Page 1


La rivincita della comodità in alta quota Segmento in forte crescita nel 2010 Sono lontani i tempi in cui Qantas inaugurò la prima Business Class nel 1979, e lo Scandinavian Airline System introdusse, il 1° novembre del 1981, una classe superiore, con cabina destinata e un’area interamente dedicata ai passeggeri definiti “Business”. Oggi, anno 2011, viviamo i residui della crisi globale, (ancora in atto?) che hanno generato negli ultimi tempi, una lieve flessione di richieste da parte degli utenti. La recessione, l’aumento dei costi di vita e di carburante, sembravano far scomparire le lussuosità e l’intera macchina promozionale che aveva spinto i numeri del mercato e di conseguenza delle Classi Business. Nel 2010 qualcosa è cambiato. Forse grazie al ritmo di vita incalzante, alla ricercatezza di stili diversificati e di oasi di relax ad alta quota, forse grazie al ribasso di costi, di strategie di promozione e di vendita sul web, il 2010 ha rappresentato, inaspettatamente, un anno di crescita per un segmento di mercato che sembrava destinato alla scomparsa. Secondo i dati pubblicati dal Premium Traffic Monitor di Iata (International Air Transport Association) business e first class stanno mettendo a segno percentuali di crescita supe-

riori all’economy, trainando tutto il mercato verso una buona ripresa. I primi mesi dell’anno hanno dato come vincenti le tratte lungo le quali i businessman si spostano di più, cioè il Sud America e l’Estremo Oriente, in particolar modo la Cina. La crescita più consistente l’ha registrata il traffico all’interno del Sud America (+51,6%), tra Europa e Medio Oriente è aumentato del 13,4%, ancora meglio verso l’Estremo Oriente, si parla di +15,1%. Il traffico all’interno delle rotte europee è cresciuto del 17,1%, anche se a giugno e maggio i risultati sono stati nettamente migliori (+24,2% e +23%). Molto alti i risultati di traffico interno di Estremo e Medio Oriente: quasi il 24% di aumento. In totale il traffico internazionale premium della prima metà del 2010 è aumentato rispetto al 2009 con una rilevante ricaduta sul profitto delle compagnie aeree. I dati riportati a novembre dal Premium Traffic Monitor, segnalano che i passeggeri che hanno scelto di viaggiare in first o business class sono cresciuti del 9,6%% rispetto al novembre 2009, mentre quelli che hanno viaggiato in economy sono aumentati del 7,0%. Lasciamo tuttavia spazio ai

Forse grazie al ritmo di vita incalzante, alla ricercatezza di stili diversificati e di oasi di relax ad alta quota, forse grazie al ribasso di costi, di strategie di promozione e di vendita sul web, il 2010 ha rappresentato, inaspettatamente, un anno di crescita per un segmento di mercato che sembrava destinato alla scomparsa

12

dubbi. Mentre l'economia legata al traffico aereo continua a crescere c o n picchi più o meno alti, la fiducia dei consumatori è in linea di massima rimasta invariata, e ha contribuito a stabilizzare l’economia e confermare i livelli che si erano assestati nel 2008. La fiducia dei consumatori può essere un dato utile nel determinare punti di crescita o decrescita per quanto riguarda il traffico aereo. Il fatto che il segmento business si mantiene stabile o in crescita suggerisce ampiamente che gli indicatori legati alla fiducia dei consumatori possono essere un parametro delle previsioni legate all'economia aerea. Naturalmente ci sono delle variabili basate su rotte e paesi. Sulle rotte, ad esempio, tra Europa e Oriente il traffico business nel novembre 2010 è stato del 10,7% più alto rispetto all’anno precedente. Dato positivo che, tuttavia, riflette un lieve decremento rispetto ai dati di ottobre che parlavano di un +14,6%. Se facessimo una stima di massima tra i picchi di crescita e decrescita andando indietro nel tempo fino al 2007 potremmo continuare a parlare di dati positivi. Se la fiducia e la fidelizzazione dei clienti è un dato da non sottovalutare, quali sono dunque i fattori che influenzano le scelte? Sicuramente una delle questioni


Quotidiano www.travelquotidiano.com

REPORT chiave per le compagnie aeree è quanto esse possano influenzare un ritorno a rendimenti più alti, attraverso investimenti e nuovi prodotti. Possono gli investimenti di nuovi prodotti vincere contro i fattori esterni come ad esempio l’economia globale e la competizione del mercato? E’ possibile uno stabile ritorno ai tempi d’oro? Anche in questo caso, risulta fondamentale rilevare una notevole variazione tra paese e paese. Le compagnie statunitensi stanno verificando una forte crescita di rendimenti ed entrate, ma il mercato Nord Atlantico, che rappresenta il 30% delle entrate è rimasto stagnante a giugno, soffrendo molto delle deboli condizioni economiche soprattutto dell’ Europa. Il numero dei passeggeri di questo segmento, sia Business che Economy, è cresciuto solo dello 0.1% durante la prima metà dell'anno. Secondo Chris

Business Class

Tarry, analista presso il CTAIRA, esiste una reale differenza tra investimenti a lungo e a breve termine. «Il prodotto è certamente importante per gli investimenti a lungo ter-

mine precisa Tarry - tuttavia i clienti non pagheranno mai di più per il lungo termine, rispetto a quello che possono avere subito, soprattutto quando c'è una diversificata possibilità di scelta». Dunque, gli investimenti contano, ma soprattutto per creare scelte di mercato. E le politiche dei prezzi? Sicuramente c’è una forte pressione da parte del senior management delle compa-

Crescita traffico Premium per Rotta Quota totale traffico Premium Traffico

Ricavi

Africa - Medio Oriente 1.2% 0.8% Africa - Pacifico SO 0.0% 0.0% C America-S America 0.4% 0.2% Europa - Estremo oriente 9.8% 15.6% Europa – Medio oriente 5.5% 5.9% Europa - Pacifico S.occ 0.1% 0.2% Africa - Estremo oriente 0.2% 0.3% Africa 0.5% 0.3% America centrale 0.0% 0.0% Estremo Oriente 11.6% 6.9% Medio Oriente 2.1% 0.7% Nord America 0.9% 0.2% Pacifico Sud Ovest 0.2% 0.1% Sud America 1.4% 0.4% Mid Atlantic 1.2% 1.2% Medio-estremo Oriente 3.4% 2.4% Medio Oriente-Pacifico S.occ 0.4% 0.9% Nord Atlantico 16.0% 27.3% N America-C America 4.6% 1.6% Europa – Africa 4.2% 4.4% N America - S America 3.0% 3.6% Estremo Oriente - Pacifico S.occ 1.8% 2.7% Nord e Mid Pacifico 6.0% 14.2% Sud Pacifico 0.4% 1.0% Sud Atlantico 2.9% 3.4% Europa 21.7% 5.6% Totale Internazionali 100.0% 100.0%

Crescita traffico Premium Nov 10 YTD 2010 vs Nov 09 vs.YTD 2009 12.1% 25.7% -5.5% 10.7% 11.6% 15.5% 26.9% 13.9% -63.0% 16.0% 6.2% 2.6% 10.0% 16.2% 4.5% 17.6% 9.5% 9.0% 3.1% 3.7% 17.1% 13.7% 14.7% 11.1% 11.4% 5.1% 9.6%

12.1% -8.4% 16.8% 12.6% 10.4% -11.2% 28.2% 11.5% -13.6% 21.6% 8.9% 2.4% 8.1% 21.0% 11.5% 23.2% 15.2% 4.9% 7.5% 1.3% 20.0% 12.4% 14.5% 23.8% 10.2% 3.0% 9.3% fonte:iata

gnie aeree nei confronti dei loro manager in modo che siano attenti con il denaro. Questo fa intendere che c’è solo una parte che si può fare con il prodotto. Tuttavia, con oculatezza, le compagnie continuano a fare investimenti. Singapore Airlines ad esempio ha dichiarato un profitto in crescita nella prima metà del 2010, rispetto ad una perdita rilevata nello stesso periodo dell’anno precedente. Le entrate del gruppo sono cresciute più del 20% in termini di load factor ed investimenti. Allo stesso tempo Singapore Airlines ha registrato un numero sostanziale di incrementi su flotta e prodotti. Come Singapore Airlines anche Qantas ora vola con Airbus A380. L’introduzione di nuovi aeromobili ha permesso di investire anche sull’offerta. «Investiamo costantemente in nuovi prodotti, customer service e innovazione – spiega Alan Joyce, Ceo Qantas – sappiamo che questo è un valore aggiunto per i nostri passeggeri». La compagnia riceverà altri 5 modelli di A380s nel 2011, portando il numero di A380 a 11. Investimenti in corso anche per la svizzera Swiss, che registra un rinnovato interesse per le sue classi Premium: nel periodo gennaio-maggio 2010 infatti le vendite di business e first class hanno registrato un incremento interessante rispetto al 2009 (di cui un + 20% di tratte intercontinentali

e + 10% europee). Investimenti anche per British Airways: su tutti i Boeing 747 e Boeing 777 di British Airways i clienti business viaggiano nella nuova cabina Club World per voli intercontinentali, dotata di poltrona di 2 metri, poggiatesta viscoelastico con memory foam e separé privato a comando. A febbraio inoltre sono state investite dalla compagnia britannica, circa 100 milioni di sterline nel rinnovamento della First Class. Anche in casa Alitalia, le novità non mancano: lo scorso luglio la compagnia ha infatti presentato il nuovo Airbus A330 “Raffaello Sanzio” dedicato ai voli intercontinentali da Milano Malpensa, dove ha debuttato la nuova business class “Magnifica” da 28 posti. Qatar Airwas, oltre all’espansione della flotta, ha realizzato in soli 9 mesi, con il costo di 90 milioni di dollari il primo terminal esclusivo per i passeggeri di First e Business Class a Doha. Ora si sta ultimando l’ammodernamento dell’attuale aeroporto, con un ampliamento di ulteriori 21 mila metri quadrati, per un investimento di circa 200 milioni di dollari. Proseguono inoltre i lavori per la realizzazione del progetto di costruzione del New Doha International Airport, che ospiterà 50 milioni di passeggeri. Il prodotto è dunque fondamentale ma non può viaggiare da solo. Non si può sfuggire al fatto che lo sviluppo del settore aereo è strettamente collegato con le attività che gravitano intorno all’economia. Restiamo consapevoli che prodotto, investimenti, politica dei prezzi e promozione sembrano essere indispensabili come indicatori economici potenzialmente in grado di condizionare la scelta finale dei passeggeri.

13


British Airways Comodità ad alta quota e servizi prioritari per gli utenti Business Class Larghezza delle poltrone di 63,5 cm, materasso morbido, poggiatesta viscoelastico (memory foam), trapunta confortevole, separé privato a comando: la Business Class di British Airways è stata progettata interamente per rispondere alle esigenze del cliente. I letti, più ampi e più confortevoli, permettono di distendere ginocchia e schiena. La poltrona è estendibile fino ad un massimo di 2 metri nella nuova posizione a “Z”. La Club World (definita Business Club per i voli a lungo raggio), è disponibile su tutti i voli a lungo raggio. Non mancano le comodità per il viaggiatore che intenda lavorare a bordo: ampia scrivania dotata di alimentazione per laptop, telefono personale e poltrone con nuovo schermo, che assicura la privacy. A bordo inoltre, è presente un sistema di intrattenimento con più di 100 film e programmi TV, oltre ad una vasta selezione di giochi interattivi. Novità esclusive per il servizio a bordo: i clienti possono scegliere se avere un pasto completo

e/o servirsi del nuovo “Club Kitchen snack”, per spuntini caldi e freddi, durante l‘intervallo tra i pasti. Relax anche a terra: i viaggiatori che hanno effettuato il check-in online, o utilizzato il selfservice, possono lasciare il proprio bagaglio al banco “Fast Bag Drop” in aeroporto e dirigersi verso la lounge British Airways in attesa dell'imbarco prioritario. Business Class a 360 gradi dunque per gli utenti British Airways, nonostante il recente investimento della compagnia britannica di 100 milioni di sterline nel rinnovamento della First Class, i numeri di clienti che utilizzano la Business Class

non tradiscono le aspettative di mercato. British Airways è presente sul territorio italiano con oltre 230 voli settimanali da 13 aeroporti che collegano ai comodi aeroporti londinesi di Londra Heathrow (LHR) e Londra Gatwick (LGW) e oltre. Questi gli aeroporti serviti in Italia: Milano Malpensa e Linate verso LHR; Roma Fiumicino, Pisa e Venezia verso LHR e LGW; Bologna, Catania, Genova, Napoli, Torino e Verona verso LGW; Cagliari e Bari verso LGW (solo durante l’estate). http://www.britishairways.com/travel/club-world/public/en_gb

Singapore Airlines Combinazione di ampio spazio personale, funzionalità e tecnologie innovative Larghezza di 76.2 cm (estesi fino a 86.4 cm nell’Airbus A380), poltrona quasi il 50% più larga dell’intera offerta di questa categoria: la Business Class di Singapore Airlines è la più grande mai introdotta da un’industria aerea. A questo si aggiunge l’innovativo design, che consente di trasformarla in uno dei più ampi spazi mai esistiti in una Business Class: un letto, che aperto misura oltre 193 cm in lunghezza, consente ai passeggeri di dormire in una posizione naturale ed estremamente confortevole. Caratterizzata da poltrone in pelle progettate da Givenchy, lo stile della Business Class è stato selezionato in collaborazione con James Park & Asso-

ciates, lo stesso designer che ha contribuito alla creazione dell’Orient Express. Gli standard di eccellenza offerti ai passeggeri della Business Class di Singapore Airlines sono confermati dal livello di servizio offerto dall’elegante figura della Singapore Girl, che incarna la tradizione di ospitalità asiatica e cordialità. A bordo una cucina nazionale ed internazionale, scelta dagli esperti Chef dell’International Culinary Panel della compagnia. Non mancano le tecnologie: per gli uomini d’affari che preferiscono lavorare durante il volo, la Business Class Singapore Airlines è facilmente convertibile in un ufficio

con tavoli regolabili in altezza, luci per la lettura appositamente posizionate, cavo di alimentazione per computer portatili, porte USB e una serie di applicazioni da ufficio disponibili su KrisWorld, il pluripremiato sistema di intrattenimento a bordo, che consente di visualizzare documenti e video su uno schermo grande 15.4 pollici. Per garantire un effetto dolby surround, le cuffie anti-rumore Phiteks ANR danno ai passeggeri la sensazione di essere in una vera sala cinema. La Business Class è presente su tutti i voli della Compagnia, tra cui il B777-300ER e l’A380, il più grande aereo passeggeri al mondo mai costruito, che Singapore Airlines ha ricevuto e fatto volare per prima nel 2007. La compagnia ha ricevuto numerosi riconoscimenti, confermandosi come “Miglior Business Class” nelle ultime edizioni della Skytrax World Airline Survey Awards, nonché nelle classifiche stilate da The Guardian, da The Observer, dalla Zagat Survey e della Business Travellers Asia Pacific Survey.

http://www.singaporeair.com/saa/en_UK/content/exp/new/businessclass/index.jsp

14


Quotidiano www.travelquotidiano.com

REPORT

Business Class

Qatar Airways Espansione ed eccellenza in volo Progetti di espansione firmati Qatar Airways, compagnia aerea del Qatar, stato sovrano sulla costa del Golfo Persico, che per il suo ritmo di sviluppo, viene definita “the fastest growing airline in the world”. Gli investimenti sul mercato internazionale includono l’incremento dei collegamenti aerei, che con l’apertura di nuovi scali (Bucarest, Budapest, Nizza, Stoccarda e Tokyo ed Aleppo) raggiungerà la cifra record di 100 collegamenti su scala internazionale. Non è da meno l’Italia: Qatar Airways vola da Roma Fiumicino a Doha 7 volte la settimana con collegamenti giornalieri a partire dal maggio 2010. Sulla rotta tra Fiumicino e l’Aeroporto Internazionale di Doha la compagnia utilizza aeromobili Airbus A330-200 in configurazione a due classi con una capacità totale di 275 posti, di cui 24 in Business Class. La Business Class è dotata di poltrone completamente reclinabili sino a 160°, schermi televisivi individuali da 15 pollici, telefono personale, schienale con funzione

di massaggio e presa per computer portatile. A bordo il nuovo sistema di intrattenimento “Next Generation”, che offre ad ogni passeggero la scelta tra più di 900 film, video e selezioni musicali, e inoltre avvenimenti sportivi, documentari, programmi per bambini e giochi interattivi attraverso l’“Oryx Entertainment system”. Punto di forza della compagnia è inoltre la cucina di bordo che serve pasti caldi, a scelta, con alcuni piatti tipici della tradizione gastronomica mediterranea e vini italiani. La qualità del servizio e del catering, ha fatto attribuire

alla Compagnia numerosi riconoscimenti internazionali, in primo luogo l’inserimento nel “club” dei vettori mondiali ai quali è stata attribuita la qualifica di “5 stelle Skytrax”. All’aeroporto di Doha, i passeggeri di Business Class in partenza ed in transito possono usufruire del Premium Terminal, con ristoranti, sale di lettura, area relax, Spa con docce, sauna ed apparecchiature informatiche. Il terminal esclusivo per i passeggeri Business e First Class, è stato realizzato in soli 9 mesi con un investimento di 90 milioni di dollari. In fase di realizzazione inoltre il progetto di costruzione del New Doha International Airport che ospiterà circa 50 milioni di passeggeri. La flotta di Qatar Airways è composta attualmente da 98 aeromobili Airbus e Boeing di ultimissima generazione tra cui 16 Airbus A330-200, 13 Airbus A330300, 4 Airbus A340-600 e inoltre 11 Boeing 777-300ER, 8 Boeing 777-200LR. http://www.qatarairways.com/global/en/business-class.html

Kenya Airways Forte crescita e progetti di sviluppo per il mercato italiano Kenya Airways, membro di Flying Blue frequent flyer e Sky Team, notoriamente conosciuta come “The Pride of Africa”, è la compagnia del Continente Africano con la flotta aerea più giovane a livello internazionale. La Business Class, molto richiesta anche in Italia, presenta sedili reclinabili a 176 gradi, configurazione 2-1-2, distanza tra sedili ed ampiezza della poltrona ai massimi livelli di comfort. A bordo i passeggeri possono usufruire di supporti tecnologici di ultima generazione con video e aud i o personali. Un attento e squisito servizio di bordo offre in Business Class la possibilità di scegliere tra almeno 3 menu curati da chef riconosciuti a livello inter-

nazionale. I viaggiatori in transito a Nairobi possono usufruire di libero accesso alla Simba lounge, con una serie di facilitazioni tra cui docce, bar e servizi di videoconferenza. Kenya Airways, è da tempo un punto di riferimento per quei viaggiatori che richiedono e che si aspettano solo l’eccellenza. La compagnia keniota ha investito negli ultimi mesi molto sul mercato italiano, anche a seguito dell’accordo di collaborazione con Alitalia, Gsa in Italia. Il nuovo collegamento Roma – Nairobi, operativo dallo scorso dicembre con 3 frequenze settimanali nei giorni di Lunedì, Giovedì e Sabato, ha sancito non solo l’avvio della collaborazione commerciale tra Alitalia e Kenya Airways, ma anche il codeshare su alcuni collegamenti effettuati dai due vettori. « Kenya Airways – commenta Eugenio Ragusa, country manager Kenya Airways per l’Italia ha riempito un autentico vuoto

di mercato. La domanda del mercato italiano verso il Kenya, interessa diversi segmenti di mercato, non solo leisure, e si sta, inoltre, orientando allo sviluppo di diversificati investimenti nel paese, non solo nel comparto turistico». Per il servizio a bordo in Business Class, Kenya Airways ha ricevuto numerosi premi tra cui il Piper Heidsieck NV nello the Sky Awards 2007.

http://www.kenya-airways.com/home/information_and_services/flying_with_us/premier_world/default.aspx

15


Report Business Class  

Forse grazie al ritmo di vita incalzante, alla ricercatezza di stili diversificati e di oasi di relax ad alta quota, forse grazie al ribasso...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you