Issuu on Google+

Thailandia

ANNO XXII - N. 67 23 OTTOBRE 2010

PREZZO PER COPIA EURO 0,10

GIORNALE DI INTERESSE PROFESSIONALE PER IL TURISMO - POSTE ITALIANE SPA - SPED.

Progetti di sviluppo per Air Italy

Air Italy si appresta a chiudere il 2010 con un +30% di passeggeri. Notari illustra i piani di crescita. A PAGINA 31

IN

ABB. POST. D.L. 353/2003 (CONV.

Cina: nel 2010 visitatori in aumento

IN

L. 27.02.2004, N° 46), ART. 1,

Segna un +30% di visitatori il 2010 della Cina, anno del 40° anniversario delle relazioni diplomatiche con l’Italia. A PAGINA 42

Confermato il break-even nel 2011 e il consolidamento nell’airline business

Az, italianità non essenziale Sabelli: «La nostra è un’azienda privata che punta al rendimento» Meridiana Fly Bocca: «Così non va» dal Catullo VERONA – Decolla da Verona la nuova scommessa di Meridiana fly, che punta «ad aumentare il market share» ribadisce l’a.d. Massimo Chieli. Si comincia dal collegamento su Roma, con nuovi servizi per i passeggeri, ma i progetti del vettore vanno dal Mediterraneo a New York. Sviluppo anche per il Catullo, che mira a raggiungere i 4 milioni e mezzo di passeggeri prima del 2014. A PAGINA 20

REPORT Perù MILANO – In questo n u m e r o u n ’ a m p i a s e z i one sulla destinazione Perù. Con contributi dell’ente del turismo, di alcuni fra i principali o p e r a t o r i s u l l a d e s t i n azione e delle linee aeree che operano sul Paese. DA PAG. 21 A PAG. 28

MILANO - «L’italianità della compagnia non è fondamentale, quello che importa è che stiamo parlando di un’azienda privata, con un capitale e con un focus orientato al rendimento», in questa frase si racchiude la visione del gruppo dirigente di Alitalia. L’a.d. Rocco Sabelli continua: «Siamo partiti come 25° vettore europeo per puntualità e oggi siamo al settimo posto». Sabelli ha confermato il break-even nel 2011, il consolidamento all’interno dell’airline business e la strategia multibase. A PAGINA 2

TRAVEL E TOB COMO - «Abbiamo voluto con forza un ministero del Turismo: la macchina si è messa in moto, ma si è subito inceppata - queste le parole di Bernabò Bocca alla Conferenza del turismo -. Per esempio l’Enit è ancora commissariato. Così non va, non è certo questa l’attenzione che ci aspettiamo dal governo».

TI ASPETTANO AL TTG PAD A3, CORSIA 2/3 STAND

121

Si rafforza l’asse fra Italia e India MILANO - E’ Kumari Seljia, ministro indiano al turismo, ad illustrare a Milano i nuovi investimenti del Paese in ambito turistico insieme a Gobind Bhuyan, direttore dell’ente del turismo in Italia. Cominciando dal potenziamento dei collegamenti aerei, passaggio fondamentale per arrivare a superare i 100 mila arrivi italiani, in linea con i primi dati 2010 che già indicano un incremento del 10%. PAGINA 44

Fine d’anno in crescita per Boscolo

COMMA

1, CNS/AC-ROMA

Intempestiva Sul codice del turismo adesso la Brambilla afferma: «Subito il confronto con le associazioni». Che è come dire ad uno a cui hanno amputato una gamba, va’ andiamoci a fare due passi.

All’interno Chiariva, crociere e Grande Nord a pagina 10

Air Namibia: positivi i primi 9 mesi a pagina 31

La Thailandia recupera a pagina 47 Claudio Martinolli

PADOVA – Finale d’anno in crescita per Boscolo Travel che si accinge ad archiviare il 2010 in linea con gli obiettivi prefissati: «Più 5% di fatturato rispetto al 2009» afferma Claudio Martinolli. A PAGINA 16

1


Quotidiano

23 ottobre 2010

www.travelquotidiano.com

In primo piano Punto chiaro

«Stiamo parlando di un’azienda privata con un capitale e un focus orientati al rendimento»

Sabelli: «L’italianità di Az non è essenziale» CONTINUA LA STRATEGIA MULTI-BASE. BREAK-EVEN NEL 2011 testi di MARIELLA CATTANEO

MILANO – Dalla conferma del break even per il 2011 alla necessità del consolidamento all’interno dell’airline business. Dalla strategia multi-base alla valenza innegabile degli scali milanesi. Rocco Sabelli, amministratore delegato di Alitalia, analizza passato e futuro di una compagnia che è prima di tutto «privata e poi italiana» e del contesto in cui è inserita. Analisi serena e non senza una punta di soddisfazione da parte del manager per i risultati conseguiti. Cifre alla mano: «Chiuderemo il 2010 con 23 milioni di passeggeri trasportati, circa un milione e mezzo in

Si rafforza la presenza del vettore sul corporate MILANO – Cresce l’impegno di Alitalia sul fronte corporate. La partecipazione dell’a.d. di Alitalia al forum milanese organizzato da Carlson Wagonlit Travel dal tema “Customer value management: nuovi modelli per generare valore nell’airline business” è stata anche occasione per tracciare uno spaccato sull’importanza del settore business per la compagnia. «Il focus sul segmento corporate e pmi prosegue – ribadisce Rocco Sabelli -. Alitalia non aveva un’offerta focalizzata, oggi invece sì, con un canale di vendita e servizi dedicati, come una corporate card per il fast track, telecheck-in e banchi dedicati. Tra i plus importanti, grazie all’integrazione con Air France e Delta, l’offerta di un contratto congiunto. Per fine 2010 il 10% del nostro fatturato sarà derivato dal segmento corporate». In cantiere anche la realizzazione di un programma di fidelizzazione per le aziende e i dipendenti.

Quotidiano

più sull’anno scorso e a fronte di una capacità offerta praticamente invariata. Quest’anno il load factor è aumentato di 8-10 punti percentuali e i ricavi cresceranno del 10-12%. Dati che confermano come risultato conseguibile il raggiungimento del break even nel 2011, quando toccheremo i 25 milioni di clienti». Tra i punti di forza della nuova stagione Alitalia «il rinnovamento della flotta, che ha visto l’inserimento di 18 nuovi aeromobili sul medio-raggio e il riallestimento di una cinquantina di macchine – afferma Sabelli -. Altri 10-15 velivoli arriveranno nel 2011 per avere a disposizione tra il 2012 e il 2013 una delle flotte più moderne d’Europa, low cost escluse, con un’età media tra i 9,2 e i 9,3 anni». Fatto che si traduce direttamente «in maggiore affidabilità e qualità del servizio al cliente. Siamo partiti come 25° vettore europeo per puntualità e oggi

“come Siamo partiti il 25° vettore per la puntualità e ora siamo al settimo posto

Rocco Sabelli

Direttore responsabile GIUSEPPE ALOE Direttore editoriale DANIELA BATTAGLIONI

www.travelquotidiano.com

TRAVEL AGENT BOOK S.r.l.

2

(giug n o 2010, n d r ) siamo al settimo posto». La partita che vede sul campo compagnie aeree ed aeroporti trova Alitalia nel ruolo di una «compagnia multibase – come la definisce lo stesso a.d. -: se a fine 2008 eravamo strutturati sulle due basi di Milano e Roma, oggi abbiamo basi in tanti aeroporti (Torino, Malpensa, Linate, Venezia, Roma, Napoli, Catania) con aerei e piloti che vi risiedono. In linea con la nostra strategia industriale che richiede molti aeroporti per intercettare i flussi tra Nord e Sud Italia, in pratica 6-7 milioni di passeggeri che si spostano annualmente». Un ruolo da protagonista spetta senza dubbio allo scalo di Linate, al centro di quel famoso corridoio Milano-Roma, tanto corteggiato dai vettori nazionali. Due numeri su tutti: «Abbiamo 23 aeromobili che dormono lì – afferma Sabelli – m u o viamo circa 5 - 6 m i lioni

Autorizzazione del Tribunale di Milano 793 del 30.11.1991 Spedizione in abb. postale (Pubblicità 45%)

DIREZIONE E REDAZIONE Via Merlo 1 - 20122 MILANO tel. 02/76316846 (r.a.) fax 02/76013193 AMMINISTRAZIONE ABBONAMENTI, REDAZIONE ROMANA Via La Spezia, 35 - 00182 ROMA tel. 06/70476418 fax 06/77200983

d i passeggeri. Abbiamo investito su prodotto e clienti: da qualche settimana lavoriamo sul pricing e abbiamo lanciato una tariffa in offerta a 98 euro su Roma one way, con acquisto anticipato di qualche giorno. Il risultato è stato buono. Quindi ancora maggiore spazio ad una qualità elevatissima dei servizi e alla elasticità dei prezzi». Malpensa, dal canto suo, è diventata una sorta di «hub virtuale che incrocia due prodotti separati – dichiara Sabelli -. Da marzo ad oggi abbiamo movimentato circa 700 mila passeggeri e contiamo di arrivare al milione per fine anno. Complessivamente su Linate e Malpensa rappresentiamo oltre il 30% del traffico». Sul fronte romano «Fiumicino resta una priorità – ammette l’a.d. -. Abbiamo sistemato puntualità e regolarità, siamo nella media. Ma se siamo puntuali nel 90% dei casi dobbiamo applicare la nostra capacità di problem solving sul restante 10%. Ora, su Fiumicino questa cosa non si può fare da soli, esiste un problema di layout industriale che necessita di un cambiamento dell’assetto aeroportuale. Vorremmo concentrare tutti i nostri voli in un unico terminal, con servizi dedicati per Alitalia e i passeggeri SkyTeam». Quanto al futuro Sabelli ribadisce a chiare lettere che per il 2011 Alitalia

TARIFFE ABBONAMENTI ANNUALI: ITALIA 50,00 - ESTERO 90,00 EURO VERSAM. SU C/C POSTALE N. 85638005 - ROMA CAUSALE DEL VERSAMENTO: «ABBONAMENTO A TRAVEL QUOTIDIANO»

Stampa Comunicare Srl Piazza Dalmazia, 6 - 0511 Terni

Adv: rapporti positivi

dovrà essere «una compagnia equilibrata, che funziona bene economicamente». In quest’ottica «il consolidamento è una filosofia di gestione necessaria. L’italianità della compagnia non è fondamentale, quello che importa è che stiamo parlando di un’azienda privata, con un capitale e con un focus orientato al rendimento. La nostra traiettoria industriale è rivolta alla massimizzazione dei benefit già oggi derivanti dalla joint venture con Air France-Klm». E perché tutto ciò si realizzi «la strada chiara è quella del consolidamento, come dimostrato dalla stessa industria del trasporto aereo». L’a.d. cita i più recenti esempi di British Airways ed Iberia, Continental e United e allarga ulteriormente la vision:

Concessionaria di Pubblicità Network & Comunication srl via La Spezia 35 - 00182 ROMA Tel. +39 06.70476418 Fax +39 06.77200983 Area manager centro sud Italia: Olga Vaglio info@travelquotidiano.com Uffici Milano tel. +39 02.76316846 - fax +39 02.76013193 Direttore commerciale: Marco Ferri marco.ferri@travelquotidiano.com 334.6288424

MILANO - «L’investimento sulle agenzie di viaggio è stato più che positivo». Marco Sansavini, direttore vendite, distribuzione e customer care di Alitalia offre un colpo d’occhio sulla situazione del canale distributivo che ad oggi rappresenta la gran parte delle vendite (il 75%) della compagnia. «Mese dopo mese abbiamo registrato un costante aumento del Bsp sia sull’internazionale sia sul domestico. A livello nazionale la quota di Alitalia è arrivata all’86% contro l’84% del 2009. A contribuire, sicuramente, lo sviluppo della partnership con Air France e la conseguente offerta di un contratto congiunto per tutti». Anche l’innovazione sul fronte tecnologico è stata importante: «Il lancio su alitaliatrade.it del tool di gestione per i gruppi (EasyGroup) ha prodotto un feedback positivo». Infine anche «l’offerta sui gds dei voli Air One con codice Az è stata una scelta strategica, che ci consente di avere il supporto degli agenti per tutti i prodotti». «Non escludo che tra cinque anni avremo bisogno di consolidamento tra le due regioni europea e nordamericana».

internet a questo indirizzo http ://www.travelquotidiano.com E-MAIL: info @travelquotidiano.com redazionemilano@travelquotidiano.com redazioneroma@travelquotidiano.com


Quotidiano www.travelquotidiano.com

23 ottobre 2010

Notizie Perino: «Gli hotel hanno compreso l’importanza del web. Ma “esserci” non basta. Bisogna anche imparare a monitorare la rete»

La flessibilità secondo Expedia di MANUELA CUADRADO

MILANO - A cavallo tra l’estate ormai conclusa e l’inverno alla porte, Expedia traccia un bilancio dei cambiamenti che in questi anni hanno investito il mondo dei viaggi. Commenta Riccardo Mangano, revenue specialist di Expedia: «La domanda è cambiata, non solo in Italia. Viene richiesta Milano in agosto e la Sicilia in dicembre. Lo dimostrano i dati: agosto ha registrato solo il 16% delle vendite annuali, contro il 30% di 4-5 anni fa. E si parla di destinazioni vacanziere classiche, come la Sardegna o la Calabria. Il cambiamento investe anche la durata del soggiorno: dalle classiche 2 settimane a diversi week-end lunghi spezzati durante l’anno. Non solo per le tariffe più convenienti: anche perché il servizio è più attento. Ma per arrivare a una completa destagionalizzazione devono allinearsi diverse forze, in primis tour operator e hotellerie». Rimarca Stefano Perino, direttore marketing e management central and southern Italy di Expedia: «L’apertura verso l’autunno si deve in parte anche alle policy di molte compagnie aree

Il cambio della domanda

Viene richiesta Milano in agosto e la Sicilia in dicembre

low cost. Abbiamo riscontrato un cambiamento anche da parte del prodotto hotel, più flessibile e aperto ai mercati online, che offrono il vantaggio di poter agire in tempo reale per adeguarsi alle ricerche della clientela, differenziando i prezzi in base alla richiesta. In questo senso Exp e d i a non è solo una vetrina ma una sorta di

mediatore che aiuta l’hotel a posizionarsi al meglio su internet per rispondere alle tendenze di mercato». Esemplare, secondo Mangano, l’esempio dei manager d’hotel in Sicilia: «Gli albergatori siciliani hanno saputo reagire di fronte al cambiamento della domanda. Palermo e Catania sono due esempi emblematici: un gruppo di albergatori ha creato un’offerta che incentivasse i clienti a restare in città. Unendo l’offerta alla visibilità di Expedia, abbiamo creato

“online Il mercato si sta stabilizzando

Riccardo Mangano

una crescita al di là delle aspettative: gli hotel che hanno scelto Expedia hanno avuto una crescita del 70%, e la destinazione è cresciuta del 25-30%». Continua Mangano: «La Sicilia è andata molto bene nel 2010. Se nel 2009 registravamo una crescita del 15-20% rispetto al 2008, quest’anno è stata del 2030% rispetto al precedente. Attualmente sono 1100 le strutture siciliane che collaborano con Expedia. Le tariffe generalmente sono rimaste in linea con il 2009, anche se la situazione cambia da struttura a struttura». Commenta Perino: «La crisi ha accelerato l’apertura degli albergatori italiani verso internet. La realtà italiana è fatta in buona parte da piccole aziende a conduzione famigliare, abbastanza chiuse in questo senso.

Durata del soggiorno: dalle classiche 2 settimane a diversi week-end lunghi spezzati durante l’anno

“avvicinato La crisi ha gli albergatori ad internet

Stefano Perino

Oggi la maggior parte degli albergatori ha compreso l’importanza di “es-

sere su internet”. Ora si tratta di far loro capire che “esserci” non basta. Bisogna imparare a monitorare la rete, a leggere i segnali della domanda e adattare l’offerta di conseguenza. Il ruolo di Expedia è anche questo: educare gli albergatori a un approccio proattivo nei confronti di Internet, con incontri di formazione one to one per apprendere le basi del revenue management». «In Italia abbiamo riscontrato una grande crescita in termini di unità vendute continua Perino -. Nella prima metà dell’anno abbiamo assistito a una contrazione delle tariffe quest’estate le tariffe erano già in ripresa rispetto al 2009. In generale, non mi sento di parlare di una vera ripresa ma di una stabilizzazione del mercato per quanto riguarda il canale online».

3


Quotidiano

23 ottobre 2010

www.travelquotidiano.com

Notizie «L’obiettivo primario è l’integrazione con le agenzie di viaggio». L'azienda continua ad investire sul personale

Mondial rafforza il rapporto con le adv di MASSIMO TERRACINA

MILANO - Con Daniela Panetta, della direzione commerciale turismo, responsabile travel E/M commerce, parliamo dello stato dell’arte di Mondial Assistance. «L’obiettivo primario con cui interagire sono le agenzie di viaggio - spiega Panetta -. Mondial testimonia il proprio presidio sul mercato continuando ad assumere personale, in un momento in cui l’assunzione fa paura alle aziende. Non essendo autolesionisti questo credo dimostri quanto crediamo nel rapporto con il mondo dell’intermediazione e quanto sia nostra in-

tenzione potenziare il settore commerciale per dare più respiro e assistenza al settore». In questa politica rientra l’ampliamento della rete commerciale con l’inserimento di due figure nuove: Armando Francavilla su Piemonte, Liguria e Sardegna, e Corrado Raschellà su una piazza molto particolare, Milano città. «Il messaggio che così vogliamo lanciare - prosegue Daniela Panetta - è il desiderio di continuare a fornire formazione e qualità. Che questo sia il trade mark della nostra realtà. Vogliamo che chi si presenta in agenzia sia identificato come un “di-

In 9 mesi il gruppo ha servito180 mila clienti

Emozioni3 lancia il packaging rivoluzionario di ALBERTO CASPANI

“cofanetto Il valore del non consiste più solo nel suo contenuto

Andrea Dusi

“conPotenziamo il settore commerciale l’inserimento di due nuove figure professionali ” Daniela Panetta

pendente” fortemente connesso con il marchio Mondial, non un promotore plurimandatario o generico, e in aggiunta a questo, per quanto attiene il prodotto vorrei parlare di “Globy”, secondo noi il prodotto migliore che esi-

sta sul mercato assicurativo legato al viaggio. Non abbiamo bisogno di cambiarlo, ma solo di apportare piccoli aggiustamenti, soprattutto in un mercato dove la concorrenza ci dimostra di “fare la gara” sul nostro pro-

MILANO – Un dono passa, Emozioni3 resta. Prendendo le distanze da una concorrenza sempre più folta ed omologata, il brand leader nel settore dei cofanetti lancia una rivoluzionaria linea di packaging: non più confezioni di carta, bensì di latta, rigide e riutilizzabili, dunque in linea con l’ecosensibilità odierna. Ma dal look addirittura un po’ sexy, visto che la Top Collection dei 6 cofanetti “very special” si presenta in tial black, lucido e nero, mentre il catalogo interno potrebbe esser quasi scambiato per un’elegante Moleskine in pelle. «Il valore del cofanetto non consiste più solo nel suo contenuto – chiarisce Andrea Dusi, fondatore ed amministratore delegato di Emozioni3 – ma anche nel suo impatto esterno, nella capacità di distinguersi ed evocare un fascino vintage. Qualcosa cioè da gustare con calma, da far durare nel tempo, di cui ricordarsi anche dopo che sia stato “consumato”. Di fronte ad un’offerta fattasi troppo aggressiva e, per questo stesso motivo, deludente agli occhi di chi si ri-

dotto e di essere indietro». Globy garantisce, ad esempio, sull’annullamento pratica la copertura delle tasse d’imbarco (YQ): non lo fa nessuno. Globy ha altri punti di forza quali il rimborso spese mediche illimitate sugli Usa, in un momento in cui andare negli Stati Uniti è rischiosissimo dal punto di vista sanitario per i costi altissimi. «La carta vincente è quindi

vendere tante polizze conclude Panetta - per mantenere queste garanzie, per questo continuiamo ad implementare la forza vendita. L’assicurazione è una promessa, da parte nostra c’è la garanzia di qualità, cioè promettiamo di risolvere il problema e sappiamo di farlo. Per questo crediamo che le persone spendano di più per avere le nostre coperture».

trova un prodotto di scarsa originalità, Emozioni3 è stata quasi obbligata ad adottare una nuova forma di presentazione, onde non incorrere in frettolose svalutazioni generaliste. «Oggi le offerte tendono tutte ad assomigliarsi – aggiunge Dusi – benché la qualità dei soggiorni proposti e la flessibilità a disposizione del cliente siano un’ottima cartina tornasole: non a caso i nostri week-end possono strutturarsi su due o una notte, spaziando dall’arte al benessere senza mai rinunciare al massimo livello di cura al prezzo più conveniente. Basti pensare che solo il cofanetto “Week-end di charme” mette a disposizione oltre 130 soggiorni a scelta per due persone, ricorrendo esclusivamente a strutture di classe in tutt’Italia, dalla tipica ospitalità italiana e con prezzi inferiori ai 60 euro». Principale punto di forza di Emozioni3 resta comunque l’impeccabilità del servizio clienti: in 9 mesi ne sono stati serviti ben 180 mila, senza aver mai incassato una sola rimostranza. Un primato che, sfogliando sul web e i suoi forum, nessun altro può vantare. Provare per credere.

Il network presenterà il proprio business plan insieme a B’nT Italia

La nuova sfida di ONE! Start up terminato

MILANO - Sono passati solo dieci mesi dalla nascita e ONE! Travel network è già adulto. «Il periodo di start up è terminato: sono state affinate le strategie, messo a punto il sito www.onetravel.me, inaugurato il nuovo ufficio operativo di Legnano. Abbiamo rinnovato i rapporti con i tour operator condividendone gli obbiettivi spiega Ambrogio Bernasconi, presidente -. Abbiamo realizzato i primi due viaggi di formazione e integrazione fra i soci, ed ora è il momento di raccogliere i frutti, presentandoci alla nuova sfida». Il network partito con trentacinque agenzie, sta ricevendo numerose richieste che lo porteranno, per l’inizio del 2011, almeno al raddoppio dei punti vendita. Aggiunge l’a.d., Rinaldo

4

Affinate le strategie

Bertoletti: «La stagione delle fiere ci aiuta nel confronto con la distribuzione che è incuriosita dalle nostre proposte. In particolare viene apprezzato il fatto che chi amministra ONE! siano agenti di viaggio: imprenditori come chi si affilia, i quali mettono le proprie esperienze al servizio del bene comune». «Abbiamo stabilito particolari requisiti d’ingresso prosegue Gianluca Martinotti direttore prodotto così da poter assicurare ai nostri interlocutori un gruppo affidabile e di spessore. Localizzazione sul territorio, dimensioni dell’agenzia e professionalità sono criteri importanti per garantire serietà e operatività di livello». Operativamente ONE! punta su uno strumento informatico tecnologicamente avanzato, capace di

Messo a punto il sito www.onetravel.me

“di raccogliere Adesso è ora i frutti ” Ambrogio Bernasconi interfacciarsi con i vari sistemi degli operatori, river-

Inaugurato il nuovo ufficio operativo di Legnano sando tutte le opportunità ai singoli punti vendita. Accordi privilegiati ed un servizio centralizzato di business travel completano la gamma dei servizi offerti dal network. «Presenteremo al mercato il nostro business plan – conclude Agatino Falco, direttore commerciale - assieme B’nT Italia, nell’ottica della reciproca e produttiva collaborazione suffragata, non solo dagli obiettivi professionali, che sono complementari (ONE! professionista del networking, B’nT struttura di riferimento per il settore business travel) ma anche dalla reciproca partecipazione azionaria. Così nel pacchetto associativo daremo la possibilità alle agenzie di viaggio di avere un proprio reparto dedicato al difficile settore del business travel».


Quotidiano

23 ottobre 2010

www.travelquotidiano.com

Operatori Si prevede un 2011 positivo, segnato dalla destagionalizzazione e da un forte impegno sulla rotta per la Tunisia

+13% Passeggeri testi di MANUELA CUADRADO

NAPOLI - Anche quest’anno, Grimaldi Lines partecipa a Ttg Incontri. «Ttg è forse la fiera più importante per presentarci al mercato ha commentato Francesca Marino, passenger department manager della compagnia napoletana - per noi l’edizione 2010 è soprattutto un’occasione per consolidare la ripresa dell’ultima stagione». Continua la Marino: «Il 2009 è stato un anno difficile, abbiamo assistito a una contrazione del mercato dovuta a una ridotta capacità di spesa. Nel 2010 ci siamo impegnati per recuperare e non è stato semplice: di solito, i primi mesi dell’anno sono febbrili per la preparazione dell’attività estiva, ma da maggio in avanti si lavora per raccoglierne i frutti. Nel 2010, invece, abbiamo dovuto mantenere un’attenzione costante sul prodotto, lavorando molto sugli investimenti». I risultati non si sono fatti attendere: «Abbiamo avuto grandi soddisfazioni dalle nuove rotte, in particolare Tunisia, Sardegna e Sicilia.

8

estate 2010

2,1 mld € Fatturato totale 2009

2,7 mln Passeggeri 2009

Grimaldi Lines si concentra sulle mini crociere “la posizione Nel 2010 abbiamo consolidato di mercato, anche se abbiamo lavorato il doppio ” Francesca Marino Sono andate meno bene proprio le rotte consolidate, come la Spagna, che ha risentito sia della generale difficoltà del mercato locale sia di una richiesta ancora debole da parte dell’Italia». Grimaldi Lines, però, non cede le armi e lancia la sfida sulla Spagna con

Estate con il più

un’importante novità: il collegamento LivornoValencia, sia per merci sia per passeggeri, con frequenza bisettimanale e partenze ogni mercoledì e sabato. Grimaldi punta anche su una strategia di marketing che in questi ultimi mesi ha dato ottimi frutti: l’or-

ganizzazione di mini-crociere pensate ad hoc per una particolare tipologia di clientela. «Questa strategia ben rappresenta la volontà di riorganizzare il nostro mercato - sottolinea Francesca Marino -. Si tratta di una formula di viaggio che ben si presta a iniziative incentive, ma che è adattabile a qualsiasi tipo di attività. A Ttg lanciamo un primo calendario in progress delle mini-crociere previste per il 2011». L’autunno di Grimaldi è però già ricco di iniziative: si comincia il 30 ottobre con una Crociera con delitto, versione crocieristica delle “Cene con delitto” oggi così in voga. Si continua con il festival della Pizzica a fine novembre per finire con un gran Galà di inizio anno tra Civitavecchia e Barcellona. «Nel 2010 siamo riusciti a consolidare la nostra posizione di mercato, anche se per riuscirci ab-

NAPOLI - I primi dati sull’andamento dell’estate 2010 di Grimaldi sono soddisfacenti, con un +13% in termini di passeggeri trasportati rispetto al 2009. La società ha comunque chiuso l’annus horribilis del turismo - il 2009 - con 2,1 miliardi di euro di fatturato e 2,7 milioni di passeggeri trasportati. biamo dovuto lavorare il doppio - commenta la Marino -. Prevediamo un 2011 più tranquillo, anche grazie a eventi di grande richiamo che incentiveranno il traffico passeggeri. Ad esempio, la giornata mondiale della gioventù, che si terrà a Madrid il prossimo agosto. Un avvenimento così importante che ne sentiamo già adesso le vibrazioni positive in termini di prenotazioni e richieste di disponibilità. Tra le mete su cui puntiamo di più c’è anche la Tunisia, che cercheremo di spingere soprattutto nel prossimo mese di luglio». L’estate 2011, per Grimaldi, è già vicina.


Quotidiano

23 ottobre 2010

www.travelquotidiano.com

Operatori L’operatore punta molto sulla partnership stretta con Norwegian Cruise Line. Importanti sviluppi anche sul web L’assistente online per i viaggi di nozze

testi di MANUELA CUADRADO

MILANO - Chiariva chiude un’estate in positivo. Lorenza Oselin, direttore commerciale e marketing, annuncia un «buon risultato per il 2010: abbiamo registrato una crescita di fatturato del 30% rispetto al 2009. Tutti i prodotti hanno avuto un segno positivo, ma l’incremento si deve soprattutto a Norwegian Cruise Line. Il concetto della crociera free style ha riscontrato un enorme successo di pubblico, anche se ha comportato un grosso impegno da parte nostra per promuoverlo nelle agenzie, dove era ancora poco conosciuto». Ma in cosa consiste questo nuovo concept di crociera? «La carta vincente è il concetto di free style; sulle navi Ncl non ci sono turni per il ristorante, né orari rigidi per le attività a bordo. I passeggeri possono ad esempio scegliere di mangiare nel ristorante che preferiscono al-

10

MILANO - Cambiamenti in corso per il sito Chiariva: anche qui verrà utilizzato l’assistente online, in particolare per il core business dell’azienda, ovvero i viaggi di nozze. «Le abitudini degli honeymooner sono cambiate negli ultimi anni - spiega Lorenza Oselin -; molti sposi non sono più giovanissimi, quindi hanno maggiori disponibilità economiche. C’è una forte attenzione al dettaglio, la richiesta di personalizzare ogni tappa del viaggio. Senza contare che a volte gli sposi convivono già da tempo, non hanno bisogno di nulla in casa e quindi il viaggio diventa la loro lista nozze. Ma per molti rimane il “viaggio della vita” e noi cerchiamo di renderlo indimenticabile».

“la figura Abbiamo creato dell’ assistente online per clienti e adv

Chiariva, crociere e Grande Nord nei progetti 2011 l’ora desiderata». Dal conoscere il principio al diffonderlo il passo è stato breve: «Non mi ha certo sorpreso; le crociere sono una tipologia di vacanza che attualmente riscontra un grande successo, grazie a un buon rapporto

+30% Crescita fatturato per l’estate 2010

qualità-prezzo. In questa prima fase abbiamo subito riscontrato ottime vendite nel lungo raggio. In particolare, Ncl propone itinerari nelle Americhe, da Panama all’Alaska passando per gli Stati Uniti e le Hawaii. Ecco

un esempio: crociera in Canada e New England comprensiva di volo e con due giorni di permanenza a New York a mille 430 euro a testa, tutto incluso. Oltre all’America, abbiamo avuto ottimi risultati dal Sudafrica, an-

“Free style” Il concetto alla base delle crociere Ncl

Lorenza Oselin

che grazie all’effetto trainante dei Mondiali di calcio di quest’anno». Ma l’inverno di Norwegian segue anche altre rotte. «Stiamo promuovendo il Nord Europa; abbiamo nuovi posti sul volo per Rovaniemi e una data aggiuntiva, il 7 dicembre, per scoprire tutta la magia dell’inverno nei Paesi del Nord. Abbiamo già completato il gruppo per la festa di Santa Lucia a Stoccolma, chiedendo maggiori disponibilità a compagnie aeree e alberghi. Stiamo vendendo molto bene anche le crociere sul Reno, per visitare i mercatini di Natale». Grande attenzione anche per la navigazione virtuale: «Dai riscontri otte-

nuti online, abbiamo avuto l’impressione che chi naviga in rete cerchi soprattutto informazioni. Abbiamo quindi deciso di rivedere il sito Crociere Freestyle e di creare un “assistente online”, un modo di dialogare con il nostro potenziale cliente direttamente su internet. All’utente, che si tratti di un privato o di un’adv, basterà cliccare sul pulsante “assistenza” per entrare in chat con un reale assistente che risponderà a tutti i suoi dubbi. Il nostro canale distributivo rimarranno comunque le agenzie, ma vogliamo che il cliente possa ottenere subito tutte le informazioni necessarie». Il sito debutta a Ttg Incontri.


Quotidiano

23 ottobre 2010

www.travelquotidiano.com

Operatori Andrea Gilardi si occuperà di sviluppare tutto il prodotto e il segmento relativo al trasporto aereo Agenzie selezionate

testi di MASSIMO TERRACINA

ROMA - La presenza di Andrea Gilardi è la novità di fine 2010 in casa Veratour. Stefano Pompili, direttore commerciale e Luigi Martini, responsabile vendite, lo hanno presentano ufficialmente quale responsabile sviluppo prodotto e trasporto aereo. «Il nostro obiettivo - esordisce Gilardi - è quello di far crescere il prodotto con la coerenza di Veratour attraverso l’inserimento di nuove destinazioni, con un forte presidio sia del medio sia del corto raggio, ma solo su mete in cui crediamo fortemente. Non è produttiva la politica del “mordi e fuggi”, l’euforia di certe stagioni che però non si ripetono. Siamo orientati verso il miglioramento dei prodotti già esistenti, al fine di ottenere una maggiore soddisfazione del cliente, nei confronti del quale ci sentiamo responsabili. Vorremmo eliminare quanto più possibile i pro-

ROMA - «Saremo più selettivi anche nella scelta della rete di agenzie, importantissima per centrare la vendita - aggiunge Luigi Martini -. Il mercato agenziale, poi, ha procurato il 68% delle prenotazioni dal sito. La nostra politica di estrema attenzione - aggiunge Martini - ha ri-

dotto a meno della metà i complain da parte dei clienti rispetto alla media del mercato (3%). Abbiamo inoltre puntato moltissimo sulla squadra commerciale, composta da 24 elementi; sicuramente la migliore nella storia di Veratour».

Una crescita “sana” e la cura del cliente: gli obiettivi Veratour blemi legati soprattutto all’incertezza del trasporto aereo. La crescita dei prodotti è importante, ma non quanto la soddisfazione dei clienti, fra i quali ci sono moltissimi repeater». Entrando nel dettaglio, Gilardi prosegue: «Tra i nostri obiettivi, il miglio-

68% Prenotazioni adv tramite sito

ramento dell’offerta, ponendo attenzione alle situazioni dei villaggi già operanti, con un occhio di riguardo all’area africana con Kenya, Mozambico Madagascar, Zanzibar e all’area delle Maldive». Saranno cinque le novità imminenti: «Il Sunset Veraclub di Zanzibar (Un-

24 Componenti della

squadra commerciale

guja) sarà operativo fra due mesi a Nungui spiega Stefano Pompili -; in maggio raddoppieremo a Minorca con il “Sa Caleta” sull’unica delle Baleari non servita dalle low cost; in Turchia, a sud di Antalya, sulla spiaggia di Alania, proporremo un “club amico”. In Egitto,

+10% Incremento posti letto Sardegna

visto il successo di Marsa Matrouh, aggiungeremo un centinaio di camere e, infine, in Sardegna, sarà la volta del terzo villaggio, che porterà l’offerta sulla spiaggia di Costa Rei a oltre mille posti letto, per un aumento globale del 10%». Per quel che riguarda i Caraibi, destinazione frequentata soprattutto da statunitensi, canadesi e dal mercato spagnolo, si assiste a un assottigliamento della quota di mercato. Stefano Pompili ricorda infine che «sul segmento generalista, Jamaica e Antigua saranno le due principali novità 2011. Andranno ad affiancarsi al nostro core business, che si concentra come sempre sul settore villaggi».

“è farL’obiettivo crescere il prodotto con la coerenza di Veratour

Andrea Gilardi

Il mar Rosso e la politica di advance booking al centro dell’offerta

Costa, un inverno di novità di CAMILLA MADERNA

GENOVA - Archiviata con successo la stagione estiva del 2010, che ha fatto registrare una crescita del 10% quanto a passeggeri, rispetto allo stesso periodo del 2010, l’autunno–inverno di Costa Crociere si preannuncia altrettanto soddisfacente, soprattutto «considerando che la tendenza, già registrata in estate, dell’advance booking si conferma dichiara Andrea Tavella, sales & marketing Italy director -. I trend di vendita dei prodotti invernali sono stati sostenuti proprio nel periodo estivo, grazie anche all’opzione “prenota subito” che permette di prenotare la crociera con un certo anticipo a un prezzo interessante, salvo poter decidere definitivamente fino a 45 giorni prima della partenza». Tra le new entry dell’inverno firmato Costa, la crociera di sette giorni nel Mediterraneo a bordo di Costa Magica, «che parte praticamente da sotto casa, avendo come porti di imbarco Sa-

12

“ilContinua progetto CostaPro, dedicato alle agenzie

Andrea Tavella

vona, Civitavecchia e Palermo. Ma la vera novità è “il mar rosso che non c’era”», in cui oltre ai comfort, alla possibilità di tanto relax e di visitare mete calde per un’esperienza di vacanza davvero completa, si può parlare di un “ritorno” alla riscoperta delle destinazioni che i turisti possono visitare durante il viaggio.

«E’ un prodotto che sta andando molto bene grazie all’aggiunta di nuovi voli da Milano, Roma e Verona, con una tariffa “prenota subito” volo incluso che sta facendo la differenza». Non nuova ma di punta, è la crociera di sette giorni a Dubai e negli Emirati Arabi, con Costa Luminosa e Costa Deliziosa. Infine i Caraibi, una settimana a bordo di Costa Mediterranea con un itinerario ricco e una tariffa che include volo e crociera. Per quanto riguarda i canali distributivi, «continuiamo con il progetto CostaPro conclude Andrea Tavella -, il nostro nuovo modello di business lanciato dieci mesi fa con l’obiettivo di premiare la qualità delle agenzie che promuovono Costa. Rinnoviamo il nostro supporto ai punti vendita anche durante il prossimo anno, collaborando e continuando ad ampliare gli strumenti messi a punto per gli agenti, da costaclick.net ai nostri eventi sul territorio».


Quotidiano

23 ottobre 2010

www.travelquotidiano.com

Operatori La sede passa da Genova a Milano

Kuoni Italia: un piano per raddoppiare il fatturato entro quattro anni

GENOVA - Kuoni Italia annuncia il varo di un importante piano strategico finalizzato al conseguimento di ambiziosi obiettivi di crescita e consolidamento sul mercato italiano. Il piano contempla l’ampliamento dell’offerta e l’impulso alla crescita in specifici canali (clientela di riferimento, portafoglio prodotti e servizi, distribuzione, marketing e comunicazione, organizzazione e logistica). Le aspettative degli azionisti sono che Kuoni Italia raddoppi il fatturato nell’arco del prossimo quadriennio. Inoltre, il gruppo Kuoni punta al consolidamento della posizione sul mercato italiano nel segmento medio-alto. Kuoni Italia focalizzerà le sue attenzioni sul segmento Premium. Sarà rafforzato, inoltre, il focus sui prodotti/servizi destinati alla clientela medio-alta e si provvederà allo sviluppo di prodotti rivolti a target emergenti dei segmenti Premium e Luxury. Nel contempo, Kuoni potenzierà il presidio sugli honeymooner. Da un lato, Kuoni prevede un ulteriore sviluppo dell’attuale lungo raggio, dall’altro conferma la diversificazione in atto dell’offerta con l’introduzione di proposte a corto e medio raggio, nonché lo sviluppo di prodotti in esclusiva per la vendita online.

Sul fronte della distribuzione, il piano di Kuoni Italia prevede una crescita assoluta del fatturato nel b2b; saranno strette partnership con selezionati network e sarà perseguita una maggior fidelizzazione delle agenzie mediante l’ulteriore sviluppo del progetto Store-in-store avviato nel 2010, che conterà a fine anno le prime dieci agenzie. Per quanto concerne i canali rivolti al cliente finale, Kuoni Italia ha pianificato l’apertura di otto Kuoni Store, prevalentemente nel Nord Italia. Al fine di garantire una maggiore vicinanza con il mercato e i clienti nonché una razionalizzazione delle sedi, il piano di sviluppo prevede il trasferimento della sede italiana da Genova a Milano entro la primavera del 2011. A Genova resteranno localizzati alcuni servizi di supporto al business. La riallocazione delle risorse non contempla esuberi tra il personale coinvolto. Il piano di sviluppo prevede infine la conferma e il progressivo incremento degli attuali investimenti in marketing e comunicazione. «L’attuazione di questo programma di sviluppo comporta un impegno severo e il coinvolgimento di tutte le risorse chiave interne all’azienda» ha dichiarato Daniel Ponzo, amministratore delegato di Kuoni Italia.

Luca Adami commenta gli importanti sviluppi che porteranno all’ampliamento dell’offerta

di ISABELLA CATTONI

MILANO - Avvicinandosi alla chiusura di un’annata in sostanziale tenuta rispetto al 2009, Aviomar rilancia e annuncia l’apertura della destinazione Turchia. «L’uscita di scena di alcuni importanti tour operator ci ha certo favorito - commenta il direttore commerciale e marketing, Luca Adami -, ma il fatturato che producevano è stato comunque per la maggior parte bruciato dalla contrazione della domanda. In-

Aviomar, il rilancio comincia dalla Turchia sieme a Naar (cresciuto del 22% quanto a fatturato) abbiamo comunque sfruttato le economie di scala, che ci hanno portato a unificare la sede e a utilizzare a pieno regime la rete commerciale in comune. Da queste operazioni congiunte abbiamo tratto vantaggi sul fronte della marginalità, rice-

vendo la spinta giusta per ampliare dal 2011 la programmazione, anche grazie all’apporto fondamentale di Emmer Guerra, entrato in azienda in qualità di responsabile sviluppo di nuovi prodotti». Fra le linee guida per il futuro, Adami cita il disimpegno su alcune strutture, fra le quali il Cala More-

sca, poichè «le gestioni in esclusiva comportano impegni molto onerosi, specie in momenti di mercato difficili come quello attuale. Meglio stringere nuovi accordi con strutture alberghiere selezionate, per consolidare i prodotti offerti». Con un giro d’affari leisure di 96 milioni di euro (oltre 100

milioni considerando anche il volato) e 100 mila passeggeri trasportati, Aviomar si avvicina al 2011 con tanti progetti. Il primo è quello relativo alla programmazione Turchia, ma altre importanti notizie verranno diffuse in questi giorni a Ttg Incontri.

Cataloghi

L’India di Elefante MILANO - Viaggi dell’Elefante presenta l’edizione 2010/2011 del catalogo India. «Siamo soddisfatti dell’andamento delle vendite de 2010, che rileva performance quasi in linea con gli anni precedenti la crisi, a testimonianza dell’interesse per la destinazione e di come la qualità e professionalità possano dare buoni risultati - afferma Maddalena Fierro pm India -. Questa edizione del catalogo è ancora più completa».

L’obiettivo 2011 è il raddoppio di passeggeri dal nostro Paese

Royal Caribbean avanza di CAMILLA MADERNA

GENOVA - Il fatturato totale 2009 di Royal Caribbean è stato di oltre 5 miliardi 880 milioni di dollari: le strategie che fanno i numeri del 2010 e gli obiettivi in previsione del 2011 li delinea Lina Mazzucco, direttore generale Rccl Italia. «Non possiamo realisticamente confrontare il 2009 con 87 crociere contro il 2010 che ne conta 69, ma di durata più lunga, mentre saliranno a quota 116 nel 2011. Possiamo confermare che l’occupazione delle navi è stata la stessa dello scorso anno, dal momento che abbiamo viaggiato con navi piene in entrambe le stagioni». Mettiamo a fuoco il mercato italiano: «Riveste un ruolo sempre più importante nelle strategie di sviluppo internazionale del gruppo: nel 2011 la movimentazione crescerà del 60%, raggiungendo gli oltre 2 milioni 500 mila passeggeri. In totale le navi che faranno scalo in Italia saranno 17, mentre erano otto nel 2007. In partenza dall’Italia ci saranno otto navi, contro le cinque del 2010». Si conferma la tendenza all’advance booking per l’inverno? «Sì, stanno andando molto bene le prenotazioni per il periodo delle

14

“nelIn2011 totale, le navi che faranno scalo in Italia saranno 17. Otto partiranno dal Belpaese

Lina Mazzucco feste di fine anno: le prenotazioni anticipate in inverno sono favorite dalla necessità di doversi assicurare i voli, soprattutto perché la maggior parte delle crociere virano verso destinazioni esotiche. Ci rende particolarmente fiduciosi il fatto che stiamo iniziando a registrare prenotazioni per il 2010 in anticipo rispetto

allo stesso periodo del 2009 e del 2008». Una “rosa” di oltre 400 destinazioni: il ventaglio sarà ulteriormente allargato per quest’anno? «Sì, verso Dubai e India, Australia, Nuova Zelanda e Asia, dove la compagnia ha una nave posizionata per la prima volta per tutto l’anno. Senza dimenticare le destinazioni nei Caraibi, con Oasis of the Seas e Allure of the Seas, operativa dal prossimo dicembre». Quale la strategia adottata sul fronte della distribuzione? «In linea con il programma Royal Caribbean Etdbw, lavoriamo sulla base di una “selected trade strategy” puntando sulla qualità e su partnership forti. Per questo sviluppiamo iniziative commerciali mirate, come il trade advisory board che con ottobre è giunto alla sua ottava edizione». Il mercato italiano nel 2011 di Rccl? «In previsione il raddoppio di passeggeri: l’impegno sarà grande, ma siamo fiduciosi. Punteremo a sviluppare la nostra presenza soprattutto nel Nord Italia con tre giganti delle classe Voyager in partenza per la prima volta da Genova e da Venezia, mentre resta indiscusso il successo di Navigator of the Seas da Civitavecchia».


Quotidiano

23 ottobre 2010

www.travelquotidiano.com

Operatori Programmi su India e Sud-est asiatico

Un Passepartout per il cuore dell’Oriente di MARIA CARNIGLIA

ORBETELLO - Specializzato da 36 anni sull’Estremo Oriente, Passepartout punta nel 2011 a consolidare i numeri, privilegiando la personalizzazione dei tour e il rapporto diretto con le agenzie di viaggio. L’offerta monoprodotto è molto ampia; spazia dall’India a tutto il Sud-est asiatico e ogni anno offre nuove proposte. Tra breve l’operatore presenterà il nuovo sito internet, allo scopo di offrire uno strumento ancora più attivo. «Per affrontare il mercato in continuo cambiamento - spiega Sandro Bartoli, product manager Passepartout (nella foto) - è necessario rinnovarsi e non puntare sui prezzi al ribasso». Ogni anno l’operatore movimenta oltre mille 200 passeggeri, grazie a una rete di agenzie dislocate in tutta Italia. «Da qualche anno puntiamo sulla linea luxury perché si tratta di un settore che non accusa contraccolpi. Per noi il lusso non significa solo hotel 5 stelle e viaggi in business class, ma soprattutto prodotto elevato caratterizzato da un ottimo rapporto qualità-prezzo». L’operatore ha scelto da tempo di non stampare catalo-

ghi cartacei. «Tra i nostri plus, la velocità nel rispondere alle richieste di preventivi. Grazie al nostro software di preventivazione, di cui siamo dotati da oltre 15 anni, sopperiamo alla mancanza di cataloghi. Le agenzie, e quindi il cliente, nel giro di pochissimo tempo possono avere un preventivo aggiornato e dettagliato». Il bilancio 2010 è in linea con il mercato. Secondo l’operatore l’anno è stato molto critico per tutto il settore. «Sulle alte stagioni il fatturato è in linea con il 2009, ma le basse stagioni hanno sofferto. Ormai è difficile fare una proiezione del lavoro perché le prenotazioni arrivano molto sotto data. Gennaio e febbraio sono andati bene, così come l’estate. Da dopo febbraio abbiamo accusato un periodo di fermo. Settembre e ottobre sono in linea con il 2009».

Migliorata e ampliata la linea dei Cofanetti. Andamento positivo del Nord e del lungo raggio di CAMILLA MADERNA

PADOVA - Boscolo Travel sbarca a Ttg sulla scorta di un “cauto ottimismo”. Claudio Martinolli, direzione sales marketing di Boscolo Tours, racconta l’andamento altalenante di un anno che invece impenna nella fase finale. «Il 2010 è iniziato arrancando, sugli strascichi negativi del trend ancor peggiore del 2009: i numeri tra maggio e giugno erano in linea o addirittura in calo rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, ma con agosto e settembre finalmente è iniziata la ripresa, con un più 20% di prenotazioni». Tra le destinazioni più richieste, il grande Nord, grazie anche alle azioni di comunicazione svolte dal gruppo già dallo scorso anno; a seguire la buona prestazione del lungo raggio. «Siamo ottimisti e in questo senso, tenendo conto dell’andamento oscillante del nostro mercato, siamo fiduciosi nel credere di poter chiudere l’anno in linea con

In Sicilia

Aeroviaggi spinge sul benessere PALERMO - Aeroviaggi partecipa anche quest’anno a Ttg Incontri. Per la stagione invernale il t.o. propone pacchetti per vacanze termali presso le 4 strutture alberghiere di Sciaccamare: i club Torre del Barone, Cala Regina, Alicudi e Lipari. L’offerta prevede pacchetti della durata di sette giorni (da 653 euro) o di 15 giorni (da 997 euro). I pacchetti comprendono pensione completa, utilizzo delle strutture sportive, assistenza delle hostess, trasporto con volo di linea. Il gruppo presenta inoltre a Ttg Incontri i pacchetti turistici integrati verso mete in Sicilia e Sardegna.

16

Boscolo Travel riparte verso il 2011 “inSiamo fiduciosi di riuscire a chiudere l’anno linea con gli obiettivi fissati: un 5% di fatturato in più rispetto a quello totalizzato nel 2009 ” Claudio Martinolli gli obiettivi fissati: un 5% di fatturato in più rispetto al 2009». La prima delle novità che Boscolo presenta a Ttg Incontri riguarda la selezione per l’autunno - inverno dei 150 tour inclusi nel catalogo generale, in cui entra a far parte l’intera programmazione del lungo

raggio. La fiera diventa anche un’autorevole vetrina per il lancio della rinnovata linea dei cofanetti Boscolo. «Siamo passati dai sette cofanetti del 2009 ai 34 del 2010 e se ad oggi questo segmento di prodotto rappresenta il 10% del fatturato globale, riteniamo di poter doppiare il risultato nel 2011». Accanto alle storiche linee tematiche (arte, romantico, benessere, gusto), completamente ripensate e ripartite ciascuna in un ventaglio di ulteriori espe-

rienze e fasce di prezzo, si aggiunge un’assoluta novità nel suo genere. «Il nuovo cofanetto si chiama “Boscolo City”: non più un tema, ma una destinazione, per la precisione 16 grandi capitali sparpagliate tra l’Italia e il resto dell’Europa», fruibili in 12 mesi a partire dall’atto d’acquisto. «Per quanto riguarda la commercializzazione dei cofanetti Boscolo, abbiamo introdotto per le agenzie di viaggio la possibilità di venderli attraverso la formula del conto vendita».

New entry India

Vela Tour in Finlandia e Norvegia ASTI - Con un 2010 dal fatturato in linea con il precedente anno, Vela Tour riconferma la sua specializzazione sul Nord Europa e per la prossima stagione crea nuovi pacchetti di viaggio con soluzioni in Finlandia, Norvegia, Islanda. Ma Vela Tour è anche India e sul catalogo Gold verranno a brevissimo promossi i nuovi itinerari e le date del lussuoso Maharajas’ Express. Anche Vela, come quasi tutti gli altri operatori del pool 5to1filosofia, prevede l’organizzazione di un calendario di roadshow per gli agenti di viaggio, a partire dalla primavera del 2011. Vela è presente a Ttg Incontri presso lo stand di 5to1filosofia, padiglione A5 corsia 1 stand 006.

Presentato “Love”, uno strumento dedicato ai viaggi d’amore che ha lo scopo di coadiuvare gli adv

Eden Viaggi a Ttg con novità di prodotto di ROBERTO SAONCELLA

PESARO - Prodotti nuovi, rinnovati e maggiori servizi. Sono tante le novità che Eden Viaggi presenta quest’anno a Ttg Incontri. La prima rivoluzione riguarda la nascita di Love, catalogo tematico dedicato ai viaggi d'amore. E’ un catalogo della linea di prodotto Eden Made, specializzata verso le destinazioni più esotiche ed esclusive del mondo. «Siamo andati oltre il classico concetto di catalogo di viaggi di nozze, che ci appariva riduttivo ha dichiarato Angelo Cartelli, direttore marketing e commerciale - poiché i sentimenti ci spingono a muoverci e a viaggiare non solo in occasione delle nozze, e non per forza in due. Per questo pensiamo che questo catalogo sarà molto utile a fornire idee e spunti agli agenti di viaggio, costantemente affiancati dai nostri specialisti di Eden Made». Per quanto riguarda invece i prodotti esistenti, si comincia con il

rinnovo delle strutture offerte in catalogo. Sul fronte dei Caraibi, l’isola di Aruba vede aggiungersi l’Eden Gold International Club Holiday Inn Aruba, resort a 4 stelle e l’Eden Special Occidental Grand Aruba, elegante resort 5 stelle che dispone di camere luxury con vasca idromassaggio, casinò e cinque ristoranti à la carte. A Cuba, accanto ai due storici villaggi Eden, si aggiunge l’Eden Gold International Club Playa Blanca a sud di Cuba, nella riserva marina protetta dell'arcipelago di Los Carreos, a Cayo Largo. Il resort dispone di

“ Rinnovate varie strutture, dai Caraibi all’Africa

Angelo Cartelli

camere confortevoli, divise in 24 piccoli edifici immersi in un ampio giardino tropicale, che sorge direttamente sulla spiaggia a breve distanza da Playa Sirena.

Nella Repubblica Dominicana l’Eden Special Moon Palace ottiene la “White Selection” di Eden, marchio riservato ai resort Eden Viaggi che offrono il top tra bellezza delle location e raffinatezza degli ambienti. Due le nuove strutture che si aggiungono anche in Kenya: l’Eden Gold International Club Temple Point, un complesso 4 stelle che sorge sulla baia di Mida Creek, a soli 300 mt da Turtle Bay, considerata una delle più belle al mondo e l’Eden Special Dreams of Africa, 5 stelle, marchio Eden White Selection. Due le strutture aggiunte anche alle Maldive, mentre alle Seychelles l’offerta si amplia con la possibilità di effettuare crociere in catamarano tra Mahé e Praslin. Nuovi tour anche in Madagascar e nello Sri Lanka. Non mancano inoltre le attenzioni verso gli agenti di viaggio, con nuovi corsi che per il quinto anno consecutivo cercheranno di formare i “nuovi” e i “senior” del mestiere.


Quotidiano

23 ottobre 2010

www.travelquotidiano.com

Compagnie aeree La low cost potenzia le frequenze della Bergamo-Casablanca. Spinta anche al traffico leisure e progetti per il Mice

85% Load factor CASABLANCA - (ma.c.) Obiettivo Italia per Air Arabia Maroc. La low cost, rappresentata nel nostro paese da Aviareps, potenzia i collegamenti tra Bergamo a Casablanca con l’aggiunta del settimo volo settimanale, dal prossimo 31 ottobre. Volo che si affianca agli altri già operativi da Treviso (tre alla settimana) e da Bologna (quattro alla settimana). «Contiamo di chiudere il 2010 con un load factor superiore all’85% sulle rotte italiane - dichiara Rohit Ramachandran, coo di Air Arabia Maroc -. E per il futuro stiamo valutando partenze anche da altri aeroporti italiani e arrivi su altri scali marocchini e Alessandria d’Egitto». Passi che seguono il recente lancio, a giugno 2010, del terzo hub della compagnia in Egitto e che preludono alla prossima apertura di un quarto hub «in Giordania, con Amman». Per il lancio del

23 A320 In flotta e altri

2010 rotte italiane

44 in ordine

nuovo collegamento è già attiva una tariffa promozionale (valida anche per i voli da Bologna e Treviso) di 39 euro solo andata, tasse incluse, che continuerà fino a metà dicembre per incrementare le vendite nella bassa stagione. Gli investimenti sul mercato italiano vedono in prima linea anche inter-

Rohit Ramachandran

net: «Il nostro sito www.airarabia.com è interamente tradotto anche in italiano» prosegue Ra-

Accelerata europea

servite dai tre hub

Air Arabia Maroc sull’Italia: al vaglio nuovi investimenti

Stiamo valutando partenze da altri scali italiani e arrivi su altre città marocchine

18

65 Destinazioni

machandran ricordando come dallo stesso parte anche il lavoro con le agenzie di viaggio con cui

vengono stipulati accordi preferenziali. «Invitiamo gli agenti a diventare trade partner: l’operazione, gratuita, permette di creare un account per accedere all’area riservata del sito». L’accesso all’area riservata consente di opzionare le prenotazione per 24h; avere la reportistica mensile sulle prenotazioni; essere inseriti nella mailing list per ricevere offerte speciali e altro. «Il sistema è di semplice utilizzo e permette all’agente di avere molti vantaggi rispetto alla comune prenotazione dal sito». Il mercato etnico rappresenta «la maggior parte del traffico di Air Arabia ricorda Ramachandran -: sono previste promozioni in concomitanza delle principali festività religiose musulmane e lavoriamo per rafforzare le relazioni con le comunità e attività commerciali marocchine nel nostro paese». Ma gli investimenti sono rivolti anche al potenziamento del traf-

L’inverno 2010-11 di Air Arabia Maroc propone nuovi collegamenti anche in Germania e Francia. Dal 31 ottobre due voli a settimana da Lione, Basel-Mulhouse, Montpellier e volo diretto Montpellier-Fez; dal 4 novembre sarà attivo il collegamento da Colonia a Casablanca (tre voli settimanali via Fez o Nador). Air Arabia opera con una flotta di 23 A320 ed ha in ordine altri 44 A320, in consegna a partire da fine 2010. E’ operativo, 24 ore su 24 anche un call center in lingua italiana. fico derivante dal segmento leisure: «Stiamo concentrando le attività commerciali su questo tipo di traffico – precisa Ramachandran - creando rapporti preferenziali con gli operatori attuali e potenziali, con tariffe particolari garantite a rilascio pochi giorni prima della partenza». Infine anche per il segmento Mice «sono allo studio partnership con importanti resort nell’area di Casablanca».


Quotidiano

23 ottobre 2010

www.travelquotidiano.com

Compagnie aeree Protocollo d’intesa con l’aeroporto di Verona: si parte dal collegamento su Roma, ma i progetti guardano anche al long haul di LUIGI FRANZOSO

VERONA - Con il protocollo d’intesa firmato tra l’Aeroporto di Verona e Meridiana fly, il primo rappresentato dal presidente Fabio Bortolazzi e la seconda dall’amministratore delegato Massimo Chieli, prende ufficialmente il via l’ulteriore sviluppo della compagnia aerea all’interno della struttura scaligera. In caldo progetti e investimenti che variano dall’immediata attuazione ad altri di più ampio respiro, messi in pratica entro i prossimi cinque anni. «Questo protocollo d’intesa – ha annunciato Fabio Bortolazzi - è solo la prima di tante cartucce che spareremo, e tutte di grosso calibro». Infatti è in atto un progetto pilota che mirerà ad aumentare la qualità dei servizi e il tipo di rapporto con i clienti, progetto che Bortolazzi giudica «interessante, specie ora che si sta realizzando la nuova aerostazione che ci darà ancora più respiro internazionale. Con la concessione che è arrivata è stato avviato un nuovo percorso, che faceva capo ad un progetto partito 12 anni fa. Abbiamo un piano di sviluppo di grossissima caratura, stiamo lavorando sui nostri livelli qualitativi e le cifre aumenteranno se seguiremo i no-

800.000 Passeggeri

Meridiana fly su Verona

17% Quota di mercato

Meridiana fly su Verona

Catullo entro 2014

Meridiana fly rilancia lo sviluppo dal Catullo “

Aumenteremo il market share; anche i t.o. parteciperanno allo sviluppo della nostra qualità

Massimo Chieli

“di passeggeri Puntiamo a superare i 4,5 milioni prima del 2014 ” Fabio Bortolazzi

stri criteri di crescita. Non si può avere un albergo a 5 stelle con l’affluenza di un campeggio – spiega Bortolazzi – però posso dire che forse passeremo i 4 milioni e mezzo di passeggeri prima del 2014».

Nuovi voli bisettimanali sulla Tripoli-Malpensa. Passano da tre a cinque le frequenze da Roma

Libyan Airlines potenzia la rete italiana di VANNINA PATANE’

MILANO - Quest’inverno cresce l’offerta di collegamenti aerei fra l’Italia e la Libia. Dall’inizio di novembre, il vettore nazionale libico Libyan Airlines, che ha recentemente nominato Interplanet come suo gsa in Italia, aumentata i suoi voli per Tripoli. La principale novità è rappresentata dai nuovi collegamenti bisettimali da Milano Malpensa, il martedì e il sabato, con partenza alle 11,30 e arrivo in Libia alle 14 (dal 2 novembre, arrivo un’ora prima). Potenziate anche le frequenze da Roma, che passano da tre a cinque a settimana, mentre quelle di ritorno da Tripoli verso la nostra capitale diventano sei. Da Roma parte anche un volo diretto a settimana per Bengasi. Tutti i voli dall’Italia, inoltre, hanno buone coincidenze per Bengasi e per Sebha. Sul network italiano, il vettore utilizzerà i suoi nuovi Airbus A320 configurati in due classi, con 137 posti di economy e 13 di business. Fra i servizi disponibili a bordo ci sarà un innovativo sistema di connessione “on air” per cellulari e palmari, pensato in primo luogo per i businessman. «L’Italia rappresenta un mercato fondamentale per il nostro Paese. Puntiamo alla clientela business, ma anche a quella leisure, individuale e gruppi, con tariffe convenienti» dichiara il direttore commerciale Abdalla Amed, in trasferta a Milano per incontrare gli operatori e il trade ita-

20

Dal Mediterraneo a New York

4,5 mln Obiettivo passeggeri

“rappresenta L’Italia un mercato fondamentale per il nostro Paese

VERONA - Meridiana fly, opera all’aeroporto di Verona dal 1983, anno dei primi collegamenti verso Olbia e Cagliari. Nel 2010 le destinazioni offerte dal Valerio Catullo sono state 22, ma questo è un dato destinato a salire entro breve tempo. Sono allo studio nuove destinazioni, sia nazionali sia internazionali: ed è molto probabile che i nuovi collegamenti da Verona saranno operati verso la Tunisia, il Marocco e il Montenegro. Oltre ad un volo diretto per l’aeroporto Jfk di New York. Attualmente sono circa 800 mila i passeggeri annuali che volano a Verona con Meridiana fly, dato che non dovrebbe subire grosse variazioni nel breve termine. La percentuale di voli in ritardo è 1,78%, cifra che però la compagnia ritiene essere in grado di migliorare ulteriormente.

«Abbiamo deciso di puntare sulla qualità – afferma Massimo Chieli, a.d. di Meridiana fly – perché esistono troppi competitor aggressivi in un sistema legislativo troppo favorevole alle agevolazioni. Il mercato è in crescita: noi ci stiamo consolidando dove già operiamo, e cerchiamo nuovi partner che condividano la nostra idea di sviluppo». A questo riguardo è ufficiale l’accordo con Olympic Air per il codeshare del volo da Verona ad Atene e per tutte le coincidenze della compagnia ellenica negli scali greci, che porterà anche ad un aumento delle frequenze da Verona. «Fa-

remo capire ai nostri clienti cosa significa servizio di qualità e la nuova promozione sul Verona–Roma (la garanzia di decollare entro 45 minuti dal momento in cui si arriva all’aeroporto e servizio taxi nella capitale convenzionato a 45 euro, ndr) è solo un esempio. Stiamo inoltre lavorando per aumentare il market share – prosegue Chieli – e anche i t.o. parteciperanno allo sviluppo della nostra qualità. Questo protocollo d’intesa è un memorandum su efficienza, competenza e servizi, criteri su cui lavoriamo in collaborazione con questo aeroporto da quasi 30 anni».

Ordinato un secondo esemplare del velivolo, consegne dal 2012

Luxair prosegue l’ampliamento della flotta B737

Abdalla Amed

Il vettore in Italia Collegamenti: Flotta:

Gsa per l’Italia:

da Malpensa e da Fiumicino per Tripoli 28 aeromobili A300–200; Atr 42; Bombardier Crj 900 Entro il 2011 entreranno in flotta 7 Airbus A320 (37 posti di economy e 13 di business class) Interplanet, con linea preferenziale per gli agenti di viaggio (199 20 80 15)

liani. Le tariffe invernali partono da 264 euro a/r, tasse incluse, con una franchigia bagaglio di 30 kg in classe economica e di 40 o 50 kg in

business. Interplanet ha recentemente attivato una linea telefonica preferenziale per le agenzie di viaggio, al numero 199 20 8015.

CITTA’ DEL LUSSEMBURGO – Luxair ha siglato l’ordine per un secondo Boeing B737800. La decisione del board of directors della compagnia aerea segue un primo ordine dello scorso giugno per lo stesso tipo di aeromobile. «Il B737-800 ha già dimostrato di essere una scelta di successo per la nostra compagnia» ha dichiarato Adrien Ney, presidente e ceo di LuxairGroup, ricordando come l’aeromobile sia stato già utilizzato con la formula del leasing. «Il B737 rappresenta una scelta che garantisce alla compagnia e al nostro tour operator LuxairTours elevata qualità e affidabilità per tutti i voli verso il Mediterraneo e fino a Capo Verde. Quest’ultimo ordine conferma il nostro impegno a creare una flotta moderna con i migliori livelli di qualità, comfort e performance ambientale». Il primo B737-800 sarà consegnato nel dicembre 2012, mentre il secondo si aggiungerà alla flotta Luxair nel gennaio 2015.


La casa degli dei A tutto si può resistere, tranne che ai cataclismi. Nonostante la solidità dell’economia turistica peruviana, l’azione congiunta delle inondazioni nel sud del Paese, al pari delle ceneri vulcaniche per i cieli d’Europa, hanno finito per incidere sugli arrivi italiani anche sulla destinazione più vitale del Sudamerica. «Una flessione del 3.1% non preoccupa più di tanto – rassicura però Rocio Florian, regional manager Italia per PromPerù – dal momento che il mercato tricolore si è comunque confermato nel 2009 il quinto più importante a livello europeo, alle spalle di Germania, Gran Bretagna, Francia e Spagna. Vero è che fra gennaio e marzo gli italiani sono calati da 6 mila 550 a 6 mila 368 unità, ma non possediamo ancora una stima effettiva sul primo semestre: stando ai trend delle passate stagioni non è affatto detto che i turisti del Belpaese si siano lasciati impressionare a lungo». D’altra parte la stessa scelta promozionale del Perù, attenta soprattutto al segmento exclusive con combinate di cultura e natura, ha dimostrato di saper reggere molto bene alle fluttuazione di mercato verificatesi nel corso degli ultimi anni. Merito d’investimenti orientati ad un concetto di benessere dai confini molto ampi e duttili, tanto da permettere al contempo interazioni fra gastronomia (la cucina peruviana è fra le 10 migliori al mondo), cure tradizionali e apprezzamento delle unicità naturali: grazie a queste risorse è stato così possibile spostare piano piano l’offerta verso prodotti ed aree di nuovo interesse, aprendo al mercato italiano la vasta e poco conosciuta regione amazzonica. Non a caso sarà proprio la grande foresta il focus principale del 2011.

Il mercato italiano si è comfermato durante il 2009 il quindo bacino di flusso più importante a livello europeo

Rocio Florian

22

«Non pensiamo si riesca già ad imporre l’Amazzonia come destinazione a sé – aggiunge Florian – ma di sicuro può rappresentare un’ottima estensione rispetto agli itinerari archeologici tradizionali, dando modo di rilassarsi in ecolodge ove la biodiversità della foresta è messa al servizio di trattamenti Spa unici, ma all’interno della quale sia anche possibile effettuare suggestive crociere immerse nella natura più selvaggia (nel 2011 sarà varata la seconda nave di lusso dell’Aqua Expeditions, impreziosita da una jacuzzi esterna oltre che da un’area fitness, così da poter apprezzare i territori più impervi in una formula di tutto comfort). L’Amazzonia, inoltre, s’integra decisamente bene con la ruta Moche, tracciato che punta a diversificare le modalità d’approccio al nord del Perù, impostosi con notevole successo nell’arco degli ultimi quattro anni: al di là dei siti archeologici di Trujillo, Chiclayo e Cajamarca, stiamo infatti cercando di guidare i visitatori verso le aree desertiche, il bosco secco e le città coloniali minori, prestando un occhio di riguardo ai curiosi riti sciamanici della zona». Proprio la ricchezza d’esperienze garantita dai tour locali si è rivelata un’ottima risorsa per incrementare il valore medio dei pacchetti italiani: pur essendo diminuito il numero degli arrivi, lo scorso anno è però cresciuto il tasso


Quotidiano www.travelquotidiano.com

REPORT di spesa individuale, passato da 1635 dollari per 21 giorni a 1731 (volo escluso) per 21 giorni. Segno che il Perù risulta redditizio anche in periodi di difficoltà economiche. «La scelta di investire in Italia – conclude Florian – attesta la nostra volontà di puntare sul vostro Paese come mercato strategico nel 2011, tant’è che lo stesso sito di promozione è stato appositamente rinnovato per rinforzare l’immagine del Perù, mentre la campagna promozionale è stata calibrata con l’intento di coinvolgere maggiormente il sud Italia (oggi meno sensibile all’offerta peruviana rispetto a Lombardia e Lazio). D’altra parte novità di servizio fioriscono di stagione in stagione, come prova

Perù

il rafforzamento di Air Europa sulla nostra destinazione, ora attiva su Lima con tre voli settimanali da Milano Linate e Roma Fiumicino (via Madrid). Analogamente la tratta ferroviaria Cusco-Machu Picchu si è recentemente arricchita di un nuovo operatore, Andean Railways, in competizione con i già affermati Perù Rail ed Inca Rail: al di là dei vantaggi economici, il maggior guadagno per i visitatori appare senza dubbio la flessibilità sulle corse giornaliere». Non vanno neppur trascurate le nuove opportunità a favore del segmento corporate-business: il 65% dei progetti alberghieri che verranno conclusi nei prossimi anni ha come obiettivo d’imporre il Perù anche in questo settore, a partire da Lima. Proprio qui sarà inaugurato a maggio il Westin Libertador, il 5 stelle business più grande della capitale, mentre il gruppo Roble (uno dei più forti nella regione) sta valutando nuove

la scelta promozionale del Perù, ha dimostrato di saper reggere molto bene alle fluttuazione di mercato verificatesi nel corso degli ultimi anni. I vecchi miti avevano ragione: l’età dell’oro sta ritornando.

aperture non solo a Lima, ma anche a Trujillo (La Libertad) e Chiclayo (Lambayeque). In tal modo l’area di Cusco e Arequipa potrà assumere una vocazione maggiormente leisure, perseguita anche dal gruppo italiano Casa Cartagena Hotel&Spa, già attiva nell’antico baluardo Inca, ma prossimamente anche a Lima. A sud della capitale sono poi stati aperti da poco i prestigiosi Hotel Paracas Luxury Collection (della catena Libertador Hotels) e Doubletree Guest Suites by Hilton Paracas. Una conferma importante che mira a non indebolire gli investimenti nelle zone già ben affermate, a fronte del crescente successo raccolto dalle località settentrionali, dove oggi stanno posando gli occhi tutti i principali nomi del settore alberghiero, fra cui Sonesta, Casa Andina, Hilton e Marriott. I vecchi miti avevano ragione: l’età dell’oro sta ritornando.

I PUNTI DI FORZA

wellness amazonas

cultura

deserti

23


Le proposte degli operatori Ecco le offerte e i programmi di alcuni operatori che lavorano e puntano sul Perù. Una meta esclusiva,che punta sulle sue unicità naturali, culturali e archeologiche cercando di proporre prodotti e aree di nuovo interesse

Auratours «Una delle mete a lungo raggio più valide» «Il Perù è entrato a far parte della nostra programmazione nel 2007, e anno dopo anno è riuscita a diventare una delle forze trainanti della nostra offerta». Parla entusiasta della destinazione sud americana Roberto Morgi, responsabile di Auratours. I clienti che scelgono tra i loro cataloghi sono destinati nell’ordine a Stati Uniti, Giordania e poi Perù. Nessuno zaino in spalla e improvvisazione. L’offerta del tour operator prevede per il turista italiano servizi di tutto rispetto, con partenze garantite con un minimo di 2 partecipanti, date fisse e guida locale che parla italiano. “Proponiamo dei viaggi che non definirei proprio low cost, ma che sicuramente danno la possibilità di viaggiare, spendendo comunque meno per rapporto al servizio che si riceverà” ha precisato Morgi. 10 o 12 giorni, è questa la durata media di un soggiorno peruviano, un periodo che in genere si tende ad allungare con delle estensioni. «In genere offriamo la visita del sud del Paese – ha dichiarato Morgi -, dove si concentrano I siti archeo-

24

logici più conosciuti. A questo proponiamo di aggiungere l’estensione amazzonia, con soggiorno in lodge, oppure in Bolivia». Anche Auratours sta sempre più prendendo in considerazione la zona nord del Perù. Litorali affascinanti adatti per chi fa surf, climaticamente ideali tutto l’anno, ancora poco conosciuti, sono questi gli elementi con cui proporre ai clienti l’estensione nord. «Infine non manchiamo di proporre ai nostri viaggiatori la destinazione Perù per ricordare la loro luna di miele – ha concluso Morgi -. Si tratta di clienti con un budget più elevato, a cui si propongono servizi esclusivi, date libere e alberghi a 5 stelle». La prossima offerta di questo 2010 punta invece al prossimo capodanno. Con una cifra di poco superiore ai 2500 euro, Auratours propone 9 notti e 10 giorni a cavallo di San Silvestro, con visita alle principali località peruviane e cenone in hotel a Cruz del Condor, da dove ammirare le vallati del canyon, con pareti di roccia alte anche 3 mila metri.

Perù à la carte 1° giorno Venerdì' Italia/Lima 2° giorno Sabato Lima 3° giorno Domenica Lima/Huaraz 4° giorno Lunedi Huaraz/Chavin De Huantar/ Huaraz 5° giorno Martedì' Huaraz/Cllejon De Huylas /Huaraz 6° giorno Mercoledì' Huaraz/Sechim/Tu jillo 7° giorno Giovedì' Tujillo 8° giorno Venerdì Tujillo /Chiclayo

9° giorno Sabato Chiclayo 1 0° g i o r n o D o m enica Chiclayo / C a j amarca 1 1° g i o r n o L u n e d ì ' Cajamarca 1 2° g i o r n o M a r t e d ì ' Volo Cajamarca /Lima 1 3° g i o r n o M e r c oledì' Lima 1 4° g i o r n o G i o v e d ì ' Lima/Italia Quota per persona in doppia da € 2930 Supplemento Sgl € 499


Quotidiano www.travelquotidiano.com

REPORT

Perù

Il Tucano

La proposta Tucano: — 1° giorno — Italia-Lima

Alla ricerca di località poco conosciute “Il Perù è senz’altro una delle destinazioni in cui siamo maggiormente specializzati e costituisce uno dei maggiori punti di forza dell’intera programmazione del nostro TO” . Già da queste prime parole rilasciate da Willy Fassio, titolare de Il Tucano, si intuisce l’attenzione che l’operatore ripone in questa destinazione. Due cataloghi pubblicati ogni anno, 4 uffici aperti direttamente in Perù, oltre mille persone fatte viaggiare oltre oceano, una meta che da sola rappresenta il 25% dell’intero fatturato d’azienda. Numeri che da soli dimostrano come il TO torinese sia la principale realtà turistica italiana verso il Perù. “Il viaggiatore che si rivolge a noi per l’organizzazione di un viaggio in Perù è una persona esigente alla ricerca dei massimi standard qualitativi. I nostri viaggi si rivolgono principalmente a chi desidera scoprire i luoghi che visita, rispettando l’ambiente, le culture e le tradizioni” ha dichiarato Fassio. Ad ogni cliente, quindi il proprio viaggio, anche se, soprattutto nel periodo tra marzo e ottobre, non mancano I gruppi organizzati e i viaggi

di nozze. Due i cataloghi dove poter scegliere, “Solo Perù” e “Perù per tutti”. Il primo contiene un’ampia collezione di viaggi di alto profilo, suddivisa in due sezioni: il Perù d’Autore, ovvero tour classici con l’attenzione rivolta al miglior comfort, e il Perù in fuoristrada, itinerari di taglio etnografico e naturalistico, dove l’elemento distintivo sono i percorsi, fuori dai tracciati turistici. Il “Perù per tutti” nasce invece per offrire soluzioni di viaggio con un budget di spesa più contenuto. Ogni viaggio è comunque personalizzabile, sia nella scelta degli alloggi che nelle possibilità di estensioni. Oltre infatti alle tradizioni aggiunte di mare, come Galapagos, Los Roques, Cartagena e Bolivia, non mancano le possibilità offerte di minitour e crociere aggiuntive. Tra queste segnaliamo la crociera fluviale sul Rio delle Amazzoni, il soggiorno sulle isole galleggianti del lago Titicaca, o il viaggio lungo la costa da Trujillo a Chan Chan e Sipan. Viaggi che quindi permettono uno sguardo a 360° sul Perù, con costi che vanno dai 2660 ai 3580 euro.

— 21° giorno — Lima: il centro coloniale, la casa Aliaga — 3° giorno — Lima: riserva naturale di Paracas- Paracas — 4° giorno — Paracas: Ica - Nasca e il mistero delle sue linee Molte infine le novità in programmazione per il 2011. “Stiamo migliorando e rinnovando i nostri itinerari – ha concluso Willy Fassio , sia da un punto di vista della qualità, grazie alla collaborazione con Orient Express, la catena che gestisce le più ricercate strutture alberghiere peruviane, sia con una profonda revisione dell’offerta, con itinerari che promuovono un turismo di qualità e r i spettoso p e r l’ambiente”.

— 5° giorno — Nasca-Arequipa — 6° giorno — Arequipa - Valle del Colca — 7° giorno — Valle del Colca — 8° giorno — Valle del Colca Sillustani - Puno — 9° giorno Puno - escursione sul lago Titicaca: Isole Quile e Uros — 10° giorno — Puno - Il Canyon di Tinajani e La Raya - Raqchi - An-

dahuaylillas - Cusco — 11° giorno — Cusco - Escursione alle rovine — 12° giorno — Cusco - Chinchero e Marasollantay - Tambo - Aguas Calientes — 13° giorno — Aguas Caliendes - La cittadella di Macchu Picchu - Yanahuara — 14° giorno — Yanahuara: escursione nella valle degli Incas - Cusco — 15° giorno — Cusco - Lima - Italia — 16° giorno — Italia

4 Winds un Perù per ogni esigenza Perù' Overland, Circuito in bus di linea Tipo di viaggio: Tour di Gruppo a partire da € 2210 Principali località visitate: Lima, Paracas, Nazca, Arequipa, Puno, Machu-Picchu, Cusco, Peru Durata del soggiorno: 14 giorni / 12 notti Validità': Tour valido sino al 01/01/11 Codice Tour: PeOv Livello strutture previsto: 3 stelle Date di partenza: Partenze Tutti i giorni Prossima partenze a date fisse (con prezzi piu' bassi): 14 novembre

Un ruolo marginale nel bilancio dell’azienda, ma molto interessante e stimolante come destinazione. E’ questo in sintesi il ruolo che il Perù gioca nel marketing aziendale di 4winds, il TO romano. Ogni anno un centinaio di persone decidono di scegliere questa destinazione per le loro vacanze, tra i cataloghi dell’operatore. Quarantenni o giovani in viaggio di nozze, che soggiornano mediamente per 12 giorni, è questo l’identikit del cliente 4winds che viaggia in Perù. Diversa però la tipologia di offerta e il servizio richiesto se il viaggio è destinato ad un cliente singolo o alla coppia in luna di miele. «Abbiamo la destinazione in catalogo da circa un anno – ha dichiarato Marco Fenili responsabile programmazione di 4winds -, ma i risultati sono molto buoni. Nella crisi economica generale è stata la destinazione più continuativa». Le coppie in viaggio di nozze chie-

dono in genere di abbinare la destinazione Perù ad un’estensione balneare. I viaggiatori singoli, invece, chiedono la possibilità di raggiungere l’Ecuador e da lì imbarcarsi per le Galapagos. A loro 4winds dedica Overland, un tour di 14 giorni e 12 notti, con pernottamento in strutture 3 stelle, ma spostamenti garantiti solo con bus di linea: «un modo per sentire la puzza del Perù vero», ha aggiunto Fenili. Per le coppie e non solo, 4winds propone invece il tour “misterioso” che al viaggiatore offre, sempre in 14 giorni e 12 notti, la visita dei principali centri archeologici del Paese. Il tour prende però avvio dalle spiagge a sud di Lima, prcisamente dalle isole Ballestas, su arenili abitati da foche e pellicani. Per chi invece non può fare a meno dell’estensione mare ma è alla ricerca di spiagge meno conosciute, 4winds garantisce soggiorni alla scoperta del nord del Perù, zona turisticamente meno battuta ma interessante anche per estensioni mare. «E’ una parte del Paese meno conosciuta e poco sviluppata turisticamente, ma molto interessante – ha concluso Fenili -. Per ora resta comunque una richiesta molto marginale».

25


King Holidays Un servizio superiore alla media EASY PERU' 1° GIORNO - ITALIA / LIMA 2° GIORNO - LIMA / ICA 3° GIORNO – ICA / PARACAS / BALLESTAS / NAZCA 4° GIORNO – NAZCA / AREQUIPA 5° GIORNO - AREQUIPA 6° GIORNO – AREQUIPA / PUNO 7° GIORNO - LAGO TITICACA 8° GIORNO – PUNO / CUSCO 9° GIORNO - CUSCO 10° GIORNO - CUSCO / VALLE SACRA / MACHU PICCHU 11° GIORNO - MACHU PICCHU / CUSCO 12° GIORNO - CUSCO 13° GIORNO - CUSCO / LIMA / ITALIA 14° GIORNO - ITALIA

Tour 2000 Una destinazione completa EASY PERU' 1° giorno: ITALIA - LIMA 2° giorno: LIMA – PARACAS 3° giorno: PARACAS - NAZCA 4° giorno: NAZCA - AREQUIPA 5° giorno: AREQUIPA – COLCA 6° giorno: COLCA - PUNO 7° giorno: PUNO 8° giorno: PUNO – CUSCO 9° giorno: CUSCO 10° giorno: CUSCO – VALLE SACRA 11° giorno: VALLE SACRA 12° giorno: VALLE SACRA MACHU PICCHU - CUSCO 13° giorno: CUSCO – LIMA 14° giorno: PARTENZA DA LIMA 15° giorno: ARRIVO IN ITALIA

26

“A noi il catalogo va un po’ stretto. Ci piace perdere tempo per realizzare, anche su una destinazione come il Perù, il percorso migliore che il viaggiatore ci richiede”. E’ questa la filosofia espressa da Domenico Cocozza direttore business travel e distribuzione Italia per King Holidays. Per il TO italiano, la destinazione Perù è entrata a far parte del catalogo solo 2 anni e mezzo fa, un periodo breve ma di intenso sviluppo. “E’ una delle destinazioni in costante crescita – ha precisato Cocozza -. Questo è normale visto che la stiamo ancora sviluppando, ma ci aspettiamo buoni risultati futuri”. Quello che più sembra caratterizzare il mercato peruviano di King holidays, è il fatto che la maggior parte dei clienti che chiedono questa destinazione, non sono coppie in viaggio di nozze. “Per noi la luna di miele non è preponderante – ha aggiunto Cocozza -. Il grosso del nostro mercato sono invece viaggiatori singoli (o coppie) che scelgono il viaggio di gruppo con partenze a date fisse”. 12 giorni di permanenza, giro classico della zona archeologica a sud e poi estensione mare. Questo l’identikit medio del viaggio peru-

“Offriamo il Perù a 360 gradi”. Non pone limiti Tour 2000, alla capacità del proprio tour operator di offrire la destinazione sud Americana, in tutte le “salse”, come la vogliono i propri clienti. Attivo sul mercato dai primi anni 90, per Tour 2000 il Perù rappresenta ormai circa il 35% del fatturato totale. “Sono oltre 1500 i passeggeri che ogni anno portiamo in Perù – ha dichiarato Marino Pagni, General Manager di Tour 2000 -. Clienti a cui siamo in grado di offrire dal semplice passaggio aereo fino al tour pi�� completo e ai viaggi di lusso. Dalle partenze garantite minimo 2 persone con date fisse, al viaggio con la guida per i programmi Cral o associazioni”. Insomma un’offerta molto variegata, che si concentra soprattutto nella zona centro sud del Perù, dove sono localizzati i siti archeologici più famosi. Ne è un esempio il Perù Express 2011, un tour molto economico di 10 giorni, con partenze di gruppo a date fisse (ben 23 date per tutto il 2011), con un prezzo a partire da 1500 euro senza volo intercontinentale. Diversa, come sempre, la ri-

viano. Tra le estensioni troviamo soprattutto Bolivia, foresta amazzonica e le immancabili Galapagos. “Per quanto riguarda questo santuario della natura – ha dichiarato il direttore business travel -, un 50% di persone decide di arrivarci via Ecuador, quindi spezzando il Perù con una pausa di 3 o 4 giorni. L’altra metà invece, preferisce il volo da Lima, via Quito”. L’intenzione di offrire ai propri clienti un viaggio il più possibile personalizzato, ha fatto inserire nel catalogo di quest’anno un tour molto interessante, il Perù in 4x4. Si tratta di un itinerario breve, della durata di una settimana, in jeep con autista, per permettere al viaggiatore di avere la sensazione della totale libertà. “Il futuro infine potrebbe ancora di più premiare la destinazione Perù ha concluso Cocozza -. Oltre alle estensioni mare classiche come Cartagena o Isla Baru, infatti, i nuovi collegamenti all’interno del sud America offrono possibilità prima impensabili”. Diversi voli diretti giornalieri collegano infatti lo scalo internazionale di Lima con località da sogno come le cascate di Iguazu (tra Brasile e Argentina) e con l’isola di Pasqua.

chiesta di chi invece decide di passare in Perù il proprio viaggio di nozze. Dopo il tour archeologico viene infatti richiesta spesso l’estensione mare. “Le aggiunte più richieste – ha dichiarato Pagni , riguardano in assoluto il Venezuela con la spiaggia di Los Roques. Non mancano comunque chi preferisce Panama, oppure Cartagena o le isole del Rosario in Colombia. Per chi ha più soldi da spendere, infine, ci sono sempre le isole Galapagos”. Molte le novità che riguarderanno la prossima stagione. Per il 2011 infatti Tour 2000 sta apportando una serie di migliorie ai tuor a partenza fissa garantita, come ad esempio il Gran tour del Perù. “E’ il nostro tour più completo – ha aggiunto Pagni -. 14 giorni in giro per il Perù con guide italiane selezionatissime. Per la prossima stagione il prezzo è leggermente sceso e i servizi sono aumentati”. La novità più grande, comunque, sembra debba ancora arrivare. Secondo il responsabile di Tour 2000, l’organizzzazione sta infatti lavorando ad un prodotto molto particolare e affascinante che riguarda la zona di Ayacucho, nota anche come la Sevilla peruviana.


Quotidiano www.travelquotidiano.com

REPORT

Perù

Iberia Segno positivo sulle cifre del vettore Un mese di settembre nel segno positivo, anche se con alcuni distinguo. Sono stati resi ufficiali alcuni giorni fa i dati relativi al mese di settembre di Iberia. Mediamente il load factor della compagnia di bandiera spagnola, si attesta all’83,4%, con una crescita di oltre 4 punti. Un risultato che è stato possibile ottenere soprattutto grazie all’incremento dei rendimenti sul lungo raggio e alla crescita del mercato business. Nel lungo raggio il trend positivo di crescita è cominciato lo scorso mese di giugno. La capacità di rendimento degli aeromobili è cresciuta del 4% in America Latina, del

5,1% in nord America, in questo caso però rispetto ad un calo del 2% del traffico per la riduzione di alcune rotte. In Europa la situazione risulta invece un pò più in chiaroscuro. Il load factor degli aerei Iberia nel vecchio continente, cresce infatti di oltre 2 punti percentuali, attestandosi all’81,2%, uno dei valori più bassi, rispetto oltre oceano. Sempre in Europa infatti, il traffico di Iberia è calato del 2,3%, ma aumenta dello 0,6% quello in direzione di Madrid. Lo scalo della capitale spagnola resta un punto di riferimento per chi dall’Italia decide di viaggiare in direzione del Perù. I voli verso Lima

vengono effettuati con Airbus 340 con prezzi a partire da circa 700 euro. Chi viaggia in business class, per ora solo su Airbus 319, 320, 321, potrà usufruire della Butaca, ovvero il posto libero centrale per

maggiore comfort. Per gli amanti della comodità infine c’è a disposizione la business plus, maggiore spazio tra le fila, poltrone reclinabili, video touch screen personale con 15 canali audio e 26 video.

TAM Dall’Italia in Brasile e quindi in Perù Da Milano verso il Brasile e poi in Perù. E’ questo quello che al momento Tam, la compagnia di volo brasiliana da 33 anni sul mercato, può offrire ai passeggeri italiani. Venti titoli di film internazionali, una decina di canali radiofonici e

una vera biblioteca di libri pocket in lingua originale, saranno invece l’intrattenimento a bordo offerto da Tam ai suoi passeggeri. Per i clienti di prima classe, inoltre, sarà disponibile anche una serie di videogiochi.

schermo da 15 pollici con 47 film, 123 serie tv e 20 giochi. Per la classe economica invece le poltrone hanno una distanza di 81 cm, ma sono tutte dotate di uno schermo da 9 pollici con 47 film, 750 cd musicali e 20 giochi. Per chi

invece potrà viaggiare sui voli Lan da Lima verso Bogotà, San Paolo, Quito e Santiago, potrà usufruire della premier business, una cabina esclusiva per 12 posti a metà strada tra un’economy e una business.

Lan T r a f f i c o i n c o n t i n u a a s c e s a Aumento del traffico passeggeri del 14,4% e crescita di oltre un punto percentuale del load factor. Sono questi i dati più significativi presentati da Lan, la compagnia aerea dell’America Latina, relativi al mese di settembre. Diversi I dati relativi al tipo di traffico, ma comunque tutti in linea con il segno positivo. Il traffico domestico, ad esempio, in Cile, Perù, Argentina e Ecuador, cresce del 10,7% mentre quello internazionale si attesta ad un +15,9%. Il dato più significativo, tuttavia, è relativo al fatto che il traffico passeggeri cresce più dell’aumento di posti disponibili, che in-

vece cresce di circa il 13%. Grazie a questo fattore, il load factor degli aerei che hanno viaggiato nel mese di settembre sugli aerei internazionali raggiunge l’80,4%. In aumento anche il traffico cargo, cresciuto del 20.4%. I passeggeri che dall’Italia, e dall’Europa tutta, volano verso il sud America, a bordo di Airbus 340, potranno usufruire dell’elegante e comoda Premier Business. La first class internazionale di Lan garantisce poltrone che si trasformano in letti di 58 cm di larghezza per 185 di lunghezza e 188 cm di distanza tra le poltone. Inoltre ogni poltrona è dotata di uno

Air Europa La rotta su Lima è servita da un Airbus 330 Air Europa, compagnia spagnola dell’alleanza SkyTeam, offre collegamenti da Roma Fiumicino, Milano Linate e Venezia verso Lima (via Madrid) con comode coincidenze garantite da due voli settimanali. La rotta su Lima è servita dall’Airbus A330-200, dotato di 275 posti in classe economy e 24 in classe business a partire da 781 euro A/R, tasse incluse.

Chi vola in classe business potrà scegliere tra 4 tipi di menù, di cui 2 specifici per i voli lungo raggio in notturna. I passeggeri che effettuano voli intercontinentali in classe Club Business, riceveranno gratuitamente un set confort al fine di rendere più gradevole il loro viaggio. Il suddetto set contiene prodotti utili da usare sia durante il volo che una volta arrivati a destinazione.

27


Quotidiano www.travelquotidiano.com

23 ottobre 2010

Compagnie aeree La stagione invernale porterà una nuova struttura tariffaria più flessibile, oltre a proposte più convenienti sull’intercontinentale

+6% Ricavi attività

operative 1° sem.

di MANUELA CUADRADO

MILANO - Maggiore segmentazione dei prezzi abbinata a una migliore qualità del servizio: è questa la strategia con cui molte aziende del mondo del turismo hanno risposto alla crisi degli ultimi due anni. Ma per una compagnia aerea è certamente più complesso mettere in pratica un simile proposito, perché le sfide che si trova ad affrontare, dall’aumento dei costi fissi alla sempre più agguerrita competizione internazionale, sono molto più aggressive che per altri settori dei trasporti. Austrian Airlines ha però visto in questa formula una soluzione vincente e si è impegnata per portarla avanti contro ogni scenario negativo. I risultati sembrano confermarlo. Glauco Grossi, country manager Austrian Airlines per l’Italia e Malta,

8,4 mln Passeggeri trasportati gen-set 2010

+10,3% Incremento passeggeri gen-set 2010 su 2009

Austrian Airlines: sguardo positivo sui risultati 2010 ha infatti dichiarato: «Per quanto riguarda il traffico passeggeri possiamo dire che l’andamento generale del 2010 è positivo rispetto a quello registrato nel 2009: abbiamo riscontrato un cambio di rotta nel trend del mercato. Il 2010 segna inoltre un’altra importante svolta per Austrian, che ha visto il completamento dell’integrazione nel gruppo Lufthansa». Integrazione che segna una svolta decisiva nella vita della compagnia, aprendo nuovi, inte-

ressanti scenari. Continua Grossi: «Le prospettive di chiusura per il 2010 sono positive rispetto a quelle del 2009. Tutto ciò grazie alla strategia “Austrian Next Generation” che comprende misure quali l’aumento di capacità, il potenziamento delle frequenze, l’offerta di prezzi più interessanti e di nuovi servizi. Per quanto riguarda in particolare il mercato Italia questa estate abbiamo aumentato la capacità sui voli in partenza

dagli aeroporti milanesi Malpensa e Linate, misura che manterremo anche per l’inverno 2010/2011». L’imminente stagione invernale porterà anche un’altra novità: tariffe più flessibili e convenienti sui voli intercontinentali. Spiega Grossi: «Con la winter 2010/2011 introduciamo una nuova struttura tariffaria che consente maggiore flessibilità e tariffe più convenienti sull’intercontinentale e verso il Medio Oriente. Questo processo

“in Manterremo anche inverno l’aumento di capacità su Malpensa e Linate

Glauco Grossi di revisione tariffaria è stato già applicato sul network europeo, per il quale nel corso del 2010 abbiamo portato a termine l’implementazione di una nuova struttura tariffaria. Per il futuro continueremo a puntare sul traffico business e se Austrian rispetterà le previsioni di crescita ci sarà un ampliamento del network, con particolare attenzione anche alle destinazioni intercontinentali». Il mercato su cui Austrian punta maggiormente è però l’India, come dimostra la recente apertura della rotta verso Mumbai. «L’apertura del nuovo

” collegamento verso Mumbai è orientata ad ampliare ulteriormente l’offerta per i business traveller - commenta Grossi -. Il profilo del passeggero Austrian Airlines è l’uomo d’affari che sceglie la compagnia austriaca sia per la sua estesa rete di collegamenti che per il comfort, la cortesia e il servizio di bordo e a terra, elementi distintivi della compagnia. «Inoltre grazie ai tempi di trasferimento di circa 25 minuti offerti dal nostro hub di Vienna, Austrian garantisce ottime coincidenze anche sui voli per Delhi operati dalla compagnia».

29


Quotidiano www.travelquotidiano.com

23 ottobre 2010

Compagnie aeree Potenziato anche il network Blu-express

Curaçao debutta nell’inverno di Blue Panorama

ROMA - Curaçao è la novità del lungo raggio di Blue Panorama Airlines. Già dalla scorsa estate e grazie alla collaborazione con l’ente del turismo di Curaçao, la compagnia collega infatti Milano Malpensa all’isola delle Antille Olandesi, servizio che riconferma per la stagione invernale. «Proprio Curaçao ha rappresentato quest’anno la novità assoluta sul mercato – sottolinea Remo Della Porta, vicepresidente commerciale di Blue Panorama Airlines – ed anche per l’inverno questa meta, grazie anche al crescente interesse degli operatori, promette di dare grandi soddisfazioni a dimostrazione della capacità di innovare della nostra compagnia». La strategia in atto prevede dunque il potenziamento proprio sulle Antille Olandesi. «Consideriamo l’esperienza delle Antille Olandesi – spiega Francesco Veneziano, vicepresidente commerciale di Distal & Itr Group – la conferma del dinamismo e della capacità di intuizione di Blue Panorama nell’aprire nuovi spazi al mercato e al turismo». La compagnia, forte dei collegamenti nell’area caraibica su Cuba e Repubblica Dominicana, rilancia su

Cancun, destinazione in netta ripresa dopo le difficoltà degli ultimi anni e riconferma le partnership con i maggiori t.o. non solo sui Carabi, ma anche su Africa, Sud-est asiatico e mar Rosso, dove opera con 25 rotazioni settimanali da tutta Italia. «Grazie alla nostra flotta di 14 aeromobili ed alla storica collaborazione con i più importanti marchi del tour operating italiano – sottolinea Franco Pecci, presidente di Blue Panorama Airlines – la compagnia per il prossimo inverno rafforza sempre più la sua già affermata leadership sul mercato del trasporto aereo e del turismo». La programmazione in Oriente vedrà, dal 19 dicembre 2010, tre voli dall’Italia per Bangkok e Phuket (Blue Panorama Airlines è l’unico vettore italiano ad operare voli diretti per la Thailandia, da Milano e Roma), mentre in Africa voli su Mombasa e Zanzibar. Potenziato anche il network sui voli domestici di Blu-express.com: voli aggiuntivi su Torino (il lunedì e venerdì), su Catania (il venerdì e sabato), voli giornalieri su Nizza, voli dal lunedì al venerdì e la domenica su Istanbul da Roma e Milano, tre voli giornalieri e uno la domenica su Palermo.

Il vettore registra un aumento passeggeri del 30% rispetto all’esercizio precedente. Si rafforza la partnership con Alitalia

di CINZIA BERARDI

MILANO - Se a livello mondiale il trasporto aereo sembra aver superato i due anni più difficili della sua storia, i vettori europei stentano a riprendere quota. Per restare a galla servono un management di lunga esperienza, una struttura agile dal punto di vista dei costi, alleanze capaci di realizzare economie di scala non più rinviabili. Ne è un esempio Air Italy, come racconta Alessandro Notari, direttore commerciale del vettore privato italiano guidato dal comandante Giuseppe Gentile. Quali sono gli ultimi dati sul traffico passeggeri di Air Italy? «A fine ottobre, in chiusura del bilancio annuale, registriamo quasi un milione e mezzo di passeggeri, il 30% in più dell’anno precedente».

Air Italy consolida risultati e sviluppo Può riassumere i termini della collaborazione con Alitalia? «L’accordo di codesharing si applica a varie rotte, tutte già attivate nella primavera-estate, che verranno mantenute nel periodo invernale: si tratta sempre di voli domestici, operati prevalentemente con nostri aeromobili da tantissimi aeroporti italiani». Sono previsti sviluppi di questa collaborazione? «Oltre all’accordo commerciale, Alitalia ci fornisce dei Boeing 737 ex Air One a fine leasing, che verranno gradualmente sostituiti a partire dal-

l’aprile 2011 con Boeing 737-700. Inoltre a Fiumicino ci serviamo dell’handling di Alitalia, che nello scalo romano a sua volta alimenta i nostri voli di lungo raggio da 20 città italiane. Le coincidenze sono state studiate ad hoc, soprattutto per il nostro volo del martedì e venerdì per Fortaleza, che decolla alle 11,25 del mattino». Quali novità da segnalare sull’orario invernale? «Senz’altro il doppio volo del sabato per La Romana, sia da Roma sia da Milano, poi il mantenimento del Nosy Be, ripartito tra diversi operatori:

Albatour, Ora Hotels, Hotelplan, Alpitour, Veratour, più una quarantina di posti solo volo che vendiamo direttamente, e senza alcuna difficoltà. Inoltre adesso le miglia raccolte col programma fe-

deltà di Alitalia potranno essere spese anche per acquistare nostri voli su destinazioni l e i -

“Non inseguiamo quote di mercato ma la sostenibilità del business ” Alessandro Notari

Dati di traffico positivi nei primi nove mesi 2010. Nel mirino i segmenti Mice e viaggi di nozze

sure, tra cui Maldive, Kenya e Zanzibar. Infine ricordo l’aumento delle frequenze sul Brasile e i voli su Point-à-Pitre e Dubai in collaborazione con Costa Crociere». Ci sono quote di mercato che pensate di occupare in seguito alla scomparsa di alcuni concorrenti? «La nostra capacità e gli aeromobili sono rimasti gli stessi, abbiamo solo riorganizzato i voli sul Brasile: non inseguiamo quote di mercato ma la sostenibilità del business, che è poi la migliore garanzia per i nostri clienti». Il fondo Synergo ha rivenduto a Air Italy il 40% del capitale in suo possesso. Cambierà qualcosa? «Assolutamente nulla: ci siamo lasciati con Synergo in ottimi rapporti, riproponendoci di collaborare in futuro, se ce ne sarà l’occasione».

Attesa per le consegne da parte di Boeing

Air Namibia torna a crescere in Italia Saudi Arabian Airlines di MANUELA CUADRADO

MILANO - Niente nuvole nei cieli di Air Namibia per questo 2010. La compagnia aerea, rappresentata in Italia da Airconsult, si prepara a chiudere l’anno in positivo e guarda al 2011 con ottimismo. Roberto Tresoldi, sales & marketing manager di Airconsult, ha dichiarato: «Riferendomi al mercato italiano, da gennaio a settembre 2010 abbiamo registrato una crescita del 23% rispetto allo stesso periodo del 2009. Una ripresa brillante rispetto al 2009, che aveva registrato una flessione del 10% rispetto al 2008, anno di grande successo per Air Namibia». Metodo che funziona, non si cambia: «Il prodotto è rimasto invariato: stesse rotte, stesse frequenze, sei voli la settimana Francoforte-Windhoek. Abbiamo un accordo con Alitalia per collegamenti da Fiumicino e Linate: con un solo biglietto si può volare fino a destinazione oppure scegliere di raggiungere Fran-

coforte autonomamente e imbarcarsi direttamente da lì». I numeri di quest’anno si devono sicuramente a una maggiore segmentazione del mercato. «I settori su cui puntiamo maggiormente sono Mice e viaggi nozze, che saranno il nostro target principale nel 2011. Il settore Mice invece è al centro della nostra attenzione già da un paio d’anni. Il motivo è semplice: i nostri periodi di massimo riempimento sono luglio e agosto, mesi ormai saturi di prenotazioni in cui, evidentemente, è il mercato leisure ad essere predominante. Puntare sul Mice ci aiuta a crescere nelle stagioni di spalla, perché è molto difficile convincere il turismo tradizionale alla destagionalizzazione sulla destinazione Namibia». La crescita di Air Namibia conferma la ripresa del settore Mice, che, sottolinea Tresoldi, «si è fermato nel 2009, ma nel 2010 c’è stata una grande ripresa. Quando mi riferisco al segmento Mice intendo soprattutto incentive, per-

+23% Mercato italiano gen-set 2010

6Voli settimanali da Francoforte

ché la Namibia a livello strutturale non è ancora pronta ad aprirsi al mercato congressi europeo, anche se è una meta di ri-

ferimento per i sudafricani». Per il momento, Air Namibia si concentra sul consolidamento della propria posizione di mercato. «Non abbiamo in previsione nuove rotte né di entrare a far parte di alleanze –sottolinea Tresoldi -. Siamo una compagnia di nicchia e possiamo permetterci il lusso di mantenere una forte autonomia. Siamo coscienti che entrare in un’alleanza può essere vantaggioso da un punto di vista commerciale, molti vettori l’hanno fatto riuscendo comunque a conservare la propria identità di marchio». «Nel 2011 - conclude Tresoldi - vogliamo rafforzare ulteriormente la nostra immagine e il legame con la destinazione, la Namibia, un paese splendido che vale la pena visitare anche in stagioni diverse da quella estiva. Il 95% degli italiani che visita il paese lo fa con finalità turistiche. Ottobre è un ottimo mese, i turisti tedeschi lo sanno già da tempo e ora finalmente iniziano ad accorgersene anche gli italiani».

accoglie in flotta il primo Airbus A321

AMBURGO - Saudi Arabian Airlines ha accolto in flotta, ad Amburgo, il suo primo Airbus A321. La compagnia ha siglato un contratto per l’acquisto di 82 aeromobili da Airbus e Boeing tra i quali 25 A321 in linea con il piano di rinnovamento della propria flotta sui servizi domestici ed internazionali. L’Airbus A321, uno degli aerei più popolari e con i più elevati servizi di bordo, sarà configurato con 20 poltrone di business class e 145 di guest class. Saudi Arabian Airlines ha già ricevuto 25 tra A320 e A330 della nuova flotta Airbus. Inizieranno invece a breve le consegne di 12 Boeing B777 e 12 Boeing B787 Dreamliner. La compagnia è l’unico vettore ad offrire comodi voli diretti no-stop tra l’Italia ed il Regno dell’Arabia Saudita, collegando con sette voli settimanali Milano e Roma a Jeddah e Riyadh.

31


Quotidiano www.travelquotidiano.com

23 ottobre 2010

Compagnie aeree Operativi i due nuovi collegamenti per Phuket, da novembre si aggiungerà quello su Hanoi. Stime positive in vista della stagione invernale Nel 2011 con 98 rotte

ROMA - (p.c.) Non si arrestano gli investimenti su network e flotta di Qatar Airways. Morena Bronzetti, direttore generale Qatar Airways Italia e Malta, riassume andamento e progetti di sviluppo. Come è andata l’estate, in Italia e a livello internazionale? «Durante l’estate, a livello globale, abbiamo registrato un andamento fortemente positivo con una sensibile ripresa del traffico passeggeri. Anche nel lungo periodo della crisi finanziaria internazionale, Qatar ha proseguito la sua politica di investimento acquistando nuovi velivoli e allargando il suo network a nuove destinazioni. Anche in Italia è stata adottata la stessa formula durante il periodo più difficile con l’aumento delle frequenze e dei voli giornalieri da Roma e da Milano che hanno prodotto una sensibile crescita rispetto all’anno precedente, con un elevato load factor. Questa

MILANO - Le novità del network Qatar Airways includono il potenziamento a «tre voli giornalieri da Doha a Bangkok, mentre diventano 88 a settimana i collegamenti con 11 città indiane e migliorano le coincidenze di tutte le destinazioni con i voli in arrivo dall'Italia» precisa Morena Bronzetti. In pratica, con la prevista apertura di altre destinazioni europee «Budapest, Bucarest, Bruxelles e Nizza che si aggiungono al recente avvio dei voli su Buenos Aires e San Paolo, Qatar Airways inizia il 2011 con 98 rotte in cinque continenti».

Qatar Airways potenzia il network internazionale tendenza positiva copre sia il segmento leisure sia quello business travel». Le stime per fine 2010? «Per il periodo delle vacanze di Natale e fine anno, e anche per la prossima primavera le previsioni sono positive e ottimistiche, come dimostrano le numerose prenotazioni già effettuate sui

nostri voli e il successo registrato, sin dal primo annuncio, dal nuovo volo diretto per Phuket che è decollato il 12 ottobre». Quali le principali novità del network? «Sicuramente i due nuovi voli per Phuket in Thailandia e Hanoi in Vietnam. Queste due destinazioni sono già presenti nei

“ Siamo cresciuti sia da Roma sia da Milano, registrando un elevato load factor

Morena Bronzetti

cataloghi dei principali t.o. ma le combinazioni di viaggio offerte ora dalle coincidenze del “timetable” di Qatar Airways aprono nuove e interessanti prospettive commerciali. Dal 12 ottobre è in linea un collegamento da Roma e Milano a Phuket con transito a Doha e proseguimento via Kuala Lumpur in Malesia. Gli operatori possono quindi offrire la possibilità di aggiungere al tradizionale soggiorno mare a Phuket anche visite ed escursioni nella capitale malese ed in

Morena Bronzetti

altri siti del paese. Dall’inizio di novembre, poi, Qatar Airways raddoppia sul Vietnam inserendo nel network, oltre lo scalo di Ho Chi Minh City nel sud, anche la città di Hanoi al nord». Proseguono gli investimenti sulla flotta? «La flotta Qatar conta oggi 88 velivoli e aumenta a un ritmo di un nuovo aereo ogni mese con la consegna dei 32 B777 già ordinati e in fase di allestimento. Il piano di sviluppo della flotta prevede entro il 2012 la consegna e l’attività operativa di cinque A380, 80 Airbus A350 e 60 Boeing 787, oltre ai 32 Boeing 777, molti dei quali già in servizio». Migliorie a livello di

prodotto? «Per i clienti di business class, offriamo servizi di altissimo livello qualitativo sia a bordo degli aerei sia nei punti di imbarco e di sosta. «Alla clientela italiana segnaliamo in modo particolare le facilitazioni offerte durante la sosta a Doha dal Premium Terminal messo a disposizione dei passeggeri in transito, con ristoranti, docce, saune e stanze da riposo. In ambito economy abbiamo aumentato la franchigia bagagli a 23 chilogrammi. Ma la grande novità futura per i passeggeri di Qatar Airways sarà, dal 2012, l’apertura dell’avveniristico aeroporto internazionale di Doha».

33


Quotidiano www.travelquotidiano.com

23 ottobre 2010

Alberghi Il gruppo sardo mantiene il passo e investe ancora su qualità dei servizi e fidelizzazione della clientela

Delphina Hotels consolida i risultati di MARIA CARNIGLIA

OLBIA - Delphina Hotels & Resorts consolida il fatturato. Il gruppo alberghiero chiude una stagione che si è dimostrata in linea con le previsioni ed affila le armi per affrontare il 2011 con servizi e plus in grado di soddisfare al meglio gli ospiti. «La nostra scommessa – spiega Francesco Muntoni, presidente Delphina - è sempre stata quella di conquistare e fidelizzare i nostri clienti grazie ad un elevato rapporto qualitàprezzo. Il consumatore è sempre più esigente e vuole spendere i propri soldi per qualcosa di speciale. Da anni ormai puntiamo sull’advance booking e il sotto data è stato limitato anche se purtroppo la tendenza del mercato sarebbe quella. Siamo estremamente coerenti e mai abbiamo abbassato un prezzo sotto data.

Noi premiamo solo chi prenota prima». Per quanto riguarda i mercati esteri Delphina sottolinea un calo degli arrivi provenienti da Inghilterra e Germania e un incremento da parte di quelli di Spagna e Paesi dell’Est. «Ci sono sempre delle fluttuazioni nel mercato – aggiunge Muntoni - e sono di difficile previsione. Un ruolo importante lo assumono anche la programmazione dei voli e i grossi tour operator che possono in qualche modo accentuare o ammortizzare queste fluttuazioni. Noi abbiamo una clientela mista e non abbiamo mai voluto creare concentrazioni pericolose verso nazionalità particolari o t.o. esclusivi-

Space Hotels, benefit per gli ospiti delle alberghi italiani

Panoramica del Resort Valle dell’Erica

sti». La commercializzazione del prodotto è affidata in gran parte alle agenzie di viaggio e agli operatori. «Saremo forse in contro tendenza – commenta il

presidente Delphina - ma non crediamo che internet sia la panacea a tutti i mali. Crediamo nelle agenzie di viaggio e nella professionalità di chi propone un viaggio al proprio cliente».

“ Ormai da anni puntiamo sull’advance booking: anche quest’anno le prenotazioni sotto data sono state limitate ” Francesco Muntoni

Cinque new entry in directory 2010

Delphina lamenta una mancanza di promozione mirata sull’isola: «La Sardegna soffre purtroppo le conseguenze di una fievole promozione istituzionale e soprattutto della carenza di trasporti pubblici. Nel nostro caso – conclude Muntoni - abbiamo dovuto fare tutto da soli, sopratutto per quanto riguarda la promozione del Nord della regione».

MILANO - Nel 2011 tutti coloro che viaggeranno con una prenotazione effettuata tramite Space Hotels godranno, in tutti gli alberghi italiani affiliati, di una serie di vantaggi: prima colazione a buffet, una bottiglia di acqua minerale da mezzo litro al giorno a persona in camera e un’ora di collegamento Internet per camera al giorno, in camera o all’internet point dell’albergo. Intanto la directory 2010 del gruppo alberghiero si è arricchita di cinque nuove strutture: si tratta dell’ Aemilia Hotel a Bologna, del Suite Hotel Santa Chiara a Lecce, dell’Andreola Central Hotel a Milano, dell’Hotel Ariston e dell’Hotel Panama Garden a Roma.

35


Quotidiano www.travelquotidiano.com

23 ottobre 2010

Annunci economici C e r c o Se cerchi lavoro nel settore turistico, se hai qualche opportunità di impiego da offrire o se vuoi vendere o acquistare un’agenzia di viaggio, utilizza lo spazio che Travel Quotidiano riserva agli annunci gratuiti. Come? E’ sufficiente inviare il testo che vuoi pubblicare (massimo 100 parole spazi esclusi) all’indirizzo di posta elettronica: travelannunci@tiscali.it ROMA - AFFITTASI 1, 2 o 3 stanze arredate in ufficio di prestigio, zona S. Giovanni a Roma, con uso di sala riunioni. Tel. ore ufficio 348 4036972. Cedesi bellissima agenzia viaggi provincia monza e brianza, centralissima,completamente ristrutturata, buon investimento. Richiesta 25.000. No perditempo. Chiamare 335 5946004. Agenzia di viaggio cerca collaboratori con proprio portafoglio clienti con cui stabilire interessanti rapporti commerciali. Chiamare Anna Maria, tel. 06 86328806. Agente di viaggio con ventennale esperienza agenzie viaggio, valuta proposte anche part-time con eventuale disponibilita' direzione tecnica regione lombardia dal 1° gennaio 2011. Disponibile anche per consulenze, ottima conoscenza sistemi crs Amadeus Sabre, uso prenotazioni t.o. on line, ottima conoscenza biglietteria aerea e marittima. Vendita viaggi al pubblico sia da pacchetto sia taylor-made, costruzione viaggi di gruppo e incoming, ben introdotta nel settore, discreto pacchetto clienti. Zona di lavoro province di Bergamo, Cremona, Brescia. Antonella, 388 6154563 o scrivere a: antonella.travelagent@gmail.com Cerco impiego presso tour operator o agenzia di viaggio. La mia ricerca è per un ruolo contabile-amministrativo presso agenzie di viaggio in Roma o Terni e zone limitrofe. Esperienza decennale nel settore turismo, bella presenza e ottime capacità di gestione e organizzazione lavoro. Currriculum vitae e referenze disponibili. Per informazioni cell. 347 1409015. PROMOTER A ROMA, ESAMINA PROPOSTE DI COLLABORAZIONE DA PARTE DI TOUR OPERATOR, VALIDA CONOSCENZA AGENZIE VIAGGI DI ROMA E LAZIO, PLURIENNALE ESPERIENZA ED ATTIVITA' PROFESSIONALE - TELEFONARE AL 328 4726504. Direttore tecnico abilitato regione Toscana offresi per copertura titolo. Disponibilità immediata. direttore_toscana@libero.it PROMOTER PLURIMANDATARIO MARCHE, ABRUZZO E MOLISE CON ESPERIENZA E BEN INSERITA NELLE ADV DELLA ZONA, E' DISPONIBILE A VALUTARE MANDATO CON TOUR OPERATOR / CATENA ALBERGHIERA E COMPAGNIA DI NAVIGAZIONE. REF: ANNA, 346 5931283. Promoter per Corner Viaggi Dreams & Holidays Tour Operator specializzato nella realizzazione di pacchetti turistici a medio e lungo raggio seleziona promoter su scala nazionale per l’installazione di Corner Viaggi. Il promoter avrà il compito di installare i Corner Viaggi presso le attività commerciali presenti nella sua area geografica al fine di acquisire una sempre più consistente quota di mercato attraverso l’acquisizione e la fidelizzazione di nuovi clienti. È richiesta un’esperienza di vendita di almeno un anno, la capacità di lavorare per obiettivi e di relazionarsi con il pubblico. Per partecipare alle selezioni invia il curriculum vitae all’indirizzo dreamsholidays.job@gmail.com. Il curriculum sarà valutato per le selezioni presenti e future. OFFRESI COPERTURA TITOLO DIREZIONE TECNICA DI AGENZIA DI VIAGGIO PER LA REGIONE PIEMONTE DISPONIBILITA' IMMEDIATA. Contattare NALDO cell.:368 7220467; e-mail: albino_martin@yahoo.it Ho 28 anni e sono laureato in Economia e Gestione dei Servizi turistici, ricerco impiego presso t.o. settore commerciale o adv e comunque all'interno di gruppi turistici. Ho avuto un' importante esperienza di vendita presso uno dei maggiori t.o. italiani svolta all'interno di villaggi in Egitto e relativa conoscenza dello stesso.

o f f r o

v e n d o

c o m p r o

RUBRICA DI ANNUNCI ECONOMICI

Ottima conoscenza scritta e parlata della lingua inglese, conoscenza sufficiente della lingua francese e conoscenze a livello scolastico della lingua tedesca. Sono in possesso del patentino di Accompagnatore Turistico acquisito presso la provincia di Viterbo e di una buona capacità di organizzazione del lavoro; so lavorare sotto lo stress dato dal raggiungimento di un obiettivo. Curriculum vitae disponibile. Per info tel: 328 8942802 o mail: matteuccivladimiro@libero.it Dreams & Holidays Tour Operator specializzato nelle programmazioni medio e lungo raggio, ricerca e seleziona agenti monomandatari e plurimandatari per il Centro, il Nord Italia ed in province del Sud Italia ed isole ancora prive di tale figura. L'agente avrà anche il compito di coordinare le adv verso una nuova commercializzazione territoriale ideata dall'azienda, con l’obiettivo di acquisire una sempre più consistente quota di mercato tramite l'acquisizione e la fidelizzazione di nuova clientela. Si richiede esperienza di almeno due anni e portafoglio clienti. Invia il tuo curriculum vitae al seguente indirizzo mail: infodreamsholidays@gmail.com Il tuo curriculum sarà valutato per le selezioni presenti e future. Direttore tecnico abilitato regione Lombardia offresi x copertura titolo. agentediviaggi@libero.it Ventennale esperienza presso agenzie di viaggi ed un primario tour operator, abilitazione alla direzione tecnica, cerca impiego nel settore programmazione (preferibilmente corto raggio o emisfero australe) in t.o. a Genova, Milano o Torino. Esperienza nella gestione prodotto, realizzazione cataloghi, costing-pricing, contrattazione con fornitori, gestione allotment, rapporti commerciali, problem solving. Cristina 338 9822083. Direttore di albergo romagnola con venti anni d'esperienza di hotel e villaggi in italia e all' estero si offre disponibile per nuovo incarico. Mobile: 0039 333 6676200. gaudenziclaudia@yahoo.it TRANSHOTEL CENTRAL DE RESERVAS S.L. Sales Account Manager / Commerciale - Homebased REGIONE SICILIA Il candidato prescelto sarà responsabile di incrementare il portafoglio clienti e fidelizzare quelli già esistenti nel mercato turistico italiano. Le principali mansioni che il candidato dovrà svolgere sono le seguenti: - Commercializzare il nostro sistema di prenotazioni online che permette la comunicazione diretta tra le agenzie di viaggio, gli hotel e i fornitori di servizi turistici a livello internazionale. - Elaborare presentazioni commerciali ai nostri clienti e negoziare nuove condizioni - Effettuare analisi di vendite per rilevare eventuali variazioni e definire le necessarie azioni commerciali. Requisiti minimi: - Almeno tre anni di esperienza nella vendita nel settore turistico italiano svolgendo le suddette mansioni. - Ampia conoscenza del settore turistico in Italia. - Patente di guida e veicolo privato. - Perfetto dominio dell’italiano, inglese o spagnolo. Si prega di inviare un dettagliato curriculum vitae e autorizzazione al trattamento dei dati personali, secondo quanto previsto dalla Dls 196/03, con alla email: recruitment@transhotel.com Genova - Avviata agenzia viaggi/tour operator (1.500.000 di fatturato annuo, leader nel settore online), ricerca socio per sostituzione di una persona anziana nella compagine societaria. Per informazioni e dettagli telefonare allo 340 1558030. Trentennale esperienza nel turismo con patentino di direttore tecnico, cerca impiego tour operator o agenzia viaggio a Milano. Tel 338 2468264. Cerco impiego presso tour operator o agenzia di viaggio con possibilità di crescita professionale. Attualmente la mia ricerca è per un ruolo contabileamministrativo presso t.o di medie e grandi dimensioni in Milano e zone limitrofe. Esperienza ultradecennale nel settore turismo, bella presenza e ottime capacità di gestione e organizzazione lavoro. Competenza e capacità a 360 gradi nell'ambito di contabilità clienti - Recupero Ccrediti presso t.o. di

grandi dimensioni. Currriculum vitae e referenze disponibili. Per informazioni cell. 339 3065121. Importante azienda turistica internazionale, ricerca, per i propri uffici di Roma: responsabile nel settore incentive & business travel per la gestione e o sviluppo della clientela. Requisiti richiesti: esperienza nel settore e buona conoscenza del mercato; conoscenza informatica e delle lingue straniere; comunicativa e predisposizione alle pubbliche relazioni; spirito d’iniziativa e buone capacità organizzative; possibile portafoglio clienti. Prevediamo retribuzione adeguata al ruolo, incentivi economici e possibilità di carriera. Si garantisce massima riservatezza. Inviare curriculum vitae al seguente indirizzo e-mail: ricerca.roma2010@libero.it alla cortese attenzione del sig. Fabio Esposito. Agenzia di viaggi in Fiumicino cerca addetta al banco con esperienza maturata nella vendita di pacchetti turistici, biglietteria aerea, prenotazioni navali. Inviare mail con curriculum a: patrizia@viagginelfirmamento.it Oppure chiamare lo 06 6520102. Cerco impiego presso tour operator con possibilità di crescita professionale. Attualmente la mia ricerca è per un ruolo commerciale/programmazione presso tour operator di medie/grandi dimensioni zona Milano, Bergamo e province. Ottima esperienza presso tour operator di medie dimensioni specilizzati su lungo e medio raggio, 29 anni, bella presenza, ottima capacità di gestione e organizzazione lavoro. Attualmente mi occupo di programmazione oceano Indiano, operativo, gruppi & incentive. Ho conoscenza a 360 gradi del lavoro svolto all interno dei t.o. in quanto ho lavorato anche come booking indivuale, responsabile operativo e un po’ commerciale. Curriculum vitae e referenze disponibili. Per informazioni: tel. 339 5302497 (dopo ore 18,00 oppure pausa pranzo). Cerco impiego in qualità di resident manager nell'arcipelago di Capo Verde e/o isole Canarie (valuto comunque altre proposte in altri paesi). Ottima esperienza presso tour operator di medie dimensioni specilizzati sul lungo e medio raggio, 29 anni, bella presenza, ottima capacità di gestione e organizzazione lavoro. Attualmente mi occupo di programmazione oceano Indiano, operativo, gruppi & incentive. Ho conoscenza a 360 gradi del lavoro svolto all interno dei t.o. in quanto ho lavorato anche come booking individuale, responsabile operativo e un po’ commerciale. Curriculum vitae e referenze disponibili. Per informazioni: tel. 339 5302497 (dopo ore 18,00 oppure pausa pranzo). Offresi copertura titolo direzione tecnica di agenzia di viaggio per la Regione Lazio. Disponibilità immediata. Contattare Brigitte cell.: 335 8414051; e-mail: brigitte@perroni.eu Distal & Itr Group ricerca esperto agente di viaggio specializzato nella vendita di pacchetti turistici con capacità di negoziazione con i tour operator e gestione dei rapporti con clienti individuali e organizzati (cral, enti etc.). Sede di lavoro: Roma. Rif. Agente di viaggio Inviare il cv a: commerciale@distal.it Distal & Itr Group, GSA (General Sales Agent) di numerosi vettori nazionali ed internazionali, con sede di riferimento Milano, ricerca due promotori vendite per le seguenti aree: - Nord est - Nord ovest Requisiti: minimo 3 anni di esperienza nel settore turistico, preferibilmente trasporto aereo e della rete agenziale nell’area di competenza, automunito. Conoscenze informatiche di base. Ottima predisposizione ai rapporti interpersonali, dinamismo, orientamento alla vendita e forte determinazione al raggiungimento dei risultati sono i requisiti fondamentali per candidarsi. Conoscenza inglese. Rif. Promotori Vendite. Inviare il cv a: commerciale@distal.it OFFRO TITOLO DIREZIONE TECNICA ADV REGIONE LAZIO ANCHE CON CONSULENZA E PORTFOLIO CLIENTI. 500 euro MENSILI. TEL. 393 0703541. Offro copertura titolo direttore tecnico di agenzia viaggio e turismo per varie regioni, in particolare per TOSCANA e LIGURIA. Cell. 347 5599801; mail: info@4roomspisa.it

37


Quotidiano www.travelquotidiano.com

23 ottobre 2010

Alberghi Prosegue lo sviluppo europeo: Francia, Monaco e Londra in primis. In crescita anche l’offerta italiana

di CAMILLA MADERNA

MILANO - Incremento di fatturato e di room nights per il 2010 di Choice Hotels, ma ancora qualche novità da rivelare: appuntamento d’obbligo Ttg Incontri. «E’ stato un anno complessivamente positivo, inoltre abbiamo mantenuto la stessa adr – commenta Margit Koller, managing director central Europe - lavorando sulla qualità dell’offerta, sull’aggiunta di nuovi servizi, senza svalutare le tariffe con sconti aggressivi». Gli incrementi sono dovuti anche alle nuove affiliazioni, «quest’anno abbiamo superato i 6 mila hotel nel mondo e la previsione è in crescita. A livello europeo le affiliazioni si sono concentrate soprattutto a Monaco, Londra e in Francia. Inoltre siamo entrati in un nuovo mercato, quello polacco, con le cinque strutture affiliate a fine 2009 e stiamo valutando l’ingresso in altre regioni europee, con la collaborazione di partner locali». L’offerta italiana cresce a sua volta di 147 camere grazie «all’inaugurazione del

Choice Hotels: tengono fatturato e room nights Quality Hotel di San Martino nei pressi di Lecco che conta 92 camere e il Clarion Collection Arthotel e Park di Lecce, da 55 camere specifica la manager -. Inoltre abbiamo alcune lead nelle principali città che speriamo di consolidare entro la fine dell’anno». Considerando le affiliazioni concluse e i progetti in fieri, la scelta del franchising da parte delle strutture di piccole e medie dimensioni mostra non solo di rappresentare un trend del mondo dell’hotellerie, ma una strategia importante per il gruppo Choice: «Lo scenario italiano è ideale per

questo modello di business perché presenta un numero elevatissimo di hotel indipendenti, di cui solo una minima parte è affiliata ad un marchio – prosegue Margit Koller -. Noi operiamo con un franchising puro: l’hotel rimane con una gestione indipendente ma con una visibilità immediata in tutti i segmenti e in tutto il mondo grazie al valore aggiunto di una catena internazionale. Inoltre offriamo una soluzione di soft branding, con adeguamenti agli standard qualitativi non invasivi, che quindi non richiedono importanti investimenti da parte della proprietà. Siamo in grado di

“suAbbiamo mantenuto l’adr, lavorando qualità dell’offerta e nuovi servizi ”

convertire in maniera veloce ed efficace gli hotel esistenti ma anche le nuove costruzioni alberghiere». Oltre ad ingrossare le fila, la catena alberghiera presenta a Ttg Incontri tre importanti novità: cinque nuovi pacchetti Park, Sleep and Fly, Park, Slep and Cruise, City Break, Romance & Indulgence e Christmas Shopping, disponibili sul sito choicehotels.it e choicehotels.com, e volendo si potrà accedere al mondo Choice attraverso il social network Facebook direttamente dal sito www.facebook.com/Choi ceHotelsEurope L’incontro con il settore b2b sarà anche l’occasione per lanciare il programma “Choice Privileges”, che prevede la pos-

Notizie

In 10 righe - Westin Hotels Starwood Hotels & Resorts ha firmato un accordo per l'apertura di due nuove strutture a marchio Westin a Panama. Si tratta del The Westin Playa Bonita Panama, a 20 minuti d'auto dal centro di Panama City, che verrà inaugurato nel 2011. L'anno seguente arriverà invece il Westin Panama, situato nel cuore del distretto finanziario di Panama City, Costa del Este.

- Design Hotels

“abbiamo Quest’anno superato i 6 mila alberghi nel mondo

Margit Koller sibilità di guadagnare 10 mila punti bonus per quanti riusciranno ad iscriversi durante i giorni della fiera, con estrazione finale.

Design Hotels ha siglato un accordo con Sixt che prevede la possibilità di combinare la prenotazione di soggiorno e noleggio auto sul sito della catena alberghiera. La compagnia di rent-a-car tedesca offre una vasta scelta di opzioni noleggio in varie destinazioni e idee di pacchetto: ad esempio un soggiorno al Dolder Grand a Zurigo con un giro tra le Alpi in jeep, oppure l'abbinata del Leon's Place a Roma con una Smart.

Il complesso conta 171 appartamenti abbinati alla formula hotel o b&b

Countdown per il Poggio all’Agnello di EDVIGE MARTORELLI

PIOMBINO - Debutterà nel marzo 2011 Poggio all’Agnello, il nuovo resort situato all’interno del golfo di Baratti a Piombino. «La scelta di investire in questa zona – ha spiegato Riccardo Peccianti, sales manager del villaggio turistico – nasce dalla considerazione che, nonostante la crisi del settore, il golfo di Piombino rimane il punto di mare più caratteristico e visitato della Toscana e che la costa etrusca è anche una zona di forte richiamo per i turisti di tutta Europa: non solo tedeschi, come era fino a 30 anni fa, ma anche inglesi, olandesi e svizzeri si concentrano in quest’area sia prima che dopo la stagione estiva». Aperto, pertanto, 12 mesi l’anno, Poggio all’Agnello ha la caratteristica di permettere ai suoi ospiti di sentirsi veramente in Toscana: «Il nostro resort – ha spiegato Peccianti – sorge sulle ceneri di una vera fattoria ed i lavori di restauro sono rimasti sempre in linea con lo stile originario. In più, tutte le attività pensate per i clienti e le numerose escursioni daranno loro modo di vivere questa terra fino in fondo». Il complesso è composto

“ Un’offerta trasversale, dalle famiglie al segmento Mice e congressi

Riccardo Peccianti

da 171 appartamenti di varia tipologia e dispone di ogni comfort: bar e ristorante, centro benessere, piscine e parcheggio privato. «Non si tratta di un semplice villaggio vacanze – ha proseguito Peccianti – ma di una struttura basata sulla filosofia degli appartamenti self catering con le comodità della formula hotel o b&b. La nostra offerta è particolarmente adatta sia alle famiglie con bambini,

per le quali abbiamo pensato a servizi dedicati e a partnership con scuole di sub e tiro con l’arco, sia ai gruppi». Ma Poggio all’Agnello strizza l’occhio anche ai segmenti Mice e wedding, con due sale congressi, di cui una modulabile per 200 persone, ed una cappella privata consacrata. «La nostra location poi – ha sottolineato Peccianti - si presta particolarmente anche al lancio di automobili, una novità assoluta per un villaggio turistico ma su cui puntiamo molto». La promozione del resort è iniziata da tempo: «Abbiamo già partecipato a numerose fiere di settore e workshop, anche internazionali, quali Ttg, Bit, Bto e Nofrills», ha affermato ancora Peccianti. Prossimo appuntamento in agenda, dopo la due giorni di Ttg Incontri, Milano con Bit 2011.

39


Quotidiano

23 ottobre 2010

www.travelquotidiano.com

Alberghi

Notizie

In 10 righe

- Hyatt Hotels Corp.

- AAA Hotels e Zitahli Resorts&Spa

Hyatt Hotels Corporation ha siglato un accordo di management per 11 alberghi in Cina, che andranno a raddoppiare il numero delle strutture del gruppo in fase di sviluppo nel Paese. Di questi 22 alberghi quattro (e precisamente Park Hyatt Ningbo, Hyatt Regency Jinan, Hyatt Regency Guiyang e Hyatt Regency Qingdao) apriranno i battenti nel 2011. L’inaugurazione delle altre nove è prevista invece per il 2012. Hyatt raggruppa oggi 17 strutture in Cina: il Celeste Impero conta infatti il maggior numero di hotel del gruppo, Stati Uniti esclusi.

AAA Hotels & Resorts e Zitahli Resorts&Spa partecipa a Ttg Incontri per ribadire l'attenzione verso il mercato italiano. I due brand fanno capo allo stesso head office. Gli AAA Hotels&Resorts puntano sul rapporto qualità prezzo e servizio eccellente, mentre il marchio Zitahli Resorts&Spa è caratterizzato da lusso, design e privacy. «Il mercato italiano da sempre rappresenta qualcosa di molto speciale per le Maldive, - dice Antonino Cardillo, gm di Zitahli Kuda Funafaru -.Vogliamo incrementare le presenze italiane nei nostri resort».

- Viva Wyndham Maya Presso il villaggio Viva Wyndham Maya in Messico, sono da poco terminati i lavori di rinnovamento del Mini Club che propone animazione assistita ai bambini dai 4 ai 12 anni di età. Tra le tante migliorie, un’area dedicata al riposo dei bambini, una nuova cucina, nuovi arredamenti. Sono stati installati tv da 50 pollici con dvd oltre ad una console per videogiochi Wii. Altra novità del resort sono le “Family Room” composte da due camere comunicanti, riservate a famiglie con figli di età non superiore ai 12 anni.

Il direttore sviluppo illustra le strategie di sviluppo in Italia. «Fare sistema con i piccoli albergatori locali»

Le mosse di Hilton Worldwide di EDVIGE MARTORELLI

LECCE - «In quattro anni siamo passati da quattro a 20 alberghi: una crescita esponenziale, che testimonia come l’Italia sia attualmente un Paese di nostra grande priorità». A dichiaralo è Francesco Cefalù, direttore sviluppo di Hilton Worldwide, in occasione dell’inaugurazione dell’Hilton Garden Inn di Lecce. «Dopo l’Inghilterra, proprio l’Italia vanta il maggior numero di hotel della nostra famiglia, che oggi conta più di 3 mila 600 strutture in 81 Paesi e che si posiziona al terzo posto tra le catene alberghiere con maggior numero di camere - ha affermato ancora Cefalù -. In Italia manchiamo però da regioni importanti come il Piemonte, l’Umbria e la Campania. Il nostro obiettivo primario è di aprire proprio qui nuove strutture mentre, laddove Hilton è già presente, l’idea è di incrementare l’offerta, come è successo in Puglia, e come accadrà in Toscana,

Notizie

In 10 righe - Accor

Accor inaugurerà in Vietnam cinque strutture a marchio Pullman. Si comincerà a metà 2011 con il Pullman Danang Beach, mentre verso la fine dello stesso anno apriranno il Pullman di Vung Tau e quello di Hanoi. Si dovrà invece aspettare il 2013 per il Pullman Saigon Centre e il Pullman Hai Phong Flamboyant Island Resort.

- Radisson

I membri del programma Finnair Plus guadagneranno mille punti per ogni soggiorno in qualsiasi hotel a marchio Radisson Blu e Park Inn by Radisson in Europa, Medio Oriente e Africa. In Finlandia il gruppo Rezidor possiede sette Radisson Blu tra Espoo, Helsinki, Oulu, Turku e Vaasa.

40

26 mln Iscritti Hilton Honors nel mondo con l’apertura, nel 2011, di un Doubletree alle porte di Siena». Un’attenzione particolare al nostro Paese, dunque, dove Hilton sta promuovendo anche il proprio programma di fidelizzazione: «Nel mondo ci sono già 26 milioni di persone che aderiscono al programma Hilton Honors,

In Italia manchiamo ancora da regioni importanti come Piemonte, Umbria e Campania

Francesco Cefalù

scegliendoci come marchio preferenziale – ha affermato Cefalù –. Adesso che in Italia sono presenti venti strutture della nostra catena, la fidelizzazione diventa uno strumento indispensabile per affiliare nuovi consumatori ed ambire ad una buona percentuale della loro spesa alberghiera». Dopo un 2009 influenzato dalla crisi globale, il 2010 sembra essere più roseo per il marchio internazionale: «In questo anno abbiamo registrato una generale ripresa dell’occupazione, specialmente sui nostri hotel di Roma, Venezia e Firenze, anche se le tariffe non sono ancora tornate a livelli ottimali ha dichiarato Cefalù -. Ci stiamo appena lasciando alle spalle alcune dinamiche di mercato che anche un brand solido come Hilton, pur resistendo, non ha potuto ignorare e che, in Italia, si possono combattere solo con strategie comuni, facendo sistema con i piccoli albergatori della realtà locale».

Conferma pugliese con l’Hgi di Lecce

Giancarlo De Venuto

LECCE - (e.ma.) E' stato inaugurato ufficialmente l’Hilton Garden Inn di Lecce, l’ottavo del brand in Italia. «Ci troviamo in un territorio favorevole, che nell’ultimo anno ha registrato 400 mila presenze e un tasso di crescita del 20% rispetto al 2005 ha dichiarato il general manager Giancarlo De Venuto -. Abbiamo deciso di portare qui la nostra esperienza internazionale e ora siamo presenti in Puglia con tre strutture, gli Hgi di Lecce e di Bari e il Doubletree di Acaya: è evidente che crediamo molto in questa regione». Un’importante apertura, accolta favorevolmente dalle autorità locali: «La nostra struttura, pur rispettando gli standard di qualità del marchio Hilton, è fortemente legata al territorio che la ospita – ha proseguito De Venuto –. In particolare, il nostro centro congressuale favorirà la destagionalizzazione dell’offerta, un obiettivo a cui la città di Lecce aspira da tempo e che si può raggiungere soltanto con la standardizzazione e la qualità dei servizi offerti». L’hotel si trova a pochi minuti dal centro storico, offre 143 camere arredate in stile moderno, una piscina esterna panoramica, spa, business center, centro fitness e mille 500 metri quadrati dedicati ai meeting e agli eventi.

Nell’anno del 25° anniversario di attività il gruppo ha inaugurato la settima struttura, il Sibari Green Village di Cassano Jonio

Bluserena: stagione in linea con le attese di MARIA CARNIGLIA

PESCARA - Ottocentomila presenze nella stagione 2010 con l’obiettivo di crescere ancora nel 2011. Bluserena Club & Hotels con sette hotel villaggi 4 stelle tra Sardegna, Calabria, Puglia ed Abruzzo rappresenta sul mercato mare Italia una delle offerte più importanti per quanto concerne la ricettività. Nel 25° anno di attività

Bluserena ha aumentato ancora il numero di strutture aprendo a giugno il Sibari Green Village di Cassano Jonio e raggiungendo così le 3 mila camere. «La stagione 2010 ha soddisfatto le aspettative – sottolinea Silvio Maresca, amministratore Bluserena -, con un’elevata occupazione e feedback positivi dalla clientela su strutture e servizi. Del tutto soddisfacente anche l’esordio del Sibari Green Village di Cassano Jonio, l’ultimo nato in casa Bluserena: oltre 100 mila presenze e riscontri positivi dagli ospiti che hanno trovato ancora una volta le garanzie di una vacanza Bluserena».

Il Bluserena Serené Village

800.000

Presenze stagione 2010

10 mln €

Investimento rinnovi ultimi due anni

Punto di forza del gruppo è l’accoglienza: tra gli ingredienti base il divertimento, ma anche il comfort ed i servizi, con un alto rapporto qualità prezzo. Le strutture sono localizzate direttamente su spiagge attrezzate, e

L’esordio a Cassano Jonio ha visto oltre 100.000 presenze

Silvio Maresca

l’animazione è adatta alle diverse fasce di età. Le strutture alberghiere sono dotate di piscine, campi sportivi, area fitness con palestra e maneggio. Di anno in anno le strutture vengono sottoposte a lavori di manutenzione e restyling. Di fatto, nell’ultimo biennio Bluserena ha investito in questa direzione ben 10 milioni di euro. Entro fine anno prenderà il via la ristrutturazione

del Serena Majestic, l’hotel di Montesilvano. Oltre al Sibari Green Village le strutture Bluserena comprendono in Sicilia il Serenusa Village, in Sardegna il Calaserena Village, in Calabria il Serené Village, il Grand Hotel Serena con le annesse Terme di Torre Canne e il Torreserena Village in Puglia e, in Abruzzo, il Serena Majestic Hotel Residence e centro congressi aperto tutto l’anno.


Quotidiano

23 ottobre 2010

www.travelquotidiano.com

Mondo Il 2010 è l’Anno della cultura e ricorre il 40° anniversario delle relazioni diplomatiche fra i due Paesi

Italia-Cina: patto d’acciaio per potenziare il turismo di GAIA GALLOTTA

PECHINO - Il 2010 è l’anno dei rapporti bilaterali tra Italia e Cina, anno in cui ricorre il 40° anniversario delle relazioni diplomatiche tra i due Paesi e si inaugura, allo stesso tempo, l’Anno della cultura e il Mese del turismo cinese in Italia. I rapporti istituzionali tra Italia e Cina si sono molto intensificati nel corso degli anni, basti pensare che nel 1970, meno di mille persone dalla Cina si recavano ann u a l mente in Italia. Oggi invece sono circa

400.000 Turisti cinesi che visitano l’Italia

400 mila i turisti che visitano il nostro Paese. Molte le iniziative in corso, cominciate con la presentazione del viaggio reportage lungo la Via della Seta, iniziato in agosto da Xi’an e terminato dopo 51 giorni a Roma, con il coinvolgimento di circa 100 giornalisti. Il viaggio, attraverso otto paesi - 15 mila miglia percorse - ha raggiunto 100 mila persone, con una copertura media di 300 mila utenti. A seguire, l'inaugurazione dell’Anno culturale della Cina, che ha preso il via a Roma con la visita

“conferma Il 2010 si uno degli anni migliori per la Cina, con un aumento del 30%

Xiong Shanhua

+30%

Incremento visitatori in Cina nel 2010

40°

Anniversario relazioni Italia-Cina

Il Li River, nella provincia del Guangxi

del premier Wen Jiabao e del Mese del turismo, che si apre con la tappa di Blevio (Como), dove il vice ministro, Du Jiang, incontra il ministro del turismo italiano, Michela Vittoria Brambilla. « Il 2010 si conferma uno degli anni migliori per la Cina - spiega Xiong Shanhua, direttore dell'ente del turismo cinese in Italia - con un incre-

mento del 30% mensile sull’incoming. Stiamo organizzando molti eventi collaterali - prosegue il direttore - come lo spettacolo dei monaci Shaolin, i concerti dei suonatori di musica tradizionale cinese e un roadshow in cui i rappresentanti di ben nove province (Liaoning, Zhejiang, Anhui, Guangxi, Gansu, Ningxia, Qinghai, Cits, Guan-

dong), incontreranno operatori del settore turistico». Le esibizioni e gli incontri sono stati organizzati in diverse città italiane: Firenze, Milano e Rimini nelle giornate del Ttg 2010, dove l’ente del turismo è presente con un padiglione di oltre 100 metri quadri con la presenza di tutte le province cinesi indicate.

Al via “Tourism Year 2011”

Il Nepal incrementa il numero dei visitatori del 20% KATHMANDU - A poco meno di 100 giorni dall’inizio del Nepal Tourism Year 2011, la campagna nazionale promossa al fine di portare in Nepal un milione di turisti, il primo ministro si è detto soddisfatto del numero degli arrivi in Nepal nel periodo gennaio-settembre, che ha superato le 300 mila unità (+20% rispetto al 2009). Gli Italiani, oltre 6 mila nello stesso periodo, aumentano del 31,6%. L’industria turistica ha fatto sforzi notevoli: la struttura aeroportuale è più funzionale (27 le linee aeree internazionali su Kathmandu), la capacità alberghiera è aumentata, c’è accordo per una pace sociale. L’associazione degli operatori trekking ha studiato nuovi itinerari. L’iniziativa più importante sarà l’inaugurazione del Great Himalaya Trail, che collega sei paesi asiatici. L’altra iniziativa è l’offerta del “village tourism”, ovvero la visita di villaggi rurali e la sistemazione presso gli abitanti.

Promozione

Sempre più apprezzate le formule di soggiorno “mobile”, con trasferimenti in moto o bicicletta

Oman Tourism Board si affida ad Aigo

Francia, italiani a +5%. E la crescita continua I progetti di Rail Europe +5% Arrivi italiani

MUSCAT - Oman Tourism Board ha affidato ad Aigo la sua rappresentanza sul mercato italiano per rinforzare la propria presenza sui canali di distribuzione del sistema turistico. «L’Europa è uno dei nostri mercati di riferimento e l’Italia acquisisce una posizione di sempre maggiore spicco nella promozione dell’Oman - dichiara Rania Khodr, direttore dell’Oman Tourism Board per l’Italia -. Dopo anni di presenza in Francia, Oman Tourism Board ha iniziato a guardare al mercato italiano con crescente interesse: basti pensare che ogni anno sono circa 7 mila i viaggiatori italiani che visitano il Sultanato». Il Sultanato dell’Oman è un crocevia fra India e Africa; natura, avventura e cultura sono i pilastri dell’offerta turistica del Paese.

42

testi di ALBERTO CASPANI

PARIGI - Il cinema funziona ormai da bacchetta magica per il turismo. Grazie all’enorme successo del film “Giù al nord”, ambientato nella semisconosciuta regione del Nord-Pas de Calais, i flussi di visitatori italiani hanno ritrovato il loro classico slancio verso Oltralpe, cancellando i risultati negativi del 2009. «Sino ad oggi abbiamo registrato un ottimo +5% negli arrivi dal Belpaese commenta Christian Kergal, direttore di Atout France, l’ente del turismo francese in Italia -, riavvi-

cinandoci con decisione alla soglia degli 8 milioni di visitatori, ma la chiusura dell’anno potrebbe riservare ulteriori buone sorprese. Quel che più stupisce, però, è il cambio di gusto in corso: se Parigi si mantiene sempre bene, la Costa Azzurra sembra esser calata un po’ nell’apprezzamento generale, a vantaggio di alcune regioni sino ad ora considerate solo di transito: è il caso appunto del NordPas de Calais, ma anche dei vulcani dell’Alvernia e dei circuiti enogastronomici nello ChampagneArdenne. Il visitatore italiano non opta più per visite generaliste, ma cerca esperienze ben radicate nelle tradizioni del territorio, apprezza l’offerta di nicchia e, soprattutto, cerca formule di soggiorno mobile». Non a caso il segmento di maggior crescita si è rive-

nel 2010

8 mln

Visitatori italiani stimati nel 2010 lato quello del camping (+25%), trainato dai camperisti, benché non debba sfuggire l’enfasi che la Borgogna ha riservato ai viaggi fluviali lungo i suoi tre principali canali, così come l’Alvernia per il percorso in bicicletta alla scoperta della Via dei cinque formaggi. Proprio quest’ultima regione ha poi lanciato il primo “road book” dedicato agli appassionati di moto, nel quale sono segnalati hotel con facilitazioni per il tar-

“Si sta riscoprendo il Nord” Christian Kergal

PARIGI - Rail Europe confida sul nuovo collegamento luxury Nizza-Mosca e sul potenziamento del servizio di e-ticket (dalle 14 tratte sperimentali di giugno l’emissione sarà a breve garantita per un totale di 260 in tutta Francia e, dal 2011, forse anche per le tratte italiane), mentre nuove soluzione sono allo studio anche per i gds, onde permettere la stampa dei biglietti su paper-vaucher.

get biker. «L’apprezzamento per bungalow e mobilehome rappresenterà la base per rilanciare il sud del Paese, anche se buoni segnali vengono già dalla mobilitazione per Marsiglia2013, cui è stato assegnato il titolo di Capitale della cultura europea. Lo stesso settore ricettivo si sta attrezzando per assecondare il gusto della “vacanza in movimento”, visto che alcuni hotel sono oggi in grado di garantire il trasporto del bagaglio da una sede all’altra, permettendo ai ciclisti di esplorare il territorio in piena libertà. Enogastronomia e talassoterapia sono infatti due segmenti

quasi sempre integrati alla classica base del viaggio». Basti pensare che, nell’arco di appena due anni, il numero di operatori italiani specializzatisi in vacanze vitivinicole è salito da 4 a 12, grazie anche alla notevole vetrina del workshop tematico di Colmar. Le vacanze di nicchia si prestano perfettamente per rispondere all’esigenza di soggiorni più brevi ma dai contenuti ben definiti; se è vero che il numero degli arrivi cresce e interessa l’intero arco stagionale, i pernottamenti sono però in contrazione, spingendosi difficilmente oltre la media delle 4 notti.


Quotidiano

23 ottobre 2010

www.travelquotidiano.com

Mondo Il direttore regionale per Europa e Asia incontra gli operatori

Il rilancio del Messico fa una tappa a Ttg MEXICO CITY - Il Messico in prima fila a Ttg per rilanciare la propria offerta turistica. Anche quest’anno, infatti, il Paese è uno dei protagonisti della fiera. Lo stand di circa 100 metri quadri si trova nel padiglione A1 (corsia 3/4, stand 097099/110-111) e riflette l’essenza e la varietà del Messico: colori forti, ambienti spaziosi e confortevoli, per accogliere tutti coloro che desiderano sco-

Il Messico si presenta a Ttg con un ampio spazio dedicato all’offerta, che spazia dal mare, alla natura, all’archeologia

Manuel Diaz Cebrian

prire le bellezze e l’offerta turistica del Messico, esposta in varie fotografie che tappezzano tutto lo stand. Nel corso dei tre giorni della fiera, importanti rappresentanti del comparto turistico del Messico hanno modo di incontrare, oltre ai giornalisti di settore, i

responsabili dei maggiori operatori turistici italiani, per illustrare le novità dell’offerta turistica del Paese, promuovere le località messicane, intraprendere iniziative congiunte ed elaborare strategie per lo sviluppo del turismo italiano in Messico.

In particolare, all’interno dello stand dell’ente per la promozione turistica del Messico espongono gli stati messicani di Campeche e Yucatán; la destinazione turistica della Riviera Maya; i tour operator Alamos Travel Service, Condor Verde Travel, Ketzaltour, Viajes Libero e Viajes Meca, oltre agli hotel Grupo Posadas. Non mancano poi gli eventi: oltre all’inaugurazione, che ha avuto luogo ieri, c’è anche la tavola rotonda fra il direttore regionale per Europa e Asia, Manuel Diaz Cebrian (nella foto) e la stampa italiana. Inoltre, sono stati messi in agenda vari incontri fra lo stesso direttore, i rappresentanti dei tour operator italiani e quelli delle linee aeree.

Italiani in crescita del 20-25%. Voli potenziati

La Jamaica affila le armi in vista del 2011

Brian Hammond

di MARIANNA DE PADOVA

KINGSTON – Mercato turistico italiano in sensibile aumento e un nuovo collegamento settimanale in partenza da Milano: queste le novità presentate da Brian Hammond, direttore del Jamaica Tourist Board in Italia. «Gli italiani in Jamaica sono aumentati del 20-25% nel periodo che va da novembre 2009 a marzo 2010, a fronte di un aumento degli arrivi internazionali del 4%» così Hammond illustra i dati dello scorso inverno. «Buoni numeri che sono stati poi bloccati dall’eruzione del vulcano islandese, che ha fatto perdere due rotazioni charter, ma la stagione appena iniziata ci vede fiduciosi per performance uguali o superiori da parte del mercato italiano». Per questo saranno tre i voli settimanali che collegheranno Milano all’isola caraibica: «A Blue Panorama si aggiungerà anche Neos. Ora stiamo lavorando per avere anche un volo da Roma: siamo fiduciosi di riuscirci». Negril è tra le destinazioni molto apprezzate dagli italiani, grazie ai suoi 14 chilometri di spiaggia, mentre la costa meridionale, tra Negril e Kingston, è ancora poco sviluppata turisticamente. «Io consiglio sempre di affittare un’automobile e muoversi in libertà: i costi divisi per quattro persone non sono assolutamente proibitivi».

Il ministro del turismo in Italia per presentare il new deal

Ecco la “nuova” India testo e foto di ALBERTO CASPANI

NEW DELHI – Aria nuova in India. Dopo l’entrata in servizio di Gobind C. Bhuyan, direttore dell’ente del turismo indiano in Italia subentrato ad Abdul Mohammed Basheer verso la fine dell’estate, New Delhi potrà contare inoltre sul collegamento diretto di Jet Airways con Milano Malpensa: dal prossimo 5 dicembre prenderà infatti avvio un volo non-stop giornaliero dagli orari quanto mai funzionali (partenza da Milano alle 21.25 e arrivo alle 10 del mattino, mentre da Delhi i voli decollano alle 13.05 per atterrare alle 18). «Il nostro governo ha intenzione di appoggiare ogni iniziativa che potenzi i collegamenti verso l’India - ha dichiarato Kumari Seljia, ministro indiano al turismo giunto a Milano per salutare il nuovo corso del gigante asiatico - dal momento che riteniamo si tratti di una destinazione visitabile in ogni periodo dell’anno, adatta a qualsiasi target, ma che sino ad oggi ha pagato soprattutto la scarsità di voli diretti. Ecco perché, in accordo anche con Air India, siamo al lavoro per migliorare i tempi di connessione dall’Italia rispetto agli scali di Parigi e

44

“ Puntiamo ai 100 mila italiani ” Kumari Seljia Francoforte». Grazie al nuovo collegamento, l’India conta dunque di recuperare il terreno perduto durante la scorsa stagione, che ha registrato circa 78 mila arrivi dall’Italia, con una flessione del 3,3% rispetto all’annata precedente. Se è pur vero che altri mercati hanno contenuto gli effetti turistici della crisi, come provano i numeri positivi garantiti da Africa e Sudest asiatico, le ambizioni del Paese restano ben altre. «Più riusciamo a far conoscere nuove aree e pro-

dotti - osserva il direttore Gobind Bhuyan - più l’India sembra poter raggiungere tetti sino a ora considerati impossibili. Eppure il +10% messo a segno quest’anno sul fronte degli arrivi italiani lascia sperare nel superamento dei 100 mila visitatori già entro la fine della stagione. Indubbiamente il focus sull’area orientale del Paese aiuterà a diversificare l’attuale offerta, ostinatamente concentrata su Rajastan e Kerala, ma una strategia basata più sul prodotto che sulla destinazione sta in realtà regalando soddisfazioni: il turismo wellness, sanitario e rurale avvicinano infatti a nuove aree più velocemente che facendo leva su una promozione generalista». Temi caldi del 2011 saranno dunque l’Orissa, il West Bengala, ma anche il Sikkim e l’Arunachal Pradesh.


Quotidiano www.travelquotidiano.com

23 ottobre 2010

Mondo Grazie anche alle iniziative di promozione e marketing, il Paese lascia la crisi alle spalle

La Thailandia recupera e guarda al futuro -1%

Arrivi italiani gen.-set. 2010 BANGKOK - La Thailandia comincia a riprendersi. «C’è stato un notevole recupero della destinazione commenta Wiyada Srirangkul, direttore dell’ente del turismo della Thailandia in Italia -. L’estate è andata bene e le prenotazioni dell’ultimo trimestre ci fanno ben sperare in un risultato finale molto vicino a quello dello scorso anno, che ha visto la Thailandia crescere del 13% centrando il record storico per l’Italia di quasi 164 mila arrivi. Il dato attuale gennaio - settembre ci vede ancora a un -1% , ma confidiamo di chiudere il 2010 con gli stessi arrivi del 2009». Anche dal dipartimento del turismo della Thailandia giungono notizie positive circa gli arrivi di turisti nel Paese, con punte di crescita fino al 13,3% in questi primi nove mesi dell’anno, pari a 11 milioni 210 mila viaggiatori. Solo nel mese di settembre sono arrivati oltre un milione di visitatori (thailandesi espatriati esclusi) e «se

Promozione

La Giordania fa tappa a Ttg Incontri AMMAN -Il Jordan Toursim Board condivide lo spazio ia Ttg Incontri con quattro tour operator giordani e con la compagnia di bandiera Royal Jordanian. Allo stand anche Luma Al-Khatib, regional manager per Italia e Spagna, che affiancata dal team italiano incontra giornalisti e operatori di settore per presentare il nuovo piano strategico previsto per il 2011 e condividere i dati di crescita del 2010. Secondo le statistiche rilasciate dal ministero del turismo giordano, gli arrivi dall’Italia sono cresciuti del 50% in giugno e del 46% in luglio, per un complessivo aumento del 38% nei primi sette mesi del 2010.

+13%

Incremento arrivi italiani nel 2009 questo trend si manterrà anche nei prossimi tre mesi ha dichiarato il ministro del turismo - punteremo a una oltre 15 milioni di arrivi». «Dopo i disordini di aprile e maggio - aggiunge Sandro Botticelli, marketing manager dell’ente del turismo della Thailandia in Italia - in soli quattro mesi in Italia abbiamo varato ben 24 progetti, che hanno permesso alla destinazione di essere presente e visibile sui principali canali televisivi nazionali e satellitari, sulle radio, oltre che sui quotidiani e sui giornali di settore. Il

“dell’ultimo Le prenotazioni trimestre ci fanno sperare in una chiusura d’anno vicina a quella del 2009

Wiyada Srirangkul

164.000

15 mln

Arrivi italiani registrati nel 2009

trade non è stato dimenticato e, nel corso di questi quattro mesi, abbiamo lanciato iniziative e attività di co-marketing con quattro dei principali tour operator; altre iniziative trade sono in procinto di essere finalizzate e lanciate nelle prossime settimane. Tra i progetti futuri, un grande riscontro verrà dato al mercato dei viaggi di nozze. Dopo il Ttg, da Rimini ci trasferiremo a Roma per partecipare a Sposa 2011 (28 ottobre-1° novembre) con uno stand condiviso con il tour operator Amo l'Oriente. Nel corso della fiera le coppie prossime al “sì” avranno la possibilità di registrarsi al portale di Nozze Click e, a fine febbraio, verrà estratta una coppia che vincerà un viaggio di nozze in Thailandia. La campagna viaggi di nozze durerà cinque mesi, con l'obiettivo di raggiungere almeno 50 mila potenziali coppie». Tra le novità informatiche di Tat Italia c’è la nascita del nuovo sito internet com-

Arrivi totali stimati nel 2010

pletamente rinnovato in tutte le sue parti, mentre Facebook raccoglie sempre più amici, visitatori e amanti della Thailandia. «Siamo assai contenti del successo conclude Sandro Botticelli - e prevediamo di raggiungere a breve le 2 mila 500 persone».

Italiani a +21%

Tourisme Québec: un’estate all’insegna del più MONTREAL - Presenza propositiva di Tourisme Québec e iniziativa di interazione con i partner commerciali per l’edizione 2010 di Ttg Incontri: quest’anno, oltre alla consueta presenza allo stand di Josée Simoneau, responsabile commerciale di Destination Québec per il mercato italiano e di Yvonne Simard, responsabile della comunicazione, Tourisme Québec in partnership con Air Transat, propone a tour operator e agenti di viaggio un incontro formativo della durata di un’ora. Intanto, sono giunti i dati di chiusura dell’estate: 14 mila 719 gli italiani che, tra gennaio e luglio 2010, hanno raggiunto il Québec, facendo registrare un +21% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Un risultato eccellente, che segna la ripresa dei flussi turistici verso la destinazione dopo il leggero calo dello scorso anno. Anche da Montréal giungono dati positivi: Tourisme Montréal dichiara infatti un aumento dell’8% dei pernottamenti.

I nostri connazionali a quota 12 mila arrivi. Fra i più gettonati, il Cattle Drive e Kangaroo Island

Il South Australia festeggia un 2010 da record testi e foto di CINZIA BERARDI

ADELAIDE - Numeri record per l'incoming del South Australia: «Tra giugno 2009 e giugno 2010 i turisti stranieri sono stati oltre 363 mila, con una crescita del 5% che è su-

periore di due punti alla media nazionale. Ancora maggiore è l'incremento dei pernottamenti: 8,2 milioni, ovvero il 16% in più, contro una crescita media dell'intera Australia del 5%». Lo ha dichiarato John Rau, ministro del turismo del South Australia, attribuendo tali risultati ai mercati emergenti dell'Oriente e alla recente apertura di una rappresentanza a Shanghai, che ha incrementato del 110% i visitatori cinesi, 17 mila turisti secondo le ultime statistiche. Nel periodo sopracitato, anche gli italiani hanno

+5% Turisti stranieri

giu.2009-giu.2010

+16%

Incremento notti giu.2009-giu.2010 dato il proprio contributo, toccando quota 12 mila arrivi: lo conferma Michael Seeliger, direttore marketing internazionale dell'ente del turismo, giunto a Milano per incontrare gli operatori durante una serata che ha visto la proiezione del documentario del giornalista

“ I turisti stranieri sono cresciuti del 5% Michael Seeliger

I collegamenti di Cathay Pacific ADELAIDE - Una soluzione molto comoda per raggiungere il South Australia dall'Italia è quella offerta dai voli Cathay Pacific, come ricorda Silvia Tagliaferri, direttore vendite e marketing della compagnia per l'Italia e Malta: «Abbiamo un collegamento giornaliero da Roma a Hong Kong operato con Airbus 340-300, mentre da Milano il volo è operativo quattro volte alla settimana su Boeing 777-300 ER, con una più ampia offerta premium, dal momento che il velivolo dispone anche di sei posti in first class». Carlo Piccinelli sul Cattle Drive, il trasferimento delle mandrie di bovini. «Si tratta di uno dei prodotti turistici più interessanti del South Australia spiega Seeliger - perché regala una vera esperienza nella natura selvaggia dell'Outback, a contatto con i mandriani in un'atmosfera da autentico Far West. Per seguire il bestiame si percorre nei mesi di luglio o agosto un itinerario a cavallo nell'Outback di cinque giorni e quattro notti, quindi è consigliabile avere un po’

di esperienza di equitazione». La sistemazione prevista è in campi tendati, con un tendone comune per i pasti a disposizione di cowboy e turisti. Un altro best seller del South Australia, molto apprezzato dagli italiani e dalle coppie in viaggio di nozze, è Kangaroo Island, una riserva naturale dove vivono oltre 30 mila koala, leoni marini, wallabies e naturalmente tantissimi canguri, proposta tra gli altri dall'operatore Southside Viaggi.

47



Travel Quotidiano 23/10/2010