Issuu on Google+

ANNO XXIV - N. 13 17 FEBBRAIO 2012

PREZZO PER COPIA EURO 0,10

GIORNALE DI INTERESSE PROFESSIONALE PER IL TURISMO - POSTE ITALIANE SPA - SPED.

Lufthansa: dall’Italia +15% di passeggeri

Lufthansa consolida il legame con l’Italia, dove nel 2011 ha movimentato il 15% in più di passeggeri. A PAGINA 16

IN

ABB. POST. D.L. 353/2003 (CONV.

Il rilancio dell’Egitto passa dalla Bit

IN

L. 27.02.2004, N° 46), ART. 1,

Travel Open Day da record Più di 530 agenzie di viaggio. Le presenze superano quota 1300 MILANO – Cambio al vertice di Kuoni Italia. Daniel Ponzo ha ufficialmente passato il testimone a Thomas Goosmann, che assume la carica di ceo. Alle sue dipendenze Stefano Cerrato per Kuoni e Mario Vercesi per Best Tours, che continueranno a dirigere i brand in Italia. «Non ci saranno cambiamenti nella strategia del gruppo e la continuità operativa verrà garantita» ha rassicurato Goosmann. A PAGINA 10

MILANO – Hotelplan Italia alza il sipario sulla programmazione 2012. Turisanda «punterà su una clientela giovane e sulle famiglie con un prodotto prettamente balneare – dice Fabio Introna, beach holidays & city breaks t.o. manager -: i prodotti di punta sono i resort TuSpecial, per corto-medio lungo raggio». Il marchio Hotelplan aggiunge alle mete di punta,Usa e Oriente, novità à la carte in Marocco ed Egitto. A PAGINA 10

SU QUESTO

Monografia Sardegna

NUMERO

TRAVEL IL REPORT CINA DI

MILANO - E’ stato un successo oltre le previsioni quello del Travel Open Day. La fiera itinerante organizzata dalla Divisione Eventi di Travel Quotidiano, ha registrato un’affluenza eccezionale. Più di 530 le agenzie che hanno affollato i saloni della manifestazione. Le presenze hanno superato globalmente le 1300 unità. Travel Open Day, la prima fiera itinerante in Italia con sei tappe: Bologna, Torino, Milano, Napoli Roma e Padova, diventerà un appuntamento fisso per il mercato turistico. A PAGINA 2

MILANO – Ennesimo allungo di Emirates sul mercato italiano: dopo il raddoppio da Venezia ecco il terzo volo giornaliero sulla Milano-Dubai. Stime di un «moderato incremento» per fine anno. A PAGINA 19

DA PAG. 31 A PAG. 40

TRAVEL E TOB TI ASPETTANO ALLA BIT -

Dal meraviglioso e sempre sorprendente portale Italia.it: «La Calabria è un posto unico, da ammirare sia d'inverno che d’estate». Perché? In primavera e autunno fa schifo?

All’interno Naar-Aviomar investe in tecnologia a pagina 8

Risultati positivi per Tap a pagina 17

I piani di Orovacanze a pagina 23

Emirates triplica da Milano

IN ALLEGATO

Turisanda svela il 2012

1, CNS/AC-ROMA

Stagionale

L’ente del turismo egiziano fa tappa alla Bit per cercare di rassicurare il mercato italiano. A PAGINA 28

La fiera itinerante sarà un appuntamento fisso nel calendario degli eventi

La svolta di Kuoni

COMMA

PADIGLIONE

5,

STAND

L05 M06

Massimo Massini

1


Quotidiano

17 febbraio 2012

www.travelquotidiano.com

In primo piano Inserire in agenda

La fiera itinerante sarà un appuntamento fisso nel calendario degli eventi del mercato turistico italiano

Travel Open Day: un successo oltre ogni previsione PIÙ DI 530 LE AGENZIE DI VIAGGIO INTERVENUTE. SUPERATE LE 1300 PRESENZE MILANO - Un’affermazione senza precedenti. Che a dire il vero è andata anche oltre le aspettative degli organizzatori. Questo in sintesi il bilancio del primo Travel Open Day, organizzato dalla Divisione Eventi di Travel Quotidiano. Più di 530 le agenzie intervenute nelle sei tappe in cui si è svolta la fiera itinerante. Presenze che hanno ampiamente superato le 1300 unità. Ma al di là dei numeri, che in qualche modo hanno la loro importanza, è la soddisfazione sia degli operatori che delle agenzie, il punto centrale di tutta

l’operazione. Molteplici gli elementi di questo successo. Sicuramente la formula, estremamente innovativa. E’ la prima volta in Italia, che si organizza una fiera itinerante, che si sposta nei territori di maggiore rilevanza turistica. Questa formula è stata molto apprezzata sia dai 44 espositori che dalle agenzie di viaggio sul territorio che hanno ricevuto la fiera a “casa loro”. Un altro elemento fondamentale è il periodo in cui la manifestazione si è svolta. In apparenza un periodo poco produt-

tivo, ma che, invece, è, da sempre, il momento delle strategie, della formulazione dei nuovi prodotti, o del rafforzamento di quelli già conosciuti. Chiacchierando sia con gli espositori che con gli adv, l’impressione che se ne ricava è di grande soddisfazione. «Un’operazione molto ben congegnata e riuscitissima», questa è la definizione sintetica di chi ha partecipato al Travel Open Day. Ricordiamo la struttura della fiera. Travel Open Day si è sviluppato in sei tappe: Bologna, Milano, Torino, Napoli, Roma e Padova.

Ognuna delle tappe ha visto la partecipazione massiccia delle agenzie locali, interessate a conoscere i prodotti degli operatori che hanno partecipato all’Open Day. E’ evidente che questa è solo la prima edizione del Travel Open Day. La manifestazione itinerante sarà un appuntamento fisso nel calendario degli eventi del mercato turistico italiano. Un appuntamento al quale la Divisione Eventi di Travel Quotidiano ha già iniziato a lavorare subito dopo l’ultima tappa che si è svolta alla Fiera di Padova.

Alcuni momenti delle manifestazioni Bologna

Milano

Torino

Napoli

Roma

Padova

Quotidiano

Direttore responsabile GIUSEPPE ALOE Direttore editoriale DANIELA BATTAGLIONI

www.travelquotidiano.com

TRAVEL AGENT BOOK S.r.l.

2

Autorizzazione del Tribunale di Milano 793 del 30.11.1991 Spedizione in abb. postale (Pubblicità 45%)

DIREZIONE E REDAZIONE Via Merlo 1 - 20122 MILANO tel. 02/76316846 (r.a.) fax 02/76013193 AMMINISTRAZIONE ABBONAMENTI, REDAZIONE ROMANA Via La Spezia, 35 - 00182 ROMA tel. 06/70476418 fax 06/77200983

TARIFFE ABBONAMENTI ANNUALI: ITALIA 50,00 - ESTERO 90,00 EURO VERSAM. SU C/C POSTALE N. 85638005 - ROMA CAUSALE DEL VERSAMENTO: «ABBONAMENTO A TRAVEL QUOTIDIANO»

Stampa Comunicare Srl Piazza Dalmazia, 6 - 0511 Terni

Concessionaria di Pubblicità Network & Comunication srl via La Spezia 35 - 00182 ROMA Tel. +39 06.70476418 Fax +39 06.77200983 Area manager centro sud Italia: Olga Vaglio info@travelquotidiano.com Uffici Milano tel. +39 02.76316846 - fax +39 02.76013193 Direttore commerciale: Marco Ferri marco.ferri@travelquotidiano.com 334.6288424

internet a questo indirizzo http ://www.travelquotidiano.com E-MAIL: info @travelquotidiano.com redazionemilano@travelquotidiano.com redazioneroma@travelquotidiano.com


Quotidiano www.travelquotidiano.com

17 febbraio 2012

Notizie Un 2011 da record. L’azienda pesarese intende mantenere alti gli obiettivi per l’anno in corso

Datagest: Aves.net si arricchisce di un nuovo modulo warehouse. C o m e viene b e n e

esemplificato dagli atleti che interpretano la campagna pubblicitaria 2012 di Datagest, avere un

“centro” stabile e affidabile permette di mettere a segno i colpi migliori in qualsiasi disciplina o atti-

vità ed è garanzia di successo». Datagest ha partecipato ai recenti Open Day di Travel Quotidiano,

per incontrare direttamente gli operatori e presentare le novità di prodotto.

“gestionale Il nostro è in continua evoluzione

Michele Rombaldoni di ROBERTO SMANIO

MILANO - Datagest continua a crescere anche nel 2012, con un personale che ha tagliato il traguardo delle 50 unità e il conseguente ampliamento degli uffici. Il lavoro di sviluppo e innovazione svolto in questi anni ha premiato la software house pesarese che ha chiuso un 2011 da record e vuole mantenere alti gli obiettivi per l’anno in corso. «Il nostro gestionale Aves.net – afferma l’amministratore delegato Michele Rombaldoni - è in continua evoluzione e quest’anno si arricchisce di un modulo specifico, sempre con l’intento di gestire al meglio il complesso e articolato mondo delle offerte dei tour operator. La possibilità di monitorare in tempo reale l’andamento delle vendite di ogni singolo prodotto, unita alla capacità di realizzare in maniera semplice e immediata offerte mirate, consente di ottenere il massimo risultato». Uno dei punti di forza del gestionale è costituito dall’interfaccia grafica unica, punto d’incontro tra il reparto commerciale, i responsabili del prodotto e i reparti operativi, in uno scenario che le esigenze di mercato rendono sempre più dinamico. «Aves.net – secondo Rombaldoni – riesce nell’intento di portare il dynamic packaging dentro il gestionale. È uno strumento di prenotazione unico nel suo genere, che velocizza le operazioni di prenotazione ed elimina la necessità di fare formazione specifica. Il software gestionale, del resto, si evidenzia sempre più come il centro vitale in cui confluiscono tutte le attività di un’azienda, interagendo con channel manager, provider hotel, gds, crm, business intelligence e data

3


Quotidiano

17 febbraio 2012

www.travelquotidiano.com

Notizie Pangaea/Aigo: nei prossimi anni l’online raddoppierà la quota di mercato di GABRIELLA BALDINI

MILANO - Pangaea Network, rete internazionale di società di consulenza attive nel settore del turismo e Aigo, hanno realizzato una ricerca a campione – 474 operatori di sei paesi europei - sul futuro della distribuzione turistica confrontata alla concorrenza crescente dei servizi via web. Dai risultati emerge la consapevolezza diffusa tra gli operatori europei dell’importanza crescente del nuovo canale distributivo rappresentato dalla rete. «Le agenzie online sono destinate a crescere ed aumentare di peso, - dice Massimo Tocchetti, presidente di Aigo - raddoppiando nei prossimi anni la quota di mercato (20%) ad oggi acquisita. Saranno le adv a vivere più direttamente la sfida, perdendo posizioni, circa un 15%, mentre i t.o. registreranno, a parere degli intervistati un calo modesto, dovuto a quella componente della clientela, decisamente minoritaria, che non si accontenterà di usare il web per acquistare prodotti». Il destino dei canali tradizionali di intermediazione turistica è affidato, ad avviso degli operatori, a tre linee di resistenza e di successo: la specializzazione,

4

Distribuzione al tempo del web “sonoLe destinate adv online a crescere e ad aumentare di peso

Massimo Tocchetti l’assistenza al consumatore, la capacità di interpretarne i gusti e le esigenze. Se queste linee di tendenza, registrate nella media europea, possono

Turistal gestisce i gruppi Alitalia Un servizio per le agenzie non Iata di ROBERTO SMANIO

sembrare quasi scontate, l’analisi delle risposte aggregate su base nazionale sollevano, invece, una quantità di interrogativi, perché su molti temi tra i diversi paesi si riscontrano significative differenze. In particolare, gli operatori italiani ritengono importante il ruolo dei t.o. solo per il 37%, contro una media europea del 62,3%, mentre assegnano una importanza decisamente maggiore alle agenzie di viaggio e valutano meno incidente che

negli altri paesi europei la quota di mercato sottratta dall’intermediazione telematica e dagli acquisti diretti sulla rete. Significativo il fatto che, mentre negli altri paesi europei gli operatori assegnano una grande importanza alla qualità, per gli italiani la competizione sia centrata essenzialmente sul prezzo. Un altro dato in controtendenza rispetto alle medie europee vengono dalla previsione dei francesi di una crescita del peso delle

MILANO - Dal 21 novembre scorso il servizio gruppi Alitalia per le agenzie non Iata passa tutto attraverso Turistal, che lo gestisce in toto per conto del vettore, dagli aspetti operativi a quelli amministrativi e commerciali. «Siamo molto orgogliosi del ruolo che ci è stato riconosciuto dalla nostra compagnia di bandiera – sottolinea la sales & trade account manager Donatella Del Nero (nella foto) - e ci stiamo impegnando affinché venga offerto un servizio idoneo alle aspettative degli agenti». Un team dedicato e specializzato risponde alle richieste, che possono pervenire via mail (serviziogruppialitalianoniata@turistal.it) o per telefono allo 0684433800, in orari d’ufficio, al costo di una semplice chiamata a rete fissa. Oltre a questa novità, Turistal prosegue nella sua attività centrata sul Tds, piattaforma online con un motore di ricerca che filtra le soluzioni di viaggio sia per orario che per tariffa, dalla più bassa alla più alta, «easy to catch», garantendo il best buy disponibile. La piattaforma è molto intuitiva e non ha costi. Gli agenti possono acquistare online il prodotto di biglietteria aerea e di autonoleggio, mentre per i biglietti ferroviari e quelli dei traghetti è attivo un call center, in funzione dal lunedì al venerdì e il sa-

agenzie online quasi doppia rispetto alle indicazioni degli altri operatori. Un ultimo dato interessante. L’idea che gli sviluppi futuri del mercato vadano in direzione di una sostanziosa disintermediazione convince gli operatori italiani coinvolti nella ricerca Pangaea al 49,1%, mentre solo il 24,5% dei loro colleghi degli altri paesi condivide questa prospettiva. Viene voglia di avere qualche elemento in più

per capire il perché di queste differenze: sono legate alla storia dell’intermediazione di ogni paese, o dipendono da un diverso impatto della crisi e dei cambiamenti in corso sui diversi mercati nazionali? Quali sono e quanto incidono sul totale delle vendite i segmenti di clientela destinati ad abbandonare più rapidamente degli altri i canali tradizionali? Quali sono i prodotti e i servizi per i quali la concorrenza del web è meno incisiva?

bato mattina. Il servizio si rivolge soprattutto ad agenzie di piccole e medie dimensioni. Quelle registrate nel sito Turistal sono per ora circa mille 300. «Nel 2011 abbiamo consolidato le vendite degli individuali e ci siamo dedicati allo sviluppo dell’aerea gruppi – afferma Del Nero –, con questa novità rappresentata dal servizio operato per conto di Alitalia, che sta riscontrando un ottimo andamento. Ma nel 2012 abbiamo in cantiere anche nuovi sviluppi per quanto riguarda il nostro motore di ricerca Tds, nel quale verrà inserito il prodotto hotel. Sarà un allargamento ulteriore dei servizi che offriamo alle agenzie che lavorano con noi, e che sono in costante aumento. In questo senso dobbiamo ringraziare anche gli Open Day di Travel Quotidiano, ai quali abbiamo partecipato insieme alla nostra rete vendita locale e che ci hanno portato ad avere circa 120 proficui contatti nelle prime tre tappe, di Milano, Torino e Roma».


Quotidiano

17 febbraio 2012

www.travelquotidiano.com

Notizie Solo il World Travel Market di Londra e l’Itb di Berlino, resistono alle defezioni di player di prima grandezza di MASSIMO TERRACINA

MILANO - Le nuove forme d’interazione con il turista e le politiche di riduzione dei budget di promozione stanno ottenendo il risultato che gli enti di promozione turistica dei vari paesi stanno ripensando in maniera drastica le proprie politiche promozionali. Ha fatto molto riflettere l’assenza della Francia a Fitur così come non sarà presente in Bit; questa notizia, che riguarda il paese più visitato al mondo, ha fatto scalpore. Se un leader di mercato prende una decisione di questa portata, è verosimile che ci sia un "effetto domino". Potrebbe "fare tendenza" come ad esempio dare inizio ad un nuovo modello di promozione basato sul web. Il turismo francese ha perso 5% di visitatori a Fitur e 33% in Bit, mentre lo spazio espositivo, di contro è aumentato in termini di prezzo di acquisto di circa il 12,5% in entrambi i casi. Come conseguenza si fanno strada le politiche di riduzione. Il ritorno dell’investimento è impalpabile, ma soprattutto secondo quanto detto dall’ufficio del turismo fran-

6

Sono certamente importanti queste “uscite” per il settore, ma reinventare l’importanza delle fiere turistiche per adattarle alla convivenza con il virtuale, senza dimenticare l’importanza della stretta di mano, del contatto visivo, dello scambio di parole.

Fiera “Social”

Bisogna ripensare le fiere tradizionali cese in Spagna, non risponde più alle esigenze dei visitatori professionali,

Rimedi, quindi? Si punta sempre più sulle nuove tecnologie che permettano di attuare azioni e strategie concrete. Al

momento gli accordi commerciali si attuano in maniera virtuale, gli appuntamenti sono sempre più telematici e la fiera resta un momento “salottiero” concentrato (il che non è comunque un minus, tutt’altro). E allora quale futuro si

prospetta per le manifestazioni fieristiche? Di certo serve una svolta, anche per venire incontro alle esigenze del consumatore finale, il quale cerca nelle fiere un’esperienza di conoscenza specifica. Restano incrollabili le

prime posizioni di Wtm Londra e Itb Berlino, che aumentano il divario di “importanza” con le altre manifestazioni che stentano a darsi un’identità. Il 2013 è il prossimo scalino, quello che potrebbe decidere sul futuro delle fiere, quello anomalo.

La fiera, forse andrebbe tramutata in una fabbrica di esperienze uniche, insolite, tecnologiche. Ci si trova nuovamente davanti ad una nuova forma di interazione dovuto all’evoluzione del web e al cambio di relazione con l’utente. Si dovrà quindi rendere l’esperienza fieristica più simile al social network, ma vissuto di persona e non in maniera virtuale, affidandosi al “vivere l’esperienza” e non al mero aspetto commerciale (vendita di spazi indiscriminatamente pur di fare reddito). L’evoluzione della specie è, pur tuttavia, inarrestabile e ineluttabile, tanto che solo i più forti e adattabili, coloro che sapranno cavalcare il cambiamento e renderlo proprio, sopravviveranno.


Quotidiano

17 febbraio 2012

www.travelquotidiano.com

Operatori La teleprenotazione con il “prezzo dinamico” al servizio del lavoro delle agenzie di viaggio

Naar-Aviomar: il gruppo investe nella tecnologia di ISABELLA CATTONI

MILANO - Tecnologia e prodotto: il gruppo NaarAviomar non perde tempo e investe sul rinnovamento del modello di business. «La struttura del t.o. classico è in crisi - commenta il presidente, Frederic Naar -; occorre far leva su strumenti diversi per incontrare le esigenze di un mercato in profonda e veloce evoluzione». Ecco allora che il catalogo Mare Italia di Aviomar si fa più snello e riporta una tabella prezzi semplificata ma comprensiva di tutto. «Accanto al listino statico, proponiamo online un prezziario dinamico, frutto dell’accordo con gli albergatori. Questo è solo un ulteriore passo nel lavoro che stiamo compiendo: con la piena integrazione tecnologica di Aviomar nel sistema di nostra proprietà e completamente gestito da noi, abbiamo raggiunto un risultato importante. Tuttavia - prosegue Naar -, l’evoluzione continua: ci occuperemo quindi del segmento legato ai voli (di linea, in allotment e low cost) e successivamente implementeremo la parte relativa alla costruzione del circuito su mi-

Programmazione

Pierre & Vacances in Bit PARIGI - Pierre&Vacances si prepara all’apertura della nuova stagione turistica con il lancio del catalogo “Estate 2012”, di cui offre un’anteprima durante la Bit. «Quello che presentiamo in Bit (pad.5 stand H20) è un catalogo per l’estate ricco di novità e offerte, con attenzione sia ai prodotti su cui siamo già affermati, come la Costa Azzurra, sia su destinazioni di grande interesse per il mercato italiano, come la Spagna, dove quest’anno proponiamo anche nuove strutture – commenta Alessandro Antinori, responsabile promozione Italia -. La fiera resta per noi una tappa importante: vista l’articolazione dei nostri prodotti e le peculiarità delle nostre formule d’affitto, è fondamentale per noi dialogare più direttamente con la rete agenziale in un mercato strategico quale è quello del Nord Italia».

8

sura». Il sistema del “miglior prezzo garantito” per ogni hotel su specifiche tipologie di richiesta o date selezionate è stato lanciato in novembre e si è già assistito a un incremento del tasso di riconferma dei preventivi. «Il 2012 sarà un anno comunque difficile; anche noi abbiamo assistito a una diminuzione della richiesta di preventivi, malgrado sia aumentata la percentuale di riconferme. Anche per questo diventano sempre più importanti l’efficienza dell’organizzazione interna e il ricorso alla tecnologia». Il regista degli ultimi cambiamenti avvenuti nel marchio Aviomar è Emmer Guerra, brand manager, che spiega: «Abbiamo ridisegnato Aviomar alla luce dell’evoluzione del mercato, a cominciare dal nuovo logo che ri-

porta il claim “La tua idea di vacanza”. Dopo la riorganizzazione interna abbiamo lavorato sulla distribuzione del prodotto; il web, grazie anche all’apporto del nostro sistema informatico Mangusta, diventa per le agenzie il cuore della programmazione e con la teleprenotazione garantisce un prezzo realmente “finito”. Inoltre, non presentiamo più un unico catalogo Mare Italia, ma tanti opuscoli più specifici

sulle differenti aree trattate». Numerose le iniziative di incentivazione messe in campo, a cominciare dalla nave gratis prevista su Corsica, Sardegna e isola d’Elba. Sul fronte della programmazione, Grecia, Turchia e Mediterraneo saranno al centro dell’offerta estiva; in forse un successivo allargamento anche alla Spagna. Sono Lucia Alessi e Corrado Loca-

“interna Organizzazione

telli, rispettivamente brand manager Naar e responsabile operativo Naar e Aviomar, a delineare le principali tappe di sviluppo che coinvolgono anche il marchio Naar. «Innanzitutto - spiega la Alessi dopo la separazione da Aliviaggi, Naar torna a programmare direttamente un Oriente a conferma immediata. Inoltre, prosegue con successo la collaborazione con il Touring. Accanto al consueto catalogo dedicato ai Viaggi Unici, dal 2013 proporremo anche un opuscolo che raccoglierà i viaggi più belli programmati in questi anni, che i soci del Tci non ripeteranno magari più ma comunque ideali per una clientela colta».

e tecnologia assumono un ruolo fondamentale

Da sinistra, Maurizio Casabianca, Lucia Alessi, Corrado Locatelli, Emmer Guerra, Frederic Naar, Luca Adami

Frederic Naar

Attenzione a target specifici

Futura Vacanze in pista con l’offerta estiva ROMA - Futura Vacanze apre le vendite "Mare Italia" 2012. Come da tradizione, numerose promozioni per il target “Famiglia” con le formule Nice Price e First Price. Da quest’anno anche la formula Bingo, che raddoppia lo sconto First Price. Anche per il 2012 l'operatore offre la combinazione soggiorno+nave. Il passaggio in nave è gratuito ogni martedì e per il pacchetto di 2 adulti+2bambini+ un’auto l’addebito totale parte da 60 euro unicamente per le spese e i diritti di porto. Novità interessanti inoltre nell’ambito delle strutture, con new entry tra gli hotel Futura Vacanze Special e Futura Vacanze Super. «Diamo il via alle vendite del nostro prodotto di punta. Abbiamo rafforzato la squadra vendite per stringere ulteriormente il rapporto di partnership con le adv e valorizzare la qualità e la varietà dell'offerta» commenta Angela Saran, direttore operativo Futura Vacanze.

Il t.o. specializzato sulle mete dell’ex Jugoslavia vara promozioni ad hoc per giovani e famiglie

Il Piccolo Tiglio rilancia con un’offerta “anticrisi” testi di MONICA LISI

VIGEVANO - «Il 2011 è stato sicuramente l’anno più faticoso dopo gli anni “neri” della guerra che portò al dissolvimento della Jugoslavia. Abbiamo lavorato moltissimo con lo scopo di “tenere” e non solo siamo riusciti a centrare l'obiettivo, ma lo abbiamo superato realizzando un incremento di fatturato di oltre l’11% e di passeggeri di circa il 13%. Purtroppo a questo risultato non ha

corrisposto un pari incremento degli utili, ridotti del 28% per via della pesante politica di sconti e over commission». Questo l’andamento che Sebastiano Mazzucchelli, titolare de Il Piccolo Tiglio, mostra parlando della complessità del momento storico e dei traguardi raggiunti dal t.o. «E’ grande la soddisfazione per essere riusciti non solo a mantenere la posizione sul mercato, ma ad ampliarla e non di poco, se teniamo conto dei risultati dei nostri principali competitor in un anno veramente critico. Siamo contentissimi dei rapporti intrapresi con le agenzie di viaggio e speriamo che questo valga anche per chi ci ha appena scelti o ci annovera da anni tra i propri fornitori di fiducia». Sulla copertina del catalogo 2012 “Croazia -

+11% Incremento

fatturato 2011

+13% Aumento

passeggeri 2011

Slovenia, Montenegro, Macedonia, Bosnia Herzegovina, Serbia” campeggia il claim "Crisi!!!! Non rinunciare alle vacanze si può”, ci spiega in cosa consiste questa novità? «Abbiamo lavorato sodo per potenziare e migliorare la nostra offerta di “prodotto anticrisi per famiglie e giovani”, ovvero la proposta di hotel e vil-

“e migliorare Abbiamo lavorato per potenziare la nostra offerta ” Sebastiano Mazzucchelli

Hotel al top VIGEVANO - «Presentiamo - spiega Mazzucchelli - in veste rinnovata il catalogo “Top Hotels 2012” con i migliori e i più esclusivi hotel di Croazia, Montenegro e Slovenia: veri gioielli come una tra le più belle ville del Mediterraneo, Villa Sheherezade-Grand Hotel Argentina di Dubrovnik, mille 800 metri quadrati di esclusività e super lusso, con piscine, giardini, spiaggia privata e sei persone di servizio per 10 clienti in b&b, ma con personale e cuoco a disposizione». Per il target più giovane «Anche quest'anno i giovani troveranno in agenzia il catalogo "Croazia Jeans -vacanze per giovani che amano la notte", che ha riscosso tantislaggi all inclusive particolarmente adatti alla famiglia, piani famiglia in villaggi all inclusive proposti in altissima stagione per due adulti più due bambini a 870 euro, oppure piani famiglia per due adulti e un bambino, per soggiorni di sette giorni in ottimi hotel a 580 euro, fino ad appartamenti privati, trilocali-con quattro letti, villette con distanza dal mare mai superiore ai 500 metri, a 653 euro per una settimana e mille 165 euro per 14 giorni». Sono confermati nel 2012 i prodotti che com-

pletano la programmazione? «Riconfermati e in fase di stampa il catalogo riservato al “Castello di Otocec, Relais & Chateaux” e il catalogo “Medjugorje, non solo un catalogo ma una vera Guida”. In fase di ultimazione anche i cataloghi “Terme e Wellness, tutti i centri termali di Slovenia, Croazia, Montenegro” e il rinnovato catalogo Crociere Croazia 2012, la più completa offerta di crociere in motoveliero, con oltre 25 imbarcazioni disponibili lungo costa e isole dell'Est Adriatico».


Quotidiano www.travelquotidiano.com

17 febbraio 2012

Operatori Numerosi incentivi per premiare chi prenota in anticipo

Polycastrum amplia strutture e offerte di MARIANNA DE PADOVA

PRAIA A MARE - Il 2012 per Polycastrum si apre con nuove strutture in catalogo e numerose offerte per il cliente finale, tutte cumulabili tra loro. Ne parla Gioacchino Nappi, direttore generale del t.o. calabrese specialista sul mare Italia. «La forza del nuovo catalogo in distribuzione riguarda numerosi incentivi: per esempio, prenotando entro il 30 maggio offriamo gratuitamente un’ulteriore vacanza da effettuarsi in bassa stagione. La vacanza principale è relativa a qual-

siasi periodo e struttura, quella omaggio è da effettuarsi in giugno o settembre. Oppure, prenotando nello stesso periodo in molte delle nostre strutture, proponiamo sconti fino al 20%-30% sul prezzo di listino. Inoltre, prenotando almeno con 60 giorni di anticipo rispetto alla data di partenza, diamo la possibi-

“ Abbiamo studiato varie offerte per spingere l’early booking

Gioacchino Nappi

lità di annullare o modificare il viaggio senza alcuna penale». Importanti incentivi, quindi, pensati per le famiglie, che anche in questo catalogo 2012 troveranno agevolazioni per i bambini, che in camera con i genitori non pagano o fruiscono di particolari sconti e offerte. L’attenzione alla spesa del cliente finale nasce anche dalla valutazione dei dati relativo allo scorso anno: «Nonostante il 2011 si sia chiuso con un fatturato in lieve flessione (-2%), siamo soddisfatti. Infatti la marginalità è stata buona grazie alla riduzione delle offerte last minute. Soddisfacenti anche le prenotazioni, incrementate grazie alle promozioni riservate a chi prenota prima». Nelle proposte mare non troviamo solo incentivi, ma anche nuove strutture: «La linea "Polyca-

Incremento Marginalità 2011

Due prodotti che hanno riscosso un buon successo

Elefante alla Bit con Cina e Africa

Daniela di Berardino

ROMA - (r.s.) Come l’anno scorso, Viaggi dell’Elefante ha scelto di partecipare alla Bit in partnership con l’ente del turismo cinese per supportare la promozione della programmazione 2012 sulla destinazione Cina, che sarà presentata proprio in occasione dell’evento. «Quest’anno durante la Bit lanceremo due delle nostre programmazioni principali – ha affermato Daniela di Berardino, responsabile marketing di Viaggi dell’Elefante -. La Cina, nostra seconda meta in termine di volume d’affari e l’Africa, destinazione con uno dei trend di incremento più alti negli ultimi due anni». I cataloghi Cina e Africa 2012 sono disponibili nella versione online, mentre a brevissimo inizierà la distribuzione nelle agenzie di viaggio. Sono in fase di ultimazione anche le programmazioni 2012 Blu e Americhe, ricche di nuovi itinerari e proposte di viaggio, che saranno presentate al mercato il prossimo marzo. Il 2011 per Viaggi dell’Elefante è stato un anno positivo. La performance delle vendite evidenzia un volume d’affari pressoché in equilibrio rispetto al 2010. In particolare, è da evidenziare l’andamento delle vendite del mese di dicembre e ancor più di Natale e Capodanno, periodo che ha registrato una crescita del 10% rispetto all’anno precedente. Il trend di vendite del primo mese del 2012 e le previsioni per i prossimi mesi, nonostante la difficile situazione economica, si confermano altrettanto positivi, in particolare per le destinazioni India e Africa e per i prodotti Blu e Americhe.

in crescita

-2%

Calo fatturato 2011 strum Club" vede l’ingresso del villaggio Velia, in Campania; la “Polycastrum Plus" conta quattro nuovi complessi, nei quali Polycastrum mantiene contratti di esclusiva, o di gestione, o di vuoto per pieno totale o parziale, o comunque condizioni commerciali premianti e importanti atte a garantire sia noi sia le agenzie di viaggio sul fatto che le prenotazioni saranno comunque concretizzate tramite Polycastrum».

Alle Seychelles, tra golf e mare con Acentro al Constance Lèmuria Resort Secondo un’antica leggenda all’alba dei tempi, quando i continenti si separarono, un piccolo frammento di paradiso, Lèmuria, cadde sulla terra e fu per secoli abitato da una saggia e pacifica civiltà….

MAGICA ATMOSFERA E RISPETTO DELL’AMBIENTE Da allora il mito rivive nelle atmosfera magica,nella natura abbagliante, negli ambienti del Constance Lèmuria Resort, fra la vegetazione più rigogliosa e le spiagge di Anse Kerlan, prezioso gioiello del gruppo Constance Hotels Experiences concepito per soddisfare le esigenze di chiunque. L’originalità della struttura ed i materiali utilizzati come il legno e la pietra, si mescolano elegantemente e con armonia, creando un’atmosfera unica, nel massimo rispetto dell’ambiente. L’albergo comprende 96 suites costruite in legno, marmo e granito rosa. Il design e’ minimalista ma lussuoso, con il ventilatore a soffitto ed aria condizionata e una terrazza attrezzata con amache e sedie a sdraio. Im-

merso tra ondeggianti palme e piantagioni di bambù, si trova il centro benessere dove i trattamenti, firmati Shiseido sono stati concepiti per apportare la massima cura e attenzione alle esigenze del corpo.

RISTORANTI RAFFINATI E ATTIVITÀ Tre sono i ristoranti dell’albergo sotto la guida di chef blasonati, in grado di offrire una cucina ricca e raffinata. Campi da tennis, barche a vela, windsurf, immersioni, catamarano, kayak sono alcune delle attività che l’albergo offre agli ospiti amanti dello sport. Per il divertimento dei bambini dai 4 ai 12 anni è presente un miniclub aperto dalle 9 alle 21.

GOLF CON VISTA Ma è il golf la vera star: l’unico campo delle Seychelles è il Lemuria, 18 buche, par 70, disegnato dall’architetto Rodney Wright. Spettacolare percorso costeggia le incantevoli spiagge della baia di Kerlan e di Grand Kerlan. Dalla tredicesima buca il percorso si estende su pendii scoscesi di una collina ammantata da una fitta foresta e lo sguardo si perde in paesaggi mozzafiato. Ma è la 15 la buca che più di ogni altra lascia senza parole, il tee di partenza domina infatti uno spettacolo fatto di acque cristalline e le spiagge bianchissime di Anse Georgette. E con Acentro in esclusiva i green fees con cart e sacca sono compresi ! di Laura Piras

Condizioni in esclusiva solo con ACENTRO

Constance Lèmuria Resort Prezzo per persona: da € 1.875

LA QUOTA COMPRENDE: creazione viaggio su misura con trasferimenti privati da e per l'aeroporto, soggiorno di 6 notti in camera Junior Suite, trattamento di prima colazione, green fees giornalieri con cart e affitto della sacca inclusa, 2 ore lezione di gruppo a settimana, assistenza locale. Riduzione non golfista

Sempre incluso nella quota: G G G

Prenotazione dei tee-times, (se richiesti) assicurazione medico sanitaria e rimpatrio assicurazione rimborso penale di annullamento viaggio sino al giorno prima della partenza (condizioni come da catalogo generale Golf Vacanze)

e in omaggio: G G

1 polo Chervò Dry-Matic, 12 palline Srixon AD333 per camera

Via Vittor Pisani 7 -20124 Milano tel. 02.66.707.490 fax 02.66.707.279 www.acentro.it email golfvacanze@acentro.it

9


Quotidiano

17 febbraio 2012

www.travelquotidiano.com

Operatori Stefano Cerrato e Mario Vercesi riferiranno direttamente al ceo Thomas Goosmann

Due I brand del gruppo in Italia

di ISABELLA CATTONI

MILANO - Passaggio di testimone in casa del gruppo Kuoni Italia: Thomas Goosmann, senior vice president per Europa Meridionale e Benelux del gruppo, assume la carica di amministratore delegato in sostituzione del dimissionario Daniel Ponzo. «La gestione operativa - rassicura Goosmann - resterà saldamente nelle mani di Stefano Cerrato, chief operating officer di Kuoni Italia e Mario Vercesi, amministratore delegato di Best Tours, con i quali mi rapporto quotidianamente». L’avvicendamento avviene in un momento particolarmente delicato per il mercato, ma Goosmann è convinto che «la decisione di redistribuire alcune funzioni all’interno del gruppo, razionalizzando le attività, non cambierà nulla sul fronte dell’operatività in Italia. Il tour operating è in profonda evoluzione - ha ricordato Goosmann -; occorre studiare nuove formule in linea con i mezzi offerti dalla tecnologia».

10 anni Durata del mandato di Ponzo

in via Tito Speri

Kuoni Italia innova «nel segno della continuità» Il commiato di Ponzo D a n i e l P o n z o r i n g r azia la dirigenza di Kuoni e termina «un bellissimo viaggio, durato dieci anni, in un’azienda che mi h a o f f e r t o l a p o s s i b ilità di raccogliere sfide importanti e di c r e s c e r e p r o f e s s i onalmente».

Che i modelli di business vadano rimodellati sulle mutate esigenze di mercato emerge anche dalle parole di Cerrato, che ri-

Fra le new entry, il tour “Ventagli di fiori di pesco”

Chinasia in Bit con un catalogo ampliato ROMA - (r.s.) La distribuzione del catalogo Chinasia 2012 avviene in coincidenza con la Bit; lo spazio espositivo Chinasia è allestito presso lo stand dell’ufficio nazionale del turismo cinese. «Quest’anno siamo particolarmente impazienti di presentare il nostro catalogo per le novità che contiene - ha dichiarato Giancarlo Monaco (nella foto), amministratore unico -. Tra le novità principali del catalogo c’è da segnalare l’inserimento di un nuovo itinerario “Ventagli di fiori di pesco”, elaborato sempre in collaborazione con il Central International Travel Service e Air China. La new entry si chiama Pingyao, deliziosa cittadina dello Shanxi, il cui centro storico perfettamente conservato è tutelato dall’Unesco. E’ divenuta famosa in Occidente per essere stata il set del celebre film “Lanterne Rosse” . Alcune novità riguardano i vettori, come la collaborazione con China Eastern che da quest’anno ha inaugurato il volo diretto Roma Fiumicino-Shanghai e con Cathay Pacific anche per i pacchetti mare ad Hainan. «Siamo stati nuovamente premiati per la nostra professionalità ed esperienza con un buon riscontro di vendite, il riaffermarsi dell’ormai consolidato rapporto di fiducia con le migliori agenzie e l’apprezzamento di quanti hanno scelto di viaggiare in Cina con i nostri servizi». Chinasia ha annunciato una chiusura 2011 con un leggero incremento del fatturato e del numero di passeggeri rispetto al 2010. A trainare le vendite i tour più economici.

10

Sede A breve unificata

corda come le sinergie instaurate a livello di gruppo «diventino vitali per migliorare il rapporto qualità-prezzo e la forza contrattuale con i fornitori». Le linee di

prodotto e i marchi continueranno a rimanere distinti, malgrado l’integrazione Kuoni-Best Tours sia ormai praticamente completata sul fronte commerciale e marketing. A breve sarà operativa la nuova sede unificata in via Tito Speri a Milano. Intanto, il primo periodo del 2012 presenta un andamento in chiaroscuro: «Centro America, Nord America e Caraibi si muovono bene - conferma Cerrato - mentre non brilla l’oceano Indiano L’obiettivo per quest’anno resta comunque quello di recuperare la flessione patita nel 2011 sulle diverse aree in crisi».

Hotelplan Italia cambia marcia

TuSpecial, la punta di diamante di Turisanda

Marco Cisini

di VANNINA PATANE’

MILANO - Il "cantiere" di Hotelplan Italia continua a sfornare i nuovi prodotti della sua "nuova era" . Dopo il lancio dello scorso dicembre, il t.o. presenta la nuova programmazione a marchio Turisanda, rivolta al mass market: «Abbiamo messo in atto un cambiamento filosofico, rivisitando completamente l brand e i contenuti e concentrandoci su un prodotto prettamente balneare. Quanto al target, ci rivolgiamo a una clientela più giovane e informale e alle famiglie, a cui abbiamo dato grande attenzione anche nella scontistica» spiega Fabio Introna, Beach Holidays & City Breaks t.o. manager. «I prodotti di punta sono i nostri resort TuSpecial, 13 di corto e medio e quattro di lungo raggio: strutture internazionali, in esclusiva per l'Italia. Inoltre le quotazioni sono trasparenti: nessuna quota di iscrizione, assicurazione inclusa e nessun adeguamento valutario». «Quella di Turisanda è la nostra grande scommessa, perché entriamo in un segmento molto competitivo. Ma abbiano le competenze e la forza internazionale del gruppo, che ci consente di proporre prodotti competitivi» sottolinea il direttore generale Italia, Marco Cisini. Intanto, il marchio Hotelplan, che rimane concentrato sul target medio-alto, si allarga alle mete di corto e medio raggio, in primis Egitto e Marocco, proposte à la carte: «Abbiamo puntato sulla customizzazione dell'offerta, sempre però con grande attenzione al prezzo, perché anche il target alto oggi è sensibile a questo fattore. Le aree di punta sono gli Stati Uniti e l'Oriente, che vogliamo rilanciare» racconta Barbara Paganoni, responsabile della linea à la carte. A completare l'offerta, le linee Secrets Line e i TClub, segmentati in 4 sottolinee (resort, city, special e safari). «Abbiamo cambiato il sistema di preventivazione e rinnovato la parte b2b del nostro portale, che sarà online a inizio marzo e verrà poi implementato per step - sottolinee Cisini -. L'anno è stato difficile, ma abbiamo reagito positivamente, chiudendo in linea con le previsioni, con un fatturato di 170 milioni (-10%)».

Roatan, Birmania, Phuket, Natal, Turchia e Cipro Nord le mete in programma

I progetti di Dimensione Turismo di MANUELA CUADRADO

TREVISO - Mario Di Nicolantonio, fondatore e direttore di Dimensione Turismo, esprime un cauto ottimismo sull’andamento del mercato sul lungo raggio: «In relazione all’andamento del 2011 siamo soddisfatti per la buona tenuta delle vendite, che non hanno subito flessioni nonostante la difficile congiuntura generale. Questo ha richiesto uno sforzo sempre maggiore in direzione della qualità, ma il risultato ci conforta e ci fa ben sperare per il futuro». Il periodo è comunque denso di novità: «Nell’inverno 2011-12 abbiamo inaugurato Roatan, la nostra nuova destinazione in Honduras proposta in collaborazione con Air Italy, con partenza ogni giovedì, dallo scorso 29 dicembre fino al 19 aprile 2012. La struttura utilizzata è l’ecoresort Media Luna, un quattro stelle superior con prezzi a partire da mille 390 euro per una settimana in all inclusive ma con opportunità di sconto cogliendo l’occasione offerta dall’advance booking. Questo resort ha

Air Italy Collaborazione

per i voli a Roatan

Blue Panorama Sinergia su Birmania e Phuket

“della Siamo soddisfatti buona tenuta delle vendite 2011 ” Mario Di Nicolantonio avuto un gradimento altissimo da parte della nostra clientela grazie alla qualità della struttura, alla sua perfetta collocazione di fronte ad una piccola ma curatissima baia lambita da un mare davvero straordinario, il tutto a un prezzo più che conveniente». Occhi puntati anche su Birmania e Phuket, «le due destinazioni oggetto dell’iniziativa charter in collaborazione con Blue Panorama che è iniziata lo scorso 27 dicembre, con partenza ogni martedì e che avrà come ultima partenza il 21 febbraio prossimo. E’ un prodotto ricco di contenuti, con tour organiz-

zati e soggiorni mare e ha riscosso un ottimo successo. Ovviamente queste destinazioni come tutto il Sud-est asiatico sono da noi proposte contemporaneamente e per il periodo successivo alla chiusura della rotazione charter nella versione “Linea” con i principali vettori operanti in quest’area». Prosegue Natal, sempre in collaborazione con Air Italy con partenza ogni venerdì da Milano Malpensa e ogni giovedì da Roma, per cui è prevista «una sistemazione presso il Dbeach Resort, di proprietà di Dimensione Turismo. Durante l’estate 2011, Dimensione Turismo ha avuto un ottimo risultato anche con la catena charter su Cesme in Turchia (sistemazione presso lo Sheraton 5 stelle) e Cipro Nord (sistemazione al Kaya Artemis, 5 Stelle). Ecco perché la riproponiamo per il periodo dal 6 giugno al 12 settembre 2012, ogni mercoledì da Verona, con prezzi molto interessanti a partire da 760 euro per una settimana di soggiorno con trattamento all inclusive». Tra le varie possibilità, anche un tour della Cappadocia, target alto ma «a prezzi più contenuti; comprende anche hotel 5 stelle. A questa iniziativa si affianca un catalogo con voli di linea per coprire un periodo più ampio, da aprile a ottobre 2012 e offrire soluzioni personalizzate». Dimensione Turismo, però, non guarda solo ai charter: «Oltre che nella programmazione charter, le destinazioni Brasile, Estremo Oriente e Turchia sono da noi proposte tutto l’anno con l’utilizzo di voli di linea».


Quotidiano www.travelquotidiano.com

17 febbraio 2012

Operatori La scelta di concentrarsi sui prodotti più richiesti dal mercato ha premiato il tour operator

Swan Tour rilancia: margini in crescita e focus sul core business ROMA - Swan Tour chiude il 2011 con una redditività in positivo, nonostante un decremento di fatturato di circa il 35% rispetto al 2010 e si assesta su un fatturato di circa 65 milioni di euro. Buone anche le previsioni per il 2012, grazie alle numerose novità nei cataloghi e alla ripresa lenta ma costante del mar Rosso. «Siamo arrivati a una chiusura di bilancio in attivo spiega Georges Adly Zaki, presidente di Swan Tour nonostante la crisi economica e la rivoluzione nei Paesi arabi, grazie alla scelta di chiudere le destinazioni che portavano da qualche anno cospicue perdite. Abbiamo dapprima rinunciato alle Maldive, eliminate quando abbiamo capito che i prezzi che i fornitori chiedevano stavano andando in direzione opposta a ciò che stava accadendo in Italia. La

crisi economica avanzava e i fornitori maldiviani continuavano inesorabilmente ad alzare i costi delle strutture, rendendo la destinazione “fuori mercato”. Medesimo discorso per Roatan, chiusa quando abbiamo preso atto che, dopo otto anni di investimenti e consolidamento sul mercato, i continui aumenti di carburante e il rafforzamento del dollaro stavano portando anche quella destinazione fuori mercato. A questo si sono aggiunti gli innumerevoli problemi di volo legati agli scarsi investimenti del governo honduregno sul-

l'aeroporto di Roatan. Abbiamo infine eliminato Cuba e ampliato la nostra programmazione sul Messico, ritenendo che il Messico sia un'ottima scommessa per l'anno 2012 e che Cuba al contrario stia offrendo prodotti poco adeguati al nostro target di clientela. Q u e s t e s c e l t e aziendali ci hanno permesso d i bi-

“ Abbiamo razionalizzato l’offerta ” Georges Adly Zaki

lanciare un anno in cui il mar Rosso e soprattutto l'Egitto Classico (che insieme rappresentavano circa il 50% del nostro fatturato) hanno avuto importanti problemi». Il 2011 di Swan Tour ha quindi visto Turchia, Kenya e Messico in crescita, Zanzibar e Grecia in pareggio e, dato interessante, un mar Rosso in incremento, grazie alla razionalizzazione in fase di programmazione e di operatività. «Possiamo dire che la meta che ha contribuito di più al successo del n o s t r o Egitto è s t a t a Marsa M a trou, sem-

65 mln € Fatturato totale nel 2011

+20-30%

Aumento fatturato previsto nel 2012

Bricolage Il catalogo-novità del 2012

pre in crescita sin dall'apertura. Dal 2012 ci aspettiamo un incremento di fatturato di circa il 2030%, grazie soprattutto ai nostri nuovi villaggi a Minorca e Maiorca e all'ultimissima novità di casa Swan Tour, il catalogo Bricolage dedicato ai combinati di linea Stati Uniti+Caraibi. Riteniamo di poter contare su un cospicuo incremento di passeggeri sul medio raggio e su oceano Indiano e Messico, nonché su Stati Uniti e Caraibi. Il prossimo futuro ci vedrà incrementare il reparto Tailor made con l'Estremo Oriente».

Fra le new entry l’isola di Paros

Settemari punta sull’early booking in Grecia TORINO - Settemari premia chi in questo periodo programma la vacanza estiva e punta con decisione sulla Grecia. L’isola di Paros in Grecia è una delle novità 2012 di Settemari; chi prenota entro il 28 febbraio al SettemariClub Porto Paros, unico club italiano dell’isola, può risparmiare fino a 430 euro a coppia con la cumulabilità dello sconto Jackpot di 300 euro e l’abbuono di due quote di iscrizione a pratica. Chi invece sceglie uno degli altri 14 SettemariClub in Grecia risparmia fino a 365 euro a coppia grazie alla promozione Jackpot e all’ulteriore abbuono di una quota di iscrizione a pratica. L’offerta è valida fino a esaurimento disponibilità. Settemari è presente in Bit (pad. 5, stand H17-K20).

Stati Uniti e Asia al centro della programmazione per il 2012

Viaggi a Pennello in incremento testo e foto di MASSIMO TERRACINA

ROMA - Sono Gemilè Madegari e Bruno Salerno a guidare Viaggi a Pennello, tour operator romano che ha nel Nord il suo principale mercato di riferimento. «All’inizio della nostra esperienza ci siamo dedicati a destinazioni sulle quali vantiamo una buona esperienza spiega Salerno -. Il target dei nostri clienti è elevato, sceglie viaggi tailor made verso destinazioni diverse tra loro come Stati Uniti, Messico (iniziato con l’arrivo di Tommaso Concina in qualità di pm), Asia, Giordania e Israele. Lavoriamo su piccoli gruppi predeterminati o su classici fly and drive diretti in tutto il Nord America o in Canada, ai quali è possibile aggiungere le estensioni mare ai Caraibi anglofoni. Recentemente abbiamo inserito la Malesia, che sta già rispondendo bene». Il fatturato del primo anno di attività ha toccato il milione di euro; per un prodotto di nicchia è soddisfacente. Il 2012 si prevede in incremento di circa il 40%. «La nostra intenzione è quella di con-

“ Abbiamo aderito a Visit Usa e inserito un nuovo commerciale

Bruno Salerno

1 mln €

Fatturato primo anno di attività

+40%

Previsione crescita fatturato 2012

centrarci di più su Messico e Asia - prosegue Salerno -, attraverso l’organizzazione di serate formative con gli agenti». Viaggi a Pennello si appresta anche a vivere un dinamico 2012 con il rinnovamento del sito www.viaggiapennello.it, che avrà nuove potenzialità. Inoltre, il t.o. annuncia l'ingresso nell’associazione Visit Usa, la partecipazione allo Show Case di Firenze il prossimo 5-6 marzo e l’inserimento nello staff di un nuovo elemento nel reparto commerciale. «Abbiamo aderito con entusiasmo a Visit Usa perchè il Nord America è per noi importantissimo - conclude Salerno -. Vogliamo dare al mercato un forte segnale della nostra professionalità e della nostra programmazione. Abbiamo arricchito il nostro organico commerciale, concentrato sul Nord Italia, con una figura per Piemonte e Liguria che ci dia maggior peso nel Nord ovest, Enrico Fioravanti. Il 2012 vedrà anche l’uscita di due cataloghi, uno per l’area americana e uno per quella asiatica».

11


Quotidiano www.travelquotidiano.com

17 febbraio 2012

Operatori Dopo un anno chiuso positivamente, l’operatore si apre a nuove sfide e guarda al Meridione

MyAfrica si spinge al Sud e lancia il Mozambico di CAMILLA MADERNA

MILANO - L’atteggiamento è in netta controtendenza rispetto al mercato, del resto i risultati lo dicono: un operatore che nel 2011 chiude a +35% di fatturato può permettersi di ampliare la rete vendita, lanciata soprattutto verso il Centro-sud Italia. Il nome è quello di MyAfrica e ne parla Giulia Borsato, responsabile marketing. «Abbiamo archiviato il 2011 con discreta soddisfazione, tuttavia siamo consapevoli di dover affrontare un nuovo corso complicato, ma siamo pronti a combattere per quanto al momento sia difficile parlare di previsioni. L’obiettivo è comunque quello di tenere rispetto ai risultati ottenuti nel 2011. Intanto, l’anno è cominciato molto bene soprattutto per Kenya e Tanzania, in crescita rispetto allo stesso periodo del 2011, insieme al

“prevede La nostra formula di presidiare da vicino il mercato, specie nel Sud Italia

Giulia Borsato

Madagascar, che intendiamo confermare con partenze da marzo». La formula scelta dall’operatore è quella di presidiare da vicino il mercato. «Soprattutto ci concentreremo sulle zone scoperte, come il difficile mercato del Sud. Per questo motivo rinunciamo a partecipare alla Bit, confermando la nostra presenza a Ttg e Nofrills per quanto riguarda il Nord. Con buone aspettative saremo presenti anche in Bmt, dove incontreremo le agenzie del Sud Italia spiega la Borsato -. Crediamo fortemente nella necessità di instaurare un rapporto diretto tra i nostri promotori e gli agenti, soprattutto laddove abbiamo una posizione meno consolidata rispetto ad esempio al Nord Italia, dal quale

+35%

Crescita fatturato nel 2011 proviene il grosso della nostra clientela». In questo senso si inserisce la vera novità 2012 che riguarda l’apertura della programmazione al Mozambico, «una decisione maturata sul fatto che crediamo nelle potenzialità della destinazione: un viaggio alla scoperta di itinerari che possono essere fruiti in modo autentico anche attraverso un turismo prettamente charterista come il nostro, pur non essendo invasivo e rispettoso dell’equilibrio naturale e culturale del luogo. Saremo operativi sulla de-

Sud Italia Al centro stinazione a partire da luglio con le nuove strutture di Ora Hotels. Una novità, anche perché si tratta di hotel quattro stelle, che ci permettono di aprirci un varco presso un target differente rispetto ai cliente cinque stelle. Ci aspettiamo buoni risultati da questa destinazione, che pubblicizziamo da Ttg 2011 e in modo particolare vogliamo spingere sul segmento viaggi di nozze, ancora una volta in un’ottica congiunturale rispetto all’operazione di ampliamento della rete commerciale nel Sud».

Ed è Subito...Viaggi fra Tunisia e Argentina ROMA - Italia, Tunisia ed Argentina con un occhio particolare al benessere e alla natura. E’ il 2012 visto da Ed è Subito... Vi a g g i , come ha spiegato

la titolare, Stefania Picari. Un commento all’inverno appena trascorso e all’andamento del mercato «L’andamento stagione autunno-inverno 2011-12 può considerarsi più che soddisfacente. La programmazione Italia conferma i suoi numeri grazie alla proposta dei pacchetti Terre d’Italia, sempre più in linea con le nuove esigenze del viaggiatore, interessato a un soggiorno più breve ma esclusivo e personalizzato. Volgendo lo sguardo all’estero, registriamo finalmente una sensibile ripresa delle richieste per la Tunisia proposta nel catalogo autunno-inverno, frutto della nostra iniziativa “Tu-

“la promozione Continua della Tunisia presso le agenzie

Stefania Picari

nisia non una ma tante vacanze diverse”, che da mesi prevede una serie di workshop ed eductour rivolti alle agenzie per far conoscere questa destinazione nei suoi aspetti culturali e naturalistici».

Per la prossima stagione? «Avremo le mete già consolidate, ma non solo: novità della programmazione invernale è stata infatti la pubblicazione del catalogo Argentina, una delle destinazioni più esclusive in cui esportare la nostra filosofia di viaggio tailor made. La nostra offerta si concentra sia sui classici itinerari sia su circuiti esclusivi in territori ancora inesplorati del nord, come il Territorio di Salta. Inoltre, proponiamo una crociera esclusiva estesa fino al Cile e soggiorni a ritmo di tango. Il tutto senza rinunciare al relax nei moderni centri benessere degli hotel argentini».

Quality Group archivia un 2011 con il più

della promozione

Bene la programmazione dedicata alle Terre d’Italia. Nord Africa finalmente in ripresa

di PAOLA CAMERA

Positiva performance

Qual è il vostro prodotto di punta? «Oltre alla novità Argentina, senza dubbio si segnala l’aumento dei week end benessere in Tunisia: i viaggiatori si stanno progressivamente riavvicinando alla destinazione con soggiorni brevi di 4 giorni, immersi nei percorsi di balneoterapia e talassoterapia nei nostri hotel della costa nord, che garantiscono una qualità ricercata». Avete in programma iniziative per il trade? «La nostra attività di promozione del territorio tunisino, in stretta collaborazione con l’ente del turismo, prosegue con workshop ed eductour».

TORINO - Sfiora i 100 milioni di euro il fatturato 2011 di Quality Group: 98 milioni 577 mila euro è la cifra esatta di chiusura anno, che registra un lieve calo outgoing del 3% rispetto all’anno precedente. Un record e una ripresa eccezionale per il gruppo che, a inizio 2011, ha visto consistenti perdite registrate su prodotti importanti come il Giappone e come la Siria, la Libia e l’Egitto, in crisi di arrivi dopo la Primavera Araba. «Un risultato più che positivo per il consorzio, che ha saputo compensare i cali lasciati da alcune destinazioni. Per Mistral Tour, per esempio, i decrementi del bacino Mediterraneo e del Giappone, sono stati compensati dalle ottime performance di India (+8%), Sud-est asiatico (+16%), Messico (+ 77%) e Perù, (+ 55%) - commenta Marco Peci, direttore commerciale di Quality Group -. All’interno del consorzio, Il Diamante è l’operatore che ha raggiunto la performance più alta: +22% rispetto al fatturato precedente».

13


Quotidiano

17 febbraio 2012

www.travelquotidiano.com

Operatori Stagione invernale soddisfacente. Per l’estate riconfermati Turchia, Russia e Partenze Garantite

Andamenti

I Grandi Itinerari con Entour

CarréBlu: bene Caraibi e oceano Indiano

rivelata premiante per Entour e ci incoraggia ad insistere su questa strada. In questa prima fase dell’anno abbiamo ottenuto un ottimo riscontro dalla destinazione India, grazie anche a una serie di tour e proposte in Rajasthan a quote decisamente contenute». Quali quindi le destinazioni di punta? «Il movimento notevole dell'attività invernale non ci ha fatto trascurare la preparazione dei nostri prodotti classici per la primavera-estate 2012.

di PAOLA CAMERA

ROMA - Mentre sono in distribuzione in questi giorni i nuovi cataloghi Russia, Turchia e Partenze Garantite, Entour guarda avanti continuando a sviluppare i prodotti in base alle congiunture del momento e ai gusti del pubblico, per un'offerta al passo con i tempi e allo stesso tempo consolidata. Ne parla Enzo Martino, direttore commerciale del t.o. Come sta andando? «La stagione invernale si sta muovendo in modo decisamente proficuo, al di là di ogni previsione. Alla fine dell’estate 2011 avevamo manifestato l'intenzione di puntare molto sui Grandi Itinerari in Vietnam, Birmania, Sri Lanka, India, prodotto legato a un target di clientela che anche in tempi di crisi mette il viaggio culturale tra le sue priorità e non rinuncia ai programmi tailor made. La scelta si è

“invernale La stagione si sta muovendo bene. Sono in distribuzione i nostri cataloghi estivi

Enzo Martino

Dopo Giordania e Giappone, si inaugura un ulteriore ufficio

Toassociati compie 40 anni e apre in India

CASTELNUOVO DI PORTO - Toassociati compie 40 anni. «Il panorama turistico nazionale e internazionale in questi nostri primi 40 anni di attività è molto cambiato - afferma Fabio Urtatelli, direttore dell’operatore - ma la filosofia che ci guida è rimasta sempre la medesima, ovvero diventare specialisti di quello che facciamo, approfondendo e consolidando costantemente la nostra programmazione e mantenendo quindi alto il livello di attenzione verso tutte le destinazioni che trattiamo». Malgrado la crisi economica, Toassociati ha chiuso il 2011 in positivo; il mercato di nicchia ha avuto un incremento sul fatturato netto di un 3,33%, mentre è più significativo l’aumento della durata dei viaggi per un +16,35%. Interessante anche l’incremento del 48% sulle prenotazioni (alla stessa data dello scorso anno) che Toassociati registra verso le destinazioni dell’Estremo Oriente e del Sud America. Dati confortanti, che permettono all’operatore di guardare al futuro con ottimismo e, proprio nell’anno in cui festeggia i suoi primi 40 anni di attività, annuncia di essere in pro-

precostituiti e tailor made». Iniziative dedicate alle agenzie di viaggio? «Anche nel 2012 sono in previsione vari incontri e viaggi studio per le adv e per i nostri partner principali sul territorio, il tutto per una sempre maggiore e più accurata conoscenza del prodotto».

cinto di aprire un proprio ufficio in India per garantire un migliore supporto ai propri clienti diretti. «Dopo aver avviato con personale di lingua italiana i due uffici in Giordania e in Giappone alla fine del 2010 - continua Urtatelli - oggi siamo orgogliosi di poter annunciare questa prossima apertura in India, destinazione che programmiamo da oltre 20 anni, perché è un Paese che non ha mai perso l’attenzione da parte dei viaggiatori». Fra i primi operatori italiani che dal 2011 hanno deciso di non pubblicare alcun catalogo cartaceo, Toassociati presenta i propri itinerari nel sito www.toassociati.com, veloce, semplice nella consultazione e ben articolato, ricco di informazioni generali sulle mete raggiunte. «Abbiamo messo in campo una strategia commerciale e promozionale solo sul web, che ha lo scopo di offrire alle agenzie di viaggio - i soli interlocutori abilitati a prenotare i nostri servizi - destinazioni sempre aggiornate nelle condizioni operative, nelle quote e nella proposta di viaggi legati a specifici eventi».

Turchia e Spagna spingono il Turchese di MASSIMO TERRACINA

Online la versione italiana

14

zati) e quello cone le Partenze garantite, che contiene una serie di itinerari europei ed extra europei di grande interesse per individuali e mini gruppi. Questo tipo di combinazioni è da noi molto curato negli ultimi anni e rappresenta un ottimo trampolino di lancio per soddisfare anche i gruppi

TORINO - (m.t.) CarréBlu ha chiuso il 2011 con un incremento del fatturato, ottenuto grazie alla buona tenuta delle vendite dei prodotti Caraibi e oceano Indiano. «L’oceano Indiano vede una notevole crescita di Seychelles - commenta il titolare, Gabriella Piazza -, mentre il prodotto in leggera sofferenza rispetto alle previsioni è stato l’Oriente, che però si è ripreso verso fine anno, soprattutto con l’Indocina. La parola crisi ormai accompagna ogni conversazione, ma nel nostro caso preferiamo parlare di mancata crescita di alcuni prodotti. Il segmento al quale si rivolge CarrèBlu è di alta gamma ed è quello meno in sofferenza». Il 2012 non prevede cambiamenti nella programmazione, ma solo un rafforzamento e consolidamento dell’Africa, che sta dando buoni risultati. «Per l’anno appena iniziato ci concentreremo sull’aspetto commerciale. Puntiamo a un sempre maggiore riconoscimento del marchio attraverso roadshow, incontri di formazione, presenza capillare nelle agenzie, serate (come quella dello scorso 8 febbraio a Torino con una cinquantina di agenzie dell’area). In quest’ottica saremo a Bmt Napoli con un nostro stand». Sempre in tema di manifestazioni fieristiche è confermata la presenza CarréBlu anche a No Frills, assieme a Federviaggio.

Trend 2012

Nuovo sito Celebrity Cruises GENOVA - E’ online il nuovo sito italiano www.celebritycruises.it di Celebrity Cruises, premium brand del gruppo Royal Caribbean, rinnovato nel design e nelle funzionalità. Dalla homepage, organizzata per macro-sezioni, si accede con rapidità alle informazioni principali sulle navi della flotta, sulle numerose destinazioni, sulle pratiche per l’imbarco, sul servizio Celebrity e sul club fedeltà “Captain’s Club”, che regala ai sui membri vantaggi esclusivi. «Siamo sicuri che il nuovo sito si rive-

Anzi, i buoni risultati ottenuti, nonostante il parziale blocco di alcune zone come quella mediorientale e dell’Africa mediterranea (Egitto, Tunisia, Libia, Siria), ci hanno dato un’ulteriore spinta per curare al meglio le nostre classiche destinazioni: Nord Europa e Turchia. La meta primaria è tradizionalmente la Russia del tour “tutto compreso”, ma negli ultimi tempi abbiamo ampliato la produzione e ora abbiamo vari prodotti di punta oltre alla Russia: Scandinavia, Paesi baltici e Turchia». Qualche novità nella vostra politica commerciale? «Sono in distribuzione in questi giorni i nostri tre cataloghi cartacei, scaricabili anche in pdf: il catalogo Russia (+Scandinavia e Paesi baltici); quello Turchia (soggiorni a Istanbul e tour organiz-

lerà uno strumento utile per mettere in luce le caratteristiche di eleganza e innovazione del brand, fornendo allo stesso tempo tutte le informazioni necessarie sulle navi e l’esperienza di crociera Celebrity - ha affermato Gianni Rotondo (nella foto), direttore generale Rcl Cruises Italia -. Al momento abbiamo inserito tutte le navi che nel 2012 offriranno itinerari in Mediterraneo e Nord Europa, ma già nelle prossime settimane verranno completate le flotte e aggiunte informazioni sulle escursioni».

FIDENZA - Il 2011 de I Viaggi del Turchese, operatore che si muove nell’orbita di Tui Travel, non è stato facile. Lo spiega Quirino Falessi, direttore commerciale: «L’Egitto, la Tunisia e la Giordania, che pesano sul

nostro fatturato per il 60% circa, hanno avuto certamente un grosso calo per i problemi politici interni, ma tengo a dire che in quei Paesi non si vuole certo danneggiare il turismo, fonte importantissima di sostentamento». Di contro, la Spagna e la Turchia sono cresciute in maniera importante, a riempire parzialmente il vuoto lasciato dai paesi in difficoltà, mentre la Grecia, destinazione estiva, ha tenuto sui numeri previsti. «Non ci scoraggiamo e continuiamo a investire sull’Egitto, il nostro core business, dove abbiamo rilevato in novembre il Shoni Bay a Marsa Alam (4

Egitto

Core business del’offerta

Spagna

Crescono gli impegni

stelle superiore), che gestiremo tutto a nostra immagine con un contratto decennale, con apertura a maggio. Prosegue anche il nostro impegno sul Nilo, su Sharm El Sheikh, Hur-

“prosegue Crediamo che la Tunisia riparta; il nostro impegno in Egitto Quirino Falessi

ghada e Taba, sulla quale mai abbiamo smesso di puntare. L’Egitto si è ripreso verso fine anno; speriamo prosegua sulla via della normalizzazione». Di contro, essendo I Viaggi del Turchese un operatore a forte vocazione charter, è proprio sui trasporti che si dovrà operare. «In effetti abbiamo razionalizzato molto le partenze, anche se Bergamo resta la nostra base principale continua Falessi -, con un’ottimizzazione del trasporto aereo senza “tagliare” porti di partenza». E le altre destinazioni? «Crediamo che la Tunisia riparta, siamo stati a ispezionare recentemente il territorio; la Turchia si muove molto bene e in Spagna abbiamo incrementato gli impegni su Palma di Maiorca, con strutture il cui rapporto qualità-prezzo è adeguato e attraente».


Quotidiano

17 febbraio 2012

www.travelquotidiano.com

Trasporti Con 18 scali servite e oltre 5 milioni di passeggeri nel 2011 il nostro Paese si conferma il secondo bacino di riferimento dopo la Germania di MARIELLA CATTANEO

MILANO – E’ un legame sempre più stretto quello che unisce Lufthansa e il mercato italiano: dal dopo Lufthansa Italia alle novità su Linate passando per un 2011 che ha centrato una crescita del 15% del traffico. Thomas Eggert, direttore generale di Lufthansa in Italia definisce andamento e strategie. Qual è stato l’andamento del 2011 in Italia, ha coinciso con le vostre attese? «Siamo orgogliosi che il Gruppo Lufthansa ha trasportato circa 5 milioni di passeggeri sui suoi aerei in partenza dall’Italia verso i nostri aeroporti in Germania, Austria, Regno Unito e Svizzera. Questo rappresenta un aumento di circa il 15% rispetto all’anno precedente. Ciò sottolinea ancora una volta che Lufthansa è il principale network carrier in Italia che trasporta la percentuale più alta di viaggiatori business. Dopo la Germania, l’Italia è il nostro più grande mercato in Europa. Serviamo 18 aeroporti in Italia e operiamo oltre 880 voli settimanali da/per l’Italia». Obiettivi e strategie di crescita 2012? «Lufthansa rimane il vettore internazionale più grande nell’area di Milano e continuiamo a servire i nostri hub in Germania, Austria e Svizzera con alte frequenze garantendo collegamenti continuativi verso il nostro network globale di oltre 250 destinazioni. Mettiamo a disposizione più di 250 voli settimanali dall’area di Milano. Dal dicembre 2011 la nostra controllata Air Dolomiti ha lanciato due voli giornalieri da Bergamo verso il nostro hub di Francoforte, e questo migliora ulteriormente la nostra posizione nella zona. Inoltre, in gennaio, abbiamo introdotto voli diretti giornalieri da Linate a Berlino - unica compagnia aerea a farlo». Quali le sfide più imminenti, in Italia e a livello globale? «Il business aereo è costantemente influenzato da vari fattori esterni. Lufthansa è già pronta ad affrontare i cambiamenti della domanda globale riducendo la capacità addizionale offerta nell’orario invernale 11/12 prevista dall’11% ad appena il 3%. Inoltre, presto lancerà un programma per migliorare ulteriormente la nostra redditività per rendere la struttura organizzativa ancora più snella. Il costo del carburante rimane ovviamente una sfida che rappresenta una delle più grandi costi per noi. Per gestire le oscillazioni del prezzo del carburante, ci avvaliamo della copertura del carburante e siamo tra i leader in questo campo». Novità per l’operativo estivo dall’Italia? «A giugno iniziamo i nostri nuovi collegamenti diretti da Bologna, Catania, Mi-

16

5 mln

+15% Incremento

Passeggeri trasportati dall’Italia dal Gruppo Lh

2011/2010

+40%

Capacità posti da Berlino Brandeburgo

Lufthansa rinsalda il legame con l’Italia

“oltreDall’area di Milano il gruppo opera 250 voli alla settimana ” Thomas Eggert lano Linate e Roma a Berlino (eccezione Linate: già iniziata a gennaio) con

200 nuovi velivoli entro il 2016

tariffe molto competitive a partire da 49 euro solo andata e 39 euro da

Roma. A Berlino Lufthansa aumenterà in modo significativo la propria presenza nel nuovo aeroporto internazionale di Brandeburgo – 40% di posti a sedere in più - investendo oltre 60 milioni di euro. Poi con 35 aerei sulle rotte da Berlino, saremo presenti in modo proporzionale alla crescita del mercato». Qual è l’importanza del mercato business? «In Lufthansa, la quota di passeggeri business e di first class sulle rotte intercontinentali rappresenta un quinto del totale. Investiamo fortemente nel segmento business: un esempio è la configurazione dell’A380, dove oltre dalla nostra first class completamente nuova, con soli otto posti a sedere che riceve feedback entusiastici, stiamo offrendo 98 posti in business class. Ciò significa che l’intero piano superiore è riservato esclusivamente ai passeggeri premium con

MILANO - «Lufthansa sta attuando il più grande rinnovamento della flotta della sua storia. Entro il 2016 riceveremo più di 200 nuovi aeromobili che equivale a oltre 19 miliardi di euro. Oltre all’Airbus A380, siamo molto orgogliosi di avere il nuovo Boeing 747-8 che Lufthansa riceverà come cliente di lancio. Conterrà una nuova business class completamente piatta oltre che una nuova first e l’economy class. A livello europeo, siamo riusciti a riorganizzare la nostra flotta continentale con la nuova cabina europea che prevede un look fresco e spazio aggiuntivo per le gambe più per i nostri clienti. Vi è inoltre un nuovo ed esteso concetto di catering creativo anche su voli europei più brevi. Oltre ai nostri soliti standard per il prodotto di terra tra cui il First class terminal e le lounge a Francoforte, Monaco e New York Jfk e più di 50 lounge in tutto il mondo, abbiamo recentemente lanciato la nostra nuova lounge senator nella zona extra-Schengen dell’aeroporto di Francoforte. Con più di mille 800 metri quadrati è la più grande lounge Lufthansa al mondo con un’elegante area bar e docce e due sale termali. Con l’apertura di un nuovo terminal per i voli Schengen, quest’anno Francoforte potenzia una nuova area di imbarco con moderne strutture e servizi e lounge aggiuntive». oltre cento posti a sedere. «Un’altra iniziativa è FlyNet, internet wireless a banda larga a bordo dei voli a lungo raggio che consente ai viaggiatori d’affari di lavorare a bordo, e allo stesso tempo indulgere nell’eccellente servizio a bordo». Iniziative ad hoc per agenti di viaggio e particolari promozi sul mercato italiano? «Abbiamo relazioni molto strette con il trade attraverso i nostri account manager presenti in tutta Italia. La puntuale comunicazione via epXerts, il sito web del gruppo Lh dedicato alle agenzie di viaggio, inoltra in modo efficiente informazioni e promozioni. Attraverso la

eXperts Newsletter gli agenti sono informati su tariffe, network e novità di prodotto e ricevono anche informazioni tecniche utili per il loro lavoro e su tariffe speciali». Novità di network a livello globale? «A partire dall’orario estivo 2012 introdurremo Qingdao come nostra sesta destinazione in Cina. Swiss lancerà nuovi voli da Zurigo a Pechino nell’estate 2012. Continueremo poi a espandere il network europeo con l’apertura del nuovo aeroporto di Berlino: Valencia, Bologna e Birmingham per la prima volta saranno collegate direttamente alla capitale tedesca».

Con il secondo volo giornaliero da Malpensa salgono a 35 i collegamenti settimanali dal Belpaese. Pronto il nuovo sito in italiano

Qatar Airways mette a segno il raddoppio da Milano di PAOLA CAMERA

ROMA - Qatar Airways raddoppia i voli su Malpensa e lancia le nuove tariffe promozionali per volare dall’Italia per le principali destinazioni in Africa, Asia e Australia. Notizie che confermano l’attento interesse della compagnia per il mercato italiano, dove dal prossimo 30 aprile il vettore arriverà ad operare 35 frequenze settimanali. Con l’hub di Doha strategicamente posizionato fra l’Europa e le economie asiatiche in piena crescita, la compagnia non rallenta il suo sviluppo, anzi prevede per il 2012 di mantenere il trend crescente anche grazie all’introduzione di nuove destina-

Due voli a settimana grazie a Etihad Airways

Air Seychelles fa rotta su Abu Dhabi

zioni in connessione dall’hub di Doha. Per quanto riguarda il mercato italiano, dopo aver da poco raddoppiato i voli su Roma, ad oggi due al giorno, da aprile sarà la volta del doppio volo a Milano Malpensa, mentre viene mantenuto giornaliero il collegamento con Venezia. Qatar Airways pas-

serà quindi dai 14 voli settimanali dell’inizio 2011 a 35 frequenze nel 2012. Il network crescerà anche a livello internazionale con nuove destinazioni, tra cui Kigali, capitale del Ruanda, e Perth, secondo scalo australiano per il vettore. Iniziative importanti, anche in vista dell’apertura

MAHE’ - Air Seychelles opererà nuovi voli diretti da Mahé ad Abu Dhabi dopo aver avviato una partnership con Etihad Airways, che ha acquisito il 40% di azioni nella compagnia. In aggiunta agli attuali quattro voli settimanali di Etihad Airways da Abu Dhabi a Mahé, a partire da marzo 2012 Air Seychelles inaugurerà due voli a settimana andata/ritorno sulla rotta. Con il nuovo orario saranno dunque sei i voli diretti che ogni settimana collegheranno Abu Dhabi e Mahé, che a giugno 2012 passeranno a sette. Air Seychelles opererà i voli con Boeing 767-300er, configurati a due classi, offrendo un totale di 844 posti a settimana. Gli ospiti di Etihad Airways, provenienti

del nuovo aeroporto di Doha che verrà inaugurato il prossimo 12 dicembre. Dal lato della politica tariffaria, Qatar Airways conferma poi le periodiche offerte promozionali, come quella appena lanciata che permette di volare a prezzi competitivi in economy da Roma Fiumicino, Milano Malpensa e Venezia verso alcune delle principali destinazioni in Africa, Asia e Australia. I biglietti si possono acquistare entro il 29 febbraio per viaggiare fino al 30 giugno 2012. A breve, poi, sarà online il nuovo sito internet italiano, che sostituirà quello attuale, introducendo le molte novità già presenti nel sito internazionale in lingua inglese.

in particolare da mercati chiave come la Germania, la Francia, l’Italia, il Belgio e il Regno Unito, saranno inoltre avvantaggiati dai nuovi collegamenti per viaggiare su Mahé e verso le altre destinazioni del network Air Seychelles, come Mauritius e Johannesburg. «Le Seychelles hanno già dato prova di essere una destinazione molto richiesta dagli ospiti Etihad per le vacanze – ha dichiarato Cramer Ball, ceo di Air Seychelles -. Con le frequenze addizionali di due voli a settimana di Air Seychelles, siamo certi che serviremo con successo la rotta e otenzieremo anche le altre destinazioni, sia per il traffico turistico che per quello d’affari».


Quotidiano www.travelquotidiano.com

17 febbraio 2012

Trasporti La compagnia inaugurerà a giugno la Torino-Lisbona con quattro frequenze settimanali. Potenziamenti sull’Africa

di PAOLA CAMERA

ROMA - Dopo aver chiuso un 2011 straordinario, Tap Portugal guarda al 2012 con fiducia e positività, puntando sul mercato italiano e sui collegamenti per Africa e Brasile, senza trascurare l'attenzione ai servizi. Ne parla Davide Calicchia, sales manager per l’Italia di Tap Portugal. Un commento sull’andamento del mercato e della stagione invernale «Il 2011 è stato per Tap Portugal il miglior anno della sua storia: 9,75 milioni i passeggeri trasportati a livello globale e un load factor del 76,3%. Positivi anche i risultati per il mercato Italia: quasi 700 mila passeggeri trasportati e un load factor del 74%. Inoltre, nel 2011 abbiamo ricevuto importanti riconoscimenti a livello internazionale, fra cui ben due premi ai World Travel Awards». Quali le vostre previsioni per il 2012? «Dopo il rafforzamento del posizionamento strategico di Tap Portugal a Malpensa, grazie al nuovo volo quadrisettimanale verso Lisbona operativo dal 30 ottobre

Tap Portugal, i numeri sostengono lo sviluppo 700.000

Passeggeri mercato Italia

“ Il trade copre i due terzi del volato

Davide Calicchia

scorso, proseguiamo con il piano di espansione. Con il nuovo collegamento quadrisettimanale Torino Caselle-Lisbona che verrà inaugurato il prossimo 3 giugno Tap è pronta a rafforzare ulte-

riormente la propria presenza sul mercato italiano. Il Torino-Lisbona è un’ottima occasione per incrementare il nostro giro d’affari, andando a intercettare i bisogni non solo di un bacino d’utenza molto importante, gli imprenditori del Nord-Ovest, ma anche di tutti coloro che sono interessati a comodi spostamenti lungo-raggio da questa zona verso Brasile

e Africa, due mercati su cui Tap è il vettore di riferimento». Cosa presentate in Bit? «La nuova Torino Caselle-Lisbona e la riconferma dell’ottima posizione per l’Africa con il mantenimento di tutte le destinazioni servite nell’estate 2011 (Accra, Bamako, Dakar, Luanda, e il ritorno ad avere le coincidenze inbound/outbound su Maputo). Tap inoltre ripristinerà i 73 voli diretti per il Brasile e i nuovi orari del LisbonaMiami, inaugurato l’estate scorsa». Novità relative alla politica tariffaria? «Tap offre regolarmente speciali promozioni durante tutto l’anno acquistabili direttamente sul sito www.flytap.com o

74%

Load factor rotte italiane tramite gli agenti di viaggio. Dal 1° febbraio abbiamo rivisto il pricing pubblico per il Brasile trasformandolo da routing a transfer, su tutte le classi di prenotazione esistenti fra l’Italia (tutti gli scali su cui Tap opera: Roma, Malpensa, Linate, Bologna, Venezia e Torino dal 3 giugno prossimo) e il Brasile. Il tutto è già stato caricato nei sistemi di prenotazione». Avete in programma delle iniziative per il trade? «Continuiamo a credere fortemente nelle iniziative rivolte al trade quale elemento fondamentale per ottenere i risultati fino a oggi avuti sul mercato italiano. Il trade per Tap rappresenta circa i due terzi del volato».

Voli su Milano, Bologna e Roma

Royal Air Maroc razionalizza il network sull’Italia MILANO - (ma.c.) Si concentrerà su Milano Malpensa, Bologna e Roma l’estate 2012 di Royal Air Maroc in Italia. «Abbiamo deciso di ristrutturare il network concentrandoci su questi tre scali e rafforzandone l’offerta in termini di frequenze e capacità» dice Myriam Bellaha, direttore generale per l’Italia di Ram. Nel dettaglio, Milano vedrà una crescita dell’offerta del 23% e Bologna del 17% «per arrivare nei periodi di alta stagione alla doppia frequenza giornaliera». Intanto è previsto entro fine giugno «l’ammodernamento delle cabine di tutta la flotta - conclude la manager - mentre alla clientela business è stato dedicato il nuovo servizio “fast track” e sale d’attesa rinnovate (Casablanca, Ory, Marrakech, Dakar)».

17


Quotidiano www.travelquotidiano.com

17 febbraio 2012

Trasporti Un altro allungo sul mercato italiano: dopo il raddoppio da Venezia ecco il terzo volo giornaliero sulla Malpensa-Dubai

169

49

di MASSIMO TERRACINA

ROMA - Emirates rafforza ulteriormente la presenza in Italia e dopo il raddoppio da Venezia aggiunge il terzo volo giornaliero da Milano Malpensa. Il tutto dopo un 2011 «che non posso negare sia stato un anno complicato - spiega Massimo Massini, direttore per l’Italia e paesi dell’ex Jugoslavia - ma per quel che ci riguarda, al bilancio di verifica di ottobre, c’è stata sia per la compagnia in generale che per la mia area di competenza, un moderato ma soddisfacente incremento». Emirates continua dunque il processo di crescita «con l’aggiunta del secondo volo quotidiano da Venezia, un mercato importante che assorbe anche quello sloveno - precisa Massini -, che sarà operativo dal 25 marzo, in linea con il progetto che entro il 2012 vuole l’aumento dei

Aeromobili in flotta

Voli settimanali Italia-Dubai

121

Destinazioni totali del network

Emirates: arriva la tripletta su Milano collegamenti. Poi, dal 1° giugno, sarà la volta del terzo volo da Milano per un totale di 49 collegamenti settimanali per Dubai dai tre scali di Malpensa, Fiumicino e Venezia». Un piccolo rallentamento a livello globale, si è avvertito sulla first class, una flessione delle richieste, che viceversa sia in

L’esercizio che si chiuderà a marzo vedrà un moderato ma soddisfacente incremento

Massimo Massini

economica che in business continuano a dare ottimi risultati in termini d’incrementi e occupazione. «La rappresentanza italiana ha abbandonato la supervisione della penisola iberica - prosegue Massini - che ormai è avviata con il collegamento da Madrid (agosto 2010) e che presto verrà supportato anche con un DubaiBarcellona. Così come fu per Malta, la stazione italiana ha supervisionato l’avvio delle operazioni». La compagnia, che prosegue a riscuotere popolarità anche con la sponsorizzazione sportiva al Milan e un grande appeal alla clientela “affari” per la disponibilità della Emirates lounge e dello skybox a S.Siro. «Innegabile la nostra esposizione “planetaria” - conferma Massini - ma al di là di questo, attuare sinergie con il Milan significa davvero lavorare ai massimi livelli, in maniera consona al nostro stile, con una attività di relazioni davvero interessante».

Tornando alla compagnia l’ingresso ad ottobre quale executive vice president, sales di Thierry Antinori, ha portato alcune innovazioni: ad esempio una campagna worldwide di tariffe equiparate in ogni stazione Emirates che ha dato un spinta alle vendite del 400% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. E l’Italia? «Con Paolo di Malta, sales and pricing manager, stiamo rivedendo il nostro assetto commerciale e tariffario, con un radicale cambio di modello di business, per adattarci alle richieste del mercato. La proposta è in via di approvazione a Dubai - conclude Massini - Il resto è attualità, con il nostro tentativo di venir incontro agli operatori rimasti spiazzati dalla chiusura di Air Seychelles sull’Italia (Europa). Molto dipende dalla possibilità di capienza che Seychelles ci concederà poiché sulle isole siamo già al massimo».

La ripresa dei voli su Toronto vedrà l’utilizzo di un A330 invece del B767

Air Canada potenzia la capacità sull’Italia di PAOLA CAMERA

ROMA - Riprenderanno in primavera i voli non stop dall’Italia di Air Canada, che dopo un 2011 soddisfacente continua a porre al centro della propria strategia il mercato italiano. Dalla prossima stagione, quindi, il vettore canadese ricomincerà ad operare le rotte per Toronto e successivamente un volo su Montreal sei volte a settimana, incoraggiato dai risultati e dalla risposta dei partner commerciali, prime fra tutte le agenzie di viaggio che continuano a rappresentare il canale di vendita più importante, seguito da quello puramente business e dai tour operator. Il 2011 si è chiuso a livello globale all’insegna della crescita, con i dati di dicembre sulla linea di quelli dei mesi precedenti: un aumento del

95% Load factor

rotte italiane

8.000 Posti in più per Toronto dall’Italia per il 2012

Premio Migliore compagnia internazionale del Nord America della Skytrax World Airline Awards 2011 traffico del 3%, un incremento del fattore di carico di 0,2 punti percentuali. Per quanto riguarda in particolare i voli da/per l’Italia, i load factor sono stati molto soddisfacenti, mantenendosi sempre sopra il 95% con

punte, come ad agosto, del 100%. Forte di questi risultati, Air Canada amplierà l’offerta di posti sul volo giornaliero per Toronto, cambiando l’aeromobile: dal Boeing767 all’Airbus A330 che si presenta completamente riconfigurato e con una capacità di 36 executive first e 228 economy. Per il mercato italiano questo significa mettere a disposizione circa 8 mila posti in più verso Toronto ma al tempo stesso, verso le 60 destinazioni Usa, altrettante interno-Canada e verso il resto del network. Il tutto ponendo sempre particolare attenzione al servizio offerto, che nel 2011 ha portato alla compagnia diversi premi internazionali, che evidenziano l’apprezzamento dei clienti e l’impegno della compagnia in termini di investimenti sugli aerei, negli aeroporti e nel servizio online. Tra gli altri: il riconoscimento come migliore compagnia internazionale del Nord America della Skytrax World Airline Awards 2011, basato su un sondaggio condotto su oltre 18 milioni di passeggeri di oltre 200 compagnie aeree internazionali in tutto il mondo.

19


Quotidiano www.travelquotidiano.com

17 febbraio 2012

Trasporti Crescono i risultati e i progetti sulle rotte internazionali. In arrivo una nuova piattaforma per dialogare con gli agenti di viaggio Nel segno dell’ecosostenibilità

testi di MARIELLA CATTANEO

MILANO – Consolidare il traffico sul network per aumentare la redditività, con un occhio di riguardo all’eco-sostenibilità e alla distribuzione tradizionale. Tam Airlines comincia così il 2012, come spiega João Murias, country manager Tam Airlines Italia. Quali sono gli obiettivi di sviluppo per il 2012? «I nostri sforzi saranno indirizzati all’aumento della redditività. Manterremo uno stretto controllo dei costi, eviteremo l’eccesso di capacità produttiva ed espanderemo i ricavi con un load factor migliore. Considerando tutti i nostri voli internazionali, ci aspettiamo di chiudere l’anno con un load factor medio dall’83% all’85% nel segmento internazionale. Tam non prevede di inaugurare nuove rotte nel 2012, ma lavorerà per consolidare e incrementare il load factor sui voli esistenti e per potenziare le frequenze operate su alcune delle destinazioni internazionali». Come è andato il 2011 e il mercato italiano in particolare? «I dati che si riferiscono al terzo trimestre dello scorso anno indicano 9 milioni e mezzo di passeggeri su tutte le rotte internazionali, +3,3% nel terzo trimestre. Abbiamo registrato il più alto load factor trimestrale legato ai voli internazionali nella nostra storia, arrivato all’83,7%. Sull’intero network circa il 75% dei passeggeri viaggia per lavoro mentre il 25% è composto da passeggeri che viaggiano per piacere. «San Paolo resta la meta preferita degli italiani, ma molti scelgono di visitare anche altre città del paese, specie Rio de Janeiro, Salvador de Bahia e Florianopolis, nel sud del Brasile, nuova meta leisure. Lo scorso anno è stato positivo per noi in Italia grazie anche all’introduzione sulla rotta Milano–San Paolo Guarulhos dell’A330, che finalmente permette ai nostri passeggeri di raggiungere la piena “esperienza Tam” godendo delle tre classi di servizio». Iniziative ad hoc per gli agenti di viaggio? «Stiamo sviluppando una piattaforma per rafforzare il nostro rapporto con gli agenti di viaggio. Il nuovo strumento unificherà le nostra comunicazione con questo importante interlocutore rendendola, se possibile, ancora più efficiente e agile. Oggi, uno degli strumenti principali usati per mandare informazioni che ci riguardano per le agenzie

Non solo Ets. «Ancora prima dell’introduzione dell’Ets - spiega João Murias - abbiamo iniziato e recentemente migliorato i nostri studi di viabilità sulla catena del valore della coltivazione agricola, della manipolazione industriale e della distribuzione su larga scala di un nuovo possibile carburante per l’aviazione, rinnovabile ed efficace. Esiste infatti un progetto di produzione di biokerosene sostenibile, prodotto da

numerose materie prime, tra cui i semi di Jatropha curcas. La nostra unità tecnologia, nella città di San Carlos, (vicino a San Paolo), possiede un’area dedicata alla coltivazione sperimentale di Jatropha curcas. L’olio ottenuto dai suoi semi e trasformato in biokerosene, è stata usato come carburante, mescolato al 50% con kerosene convenzionale, nei nostri voli sperimentali del novembre 2010.

“riceveremo Quest’anno 13 Airbus A320 e quattro B777

João Murias

Tam, lungo raggio e trade nel mirino è l’email marketing. Con la nuova piattaforma, tutti gli agenti avranno accesso ad un unico luogo dove recuperare tutte le informazioni. Sarà anche un canale di comunicazione diretta del trade con noi, veloce e sicuro. La piattaforma è stata implementata in Brasile nel mese di ottobre e nel corso del primo semestre di quest’anno arriverà anche all’estero». Novità per la flotta? «Quest’anno riceveremo 13 nuovi aerei della famiglia A320 e saranno restituiti i 13 attualmente operativi, rinnovando così la flotta domestica del 10%, mantenendo bassa la media di età degli aeroplani. Riceveremo inoltre quattro B777 per i voli internazionali. Chiuderemo quest’anno con 159 aerei. L’introduzione dell’A340 invece dall’A330 sulla Milano – San Paolo ci permette di offrire oggi quattro posti in un’aerea esclusiva del velivolo dove comodità e privacy vengono garantite ai passeggeri. Inoltre dal 10 gennaio è disponibile sui nostri voli internazionali un nuovo menu e una carta dei vini aggiornata». Altre novità di prodotto? «Stiamo potenziando l’offerta del servizio

OnAir, lanciato nel 2010 e disponibile oggi a bordo di 31 aerei operanti sulle rotte brasiliane. Dal secondo semestre 2012 il servizio verrà esteso a 49 aeromobili della flotta internazionale: su questi ae-

rei, i passeggeri potranno usare notebook, tablet o altri dispositivi compatibili con il wi-fi per accedere a internet. Entro pochi anni arriveremo a contare 80 velivoli dotati del servizio OnAir».

83-85%

Load factor rotte internazionali 2012

75%

Share passeggeri business sull’intera rete

159

Aeromobili in flotta nel 2012

21


Quotidiano www.travelquotidiano.com

17 febbraio 2012

Alberghi Le novità includono un villaggio a Pizzo Calabro e una nuovo hotel a Canazei

I piani di Orovacanze: dal Kenya al web di MARIA CARNIGLIA

PADOVA - Orovacanze punta sull’estero e presenta un nuovo portale. Forte di un trend positivo il gruppo Orovacanze continua ad investire e oltre a proporre nuove strutture, allarga il proprio raggio d’azione. «Abbiamo individuato all’estero, in Kenya, un resort con 30 suite - commenta Franjo Ljuljdjurai, presidente gruppo Orovacanze –. E abbiamo in programma il lancio di un portale con alberghi e vettori aerei. Si tratta di un progetto molto interessante, legato al rilancio della vecchia Italturist, che vogliamo proporre come operatore a livello mondiale. Un’esigenza nata

Lanceremo un portale con hotel e vettori aerei: l’offerta è globale

Franjo Ljuljdjurai

per seguire le nuove linee del mercato, sempre più attento a valutare le diverse tariffe offerte». Il gruppo che nel 2011 ha registrato un fatturato di 65 milioni di euro, raccoglie già ai primi di febbraio segnali positivi. «Nel 2011 abbiamo avuto un incremento di fatturato del 2,5% - aggiunge Ljuljdjurai –. Ad oggi registriamo conferme pari a 19 milioni d i euro. S i

tratta di un trend più che positivo, anche se da parte degli operatori e dei consumatori c’è un po’ di timore». Un timore che emerge soprattutto considerando le strutture in montagna gestite da Orovacanze. «Negli ultimi tempi – sottolinea il presidente – abbiamo notato una leggera contrazione sulle settimane bianche. O meglio, alcune famiglie invece di prenotare la classica settimana, optano per il week end lungo. Il trend è quello di ridurre i giorni». Orovacanze ha arricchito all’inizio della stagione l’offerta neve, inserendo fra le strutture l’Hotel Excelsior Cimone a San Martino di Castrozza. «Se consideriamo lo stesso numero di strutture del 2011 – continua Ljuljdjurai – il fatturato è analogo all’inverno 20102011, aggiungendo invece la nuova

Aumentano i servizi dedicati ai bimbi e ai clienti più esigenti

Bluserena, nel mirino famiglie 65 mln € e up-level Fatturato 2011 del gruppo

+2,5%

Incremento sul fatturato 2011/2010 struttura è evidente la crescita». Nell’inverno 2012-2013 il gruppo rafforzerà ancora l’offerta con la gestione di un nuovo hotel a Canazei. Novità infine anche per quel che riguarda le strutture situate al mare: Orovacanze proporrà un nuovo villaggio a Pizzo Calabro, con 500 posti letto. «Sentivamo la mancanza di una struttura sul Tirreno – conclude Ljuljdjurai –: è un villaggio di ottimo livello, con tutti i servizi e l’accoglienza Orovacanze».

Silvio Maresca

MONTESILVANO - (m.ca.) Accoglienza e servizi alla clientela. Il 2012 di Bluserena è all’insegna di nuovi servizi per garantire in tutte le strutture un livello di ospitalità ancora più elevato. Il gruppo, che può contare su oltre 3 mila camere tra Sardegna, Calabria, Puglia e Abruzzo, ha debuttato da qualche mese in montagna, presentando una nuova struttura, l’hotel Sansicario Majestic, 150 camere, centro benessere, piscina, palestra, miniclub e animazione. «Registriamo una sensibile crescita delle richieste preventivi di clienti individuali rispetto a febbraio 2011 –spiega Silvio Maresca, responsabile del gruppo - e un ottimo andamento delle conferme dei clienti gruppo. Le novità per il 2012 sono incentrate su due aree: maggiori servizi per famiglie e bambini; servizi premium per i clienti più esigenti». Una novità assoluta per Bluserena è una nursery per i bimbi dai 12 ai 36 mesi. Nel 2012 il Serenino Nursery sarà proposto al Sibari Green Village in Calabria e al Calaserena Village in Sardegna. «Dal 2012 – aggiunge Maresca - offriremo servizi premium. In alcuni dei nostri resort in Puglia, Sardegna e Calabria saranno disponibili camere comfort, elegantemente rinnovate, con dotazioni arricchite rispetto alle camere standard. E’ inoltre previsto un servizio premium in spiaggia nei resort in Calabria, in Puglia, in Sicilia e in Sardegna, con ampio ombrellone, lettini sedie, tavolino e cassaforte». Ma gli investimenti del 2012 coinvolgeranno anche altre aree, in particolare l’informatizzazione: tra gli obiettivi del gruppo un nuovo software per la gestione della manutenzione dei villaggi.

23


Quotidiano

17 febbraio 2012

www.travelquotidiano.com

Alberghi Progetti di rinnovo ed espansione sulla Francia. Debutto in aprile con una struttura a Bari di CAMILLA MADERNA

Milano – «Il 2012 rappresenta il momento dell’opportunità, l’hôtellerie italiana si deve rinnovare, adeguare la propria mission alle richieste del mercato, rendersi più competitiva». Così Giorgio Boscolo, vice presidente Boscolo Hotels, definisce le strategie dell’anno: «La chiave del mercato è racchiusa nell’esclusività della cura ai servizi: non si deve stringere sul prezzo, ma offrire qualcosa che sia il sigillo di un valore aggiunto rispetto alla concorrenza, essere scelti sul mercato perché percepiti nell’ottica del cliente come migliori». Boscolo strizza l’occhio ad un anno complesso ma stimolante, «per via soprattutto delle novità che abbiamo in cantiere che riguarderanno da vicino la Francia: entro il 2013 porteremo a termine un lavoro di restyling del Grand Hotel di Lione, insieme al Plaza di Nizza che passeranno alla categoria cinque stelle, ma soprattutto guardiamo da vicino ad un progetto su Parigi». Del resto anche l’anno appena chiuso ha dato buoni risultati: «Siamo soddisfatti, abbiamo incrementato su entrambi i brand: la linea cinque stelle

Boscolo Hotels, margini in aumento “30%Lainlinea 5 stelle è cresciuta del termini di marginalità ” Giorgio Boscolo

Boscolo è cresciuta in termini di marginalità del 30%, mentre i quattro stelle B4 del 10% sempre rispetto al 2010». Complice l’accordo stipulato con Marriott International soprattutto sul fronte distribuzione e visibilità. Infatti per aumentare la propria presenza sul mercato globale e attrarre nuovi flussi incoming dai

paesi emergenti Boscolo Hotels ha stretto un accordo con il gigante americano. Le strutture 5 stelle di Boscolo sono entrate, dallo scorso settembre, a far parte della Autograph Collection, una selezione di prestigiose strutture indipendenti che si avvalgono della capacità distributiva che Marriott possiede in tutto il mondo. «Questa operazione ci permette di sfruttare al meglio il supporto reservation di Marriott, un’ampia rete di vendita senza ovviamente rinunciare al nostro marchio. Ciò si inserisce nella nostra filosofia aziendale per cui per non perdere quote di mercato e volumi bisogna essere aggressivi, massimizzare la presenza sul mercato».

Anche l’Italia ha regalato recenti soddisfazioni «sia per alcune performance che si sono distinte come quella del Boscolo di corso Matteotti a Milano, sia per la recente apertura del B4, con le sue 300 camere, strategicamente dislocato nei pressi del polo fieristico di Milano. Inoltre abbiamo voluto creare uno spazio ad hoc proprio all’interno della fiera, una vera e proprio hall così da offrire ai nostri clienti la possibilità di utilizzare direttamente nel cuore del business tutti i comfort riservati, oltre alla navetta che conduce direttamente in hotel». Prossimo appuntamento ad aprile a Bari «per l’inaugurazione di quella che diventerà una delle migliori strutture

Boscolo Travel, trend positivo MILANO - Risultati positivi anche in casa Boscolo Travel: «Siamo soddisfatti dell’andamento - dice Giorgio Boscolo -, infatti pur non vantando grossi numeri, ci siamo affermati come il primo operatore italiano per marginalità». Dati alla mano anche la divisone “Gift” ha centrando gli obiettivi con un +50% sul 2010: ancora una volta la qualità paga nel tempo, i nostri clienti scelgono il prodotto perché riconoscono la garanzia del marchio Boscolo». del sud Italia, con doppia vocazione business e leisure e che beneficierà dell’ottima posizione sul lungo mare della città».

Incremento del 3% nel 2011

Viva Wyndham, volume d’affari in crescita per il mercato italiano SANTO DOMINGO Trend positivo per il mercato italiano di Viva Wyndham Resorts. Ettore Colussi, presidente e fondatore di Viva Resorts, conferma: «Il 2011 si è chiuso con un +3% del volume d’affari rispetto al 2010. I risultati migliori li possiamo segnalare in Messico dove nel resort Azteca abbiamo pressoché raddoppiato le presenze, e in Repubblica Dominicana. Per il 2012 contiamo ancora sull’appoggio di tutti i tour operator italiani con cui collaboriamo». Il 2012 sarà un anno speciale per il gruppo che celebra il 25° anniversario del primo resort della catena, il Viva Wyndham Dominicus Beach, in Repubblica Dominicana.

Il gruppo sardo prepara il lancio della stagione estiva con un accordo con il nutrizionista Pierre Dukan: nasce il programma “Silhouette in Sardegna”

Delphina Hotels & Resorts porta il benessere in primo piano OLBIA – Delphina Hotels & Resorts accende i riflettori sul benessere. Il gruppo sardo, che conta otto struttura nel nord della regione, è presente in Bit (padiglione 3P - stand M17 N20) e presenta l’accordo raggiungo con Pierre Dukan, il noto nutrizionista francese autore del best seller “La dieta Dukan”. Il libro spiega i principi del regime alimentare da lui stesso ideato per dimagrire e rimettersi in forma naturalmente, rapidamente e conservando il giusto peso senza troppi sforzi ed eccessive rinunce. La collaborazione ha dato vita ad un programma dimagrante completo “Silhouette in Sardegna” che potrà essere praticato nel Resort Valle dell’Erica a Santa Teresa di Gallura, la struttura Delphina situata di fronte all’arcipelago de La Maddalena. Il programma è stato studiato direttamente dal Dukan e la sua equipe a cui viene affidata la formazione del team che nel resort Valle dell’Erica si dedicherà alla preparazione delle pietanze seguendo il rigido metodo Dukan, che prevede piatti ricchi di gusto e un’ampia varietà dei cibi. Allo stesso modo il programma dimagrante beneficia delle proprietà dell’acqua marina e delle tecniche della talassoterapia: il centro benessere Le Thermae inserito nel resort ha infatti la grande fortuna di affacciarsi direttamente su uno dei tratti di mare pressoché incontaminati da cui i centri benessere Delphina prelevano l’acqua per le piscine e per i trattamenti, rispettando severi

24

protocolli internazionali che ne garantiscono professionalità e sicurezza. A disposizione degli ospiti Delphina un programma settimanale base che include 18 trattamenti snellenti, drenanti e anticellulite, due visite e l’assistenza continua di personale specializzato. Completano il programma la consegna del libro bestseller Dukan Diet e il codice di riduzione Delphina per l’accesso al programma di coaching online, che permetterà di proseguire il programma dimagrante anche dopo il programma “Silhouette in Sardegna” L’accordo sarà presentato ufficialmente in Bit oggi, 17 febbraio, alle 16.30, presso lo stand Ras.

Il meglio della Gallura in otto strutture Capo D’Orso Hotel Thalasso & Spa Valle Dell’Erica Resort Thalasso & Spa Marinedda Hotel Thalasso & Spa Cala di Falco Resort Cala di Lepre Park Hotel & Spa Torreruja Hotel Relax & Spa Le Dune Resort & Spa Il Mirto Residence

Da sinistra, Libero Muntoni, direttore controllo gestione e qualità press & marketing manager Delphina, con il professor Pierre Dukan. Qui sopra, la piscina del centro benessere Le Thermae


Quotidiano www.travelquotidiano.com

17 febbraio 2012

Alberghi Il gruppo rilancia lo sviluppo in Italia con l’obiettivo di affiliare tra le 6 e le 8 strutture entro fine anno. Spazio anche al Mice Choice Advantage

di CAMILLA MADERNA

MILANO – Choice Hotels si lancia nella sfida del 2012, con obiettivi chiari sul Belpaese tra aspettative e nuove affiliazioni. Iniziamo dallo stato di salute del gruppo: «Siamo soddisfatti dello sviluppo dei nostri mercati nel 2011, specie in Italia dove quattro nuovi hotel sono entrati in Choice System a partire da settembre 2011 – dichiara Margit Hug, managing director Choice HotelsEuropa centrale –. Nel 2012 continueremo i nostri sforzi di sviluppo, vendita e attività di marketing. Inoltre Steve Joyce, il nostro presidente e ceo sarà in Europa a marzo in qualità di relatore all’Ihif di Berlino e ciò evidenzia l’importanza e l’impegno del nostro gruppo per il mercato europeo. In Italia, auspichiamo l’affiliazione di nuovi hotel in piazze importanti come Firenze, Napoli, Milano». Novità anche sul

MILANO - Sono 5 mila gli affiliati che utilizzano il software ChoiceAdvantage che di fatto consente di snellire le procedure e sincronizzarle con il sistema di prenotazioni Choice Central. «Dalla prenotazione fino al check out e anche dopo il soggiorno in albergo, il sistema offre agli hotel affiliati una soluzione integrata per la gestione della clientela in ogni sua fase - spiega Todd Davis, chief technology officer di Choice Hotels -. Il programma è stato progettato per interagire con il sistema centralizzato di prenotazioni e gestione dei clienti, offrendo un valore aggiunto ai nostri albergatori”. Nel 2011 Choice Hotels ha superato 1 miliardo di dollari di fatturato per le prenotazioni effettuate su ChoiceHotels.com.

“hotelPuntiamo ad affiliare in piazze importanti come Firenze, Napoli e Milano

Margit Hug

Choice Hotels spinge la crescita sul Belpaese fronte mice, dove «da più di un anno stiamo promuovendo le migliori proprietà mice che abbiamo in Europa. Con la nostra brochure 2012 offriamo un ottimo strumento per pianificare questo tipo di eventi. Anche i nuovi ho-

4

New entry da settembre 2011 in Italia

tel in Italia dispongono di facilities per questo segmento, come il Quality Hotel San Martino (Garbagnate Monastero, Lecco), che ha inaugurato una sala meeting da 250 persone. Così come i nostri partner in Scandinavia

6-8

Nuove strutture nel 2012

e Repubblica Ceca hanno aperto nuovi hotel con il marchio Clarion tra il 2011 e il 2012. Prosegue intanto lo sviluppo della linea Clarion Collection Group «brand su misura per il mercato italiano in quanto si ri-

Clarion

Brand “su misura” per l’Italia

volge a piccoli alberghi e boutique hotel. Strutture che vogliono mantenere la loro individualità e al contempo godere di tutti i vantaggi dell’affiliazione con una catena alberghiera. E’ indicativo come tra le ultime quattro proprietà affiliate in Italia, tre appartengono proprio alla Clarion Collection». E più in generale quali segnali arrivano dal mercato nostrano? «Attraverso il sistema di prenotazione, i nostri alberghi in Italia hanno registrato oltre 21

mila pernottamenti nel 2011; ma questi dati escludono le roomnights derivanti da alcune importanti Ota, da booking.com a hrs. In termini di fatturato la crescita per le strutture è stata del 40% con un adr praticamente costante per tutte le proprietà. Il nostro principale obiettivo è quello di intercettare i segmenti aziendali e “il tempo libero”. Puntiamo ad una solida crescita sul mercato italiano – conclude Hug -. La garanzia che l’adesione ai nostri brand comporti determinati standard è un must per i nostri ospiti. Abbiamo in programma di affiliare tra le sei e le otto strutture nel 2012 e sono molto fiduciosa di raggiungere questo obiettivo.

25


Quotidiano www.travelquotidiano.com

17 febbraio 2012

Mondo PromPerù avvia un’importante azione promozionale per incontrare le adv

+14,1%

Crescita flussi totali gen-nov 2011

di MONICA LISI

LIMA - «I dati sui flussi turistici in Perù, seppur non ancora ufficiali, registrano un incremento del 14,1% al 30 novembre 2011 per quanto riguarda gli arrivi internazionali all’aeroporto Jorge Chávez di Lima. Nel primo semestre 2011, l’Italia aveva già fatto registrare un +7% di arrivi, con 19 mila 256 turisti, mentre a fine settembre i dati ufficiali mostrano 34 mila 92 passeggeri italiani che hanno raggiunto il Perù, pari a un 9,5% in più rispetto allo stesso periodo del 2010 (gennaio-settembre). A livello internazionale, i mesi che hanno registrato un incremento maggiore sono stati febbraio, marzo e aprile, rispettivamente con un +20,5%, +23,1% e +22,7% di sviluppo». Questo il commento di Elizabeth Razuri, regional manager per l’Italia di PromPerú sull’incoming turistico nel Paese, che prosegue: «Gli obiettivi di sviluppo turistico per il mercato italiano, tra il 2012 e il 2014, sono di una crescita degli arrivi rispettivamente del 2,5%, 4,5% e 5%, mentre a livello internazionale si stima che possa non cambiare molto rispetto al 2011, prevedendo un +9,5%». Quello trascorso è stato l’anno di Machu Picchu, cittadella inca visitata da circa

+9,5% Arrivi italiani gen-set 2011

+2,5%

Obiettivo crescita italiani nel 2012

Il Perù investe sul futuro: operatori al centro “Archeologia, cultura e natura al centro dell’offerta ” Elizabeth Razuri 900 mila turisti che ne hanno celebrato il centenario della scoperta; anche la Ruta Moche ha richiamato circa 700 mila viaggiatori, mentre su Lima, la capitale, si riscontra un inaspettato aumento del numero di pernottamenti. Al rinnovato interesse per il turismo culturale si affianca quello per l’archeologia e le riserve naturali, dove le visite aumentano a doppia cifra. Nel primo trimestre 2012, che corrisponde all’estate peruviana, si attendono nella costa Nord del Paese circa 160 mila bagnanti, più dello scorso

anno. A Punta Sal, Zurrito e Chiclayo sono previsti 150 mila arrivi nel primo quadrimestre, 110 mila a Trujillo. Rientrano nei prossimi piani di promozione dell’ente gli incontri door to door di approfondimento e formazione sul Perù dedicati agli adv e organizzati in aprile a Firenze, Roma e Venezia, nonché educational tour per la stampa consumer e la partecipazione al prossimo Ttg Incontri. «A breve verranno annunciati in Italia i partner di PromPerú, tour operator italiani specializzati che hanno preso parte alla gara lanciata lo scorso autunno per realizzare progetti di marketing e formazione insieme all’ente del turismo: attività per le adv come workshop, roadshow, fam trip e altre proposte, oltre a

campagne pubblicitarie sulla stampa consumer. Inoltre, con l’ufficio di rappresentanza in Italia, Open Mind Consulting, verranno realizzate delle attività di b2b per le adv in diverse città italiane».

Diverse direttive per uno sviluppo turistico organico

Grecia, nuovo piano strategico

Atene

ATENE - Anche per il 2012 la Grecia continua il suo impegno per lo sviluppo del turismo quale settore fondamentale dell’economia del Paese. In quest’ottica, nell’anno appena concluso è stato impostato un piano strategico decennale che prevede un intenso lavoro sulla qualità e sullo sviluppo di un turismo competitivo ed equilibrato a livello regionale, con l’obiettivo di arrivare a produrre il 20% del Pil. Nell’anno appena concluso è cambiata la strategia del turismo e la Grecia si è impegnata in una serie di azioni incentrate sulla promozione continuativa del turismo greco in tanti paesi del mondo inclusa l’Italia, sulla creazione di contatti con i principali tour operator, sullo sviluppo del settore delle crociere, sulla promozione di forme alternative di turismo quali quello rurale, subacqueo, nautico, dei vini e della pesca. Tra gli obiettivi principali, si segnalano quindi l’allungamento della stagione turistica, il miglioramento della qualità dei servizi, la creazione delle condizioni per lo sviluppo di forme di turismo alternativo come golf e nautico, con la creazione di 30 campi da golf e di 25 nuove stazioni e un nuovo quadro di sviluppo del turismo rurale ed enogastronomico. Il turismo crocieristico si conferma inoltre come una priorità, sostenuto dal progetto di rimozione completa del sistema di protezione del cabotaggio e dalla realizzazione dell’infrastruttura adeguata allo sbarco, con la consapevolezza che uno sviluppo coretto può portare a produrre un 4% del Pil. Il ripristino dell’immagine di Atene e Salonicco come destinazioni city break e per il turismo congressuale rappresenta inoltre una priorità. Lo sviluppo del turismo religioso tramite tour per la visita di vari monasteri, la promozione degli aspetti culturali e religiosi, la possibilità di partecipare a celebrazioni religiose sono anche parte del progetto di sviluppo del turismo greco. Per quanto riguarda la presenza sul web, fin dal suo lancio nel 2010 il portale www.visitgreece.gr ha registrato un grande successo, sostenuto da una presenza attiva su social media come Facebook, Twitter, YouTube e Flickr. La Grecia è presente in Bit (pad. 4 , stand K11-L20) con uno spazio di 200 metri quadri insieme a 13 co-espositori.

Lasciata la crisi alle spalle, il governo prevede un piano di investimenti per migliorare sia la rete dei trasporti, sia l’offerta alberghiera

«Un Paese sicuro e stabile»: il rilancio della Tunisia testo e foto di ALBERTO CASPANI

TUNISI - Tunisia, punto e a capo. Sotto lo slogan “3000 anni di storia, 50 anni di turismo, un anno di democrazia”, l’antica terra dei cartaginesi è pronta a rivoluzionare anche la propria offerta turistica. Il calo del 44% negli arrivi internazionali del 2011 (pari a oltre il 60% nel mercato italiano e appena 121 mila visitatori raccolti durante la passata stagione), obbliga infatti a uscire dagli schemi del passato per recuperare terreno in fretta: con un’economia il cui Pil è condizionato al 70% dagli sviluppi del turismo, la Tunisia deve far appello a risorse che vadano al di là di quel “piccolo piano Marshall” richiesto all’Unione europea dal suo attuale primo ministro, Hamadi Jebali. «Ancora in gennaio abbiamo registrato un calo complessivo degli arrivi attorno al 26% - ha evidenziato lo stesso Jebali davanti a una platea internazionale convocata a Gammarath - e, seppur l’emor-

“il potenziamento Indispensabile dei voli ” Elyes Fakhfakh ragia si stia rimarginando, non è più giustificabile. Il Paese è sicuro e stabile, ha rinnovato i suoi quadri e ha estremo bisogno della fiducia dei propri mercati strategici. Il turismo è uno dei fattori chiavi per garan-

tire il buon proseguo di questo processo, ma l’immagine comunicata dai media all’estero non rende giustizia delle condizioni odierne». Primo obiettivo, dunque, sarà il recupero delle cifre registrate nel 2010, attraverso una promozione che punti maggiormente a viaggi archeologici, ecosostenibili, attenti alle potenzialità del Sud desertico e delle risorse sportive del Paese, onde staccarsi dalla classica offerta balneare e wellness. Tutte tematiche che saranno ben inquadrate nel convegno di Djerba che il nuovo governo ha messo in calendario per il 16 e 17 aprile, quando si tratterà in modo approfondito delle future prospettive di sviluppo del turismo nel Mediterraneo. «La creazione di piccoli hotel e guesthouse nell’interno sarà indispensabile per rafforzare l’approccio culturale alla nostra offerta - ha aggiunto Elyes Fakhfakh, ministro al turismo - ma dovrà avvenire di pari passo con l’incentivazione dei collegamenti charter e

con una politica di maggior apertura dei cieli tunisini. Stiamo già lavorando a un grande progetto di potenziamento della rete ferroviaria sia nel Paese sia sull’asse Egitto-Marocco, in modo tale da inserire la Tunisia in un ulteriore circuito orizzontale di sco-

perta del nuovo Maghreb. A breve verranno fissate le cifre degli investimenti, ma sin da ora possiamo garantire che il settore trasporti sarà uno dei principali beneficiari (col rilancio di una tratta unica Milano-Tozeur-Djerba da parte di Tunisair), così

come quello del turismo (il cui budget è destinato al raddoppio)». Assi nella manica sono i numerosi siti sotto tutela dell’Unesco, oggi valorizzati per lo più attraverso escursioni in giornata, piuttosto che mediante tour tematici.

27


Quotidiano

17 febbraio 2012

www.travelquotidiano.com

Mondo L’ente del turismo è presente in Bit con il ministro Abdel Nour per ridare fiducia al mercato

L’Egitto guarda avanti: obiettivo recuperare i flussi dall’Italia IL CAIRO - Con l'obiettivo di far risalire gli arrivi di almeno un terzo nel 2012, l'ente del turismo egiziano si presenta in Bit insieme a un ospite d'onore: il ministro del turismo Mounir Fakhri Abdel Nour, che con una conferenza stampa illustrerà le politiche di risanamento economico, apertura alle società straniere e rilancio de-

gli investimenti a cominciare dal turismo. «Nel

“turisti Siamo fiduciosi: i torneranno in Egitto ” Mohamed Abd El Gabbar

2011 abbiamo avuto una diminuzione di turisti italiani del 50% contro gli ottimi risultati del 2010, che avevano rilevato un milione 144 mila 348 presenze italiane, ma siamo fiduciosi che i turisti ritorneranno in Egitto in gran numero non appena la situazione si stabilizzerà» ha commentato Mohamed

Abd El Gabbar, direttore dell’ente del turismo egiziano in Italia. Anche se già da ora, come affermano le autorità egiziane, l’Egitto post rivoluzione è una destinazione sicura, che lavora sodo per mantenere sicurezza e stabilità. Oltre che sulla sicurezza, il governo egiziano pone un forte accento

sullo sviluppo del turismo e prosegue nei suoi piani per realizzare alcuni imponenti progetti, come la costruzione del nuovo grande museo Egizio, il completamento della Kebash Road a Karnak e del restauro del Viale delle sfingi a Luxor. Continuano anche le scoperte archeologiche: l’ultima in ordine di tempo è quella di un'antica città copta risalente al IV secolo d.C. ad Ayn al-Sabil, nell'oasi di Dakhla, nel sud dell'Egitto. Parallelamente,

i n Italia l’ente del turismo egiziano, a fianco di tour operator e agenzie di viaggio, moltiplica le attività di supporto e di promozione dirette anche al grande pubblico, lavorando sulla differenziazione di prodotto. Dopo la Bit, il Paese sarà “official partner country” all’Itb di Berlino.

La Turchia avanza “oltre ogni attesa” di PAOLA CAMERA

ROMA - Con il nuovo slogan 2012 “Oltre ogni attesa” la Turchia si presenta alla Bit puntando sulla promozione degli itinerari enogastronomici legati al vino, dell'Anatolia del Sud-est e della provincia di Mugla, che comprende note località quali Marmaris, Fethiye e Bodrum. La fiera di Milano sarà il primo dei tanti appuntamenti dell'ente del turismo turco che, con un budget stanziato per la promozione turistica di 45 milioni di dollari americani, parteciperà nel 2012 a 157 fiere in 63 Paesi, tra cui Germania, Russia, Olanda e Gran Bretagna, suoi maggiori mercati turistici, ma anche Israele. L'obiettivo è di continuare a crescere, stimolati anche dagli importanti risultati raggiunti nel 2011 in termini di arrivi turistici internazionali: 31 milioni 456 mila persone, il 9,86% in più rispetto all’anno precedente. Ancora più elevato poi, l'aumento dei turisti italiani, che nel 2011 è stato del 12,09%, per un totale di 752 mila 238 persone. Al centro della promozione ci sarà sempre Istanbul, Capitale europea dello sport 2012, ma sarà affiancata da molti altri prodotti, come il congressuale o il golf, e zone, con la volontà di arrivare a distribuire i flussi su tutto il territorio nazionale e incrementare i tempi di soggiorno e la spesa individuale. Ecco quindi che in Bit l'ente del turismo turco punta sui nuovi percorsi del vino, con degustazione di alcune etichette di importanti vini prodotti in Turchia, per promuovere in Italia i prodotti enogastronomici. Per quanto riguarda le nuove aree turistiche, invece, la promo-

28

752.238

Turisti italiani nel 2011

+12,09%

Aumento italiani 2011 su 2010

zione si focalizzerà sulla provincia di Mugla, con Marmaris (nella foto), Fethiye e in particolare Bodrum, conosciuta come la “St. Tropez della Turchia”. Sono 3 milioni 183 mila 424 i turisti giunti nella provincia di Mugla nel 2011 (+ 2,9%). La zona è servita dall'aeroporto di Bodrum-Milas, raggiunto tra aprile e ottobre da numerose compagnie di linea charter ed europee, mentre Turkish Airlines copre regolarmente la linea con il cambio a Istanbul. Tra i molti punti di forza dell'area, sicuramente l'offerta di turismo mare e barca a vela, con 24 marine certificate dal ministero della cultura e del turismo della Repubblica di Turchia per un totale di 5 mila 851 posti. Altra zona al centro della promozione sarà poi il “triangolo” GaziantepSanliurfa-Mardin nell’Anatolia del Sud-est.


Quotidiano www.travelquotidiano.com

17 febbraio 2012

Mondo L’ente per la promozione turistica rilancia le iniziative in programma per il 2012 e punta sulla formazione

48

Il numero dei Pueblos Magicos

testi di MONICA LISI

MEXICO CITY - L’ente per la promozione turistica del Messico partecipa alla Bit, dove si presentano gli Stati messicani di Tabasco, Yucatán e Chiapas e i t.o. Ketzaltour, Alamos Travel, Aventour Mexico Reisen, gruppo Meca e Diliviajes. In rappresentanza dell’ente, partecipano il direttore regionale, Javier Aranda Pedrero e Sarina Alvarez, responsabile dell’ufficio turistico del Messico in Italia, che illustra le prossime iniziative di promozione turistica. «Abbiamo in programma la promozione della regione del “Mondo Maya” che comprende gli Stati di Chiapas, Tabasco, Campeche, Yucatan e Quintana Roo. Questa regione, situata nel Sud-est del Paese, offre molte opportunità al turista: sole e spiaggia, cultura, ecoturismo e avventura, immersioni, crociere e anche opportunità per svolgere congressi e convegni. Promuo-

21 Fine dicembre di un’era del calendario Maya

I Pueblos Magicos

10

Itinerari lanciati nel Paese

Pueblos Magicos e Mundo Maya spingono il Messico veremo il programma dei “Pueblos Magicos”: un Pueblo Magico è una località che vanta attributi simbolici quali leggende, storia, fatti trascendentali e anche una particolare magia che si manifesta in ciascuna delle usanze socio-culturali. Attualmente sono 48 il Pueblos Magicos in Messico. Il 21 dicembre 2012 è una data

significativa nel calendario Maya. Questa data segna la fine di una era che darà inizio a un nuovo periodo. La celebrazione della fine del ciclo del calendario Maya, è una straordinaria opportunità per promuovere il grande patrimonio culturale, umano e storico che possiede il Messico. Spingeremo il turismo culturale come

“unVogliamo veicolare l’immagine di Paese moderno e ricco di cultura Sarina Alvarez

MEXICO CITY - Tra le 48 cittadine che fanno parte del progetto Pueblos Magicos, la città fantasma di Real de Catorce nello Stato di San Luis Potosí; le cittadine minerarie di Álamos a Sonora; Real del Monte in Hidalgo; Taxco nello Stato di Guerrero; Tlalpujahua in Michoacán; Tepotzotlán nello Stato del Messico; San Miguel de Allende in Guanajuato; Cuetzalan nello Stato di Puebla; San Cristóbal de las Casas, nel Chiapas. Negli Stati di Coahuila e Jalisco, le valli di Parras e Tequila; nel Guanajuato la città di Dolores Hidalgo; Bernal nel Querétaro; Pátzcuaro in Michoacán; valle de Bravo nello Stato del Messico. Inclusi poi i monumenti coloniali di Izamal nello Yucatán; i paesaggi boschivi, i tetti in tegola e le strade lastricate di Huasca in Hidalgo; Comala, nello Stato di Colima; Cosalá in quello di Sinaloa. E ancora, Tepoztlán, a Morelos; le misteriose grotte, le incantevoli cascate e le antiche case di Tapalpa e Mazamitla, in Jalisco; Tula nello Stato di Tamaulipas; Palizada in Campeche. una delle nostre grandi attrattive». Sono molti i progetti in corso intrapresi dall’ente, come il programma de “I 10 itinerari del Messico” che si aggiunge ai già citati “Mundo Maya” e “Pueblos Magicos”. «Uno degli obiettivi che si vuole raggiungere con il programma “Mundo Maya” è quello di spingere l’immagine del Messico come un Paese moderno, ma anche con profonde radici culturali, come è testimoniato dalla cultura Maya - prosegue la Alvarez -. Il ministero del turismo prevede di generare un afflusso economico di 272 milioni di pe-

sos con tale programma, grazie al quale si formeranno fondi per questa zona preispanica, oltre a un afflusso di circa 55 milioni di turisti». Per quanto concerne l’attività promozionale sul versante trade e consumer, in occasione della mostra "I colori del buio", dedicata alla speleologia e agli ambienti sotterranei naturali del pianeta (25 febbraio - 25 marzo 2012), sarà dedicato al Messico il 16 marzo 2012 presso il complesso del Vittoriano a Roma l’evento “Messico sconosciuto: vent’anni di esplorazioni speleologiche dell’associazione La Venta”.

29


I Report di


Quotidiano

17 febbraio 2012

www.travelquotidiano.com

Report Cina

Cina: in crescita il flusso turistico IL 2011 SARÀ RICORDATO COME IL MIGLIOR ANNO PER GLI ARRIVI Il CNTO-Ente Nazionale del Turismo Cinese Italia, è la diciassettesima rappresentanza ufficiale nel mondo e la nona in Europa dell’Amministrazione Nazionale del Turismo del Governo della Repubblica Popolare Cinese. L’ufficio, con unica sede a Roma, ha l’obbiettivo di promuovere l’immagine e lo sviluppo della Cina come destinazione turistica e vuole essere il punto di riferimento ufficiale per tutte le iniziative di organizzazione, promozione e di informazione del turismo nella Repubblica Popolare Cinese. Nel 2011 (anche se i dati ufficiali al momento sono fermi al mese di ottobre), gli italiani che hanno svolto un viaggio nella Repubblica Popolare Cinese, sono stati 200.000. Rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, si è quindi registrato un incremento del 4% rispetto al 2010. Sulla base dei dati ufficiosi, quindi, l’ente del turismo ipotizza che il 2011 sarà ricordato come il miglior anno in termini di arrivi, superando il 2010, che era già stato segnalato come l’anno record, con oltre 240.000 presenze.

32

Le città più visitate sono state Pechino, Shanghai, Xi’an, Guilin, Hangzhou, Suzhou, Canton e Shenzhen. Il pacchetto generalmente più venduto è stato il classico tour: Pechino- Xi’an –Shanghai. La durata media del soggiorno di un nostro connazionale è di 7 giorni e 9 notti, con una spesa media di circa 1.500 euro. Questo rappresenta già un primo grande cambiamento nelle abitudini di viaggio degli italiani. Fino a qualche anno fa, infatti, la Cina era una meta dal lungo soggiorno. Oggi invece, grazie alle numerose offerte presenti sul mercato, i tempi di permanenza si sono molto ristretti. In estate, tuttavia, periodo in cui si ha anche a disposizione maggior tempo, la durata media dei soggiorni tende ad allungarsi.

Nel 2011 gli italiani che hanno svolto un viaggio nella Repubblica Popolare Cinese, sono stati 200.000. Si è quindi registrato un incremento del 4% rispetto al 2010


Quotidiano www.travelquotidiano.com

17 febbraio 2012

Report Cina

Ottengono così un’ottima performance anche quei tour da 15 o 20 giorni, che comprendono città come Guilin, Hangzhou e Suzhou. Il 2011, seguendo una tendenza già in atto da qualche anno, ha inoltre fatto registrare un incremento di arrivi in tutta l’area nord orientale, ovvero quella della classica “via della Seta”. Si tratta di un percorso affascinante tra storia e cultura, che sta riscuotendo sempre più successo nei pacchetti di viaggio offerti dalle agenzie.

Hainan: La Cina scommette sul mare Per quanto concerne i nuovi itinerari, nel 2012 l’Ente convoglierà le proprie iniziative al fine di promuovere l’isola tropicale di Hainan, destinazione che si sta affermando sul panorama internazionale e che offre sole e caldo tutto l’anno con strutture e servizi di altissimo livello, dove ormai tutte le migliori catene alberghiere

Il 2011 ha fatto registrare un incremento di arrivi in tutta l’area nord orientale, ovvero quella della classica “via della Seta”

hanno aperto un loro resort. L’isola permette così di completare il puzzle del turismo in Cina. Con questa meta infatti, accanto ai viaggi tradizionali offerti fino ad oggi, si potrà aggiungere la famosa estensione mare, che invece fin’ora andava ricercata in altre destinazioni limitrofe. Dal 2012, quindi, l’Ente del turismo avvierà una massiccia campagna di informazione destinata agli agenti di viaggio, che includeranno workshop dedicati, educational e promo. A marzo terminerà il corso online SUNNY HAINAN, che è stato un ottimo successo, con centinaia di agenzie accreditate. Per incentivare e formare la rete di agenzie, il CNTA Italia prevede inoltre una serie di iniziative in collaborazione con i TO e le compagnie aeree. L’Ente sarà inoltre presente alla Bit 2012 con uno stand nuovo, e un’ampia partecipazione di regioni cinesi. A metà maggio 2012 verrà inoltre implementato il sito dedicato alle AdV (www.advcina.it), dove saranno proposti corsi online e tutto il supporto per aiutare

gli agenti nella vendita del prodotto Cina. In programmazione ci sono già nuovi corsi online come Experience China, attivo da marzo, e un corso specializzato sulla Via della Seta. Per quanto riguarda invece la comunicazione vera e propria, per tutto il 2012 sarà distribuito il kit Agenti di Viaggio, realizzato in collaborazione con i tour operator, all’interno del quale saranno disponibili cartonati, poster e altro ancora, che verrà distribuito presso le agenzie di viaggio selezionate in tutta Italia. A marzo 2012 partirà inoltre l’Hainan Tropical Island Roadshow, ovvero workshop formativi nelle maggiori città italiane, con particolare attenzione alle regioni Lombardia, Toscana, Veneto e Liguria. Nello stesso periodo ci saranno inoltre eventi nelle maggiori piazze italiane con uno stand dedicato. A maggio 2012, infine, uscirà la campagna pubblicitaria outdoor su Roma e Milano, con affissioni stradali, su open bus e metropolitane.

Hainan, il nuovo gioiello della Cina Hainan è quindi il nuovo gioiello della Cina. Trovandosi all’estremità meridionale del Paese, presenta un clima subtropicale, con una temperatura media di 24 gradi e oltre 300 giorni di sole all’anno. L’isola vanta due aeroporti, uno Haikou, a 25 km dalla città, il più grande e nuovo, con 110 voli che servono oltre 60 destinazioni di tutto il mondo inclusi voli per Singapore, Bangkok e Kuala Lumpur. L’altro, invece, il Sanya Phoenix, è a 15 km dal centro città. I voli da e per Hong Kong partono 4 volte al giorno e impiegano un’ora e mezza. I visitatori italiani che partono con voli diretti dall’Europa o via Hong Kong, potranno ottenere il visto direttamente presso gli uffici aeroportuali di Haikou e Sanya. Questo visto, tuttavia, sarà valido solo per la durata del soggiorno sull’isola e non

permetterà l’entrata sul territorio della Repubblica Popolare Cinese. Sull’isola è possibile fare qualunque tipo di attività, a cominciare dal golf. Entro il prossimo anno, infatti, dovrebbe essere completato il progetto che prevede la realizzazione di 22 campi (il doppio di quelli esistenti oggi). E’ inoltre possibile fare tutti gli sport acquatici, compreso il diving, nuotando tra i delfini e le tartarughe giganti.

33


Quotidiano

17 febbraio 2012

www.travelquotidiano.com

Report Cina

China Eastern Airlines: l’inarrestabile Cina China Eastern Airlines Co. Ltd è il vettore aereo fondato nel 1995, con base a Shanghai, quotata in borsa sia a Hong Kong che a New York dal 1997. La compagnia, che si occupa sia del traffico aereo passeggeri che di quello merci e postale, oltre all’hub di Shanghai, ha come punto di riferimento altri due scali regionali minori come quelli di Xi’an e Kunming. L’attuale assetto societario è il risultato della fusione, avvenuta nel febbraio 2010, con la compagnia aerea Shaghai Airlines Co. Ltd, che è a tutti gli effetti diventata una controllata al 100% di China Eastern. A quest’ultima vanno aggiunti altri 10 vettori minori, controllati sempre dalla casa madre, che fanno della compagnia di Shanghai una delle 3 principali linee di collegamento su tutto il territorio cinese, nonché una delle più importanti per tutto il sud est asiatico e nei collegamenti con l’Europa. China Eastern collega infatti quotidianamente 78 città in tutta la Cina, con l’ag-

giunta anche di Taipei. Verso il resto dell’Asia, da Shanghai è possibile raggiungere ben 13 scali nel vicino Giappone, e altre 17 capitali tra cui Bali, Bangkok, Kuala Lumpur, Seul e le Maldive. Verso il resto del mondo, China Eastern porta i suoi passeggeri a Vancouver (Canada), New York e Los Angeles (Stati Uniti), Sydney e Melbourne (Australia), Mosca, Francoforte, Amburgo, Londra, Parigi e Roma (Europa). Nel 2010 China Eastern ha dato occupazione a circa 70 mila dipendenti e ha trasportato nei cieli quasi 65 milioni di passeggeri.

“inL’Italia gioca un ruolo di primo piano Europa per volumi di traffico e con l’ottimo rapporto qualità/prezzo che offriamo riusciamo a soddisfare al meglio le richieste dei nostri passeggeri

Chen Xiao

La flotta La flotta di China Eastern è composta da 335 aerei, con un’età media di 7 anni, di cui 317 per il trasporto passeggeri e 18 per il cargo. Gli aeromobili utilizzati da e per l’Italia sono gli Airbus A330-200, configurati con 2 classi: la Prima e la Economy. Per precisare meglio il servizio di bordo e non offerto dalla compagnia di Shanghai ai suoi clienti, non possiamo non partire dalla World Gourmet Cusine. Una schiera di cuochi internazionali è infatti al servizio della clientela per offrire piatti internazionali, regionali e stagionali, accompagnati da selezionati vini, in tutte le classi di bordo.

34


Quotidiano www.travelquotidiano.com

17 febbraio 2012

Report Cina Schedule Roma-Shanghai (4 voli la settimana, il martedì, giovedì, sabato e domenica) In previsione per la fine di marzo la quinta frequenza settimanale.

La Prima Classe è il modo più lussuoso per viaggiare, le cabine di prima classe sono tra le più esclusive al mondo e offrono il miglior rispetto della tua privacy. Tutto lo staff è a disposizione per rendere il viaggio ancora più confortevole. I viaggiatori di prima hanno accesso dal proprio display personale, ad un programma completo di intrattenimento: il China Eastern Media Panel. Le quattro opzioni MUcinema, MUcdplayer, MUTVstation e MUshow offrono 30 film in 8 lingue diverse, 30 programmi televisivi e 17 notiziari di musica da tutto il mondo, 170 CD, audiolibri, giochi e 11 corsi di lingua.Vini pregiati e una cucina internazionale, completano l’offerta.

Sky Team Dallo scorso Giugno 2011, China Eastern Airlines è membro dell’alleanza Sky Team e offre così la possibilità ai suoi passeggeri di raggiungere 898 destinazioni in 169 Paesi.

L’Economy class composta da 240 posti è il luogo dove divertirsi prima di arrivare alla meta. I sedili offrono infatti piccole comodità che ne fanno qualcosa di più di una semplice economica. I poggiatesta regolabili e i “side flap ears” che sostengono il collo e la testa ne sono un esempio. Inoltre anche i passeggeri in classe economica ricevono il kit per l’igiene personale con uno spazzolino e dei comodi calzini.

Eastern Miles

Da ricordare il programma Eastern Miles, che permette di accumulare miglia e punti, per ottenere sconti sul prezzo del biglietto, upgrade di classe, oppure ricevere uno dei premi a disposizione. L’obiettivo principale di China Eastern Group per i prossimi 5 anni è quello di sviluppare ulteriormente la strategia relativa agli hub, stabilire Shanghai come il centro del network ed incrementare le tratte coperte dal network sempre mantenendo un certo riguardo per il network interno e con l’intento di incrementare maggiormente le tratte sul Nord America, Sud America, Europa, Oriente, Sud-Est Asiatico, Nord Africa, Sud Africa e Australia. China Eastern Airlines è quindi il nuovo modo di viaggiare da e per la Cina con tariffe veramente speciali............. benvenuti a bordo!

35


Quotidiano www.travelquotidiano.com

17 febbraio 2012

Report Cina Chinasia

2011 anno positivo, ora si punta sul mare

C

hinasia preannuncia una chiusura d'anno con un leggero incremento del fatturato e del numero di passeggeri rispetto al 2010. A trainare le vendite, come al solito nei momenti di crisi, sono stati soprattutto i tour più economici, i circuiti classici di una settimana o dieci giorni. «Abbiamo avuto un buon numero di richieste di viaggi di nozze – ha dichiarato Giancarlo Monaco, direttore di Chinasia -. La nostra organizzazione offre comunque sia viaggi classici con strutture ideali per gli honeymooner, che tour di gruppo in pensione completa privilegiando sempre il miglior rapporto fra qualità dei servizi e i prezzi». Il modo di viaggiare Chinasia, da sempre sinonimo di Cina, è quello di coniugare strutture di alto livello, alta efficienza, grande disponibilità e una continua assistenza del viaggiatore, grazie ad esperti accompagnatori, profondi conoscitori della lingua e della

cultura cinese. Ampia anche la possibilità di scelta, con oltre 200 partenze di gruppo programmate. «E’ con grande soddisfazione – ha aggiunto Monaco -, che abbiamo ricevuto il premio Unesco, quale riconoscimento per l’attenta selezione di siti Unesco previsti nei nostri viaggi». Da quest’anno inoltre, l’offerta del tour operator romano cresce. «Abbiamo allargato la nostra offerta – ha concluso Monaco -, proponendo in aggiunta ai 16 itinerari “storici”, un nuovo opuscolo dedicato all’Isola di Hainan, facilmente raggiungibile da Hong Kong con gli ottimi collegamenti». I nuovissimi alberghi costruiti sulle spiagge di Yalong e Haitan sono infatti adatti ad una clientela italiana esigente che ricerca una vacanza tranquilla, all’insegna del più completo relax. Particolare attenzione è stata inoltre dedicata alla formazione di quelli che per Chinasia sono “i nostri unici interlocutori”, ov-

vero gli Agenti di Viaggio. A quest’ultimi è stato dedicato il corso di e-learning “Cina da specialisti” la cui finalità è quella di incrementare la conoscenza del prodotto Cina fornendo ad un numero sempre maggiore di agenti di viaggi la possibilità di diventare dei veri specialisti della destinazione.

www.chinasia.it

Tour Ventagli di fiori di pesco Oltre che le più consuete mete turistiche come Pechino, Xi’An, Shanghai e Suzhou, il viaggiatore con questo tour potrà ammirare la fantastica Hagzhou, ritenuta la più bella città della Cina (anzi, per dirla con un vecchio detto “un vero paradiso in terra), nonché la stupefacente Pingyao, città dichiarata patrimonio dell’Unesco, con i vecchi quartieri ancora circondati da 6 chilometri di mura. Qui sarà possibile anche fare visita alla casa della famiglia Qiao, famosa per essere stata il set di “Lanterne Rosse”. 1° giorno: ITALIA PECHINO 2° giorno: PECHINO 3° giorno: PECHINO 4° giorno: PECHINO 5° giorno: PECHINO – TAIYUAN - PINGYAO

6° giorno: PINGYAO 7° giorno: PINGYAO – XI’AN 8° giorno: XI’AN 9° giorno: XI’AN - HANGZHOU 10° giorno: HANGZHOU 11° giorno: HANGZHOU - SUZHOU 12° giorno: SUZHOU - SHANGHAI 13° giorno: SHANGHAI 14° giorno: SHANGHAI-ITALIA PARTENZE Aprile (4-18) maggio (2-9-23) giugno (6-13) luglio (4-11-18-25) agosto (2-9-15-22-29) settembre (5-19) ottobre (3-24) dicembre (25) Quote da 1990,00 euro a 2430,00 euro

Viaggi dell’Elefante

La Cina di Viaggi dell’Elefante

L

a Cina, insieme all’India, è uno dei prodotti principali della programmazione di Viaggi dell’Elefante. Programmata dal 1974, vede da parte de l’Elefante una fase tuttora di studio per continuare a proporre sempre nuove soluzioni adatte al proprio target di riferimento, ma anche ai giovani che vogliono scoprire un paese tra i più avanzati dal punto di vi-

www.viaggidellelefante.it

Meraviglie della cina (14 giorni) Le meraviglie in questione sono: - le “grotte” di Longmen: 1350 escavazioni, 750 nicchie e 40 pagode nel monte di calcare presso il fiume Yi realizzate dal 492 d.C. in poi fino alla fine del settimo secolo; - a 100 km da Chongqing, le colline scolpite di Dazu, con più di 50 mila sculture in ottimo stato di conservazione datanti dalle dinastie Tang e Song. - la Foresta di Pietra di Shilin - la pittoresca città tradizionale di Lijiang, a 2600 metri sulle propaggini dell’altipiano del Tibet. Alberghi di 5 e 4 stelle. Gruppi di 25 passeggeri al massimo. Partenze 2012: 15 Marzo, 5 e 21 Aprile, 17 Maggio, 2 e 9 Agosto, 25 Ottobre, 27 Dicembre.

1° giorno, Milano – Shanghai 2° giorno, Shanghai 3° giorno, Shanghai 4° giorno, Shanghai – Luoyang 5° giorno, Luoyang – Xian 6° giorno, Xian 7° giorno, Xian – Chongqing 8° giorno, Chongqing – Dazu – Chongqing – Lijiang 9° giorno, Lijiang 10° giorno, Lijiang – Kunming 11° giorno, Kunming – Pechino 12° giorno, Pechino 13° giorno, Pechino 14° giorno, Pechino-Milano o Pechino-Roma

sta tecnologico. «Ritengo che la Cina sarà decisiva per il nostro business per l'anno 2012» ha dichiarato il product manager per la Cina, Alessio Colantoni. Rispetto al 2010 e all’Expò, la Cina ha infatti subito un leggero calo, anche in seguito alla tragedia del Giappone. «Dalle richieste che stiamo ricevendo siamo sicuri che quest’anno faremo un buon lavoro con la nostra nuova programmazione - ha aggiunto Colantoni -. In particolar modo, sto notando con piacere che il traffico dei viaggi di nozze è in forte espansione e per questo stiamo proponendo degli itinerari alla conclusione dei quali offriamo soggiorni mare fra i più gettonati come la Polinesia e la Thailandia». La Cina di Viaggi dell’Elefante può inoltre contare sulla presenza in loco di un ufficio che garantisce assistenza ai propri clienti e servizi in esclusiva. Tante le novità in programma per il 2012. Tra tutte spicca l’itinerario di

viaggio denominato “I panda giganti di Chengdu”, che consentirà di visitare il centro di ricerca dei panda giganti. Novità anche per l’itinerario della “Via della Seta” che quest’anno comprenderà nuovamente l’Uzbekistan per consentire di rivivere l'antico percorso delle carovane che trasportavano stoffe e preziosi dalla Cina all'Europa. Nuovo anche il programma “Palazzi e Pagode”, per conoscere le meraviglie della Cina del nord, che combinano le splendide architetture religiose e i maestosi palazzi dell'alta borghesia cinese. «Reputo molto interessante anche l'itinerario delle "Minoranze Etniche" – ha concluso Colantoni , dedicato alle cerimonie folkloristiche delle minoranze MIAO, ma anche al magnifico territorio che ospita queste popolazioni sconosciute ai più e molto interessanti da punto di vista antropologico».

37


Quotidiano

17 febbraio 2012

www.travelquotidiano.com

Report Cina Hotelplan

Un catalogo Cina tutto nuovo

L

a Cina di Hotelplan, si rifà il look, a cominciare proprio dal prossimo catalogo. «Abbiamo attraversato un anno difficile e altalenante – ha dichiarato Anna Gobetto, contract manager di Hotelplan -. L’inverno a cavallo tra il 2010 e il 2011 è stato molto rallentato. La situazione è cominciata a migliorare in primavera per poi crescere in estate e tornare a rallentare nuovamente in inverno. Siamo comunque fiduciosi, per il 2012 dalla destinazione Cina ci attendiamo un incremento del 10/15». Se quest’anno quindi la Cina di Hotelplan ha dovuto dividersi il catalogo con il Giappone, per il 2012 si cambia totalmente. «Per la prosssima stagione estiva infatti, il catalogo diventerà monografico sulla Cina, non più semestrale ma annuale, con una nuova veste grafica e nuovi prodotti», ha aggiunto Gobetto. Le novità riguardanti l’offerta del prossimo anno, saranno prima di tutto

quantitative. Saranno infatti più di 15 i tour a disposizione, dai più classici a quelli più culturali e esclusivi come il Tibet, la via della seta, il tour dello Hiunnan, la Crociera sul fiume azzurro o la Mongolia. «Non stiamo offrendo viaggi avventura – ha tenuto a precisare Anna Gobetto -. Si tratta di itinerari tutto compreso, con alberghi da un minimo di 4 stelle, con partenza sia con date fisse che personalizzate». Per personalizzare un viaggio in Cina, dal prossimo catalogo 4 pagine saranno dedicate a Hainan island, isola a sud di Hong Kong, considerata le Hawaii della Cina, unico posto dove progettare la propria estensione mare. «La nostra offerta sempre più ampia, tende a seguire quella che ormai è una domanda turistica molto variegata», ha aggiunto Gobetto. Fino a pochi anni fa, infatti, la Cina era il viaggio dalla lunga progettazione, da 15 giorni, con tappe fisse. Oggi la Cina

media invece si visita anche con 9 giorni e 7 notti. «Con la crisi, inoltre, abbiamo potuto così offrire soggiorni più brevi e, visto il buon rapporto qualità prezzo della destinazione, abbiamo potuto ancora offrire prezzi vantaggiosi», ha concluso la Contract Manager di Hotelplan.

www.hotelplan.it

Tour Cina facile 9 giorni / 7 notti - (3 notti a Pechino, 2 notti a Xia’n, 2 notti a Shanghai) - Un itinerario classico attraverso i mille volti della Cina, tra passato e presente, in un mondo ricco di cultura. Tour con partenze a date fisse e guida/accompagnatore locale parlante italiano, Pensione completa Itinerario: Pechino - Tian An Men, la Città Proibita, il Palazzo d’Estate, detto anche Giardino della Coltivata Armonia in cui sono racchiusi il Lago Kunming e la Collina della Longevità, le Tombe dei 13 imperatori della Dinastia Ming (solo due sono aperte al pubblico), la Via Sacra, una parte

della Grande Muraglia, il Tempio del Cielo e il Tempio dei Lama. Xi’An - l’esercito di Terracotta fatto costruire dall’imperatore Qin Shi Huangdi, la grande pagoda dell’Oca Selvaggia, le antiche Mura di Cinta della città, la Moschea, il quartiere musulmano. Shanghai – la città vecchia, il Giardino del Mandarino Yu, il Tempio del Buddha di Giada, il Bund, storico quartiere coloniale, la via Nanchino e la Piazza del Popolo.

Utat

Per Utat è l’anno della Cina

L

a Cina di Utat è ad una svolta. Il nuovo catalogo 2012, infatti, ha notevolmente ampliato l’offerta disponibile, rafforzando soprattutto il marchio Utat e quello che quest’ultimo rappresenta nei viaggi verso la Cina. Il grande Paese d’oriente, rappresenta quasi il 40% del fatturato totale del TO. Anche nel 2011, nonostante l’anno di crisi, la

www.utat.it

Tour Cina autentica 1° giorno – Italia-Pechino 2° giorno Pechino: prima colazione a bordo, pranzo libero e cena al ristorante. Pernottamento in hotel 3° giorno Pechino: prima colazione e pernottamento in hotel, pranzo al ristorante, cena libera 4° giorno Pechino-Grande Muraglia-Datong: prima colazione in hotel, pranzo al ristorante, cena libera, pernottamento in hotel 5° giorno Datong-Pingyao: dalla città baluardo contro le invasioni, al set di “Lanterne Rosse”. Prima colazione in hotel, pranzo al ristorante e cena libera.

38

6° giorno Pingyao-Xian: prima colazione in hotel, pranzo al ristorante e cena libera. 7° giorno Xian: capitale dell’impero per oltre mille anni 8° giorno Xian –Luoyang-Dengfeng: Prima colazione in hotel. Pranzo in ristorante e cena libera. 9° giorno Dengfeng-Kaifeng-Pechino: Prima colazione in hotel. Pranzo in ristorante e cena libera. In serata possibilità di assistere ad uno spettacolo facoltativo 10° giorno Pechino-Italia

Cina ha riportato risultati positivi. «Abbiamo finalmente goduto dell'effetto rebound delle olimpiadi – ha dichiarato Arianna Pradella, direttrice commerciale di Utat viaggi e Caldana Tour operator -. Sono aumentate le partenze da catalogo ma anche i gruppi chiusi. La tendenza sembra premiare i programmi piu complessi, rispetto ai pacchetti magari anche piu economici ma che si limitano a proporre soggiorni secchi facilmente replicabili». La forza di Utat sta nel fatto che loro non acquistano dal corrispondente di Stato, ma hanno 3 propri uffici in loco che fanno contratti diretti con i fornitori. 4 le sezioni viaggi offerte nel nuovo catalogo 2012: - i viaggi express (minimo 2 persone), ovvero viaggi di ingresso nel Paese, con un costo contenuto ed estremamente attrattivo e tappe fisse a Pechino, Shanghai e Hong Kong. - le estensioni (40 in totale, sempre con un minimo di 2 partecipanti)

che partono dalle 3 città degli express, e propongono personalizzazioni del resto del viaggio in base all'interesse personale. - i nostri tours, ovvero viaggi di gruppo con minimo 10 partecipanti, con accompagnatore parlante italiano. - i viaggi firmati Utat, una nuova sezione inserita quest'anno, che in un certo senso assegna il copyright ad alcuni itinerari molto particolari che Utat per primo sta proponendo. Sono viaggi che esplorano gli angoli più nascosti e veri. «In particolare desideriamo segnalare il nostro Cina Storica – ha aggiunto Pradella -, che ci porta a scoprire la culla storica della Cina, la regione dell'Henan, oppure il nuovo Cina Autentica che in 10 giorni ci porta a scoprire il mondo del film "Lanterne Rosse". E’ inoltre possibile abbinare questi tours con estensioni mare, oppure con il Vietnam e il Myanmar, altre destinazioni di programmazione Utat».


Quotidiano www.travelquotidiano.com

17 febbraio 2012

Report Cina Chiariva by Vivamondo

La Cina di Chiariva torna leader

A

nni di consolidamento e di scoperta insieme. Possono sembrare due cose opposte, ma sono invece le 2 caratteristiche che sintetizzano il secondo anno di Chiariva by Vivamondo, nel territorio Cina. «Considerando che la destinazione è stata reintrodotta nella nostra programmazione solo a marzo 2011, possiamo dirci molto soddisfatti dei numeri fatti, dovuti anche al richiamo del marchio Chiariva, leader per la Cina negli anni d'oro», ha dichiarato Marcello Mozzi. Buoni risultati in poco tempo. Per il secondo anno era quindi inevitabile che l’attenzione del gruppo si dedicasse soprattutto al consolidamento del nuovo nonché alla crescita della destinazione, attraverso la realizzazione degli allotment e cercando di offrire una varietà sempre più ampia di prodotto. «Chiaramente l'importanza della destinazione ci pone delle mete ambiziose», ha aggiunto

Mozzi. Il cliente tipo di Chiariva by Vivamondo è un viaggiatore non alle prime armi, che cerca una destinazione classica e allo stesso tempo proiettata verso la modernità. Il tour operator riscontra inoltre molta curiosità anche da parte dei repeaters, di coloro cioè che vogliono vedere le novità sul territorio dopo il cambiamento degli ultimi anni. «Abbiamo ottimi risultati anche dai viaggi di nozze e dalle combinazioni con gli altri prodotti. In genere chi parte per una vacanza lunga, può aggiungere le estensioni come Dubai, il mare in Cina sull’isola di Hainan e infine Thailandia, che riscuotono sempre un grande successo», ha precisato Mozzi. Se infatti per Vivamondo la Cina è un prodotto appena scoperto, la lunga esperienza sulla destinazione di Chiariva, tra i primi tour operator italiani a introdurre e proporre il prodotto Cina, garantisce tranquillità. Per il prossimo anno l’impegno quindi continua.

«Abbiamo raddoppiato le partenze di gruppo con accompagnatore locale proponendo il nuovo tour "Mosaico Cinese" oltre a "Scoprendo la Cina", dando inoltre la possibilità, per entrambi i tour, di avere partenze individuali giornaliere, sia per i viaggi di nozze che per i clienti più esigenti», ha concluso Mozzi.

www.chiariva.it

Tour Scoprendo la Cina 9 giorni, guida locale parlante italiano per gruppi con meno di 19 persone. Guida nazionale parlante italiano per gruppri superiori a 20 persone. 1° giorno Italia-Pechino 2° giorno Pechino 3° giorno Pechino 4° giorno Pechino (Tombe imperiali e Grande Muraglia) 5° giorno Pechino-Xi’An 6° giorno Xi’An 7° giorno Xi’An-Shanghai 8° giorno Shanghai 9° giorno Shanghai-Italia

QUOTE PER PERSONA (minimo 2 persone) Periodo doppia/tripla singola 31/3-26/5 1.390 1.670 2/6-21/7 e 18/8 1.350 1.620 25/8-22/9 1.410 1.730 29/9-27/10 1.540 1.850 3/11-24/11, 2/2-9/2 e 23/2-23/3 1.330 1.580 1/12-26/1 e 16/2 1.240 1.450 PARTENZE SPECIALI FINNAIR 28/7 e 4/8 1.580 1.850 11/8 1.710 1.970

Mistral

Sempre più ricca e su misura la Cina di Mistral

L

a Cina è il prodotto storico della Mistral Tour Internazionale e del Quality Group. Oltre 30 anni di esperienza hanno permesso la realizzazione di un catalogo completo, vario e concorrenziale. “Si pensi – ha aggiunto Serra -, che sono ben 12 i tours di gruppo proposti, e che a questi si aggiungono infinite proposte su base individuale e ben 15

www.mistral.it

Tour Cina millenaria 14 giorni - Quote per partenza di gruppo a partire da Euro 2.095 Un viaggio classico di sicuro successo, che include tutte le mete più care ai viaggiatori che amano la Cina. Da Pechino a Shanghai, passando per Xi'an, Gulin, Suzhou e Hangzhou, dalle grandi capitali alla grande natura, dalla campagna alle metropoli: tutti i volti della Cina in soli quattordici giorni. Possibilità di numerose estensioni mare dalla Thailandia alla Malesia, fino a Bali, Isole Fiji e le Maldive.

estensioni nelle province più remote e misteriose della Cina (i nostri ormai celebri ‘tesori nascosti’)”. Secondo il tour operator, tuttavia, la vera differenza la fa l’ufficio di rappresentanza di Pechino, che si occupa di selezionare e preparare le guide, di controllare i livelli dei servizi, di scovare ogni anno qualche ‘chicca’ che renda più unici ed irripetibili i programmi di viaggio. “Siamo l’unico operatore italiano che vanta un proprio staff di guide private in esclusiva”, ha precisato Serra. Il 2011 si chiude con tinte chiaro scure per Mistral. Dopo un inizio molto promettente, infatti, le prenotazioni per la Cina si sono improvvisamente interrotte a causa del terremoto in Giappone. Si è così assistito ad un calo notevole delle vendite che si è protratto fino a fine agosto. Da settembre la situazione è tornata su livelli consistenti, ma l’estate era ormai andata. Questo non scoraggia

certo il tour operator di Torino, in vista del prossimo anno. Il catalogo 2012 si presenta molto arricchito rispetto agli anni precedenti. Fra le novità più vistose: - una estensione in Corea del Sud, una destinazione ancora totalmente sconosciuta al mercato italiano, che può offrire una combinazione unica e suggestiva di natura, storia e tradizioni religiose; - una nuova proposta Taiwan (‘piccola Cina’), volta a presentare al mercato italiano questo angolo sconosciuto della Cina, dove le tradizioni e i riti hanno conservato miracolosamente una originalità totale; - il nuovo itinerario Giardini di Giada, che si concentra sulle ricchezze storiche e paesaggistiche delle province meridionali di Zhejiang e Jiangsu; - una nuova proposta che unisce Pechino e Shanghai in una combinazione veloce, eccitante e ad un prezzo molto interessante.

39



Travel Quotidiano 17/02/2012