Issuu on Google+

I Report di


Quotidiano

31 marzo 2012

www.travelquotidiano.com

Report India

Il fascino di un Paese che piace sempre più CRESCE L’INTERESSE VERSO UNA META VARIA E COMPLETA L’India è un paese-continente, dalle mille facce. E altrettanto varia e ricca è la sua offerta turistica, che spazia dal turismo rurale alle vacanze di lusso a bordo dei treni storici o nei palazzi principeschi trasformati in hotel di charme, dai trattamenti wellness ispirati all’ayurveda al turismo medico, dai classici tour culturali ai safari nei parchi naturali. Il turismo è in crescita: nel 2011, gli arrivi internazionali hanno raggiunto quota 6.9 milioni, con un incremento del 9,3 % e per quest’anno ci si aspetta un ulteriore aumento. I numeri sono positivi anche per il mercato italiano, con tanti player in azione: «Al momento ci sono circa una settantina di operatori che programmano l’India. Ai t.o. italiani forniamo supporto organizzando eventi in Italia e fam trip per far conoscere la destinazione» racconta Gobind C. Bhuyan, direttore di India Tourism Milan. «Gli italiani sono attratti dall’India per la sua lunga storia, il suo patrimonio

22

culturale e le sue antiche tradizioni. Inoltre, in questi ultimi anni la presenza di nuove infrastrutture che ha fatto dell’India una destinazione estremamente al passo con i tempi sotto il profilo del comfort, permettendole di trasformarsi in una meta molto più semplice e piacevole per il turismo occidentale» sottolinea il direttore. Il prodotto più venduto dai t.o. italiani sono i classici tour culturali di gruppo, ma piacciono anche i viaggi individuali, con macchina privata con autista. Gli itinerari possibili sono tanti, e i più gettonati sono il classico “Triangolo d’Oro” (Delhi, Agra e Jaipur) e il tour del Rajasthan nel Nord del Paese e i tour fra Tamil Nadu e Kerala all’estremo sud.

Lusso a bordo Nella fascia alta di mercato spiccano i pro-

“Oggi 70 t.o.organizzando programmano la meta. Noi li supportiamo eventi e fam trip ” Gobind C. Bhuyan


Quotidiano www.travelquotidiano.com

31 marzo 2012

Report India

dotti che puntano su ambienti e atmosfere del passato, come i palazzi dei maharaja trasformati in hotel e i “luxury trains” che circolano in diverse aree del paese (la rete ferroviaria indiana è la seconda al mondo, con oltre 62.300 km di linee). Il parco dei treni di lusso in dotazione è ampio, a partire dal veterano “Palace on Wheels”, composto dai vagoni originali degli ultimi Maharaja indiani, che porta alla scoperta del Taj Mahal e delle principali località del Rajasthan, fino al nuovissimo “Maharajas' Express” con 4 diversi itinerari. Il “Royal Orient” conduce i visitatori nelle più belle città del Rajasthan e del Gujarat partendo da New Delhi, che è punto di partenza anche del treno “Mahaparinirvana”, che offre un pellegrinaggio sui luoghi del buddismo, visitando la città di Varanasi e il Taj Mahal ad Agra. Nel sud del Paese opera il “Golden Chariot”, con un itinerario nello stato di Karnataka, fra spiagge, sontuose residenze e santuari, mentre il “Deccan Odyssey” si snoda sulla costa occidentale, nelle

regione di Goa. Il “Fairy Queen”, infine, offre un weekend di 2 giorni attraverso il Rajasthan, trasportando i passeggeri da Alwar a un safari alla scoperta delle tigri, per arrivare fino a New Delhi. Gli itinerari sono diversi, ma la formula è la stessa: a bordo il comfort è di livello cinque stelle e il prezzo del pacchetto include il pernottamento in comode cabine, i pasti e le spese di ingresso a monumenti e siti culturali che si visitano lungo il percorso. «I nostri prodotti deluxe sono

Offerta ricca e multitarget, dal lusso alla natura, dall’ayurveda al turismo medico, per accontentare ogni esigenza

di altissimo livello, ideali anche per viaggi di nozze» sottolinea il direttore.

Nei parchi, per vedere la tigre e non solo In crescita è anche l’offerta naturalistica, con visite e soggiorni nei parchi: «Abbiamo un patrimonio naturale ricco e vario, con numerosi parchi naturali, cinque dei quali sono iscritti nelle liste dell’Unesco come Patrimonio Mondiale dell’Umanità» racconta il direttore. La grande attrazione sono le celebri tigri indiane, che si possono vedere in primo luogo nel Parco nazionale di Manas, insieme a e pantere nere, oltre a rare specie di rettili, e nel Parco nazionale di Kaziranga, attraversato dal fiume Brahmaputra con le sue isole di sabbia, insieme a bufali, antilopi ed elefanti. Per fare bird-watching, invece, la meta migliore è il Parco nazionale di Keoladeo, nella regione del Rajasthan. Con spettacolari panorami di alta montagna, il Parco nazionale del Nanda Devi (la seconda montagna

Formazione online per le agenzie Per aiutare le agenzie di viaggio a conoscere meglio e a quindi a vendere meglio la destinazione, India Tourism Milano ha attivato il programma di e-learning “India Specialist”, suddiviso in 10 moduli: «Lo abbiamo lanciato lo scorso autunno e già 250 agenti lo hanno completato, ottenendo il certificato. I migliori sono invitati poi a conoscere di persona il Paese che hanno “studiato” on line» racconta Gobind C. Bhuyan, direttore di India Tourism Milan. Il programma e-learning è disponibile gratuitamente su www.indiaspecialist.it, un minisito creato ad hoc, all’interno di cui gli utenti registrati possono consultare video, scaricare documenti in pdf e trovare link utili per approfondire gli argomenti. Tutti gli aggiornamenti e le news riguardanti la destinazione sono disponibili anche su

sulla pagina Facebook dedicata agli India Specialist. «Sono profondamente convinto che gli agenti di viaggio siano un canale di distribuzione e di vendita fondamentale, quindi più la loro conoscenza del prodotto è approfondita, tanto più il loro ruolo è determinante nel processo decisionale di acquisto del turista» conclude il direttore.

dell’india per altezza, con 7816 m s.l.m) è il rifugio di diverse specie in pericolo di estinzione, come il leopardo delle nevi. Il Parco Nazionale Sundarbans, invece, in una regione di paludi terre basse percorse da piccoli fiumi, ospita la più grande foresta di mangrovie del mondo.

Benessere antico e moderno Un altro prodotto dalle caratteristiche uniche sono i soggiorni in cliniche ayurvediche, con trattamenti ispirati all’antica disciplina dell’Ayurveda, una medicina naturale che mira a una totale armonia fra fisico e psiche: la meta ideale per provare sperimentarla è il Kerala, lo stato nel sud del Paese dove questa terapia millenaria è applicata con autenticità e dedizione. Chennai (Madras), capitale del vicino stato del Tamil Nadu, ospita invece il centro medico indiano più attrezzato per cure mediche riconosciuto a livello internazionale: «In India il turismo legato alle cure mediche registra una crescita annuale del 30% e prevede di raggiungere un indotto di due miliardi di dollari entro il 2012. Le nostre infrastrutture offrono un prodotto di qualità a prezzi molto competitivi». I trattamenti più ricercati sono il trapianto di midollo osseo, l’intervento di bypass cardiaco, la chirurgia oculare e ortopedica.

23


Quotidiano www.travelquotidiano.com

31 marzo 2012

Report India Viaggi dell’Elefante

Non solo lusso...

L

’India rappresenta la punta di diamante, per fatturato, storia e specializzazione, di Viaggi dell’Elefante, con un’offerta completa, che spazia dalla cultura alla natura (parchi indiani) e al turismo sostenibile, in versione Ecoluxury: «Abbiamo una programmazione ricca, curata nei dettagli e attenta a soddisfare ogni tipo di cliente: da chi per la prima volta si avvicina a questo Paese, ai fedelissimi che vogliono scoprire in ogni viaggio uno dei tanti mondi diversi dell’India, a chi ricerca il Top, agli amanti della natura, a chi vuole sperimentare i trattamenti benessere indiani e per chi vuole conoscere antiche tradizioni» racconta la responsabile marketing Daniela di Berardino. Oltre ai viaggiatori di fascia alta e medio alta, tradizionali punti di riferimento, il t.o. romano allarga la sfera d’azione anche a chi dispone di budget contenuti: «Grazie alla storicità della nostra programmazione, alla conoscenza diretta approfondita della destinazione e alla presenza di corrispondenti di lunga data, Viaggi dell'Elefante è in grado di offrire, in particolar modo quest’anno, delle proposte di viaggio con quotazioni speciali e prodotti e servizi di alta qualità. Questo anche grazie alle ottime tariffe praticate dalle compagnie ae-

ree». Un esempio? Elefante porta in India con il programma il triangolo d’oro 8 giorni a partire da 780 euro. Un’altra novità è lo “Speciale Estate”, una promozione che offre un buono di 400 euro a coppia per viaggi con partenze nei mesi di maggio, giugno e luglio per prenotazioni entro il 30 aprile. A chi vuole viaggiare "facile" sentendosi libero, pur avendo la garanzia di servizi di qualità tipici di Viaggi dell’Elefante, il t.o. dedica una linea di itinerari “Easy”: «Sono viaggi in esclusiva, non in condivisione con altri t.o., con partenze garantite minimo 2 e non affollati, perché c’è un massimo di 25 partecipanti. Sono più flessibili poiché ogni proposta prevede almeno una giornata libera dove i clienti possono scegliere se organizzarsi autonomamente o selezionare un’attività facoltativa, a pagamento, fra quelle da noi proposte. E poi, sempre guide parlanti italiano e hotel 4 o 5 stelle». Gli itinerari sono nel “Triangolo d’Oro”, con estensioni nelle regioni del Nord (Khajuraho e Varanasi; Rajasthan, parco di Ranthambore) e nel sud dell’India, Easy Tamil-Nadu e Easy Kerala, con possibili estensioni nel Karnataka e a Kovalam Beach. Una chicca della programmazione tradizionale è invece la crociera sul Gange, trattata in

esclusiva per il mercato italiano: Bengal Ganga. E’ un battello, varato nel 2004, in perfetto stile coloniale, dalle finiture in teak e ottone. Il viaggio tocca Farakka, Jangipur, Murshidabad e Kalna. Dura in tutto una settimana e prevede tre notti a bordo. Su richiesta, la crociera sul Gange può essere abbinata ad altre tappe in India oppure a un'estensione balneare alle Maldive. Viaggi dell'Elefante è inoltre partner dell'ente del turismo indiano per il programma di elearning Indiaspecialist.

www.viaggidellelefante.it

Il Triangolo d’oro Un viaggio dal prezzo davvero interessante, ma con servizi di qualità, che propone il cosiddetto Triangolo d’Oro: Delhi, Jaipur e Agra. L’itinerario, di 8 giorni, rappresenta la perfetta introduzione alla conoscenza di questa ampia regione dell’India. Il circuito è previsto in veicoli privati a uso esclusivo, con aria condizionata. Le sistemazioni sono hotel 5 stelle a Delhi e Agra; 4 stelle a Jaipur, con trattamento di prima

colazione. Si vola da Milano, con Jet Airways da Milano (partenze garantite il martedì). 1 giorno Milano/Delhi 2 giorno Delhi 3 giorno Jaipur 4 giorno Jaipur 5 giorno Agra 6 giorno Agra 7 giorno Delhi 8 giorno Delhi/Milano o Roma QUOTE da 780 euro a persona, più tasse PARTENZE martedì 24 aprile, 1-15-22-29 maggio

Mistral

Mistral, un’India senza eguali

L

’India rappresenta per Mistral Tour, del consorzio Quality Group, il fiore all’occhiello dell’offerta: «La programmiamo sin dall’inizio della nostra attività, nel 1976, e da allora i nostri fatturati sono costantemente cresciuti, salvo brevi periodi di rallentamento. Nei primi mesi del 2012 le vendite poi sono letteralmente esplose» racconta la pm Marta Lion. L’offerta è focalizzata sui tour di gruppo:

www.mistral.it

Tour Perle dell’India del nord Perfetto anche per un viaggio di nozze questo nuovo tour di 11 giorni nel Nord dell’India, con volo diretto Jet Airways a/r da Milano Malpensa Delhi e hotel in formula superior. È una immersione nelle tante facce della spiritualità indiana: a Varanasi si naviga all’alba sul Gange, per assistere ai rituali di purificazione dei pellegrini, e si visita il sito archeologico di Sarnath, luogo della prima predicazione di Buddha. A Khajuraho, si ammirano le celebri sculture erotiche dei templi induisti, ad Agra il celeberrimo Taj Mahal, il mausoleo fatto costruire da un Sultano in ricordo della adorata moglie defunta. Nel Rajastan, gli “highlights “sono la città rosa di Jaipur, con visita completa della città e salita a dorso di elefante al Forte di Amber, e Chomu, dove si cena e si dorme in un antico palazzo nobiliare.

1 giorno Milano/Delhi 2 giorno Delhi 3 giorno Delhi/Varanasi 4 giorno Varanasi/Khajuraho 5 giorno Khajuraho/Orcha/Agra 6 giorno Agra 7 giorno Agra/Fatehpur Sikri/Abhaneri/Jaipur 8 giorno Jaipur 9 giorno Jaipur/Chomu 10 giorno Chomu/Delhi 11 giorno Delhi/Milano PROSSIME PARTENZE 6, 20 maggio; 3, 17 giugno, 1 luglio QUOTE da euro 1390, più quota iscrizione (85 euro), tasse aeroportuali (circa 340 euro) e costo del visto.

«Con 16 proposte diverse, siamo il t.o. con la più vasta scelta di tour da catalogo, a raccolta, con guida in italiano o accompagnatore dall'Italia al raggiungimento di un certo numero di partecipanti. Proponiamo viaggi di diversa durata con diverse tipologie alberghiere, mai al di sotto del quattro stelle. Fra i vettori, lavoriamo principalmente con il gruppo Austrian/Lufthansa e Swiss. Per alcuni tour nel Nord, però, usiamo il volo diretto da Milano Malpensa di Jet Airways». Agli itinerari più classici si affiancano quelli in zone meno conosciute, come il Gujarat con zona tribale, l’Orissa con zona tribale, e il Ladakh: «Anche per questi riusciamo a confermare tutte le partenze di gruppo. Da quest’anno, inoltre, nel catalogo è stata introdotta una sezione dedicata ai “Tesori nascosti”, luoghi magici e suggestivi ancora semi sconosciuti ai grandi flussi turistici». Gli stessi viaggi possono essere effettuati anche a livello individuale. Ai tour si affianca il tailor made: «Con l’approccio “artigianale” che ci contraddistingue, forniamo consulenza a 360° a qualunque

tipo di clientela, dai viaggi di lusso nelle regge dei maharaja ai viaggi cral che hanno necessità di contenere i prezzi, ai viaggi in libertà per individuali, con solo auto con autista». Quali sono i plus? «Abbiamo un rapporto consolidato con i nostri corrispondenti, che hanno imparato a servire in maniera perfetta il mercato italiano. E sicuramente l’ufficio Mistral a Delhi, con personale italiano, che assiste i clienti in loco 24 ore su 24: siamo gli unici in Italia a fornire questo servizio. Inoltre, siamo fra i pochi che al 90% dei suoi viaggi di gruppo affianca un accompagnatore italiano. E per alcune mete, come l'India del Sud, abbiamo anche partenze con l'indologo». L’unico canale di distribuzione sono le agenzie: «Abbiamo rapporti consolidati e organizziamo regolarmente per loro serate di approfondimento, in tutta Italia, anche nelle città più piccole. Abbiamo inoltre sviluppato una presentazione India in tecnologia 3D che stiamo già cominciando a portare in giro con ottimi riscontri, ma che sarà lanciata ufficialmente a Milano in settembre».

25


Quotidiano www.travelquotidiano.com

31 marzo 2012

Report India Viaggindia

Qualità al miglior prezzo

È

’ un’India da specialisti, fatta da chi conosce “dall’interno” la destinazione quella proposta da Viaggindia, l’operatore con sede in Italia e ufficio di proprietà in India che da 10 anni opera nel nostro Paese. Ce ne parla il titolare Kesar Singh: «Abbiamo una programmazione che spazia in tutte le regioni dell’India e offriamo la possibilità di organizzare il viaggio veramente su misura, con buoni servizi, secondo le esigenze di ogni singolo cliente. Il tutto a prezzi molto competitivi, con buone commissioni per le agenzie di viaggio» racconta. Il plus è proprio la convenienza, sia per i clienti finali sia per le agenzie: «In media, i viaggi organizzati da noi hanno un costo di circa 150/200 euro inferiore rispetto ai prezzi praticati dai competitor. «E le agenzie, con il 13% di commissione che pratichiamo, guadagnano in media circa 40/60 euro in più per persona. Il tutto a parità di servizi, dall’hotel al vettore aereo». I vettori partner sono Jet Airways, con il volo diretto per

Delhi, Austrian Airlines, Lufthansa, Swiss, Qatar ed Emirates Airlines. Le agenzie di viaggio sono viste come interlocutori di importanza fondamentale: «Operiamo con loro in piena trasparenza sul fronte dei prezzi e in tante ci hanno dato fiducia. Lavoriamo con più di 2 mila agenzie di viaggio e dedichiamo loro grande attenzione anche a livello di consulenza, con un numero verde dedicato e un numero di cellulare attivo 24 ore su 24 per le emergenze» Sul fronte delle mete, quella di punta rimane il Rajasthan, ma sta crescendo l’interesse anche per le isole Andamane per gli itinerari etnografici nelle regioni del Nord-Est e nell’Orissa: «Abbiamo programmato una partenza speciale in occasione della fiera di Kohima, nel Nagaland, abbinandola alla visita del parco nazionale di Kaziranga, famoso per la sua popolazione di rinoceronti: a differenza di quelli africani, i rinoceronti indiano hanno un solo corno e un aspetto da animale preistorico». Il sito web dell’operatore è stato concepito come strumento per far conoscere al

meglio l’India sia agli agenti di viaggio sia ai viaggiatori, con informazioni molto dettagliate, in italiano, sulle varie mete indiane e sui molteplici aspetti della cultura e delle civiltà del Paese.

www.viaggindia.it

Tour In Assam, Meghalaya e Nagaland HORNBILL FESTIVAL Partenza unica, il 21 novembre 2012, per questo viaggio di 16 giorni veramente speciale nel Nagaland, in occasione dell’Hornbill Festival, una grande manifestazione tribale che riunisce le 16 etnie che vivono nello stato. Richiede spirito di adattamento: le sistemazioni in Guesthouse o Hotel in Assam, Meghalaya e Nagaland sono ciò che di meglioha da offrire la destinazione. I voli sono con Emirates via Dubai. Dato che servono dei permessi speciali, che richiedono tempi lunghi, meglio prenotare con largo anticipo 01° giorno : Italia – Dubai – Kolkata 02° giorno : Kolkata 03° giorno : Kolkata – Guwahati

04° giorno : Guwahati – Sualkuchi (35 Km) Guwahati 05° giorno : Guwahati – Jowai (160 Km.) 06° giorno : Jowai 07° giorno : Jowai – Shillong 08° giorno : Shillong – MawlynNong – Shillong 09° giorno : Shillong - Cherrapunjee - Shillong 10° giorno : Shillong - Kaziranga (300 Km) 11° giorno : Kaziranga 12° giorno : Kaziranga – Kohima (230 km) 13° giorno : Kohima “Hornbill Festival” 14° giorno : Kohima – Khonoma – Kohima 15° giorno : Kohima – Dimapur – Kolkata 16° giorno : Kolkata – Dubai – Italia Quota base min 8 persone 3 mila 140 euro p.p. in camera doppia (commissionabile 13%)

Jet Airways

L’India con volo diretto

I www.jetairways.com/IT

Tutti i dati del Milano - New Delhi ll volo è operato da Jet Airways ogni giorno in code share con Alitalia con i seguenti orari: 9W 141/AZ 7082 Milano Malpensa/New Delhi: 21.25-9.55 (del giorno dopo) 9W 142/AZ 7083 New Delhi/Milano Malpensa: 13.20-18.00 Il volo, notturno da Milano con l’opportunità unica di svegliarsi la mattina seguente a Delhi, atterra nel modernissimo Terminal 3 dell’aeroporto della capitale indiana, con connessioni per moltissime destinazioni in India e nel resto dell'Asia. Il biglietto permette di accumulare a scelta miglia per i programmi Frequent Flyer come Millemiglia, Miles&More, Flying Blue, Skywards e Jet Privilege.

l vettore indiano Jet Airways è l'unico a offrire un collegamento giornaliero diretto fra il Nostro Paese e l'India, il giornaliero Milano Malpensa, operato con un airbus 330/200. Lanciata a fine 2010, la rotta ha registrato successi record per il suo primo anno: nei primi 12 mesi sono stati oltre 63mila i passeggeri e più di 25mila da ottobre 2011 a gennaio 2012, con un load factor medio dell’89% (70% in business e il 91% in economy). Il volo di Jet Airways ha conquistato così in un solo anno il 57% del marketshare sulla rotta MilanoDelhi, con il 95% delle partenze in orario. Dallo scorso 15 dicembre la capacità passeggeri è stata incrementata del 15%, con l’introduzione di un Airbus 330/200 con diversa configurazione: 18 posti in Première (Business Class) e 236 posti in Economy vs 30 posti in Première e 190 in Economy dell'Airbus ancora operativo sulla rotta. Il Milano-Delhi rappresenta un comodo punto di ingresso nel subcontinente indiano, con possibilità di voli in coincidenza per ben 25 destinazioni in India e mete internazionali come

Kathmandu, Dhaka, Colombo e Bangkok: lo conferma il fatto che il 46% dei passeggeri ha scelto Delhi come destinazione finale, il 36% altre mete in India, come Bombay, Chennai, Amritsar, e il restante 18% ha scelto destinazioni in Asia come Katmandu, Bangkok, Dacca, Colombo. Il collegamento è utilizzato da vari operatori italiani per i loro circuiti nel Nord dell'India: "Jet Airways collabora in modo proficuo con diversi operatori che siano big brand come Viaggi dell’Elefante, Mistral e Alpitour oppure operatori di nicchia come Earth e Kell12" racconta Gilles Ringwald, General Manager Italia del vettore. " Quello che i diversi tour operator apprezzano della nostra offerta è la disponibilità di un velivolo wide-body sull’India, un fittissimo network domestico e il servizio gruppi ad hoc. Inoltre a Milano disponiamo di un ottimo team dedicato, in grado di rispondere con precisione e puntualità a tutte le richieste in meno di 24 ore.”

27



Report India 31/03/2012