Issuu on Google+


SOLVENTE UV. GRANDE FORMATO GRANDISSIMO FORMATO. PASSATO FUTURO. PASSATE A UNA NUOVA ERA DI STAMPA REDDITIZIA.

La nuova EFI VUTEk GS3250r.

La qualità di stampa del grande formato. La velocità del grandissimo formato. I vantaggi che solo gli inchiostri digitali essiccabili agli UV di EFI possono garantire. La nuova EFI™ VUTEk® GS3250r sostituisce le stampanti per grandissimi formati con inchiostro a solvente e diverse stampanti di grande formato con la produttività di dispositivi di 3,2 metri da bobina a bobina agli UV con e capacità di stampa effettiva a 1.000 dpi per applicazioni ad alto margine di profitto a visualizzazione ravvicinata. È possibile scegliere altrimenti una modalità di stampa più rapida per applicazioni per esterni. In ogni caso, potrete avvalervi di velocità di stampa superiori e di costi più contenuti su una più vasta gamma di substrati e applicazioni. I vantaggi economici del digitale consentono di ottenere il miglior punto di pareggio in termini di ROI e ore di lavoro del settore – il ritorno sull’investimento mensile può essere ottenuto con meno di un’ora di tiratura in macchina al giorno. E con le soluzioni integrate di flusso di lavoro a getto d’inchiostro digitale di EFI, dall’acquisizione dei lavori alla produzione - e grazie agli inchiostri e al servizio di assistenza leader del settore – sarete sempre pronti a stampare per vincere.

Scansionate o visitate efi.com/economics18 per scoprire il futuro della stampa per grandissimi formati, oppure chiamate il numero 1-800-875-7117 per richiedere ulteriori informazioni. ©2011 EFI. Tutti i diritti riservati.


SETTEMBRE/OTTOBRE 2011

INSERZIONISTI ADVERTISERS

editoriale

3A Composites ............................. pag. 7

LARGEnews

APA .................................................... pag. 31 Canon ................................................ pag. 12

4 6

Punto di Vision... Strategie, tecnologie, eventi e novità dal mercato

punto vendita

Edigit ................................................. pag. 33

19

EFI VUTEk ........................................ pag. 1

strategie

Euromoma ...................................... pag. 11 Hexis .................................................. pag. 3 InSide ............................................... pag. 18 Kiian................................................... II cover Lcp ...................................................... pag. 9 Marabu Italia ................................. pag. 23 Mirage .............................................. pag. 5 pixart.it ............................................ pag. 16-17 Reed Exhibitions ......................... pag. 15

24

focus 26

Chi “Vapiano”, mangia sano e va lontano Ai blocchi di partenza, una Viscom... rinnovata PVC antimicrobico: la nuova frontiera dell’interior decoration

in & out... door 28

visual 32 38 40 42

Abiti all’ultima moda per la postmetropoli Tutte le immagini del mondo in tempo reale Un temporary shop “differente” per Carlsberg Large format, mille e una applicazione Voi cosa ci vedete?

on the road

Samsung Italia .............................. IV cover

37

SunnyCom Publishing .............. pag. 2, 36, 48

fine art

Tic Tac................................................ pag. 41, 43, 45, 47 Unistik .............................................. III cover

34

visioni 44

Il carwrap “di classe” è in stile multimaterico

Il tessuto che “accende” la creatività Hong Kong da Visual Com

e ora vision 46

Amici, buongiorno!

Siamo in arrivo con


Cast

HX30000

Cast speciale Total Covering e Tuning Q PVC cast multistrato Q Per superfici complesse e con grandi deformazioni Q Liner HEX’PRESS con adesivo strutturato Q Posa senza pieghe, nè bolle d’aria Q Adesivo removibile

L’innovazione HEXIS La nuova gamma HX30000 è un cast creato appositamente per il Total Covering e le applicazioni più complesse.

©2011 HEXIS S.A.

La pellicola è in PVC cast multistrato. Grazie al suo spessore e alla sua conformabilità, mantiene il suo colore anche se sottoposto a forti deformazioni ed è quindi adatto alle superfici concave e convesse e a tutte le applicazioni di lunga durata. Il liner HEX’PRESS rivestito in polietilene permette una posa agevole grazie al suo adesivo strutturato che facilita l’evacuazione d’aria, diminuendo così il tempo di posa. Il HX30000 ha una durata fino a 10 anni all’esterno ed è la soluzione ideale per la decorazione di veicoli e le applicazioni più difficili. La gamma HX30000 comprende il “Cast Carbonio”, due colori cangianti con effetto bianco madreperla e scarabeo, ed un nero opaco super-matt.

HEXIS S.A. +33 - 467 18 66 80 marketing@hexis.fr www.hexisgroup.com

HEXIS Italia +39 051 763403 info@hexisitalia.it www.ilovehx.com


Punto di Vision... www.largeformat.it

info@largeformat.it

Registrazione: Tribunale di Milano n. 23 del 19/01/07 Anno V - n° 03 settembre/ottobre 2011 Direttore responsabile e creativo: Susanna Bonati Responsabile marketing e comunicazione: Edoardo Decio Responsabile di redazione: Alexia Rizzi Redazione: Cecilia Cantadore, Dario Zocco Ramazzo Impaginazione: Stefania Moruzzi Advertising: Deborah Ferrari, Marco Marcuccio (advertising@sunnycom.it) Stampa: A.G.F. ITALIA - Peschiera Borromeo (MI) - tel. +39 02 55305659 Una copia euro 5,00 - Arretrati euro 10,00 Abbonamento 4 numeri: Italia euro 20,00 - Estero euro 40,00 Ufficio Abbonamenti: tel. + 39 02 48516207 e-mail: abbonamenti@sunnycom.it I pagamenti possono essere effettuati: - on-line con carta di credito su http://abbonamenti.sunnycom.it - CCP n° 31993207 - assegno non trasferibile intestato a SunnyCom Publishing Srl Milano POSTE ITALIANE Spa: spedizione in A. P. D.L. 353/2003 (conv. in l. 27/02/2004 N° 46) art. 1 comma 1, DCB Bologna SunnyCom Publishing Srl Direzione, Redazione e Amministrazione: Via Stromboli, 18 - 20144 Milano tel. +39 02 48516207 - fax +39 02 43400509 Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione (R.O.C.) n° 14289 Associato a:

Tutti i diritti sono riservati. Notizie ed articoli possono essere riprodotti solo con l’autorizzazione dell’Editore e in ogni caso citando la fonte. Manoscritti, disegni, foto e altri materiali inviati in redazione, anche se non pubblicati, non verranno, in nessun caso, restituiti. In particolare l’invio di articoli implica, da parte dell’autore, l’accettazione (in caso di pubblicazione) di un compenso puramente simbolico stabilito dall’Editore, salvo accordi preventivi sottoscritti e comunicati a mezzo R.R. Gli articoli firmati impegnano esclusivamente gli autori. Dati, caratteristiche e marchi sono generalmente indicati dalle Case Fornitrici (rispettivi proprietari); non sono comunque tassativi e possono essere soggetti a rettifiche in qualunque momento. Informativa ai sensi dell’art. 13, d. lgs 196/2003. I dati sono trattati, con modalità anche informatiche, per l’invio della rivista e per svolgere le attività a ciò connesse. Titolare del trattamento è: Sunnycom Publishing srl - Via Stromboli 18 - 20144 Milano (MI). Le categorie di soggetti incaricati del trattamento dei dati per le finalità suddette sono gli addetti alla registrazione, modifica, elaborazione dati e loro stampa, al confezionamento e spedizione delle riviste, al call center, alla gestione amministrativa e contabile. Ai sensi dell’art. 7, d. lgs 196/2003 è possibile esercitare i relativi diritti fra cui consultare, modificare, aggiornare o cancellare i dati, nonché richiedere elenco completo ed aggiornato dei responsabili, rivolgendosi al titolare al succitato indirizzo. Spedizione in Abbonamento a titolo oneroso: il ricevimento di questa rivista avviene a titolo oneroso secondo il tipo di abbonamento sottoscritto o tacitamente accettato. Chiunque desiderasse sospendere tale abbonamento ne avrà piena facoltà, senza alcun costo e basterà darne comunicazione scritta all’Ufficio Abbonamenti.

D

a un “punto di vision” esperienziale, amici tutti, in questi ultimi mesi direi che ne abbiamo fatte di ogni! Rimessa a punto del concept Large Format da un punto di vista grafico e normativo, con riadattamento contenuti in vista-di-vision; introduzione della nuova testata “vision”, con cambio di sub-head e dichiarazione di ampliamento degli argomenti allargati alla “comunicazione visiva” nel suo complesso insieme e di Susanna Bonati non più solo al grande formato; inserimento di nuove e competenti figure in forza alla redazione corrispondenti al nome di alexia rizzi (benvenuta, lexi; ora il mondo saprà come ti chiamo da un ufficio all’altro!). Pare poco? Da un punto di vision esterno magari anche; vi assicuro invece che le energie investite per offrirvi prodotti all’altezza di aspettative in crescendo sono state tante, colorate, colorite, dense e importanti. Perché noi ci crediamo davvero. Perché noi siamo quelli (e lo siamo sempre stati) del fare bene, prima e diverso. Perché le regole dei giochi ci piace sovvertirle. Quindi vi rimando anche alla lettura della lettera aperta che ho avuto il piacere di scrivervi a pagina 46, nonché alla vision...e di tutto questo ultimo numero “Large Format” prima che vision spiani le ali e prenda il volo. Il numero di novembre/dicembre capovolgerà i pesi delle due testate ancora conviventi decretando vision nuova testata ufficiale a tutti gli effetti, incominciando il saluto alla cara e vecchia large format che pure ha solcato il sentiero per la nuova strada. Da un punto di vision filosofico è stata un po’ la nostra aristotele, che ci ha spronato ad assumere l’atteggiamento più corretto che realizzasse la nostra essenza; e alla nostra essenza ci siamo arrivati con forza, coraggio e determinazione. Avete voglia di scriverci per dirci che ve ne pare? Ora e quando vision sarà realtà sotto gli occhi di tutti, in questa fase di transito e quando quel sentiero incomincerà a essere solcato fino a diventare strada maestra? Da un punto di vision di relazione con tutti voi, sarebbe fantastico...


LARGEnews

a cura della redazione redazione@largeformat.it

strategie

NUOVI FRUTTI SULL’ALBERO DI BURGO DISTRIBUZIONE

Ben arrivata Alexia!

Dopo aver sottolineato la propria attenzione per l’ambiente con una comunicazione istituzionale ‘verde’ nata per lanciare il segmento Green Paper, Burgo Distribuzione sposta l’attenzione su un altro plus aziendale: l’ampiezza e la varietà della sua offerta. Nella nuova campagna l’attenzione è focalizzata infatti sulla gamma, presentando un visual originale, capace tuttavia di non rompere con il passato. L’albero di carta viene ripreso nel particolare di un ramo, che si colora di tanti e diversi frutti, a rappresentare un’offerta senza eguali, capace di soddisfare ogni esigenza di stampa, dalla più semplice alla più complessa. www.burgodistribuzione.com Ebbene sì, non ci fermiamo, l’evoluzione sta nel nostro DNA come il sole che sorge ogni mattina. E così cresciamo, ancora, con il piacere di modificarci per raggiungere nuovi obiettivi ambiziosi. E Alexia (Rizzi, alla storia, ex firma di punta di Graphicus, nonché unico direttore donna nei suoi 100 anni di storia, e voce stimata professionale del communication-production), doveva fare parte del nostro evolvere. Perché ha gli occhi che le brillano e l’entusiasmo sulla pelle, perché ama aggiornarsi sempre; nella piena tradizione Sunnycom. Alexia entra come coordinatrice editoriale trasversale alle riviste Italia Publishers, Comunicando, LF/Vision, to textile, affiancando Susanna Bonati, direttore responsabile delle testate e direttore creativo, nelle funzioni gestionali e decisionali editoriali. Ben arrivata, Alexia! E che il sole di Sunnycom ti splenda fin d’ora! alexia.rizzi@sunnycom.it, susanna.bonati@sunnycom.it

POP & Display

Fare shopping diventa “social”

Cache Cache, catena di negozi easy-fashion e brand di punta del Gruppo Beaumanoir, leader francese del segmento ready-to-wear, innova il mondo dello shopping con un rivoluzionario “specchio”: il Tweet Mirror. Si tratta di uno specchio interattivo, distribuito da Nedap Retail, che trasforma una normale giornata di shopping in una vera e propria esperienza di marca che connette il brand al mondo della rete e dei social network. La meccanica è tanto semplice quanto rivoluzionaria e divertente: la cliente prova un capo, si “specchia” e si scatta una foto che, in pochi click, può essere condivisa su Twitter, Facebook e inviata via email e MMS ai propri contatti. È possibile trovare il Tweet Mirror in anteprima nello store Cache Cache all’interno del centro commerciale Milanofiori ad Assago (Milano). www.nedap-retail.com, www.cache-cache.it

6 LARGEformat


LARGEnews

Massima flessibilità e risultati superiori di stampa: I nuovi panelli in espanso leggeri di grandi dimensioni da larghezza 2 m – KAPA® line e KAPA®plast convince altrettanto come il recente sviluppo del KAPA® tex, un pannello in espanso leggero con superfici pregiate effetto “canvas”.

CON KAPA® SEMPRE SULLA STRADA GIUSTA! KAPA®line e KAPA®plast in larghezza di 2 metri: I formati grandi offrono inoltre un’ area di applicazione più ampia, le dimensioni di stampa maggiori garantiscono ai fabbricanti/stampatori la massima flessibilità possibile e un uso più efficiente delle macchine da stampa e dei substrati. 0

1m

2m

KAPA®tex „Canvas“ Un pannello in espanso leggero con una superficie di una struttura in tela, è la base ottimale per un’immagine finemente graduata nella stampa diretta. L’effetto tridimensionale della superficie conferisce profondità visiva a qualsiasi immagine stampata.

BIONATURE, NUOVI PUNTI VENDITA “ECO”

Amore per la natura e per il benessere si incontrano nel gruppo BioNature, catena retail italiana dedicata al benessere della persona. BioNature ha recentemente messo a punto un nuovo concept per i propri punti vendita. Parte dal cartone riciclato il messaggio che l’insegna BioNature trasmette alla clientela, sottolineando il proprio legame con la natura e la sua missione verso un approccio sostenibile. Il progetto è un format franchising in grado di rispondere a tutte le esigenze funzionali: il banco cassa, i moduli espositivi, le mensole, le isole centrali, la scenografia in vetrina... tutto è realizzato in cartone riciclato, più o meno compatto a seconda delle esigenze. La comunicazione del punto vendita e delle campagne promozionali sono state affidate all’agenzia Industree Group e a Peperosa Visual Design. www.peperosadesign.it, www.industree.it

Lasciatevi convincere di KAPA® e dirigete la vostra campagna pubblicitaria sulla strada giusta per il successo.

3A Composites GmbH 49090 Osnabrück, Germania Tel. + 49 (0) 541-121 93 14 Fax + 49 (0) 541-121 93 93 display.eu@3AComposites.com www.kapa.eu


LARGEnews on the road

HP PREMIA LA DECORAZIONE PIÙ BELLA

Mette insieme una fiera di importanza internazionale (Fespa Digital), uno dei principali player del mercato (HP), e un contest per la miglior decorazione. Il risultato? Per celebrare il lancio ufficiale in Europa delle tecnologie HP Scitex LX850, HP Scitex LX820 e degli inchiostri LX610, che hanno debuttato all’ultima edizione di Fespa Digital (Amburgo, 24-27 maggio 2011), HP ha organizzato qualcosa di speciale. Un contest per la decorazione di automezzi, che ha permesso a un fortunato vincitore di tornare a casa a bordo di una Vespa decorata con stampe realizzate con inchiostri al lattice e tecnologia Latex. La vincitrice è stata Jelena Kohnen, dell’azienda di stampa Margreff Druck und Medien, con sede a Essen, Germania. www.hp.com/it

Epson Digigraphie incontra l’arte finlandese Il Tampere Art Museum, in Finlandia, casa delle opere originali di Tove Jansson, illustratrice nota in tutto il mondo per la serie dei Mumin, libri per l’infanzia apparsi per la prima volta nel 1946, riprodurrà stampe in edizione limitata della collezione usando Epson Digigraphie. Questo marchio dedicato alla fine art garantisce una riproduzione esatta dell’opera in serie limitata. La qualità di stampa permette al museo di esporre le opere in altre gallerie, avendo la garanzia di massima qualità, conservando gli originali in ambiente controllato. In questo modo le numerose richieste delle opere della serie Moomin da parte di musei e gallerie in tutto il mondo può essere soddisfatta, anche con esposizioni in diverse parti del mondo contemporaneamente. In questo modo si riducono inoltre i rischi di danneggiamento e perdita delle opere originali. www.epson.it

in & out... door

La comunicazione prende vita in metropolitana

Grazie alla tecnologia lenticolare H3D System, in collaborazione con IGP Decaux Innovate, il progetto di Publicis per il cliente Unicredit ha permesso di portare il concept “La vita è fatta di alti e bassi. Noi ci siamo in entrambi i casi” all’interno della stazione metropolitana Duomo a Milano. Il sistema di stampa H3D System Lenticolare di Tre D ha permesso di realizzare una parete di 8 m di lunghezza in cui, camminandoci affianco, gli osservatori si trovano calati in un ipotetico viaggio sulla linea della metropolitana. Grazie alla stampa lenticolare H3D System l’effetto di cambio immagine flip permette di vedere il vagone affollato trasformarsi in un ambiente ordinato, dove il passeggero, comodamente seduto in poltrona, viene coccolato dalle hostess di bordo. www.immaginilenticolari.it

8 LARGEformat


LARGEnews Melismelis ha l’X Factor!

Melismelis si è aggiudicata il compito di sviluppare la creatività di tutti i materiali di allestimento dell’X Factor Village, uno spazio di più di 500 m2 in cui gli aspiranti concorrenti del reality show musicale potranno sfidarsi a colpi di talento. Tantissimi i materiali realizzati, suddivisi per le varie aree di cui si compone l’X Factor Village: dallo spazio lounge – dove i concorrenti hanno modo di socializzare e rilassare le corde vocali – all’area casting – vero e proprio cuore pulsante dell’evento. E ancora apposite pannellature, backdrop e segnaletica sono state realizzate per personalizzare i desk di accoglienza, le sale di audizione e l’area video box. Melismelis, in stretta collaborazione con la divisione eventi di Sky, ha anche studiato il design di una vera e propria linea di abbigliamento dedicata ai concorrenti e allo staff: dai cappellini alle polo, dai badge ai braccialetti, tutti con l’inconfondibile layout grafico di X Factor. www.melismelis.it

eventi

NEC SHOW CASE 2011

L’evento, che si è svolto lo scorso giugno a Milano, ha offerto una panoramica sulle soluzioni della tecnologia display targate Nec applicate ad ambiti verticali: dall’education al finance, dal medicale fino ai display grafici e a quelli progettati per il digital signage e i grandi eventi. Tantissime le novità presentate durante Nec Show Case 2011, in particolare ci siamo concentrati sul modello X551UN con cornice ultrasottile da 2 mm e tecnologia Full Led, dedicato alla creazione di multiscreen nel formato 10x10 per una superficie totale di 80 m2 . La matrice di retroilluminazione Full Led garantisce immagini di alta qualità e perfettamente uniformi nonostante il grandissimo formato. www.nec-display-solutions.it

Al Pac, l’arte come esperienza visiva e sensoriale

Il Padiglione d’Arte Contemporanea di Milano apre la stagione con “Sulla soglia”, una mostra dedicata ai 30 anni di attività artistica di Silvio Wolf. L’artista ha progettato un percorso che pone il visitatore al centro di un’esperienza visiva e sensoriale: installazioni ambientali, opere fotografiche e videoproiezioni sono pensate come stazioni di un viaggio che coinvolge il pubblico attraverso immagini nelle quali la luce è l’elemento primario, espressione di un’arte che amplifica la percezione e gli stimoli sensoriali. La mostra, aperta da 7 ottobre al 6 novembre, è realizzata grazie al contributo di Vhernier, DVR Capital, Marco Pollice, Tod’s, Marte ed Epson. www.comune.milano.it/pac

10 LARGEformat


LARGEnews Pop Channel, il retail si fa digital

digital signage

LA TECNOLOGIA SAMSUNG TROVA CASA

MenCompany studia per Samsung un progetto di proximity che si sviluppa all’interno delle gallerie dei centri commerciali. Uno stand realizzato ad hoc racconta al consumatore una storia di affidabilità e di familiarità: l’area rappresenta infatti una vera e propria casa, composta da una zona soggiorno, un angolo cottura e dalla camera “dei ragazzi” in cui le novità di Samsung si integrano perfettamente. All’interno della casa Samsung, gli ospiti possono interagire con i prodotti e scoprirne da protagonisti le caratteristiche tecniche. www.mencompany.it www.samsunglfd.com

Per il centenario Nivea, Beiersdorf punta a un nuovo sistema espositivo nato in base a nuovi criteri di esperienzialità, tecnologia e illuminazione, digital signage, comunicazione promozionale dinamica e misurabilità instore. Dopo un anno di ricerca, ha preso vita l’isola interattiva Pop Channel, implementata per la prima volta in Italia nel Carrefour di Paderno Dugnano. L’isola Pop Channel, brevetto internazionale di Majrani Europe, mette insieme i valori della comunicazione di marca in chiave above the line (tramite monitor) con quelli del below the line, cioè la miglior esposizione del prodotto nello store, e in più fornisce anche strumenti di misurazione dell’efficacia della comunicazione. Con Pop Channel è possibile infatti analizzare con dati aggregati la dimensione dell’audience, rendendo efficace e misurabile la comunicazione instore. www.majranieurope.com

Quando la velocità si abbina alla qualità. Soluzioni di stampa iPF6300S e iPF8300S iPF8300S,, ideali per tutte le applicazioni delle arti grafiche.

canon.it


LARGEnews in & out... door

Il corner da banco diventa multimediale

Videonbox ha realizzato uno speciale corner multimediale da banco, personalizzato con grafica e completo di Digital Frame da 8” che presenta un concorso a premi realizzato con la tecnologia QR code. Il progetto presentato al cliente “Terre di Custodia” offre una promozione denominata per l’occasione “Scatta&Vinci” che consente di vincere il prodotto in esposizione attraverso uno scatto digitale sul QR Code riportato in grafica. Personalizzati, innovativi, leggeri e resistenti, gli Espositori “Videonbox” rappresentano una novità interessante per l’esposizione e la promozione di prodotti in-store grazie al coinvolgimento e all’interattività possibile con l’utente. www.videonbox.eu

A Milano, la più grande installazione digital signage in Europa M-Cube ha realizzato per Brian&Barry, multibrand di abbigliamento, la più grande installazione di digital signage d’Europa. Grazie alla partnership tra M-Cube e Samsung, nelle vetrine del primo piano dello store di piazza San Babila a Milano, in occasione della Vogue Fashion Night dell’8 settembre, 153 monitor Samsung 46’’ seamless danno vita a un video-wall di 102 m2. Durante la serata, video, foto e immagini spettacolari sono trasmesse in tempo reale sugli schermi per creare un’atmosfera unica nel cuore di Milano in occasione del grande appuntamento della moda milanese. Le vetrine di Brian&Barry diventano così uno spazio polifunzionale da sfruttare per comunicare con la città, dedicato alla moda, ai lavori di giovani artisti, accademie e istituzioni. www.mcube.it

eventi

PIXARTPRINTING AL FESTIVAL DI PREMIO WEB ITALIA 2011

Non poteva mancare tra i relatori del festival di Premio Web Italia 2011, il guru indiscusso del business on line del mondo del printing internazionale, Matteo Rigamonti, Ceo di Pixartprinting. Rigamonti porta la sua brillante testimonianza imprenditoriale all’interno del workshop “Business on line e le opportunità del futuro” che si svolge, il 10 settembre, nell’ambito del WebFestival di Premio Web Italia, in programma dall’8 al 10 settembre a Cava de’ Tirreni (SA). Il riconoscimento alle professionalità web italiane ha in programma argomenti quali le nuove piattaforme di comunicazione, gli standard europei, i nuovi modelli di ebusiness e le tendenze dell’arte digitale. Pixartprinting contribuisce con la testimonianza di una realtà italiana divenuta leader a livello europeo nelle arti grafiche, sfruttando le potenzialità del web. www.premiowebitalia.it

13 LARGEformat


LARGEnews inks & media

Green Life for Digital Media, lo stato dell’arte

Dopo un anno dal lancio dell’ambizioso progetto avviato con l’obiettivo di proporre linee di prodotto attente all’ecologia e alla riciclabilità dei materiali, Guandong Italia tira le somme. Il mercato europeo ha sancito il successo della gamma “Green Life for Digital Media”, i cui supporti sono tutti conformi alle norme CEE, RoHS, EN71-3 e all’informativa REACH. Gli obiettivi futuri di Guandong? L’azienda intende ampliare ulteriormente la presenza in Europa, in particolare nei Paesi dell’Est. www.guandong.eu

Eco-allestimenti firmati Giordano Bui

Si chiama Honeycomb Panel ed è un pannello ideato da Giordano Bui, azienda lombarda con 50 anni di esperienza e un’ampia specializzazione nella produzione di pannelli in cartone alveolare e carta ondulata. Questo pannello è eco-compatibile, ultra-resistente ma al tempo stesso leggero e ignifugo, adatto quindi a essere utilizzato in occasione di fiere, showroom e altri luoghi pubblici. Particolarmente adatto per la creazione di allestimenti e pubblicità, il pannello della Giordano Bui è caratterizzato da una resistente anima a nido d’ape rivestita con doppia copertina bianca o kraftliner. Disponibile anche in grande formato, è stampabile su entrambi i lati con tecnologia UV. Grazie alla sua planarità, leggerezza (tra tutti i materiali rigidi, è uno dei più facili da maneggiare nell’uso e nel trasporto) e robustezza, l’Honeycomb Panel può essere facilmente tagliato (anche a 45°), fresato, curvato, bordato e piegato in svariati modi. giordanobui.com

industrial printing NUOVE FRONTIERE PER IL MONDO DEL FINE ART

Gli stampatori fine art possono dormire sonni tranquilli. Con Omega 1, la tecnologia entry level di Durst ideale per produzioni industriali, è possibile produrre stampe artistiche a basso costo senza imprecisioni, ad alta risoluzione (1720 x 1200 dpi), utilizzando 7 colori - grigio incluso, direttamente su cornici senza bordi con spessore massimo di 5 cm. La nuova Durst Rho Community Homepage (http:// www.rho-online.com/start.php), contiene descrizioni dettagliate dedicate alla creazione della dima, alla stampa della cornice rivestita e alle impostazioni del software. www.durst.it

14 LARGEformat


organised by

Reed Exhibitions Italia s.r.l. • Via Marostica, 1 • 20146 Milano, Italy Tel. +39 02 435170.1 • Fax +39 02 43517065 • visualcommunication@reedexpo.it

www.visualcommunication.it

23

rd

m e v o n • 5 • 34

Quartiere Rho Exhibition Centre Rho Milan Italy Pad. - Hall 1-3

www.grammacomunicazione.it

siva i o n e Vi o n z a c i n mu ati le di Co al Communic a n o i z Vi s u t e rn a e g n o I n o n f e re n c e o n v n o C dC s t ra a 2 3 M o r a d e Fa i r a n tional T I n t e rn a

1 1 0 2 r e b Nel cuore della comunicazione visiva Nel centro del tuo business The heart of visual communication The core of your business


Abbiamo fatto malissimo pro

a t s e ! i 1 h 1 c i 0 r 2 e e d r n b a m r e ... a g al 7 Nov o n fi a rogat


ai prezzi dell’offset. Scegli la tua Promo Pack su www.pixartprinting.it, ecco solo alcuni esempi: 1.000 Biglietti da visita

41,05 €

19 ,89 €

Formato 9x5 cm Carta patinata lucida, 350 gr

1.000 Inviti

69,66€

29,90€

Formato 10x21 cm Carta patinata lucida, 350 gr

1.000 Cartoline A6

58,10€

9 ,90€

Formato 14,8x10,5 cm Carta patinata lucida, 350 gr

Le migliori tecnologie al vostro servizio

1.000 Pieghevoli A4

75,96€

39,90€

Formato aperto 29,7x21 cm, 2 pieghe Carta patinata opaca, 170 gr

1.000 Flyers A4

54,35€

9,90€

Formato 21x29,7 cm Carta patinata opaca, 115 gr

1.000 Flyers A5

39,14€

9,90€

Formato 14,8x21 cm Carta patinata opaca, 170 gr

Prime in Europa! 2 macchine 70x100 8 colori Komori GL-840P

*Offerta Promo Pack valida per i pacchetti fissi indicati su www.pixartprinting.it. Disponibile fino al 7 Novembre 2011 o ad esaurimento scorte. Opzione di consegna 5/7 gg. lavorativi dall’ordine. Prezzi IVA esclusa.

Offerte Promo Pack disponibili fino al 7 Novembre 2011


WWW.PAD-CONNECTS.COM

giovedì 13.10.2011 MILANO - Palazzo delle Stelline Una giornata per capire, approfondire conoscere ciò che serve L’EVENTO

IPAD, DIGITAL MAGAZINE, APPS Una giornata di workshop e incontri dedicati al business con i dispositivi mobili. Un’occasione per compiere le scelte giuste, scoprire gli strumenti più corretti, crearsi un network.

A CHI È DEDICATO

COM’È ORGANIZZATO

4 PERCORSI E ALTRETTANTI TEMI DA AFFRONTARE

UNA GIORNATA DI WORKSHOP

01 Imprenditori Decisori: scopri i modelli di business, promuovi le tue app, seleziona le risorse e i software di cui ha bisogno il tuo staff.

Sessioni formative e contenuti tecnici per vedere, applicare e imparare tutto ciò di cui hai bisogno. Scopri i docenti e consulta il programma sul sito www.pad-connects.com

02 Designer: progetta i tuoi contenuti, impara a realizzare un’applicazione per un magazine o un catalogo.

MOLTI OSPITI INTERNAZIONALI

03 Sviluppatori: scopri le applicazioni più quotate e il motivo del loro successo. Impara a realizzare applicazioni Ibride o Native.

DIGITANDO: editore di nuova generazione, ha saputo trovare nuovi modi per produrre e diffondere contenuti digitali.

04 Web Designer & Developer: riprogetta il tuo web, rendilo perfetto per essere navigato con i nuovi device.

OLIVER REICHENSTEIN: il creatore di iA Writer, una delle migliori app per la scrittura di testi con l’iPad. STUDIO ELASTICO: la mente dietro a Pinocchio per iPad una app ad alto tasso di interattività! USTWO: l’agenzia londinese/scandinava che ha creato apps per i maggiori brand a livello internazionale. ...e molti altri!

Patrocini

Media partner


punto vendita

a cura di Daniele Polo polo.daniele@gmail.com

Chi “Vapiano”, mangia sano e va lontano Analizziamo nel dettaglio lo “space layouting” di uno degli oltre 90 ristoranti della catena Vapiano che, con il suo stile “fresh casual dining”, fa tendenza in tutto il mondo

S

ììì, viaggiare.... bello, vero? Anche noi lo facciamo, certamente, indossando gli “occhiali” di Vision. Cosa significa? Che guardiamo il mondo dal punto di vista della visual communication e, in senso DANIELE POLO più ampio, – che poi è quello che caratterizzerà il re(R&D Manager di una importante catena styling dei contenuti dal prossimo numero della rividi ristorazione) sta – di tutto ciò che coinvolge gli spazi che ospitano BIO la comunicazione. Il punto vendita è senza dubbio “Bello in modo assurdo”, come spesso uno tra i più stimolanti. E proprio per questo, a parmi comunica lo specchio al mattino, tire da Vision di novembre-dicembre, il tema dello sono un tecnologo alimentare e ho alle spalle quindici anni di lavoro nel mondo “space layouting” diventerà un appuntamento fisso del marketing e della ricerca e sviluppo. sulle nostre pagine. Non vediamo l’ora! Ma proprio Dopo la laurea completo qualche perché eravamo impazienti di coinvolgervi in questa esperienza di lavoro nel mondo avventura eccovi una “croccante” anticipazione sotto dell’industria e dei servizi. Esprimermi forma di narrazione, uscita dalla penna brillante e senza mezzi termini è una mia caratteristica che si aggiunge alla critica di Daniele Polo, esperto di marketing e R&D curiostà di assorbire informazioni utili dei punti ristorazione. Daniele è andato per noi a Bere alla capacità di sorprendermi per le lino e ha letteralmente “vivisezionato” uno dei locali novità ma anche per le cose semplici, più innovativi della città tedesca. Data la competenche spesso si danno per scontate ma za specifica del nostro collaboratore gli spazi sotto che in realtà rendono la vita una cosa meravigliosa! Amo lo sport e tutto quello esame sono stati quelli di un ristorante che fa parche è innovazione, perché di solito fa te della celebre catena globale che, nonostante sia progredire il mondo e rende la nostra nata in Germania e abbia letteralmente conquistato il vita più appassionante. mondo, ha preso spunti importanti dall’intramontabile “Italian style”, tra cui anche il nome Vapiano... che inevitabilmente richiama alla filosofia “Slow Food”. Come ci ricorda Daniele “Sono numerose sono le catene presenti a Berlino: da quelle a base pesce, molto diffuse anche in centro città, alle strutture QSR (Quick Service Restaurant), ai locali tipici, soprattutto a base pane/panino. La comunicazione copia un po’ quella di Vapiano, nel senso che un po’ tutti si stanno finalmente lasciando alle spalle translight e teche retro illuminate da neon, e si stanno spostando su pannelli riscrivibili, ecologici e poco impattanti da un punto di vista economico”. A lui la parola e... buona lettura!

19 LARGEformat


punto vendita

La lunga e variopinta vetrina che ospita le postazioni di lavoro e gli ingredienti; sopra si trova la lavagna con il menù in stile naif e con il nome dei piatti in italiano

Spazio... da vendere

Da un viaggio si portano a casa fotogrammi che rimangono impressi nella memoria e appunti di lavoro utili per crescere professionalmente. Da questo punto di vista Berlino è stata una rivelazione: da un lato non immaginavo fosse così attraente, dall’altro la mia indagine sugli spazi dedicati alla ristorazione ha trovato esempi vari e innovativi. Detto da un italiano, è significativo! Berlino è unica per storia e per vitalità; è bello visitare il centro senza avere l’impiccio delle auto e tutta la città sembra ovattata. In centro c’è pochissimo traffico e i turisti si muovono con mezzi pubblici ecologici e spesso anche a piedi. Ciò che impressiona piacevolmente è la quantità di spazio disponibile per costruire e inventare cose nuove. Evidentemente gli affitti o i costi commerciali degli immobili non sono elevati, perché tutti i locali di ristorazione hanno superfici ampie, sia come spazio a disposizione del pubblico, ma anche quello a dedicato agli operatori del ristorante.

Space layouting

Normalmente in Italia gli spazi totali di un punto vendita vengono suddivisi tra un 55-60% a favore del cliente e 40-45% a disposizione dei così detti “back”. Questi ultimi includono le aree di stoccaggio dei prodotti food & beverage, il pack, gli spogliatoi, i servizi e tutte le aree di lavoro. Data questa premessa quando entri in un ristorante come Vapiano, che si trova nel cuore di Berlino, a Postdammer Platz, ti chiedi come sia possibile che lo spazio del locale sia così ampio, soprattutto nel back. Un intero laboratorio a disposizione della produzione è posto nel piano interrato. All’interno di Vapiano, il rapporto tra superficie a disposizione del back è attorno al 55-60% contro il 40-45% ribaltando completamente questo valore rispetto al consueto. Eppure, questo non comporta disagi di alcun genere per gli avventori. I clienti si possono sedere su sgabelloni, appoggiarsi a tavoli grandi, oppure accomodarsi sulle panchine, il tutto rigorosamente in legno. Inoltre, su ogni tavolo,

20 LARGEformat


punto vendita

I ristoranti Vapiano hanno un arredamento accogliente in quanto realizzato in legno e colori caldi; i dettagli sono in perfetto Italian style

spicca un elemento di richiamo all’ italianità legato alla presenza costante e standardizzata di piantine di basilico, lampade di design molto discrete, macina-sale e pepe, nonché bottiglie in vetro di olio e aceto.

“Vapiano” ai raggi X

Il locale è diviso in tre parti: l’entrata è caratterizzata da divanetti rossi e tavolini posti a disposizione dei clienti per leggere o semplicemente per scambiare quattro chiacchiere. Per la filosofia di questa catena, un po’ come per Starbucks, la convivialità è un must: il cliente non è un peso e non viene cordialmente invitato a lasciare il locale, immediatamente ultimato il pranzo. Al contrario può fermarsi, in assoluto relax, eleggendo il ristorante a luogo “amico” e abituale. Entrati nel locale c’è un desk per l’accoglienza, presso il quale il cliente viene dotato di una card che fa parte di un sistema di pagamento innovativo ed efficiente. A ogni ordine

il cliente la consegna all’operatore incaricato di produrre e servire il piatto richiesto, che registra sulla carta il prezzo del prodotto, attraverso appositi dispositivi elettronici di cui sono dotate tutte le postazioni. All’uscita, basta presentare la carta alla cassa, che viene inserita nel lettore che legge il totale da riportare sullo scontrino. In questo modo oltre a velocizzare i pagamenti tutto il passaggio di denaro è separato da quello del cibo. Addentriamoci nel vivo del ristorante analizzando i dettagli sia dal punto di vista della comunicazione sia dell’arredamento. L’atmosfera è piacevole per i colori utilizzati (caldi come il rosso, naturali come il legno… ) e per la tipologia di arredamento. Lasciandosi il desk alle spalle, ci si trova di fronte a una lunga vetrina coloratissima che contiene piatti freschi e aree di conservazione degli ingredienti e lungo la quale trovano spazio postazioni “wok” per la preparazione della pasta. Verso il fondo, si trova invece un forno per la preparazione delle pizze. Il cuore del concept è sicuramente il wok, metodo di

21 LARGEformat


punto vendita “LA DOMANDA SORGE SPONTANEA: COM’È POTUTO ACCADERE CHE L’ITALIA SI SIA FATTA DERUBARE DEI PROPRI PUNTI DI FORZA DA UN PUNTO DI VISTA ALIMENTARE? PERCHÉ NON ABBIAMO AVUTO LA FORZA DI DIFENDERE LA NOSTRA ITALIANITÀ? ESISTONO BRAND QUALI STARBUCKS CHE HANNO PRESO SPUNTO DALLE NOSTRE CAFFETTERIE PIÙ CLASSICHE E HANNO COSTRUITO UNA CATENA DI LOCALI. VAPIANO STA SEGUENDO LA STESSA STRADA, PER QUANTO RIGUARDA PASTA E PIZZA.”

Da Vapiano i tavoli da pranzo sono corredati di sgabelli e panche che danno un senso di ambiente casalingo, mentre i divanetti rossi, posti all’entrata, danno vita a uno spazio “relax” assolutamente conviviale

cottura tipico dei paesi asiatici, normalmente usato per cucinare pad thai e riso alla cantonese, da Vapiano è utilizzato per produrre pasta espressa. Il risultato è interessante e decisamente appetitoso: colpito dallo show dello chef e dal fatto che posso avere una pasta “cucita” su misura per le mie esigenze, prendo il piatto a forma di barchetta pieno di pasta, e raggiungo la sala con i tavoli.

Come a casa...

Tutti i tavoli sono corredati di sgabelloni e panche che, in particolare al primo piano, danno un senso di ambiente casalingo. Le sedute del piano di sopra sono a ridosso del banco bar che diventa il vero cuore attrattivo del locale e dove posso constatare che, oltre a cucinare una buona pasta innovativa, in un ambiente assolutamente friendly, riescono a farti concludere il pranzo per-

22 LARGEformat


punto vendita

Sincretismi culinari La tipologia di offerta di Vapiano è molto mediterranea, tant’è che pasta e pizza possono essere richieste dal cliente con l’aggiunta di altri ingredienti, consentendo una personalizzazione della ricetta. Da un’idea italiana, l’elaborazione del concept ha portato a sviluppare un format assolutamente replicabile, remunerativo e di successo con una particolarità originale: in questa catena, il wok è stato ripensato cogliendo l’essenza di questa tipologia di cottura, e cioè la velocità produttiva, associata all’utilizzo di ingredienti freschi, spesso scelti direttamente dal cliente. L’operatore che presidia la postazione, alla richiesta del cliente, ripone all’interno del wok gli ingredienti necessari per il condimento, a seconda della tipologia di ricetta richiesta. Dopodiché viene aggiunta la pasta fresca, prodotta in loco all’interno di un laboratorio posto all’interno del locale che ne produce in continuo di fresca, che in porzione singola o doppia, viene confezionata all’interno di vaschette in plastica. www.vapiano.com

sino con un buon caffé. Incredibile!!! Gli spazi dedicati alla comunicazione sono assolutamente unici e vengono aggiornati ogni mattino: lavagne grandi e piccole a disposizione di chi gestisce il locale, consentono di variare facilemente il menù quotidinamente, rendendo chiaro al cliente quale sia l’offerta e la proposta del giorno. Proprio come accade nel piccolo ristorante casalingo di paese, che ogni giorno propone una scelta di piatti tipici. Vapiano mi ha colpito come concept di ristorazione, per l’innovazione comunicativa, per la piacevolezza dell’arredamento, e per i nuovi sistemi di pagamento, tutti elementi che giustificano la diffusione di questa catena in tutto il mondo. Da un’ispirazione italiana, l’elaborazione del concept ha portato a sviluppare un format assolutamente replicabile, remunerativo e di successo e, cosa non trascurabile, il prodotto è anche buono! Lf


strategie

a cura di Cecilia Cantadore cecilia.cantadore@sunnycom.it

Ai blocchi di partenza, una Viscom... rinnovata La fiera quest’anno punta non solo sulle soluzioni tecnologiche, ma anche e soprattutto sulle applicazioni realizzabili con esse e adattabili a più settori. Un appuntamento quindi in cui approfittare per vedere soluzioni di marketing e nuove idee per fare “branding”

M

ilano è il cuore pulsante del design italiano, è qui che nascono linguaggi, tendenze e strategie, qui si formano i progettisti e i creativi del futuro. Non poteva essere – dunque – che Milano il luogo più appropriato per dare vita a un “nuovo” appuntamento fieristico, a uno spazio dove condividere con esperti le novità di questo settore in cui sinergicamente concorrono prodotti e materiali diversi. Lo scenario attuale della comunicazione visiva implica per i player del settore un ridisegno complessivo dell’offerta, che da una logica “prodotto-centrica” si sposta su un’offerta basata sull’insieme di prodotti e servizi a valore aggiunto. Ecco perchè quest’anno Viscom Italia (3-5 novembre) vuole essere un’area espositiva in cui vanno in scena tecnologie e applicazioni, ma anche un luogo di cultura per il settore. Per questo la fiera ha rafforzato la collaborazione con le principali associazioni di riferimento come Siotec per la serigrafia, Aifil per l’insegnistica e cartellonistica, AssoDS per il Digital Signage, ALA per il settore dell’architettura e molte altre. Inoltre per ampliare l’area dei Viscom Forum per quest’edizione è stato coinvolto il MIP – Politecnico di Milano – che arricchirà di nuovi e stimolanti contenuti le sessioni dei convegni. Grazie a queste partnership saranno veicolati nuovi temi, rilanciati messaggi di comunicazione e spunti di riflessione per rispondere alle esigenze del mercato.

24 LARGE LARGEformat


strategie Non solo tecnologie e applicazioni animeranno le novità di questa edizione di Viscom Italia. Uno degli obiettivi principali infatti è portare più cultura all’interno delle manifestazione. Saranno “Le soluzioni di business per i nostri clienti” il leit motiv dei Viscom Forum 2011, che si attueranno in un momento ufficiale di apertura con una tavola rotonda, tenuta da testimonial di successo, per discutere di alcuni temi caldi come: imprenditorialità, internazionalizzazione, ecocompatibilità, nuove tendenze legate all’interior decoration e riqualificazione di ambienti.

COSA BISOGNEREBBE RACCONTARE PER FARE CULTURA SULLA VISUAL COMMUNICATION? Viscom Italia deve capire in anticipo come si svilupperà il mercato per poter informare i propri utenti. Per farlo è necessario essere coinvolti nel mercato stesso: solo essendo completamente calati in una realtà si possono anticipare i trend. La fiera così diventa dinamica, non più solo un contenitore da riempire ma un mezzo principale di cultura.

Paola Sarco Exhibition Manager Viscom Italia

PARLIAMO DI TARGET. DOVE PUNTATE? La stampa digitale di grande formato offre al mercato l’opportunità di essere un mezzo di comunicazione senza “contenitore” predefinito. Un settore che non ha limiti, ma fa diventare ogni superficie un mezzo di comunicazione ad alto valore aggiunto. Agenzie di pubblicità, creativi, centri media e grafici hanno sempre rappresentato il grande asset di Viscom Italia e proprio a noi spetta il compito di far capire loro quale è il vero valore aggiunto dei diversi mezzi di comunicazione. COS’È L’EVENTO “WRAP AND THE INTERIOR DECORATION WORLD”? Per sensibilizzare studi di architettura e di progettazione, designer e decoratori abbiamo voluto creare un evento per mettere in scena le potenzialità della stampa digitale applicata all’interior decoration per rinnovare e riqualificare gli ambienti. Nei tre giorni di fiera sarà possibile vedere e toccare queste innovative applicazioni per apprendere come realizzare e trasformare le superfici in un grande potenziale comunicativo e progettuale, riconvertire sistemi d’arredo preesistenti in rinnovati elementi scenici e funzionali.

25 LARGEformat

“Avere elementi grafici stampati permette di differenziare e completare gli spazi, rivoluzionare le concezioni creative, dando vita a un nuovo modello di superficie”


focus

a cura della redazione redazione@largeformat.it

PVC antimicrobico: la nuova frontiera dell’interior decoration Ristoranti, aereoporti, ospedali e luoghi pubblici hanno da oggi un nuovo alleato. Dai laboratori di ricerca e sviluppo Hexis nasce un film in pvc capace di impedire lo sviluppo dei microbi 24 ore su 24, 7 giorni su 7

Secondo uno studio condotto dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ogni anno sono circa 50.000 le persone che muoiono a causa di infezioni ospedaliere in Europa e la cifra sale a 100.000 negli Stati Uniti. Inoltre, in Europa le cure per i pazienti affetti da infezioni ospedaliere rappresentano un valore di circa 10 milioni di giorni di degenza supplementari, per un importo compreso tra i 13 e i 25 miliardi di euro di spesa. È quindi urgente ridurre le infezioni ospedaliere nei servizi sanitari garantendo il livello di igiene e di sicurezza del paziente a livelli massimali. Partendo da questi presupposti, Hexis ha sviluppato la gamma di film in pvc Hexis Health, capaci di inibire lo sviluppo di una grande quantità di microbi. Il loro ruolo è molto efficace contro la diffusione dei batteri e completa la strategia di lotta contro le infezioni ospedaliere, in conformità con le buone pratiche e le normative definite a livello nazionale, europeo e internazionale. Vari test effettuati in laboratori indipendenti hanno dimostrato l’inibizione della crescita dei microbi di oltre il 90% e la capacità antimicrobica del film è stata confermata anche dal rinomato Istituto Pasteur di Lille. Questo pvc è il risultato di un’attenta ricerca portata avanti nel laboratorio R&D di Hexis, riconosciuto a livello internazionale e situato nell’headquarter del Gruppo a Frontignan, in Francia, nei pressi di Montpellier. Dal 2008 infatti Hexis crea e produce i propri film internamente, nella sua sede principale, grazie a uno stabilimento di 10.000 m² nel quale l’azienda ha investito circa 2 milioni di euro in tecnologie casting all’avanguardia e in linee produttive.

26 LARGEformat


focus Come agisce il film Hexis Health?

La pellicola Hexis Health è costituita da un pvc cast trasparente dello spessore di 30 micron, disponibile in bobine della larghezza di 152 cm. Questo film in pvc contiene un agente antimicrobico e impedisce lo sviluppo di molti germi, tra cui l’E. coli, lo Staphylococcus aureus e il MRSA, e la sua copertura, secondo i test eseguiti, arriva oltre il 90%. Il pvc può essere posato e rimosso facilmente su un gran numero di superfici esistenti senza cambiarne la struttura, non necessita di una pulizia aggressiva e controlla la propagazione di microbi, 7 giorni su 7, 24 ore su 24. La sua funzione protettiva è infatti garantita per tutta la durata di vita del film senza necessità di manutenzione.

Dove può essere usato?

Il film è un autoadesivo e può essere applicato in qualsiasi luogo in cui l’igiene è importante: servizi sanitari (pubblici e privati), scuole, aziende, luoghi dell’industria alimentare, farmacie, case di riposo, impianti sportivi, aereoporti, stazioni, treni e metropolitane, fast food, ristoranti... Il pvc antibatterico è applicabile su muri, finestre, porte e su ogni tipo di mobilio (tavoli, sedie, letti...) purché le superfici siano pulite, asciutte e liscie. Può essere applicato in modo semplice e veloce su superfici piane e curve e l’installazione non necessita di staff qualificato o di strumenti di lavoro diversi da quelli che si utilizzano normalmente per l’interior decoration tradizionale. www.hexishealth.com

Il film Hexis Health è completamente trasparente: qualsiasi colore o visual applicato su di esso risulterà perfettamente visibile. Qui sopra, alcuni esempi di applicazioni in metropolitana e in ospedale

Hexis Italia Via Melozzo da Forlì, 41 20060 Mombretto (Mi) tel: 02 89650271 / fax: 02 90605172 info@hexisitalia.it www.hexis-graphics.com

Hexis è leader di mercato nella produzione di film destinati alla comunicazione visiva. Nata nel 1989, ha sede principale in Francia e filiali e distributori in circa 40 paesi in tutto il mondo.

27 LARGEformat


in & out... door

a cura di Alexia Rizzi alexia.rizzi@sunnycom.it

Abiti all’ultima moda per la postmetropoli Le immagini che vestono la città, grazie alle applicazioni di grafiche superwide del così detto arredo urbano e alle maxi affissioni, sono sempre più cariche di effetti scenici ad alto impatto visivo ed emotivo, capaci di coinvolgere il pubblico metropolitano

O

ggi più che mai, nell’era del mobile, a dispetto di tutti i più avveniristici device votati all’interattività, basta passeggiare per la città per farsi coinvolgere dal potere illusionistico delle immagini e degli effetti speciali che la comunicazione pubblicitaria ha adottato e che in realtà, in quanto a interazione con il pubblico, non sono da meno rispetto ai dispositivi elettronici. Sì, proprio la giungla metropolitana è una foresta fertilissima di messaggi e stupore in formato XXL. I palazzi e i monumenti sono il supporto più naturale per quello che in gergo si chiama l’arredo urbano, di cui fa parte la tecnica che permette di ricoprire capolavori di architettura di tutti i tempi con altrettanti virtuosismi che, mescolando arte, grafica, stampa e allestimento, “vestono” interi edifici restitituendo all’occhio un effetto HD in piano sequenza. Ma non solo: anche le advertising super wide in formato affissione trovano un habitat sempre più compiacente nella città – lo conferma il celebre architetto Vittorio Gregoretti che, in una recente intervista, parlando di evoluzione del paesaggio urbano, ha dichiarato che, nell’architettura della postmetropoli, alcuni edifici includono sin dal progetto tra le proprie funzioni principali quella di fare da supporto agli immensi cartelloni pubblicitari che popolano le città. Senza andare all’origine dell’affascinante storia di quella che nel periodo di Lautrec si chiamava affiche – il nostro manifesto – quale progenitore dell’attuale esplosione di comunicazione pubblicitaria delle maxi affissioni, è interessante osservare che, se alle sue origini timidamente oltre a comunicare decorava la città, negli ultimi decenni la pub-

28 LARGEformat


in & out... door

La maxi affissione è la regina della pubblicità outdoor, per le dimensioni extrawide delle immagini ma anche per gli effetti di luce e scenografici di cui si è arricchita grazie alle nuove tecnologie e alla creatività delle agenzie che la progettano

29 LARGEformat


in & out... door 1

1. Gazzetta dello Sport Campagna: gennaio 2010 Luogo: Milano, Corso Vittorio Emanuele/Galleria Passerella 2 m2 tot: 2000 m2 creatività: 500 Durata installazione: 1 mese Durata cantiere: 12 mesi 2. CK Jeans Campagna: aprile 2008 Luogo: Bari, Piazza Mercantile m2 tot: 750 m2 creatività: 180 Durata installazione: 1 mese Durata cantiere: 3 anni 2

3. Palazzo Versace - New York Sponsor: Versace Luogo: New York - 5th avenue m2 tot: 1000 Durata installazione/cantiere: 6 mesi - da aprile 2000 a settembre 2000

3

4. Cà Foscari Sponsor: Cerruti Luogo: Venezia, Canal Grande m2 tot: 1000 Durata installazione/cantiere: 8 anni - da febbraio 2000 a marzo 2008

4

30 LARGEformat


in & out... door blicità ha rafforzato la sua interazione con l’ambiente urbano, diventandone parte integrante. Un esempio che risale agli anni ‘80 è la campagna pubblicitaria realizzata dall’agenzia olandese Kesselskramer per Nike. Il progetto prevedeva l’applicazione di un adesivo nero con una fustella a forma del marchio del brand di articoli sportivi sulla luce arancione di un gran numero di semafori del centro di Amsterdam. Allo scattare del segnale di avviso dell’imminente alt, i conducenti delle auto hanno visto accendersi il mitico “baffo” di Nike con il conseguente stupore che potete immaginare. Questo esempio estremo per la sua originalità, precursore dell’ormai abusato “guerrilla marketing” , dimostra quanto la città in ogni suo aspetto offra infiniti supporti per la comunicazione visiva e pubblicitaria, che associati a immagini a effetto possono caricare il messaggio di una forza potentissima. Le tecnologie che oggi i progettisti e le agenzie hanno a disposizione offrono la possibilità, non solo di destare stupore – come nell’esempio sopra citato – ma di realizzare campagne pubblicitare ad alto contenuto di coinvolgimento del pubblico, restando nell’ambito del sign tradizionale, semplicemente applicando un uso creativo del dynamic backlight e di altri elementi in grado di creare effetti scenografici. Continuate a seguirci, anche le pagine di Vision dei prossimi numeri continueranno a stupirvi entrando nel dettaglio di questo affascinante tipo di applicazioni!

L’ARREDO URBANO È UNO SPECIFICO AMBITO PROGETTUALE E DI RICERCA CHE PROVVEDE AD ATTREZZARE GLI SPAZI PUBBLICI URBANI CON MANUFATTI FISSI O MOBILI FUNZIONALI, E NEL MIGLIORE DEI CASI INSERITI IN UNA IMMAGINE COORDINATA DELLA CITTÀ.

CREDITS Le immagini della pagina a fianco sono offerte in gentile concessione da Comma Uno del gruppo Town Group, leader nella realizzazione delle maxi-affissioni a livello nazionale e internazionale.


visual

a cura di Alexia Rizzi alexia.rizzi@sunnycom.it

Tutte le immagini del mondo in tempo reale iStockphoto, fornitore globale di fotografie, illustrazioni e contenuti audio e video in stock, potenzia la propria presenza in Italia

L

a multinazionale dell’immagine – ci prendiamo la licenza poetica di definirla così – iStockphoto, fondata nel 2000 e con il proprio quartier generale a Calgary, in Canada, approda in modo massiccio anche in Italia. Da sempre pioniere del modello basato sui micro-pagamenti per la fotografia stock, quale sito di contenuto generato dagli utenti, l’azienda offriva già un servizio di assistenza in lingua italiana ma evidentemente il nostro mercato meritava una presenza più importante. Per questo motivo dallo scorso luglio Nicola Ghezzi, che ha assunto la carica di director country operations per l’Italia, è ora alla guida della sede locale di Milano di iStockphoto con la responsabilità di rafforzare la presenza dell’azienda nel mercato nazionale e consolidarne la brand awareness. Le novità non finiscono qui: il sito di iStockphoto ha di recente subito un restyling importante che ha apportato miglioramenti nelle attività di ricerca. La funzione tecnicamente nota come “faceted search” consente una rapida e semplice individuazione dell’immagine, video o audio più adatti: la nuova versione include risultati rilevanti dal punto di vista locale e la possibilità di navigare con più precisione nell’archivio di iStock. “La banca dati di iStockphoto è composta da più di otto milioni di foto royalty-free, illustrazioni, audio, video e file Flash che fanno parte di diverse collezioni: da quella chiamata Vetta, composta da foto più artistiche rispetto al normale stock, ad Agency che raggruppa immagini di uso comune” ha spiegato Nicola Ghezzi. “iStockphoto è al servizio di un bacino di utenza internazionale; più di sette milioni di clienti acquistano ogni giorno decine di migliaia di file destinati alle più diverse applicazioni, alla progettazione, alla comunicazione visiva e al marketing: proprio in virtù di questi grandi numeri abbiamo deciso di differenziarci offrendo un servizio di ricerca all’avanguardia.”

32 LARGEformat


visual

il tuo futuro-presente...

“iStock è una realtà

Nicola Ghezzi director country operations per l’Italia di iStockphoto

eccezionale, che contribuisce, letteralmente, a rendere il mondo un posto più bello. Sono entusiasta di entrare in una società che è in grado di ispirare persone e organizzazioni molto diverse, aiutandole a produrre contenuti straordinari e di elevata qualità in un mondo in cui i contenuti sono indiscutibilmente essenziali”

Nuovi strumenti di ricerca

Un cambiamento, già implementato, è la gamma di strumenti disponibili direttamente nella pagina dei risultati, che permettono di avviare una ricerca utilizzando termini di significato più ampio e di affinare la “query” in tempo reale. Un nuovo algoritmo tiene conto della lingua e del luogo da cui è avviata la ricerca, in modo che siano visualizzati risultati maggiormente rilevanti per l’utente. Il parametro in grado di perfezionare la ricerca sin dall’inizio è il luogo. Nella nuova pagina dei risultati, nuove opzioni di ricerca avanzata consentono di rendere ulteriormente più precisa la query o eventualmente di modificarla. Grazie alle nuove funzioni, gli utenti visualizzano il cambiamento di risultati in tempo reale, potendo così decidere se sono necessarie ulteriori aggiornamenti, eventualmente salvando i passaggi. Lf Sotto, una delle milioni di immagini che fanno parte della banca dati di iSotckphoto e che illustra l’entusiasmo degli utenti del sito www.istockphoto.com recentemente rivisitato

Edigit è la piattaforma gestionale più diffusa nelle aziende grafiche italiane Edigit group cresce e si differenzia: Edigit intErnational è la struttura che segue il mercato tradizionale, pMi del settore poligrafico e sedi estere; Edigit SyStEM è nata per occuparsi, con staff tecnico e consulenti dedicati ai progetti “Enterprise 64” e per seguire in modo appropriato le aziende di grandi dimensioni che necessitano di sistemi completamente integrati e finalizzati ad un completo controllo di gestione. Edigit EntErpriSE 64 è nato dalla esperienza maturata nei progetti più importanti degli ultimi anni, è il primo sistema gestionale italiano integrato con il collegamento JdF e JMF che ha ricevuto la Certificazione dal Cip4. alcune caratteristiche del programma: • Sviluppato con le più moderne tecnologie • Supporto alle certificazioni (Vision2000, FSC) • Certificazione CIP4 per il collegamento JDF/JMF con i reparti produttivi di prestampa e stampa • 4 Diverse Contabilità integrate • CRM per l’organizzazione della forza vendita e la tracciabilità delle trattative • 5 diverse modalità di preventivazione • Integrabile con sistema di Print on Demand e E-Commerce • Pannello avanzamento produzione in real time • Rilevamento dati dalla produzione con Production Monitor • Schedulazione della produzione a capacità finita ed infinita di lavorazioni interne, esterne e materie prime • Logistica di magazzino con ubicazioni, lotti e barcode • Business Intelligence e Supporto al Controllo di Gestione. BOLOGNA MILANO VERONA ROMA CATANZARO

international

www.edigit.eu info@edigit.eu


fine art

a cura di Cecilia Cantadore cecilia.cantadore@sunnycom.it

Il tessuto che “accende” la creatività Eleganza del tessuto e creatività, dall’interior decoration a opere di fine art: l’azienda bergamasca Mirage trasforma la stampa digitale sublimatica in una soluzione integrata per la decorazione di ambienti di grande impatto visivo

I LA STAMPA DIGITALE È UN’ARTE

La parola “Fine Art” è ormai entrata a pieno titolo nel vocabolario comune. Legata al concetto di arte digitale, consiste nel riprodurre un’opera in medio e grande formato ad altissima qualità partendo da un file. La stampa digitale incontra le esigenze di utenti finali, artisti, arredatori e collezionisti. Una varietà di carte, tessuti, tele e materiali, insieme a inchiostri a pigmento delle migliori stampanti, garantiscono la lunga durata delle immagini nel tempo

l mondo della stampa di grande formato, in costante evoluzione, punta a offrire soluzioni creative e di forte impatto. La tendenza attuale è quella di offrire ai clienti prodotti non standardizzati, ma realizzati ad hoc in base alle singole esigenze, sperimentando sempre nuove soluzioni. Interior decoration, stampe fine art e applicazioni in e outdoor sfidano le possibilità offerte dalla stampa digitale e sublimatica. Senza vincoli di quantitativi e dimensioni, case e città si vestono di tessuti in poliestere, teli in pvc, dal piccolo formato alle maxi affissioni su facciate di palazzi, alle decorazioni in vinile adesivo, carta fotografica e blue back. In questo contesto opera Mirage, azienda di Bottanuco (BG) il cui core business è storicamente è legato alla stampa transfer, che ha scelto di specializzarsi nella stampa sublimatica facendo valere i numerosi anni di esperienza nel settore e puntando a realizzare tutte le declinazioni in cui il tessuto è protagonista. Tutto questo si traduce nell’ideazione di soluzioni sempre nuove, che affiancano le applicazioni più classiche, come flag e banner. Prodotti dalle forme innovative o studiati per esigenze specifiche, personalizzati e prodotti anche in pochi pezzi, si trasformano in elementi di interior decoration o in riproduzioni digitali di alta qualità. La scelta di focalizzarsi sul tessuto non presenta un limite per Mirage, che porta il proprio business in moltissimi ambiti: dalla comunicazione visiva indoor e outdoor alla produzione di grafiche e banner per stand fieristici, eventi e convegni; da striscioni pubblicitari, bandiere e gonfiabili, fino alla produzione di elementi di arredo dalle forme insolite, in cui il tessuto diventa elemento scenografico, fino ai frame per stampe fine art. Tra le nuove soluzioni offerte spiccano infatti i Frame, profili in alluminio anodizzato abbinati alla stampa sublimatica di tessuto che permette di ottenere un effetto “quadro”.

34 LARGEformat


Qui sopra, un frame bifacciale con basi laterali: proďŹ lo in alluminio anodizzato bifacciale e stampe sublimatiche su tessuto. GraďŹ che intercambiabili e basi laterali per fornire maggiore stabilitĂ  nelle soluzioni large format

35 LARGEformat


fine art I Frame, le soluzioni “intelligenti” per arredi e allestimenti di tutti i gusti

Profili di design uniti a una serie di sagome di estrema essenzialità: potremmo definire così i frame, tecnologia che permette di stampare su tessuto e ottenere un effetto “quadro tradizionale” di qualsiasi dimensione. Siamo di fronte a una soluzione leggera ed elegante per decorare ambienti in modo semplice. I Frame, grazie alla loro versatilità, possono essere complemento d’arredo per uffici e negozi, così come strumenti d’esposizione in fiere con soluzioni modulari. I profili in alluminio sono facilmente montabili e la stampa intercambiabile. I Frame possono essere mono o bifacciali grazie a una serie di accessori (il tutto rigorosamente made in Italy), si possono appendere a muro oppure creare delle pareti autoportanti.

L’ultima novità in casa Mirage, in fase di prototipazione, è il Frame luminoso, una struttura in alluminio bifacciale con all’interno dei led che permettono l’illuminazione dando un effetto di sicuro impatto visivo

Siamo presenti a... dal 3 al 5 novembre 2011

vi aspettiamo al Pad. 3 - Stand C20 a Fieramilano - Rho

®


on the road

a cura di Dario Zocco Ramazzo dario.zocco@sunnycom.it

Il carwrap “di classe” è in stile multimaterico Dopo aver rivoluzionato negli anni ’90 il concetto di decodinamica, 3M torna a far sognare gli automobilisti di tutto il mondo con l’innovativa serie di pellicole 3M Scotchprint Wrap Film 1080 dalle finiture superficiali multimateriche davvero originali

G

li specialisti della decorazione di automezzi da oggi possono cambiare il “look & feel” di qualsiasi tipo di automezzo (auto, moto e veicoli commerciali) grazie alla nuova e innovativa serie di pellicole autoadesive 3M Scotchprint Wrap Film 1080. Parliamo di supporti appositamente realizzati con finiture e pattern in grado di simulare la superficie e la consistenza di materiali speciali, sia alla vista sia al tatto, spaziando dalla fibra di carbonio (bianco, nero e antracite) ai metalli spazzolati (acciaio, titanio, oro e acciaio blu), fino a tinte opache molto richieste come verde militare, grigio antracite, bianco e nero. I nuovi film di 3M consentono di trasformare carrozzerie dalla verniciatura tradizionale, o dalla tinta anonima, in un progetto dallo stile originale, a partire dal particolare, come specchietti retrovisori, cofano e fiancate, fino alla decorazione integrale per una livrea dall’aspetto unico. Lo stile si fonde con la tecnologia del film (di tipo fuso da 90µ) e rende la nuova serie 3M Scotchprint Wrap Film 1080 facilmente riposizionabile durante l’applicazione (tecnologia 3M Controltac) e priva di bolle o grinze, grazie a microcanali invisibili che consentono la fuoriuscita dell’aria (tecnologia 3M Comply). Le numerose finiture, che fanno parte della nuova linea, offrono ampie possibilità di personalizzazione del veicolo e sono accostabili tra di loro secondo le richieste e il gusto di ciascun cliente o designer. Con queste pellicole 3M arricchisce la propria gamma di prodotti dedicati al wrapping e ribadisce la propria leadership nel settore. Lf

3M Scotchprint Wrap Film serie 1080 offre una combinazione di stile, innovazione e qualità per offrire una soluzione unica, personale e di classe

37 LARGEformat


in & out... door

a cura di Cecilia Cantadore cecilia.cantadore@sunnycom.it

Un temporary shop “differente” per Carlsberg Si chiama Drink Different Area ed è il nuovo esperimento comunicativo che il produttore di birra ha proposto all’estate milanese. Un’esperienza eco-sostenibile, un negozio-evento all’insegna del green, dagli allestimenti agli eventi proposti

T IL NEGOZIO “A SCADENZA”

I temporary shop sono i negozi che vengono aperti per un periodo limitato e che offrono prodotti specifici. Negli Stati Uniti sono una tendenza già collaudata. Li chiamano pop-up shops: aprono per poche settimane e, per lo più, nascono nei periodi di festa, come Halloween o Natale. Il progetto milanese di Carlsberg è innovativo perchè applica il concetto di temporary shop a un mercato, quello del food & beverage, inusuale. Infatti in Italia i temporary di successo sono generalmente legati al mondo della moda e dell’abbigliamento.

rasmettere un messaggio tramite un’immagine, che colpisca il destinatario in modo impattante: è questa le definizione di comunicazione visiva, ed è di questo che ancora una volta ci troviamo a parlare su queste pagine. E, come sempre più spesso accade di questi tempi, i progetti di comunicazione visiva si trovano strettamente legati ai temi di ecosostenibilità e attenzione all’ambiente. È questo il caso dell’ultimo progetto Carlsberg, il Drink Different Area: un temporary shop, un negozio-evento che ha animato Milano nei mesi di giugno e luglio, nato come esperienza eco-sostenibile per un’estate “differente” e in stile “green”. Chi si occupa di marketing sa bene che uno dei punti di forza dei temporary shop è la sensazione percepita, varcandone la soglia, di partecipazione a un vero e proprio evento. E questa formula si è rivelata vincente anche per l’area Carlsberg, che per due mesi è stata teatro di serate e dj-set e luogo di aggregazione, in cui coniugare l’esperienza eno-gastronomica alla propria passione per i libri o alla ricerca dell’anima gemella. L’iniziativa aderiva al servizio di bike sharing pubblico BikeMi, grazie al quale era possibile raggiungere lo shop in bicicletta, e proponeva il Readcycle, un modo per condividere e scambiare libri. Qualità e rispetto dell’ambiente sono state le parole chiave sottolineate da Carlsberg, a partire dai materiali utilizzati per gli allestimenti dell’area: tutto rigorosamente in cartone, dalle sedie ai cestini della spazzatura. Il distintivo colore del cartone è stato abbinato al verde, identificativo del brand ma anche simbolo di ambiente e natura, per un allestimento “eco” fin dal primo colpo d’occhio. Il risultato? Una coerenza comunicativa a tutto tondo, che ha saputo trasmettere il messaggio desiderato in modo armonico e innovativo. Lf

38 LARGEformat


in & out... door 1. La Readcycle area ha permesso di condividere e scambiare libri 2. Grande attenzione, naturalmente, è stata posta nella raccolta differenziata dei rifiuti, per sensibilizzare i consumatori 3. Tutti i tavoli e le sedie del temporary sono stati realizzati in cartone, materiale eco-friendly ma allo stesso tempo flessibile e facilmente modellabile a seconda delle esigenze comunicative

1

2

3

5

6

Photo by Stefania Moruzzi ©

4

4. L’allestimento ha puntato sui colori del verde e del marrone, sottolineando il rispetto per l’ambiente del brand. Legno e cartone sono stati i materiali maggiormente utilizzati 5. Pannelli esplicativi hanno mostrato ai visitatori le caratteristiche “eco” del progetto 6. Un gioco di luci, anch’esse verdi come il brand, ha completato la scenografia

39 LARGEformat


visual

a cura di Alexia Rizzi alexia.rizzi@sunnycom.it

Large format, forma mille e una applicazione Océ ha portato in tournée una vetrina di applicazioni per mostrare ai propri utenti inventarsi nuovi modelli di business basati sull’offerta di prodotti innovativi

L

a famiglia Arizona, targata Océ, non ha bisogno di presentazioni, i suoi cinque modelli di stampanti di grande formato a letto piano insieme alla serie ColorWave, sono stati i protagonisti di una serie di eventi itineranti organizzati dall’azienda del Gruppo Canon, per mostrare agli utenti del wide format che la più efficace strategia di business parte proprio dalla diversificazione dell’offerta applicativa. Gli appuntamenti con la Océ Academy – così è stata denominata la serie di incontri – hanno avuto come fulcro attorno a cui ruotava il loro concept una sorta di application gallery, una vetrina di prodotti realizzabili utilizzando due semplici ingredienti: la creatività e le prestazioni della tecnologia a getto di inchiostro di grande formato. Di quest’ultima, una delle caratteristiche che l’Academy ha messo in luce è proprio la versatilità che consente la stampa di prodotti personalizzati con le forme più orginali e sui materiali più innovativi. “Il mondo della stampa di grande formato oggi, pur avendo volumi in crescita, soffre di una grande concorrenzialità sui prodotti standard. Per differenziare l’offerta, occorre adottare una tecnologia che permetta una maggiore flessibilità di applicazioni, che esulino dall’ambito della stampa classica” ha specificato Vittorio Negro, business operation manager di Océ Italia. Qualche esempio? Dalla grafica in e outdoor che può avvalersi senza limiti dei supporti rubati al design e all’arte applicata, fino al piccolo formato su materiali rigidi. Dalla fine art alla fotografia, per cui si apre il mondo del merchandising personalizzato con immagini su ruchiesta dell’utente finale, come tovagliette, tendine parasole per auto, mouse pad e dell’interior decoration che consente di rendere originali abitazioni e allestimenti grazie alla stampa pezzi unici... tutti oggetti che rendono il mondo più fantasioso e variopinto. Lf

40 LARGEformat


visual

a cura di Susanna Bonati susanna.bonati@sunnycom.it

Voi cosa ci vedete?

S

ì, giocate con me, per un attimo, che vi costa? Le vacanze non sono ancora così lontane da renderci repellenti ai colori e alla voglia di sdrammatizzare, no? E allora dai, prendetevi un attimo; e giocate con me. E rispondetemi, per favore. Che ci vedete, dunque, in questa immagine, in questo oggetto che potrebbe essere scontato? O anche no (scontato, intendo). Sì perché, signori miei, la visual communication è proprio questo: estraniare un oggetto dal suo uso comune (o comunemente inteso) e renderlo strumento comunicativo, affinché la sua fisicità diventi veicolo di un messaggio, media, in qualche modo, di un messaggio preciso, voluto, pensato. Sì, oggetto più pensiero uguale visual communication, quella bella, sana, creativa e fuori dagli schemi, scienza (in qualche modo) che trasporta e diffonde una comunicazione sensata. Quindi io, personalmente, in questa immagine, non ci vedo un oggetto di design, e neppure una sedia, una sdraio, un elemento d’arredo e una macchia di colore in salotto o nella camera da letto; ma ci vedo un supporto. Da personalizzare. Da capire. Da usare. Da diffondere. Da fare rientrare in una strategia. Da fare parlare. Da rendere unico. Da desiderare. Da re-inventare. Avete voglia (almeno un pochino, dai!) di reinventare il mondo con noi? Lf

42 LARGEformat


HONG KONG DA VISUAL COM

visioni

Sì, le visioni a Hong Kong, città dalle mille contraddizioni e altrettante promesse, si sprecano. È la città del passato che incontra un futuro anche troppo in movimento; ma soprattutto, è la città dei tram. Sì, di fantastici mezzi di comunicazione in movimento che diventano simbolo della com che non si ferma mai, che colora, che incanta, che aggredisce con il piacere delle tonalità che ti sovrastano. Tutta Hong Kong potrebbe essere fonte di ispirazione per la nostra visual communication cui abbiamo deciso di dedicarci; ma i suoi tram...!

44 LARGEformat


Questa volta la lettera aperta, eh sì, concedeteci di scriverla noi. A voi. Perché apertamente il cambio di marcia sia ufficiale. Perché VISION prenderà il posto di large format (che ringraziamo per il lavoro fatto...), perché siamo in evoluzione, perché i tempi cambiano e corrono, perché amiamo il futuro stando nel presente, perché... ce lo meritiamo!

di susanna bonati

E ORA VISION

Amici, buongiorno! Ben arrivati fin qui dopo avere sfogliato (e ci auguriamo letto con interesse) la nostra nuova large format-vision, meglio direi vision-large format, dal prossimo numero. Già perché questo che avete tra le mani è il numero con cui salutiamo “large format”, la rivista specializzata nel grande formato, e ci prepariamo ad accogliere “vision”, il magazine dedicato alla comunicazione visiva. Un bel salto, un bell’ampliamento, direi, quasi un abbraccio a un mondo di una vastità che, se non fossimo bravi come siamo, potrebbe disorientare. E invece ci stimola, ci diverte, ci riempie di voglia di scoprire. Partiamo dal naming stesso che abbiamo scelto per l’evoluzione del nostro giornale, fatto di quelle tre lettere iniziali di VISual e di quelle altrettante tre finali di communicatION che, un po’, si sono composte da sole; è stata come una pozione magica che, gira, gira, gira, bollendo e borbottando ha portato in superficie la giusta forma come venisse dal futuro. Come fosse una VISIONe... Quindi il numero di novembre/dicembre vi raggiungerà con un look completamente rinnovato, fresco e, ci auguriamo, decisamente accattivante. Abbiamo lavorato per prediligere lo spazio dedicato alle immagini (come potrebbe essere altrimenti?) e all’ordine, alle cose fatte bene e con gusto. Nuovi saranno anche i contenitori editoriali con cui, tutti, ci abitueremo a prendere confidenza; pdv (punto di vendita), pde (punto di esposizione), indoor & outdoor, creative printing (soluzioni di personalizzazioni di elementi d’arredo o spazi abitativi e/o commerciali), sign, digital signage (soluzioni visive tecnologiche), 4x4 (comunicazione su ruote e rotaie), visioni (articoli iconografici, di cui vi diamo un assaggio anche in questo numero), pop... Perché il mondo da scoprire ha orizzonti molto ampi o, forse, addirittura, non ne ha! Gli àmbiti da sondare, i contesti da annusare, i dettagli da ingrandire, sono così variegati che sinceramente, large format, non li conteneva più! E proprio per solcare le acque degli oceani che l’argomento in cui ci siamo infilati offre, con quella brezza sempre fresca sul volto, abbiamo scovato collaboratori di prim’ordine, professionisti nei settori più diversificati; dal cibo al retail, dalla moda al merchandising. Tutto per andare avanti con la nostra lanternina a fare i Diogene della comunicazione, in fondo, di quei mercati che alcuni ancora chiamano arti grafiche (arti grafiche???) o stampa personalizzata (…?...). Noi, editati da Sunnycom Publishing come Comunicando, Italia Publishers & ToTextile, abbiamo deciso di monitorare ed essere promotori della filiera della comunicazione, dalla tecnologia per la produzione alle applicazioni finali che, diciamocelo, sono anche il miglior veicolo di vendita. Quindi ecco, ecco il perché di due occhi che non guardano, ma vedono. Ecco il motivo di un font avveniristico ma contemporaneo-sempre per la nostra nuova testata che, sostanzialmente, incomincia una nuova vita, con nuove persone, nuovo entusiasmo, nuove armonie palpabili come la seta. Ecco perché, anche personalmente, sono orgogliosa; di vision, della nostra Sunnycom, delle persone che lavorano e collaborano con noi contribuendo a rendere concrete e tangibili quelle che fino a poco tempo fa erano solo quello; VISIONi.

46 LARGEformat


Campagna Abbonamenti 2011

ABBONATI ALLE NOSTRE RIVISTE on-line su abbonamenti.sunnycom.it Compila e invia il modulo via posta o fax a SunnyCom Publishing srl, via Stromboli, 18 | 20144 Milano fax 02.43.40.05.09 Il Servizio Abbonati è a tua disposizione al numero di telefono 02.48.51.62.07 o via email: abbonamenti@sunnycom.it

Abbonamento annuale 10 numeri euro 50,00* Abbonamento biennale 20 numeri euro 95,00*

Abbonamento annuale 7 numeri euro 35,00* Abbonamento biennale 14 numeri euro 65,00*

Abbonamento annuale 4 numeri euro 20,00* Abbonamento biennale 8 numeri euro 35,00*

I miei dati Azienda ................................................................................ Settore ........................................................................................ Nominativo ................................................................................................................................................................................ Indirizzo ..................................................................................................................................................................................... CAP ......................... Città .......................................................... Prov. .............. Tel. ............................................................ Fax .......................................... E-mail ................................................................ Sito ............................................................ Scelgo di pagare con assegno non trasferibile allegato alla presente intestato a SunnyCom Publishing srl versamento in C.C.P. n° 31.99.32.07 intestato a SunnyCom Publishing srl *Prezzi validi per le sole spedizioni in Italia. Per l’estero il prezzo dell’abbonamento raddoppia. Informativa ai sensi dell’art. 13, d. lgs 196/2003. I dati sono trattati, con modalità anche informatiche, per l’invio della rivista e per svolgere le attività a ciò connesse. Titolare del trattamento è: Sunnycom Publishing srl - Via Stromboli 18 - 20144 Milano (MI). Ai sensi dell’art. 7, d. lgs 196/2003 è possibile esercitare i relativi diritti fra cui consultare, modificare, aggiornare o cancellare i dati, nonché richiedere elenco completo ed aggiornato dei responsabili, rivolgendosi al titolare al succitato indirizzo. Con la compilazione della presente scheda, lei acconsente alla raccolta dei dati forniti e alla loro comunicazione ai nostri partner commerciali, al fine di poter ricevere informazioni e offerte commerciali. In caso di dissenso barri la casella qui a fianco.



VISION_2011_03