Page 1

ANNO XXV - N. 27 26 APRILE 2013

PREZZO PER COPIA EURO 0,10

GIORNALE DI INTERESSE PROFESSIONALE PER IL TURISMO - POSTE ITALIANE SPA - SPED.

Gabriele Bugio delinea l’andamento invernale di Alpitour e conferma lo sviluppo tecnologico. A PAGINA 3

Alpitour investe sull’It

IN

ABB. POST. D.L. 353/2003 (CONV.

Hahn Air concentrata sulle adv

IN

L. 27.02.2004, N° 46), ART. 1,

Hahn Air aumenta gli sforzi per far conoscere al meglio il proprio prodotto al maggior numero di agenzie. A PAGINA 4

La polemica: «Il nostro maggior azionista è l’Agenzia delle entrate»

Al turismo una quota dell’Iva Questa è una delle “proposte forti” presentate da Bernabò Bocca SORRENTO - E’ un Bernabò Bocca a tutto campo, quello che presiede la 63ª assemblea di Federalberghi. Si parte con le proposte. Bocca ne fa una che ci sembra interessante: destinare «una quota del gettito Iva, prodotto da tutte le imprese, non solo quelle terziarie, a favore del settore turismo». Ma la cosa non finisce qui. Il presidente di Federalberghi e neosenatore, se la prende con la pressione fiscale. «Siamo imprese statali a nostra insaputa - continua Bocca -: il nostro azionista

di maggioranza è l’Agenzia delle entrate. Tra Irap, Imu e imposta di soggiorno, Tares e altro le aziende non possono progettare alcun investimento». Fra le altre proposte la riforma dell’articolo 117 della Costituzione, per ridare una linea centrale alla promozione e allo sviluppo del turismo, ma anche il sostegno e il rafforzamento dell’Enit. Fra gli esponenti di base molto forte l’insofferenza alle Ota, ai loro margini e alla loro posizione sempre più dominante. A PAGINA 2

Multa di 400 mila euro per le credit card

SU QUESTO NUMERO DI TRAVEL LO SPECIALE TURISMO SU ROTAIA

DA PAG. 10 A PAG. 16

COMMA

1, CNS/AC-ROMA

Riflesso Auspico che il prossimo ministro del turismo sia Bocca. Così quando dovrà chiedere qualche provvedimento in sostegno del settore non dovrà fare altro che guardarsi allo specchio.

Air Dolomiti ridisegna il “sistema” VERONA – Un 2013 di cambiamenti per Air Dolomiti. La compagnia, che dal 2012 affronta un complesso cammino di rinnovo, lancia da Verona il progetto leisure, Air Dolomiti Holiday, e riorganizza flotta e network. «Rivaluteremo il business plan – dice il presidente Michael Kraus – e rinunceremo al collegamento da tanti piccoli scali verso gli hub. Ma dimostreremo che la nostra forza sul point-to-point è vincente». Quanto ai dipendenti in esubero «abbiamo previsto buone uscite e siamo in contatto con altri vettori per farli riassumere». A PAGINA 4

SU QUESTO NUMERO DI ROMA - L’Antitrust ha deciso che Ryanair dovrà pagare una multa di 400 mila euro per reiterata inottemperanza a una delibera che riguarda l’indicazione sul prezzo effettivo dei biglietti aerei. Secondo l’Antitrust Ryanair, dal dicembre 2012 fino al 7 febbraio 2013, ha introdotto un nuovo supplemento, denominato “Tassa carta di credito” per un importo pari al 2% del prezzo del servizio di trasporto selezionato dal consumatore.

TRAVEL

LO SPECIALE PERÙ DA PAG. 5 A PAG. 7

1


Quotidiano

26 aprile 2013

www.travelquotidiano.com

In primo piano «Siamo imprese statali a nostra insaputa: il nostro azionista di maggioranza è l’Agenzia delle entrate»

Golden share

I numeri della crisi del Settore Turismo (elaborazione Federalberghi)

“Il sistema creditizio deve uscire dalle stanze in cui si è chiuso e deve ricominciare a scommettere sulle imprese

Bernabò Bocca

-4,7%

il calo del numero dei lavoratori registrato nel primo trimestre del 2013 (rispetto allo stesso periodo del 2012). Nel 2012 il dato finale era stato pari al -3%. Quindi un drastico peggioramento in linea tendenziale. Nel dettaglio i lavoratori a tempo indeterminato sono diminuiti, nel primo trimestre 2013, del 3,8% e quelli a tempo determinato sono crollati del 6,1%.

-4,4 %

andamento dei pernottamenti del primo trimestre 2013 degli italiani

+3.7%

il timido incremento del dato degli stranieri per una flessione complessiva dell’1%.

-811 unità

il saldo tra nuove aperture e chiusure di imprese ricettive nel 2012

+4,8% -1,2% 6%

Il RevPAR (fatturato per camera) nel 2012 nel resto d’Europa Il RevPAR (fatturato per camera) nel 2012 in Italia Gap complessivo tra Italia ed Europa.

114 mld €

Consumi annui prodotti dal turismo italiano dei quali 30 mld € da parte della componente straniera.

375 milioni

Pernottamenti registrati ogni anno in Italia, dei quali 250 milioni negli alberghi.

467

Comuni in cui al momento è stata applicata l’imposta di soggiorno che tuttavia equivalgono a quasi il 50% della ricettività nazionale.

173 mln €

Le entrate per i Comuni nel 2012 , derivanti dall’imposta di soggiorno, mentre per il 2013 si prevede che salgano addirittura a 250 milioni di Euro. Tali importi costituiscono mediamente il 5% delle entrate tributarie dei Comuni e vanno a colmare buchi di bilancio, non venendo reinvestiti per migliorare la turisticità delle località medesime

di FRANCESCO GRANESE

SORRENTO - Nella cornice di Sorrento si è tenuto il convegno “Turismo 2013: quali sinergie per la crescita del settore?” appendice di approfondimento della 63ª assemblea ordinaria di Federalberghi. Oltre 220 albergatori, provenienti da tutta Italia, hanno ascoltato l'intervento del presidente Bernabò Bocca in un’atmosfera di forte attesa a tutti i livelli. Si snocciolano le cifre e sono tutti numeri in rosso per il 2013 salvo per il timido dato di incremento dei turisti stranieri verso il nostro Paese (+ 3,7%). Per il resto è notte sempre più fonda e il turismo italiano è quello che soffre di più anche perché si deve confrontare con concorrenti sempre più agguerriti. Bocca non esita a spingere sull'acceleratore quando stigmatizza la pressione fiscale: «Siamo imprese statali a nostra insaputa: il nostro azionista di maggioranza è l’Agenzia delle entrate. Tra Irap, Imu e imposta di soggiorno, Tares e altro le aziende non possono progettare alcun investimento». E sul fronte delle istituzioni si continua partendo “dall’alto“, chiedendo la modifica dell'articolo 117 della Costituzione avendo cura di precisare che «non intendiamo scippare le competenze all'Autorità regionale, ma che le

«Distribuire una quota dell’Iva globale all’industria turistica»

Quotidiano

competenze relative al turismo siano esercitate in maniera efficace nel quadro di un disegno unitario di sviluppo». In questo quadro non poteva certo mancare un netto attacco alla tassa di soggiorno (definita un “delitto perfetto” dal momento che il turista non vota) e un intervento sull'Enit per il quale si richiede che possa operare anche sul mercato interno per l'attività promozionale dal momento che il 56% della domanda verso le strutture ricettive deriva dall'Italia. Sulla lista di

“rilanciare Se si vuole sul l’economia del Paese bisogna passare dal turismo

Direttore responsabile GIUSEPPE ALOE Direttore editoriale DANIELA BATTAGLIONI

www.travelquotidiano.com

TRAVEL AGENT BOOK S.r.l.

2

Autorizzazione del Tribunale di Milano 793 del 30.11.1991 Spedizione in abb. postale (Pubblicità 45%)

serio

Bocca c'è ovviamente anche il sistema creditizio italiano chiamato a uscire «dalle stanze nelle quali si è rinchiuso» e a scommettere sulle imprese e a dare un contributo per la ripresa. Le soluzioni per queste gravi problematiche del settore turistico, per Bocca passano anche attraverso la destinazione di una quota del gettito Iva, prodotto da tutte le imprese non solo quelle terziarie, a favore del settore turismo. Il presidente di Federalberghi non ha infatti mancato di sottolineare che se si intende rilanciare l'economia italiana è necessario passare attraverso il turismo che è attività non delocalizzabile e che inevitabilmente alimenta le altre attività produttive presenti sul territorio. Solo così sarà possibile

DIREZIONE E REDAZIONE Via Merlo 1 - 20122 MILANO tel. 02/76316846 (r.a.) fax 02/76013193 AMMINISTRAZIONE ABBONAMENTI, REDAZIONE ROMANA Via La Spezia, 35 - 00182 ROMA tel. 06/70476418 fax 06/77200983

intercettare almeno una parte degli arrivi internazionali che, dal 2012 al 2030, passeranno da 1 a 2 miliardi. Mentre una delle poche note di plauso della giornata va all'adozione del Piano strategico per il Turismo della Boston Consulting che verrà a colmare, a mano a mano che sarà attuato, il vuoto di programmazione turistica che ha caratterizzato tutti gli ultimi governi. Problemi vecchi e nuovi cui si intende rispondere, da parte delle imprese turistiche e della Federalberghi, anche ricercando sinergie con altri comparti. Dopo l'intervento di Bocca e quello del presidente di Confcommercio Carlo Sangalli che ha parlato di un 2013 “durissimo” se il sistema politico italiano non si smuoverà dall'immobilismo in

TARIFFE ABBONAMENTI ANNUALI: ITALIA 50,00 - ESTERO 90,00 EURO VERSAM. SU C/C POSTALE N. 85638005 - ROMA CAUSALE DEL VERSAMENTO: «ABBONAMENTO A TRAVEL QUOTIDIANO»

Stampa Comunicare Srl Piazza Dalmazia, 6 - 0511 Terni

sui si trova, il Convegno è proseguito con un talk show condotto vivacemente da Antonello Piroso. Nel corso del quale, tra gli altri, Giovanni Malagò, presidente del Coni, ha illustrato le grandi opportunità per realizzare eventi sportivi di sicuro richiamo internazionale e non ha escluso un ritorno sull'idea di candidare Roma per un'edizione olimpica post 2020. Riccardo Villari, ex sottosegretario ai beni culturali, ha confermato la necessità di rendere più produttivo, tutelato e utile il nostro patrimonio artistico. Matteo del Fante, direttore Cassa depositi e prestiti ha dato alla platea un po' di respiro quando ha parlato dei 300 miliardi di euro che costituiscono il patrimonio dell'Ente e dei 18 miliardi in via di erogazione alle piccole e medie imprese sotto forma di

Concessionaria di Pubblicità Network & Comunication srl via La Spezia 35 - 00182 ROMA Tel. +39 06.70476418 Fax +39 06.77200983 Area manager centro sud Italia: Olga Vaglio info@travelquotidiano.com Uffici Milano tel. +39 02.76316846 - fax +39 02.76013193 Marco Ferri marco.ferri@travelquotidiano.com 334.6288424

finanziamenti. Marco di Luca, autore per la Boston Consulting del Piano strategico nazionale, ha sottolineato alcuni dati da brivido relativamente alla situazione in si trovava il portale italia.it: due "mi piace" sulla pagina fan di Facebook e dati di accesso definiti “ridicoli” al sito web. Infine un dato emerso in vari interventi che si sono succeduti, in primis quello del presidente Bocca: cresce ed è sempre più forte l'insofferenza da parte degli albergatori alle Ota, ai loro margini e alla loro posizione sempre più dominante mentre si intende intervenire per limitare l'effetto delle recensioni negative chiedendo il diritto di replica e il divieto di interventi anonimi definiti vere e proprie “diffamazioni”. Se è vero che "internet resta una opportunità e per questo la banda larga è fondamentale", è anche vero che per gli albergatori ci sono delle aree da riscoprire come quella della collaborazione con gli intermediari e dei produttori a (reale) valore aggiunto per comunicare meglio il territorio e l'esperienza turistica. Ma quest'area per il momento non è nella lista delle emergenze. www.travelquotidiano.com E-MAIL: info @travelquotidiano.com redazionemilano@travelquotidiano.com redazioneroma@travelquotidiano.com Seguici anche su


Quotidiano www.travelquotidiano.com

26 aprile 2013

Operatori Fra i temi sul tappeto, Burgio parla di un ritardo nell’informatizzazione e definisce le ultime novità in merito Gli obiettivi a breve

testi di ISABELLA CATTONI

TORINO - Un inverno chiusosi «meglio del previsto, con una flessione quanto a fatturato e passeggeri trasportati, ma con una positiva tenuta dei margini». Questo il trend delineato dal presidente e amministratore delegato del gruppo Alpitour, Gabriele Burgio, che ha sottolineato come la «continua riorganizzazione dell’attività e la specializzazione siano i punti fermi sui quali modellare l’attività futura». Un’attività che ha in Neos uno dei perni principali: «Abbiamo registrato un riempimento record sui nostri collegamenti aerei e anche la decisione di anticipare la vendita dei posti liberi in solo volo rispetto ai cinque giorni canonici dalla data di partenza si sta rivelando vincente». Fra i temi sul tappeto, il deciso impulso all’informatizzazione a allo sviluppo tecnologico dell’azienda: «Siamo in ritardo su questo fronte, ma

Sviluppo tecnologico

Specializzazione dell’offerta

Riorganizzazione costante dell’attività

Alpitour investe per un’azienda «più tecnologica» Philippe Gas

Disneyland Paris entra in adv MILANO - Importante giro di boa per la ventennale partnership fra Alpitour e Disneyland Paris, che hanno recentemente inaugurato la prima area gioco Disneyland in un’agenzia Welcome Travel a Milano. «Si tratta di un progetto pilota che decolla in Italia e che interesserà nel 2013 anche Spagna, Belgio e Olanda - conferma il ceo di Disneyland Paris, Philippe Gas -. Dopo Milano apriremo anche a Verona, nell’ottica di avvicinare ancor più il target delle famiglie alla nostra offerta». La consolidata alleanza con Disneyland Paris è per Gabriele Burgio motivo di soddisfazione: «Questo prodotto ci garantisce un fatturato di 13 milioni di euro, pari a circa 32 mila passeggeri trasportati lo scorso anno».

Easybook Implementato il sistema

Neos

Load factor da record stiamo facendo molto per implementare il sistema. Al momento il cliente può già stampare a casa la carta d’imbarco per i voli da Milano e da Roma e presto questo servizio sarà disponibile anche da Verona. Inoltre, le agenzie possono pagare con carta di credito e le funzionalità del nuovo sistema Easybook risultano molto apprezzate dal trade». Al decollo anche un progetto pilota con Google, mentre è già operativo il centralino “H24”, che consente di dialogare con l’operatore in ogni mo-

Gabriele Burgio

mento. Intanto, la nuova stagione sembra essersi rimessa sui giusti binari: «Dopo un avvio brillante e uno stop preoccupante, nelle ultime settimane stiamo assistendo a un buon recupero delle prenotazioni, che continuano comunque a muoversi sotto data. In generale, nutro preoccupazione per un andamento di mercato che nel 2012 ha visto le famiglie italiane perdere 100 miliardi di euro in potere d’acquisto. Inoltre, manca ancora equilibrio fra canali distributivi».

3


Quotidiano

26 aprile 2013

www.travelquotidiano.com

Trasporti Il lancio del prodotto leisure Holiday è solo uno degli aspetti di un business plan in fase di revisione. Flotta e network ottimizzati

Air Dolomiti apre una nuova era Cinque Embraer 195 in flotta

testi di LUIGI FRANZOSO

VERONA - Air Dolomiti apre al settore leisure e nella profonda politica di ristrutturazione intrapresa aggiunge alla propria offerta i pacchetti “holiday”. «Non vendiamo noi i pacchetti – precisa il vicepresidente della compagnia Paolo Sgaramella – siamo solo un “white label”, i servizi verranno forniti da tour operator e agenzie locali». Il prodotto interessa le zone dei maggiori aeroporti su cui il vettore continua a puntare con decisione: Monaco e Francoforte. Un hub che invece è prossimo all’abbandono è Zurigo (da Verona), le ragioni sono spiegate dal presidente Michael Kraus: «Il collegamento aveva riscontrato molto successo, avevamo anche inserito la doppia frequenza. A causa del perdurare della crisi però non siamo mai riusciti a superare un 30% medio di load factor, con il cambio di flotta le conseguenze, per quanto spiacevoli e pesanti, sono state logiche». Il presidente di Air Dolomiti rimarca però che i provvedimenti non dipendono solo dalla compagnia: «Il passaggio dagli Atr agli Embraer e la riduzione di rotte e frequenze dipendono da Lufthansa; anche i collegamenti da e per Orio al Serio sono in forte discussione.

4

Sei Tappe

Orio Voli “sorvegliati

roadshow lancio di Holiday

speciali”

Dobbiamo essere un network forte, puntiamo molto su Mosca e

Kraus: «Andiamo avanti»

Network Point-to-point la carta vincente

Francoforte, cercando di snellire l’organizzazione e riducendo la necessità di ricorrere a grandi strutture. Il mercato va stimolato e i nostri prezzi del Verona– Monaco e del Bergamo– Francoforte (34 euro a tratta) non si sono mai visti prima. «Da ottobre – prosegue il presidente – con la nuova

Noi operiamo come “white label”, i servizi saranno forniti da to e agenzie locali

Paolo Sgaramella

flotta rivaluteremo il nostro business plan: posso anticipare che rinunceremo al collegamento di tanti piccoli aeroporti verso gli hub, però spero di poter portare tre Embraer per Monaco su Verona. L’intento principale è dimostrare che la nostra cost position funziona e che la nostra forza sul point-to-point è vincente. A marzo siamo stati molto vicini al break even, la commercializzazione del punto a punto è una logica a se stante rispetto ai rapporti coi grandi network; chi riuscirà ad arrivare per primo ad un connubio avrà vinto la sfida».

VERONA - Michael Kraus allontana qualsiasi voce su una crisi della compagnia o sulla chiusura: «Teniamo sempre presente che, compresi noi, sono rimaste attive sette compagnie aeree piccole rispetto alle 17 che c’erano nel 2012: sopravvivere non è facile soprattutto in un mondo come quello del mercato aereo. Non abbiamo chiuso e non chiuderemo, è vero che ci sono 70 piloti su 200 in cassa integrazione ma abbiamo previsto buone uscite e siamo in contatto con altre compagnie per farli riassumere. I tagli dipendono puramente dal cambio della flotta: con gli Embraer serve meno equipaggio e avremo cinque aeromobili rispetto agli 11 Atr precedentemente in servizio».

In primo piano il contatto diretto con le adv. L’Italia rappresenta il quinto Paese per volume d’affari

Hahn Air sempre più vicina alle agenzie di MASSIMO TERRACINA

BOLOGNA - Hahn Air è di certo la soluzione ai problemi di tante agenzie di viaggio. Ma non solo. «Il nostro core business è consolidare una biglietteria di contro difficilmente raggiungibile - spiega Marianna Cosani, direttore Italia – per dare la possibilità alle adv di raggiungere compagnie altrimenti non presenti nel Bsp italiano. In questo modo facciamo “recuperare” al sistema turistico 260 compagnie aeree che pesano per 25 milioni di euro sul Bsp nazionale, pari ad uno 0,6% che altrimenti andrebbe perso». Ma non sono solo queste le valenze di Hahn Air. «La nostra entità, che funge anche da piccola compagnia aerea - prosegue Cosani - mette a disposizione dei nostri clienti un’assicurazione contro il fallimento dei vettori di cui emettiamo biglietteria, stipulata con Allianz e Generali, società primarie, per una ancora maggior garanzia. L’Italia nel nostro panorama è il quinto paese in termini di volume d’affari, con 2 mila 800 agenzie Iata nostre clienti». In termini di share, l’80% dei biglietti emessi riguarda tratte “business” proprio per la difficoltà di raggiungere determinati carrier dal nostro paese, so-

prattutto in parti poco raggiungibili del globo e per aeroporti regionali o secondari; il restante 20% della biglietteria è legata al turismo leisure. «In questo periodo stiamo lavorando per far conoscere sempre meglio il nostro prodotto - conclude Cosani -, al maggior numero di agenzie sul territorio, per diffondere una realtà che crediamo sia di grande aiuto al settore airline ticket».

“Continuiamo a lavorare per far conoscere al meglio il prodotto alle agenzie di viaggio

Marianna Cosani


Perù

a cura della redazione

SPECIALE

26 aprile 2013

Elizabeth Rázuri, regional manager per l’Italia di PromPerú, traccia un bilancio assolutamente positivo dei flussi turistici internazionali diretti verso il Paese. «I dati disponibili - spiega la Ràzuri - sono quelli di chiusura del 2012 e indicano che l’Italia ha fatto registrare un +4%, con oltre 35 mila vostri connazionali che si sono recati in Perù lo scorso anno».

+10%

Arrivi turistici internazionali nel 2012

3 mln

turisti internazionali attesi nel 2013

+4% Visitatori italiani nel 2012

35.000

Turisti italiani in Perù nel 2012

Quali le prospettive di sviluppo a breve e medio termine? «Gli ottimi risultati registrati a fine 2012 (+10% gli arrivi di turisti internazionali) fanno auspicare il raggiungimento, se non il superamento, della cifra di 3 milioni di turisti internazionali nell’anno in corso. Lo stesso ministro del commercio estero e del turismo, Josè Luis Silva Martino, ha affermato che il governo si aspetta che il turismo possa diventare la seconda fonte di reddito nel 2016, considerando che è uno dei principali generatori di posti di lavoro, insieme al settore del commercio estero». I prodotti di punta per il mercato italiano? «In primis la promozione del segmento natura, protagonista del 2013: una biometrista unica al mondo che ha permesso alla foresta amazzonica di essere eletta tra le Meraviglie naturali del mondo, senza però dimenticarsi dell’offerta culturale: luoghi ricchi di storia, altro aspetto particolarmente apprezzato dai turisti italiani che si recano in Perù. PromPerú inoltre sta rivolgendo i propri sforzi a un pubblico esigente, che non vuole rinunciare a comfort, lusso, servizi di altissimo livello e a un'postillata impeccabile in hotel esclusivi e accoglienti. Viaggi di nozze, lusso ed esclusività restano quindi i focus principali delle azioni di promozione previste sul mercato italiano per la prossima stagione. Qualità sempre più ricercate dalle principali catene alberghiere che in Perù si stanno adoperando per accogliere un turismo di alto livello e coppie in viaggio di nozze». Quali gli obiettivi per il 2013? «Il 2013 si preannuncia ricco di importanti novità e attività rivolte al settore, a cominciare dal mese di febbraio quando il Perù era presente alla stazione Centrale di Milano con uno stand dove sono state distribuite brochure informative e fornite informazioni sulla destinazione in concomitanza con i giorni della Bit». Quali le prossime iniziative in cantiere? «Presto sarà lanciata la campagna pubblicitaria in Italia presentata di recente da PromPerú in altri Paesi, europei e non. Una formula innovativa per promuovere un Paese, attraverso un format tipo trailer cinematografico con cui si intende accattivare, emozionate e attrarre il turista straniero perché possa scegliere il Perù quale meta della sue prossime vacanze. Dopo la “macchina del tempo” con cui si è raccontata la storia di un turista che ricordava il suo viaggio in Perù fatto 20 anni prima, questa volta il ministro del commercio estero e del turismo, Josè Luis Silva Martino, ha presentato questo nuovo spot: “Non guardare il film, vivilo tu in prima persona!”, grazie al quale lo spettatore può apprezzare la meraviglia storica del Perù senza che questa offuschi la modernità di infrastrutture alberghiere di primo livello, l’alta cucina e gli eccellenti servizi». CONTINUA A PAGINA 6

“ Natura, cultura e lusso al vertice della promozione per il 2013

Elizabeth Ràzuri

5


Quotidiano

26 aprile 2013

www.travelquotidiano.com

Speciale Perù MISTRAL TOUR Varietà

Richieste sempre più diversificate

Prestige

Programma dedicato ai più esigenti

L’operatore Telefono booking: 0112293148 e-mail Prev.peru@mistral.it

Prodotto di punta “Perù classico” di 16 giorni, che c o mprende anche la parte Nord del Paese, ricca di storia e cultura. Prezzo a partire da 2 mila 415 euro.

Qual è l’andamento delle prenotazioni? «Il 2012 è stato un ottimo anno per la destinazione e il 2013 si sta profilando assolutamente in linea e decisamente frizzante – dichiara Michele Serra, responsabile Perù di Mistral Tour -. I numeri ci stanno dando ottime soddisfazioni e anche la varietà delle richieste è decisamente interessante». La novità di prodotto? «Questo catalogo innovativo nasce grazie alla collaborazione fra i tre operatori del Quality Group specializzati nell’America Latina: Mistral Tour Internazionale, Latitùd Patagonia e Brasil World. Fedeli alla nostra vocazione di specialisti presentiamo un catalogo che, per completezza e specializzazione, non ha uguali sul mercato italiano: Perù e Messico (Mistral); Bolivia, Ecuador e Argentina (Latitùd); Brasile e Venezuela (Brasil World) si intrec-

ciano in mille combinazioni. Lo testimonia per esempio la grande quantità di tour di gruppo in assoluta esclusiva, con partenze sempre garantite. All’inizio o alla fine di ogni proposta, oltre alle numerose estensioni su base individuale, è possibile la combinazione di due o più Paesi. Abbiamo inserito due nuovi programmi: Perù Prestige, dedicato ai clienti esigenti che amano viaggiare con il massimo della comodità ed esclusività (12 giorni, da 3 mila 695 euro). Invece, per i clienti più indipendenti, Perù in Libertà (12 giorni, da mille 625 euro)».

Il plus Il catalogo per completezza e specializzazione, non ha uguali sul mercato italiano, cosi come la preparazione del booking, sempre pronto a consigliare e aiutare gli adv.

PER SAPERNE DI PIU’...

P

er i voli intercontinentali «parliamo di Avianca, in quanto veniamo considerati una seconda alternativa - spiega Massimo Gaggianesi, managing director gsa AviancaTaca per l’Italia - sia per lo scalo in più di Bogotà sia dal punto di vista puramente economico. Il prodotto si vende comunque, ma come alternativa quando gli altri vettori non hanno disponibilità. Le nostre coincidenze Italia-Bogotà-Lima-Bogotà-Milano sono giornaliere. Ovviamente invece, per quel che riguarda il prodotto di Taca sui voli interni in Perù, si tratta di un’offerta che viene utilizzata da tutti i to che programmano la destinazione e le nostre tariffe sono già state a loro distribuite e considerate competitive».

L

’andamento delle prenotazioni «è buono - spiega Karina Ruiz, titolare di Vuela.it -. Si è infatti registrato un 21% in più in questo primo trimestre dell’anno. Per Vuela il Perù risulta la destinazione più richiesta; siamo intorno al 70% rispetto alle altre mete proposte. E’ la nostra meta di punta, sia perché è stata la prima a essere trattata, sia perché è conosciuta molto bene dallo staff ed è proposta con competenza, professionalità e passione. Il Perù è un Paese che merita di

6

essere conosciuto e il pubblico italiano ne apprezza i molteplici aspetti: archeologici, culturali, naturali e ora anche balneari. Abbiamo preparato dei tour in Perù dedicati ai viaggi di nozze, speciali per itinerari, strutture e mezzi utilizzati, tutti di alto livello. La novità più rilevante è il primo catalogo cartaceo di Vuela, un monografico di circa 30 pagine. Pronto a fine aprile, viene presentato alle adv in occasione di un roadshow in 4 tappe».

I

ncrementare le prenotazioni verso il Perù «è tra gli obiettivi principali del 2013 di Latam Airlines Group - dice João Murias, general manager di Latam per Italia, Israele e Medio Oriente -. Stiamo avendo un buon riscontro sia nel segmento del tempo libero che in quello del “Visiting friends and relatives” (Vfr). Nel primo caso, approfittiamo della nostra vasta rete di rotte e della possibilità di collegare più Paesi all’interno del Sud America, come ad esempio l’Amazzonia peruviana e brasiliana. Per quanto riguarda il Vfr abbiamo ottenuto degli ottimi risultati con la campagna di marketing, che permette di imbarcare due bagagli gratuitamente. Aumentiamo costantemente le rotte nel Paese, i collegamenti in ogni singolo punto del territorio e soprattutto con le altre principali mete grazie all’aeroporto internazionale Jorge Chávez di Lima».

Roadshow ed eventi ad hoc SEGUE DA PAGINA 5 «Strategica anche la decisione di PromPerú di continuare a utilizzare Machu Picchu quale elemento simbolo del Paese e della campagna e, da questo, presentare il resto delle attrazioni di ogni singola regione. Tra i siti maggiormente valorizzati Puno, Cuzco, l’Amazzonia, Kuélap, Lambayeque, Trujillo, Piura, Tumbes, Arequipa, Loreto, Ica e Lima. Continuano poi i “door to door” organizzati dal rappresentante in Italia Open Mind Consulting: importanti occasioni di approfondimento, formazione e conoscenza della destinazione volte a presentare le più importanti novità legate all’offerta turistico-ricettiva del Paese in diverse città italiane e rivolte alle agenzie di viaggio. Dal 13 al 16 maggio prossimi PromPerú realizza poi un roadshow in quattro città italiane, Milano, Torino, Bologna e Roma, al quale parteciperanno 14 espositori tra tour operator, catene alberghiere e compagnie aeree. Nel novembre 2013 PromPerú organizzerà anche un fam trip per agenti di viaggio e nel mese di aprile sono stati organizzati due press tour di gruppo per giornalisti rivolti al consumer, un’esperienza unica che ha accompagnato i giornalisti alla scoperta della civiltà preincaica lungo la Ruta Moche». Parteciperete alle prossime fiere di settore? «PromPerú parteciperà alla prossima edizione di Ttg Incontri perché si tratta per noi di un importante appuntamento, grazie al quale intendiamo potenziare il b2b tra operatori peruviani e italiani, fornire informazioni utili agli agenti di viaggio e incrementare in generale il flusso di turisti italiani in arrivo nel nostro Paese».


Quotidiano www.travelquotidiano.com

26 aprile 2013

Speciale Perù KING HOLIDAYS

PER SAPERNE DI PIU’... 5%

Crescita spesa media

10 giorni

In crescita la durata media

L’operatore Telefono booking: 06 36210300 e-mail booking@kingholidays.it

Prodotto di punta Gran Tour del Perù di 1 4 g i o r n i , c h e c o mp r e n d e a n c h e i l s o rvolo delle linee di Nazca; Perù Imperiale di 7 giorni, a quote molto competitive, con visite guidate a Lima, Cuzco, la Valle Sacra e Machu Picchu.

Qual è l’andamento delle prenotazioni? «L’andamento delle prenotazioni sul Perù è incoraggiante, specialmente in riferimento al periodo marzo giugno, sia in termini di partito che di venduto» spiega Giancarlo Brunamonti, outgoing division manager di King Holidays. La novità di prodotto? «Quest’anno abbiamo ampliato l’offerta di viaggi di gruppo con partenza a date fisse e di circuiti individuali, cercando di ottimizzare i programmi per renderli ancora più fruibili. Nei tour classici sfruttiamo meglio gli operativi dei voli interni e abbiamo aggiunto un pernottamento ad Aguas Calientes per prolungare la durata della sosta alle rovine di Machu Picchu. Questa tappa intermedia ci consente anche di proporre una nuova escursione alle saline di Maras, nei dintorni di Cuzco. Un’altra novità è rappresentata dalle esten-

sioni in Amazzonia peruviana, con sistemazione in ecolodge a Tambopata: si parte da Lima in aereo per Puerto Maldonado, per poi proseguire fino al lodge in barca. Riconfermati i circuiti brevi e le estensioni in Ecuador (con crociera alle Galapagos), Argentina e Los Roques, per un soggiorno mare al termine del viaggio in Perù. Da segnalare infine il combinato con la Bolivia, dove si visitano l’Isla del Sol, Huatajata, le rovine di Tiwanacu e La Paz».

Il plus Programmazione completa, con ampio margine di intervento per costruire viaggi su misura. Quote interamente commissionabili (incluso volato interno) con costi accessori molto bassi.

P

iù o meno lo stesso andamento dell’anno scorso, «quindi abbastanza soddisfacente - commenta il direttore della programmazione di 4Winds, Marco Fenili -. Le richieste sono concentrate soprattutto sul periodo dell’Intiraymi, la festa del solstizio di giugno e su agosto». Il circuito più venduto è quello più lungo e completo, che include anche le linee di Nazca e le Ballestas, svolto sia su bus di linea per una clientela più indipendente, sia su mezzi privati nel classico circuito accompagnato. Non abbiamo introdotto alcuna modifica sostanziale nei programmi rispetto alla stagione precedente, in quanto già offriamo una panoramica estremamente completa».

P

er quanto riguarda «l’andamento delle prenotazioni sul Perù spiega Marino Pagni, titolare di Tour2000 Go Sudamerica - possiamo ritenerci molto soddisfatti, in quanto abbiamo completato i nostri tour in programmazione con partenze in marzo, aprile, maggio e agosto. Siamo quindi molto ottimisti anche per le par-

tenze autunnali». In merito alle novità, «una vera chicca è il tour dedicato all’enogastronomia. Si chiama “Perù, i sentieri del gusto” e oltre ad offrire servizi privati di alta qualità con hotel a 4/5 stelle, consente di conoscere il patrimonio enogastronomico peruviano, in alcuni casi facendo partecipare attivamente i clienti alla preparazione dei piatti o dei drink. Il tour di 15 giorni-13 notti si snoda fra Lima, Nazca, Arequipa, Puno, Cuzco, Valle Sacra e Machu Picchu».

L

e prenotazioni per Il Tucano sono in crescita. L’aumento della domanda deriva anche dall’instabilità di molte aree del mondo. Quale meta principale del to, il Perù totalizza 700 viaggiatori all’anno e rappresenta il 25% del fatturato. ll prodotto è presentato nel catalogo Tutto Perù. «La nostra assistenza è garantita da personale italiano residente in loco o da collaboratori locali che parlano italiano - dichiara il presidente del to, Willy Fassio. - La qualità del nostro Perù nasce dalle nostre conoscenze e dalle scelte aziendali che pongono al centro del viaggio il viaggiatore». L’operatore dispone di propri uffici in Perù (a Trujillo, Cuzco e Arequipa) e di una nuova sede in Lima. Da segnalare poi il nuovo sito www.tucanoviaggi.com.

7


10

a cura della redazione

Turismo su rotaia

SPECIALE

26 aprile 2013


Quotidiano www.travelquotidiano.com

26 aprile 2013

Speciale Turismo su rotaia DB-ÖBB

NTV +24%

Prodotto di punta

Presenze medie sui treni nel 2012

Venezia-Monaco Un treno in più nei fine settimana estivi0

L’operatore Telefono booking: 02-30329890 e-mail: agenzie@dbitalia.it

Qual è l’andamento delle prenotazioni? «Il 2012 si è concluso positivamente: le presenze medie dei passeggeri sui nostri treni sono cresciute del 24% rispetto allo stesso periodo del 2011 – spiega Marco Kampp, ceo di Db Bahn Italia -. Due i fattori importanti che hanno reso possibile questa crescita. Il

primo riguarda gli alti standard di qualità che le nostre ferrovie garantiscono ai clienti: puntualità e pulizia sono i due elementi fondamentali del servizio. Il secondo riguarda i canali di vendita dei biglietti dei treni Db-Öbb EuroCity. Tutti i biglietti si possono acquistare non solo tramite i nostri punti vendita e le agenzie di viaggio partner Db-Öbb ma anche, grazie all’accordo con Trenitalia, che è diventata nostra sales partner, tramite tutti i canali di vendita di Trenitalia». La novità di prodotto? «Il servizio Db-Öbb prevede cinque treni giornalieri che partono da Verona, uno da Venezia e uno da Bologna per InnsbruckMonaco. Dalla primavera e per tutto il periodo estivo, fino ad ottobre, viene assicurato un secondo treno che circola durante il fine settimana (sabato e domenica) da Venezia per Monaco e ritorno. Inoltre con i treni

notte si può raggiungere Monaco da Roma, Milano, Verona e Venezia rilassandosi in comode cabine a partire da 49 euro».

Il plus I nostri treni, comodi, moderni ed efficienti, dispongono di una carrozza ristorante con ampia scelta di cibi e bevande. E’ possibile inoltre trasportare la propria bici (prenotazione obbligatoria) verso mete da sempre ambite per gli amanti delle due ruote (Baviera in primis). Inoltre i ragazzi fino a 14 anni compiuti viaggiano gratis se accompagnati da un genitore o un nonno. Le tariffe per viaggiare a bordo dei nostri treni DbÖbb EuroCity sono a partire da 9 Euro per le tratte nazionali, da 29 Euro per l’Austria e da 39 Euro per la Germania (tariffa a posti limitati, a tratta, a persona).

L’operatore Telefono booking: 06-3636 (operativo dal lunedì al venerdì, 9-20 e il sabato, 9-14)

Qual è l’andamento delle prenotazioni? «L’andamento è molto positivo e in crescita costante – indica Edmondo Boscoscuro, responsabile vendite di Ntv -. Dalla partenza di un anno fa, il 28 aprile, abbiamo raggiunto i 4 milioni di viaggiatori, più del previsto. E bisogna considerare che solo dal mese di marzo abbiamo la flotta di 25 treni al completo. Molto positivo è anche il dato dei 260 mila iscritti al programma fedeltà ItaloPiù». La novità di prodotto? «Da giugno fermeremo anche a Reggio Emilia, nella bellissima nuova stazione

4 mln

Viaggiatori dal 28 aprile 2012 ad oggi

5.500

Adv registrate che vendono Italo

Il plus Italo è un treno moderno, ecologico, confortevole e tecnologico che offre intrattenimento di bordo ricco ed accoglienza accurata.

Italo è un treno per tutti, che garantisce u n a g r a n d e p i a c e v olezza di viaggio. La p r i m a c l a s s e s i d i s t i ngue per ottimo livello d i s e r v i z i o e d e c c e ll e n t e r a p p o r t o q u al i t à - p r e z z o . G r a z i e a ll’offerta promo è da o g g i a n c o r p i ù c o n v eniente. Mediopadana. Inoltre, partiranno i collegamenti Venezia-Salerno. A dicembre Italo correrà sull’adriatica, da Milano ad Ancona. Siamo sempre pronti ad ampliare il nostro network, cogliendo le possibilità offerte dal territorio e dai bacini di utenza che studiamo costantemente. E riteniamo di aver dato un impatto molto positivo al settore dell’Alta Velocità ferroviaria introducendo una positiva competizione sul prezzo dei biglietti e sulla qualità del servizio. Continueremo ad essere innovativi».

11


Quotidiano

26 aprile 2013

www.travelquotidiano.com

Speciale Turismo su rotaia VOYAGES-SNCF ITALIA

FERROVIA RETICA

www.voyagessncf.eu

L’operatore Telefono booking: 02-29544950 e-mail: IT_booking@ eu.voyages-sncf.com

Prodotto di punta Il collegamento Tgv I t a l i a - F r a n c i a , f r a M ilano, Torino e città intermedie verso Chambéry, Lione e Parigi. Vendiamo in esclusiva l’offerta completa Tgv.

12

Qual è l’andamento delle prenotazioni? «Dall’inizio del 2013 a metà aprile constatiamo che le vendite trade sono in linea con il budget e registrano un +14% rispetto allo stesso periodo 2012, con il sito b2b che la fa da padrone (34% sul 2012) – dichiara Roberta Godi, marketing manger Southern Europe di Voyages-sncf Italia -. Bene anche le vendite gruppi, con un +26% sul 2012. Il gds sta attualmente soffrendo, ma contiamo nei prossimi mesi di rivitalizzare questo canale grazie a importanti novità che impatteranno positivamente sulle vendite, agevolando gli operatori che utilizzeranno questo canale». La novità di prodotto? «Il 24 aprile 2013 Rail Europe è diventata Voyagessncf Italia, entrando a far parte del gruppo Voyagessncf.com. Questo ci permette di diventare gli esperti del treno in Europa,

Nuovo sito dedicato agli operatori, più razionale e performante; il processo di prenotazione è semplificato e migliorato. avvantaggiandoci dell’expertise del gruppo che rappresenta un importante attore della distribuzione ferroviaria in Europa e primo sito di e-commerce in Francia. A livello di prodotto, invece, da inizio maggio dovremmo avere il collegamento diretto all’offerta Ntv: quindi le agenzie potranno prenotare un treno Italo in corrispondenza con un Tgv per la Francia all’interno della stessa piattaforma».

Il plus L’expertise ferroviaria e il fatto che la maggior parte dei collegamenti ferroviari europei possono essere acquistati con noi. Siamo l’interlocutore privilegiato degli operatori per i viaggi in treno in Europa.

Prodotto di punta

L’operatore Telefono booking: 0342-701353 e-mail: tirano@rhb.ch

+50%

Affluenza turisti italiani ultimi cinque anni

400.000

Presenze italiane annuali sulla rete ferroviaria

Qual è l’andamento delle prenotazioni? Il Trenino Rosso del Bernina non perde smalto. La tratta Tirano – Poschiavo –St. Moritz, inserita in un contesto paesaggistico d’eccezione, si conferma la gita fuori porta perfetta, ma anche meta ideale per un breve soggiorno all’ombra dell’Ospizio Bernina. «Da parte mia mi riferisco al mercato che rappresento, ovvero quello italiano – spiega Enrico Bernasconi, rappresentante di Ferrovia Retica in Italia - considerata la delicata situazione economica, nonché quella nondimeno importante politica che sta attraversando il

Il plus In realtà non abbiamo una vera e propria concorrenza. La nostra offerta è unica nel suo genere, ed è forse questo il suo punto di forza.

Il Trenino Rosso del Bernina rimane in modo nettamente m a r c a t o i l n o s t r o p r od o t t o d i p u n t a . P a t r imonio Unesco, linea c e n t e n a r i a , d e s t i n azione St.Moritz: gli i n g r e d i e n t i d i u n a r icetta di successo.

Paese, siamo molto soddisfatti dell’andamento delle prenotazioni. Siamo ancora in leggera crescita rispetto 2012, anno in cui avevamo già confermato un trend positivo». La novità di prodotto? «Più che di novità, parlerei di rinnovato interesse da parte di un target che, fino a qualche anno fa, prediligeva viaggi a lunga-media durata e distanza. Le recenti e tristi questioni belliche che hanno colpito il Nord Africa, oltre alla difficile congiuntura economica, hanno fatto riscoprire a questa tipologia di clientela escursioni più vicine ed economiche, sempre dal grande fascino».


Quotidiano www.travelquotidiano.com

26 aprile 2013

Speciale Turismo su rotaia ALBATRAVEL

EMINDS Oltre 250 mln €

Prodotto di punta

Oltre 1 mln

P i a t t a f o r m a d i d y n amic packaging e di Tailor Made Tour m o l t o c o m p l e t a e i ntegrazione perfetta con l’infrastruttura esistente.

Fatturato generale gruppo 2012

Passeggeri

L’operatore Sito internet: www. albatravelgroup.biz

Prodotto di punta F r e c c i a n d o c h e d a n ov e m b r e 2 0 1 2 h a p r od o t t o o l t r e 8 . 0 0 0 p a sseggeri, sia business c h e l e i s u r e , d i r e t t i s oprattutto verso città d ’ a r t e , m a a n c h e a M ilano e Torino.

Qual è l’andamento delle prenotazioni? «L’andamento è senza dubbio esponenziale – dichiara Fabio Giangrande, direttore commerciale di Albatravel . Stiamo registrando una crescita del 200%: un risultato che è dovuto ad un lavoro di ottimizzazione del prodotto treni costante e mirato che ci ha permesso di arrivare ad offrire, tramite la nostra piattaforma, ogni tipo di funzionalità legata alla biglietteria ferroviaria. Di recente abbiamo raggiunto il top grazie alla messa live del rimborso della biglietteria emessa da Trenitalia, che permette ai clienti delle agenzie di viaggio che operano tramite la nostra piattaforma di gestire il rimborso online». La novità di prodotto? «Innanzitutto voglio ricordare “Frecciando”, la nostra offerta dell’Alta Velocità più hotel in diverse formule per soddisfare diversi tipi di budget che ormai è un prodotto conosciuto e apprezzato. Poi, mi aggancio pro-

prio a Frecciando, per dire che nel prossimo periodo andrà live un’operazione simile fatta con Thello, il treno che dall’Italia collega tutti i giorni Parigi con l’Italia, per offrire ad un mercato più ampio un prodotto completo, come lo è Frecciando, a prezzi difficilmente replicabili. Altra novità, sarà l’aggiunta sulla nostra piattaforma dell’offerta dell’alta velocità spagnola (Ave) che presto sarà prenotabile e alla quale si aggiungerà la formula Frecciando, visto che in Spagna Albatravel è una presenza conosciuta e sempre più in crescita come prodotto venduto».

Il plus Tanti servizi in un’unica piattaforma, investimenti che anticipino le richieste del mercato grazie anche ai servizi accessori che se venduti accanto ad un biglietto o un hotel fanno la differenza per adv e clienti.

L’operatore e-mail: (per i tour operator) r.dileo@eminds.it Sito internet: www.eminds.it

Qual è l’andamento delle prenotazioni? «C’è sempre maggior richiesta per i servizi su rotaia, soprattutto sul versante dell’incoming e del business travel – conferma l’amministratore di eMinds, Roberto Di Leo -. Ed è per questo che abbiamo deciso di completare la nostra piattaforma grazie all’integrazione con Trenitalia». La novità di prodotto? «La nostra piattaforma integra anche i treni ed è di fatto la piattaforma di dynamic packaging e tailor made più completa per tipologia di servizi e fornitori. Garantisce infatti la possi-

40

Il plus

6

Elevato numero di fornitori interfacciati (40); ampia tipologia di prodotto gestita; perfetta integrazione con i gestionali del turismo (Aves, Siap, Ideal, Next, Zucchetti, Dolphin).

Fornitori integrati (to, gds, treni, auto) Gestionali interfacciati

bilità di prenotare in modo veloce e immediato hotel, auto, voli e servizi aggiuntivi come le escursioni. Inoltre, l’integrazione totale con Trenitalia costituisce un importante valore aggiunto per gli agenti di viaggio e gli operatori e fra poco sarà disponibile anche nel Tailor Made Tour. Il prossimo obiettivo è quello di procedere all’integrazione anche dei servizi forniti da Ntv. Con “Superfast”, inoltre, abbiamo lanciato una nuova tecnologia integrata al Dynamic Packaging, che consente di annullare tempi di attesa e di ottimizzare le risorse impiegate, migliorando del 30% le performance del motore».

TRENITALIA Prodotto di punta Frecciarossa oggi e, tra due/tre anni, il Frecciarossa 1000, il treno del futuro tutto i t a l i a n o c h e a u m e nterà la velocità di crociera (360 km/h) e alcune performance a vantaggio dei clienti.

L’operatore Sito internet: www.trenitalia.com

Numero treni al giorno 84 58 84 totale

Frecciarossa Frecciargento Frecciabianca 226 treni

Qual è l’andamento delle prenotazioni? «L’andamento delle prenotazioni procede bene e siamo soddisfatti dei risultati raggiunti – dichiara Gianfranco Battisti, direttore della divisione passeggeri nazionale e internazionale di Trenitalia . Del resto, la customer satisfaction sui treni Alta Velocità è molto positiva: il 96% dei clienti si dichiara soddisfatto del viaggio. Sta crescendo inoltre il numero delle adv che commercializzano i prodotti Trenitalia: sono circa 6 mila, con un incremento del 10% di nuove aperture nel primo trimestre 2013. La crescita è frutto anche delle facilitazioni per diventare suo partner, richie-

Il plus 142 collegamenti al giorno ad Alta Velocità, con presenza sia nelle stazioni centrali che periferiche; la Supereconomy; gli ampi spazi e il comfort; la ristorazione caratterizzata da piatti espressi tipici della tradizione gastronomica italiana.

dendo una semplice attivazione, senza fideiussione, per la formula cosiddetta Easy, con pagamento mediante carta di credito. E, da oggi, è disponibile per loro anche il Pos per il pagamento su tutti i circuiti bancomat e carta di credito, con spese a totale carico di Trenitalia». La novità di prodotto? «Il nuovo Frecciarossa: ad oggi tutti gli 84 treni che collegano ad alta velocità le principali città italiane vengono effettuati con la configurazione rinnovata e divisa in quattro livelli di servizio: executive, business, premium e standard. Tra le novità l’avvio del restyling della carrozza Bar Bistrot Frecciarossa, il portale di bordo la “tariffa To” e l’offerta Corporate Triangolare. Dal 14 aprile è stata avviata una nuova coppia di Frecciarossa sulla Milano–Ancona, con fermate a Rimini e Pesaro; dal 9 giugno al 15 settembre ci sarà una nuova coppia di treni Milano–Ancona che fermerà nelle principali località della riviera romagnola e marchigiana».

13


Quotidiano

26 aprile 2013

www.travelquotidiano.com

Speciale Turismo su rotaia ADRASTEA

PER SAPERNE DI PIU’... 1999

Anno di nascita del to

30/35.000

L’operatore Telefono booking: 0342-706263 e-mail: info@treninorosso.it

Prodotto di punta Il nostro “cavallo di b a t t a g l i a ” r e s t a i l B e rn i n a E x p r e s s , p i ù c on o s c i u t o c o m e i l T r en i n o R o s s o , u n c a p o l avoro di ingegneria che dal 2008 è Patrimonio Mondiale Unesco.

14

Qual è l’andamento delle prenotazioni? «L’andamento delle prenotazioni - commenta Dario Medde, direttore commerciale di Adrastea Viaggi - si attesta sui livelli 2012, nonostante la congiuntura economica attuale non sia affatto favorevole e questo lascia ben sperare per il futuro». La novità di prodotto? «In Svizzera, proponiamo la ferrovia a cremagliera più ripida al mondo (48% di pendenza) con un splendido tour chiamato Anello d’Oro. Si tratta di un viaggio in battello partendo da Lucerna e proseguendo poi fino alla cima del Pilatus Kulm (2.132 metri) da dove si potrà ammirare una vista mozzafiato a 360 gradi sul panorama circostante. Dopo una sosta per un pranzo oppure un pernottamento, si effettuerà una spettacolare discesa in funivia e cabinovia panoramica verso Kriens-Lucerna. La

Passeggeri annuali che viaggiano sui “nostri” treni nostra programmazione prevede comunque la miglior scelta dei treni panoramici svizzeri. La Svizzera è un territorio dove coesistono i paesaggi più diversificati; alte montagne, laghi cristallini, pianure e colline. Tutti questi territori sono collegati con migliaia di chilometri di binari, che conducono il visitatore attraverso un viaggio non solo fisico ma soprattutto emotivo. Ricordiamo per esempio lo Jungfraujoch a ben 3.454 metri».

Il plus Oltre essere partner ufficiale della Ferrovia Retica, Adrastea ha sede proprio a Tirano, punto di partenza di questo spettacolare treno e questo ci permette di dare un’assistenza diretta.

A

cp Rail International, divisione di Acp Marketing, specializzata nel marketing e nella distribuzione dei prodotti ferroviari internazionali agli agenti di viaggio, ai tour operator e ai clienti finali, è anche l’esclusivo distributore al livello mondiale di BritRail e ScanRail e vanta altri partner ferroviari importanti come Eurail, DB, Trenitalia, Renfe, Rail Australia, Japan Rail e molti altri. Acp Rail Internazional conferma il buon andamento delle vendite sul mercato italiano e annuncia tra le novità di rilievo di questo periodo la finalizzazione dell’accordo con Sts - Swiss Travel System per la commercializzazione dei loro prodotti e il prossimo lancio del prodotto Air Rail che permetterà alle linee aeree di emettere biglietti che comprendono anche tratte ferroviarie.

N

el cuore della regione svizzera dell’Oberland Bernese, Interlaken e la regione della Jungfrau ospitano una delle ferrovie più famose al mondo, la Jungfraubahnen, nonché la stazione ferroviaria più alta d’Europa, (3.454 metri) «Ricordo che lo Jungfraujoch - Top of Europe è patrimonio naturale mondiale Unesco spiega Arlette Schilt, sales manager Europe delle ferrovie della Jungfrau - e le ferrovie della regione da sempre attraggono l’interesse di molti visitatori: nel 2012 sono stati 833 mila. «Per l’estate 2013 proponiamo il pacchetto speciale denominato Jungfrau Vip-Pass, un biglietto che include le più belle escursioni nella regione della Jungfrau, valido per tre giorni consecutivi. Il pass è perfetto per chi desidera divertirsi visitando e scoprendo la regione e le sue bellezze naturali, approfittando di tutti i vantaggi offerti. La promozione sarà valida dal 4 maggio al 20 ottobre 2013, al prezzo di 235 franchi svizzeri (180 con Swiss Card, Swiss Pass, Eurailpass e 70 franchi per i ragazzi da 6 a 15 anni)».


Quotidiano www.travelquotidiano.com

26 aprile 2013

Speciale Turismo su rotaia IL LUSSO CORRE SUI BINARI

C

Un modo di viaggiare diverso, fuori dal tempo, sfruttando servizi di lusso sulla scia dei primi viaggiatori: quella del tour sui treni di lusso è una nicchia che, malgrado i piccoli numeri, sembra non conoscere crisi. In quest’ambito si sono inseriti anche alcuni tour operator, che offrono pacchetti ad hoc per viaggi davvero insoliti e particolari.

L

’Orient Express ha sicuramente fatto scuola: il treno che ha ispirato scrittori e registi, da Agata Christie con “Assassinio sull’Orient Express” a Terence Young con “Dalla Russia con amore”, è un mito che conserva per molti viaggiatori un fascino intatto. Lo storico treno che nel 1883 per la prima volta percorse la tratta da Parigi a Costantinopoli, è stato rimesso sulle rotaie per viaggi di charme. Si parte da Parigi per arrivare a Istanbul passando per Budapest e Bucarest. Il Venice- Simplon Orient-Express programma poi diversi itinerari, dal classico Venezia - Parigi all’Istanbul - Venezia, senza dimenticare percorsi più brevi come Venezia - Vienna, Venezia - Budapest o Venezia - Praga. In Asia la soluzione ideale è quella di affidarsi al servizio di lusso dell’Eastern and Oriental Express, con soste a Singapore, in Thailandia e in Malesia.

ambiando continente, le spettacolari cascate Vittoria nella valle dello Zambesi fanno da scenario al servizio del treno sudafricano di lusso The Royal Livingstone Express, che ripercorre un tratto della ferrovia Mulobezi Railway, che negli anni Venti collegava le province della Rodhesia del Nord, nell’attuale Zambia.

C

on 21 vagoni e quattro suite, un bar, una biblioteca, una sala conferenze e una mini spa, il Deccan Odyssey precorre lo stato indiano del Maharashtra con tour esclusivi programmati fino ad aprile. Sempre in India, il treno di lusso Maharajas’ Express propone diversi itinerari dalle tre alle sette notti, alla scoperta del Rajasthan e di altre aree del Nord, come ad esempio il viaggio di sette notti denominato “The Indian Panorama” che fa tappa a Delhi - Jaipur Ranthambore - Fatehpur Sikri - Agra Gwalior - Orchha - Khajuraho - Varanasi – Lucknow.

R

iscuote grande fascino anche l’itinerario lungo la Transiberiana, che si può percorrere grazie al Trans Siberian Intourist Express, che consente di attraversare l’immenso territorio dell’Asia. Oltre 10 mila chilometri da Mosca a Kazan, Yekaterinburg, Novosibirsk, Krasnoyarsk, Irkutsk, lago Baikal, Ulan Ude, Ulan Bator, Terelj, Erlian, fino a raggiungere Pechino. Il Trans-Siberian Intourist Express non è un vero treno di lusso ma un treno confortevole e di charme, in particolare nella sistemazione in cabina di prima classe.

R

ovos Rail, Pride of Africa, nasce poco più di dieci anni fa ma in breve si è ha guadagnato una posizione di tutto rilievo nel panorama dei treni di lusso: due convogli di 20 carrozze attentamente restaurate, metà delle quali ancora in funzione, risale agli anni venti e trenta. Ogni treno può ospitare al massimo di 72 passeggeri. Partendo o arrivando dalla stazione privata di Capital Park a Pretoria (snodo cruciale delle ferrovie a vapore e ora quartier generale di Rovos Rail, che conserva l’antico stile coloniale) Rovos Rail conduce i viaggiatori attraverso alcune delle destinazioni più famose e d’appeal del continente africano: da Città del Capo in Sudafrica a Dar-Es-Salama in Tanzania, dalle riserve di caccia di Mpumalanga, fino alle Cascate Victoria, dai paesaggi de-

serti della Namibia, alla Garden Route lungo la Cape South Coast. La sistemazione prevede Suite Reali di circa 16 metri quadrati (ognuna occupa la metà di una carrozza) e suite deluxe, da 11 metri quadrati.

T

ornato alla ribalta nel 2012, dopo una minuziosa opera di ristrutturazione, Al Andalus riporta i viaggiatori all’atmosfera della Belle Epoque, con un itinerario che attraversa l’omonima regione spagnola in sei giorni, toccando Siviglia, Còrdoba, Baeza (con escursione a Úbeda), Granada, Ronda, Jerez de la Frontiera, Cadice (con escursione a Sanlúcar de Barrameda e al Parco di Doñana) e rientro a Siviglia. Utilizzato originariamente dai membri della monarchia britannica per spostarsi, in estate, da Calais alla Costa Azzurra, il treno offre oggi sette carrozze: 32 le suite, standard e superior, con bagno privato e dotate di tutti i comfort. Esclusi luglio e agosto, quando il treno si ferma perché sono i mesi più caldi e meno indicati per visitare l’Andalusia interna, Al Andalus parte da Siviglia ogni domenica.

15


travel-quotidiano-26042013  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you