Issuu on Google+

Audiocorso di Psicosomatica

Caterina Carloni Catia Trevisani

AUDIOCORSI DI NATUROPATIA


AUDIOCORSO DI PSICOSOMATICA

Catia Trevisani

edizioni


Š Copyright 2011 Edizioni Enea - SI.RI.E. srl I edizione maggio 2011 ISBN 978-88-95572-62-8 Edizioni Enea Sede Legale - Ripa di Porta Ticinese 79, 20143 Milano Sede Operativa/Magazzino - Piazza Nuova 7, 53024 Montalcino (SI) www.edizionienea.it edizioni.enea@gmail.com Progetto grafico Lorenzo Locatelli Disegno in copertina Federica Aragone Stampato da Graphicolor, Città di Castello Masterizzato da Easyreplica, Pesaro I diritti di traduzione, memorizzazione elettronica, informatica, multimediale, riproduzione e di adattamento totale o parziale, con qualsiasi mezzo, compresi microfilm e copie fotostatiche, sono riservati per tutti i Paesi.


INDICE CD 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8. 9. 10. 11. 12. 13. 14. 15. 16. 17. 18. 19. 20. 21. 22. 23.

Intro (1’33”) Introduzione alla Psicosomatica (3’48”) Storia e sviluppo della Psicosomatica (27’07”) La cute (20’14”) L’apparato respiratorio (13’10”) Il sistema cardio-circolatorio (13’23”) Il sistema digestivo (16’16”) Il sistema urinario (8’25”) L’apparato sessuale e riproduttivo (9’57”) Il sistema immunitario (4’15”) Il sistema endocrino (3’22”) L’ossatura (3’42”) Il sistema nervoso (3’28”) I disturbi dell’alimentazione (9’56”) Il tumore (5’34”) La depressione (6’01”) L’attacco di panico (5’27”) Gli strumenti di indagine (8’18”) La fisiognomica (25’38”) L’enneagramma (6’17”) Gli strumenti terapeutici (27’54”) Il ciclo della vita (25’01”) La Psicosomatica e le medicine antiche (52’27”)

3


4

Significato

Conflitto di separazione: voglio essere in contatto ma non posso.

Conflitto sessuale: nell’età puberale è lo stimolo e la pressione del nuovo che però fa paura. Il prorompere delle pulsioni sessuali e delle conseguenti fantasie è vissuto come “sporcizia” interiore di cui vergognarsi. Affiora dove tutti lo vedono, spesso nel viso. Se non vengo scelto (grazie all’acne) sono tranquillo.

Malattia

Apparato cutaneo e annessi

Acne

Cosa mi impedisce di accettarmi e amarmi così come sono? Uno o entrambi i miei genitori volevano che fossi di un altro sesso? Da quando ho iniziato a rifiutare e svalutare me stesso? C’è stato un evento scatenante?

Come va la mia capacità di contatto? Celo un desiderio represso di vicinanza? Cosa vuole in realtà erompere, spezzare i confini e rendersi visibile (passione, aggressività, ecc.)? Mi sento respinto, abbandonato, svalutato o incompreso? Sono forse io stesso a rifiutarmi, a svalutarmi, a non voler più contatti con gli altri?

Domande

Volto: rifiuto della propria persona, autosvalutazione nel continuo confronto con gli altri. Se l’acne è accompagnata da dolori mestruali c’è anche il rifiuto dell’essere femmina.

Pelle: contatto con gli altri, confine, tenerezza. Capelli: libertà, forza e vitalità, antenne. Unghie: capacità difensiva. Peli: protezione affettiva (hanno la funzione di proteggere e scaldare, è quanto fa la madre con i suoi piccoli). Polo maschile e virilità.

Organi e parti del corpo


5

Conflitto causato dalla rottura di legami affettivi: separazioni, trasferimenti in nuovi ambienti, perdita di riferimenti importanti ecc. È come un lutto che fa perdere vitalità, come se si fosse perso un pezzo di se stessi, della propria identità. È connessa spesso a un senso di separazione, autosvalutazione, mancanza di protezione. Nell’alopecia areata si vive una situazione angosciosa in cui ci si sente separati da quanto rappresenta la sicurezza e ci si autosvilisce.

È una sorta di barriera protettiva dal mondo esterno; l’odore acre allontana e respinge l’altro. Se l’odore persiste nonostante la doccia si tratta di una collera, un odio, un rancore intenso represso. Attraverso un processo di perdono sarà risolto.

Alopecia

Bromidrosi

Da chi o da cosa ho bisogno di proteggermi? C’è una persona o più di una persona verso la quale provo odio?

Ho sofferto per una separazione, un allontanamento, la perdita di qualcosa o di un lavoro, tale da indurmi ad avere paura e a sminuirmi? Sto vivendo una situazione angosciante in cui mi sento separato da qualcuno o qualcosa che mi dà sicurezza e mi autosvaluto? Sono in una situazione di resa e desidero isolarmi? mi sento nudo, privo di ogni protezione?

Testa e corpo: La perdita totale di capelli e peli rivela una tendenza inconscia alla resa totale. C’è un desiderio inconscio di ritirare le antenne, di isolarsi e interrompere i contatti col mondo esterno, c’è la sensazione di essere nudi e senza protezione. Il corpo invita a separarsi definitivamente dai vecchi temi per fare posto al nuovo.


6

Significato

Rinuncia alla femminilità, ritiro da un nuovo coinvolgimento affettivo e sessuale: le donne che hanno subito un trauma amoroso cercano, attraverso la cellulite, di proteggersi da un ulteriore dolore; è una corazza contro gli attacchi esterni tramite una barriera antiestetica. Il tutto porta poi ad un senso di autosvalutazione sul piano estetico che crea un circolo vizioso. Cellulite molle: spesso c’è familiarità positiva. È la difficoltà del nascente femminile di differenziarsi dal modello materno per assumere una forma e una funzione nuova, originale. Cellulite dura: è un ispessimento difensivo, fibroso, uno scudo protettivo contro l’istintualità, l’affettività e la sessualità a causa di delusioni e sofferenze vissute. È una reazione di chiusura, durezza, rigidità (tendenza alla razionalizzazione), per non cedere, non lasciarsi andare.

L’aspetto allergico denota rifiuto.

Malattia

Cellulite

Dermatite atopica

Cosa sto rifiutando?

Ho subito traumi amorosi per cui temo nuovi coinvolgimenti? C’è un senso di autosvalutazione sul piano estetico?

Domande

Organi e parti del corpo


7

Ho perso una persona cara e ne ho sofferto molto? Ho paura di venir separato, di perdere qualcuno a cui tengo molto e di rimanere solo?

Fuoco interiore per un vissuto di separazione, la perdita di contatto con una persona cara, una rabbia che non viene vissuta e manifestata apertamente, sale in superficie irritando e infiammando la pelle. Nei bambini piccoli spesso fa seguito a uno svezzamento troppo rapido che può riguardare sia l’allattamento che la presenza della mamma che si assenta per lavoro. Nel secondo caso occorre spiegare al piccolo il motivo per cui lo si manda al nido assicurandogli che gli si vuole bene.

Eccesso di emozioni trattenute per salvare la faccia.

Eczema

Epitelioma basocellulare

Ciò che gli altri possono pensare o dire di me, o delle persone che mi sono care, mi induce a non dire apertamente ciò che provo?

Riconosco le mie fantasie, i miei pensieri nascosti aggressivi e collerici?

Aggressività mentale, collera. Fantasie e pensieri violenti vengono temuti e allontanati con le squame, sono fatti scivolare via dall’untuosità.

Dermatite seborroica

Mani: sensazione di essere separati da chi si ama perché si è dove non si dovrebbe essere, o per cause di lavoro. Piedi: sensazioni di trovarsi di fronte a ostacoli che impediscono di raggiungere o stare con la persona amata. Diffuso sul corpo: sensazione di restare tagliati fuori, respinti e abbandonati dalla madre o dalla famiglia di origine.


8 Mi nascondo e mi proteggo nella mia “pelliccia” o posso provare a proteggermi conquistando il rispetto degli altri?

Gli aspetti maschili sono stati respinti nell’ombra e da lì tentano di riemergere alla superficie del corpo.

Irsutismo

(continua)

Cosa mi rende insicuro in questo momento della vita? Cosa mi dava insicurezza la prima volta che ho manifestato questo sintomo?

Surriscaldamento emotivo, si può temere di perdere il controllo, la cute è raffreddata attraverso il sudore. Ansia, irrequietezza, timore di poter essere intrappolati, colti sul fatto o non abbastanza competenti.

Ho vissuto una perdita, una separazione, anche solo come sensazione interiore, in cui mi rimprovero qualcosa?

Si è riacceso un conflitto antico rimosso (l’entrata nell’organismo del virus) ma non eliminato dalla coscienza, che sta riemergendo (il virus persistente nel sistema nervoso) in modo aggressivo per imporsi alla nostra attenzione.

Herpes zoster

Iperidrosi

Domande

Significato

Malattia

Volto: la barba nella donna è l’esigenza inconscia di esprimere la propria forza di

Volto: il conflitto è legato all’ambito creativo, professionale, laddove questo rappresenta il pilastro principale su cui si basa l’immagine e l’identità della persona. Torace: vissuto traumatico in ambito affettivo/ sentimentale. Addome: vissuto più viscerale, legato al mondo di istinti, sessualità, della vendetta, aggressività.

Organi e parti del corpo


9

Che cosa mi preoccupa e mi rende impaziente? Quale cosa ho fretta di risolvere? Che cosa mi sta esasperando?

Ansia, preoccupazione e impazienza. Se si arriva a procurarsi delle lesioni sottende l’esasperazione a causa di una situazione o di una persona.

Prurito

(continua)

Quale situazione è per me intollerabile in questo momento? Qual è invece la situazione che vorrei vivere?

Sensazione di separazione da ciò che si desidera, rifiuto, senso di costrizione a dover sopportare situazioni esasperanti.

Orticaria

Mi sono sentito violato nella mia integrità, o invaso nella parte più intima di me stesso? Ho reagito con una totale chiusura?

Si è sentito minacciato o aggredito nella propria integrità, poi si è chiuso per proteggersi senza lasciar andare l’accumulo emotivo.

Melanoma maligno

So esprimere la mia forza, so impormi?

Testa: non si sa come formulare tutto ciò che passa per la testa. Seno: impazienza nei confronti dei figli o del marito. Braccia: impazienza in ciò che si fa e per tutte le cose che si hanno da fare. Dita: preoccupazione per piccoli dettagli, tutto deve essere perfetto. Glutei: impazienza di alzarsi e fare altro.

volontà e la propria capacità di imporsi.


10

(continua)

Psoriasi

Malattia

Compare in presenza di un doppio conflitto di separazione, uno di vecchia data che si crede risolto e che si è cercato di “coprire” velocemente senza averlo sufficientemente elaborato e uno più recente che lo riattiva. C’è una difficoltà a comunicare le emozioni, tanto in entrata (come nelle allergie) quanto in uscita (come nell’acne). La persona ha dei punti in cui si sente fragile, vulnerabile. La funzione protettiva della pelle viene esasperata per la paura di essere feriti, in questi punti mette una

Significato

Ho vissuto in passato una situazione di rifiuto, abbandono, separazione che ho pensato fosse risolta, in quanto l’ho chiusa velocemente, e che può essere stata riattivata dalle parole o dal comportamento di una persona che mi è cara? Mi chiudo, mi isolo e temo di essere nuovamente ferito non riuscendo ad abbandonarmi all’amore? Riesco a sentirmi vulnerabile oppure ho bisogno di sentirmi perfetto per poter ricevere l’amore dell’altro?

Domande Ano: sensazione di essere stato separato da una parte di sé. Paura che portino via una cosa o una persona che si considera come un figlio. Gambe: impazienza perché le cose non vanno abbastanza in fretta. Piedi: impazienza, si ha la sensazione di perdere tempo, di girare in tondo inutilmente.

Organi e parti del corpo


11

La personalità è poco elastica, s’irrigidisce e si “spezza”.

Resistenza alla trasformazione.

Ragadi

Smagliature

“corazza” per ridurre gli scambi emotivi con l’esterno, percepiti come pericolosi a causa di traumi vissuti precedentemente. La lesione ha fasi in cui la corazza si riduce e lascia il posto a un eritema acceso che brucia o prude: sale la carica aggressiva che si cerca di tenere nascosta. Il problema centrale è la vulnerabilità. Quando l’energia che si esprime nell’eritema viene “coperta” dalla corazza, finisce per spingersi in profondità. L’estensione della psoriasi è proporzionale all’insicurezza che la persona sente di avere. Spesso esige la perfezione da se stessa per compiacere l’altro.

In quale situazione sto opponendo resistenza alla trasformazione?

Mi sento diviso tra due situazioni, in attesa che una delle due si concretizzi? Mi sono irrigidito nella mia posizione e voglio assolutamente che una situazione si concretizzi nonostante veda chiaramente che in questo momento non è possibile?

Ragadi anali: c’è l’impressione di “star seduti tra due sedie”, nell’attesa del cambiamento di una situazione.


12

Può essere legata anche all’emozione della perdita di una persona cara o a un suo allontanamento con l’impressione di essere stati ingannati, defraudati. In alcuni casi vi può essere un desiderio di purificazione.

Conflitto del boccone d’aria. Conflitto di territorio: bronchi. Paura della morte, del soffocamento, della mancanza d’aria: polmoni. Scambio tra esterno e interno: polarità del prendere e del dare (inspiro ed espiro), contatto con ciò che è fuori di noi (respirare l’aria non è una scelta come il contatto per la pelle ma è coattivo… senz’aria si muore), difficoltà relazionali.

Riflette il tentativo di “non far entrare” aspetti della realtà vissuti come pericolosi per proteggere la propria identità.

Vitiligine

Apparato respiratorio

Allergia respiratoria

(continua)

Significato

Malattia

Che cosa sto rifiutando? Che ricordo emerge se penso all’oggetto della mia allergia?

Come mi sento rispetto al prendere e al dare? C’è una situazione o una persona che mi fa mancare l’aria? che limita troppo la mia libertà? Mi sento soffocato da eventi o persone? Che tipo di difficoltà ho nelle mie relazioni sociali? Ho paura di morire?

Ho sofferto per una perdita, una separazione con la sensazione di essere stato ingannato e defraudato? Ho avuto la sensazione che si sia abusato di me? C’è una sensazione di sporcizia?

Domande

Naso: potere, orgoglio, sessualità, fiuto come intuizione. Seni paranasali: leggerezza, ariosità. Gola: incorporare, collegamento, comunicazione. Bronchi: canali di collegamento tra mondo interno e mondo esterno. Polmoni: contatto, comunicazione, fame di libertà, di spazio libero.

Mani: riguarda un vissuto inaccettabile per essere entrati in contatto con qualcosa che si percepisce come sporco.

Organi e parti del corpo


13

(continua)

Asma

C’è la paura di perdere la continuità degli affetti. La paura di perdere il boccone d’aria. L’aria ci fa sopravvivere e, come tale, rappresenta la figura materna. Nell’asmatico la mamma gioca un ruolo chiave; manifesta il suo amore in modo ambivalente, ponendo limiti e condizioni, come a dire: “Va’ e sii libero, ma all’interno delle mie aspettative”. Questo produce una sorta di gabbia soffocante che si esprime nel corpo: ogni volta che il soggetto vuole fare scelte autonome, si riattiva l’antica paura di essere deprivati dell’aria/mamma, e la crisi scatta per tenere dentro quanta più aria/sicurezza possibile. Nell’inconscio si crea l’equivalenza: fare scelte autonome = rischiare di morire.

I pollini primaverili, ad esempio, sono portatori dell’energia sessuale e riproduttiva della natura, e chi ne è allergico presenta in molti casi delle difficoltà a vivere l’eros con pienezza e spontaneità. Da chi e da che cosa mi sento soffocato? È possibile che sia io a soffocare me stesso non permettendomi di fare scelte autonome? Che benefici traggo dalle mie crisi asmatiche?


Il termine “psicosomatica” richiama all’unità mente-

Caterina Carloni, psicologa e

corpo. In una visione olistica del mondo e dell’essere

psicoterapeuta, specializzata

umano non si distingue più il sintomo fisico dalle dina-

in Medicina Psicosomatica

miche interiori che lo hanno portato a manifestarsi e l’interpretazione simbolica della malattia diventa un appassionante viaggio alla scoperta di sé e alla comprensione del perché di una malattia o di un disturbo.

presso l’Istituto RIZA di Milano. Effettua psicoterapie individuali e di gruppo, utilizzando tecniche di rilassamento, training autogeno, distensione immaginativa e visualizzazione. Ha scritto Fondamenti di Psicosomatica (Edizioni Enea).

INDICE Introduzione alla Psicosomatica - Storia e sviluppo del-

Catia

Trevisani,

la Psicosomatica - La cute - L’apparato respiratorio - Il

chirurgo, si laurea nel 1988

sistema cardio-circolatorio - Il sistema digestivo - Il si-

presso l’Università degli studi

stema urinario - L’apparato sessuale e riproduttivo - Il

di Milano; contemporanea-

sistema immunitario - Il sistema endocrino - L’ossatura

mente approfondisce e prati-

- Il sistema nervoso - I disturbi dell’alimentazione - Il

ca la Medicina Olistica.

tumore - La depressione - L’attacco di panico - Gli stru-

Ha fondato e dirige dal 1995

menti di indagine - La fisiognomica - L’enneagramma

la Scuola di Naturopatia SIMO

- Gli strumenti terapeutici - Il ciclo della vita - La Psico-

(Scuola Italiana di Medicina

somatica e le medicine antiche

Olistica). ������������������ Pratica come medi-

medico-

co naturopata e promuove la Medicina Olistica attraverso corsi e libri.

Contiene un libro di 56 pagine e un cd audio di 5 ore

ISBN 978-88-95572-62-8

24,00 € 9 788895 572628

www.scuolasimo.it


Audiocorso di Psicosomatica di C. Carloni e C. Trevisani