Page 1

ANNO XXIII - N. 45 10 GIUGNO 2011

PREZZO PER COPIA EURO 0,10

GIORNALE DI INTERESSE PROFESSIONALE PER IL TURISMO - POSTE ITALIANE SPA - SPED.

Gli eventi estivi di Losanna

Losanna rinnova l’interesse per il mercato italiano e lancia il calendario degli eventi per l’estate. A PAGINA 10

IN

ABB. POST. D.L. 353/2003 (CONV.

Turkish amplia la rete italiana

IN

L. 27.02.2004, N° 46), ART. 1,

Turkish Airlines amplia il network italiano: dopo Bologna toccherà a Napoli e per fine 2011 a Torino. A PAGINA 6

Stima dei profitti: 4 miliardi di dollari, -54% rispetto alla previsione di marzo

Iata: in frenata gli utili Il caro carburante è la causa principale del rallentamento Isole della Purezza sul tailor made

“dell’industria Il conto

CARNATE – Le Isole della Purezza si concentra sulle mete balneari a lungo raggio. «Quest’anno - spiega la responsabile sales Lombardia, Simonetta Cagelli puntiamo molto su Mauritius e La Réunion, destinazioni sulle quali proponiamo soggiorni tailor made». Fondamentale anche il rapporto con le agenzie di viaggio, «che aiutiamo nella personalizzazione di ogni pacchetto». A PAGINA 4

aeronautica nel 2011 salirà a 176 miliardi di dollari

SU QUESTO NUMERO DI

TRAVEL

LO SPECIALE BENESSERE DA PAG. 11 A PAG. 15

Giovanni Bisignani

SINGAPORE - La Iata ha rivisto in peggio la stima dei profitti per quest’anno a 4 miliardi di dollari: cioè il 54% in meno rispetto alla previsione di marzo di 8,6 miliardi. La causa principale è il caro petrolio. «Stimando che il 50% del fabbisogno del settore è coperto ai livelli di prezzo del 2010 ha detto il direttore generale Giovanni Bisignani -, il conto dell’industria nel 2011 salirà a 176 miliardi di dollari». Bisignani ha ribadito che il carburante rappresenta il 30% dei costi per le compagnie aeree, «più del doppio del 13% del 2001». A PAGINA 2

COMMA

1, CNS/AC-ROMA

Incompresa Marco Michielli, presidente di Confturismo Veneto, ha esclamato: «La Brambilla deve dimettersi». E come mai? Possibile che non sia contento dell’operato del ministro? Non ci posso credere....

«La Tunisia è un Paese tranquillo» TUNISI - La situazione generale in Tunisia è assolutamente tranquilla; malgrado questo, le prenotazioni per l’estate restano ben al di sotto dei consueti valori stagionali. «Nel gennaio 2011 stavamo registrando un incremento di italiani pari al 50% - commenta il direttore per l’Italia dell’ente nazionale tunisino per il turismo, Mustapha Nasri -. Dalla metà del mese, il tracollo». Per far conoscere ai mercati europei la reale situazione del Paese, il ministro tunisino del commercio e del turismo, Mehdi Houas, ha organizzato varie iniziative fra le quali viaggi stampa ed eventi mirati. A PAGINA 9

Le nuove rotte di Bpa partono da Fiumicino ROMA – Roma è il perno delle operazioni estive di Blue Panorama e Bluexpress, con 25 destinazioni europee e 10 extraEuropa. Segno più nel primo semestre con un +14% di passeggeri. A PAGINA 6

Giancarlo Zeni

1


Quotidiano

10 giugno 2011

www.travelquotidiano.com

In primo piano Questione carburante

«Per ogni dollaro di aumento nella media annuale, i vettori hanno costi aggiuntivi per 1 miliardo 600 mila dollari»

Profitti a meno 78% sul dato finale 2010: pesano sui conti caro petrolio ed emergenze ambientali e politiche

Iata, il saldo 2011 è in attivo Brusca frenata dell’utile SINGAPORE – (ma.c.) L’industria del trasporto aereo chiuderà il 2011 in attivo, ma con una brusca frenata degli utili. La Iata ha rivisto in peggio la stima dei profitti per quest’anno a 4 miliardi di dollari: cioè il 54% in meno rispetto alla previsione di marzo di 8,6 miliardi e addirittura del 78% in meno se confrontato al dato finale del 2010. Sul tavolo degli imputati ci sono, ovviamente, il caro petrolio insieme alle emergenze ambientali e sociopolitiche. «Per il 2011 il prezzo medio del petrolio dovrebbe essere di 110 dollari al barile - ha spiegato il direttore generale Giovanni Bisignani -. Per ogni dollaro di aumento nella media annuale, i vettori devono affrontare costi aggiuntivi per un miliardo 600 mila dollari. Stimando che il 50% del fabbisogno del settore è coperto ai livelli di prezzo del 2010, il conto dell’industria nel 2011 salirà a 176 miliardi». Bisignani ha ribadito che il carburante rappresenta il 30% dei costi per le compagnie aeree, «più del doppio del 13% del 2001». «Abbiamo costruito enormi efficienze negli ultimi dieci anni. Nel 2001, avevamo bisogno di petrolio sotto 25 dollari al barile per ottenere utili. Oggi, vediamo un piccolo profitto con il petrolio a 110 dollari al barile», ha

Quotidiano

30%

Spesa carburante sui costi totali dei vettori proseguito Bisignani ricordando che sull’industria del trasporto aereo si sono abbattuti quest’anno anche «i disastri naturali del Giappone e i disordini di Medio Oriente e Nord Africa, che si sono sommati alla forte escalation del prezzo del petrolio. Il fatto di riuscire, comunque, a produrre utili in questa si-

TRAVEL AGENT BOOK S.r.l.

2

4Stima mld $ profitti

totali 2011

tuazione è il risultato di un equilibrio molto precario. Ma, con margini ridotti allo 0,7%, c’è ben poco spazio di manovra per fronteggiare possibili nuove emergenze di qualsiasi tipo». Segnali positivi arrivano comunque dalla domanda premium, in controtendenza rispetto a quella puramente leisure, maggiormente sensibile al prezzo. «C’è stato un calo tra il 3 e il 4% dei viaggiatori tipicamente leisure e pricesensitive – ha sottolineato Bisignani – negli ultimi cinque mesi, mentre i costi di viaggio sono aumentati spinti dal

Bisignani lascia, Tony Tyler nuovo d.g.

carburante e, in Europa, anche da nuove tasse passeggeri. Il segmento di domanda premium si è di-

Giovanni Bisignani Direttore responsabile GIUSEPPE ALOE

Autorizzazione del Tribunale di Milano 793 del 30.11.1991 Spedizione in abb. postale (Pubblicità 45%)

DIREZIONE E REDAZIONE Via Merlo 1 - 20122 MILANO tel. 02/76316846 (r.a.) fax 02/76013193 AMMINISTRAZIONE ABBONAMENTI, REDAZIONE ROMANA Via La Spezia, 35 - 00182 ROMA tel. 06/70476418 fax 06/77200983

0,7%

complessivi 2011

Con margini così ridotti c’è ben poco spazio di manovra per fronteggiare possibili nuove emergenze

Direttore editoriale DANIELA BATTAGLIONI www.travelquotidiano.com

598 mld $ Stima ricavi

TARIFFE ABBONAMENTI ANNUALI: ITALIA 50,00 - ESTERO 90,00 EURO VERSAM. SU C/C POSTALE N. 85638005 - ROMA CAUSALE DEL VERSAMENTO: «ABBONAMENTO A TRAVEL QUOTIDIANO»

Stampa Comunicare Srl Piazza Dalmazia, 6 - 0511 Terni

Previsione margine 2011

SINGAPORE - Giovanni Bisignani ha lasciato proprio durante la conferenza di Singapore e dopo nove anni, la carica di direttore generale dell’associazione internazionale che raggruppa oltre 230 compagnie aeree. Bisignani era infatti al vertice Iata dal giugno del 2002, primo italiano a sedersi su questa poltrona. Il successore è l'inglese Tony Tyler, che fino a pochi mesi fa è stato amministratore delegato di Cathay Pacific Airways. Cathay è il vettore con i profitti più elevati del mondo: l’anno scorso ha raggiunto quota un miliardo 800 milioni di dollari Usa di utile, davanti al gruppo Emirates (1,6 miliardi). In Europa la compagnia più profittevole è stata Lufthansa, seguita da Air France-Klm, Ryanair, easyJet e Iberia. Tra le poche in rosso spicca Alitalia, il cui presidente, Roberto Colaninno, ha partecipato per la prima volta all’assemblea.

mostrato più robusto di fronte a questi rincari ed è stato ancora spinto da crescenti scambi e business a livello globale. In sostanza la domanda dei passeggeri premium è calata rispetto al 9% di incremento registrato nel 2010 ma è vicina a chiudere il 2011 con un +56%». Il focus sulle diverse aree geografiche evidenzia per l’Europa profitti per 500 milioni di dollari, contro

Concessionaria di Pubblicità Network & Comunication srl via La Spezia 35 - 00182 ROMA Tel. +39 06.70476418 Fax +39 06.77200983 Area manager centro sud Italia: Olga Vaglio info@travelquotidiano.com Uffici Milano tel. +39 02.76316846 - fax +39 02.76013193 Direttore commerciale: Marco Ferri marco.ferri@travelquotidiano.com 334.6288424

il miliardo 900 milioni del 2010 e la maggior parte di questi utili deriverà dal lungo raggio; il previsto aumento di capacità del 4,8% sarà certo superiore alla crescita della domanda che si fermerà ad un +3,9%. L’America Latina sarà invece l’unica regione a registrare profitti per il terzo anno consecutivo, anche se 100 milioni di dollari di utile sono ben diversi dai 900 dell’anno precedente.

internet a questo indirizzo http ://www.travelquotidiano.com E-MAIL: info @travelquotidiano.com redazionemilano@travelquotidiano.com redazioneroma@travelquotidiano.com


Quotidiano www.travelquotidiano.com

10 giugno 2011

Notizie Molte le proposte per i pellegrinaggi nei luoghi di fede

I numeri del settore

13 mld €

Giro d’affari turismo religioso

5 mld €

Giro d’affari turismo religioso nel mercato italiano

La Cattedrale di San Giusto a Trieste

L’offerta del Friuli sul turismo religioso

330 mln

Pellegrini in tutto il mondo

20%

Tasso di crescita costante di LUCILLA CHIODI

ROMA - Il Friuli Venezia Giulia punta al turismo religioso e presenta per la prima volta l’ampia offerta 2011. Una regione, il Friuli, ricca di storia e puntellata di luoghi meta di pellegrinaggio da molti secoli: dalla Basilica patriarcale di Aquileia ai santuari mariani disseminati su tutto il territorio, fino ai monasteri e alle abbazie di Moggio e Rosazzo, San Cipriano e Trieste, incastonate nelle Pievi montane. Fra le offerte proposte, i pacchetti dedicati ai due santuari mariani di Castelmonte e Barbana, che permetteranno ai turisti di scoprire due fra i più visitati luoghi di fede della regione, e il pellegrinaggio alla Basilica romanica di Santa Maria Assunta. Per chi invece preferisse ai luoghi incontaminati delle montagne friulane un giro per la città di Trieste – noto crocevia per le popolazioni che negli ultimi tre secoli l’hanno attraversata – è presente il pacchetto “Trieste, mosaico di fedi” che spazia dalle chiese ortodosse alla spiritualità delle sinagoghe, fino alle classiche visite alle chiese storiche. Inoltre, in occasione della grande Mostra d’arte ospitata presso la Casa delle Esposizioni di Illegio da maggio a ottobre, la regione Friuli offre il pacchetto “Cammino della fede in Carnia”, che darà modo ai visitatori di soggiornare nel famoso territorio alpino, noto per le sue bellezze naturali. Con i suoi 13 miliardi di euro, di cui ben 5 ascrivibili al solo mercato italiano, il turismo religioso è uno dei quei settori che non conosce crisi, con circa 330 milioni di pellegrini in tutto il mondo e un tasso di crescita costante che si aggira attorno al 20%.

3


Quotidiano

10 giugno 2011

www.travelquotidiano.com

Operatori Assistenza e personalizzazione sono i punti forti di un’offerta specializzata sull’oceano Indiano Mauritius, destinazione per tutti

testi e foto di MANUELA CUADRADO

CARNATE - Le Isole della Purezza: un nome che da solo rimanda a paradisi naturali come Seychelles, Mauritius, Madagascar, Rodrigues, Maldive, ma anche Polinesia, Nuova Caledonia e Caraibi, solo per citare alcune delle destinazioni in catalogo. Sorto sull’esperienza di Pierre Confiance, nato a Seychelles e profondo conoscitore dell’oceano Indiano, Le isole della Purezza quest’anno punta a una collaborazione con le adv ancora più forte, in particolare su due destinazioni: Mauritius e La Réunion. Simonetta Cagelli, responsabile sales Lombardia, spiega: «Seguiamo la filosofia dei viaggi tailor made. Personalizziamo tutto, dai

4

CARNATE - Quante volte capita di sentirsi proporre un viaggio “alle Mauritius”? Marina Casarotto, account supervisor dell’ente del turismo di Mauritius, commenta: «Mauritius è una sola isola, ma il fatto che spesso ci si riferisca alla destinazione come “Le Mauritius” fa capire quanto poco sia davvero conosciuta. Mauritius è piccola, pari a circa un settimo della Sardegna: il visitatore ha quindi la possibilità di viverla pienamente, durante soggiorni anche brevi. Un altro mito da sfatare è che si tratti di una destinazione ideale per l’inverno e basta. In realtà

Mauritius ha una lunga estate che va da novembre ad aprile e una lunga primavera che va da maggio a ottobre, periodo ideale per esempio per le famiglie con bambini: il clima raggiunge i 25 gradi e si può tranquillamente fare il bagno. Altri plus sono il volo diretto da Milano Malpensa e l’assenza di vaccini obbligatori. Abbiamo un programma di formazione per adv totalmente gratuito e direttamente online; si compone di 12 lezioni più un test finale, superato il quale si accede a un workshop». Alla fine del percorso è previsto anche un educational.

Le Isole della Purezza spinge l’acceleratore sui viaggi tailor made “instaurato Siamo fieri del rapporto con le agenzie di viaggio ” Simonetta Cagelli voli, all’assistenza, fino ai transfer più disparati: auto privata, motoscafo o

persino elicottero. Lavoriamo con un vasto e segmentato panorama di strutture alberghiere, da economiche a lusso, con formule che vanno dal solo pernottamento al tutto incluso. I pacchetti

spa degli hotel sono prenotabili già dall’Italia, una soluzione particolarmente adatta ai viaggi di nozze. Stesso discorso per quanto riguarda le escursioni, anche queste direttamente inseribili nel pacchetto di viaggio prima ancora di chiudere la valigia». La Cagelli rimarca inoltre: «Siamo fieri del rapporto instaurato con gli adv, capaci di venire incontro a qualsiasi esigenza della clientela. Noi

però offriamo loro gli strumenti per riuscirci al meglio: siamo specialisti e sappiamo indirizzarli sulle strutture migliori, suggerendo le formule più adatte per le necessità di ciascuno. Ci proproniamo come partner d’eccellenza per costruire pacchetti personalizzati, sia per viaggi individuali sia per piccoli gruppi, anche incentive». Per quanto riguarda le destinazioni di punta per il 2011, Simonetta Cagelli

Mauritius Una delle mete di punta dell’offerta

La Réunion La naturale estensione da Mauritius specifica: «Crediamo molto nella destinazione Mauritius, ma anche nell’isola di La Réunion, che presenta molti vantaggi per la clientela italiana: si parla francese, circola l’euro ed è l’ideale per abbinare il mare alla vacanza di sport e natura. Ideale come isola combinata, a soli 40 minuti di volo da Mauritius. La Réunion ha un grande potenziale anche da un punto di vista congressuale, su cui vale la pena scommettere».


Quotidiano

10 giugno 2011

www.travelquotidiano.com

Trasporti Dopo Genova, Napoli e Torino

Turkish Airlines potenzia il network italiano

Rafforzata in particolare la rete dei collegamenti Blu-express

L’estate romana di Bpa: nuove rotte e più frequenze di PAOLA CAMERA

Numeri

+14%

Crescita passeggeri trasportati 1° semestre

+18%

Crescita passeggeri Blu-express

25

Destinazioni europee

ROMA - Blue Panorama Airlines e Blu-express puntano su Roma per l’estate 2011. Con nuovi voli, nuovi servizi e un’attenzione sempre maggiore al cliente, le due compagnie aeree confermano l’importanza dello scalo romano per la loro programmazione estiva, arrivata a quota 25 destinazioni europee e 10 extraeuropee in collegamento con il Leonardo Da Vinci. Il prossimo 17 giugno prenderanno il via i voli giornalieri

per Reggio Calabria, mentre al di fuori dei confini nazionali il network continuerà a crescere con nuovi voli sulla Spagna – con una nuova frequenza su Granada e la novità di Ibiza che si aggiunge a Maiorca e Minorca –, sulla Grecia - con le new entry Skiatos e Samos -, e sulla Turchia - con Bodrum e Antalya. Fuori dall’Europa poi, la compagnia si concentra sull’area dei Caraibi e verso l’Africa, tra Mar Rosso e Kenya. Un’offerta completa frutto di una forte attenzione alle tendenze del mercato, strategia che già nel 2011 ha portato i suoi risultati. Nel primo semestre i due vettori hanno realizzato un incremento del 14% rispetto allo stesso periodo del 2010 e la sola Blu-express è cresciuta del 18%. Nell’anno, la crescita per la compagnia è stata del 23% (+9% nei primi quattro mesi del 2011). Risultati positivi ottenuti

“mercato I risultati confermano l’attenzione al e il dinamismo nella risposta ” Giancarlo Zeni

anche grazie alla priorità che il gruppo assegna alla soddisfazione del mercato in termini di servizio e che per la prossima estate si traduce in alcune novità significative: la nuova policy per il bagaglio (10 chili in cabina), il fast track (salta la coda) attivato a Fiumicino e il baggage folding (avvolgimento bagaglio e assicurazione dello stesso on line). Servizi che che Blu-express per prima propone per l’acquisto online. «Queste novità – ha detto Giancarlo Zeni, direttore generale di Blue Panorama Airlines – nascono dall’ascolto di quanto la domanda richiede. I risultati raggiunti sono quindi la conferma della bontà della strada intrapresa, di forte attenzione al mercato e dinamismo nella risposta». Oltre ai nuovi servizi, il gruppo ha dimostrato di stare al passo con i tempi e con le esigenze del settore aderendo alla campagna a sostegno di Lampedusa avviata dal ministero del turismo e alla convenzione del ministero degli interni per gli spostamenti degli elettori.

BOLOGNA - (m.t.) Turkish Airlines investe sull’Italia con l’apertura del nuovo collegamento fra Genova e Istanbul che è decollato lo scorso 8 giugno con 3 frequenze alla settimana (mercoledi, giovedì e sabato), che diventeranno quattro da fine mese, con l’aggiunta del volo del lunedì. Ufuk Unal, già responsabile markeing dell’ufficio Turkish di Bologna assume l’incarico di general manager presso lo scalo ligure. «La compagnia ha deciso di investire per potenziare il mercato italiano - commenta Unal - con il quinto scalo, Genova, cui seguiranno Napoli a fine giugno e Torino entro fine anno per compleatare il quadro. Il feed back dal mercato italiano è molto positivo e siamo certi che il successo delle nuove aperture, ultima delle quali Bologna nel marzo 2010, sia stato un perfetto preambolo per radicarci sul territorio e divenire una delle compagnie di riferimento per i voli del nostro network, che fa parte di Star Alliance». I collegamenti dal Colombo di Genova saranno operati con Airbus A320 da 155 posti e Boeing B737 da 165.

ROADSHOW VIAGGI DI GRUPPO Invita all’incontro riservato agli Agenti di viaggio In omaggio per ogni Agenzia di Viaggi l’Annuario Travel Operator Book 2011 in versione web

14 GIUGNO NAPOLI Hotel Royal Continental Via Partenope, 34/38 - 80121 Travel Quotidiano Tel: 06.70476418 - Fax: 06.77200983 E-mail: info@travelquotidiano.com Web: www.travelquotidiano.com

6

PER ISCRIVERTI ALL'EVENTO VAI SU WWW.TRAVELQUOTIDIANO.COM O INVIA QUESTA SCHEDA AL FAX 06.99.33.51.54 PROGRAMMA:

Agenzia

E-Mail

ORE 18.30

INIZIO REGISTRAZIONI

Città

Telefono

ORE 19.00

PRESENTAZIONE ED INIZIO LAVORI

Nome 1

Cellulare

ORE 21.00

CENA – ESTRAZIONE PREMI

ORE 22.00

FINE LAVORI

Nome 2

Fax

RICHIESTA DI ADESIONE ALLA CENA K

Invito valido per un massimo di 2 persone per Agenzia


Quotidiano www.travelquotidiano.com

10 giugno 2011

Mondo Una campagna con Farnesina e Astoi mette a fuoco tutte le potenzialità di una meta attualmente tranquilla

La Tunisia in campo per ridare fiducia al mercato italiano di ISABELLA CATTONI

TUNISI - «La situazione in Tunisia è tornata alla normalità, ma i mercati europei sembrano non accorgersene». Il direttore per l’Italia dell’ente nazionale tunisino per il turismo, Mustapha Nasri, denuncia una situazione che «riguarda tutti i principali mercati europei, attualmente in calo del 50% circa rispetto al medesimo periodo del 2010. Quello italiano in particolare, nella prima metà di gennaio stava crescendo del 50% rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente». Nel Paese, tutte le attività sono tornate alla normalità e il coprifuoco è stato revocato da tempo. Per cercare di ridare vitalità al turismo, sono state intraprese diverse iniziative, fra le quali Nasri

ricorda «la “Giornata della Tunisia” organizzata a Villa Pompea alla fine di maggio, alla quale hanno partecipato circa 500 agenti di viaggio». In fase di realizzazione anche diversi partenariati per lo sviluppo turistico, fra i quali quello con Astoi e il ministero del turismo italiano. «Una campagna - precisa Nasri - è partita lo scorso 28 maggio e durerà due mesi. Si propone, in accordo con Astoi e con la Farnesina, di sviluppare e divulgare tutti i temi che rendono “forte” la Tunisia, alla luce dell’imminente stagione estiva». L’idea sulla quale si lavorerà in futuro verte sulla differenziazione e sulla varietà dell’offerta tunisina: «Non solo mare, ma una rinnovata attenzione anche alle zone interne del Paese, ricche di storia e cultura, naturalisticamente intatte. I target di rife-

Houas: «Il turismo deve ripartire»

“italiano Il mercato deve riprendere quota

Mustapha Nasri

rimento vanno da quello votato alla vacanza benessere, a quello che desidera sperimentare il fascino del Sahara; da chi predilige sport e avventura, a quanti amano il relax in riva al mare». Il denominatore comune dell’offerta è rappresentato dalla qualità, dai prezzi abbordabili e dalla vicinanza all’Italia: «Tutti elementi da considerare, anche alla luce delle condizioni di assoluta normalità in cui si trova il Paese

e che sicuramente verranno suggellate anche dalle prossime consultazioni di luglio». Quasi tutti i villaggi sono stati già riaperti o sono in procinto di esserlo; «la Tunisia - conclude Mustapha Nasri - è pronta ad accogliere gli italiani, che devono tornare a rivestire quella posizione di spicco che tradizionalmente occupavano nei flussi turistici verso il mio Paese».

TUNISI - (l.c.) «Il nostro obiettivo è far ripartire il turismo in Tunisia e raddoppiare i flussi turistici provenienti dall'Italia, terzo mercato d'origine dopo Francia e Germania, ma il primo nel nostro cuore». Così ha dichiarato il ministro tunisino del commercio e del turismo, Mehdi Houas, nel corso di un incontro svoltosi alla presenza di Roberto Corbella, presidente di Astoi. Tante, dunque, le iniziative congiunte finalizzate a favorire il rilancio economico della Tunisia. «Con il ministro Brambilla - ha continuato Houas - abbiamo previsto degli incontri con le aziende italiane e la sottoscrizione di un protocollo d'intesa per favorire la formazione delle loro figure professionali nei nostri istituti specializzati». La Brambilla ha manifestato l'intenzione di includere nelle politiche internazionali del nostro ministero del turismo un'azione volta a favorire il riavvio dei flussi turistici italiani verso il Paese nordafricano che quest'anno – a seguito della delicata situazione politica e sociale – ha subito un crollo del 44%. Ma gli interventi congiunti di Italia e Tunisia non si fermano qui. Grazie a un accordo con il vicesindaco di Roma con delega al Turismo Mauro Cutrufo, a fine giugno ci sarà un festival del cinema tunisino all’Isola tiberina, cui seguiranno eventi all’aperto nel quartiere di San Lorenzo ispirati alla cultura e alla tradizione tunisine e una mostra su Cartagine presso i Musei Capitolini. Risultati importanti, secondo Corbella, che ha inoltre sottolineato come sia la prima volta che il governo italiano, affiancato dal comune di Roma, si impegna con così tanta determinazione per promuovere una meta estera.

9


Quotidiano

10 giugno 2011

www.travelquotidiano.com

Mondo Una destinazione vivace e un calendario ricco di eventi rendono la città svizzera ideale per gli short break

499.000 Arrivi internazionali nel 2010

testi e foto di MONICA LISI

LOSANNA - Losanna, capitale del cantone di Vaud nella regione del lago di Ginevra nella Svizzera francese, si è presentata al mercato turistico italiano con “Lausanne Events 2011”, incontri che hanno fatto tappa a Roma, Milano e Bologna. Losanna, città ancora poco nota al turismo nostrano, si caratterizza per essere un centro dinamico di cultura, arte, affari e studi con il più grande campus della Svizzera e una forte caratterizzazione nell’enogastronomia (i vigneti di Lavaux sono patrimonio mondiale dell’Unesco). Immersa nella natura, la destinazione si presta alla pratica di numerosi sport: da quelli nautici, al golf (10 campi), all’alpinismo, allo

10

+2,5% Crescita arrivi

24.144 Arrivi dall’Italia

totali nel 2010

nel 2010

-3,1% Calo arrivi

Una meta all’avanguardia

dall’Italia nel 2010

Vicina e accogliente: Losanna riparte con l’estate sci, incentivato anche quest’anno dalla promozione “Kids for Free” grazie alla quale i bambini fino a nove anni non pagano alloggio e impianti di risalita (la città è sede del Comitato olimpico internazionale). Gli amanti del benessere potranno godere dei benefici delle acque sulfuree del centro termale di La-

vey-les-Bains o del centro d’Yverdon-les-Bains. «I principali mercati turistici per Losanna sono Francia, Germania, Inghilterra e Italia - dichiara Marina Sola, marketing assistant Lausanne Tourisme -. Considerata la vicinanza, la destinazione viene scelta dal turista italiano soprattutto per trascorrere week end e per

Week end, sci e congressi trainano i flussi dall’Italia

Marina Sola

praticare lo sci. E’ forte anche il segmento business travel, soprattutto in primavera e autunno». Attività congressuali che si articolano tra il centro congressi Beaulieu, il World Trade Center e le meeting room degli alberghi. Lo scorso anno gli arrivi turistici internazionali hanno superato le 499 mila unità, producendo una crescita del 2,5%; di questi, gli italiani che hanno scelto la meta sono stati il 3,1% in meno rispetto al 2009 (24 mila 144 arrivi dall’Italia). A far da traino al turismo

LOSANNA - Losanna è una destinazione al passo con i tempi, che sfrutta le nuove applicazioni iPhone per informare il turista, come la nuova Lausanne City Guide e le potenzialità offerte dai social network. Una città a misura d’uomo, punto di partenza per visitare Montreux, il castello di Chillon, Lucerna, Gruyères, le Alpi vodesi, Zermatt, Cervino e Jungfrau. Dallo scorso mese sono inoltre partite le crociere sul lago con i battelli a vapore “La Suisse” e “Simplon” che proseguiranno fino a ottobre. La destinazione si raggiunge in aereo da Ginevra con voli Alitalia, Darwin Airline ed easyJet. estivo sarà il ricco calendario di eventi in programma, come la mostra su Fellini al Musèe de l’Elysèe (7 giugno-28 agosto), il Bèjart Ballet Lausanne (11-17 giugno), il Festival de la Cité (28 giugno-3 luglio), il Festival Jazz (1- 6 luglio), la manifestazione ginnica World Gymnaestrada (1016 luglio).


a cura di: MARIA CARNIGLIA

SPECIALE

10 giugno 2011

Soggiorni brevi e di qualità

La formula più gettonata è quella del fine settimana o dello short break: location, trattamenti e servizi di elevata qualità. A PAGINA 12

Fuori stagione con tanti eventi e iniziative

I centri termali spingono sulla destagionalizzazione dell’offerta con iniziative legate al territorio. A PAGINA 13

Benessere

Short break e week end per rigenerarsi. In generale chi sceglie la vacanza “benessere” punta sui soggiorni brevi. Una tendenza in aumento sia in Italia sia in Europa. La clientela è sempre più esigente e chiede servizi di qualità: non solo i trattamenti, ma anche location, soggiorno e proposta culinaria devono essere di ottimo livello. L’offerta è ampia e comprende sia le strutture che hanno investito e investono per garantire moderne aree Spa sia i centri termali specializzati su cure ad hoc, ma dotati anche di spazi per il wellness. Se da una parte le richieste per vacanze benessere sono in aumento, dall’altra la performance turistica delle località termali è segnata da continui segni meno. A confermare le tendenze contribuiscono i dati raccolti da Trademark Italia, che in un recente sondaggio ha interpellato gli operatori termali italiani. Il sistema termale italiano comprende circa 160 stabilimenti e un centinaio di alberghi equiparabili a piccoli stabilimenti termali. La ricerca sottolinea la difficoltà di oltre un centinaio di località termali e di un centinaio di gestori di stabilimenti legati a vecchi protocolli sanitari e sistemi di cura in stabilimenti non più adeguati a trasmettere messaggi positivi. Non solo ma sembra che la duplice offerta cure e benessere non sia proprio vincente: il mix turistico-termale non funziona né per i turisti né per i curandi. Sembra che ci si rivolga quasi a due mondi separati: da una parte un utente, bisognoso di cure specifiche, attento all’efficienza dello stabilimento termale e ai risultati dei trattamenti, dall’altra un utente “sano” con il corpo fuori dagli stabilimenti termali e la mente impegnata nelle soddisfazioni del corpo e nella ricerca di piaceri collegati all’ospitalità; uno in flessione l’altro in crescita. Da questa divaricazione, secondo Trademark Italia, nascono la crisi del termalismo e il declino delle destinazioni più famose, soprattutto dopo i tagli del governo sui sostegni alle cure termali annuali. «Negli anni Duemila in generale assistiamo – spiega in una nota TradeMark - al palese declino del termalismo tradizionale; alla crisi economica degli stabilimenti termali tradizionali; alla nascita di spa dentro gli stabilimenti stessi, con protocolli molto simili a quello sanitario-terapeutico; alla reazione negativa rispetto alla domanda di benessere». Le eccezioni però esistono: alcune località infatti sono riuscite ad ottenere una positiva reazione del mercato sommando ai trattamenti classici termali le offerte di benessere, le cure dolci, il glamour degli ambienti e delle accoglienze. CONTINUA A PAGINA 12

11


Quotidiano

10 giugno 2011

www.travelquotidiano.com

Speciale Benessere Futuro roseo per le località che sapranno combinare entrambi i segmenti di mercato

Il wellness spopola, le cure termali sono al palo

SEGUE DA PAGINA 11 La ricerca portata avanti da Trademark evidenzia come ci sia ancora tempo per cercare soluzioni valide, per verificare se l’incompatibilità tra cure termali classiche e benessere sia un effettivo sbarramento sulla strada intrapresa da numerosi stabilimenti termali. In Toscana, Lombardia e Trentino Alto Adige, nelle realtà dove il “benessere” turistico alberghiero ha preso il sopravvento, i risultati economici sono più evidenti, soprattutto se le proposte sono rivolte a chi punta sugli short break. E’ evidente che non tutti gli alberghi o centri termali sono disposti a convertirsi in spa, per accogliere una clientela più incline alla vacanze brevi: questo significherebbe infatti rinunciare alle prenotazioni dei classici 12 giorni di cura che fino a pochi anni fa arrivavano copiose. Dal momento che la tendenza a rinunciare alle vacanze termali è ormai in atto, è necessario agire su vari fronti. «Se non interverranno fatti eclatanti - evidenzia Tra-

demark Italia - il termalismo tradizionale nel 2020 potrebbe essere cancellato dal protocollo dei servizi gratuiti ricompresi dal Servizio sanitario nazionale. Meglio sarebbe ridurre il periodo di garanzia a 10 giorni e consentire ai curandi di spezzare i trattamenti in due tronconi». Secondo Trademark la conversione del mercato verso il benessere in molte destinazioni termali tradizionali non avverrà prima del 2015, mentre la contrazione delle presenze termali continuerà a fare sentire i suoi effetti. I rappresentanti più in vista dell’offerta nazionale, interpellati all’inizio del 2011 affermano che il cambiamento funzionerà solo se e quando il numero dei clienti privati sarà almeno raddoppiato e gli alberghi saranno ristrutturati. «Questa risposta – conclude Trademark - descrive lo stato d’animo di un settore nel quale la flessione è evidente, ma nel quale gli operatori sono disorientati. Per questo è necessario un colpo d’ala dei direttori sanitari che devono rendere scientificamente accettabile lo spacchettamento del protocollo dei 12 giorni».

PACCHETTI AD HOC PER DIVERSE CAPACITÀ DI SPESA E DIFFERENTI ETÀ, IN ITALIA E OLTRE CONFINE

Proposte per ogni target La nuova edizione di Bollicine & Benessere conterrà altre 30 strutture in aggiunta alle 70 attuali

Nicolaus

Proposte ad hoc per coccolare i clienti, vere e proprie occasioni per ritemprare corpo e spirito in qualsiasi periodo dell’anno. Gli operatori specializzati puntano ad offrire pacchetti per tutte le tasche. Negli anni è cambiato l’approccio alla vacanza terme & benessere: il viaggiatore ricerca relax e trattamenti e solo in qualche caso la cura per problemi specifici. Il compito dell’operatore è di selezionare accuratamente le strutture e garantire all’agenzia di viaggio un’offerta completa sotto ogni punto di vista, un ventaglio di pacchetti da proporre per fidelizzare il cliente. Nicolaus, che ha debuttato nel settore con la brochure Bollicine & Benessere uscita ad ottobre 2010, mette a disposizione numerosi pacchetti che comprendono soggiorno, trattamenti e bottiglia di champagne o spumante in camera. «Si tratta di pacchetti in esclusiva – spiega Giuseppe Pagliara, direttore generale Nicolaus – a prezzi competitivi, per spingere il cliente ad utilizzare l’agenzia o l’operatore». L’iniziativa è partita circa due anni fa: Nicolaus dopo aver curato lo start-up di numerose strutture, ha creato una sorta di circuito poi concretizzatosi in un catalogo che mette in evidenza l’offerta ad hoc. «Attualmente sono 70 le strutture aderenti – aggiunge Pagliara – ma nella prossima edizione, che sarà pronta ad ottobre, contiamo di aggiungere almeno 30 nuove strutture localizzate, oltre che in Puglia, Toscana, Umbria ed Emilia, anche in località montane e all’estero». Nonostante la crisi e la riduzione dei giorni di vacanza dedicati al benessere, il prodotto è molto richiesto, soprattutto in stagioni come la primavera, l’autunno e l’inverno. Per questo Marevero ha deciso di lanciare un catalogo dedicato

al benessere. «Abbiamo voluto sfruttare le conoscenze in azienda – commenta Renato Scaffidi, direttore generale Marevero – e puntare sul fatto che, nonostante il prodotto sia facilmente reperibile anche online, l’agenzia di viaggio e il cliente finale preferiscono appoggiarsi su un operatore serio e senza costi aggiuntivi». La nuova brochure Marevero, pubblicata nell’inverno, comprende numerose località sia in Italia sia all’estero. Le richieste si riferiscono soprattutto a week end, ponti lunghi, Natale e Capodanno, per una media di tre notti. «Il riscontro è stato subito positivo – continua Scaffidi –: il mercato infatti è sensibile alle sollecitazioni e apprezza il prodotto di qualità». Gli operatori specializzati da anni sul prodotto terme e benessere, come Aurora Viaggi, hanno toccato con mano l’evoluzione della domanda nel tempo. «Inizialmente le terme erano sinonimo di cura – sottolinea Divna Cuk, responsabile Aurora –, in seguito le strutture hanno investito anche sul benessere puntando su spa molto attrezzate. Anche il target è cambiato: oggi anche famiglie e giovani scelgono la vacanza all’insegna di coccole e relax». Il catalogo dell’operatore comprende 16 centri termali sloveni e alcune strutture in Croazia. «Organizziamo anche il trasporto da Trieste – commenta Divna Cuk – con partenze in bus, riservate a chi sceglie vacanze di una o due settimane, ogni domenica».

Il mercato è sensibile alle sollecitazioni e apprezza il prodotto di qualità

Marevero

Il target è cambiato: oggi anche giovani e famiglie scelgono la vacanza di coccole e relax

Aurora Viaggi

12


Quotidiano www.travelquotidiano.com

10 giugno 2011

Speciale Benessere UNA FORMULA CHE BEN SI SPOSA A BUDGET DIVERSI E A UNA DURATA VARIABILE DELLA VACANZA

Croazia e Slovenia offrono ampie possibilità per gli amanti di benessere e fitness

Panorama Immobiliare Turismo

Proponiamo un resort a Porto Santo, nell’arcipelago di Madeira, ideale per la remise en forme

I Viaggi di Atlantide

Aurora registra un aumento per quanto concerne le presenze, ma una diminuzione dei giorni di vacanza: non solo week end tra le preferenze della clientela, ma anche minivacanze durante la settimana per approfittare di sconti e promozioni. A seconda del budget a disposizione, il soggiorno nelle strutture attrezzate può “stimolare” target differenti. «Se il budget è più basso si punta sui tre giorni - spiega Daniela Aljinovic, direttore di Panorama Immobiliare Turismo -. La vacanza più lunga, di una settimana, è richiesta per trattamenti specifici o remise en forme a 360 gradi». L’operatore, che include le proposte dedicate a relax e benessere all’interno del catalogo Croazia, propone una decina di strutture dislocate a Portorose e Katez. «La Slovenia offre trattamenti a prezzi interessanti - aggiunge la Aljinovic -. Noi lavoriamo con due gruppi alberghieri, in quanto senza un rapporto di fidelizzazione si rischia di perdere in competitività, dal momento che ormai la maggior parte delle strutture si promuove su internet». Grazie all’offerta benessere, operatori e agenzie riescono ad attirare la clientela anche nella bassa stagione. Secondo Panorama Immobiliare Turismo, la clientela preferisce prenotare un pacchetto base e scegliere in loco i trattamenti specifici, dopo un colloquio con il personale specializzato. Clientela preparata quindi, ma anche disposta ad affidarsi a una guida per raggiungere, anche solo per una breve vacanza, benessere interiore e fisico. Eden Viaggi, proprio per rispondere al cliente più esigente, ha pubblicato il nuovo catalogo “Loto”, che si aggiunge al primo catalogo “Love”, arricchendo così la collezione di cataloghi tematici di Eden Made, la linea di prodotto del t.o dedicata ai viaggiatori che ricercano esperienze di viaggio su misura e servizi di alta qualità. Loto comprende una selezione di hotel e resort benessere in Italia, Svizzera, Austria e Slovenia. «Con la nuova brochure - commenta Cristina Brighetti, responsabile Prodotto Benessere di Eden Viaggi - abbiamo ulteriormente selezionato gli alberghi inseriti in catalogo con grande attenzione alle attrezzature dei centri benessere, alla particolarità dei trattamenti proposti e anche al prezzo. Punta di diamante del catalogo, l’hotel Excelsior di Pesaro, 5 stelle dotato di spa vista mare». Benessere significa anche location speciali, inserite in scenari particolari. E’ il caso dell’Atlantis Club Vila Baleira Thalassa, 4 stelle di Porto Santo, l’isola portoghese dell’arcipelago di Madeira che I Viaggi di Atlantide propone in esclusiva per il mercato italiano come meta a medio raggio a prezzi contenuti, raggiungibile in sole tre ore e mezza di volo diretto da Milano. «Il resort - sottolinea Pierre Radici, am-

Da Galzignano a Salsomaggiore, fino a Krka

Nuovo look per le terme, che si concentrano sulla destagionalizzazione

Non solo benessere, ma anche eventi per conoscere il territorio

Carmen Bassi

Abbiamo varato iniziative commerciali per allungare la stagionalità

Marino Visentin

Si è investito molto sia nelle strutture, sia negli impianti termali

Petra Florjancic

ministratore delegato I Viaggi di Atlantide - è la soluzione ideale per famiglie, coppie o gruppi di amici che vogliano trascorrere una settimana in totale relax, approfittando dei servizi offerti dalla struttura e dall’isola. Il centro wellness del Vila Baleira mette a disposizione una lunga serie di servizi e trattamenti che è possibile acquistare in convenienti pacchetti benessere da uno o più giorni a prezzi mediamente inferiori rispetto agli standard italiani». Sull’isola è possibile praticare diversi sport, effettuare escursioni (compresa una visita alla vicina Madeira). «L’isola e il resort, con le sue offerte specifiche di pacchetti benessere - conclude Radici - sono sempre più apprezzati da chi è alla ricerca di una vacanza rilassante». Benessere come turismo dello “star bene”, che coinvolge diversi aspetti, dalla bellezza al relax, dal fitness alla salute. Per l’operatore Gialpi il settore rappresenta una parte della programmazione, un’offerta specifica in continua evoluzione. «Il trend è positivo - spiega Alba Fontana, responsabile programmazione Gialpi -. L’offerta, dal Veneto alla Sicilia passando per Toscana, Umbria, Ischia e Puglia, è in continua evoluzione e il nostro impegno è di seguire al meglio le nuove esigenze». L’operatore, da tempo concentrato sulla promozione del sito www.gialpitravel.com, propone sulla piattaforma web l’offerta benessere. Tra le novità 2011 i pacchetti che includono il treno, grazie all’accordo con le ferrovie. Da anni Gialpi punta su location interessanti, sia dal punto di vista naturalistico sia culturale. «Evolversi nella proposte significa personalizzare i pacchetti. Il benessere è nato molti anni fa dai centri termali. Poi si è passati all’olistico, per arrivare al benessere generale».

I centri termali si rinnovano e investono per offrire parallelamente al reparto cure spazi moderni dove effettuare trattamenti estetici e di remise en forme, in un contesto di assoluto relax. Da Salsomaggiore a Galzignano, fino alla Slovenia, l’obiettivo è di ampliare l’offerta per andare incontro alle diverse esigenze della clientela. Le terme di Salsomaggiore e Tabiano da qualche anno puntano su proposte ad hoc. Da una parte l’accoglienza degli hotel Porro e Valentini, gli ampi spazi per effettuare cure e trattamenti; dall’altra le tre nuove piscine I Mari d’Oriente all’interno del centro benessere Berzieri. Nell’ottica di offrire alla clientela un’accoglienza personalizzata, le terme di Salsomaggiore hanno lanciato Essere e Benessere, una proposta per i clienti del Berzieri. «Non solo benessere, quindi, ma anche eventi e occasioni di incontro - spiega Carmen Bassi, direttore marketing Terme Salsomaggiore e Tabiano - per apprezzare gli effetti terapeutici delle acque e incontrare la cultura e l’enogastronomia locali». Il pacchetto infatti garantisce l’opportunità di partecipare alle serate in programma fino a settembre, durante le quali si esibiranno artisti e cantanti: un’offerta all inclusive per un benessere dei cinque sensi. Ancora rinnovamento in termini strutturali per Galzignano Terme che, dopo l’apertura

Il trend è positivo e l’offerta è in evoluzione. Puntiamo molto sul nostro sito

Gialpi

del Radisson Blu Hotel Majestic, in autunno inaugurerà Palladio, il nuovo centro congressi. L’offerta di Galzignano comprende tre hotel di lusso (hotel Sporting, hotel Splendid e Radisson Blu Majestic) per un totale di 250 camere, piscine, impianti sportivi e Golf Club a nove buche inserito nel parco. «Lo scopo è di poter contare su una stagione più lunga - sottolinea Marino Visentin, direttore marketing e vendite Galzignano - e stimolare diverse fasce di mercato. Per questo abbiamo avviato programmi commerciali mirati». Anche l’offerta slovena si rafforza. Il gruppo terme di Krka negli ultimi tre anni ha investito sia nelle strutture alberghiere sia negli impianti termali, fino agli spazi dedicati al benessere. Il gruppo, che comprende due stabilimenti termali, un centro talassoterapico, un hotel congressuale e il castello Otocec trasformato in hotel 5 stelle con campo da golf, punta sulla clientela italiana, molto sensibile alle proposte wellness. «Il mercato italiano è cresciuto molto negli ultimi anni - spiega Petra Florjancic, vice direttore marketing e vendite terme Krka -. Negli ultimi tempi però gli italiani (che rappresentano il 34% degli ospiti stranieri), come anche il resto della clientela a causa della crisi generale, hanno ridotto il numero dei trattamenti».

13


Quotidiano

10 giugno 2011

www.travelquotidiano.com

Speciale Benessere

“spaLaè laSamsara punta

Gli operatori si sono dotati di servizi di ultima generazione e di spazi ad hoc

Remise en forme sul mare: un prodotto sempre più richiesto

“deiIlcrocieristi numero che si serve delle strutture della spa è in aumento

Leonardo Massa

“le attrezzature Negli anni e i servizi dedicati al benessere si sono evoluti

Elisabetta Raffo

Navi sempre più attrezzate per coccolare gli ospiti, spa sempre più spaziose per offrire trattamenti ad hoc. Le compagnie crocieristiche continuano a investire e ad arricchire gli spazi dedicati al benessere. «Aumenta il numero dei crocieristi che utilizza le spa o sceglie la vacanza a bordo proprio per l’offerta wellness – spiega L e onardo Massa, direttore commerciale di Msc Crociere - per questo è un dovere non solo offrire spazi e trattamenti ad hoc, ma anche soddisfare le esigenze di target differenti». Nonostante le spa a bordo siano frequentate per la maggior parte da un pubblico di fascia alta, la compagnia punta ad attirare anche chi ha budget più ridotti. L’offerta comprende la nuova promozione Wellness di Msc, con sconti e pacchetto massaggi. A bordo delle navi della flotta, a disposizione degli ospiti la Msc Aurea spa, che include Thalassoterapy Room, Thermal Area, Gymnasium e area Relax. Solo a bordo di Msc Fantasia e Msc Splendida, si trovano oltre mille 700 mq modernamente attrezzati, con macchinari di ultima generazione. Ogni anno si servono delle spa a bordo delle navi della flotta Msc Crociere circa 150 mila passeggeri, pari al 10-15% del totale. La percentuale di frequenza alla spa può essere calcolata intorno al 40% dei passeggeri adulti (maggiori di 18 anni) presenti a bordo. Il grado di soddisfazione è molto alto. Su una scala che va da 0 a un massimo di 3.5, il giudizio medio si attesta oltre il 3. «Il benessere rappresenta per la compagnia un prodotto differenziante - conclude Massa - che cavalchiamo con grande interesse». La spa si rivela un toccasana per i crocieristi di ogni nazionalità, abituati come sono a usufruire di servizi e trattamenti benessere anche sulla terraferma, nella vita di tutti i giorni. «Negli anni le attrezzature e i servizi dedicati al benessere e alla cura del corpo si sono evoluti, soprattutto negli spazi dedicati sottolinea E l i s a b e t t a R a f f o , p r o d u c t o p e r a t i o n s m a n ag e r d i R c l C r u i s e s I t a l i a -; basti pensare a due giganti come Allure of the Seas e Oasis of the Seas di Royal Caribbean Inter-

di diamante della nostra offerta

Andrea Tavella

national, dove la spa è cresciuta proporzionalmente alle dimensioni delle navi». Il gruppo registra, a livello di utilizzo dei servizi benessere da parte delle diverse nazionalità, una maggior propensione alla sauna e al bagno turco da parte degli europei e degli asiatici rispetto agli americani. Inoltre, è in aumento il numero di giovani che prenota i servizi della spa. Su tutte le navi della flotta, Royal Caribbean International propone il programma Vitality, per una vacanza all’insegna del benessere totale di corpo, mente e anima. «Sulle navi Celebrity Cruises - aggiunge la Raffo - uno degli aspetti distintivi sono le suite AquaClass a bordo di tutte le navi di classe Solstice, compresa la nuova ammiraglia Celebrity Silhouette che inaugureremo a fine luglio». Anche per C o s t a C r o c i e r e benessere significa spazi e servizi personalizzati. «Per capire il successo del benessere a bordo delle navi di Costa Crociere – spiega Ann d r e a T a v e l l a , d i r e tt o r e c o m m e r c i a l e d i C o s t a C r o c i e r e - basta notare come dal 2006 la compagnia abbia introdotto Samsara su tutte le nuove navi (sette in tutto, comprese Costa Favolosa e Costa Fascinosa che debutterà nel 2012)». Tra le novità della compagnia il battesimo di Costa Favolosa in programma il 4 luglio. La Samsara spa a bordo di Costa Favolosa è tra le più grandi aree benessere mai costruite su una nave da crociera. Oltre 6 mila metri quadri di spazi dedicati al relax e una gamma di servizi e trattamenti di altissima qualità, che sono valsi a Costa Crociere il prestigioso riconoscimento di “Best spa”. Per una crociera all’insegna del benessere, infine, sono a disposizione sei nuove suite con veranda e jacuzzi privata e un ristorante wellness dedicato.

Focus sull’offerta di alcuni tour operator Operatore

Qualche “plus” di rilievo

ALPITOUR WORLD www.sportime.it

Top: Grecia, Rodi - Atrium Palace Thalasso spa Quota per persona per pacchetto di volo + 7 notti in mezza pensione, a partire da 980 euro

AVIOMAR www.aviomar.it

Top: Sardegna, Isola Rossa. Al Torrerujia Hotel Relax Thalasso & Spa, 124 camere, quote giornaliere per persona a partire da 78 euro.

BINI VIAGGI www.biniviaggi.it

Top: Toscana, Antico Albergo Terme, collegato agli stabilimenti termali Jean Varraud, a 26 chilometri da Lucca. Tariffe giornaliere per persona, a partire da 66 euro, mezza pensione

DIDISI’ www.didisi.it

Top: Campania, Ischia, Hotel Terme President con centro termale e centro benessere Ninfea. Sette giorni in mezza pensione a partire da 840 euro a persona.

EXTEMPORE VIAGGI www.extemporeviaggi.com

Top: Tunisia, costa di Cartagine, La Marsa, The Residence Tunis con terme marine. Quote per persona al giorno a partire da 147 euro.

FUTURA VACANZE www.futuravacanze.it

Top: Molte le proposte sulla brochure Benessere & Natura. Lazio, il Silva Hotel Splendid Congress & Spa, immerso in un parco di castagni e dotato moderno centro benessere e termale. Tariffe a notte a partire da 90 euro a persona.

HOTELPLAN www.hotelplan.it

Top: Sri Lanka, Siddhalepa Ayurveda Health Resort, 9 giorni/7 notti. Prezzi a partire mille 344 euro a persona in camera doppia con trattamento di mezza pensione.

PIERRE & VACANCES www.pierreetvacances.com

Top: Francia, Port Frejus, residence Cap Hermes, con accesso diretto al centro di talassoterapia. Appartamento per due persone a partire da 420 euro a settimana.

14


Travel Quotidiano 10/06/2011  

NUMERO “ Il conto Gli eventi estivi di Losanna LOSPECIALE dell’industria aeronautica nel 2011 salirà a 176 miliardi di dollari Isole della P...