Issuu on Google+

PLANNER SPOSI MAGAZINE 2013/14


Aziende partner FABIO DI STEFANO Wedding Planner . Via degli Oleandri, 9 . TERMOLI (CB) . 335.5925413 ATELIER KALUAN . Via Mascilongo, 6 . TERMOLI (CB) . 0875.714271 DI SISTO Bomboniere & Idee Regalo . Via Largo S. Rocco, 7/9 . SPINETE (CB) . 0874.787114 MARTUR Resort . S.S. 16 Europa 2 . Lungomare Nord . TERMOLI (CB) . 0875.52550 NICOLA LANESE Fotografo . Corso Mazzini,88 . CAMPOBASSO . 0874.481243 MACRELLINO Arredamenti . Via Mad. delle Grazie, 95/97 . TERMOLI (CB) . 0875.704351 PINO PIANO Floral Designer . Corso Mazzini, 86 . CAMPOBASSO . 0874.60649 ABITA Arredo e Complementi . C.da Cerreto . CASTROPIGNANO . 0874.768839 CORIOLIS Sala Ricevimenti . C.da Selva . RIPALIMOSANI (CB) . 0874.698441 FARINACCIO RAFFAELE Fotografo . Via Cardarelli, 58 . CAMPOBASSO . 0874.699185 DI TORO Sposa . Via Calderari, 90/B . BOJANO (CB) . 0874.781025 MDS Video Production . Via XXIV Maggio, 18 . CAMPOBASSO . 0874.69309 CTS Viaggi . Via Veneto, 40 . CAMPOBASSO . 0874.685239 AGATHÉ Wedding Designer . Via Pascoli, 2 . CAMPOBASSO . 328.7085745 BERNARDO Arredamenti . Via Molise, 36 . BOJANO (CB) . 0874.782350 VANITY GOLD Gioielleria . Via Orefici, 58 . CAMPOBASSO . 0874.416478 FOTO VIDEO MIMMO . Via Fiumicello, 15 . BOJANO (CB) . 0874.773040 FESTA FUN Musica ed Animazione . Via Sangro, 9 . TERMOLI (CB) . 347.5833516 Atelier SPOSABELLA . Via Mazzini, 31 . CAMPOBASSO . 0874.698667 UBI HOUSE . Via Cardarelli, 23/25 . CAMPOBASSO . 0874.69648 Hotel LA FONTE DELL’ASTORE . Via Santuario . CASTELPETROSO (IS) . 0865.936085 PYRO FANTASY . Via Ciccarone, 78 . VASTO (CH) . 0873.380157 FOTO MELFI . Piazza D’Uva, 7 . ISERNIA . 0865.414979 NATURARTE ti Sposa . Via S. Michele, 22 . VASTO (CH) . 338.5418199 TOTAL LOOK Parrucchiere ed Estetica . Via Trieste . CAMPOBASSO . 0874.98405 STILEARREDO . Via Corsica, 88 . TERMOLI (CB) . 0875.880105 MANUELA Atelier . Via Einaudi, 13 . CAMPOBASSO . 0874.484651 CANDIDE EMOZIONI Wedding & Event Design . CAMPOBASSO . 328.6842530 CAMERA WORK Foto . Via Largo Dante, 1 . VINCHIATURO (CB) . 329.4686186 IKEBANA Addobbi floreali . Via Foce dell’Angelo . TERMOLI (CB) . 0875.702161 MASCIALE Musica ed Animazione . SAN SALVO (CH) . 347.3839264 CIOCCA Sala Ricevimenti . C.da Celaro . RICCIA (CB) . 0874.715020 MYOSOTIS Articoli da Regalo . Via Antonio Nobile, 23 . CAMPOBASSO 0874.411570 GABDESIGN Comunicazione & Stampa . Via Toscana, 21/B . CAMPOBASSO . 0874.482332 IL CIBO DEGLI DEI Confetti e Bomboniere . Corso Bucci, 24 . CAMPOBASSO . 0874.979057 Banca MEDIOLANUM . Via Pepe, 12/A . TERMOLI (CB) . 0875.880166 WE DO IT Viaggi&Turismo . Via Duca degli Abruzzi, 18 . TERMOLI (CB) . 0875.706434 Noleggio Auto da Cerimonia . 347.7520723


Ti parliamo di...

9 34 64 15 41 68 20 48 76 27 54 84

Paggetti e damigelle

Wedding cinema

Planning events

Addio al nubilato

Viaggio di nozze

Nozze assicurate

Floral designer

Exclusive Banqueting

Vita di coppia

Dress code

Rito civile

Dieta pre-matrimonio

Planner Sposi Magazine Anno 2013/2014 4ÂŞ Edizione Direttore Responsabile Dr. Fabio Di Stefano

Grafica redazionale ed impaginazione Antonio Casolino | www.adverman.it

Redazione, Ufficio PubblicitĂ  Dr. Fabio Di Stefano Termoli (CB) cell. 335.5925413 www.fabiodistefano.it www.plannersposi.com info@plannersposi.com

Stampa Arti Grafiche La Regione srl

Finito di stampare nel mese di Ottobre 2013


Eventi duemila13 duemila14 Occasioni esclusive da cui prendere idee e consigli perchĂŠ il vostro matrimonio sia davvero unico.

2


6ª edizione

Sabato 19 e Domenica 20 Ottobre 2013 Martur Resort • Termoli (CB) Ingresso libero ore 16-20 | Defilé Sposi

2ª edizione

Sabato 2 e Domenica 3 Novembre 2013 Coriolis • Ripalimosani (CB) Ingresso libero ore 16-20 | Sfilata Alta Moda Sposi

5ª edizione

Sabato 30 Novembre e Domenica 1 Dicembre 2013 Hotel La Fonte dell’Astore • Castelpetroso (IS) Ingresso libero ore 16-20 | Defilé Sposi

Galà ddelle nozze il

1ª edizione

Sabato 22 e Domenica 23 Marzo 2013 Sala Ricevimenti Ciocca • Riccia (CB) Cena e pranzo di Gala | Sfilate Alta Moda Sposi

3


Editoriale Quella che state leggendo e sfogliando è la 4ª edizione del Planner Sposi Magazine, targata 2013-2014. Il magazine, dalla prima edizione ad oggi, continua la sua crescita sia nella veste grafica, che nei contenuti redazionali e nel numero degli inserzionisti presenti; abbiamo raggiunto così, con grande soddisfazione, un traguardo importante pur essendo la nostra una rivista a carattere regionale. Nonostante l’ambito territoriale della rivista, che copre tutta la regione Molise e le province limitrofe, abbiamo realizzato un prodotto valido ed altamente concorrenziale rispetto a riviste di maggior risalto interregionale e nazionale. Sfogliando il magazine,

4

Domenica 23 Settembre 2012 Parco delle Stelle Castelmauro (CB)

3ª edizione

si ha la possibilità di ricevere consigli, informazioni e di conoscere le aziende di questo territorio, offrendo un servizio reale ai futuri sposi. Questo traguardo lo abbiamo raggiunto grazie al grande lavoro che c’è dietro questo progetto ed alla fiducia che i nostri inserzionisti ci danno, anno dopo anno, premiando il nostro magazine con la loro presenza, e facendo in modo che Plannersposi Magazine ed il portale www.plannersposi.com siano divenuti oggi, il punto di riferimento principale per tutti gli sposi del nostro territorio. Proprio per questo voglio ringraziare l’amico Antonio Casolino, che con il suo impegno ha lavorato costantemente insieme a me, alla realizzazione ed al consolidamento di questo progetto editoriale.


1ÂŞ edizione

Domenica 13 Ottobre 2012 Hotel Roberto Castropignano (CB)

5ÂŞ edizione

5

Sabato 20 e Domenica 21 Ottobre 2012 Martur Resort Termoli (CB)


1ÂŞ edizione

Sabato 3 Domenica 4 Novembre 2012 Coriolis Ripalimosani (CB)

6

Sabato 10 Domenica 11 Novembre 2012 Hotel Dora Pozzilli (IS)

3ÂŞ edizione


4ª edizione

Sabato 17 Domenica 18 Novembre 2012 Vecchio Casale San Salvo (CH)

4ª edizione

7

Sabato 1 e Domenica 2 Dicembre 2012 Hotel La Fonte dell’Astore Castelpetroso (IS)


PIÙ GIOIA al tuo matrimonio Avere delle damigelle è un’usanza prettamente anglosassone, ma che ha attecchito bene anche da noi. Ecco cosa prescrive la tradizione per i bambini e le bambine che ci faranno da damigelle e paggetti

La presenza di paggi e damigelle nei matrimoni è una tradizione di origine tipicamente anglosassone, che dalle nostre parti ha attecchito con alcune variazioni sul tema. Mentre nel mondo anglosassone le damigelle sono una vera squadra, sono adulte, e sono generalmente le amiche più strette della sposa, in Italia questo ruolo viene spesso affidato ai più piccoli. Paggetti e damigelle sono in

genere bambini tra i 4 e i 10 anni circa, spesso nipotini o cuginetti degli sposi. Tra i loro compiti principali portare all’altare le fedi o tenere lo strascico alla sposa. Generalmente danno un tocco di simpatia e di originalità a tutta la cerimonia, proprio perchè, essendo bambini, molto facilmente sfuggiranno all’ingessato protocollo con la loro spontaneità ed allegria.

9


Di solito al paggetto viene affidato il cuscinetto con le fedi nuziali da porgere agli sposi nel momento opportuno. Spesso si tratta di una scena simbolica, e le fedi cucite sul cuscinetto sono finte: gli anelli veri vengono invece affidati ai testimoni. Il ruolo standard della damigella, invece, è tenere lo strascico della sposa, funzione che diventa indispensabile nel caso che lo strascico sia particolarmente lungo, oppure cospargere di petali di fiori la navata della chiesa. In realtà le combinazioni possono essere tantissime a seconda dei bambini che ci sono disposizione. Se sono pari l’ideale è che seguano gli sposi in fila per due. Se sono dispari un paggetto dovrà invece aprire il corteo precedendo gli sposi. L’importante, come sempre, è non esagerare: avere più di 8 fra paggetti e damigelle è davvero eccessivo! Durante la cerimonia paggetti e damigelle

L’importanza degli abiti di paggetti e damigelle è da non sottovalutare, specie per quanto riguarda le femminucce. Per i paggetti è sufficiente che abbiano dei pantaloni scuri, una camicia bianca e delle bretelline. L’abito della damigella deve avere un taglio classico e sobrio. Non c’è bisogno che sia lungo: è sufficiente che copra le ginocchia, mentre per il colore è meglio optare per le tonalità chiare come il cipria o il bianco sporco. Se il matrimonio è in inverno è d’obbligo il velluto scuro, oppure taffetà scozzese o flanelle in tinta unita, avorio o grigio perla. Per l’estate qualsiasi tessuto va bene. Ancora meglio se l’abito delle damigelle richiama in qualche modo quello della sposa. Per questo è importante che la sposa stessa partecipi alla scelta e all’acquisto delgi abiti delle damigelle e dei paggetti. Le scarpe devono essere comode

restano vicino ai testimoni, oppure, nel caso siano particolarmente piccoli, possono raggiungere i genitori.

per non torturare i bambini. Per le bambine sono ottime le ballerine o le scarpine col cinturino.

10


Inutile dire che i bambini piccoli inseriti nel contesto di una cerimonia, oltre ad essere molto carini, possono donarci il brivido dell’imprevisto, tra capricci, dispetti e teppismi tipici della loro età. Per cercare di responsabiliz-

zarli può essere utile cercare di accoppiare bambini più piccoli con bambini più grandi. Per il resto apprezzateli per come sono e fatevi una risata. E godetevi il vostro giorno!

11


Il portale degli Sposi

www.plannersposi.com

News · Gossip · Curiosità Eventi fieristici Aziende · Fornitori Il meteo degli Sposi I prossimi Sposi


UNA NOTTE DA

leonesse Anche se a molte non piace, l’addio al nubilato Ê una tradizione americana che ormai spopola anche da noi, e sempre piÚ numerose sono le spose che scelgono di congedarsi con le amiche dalla loro condizione di single. Ma come vivere un addio al nubilato originale e differente, senza scadere in idee banali? Ecco qualche dritta!

15


1

e s s e leon

ADDIO AL NUBILATO ‘RELAX’ Coccolatevi in compagnia delle amiche (la formula poche ma buone e’ sempre vincente!) regalandovi un fine settimana in uno SPA: massaggi e chiacchierate infinite per qualche ora all’insegna del benessere e del riposo. Nel modenense il centro Hamami propone pacchetti speciali per la sposa e le sue amiche!

16

TE DA T O N UNA

ADDIO AL NUBILATO ‘ECOLOGICO’ Via libera alla fantasia per tante attività ecologiche per un addio al nubilato all’aria aperta (meteo permettendo). Scampagnate, pic nic e biciclettate sono degli ottimi pretesti per passare delle ore divertenti in compagnia delle amiche di sempre, nel rispetto della natura. E per chi non vuole rinunciare al confort… optate per un weekend in un agriturismo, ospitate da persone accoglienti che si prenderanno cura di voi con piatti genuini ed immerse nella natura.

ADDIO AL NUBILATO ‘CULTURALE’ Senza allontanarsi troppo, il nostro Belpaese è fonte infinita di scoperte. Si può optare per le grandi città, ma anche perdersi per le strette vie liguri, assistere a qualche festival di jazz e blues nel centro Italia, regalarsi la prima della Scala, fare un tour delle chiese sconsacrate in Lombardia… La scelta non manca, e nulla toglie che possiate poi condividere queste e molte altre idee con il vostro lui, grazie a una lista nozze culturale!

3

2

4

ADDIO AL NUBILATO ‘AVVENTUROSO’ Per le piu’ spericolate, consigliamo di lanciarsi in qualche attivita’ estrema… di sicuro indimenticabile! Non resta che scegliere se per terra, aria o acqua: paracadutismo, rafting, snowboard, escursioni a cavallo … Basta armarsi di coraggio per un addio al nubilato avventuroso!


ADDIO AL NUBILATO ‘PICCANTE’ Molte storceranno il naso, poche ammettono che l’idea tenta, ma una serata tra donne alla scoperta ADDIO di idee ed accessori erotici puo’ essere AL NUBILATO divertente e tutto fuorche’ volgare o ‘GASTRONOMICO’ di cattivo gusto. Tra un bicchiere di Se siete delle inguaribili buongustaie vino, una chiacchiera, una tazza regalatevi una cena originale tra amiche. di tè si parlerà tra amiche in Non necessariamente dovete andare a cenare modo divertente e nafuori: potrete optare per organizzare in casa una turale. cena tematica (con decorazioni a tema) o internazionale in cui ognuna prepara un piatto di una diversa tradizione italiana o straniera. Per animare il tutto, potrete organizzare un’intera ceno interattiva. In cosa consiste? Durante la cena la futura sposa diventa la protagonista di momenti di esibizione che possono andare dal cantare una canzone al partecipare ad una esibizione di un mago… Di certo non mancherà il divertimento! ADDIO AL NUBILATO ‘SFIZIOSO’ Per una notte unica, potrete noleggiare una Limousine o una Hummer Limousine magari con tanto di spogliarelliste o spogliarellisti, ma anADDIO che organizzare una divertente festa AL NUBILATO ‘SU a tema a casa: molti portali potranno MISURA’ guidarvi nell’ organizzazione di un Per chi vuole mettersi nelle mani di fantastico evento. un professionista per regalarsi un addio al nubilato davvero perfetto e su misura, vi segnaliamo che Elation ha aperto all’interno del suo catalogo Online di esperienze, una sezione appositamente dedicata ai festeggiamenti per l’addio al celibato o nubilato. Per vivere emozioni ed esperienze originali, in grado di soddisfare tutti i gusti e desideri. E se invece state pensando ad un viaggio con il gruppo delle vostre migliori amiche, regalatevi un tour indimenticabile: una splendida crociera.

5

6

7

8

17


PINO PIANO · FLORAL DESIGNER

PIANTE E FIORI in primo

PIANO QUANDO NASCE LA PASSIONE PER QUESTA ATTIVITÀ?

20

“Fiorista Piano Vincenzo”, nasce nel 1958, per opera di mio padre Vincenzo che, dopo 17 anni d’esperienza presso il più antico fiorista della città, decide di compiere il gran passo. Fu un successo annunciato che continua con me dal 1994, cercando di eguagliare e superare le “grandi imprese” di mio padre proseguendo con passione e sempre maggiore professionalità. I continui corsi d’aggiornamento e formazione, il contatto con i Maestri della Federfiori, fanno sì che ogni composizione, dal piccolo mazzolino al grande addobbo nunziale, sia sempre un successo.


I FIORI, LA GIUSTA CORNICE AL GIORNO PIÙ IMPORTANTE DELLA VOSTRA VITA? Quante volte ci siamo imbattuti in frasi che rispecchiano quello che realmente vorremmo nel giorno del nostro matrimonio. Tutto deve essere perfetto, dalla cerimonia al ricevimento, gli ospiti devono sentirsi a proprio agio, ma nello stesso tempo partecipi di un momento unico e irripetibile. I fiori rappresentano un tassello indispensabile, una enorme fonte di emozioni. Partendo dalla chiesa prescelta, arrivando alla sala ricevimento, passando attraverso le case degli sposi per finire all’abito della sposa, tutto quello che si andrà a

realizzare dovrà essere studiato attentamente in relazione ad ogni ambiente. Il periodo, l’orario, lo stile della chiesa e la sua illuminazione, i colori, le dimensioni, sono solo alcuni degli elementi che un bravo fiorista professionista deve tener conto al fine di comunicare attraverso i fiori le emozioni degli sposi a tutti i partecipanti. Non vi accontentate dell’addobbo cotto e precotto uguale per tutti senza stile e senza emozioni!

A QUALE ASSOCIAZIONE/FEDERAZIONE È ISCRITTO ATTUALMENTE? Sono consigliere nazionale della Federfiori ed insegnante di arte

21


22

floreale... vorrei dare qualche informazione per quanto riguarda Federfiori. La Federfiori è la federazione nazionale dei fioristi italiani è praticamente il sindacato che tutela la categoria ed ha la scuola professionale per fioristi più importante d’Italia. Questa scuola ha il compito di formare i fioristi per farli diventare dei veri professionisti e di conseguenza far crescere la cultura floreale a tutti i clienti fruitori.

COME SCEGLIERE IL FIORISTA, A CHI AFFIDARSI? Prima di tutto la serietà e l’esperienza di un fiorista professio-

nista (meglio se Federfiori) è un elemento fondamentale affinché venga fuori un servizio matrimoniale come lo avevamo progettato e voluto. Il passaparola è un forte metro di giudizio, però attenzione a non prendere tutto per “oro colato”, è molto meglio farsi un giro e parlare e vedere le proposte che ogni fiorista vi offre. Spesso siamo bloccati da luoghi comuni sul fiorista: “è bravo ma caro”, “è il fiorista dei vip”, oppure “è il fiorista dei poveri”, ecc., discuterne di prima persona è sicuramente la migliore cosa. Si potrà capire il grado di professionalità di chi avete davanti. Succede spesso purtroppo che all’ultimo momento il fiorista modifichi qualche elemento dell’addobbo senza avvisare il cliente, questo è inammissibile, inaccettabile e dannoso per tutta la categoria oltre che per gli sposi e da un segnale forte sulla scarsa professionalità del fiorista. Seconda cosa scegliete e fatevi spiegare con calma e con esattezza quello che si andrà a realizzare, con costi e tipologie di fiori e le disposizioni delle composizioni, quindi di tutto il progetto. Non


24

basta avere estro e creatività per portare avanti un negozio di fiori, diffidate degli “artisti” improvvisati e autodidatti, sono quelli che creano più confusione di tutti verso la clientela, perché non avendo la giusta preparazione tecnica e teorica hanno come unica arma per lavorare e tirare avanti quella di vendere fiori a basso costo, soprattutto perchè di seconda scelta e di pessima qualità.

nia all’americana, per passare alla sala ricevimento partendo delle case degli sposi, all’automobile. Poi pensiamo alle persone con fiori all’occhiello per gli uomini e ai corsage per le donne.La sposa può adornare la testa con un diadema floreale oltre che al classico bouquet. Oppure con stravaganti e originali bracciali di fiori o addirittura con delle cavigliere. Quindi abbiamo a disposizione

Chi vi promette grandi sconti e prezzi bassi è consapevole che non è in grado di offrirvi la giusta professionalità e tenterà di ammaliarvi con il “trucchetto” del prezzo, facendovi fare alla fine una magra figura.

innumerevoli possibilità di utilizzare i fiori nel giorno del matrimonio. Ad esempio ogni location scelta per la cerimonia, che sia la chiesa, la sala comunale o il giardino ecc., ha delle proprie caratteristiche stilistiche ben definite.

COSA SAPERE SULLA SCELTA DEI FIORI?

COME FA UN PROFESSIONISTA A TROVARE LA SOLUZIONE ADATTA PER SFRUTTATE AL MEGLIO LA SITUZIONE?

Partiamo per tradizione dal luogo della cerimonia che sia una chiesa, la sala comunale per matrimoni civili, in giardino con la cerimo-

Attraverso lo studio e la conseguente progettazione dell’addob-


bo. Un consiglio che do è quello di diffidate da chi vi propone un addobbo diciamo precotto o standard, non esistono addobbi che vanno bene per tutti i luoghi e perchè no per tutte le tasche, visto che alla fine ha grande importanza il fattore economico. Ma il prezzo non può e non deve essere l’unico elemento che ci fa decidere o meno di scegliere questo o quell’altro fiorista.

Nota a parte per la qualità dei fiori: i fiori possono essere di diverse tipologie di qualità, non si può dire rosa rossa così giusto per dire, la stessa rosa rossa ha almeno 10 varietà di prezzo diverso, che va in base alla lunghezza alla grandezza e così via. In questo il fiorista preparato deve dare segno di fiducia e di grande professionalità.

IL PREZZO ?

QUALI SONO I TEMPI TECNICI PER UN ADDOBBO DI NOZZE?

Fare un preventivo esatto e congruo non è facilissimo, se non si bada bene a tutti gli elementi si rischia di non ottenere un risultato ottimale. Un fiorista professionista questo la sa e non vi dirà mai “poi vediamo” “non ti preoccupare” “dopo facciamo i conti”, significa non avere la giusta esperienza e la giusta serietà. Quindi diffidate da questi “fiorivendoli”, permettetemi l’aggettivo.

Per un fiorista professionista progettare un addobbo comporta un lungo lavoro, ci vogliono almeno 2 o 3 mesi tra il sopralluogo della chiesa, del ristorante, dell’atelier per l’abito,della scelta dei fiori e del progetto finale, questo non significa un conseguente e automatico aumento del prezzo, ma una giusta programmazione dell’evento e un preventivo giusto.

25


Prendete spunto dalla nostra selezione di abiti da cerimonia per essere i pi첫 eleganti della festa... Dopo gli sposi, naturalmente!

dress code i love u


E

con l’arrivo dei fiori di zagara, arriva anche lui: l’invito. Insieme ai dubbi e le perplessità del cosa-mi-metto. Quindi, ecco qualche spunto da tenere a mente perchè si aprano le danze. Alcuni li conoscerete già: sono i maicon di quando si partecipa ad un matrimonio. Altri sono semplicemente i miei point of view. Altre ancora, sono le regole del dress code, quelle accortezze che è bene ricordare per avere uno start da cui partire nella costruzione dell’immagine dell’invitata perfetta. Perchè il mondo della moda ha delle regole, e le cerimonie nuziali sono uno di quei palcoscenici dove l’abito recita un ruolo e racconta molto di noi e del nostro buon gusto.

28

SI O NO? Niente abiti lunghi per i matrimoni di giorno, niente smoking per gli uomini, nè papillon. Gli abiti che coprono le caviglie, con tanto di strascico, lasciateli alle cerimonie serali, solo ed esclusivamente se la celebrazione è prevista dopo le 19.00. Voi in abito da cocktail, accompagnate dal vostro lui in mezzo tight, e sarete perfette. Il total black è offensivo tanto quanto il total white. Non siete ad un funerale e né tanto meno siete voi la sposa. Lasciate i vestiti da cerimonia dentro ai negozi per abiti da cerimonia. No, no e ancora no. A meno che la vostra icona di stile non sia la zia Remigia. Lo stesso vale per i look da prima damigella, a meno che non siete cinquenni ed il vostro compito è portar le fedi.


Se la cerimonia è di mattina un bel si a rosa cipria, verde menta, giallo canarino, celeste carta da zucchero e salmone. Se di pomeriggio, il blu notte fa così chic che di più non si può. Rispettate il dress code, ma evitate l’effetto camaleonte. Niente abiti a fiori per una cerimonia in un giardino, nè kaftani orientaleggianti per una cerimonia etnica. Con i pois non sbagliate mai, ma solo se sono micro. Idem per le altre fantasie. Paragrafo calze & collant: concessi solo se scuri per matrimoni invernali. Lasciate l’idea della

calza color nudo che fa elegante sempre alla zia Remigia. Gamba nuda, signore, gamba nuda. Se non vi sentite a vostro agio nello scegliere un abito o una gonna causa freddo e/o gambe pallide, optate per un pantalone. In crepe di seta, morbido, sartoriale, a vita alta, abbinato ad una camicia importante. Sarete elegantissime. Ricordate di trovarvi in Italia e non in Inghilterra al matrimonio di Kate. Perciò cappelli e cerchietti con le piume sono concessi solo se sobri. E niente bianco, neanche in testa. Se poi sentite sussurrare la parola “oca” sarà ri-

29


30

volta a voi, e non vi lamentate. No alle acconciature stile 10 piani di morbidezza. Uno chignon basso o una chioma pulita e fluente devono essere le uniche alternative. Paragrafo borse e affini: tenete a mente la parola clutch. Se ci riuscite, non sbaglierete. Coprite le spalle e i decolletè esuberanti. Ma abolite i coprispalle effetto insaccato o le pashmine, basta uno scialle. Meglio ancora se tricot, lavorato a mano e tinta su tinta con l’abito scelto. Estremamente chic, a mio parere, è un look androgino con tanto di smoking nei toni pastello, camicia in seta candida, gemelli ai polsi e pochette da taschino. Ed una spilla al posto della cravatta. I gioielli devono essere appena

sussurrati. Lasciate a Lara Croft le borchie stile arma letale e a Moira Orfei i diademi circensi. Idem per quanto sopra, circa l’argomento calzature. Un sandalo o una decolletè con un plateau non ostentato vanno benissimo. Siete ad una cerimonia, non in discoteca. I guantini in pizzo sono tres chic. Ma solo in chiesa. Penultimo appunto: gli occhiali da sole. Si solo se vintage, in stile anni cinquanta. Aviator, mascherine, e lenti gioiello con mega strass sono kitch. Sappiatelo. Ed infine: rispettate le scelte stilistiche della sposa. È lei la più importante, e se le volete bene, informatevi. Lei gradirà. E quando il matrimonio ha un tema, prendetene spunto.


MDS VIDEO PRODUCTION · WEDDING CINEMA

sceneda un

matrimonio 34

QUANDO NASCE IL WEDDING CINEMA? Sinceramente non riesco a individuare un momento preciso che ha portato alla nascita del nostro progetto di wedding cinema. Piuttosto, parlerei della migliore evoluzione di una serie di esperienze che abbiamo avuto il privilegio di vivere.

La Nostra formazione passa attraverso diversi corsi, dalla fotografía alla grafica fino alle videoriprese, ma é con l’integrazione di quanto appreso che nasce il progetto. Siamo iscritti ad ANV Associazione Nazionale Videografi ed a EVAA quella Europea e ogni anno partecipiamo a diversi Work Shop con i migliori registi del settore.


COME È NATA LA PASSIONE PER LE RIPRESE VIDEO? La nostra passione per le riprese nasce da bambini, da quando l’immagine distorta che ti appare osservando il mondo attraverso il fondo di un bicchiere t’incuriosisce e affascina. Posso dire una cosa su tutte; che in ogni momento quello che mi accompagna é un’insaziabile curiositá, per apprendere e aggiornarmi.

Non riesco a stare senza la continua ricerca di novitá o evoluzioni, nel continuo contatto con la realtá e le mille immagini che offre al secondo. Ho lavorato per diversi operatori, soprattutto a livello televisivo, in questi ultimi anni durante i quali si é assistito a una diversa dinamica delle immagini relative alle news. La cronaca, nel modo di raccontarla per immagini, somiglia sempre piú a un “effetto cinema”, grazie anche alle nuove tecnologie. In questo senso, aver lavorato su alcuni degli scenari piú importante della cronaca degli ultimi anni mi é stato sicuramente utile.

COME È LA RISPOSTA DELLE COPPIE VERSO QUESTA NOVITÀ DEL VIDEO MATRIMONIO? Senza dubbio ottima. Bisogna specificare, però. Il matrimonio resta un rito tradizionale, e molto dipende dalla voglia delle coppie di lasciare una traccia sicuramente particolare del loro giorno piú bello. Piace molto alle spose, soprattutto perché abbina il giorno delle nozze, quello che nell’immaginario femminile é molto emozionante, con l’effetto di una storia cinematográfica. Quando due sposi pensano al video del loro matrimonio, cercano qualcosa di speciale, romantico ed indimenticabile. Proprio come un film. Diciamo che il wedding cinema si combina bene con una certa psicologia che vuole la vita raccontata come un film.

CI RACCONTI QUALCHE CHICCA DEL SUO LAVORO... Beh, per la veritá si tratta di un lavoro che combina un grande impegno per la precisione necessaria a fasi di divertimento, che considero anticamera per un nuovo slancio di creatività. In generale è duro, richiede ore di post produzione, con una precisione che nasce al momento del ciak e che passa per la scelta di

35


effetti e storyboard, che vengono studiati a misura per la coppia, che dev’essere maniacale.

QUALI ASPETTATIVE PER IL FUTURO CHE VERRÀ... CON ALTRE NOVITÀ? Le prospettive invitano all’ottimismo, anche perché abbiamo avviato questo progetto in un momento di crisi, contesto che

36

favorisce austeritá anche nelle scelte di un matrimonio. Direi che possiamo affrontare il futuro con un certo ottimismo anche per via del fatto che in cantiere abbiamo diverse novitá che vanno nella direzione di ottimizzare alcuni standard del progetto wedding, che, tuttavia, consideriamo il futuro per questo settore. Vi Aspettiamo a Campobasso in via XXIV Maggio 18 per farvi visionare i nostri film.


40


FINALMENTE

soli

Questo è il senso fondamentale del viaggio di nozze, probabilmente l’unico momento della vostra vita di coppia in cui avete il diritto di rendervi assolutamente irreperibili e di vivere completamente isolati dal resto del mondo. Una situazione dunque straordinaria, al di fuori della quotidianità che si pone come una vera e propria nascita.

41

Fondamentalmente sono tre gli aspetti di cui dovete tenere conto se volete che il vostro viaggio di nozze sia perfetto e vi eviti meno imprevisti possibili: ▶ che tipi di persone siete e dunque quale viaggio desiderate; ▶ in quale periodo dell’anno partite e quanto tempo avete a disposizione; ▶ di quale budget disponete.


Come insegnava una nota pubblicità, esistono due tipi opposti di viaggiatori e ciò vale anche per quanto concerne il viaggio di nozze: i turisti fai-da-te (ahi ahi ahi ahi) e i turisti fai-tutto-te dove “te” sostituisce essenzialmente l’agenzia. Ovviamente se consideriamo il viaggio di nozze il numero di questi ultimi aumenta drasticamente, dato che i più voglio-

moto sono mezzi in grado di portarvi senza eccessiva scomodità dove volete. Scegliete un itinerario, o andate totalmente in libertà. Per questo genere di vacanza noi vi suggeriamo il grand tour italiano, il romanticismo della Loira e dell’Ile de France, la bellezza del trio mitteleuropeo Vienna-Praga-Budapest, i panorami scozzesi e irlandesi o il viaggio allo stato puro tra la natura e le città scandinave fino ad arrivare a Capo Nord.

no goderselo fino in fondo senza fatica alcuna. Voi dunque che tipi siete? Ricordatevi: “voi”, non “tu”! Mai come per un viaggio è assolutamente indispensabile il pieno consenso di entrambi. Siete amanti della libertà, viaggiatori solitari, avventurosi, totalmente indipendenti? Bene, per voi la soluzione è il fai-da-te. Non fermatevi, godete appieno del tempo che avete a vostra totale disposizione, difficilmente vi potrà capitare di girare in lungo e in largo senza alcun tipo di assillo. Non è detto che dobbiate andare in capo al mondo. Il treno, l’auto, persino la

Se siete invece amanti del tutto compreso-tutto tranquillo, se non volete imprevisti o se semplicemente volete godervi il completo relax dopo mesi e mesi di gioiosa fatica in preparazione delle nozze e prima del ritorno alla routine quotidiana, allora non avete che da entrare nella prima agenzia di viaggi che vi capita. Per voi ci sono tutte le soluzioni disponibili: un viaggio in Crociera per il Mediterraneo, o nei mari del nord Europa, o anche una traversata oceanica; il soggiorno in qualche isola sperduta nel Pacifico o nell’Indiano (salvo poi accorgervi che così sper-

TIPI DI VIAGGIO DI NOZZE

42


duta non lo era data la presenza di altri compaesani…); il villaggio turistico dai più vicini in Italia ai più lontani agli antipodi; o ancora, il soggiorno nelle perle dei mari, Sardegna, Costa Azzurra, Caraibi, Capo Verde…; ma anche immersi nel verde di un Agriturismo o nella calma di una beauty-farm.

Se avete scelto di restare in Europa, vi suggeriamo il periodo compreso tra metà aprile e fine settembre, evitando magari i picchi di caldo (e di turisti) di luglio e agosto; i Caraibi sono meta ideale tra dicembre e maggio, anche per l’assenza di uragani; il sudest asiatico è ottimo nel periodo invernale, mentre il Mediterraneo in primavera.

QUANDO FARE IL VIAGGIO DI NOZZE

OCCHIO AL BUDGET

Non pensate subito a una risposta scontata: non è obbligatorio andare in luna di miele subito dopo il matrimonio. Sarebbe pura follia affrontare quel viaggio nel Sahara che avete sempre sognato quando in Africa è piena estate… Se non avete alcun impedimento, tenetevi i giorni di vacanza nozze che vi spettano fino a quando non è il momento opportuno. Altrimenti cercate di bilanciare clima e luogo di soggiorno.

Il budget rappresenta uno degli aspetti principali da tenere in considerazione quando state programmando il vostro viaggio di nozze. E’ bello ed è giusto fantasticare su terre esotiche, paradisi terrestri, sulla meta dei vostri sogni… però ricordate che prima o poi qualcuno vi chiederà il conto. Per affrontare quel momento, poco sognante ma molto concreto, desideriamo darvi dieci suggerimenti che potrebbero tornarvi utili.

43


44

01 Innanzitutto 1. domandatevi quale priorità ha per voi il viaggio di nozze. Se lo ritenete un momento assolutamente irrinunciabile, allora non esitate ad aprire una lista nozze presso un’agenzia di viaggi. Organizzate nei minimi dettagli il vostro viaggio: a ogni evento (viaggio di andata, costo della prima notte, cena al ristorante più chic…), viene associata una quota a costo variabile; avrete il miglior viaggio a costo zero, a scapito però di altri possibili regali provenienti da liste nozze più tradizionali. 2. 02 Valutate se servirvi di un’agenzia od organizzare tutto autonomamente. L’agenzia è imbattibile nelle soluzioni / destinazioni uniche (crociera, singola città…), nel rapporto alta qualità garan-

tita / miglior prezzo e nei pacchetti tutto compreso; il “fai-date” è più indicato per i viaggi più avventurosi e nel caso puntiate al massimo risparmio, a costo di perdere in qualità e di far lievitare gli imprevisti. 03 Scegliete una destinazione 3. che vi permetta di abbinare prezzi da bassa stagione a condizioni climatiche buone. 04 4. Puntate a una meta che soddisfi il rapporto costo del viaggio / costo della vita: paradossalmente un viaggio di nozze di qualità in Tailandia potrebbe essere più economico di uno in Toscana. 5. 05 Ammortizzate le spese di viaggio: più costoso è il viaggio e più lungo deve essere il soggiorno; se non vi risulta possibile, privilegiate le destinazioni più vicine.


06 6. Confrontate le offerte tutto compreso con quelle tutto escluso: un hotel che vi offre tutti i servizi potrebbe risultare meno costoso di un bed & breakfast con tutte le spese escluse. 7. 07 Se viaggiate con mezzi non vostri, prenotate con largo anticipo il biglietto o al contrario accaparratevi un lastminute. Fate attenzione ai contro: la prima soluzione coincide con il fermento del periodo iniziale dei preparativi, la seconda potrebbe riservarvi sorprese poco gradite considerando che siete in viaggio di nozze. 08 Viaggiate low-cost: compa8. gnie aeree, ferroviarie e navali offrono spesso tariffe vantaggiose, seppur a scapito della qualità del servizio e della destinazione.

09 9. Usate internet: troverete offerte di soggiorno e di viaggio a prezzi scontati solo per chi prenota tramite il web (per esempio, se scegliete un agriturismo visitate Agriturismo.it). 10. 10 Abbiate la faccia tosta! in agenzia chiedete sempre se ci sono sconti: ci sono, ma solo se richiesti; nel luogo di soggiorno fate notare che siete in viaggio di nozze: non di rado capita che siano pronti per voi piccoli omaggi o servizi aggiuntivi. In conclusione, questi sono solo alcuni suggerimenti: sappiamo benissimo che il novanta per cento di voi in questo momento starà pensando: “buoni questi consigli”, ma alla fine prevarrà in voi il classico “sì, ma se non si fa adesso quando ci ricapita”…

45


48


NICOLA VIZZARRI · EXCLUSIVE BANQUETING

un genio in cucina QUANDO NASCE LA PASSIONE PER LA SUA PROFESSIONE?

LA SUA PASSIONE HA INFLUITO SULLA SCELTA DEI SUOI STUDI?

Fin da piccolo simpatizzavo per la cucina e per i suoi sapori. Ricordo ancora il profumo dei sughi preparati da mia nonna dei quali sentivo l’odore già dal vialetto che portava verso casa mia. Il mio naso era predisposto a percepire le sfumature diverse di uno stesso piatto... Mia madre non era brava come mia nonna! Crescendo, ho continuato a stare vicino ai fornelli per cimentarmi nella preparazione di piatti che mi frullavano in testa in quel momento e che poi avevano il giusto riscontro in chi li assaggiava. Questo mi gratificava ed è stata sempre la molla che mi ha spinto a continuare e migliorarmi.

Assolutamente si. Ho scelto la scuola alberghiera di Villa Santa Maria in Abruzzo, tra le più rinomate in Italia e non solo; certamente non si è trattato di una scelta semplice, ma fortemente sentita, dal momento che la lontananza da casa per un ragazzino tredicenne rappresenta un momento forte di distacco. Sentivo però che era la cosa più giusta da fare per inseguire i miei sogni e che l’impegno proficuo negli studi mi avrebbe aiutato a superare anche i momenti più difficili.

49


QUALI SONO STATI I MOMENTI LAVORATIVI PER LEI PIÙ SIGNIFICATIVI? Il più importante è stato senz’altro aver superato la selezione tra tanti chef d’Italia aspiranti ad entrare nel team della Nazionale Italiana Cuochi, unica squadra ufficiale nel rappresentare la nostra nazione nelle competizioni gastronomiche mondiali. Porto nel cuore anche altri momenti, come l’aver cucinato per il Presidente della repubblica Ciampi e altri politici noti; nel mondo dello spettacolo personaggi quali Morandi, Castellitto, Penelope Cruz, cantanti famosi, ecc… hanno gustato e apprezzato i miei piatti.

50

QUALI SONO LE CARATTERISTICHE PIÙ IMPORTANTI DELLA SUA CUCINA? Prediligo cucinare il pesce perché mi consente di usare al meglio la mia creatività per abbinarlo a svariati prodotti quali verdure, legumi, spezie, rigorosamente selezionati e freschi. Il punto di forza della mia cucina credo sia proprio questo: la semplicità, per cui il piatto è ben scandito nelle sue componenti, quindi risulta stuzzichevole già solo alla vista, prima ancora che al palato. D’altra parte l’estetica, la presentazione di un piatto che gioca sulla compostezza, sui colori e sulla contenuta presenza dei prodotti è un po’ l’apri pista delle papille gustative che si preparano con gli occhi ad assaporare il cibo.


QUALI SAPORI, QUINDI, RITROVIAMO NEI SUOI PIATTI? Sapori di terra e di mare fusi insieme e strutturati in varie forme di consistenza, per cui il piatto presenta un mix di croccantezza, fluidità, sofficità, contrasti di sapori, insomma tutto ciò che incuriosisce il cliente e lo porta a distinguere sul suo palato le varie compresenze del piatto, fuse però in sapori unici.

A QUANDO UN LOCALE TUTTO SUO? Sicuramente è nei miei progetti futuri. Al momento, considerando che amo fare le cose al meglio, ritengo che un’attività personale comporterebbe un impegno molto gravoso in termini di tempo. Per me, infatti, la famiglia ha un ruolo importante nella vita di ogni persona e anche le ambizioni lavorative a volte devono cede-

re il passo alle esigenze di casa. Vorrei ancora godermi per un po’ la crescita di mia figlia e poi cominciare a pensare ad un’attività in cui proporre una cucina d’eccezione.

ATTUALMENTE DI COSA SI OCCUPA? Quando nel 2010 ho capito di non voler lavorare più come dipendente di qualche azienda e neanche di volermi cimentare in un’attività tutta mia, ho orientato le mie esperienze professionali verso strutture che richiedevano la mia consulenza partendo dalla conoscenza e dall’approvazione che avevano del mio modo di interpretare la cucina. L’idea si sta rivelando vincente nel tempo, dal momento che le richieste della mia professionalità sono numerose e di spessore: ciò non può che gratificarmi e convincermi di aver fatto la scelta giusta.

51


UNA PROMESSA

CIVILE


Il rito civile celebrato in comune prevede delle fasi tecniche che si esauriscono nel giro di una mezz’oretta. Ma chi si sposa con questo rito non vuole rinunciare alla solennità e al romanticismo del matrimonio. Per riuscire in questo, ci sono a disposizione degli sposi varie alternative che possono permettergli di realizzare il matrimonio dei loro sogni indipendentemente dal fatto che sia celebrato con rito civile. Sicuramente il punto cruciale sta nella scelta del luogo della celebrazione che, in caso di rito civile, non lascia molte possibilità. Infatti, il matrimonio civile deve essere celebrato nella casa comunale o in un luogo eletto a casa comunale. Se il Comune si trova in un palazzo antico con un’architettura importante, gli sposi possono anche scegliere di celebrare lì il loro matrimonio dal momento che si tratta di una location esclusiva. Ma se, come spesso accade,

il Municipio si trova in un una struttura non importante, le possibilità che si possono prospettare agi sposi possono essere due: cercare una struttura esclusiva che sia stata eletta casa comunale, come per esempio un palazzo storico, una villa ecc. Sbrigare le formalità legali in comune con la sola presenza dei testimoni e fare la cerimonia con tutti gli invitati nel luogo scelto. In realtà la seconda possibilità non è molto accettata dai futuri sposi che vedono sminuita l’importanza del giorno del matrimonio. A questo punto non possiamo che cercare di personalizzare la cerimonia civile indipendentemente dal luogo dove verrà celebrata. Infatti, creando la giusta atmosfera anche quella che può sembrare una semplice sala comunale può diventare il luogo ideale per la celebrazione delle nozze.

55


SAN PATRICK

collezione 2014

Premium Dealer Molise

A T E L I E R

S P O S A B E L L A

firma i tuoi sogni

Campobasso . Via Mazzini, 31 . Tel. 0874 698667 . ateliersposabella.com


COME PERSONALIZZARE LE FASI DEL RITO CIVILE

58

Mentre nella cerimonia religiosa è il prete a dettare i ritmi e le modalità di esecuzione del rito, nella cerimonia civile tutto questo è deciso dall’Ufficiale di Stato Civile che può essere rappresentato dal sindaco, da un assessore ecc. Per quanto detto, il nostro consiglio è quello di avere un’udienza con l’officiante per capire se è disposto ad effettuare una cerimonia meno tecnica e più intima. Se non incontrate la sua disponibilità potete recarvi in un altro comune nella speranza di trovare qualcuno più comprensivo. Quando vi recate dall’officiante dovete fargli comprendere qual è la vostra idea di rito civile, per questo è meglio se preparate uno schema con le varie fasi che desiderate per il vostro matrimonio, il tipo di addobbi che volete realizzare nella sala, se ci sarà la musica e quant’altro desideriate. Un aspetto che non dovete tralasciare è quello dei tempi, in quanto di solito la cerimonia in Municipio è molto sbrigativa. Per cui, se voi desiderate una cerimonia più lunga, dovete comunicarlo all’officiante per capire se è d’accordo ed eventualmente dovete essere voi a introdurre delle fasi che allunghino i tempi.

Per quel che concerne l’entrata in Municipio di invitati e sposi, può essere uguale a quella che si esegue per la cerimonia religiosa. Anche in questo caso non devono mancare i paggetti e le damigelle. Entrambi accompagneranno la sposa nel suo ingresso in sala spargendo dei petali, se consentito. Inoltre, i paggetti avranno il compito di intervenire al momento dello scambio degli anelli per portare il cuscinetto con le


fedi. Oltre ai paggetti e alle damigelle, anche i testimoni avranno il compito di aiutarvi a rendere la cerimonia più emozionante con la lettura di una o più poesie d’amore. Per esempio una lettura per aprire il rito e un’altra appena prima della promessa di matrimonio. Per dare alla cerimonia un tocco di romanticismo potete inserire, tra le varie fasi, il momento della promessa di matrimonio. Lo sposo e la sposa scriveranno rispettivamente la propria promessa da leggere per la prima volta il giorno stesso

delle nozze. La promessa è una dichiarazione pubblica di amore verso il proprio compagno e dei motivi che hanno portato alla decisione di sposarsi e dell’impegno di prendersi cura l’uno dell’altro. I momenti più importanti possono essere accompagnati da brani musicali eseguiti da strumenti melodiosi come il violino o il flauto. La marcia nuziale non è prerogativa soltanto della cerimonia religiosa per cui, se gli sposi lo desiderano, la marcia di Wagner potrà accompagnare l’ingresso

59


degli sposi e la marcia di Mendelssohn l’uscita della coppia finalmente marito e moglie. Per la scelta degli altri brani basta seguire i propri gusti, per esempio potete far suonare i brani che hanno fatto da colonna sonora alla vostra storia d’amore. Eventualmente oltre alla musica per il sottofondo potete stabilire tra le varie fasi, uno o due momenti in cui far eseguire una canzone da un soprano. Non devono mancare le decorazioni floreali che serviranno per creare un’atmosfera romantica. Per riuscire in questo, fatevi aiutare dal fiorista recandovi con lui nel luogo dove verrà celebrato il matrimonio per decidere in che modo intervenire per creare un ambiente intimo. Dato che gli invitati saranno seduti su sedie e non su banchi, potete decorarle con delle piccole composizioni di fiori e nastri di raso o di tulle. Il corridoio che separa le sedie deve essere abbellito come per la navata di una chiesa perchè da lì passeranno gli sposi. Per cui va messo un tappeto rosso o blu, e ai lati le composizioni di fiori per creare un corridoio fiorito. Anche il tavolo dell’officiante deve essere abbellito con fiori.

60


NATURARTE... TI SPOSA 路 PLANNING EVENTS 64

un matrimonio

UNICO


COME NASCE IL NOME NATURARTE? Il nome NaturArte nasce quasi per gioco durante la spasmodica ricerca di “un nome che riassuma la realizzazione di progetti artistici con elementi naturali” continuavo a ripetermi e così... Si occupa solo di abiti da sposa oppure di altro? Cerchiamo di realizzare i sogni delle nostre spose, gli abiti da sposa sono un elemento importante del nostro atelier ma ci occupiamo anche di realizzare: partecipazioni, bomboniere, tableau de mariage, confettate e addobbi floreali.

possono sorgere imprevisti più o meno gravi e il nostro compito è sicuramente quello di risolverli in maniera che questi non diventino motivo di stress per gli sposi.

RITIENE SIA UTILE PARTECIPARE AD EVENTI FIERISTICI, OPPURE SI SENTE APPAGATA DAL PUBBLICO CHE GIÀ LA CONOSCE? Gli eventi fieristici sono importantissimi per far conoscere le nostre idee e presentare le nuove collezioni, ma soprattutto ci danno la possibilità di presentarci ad un pubblico più vasto.

65

QUALE ASPETTI RITIENE FONDAMENTALI PER SVOLGERE QUESTA PROFESSIONE? Un aspetto fondamentale per svolgere questa attività è sicuramente la disponibilità ed il saper ascoltare le esigenze dei nostri clienti. Inoltre, durante la realizzazione di un evento così importante come il matrimonio,

QUALI SONO LE NOVITÀ 2014? Le novità per il 2014 sono veramente tante, elencarle tutte sarebbe difficile. Abbiamo ampliato la scelta delle bomboniere, aggiunto proposte di addobbi floreali molto diverse grazie alla presenza di particolari elementi d’arredo, e abbiamo aggiunto una linea di partecipazioni completamente realizzate a mano da noi.


CI RACCONTI UN EVENTO PARTICOLARE A CUI È INTERVENUTA COME PROTAGONISTA ORGANIZZATRICE... I bei ricordi e le emozioni da raccontare sono veramente tante, è difficile scegliere. Ricordo con particolare affetto le damigelle cinquantenni figlie della sposa ottantenne. Il matrimonio sul pontile, romantico ed originale, il cagnolino di casa che ha portato le fedi all’altare tenendo il cuscinetto tra i denti (vi lascio immaginare il terrore che le ingoiasse!). La verità è che amo il mio lavoro ogni matrimonio è un pò il mio matrimonio, mi emoziono nel vedere le spose all’altare, mi diverto con gli sposi ad organizzare romantiche sorprese alle loro spose, e diciamolo, non amo diventare il tramite di suocere agguerrite ma anche questo è parte del mio lavoro, e gli sposi mi amano tanto in quei momenti! 66


nozze assicurate 68

Non sarà romantico ma sicuramente proteggerà la vostra serenità e quella del vostro portafoglio. Sono arrivate anche in Italia le polizze che coprono dagli imprevisti che possono accadere il giorno delle nozze. Avete organizzato l’evento con largo anticipo e state facendo i salti mortali per mantenere tutto sotto controllo? Vi potrà essere d’aiuto sapere che vi sono delle polizze assicurative in grado di offrire servizi aggiuntivi e il rimborso dei costi sostenuti in caso di imprevisto. Purtroppo infatti secondo le stati-

stiche elaborate da Wedding Report, una società di ricerca americana in grado di fornire numeri e previsioni sul settore, gli imprevisti legati all’organizzazione di un matrimonio sono sempre in agguato: nel 2011 a rovinare il giorno più bello sono stati infatti gli errori o le negligenze causate dai fornitori nel 31% dei casi.


Le polizze “Nozze” funzionano come gli altri prodotti assicurativi: a fronte del pagamento di un corrispettivo (il premio) potete scegliere di assicurare integralmente le spese sostenute per le nozze oppure solo una parte. In caso di imprevisto, avrete diritto ad un rimborso per le spese sostenute oppure, nel caso il ma-

Di solito le assicurazioni sul matrimonio coprono le voci più importanti delle nozze quali: l’abito della sposa, le fotografie e il video, la torta di nozze, i fiori, l’auto e il trasporto, il luogo del ricevimento, la sostituzione dei regali degli invitati, e altro ancora. In caso di un imprevisto come ad esempio lo smarrimento delle fedi nuziali oppure un danno accidentale all’abito da sposa, l’assicurazione

trimonio debba essere postdatato a causa, ad esempio, di una malattia improvvisa della sposa o dello sposo, riceverete aiuto nella riorganizzazione del matrimonio.

pagherà un importo pari o minore alla cifra determinata sul contratto oppure una percentuale delle spese da voi sostenute per poter rimediare al danno.

COME FUNZIONANO

70


QUALE SCEGLIERE: LE NOVITÀ IN COMMERCIO

72

Sul mercato italiano, le polizze nozze sono un prodotto abbastanza recente. Le più complete sono attualmente la polizza “Sposami” del Gruppo Filo Diretto, la polizza viaggio “Speciale Nozze“ di ERV che comprende il Pacchetto Sposi, e le due polizze “RC organizzazione evento” e la “Cancellation & Non – Appereance Insurance” di Aon. Queste ultime possono essere efficaci sia per grandi eventi, sia per iniziative di dimensioni più contenute: se state pensando a

un matrimonio riservato a pochi intimi possono fare al caso vostro. La polizza viaggio “Speciale Nozze” di ERV copre dai rischi sia la luna di miele sia il matrimonio attraverso il pacchetto aggiuntivo “Sposi” che offre la Copertura per smarrimento o furto delle fedi nuziali fino a 800 euro, la Responsabilità Civile per eventi occorsi durante il ricevimento fino a 25mila euro e la copertura facoltativa dai costi per annullamento matrimonio non solo per malattia, infortunio degli sposi o dei familiari, ma anche in caso di rottura della relazione fino a 20mila euro.


LA POLIZZA SU MISURA Chi desidera una protezione extra- large, può invece stipulare la polizza Sposami del Gruppo Filo Diretto. È proposta infatti in due diverse versioni: base (Wedding), caratterizzata da garanzie e premi predefiniti in grado di coprire la maggior parte dei rischi legati all’evento, e “su misura” con garanzie completamente personalizzabili. Tra queste vi sono la copertura Infortuni Sposi dalla durata di un anno e l’Annullamento Luna di miele che prevede il rimborso del costo totale del viaggio di nozze

74

- compresi i costi gestione pratica e le fee di agenzia - nel caso di annullamento della cerimonia. Ma la garanzia più interessante, dati i tempi di incertezza economica, è la copertura per la perdita del posto di lavoro che prevede la liquidazione mensile di un importo pari all’80% dello stipendio netto, fino a un massimo di 2.500 euro e fino a sei mesi, nel caso in cui uno o entrambi gli sposi perdano il lavoro nell’anno successivo alla data della stipula della polizza.


LA COPPIA

CHE NON SCOPPIA Come affrontare dopo il matrimonio la vita di coppia: 10 consigli per voi, una volta diventati marito e moglie, per vivere in armonia la vita matrimoniale. Con l’entusiasmo del fidanzamento, la frenesia dei preparativi del matrimonio, la luna di miele romantica in un paradiso da sogno, è facile infatti dimenticare che il matrimonio è solo l’inizio

76

di un percorso di vita in coppia, fatto di alti e bassi, di soddisfazioni ma anche di compromessi e piccole rinunce. Ecco allora un decalogo per affrontare la vita da novelli sposi nel modo migliore!


LA CASA Siete sposati, una coppia, ai vostri occhi e a quelli della società. Ora dovete iniziare a costruire la vostra nuova famiglia. E quale modo migliore se non iniziando con il nido che vi accoglierà, ovvero la casa? Se avete già convissuto prima del matrimonio, probabilmente questo importante passaggio lo avrete già affrontato, ma se invece avete deciso di trasferirvi in una nuova casa dopo il matrimonio, iniziate a personalizzarla e a renderla vostra. Scegliere i mobili, arredarla o ristrutturarla sarà un ottima palestra per amalgamare i vostri gusti e creare qualcosa che parli di voi e soltanto di voi!

I SOLDI Un altro passaggio importante della vita coniugale riguarda la gestione del denaro. Decidete subito, prima di arrivare a litigi o spiacevoli discussioni, se mantenere due conti separati o aprirne uno cointestato, come dividere le spese, in maniera equa secondo le proprie capacità, come e quando investire in progetti importanti per voi e per la vostra futura famiglia. Ora non siete più da soli a decidere né tantomeno potrete lasciare all’altro questa incom-

benza: il budget familiare è una cosa importante che riguarda tutti e due allo stesso modo.

LA MEDIAZIONE Chi ha già convissuto prima del matrimonio capirà subito quanto sia importante in una coppia che va a vivere per la prima volta sotto lo stesso tetto, la mediazione. Per quanto il fidanzamento sia un modo per conoscere il proprio partner, in realtà scoprirete molti aspetti del carattere del vostro lui o della vostra lei solo con la convivenza. Si tratta di un momento molto delicato per la coppia: convivere giorno e notte con le abitudini, le manie, le regole dell’altro richiede grande pazienza e la necessità di mediare, trovare compromessi e costruire insieme nuove regole, nuove abitudini di vita. Ora siete in due. 77

I LITIGI Tutto questo potrebbe comportare, nei primi mesi di matrimonio, dei litigi “di assestamento”, delle discussioni inevitabili che vi faranno conoscere meglio l’altro. Attenzione però a non inasprire lo scontro e a non innalzarvi a severi giudici del vostro partner.


Ciascuno ha i propri limiti e i propri difetti, anche voi, e litigare fa bene ad una neo-coppia, a patto che sia una lite costruttiva e non sterile.

ACCETTATEVI! Non credete di poterlo/la cambiare, anche con tutto l’amore del mondo. Le persone non cambiano e in fondo è giusto così. Non vi dimenticate che vi siete scelti per la vita, che vi amate con i vostri reciproci pregi e difetti. Non credete che il matrimonio trasformi per magia una persona, quindi se ritenete che qualcosa non va, parlatene subito con il vostro partner. Come si suol dire: meglio prevenire che curare!

80

LA PASSIONE Passati i primi mesi di euforia, tra nuova casa, foto del matrimonio e cene con amici e parenti per mostrare il video delle nozze, ecco che arriva inesorabile la routine quotidiana! Non lasciatevi andare, non trascuratevi, ma sforzatevi sempre di mantenere viva la seduzione nel vostro rapporto. E’ vero che adesso siete sposati ma un pizzico di pepe in un rapporto di coppia non può far che bene!

L’INDIPENDENZA Questa parola sembra improvvisamente sparire dal vocabolario delle coppie sposate. Spesso per pigrizia, o per non voler trascura-


81


re il proprio partner, ci si dimentica dei propri spazi. Ebbene non fatelo! Un uscita anche una volta a settimana in compagnia delle vostre amiche non potrà certo farvi male. E se lui ha la sua partita di calcetto tutti i martedì sera, bhè potrete anche concedergliela!

SORPRENDETEVI Ovvero non date tutto per scontato. Certo dopo un po’ che si vive insieme, fianco a fianco ogni giorno, sembra quasi impossibile, ma con un pizzico d’impegno potrete farcela. Sappiate sorprendervi ogni giorno, con piccoli pensieri, un biglietto romantico nascosto nel portafoglio, una cena a sorpresa, un mazzo di fiori inaspettato…piccoli gesti fondamentali!

82

LA CONDIVISIONE Un ingrediente indispensabile per una giovane coppia è la condivisione. Siamo franchi, la passione inevitabilmente con il passare degli anni e l’arrivo dei figli tenderà ad affievolirsi. Ecco che allora un modo per tenere una coppia unita e felice sarà la condivisione di spazi e momenti solo vostri. Dalla passione per i viaggi al corso di tango, dagli sport

estremi a l l ’a m o r e per l’arte: individuate ciò che può far trascorrere momenti di felicità e coltivatelo, fatelo crescere con voi. Sarà il collante per una lunga e felice vita insieme.

LA COMPLICITÀ La più difficile da raggiungere, è la chiave dell’armonia e dell’equilibrio di coppia. Per intuire davvero che cosa significhi complicità basta guardare due persone che sono sposateda 30 anni: la capacità di intendersi con un solo sguardo, di essere amici prima che amanti, l’affiatamento visibile in tutto ciò che fanno, l’ironia nel prendersi teneramente in giro. Impegnatevi per costruire tutto questo giorno per giorno, con fatica, impegno e dedizione. Ricordando sempre che il matrimonio è come un edificio che va ricostruito ogni giorno.


84

Come entro nel vestito! Sposarsi è uno stress. C’è poco da fare, ma arrivare all’altare non è una cosa semplice. Quale vestito scegliere, con che scollo e soprattutto con che taglio? Certi modelli fanno sembrare più grasse, altri più basse e non mettono in risalto la figura. Come fare? Prima cosa mettersi a dieta, per en-

trare nell’abito dei propri sogni. È questo il pensiero sconsiderato di molte spose. Purtroppo si cade nel vortice della perfezione: non c’è donna, infatti, che non desideri, quel giorno, essere bellissima e offrire, a sé e al suo sposo, un momento meraviglioso per coronare il loro amore.


LA DIETA DRASTICA DELLA SPOSA 86

Peccato che questo momento di solito è vissuto con la partecipazione di circa 100 persone (alcuni matrimoni sono molto più numerosi) e, nonostante la gioia di riunire tutti gli amici e i parenti, c’è anche l’ansia di essere passati sotto la lente d’ingrandimento. Occhi puntati sulla sposa e soprattutto sui suoi difetti. Non è realmente così, anche se è vero che non esistono nozze senza critiche

e che il senso d’inadeguatezza fa fare cose sconsiderate: come seguire delle diete estremamente rigide. Per entrare nel vestito e soprattutto perdere alcuni chili di troppo, molto future sposine


88

seguono diete esagerate e anche digiuni forzati, molto dannosi. Tra l’altro questo tipo di approccio non solo non porta grandi risultati, ma causa il famoso effetto yo-yo. Sono molte le donne, infatti, che dopo il matrimonio tendono a recuperare i chili con gli interessi. La dieta della sposa, più nota in questo momento, promette di far perdere 9 chili in 10 giorni. Esistesse realmente un regime alimentare in grado di compiere questo dimagrimento senza danneggiare la salute, nel mondo non esisterebbe l’obesità. Alcune donne, disposte a tutto, hanno optato anche per il famoso sondino naso gastrico. Non è la vera dieta del sondino, ma sicuramente si avvicina. Vengono alimentate con un tubicino che rilascia acqua, lipidi e proteine fornendo 800 calorie al giorno e soprattutto eliminando il senso di fame. Affronteremo quest’argomento in un post specifico, quello su cui ci soffermiamo oggi è l’aspetto

psicologico. Bisogna fare attenzione a dimagrire troppo, perché si rischia di non riconoscersi e di entrare in un vortice abbastanza autodistruttivo.

COME RITROVARE LA LINEA PRIMA DELLE NOZZE? Se volete dimagrire in vista delle nozze, non fate le cose all’ultimo momento. In linea di massima i matrimoni vengono organizzati con almeno 10 mesi di anticipo. C’è quindi tutto il tempo necessario per impostare un regime ad hoc. Fatevi possibilmente seguire da un medico, affinché possiate ritrovare la forma in modo equilibrato. Sposarsi è molto stancante: ci sono i parenti da coordinare, la chiesa da scegliere e davvero numerose cose da organizzare. Il vostro tempo libero sarà assorbito dal grande giorno, causandovi stress. In linea di massima perderete peso anche senza seguire una dieta precisa. Ricordate che vanno evitate le diete che eliminano


90

alcuni cibi o monotematiche. È meglio seguire la dieta mediterranea e garantirsi, con l’apporto di tanta frutta e verdura, una pelle bella, rilassata e luminosa. Non mangiate snack o merendine ed evitate tutti i cibi che possono causare infiammazione, soprattutto per non dover fare i conti con foruncoli e sfoghi cutanei. Poi se il vostro non vero sovrappeso, ma semplicemente avete perso un po’ la linea, la cosa mi-

gliore è fare sport, che tra l’altro vi aiuterà anche a gestire le tensioni prematrimoniali. La ginnastica aerobica è quella che permette di far perdere maggiormente peso. Prevedete quindi di andare a correre o a camminare almeno un paio di volte la settimana. Se invece desiderate tonificare, si prestano benissimo il nuoto e l’acquagym. Per le signore che devono rilassarsi, si consiglia un po’ di yoga o di pilates.


prossimamente...

workshop 路 seminari dimostrazioni 路 showroom n ...e molto altro sul mondo del Cake Desig Fabio Di Stefano Planning Events Info 335.5925413


FAMILY BANKER OFFICE - UFFICIO DEI PROMOTORI FINANZIARI

Via G. Carducci, 4 - Campobasso - 0874.438835 Via G. Pepe, 12/a - Termoli - 0875.880166


Noleggio auto da Cerimonia d’epoca e moderne

MOLISE - ABRUZZO - PUGLIA 347.7520723

Vasta Scelta Parco Auto... e Non Solo!!!


Esiste una sola essenza della creazione, e si chiama amore. L’amore è la forza che ci permette di ricongiungerci, per condensare l’esperienza sparsa in molte vite e in molti luoghi del mondo. Paulo Coelho


Aziende partner FABIO DI STEFANO Wedding Planner . Via degli Oleandri, 9 . TERMOLI (CB) . 335.5925413 ATELIER KALUAN . Via Mascilongo, 6 . TERMOLI (CB) . 0875.714271 DI SISTO Bomboniere & Idee Regalo . Via Largo S. Rocco, 7/9 . SPINETE (CB) . 0874.787114 MARTUR Resort . S.S. 16 Europa 2 . Lungomare Nord . TERMOLI (CB) . 0875.52550 NICOLA LANESE Fotografo . Corso Mazzini,88 . CAMPOBASSO . 0874.481243 MACRELLINO Arredamenti . Via Mad. delle Grazie, 95/97 . TERMOLI (CB) . 0875.704351 PINO PIANO Floral Designer . Corso Mazzini, 86 . CAMPOBASSO . 0874.60649 ABITA Arredo e Complementi . C.da Cerreto . CASTROPIGNANO . 0874.768839 CORIOLIS Sala Ricevimenti . C.da Selva . RIPALIMOSANI (CB) . 0874.698441 FARINACCIO RAFFAELE Fotografo . Via Cardarelli, 58 . CAMPOBASSO . 0874.699185 DI TORO Sposa . Via Calderari, 90/B . BOJANO (CB) . 0874.781025 MDS Video Production . Via XXIV Maggio, 18 . CAMPOBASSO . 0874.69309 CTS Viaggi . Via Veneto, 40 . CAMPOBASSO . 0874.685239 AGATHÉ Wedding Designer . Via Pascoli, 2 . CAMPOBASSO . 328.7085745 BERNARDO Arredamenti . Via Molise, 36 . BOJANO (CB) . 0874.782350 VANITY GOLD Gioielleria . Via Orefici, 58 . CAMPOBASSO . 0874.416478 FOTO VIDEO MIMMO . Via Fiumicello, 15 . BOJANO (CB) . 0874.773040 FESTA FUN Musica ed Animazione . Via Sangro, 9 . TERMOLI (CB) . 347.5833516 Atelier SPOSABELLA . Via Mazzini, 31 . CAMPOBASSO . 0874.698667 UBI HOUSE . Via Cardarelli, 23/25 . CAMPOBASSO . 0874.69648 Hotel LA FONTE DELL’ASTORE . Via Santuario . CASTELPETROSO (IS) . 0865.936085 PYRO FANTASY . Via Ciccarone, 78 . VASTO (CH) . 0873.380157 FOTO MELFI . Piazza D’Uva, 7 . ISERNIA . 0865.414979 NATURARTE ti Sposa . Via S. Michele, 22 . VASTO (CH) . 338.5418199 TOTAL LOOK Parrucchiere ed Estetica . Via Trieste . CAMPOBASSO . 0874.98405 STILEARREDO . Via Corsica, 88 . TERMOLI (CB) . 0875.880105 MANUELA Atelier . Via Einaudi, 13 . CAMPOBASSO . 0874.484651 CANDIDE EMOZIONI Wedding & Event Design . CAMPOBASSO . 328.6842530 CAMERA WORK Foto . Via Largo Dante, 1 . VINCHIATURO (CB) . 329.4686186 IKEBANA Addobbi floreali . Via Foce dell’Angelo . TERMOLI (CB) . 0875.702161 MASCIALE Musica ed Animazione . SAN SALVO (CH) . 347.3839264 CIOCCA Sala Ricevimenti . C.da Celaro . RICCIA (CB) . 0874.715020 MYOSOTIS Articoli da Regalo . Via Antonio Nobile, 23 . CAMPOBASSO 0874.411570 GABDESIGN Comunicazione & Stampa . Via Toscana, 21/B . CAMPOBASSO . 0874.482332 IL CIBO DEGLI DEI Confetti e Bomboniere . Corso Bucci, 24 . CAMPOBASSO . 0874.979057 Banca MEDIOLANUM . Via Pepe, 12/A . TERMOLI (CB) . 0875.880166 WE DO IT Viaggi&Turismo . Via Duca degli Abruzzi, 18 . TERMOLI (CB) . 0875.706434 Noleggio Auto da Cerimonia . 347.7520723


PLANNER SPOSI MAGAZINE 2013/14


Planner Sposi Magazine 2013