Page 1

Pubblicazione Internazionale di Turismo fondata nel 1996 Anno XIII • No. 219 • Marzo 2013 • Edizione Regolare • www.traveltradecaribbean.com • ISSN 1724 - 5370 Poste italiane Spa - Sped. in Abb. Post. D.L. 353/2003 Conv. in L. 27/02/2004, no. 46 Art. 1 comma 1, DCB Milano - Prezzo per copia EURO 0,25

I Caraibi hanno ricevuto nel 2012 circa 25 milioni di turisti

La Caribbean Tourism Organization (CTO) ha annunciato che, nel 2012, circa 25 milioni di persone hanno visitato la regione –il 5,4% in più rispetto al 2011. Beverly Nicholson-Doty, presidentessa della CTO, ha detto che per il 2013 si prevede, se non si dovesse verificare qualche emergenza, un ulteriore aumento degli arrivi del 4%-5%. Gli arrivi degli Stati Uniti sono aumentati del 4,1%, superati dal Canada, che ha registrato un

aumento del 5,9%. Il numero di visitatori provenienti dal Regno Unito è diminuito del 10%, arrivando a un milione di arrivi. I paesi dei Caraibi Olandesi hanno recuperato il 5,6% e quelli di lingua spagnola, il 6%, con i Caraibi Messicani come principali responsabili della crescita. Delle destinazioni dei Caraibi, la Repubblica Dominicana è in cima alla lista del 2012, con più di quattro milioni di visitatori, per lo più provenienti dal Nord America, dall’Europa e

dal Sud America. Il 9,8% dei turisti americani, messicani e canadesi l’hanno eletta come meta di vacanza. Cuba ha ricevuto 2,8 milioni di visitatori, soprattutto da Canada, Regno Unito e Germania. La Giamaica ha accolto 1,98 milioni di turisti più 1,5 milioni di croceristi, in gran parte provenienti da Stati Uniti, Canada e Regno Unito. Bahamas e Porto Rico hanno registrato 1,26 e 1,11 milioni di arrivi, rispettivamente. ■

OMT accoglie con favore l’esenzione dal visto rilasciato dalla Giamaica Il segretario generale dell’Organizzazione Mondiale del Turismo, OMT, Taleb Rifai, ha accolto con favore l’annuncio della Giamaica di eliminare l’obbligo del visto per i turisti provenienti dall’Europa Orientale, Russia, Repubblica Ce-

ca, Ungheria, Polonia, Slovacchia e Ucraina, che intendono visitare la Giamaica per un periodo massimo di trenta giorni, e di voler estendere indefinitamente l’esenzione dal visto ai cittadini di Colombia, Panama e Venezuela. 2

L’espansione del Canale di Panama comporta sfide per la regione L’espansione del Canale di Panama rappresenta una grande sfida per l’America Centrale, data la mancanza di infrastrutture stradali e portuali per soddisfare le richieste di un aumento del traffico navale con una maggiore capacità di carico, che il Canale renderà possibile a partire dal 2015. I paesi centroamericani dovranno adattare e migliorare i loro porti e le strade alle nuove dinamiche del trasporto merci, ha dichiarato il Banco Interamericano de Desarrollo (BID). 2

Varadero si prepara per la Fiera Internazionale del Turismo

4

Le filiali italiane accreditate a Cuba si preparano all’incontro globale sull’energia rinnovabile

11

La Repubblica Dominicana promuove il turismo eco-sostenibile con la fiera Aventúrate

13

Conferenza sul Turismo Sostenibile nei Caraibi. La XIV Conferenza Annuale dei Caraibi sul Turismo Sostenibile (STC-14, per il suo acronimo in inglese) si svolgerà nella capitale di Trinidad e Tobago, dal 15 al 18 aprile. La Conferenza analizzerà le misure che i Caraibi dovranno adottare per ottimizzare la sostenibilità e la competitività della destinazione, sulla base dello schema globale attuale e in funzione della valutazione di una serie di questioni critiche, secondo quanto spiegato dai rappresentanti della Caribbean Tourism Association (CTO). 2


2

TRAVEL TRADE CARIBBEAN • ANNO XIII • NO. 219 • MARZO 2013

OMT accoglie con favore l’esenzione dal visto rilasciato dalla Giamaica

Osservazione di uccelli. Foto: © Alfredo Maiquez.

Conferenza sul Turismo Sostenibile nei Caraibi Dalla prima pagina— Con lo slogan “Mantenendo l’equilibrio: ottimizzare la sostenibilità della destinazione attraverso i prodotti, le alleanze e la redditività”, l’appuntamento, secondo gli organizzatori, persegue tra i suoi obiettivi lo sviluppo di alleanze che creino un prodotto innovativo, vantaggioso e sostenibile. Punti all’ordine del giorno saranno le esperienze dei visitatori al di là dell’offerta stereotipata del prodotto turistico urbano e rurale, lo sviluppo intelligente del marchio, e la commercializzazione della destinazione incentrata sulla promozione di queste esperienze. Verranno discussi anche la creazione di nuove alleanze con partner fondamentali per la destinazione al fine di garantire il successo della sua pianificazione e gestione; l’incremento medio annuo della spesa da parte dei visitatori in beni e servizi locali, e l’individuazione di un modello di successo fondato su buone pratiche basate sul turismo sostenibile da parte delle destinazioni. Il programma della STC-14 includerà tavole rotonde, presentazioni speciali e workshop per promuovere l’interazione dei delegati con i principali esperti e professionisti del settore del turismo a livello locale, regionale e internazionale. ■

Dalla prima pagina— “Semplificare le politiche relative ai visti crea nuove opportunità di crescita per il turismo e, quindi, ne derivano maggiori benefici economici. Un recente studio dell’OMT mostra notevoli progressi nella facilitazione dei visti negli ultimi anni, anche se ci sono ancora difficoltà in diversi paesi. La decisione della Giamaica è incoraggiante e rappresenta un esempio della strada da seguire”, ha detto Rifai. Questi sviluppi sono in linea con l’appello dell’OMT affinché i paesi rivedano le loro politiche e le procedure in materia, sulla base del rapporto diretto tra la facilitazione del visto e la crescita economica attraverso il turismo. L’esenzione dall’obbligo di visto per i visitatori provenienti dall’America Latina, nel 2011, si è rivelata una buona strategia, con una crescita del 50% degli arrivi turistici nella regione l’anno seguente, secondo le autorità giamaicane, che prevedono un risultato simile una volta che si semplifichino i requisiti per i mercati europei emergenti. ■

Via Galileo Galilei, 47 20092 Cinisello Balsamo, Mi Tel. +39 02 36649575 • Fax +39 02 36649576 E-mail italia@traveltradecaribbean.com commerciale.it@gmail.com Web www.traveltradecaribbean.com Presidente Onorario Renzo Druetto Direttore Responsabile Giuseppe Ferraris Direttore Generale Alfredo Rodríguez director@traveltradecaribbean.com Direttore Italia Roberto Barbieri roberto.barbieri@traveltradecaribbean.com Direttore di Marketing Jesús Rodríguez jrd@traveltradecaribbean.com Marketing Tiziana Settanni ttc.italia@gmail.com Tel.: +39 02 36540545 Redazione Cuba Josefina Pichardo redaccion@traveltradecaribbean.com Progettazione Grafica Andro Liuben Pérez Diz androliuben@traveltradecaribbean.com Servizi Informativi Digitali Frank Martín Webmaster Juan Manuel GONZÁLEZ webmaster@traveltradecaribbean.com Collaborazione e Marketing Ana Cecilia Herrera anac@traveltradecaribbean.com Dagmara Blanco / Orlando Ojeda dagmara@traveltradecaribbean.com orlando.ojeda@traveltradecaribbean.com Ernesto L. Rodríguez ernesto@traveltradecaribbean.com Magdalena García magda@enet.cu

L’espansione del Canale di Panama comporta sfide per la regione Dalla prima pagina— Sulla base dei risultati dello studio Diagnosi sulle prestazioni dei porti e studio dei collegamenti portuali in America Centrale e in Repubblica Dominicana, che ha valutato 18 porti della regione, il BID raccomanda ai paesi dell’America Centrale di migliorare radicalmente la loro infrastruttura intermodale di porti e rotte, la qualità dei servizi di trasporto via camion e di in-

tensificare il proprio coordinamento istituzionale. L’espansione del Canale, per un costo di 5250 milioni di dollari, punta a raddoppiare la capacità del varco marittimo e permettere così il passaggio di mega-navi in grado di trasportare 12 600 container –al momento transitano navi che ne caricano 4500. Nei paesi del Centro America e dei Caraibi solo due

nazioni dispongono di terminali per la ricezione e la manutenzione di queste navi, ha avvertito BID. A Panama, i porti sono Balboa e PSA, nel Pacifico, e Manzanillo, Colón e Cristóbal, affacciati sull’Atlantico; nella Repubblica Dominicana, Caucedo. La Costa Rica e altri cinque paesi dell’America Latina che non sono stati oggetto di studio –Bahamas, Colombia, Cuba, Giamaica e Perù– si sono im-

pegnati ad ampliare e ridisegnare alcuni dei loro porti stimolati dall’ampliamento del Canale. Si stima che attraverso il Canale di Panama passa il 5% del commercio mondiale; nel 2012 sono stati più di 330 milioni di tonnellate. Gli Stati Uniti sono il principale cliente (143 milioni di tonnellate), seguiti da Cina (52 milioni), Cile (28 milioni) e Giappone (22 milioni).

María E. Leyva mariae.leyva@traveltradecaribbean.com Silvia I. Alfonso silvia@traveltradecaribbean.com Zoe Alfonso zoe@traveltradecaribbean.com Marta CASTELLANI Stampa Officina Grafica S.R.L. Iscritto al Tribunale di Milano con il numero 166. Proprietà di Travel Trade Caribbean S.R.L. Data di registro nella Camera di Commercio: 01.08.2001. Iscritto al ROC Italia (registro di operatori della comunicazione) Distribuito attraverso abbonamento postale. Costo a copia 0,25 centesimi. Vietata la riproduzione parziale o totale degli articoli senza l’autorizzazione espressa dei suoi autori, i quali conservano tutti i diritti legali e sono responsabili del contenuto degli stessi.


4

TRAVEL TRADE CARIBBEAN • ANNO XIII • NO. 219 • MARZO 2013

Le autorità cubane stanno intensificando i preparativi per la prossima 33 Fiera Internazionale del Turismo di Cuba, FITCuba 2013, che si svolgerà dal 7 al 10 maggio prossimi, nella località balneare di Varadero, prodotto leader del turismo di sole e mare nella destinazione caraibica. La sede principale della manifestazione, il Centro Congressi Plaza América è attualmente oggetto di una riparazione capitale che si concluderà in tempo per l’appuntamento. I lavori per il rinnovo della struttura, iniziati a fine 2012, comprendono l’impermeabilizzazione dell’intero tetto, la sostituzione dei controsoffitti, il miglioramento dei corridoi e delle rampe di accesso, un nuovo impianto di illuminazione e

Varadero si prepara per la Fiera Internazionale del Turismo

la tinteggiatura. Sono stati anche sostituiti il mobilio e alcuni pavimenti, è stata realizzata la manutenzione all’impianto di aria condizionata centrale e alla rete idraulica. Durante FITCuba le sei sale del Plaza América diventeranno recinti fieristici dove i principali tour operator provenienti da Europa, Canada e America Latina, esporranno e promuoveranno le loro offerte relative al mercato cubano, mentre prenderanno accordi per nuove partnership. Quest’anno, il più importante evento professionale del settore turistico cubano sarà dedicato al prodotto di Sole e Mare e avrà il Brasile, secondo partner commerciale latinoamericano di Cuba, come paese ospite. ■

Il turismo cubano scommette sul mercato italiano Il mercato italiano continua a rivestire una notevole importanza per il turismo di Cuba. Nel 2012, è stato il quarto paese per emissione di visitatori verso questa destinazione a livello internazionale, dopo il Canada, il Regno Unito e la Germania. Il Ministero del Turismo di Cuba ha espresso interesse nel continuare a rafforzare i legami tra l’attività turistica e i partner italiani, e considera tra i principali obiettivi quello di mostrare ai professionisti, e al pubblico in generale, la varietà dei prodotti dell’isola. Ciò è stato ribadito dalla forte rappresentanza di imprese turistiche di Cuba e dei loro partner nella passata XXXIII Borsa Internazionale del Turismo d’Italia, BIT 2013, tenutasi di recente a Milano. Tra le attività portate avanti dalla delegazione nel corso di questo appuntamento va ricordata la presentazione dei principali eventi turistici che si svolgeranno a Cuba nel 2013, in particolare la Fiera Internazionale del Turismo, il principale conclave del settore. Inoltre sono stati forniti dettagli relativi ad altri appuntamenti come l’Evento Internazionale del Turismo Naturalistico TURNAT, che si terrà a Granma dal 24 al 28 settembre.

Settimana dedicata a Roma in Messico Una giornata intitolata “Roma è qui” si è svolta lo scorso marzo a Città del Messico al fine di ampliare gli scambi commerciali tra le due capitali. Per una settimana Roma si è trovata in Messico per far conoscere i prodotti del suo territorio alle imprese locali, in un incontro che con ha riunito imprese e mondo della cultura. Dal cibo alle creazioni della moda, dal turismo al

Convocato Seminario Internazionale di Giornalismo Turistico Il Seminario Internazionale di Giornalismo Turistico si svolgerà dal 17 al 21 giugno presso l’Istituto Internazionale di Giornalismo José Martí dell’Avana. Rivolto ai professionisti della stampa specializzata in questo settore, l’appuntamento attira comunicatori da tutto il mondo, in particolare dall’America Latina e dai Caraibi, e rappresenta un’ottima opportu-

nità per uno scambio di opinioni sul giornalismo attuale della regione e per rafforzare i legami tra professionisti. Il Turismo Gastronomico come Patrimonio Culturale Immateriale, le Nuove Tecnologie nella Gestione del Turismo, l’Uso professionale, le Città Patrimonio dell’Umanità e il Turismo, lo Sviluppo Urbano, le Alternative Occupazionali di fronte alla Crisi Economica

design attraverso l’arte e la cultura, un evento promosso dalla Camera di Commercio di Roma e da Unioncamere Lazio. Il Museo de Arte Carrillo Gil in tale contesto, ha inaugurato una mostra di 21 opere di artisti famosi dell’arte contemporanea italiana, opere dalla collezione del Palazzo La Farnesina, sede del Ministero degli Affari Esteri d’Italia, a Roma. ■

e l’Attualità della Destinazione Cuba, sono alcune delle tematiche all’ordine del giorno. Il programma prevede, nelle prime tre giornate, una serie di dibattiti presso l’Istituto Internazionale di Giornalismo, mentre il resto della settimana sarà dedicato ad escursioni di interesse turistico e visite presso la località balneare di Varadero, a circa 140 chilometri a est della capitale. Un altro luogo che verrà visitato in occasione di questo seminario sarà il Cabaret Tropicana, all’Avana, emblematico locale notturno, aperto nel 1939, dove si sono esibiti importanti artisti cubani e stranieri.


6

TRAVEL TRADE CARIBBEAN • ANNO XIII • NO. 219 • MARZO 2013

Festeggia il suo centenario il Museo Nazionale di Belle Arti di Cuba

C

reato nel 1913, il Museo Nazionale di Belle Arti dell’Avana giunge al suo centenario, il 28 aprile, data in cui è stato ufficialmente inaugurato. L’importante istituzione patrimoniale –che possiede la più grande collezione di arti visive del paese– celebrerà i suoi 100 anni con una serie di cinque mostre o progetti speciali di Arte Universale o Cubano, creati e gestiti dal suo team di curatori. Il primo nucleo delle collezioni del Museo di Belle Arti proveniva da donazioni, prestiti, depositi o trasferimenti di artisti, collezionisti e istituzioni pubbliche, private, civili e religiose. Le prime donazioni erano per lo più di carattere storico, oltre che archeologico, etnografico, artistico o di storia naturale; al suo completamento hanno contribuito, nel 1964, alcune gallerie di arte plastica cubana. Il fondo museale è stato poi arricchito dalle donazioni di opere di Chartrand e Landaluze; dalla collezione di arte antica di Egitto, Etruria, Grecia e Roma, depositata dal Conte di Lagunillas, o dalle pregiate collezioni di Julio Lobo, Oscar Cintas e Gómez Mena. Inizialmente situato all’angolo tra Concordia e Lucena, a partire dal 1917 ha utilizzato diverse sedi finché nel 1955 venne trasferito nel Palacio de Bellas Artes. Dopo una meticolosa ristrutturazione, nel luglio 2001 è diventato un complesso museale di grandi dimensioni composto da due edifici: uno dedicato all’Arte Cubana (presso il Palacio de Bellas Artes) e uno all’Arte Universale (situato in quello che era il Centro Asturiano). L’edificio di Arte Cubana presenta dieci collezioni permanenti, da una dedicata all’Arte durante la Colonia (XVI-XIX secolo) passando per il Cambio di Secolo

Edificio di Arte Universale, antico Centro Asturiano.

Scrittore, poeta ed etnologo Miguel Barnet.

Fusione di radici italiane e cubane a La Sapienza

Museo Nazionale di Belle Arti, edificio di arte cubana.

(1894-1927) e Arte Moderna (1927-1963) fino all’Arte Contemporanea (dal 1960 a oggi) e Arte Popolare. L’Edificio di Arte Universale ospita più di 45 mila opere, organizzate in pregiate collezioni permanenti di Arte Antica, Icone Ortodosse, Arte Latinoamericana, Spagnola, Tedesca, Britannica, del XX Secolo, Statunitense, Fiamminga, Francese, Olandese e Italiana. ■ Orario Dal Martedì al Sabato, 10:00-17:00 Domenica, fino alle 14:00

L’Università degli Studi di Roma, La Sapienza, ha annunciato la creazione della Cattedra Fernando Ortiz (L’Avana, 1881-1969), antropologo, avvocato, archeologo e giornalista cubano, studioso delle radici culturali e storiche afrocubane che, per il proprio lavoro di ricerca, è considerato il terzo scopritore di Cuba. L’annuncio è stato fatto durante la cerimonia per l’assegnazione del Dottorato di Ricerca Honoris Causa in Italianistica, allo scrittore, poeta ed etnologo Miguel Barnet, illustre discepolo di Don Fernando Ortiz. Lo studioso Antonio Calajanni ha valutato positivamente la futura Cattedra dedicata a studi e programmi di ricerca tra i due paesi. Durante la solenne cerimonia, Luigi Frati, Rettore dell’Università, ha espresso la volontà della facoltà di onorare uno degli intellettuali che hanno dato un grande contributo alla comunicazione tra la cultura italiana e quella dell’America Latina e dei Caraibi. Frati ha riconosciuto nell’opera di Barnet l’attenzione verso temi fondamentali della cultura e della letteratura, con una grande capacità di osservazione globale delle dinamiche contemporanee e del loro ruolo al giorno d’oggi. Dal punto di vista accademico, il dottor Amadeo Quondam ha ricordato le tappe della traiettoria del lavoro di Barnet. Dario Marcucci, presidente del Municipio III di Roma Capitale; Luciano Vasapollo, delegato del Rettore della Sapienza per i paesi dell’Alleanza Bolivariana per i Popoli della Nostra America, e l’etnomusicologo Marco Lutzu hanno elogiato Barnet come continuatore dell’eredità di Ortiz. Barnet ha parlato di ciò che la cultura italiana aveva significato per lui e per la sua generazione: le conversazioni con Cesare Zavattini, l’amicizia con Italo Calvino, Alberto Moravia ed Elsa Morante, la lettura delle poesie di Salvatore Quasimodo e di Cesare Pavese.


8

TRAVEL TRADE CARIBBEAN • ANNO XIII • NO. 219 • MARZO 2013

DUE DI REPUBBLICA DOMINICANA

Più investimenti per gli Hotel L’Associazione Alberghi e Turismo della Repubblica Dominicana (Asonahores) appoggia l’obiettivo di raggiungere i 10 milioni di turisti l’anno che ha annunciato il nuovo presidente dominicano Danilo Medina. Il Presidente dell’Associazione, Luis Emilio Rodríguez, ha detto che “Asonahores assume con grande entusiasmo l’obiettivo di 10 milioni di turisti presentato dal presidente Medina, considerando che ci sono destinazioni che hanno un tasso di occupazione molto buono, mentre altre non hanno lo stesso livello di occupazione, perché stiamo assistendo ad una lenta decrescita”. “Se sommiamo questa decrescita con la necessità di raggiungere l’obiettivo, giungiamo alla conclusione che ci vogliono circa 3600 camere annuali, quindi dobbiamo contemplare l’adeguamento dei nostri programmi per attirare gli investimenti”. Per quanto riguarda l’obiettivo qualitativo, Rodríguez ha detto che è quello di migliorare il prodotto e le attività connesse oltre a quello di migliorare la qualità delle camere. ■

Il tasso di occupazione alberghiera supera l'80% Il tasso medio di occupazione alberghiera a gennaio 2013 è stato dell’82,7%; per il quarto anno consecutivo, questo indicatore, nello stesso mese, ha superato l’80%. Lo riferisce il bollettino mensile di statistiche turistiche dell’Associazione Alberghi e Turismo della Repubblica Dominicana. A Punta Cana-Bávaro, il tasso medio di occupazione alberghiera ha raggiunto il 91,3%, per un aumento di 1,5 punti annuali. La destinazione Romana-Bayahibe ha registrato un 88,3% come livello di occupazione alberghiera, per un +3,4%. Gli alberghi a Puerto Plata e Sosua Cabarete hanno subito aumenti del 4,1% e del 4,8%, rispettivamente. Tuttavia, Santiago de los Caballeros, Samaná, Santo Domingo e Boca Chica, Juan Dolio hanno visto diminuire le loro attività dello 6,5%, 9,2%, 3,9% e 12,7%, rispettivamente. ■

Associazione degli Stati dei Caraibi estendono la cooperazione

Foto: © Martin Allinger. Dreamstime.com

Il governatore dello stato di Quintana Roo, Roberto Borge, ha stimato che il turismo verso questa destinazione dei Caraibi messicani crescerà, quest’anno, tra il 13% e il 15% . Quintana Roo accoglie circa 17 milioni di turisti nazionali e stranieri all’anno per via aerea e marittima, e l’aspettativa è quella di crescere nel mercato latinoamericano ed in particolare in Colombia, Brasile e Argentina; da questi tre paesi, ha detto il governatore, i turisti potrebbero aumentare con un tasso annuo del 30%. Ha poi menzionato che l’anno scorso questo stato messicano ha ricevuto più di 50.000 colombiani, grazie all’elimina-

Una conferenza ministeriale dell’Associazione degli Stati dei Caraibi (ACS) ha deciso di unire le forze destinate alla cooperazione, soprattutto per favorire l’espansione del commercio tra i suoi membri e per la prevenzione delle catastrofi. Gli organizzatori hanno spiegato che gli accordi saranno presentati, per la loro approvazione, in occasione del Vertice dei Capi di Sta-

to della AEC, in programma dal 23 al 26 aprile di quest’anno ad Haiti. La AEC comprende Antigua e Barbuda, Bahamas, Barbados, Belize, Colombia, Costa Rica, Cuba, Dominica, Grenada, Guatemala, Guyana, Haiti, Honduras, Giamaica, Messico, Nicaragua, Panama, Repubblica Dominicana, St. Kitts e Nevis, Saint Lucia, Saint Vincent e Grenadine, Suriname, Trinidad e Tobago e Venezuela. ■

Il turismo a Quintana Roo aumenterà di circa il 15%

Cancun è la destinazione turistica principale per i brasiliani. zione del visto, che ha rappresentato un aumento del 30% dei visitatori da questo paese. In occasione della Vetrina del Turismo a Bogotá sono stati raggiunti accor-

di con le compagnie aeree della regione per aumentare la frequenza dei voli verso la località di Cancun, a partire dalla seconda metà del 2013. Con le nuove frequenze da Bogotà e Medellín i turi-

sti colombiani potrebbero aumentare del 30%. Ha ricordato che per i brasiliani, Cancun è la destinazione turistica principale e ci si aspetta che il Ministero degli Esteri messicano elimini i visti per aumentare del 30% il numero di visitatori provenienti dal Brasile. L’Argentina è un altro importante mercato per Quintana Roo. “Con il tema del mondo Maya 20122013 abbiamo nuovi siti archeologici che si stanno aprendo nello stato, oltre a migliori collegamenti aerei e una vasta gamma di servizi turistici nella regione” ha concluso il governatore di Quintana Roo.


10

TRAVEL TRADE CARIBBEAN • ANNO XIII • NO. 219 • MARZO 2013

Festival degli Habanos a Cuba

I Caraibi nei Travellers' Choice 2013

Nella classifica dei Travellers’ Choice 2013, otto spiagge dei Caraibi si sono posizionate tra le 25 migliori del mondo (Top 25 Beaches-World), tre hotel caraibici tra i 25 migliori alberghi per famiglie (Top 25 Hotels for Families-World) e due Hotel Spa tra i selezionati per la categoria World’s greatest hotel spas. Il loro posto nella lista corrisponde alle opinioni dei turisti di Tripadvisor, www.tripadvisor.com, considerato il principale sito web di viaggi a livello globale. Il prossimo Festival Internazionale dell’Habano, evento annuale che riunisce gli amanti di quello che è considerato il miglior tabacco da fiuto del mondo, si svolgerà a L’Avana dal 24 al 28 febbraio 2014, secondo quanto annunciato dai suoi organizzatori durante la giornata di chiusura della quindicesima edizione del Festival, recentemente conclusosi nella capitale cubana. Considerato spettacolare dai partecipanti, il Festival del 2013 ha lanciato tra le sue novità: il Petit n° 2 di Montecristo, che è un sigaro adattato ai tempi attuali, con 122 millimetri di lunghezza, cioè, relativamente corto, che risponde agli spazi pubblici sempre più limitati che consentono di fumare, il Montecristo Double Edmundo e il maestoso Partagás Lusitanias Gran Reserva Cosecha 2007, di cepo 49 (larghezza di 19,45 mm) e 194 mm di lunghezza. Il Festival ha rappresentato un buon momento per l’economia

cubana, che ha esibito un prodotto d’élite, mantenendo la sua qualità unica e favorendo le iniziative per rafforzare l’industria agroalimentare. Un momento importante è stata la vendita all’asta di sei serie di umidificatori che contenevano tra 350 e 550 sigari di marche famose –H. Upmann, Hoyo de Monterrey, Romeo y Julieta, Partagás, Montecristo e Cohiba–, così come di un servizio da tavola firmato Sagardelos, del valore di € 890.000. Come da tradizione, i ricavi sono stati interamente donati al sistema sanitario di Cuba. Organizzato dalla società Habanos S.A., il XV Festival dell’Habano ha riunito, nel 2013, 500 mila delegati provenienti da 70 paesi. Alla fiera commerciale collegata al Festival sono stati presentati 61 campioni provenienti da nove nazioni –articoli di lusso per collezionisti, souvenir, umidificatori e altri accessori legati al settore del tabacco. ■

Si terrà a Cuba il Torneo di Golf Montecristo Cup 2013 Giocatori professionisti e appassionati parteciperanno tra il 25 e il 27 aprile alla quinta edizione della Copa de Golf Montecristo, nella sua sede abituale del Varadero Golf Club, un campo di 18 buche (Par 72) installato in una stretta fascia di 3,5 Km sul lungomare di Varadero. Organizzato dal gruppo Palmares SA, questo torneo annuale è aperto a 120 giocatori ( dai 18 anni). Il sistema di gara avrà due formati diversi; ci sarà un round di pratica e due giorni di torneo durante i quali i giocatori si contenderanno tre premi per categoria, e un premio per il miglior risultato Gross.

Top 25 Beaches–World 2 Grace Bay. Providencial 5 Flamenco Beach (Playa Flamenco). Culebra, Porto Rico 8 Horseshoe Bay Beach. Southampton Parish, Bermuda 9 Eagle Beach. Palm/Eagle Beach, Aruba 11 Playa Paraiso Beach. Cayo Largo, Cuba 14 Playa del Norte. Isla Mujeres, Messico 21 Akumal Beach. Akumal, Messico 23 Seven Mile Beach. George Town, Gran Cayman Top 25 Hotels for Families-World 10 Beaches Negril Resort & Spa. Negril, Giamaica 14 Beaches Turks & Caicos. Providencials 20 Paradisus Playa Del Carmen La Esmeralda. Playa del Carmen, Messico World's Greatest Hotel Spas 6 Sandy Lane Hotel. Barbados, Caraibi 10 Banyan Tree Mayakoba. Playa del Carmen, Messico ■

World Tour 2014-2015 di Celebrity Cruises Celebrity Cruises sta potenziando il suo tour mondiale per la stagione 2014-2015, che comprende destinazioni in tutti i continenti. In occasione della presentazione dei suoi itinerari per questa stagione, la compagnia di navi da crociera ha annunciato crociere in Antartide, Africa, Sud e Nord America, Asia, Australia ed Europa. In Europa, l’ultima nave della compagnia, la Celebrity Reflection, salperà per effettuare una rotta nel Mediterraneo di 11 notti con partenza e arrivo a Civitavecchia e con scalo a Santorini, Mykonos e Pireo (Grecia) ma anche a Napoli (Italia ), a Kusadasi (Turchia) ed Istanbul (con pernottamento). Come parte delle opzioni a terra, Celebrity Exclusives vuole offrire esperienze personalizzate per i viaggiatori, in gruppi di non oltre 15 persone. Offre, per esempio, un pacchetto di ospitalità VIP nel 2014 British Open Golf Tournament, un viaggio notturno a Mosca in treno ad alta velocità, itinerario sui colli romani in Ferrari, esplorazione di Mikonos in yacht privato o navigazione in catamarano attraverso l’arcipelago finlandese.


11

TRAVEL TRADE CARIBBEAN • ANNO XIII • NO. 219 • MARZO 2013

Le filiali italiane accreditate a Cuba si preparano all’incontro globale sull’energia rinnovabile

C

onvocate dalla Camera di Commercio di Cuba e dalla parte cubana e da quella italiana del Comitato Imprenditoriale Cuba-Italia, il 22 marzo si sono riunite a L’Avana le filiali italiane accreditate a Cuba, per presentare progetti di investimento relativi alla produzione, a Cuba, di apparecchiature per lo sviluppo di energie rinnovabili. Questi progetti fanno parte della 12 World Wind Energy Conference WWEC2013 che si terrà dal 3 al 5 giugno 2013, nel Palacio de Convenciones dell’Avana, durante la quale si terrà un incontro imprenditoriale volto ad individuare i partner interessati a partecipare, in collaborazione con Cuba, allo sviluppo di questi progetti. Organizzata congiuntamente dalla World Wind Energy Association e da diverse istituzioni cubane, lo scopo della conferenza è quello di realizzare, per la prima volta nella regione

La regione ha appena iniziato a utilizzare l’energia eolica su larga scala e i primi parchi eolici sono già stati installati.

dei Caraibi, un forum internazionale rivolto ai professionisti sia del mondo accademico sia dell’industria per scambiarsi i propri risultati di ricerca, idee e prospettive. L’evento si concentrerà, in particolare, sulla regione dei Caraibi e dell’America Centrale, e per questo è stato scelto come titolo della conferenza: Aprendo le porte ai venti dei Caraibi. La regione ha appena iniziato a utilizzare l’energia eolica su larga scala e i primi parchi eolici sono già stati installati.

I temi principali sono quelli riguardanti l’energia eolica, cui si aggiungono altre tematiche relazionate ad altre fonti di energia rinnovabile. La conferenza è finalizzata alla presentazione, allo scambio, e alla discussione delle più recenti conoscenze riguardanti questi rami, e ha tra i suoi obiettivi quello di sostenere lo sviluppo di strategie comuni tra governi e comunità locali, al fine di sfruttare l’immenso potenziale delle energie rinnovabili. ■

NUOVI COLLEGAMENTI AEREI NEI CARAIBI Coperte le rotte lasciate da Iberia e da American Airlines in Dominicana Air Europa, Jet Blue e Delta coprono le rotte tra la Repubblica Dominicana e Madrid e New York, che erano state soppresse da Iberia e da American Airlines, rispettivamente. Air Europa aumenta da 7 a 11 il numero dei voli, per ampliare i collegamenti con Madrid, e nel frattempo, Jet Blue e Delta Airlines aumentano le frequenze per soddisfare la domanda sulla rotta verso New York. Ci sono, inoltre, diverse compagnie aeree disposte a soddisfare il servizio di trasporto aereo di merci. L’azienda Aeropuertos Dominicanos Siglo 21 (Aerodom), fonte dell’informazione, ha rivelato che il ritiro da queste rotte di Iberia e American Airlines non interessa le operazioni con Madrid e New York.

manali tra la Colombia e la Spagna. WestJet estende i servizi ad Antigua WestJet ha confermato che estenderà i suoi servizi tra Toronto e Antigua e Barbuda per i mesi estivi, ogni sabato, dal 4 maggio al 26 ottobre. © The Boeing Company

Nuovi voli per Cancún Cancún avrà a disposizione tre nuovi collegamenti, due con la Germania e uno con l’Argentina. Condor ha confermato due voli settimanali per Quintana Roo: un volo diretto Monaco di Baviera-Cancún, da giugno, e un altro, da novembre, Francoforte-Cancún. A sua volta, Aerolíneas Argentinas opererà la rotta tra Buenos Aires e Cancún due volte a settimana, da giugno. Inoltre, Virgin Atlantic Airlines, che opera un volo diretto tra Londra Gatwick e Cancún, pren-

de in considerazione l’apertura di nuovi collegamenti. Più frequenze MadridMessico-Madrid Aeroméxico ha annunciato che, dal 30 giugno, opererà 10 voli settimanali sulla rotta Madrid-Messico-Madrid, di cui tre in orario notturno. Avianca rafforza la rotta Bogotà-Madrid Avianca offrirà due voli giornalieri tra Bogotà e Madrid dal 16 maggio, portando a 25 le frequenze setti-

JetBlue espande le sue operazioni a Porto Rico JetBlue ha annunciato che aprirà una nuova frequenza da San Juan, Porto Rico, a Chicago, dal 20 novembre. Copa apre nuovi collegamenti Colombia-Cancún Copa Airlines inaugurerà tre nuovi voli dalla Colombia a Cancún nel mese di giugno, e porterà a cinque le frequenze con i Caraibi Messicani: quattro voli diretti da Bogotà e uno da Medellín. ■


12

TRAVEL TRADE CARIBBEAN • ANNO XIII • NO. 219 • MARZO 2013

Si espande il settore delle crociere a Saint Kitts e Nevis

Turkish Airlines sigla il suo più grande ordine della storia con Airbus

F

ino a 117 aeromobili della Famiglia A320, tra cui il primo ordine di NEO Turkish Airlines, il primo vettore della Turchia, ha siglato un contratto che prevede l’acquisto fino a 117 aeromobili della Famiglia A320 (25 A321ceo, 4 A320neo, 53 A321neo e delle opzioni per 35 ulteriori aeromobili A321neo). Si tratta del più grande ordine mai siglato da parte di un vettore turco. La selezione della motorizzazione sarà comunicata in una seconda fase. “Si tratta del nostro più grande ordine e lo abbiamo siglato con Airbus”, ha dichiarato Faruk Cizmecioglu, Chief Marketing Officer di Turkish Airlines. “I nostri clienti si aspettano l meglio dal nostro vettore. Grazie ai benefici economici e all’elevato confort della cabina, la Famiglia A320 ci aiuterà ad attuare i nostri ambiziosi piani di espansione”. “Siamo lieti di aver ricevuto questo nuovo ordine da parte di Turkish Airlines, che a soli due anni dal lancio degli aeromobili NEO ci consente di superare i 2.000 ordini per questa versione”, ha dichiarato John Leahy, COO Clienti di Airbus. “Questo ordine conferma il fatto che i NEO siano gli aeromobili con il miglior rapporto qualità-prezzo e costituiscano la soluzione ideale per i vettori con ambiziosi piani di crescita. La riduzione dei consumi di carburante del 15% insieme alla più ampia cabina nei rispettivi

segmenti offrono a Turkish Airlines un enorme vantaggio competitivo”. Turkish Airlines opera già 75 aeromobili della Famiglia A320. Il nuovo ordine consentirà al vettore di espandere le proprie rotte di medio e corto raggio dall’hub di Istanbul, mentre la communalità con la flotta Airbus già esistente consentirà ulteriori riduzioni di costi. Gli aeromobili della Famiglia A320neo sono dotati di reattori di ultima generazione e di “Sharklet”, grandi dispositivi alari, che insieme consentono di ridurre i consumi di carburante del 15%. L’opzione NEO genera inoltre una riduzione a due cifre delle emissioni di NOx e riduce sensibilmente le emissioni acustiche. L’entrata in servizio dell’A320neo è prevista per la seconda metà del 2015, a cui seguiranno nel 2016 quella dell’A319neo e dell’A321neo. La Famiglia A320 ha registrato a oggi ordini per quasi 9.150 aeromobili, di cui oltre 5.450 consegnati a più di 385 clienti e operatori nel mondo, confermando la propria posizione di famiglia di aeromobili a corridoio singolo più venduta nel mondo. L’A320neo offre oltre il 95% di communalità strutturale, consentendo una facile integrazione nelle flotte esistenti e offrendo un’autonomia supplementare fino a 500 miglia nautiche (950 km) oppure due tonnellate in più di carico trasportabile. ■

Le autorità turistiche di St. Kitts e Nevis hanno deciso di ampliare i loro progetti riguardanti il numero di croceristi che verranno accolti, che secondo la stima arriveranno a 650.000 nella stagione 2013-2014. Il ministro del turismo e dei trasporti internazionali, Richard Skerritt, in un comunicato stampa ha informato di avere in programma investimenti per preparare i porti per navi di grandi dimensioni. L’isola prevede quest’espansione tenendo conto che le crociere stanno superando i tradizionali confini di USA, Canada, Regno Unito, Francia, Germania, Italia, Spagna e si stanno diffondendo anche in Asia e America Latina.

Uno scrittore italiano ricrea l'atmosfera dei Caraibi Un nuovo libro dello scrittore Davide Barilli ambientato a Cuba, è stato presentato nei giorni scorsi a L'Avana. Si tratta di Il gallo in bicicletta, edizione Fedelo’s, illustrato e tradotto, rispettivamente, dai cubani Ramón Pérez e ángel Carballo. Giornalista di un quotidiano di Parma e autore di racconti e romanzi, Barilli ha pubblicato diversi titoli che riflettono l'atmosfera dei Caraibi, come Le candele

Davide Barilli.

di Baracoa, Lettere dall’Avana e La ragazza di Alamar. Sempre sul suo rapporto con Cuba e dell’influenza della lsla sulla sua narrativa ha scritto un saggio contenuto nell’ultimo numero dei Quaderni di Casa America, intitolato “Italiani a Cuba”. Un suo saggio, intitolato “La mia Cuba, vissuta nei libri e nella calle” è contenuto nel numero dei Quaderni di italianistica cubana dell’aprile 2012. ■


13

TRAVEL TRADE CARIBBEAN • ANNO XIII • NO. 219 • MARZO 2013

La Repubblica Dominicana promuove il turismo eco-sostenibile con la fiera Aventúrate

L

o scorso marzo è stata celebrata con successo, nella capitale Santo Domingo, la fiera Aventúrate 2013, che ha visto la partecipazione di 50 piccole e medie imprese volte alla promozione del turismo eco-sostenibile. I visitatori della fiera, organizzata dal Consorcio Dominicano de Competitividad Turísitica (CDCT), hanno avuto l’occasione di conoscere strutture, percorsi ecologici, proposte di escursioni per un soggiorno a stretto contatto con la natura e all’insegna dell’avventura. La Repubblica Dominicana è infatti un vero paradiso per gli amanti della natura e per i viaggiatori “green oriented”. Non solo spiagge di sabbia bianca ma una natura rigogliosa e coinvolgente con percorsi di vero turismo eco-sostenibile. La destinazione presenta infatti molti luoghi ancora tutti da scoprire, parchi e lagune, specie animali protette ma diventano sempre più numerose le proposte di itinerari eco-solidali tra le piantagioni di zenzero, cacao, caffè e canna da zucchero. Per valorizzare le produzioni del paese sono nate infatti le “Rutas”, percorsi guidati che consentono di far conoscere e vivere da vicino tutte le fasi, dalla coltivazione alla produzione, nonché l’opportunità per i viaggiatori di entrare ancora

Tra le tante proposte per viaggiatori green oriented emergono i tour nelle “rutas”.

Salto El Limón, Samaná. Foto: Ian Cumming.

di più in contatto con la popolazione e le tradizioni locali. Chi cerca una vacanza attiva a contatto con la natura, tante le proposte del T.O Colonial Tour & Travel per scoprire le diverse rutas da nord a sud; dalla penisola di Samaná nel nord est fino a San Francisco de Macorís e alle province di Salcedo e Bonao nel cuore dell’isola, da sud est nelle provin-

cie di Hato Mayor e La Romana fino ad arrivare a sud ovest nell’area di Barahona/Pedernales. Nella provincia di Samaná si snoda la nota Ruta del jengibre (Via dello zenzero) con la presenza di comunità rurali che lavorano all’interessante progetto Guariquén che integra lo sviluppo agricolo, turistico e culturale del territorio.

Spostandoci nel cuore dell’isola troviamo la Ruta del Cacao a San Francisco de Macorís dove si trovano le piantagioni dell’Hacien­da La Esmeralda Garcia Jiménez. Nelle province di Salcedo e Bonao troviamo le Rutas del Caffè che si sviluppano in mezzo alle montagne in quanto aiutano a garantire un clima fresco ideale per le coltivazioni. A sud est nella provincia di Hato Mayor è possibile percorrere una delle Rutas del Chocolate, con la visita alle comunità di Vicentillo e Los Botados, dove i visitatori possono conoscere i processi di coltivazione del cacao e la produzione del cioccolato. E infine nella parte sud-occidentale, nella provincia di Barahona, è interessante percorrere un’altra Ruta del cacao presso la comunità Cacaoteras di Barahona con visita al villaggio Paraíso o un tour nella Ruta del caffè presso la sierra di Bahoruco. ■ Per maggiori informazioni Ente del Turismo della Repubblica Dominicana Piazza Castello, 25 20121 Milano Tel. 02 8057781 www.godominicanrepublic.com

Amadeus pubblica i risultati per l’esercizio 2012 L’utile aggiornato delle operazioni continue di Amadeus è cresciuto del 18% nel 2012, a 575.1 milioni di euro. Ha alzato a 0,9 punti percentuali la sua quota relativa al mercato globale delle prenotazioni aeree tramite agenzie di viaggi, fino ad arrivare al 38,6%. Luis Maroto, Presidente & CEO di Amadeus, ha dichiarato: “Questa progressione del nostro successo è basata sulla crescita delle nostre due aree di business: l’area distribuzione, con maggiori volumi di prenotazioni ed entrate, e quella delle soluzioni tecnologiche che hanno permesso l’aumento del numero di passeggeri a bordo”. “Nel 2013, ci siamo concentrati sul rafforzare ulteriormente la nostra posizione di leadership, sviluppando una nostra offerta competitiva e allo stesso tempo abbiamo realizzato investimenti selettivi in aree di crescita, quali le soluzioni tecnologiche per gli aeroporti, gli hotel e le imprese ferroviarie”. Nel segmento dei viaggi d’affari, Amadeus ha lanciato una nuova interfaccia per gli utenti e una appli-

cazione per le prenotazioni per Amadeus e-Travel Management, la soluzione specifica per le prenotazioni on line dei viaggi aziendali utilizzata da più di 6000 aziende in 59 mercati. Alla fine dell’anno, un totale di 121 compagnie aeree aveva scelto i moduli Altea Reservation e Altea Inventory. Sulla base di tali accordi, Amadeus stima che il numero di passeggeri imbarcati attraverso la sua piattaforma Altéa supererà gli 800 milioni nel 2015, il che significa un aumento di quasi il 42% rispetto al 2012. Nel mese di dicembre, Amadeus è stata riconosciuta ancora una volta come l’azienda europea del settore dei viaggi d’affari che più investe in R & S (ricerca e sviluppo). Fonte: hostnews.com


14

TRAVEL TRADE CARIBBEAN • ANNO XIII • NO. 219 • MARZO 2013

Presenza italiana nei prodotti e nei servizi per il mercato cubano dei trasporti e del turismo Intervista al sig. Massimo Bonanno, Presidente del Gruppo FINAUTO a Cuba. Oltre ad essere il vicepresidente della sezione italiana del Comitato Imprenditoriale Cuba Italia, il signor Massimo Bonanno presiede l’agenzia di viaggi Caribbean Diving Centres e l’impresa Finauto International a Cuba. In un’intervista a TTC ha spiegato le attività principali che le due entità svolgono sull’isola, in particolare a sostegno del settore turistico.

Sig. Massimo Bonanno, Presidente del Gruppo FINAUTO a Cuba.

I

l Gruppo FINAUTO, ha dichiarato il suo presidente a Cuba, oggi ha interessi rivolti verso diversi paesi, tra cui Italia, Panama, Spagna, Liechtenstein, Svizzera e Corea, e svolge due attività principali attraverso FINAUTO International e il Caribbean Diving Centers. “Il nostro gruppo ha la sua sede centrale a Vaduz, in Liechtenstein, ma siamo imprenditori italiani e abbiamo compagnie indipendenti che fanno parte del Gruppo, in Italia –a Olbia, in Sardegna, Torino e Roma–, in particolare nel settore automobilistico. Tutte le aziende con sedi in diverse parti del mondo operano attivamente con Cuba. L’idea principale è quella di portare sempre più turismo a Cuba e fornire al mercato cubano prodotti competitivi per prezzo e qualità”, ha dichiarato. FINAUTO International è il distributore per Cuba delle auto Kia e Ssangyong e degli autobus Daewoo. Nel 2012, ha venduto sull’isola 2.000 vetture Kia, la maggior parte di queste (1850 unità) al sistema turistico, soprattutto destinate al noleggio auto del gruppo Transtur, che comprende Cubacar, Havanautos e Rex. Fornisce, a sua volta, gli autobus Daewoo per il trasporto dei lavoratori nel settore del turismo, in particolare quelli dei Cayos di Villa Clara e per i lavoratori di Labiofam. Bonanno ha aggiunto: “FINAUTO è anche il distributore a Cuba di importanti marchi italiani ed europei di attrezzature per officina. Nel 2012, ha venduto un pacchetto di attrezzature per officine meccaniche di ultima tecnologia al gruppo Transtur-Cubacar, che in questo momento si stanno assemblando nei laboratori Transtur dell’isola, a nostro avviso, favoriranno il sistema della qualità, la manutenzione e i servizi delle flotte di auto e omnibus Transtur”.

“Questo è molto importante perché contribuisce notevolmente a garantire la sicurezza stradale e l’efficienza di tutti i veicoli che operano nel settore del turismo... e ancora di più, è una garanzia per gli stranieri in visita a Cuba. Con il gruppo Kia, sempre in funzione di garantire la sicurezza dei turisti, si stanno applicando garanzie totali, globali, a tutti i veicoli Kia che vengono venduti qui sull’isola, a chilometraggio illimitato, per un minimo di due anni e un massimo di cinque”. “Abbiamo quattro team di tecnici in entrambi i settori dei veicoli e delle officine, sem-

Vista dall’esterno e dell’interno dell’ufficio di Caribbean Diving Centers, l’agenzia di viaggi del Gruppo Finauto, con sede all’Avana.

pre in viaggio per tutto il paese per controllare il livello di qualità delle vetture vendute da FINAUTO che vengono noleggiate, e dell’equipaggiamento per le officine che viene utilizzato. Si tratta di un’assistenza post-vendita sistematica”. Con riferimento al segmento turistico di cui si occupa direttamente Caribbean Diving Centers, l’agenzia di viaggi del Gruppo Finauto, con sede all’Avana, Bonanno ha dichiarato: “abbiamo firmato accordi con le compagnie aeree AirEuropa, AirFrance e Blue Panorama. È nostra intenzione promuovere la vendita dei viaggi aerei verso l’Europa a tariffe competitive e appoggiare in questo modo gli imprenditori italiani che si trovano a Cuba, in questo momento in cui Iberia ha smesso di collegare l’Isola all’Europa”. “Inoltre, con Caribbean Diving, stiamo promuovendo la vendita in Italia, America Latina, Corea, Russia e Turchia di pacchetti la cui destinazione finale sono i cayos di Cuba. Sono mercati abbastanza nuovi e hanno un grande potenziale in questo paese. Siamo anche presenti sul mercato russo che non è una novità per Cuba”, ha riferito il presidente dell’agenzia. “Quest’anno abbiamo festeggiato i 20 anni di presenza sull’isola. Io personalmente sono arrivato a Cuba, per la prima volta, il 13 ottobre 1993, in pieno Período Especial, e da quel giorno mi sono occupato dello sviluppo dell’industria automobilistica e del rafforzamento delle relazioni Italia-Cuba. Penso che abbiamo avuto buoni risultati; oggi i rapporti delle nostre imprese italiane con le aziende cubane sono più che mai positivi e siamo convinti che si possa continuare a lavorare per migliorare ulteriormente l’offerta per il paese e potenziare il turismo”, ha concluso Bonanno. ■


TTC BMT 2013  

TTC BMT 2013 No. 219

Advertisement