Page 1


Quotidiano

R eport India

5 aprile 2013

www.travelquotidiano.com

Dalle imbarcazioni del Kerala ai trekking in Ladak, l’India offre un insieme unico di opportunità per i turisti

In India trovi quello che cerchi I PLUS DI UNA META DAVVERO PER TUTTI «Find What You Seek» è lo slogan della nuova campagna lanciata da India Tourism, centrata sugli interessi e i target di visitatori, che punta a sottolineare la varietà e la ricchezza dei prodotti turistici offerti dalla destinazione. E, sul fronte delle mete, l’ultima frontiera è il Nord-Est A cura di VANNINA PATANE’

22

Crescita continua, su tutti i fronti. Il consuntivo 2012 confermano il trend positivo per il turismo indiano, come sottolinea Gobind C. Bhuyan, direttore di India Tourism Milan: «Lo scorso anno, gli arrivi turistici internazionali sono gresciuti del 6% e, in base ai dati provvisori, una analoga crescita è stata registrata dal mercato italiano. Il 2013 è iniziato bene e ci aspettiamo un ulteriore incremento, fino al 10%». Nel frattempo, è molto cresciuto anche il turismo interno, che spesso arriva per primo su prodotti e mete dove in un secondo momento seguono i flussi internazionali. Sul fronte internazionale, India Tourism ha lanciato una nuova campagna di marketing, corrispondente alla fase due di “Incredibile India”: «Si chiama “Find What You Seek”-Trovi Quello che Cerchi. Uno slogan che sottolinea la varietà dei nostri prodotti turistici,

“ Il cruise tourism rappresenta una nuova opportunità di crescita da non lasciarsi sfuggire ” Gobind C. Bhuyan

dalla cultura alla natura, dal turismo avventura all’eco turismo, dal Mice al wellness e al turismo medico, dalla religione allo shopping. L’India, insomma, offre qualcosa e proprio per questa ricchezza, unica al mondo, è una destinazione “incredibile”» spiega il direttore.

Nel regno dell’Ayurveda Fre le nicchie spicca il prodotto wellness, a partire dai soggiorni in cliniche ayurvediche, con trattamenti ispirati all’antica disciplina dell’Ayurveda, una medicina naturale che mira a una totale armonia fra fisico e psiche: la meta ideale per provare sperimentarla è il Kerala, lo stato nel sud del Paese dove questa terapia millenaria è applicata con autenticità e dedizione. Ma cresce anche l’interesse nei confronti del turismo medicale in senso stretto: «Le nostre infrastrutture offrono un prodotto di qualità a prezzi molto competitivi. I trattamenti più ricercati sono il trapianto di midollo osseo, l’intervento di bypass cardiaco, la chirurgia oculare e ortopedica». Il Centro medico indiano più attrezzato per cure mediche riconosciuto a livello internazionale è a Chennai (Madras), la capitale del Tamil Nadu.

Sguardo a Nord Est In un paese che è grande come un continente, non mancano le mete emergenti, con itinerari di taglio etnografico e naturalistico pensato per chi conosce già aree più turistiche del Paese, come il Rajastan e il Kerala. L’ultima frontiera del turismo indiano è il Nord-Est, una serie di stati incuneati fra Bangladesh e Myanmar, chiusa a nord da Buthan e Cina. È un’area dalla storia millenaria, che ha rappresen-


Quotidiano www.travelquotidiano.com

5 aprile 2013

Find what you seek

Gli stati del Nord Est, i parchi e le crociere sono tre segmenti emergenti tato il luogo di incontro e commistione fra molte fedi e culture; ancora oggi ci vivono oltre 150 diverse comunità etniche, ognuna con la propria lingua. Particolare è anche il paesaggio: il territorio è ricoperto da una folta jungla subtropicale, attraversata da fiumi ricchi di acque e la flora è rigogliosissima, con fiori e piante rare. La porta del Nord Est è la regione dell’Assam, famosa in un tutto il mondo per le sue coltivazioni di tè pregiatissimo; ospita

MONSONI… E SCONTI IN ARRIVO! La nostra estate corrisponde per gran parte dell’India alla stagione dei monsoni, la più fresca e piovosa. Turisticamente, siamo in bassa stagione, ma proprio per questo, per incentivare il turismo, sono molti gli hotel e gli operatori ricettivi che propongono “summer specials” o “monsoon packages”, con tariffe ridotte e altri vantaggi. Queste proposte possono diventare una occasione per potersi “concedere” di soggiornare in lussuosi cinque stelle (la pioggia rimane fuori dalla porta…) e comunque per scoprire un’altra faccia dell’India. E con temperature decisamente più fresche di quelle della stagione secca!

il parco nazionale di Kaziranga (vedi più avanti). A ovest dell’Assam si estende il piccolo stato del Nagaland, a maggioranza tribale, dove vivono 16 tribù di origine tibeto-birmana che hanno conservato i loro coloratissimi costumi e il loro stile di vita tradizionale: i loro villaggi sono situati in cima alle colline, protetti da mura in pietra, e all’ingresso di ognuno si trova un edificio che custodisce le armi e i trofei di guerra.

Anche la natura è un patrimonio! Un'altra nicchia in espansione è il turismo naturalistico, dove il prodotto di punta sono i parchi: «Ce ne sono decine, di cui 5 iscritti nelle liste dell’Unesco come Patrimonio Mondiale dell’Umanità» racconta il direttore. I pacchetti più richiesti sono i safari per avvistare le celebri tigri indiane: le mete top sono il Parco Nazionale di Manas, che ospita anche esemplari di pantera nera e rare specie di rettili, e il Parco nazionale di Kaziranga, attraversato dal fiume Brahmaputra con le sue isole di sabbia, popolato di bufali, antilopi ed elefanti. Per fare bird-watching, invece, la meta migliore è il Parco Nazionale

di Keolando, nella regione del Rajastan. Con spettacolari panorami di alta montagna, il Parco nazionale del Nanda Devi (la seconda montagna dell’india per altezza, con 7816 m s.l.m) è il rifugio di diverse specie in pericolo di estinzione, come il leopardo delle nevi. Il Parco Nazionale Sundarbans, invece, in una regione di paludi terre basse percorse da piccoli fiumi, ospita la più grande foresta di mangrovie del mondo. E si sta sviluppando anche il turismo rurale, con itinerari e circuiti in diverse aree del paese.

ANDAMANE, PARADISO TROPICALE

Crociere cercasi Da Mumbai a Cochin e a Chennai, l’India dispone di porti dotati di infrastrutture adeguate a ospitare le grandi navi da crociera internazionale. «Le autorità stanno prendendo contatti con i big delle crociere per riuscire a “portare” in India le loro navi, creando degli itinerari croceristici che tocchino diverse località del Paese. Il cruise tourism è una nuova opportunità di crescita da non lasciarsi sfuggire» racconta Bhuyan.

www.indiatourismmilan.com

Lo conoscono ancora in pochi l’arcipelago della Andamane, in mezzo al golfo del Bengala, con più di 500 fra isole e isolotti ricoperti di jungla rigogliosa, con spiagge bianchissime e mare spettacolare, dai fondali ricchissimi. Solo una ventina di esse sono abitate e si stanno aprendo lentamente al turismo, all’insegna della compatibilità ambientale. L’sola più accessibile è Port Blair, nelle Andamane meridionali, la capitale, che costituisce un ottimo punto di partenza per raggiungere le altre mete turistiche dell’arcipelago, come i parchi naturali di Wandoor, Jolly Buoy, Chiriyatapu e Havelock Island, un sito molto conosciuto specie tra i subacquei e gli appassionati di mare e della natura. Subito a nord di Havelock Island si trova l’arcipelago di Ritchie’s, con le piccole isole di Lawrence, Outram, South e North Button. Abbastanza vicine a Port Blair sono anche l’isola di Rutland, con splendide spiagge, e il Duncan Passage, uno spettacolare reef marino. Un altro sito top per fare immersioni sono le secche di The Brother, ricchissime di fauna sottomarina.

233


Quotidiano www.travelquotidiano.com

5 aprile 2013

R eport India: le proposte degli operatori

India

Tanti vantaggi per le agenzie

Rajasthan Classico Questo viaggio permette di scoprire la capitale dell’India, Delhi, e Agra, con il Taj Mahal, ma anche di avere un sostanzioso “assaggio” delle atmosfere e delle bellezze del Rajasthan visitando, fra l’altro, Jaipur e le antiche Haveli a Mandawa. Partenze giornaliere con Qatar da Mxp/ Fco/Vce. 1° giorno : Italia - Delhi 2° giorno : Delhi 3° giorno : Delhi - Mandawa 4° giorno: Mandawa - Bikaner 5° giorno : Bikaner - Jaisalmer 6° giorno : Jaisalmer 7° giorno : Jaisalmer - Jodhpur 8° giorno : Jodhpur - Jaipur 9° giorno : Jaipur 10° giorno : Jaipur - Fatehpur Sikri - Agra 11° giorno : Agra - Delhi 12° giorno : Delhi - Italia Tariffa per presona in doppia (non valido dal 15 lug. al 15 ago. 2013) Viaggio privato base 2 pax : Euro 1.390,00 Viaggio privato base 4 pax : Euro 1.220,00 Più visto, tasse aeroportuali (circa 300 euro) e assicurazione Le quote comprendono voli, trasferimenti, hotel, mezza pensione, visite ed escursioni in auto privata con l’autista, guide in italiano in tutte le città, escursione a dorso del dromedario alle dune di Jaisalmer e a dorso dell’elefante al Forte Amber.

“offriamo Alle adv vantaggiose tariffe nette su richiesta

Kesar Singh

È

una programmazione da “insider”, fatta da chi conosce la meta “dal di dentro” quella di Viaggindia, l’azienda di Kesar Singh con sede in Italia e ufficio di proprietà in India, che da più di 10 anni opera nel nostro Paese. L’organizzazione dell’operatore è senza fronzoli, tutta centrata sui vantaggi offerti alle agenzie di

viaggio: «Offriamo massima serietà e proponiamo quote con cui l’agenzia fa risparmiare alla propria clientela un minimo di 150 euro per persona. E offriamo alle adv il 13% di provvigione, facendo così guadagnare loro su ogni pratica almeno 50 euro in più rispetto altri operatori. Il tutto a parità di servizi» sottolinea Singh. «Alle agenzie diamo tariffe nette su richiesta, naturalmente più vantaggiose, e garantiamo assistenza 24 ore su 24 al mio numero di cellulare. Abbiamo poi un numero verde, 80013100, che fornisce velocemente informazioni: e non importa se il cliente parte con noi oppure con un altro operatore!». Da fine 2012, inoltre, è “entrato in

squadra” Sergio Bassi (ex direttore commerciale Best Tour) come consulente commerciale. Sul fronte delle mete, quella di punta rimane il Rajasthan, con il resto del Nord dell’India e il Nepal, ma crescono anche destinazioni emergenti come le Isole Andamane: «Dal 2013, oltre gli itinerari individuali à la carte, proponiamo anche partenze di gruppo a date fisse». Uno dei pacchetti più richiesti è l’itinerario Rajastan Classico, di 12 giorni, con viaggio individuale (minimo 2) e possibilità di partenze tutti i giorni (vedi il pacchetto segnalato qui accanto). Quanto ai voli, le compagnie aeree più usate sono Qatar Airways, Swiss Air ed Emirates. Il t.o. riserva poi alle agenzie di viaggio tariffe speciali per poter fare esperienza diretta della meta. Un altro utile strumento per far conoscere al meglio l’India sia agli agenti di viaggio sia ai viaggiatori, è il sito web di Viaggindia, con informazioni molto dettagliate, in italiano, sulle varie mete indiane e sui molteplici aspetti della cultura e delle civiltà del Paese.

www.viaggindia.it

25


Quotidiano www.travelquotidiano.com

5 aprile 2013

Find what you seek Qatar Airways e India

T

anta scelta, grande flessibilità e massimo comfort: è quanto offre Qatar Airways nei suoi collegamenti dall’Italia per l’India, che fanno scalo nell’hub di Doha, in posizione strategica lungo la rotta naturale che dall’Europa porta al sub-continente indiano. La scelta di partenze dall’Italia è ampia, con 2 voli al giorno da Roma Fiumicino, 2 da Milano Malpensa e uno da Venezia (35 a settimana in tutto) verso l’hub Qatar di Doha, da cui si prosegue con un rapido transito.

www.qatarairways.it

Da Doha sono programmati 98 voli settimanali verso 12 destinazioni del subcontinente indiano: Ahmedabad, Amritsar, Bengaluru, Chennai, Cochin, Delhi, Goa, Kolkata, Kozhikode, Mumbai, Hyderabad e Trivandrum. E per chi vuole abbinare altre destinazione nella regione, Qatar offre voli per le Maldive, Sri Lanka, Nepal, verso 4 destinazioni in Pakistan e 3 in Bangladesh.

Quote a partire da 2.110 euro a persona

“nostro Sviluppiamo il network con una visione strategica. L’India è l’esempio perfetto

Morena Bronzetti

Migliore compagnia dell’anno 2011 e 2012 secondo il sondaggio Skytrax, Qatar Airways ha visto una rapida crescita in soli 16 anni: oggi vola con una moderna flotta di 118 aeromobili su 125 destinazioni nei cinque continenti e ha ordinato oltre 250 aerei per 50 miliardi di Usd. È cliente Boeing per il 787 e il 777 e cliente Airbus per l’A350, l’A380 e l’A320. Sia gli aerei a corridoio unico che quelli a doppio sono configurati con Business Class ed Economy, mentre alcuni Boeing 777 hanno la Prima Classe. In tutte le classi c’è Oryx, un sistema interattivo di intrattenimento che consente ai passeggeri una scelta tra più di 800 titoli audio e video. «Per noi è essenziale offrire eccellenza anche alla maggioranza dei nostri clienti: quelli che volano in Economy» ribadisce Bronzetti. «In Qatar Airways investiamo sempre nel prodotto: qualità non significa solo la poltrona, la cucina e il vino, ma anche il wi-fi, l’app per monitorare il volo sullo smartphone, l’impegno in Facebook e Twitter per conoscere e capire i clienti».

Un 2012 da record

Rajasthan: favola indiana Il pacchetto “RAJASTHAN: FAVOLA INDIANA” è un tour in esclusiva di 10 o 14 giorni nell’India del Nord pensato per viaggi di nozze o per festeggiare un anniversario. È organizzato da Mistral Tour in collaborazione con Air France e KLM. Il punto di forza della proposta sono le sistemazioni: si soggiorna in strutture di lusso con pochissime camere, sempre in location originali: nel cuore del centro storico delle città, oppure, al contrario, isolati e immersi nella natura, come ad esempio in campi tendati di lusso. Sono inclusi anche una serie di plus: una notte in più a Delhi gratuita all’arrivo e una mezza giornata in più, sempre gratuita, di visite di Delhi al mattino del secondo giorno e l’assistenza vip ai passeggeri in partenza da Milano Linate, Milano Malpensa e Roma Fiumicino. Le tappe principali dell’itinerario sono Delhi, Agra, Fatehpur Sikri, Jaipur, Pushkar, Udaipur, Ranakpur, Jodhpur e Jaisalmer.

«Qatar Airways sviluppa sempre il suo network con una visione strategica, esemplificata in India: operiamo su molte destinazioni ad alta frequenza, per garantire flessibilità negli itinerari e negli orari. In questo modo, grazie anche alla qualità delle nostre pluripremiate classi di servizio, siamo sempre più il vettore di prima scelta per l’India e la regione che la circonda» sottolinea Morena Bronzetti, Country Manager Qatar Airways per Italia, Svizzera e Malta. L’ampiezza del network garantisce ai tour operator italiani che programmano l’India soluzioni ideali per la loro programmazione, consentendo itinerari con l’arrivo in ogni località del paese e il ritorno da un altro. Operatori e agenzie di viaggio sono visti come interlocutori fondamentali: «Qatar Airways da sempre collabora strettamente con le agenzie di viaggio e i tour operator per crescere insieme. Abbiamo un team specializzato per rendere la collaborazione efficace e proficua per noi e i nostri partner. Il trade per noi costituisce un canale essenziale».

L’eccellenza del servizio

“scelta Vastissima di tour anche in zone considerate remote

Marta Lion

M

istral Tour, del consorzio Quality Group, programma l’India sin dall’inizio della sua attività, negli anni Settanta, con fatturati costantemente in crescita: «Il 2012 è stato l’anno di maggior successo del prodotto India Mistral Tour degli ultimi 35 anni. Il nostro share dall’Italia si è elevato sensibilmente, in particolare grazie alla capacità del nostro reparto operativo su misura. Abbiamo una conoscenza approfondita della destinazione e offriamo un prodotto costantemente aggiornato» spiega Marta

Lion, pm sulla destinazione. «E anche i risultati dei primi mesi del 2013 sono più che soddisfacenti»· Il nuovo catalogo dedicato all’India ha raggiunto la considerevole dimensione di 100 pagine: «C’è una vastissima scelta di tour di gruppo o individuali, anche in zone considerate remote del subcontinente. Un esempio è il tour del Gujarat, che insieme ad altri ancora concentrati nelle aree orientali o centrali del paese stanno riscuotendo un notevole successo e sono pressoché sempre confermati». Ai tour si affianca il tailor made: «Con l’approccio “artigianale” che ci contraddistingue, forniamo consulenza a 360° a qualunque tipo di clientela». Negli ultimi anni, una particolare atten-

zione è stata riservata anche al target lusso: «Proponiamo piccole strutture raffinatissime ed esclusive, con solo una manciata di stanze. È una hotellerie di charme adatta per i viaggi di nozze così come per gli individuali di alto profilo. Un esempio è il tour a catalogo “Favola Indiana”, di 10 o 14 giorni» racconta Marta Lion. L’operatore investe costantemente anche nella formazione delle agenzie di viaggio: «Abbiamo sviluppato una presentazione India in tecnologia 3D che permette di “vivere” la destinazione quasi come se la si stesse visitando e organizziamo appuntamenti in tutta Italia con le agenzie di viaggio. Organizziamo anche diversi educational e proponiamo una serie di promozioni riservate ai network coi quali operiamo in sinergia».

www.mistral.it

27


Quotidiano

R eport India

5 aprile 2013

Occhio alla guida

I

tinerari originali e costruiti con cura e grande attenzione al fattore umano: sono i punti di forza dell’offerta sull’India dall’operatore romano 4 Winds. Come spiega Marco Pitorri, responsabile Oriente del t.o.: «Nella nostra programmazione affianchiamo ai circuiti più classici alcuni itinerari insoliti o con varianti interessanti. Dedichiamo poi grande attenzione alla selezione delle guide locali che accompagnano i viaggiatori, ritenendo che una buona guida faccia la differenza tra un viaggio ben riuscito e uno

www.4winds.it

28

non riuscito. Tutte vengono testate dal nostro corrispondente sia per quanto riguarda la lingua italiana sia per quanto riguarda la conoscenza dell’India». Le proposte sono concentrate su Rajasthan, Tamil Nadu, Kerala: «Accanto a itinerari dedicati a chi si avvicina all'India per la prima volta ed ha quindi bisogno di un impatto “facile”, ne abbiamo altri per chi

torna in India per la secondaterza volta e ha bisogno di qualcosa di più particolare». Sono previsti due speciali proposte di gruppo, a data unica: un tour del Rajasthan di 15 giorni, con partenza ad Agosto, e un itinerario dedicato alla fiera di Pushkar, con partenza i primi di novembre. Il principale partner sul fronte del voi è Turkish Airlines: «Il vettore di bandiera turco si sta rivelando una grande compagnia aerea e ha un notevole network, con partenze da molte città d’Italia. In seconda battuta, usiamo i voli di Emirates e Qatar Airways». L’operatore ha messo in pista anche una serie di iniziative dedicate alle agenzie di viaggio: «Abbiamo da poco lanciato due offerte speciali per agenti di viaggio: la prima per il triangolo d’oro, a 370 €, e la seconda per il Rajasthan, a 630 €. A fine settembre, poi, organizzeremo un educational a loro riservato».

www.travelquotidiano.com

Tour del Rajastan Questo tour individuale (minimo 2) di 9 notti/10 giorni fa scoprire le grandi bellezze del Rajastan, con le sue antiche città carovaniere, i suoi forti, i suoi templi e i suoi splendidi palazzi moghul. Le tappe finali sono ad Agra, per ammirare il Taj Mahal, e nella capitale Delhi.

“ Grande attenzione alla selezione delle guide locali

Marco Pitorri

08/08 - Italia-Delhi 09/08 - Delhi-Mandawa 10/08 - Mandawa-Bikaner 11/08 - Bikaner-Jodhpur 12/08 - Jodhpur-Ranakpur-Udaipur 13/08 - Udaipur-Pushkar 14/08 - Pushkar-Jaipur 15/08 - Jaipur 16/08 - Jaipur-Abhaneri Fatehpur Sikri-Agra 17/08 - Agra -Delhi Prezzi per persona - minimo 2 persone validi dal 01/04/12 al 15/09/13, esclusa alta stagione estiva. in Doppia: a partire da 1490 Euro (escluse tasse aerop + 281 € circa) con voli Turkish Airlines, via Istanbul. Alberghi 4 stelle, auto privata con autista e guida privata in italiano.


Quotidiano www.travelquotidiano.com

5 aprile 2013

Find what you seek In viaggio sulle orme del Buddha

K

ing Holidays programma l’India da catalogo dal 2012, puntando sull’esperienza del pm Domenico Cocozza, che vanta una lunga e approfondita conoscenza della destinazione: «Abbiamo una rete di corrispondenti collaudati, sicuri e affidabili, che parlano italiano, a ulteriore garanzia dell’assistenza che siamo in grado di fornire in loco. E abbiamo creato un filo diretto tra corrispondenti locali, programmatori e booking per offrire alle adv un supporto qualificato». La programmazione è versatile,

www.kingholidays.it

adatta sia a chi si reca in India per la prima volta, sia ai repeater e si basa per lo più su itinerari individuali (minimo 2), con partenze giornaliere, facilmente personalizzabili. «Il nostro è un target eterogeneo, di medio/alto livello. Proponiamo un tour di gruppo nel Rajasthan molto ricco, con una possibile estensione a Khajuraho e Varanasi, ideale per chi non è mai stato in India. Offriamo circuiti simili anche su base individuale: dal viaggio completo nell’India settentrionale, con estensione in Nepal, al programma più semplice “Moghul e Maha-

raja”, 8 giorni fra Delhi, Jaipur e Agra. Per i veri esperti e gli appassionati, invece, abbiamo due “chicche”: un circuito di 12 giorni alla scoperta dell’India del Sud e l’inconsueto “Sulle tracce di Buddha”, un nuovissimo itinerario su base individuale di 13 giorni che va da Delhi a Varanasi, ripercorrendo le tappe chiave del pellegrinaggio classico buddista. Da Lumbini, luogo di nascita di Buddha, a Bodhgaya, dove raggiunse l’illuminazione, da Sarnath dove predicò il suo primo sermone, fino a Kushinagar, dove raggiunse il Nirvana finale». Da quest’anno, poi, sono possibili anche estensioni mare alle Maldive. Sul fronte dei voli, il t.o. collabora con diversi vettori, offrendo partenze giornaliere da Milano, Roma, Bologna, Venezia e Napoli: «La maggior parte degli itinerari si basa su Delhi, abbiamo poi accordi sulle tratte per Kathmandu. Per i circuiti nel sud dell’India voliamo su Chennai/Madras e Trivandrum, in Kerala» spiega Cocozza. King Holidays investe anche nella formazione delle agenzie di viaggio: «Abbiamo in programma un ciclo di incontri in tutta Italia in collaborazione con Incredible India. E, dopo il successo dello scorso anno, vorremmo riproporre l’iniziativa King&Go, un viaggio di formazione a elevato contenuto culturale per gli agenti di viaggio che vogliono entrare in contatto con l’India attraverso un’esperienza intensa, con accompagnatori altamente qualificati. Sono educational che prevedono una quota di partecipazione anche per gli agenti, “recuperabile” sulle vendite realizzate dopo il viaggio».

Moghul & Maharaja Circuito individuale – partenze tutti i giorni da Milano, Venezia, Bologna, Roma, Napoli. 8 giorni: Delhi, Jaipur, Forte Amber, Abaneri, Fatehpur Sikri, Agra. Quote a partire da 948 euro. Voli di linea A/R, sistemazione in Hotel cat. 4*, trattamento di pernottamento e prima colazione, trasferimenti privati, visite guidate, assistenza in loco.

Tour India del Sud

“ Abbiamo in programma un ciclo di incontri in tutta Italia in collaborazione con Incredibile India

Domenico Cocozza

Partenze tutti i giorni da Milano, Venezia, Roma. 12 giorni: un viaggio fuori dal comune che parte da Madras e, dopo una visita della regione circostante, scende a tappe fino a Madurai, dove si assiste alla processione al tempio della dea Meenakshi. Il tour prosegue con il Kerala, dove si visita la riserva naturale di Periyar e si effettua una crociera in house–boat da Kottayam a Allepey. Gran finale sulla spiaggia di Kovalam, prima del rientro in Italia da Trivandrum. A partire da 1.629 euro. Voli di linea A/R, sistemazione in Heritage Hotel, Hotel cat. 4* e Houseboat Deluxe, trattamento di pernottamento e prima colazione, trasferimenti privati, visite guidate, assistenza in loco. Disponibili estensioni mare sulla costa del Kerala oppure alle Maldive.

29


report-india-05_04_2013  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you