Page 1

ANNO XXV - N. 40 14 GIUGNO 2013

PREZZO PER COPIA EURO 0,10

GIORNALE DI INTERESSE PROFESSIONALE PER IL TURISMO - POSTE ITALIANE SPA - SPED.

La stagione estiva di Air Transat

Air Transat, forte di una crescita continua, punta decisamente sulla stagione estiva. A PAGINA 8

IN

ABB. POST. D.L. 353/2003 (CONV.

A Green Line la gara “open bus” di Roma

IN

L. 27.02.2004, N° 46), ART. 1,

Green Line Tours, ha vinto la gara per gli “open bus” indetta da Roma Capitale. A PAGINA 3

Agenzia del Demanio: «Segnalazioni per 205 edifici compatibili con il progetto»

Modello Paradores in Italia Riconvertire in alberghi gli immobili di pregio in mano pubblica Il Nord di Giver

Nel 2013 più profitti ma margini bassi

GENOVA – Giver continua a puntare sul Nord. «Stiamo ultimando la definizione della programmazione invernale, con il Natale a Rovaniemi – spiega il responsabile comunicazione, Andrea Carraro -. Intanto, le crociere si stanno muovendo molto bene e anche i tour in Canada e Islanda stanno riprendendo quota. Unica area ancora in difficoltà il Nord Europa, a causa della serrata concorrenza sui prezzi». A PAGINA 6

segnalazione di 205 immobili che potrebbero essere convertiti e inseriti sul mercato, a testimonianza del grande interesse suscitato dal progetto», ha detto il direttore dell’Agenzia del Demanio Stefano Scalera. A PAGINA 2

NUMERO

TRAVEL

LO SPECIALE RUSSIA DA PAG. 12 A PAG. 15

1, CNS/AC-ROMA

Trombe Gli americani spendono 2 mila 600 dollari per inseguire le trombe d’aria. Se sono così ghiotti di catastrofi perché non spendono tutti quei soldi per venire in Italia? Noi siamo pieni di trombe d’aria...

Costa punta su mercati più sostenibili GENOVA – Il gruppo Costa rilancia la programmazione crocieristica con un occhio ai temi dell’ambiente e della sicurezza. Ne ha parlato il ceo, Michael Thamm, che ha posto l’accento sugli investimenti effettuati in new technologies per migliorare la sicurezza. «Siamo impegnati ad analizzare le prospettive di reddito – ha detto Thamm -, puntando sui mercati più sostenibili. Se da una parte siamo concentrati sul prodotto giusto per ogni mercato, dall’altra continuiamo a investire sulle adv, alle quali chiediamo grande sostegno». A PAGINA 4

Turkish consolida su Milano

SU QUESTO DI

MILANO - Il progetto è di quelli magnifici: ristrutturare gli immobili di valore, e nel nostro territorio ce ne sono centinaia, per ricavarne alberghi di grande qualità. Una sorta di Paradores italiani insomma. «Abbiamo ricevuto la

COMMA

CAPE TOWN - Il trasporto aereo registrerà profitti più elevati durante il 2013. Le stime presentate da Iata a Cape Town evidenziano però margini bassi, l’1,8%. «Questo è un business molto duro – ha dichiarato Tony Tyler (nella foto), dg e ceo della Iata -. Le sfide quotidiane restano monumentali». A PAGINA 7

MILANO Turkish Airlines rafforza i collegamenti tra Milano e Istanbul con l’apertura del quinto volo giornaliero. Nel 2012 il vettore ha trasportato 329 mila 500 passeggeri da e per Milano. A PAGINA 7

Mehmet Fatih Ozluk

1


Quotidiano

14 giugno 2013

www.travelquotidiano.com

In primo piano Rottamare gli alberghi più deboli, favorire l’attrazione di capitali con percorsi deburocratizzati per gli investitori

Proposta concreta

di ROBERTO SMANIO

MILANO - Il rilancio dell’ospitalità italiana, che ha molte potenzialità tuttora inespresse, passa attraverso la valorizzazione dei patrimoni immobiliari pubblici e l’espansione delle grandi catene alberghiere. Sono stati questi i temi del recente convegno Tourism for Italy, turismo=valore: proposte per una nuova ospitalità italiana, organizzato da Invitalia, Agenzia del Demanio e Fondazione patrimonio comune con il patrocinio di Federimmobiliare, nell’ambito dell’Eire (Expo Italia real estate), la fiera milanese giunta alla sua nona edizione. Secondo Emilio Valdameri, coordinatore del Comitato turismo di Federimmobiliare, il nostro patrimonio ricettivo deve essere ripensato, «sia guardando alle molteplici eccellenze presenti sul nostro territorio che adeguandolo alla domanda internazionale, dominata dai grandi gruppi alberghieri». Da qui la necessità di «rottamare» gli alberghi più deboli per rafforzare i migliori, di favorire nel breve l’attrazione di capitali con percorsi agevolati e deburocratizzati per gli investitori, di permettere ai fondi di investimento immobiliari di gestire gli immobili in partnership con le grandi compagnie internazionali. La sfida di valorizzare il patrimonio immobiliare pubblico, stimato in circa 368 miliardi di euro, è stata raccolta dal rilevante progetto ValorePaese-Dimore, promosso dall’Agenzia del Demanio, Invitalia e Anci, e partito nel settembre 2012. L’idea è quella di creare un network di strutture ricettive in edifici statali o di altri enti pubblici di pregio architettonico o ambientale. Antichi palazzi, caserme, fari, ville e quant’altro potranno rivivere in veste di resort, alberghi di pregio, boutique hotel, dopo essere stati affidati in gestione per 50 anni a investitori privati. «In tre mesi e mezzo – af-

Il modello Paradores arriva anche in Italia? EDIFICI PUBBLICI DI PREGIO RICONVERTITI IN HOTEL

Quotidiano

“il patrimonio Ripensare ricettivo ” Emilio Valdameri ferma il direttore dell’Agenzia del Demanio Stefano Scalera – abbiamo ricevuto la segnalazione di 205 immobili che potrebbero essere convertiti e inseriti sul mercato, a testimonianza del grande interesse suscitato dal progetto». Il primo risultato è stato l’apertura, il 24 maggio scorso, di Villa Tolomei, 5 stelle ricavato da Direttore responsabile GIUSEPPE ALOE Direttore editoriale DANIELA BATTAGLIONI

www.travelquotidiano.com

TRAVEL AGENT BOOK S.r.l.

2

“che205possiamo immobili convertire ” Stefano Scalera

Autorizzazione del Tribunale di Milano 793 del 30.11.1991 Spedizione in abb. postale (Pubblicità 45%)

un’incantevole villa rinascimentale a Firenze. Un altro intervento di rilievo è in corso nel Faro Capo Spartivento, a Domus de Maria. «Finalmente si realizza un progetto simile a quello dei Paradores spagnoli» sostiene Alfonso Pecorario Scanio, intervenuto al convegno come presidente della Fondazione Univerde.

DIREZIONE E REDAZIONE Via Merlo 1 - 20122 MILANO tel. 02/76316846 (r.a.) fax 02/76013193 AMMINISTRAZIONE ABBONAMENTI, REDAZIONE ROMANA Via La Spezia, 35 - 00182 ROMA tel. 06/70476418 fax 06/77200983

“cheUnpunta metodo giusto “maggiore Serve al restauro dei beni pubblici semplificazione ” ” Alfonso Pecoraro Scanio Giorgio Palmucci «Un modo per dare impulso al turismo senza sfruttare ulteriormente il suolo e le risorse. È importante, tra l’altro, che si possano così restaurare i beni pubblici, senza dismetterli e sotto il controllo delle Sovrintendenze». Un altro filone importante per migliorare l’ospitalità italiana è quello di attuare una

TARIFFE ABBONAMENTI ANNUALI: ITALIA 50,00 - ESTERO 90,00 EURO VERSAM. SU C/C POSTALE N. 85638005 - ROMA CAUSALE DEL VERSAMENTO: «ABBONAMENTO A TRAVEL QUOTIDIANO»

Stampa Comunicare Srl Piazza Dalmazia, 6 - 0511 Terni

maggiore penetrazione delle grandi compagnie alberghiere. Per farlo, come osserva Giorgio Palmucci, presidente di Confindustria alberghi, «ci vorrebbe maggiore semplificazione, meno burocrazia, altrimenti i costi crescono e i tempi si allungano spesso in modo insostenibile per le imprese. Bisognerebbe an-

Concessionaria di Pubblicità Network & Comunication srl via La Spezia 35 - 00182 ROMA Tel. +39 06.70476418 Fax +39 06.77200983 Area manager centro sud Italia: Olga Vaglio info@travelquotidiano.com Uffici Milano tel. +39 02.76316846 - fax +39 02.76013193 Marco Ferri marco.ferri@travelquotidiano.com 334.6288424

che ridurre il peso fiscale e uniformare gli standard, ora diversi da regione a regione». Ciò nonostante le catene sono sempre attratte dal Belpaese, come confermato dai manager di Hilton, Starwood, Nh Hoteles presenti al convegno, che hanno comunicato nuove aperture in Italia e strategie in atto per incentivare l’affiliazione. www.travelquotidiano.com E-MAIL: info @travelquotidiano.com redazionemilano@travelquotidiano.com redazioneroma@travelquotidiano.com Seguici anche su


Quotidiano www.travelquotidiano.com

14 giugno 2013

Notizie Il prodotto è adatto anche al turismo crocieristico, perché riesce ad ottimizzare il giono di permanenza nella capitale Punti salienti

ROMA – Green Line Tours, ha vinto la gara indetta da Roma Capitale per dare una nuova regolamentazione ai servizi di Gran Turismo di linea nel centro città. L’operatore si è aggiudicato due lotti secondo la graduatoria provvisoria relativa alla procedura selettiva, e continuerà quindi ad effettuare il suo itinerario panoramico attraverso Roma, proposto con 5 differenti opzioni di uso e durata. Il percorso, della durata di circa due ore, viene effettuato con bus a due piani aperti in modalità hop on hop off, vale a dire che il turista può scendere e risalire a qualsiasi fermata dell’itinerario durante il periodo di validità del biglietto: 24 ore, 48 ore, 72 ore, one run one stop, giornaliero. A bordo di ogni pullman è presente un assistente e la guida audioregistrata è proposta in dodici lingue. «Siamo soddisfatti del risultato ottenuto, con la vittoria di questa gara è stata riconosciuta la nostra lunga

Il percorso - durata di circa due ore - effettuato con bus a due piani aperti in modalità hop on hop off

Periodo di validità del biglietto - 24 ore, 48 ore, 72 ore - one run one stop - giornaliero

Servizio a bordo - presenza di un assistente - guida audioregistrata proposta in dodici lingue

Green Line vince la gara “open bus” per Roma Capitale Il percorso - Piazza dei Cinquecento - Santa Maria Maggiore - Colosseo - Bocca della Verità - Circo Massimo - Piazza Venezia - Campidoglio - Piazza Navona - Pantheon - Castel Sant’Angelo - San Pietro - Musei Vaticani - Fontana di Trevi - Piazza di Spagna - Piazza del Popolo - Piazza Barberini

esperienza sul campo. – ha commentato Alberto Desideri, general manager Green Line –. Abbiamo soddisfatto appieno i requisiti richiesti e, inoltre, sono state considerate le nostre certificazioni di qualità Uniter: Iso 9001 per il management system e Iso 14001 per la gestione ambientale. Proponiamo un tour particolarmente apprezzato da tutti i mercati di provenienza turistica sia perché si tratta di un modo unico di visitare Roma e goderne dall’alto il patrimonio arti-

stico e culturale, sia perché regala un’esperienza straordinaria a prezzi molto competitivi. Il prodotto è adatto anche al turismo crocieristico, perché permette di ottimizzare il giorno di permanenza a Roma mostrando tutte le principali attrazioni della città». Il tour proposto da Green Line a Roma a bordo dei suoi “open bus” parte da Piazza dei Cinquecento alla volta di Santa Maria Maggiore, Colosseo, Bocca della Verità, Circo Massimo, Piazza Venezia,

Campidoglio, Piazza Navona, Pantheon, Castel Sant’Angelo, San Pietro, Musei Vaticani, Fontana di Trevi, Piazza di Spagna, Piazza del Popolo, Piazza Barberini. Oltre a questo prodotto, Green Line propone itinerari unici su Roma, sia di giorno che di notte, ed escursioni giornaliere a Firenze, Assisi/Orvieto, Venezia, Napoli, Capri, Pompei. I tour vengono effettuati in 8 lingue: Italiano, Inglese, Francese, Spagnolo, Portoghese, Tedesco, Russo e Giappo-

“soddisfatto Abbiamo appieno i requisiti richiesti

Alberto Desideri nese. Per la commercializzazione Green Line collabora con i principali to incoming e adv, con accordi per la distribuzione e a cui dedica piani di incentivazione alla vendita.

3


Quotidiano

14 giugno 2013

www.travelquotidiano.com

Operatori Obiettivo puntato sull’incremento dei numeri salvaguardando ambiente e sicurezza dei passeggeri

50 mln $ 200 mln $ Mediterraneo Il focus per Costa Investimento effettuato Ulteriore investimento sulla sicurezza

testi di MARIA CARNIGLIA

GENOVA - Una compagnia italiana che fa capo a un gruppo, il terzo nel mondo e ha un obiettivo preciso: incrementare i risultati senza perdere di vista sicurezza e ambiente. Il gruppo Costa oggi comprende Costa Crociere, Aida, Ibero Cruceros e Costa Asia. «Abbiamo unito le forze per scambiarci le esperienze acquisite sui diversi mercati - spiega Michael Thamm, ceo di Costa Crociere Group -. Ora siamo un gruppo, una delle unità più potenti. L’idea di essere un gruppo è essenziale per crescere». Costa Crociere Group da tempo punta sulla sicurezza: il centro di formazione in Olanda è al top nel settore. «Di recente abbiamo investito 50 milioni di dollari aggiunge Thamm - e a breve tutte le navi della flotta saranno sottoposte a un nuovo sistema di squadra. Non solo, ma per quanto concerne l’hardware saranno investiti ulteriori 200 milioni di dollari in new technologies per la sicurezza». Per Thamm, che dal 2003 lavora nel gruppo Costa Crociere, è evidente, no-

nella sicurezza

Crociere

Il gruppo Costa prosegue sulla via degli investimenti La qualità al centro GENOVA - Per quanto riguarda il prezzo, il gruppo lavora a 360 gradi con l’obiettivo di ottimizzarlo. «Ci confrontiamo con i numeri del 2010-2011 - spiega Gianni Onorato, direttore generale di Costa Crociere - e puntiamo a tornare su quei livelli. Se le condizioni generali dell’economia migliorano, i prezzi possono allinearsi». Ma allineare i prezzi significa anche investire sulla qualità del prodotto e sui servizi. «L’impegno continua allo scopo di soddisfare l’ospite - aggiunge l’executive vice president sales & marketing, Norbert Stiekema (nella foto) -. Il grado di soddisfazione a bordo è pari al 98%, grazie all’accoglienza e alla cura del dettaglio. Siamo un'azienda We Care. Per interagire con i nostri partner dobbiamo imparare ad ascoltare gli adv, essere più curiosi. Il passo successivo è cercare una soluzione puntando sulla semplicità. Solo la conoscenza diretta del cliente può aiutare l'adv nella fidelizzazione. Una certezza che ha spinto Costa a varare iniziative come le Sales Academy e il Costa Extra». nostante la crisi, la necessità di ottenere risultati positivi. «I primi 50 anni sono stati caratterizzati dalla

famiglia Costa. Nel 1997 è arrivato il gruppo Carnival. Ora siamo di fronte alla fase in cui emerge il gruppo Costa, momento

in cui i valori devono essere tutt’uno con i comportamenti». La fiducia nel mercato è grande e il focus è rappresentato da

Specialista da anni sulla Grecia, il to apre da quest’anno anche alla Croazia

Viaggioggi segmenta l’offerta di ISABELLA CATTONI

ROMA - Molto più che un semplice tour operator specializzato sulla Grecia: Viaggioggi si propone come un corrispondente sul territorio, con il vantaggio di essere diretto da un management italiano. «Siamo specialisti sulla Grecia da moltissimi anni - fa sapere l’amministratore unico, Carlo Terracciano come rappresentante in Italia di una compagnia greca prima e come to vero e proprio poi. Manteniamo un canale diretto con il territorio greco e siamo in grado di organizzare qualsiasi tipo di viaggio, con un range che va da quelli di nozze a quelli scolastici». Terracciano evidenzia un cambio di approccio alla vacanza, in quanto il cliente è oggi più informato e attento al prezzo, documentandosi preventivamente su internet. «Malgrado questo, l’agenzia di viaggio rappresenta sempre un canale di vendita di fondamentale importanza. I nostri voli partono da Roma e il grosso del nostro mercato proviene da Lazio, Toscana, Umbria e Abruzzo; a queste aree abbiamo indirizzato un workshop di presentazione dell’offerta». La crisi generale pesa anche sulle prenotazioni per la Grecia, ma Terracciano è ottimista: «E’ sicuramente calato il valore medio pratica, ma grazie agli accordi stipulati con i nostri partner siamo riusciti a conte-

4

“Siamo concentrati su tutti i nostri marchi ” Michael Thamm

Croazia La novità di quest’anno

1000

Pax viaggi d’istruzione feb-apr 2013 nere i prezzi e a rendere quindi comunque appetibili i nostri pacchetti. Nel 2012 abbiamo inserito la novità della collaborazione con la compa-

gnia crocieristica Louis Cruises, di cui siamo agenti preferenziali per l’Italia. Si tratta di un prodotto particolarmente indicato per i viaggi d’istruzione alla scoperta della Grecia classica e per la destagionalizzazione dell’offerta, con alternative interessanti anche per gli over 55. Quest’anno è invece la volta di una nuova destinazione, la Croazia, che trattiamo con le consuete attenzione al dettaglio e professionalità». I risultati non si sono fatti attendere: «Da febbraio ad aprile 2013 abbiamo ottenuto un’ottima risposta da parte del turismo scolastico, trasportando circa mille passeggeri». L’obiettivo per il futuro è quello di «consolidare il traffico e aumentare i numeri facendo leva sulle esigenze dei clienti. Ci muoviamo nell’ottica di una sempre maggiore personalizzazione dell’offerta; stiamo lanciando linee di prodotto non più segmentate in base alla destinazione, ma alla fascia di clientela alla quale si indirizzano. Per esempio, presentiamo le vacanze di maturità, organizzate su specifiche date e mete e racchiuse in un catalogo ad hoc, oppure “affari di famiglia”, la speciale promozione riservata ai nuclei familiari. Il nostro è un prezzo chiaro, finito, realmente comprensivo di tutto, nell’ottica della massima trasparenza nei confronti dell’agente di viaggio e, di conseguenza, del cliente finale».

Europa, Asia e America Latina. «Il gruppo ha il 45% di share. Siamo impegnati ad analizzare le prospettive di reddito, puntando sui mercati più sostenibili. Se da una parte siamo concentrati nel trovare il prodotto giusto per ogni mercato, dall’altra continuiamo a investire sulle adv, alle quali chiediamo grande sostegno. Se le agenzie collaborano con noi, con ottimismo, sarà più facile crescere insieme. Perché l’industria delle crociere è giovane e le prospettive sono ottime». La conferma di Thamm su investimenti a 360 gradi è una vera e propria iniezione di fiducia per il settore. «Siamo concentrati su tutti i marchi - aggiunge il ceo - perché è più facile vendere un marchio conosciuto». Dopo la decisione di Carnival Cruises di non posizionare navi sul Mediterraneo per soddisfare la domanda crescente sui

Caraibi, è ancora più importante la scelta di Costa Crociere di puntare sul Mediterraneo. «Dopo una stasi del mercato europeo - sottolinea il ceo - ci attendiamo una crescita nel 2014, anche dall’Italia». Gran Bretagna, Germania, Francia, Spagna e Italia rappresentano l’85% del mercato europeo: nel 2012 i primi tre paesi hanno fatto registrare un aumento, mentre Italia e Spagna una diminuzione. Nonostante anche sulla Spagna molte compagnie abbiano ridotto gli investimenti, Costa Group con Ibero Cruceros conferma gli sforzi perché crede in una prossima ripresa del mercato.

Due strutture adatte alle famiglie e ai gruppi di amici

Marevero sceglie il Mediterraneo, da Cipro a Maiorca MILANO - Per gli amanti del mare, della natura e della storia Marevero punta su Cipro, la terza isola più grande del Mediterraneo. «Il nostro club sorge nella parte nord di Cipro, quella più incontaminata e ancora poco frequentata dal turismo di massa - afferma Ramon Parisi (nella foto), direttore generale divisione turismo di Value Holding -. Il Riverside Garden Resort è un club adatto a chi vuole staccare la spina e godersi la vacanza a 360 gradi, immerso in un’oasi di verde. Lo proponiamo in formula di pensione completa bevande incluse con quota a partire da 450 euro». Un altro fiore all’occhiello di Marevero è il Marevero Club Fergus Style Cala Blanca Suites, collocato nella baia di Santa Ponsa sulla costa ovest di Maiorca; una struttura 4 stelle completamente ristrutturata e direttamente sul mare. «Questo villaggio fa parte delle quattro new entry della nostra programmazione estiva e ci sta dando moltissime soddisfazioni in termini di vendite; è ideale per le famiglie».


Quotidiano

14 giugno 2013

www.travelquotidiano.com

Operatori Un’ampia programmazione che spazia dall’Europa al Canada e fa perno su un’esperienza consolidata

Carnival

Giver, obiettivo verso Nord di MARIA CARNIGLIA

GENOVA - Per Giver Viaggi e Crociere è già tempo di pensare al Natale. Nonostante l’operatore sia alle prese con le prenotazioni estive, fervono i preparativi per la programmazione relativa a Rovaniemi che sarà in distribuzione a breve. «Stiamo preparando i pacchetti dedicati a Babbo Natale - spiega Andrea Carraro, responsabile comunicazione di Giver -. Rovaniemi è un nostro fiore all’occhiello e ogni anno ci riserva grandi soddisfazioni. Le agenzie avranno a disposizione come sempre un catalogo dedicato». Cura meticolosa del prodotto e contatto continuo con gli enti del turismo rappresentano due elementi guida della filosofia del to genovese. «In maggio ci siamo affiancati a Innovation Norway nella campagna che ha interessato per 15 giorni la fermata della metropolitana Milano Duomo. L’iniziativa dell’ente norvegese ci ha coinvolto come unico operatore che ha promosso offerte ad hoc per individuali e gruppi».

Tanta Italia, ma anche Malta, Spagna e Francia

Albatravel presenta il prodotto balneare

Crociere Ottimo riscontro

dal nuovo catalogo

tartide che sono accessibili praticamente solo via mare. Si tratta di viaggi particolari, che pur non sacrificando il comfort si concentrano sull’aspetto naturalistico e sull’idea dell’esplorazione a bordo della nave Fram della flotta Hurtigruten. Per chi sceglie l’Alaska la crociera è il modo migliore e più confortevole per viaggiare lungo la costa sud - orientale e scoprire il Glacier Bay National park e il paesaggio mozzafiato che solo una vista dal mare può offrire. Per chi vuole conoscere anche

“Il Mondo catalogo Crociere offre una panoramica ampia ” Andrea Carraro ROMA - Albatravel apre la stagione estiva presentando al mercato il suo prodotto mare 2013 composto da oltre mille strutture selezionate in Italia, alle quali si aggiunge l’estero con Malta, Spagna e Francia. «I mutamenti dei canali classici distributivi in corso e la crisi che lega in maniera sempre più stretta la scelta del modello di vacanza al pricing – afferma Fabio Giangrande, direttore commerciale di Albatravel Group – ci hanno spinto a potenziare ancora di più il prodotto mare, puntando su offerte che comprendessero vari livelli di budget. Per questa estate 2013, solo in Italia, riusciamo a proporre una scelta tra circa 450 strutture, compresi i villaggi turistici. Strutture che si adattano a tutti i target di viaggiatori, con particolare occhio alle famiglie, alle coppie e ai giovani; strutture che ci consentono una copertura direi capillare della Sardegna, regione dove in particolare presentiamo pacchetti tutto incluso con traghetto, della Sicilia, della Puglia, della classica riviera ro-

Québec City e a Montrèal. Da qui è possibile scoprire il Canada con un fly & drive o un tour accompagnato in italiano fino a raggiungere le cascate del Niagara. E per finire, le Hawaii, meta naturalistica e di relax tra le più affascinanti del Pacifico l’ideale per i surfisti, o la Patagonia. L’unico neo della stagione è rappresentato dal Nord Europa. «La destinazione in generale sta risentendo delle offerte stracciate promosse dalle compagnie di crociera. Nonostante i punti di forza di Giver, le offerte sul mercato intaccano il bacino della clientela interessata al Nord Europa». Per questo Giver sta pensando di rivedere il prodotto Nord Europa per capire quali interventi siano necessari.

magnola, alle quali si aggiunge una vasta offerta su tante altre regioni come la Liguria e la Basilicata, per esempio. Per quanto riguarda l’estero, invece, nella nostra sezione dedicata all’interno della piattaforma Albatravel le adv troveranno, a prezzi veramente competitivi, un’ampia scelta tra le classiche destinazioni della Spagna, Baleari e Canarie comprese, della Costa Azzurra in Francia, e su Malta, più tante altre destinazioni». L’offerta mare di Albatravel si caratterizza per la totale flessibilità e adattabilità alle esigenze dei clienti delle adv, essendo libera dal vincolo del soggiorno settimanale e con possibilità di cancellazione fino a pochi giorni prima della partenza. A ciò si aggiunge il fatto che si tratta di offerte non gravate da quote d’iscrizione, proposte a prezzi più che competitivi grazie alla mancanza di intermediazione tra il gruppo e le strutture con le quali ha rapporti contrattuali diretti. Inoltre, quest'anno, il 10% del totale strutture è rappresentato da 5 stelle lusso.

Gioco Viaggi festeggia la Sunshine LA SPEZIA - (m.ca.) Gioco Viaggi ha presentato agli adv la Carnival Sunshine, fresca di restyling (nella foto). La nave, ex Carnival Destiny, è il risultato di un accurato refit da oltre 155 milioni di euro. A bordo di Sunshine anche il completo programma Fun Ships 2.0 dedicato all’intrattenimento a bordo, un layout completamente rinnovato, l’aggiunta di una porzione di ponte, l’allargamento di due ponti situati nella sezione anteriore della nave e la costruzione di 182 nuove cabine. La nave resterà nel Mediterraneo fino a ottobre. «Con 22 navi posizionate sui Caraibi commenta Gigi Torre, presidente di Gioco Viaggi - il Mediterraneo non è una destinazione strategica per Carnival. Il gruppo è già presente in zona con Princess Cruises, Costa Crociere, Holland e Seabourn. I Caraibi rappresentano da tempo il “mondo” Carnival, anche se la compagnia guarda con attenzione all’Australia e all’Estremo Oriente». Nel corso della stagione 2013 Carnival Cruise Line è presente in Europa con due navi, la Sunshine e la Carnival Legend. La Legend è ora impegnata nel Mediterraneo da Barcellona e Venezia e successivamente sarà nel Nord Europa con crociere da Dover. Nel 2014 Carnival non sarà però presente nel Mediterraneo.

Destinazioni

Originaltour, lo specialista dell’Oman

Una formula innovativa

6

delle prenotazioni

Per quanto concerne l’andamento del mercato, Giver registra un ottimo riscontro sulle crociere e una ripresa su Canada e Islanda. «Le crociere fluviali sono molto richieste perché rappresentano un prodotto di indubbio valore. Non solo, ma il successo della presentazione del nuovo catalogo Crociere Mondo ha dato un grande aiuto». La nuova brochure offre una panoramica sulle proposte Giver. Il catalogo è suddiviso in settori, dall’Artico all’Antartide - crociere Explorer - con alcune destinazioni quali Groenlandia, Spitsbergen e An-

L’inglese ai Camp Beaumont LONDRA - Imparare le lingue, divertendosi e praticando tante attività durante l’arco della giornata: questa la proposta di Camp Beaumont, leader nelle vacanze studio nei suoi campi estivi che si trovano in sette località dell’Inghilterra (uno anche sull’isola di Wight). Due le formule: “English in action”, la versione più classica, con 15 ore di lezioni di lingua settimanali al mattino e che puntano all’interattività tra gli alunni provenienti da ogni parte del mondo, ol-

Canada Buona ripresa

l’interno, vi è la possibilità di proseguire via terra attraverso il mitico Yukon dei cercatori d’oro fino ad Anchorage e al parco di Denali. New England e Canada: partendo da Boston, cuore storico e culturale del New England, la navigazione si snoda lungo le coste del Maine e delle provincie marittime canadesi per poi raggiunge il San Lorenzo percorrendolo fino a

tre a un programma giornaliero di giochi, sport e spettacoli. “Adventure Holiday” è la formula più innovativa e divertente: non ci sono lezioni in classe, ma l’inglese si impara sul campo, svolgendo attività all’aria aperta, anche con un pizzico di avventura. In tutti i Camp Beaumont si accettano quattro fasce di età, partendo da 7 a 10 anni e fino a 15-17 anni. Interessanti promozioni anche per le agenzie di viaggi. Info: www.campbeaumont.com

ROMA - (p.c.) Originaltour, operatore specializzato sull’Oman, chiude una stagione vincente e pensa alla prossima, annunciando le novità della programmazione che partirà da settembre 2013. «Abbiamo programmato ogni domenica da ottobre ad aprile partenze di gruppo garantite con accompagnatore/guida italiana residente a Muscat - ha dichiarato Lu-

ciano Paparelli, che si occupa di gestire l’ufficio di Muscat di Originaltour -. I nostri gruppi sono partiti sempre al completo, con grande soddisfazione dei partecipanti». Forte di questo successo, Originaltour ha già le idee chiare per la prossima stagione che prenderà il via ufficialmente il 22 settembre con le prime partenze di viaggi in gruppo con guida in italiano. Tutte le domeniche riprendono le partenze di gruppo, con voli dall’Italia in collaborazione con le principali compagnie aeree che volano in Oman. Il programma di punta è l’Oman Classico, che copre

la parte centrale del Paese grazie a un itinerario anche off road a bordo di fuoristrada. L’itinerario parte da Muscat, scende verso sud a Ras Al Jinz per poi addentrarsi nel deserto, visitare le oasi, i wadi, i forti e castelli, ma anche mercati tipici come quelli di Sinaw e Nizwa, villaggi tradizionali attraversati dai falaj, i tipici canali di irrigazione omaniti. Il programma più completo sul mercato italiano che in soli otto giorni offre la vera essenza dell’Oman. Tra gli altri itinerari in programmazione il nuovo Oman Adventure, di 9 giorni, con due notti nel deserto, una in un

“20Ladiversi nostra programmazione vanta itinerari sull’Oman ” Luciano Paparelli

campo tendato fisso, l’altra in un campo tendato mobile allestito dallo staff Oman Expert; Profumi d’incenso che oltre all’Oman centrale arriva fino al Dhofar la regione dell’incenso, Salalah e Rub Al Khali il deserto dei deserti. Panorami omaniti invece dopo l’Oman Centrale arriva in Musandam, la regione dei fiordi. «Per chi vuole vedere tutto il Paese abbiamo in programmazione il Grand Tour dell’Oman che va dal Musandam all’Oman centrale fino a Salalah. La nostra programmazione sull’Oman vanta 20 itinerari, effettuati a bordo di fuoristrada di ultima generazione, molto confortevoli». Originaltour ha un ufficio a Muscat con il brand di Oman Expert. Per accompagnare i tour, il to utilizza soltanto guide con regolare licenza.


Quotidiano www.travelquotidiano.com

14 giugno 2013

Trasporti Iata rivede al rialzo le stime di utile per fine anno. Redditività sempre al minimo, ma è comunque il terzo miglior risultato dal 2001 ad oggi

CAPE TOWN – (ma.c.) Profitti più elevati per l’industria del trasporto aereo nel 2013: le stime presentate dalla Iata durante il World Air Transport Summit 2013 di Cape Town evidenziano però, ancora una volta, margini bassi, l’1,8% (sul totale ricavi previsto di 711 miliardi di dollari). Un dato che rappresenta però il terzo migliore risultato dal 2001 ad oggi (2,9% nel 2007 e 3,3% nel 2010). Gli utili potrebbero quindi raggiungere i 12 miliardi 700 milioni di dollari (contro i 10 miliardi 600 milioni previsti a marzo), ovvero un miglioramento netto rispetto ai 7 miliardi 600 milioni generati nel 2012. «Questo è un business molto duro – ha dichiarato Tony Tyler, direttore generale e ceo della Iata -. Le sfide quotidiane per mantenere i ricavi superiori ai costi sostenuti restano monumentali e per molte compagnie si tratta di una vera lotta. Mediamente i vettori guadagnano per ogni passeggero trasportato 4 dollari, meno del prezzo di un panino nella maggior parte dei Paesi del mondo». I dati indicativi per aree geografiche evidenziano per le compagnie europee profitti per

711 mld $ Stima ricavi 2013

Più profitti nei conti 2013 dei vettori. Margini ancora bassi un miliardo 600 milioni di dollari, il doppio rispetto alle previsioni di marzo: un miglioramento significativo, m a

l’ebit non supererà l’1,3%, il secondo risultato più basso dopo quello dei vettori africani (0,9%). La domanda sembrerebbe comunque tenere, con una crescita in termini di ricavi per passeggero trasportato (Rpk) del 4%. I vettori dell’area AsiaPacifico, come prevedibile, saranno quelli che guideranno la classifica dei più elevati profitti netti e prima delle tasse: le stime indicano utili per

4 miliardi 600 milioni di dollari, con margini del 5%. A trainare i risultati saranno la Cina e i mercati lungo raggio, ma una crescita forte è attesa anche per il Giappone. In Nord America i profitti si attesteranno a 4 miliardi 400 milioni di dollari mentre per le compagnie dell’America Latina le attese sono per 0,6 miliardi di dollari di profitti. Infine, per i vettori africani, con load factor al di sotto del 70%, i profitti saranno

Le sfide per mantenere i ricavi superiori ai costi sono monumentali

Tony Tyler

profitti netti 2013

80,3% Stima load factor 2013

limitati a 100 milioni di dollari, dato comunque significativo rispetto alla perdita di 100 milioni registrata nel 2012. Tornando alle stime globali, la capacità passeggeri dovrebbe aumentare entro fine anno del 4,3%, al di sotto quindi della crescita attesa della domanda del 5,3%. Il 2013 sarà il secondo anno consecutivo in cui le compagnie aeree mantengono le aggiunte di capacità al di sotto dell’aumento di domanda, e questo malgrado l’elevato numero di consegna di aeromobili. In ogni caso tutto ciò non produrrà un miglioramento significativo dello yield passeggeri, che crescerà infatti di un modesto 0,3%. In termini assoluti per il 2013 sono attesi 3 miliardi 130 milioni di passeggeri: sarebbe la prima

Il nuovo collegamento per Istanbul è operato sullo scalo Sabiha Gökçen. Più 22,9% i passeggeri tra le due città nel 2013

Turkish Airlines spinge da Milano con il quinto volo giornaliero MILANO - Turkish Airlines consolida ulteriormente i collegamenti tra Milano e Istanbul con l’apertura del quinto volo giornaliero. Oltre ai quattro voli giornalieri già attivi, la compagnia di bandiera turca opera da questo mese di giungo un nuovo collegamento da Malpensa, diretto però non sullo scalo di Atatürk, ma quello di Sabiha Gökçen, nella parte asiatica di Istanbul. Il volo permetterà quindi ai viaggiatori in partenza dall’Italia di raggiungere un importante scalo che in questi ultimi anni ha ottenuto un aumento esponenziale del traffico passeggeri, guadagnando nel 2012 il titolo di “Aeroporto europeo in maggior crescita nella categoria 10-25 milioni” e registrando solo negli ultimi 12 mesi un incremento dei passeggeri internazionali del 28% (un milione 722 mila passeggeri). Turkish Airlines nel 2012 ha tra-

Nel network Nantes, Lille e Parigi Orly

Transavia.com rilancia da Venezia

sportato ben 329 mila 500 passeggeri da e per Milano e nei primi quattro mesi del 2013 è stata registrata una significativa crescita rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, con un incremento del 22,9% del numero dei passeggeri. «La Turchia – spiega Mehmet Fatih Ozluk, general manager Milano di Turkish Airlines – grazie alla varietà dell’offerta e alle sue infinite attrattive, ha registrato nel 2012 quasi 31 milioni e 800 mila visitatori provenienti da tutto il mondo. Moltissimi, inoltre, sono i viaggiatori che rag-

giungono la nostra nazione per motivi di lavoro. Questo nuovo volo per Sabiha Gökçen è la tempestiva risposta di Turkish Airlines alla crescente richiesta di collegamenti aerei per sostenere e facilitare le relazioni commerciali dei poli manifatturieri e dei centri

“Facilitiamo e sosteniamo le relazioni commerciali tra il Nord-ovest d’Italia e la Turchia

Mehmet Fatih Ozluk

AMSTERDAM - Transavia.com rilancia sull’estate italiana attraverso il rafforzamento del network operato dagli aeroporti di Treviso e Venezia. Le novità riguardano principalmente lo scalo di Venezia con l’apertura dei voli per Lille, Nantes e Parigi Orly. In particolare Lille sarà raggiunta due volte a settimana nelle giornate di lunedì e venerdì. Martedì, giovedì e domenica sono invece i giorni in cui si volerà a Nantes. Il volo Venezia-Parigi Orly, che dal prossimo 24 giugno diverrà giornaliero, al momento è operato tutti i giorni ad esclusione del martedì e giovedì. Altra novità italiana per la compagnia aerea low cost olandese membro del gruppo Air France- Klm, è il trasferimento dallo scalo di Treviso a quello di Venezia del volo in arrivo da

12,7 mld $ Previsione

d’affari del Nord-Ovest Italia con quelli in Turchia». Soddisfazione anche da parte di Sea: «L’introduzione del quinto volo di Turkish Airlines da Malpensa per Istanbul rappresenta un’ulteriore possibilità di raggiungere la capitale turca, ma per la prima volta collega Milano con l’aeroporto di Sabiha Gökçen che si trova nella parte asiatica della città turca. - aggiunge David Crognaletti, direttore aviation business development Sea -. La scelta di Turkish Airlines conferma la fiducia in Malpensa riconoscendo l’importanza di un’area che si prepara a essere sempre più attrattiva in vista anche dell’Expo».

Eindhoven, operato di martedì, giovedì e sabato. Confermato invece il volo giornaliero da Treviso per Amsterdam. «Per transavia.com è fondamentale promuovere le destinazioni del proprio network di collegamenti, soprattutto in un mercato altamente ricettivo come quello italiano – afferma Roy Scheerder, chief commercial officer della compagnia – per questo siamo orgogliosi del programma operativo per l’estate 2013 dagli aeroporti di Treviso e Venezia. Questi voli rappresentano un’eccellente possibilità per far conoscere mete alternative al turista italiano. Un investimento importante che realizziamo grazie alla collaborazione di Cim Air, il nostro partner commerciale di riferimento per il mercato italiano».

5%

Incidenza ancillary revenue volta nella storia in cui viene superata la soglia dei 3 miliardi. «Il fatto di generare comunque profitti con il costo del carburante a 108 dollari a barile (lievemente più basso rispetto alla media di 111,8 dollari dell’anno scorso, ndr) e un’economia ancora debole è un risultato. Migliori performance operative consentono ai vettori di restare in nero, ci sono infatti più passeggeri sui posti disponibili e per la prima volta il load factor medio dell’industria raggiungerà l’80,3%, 6 punti percentuali in più rispetto ai livelli del 2006. E con i ricavi ancillary al 5% (erano soltanto lo 0,5% nel 2007), è chiaro che le compagnie hanno trovato nuovi modi per aggiungere valore all’esperienza di viaggio e supportare l’ultima riga di bilancio».

Notizie

In 10 righe - Lot

Lot ha inaugurato il nuovo collegamento non stop da Varsavia a New York Jfk con il B787 Dreamliner, insieme a quelli su Chicago e Toronto. Lot è la prima compagnia aerea europea a mettere in servizio il Dreamliner, che ha ordinato per un totale di otto esemplari, tre dei quali già consegnati. La consegna del quarto velivolo avverrà alla fine di questo mese. Il Dreamliner Lot dispone di 18 posti in Elite Club (business class), 21 in Premium Club (premium economy) e 213 in economy class.

- Finnair

Finnair lancia una nuova tariffa estiva per volare a Bangkok in business class, a partire da 1.593 euro (tariffe tasse incluse per voli a/r, service fee esclusa e soggetta a restrizioni, disponibilità posti limitata e cambi senza preavviso). Il biglietto a/r con partenza da Milano o da Roma, è acquistabile fino al 27 giugno 2013 e potrà essere utilizzato per un viaggio fino al 13 giugno al 30 settembre 2013.

7


Quotidiano

14 giugno 2013

www.travelquotidiano.com

Trasporti Nuovo piano di ristrutturazione

Air France-Klm cambia rotta sul medio raggio

PARIGI - Air France avvia una seconda fase di ristrutturazione che riguarderà il corto e medio raggio ma anche l’attività cargo, e le cui grandi linee saranno svelate il prossimo settembre. La prima fase, caratterizzata dal lancio delle basi di Marsiglia, Nizza e Tolosa e dall’aumento della produttività del personale di bordo, non è bastata a portare in equilibrio la rete di corto e medio raggio. «Incontreremo questo mese i sindacati per discutere tutte le misure da adottare» ha dichiarato Alexandre de Juniac, ceo di Air France-Klm a margine dell’assemblea generale di Iata che si è svolta a Città del Capo. Nuove misure taglia-costi sembrano inevitabili, a partire dalla messa a terra di quattro velivoli a partire dall’avvio del prossimo

orario invernale, e riguarderanno «tutti gli scali, compresi quelli di Marsiglia e della Corsica» ed è previsto anche il trasferimento di alcune attività a transavia.com, la filiale low cost del gruppo, e a Hop, la compagnia aerea regionale creata recentemente da Air France. Al di là delle attese per il nuovo piano, gli impegni finanziari di Air France-Klm per tornare all’utile nel 2013 e ad una redditività “significativa” nel 2014, non vengono messi in discussione, anche se l’obiettivo iniziale di un ritorno in equilibrio del network di medio raggio nel 2013 è stato abbandonato. «Non stiamo cambiando la guida - ha concluso Juniac, pur non volendo avanzare alcuna previsione per l’anno in corso -. La situazione è troppo incerta e voglio mantenere gli impegni presi».

Per le adv la possibilità di vendere i pacchetti dell’operatore Canada Manager: quote catalogo commissionabili al 10% di MARCO DE ROSSI

ROMA – Continua il momento magico di Air Transat, vettore di linea e vacanze canadese, che effettua collegamenti fra l’Italia e il Canada con 15 voli settimanali (tutti disponibili in gds) da tre città diverse: 6 per Toronto e 5 per Montreal da Roma-Fiumicino, 1 per Toronto e 2 per Montreal da Venezia, e 1 per Toronto da Lamezia Terme. Tutti i collegamenti sono no-stop, effettuati con Airbus A330 e A310, sei dei quali con la cabina completamente rinnovata e dotata di sedili più comodi per i viaggi a lungo raggio. Nel 2012 la compagnia canadese, che in Italia opera solo come vettore di linea ed effettua i collegamenti solo da aprile ad ottobre (per l’inverno si vola da Parigi), ha trasportato 3 milioni di passeggeri nel mondo, collegando 90 destinazioni in 25 paesi diversi con una flotta di 22

Inizio 2013

Trimestre da record per Delta ATLANTA - Nel primo trimestre del 2013 Delta ha registrato i migliori risultati degli ultimi dieci anni per questo periodo. Il profitto netto, escluse le voci straordinarie, è stato di 85 milioni di dollari, con un miglioramento di 124 milioni di dollari rispetto all’anno scorso. Il ricavo operativo di Delta è cresciuto di 87 milioni di dollari (+1%) con un load factor dell’81,2%. «I risultati di questo trimestre sono i migliori in assoluto da dieci anni a questa parte» ha detto Richard Anderson, ceo di Delta Air Lines. «Con una base finanziaria solida e iniziative come l’espansione all’aeroporto La Guardia, l’investimento con Virgin Atlantic e il nuovo T4 al Jfk di New York siamo ben posizionati per generare miglioramenti significativi nei profitti di Delta».

8

Air Transat conferma le attese sull’estate

“perL’area del Centro-sud Italia riveste noi un ruolo fondamentale ” Tiziana della Serra

aeromobili. «Le nostre tariffe sono altamente concorrenziali – spiega Tiziana della Serra, direttore marketing di Air Transat Italia (nella foto con Gilles Martin, direttore vendite e distribuzione lungo raggio del vettore) – ed hanno un elevato rapporto qualità prezzo». Un Roma-Toronto parte da 515 euro, tasse incluse, ed il servizio a bordo è eccellente, c’è perfino il Kid’s club per i bambini. Diventa però a pagamento l’assegnazione del posto, da 20 a 65 euro per sedersi in quello preferito, corridoio, finestrino o all’uscita di sicurezza. Quanto al rapporto con le agenzie, «noi offriamo una commissione del 5%

all’intermediazione - ricorda Tiziana della Serra . Puntiamo molto sulla stagione estiva 2013, e l’aver riconfermato tutti i nostri voli in partenza da Roma per il Canada, dimostra l’importanza fondamentale dell’area del centro-sud sul mercato italiano». «Inoltre - ha aggiunto – con Canada Manager, tour operator specializzato nel Paese, gli agenti potranno avere l’opportunità sia di documentarsi sul Canada, sia di proporre i pacchetti turistici studiati appositamente per conoscerne tutte le bellezze e soddisfare le esigenze della clientela. Le quote catalogo sono commissionabili al 10%». Air

15

Voli settimanali Italia-Canada

22

Aeromobili in flotta

5% Commissione

agenti di viaggio Transat è stata eletta migliore compagna aerea per i viaggi vacanze all’annuale World Airline Award di Skytrax, ed è stata classificata al primo posto da un indicatore di prestazione ambientale, l”Atmosfair airline index”, nella categoria delle linee aeree a lungo raggio, per quanto riguarda l’inquinamento, grazie ad una accorta gestione del combustibile e della manutenzione degli aerei.

Profitti per 64 milioni di euro nel progetto di bilancio. In calo il traffico passeggeri, penalizzato dalla performance dei voli Schengen

Sea mantiene la strada dell’utile nel 2012 MILANO – Sea ha approvato il progetto di bilancio 2012 con una crescita dei ricavi che si sono attestati a 721 milioni di euro (+9,1% rispetto al 2011), portando l’ebitda a 146,6 milioni di euro, in aumento del 19,5% rispetto all’esercizio precedente. A fine anno l’utile di gruppo è pari a 64 milioni di euro (+22%). Su tale risultato ha inciso positivamente la definizione transattiva delle pendenze con il Gruppo Alitalia in amministrazione straordinaria per un importo pari a 13,8 milioni di euro. In particolare il consiglio di amministrazione della controllata Sea Handling, tenuto conto dei pareri espressi dai propri consulenti legali, ha approvato il bilancio senza prevedere alcun accantonamento in relazione a quanto disposto dalla decisione della Commissione europea del 19/12/2012. I risultati sono stati conseguiti con il supporto di

tutte le business unit, in particolare il contributo maggiore, al netto dei lavori su beni in concessione, è quello del segmento aviation, che con ricavi pari a 320,4 milioni di euro, rappresenta il 44,4% dei ricavi consolidati, su livelli superiori a quelli del 2011 (290,4 milioni di euro, pari al 43,8%). L’area non-aviation con 169,1 milioni di

721 mln Ricavi 2012, +9,1%

23,5% Incidenza ricavi non-avio

-2,3% Passeggeri 2012/2011

euro di ricavi, rappresenta il 23,5% dei ricavi di gruppo. L’incidenza degli altri segmenti di attività vede l’handling con ricavi per 107,3 milioni di euro (112,3 milioni nel 2011) e l’energia che presenta ricavi per 35,3 milioni di euro (32,6 milioni nel 2011), pari rispettivamente al 14,9% e al 4,9% dei ricavi consolidati. Nel 2012 i passeggeri movimentati sono stati 644 mila, pari ad un calo del 2,3%: su questo ha influito «la performance negativa registrata sulle rotte Schengen (-4,9%) che è stato parzialmente compensato dalla performance registrata sulle tratte non-Schengen, che hanno evidenziato una crescita del 4,5% dei passeggeri, sostenuta sia dall’incremento del traffico sulle rotte europee non Ue (+19,9%), che dall’aumento sulle direttrici intercontinentali (+4,2%)». Le rotte intercontinentali hanno registrato gli incrementi di traffico più signi-

ficativi sono il Medio Oriente (+14%) e l’Estremo Oriente (+2,4%), trainati dall’andamento delle rispettive economie, l’Africa (+3,1%), grazie alla ripresa dei voli verso le aree del Mediterraneo (significativamente penalizzate dalle tensioni geopolitiche del 2011), e il Nord America (+4,7%), che ha beneficiato dell’incremento delle frequenze da Milano verso gli USA avviato dalla seconda metà

del 2011 e proseguito nel 2012. Nell’esercizio 2012 sono stati realizzati investimenti complessivi per 117,4 milioni di Euro (+17%), che riguardano per la gran parte il completamento del corpo centrale del Terminal 1 e la messa in esercizio del terzo satellite di Milano Malpensa (inaugurato a gennaio 2013). Sono proseguiti anche i lavori per lo sviluppo dell’aerea cargo di Milano Malpensa.


Quotidiano

14 giugno 2013

www.travelquotidiano.com

Alberghi

Notizie

In 10 righe

- Starwood

- Nh Hoteles

- Meliá

I ricavi trimestrali di Nh Hoteles al 31 marzo 2013 ammontano a 273,6 milioni di euro contro i 284,5 di un anno fa, con un tasso di occupazione in crescita del 4,4% anno su anno. Considerando che l’anno scorso alcuni alberghi sono stati esclusi dal portfolio Nh e che le vacanze di Pasqua nel 2013 sono cadute a marzo invece che in aprile come nel 2012, le vendite sono diminuite del 3,4%. L’Europa centrale continua a mostrare segni di solidità, mentre l’andamento delle Americhe è peggiorato.

Meliá Hotels International ha inaugurato nel 2013 nuovi hotel in America Latina, Europa e Medio Oriente e ora annuncia l'apertura, tra 24 mesi, del Gran Meliá Riyadh in Arabia Saudita, attualmente in costruzione nel quartiere Cairo Square, nel cuore della capitale saudita. L'albergo offrirà 252 camere, diversi ristoranti, una spa e un centro congressi di circa 2.500 mq. Per il suo primo hotel in Arabia Saudita, Meliá ha collaborato con il gruppo Al Ajlan. Nel 2012 il revPar di Meliá è cresciuto del 7,9%.

Starwood Hotels & Resort aprirà 20 nuovi hotel in Cina nel 2013. Avendo raddoppiato la sua presenza nel paese negli ultimi tre anni, Starwood conta adesso 120 hotel ed oltre cento in via di realizzazione. Il presidente e ceo di Starwood, Frits van Paasschen, che si trova in questi giorni in Cina per partecipare al Fortune Global Forum di Chengdu, ha dichiarato che la società aprirà un nuovo hotel ogni 20 giorni e che il 70% degli hotel in costruzione o in via di sviluppo sorgeranno in città secondarie.

Fatturato in linea con il 2011, miglior risultato di sempre, e utile per 6 milioni di euro. Ottimismo per il futuro

Starhotels consolida i numeri FIRENZE - Starhotels archivia il bilancio consolidato 2012 con un utile d’esercizio pari a 6 milioni di euro, in linea con l’anno precedente. L’esercizio è stato caratterizzato da una lieve flessione dei ricavi della Starhotels Spa e da un aumento dei ricavi nella controllata Castille Sas. «Per il gruppo Starhotels il 2012 è stato un anno positivo: abbiamo confermato lo stesso fatturato del 2011, che è stato il miglior fatturato della nostra storia aziendale - commenta Elisabetta Fabri, presidente e ad del gruppo -. Siamo soddisfatti dei risultati perché, pur non essendo sostenuti dall’andamento del mercato, abbiamo consolidato la nostra performance». La lieve flessione dei ricavi (meno 0,3 milioni di euro), l’incre-

6Utilemln € esercizio 2012

Sun Resorts

Ambre Hotel: ecco la formula all inclusive PORT LOUIS - Ambre Hotel, la nuova proprietà Sun Resorts a Mauritius, lancia la formula all inclusive, dal prossimo 1° novembre. Al tempo stesso Ambre Hotel assumerà anche la policy “adults only”, accogliendo solo ospiti a partire dai 16 anni di età. La distribuzione sul mercato italiano rimarrà invariata, ovvero, attraverso i principali tour operator che programmano la destinazione. Il 4 stelle si trova a Palmar, sulla costa orientale di Mauritius, a un’ora dalla capitale Port Louis e a 20 minuti dall’Isola dei Cervi: il resort è stato recentemente oggetto di importanti lavori di ristrutturazione per un investimento complessivo di oltre 10 milioni di euro.

10

mento dell’Imu rispetto all’Ici (circa 2 milioni di euro ) e l’incremento del costo delle utenze (per 1,1 milioni di euro) avrebbero dovuto generare una flessione dell’ebitdar pari a circa 3,4 milioni di euro. Grazie all’attenta gestione dei costi e all’incremento del ricavo medio camera, la flessione è stata invece nettamente inferiore, attestandosi a 1,2 milioni di euro, pari al 27,4%. Il tasso di occupazione è stato del 68,5%. Anche il revPar (ricavo per camera disponibile) ha mantenuto i livelli del precedente anno. «Abbiamo raggiunto anche altri obiettivi importanti in un periodo di turbolenza finanziaria. Tenuto conto degli investi-

8Investimenti mln €

ristrutturazioni 2012

menti effettuati, il rapporto tra indebitamento netto e l’ebitda è migliorato, passando dal 4,8 del 2011 al 4,6 del 2012. Possiamo guardare al futuro con consapevole ottimismo, se sostenuti da azioni di governo, da politiche comunitarie mirate alla ripresa economica e alla salvaguardia del tessuto produttivo italiano – prosegue Elisabetta Fabri – e confermare la nostra volontà di crescita, secondo un ponderato disegno di espansione in Italia e all’estero, incrementando occupazione e investimenti». Nel 2012 Starhotels ha effettuato investimenti per circa 8 milioni di euro che hanno interessato, prevalentemente, 40 camere del Castille a Parigi

68,5% Tasso di

occupazione

“ Confermiamo la volontà di investire all’estero e in Italia e creare occupazione

Elisabetta Fabri

e lo Starhotels Michelangelo di Roma con la ristrutturazione completa di 98 camere; la ristrutturazione delle restanti 81 camere del Michelangelo di Roma, dovrebbe concludersi entro questo giugno. Con un investimento di circa 156 milioni di euro negli ultimi nove anni, il gruppo ha portato

le proprie strutture all’avanguardia sia dal punto di vista tecnologico che qualitativo, posizionandosi come leader nel segmento del 4 stelle in Italia.

Un anno nel segno della qualità FIRENZE - Oggi il gruppo Starhotels conta 22 alberghi tra cui 5 strutture di particolare pregio. Nel corso del 2012 l’azienda ha raggiunto importanti obiettivi e riconoscimenti anche a livello internazionale. Il Castille di Parigi ha ottenuto la quinta stella dal Bureau Veritas, agenzia internazionale che certifica la qualità di strutture e servizi; Starhotels Echo di Milano è stato invece premiato per il miglior progetto di design eco compatibile con l’European hotel design awards di Londra. Il presidente Elisabetta Fabri è stata insignita con il Premio imprenditore dell’anno di Ernst&Young nella sezione “Trade and Services”. Infine l’Istituto tedesco qualità e finanza, che ha svolto un’indagine sui Service Value, ha identificato Starhotels come prima compagnia alberghiera italiana categoria Premium.

Le proposte fiorentine del gruppo incentivano il segmento di mercato che appare in ripresa

Hilton Florence Metropole, più spazio al Mice di MANUELA CUADRADO

MILANO - Segnali di ripresa sul fronte Mice per Hilton: Daniele Fabbri, hotel manager dell’Hilton Florence Metropole dal 2011,dichiara infatti che ad oggi «circa il 28-30% del giro d’affari è rappresentato dal segmento Mice, in ripresa rispetto ai mesi passati. Il 3 6 37% proviene i n vece

dal segmento leisure; il resto da gruppi ed eventi sociali come concerti o raduni». La struttura congressuale del Metropole include due sale meeting da 500 mq ciascuna, tre salette più piccole con pareti modulabili sullo stesso piano e sale più piccole al piano terra, raggiungibili in auto per il carico e scarico merci; una posizione privilegiata, ben connessa al centro ma facile da raggiungere in auto, hanno contribuito a far conoscere il Metropole, specie all’estero: è infatti la soluzione ideale per chi viaggia in auto e quindi per tutti i turisti stranieri che scelgono il fly&drive. Daniele Fabbri è all’Hilton Florence Metropole dal 2011, ovvero

30% Incidenza Mice

sul giro d’affari

+10% Crescita room revenue 2012 rispetto al 2011 da quando Hilton ha acquisito il management diretto dell’hotel, prima affidato alla proprietà. Precedentemente ha lavorato presso il Molino Stucky di Venezia, una delle punte di diamante della

“piùNel12%2012 abbiamo avuto un di occupazione camere Daniele Fabbri

L’offerta Hilton Garden Inn FIRENZE - Hilton è presente a Firenze anche con una seconda struttura, l’Hilton Garden Inn Florence Novoli, nella frazione di San Donato, situato vicino all’Università e a soli 15 minuti dal centro; un hotel dalla solida vocazione business ma con interni accoglienti che lo rendono appetibile anche per il leisure. Ottimo per eventi fino a 168 persone, l’hotel dispone di un ampio parcheggio in grado di ospitare fino a 100 vetture (per 121 camere!) e porta avanti un piccolo esperimento apprezzato dalla clientela: l’ospite trova il minifrigo della propria camera vuoto. Vicino alla reception c’è però un piccolo emporio in cui può trovare di tutto, dai piatti pronti congelati al deodorante fino alle bevande alcoliche o analcoliche. catena alberghiera in Italia. Continua Fabbri: «Cerchiamo di venire incontro alle aziende con benefit come il transfer da e verso l’aeroporto. C’è una risposta del mercato ai nostri input anche se sicuramente c’è ancora molto che possiamo fare. Nel 2012 abbiamo avuto un +12% di occupazione camere e un +10% di room revenue rispetto all’anno precedente. Per il 2013 non abbiamo ancora

dati definiti ma i mesi migliori per il Mice sono stati gennaio e aprile, tradizionalmente meno interessati da eventi e congressi, segno di un nuovo modo di guardare al segmento da parte di aziende e organizzatori. Privilegiamo il lavoro con le agenzie piuttosto che con il cliente finale e organizziamo anche educational per dare modo ai partner di visitare personalmente la struttura».


Quotidiano www.travelquotidiano.com

14 giugno 2013

Mondo Il focus per il 2013 si concentra su itinerari golosi e short break alla scoperta delle località meno note

-0,3% Flessione 2012

testi di ALBERTO CASPANI

italiani a Bruxelles

+19% Pernottamenti italiani 2010-2011 a Bruxelles

+12% Pernottamenti italiani 2010-2011 in Vallonia

Bruxelles e Vallonia proiettati verso i long week-end

BRUXELLES - Cambia la guida, non la rotta. Presentatasi ufficialmente all’ultimo Premio stampa organizzato dall’ufficio belga per il turismo, la nuova direttrice Silvia Lenzi è ora affiancata anche da Amalia Brancart, assistente e responsabile trade appositamente giunta da Bruxelles lo scorso febbraio. Un tandem tutto rosa, dunque, dopo gli anni di guida e successi sotto Giovanni Ciraolo, tornato alla base per occuparsi di marketing. tor, come dimostra la «Dal momento che le camscelta di pagne promozionali del nospinstro ufficio hanno valenza gere gli biennale - ha subito chiarito la Lenzi - il 2013 seguirà il solco della stagione precedente, caratterizzata da focus sugli itinerari golosi nella capitale e in Vallonia, così come su minitour durante i long week-end nelle aree meno conosciute. Quest’ultima è infatti la formula privilegiata soprattutto dalle famiglie e dai giovani in visita nel nostro Paese: un approccio che ben si presta anche alla collaborazione con agenzie e tour operaAmalia Brancart

itinerari delle birre trappiste insieme a King Holidays». Grazie all’individuazione di temi specifici, infatti, è possibile trasformare facilmente un breve soggiorno in una vacanza vera e propria di

Appuntamenti per tutti

circa una settimana, con costi inferiori ai 600 euro (affitto auto incluso) e tappe insolite: Dinant, ad esempio, ma anche Rochefort, Bouillon o Chimay (fra le più rinomate sedi nella produzione di birra e formaggi). La strategia, rivelatasi

“conCollaboriamo i tour operator lanciare itinerari alternativi

Silvia Lenzi

vincente nel biennio 2010-2011, ha permesso di conseguire una crescita dei pernottamenti italiani del 19% a Bruxelles, così come del 12% nel resto della Vallonia, ma al tempo stesso di contenere in modo efficace le conseguenze della scorsa e difficilissima stagione, chiusasi con una flessione di appena lo 0,3% sulla capitale e dell’8% in Vallonia. «Prendiamo questi dati senza troppo drammatizzare, ma soprattutto come stimolo per rafforzare la nostra strategia di comunicazione, rivelatasi particolarmente apprezzata laddove riesce a valorizzare il punto di vista personale, il consiglio amico, l’approccio informale, l’emozione. Caratteristiche che ci hanno poi spinto a premiare i servizi giornalistici capaci di esprimere meglio questa sensibilità, come il diario di viaggio sulle città della Vallonia pubblicato da Andrea Pessone (ilreporter.com), l’ironia gastro-

BRUXELLES - Anche nel 2013, belgioturismo.it dedicherà ampio spazio alla sezione “Bruxelles in famiglia”, oltre che a “In viaggio con le amiche”, insistendo poi sull’apprezzata formula quiz in Facebook (32 mila 400 contatti). Comunque, non si perderanno di vista grandi appuntamenti istituzionali come le celebrazioni per i 200 anni dalla battaglia di Waterloo e le manifestazioni a Mons, capitale della cultura: momenti clou del 2015, su cui già si sta preparando il terreno. Con l’implementazione dei voli da tutt’Italia (Brussels Airlines ha lanciato quest’anno il terzo collegamento da Linate, così come da Palermo) e un articolato piano di promozioni alberghiere, il Belgio è pronto a domare la crisi. nomica di Severino Colombo (Style) o il tono suadente di Alessandra Sessa nel descrivere le tentazioni del cioccolato (ilsole24ore.com)».

11


Russia

a cura della redazione

SPECIALE

14 giugno 2013

118.000

Arrivi italiani nel 2012

8,2 mln

Turisti stranieri nel 2012

20 mln Turisti stranieri entro il 2025

Treni

Comparto ferroviario in forte sviluppo

12

In settembre verrà inaugurato l’anno incrociato del turismo Italia-Russia. Se gli arrivi provenienti dal Belpaese si attestano ancora sotto una certa soglia, 118 mila nel 2012, in calo del 5% il leisure mentre cresce del 15% il business (dati diffusi da Rosstat), una serie di progetti che coinvolgono l’intera filiera turistica costituiscono un piano strutturale per raggiungere un obiettivo quanto mai concreto: 20 milioni di turisti stranieri entro il 2025, così da moltiplicare gli attuali 8,2 milioni. Nel dettaglio, l’idea avanzata da Aleksandr Radkov, a capo dell’Agenzia federale russa per il turismo, è quella di attrarre nuovi turisti anche attraverso una diversificazione dell’offerta che deve avvenire mediante l’affermazione di una nuova tipologia di prodotti. «Ci aspettiamo che gli operatori internazionali siano pronti a cogliere le grandi opportunità dischiuse. Penso ad esempio alla possibilità di fly&drive su circuiti di nicchia come la via verso la depressione Caspica da Mosca, l’esplorazione della Penisola di Kola da San Pietroburgo o Murmansk, lo straordinario Chujskij Trakt fra i resti archeologici dell’Altaj nella Siberia centrale, o la piccola repubblica buddhista di Calmucchia nel sud della Russia europea. L’eco-sensibilità spinge i giovani ad esplorare i circuiti ciclistici nelle zone poco conosciute, presso il lago Bajkal o lungo gli Urali (con pacchetti settimanali che si aggirano attorno ai 600 euro), oltre a promuovere nuove forme d’ospitalità (a Mosca ha recentemente aperto il primo bike-hostel “Rezidencija BikeFF”)». Per quanto riguarda i collegamenti, considerata la vastità del territorio, lo sviluppo della rete è stato concepito in modo da poter unire i centri urbani alle regioni limitrofe, poco battute dal turismo nostrano, anche attraverso le linee dell’alta velocità. Peraltro, i treni ultrarapidi riguarderanno anche la

Transiberiana, che con un investimento pari a 20 miliardi di euro, entro i Mondiali di calcio del 2018, saranno disponibili sulla Mosca-Ekaterinenburg. «Lo scorso maggio abbiamo firmato un memorandum d’intesa con Metropolitana Milanese per la riqualificazione di 54 chilometri del Piccolo anello ferroviario di Mosca, grazie al quale sarà possibile spingersi comodamente fuori dalla capitale e prendere contatto con la “provincia” russa» spiega Mikhail Baidakov, presidente della banca d’affari delle Ferrovie Russe Rzd. «Con il primo Sapsan, lanciato a fine 2009 - osserva Vladimir Yakunin, presidente di Rzd - i collegamenti da Mosca a San Pietroburgo via Nizhnij Novgorod hanno quasi soppiantato quelli aerei, con un tasso d’occupazione medio dell’85% e un flusso di 3 milioni 53 mila passeggeri solo nel 2012. Allo stesso modo crescono i viaggi fra Helsinki e San Pietroburgo grazie al modero treno Allegro. Così come i servizi di Aeroexpress, i treni rapidi di raccordo fra aeroporti e città, che sono stati adottati anche a Sochi e Vladivostok, mentre sono in arrivo a San Pietroburgo e Kazan». In fermento anche il settore aereo, che punta sullo sviluppo degli aeroporti, tra cui quello di Sheremetevo: 200 milioni di dollari d’investimento, per 40 milioni di passeggeri in più, mentre si attende di usufruire anche del nuovo terminal nord entro il 2015. Nel 2012 sono stati anche implementati i collegamenti con l’Italia, grazie alla doppia tratta Torino - Mosca e Bergamo - Mosca, operata da S7 Airlines, la terza compagnia del Paese. Aeroflot e Transaero si stanno muovendo, invece, nell’ambito low cost, dove peraltro è possibile che diventi il principale riferimento Red Wings, il cui rientro in servizio è atteso a breve. Da parte sua, non si fa certo cogliere impreparato il comparto ricettivo.

Abbiamo innumerevoli potenzialità turistiche ancora tutte da sfruttare

Alexsandr Radkov


Quotidiano www.travelquotidiano.com

14 giugno 2013

Speciale Russia Ospitalità, strutture in aumento

IL DIAMANTE (Quality Group) Positivo

Andamento booking luglio e agosto 2013

“unSiincremento prospetta

Secondo

di 5 mila camere solo a Mosca

Marina Usenko

«L’offerta russa è povera di strutture d’alto livello - dichiara Marina Usenko, responsabile della società di consulenza Jones Lang LaSalle Hotels - tuttavia la svolta è alle porte: il settore è cresciuto del 12% nel 2012. Del resto nel 2012 sono stati aperti a Mosca due hotel di fascia media (+35% per la categoria), il Mercure Arbat e l’Azimut Mosca Tulskaya (397 camere in totale). Fra tre anni è atteso il primo hotel del gruppo Morgans Hotel per un totale di 160 camere nel quartiere degli affari. Da un punto di vista complessivo si prospetta la creazione di circa 5 mila camere nella capitale (in maggio gli arrivi sono cresciuti del 30% rispetto allo stesso periodo del 2012), sebbene le sedi più appetibili siano ora la Sochi delle Olimpiadi (a fine anno apriranno due Swissotel) e la Kazan delle Universiadi (un altro Swissotel entro il 2016)». Per promuovere la comunicazione sul Paese, il governo russo ha rafforzato la sua collaborazione col gruppo Russia Beyond The Headlines/Rossyskaya Gazeta, responsabile delle pubblicazioni all’estero dedicate al Paese. «Da maggio i nostri supplementi internazionali, fra cui RussiaOggi in Repubblica - dichiara Evegenij Abov, direttore di Rbth - potranno essere consultati su internet o su dispositivi mobili, mediante NewspaperDirect». Una grande novità avvicina l’Italia alla Russia: infatti dal prossimo mese di settembre il portale RussiaOggi.it verrà arricchito di una nuova sezione turistica, grazie alla quale verranno poste le basi per la costituzione di un eventuale ente di rappresentanza in Italia che esprima concretamente il successo dell’anno incrociato ItaliaRussia.

L’operatore Telefono booking: 011 2293111

Prodotto di punta «I tour di gruppo in esclusiva, tutti con partenze a date fisse, mezza pensione, g u i d a l o c a l e i n i t aliano. In particolare il t o u r d i g r u p p o p i ù r ichiesto è “Splendori di San Pietroburgo e Mosca” di 7 giorni, a partire da 1095 euro».

Qual è l’andamento delle prenotazioni? «L’andamento delle prenotazioni - spiega Stefania Rossi, pm Russia de Il Diamante - è buono soprattutto per i mesi di luglio e di agosto. Nel 2012 il prodotto Russia è stato il secondo quanto a fatturato per Il Diamante». La novità di prodotto? «Tra le novità segnaliamo il tour di gruppo in esclusiva “I tesori dell’Anello d’Oro” di otto giorni, che abbina Mosca e San Pietroburgo agli antichi principati di Suzdal, Vladimir e Bogoljubovo, a un prezzo interessante a partire da mille 380 euro. Si svolge soltanto in luglio e agosto e il prezzo è contenuto perché si sono scelte delle sistemazioni alberghiere più semplici. Abbiano aggiunto anche una nuova parte chiamata Russian Adventure, con proposte in terre nuove appena aperte al turismo. Novità anche i soggiorni mare a

Fatturato Russia sul totale 2012 de Il Diamante Jalta, sul mar Nero, meta dei nobili che svernavano in questa località approfittando del clima mite. Il Diamante ha selezionato alcune proposte alberghiere di diversa categoria. Nuovo è anche il tour individuale in Kazakistan, di sette giorni, che si svolge tra Almaty e Astana, tra riserve naturali, canyon e moderne architetture».

Il plus «Abbiamo mantenuto in molti casi i prezzi dello scorso anno. Punto di forza sono tour di gruppo in esclusiva, a date fisse e con guida in italiano e la grande conoscenza della meta».

ENTOUR +10%

Obiettivo 2013 di fatturato

Abbinamenti

Possibili fra Russia e altre mete limitrofe

L’operatore Telefono booking: 06 58332321 email: booking@entour.it

Prodotto di punta «Il nostro classico programma ‘’Betulla’’ c h e c o m p r e n d e l a v isita di Mosca e San Pietroburgo».

Qual è l’andamento delle prenotazioni? L’andamento è buono - afferma Enzo Martino, responsabile commerciale di Entour -. Dopo l’avvio della stagione sulla destinazione Russia legata ai viaggi di “Primavera’’, abbiamo avuto un notevole incremento delle prenotazioni estive sia sulle date riportate in catalogo, sia con specifiche richieste di gruppi ad hoc, specie sui nostri itinerari classici di otto e 10 giorni. Il nostro obiettivo per il 2013 è mantenere il trend dello scorso anno, con un eventuale ulteriore incremento del 10% sul fatturato». La novità di prodotto? «La novità di quest’anno sulla Russia è legata soprattutto alla diversificazione delle possibilità di sistemazioni alberghiere e di quotazioni secondo le esigenze della clientela, utilizzando ottimi hotel selezionati, sia di categoria 3 stelle superiore, sia di categoria 4 stelle superiore. Altra importante novità del catalogo

è la possibilità di costruire interessantissimi tour abbinando alla Russia anche alcune destinazioni limitrofe sulle quali operiamo da anni come tour operator: Scandinavia e Paesi baltici».

Il plus «Il plus principale riguarda la formula realmente “tutto compreso” fornita nei nostri pacchetti».

13


Quotidiano

14 giugno 2013

www.travelquotidiano.com

Speciale Russia KING HOLIDAYS

IL TUCANO +1%

Prodotto di punta

Crescita prenotazioni 2013 su 2012

« I v i a g g i i n K a mchatka, per l’estrema p a r t i c o l a r i t à e b e ll e z z a d e l l a d e s t i n azione».

Oltre 600

Persone già partite nel 2013

L’operatore Telefono booking: 06 36210300 e-mail booking@kingholidays.it

Prodotto di punta «Il prodotto di punta è il tour di gruppo a d a t e f i s s e “ E a s y R u ss i a ” , c o m b i n a t o M os c a e S a n P i e t r oburgo. Vanno bene anche i city break, in crescita il tour “San Pietroburgo, Mosca e l’Anello d’Oro”».

14

Qual è l’andamento delle prenotazioni? «L’andamento è soddisfacente - spiega Giancarlo Brunamonti, outgoing division manager di King Holidays -. Nei mesi primaverili abbiamo venduto molti pacchetti individuali per Mosca e San Pietroburgo, mentre con i mesi estivi crescono le prenotazioni per i viaggi itineranti. Rispetto al passato quest’anno abbiamo aumentato il numero di partenze dei tour e offriamo la sicurezza del prezzo garantito su tutti i circuiti principali. La programmazione comprende il classico combinato Mosca e San Pietroburgo, l’Anello d’Oro e la crociera sul Volga». La novità di prodotto? «Tra le novità il potenziamento dei combinati che includono Russia e altri paesi limitrofi, come Finlandia e Repubbliche baltiche, formula molto apprezzata anche per la scelta di utilizzare collegamenti via terra che consentono di vivere pienamente l’atmosfera dei Paesi attra-

versati». Ne è un esempio il nuovo “Gran Tour Baltico e Russia”, 16 giorni attraverso Vilnius, Riga, Tallinn, Helsinki, San Pietroburgo e Mosca, che si affianca ai collaudati “La Via degli Zar” (Helsinki, San Pietroburgo, Mosca) e “Triangolo Baltico” (Tallinn, Helsinki, San Pietroburgo). «Quanto ai soggiorni individuali, abbiamo riconfermato la formula dello scorso anno, che prevede la possibilità di scegliere tra pacchetti dinamici volo+soggiorno, costruiti al momento della prenotazione con le quotazioni migliori disponibili e pacchetti più strutturati che includono trasferimenti e visite guidate su base privata».

Il plus «Personalizzazione e cura estrema su tutta la programmazione, dagli itinerari alla selezione dei corrispondenti, compresa la scelta degli hotel».

L’operatore Telefono booking: 011 5617061 e-mail diegoc@tucanoviaggi.com

Individuali

La maggior parte della clientela Tucano

+10-15%

Obiettivo 2013 passeggeri in Russia

Qual è l’andamento delle prenotazioni? «Il booking sulla Russia estiva si sta muovendo in modo decisamente positivo - commenta il titolare de Il Tucano Viaggi Ricerca, Willy Fassio -. Si tratta di un prodotto per noi molto importante, che veicola una clientela interessata sia agli aspetti culturali sia a quelli naturalistici del grande Paese. Inserita all’interno della programmazione dedicata al Grande Nord, la nostra Russia è quella dei viaggi importanti, soprattutto per il periodo estivo, ideati per piccoli gruppi di massimo 10-12 passeggeri e volti alla scoperta di località insolite in compagnia di

Il plus Itinerari molto particolari e completi, anche di taglio naturalistico, in piccoli gruppi con accompagnatori altamente qualificati.

guide esperte. Gli itinerari sono molto particolari e completi; ad esempio la traversata Transmongolica e Transiberiana, della durata di 19 giorni, in partenza il 26 luglio». La novità di prodotto? «Ci stiamo ritagliando una buona posizione sul mercato grazie ai nostri itinerari lontano dai circuiti più noti. Da segnalare per esempio il viaggio di 16 giorni in Kamchatka, in partenza il 10 agosto in compagnia del geologo Marco Vinci, o l’itinerario nelle steppe siberiane della durata di 14 giorni (partenza il 10 agosto). E ancora, i gioielli della Carelia e le isole Solovetsky (10 giorni, partenza 3 agosto) o l’intramontabile transiberiana, in un tour di 17 giorni in partenza il 17 agosto. Il filo conduttore di tutte le nostre proposte resta sempre la cura estrema di ogni dettaglio e l’attenzione agli aspetti etnografici e naturalistici».


Quotidiano www.travelquotidiano.com

14 giugno 2013

Speciale Russia PER SAPERNE DI PIU’...

A

l suo 13° anno di programmazione delle crociere fluviali da Mosca a San Pietroburgo e viceversa, Giver Viaggi e Crociere anche per il 2013 offre al mercato italiano un prodotto unico, grazie all’esperienza acquisita in tanti anni di attività. «I passeggeri che viaggeranno con Giver - conferma il responsabile comunicazione, Andrea Carraro - possono infatti contare sull’organizzazione e sulla competenza di una direzione Giver Viaggi e Crociere e di uno staff operativo a bordo della m/n Lenin, una nave tre stelle superiore, dalle caratteristiche semplici e dagli spazi ridotti rispetto alle grandi navi che navigano sui mari. Proprio questa peculiarità consente però ai passeggeri di vivere un’atmosfera raccolta e unica. Giver offre inoltre la possibilità di degustare oltre alle specialità locali anche alcuni primi piatti all’italiana, grazie alla presenza di un cuoco italiano che Giver manda a bordo della m/n Lenin. Il pacchetto offerto da Giver è comprensivo dei voli di linea, di tutti i trasferimenti, della pensione completa a bordo, nonchè un pranzo in centro città a Mosca e San Pietroburgo, al fine di ottimizzare i tempi nelle due città più importanti dell’itinerario e le visite principali durante tutto il percorso. All’inizio o alla

fine della crociera è inoltre possibile effettuare estensioni di soggiorno individuale a Mosca o San Pietroburgo, o andare alla scoperta di altre tappe del famoso “Anello d’Oro”, oltre a Jaroslavl, che è già inclusa nell’itinerario della crociera. L’andamento delle vendite anche quest’anno ci conferma l’affezione della clientela italiana verso questo prodotto, grazie anche a un proficuo passaparola, facendoci registrare un incremento rispetto al 2012 pari al 15%».

M

algrado il 2013 sia cominciato lentamente rispetto al 2012, «il booking da marzo in poi ha registrato un’accelerata e le richieste di preventivo ottenute nei mesi precedenti si sono trasformate in prenotazioni di viaggi in Russia - commenta il titolare di Misha Travel, Domenico Scidone -. Attualmente registriamo una crescita del 10% circa rispetto al corrispondente periodo del 2012. Le ragioni di questo successo vanno in parte ricercate nella diminuzione dei competitor presenti sul mercato e in parte nella costante voglia di viaggiare manifestata dalla clientela, che non rinuncia alla vacanza anche in virtù dei prezzi competitivi che riusciamo a proporre. Diverse le novità di prodotto, a cominciare dai nuovi tour garantiti. Per venire incontro alle esigenze del mer-

cato, abbiamo contenuto i prezzi e snellito alcune proposte, in modo da avvicinare nuovi target di utenza come quello dei giovani. Stiamo inoltre studiando tour più brevi e convenienti, con prezzi anche al di sotto dei 700800 euro. Per questa ragione, accanto ai voli di linea utilizziamo anche i servizi delle low cost». Oltre al collaudato e sempre richiestissimo Mosca più San Pietroburgo, «abbiamo notato una buona richiesta anche per la regione di Ekaterinburg e per l’Asia Centrale, con la possibilità per esempio di abbinare il tour in Russia alla visita di Kazakistan o Uzbekistan. Riconfermato anche il viaggio in treno lungo la Transiberiana».

L

la Russia è proposta da Chiariva sia con tour di gruppo che individuali. «Tutte le nostre combinazioni sono molto flessibili - fa sapere Lorenza Oselin, direttore commerciale e marketing Chiariva by Vivamondo - e danno la possibilità di accontentare le richieste dei clienti sempre più attenti ai budget, senza scadere con la qualità dei servizi. Per chi desidera viaggiare in compagnia di clientela italiana, consigliamo il nostro tour di gruppo San Pietroburgo, di 8 giorni, partenze garantite minimo 2 persone e accompagnatore locale di lingua italiana. Prossime partenze 14 e 28 luglio e 4 e 18 agosto. Quote dei servizi a terra da 905 euro con sistemazione in hotel 4 stelle con prima colazione. Le proposte di viaggi individuali riguardano minitour combinabili anche tra loro: da San Pietroburgo (4 giorni, da 510 euro), da Mosca stessa combinazione (da 450 euro), minitour Anello d’Oro 2 giorni (da 645 euro) o 3 giorni (da 1090 euro)».

L

e vendite della Russia al momento, in termini di passeggeri, «si sono attestate sui numeri del passato anno - commenta il product manager Russia di Francorosso (parte del gruppo Alpitour), Bruno Sgobba -. L’elemento di cambiamento più importante che è stato rilevato è la tendenza alla prenotazione sottodata; il visto consolare, considerato in passato forte deterrente alla tendenza della prenotazione ravvicinata alla data della partenza, ora non lo è più. Le vendite del prodotto Crociera sul Volga, dopo un difficile 2012, in questa stagione stanno registrando ottimi risultati: oggi il mercato riconosce il reale valore di un prodotto di qualità come la motonave Repin. Per ultimo, si registra una buona performance sul volo Livingstone in partenza ogni venerdì da Verona. Nella stagione 2013 non ci sono novità di prodotto e l’assistenza sulla destinazione è uguale quella del passato, con cinque addetti italiani a Mosca, quattro a San Pietroburgo e due sulla motonave Repin. Sulla motonave, a differenza del 2012, è stato inserito uno chef italiano».

15


travel-quotidiano-14062013  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you