Page 1

ANNO XXVI - N. 42-43 13-18 GIUGNO 2014

PREZZO PER COPIA EURO 0,10

GIORNALE DI INTERESSE PROFESSIONALE PER IL TURISMO - POSTE ITALIANE SPA - SPED.

Dgv Travel rinnova logo e sito

Nuovo sito e logo rinnovato per Dgv Travel, che registra un 2014 positivo. Ne parla Michele Vignieri. A PAGINA 6

Il ritorno a Torino di Klm

IN

ABB. POST. D.L. 353/2003 (CONV.

IN

L. 27.02.2004, N° 46), ART. 1,

Klm torna a decollare da Torino, dopo dieci anni, con quattro voli settimanali per Amsterdam. A PAGINA 9

Jarach: «Quattro temi: normative, bisogni dei clienti, concorrenza e scoperte»

Aviation, quale futuro? «Prepariamoci ad assistere all’ascesa di low cost a lungo raggio» Battifora: «L’Egitto è insostituibile» Foto di repertorio

L’ottimismo di Cuba L’AVANA – Archiviata la 34ª edizione di Fit Cuba, il ministro del turismo, Manuel Marrero Cruz, traccia un bilancio del futuro turistico dell’Isola. «Quest’anno i visitatori sono già aumentati del 5% rispetto al corrispondente periodo del 2013 e la prospettiva di superare la barriera dei 3 milioni di visitatori internazionali appare alla nostra portata». Fra i relatori anche Taleb Rifai. A PAGINA 12

NUMERO

TRAVEL

LO SPECIALE EAST AFRICA DA PAG. 13 A PAG. 15

1, CNS/AC-ROMA

Grafia Qualche tempo fa avevo scritto che la vera denominazione di Alitalia avrebbe dovuto essere Ah! l’Italia. Ora le cose sono cambiate, e parecchio, ormai per tutti il logo è questo qui: Al’itali’ah.

Costa rafforza il progetto neoCollection GENOVA – Costa Crociere rilancia con la formula neoCollection. «Da quest’anno - dice Carlo Schiavon, direttore commerciale e marketing per il mercato Italia - anche Costa neoClassica, al termine dei lavori di restyling, entrerà a far parte del progetto, proponendo itinerari all’insegna di crociere più flessibili e “slow”». Il piano neoCollection comprende circa 18 itinerari fra Mediterraneo, Nord Europa, Emirati e Oman, oceano Indiano e Africa e ha l’obiettivo di toccare mete non raggiungibili dalle navi più grandi. A PAGINA 4

La riscossa italiana di Vueling

SU QUESTO DI

MILANO - Innovare, nell’industria dei cieli, è «un processo di miglioramento continuo» e individua quattro driver, quattro temi portanti sui quali le industrie dell’aviation si devono focalizzare. Normativa, bisogni dei clienti, nuove forme di concorrenza e scoperte, più o meno rivoluzionarie. Questo è il pensiero di David Jarach, ceo di diciottofebbraio ed esperto a livello mondiale di aviazione. «Prepariamoci ad assistere all’ascesa dei vettori low cost a lungo raggio» ha aggiunto. A PAGINA 2

COMMA

MARSA ALAM - Prima uscita ufficiale del neo presidente di Astoi, Luca Battifora (nella foto con il nuovo direttivo dell’associazione dei tour operator) che ha guidato la delegazione Astoi nel grande evento United for Egypt. «L'Egitto è un prodotto inso-stituibile per il tour operating outgoing italiano e le agenzie di viaggio - ha detto Battifora -. Non si può lasciar andare tutto questo».

MILANO – Mercato Italia e Fiumicino in particolare sempre più strategici per i piani di espansione di Vueling, che per la stagione estiva 2014 aumenta del 93% la capacità posti sul Belpaese. A PAGINA 9

Massimo Di Perna

SkyTeam consolida i legami con le agenzie IGEA MARINA – SkyTeam rinsalda i rapporti con le adv partner grazie alla quinta edizione di “Land on the sand”, il torneo di beach volley che ha convogliato quest’anno a Igea Marina oltre 270 partecipanti. Dopo il recente ingresso nell’alleanza di Garuda Indonesia, lo scorso marzo, tra le ultime novità c’è il lancio del programma Go Circle Asia & Southwest Pacific. «E’ in costante aumento l’utilizzo del portale skyteam.biz da parte degli agenti di viaggio» ricorda Edward Hollo, sales manager di SkyTeam. A PAGINA 10

Eurolot, bene il collegamento Milano-Lublino LUBLINO – Bilancio positivo per la Milano-Lublino di Eurolot. «Il riempimento dei voli dall’Italia è in crescita – dice Mateusz Kokosinski, direttore commerciale -: in aprile il load factor da Milano è stato del 70%. Bene anche i risultati della Rzeszow-Roma». Per il 2014 la compagnia aerea punta al mezzo milione di passeggeri. A PAGINA 10

1


Quotidiano

13-18 giugno 2014

www.travelquotidiano.com

In primo piano Altre metamorfosi

«Il cliente non può più essere un cliente-ostaggio, ma uno che fornisce consigli e fa marketing diretto»

Innovazione

Tecnologie

Low cost

Servizi

Ecologia

“Moglioramento continuo ”

“Una risorsa fondamentale ”

“Non sono più generalizzabili ”

“Rafforzamento e specificità ”

“Il green è ormai “Quelli fidelizzati risorsa economica sono un ibrido ” ”

Clienti

testi di STEFANO GIANUARIO

MILANO - Dinamiche in continua evoluzione in un contesto che non può prescindere dal miglioramento continuo. Dell’evoluzione dell’industria dei cieli ne parla un peso massimo del settore, ovvero David Jarach, ceo di diciottofebbraio Aviation Advisory, ospite di “Innovation for tomorrow”, forum annuale organizzato da Carlson Wagonlit Travel Italia. «L’innovazione è un processo complesso che deve scontrarsi spesso contro le resistenze e le convinzioni ortodosse che stagnano nelle aziende leader». Il ceo ed esperto a livello mondiale di aviazione apre il suo intervento e rincara subito la dose, spiegando come innovare, nell’industria dei cieli, sia «un processo di miglioramento continuo» e individua quattro driver, quattro temi portanti sui quali le industrie dell’aviation si devono focalizzare. Normativa, bisogni dei clienti, nuove forme di concorrenza e scoperte, più o meno rivoluzionarie. «L’innovazione è esacerbata dalle nuove tecnologie – afferma Jarach -, le aerolinee non possono fare a meno del 3.0, ovvero di mobile e social e, a breve anche del 4.0, ovvero della tecnologia Nfc. Una risorsa che può tornare utile anche per quanto riguarda la semplificazione e velocizzazione dei controlli di sicurezza nei grandi hub». La casistica delle industrie aviation offre a Jarach innumerevoli spunti. «Molte compagnie puntano sulle dimensioni, tra major non si è considerati se si ha meno di 500 macchine in flotta – spiega – anche le low cost non possono più essere catalogate tutte insieme; esistono le ultra low cost come Wizz Air in Europa o Usa Spirit negli Stati Uniti che hanno ridotto ancora di più all’essenziale il servizio mentre, altre, come Ryanair hanno introdotto la scelta del posto e le ultime cinque

Temi portanti

L’aviation è innovazione Low cost sempre più vicine al lungo raggio

Quotidiano

“deiIlservizi fatturato ancillari è destinato a crescere ancora

David Jarach

nuove basi sono main hub e non più aeroporti periferici. Inoltre, prepariamoci ad assistere all’ascesa dei vettori low cost a lungo Direttore responsabile GIUSEPPE ALOE Direttore editoriale DANIELA BATTAGLIONI

www.travelquotidiano.com

TRAVEL AGENT BOOK S.r.l.

2

Autorizzazione del Tribunale di Milano 793 del 30.11.1991 Spedizione in abb. postale (Pubblicità 45%)

raggio». La compagnia più profittevole al mondo è un outsider, ma che ha trovato la ricetta vincente. «Copa non è di certo nell'olimpo delle major – dichiara Jarach -, eppure ha margini superiori al 20% annui. Il segreto è un quasi monopolio dello scalo di Panama, che le permette di essere indispensabile negli stop over nelle americhe». Una comune determinante nel trasporto aereo pare però poterci essere. «Tutto il settore ha virato verso i servizi à la carte – conclude il manager -. A livello Iata vale ancora il 6% del fatturato mondiale ma, stiamo parlando comunque di 42,6 miliardi di dollari in arrivo dai servizi ancillari ed è una percentuale destinata indubbiamente a crescere». Come in cielo, così in terra. Anche prima del decollo i vettori devono fare la propria parte. «Diverse forme di pre- check in, la velocizzazione dei controlli di sicurezza, con l’introduzione di scanning biometrici, già operativi in scali come Hong Kong

DIREZIONE E REDAZIONE Via Merlo 1 - 20122 MILANO tel. 02/76316846 (r.a.) fax 02/76013193 AMMINISTRAZIONE ABBONAMENTI, REDAZIONE ROMANA Via La Spezia, 35 - 00182 ROMA tel. 06/70476418 fax 06/77200983

Cwt Italia rinnova il management Il convegno “Innovation for tomorrow” è stata la prima uscita pubblica di Antonio Calegari, nuovo amministratore delegato e general manager Italy di Cwt. «Proseguo con la mission di mettere al centro il traveller e non il travel - spiega il manager che aggiunge -. Aiutando le aziende a cambiare il modo di lavorare e il modello di business». Calegari, entrato in squadra Cwt ufficialmente ad aprile, vanta una lunga esperienza nel settore delle carte di credito.

TARIFFE ABBONAMENTI ANNUALI: ITALIA 50,00 - ESTERO 90,00 EURO VERSAM. SU C/C POSTALE N. 85638005 - ROMA CAUSALE DEL VERSAMENTO: «ABBONAMENTO A TRAVEL QUOTIDIANO»

Stampa Comunicare Srl Piazza Dalmazia, 6 - 0511 Terni

– racconta il manager -. Anche il posizionamento delle lounge deve essere determinante: meglio in area pre-imbarco o vicinissima al gate, per non far peregrinare i business travel in lungo e in largo per gli hub. L’utilizzo del gate to gate con automobile privata, un costo zero per le compagnie e un valore sicuramente apprezzato per il cliente». Anche il “green” è un tema forte nell’aviation industry, non più solo vezzo idealista ma vera e propria risorsa economica. «Spesso sono i tempi a condizionare la diffusione dell’innovazione – afferma Jarach -, molte tecnologie esistono da un ventennio prima di spargersi su larga scala. Ne sono esempio le turbine a bassa pressione, che esistevano dal 1981 e che sono in dotazione solo sulle macchine di ultimissima generazione. Con questo sistema si risparmiano del 20% i costi annui di fuel che in un momento storico per l’economia mondiale come questo, non è una ri-

Concessionaria di Pubblicità Network & Comunication srl via La Spezia 35 - 00182 ROMA Tel. +39 06.70476418 Fax +39 06.77200983 Area manager centro sud Italia: Olga Vaglio info@travelquotidiano.com Uffici Milano tel. +39 02.76316846 - fax +39 02.76013193

- Normativa - Bisogni dei clienti - Nuove forme di concorrenza - Scoperte

Nuove tecnologie - 3.0: mobile e social - 4.0: tecnologia Nfc

Servizi à la carte

Comune determinante nel trasporto aereo

Green Con le turbine a bassa pressione si risparmiano del 20% i costi annui di fuel duzione da poco». Infine anche il cliente deve avere la sua parte in questo processo di innovamento continuo. «Il cliente, specie se parliamo di un business traveller, non può più essere un cliente-ostaggio – spiega il ceo di diciottofebbraio , bisogna avviare invece quello che in inglese si definisce come “gamification”, il viaggiatore fidelizzato diventa un ibrido, metà consumatore e metà produttore, fornisce consigli, fa marketing diretto». www.travelquotidiano.com E-MAIL: info @travelquotidiano.com redazionemilano@travelquotidiano.com redazioneroma@travelquotidiano.com Seguici anche su


Quotidiano www.travelquotidiano.com

13-18 giugno 2014

Notizie «Il panorama dell’incoming è ancora frastagliato, ma pensiamo che ci sia spazio per un’offerta complessiva della penisola»

1.300 Gli alberghi italiani del gruppo

di CINZIA BERARDI

MILANO - Attiva come destination management company in 18 nazioni tra cui Spagna, Grecia, Egitto, Turchia e Stati Uniti, Meeting Point International ha deciso di investire nel nostro Paese con Meeting Point Italy, nuovo operatore specializzato nella vendita della destinazione Italia, ma anche wholesaler nel settore alberghiero. «Il gruppo di cui facciamo parte, che ha sede a Dubai, è sbarcato per la prima volta in Italia 14 anni fa creando Meeting Point Calabria, un tour operator incoming dedicato unicamente a questa regione: nel novembre scorso abbiamo deciso di allargare il nostro raggio di azione, proponendo sui mercati esteri anche altre aree della penisola» spiega Giovanni Operti, business development director di Meeting Point International, che ri-

20 Partner storici sulla

destinazione Calabria

180.000 Obiettivo pax per il 2014

“ Siamo partiti vendendo la Calabria, ora abbiamo allargato il raggio d’azione ” Giovanni Operti

Meeting Point si raffroza nel mercato Italia Meeting Point International Le nazioni in cui il gruppo è attivo tra cui Spagna, Grecia, Egitto, Turchia e Stati Uniti

copre la stessa carica anche nella filiale italiana. «Meeting Point Italia si è quindi sviluppato a partire dalla sede di Tropea, che continua ad essere operativa, aprendone un'altra a Carmagnola, in provincia di Torino. Adesso offriamo non soltanto servizi a terra, trasferimenti ed escursioni, ma anche camere d’albergo, tramite una banca letti che contiene, oltre a quelli di altri paesi, mille 300 hotel italiani contrattati direttamente. Il collegamento con questa nostra piattaforma e il portale britan-

nico Youtravel consente inoltre agli alberghi di essere presenti su certi mercati e avere una migliore distribuzione». Diretta da Roberto Villella in qualità di amministratore delegato, Meeting Point Italia ha aperto uffici operativi anche a Olbia e a Catania, dedicati agli itinerari e ai servizi di Sicilia e Sardegna: «Il nostro cliente principale è il gruppo Fti - aggiunge Operti - uno dei maggiori tour operator tedeschi, ma lavoriamo con tante altre aziende europee: una ventina sono nostri partner

storici sul prodotto Calabria, ma a questi si aggiungono anche un operatore svedese sulla Sicilia, più uno danese e uno polacco in Sardegna. Anche se a livello nazionale siamo operativi solo da otto mesi stiamo crescendo, e quest'anno contiamo di chiudere il bilancio con 180 mila persone. Se questo trend positivo dovesse continuare come prevediamo, l’intenzione è quella di aprire nostri uffici anche in altre regioni, anzi qualcuno è già stato pianificato. Il panorama dell’incoming italiano è molto frammentato e molto regionale, ma

ritengo ci sia ancora spazio per un operatore nazionale in grado di offrire sui mercati esteri tutto il prodotto Italia direttamente: noi abbiamo il vantaggio di far parte di un gruppo forte che ci garantisce economie di scala e visibilità a livello internazionale, e questo ci offre un’ottima base per diventare in breve tempo uno dei principali protagonisti dell’incoming italiano».

LINEA DIRETTA CON COSTA

Costa Extra si evolve … per emozionare Disponibile il nuovo preventivo emozionale: interattivo e personalizzato da consegnare al cliente che potrà vivere in anteprima la sua Crociera Costa Costa Extra, la piattaforma online di servizi, formazione, ascolto e condivisione interamente dedicato al trade, che ha superato i 9000 iscritti, punta su rivoluzionari strumenti di vendita. L’obiettivo è sostenere il business delle agenzie, partner di riferimento della compagnia. E’ finalmente on line nell’area booking di Costa Extra il “Preventivo Emozionale”, un vero minisito personalizzato, con contenuti creativi e coinvolgenti, facile da creare e da condividere via mail con il cliente per fargli vivere in anteprima l’esperienza di una vacanza Costa. Il Preventivo Emozionale è il nuovo strumento Digital che Costa Crociere mette a disposizione di tutte le Agenzie di Viaggi per supportarle nel processo di vendita con un approccio innovativo. Il tool, perfettamente integrato con il processo di booking tradizionale, genera un preventivo interattivo, fruibile online dal consumatore finale. Nel Preventivo Emozionale, infatti, vengono riepilogate tutte le informazioni della crociera prescelta, integrate ed arricchite da contenuti e reach media per far assaporare tutto ciò che una crociera Costa può offrire. Storie, foto, video, suggestioni, saranno a disposizione del cliente che potrà vivere in anteprima la sua crociera Costa comodamente da casa propria per poi confermarla nella propria Agenzia di fiducia. Il minisito web, risponde puntualmente alle esigenze del cliente proponendo contenuti profilati grazie alla sua integrazione con il sistema di prenotazioni di Costa Extra.

Generarlo è semplicissimo, al termine della fase di quotazione, all’agente di viaggi bastano tre click: 1 Seleziona il target, 2 Mail del Cliente, 3 Genera il sito web. Per spiegarne il funzionamento e supportare gli Agenti di Viaggio Costa Crociere ha realizzato un video Tutorial visibile al link. http://youtu.be/uP1kOfoBH4A “Il nuovo preventivo emozionale è uno strumento utilissimo, che ha creato un gran clima di entusiasmo all’interno del team di Costa Extra; siamo fiduciosi che gli agenti lo comprenderanno e ne saranno entusiasti anche loro. Siamo un’azienda we care a tutti gli effetti - spiega Carlo Schiavon, direttore commerciale e marketing mercato Italia - e su questa linea proseguiamo”. Costa Crociere ha avviato la fase di test del nuovo Cruise Engine, dedicato alle agenzie di viaggio che potranno così sviluppare le vendite online. Il Cruise Engine permetterà ad ogni adv di vendere direttamente dal proprio sito ed estendere il proprio business online, moltiplicando le opportunità e offrendo un servizio moderno, completo ed esclusivo. Con questo strumento di E-Commerce, il cliente dell’agenzia potrà infatti prenotare e pagare con carta di credito, opzionare una crociera o inoltrare una richiesta di contatto. All'interno inoltre anche il nuovo “Look&Feel” con una grafica più funzionale ed accattivante, e l’ “Area Promozioni” grazie alla quale sarà ancora più facile cercare, individuare, quotare, prenotare le offerte più adatte per i propri clienti, fino anche a stamparle per esporle in vetrina. Non solo, per le adv anche la possibilità di creare e pianificare le mini campagne di marketing sul territorio utilizzando i “Materiali per le Agenzie”. Completa il panorama dei nuovi contenuti la rinnovata area Costa Travel&Friends, che permette di prenotare più facilmente e di usufruire di benefici e offerte, prenotando direttamente con un modulo digitale. Si potrà inoltre accedere a tutta l’offerta catalogo in tempo reale dalla pagina e avendo a disposizione un servizio di informazioni e preventivi via mail dedicato costatravelfriends@costa.it e l’help desk 848 787873 da lunedì a venerdì.

3


Quotidiano

13-18 giugno 2014

www.travelquotidiano.com

Operatori Aumenta la domanda per un modo alternativo di viaggiare in crociera, più indipendente e flessibile

18 Itinerari nell’offerta testi di MARIA CARNIGLIA

GENOVA - Costa neoCollection cresce. La nuova formula slow cruise, lanciata a fine 2013 per fidelizzare e proporre un modo diverso di vivere la crociera, si arricchisce con l’ingresso di Costa neoClassica. La nave infatti da dicembre 2014, dopo importanti lavori di restyling, entrerà a far parte di Costa neoCollection ed offrirà itinerari verso destinazioni esclusive, come l’oceano Indiano durante la stagione invernale e Istanbul e le più belle isole greche in estate. La novità è stata inserita nel nuovo catalogo di Costa Crociere. Con l’ingresso di Costa neoClassica, da dicembre 2014 a novembre 2015, l’offerta di Costa neoCollection comprenderà circa 18 itinerari fra mar Mediterraneo, Nord Europa, Emirati Arabi Uniti e Oman, oceano Indiano e Africa. La crociera inaugurale di Costa neoClassica, di 26 giorni, dall’Egitto a Zanzibar, partirà il 18

neoCollection

“Slow” neoClassica La nuova tipologia Dopo il restyling

di crociera proposta

entrerà nell’offerta

Costa neoCollection, diversificare per crescere dicembre 2014 da Savona, con tappe in Israele, Giordania, Egitto. E poi ancora Oman, Seychelles, Madagascar, R é u -

Obiettivo 2015

nion e Mauritius. Dal 7 dicembre al 1° febbraio 2015, Costa neoRiviera sarà posizionata negli Emirati Arabi e Oman per offrire itinerari di una settimana con partenza da Dubai e scali a Muscat e Abu Dhabi, con soste in porto più lunghe. Dopo il successo del 2014, la nave riproporrà la Grande Cro-

ciera d’Africa di 62 giorni, in partenza da Dubai l’8 febbraio 2015. Dal 6 gennaio al 24 aprile, e dal 30 settembre al 29 novembre 2015, Costa neoRomantica sarà posizionata nel Mar Mediterraneo e offrirà partenze da Savona, Napoli e Marsiglia per l’itinerario di 13 giorni Grecia antica e Me-

“ La crociera neo Collection attrae un nuovo target di viaggiatori ” Carlo Schiavon

teore, che porterà gli ospiti alla scoperta di Kalamata, Nauplia, Volos, Atene-Pireo, Trapani. «La slow cruise piace alla clientela - spiega Carlo Schiavon, direttore commerciale e marketing per il mercato Italia di Costa Crociere -. Ritmi lenti, soste lunghe, escursioni uniche, piaceri enogastronomici e libertà di orari a tavola. Tutto questo rappresenta anche una grande opportunità per gli agenti di viaggio. che possono stimolare e attirare nuova clientela». La crociera neoCollection può essere proposta a coppie, a sposi in viaggio di nozze, a gruppi di amici. A bordo ogni momento può essere personalizzato grazie alla presenza del concierge e i ritmi sono flessibili. A terra la proposta include mete inedite, di grande interesse naturale e culturale, non raggiungibili dalle navi più grandi. Non solo, ma le soste in porto sono più lunghe e le

Itinerari tailor made per apprezzare la cultura dei paesi visitati, dal Sud America al Nord Africa

Ed è Subito... Viaggi amplia l’offerta al Perù

di PAOLA CAMERA

ROMA - E’ il Perù la novità per il 2014 di Ed è Subito Viaggi. Un’altra meta sudamericana, la terza dopo Argentina e Brasile, per il tour operator romano che continua ad esportare il suo modello di proposte di viaggio, fondato sul tailor made e a puntare sulla formazione delle agenzie di viaggio, suo unico canale di distribuzione. «Il mercato sta cambiando – ha spiegato Stefania Picari, direttore di Ed è Subito... Viaggi -, il cliente cerca una realtà diversa dalle grandi strutture

con animazione e cucina italiane. Il viaggio è cultura, per questo utilizziamo strutture internazionali che permettano di vivere maggiormente la destinazione e conoscere culture e cucine differenti. I nostri itinerari nascono da proposte studiate puntando su qualità e specializzazione, con un’attenzione particolare a benessere, enogastronomia e storia». Su queste basi, per il 2014 Ed è Subito... Viaggi propone una programmazione che comprende, oltre al consolidato Terre d’Italia, anche Tunisia, Marocco, Turchia, Croazia, Argentina,

“Il viaggio è cultura e sta crescendo la richiesta di tour sempre più specializzati ” Stefania Picari Più immediato e adatto alle agenzie

Imperatore Travel lancia il nuovo sito

4

Brasile e Perù, quest’ultimo con itinerari naturalistici, culturali e storici anche al di fuori dei circuiti tradizionali. Sempre in Sud America, non mancheranno poi proposte di ecotour in Terra del Fuoco e Amazzonia, viaggi a tema su ballo e musica, soggiorni balneari sulle rinomate spiagge di Buzios, Morro São Paulo e Praia do Forte. Per quanto riguarda il

FORIO D’ISCHIA - E’ online la nuova versione del sito web di Imperatore Travel. Il portale www.imperatore.it si presenta con un design completamente rinnovato, con una struttura ricca di nuovi contenuti e sezioni dedicate alle diverse tipologie di vacanza. Lo sviluppo di questa nuova piattaforma nasce dalla sinergia tra la conoscenza del mercato affidata al team web di Imperatore Travel, diretto dall’it manager Paolo Di Maio e la grande esperienza nel turismo della software house Opentur, guidata dal ceo Enzo Ghirardi. Sinergia che porterà lo sviluppo e l’evoluzione periodica di nuove peculiarità utili per migliorare il lavoro degli agenti di viaggio e aiutare il cliente a costruire la propria vacanza. Una delle novità più importanti è rappresentata dal nuovo motore di prenotazione in homepage, caratterizzato da un’interfaccia grafica rinnovata. La ricerca della vacanza passa attraverso quattro semplici domande: Dove – Come – Quando – Chi. Scelta la destinazione, il motore di prenotazione presenterà tutte le combinazioni di viaggio per raggiungerla: dalla scelta della tipologia di viaggio (solo hotel, pacchetto di viag-

medio raggio, invece, punta di diamante saranno i tour in Tunisia, all’insegna dell’avventura attraverso le oasi del deserto o del benessere nelle strutture specializzate in talassoterapia e balneoterapia. O ancora i tour in Marocco dedicati all’olio d’argan o al trekking, oltre ai long weekend a Marrakech, i soggiorni in Turchia e Croazia tra mare, storia e natura. «Per diffondere al meglio la nostra cultura del viaggio, crediamo molto nella formazione delle agenzie di viaggio, nostro unico interlocutore – ha concluso Stefania Picari – perché per apprezzare appieno questa tipologia di tour il cliente deve arrivare informato e in questo il ruolo degli agenti è sempre fondamentale».

gio e tailor made) alla scelta del trasporto (volo – treno – nave – bus). Particolare attenzione per gli agenti di viaggio con l’area dedicata My Imperatore. Un’area riservata dove gli adv potranno accedere facilmente allo storico delle pratiche effettuate, verificare il fatturato dell’agenzia, accedere ai prodotti e alle offerte inserite nei preferiti e ricevere messaggi e comunicazioni da parte del tour operator. Altra novità del nuovo portale è la sezione dedicata alle Vacanze su Misura. Per il soggiorno, che sia in hotel, residence o villaggio, si avrà la possibilità di scegliere tra tante opzioni, tutte garantite per comfort e qualità dal marchio Imperatore Travel, ma ciascuna con la sua particolarità: le Vacanze Combinate, l’Outlet delle Vacanze e dei Villaggi, la Vacanza Roulette e la Formula Luxury. Anche la pagina dedicata ai Tour esclusivi si presenta con un layout vivace e intuitivo: una vetrina completa e facilmente filtrabile per regione e tipologia di tour. www.imperatore.it è stato infine arricchito con una Guida Viaggi sulle destinazioni del Sud Italia.

GENOVA - Dal 2015 prenderà corpo un’altra novità: con Costa neoRiviera nella primaveraestate del prossimo anno verrà lanciato il Mediterraneo lento, proposto in 12 giorni. La nave salperà alla volta delle destinazioni di maggiore fascino del mar Mediterraneo, fuori dal turismo di massa. Sarà possibile scoprire la Provenza, la movida catalana, la Valle dei Templi, la Costiera Amalfitana, la Sardegna. Tra le tappe del 2015 Istanbul e isole greche da gustare e Venezia e i Tesori d’Italia con Costa neoClassica. Costa neoRomantica invece proporrà dal 20 maggio 2015 e per tutta l’estate viaggi di 13 e 16 giorni alla scoperta del Nord Europa, oltre il Circolo Polare Artico, sino alle isole Svalbard. escursioni sono “neo experience”, tour d’autore per piccoli gruppi, con un numero massimo di 25 persone. Anche l’esperienza enogastronomica è d’eccezione.

Offerta

Mediterraneo aggiunge Cipro BRESCIA - Cipro entra nella programmazione di Mediterraneo. «Ideale completamento dell’area di cui conosciamo ogni angolo e sistemazione per soggiorno, la Cipro greca entra a far parte dei nostri programmi di vacanza, che proponiamo alle agenzie di viaggio allo stesso modo con cui operiamo sull’Egeo, conoscendo personalmente ogni singola struttura e fornitore di servizio – spiega il titolare, Aleksander Bibe -. La lunga stagionalità dell’isola e i molti punti d’interesse storico-culturale ci hanno convinto ad ampliare il nostro raggio d’azione, per cominciare a destagionalizzare e strutturare l’attività di tour operating su una base meno stagionale». Raggiunta via Atene con Aegean, via Vienna con Air Berlin oppure con le low cost, Cipro è ben servita dall’Italia e il tour operator Mediterraneo è in grado di offrire tariffe dedicate con le quali completare il pacchetto di viaggio. «L’incremento dei collegamenti aerei è un altro motivo che ci spinge a credere in questo prodotto, che mostra anche ottimi segnali di gradimento sul mercato italiano con 23 mila connazionali che l’hanno scelta per le vacanze nel 2013 e crescite delle presenze in bassa stagione del 38%».


Quotidiano

13-18 giugno 2014

www.travelquotidiano.com

Operatori Al debutto sul lungo raggio

Freestyle East con I Viaggi del Turchese di CINZIA BERARDI

FIDENZA - Gli hotel e i resort del gruppo Melià sono protagonisti del nuovo catalogo “Spagna Estate 2014” di Viaggi del Turchese, che propone soggiorni mare alle Baleari, alle Canarie e sulla Costa del Sol ma anche diversi tour dell’Andalusia, con partenze sia da Malaga che da Madrid. «Abbiamo registrato finora una forte crescita delle vendite dalla Lombardia, grazie ai numerosi voli da Milano Malpensa e da Bergamo e per la stagione estiva ci sono tutti i presupposti per un grande successo della Spagna» ha dichiarato Quirino Falessi, direttore commerciale de I Viaggi del Turchese, presentando il catalogo. Tra i resort selezionati dal tour operator del gruppo Tui Travel Plc spiccano a Tenerife i cinque stelle Gran Melià Palacio de Isora e Melià Salinas, quest’ultimo riservato agli ospiti di età superiore ai 15 anni, con tutte le camere vista mare e rinnovate di recente. Non mancano soluzioni alternative all’hotel come ostelli e appartamenti (disponibili a Lanzarote, Formentera, Minorca) e speciali combinati della

durata di tre settimane a tariffe speciali. Quanto all’aspetto commerciale, I Viaggi del Turchese offre riduzioni sposi fino a 160 euro a coppia, volo e soggiorni gratuiti per bambini sotto i 12 anni in tutti gli hotel contrassegnati con il simbolo Bestprice e sconti per gli over 60 in strutture selezionate. «Quest’anno abbiamo deciso di estendere la programmazione all’Oriente con il catalogo Freestyle East, che segna il nostro debutto sul lungo raggio con le destinazioni Thailandia, Laos, Cambogia, Sri Lanka, Maldive e Dubai. Proponiamo tour in Sri Lanka e Thailandia, questi ultimi anche combinati con Laos e Cambogia, più soggiorni mare a Phuket, Pattaya, Koh Samet, Khao Lak, Koh Samui, Beruwela, Koggala, Passikudah e in diversi atolli delle Maldive. Molte altre soluzioni si trovano poi su www.turchese.it e www.viaggievacanzeweb.it, tutte con voli di linea che gli agenti possono scegliere accedendo a Travelport Galileo tramite il nostro sito».

Il 2014 segna un cambio di passo per il tour operator, che sta registrando risultati molto positivi di PAOLA CAMERA

ROMA - Un nuovo sito internet e un nuovo logo per Dgv Travel, che presenta l’innovazione in un anno decisamente positivo. «L’anno 2014 è per noi un anno molto positivo e dinamico in quanto sia le richieste di preventivo che le attuali conferme sono in crescita rispetto al 2013 e ci aspettiamo ancora due mesi (giugno e luglio) positivi – dichiara Michele Vignieri, titolare di Dgv Travel -. Inoltre, abbiamo lanciato da pochi giorni il nuovo sito, che permetterà di poter acquisire informazioni sulla destinazione, scegliere il viaggio più adatto in base al budget o alla durata e poter dalla home, con tre semplici click, fare la richiesta preventivo. In pochi giorni verrà inviata una mail con l’offerta e il nostro staff

Dgv Travel cresce e rinnova sito e logo “di ottenere Il sito consente agli adv nuove informazioni ” Michele Vignieri

sarà sempre presente anche telefonicamente per supporto e consulenza, vi-

sta la forte conoscenza delle destinazioni». La progettazione del sito ha avuto come leitmotiv il fatto di poter emozionare attraverso foto a grande schermo e di essere intuitivo, attraverso icone e grafica lineari e attraenti, dando maggiori informazioni possibili sia su aspetti tecnici che su curiosità. Tre le principali

novità del sito da segnalare. La prima è il tasto “aggiungi emozioni” che permette di inserire durante i tour standard delle emozioni, come i corsi di cucina o di calligrafia, thai chi al mattino presto, serate all’opera o passeggiate in bici in luoghi particolari. La seconda novità è invece la sezione “disegna il tuo viaggio”,

Dati incoraggianti e nuovi strumenti per facilitare il lavoro delle agenzie

Grecia e Albania con Ellade Viaggi di CAMILLA MADERNA

OTRANTO - Vademecum di tutti i collegamenti marittimi per Grecia e Albania, i due cataloghi firmati Ellade Viaggi sono stampati in 13 mila copie ciascuno e validi per il 2014, anche se orari e tariffe di buona parte delle compagnie rimangono in vigore anche nei primi mesi del 2015. «Continuiamo a ritenere che i cataloghi siano uno strumento di supporto alla vendita molto importante, che consentono di far “toccare con mano” al cliente il traghetto che prenota e avere una panoramica completa dei collegamenti attivi, con le informazioni per l’individuazione dei moli di imbarco e per le operazioni di check-in», dichiara Nicola Rubaudo (nella foto), ad di Ellade Viaggi. L’estate è alle porte: qual è l’andamento delle prenotazioni? «Da gennaio ad oggi, rispetto al 2013, stiamo registrando dati incoraggianti. E’ presto per parlare di ripresa, ma possiamo dire con soddisfazione che stiamo riconfermando i dati dello scorso anno registrando, su alcune destinazioni, incrementi interessanti. In particolare per l’estate speriamo in un aumento della domanda verso l’Albania sulle linee da Bari per Durazzo, dove è di-

6

13.000 Copie di ogni catalogo

Albania Previsto aumento della domanda su Durazzo

sponibile anche il servizio di campeggio a bordo e sui collegamenti da Brindisi per Valona, porta di ingresso verso la zona più bella del Paese. L’incremento delle frequenze da Ancona per Durazzo, inoltre, renderà più agevole raggiungere l’Albania per l’utenza proveniente dalle regioni centro-settentrionali. Avete attivato tariffe speciali? «Ormai la maggior parte delle compagnie adotta una politica di early booking che consente di usufruire di una riduzione per le partenze da Brindisi per la Grecia e per l’Albania; come anche sui collegamenti da Bari per Corfù, Igoumenitsa, Cefalonia e Zante, e anche per l’Albania (da Bari, Ancona o Trieste per Durazzo) prima si prenota più si risparmia». Novità… «Le principali riguardano il booking online multicompagnia per adv, con il quale abbiamo introdotto la possibilità di prenotare fino al giorno della partenza pagando con carta di credito. Si tratta di un prodotto sul quale abbiamo investito molto non solo in termini economici, cercando di realizzare un sistema sempre più performante. Dispone inoltre di area booking, back office, sezione download per scaricare le locandine per la propria vetrina».

completamente rinnovata, che permetterà autonomamente di costruire il viaggio in base alle esigenze del cliente. La terza è poi la sezione “diari di viaggio”, ricca di curiosità sulle varie destinazioni con contenuti descrittivi/ foto/video e le nostre recensioni tratte dai vari siti web o da mail inviate direttamente. «Abbiamo voluto apportare anche un forte cambiamento aziendale facendo un restyling del nostro logo, presente dal 2006, anno di nascita dell’azienda – continua Michele Vignieri -. L’uomo che camminava

sul mondo, presente nel logo precedente, ora prende il volo verso l’alto. Anche la scelta dei colori è stata studiata dando la prevalenza al colore rosso, sinonimo per noi della passione. Anche il claim di Dgv ora ha un peso importante, in quanto sempre presente sul sito: “Tour Operator dei grandi viaggiatori”». Per quanto riguarda la programmazione, l’operatore punta quest’estate sulla destinazione Cina, magari con estensioni mare in Indonesia, Malesia o Thailandia. Per l’inverno invece le aspettative sono di un trend positivo sull’Indocina (Vietnam, Laos, Cambogia e Birmania) e sulle due nuove destinazioni India e Nepal.

Importanti investimenti sul prodotto estivo

Phone&Go in rotta dall’Italia a Grecia ed Egitto PISTOIA - Incremento per le prenotazioni sulla costa mediterranea dell’Egitto, che registra il +13% rispetto al mese precedente grazie ai recenti educational firmati Phone&Go, che hanno coinvolto più di 150 agenzie di viaggio e andamento stabile per le prenotazioni delle isole della Grecia. Phone&Go alle soglie dell’estate incrementa il proprio impegno con nuovi prodotti. Importante l’impegno con l’hotel Jaz Crystal, che viene incrementato con un secondo prodotto Almazino Hotel 4 stelle. «Abbiamo una programmazione molto ampia. Quest’anno stiamo prevedendo maggior investimenti nelle isole della Grecia, in mar Rosso ma anche sul mare Italia: Sicilia, Sardegna, Puglia e Calabria – afferma Dario Dell’Aversana, product manager Phone&Go (nella foto) –. Proponiamo tipologie di hotel in grado di soddisfare le esigenze di qualsiasi cliente nel mare più bello del mondo, quello di casa nostra».


Quotidiano

13-18 giugno 2014

www.travelquotidiano.com

Operatori Il 2014 dovrebbe coincidere con la ripresa del mercato e l’operatore si prepara ampliando l’offerta Constance Hotels

testi di STEFANO GIANUARIO

MILANO - Il lungo raggio al centro dei viaggi di nozze, meglio se con estensione nel Middle East. Questa la combinazione vincente per Naar, che alle porte dell’alta stagione trova le risorse nel cassetto nel mercato degli honeymooner. «Le Seychelles sono il prodotto che va meglio - spiega il direttore commerciale e marketing, Maurizio Casabianca -, meglio se in combinazione con gli Emirati Arabi, formula che sta diventando una richiesta di default». Complici l’operativo di riferimento di Emirates, con partenze da Milano, Roma e Venezia e quello di Etihad, con voli da Fiumicino e Malpensa, i grandi hub del golfo Persico non sono più una tappa intermedia, ma parte del viaggio stesso. Ma oltre allo stop over a Dubai e, in seconda battuta, ad Abu

MILANO - Mauritius, Madagascar, Maldive e soprattutto Seychelles. Questo il poker vincente di Constance Hotels nel panorama dell’oceano Indiano. Sull’arcipelago delle Seychelles la catena vanta un doppio presidio, con il Constance Ephelia a Mahé, sito nel bacino sud dell’isola, ideale anche per la bassa stagione europea e il Constance Lémuria. Quest’ultimo sorge sull’isola di Praslin e si rivela un prodotto ideale anche per i golfisti, grazie a un green da 18 buche.

“ Soddisfazione per la conclusione della vicenda Alitalia Maurizio Casa-”

Viaggi di nozze e Vicino Oriente nel futuro di Naar Dhabi, anche il safari in Sudafrica sta prendendo piede nel confezionare il viaggio di nozze. Casabianca non fa mistero di quanto possa portare benefici il recente sviluppo della vicenda Alitalia. «E’ indubbiamente una bella notizia; confido

40Fatturato mln € nel 2013

possa portare benefit a tutti. Soprattutto per quanto riguarda l’operativo; in questi anni i tagli delle rotte di Az hanno comportato, per noi operatori, numerose difficoltà. Ci auguriamo la ripresa di molti voli diretti». Con un 2013 chiuso

12.000 Passeggeri

trasportati nel 2013

con un fatturato da 40 milioni di euro e circa 12 mila passeggeri trasportati, il 2014 appare una stagione più serena per Naar. «Il mercato dà segnali positivi; certamente il fenomeno del sottodata è sempre più diffuso. Anche per i viaggi di nozze a

Novità

In autunno catalogo sul Vicino Oriente

lungo raggio le prenotazioni non avvengono prima di 30-35 giorni dalla partenza, soprattutto al Centro-nord. Diventa difficile, non solo per noi, ma anche per agenzie e clienti, ma non possiamo lamentarci». Non mancano inoltre le novità in materia di programmazione. «Molte agenzie ci considerano ancora esclusivamente un operatore à la carte per Stati Uniti e Oceania. Bene, non è così. Siamo cresciuti, non solo stampando cataloghi ma acquisendo un know how dovuto all’ingresso in squadra di molti product manager brillanti, che hanno scelto Naar per portarvi la loro esperienza». Sempre in termini di esperienza, la

Da sinistra, Gianpaolo Milandi, Anita Pecora e Maurizio Casabianca

lunga partnership con Touring Club per i “I Viaggi del Club”, ha portato in casa Naar l’idea per un nuovo nato. «Con l’autunno lanceremo un catalogo individuale nel Vicino Oriente. Siamo certi che l’esperienza degli stop over o delle escursioni in crociera e, più in generale dei gruppi, possa confluire positivamente anche sul mercato degli individuali».

La Macedonia Centrale al centro della nuova programmazione

Aternum Viaggi, l’“altra” Grecia di VALENTINA PORTA

PESCARA - Aternum Viaggi è pronto per l’estate con una novità rispetto alla propria programmazione tradizionale. Il tour operator di Pescara quest’anno punta sulla Grecia, una Grecia tuttavia «inaspettata, ancora poco conosciuta dal turismo italiano. Un angolo splendido che sorprende per mare cristallino, ricca storia, archeologia e cultura anche vitalità e vivacità», afferma Osvaldo Muffo, direttore generale del to. Parliamo della Macedonia Centrale, area che promette tutto ciò che di meglio Grecia e Mediterraneo hanno da offrire. Dal Monte Olimpo, leggendaria dimora degli dei, al Monte Athos, dove è tuttora attivo un monastero ortodosso; dalle esuberanti spiagge di Cassandra a quelle più raccolte di Sithonia; dai rumorosi festival folcloristici al silenzio solenne del museo che ospita la tomba di Filippo II ed il suo prestigioso tesoro. «Il nostro programma propone due destinazioni: riviera dell’Olimpo e penisola Calcidica. Da entrambe, possibilità di escursioni organizzate. Nella riviera dell’Olimpo abbiamo diverse strutture ricettive: a Paralia, l’Ibiza della Macedonia, ideale

8

Andrea e Osvaldo Muffo

“ Il nostro programma propone due destinazioni

Osvaldo Muffo per i giovani e a Platamon, ideale per le famiglie. Ad esempio presso l’hotel Cronwell Platamonas due ragazzi fino a 16 anni fanno la vacanza gratis. Situata di fronte al mare, la struttura offre numerose attività per i più piccoli, parco giochi e splash park. La seconda area di nostro interesse, la penisola Calcidica, è formata da tre “falangi”, protese nel mar Egeo: Kassandra a ovest, Sithonia al centro e Agion

Oros ad est. Le nostre strutture alberghiere sono nella prima e seconda “falange”». Ad esempio Porto Carras Gran Resort (in Sithonia) è dotato di due alberghi cinque stelle, Hotel Meliton e Hotel Sithonia, casinò, talassoterapia e spa, campo da golf, tennis club, centro diving e nautico, centro equitazione e porto turistico. «Anche qui andiamo incontro alle famiglie: per due ragazzi fino ai 12 anni la vacanza è gratis». In tutte le strutture si può scegliere tra formula “programma in libertà” (7 notti all inclusive a cui abbinare volo di linea o low cost) oppure pacchetto completo, con voli charter da Bari su Salonicco, operativi dal 26 luglio. Tariffe speciali per chi prenota prima. Commissione alle adv: a partire dall’11%.


Quotidiano www.travelquotidiano.com

13-18 giugno 2014

Trasporti Dalla strategicità di Fiumicino al potenziamento del network da tutti gli aeroporti serviti e della squadra operativa sul territorio

+147% Incremento in

+93% Aumento posti offerti

termini di rotte

Italia estate 2014

di MARIELLA CATTANEO

MILANO – Vueling taglia il traguardo dei primi dieci anni. E riparte, forte di una crescita costante che ha portato la compagnia dall’iniziale network di 10 destinazioni all’attuale di 280 rotte in 131 aeroporti di 36 paesi. E in questo scenario l’Italia gioca un ruolo da protagonista, come spiega Massimo Di Perna, regional manager per Italia, Malta e Svizzera. «I numeri parlano da soli: siamo passati da sette a 17 scali serviti oggi in Italia con un totale di 75 nuove rotte operative nel 2014. Un’evoluzione notevole quindi che è frutto di una strategia precisa cominciata dal 2004 con il primo volo dal nostro Paese (a dicembre) e che ha visto un forte impulso dal 2010 quando si è deciso di investire in modo più incisivo con l’insediamento di un country manager in Italia e risorse interne a Barcellona dedicate al nostro mercato». Quali sono stati gli step fondamentali dello sviluppo? «Da vettore che collega

17 Scali serviti in Italia, 75 le nuove rotte

L’affondo di Vueling sul mercato Italia centra il bersaglio Adv, partner di primo piano MILANO - «Il trade resta prioritario nella strategia distributiva di Vueling. Credo siano tre i pilastri su cui basiamo questo rapporto, fondamentalmente costruito partendo dalle cose semplici: comunicazione, dalla newsletter dedicata agli agenti con tutte le novità della compagnia ai workshop per incontrare direttamente gli adv in tutta la Penisola - da Pordenone a Lamezia passando per Olbia,ne abbiamo già fatti una trentina ed entro fine anno saranno 50 - al blog. Il supporto con un call center con numero telefono riservato agli agenti, supporto commerciale, ufficio gruppi e to. Infine l’assistenza concreta per fornire sempre una risposta, a tutti, non soltanto ai top client! Vorrei sottolineare poi l’introduzione nella sezione del sito riservata alla prenotazione da parte delle adv (come sui gds) di un periodo di tolleranza di due ore per correggere piccoli errori (ad esempio un cambio data o un refuso nel nome), senza l’applicazione di alcuna penale». Vueling ha da poco rafforzato il team che si occupa dello sviluppo in Italia e un intero staff è ora dedicato proprio ai rapporti con agenzie di viaggio, clienti ed equipaggi più importanti. l’Italia a Barcellona siamo passati poi ad un network

europeo e poi domestico; con l’apertura della base a

Dopo dieci anni di assenza ecco quattro voli quotidiani su Schiphol

Il ritorno di Klm a Torino di ALESSANDRO DE CILLIS

TORINO – Dopo dieci anni di assenza Klm torna a far rotta su Torino. Saranno quattro i nuovi collegamenti quotidiani da Caselle a Schiphol, i cui viaggi di andata saranno entrambi la mattina, permettendo di proseguire verso Nord e Sud America. «Il volo ha ottime potenzialità – sostiene Pieter Elbers, coo e depeuty ceo Klm – e se andranno bene le vendite passeremo a velivoli con maggiore capacità». La compagnia punta sulla customer experience, offrendo a bordo wi-fi, una business migliorata con menù alla carte e sui B747 i nuovi flat bed. Grande importanza anche alla comunicazione con i social media, che ora diventano canale di servizio informazioni, sfruttando la crescita del 250% dei contatti nel corso dell’ultimo anno. Ma cosa potrebbe cambiare nello scenario di Klm a fronte di una fusione tra Alitalia ed Ethiad Airways? «Noi abbiamo un’ottima e profonda cooperazione con Alitalia, che fa parte della North Atlantic Joint Venture, così come Air France e Delta. Sarà una partnership da cui potranno trarre benefi-

“ L’investimento riguarda tutti gli scali serviti in Italia ” Massimo Di Perna

“ Le potenzialità del volo sono ottime: potremmo passare a velivoli con maggiore capacità

Pieter Elbers cio sia Air France che Klm e Alitalia. Dovremo verificare esattamente quale sarà la struttura di sistema del nuovo accordo Alitalia, ma sarà certamente un beneficio per tutti».

Non c’è solo turismo tra Italia e Olanda, ma anche business, grazie ad una stretta relazione commerciale. L’Italia genera 22 miliardi di euro di importazioni di merci dall’Olanda, mentre le esportazioni verso quest’ultima raggiungono quota 8 miliardi. Intanto su Caselle il traffico cresce costantemente e il periodo gennaio-maggio ha visto un +7% dei passeggeri nel 2014 sul 2013. L’obiettivo dell’aeroporto è di aumentare la redditività al fine di attrarre nuovi investitori. «Stiamo dimostrando alle compagnie aeree che c’è un numero sufficiente di passeggeri tale da rendere i voli profittevoli – spiega Roberto Barbieri, ceo Sagat –; il Torino-Amsterdam avrà senso anche point-to-point, oltre alla possibilità di proseguire verso altra destinazione». Le connessioni del vettore olandese, si aggiungono ai 26 i voli settimanali Air France da Caselle su Charles De Gaulle, che offrono 102 collegamenti nel mondo. La parity rate tra le due compagnie consentirà di prenotare una rotta intercontinentale, scegliendo di fare indifferentemente scalo su Parigi o Amsterdam.

Roma nel 2012 e a Firenze nel 2013 con il lancio della prima rotta nazionale - Firenze-Catania - nell’ottobre 2013. Con una peculiarità: quella dei voli in connessione, da Barcellona sin dall’inizio e ora anche da Roma, proprio su Fiumicino che ha caratteristiche simili a quelle di El Prat, intendiamo replicare il modello vincente di Barcellona». Qual è oggi l’andamento del booking? «I dati consolidati fino al 30 aprile mostrano risultati che superano il budget previsto. Ora è un po’ più complicato fare stime per la rete domestica, che è partita in pratica da Roma

lo scorso 9 maggio, poiché l’advance purchase sui voli nazionali è molto sotto data, ma tendenzialmente siamo in linea con le attese». E per la winter 2014-15? «Per adesso posso dire che continuerà lo sviluppo sul mercato italiano e tutte le rotte aperte quest’estate proseguiranno anche nella winter, tranne quelle prettamente stagionali». Qual è quindi l’impegno attuale sull’Italia? «Partiamo da Roma, dove oggi contiamo otto velivoli basati rispetto all’uno iniziale; da 8 destinazioni siamo passati a 39 di cui otto storiche, sette nuove domestiche e 24 nuove internazionali. Da Fiumicino i passeggeri possono dunque beneficiare di numerosi voli in connessione con il through check-in tipico dei vettori tradizionali. Lo scalo ricalca dunque il modello Barcellona: ottimi flussi

di traffico in entrata ma anche outgoing, caratteristiche e catchment area similari». E per gli altri scali? «L’investimento è su tutti gli aeroporti serviti in Italia, non solo come aumento di capacità ma come apertura di nuove rotte. Dalla base di Firenze, dove sono posizionati due aeromobili, offriamo 15 rotte tra cui le novità assolute di Spalato e Mosca. Su Bologna apriamo il nuovo Parigi Orly e da Venezia il Bruxelles; da Catania arrivano Parigi, Ibiza e Maiorca e da Palermo Parigi».

Il cambiamento passa anche dal Belpaese dove «copriamo 66 rotte nazionali e abbiamo il 22% di share dei cieli»

La nuova era di Ryanair corre verso trade, famiglie e business traveller di STEFANO GIANUARIO

ORIO AL SERIO - Partnership con Galileo per la commercializzazione sui gds, prodotti studiati per le famiglie e per i business traveller. E ancora, scelta del posto a bordo, ticket flessibile per i viaggiatori d’affari e nuove basi europee nei main hub e non più negli scali periferici. La rigidità di Ryanair, vero e proprio vettore “ortodosso” dei cieli low cost, sta in qualche modo cambiando forma, con questi primi ma importanti segnali che mirano dritto in direzione del trade e non più solo sul pubblico di larga scala. «Stiamo cercando di cambiare, siamo sempre stati identificati come low cost – spiega il chief marketing officer della compagnia, Kenny Jacobs -, valore che non intendiamo assolutamente perdere ma, al quale invece, vogliamo aggiungere il plus dei servizi». Oltre all’importante apertura verso il trade, una piattaforma web totalmente rinnovata e indubbiamente più smart, c’è l’intenzione di fare breccia nel cuore e soprattutto nel portafogli dei business traveller. Il turismo d’affari, sui circa 81 milioni di passeggeri del vettore irlandese pesa ancora il 15% ma per raggiungere il target fissato di 119 milioni di passeggeri entro il 2019, il contributo dei viaggiatori d'affari è indispensabile. Così come lo è il supporto della Penisola nella crescita di Ryanair. «Copriamo 66 rotte nazionali e – aggiunge Jacobs -, solo dallo scalo di Orio al Serio abbiamo trasportato 7 milioni di passeggeri nell’ultimo anno e oltre 50 milioni dal nostro insediamento». Il Caravaggio rimane il centro pulsante del presidio tricolore del vettore. Nella winter 2014 saranno introdotte quattro nuove rotte; Atene e Lisbona, entrambe con 14 rotazioni settimanali, Malaga con 4 e East Midlands con 6 rotazioni. Anche guardando ai competitor, Ryanair smette i soliti panni “aggressive” e apre invece alla diplomazia, come per l'accordo Alitalia Ethiad. «Personalmente sono molto contento del patto tra Az ed Etihad – afferma Jacobs -. Credo si impegneranno soprattutto sul fronte long haul e questo non può che fare bene al mercato». Quest’ultimo, ovvero il lungo raggio, sebbene sia un’ipotesi ventilata da tempo, pare non interessare ancora ai vertici della low cost. «Pensiamo a continuare la nostra crescita in Europa e in Italia, sulla quale abbiamo il 22% di share dei cieli. Per il long haul c’è ancora tempo, sicuramente non ci penseremo prima dei prossimi due anni».

9


Quotidiano

13-18 giugno 2014

www.travelquotidiano.com

Trasporti Adunata delle adv partner nella quinta edizione di “Land on the Sand”. Tra le novità il programma Go Circle Asia & Southwest Pacific testi di LUCA BAGLIONI

IGEA MARINA - «Il matrimonio tra Alitalia e Etihad? Non credo cambierebbe gli equilibri all’interno di SkyTeam». Esordisce così Edward Hollo, sales manager di SkyTeam, intervistato a margine dell’evento “Land on the Sand”, che ha visto fronteggiarsi in un torneo di beach volley agenti di viaggio e spedizionieri cargo clienti delle compagnie coinvolte. «Il nostro compito è di armonizzare i rapporti e i processi tra i vettori partner e rimaniamo solitamente neutrali rispetto alle vicende interne che li riguardano individualmente». A valle dell’entrata di Garuda Indonesia nell’alleanza lo scorso marzo, sono ormai 20 le compagnie associate in SkyTeam, con un’offerta complessiva di oltre 15 mila 700 voli giornalieri per mille 64 destinazioni in 178 paesi, numeri che, secondo Hollo, «avrebbe poco senso incrementare perché abbiamo raggiunto una copertura quasi totale del globo». E a proposito di globo, occhi sempre puntati sul Pass Go Round the World, il programma di volo che permette ai passeggeri di girare il mondo partendo e arrivando nello stesso paese ma viaggiando in una sola direzione, consentendo fino a 15 scali. «Dietro a questo programma si nasconde una

1.064 Destinazioni

15.700 Voli giornalieri

20 Compagnie aeree

servite nel mondo

dell’alleanza

partner

SkyTeam rafforza il sodalizio con le agenzie complessità enorme per unificare e omogeneizzare classi di viaggio e prezzi tra 20 diverse compagnie. Proprio per questo, a disposizione di privati e adv, abbiamo realizzato il portale www.skyteam.biz che permette con il Round the World Planner di ideare in modo intuitivo l’itinerario e fornisce i codici di accesso gds aggiornati. L’utilizzo del portale è in costante aumento perché

«Condivisione e multiculturalità»

quando gli agenti se ne appropriano, ne riconoscono l’utilità e raramente tornano indietro, ma può servire anche ai clienti per architettare e condividere le diverse soluzioni di viaggio ten e n d o sempre sott’occ h i o

prezzi e numero di miglia». Il programma si sta rivelando molto gettonato per i viaggi di nozze, ma sono sempre più i viaggiatori d’affari a farne uso, cogliendone i vantaggi soprattutto in termini di flessibilità e di prezzo. A prova di come SkyTeam raccolga e concretizzi le necessità condivise dai partner, sono anche altre le iniziative già realizzate, come l’apertura di SkyTeam Executive Lounge a London Heathrow e a Instanbul Ataturk, ma altre

IGEA MARINA - Si è svolta il 7-8 giugno a Igea Marina la quinta edizione di Land on the Sand, l’iniziativa di Sky Team che porta gli agenti di viaggio e gli spedizioneri cargo a sfidarsi in un sentitissimo torneo di beach volley, che quest’anno ha visto la partecipazione di un totale di 270 partecipanti provenienti da tutta Italia. La squadra vincitrice disputerà la finale internazionale ad Amsterdam con i campioni olandesi, il prossimo 22 giugno. E a testimonianza del respiro sempre più internazionale dell’evento, lo sponsor dell’evento è stato l’Ufficio nazionale del turismo cinese. «Per noi è anche una grande occasione – sottolinea Andrea Funes, coordinatore vendite e qualità di Air France-Klm, tra i principali promotori e organizzatori dell’evento – per incontrare i rappresentanti di tutte le compagnie nostre partner e per cementare i rapporti in questa che è diventata una vera occasione per fare team building. E’ significativo condividere con SkyTeam e con gli altri partner il peso ma soprattutto la soddisfazione di organizzare questo evento, che, sebbene in un contesto sportivo, per noi ben rappresenta i valori di condivisione e multiculturalità all’interno della nostra alleanza». in cantiere decisamente ambiziose. Una su tutte, sul modello del Pass Go

“parteL’utilizzo del portale skyteam.biz da degli adv è in costante aumento ” Edward Hollo

Around the World, il nuovo programma Go Circle Asia & Southwest Pacific, che riporta lo stesso concetto della destinazione multipla a scala continentale e sarà a disposizione dei clienti a partire da questo mese di giugno.

Bilancio positivo sul network italiano che da quest’anno include la Malpensa-Lublino. La compagnia punta ora ai 500 mila passeggeri

Eurolot: a piccoli passi dalla Polonia all’Europa di MARIELLA CATTANEO

LUBLINO – Piccoli vettori crescono. A due anni di distanza dal debutto ufficiale sulle rotte domestiche polacche ed europee Eurolot, con una flotta di 11 Bombardier Q400 Ng, dopo aver chiuso il 2013 con 220 mila passeggeri punta quest’anno a toccare quota mezzo milione. Ad illustrare andamento e novità è Mateusz Kokosinski, direttore commerciale della compagnia, rappresentata in Italia da Aviareps. Qual è il bilancio di questa prima parte del 2014, che ha visto tra l’altro il debutto della rotta Milano Malpensa-Lublino? «Siamo molto soddisfatti sia del volo Rzeszow-Roma sia del Lublino-Milano: su quest’ultima rotta il load factor di alcuni voli ha toccato il 100% mentre sulla prima la media è del 96%. In generale il riempimento dei voli dall’Italia è in crescita e ciò rappresenta per noi un trend molto positivo. In aprile il load factor medio sulla MilanoLublino è stato del

10

70% e oggi, complice l’arrivo della stagione estiva, dovremmo riuscire a implementare ulteriormente questo risultato. Gran parte del nostro traffico è comunque leisure, in entrambe le direzioni». Ci sono nuovi progetti di sviluppo sull’Italia o delle novità già in vista della winter 201415? «Al momento il network estivo è completo e non pensiamo di aprire altre rotte nei prossimi mesi. Abbiamo rafforzato le frequenze tra Lublino e Danzica per l’estate e il 24 giugno apriremo la nuova rotta da Wroclaw a Lublino. Per ora ci concentriamo sul consolidamento di queste rotte e nell’offrire ai nostri passeg-

500.000 Obiettivo passeggeri per il 2014

70% Load factor aprile Milano-Lublino

geri i migliori standard di servizio. E’ ancora presto per svelare le novità dell’operativo invernale». Che obiettivi avete per l’intero esercizio 2014? «Ci riteniamo una compagnia regionale sì, ma dinamica e siamo forti di una buona quota di mercato sulle rotte tra la Polonia e alcune città europee quali Milano, Zurigo, Bruxelles, Parigi e Amsterdam. I nostri mercati principali sono quello svizzero (14 voli settimanali da Zurigo per Danzica, Cracovia e

Il riempimento dei voli dall’Italia è in costante crescita

Mateusz Kokosinski

Il “giovane” Lublin Airport LUBLINO – Il terzo e più giovane degli aeroporti polacchi si sta “aprendo al mondo”. Così come la città di Lublino, protagonista nell’ultimo decennio di una vera evoluzione. Lo scalo internazionale della città è stato inagurato alla fine del 2012 ed Eurolot è stato uno dei primi vettori a decollare da qui, risparmiando agli abitanti della regione la lunga trasferta per raggiungere l’aeroporto di Varsavia. Nel 2013 dallo scalo di Lublino sono transitati poco meno di 190 mila passeggeri e le previsioni per quest’anno guardano al superamento dei 200 mila. Oltre ad Eurolot operano sullo scalo Lufthansa (Francoforte), Wizz Air (Londra Luton e Oslo), Carpatair (Roma Fco) e Ryanair (Londra Stansted).

Wroclaw), e olandese (11 voli settimanali da Amsterdam per Danzica e Cracovia). La nostra priorità per quest’anno è quella di sviluppare sia il network domestico sia quello europeo. Contiamo di chiudere l’anno con mezzo milione circa di passeggeri». Novità in termini di flotta e servizi?

«Oggi operiamo con 11 Bombardier Q400 Ng. All’inizio di giugno abbiamo iniziato una collaborazione con 4You Airlines che ci fornirà tre A320 in leasing che utilizzeremo su rotte tipicamente leisure. Il nostro servizio a bordo garantisce pasto e bibita gratuiti e, su determinate rotte, un servizio di intrattenimento con Ipad gratuito». Avete in cantiere iniziative specifiche per aumentare la vostra brand awareness, in Polonia e in Italia? «L’inizio dell’estate ci ha visto impegnati in una campagna di marketing che promuove tutte le nostre rotte sia in Polonia sia all’estero. Per quanto riguarda l’Italia abbiamo realizzato dei banner sui siti degli aeroporti di Milano e Roma».


Quotidiano www.travelquotidiano.com

13-18 giugno 2014

Alberghi Focus sulle due strutture di Antigua e Virgin Gorda, mentre i piani di sviluppo del gruppo spaziano da Parigi alla Cina

Little Dix Inaugurate 5 nuove Tree House Suite

di CINZIA BERARDI

MILANO - Offerte estive e novità di prodotto per il Jumby Bay di Antigua e il Little Dix Bay di Virgin Gorda: a presentarle agli operatori turistici di Milano, Modena e Verona sono stati i top manager di entrambi i resort - tra i più lussuosi dei Caraibi - accompagnati da Mariapaola Negrini di G.E.T. Grace Executive Tourism, che li rappresenta sul mercato italiano. «Abbiamo appena inaugurato cinque Tree House Suites da 90 metri quadri, realizzate su palafitte tra gli alberi e a pochi passi dalla spiaggia» racconta Angus Pitkethley, direttore vendite e marketing del Little Dix. «Ciascuna offre camera da letto e soggiorno, doccia esterna, terrazza vista mare, giardino con amaca, ma soprattutto il massimo della privacy. Se-

Offerte Jumby Bay Barbados More 5 e 7: 1 o 2 notti 40 camere e suite, In arrivo il Rosewood gratis fino al 18/12/14

gnaliamo poi le offerte More 5 e More 7, che prevedono una o d u e notti gratis

fino al 18 dicembre». Mentre il Little Dix d i s t a dieci minuti a piedi da

Crillon terminerà nel 2015

at Baha Mar

Rosewood, dai Caraibi al resto del mondo

“celebre Il restyling del hotel de Andrew Hedley

17 ville con piscina

Da sinistra Andrew Hedley, Maryanne De Matteo Diamante, Angus Pitkethley e Maria Paola Negrini

Spanish Town e dai suoi ristoranti, il Jumby Bay sorge tre chilometri al largo di Antigua su un isolotto privato e pertanto viene venduto in all inclusive. Fino al 31 ottobre è in vigore la tariffa speciale d i

mille 25 dollari a camera che comprende tra l’altro una crociera al tramonto con cocktail il venerdì sera e un children’s program. Oltre a 40 camere e suite, il Jumby Bay vanta 17 ville con piscina privata fino a otto camere da letto, accesso a internet, cucina e un golf cart per spostarsi in tutta la proprietà, percorribile inoltre con le biciclette a disposizione di ciascuna camera. Sia il Jumby Bay che il Little Dix fanno parte di Rosewood Hotels & Resorts, nata in Texas e acquisita tre anni fa da una società di Hong Kong che ha scelto il direttore del Jumby Bay, quale regional vicepresident per l’area caraibica. «Nei prossimi tre anni - di-

chiara Andrew Hedley Rosewood aprirà numerosi hotel di lusso tra Cina, Indonesia, Dubai, Thailandia e perfino Parigi con il celebre Hotel de Crillon, attualmente chiuso per lavori di restyling che termineranno nel 2015. Senza dimenticare gli investimenti ai Caraibi, dove è in arrivo a breve il Rosewood at Baha Mar di Barbados». Tra i to che commercializzano il Jumby Bay e il Little Dix figurano Viaggidea, Alidays, Hotelplan e Best Tours: «L’anno scorso gli ospiti italiani sono diminuiti ma adesso il mercato è in ripresa aggiunge Hedley - anche se non possiamo più contare sul volo diretto. Antigua resta comunque raggiungibile via Londra con British Airways e Virgin Atlantic, oppure transitando da Miami e New York con American». Per il Little Dix si vola invece su St. Maarten con Air France-Klm e si prosegue con Liat per l’isola di Tortola, dove è previsto un transfer in barca privata di 15 minuti fino al resort.

11


Quotidiano

13-18 giugno 2014

www.travelquotidiano.com

Mondo Conclusa la 34ª edizione della fiera Fit è il momento di fare un bilancio sul futuro dell’Isla Grande Golf a tutt campo

testi di MARCO SARTORI

L’AVANA - Chiusi i battenti sulla 34ª edizione di Fit Cuba, la fiera internazionale del turismo tenutasi a L’Avana, è tempo di bilanci. In effetti, il settore del turismo è uno dei più dinamici dell’economia nazionale cubana e, come ha sottolineato il ministro del turismo, Manuel Marrero Cruz, ha generato oltre 2 milioni 627 mila dollari nel 2013. «Quest’anno i visitatori sono già aumentati del 5% rispetto alla stessa data del 2013 e nel 2014 si dovrebbe superare la barriera dei 3 milioni di turisti. Le società straniere, viste le riforme economiche realizzate dalla presidenza di Raul Castro, potrebbero trarre beneficio dall’adozione della nuova legge sugli investimenti del marzo scorso con incentivi fiscali che permettono l’esenzione totale fino ad otto anni. Ad oggi Cuba vanta nel settore turistico circa 26 imprese miste, che gestiscono 15 hotel, più una dozzina di imprese estere autorizzate ad operare direttamente nel Paese. Cuba – continua il ministro - rileva l’esistenza di una domanda che resta insoddisfatta, tanto a livello di collegamenti aerei quanto di adeguate strutture ricettive. In quest’ottica, l’edizione 2014 della fiera, che aveva come ospite

L’AVANA - Un settore in forte crescita è quello del turismo legato al golf. L’Isola ha tutte le condizioni per offrire in molte delle sue regioni turistiche attraenti destinazioni golf, capaci di valorizzare l’ambiente ed al tempo stesso centrare l’obiettivo di farsi apprezzare nel mercato internazionale e generare un impatto molto favorevole su tutti i servizi turistici. Il lavoro di sviluppo immobiliare di campi da golf - che già ha dato avvio alla costituzione di una joint venture tra Palmares, gruppo cubano ed Essenze, gruppo inglese, per creare un 18 buche, una boutique, un hotel da 80 camere , 951 unità immobiliari, spa e centro commerciale nella zona di Varadero – non è che l’inizio di un progetto ambizioso che prevede la realizzazione di altri 11 campi da golf e relative strutture ricettive sparsi in tutta l’Isola.

“Quest’anno i visitatori sono già aumentati del 5% e le prospettive sono buone ” Manuel Marrero Cruz

Cuba rilancia: «Tre milioni di turisti nel 2014» Un intenso programma di attività L’AVANA - Con la cerimonia del taglio del nastro il ministro Marrero Cruz ha dato avvio alle attività che si sono svolte al quartiere fieristico Parque Morro Cabaña. Intenso il programma che ha segnato tutte le giornate della manifestazione. Fra le altre, da segnalare la conferenza storica su L’Avana e la conferenza sulle nuove prospettive del prodotto viaggi a Cuba, tenuta da Mercedes Meda Margarita, presidente dell’Agenzia Cubanacan, che ha evidenziato le grandi opportunità per gli operatori con i nuovi investimenti strutturali nel settore. All’interno del quartiere fieristico tante sono state le attività svolte, che andavano dalle trattative tra operatori nel recinto fieristico, alla presentazione di tutte le produzioni tradizionali - come non ricordare rhum e sigari (nella foto)-, alla presentazioni di spettacoli folcloristici. La fiera poi ha rivelato anche interessanti spunti come lo stand di Eotur, che presentava un suggestivo programma di turismo sostenibile, anche grazie alle riserve dell’isola patrocinate dall’Unesco e alla presenza del fratello minore del “Che”, promotore attraverso la sua associazione dei mitici viaggi della “Poderosa”. la Francia, si è posta l’obiettivo di rafforzare i

flussi in entrata, grazie sia alla promozione delle

città coloniali che si avviano a compiere i 500

La regione austriaca offre spunti di vacanza ideali per differenti target

Tutti i plus del Salisburghese di CINZIA BERARDI

SALISBURGO - Il Salisburghese attira ogni anno circa 160 mila italiani, che generano 349 mila pernottamenti su un totale di 25 milioni. Merito del capoluogo Salisburgo, il cui centro storico figura nella lista Unesco, ma anche di un paesaggio alpino che regala attrazioni come le miniere di sale di Hallein, le cascate di Krimml, l’immensa grotta di ghiaccio di Eisriesenwelt e il parco naturale degli Alti Tauri. Non manca un ricco calendario di eventi culturali che per la prossima stagione estiva prevede, oltre al classico festival di Salisburgo, un nuovo festival operistico sul monte Mönchsberg, nonché concerti e rappresentazioni teatrali organizzati in location particolari come malghe e chiese. Famosa nel mondo per la sua architettura barocca e per aver dato i natali a Wolfgang Amadeus Mozart, Salisburgo vanta circa 20 musei, altrettante chiese barocche, 4 mila manifestazioni culturali all’anno e 175 chilometri di piste ciclabili. Questo mese di maggio la città si è arricchita del DomQuartier, itinerario museale che ha reso accessibile al pubblico il centro del potere dei principi arcivescovi, dal

12

complesso della Residenza e del Duomo al monastero dei Benedettini di San Pietro. Il centro storico di Salisburgo ospita inoltre molte manifatture artigianali: panettieri, pellicciai, produttori di liquori, tessitori, pasticceri e sarti, disseminati tra vicoli e cortili interni dall’architettura tradizionale. Il Salisburghese è diviso in diverse zone turistiche: la valle di Gastein, nel cuore degli Alti Tauri, ricca di sorgenti dalle proprietà terapeutiche; il Salzkammergut, famosa per i suoi 76 laghi alpini - meta di romantiche gite in battello - e per il treno a cremagliera che porta i turisti fino alla vetta del monte Schafberg; il Tennengau, frequentato dagli amanti del cicloturismo per la pista ciclabile dei

Tauri. La zona di Zell am See-Kaprun offre invece oltre 80 itinerari escursionistici e il Gipfelwelt 3000, unica zona sciistica su ghiacciaio del Salisburghese, dove è situata la piattaforma panoramica Top of Salzburg, a oltre 3 mila metri d’altezza. Il Salisburghese è noto anche per le vacanze in fattoria, un prodotto molto apprezzato dalle famiglie con bambini. Tra le novità alberghiere spicca invece la promozione a cinque stelle superior dello Schloss Fuschl Resort & Spa, hotel, in riva al lago Fuschlsee. Per raggiungere il Salisburghese è disponibile un treno notturno da Venezia ma anche i treni diurni DbÖbb Eurocity da Milano, Bologna, Verona e Bolzano via Innsbruck.

anni dalla loro fondazione, sia all’incremento delle connessioni (14 voli settimanali verso L’Avana) con un accordo commerciale tra Air France e la compagnia nazionale Cubana de Aviación». Da segnalare altresì che un’impresa francese fornisce i catamarani alla flotta cubana e che la Peugeot ha siglato un importante accordo sul fronte del rent a car. Il ministro ha infine individuato tre principali temi relativi all’impatto turistico sull’isola: la globalizzazione economica, i processi di concentrazione nel sistema informativo e le problematiche ambientali. Dopo l’intervento del ministro, importanti segnali sono arrivati da Taleb Rifai, segretario generale dell’Organizzazione mondiale del turismo, che ha rilevato i nuovi trend globali del turismo con un tasso di crescita del 5% nel 2013, in controtendenza rispetto a molti altri settori economici. Rifai ha poi proseguito fornendo interessanti indicazioni relative alla nuova composizione degli spostamenti dei flussi turi-

stici, con il netto aumento dei mercati orientali (26% della Cina seguita da Russia e Brasile). Inoltre, le destinazioni di maggior successo si trovano per il 2013 nel Sudest asiatico (+11%). Rifai ha proseguito rilevando il deciso incremento della tecnologia per l’acquisto dei servizi turistici e la conseguente riduzione della attività di intermediazione. «Le nuove sfide previste per il turismo - dice Rifai - saranno quelle di infrastrutture “friendly”, di una maggiore accessibilità via internet e di un impatto fiscale ridotto. Cuba - rileva infine il segretario - è una destinazione di successo, cresciuta nell’ultimo ventennio del 30% anche se presenta alcuni aspetti critici dovuti all’accessibilità del trasporto aereo e alla fragilità correlata alle questioni climatiche».

Pernottamenti stranieri in aumento del 4,4%

Germania, prosegue il trend di crescita FRANCOFORTE - Per la destinazione Germania l’andamento turistico nei primi mesi del 2014 continua a essere positivo. I pernottamenti degli ospiti stranieri sono aumentati del 4,4% rispetto al primo trimestre del 2013. Secondo i dati resi noti dall’Ufficio federale di statistica, tra gennaio e marzo 2014 gli stranieri che hanno pernottato negli esercizi alberghieri con più di dieci letti sono stati oltre 13,3 milioni. «La destinazione Germania è sempre più amata all’estero e ha iniziato il nuovo anno nel migliore dei modi, perpetuando il trend di crescita degli ultimi quattro anni» commenta Petra Hedorfer (nella foto), presidente del consiglio d’amministrazione della Deutsche Zentrale für Tourismus. Solo nello scorso anno la Germania ha messo a segno ben 71,9 milioni di pernottamenti stranieri.


13-18 giugno 2014

SPECIALE a cura della redazione

East Africa East Africa, tecnicamente Kenya, Uganda e Tanzania. Per gli italiani però il mercato è quello rappresentato principalmente da Kenya e Tanzania. La prima è esplosa, turisticamente parlando, per la presenza di fronte alle proprie coste di Zanzibar (le isole di Unguja dove sono concentrati i villaggi e Pemba). Il Paese è accomunato al Kenya dall’etnia dominante, quella bantù. Da parte sua il Kenya, ex protettorato britannico, dal punto di vista turistico deve la sua notorietà, oltre che alla presenza dei parchi naturali, al successo riscosso sulla costa da Malindi, grazie anche all’intuizione di molti imprenditori italiani. Il paese è a cavallo della linea dell’Equatore e il litorale è sempre più ricco di località interessanti e di resort balneari, che crescono e migliorano proponendo una qualità ricettiva sempre più elevata. Superfluo quasi parlare della ricchezza faunistica dei parchi, come Masai Mara, Samburu, Meru, Amboseli e Tsavo, solo per citare i più noti, in cui i safari fotografici sono un must per una vacanza sull’altopiano soprattutto perché sono presenti tutti i “big five”: elefante, leone, bufalo, leopardo e rinoceronte.

Italia, terzo mercato Il nuovo governo insediato lo scorso anno in Kenya ha un po’ rivoluzionato l’assetto del ministero del turismo. Una crescita a seguito della stabilità politica è attesa anche grazie al piano turistico 2013/2018. In termini numerici nel 2013 i turisti internazionali sono stati un milione 91 mila 95 dei quali 79 mila 993 italiani (contro gli 82 mila 330 del 2012 e i 96 mila 360 del 2011). Il nostro Paese rappresenta il terzo mercato emissore, forte anche del legame che esiste tra le due nazioni: lo dimostrano i tanti investimenti italiani sulla costa, soprattutto a Malindi. In termini generali, cresce sempre di più il numero di turisti provenienti dai mercati emergenti, in particolare dall’Est. Il Regno Unito, memore del periodo coloniale che ha creato forti legami con il Kenya, rappresenta il mercato più importante (150 mila nel 2013) ma in netta flessione rispetto agli oltre 209 mila del 2011. Gli Stati Uniti sono in seconda posizione, con una sostanziale tenuta e 115 mila 636 arrivi (contro i 123 mila 905 del 2012 e i 119 mila 615 del 2011). In termini assoluti il milione 265 mila arrivi del 2011 è un ricordo come lo è il milione 236 mila dello scorso 2012. Parlando di cifre, il comparto turistico ha contribuito al Pil del Kenya nel 2012 per 97,3 miliardi di scellini kenyoti, circa 820 milioni di euro.

NZ

I nostri Speciali sono in continua evoluzione anche sui social network! Seguili ed interagisci con gli operatori sulle nostre nuove Pagine di

Info aggiornate

Offerte per i tuoi clienti

Trova tutti gli Speciali Social su www.travelquotidiano.com/ tipologia-sfogliabile/speciali

IONE

N

SIDE

ATT

E

Il prodotto In parallelo al prodotto balneare, il vero plus dell’area è quello rappresentato dai safari e in particolare dalla grande migrazione, un evento annuale che vede gli animali muoversi fra il Serengeti National Park in Tanzania e il Maasai Mara National Park in Kenya, tra luglio e ottobre, nei mesi freddi. La migrazione di quasi due milioni di gnu, zebre e altre specie di animali resta uno degli spettacoli della natura più incredibili sulla terra. Se la regione è una destinazione ideale per tutto l’anno, la stagione turistica principale del Kenya va da dicembre a marzo, dato che il clima caldo e secco in questo periodo dell’anno è generalmente considerato il momento più piacevole. E’ anche il momento in cui, in Kenya, gli uccelli si riversano in stormi sui laghi del Rift Valley. Il periodo “spalla” per il Kenya va da giugno a settembre, dato che il clima è ancora relativamente secco. Durante questi mesi, la situazione generale è più calma, si trovano più facilmente camere libere e i prezzi diminuiscono.

Foto suggestive

SO

CIAL

I

Segui lo speciale anche su

Speciale-East-Africa-Travel-Operator-Book

@EastAfr

13


Quotidiano

13-18 giugno 2014

www.travelquotidiano.com

Speciale East Africa IL DIAMANTE

PLANHOTEL HOSPITALITY GROUP

“conAbbiamo siglato un accordo il gruppo sudafricano Asilia ” Massimo Gallo Qual è l’andamento delle prenotazioni? «I dati fino al 30 aprile indicano un buon trend, con una crescita a doppia cifra rispetto allo scorso anno sia per la Tanzania sia per il Kenya – dice Massimo Gallo, product manager East Africa de Il Diamante -, mentre si mantengono stabili Uganda e Rwanda. La richiesta più elevata è per partenze concentrate tra luglio e settembre, anche se cominciamo ad avere un buon riscontro per quelle di fine anno. I dati di maggio confermano l’andamento positivo della Tanzania e invece un calo di richieste per il Kenya, dovuto agli allarmi terroristici di Nairobi e Mombasa. E’ bene però notare come le località toccate da il Diamante si trovino in aree sicure e lontane centinaia di chilometri dai luoghi ritenuti a rischio».

+20%

La novità di prodotto? «Le novità sono essenzialmente due: un forte accordo di collaborazione con Asilia, brand sudafricano proprietario di numerosi campi tendati di lusso nei luoghi più strategici della Tanzania, nonché del Masai Mara in Kenya, che grazie a tariffe preferenziali e in esclusiva per il mercato italiano ci consente di poter includere anche nei nostri tour di gruppo base a partenze fisse la possibilità di soggiornare in uno di questi campi. La seconda novità è l’inserimento in catalogo di una sezione dedicata alla “Grande Migrazione”, anche con alcuni programmi trasversali che partono dal Kenya per terminare in Tanzania o viceversa. Infine, tutti i nostri viaggi in East Africa possono essere abbinati a un’estensione balneare di qualsiasi numero di giorni nelle isole dell’oceano Indiano».

14

Obiettivo incremento passeggeri 2014 rispetto al 2013

www.facebook.com/ Qualitygroup

twitter.com/ quality_group

“ Molto apprezzata la formula all inclusive dei Diamond Resorts ” Julia Ashby Qual è la novità di prodotto? «Il Diamonds Dream of Africa di Malindi è recentemente entrato nella The Luxury Spa Collection di Condé Nast Johansens che include solo strutture di lusso, 5 stelle e boutique hotel, accuratamente scelti e selezionati – dichiara Julia Ashby, director of sales and marketing PlanHotel Hospitality Group -. Il resort dispone di 33 junior suite e di due suite tutte arredate con mobili di design italiano, vasca Jacuzzi, tv con canali satellitari e collegamento internet. La struttura offre anche tutti i benefici dell’all inclusive con l’ospitalità e l’accoglienza italiana. La formula all-inclusive dei Diamonds Resorts è infatti caratterizzata da una totale attenzione al cliente, che viene coccolato fin dal momento dell’arrivo e per tutto il soggiorno, con l’offerta di innumerevoli servizi. Tra le altre novità c’è la conclusione del rinNon è previsto novo della Muva African Rain Spa, centro bealcun supplemento nessere a disposizione degli ospiti del Diamonds Dream of Africa e del Sandies Tropical tariffario per i Village: è stata ampliata la palestra e implemensoggiorni durante tata con attrezzature Tecnogym; il nuovo fitness center comprende anche un solarium e un negoil mese di agosto zio di gadgets sportivi. (dal 24-7 al 25-8) PlanHotel ha poi lanciato un’iniziativa che prevede il soggiorno di 7 notti al costo di 6 e di 14 notti al costo di 12. L’offerta è valida per soggiorni dal 1° luglio al 19 dicembre 2014, per le www.facebook.com/ prenotazioni confermate entro il 30 giugno (al DiamondsResorts Diamonds Dream of Africa e al Sandies Tropical Village in Kenya) ed entro il 15 luglio 2014 www.facebook.com/ (al Diamonds la Gemma dell’Est a Zanzibar). SandiesResorts Infine, non verrà applicato alcun supplemento tariffario per i soggiorni durante il mese di agowww.facebook.com/ Exploreans sto (dal 24 luglio al 25 agosto).

Tariffe


Quotidiano www.travelquotidiano.com

13-18 giugno 2014

Speciale East Africa PER SAPERNE DI PIU’...

L

’andamento delle prenotazioni vede «la Tanzania che si riconferma come meta dell’East Africa preferita dai clienti di medio/alto budget, rispetto al vicino Kenya che avrebbe di cui competere, ma che stenta a decollare come pacchetti à la carte – dichiara Nadia Maggioni, pm Africa e Indian Ocean Department di Best Tours Italia -. La richiesta su Zanzibar è buona sia come estensione mare dopo i safari sia come destinazione a se, servita dai charter in partenza dall’Italia. Tra le novità abbiamo un viaggio in 4x4 tra Tanzania e Kenya sulle orme della migrazione degli gnu, ottimo itinerario da scegliere tra giugno e settembre; un tour base con partenze tutti i lunedì dall’Italia con guida parlante italiano che tocca i principali siti di Kenya e Tanzania. Ancora, una proposta di viaggio nel Sud della Tanzania per visitare due parchi meno frequentati ma suggestivi il Selous e il Ruaha; a Zanzibar un nostro “Best Resort” il Pongwe Bay resort, un boutique hotel di sole 21 camere, circondato da un rigoglioso giardino tropicale. Ottima la cucina».

Abbiamo un nuovo viaggio in 4x4 tra Tanzania e Kenya sulle orme degli gnu

Novità Da quest’anno abbiamo introdotto l’Atlantis Baby, la biberoneria degli Atlantis Club

K

enya, Zanzibar, Madagascar «sono inseriti da molti anni nella nostra programmazione, cui si è aggiunta recentemente Mauritius – afferma Sam Moukrim, responsabile vendite villaggi I Viaggi di Atlantide -. Sono destinazioni che ci regalano molte soddisfazioni in termini numerici, specie il Kenya dove abbiamo deciso di investire ripetutamente: abbiamo ampliato la programmazione con due villaggi Atlantis Club, il Dorado Cottage a Malindi e il nuovo Lion Beach Resort, in costruzione e di nostra proprietà, sulla spiaggia di Watamu. Il campo tendato Kuwinda Camp sulle rive del fiume Galana, completa l’offerta safari. A Zanzibar abbiamo confermato l’Atlantis Club Waridi Beach Resort & Spa e in Madagascar va ricordato l’Atlantis Club Kintana Beach Resort & Spa. Da quest’anno abbiamo introdotto l’Atlantis Baby, la biberoneria presente nei nostri Atlantis Club: un vero e proprio spazio dedicato dove si possono scaldare e cucinare pappe, utilizzare lo sterilizzatore, usufruire di forno a microonde e fasciatoio».

L

e vendite Kenya e Zanzibar «vanno un pochino a rilento, non rispecchiando il trend aziendale che vede un segno positivo a 2 cifre - dice Isabella Candelori, direttore commerciale di InViaggi -. Nelle ultime settimane registriamo segnali positivi anche da queste destinazioni, che ci rendono comunque ottimisti. Abbiamo investito molto su entrambe le destinazioni: l’Orange Jumbo Club Watamu a gestione diretta di InViaggi ci sta dando tantissime soddisfazioni. Il Club oltre che per la posizione è molto apprezzato per l’enogastronomia e

Novità invernale la proposta di splendidi safari in Tanzania l’animazione. Da non sottovalutare l’aspetto economico, la struttura infatti è proposta sempre ad un prezzo vantaggioso e prevediamo il soggiorno free per bambini e ragazzi sino ai 16 anni non compiuti. Su Zanzibar abbiamo il nostro “piccolo gioiello”, il Nungwi Lodge Resort a gestione italiana con tutte le camere in esclusiva InViaggi. L’albergo si trova direttamente sulla spiaggia di Nungwi in uno scenario tra i più belli dell’isola: relax e comfort sono garantiti. Novità dell’inverno la possibilità di effettuare degli splendidi safari in Tanzania».

Crescita I luxury safari stanno registrando punte di crescita addirittura del 40%

I

l Kenya mare ha registrato «una flessione del 30% e Zanzibar del 20% - dichiara Mario Cibrario, direttore commerciale Cimo Service – mentre il prodotto safari-mare risulta in crescita del 25% (il Kenya con mare a Lamu, la Tanzania con mare a Zanzibar e Mafia e il Sudafrica con mare a Mauritius), con una punta addirittura del +40% per i luxury safari. Come novità proponiamo quest’anno soggiorni in piccoli resort e boutique hotel dove il cliente viene “viziato”, oltre a vacanze in ville di lusso con tanto di cuoco e maggiordomo. In Kenya offriamo proposte su misura per gli amanti del fishing, con uscite con barche attrezzatissime mentre in Tanzania c’è la possibilità di fare climbing sul Kilimanjaro. In Sudafrica, Botswana e Namibia proponiamo anche safari per persone diversamente abili».

L

’andamento delle prenotazioni è «soddisfacente per entrambe le strutture, sia il Jacaranda Beach Resort, che il Villas Club - dichiara Daniele Tiritò, della gestione del Jacaranda Beach Resort e del Jacaranda Villas Club -. Quest’ultimo è il prodotto con meno tradizione e, una volta scontati i tempi necessari per farsi conoscere dal mercato, è decisamente lanciato e rappresenta un’alternativa. La combinazione dell’alloggio in villa con i servizi del Jacaranda pare essere particolarmente gradita, e alcuni periodi della stagione estiva sono quasi al completo. Il Jacaranda Beach oramai ha un’identità affermata. Ad oggi le prenotazioni si attestano sulle 8 mila bednight, performance in linea con i periodi migliori della destinazione. Evidentemente, pure se l’offerta di posti charter è inferiore, agenzie e clienti scelgono anche voli di linea. La novità dell’estate è il rafforzamento dell’animazione: senza rinunciare alla collaudata formula dello staff africano, abbiamo innestato figure professionali italiane che affiancheranno i locali. Per tutta la Jacaranda Bay, miglioramento dei collegamenti con Watamu».

Collegamenti migliori tra Jacaranda Bay e Watamu

15


travel-quotidiano-13-18062014  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you