Issuu on Google+

ANNO XXV - N. 7 14 FEBBRAIO 2013

PREZZO PER COPIA EURO 0,10

GIORNALE DI INTERESSE PROFESSIONALE PER IL TURISMO - POSTE ITALIANE SPA - SPED.

Quasi 3 mila agenzie per Axa Assistance

MILANO - Sono quasi 3 mila le agenzie di viaggio che lavorano con Axa Assistance. A PAGINA 4

IN

ABB. POST. D.L. 353/2003 (CONV.

Swan Tour investe in tecnologia

IN

L. 27.02.2004, N° 46), ART. 1,

Swan Tour archivia un 2012 positivo e annuncia importanti novità tecnologiche e di prodotto per il 2013. A PAGINA 14

Gli arrivi internazionali nel 2012 hanno superato il miliardo di unità

Il turismo mondiale cresce Rifai: «La nostra industria è il pilastro sul quale far ripartire l’economia» Prende il via la Bit 2013 L’avanzata di Rcl Cruises GENOVA – Royal Caribbean spinge sul mercato italiano e, dopo la campagna di incentivazione del regime commissionale per le agenzie, torna a premiare la fedeltà dimostrata dai punti vendita. «I primi indicatori sui prezzi sono molto buoni - commenta il direttore generale Italia di Rcl Cruises, Gianni Rotondo -; per incentivare le vendite in agenzia proporremo a breve una serie di roadshow». A PAGINA 16

Report Cina in allegato

Grimaldi consolida il network a pagina 10

Vueling fa base a Firenze a pagina 22

Restyling Starhotels a pagina 28

1, CNS/AC-ROMA

Silvio! Noi del turismo siamo sul serio degli “sfigati”. Pensate: Silvio sta promettendo di togliere tutto, l’Imu, l’Irpeg, parla di anche condono tombale. Gli fosse venuto in mente di eliminare la tassa di soggiorno!

Alpitour sul core business TORINO - Semplificazione, riposizionamento del prodotto e concentrazione sul core business: il 2013 del gruppo Alpitour comincia all’insegna dello snellimento dell’offerta e di investimenti in campo tecnologico. Il direttore vendite, Bruna Gallo, commenta la strategia a breve termine, segnalando la centralità dell’offerta su Egitto, Tunisia e Grecia e la dismissione di alcuni prodotti ritenuti marginali, come Sportime e il catalogo Vie. «EasyBook ha subito un intervento di restyling per incontrare le esigenze di semplificazione manifestate dalle agenzie». A PAGINA 12

L’ottimismo di Austrian Airlines

MILANO - Inizia oggi la Bit 2013 che chiuderà i battenti domenica 17 febbraio. Molte le aspettative da parte degli operatori per la kermesse milanese. Travel Quotidiano ha organizzato all’interno della fiera il Travel Open Village, che ospiterà un gruppo selezionato di operatori, cui è dedicato ampio spazio nel nostro TravelMag.

All’interno

MADRID - Gli arrivi di turisti internazionali nel 2012 hanno superato il miliardo per la prima volta nella storia. «Il settore ha dimostrato la sua capacità di adattarsi alle mutevoli condizioni del mercato - ha detto il segretario generale dell’Unwto, Taleb Rifai e, anche se a un ritmo leggermente più modesto, si prevede che continuerà ad espandersi nel 2013. Il turismo è, quindi, un pilastro sul quale i governi di tutto il mondo dovrebbero sostenersi come parte della soluzione per stimolare la crescita economica». A PAGINA 2

COMMA

MILANO – Spazio all’ottimismo in casa Austrian Airlines: segmento corporate sempre in primo piano ma uno sguardo anche al leisure con nuovi voli su Palma di Maiorca, Palermo e Chios. A PAGINA 20

Glauco Grossi

Thailandia: la nuova offerta BANGKOK - Wellness, golf ed ecoturismo saranno i temi chiave sui quali l’Ente nazionale per il turismo thailandese in Italia si concentrerà nei prossimi mesi. «Il mercato italiano - spiega il direttore per l’Italia, Jittima Sukpalin - ci sta dando molta soddisfazione, con un numero di visitatori che nel 2012 è cresciuto del 6%». La strategia dell’Ente verterà anche sulla formazione delle agenzie. A PAGINA 34

TRAVEL E TOB TI ASPETTANO ALLA BIT 2013 PADIGLIONE 2 STAND P19- S26

1


Quotidiano

14 febbraio 2013

www.travelquotidiano.com

In primo piano Parole sante

«Il settore è il pilastro sul quale i governi di tutto il mondo dovrebbero sostenersi per stimolare la crescita» Turismo internazionale: previsioni anno 2013

Mondo Europa Asia e Pacifico Americhe Africa Medio Oriente

2012

Previsioni 2013

+3.8% +3.4% +6.8% +3.7% +6.0% -4.9%

dal +3% al +4% dal +2% al +3% dal +5% al +6% dal +3% al +4% dal +4% al +6% dal +0% al +5%

Source: World Tourism Organization (UNWTO)

MILANO - Con oltre 39 milioni di turisti internazionali in più rispetto a 996 milioni del 2011, gli arrivi di turisti internazionali nel 2012 hanno superato il miliardo (1.035 milioni) per la prima volta nella storia. La domanda ha retto bene per tutto l'anno, con il quarto trimestre meglio del previsto. «Il 2012 è stato un anno di costante instabilità economica in tutto il mondo, e in particolare nella zona euro. Tuttavia, il turismo internazionale ha sostenuto il suo corso - ha detto Unwto segretario generale, Taleb Rifai -. Il settore ha dimostrato la sua capacità di adattarsi alle mutevoli condizioni del mercato e, anche se a un ritmo leggermente più modesto, si prevede che continuerà ad espandersi nel 2013. Il turismo è, quindi, un pilastro sul quale i governi di tutto il mondo dovrebbero sostenersi come parte della soluzione per stimolare la crescita economica», ha aggiunto. L' Unwto prevede arrivi turistici internazionali in crescita tra il 3% e il 4% nel 2013, che confermano la previsione del 2030: una media del 3,8% annuo tra il 2010 e il 2020. L'indice di fiducia conferma questa prospettiva Unwto. Compilato da informazioni fornite da più di 300 esperti provenienti da tutto il mondo, l'indice mostra che le prospettive per il

Quotidiano

La crisi economica non ferma il turismo. Previsioni in aumento anche per il 2013 2013 sono simili a quelle espresse nella valutazione d e l l o

“haL’industria dimostrato di adattarsi a situazioni anche critiche

Taleb Rifai

Direttore responsabile GIUSEPPE ALOE Direttore editoriale DANIELA BATTAGLIONI

www.travelquotidiano.com

2

Autorizzazione del Tribunale di Milano 793 del 30.11.1991 Spedizione in abb. postale (Pubblicità 45%)

scorso anno (124 punti nel 2013, rispetto a 122 nel 2012). Le migliori prospettive per il 2013 sono per l'Asia e il Pacifico (tra +5% e +6%), seguite da Africa (+4% e +6%), nelle Americhe (+3% al 4%), Europa (+2% a +3%) e Medio Oriente (da 0% a +5%). Nel 2012, la crescita è stata più significativa nelle economie emergenti (+4,1%) rispetto a quelle ad economia avanzata (+3,6). Gli arrivi turistici internazionali verso l'Europa, la regione più visitata del mondo, sono aumentato del 3%. Un risultato molto positivo, alla luce della situazione economica, e dopo una buona performance nel 2011 (+6%). Nel complesso, gli arrivi hanno raggiunto 535 milioni, 17 milioni in più rispetto al 2011. L'Europa centrale e orientale (+8%) ha avuto un incremento maggiore, seguita dall’Europa Occidentale (+3%). Le destinazioni dell’Eu-

DIREZIONE E REDAZIONE Via Merlo 1 - 20122 MILANO tel. 02/76316846 (r.a.) fax 02/76013193 AMMINISTRAZIONE ABBONAMENTI, REDAZIONE ROMANA Via La Spezia, 35 - 00182 ROMA tel. 06/70476418 fax 06/77200983

1,035 mld Gli arrivi globali nel 2012

ropa mediterranea (+2%) consolidano gli ottimi risultati del 2011. Asia e il Pacifico (+7%) hanno registrato un totale di 233 milioni di turisti internazionali. Sud-Est asiatico (+9%) ha registrato una performance notevole. La crescita è stata buona anche nel Nordest asiatico (+6%), grazie alla ripresa del turismo giapponese in entrata e in uscita, mentre è stata relativamente debole in Asia meridionale (+4%) e Oceania (+4%) . Le Americhe (+4%) hanno visto un incremento di sei milioni di arrivi, raggiungendo 162 milioni di totale. In testa è l’America Centrale (+6%), mentre il Sud America, con un incremento del 4% segna un rallentamento rispetto alla crescita a due cifre fotografata nel 2010 e nel 2011. I Caraibi (4%), d'altra parte, migliorano i risultati degli ultimi due anni, mentre il Nord America (3%) consolida la sua cre-

TARIFFE ABBONAMENTI ANNUALI: ITALIA 50,00 - ESTERO 90,00 EURO VERSAM. SU C/C POSTALE N. 85638005 - ROMA CAUSALE DEL VERSAMENTO: «ABBONAMENTO A TRAVEL QUOTIDIANO»

Stampa Comunicare Srl Piazza Dalmazia, 6 - 0511 Terni

+3/+4% L’incremento per il 2013

scita. L’Africa (+6%) recupera bene dalle battute d'arresto del 2011, anno in cui gli arrivi erano diminuiti dell'1%, a causa soprattutto dei risultati negativi del Nord Africa. In questa regione gli arrivi hanno raggiunto un nuovo record (52 milioni) con un recupero del +9% rispetto a un calo del 9% del 2011 . Continua intanto la crescita dei territori sub-sahariani (+5%). I risultati del Medio Oriente (-5%) sono migliorati dopo un calo del 7% nel 2011. Anche i ricavi confermano il trend positivo degli arrivi. I dati disponibili sul reddito e sulla spesa turistica internazionale del 2012, che coprono almeno i primi nove mesi dell'anno, confermano la tendenza positiva degli arrivi. Nelle prime dieci destinazioni turistiche, i ricavi sono aumentati in modo significativo a Hong Kong (Cina) (+16%), Stati Uniti (+10%), Regno

Concessionaria di Pubblicità Network & Comunication srl via La Spezia 35 - 00182 ROMA Tel. +39 06.70476418 Fax +39 06.77200983 Area manager centro sud Italia: Olga Vaglio info@travelquotidiano.com Uffici Milano tel. +39 02.76316846 - fax +39 02.76013193 Direttore commerciale: Marco Ferri marco.ferri@travelquotidiano.com 334.6288424

-2%

La contrazione della spesa in Italia Unito (+6%) e Germania (+5%). Allo stesso tempo, un significativo numero di destinazioni in tutto il mondo, ha fatto registrare aumenti del 15% o più. I mercati di origine tradizionale hanno evidenziato un rinnovato dinamismo. Sebbene nei primi dieci mercati la crescita della spesa sia stata postiva, è soprattutto nelle economie emergenti come la Cina (+42%) e Russia (+31%), ed altri importanti mercati tradizionali, che si sono registrati risultati particolarmente buoni. Nonostante le pressioni economiche, la spesa turistica internazionale in Germania si è attestata a +3%, mentre il Regno Unito (+5%) è tornato a crescere dopo due anni di stallo. Nelle Americhe, sia negli Stati Uniti e in Canada la spesa è cresciuta del 7%. Infine, la Francia (-7%) e Italia (2%) hanno riportato una contrazione della spesa di viaggio rispetto al 2011. www.travelquotidiano.com E-MAIL: info @travelquotidiano.com redazionemilano@travelquotidiano.com redazioneroma@travelquotidiano.com Seguici anche su


Quotidiano

14 febbraio 2013

www.travelquotidiano.com

Notizie L’azienda ha ideato una chat a costo zero dedicata agli adv, per risolvere in tempo reale tutti i problemi che si presentano

Axa Assistance: sono 3 mila le agenzie sulla piattaforma Tripy di ROBERTO SMANIO

MILANO - Un punto di forza delle proposte assicurative di Axa Assistance, per quanto riguarda il settore viaggi, è quello di porsi sul mercato con un ventaglio di formule che coprono diverse esigenze. «La nostra compagnia è protagonista nel settore dell’assistenza da oltre 20 anni – afferma Claudio Terragni, responsabile per l’Italia dell’area commerciale Travel - e nel 2011 ha mostrato le sue potenzialità anche nel settore dei viaggi e del turismo, con la nascita di Tripy, che le ha permesso di registrare fino a oggi quasi 3 mila agenzie e di emettere oltre 15 mila polizze». I prodotti che vengono offerti alla clientela sono versatili e personalizzati. Tripy

Health Care prevede la copertura assicurativa per i viaggi più lunghi (fino a 180 giorni) e la novità delle spese mediche illimitate ovunque nel mondo, anche negli Stati Uniti e in Canada. Tripy 360, la polizza standard comprendente tutte le classiche coperture, e Tripy Annullamento comprendono invece il notevole plus rap-

aereo. Da ricordare, inoltre, Tripy Equalizzatore che, come spiega Terragni, «è un nuovo modo semplice e innovativo di gestire le polizze di viaggio. «Da oggi, sarà sufficiente andare sul sito www.tripartner.it e posizionare con il proprio mouse il cursore dell’equalizzatore per personalizzare la polizza, scegliendo prestazioni e massimali su misura. Tra le altre novità che abbiamo ideato di recente c’è anche quella di una chat, a costo di utilizzo zero, dedicata a tutti gli agenti di viaggio, che serve per dialogare con il team di esperti Tripy e risolvere in tempo reale problemi di natura commerciale oppure derivanti dalla gestione dei sinistri».

“dismotrato Abbiamo le nostre potenzialità anche nel settore dei viaggi

Claudio Terragni

presentato dalla possibilità di annullamento senza giustificativo e dalla possibilità di coprire i viaggi con penale di cancellazione superiore al 90% a 30 giorni dalla partenza. Ci sono poi altre formule assicurative specificamente dedicate a chi vuole tutelarsi dagli imprevisti degli sport invernali, a chi viaggia per studio o lavoro, e a chi ha comprato solo il biglietto

Una strategia nazionale per il turismo

Volume di vendtia rispetto al 2012 a -11/-12%

4

20

Gli anni di epserienza

Per il Partito democratico è fondamentale ridare dignità e rifinanziare l’Enit

Dolphin: le adv continuano a soffrire

MILANO - Dolphin Italia pubblica uno speciale studio relativo ai dati dell'andamento turistico del biennio 2011-2012 basati sul monitoraggio dei bilanci di un ampio campione di agenzie di viaggio e presentati secondo tre filoni principali: intermediazione, organizzazione e biglietteria. Nel particolare si evince che nel settore dell'intermediazione, il differenziale del volume delle vendite 2012 rispetto all'anno precedente si attesta tra il -11 e il -12%. Nel settore dell'organizzazione, lo stesso differenziale fa segnare circa un -16%. Per la biglietteria il differenziale è pressoché nullo, con dati invariati rispetto al 2011. La lettura dei dati aggregati di bilancio delle aziende turistiche analizzate permette di comprendere il difficile momento che il settore sta attraversando. Sull'intermediazione, si evidenzia ciò che da tempo Dolphin dichiara, ovvero

15 mila

Le polizze emesse

«la presenza di una netta erosione non solo dei volumi complessivi, ma anche della marginalità». Infatti, nonostante una politica di scontistica o last minute, i comportamenti da parte di molti operatori e agenti di viaggio non si sono dimostrati sufficientemente lungimiranti ed elastici. Il mercato è in continuo mutamento ma molti non riescono ad adattare altrettanto velocemente i propri scenari d'offerta. In tal senso va affrontato anche ‘l'argomento web', che tanto ha scombussolato il settore, cercando invece di esaltarne la capacità ambivalente di essere concorrente e opportunità allo stesso tempo. Ma l'elemento più inquietante e sorprendente è la flessione dell'attività di organizzazione, grave sintomo di un settore che stenta a fare sistema e a strutturarsi in modo forte, determinato e focalizzato in vista di obiettivi concreti.

ROMA - (r.s.) «Il turismo italiano richiede una solida strategia nazionale di rilancio. Con la prima conferenza nazionale per il turismo intendiamo rilanciare una strategia condivisa di governo, unica vera soluzione se si vuole che il turismo fuoriesca dalla marginalità politica in cui è finito negli ultimi anni del governo Berlusconi». E’ stata questa la dichiarazione d’apertura di Armando Cirillo, responsabile turismo per il Pd, ribadita anche in chiusura da Stefano Fassina, responsabile economia e lavoro del Pd in apertura e chiusura dei lavori della conferenza, svoltasi presso la sede nazionale del Partito Democratico a Roma. L’appuntamento di campagna elettorale, che ha visto la presenza di tutti i principali rappresentanti del mondo turistico nazionale, prende avvio in mattinata con la fotografia attuale del turismo in Italia: un settore che rappresenta l’8,6% del Pil e che ha visto scendere gli arrivi dell’1,6 e le presenze del 3,1% nel primo semestre 2012. Secondo Cirillo il fulcro della strategia del Pd è quello di ridare dignità all’Enit, rifinanziandolo, ma sottoponendone i risultati conseguiti a valutazione. Tra gli obiettivi principali del progetto dell’agenda Bersani, ci sono gli aiuti alle piccole e micro imprese, il finanziamento della riqualificazione del ricettivo, gli investimenti sulla crescita e la destagionalizzazione, la certificazione di sostenibilità ambientale. Il Pd accoglie anche una vecchia battaglia di Astoi, per la creazione di un fondo per la piccola e media impresa turistica.

“ritrovare E’ fondamntale una strategia comune a tutto il Paese

Stefano Fassina La parola chiave di tutto il progetto del Partito democratico per il rilancio del turismo italiano, è quindi “integrazione”: dall’Enit, che dovrà tornare ad essere il cuore e la mente della nostra strategia turistica, alla piena integrazione di coordinamento delle attività fra amministrazioni locali e Parlamento. «Prendiamo il caso della tassa di soggiorno – ha dichiarato a conclusione dei lavori Stefano Fassina -. Non è possibile

“Il uscire settore deve dalla marginalità politica in cui è finito

Armando Cirillo che ogni comune possa applicarla come meglio crede. Dobbiamo ritrovare una strategia comune a tutto il Paese, senza continuare in questo personalismo inutile delle regioni. Siamo gli unici ad aver affrontato questo tema in questa campagna elettorale – ha concluso Fassina -, e questo perché ci rendiamo conto dell’importanza e delle potenzialità di questo settore per la nostra economia”.


Quotidiano

14 febbraio 2013

www.travelquotidiano.com

Notizie L’azienda punta a raggiungere la cifra di 8/9 milioni di passeggeri nei prossimi due anni

di PAOLA CAMERA

ROMA - In neanche un anno di attività Ntv ha completato il network dell’Alta velocità e annunciato l’apertura nel 2013 dei collegamenti sulla Adriatica, lungo la tratta Milano - Bologna - Forlì - Rimini - Pesaro – Ancona. Il tutto con risultati superiori alle aspettative in termini di load factor e viaggiatori. Ora, il prossimo obiettivo è per il 2014, quando l’azienda dovrebbe raggiungere il break even, con la conquista del 25% del mercato, pari a 8-9 milioni di viaggiatori. Ne abbiamo parlato con Giuseppe Bonollo, direttore marketing, vendite e servizi di Ntv. Un commento sull'andamento dell'azienda. «Da quando siamo partiti, il 28 aprile scorso, abbiamo rispettato tutte le fasi di avvio del servizio, in alcuni casi anticipando l’apertura dei collegamenti. L’azienda ha centrato tutti gli obiettivi previsti, raggiungendo risultati superiori alle previsioni: in particolare il load factor medio che è del 51% e gli iscritti al programma fedeltà di ItaloPiù che sono oltre 200 mila. Registriamo una generale soddisfazione dei viaggiatori per il servizio. Uno stimolo per fare ancora meglio in futuro. Il nostro obiettivo è raggiungere il break even entro il 2014 conquistando il 25% del mercato, pari a 8/9 milioni di passeggeri». Come è cambiato il mercato? «Nel settore c'è finalmente un importante allargamento della competizione, e soprattutto c'è un’alternativa, Italo, nell'Alta velocità ferroviaria. Ce la vediamo con un ex monopolista - il cui azionista è proprietario della rete ferroviaria - e con compagnie aeree molto agguerrite. La concorrenza tuttavia fa bene: l’Alta velocità ferroviaria, infatti, ha segnato un significativo aumento di passeggeri tra-

6

«Centrati tutti gli obiettivi» Ntv stima di raggiungere il break even entro il 2014 sportati nel 2012. Inoltre, stimiamo che, da quando abbiamo annunciato la nostra p a r tenza, i prezzi m e d i dei biglietti sono calati del

30%. A tutto beneficio dei consumatori che hanno più scelta con costi inferiori e dell’ambiente visto che il treno è il mezzo più ecologico». Quale la strategia di sviluppo per i l

2013? «Quest'anno vogliamo continuare a conquistare nuovi viaggiatori. Lo faremo proseguendo con il nostro stile unico nell'accoglienza, sviluppando ulteriormente i servizi, sempre confermando prezzi competitivi e trasparenti: offerte realmente fruibili e infatti molto apprezzate dai nostri viaggiatori. Tra le novità di quest’anno ci sarà sicuramente l’apertura dei collegamenti sulla Adriatica lungo la tratta Milano - Bologna - Forlì - Rimini - Pesaro - Ancona. Una novità rispetto all’ori-

ginario progetto di start up che ci eravamo dati, un ampliamento che dimostra come Ntv sia pronta a cogliere le opportunità e ad ampliare servizi e collegamenti». Quale il vostro rapporto con le agenzie di viaggio? «L'offerta low cost dedicata agli agenti di viaggio è stata una delle più recenti iniziative rivolte alla distribuzione intermediata. Un segno di attenzione che va avanti con lo sviluppo dei contratti commissionali 2013, ancora più stimolanti e competitivi dell’anno passato.

Abbiamo dato un segno di attenzione alle adv con l’offerta Low Cost

Giuseppe Bonollo

51%

Load factor medio

25% Del mercato entro il 2014

-30%

La diminuzione del costo dei biglietti Le campagne di reclutamento di nuovi affiliati proseguono con grande facilità, semplicemente registrandosi sul nostro sito italotreno.it».

Paolo Zona si scaglia contro il Piano per il turismo: «Dilettanti sul Mice» ROMA - Paolo Zona, presidente Federcongressi&eventi lancia strali sul nuovo Piano strategico per il turismo presentato a metà gennaio. «È vergognoso dare un ruolo così secondario proprio al segmento del turismo cui le statistiche assegnano il primo posto nel giro d’affari, nella capacità di spesa degli utenti e nell’indotto - rileva Zona -.Di fronte a ciò amareggia dover prendere atto che il ministero e l’Enit ci trattano come l’ultima ruota del carro. «Adesso risulta chiaro il motivo dell’ingloriosa fine che è stata riservata al Convention Bureau nazionale, del quale non si sa più nulla dopo la decisione del cda dell’Enit di rinunciare ad assumerne il controllo rispedendo al mittente (Promuovitalia) la responsabilità di procedere con lo scioglimento. «Contemporaneamente, il Piano strategico affida a una nuova struttura dell’Enit il compito di promuovere un’azione entro 24 mesi. Evidentemente o non sanno neppure che cosa sia la meeting industry e quali potenzialità abbia, o

la considerano una spesa inutile, oppure vogliono solamente utilizzare in modo diverso i quattro milioni di euro del Convention Bureau. «Se questi sono i nostri rappresentanti - conclude Zona - c’è da tremare per le sorti del turismo. Auguriamoci, per le imprese del settore, che dalle prossime elezioni politiche esca una maggioranza in grado di esprimere una guida competente e una strategia davvero illuminata». Immediata la reazione di Armando Cirillo, responsabile turismo del Pd: «Bisogna individuare - spiega una soluzione condivisa, in stretta collaborazione con le organizzazioni degli imprenditori, per rivedere e rilanciare il progetto Convention Bureau nazionale per ottenere uno strumento operativo capace di valorizzare le potenzialità del settore congressuale in collaborazione con l'Enit, evitando gli errori del passato. Il prossimo governo - conclude Cirillo - nel rivedere il Piano strategico nazionale per il turismo preparato negli ultimi mesi dal Governo Monti, dovrà dare un ruolo primario al turismo congressuale».


Quotidiano

14 febbraio 2013

www.travelquotidiano.com

Operatori Maggiore comunicazione diretta a trade e consumer per spingere il settore

di ISABELLA CATTONI

NAPOLI - La sfida si giocherà tutta nelle prossime settimane: parola di Leonardo Massa, country manager mercato Italia di Msc Crociere, che dopo un 2012 sicuramente difficile, rilancia su quest’anno. «Il 2012 è stato un anno impegnativo ed era prevedibile che i risultati di gennaio raffrontati a quelli del 2012 fossero migliori. Malgrado questo, occorre riportare il mercato a una condizione di normalità “pre 13 gennaio 2012”. La guerra al ribasso vissuta lo scorso anno era frutto di una situazione contingente e ingestibile, che ha obbligato i principali player del mercato a muoversi su prezzi assolutamente al di sotto del reale valore dell’offerta per cercare di salvare la stagione. Ora è tempo di tornare a livelli corretti, restituendo il giusto valore al prodotto». Massa quantifica in un 15% circa l’aumento dei prezzi nel 2013, «che tornano quindi sui valori di quelli praticati nel 2011» precisa. Tre le linee guida che ispireranno la politica di Msc Crociere: la restituzione del giusto valore al prodotto; una più incisiva comunicazione dell’effettiva qualità

8

Msc, «Ridaremo il giusto valore alle crociere»

“di ridare E’ tempo il giusto valore alle crociere

Leonardo Massa

delle crociere; politiche commerciali mirate che aiutino le agenzie a incrementare le prenotazioni, specie in advance booking. «E’ il momento di mantenere le promesse fatte al mercato, aiutando le agenzie a meglio comunicare i plus di Msc al cliente. Al di là del regime commissionale, il nostro impegno si concentra sulla formazione per il trade abbinata all’informazione per il consumer. Non siamo presenti in Bit, in quanto non riteniamo più questa fiera utile dal punto di vista del contatto con gli agenti. A riconferma della centralità del ruolo del trade, abbiamo mantenuto i nostri sette uffici a presidio del territorio». Massa riconferma comunque l’importanza della multicanalità: «Le

abitudini del cliente sono cambiate; occorre agire su più fronti per avvicinare il massimo numero di potenziali consumatori». Tante le novità in programma per il 2013, a cominciare dall’incremento dell’offerta con il varo di Preziosa, in programma il prossimo 23 marzo. «La disponibilità di posti letto in Mediterraneo e Nord Europa aumenterà del 14%, in linea con gli indicatori che vedono nelle crociere uno dei settori in crescita». E dall’inverno 20132014, oltre alla riconferma delle rotte mediterranee, ulteriori novità con il posizionamento di una nave in mar Rosso, una negli Emirati e una alle Antille, destinazioni raggiunte da voli charter esclusivi per Msc.

Presentati i nuovi collegamenti su gomma

Baltour rilancia con la Bit

Antonella Ballone

di CAMILLA MADERNA

TERAMO – Tempo di cambiamenti in casa Baltour, almeno per quel che riguarda la strategia promozionale. «Abbiamo scelto di investire sul web: il booking online sostituisce di fatto il vecchio catalogo cartaceo dedicato all’Abruzzo – dichiara Antonella Ballone, vice presidente del gruppo -. Un passo naturale, considerando l’evoluzione del mercato. Inoltre si tratta di uno strumento che consente alle adv di ottimizzare i tempi di prenotazione. Al momento le prenotazioni canalizzate dal web sono circa il 20%, tuttavia si tratta di un dato destinato a crescere. Il tour operating rappresenta il 10% del fatturato del gruppo, che concentra la maggior parte degli sforzi sul settore trasporti. «La crisi, il caro benzina e un concetto di alta velocità sempre meno abbordabile da una clientela di massa, per la quale peraltro non sempre la riduzione dei tempi di percorrenza rappresenta un fattore determinante nella scelta del mezzo di trasporto, hanno in un certo senso favorito lo sviluppo del nostro business. Infatti in termini di fatturato chiudiamo il 2012 a +20% rispetto all’anno precedente. La nostra vera forza risiede nella capillarità del network: non colleghiamo solo le grandi città, ma serviamo anche le zone più periferiche e i centri minori». Il gruppo Baltour presenta in Bit i nuovi collegamenti nazionali (oltre alle linee Reggio Calabria/Roma e Siena/Milano, anche la notturna che percorre la dorsale tirrenica per Milano e Torino; i giornalieri tra Pescara/Teramo/Roma e Fiumicino) e internazionali (come il bisettimanale Napoli, Roma, Firenze, Verona, Trento e Bolzano per le principali città della Germania e della Polonia, cui si aggiungono le corse giornaliere dalle maggiori città italiane per Lione, Parigi e Londra).


Quotidiano

14 febbraio 2013

www.travelquotidiano.com

Operatori La compagnia incentiva le prenotazioni con la “promo-destinazione” che coinvolge le associazioni di categoria

Grimaldi Lines consolida il network e spinge sull’advance booking di CAMILLA MADERNA

NAPOLI – Grimaldi Lines affila le armi per affrontare un 2013 che si prefigura quantomeno complesso. Chiuso a segno positivo un difficile 2012, il mercato sta dando cenni di risveglio, «nonostante le innegabili criticità – afferma Francesca Marino, responsabile passeggeri di Grimaldi Lines -: dall’incertezza dovuta alle elezioni, all’irrigidimento di alcune misure istituzionali che hanno colpito un settore per noi strategico come quello dei viaggi scolastici. Tuttavia cogliamo una ripresa che ci fa ben sperare per l’imminente arrivo della

primavera». Navigare e non rimanere a galla: qui si concentra il valore aggiunto di una strategia pianificata attraverso una lucida interpretazione del mercato. «Per questo motivo abbiamo deciso di non aggiungere novità in termini di prodotto, piuttosto concentreremo gli sforzi nel consolidamento del network. Raccogliamo particolare soddisfazione per l’andamento della linea Brindisi – Igoumenitsa – Patrasso, lanciata lo scorso aprile e già raddoppiata a luglio 2012, indice di un buon sviluppo del mercato del Sud».

40.000 2,5 mld € Visite uniche al giorno sul

Fatturato Gruppo Grimaldi 2011

10

sito durante la promozione

Alidays porta in Bit il Giappone

Nonostante le criticità cogliamo una ripresa che ci fa ben sperare per la primavera

Francesca Marino Tra i punti cardine della politica di Grimaldi Lines una particolare cura dell’offerta commerciale, «abbiamo rinnovato il concetto di advance booking attraverso la promozione (della durata di una settimana) di una destinazione per incentivare le prenotazioni: per ora abbiamo lanciato la “promo-destinazione” su Sardegna e Spagna. Il vero plus di questa operazione è il coinvolgimento delle associazioni di categoria operanti sulla destinazione. Nel caso della Sardegna abbiamo colla-

borato con Assoturismo Sardegna, coinvolgendo le strutture ricettive. Dal 28 gennaio al 3 febbraio è stata la volta della Spagna, sulla tratta Civitavecchia - Barcellona: l’offerta prevedeva uno sconto del 30% per le prenotazioni effettuate entro i sette giorni sulle partenze di media e alta stagione. Anche Grimaldi Tour Operator mette a disposizione delle offerte per le prenotazioni che vengono effettuate in concomitanza con la “promo-destinazione”, nel caso della Spagna lo

Programmazione 2013

sconto è del 5% per le strutture alberghiere a Barcellona o in Costa Brava». Tali iniziative, che precedono il tradizionale advance booking, hanno creato un forte interesse «traducibile nelle 40 mila visite uniche al giorno che abbiamo registrato sul nostro sito durante le settimane di promozione delle destinazioni - conclude Francesca Marino -. Aver coinvolto le associazioni di categoria ci ha permesso di ripartire gli sforzi a fronte di un’amplificazione del risultato».

MILANO - Alidays conferma, anche per il 2013, la sua partecipazione alla Bit con uno stand nel settore Business Village (stand P24). «La Bit è un’occasione per incontrare i nostri clienti e presentare le novità di Alidays. In questo momento di crisi generale del Paese rileviamo che le nostre scelte di investire sono risultate vincenti. Alidays è tra i leader nella programmazione di viaggi a lungo raggio tailor made. Nel 2012 siamo cresciuti del 10% e, nel 2013, ci aspettiamo di consolidare tale risultato» dichiara l’amministratore delegato, Davide Catania. Il core business da sempre è gli Stati Uniti, ma numeri interessanti quest’anno si registrano nell'area dei Caraibi, in Australia, Oriente e oceano Indiano. La novità del 2013 è il Giappone che va a completare il prodotto Oriente, presente in Alidays già dal 2011.


Quotidiano

14 febbraio 2013

www.travelquotidiano.com

Operatori Dismessi alcuni prodotti poco remunerativi, la strategia 2013 prevede investimenti nella tecnologia e nel prodotto testi di ISABELLA CATTONI

TORINO - Forte del piano di semplificazione e riposizionamento dell’offerta e degli interventi di riorganizzazione interna, il gruppo Alpitour si presenta alla Bit presso il padiglione Astoi con una marcia in più. Ne parla il direttore vendite, Bruna Gallo. Qual è l’andamento prenotazioni 2013? «La stagione invernale al momento registra un dato negativo fortemente concentrato sul mese di gennaio e un aprile che stenta a decollare, mentre sulla stagione estiva registriamo crescite ai due cifre da ricondurre anche alle pubblicazioni annuali dei cataloghi Villaggi Bravo e SeaClub». Come procede la razionalizzazione delle attività del gruppo? «Il prodotto 2013 sarà caratterizzato da un’offerta che si concentra sul core business, con dismissione di alcuni prodotti marginali quali Sportime e il catalogo Vie in collaborazione con Opera Romana Pellegrinaggi». Quali le novità di prodotto? «Articolati investimenti sono previsti su Egitto, Tunisia, Grecia e più ampiamente sui software di prodotto». Iniziative per le agenzie in tema di booking online? «Il nostro sistema di prenotazione EasyBook ha cam-

Il gruppo Alpitour si concentra sul core business

“investimenti Articolati riguarderanno Egitto, Tunisia e Grecia. Profondo restyling per EasyBook

Bruna Gallo

biato volto con una nuova homepage semplice e funzionale, per rendere la professione del consulente di viaggio sempre più in linea con le esigenze del cliente. Dallo scorso gennaio è online la funzione di web check-in per tutte le prenotazioni con voli operati esclusivamente da aeromobili Neos in partenza da Milano Malpensa e a breve la stessa fun-

zione sarà disponibile anche per gli aeroporti di Verona, Bologna e Fiumicino». Novità sulla rete distributiva? «Welcome Travel ha affrontato la situazione di mercato di questi ultimi anni con estrema attenzione, monitorando gli andamenti e valutando i trend del settore turistico. Per questa ragione l’azienda ha deciso di analizzare nel dettaglio le aree che hanno sofferto e, alla luce di queste valutazioni, ha varato un piano di riduzione di dieci punti vendita della propria rete diretta. Alpitour ha inteso concentrare le energie e le risorse economiche nelle aree che offrono la maggiore possibilità di sviluppare volumi e risultati, utilizzando le proprie capacità su investimenti utili alla crescita delle restanti agenzie della rete Wtg». Quali le iniziative promozionali in programma? «Dal punto di vista del pricing è stata completamente rivisitata la struttura

Il 2012 si chiude con un fatturato in crescita del 10%. «Lavoreremo sui margini»

InViaggi proiettato verso la nuova stagione di MASSIMO TERRACINA

TERNI - Isabella Candelori, direttore commerciale di InViaggi, traccia un bilancio sul trend del tour operator. «Chiudiamo il 2012 in pareggio rispetto all’ultimo trimestre del 2011, con un buon novembre, un dicembre fortissimo con vendite eccezionali a Natale e molto, molto soddisfacenti per Capodanno. Fiacco invece l’inizio del 2013, soprattutto nel mar Rosso. Di contro, abbiamo rilevato un buon andamento sul lungo raggio». Le prospettive per il 2013 sono, malgrado la crisi generale, positive. «Veniamo da un 2012 con un +10% di fatturato, con numeri importanti sulle principali destinazioni. Il nostro obiettivo principale sarà di recuperare marginalità». InViaggi non si ferma e propone alcune novità di prodotto: per la Grecia a Rodi l’Orange Club Kiotari Bay, a Creta l’Apple Style Minoa Palace, a Karpathos, l’Orange Club Royal Mare e l’Apple Style Venezia e a Santorini l’Apple Style Armonia. In Egitto a Marsa Alam l’Orange Club Laguna Beach; in Spagna a Formentera gli appartamenti Ca’n Miguel Martì e per finire a Fuerteventura l’Apple Style Elba Sara.

12

“upE’uninprogramma fase di start per consolidare la partnership con le agenzie fidelizzate

Isabella Candelori «InViaggi “spinge” i propri prodotti in egual misura, con un oc-

chio di riguardo all’offerta fruibile tutto l’anno, come mar Rosso e Canarie, dove proponiamo un ottimo prodotto adatto a famiglie, coppie e single». Importante anche la Tunisia, dove il prezzo è sicuramente l’elemento che differenzia la destinazione garantendo un’ottima qualità di prodotto e servizio. Grecia e Spagna sono i cavalli di battaglia da 30 anni, mentre il Kenya rappresenta una punta di eccellenza. «Il 2013 sarà un anno difficile, ma siamo certi di poter svolgere un ottimo lavoro. Il costante miglioramento del prodotto, un pricing aderente alle condizioni critiche del mercato, una programmazione trasversale che accontenta qualsiasi tipo di viaggiatore, un booking esperto in grado di consigliare e assistere le agenzie in qualsiasi momento, sono le frecce al nostro arco». Per finire un accenno al prezzo, in linea con quello dello scorso anno o di poco superiore. «Accanto al programma iniziato lo scorso anno e volto a stimolare le agenzie a basso fatturato (progetto Wip Wake up InViaggi project), è in fase di start up un ulteriore progetto sulle agenzie fidelizzate, volto a consolidare la partnership garantendo sempre maggiori marginalità e professionalità».

Premiato l’advance booking TORINO - Per i brand A l p i t o u r , F r a n c o r o s s o , V i l l a g g i B r a v o e K a r a m b o l a sono state riconfermate le promozioni valide fino al 31 marzo che prevedono la garanzia "no fuel" e quindi la sicurezza per il cliente che non verrà applicato mai nessun adeguamento carburante in futuro una volta confermata la prenotazione e la promozione "io non pago" riservata ai bambini. In molte strutture di Alpitour, Francorosso e Villaggi Bravo è offerto un bambino gratuito in camera con due adulti. Inoltre, è attiva la promozione "Gogo Days" che prevede tre fasce di sconto (early booking Verde, Rosso e Arancio) con sconti che possono arrivare fino a 700 euro a coppia per chi prenota con almeno 60 giorni di anticipo. Per il brand V i a g g i d e a, riconfermata la promozione “Eurozero”, che prevede di non applicare nessun adeguamento valutario futuro in caso di oscillazione dei tassi di cambio, per prenotazioni effettuate entro il 31 marzo. Dal 1° aprile sarà possibile sottoscrivere la promozione Eurozero Plus, che prevede dietro il pagamento di 30 euro la possibilità di non ricevere nessun adeguamento valutario successivo alla data di prenotazione. Per i brand A l p i t o u r , F r a n c o r o s s o , V i l l a g g i B r a v o e K a r a m b o l a la garanzia "Prezzo Chiaro" che prevede, dietro il pagamento di una cifra molto ragionevole (19 euro per il corto e medio raggio e 49 euro per il lungo), la possibilità di assicurarsi contro eventuali adeguamenti carburante, valutari e di ottenere anche la promozione "Prenota tranquillo" che consente al cliente di poter modificare la propria data di partenza e destinazione fino a 20 giorni ante partenza senza pagare nessuna penale. Tale promozione non è un’assicurazione ma una vera e propria promozione commerciale del gruppo. Limitatamente al brand A l p i t o u r, la promozione “Prezzo chiaro” prevede anche la concessione della retroattività di eventuali offerte più vantaggiose che dovessero uscire dopo la data di prenotazione del cliente. tariffaria, con condizioni di prezzo molto vantaggiose in entrata di stagione e quindi per chi prenota con un largo anticipo. E’ stata fatta una profonda ricontrattazione per essere

più competitivi sul mercato e soprattutto sono state inserite delle promozioni che vanno nella direzione di garantire il cliente verso le possibili modifiche del prezzo».

L’operatore cresce e potenzia il suo staff

India e Turchia new entry di Misha di MARIA CARNIGLIA

GENOVA - Bilancio più che positivo per Misha Travel, che registra una crescita del 5% sul fatturato 2012. «Da tempo valutiamo ogni investimento e stiamo molto attenti agli sprechi – sottolinea il titolare, Domenico Scidone (nella foto)-. Per esempio, abbiamo scelto di partecipare alle principali fiere con stand condivisi o aderendo a iniziative come l’Open Village di Travel Quotidiano alla Bit 2013». Il to ha aumentato il numero dei dipendenti per far fronte a un potenziamento dell’offerta. Il t.o. ha assunto due persone al reparto booking e due nuovi promotori dedicati all’Emilia e alla Sardegna, regione nella quale l’operatore non era ancora presente con una propria rete di vendita. Per quanto concerne il rapporto con le agenzie, l’operatore ha messo in campo alcune iniziative volte a supportare il lavoro degli agenti. «Siamo in grado di offrire, grazie a un accordo con le strutture e i corrispondenti locali, partenze garantite per quasi tutti i programmi con riferimento alle quotazioni di gruppo». Inoltre l’operatore ha diminuito la durata di alcuni tour, mantenendo le principali destinazioni in programma a costi più accessibili. Misha conferma la programmazione classica rafforzando il Centro Europa e presenta in Bit le nuove destinazioni India e Turchia, inserite all’interno del catalogo Piccoli e Grandi Itinerari 2013.


Quotidiano

14 febbraio 2013

www.travelquotidiano.com

Operatori Dopo una chiusura d’anno positiva, il tour operator presenta novità tecnologiche e di prodotto

Swan Tour investe sul 2013 testi di ISABELLA CATTONI

ROMA - Il 2013 di Swan Tour procede a tappe spedite, come sottolineato dalla responsabile commerciale Italia, Elisabetta Pavanello. «Prevediamo di chiudere il bilancio 2012 con un fatturato di circa 75 milioni di euro, ovvero con incremento del 20% sull’anno precedente. Senz’altro il 2012 è stato un anno difficile, che ci ha visti però mantenere una posizione di rilievo sul mercato. Abbiamo protetto la marginalità sia grazie alla razionalizzazione dell’offerta, sia grazie a una politica commerciale attenta e oculata. Il nostro obiettivo per il 2013 è di ottenere un ulteriore incremento, in particolare sull’Egitto mediterraneo, dove andiamo a raddoppiare l’offerta con l’inserimento del nostro nuovo villaggio a El Alamein, il Ghazala Regency Swan Club, che si affianca al Carols Swan Club di Marsa Matrouh». Il 2013 è partito bene: «Stiamo già lavorando su febbraio e marzo e abbiamo chiuso un gennaio soddisfacente». Numerose sono le novità di prodotto 2013, come già anticipato lo scorso autunno a Ttg: «Tra queste, grande

Al via “Presto farà giorno” ROMA - C’è una curiosa novità in casa Swan Tour per il 2013, ovvero la coproduzione di un film cinematografico che uscirà nelle sale nell’autunno del prossimo anno. Swan Tour spa co-produce con Settima Entertainment e in collaborazione con Rai Cinema il film “Presto farà giorno” di Giuseppe Ferlito. “Presto farà giorno” è un lungometraggio che affronta temi di scottante attualità, come i disturbi alimentari e della personalità e i difficili rapporti tra una figlia adolescente e una madre in carriera. Allo stesso tempo, però, il film lancia un messaggio di speranza tramite il percorso di crescita e consapevolezza dei suoi personaggi principali. Il cast di “Presto farà giorno” è già al lavoro; le riprese sono attualmente in corso e coinvolgono un cast d’eccezione: tra gli altri, Chiara Caselli, Valerio Morigi, Ludovico Fremont, Ami Codovini, Rosita Celentano, Nathalie Rapti Gomez, Matilde Piana e l’amichevole partecipazione di Gianfranco De Angelis.

aspettativa sta riscuotendo il nuovo villaggio di El Alamein, ma anche il Kahramana Park di Marsa Alam, con l’apertura del parco acquatico, dedicato in particolare alle famiglie». R e stano poi confermati tutti gli storici Swan Club, Swan Enjoy, Swanyland e Swan Royal d e l l'operatore. «Molte anche le novità commerciali, tra le quali spicca la nuova Fidelity Card di Swan Tour dedicata alle agenzie

che hanno clienti repeater. La carta, messa a disposizione di tutte le nostre agenzie da poco più di un mese, sta già riscuotendo grande interesse e le agenzie stesse, attraverso una semplice ricerca per cognome nei loro database, possono inviare la promozione ai loro più affezionati clienti, invitandoli ad utilizzare il benefit messo a loro disposi-

“le novità Fra commerciali, la Fidelity Card dedicata alle agenzie che hanno clienti repeater

Elisabetta Pavanello

Egitto Al centro

dell’offerta 2013 zione. Gli sconti della Fidelity sono indirizzati alle più svariate esigenze, che vanno dal single, alla famiglia, alla coppia. Con benefit personalizzati in base alla tipologia di cliente». Importanti anche gli investimenti tecnologici dell’operatore, che sta ulteriormente sviluppando i propri server e i canali in maniera tale da poter concedere al maggior numero possibile di partner affezionati una piattaforma di acquisto on-line e xml sempre più performante. «Per il 2013 abbiamo inoltre siglato un accordo con Sabre, che metterà a disposizione di tutte le agenzie che utilizzano questo sistema di prenotazione l’intera programmazione su piattaforma xml con possibilità di visualizzazione disponibilità in tempo reale e acquisto rapido e semplice».

OSTUNI - Emirates ha incluso Nicolaus nella rosa dei partner selezionati per lanciare l’operazione promozionale “Go Dubai”. Alla base dell’iniziativa, la possibilità di usufruire di condizioni di trasporto aggressive per proporre pacchetti che valorizzino Dubai come meta in Medio Oriente che offre una situazione geopolitica ottimale per il turismo, con un livello di servizi, varietà di offerta e sicurezza unici in tutta l’area. Nella strategia legata all’iniziativa, la compagnia ha avuto la lungimiranza di non vincolare le tariffe aeree ad alcune catena alberghiera o servizio specifico. Nicolaus, per le creazione delle proprie proposte, ha deciso di seguire la filosofia di Raro, proponendo unicamente strutture di ottimo livello offerte a condizioni vantaggiose. «Continuiamo a investire sul nostro brand Raro e sul prodotto di medio e lungo raggio verso Est. Continueremo a seguire il percorso intrapreso, che ci ha portato ottimi frutti» commenta il presidente di Nicolaus, Roberto Pagliara.

I Viaggi del Turchese a tutto Mediterraneo di MASSIMO TERRACINA

Un pacchetto speciale per viaggi di nozze

14

+20%

Crescita fatturato 2012 su 2011

Nicolaus vara partnership con Emirates

Programmazione

Kura Kura più Bali in formula Mosaico

CATTOLICA - L’arcipelago di Karimunjawa (nella foto), al largo dell’isola di Java in Indonesia, è un paradiso naturale che conta ancora 27 atolli incontaminati per lo più disabitati; da oggi diventa molto più accessibile grazie alla programmazione estiva di Mosaico. Infatti, a fianco della consolidata collaborazione con Thai Airways, Mosaico lancerà dalla primavera di quest’anno una programmazione con voli Qatar per l’Indonesia (Bali - arcipelago di Karimunjawa) in partenza da Venezia tutti i lunedì dal 29 aprile e da Milano tutti i martedì a partire dal 30 aprile. «Abbiamo notato - spiega il direttore vendite, Filippo Tura -, che la gran parte dei clienti che ha prenotato il Kura Kura resort negli anni scorsi

75 mln €

Previsione fatturato 2012

“Go Dubai”

era costituita da coppie per lo più in viaggio di nozze e che quasi tutte prima di giungere in questo arcipelago aveva soggiornato a Bali. Abbiamo pensato quindi di rendere questo tipo di pacchetto particolarmente indicato per celebrare una luna di miele ancora più comodo e competitivo». Mosaico propone partenze settimanali con destinazione Bali, alla quale abbina un soggiorno mare nell’arcipelago di Karimunjawa presso il Kura Kura Resort. Il ritorno in Italia è previsto da Jakarta, così da rendere il viaggio più fluido e comodo. Oltre all’assistenza di personale italiano e a una selezione di strutture, Mosaico offre a tutte le coppie in viaggio di nozze un pacchetto Honey mooners che prevede una serie di benefit esclusivi.

FIDENZA - Le notizie che arrivano da I Viaggi del Turchese sono positive. Lo conferma Quirino Falessi (nella foto), direttore commerciale. «Rispetto al 2011 abbiamo chiuso il 2012 con un andamento positivo, sia per numero di clienti che per fatturato. Quello che ci ha fatto piacere è stata la ripresa di Egitto e mar Rosso, comprese le crociere sul Nilo. Abbiamo registrato un trend positivo anche in Tunisia, ma leggermente inferiore rispetto all’Egitto. Rimangono sostanzialmente sta-

bili Giordania, Grecia, Spagna e Turchia». Il 2012 ha visto I Viaggi del Turchese impegnato nell’apertura del rinnovato Paradise Club Shoni Bay, 4 stelle superiore, attivo da giugno 2012, che si avvale di una gestione diretta di dieci anni da parte dell’operatore. «L’hotel, cui teniamo molto perché perfetto per la clientela italiana, è situato in ottima posizione e vanta l’accesso diretto al mare. Dista circa 22 chilometri dall’aeroporto di Marsa Alam e 19 chilometri da Port Ghalib. La struttura vedrà ultimati il ristorante “à la carte” nel marzo 2013, mentre per maggio si prevede l’inaugurazione del campo da tennis. Nel 2014 sarà la volta del centro benessere con palestra, sauna e jacuzzi. L’hotel a completa dire-

Egitto

Numeri in ripresa

Online

Un’ampia gamma di proposte

Israele

Nuovo tour su Gerusalemme zione italiana, oltre all’animazione GiòPartyClub, dispone di un diving center e di un miniclub per gli ospiti più piccoli, entrambi situati all’interno della struttura». Nel 2013 si è deciso di ampliare la programmazione anche su Israele, proponendo il nuovo tour “Gerusalemme insolita”, che pre-

vede la scoperta di Gerusalemme e la visita alle principali attrazioni del Paese. Il tour avrà partenze settimanali il mercoledì a partire dal 6 marzo. Le vendite sono già aperte. «In Tunisia, l’hotel El Mouradi Beach Paradise Friends, 4 stelle - conclude Falessi -, direttamente sul mare a 6 chilometri da Hammamet, dal 4 marzo si avvarrà dell’animazione GiòPartyClub. Altre novità si possono trovare all’interno del nostro catalogo online, Viaggi&VacanzeWeb (www.viaggievacanzeweb.it), che contiene diverse nuove proposte come Aswan, Dahab, Nuweiba, Safaga, Soma Bay,... presenti solo online. Il sito offre un’ampia gamma di strutture internazionali di diverse tipologie, che comprende anche le più prestigiose catene alberghiere come Kempinsky o Sheraton, proposte nella nostra linea Prestige».

“ Puntiamo molto sul Paradise Club Shoni Bay, che abbiamo inaugurato nel 2012 vicino a Port Ghalib ” Quirino Falessi


Quotidiano

14 febbraio 2013

www.travelquotidiano.com

Operatori Novità in fase di realizzazione

Hirondelle allarga il raggio anche all’Europa di MASSIMO TERRACINA

TREVISO - E’ una programmazione ampia e curata quella di Hirondelle, tour operator a Treviso dal 1986. «Non siamo un operatore di grande dimensione, ma ci piace curare i dettagli della nostra programmazione spiega il titolare, Giuliano Cazzaro (nella foto) - che spazia in tutto il mondo, salvo avere una specializzazione storica su Africa e oceano Indiano. La nostra origine viene dalla programmazione del Madagascar, cui furono aggiunti in seguito Kenya e Tanzania; poi abbiamo aperto ad altre parti del Continente Nero divenendo specialisti sulle varie aree». Il 2012 si è chiuso con grande soddisfazione, con un migliaio di passeggeri che hanno richiesto viaggi “importanti”, soprattutto in Tanzania, che ha dato grande soddisfazione in termini di cifre». Il 2013 sarà per Hirondelle un anno di potenziamento, a cominciare dal rinnovato

sito www.hirondelle.it. o dall’accordo che produrrà una brochure esclusiva con Sandals con conferme in tempo reale per le strutture della catena in sei isole caraibiche. «Da gennaio abbiamo in squadra anche Chiara Coslovich Lupinc; 30 anni di esperienza sulla Russia e l’Est, le abbiamo affidato l’Europa, che entra a far parte della nostra programmazione a pieno titolo. La nostra proposta sul Vecchio Continente vedrà online nei prossimi giorni la parte centrale e dell’Est, Russia compresa, per poi passare alla parte occidentale e dare una panoramica competa. Proporremo per la Russia itinerari classici e basic, oltre alla navigazione sul Volga con la Volga Dream da maggio ad agosto. Un altro nostro cavallo di battaglia sarà Berlino». Un ultimo sguardo all’assetto commerciale per seguire le circa 500 agenzie con le quali il to collabora, che è forte di tre promotori.

Dopo la campagna di incentivazione del regime commissionale per le adv, il gruppo torna a premiare la fedeltà testi di MARIA CARNIGLIA

GENOVA - Cresce l’attenzione delle agenzie di viaggio su Royal Caribbean Il gruppo, che nel 2010 deteneva il 3% della quota di mercato in Italia, oggi possiede l’8%. La crescita, alla quale hanno contribuito le iniziative commerciali e gli investimenti degli ultimi anni, soddisfa molto il gruppo soprattutto perché è ormai evidente che la scelta di agenzie e pubblico ricade su un prodotto specifico, rafforzato da molti plus. «E’ fondamentale che anche il mercato italiano commenta Gianni Rotondo, direttore generale Rcl Cruises in Italia - torni a esprimere margini di redditività nelle crociere. Le premesse sono ottime. Nonostante ci troviamo solo all’inizio dell’anno, i primi indicatori sui prezzi sono molto buoni». Secondo il responsabile di Rcl Cruises in Italia, dopo un biennio di pressione sui prezzi, finalmente si nota

Royal Caribbean: «Strategia vincente» una crescita delle tariffe di vendita. «Siamo convinti che per un’agenzia il miglior modo per crescere - aggiunge Rotondo - sia quello di vendere un prodotto al prezzo giusto. Per questo, dopo la promozione relativa a un regime commissionabile più alto, iniziativa che ha avuto molto successo, torniamo a premiare la fedeltà». A breve Rcl Cruises inaugurerà i roadshow 2013, organizzati ancora una volta in due tranche: la

“a esprimere E’ importante che il mercato torni margini di redditività ” Gianni Rotondo

prima prenderà il via in febbraio/marzo, mentre la seconda in settembre. «Visite nave e roadshow continuano a rappresentare un momento fondamentale di incontro tra il gruppo e le agenzie di viaggio - commenta il direttore -. Negli ultimi due anni abbiamo portato a bordo oltre 6 mila agenzie. E’ necessario infatti conoscere a fondo il prodotto, che si tratti di navi nuove o ristrutturate, soprattutto quando le navi sono tanto ricche di infrastrutture all’avanguardia». Tra le novità 2013 per il mercato italiano, Rcl Cruises sottolinea per la prima volta la partenza da Napoli.

Programmazione rinnovata nella proposta di strutture e nel rapporto qualità-prezzo

«Partiamo da Napoli commenta Rotondo - con una nave nuova per l’Italia, la Liberty, la più grande unità sul Mediterraneo. A bordo servizi e infrastrutture modernissimi, a disposizione gratuita dei crocieristi». Un altro prodotto nuovo per l’Italia sarà la Reflection, con il marchio Celebrity Cruises. «La nave, uscita dai cantieri appena quattro mesi fa - conclude Rotondo sarà a disposizione da Civitavecchia per crociere di 10/11 notti nel Mediterraneo orientale». Il gruppo ha in programma dal 2014 al 2016 il varo di tre nuove navi. Due unità della classe Sunshine, sulle quali en-

Al decollo “La metà per la tua metà” GENOVA - “La metà per la tua metà” è la nuova campagna promozionale lanciata da Rcl Cruises in occasione di San Valentino. L’iniziativa rivolta alle coppie comprende uno sconto del 50% per la seconda persona. Le prenotazioni devono essere effettuate nel periodo dall’11 al 22 febbraio. Lo sconto può essere applicato sulle crociere fino al 30 giugno, per gli itinerari in partenza da Genova, Civitavecchia, Messina e Napoli. tro breve saranno svelati nuovi particolari, sono attese per il 2014, mentre nel 2016 arriverà la terza nave della classe Oasis.

Gli enti del turismo nordici in Bit presso lo stand del to

Todrà presenta il Marocco per tutti Giver Viaggi di MARIANNA DE PADOVA

ROMA - Nuovi tour e nuove strutture per il Marocco di Todrà Tour Operator, che ha chiuso il 2012 con un incremento del 15% di passeggeri sulla destinazione. Ne parla Bruno Alegi, general manager del t.o. romano: «In questo periodo di crisi ci ha premiato la nostra esperienza di 43 anni, fatta di attenzione e cura per i clienti. Clienti a cui dedichiamo un servizio tailor made, anche se stiamo rivolgendo una nuova attenzione anche al segmento gruppi». Infatti, nel nuovo catalogo Marocco 2013 (nella foto), in questi giorni in distribuzione, sono stati inseriti nuovi hotel 3 e 4 stelle proprio per incentivare un target che patisce la contingenza economica. Anche per il nuovo tour Meraviglie imperiali e per Meraviglie del deserto c’è la possibilità di scegliere hotel 3 stelle o 4 stelle lusso, in base alle differenti esigenze. Il nuovo circuito è di 13 giorni, con arrivo a Casablanca e partenza da Marrakech e permette di conoscere il Paese nelle sue peculiarità culturali e naturali. Anche questo tour è garantito per un minimo di

16

+15%

Passeggeri 2012 in Marocco

3 e 4 stelle

La categoria degli hotel proposti

due persone, con partenze tutti i sabati con volo di linea. Non solo nuovi tour e hotel più accessibili, ma anche un rinnovato e ottimizzato rapporto qualitàprezzo: «Nel tour delle città imperiali proponiamo nuove strutture, per esempio a Fes ora abbiamo il Barcelò: possiamo così garantire le stesse tariffe, con servizi migliori». Sono anche altri i punti di forza del prodotto, come «l’auto a disposizione in esclusiva: non uniamo clienti di altri gruppi; anche solo per due persone l’autonomia è garantita». Non solo un prodotto curato per soddisfare tutte le esigenze, ma anche l’attività di sponsor ha permesso a Todrà Tour Operator di incrementare i passeggeri per il Marocco: «Come lo scorso anno, nel 2013 saremo l’unico sponsor di ambito turistico della We Run Rome, mini maratona nella capitale italiana». Il t.o romano non è tuttavia solo Marocco: Alegi esprime soddisfazione anche per l’andamento del Senegal: «Interessanti i risultati del circuito di Dakar, anche con le estensioni in Gambia».

rafforza l’offerta GENOVA - (m.ca.) Giver Viaggi e Crociere rafforza la programmazione. Dopo aver consegnato a oltre 7 mila adv i tre cataloghi 2013 con largo anticipo, il to ha in serbo una novità. «Si tratta di un nuovo catalogo, il quarto per l’anno in corso - commenta il responsabile della comunicazione, Andrea Carraro (nella foto) - e sarà ancora legato all’universo Giver. La nuova brochure, che sarà presentata a breve, è dedicata a quanti amano l’avventura». Per quanto riguarda il prodotto Crociere fluviali, Giver conferma tutte le rotte. L’operatore, che ha mantenuto i collegamenti classici ma ha tagliato qualche nave, punta sulla Mosca-San Pietroburgo-Mosca con gli itinerari di 11 giorni e sulla linea Kiev-Odessa. «Molte le richieste per le crociere su Reno e Danubio. Su queste rotte ci sono programmi con crociere di 7, 8 e anche 9 giorni». Il Grande Nord quest’anno comprende all’interno anche il prodotto Hurtigruten-Il Postale dei fiordi norvegesi, del quale l’operatore è agente ufficiale. «Nel Grande Nord abbiamo rafforzato gli itinerari individuali, o meglio la Svezia e la Danimarca, inserendo alcune novità come la Danimarca by the Sea e tour avventurosi in Svezia, ideali anche per famiglie». Il to ha avviato un rapporto più stretto con gli enti del turismo locali, compreso quello del Canada. Per rafforzare questo legame, Giver ospita gli enti del turismo all’interno del proprio stand in Bit.


Quotidiano www.travelquotidiano.com

14 febbraio 2013

Operatori In attesa del nuovo piano industriale, si delinea la strategia di prodotto

di ISABELLA CATTONI

MILANO - Per Hotelplan Italia il 2013 sarà un anno di estrema importanza per definire il nuovo corso che il neo direttore generale Luca Battifora imprimerà alla politica aziendale. E mentre il management del gruppo sta predisponendo un piano industriale articolato in più tappe, il tour operating manager, Barbara Paganoni, fa il punto sulle strategie di prodotto a breve termine. «In Bit portiamo come sempre un’ampia programmazione e tante novità - spiega -, frutto sia dell’analisi delle tendenze di mercato, sia della nostra specializzazione su alcune aree del mondo. La destinazione regina dell’estate si riconferma gli Stati Uniti; il catalogo, ulteriormente ampliato, comprende un focus sulla Baja California e una rinnovata attenzione al Sud. Fra le particolarità, anche il tour in moto sulle orme di “Easy Rider». Grazie all’incisiva rinegoziazione dei servizi con i partner locali, Hotelplan Italia è riuscito a confermare le medesime quote del 2012: «Dopo una stagione invernale impegnativa, caratterizzata da una domanda altalenante sull’oceano Indiano, le

Hotelplan Italia, estate all’insegna degli Stati Uniti

Buone prospettive di sviluppo delle rotte servite

Corsica Sardinia Ferries rilancia

Euan Lonmon

di MARIA CARNIGLIA

“programmato Dopo Bit abbiamo incontri formativi con le adv

Barbara Paganoni

prenotazioni per l’estate sembrano essersi avviate bene, specie sul fronte dei viaggi di nozze. Per questo abbiamo inserito la possibilità di sposarsi a New York oltre che a Miami o Las Vegas». Sempre sul lungo raggio, grande spazio alla programmazione Australia e Pacifico, rivista nei contenuti e ampliata per ricomprendere anche proposte a budget più contenuto. «Abbiamo studiato alcune soluzioni di viaggio con pernottamento in lodge ecofriendly davvero molto particolari, che ben si prestano anche ai viaggi di nozze. Nel catalogo, che ha validità annuale, ampio spazio anche ai tour in Australia e una chicca, l’escursione in Nuova Zelanda dedicata alla terra degli Hobbit». Sempre in tema di mete lontane,

annunciate novità anche sul fronte dell’Estremo Oriente. Se le prenotazioni per il lungo raggio - in particolare per gli States - paiono essere partite bene, sul medio raggio la Paganoni sottolinea la centralità del prodotto Egitto: «Stiamo operando valutazioni molto attente sul parco voli che offriremo per l’estate. Riconfermeremo sicuramente il charter sul mar Rosso; il resto è ancora tutto in fase di definizione». Per quanto riguarda il rapporto con la distribuzione, «Subito dopo la Bit abbiamo in calendario una serie di eventi formativi per gli agenti di viaggio. Fra gli altri, la partecipazione ad alcune tappe dei Travel Open Day organizzati dalla divisione Eventi di Travel Quotidiano».

SAVONA - Il 2013 sarà l’anno della Corsica, ma anche Sardegna ed Elba registreranno numeri di tutto rispetto. L’ottimismo di Euan Lonmon, amministratore delegato di Corsica Sardinia Ferries, si basa soprattutto sulle grandi potenzialità delle tre mete. «Il nostro sforzo prosegue su tutti i fronti, anche se riteniamo necessario un più forte impegno politico per destagionalizzare i flussi in Sardegna». Intanto, la compagnia di Pascal Lota conferma tutti i collegamenti del 2012 e raddoppia l’impegno da Golfo Aranci. Il porto gallurese è raggiungibile da Livorno ogni giorno della settimana con Sardinia Ferries che ha messo in linea anche la Sardinia Vera. Insieme alla già operativa Mega Express Three, la nuova nave garantirà un costante collegamento tra l’isola e il continente e il lunedì permetterà anche di programmare due partenze, per rispondere alla domanda degli autotrasportatori. La compagnia punta a mantenere la seconda nave anche durante l’alta stagione. Complessivamente, Corsica Sardinia Ferries ha trasportato oltre 3 milioni 100 mila passeggeri nel 2012: il dato è inferiore al 2011, ma i risultati non hanno sorpreso. «A parte la Sardegna, sulla quale abbiamo ridotto l’offerta, Elba e Corsica hanno fatto registrare buoni risultati. La crisi c’è, ma ci sono ancora molte opportunità da cogliere per stimolare i diversi mercati». Previsioni più che positive sulla Corsica: la meta, oltre a essere molto vicina, ospiterà nel 2013 tre tappe del Tour de France, del quale ricorre il centenario. «La compagnia è il trasportatore ufficiale del Tour, un impegno sul quale abbiamo investito molto»

17


Quotidiano

14 febbraio 2013

www.travelquotidiano.com

Trasporti Centrati gli obiettivi 2012 sul mercato italiano la compagnia, forte di una flotta rinnovata, punta ad una fase di crescita

Austrian pronta al rilancio estivo +1,8% 11,5 mln Incremento Totale passeggeri 2012

testi di MARIELLA CATTANEO

MILANO – «Puntiamo dritto alla crescita»: Glauco Grossi, country manager Italy & Malta di Austrian Airlines guarda con una punta di ottimismo ai prossimi mesi: «Arriviamo da un anno, il 2012, che è stato complesso per i motivi che tutti conosciamo e, per Austrian in particolare, ha comportato una serie di cambiamenti, con alcuni aeromobili a terra per interventi di rinnovo. Ma è stato comunque un anno che chiuderà quasi in positivo, malgrado l’investimento sostenuto per il rinnovo della business. Siamo dunque fiduciosi che il 2013 potrà rappresentare per noi un periodo di crescita. In Italia, in particolare, il 2012 ha rispettato in termini

passeggeri 2012/11

77,5%

Load factor 2012 (+3,8% sul 2011)

“segmento Daremo un’ulteriore spinta anche al leisure con l’avvio di nuovi voli su Palma di Maiorca, Palermo e Chios ” Glauco Grossi di risultato, il target f i s sato dalla n o s t r a sede:

un andamento che mi fa essere fiducioso nei confronti del futuro». Il trend delle prenotazioni al momento è incoraggiante: «Il booking dei prossimi tre mesi è in positivo rispetto allo stesso periodo del 2012, e questo considerando anche che è stato tolto il volo opearato su Mumbai». La strategia di sviluppo 2013 vede sempre il mercato corporate in primo piano «ma in questo periodo nulla va lasciato al caso, quindi

70-80%

Vendite canale agenziale

daremo un’ulteriore spinta anche al segmento leisure – afferma Grossi -: l’operativo vedrà quindi l’aggiunta delle destinazioni di Palma di Maiorca, con tre frequenze settimanali, di Palermo e Chios con un volo a settimana. Nello specifico, Palermo si aggiunge a Napoli e Catania, precedentemente già servite in estate con una frequenza alla settimana». Il resto dell’operativo estivo dall’Italia viaggia nel segno del consolidamento: «Oltre che da Milano su Vienna con quattro frequenze al giorno, continuiamo ad operare da Roma con un volo a settimana, da Bologna e Venezia con tre al giorno, da Firenze con due al giorno; confermato anche il code share con Air Dolomiti per i

Traffico passeggeri al rialzo MILANO – Segno più per il traffico passeggeri di Austrian Airlines durante il 2012: «I passeggeri totali sono stati 11 milioni e mezzo, l’1,8% in più rispetto al 2011 – ricorda Glauco Grossi – con un load factor del 77,5% pari ad una crescita del 3,8%. Il rinnovo della flotta, con il conseguente blocco di quattro velivoli, è stato dunque ben organizzato, siamo riusciti a trasportare comunque più passeggeri e con un riempimento maggiore di quelli attivi». Il punto di forza del network resta l’Europa «che rappresenta l’85% circa del traffico globale, per 9 milioni 200 mila passeggeri. La rete intercontinentale, con un aeromobile in meno, ha raggiunto un load factor medio dell’80%». Tornando al rinnovo della flotta, arrivano i «sette Airbus A320 nuovi – conclude Grossi – mentre è stato completato il restyling degli interni della flotta lungo raggio, dieci B777 e B767: due sono già operativi con la nuova business (poltrona reclinabile a 180 gradi, intrattenimento totalmente rinnovato) e nuovi sedili e intrattenimento a bordo anche per l’economy class, che diventa così sempre più confortevole».

due voli quotidiani da Verona». Sul network internazionale si aggiunge infine il volo su Chicago,

che sarà attivo dal 17 maggio, dedicato in larga parte al mercato corporate.

Novità lungo raggio da Milano e Parigi. Blu-express si rafforza su Grecia e Russia

Blue Panorama vola a Fort Lauderdale ROMA - Blue Panorama Airlines presenta in Bit il suo programma estivo per il lungo raggio, che comprende una grande novità: l’apertura a fine giugno del volo da Malpensa e Parigi (Charles De Gaulle) per Fort Lauderdale, gate della Florida vicina a Miami e ben collegato anche ad Orlando. Punto di imbarco per le grandi crociere caraibiche, Fort Lauderdale rappresenta un’importante porta di ingresso verso tutti gli Usa e l’introduzione di questo volo rappresenta un’ulteriore conferma della presenza

20

e della speciale attenzione di Blue Panorama Airlines per l’area caraibica. Al centro della programmazione, infatti, ci saranno ancora i Caraibi dove il vettore opererà Cuba, da Est a Ovest, Repubblica Dominicana, Messico e Giamaica. Si rafforza inoltre l’operativo sull’ East Africa, con le destinazioni di Zanzibar e Mombasa servite da Milano, Bologna e Roma. Per il medio raggio, poi, Blue Panorama conferma la massima disponibilità di flotta durante il week end verso Marsa Alam, Marsa Ma-

truh, Sharm El Sheikh ed El Alamein. Blu-express.com presenta invece in Bit un programma estivo in grado di riaffermare per la propria leadership sulla Grecia con i voli stagionali da Roma per Corfù, Creta, Kos, Mykonos, Preveza (Lefkada), Rodi, Santorini e Skiathos, e da Catania per Creta. Confermato l’operativo per la Spagna con i voli da Roma Fiumicino per Ibiza, Minorca e Palma de Maiorca, quello per la Turchia con il volo da Roma per Bodrum, e i collegamenti da Malpensa e Fiumicino per Lampedusa e Pantelleria. Novità assolute della summer 2013 sono i voli per la Grecia con partenza da Roma per Cefalonia e Zante, e da Catania per Mykonos e Santorini. Inoltre dalla città etnea si potrà raggiungere la Francia volando senza scalo a Nizza. Non meno atteso è il primo volo lowcost che, da aprile, collegherà Roma a Mosca, atterrando 2 volte a settimana presso il più confortevole aeroporto Domodedovo. Proseguono infine le rotte annuali di Blu-express.com fra Roma e Catania, Palermo, Torino e Nizza, ed i voli da Bari per Catania e Palermo, e da Reggio Calabria per Roma e Milano.


Quotidiano

14 febbraio 2013

www.travelquotidiano.com

Trasporti Dal Vespucci saranno attive sette rotte, di cui quattro nuove: Londra, Berlino, Copenhagen e Amburgo. Crescita a due cifre nel 2012 testi di MARIELLA CATTANEO

MILANO – Vueling fa rotta sicura verso un altro anno di crescita, come azienda e come mercato italiano. Massimo Di Perna, country manager Italy & Switzerland del vettore spagnolo non ha dubbi: «I risultati finanziari del 2012 saranno noti a fine febbraio, ma possiamo già affermare che sarà per noi il quarto anno consecutivo in utile: e in un contesto globale di crisi direi che ci confermiamo una bella storia di aviazione che funziona». A cosa attribuisce questo risultato? «Ad una struttura di costi efficiente, una società dinamica, capace anche di sfruttare le opportunità che si presentano nei momenti di crisi: questi i capisaldi per arrivare all’utile. Oltre al doppio canale distributivo, che insieme al web conta infatti sulla vendite in agenzia via gds, all’importanza crescente del segmento business travel e all’introduzione di nuovi voli operati da Paesi con economie forti». Di fatto anche se il mercato spagnolo ha subito le conseguenze della crisi non è stato così per Vueling…

77,7% Load factor

14,8 mln

Totale passeggeri trasportati 2012

2012

Adv, canale prioritario di vendita

55%

Vendite attraverso le agenzie di viaggio

Vueling inaugura a Firenze la seconda base italiana «La Spagna non vive certo il suo miglior momento storico, ma Vueling non dipende dirett a mente d a l mercato dome-

stico. Anzi, a crescere costantemente sono proprio i passeggeri internazionali e proprio da Paesi come Scandinavia, Germania e Regno Unito: da qui i flussi verso la Spagna non sono diminuiti». Quali i dati più significativi di traffico nel 2012? «A livello globale abbiamo trasportato quasi 14 milioni 800 mila passeggeri, pari ad una crescita del 20,1% rispetto al 2011, con un load factor del

77,7%, in aumento di 2,1 punti percentuali. L’Italia ha registrato una crescita a doppia cifra sia del fatturato sia dei passeggeri trasportati, ben oltre il +10%». Quali dunque le novità della summer 2013 in Italia? «Premesso che Vueling crescerà a livello globale, con 100 destinazioni servite da Barcellona e il passaggio da 59 a 70 aeromobili in flotta – tutti A320

L’Italia ha registrato una crescita a doppia cifra sia del fatturato sia dei passeggeri

Massimo Di Perna

MILANO – Incremento progressivo per le vendite in agenzia di viaggio targate Vueling: «Il canale trade rappresenta attualmente oltre il 55% del totale vendite Vueling in Italia – spiega Massimo Di Perna – e questo dato già evidenzia quanto sia per noi un canale prioritario. Da parte loro, gli agenti di viaggio, hanno dimostrato di apprezzare il supporto e la comunicazione che forniamo: per il 2013 prevediamo circa 25 serate in giro per l’Italia, da Treviso a Monza, da Firenze alla Sicilia e alla Puglia, per spigare il prodotto Vueling e avere modo di incontrare “face to face” gli agenti, per lavorare sempre al meglio, insieme». tranne due A319 -, la grande novità sull’Italia è l’inaugurazione di Firenze come seconda base operativa, dopo Roma Fiumicino. Dal Vespucci, oltre Barcellona e Parigi servite con voli giornalieri, riprenderemo dal 22 marzo il collegamento su Madrid e aggiungeremo quattro destinazioni: Londra Heathrow (giornaliero), Berlino (quattro voli a settimana), Copenhagen (quattro voli settimanali) e Amburgo (tre voli a settimana). Ripeto: la scelta delle destinazioni è strategica, colleghiamo Paesi con economie forti. Firenze sarà dunque centrale per il nostro 2013 in Italia, con sette destinazioni servite». E per il resto del network italiano? «Confermiamo l’importanza di Roma: a Fiumicino siamo sempre il terzo

La compagnia archivia il 2012 con un aumento del revenue del 3% e migliora l’offerta dell’intrattenimento a bordo

Finnair consolida l’operativo e rinnova i servizi di MASSIMO TERRACINA

MILANO - Paolo Zampieri, country manager di Finnair in Italia, fa il punto al termine di un anno difficile per tutto il comparto aereo in generale. «Il 2012 si è caratterizzato per Finnair con un secondo e terzo trimestre molto positivi. Pur non avendo ancora i dati definitivi relativi all’esercizio 2012, possiamo confermare di aver avuto un incremento di revenue, in Italia, del 3%. Percentuale che dovrebbe essere simile all’incremento glo-

bale registrato dalla compagnia». Il 2013 di Finnair vedrà l’introduzione di due nuove destinazioni asiatiche per il periodo estivo (giugno-ottobre) e cioè Hanoi in Vietnam e Xian in Cina. Queste due nuove destinazioni porteranno a 13 il totale delle città servite nell’area dalla compagnia di bandiera finlandese.Vi saranno anche delle nuove destinazioni nel segmento leisure da Helsinki, quali Palma de Maiorca, Antalya e Tel Aviv. «Per quel che riguarda il nostro paese - prosegue Zampieri - ri-

confermiamo gli operativi da Milano e Roma per tutto l’anno e lo stagionale da Venezia. In primavera vi saranno inoltre delle novità per il servizio di bordo, con nuovi menù e il miglioramento dell’intrattenimento c o n l’imple-

In Italia confermiamo gli operativi da Milano e Roma per tutto l’anno e lo stagionale da Venezia

Paolo Zampieri Debutto su Boston. In arrivo sette B737-800Ng

Copa Airlines potenzia flotta e network

22

MILANO - Copa Airlines avvia il piano di sviluppo per la prima metà del 2013, che include l’inizio delle operazioni per Boston, l’aumento delle frequenze verso varie destinazioni, nonché l’aumento degli aeromobili in flotta. Boston porta a otto il numero di città servite negli Stati Uniti. «Copa prosegue la sua crescita sostenibile nel 2013, rafforzando la sua posizione di leader nell’America Latina attraverso l’hub delle Americhe – il più efficiente di tutto il Continente Centro-Sud Americano - ha dichiarato Pedro Heilbron, ceo di Copa Airlines -. Questi sforzi aumenteranno l’appeal del nostro prodotto e ci permetteranno di offrire ai nostri passeggeri ancora più scelta di voli e destinazioni e, grazie alla perfetta efficienza delle nostre coincidenze, la possibilità di godere di un alto livello di puntualità, reputato uno tra i migliori dell’industria aerea a livello mondiale». Quest’anno il vettore riceverà sette nuovi 737-800 Next Gene-

mentazione di programmi e film a disposizione del passeggero. Rimaniamo sempre in attesa della consegna degli A350 per offrire ai nostri passeggeri, oltre alla comodità del transito a Helsinki, un servizio di bordo sempre attento e curato e una particolare attenzione all’ambiente». Proprio in quest’ultimo ambito Finnair da anni porta avanti una politica particolarmente attenta: «Abbiamo ottenuto premi e riconoscimenti prestigiosi - conclude Zampieri -, grazie anche a piccoli accorgimenti come, per citare il più recente, l’introduzione di contenitori nell’area cargo del velivoli in materiale molto più leggero, utili per il contenimento dei consumi».

ration dagli innovativi interni “Sky Interior design”, che porteranno a 90 gli aeromobili della flotta Copa. Nel 2012 la compagnia ha trasportato 10 milioni 100 mila passeggeri, con un incremento del 17 % rispetto all’anno precedente: secondo le proiezioni della stessa Copa, la crescita proseguirà quest’anno e contribuirà positivamente allo sviluppo dell’economia locale. Copa stima di dover impiegare a Panama più di 400 nuovi dipendenti e di favorire l’ingresso nel mondo del lavoro di circa 39 mila persone, incluso l’indotto, rappresentando il 4 % del Pil di Panama. Dal prossimo luglio, dunque, Copa Airlines proporrà voli per 65 destinazioni in 29 paesi del Nord, Centro, Sud America e Caraibi. Per migliorare il servizio alla clientela, Copa Airlines aprirà il suo quarto Copa Club della regione a San José di Costa Rica, oltre ad ampliare il Copa Club dell’Hub delle Americhe di Panama City..

vettore per capacità e numero di voli offerti. Complessivamente nel 2013 voliamo dunque da 12 scali italiani, con quattro novità: Torino, Bologna, Bari e Catania rispettivamente con cinque, sei due e tre voli alla settimana su Barcellona. A conti fatti una copertura uniforme da Nord a Sud del territorio italiano, a conferma ulteriore dell’importanza di questo mercato». Riassumendo: quali sono gli obiettivi di sviluppo per il 2013? «Considerata l’apertura di una nuova base è chiaro che puntiamo ad un’ulteriore crescita, sempre a doppia cifra: abbiamo i mezzi e gli strumenti per farlo. Fondamentale sarà sempre il supporto del segmento di traffico business, che ormai rappresenta per Vueling il 40% del totale».

Notizie

In 10 righe - SkyTeam SkyTeam lancia la promozione Round the World, che offre il 10% di sconto sulle tariffe più basse di classe economica del prodotto tariffario Round the World. L’offerta è valida per acquisti oltre le 26 mila miglia e per acquisti effettuati fino al 31 marzo 2013. I biglietti devono essere acquistati con sette giorni di anticipo sul viaggio. Nel 2012 SkyTeam ha aggiunto 77 nuove destinazioni al proprio network.

- Japan Airlines Profitti in lieve calo per Japan Airlines, che tuttavia ha rivisto al rialzo le previsioni per l’esercizio 2012-2013. Nei nove mesi terminati a fine dicembre Japan Airlines ha infatti registrato un utile netto di 140,64 miliardi di yen (1,3 miliardi di euro), il 3,7% in meno rispetto all'esercizio precedente. Il gruppo, tornato in Borsa lo scorso settembre, ha invece aumentato le stime sull’utile netto dei 12 mesi da 140 a 163 miliardi di yen.


Quotidiano

14 febbraio 2013

www.travelquotidiano.com

Trasporti Entro fine anno i due voli aggiuntivi porteranno il totale operato dal Belpaese a quota 14. Operativo il sito in lingua italiana

MILANO – (ma.c.) Nuovo rilancio sull’Italia di Saudi Arabian Airlines. Dallo scorso 15 gennaio 2013 i voli sono passati da 10 a 12, generando un aumento della capacità e dell’offerta verso l’Arabia Saudita. «Le aziende sono tornate a lavorare con il Paese Saudita e, di conseguenza, l’aumento del traffico ci consentirà un consolidamento sul mercato italiano» spiega Fabio Zinanni, sales & marketing supervisor per l’Italia. «I sei voli da Milano Malpensa si alternano ai sei collegamenti operati da Roma (tutti effettuati con Airbus A320) per offrire un servizio giornaliero non stop per l’Ara-

Saudia aumenta le frequenze da Malpensa bia Saudita. Sempre con lo sguardo proiettato sull’immediato futuro, entro la fine dell’anno prevediamo un vero e proprio exploit con l’aumento dei voli a quota 14, attraverso l’aggiunta di due nuove frequenze da Malpensa». Anche il segmento relativo al traffico leisure do-

vrebbe avere un nuovo impulso nel 2013: «Attendiamo con grandi aspettative la riapertura dei visti turistici - sottolinea Zinanni -. L’incontaminato territorio saudita è una meta tutta da scoprire». Gennaio 2013 ha rappresentato per Saudia anche un’altra novità: il sito web

www.saudiairlines.com è stato rinnovato con l’introduzione della lingua italiana. Ancora un passo avanti per avvicinare sempre di più l’Italia all’Arabia Saudita. Grazie all’accordo di codeshare con Alitalia e all’entrata in SkyTeam a maggio 2012, Roma è di-

“laC’èriapertura grande attesa per dei visti turistici: il territorio saudita è tutto da scoprire

Fabio Zinanni

ventata l’hub di riferimento per l’Europa ed il Nord Africa e per i viaggi verso la terra araba: «I rapporti con Alitalia e SkyTeam sono ottimi afferma il manager - il futuro è roseo, la prospettiva e i margini di crescita sono esponenziali e nuovi grandi accordi si profilano all’orizzonte». Il team commerciale è molto affiatato e in continuo brainstorming alla ricerca di innovazioni che soddisfino le richieste del mercato: «Oltre ai nostri partner consolidati - conclude Zinanni - cerchiamo di acquisire nuovo business attraverso canali non convenzionali, strizziamo l’occhio al segmento far-

maceutico senza tralasciare quello del nostro core business che rimane il pellegrinaggio verso la Mecca. Al fine di aiutare le agenzie a vendere in maniera più facile il nostro prodotto, offriamo regolarmente tariffe promozionali». Attualmente, in collaborazione con Alitalia, le tariffe da tutta Italia per l’Arabia Saudita sono a partire da 514 euro a/r (tasse aeroportuali comprese).

Cathay, premium economy da Milano MILANO - Cathay Pacific Airways ha inaugurato da Milano Malpensa i primi voli con la Premium Economy. Presente a bordo dei Boeing 777300er, il top di gamma della compagnia, la Premium Economy sarà disponibile progressivamente anche Roma Fiumicino, entro la fine del 2013. «L’Italia gioca un ruolo sempre più centrale nella strategia europea di Cathay Pacific; è un mercato che conferma la forza trainante del segmento business e il grande potenziale del leisure - dichiara Silvia Tagliaferri, sales & marketing manager Italia e Malta di Cathay Pacific Airways -. Cathay Pacific è il vettore di riferimento sul continente asiatico attraverso il suo hub di Hong Kong e il decollo della Premium Economy è un nuovo importante passo per la compagnia, da sempre impegnata nella ricerca della qualità e dell’eccellenza. Con la nuova classe di volo possiamo offrire ai nostri passeggeri il più ampio ventaglio di scelta con lo stile impeccabile di Cathay». La Premium Economy, forte dei suoi 26-34 posti

24

“ L’Italia gioca un ruolo sempre più centrale nella strategia europea di Cathay

Silvia Tagliaferri alloggiati in una cabina separata situata prima dell’economy class, è rivolta ai viaggiatori che desiderano uno spazio più esteso e riservato, a cominciare dalla distanza tra i sedili è di circa 96 cm, 15 cm in più rispetto all’economy. I passeggeri riceveranno inoltre un amenity kit eco-compatibile e un aumento della franchigia bagaglio da 20 a 25 chili o di due colli da 23 a 25 chili ciascuno (piece system).


Quotidiano

14 febbraio 2013

www.travelquotidiano.com

Trasporti Il direttore generale Italia illustra i prossimi passi. Nuovo volo giornaliero su Orly da Roma

Af-Klm: dal lancio di Hop! al rinnovo delle classi premium Business

Investimenti Rinnovo La Première e

business Af (B777, dal 2014) di PAOLA CAMERA

ROMA - Un nuovo volo giornaliero da Roma a Parigi Orly, una nuova compagnia regionale chiamata Hop!, il rinnovo delle classi dedicate alla clientela di segmento alto. Sono solo alcune delle novità che Air France – Klm annuncia per il 2013, anno in cui finalmente si intravede la ripresa. Lo spiega Bénédicte Duval, direttore generale Air France-Klm per l’Italia. A qualche mese di distanza, quali gli effetti della vostra scelta di abbassare la commissione alle agenzie di viaggio, e quali gli effettivi vantaggi? «Le settimane successive al nostro annuncio sono servite per spiegare i motivi della nostra difficile scelta. Col passare del tempo il nostro punto di vista, attraverso il continuo dialogo con i trade partner, è stato analizzato e compreso in tutte le sue sfaccettature, non come perentoria decisione unilaterale, bensì come occasione per ragio-

Notizie

In 10 righe - Brussels Airlines Il 18 giugno Brussels Airlines lancerà il servizio tra Brussels e Washington Dulles che sarà operato cinque volte alla settimana con A330. Il ceo Bernard Gustin ha dichiarato che il servizio completerà l’offerta di United Airlines, partner di Brussels in Star Alliance.

- Emirates I passeggeri Emirates potranno iniziare a beneficiare, dal 31 marzo prossimo degli effetti della partnership siglata con Qantas, potendo scegliere tra 32 destinazioni australiane tra cui Canberra, Port Lincoln, Cairns e Hobart. Inoltre, dalla stessa data, i membri Skywards di Emirates potranno accumulare miglia sui voli nazionali e internazionali all’interno del network Emirates o Qantas.

26

Totalmente rinnovata per Klm

nare assieme sulla condivisione di un percorso di cambiamento del modello di business. La strada è ancora lunga, ma sono convinta che stiamo andando nella direzione giusta». Un commento sull’andamento del mercato e previsioni per il 2013. «Il 2012 si è rivelato un anno difficile e per il 2013 cominciamo a scorgere i primi segnali di una lenta ripresa. Dirigeremo i nostri sforzi all’incremento della quota di mercato e le parole chiavi saranno flessibilità e sinergie. Flessibilità per rispondere rapidamente alle esigenze del mercato, in termini di voli e capacità. E poi le sinergie con i partner

In Italia Hop! opererà su orari e destinazioni che richiedono velivoli più piccoli

Bénédicte Duval

31 marzo

Parigi

Nuovi voli per Minneapolis Lancio della nuova e Kuala Lumpur compagnia regionale Hop!

che assicurano al viaggiatore la migliore combinazione percorso-tariffa con ognuno dei quattro vettori: Air France, Klm, Alitalia e Delta Air Lines». Su cosa punterete quest’anno? «Grandi investimenti, previsti nel piano d’impresa Transform 2015, saranno utilizzati per ridisegnare le classi La Première e Business di Air France a bordo degli aeromobili Boeing 777, a partire dal 2014. Air France ha voluto coinvolgere i clienti nel processo di definizione dei servizi futuri, intervistandoli e basando sulle loro aspettative le linee principali del rinnovamento. Klm, invece, presenterà a breve la nuova classe Business, completamente rinnovata. Ma le novità non riguardano solo il segmento alto di mercato, poiché a partire dal prossimo 31 marzo, nascerà la nuova compagnia regionale di Air France: Hop! che darà ai passeggeri un’offerta più chiara, più coerente e completamente rivista, con livelli tariffari estremamente interessanti.

In Italia Hop! opererà su orari e destinazioni che richiedono l’utilizzo di aeromobili più piccoli. Infine, in prima mondiale, a breve Air France comincerà ad offrire ai propri passeggeri la possibilità di scaricare gratuitamente sul proprio smartphone o tablet la versione digitale dei giornali del giorno». Novità nel network? «Nonostante la crisi economica continuiamo ad investire in termini di nuove rotte. La prossima stagione estiva vedrà l’apertura di tre nuovi importanti voli: AmsterdamFukuoka, ParigiMinneapolis e Parigi-Kuala Lumpur. Per quanto riguarda l’Italia, verrà inaugurato un nuovo volo giornaliero da Roma a Parigi Orly che si andrà ad aggiungere ai due voli quotidiani per Orly operati da Milano Linate».

In flotta sei A320-200

Thai Smile rafforza il network con cinque new entry ROMA - Si arricchisce il network di Thai Smile, il brand creato da Thai Airways per rotte medio e corto raggio. Le nuove destinazioni, attive a partire da marzo, sono Mandalay, New Delhi, Ahmedabad e Bombay, Kuala Lumpur, servite da voli plurisettimanali in partenza da Phuket e dal Bangkok Suvarnabhumi Airport come le attuali rotte Thai Smile su Macao e le domestiche Phuket, Surat Thani e Chiang Mai. «Thai Smile si è dimostrata un’operazione vincente fin dal lancio del volo su Macao - dichiara Armando Muccifora, direttore commerciale Thai Airways Italia - e questa espansione del network lo dimostra». La flotta Thai Smile, costituita da sei A320-200, offre due classi: Smile Economy Class e Smile Plus, la business class per i voli di breve durata. Thai Smile offre booking online istantaneo, agevolazioni sulle procedure di checkin, selezione del posto senza extra fee, snack e bevande gratis, e la possibilità di accumulare miglia con Thai Airways e l’intera rete Star Alliance.

Dal 6 aprile riprendono i collegamenti per Montreal e Toronto. Da giugno si aggiunge una terza frequenza dal Marco Polo

Air Transat torna in pista: tris da Venezia di MARIELLA CATTANEO

ROMA – Conto alla rovescia per il ritorno in campo di Air Transat sui collegamenti Italia-Canada. «Riapriremo la stagione il prossimo 6 aprile con il volo Roma-Montreal, mentre dal 20 aprile sarà la volta d e l

Roma-Toronto – spiega Tiziana Della Serra, sales & marketing director Air Transat Italia, Slovenia e Croazia -: inizialmente partiamo con due frequenze alla settimana che progressivamente diverranno quattro e, una volta a pieno regime, cinque su Montreal e sei su Toronto (nel mese di giugno, ndr)». Confermata dunque la capacità 2012 sul mercato italiano che complessivamente presenta 15 frequenze alla settimana: «Ai voli da Roma si sommano infatti quelli da Venezia – prosegue Della Serra -, due per Montreal e uno per Toronto: novità 2013 l’aggiunta di una terza frequenza dallo

“ Il 2012 ha registrato un +6% dei passeggeri e quest’anno puntiamo a consolidare il risultato

Tiziana Della Serra

scalo lagunare, sempre per Montreal, a partire dal 26 giugno». Infine, torna come da tradizione il Lamezia-Toronto «che quest’anno ripartirà però a giugno, il 26». Tutti i voli saranno operati con gli Airbus A310 e A330 «molti in verità proprio con quest’ultimo tipo di aeromobile che ci permette di trasportare 345 passeggeri – sottolinea la manager -. E’ tuttora in corso il rinnovo dei velivoli in flotta che, entro fine 2014, sarà composta esclusivamente da 24 Airbus A330». In concomitanza alla riapertura Air Transat presenta tariffe di lancio (andata e ritorno, tasse incluse) da 555 euro sulla Roma-Toronto e da 575 euro per la RomaMontreal, per volare in aprile, maggio e giugno (airtransat@rephouse.it). «In queste settimane c’è un buona ripresa delle richieste di quotazioni, sia per piccoli gruppi sia per gli individuali – spiega Tiziana Della Serra -: pur-

troppo un andamento sempre lento, che crediamo però prenderà corpo dopo le elezioni a fine febbraio». Ciò non toglie ottimismo ad Air Transat: «La stagione 2012 ha visto una crescita del 6% dei passeggeri trasportati e quest’anno puntiamo a consolidare questo risultato. Anche se dobbiamo costantemente lavorare sull’ultimo minuto». Sempre strategico il ruolo delle agenzie di viaggio: «Restano il nostro canale di vendita

principale e a loro, siano parte di network o adv indipendenti, riconfermiamo la nostra fiducia e riserviamo importanti investimenti in termini di formazione e con la garanzia della commissione al 5%». Proprio agli agenti sono dedicate circa «25 incontri di presentazione in tutta Italia, da Nord a Sud, fino al prossimo maggio. Saremo inoltre presenti, oltre che qui in Bit, anche alle prossime fiere di settore, da Bmt a Ttg a Palermo».


Quotidiano

14 febbraio 2013

www.travelquotidiano.com

Alberghi Negli ultimi dieci anni il gruppo ha investito 232 milioni di euro nel rinnovo delle strutture: i lavori proseguono anche nel 2013

di CAMILLA MADERNA

MILANO – Starhotels si accinge a chiudere un 2012 positivo, confermato dall’andamento generale, dall’occupazione e dal posizionamento delle strutture sul mercato. Alla base una strategia destinata a premiare gli sforzi compiuti. «Negli ultimi dieci anni abbiamo investito 232 milioni di euro in importanti operazioni di restyling dei nostri hotel. Un ambizioso progetto che portiamo avanti con costanza e puntualità – afferma Dorella Lazzarotto, executive director of sales marketing & distribution Starhotels -. Per quanto riguarda il 2012, va sottolineata certamente l’ec-

Starhotels nel segno del restyling cellente performance dell’Echo, (il volto ecologicamente sostenibile di Milano) che si spiega peraltro con il posizionamento in uno spazio di mercato non ancora occupato in Italia e in cui c’è margine di sviluppo». Quanto alle novità per l’anno in corso, «in continuità con quanto

stabilito, a giugno saranno completati i lavori presso il Michelangelo di Roma, oggetto di un importante lavoro di restauro sul modello di quanto fatto con Echo. Tuttavia, trattandosi di un hotel differente, soprattutto per la collocazione in quanto struttura ricettiva più vicina al Vati-

“ Massima attenzione al trade in termini di tariffe e commissioni

Dorella Lazzarotto cano, l’approccio dei lavori ha avuto un taglio tradizionale, per un investimento di circa 10 milioni di euro, come per lo stesso Echo». Entro l’anno verrà portata a compimento la fase conclusiva dei lavori del «Rosa Grand che verrà dotato di altre 84 camere.

L’ultima tranche dei lavori ha visto un investimento di circa tre milioni di euro, per un totale di 57 dall’inizio del progetto». Sempre quest’anno sono in fase di rinnovo due piani di camere del Michelangelo Firenze. L’andamento del gruppo sui mercati internazionali vede «un fenomeno interessante nell’incidenza della clientela individuale, pari ad un 50%. A tale proposito continuano a confermarsi strategici i mercati esteri, tanto da rappresentare il 70% dei nostri ospiti: Stati Uniti, Asia, in particolare Giappone, oltre ai mercati emergenti, oggi in fase di pieno consolidamento come Russia e Medio Oriente (specie per il Rosa Grand), ma an-

che Brasile, Turchia, Cina e India; il restante 30% è invece rappresentato dalla clientela nostrana». Infine, quanto alla distribuzione «confermiamo la nostra massima attenzione al trade, verso cui vogliamo porci come partner affidabile grazie alla disponibilità di tariffe e al pagamento puntuale delle commissioni». Grande soddisfazione anche dalla collaborazione con Ntv, di cui Starhotels è partner esclusivo del programma fedeltà Italo più.

Nuova immagine per l’hotel Cormoran di MARIA CARNIGLIA

VILLASIMIUS - L’Hotel Cormoran rinnova l’immagine. Dopo l’investimento di un milione e mezzo di euro per accrescere i servizi della struttura, la proprietà è intervenuta anche sull’immagine. In particolare è stato cambiato il logo: il cormorano-aviatore è stato sostituito da una rappresentazione grafica stilizzata dell’albergo. L’albergo conta 70 camere (36 triple-quadruple, 7 superior, 27 doppie) e 50 appartamenti (8 bungalows, da 6 ville e da 36 appartamenti bilocali). «Siamo intervenuti in modo particolare – spiega Mario Cioffi, hotel manager della struttura - su alcune camere che sono state trasformate in superior, dotate di particolari arredi, ampi bagni, per consentire servizi in camera qualitativamente elevati. Sono cambiati gli arredi nelle aree comuni, nel ristorante centrale, nel chiosco a mare e in altre unità abitative». La struttura, situata nella costa sud orientale dell’isola, rappresenta, grazie ai numerosi posti letto, un elemento importante per valutare l’andamento del turismo in Sardegna. «I segnali negativi

28

Abbiamo trasformato alcune camere in superior e rinnovati le aree comuni

Mario Cioffi dal mercato italiano sono presenti già da qualche anno – aggiunge Cioffi – nel 2012 accentuati dal caro-navi. Grazie ai collegamenti aerei invece hanno retto bene i mercati storici dall’estero. La nostra struttura ha retto bene, con una crescita dei turisti provenienti da Svizzera, Russia, Norvegia e Gran Bretagna». Tra i servizi a disposizione due piscine, mini e young club e sala congressi da 100 posti.


Quotidiano

14 febbraio 2013

www.travelquotidiano.com

Alberghi

Notizie

In 10 righe

- Sheraton

- DoubleTree by Hilton

- Best Western International

DoubleTree by Hilton ha aggiunto 49 strutture al proprio portfolio nel 2012 e punta a raggiungere o superare questo risultato anche nel 2013. Gli hotel saranno per la maggior parte progetti di conversione di strutture esistenti, specie in America ed Europa. «Il riposizionamento e gli sforzi di marketing effettuati hanno prodotto risultati significativi - ha dichiarato ohn Greenleaf, global head, DoubleTree by Hilton -. Dal 2007 ad oggi il brand è cresciuto di oltre il 70%, il che ne fa il marchio a crescita più rapida tra quelli full service Hilton Worldwide».

Best Western International si rafforza in Nord America nel 2013 grazie all’aggiunta di nuove strutture: 110-120 per la precisione, di nuova costruzione o già esistenti, di cui oltre l’80% apparterrà ai brand Best Western Premier e Best Western Plus. Più del 40% di questi nuovi alberghi saranno strutture di nuova costruzione e aggiungeranno al portfolio del gruppo oltre 10 mila 800 nuove camere. Sempre in Nord America Best Western prevede di investire quest’anno circa 70 milioni di dollari in ristrutturazioni.

Sheraton conta di aprire 30 alberghi nei prossimi 12 mesi, di cui la metà in Cina rafforzando ulteriormente la propria leadership quale principale marchio upper-upscale internazionale che opera nella regione Asia-Pacifico. Il brand del gruppo Starwood sta portando avanti progetti di sviluppo anche in America Latina, Medio Oriente e Turchia. «Questa forte crescita ci permette di guardare con fiducia al raggiungimento dell'apertura numero 500 nel 2015» dice Hoyt Harper, global brand leader di Sheraton Hotels & Resorts.

Nuova struttura sull’Isola d’Elba per l’estate. Il 2012 chiude con una crescita di fatturato, bene la stagione sciistica

Th Resorts rilancia sul mare di MARIELLA CATTANEO

MILANO – E’ una vision positiva, anche se prudente, quella di Giorgio Palmucci, amministratore delegato di Th Resorts, sull’estate 2013. Stagione che arriva dopo «un anno complesso, come lo è stato per tutti, ma che grazie alle iniziative intraprese nel 2011, abbiamo superato bene». E sono due in particolare gli step che hanno caratterizzato il rilancio del gruppo: «Il primo è l’investimento sui mercati stranieri, che di fronte al calo generalizzato dei flussi italiani ci ha consentito di compensare i livelli di occupazione nelle nostre strutture. Ad oggi siamo ad un 30% di ospiti provenienti dall’estero sulle destinazioni mare e ad una percentuale più elevata in montagna; il secondo è la politica commerciale ampliata a tutti i canali distributivi, soprattutto attraverso le agenzie di viaggio che hanno risposto in modo molto positivo e oggi rappresentano il 35% delle vendite sul segmento individuali e il 40% su quello gruppi». A conti

35-40% Vendite tramite

+3-5% Stima chiusura

agenzie di viaggio

esercizio 2012

fatti il 2012 ha registrato quindi un risultato «leggermente positivo sull’anno precedente – prosegue Palmucci – con un fatturato a più 5-6% e tasso di occupazione allineato: e questo considerando che non abbiamo apportato riduzioni di prezzo per non dover andare a toccare qualità di prodotto e servizi offerti». Le attese per la stagione in arrivo puntano quindi a

“mercati Le azioni sui esteri e su tutti i canali distributivi hanno prodotto risultati

Giorgio Palmucci

«consolidare le posizioni acquisite – ammette l’ad -, ma con una novità: abbiamo aggiunto un nuovo resort sull’Isola d’Elba, il villaggio Ortano Mare gestito totalmente da Th Resorts, di circa 200 camere e appartamenti. Quindi l’offerta mare per l’estate conta strutture in Basilicata, Calabria, Puglia, Sardegna e isola d’Elba». Il villaggio sostituisce la gestione dell’hotel Airone sempre all’Isola d’Elba che tuttavia sarà comunque presente nel catalogo Th Resorts come sola commercializzazione insieme al resort Baia dei Mulini ad Erice (Tp) e all’Hotel Parchi del Garda a Pacengo di Lazise (Vr) a pochi passi da Gardaland. Quanto all’andamento del booking la sensazione attuale «è buona, ma ovviamente limitata al breve termine – sottolinea Palmucci -

: continuiamo a favorire il prenota prima, laddove possibile, e questo malgrado il persistere delle prenotazioni last minute». Quanto alla stagione invernale, in pieno svolgimento, il riscontro è più che buono: «La stagione 2012-13 è iniziata bene con la presenza, da subito, della neve ovunque. Inoltre credo anche la scelta di chi una volta optava per una vacanza lungo raggio di scegliere invece di rimanere vicino a casa ha sostenuto l’occupazione, ottima direi, di tutte le strutture montane. E spero continui così: il calendario quest’anno, con la Pasqua a fine marzo, potrebbe favorire la scelta di un’ultima vacanza sulla neve».

Agenzie, canale prioritario MILANO - «Abbiamo raggiunto una copertura interessante su tutto il territorio italiano a livello di agenzie di viaggio con cui collaboriamo». Mario Malerba, responsabile marketing e commerciale di Th Resorts riassume così il lavoro svolto sul canale agenziale e i progressi raggiunti «grazie anche al potenziamento della rete vendita dedicata alle agenzie, con sette sales e due capi area (a Nord e a Sud). Complessivamente oggi lavoriamo con quasi 730 agenzie di viaggio, di cui 150-200 partner preferenziali». Agli agenti di viaggio Th Resorts proporrà una serie «di incontri organizzati direttamente nelle nostre strutture – conclude Malerba – in modo da far loro toccare con mano il prodotto, a cominciare dalla prossima primavera».

Sette hotel

Nella guida internazionale 2013 i 37 nuovi affiliati. A Mosca, a metà marzo, la promozione delle strutture del Belpaese

Marriott investe in Thailandia

Relais & Chateaux, nove new entry in Italia

BETHESDA - Marriott International, che conta in Thailandia una dozzina di strutture alberghiere per un totale di oltre 3 mila camere, raddoppierà l’offerta nel Paese con l’aggiunta di sette hotel del gruppo Tcc Hotels, per un totale di 3 mila camere. Tra gli alberghi in arrivo, attualmente non gestiti da Marriott, figurano il JW Marriott Pattaya Resort & Spa, il Ritz-Carlton Bangkok e l’Hua Hin Marriott Resort & Spa. Inoltre l’Imperial Queen's Park Hotel di Bangkok e l’Imperial Adamas Phuket Beach Resort passeranno sotto le insegne di Marriott. In totale Tcc investirà 500 milioni di dollari per riqualificare le sette strutture.

30

di GABRIELE DI TERLIZZI

MILANO - Novità in casa Relais & Chateaux, la comunità mondiale di hotel di lusso e ristoranti d’alta classe. Le annuncia Elizabeth Debiasi, direttore della delegazione italiana, in occasione della presentazione della guida internazionale 2013, all’interno della quale si potranno scoprire le 520 strutture in 60 paesi diffe-

renti, che «rappresentano la stessa idea dell’ospitalità, della generosità e dell’arte di vivere». È stata l’occasione anche per comunicare l’ingresso di 37 nuovi soci in tutto il mondo, nove solo nel nostro Paese: «In Italia ci sono 49 strutture associate a Relais & Chateaux – chiosa Debiasi –, seconda solo alla Francia, che ne conta 139». Il 2012 ha visto un leggero calo nel numero di prenotazioni. Una flessione che, visto l’andamento del settore turismo in generale, risulta abbastanza confortante. «Rispetto a un anno fa – continua – c’è stato un calo dell’1%, ma le prime proiezioni promettono una ripresa nel corso del-

49 Strutture presenti in Italia

37

Nuovi ingressi nel mondo l’anno». Le iniziative 2013 sembrano confermare questo ottimismo. A metà marzo infatti ci sarà un evento a Mosca per pubblicizzare le strutture italiane. Sarà seguito subito dopo da un tour in Sud America e da uno showcase che farà tappa a Manchester, Londra, Bruxelles e in varie città degli

Il 2012 ha subito un calo dell’1% ma le stime indicano la ripresa nel 2013

Elizabeth Debiasi

Accordi con i to MILANO - Da non sottovalutare la collaborazione di Relais & Chateaux con i tour operator. Nell’ultimo periodo, infatti, si sono aggiunti Abercrombie and Kent e Voyageurs du Monde. Ma il fattore quantitativo, sia che si parli di strutture sia che ci si riferisca a tour operator o agenzie di viaggio, non è una priorità di Relais & Chateaux: «Quello che ci interessa davvero – conclude Debiasi – è incrementare la qualità dei nostri servizi». Stati Uniti. La qualità è al centro dei pensieri di Relais & Chateaux, come conferma Debiasi. «In cosa ci differenziamo? Le nostre dimore sono tutte di proprietà e gli associati hanno totale libertà nella gestione delle strutture». Più volte viene sottolineato il concetto di dimora: un luogo accogliente, caloroso, dove ci si sente a casa, profondamente radicato nella tradizione del paese in cui si trova. «Inoltre – prosegue – la nostra cucina è d’eccezione. Se un ristorante non possiede due o più

stelle sulla guida Michelin, non può entrare a far parte della squadra». Il mercato di Relais & Chateaux è prevalentemente europeo, con un inserimento del Nord America. Infatti nella classifica mondiale, al primo posto c’è la Francia, il secondo posto del podio viene condiviso da Canada e Usa. Il mercato italiano risulta il più importante specie come destinazione. I paesi che hanno mostrato un incremento significativo nelle prenotazioni, infine, sono Russia e Brasile.


Quotidiano

14 febbraio 2013

www.travelquotidiano.com

Mondo Nei primi nove mesi del 2012 i nostri connazionali crescono del 2,34%. Tante iniziative in cantiere per il 2013 testi di ISABELLA CATTONI

LIMA - «Il 2012 è sicuramente stato un anno di conferme per il Perù - commenta Elizabeth Rázuri, regional manager Italia per PromPerú -, a cominciare dalle importanti attività di co-marketing che hanno visto quattro operatori italiani - Earth Cultura e Natura, Il Tucano Viaggi Ricerca, Ruta 40 e Tour2000 - protagonisti insieme a PromPerú di progetti volti alla promozione del Paese, che si sono conclusi nell’ottobre 2012. Siamo soddisfatti dell’esito che questa iniziativa ha avuto nel 2012, poichè abbiamo instaurato sinergie con operatori molto competenti e preparati. I dati diffusi, anche se si riferiscono ai primi nove mesi del 2012, lo sottolineano: +2,34% gli arrivi italiani in Perù rispetto allo stesso periodo del 2011 per un totale di 34 mila 972 passeggeri, ad evidenziare una costante crescita del nostro mercato negli ultimi sette anni. Un incremento che è per noi un importante segnale, a conferma che la strada intrapresa e il lavoro di promozione turistica svolto da PromPerú e dai professionisti del settore negli ultimi due anni sul mercato italiano sono corretti e vincenti. Soprattutto se letti alla luce della grave crisi economica che attanaglia il vostro Paese. Non si possono tuttavia fare

Co-marketing e formazione: il Perù non si ferma “conferme Il 2012 è stato un anno di importanti per il mio Paese ” Elizabeth Ràzuri ancora previsioni per il 2013». L’ I t a l i a c o n ferma così la s u a

quinta posizione a livello europeo e la 16ª a livello mondiale. Quali le strategie di marketing per il 2013? «Il 2012 è sicuramente stato un anno di conferme per il Perù, vissuto quale meta autentica, in grado di offrire al viaggiatore esperienze esclusive, lontane dal turismo di massa, senza mai dover rinunciare a comfort, lusso, servizi di altissimo livello e a un’ospitalità impeccabile. Il 2013 si preannuncia ricco di importanti novità e attività rivolte al settore, a cominciare da febbraio quando il Perù è presente alla Stazione Centrale di Milano con uno stand dove non solo vengono distribuite brochure informative e dif-

fuse informazioni sulla destinazione, ma coloro che lo desiderano si possono anche far fotografare o ricevere un omaggio. Lo stand viene allestito proprio durante i giorni della Bit, alla quale il Perù non partecipa, preferendo promuovere il Paese in questo modo. Presto sarà lanciata la campagna pubblicitaria in italiano presentata di recente da PromPerú; una formula innovativa per promuovere un Paese attraverso un format tipo trailer cinematografico con cui si intende accattivare, emozionare e attrarre il turista straniero perché possa scegliere il Perù quale meta della sue vacanze. Questa volta il ministro del commercio estero e del turismo, José Luis Silva Martinot, ha presentato il nuovo spot: “Non guardare il film, vivilo tu in prima persona!” grazie al quale lo spettatore può apprezzare la meraviglia storica del Perù senza che questa offuschi la modernità di in-

Un’offerta turistica composita consente al Paese di incrementare del 5% gli italiani

Segmenti in espansione e prodotti di punta LIMA - Fra i prodotti di punta, la promozione del segmento natura protagonista del 2013: in Perù si ha una biodiversità unica al mondo, che ha permesso alla foresta amazzonica di essere eletta tra le Meraviglie naturali del mondo. Senza però dimenticare l’offerta culturale: luoghi ricchi di storia, altro aspetto particolarmente apprezzato dai turisti italiani che si recano in Perù. Viaggi di nozze, lusso ed esclusività restano i focus principali delle azioni di promozione previste sul nostro mercato per la prossima stagione; qualità sempre più ricercate dalle principali catene alberghiere che in Perù si stanno adoperando per accogliere un turismo di alto livello e coppie in viaggio di nozze, offrendo servizi di ottima qualità e migliorando le strutture già esistenti, in una terra che è già di per sè in grado di offrire un soggiorno romantico e particolare frastrutture alberghiere di primo livello, l’alta cucina e gli eccellenti servizi. Strategica anche la decisione di PromPerú di continuare a utilizzare Machu Picchu quale elemento simbolo del Paese (e della campagna) e da qui presentare il resto delle attrazioni di ogni singola regione. Tra i siti maggiormente valorizzati: Puno, Cuzco, l’Amazzonia, Kuélap, Lambayeque, Trujillo, Piura, Tumbes, Arequipa, Loreto, Ica e Lima. Al momento è visibile al link www.youtube.com/watch ?v=QWNThVfnfcQ». Continuano poi i “door to door” organizzati dal rappresentante in Italia, Open Mind Consulting, che costituiscono occasioni di approfondimento, formazione e conoscenza della

destinazione, volti a presentare le più importanti novità legate all’offerta turistico-ricettiva del Paese in diverse città italiane e rivolti alle agenzie di viaggio. Quali le attività su web e social network? «Verrà rinnovata la pagina web www.peru.travel, pagina ufficiale di PromPerú rivolta sia al consumer sia ai professionisti, che avranno la possibilità di iscriversi e avere una sezione dedicata con informazioni più tecniche e pratiche e strumenti di lavoro per la promozione della destinazione. Esiste inoltre la pagina Facebook Visit Perù, oltre a Perú Mucho Gusto, ma non sono comunque previste attività particolare su questo o altri social network».

Promozione a tutto tondo per spingere sul nostro mercato

I mille volti del Messico di scena in Bit Rogaska tiene

di MASSIMO TERRACINA

MEXICO CITY - Con un incremento da gennaio a novembre 2012 pari al 4,8%, il Messico si avvia a chiudere una buona annata, con 142 mila 282 arrivi dall’Italia censiti al 30 novembre. Sarina Alvarez Moncayo, responsabile dell’ente del turismo messicano in Italia, presente in Bit, è soddisfatta della performance della destinazione, sempre molto cara al pubblico italiano. «Le previsioni attuali sono positive: si considera di chiudere l’anno con un incremento del 5%. Il nostro fine è quello di portare a conoscenza del pubblico il massimo dell’offerta turistica messicana, che non si esaurisce con il mare, ma che spazia in tantissimi altri settori». Il Messico ha pronto un ventaglio di opzioni per la scoperta del mare, di un ambiente ricco di cultura, calore e ospitalità, oltre che dell’offerta benessere. L’ufficio dell’ente per la promozione turistica del Messico in Italia cerca di rafforzare la promozione delle destinazioni turistiche messicane incrementando l’interesse nei confronti dell’offerta culturale, gastronomica, lusso, natura e avventura, Mondo Maya. «Il Messico apre le sue porte a co-

32

“è quello Il nostro obiettivo di presentare l’offerta turistica del Paese a 360 gradi

Sarina Alvarez

+5%

Previsioni arrivi italiani nel 2012

loro che apprezzano la cultura, la storia e le tradizioni, per fare di una vacanza un viaggio e viceversa. Un buon modo per familiarizzare con questi elementi è quello di scoprire il “Mondo Maya” fra Chiapas, Tabasco, Campeche, Yucatan e Quintana Roo, l’area culla della cultura maya. Il nord del Paese presenta poi una ricchissima offerta gastronomica. E ancora, nella zona compresa fra gli Stati di Chihuahua, Sinaloa e Baja California Sur, in particolare, ancora vive un patrimonio di tradizioni come quelle degli indios Tarahumaras, che hanno preservato nei secoli la loro identità etnicoculturale. Las Barrancas del Cobre è poi luogo unico nel mezzo della Sierra Madre occidentale, la cui catena montuosa termina nel Grand Canyon in Arizona: si tratta di un altro luogo spettacolare, che arricchisce qualunque viaggiatore. Infine, una visita al Chepe, iniziando da Chihuahua e terminando sulla costa del Pacifico, proseguendo poi per lo Stato di Sinaloa, da dove può iniziare un nuovo itinerario attraversando il mare di Cortés in battello fino a La Paz, in Baja California Sur, per spingersi poi fino a Los Cabos, una delle spiagge più famose del Messico, per la sua bellezza naturale e per la fauna marina».

e gioca al rilancio di CAMILLA MADERNA

ROGASKA - Il bilancio 2012 è positivo nella misura in cui i numeri si mantengono in linea con quelli dello scorso anno. Ne parla Antonio Capolongo (nella foto), responsabile marketing per l’Italia di Thermal Spa & Wellness di Rogaska, in Slovenia. «Il mercato italiano tiene ma non cresce; tuttavia da segnalare un importante ricambio della clientela, indice del buon riscontro che registriamo dalle azioni di promozione e dalla campagna di marketing che abbiamo condotto». Insieme al Belpaese, il bacino di riferimento si conferma quello russo, «dove registriamo un +10% di presenze sul 2011». Parliamo degli obiettivi. «Ampliare la nostra quota di mercato percorrendo strade alternative come il vertical marketing. Vogliamo presidiare nuovi segmenti come quello dello sport, inserendoci anche in contesti dedicati quali fiere ed eventi. Confermiamo, tuttavia, la nostra presenza agli appuntamenti di settore, tra cui Bit e Ttg». Quali strategie per rafforzare il flusso dall’Italia? «Puntiamo molto sul trade. Da questo punto di vista l’obiettivo è quello di semplificare le informazioni relative alla nostra proposta turistica, che presentiamo alle agenzie tramite il nostro sito internet. Uno strumento strategico per veicolare la nostra offerta: in poco più di un anno abbiamo registrato 26 mila accessi. Vogliamo anche rafforzare la proposta per i periodi di media stagione, dove proponiamo pacchetti completi a partire da 50-75 euro al giorno».


Quotidiano

14 febbraio 2013

www.travelquotidiano.com

Mondo Wellness, golf ed ecoturismo i temi che verranno sviluppati nel corso dell’anno. Buone le prospettive di crescita testi di ISABELLA CATTONI

BANGKOK - La Thailandia archivia un 2012 positivo. «Siamo più che soddisfatti nel confermare che il 2012 è stato per la Thailandia un anno molto positivo commenta la direttrice dell’ente nazionale del turismo thailandese in Italia, Jittima Sukpalin -. Sia per gli arrivi internazionali, che sono stati 22,3 milioni con un +16%, sia per gli arrivi dall’Italia, con circa 185 mila visitatori che corrispondono a un +6% sul 2011». Quali le prospettive per il 2013? «Per il mercato internazionale le previsioni 2013 indicano 24 milioni di arrivi; per il mercato italiano l’obiettivo è quello di continuare il trend di crescita ormai costante da quattro anni e di superare i 190 mila arrivi, per poi puntare nel 2014 a raggiungere i 200 mila visitatori. Faremo di tutto per far sì che questa situazione, impensabile fino a qualche anno fa, si possa avverare. Nel 2008 gli italiani che andavano in Thailandia erano 146 mila; sarebbe bello poter festeggiare tra due anni questo obiettivo, proprio a ridosso dell’Expo 2015 dove la Thailandia si presenterà con uno spazio espositivo di mille 900 metri quadri». Quali le iniziative rivolte al consumer e al trade? «Tra le principali iniziative

22,3 mln

Arrivi internazionali nel 2012

200.000 Obiettivo turisti

185.000 Visitatori 2012

provenienti dall’Italia

italiani nel 2014

La Thailandia punta sulle nicchie di mercato per il consumer, oltre al concorso lanciato su Facebook, c’è “Best 100”, la guida creata e promossa dal magazine Marcopolo. Come ormai consuetudine, a fine febbraio partiremo con un personaggio famoso, questa volta alla scoperta di Ko Chang, la seconda isola per grandezza della Thailandia, mentre il resto della troupe girerà la Thailandia per la stesura della nuova guida. Per il trade rimane fondamentale la

“la formazione Per il trade rimane fondamentale degli agenti di viaggio Jittima Sukpalin

formazione degli agenti di viaggio: anche quest’anno pensiamo di incontrare e formare ulteriori mille agenzie, non dimenticando che il progetto di elearning appena terminato ha prodotto mille 702 agenzie diplomate, di cui la maggior parte con uno score di oltre il 90%». Segmenti in espansione e prodotti di punta? «Quest’anno faremo più attenzione alle nicchie di mercato; l’obiettivo è quello di aumentare la qualità del turista che visita la Thailandia. Un’attenzione particolare verrà riservata al golf, con la terza edizione dell’“Amazing Thailand e Thai Airways golf cup”, un cir-

Al decollo la nuova campagna internazionale concentrata sul viaggiatore

“Find what you seek” in India NEW DELHI - (i.c.) India ancora una volta in crescita nelle statistiche relative ai flussi turistici. Nel 2012 gli arrivi internazionali sono aumentati del 6% e le entrate di valuta sono lievitate addirittura del 22%. «Insieme all’America del Nord, anche l’Europa ha giocato un ruolo determinante in questo sviluppo - ha precisato il direttore dell’ufficio nazionale del turismo indiano in Italia, Gobind C. Bhuyan -, ma si sono rivelati incisivi anche nuovi mercati dall’elevato potenziale di crescita: Russia, Cina, Sud-est asiatico, Sud America e Sudafrica». Sul fronte dell’Italia, sebbene non siano ancora disponibili i dati definitivi, si stima che l’incremento di visitatori oscilli tra il 5 e il 7%. L’India ha inoltre conquistato tre prestigiosi riconoscimenti ai World Travel Awards come miglior destinazione, miglior ente del turismo e miglior attrazione turistica con il Taj Mahal. «Siamo fiduciosi nel 2013; un ulteriore incremento del 10% è alla nostra portata, grazie anche al positivo riscontro atteso dalla campagna internazionale “Find what you seek”, seconda fase della promozione Incredible India. Sul fronte del turismo domestico, la campagna verrà declinata in “Go beyond”. Entrambe suggellano un importante cambio di passo nella strategia di promozione:

34

“campagna La nuova pone l’accento sul cliente

Gobind C. Bhuyan

+5-7% Incremento visitatori italiani nel 2012

+10%

Obiettivo aumento italiani nel 2013

il focus si concentrerà infatti sul cliente e non più sulla destinazione». I turisti potranno così riscoprire prodotti e mete in linea con le loro aspirazioni, siano essi siti storici, forti, palazzi, spiagge, laghi, montagne, avventura, natura, cultura, festival e fiere, religione, shopping, turismo medico o Mice. «L’India propone una gamma infinita di prodotti, ideali per qualsiasi tipo di viaggiatore. Fra gli obiettivi a medio termine, la destagionalizzazione dell’offerta in modo da rendere la destinazione fruibile tutto l’anno. Il ministero del turismo si sta impegnando nella realizzazione di sinergie fra il governo centrale, quello provinciale e l’industria privata al fine di identificare un’offerta a costi più contenuti. Inoltre, sta promuovendo una campagna in favore di una maggiore attenzione alla pulizia, allo snellimento delle procedure per l’ottenimento del visto, alla creazione di nuovi posti di lavoro formando i giovani». Il ministro del turismo, K. Chiranjeevi, ha recentemente annunciato che verranno moltiplicati gli sforzi «per promuovere un turismo esperienziale, che ponga in primo piano la vera India». Per saperne di più, appuntamento in Bit, dove l’ufficio del turismo indiano occupa uno stand di 200 metri quadrati e ospita 18 diversi espositori.

La strategia di marketing, fra web e Facebook BANGKOK - Le principali strategie di marketing riguarderanno il marketing digitale. «In dicembre - commenta Jittima Sukpalin - abbiamo rilasciato il nuovo sito internet, www.turismothailandese.it, dove abbiamo completamente rivisto la homepage con un nuovo layout ed un’accessibilità facilitata ai canali multimediali. Con il nuovo layout il consumer avrà un approccio più immediato nella ricerca di contenuti, video e fotografie. Gli operatori invece, beneficiano di uno spazio a loro dedicato con un link diretto al proprio sito internet. Ottimo riscontro anche dalle attività in essere su Facebook, dove al momento abbiamo quasi 9 mila fan, ma siamo sicuri di poter arrivare a 10 mila entro l’estate. Un altro tema importante riguarda la campagna di rafforzamento del brand “Amazing Thailand”, con particolare focus su value for money e ospitalità. Infine, un occhio particolare all'ecoturismo: il numero dei visitatori è in rapida crescita e sarà sempre più importante la sostenibilità dell’impatto ambientale. La Thailandia già oggi può offrire ai propri visitatori un prodotto ecosotenibile di altissimo livello, con numerosi alberghi ed escursioni a basso impatto ambientale». cuito di otto tappe che quest’anno toccherà la Sicilia per la prima volta. Wellness ed ecoturismo saranno gli altri due segmenti che andremo a sviluppare nel corso dell’anno. Per quanto riguarda gli itinerari, nel 2013 punteremo sulle destinazioni meno conosciute, come Ko Samet e Ko Chang, due isole all’interno del golfo della Thailandia». A quali fiere parteciperete? «Siamo presenti sia alla Bit, sia a Ttg. Inoltre, per

quanto riguarda la nicchia di mercato dei viaggi di nozze. quest’anno per la prima volta abbiamo partecipato ad entrambe le fiere sposi di Roma. L’evento del 2013 sarà infine “Amazing Thailand I Granai run”, una competitiva di 10 chilometri organizzata in collaborazione con il centro commerciale I Granai. Speriamo che l’evento possa portare a Roma almeno 3 mila concorrenti; il vincitore avrà la possibilità di partecipare alla mezza maratona di Phuket».

Non si arresta l’aumento della domanda dall’Italia

Il Sudafrica continua a piacere di MARIANNA DE PADOVA

CAPE TOWN - I turisti italiani che hanno scelto il Sudafrica nei primi sette mesi del 2012 sono aumentati del 17,3%. Solo nello scorso luglio l’incremento degli arrivi dal nostro Paese è stato del 22,3%. «Siamo molto soddisfatti di questi risultati. Ci aspettavamo una crescita del 3% degli arrivi dall'Italia» dice Lance Littlefield, country manager Italia dell'ente del turismo del Sudafrica. Alla fine del 2012 l’ente ha lanciato un nuovo sito, sudafricainagenzia.it, da cui si possono scaricare informazioni e materiali vari e a cui si sono già registrati moltissimi agenti. Anche la partecipazione delle adv ai roadshow organizzati dall’ente lo scorso anno dimostra l’interesse crescente del mercato italiano verso la meta, che si presenta adatta a tutti i target: «Safari e viaggi di nozze sono il nostro punto forte, ma target come giovani e famiglie possono trovare in un viaggio in Sudafrica il loro prodotto ideale. Proprio alle famiglie, infatti, è destinata la campagna promozionale partita lo scorso dicembre, in cui si presentano al consumer pacchetti a prezzi veramente interessanti». L'Italia è il quinto mercato di riferimento dopo Regno Unito, Germania, Olanda e Francia e gli italiani sembrano preferire la costa orientale, al confine con il Mozambico. Ma consigliando una meta, Littlefield propone Johannesburg: «La città è molto vivace, piena di locali jazz o mostre d’arte contemporanea. Interessante per i giovani e per il target culturale, ma anche valida alternativa a Cape Town».


Quotidiano

14 febbraio 2013

www.travelquotidiano.com

Mondo Il Transformation Plan 2020 continua in linea con le previsioni; obiettivo 36 milioni di visitatori entro il 2020

Malesia, prosegue il piano turistico testi di ISABELLA CATTONI

KUALA LUMPUR - La Malesia riconferma di avere tante carte da giocare sul mercato italiano. «Il pubblico tricolore ha confermato il proprio apprezzamento nei confronti della Malesia anche nel 2012 - commenta il direttore dell’ente del turismo della Malesia in Italia, Mohd Faharuddin Hatmin (nella foto) -. I dati per l’anno appena concluso sono positivi: nonostante le difficoltà legate alla crisi mondiale, da gennaio a novembre 2012 gli arrivi turistici dall’Italia sono stati 4 mila 105, con un incremento del 3,2% rispetto ai primi undici mesi del 2011. Il trend dovrebbe essere confermato anche nel mese di dicembre, di cui si è ancora in attesa dei dati ufficiali. Ciò testimonia l’interesse per questa destinazione ricca di bellezze naturali; l’Italia continua a rappresentare un mercato strategico per la Malesia, posizionandosi al quinto posto in Europa dopo Inghilterra, Germania, Francia, Paesi Bassi e Scandinavia. Risultato che concorre al raggiungimento degli obiettivi prefissati nell’ambito del Malaysia Tourism Transformation Plan 2020, che prevede di raggiungere 36 milioni di turisti e un fatturato di 53 miliardi di dollari entro il 2020. Per il 2013 ci aspettiamo di confermare i flussi del 2012». Quali le prospettive di sviluppo a medio termine? «Rientra nell’ambito del Malaysia Tourism Transformation Plan

4.105

Crescita flussi italiani gen-nov 2012

2020 il potenziamento delle strutture alberghiere a quattro e cinque stelle: attualmente sono disponibili oltre 60 mila posti letto ed en-

tro il 2020 è prevista l’apertura di ulteriori 37 mila camere. Nel 2012, grazie agli incentivi fiscali che hanno favorito gli investimenti interni e stranieri e alle politiche di liberalizzazione adottate dal governo, le strutture 4 e 5 stelle sono state dotate di 3 mila nuove camere. Il turismo, infatti, è il settore trainante per l’economia malese, nonché una delle principali fonti del Pil. Il segmento Mice rappresenta un ulteriore propulsore per lo sviluppo del turismo: la Malesia è sicuramente tra le destinazioni di punta a livello mondiale e, grazie al Malaysia convention & exhibition bureau, ogni anno vengono organizzati moltissimi eventi che registrano migliaia di ospiti e introiti economici importanti. Un notevole contributo all’incremento del segmento turistico giunge anche dall’intensificazione degli sforzi per il consolidamento dei prodotti turistici esistenti e lo sviluppo di nuovi prodotti, come quelli lanciati nel 2012 tra cui il “Malaysia International Shoe Festival”; il «Malaysia International Tourism Exchange”; il "Malaysia Contemporary Art Tourism”». Nuove aperture?

Il Paese sta investendo nell’apertura di nuove strutture. Numerosi altri progetti sono in fase di realizzazione

KUALA LUMPUR - La Bit riveste sempre un ruolo di primaria importanza: l’ente malese è presente al pad. 2, stand K01-L04 insieme ad alcuni partner: Insight Borneo, Synergy Tours, Belum Rainforest. Saranno presenti anche Singapore Airlines, partner con cui lsi lancerà la terza edizione dell’iniziativa “The Best 15” rivolta agli agenti e Cathay Pacific, la compagnia aerea che da sempre è partner dell’ente del turismo. adv italiani? «Il successo ottenuto nelle due passate edizioni, ci ha convinti a replicare l’iniziativa “The best 15” un progetto che, attraverso la piattaforma di e-learning www.malesia.travel, mira a coinvolgere gli agenti di viaggio con l’obiettivo di sostenere la promozione della destinazione e accrescere la preparazione tecnica dei professionisti. L’iniziativa ripartirà a marzo 2013 e coloro che si riveleranno i 15 agenti di viaggio più virtuosi avranno la possibilità di prendere parte ad un educational in Malesia nel prossimo autunno. Un ulteriore roadshow, The Far East Welcomes You, sarà dedicato agli enti del turismo asiatici (Malesia, Filippine, Thailandia, Singapore): dopo la tappa di Brescia; il 23 aprile sarà a Modena; il 22 maggio a Vicenza; il 14 novembre a Pisa».

La Turchia investe su e-learning e co-marketing

«Pronti a recuperare il calo di turisti italiani del 2012»

36

La presenza alla Bit

Iniziative 2013

Québec: formazione costante per adv e to

QUEBEC CITY - Si presenta nuovamente in Bit il Quebec, insieme ai partner Québec Maritime, Tourisme Saguenay-Lac Saint-Jean per le regioni, Air Transat, Jonview Canada e Intertravel Co., quest’ultimo solo durante l’apertura al pubblico. «Uno stand ridotto nelle dimensioni ma sempre ricchissimo di contenuti commenta Yvonne Simard, responsabile della comunicazione Destination Québec - gli stessi che abbiamo sviluppato in quest’ultimo anno su più fronti attraverso operazioni di co-marketing con compagnie aeree e to o progetti speciali con i media». Nei primi dieci mesi del 2012 «gli italiani hanno fatto registrare un calo negli arrivi del 9% (includendo il 50% degli ingressi effettuati sull’hub di Toronto) - spiega

+3,2%

Arrivi italiani gen-nov 2012

«Il Paese sta investendo nell’apertura di nuove strutture. Verranno promosse le nuove destinazioni recentemente aperte, come l’Ytl Luxury Gaya Island Resort in Borneo, che sorge al largo della costa di Kota Kinabalu ed è situato nelle acque di Pulau Gaya. Altro progetto strategico è rappresentato da Legoland, il primo parco tematico dell’Asia, che sorge nello Stato di Johor, nel sud della Malesia. Sempre nello stato di Johor è stato recentemente inaugurata la Hello Kitty Town, un parco tematico interamente dedicato a Hello Kitty. Una chicca da non perdere per gli amanti dello shopping e il relax è Arab City Melaka, un villaggio interamente dedicato allo shopping e al relax costruito su Pulau Melaka, isola artificiale che si trova di fronte alla storica città di Malacca». Quali i prodotti di punta per il nostro mercato? «Nel 2013 daremo continuità alle linee strategiche già perseguite negli anni più recenti, che mirano a promuovere la Malesia come destinazione poliedrica per vivere una “vera esperienza asiatica”, a contatto con le più antiche civiltà della regione - malese, cinese e indiana - che costituiscono un perfetto mix di culture e stili di vita, dove natura, storia, modernità convivono armoniosamente. Continueremo a presidiare il target della terza età con il programma “Malesia My second Home”». Iniziative di formazione per gli

Josée Simoneau (nella foto), responsabile commerciale di Destination Québec -: un risultato prevedibile vista l’instabilità politica ed economica che attraversa l’Italia, che contiamo di recuperare molto presto continuando ad investire sulla formazione degli agenti e dei to sulle campagne in co-marketing con i vettori e i to, sulla partecipazione alle principali fiere di settore insieme all’Eicma, appuntamento al quale non manchiamo da quattro anni e sulle attività di pr e ufficio stampa». Particolarmente degni di nota l’inserimento del Québec nella brochure de Il Diamante “Esperienze di Viaggio” dedicata ai safari boreali e, sul fronte consumer, i documentari realizzati con Marcopolo TV.

ISTANBUL - (i.c.) Non conosce sosta la performance positiva degli arrivi turistici in Turchia. I dati del ministero della cultura e del turismo evidenziano infatti 31 milioni 782 mila 832 arrivi internazionali nel 2012, l’1,04% in più rispetto al 2011. In particolare «gli italiani giunti lo scorso anno in Turchia sono stati 714 mila 041, con punte importanti durante l’estate e le vacanze invernali – commenta il direttore dell’ufficio cultura e informazioni dell’ambasciata di Turchia, Enis Ugur -. Eccellente il risultato di Istanbul nel 2012, che ha registrato tra gennaio e dicembre l’arrivo di 9 milioni 381 mila 670 turisti internazionali, con un incremento del 16,4% rispetto al 2 0 1 1 . L’Italia si posiziona al sesto posto tra i

31,8 mln Arrivi turistici

internazionali 2012

714.041 Arrivi italiani in Turchia 2012

+16,4% Turisti internazionali Istanbul 2012/2011

Paesi che hanno scelto Istanbul per le loro vacanze: 428 mila 927 turisti italiani nel 2012 con un incremento del 5,34% rispetto al 2011 mentre nel solo mese di dicembre (con le vacanze di Natale e Capodanno) l’incremento è stato del 15,65%». Per il 2013 «stiamo predisponendo una serie di attività come workshop, roadshow, fam-trip ed

e-learning in collaborazione con i principali tour operator. Il ministero della cultura e del turismo dà grande importanza alle attività di co-advertising a supporto dei programmi del tour operator verso il nostro Paese. Siamo aperti ad ogni tipo di attività creativa per promuovere la Turchia. Nel nostro doppio ruolo (ministero della cultura e del turismo) parteciperemo a tante attività, festival cinematografici, mostre e fiere turistiche (Bit, Bmt, Ttg, Children’s Book Fair di Bologna) e la creazione di stand in luoghieventi strategici per la promozione del territorio diretta al pubblico. Quest’anno organizzeremo inoltre presso il nostro spazio espositivo di Piazza della Repubblica a Roma delle settimane-mesi dedicati alle nostre destinazioni: le prime due saranno Cappadocia e Izmir». Non mancano certo gli investimenti sul ricettivo: «La capacità ricettiva conta 700 mila posti letto e sono

“attività Stiamo progettando diverse in collaborazione con i to ” Enis Ugur

I plus del prodotto ANKARA - La Turchia conta 11 siti Unesco e ben 37 che attendono di entrare nella lista ufficiale. Gli italiani sono molto interessati alla cultura, alla storia, all’archeologia, alla cucina, alla natura e al mare. Molti Paesi offrono prodotti turistici similari ma la Turchia le riunisce tutte e ha molte alternative turistiche di qualità da proporre in ogni settore del turismo. Ad esempio le spiagge: nel 2012 la Turchia ha ottenuto il quarto posto nella classifica internazionale delle Bandiere Blu, con 355 bandiere. Probabilmente salirà al terzo posto nel 2013. in costruzione altri 300 mila posti - ricorda Ugur -. Ci sono circa un migliaio di hotel tra 4 e 5 stelle». Ottimi anche i collegamenti aerei dall’Italia, garantiti da Turkish Airlines, Pegasus, Blu-express e Alitalia hanno voli diretti su Istanbul, a cui si aggiungono i voli previsti da altre compagnie aeree nel periodo estivo.



travel-quotidiano-14022013