Page 1

fotoreportage urbano | a cura di | polifemo | www.polifemo.org

luoghi di vita | fotografie e testo | ivan catalano

Enna e Torino, Due case A confronto, in un dialogo serrato tra intimità e oggetti.

H

o cambiato diverse volte casa e mi è rimasto poco e niente dei luoghi in cui ho vissuto. Riflettendoci, mi sono chiesto: dove va a finire ciò che è stato? Che cosa rimane di quanto abbiamo vissuto? Che cosa resta di ciò che ci circonda ogni giorno? Così è nata l’idea di fotografare due case, in sequenze parallele: quella dei miei genitori ad Enna, in Sicilia, dove sono nato e cresciuto, e quella di Torino dove ora convivo con degli amici.

Il senso perduto dei luoghi viene ritrovato e riproposto attraverso i simboli della vita quotidiana: oggetti concreti come una sveglia, un centrino ricamato o lo specchio di un bagno, che descrivono le identità delle persone che hanno vissuto o tuttora abitano in quei luoghi. Dettagli che raccontano, in un dialogo serrato, la presenza di due mondi: da un lato ci sono tradizione e famiglia, dall’altro la contemporaneità e la mia vita da studente. Soggiogati dal mondo delle immagini, dimentichiamo facilmente le piccole cose che ci circondano. Con “Luoghi di vita” ho voluto restituire valore a quelle piccole cose.

≈ Polifemo è un’associazione di fotografi professionisti con base a Milano, che si propone di diffondere la cultura dell’immagine e della comunicazione visiva.

16

| 014 | giugno 10

| 014 | giugno 10

17


Ivan Catalano Nasce a Enna nel 1977. A 23 anni scopre i disegni dell’architetto Aldo Rossi che lo “obbligano” a iscriversi ad Architettura. Qualche anno dopo una foto di Luigi Ghirri lo porta a seguire anche la strada della fotografia. Nel 2006 ha rappresentato i giovani fotografi italiani nel progetto Pan.archive[d] ad Artissima 13. Alcuni suoi scatti sono ora conservati nella collezione permanente del Pan di Napoli. Nel 2009 segue un gruppo di pazienti psichiatrici piemontesi, realizzando con loro un progetto fotografico sul paesaggio rurale intorno agli spazi abitativi, oltre che la serie dal titolo “Noi, tra la terra e il cielo”, premiata con una menzione speciale alla XII Biennale internazionale Arte plurale (To). Oggi vive nel capoluogo piemontese e conduce ricerche sulla rappresentazione del territorio attraverso la fotografia.

18

| 014 | giugno 10

| fotoreportage urbano

I luoghi sono più forti delle persone, la scena fissa è più forte delle vicende umane. Aldo Rossi, architetto, 1931 - 1997

| 014 | giugno 10

19

luoghi di vita  

fotoreportage urbano | luoghi di vita | foto di Ivan Catalano

luoghi di vita  

fotoreportage urbano | luoghi di vita | foto di Ivan Catalano

Advertisement