Issuu on Google+

ANNO XXIV - N. 60-61 14-19 SETTEMBRE 2012

PREZZO PER COPIA EURO 0,10

GIORNALE DI INTERESSE PROFESSIONALE PER IL TURISMO - POSTE ITALIANE SPA - SPED.

La Slovenia scommette sull’Italia

I gruppi alberghieri sloveni puntano a incentivare i pernottamenti italiani dopo un’estate a segno meno. A PAGINA 6

IN

Svizzera: prove di ripresa

ABB. POST. D.L. 353/2003 (CONV.

IN

L. 27.02.2004, N° 46), ART. 1,

Malgrado la lieve flessione registrata nel primo semestre 2012, la Svizzera rilancia sul turismo. A PAGINA 7

Il presidente Davide Rosi scrive all’ufficio Sorveglianza della Banca d’Italia

Gebta attacca la Iata «L’organizzazione di Ginevra può operare come struttura finanziaria?» Andrea Babbi direttore generale Enit Il rilancio del Buy Lazio ROMA - Il consiglio ROMA - Edizione più che positiva quella del Buy Lazio, che si è chiusa a Monteporzio Catone il 16 settembre scorso. Con numeri nuovamente positivi, 92 buyer provenienti dai mercati esteri e 110 seller laziali accreditati in rappresentanza di circa 200 operatori, la manifestazione ha visto nel 2012 per la prima volta la partecipazione di una delegazione cinese. A PAGINA 3

In crescita il segmento delle crociere BRUXELLES – Malgrado la difficile congiuntura economica, i dati del 2011 resi noti da Clia-Ecc e International Cruise Council Australasia indicano una crescita del 10% nel numero dei crocieristi. A PAGINA 4

di amministrazione dell’Enit ha designato Andrea Babbi (nella foto insieme al ministro del turismo Piero Gnudi) nel ruolo di nuovo direttore generale dell’ente. La nomina verrà ufficializzata dopo una procedura che si concluderà fra circa un mese. Babbi, che di turismo ne capisce, ha il compito, insieme al presidente Celli, di ridare nuovo impulso al turismo italiano, fermo al palo da troppi anni. Non è un’incombenza semplice. Tutt’altro. Ma è questa la priorità del tandem formato da Celli e da Babbi, che guiderà il nostro settore per i prossimi anni. Le competenze Andrea Babbi ce le ha. Ha guidato l’Apt Emilia Romagna per parecchio tempo con risultati francamente positivi. Speriamo bene.

MILANO - Gebta va allo scontro con Iata. Con una lettera precisa e puntuale, il presidente di Gebta, Davide Rosi, chiede all’ufficio di Sorveglianza della Banca d’Italia, se l’attuale sistema di pagamento tra agenzie e Iata, tramite Bsp, risponde alle normative europee e italiane. Infatti pur non avendo l’autorizzazione a lavorare come operatore finanziario, Iata gestisce direttamente il flusso di denaro generato dalle agenzie di viaggio. Bella mossa, vediamo cosa succede. A PAGINA 2

COMMA

1, CNS/AC-ROMA

Rallegramenti Non so se rallegrarmi di più per la nomina di Babbi a direttore dell’Enit, o per la conclusione dell’incarico di Paolo Rubini. A pensarci bene, credo che mi rallegrerò di più per la seconda.

Gruppo Orh, progetti d’espansione VILLORBA – Con l’acquisizione di Alba Tour, Compagnie dei Viaggiatori amplia il raggio d’azione nel tour operating. Il presidente del gruppo Orh Vincenzo Presti, di cui Compagnie dei Viaggiatori fa parte, non esclude poi ulteriori acquisizioni già entro la fine dell’anno. «Siamo concentrati sull’Africa e sui Caraibi, dove operiamo grazie alle sinergie fra My Africa, Alba Tour e Un Altro Sole. La previsione di fatturato aggregato per il 2012 ammonta a 60 milioni di euro». La novità dell’inverno è il Mozambico, da dicembre collegato da un volo Meridiana Fly Air Italy. A PAGINA 4

Air Dolomiti punta su Verona e Zurigo VERONA – Air Dolomiti rilancia su Verona grazie al code share con Swiss e al raddoppio della frequenza giornaliera per Zurigo. «Più servizi e accessibilità» dice il presidente Michael Kraus. A PAGINA 5

Michael Kraus

1


Quotidiano

14-19 settembre 2012

www.travelquotidiano.com

In primo piano «L’attuale sistema di pagamento tra agenzie e Iata risponde alle normative europee e italiane?»

Domanda precisa

di GIUSEPPE ALOE

MILANO - Con una mossa a sorpresa Gebta Italia ha deciso di affrontare - finalmente - uno dei problemi di maggiore complessità nel settore del turismo: il ruolo di Iata. Il nostro giornale ha per molto tempo svolto una campagna d’inform a zione contro l o strap o tere dell’organizzazione di Ginevra. P e r -

Gebta: Iata può operare come struttura finanziaria? Decide la Banca d’Italia tanto l’iniziativa di Gebta ci sembra oltreché doverosa anche benemerita. Ma vediamo di cosa si tratta. Il presidente di Gebta, Davide Rosi, ha inviato una lettera all’ufficio di Sorveglianza della Banca d’Italia ed all’Associazione Italiana Istituti di Pagamento. In questo documento

Rosi pone un quesito fondamentale: l’attuale sistema di pagamento tra agenzie e Iata, tramite Bsp, risponde alle normative europee e italiane? «Non risulta infatti che Iata abbia mai avuto l’autorizzazione ad operare in qualità di operatore finanziario, sia esso Istituto di pagamento o di moneta elettronica, ma, nono-

“gestisce L’organizzazione direttamente i flussi di denaro che arrivano dalle adv

Davide Rosi

stante ciò, gestisce direttamente il flusso di denaro che le agenzie di viaggio accreditate Iata devono pagare alle compagnie aeree per la vendita della biglietteria, esigendo fidejussioni e osservanza strettissima di regole dettate univocamente nei confronti degli agenti di viaggio» è questo il passaggio fondamentale della lettera. Infatti non solo mette in evidenza l’incoerenza dell’intero sistema messo su da Iata. Non è operatore finanziario eppure gestisce imponenti flussi di denaro provenienti dalle agenzie di viaggio. Ma sottolinea anche l’ec-

cessiva posizione dominante dell’organizzazione ginevrina, che impone alle agenzie di viaggio non solo fidejussioni molto onerose, ma anche un rigorosissimo rispetto

dei tempi di pagamento, L’idea di investire la Banca d’Italia della faccenda è estremamente intelligente, speriamo che smuova le acque una volta per tutte.

Si riduce la spesa per gli spostamenti in aereo. In forte aumento, specialmente sul Milano-Roma, quelli su rotaie

Le aziende italiane preferiscono l’alta velocità MILANO - Il treno supera l’aereo, almeno per i viaggi d’affari. E’ quanto emerge dalla alla prima indagine svolta da Cisalpina Research, il nuovo centro di ricerca che il gruppo Cisalpina Tours, operante nel business travel, negli eventi e nel turismo organizzato, ha istituito per monitorare i comportamenti dei business travel manager italiani e le loro opinioni sui temi di attualità del settore. Infatti dall’avvento dei treni ad alta velocità le aziende italiane, soprat-

Quotidiano

tutto sulla tratta Milano-Roma, hanno in parte sostituito l’aereo. E dalla nuova compagnia ferroviaDirettore responsabile GIUSEPPE ALOE Direttore editoriale DANIELA BATTAGLIONI

www.travelquotidiano.com

TRAVEL AGENT BOOK S.r.l.

2

Autorizzazione del Tribunale di Milano 793 del 30.11.1991 Spedizione in abb. postale (Pubblicità 45%)

ria Ntv le aziende si aspettano soprattutto tariffe migliori, esprimendo poco interesse per i livelli di

DIREZIONE E REDAZIONE Via Merlo 1 - 20122 MILANO tel. 02/76316846 (r.a.) fax 02/76013193 AMMINISTRAZIONE ABBONAMENTI, REDAZIONE ROMANA Via La Spezia, 35 - 00182 ROMA tel. 06/70476418 fax 06/77200983

TARIFFE ABBONAMENTI ANNUALI: ITALIA 50,00 - ESTERO 90,00 EURO VERSAM. SU C/C POSTALE N. 85638005 - ROMA CAUSALE DEL VERSAMENTO: «ABBONAMENTO A TRAVEL QUOTIDIANO»

Stampa Comunicare Srl Piazza Dalmazia, 6 - 0511 Terni

servizio proposti. Dalle risposte di quasi 600 responsabili di viaggio, acquisti e risorse umane aziendali, emerge dunque che la spesa per i viaggi in treno è aumentata, passando dal 5,9% del 2009 al 7,9% del 2011 sulla spesa totale dei viaggi. In particolare, c’è stata un’impennata nella spesa per la tratta Milano-Roma, cresciuta del 28,7%. Non solo: più di un terzo degli intervistati dichiara di avere completamente sostituito l’aereo con i treni ad alta velocità, Concessionaria di Pubblicità Network & Comunication srl via La Spezia 35 - 00182 ROMA Tel. +39 06.70476418 Fax +39 06.77200983 Area manager centro sud Italia: Olga Vaglio info@travelquotidiano.com Uffici Milano tel. +39 02.76316846 - fax +39 02.76013193 Direttore commerciale: Marco Ferri marco.ferri@travelquotidiano.com 334.6288424

se la tratta lo consente. Poiché l’offerta commerciale dei treni veloci ha introdotto novità in termini di tariffe e servizi differenziati, Cisalpina Research ha indagato se queste differenze siano comprese e apprezzate. La ricerca rileva che i travel manager non si sono soffermati con molta attenzione sulle varie possibilità offerte: il 59% infatti non le ritiene importanti, il 33% non le conosce e il 37% intende servirsi di un’unica classe.

internet a questo indirizzo http ://www.travelquotidiano.com E-MAIL: info @travelquotidiano.com redazionemilano@travelquotidiano.com redazioneroma@travelquotidiano.com


Quotidiano www.travelquotidiano.com

14-19 settembre 2012

Notizie Per la prima volta ha partecipato alla manifestazione una delegazione cinese. Dati: 92 buyer, 110 seller

Buy lazio: molto positivi i riscontri internazionali l’evento ai mercati emergenti e con maggiori potenzialità – ha continuato Cremonesi – vale a dire Canada e Messico e poi Brasile, India, Russia, Sudafrica e ancora Cina».

Soddisfatta dei risultati e del valore della manifestazione anche l’Agenzia regionale per il turismo della regione Lazio, che nata circa un anno fa ha sviluppato la sua strategia

di promozione su principi molto simili a quelli del Buy Lazio. «Siamo in linea con la filosofia dell’evento – ha detto Ersilia Maffeo, direttrice dell’agenzia – noi ad esem-

pio abbiamo ridotto le molte partecipazioni alle fiere e incrementato le forme di promozione diretta come workshop ed educational. Abbiamo scelto di lavorare in ma-

niera sempre più diretta con gli operatori e monitoriamo continuamente l’offerta al fine di rispondere al meglio alla domanda di turismo nel Lazio».

“soddisfatti Siamo nonostante le difficoltà

Giancarlo Cremonesi di PAOLA CAMERA

ROMA - Ha tagliato il traguardo della XVª edizione il Buy Lazio, il workshop turistico itinerante organizzato dall’Unione regionale delle camere di commercio del Lazio in collaborazione con l’assessorato al turismo della regione Lazio e l’Enit, svolto quest’anno a Monteporzio Catone dal 13 al 16 settembre. Con numeri nuovamente positivi, 92 buyer provenienti dai mercati esteri e 110 seller laziali accreditati in rappresentanza di circa 200 operatori, la manifestazione ha visto nel 2012 per la prima volta la partecipazione di una delegazione cinese, composta di 7 operatori, 4 dei quali insieme rappresentano il 40% dell’outgoing verso l’Italia. «In questi 15 anni abbiamo ottenuto buoni risultati per il territorio e siamo contenti di constatare che in questo momento così difficile il turismo a Roma e nel Lazio mostra segnali di tenuta - ha dichiarato Giancarlo Cremonesi, presidente Unioncamere Lazio -. Dal turismo possiamo ripartire, soprattutto nel Lazio dove gli insediamenti industriali sono scarsi ma l’apporto della regione al Pil nazionale è uno dei più importanti d’Italia. L’offerta turistica deve essere vasta per riuscire ad intercettare vari tipi di turismo e attirare visitatori di fascia economica alta affinché possa aumentare la permanenza media sul territorio laziale».

Dedicato a Cina ed Europa

Con questo intento, la XVª edizione del Buy Lazio è stata dedicata ai mercati dell’Europa e della Cina, mentre quella del 2013 punterà sui Paesi Bric. «L’anno prossimo dedicheremo

3


Quotidiano

14-19 settembre 2012

www.travelquotidiano.com

Operatori Dopo l’acquisizione di Alba Tour non si escludono ulteriori ingressi già entro la fine dell’anno

Il gruppo Orh procede sulla via dello sviluppo 60 mln €

Previsioni fatturato aggregato 2012

80 mln € Fatturato totale previsto nel 2013

testi di ISABELLA CATTONI

VILLORBA - Compagnie dei Viaggiatori allarga il portfolio di tour operator appartenenti al gruppo e con la recente acquisizione del marchio Alba Tour aggiunge un importante tassello all’attività della holding Orh. «Ci siamo concentrati sul lungo raggio - commenta Vincenzo Presti, presidente del gruppo -, che attualmente può contare sull’offerta di Un Altro Sole, Alba Tour e My Africa, tre marchi che ci permettono di coprire la programmazione su Africa e Caraibi appoggiandoci anche alle strutture di Ora Hotels e ai collegamenti garantiti da Meridiana Fly Air Italy». Il piano di sviluppo è ambizioso: «La previsione di fatturato aggregato per il 2012 è stimata in 60-65 milioni di euro, grazie anche all’apertura della destinazione Mozambico, che sarà effettiva entro fine di novembre primi di dicembre. Con questo progetto proseguiamo

Notizie

In 10 righe - Club Med Prenotando un soggiorno invernale al sole o sulla neve con Club Med entro il 4 ottobre con partenze dal 3 novembre 2012 al 5 maggio 2013, sarà possibile usufruire della promozione Early booking bonus. L’offerta prevede riduzioni fino a 300 euro. A questa promozione si aggiungono riduzioni fino a 200 euro per camere di categoria superiore.

- TClub Da fine novembre, il TClub Constance Lodge Tsarabanjina in Madagascar si appresta a chiudere le porte per un intervento di restyling. L’isola di Tsarabanjina infatti, del gruppo alberghiero Constance Hotels Experience, da fine novembre fino a primavera 2013 chiuderà i battenti per un restyling sui bungalow presenti e sulle aree comuni.

4

300

Pier Luigi Foschi alla guida di Carnival Asia

Africa Al centro

Camere in più offerte dal 2013

Nuovo incarico oltreoceano

dello sviluppo

Progetto Mozambico al via VILLORBA - L’ultimo progetto in ordine di tempo riguarda il lancio del Mozambico, una destinazione ancora intatta che Compagnie dei Viaggiatori raggiunge grazie al charter di Meridiana Fly Air Italy, operativo dai primi di dicembre. «Possiamo contare su due strutture per vacanza, il Savana Beach, un resort di 20 camere all’interno del parco naturale delle isole Quirimbas e un nuovo hotel di 102 camere, pronto entro fine anno, a Pemba» commenta Vincenzo Presti. Si tratta della prima esperienza a livello internazionale di apertura in Mozambico di strutture votate principalmente al turismo e non alla clientela business. Grazie anche a questo potenziamento, nel 2013 il gruppo Orh offrirà 300 camere in più e dovrebbe toccare gli 80 milioni di euro di fatturato globale a parità di perimetro. nel solco del lancio di mete alternative, al di fuori dei circuiti di massa. Non escludo poi ulteriori acquisizioni di marchi di tour operator, che potrebbero concretizzarsi già entro fine anno». Il punto forte della programmazione resta comunque il Kenya, «Una destinazione nella quale proponiamo fra l’altro tre strutture a gestione di-

“concentrati Ci siamo sul lungo raggio e abbiamo ambiziosi progetti di sviluppo

Vincenzo Presti

retta (Watamu Bay, Twiga Beach e Jacaranda), ideali per una clientela internazionale pur mantenendo un’anima italiana». Anima italiana che si percepisce per esempio nella cura della cucina o degli intrattenimenti offerti agli ospiti. Ma il gruppo Orh non è solo Kenya: in Africa grande importanza rivestono anche Zanzibar e il Madagascar.

I Caraibi, grazie all'esperienza di Un Altro Sole, vengono invece per ora trattati solo con attività commerciali, anche se «sono in via di sviluppo progetti a livello alberghiero, che si concretizzeranno dal 2014. Il 2013 sarà infatti un anno di consolidamento dell’offerta, mediante il rafforzamento delle destinazioni già trattate in Africa.

MIAMI - Carnival Corporation ha nominato il presidente di Costa Crociere, Pier Luigi Foschi, supervisore delle strategie di crescita del gruppo Carnival in Asia. Nel suo ruolo di chairman e ceo della nuova unità Carnival Asia, Foschi avrà la responsabilità di costituire i nuovi uffici di Carnival a Singapore e di fornire guida e supporto alle varie unità operative del gruppo in Asia. Attualmente, le attività di Carnival in Asia comprendono due navi Costa basate in Cina e Singapore e la Sun Princess di Princess Cruises, che lancerà una serie di crociere dal Giappone dalla primavera 2013.

I dati di Ecc, Clia e International Cruise Council Australasia confermano il buono stato di salute del settore

Crociere in impennata: +10% nel 2011 BRUXELLES - Venti milioni di passeggeri nel mondo, un nuovo record per il settore delle crociere: rispetto all’anno precedente, il 2011 ha registrato una crescita del numero di crocieristi pari al 10%. E’ il quadro che emerge dai dati aggregati di Clia Ecc, Internation a l Cruise Council Austra-

lasia e dell’istituto di ricerca indipendente GP Wild International. Tra il 2010 e il 2011 il comparto è infatti passato da 18,7 milioni a 20,6 milioni di passeggeri complessivi, con una particolare concentrazione nel Nord America (11,5 milioni di passeggeri) e in Europa (6,2 milioni). Christine Duffy, presidente e amministratore delegato di Clia, ha commentato: «Una crescita del 10% a livello globale non può che regalarci una soddisfazione importante. Per la prima volta, i passeggeri europei hanno superato i 6 milioni, mentre i crocieristi australiani sono stati più di 500 mila. Numeri che

20 mln Passeggeri tot.

2010

2011

diff.%

Media 5 anni

Usa & Canada 10,781,000 Regno Unito 1,622,000 Germania 1,219,000 Italia 889,000 Spagna 645,000 Francia 387,000 Scandinavia inclusa Finlandia 283,000 Benelux 126,000 Svizzera 91,000 Austria 93,000

1,520,000 1,700,000 1,398,000 923,000 703,000 441,000

3.9% 5% 14% 4% 9% 14%

1.88% 7.2% 14.8% 12.5% 13.1% 12.7%

306,000 159,000 121,000 104,000

8% 26% 33% 12%

39% 20.1% 17.1% 19%

crociere 2011

+10%

Incremento 2011 su 2010 dimostrano la solidità del nostro settore, a conferma dei continui investimenti per l’innovazione operati dal comparto». Roberto Martinoli, delegato di Clia ed Ecc per l’Italia, ha dichiarato: «In uno scenario così difficile per l’economia globale e in un momento così delicato per l’industria del tu-

In uno scenario difficile per l’economia globale i risultati del nostro settore sono confortanti

Roberto Martinoli

L’Andamento del settore in cifre

Fonti: Clia, Ecc, Passenger Shipping Association e International Cruise Council Australasia rismo, i risultati in controtendenza del nostro settore rappresentano un motivo di orgoglio per tutti gli operatori e un incentivo all’ulteriore miglioramento della nostra offerta». L’Italia, con 923 mila crocieristi, ha registrato nel 2011 una crescita del 4% rispetto all’anno precedente e un incremento del

12,5% se si raffronta il dato degli ultimi cinque anni. L’Australia, con un incremento del 30% dei passeggeri nel 2011 e con la previsione stilata dall’International Cruise Council Australasia di un ulteriore sviluppo entro il 2020 pari al 50%, rappresenta infine uno dei mercati più promettenti.


Quotidiano www.travelquotidiano.com

14-19 settembre 2012

Trasporti Il code share con Swiss porta a due al giorno i voli sull’hub svizzero aumentando la possibilità di connessioni sul long haul

Air Dolomiti rinsalda il legame con Verona e rilancia su Zurigo di LUIGI FRANZOSO

VERONA - Trascorsa l’estate con un proficuo successo della tratta, Air Dolomiti e l’aeroporto Valerio Catullo di Verona rilanciano la scommessa raddoppiando la frequenza del collegamento Verona-Zurigo che sale a due voli al giorno. Grazie all’accordo di code share tra la compagnia aerea e Swiss l’aeroporto scaligero rafforza quindi le connessioni con l’hub svizzero e la sua offerta di collegamenti sul network intercontinentale, da New York a Shanghai, da Los Angeles a Bangkok. Secondo il presidente del-

64

Posti dell’Atr72-500 impiegato sulla rotta

l’aeroporto Paolo Arena si compie dunque un altro passo fondamentale nello sviluppo dello scalo scaligero: «Offriamo un network assolutamente interessante con un doppio volo su Zurigo, dove la sosta per le coincidenze varia da 45 ad un massimo di 180 minuti per destinazioni di tutto il mondo. Permetteremo ancor di più ad imprenditori e turisti di aumentare la facilità di partire da e raggiungere il nostro territorio. Quindi adesso da Verona ci sono due frequenze giornaliere per New York e molte altre città importanti nel

47 Mete europee

disponibili da Zurigo

- Thai Airways Thai Airways accoglierà il 27 settembre l’Airbus A380-800, primo di una serie di sei che arriveranno entro il 2013. Dal 6 ottobre il superjumbo volerà sulle rotte Bangkok-Hong Kong e Bangkok-Singapore, mentre i successivi A380 atterreranno a Francoforte, Narita e Parigi decollando sempre da Bangkok. «Per i passeggeri dall’Italia che sceglieranno l’A380 sono disponibili avvicinamenti su Francoforte, prenotabili a tariffe preferenziali» dice Armando Muccifora, direttore commerciale Thai Airways Italia.

“ulteriore Aggiungiamo un pezzo per chiudere il nostro mosaico di offerta. Miglioriamo servizi e accessibilità

Michael Kraus mondo: lo scalo di Verona sarà molto più comodo ed è un onore relazionarci con Zurigo, uno degli hub più organizzati al mondo». Soddisfatto per l’aumento di frequenza anche il presidente di Air Dolo-

23 Mete lungo raggio da Zurigo

miti Michael Kraus: «Aggiungiamo un ulteriore pezzo per chiudere il nostro mosaico di offerta. Integrare Verona in un sistema multi hub del gruppo Lufthansa implica un netto miglioramento dell’accessibilità, del servizio, ma anche dei prezzi, a disposizione di un bacino d’utenza molto esteso». «Grazie all’accordo tra Air Dolomiti e Swiss - ha commentato Paolo Sgara-

Notizie

In 10 righe

mella, vice president marketing, network & commercial di Air Dolomiti - i passeggeri veronesi avranno facile accesso ad un network di 47 destinazioni europee e 23 intercontintentali, grazie all’offerta capillare del gruppo e dei partner Star Alliance. Il load factor è in forte crescita, contemporaneamente al raddoppio della frequenza non si è riscontrato un calo dell’affluenza».

- Singapore Airlines Singapore Airlines aprirà dal 28 ottobre un volo giornaliero per Yangon in modo da soddisfare la crescente domanda verso il Myanmar. Insieme a SilkAir, la divisione regionale di Singapore Airlines, il gruppo collegherà Yangon con 16 voli settimanali. Singapore Airlines sostituirà 7 dei 16 voli operati con A320 con B777-200 configurati con 323 posti.

5


Quotidiano

14-19 settembre 2012

www.travelquotidiano.com

Alberghi I gruppi alberghieri preparano prodotti flessibili per diversi target di mercato dopo un’estate in negativo dall’Italia

Stagione complessa per le strutture slovene di MARIA CARNIGLIA

“italiano Per il mercato puntiamo sulla bassa stagione e sui long weekend, con nuovi pacchetti a tariffe speciali

Borut Fakin

NOVO MESTO - Dopo gli investimenti massicci sulle strutture, i principali gruppi ricettivi sloveni puntano su interventi mirati a creare prodotti flessibili e studiati per diverse tipologie di clientela. Dalle proposte per famiglie, per gruppi, fino alle soluzioni per la clientela business i punti di forza del gruppo Terme di Krka sono l’accoglienza e l’alto livello delle strutture tutte attrezzate con centri termali e wellness. La stagione si è aperta con gli sconti per prenotazioni in advance booking. In attesa dei dati ufficiali il bilancio per le diverse strutture del gruppo, dal Dolenjske Toplice e Smarjeske Toplice fino agli hotel a Strugnano e Otoãec, evidenzia un calo dall’Italia. Anche il LifeClass Hotels & Spa di Portorose, a pochi chilometri dal confine italiano, un grande com-

-13%

Pernottamenti italiani agosto LifeClass plesso alberghiero che vanta uno dei centri benessere più grandi e dall’offerta più varia d’Europa, lamenta una diminuzione di turisti italiani. «Il LifeClass ha raggiunto il numero di pernottamenti che il mana-

1.724

Offerta camere Bernardin Group gement si era prefissato Janez Jager, chief marketing & sales officer gruppo LifeClass -. In agosto però abbiamo registrato una flessione del 13% nei pernottamenti degli ospiti italiani». Leader nell’offerta Mice invece è il gruppo Bernardin con mille 724 camere e 3 mila 340 posti in varie sale multifunzionali. In particolare il St. Bernardin Resort di Portorose offre un servizio all’avanguardia, adatto a ospitare eventi di vario genere: 19 le sale del centro congressi St. Bernardin, con una capienza media di 50-100 persone, per 2 mila 615 posti di cui la sola sala Europa offre mille 100 posti. L’offerta Mice del gruppo si

Notizie

In 10 righe - Best Western

Sale a quota 11 il numero degli alberghi a marchio Best Western Premier in Italia con l’ingresso di un nuovo hotel a Genova: il Best Western Premier Chc Airport. La struttura è un moderno 4 stelle design situato nell’area dell’aeroporto: concepito in stile design dispone di 115 camere e 4 sale meeting delle quali la maggiore è in grado di accogliere fino a 120 ospiti. Completano l’offerta il ristorante interno, uno spazio attrezzato mini–gym e il bagno turco.

- Constance Hotels

Il Constance Lodge Tsarabanjina (al largo di Nosy Be) chiuderà dal 30 novembre fino alla primavera 2013 per un restyling dei bungalow e degli spazi comuni. «Con il restyling di Tsarabanjina - dice Barbara Gajotto, responsabile Italia del gruppo - vogliamo portare il lodge ad un livello più alto, senza però snaturarne l’essenza. I lavori si concentreranno sui bungalow e sugli spazi esistenti. Stiamo inoltre pensando ad una nuova, esclusiva formula di soggiorno all inclusive di lusso».

6

-20%

Arrivi italiani agosto Bernardin Group estende inoltre ad altre strutture di Portorose e Pirano. Le tariffe valide fino alla fine del 2012 propongono soggiorni al Grand Hotel Bernardin o al Grand Hotel Metropol la camera singola costa 95 euro a notte a persona oppure in camera doppia a 60 euro notte a persona. «Il gruppo – spiega Borut Fakin, director of sales department - ha registrato un’estate con segno negativo per gli arrivi dall’Italia: a luglio -13% e agosto -20%. Meglio la performance di altri paesi: l’Austria ha registrato una media estiva del +8%. Si punta, per l’Italia, sulla bassa stagione e sui long weekend, con nuovi pacchetti a tariffe convenienti».

Fort Lauderdale Film Festival

Viva Wyndham Fortuna Beach: promozione nel segno del cinema MILANO - In ottobre il Fort Lauderdale International Film Festival giunge alla 27a edizione e per la seconda volta sceglie Grand Bahama Island come appendice privilegiata. L’isola per quattro giorni ospiterà il cinema indipendente e, per l’occasione, il resort Viva Wyndham Fortuna Beach offrirà tariffe promozionali. Grand Bahama Island dista soli 45 minuti di volo dalla Florida, cui è ottimamente collegata. Il Viva Wyndham Fortuna Beach è l’unico resort all inclusive e con gestione italiana. Alpitour commercializza pacchetti che abbinano voli di linea American Airlines via New York-Miami a soggiorni in all inclusive di 7 o 14 notti al Viva Wyndham Fortuna Beach con quote a partire da mille 30 euro, tasse escluse.

Golden Palace Torino, fa rotta sul Mice di ALESSANDRO DE CILLIS

TORINO - Dopo due anni di lavoro, rilevata la gestione, segue l’acquisizione di Piergiorgio Mangialardi, dell’immobile del Golden Palace di Torino. L’operazione segue però un continuum con la precedente società fallimentare, avendo mantenuto per intero il personale precedentemente impiegato presso il 5 stelle torinese. L’hotel più lussuoso di Torino torna così in auge con “l’aperitivo italiano” un momento sociale, ritenuto importante per il coinvolgimento del pubblico in target, anche torinese. Il presidente del Golden Palace, Piergiorgio Mangialardi, anche direttore di Antoitalia Hospitality, punterà principalmente sullo sviluppo del settore Mice. Fondamentale il coinvolgimento della adiacente ala 4 stelle dell’albergo, con sale conferenze da 400 mq e un servizio al massimo livello. La differenziazione delle due strutture facenti capo alla medesima proprietà consentirà di affrontare politiche di prezzo, più aggressive, in linea con l’andamento del mercato torinese. Con 200 camere, suddivise in otto tipologie, le prospettive

“ L’attività di marketing punta a meeting e congressi

Piergiorgio Mangialardi di fatturato sono pari a 10 milioni di euro nell’arco dei prossimi tre anni. Stanziati per il 2012, 300 mila euro principalmente spesi per lo sviluppo di attività di marketing, rivolte al consumer e al mercato meeting e congressi. Altra sinergia quella sviluppata in collaborazione con gli enti pubblici per promuovere i circuiti legati a Torino Città d’Arte.


Quotidiano www.travelquotidiano.com

14-19 settembre 2012

Mondo In occasione dell’annuale convention con la stampa, delineati risultati e prospettive per il futuro Nel 2012 flessione sulla montagna; tengono bene le città

LUCERNA - Nel primo semestre 2012 il numero complessivo dei pernottamenti in Svizzera ha raggiunto quota 16,8 milioni, il che corrisponde a un calo del 3,7% (-643 mila unità) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. La domanda straniera ha generato 9,3 milioni di pernottamenti, ovvero il 6,1% in meno (-602 mila unità). Gli ospiti svizzeri, dal canto loro, hanno registrato 7,5 milioni di pernottamenti, con una flessione dello 0,5% (- 41 mila pernottamenti). L’Italia non si discosta dalla tendenza che ha caratterizzato i paesi dell’area euro, che devono fronteggiare un cambio sfavorevole. Da gennaio a giugno 2012 gli italiani decrescono del 7,3% rispetto al primo semestre 2011. Considerando anche la congiuntura economica si tratta di una flessione comunque contenuta. Da sottolineare come il calo dei pernottamenti riguardi soprattuto la montagna, mentre resistono bene le grandi città.

16,8 mln Pernottamenti tot. gen-giu 2012

-3,7% Flessione

pernottamenti 2012

La Svizzera cala i suoi assi all’insegna dell’acqua testi di MASSIMO TERRACINA

LUCERNA - Jürg Schmid, ceo di Svizzera Turismo, ha dato il benvenuto agli ospiti giunti a Lucerna per l’annuale convention che quest’anno verteva sul tema “Svizzera, il Paese dell’acqua”. «Centoventi ghiacciai, oltre 65 mila chilometri di corsi d’acqua, settemila laghi fra cui gemme come quelli di Ginevra, Lucerna Costanza, cento città che sorgono su un fiume -

“dell’anno Nei primi sei mesi abbiamo registrato una flessione comunque contenuta

Jürg Schmid

spiega Schmid - sono un esempio del nostro patrimonio idrico, che non solo esportiamo in diversi paesi confinanti, ma che rappresenta un tema di vacanza supportato da 150 esperienze “acquatiche” e 110 strutture ricettive che si sviluppano in prossimità dell’acqua». Il 2012 che va a chiudersi, ha fatto se-

gnare il passo anche al Paese rossocrociato, come ammette lo stesso Jürg Schmid: «Anche per noi è stata una stagione non facile, con una flessione globale del 5%. Sono sicuramente calati gli arrivi dai paesi della zona euro, mentre il vero boom è giunto dai paesi dell’Oriente, sempre più interessati alla destinazione, cosa che ci ha consentito di limitare il danno subito».

Lucerna, meta unica a due passi dall’Italia LUCERNA - Protagonista nel 2012 la città di Lucerna e il suo lago, incastonato fra le montagne. Eccellente il servizio che ne collega le sponde sia sui battelli lacustri, pittoreschi e puntuali, sia con gli altri servizi integrati nel Swiss transport system, un fiore all’occhiello della mobilità rossocrociata. Interessante la veduta del lago o bordo di un kayak per un’insolita pagaiata alla scoperta di angoli suggestivi (www.kanuwelt.ch)Per allargare il colpo d’occhio ci si può spingere a Schwyz, da cui è facile raggiungere con una funicolare i 1922 metri di Stoos, dai quali si domina il lago. Alpeggi, passeggiate, sci in inverno, ne fanno un luogo ideale per vacanze a 360 gradi.

7



Travel Quotidiano 14-19/09/2012