Page 1

ANNO XXIII - N. 3-4 19-21 GENNAIO 2011

PREZZO PER COPIA EURO 0,10

GIORNALE DI INTERESSE PROFESSIONALE PER IL TURISMO - POSTE ITALIANE SPA - SPED.

Molto positivi i road show di Same Italy

Grande successo per i road show di Same Italy, che ha coinvolto circa 900 agenzie di viaggio. A PAGINA 13

IN

ABB. POST. D.L. 353/2003 (CONV.

Esperienze di viaggio in Irlanda

IN

L. 27.02.2004, N° 46), ART. 1,

Nel 2011 l’Irlanda punterà sulle “esperienze di viaggio”, come spiegato da Niamh Kinsella. A PAGINA 7

Bernabò Bocca non nasconde l’allarme per il calo dell’occupazione e del giro d’affari

«Siamo in stagnazione» Le Maldive Enders: Airbus supera Boeing di Hotelplan MALE’ - Convention alle Maldive per Hotelplan Italia, che ha invitato gli agenti a conoscere una delle mete di punta del gruppo. «Abbiamo voluto un evento di grande respiro - ha spiegato il sales & marketing strategy manager, Silvia Camanni - per riconfermare il ruolo fondamentale giocato dagli agenti». Numerose le strutture presentate dal responsabile lungo raggio, Fabio Introna. A PAGINA 4

Foto Airbus

Nel 2010 registrato un incremento lievissimo, pari allo 0,4% ROMA - Parla esplicitamente di stagnazione, con tutto quello che ne consegue. Il presidente di F e d e r a l b e rg h i - C o n f t u rismo, snocciola dati non confortanti. La crescita complessiva registrata nel 2010 è stata dello 0,4%. Troppo poco per sostenere l’intero settore. «Siamo molto preoccupati per l’abbassamento del livello occupazionale e per la decrescita del giro d’affari complessivo». Bocca si è poi detto contrario all’immissione della tassa di soggiorno nelle città a vocazione turistica. A PAGINA 2

Air Astana rafforza il network

Promozione italiana per la Croazia

MILANO – Air Astana rilancia sul 2011 con servizi di qualità. La compagnia del Kazakhstan rafforza l’offerta del proprio network e il prodotto, con una particolare attenzione al segmento business. A PAGINA 6

ZAGABRIA – Mercato del Centro-sud e nuovi voli al centro della promozione della Croazia sul mercato italiano. Ne ha parlato il nuovo direttore dell’ente del turismo in Italia, Dario Matosevic. A PAGINA 7

Airbus annuncia di aver superato la rivale Boeing nel 2010 per consegne e ordini. «Il 2010 è stato un buon anno, migliore delle attese» ha detto il ceo della compagnia aerospaziale europea, Tom Enders. In particolare, Airbus ha annunciato per il 2010 consegne di 510 aerei e ordini di 574 aerei, per un valore di oltre 63 miliardi di euro ai prezzi di listino. Boeing, nel 2010, ha registrato consegne di 462 aerei e ordini per altri 530 aerei.

COMMA

1, CNS/AC-ROMA

Nuove imposte Invece della tassa di soggiorno, perché non prevediamo una tassa per tutte le promesse che il governo, e il ministero del turismo non hanno mantenuto? Credo che ne uscirebbe una bella somma.

Vueling: gli utili sono in crescita MILANO – Oltre 11 milioni di passeggeri trasportati nel 2010 per una crescita del 35% e «un utile compreso tra i 60 e i 70 milioni di euro»: Alex Cruz, ceo di Vueling, sottolinea la crescita a tutto tondo del vettore e vede «l’espansione internazionale tra gli obiettivi principali del 2011. In quest’ottica rientrano le aperture estive delle nuove basi, Tolosa e Amsterdam. Oltre al lancio di 20 nuove rotte». A marzo sarà operativa anche la connessione sui voli long-haul di Iberia per le tratte da Barcellona a Miami e San Paolo. A PAGINA 6

Dario Matosevic

Tutti contro la famigerata “tassa di soggiorno” MILANO - E’ in pratica un coro unanime. Tutti coloro che si occupano di turismo dal punto di vista istituzionale si stanno esprimendo contro la tassa di soggiorno, che potrebbe essere applicata a tutte le città italiane con vocazione turistica. Dal presidente di Federalberghi-Confturismo Bernabò Bocca, al Touring Club, da Andrea Giannetti, presidente di Assotravel, alla Fiavet di Cinzia Renzi. E a questo proposito,

Michela Brambilla

dopo aver espresso la propria contrarietà alla nuova tassa, la Renzi chiede al ministro Brambilla di intervenire per difendere il settore. Direi che sarebbe proprio il caso.

1


Quotidiano

19-21 gennaio 2011

www.travelquotidiano.com

In primo piano «Le strutture ricettive rischierebbero il collasso di fronte a qualsiasi ipotesi di aggravio fiscale»

Previsione semplice

I risultati del monitoraggio Presenze

2010

occupazione

- GENNAIO:

-2,1% di presenze

- FEBBRAIO:

+1,5% di presenze

- MARZO:

+4,4% di presenze

- APRILE:

-1,7% di presenze

- MAGGIO:

-1,4% di presenze

- GIUGNO:

+1,3% di presenze

- LUGLIO:

-3% di presenze

- AGOSTO:

+1,8% di presenze

- SETTEMBRE: +2% di presenze - OTTOBRE:

+3,7% di presenze

- NOVEMBRE: +0,6% di presenze - DICEMBRE:

-2,7% di presenze

2011 - GEN-DIC:

MILANO - Notizie tutt’altro che buone dal settore ricettivo italiano. Seguendo i dati presentati da Federalberghi ne esce un quadro allarmante del sistema alberghiero del nostro Paese. Le cause sono sicuramente molteplici, dai prezzi elevati dei nostri alberghi, alla generale crisi economica, ma, almeno a nostro parere, la voce che più ha incidenza su questo calo di presenze, è l’assenza totale di un’azione governativa coordinata. Da molti anni si chiedeva a gran voce la ricostituzione del ministero del turismo, nella speranza che potesse fare da punto di raccordo e di impulso per il settore. Ebbene, queste speranze sono state totalmente deluse. Ma leggiamo le considerazioni di Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi «L’ulteriore calo delle presenze turistico-alberghiere registrato nel mese di dicembre (-2,7%), rispetto allo stesso periodo del 2009 - sostiene Bocca rappresenta per le imprese ricettive italiane l’ennesimo campanello d’allarme di un’annata che ha

+0,4% di presenze

-3% di lavoratori occupati di cui -4% a tempo indeterminato e +0,1% a tempo determinato - FEBBRAIO: -0,8% di lavoratori occupati di cui -2,5% a tempo indeterminato e +3,2% a tempo determinato - MARZO: -3,7% di lavoratori occupati di cui -4,6% a tempo indeterminato e -2,1% a tempo determinato - APRILE: -3,8% di lavoratori occupati di cui -5,1% a tempo indeterminato e -1,9% a tempo determinato - MAGGIO: -3,9% di lavoratori occupati di cui -2,9% a tempo indeterminato e -5,3% a tempo determinato - GIUGNO: -2,4% di lavoratori occupati di cui -2,9% a tempo indeterminato e -1,8% a tempo determinato - LUGLIO: -1,4% di lavoratori occupati di cui -2,4% a tempo indeterminato e -0,5% a tempo determinato - AGOSTO: -2% di lavoratori occupati di cui -3,9% a tempo indeterminato e -0,5% a tempo determinato - SETTEMBRE: -2,4% di lavoratori occupati di cui -4,3% a tempo indeterminato e -0,6% a tempo determinato - OTTOBRE: -0,8% di lavoratori occupati di cui -2,5% a tempo indeterminato e +2,1% a tempo determinato - NOVEMBRE: -3,6% di lavoratori occupati di cui -4% a tempo indeterminato e -1,9% a tempo determinato - DICEMBRE: -1,7% di lavoratori occupati di cui -3,9% a tempo indeterminato e +3,9% a tempo determinato 2011 - GEN-DIC: -2,4% di lavoratori di cui -3,6% a tempo indeterminato e -0,7% a tempo determinato

Bocca: «Stagnazione per arrivi e occupazione»

Quotidiano

IL

2010 HA REGISTRATO UN LIEVISSIMO AUMENTO DELLO 0,4%

“bisogna Oltre ad un allarme sugli arrivi, segnalare il drastico calo dei lavoratori e un preoccupante diminuzione del giro d’affari

www.travelquotidiano.com

TRAVEL AGENT BOOK S.r.l.

Bernabò Bocca visto una stagnazione complessiva del mercato per numero di arrivi e presenze, un drastico calo di lavoratori ed un preoccupante calo del giro d’affari». I risultati emergono dai dati relativi al monitoraggio mensile effettuato dalla Federalberghi (l’inchiesta è stata svolta dal 3 al 7 gennaio, intervistando con metodologia internet mille 185 imprese ricettive, distribuite a campione sull’intero territorio nazionale). I numeri indicano un decremento del 2,7% di Direttore responsabile GIUSEPPE ALOE Direttore editoriale DANIELA BATTAGLIONI

2

2010 - GENNAIO:

Autorizzazione del Tribunale di Milano 793 del 30.11.1991 Spedizione in abb. postale (Pubblicità 45%)

DIREZIONE E REDAZIONE Via Merlo 1 - 20122 MILANO tel. 02/76316846 (r.a.) fax 02/76013193 AMMINISTRAZIONE ABBONAMENTI, REDAZIONE ROMANA Via La Spezia, 35 - 00182 ROMA tel. 06/70476418 fax 06/77200983

pernottamenti nel mese di dicembre, tra italiani e stranieri (rispetto al dicembre 2009) che in ragione d’anno porta il risultato complessivo da gennaio a dicembre (rispetto a gennaio/dicembre 2009) ad un modestissimo +0,4% di presenze. Guardando infine ai risultati dell’osservatorio relativi ai lavoratori, verifichiamo come l’occupazione tra i nostri collaboratori abbia subito sempre a dicembre un calo del 3,9% per quelli a tempo indeterminato ed

TARIFFE ABBONAMENTI ANNUALI: ITALIA 50,00 - ESTERO 90,00 EURO VERSAM. SU C/C POSTALE N. 85638005 - ROMA CAUSALE DEL VERSAMENTO: «ABBONAMENTO A TRAVEL QUOTIDIANO»

Stampa Comunicare Srl Piazza Dalmazia, 6 - 0511 Terni

invece un +3,9% tra quelli a tempo determinato, generando da gennaio a dicembre comunque una perdita complessiva del 2,4% (rispetto a gennaio/dicembre 2009), in ragione di un -3,6% di lavoratori a tempo indeterminato ed un -0,7% di lavoratori a tempo determinato. «Di fronte ad uno scenario così difficile, - conclude Bocca - peraltro penalizzato da un 2009 più che negativo, è impensabile l’introduzione di una tassa di soggiorno che pesi esclusivamente sulle strutture ricettive italiane, che rischierebbero il collasso di fronte a qualsiasi ogni ipotetico aggravio fiscale». E con questa bordata ritorniamo all’assunto di partenza. Invece di formulare proposte complessive di sviluppo dell’industria turistica, il go-

Concessionaria di Pubblicità Network & Comunication srl via La Spezia 35 - 00182 ROMA Tel. +39 06.70476418 Fax +39 06.77200983 Area manager centro sud Italia: Olga Vaglio info@travelquotidiano.com Uffici Milano tel. +39 02.76316846 - fax +39 02.76013193 Direttore commerciale: Marco Ferri marco.ferri@travelquotidiano.com 334.6288424

verno, e nello specifico il ministero del turismo guidato da Michela Brambilla, ha posto in essere solo azioni frammentarie, molto pubblicizzate, ma ben poco efficaci, se non, addirittura, come nel caso della tassa di soggiorno, provvedimenti che vanno oggettivamente a penalizzare il settore. Come? Il settore chiede a gran voce, e da molto tempo una riduzione della pressione fiscale, per poter competere alla pari con gli altri paesi, e il governo che fa? Mette una nuova tassa? Incredibile. Probabilmente, per essere realistici, le cose andavano meglio quando il ministero non c’era. Chissà se Bernabò Bocca, che per anni ha chiesto il ministero, oggi si sia pentito di quelle sue insistenti richieste?

internet a questo indirizzo http ://www.travelquotidiano.com E-MAIL: info @travelquotidiano.com redazionemilano@travelquotidiano.com redazioneroma@travelquotidiano.com


Quotidiano www.travelquotidiano.com

19-21 gennaio 2011

Notizie Buoni risultati per i workshop organizzati da Same Italy su tutto il territorio nazionale Le novità presentate al road show

di MONICA LISI

ROMA – Sono state circa 900 le agenzie di viaggio che hanno preso parte al road show "Today in your City" organizzato quest’anno dal Gsa Same Italy, per comunicare le novità dei suoi clienti: Meridiana fly, Una Hotels & Resorts e Wokita.com. «I road show “Today in your City”, in virtù del successo riscosso, proseguiranno anche il prossimo anno perché è fondamentale l’incontro face to face con gli agenti di viaggio, soprattutto per realtà come Same Italy che ogni anno presenta numerose novità – dichiara Massimo Manoni, marketing manager di Same Italy -. Ad esempio, il programma di incentivazione “Same 4 You”, cui hanno già aderito oltre 500 agenzie di viaggio che, tramite una raccolta punti possono vincere

commissioni del 5% sulle tariffe vendute sul Wts

nuovo carnet Multifly Meridiana fly e Trenitalia

nuovi servizi per volare da Verona a Roma

offerte speciali per i gruppi

Fondamentale il rapporto con gli agenti “l’affluenza Molto forte agli incontri nell’Italia del Sud ” Massimo Manoni premi (come lo chef o il sarto a domicilio, viaggi completi, week-end in Ferrari o legati a sport estremi), o gli appuntamenti di formazione online “Webinar”: 30 minuti

live per essere informati sulle procedure tecniche del Wts “Web Trade System”di Meridiana fly o i sistemi di booking online di Wokita.com e Una Hotels & Resorts (sezione Same Events di Sameitaly.com)». Tra le novità presentate ai road show, commissioni del 5% sulle tariffe vendute sul Wts (per rotte Linate/Fiumicino/Cagliari e viceversa, commissione del 10%), il nuovo carnet Multifly Meridiana fly e Trenitalia, i nuovi servizi per vo-

commissioni del 12% per prenotazioni b&b negli Una Hotels & Resorts

900

Adv partecipanti al road show

500

Adv aderenti a Same 4 you lare da Verona a Roma (parcheggio riservato, accesso sicurezza dedicato, check in ai banchi 39-40, imbarco fino a 15 minuti dal decollo - tariffe da 45 euro), le offerte speciali per i gruppi, commissioni del 12% per prenotazioni b&b negli Una Hotels & Resorts tramite il codice di promozione del Gsa e le offerte last minute di Woki-ta.com. «Tra queste rientra l’iniziativa “L’altra stagione in Sardegna”, ossia pacchetti volo più hotel realizzati da Wo-

offerte last minute di Wokita.com

kita.com in collaborazione con Confindustria Sardegna Nord, per scoprire le ricchezze del territorio sardo anche nella stagione invernale – specifica Manoni». Forte l’affluenza agli incontri nel Sud Italia: sono stati 285 gli agenti di viaggio accorsi al workshop che si è tenuto presso le Catacombe di San Gennaro a Napoli, 170 le adv che hanno aderito al workshop presso l’Una Hotel di Catania. Non da meno l’affluenza agli Una Hotels & Resorts di Firenze (162 partecipanti), Roma (122 partecipanti) e Milano (120 partecipanti). Sponsor degli incontri, l'ente del turismo Israele, Virgin, Trenitalia, gli aeroporti di Venezia e Catania, Amadeus e Sky Planet. Media sponsor dell'iniziativa, Travel Quotidiano.

Con Acentro al Palmeraie Golf Palace Un’oasi di lusso con golf a Marrakech IL RESORT, COME DOVE E PERCHÉ A sole tre ore di volo dall’Italia, comodamente raggiungibile grazie ai numerosi collegamenti effettuati dalla Rojal Air Maroc, ecco il Marocco, terra dalla straordinaria bellezza, ed ecco Marrakech città dal fascino indiscusso. Il clima nei mesi invernali è mite, offre una primavera inoltrata con cieli sempre tersi. Qui si trova il Palmeraie Golf Palace & Spa, albergo di alto livello con un ottimo rapporto qualità prezzo, distante soli 15 minuti dall’aeroporto.

INFRASTRUTTURE ALL’AVANGUARDIA Si tratta di una vera e propria oasi di pace situata nella zona residenziale di Marrakech: si può fare shopping, passeggiare nei bellissimi giardini , rilassarsi nelle piscine, giocare a tennis, dedicarsi alla cura del corpo grazie ai trattamenti della SPA o decidere semplicemente di non fare niente. I ristoranti sono otto e sono in grado di soddisfare ogni esigenza, la cucina è estremamente curata. La struttura dispone inoltre di una palestra, di un maneggio e di 4 campi da tennis. Le camere sono ampie ed elegantemente arredate con ampi balconi con vista sul giardino o sulla piscina. GOLF

E DINTORNI Ma per un golfista, ciò che merita il viaggio più di ogni altra cosa è il golf. E a Marrakech si trovano ben tre campi da golf, il Palmeraie, il Golf Royal e il Golf Amelkis, tutti di 18 buche. Il più prestigioso è proprio il Palmeraie, della stessa proprietà dell’albergo, opera di un grande architetto, un capolavoro. Qui Acentro Turismo, leader nell’organizzazione di viaggi di golf organizza una vera vacanza e grande golf su tutti i percorsi. Da non perdere !

Condizioni in esclusiva solo con ACENTRO

Palmeraie Golf Palace

da €1.190

LA QUOTA COMPRENDE: Volo, tasse aeroportuali, trasporto della sacca, trasferimento privato da e per l'aeroporto, assistenza locale, 7 notti in camera Classic, prima colazione, 1 cena, 4 green fees ( 2 al Palmeraie, Sempre incluso nella quota: 1 al Amelkis e 1 al Royal Golf). Prenotazione dei tee-times, Riduzione non golfista assicurazione medico sanitaria e rimpatrio G G G

assicurazione rimborso penale di annullamento viaggio per qualsiasi motivo documentabile (condizioni come da catalogo generale Golf Vacanze),

e in omaggio: G G G

1 polo Chervò Dry-Matic, 15 palline per camera, 1 borsa da viaggio o coprisacca per camera.

3


Quotidiano

19-21 gennaio 2011

www.travelquotidiano.com

Operatori Focus dedicato agli agenti di viaggio su uno dei prodotti di punta del t.o., fra i più amati dal mercato italiano Poker d’assi Tutte nell’atollo di Ari, ecco le quattro strutture di punta a confronto

TClub Vakarufalhi

Constance Moofushi

Formula TClub, con esclusiva per l’Italia

Principale novità dell’anno: Moofushi riapre al pubblico con nuova struttura e nuova gestione Constance. Il resort è commercializzato anche da altri t.o. italiani, ma Hotelplan ha l’allotment più consistente

Punti di forza - buona cucina italiana e servizi speciali TClub - 25 nuovi overwater grandissimi, con spettacolari bagni a vista. Non costano troppo di più rispetto alle beach villa - molto bello il reef, facilmente accessibile dalla spiaggia (accesso diretto dai pontili)

Punti di forza: - sistemazione in formula Cristal, all inclusive di qualità - lunga spiaggia principale Attenzione - niente paragoni con il “vecchio Moofushi”: oggi è un 5 stelle internazionale, con servizi al top.

Attenzione - dall’estate 2011 passa dal brand TClub a Hotelplan

testi e foto di VANNINA PATANE’

MALE’ - Ha scelto una location d’eccezione, per dare alle agenzie un segnale forte: Hotelplan Italia ha organizzato alle Maldive una convention che ha coinvolto circa 200 adv da tutta Italia. L’evento è stato organizzato in quattro strutture - il TClub Vakarufalhi, i due resort maldiviani della catena Constance e il Diamonds Athuruga Resort - che hanno visto ruotare i partecipanti. «Abbiamo voluto un evento di grande respiro e grande impatto: uno sforzo importante per noi, con una logistica impegnativa - spiega Silvia Camanni, sales & marketing strategy manager di Hotelplan Italia -. In questo modo abbiamo inteso dare alle agenzie un segnale forte di attenzione e considerazione nei loro confronti: in un momento difficile per il nostro settore, gli adv rimangono il nostro partner di riferimento».

Diamonds Athuruga

Resort di proprietà e gestione italo-svizzera, del gruppo Planhotel (Sara Rosso). Alle classiche beach villa - piuttosto spartane sono stati aggiunti 25 overwater, con grandi terrazze a veranda che ospitano la zona giorno. Hotelplan ha l’esclusiva per l’Italia e il resto della clientela è europeo Punti di forza: - formula all inclusive e gestione italiana, con ottima cucina - atmosfera cordiale, che attira un’alta percentuale di repeater - isola senza scogli artificiali a protezione della spiaggia

Constance Halaveli

Elegante resort internazionale dove la sistemazione base è rappresentata dalle water villa, collocate lungo il pontile più lungo di tutte le Maldive (circa 800 metri). Nell’isola principale ci sono le beach villa di lusso (300 mq.). Punti di forza - overwater garantiscono lusso e massima privacy - la spa è una delle più belle di tutte le Maldive Attenzione - l’atmosfera è quella della “nuove” Maldive superlusso

Le Maldive di lusso firmate Hotelplan Una destinazione che cambia

Gli agenti hanno avuto la possibilità di sperimentare direttamente le principali novità della programmazione su una meta di prestigio, che rappresenta da sempre un punto di forza di Hotelplan Italia e un classico evergreen dei pacchetti vacanza, specie in inverno. I numeri del t.o. lo confermano: nel 2010, l’oceano Indiano ha rappresentato il 26% del prodotto; in particolare, sulle Maldive sono stati regi-

“di forte Abbiamo dato alle adv un segnale attenzione nei loro confronti ” Silvia Camanni

strati 10 mila passeggeri, con un fatturato di 25 milioni di euro. Quest’inverno, la programmazione è stata confermata e rafforzata, puntando proprio sulle quattro strutture coinvolte nella convention. Ma l’offerta, come ha sottolineato il responsabile lungo raggio Fabio Introna, include tutte le principali strutture di lusso dell’arcipelago e anche un paio di buone proposte di fascia media: «Il nostro prodotto “primo prezzo” è il Vilamendhoo Island Resort, ad Ari Sud, un 4 stelle che riapre completamente ristrutturato a fine dicembre. E un altro 4 stelle molto apprezzato dalla clientela italiana per il buon rapporto qualità/ prezzo è il Fihalhohi».

India autentica in collaborazione con la società equo solidale Connecting

I collegamenti aerei sono garantiti da un volo Neos da Milano-Roma, ogni sabato, su cui Hotelplan ha un allotment di circa 200 posti a settimana, da un volo Meridiana da Bologna-Roma la domenica e da un volo Meridiana il martedì da Milano, con rotta trianagolare MilanoColombo-Malè. Le Maldive stanno poi cambiando pelle: nell’arcipelago procede inesorabile la diffusione dei resort cinque stelle lusso - che sostituiscono i “vecchi” 4 stelle di stampo più informale - e cresce il peso dei nuovi mercati asiatici, quello cinese in primis, che è diventato ormai il primo mercato, scalzando proprio l’Italia. «Le Maldive rimangono

splendide, ma sono una destinazione in evoluzione, per tipologia di prodotto, target, mercati outgoing di riferimento» ha confermato il direttore generale Marco Cisini -. I prezzi sono saliti, l’offerta si è concentrata sul lusso e gli allotment per noi t.o. italiani non sono facili da negoziare, perché in Italia la domanda si concentra nei periodi di alta stagione». Ma, nonostante le difficoltà, il mercato italiano “tiene botta”, perché le Maldive rimangono la vacanza da sogno per moltissimi italiani. Del resto, la neo-ministro del turismo, Mariyam Zulfa, ha confermato l’interesse e l’impegno del turismo maldiviano nei confronti del nostro mercato: «Sono stati gli italiani a scoprire turisticamente le Maldive e il vostro mercato per noi rimane importantissimo. Mi impegnerò a cercare un confronto con i t.o. italiani per lavorare insieme e rafforzare un rapporto fondamentale per il nostro sistema turistico».

Fatturato globale in incremento

ToAssociati sulla “Via del cotone” Quality Group: di GABRIELLA BALDINI

ROMA - E’ un viaggio che può cambiarti la vita, dicono quelli che lo hanno fatto. “The cotton eco trail” porta alla scoperta dei villaggi situati nel territorio, che comprende le foreste nazionali di Nagarhole e Bandipur, nel sud dell’India, dove la tradizionale coltivazione del cotone avviene oggi con metodi che rispettano l’ambiente. L’idea del viaggio è di Barbara Ceschi e Fabio Colapinto, titolari di Connecting, società che si occupa di commercio equo e solidale con l’India e sostiene la fondazione Appachi Cotton, che fa capo alla famiglia Mani Chinnaswamy, tra i maggiori produttori di cotone della zona. «The cotton eco trail è molto più di un viaggio; è un modo per entrare in contatto e vivere un territorio in un modo autentico e al

4

“cheE’comprende una proposta esperienze diverse e appaganti

Monica Manzo contempo discreto. Abbiamo chiesto la collaborazione di ToAssociati, un tour operator che come noi condivide la filosofia del viaggio inteso come esperienza e conoscenza di un territorio, per costruire un programma che consenta di scoprire i tanti aspetti della cultura del luogo». «ToAssociati ha accettato di sviluppare sotto il profilo tecnico e organizzativo il progetto di Connecting perché ne condivide lo spirito e la fi-

losofia - dice Monica Manzo, portavoce dell’operatore attivo dal 1972 . Siamo specializzati in viaggi di emozione e intelletto e riteniamo che quello che ci ha proposto Connecting sia in linea con la nostra programmazione». Il viaggio, della durata di 12 giorni, comincia a Bangalore e prosegue a Mysore, Kabini, Pollachi, Anaimalai, e Coimbatore, con rientro finale su Bangalore. «E’ una proposta che comprende esperienze diverse e appaganti - sottolinea la Manzo -, dall’incontro con i contadini, con le famiglie dei villaggi e con i bambini delle scuole realizzate dalla fondazione Appachi, all’approccio alla spiritualità millenaria di un Paese che riserva emozioni autentiche. Chi è curioso, sul nostro sito www.toassociati.com troverà tutte le indicazioni utili per prenotare».

il 2010 archiviato a 105 milioni TORINO - A fine 2010 Quality Group sfiora i 105 milioni di euro di fatturato. «Anche e soprattutto in momenti di congiuntura difficile come quello che stiamo attraversando – ha dichiarato il presidente, Michele Serra (nella foto) - emerge la validità della formula imprenditoriale del Quality Group, un consorzio di operatori turistici che hanno puntato sulla specializzazione e sulla personalizzazione del viaggio. Il consorzio non ha mai smesso di investire su tutti i fronti: nelle risorse umane, nei processi organizzativi, nell’innovazione informatica e nell’intensificazione dei rapporti con i partner stranieri». «A livello di tendenza generale - commenta Marco Peci, direttore commerciale - quest’anno si è verificato un exploit dei viaggi su misura».


Quotidiano

19-21 gennaio 2011

www.travelquotidiano.com

Compagnie aeree Il 2011 della compagnia vede potenziato il network europeo dopo un anno chiuso in positivo. Altri investimenti nella flotta

11 mln

di MANUELA CUADRADO

MILANO - Dopo il rafforzamento dei collegamenti invernali Italia-Spagna, pari a un aumento del 7% rispetto al 2009, Vueling si proietta nel 2011 in un’ottica sempre più europea. Alex Cruz, ceo della compagnia, spiega: «Nel 2010 abbiamo raggiunto ottimi risultati in termini economici e la nostra espansione internazionle è tra i principali obiettivi per il 2011. In quest’ottica rientrano le aperture delle nuove basi internazionali, Tolosa e Amsterdam, previste per la prossima estate». Vueling è diventata un punto di riferimento sulla Spagna anche per la capacità di instaurare forti legami con il territorio, come dimostra l’esempio delle Isole Baleari. Anche in Francia si prevede la stessa formula vincente. «Lo sviluppo dei rapporti con il territorio ha da sempre rappresentato un elemento chiave delle nostre politiche e strategie - sottolinea Cruz -. Il lancio di un importante progetto, come quello dell’apertura della base di Tolosa, sarebbe stato difatti impossibile senza una ricca rete di relazioni con le autorità locali ed aeroportuali».

passeggeri 10/09

Vueling centra espansione e redditività Del resto, Cruz ha di che essere soddisfatto. «In un settore in cui alcune compagnie aeree sono ancora in perdita, Vueling è riuscita a concludere il 2010 con un utile compreso tra i 60 e i 70 milioni di euro ha dichiarato -. Questo traguardo ci permette di essere ottimisti per il prossimo futuro e pensare ad un piano di espansione concreto che comprenda l’aumento della flotta,

60-70 mln € Utile esercizio 2010

l’apertura di nuove rotte e nuove basi, nonché la creazione di nuovi posti di lavoro. Siamo molto soddisfatti dei nostri risultati economici, ottenuti anche grazie al piano di riduzione dei costi, che ci hanno reso la seconda compagnia europea in termini di redditività». Per il 2011, oltre alla nuova rotta Venezia-Tolosa, sono in progetto due nuovi collegamenti: Roma

“elemento I rapporti con il territorio sono un chiave della nostra strategia Alex Cruz

Air Astana punta su servizi di qualità di MAURIZIO PRINCIPATO

MILANO – La Repubblica del Kazakhstan unisce Europa e Asia: con un’estensione territoriale assimilabile a quella dell’Europa occidentale ha però una popolazione di soli 15 milioni di abitanti. Cosa può motivare, oggi, un viaggio turistico in Kazakhstan? Gli stimoli sono molteplici, soprattutto in ambito naturalistico: dalla caccia alla pesca, dalle visite nei siti religiosi allo sci al trekking sui monti del Tien Shan, del Kazah Melkosopochnik o nella regione del Mangystau. Quest’ultima è una regione in cui abbondano gas e petrolio, per questo motivo è stata ed è una meta per chi opera professionalmente in questi ambiti. «Sino ad oggi i viaggi verso il Kazakhstan sono stati motivati da rapporti di lavoro - ha spiegato Susith Hettihewa, regional general manager per l’Unione europea della compagnia aerea di bandiera Air Astana, rappresentata in Italia da Aviareps -. E’ una meta business legata principalmente al petrolio, come testi-

“in Kazakhstan Sino ad oggi i viaggi sono stati a sfondo prettamente business

Susith Hettihewa

moniato dagli ottimi rapporti di lavoro con Eni. Recentemente gli scambi commerciali si vanno diversificando e ampliando, con l’arrivo di aziende italiane – principalmente emiliane – che stanno sviluppando impianti per la lavora-

zione del pellame o per la costruzione e l’assemblaggio di prodotti tecnologicamente avanzati». La crescita dei numeri spinge Air Astana – che opera con voli regolari dal 2002 - a incrementare il numero di voli settimanali. L’incremento va di pari passo con il perfezionamento dei servizi offerti, che include l’installazione di veri e propri letti in business class nonché un sistema di intrattenimento personale Kctv. «La richiesta dei passeggeri per i servizi – riconosciuti e premiati – di Air Astana per l’Asia e per l’Occidente continua a crescere - conferma Peter Foster, presidente della compagnia -. Dato il prevalente cambiamento di influenza globale e il dinamismo commerciale verso l’Asia in generale, prevedo una continua espansione del network negli anni a venire». Oggi Air Astana opera su una rete di 23 destinazioni nazionali e 23 internazionali dagli hub di Almaty, Astana e Atyrau. La flotta è composta da due B767, quattro B757, dieci A320 e sei Fokker 50.

Nasce Trawelfly Srl, con un capitale di un milione di euro MILANO - Trawelfly, il marchio con cui Trawel Group gestisce le proprie attività aeronautiche, diventa azienda con il nome di Trawelfly srl, con un capitale di circa un milione di euro ed un fatturato prospettico per il 2011 di circa 30 milioni di euro. «Nel nuovo assetto - spiega Carmine Prencipe, ceo di Trawel Group - le attività airlines potranno avere il focus necessario ad affrontare una fase di ulteriore crescita correlata tra l’altro anche all’arrivo in flotta, a partire da maggio prossimo, del terzo aeroplano. L’outlook sul 2011 è molto positivo e, a fronte di una crescita complessiva della capacità offerta del 33%, le sole

20

Nuove rotte in apertura estate 2011

Il vettore rafforza l’offerta voli e rinnova il prodotto: grande attenzione al segmento business

6

+35% Incremento

Passeggeri trasportati 2010

vendite sul segmento charter sono più che triplicate, confermando il ruolo di Trawelfly in qualità di vettore leader relativamente al segmento leisure sul bacino di Bergamo». Anche il management dell’azienda si rafforza e nel consiglio di amministrazione della nuova Trawelfy è stato entrato Pietro Maria Sekules. Con un lungo percorso manageriale in Meridiana, Imi, Air Europe e Lauda Air, Sekules avrà deleghe, tra l’altro, anche su tutto il processo di purchasing e sarà quindi responsabile della gestione dei rapporti con i vettori partner del gruppo.

(Fiumicino)-Minorca e Venezia-Maiorca. «Manterremo operative, nel corso della stagione estiva, le rotte Roma (Fiumicino)-Maiorca, inaugurata lo scorso settembre, e Milano Malpensa–Bilbao», sottolinea Cruz, che aggiunge: «Per quest’anno abbiamo in progetto di aumentare la nostra flotta con sei nuovi aeromobili, tre già confermati e i restanti in fase di negoziazione. Inoltre, il nostro piano di crescita prevede l’apertura di 20 nuove rotte per l’estate 2011 e il lancio, previsto per il 28 marzo 2011, di un nuovo servizio esclusivo: la connessione con voli a lungo raggio operati da Iberia per le tratte

Barcellona–Miami e Barcellona–San Paolo. Vueling ha iniziato ad operare voli in connessione (ovvero con scalo via Barcellona) il 5 luglio del 2010, opzione che è stata scelta da ben 250 mila passeggeri fino ad oggi. Questo numero è destinato a crescere nel 2011 raggiungendo soglia un milione, anche grazie alle eventuali future partnership con altri vettori che hanno già espresso la loro volontà di avere voli comuni in connessione, Vueling è un partner strategico soprattutto perché opera molte frequenze su rotte business e sono molti i vettori che hanno già espresso la loro volontà di avere voli comuni in connessione».

«La Sana’a-Nairobi offre un nuovo stop over in Yemen anche da Roma»

Yemenia Airways amplia il raggio d’azione con Kenya e Tanzania SANA’A – (m.d.p.) Yemenia Airways vola a Nairobi. Dal 6 dicembre scorso la compagnia yemenita collega con tre frequenze settimanali Sana’a al Kenya, con voli diretti per Nairobi e la possibilità di proseguire da qui per Dar Es Salaam, in Tanzania. I voli, operati il lunedì, martedì e sabato con B738 e A310, hanno sancito l’ingresso di Nairobi nel network di Yemenia, sulla base di una scelta pensata innanzitutto per favorire i segmenti del turismo etnico e religioso, e che potrebbe tornare a vantaggio anche del mercato italiano. «L’Italia è per noi il primo mercato di riferimento europeo, anche grazie agli scambi economici tra i nostri paesi - dichiara Abdulla M. Alkebsy, agents affair manager di Yemenia Airways -. Inoltre partendo da Roma (con il già consolidato Roma–Sana’a operato martedì e sabato), la tratta Sana’a–Nairobi, offre un’interessante opportunità di stop over in Yemen, arricchendo i più classici viaggi mare e natura in Kenya di un taglio culturale». Una possibilità che può essere valida se si ha il visto turistico per lo Yemen e se si tiene conto degli standard alberghieri del paese, diversi da quelli europei.


Quotidiano www.travelquotidiano.com

19-21 gennaio 2011

Mondo La politica di promozione in Italia fa perno sul rilancio delle prenotazioni anticipate

Centro-sud e nuovi voli, motori della Croazia -9%

Arrivi italiani gen-set 2010 testo e foto di ALBERTO CASPANI

ZAGABRIA - Occhi puntati sui nuovi collegamenti aerei e sul mercato del Centro-sud. Sono queste le due linee guida che l’ente del turismo croato perseguirà maggiormente nel 2011, seguendo le indicazioni del nuovo direttore, Dario Matosevic. Da 35 anni nel turismo, ne ha trascorsi ben 14 sul mercato scandinavo, esperienza che già si sta rivelando preziosa per interpretare vizi e virtù degli italiani in Croazia. «Il mio predecessore Klaudio Stojnic ha svolto un ottimo lavoro - ha precisato il neodirettore -, ma questo non ha impedito di risentire degli effetti della crisi, visto che nei primi nove mesi del 2010 abbiamo registrato una doppia flessione: -9% negli arrivi dal Belpaese (erano un milione 28 mila nel 2009) e -2% anche nei pernottamenti (erano invece 4 milioni 960 mila l’anno precedente), contro una crescita del 3% negli arrivi e del 6% nei pernottamenti a livello internazionale.

-2%

Pernottamenti italiani gen-set 2010 L’aspetto positivo è che, pur avendo accolto un numero di visitatori inferiore, quelli che scelgono la Croazia tendono ora a trattenersi più tempo rispetto al passato. In ogni caso si tratta di cifre di tutto rispetto, visto che un Paese come la Spagna, assai più grande di noi, riesce ad attrarre circa 2 milioni 400 mila italiani». Fra i rischi cui il Paese risulta oggi più esposto va annoverata soprattutto la variabilità del clima, visto che un numero sempre maggiore di turisti tricolore opta per vacanze in campeggio, vivendo dunque la Croazia come destinazione essenzialmente estiva e balneare. Se l’implementazione degli hotel di livello è stata alimentata

“la Croazia Chi sceglie tende a trattenersi per un periodo più lungo rispetto al passato

Dario Matosevic

+3%

+6%

Arrivi internazionali gen-set 2010

proprio per diversificare la ricettività (gli ultimi esempi riguardano la conversione del vecchio motel di Vidikovac a Krsan nel tre stelle Flanona, ma anche l’arrivo di un 5 stelle Kempinsky a Rovigno in Istria), al pari della semplificazione burocratica per l’acquisto di immobili, lo sviluppo di un articolato network aereo appare oggi indispensabile per far conoscere meglio il territorio. In primis la capitale Zagabria, ma anche il sud (oggi facilmente raggiungibile grazie alle nuove tratte autostradali) e soprattutto le spa del nord, pronte a intercettare la fruttuosissima clientela della vicina Slovenia. «Uno dei maggiori vantaggi rilevati nel mercato scandinavo - aggiunge Matosevic - riguarda la capacità di programmare con largo anticipo le proprie vacanze; eppure un’abitudine simile è stata indotta anche dalla necessità di bloccare per tempo i voli delle numerose compagnie low cost attive sulla Croazia. In Italia vorremmo agire

analogamente (grazie agli ottimi scali di Catania e Palermo), ma in modo tale che siano soprattutto le agenzie e i tour operator ad avvantaggiarsi di queste opportunità, visto che hanno la possibilità di veicolare meglio i costi e intercettare più facilmente la clientela familiare». Dal canto suo, Zagabria è pronta a lanciarsi nel circuito delle capitali europee, facendosi riscoprire soprattutto come città del divertimento per gli italiani (sino al primo dopoguerra questo era il tit o l o guadagnatosi fra i

Pernottamenti internazionali gen-set 2010 vip del Belpaese). Oggi i nostri visitatori sono circa 28 mila 500 e garantiscono 48 mila 260 presenze all’anno, ma ignorano ancora m o l t i aspetti folcloristici cittadini.

Iniziative ecologiche

RailEurope si muove in direzione di un futuro “verde” PARIGI – (a.c.) Futuro in verde per RailEurope. Se l’ottimizzazione dei collegamenti dall’Italia è per ora passata da una strategia di integrazione ferroviaria (Tgv più Eurostar per collegare Torino a Londra, Tgv e Thalys da Torino a Bruxelles, ma anche Artesia notturno più Eurostar o Thalys sulle medesime tratte, a partire da 30 euro), la stagione a venire segnerà l’inizio dell’era “green” per il cuore della rete europea, ovvero la francese Sncf. «Nei prossimi 5 anni - precisa Géraldine Medou, sales manager per RailEurope Italia la Francia intende investire circa 15 milioni di euro per conferire la prima vera spinta “verde” al trasporto su ferrovia, portando a termine almeno 22 progetti di ristrutturazione delle proprie stazioni. Grazie a questa svolta, anche Eurostar ha deciso di accelerare i programmi ecologici, ponendosi l’obiettivo di ridurre del 25% le emissioni di anidride carbonica entro il 2012». Costruzione di barriere antirumore e scanalatura dei freni di binario contribuiranno infine a contenere di quasi 20 decibel l’attuale soglia di disturbo, mentre le nuove carrozze saranno attrezzate per favorire il trasporto delle biciclette.

Offerta speciale

Per invertire la tendenza alla diminuzione dei flussi stranieri, l’ente del turismo cambia strategia

Disneyland Paris per adv e clienti

L’Irlanda gioca la carta delle “esperienze”

PARIGI - Disneyland Paris propone anche un’offerta per gli agenti di viaggio, mentre continua la proposta speciale per i clienti. Gli adv possono prenotare un’esperienza da vip, che consiste in un’offerta speciale per il soggiorno: +25% sulle formule di mezza pensione e programma Vip gratis in uno degli hotel a tema. Tante le date disponibili: fino al 19 febbraio, dal 24 al 26 febbraio e dal 18 al 21 marzo. Per i clienti è valida l’offerta fino al 31 gennaio per arrivi entro il 30 aprile: un pacchetto soggiorno di 3 giorni/2 notti, parte da 149 euro per adulto ed è cumulabile con la promozione “i bambini sotto i 12 anni non pagano”.

DUBLINO - (a.c.) Cambio in corsa per l’Irlanda. Di fronte al preoccupante calo del 17,4% negli arrivi internazionali (dai circa 3 milioni 326 mila visitatori registrati fra gennaio e settembre 2009 si è passati a 2 milioni 747

mila nel corrispettivo periodo 2010), anche l’offerta per il mercato italiano ha dovuto imboccare una svolta. Se il blocco dei voli per la nube vulcanica islandese ha certamente influito sulle performance della stagione (chiusasi per i turisti tricolore con un ancor più incisivo 22%, pari a 173 mila 700 visitatori), l’aspetto più interessante riguarda però i benefici effetti apportati dalla scelta di puntare più sul concetto di “esperienze” che di “scoperta della destinazione”. «L’esempio più riuscito di questa nuova ten-

2.747.000 Arrivi stranieri gen-set 2010

-17,4%

Calo turisti stranieri gen-set 2010 denza - ha evidenziato Niamh Kinsella, marketing manager per Tourism Ireland in Italia - riguarda l’area attorno a Dublino, ovvero la contea di Meath. Dal momento che la capitale risulta tutt’oggi la destinazione più visitata nel nostro Paese, abbiamo

“diStimoleremo la visita luoghi alternativi ” Niamh Kinsella

Costi molto contenuti DUBLINO - (a.c.) «La crisi economica irlandese è un toccasana per le tasche del turista - spiega la Kinsella visto che l’attuale rapporto qualità/prezzo consente di cenare vantaggiosamente in ristoranti di lusso, così come di godere di costi sui soggiorni inferiori del 4% rispetto alle stagioni precedenti. Non a caso la spesa media vacanziera si aggira oggi sui 587 euro per una settimana fly&drive, mentre le agevolazioni del fuori stagione stanno intensificando le partenze persino in luglio e settembre». pensato che fosse necessario stimolare anche chi è già stato in visita, partendo da una riscoperta del folclore irish. In realtà questa formula si è poi rivelata di grande impatto per i neofiti stessi e ha permesso di riprendersi meglio nel corso degli ultimi mesi, dal momento che circa l’80% dei turisti italiani visita l’Irlanda in modo indipendente, ricorrendo per lo più a voli low cost e sviluppando una mentalità mordi&fuggi che non permette di ap-

prezzare appieno il mood dei locali. Ora abbiamo trovato uno strumento per ovviare a questa mancanza». Se il sito megalitico Unesco di Newgrange proietta immediatamente agli albori della cultura irlandese ed è ambito dagli appassionati di astronomia e mistica, il circuito che si snoda dal castello di Slane a quello di Trim raccoglie in pochi chilometri gran parte degli aspetti tradizionali messi in vetrina a Dublino.

7


Travel Quotidiano 19-21/01/2011  

Esperienze di viaggio in Irlanda Molto positivi i road show di Same Italy ANNO XXIII - N. 3-4 19-21 GENNAIO 2011 Nuove imposte PREZZO PER CO...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you