Issuu on Google+

Distribuzione Diretta - autorizzazione Del tribunale Di vicenza n. 1138 Del 21/11/2006 rilasciata a Palakiss s.P.a. - anno vi - n째16 Gennaio 2012. Prezzo 8,00 euro.


Vicenza Jewellery

1


VICENZA JEWELLERY È ANCHE ONLINE / VICENZA JEWELLERY IS ALSO ONLINE:

w w w. p a l a k i s s t o r e . c o m

SOMMARIO

10

16

48

4 5 10 16 20 28 34 38 40 48 58 60 64 72 84

Editoriale

28

Palakiss Tendenze 2012: reinventiamo il cerchio 2012 Trends: re-inventing the circle

AAA cercasi nuovo Artigiano AAA looking for a new ARTISAN

Congresso 2012 CIBJO Vicenza CIBJO Congress 2012

38

Preziosa Contemporary Jewellery Chianucci Maestri del Gioiello Master of Jewel

I Bijou della Fondazione Ferre’ Bijoux at Ferrè Foundation

Pensieri Preziosi 7, Gioielli d’Italia Pensieri Preziosi 7, Jewel of Italy

Moda, Tendenze, Sport e Motomondiale Fashion, Trends, Sports and MotoGP

Forme del Frammento Analogo Shapes of Analog Splinter

Il Gioiello Contemporaneo nell’Arte Sacra Contemporary Jewel in Sacred Art

Il gioiello da Uomo Trend in crescita Man’s jewels a growing trend

Bijou d’Autore 2011

64 2

Vicenza Jewellery

84

72


CONTENTS

88 90 92 90 96 114 100 102 106 107 108 110 114

Bijou d’Autore Menzione Speciale Special Citation Signature Bijoux 2011

I Gioielli Fisoro Fisoro Jewels

About J Gallery Novità a Palakiss News at Palakiss

Internazionalizzazione e Internazionalità Internationalization & Internationality

Fiere Orafe nel Mondo Jewellery Fairs around the World

IBERJOYA AMBERMART PORTOJOYA ISTANBUL Jewelry Show Bangkok Gems & Jewelry Fair

96

editore/editor: Palakiss s.p.a. Via dell’Oreficeria, 37 36100 VICENZA (Vicenza) Tel. 39 0444 341847 Fax 39 0444 341848

direttore responsabile editor in chief Filippo Bordignon

autorizzazione/authorization: Tribunale di Vicenza n. 1138 del 21/11/2006

progetto/project: Palakiss s.p.a.

redazione/editorial staff: Fabrizio Levo Nilva Maran Alessandro Scalvini Elena Segato Filippo Bordignon

grafica/graphics Matteo Donnini

abbonamenti annuali/annual subscription n. 3 numeri/issues Italia/ Italy 20,00 € Europa/Europe 30,00 € Altri/Other 50,00 €

pubblicità/advertising: Elena Segato Tel. + 39 0444 341847 vicenzajewellery@palakisstore.com

fotografie / photos www.flexline.it Fiera di Vicenza Francesca Canapa Fotografi CNA

stampa/print Graph s.n.c. - Pietracuta (RN) Tel. e Fax 0541 923738

tiratura/circulation 18.000 copie/copies

La pubblicazione o ristampa di articoli e immagini del giornale deve essere autorizzata per iscritto dall’Editore. Gli inserzionisti sono responsabili delle immagini e dei marchi pubblicati.

Vicenza Jewellery

3


Editoriale / Editorial Dagli eventi nel mondo della moda che hanno chiuso il 2011, è assolutamente evidente come la parola d’ordine per il prossimo 2012 sia “creatività”; creatività che non deve essere intesa solamente come strumento utilizzato dai designer ma anche, e talvolta soprattutto, da parte di chi acquista e indossa i prodotti. Questo atteggiamento dei consumatori ci porta a pensare come sia fondamentale creare uno stile che sia personale ma che, discorso valido soprattutto per i più giovani, possa diventare una sorta di segno di riconoscimento per il gruppo. Soprattutto per quanto riguarda il mondo dei preziosi, molto spesso i gioielli che vengono acquistati tendono spesso a rappresentare la persona e il suo stile di vita. Che si scelgano modelli ispirati allo storico splendore dei gioielli antichi, inestimabili, durevoli e di grande fascino, o che ognuno si crei una propria collezione di gioielli in oro con pezzi facili da indossare, dal design classico e sempre di moda, oppure di design contemporaneo, sarà comunque un gioiello perfetto, adatto allo stato d’animo e alla personalità di chi lo indossa. Un altro elemento che caratterizza l’acquisto dei preziosi in questo nuovo scenario di mercato, è il rapporto tra il consumatore ed il punto vendita; avere un proprio gioielliere di fiducia, con cui interagire e che sia in grado di consigliare secondo le esigenze effettive di ciascuno, può diventare un valore aggiunto al valore percepito del prodotto. Questi nuovi elementi di mercato ci suggeriscono nuovi percorsi di acquisto, che coinvolgono i diversi protagonisti del modello distributivo, creando nel contempo un contatto periodico con il proprio punto vendita di riferimento, che potrà quindi dare un consiglio relativamente alla scelta di questi acquisti “preziosi”.

Since the events in the fashion world, which closed in 2011, it is absolutely clear that the watchword for 2012 is the next “creative” creativity should not be seen simply as a tool used by designers, but also, and sometimes especially, by part of those who buy and wear products.This consumer behavior leads us to think that it is essential to create a style that is personal, but that discussion applies especially to the younger ones, can become a sort of sign of recognition for the group. Especially regarding the world of precious jewels that are often purchased often tend to represent the person and his lifestyle. Whether you choose models based on the historical splendor of ancient jewels, priceless, durable and of great charm, or that everyone creates his own collection of gold jewelry pieces easy to wear, classic design and always fashionable, contemporary design or , will still be a perfect jewel, suitable to the mood and personality of the wearer. Another element that characterizes the purchase of valuable in this new market scenario, is the relationship between the consumer and the store, have your own jeweler, to interact with and be able to advise you according to the actual needs of each, can become a value added to the perceived value of the product. These new elements of the market suggest new buying patterns, involving the various players in the distribution model, while making periodic contact with their reference point of sale, which can then give advice regarding the selection of these purchases “precious” .

4

Vicenza Jewellery


V I C E N Z A

-

I T A L Y

DELIVERY SHOW

w w w . p a l a k i s s t o r e . c o m

MEET THE IDEAL CENTRE FOR GOLDEN BUSINESS • 5 HALLS • 5000 SQUARE METERS • 18000 BUYERS • SHOP ON LINE 15000 CONTACTS A MONTH • ON-LINE CATALOGUE • MAGAZINES • PROMOTIONAL MAILS • FASHION SHOWS • EVENTS • OVER 20 INTERNATIONAL PARTNERSHIPS

WINTER

14 - 19 January 2012 th

th

SPRING 19 - 23 May 2012 th

rd

SUMMER

8 - 12 September 2012 th

th

FALL

10th - 12th November 2012

• 200 PARTNER COMPANIES • GOLD • SILVER • COSTUME JEWELLERY • GEMSTONES

V I C E N Z A

-

I T A L Y

Via dell’Oreficeria, 37 - 36100 Vicenza - Italy Tel. +39 0444 341847 - Fax +39 0444 341848 info@palakisstore.com palakiss.vicenza Vicenza Jewellery

palakiss.vicenza 5


Il mondo Palakiss Palakiss the wor ld

PALAKISS BUSINESS CENTER: • 5000 METRI QUADRATI • 200 ESPOSITORI • 5 SALE • 18.000 VISITATORI ANNUALI PALAKISS BUSINESS CENTER: • 5000 SQUARE METRES • 200 EXHIBITORS • 5 HALLS • 18.000 VISITORS ANNUALY

6

Vicenza Jewellery

ATTIVITÀ PROMOZIONALI: • SFILATE • SHOOTING FOTOGRAFICI • BARTER COLLABORAZIONE CON OLTRE 20 ORGANIZZAZIONI IN TUTTO IL MONDO PROMOTIONS: • FASHION SHOWS • PHOTO SHOOTS • BARTER EXCHANGE SERVICES WITH OVER 20 ORGANIZATIONS AROUND THE WORLD


V I C E N Z A

PALAKISS WEB PAGE: • ON LINE MAGAZINE • VIDEO PRESENTAZIONE BUSINESS CENTER • CATALOGO ESPOSITORI PALAKISS WEB PAGE: • ON LINE MAGAZINE • BUSINESS CENTER VIDEO PRESENTATION • EXHIBITORS CATALOGUE

-

I T A L Y

• CATALOGO ON LINE • ON LINE CATALOGUE • DESIGNERS LINKS

18.000 COPIE PER 3 EDIZIONI L’ANNO (DISTRIBUITE IN TUTTO IL MONDO) 18,000 COPIES AND 3 ISSUES A YEAR (GLOBAL DISTRIBUTION) CATALOGO ESPOSITORI EXHIBITORS CATALOGUE

PALAKISS Via dell’Oreficeria, 37 - 36100 Vicenza - Italy Tel. +39 0444 348003 341847 Fax +39 0444 279968 341848 info@palakisstore.com www.palakisstore.com -

Vicenza Jewellery

7


8

Vicenza Jewellery


VICENZA: “FIRST” “CHARM” “CHOICE” |

IL TARÌ | MADRID

GOLDEN

CORALS

Via Tironi, 12 - 80059 Torre del Greco NAVicenza Jewellery 9 Tel +39 081 8824201 - Fax +39 081 8820747 www.goldencorals.com goldencoral99@libero.it


Tendenze 2012:

reinventiamo il cerchio

Forme e formule del gioiello nel nuovo anno: trend dell’appariscenza consapevole Per quanto il tentativo di tracciare una linea comune nello stile di un periodo storico non possa che concedere spesso marginali digressioni estetiche, studiando i cataloghi dei principali brand internazionali dedicati all’universo del gioiello, emergono con sufficiente chiarezza alcune gustose considerazioni rispetto alle tendenze 2011. L’irrisolta crisi congiunturale infatti, non ha intimidito l’ispirazione dei designer, i quali si espongono con soluzioni ‘absolutely handmade’ assai peculiari sia per volume che per forma. Se le rotondità restano al top nella maggior parte delle scelte stilistiche sul mercato, è innegabile un tentativo condiviso di

reinventare il concetto di sfera, destrutturandone la sua stessa natura e pervenendo a complessi giochi visivi. Al dito di una signora dunque, è concesso il lusso di un oggetto anche appariscente ma motivato dall’intenzione di una spinta avanguardista. Ed è avanguardia appunto, pervenire a certi risultati tutt’altro che minimali, avendo finalmente metabolizzato l’esempio dell’arte africana per poi risalire attraverso i secoli fino ai colori accesi e le tinte acide degli eighties che furono la rivoluzione della graffiti art. Allora un bracciale, un orecchino o una collana, non

si limitano a risplendere in proposte importanti ma leggere da indossare: intendono raccontare la storia della loro fabbricazione, spiegare perché sia necessario il ritorno alla figura artigiana per riscoprire il fascino del dettaglio e sperare nel conio di nuove soluzioni formali. ‘Glamour’ sarà, sempre più compiutamente, sinonimo di conoscenza del proprio acquisto. La provenienza. La lavorazione. La storia della materia prima. L’ecosostenibilità alla base della produzione del marchio prescelto. Contenuto e manualità, dunque, irrinunciabili alleati per stupire senza eccedere, dando vita a un lusso che rischia su colori decisi (il rosa caldo, il verde islam e il violetto di certe pietre preziose) e intende far parlare di sè senza cadere nella rete di alcuni manierismi aristocratici. ‘Bello’ è, oggi più che mai, la possibilità di un business che sia tale sperimentando estetiche della contaminazione (indispensabile, nel mondo della globalizzazione totale) con ironia e inedite soluzioni per materiali antichi di millenni. Filippo Bordignon

10

Vicenza Jewellery


2012 Trends: re-inventing the circle

Forms & formulas of new year’s jewels: trend of the aware show-off

Although the try of a common line in the style of the historical times leaves very little to more talks about aesthetical topics and going through the catalogues of major world brands dedicated to jewellery, there are clear enough some tasteful considerations about 2011 trends. The not-yet-solved running chrisis did not stop designers’ inspirations, mainly showing new solutions like “all-handmade” and very peculiar for size and look. Though round forms remain in prime positions for market style purposes, we cannot deny the shared try for the reinvention of the sphere through its structural take-down and having new visual plays as results. A lady’s finger benefits then of a new luxury object, anyway on a new avant-garde basis; it is therefore actual avantgarde coming to results which are not minimal at all and have gone through the examples of African art, to then climb up through the centuries, vivid colours and the flu tones of the eighties which were the graffiti art revolution. A bangle, an ear-ring and a necklace do not just shine in important proposals but are light to carry and aim to tell the history of their own making and explain the return to the

role of the handicrafters, thus re-discovering the details’ fascination and the hope for new formal solutions. “Glamour” will be more and more equivalent to knowledge of one’s purchase. Origin, crafting, history of raw materials, environmental sustainability as base of the chosen brand, content and handcrafting are all undisputable allies to surprise with no eccess, thus creating a luxury risking with vivid colours (warm pink, Islam green, violet of some gem-stones) and wishes to be spoken about, without falling into the trap of some aristocrathical manierisms. “Beautiful” is now more than ever the chance for a business to be such through the aestethical experimentation of contamination (indispensable in the world of total globalization) with humor and new solutions for millennium old materials. Filippo Bordignon

Vicenza Jewellery

11


12

Vicenza Jewellery


Vicenza Fair “FIRST” 2012 - MY STAR by Graziella Paletta Designer, PAV. C/V 17

®

Love has an it alian hear t Vicenza Jewellery

w w w. g r a z i e l l a p a l e t t a . c o m

13


Juan Alfonso Dominguez

s.l.

Fabrica de Joyeria en Plata

C/14Pablo Picasso, 17 - 16235 INIESTA (Cuenca) - Tel y Fax +34967 579 014 Vicenza Jewellery info@juanalfonsodominguez.com - www. juanalfonsodominguez.com


Vicenza Jewellery

15


AAA cercasi nuovo artigiano Sembra difficile immaginare l’artigiano come un protagonista dell’economia della creatività. Oggi siamo entrati nell’economia della creatività in cui, per essere competitivi, è necessario inventarsi nuove idee, produrre significati che abbiano un valore per il consumatore finale, non semplicemente vendere oggetti. È chiaro che la classe creativa, identificata da molti studiosi come il motore dell’economia della creatività, sembra essere meglio attrezzata per questa sfida. Ma, paradossalmente, è proprio partendo dalle mani che possiamo trovare una nuova valorizzazione dell’artigiano nell’economia della creatività. Come? Cambiando il modo con il quale abbiamo interpretato sin qui l’artigianato, passando sostanzialmente, dall’hardware al software. Oggi questo saper fare costituisce un asset straordinario che può contribuire in modo significativo alla qualità del processo creativo. Solo chi ha queste conoscenze che derivano dall’uso delle mani può aiutare il designer a modificare e migliorare il progetto. Per passare dal progetto su carta a un prodotto di qualità c’è bisogno di molto software “artigiano”. Tuttavia per poter cogliere le sfide dell’economia della creatività il software artigiano ha bisogno di un aggiornamento. Deve mettersi in rete, aprirsi a un confronto sistematico con la creatività e dimostrarsi disponibile a sperimentare. Abbiamo bisogno di un nuovo artigiano.

Marco Bettiol - Ideatore del progetto

16

It seems hard to imagine the handcrafter as a main actor of the creativity economy. Today we entered the creativity economy, in which, being competitive means inventing new ideas, producing new meanings of value to the final consumer, not simply selling objects. It is clear enough that the “creative class”, identified by many experts as an economy engine, seems to be now in better shape for this next challenge. Can we re-start from our hands to add new value to the handcrafter in the creativity economy? And how? Just by changing the role interpretation from hardware to software. Right today, this know-how is of high value and may give its significant contribution to the standards of creativity process. Only those in possess of such hands-know-how may help designers in modifying and improving the project. Switching over from the project on paper to a quality product takes much handicraft software. However it also takes up-dating. He must navigate the web, open to confrontation and be available for experimentation. We need a new handcrafter.

Cristiano Segafreddo - Ideatore del progetto

Vicenza Jewellery

Arduino Zappaterra - Presidente Orafi CNA Vicenza


AAA CercasiNuovoArtigiano è un progetto sperimentale indirizzato a delineare i contorni della figura del nuovo artigiano. Il progetto, voluto da CNA Vicenza, ideato e realizzato da Fuoribiennale e Venice International University, nasce dalla volontà di costruire un network tra artigiani locali e mondo della creatività internazionale. Sono stati realizzati complessivamente 26 prototipi, ma quello che più conta è che il progetto ha consolidato una vera e propria fabbrica creativa. Dando vita a collaborazioni sistematiche tra designer e artigiani. Vi presentiamo qui una selezione di queste opere. (da “artigiani nell’economia della creatività” di Marco Bettiol)

NEW HANDCRAFTER WANTED is a pilot project aimed to outline his new skills. The project required by CNA Vicenza, implemented by Fuoribiennale and the Venice University, comes from the will of setting up a new network for new handcrafters to interact with the world of international creativity. A total of 26 prototypes were created, but what counts most is that the project established a genuine creative factory, living rise to systematic partnership between designers and artisans. We are herewith introducing a selection of masterworks (taken from “Handcrafters in the creativity economy” by Marco Bettiol)

PINS - Designer. Alberto Caiola - Artigiano: Arduino Zappaterra

LOREM IPSUM - Designer: Zaven - Artigiano: Eugenio Lovato e Arduino Zappaterra

Vicenza Jewellery

17


AAA looking for a new ARTISAN

ENERGY HARVESTER Designer: Merel Karhof - Artigiano: Eugenio Lovato e Arduino Zappaterra BOBY & BORLOTTO Designer: Matteo Cibic Artigiano: Arduino Zappaterra

MAKE IT - Designer: Zaven - Artigiano: Eugenio Lovato e Arduino Zappaterra

18

Vicenza Jewellery


PIVOT - Designer: Bethan Laura Wood - Artigiano: Eugenio Lovato e Arduino Zappaterra

HAPI/CAPITALISM - Designer: Andrea Magnani - Artigiano: Arduino Zappaterra

Vicenza Jewellery

19


Congresso 2012 CIBJO vicenza cibjo congress Fiera di Vicenza ospiterà il prossimo convegno di CIBJO, la World Jewellery Confederation, in concomitanza con la prossima edizione di VICENZAORO Charm, che avrà luogo a Vicenza, dal 19 al 23 maggio 2012. Il congresso riunirà le diverse commissioni della CIBJO e tratterà approfondimenti sugli aggiornamenti dei diversi vademecum, che stabiliscono le linee guida professionali da seguire. Nel corso dell’evento verranno presentati i famosi “libri blu” su diamanti, pietre colorate, perle, metalli e sui laboratori gemmologici. Prenderanno parte al convegno rappresentanti di importanti centri commerciali del settore, provenienti da oltre 40 paesi del mondo. “È un privilegio essere ospitati dalla Fiera di Vicenza – afferma Gaetano Cavalieri, presidente della CIBJO – non solo in quanto la Fiera rappresenta uno dei centri nevralgici del commercio internazionale dei preziosi, ma per l’impegno che essa garantisce nei confronti degli interessi generali del nostro business”.

Il Dott. Roberto Ditri, Presidente della Fiera di Vicenza, afferma: “Fiera di Vicenza è un’importante sostenitrice della CIBJO The World Jewellery Confederation da molti anni. In quanto organo dedicato a promuovere gli interessi del business del gioiello, il supporto di Fiera di Vicenza per CIBJO è una naturale estensione della nostra missione strategica” – e conclude dicendo – “Il nostro obiettivo è quello di fornire una piattaforma commerciale, intellettuale e strategica su cui l’industria della gioielleria in Italia e in tutto il mondo si evolve e cresce. CIBJO è un alfiere in tutte queste aree e lo svolgimento del Congresso CIBJO 2012 in collaborazione con la nostra fiera VICENZAORO Charm arricchirà entrambi gli eventi”.

20

Vicenza Jewellery

Fiera di Vicenza will host the next CBJO Convention, World Jewellery Confederation during the next exhibit Vicenza Oro Charm, next May 29th through 23rd , 2012. The Convention will have the different commissions meet together and go through the several up-dates of the various vademecums of the professional guide-lines. During the event, the famous “blue books” about diamonds, colour-stones, pearls, metals and gemolocical labs, will be introduced.

Representatives of important commercial centres of this branch from over 40 countries will take part to the convention. “It is a privilege being hosted by Fiera di Vicenza, not only because it represents a sensible centre of the international jewellery trade, but also for the engagement it grants for the general interests of our business” said Mr Gaetano Cavalieri, CIBJO President. Mr Roberto Ditri, President of Vicenza Fair Grounds, adds: “Vicenza Fair Grounds has been an important supporter of CIBJO-World Jewellery Confederation for many years. In its role dedicated to promote the interests of jewellery business, Vicenza Fair Grounds support to CIBJO is a natural extension of our strategic mission” – and the conclusion – “Our target is providing a commercial, intellectual and strategic platform on which the Italian jewellery industry may evolve and grow. CIBJO play a major role in these areas and the 2012 CIBJO Convention in co-operation with our fair VicenzaOro Charm will enhance both of the events.”


Vicenza Jewellery

21


22

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

Presenti a PALAKISS - Ufficio 305-307

23


Via Genova, 10/E 52100 Arezzo Tel. 0575 299701 Tel e Fax 0575 299303 giulianoargento@ntc.it 24

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

25


FEMAR SRL 1229 AR Loc. Manciano 46\G 26 5 2 0 4 3 C A S T I G L I O N F I O R E N T I N O ( A R ) I TA L I A p h o n e + 3 9 0 5267 5 Vicenza 6 5 3 2 3 Jewellery 9 - fa x + 3 9 0 5 7 5 6 5 3 2 9 8 i n fo @ fe m a r s r l . i t


Collezionali TUTTI!!!

DOLCETTI

CUCCIOLINI FAST FOOD GRAND PRIX

FEMAR SRL Loc. Manciano46\G - 52043 Castiglion Fiorentino - Arezzo - Italia +39 0575 653239 phoneVicenza - +39 0575 653298 Jewellery 27fax femarsrl@libero.it - info@femarsrl.it


Preziosa contemporary jewellery Le Arti Orafe, scuola interamente dedicata alle arti orafe, ha presentato a Firenze, lo scorso ottobre, due manifestazioni: La prima: MONOLOGO, una personale di Mari Ishikawa, un’artista che ha saputo cogliere alcuni aspetti della sua cultura di origine, quella giapponese, per creare uno stile moderno impregnato da simboli di classicità. Il tema ricorrente di questa personale è la natura, osservata e riprodotta nella sua ciclicità. I gioielli presentati sono delle vere e proprie sculture. La seconda: PREZIOSA YOUNG, una mostra nata nel 2008 da un’idea di Giò Carbone per promuovere il lavoro di giovani designer/orafi e le innovazioni tecniche e formali della gioielleria contemporanea. 178 i partecipanti, tra i quali sono stati selezionati 30 finalisti, tra cui una giuria di esperti ha scelto gli otto designer emergenti, le cui opere sono qui presentate. Questi i designers: Dana Hakim (Israele/Italia), Sam Hamilton (Irlanda), Hanna Hedman (Svezia), Lisa Juen (Cina), Heejoo Kim (Corea del Sud), Seul-Gi Kwon (Corea del Sud), Marie Pendariès (Spagna), Elena Ruebel (Germania).

Dana Akim. My Four Guardian Angels. Brooch, 2010

Arti Orafe, a school fully dedicated to jewels craftmanship, presented two events in Florence last October: First: MONOLOGO, personal exhibit of Mari Ishikawa, an artist who was able to pick-up some aspects of his own original Japanese culture, in order to create a modern stile marked by classical emblems. His main topic is nature (NDT: non conosco I suoi prodotti; a Voi eventualmente di usare “wildlife” nel caso per natura si intenda flora e fauna oltre ai paesaggi) observed and reproduced in its own time revolving. Displaied jewels are actual scultpures. Second: PREZIOSA YOUNG, show born in 2008 by Giò Carbone to promote works by young jewel designers and technical/formal innovations in contemporary jewellery. 178 participants merged 30 finalists, among whom the jury selected 8 relevant designers, whose masterworks have been presented. Here the names of the eight winners: Dana Hakim (Israele/ Italia), Sam Hamilton (Irlanda), Hanna Hedman (Svezia), Lisa Juen (Cina), Heejoo Kim (Corea del Sud), Seul-Gi Kwon (Corea del Sud), Marie Pendariès (Spagna), Elena Ruebel (Germania).

Lisa Juen I Make You Look Pretty Brooch, 2010

Laser cut stainless steel, cubic zirconia, LED, LED screen, battery box, light switch, cable

28

Vicenza Jewellery

Mari Ishikawa Parallel world spilla, 2011, Firenze Preziosa


Elena Ruebel Untitled Necklace, 2009 Porcelain, glass, silver, silk

Sam Hamilton Boom Brooch, 2010 Silver, string and steel pinback

Seulgi Kwon Cell12 Pendant, 2010 Silicone, pigment, sterling silver, thread

Marie Pendariès Nº19.325556/81.224167 Brooch 2010 Credit card, silver

Heejoo Kim Vital sign_2 Brooch, 2010 Enameled copper, leather

Vicenza Jewellery

29


Preziosa contemporary jewellery Mari Ishikawa, Monophony collana, 2011 Firenze Preziosa

Mari Ishikawa, Moonlight Shadow 2 collana, 2011 Firenze Preziosa

Mari Ishikawa, Moonlight Shadow 3 collana, 2011 Firenze Preziosa

Mari Ishikawa, Moonlight Shadow collana, 2011 Firenze Preziosa

30

Vicenza Jewellery

Hanna Hedman “What you tell is not always what you have experienced� Necklace, 2010 Oxidized silver, powder coated copper and paint


Vicenza Jewellery

31


32

Vicenza Jewellery


IL TULIPANO

La Chianicella, 28 - 52100 Ceciliano (AR) info@iltulipano.it Tel. 0575 320910 - Fax 0575 320859 Vicenza Jewellery

33


Chianucci La società CHIANUCCI MAURIZIO SRL opera dal 1973 nella produzione e vendita di catene vuote fatte a mano, sia per il mercato italiano che per il mercato estero, avvalendosi della collaborazione dei propri addetti interni, oltre ai vari artigiani di semilavorati. La continua ricerca di nuovi modelli per adattarsi al mercato in continua evoluzione, ha permesso alla società di sviluppare nuove collezioni, cercando di poter soddisfare la propria clientela, seguendo le tendenze della moda. La collezione attuale è in ARGENTO, ORO 18 KT E ORO 14 KT di alta qualità, con particolare attenzione alle rifiniture; abbiamo inoltre all’interno anche il laboratorio galvanico per poter effettuare i vari processi di galvanizzazione sui nostri prodotti (rodiatura, argentatura, doratura a flash, passivazione). Qualità ed originalità sono i fattori su cui la società ha fondato il proprio successo: il marchio 340 AR è sinonimo di garanzia per i prodotti realizzati.

The firm Chianucci Maurizio Srl was founded in 1973. It produces and sells hollow hand made chains, both in gold and in silver, for the italian and foreign market, this is possible thanks to the collaboration of more experts people of the firm and some artisans of semifinished products. The continuos research of new shapes and models to follow the market evolution, has allowed the firm to develop new collection to satisfy international customers and follow the fashion trends. The present collection includes silver, gold 18 KT and 14 KT of high quality, with special care taken in the details. We have the galvanic laboratory also, for to make the rhodium plated, the silver plated, gold plated. Quality and originality are points in which the firm has founded its success: the 340 AR trademark is the symbol of guarantee for its manufactured products.

34

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

35


36

Vicenza Jewellery

foto di Andrea Scartoni


37 Vicenza Jewellery

37


3a edizione

maestri del gioiello Premio Jacopo da Trezzo

Antonietta Cazzaniga

Si è conclusa molto positivamente la mostra “Maestri del Gioiello”, 3° Esposizione di Artigianato Artistico Orafo di Qualità che si è tenuta dal 7 al 10 Ottobre 2011 alla Palazzina Liberty nel centro di Milano, indiscusso capoluogo della moda a livello internazionale. “Maestri del Gioiello”, ideata e promossa dall’Associazione Culturale e Artistica Iperbole con il supporto organizzativo di Eventi doc di Myriam Vallegra, è patrocinata da Comune di Milano, Provincia di Milano e Regione Lombardia. “Maestri del Gioiello” è un evento importante e significativo per il settore dell’alta oreficeria artistica e per gli appassionati del gioiello d’arte ed è, fin dalla prima edizione, la prima grande mostra nella città di Milano e nel suo hinterland specifica esclusivamente sul gioiello d’arte di alta oreficeria artigiana. Anche in questa edizione, molti maestri presenti alla mostra hanno partecipato al concorso per il premio Jacopo da Trezzo. Il tema del concorso di quest’anno era: “Un gioiello per una donna del Risorgimento Italiano - Dai valori del Risorgimento fino ad oggi, un gioiello per donne intraprendenti di ogni tempo”. Il gioiello che ha ricevuto il maggior numero di voti da parte dei visitatori è stato “Il volo del Tricolore” di Fabio e Giampiero Verna di Verna Oro di Pescara. A loro è stata attribuita la medaglia in argento con l’effigie di Jacopo da Trezzo. Il Premio che, invece, ha avuto il maggior numero di voti da operatori del settore cha hanno visitato l’evento è stato “Alla madre della Patria” di Capossela Creazioni di Luciano Capossela.

Contessa - Lamblin-gioielli

Girocollo - Torso Castelli

Alla Madre della Patria - Capossela 38

Vicenza Jewellery


3 rd ediTION

Jewels Masters Jacopo da Trezzo Prize

Il volo del Tricolore Verna

Alchimia

Fabrizio Di Cori

Positive finals for the exhibit “Jewels Masters – 3rd expo of Quality Art Handicraft Jewellery”, which took place from 7th until 10th October at Palazzina Liberty in downtown Milan, undisputable home-town of international fashion. “Jewels Masters” set-up and promoted by Associazione Culturale ed Artistica Iperbole of Milan, with organizational contribution by Eventi Doc by Myriam Vallegra, was under patronage of Milan Townhall, Milan Province and Region administrations. “Jewels Masters” is an important and significant event in the branch of high-end art jewellery and for jewellery aficionados; ever since the first edition, it is also considered to be the most important show of this kind for Milan and its area, specifically for the art jewels of high-end handicraft. Also for this edition, many masters took part to this edition of the contest “Jacopo da Trezzo Prize”. Main theme for this year’s contest was: “A Jewel For a Lady of the Italian Risorgimento” – from those times values till today, a jewel for all-times enterprising ladies. Best voted by visitors jewel was “Il Volo del Tricolore” by Fabio & Giampiero Verna of Verna Oro, Pescara. They were assigned the silver medal with Jacopo da Trezzo emblem. Best voted by branch operators was instead “Alla Madre della Patria” by Capossela Creations of Luciano Capossela.

Regina dei colori - Perinelli-gioielli Vicenza Jewellery

39


i bijou della fondazione

Bijoux at

ferre’ Foundation

La Fondazione Gianfranco Ferrè, una realtà-simbolo del mondo della moda, ha presentato alla recente edizione di Valenza Gioielli una serie di abiti preziosi e una selezione di bijou tratti dal suo archivio storico, creati da Gianfranco Ferrè e che sono testimoni dell’amore e della passione dello stilista per i materiali e le lavorazioni preziose, per il decoro dell’abito, per il gioiello e l’accessorio.

Gianfranco Ferrè Foundation, a reality emblem of fashion’s world, has recently shown a series of precious dresses and a series of bijoux at the recent edition of Valenza Gioielli Exhibit; all were created by Gianfranco Ferrè and are a witness of stylist’ s love and passion for the materials and crafting of precious objects, for dresses decoration, for jewels and accessories.

40

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

41


42

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

43


44

Vicenza Jewellery


45 Vicenza Jewellery

45


NDC MILANO

NDC MILANO s.r.l. Via T. Torri, 12/14 52100 AREZZO Tel. +39 0575 324479 www.ndcmilano.eu

46

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

47


Pensieri preziosi 7 gioielli d’italia

Linguaggi e tendenze nel gioiello contemporaneo italiano - Oratorio di San Rocco - Padova La settima edizione di Pensieri Preziosi, si è tenuta da novembre 2011 a gennaio 2012 all’Oratorio San Rocco di Padova. Pensieri Preziosi è una rassegna che si è internazionalmente affermata ed è considerata un punto di riferimento della gioielleria d’arte europea. Dopo aver indagato diverse scuole europee e singoli artisti, l’esposizione di quest’anno costituisce un ulteriore omaggio di Padova al 150° anniversario dell’Unità d’Italia, che suggerisce il tema ispitatore alla mostra dal titolo Gioielli “d���Italia” - linguaggi e tendenze nel gioiello contemporaneo italiano. La mostra, in collaborazione con AGC (Associazione Gioiello Contemporaneo), presenta 15 artisti italiani che permettono di scoprire e conoscere le nuove tendenze del gioiello contemporaneo nel nostro Paese. Si tratta di Fernando Betto (1961), Adrean Bloomard (1966), Patrizia Bonati (1964), Lucia Davanzo (1954), Elisabetta Duprè (1967), Anna Fornari (1965), Maria Rosa Franzin (1951), Simonetta Giacometti (1956), Lisa Grassivaro (1978), Eugenia Ingegno (1981), Rita Marcangelo (1965), Maurizio Stagni (1958), Fabrizio Tridenti (1962), Barbara Uderzo (1965), Stefano Zanini (1964).

giacometti

uderzo

maria rosa franzin

48

duprè

Vicenza Jewellery


Pensieri preziosi 7 jewels of italy

Languages and trends of the contemporary Italian jewel - Oratorio San Rocco, Padua The seventh edition of Pensieri Preziosi took place from November 2011 to January 2012 at Oratorio San Rocco In Padua. Pensieri Preziosi is an exhibit which gained international fame and is now considered a landmark in the European art jewellery. After exploring several European schools and artists, this year’s exhibit a further tribute of Padua to the 150th anniversary of Italian Union, thus suggesting the inspiration theme of the show, titled: Jewels of Italy – languages and trends of Italian contemporary jewel. The exhibit, in collaboration with AGC (Association of Contemporary Jewellery), introduces 15 Italian artists who allow to discover and meet new trends of the contemporary jewels in our country. Participants: Fernando Betto (1961), Adrean Bloomard (1966), Patrizia Bonati (1964), Lucia Davanzo (1954), Elisabetta Duprè (1967), Anna Fornari (1965), Maria Rosa Franzin (1951), Simonetta Giacometti (1956), Lisa Grassivaro (1978), Eugenia Ingegno (1981), Rita Marcangelo (1965), Maurizio Stagni (1958), Fabrizio Tridenti (1962), Barbara Uderzo (1965), Stefano Zanini (1964).

maurizio stagni

ingegno

bettoo

Vicenza Jewellery

49


pensieri I materiali impiegati dai 15 artisti presenti, ciascuno dei quali presenta otto opere, di cui tre recenti, sono i più disparati: dai metalli classici dei gioielli tradizionali come oro e argento, a metalli meno usuali e pregiati quali acciaio, ottone, rame, ferro; accanto corallo, smalti, zirconi, perle, ma anche plexiglas, poliuretano espanso, vetro, silicone, pigmenti, cuoio, materiale plastico, tessuti fino ad arrivare all’utilizzo di objet trouvé quali nidi di vespe, legno, caucciù, terra e persino una pianta grassa e il cioccolato. 15 artisti orafi, 15 diverse interpretazioni, 15 linguaggi, tutti accomunati dalla ricerca per la creazione di opere d’arte da indossare.

dorea

davanzo

grassivaro

zanini

50

Vicenza Jewellery

marcangelo


preziosi Materials used by present artists, each one introducing 8 works, of which 3 recent ones, are varied and include traditional metals such as gold and silver, but also some less usual and precious like brass, copper, steel, iron, matched with coral, pearls, enamels, zirconia, plexiglass, polyurethane, glass, silicon, pigments, leather, plastics, tissues and even findings like wasp hive, wood, rubber, ground and chocolate. 15 artists, 15 different interpretations, 15 languages, all together for the research of masterworks to be worn on.

bonati

bloomard

fornari

tridenti

Vicenza Jewellery

51


52 52

Vicenza Jewellery


PALAKISS PERLA 319

+39.0575.25.19.63 - info@morinigioielli.it

VICENZAORO G 1606

Vicenza Jewellery

53


54

Vicenza Jewellery


55 Vicenza Jewellery

55


Gold PENTAGOLD S.r.l

YOUR OFFICE IN ITALY

via Paolo da Cannobio, 5 - 20122 Milano 56 telVicenza 0039Jewellery 02 860235 - fax 0039 02 72001369 - info@ pentagold.it


Vicenza Jewellery

57


Moda, Tendenze, Sport e motomondiale Il mondo dello sport, ha rappresentato da sempre con i suoi testimonial, proprio per la loro carica di positività e di entusiasmo, un veicolo di promozione fantastico per la promozione di prodotti nei più diversi settori merceologi, in tutto il mondo. Lo sportivo è da sempre, il testimonial per eccellenza; la maggior parte delle persone (quindi dei consumatori), vede negli sportivi una immagine di riferimento, un obbiettivo da raggiungere, uno stile di vita da imitare. Questi parametri portano le aziende ad associare la propria immagine ed i loro prodotti, al mondo dello sport come sponsor, o addirittura associandoli all’immagine specifica di uno sportivo.

Ovviamente i diversi sport, così come i diversi soggetti, si prestano in maniera differente a trasmettere un determinato messaggio ai consumatori, associando al prodotto o servizio, una “percezione” di valore, che va poi ad influire sulle scelte d’acquisto dei consumatori. Dalla pasta alla cioccolata, dalle calzature ai prodotti per la colazione, dai servizi telefonici ai servizi bancari, la comunicazione è piena di questi esempi, che indubbiamente sono di stimolo e di impulso per le scelte dei consumatori. In una delle accezioni più diffuse, GILLETTE utilizza l’immagine dello sport, per associare le prestazioni dei prodotti per l’igiene personale al concetto di performance sportiva. In particolare il mondo del “lusso” utilizza la comunicazione indotta di alcuni sport e dei loro rappresentanti, per fissare nei consumatori una associazione tra marchio (brand), prodotto e stile di vita.

58

Vicenza Jewellery

Non parliamo solo dei grandi sponsor che legano i marchi dei carburanti al mondo della formula 1 e del moto mondiale (e dei loro protagonisti), ma sono di attualità le associazioni del moto mondiale e della formula 1, con i marchi dell’abbigliamento, della gioielleria e orologeria, di auto e moto che già per le caratteristiche stesse dei prodotti, parlano di esclusività. Gli sportivi di questi contesti con la loro immagine, raccontano storie di vita intensa, di performance estreme, di vita fuori dalle regole quotidiane, di evasione dagli schemi. Acquistare un prodotto o un marchio che associa il consumatore ad uno sportivo di questi sport, è un modo per provare delle sensazioni, per entrare in un sogno, per vivere al limite. Da tempo il mondo della moda si è legato a quello delle moto: Roberto Cavalli che disegna Ducati, Fendi, Gucci, Moschino che disegnano caschi e abbigliamento. Questi sono solo alcuni dei segnali di come la moda, il lusso e lo sport vadano di pari passo, di come lo sport e gli sportivi rappresentino per i consumatori una immagine di riferimento, un modello di vita e di consumo, di come lo sport sia diventato sempre di più un veicolo per raggiungere in maniera efficace, con la sua forza comunicatrice, molti segmenti di mercato e quote di consumatori.


Fashion, Trends, Sports and MotoGP The world of sports, has always represented with his testimonials, because of their positive charge and enthusiasm, a great promotional vehicle for the promotion of products in various sectors, all over the world. The racing has always been, the spokesman par excellence, with the majority of people (than consumers), seen in a sports and athletes, a reference image, a goal to reach, a way of life to imitate. These parameters lead companies to associate their image and their products, the world of sport as a sponsor, or even associated with the image of a specific sport. Obviously the different sports, as well as different subjects, lend themselves differently to convey a certain message to consumers, combining the product or service, a “perception” of value, which must then be to influence the purchasing decisions of consumers. From pasta to chocolate, from shoes to breakfast items, from telephone services to banking, communication is full of such examples, which undoubtedly an inspiration and impetus for consumer choices. In one of the most common meanings, Gillette uses the image of sport, to match the performance of the products for personal hygiene to the concept of sporting performance. In particular the world of “luxury” uses communicationinduced in some sports and their representatives, to

establish an association between the brand in consumers (brand), product and lifestyle. We speak not only of the great sponsors that bind the trademarks of fuels to the world of Formula 1 and motorcycle world (and their actors), but the associations of the current motorcycle world of Formula 1, with the brands of clothing, the jewelry, cars and motorcycles that have the same characteristics of products, talk about exclusivity. The contexts of these sports with their image, they tell stories of a rich life, for extreme performance, the everyday lives outside the rules, to escape the box. Buy a product or a brand that consumers associate with a one of these sports, is a way to test the feelings, to enter into a dream, to live on the edge. For some time the world of fashion is linked to that of motorcycles: Ducati drawled by Roberto Cavalli, Fendi, Gucci, Moschino draw helmets and clothing. These are just some of the signs of how the fashion, luxury and sports go hand in hand, how sports and athletes for consumers represent a reference image, a lifestyle and consumption, as the sport is increasingly become a vehicle to reach effectively, with its strong communicator, and shares many market segments of consumers.

Vicenza Jewellery

59


Forme del frammento analogo Elviro Di Meo e Antonio Rossetti. Forme del frammento analogo: una mostra in cui vengono esposte quaranta opere, in cui il design diventa gioiello. Gioielli che vengono esposti insieme a bozzetti inediti, testi, disegni e schizzi, nella Galleria laRinascente di Padova. Una mostra che rientra nel programma del RAM – Ricerche Artistiche Metropolitane, il contenitore culturale che si propone di approfondire le forme espressive della contemporaneità. Per Mirella Cisotto Nalon, curatrice della mostra nei gioielli di Di Meo e Rossetti “cubi, sfere, cilindri, moduli vari si aggregano l’un l’altro sovrapponendosi in composizioni ardite ma pur sempre lineari ed essenziali, chiare e pulite. Il lavoro parte da uno schizzo, quindi la forma si delinea, prende corpo e identità in un processo che potrebbe anche non avere fine, ma che poi si coniuga con la materia scelta, con l’emozione di un colore, dando concretezza e contenuto all’idea che divengono perciò vere e proprie metafore di storie diverse. La ricerca si carica di contenuti storico-filosofici indagando il significato del dualismo tra finito e infinito, tra il profondo e il nascosto, l’essenza dell’essere e l’apparente.” Lo studio dei due architetti parte frequentemente dal concetto di “frammento” considerato come elemento analogo al tutto. Una delle serie di gioielli s’ispira in particolare al giardino veneziano di Palazzo Querini Stampalia di Carlo Scarpa: Omaggio a Carlo Scarpa. L’Architettura oltre il segno.

60

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

61


Shapes of analog splinter Elviro di Meo and Antonio Rossetti – Shapes of analog splinter: a show in which 40 masterworks are displaied and in which design becomes jewel. Jewels are shown together with a collection of unpublished drawings, texts, designs and sketches at Galleria LaRinascente in Padua. This show is part of RAM programme – Metropolitan Art Researches, the cultural container acting to go deeper through the expression ways of contemporarity. The curator of the jewellery exhibit Di Meo & Rossetti, Mrs Mirella Cisotto Nalon said “ cubes, spheres, cylinders, and others, come together in original and daring shapes, yet linear and essential, clear and clean. The works start from a sketch, from which the form creates itself in its body and identity in a virtually endless process, though bound to the chosen materials, with the emotion of colours, thus giving concreteness and content to ideas, which then become true metaphors of different stories. The research loads itself with historical and philosophical contents detecting the meaning of dualism between ended and endless, between deep and hidden, the core of being and looking”. The study by two architects, often starts from the concept of “fragment” considered as element related to all. One of the jewels series particularly takes its inspiration from the venetian garden of Palazzo Querini Stampalia by Carlo Scarpa: Tribute to Carlo Scarpa. Architecture over the sign.

62

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

63


Il Gioiello Contemporaneo nell’Arte Sacra L’associazione Gioiellodentro porta il gioiello nella contemporaneità. La mostra è un viaggio dentro la sacralità dei 19 artisti che hanno espresso, tramite la materia, il proprio pensiero nei confronti del loro credo, che ha preso forma in anelli, collane, spille e pendenti. I gioielli esprimono appieno la sensibilità di ogni artista, sono esplosioni di concetti dove la sacralità, il ponte che collega l’uomo a Dio tramite le sacre scritture, è espressa con tutta la sua potenza. I gioielli hanno un duplice valore sia simbolico sia descrittivo, perché il simbolismo fa parte anche della nostra cultura contemporanea. Francesca Canapa, curatrice della mostra, afferma: penso che il gioiello contemporaneo sia uno strumento fortemente espressivo ed efficace per esprimere in termini contemporanei filosofie, suggestioni e pensieri.

Artisti partecipanti ALESSANDRO BEAN, CHIARA CONSOLINI, ELIANA NEGRONI, EMILIANA FERRARI, ENRICO BOVO, ENRICO CABERLON, FLAVIA FENAROLI, FRANCESCA CANAPA, FRANCESCA GABRIELLI, GIOVANNA BITTANTE, HEIDEMARIE HERB, LUIGI MARIANI, MAURA BIAMONTI, ORIETTA BOME’, RENATA DAL PRA’, SABRINA BOTTURA, VALERIA PAPPALARDO, VESNA KOLOBARIC e ZERO 3 Emiliana Ferrari - God Save

64

Vicenza Jewellery


Contemporary Jewel in Sacred Art Gioiello Association brings the jewel into contemporary times. The exhibit is a trip through the sacred of 19 artists who expressed the thoughts of their belief by means of the matter, which materialized into rings, neck-laces, and pendants. Jewels do fully express the sensitivity of every artist and are actual explosions of creativity, whereas the sacred, acting as the bridge between man and Good through the sacred texts, is at its utmost. Jewels have dual value, both symbolic and descriptive, since symbolism is also part of our contemporary culture. Mrs Francesca Canapa, curator of the exhibit comments: “I think the contemporary jewel is a strongly expressive and efficient mean to express philosophies, impressions and thoughts in contemporary terms.

Chiara Consolini ALL’UNIVERSO CHIEDI CREDI RICEVI 55 57

Francesca Canapa - Essere o noN ESSERE

Participants ALESSANDRO BEAN, CHIARA CONSOLINI, ELIANA NEGRONI, EMILIANA FERRARI, ENRICO BOVO, ENRICO CABERLON, FLAVIA FENAROLI, FRANCESCA CANAPA, FRANCESCA GABRIELLI, GIOVANNA BITTANTE, HEIDEMARIE HERB, LUIGI MARIANI, MAURA BIAMONTI, ORIETTA BOME’, RENATA DAL PRA’, SABRINA BOTTURA, VALERIA PAPPALARDO, VESNA KOLOBARIC e ZERO 3 

Photos by: FRANCESCA CANAPA

Silva Moschemi Piero Graser tempio E Trinita’

Vicenza Jewellery

65


Il Gioiello Contemporaneo Contemporary

Sabrina Bottura RE LIQUUS

Orietta Bomä - S.Giorgio e il Drago

francesca gabrielli - SURSUM CORDA

Vesna Kolobaric’ - CONFESSION

66

Vicenza Jewellery

Enrico Bovo - Pecten pilgrimea

Heidemarie Herb - UNTITLE


nell’Arte Sacra Jewel in Sacred

Enrico Caberlon GOD..OOOHHH

Renata Dal Prà - REPERTO

Valeria Pappalardo Io sono l’alfa e l’omega, il principio e la fine

Art

Alessandro Bean IL SANGUE DI CRISTO

Flavia Fenaroli - MIROIR NOIR

Maura Biamonti ESSENZA

Eliana Negroni - SACROreSPIRO

Vicenza Jewellery

67


68

Vicenza Jewellery


www.lipplus.it

cell. 0039 340 4832949 Vicenza Jewellery

69


70

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

71


Il gioiello da uomo trend in crescita Uno dei gioielli che sta registrando un trend in crescita è il gioiello maschile. Mai come oggi il gioiello da uomo vive un momento di gloria assoluta; un gioiello acquistato per celebrare dei traguardi professionali, o perché conquistati da un design particolare e da materiali preziosi, per affermare al massimo la propria personalità. L’accessorio maschile per eccellenza è da sempre l’orologio, ma la gioielleria propone oggetti preziosi ed eleganti per gusti decisi e maschili. E troviamo pratici portachiavi, elegantissimi gemelli e bracciali tennis con diamanti neri. Gioielli preziosi ma dichiaratamente maschili, adatti ad ogni occasione.  L’uomo elegante presta attenzione ai dettagli e sa scegliere accessori tradizionali senza essere banale. Le proposte delle grandi marche della gioielleria sono di grande aiuto nella scelta: Gemelli, bracciali, portachiavi, collier ferma soldi e piastrina, collane, attuali e dinamici.

Romeo & Romeo

CHIMENTO - Square

CHIMENTO - SPEED

Romeo & Romeo

BARAKà

CHIMENTO - TETRICO

72

Vicenza Jewellery

BARAKà


Man’s jewels a growing trend One jewel with growing trends is man’s. Never like now man’s jewels are through a glorious moment; jewels are bought for professional celebrations, for their particular design or precious metals or for stating the utmost of one’s personality. Man’ s accessory of excellence is the watch, but jewellery now proposes precious and elegant objects for firm male tastes. We then find practical key-holders, most elegant cuff-links and tennis bracelets with black diamonds. Precious jewels but very male and suitable to any occasion. The elegant man cares for details and is capable of choosing traditional not banal accessories. High trade-mark products help to the choice: cuff-links, bracelets, key-holders, money-holders, neck-laces, all current and dynamic.

BARAKà

FOPE FOPE

Romeo & Romeo BARAKà

Romeo & Romeo

CHIMENTO - SABLIER

Vicenza Jewellery

73


Il gioiello da uomo Man’s jewels BARAKà

BARAKà

Il gioiello da uomo, il perfetto regalo che dura nel tempo, che sottolinea un legame e porta alla memoria, anche dopo molto tempo, momenti meravigliosi vissuti insieme o occasioni speciali della propria vita. Spesso, il primo vero acquisto importante di un uomo giovane e dinamico, che delinea con sempre maggiore chiarezza il proprio stile e si differenzia dagli altri: il mondo maschile non si tira indietro se c’è da spendere un po’ per un oggetto destinato a un evento indimenticabile Il gioiello da uomo può essere declinato in diversi materiali: se per l’uomo giovane  e sportivo i materiali perfetti sono argento e metallo, i modelli più eleganti non trascurano l’oro bianco e rosa. Linee pulite, moderne e maschili,  una vera e propria dichiarazione di stile.

BARAKà

BARAKà

Male jewels, the perfect long-lasting gift, underlines and brings back to memory wonderful moments also after long time, moments of life-sharing and special occasions of our life. Very often the first and important purchase by a young and dynamic man marks his own style making himself different from anyone else; males do not hold back for an expensive object to celebrate something unforgettable. Male jewel can be made of different materials: for sporting young men, the perfect materials are silver and steel, whereas more elegant models are made of white and pink gold, with clean, modern lines as a real styling declaration.

Romeo & Romeo

Romeo & Romeo

Romeo & Romeo

74

Vicenza Jewellery

NOMINATION


Vicenza Jewellery

75


G

and S srl Via Vittorio Veneto, 95 - 52100 Arezzo - Tel. 0575 350744 - Fax 0575 353050 - g-and-s@aruba.it 76

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

77


yesterday...

today...

PALAKISS UFFICI 165-166 PALAKISS OFFICE 165-166

COAR GROUP

56AR

- COAR S.p.A. Strada E, 32 Località San Zeno, 52100 Arezzo (Italy)

78

- C.D.I. S.p.A. Strada E, 32 Località San Zeno, 52100 Arezzo (Italy)

- CD2 S.r.l Località Ponte alla Chiassa, 133 52100 Arezzo (Italy) Tel. +39.0575.362.557 Fax +39.0575.362.661

Jewellery 78 Vicenza MANUFACTURERS OF SILVER CHAINS FINISHED, BY METER AND FANCY JEWELLERY IN SILVER 925‰


© www.PolskaBizuteria.pl

Palakiss office n. 300 Pracownia Z³otnicza Chojnacki Wojciech, 83-110 Tczew, ul. Kopernika 1, Poland, tel. +48 58 531 38 31, fax +48 58 532 75 15, amber@abcgold.pl, www.abcgold.pl Vicenza Jewellery 79


0810112 - www.ideeitalianegroup.com

nnn%]iXk\cc`[XccXm`X%Zfd

80 Vicenza Jewellery *-(''M`Z\eqX#@kXcp›M`XKfid\ef#.,›K\c"*0'+++%,**(+)›=Xo"*0'+++%,*''**›`e]f7]iXk\cc`[XccXm`X%Zfd


Vicenza Jewellery

81

77


82

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

83


Bijou d’autore 2011 SEZIONE BIJOU D’AUTORE VERGA ANGELO Primo classificato Vincitore III edizione concorso internazionale Bijoux d’Autore BATTAGGIA ELEONORA Nome d’arte CARACOL

Seconda classificata

GABRIELLI FRANCESCA

Terza classificata

ROSATI CECILIA Quarta classificata FRANCHI ROBERTO Menzione speciale

Verga Angelo

SEZIONE EMERGENTI CIRILLO LUDOVICA Nome d’arte By LUDO

SEZIONE PROGETTAZIONE VINCI COSIMO Primo classificato DI MEO ELVIRO e ANTONIO ROSSETTI GIOIELLI2000 Secondi classificati CAPOSSELA LUCIANO

Terzo classificato

GABRIELLI FRANCESCA

Quarta classificata

Verga Angelo pendente SINTERED NATURE

84

Vicenza Jewellery


SIGNATURE BIJOUX SECTION VERGA ANGELO 1st prize Winner of the 3rd edition “International Contest Signature Bijoux” BATTAGGIA ELEONORA Code-name CARACOL

2nd prize

GABRIELLI FRANCESCA

3rd prize

ROSATI CECILIA 4th prize FRANCHI ROBERTO

Special citation

Francesca Gabrielli pomello rosa grande

UP-AND-COMING SECTION CIRILLO LUDOVICA Code name By LUDO

PROJECTING SECTION VINCI COSIMO 1st prize DI MEO ELVIRO and ANTONIO ROSSETTI GIOIELLI2000 2nd prize CAPOSSELA LUCIANO

3rd prize

GABRIELLI FRANCESCA

4th prize Eleonora Battaggia Singin’in the rain

Vicenza Jewellery

85


Bijou d’autore Bijou d’autore Anche quest’anno, alla sua terza edizione, Bijoux D’Autore ha visto una grande partecipazione di artisti, designer e creativi provenienti da diverse realtà geografiche e culturali. Questo dato ci ha permesso di poter verificare quanto il mondo della bigiotteria, in Italia e all’estero, sia vasto ed in notevole fermento. Con il crescere della crisi economica, che ha drasticamente imposto un maggiore rigore nella scelta degli investimenti, grandi o piccoli, da fare, il settore della gioielleria tradizionale si è trovata di fronte ad un forte aumento della produzione di gioielli realizzati in materiali poco, o meno, costosi. Per rendersene conto non importano tante analisi di mercato o ricerche sociologiche, è sufficiente guardare con attenzione le vetrine dei negozi: la bigiotteria ha prepotentemente fatto capolino anche nelle gioiellerie. Ma senza radicarci troppo ad un fattore strettamente commerciale, possiamo affermare che il crescente utilizzo di materiali “non preziosi” nel settore del gioiello dipende anche da un altro fattore che ci riguarda molto da vicino: la globalizzazione. Questo perchè i concetti di “valore” e di “preziosità” sono termini tutt’altro che oggettivi ed anzi dipendono strettamente da molteplici fattori come la cultura di un popolo, le materie prime che si riscontrano in un dato momento storico, politico e geografico, le conoscenze tecnologiche e le scoperte scientifiche patrimonio di ciascuna popolazione. Con il facilitarsi e l’intensificarsi della rete di rapporti, commerci, spostamenti di persone da un paese ad un altro, tutti questi fattori si mescolano e si accrescono in un gigantesco melting pot culturale e sociale che necessariamente smussa, se non abbatte, molti dei limiti imposti in ciascuna singola cultura. Ecco dunque che il termine gioiello assume una più vasta definizione dove il materiale non risulta più un elemento caratterizzante. Questo stimola il processo creativo, puntando i riflettori, oltre che sul fattore artistico e di design, sulla concettualità, l’originalità e la qualità della realizzazione. Ne sono un esempio gli artisti e designer selezionati in Bijoux d’Autore. Bianca Cappello Storica e critica del gioiello antico e contemporaneo

86

Vicenza Jewellery

Cecilia Rosati L’ILLUSIONE DEL PREZIOSO

Francesca Gabrielli BIRD GLASS


Di Meo Elviro e Antonio Rossetti INDOSSAMI

Again this year, 3rd edition, Signature Bijoux, has counted on a large participation of artists and designers from many origins, either geographical and cultural. This enabled us to state how much the world of jewellery is on large excitement in Italy and world-wide. With the growth of the economical chrisis and its drastic decrease of investment choice, the traditional jewellery found itself facing a significant increase in the production of jewels with cheap materials. Just to realize this, it does not really matter to start many market analysis or society researches, but it is enough to carefully look at shop windows: bijouterie is now of overwhelming presence in jewellery shops. Without hanging too much to commercial considerations, we can say that the increasing usage of non-precious materials in jewels also depends on a very close matter: globalization. All this because the concepts of “value” and “preciousness” are not objective concepts at all and are strictly connected to several factors such as people’s own culture, raw materials in the context, technological knowledge and the scientific discoveries of each population. With the ease and intensive exchange of the relations and commercial networks, transportation of people from one country to another, all these factors are mixed in a giant cultural and social melting pot which rounds-up, if not takes down, most of the limits of each culture. Here comes then, that jewels gain a larger designation, whereas the material is no longer its main character. This urges the creativity process, high-lighting the artistic and design factor and design, conceptuality, originality and quality of crafting. Artists and designers selected at “Signature Bijoux” are this example and witness.

Luciano Capossela METAMORFOSI

Bianca Capello Historical reviewer of antique and contemporary jewellery Ludovica Cirillo CRAZY ... TYPE

Cosimo Vinci BACCHE SNAP-OFF 2011

Vicenza Jewellery

87


Bijou d’Autore

menzione speciale

SPECIAL CITATION SIGNATURE BIJOUX 2011 Bijoux d’Autore è il concorso ideato tre anni fa per valorizzare un settore del gioiello contemporaneo a lungo ritenuto un prodotto di qualità inferiore rispetto alla gioielleria o al gioiello di ricerca: la bigiotteria. Tenendo sempre presente che attualmente l’identità del gioiello non risiede nel valore del materiale di cui è composto, dobbiamo necessariamente mettere dei paletti nei confronti della bigiotteria e questi limiti riguardano proprio la materia. Il bijou, non inteso secondo il termine francese con cui si indicano tutte le espressioni del gioiello, bensì nell’accezione italiana di bigiotteria, è concepito come un gioiello realizzato in materiali non preziosi.

Il termine di preziosità e di valore è naturalmente da intendersi riferito alla nostra cultura occidentale perchè è in essa che stiamo agendo e portando avanti il progetto. In accordo con tutti i membri della Giuria di Bijoux d’Autore, abbiamo voluto assegnare una menzione speciale a Roberto Franchi per aver sottoposto all’attenzione del concorso un anello che racchiude in sè tutte queste caratteristiche proponendosi in varie vesti materiche più o meno preziose: dal rame, al bronzo, all’argento. Tre versioni realizzate in varie leghe metalliche per creare un anello che presenta un attento studio concettuale, un’elevata qualità di realizzazione ed una efficace risultante estetica in grado di dimostrare che se da una parte la materia fa il bijou, dall’altra il gioiello è un insieme vasto, variegato e multiforme entro cui il bijou si muove senza necessariamente dover interpretare la parte del fratello minore. Il confine tra bijou e gioiello di ricerca a questo punto è da intendersi superato e l’unico punto su cui è possibile stabilire una graduatoria è la qualità intrinseca di ciascun gioiello. Bianca Cappello Storica e critica del gioiello antico e contemporaneo

88

Vicenza Jewellery

Signature Bijoux is a contest created 3 years ago to enhance the value of contemporary jewels, long considered a lower quality product, compared to jewellery or research jewels: bijoux. Not forgetting the running identity not connected to its material value, we necessarily need to point out some statements especially about the materials. The bijou, not meant in the French term meaning all jewels expressions, but meant the Italian way as bijouterie, is a concept of jewels not crafted with precious materials. The meaning of preciousness and value is of course leaning on to our western culture since we are acting within it to carry on the project. With jury’s permit at Signature Bijoux, a special citation was awarded to Mr Roberto Franchi for his ring presented at the contest, summarizing in itself different proposals of more/ less precious metals, i.e.: copper, bronze, silver. Three different versions in different alloys to create a ring based on a careful concept planning, a high quality crafting and high results efficiency, capable of demonstrating that if materials are part of the jewel, on the other hand the jewel itself is a large get-together of forms and variousness and within this space the jewel swings without playing the role of the minor brother. The border line between bijoux and research jewels is to be meant as overcome and the only value to build on a selection scale is the inherent value of each piece.


Vicenza Jewellery

89


I GIOIELLI FISORO FISORO JEWELS Vincenzo Delliturri vive e lavora a Rutigliano dove ha il suo atelier. Rutigliano è nota per la produzione di fischietti in terracotta: da questo Delliturri ha ideato un gioiello che unisce il presente al passato e lo ha chiamato fisoro. Fisoro è un connubio tra fischietto e oro: in questo modo l’arte orafa di unisce alla millenaria arte figula di Rutigliano, la cui arte di produrre in manufatti in terracotta risale all’età magno-greca e si lega alla natura stessa del territorio, ricco di argilla rossa.

I gioielli nascono dall’unione di due materiali l’argilla e l’oro e dà vita a gioielli unici e irripetibili. Eccone una breve selezione. Fisoro ha parteciparo recentemente al Luxury Fashion Show.

90

Vicenza Jewellery

Mr Vincenzo Delliturri, lives and works in Rutigliano, where his own atelier is also located. Rutigliano is famed for the production of clay whistles: Mr Delliturri made a jewel linking past to present and called it Fisoro. Fisoro is a joint-venture between whistle and gold; in this way jewellery art links to the millennium old Rutigliano arts able to produce clay since Greek Age and bound to the territory, rich of red clay. Jewels are therefore a union of clay and gold, thus creating unique one-of-a-kind jewels. Here is a small selection. Fisoro recently took part to Luxury Fashion Show.


PALAKISS

SALA PERLA UFFICIO / OFFICE 301

c/o Grosrimini, via Coriano 58 blk 92h - 47900, Rimini 91 Vicenza Jewellery tel. 0541 381304 - fax 0541 397414 - silverland@interfree.it - www.silverland.it


About J GALLERY A trip through top-end. 26 show windows have presented jewels by 26 brands, shown on last 9th September as protagonists of About J in the halls of Bisazza Show Room at Alte di Montecchio Maggiore, Vicenza. A space dedicated to jewellery top-end, at same time representing an ideal track through Italian and international jewellery as excellent examples of manufacturing capability of the Italian production system. About J Gallery lets you discover new frontiers of jewels’ shapes, through a path line offering ideas for next seasons’ collections.

Un viaggio nel mondo del top di gamma. Ventisei vetrine espositive hanno presentato gioielli dei 26 brands che il 9 settembre sono stati protagonisti all’interno della Show Room di Bisazza ad Alte di Montecchio Maggiore di About J. Uno spazio dedicato alla haute couture del gioiello, che allo stesso tempo rappresenta un ideale percorso nell’oreficeria e nella gioielleria italiana ed internazionale, esempi eccellenti dell’altissima capacità manifatturiera del sistema produttivo italiano. About J Gallery fa scoprire nuovi mondi nelle forme del gioiello, un itinerario che offre anche spunti ed ispirazioni per le collezioni delle prossime stagioni.

92

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

93


94

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

95


NOVITà A PALAKISS

Irap e operazioni con l’estero di prestito d’uso di metalli preziosi ROSAMI

TAITU NICOL

L’Agenzia delle Entrate ha risposto positivamente all’istanza dello scorso 31 maggio di FEDERORAFI in merito ad alcune importanti interpretazioni riguardanti i contratti di prestito d’uso per i metalli preziosi. Il contratto di prestito d’uso è uno strumento molto utilizzato dagli operatori del settore in Italia. L’Autorità di controllo ha confermato che, ai fini IRAP, le somme che gli operatori corrispondono alla banca per il prestito d’uso del metallo prezioso vanno in diminuzione della relativa base imponibile. Inoltre, per le operazioni di prestito d’uso con l’estero, l’Agenzia ha avvalorato le 5 fattispecie rappresentate dalla Federazione e cioè circa i complessi adempimenti IVA nelle ipotesi di cliente extra-UE o UE e per operazioni Italia su estero o estero su estero.” Grande soddisfazione da parte della Presidente Licia Mattioli . “Tutto questo è il risultato di un pregevole lavoro preparatorio svolto dalla nostra Federazione nazionale, con l’assistenza di Confindustria Arezzo e Vicenza, che si è protratto per quasi un anno prima della formalizzazione dell’istanza all’Agenzia lo scorso maggio. Oggi la risposta ci rende orgogliosi di quanto fatto, anche in questa occasione, a favore dell’intero comparto.”

SOLOMIO BIJOUX

OZCAN

URANIA

YOUNG

96

Vicenza Jewellery


NEWS AT PALAKISS NICOL

CR SILVER

SEZGIN

SURPRISE

The Income Agency has positively replied to 31st July interrogation asked by Federorafi in regard to some important interpretations of the precious metals lease contracts. Such contracts are widely used by Italian branch operators. Deputy authorities confirmed that for IRAP Tax purposes, amounts paid by operators to banks for precious metals lease, must be deducted from income tax base; furthermore, foreign lease operations, the Income Agency has confirmed 5 proposals by Federorafi about VAT related to EU operations, non-EU operations, Italian in-bound operations and foreign to foreign operations. “All this is the result of valued preparation made by our National Federation, with assistance by the Industry Association of Arezzo and Vicenza, which ran on for over an year before the presentation to the Income Agency, last May” happily said Federorafi President Mrs. Licia Mattioli, who added “This reply makes us proud of what we did so far, in favour of the whole branch”.

LEADER PREZIOSI ALUNNO

Vicenza Jewellery

97


BF 2000

ITALSTEEL

Mrs. Mattioli also declared: “I take this chance of thanking former deputy secretary general Mr Gianni Letta, who engaged himself in urging the Administration to answer our 23 proposals, during our 2 meetings at Palazzo Chigi, also including the conditions of metals lease contracts. I wish these positive proceedings will be carried on with the authorities of this new qualified government. (Federorafi) “Colgo l’occasione”, conclude la Mattioli, “ per ringraziare l’ex Sottosegretario Gianni Letta che nel corso dei due incontri a Palazzo Chigi con il settore gioielliero si era impegnato a sollecitare le Amministrazioni a riscontrare le 23 proposte presentate; tra queste, appunto, quella sul prestito d’uso. Non posso che augurarmi che il proficuo dialogo possa proseguire senza soluzioni di continuità anche con la nuova qualificata compagine governativa.” (comunicato Federorafi).

CDI CHECCARINI

MUJER

NEIL GEMS

CD2

98

Vicenza Jewellery


LDS

LDS

NUOVA CIEMME ABC GOLD

DIEMME

LOLITA

ESSELLE

MACOVAL

NEIL GEMS

SILVERLAND

Vicenza Jewellery

99


INTERNAZIONALIZZAZIONE E INTERNAZIONALITÀ Vicenza Jewellery è giunta al sesto anno di pubblicazione ed è divenuta – grazie alla distribuzione esclusiva da parte dello staff Palakiss - un vero e proprio veicolo di informazione e visibilità per Palakiss ed i propri partners appartenenti al settore. Vicenza Jewellery ha guadagnato, grazie a mirati e preferenziali scambi bilaterali, un posto di prima fila presso 15 esposizioni a livello mondiale.

Hong Kong, Tailandia, Polonia, Spagna, Svizzera, U.S.A., Israele, Rep. Ceca, Corea, Bulgaria, Turchia, Malesia, Portogallo questi sono i Paesi ove la nostra rivista è presente presso le fiere di settore che vi si svolgono. Un ringraziamento particolare va a tutti i nostri partners, grazie a loro siamo arrivati così lontano e altre mete sempre più prestigiose ci prefiggiamo di raggiungere.

INTERNATIONALIZATION & INTERNATIONALITY Vicenza Jewellery has reached its sixth year of publication and has become - thanks to the exclusive distribution by the Palakiss staff - a real vehicle of information and visibility for Palakiss and its partners in the sector. Thanks to targeted and preferential bilateral exchanges, Vicenza Jewellery has earned a first-row seat at 15 exhibitions of worldwide importance:

100

Vicenza Jewellery

Hong Kong, Thailand, Poland, Spain, Switzerland, U.S.A., Israel, Czech Republic, Korea, Bulgaria, Turkey, Malaysia, Portugal, these are the countries where our magazine is to be found at all the fairs in the sector. We especially thank all our partners, with their help we have gone so far and we are aiming to achieve other, even more prestigious goals.


Vicenza Jewellery

101


Fiere Orafe nel Mondo - Jewellery Fairs around the World JANUARY 11-14 INTERNATIONAL JEWELLERY TOKYO Tokyo - Japan reedexpo.co.jp/ijt ijt-eng@reedexpo.co.jp 14-16 JEWELERS INTERNATIONAL SHOWCASE Miami Beach FL - U.S.A. jisshow.comFebruary 14-19 VICENZAORO FIRST Vicenza - Italy info@vicenzafiera.it vicenzafiera.it 24-26 JOYA Guadalajara - Mexico info@cameradejoyeria.com.mxc 26-29 MACEF MILANO Fiera Milano - Italy macef.it - macef@fmi.it 29-31 PRINT’OR Lyon - France printor.fr sdevesly@agor.net

FEBRUARY 01-05 JUNWEX - ST. PETERSBURG St. Petersburg - Russia restec.ru - secur@rustec.ru 01-05 IBERJOYA Madrid - Spain iberjoya.ifema.es iberjoya@ifema.es

22-25 ISTANBUL JEWELRY SHOW Istanbul - Turkey rotaforte.com info@rotaforte.com

AUGUST

25-26 JAA BRISBANE JEWELLERY FAIR Brisbane - Australia

23-26 COPENHAGEN JEWELLERY FAIR Copenhagen - Danimarca

APRIL

24-28 TENDEN-LIFESTYLE Frankfurt - Germany tendence-lifestyle.messefrankfurt.com

19-22 JEWEL FAIR KOREA Seoul - Korea jewelfair.com jewelfair@kita.netMay

28-30 JAPAN JEWELLERY FAIR Tokyo - Giappone www.jewellerynetasia.com

20-23 MALAYSIA INTERNATIONAL JEWELLERY FESTIVAL Kuala Lumpur - Malaysia

SEPTEMBER

24-27 OROAREZZO Arezzo - Italy oroarezzo.it info@oroarezzo.it

01-05 JWS ABU DHABI

06-07 ABOUT J

02-05 INTERNATIONAL JEWELLERY LONDON London - United Kingdom jewellerylondon.com ijlteam@reedexpo.co.uk

06-09 MACEF MILANO Fiera Milano - Italy macef.it - macef@fmi.it

16-18 INTERNATIONAL JEWELLERY KOBE Kobe - Japan ijk-fair.jp ijt-eng@reedexpo.co.jp

09-13 BANGKOK GEMS & JEWELLERY FAIR Bangkok - Thailand bangkokgemsfair.com info@ bangkokgemsfair.com

19-23 VICENZAORO CHARM Vicenza - Italy vicenzafiera.it info@vicenzafiera.it

10-13 INHORGENTA Munich - Germany inhorgenta.com info@inhorgenta.de

28-31 GLDA LAS VEGAS Las Vegas - USA

10-13 CHINA INTERNATIONAL GOLD, JEWELLERY & GEMFAIR Shenzhen - China Shenzhen Convention & Exhibition Center www.jewellerynetasia.com

JUNE 30-05 NEW RUSSIAN STYLE EXHIBITION 03-06 Moscow - Russia jewellerymoscow.com moffice@restec.ru 01-04 THE JCK SHOW LAS VEGAS Las Vegas - USA jckgroup.com inquiry@jck.reedexpo.com

23-26 GEMS & JEWELLERY INDIA INTERNATIONAL FAIR Chennai - India www.jewellerynetasia.com

17-20 CHINA INTERNATIONAL GOLD JEWELLERY & GEMFAIR - GUANUAN GZHOU Guanuan Gzhou Jinhan Exhibition Centre 21-24 JUNE HONG KONG JEWELLERY Hong Kong Convention & Exhibition Centre

MARCH

22-24 HYDERABAD JEWELLERY, PEARL & GEM FAIR Hyderabad - India www.jewellerynetasia.com

04-05 JAA MELBOURNE JEWELLERY FAIR Melbourne - Australia

JULY

08-15 BASELWORLD Basel - Switzerland baselworld.com visitor@baselworld.com 21-24 AMBERIF 2012 Gdansk - Poland amberif.pl amberif@mtgsa.com.pl

102

Vicenza Jewellery

HODINY Klenoty – Praga

MAY

05-09 SPRING FAIR BIRMINGHAM Birmingham - United Kingdom springfair.com visit@springfair.com

22-24 J.A. WINTER SHOW New York - USA ja-newyork.comMarch

PRINT’OR Paris - France printor.fr sdevesly@agor.net

16-20 JOAILLERIE LIBAN Beirut - Lebanon ifpexpo.com joaillerie@ifpexpo.com 17-19 JUBINALE Cracow - PolandAugust

16-20 HONG KONG INT’L JEWELLERY SHOW Hong Kong - China hkjewellery.com

12-14 JCK TORONTO Toronto - Canada

29-31 J.A. SUMMER SHOW New York - USA ja-newyork.com dlawsky@vnuexpo.com 31/07 FENINJER 03/08 San Paolo feninjer.com.br cadastro@feninjer.com.br

08-12 VICENZAORO CHOICE Vicenza - Italy info@vicenzafiera.it vicenzafiera.it 19-23 PORTOJOYA Porto Portogallo 12-16 IBERJOYA Madrid - Spain iberjoya.ifema.es iberjoya@ifema.es 19-25 HONG KONG JEWELLERY & GEM FAIR Asia World Expo Hong Kong Convention & Exhibition Centre Hong Kong China jewellerynetasia.com info@jewellerynetasia.com 24-26 OROCAPITAL Rome - Italy orocapital.org info@oroitalia.org

OCTOBER 04-07 ISTANBUL JEWELRY SHOW II Istanbul - Turkey rotaforte.com info@rotaforte.com 05-08 INTERGEM Idar-Oberstein - Germany intergem.de office@intergem.de 06-09 VALENZA GIOIELLI Valenza AL - Italy valenza.org aov@interbusiness.it 28-30 J.A. NEW YORK SPECIAL DELIVERY New York - USA ja-newyork.com dlawsky@vnuexpo.com

NOVEMBER Dubai International Jewellery week Dubai www.reedexpo.com

Causa eventuali variazioni degli enti fiera, Palakiss non può garantire l’esattezza delle date. Due to possible variations decided by fair organisers, Palakiss is unable to guarantee confirmation of these dates

CHINA INTERNATIONAL GOLD, JEWELLERY & GEM FAIR - SHANGHAI Shanghai Exhibition Centre


Vicenza Jewellery

103


104

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

105


IBERJOYA Madrid l’epicentro  della Bigiotteria

IBERJOYA, completa la serie di mostre che compongono il grande evento conosciuto come GIFTRENDS. Questa fiera, che è specializzata in gioielli esclusivi,orologi, argento e sui relativi settori, ancora una volta pone l’accento sulla moda; qualità e creatività, questi sono i fattori chiave di competitività all’interno dell’ industria della gioielleria oggi.  Quest’edizione ha visto partecipare 280 aziende (176 aziende spagnole e 104 imprese straniere), e riflette, più che mai, il desiderio delle aziende di raggiungere i consumatori con collezioni completamente aggiornate. Le creazioni in oro che giocano un ruolo da protagonista accanto ad altri materiali pregiati come l’argento, gemme e pietre preziose. In breve, questi elementi sono gioielli capaci di rispondere alle nuove abitudini dei consumatori e le loro richieste. In questo senso, l’adattamento in corso del settore agli sviluppi del mercato rende ogni edizione di IBERJOYA una vetrina innovativa e altamente dinamica e un Focal Point chiave per tutti i rivenditori e punti vendita che offrono i migliori servizi per i propri clienti cercando di sfruttare nuovi canali per l’espansione delle loro attività commerciali.

The Epicentre of Jewellery The International Jewellery, Silverware, Watch and Related Industries Exhibition IBERJOYA, completes the series of exhibitions that make up the grand event known as GIFTRENDS. This fair, which specialises in the exclusive jewellery, timepiece and silverware industry and related sectors, once again places the emphasis on fashion appeal, quality and creativity, these being the key competitive factors within the jewellery industry today. The exhibition at this edition, which will feature the participation of 280 companies (176 Spanish companies and 104 foreign companies), will reflect, more than ever, the desire of companies to reach consumers with collections that are fully up to date and that offer an exclusive appeal, creations in which gold plays a leading role alongside other fine materials such as silver, gems and precious stones featuring an extremely wide range of properties. In short, these jewellery items are capable of responding to new consumer habits and demands. In this sense, the industry’s ongoing adaptation to market developments makes each edition of IBERJOYA an innovative and highly dynamic showcase and a key focalpoint for all retailers and points of sale that provide the best services for their customers and seek to exploit new channels for the expansion of their business activities. 106

Vicenza Jewellery


AMBERMART 2011

Danzica, una mostra di successo Quasi 3.000 visitatori provenienti da 28 paesi hanno visitato AMBERMART quest’anno con più di 133 aziende polacche ed internazionali. Gli espositori hanno confermato il successo della manifestazione, seppur preoccupati a causa dei prezzi elevati di ambra, argento e oro. La 12° Fiera Internazionale dell’Ambra ha visto 133 espositori, provenienti soprattutto da Polonia e Lituania.  Visitatori specializzati provenienti soprattutto dalla Polonia, dalla Cina e dai paesi dell’Unione europea costituendo il contingente internazionale più importante. Una mostra di successo si misura non solo con l’affluenza di grossisti, catene commerciali, negozi, gallerie e visitatori, ma soprattutto con il successo dei contratti chiusi durante la manifestazione. “Oggi è troppo presto per dare una valutazione diretta della fiera”, dice Ewa Rachon direttore del progetto AMBERMART. ”È solo in due o tre mesi che gli espositori sapranno quanti dei loro contratti avranno dato i loro frutti.“ Danuta Burczik-Kruczkowska, che ha avuto uno studio di gioielli a Katy Rybackie a Sandbar Vistola in Polonia per sedici anni, è molto soddisfatto dei risultati di quest’anno.

“Prego Dio che sia sempre così”, ha sottolineato.  “Ci sono stati molti clienti, abbiamo lavorato tutto il tempo disegnando anche nuovi modelli che sono stati venduti“. Ewa Rachon ha commentato che bastava fare una passeggiata intorno alla sala espositiva per vedere quanti visitatori specializzati sono stati ad AMBERMART soprattutto dai paesi asiatici. “Sono aumentati anche i giornalisti cinesi, il che dimostra che trattano questo settore del commercio molto seriamente”, dice. Siamo stati anche visitati da una troupe televisiva di Kaliningrad, ci sono state discussioni circa il tema dell’ambra e lo scambio turistico. Aleksander Gliwinski di Sopot, il cui business è l’ambra ha festeggiato il suo 20° anniversario di presenza alla manifestazione di Danzica, affermando che i clienti cinesi stanno cambiando in modo significativo. “Sempre più spesso i nostri partner dalla Cina sono alla ricerca di pezzi di design che finiscono in gallerie portando la firma del loro creatore, piuttosto che per la produzione di massa come in precedenza.” dice Aleksander Gliwinski. La prossima manifestazione si terrà tra sei mesi dal 21 al 24 marzo.

Gdansk

A successful exhibition - ambermart 2011 Almost 3,000 visitors from 28 countries came to this year’s AMBERMART with more than 133 Polish and international companies presenting their products. The exhibitors say it was a successful exhibition, although they were apprehensive of buyers’ caution due to the high and unpredictable prices of amber, silver and gold. Dates of AMBERIF, the next trade exhibition dedicated to amber, will be held ina bit later than before – 21 – 24 March. The 12th AMBERMART International Amber Fair had 133 exhibitors, mainly from Poland and Lithuania. The majority of the customers came from Poland. Trade visitors from China and the EU countries formed the largest international contingent. An exhibition’s success is measured not only with the turnout of wholesalers, shopping chains, stores, galleries and visitors but most of all with the business success of the contracts struck at the fair. “Today it is too early to give a straightforward assessment of the fair,” says AMBERMART Project Director Ewa Rachon’. “It is only in two or three months that the exhibitors will know how many of their AMBERMART contracts have come to fruition.” Danuta Burczik-Kruczkowska, who has had a jewellery studio in Katy Rybackie on Poland’s Vistula Sandbar for sixteen years, is very pleased with this year’s results.

“I pray to God that it is always like this,” she remarks. “There were many customers, we worked all the time to make extra pieces of the designs which sold best.” Ewa Rachon comments that it was enough to have a walk around the exhibition hall to see how many trade visitors came to AMBERMART from Asia, mainly from China and Korea. “Even Chinese journalists turned up, which proves that they treat this area of commerce very seriously,” she says. We were also visited by a Kaliningrad TV crew, there were discussions about amber-themed tourist exchange. Aleksander Gliwinski of Sopot, whose amber business is celebrating its 20th anniversary this year and who has been exhibiting at the Gdansk jewellery shows since their beginning, says that the Chinese customers are changing significantly. “More and more often our partners from China are looking for designer pieces which end up in galleries signed with their maker’s name, rather than for mass production, which used to be the case,” says Aleksander Gliwinski. Next AMBERIF’s dates are March 21–24, 2012. Vicenza Jewellery

107


PORTOJOYA

Perla del Portogallo

È la 1a prima volta in Portogallo, da almeno 2 decadi, che gli indicatori economici domestici sulle transazioni internazionali di pietre e metalli preziosi , semi-preziosi e rivestiti, perle naturali o coltivate, bigiotteria e monete, registrano nel 2010 un surplus commerciale di 73.95 milioni di euro. Una performance che si traduce come “risultato di un aumento molto significativo” delle esportazioni, il cui valore è “praticamente raddoppiato” rispetto a quello dell’anno precedente. ( con un tasso di crescita del 95.8%), e questo si è verificato nonostante l’aumento delle importazioni ( più del 30.4%).

PORTOJOYA DESIGN: 21 progetti in concorso Nell’edizione Portojoya 2011 è stato istituito il concorso di Design Portojoya Design come manifestazione complementare di rilievo della mostra orafa, che mira a distinguere e premiare l’originalità, l’innovazione e il design dei pezzi di gioielleria e oreficeria di ornamento personale e decorativo creati dagli studenti e dai tirocinanti di design di gioielli e del prodotto e dei corsi di oreficeria che sono i destinatari di questa attività. PORTOJOYA DESIGN è stato assunto come un evento di punta nel ravvicinamento dei partecipanti al mercato del lavoro e, allo stesso tempo ha rivelato nuovi talenti; così che ha dimostrato essere una “ testa di ponte “ tra il mondo della formazione e quello delle imprese. Una collana di Joana Andresen, studente alla scuola di gioielleria Contacto Directo, ha ricevuto il primo premio al concorso Portojòia Design. Joana Andresen (studente alla scuola orafa Contacto Directo), ha ricevuto il primo premio al 7° concorso Portojòia Design, il cui tema di quest’anno era il Revival. Il pezzo vincitore è una collana in filigrana dalla forma del cuore di Viana do Costelo, in una moderna versione personificata come “uno specchio di qualcuno mai dimenticato, senza riguardo ed in memoria di qualcosa che dovrebbe essere eterno” come afferma la giovane designer.

108

Vicenza Jewellery


For the first time in at least 2 decades in Portugal, in-bound economical indicators on international transactions of gems, precious metals, plated, natural and culture pearls, costume jewellery and coins, have shown a 73,95 million Euro commercial surplus for 2010. This performance to be translated as “significant increase result” in export, a “practically doubled” value if compared to last year (increase value 95,8%), although the import increase of 30,4%.

PORTOJOYA DESIGN: 21 projects in the contest At Portojoya 2011the new design contest Portojoya Design was released as main side-event of the show, aiming to distinguish and prize originality, innovation and design of jewellery pieces for personal decoration, created by students and by trainees of jewellery design, product and jewellery courses dedicated to such activity. PORTOJOYA DESIGN has raised to main event in designers’ approach to the labor market, thus making talents evident at the same time and demonstrating its capability of link between education and enterprises. A necklace by Joana Andresen, a student at Contacto Directo - Escola de Joalheiros, collected the 1st prize in yet another PORTOJÓIA Design challenge Joana Andresen (a student at the Contacto Directo - Escola de Joalheiros) collected the 1st prize of the 7th PORTOJÓIA Design competition, for which the theme this year was Revivalism. The winning piece is a filigree necklace shaped like the heart of Viana do Castelo, in a modern version personified “like a mirror of someone never forgotten, out of respect for and in memory of something that should be eternal” as the young designer says.

Vicenza Jewellery

109


ISTANBUL

JEWELRY SHOW a

33 edizione

La 33a edizione della fiera di Istanbul ha registrato un aumento del 13% di visitatori stranieri Lo spettacolo dei gioielli numero uno in Turchia che istituisce il ponte tra l’Europa e il Medio Oriente! La manifestazione si è conclusa il 16 ottobre, dopo aver ospitato 320 aziende espositrici presso il CNR Expo Center. Organizzato da UBM Rotaforte (www.rotaforte.com) e organizzato con il patrocinio di Denizbank, la mostra di Istanbul è diventata il punto d’incontro per grandi aziende e marchi provenienti dal

Medio Oriente, Est Europa , gli Emirati Arabi Uniti, Nord Africa, la Comunità degli Stati Indipendenti, Russia, Iran e Iraq.  C’è stato un notevole aumento del numero dei paesi in visita, che ha accolto 10594 top buyer provenienti da 84 paesi, 69,7% dei visitatori erano locali mentre il restante 30,3% proveniente dall’estero. Il numero totale di visitatori stranieri è cresciuto del 13% dalla scorsa edizione, e ci sono stati incrementi significativi di visitatori provenienti dalla Russia e dall’Iran.

Top 10 countries and regions by visitor attendance

Countries and regions

1 Turkey

110

Vicenza Jewellery

5,246

2 Iran

705

3 Russia

203

4 Greece

87

5 Iraq

83

6 Lebanon

81

7 Egypt

60

8 Azerbaijan

53

9 Ukraine

52

10 Italy

48

The 33rd edition of the Istanbul Jewelry Show October As Turkey’s number one jewellery show establishing the bridge between Europe and the Middle East, the 33rd edition of Istanbul Jewelry Show October was concluded on a high note at the Istanbul Exhibition Center (CNR Expo Center) on 16 October, 2011, having hosted more than 320 exhibiting companies serving the Turkish and global jewellery industry in every field. Organised by UBM Rotaforte (www.rotaforte.com), UBM Asia’s joint-venture company in Turkey, and held under the sponsorship of Denizbank, Istanbul Jewelry Show October 2011 became the meeting point for major companies and brands from the Middle East, Eastern Europe, the United Arab Emirates, North Africa, the Commonwealth of Independent States, Russia, Iran and Iraq. There was a remarkable increase to the show in the number of visiting countries, which welcomed 10594 top buyers from 84 countries. 69.7% of the visitors were local and 30.3% came from overseas. The total number of overseas visitors grew 13% from last edition, and there were significant increases in visitors from Russia and Iran.

Number of visitors


MARCH

OCTOBER

34th Istanbul International Jewellery, Watch & Equipment Fair

35th Istanbul International Jewellery, Watch & Equipment Fair

22 - 25 MARCH 2012

04 - 07 OCTOBER 2012

REGION’S MOST RESPECTED*

NUMBER ONE

International Jewelry Fair

Europe & Middle East

jewelry fair establishing the bridge between

*Middle and Near East, Russia, CIS Nations, Eastern Europe, North Africa

For Online Registration www.ubmrotaforte.com

FAIR VENUE

ISTANBUL FAIR CENTER (CNR EXPO) HALL 4, 5, 6, 7 & 8

Powered by

Official International Media Partner

Official Online Media Partner

FAIR VENUE

ISTANBUL FAIR CENTER (CNR EXPO) HALL 1 & 2

Organiser Member of

Supported by

Safe Sponsor

THIS FAIR IS HELD UPON THE AUTHORIZATION OF THE UNION OF CHAMBERS AND COMMODITY EXCHANGES OF TURKEY, IN ACCORDANCE WITH LAW NUMBER 5174. Vicenza Jewellery 111


Palakiss da il benvenuto alla / Palakiss welcomes the

THAI GEMS AND JEWELRY TRADERS ASSOCIATION 3J JEWELRY CO., LTD. booth 506/B

JEWELENA CO., LTD. booth 509

BENETONE GROUP booth 508

ALPHA CRAFT WORKS CO., LTD. booth 550

Bapna International Co., Ltd. booth 551

YUAN CHEN CO., LTD. booth 510

ANGEL SILVER CO., LTD. booth 548

WORKING JEWELRY CO., LTD. booth 512

TATONG JEWELRY CO., LTD. booth 549

TOM CREATION, LTD. booth 511

B BIJOUX CO., LTD. booth 511 Share

112

Vicenza Jewellery


Thai. Una Compagnia, cinque Continenti Solo THAI vola non-stop dall’Italia alla Thailandia tutti i giorni da Roma o Milano, proponendo un esteso network di destinazioni in partenza dal piÚ moderno, tecnologico e funzionale Hub dell’Asia, lo straordinario Bangkok Suvarnabhumi Airport: 74 destinazioni con coincidenze immediate per offrire il massimo comfort ai passeggeri di tutte le classi.

Vicenza Jewellery

113


Bangkok Gems & a Jewelry Fair 48 edizione Il 14 settembre 2011, presso la Royal Jubilee Balroom del centro espositivo Impact si è tenuta l’inaugurazione della 48° manifestazione della gioielleria di Bangkok. Organizzata dall’ associazione TGJTA con il sostegno del Dipartimento per la promozione dell’export (DEP), la BGJF è riconosciuta nel mondo nella top-five nelle fiere della gioielleria nonché come la più grande manifestazione asiatica sotto un unico tetto espositivo. Inaugurata dal Sig. Kittirat Na Ranong, vice primo ministro e ministro del commercio. La 48 ° Bangkok Gems & Jewellery Fair ha accolto compratori da tutto il mondo dando accesso agli scintillanti gioielli di 1,800 espositori su 3,500 spazi espositivi. Grande evidenza al Padiglione del Design, impostato come un simbolo orgoglioso di eccezionale creatività della Thailandia, dove i migliori designer hanno presentano le loro ultime creazioni nella zona Trendsetter 2011. Le gemme thai e le esportazioni di gioielli dovrebbero superare i 12 milioni di dollari quest’anno.

Il Sig. Somchai ha promesso di continuare la spinta progressista per la BGJF nel rimanere il principale meccanismo di movimento per la Thailandia diventando l’hub di riferimento per il commercio nel settore di gemme e gioielli. “Nella prima metà dell’anno, la Thailandia ha già esportato gemme e gioielli per un importo pari 6.55milioni di dollari, in crescita del 9,82 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno”, ha affermato. “Questo dato è sorprendente ed evidenzia una continuità di crescita, siamo fiduciosi di superare l’obiettivo di 12 milioni per il 2011”. Mr. Somchai ha anche dichiarato che la crescita ha contribuito a varie mosse strategiche guidate dalla TGJTA e sostenute dal governo tailandese, come ad esempio l’incentivo IVA ZERO per l’importazione di pietre grezze, la firma di vari accordi di libero scambio (FTA) con i principali mercati come Cina, India, e diverse iniziative volte a mercati del futuro, come la comunità economica dell’ASEAN. Inoltre, il progetto Ploi Thai a giocato un ruolo cruciale nel creare una rilevanza e la comprensione dell’artigianato e

La BGJF continua il suo ruolo di principale meccanismo per le gemme thailandesi e della gioielleria nella diffusione sul mercato mondiale. La manifestazione è stata diretta dal nuovo consiglio di amministrazione della TGJTA, principale organizzatore della fiera. Neo-eletto Presidente il Sig. Somchai Pornchindarak, è un volto familiare insieme al nuovo CEO il signor Wisut Ittipornvanich, precedentemente direttore delle pubbliche relazioni. Il capo della delegazione del governo thailandese della fiera, la Sig.ra Anchalee Promnart, Vice Direttore Generale del Dipartimento della promozione delle esportazioni, ha espresso la sua fiducia nella manifestazione come piattaforma principale del paese per le gemme e il commercio di gioielli che ha visto una crescita eccezionale negli ultimi anni; ha dichiarato. “Abbiamo superato le nostre aspettative facendo della Thailandia un leader nel mondo per il commercio dei preziosi”.

dell’ingegno tailandese nel creare gemme e gioielli diffondendolo in tutto il mondo. “Questo porterà al target strategico di fare della Thailandia uno snodo nel modo per gemme e gioielli”, ha detto il Sig. Somchai. Per il nuovo Amministratore Delegato il Sig. Wisut questa fiera sarà un timbro di fiducia per tutte le gemme Thai e i produttori di gioielli. “Abbiamo continuato ad aumentare il nostro numero di visitatori ed espositori dall’ultima BGJF” ha detto. “È parte della strategia globale per la BGJF essere una grande forza propulsiva per le gemme thailandesi e della gioielleria”. “La 48 BGJF continuerà la sua tradizione nell’essere la fiera più completa e ospitale del suo genere” ha aggiunto. Oltre 1.800 le aziende che si sono registrate per visitare i prodotti e i servizi di 3,500 stand con un maggior numero di padiglioni internazionali provenienti da Italia, Hong Kong, Cina, India, Sri Lanka, Myanmar, Laos, Vietnam e Malesia.

114

Vicenza Jewellery


Bangkok Gems & 48 Jewelry Fair edition th

On the 14th September 2011, the royal nubile ballroom of Impact Challenger is hosting honourable guests, exhibitors and visitor to Thailand’s largest jewellery fair for the grand opening ceremony. The 48th Bangkok Gems and Jewelry Fair is set to amaze the global gems and jewellery industry once again with several new innovations. Organized by the Thai Gem and Jewellery Traders Association (TGJTA) with support from the Department of Export Promotion (DEP), the BGJF is recognised as one of the world’s top-five gemsand jewellery trade fairs as well as Asia’s biggest under one roof. The 48th BGJF is being held in the pillar-free halls of Impact Challenger 1,2 and 3 from 14th to 18th September 2011. The fair is being inaugurated by Mr. Kittirat Na Ranong, Deputy Prime Minister and Minister of Commerce, who presides as chair of the ceremony. This fair is the first BGJF under the leadership of the new board of directors of the Thai Gem and Jewelry Traders As-

sociations, the fair’s main organizer. Newly elected TGJTA President Mr. Somchai Pornchindarak, is a familiar face to the BGJF’s CEO, Mr. Wisut Ittipornvanich, was formerly the TGJTA’s director of public relations. The head of the Thai government’s delegation of the fair, Khun Anchalee Promnart, Deputy Director General of the Department of Export Promotion, expressed her confidence in the BGJF as the country’s main platform for the gems and jewellery trade that has seen exceptional growth in recent years. “Due to the BGJF, global traders recognize and accept with the highest confidence the drive of the Thai gems and Jewellery industry”, she stated. “We have exceeded our expectations as Thailand heads towards becoming a leader in the world’s gems and jewellery trade”. Mr. Somchai expressed his utmost confidence that the 48th BGJF will be the best ever. He also pledged to continue the progressive push for the BGJF to remain the main mechani-

sm in the move for Thailand to become the world’s gems and jewellery hub. “In the first two quarters, Thailand’s export figures of gems and jewellery is at US6.55billion, a growth of 9.82 percent compared to the same period last year”, he stated. “This is an amazing continuance of growth and we are confident to exceed the target of US12billion for 2011”. Mr. Somchai also stated that the growth has contributed to various strategic moves spearheaded by the TGJTA and supported by the Thai government, such as the Zero Vat incentive for import of rough stones, signing of various Free Trade Agreements (FTA) with major markets such as China, India, and several initiatives to tie-in future markets such as the ASEAN economic community. Additionally, the Ploi Thai country brand has palyed a crucial role in creating awarness and understanding of the real Thai Creaftsmanship and ingenuity for gems and Jewellery creation all across the world. This will eventually lead to the strategic target of making Thailand the world’s gems and Jewelry hub, Mr. Somchai said. The new BGJF CEO Mr. Wisut is sure that this 48th fair will be a stamp of confidence for all Thai gems and jewellery manufacturers, and is now welcoming tens of thousands of traders from all over the world. “We have continuously increased our numbers of visitors and exhibitors from the 47th BGJF he said. “It is part of the overall strategy for the BGJF to be a major force for propelling the Thai gems and jewellery industry to the world”. “The 48th BGJF will continue its tradition of being the most comprehensive and hospitable fair of its kind in the world”, he added. Among the preparations for visitors and global buyers, the 48th BGJF provides Business Matching Services, Sourcing Booths and academic seminars to provide ease and comfort for buyers while fostering knowledge of new developments of new developments. More than 1.800 companies have registered to display products and service in 3.500 booths. There are an increased number of International Pavillion from Italy, Hong Kong, China, India, Sri Lanka, Myanmar, Laos, Vietnam and Malaysia.

Vicenza Jewellery

115


116

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

117


118

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

119


Where the business of jewelry takes shape.

JA New York does “new� like only New York can, showcasing the designs, collections and trends that are shaping the jewelry industry. Attend the show for the up-andcoming designers, distinctive lines and unique items that will set your store apart.

22-24 January 2012 The Javits Center NYC

Smartly styled. Cleanly edited. Freshly re-imagined. 120

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

121


122

Vicenza Jewellery


EDIFIS

Edifis S.p.A. Viale Coni Zugna, 71 20144 Milano MI Italy Ph. ++39 02 3451230 Fax ++39 02 3451231 www.edifis.it dircom@edifis.it

Il mondo orafo nelle tue mani La tua pubblicità su L’Orafo Italiano raggiunge ogni mese i 14.000 operatori più importanti del settore. Vicenza Jewellery

123


124

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

125


126

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

127


128

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

129


130

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

131


C

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

132

Vicenza Jewellery


Vicenza Jewellery

133


IDEX ONLINE DIAMOND T R A D I N G N E T WO R K THE SMARTEST WAY TO BUY AND SELL DIAMONDS Join IDEX Online now and enjoy: • A commission-free trading environment • The largest online diamond inventory, estimated at over $4 billion • Over 3,000 buyer requests at any given moment • Unbiased wholesale pricing information • IDEX Onsite – the IDEX inventories on your website!

Email: customersupport@idexonline.com New York 212-382-3528 Antwerp 32-3-2341157 M u m b a i 91-22-66442187 H o n g Ko n g 852-28400652 R a m a t G a n 972-3-6128995/6

w w w . i d e x o n l i n e . c o m 134

Vicenza Jewellery


www.jewelfair.com

As the world’s fastest- growing jewelry market, Korea hosts its tenth Jewelry & Watch Fair and cordially invites you all.

10th Korea International Jewelry & Watch Fair

19

22(Sun)

April (Thu) ~ COEX, Seoul

Vicenza Jewellery

135


14th - 19th Gen - Jan

19th - 23rd Mag - May

8 th - 12th Set - Sept

2012

2012

2012

SPECIAL OPENING ON WEEK-ENDS

ABBONAMENTO - 3 numeri l’anno SUBSCRIPTION - 3 issues per year B A R R A R E L’ A B B O N A M E N T O S C E LT O / YO U R S E L E C T E D S U B S C R I P T I O N

Abbonamento annuo (3 numeri) 1 year subscription (3 issue)

20 ITALIA/ITALY 30 EUROPA/EUROPE 50 EXTRA EUROPA/OUTSIDE EUROPE

NOME / NAME: DITTA / FIRM: INDIRIZZO / ADRESS:

CITTÀ / CITY:

CAP / ZIP CODE:

NAZIONE / COUNTRY:

E-MAIL:

S C R I V E R E I DAT I I N S TA M PAT E L L O E I N V I A R E FA X A L N ° + 3 9 0 4 4 4 3 4 1 8 4 8 O P P U R E I N V I A R E U N A M A I L A i n f o @ p a l a k i s s t o re . c o m PLEASE COMPLETE YOUR DATA IN BLOCK LETTERS AND SEND FAX TO: +39 0444 341848 OR SEND A MAIL TO info@palakisstore.com

ESPOSITORE EXHIBITOR

RAPPRESENTANTE AGENT

DESIGNER

DETTAGLIANTE RETAILER

GROSSISTA WHOLESALER

BUYER

PRODUTTORE MANUFACTURER 136

Vicenza Jewellery

PAGAMENTO / PAYMENT: DALL’ITALIA BANCA: UNICREDIT BANCA

DALL’ESTERO

AGENZIA: VIA VITTORIO VENETO DOLO (VE) CIN: D ABI: 02008 C/C: 000040136238

CAB: 36081

B A N K N A M E : U N I C R E D I T B A N CA B A N K A D R E S S : D O L O ( V E ) I TA LY BIC SWIFT: UNCRITM1PQ5 IBAN: IT 91 D 0200836081000040136238



VJ Magazine - Gennaio 2012