Page 1

a cura di: MARIA CARNIGLIA

SPECIALE

Crociere d’inverno

all’interno Target e rotte in evoluzione a pagina 7

Una stagione vincente a pagina 10 Il 2009 sarà ricordato come l’anno dell’assestamento, un periodo in cui alcune compagnie di crociera, per fronteggiare la crisi, sono state costrette a ridisegnare i programmi e gli scali per avvicinarsi alle diverse tipologie di clientela. Ma dopo l’assestamento, nel 2010 il motore ripartirà in crescita. Nel Mediterraneo sono attese una dozzina di nuove navi, da Costa Deliziosa a Seabour Sojhurn, da Msc Magnifica ad Azura di P&O. L’arrivo delle nuove navi però non dovrebbe influire sul numero di croceristi nel 2010. L’anno prossimo infatti i passeggeri sul Mediterraneo resteranno pressoché invariati. «Alcune settimane fa – sottolinea Sergio Senesi, presidente della genovese Cemar Agency Network – sono stati diffusi dati negativi sul 2010, ma si tratta di cifre incomplete. In realtà tra il 2010 e il

2011 la ripresa sarà ancora più evidente». Nel Mediterraneo nel 2009 sono stati movimentati 8 milioni 375 mila passeggeri, contro gli 8 milioni 594 mila del 2008. Una lieve flessione, pari all’1,75%. «Preferiamo parlare di “assestamento” – aggiunge Senesi – un fenomeno nuovo negli ultimi dieci anni, caratterizzati da una crescita costante. La crisi ha preso in pieno il 2009, ma nel settore crocieristico la piccola diminuzione è da attribuire esclusivamente alla scelta di alcune compagnie di spostare le navi in altre zone». Tra il 2007 e il 2008 la crescita (crociere nel Mediterraneo) è stata pari all’11,7%. Per quest’anno e il prossimo, Carnival ad esempio ha cancellato gli scali nel Mare Nostrum, ma sembra che per il 2011 abbia in programma di tornare con la Carnival Magic. CONTINUA A PAGINA 7

8,37 mln Passeggeri 2009 Mediterraneo

8,59 mln

Passeggeri movimentati 2008

- 1,75%

Flessione 2009/2008

Sfida tra Caraibi e Mediterraneo a pagina 11

Le proposte degli operatori a pagina 11

5


SPECIALE CROCIERE D’INVERNO 4 dicembre 2009

LA CRISI GETTA LA SUA OMBRA ANCHE SUI MARI: SI RIDEFINISCONO PROGRAMMI E SCALI

L’anno dell’assestamento SEGUE DA PAGINA 5

“E’ una fase di assestamento: un fenomeno nuovo rispetto all’ultimo decennio di crescita Sergio Senesi

648.000 Tonnellaggio navi consegnate 2008 (dati Assonave)

2,4 mld € Valore consegne 08 (dati Assonave)

Anche il settore delle crociere fluviali sta muovendo passi avanti. «Si tratta di un aumento meno evidente in termini numerici – sottolinea Senesi – in quanto ci troviamo di fronte a navi di dimensioni ben più piccole, che al massimo possono ospitare 130 passeggeri». Sui fiumi europei transitano ogni anno un milione 300 mila croceristi. Gli itinerari proposti da compagnie ed operatori comprendono 12 paesi diversi. Le navi impegnate sono 187, che percorrono 18 fiumi navigabili. Per l’85% il mercato è in mano a CroisiEurope, che può contare su una flotta composta da circa 30 navi, a Nicko Tours e a Viking. Per il resto gli spazi sono occupati da Aida e numerose piccole compagnie russe spesso proprietarie di una sola nave. «Le navi di Peter Deilman sono state acquistate di recente dall’operatore tedesco Nicko Tours – continua il presidente di Cemar –, che ora rappresenta uno dei principali operatori nel settore crocieristico fluviale». Per quanto riguarda invece il panorama dei porti italiani, la situazione per l’immediato futuro resterà pressoché invariata. Nel 2009 Civitavecchia ha guidato la classifica, seguita da Venezia e Napoli. Anche nel 2010 i tre scali saranno seguiti da Livorno, Genova e Savona. «Nel 2010 Genova crescerà – aggiunge Senesi – grazie al posizionamento di navi molto grandi della Msc Crociere. Alcuni porti minori diminuiranno, così come altri aumenteranno». Ma ci sarà spazio anche per veri e propri debutti: alcuni porti, infatti, si affacceranno per la prima volta sul mercato delle crociere. E’ il caso di Lerici, in Liguria, che farà il suo ingresso ufficiale nel settore crocieristico. «Si cercava una valida alternativa vicino alla Toscana – commenta Senesi –: Lerici ha colto questa richiesta e proprio lo scorso ottobre sono arrivate tutte le autorizzazioni necessarie. Non solo, ma a tempo di record è stata modificata la banchina». In prospettiva, nel 2010 a Lerici saranno effettuati 15 scali, nel periodo compreso tra la primavera e l’estate. Si tratta di compagnie come Star Clippers, SeaCloud e Le Ile de Ponant, che possiedono navi medio-piccole, in grado di ospitare circa 300 passeggeri. Per la particolare tipologia di clientela le navi in questione non intendono attraccare in porti

Il Celeste Impero visto dallo Yangzi: 16 giorni fra città, natura e tradizioni millenarie

come Livorno o La Spezia, troppo commerciali, ma puntano su località più caratteristiche, vicino a città di pregio. Lerici, grazie alla vicinanza con Pisa e Firenze ma anche con Portovenere e le Cinque Terre, rappresenta dunque una meta ideale. L’andamento del mercato crocieristico si riflette naturalmente nel settore della cantieristica. Se negli ultimi anni infatti gli ordini da parte delle compagnie si sono susseguiti a ritmo incalzante, per soddisfare una domanda in crescita, ora assistiamo ad una prima battuta d’arresto: le compagnie infatti di fronte alla crisi, pur mantenendo fede agli impegni nell’immediato, hanno preferito frenare gli investimenti e rimandarli a tempi migliori. I dati parlano chiaro: a livello mondiale nel 2008 sono state ordinate soltanto tre navi da crociera di stazza superiore alle 10 mila tonnellate, contro le 16 del 2007 e le 13 del 2006. Nel 2009 invece non è stato effettuato nessun ordine. Per quanto riguarda il settore ferry, nel 2008 sono state ordinate solo nove unità contro le 13 del 2007. Secondo i dati Assonave nel 2008 sono state consegnate navi per un tonnellaggio complessivo di circa 648 mila tonnellate, pari a un valore di 2 miliardi 400 milioni di euro, mentre nel 2009 i nuovi ordini sono crollati con conseguenze che si ripercuoteranno su tutto il 2010 e probabilmente su parte dell’anno successivo.

Crociere in Cina alla scoperta della natura, ma anche di cultura e tradizioni dei piccoli villaggi. L’Ente del turismo cinese promuove la crociera sullo Yangzi, ideata per viaggiatori interessati ad avvicinarsi al Celeste Impero. Tra i punti di forza del tour abbinato alla crociera il fatto che unisca insieme diversi

elementi: le classiche visite a destinazioni come Pechino, Xi’an e Shanghai, il contatto con la natura e le tradizioni, oltre alla visita delle altissime gole del fiume più lungo della Cina, che hanno ispirato i più grandi poeti e artisti cinesi di tutti i tempi. Il prodotto inoltre è rafforzato da servizi e comfort e lusso assicurati dalla Victoria Crociere. Gli itinerari, da modificare in base alle richieste della clientela, partono da aprile e proseguono fino ad ottobre. I prezzi medi: 3 mila euro, comprensivi di guida in lingua italiana. La crociera sullo Yangzi (16 giorni) comprende diverse tappe suggestive. A Pechino è possibile effettuare la visita al Tempio del Cielo e nel pomeriggio una passeggiata per gli Hutong nella città vecchia. Durante le quattro giornate dedicate a Pechino, visita della piazza Tien An Men e del Palazzo d’Estate, residenza estiva degli imperatori. E poi tappa alla Grande

1.300.000

Crocieristi annuali sui fiumi europei

187 Le navi impegnate

sui fiumi d’Europa

18 I fiumi navigabili d’Europa

Muraglia e alle tombe Ming. All’arrivo a Xi’An sarà possibile effettuare una visita alla Grande Pagoda dell’Oca Bianca ed alle Mura Antiche della Città. L’ot tavo giorno, tappa Wuhan – Yichang, vale a dire la giornata precedente all’imbarco per la crociera, sarà dedicato alla visita alla Torre del Cigno Giallo e al Museo provinciale. Durante la crociera si navigherà anche attraverso la Diga di Gezhouba, e la Gola Xiling. La visita delle Tre Piccole Gole si effettuerà con piccole imbarcazioni locali per permettere l’entrata nelle strette gole. Nella mattinata dell’11° giorno è previsto attracco alla città di Fegdu , famosa per i suoi templi dove venivano praticati gli esorcismi. Riprendendo la navigazione sul fiume si attraverserà la Città del Re Bianco e la Gola di Qutang. Il resto del tour comprende le tappe a Chongqing – Guilin e Shanghai.

7


SPECIALE CROCIERE D’INVERNO 4 dicembre 2009

SEGMENTO IN CRESCITA. SEMPRE PIU’ GLI ITALIANI CHE SCELGONO CARAIBI O MEDITERRANEO

Capodanno sul mare Nel 2009 Msc è cresciuta del 28% ed è probabile che si continui anche nel 2010

Msc Crociere

Puntiamo su Mediterraneo e Caraibi, due aree ideali anche per il periodo invernale

Top Cruises

Silver Spirit compirà un itinerario di 92 giorni, dal 3 gennaio al 22 aprile, segmentabile

Silversea Cruises

10

Crociere d’inverno con il vento in poppa: non si tratta di una previsione meteo ma di una constatazione relativa al mercato. Le richieste sugli itinerari invernali sono in costante aumento e confermano un dato già emerso nei mesi scorsi: il mercato turistico in generale è ancora immerso nella crisi, ma il settore crociere, non solo sembra essere appena sfiorato dalla congiuntura, ma addirittura beneficia di scelte precise da parte della clientela. Per Msc Crociere, per esempio, le prenotazioni sulle crociere invernali sono cresciute del 40% rispetto al 2008. «Pensiamo che le crisi si protrarrà ancora – commenta Leonardo Massa, direttore commerciale Msc Crociere - e i consumatori risentiranno ancora della situazione nel 2010. Nel 2009 Msc è cresciuta del 28% ed è probabile che nel 2010 questa crescita, relativa al numero di passeggeri, sia ancora maggiore, accompagnata da una contrazione della redditività, in quanto l’incasso medio pro capite si abbasserà ancora». Core business della programmazione invernale di Msc è il Mediterraneo, con Msc Splendida e Msc Fantasia, che effettueranno itinerari di 8 e 11 notti tra Mediterraneo orientale e occidentale. Le partenze sono da Genova, Napoli e Civitavecchia. «Ma l’inverno Msc è anche crociere ai Caraibi - aggiunge Massa - con Msc Poesia e le Transatlantiche di ritorno: da marzo ad aprile infatti, ben otto navi tornano sull’area mediterranea da tre diverse aree del globo». Tra le novità dell’inverno 2009-2010 il Brasile, con collegamento charter dall’Italia: la compagnia di Gianluigi Aponte è l’unica a proporre il nord del Brasile, con itinerari a bordo di Msc Melody. Anche per Top Cruises la stagione è già pienamente delineata. La programmazione invernale ha riscosso un grande successo di pubblico, con il risultato che i posti disponibili sono solo sulle crociere di Natale da Genova. «Siamo molto soddisfatti dell’andamento della stagione invernale - commenta Francesco Paradisi, direttore commerciale di Top Cruises - e le prospettive sul 2010 sono buone». Per l’inverno Top Cruises punta su Mediterraneo e Caraibi. L’operatore, con la Louis Majesty da dicembre raddoppierà l’offerta della compagnia greca in Italia. «L’ingresso della nave ci garantirà una programmazione davvero completa sul Mediterraneo. Grazie alla Majesty saremo sul mercato con partenze da Genova tutto l’anno». La proposta sui Caraibi, da Santo Domingo, comprende volo dall’Italia, una notte a Madrid, volo per i Caraibi e crociera di sette notti, a bordo di Pacific Dream della Pullmantour: prezzi a partire da 990 euro. «Tra le novità invernali anche le crociere sui fiumi - continua il direttore commerciale di Top Cruises -. Oltre agli itinerari per Natale e Capodanno sul Reno, da marzo ci sarà anche la navigazione sul Danubio». Per potenziare ancora l’offerta sulle crociere fluviali, Top Cruises infatti lancia il primo catalogo ARosa Crociere sui Fiumi d’Europa, nato a seguito dell’accordo con la compagnia tedesca A-Rosa che propone tour sui fiumi a bordo di navi 4 stelle, caratterizzate da ampie cabine, piscina, sala fitness e spa, campo pratica di golf, spettacoli serali, in linea con lo stile delle più classiche crociere sul mare. Silversea Cruises entra nell’inverno con la nuova Silver Spirit. La nave costruita da Fincantieri di Ancona, vanta 36 mila tonnellate di stazza, può ospitare 540 passeggeri e il 95% delle suite sono dotate di veranda privata. A bordo, 678 metri quadrati di spa e sei ristoranti. Silver Spirit sarà battezzata il 20 dicembre a Montercarlo e partirà per la crociera inaugurale il 3 gennaio 2010. «L’itinerario avrà una durata di 92 giorni, ma sarà possibile segmentare la crociera - spiega Alessandro Bosi, direttore commerciale Silversea Cruises per l’Italia -. Partenza da Lisbona; moltissime le tappe, tra cui Miami, Barbados, Buenos Aires, Santiago, Acapulco, Los Angeles e arrivo il 22 aprile». La programmazione invernale di Silversea comprende anche Silver Cloud (dal Sudamerica ai Caraibi), Silver Wind (Africa), Silver Shadow (Caraibi), Silver Whisper (Oriente e Africa) e

Prince Albert (Antartide). La formula dell’all inclusive continua a far breccia sia sulla clientela sia sugli agenti di viaggio. «Nel caso della Prince Albert - aggiunge Bosi - la crociera è una “spedizione” vera e propria, con un all inclusive che comprende anche tutte le escursioni e l’equipaggiamento ad hoc». La compagnia a 6 stelle punta sull’early booking, che consente di usufruire di riduzioni fino al 60%. «La campagna è davvero forte - continua il direttore commerciale -. L’obiettivo è di fidelizzare le agenzie e la clientela. Chi prenota con anticipo gode di quote veramente interessanti. Non solo, ma abbiamo aggiunto un ulteriore bonus: si tratta di un Air Credit, che consente al cliente di coprire le spese per il volo». Il bilancio della compagnia è più che positivo. «Il 2009 chiuderà con un +7% di fatturato per quanto concerne il mercato europeo. Attualmente le prenotazioni 2010 sono in aumento rispetto allo stesso periodo del 2009». Per il crocierista più esigente, che ama il contatto diretto con il mare e per questo è disposto a scegliere una vacanza esclusiva, Free Wind Charter offre soluzioni che spaziano in diverse destinazioni. «Da dicembre 2009 fino a marzo 2010 la Antlos by Free Wind Charter offre un inverno più breve e un inizio di primavera anticipato - commenta Vito Damiano, amministratore delegato della Antlos by Free Wind -. Il sole accompagnerà gli amanti del mare in itinerari esotici. Maldive, Sudan, Caraibi, isole Grenadine, sono solo alcune delle mete della programmazione invernale». Prodotto di punta di queste vacanze è la crociera di Capodanno alle isole Grenadine, della durata di 11 giorni in cabina doppia con bagno privato. Hostess, skipper e voli intercontinentali interni su richiesta da Roma e Milano. «La risposta da parte del mercato è stata sorprendente – aggiunge Damiano -. I pacchetti vacanze di Natale, Capodanno e i pacchetti crociere di gennaio sono esauriti a un mese dalla loro presentazione. Il segreto di una vacanza ben riuscita è la semplicità: l’unico pensiero del cliente deve essere il divertimento. Affinché tutto sia perfetto è necessaria un’azione di pura sinergia: ogni persona al posto giusto e al momento giusto. Il raggiungimento di una qualità elevata è l’impegno quotidiano: ogni azione e ogni progettazione è eseguita con grandissima attenzione». Grazie a un ingente parco barche di proprietà e ad accordi commerciali a livello globale, Free Wind Charter è in grado di offrire alle agenzie di viaggio qualsiasi soluzione di charter nautico, dalle Maldive alle Hawaii, dal Mediterraneo alle Seychelles. Anche per Carnival, rappresentata ormai da molti anni in Italia dall’operatore Gioco Viaggi, le richieste sull’inverno 2009-2010 sono numerose. «Rispetto al 2008-2009 - spiega Gigi Torre, responsabile Gioco Viaggi - c’è più interesse per le crociere della stagione invernale. Registriamo anche una ripresa sui viaggi di nozze, settore che aveva dato segnali di rallentamento. Certo, il 2009 non è stato un anno brillante, ma ci ha dato comunque la possibilità di mantenere lo share di mercato». La lieve flessione dei crocieristi Carnival è da attribuire alla mancata programmazione sul Mediterraneo. Nonostante questo, i numeri registrati sui Caraibi mostrano una tenuta della destinazione e del prodotto. Punto di forza della programmazione invernale di Carnival sono i Caraibi, prodotto che caratterizza la compagnia tutto l’anno. In inverno Carnival offre ben 18 navi su quest’area del mondo. «La compagnia garantisce da anni una presenza e una continuità sulla destinazione - aggiunge Torre - proponendo partenze dai principali porti della Florida, come Miami, Port Canaveral, San Juan, ma anche da Fort Lauderdale». L’operatore propone i pacchetti dall’Italia, che comprendono i voli, le due notti a Miami e la crociera di sette notti. La compagnia continua poi a portare avanti un’aggressiva politica dei prezzi: una crociera di sette notti può costare solo 240 euro (tasse escluse), un prezzo che consente di allargare il target di riferimento. In settembre Carnival ha battezzato Carnival Dream.

L’interesse per le crociere invernali di Carnival è in costante aumen-

Gioco Viaggi


SPECIALE CROCIERE D’INVERNO 4 dicembre 2009

NEL 2009 PREZZI AGGRESSIVI E UN VENTAGLIO DI SCELTA MOLTO AMPIO

La nostra gamma di prodotto è unica, anche quanto a voli e a prezzi

Costa Crociere

Con una stazza di 130 mila tonnellate, Carnival Dream è la più grande Fun Ship mai costruita dalla compagnia: è in grado di ospitare 3 mila 646 passeggeri a bordo delle mille 823 cabine, il 63% delle quali esterne e di queste il 78% con balcone privato. La nave presenta alcune caratteristiche innovative come La Piazza, il nuovo locale dedicato all’intrattenimento, un internet cafè con musica dal vivo, la grande area gioco per bambini con il parco acquatico Water Works e le Jacuzzi panoramiche sospese sul mare. «La Carnival Dream è impegnata dal 2 dicembre in crociere di sette giorni sui Caraibi orientali e occidentali con partenza da Port Canaveral». Prezzi aggressivi, gamma di prodotto unica, forte comunicazione. Per Costa Crociere l’inverno rappresenta l’occasione per stimolare la curiosità dei crocieristi. «Caraibi, Sudamerica, Dubai, Oriente, Mediterraneo, oceano Indiano, Transatlantiche: la gamma di prodotto è unica - commenta Andrea Tavella, direttore commerciale Costa Crociere -. La scelta cade sulle tante destinazioni, ma anche sui voli e sui prezzi». Con Costa Deliziosa, che sarà battezzata a Dubai, l’offerta si arricchisce e rende ancora più affascinante il prodotto invernale. «L’accoppiata Costa Luminosa e Costa Deliziosa su Dubai - aggiunge Tavella - rappresenta il nostro cavallo di battaglia. La destinazione attira molto sia le agenzie sia la clientela. I crocieristi che scelgono Dubai sono per il 50% italiani e per il restante 50% francesi e tedeschi». Anche Costa prosegue nel lanciare prezzi aggressivi, in modo tale da rendere più accessibili le destinazioni a medio e lungo raggio: le nuove tariffe consentono di risparmiare anche fino a 300 euro a cabina su destinazioni come Caraibi od oceano Indiano. «Per Natale e Capodanno la domanda è molto alta - sottolinea Tavella -: Dubai e Caraibi sono molto richiesti, così come l’oceano Indiano». Costa Deliziosa, insieme alla gemella Costa

Luminosa, rappresenta l’alta gamma dell’offerta Costa Crociere, la nave più esclusiva e innovativa della flotta. Tutte le caratteristiche della nave contribuiscono a creare un’esperienza di “puro piacere”, a cominciare dal design d’avanguardia e dall’utilizzo di materiali pregiati come diversi tipi di marmo e granito, raffinato legno di Zebrano e wengè, vetri di Murano, moderni acciai lucidi e satinati. La bellezza del grande atrio, luogo simbolo delle navi Costa, sarà esaltata dalla presenza di opere d’arte di grande pregio, a cominciare dalla “Sfera” di Arnaldo Pomodoro. Fiore all’occhiello dell’offerta di Royal Caribbean International è la nuovissima Oasis of the Seas, che ha iniziato la propria stagione il 1° dicembre 2009, con una crociera speciale di 4 notti, “Labadee Extravaganza cruise”, ideata per evidenziare le nuove attrazioni dell’isola privata di Royal Caribbean; un vero e proprio paradiso haitiano. Labadee ha completato recentemente la sua espansione costruendo un nuovo molo di 245 metri, una spiaggia con cabine private, le montagne russe per i più spericolati, nuove strutture di ristoro e un nuovo, più grande, mercatino dell’artigianato. Il 5 dicembre, Oasis of the Seas partirà da Fort Lauderdale per la sua prima crociera di sette notti nei Caraibi orientali, facendo scalo a St. Thomas, St. Maarten, e Nassau, Bahamas. Da maggio 2010, tale itinerario si alternerà settimanalmente con la crociera di sette notti nei Caraibi occidentali. Da gennaio ad aprile 2010, la compagnia offrirà con Brilliance of the Seas esclusive crociere negli Emirati Arabi, con itinerari di sette notti. Rci è inoltre presente tutto l’anno ai Caraibi con le navi della classe Freedom: la Liberty of the Seas e la Freedom of the Seas. «I risultati del 2009 - spiega Lina Mazzucco, general manager Rci in Italia - hanno superato ogni nostra pianificazione e budget».

L’isola privata di Labadee ha completato i lavori di ristrutturazione

Royal Caribbean Int.

ALCUNI DETTAGLI SULLA PROGRAMMAZIONE DEI T.O. INTERVISTATI PUNTI DI FORZA

PRODOTTO DI PUNTA

NOVITA’

PREZZO MEDIO

Caraibi tutto l’anno: d’inverno una flotta di 18 navi sulla destinazione

I pacchetti dall’Italia, Miami Vice e Miami Chic: voli, 2 notti a Miami e crociera 7 notti ai Caraibi

La nuova Carnival Dream ai Caraibi

Solo crociera 7 notti a 240 euro. Pacchetto dall’Italia da mille 200 euro

PUNTI DI FORZA

PRODOTTO DI PUNTA

NOVITA’

PREZZO MEDIO

Ampia scelta di destinazioni, voli e prezzi

L’accoppiata Costa Luminosa e Costa Deliziosa su Dubai

Crociera Oro e Incenso (Suez) con Costa Europa (18 giorni)

Undici giorni sul Mediterraneo a 590 euro. Dubai da mille 090 euro, volo incluso

OPERATORE

PUNTI DI FORZA

PRODOTTO DI PUNTA

NOVITA’

PREZZO MEDIO

FREE WIND CHARTER

Vacanze esclusive in barca tra Maldive, Sudan, Caraibi, isole Grenadine

OPERATORE

PUNTI DI FORZA

PRODOTTO DI PUNTA

NOVITA’

PREZZO MEDIO

Il Mediterraneo d’inverno, il Nord del Brasile con Msc Melody, i Caraibi con Msc Poesia e le Transatlantiche di ritorno

Mediterraneo con Msc Fantasia e Msc Splendida

Il Brasile con i collegamenti charter dall’Italia e crociere su Msc Melody

Sul Mediterraneo da 610 euro e sul Brasile da mille 150 euro a persona (volo incluso)

PUNTI DI FORZA

PRODOTTO DI PUNTA

NOVITA’

PREZZO MEDIO

CARNIVAL

OPERATORE COSTA CROCIERE

MSC CROCIERE

OPERATORE ROYAL CARIBBEAN INTERNATIONAL

OPERATORE SILVERSEA CRUISES

OPERATORE TOP CRUISES

Oltre 245 destinazioni in tutto il mondo

Crociera di Capodanno Parco barche sempre rinalle isole Grenadine (11 novato grazie agli accorgiorni) di commerciali

Caraibi tutto l’anno

Oasis of The Seas

Crociera di Capodanno, 11 giorni, mille 480 euro

Sette notti ai Caraibi a mille 343 euro (Crociera di Natale)

PUNTI DI FORZA

PRODOTTO DI PUNTA

NOVITA’

PREZZO MEDIO

Silver Spirit e le destinazioni Oriente, Caraibi, Africa

Antartide, Oriente, Africa

La Silver Spirit con il viaggio inaugurale di 92 giorni

Grazie alle promozioni, da 2 mila 500 euro, solo crociera in formula all inclusive

PUNTI DI FORZA

PRODOTTO DI PUNTA

NOVITA’

PREZZO MEDIO

Offerta su Mediterraneo , Caraibi (all inclusive)e crociere fluviali

Mediterraneo Louis e Crociere fluviali inverno

Crociere invernali sui fiumi con la compagnia A-Rosa, a partire da marzo

Crociera Mediterraneo con Louis a 380 euro; 600 euro pacchetto completo per una crociera fluviale A-Rosa

TARGET Medio

TARGET Medio-alto

TARGET Alto

TARGET Trasversale e variegato

TARGET Alto

TARGET Molto alto

TARGET Medio-alto

I protagonisti in breve

OPERATORE

11


Speciale Crociere d'inverno  

Sfida tra Caraibi e Mediterraneo Target e rotte in evoluzione all’interno Passeggeri movimentati 2008 Passeggeri 2009 Mediterraneo Flessione...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you