Page 1

ANNO XXVI - N. 5-6 31 GENNAIO - 5 FEBBRAIO 2014

PREZZO PER COPIA EURO 0,10

GIORNALE DI INTERESSE PROFESSIONALE PER IL TURISMO - POSTE ITALIANE SPA - SPED.

Elefante: booking online b2b

Riflettori accesi sul booking online b2b per Viaggi dell’Elefante che celebra nel 2014 i suoi primi 40 anni. A PAGINA 3

IN

ABB. POST. D.L. 353/2003 (CONV.

Klikkahotel, il portale tailor made

IN

L. 27.02.2004, N° 46), ART. 1,

Klikkahotel adotta la strategia del tailor made con gli adv al centro della propria filosofia aziendale. A PAGINA 2

Le risorse impiegate in questo settore dagli scali sfiorano i 6 miliardi di dollari

Gli aeroporti investono in IT Entro il 2016 il 95% delle aerostazioni punteranno sul mobile Caselle spinge Federalberghi: segnali di ripresa sul turismo TORINO – Turismo fulcro dello sviluppo futuro dell’aeroporto di Caselle. Il legame sempre più stretto tra le due realtà è stato messo a fuoco durante il convegno “Un aeroporto per una città aperta al mondo” che ha evidenziato come lo scalo torinese debba sviluppare un piano turistico a se stante, concentrando le energie sull’offerta culturale torinese e sulla stagione sciistica di Piemonte e dintorni. A PAGINA 6

ROMA - Gli investimenti in innovazione tecnologica da parte degli aeroporti di tutto il mondo sfiorano i 6 miliardi di dollari. Gli investimenti in information technology degli aeroporti sono cresciuti del 12% negli ultimi tre anni, superando la percentuale di crescita dei ricavi aeroportuali di quasi il 3%. Entro il 2016, circa il 95% degli aeroporti ha in programma di investire in applicazioni mobili per fornire informazioni in tempo reale sullo stato dei voli e sull’aeroporto, oltre che per orientarsi all’interno dello scalo. A PAGINA 2

Austria, buone prospettive per il 2014

Air Canada: debutta il Milano-Toronto

VIENNA – Il 2013 è stato un anno positivo per il turismo in Austria e anche nel 2014 vengono riconfermate le attività di formazione e promozione per far conoscere anche i volti meno noti del Paese. A PAGINA 10

ROMA – Air Canada scalda i motori in vista del lancio della nuova rotta annuale Milano-Toronto, e chiude con soddisfazione il 2013 in Italia: +14% le vendite in Bsp e load factor medi del 90,5%. A PAGINA 6

ROMA - Un 2013 migliore del 2012 e una stagione invernale che mostra segnali di ripresa. Questo in sintesi un primo bilancio di Federalberghi. «I segnali di ripresa, dovuti soprattutto all'apporto della clientela internazionale, inducono gli imprenditori a non mollare la presa, anche se lo stato di sofferenza generale purtroppo non si attenua», ha detto il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca.

COMMA

1, CNS/AC-ROMA

Miopia Non è che io ce l’ho con Bray, ma uno che stringe un accordo con l’Iran che prevede contributi e risorse da parte dello Stato italiano, mentre Pompei è allo sfascio, se la va proprio a cercare. O no?

Piano di restyling per Msc NAPOLI – Msc Crociere avvia un piano di restyling, che prevede la completa ristrutturazione di quattro navi della classe Lirica. «Il progetto Rinascimento prevede un investimento di 200 milioni di euro e verrà ultimato nel 2015 - spiega il ceo della compagnia, Gianni Onorato -. Quando le navi torneranno in mare saranno dotate di comfort di ultima generazione e il progetto Rinascimento è importante anche per lo sviluppo dell’occupazione». La scelta di affidare la commessa a Fincantieri garantisce poi il rilancio del Made in Italy nel mondo. A PAGINA 4

Umberto Solimeno

Naar, nuova sede a Roma per crescere nel Centro-sud ROMA – Naar debutta a Roma con una nuova sede: cinque le persone in organico per dare impulso alla strategia di crescita nel Centro-sud Italia, che già negli ultimi anni ha prodotto buoni risultati. «Garantiamo così una maggiore presenza sul territorio» afferma Maurizio Casabianca, direttore commerciale e marketing del to. Tra gli obiettivi 2014 una crescita del «10-15% rispetto all’anno scorso, con margini più importanti su alcune zone. Su Roma contiamo invece di crescere del +2530%». A PAGINA 3

Gli Stati Uniti secondo Giver Viaggi GENOVA – Giver entra nel 2014 con la pubblicazione del nuovo catalogo Stati Uniti: a seguire la destinazione un reparto ad hoc che vede l’ingresso di Marco Siri che affianca sull’area Nord America Monica Mocellini. Il to presenta poi un restyling completo di tutti gli altri cataloghi: Grande Nord, Crociere Fluviali e Grande Canada. A PAGINA 3

TRAVEL E TOB TI ASPETTANO ALLA BIT 2014 PAD 2 STAND N21-P22

1


Quotidiano

31 gennaio-5 febbraio 2014

www.travelquotidiano.com

In primo piano Entro 2016 il 96% delle aerostazioni prevede di fare grossi stanziamenti in applicazioni mobili

In tempo reale

6investimenti mld Usd in IT

+89% Crescita mercato

negli aeroporti mondiali

low cost 2004-2009

di GAIA GALLOTTA

ROMA - Aeroporti italiani tra crescita di traffico e concorrenza tra compagnie aeree. Ne hanno discusso a Roma rappresentanti del mondo aeroportuale italiano, esperti della rete universitaria di Bologna e marketing manager di compagnie low cost. Un mercato, quello aeroportuale, in continua evoluzione, non solo per investimenti in innovazione tecnologica ma anche per tipologia di servizi offerti ai cittadini. «Nel terzo trimestre 2012 – spiega Anna Masutti, Università di Bologna – si è assistito a una crescita esponenziale della concorrenza tra compagnie aeree. Il mercato italiano nel 2012 ha avuto una flessione nel mercato nazionale, e un lieve incremento a livello internazionale. Dati che sono assolutamente confermati nel primo trimestre 2013. La vera rivoluzione è stata la forte crescita del mercato low cost. Dal 2004 al 2009 si è avuto un incremento del +89% rispetto agli anni precedenti. Uno studio Istat sull'influenza del mercato low cost in Italia, ha rilevato quanto sia consistente

12% Crescita investimenti

in IT negli ultimi 3 anni

3% Crescita IT rispetto

ai ricavi aeroportuali

95% Aeroporti che investiranno in app entro il 2016

E’ l’Information Technology la nuova frontiera dei sistemi aeroportuali “ Mentre cresce il traffico dei viaggiatori gli scali puntano a migliorare l’esperienza del viaggio

Francesco Violante

la predilezione dei viaggiatori a comprare biglietti aerei soprattutto sul medio e breve raggio. Proprio sul medio e breve

raggio, infatti, i vettori low sono molto competitivi rispetto alle compagnie tradizionali, che invece sul lungo raggio non

hanno concorrenza». Ci si domanda cosa stiano facendo i vettori tradizionali per arginare il problema con i vettori low cost. In alcuni casi accordi commerciali, per servizi di terra, o fornitura di carburante o politica di incremento della qualità dei servizi di bordo. Proprio in questi giorni inoltre è stata pubblicata la decima edizione dell'indagine Sita Airport It Trend 2013, dove si attesta che gli investimenti in innovazione tecnologica da parte degli aeroporti di tutto il mondo sfiorano i 6 miliardi di dollari. L'inda-

gine è stata realizzata in collaborazione con Airports Council International e Airline Business, e ha coinvolto oltre 255 aeroporti di tutto il mondo, un campione che copre il 54% del traffico passeggeri globale. Gli investimenti in information technology degli aeroporti sono cresciuti del 12% negli ultimi tre anni, superando la percentuale di crescita dei ricavi aeroportuali di quasi il 3%. Nonostante le difficoltà economiche di alcune regioni, l'indagine ha riscontrato una fiducia generale degli aeroporti

verso il futuro. «Gli aeroporti continuano a investire in IT per migliorare le operazioni e i servizi – dichiara Francesco Violante, chief executive officer di Sita - e la nostra indagine di quest'anno mostra chiaramente che i passeggeri sono al centro di questi investimenti. Mentre cresce il traffico dei viaggiatori, gli aeroporti puntano a migliorare l'esperienza di viaggio e la tecnologia è estremamente funzionale in questo, anche a fronte delle fluttuazioni dei ricavi aeroportuali». Entro il 2016, circa il 95% degli aeroporti ha in programma di investire in applicazioni mobili per fornire informazioni in tempo reale sullo stato dei voli e sull'aeroporto, oltre che per orientarsi all'interno dello scalo.

Roberto Nativi: «L’era del pacchetto pronto è finita, bisogna dedicarsi ai viaggi su misura

Klikkahotel, il portale del tailor made di MARIA CARNIGLIA

FIRENZE - 210 mila hotel in tutto il mondo e 120 mila attività collegate alle strutture, come tour e servizi. Ecco in sintesi l’offerta di Klikkahotel, il portale creato per interfacciare il prodotto. «Lavoriamo da 12 anni nell’incoming come tour operator - spiega Roberto Nativi, presidente Klikkahotel - ma il portale lanciato è dedicato all’outgoing, dopo un lavoro di oltre 4 anni a stretto contatto con le strutture». Alla base di tutto la filosofia del tailor made, acquisita nel predisporre sempre pacchetti su misura. «Negli anni abbiamo lavorato con adv straniere ed italiane - aggiunge Nativi - Per noi l’agente è una per-

Quotidiano

sona, non solo, ma è la figura fondamentale per arrivare al cliente. Per questo puntiamo sulla professionalità dell’agente di viaggio». Dal mettere in rete le adv, vero punto di forza del sistema, al lancio del portale il passo non è stato breve ma comunque ha portato all’ingresso sul mercato del portale Klikkahotel. «Offriamo 25 destinazioni estere sottolinea Nativi - con i corrispondenti in loco ed assistenza in lingua italiana. L’epoca dell’adv che vende il pacchetto pronto è finita: il futuro è la versione del pacchetto tailor made dove la professionalità dell’adv fa la differenza». Per quanto riguarda il settore incoming che fa capo al t.o. Tour & Travel, il bilancio per il 2013 è positivo.

Direttore responsabile GIUSEPPE ALOE Direttore editoriale DANIELA BATTAGLIONI

www.travelquotidiano.com

TRAVEL AGENT BOOK S.r.l.

2

Autorizzazione del Tribunale di Milano 793 del 30.11.1991 Spedizione in abb. postale (Pubblicità 45%)

DIREZIONE E REDAZIONE Via Merlo 1 - 20122 MILANO tel. 02/76316846 (r.a.) fax 02/76013193 AMMINISTRAZIONE ABBONAMENTI, REDAZIONE ROMANA Via La Spezia, 35 - 00182 ROMA tel. 06/70476418 fax 06/77200983

“l’agente Per noi

Il gruppo in cifre

di viaggio è la figura di riferimento

210.000 Hotel in tutto il mondo

Roberto Nativi

120.000 Attività collegate

«Le richieste da India, Brasile, Argentina e Usa sono in ripresa - conclude Nativi, generale manager del t.o - mentre il mercato tedesco è ancora fermo. I turisti dalla Cina arrivano per ora solo individualmente. Quello che ci conforta maggiormente è l’ottimo riscontro dal mercato americano».

12 anni

Esperienza nell’incoming come to

25

destinazioni estere offerte

TARIFFE ABBONAMENTI ANNUALI: ITALIA 50,00 - ESTERO 90,00 EURO VERSAM. SU C/C POSTALE N. 85638005 - ROMA CAUSALE DEL VERSAMENTO: «ABBONAMENTO A TRAVEL QUOTIDIANO»

Stampa Comunicare Srl Piazza Dalmazia, 6 - 0511 Terni

Concessionaria di Pubblicità Network & Comunication srl via La Spezia 35 - 00182 ROMA Tel. +39 06.70476418 Fax +39 06.77200983 Area manager centro sud Italia: Olga Vaglio info@travelquotidiano.com Uffici Milano tel. +39 02.76316846 - fax +39 02.76013193

www.travelquotidiano.com E-MAIL: info @travelquotidiano.com redazionemilano@travelquotidiano.com redazioneroma@travelquotidiano.com Seguici anche su


Quotidiano www.travelquotidiano.com

31 gennaio-5 febbraio 2014

Operatori Inaugurato il nuovo ufficio nella Capitale con cinque persone in organico

+10-15% Stima crescita 2014/2013

di MARCO DE ROSSI

ROMA – Come nell’ottocentesca conquista piemontese dell’Italia, il to milanese Naar, dopo aver piantato le proprie bandiere a Palermo e Napoli, sfonda la breccia di Porta Pia e si insedia anche a Roma, con in fieri anche il progetto di conquistare il resto dell’exstato Pontificio, le Marche e l’Abruzzo. La nuova base della capitale servirà a «dare ulteriore forza alla strategia di crescita e all’acquisizione di nuovi clienti», come sottolinea il direttore operativo, Corrado Locatelli. L’ufficio romano potrà contare su un organico di 5 persone, che per Naar è «un importante investimento», come precisa Maurizio Casabianca, direttore commerciale e marketing, che sottolinea i buoni risultati raggiunti in questi anni nel Centro-sud, «grazie ai quali è stato possibile espandere l’attività anche a Roma, per garantire una maggiore presenza sul territorio e dare impulso al trend di crescita» che, in questi anni bui, per Naar è stato più che soddisfacente. L’operatore, che ha nel proprio dna il Nord America e l’Oceania, ha poi direzionato il proprio sguardo anche su un più ampio venta-

+25-30% ViaggiTarget di nozze

Obiettivo incremento su Roma

privilegiato

Naar si insedia a Roma e muove sul Centro-Sud

“nuovo Daremo un impulso al trend di crescita

Maurizio Casabianca

In calendario fino al 26 febbraio gli incontri con gli agenti di viaggio

Raro by Nicolaus avanza sul long haul OSTUNI – Raro by Nicolaus punta in alto e per il 2014 guarda ad un’ulteriore crescita che consolidi l’incremento a tre cifre del 2013. Quest’anno l’avvio del roadshow ha visto arrivare nei primi appuntamenti oltre 500 agenti di viaggio; il calendario prevede ancora le tappe di Torino, il 12 febbraio; Roma, il 18 e il 19, per finire a Trani, in Puglia, il 26 febbraio. Gli incontri sono forti della collaborazione con partner prestigiosi, coinvolti nella promozione congiunta del prodotto e dei servizi e nella messa a punto di un piano marketing condiviso: enti del turismo di Malesia, Thailandia, Seychelles, Dubai e Abu Dhabi, SriLankan Airways, Bangkok Airways, Qatar Airways, Beachcomber Hotels e Lux Resort. «La presenza numerosa di adv ci riempie di orgoglio perché la reputazione di Raro by Nicolaus, come marchio solido e di qualità, si sta consolidando dice Vito Facciolla, pm Raro by Nicolaus . Ed è proprio per questo che, dopo un tempo relativamente breve nell’ambito del lungo raggio, possiamo vantare partnership con enti, vettori e catene alberghiere di prestigio». Aggiunge Roberto Pagliara, presidente Nicolaus (nella foto): «Il successo di questi appuntamenti è frutto di un lavoro di squadra, espressione di una coesione tra tutte le anime dell’azienda e della capacità di aver creato nel nostro quartier generale e nella forza vendite una vera e propria cultura della qualità professionale».

glio di destinazioni, privilegiando la piattaforma web come strumento di lavoro. «E’ uno strumento che va utilizzato da parte nostra, ma anche da parte dei clienti e degli agenti - continua Casabianca -. Lo vediamo tutti i giorni: quando vogliamo intercettare del traffico, dobbiamo capire come lavora il potenziale utente, spiegargli che anche noi possiamo lavorare con le stesse caratteristiche, anche se lui non ci ha ancora intercettato». Tra gli atout di Naar si confermano i viaggi di nozze: «Se non ci fossero quelli – conferma Casabianca – alcune destinazioni a lungo raggio sarebbero di nicchia. E poi il viaggio di nozze corrisponde ancora a quella configurazione per la clientela che si affida alla filiera tradizio-

nale, dribblando il web». Nonostante la diminuzione dei matrimoni: «E’ vero, ma è anche vero che il fatturato globale del turismo intermediato è in calo da qualche anno. All’interno di questo settore, ci sono alcuni operatori che crescono, come noi. All’inizio lo abbiamo fatto su un portafoglio ristretto, che adesso si è arricchito di proposte». Di fatto, Naar, pur essendo un operatore molto tecnologico, è in grado di offrire anche un servizio “tradizionale”, riuscendo così a coprire un’ampia fetta di utenza. «Il nostro obiettivo di crescita del 2014 sul 2013 e del 10%-15%. In alcune zone, come ad esempio la costa Adriatica, abbiamo margini più importanti. Su Roma contiamo di crescere a +25, +30%».

L’operatore celebra nel 2014 i suoi primi 40 anni

Elefante: spinta al booking online b2b

Daniela Di Berardino

ROMA - Al giro di boa dei suoi primi 40 anni, Viaggi dell’Elefante dopo un 2013 chiuso in pareggio rispetto all’anno precedente, mette in campo numerose iniziative per festeggiare l’anniversario. Prima fra tutte la convention, che si terrà in maggio in un eco resort in Umbria, e vedrà coinvolti i partner storici del to che vorranno festeggiare insieme questi 40 anni di collaborazione. Sarà l’occasione per Viaggi dell’Elefante di presentare alle agenzie di viaggio il sistema di booking online b2b, svolta fondamentale del 2014. «I prodotti che verranno caricati fin dall’avvio della piattaforma saranno proposte in esclusiva Viaggi dell’Elefante, con partenze frequenti minimo due partecipanti per le destinazioni Cina, India, Sud-est Asiatico, Medio Oriente - afferma Daniela di Berardino, sales and marketing manager -. Seguiranno le altre destinazioni da programmazione e i soggiorni mare di Blu. Desideriamo trasferire su questo portale un prodotto esclusivo, creato e selezionato da noi, mantenendo intatti i plus dei nostri viaggi: hotel centrali di alto livello, guide ottime e servizi al top». Sta per partire inoltre la campagna commerciale “40x40” per il cliente finale che si reca in agenzia; per tutto il 2014, sul sito www.viaggidellelefante.it, nell’apposita vetrina, sarà possibile ottenere un buono sconto di 40 euro a pratica. Il buono va stampato e portato in agenzia, e dà diritto ad un bonus immediato per qualsiasi pratica con partenza entro il 31 dicembre 2014. In più, per ogni viaggio verrà donato un libro della collezione editoriale di Viaggi dell’Elefante. Visto il successo dei Master 2013, con più di 600 agenti di viaggio coinvolti, anche quest’anno è previsto un calendario di eventi di formazione per le agenzie italiane, con un nuovo format che include tre tappe (tre città) in due giorni. Ogni singolo roadshow sarà focalizzato su un’area geografica: India, Cina, Oriente, Medio Oriente, Africa, Blu&Viaggi di nozze. Quanto alla programmazione, il primo catalogo uscito è quello Oriente - Cina, Giappone e Sud Est asiatico - presentato in Bit, dove Viaggi dell’Elefante sarà presente insieme all’ente del turismo cinese-; sarà poi la volta di Africa e Medio Oriente, Blu e infine India a settembre.

Un reparto ad hoc sulla destinazione presentata in un catalogo da 44 pagine

Giver allunga il passo sugli Stati Uniti di MARIA CARNIGLIA

GENOVA - Giver Viaggi e Crociere inaugura il 2014 con il nuovo catalogo Stati Uniti. Per l’operatore genovese si tratta di un investimento importante e di una novità di grande spessore nell’ambito della programmazione Giver. La brochure dedicata comprende 44 pagine e un’ampia scelta di programmi con accompagnatore e self drive. L’operatore ha predisposto un reparto ad hoc, seguito da Marco Siri, per supportare con professionalità gli adv e tutte le richieste sugli Usa. «La scelta di Marco Siri, con la sua profonda esperienza e conoscenza degli Stati Uniti - spiega Giorgio Lombardo, amministratore delegato Giver - va a integrare il prodotto di Giver Viaggi e Crociere verso il Nord America diretto con grande serietà e competenza da Monica Mocellini». Ma le novità 2014 non finiscono con gli Usa. L’operatore, che da qualche anno ha deciso di dare alle stampe la nuova programmazione con largo anticipo, ha deciso di fare un restyling completo di tutti i cataloghi, Grande Nord, Crociere Fluviali e Grande Canada. «Livrea nuova per i cataloghi - commenta Andrea Carraro, responsabile relazioni esterne per l’operatore - a cominciare dalle copertine e dalla

“ La scelta di Marco Siri integra il prodotto Nord America diretto da Monica Mocellini

Giorgio Lombardo

carta, per arrivare allo stile e al formato che si è allineato a quello più diffuso. Molte le novità anche per

quanto riguarda i contenuti». Programmazione più ricca dunque a cominciare dalle Crociere Fluviali. «La punta di diamante è la motonave Rachmaninov - aggiunge Carraro presentata in autunno. La nave 4 stelle Prestige effettuerà la prima crociera Giver il prossimo 23 maggio e proseguirà fino a settembre con gli itinerari da Mosca a San Pietroburgo e viceversa». Tra le novità il tour da Mosca a Kazan e un itinerario in più in Ucraina. Per quanto concerne il Danubio le proposte ricalcano quelle del 2013, mentre sul Reno l’operatore propone una sola nave, il Rigoletto. La brochure il Grande Nord mantiene la stessa foliazione del 2013. «Le novità riguardano alcuni tour sottolinea Carraro - con i quali vogliamo evidenziare alcuni aspetti affascinanti del territorio». E’ il caso della Grande Avventura Islandese e del tour di sette giorni Infinitivamente Nord, quest’ultimo dedicato alla Norvegia. Nell’edizione 2014 del Grande Nord l’operatore ha voluto potenziare il trekking e lanciare la Scozia, destinazione molto richiesta negli ultimi tempi. Infine il Canada: «L’edizione 2014 ricalca quella precedente, ma abbiamo trattato con più attenzione i programmi individuali ed arricchito i tour a bordo del treno panoramico» conclude Carraro.

3


Quotidiano

31 gennaio - 5 febbraio 2013

www.travelquotidiano.com

Operatori Stanziati duecento milioni di euro per il restyling completo di quattro unità della classe Lirica La nave di GAIA GALLOTTA

NAPOLI - Annunciato il nuovo piano di restyling, battezzato Rinascimento, che nei prossimi due anni coinvolgerà le quattro navi Msc Crociere di classe Lirica e sarà completato nel 2015. Duecento milioni di euro, stanziati per l’operazione, potenzieranno i nuovi spazi dedicati all’intrattenimento e consentiranno l’adozione di nuove tecnologie all’avanguardia. Sono inoltre previste circa 200 cabine aggiuntive per nave con balcone, nuove boutique di bordo e attrazioni. «Un progetto che conferma la crescita del settore crocieristico - dichiara Alessandro Castellano, amministratore delegato Sace -, che ha reagito egregiamente alla crisi diversificando le offerte e il pricing». Riportare Msc Crociere in Italia, in cantieri italiani con un progetto di rilevanza internazionale, contribuirà sicuramente allo sviluppo di un mercato che registra a livello mondiale circa 20 milioni di crocieristi e 6 milioni in Europa. «Quando le nostre navi torne-

LA SPEZIA - (m.ca.) Msc Lirica ha 795 cabine, può trasportare fino a 2.200 passeggeri più 730 membri di equipaggio. A bordo un teatro, un casinò, 4 ristoranti, 8 bar, 2 piscine, 2 vasche idromassaggio, una discoteca, aree dedicate ai bambini e ai teenager. Gli appassionati dello sport possono scegliere tra minigolf, shuffleboard, percorso jogging, palestra, solarium.

Msc Crociere lancia il progetto “Rinascimento” ranno in mare – spiega Gianni Onorato, ceo Msc Crociere – saranno dotate di comfort di u l -

tima generazione. Il progetto Rinascimento rappresenta un investimento enorme, con il rilancio dell’occupazione e impiego di personale in diverse aziende. Grazie a questo programma – prosegue Onorato - Msc potrà confermare un dato importante, cioè che siamo il brand di crociere che ha l’età media più bassa al mondo, pari a circa 5,6 anni». Il mercato italiano rap-

presenta il 20% del fatturato della compagnia e si pensa che il 2014 sarà un anno di crescita, con il potenziamento di partnership e accordi commerciali. La scelta di affidare la commessa a Fincantieri, inoltre, garantisce un rilancio del Made in Italy nel mondo, riconfermando la società come uno dei principali player di riferimento in questo settore.

“unIlinvestimento progetto rappresenta per noi enorme ” Gianni Onorato

Obiettivo anche su La Spezia di MARIA CARNIGLIA

LA SPEZIA - Nel 2014 Msc Crociere rafforza l’offerta sul Nord Europa e lancia un nuovo itinerario verso Francia, Tunisia e Malta con partenza per la prima volta dal porto di La Spezia. Sarà Msc Lirica (vedi box) ad effettuare dal 19 aprile complessivamente 30 scali, con una movimentazione stimata di oltre 70 mila passeggeri, di cui 40 mila imbarcheranno e sbarcheranno a La Spezia. L’itinerario (fino all’8 novembre) nel Mediterraneo occidentale toccherà Marsiglia, Tunisi, La Valletta, Trapani, Civitavecchia per tornare infine a La Spezia. Per gli itinerari tra il 31 maggio e il 13 settembre la sosta a Tunisi sarà sostituita con Palma di Mallorca. «La Spezia è per noi una scommessa importante. La città ha una posizione strategica, dalla quale è possibile effettuare molte escursioni - spiega Leonardo Massa, country manager mercato Italia di Msc -. Non solo speriamo che la partnership con La Spezia prosegua, ma anche di poter rafforzare in futuro la nostra presenza sul territorio». Msc Crociere, che ha chiuso il 2013 positivamente, punta a crescere ulteriormente nel 2014. «Nel 2013 siamo riusciti ad alzare il prezzo medio della crociere. Questo sarà uno degli obiettivi del 2014, perché vogliamo continuare a crescere sia nei volumi che nel prezzo medio del prodotto». La programmazione 2014 punta sul fly & cruise: da novembre Msc offre un volo sulle Antille e più voli su Emirati e Canarie. «Natale e Capodanno sono stati positivi. Grazie a un’offerta con tutte le gamme di prezzo abbiamo riempito tutte le navi. Gli italiani hanno mostrato molto interesse per le proposte, grazie a una riscoperta della crociera a fine anno». Per La Spezia l’arrivo di Msc Lirica rappresenta un ulteriore tassello nella crescita dell'attività crocieristica. «Siamo molto soddisfatti che anche Msc abbia deciso di fare scalo al porto di La Spezia – sottolinea il presidente dell’Autorità Portuale di La Spezia, Lorenzo Forcieri - sia come porto di transito, sia come porto di imbarco e sbarco. Nel 2014 avremo circa 155 scali per circa 415 mila passeggeri attesi, contro i 210 mila del 2013».

Nelle sale cinematografiche una pellicola per ripercorrere la magia del Continente Nero

African Explorer sponsor di un documentario in 3D di VALENTINA PORTA

MILANO - E’ uscito alla fine dello scorso anno sui grandi schermi African Safari 3D, il primo documentario in formato stereoscopico dedicato alle bellezze selvagge del continente africano. Il safari virtuale guida gli spettatori attraverso un viaggio spettacolare, che va dalla costa atlantica della Namibia fino alle vette del Kilimangiaro; una spedizione alla scoperta della varietà degli ecosistemi che si susseguono in questa area e alla scoperta dei grandi mammiferi che qui vi vivono, i Big five. Il film,

diretto dal regista Ben Stassen, nasce dalla sinergia con alcuni partner rilevanti, quali Eagle Pictures, Focus Junior, Cheetah Conservation Fund e African Explorer, operatore turistico specializzato nel Continente Nero. Ed è proprio African Explorer che per questa occasione mette in palio un viaggio in Kenya, “Il meglio del Kenya”, un safari di nove giorni per quattro persone nel cuore dello Stato africano, da nord-est a sud-ovest, «per rivivere dal vivo le emozioni del documentario - ha affermato Alessandro Simonetti (nella foto), titolare di African Explorer -. Ab-

biamo segmentato la nostra offerta principalmente in tre grandi macro aree: l’Africa degli animali, l’Africa degli uomini e Sudafrica & Namibia. Il viaggio

“Abbiamo introdotto anche la linea di prodotto degli itinerari “easy” ” Alessandro Simonetti Cina, Dubai, Egitto e Oman

King Holidays verso l’Oriente

4

ROMA - (m.l.) Cina, Dubai, Egitto e Oman fanno ingresso nella programmazione di King Holidays. «Abbiamo aperto il Medio Oriente due anni fa e oggi introduciamo nuove destinazioni quali Cina, Dubai, Egitto e Oman, già testate da anni sul mercato gruppi e incentive così da poter essere inserite nella nuova programmazione», annuncia il responsabile prodotto, Domenico Cocozza. A combinarsi bene con Dubai ed Egitto, la Giordania proposta dal tour operator con un tour classico di otto giorni per minimo due persone che comprende Amman, castelli del deserto, mar Morto, Jerash, Madaba, monte Nebo, Kerak, Petra, Piccola Petra

che mettiamo in palio per gli spettatori del film fa parte della prima area, l’Africa degli animali, segmento dedicato agli appassionati dell’avventura, della natura e degli spettacoli incredibili che essa offre». Africa Explorer organizza tour per piccoli gruppi, una decina circa di persone, con partenze in date fisse; «Viaggi su misura, proprio perché organizzati per un ristretto numero di persone, di modo da poter venire incontro alle richieste e ai desideri di tutti» ha continuato Simonetti. Novità per l’anno nuovo? «Abbiamo introdotto una nuova linea di prodotto, gli itinerari “easy”, che presentano prezzi abbordabili, ma sempre a buoni livelli di qualità». Altrimenti c’è anche la formula fly and drive, per i viaggiatori che vogliono garantita una maggiore indipendenza.

e il deserto di Wadi Rum (partenze garantite la domenica da Roma e Milano), con soggiorno in quattro o cinque stelle, trattamento di mezza pensione (pensione completa con supplemento totale di 46 euro) e ingressi inclusi nel prezzo. «Con la Giordania proponiamo anche le combinazioni con mar Morto e mar Rosso (tour di otto giorni), Gerusalemme, Istanbul, Dubai e Sharm El Sheikh. Inoltre offriamo l’itinerario “Lawrence d’Arabia” con notte in campo tendato a Wadi Rum e la formula King Light Amman-Petra di cinque giorni con pernottamento in hotel tre-quattro stelle».

Tecnologia

Quality Group con Aladyn TORINO - Salgono a cinque gli ingegneri elettronici in house che si occupano di Aladyn, il sistema di dynamic packaging di Quality Group che si appresta a compiere un anno dal lancio. «L’informatizzazione nella costruzione di itinerari e più in generale la tecnologia hanno un peso forte oggi nel Quality Group: abbiamo investito molto negli ultimi quattro anni e soprattutto sviluppato una moderna forma mentis nei nostri reparti produttivi. In questi ultimi tre anni abbiamo rivoluzionato il nostro sistema di produzione puntando, attraverso Aladyn, ad amplificare la nostra flessibilità e a valorizzare la nostra specializzazione e i rapporti esclusivi coi nostri fornitori- commenta Marco Peci, direttore commerciale Quality Group. - Il sistema ci sta dando ottimi risultati anche perché è stato studiato per aumentare e ottimizzare il nostro sistema produttivo. Si tratta di uno strumento di condivisione delle informazioni perché gli agenti di viaggio utilizzano la stessa interfaccia usata dai reparti operativi dei vari brand del Quality Group».


Quotidiano

31 gennaio-5 febbraio 2014

www.travelquotidiano.com

Trasporti

Notizie

In 10 righe

- Southwest Airlines

- Cathay Pacific Airways

- Orio al Serio

Anche quest’anno Cathay Pacific Airways ha in programma numerose iniziative per celebrare l’arrivo del nuovo anno sotto il segno del Cavallo. I festeggiamenti sono iniziati il 25 gennaio a Roma. «Come compagnia aerea di Hong Kong siamo profondamente uniti alla Cina e alle sue tradizioni - dice Silvia Tagliaferri, sales & marketing manager Italia e Malta di Cathay - e siamo onorati di celebrare con la comunità cinese presente in Italia una delle tradizioni più importanti di questa cultura: il Capodanno».

L’aeroporto di Bergamo Orio al Serio rimarrà chiuso per tre settimane per i lavori di rifacimento della pista. A comunicarlo è Sacbo, la società che gestisce lo scalo. Tutti i voli saranno sospesi a partire dalle ore 00:01 di martedì 13 maggio 2014 fino alle ore 6 di domenica 2 giugno 2014. I passeggeri sono invitati a contattare le rispettive compagnie aeree per le informazioni relative alla riprogrammazione dei voli nel periodo di chiusura indicato. Nei giorni di chiusura tutto il traffico si sposterà sullo scalo di Milano Malpensa.

Southwest Airlines ha registrato nel quarto trimestre un utile netto di 212 milioni di dollari. I ricavi sono aumentati del 6% fino a 4,43 miliardi di dollari, a fronte di una tariffa media in crescita del 5% a 156,05 dollari. Per ottenere queste performance e affrontare l’aumento del costo del lavoro, Southwest ha aggiunto nuovi sedili ai suoi velivoli, aumentato i prezzi dei bagagli della controllata AirTran, tagliato le rotte meno remunerative e avviato il ritiro dalla flotta dei Boeing B737 più vecchi per ridurre i costi di manutenzione.

Dall’incremento a doppia cifra delle vendite al lancio della nuova rotta annuale Milano-Toronto

Bogotà e Panama

La corsa di Air Canada sull’Italia ROMA - In attesa del lancio estivo della nuova rotta Milano-Toronto, Air Canada guarda con soddisfazione al bilanco del 2013 sul mercato italiano. Le vendite nel nostro Paese sono infatti aumentate di oltre 14% rispetto all’anno precedente, cifra che riguarda le vendite nelle agenzie di viaggio come risulta dai dati Bsp. L’incremento medio dello stesso dato Bsp per le altre compagnie aeree in Italia si è fermato all’ 1,4%. Attraverso il sito web italiano, dedicato alla clientela diretta, le vendite sono invece cresciute del 27%, sempre rispetto all’anno precedente. «I dati del volato per i primi 11 mesi dell’anno segnano una crescita del revenue del 12,3% - precisa una nota del vettore - che sarà verosimilmente confermato anche per dicembre. Il fattore di carico dei voli da e per l’Italia ha raggiunto una media del 90,5%, secondo più alto risultato di Air Canada in Europa». Soddisfazione anche per lo yield che è cresciuto di circa l’8% (il revenue

Notizie

In 10 righe - Aeroflot Aeroflot ha ricevuto in consegna il suo quarto B737-800 Next Generation, configurato a due classi, con 20 posti in business class e 138 in economy. La compagnia aerea russa ha inoltre accolto in flotta il novantunesimo A320, sempre a due classi, che porta l’età media della flotta Airbus a cinque anni.

- Saa South African Airways si è aggiudicata le 4 stelle di Skytrax per il 12° anno consecutivo. Il ranking viene conferito sulla base di oltre 800 parametri relativi a prodotti e prestazioni di servizio, sia in cabina sia in aeroporto. Saa è stata premiata per il costante miglioramento della qualità dei servizi e dei prodotti offerti a bordo e all’aeroporto OR Tambo di Johannesburg.

6

+14% Vendite 2013

90,5% Load factor voli

Air Canada Bsp Italia

+8% Incremento

da e per l’Italia

della business class è aumentato del 12%) mentre il segmento gruppi è cresciuto del 12%. «Questi risultati sono il frutto dell’eccellente lavoro del nostro team commerciale - ha dichiarato Umberto Solimeno, direttore per l’Italia di Air Canada -. Vorrei ringraziare tutte le agenzie e i tour operator che hanno creduto nel nostro prodotto e tutti i pas-

yield

seggeri che ci hanno scelto. Ora guardiamo al futuro cominciando dalle sfide che ci attendono in questo 2014». Da aprile Air Canada volerà da Roma Fiumicino con

gli Airbus A330 e non più con i Boeing B767, offrendo quindi 50 posti in più su ogni volo con destinazione Toronto. Da inizio giugno il volo operato per Montreal au-

Ringrazio le agenzie di viaggio e i tour operator che hanno creduto nel nostro prodotto

Umberto Solimeno

menta le frequenze settimanali da cinque a sette. Da Venezia, invece, i tre voli settimanali per Toronto avranno una stagionalità più estesa con inizio delle operazioni a fine maggio. La grande novità 2014 sarà comunque il volo non stop Milano-Toronto: dal 19 giugno, la compagnia decollerà cinque volte a settimana da Malpensa per tutto l’arco dell’anno, anche nella stagione invernale proprio in risposta alla crescente domanda proveniente dalle aziende e dagli operatori turistici. Fra le nuove rotte in corso d’introduzione in Europa questa è l’unica non stagionale. «In questi anni abbiamo lavorato per dare sempre di più alla clientela italiana e con l’apertura di Milano offriremo ancora più scelta - aggiunge il responsabile commerciale Italia Giancarlo Landolfi -. Ora guardiamo con ottimismo al mercato italiano anche grazie a queste novità operative e di prodotto».

Tap Portugal accelera in SudAmerica LISBONA - Continua l’espansione di Tap Portugal in Centro e Sud America. Dopo Manaus e Belém la compagnia aprirà il collegamento triangolare Lisbona - Bogotá - Panama City, dal luglio 2014, con quattro frequenze settimanali nei giorni di lunedì, martedì, giovedì e sabato. La nuova rotta porta a 82 le frequenze settimanali e a 12 le destinazioni servite dall’Europa verso il Brasile (Belo Horizonte, Brasilia, Fortaleza, Natal, Porto Alegre, Recife, Salvador de Bahia, Rio de Janeiro, San Paolo e Viracopos, Manaus e Belém), di cui 10 che ospiteranno i Mondiali 2014.

“Un aeroporto per una città aperta al mondo”: lo sviluppo non può più prescindere dall’offerta turistica territoriale

Caselle, crescita nel segno della strategicità di GABRIELE DI TERLIZZI

TORINO - “Un aeroporto per una città aperta al mondo”. Questo il tema del convegno svoltosi a Torino per discutere dell’hub piemontese e della relazione con il territorio limitrofo. Il turismo è stato chiaramente al centro dei pensieri dei relatori che si sono succeduti durante la giornata: imprend i -

tori, presidenti di associazioni, ex ministri ed esponenti politici. In molti hanno voluto lasciare un pensiero sull’importanza dell’allargamento di vedute dell’aeroporto Caselle che, negli ultimi anni, ha mostrato delle performance da primo della classe: «Chiuderemo il 2014 con 3 milioni e 600 mila passeggeri – ha dichiarato Roberto Barbieri, amministratore delegato di Sagat –. Oggi contiamo 400 voli a settimana con 17 vettori di linea, oltre 30 destinazioni, di cui 17 internazionali. Le compagnie charter e i tour operator completano nel migliore dei modi il nostro servizio». L’idea generale

3,6 mln

Pax movimentati Caselle 2014

400 Voli

settimanali

17 Destinazioni

internazionali

è che Caselle non debba essere solamente un surrogato di Malpensa, ma che debba sviluppare un piano turistico a se stante,

“milioni Chiuderemo il 2014 con 3,6 di passeggeri trasportati Roberto Barbieri

concentrando tutte le energie sull’offerta culturale torinese e sulla stagione sciistica in Piemonte e dintorni. Non manca una vena critica nelle parole di Barbieri, che chiede al ministro Maurizio Lupi di rivedere le proprie affermazioni sull’aeroporto di Torino. Infatti il ministro aveva definito l’hub come di interesse nazionale, mentre per l’amministratore delegato di Sagat Caselle ormai, per la crescita mostrata negli ultimi 10 anni, deve essere considerato di interesse strategico, al pari di Malpensa. Polemiche a parte, la giornata ha spalancato le porte a un dibattito utile a per ribadire, qualora ce ne fosse bisogno, quanto l’importanza della collaborazione sia fondamentale per migliorare il sistema paese. Il leisure non è l’unica nota positiva che ha indotto Sagat a promuovere questo evento.

Infatti secondo le stime di Turismo Torino e Provincia, il Mice sarebbe un settore in netta crescita che si sta affermando specie nell’Estremo Oriente. «Nel 2013 abbiamo registrato 23 convegni, con 64 mila pernottamenti previsti e dai 19 ai 32 milioni di euro investiti sul nostro territorio – ha aggiunto Maurizio Montagnese, presidente di Turismo Torino e Provincia –. Questo è un settore che seguiamo con attenzione. Gli investitori stranieri premiano gli sforzi fatti dalla città e le competenze messe in campo». Ovviamente tra i favorevoli a un’implementazione di Caselle anche il sindaco di Torino Piero Fassino: «Nel 2013 - ha concluso il sindaco abbiamo avuto 7 milioni di visitatori. Bisogna dotare quindi la nostra città di infrastrutture adeguate e tra queste è fondamentale il potenziamento dell’aeroporto».


Il Travel Open Day a Roma La fiera itinerante di Travel il 5 febbraio allo Starhotels Business Palace La location Gli alberghi PALAZZO BRANCACCIO Viale Monte Oppio, 7 La storia è un legame indissolubile con la vita presente con ognuno di noi. La nascita della Roma Party SRL non sfugge a questo principio, come la consegna di un testimone, raccoglie in eredità non solo la gestione dell’immenso patrimonio artistico bensì, quella più profonda e privata dell’eleganza e dello “spirito” della nobile famiglia. “I nobili del barocco avevano uno stile di vita sfarzoso e tendente all’esagerazione e all’eleganza. Famosi sono i banchetti importanti dove i nobili spendevano i loro avere per organizzare cene al limite della ricchezza. Si univa a questa sfarzosità l’elegante musica dell’epoca. L’elemento fondamentale della vita nell’epoca barocca era il lusso che caratterizzava il modo di vivere.” Oggigiorno vogliamo rendere possibile a chiunque poter vivere almeno per un giorno questo sogno, quindi non pensate che Palazzo Brancaccio sia una meta “fuori portata” e destinata solo ad un’elite di persone.

Qualsiasi tipo di evento: banchetti nunziali, e feste private in genere (battesimi, comunioni, cresime, compleanni, lauree), eventi aziendali (cene di gala, meeting e convegni, premiazioni, presentazioni e lanci aziendali, celebrazioni e ricorrenze). Inoltre la suggestività del luogo lo rende appetibile per la realizzazioni di film, spettacoli ed eventi tematici (Gran Ballo si Sissi, Gran Ballo delle Debuttanti, ecc…).

I partecipanti al Travel Open Day di Roma

8

Gli operatori a Roma I VIAGGI DEL TURCHESE REIMATOURS OLYMPIA TRAVEL 4 WINDS EUROP ASSISTANCE ALLIANZ TURBANITALIA BOSCOLO KARISMA TRAVELNET AXA TRANSHOTEL DOLPHIN AMATORI AIRBERLIN KONRAD TRAVEL EDEN VIAGGI FRASASSI - LE GROTTE

JOLLY ROGER TOUR CARONTE & TOURIST DISNEYLAND PARIS ITALCAMEL COSTA CROCIERE ENTE TURISMO EGITTO ADR MOBILITY BEACHCOMBER EXPEDIA MARCHE MARAVIGLIA VISIT BRITAIN VISIT BERLIN NCL (BAHAMAS) CATHAY PACIFIC AIRWAYS ENTE TURISMO TUNISIA ENTE TURISMO CUBA FUTURA VACANZE


Napoli, quinta tappa del Tod La manifestazione continua il suo tour fra le principali piazze turistiche L’Albergo Gli alberghi CENTRO CONGRESSI RAMADA Via Galileo Ferraris, 40 Ramada Naples nasce dal recupero di una struttura storica, il Palazzo dell’Auto. Completamente rinnovato in stile art-dèco nel giugno 2000, cresce e si consolida come hotel business e si presenta da sempre come connubio di eleganza, modernità e orientamento al cliente. L’identità “Glocal” dell’albergo è garanzia di successo: i parametri di un marchio internazionale e la calorosa accoglienza partenopea assicurano un soggiorno raffinato ed eventi di prestigio grazie, anche, alla professionalità del personale, formato al “problem solving” immediato.

Il Centro Congressi, ampio e modulabile, con spazi interni ed esterni di oltre 2000 mq. complessivi, è attrezzato per poter accogliere qualsiasi attività congressuale. 14 sale meeting in totale, sala plenaria (senza colonne) da 1.000 posti, area espositiva separata, sala stampa, cucina “grandi eventi” dedicata.

Gli espositori a Napoli OLYMPIA TRAVEL ALLIANZ TURBANITALIA GIOCO VIAGGI BOSCOLO KARISMA TRAVELNET TRANSHOTEL AMATORI EDEN VIAGGI P.LORUSSO

JOLLY ROGER TOUR CARONTE & TOURIST COSTA CROCIERE ENTE TURISMO EGITTO ADR MOBILITY NCL (BAHAMAS) CATHAY PACIFIC AIRWAYS AIR TRANSAT FLEXIBLE AUTOS ENTE TURISMO CUBA

I partecipanti al Travel Open Day di Napoli

9


Quotidiano

31 gennaio-5 febbraio 2014

www.travelquotidiano.com

Mondo Continuano gli investimenti per promuovere anche gli aspetti meno noti del Paese. Diverse le inziative trade

19,9 mln Arrivi totali nel 2013

testi di ISABELLA CATTONI

VIENNA - Per il turismo austriaco la stagione estiva 2013 è stata la migliore dal 1995. «In totale - conferma il direttore per l’Italia di Austria Turismo, Michael Strasser - gli arrivi sono aumentati del 2,6%, posizionandosi a quota 19 milioni 945 mila 600 e i pernottamenti dell’1,1% (66 milioni 443 mila 500). Fra i paesi di provenienza spiccano gli aumenti di pernottamenti dalla Germania (+1,4%), dalla Russia (+9,6%), dalla Gran Bretagna (+8,7%) e dagli Usa (+6,6%). Dall’Italia gli arrivi sono stati 605 mila 100 (-0,3%) e i pernottamenti un milione 785 mila 100 (-2,1%), un risultato che considerando il difficile contesto economico può essere ritenuto positivo». Quali sono le prospettive per il 2014? «Austria Turismo continua a investire nel mercato italiano, con l’intenzione di mantenere stabili i risultati in attesa di una ripresa economica che comporterà nuovi flussi turistici». Sul fronte delle novità più recenti, «Fra i progetti portati a compimento vorrei

+2,6%

Incremento arrivi 2013 su 2012

Vienna per gli operatori

605.000 Arrivi 2013 dall’Italia

Austria Turismo non molla la presa sul mercato italiano “a collaborare Siamo pronti per itinerari in comune con i Paesi confinanti

Michael Strasser Michael Strasser con Andrea Gargiullo

sottolineare l’apertura al pubblico nell’ottobre 2013 del Palazzo d’inverno del Principe Eugenio di Savoia a Vienna: un capolavoro del barocco che sarà in futuro sede di mostre di arte contempo-

ranea . Inoltre, è prevista per fine 2014 l’inaugurazione ufficiale della nuova stazione centrale di Vienna, già parzialmente operativa. Su un’area di 109 ettari saranno collocati la nuova stazione, un

quartiere residenziale, parchi e spazi verdi. Un progetto ancora più ambizioso che vede la collaborazione di Austria e Italia è la galleria di base del Brennero; una volta completata, la galleria, con i suoi 64 km complessivi, rappresenterà il collegamento ferroviario sotterraneo più lungo del

In buona progressione i visitatori da tutti i principali bacini di riferimento

Israele, 2013 all’insegna del più GERUSALEMME - Nel 2013 sono stati 16,7 milioni i pernottamenti totali in Israele, con un aumento del 3% rispetto allo scorso anno. Sempre nel 2013, i visitatori sono stati tre milioni 540 mila, facendo così registrare un mezzo punto percentuale in più rispetto al già precedente anno record del 2012. Il numero dei turisti in entrata (non compresi i visitatori giornalieri) è stato pari a circa 2,9 milioni, con un incremento del 3% rispetto al 2012. La città più visitata è stata Gerusalemme (75%) e il Muro del Pianto è stato il sito più visto (68%), seguito dal quartiere ebraico di Gerusalemme (64%), dalla chiesa del Santo Sepolcro (57%), dalla Via Dolorosa (55%) e dal monte degli Ulivi (53%). Il 54% dei turisti ha messo piede in Israele per la prima volta, mentre il 46% era composto da repeater. Il 22% ha dichiarato che la propria visita era parte di un pellegrinaggio; il 27% stava prendendo parte a un tour o un viaggio; il 9% era nel Paese per vacanza e tempo libero. Complessivamente il 58% ha definito la propria visita a fini turistici, il 26% ha visitato amici e/o parenti e l’8% è arrivato in Israele per affari o per partecipare a convegni. I turisti sono arrivati principalmente da Stati Uniti, Russia, Francia, Germania e Regno Unito. Come negli anni precedenti, il turi-

10

3,5 mln

Visitatori totali nel 2013

173.000 Turisti italiani nel 2013

smo dagli Stati Uniti ha rappresentato il più grande Paese di origine per il turismo incoming in Israele, con 623 mila visitatori che sono arri-

vati nel 2013 (pari al 18% di tutto il turismo incoming), l’1% in più rispetto il 2012. Al secondo posto e con un margine di differenza rispetto alla prima in classifica molto piccolo viene il turismo dalla Russia, con 603 mila visitatori, il 3% in più rispetto al 2012. La Francia occupa il terzo posto, con circa 315 mila visitatori (5% in più rispetto allo scorso anno), seguita da Germania (254 mila; 6% in più rispetto al 2012) e Regno Unito (217 mila visitatori) ciascuno con il 5% in più rispetto il 2012. L’Italia ha registrato oltre 173 mila turisti, totalizzando un 2% in più rispetto all’anno precedente.

mondo. Infine, in Tirolo si sta rinnovando una delle maggiori attrazioni turistiche dell’Austria, ovvero i Mondi di Cristallo Swarovski con un investimento di 34 milioni di euro. La fine dei lavori è prevista per il 2015». Ci sono iniziative dedicate al trade in programma nei prossimi mesi? «Dopo la Borsa del turismo austriaco Atb, tenutasi dal 26 al 28 gennaio a Vienna, sarà la volta della serata Austria-Svizzera, programmata a Milano per il 12 febbraio prossimo, durante la quale Austria Turismo e Svizzera Turismo inviteranno il trade con sorprese gastronomiche. Infine, sono stati ideati incontri per il trade a Trieste e Mestre». Quali sono i vostri principali target di riferimento? «Sono sia gli italiani che ancora non sono stati in Austria, a cui presentiamo le attrazioni imperdibili, sia quelli che hanno già fatto uno o più viaggi nel Paese, ai quali illustriamo i molti tesori ancora da scoprire e itinerari inediti,

VIENNA - Con il “Vienna Experts Club International” rivolto ai to e agli adv, l’ente per il turismo di Vienna presenta un'iniziativa che dà ai soci vantaggi esclusivi: ottime condizioni negli hotel di Vienna, biglietti gratuiti o ridotti per musei e concerti, la Vienna Card, tessera che permette di girare con i mezzi pubblici per 72 ore e prevede oltre 210 altre agevolazioni in omaggio, oltre a inviti a iniziative speciali riservate ai soci (info su www.viennaexpertsclub.at). ma anche il volto contemporaneo delle città austriache. Nel 2014 Austria Turismo porrà il focus sull’Europa, mettendo in risalto la posizione geografica del Paese al centro del continente e i molteplici legami storici e culturali con altri paesi europei, in primo luogo con le otto nazioni confinanti (Italia, Svizzera, Liechtenstein, Germania, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria e Slovenia). Si parlerà di itinerari oltreconfine da percorrere a piedi o in bicicletta, del Danubio e delle Alpi come paesaggi europei, dell’eredità imperiale, di musica, architettura e gastronomia da scoprire in inediti circuiti. Siamo disponibili a collaborare con i nostri vicini nell’elaborazione di itinerari combinati».

Numeri in crescita e tanti progetti per rilanciare sul 2014

Isole Cook, l’“altra” Polinesia di scena alla Bit AVARUA - (i.c.) Riflettori puntati sulla “Polinesia neozelandese”, ultima frontiera del turismo naturalistico e di nicchia. A presentare il valore aggiunto e gli innumerevoli spunti di viaggio delle isole Cook è Nicholas Costantini (nella foto), general manager per Italia e Sud Europa di Cook Islands Tourism Corporation -. «Abbiamo messo a punto una nuova strategia di marketing e promozione, che possa far emergere le caratteristiche peculiari di quella che vorrei definire come l’“altra Polinesia”, in quanto ancora poco conosciuta e ancora assolutamente autentica e inviolata. Si tratta della nuova frontiera del Sud Pacifico, ideale per i viaggi di nozze ma non solo, in quanto offre soluzioni per diversi target, come quello delle famiglie o delle coppie». Quindici isole disperse su due milioni di chilometri quadrati in un mare splendido, le isole Cook rappresentano il più grande parco marino protetto al mondo, con una popolazione di soli 15 mila abitanti. «I progetti in direzione della protezione e valorizzazione dell’ecosistema sono numerosi, come molteplici sono le possibilità di venire in contatto con la tipica cultura locale, che rispecchia quella neozelandese. I prezzi non sono poi assolutamente proibitivi; le strutture ricettive vanno dagli ostelli agli hotel di categoria media, fino al top costituito dal Pacific Resort Aitutaki, degli Small Luxury Hotels of the World». Le isole Cook saranno presenti in Bit (pad. 2 - stand G 21/23) per incontrare to e adv e spiegare il valore aggiunto di una destinazione ancora davvero “nuova”.


travel-quotidiano-3101-05022014