Page 1

TIUK TRAVEL Via Cavour, 151 - 00184 Roma Tel. 06 4815464

I punti

a cura di: ALBERTO CASPANI

SPECIALE

5 maggio 2010

871.356

Arrivi a Mauritius anno 2009

1.000.000 Stima arrivi Mauritius 2010

53.600 Obiettivo arrivi

Seychelles 2010

10

Target di clientela più ampio

Si allarga il target di clientela, anche grazie alla più ampia tipologia di ricettivo, diventato fattore di scelta determinante. A PAGINA 11

Voli: trend estivo positivo

Le compagnie aeree segnalano un andamento positivo in vista della stagione estiva. Le novità di operativo e tariffe. A PAGINA 15

Mauritius e Seychelles

Il Paradiso non può attendere. In controtendenza alle difficoltà economiche della scorsa stagione, l’oceano Indiano ha dimostrato di saper calibrare la propria offerta rivolgendosi anche a target di media fascia, onde conferire uno slancio più consistente alla propria ripresa. La strategia, in virtù dell’inossidabile appeal “esotico” delle destinazioni, si è rivelata vincente e a guidare la nuova cavalcata sono ancora una volta Mauritius e Seychelles. La prima ha infatti conseguito una consistente crescita degli arrivi italiani del 13% già nel primo bimestre 2010, collezionando in tal modo la miglior performance europea, dopo quella francese. «Segnali promettenti si erano manifestati sin da gennaio – conferma Paola Cerri, account director dell’ente del turismo di Mauritius in Italia – quando avevamo registrato in entrata 8 mila 118 italiani (+15,3%), cui hanno poi fatto seguito altri 6 mila 621 a febbraio. Un dato netto, che ha permesso di chiudere i primi due mesi con un +4,9% a livello internazionale, ma su cui proseguiremo a lavorare, attraverso la nuova campagna per agenti di viaggio “Chiedimi se sono felice” (in collaborazione con Air Mauritius, Beachcomber Hotels, Naiade Resorts, Starwood Hotels, il resort One&One Le Saint Géran, insieme ai tour operator Alke Viaggi, Best Tours, Carreblu e Viaggidea): l’Italia vuole essere infatti in prima linea nel raggiungimento dell’obiettivo di un milione d’arrivi a fine anno, contro gli 871 mila 356 registrati la scorsa stagione». Tre saranno le leve su cui puntare: eccellenza dell’offerta (oggi il 40% degli alberghi presenti è ascrivibile alla categoria lusso), formazione della forza vendita e naturalmente dialogo con i viaggiatori. In riferimento all’hotellerie, si sta pensando di lanciare in Italia un marchio di qualità, “Mauritius Essentia”, mediante cui rafforzare la distinzione relativa ai livelli d’accoglienza e favorire il riconoscimento della loro tipologia (resort, villa, villaggio all inclusive, appartamento in affitto, maison d’hote…). Per quanto riguarda invece il progetto di e-learning, lanciato tre anni fa dall’ente, il numero degli agenti iscritti ha oggi toccato quota 2 mila 500 ed ha “sfornato” ben 30 specialisti (Mauritius Club Export), formatisi grazie a famtrip direttamente sul campo e a loro volta impegnatisi a supportare l’ente in un roadshow autunnale sull’isola. I canali d’informazione utilizzati risultano sempre più ampi e duttili, tant’è che lo scorso marzo è stata inaugurata anche una Mauritius Fan Page su Facebook, capace di raccogliere in brevissimo tempo centinaia di sostenitori sempre pronti ad arricchirne i “likes”, con commenti e consigli costantemente aggiornati. Parallelamente sono iniziati i lavori di restyling del sito www.mauritius-turismo.com,

“ I primi due mesi 2010 hanno visto una crescita del 4,9% a livello internazionale. La permanenza media è di 11 notti

Paola Cerri

che a breve lancerà un format molto più interattivo dell’attuale. «Stiamo cercando di sposare alla passione per la vacanza mare anche altri temi di forte impatto – conclude Cerri – fra cui il fascino retrò delle piantagioni di tè e delle case coloniali, l’ampia proposta golf e spa, oltre che la visita di riserve naturali ove praticare attività outdoor. Grazie a queste integrazioni, la permanenza media si sta allungando attorno alle 11 notti, con una spesa media di 4 mila 700 euro a coppia. Merito anche del potenziamento infrastrutturale cui l’isola continua ad esser soggetta, con l’inaugurazione dello scorso febbraio della nuova banchina passeggeri a Port Louis (ora hub strategico per il mercato dei crocieristi), i lavori di costruzione del nuovo terminal aereo e delle vie di collegamento sull’asse nord-sud». Nel frattempo non si ferma l’inaugurazione di nuove strutture d’accoglienza, ben rappresentate dal recente Le Cardinal Exclusive Resort nell’area di Trou aux Biches, dalle 26 ville deluxe aggiunte al villaggio di Club Med e, da ottobre, forti pure dello Starwood St. Regis resort&spa, cui due mesi dopo farà seguito un’ulteriore proprietà del gruppo Banyan Tree, nella zona di Corniche Bay. Altrettanto in fermento appare il mercato delle Seychelles, che a livello di arrivi internazionali sta crescendo su cifre medie mensili attorno al 7-8%, col chiaro intento di toccare a fine stagione quota 53 mila 600 visitatori (di cui 7 mila 486 italiani, da cinque anni a questa parte secondo mercato assoluto dopo la Francia, a sua volta in previsione di crescita del 7% nel 2010). CONTINUA A PAGINA 11


Quotidiano www.travelquotidiano.com

TIUK TRAVEL

5 maggio 2010

Via Cavour, 151 - 00184 Roma Tel. 06 4815464

Speciale Mauritius e Seychelles Island hopping di successo Grazie all’ apertura di hotel a 3 e 4 stelle si sono create nuove opportunità di esplorazione

SEGUE DA PAGINA 10 «Grazie all’apertura di alcuni hotel 3 e 4 stelle – spiega M o n e t t e Rose, direttrice dell’ente del turismo delle Seychelles in I t a l i a - il target di clientela giunto sulle nostre isole non ha solo riversato effetti benefici sui numeri, ma anche sulle opportunità di esplorazione degli spazi. La concezione di vacanza-benessere si è cioè spinta oltre il concetto di mare e spa, a favore di un’effettiva immersione nella natura, col fine di apprezzarne la peculiare biodiversità (celebrata quest’anno anche a livello scientifico). Di conseguenza piace sempre più l’island hopping, offrendo l’opportunità di comparare habitat diversi e di spingersi su isole quasi completamente disabitate, ritrovando di fatto un Eden intonso, fuori dal tempo, a prezzi altamente competitivi: oggi la spesa media giorna-

liera si aggira attorno ai 171 euro, per un periodo di vacanza sulle sette notti, tant’è che abbiamo lanciato un’apposita campagna promozionale dal titolo “affordable Seychelles”. Una strategia resa possibile anche dall’entrata in servizio delle compagnie Emirates e Qatar Airways, a supporto di una campagna di comunicazione basata sul concetto “Best 5”: diversità di location, spiagge, fondali marini, bontà del clima lungo tutto l’anno, diversità etniche». L’idea di diversificare l’offerta non ha comunque oscurato, bensì portato in luce nuovi stimoli anche nel classico segmento lusso, che nell’arco di questa stagione e della prossima darà spazio a un hotel Raffles sull’isola di Praslin, così come all’elegantissimo Round Island resort sull’omonima isola a fronte di Mahé. E’ ormai sfida a due.

TANTE NUOVE OPPORTUNITÀ DI VISITA E DI SOGGIORNO SU ISOLE SIA GIÀ NOTE, SIA EMERGENTI

Le più trendy, le più amate Fra gennaio e marzo 2010 il nostro fatturato su Mauritius e Seychelles è cresciuto dell’8%

Alke Viaggi

Meglio adesso, che dopo. L’ottimo rendimento dei viaggi su Mauritius e Seychelles sembra aver definitivamente scacciato gli spettri dello scorso anno, quando molti operatori si erano visti costretti a inflazionare il valore dei propri pacchetti, pur di non perdere le significative quote di mercato conquistate negli ultimi anni fra i clienti di media fascia. Offerte, sconti e promozioni potrebbero però essere rapidamente ridimensionate, a fronte di un nuovo posizionamento di queste destinazioni. «La scorsa stagione siamo stati i primi ad avviare partnership strategiche con compagnie aeree ed hotel - spiega Gianna Forlastro, product manager di Alke Viaggi - onde sostenere la domanda per il lungo raggio, ma l’inizio del 2010 mostra segni completamente diversi: fra gennaio e marzo il nostro fatturato su entrambe le isole è cresciuto dell’8%, mettendo in evidenza soprattutto le Seychelles, ove in un mese abbiamo portato addirittura cinque gruppi. Il successo di queste ultime è dovuto indubbiamente ai notevoli investimenti nel settore dell’hotellerie, trainato a febbraio dall’inaugurazione dello stupendo Ephelia resort&spa (forse la miglior soluzione sul mercato per un soggiorno benessere), ma anche dalla maggior funzionalità dei nuovi operativi aerei: ora le coincidenze permettono sia di estendere tranquillamente il soggiorno a sette notti, così come di trascorrere in loco un semplice long week-end, dando in tal modo spazio ad attività alternative d’approfondimento: il bird-watching, ad esempio, ma anche visite botanico-naturalistiche, ideali per le famiglie». Grazie a una conoscenza maggiormente mirata del territorio, le richieste per visitare le isole meno popolari stanno aumentando con celerità, tant’è che fra le mete trendy si sono aggiunte Silhouette, Denis Island e soprattutto Frégate, il paradiso più esclusivo e ambito. Non a caso i pacchetti di Alke Viaggi possono variare da mille 90 euro per una settimana su una delle isole principali, a 8 mila euro per un soggiorno nei top hotel di Frégate. Ben distinti restano però i criteri di scelta rispetto a Mauritius: quest’ultima riesce a generare una consistente fetta di repeater, dal momento che fa leva su un’offerta alberghiera particolarmente dinamica e diversificata, mentre le Seychelles intercettano principalmente un cliente “vergine”, ovvero meno esperto di isole da sogno, propenso a considerare questo tipo di viaggio un’occasione irripetibile nella vita. In realtà gli equilibri turistici si stanno piano piano trasformando e, una volta entrata nell’immaginario comune l’idea che in entrambe le destinazioni sono disponibili soluzioni di ogni prezzo, certamente i flussi turistici potrebbero subire una sensibile redistribuzione. Ecco perché Alke si è impegnato in un’intensa campagna promozionale attraverso vettori “popolari”, quali il cinema o l’editoria, mettendo in palio pacchetti viaggio in coincidenza del lancio dell’ultimo film dei fratelli Vanzina o qualora si sottoscrivano abbonamenti alle riviste della Rcs (a partire dal prossimo luglio). Analoga strategia di avvicinamento al segmento medio, purché sempre sensibile al lusso, sta contraddistinguendo Le Isole della

Purezza, che proprio dal 1° maggio ha lanciato una nuova linea “Cheap&Chic”. «Sotto questa formula abbiamo raccolto una serie di guest house - chiarisce Pierre Confiance, titolare dell’operatore - grazie alle quali è possibile offrire soluzioni economicamente vantaggiose sia su Mauritius sia sulle Seychelles, consentendo però di apprezzare il rinomato stile d’accoglienza locale e di, eventualmente in un secondo tempo, concedersi una tradizionale vacanza lussuosa. Anzi, un soggiorno ancor più esclusivo, qualora si scegliesse una delle strutture consigliate nella nuova brochure dedicata al “superlusso” e in fase di uscita. Ville e spa attentamente selezionate, al fine di garantire una vacanza di pura rigenerazione e intimità». Che Isole della Purezza stia cavalcando un trend in via di affermazione risulta evidente dai risultati conseguiti su entrambe le destinazioni, che nell’arco dei primi tre mesi del 2010 hanno praticamente raddoppiato il proprio bacino d’utenza rispetto allo scorso anno. Senza dubbio una spinta in più è giunta anche dalla combinata in esclusiva con il Kenya, che consente di prendere parte a un safari e concedersi poi alcuni giorni di relax al mare, o viceversa. In aggiunta, sono possibili abbinamenti delle isole con Madagascar, Rodrigues o addirittura fra le stesse Seychelles e Mauritius. In attesa che la conoscenza delle risorse territoriali diventi il primo stimolo per la scelta del viaggio, insistere sulle attrattive delle strutture nuove e d’atmosfera resta comunque l’argomento più efficace per fare breccia nel cuore dei turisti italiani. «L’Ephelia resort ha davvero avuto un effetto magnetico - conferma Maria Comito, product manager di Idee per Viaggiare -, visto che la spinta data alle Seychelles ha fatto sì che queste superassero comunque Mauritius, di per sé responsabile di un andamento molto buono. Per di più, chi ha scelto Seychelles, lo ha fatto indicando esplicitamente il nuovo complesso di Constance Hotels e l’isola di Mahé dove si trova, mostrando dunque quanto un’abile promozione sul prodotto possa incidere nel gusto del cliente. «Tanto più che i pacchetti per un soggiorno medio di sette notti si aggirano oggi fra i mille 500 e i 2 mila euro, rendendo cioè il lusso uno stile di vita popolare». CONTINUA A PAGINA 13

Abbiamo raccolto una serie di guest house inserite nella linea “Cheap&Chic”

Le Isole della Purezza

La spinta data dall’Ephelia resort di Constance a Seychelles è stata fortissima

Idee per Viaggiare

11


Quotidiano www.travelquotidiano.com

TIUK TRAVEL

5 maggio 2010

Speciale Mauritius e Seychelles

Via Cavour, 151 - 00184 Roma Tel. 06 4815464

LA QUALITÀ DELLE STRUTTURE ALBERGHIERE RESTA UNO DEI MOTORI DI SVILUPPO DELL’OCEANO INDIANO

A Seychelles è sempre possibile volgere l’attenzione verso aree meno battute

Viaggidea

SEGUE DA PAGINA 11 Per lo stesso motivo Idee per Viaggiare sta preparando un’intensa campagna di comunicazione sulla riapertura del Trou aux Biches di Mauritius, completamente rinnovato negli ultimi mesi, essendo un’altra destinazione capace di imporsi al di là dei classici target rappresentati dagli honeymooner o dalle coppie: non a caso, sia Mauritius sia Seychelles vengono oggi spinte anche attraverso il gift box Ideemoon, che premia la fedeltà dell’agente di viaggio garantendogli commissioni maggiori sulla vendita del prodotto. «La maggior varietà delle isole di Seychelles fa notare Rocco Talia, responsabile prodotto oceano Indiano per Viaggidea (gruppo Alpitour World) - ha il grande vantaggio di permettere lo sviluppo di due segmenti differenti, ma non contrastanti: a fronte dell’inevitabile ampliamento del target medio, è sempre possibile volgere l’attenzione verso oasi meno battute dove le attese del cliente superlusso non vengono deluse e, anzi, continuano a garantire un valore medio del pacchetto più redditizio rispetto a quelli di Mauritius: se quest’ultimo orbita attorno ai 2 mila 250 euro per sette notti, Seychelles viaggia sui 3 mila 360 euro. Nel grande arcipelago sono fra l’altro proponibili cinque diverse crociere a bordo di confortevoli catamarani, da tre o addirittura 10 notti, in grado non solo di garantire una buona redditività dei pacchetti, ma anche la scoperta e la visita di lidi altrimenti irraggiungibili». Considerati i vantaggi derivanti da un approccio up-market, Viaggidea ha dunque deciso di raccogliere in una proposta esclusiva i cosidetti “hotel selected” di entrambe le destinazioni (ad esempio, hotel Hilton di Mauritius, hotel Constance Lemuria alle Seychelles, con plus added value solo per i propri clienti), stringendo al contempo accordi di collaborazione con le catene di hotel nelle migliori baie a Mauritius, onde far concorrere alla pari l’of-

ferta locale con quella delle Seychelles (Beachcomber Hotels, Constance Hotels, Sun Resorts, One&Only, The Residence). «Lo spostamento d’attenzione sulle risorse di ospitalità - obietta Silvio Rebula, brand manager Rallo Travel for Passion - non giova a chi, come noi, ha sempre proposto le due destinazioni come estensioni dei tour in Africa, anziché come mercati a sé. La recessione economica non invoglia a prolungare gli itinerari complementari, soprattutto nell’anno dei Mondiali di calcio in Sudafrica. Ecco perché abbiamo deciso noi stessi di avviare nuove partnership a fianco delle migliori strutture alberghiere, puntando molto su benessere, golf, corsi di tai chi e yoga o feng-shui applicato alla costruzione degli hotel: occorre generare mode e tendenze, nella consapevolezza che al centro dell’attenzione è la persona, più che il luogo». La competizione sulle due destinazioni resta dunque altissima e non concede sconti a nessuno. Impone un’innovazione di prodotto costante e, soprattutto, pretende che le isole da sogno siano sempre declinate secondo gli imperativi del lusso, onde non banalizzarne l’impatto emotivo sul cliente che, proprio per questo, le sceglie. CONTINUA A PAGINA 14

Abbiamo deciso di avviare nuove partnership con le migliori strutture alberghiere presenti

Rallo

13


Quotidiano

TIUK TRAVEL Via Cavour, 151 - 00184 Roma Tel. 06 4815464

5 maggio 2010

www.travelquotidiano.com

Speciale Mauritius e Seychelles

IN PRIMA LINEA PER UNO SVILUPPO TURISTICO NEL SEGNO DELL’ECOSOSTENIBILITA’: L’OFFERTA SI ADEGUA SEGUE DA PAGINA 13

Abbiamo guadagnato quote significative di mercato nel segmento medio

Phone&Go

Ricettivo in evoluzione

14

Nessuna sorpresa, allora, se Rallo Travel for Passion abbia deciso d’investire molto nel rapporto di consulenza fra i propri rappresentanti commerciali e le agenzie di viaggio, libere di richiederne i consulti, sì da poter essere sempre “aggiornate” e dunque concorrenziali su mete in costante evoluzione. «Grazie alla spinta offerta dagli hotel 3 stelle La Palmiste (in esclusiva), Club Mont Choisny e Casuarina di Mauritius – conclude Irene Mungai, responsabile marketing per Phone&Go – ma anche dal 4 stelle Le Meridien di Mauritius, siamo riusciti a guadagnare significative quote di mercato nel segmento medio, salendo in questa stagione da 326 a 418 pratiche su Mauritius e da 104 a 169 sulle Seychelles. Queste ultime si stanno fra l’altro specializzando in una forma di turismo eco-sostenibile in perfetta sintonia col sentire odierno, che lascia presagire per le prossime stagioni una crescita sempre più consistente, nonostante l’impossibilità di raggiungerle via char-

ter mantenga i prezzi leggermente più alti rispetto a Mauritius». La politica della “popolarizzazione” delle isole dell’oceano Indiano mostra quindi un duplice volto: se da una parte ha permesso e permette tuttora di compensare le eventuali diminuzioni dei flussi tradizionali, ovvero di target medio-alto o alto, dall’altra rischia però di creare disaffezione proprio in questi ultimi, non disposti a spartirsi tesori sino a poco tempo fa accessibili solo a pochi. La soluzione, come ben dimostrano le Seychelles, consiste nello sfruttare aree tuttora vergini secondo i rigorosi criteri di uno sviluppo turistico sostenibile; per quanto attiene Mauritius, l’accento ha finito invece per cadere sul volubile mondo dell’hotellerie, a costo di uno sminuimento del proprio naturale appeal. In futuro si dovrà dunque decidere se tornare alla redditività dell’up-market o pianificare uno sviluppo del territorio fortemente diversificato. Una via di mezzo potrebbe rivelarsi una zavorra dai pericolosi effetti collaterali.

Con otto strutture a Mauritius e il Sainte Anne resort&spa alle Seychelles, Beachcomber Hotels si conferma senza dubbio il nome di riferimento per una vacanza elegante e di lusso. Di recente la compagnia ha però iniziato ad offrire numerose opportunità per godere di tariffe agevolate, a partire dalla riduzione del 25% concessa agli sposi in viaggio di nozze (con pranzo offerto e regali di cortesia), così come del 50% per il partner che festeggia l’anniversario di matrimonio, ma anche del 5% in caso di early booking o, addirittura, di notti gratuite su specifici preventivi. Un’ottima strategia che, in breve tempo, è riuscita ad intercettare nuovi target di clientela, permettendo di superare in scioltezza le difficoltà economiche della passata stagione. Sun Resorts si appresta invece ad inaugurare in dicembre il suo nuovissimo 5 stelle Long Beach, nei pressi della penisola di Belle Mare, sulla costa orientale di Mauritius. Una struttura particolarmente innovativa nello scenario locale, visto che s’ispira ad un stile urban con echi tropical, mettendo a disposizione 225 camere tutte vista

mare, sul più lungo tratto di litorale dell’isola: circa 700 metri di sabbie bianche ed ininterrotte. Inoltre, il recente successo della prima edizione del “Trophée de l’Elégance” ha imposto il golf come attrattiva di valore internazionale, oltre che come puro intrattenimento per gli ospiti, in una chiave decisamente rosa (l’inaugurazione del trofeo è infatti avvenuta l’8 marzo, festa della donna). Sul fronte Constance Hotels prosegue infine la festa per le recenti segnalazioni del Constance Ephelia resort e del Constance Lemuria resort come destinazioni incentive dell’anno alle Seychelles, in aggiunta al già prestigioso titolo di “Best Islands hotel chain 2009”. Grazie alla sensibilità dimostrata verso programmi d’intrattenimento alternativi, come il festival culinario Bernard Loiseau alle Seychelles o il premio letterario dedicato al miglior romanzo d’amore a Mauritius, la compagnia è infatti riuscita ad instillare un’alta aspettativa durante i periodi dell’anno in cui gli eventi vengono proposti, creando una forte fidelizzazione al proprio brand e conferendogli un tocco culturale esclusivo.


Quotidiano www.travelquotidiano.com

TIUK TRAVEL

5 maggio 2010

Via Cavour, 151 - 00184 Roma Tel. 06 4815464

Speciale Mauritius e Seychelles

Segnali positivi per i vettori di bandiera

Il nuovo anno decolla con il vento in poppa

Air S e ych e lle s Ad oggi il traffico è aumentato di un netto 10%; numerose le prenotazioni estive già confermate

Cambio operativo per Air Seychelles. Dallo scorso aprile la compagnia di bandiera del grande arcipelago ha modificato le proprie partenze dall’Italia, aumentando a tre i voli diretti sulla capitale, Mahé. «Anziché il lunedì e il sabato – spiega G e o r g e H u g g i n s , d i r e t t o r e p e r l ’ I t a l i a d i A i r S e y c h e l l e s - i voli sono ora garantiti il martedì e la domenica da Roma Fiumicino, nonché il venerdì da Milano Malpensa, una programmazione che agevola dunque sia le vacanze settimanali, sia addirittura i week end. Questi collegamenti rimarranno in vigore sino al prossimo 31 ottobre, ma i riscontri ottenuti sono già entusiasmanti: ad oggi il traffico è aumentato di un netto 10%, senza contare che abbiamo numerosissime prenotazioni confermate anche per il periodo estivo». Al fine di agevolare ulteriormente le partenze, Air Seychelles ha anche stretto vantaggiosi accordi con alcune catene di prestigio (Constance Holtels, Lemuria, Beachcomber…), in modo tale che – per un numero limitato di posti – sia possibile ottenere non solo il volo gratuito per il secondo passeggero, ma anche il soggiorno stesso. L’offerta è valida sino al termine dell’attuale rotazione (esclusa l’alta stagione di luglio/agosto) e mette a disposizione dieci posti per ogni volo in partenza dall’Italia, con tariffe a partire addirittura da 470 euro (tasse escluse). A causa della crisi dello scorso anno, i prezzi risultano tuttora inferiori del 20% rispetto agli effettivi standard di mercato, ma alla luce della forte ripresa del 2010 subiranno probabilmente dei ritocchi al rialzo. Non va infatti dimenticato che la compagnia ha investito molti capitali, in quest’ultimo periodo, sia per migliorare il livello di com-

fort delle proprie cabine (in Pearl class sono ora presenti sedili trasformabili in lettini, nonché comodi minitelevisori da posizionare liberamente ove si preferisce), ma anche per garantire un servizio di alta frequenza (nei giorni di eruzione del vulcano islandese, Air Seychelles ha ottenuto lodi e riconoscimenti per aver reimpatriato numerosi passeggeri lasciati a terra dalle altre compagnie). A i r M a u r i t i u s fa invece leva su un piano tariffario agevolato per tutto il periodo di maggio e giugno, con quote di 582 euro andata e ritorno: si parte solo da Milano Malpensa il lunedì, mentre in agosto la frequenza viene raddoppiata, aggiungendo un collegamento anche la domenica. In entrambi i casi si tratta sempre di un volo non-stop, nonostante la compagnia abbia rafforzato la sua operatività su numerosi scali europei, avendo deciso di implementare il proprio network del 15% fra aprile 2010 e marzo 2011. I voli da Londra sono aumentati infatti da tre a quattro, 12 mila posti extra sono stati messi a disposizione per tutto il periodo dei Mondiali di calcio in Sudafrica, con un collegamento suppletivo su Johannesburg e due settimanali su Durban, mentre un raddoppio è stato approvato anche sulla rotta per Delhi. Reintrodotto infine anche il volo su Sydney, con stop-over su Melbourne. «Vogliamo proporre Mauritius non solo come destinazione - ha dichiarato D o n a l d P a y e n , e x e c u t i v e v i c e p r e s i d e n t e c o m m e r c i a l d i A i r M a u r i t i u s - ma anche come scalo strategico su cui ruoti il traffico intercontinentale. Questo ci permette infatti di avvicinare nuove fette di mercato e facilitare un radicamento dei passeggeri sulla nostra Isola».

Air M au r it ius Vogliamo proporre Mauritius anche come scalo strategico sul quale possa ruotare il traffico intercontinentale

Focus sull’offerta dei tour operator Operatore

Qualche “plus” di rilievo

ACENTRO www.acentro.it

Destinazioni: Mauritius, Seychelles Top: inserito in 20 ettari di terreno affacciati sul mare e circondato dal campo da golf, il 5 stelle Dinarobin hotel golf&spa dispone di sole suite (Junior suite, Club Junior Suite, Club Senior Suite, Family Suite, Club Family Suite), che combinano le tipiche tradizioni mauriziane con le più avveniristiche infrastrutture per il relax. I clienti possono scegliere i differenti gusti e sapori dei tre ristoranti e usufruire anche dei ristoranti del Paradis Hotel. Nella sua spiaggia di 13 chilometri, considerata tra le più belle dell'oceano Indiano, si possono praticare tutti gli sport acquatici (inclusi) e all'interno del resort gli sport terrestri inclusa la palestra con sala cardio-vascolare e la spa by Clarins. Una settimana a partire da 5 mila 142 euro in doppia.

BEST TOURS www.besttours.it

Destinazioni: Mauritius, Seychelles Top: situato nello spettacolare scenario della baia di Trou aux Biches, a Mauritius, il nuovo Le Cardinal Exclusive Resort è una vera oasi di tranquillità e intimità. Con solo 13 suite, molto spaziose e confortevoli, tutte dotate di terrazza sul mare, immerge gli ospiti in una dimensione di privacy senza pari, mettendo a disposizioni risorse per praticare windsurf, una sala massaggi ispirata ai migliori trattamenti orientali e raffinate proposte di cucina fusion. A partire da 2 mila 150 euro per otto notti.

CORMORANO VIAGGI www.cormoranoviaggi.eu

Destinazioni: Mauritius, Seychelles Top: il triangolo Mahé-Praslin-Mahé, un classico delle Seychelles, può essere personalizzato attraverso un soggiorno supplementare a La Digue, spostandosi eventualmente in elicottero. In tutte e tre le isole si soggiorna solo nelle strutture top, con possibilità di scelta fra il Plantation club e il Paradis Sun, ma anche fra Northolme e Lemuria, per una spesa base di 2 mila 525 euro in mezza pensione, per 8 notti.

HOTELPLAN www.hotelplan.it

Destinazioni: Mauritius, Seychelles Top: nel cuore di La Digue, pochi minuti a piedi dal porticciolo, una raffinata proprietà con bungalow in pietra con impronte zen. Recentemente rinnovata e ampliata, Le Domaine de l'Orangerie è un hotel di charme indimenticabile. Nove giorni a partire da mille 597 euro.

KUONI www.kuoni.it

Destinazioni: Mauritius, Seychelles Top: per tutto il mese di maggio il 5 stelle Sugar Beach Resort, a Mauritius, mette a disposizione le sue camere luxury-standard per mille 320 euro, in caso di soggiorni di sei notti in pensione completa. Partenze ogni lunedì da Milano Malpensa, alla volta di una delle destinazioni più prestigiose dell’oceano Indiano.

VALTUR www.valtur.it

Destinazioni: Mauritius Top: il Village Resort si caratterizza per la perfetta integrazione con la natura circostante, da cui ha preso parte dei materiali con cui è costruito. Il Village Resort si trova nella regione di Belle Mare, nelle vicinanze della pittoresca Flacq, dalla quale dista solo 6 chilometri. Ad accogliere gli ospiti, la hall che si apre sul rigoglioso parco che porta alla spiaggia. Dalla hall si raggiungono anche l’ampia piscina con solarium e cascata, una piscina più piccola con acqua calda e idromassaggio, il Main Bar, il Main Restaurant, con le sue vetrate panoramiche e la spa. A partire da mille 835 euro (volo incluso) per una settimana.

15


Speciale Mauritius e Seychelles  

“I primi due mesi Voli: trend estivo positivo Target di clientela più ampio ” 2010 hanno visto una crescita del 4,9% a livello internazional...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you