Issuu on Google+

9-11 aprile 2014

SPECIALE a cura della redazione

India

Visitatori internazionali in crescita L’India ha cominciato con fiducia il 2014, forte dell’ottima performance registrata durante il 2013 a livello internazionale. Lo scorso anno, infatti, i dati hanno evidenziato una crescita globale pari al 4,1% sul numero dei turisti giunti che hanno visitato il Paese. «Si tratta - conferma l’ambasciatore indiano in Italia, Basant Kumar Gupta, intervistato durante un evento organizzato in occasione dell’ultima Bit - di un risultato tanto più importante in quanto registrato in un momento di difficoltà e di incertezza avvertite su numerosi mercati internazionali». Un’ulteriore, positiva, conferma viene anche dal World Tourism Barometer dell’Unwto, che cita l’India fra i 25 paesi che traggono i maggiori ricavi dal comparto turistico. Sul fronte italiano invece nel 2013 si è registrata una battuta d’arresto, che ha evidenziato il passaggio dai 100 mila visitatori del 2012 ai 96 mila circa dello scorso anno.

Continua la formazione per gli adv Proseguono poi tutte le attività e gli investimenti messi in campo dall’ente del turismo per formare gli agenti di viaggio e lavorare in stretta sinergia con i tour operator, in quanto l’obiettivo è quello di recuperare numeri sul nostro mercato sfruttando un appeal che si fonda su solide basi, a cominciare dall’ottimo rapporto qualità-prezzo e dall’estrema varietà di soluzioni alberghiere e di tipologie di vacanza possibili. I punti forti che più affascinano i viaggiatori riguardano i temi legati alla cultura, al folclore, alle tradizioni, al caleidoscopio di credenze religiose e alla ricchezza naturale. E accanto alle mete consolidate, come il famoso “Triangolo d’Oro” DelhiAgra-Jaipur, si affacciano sulla scena anche aree meno battute ma non per questo meno affascinanti, che comprendono Stati indiani come l’Orissa o il Maharashtra, per concludere il soggiorno magari su una spiaggia delle Laccadive. Proprio il Maharashtra ha recentemente fatto tappa a Milano per una presentazione del terzo Stato più grande del Paese. Organizzato dalla Maharashtra Tourism Development Corporation, l’evento era incentrato su “Discover new Maharashtra every time”, a sottolineare l’unicità di un territorio che presenta 720 chilometri di costa a ovest, le catene montuose dello Sahyadri, una densa foresta con flora e fauna incontaminate, climi, culture e stili di vita assai diversificati.

NZ

IONE

N

SIDE

ATT

12

E

Un roadshow nel Sud Italia Oltre alle iniziative organizzate in collaborazione con i tour operator o con particolari realtà del Paese, va segnalato lo specifico interesse dimostrato dall’ufficio del turismo indiano nei confronti del Sud Italia, un mercato che verrà presidiato con rinnovata attenzione e che sarà al centro di un roadshow indirizzato alle agenzie di viaggio del Meridione, in agenda per il prossimo settembre.

SO

CIAL

I

Segui lo speciale anche su

Speciale India

@SpecialeIndia


Quotidiano www.travelquotidiano.com

9-11 aprile 2014

Speciale India VIAGGINDIA

ENTOUR

“ L’accordo con Uvet ci mette in contatto con 2 mila nuove agenzie Kesar Singh

“ Ci sono proposte per approfondire l’impronta religiosa del Paese ” ” Enzo Martino

Qual è l’andamento delle prenotazioni? «Sicuramente positivo, grazie anche all’impulso garantito a Viaggindia dall’accordo commerciale concluso con il gruppo Uvet, che ci consente di distribuire i nostri prodotti a circa 2 mila nuove adv – commenta il titolare di Viaggindia, Kesar Singh -. I rapporti con le agenzie di viaggio, curati dal nostro consulente commerciale Sergio Bassi, stanno diventando sempre più importanti e a questo proposito vorrei segnalare lo speciale fam trip programmato per il prossimo maggio e riservato a una ventina di agenzie. A una quota di 900 euro, gli agenti potranno partecipare al viaggio di 7 giorni-6 notti alla scoperta del “Triangolo d’Oro” Delhi – Agra – Jaipur, accompagnati da un rappresentante di Viaggindia. La quota è tutto compreso a eccezione del visto di ingresso». La novità di prodotto? «Sul sito di Viaggindia - aggiunge Sergio Bassi - sono disponibili quattro offerte di viaggio a partire da 975 euro a persona (viaggio privato base due persone) per avvicinarsi a un’India autentica, programmata da veri professionisti. Già online anche le partenze garantite per i viaggi di gruppo di minimo sei partecipanti; dai 20 in su si garantisce l’assistenza di un tour leader dall’Italia. Programmiamo poi un’ampia scelta di itinerari e tour individuali, compresi i viaggi di nozze e i soggiorni alle isole Andamane, al Barefoot Beach Resort. I punti di forza dell’offerta sono la conoscenza diretta della destinazione, l’ottimo rapporto qualitàprezzo, l’elevata professionalità dello staff».

Qual è l’andamento delle prenotazioni? «Il trend del booking è molto buono – dichiara Enzo Martino, direttore commerciale Entour -; abbiamo avuto un grosso riscontro per quanto riguarda il periodo invernale con una serie di gruppi organizzati in gran parte verso il Rajasthan e con gruppi ad hoc. Anche i mesi di aprile e maggio, grazie a Pasqua, ai ponti primaverili e alle proposte di pacchetti molto favorevoli praticate dagli hotel in questa fase dell’anno, stanno registrando un grande successo».

Quattro

30%

Offerte di viaggio online a partire da 975 euro

Aumento richieste primavera 2014 rispetto allo stesso periodo 2013

www.facebook.com/ www.viaggindia.it

www.facebook.com/ entourtouroperator

La novità di prodotto? «In particolare per quel che riguarda il Nord dell’India abbiamo elaborato delle combinazioni, soprattutto per gruppi precostituiti, che danno la possibilità di approfondire l’impronta religiosa del Paese. Abbiamo quindi previsto l’inserimento di visite specifiche che mettono in risalto la spiritualità induista e delle altre religioni che fanno parte di questo immenso paese. Abbiamo inoltre in distribuzione il nuovo catalogo 2014, sia in versione cartacea sia in versione online e scaricabile in pdf, con i programmi classici e di maggior richiesta, che includono la possibilità di partenza per gruppi e per individuali. Oltre a questo, ricordiamo che è possibile anche abbinare al viaggio in India interessanti estensioni in Bhutan, Sri Lanka e Nepal. Questi ultimi due vengono proposti anche singolarmente».

twitter.com/viaggindia

13


Quotidiano

9-11 aprile 2014

www.travelquotidiano.com

Speciale India PER SAPERNE DI PIU’...

MISTRAL TOUR

“di Abbiamo ampliato le partenze gruppo a date fisse ” Marta Lion Qual è l’andamento delle prenotazioni? «Siamo molto soddisfatti della destinazione India - dichiara Marta Lion, product manager India di Mistral Tour -. Infatti, se l’andamento per i primi tre mesi dell’anno risulta stazionario rispetto al medesimo periodo del 2013, è anche vero che ci sono segni di incremento molto forti proprio da aprile 2014. Il nostro prodotto è da anni al primo posto in Italia come numero di passeggeri trasportati da un tour operator in India. Rimaniamo sulle medesime posizioni che vedono il secondo competitor a meno del 50% del nostro fatturato». La novità di prodotto? «L’ampliamento dell’offerta, con un numero sempre maggiore di partenze di gruppo a date fisse, sia su itinerari classici sia su itinerari inusuali, il che permette a chi ha già visitato il Paese più di una volta di poterci tornare andando a scoprire mete al di fuori delle normali rotte, ma con un servizio di gruppo con guida in italiano. In particolare segnaliamo gli itinerari Madhya Pradesh e Maharastra, India Orientale Orissa e Calcutta e Gujarat. Inoltre, abbiamo riservato una sezione sempre più ricca legata agli itinerari “in libertà” che offrono ai nostri clienti un modo di viaggiare giovane e in autonomia, ma che allo stesso tempo garantisce tutti i principali servizi di viaggio a prezzi estremamente competitivi, con tutta la qualità da sempre caratteristica di Mistral Tour».

5.000 Stima totale passeggeri 2014 (tour di gruppo da catalogo, gruppi ad hoc e individuali su misura) www.facebook.com/ Qualitygroup twitter.com/ quality_group

Rajasthan

Lo Stato è fra le destinazioni di punta per chi si avvicina all’India per la prima volta

I

l 2014 dell’India targata Viaggi dell’Elefante è cominciato con un «andamento delle prenotazioni per la destinazione lievemente superiore rispetto allo stesso periodo del 2013» afferma Enrico Ducrot, amministratore delegato del to. «Sicuramente l’apertura del volo diretto di Etihad Airways Milano - Jaipur farà aumentare i flussi di italiani verso la nostra destinazione primaria. Abbiamo quindi creato dei pacchetti ad hoc, che attraversano il Rajasthan, con partenze garantite minimo due passeggeri. Introduzione al Rajasthan, di sette giorni, è caratterizzato da un prezzo sicuramente aggressivo (a partire da mille 180 euro a persona), con soggiorno previsto in alberghi 5 stelle e con la mezza pensione. A questo viaggio proponiamo di abbinare estensioni a Jaisalmer, “la regina del deserto”, la visita di Agra oppure un soggiorno alle Maldive con “Blu”».

L

’India «è in crescita, trainata dal tour Moghul&Maharaja di 8 giorni (Delhi-JaipurAgra), un prodotto semplice e adatto a tutti, inserito nel catalogo “Pasqua e Ponti” con due partenze speciali, valido per il 2014 - dice Giancarlo Brunamonti, outgoing division manager di King Holidays -. I nostri clienti hanno accolto positivamente anche i viaggi evento, come il tour per la Festa di Holi, a metà marzo. Dal 4 al 14 luglio abbiamo in programma un tour nella regione del Ladakh, in occasione del Kalachakra, il rituale buddhista di iniziazione che prevede la possibilità di assistere alla benedizione del Dalai Lama. Il successo di queste iniziative dimostra una rinnovata percezione della meta da parte di una clientela in crescita, che chiede programmi sempre più specializzati. Puntiamo anche sul Sud dell’India: nel catalogo abbiamo inserito “Best of South India” di 9 giorni e un circuito individuale “Kerala, la Terra degli Dei”».

Fra i punti di forza, ci sono i viaggi evento

Ranthambore Itinerario speciale nel cuore del parco nazionale del Rajasthan

P

renotazioni sostanzialmente stabili rispetto allo scorso anno e buone prospettive per il 2014: Goasia traccia un quadro positivo di una delle sue destinazioni di punta. «Fra i tour più richiesti, sicuramente quelli in Rajasthan commenta la pm Flavia Santini -, un’area fruibile quasi per tutto l’anno. In particolare, quest’anno proponiamo un tour di 9 giorni in Rajasthan che conduce alla scoperta del parco nazionale di Ranthambore, con partenze condivise ogni venerdì dall’Italia. Il tour viene programmato fino a giugno, per poi ripartire da settembre-ottobre in quanto nei mesi estivi potrebbe fare molto caldo. La quota di partecipazione individuale parte da 610 euro per i servizi a terra, ai quali vanno aggiunti i costi del volo, del visto e della quota di iscrizione».

Foto suggestive

Info aggiornate

Offerte per i tuoi clienti

I nostri Speciali sono in continua evoluzione anche sui social network! Seguili ed interagisci con gli operatori sulle nostre nuove Pagine di Trova tutti gli Speciali Social su www.travelquotidiano.com/tipologia-sfogliabile/speciali

14


9-11 aprile 2014

SPECIALE a cura della redazione Vision2020 Gli impegni del governo nepalese in materia turistica sono tesi al prossimo traguardo: con il programma Vision2020 si dovrebbero attrarre due milioni di visitatori. Intanto, il numero dei turisti si mantiene stabile, dopo due anni in continua crescita e un 2013 con oltre 800 mila arrivi, seppur condizionato dalla lunga campagna elettorale. «Nel 2014 è previsto un ritorno a numeri in ripresa, con la formazione del nuovo governo e della commissione per la stesura della costituzione» spiega Paolo Nugari, responsabile dell’ente del turismo del Nepal in Italia. Novità «Tra i punti dei programmi governativi, alla voce turismo compare il rilancio della compagnia di bandiera, finalmente dotata di nuovi aeromobili. Si spinge, inoltre, sulla regione dell’estremo Ovest perché di grandi potenzialità anche se poco conosciuta nell’ambito dei circuiti turistici. Da segnalare la sempre maggior richiesta dei villaggi più remoti di essere inseriti nel piano denominato “home stay”: il programma è controllato da Ntb e propone al visitatore la condivisione della vita quotidiana nei villaggi».

Programmi I to arricchiscono l’offerta con attività collaterali alle visite delle città d’arte, dei siti protetti e dei safari a dorso di elefante. Oltre al volo sull’Himalaya si vedono sempre più inclusi brevi trekking, giri in mongolfiera, rafting, canoying, bungee jumping: si tratta di attività che tendono a offrire occasioni di interesse al turista e a incoraggiare la permanenza oltre i 13 giorni attuali.

Nepal

PER SAPERNE DI PIU’...

I

n questa prima parte dell’anno Il Tucano Viaggi Ricerca registra «un andamento delle prenotazioni che a partire da gennaio 2014 è decisamente positivo a livello generale e tale si mantiene nello specifico anche per la destinazione Nepal - afferma il titolare, Willy Fassio -. Sul sito www.tucanoviaggi.com è presente tutta la programmazione Tucano e quella specifica relativa al Nepal, che risulta essere molto corposa. «La destinazione viene infatti proposta come viaggio a se stante con i seguenti itinerari: Nepal-Kathmandu e il Regno dei Malla (9 giorni a partire da 2 mila 295 euro); Grande viaggio in Nepal (14 giorni proposto come traccia di viaggio, personalizzabile) e Nepal - Nel cuore dell’Himalaya (15 gironi proposto come traccia di viaggio, personalizzabile). Invece, in abbinamento all’India proponiamo la novità “India e Nepal - A 2600 anni dall’illuminazione”, viaggio sulle orme di Buddha. In abbinamento ad altri Paesi himalayani ci sono poi “NepalMustang ultimo regno himalayano” (18 giorni con una partenza di gruppo l’8 ottobre 2014); “Nepal e ButhanHimalaya in festa” (novità, partenza di gruppo il 24 ottobre con l’accompagnatore Pino Tommasi). «Infine, la combinazione con il Tibet in numerose proposte di viaggio: Nepal e Tibet, la terra dell’Om (20 giorni con partenza di gruppo il 6 settembre); Nepal e Tibet, nel regno del cielo (16 giorni, con numerose partenze di gruppo da aprile a ottobre)».

In programma anche itinerari combinati con Tibet, Buthan, India o Mustang

Himalaya Grande esperienza di viaggi nei diversi Paesi che compongono quest’area dell’Asia, in particolare in Nepal, Tibet, Mongolia e Buthan

S

uccesso meritato per Viaggia con Carlo by Himalayan Trailfinder, che dopo cinque anni di attività ha decuplicato i numeri. «Il fatto di avere sede a Kathmandu spiega il responsabile in Italia per il to, Carlo Mamberto - e di esser leader sull’area dell’Himalaya, ci consente di essere un punto di riferimento per gli operatori italiani che programmano viaggi in Nepal, Tibet, Mongolia e Bhutan. «Per quanto riguarda il Nepal, puntiamo su corsi di aggiornamento per guide locali, con l’obiettivo di accrescere la professionalità del team. Curiamo la professionalità ma soprattutto l’aspetto della sicurezza. La nostra clientela proviene da tutta Italia e moltissime richieste vengono dai viaggi di nozze». Di recente l’operatore ha aggiunto una nuova collaboratrice, Claudia Maistrello, che si occupa dell’agenzia di Kathmandu. Viaggia con Carlo by Himalayan Trailfinder ha infine avviato da tempo importanti partnership con le aziende Ferrino, La Sportiva e con Etihad Airways.

15



speciale-india-09-11042014