Issuu on Google+

Holiday Issue 2013


2


l ’ editoriale

bianco

natale

a cura di Francesca Palmieri dal blog Le gatta col piatto che scotta

Un maglione di lana a collo alto. Una collina innevata. Un tuffo dentro una nuvola. Lo zucchero a velo che scende delicato su una torta alla vaniglia. La panna montata rubata con un dito. Una sciarpa che protegge dal vento e dalle paure. Una carezza lenta. Gli occhi ancora socchiusi la domenica mattina. Il foglio di carta di una lettera speciale. La purezza del ghiaccio. La forza della luce. Questo è il bianco. Un abbraccio che arriva nel momento esatto in cui lo desideri. Un sorriso che si apre senza volere nulla in cambio. La morbidezza di un momento.

n

E’ il colore che rende speciale ogni atale. Rassicurante, candido, ovattato. Nascosto dietro un albero illuminato vicino alla finestra, che si intravede dalla strada. Vivo negli occhi di un bambino che scarta felice il suo regalo. Elegante nelle tavole apparecchiate con cura. Festoso dentro i calici che brindano. Forte nella voglia di stringersi. Di essere vicini. Come ogni dicembre. Anzi, sempre un po’ di più.

3


4


Holiday Issue 2013

pag 03 l ‘editoriale pag 08 biancoNatale pag 18 biancoNatalediy - speciale addobbi pag 30 biancoNatalediy - speciale sotto l’albero pag 52 biancoNatalefood pag 80 l ‘intervista pag 86 proposteregalo pag 93 happy2014 pag 100 l ‘epifania pag 106 Tantiaugurida pag 110 iCollaboratori

5


la redazione

elena mariani

rossana cervellera

Brianzola di nascita ma nel cuore cittadina del mondo, vivo in una famiglia numerosa, rumorosa e colorata. Amo la dinamicità sotto ogni suo aspetto, perché mi dà energia, stimoli e creatività. Sono innamorata degli oggetti e della funzionalità. Per questo ho studiato Industrial Design. Amo la fotografia, osservare, ascoltare la gente, la musica e a volte il silenzio. Amo parlare, comunicare e trasmettere emozioni. Per questo ho studiato Visual Design e ora lavoro nell’ambito della grafica e della comunicazione. Amo i colori e la loro capacità di trasmettere emozioni. Amo i dettagli. Amo lasciarmi ispirare dalle situazioni, dagli oggetti e da qualsiasi altra cosa che mi possa dare stimoli e creatività. Amo ridere, ma anche piangere. Amo guidare e cantare mentre guido. Amo essere circondata dagli amici. Amo tante cose, ma forse una sola presentazione non basta per descriverle tutte .

Mi chiamo Rossana, ma tutti mi conoscono come Nanacea. Siciliana d’origine, ma milanese d’adozione. Volevo fare la ceramista, sono diventata psicoterapeuta, ma lavoro nel mio albergo e da pochissimo anche nel mio negozio. Amo cucire e cucinare seguendo gli insegnamenti della nonna e della zia, lavorare a maglia, leggere, viaggiare e fotografare. Amo i fiocchi, il giallo e il carnevale, i fiori freschi, gli utensili da cucina, righe e pois, le granite e la mia Chanel. Odio mangiare cose verdi, fare la ceretta e ho paura delle galline.

Direttore SeasonMag&Graphic Director www.lets-color.blogspot.it

Responsabile creativa Link: Nanacea

6

susanna

Gra www.suzestudio.com

Sono un grafico freel Wedding Suites e desig creativi che sognano in AMO: il mio bambino e l frutteti, il design, i libri, il g jeans, le conversazioni in ODIO: le ingiustizie e i gli estranei scortesi se l’insalata.


la redazione

mancini

afica - www.dailysuze.com

lance, specializzata in gn per “piccoli progetti grande”. la mia famiglia, Londra, i glitter, il bianco, il caffè, i nteressanti, la carta. i pregiudizi, l’arancione, enza motivo, i rimpianti,

elena bottinelli

gaia borzicchi

Fotografia www.ilbaccellodivaniglia.com

Fotografia www.alices-adventuresinwonderland.com

Un diploma al liceo classico, una laurea in lingue, un amore per tutto ciò che è arte, poesia, creatività. La cosa che mi riesce meglio, però, è osservare. Possibilmente attraverso un mirino e inventare storie, immaginare vite, fare lunghi viaggi per poi tornare con i piedi per terra e conservare i ricordi. Amo i progetti, quelli che si realizzano e quelli che restano solo sogni, fare tardi la sera davanti al pc a guardare fotografie, leggere blog, chiacchierare con un’amica.. imparare ogni giorno qualcosa di nuovo, fare to do list e non rispettarle, sfogliare l’agenda e pensare a quante cose ancora posso fare.. ecco perché sono felice di essere una voce di Season Mag!

Blogger, fotografa e sognatrice. Amo condividere e collaborare. Mi piacciono le giornate d’estate, i colori dell’autunno, il “calore” del Natale ed i profumi della primavera. Viaggiare è la mia più grande passione dopo la fotografia. Viaggio tutte le volte che posso e ho la macchina fotografica sempre in borsa per immortalare momenti preziosi ed i dettagli che sono il sale della vita.

7


biancoNatale

il nostro

bianco a cura della Redazione Tutte noi amiamo il n atale. C’è chi lo ama per ciò che rappresenta, chi perchè ama i profumi che solo nel periodo natalizio si sentono uscire dalle case, chi perchè invece ama semplicemente le tradizioni che il n atale porta con sè all’interno di ogni famiglia. Lo amiamo per motivi differenti, ma una cosa ci accomuna: la passione smisurata per gli addobbi, lucine, allestimenti e i dettagli natalizi. Per noi quest’anno il natale sarà bianco, perchè solo così si possono percepire la luce e la bellezza di ogni singolo oggetto che rende ogni casa un pochino più magica. Ecco i nostri consigli per una bella tavola di Natale ricca di piccoli dettagli facili da riprodurre.

8


biancoNatale

9


Per rendere una tavola di Natale accogliente e raff inata, basta davvero poco...


biancoNatale

DIY

IL CENTROTAVOLA è IL VERO PROTAGONISTA DELLA TAVOLA!

11


biancoNatale

IL SEGNAPOSTO PERSONALIZZATO! PUò DIVENTARE UN PICCOLO REGALO INESPETTATO PER IL TUO OSPITE.

12


biancoNatale

download

PERSONALIZZA LA TAVOLA CON UN MENù PENSATO PER L’OCCASIONE.

13


biancoNatale


biancoNatale

download

per creare degli addobbi originali per l’albero basta molto poco... giusto un po’ di carta e di pazienza ;)

15


biancoNatale

metti qua e lĂ  per la casa piccoli oggetti natalizi...

16


biancoNatale

17


biancoNatalediy

18


biancoNatalediy

do it

yourself speciale addobbi Tante idee facili da riprodurre per realizzare addobbi per la casa e per la tavola di Natale. Scopri i favolosi DIY realizzati dai nostri collaboratori.

19


biancoNatalediy

20


biancoNatalediy

BOULES

deNEIGE

a cura di Ludovica Febbroni di V as LoVe

21


22


biancoNatalediy

do it

yourself Materiale: - barattoli di vetro di diverse dimensioni - colore spray bianco - colla vinilica - glitter - animaletti, alberelli, ecc... - colla resistente all’acqua - acqua distillata - glicerina liquida o olio per il corpo Procedimento: 1. Prendi un barattolo di vetro da conserva, puliscilo e asciugalo accuratamente. 2. Colora i tappi dei vasi con del colore spray opaco. Una volta asciutto, prendi un po’ di colla vinilica, spennella il tappo e cospargilo di glitter. 3. Prendi i personaggi che vuoi inserire nel vasetto e attaccali nella parte interna del tappo con della colla resistente all’acqua. Stai attenta a non incollarli nella parte troppo esterna altrimenti avrai dei problemi per la chiusura del vasetto. 4. Riempi il vasetto di acqua distillata, due gocce di glicerina liquida, o in alternativa olio per il corpo, e glitter a volontà; 5. Cospargi il bordo del barattolo di colla resistente all’acqua e chiudi con forza il barattolo; 6. Aspetta qualche secondo così da dare tempo alla colla di asciugare e..... volta il barattolo, agita bene et voilà!!

23


biancoNatalediy

24


biancoNatalediy

download

Addobbi di carta

A cura di Silvia Raga di Giochi di Carta L’albero di Natale è il vero protagonista di tutti gli addobbi della casa. A lui dedichiamo più tempo, più fantasia e più amore, perchè fa davvero il Natale. Dite la verità, ogni anno iniziate a pensare mesi prima a come addobbare l’albero, perchè ogni anno lo volete fare in modo diverso!? Quest’anno vi aiutiamo noi nella scelta! L’albero di SeasonMag è un albero molto semplice ma curato nei dettagli: piccole decorazioni di carta intagliati in modo molto originale, e questo grazie alla cura e alla bravura di Silvia Raga che ha preparato per noi, ma soprattutto per voi questi meravigliosi addobbi. Scaricali per decorare il tuo albero!

25


biancoNatalediy

26


biancoNatalediy

Ghirlanda di natale

Ghirlanda a cura di Donata Curtotti di Le Bianche Margherite Decorazione a cura di Ludovica Febbroni di V as LoVe

Una bellissima ghirlanda da appendere sulla porta di casa o sulla finestra a Natale non può mancare! Per realizzarla affidati alla bravura di Donata Curtotti per riprodurre una base personalizzata in filo di ferro anticato come quella scelta da noi. Ti serviranno poi un po’ di verde a tua scelta, della colla a caldo, buona manualità e pazienza per decorarla come suggerisce Ludovica.

27


biancoNatalediy

28


biancoNatalediy

download

MENU

da personalizzare A cura di Susanna Mancini di Suze Studio Design

Il pranzo di Natale, si sa, costa tempo e fatica. Hai studiato i piatti nei dettagli, gli abbinamenti, le sfumature dei sapori ogni anno sempre uguali eppure sempre nuovi...allora scarica la grafica del men첫 pensato da noi per il pranzo di Natale, scrivi a mano il tuo menu e valorizza i tuoi capolavori cucinati con amore con la cornice di una grafica speciale.

29


biancoNatalediy

30


biancoNatalediy

do it

yourself speciale

sotto l 'albero Le nostre idee per i biglietti di Natale e per i pacchetti regalo. Le puoi riprodurre seguendo i DIY realizzati dai nostr collaboratori.

31


biancoNatalediy

32


biancoNatalediy

A WHITE

PAPER christmas

A cura di Camilla Anchisi di I Fall in Chocolate Amo le ricorrenze e le piccole ritualità ad esse collegate ed ogni anno mi piace immergermi nello spirito del Natale preparando qualche progetto creativo a tema con le mie mani. Quest’ anno volevo creare qualcosa che richiamasse l’atmosfera magica che si respira in questo periodo ed ho pensato subito: perché non realizzare un paper cut? La carta è un materiale che adoro e da quando ho scoperto questa tecnica, il paper cut per l’appunto, la possibilità di portare le mie creazioni grafiche dallo schermo ad una realtà così intrigante ha ormai invaso tutti i ripiani del mio studio! In questo caso però un unico disegno non mi sembrava rendesse al meglio l’idea che avevo in mente e così sono passata ad un evoluzione tridimensionale, il tunnel book ! Un gioco di livelli, dettagli, luci ed ombre. Una vera e propria scena disegnata ed intagliata a mano nella carta e realizzata come le quinte di un teatro. L’ ambientazione per il mio “Bianco Natale” si ispira alla natura: un bosco innevato ed animato, un enorme abete natalizio sullo sfondo e un gioco di bimba in primo piano a completare il lettering della scritta. Volete provare a realizzare anche e voi il vostro tunnel book? Vi propongo una versione semplice e facile con cui cimentarvi!

33


biancoNatalediy

34


biancoNatalediy

download

Cosa Vi Serve: - 1 foglio di carta (grammatura di almeno 200g/mq, ottimi i fogli degli album da disegno 33x48cm)

- 1 Matita - 1 Gomma bianca - 1 Taglierino - Scotch biadesivo - 1 Righello - 1 Base su cui tagliare (se non l’avete anche un cartone spesso può fare al caso vostro) - un pizzico di pazienza! :) Come Procedere: 1. Stampate il file .pdf che trovate QUI e ricalcate le sagome sul foglio di carta che volete utilizzare facendo poca pressione con la matita 2. Utilizzando la vostra base di taglio come supporto, iniziate a tagliare con il taglierino le sagome interne dei vari livelli partendo dai particolari più piccoli (come i fiocchi dei pacchetti regalo o la stella dell’albero di Natale) e procedete poi con il resto. Se volete essere più precise o sicure potete anche aiutarvi con un righello per le linee più lunghe. 3. Dopo aver intagliato la parte interna passate alla cornice esterna staccando quindi i vari livelli di paper cut dal foglio di carta. Ora, con delicatezza ed attenzione cancellate i segni visibili della matita con la gomma. 4. Per la struttura, tagliate e piegate i due rettangoli di carta a fisarmonica seguendo il disegno che trovate sul PDF allegato e posizionate lo scotch biadesivo come indicato. Non dovrete far altro che attaccare i singoli livelli alle due strutture laterali ed il vostro Tunnel book sarà pronto! Buon divertimento! Camilla

35


biancoNatalediy

biglietti

di auguri paper cut

A cura di Silvia Raga di Giochi di Carta (step1) Prendere un cartoncino di grammatura intorno ai 300 gr di misure 22x15 cm e piegatelo lungo la metà. Osservare il fiore di una stella di Natale, disegnare dei petali di tre dimensioni: 4 grandi, 5 medi 4 piccoli e realizzare con l’aiuto di una perforatrice dei piccoli cerchi di circa 0,5 cm. (step2) Iniziare ad incollare nella parte in alto a sinistra del biglietto i petali più grandi, tenendo conto della forma circolare che dovrà avere il fiore. Volendo si può “uscire” un po’ dal rettangolo del biglietto, per ottenere un effetto più movimentato. (step3) Continuare aggiungendo i petali medi e quelli piccoli, provando sempre la loro posizione prima di procedere ad incollarli. (step4) Per finire attaccare i piccoli cerchi che formano la parte centrale del fiore. (step5) Comporre un secondo fiore leggermente più grande nella parte inferiore del biglietto, completare con un nastro, una tag, ed il biglietto è pronto!

37


biancoNatalediy

38


biancoNatalediy

download

gifttag personalizzabili

A cura di Susanna Mancini di Suze Studio Design

Funghetti, rami di pino, cervi... Nel Bosco di Natale ci si scambiano i regali., ecco le etichette da personalizzare con i nomi dei destinatari. Perfette da abbinare a packaging in materiali naturali o riciclati. L’idea in piÚ? Scarica le grafiche e utilizzale come segnaposto, coordinate con i menu.

39


biancoNatalediy

40


biancoNatalediy

41


biancoNatalediy

42


biancoNatalediy

43


biancoNatalediy


biancoNatalediy

Personalizza

i tuoi auguri con i timbri

A cura di Chiara Bacchini di Il Castello di Zucchero A volte basta davvero poco per personalizzare un pacchetto di Natale o un biglietto di auguri! Noi vogliamo proporvi un modo originale e divertente per rendere davvero unici i vostri auguri. Ecco come personalizzare con i Timbri di Chiara, scoprite il suo negozio su Etsy!

45


biancoNatalediy

46


biancoNatalediy

xmas special package

A cura di Alice Pascarella & Margherita Calati Alice, attraverso le immagini di Margherita, propone una serie di idee per i pacchetti regalo natalizi incentrata sul riciclo attraverso l’impiego (quasi interamente) di materiali di scarto. Ritagli di carta da pacco, stralci di tulle e carta velina, bigliettini in carta facilmente realizzabili, rametti e mollette da bucato. Questi gli “ingredienti” per la realizzazione di pacchetti d’effetto e sorprendentemente eleganti, nonostante il materiale povero con cui sono stati realizzati. Il tutto rigorosamente nei toni del bianco, avorio, corda, écru.

47


idea1

Il pacchetto viene rivestito con semplice carta da pacco. La parte superiore viene impreziosita da un sotto torta di carta, in questo caso a forma di cuore. Un nastrino color corda in cotone chiude il tutto e nel fiocco viene inserito un rametto di larice. Con semplice carta bianca o cartoncino viene realizzato un biglietto, forato, intagliato e infine inserito in un lembo del nastro.


biancoNatalediy

idea2

Anche in questo caso si utilizza una carta da pacco per rivestire la scatola regalo. Si ritaglia una striscia sottile di rete bianca (utilizzabile un qualunque ritaglio di nastro abbastanza alto) e la si posiziona al centro del pacco. Il nastro di raso a chiusura del pacchetto viene arricchito da un pizzo annodato e da un ramo di nocciolo. All’interno del ramo si inserisce un nuovo bigliettino in carta di color écru, così da potervi scrivere gli auguri con una penna bianca.

idea3

La scatola quadrata è avvolta in un foglio di carta da pacco bianca e chiusa da un nastro di rafia. Sulla sommità si pinza una molletta in legno al nastro e sulla stessa, con un goccio di colla a caldo o con del nastro biadesivo, si fa aderire una decorazione in carta. Questa è realizzata con alcuni strati di carta velina e tulle bianchi, alternati tra loro, uniti da spago e piegati a dovere fino a formare una sorta di fiore. Nella molletta si potrà pinzare un biglietto d’auguri, in questo caso impreziosito da una decorazione in carta.


biancoNatale

idea4

Il pacchetto viene rivestito con carta da pacco bianca. Un nastro glitter viene sovrapposto ad una striscia di carta da pacco posizionata in verticale sul pacchetto. Un tag glitterato viene attaccato mediante una mollettina di legno ad uno spago glitter arrotolato pi첫 volte orizzontalmente.


biancoNatalediy

idea5

Anche in questo caso si utilizza una carta da pacco bianca per rivestire la scatola regalo. Si ritaglia una striscia di carta da pacco color naturale, si rifilano i bordi grazie ad una forbice con lame decorate e la si posiziona al centro del pacco. Si infilano i campanellini in una striscia sottile di tulle e si fermano insieme a foglioline di feltro precedentemente tagliate. Per impreziosire il tutto, vengono aggiunti dei fili di perle accanto a foglie e campanelli.

idea6

La scatola quadrata è avvolta in un foglio di carta da pacco color naturale decorata. La decorazione in questo caso è stata realizzata con un pastello bianco sul pacco già realizzato. Il tutto viene fermato da un nastrino intrecciato nel quale viene infilato un tag e una decorazione natalizia. Il tag è stato precedentemente impreziosito dal timbro “Buon Natale” di Chiara Bacchini di Il Castello di Zucchero.


biancoNatalefood

il

BRUNCH natale a cura di Barbara Toselli di PaneBurro

che la festa abbia inizio

Che sia una cena natalizia con i colleghi, il cenone di capodanno con gli amici o il pranzo di Natale in famiglia, ogni pranzo che si rispetti, anche nel caso di una cena in piedi, non può cominciare senza un antipasto. Se avete molti ospiti e preferite organizzare una cena buffet informale ma elegante al tempo stesso, sistemate piattini, bicchieri, posate d’argento e tovagliolini in modo che i vostri ospiti possano servirsi da soli. Non possono mancare le bollicine per brindare, ma soprattuto la scelta degli antipasti deve essere variegata e comoda da mangiare anche in piedi, magari solo semplicemente con le dita. Noi qui ve ne proponiamo tanti, tutti da provare, per un ricco aperitivo o per un sontuoso buffet degli antipasti, sono tutte ricette facilmente realizzabili con un minimo di organizzazione. Non vi resta che cominciare a festeggiare nel migliore dei modi.

52


biancoNatalefood

53


biancoNatalefood

Brianzola di nascita ma nel cuore cittadina del mondo, vivo in una famiglia numerosa, rumorosa e colorata. Amo la dinamicità sotto ogni suo aspetto, perché mi dà energia, stimoli e creatività. Sono innamorata degli oggetti e della funzionalità. Amo la fotografia, osservare, ascoltare la gente, la musica e a volte il silenzio. Amo i colori e la loro capacità di trasmettere emozioni, sono dipendente dai colori. Amo le texture, le righe e i pois. Amo i dettagli, la moda, il vintage, e gli accessori, adoro i cappelli e le borse. Amo lasciarmi ispirare dalle situazioni, dagli oggetti e da qualsiasi altra cosa che mi possa dare stimoli e creatività. Amo cucinare, sperimentare, ricercare e godo da matti quando dopo aver cercato, trovo quello che voglio; “Io non cerco. Trovo” di Pablo Picasso è una frase che adoro. Amo ridere, ma anche piangere. Amo guidare e cantare mentre guido. Amo essere circondata dagli amici. Amo tante cose, ma forse una sola presentazione non basta per descriverle tutte ;)

54


biancoNatalefood

PASTICCINI con MOUSSE DI SALMONE ingredienti: Per i crackers ai semi di papavero: 100 g di farina di farro 150 g di farina 00 40 g di burro a temperatura ambiente 100 ml di sale ½ cucchiaino di sale 2-3 cucchiaini di semi di papavero Preparazione: Lavorate tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto omogeneo. Stendetelo con il mattarello su una superficie leggermente infarinata ad uno spessore di pochi millimetri. Bucherellate la superficie per evitare che si formino delle bolle in cottura. Ritagliate con un coppa pasta piccolo (diametro circa 3 cm) e sistemateli su una teglia coperta con un foglio di carta forno, non occorre distanziarli molto perché non crescono in cottura. Fateli cuocere in forno pre-riscaldato a 200° C per 5-6 minuti o finché non saranno dorati sui bordi. Lasciate raffreddare completamente. ingredienti: Per la mousse di salmone: 150 g di salmone affumicato, 200 g di formaggio fresco cremoso, 30 g di burro, 4-5 rametti di aneto fresco, una spolverata di pepe nero macinato al momento Preparazione: In un piccolo frullatore, frullate tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto cremoso e omogeneo. Trasferitelo in una tasca da pasticcere con beccuccio a stella e tenete in frigorifero per almeno 2 ore (potete anche prepararlo il giorno prima). Assemblate i pasticcini, decorate con un generoso ciuffo di mousse al salmone un cracker e copritelo con un secondo cracker. Per circa 25 pasticcini

55


biancoNatalefood

56


biancoNatalefood

FINGER sandwich assortiti Ingredienti: (per 12 finger sandwich) 12 fette di pane in cassetta integrale e bianco, a fette grandi Al tacchino: 100 g di fesa di tacchino arrosto 30 g di foglie di spinacino fresco salsa “Maille au poivre” (oppure salsa tartara oppure maionese) Al salmone: 100 g di salmone affumicato a fettine 1 cetriolo piccolo 100 g di formaggio caprino cremoso oppure robiola pepe nero macinato al momento “Waldorf” sandwich 2 cucchiai colmi di gorgonzola dolce cremoso 2 cucchiai colmi di mascarpone 1 mela verde Granny Smith qualche gheriglio di noce

Preparazione: Eliminate la crosta dalle fette di pane in cassetta. Per i sandwich al tacchino, spalmate 4 fette con la salsa al pepe, disponete da un lato le fette di tacchino, spvrapponendole leggermente, e dall’altro lato le foglioline di spinacino lavate e asciugate. Accoppiate le fette di pane a due a due e dividete i sandwich in due metà (per il lungo). Per i sandwich al salmone, spalmate 4 fette di pane con il formaggio cremoso, cospargete con un pizzico di pepe. Sistemate su due delle fette il salmone, sovrapponendo leggermente le fettine, e sulle altre due delle fettine sottilissime di cetriolo, lavato e asciugato, con la buccia. Accoppiate le fette di pane a due a due e dividetele in piccoli sandwich per il lungo. Per il sandwich “waldorf”, lavorate con una forchetta il mascarpone insieme al gorgonzola e spalmate il composto su 4 fette di pane. Tagliate a fettine sottilissime la mela verde, ben lavata a con la buccia e sistematela su una delle due fette di pane. Tritate grossolanamente i gherigli di noce e cospargeteli sull’altra fetta di pane, sopra al formggio. Accoppiate le fette di pane a due a due e dividetele in piccoli sandwich per il lungo. Sistemate un piccolo nastro di carta forno intorno al sandwich in modo che possa essere preso con le dita senza sporcarsi e allineateli ordinatamente su un vassoio, alternandoli.

57


biancoNatalefood

58


biancoNatalefood

OSTRICHE in TEMPURA con MAIONESE al WASABI

Ingredienti: Per la tempura di ostriche: 12 ostriche freschissime e non troppo grandi, 3 cucchiai di farina di riso, 3 cucchiai di farina 00 (più altra per l’impanatura), acqua frizzante, ghiaccio, sale Per la maionese al wasabi: 1 uovo freschissimo a temperatura ambiente, il succo di 1 limone non troppo grande, 100 ml circa di olio di oliva (non extravergine), 2-3 cucchiaini di pasta di wasabi già pronta, sale Circa 1 l di olio di semi di arachidi per friggere. Preparazione: Per la maionese: mettete nel contenitore del frullatore a immersione (o quello che siete abituate ad usare per fare la maionese) l’uovo intero, il succo di limone, un pizzico di sale e il wasabi. Unite circa la metà dell’olio e iniziate a frullare, aggiungendo l’altro olio a filo finché non avrete ottenuto la consistenza di una maionese piuttosto soda Per la tempura di ostriche: preparate una pastella abbastanza densa stemperando la farina con l’acqua frizzante. Fate riposare per 20 minuti in frigorifero, poi sistemate la ciotola con la pastella sopra ad una ciotola contenente acqua e cubetti di ghiaccio in modo che si mantenga sempre ad una temperatura piuttosto bassa. Aprite delicatamente le ostriche, senza rovinarle. Estraetele con un coltellino e tamponatele con carta da cucina. Recuperate la parte concava del guscio, lavatela e asciugatela. Nel frattempo portate a temperatura l’olio in una friggitrice (oppure una padella dai bordi alti, tipo una wok, in modo che il cibo possa essere completamente immerso nell’olio caldo). Passate le ostriche nella farina, agitatele delicatamente in un piccolo setaccio per eliminare quella in eccesso, quindi passatele nella pastella e subito nell’olio caldo. Fatele friggere, poche per volta, controllando la temperatura dell’olio e finché la pastella non sarà diventata croccante (non deve essere dorata). Scolatele con una schiumarola e fatele asciugare su carta assorbente. Sistemate le ostriche nel loro guscio, salate pochissimo solo al momento di servirle, sistemate accanto all’ostrica un piccolo ciuffo di maionese al wasabi e decorate con una fogliolina di basilico viola oppure una fogliolina di Shizo.

59


biancoNatalefood

code di gambero alla paprika Ingredienti 20 code di gambero fresche e sgusciate, 2 uova piccole, circa 150 g di Panko (pangrattato giapponese, in alternativa un pangrattato comune a grana piuttosto grossa), sale, 4 cucchiaini di paprika piccante, circa 1 l di olio di semi di arachidi per friggere Preparazione: Mescolate il pangrattato con la paprika. Nel frattempo portate a temperatura l’olio in una friggitrice (oppure una padella dai bordi alti, tipo una wok, in modo che il cibo possa essere completamente immerso nell’olio caldo). Sbattete l’uovo in una ciotola e immergetevi le code di gambero. Passatele nel pangrattato aromatico e friggetele in olio ben caldo poche per volta. Scolatele via via con una schiumarola e fatele asciugare su carta assorbente. Servite ben caldo e salate solo prima di servire.

60


biancoNatalefood

triangolini alla polpa di granchio e erba cipollina Ingredienti Per circa 20 sandwich: 170 g di polpa di granchio al naturale, 1 cucchiaio di maionese, 1 cucchiaio di formaggio fresco cremoso, pepe nero, un grosso mazzetto di erba cipollina fresca, 10 fette di pancarrè bianco grande. Preparazione: Scolate bene la polpa di granchio dal liquido di conservazione. Mettetela in una ciotola, unite la maionese e il formaggio fresco, una generosa spolverata di pepe nero e 5-6 steli di erba cipollina fresca tritata. Tritate la restante erba cipollina e sistematela in un piatto piano. Eliminate la crosta dal pancarrè e spalmate un lato con uno strato di composto al granchio. Coprite con l’altra fetta e dividete ciascun tramezzino in 4 piccoli triangoli. Inumidite leggermente un lato del triangolo con un velo sottilissimo di maionese e passatelo nell’erba cipollina tritata fino a coprirlo completamente di erba cipollina. Sistemate ordinatamente i tramezzini su un piatto, lasciando il lato “verde” esposto verso l’alto. 61


biancoNatalefood

62


biancoNatalefood

CROSTINI con

TAGLIATA DI FILETTO al PEPE SALSA AL RAFANO e GERMOGLI ingredienti: Per circa 20 crostini: 1 fetta di filetto tagliata spessa, almeno 3 dita, 4 fette di pane in cassetta grandi (o di piÚ se usate quello regolare), una confezione di salsa al rafano (o Cren), germogli di senape (in alternativa, delle foglioline piccole di maggiorana fresca), pepe nero, pepe verde, pepe rosa Preparazione: Spennellate il filetto con un filo d’olio e.v.o., condite entrambi i lati cospargendoli con un pizzico di sale e abbondante pepe dei tre colori macinato al momento. Fate scottare il filetto da tutti i lati per qualche minuto, quindi lasciatelo riposare avvolto in un foglio di carta di alluminio per qualche minuto. Nel frattempo, tagliate dei dischi di pane in cassetta e fateli dorare in forno. Tagliate con un coltello ben affilato delle fettine sottilissime di filetto, in senso trasversale. Formate un piccolo turbante avvolgendo la fetta di carne su se stessa, lasciando un piccolo incavo al centro, e sistematene una al centro di ciascun crostino n verticale. Riempite il centro della fettina di carne arrotolata con un ciuffo di salsa al rafano e decorate con i germogli di senape (o in alternativa le foglioline di maggiorana).

63


biancoNatalefood

64


biancoNatalefood

SFOGLIETTE con CIPOLLE CARAMELLATE, FETA e TIMO Ingredienti: Per circa 20 sfogliette 2 cipolle viola piuttosto grandi, 20 g di burro, 1 cucchiaio d’olio e.v.o., sale, pepe, 1 cucchiaio di aceto balsamico di Modena, 2 cucchiai colmi di miele d’acacia, foglioline di timo (più qualche rametto per la decorazione), circa 100 g di formaggio feta, 1 confezione di pasta sfoglia già pronta e stesa

Preparazione: Sbucciate e affettate finemente le cipolle con una mandolina. Scaldate in un tegame non troppo grande e dai bordi alti il burro con l’olio e aggiungete le cipolle. Salate leggermente e fate cuocere a fiamma media mescolando di tanto in tanto finché non saranno appassite, aggiungendo poca acqua se necessario. Quando inizieranno ad essere ben brasate, aggiungete il miele, l’aceto balsamico, il pepe e le foglioline di qualche rametto di timo fresco. Proseguite la cottura finché non otterrete la consistenza simile ad una composta. Lasciate raffreddare completamente. Scaldate il forno a 200° C. Srotolate la sfoglia e bucherellatela con una forchetta. Tagliatela a dischetti piccoli con un coppa pasta (diametro circa 5 cm) e coprite ciascun dischetto con uno o due cucchiaini di composta di cipolle, lasciando un piccolo bordino esterno scoperto. Infornate per circa 12 minuti, sfornate e lasciate raffreddare. Sbriciolate grossolanamente la feta con una forchetta e decorate le fogliette con qualche briciola di formaggio. Ultimate con qualche rametto di timo per decorare e un pizzico di pepe macinato al momento.

65


biancoNatalefood

TORRONE al miele

a cura di Laura Ottaviantonio di Gambero Russo Ricetta di Mariuccia Ferrero tratta da “La cucina italiana” n. Dicembre 2010

Ingredienti: (per 1kg di torrone): 300 gr di nocciole; 130 gr di pistacchi pelati, crudi; 50 gr di mandorle pelate; 230 gr di zucchero semolato; 80 gr di acqua; 100 gr di miele d’acacia; 40 gr di albume; 2 fogli di ostia; sale. Preparazione: ( tempi 1h e 20’ più riposo) In una ciotola in acciaio montare a neve l’albume con un pizzico di sale. Cuocere lo zucchero con 80 gr di acqua fino a 110° C e portare a bollore il miele. Riavviare l’impastatrice e unire all’albume, prima lo zucchero e subito dopo il miele. E’ molto importante che vengano aggiunti subito, appena raggiunte le temperature indicate. Impastare per 40-45’ minuti, ma anche meno: tutto dipende dalla ‘lavorabilità’ consistenza che si raggiunge. L’impasto dovrà risultare bianco, lucido e giustamente consistente, ma cremoso. Nel frattempo dopo circa 30-35’ di lavorazione, scaldare in forno a 100° C e mandorle, le nocciole e i pistacchi, tenendo questi ultimi coperti dall’altra frutta secca, perche non secchino. Spegnere l’impastatrice e unire la frutta secca calda: questo accorgimento è molto importante per non far abbassare rapidamente la temperatura dell’impasto. Mescolare con una spatola perché tutto si amalgami perfettamente. Foderare uniformemente uno stampo (tipo cake) con fogli di ostia, versare il torrone, poi livellarlo, coprirlo con altri fogli di ostia. Appoggiatevi sopra dei pesi che possano eliminare la presenza di vuoti e che possano compattarlo bene. Mettere il torrone in un luogo fresco a indurire per alcune ore. Servirlo tagliato a piccoli pezzi, a fine pasto come accompagnamento al caffè o a un vino dolce ‘da meditazione’.

66


biancoNatalefood

67


biancoNatalefood

68


biancoNatalefood

MOUSSE AL

cioccolato

bianco

a cura di Elena Bottinelli di Il Baccello di Vaniglia

Ingredienti: (per 6 porzioni) 250g di cioccolato bianco 125ml di latte 250ml di panna fresca liquida 5gr di gelatina alimentare Preparazione: Fate sciogliere il cioccolato a bagno maria o nel microonde. Nel frattempo portate a ebollizione il latte, toglietelo dal fuoco e aggiungetevi la gelatina in fogli che avrete fatto precedentemente ammorbidire in acqua fredda. Versate poco a poco il latte nel cioccolato fuso, continuando a mescolare energicamente e amalgamando bene gli ingredienti. Infine montate la panna ben ferma e incorporatela delicatamente al cioccolato. Versate la mousse nelle coppette e lasciate in frigo per almeno due ore.

69


70


71


biancoNatalefood

72


biancoNatalefood

plumcake

anice e

cannella a cura di Elena Bottinelli di Il Baccello di Vaniglia Ingredienti: 250g yogurt bianco 100ml olio di semi 180g farina 60g fecola 140g zucchero 3 uova 1 bustina di lievito 2 cucchiai di semi di anice cannella Preparazione: Sbattete le uova con una forchetta, unite lo yogurt e l’olio e mescolate. Aiutandovi con un setaccio aggiungete la farina, la fecola, il lievito e lo zucchero e amalgamate bene gli ingredienti fino ad ottenere un composto liscio e cremoso. Aggiungete la cannella in polvere a piacere e i semi di anice che avrete precedentemente frullato. Imburrate e infarinate uno stampo da plumcake, versatevi il composto e cuocete per circa 45 minuti a 180 gradi.

73


biancoNatalefood

74


biancoNatalefood

Torta al pan di zenzero a cura di Rossana Cervellera di NanaCea

Ingredienti: 200gr farina di grano tenero 120gr zucchero di canna 1 cucchiaino di cannella 2 uova 150gr burro morbido 1 bustina di lievito per dolci 1 vasetto di Yogurt bianco naturale 180gr di miele 50gr di zenzero candito 2 cucchiaini di zenzero macinato 1 chiodo di garofano ridotto in polvere Per la crema al formaggio: 450 gr di formaggio Philadelphia 115 gr di burro non salato ammorbidito a temp/ambiente 1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia 200 gr zucchero a velo (setacciato) Preparazione: In una terrina sbattere le uova unite allo zucchero di canna. Aggiungere il miele, lo yogurt e, sempre amalgamando, le polveri setacciate (farina, cannella, zenzero macinato, chiodo di garofano in polvere e lievito per dolci), il burro morbido e, per finire, i pezzetti di zenzero candito. Versare il composto in uno stampo imburrato e infarinato e infornare per circa 10 minuti a 180 gradi e 40 minuti a 160 gradi (forno preriscaldato ventilato). In ogni caso, dopo circa 40 minuti iniziare a controllare che il dolce non sia già cotto (effettuare la prova dello stecchino). Intanto preparare la crema al formaggio mettendo il formaggio cremoso e il burro nel contenitore della planetaria e con la frusta a foglia mescolare a velocità media per circa 30 secondi fino a quando il composto non sarà cremoso. Con la frusta in movimento versare la vaniglia e lavorare altri 30 secondi. Aggiungere lo zucchero un po’ alla volta fino a quando il composto non sarà bello liscio. Una volta cotto, estrarre il Pan di zenzero dal forno e lasciarlo raffreddare infine farcirlo con la crema al formaggio.

75


76


77


biancoNatalefood

78


biancoNatalefood

CHOCOLATE christmas

pudding A cura di Gaia Borzicchi di Alice’s Adventures In Wonderland

Ingredienti: 75 gr di burro 225 gr di zucchero 3 uova Essenza di vaniglia 200 gr di farina 1/2 bustina di lievito 25 gr di cioccolato amaro in polvere 5 gr di cannella Scorza di arancia grattugiata 75 gr di uvetta 75 ml di brandy Preparazione: Sbattete il burro e lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungete un uovo alla volta e continuate a sbattere. Incorporate la farina lo zucchero, la scorza dell’arancia grattugiata, il cioccolato in polvere ed il lievito. Nel frattempo fate ammorbidire l’uvetta nel brandy, scolatela ed aggiungetela all’impasto. Versate nei pirottini e fate cuocere per 20 minuti a 200°. Decorate con la glassa fatta con l’albume e lo zucchero a velo e decorate con frutti rossi o scaglie di cioccolato.

79


l intervista

natale

con

sweet

paul

Che emozione!!! E che bel regalo di Natale ci ha fatto il dolcissimo Paul accettando la nostra intervista esclusiva! Sweet Paul è un’icona e un punto di riferimento nel mondo dei magazine e dello styling in generale. Per le feste poi, la sua “Sweet Paul Holiday Issue” è davvero imperdibile, già lo sapete. Insomma, è il nostro idolo. Quindi non c’è stata discussione in Redazione su chi invitare come “ospite straniero” a raccontarci qualcosa del suo Natale. Ed ecco a voi! Siamo elettrizzate nel presentarvi questa intervista speciale con la nostra amata guest star di Natale. Anche se la cosa è praticamente impossibile, per chi ancora non conoscesse il nostro idolo ecco una sua piccola bio. Paul Lowe Einlyng, è cresciuto in Norvegia e da sempre è innamorato della cucina, della decorazione, della creatività. Il suo motto? “La perfezione è noiosa”. Già food e craft stylist di successo a New York, nel 2007 apre un piccolo blog dedicato al suo lavoro. In breve diventa un fenomeno. Nel 2009 nasce Sweet Paul Magazine, una rivista trimestrale fonte di ispirazione in tutto il mondo. Creativo e visivamente meraviglioso, il magazine è pieno di ricette facili ma di grande effetto, eleganti progetti creativi, idee, suggerimenti, e tanto altro, “chasing the sweet things in life”...

80


l intervista

Quest’anno il Natale per Season Mag è tutto bianco. Di che colore è il tuo Natale? Scelgo anch’io il bianco. Non sono un grande fan dei colori sgargianti delle feste, quindi di solito opto per il bianco e i toni del blu.

This year Christmas on Season Mag will be total white. What color is your Christmas? I do white as well, Im not a bog fan of the bright holiday colors, so I usually go for white and blues

Tutti amiamo un bel Natale tradizionale all’antica. E Sweet Paul cosa ama in particolare del Natale? Per me è tutta una questione di profumi. Amo il profumo di un albero di Natale, le clementine appena sbucciate e tutte le meravigliose spezie che usiamo in questo periodo dell’anno.

We all love a good old traditional Christmas. What does Sweet Paul especially love about Christmas? For me its all about smells.I love the smell of a christmas tree, freshly peeled clementines and all the wonderful spices we use at this time of year.

Qual è il primo addobbo che allestisci a casa tua quando si avvicinano le feste? Quale tipo di decorazione natalizia preferisci? Mi piace molto semplice, un albero molto semplice con la mia collezione di vecchi ornamenti in vetro. Amo una grande ciotola di arance, tulipani e piatti di biscotti.

What’s the first decoration you set up at home when holiday season is approaching? What’s your favorite kind of Christmas decoration? I like it very simple, a very simple tree with my collection of old glass ornaments. I love big bowl or oranges, white tulips and plates of cookies

Com’è il classico Natale di Sweet Paul? Prepari ancora latte e biscotti per Babbo Natale? Lo facevo quando ero bambino. Ora vivo in un palazzo a Brooklyn quindi sono più concreto. Invito gli amici per una tipica cena di Natale alla norvegese con maiale, polpette e pudding di riso, proprio come nella mia infanzia.

What does a classic Sweet Paul Christmas look like? Do you still prepare milk and cookies for Santa? I did when I was a kid, now I live in a hi rise in brooklyn so Im more pratical. I invite friends over for a typical norwegian christmas dinner with pork, meatballs and rice pudding, just like my childhood.

Ci racconteresti un ricordo di Natale personale? Collezionavo ornamenti natalizi vintage persino quand’ero bambino, ne avevo un albero pieno. Un anno l’albero cadde e la maggior parte degli ornamenti si ruppe, fu così triste...

Can you share with us a personal Christmas memory? I collected vintage ornaments even as a child, I had my own tree all full of them. One year it fell over and most of them broke, I was so sad.

82


biancoNatale

83


l intervista

84


l intervista

Siamo curiose: quali sono i buoni propositi di Sweet We’re curious: what are Sweet Paul’s new year resolutions? Paul per l’anno nuovo? I don’t believe in new year resolutions. Non credo nei buoni propositi per l’anno nuovo. What’s in and what’s out for you on a festive table? Flowers and candles are always in, but no smelly candles, they compete with the food. 

Cos’è “in” e cos’è “out” per te su una tavola delle feste?

Fiori e candele sono sempre “in”, ma no alle candele profumate che competono con il cibo. Quale ricetta o idea creativa suggeriresti ai nostri lettori per rendere speciale il loro Natale quest’anno? Il nostro numero delle feste è pieno di fantastiche ricette e idee creative. Personalmente farò queste ghirlande in tessuto blu indaco e dei biscotti finlandesi che sono proprio favolosi.

What recipe or craft idea would you suggest to our readers to make their Christmas special this year? Our holiday issue is filled with amazing recipes and craft ideas. Personly Im making these indigo blue fabric wreaths and some finnish holiday cookies that are just amazing. 

Sweet Paul è uscito in versione cartacea in Germania. C’è qualche piano per sbarcare anche in Italia? Ti amiamo tutti e non vediamo l’ora di sfogliare il tuo magazine! Mi piacerebbe tantissimo uscire in Italia, se conoscete qualche editore mandatelo da me.

Sweet Paul print edition was out in Germany. Any plan to come to Italy too? We all love you and look forward to flip through your magazine pages! I would love to be out in Italy, if you know any publishers, send them my way.

Scoprite il favoloso numero di Natale di Sweet Paul, potete leggere questo e tanti altri numeri direttamente dal suo sito www.sweetpaulmag.com

85


proposte Regalo

xmas wishlist A cura di Alessandra Aghilar di Almalusplace

Il Natale si sta avvicinando! E bisogna cominciare a pensare ai regali! Per la migliore amica, il nostro lui, i nostri cuccioli e anche per noi e la nostra casetta‌E cosÏ ho raccolto qui alcuni degli oggetti che potete trovare nei miei negozi preferiti o dei miei designer preferiti.

86


1.

3.

2.

proposte Regalo

4. 13. 12.

idee per lei

Troverete qualcosa per l’amica appassionata di moda, ma dai gusti non comuni. L’amante della musica. Quella con la passione per i DIY e i craft. O per la stationery colorata che rallegra la scrivania. E l’appassionata di letteratura classica, con un twist!

11.

10.

9.

5. 6. 7. 8.

1. Calze fantasia Bonne Maison 2. Cuffie Net a Porter 3. Orecchini Handmade 4. Libro Fêtes en papier 5. Libro Rinnova il tuo guardaroba 6. Collana con lettera 7. Libri i grandi Classici Antropologhie 8. Nastri adesivi decorati Asos 9. Block Notes 10. Matite Etsy 11. Pantaloni Verdi 12. Abito Rosso Zara 13. Maglione in Lana Gioiello JCrew 87


2.

proposte Regalo

1.

3.

idee per lui

8. 7.

4.

E poi non dimentichiamo i nostri lui! Il dandy, quello un po’ hipster, il nerd tecnologico e l’amante della fotografia. Com’è il vostro?

5. 6.

1. Farfallino Pois Jack & Jones 2. Orologio Diesel 3. Nike Air Force 1 07 4. IPhone 5s 5. Lomography 6. LiBro “Il bordo vertiginoso delle cose “ 7. Libro “Gli sdraiati” 8. Apri Bottiglia tascabile Anthropologie 88


1.

2.

proposte Regalo

8.

3.

idee per i bimbi

7.

E quest’anno io non posso non pensare ai piccoli! Babbo Natale porta doni! Quindi tanti giocattoli, tutti o quasi scovati su Etsy! Così sosteniamo anche gli artigiani e i piccoli imprenditori…

4.

5. 6. 1. Macchina fotografica di legno 2. Macchinine di legno 3. Pupazzo Super Eroe 4. Bambola Pupazzo 5. Poster 6. Ghirlanda 7. Libro “Il Piccolo Bruco Maisazio” 8. Libro “ Un Libro” 89


proposte Regalo

1.

3.

2. 9.

4.

idee

per la casa E infine la casa! Basta davvero poco per trasformare un angolo! Un cuscino, una lampada, una bacheca‌

8.

7. 5.

6.

1. Lampada 2. Porta fiori Anthropologie 3. Cuscino Farm Living 4. Copriletto Bloomingville 5. Lampada Gufo 6. Mensole Bloomingville 7. Dosatore Anthropologie 8. Decorazioni 9. Cuscino Society6 90


introduzione alla fotografia di food la preparazione di un piatto e lo styling come realizzare il proprio servizio

via Voghera 9, 20144 Milano

VOG9 STUDIO www.foolishfoodies.com workshop@foolishfoodies.com


biancoNatale

92


happy2014

aspettando

il nuovo a cura della Redazione

Questo 2013 sta finendo. Abbiamo deciso di festeggiare l’anno che se ne va e quello che sta per arrivare con una grande festa a tema geometrico e dai colori bianco, blu e oro. Chissà come sarà questo 2014, quali novità porterà per ognuno di noi e se sarà un anno divertente. Avete già preparato la lista dei buoni propositi? Noi naturalmente sì e li scoprirete continuando a seguirci! Buon 2014 a tutti!

93


94


happy2014

95


happy2014

96


happy2014

97


happy2014

98


l Epifania

labefana Allestimento a cura della Redazione DIY e ricetta a cura di Gaia Borzicchi di Alices Adventures In Wonderland

La befana è sempre stata una delle mie feste preferite. La meno “festeggiata” ma non meno affascinante. Mi ricordo che da bambini, come per il natale, aspettavamo il 6 gennaio per vedere cosa ci aveva portato la befana. A volte c’era un po’ di carbone, se non eravamo stati bravi, ma soprattutto tanti dolci e qualche regalino. Questa tradizione si è mantenuta anche adesso che siamo più grandi. Negli ultimi anni, ho sempre “creato” le mie calze e quelle per la mia famiglia. Nelle prossime pagine ti spiegherò come creare una bellissima calza fatta in casa!

100


101


l Epifania

102


l Epifania

do it

yourself crea la tua calza

Le calze fatte a mano sono più belle di quelle che si trovano in commercio già pronte per essere regalate. Mi piacciono le cose fatte in casa e la calza è semplicissima da fare. Basta ritagliare il tessuto, uno qualsiasi, quello che più vi piace, seguendo la sagoma di una vecchia calza. La potete cucire a mano o con la macchina da cucire. Le potete personalizzare come volete. Con vecchie cartoline, pom pon, vecchi bottoni e passamanerie. Potete usare addirittura i vecchi sacchi che si usavano per le patate. A voi la scelta del materiale che più vi piace!

103


lbianco Epifania Natale

104


l Epifania

ibefanini

I befanini, sono i biscotti della tradizione Toscana che si regalavano a Befana ai bambini. Sono biscotti della mia infanzia. Dentro alla calza c’erano sempre... Ingredienti gr 500 di farina gr 300 di zucchero gr 150 di burro 3 uova ½ bicchiere di latte 1 bustina di lievito 1 bicchierino di rum 1 cucchiaino di scorza di arancia confettini colorati 1 pizzico di sale

Preparazione: Impastare la farina con il burro ammorbidito, lo zucchero, le uova, la scorza di arancia grattata, il lievito, il liquore e un pizzico di sale. Bagnare l’impasto con un po’ di latte e lavorarlo velocemente, facendone poi una palla che dovrà riposare per mezz’ora in frigo. Stendere l’impasto con il mattarello dandogli uno spessore di 4 mm. Tagliarlo quindi con le apposite formine a forma di animali, cuori etc. Appoggiarli quindi a debita distanza l’uno dall’altro su una teglia imburrata e spennellarli con uovo sbattuto e poi coi confettini colorati. Cuocere in forno a 180° per 20’. 105


Tantiaugurida

TANTI auguri da...

Gli auguri speciali di persone speciali per noi della redazione ma anche per voi lettori che sappiamo già le amate. Questi i loro biglietti d’auguri, per augurarvi un Buon Natale, delle felici feste e un nuovo anno meraviglioso!

106


Irene berni www.valdirose.blogspot.it

107


bianco Natale Catalina alvarez www.catascraft.com

108


Ilaria www.ilariacorticelli.com corticelli

109


i Collaboratori

ludovica febbroni

donata curtotti

www.vaslove.com

www.lebianchemargherite.blogspot.it

V as LoVe è un’idea. E’ il progetto di accompagnare ogni sposa all’altare con un piccolo pezzo di sé tra le mani, che resti al suo fianco per sempre. E’ arte, design e artigianato che si fondono tra di loro per creare una composizione unica, studiata ad hoc per ogni donna. E’ un nuovo modo di concepire il bouquet, come una combinazione di materiali non convenzionali. E’ Vic. Vic è semplicemente Ludovica, la parte di me che non riesce a tenere le mani ferme ed ha bisogno di creare. Classe 1984, nata sotto il segno della Bilancia, amo tutto quello che è arte, moda, design e lifestyle.

Moglie e mamma di Margherita e Bianca, le  “creazioni” di cui vado più fiera. Unendo il loro due nomi nomi ne è nato un blog in cui riesco (soltanto un po’) a superare la mia timidezza e esprimere attraverso le immagini delle mie creazioni qualcosa di me... Parlo poco ma adoro ascoltare. Sono costantemente alla ricerca delle piccole cose che incantano, che fanno venire un tuffo al cuore, della bellezza che scaturisce dall’imperfezione. Adoro la cura dei dettagli ma anche i contrasti...impazzisco per la ruggine quando si sposa con il cristallo. Non amo le mode, ma la bellezza delle cose senza tempo. Ferro, carta, pagine di vecchi libri, legno, muschio, tessuti antichi, lino, spago, trine e vecchi cristalli, perline e paillettes sono gli elementi che ispirano le mie creazioni che vorrei riuscissero a incantare. Amo creare da sempre, e una cosa che mi rende felice e’ scorgere nelle mie figlie questa stessa passione. Un cielo denso di nuvole e di grigi e le acrobazie  degli uccelli al tramonto possono farmi sognare anche soltanto dalla finestra del mio studio... 110

silvia

www.giochi-di-c

Illustratrice per l’infanzia circa un anno creatrice carta. Nata e cresciuta v trasferita nel Lazio. La mia ritagliare ed incollare, la del mio lifestyle e della piante, i fiori, fare dolc sorridere. Il mio blog è G


i Collaboratori

a raga

camilla anchisi

chiara bacchini

carta.blogspot.it

www.ifallinchocolate.com

www.ilcastellodizucchero.net

Art Director e motion designer per professione, fotografa per passione, da più di dieci anni lavoro nel frenetico mondo dell’advertising e della comunicazione a Milano. Mi piace creare nuove forme con la calligrafia che esprimano mille personalità differenti, costruire e creare progetti Do It Yourself con carta, stoffa, legno, materiali di recupero e quant’altro ancora e improvvisarmi chef di cupcake ipercalorici. Mi piacciono le lunghe passeggiate tra i colori dell’autunno o in una giornata di sole, il vento tra i capelli e nessuna destinazione all’orizzonte. Mi piacciono gli oggetti che raccontano storie passate e le loro mille sfumature nascoste. Ho anche un mio piccolo angolo di web: ifallinchocolate.com. Fatto di pensieri e fotografie, di ricette e progetti, di ricordi e storie ancora da raccontare.

Mi chiamo Chiara e questo è il mio “CastellO di ZuccherO”, luogo in cui condivido con voi la mia passione per la calligrafia, la cucina e la fotografia. Sono una persona estremamente curiosa e riesco ancora a meravigliarmi di quante cose nuove ci siano da scoprire ogni giorno. Trascorro le mie giornate con le dita sporche di inchiostro e di zucchero a velo, felice e grata di fare ciò che desidero!

a da oltre 10 anni, da e di paper cut, intagli su vicino Milano, per amore a passione è disegnare, a creatività è alla base a mia felicità. Adoro le ci con i miei bambini e Giochi di Carta.

111


i Collaboratori

alessandra aghilar

francesca palmieri

www.almalusplaceblog.com

www.lagattacolpiattochescotta.blogspot.it

Alessandra è nata e cresciuta in Puglia. A 18 anni ha lasciato la sua città natale per andare a studiare Economia per l’Arte, la Cultura e la Comunicazione alla Bocconi di Milano, specializzandosi in Fashion and Design Management e Comunicazione. Dopo un Master in Pubbliche Relazioni ha cominciato a lavorare nel mondo della Moda (Giorgio Armani, Benetton e Dolce & Gabbana), nel marketing, nella comunicazione e nelle pubbliche relazioni. Fin da bambina ha sviluppato una grande passione per la moda e il design: passava il suo tempo a tagliuzzare le pagine dei giornali di moda della sua mamma, creando dei collage precursori delle sue future moodboard.  Questa piccolo passione è cresciuta con lei, insieme all’amore per le cose semplici, il colore e i dolci. Col sorriso sempre sulle labbra, infonde ogni suo progetto di creatività e divertimento. E con questo spirito nel 2010 ha creato Almalu’s Place. Un progetto che nasce dalla sua ossessione per le feste, il cibo e la moda. Ama spostarsi e viaggiare. E quando non è in ufficio o al computer al lavoro sui suoi post, potete trovarla in giro per mercatini e negozi, al forno della sua cucina o con una bomboletta spray in mano.

Di poche cose sono sicura nella vita, ma le mie passioni sono certezze: scrivere, intrecciare parole, lanciarle in aria, coccolarle, condirle, incastrarle; fotografare, catturare attimi, rubare sguardi vincendo timidezze e cogliendo emozioni; cucinare, esprimersi, giocare con ingredienti e inventare ricette, unire e scoprire sapori, cuocere idee; andare al cinema, commuovermi e riflettere grazie a un film, sognare attraverso storie di altri, credere che il lieto fine arrivi sempre, imparare a memoria le frasi d’amore più belle e camminare sul filo tra realtà e finzione. Romana, 35enne, giornalista di professione, inseguo farfalle e progetti sulla scia di ciò che mi piace e mi dà stimoli. Affamata di bellezza e femminilità, adoro Parigi, lo stile e il cibo francese, mangiare gelati, il colore lilla, le persone sincere, gli occhi verdi, la mia casa dove mi sento al sicuro, il mese di agosto, i tulipani e le petunie, le scarpe senza tacco, viaggiare, sottolineare i libri. Felina nell’animo, vivo con un fotografo biondo e un gatto speciale. Sempre in cerca di luce e di bianco, curiosa e amante dei dettagli, scelgo la semplicità e la quotidianità, perché è nelle piccole cose che mi sento più a mio agio.

112


i Collaboratori

barbara toselli

laura ottaviantonio

www.pane-burro.blogspot.it

www.ilgamberorusso.com

Milanese di nascita, romana di adozione, ho fatto della mia passione per la cucina un secondo lavoro, collaborando professionalmente da quasi un decennio come autrice e fotografa di ricette. Nella vita faccio un lavoro molto “serio” nel campo diplomatico, ma la passione per la cucina e tutto quello che le ruota intorno sono la mia valvola di decompressione. Da meno di un anno gestisco il mio blog personale, desideravo uno spazio tutto mio, libero da qualsiasi “vincolo editoriale”, un luogo che mi somigliasse al 100% e dove fossi libera di esprimere la mia creatività. Tenace, testarda, sincera, appassionata, divertente e divertita, ottimista e perfezionista, vivo la vita e ogni sua emozione con grande trasporto e instancabile dedizione, aspirando a giornate di 36 ore e un giorno in più tra il sabato e la domenica. Non amo i dolci, ma ho una preoccupante dipendenza da aperitivo. Citazione preferita: “Cucinare è come amare: o ci si abbandona completamente, o si rinuncia.”  Harriette Van Horne

La prima esperienza della tavola è il ricordo tenero delle gonne svolazzanti e dei movimenti rapidi di mia nonna Ida: pentole d’alluminio e l’assaggio furtivo dalla punta di un cucchiaio di legno; Oggi il desiderio di cucinare è frutto della volontà di dare  forma a tutto il potenziale finora mai espresso pienamente e proprio la passione per la fotografia ha contribuito ad esaltare il momento privato   del convivio: ho scoperto in questo modo il piacere del dare scandalo di golosità. Così per gioco e per passione ho cominciato ad ‘abitare’ e a ‘esprimermi’ in uno spazio virtuale che mi è piace immaginare come un punto di incontro per chiunque vi si trovi a proprio agio. L’idea di sentirmi ‘in viaggio’ col nome di un crostaceo dice molto di me e di chi ha pensato bene di spronare la mia avventura nella ‘blogsfera’ : sicuramente il nostro nome è ‘Russo’ e ci siamo trasformati in ‘gamberi’ nel momento in cui i commensali più assidui alla nostra tavola, hanno tradotto la nostra passione per la cucina nel rituale di uno sfottò che noi abbiamo accolto come nome: “ilgamberorusso”, appunto.

113


i Collaboratori

alice pascarella

margherita calati

www.facebook.com/StudioAlisp

www.facebook.com/margheritacalati.photo

Margherita Calati è una fotografa freelance, operante principalmente nei settori della ritrattistica, del matrimonio e dello still life. Alice Pascarella alias Studio Alispi si occupa di allestimenti per matrimoni ed eventi, con annessa creazione manuale di qualunque tipo di elemento decorativo. Da un paio d’anni è iniziata la collaborazione tra di noi, che ci vede operare insieme principalmente nell’ambito dei matrimoni. Riuscendo a completarci grazie alle differenti esperienze, abbiamo la possibilità di offrire alla loro clientela servizi professionali completi, dalla personalizzazione del matrimonio in ogni dettaglio alla scelta del servizio più adatto per il giorno delle nozze.

114


specialThanks

Vogliamo ringraziare di cuore le persone favolose che hanno lavorato direttamente e indirettamente per questo numero. Iniziamo con un grandissimo grazie a Diletta e Giuseppe, per averci permesso di scattare le foto del nostro numero di Natale nella loro casa. La loro disponibilitĂ  e simpatia ci hanno riempito il cuore! Un grazie alle nostre prime collaboratrici, per aver creduto in noi e per averci fatto lavori splendidi in pochissimo tempo. Senza di loro questo numero non sarebbe stato cosĂŹ bello... siete tutte donne creativamente fantastiche! Ed infine un grazie particolare a voi lettori che giĂ  dal numero zero ci avete regalato affetto e sostegno.

115


biancoNatale

116


biancoNatale

Cerchiamo fotografi, cuochi, pasticceri, artigiani, crafters e makers, fioristi, calligrafi, stilisti, decoratori, party planners, modelli e modelle, graphic designers, specialisti in eventi, pittori, esercenti, artisti, interior designers, negozianti, scrittori, locations, truccatori, parrucchieri, stylist, bloggers, creativi e curiosi. Se vuoi proporti per collaborare ad uno dei nostri progetti, presentati con qualche esempio del tuo lavoro scrivendo a redazione@seasonmag.it Oppure proponici un tuo progetto, individuale o collettivo, dedicato alla prossima stagione. non vediamo l’ora di conoscerti! 1. Cerchiamo contributi INEDITI ed ESCLUSIVI. Dopo la pubblicazione su Season Mag potrai tranquillamente postare un estratto del tuo materiale sul tuo blog, sito o social networks. L’invio di una proposta non comporta automaticamente la sua pubblicazione. Le proposte verranno selezionate a giudizio insindacabile della redazione, in base a criteri di coerenza con la nostra linea editoriale ed estetica, nonché in base alle esigenze di ogni singolo numero del magazine. Se hai un’attività commerciale o un business creativo e vuoi includere i tuoi servizi o prodotti nel tuo contributo, saremo liete di darti visibilità, purchè questo non sia esclusivamente a scopo autopromozionale. Per tutti i collaboratori di Season Mag sarà comunque a disposizione un piccolo spazio di presentazione e naturalmente verranno inclusi credits e links di ciascuno.

117



SeasonMag • Holiday 2013