Page 1

SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE TABELLA B (TASSA RISCOSSA) AUTORIZZAZIONE RILASCIATA A POINTER SRL N째835 DEL 04/05/2007 DELLA DIREZIONE GENERALE PP.TT. DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO ANNO 5 - N째14 MAGGIO 2011. PREZZO 8,00 EURO


1


SOMMARIO

VICENZA JEWELLERY È ANCHE ONLINE / VICENZA JEWELLERY IS ALSO ONLINE: w w w. p a l a k i s s t o r e . c o m

Editoriale 4 Palakiss 5 Takionic 17 Gold Expression

10

Approvato il “MADE IN” alla U.E. 24 Il Tulipano

33

43

49

Ploi Thai 42

2

10

47a Fiera di Bangkok

43

Gioielli (in cerca) d’Autore

49

Novità a VicenzaOro

64

ABC Gold

79

64


Responsabilità d’Impresa

88

Esselle 2000

91

Spazio Designers

97

88

Italsteel 99 Fiere nel Mondo

118

97

editore/editor: Pointer srl Via Citerella, 3/B 47891 Dogana - RSM Tel. +39 0549 901592 Fax +39 0549 900274 redazione/editorial staff: Fabrizio Levo Nilva Maran Alessandro Scalvini Elena Segato pubblicità/advertising: Elena Segato Tel. + 39 0444 341847 vicenzajewellery@palakisstore.com

CONTENTS

Un allarme della Federazione Nazionale Dettaglianti 85

118

direttore responsabile editor in chief Roberto Romagnoli progetto/project: Pointer srl Via Citerella, 3/B 47891 Dogana - RSM Tel. +39 0549 901592 Fax +39 0549 900274 grafica/graphics Matteo Donnini Graph s.n.c. - Pietracuta (RN) Tel. e Fax 0541 923738 fotografie / photos www.flexline.it Agency Fiera di Vicenza Francesca Canapa

autorizzazione/authorization: Segreteria di Stato Affari Interni Copia depositata presso il Tribunale della Rep. di San Marino abbonamenti annuali/annual subscription n. 3 numeri/issues Italia/ Italy 20,00 € Europa/Europe 30,00 € Altri/Other 50,00 € tiratura/circulation 18.000 copie/copies La pubblicazione o ristampa di articoli e immagini del giornale deve essere autorizzata per iscrittv o dall’Editore. Gli inserzionisti sono responsabili delle immagini e dei marchi pubblicati. Spedizione in abbonamento postale tabella b (tassa riscossa) autorizzazione rilasciata a Pointer srl n°835 del 04/05/2007 della direzione generale pp.tt. della repubblica di San Marino anno 5 n° 14 Maggio 2011. Prezzo 8,00 euro

3


Editoriale / Editorial Oramai da alcuni anni il settore della gioielleria sta attraversando un periodo di crisi per uscire dal quale, già da qualche tempo, i diversi mercati si attivano con interventi mirati a creare migliori condizioni per il consumo interno e per migliorare l’accesso ai mercati internazionali. Per raggiungere questo obiettivo il settore sta spingendo su una serie di leve, da quelle che riguardano gli aspetti doganali a quelle più specifiche legate alla liberalizzazione di tariffe nel contesto dei negoziati commerciali multilaterali (obiettivo è l’annullamento dei dazi nel settore delle gemme e della gioielleria). Queste iniziative sono tutte rivolte a spingere ulteriormente l’export italiano che si basa su un patrimonio produttivo costituito da brand di qualità e da imprese di medie dimensioni ma soprattutto da piccolissime entità dove la componente industriale si coniuga con una produzione artigianale. Le parole chiave della produzione manifatturiera in Italia: design, creatività, tradizione e innovazione. In questo contesto è semplice stabilire come ancora una volta gli avvenimenti fieristici di settore, siano un momento importante per fare incontrare chi produce con gli artefici della distribuzione, in un unico grande scenario internazionale. La manifestazione di Gennaio a Vicenza si è appena chiusa, aprendo di fatto la stagione commerciale del settore, indicando le mode e le tendenze per l’anno in corso, precedendo gli altri appuntamenti internazionali di settore (Basile, Bangkok, Hong Kong, etc.). Come tutti gli anni in questo periodo, c’è grande attesa e aspettativa per l’appuntamento di Maggio sempre a VICENZA, con una manifestazione che si propone di offrire come sempre un momento di riflessione sulle manifestazioni e sugli scenari internazionali appena passati e sulle opportunità del settore per il secondo semestre dell’anno. La manifestazione di Maggio a VICENZA, giunta oramai alla sua dodicesima edizione, ha conservato nel tempo una forte connotazione commerciale: propone e rappresenta il made in Italy e anche molte specificità produttive internazionali, rappresentando bene l’intero scenario della produzione e della distribuzione dei primi 5 mesi dell’anno, estremamente significativi per le strategie e gli obbiettivi delle aziende e dei mercati. Gli operatori del settore che convergono a VICENZA oramai da anni in questo periodo, sono alla ricerca di idee, di risposte, di conferme, tutte orientate a progetti di sviluppo e di ripresa di un settore, che a pieno titolo rappresenta il Made in Italy in tutto il mondo, è che vuole tornare ad essere una voce importante della bilancia commerciale nazionale ed internazionale.

The jewellery sector has been going through a crisis for several years now, and in an effort to recover, the different markets have been busy, for some time, implementing measures aimed at creating better conditions for domestic consumption and improving access to international markets. To achieve this goal, the sector is pushing a series of levers, involving customs issues and more specific actions towards the liberalisation of tariffs within the context of multilateral trade agreements (the objective is the abolition of duty for gemstones and jewellery). These projects are all aimed at further boosting Italian exports, based on a production heritage of quality brands and medium-sized firms, but particularly very small businesses that combine industry with craftsmanship. Design, creativity, tradition and innovation are all watchwords of Italian manufacturing. Within this context, it is simple to see how trade fairs are still an important occasion to bring producers and the distribution trade together within one single major international scenario. The January show in Vicenza has just ended, kicking off the jewellery season and indicating fashions and trends for the current year before other international venues (Brazil, Bangkok, Hong Kong, etc.). As always, hopes and expectations are high at this time of the year for the May meeting, also in VICENZA, that promises to offer a chance to reflect on recent events and international scenarios, as well as on opportunities for the second semester 2011. The May appointment in VICENZA, now in its 12th series, has maintained a strong commercial reputation over the years. It presents and represents Italian manufacturing, as well as many international producers, featuring an accurate picture of the entire production and distribution scenario for the first 5 months of 2011, which is extremely important for the strategies and objectives of companies and markets. Trade professionals who have been meeting in VICENZA at this time for many years now are looking for ideas, answers and confirmations, all geared towards development and recovery projects for a sector that fully represents Italian manufacturing worldwide and that aims to be an important item on the national and international trade balance sheet once again.

4


V I C E N Z A

-

I T A L Y

DELIVERY SHOW

w w w . p a l a k i s s t o r e . c o m

MEET THE IDEAL CENTRE FOR GOLDEN BUSINESS • 5 HALLS • 5000 SQUARE METERS • 18000 BUYERS • ON-LINE CATALOGUE • MAGAZINES • PROMOTIONAL MAILS • FASHION SHOWS • EVENTS • OVER 20 INTERNATIONAL PARTNERSHIPS

WINTER

15 - 20 January 2011 th

th

SPRING 21 - 25 May 2011 st

th

SUMMER

10 - 14 September 2011 th

th

FALL

5th - 7 th November 2011

• 200 PARTNER COMPANIES • GOLD • SILVER • COSTUME JEWELLERY • GEMSTONES

V I C E N Z A

-

I T A L Y

Via dell’Oreficeria, 37 - 36100 Vicenza - Italy Tel. +39 0444 341847 - Fax +39 0444 341848 info@palakisstore.com

palakiss.vicenza

5


6


7


8


9


Gold Expressions

Risplende con i capolavori dell’arte orafa italiana Dazzles with the finest examples of italian craftsmanship

World Gold Council (WGC) presenta alla fiera di Vicenza la collezione Gold Expressions 2011 – profondamente radicata nella straordinaria cultura dell’oreficeria e modellata da rinomati maestri orafi contemporanei. La collezione, di oltre 120 gioielli, è opera di 23 fra le maggiori aziende nazionali e celebra l’eccellenza italiana nel design e nella manifattura. “L’oro non è mai stato così prezioso. Siamo certi che il design e l’eccellenza produttiva del comparto orafo italiano determineranno le tendenze emergenti in gioielleria. I consumatori d’oggi sono alla ricerca di prodotti che conservino il loro valore nel futuro. In nessun’altra parte del mondo sarebbe possibile creare una collezione così bella perché nessuno sa eguagliare l’abilità creativa degli italiani”, afferma David Lamb, direttore generale del settore gioielleria di World Gold Council. La gloriosa storia dell’oro continua a ispirare le nuove generazioni – il design italiano di oggi è intrinsecamente connesso al suo ricco patrimonio culturale. L’arte orafa non è mai stata così fulgida, come si evince dai sei temi della collezione Gold Expressions 2011.

10

The World Gold Council (WGC) has returned to the Vicenza Fair with “Gold Expressions 2011” – a collection deeply rooted in gold’s extraordinary heritage and crafted by the finest gold jewellers of today. This spectacular collection of over 120 pieces from 23 of the greatest Italian gold jewellery houses, celebrates Italian creativity and craftsmanship at its most vibrant. “Gold has never been more valuable. As consumers search for pieces which can truly become the treasures of tomorrow, we believe that Italian design and the perfectionism of Italian manufacturing will become even more important in defining the ultimate in jewellery. Gold Expressions 2011 showcases jewels which simply could not be created anywhere else in the world” says David Lamb, Managing Director for Jewellery at the World Gold Council. Gold’s heroic history continues to inspire new generations – modern Italian design brilliance is always intrinsically interlinked with its rich history. The art of the goldsmith has never been more vivid, as seen in the following six key themes emerging from Gold Expressions 2011.


Super Bracciali Gioielli iconici di ultima tendenza, sia un solo bracciale sia una composizione originale di molti.

Statement Cuff The latest iconic piece either as a single bangle or stacked in extravagant layers.

SADE

DANIELA NERI

VENDORAFA

TRE SPIGHE

MARIA DE TONI DML

11


Dolce Stil Gotico

SADE

Le forme architettoniche generano nuovi gusti estetici.

Sift Ghotic Where architecturally inspired motifs create a new aesthetic. FEMAR

DALL’AVO D’ORICA

FARO

OROZEN

12

PRIMAVERA


13


14


Natura Opulenta

Il richiamo alle forme della natura. I gioielli sottolineano in modo magistrale la nostra rinovata attenzione alle meraviglie del creato e uniscono la preziosità dell’oro a piccole gemme, come i diamantini sui decori floreali.

Opulent Organics

A return to nature’s shapes and forms. They brilliantly harness our rediscovered love of all the planet has to offer, mixing treasured gold with a myriad of precious gift – diamonds on the most delicate of flower. VENDORAFA

TRE SPIGHE GRAZIELLA

DANIELA NERI

EUROCATENE

GABRIELLA IL GIGLIO

TRE SPIGHE FARO DANIELA NERI

15


16


Takionic Gioielli è un’azienda giovane, che si è costituita nel 2010 e quindi è la prima volta che partecipa agli appuntamenti espositivi di Vicenza, avendo in programma di essere presente anche negli altri più importanti eventi mondiali di gioielleria. La nostra è una produzione in oro e argento su cui sono montate le esclusive perle TAKIONIC. Le perle Takionic sono composte da 150 minerali ad alta risonanza bioenergetica e sono idonee per il benessere dell’organismo. La nostra azienda ha l’esclusiva mondiale dei Gioielli Takionic, pertanto i nostri clienti sono e saranno tutti i grossisti di tutti i Continenti interessati ad immettere sul mercato questa novità assoluta. Il gioiello più richiesto è il bracciale TAK perché è il più potente bracciale energetico al mondo. Noi ci distinguiamo perché abbiamo registrato il Marchio: I GIOIELLI DEL BENESSERE. Dalla esposizione vicentina ci attendiamo di far conoscere i nostri gioielli nei mercati internazionali della gioielleria. I nostri sono gioielli proiettati nel futuro, perché, oggi, per una persona è molto importante indossare un gioiello che, oltre alle doti estetiche, ha anche effetti benefici sull’organismo. Takionic Gioielli is a young company, set up in 2010 and so this is the first time it has taken part in an exhibition in Vicenza, having plans to present itself also in other leading jewellery events around the world. Our products are in gold and silver mounted with exclusive TAKIONIC pearls. Takionic pearls are made of 150 minerals with high bio-energetic resonance and are ideal for personal wellbeing. Our company has the world exclusive rights for Takionic Jewellery, so our clients are and will be acting as wholesalers for all continents interested in launching this absolute novelty on the market. The TAK bracelet is the most popular piece, it being the most powerful energetic bracelet in the world. We have distinguished ourselves apart by registering the trademark: THE JEWELLERY OF WELLBEING. Here in Vicenza we hope to introduce our models to international markets. Ours is the future of jewellery, as nowadays it is highly important for people to wear a piece of jewellery that is not just pretty, but good for your body too.

17


VENDORAFA NERI ROMUALDO

SUPERORO

MARIA DE TONI

MARIA DE TONI

Macro Maglie

Essenziale nel corredo di una donna, la catena torna in tutto il suo splendore.

Bold Links

Fundamental to the jewellery wardrobe, the chain gets even more confident.

IL GIGLIO

18


19


Morbidi Intrecci

Dettagli preziosi e delicati, monili per ogni occasione, formale o sportiva. Un modo nuovo di considerare il gioiello. OROZEN

Intricate and Delicate BABILA

As impact is created through tiny precious details. A totally fresh modern take on jewellery, these pieces look as great on the beach as they do in the ballroom. D’ORICA

ESSENZA

NERI ROMUALDO

ESSENZA

GABRIELLA DML

20


21


Forme Scultoree

MIGLIORINI

L’arte orafa si fa poesia e unisce magicamente il passato e il futuro, l’antico e il moderno.

Sculptural Forms

Where art becomes intimate. These pieces are something of a contradiction; they magically combine yesterday and tomorrow, the ancient and the modern.

MATTHIAS CLAIRE DML

BABILA MILANO

VENDORAFA

THE FIFTH SEASON

22


Via Genova, 10/E 52100 Arezzo Tel. 0575 299701 Tel e Fax 0575 299303 giulianoargento@ntc.it

23


24


25


Tererò s.r.l.

Gioielli c/o

26

in argento

“Il Tari” Mod. 221 Zona ASI - 81025 Marcianise (CE) Tel. e Fax +39 0823 826973 Tel. +39 0823 517221 Sede Legale: Via Veneto, 21 - 80059 Torre del Greco (NA)


27


28


29


30


31


Il Tulipano La nostra azienda è stata fondata nel 1995; in 16 anni abbiamo sviluppato una clientela molto affezionata, grazie soprattutto ad un’efficiente rete di rappresentanza che ci ha portato a servire il mercato italiano ma anche estero, specialmente quello europeo con contatti in decisa crescita sul territorio statunitense.

Our company was founded in 1995. Over the past 16 years, we have built up a loyal customer base, thanks above all to an efficient sales network serving both the Italian as well as foreign market, Europe in particular, and a steadily growing number of contacts in the USA.

La nostra produzione comprende: bijoux in argento, orecchini, collane, bracciali e pendenti montati in argento, sia con pietre naturali che con cristalli swarovski certificati ed altri materiali come cuoio, caucciù e cotone cerato.

Our products include silver bijoux: earrings, necklaces, bracelets and pendants in silver, mounted with natural stones, certified Swarovski crystals and other materials such as leather, rubber and waxed cotton.

Quando ci viene chiesto che cosa ci contraddistingue dalle altre aziende produttrici, ci viene spontaneo parlare di alcune precise e fondamentali caratteristiche di cui andiamo orgogliosi ossia serietà, precisione, capacità organizzativa e …. Last but not least….. Un’instancabile lavoro di modellistica finalizzato a presentare novità sul mercato. In effetti, questa strategia si è dimostrata vincente poiché i nostri clienti hanno dimostrato di privilegiare e richiedere alcune linee di gioielli anziché uno specifico prodotto; in definitiva le linee più richieste sono quelle che identificano un gusto sobrio e chic allo stesso tempo.

When asked what sets us apart from other manufacturers, we don’t hesitate to mention some specific, fundamental characteristics we are proud of, namely reliability, precision, organisation skills and …. last but not least….. tireless modelling aimed at launching novelties on the market. This strategy has in fact proved a winner, as we’ve seen that certain jewellery lines are popular among our customers, as opposed to just one specific product. The most sought-after ranges are those that are understated yet chic at the same time.

A Vicenza siamo presenti da 10 anni e la scelta di esporre al Palakiss è motivata dalla ricerca di nuovi contatti con un maggiore flusso di operatori e visitatori. Nel futuro auspichiamo di continuare ad essere quelli che siamo, ossia un azienda solida con tanta voglia di giocare ad inventare bijoux.

32

We have been coming to Vicenza for ten years, exhibiting at Palakiss to find new contacts among the many trade professionals and visitors that flock here. For the future, we hope to continue as we are a solid company with energy and flair for inventing bijoux.


IL TULIPANO

La Chianicella, 28 - 52100 Ceciliano (AR) info@iltulipano.it Tel. 0575 320910 - Fax 0575 320859

33


Approvato il “MADE IN” alla U.E. Lo scorso ottobre il Parlamento Europeo ha approvato a schiacciante maggioranza (525 voti a favore) l’atteso regolamento sul “Made in”, che prevede l’indicazione del Paesi di origine per alcuni prodotti (gioielli inclusi, anche semilavorati) importati da Paesi terzi. Le imprese orafe italiane e le loro associazioni auspicano che il Governo italiano si adoperi presso il Consiglio UE per giungere all’adozione delle nuove regole in tempi rapidi (l’entrata in vigore è prevista un anno dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale). Al riguardo, va segnalato che alcuni Stati membri restano ostili all’etichettatura di origine, ma regna un certo ottimismo sulla possibilità di giungere a un accordo in seno al Consiglio Germania e Francia affiancano l’Italia in questa azione. Questo passo decisivo pone fine alla totale mancanza di armonizzazione normativa sul marchio di origine nell’Unione Europea, rispondendo all’esigenza di una maggiore trasparenza a vantaggio sia degli operatori che dei consumatori. Le novità del nuovo testo Tra i passaggi chiave ricordiamo la clausola di temporaneità (vale a dire la scadenza dopo 5 anni dalla sua entrata in vigore) e le nuove categorie merceologiche contemplate all’interno dell’allegato al Regolamento. Entrambe le novità tengono conto del cambiamento del contesto economico generale. I prossimi passaggi Toccherà ora alla presidenza ungherese stringere i tempi e portare avanti l’iter che si profila non semplice. L’Ungheria ha messo il regolamento tra le priorità del semestre di presidenza, tuttavia bisognerà portare sul tavolo negoziale del Consiglio la proposta votata in aula, innanzitutto fissando un termine in calendario.

Last October, the European Parliament approved with an overwhelming majority (525 votes in favour) the long awaited “Made in” labelling regulation, which puts the country of origin on certain products (including jewellery, even semi-finished) imported by third party countries. Italian jewellery makers and their trade associations hope the Italian government will do its utmost at the EU Council to see that these regulations are promptly adopted (they should come into effect one year after their publication in the Official Gazette). While some member states are still opposed to country-of-origin labelling, a certain optimism still persists that an agreement may be reached within the Council. Germany and France are supporting Italy in this action. This decisive step puts an end to the total lack of harmonised standards on country-of-origin labelling in the European Union, meeting the need for greater transparency, for the benefit of both the trade as well as consumers. New features of the text One of the key passages is the temporariness clause (which means it expires after five years of becoming effective) and the new product categories provided for in the annex to the regulation. Both new additions take into account the change in the general economic situation. The next step Now it is down to the Hungarian presidency to press on and continue with the procedures, set to be a daunting task. Hungary has made the regulation one of the priorities of its six-month presidency, however, it will be necessary to bring the proposal voted on by the house to the Council negotiating table, setting above all a deadline.

34


ADOR

BIEFFE 2000

CHIANUCCI

CR-SILVER

ASPIRE

SEZGIN

DIEMME

NOVITà A PALAKISS

ALUNNO

35


CD2

GOLD ETRURIA

OZCAN SILVER

ESSELLE 2000

NOVITà A PALAKISS

NDISENO

36

PLAYOR

CDI spa


37


TAITU

NUOVA 230 AERRE

SOLOMIO BIJOUX

SILVERLAND

NUOVA CIEMME

NOVITà A PALAKISS

FEMAR

38

LOLITA


ITALSTEEL

LARREA

TAKIONIK

F5

GANDS

ROSAMI

Photo www.flexline.it

NOVITà A PALAKISS

MACOVAL

39


40


41


Ploi Thai Il termine “Ploi Thai” è stato coniato dal Sig. Somchai Phornchindarak, Vice Presidente dell’associazione Tailandese commercianti gioielli e pietre preziose e amministratore delegato della manifestazione orafa di Bangkok. Secondo il Sig. Somchai, molto presto i compratori di pietre e gioielli di tutto il mondo verranno introdotti al termine “Ploi Thai” con l’intenzione di rendere questo marchio un elemento di riconoscimento globale. “Quando la gente pensa ad un diamante pensa al Belgio, lo stesso accade con la Svizzera se si pensa ad un orologio” afferma il Sig. Somchai. “Vorrei che le persone pensassero alla Tailandia quando si parla di gemme e gioielli alla vista del marchio Ploi Thai”. Nella lingua tailandese la parola “Ploi” significa gemme colorate così Ploi potrebbe anche essere tradotto come “gemma tailandese” ma con un doppio significato, quello di visualizzare la gioielleria stessa e le pietre prodotte in Tailandia da artigiani Tailandesi con le migliori tecniche di lavorazione. “Il termine “Ploi Thai” si applica a tutti i tipi di pietre preziose che sono state lucidate e tagliate in Tailandia da artigiani e abili gioiellieri Tailandesi” dice il Sig. Somchai, “questa è la nostra volontà, spingere le persone a ricondurre “Ploi Thai” alla Tailandia ovunque nel mondo.

The term Ploi Thai is a country branding effort spearheaded by Mr. Somchai Phornchindarak, Vice President of the Thai Gem and Jewelry Traders Association (TGJTA) and CEO of the Bangkok Gems & Jewelry Fair. According to Mr. Somchai, very soon, gems and Jewelry buyers in Thailand and overseas will be introduced to Ploi Thai as he intends to create the awareness to make the Ploi Thai country brand a worldwide household word. “When people think of diamond then Belgium comes to mind or watch if you talk about Switzerland,” says Mr. Somchai. “I would like pepole around the world to think of Thailand when talking about gems and Jewelry or when they see the Ploi Thai brand”. The word “Ploi” means color gemstones in the Thai language. So Ploi Thai could also be translated as Thai gem but have the fitting double meaning of the country brand of all gemstones and Jewelry produced in Thailand by Thai artisans. It focuses on the techniques that has made Thailand one of the best known sources of quality gem and Jewelry. “The term “Ploi Thai” applies to all kind of gemstones that were polished and cut in Thailand by Thai skilled Jewelry artisans”, says Mr. Somchai. “This is our drive to push forth awareness of Ploi Thai as a country brand onto the world stage.

42


Palakiss alla a 47 Fiera di Bangkok Palakiss at 47 th Bangkok Jems and Jewelry Show Durante l’ultima manifestazione tailandese tenutasi a Bangkok dal 26 Febbraio al 1 marzo, Palakiss grazie alla collaborazione con l’ associazione Tailandese commercianti gioielli e pietre preziose (TGJTA) ha visto un proprio gruppo di espositori dar vita al primo Italian Pavillion. Superata qualche iniziale incertezza, otto aziende sono partite alla volta di Bangkok per prender parte a questo nuovo progetto, nuova attività esterna di Palakiss che non ha deluso le aspettative. Per circa ognuna delle aziende presenti è stata la prima esperienza espositiva estera in un paese con un PIL in crescita del 7,8%. Sin dal primo giorno gli espositori hanno intavolato trattative commerciali con i compratori provenienti in gran parte dall’Asia, i paesi dell’Asean ma anche da Europa e Oceania. Il padiglione è stato ufficialmente inaugurato dal Dr. Vachara Phanchet direttore generale per l’export presso l’ufficio del primo ministro, e ha visto il taglio del nastro alla presenza dell’amministratore delegato della Bangkok gems & Jewelry fair il Sig. Somchai Phornchindarak, il presidente della Thai Gems and Jewelry Trades Associations il Sig. Vichai Assarasakorn insieme all’amministratore delegato di Palakiss il Console H.G. Andrea Marcon del Regno di Tailandia per il Triveneto. Bangkok resta senza dubbio tra gli appuntamenti più importanti nel calendario fieristico annuale in cui Palakiss si vede impegnato già da anni nell’intento di divulgare il proprio concetto di business e di vendita sul pronto anche grazie al magazine distribuito da Palakiss “Vicenza Jewellery”. Alessandro Scalvini Palakiss Spa The last Bangkok gems and Jewelry Show held from February 26th to March 1st, has seen the first Italian exhibitors delegation grouped into the first Italian pavilion by Palakiss thanks to the co-operation of the management of Thai Jewelry traders association (TGJTA). After overcoming some initial uncertainty, eight companies were glad to leave to Bangkok for this new project, which activities abroad also superseded the best expectations.  For almost every company, this was the first experience of exhibiting in an Asian country with a booming GDP growth of 7.8% such as Thailand.  From the first day the exhibitors have entered into commercial negotiations with buyers mainly from Asia, ASEAN countries but also from Europe and Oceania.  The pavilion was officially opened by Dr. Vachara Phanchet, Thailand Trade Representative in the office of the Prime Mnister and saw the ribbon-cutting ceremony in the presence of the CEO of the Bangkok Gems & Jewelry Fair Mr. Somchai Phornchindarak, the President of the Thai Gems and Jewelry Trades Associations Mr. Vichai Assarasakorn together with the President of Palakiss H.G.Consul Andrea Marcon for the Kingdom of Thailand for Triveneto Region. Bangkok is undoubtedly among the most important annual exhibitions in the calendar where you can see Palakiss engaged through the years in order to disclose their business concept and sales, also thanks to the magazine distributed by Palakiss “Vicenza Jewellery”.  Alessandro Scalvini Palakiss Spa


44


45


NDC MILANO

NDC MILANO s.r.l. Via T. Torri, 12/14 52100 AREZZO Tel. +39 0575 324479 www.ndcmilano.eu 46


CROMA CATENE s.r.l. - Zona Ind. Castelnuovo, 245 - 52010 Subbiano Arezzo (Italy) - Tel. +39 0575 421364 - Fax +39 0575 421365 47 info@cromacatene.it


48


Gioielli (in cerca) d’Autore Il progetto “Gioielli (in cerca) d’autore” promosso dalla Categoria Metalli Preziosi di Confartigianato, in collaborazione con Scuola Italiana Design (SID) e Fiera Vicenza, con il sostegno di Camera di Commercio di Vicenza e Ente Bilaterale dell’Artigianato Veneto, si propone di far dialogare dieci imprese dell’oreficeria-argenteria vicentine con altrettanti giovani designer industriali in grado di trasferire la metodologia acquisita alla Scuola Italiana di Design (SID) e applicarla alla produzione, nel rispetto dell’identità aziendale, delle tecniche produttive, del mercato di riferimento. “L’intento - spiega il Presidente della Categoria Franco Pozzebon - è far acquisire alle piccole imprese orafe un metodo per tradurre idee in prodotti innovativi in termini di tendenze e mercato; la scelta di avere come partner SID, ente formatore di designer industriali non specializzati, nel settore orafo, permette di uscire da un ambiente che ha molte eccellenze, ma spesso confinato nel proprio circuito, mentre ora c’è necessità di far avvicinare al gioiello il mondo più giovane, e giovani designer possono “leggere” gli scenari e declinare in prodotti i loro desideri e bisogni”. Il progetto si concluderà nella terza fase, con la presentazione ed esposizione dei gioielli realizzati, a Vicenzaoro Charm a maggio 2011. Gioielli (in cerca) d’autore è un progetto che punta sull’innovazione, convinti che gli sforzi di ricerca, e di innovazione del prodotto possono dare risultati positivi, e innescare quel processo di stimolo e imitazione che spesso è stato il motore della crescita di molte aziende del territorio. I gioielli realizzati saranno esposti in una mostra a loro dedicata a Vicenzaoro Charm.

The project entitled “Gioielli (in cerca) d’autore” promoted by the Precious Metals Category of the Confartigianato Association in collaboration with the Scuola Italiana Design (SID), the Vicenza Trade Fair and with the supporto f the Vicenza Chamber of Commerce and the Bilateral Organisation of Venetan Artisan Crafts, proposes to promote a dialogue between ten gold and silver compagnie of Vicenza and ten young industrial designers, to transfer the method they acquired at the SID and apply it to production, respecting the company’s identity, productive techniques and the reference market. “The target – explains Category President Mr. Franco Pozzebon – is to transfer a method to small gold companies that will enable them to translate their ideas into innovative products, in terms of the market and trends; the choice of the SID as a partner, which trains industrial designers who are not specialised in the gold sector, allows us to reach beyond an environment that has many areas of excellence, but is often confined to its own circuit, while there is a need today to bring jewellery closer to a younger world, so that young designers can “read” scenarios and transform their needs and desires into products”. The project winds up with the third phase, consisting in the presentation and exhibit of the jewels realised at Vicenzaoro Charm in May of 2011. Gioielli (in cerca) d’autore is a project that has set its sights on innovation, in the conviction that the effort of research and product innovation can provide positive results and trigger the process of stimulation and imitation that is often an engine of growth for many companies in the territory. The pieces of jewellery shall be displayed in a special exhibition within Vicenzaoro Charm.

ANDREA MARAGNO Strada Ponti di Debba, 5 36100 Vicenza T. +39 0444 248234 F. +39 0444 248234 info@joevelluto.it www.joevelluto.it

OROZEN Via col Roigo, 36 36060 Romano d’Ezzelino (VI) T. +39 0424 34691 F. +39 0424 36432 onorio@orozen.it gabriella@orozen.it www.orozen.it Referente: Onorio Zen

49


FRATELLI BOVO via Postale Vecchia 120/A - 36070 Trissino (VI) T. +39 0445 962441 F. +39 0445 490269 info@fratellibovo.com www.fratellibovo.com Referente: Gabriele Peruffo

Design Quantobasta Via dei Colli, 122 - 35143 Padova T. +39 049 86 86 670 F. +39 049 85 94 818 info@designqb.com www.designqb.com Referente: Silvia Caffieri

AL-BA Via S. Quasimodo 55 - 36100 Vicenza T. +39 0444/569945 F. +39 0444/571745 stefania@al-ba.biz www.al-ba.biz Referente: Stefano Barcarolo

Damiano Dalla Lana Via Toscana 10/1 - 33100 Udine T. +39 3929729565 damianodl@alice.it - www.motelvodvill.com

Arianna Sabbadin Marconi 18/c 35011Campodarsego PD T. +39 333 4209776 Arianna.sabbadin@artandthings.it arianna.sabbadin@libero.it www.artandthings.it

COSTA P. & FIGLI Via E. Fermi, 19 36030 Costabissara (VI) T. +39 0444 557057-553428 F. +39 0444 973285 info@costasrl.com www.costasrl.com Referente: Paolo Costa

50


51


Tre Esse Via Giovan Maria Baccin 34/D- 36061 Bassano del Grappa (VI) T. +39 0424/590907 F. +39 0424/592366 Info@tre-esse.it www.esssenza.com Referente: Sara Basso

ALTERNATIVASTANDARD Via Mantovana, 103 37136 Verona T. +39 3348 533735 info@alternativastandard.net www.alternativastandard.net Referente: Nicolò Padovani

CRISO ITALIA Via Tomba, 5/A - 36078 Valdagno (VI) T. +39 0445 430805 F. +39 0445 431497 info@crisoitalia.it www.criso.it Referente: Roberto Grendele

Gondoeta

Particolarmente rivolto ai bambini di Venezia questo concept design si rifà ai vecchi ricordi di noi infanti di città che da piccoli giocavamo con le nostre tanto amate ed elaborate macchinine a pedali, scorazzando per parchigiochi e case... ma i bambini di Venezia?! Ecco qui la risposta: una gondola formato giocattolo che possa così introdurre i bambini di Venezia alla passione per la Gondola, simbolo indiscusso di questa città magica, proprio come noi abbiamo fatto con le automobiline di plastica ai nostri tempi.

52

CARTANERA Via Spinelli,5 - 31050 Visnadello TV T. +39 340 704543 info@cartanera.it - www.cartanera.it Referente: Nicola Cestaro


53


LA TERZA DIMENSIONE Strada dei Molini, 46 36100 Vicenza T. +39 0444 515765 F. +39 04441876042 bruno@emanuelafeltrin.it www.emanuelafeltrin.it Referente: Emanuela Feltrin

VENEROSO Via G. Prati, 11 - 36031 Duevilla (VI) T. +39 0444.360913 F. +39 0444.369077 info@venerosogioielli.it www.venerosogioielli.it Referente: Diego Veneroso ALESSANDRO BUSANA Via dei Giacinti 14/a - 35124 Padova T.+39 3471392216 info@alessandrobusana.it www.alessandrobusana.it

54

Andrea Busato Via Mazzini 27 45012 Ariano nel Polesine (RO) T. +39 329 0678006 vitadaltri@virgilio.it www.motelvodvill.com


55


SONIA TASCA Strada Ponti di Debba, 5 – 36100 Vicenza T. +39 0444 248234 F. +39 0444 248234 info@joevelluto.it www.joevelluto.it CAVALIERE Via Olimpica, 212 – 36071 Arzignano (VI) T. +39 0444 451355 F.+39 0444 457946 info@cavaliere925.it www.cavaliere925.it Referente: Dante Cavaliere

SUPERFICIQUATTRO Via F. Filzi 101 36051 Olmo di Creazzo (VI) T. +39 0444 349489 F. +39 0444 277607 info@superficiquattro.it www.superficiquattro.it Referente: Franco Pozzebon

56

Emanuele Lizzi Via Caporiacco 14/3 33034 Fagagna (Ud) T. +39 348 0414282 lizziemanuele@virgilio.it www.motelvodvill.com


57


58


59


61


Ufficio n. 142

G

and S srl Via Vittorio Veneto, 95 - 52100 Arezzo - Tel. 0575 350744 - Fax 0575 353050 - g-and-s@aruba.it 62


63


Novità a VicenzaOro

Da Vicenzaoro First le nuove indicazioni Ritorno agli Anni ’50, dove l’oro giallo è protagonista assoluto e i volumi si fanno marcati, però senza eccessi, con bracciali a cerchio e orecchini a bottone, che fanno pendant con i gemelli da uomo per un ritrovato stile misurato e curato. Ancora in auge il tema floreale, che già da qualche stagione è presente fra le creazioni dei produttori italiani. Infatti, i fiori e le foglie germogliano ancora nel giardino della gioielleria italiana con i colori e le composizioni più fantasiose. CASATO

A return to the ‘50s, where yellow gold reigns supreme and volumes are big, though not excessively, with bangles and button earrings matching men’s cuff links for a new-found moderate, well-groomed style. • The floral theme is still in vogue, present among Italian manufacturers’ creations for some years now. In fact, flowers and leaves are budding again in the garden of Italian jewellery, with even more imaginative colours and compositions.

SI RO

BLU ORO

64

TERZANO


PREZIOSI CELEGATO

BROCANI

Animali: soprattutto ripresi dal mondo degli insetti, ecco coccinelle, farfalle, bruchi, ragni, a fianco di rane, teste di leone e animali marini tout court, come attraenti stelle marine o pingui polipi di pietre preziose (un omaggio al polpo Paul dei Mondiali 2010?) Uso dell’argento: questo metallo è diventato – suo malgrado – lo sparring partner dell’oro, o meglio la scelta alternativa dettata dagli alti costi del metallo nobile. Viene comunque usato in maniera più creativa e spregiudicata di quanto non fosse avvenuto negli Anni ’80, poiché oggi le tecniche di lavorazione sono più sofisticate e quindi si trova l’argento trattato a filo o colorato.

• Animals: taken from the insect world in particular, they include ladybirds, butterflies, caterpillars and spiders, next to frogs, lions heads and sea life, such as cute starfish or large octopuses in gemstones (a tribute to Paul, the 2010 World Cup octopus, perhaps?) • The use of silver: this metal has become gold’s sparring partner, or rather its alternative, due to the high cost of the noble metal. However, it is now used in a more creative and unconventional way than back in the ‘80s, as silver-smithing techniques are more sophisticated nowadays and offer silver wire or coloured silver.

TALENTO ITALIANO

GRAZIELLA PALETTA

CIELO GIOIELLI

65


66


GIOVANNI FERRARIS

PALMIERO CARLO

CHRISOS OFFICINA BERNARDI

Collezioni in dicotomia: da una parte, infatti si hanno i gioielli con pietre, molto curati e molto vistosi dell’alto di gamma, mentre dall’altra si incontrano le creazioni più minimal e più easy-to-wear delle collezioni low cost. E il bipolarismo si riscontra anche nei concept stilistici, dove da una parte c’è la spinta verso l’avanguardia, contro un contrapposto ritorno al vintage. Pietre dure: molte collezioni intervallano pietre dure a metallo. Da un lato questa scelta crea movimento nel gioiello e dall’altra viene risparmiata materia prima, sostituita dalle pietre dure. Così il gioiello può essere venduto ad un prezzo equo per il consumatore medio che altrimenti faticherebbe ad avvicinarsi ai prodotti italiani.

Contradictory collections: on the one hand, there are luxury ranges of finely crafted and very showy jewellery with gemstones, with more minimalist, easy-to-wear creations from affordable collections, on the other. This dichotomy is seen again in stylistic concepts, where the drive towards the avant-garde is counterbalanced by a return to vintage. LE MONDE DES BIJOUX

Semi-precious stones: many collections juxtapose semi-precious stones with metal, which not only creates movement in the piece but also saves on raw materials by replacing them with stones. This piece of jewellery can be sold at a fair price to the average consumer who would otherwise be unable to afford Italian products.

MARIA DE TONI

67


LE SIBILLE

CHIMENTO

MARITHE ITALIAN JEWELS

Collane Chanel: molto viste e molto vendute le collane lunghe, Anni ’30, chiamate “chanel”. Lunghe oltre la vita, spesso realizzate in materiali misti: catena di metallo e pietre semipreziose, oppure perle di più colori o ancora pietre inframmezzate a perle. Corno/tartaruga: viene rivalutato un materiale usato spesso ai margini della gioielleria. Infatti ora di tartaruga, molto più pregiata del comune corno, comunque più usato, vengono realizzate collane o bracciali ad anelli concatenati dalle sfumature più varie e variabili. Chanel-style necklaces: these bestselling, long, ‘30s style necklaces are everywhere. Hanging down below the waist, they are often made in a mix of materials - chains of metal and semi-precious stones, or different coloured pearls or stones alternated with pearls. Horn, tortoiseshell: a new appreciation of a material often used in the outer limits of jewellery. In fact, tortoiseshell - far more valuable than the more widely used and common horn - is now being made into chain-style necklaces and bracelets with a wide range of nuances.

RONCO


69


LE BEBE

NOMINATION

Anelli “nudi”: si è creata una tendenza diffusa, sulla scia di qualche grande azienda gioielliera, di produrre anelli con pietre – per lo più quarzi – non lucidati, ma lasciati opalescenti e montati a giorno, per anelli di linea estremamente pulita e passepartout. Tubo gas revival: ciò che sembrava ormai passato nel dimenticatoio, ritorna alla ribalta alla grande. Il famoso “tubo gas”, usato perlopiù per bracciali semirigidi o girocolli avvolgenti, di gran moda quasi una ventina di anni fa, rientra nel campionario più moderno in un gioco in bilico fra nostalgia e attualità.

“Bare” rings: this popular trend, hot on the heels of certain large jewellery companies, sees un-polished, opalescent stones - mainly quartz – open-back mounted on rings, making for extremely simple, easy-to-wear items. Gas pipe revival: what seemed to have long sunk into oblivion has made a glorious comeback. The famous “gas pipe”, used mainly for semi-rigid bracelets or chokers and all the rage almost twenty years or so ago, is back in the most up-to-date collections, offering a play on nostalgia and modernity.

ADAMI E MARTUCCI LABORATORI RUBER

70


71


OFFICIAL FREIGHT FORWARDER

Valenza Po

Malca-Amit Italy Srl Via Baiardi 33 Zona D2 Lotto 2/G Tel +39 0131 942727 info.ita@malca-amit.com 72

Vicenza

Malca-Amit Italy srl Via Mercato Nuovo 77 Tel. + 39 0444 960494 info.ita@malca-amit.com


73


INTERNAZIONALIZZAZIONE E INTERNAZIONALITÀ Vicenza Jewellery è giunta al quinto anno di pubblicazione ed è divenuta – grazie alla distribuzione esclusiva da parte dello staff Palakiss - un vero e proprio veicolo di informazione e visibilità per Palakiss ed i propri partners appartenenti al settore. Vicenza Jewellery ha guadagnato, grazie a mirati e preferenziali scambi bilaterali, un posto di prima fila presso 15 esposizioni a livello mondiale.

Hong Kong, Tailandia, Polonia, Spagna, Svizzera, U.S.A., Israele, Rep. Ceca, Corea, Bulgaria, Turchia, Malesia, Portogallo questi sono i Paesi ove la nostra rivista è presente presso le fiere di settore che vi si svolgono. Un ringraziamento particolare va a tutti i nostri partners, grazie a loro siamo arrivati così lontano e altre mete sempre più prestigiose ci prefiggiamo di raggiungere.

INTERNATIONALIZATION & INTERNATIONALITY Vicenza Jewellery has reached its fifth year of publication and has become - thanks to the exclusive distribution by the Palakiss staff - a real vehicle of information and visibility for Palakiss and its partners in the sector. Thanks to targeted and preferential bilateral exchanges, Vicenza Jewellery has earned a first-row seat at 15 exhibitions of worldwide importance:

74

Hong Kong, Thailand, Poland, Spain, Switzerland, U.S.A., Israel, Czech Republic, Korea, Bulgaria, Turkey, Malaysia, Portugal, these are the countries where our magazine is to be found at all the fairs in the sector. We especially thank all our partners, with their help we have gone so far and we are aiming to achieve other, even more prestigious goals.


75


76


77


© www.PolskaBizuteria.pl

Palakiss office n. 300 Pracownia 78 Z³otnicza Chojnacki Wojciech, 83-110 Tczew, ul. Kopernika 1, Poland, tel. +48 58 531 38 31, fax +48 58 532 75 15, amber@abcgold.pl, www.abcgold.pl


ABC Gold La nostra azienda è stata fondata nel 1992, si trova a TCZEW, in Polonia nell’area del Mar Baltico. Siamo produttori e la nostra è una azienda di tipo familiare, con circa dieci operai. Lavoriamo l’ambra del Baltico e creiamo gioielli con ambra e argento e ambra e oro. I nostri clienti sono grossisti e distributori. La nostra produzione viene venduta tutta all’ estero. L’80% della nostra produzione è venduta in Europa, il resto negli Stati Uniti e a Dubai. The Company, is a family business, founded in 1992 in Tczew (Baltic sea area), Poland. We are manufacturers with ten people working here today. We produce jewels in silver and Baltic amber and gold and Baltic amber. Our clients are mainly wholesalers and retailers. We export about 80 percent of our production: mostly towards the European countries, but also to USA and Dubai market.

79


yesterday...

today...

PALAKISS UFFICI 165-166 PALAKISS OFFICE 165-166

COAR GROUP

56AR

- COAR S.p.A. Strada E, 32 Località San Zeno, 52100 Arezzo (Italy)

- C.D.I. S.p.A. Strada E, 32 Località San Zeno, 52100 Arezzo (Italy)

- CD2 S.r.l Località Ponte alla Chiassa, 133 52100 Arezzo (Italy) Tel. +39.0575.362.557 Fax +39.0575.362.661

81 MANUFACTURERS OF SILVER CHAINS FINISHED, BY METER AND FANCY JEWELLERY IN SILVER 925‰


83


84


Un allarme della Federazione Nazionale Dettaglianti Alarm bells for Italy’s National Jewellery

Preoccupa i dettaglianti orafi l’obbligo di identificare i clienti

The obligation of identifying their clients is worrying jewellery retailers

Dal 1° maggio, per la parte relativa alle vendite a privati, entreranno in vigore le disposizioni che impongono di trasmettere entro il 30 aprile dell’anno successivo gli estremi fiscali di chi effettua acquisti d’importo pari o superiore a 3.600 euro. In molte categorie commerciali - specialmente quelle che operano nel campo degli articoli di lusso - c’è viva apprensione per le possibili conseguenze di queste novità.

Starting from 1st May, provisions will come into force, relating to sales to private buyers, which will oblige retailers to provide, by 30th April of the following year, tax details for anyone making purchases with a value of or greater than 3,600 Euros. In many commercial sectors – particularly those operating in the field of luxury goods – there is strong apprehension about the possible consequences of these changes.

“Chi fa acquisti importanti” dice Giuseppe Aquilino, presidente nazionale della Federdettaglianti Orafi-Confcommercio Imprese per l’Italia “spesso desidera la massima riservatezza, un desiderio che non ha motivazioni di carattere fiscale. Se non la trova da noi, questa riservatezza, andrà a cercarla altrove. Basta analizzare le dinamiche commerciali del nostro settore per scoprire che la clientela, per acquisti di elevato valore, è disponibile a una grande mobilità. È dunque probabile, per esempio, che a fronte delle nuove regole molti clienti si orientino verso commercianti ‘disinvolti’ o verso Paesi che prevedono condizioni più semplificate delle nostre.”

“Those making substantial purchases” says Giuseppe Aquilino, National Chairman of the Jewellery, Silverware and Watch Retailers Association for Italy “often desire the strictest confidentiality, a desire that is not motivated by tax reasons. If they do not find it with us, this confidentiality, they will go and find it elsewhere. One just has to analyse the commercial dynamics of our sector to discover that there is great mobility available to our clientele when making high value purchases. It is therefore likely, for example, that faced with the new rules, many customers will move towards more ‘relaxed’ retailers or to countries where conditions are more simplified than our own.”

C’è il rischio concreto che, per il doveroso contrasto all’illegalità, si possano incentivare comportamenti scorretti da parte dei consumatori finali e ciò finisca per provocare sensibili contrazioni del fatturato proprio agli esercizi italiani “in regola”. “La categoria che rappresento” precisa Aquilino “è perfettamente consapevole della necessità di una sempre maggiore efficacia del fisco ed è disponibilissima a fare la sua parte ma ha forti difficoltà ad accettare ruoli di controllo che dovrebbero competere esclusivamente alla mano pubblica. Del resto, l’identificazione del cliente avviene già quando i pagamenti sono effettuati con carte di credito, assegni e via dicendo o quando si acquista con il credito al consumo, per cui sembrerebbe logico non applicare la nuova normativa quantomeno a questi sistemi di pagamento.” Secondo Federdettaglianti, infine, è auspicabile e possibile che l’entrata in vigore del nuovo adempimento, per la parte relativa alle vendite business to consumer, venga rinviata per consentire una più approfondita valutazione delle conseguenze.

There is the real risk that, by properly wishing to counter illegality, this could actually encourage illegitimate behaviour by end consumers and this would only cause marked reductions in the turnovers of Italian businesses that are “above board”. “The sector I represent” states Aquilino “is fully aware of the necessity for greater efficiency in tax matters and is extremely willing to do its part but it is having great difficulty in accepting inspection activities which should be exclusively exerted by the public administration. Besides, customers’ details are already provided when payments are made by credit card, cheques and other consumer credit methods, so it would seem logical to exclude these payment systems from the application scope of the new regulation.” According to the Jewellery Retailers’ Association, finally, it is desirable and entirely possible for the entry into force of the new obligation, for the part relating to business to consumer sales, to be delayed so as to allow for a more thorough evaluation of its consequences.

85


PALAKISS

SALA PERLA UFFICIO / OFFICE 301

c/o Grosrimini, via Coriano 58 blk 92h - 47900, Rimini tel. 0541 381304 - fax 0541 397414 - silverland@interfree.it - www.silverland.it


Responsabilità d’Impresa La Fiera di Vicenza e C.I.B.J.O. lanciano il programma RSI attraverso la Fondazione WJCEF Fiera di Vicenza and CIBJO set up a CSR programme with the collaboration of the World Jewellery Confederation Education Foundation (WJCEF)

88

La Fiera di Vicenza e CIBJO, la Confederazione Mondiale della Gioielleria, hanno annunciato la volontà di intraprendere un programma congiunto, il cui scopo sarà promuovere migliori principi di business e la Responsabilità Sociale d’Impresa nell’industria internazionale del gioiello. L’annuncio arriva sulla scia di un seminario di grande successo diretto dalla Fondazione per l’Educazione della Confederazione Mondiale della Gioielleria (WJCEF) a VICENZAORO First il 16 di gennaio.

Fiera di Vicenza and CIBJO, the World Jewellery Confederation, have announced that they will develop a joint programme whose goal it will be to promote the application of better business principles and Corporate Social Responsibility in the international jewellery industry. The announcement comes on the heels of a successful seminar that was conducted by the World Jewellery Confederation Education Foundation (WJCEF) at the VICENZAORO First jewellery show on January 16.

Il seminario, che è stato in assoluto il primo evento della WJCEF ospitato da una fiera, ha attirato oltre 120 partecipanti a VICENZAORO First. Un’equipe di primo livello di WJCEF si è recata a Vicenza per condurre il seminario. Tra i vari esponenti si annovera la presenza del dott. Gaetano Cavalieri, presidente di CIBJO, Jocelyn Fenard, a capo del centro per la Mobilitazione delle Risorse e delle Partnership dell’UNITAR, l’Istituto delle Nazioni Unite per la Formazione e la Ricerca, il dott. Hanifa Mezoui, un membro di UNITAR e presidente dell’associazione UN-NGO-IRENE, e il dott. François Loriot, vice-presidente di AIFOMD. Inoltre, due relatori italiani sono intervenuti in merito

The seminar, which was the first WJCEF event ever to have been held at a trade show, attracted more than 120 participants at VICENZAORO First. A top level team from WJCEF had travelled to Vicenza to conduct the seminar. It included Dr. Gaetano Cavalieri, president of CIBJO; Jocelyn Fenard, chief of Partnerships and Resource Mobilisation of the United Nations Institute for Training and Research (UNITAR); Dr. Hanifa Mezoui, a UNITAR fellow and president of the UN-NGO-IRENE association, and Dr.François Loriot, vice president of AIFOMD. In addition, two Italian speakers spoke on the implementation of CSR principles in their respective professional fields. They were Irene


all’attuazione dei principi di RSI nei loro rispettivi campi professionali. Stiamo parlando di Irene Pivetti, ex presidente della Camera dei deputati e presidente dell’associazione Onlus “Learn To Be Free”, e Pilar Coin, la presidente dell’Italian Women’s Jewelry Association. Irene Pivetti ha parlato in modo appassionato riguardo alla necessità di rendere i principi di RSI parte integrante dei sistemi politici nazionali dei paesi, affinché possano divenire una componente del DNA della nazione stessa. L’adozione di un programma di RSI, presentato al pubblico in occasione di VICENZAORO First, che possa coinvolgere CIBJO e Fiera di Vicenza, avrà un ruolo fondamentale nella strategia di sviluppo a lungo termine dell’ente Fiera di Vicenza. Lo scopo della strategia è quello di trasformare le annuali fiere di settore della città palladiana in eventi che definiscano le nuove tendenze; ovvero manifestazioni in grado di forgiare il futuro dei settori della gioielleria tanto sul piano nazionale che su quello internazionale. Il piano quinquennale, il cui completamento è previsto per il 2015, è destinato a consolidare il ruolo di Fiera di Vicenza non solo 1come figura chiave nella rassegne di gioielleria, ma altresì come sede designata per la diffusione di idee e informazioni volte a far fare un importante balzo in avanti al business della gioielleria. “La Responsabilità Sociale d’Impresa sarà parte integrante del business del gioiello nei mercati futuri,” afferma il dott. Roberto Ditri, presidente di Fiera di Vicenza. “I giovani consumatori non sono sensibili solo alla moda, alla maestria artigiana o all’eccellenza nel design, visto che i loro acquisti sono anche legati alla sfera personale. L’ambito nel quale la gioielleria dovrà collocarsi sarà più elevato, ed esigerà che il settore sia responsabile nei riguardi della società. Fiera di Vicenza è lieta di unirsi a CIBJO per fornire all’industria del gioiello gli strumenti necessari per rendere tutto questo possibile.” “Nel 2006 CIBJO ha affermato il proprio impegno affinché l’industria orafa possa adempiere agli Obiettivi di Sviluppo del Millennio delle Nazioni Unite, in quanto parte integrante del programma di RSI concernente l’industria del gioiello”, dichiara il Presidente di CIBJO Gaetano Cavalieri. “Abbiamo previsto il loro adempimento entro il 2015, il che avverrà in concomitanza con il termine ultimo per l’implementazione del programma di sviluppo quinquennale di Fiera di Vicenza.” Il programma, che sarà sviluppato dalle nostre due organizzazioni, non gioverà solo ai nostri interessi commerciali, ma anche a quelli dei nostri clienti e delle comunità residenti in quei paesi nei quali siamo attivi.” Il dott. Cavalieri ringrazia il presidente Roberto Ditri, il CEO Corrado Facco e lo staff di Fiera di Vicenza sia per l’aiuto nell’organizzazione del seminario in occasione di VICENZAORO First, sia per lo sforzo profuso affinché questo accordo di cooperazione potesse concretizzarsi.

Pivetti, the former president of the Italian Chamber of Deputies (the Italian parliament) and president of the Learn To Be Free Onlus Association, and Pilar Coin, the president of the Women’s Jewellery Association of Italy. Pivetti spoke passionately about the need to make the principles CSR an integral part of countries’ national political systems, so that will become part of the national DNA. The development of a CSR programme involving CIBJO and Fiera di Vicenza will become a critical component of Fiera di Vicenza’s long-term development strategy, which was presented to the public at the VICENZAORO First show. The aim of the strategy is to transform the jewellery trade shows held each year in Vicenza into trendsetting events, which forge the way ahead for both the Italian and the world jewellery sectors. The five-year plan, which is scheduled for completion in 2015, is designed to consolidate Fiera di Vicenza’s role not only as key player in the jewellery exhibition, but also as a venue for dis-

seminating ideas and information designed to move the jewellery business forward. “Corporate Social Responsibility will be an integral part of the jewellery business in the markets of the future,” said Dr. Roberto Ditri, president of Fiera di Vicenza. “Younger consumers are motivated not only by fashion sense, craftsmanship and design excellence, but also by purchases that are personally meaningful. Jewellery will need to fulfil a higher purpose, and that it includes its responsibility to society. Fiera di Vicenza is delighted to join CIBJO in providing the tools for the jewellery industry to make this possible.” “As part of the jewellery sector’s CSR programme, in 2006 CIBJO committed the jewellery industry to the fulfilment of the United Nations Millennium Development Goals,” said CIBJO President Gaetano Cavalieri. “They are scheduled to be met by 2015, which also happens to be the deadline for the implementation of Fiera di Vicenza’s five-year development plan. The programme that will be developed by our two organisations will serve not only our business interests, but also the interest of our customers and those of the communities living in the countries and regions in which we are active.” Dr. Cavalieri thanked Roberto Ditri, president of Fiera di Vicenza; Corrado Facco, CEO of Fiera di Vicenza, and the staff of the Vicenza trade fair, for the help in arranging the seminar at VICENZAORO First and the effort in making the cooperation agreement a reality.

89


ESSELLE 2000 SNC Dalle origini ad oggi From its beginnings to the present

90

La società nasce nell’anno 2000, In Foiano della Chiana (AR) via di Cortona n°39/A sotto l’egida del duo Rubegni Stefano e Nucci Luca. Esponiamo alla Fiera di Vicenza ed al Palakiss già da due anni, per conoscere una clientela sia nazionale che estera, sempre più portata alla commercializzazione di prodotti di metalli preziosi. I nostri prodotti sono il frutto di un’esperienza specifica, in quanto i nostri avi sono stati i precursori di questa attività che si sviluppa attraverso una simbiosi creativa tra fantasia e creatività. In particolar modo curiamo la creazione degli orecchini, che è l’articolo del momento, l’articolo trendy. Però il nostro obiettivo è fondato principalmente sull’elemento qualità, che è l’unica arma per un mercato sempre più attento ed esigente, che ci induce a curare i particolari in modo capillare e scrupoloso.

I nostri clienti provengono dall’area geografica settentrionale, senza trascurare la parte meridionale, in particolare le famose isole di Ischia e Capri. La collocazione dei prodotti trova, ampia collocazione anche all’estero, principalmente in Polonia, Spagna, Cipro, Portogallo, Grecia e Stati Uniti. Dalla partecipazione a Palakiss, ci attendiamo dei risultati lusinghieri che possano far crescere la nostra produzione e far conoscere i nostri valori produttivi, che sono l’integrazione tra tradizione e contemporaneità. Per il futuro ci prefiggiamo di diffondere un articolo che, copiato da molti, ha delle caratteristiche che lo rendono unico e riuscire, nei prossimi anni, ad essere sempre all’avanguardia trovando quel qualcosa che fa la differenza.

The company was established in Foiano della Chiana (Arezzo), Via di Cortona no. 39/A, by Rubegni Stefano and Nucci Luca. We have already been exhibiting at Fiera di Vicenza and Palakiss for two years where we have got to know both a domestic and foreign clientele increasingly inclined towards marketing precious metal products. Our products are the fruit of specific experience as our forebears were precursors of this business which is developed through a creative symbiosis of fantasy and creativity. In particular, we are involved in creating earrings which are the fashion item of the moment, the article à la mode. However the quality element is fundamental for us as this is the only weapon for a market that is more and more attentive and demanding, and induces us to focus on the details with capillary and scrupulous care.

Our clients come from northern Italy, without overlooking the south, particularly the islands of Ischia and Capri. The products are also widely placed abroad, mainly in Poland, Spain, Cyprus, Portugal, Greece and the United States. We are looking forward to flattering results from participation at Palakiss, ones that will grow our production and publicize our production values which spring from an integration of the traditional and the contemporary. We have set ourselves the aim for the future of diffusing an article which, though copied by many, will have features that render it unique and succeed in staying in the avant-garde in the coming years with the discovery of that je ne sais quoi that makes the difference.


91


92


93


0810112 - www.ideeitalianegroup.com

nnn%]iXk\cc`[XccXm`X%Zfd

94 *-(''M`Z\eqX#@kXcp›M`XKfid\ef#.,›K\c"*0'+++%,**(+)›=Xo"*0'+++%,*''**›`e]f7]iXk\cc`[XccXm`X%Zfd


=iXk\cc`;XccXM`X1jkXdg`\kiXeZ\[Xc(0+/›[`\jXe[j_\Xijj`eZ\(0+/

;Xg`“[`-'Xee`=iXk\cc`;XccXM`XJicfg\iXe\cj\kkf$ i\d\ZZXe`ZffiX]f#d\kk\e[fX]ilkkfcXgifgi`X\jg\$ i`\eqX e\ccX gif^\kkXq`fe\ \ i\Xc`qqXq`fe\ [` jkXdg` g\i fi\ÔZ\i`X# Xi^\ek\i`X# Y`^`fkk\i`X# \ d`elk\i`X d\kXcc`ZXÆXeZ_\jl[`j\^ef[\`Zc`\ek`%

=fifm\i-'p\Xij=iXk\cc`;XccXM`XJic_XjY\\egif[l$ Z`e^dXZ_`e\ip]fik_\^fc[jd`k_jË`e[ljkip#lj`e^k_\`i \og\i`\eZ\ kf [\j`^e Xe[ dXel]XZkli\ [`\j# `eZcl[`e^ k_fj\kfZljkfd\i[iXn`e^j#]fi^fc[#j`cm\i#Zfjkld\ a\n\cc\ipXe[d\kXcÔe[`e^j%

CËljf[`k\Zefcf^`\jfÔjk`ZXk\ÆZfd\cË\c\kkif\ifj`fe\ XÔcf\Xkl]]f\[`j`jk\d`XZfekifccfeld\i`ZfÆ\cX gif]\jj`feXc`k~[\cefjkifg\ijfeXc\X[[\kkfXcc\]Xj`[` gif^iXddXq`fe\# \j\Zlq`fe\ \ dfekX^^`f Z` g\id\k$ kfef[`^\jk`i\klkk``gXjjX^^`[`gif[lq`fe\[`kiXeZ\\ jkXdg`dXelXc`\gif^i\jj`m`ZfedXk\i`Xc`[`XckXhlXc`$ k~#Xgi\qq`XjjfclkXd\ek\Zfdg\k`k`m`%

K_\lj\f]jfg_`jk`ZXk\[k\Z_efcf^`\jjlZ_Xjn`i\Xe[ gifY\\c\Zki`ZXc[`jZ_Xi^\dXZ_`e`e^Xe[eld\i`ZXc Zfekifc jpjk\dj# kf^\k_\i n`k_ k_\ \og\ik`j\ f] fli jkX]] n_f Xi\ `e Z_Xi^\ f] gif^iXdd`e^# gif[lZk`fe Xe[Xjj\dYcp#\eXYc\ljkf_Xe[c\Xcck_\jkX^\j`ek_\ gif[lZk`fef]dXelXcXe[gif^i\jj`m\j_\XijXe[[`\j lj`e^_`^_hlXc`kpdXk\i`XcjXkm\ipZfdg\k`k`m\gi`Z\j%

kl\`[\\  \ c c \ [  X d i kXccfcX]f kXckfpfli`[\Xj \ d  c X  f d X Xg`e^d\ 'Xee`[` _  ` j [ e  \ “ \ ` g Y  \ X m ; Xijn\_X \ p ' i \ m f =fi

77 95


96


Spazio Designers Questo è uno spazio che vogliamo dedicare al design e ai designers che nella loro continua ricerca mescolano metalli preziosi a pietre, stoffe, plastica, solo per darci un input nuovo, un nuovo spunto da cui trarre ispirazione per creare sempre nuovi gioielli che continuano, nonostante tutto, nonostante la sfida dei Paesi produttori a basso costo a far sì che l’Italia resti leader mondiale nell’export di gioielleria e di creatività. Ecco una rassegna di nuovi gioielli, di nuovi spunti, di nuove idee. (Foto Francesca Canapa)

This is a space we would like to give over to design and the designers who, in their ongoing research, mix precious metals with stones, cloth and plastic, providing us with fresh input and a source of inspiration for creating new items of jewellery that continue, despite competition from low cost countries, to ensure that Italy will always be the global leader in exporting jewellery and innovation. Here is a review of new pieces, new elements and new ideas. (Photos by Francesca Canapa)

ALINE KOKINOPOULUS

MAURA BIAMONTI ELIANA NEGRONI

ENRICO CABERLON

DANIELE MARCOLIN GIANNA SARTORI

97


Italsteel La ditta Italsteel è un’azienda nata più di vent’anni fa. Esponiamo a Vicenza da un anno, anche se abbiamo sempre partecipato alle più importanti fiere del settore. Commercializziamo bigiotteria sia da uomo che da donna, sia di produzione italiana, che d’importazione. Attualmente la produzione più richiesta è quella da donna, che viene fabbricata esclusivamente in Italia. Riteniamo che la nostra azienda si distingua dalle altre, grazie all’esperienza ventennale nel settore, che ci sa guidare nelle scelte del prodotto da presentare al cliente. I nostri clienti sono grossisti e la grande distribuzione. La nostra aspirazione è di acquisire nuovi clienti, soprattutto esteri e per questo motivo esponiamo a Palakiss. Siamo fiduciosi nel futuro, perché se si lavora bene e con intelligenza, le prospettive non potranno che essere favorevoli.

Italsteel is a company founded over twenty years ago. We have been exhibiting in Vicenza for just one year, though we have always participated in leading trade fairs in the sector. We sell men and women’s costume jewellery, made in Italy and abroad. The demand is currently higher for women’s jewellery, which is exclusively made in Italy. We believe our company sets itself apart from others thanks to its extensive experience in the sector, which has helped in selecting the right products for our customers. Our clients are wholesalers and large-scale retail channels. We hope to acquire more, particularly from abroad, which is why we are exhibiting at Palakiss. We are confident in the future, because if you work hard and intelligently, prospects cannot but be good.

98


99


Spazio Designers FEDERICA FULICI

ROBERTO LANARO

FLAVIA VENAROLI THEREZA PEDROSA

LUIGI MARIANI

GIOVANNA BITTANTE

CHIARA CONSOLINI

100


101


Nuova DUECENTOTRENTA-A-ERRE Via F. Baracca, 63 - Arezzo Tel. +39 0575 251963 - info@morinigioielli.it - www.morinigioielli.it 102

PALAKISS SALA PERLA 317-319


Spazio Designers SABRINA BOTTURA

ZERO 3

FOGLIANERA

DAVIDE PENSO

REBETILÈ

ENRICO BOVO

HEIDEMARIE HERB

ANGELO VERGA

Foto

F rancesca C an apa

103 FRANCESCA CANAPA


104


105


106


ALEX ORO s.n.c. di Marconi Alessandro & C. Via Don Luigi Sturzo, 202 - 52100 - Arezzo - ITALIA Tel. +39 0575 401487 - Fax +39 0575 259070 www.alexoro.it - info@alexoro.it

107


108


109


110


111


OUR SHOWS ALWAYS

STAND OUT JA New York Summer Show JULY 24-26, 2011 Jacob K. Javits Center New York City

JA Special Delivery New York OCTOBER 23-25, 2011 Jacob K. Javits Center New York City

JA Special Delivery Chicago OCTOBER 30 - November 1, 2011 McCormick Place Chicago, IL

JA New York Winter Show MARCH 4 – 6, 2012 Jacob K. Javits Center New York City

JA NEW YORK is home to over 13,000 industry professionals and features over 1,000 of the world’s finest jewelry and luxury gift suppliers. All three JA New York Shows and the one Chicago Show are perfectly timed and are highly anticipated events in the industry. The JA New York Shows are your opportunities to experience the latest trends in the jewelry business. For more information visit WWW.JA-NEWYORK.COM Interested in Exhibiting? Contact Drew Lawsky at 646.654.4983 • Drew.Lawsky@nielsen.com

SPONSORED BY

112

PRESENTED BY

PRODUCED BY

JA NEW YORK AFFILIATES:


THE

IR

EUR CEN OP TRAL EAN FA

'11

JUBINALE trendshow is accompanied by open jewellery and fashion shows: in 2010 they were coorganised by the Rores Models agency.

113


114


115


116


Fiere Orafe nel Mondo - Jewellery Fairs around the World JANUARY 15-20 VICENZAORO FIRST Vicenza - Italy info@vicenzafiera.it vicenzafiera.it 22-26 JEWELERS INTERNATIONAL SHOWCASE Miami Beach FL - U.S.A. jisshow.comFebruary

09-12 AMBERIF 2009 Gdansk - Poland amberif.pl amberif@mtgsa.com.pl 17-21 ISTANBUL JEWELRY SHOW Istanbul - Turkey rotaforte.com info@rotaforte.com 24-31 BASELWORLD Basel - Switzerland baselworld.com visitor@baselworld.com

26-29 INTERNATIONAL JEWELLERY TOKYO Tokyo - Japan reedexpo.co.jp/ijt ijt-eng@reedexpo.co.jp

APRIL

27-30 MACEF MILANO Fiera Milano - Italy macef.it - macef@fmi.it

09-12 OROAREZZO Arezzo - Italy oroarezzo.it info@oroarezzo.it

25-27 JOYA Guadalajara - Mexico info@cameradejoyeria.com.mxc

14-17 JEWEL FAIR KOREA Seoul - Korea jewelfair.com jewelfair@kita.netMay

FEBRUARY 02-06 JUNWEX - ST. PETERSBURG St. Petersburg - Russia restec.ru - secur@rustec.ru 03-07 IBERJOYA Madrid - Spain iberjoya.ifema.es iberjoya@ifema.es 06-08 PRINT’OR Lyon - France printor.fr sdevesly@agor.net 06-10 SPRING FAIR BIRMINGHAM Birmingham - United Kingdom springfair.com visit@springfair.com 25/02 BANGKOK GEMS & JEWELLERY FAIR 01/03 Bangkok - Thailand bangkokgemsfair.com info@ bangkokgemsfair.com 25-28 INHORGENTA Munich - Germany inhorgenta.com info@inhorgenta.de 26-28 GEMS & JEWELLERY INDIA INTERNATIONAL FAIR Chennai - India www.jewellerynetasia.com

MAY 11-13 INTERNATIONAL JEWELLERY KOBE Kobe - Japan ijk-fair.jp ijt-eng@reedexpo.co.jp 21-25 VICENZAORO CHARM Vicenza - Italy vicenzafiera.it info@vicenzafiera.it 25-29 NEW RUSSIAN STYLE EXHIBITION Moscow - Russia jewellerymoscow.com moffice@restec.ru 30-05 GLDA LAS VEGAS 02-06 Las Vegas - USA

JUNE 31/05 THE JCK SHOW LAS VEGAS 06/06 Las Vegas - USA jckgroup.com inquiry@jck.reedexpo.com 10-12 JUBINALE Cracow - PolandAugust 17-20 CHINA INTERNATIONAL GOLD JEWELLERY & GEMFAIR - GUANUAN GZHOU Guangzhou Jinhan Exhibition Centre

26/02 CHINA INTERNATIONAL GOLD, 01/03 JEWELLERY & GEMFAIR Shenzhen - China Shenzhen Convention & Exhibition Center www.jewellerynetasia.com

23-26 JUNE HONG KONG JEWELLERY & GEM FAIR Hong Kong Convention & Exhibition Centre

27/02 J.A. WINTER SHOW 01/03 New York - USA ja-newyork.comMarch

07/07 FENINJER 03/08 San Paolo feninjer.com.br cadastro@feninjer.com.br

MARCH

09-11 HYDERABAD JEWELLERY, PEARL & GEM FAIR Hyderabad - India www.jewellerynetasia.com

04-08 HONG KONG INT’L JEWELLERY SHOW Hong Kong - China hkjewellery.com 05-07 OROCAPITAL Rome - Italy orocapital.org info@oroitalia.org

JULY

20-23 JOAILLERIE LIBAN Beirut - Lebanon ifpexpo.com joaillerie@ifpexpo.com 24-26 J.A. SUMMER SHOW New York - USA ja-newyork.com dlawsky@vnuexpo.com

AUGUST 26-30 TENDEN-LIFESTYLE Frankfurt - Germany tendence-lifestyle.messefrankfurt.com

SEPTEMBER 01-03 JAPAN JEWELLERY FAIR Tokyo - Giappone www.jewellerynetasia.com 04-05 PRINT’OR Paris - France printor.fr sdevesly@agor.net 04-07 INTERNATIONAL JEWELLERY LONDON London - United Kingdom jewellerylondon.com ijlteam@reedexpo.co.uk 07-09 JCK TORONTO 08-11 MACEF MILANO Fiera Milano - Italy macef.it - macef@fmi.it 10-14 VICENZAORO CHOICE Vicenza - Italy info@vicenzafiera.it vicenzafiera.it 14-18 IBERJOYA Madrid - Spain iberjoya.ifema.es iberjoya@ifema.es 19-25 HONG KONG JEWELLERY & GEM FAIR Asia World Expo Hong Kong Convention & Exhibition Centre Hong Kong China jewellerynetasia.com info@jewellerynetasia.com 24-27 OROCAPITAL Rome - Italy orocapital.org info@oroitalia.org 29-09 HODINY 02/10 Klenoty – Praga

OCTOBER 01-04 INTERGEM Idar-Oberstein - Germany intergem.de office@intergem.de 01-04 VALENZA GIOIELLI Valenza AL - Italy valenza.org aov@interbusiness.it 13-16 ISTANBUL JEWELRY SHOW II Istanbul - Turkey rotaforte.com info@rotaforte.com 23-25 J.A. NEW YORK SPECIAL DELIVERY New York - USA ja-newyork.com dlawsky@vnuexpo.com

NOVEMBER 10-13 Dubai International Jewellery week Dubai www.reedexpo.com 22-26 JWS ABU DHABI 25-28 CHINA INTERNATIONAL GOLD, JEWELLERY & GEM FAIR - SHANGHAI Shanghai Exhibition Centre

118 Causa eventuali variazioni degli enti fiera, Palakiss non può garantire l’esattezza delle date. Due to possible variations decided by fair organisers, Palakiss is unable to guarantee confirmation of these dates


119


120


121


The World’s Number One Fine Jewellery Event Halls 3B & 3C • Hong Kong Convention & Exhibition Centre 21 – 25 September 2011

September Hong Kong Jewellery & Gem Fair

A world-class signature of style

Organiser UBM Asia Ltd 17/F, China Resources Building, 26 Harbour Road, Wanchai, Hong Kong Tel: (852) 2827 6211 Fax: (852) 3749 7310 To exhibit, please contact Sales Department, Jewellery Fairs, UBM Asia Tel: (852) 2516 1677 / 2585 6179 Fax: (852) 3749 7319 Email: salesjgf-hk@ubm.com

For further details, please visit our website www.JewelleryNetAsia.com

122


The

World’s Number One

Fine Jewellery Event

September

Hong Kong Jewellery & Gem Fair

19 - 23 September 2011

AsiaWorld-Expo • Hong Kong Diamonds, Pearls, Gemstones, Equipment and Packaging

21 - 25 September 2011 Hong Kong Convention & Exhibition Centre Fine Finished Jewellery

www.JewelleryNetAsia.com

UBM Asia Ltd 17/F, China Resources Building, 26 Harbour Road, Wanchai, Hong Kong Tel : (852) 2516 1677 / 2585 6179 Fax : (852) 3749 7319 Email : salesjgf-hk@ubm.com

123


ASIA’S BIGGEST International Mid-Year Jewellery

Fair

June Hong Kong Jewellery & Gem Fair 23 - 26 June 2011

Hong Kong Convention & Exhibition Centre Concurrent Event: Asia’s Fashion Jewellery & Accessories Fair – June

www.JewelleryNetAsia.com UBM Asia Ltd 17/F, China Resources Building, 26 Harbour Road, Wanchai, Hong Kong Tel :(852) 2516 1677 / 2585 6179 Fax :(852) 3749 7319 Email :salesjgf-hk@ubm.com

124


125


126


127


129


130


131


132


133


134


Thai. Una Compagnia, cinque Continenti Solo THAI vola non-stop dall’Italia alla Thailandia tutti i giorni da Roma o Milano, proponendo un esteso network di destinazioni in partenza dal piÚ moderno, tecnologico e funzionale Hub dell’Asia, lo straordinario Bangkok Suvarnabhumi Airport: 74 destinazioni con coincidenze immediate per offrire il massimo comfort ai passeggeri di tutte le classi.

135


15th - 20th Gen - Jan

21th - 25th Mag - May

2011

2011

10 th - 14th Set - Sep

5 th - 7 th Nov - Nov

2011

2011

SPECIAL OPENING ON WEEK-ENDS

ABBONAMENTO - 3 numeri l’anno SUBSCRIPTION - 3 issues per year B A R R A R E L’ A B B O N A M E N T O S C E LT O / YO U R S E L E C T E D S U B S C R I P T I O N

Abbonamento annuo (3 numeri) 1 year subscription (3 issue)

20 ITALIA/ITALY 30 EUROPA/EUROPE 50 EXTRA EUROPA/OUTSIDE EUROPE

NOME / NAME: DITTA / FIRM: INDIRIZZO / ADRESS:

CITTÀ / CITY:

NAZIONE / COUNTRY:

CAP / ZIP CODE: E-MAIL:

S C R I V E R E I DAT I I N S TA M PAT E L L O E I N V I A R E FA X A L N ° + 3 9 0 4 4 4 3 4 1 8 4 8 O P P U R E I N V I A R E U N A M A I L A i n f o @ p a l a k i s s t o re . c o m PLEASE COMPLETE YOUR DATA IN BLOCK LETTERS AND SEND FAX TO: +39 0444 341848 OR SEND A MAIL TO info@palakisstore.com

136

ESPOSITORE EXHIBITOR

RAPPRESENTANTE AGENT

DESIGNER

DETTAGLIANTE RETAILER

GROSSISTA WHOLESALER

BUYER

PRODUTTORE MANUFACTURER

PAGAMENTO / PAYMENT: DALL’ITALIA BANCA: UNICREDIT BANCA AGENZIA: VIA VITTORIO VENETO DOLO (VE) CIN: D ABI: 02008 CAB: 36081 C/C: 000040136238

DALL’ESTERO B A N K N A M E : U N I C R E D I T B A N CA B A N K A D R E S S : D O L O ( V E ) I TA LY BIC SWIFT: UNCRIT2BPQ5 IBAN: IT 91 D 0200836081000040136238


VJ Magazine - Maggio 2011  

VJ Magazine - Maggio 2011

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you