a product message image
{' '} {' '}
Limited time offer
SAVE % on your upgrade

Page 1

PUGLIE


PUGLIE


Introduzione

U

n rapporto privilegiato, quello tra

“Scatta in Puglia”, curato da The Trip Agency,

l’uomo e la sua terra, tra l’uomo

ha richiamato quasi trecento fotografi che in

e il mare. Come un fazzoletto

un mese hanno inviato oltre mille immagini

nel

cartina

dal territorio pugliese. Sono stati selezionati

geografica della Puglia è solo un punto di

dieci vincitori e le loro fotografie sono oggi

partenza per affinare i racconti dei suoi

in mostra al Festival PhEst. Insieme ai dieci

protagonisti. Cosa c’è oltre il tacco? Cosa

fortunati, questa edizione speciale ha voluto

si cela sotto il mare? La ricerca dell’identità

dare spazio anche alle immagini di altri

pugliese si affina nel viaggio e si scopre

fotografi che hanno partecipato al contest: i

così che la fotografia è il mezzo naturale per

loro diversi punti di vista sono una ricchezza,

la narrazione di queste voci. La coralità di

e non potevamo che accoglierli in questo

universi danno vita ad un nuovo immaginario

laboratorio di pensieri e creazioni sulla Puglia.

Mediterraneo,

la

collettivo, grazie al quale si alimenta una visione plurale del territorio e delle identità,

Grazie alla partnership con istituzioni e

protesi, all’unisono, verso le culture del

organizzazioni, è stato possibile alimentare

Mediterraneo.

uno

spirito

creativo

straordinariamente

innovatore. Scandagliare e ricucire insieme “Puglie” non è solo un numero speciale di The

l’identità pugliese, la molteplicità di sguardi

Trip Magazine, ma il risultato di un progetto

che vengono da fuori e da dentro, e che

ideato dalla stessa The Trip Agency che, come

riguardano tutte le terre e tutti i mari che la

sempre nella linea editoriale del magazine,

Puglia osserva dal suo interno, è un’opera

pone l’utente protagonista attraverso le

privilegiata che il Festival PhEst si è posto

proprie esperienze e passioni. Il contest

come obiettivo. Il Festival, promosso dalla


Regione Puglia con il patrocinio del comune

abbiamo raccontato i pescatori – spiega

di Monopoli, è alla seconda edizione e fa

Troilo - e il porto vecchio si è trasformato nel

della giovinezza la sua forza. “Ci sentiamo

corso principale di una qualsiasi città del Sud

come nella pre-adolescenza – dice il direttore

Italia, dove gli stessi pescatori, fieri, hanno

Giovanni Troilo – quando non c’è ordine

riscoperto la propria identità attraverso le

e vige una condizione di estrema libertà,

fotografie. Quest’anno il tema è l’ulivo, su

preziosa per le sperimentazioni”. La direzione

cui vogliamo mantenere alta l’attenzione

artistica è affidata ad Arianna Rinaldo e tra le

perché il batterio Xylella è tutt’altro che

collaborazioni spicca quella con l’associazione

sconfitto. La fotografia – conclude Troilo

ONTHEMOVE, che ormai da sette anni

-

organizza il fortunato festival internazionale di

tutti. Con la fotografia puoi comunicare in

fotografia Cortona On The Move.

meno di un secondo, e se produci immagini

è un mezzo fortunato perché arriva a

che rispondono a una visione, restano e si PhEst lancia ponti sul Mediterraneo, fino

sedimentano nella testa, per sempre”.

in Africa e verso i Balcani, e ne costruisce sempre di nuovi in casa. La sua fucina si

Come le “Puglie” di questa edizione di The

nutre della contaminazione d’oltre mare per

Trip Magazine, il Festival PhEst è un luogo

sviluppare nuovi modelli culturali. Esportabili

mitico, dove antichi e nuovi conquistatori si

naturalmente. I progetti speciali sono un

devono arrendere davanti all’incanto della

punto di forza e coinvolgono anche fotografi

bellezza pugliese.

non pugliesi, che si relazionano con il contesto e ne danno una visione diversa, contribuendo a rinnovarne l’immagine. “L’anno scorso


Un ringraziamento a “Inchiostro di Puglia� per la gentile concessione dei testi

Direttore responsabile Linda Dorigo

Direttore artistico Tommaso Dal Poz

Photo editor Lara Pettinelli

Illustrazioni Yara De Freitas

Contatti info@thetripmag.com thetripmag.com

Editore The Trip s.r.l., via di Priscilla 116, 00199 Roma Sede legale via di Priscilla 116, 00199 Roma Registrazione tribunale di Roma: n. 329 del 6/10/2009 Centro stampa Evoluzione Stampa, Via Osteria della Fontana, 73 03012 Anagni(FR) Italy Registrazione Tribunale di Roma n. 329 6 ottobre 2009

In collaborazione con


1

Gargano e Daunia

“Posi la chitarra sulla sabbia, come Re Artù avrebbe fatto con la sua spada una volta sradicata dalla roccia, controlli che l’accordatura sia a posto passando le dita sul capotasto misisolre- lami e via, correndo, verso l’acqua. Uno, due, tre balzi sicuri, poi lasci che siano le onde a farti inciampare dolcemente dentro l’ac- qua che ti coccola e ti protegge. Quelle onde docili ti rassicurano come quelle case bianche sulla destra. Sollevi la testa e la giri in direzione di posti conosciuti: la pizzeria La Vampa, la pizzeria al taglio Derby, il vicolo che porta da Mario, l’enoteca degli artisti. Decidi in quel preciso momento che Peschici sarà il tuo posto nel mondo, quello dove un giorno comprerai una casa. Lo prometti ben sapendo che le promesse valgono anche a vent’anni.”

Tratto da “Per un picchetto di felicità” di Cristiano Carriero


Chiudi gli occhi e ti lasci accarezzare da quel vento così cortese. Pensi, e ne sei sicuro, che il clima perfetto esista

Tratto da “Per un picchetto di felicità” di Cristiano Carriero


2

Puglia Imperiale

“Traccia: “Descrivete le bellezze storico-artistiche della vostra città con precisi riferimenti e me- tafore”. Partirono tutti tranne Rino. Il professor Spadaro, allora, sfidò lo sguardo del ragazzo della carne come in un film western di Sergio Leone e sparò per primo, «Muoviti, che aspetti!» Per Rino fu lo start. Svolgimento: “Le bellezze storico-artistiche della mia città sono assai. La cattedrale di Santa Maria Maggiore per esempio, è bianca bianca come un filetto di pollo arrostito, il gigante invece, Eraclio per capirci, è tutto di bronzo, durissimo come le ossa delle spancelle. Molto bella è pure la chiesa del Santo Sepolcro, so che apparteneva ai Templari. I Templari sono anche il nome del ristorante dove abbiamo festeggiato la comunione di mia sorella piccola. Davanti, la chiesa è un poco sporca devo dire, sembra lardo di Colonnata affumicato. Infine sta palazzo della Marra, quello che abbiamo visto alla gita istruttiva: tiene il balcone al centro tutto riccioluto, assomiglia al macinato quando esce dalla macchinetta della salsiccia. Ma la cosa che mi piace di più della mia città è il tramonto, cade a pezzi ad una certa ora sulla terra del sud e sembra una bestia macellata. L’aria diventa piena di sangue. Fine”.”

Tratto da “Il ragazzo della carne” di Tommy Dibari


3

Bari e la costa

“Le vie della città vecchia, il dedalo, un intricato labirinto che per non perderti dovevi esserci nato, e Fabio lì era cresciuto, tra il sagrato di San Nicola e il porto, tra le leggende che erano fa- vole per far star buoni i piccoli, come l’isola di Monte Rosso o la «cape d’u turche», finita sotto il balcone della casa di Strada Quercia numero 10. La città vecchia, di gente semplice e forte, di donne che facevano le orecchiette, vicino al castello, sotto l’Arco Basso, e l’uomo del ghiaccio, che con il motore, la sera portava secchi congelati agli ambulanti abusivi che vendevano la Peroni sul lungomare e Finella che friggeva le sgagliozze e il sale brillava sulle fette di polenta fritta. La città vecchia di chiese e di santi, di Madonne agli angoli del cuore.”

Tratto da “Alla taverna del Maltese” di Cristina Cardone


Come bugie di pescatori e sogni sul pentagramma, lenzuoli in sanscrito Tratto da “Alla taverna del Maltese” di Cristina Cardone


4

Magna Grecia, Murgia, Gravine

“La prima cosa che notai fu proprio la luce. Aveva iniziato a cambiare già da qualche chilometro, e anche il sole si era fatto più gentile. Non era solo impressione, pensai: intorno a me cambiava anche la vegetazione. E questa ne era la prova vivente. Il paesaggio mi avvolse completamente nei suoi colori: giallo del grano sfumato al rosso scuro della terra, verde dell’erba fresca e azzurro cielo sullo sfondo. Percorrendo la provinciale, sui lati della strada ondeggiavano lenti i canneti. Sinuosi danzava-no alla brezza lieve inondando l’aria di un profumo intenso, e i pensieri si fecero ancor più diradati, lasciando via via spazio alle sensazioni.”

Tratto da “Il colore dell’anima” di Nicky Persico


5

Valle d’Itria

«Sai, la gente che viene qui non sa mai a quale provincia apparteniamo. Alcuni dicono Brindisi, perché sanno che Cisternino è a due passi, ma la carne qui è molto più buona, te lo assicuro. Altri, per via dell’accento o del prefisso telefonico, ci scambiano per baresi. A volte qualcuno ci considera persino salentini e la cosa non mi dispiace affatto, adoro quella terra.» «Siete un incidente geografico» commentò Caterina, senza guardarlo. «Già, lo penso anche io. Ma ti assicuro che ovunque tu vada, troverai sempre qualcuno che è passato da qui. Magari per un caffè laggiù al bar Tripoli, forse per uno spiedino di bombette impanate, magari semplicemente per una passeggiata sul corso… lo chiamiamo “Lo Stradone”, lo sapevi?» «No.»

Tratto da “Caterina va a Martina” di Davide Simeone


6

Salento

Me lo aveva detto mamma di non innamorarmi d’un marinaio, non per le sue donne, non per le sue promesse ma perché il suo cuore è fatto di mare. E anche io avevo detto al marinaio di non innamorarsi di me, sarebbe stato estenuante come un primo amore. Però ci siamo innamorati e questa cosa ha fatto molto schifo a entrambi: era il peggio che ci potesse capitare perché la volevamo questa cosa ma nessuno ci aveva insegnato come fare. E ancora non lo sappiamo. La costa fortificata, i fuochi davanti al mare e, di fronte, l’invasore. Ecco cosa siamo noi. Chi fa cosa, il ruolo che ognuno di noi ha, difficile saperlo, cambia al cambiare del vento.

Tratto da “Canale d’Otranto” di Simona Toma


Preghiera laica, un pò blues, un pò sangue, un pò bestemmie e una specie d’amore per l’uomo che vedo quando, sott’acqua, apro gli occhi Tratto da “Canale d’Otranto” di Simona Toma


Credits 13 Arianna Trigiante - Pineta, Peschici 14 Arianna Trigiante - Porto, Peschici 15 Arianna Trigiante - Vista di Peschici 16-17 Luca Maresca - Alba al lago di Lesina 19 Benedetta Polignone - Torre di Sfinale, Vieste 20-21 Benedetta Polignone - Baia di San Nicola, Peschici 22-23 Mattia Scelsi - Tempesta sulla spiaggia, Mattinata (Fg)

25 Mattia Scelsi - Vista della città , Minervino Murge 26 Mattia Scelsi - Basilica Cattedrale di San Nicola Pellegrino, Trani 27 Mattia Sclesi - Via Spineto, Minervino Murge 28-29 Mattia Scelsi - Piazza Umberto I°, Trinitapoli 30 Mattia Scelsi - Teatro Comunale in Piazza Marconi, Corato 31 Mattia Scelsi - Piazza Minerva, Bitonto

da 33 a 37 Davide Pischettola - La processione della Desolata che si svolge durante il Sabato Santo a Canosa di Puglia 38-39 Chiara Cunzolo - Casa contadina, Rutigliano 40 Chiara Cunzolo - Chiesa di San Domenico, Rutigliano 41 Chiara Cunzolo - Periferia, Rutigliano 43 Mattia Scelsi - Lungomare Santa Maria, Monopoli, Bari 44-45 Marco Rigamonti - Scalinata, Polignano a Mare 46 Matteo Pappadopoli - Scogliera di Polignano 48-49 Luca Maresca - La tradizione delle orecchiette, Bari

51 Giuseppe Lillo - Incappucciato della confraternita del Santissimo Sacramento alla Processione dei Misteri, Castellaneta 52 Mauro Rubino - Ponte Acquedotto, Gravina in Puglia 53 Mauro Rubino - Vicolo addobbato per la Festa di San Michele delle Grotte, Gravina in Puglia


54-55 Arianna Trigiante - Lago Sant’Elia, Castellaneta

75 Luca Monaco - Interno di un trullo, Brindisi

57 Marco Sacco - Tuffo, San Pietro in Bevagna

76-77 Marco Rigamonti - Piscina naturale di Marina Serra, Lecce

58 Marco Sacco - Beach volley, San Pietro in Bevagna

78 Giuseppe Lillo - Una delle statue di sirene protagoniste della leggenda di Skuma, Taranto

60-61 Matteo Pappadopoli - Castello di Taranto

63 Serena Orofino - Nella campagna di Ostuni 64-65 Emilio Cattolico - Strada Statale 379, Torre Canne 66-67 Emilio Cattolico - Arredo urbano sul lungomare di Torre Canne 69 Francesco Recchia - Santa Margherita di Savoia 70 Antonella Greco - Santa Maria Assunta, Cattedrale di Ostuni 71 Matteo Pappadopoli - Trulli ad Alberobello 72-73 Stefania Lettini - Ulivo secolare a Fasano

80 Mauro Rubino - Vista di Brindisi 83 Giorgio Coen - Processione dei Sepolcri, dell’Urnia e della Sconsolata, Gallipoli 84-85 Giorgio Coen - Processione dei Sepolcri, dell’Urnia e della Sconsolata, Gallipoli


Distribuzione DULCAMARA Via Flaminia 449

LIBRERIA DEL CINEMA Via dei Fienaroli 31

FABRICA Via Girolamo Savonarola 8

L’ISOLA DEL CINEMA Isola Tiberina

FOX GALLERY Vittorio Emanuele II 5

LONDON CALLING Via XXI Aprile 2

FRENI E FRIZIONI Via del Politeama 4/6

MAXXI (Libreria) Via Guido Reni 4/A

GALLERIA DOOZO Via Palermo 51/53

MONOCLE Via di Campo di Marzio 13

GALLERIA MUGA Via Giulia 108/9

NECCI Via Fanfulla da Lodi 68

BARNUM CAFE Via del Pellegrino 87

IED Via Alcamo 11 & Via Giovanni Branca 122

N’IMPORTE QUOI Via Beatrice Cenci 10

BUCAVINO Via Po 45

IL BARETTO Via Garibaldi 27

CAFFE LETTERARIO Via Ostiense 95

IMPACT HUB ROMA Via dello scalo di San Lorenzo 67

CAFFE PROPAGANDA Via Claudia 15

IN-ES.ARTDESIGN Piazza della Suburra 6

CARGO Via del Pigneto 20

JARRO IL QUATTORDICESIMO Piazzale di Ponte Milvio 32

CONTESTA ROCK HAIR Via del Pigneto 75 & Via degli Zingari /10

KINCK KNACK YODA Piazza Risorgimento 11

DEGLI EFFETTI Piazza Capranica 79

LET’sART Via del Pellegrino 132

Roma 40 GRADI Via Virgilio 1 ALTROQUANDO Via del Governo Vecchio 80 ASSOCIAZIONE GRUPPO IDEE Casa Circondariale Rebibbia N.C. BAR DEL FICO Piazza del Fico 26 BAR DUE FONTANE Piazza Perin Del Vaga 13

OFFICINE FOTOGRAFICHE Via Giuseppe Libetta 1 OSTERIA DEGLI AMICI Via Nicola Zabaglia 25 PANAMINO BAR Parco Y. Rabin 23 & Via Panama PARIS Via di Priscilla 97/99 PASTIFICIO SAN LORENZO Via Tiburtina 196 PEAKBOOK Via Arco dei Banchi 3/A PIFEBO Via dei Serpenti 141 & Via dei Volsci 101/B


RGB46 Piazza di Santa Maria & Liberatrice 46

CASCINA CUCCAGNA Via Privata Cuccagna, 2

MC2 GALLERY Via Malaga 4

SANTA SANGRE TATTOO Via dei Latini 34

CINEMA BELTRADE Via Nino Oxilia, 10

MICAMERA Via Medardo Rosso 19

Stadlin Via Antonio Pacinotti, 83

CIRCUSTUDIOS Via Pestalozzi 4

OIBÒ Via Benaco 1

SOFA WINE BAR Via Cimone 181

EXPLOIT Via Pioppette 3

OTTO Via Paolo Sarpi 8

S.T. FOTO LIBRERIA GALLERIA Via degli Ombrellari 25

FONDAZIONE STELLINE Corso Magenta 61

PAVET Via Felice Casati 27

SUPER Via Leonina 42

FONDERIE MILANESI Via Giovenale 7

PHOTOLOGY Via della Moscova 25

THE MAGICK BAR Lungotevere Oberdan 2

F.R.A.V. Via Vetere 8 (ang. Corso Porta Ticinese)

SPAZIO FARINI6 Via Farini 6

TIEPOLO Via Giovanni Battista Tiepolo 3

FRIP Corso di Porta Ticinese 16

SPAZIO PROSPEKT Via Sartirana 2

TREE BAR Via Flaminia 226

GENIUS ACADEMY Viale Col di Lana 8

THE HUB Via Paolo Sapri 8

URBAN STAR Via Enrico Fermi 91/93

HANGAR BICOCCA Via Privata Chiese 2

THE PHOTOGRAPHERS’ ROOM Piazza Fidia 3

VILLA BALESTRA Via Ammanniti

HUMANA VINTAGE Via dei Cappellari 3

UGO BAR Via Corsico, 12

VOY Via Flaminia 496

INTRECCI Via Larga 2

WOK Viale Col di Lana 5/A

Milano CALIFORNIA BAKERY Piazza Sant’Eustorgio 4 Viale Premuda 449 Largo Augusto CAPE TOWN CAFE Via Vigevano 3 CENTRO CULTURALE DI MILANO Via Zebedia 2

JAMAICA Via Brera 32 LA FABBRICA DEL VAPORE Via Procaccini 4 LA SACRESTIA Via Conchetta 20 LES POMMES Via Pastrengo, 7 20159 Milano

Monopoli PHEST Festa internazionale della fotografia Monopoli


Profile for TheTrip Magazine

The Trip N°23 - Puglie (SE)  

A free magazine about travel. Art, photography, culture and lifestyle.

The Trip N°23 - Puglie (SE)  

A free magazine about travel. Art, photography, culture and lifestyle.

Advertisement