Page 1

&'()*+',-.'!,!/0*'&'('/1!"!" !"#$%#$&'( !"#$%Ħ­ÄúÄŌĦ


PIANTANDO Società Benefit

PIANTANDO S.r.l. Società benefit Via Magellano 1, 20158, Milano www.piantando.it


Indice MESSAGGIO DALL’AMMINISTRATORE DELEGATO PIANTANDO

L’AZIENDA, LA MISSION, LA FILIERA

1

LA STORIA DI PIANTANDO

3

PIANTANDO IN NUMERI

5

APPROFONDIMENTO: La filiera corta di Piantando

7

RENDICONTAZIONE DELL’IMPATTO

9

FOCUS: Cos’è una Società Benefit?

11

CAPITOLO 1

IMPATTO

13

FOCUS: Cos’è il BIA?

14

PIANTANDO E I SUSTAINABLE DEVELOPMENT GOALS DELLE NAZIONI UNITE

21

CAPITOLO 2

GLI OBIETTIVI

23

I PROGETTI

25

APPROFONDIMENTO: Silva Project

30

RICERCA E SVILUPPO

33

FOCUS: La compensazione delle emissioni

37

IL PRODOTTO

39

OBIETTIVI E RISULTATI 2020

41


UN MESSAGGIO DALL’AMMINISTRATORE DELEGATO

Un messaggio DALL’AMMINISTRATORE DELEGATO

Piantando è nata ed esiste per generare e rigenerare, creare opportunità dove non ce ne sono e favorire lo sviluppo sostenibile. Non lavoriamo per compensare modelli non sostenibili ma per educare il mercato attraverso i nostri prodotti e i nostri progetti.

Andrea Evangelista Amministratore Delegato Piantando Srl SB

Ho il piacere di presentare il primo bilancio di sostenibilità di Piantando, che attraversa il lavoro svolto negli ultimi 12 mesi e ci fornisce un’attenta analisi e intenzioni per l'anno futuro per rendere il nostro lavoro sempre più concreto e indirizzato allo sviluppo sostenibile in tutti i suoi campi d'applicazione. Il nostro status di Società Benefit ci traina (con entusiasmo) verso obiettivi di impatto positivo generati con il nostro lavoro, per le persone e per l’ambiente, attraverso un approccio responsabile, sostenibile e trasparente. Questa relazione non rappresenta per noi un obbligo esclusivamente legale ma una fortissima volontà di trasmettere i nostri valori e rinnovare l'impegno che ogni giorno decliniamo nel lavoro. Siamo una piccola realtà che vuole diventare grande attraverso le persone che ogni giorno scelgono Piantando per i suoi progetti e i valori che trasmettono. Ci lasciamo guidare da passione e concretezza in un contesto amministrativo non semplice per fare impresa, dove le leggi e le normative sono ferme da anni e innovare è sempre complesso. Il 2020 è stato un anno complesso per la situazione sanitaria che ha mosso le priorità delle persone e per fortuna la sensibilità sempre maggiore verso i temi che trattiamo non ha spinto in fondo alla lista il nostro Pianeta e soprattutto i nostri progetti. Noi tutti abbiamo svolto una profonda riflessione sul rapporto tra gli esseri umani e nei confronti del Pianeta, tema principale per Piantando. Così come alla nostra nascita abbiamo immaginato un modello diverso di interazione verso la nostra casa, così continuiamo oggi, con la convinzione che le nostre risorse non siano illimitate e dobbiamo muoverci verso lo sviluppo sostenibile sia a livello umano che ambientale.


MESSAGGIO

Sin da quando siamo nati, abbiamo lavorato in piena condivisione dei valori dello status di Società Benefit e BCorp, che ci motivano a svolgere una costante analisi del nostro operato a 360 gradi. Il nostro status di BCorp Pending è giunto al termine e stiamo per approdare nel mondo delle BCorp a livello internazionale. In questo modo ufficializziamo quello che è sempre stato realtà per noi: riconoscere e sviluppare un modello d’impresa sostenibile che abbia come obiettivo primario il bene delle persone e dell’ambiente, declinato attraverso i nostri progetti e reso sostenibile da un modello di società che vede il profitto come uno strumento di arricchimento per la comunità attraverso investimenti consapevoli e non speculazione e obiettivi di dividendi che attirano capitali di rischio ma che nel settore delle Startup di oggi trovano poco riscontro con la realtà dei fatti. Cos’è Piantando? Cosa vuole diventare in questi anni di crescita? Oltre alla visione d’impresa è importante effettuare un tracking costante dei dati interni ed esterni e migliorare sempre di più la nostra struttura e il nostro operato, per amplificare gli SDG e avere un impatto concreto. In un periodo storico dove (parlo delle attività ambientali in particolare) si presta attenzione alla compensazione di emissioni e dove tantissime realtà sono lanciate in servizi di offsetting attraverso progetti di piantumazione alberi, la nostra scelta è quella di essere pragmatici e non seguire il trend del momento. La compensazione di emissioni, allo stato dell’arte, oltre a presentare delle lacune legislative, scientifiche e valoriali, è lo strumento più semplice (ed utilizzato) per effettuare il Green Washing. I nostri progetti sono fatti di persone, esigenze ambientali, fauna, flora e soprattutto sensibilizzazione. Attraverso le nostre piantine non solo finanziamo i nostri progetti ma educhiamo un target sempre più ampio a scelte consapevoli, e umane. I traguardi raggiunti sono memoria della passione, competenza e dedizione di tutto l’ecosistema Piantando, dai soci, ai collaboratori, ai fornitori e alle splendide persone che ci aiutano a portare avanti progetti di valore . Cerchiamo di fare sempre meglio, in modo sostenibile e umano.

Andrea Evangelista


PIANTANDO

Piantando L’AZIENDA, LA MISSION, LA FILIERA Piantando avvia e sostiene progetti a impatto sociale e ambientale in Italia e nel mondo. Creiamo prodotti che abbiano un impatto anche nel luogo di produzione, sostenendo piccoli artigiani e realtà locali.

1


L’AZIENDA, LA MISSION, LA FILIERA

Piantando opera dalla propria sede legale a Milano per tutte le attività amministrative e per i rapporti con le imprese che sono interessate a sponsorizzare progetti d’impatto. Il nucleo operativo si trova in Abruzzo, oltre che per la centralità nel paese che agevola le spedizioni dei prodotti, anche per la vicinanza strategica con Castelli, dove produciamo i nostri vasi fatti a mano, e San Giovanni Teatino, dove si trova il vivaio che si prende cura delle piante. Da qui gestiamo le operation e abbiamo un controllo qualitativo più preciso sugli standard utilizzati dai fornitori e riusciamo a diminuire i trasporti legati alla nostra attività. Piantando non distribuisce i propri prodotti in GDO o in punti vendita offline poiché viene utilizzato esclusivamente il nostro canale online per farci conoscere e permettere a persone e aziende di acquistare i nostri prodotti. Questo ci permette di essere sostenibili e ridurre drasticamente la percentuale di rifiuti connessi ai prodotti, oltre che le ridotte emissioni che provengono, nell’area trasporti, solo dalle spedizioni ai clienti e monospedizioni dai fornitori.

2


PIANTANDO

La storia di Piantando UNA SCELTA CONSAPEVOLE Piantando nasce nel 2019 da un’idea di Chiara Riente e Andrea Evangelista. La società è figlia della necessità prima personale, poi professionale, di impegnarsi in modo efficace in progetti e soluzioni per lo sviluppo sostenibile, impegnandosi in prima persona nella creazione di attività e modelli d’impresa sostenibili e che permettessero la creazione di un realtà aziendale interessante che avesse come priorità il bene comune. In due anni di vita abbiamo dimostrato che il mercato ha un forte interesse verso il nostro modello, mai compensativo ma inclusivo.

2019

2020

Nascita di Piantando,

Primo aumento di capitale

creazione dell’MVP

con ingresso di 5 soci privati

e posizionamento sul

e Embed Capital.

target di riferimento.

Sviluppo del mercato Italiano.

Avvio dei primi progetti.

Avvio di progetti proprietari e crescita sul mercato.

P: 2

Nascita Progetto SILVA.

PV: 600 P: 5 PV: 4.000

Legenda P - Persone che lavorano in Piantando PV - Pezzi venduti

3


LA STORIA DI PIANTANDO

4


PIANTANDO

Piantando in numeri

5 COLLABORATORI DI CUI:

2

3

R&D

MKTG, PROGETTI, OPERATION

8.000 PRODOTTI CONSEGNATI

60mq

4

DEDICATI ALLA LOGISTICA

AZIENDE PARTNER

50kg

0%

PESO TOTALE DI RIFIUTI

PERCENTUALE DI RIFIUTI

PRODOTTI NON RIUTILIZZABILI

INDIFFERENZIATI LEGATI

E RICICLATI, DERIVATI DA FORNITORI

ALLA PRODUZIONE

150.000 EURO DI FATTURATO CUMULATO

45.000 EURO SPESI IN PROGETTI

5

3.000

50

CLIENTI CONSUMER

AZIENDE CLIENTI


I NUMERI

PROGETTI L’attività progettuale di Piantando è suddivisa in

6 progetti di sviluppo sostenibile di cui:

4

2

PROGETTI A IMPATTO AMBIENTALE

PROGETTI A IMPATTO SOCIALE

1

1

1

TUTELA FAUNA

COSTRUZIONE POZZI

VISITE MEDICHE

IN ITALIA

IN MALAWI

IN PERÙ

1

1

1

RIFORESTAZIONE

RIFORESTAZIONE

RIFORESTAZIONE

IN VENETO (IT)

IN ABRUZZO (IT)

IN CILE

4

10.000

5.000

PAESI CON

PERSONE RAGGIUNTE

ALBERI PIANTATI NEI

PROGETTI ATTIVI

DAI PROGETTI SOCIALI

PROGETTI FORESTALI

COLLABORAZIONI Collaboriamo a livello nazionale e internazionale con piccole realtà e associazioni che ci permettono di estendere la portata operativa di Piantando, garantendoci il controllo e i dati necessari a misurare in modo concreto l’impatto generato dalle nostre attività.

6


Approfondimento LA FILIERA CORTA DI PIANTANDO

Il prodotto fisico principale di Piantando è senza dubbio il vaso in ceramica fatto e dipinto a mano a Castelli, in provincia di Teramo. Con la collaborazione di Ester Ceramiche abbiamo scelto di investire sul territorio per l’enorme qualità della materia prima e della lavorazione, qualità figlia di una tradizione secolare che rispetta l’ambiente e le regole stilistiche tramandate di generazione in generazione. La globalizzazione ha paradossalmente reso più conveniente acquistare un prodotto simile su mercati esteri dove il costo del lavoro e della materia prima è più basso ma nel pieno rispetto dei nostri valori e della nostra etica abbiamo rinunciato ad una marginalità superiore per avere un prodotto che non fosse un gadget ma un oggetto denso di significato, vivo (grazie alla piantina) e che portasse con sé non solo un valore legato ai progetti che sostiene ma anche il valore del prodotto stesso, lavorato a mano e pagato un prezzo equo.

Il prezzo dei vasi è concordato con l’artigiano e non ha subito trattative. La nostra scelta, dal punto di vista economico, ricade su prodotti di estrema qualità e su fornitori che rendano trasparenti i processi interni e le modalità di lavoro, anche applicate ai dipendenti. Il nostro fornitore in particolare, è una piccola bottega a conduzione famigliare e questo rende il contratto di fornitura ancor più vantaggioso per l’artigiano poiché la ricchezza prodotta viene redistribuita in modo equo tra famiglia e collaboratori e viene principalmente usata per il sostentamento e sviluppo del laboratorio.

7


8


PIANTANDO

Rendicontazione dell’impatto Misurare e analizzare le proprie metriche d’impatto ci dà modo di comprendere e cogliere spunti utili volti a migliorare il nostro modello di lavoro nonché implementare tecniche sempre più precise per raccogliere dati sul nostro operato.

9


RENDICONTAZIONE DELL’IMPATTO

Questa visione, insita nei valori dei fondatori e dei soci, ci ha permesso di applicare dal giorno zero i principi della Società Benefit e ci ha consentito di applicare al noto standard internazionale “Benefit Corporation”. Essendo una realtà di recente costituzione, Piantando è al momento Benefit Corporation Pending, che è lo step precedente all’investitura ufficiale, dedicato alle realtà che rispettano i requisiti delle Benefit Corporation ma hanno meno di un anno di età. Obiettivo del 2021 sarà ottenere la certificazione ufficiale ed entrare di diritto nel mondo delle BCorp. Il nostro bilancio di sostenibilità, pubblico e stilato annualmente, prende in considerazione tutte le attività collegate a Piantando come società Benefit in termini di impatto sociale e ambientale.

Trattandosi di una valutazione complessiva dell’impatto dell’azienda, rimangono escluse le attività di rendicontazione relative ai progetti che fanno capo alla rendicontazione di progetto stessa.

10


Focus COS’È UNA SOCIETÀ BENEFIT?

Le Società Benefit (SB) rappresentano un’evoluzione del concetto stesso di azienda. Mentre le società tradizionali esistono con l’unico scopo di distribuire dividendi agli azionisti, le società benefit sono espressione di un paradigma più evoluto: integrano nel proprio oggetto sociale, oltre agli obiettivi di profitto, lo scopo di avere un impatto positivo sulla società e sulla biosfera. Una Società Benefit è uno strumento legale che crea una solida base per l’allineamento della missione nel lungo termine e la creazione di valore condiviso. Le Società Benefit hanno due caratteristiche fondamentali:

Comunicano in modo istituzionale, attraverso l’oggetto sociale, il proprio impegno a shareholder e stakeholder.

Monitorano costantemente l’impatto positivo sulla società e sull’ambiente con la stessa completezza e con lo stesso rigore adottato per i risultati di tipo economico e finanziario.

11


Questo status consente quindi di proteggere la missione in caso di aumenti di capitale e cambi di leadership, creare una maggiore flessibilità nel valutare i potenziali di vendita e mantenere la missione anche in caso di passaggi generazionali o quotazione in borsa. Le Società Benefit, perseguono volontariamente, nell’esercizio dell’attività d’impresa, oltre allo scopo di lucro anche una o più finalità di beneficio comune. Per beneficio comune si intende il perseguimento di uno o più effetti positivi (perseguibili anche riducendo gli effetti negativi) su persone, comunità, territori e ambiente, beni e attività culturali e sociali, enti, associazioni e altri portatori di interessi. Le Società Benefit perseguono tali finalità di beneficio comune in modo responsabile, sostenibile e trasparente e la loro gestione richiede ai manager il bilanciamento tra l’interesse dei soci e l’interesse della collettività. Le SB si impegnano a creare un impatto positivo sulla società e la biosfera, ovvero valore condiviso, oltre a generare profitto. La sostenibilità è parte integrante del loro business model e le SB creano condizioni favorevoli alla prosperità sociale e ambientale, oggi e nel futuro. Le SB si impegnano a considerare l’impatto dell’impresa sulla società e l’ambiente, al fine di creare valore sostenibile nel lungo periodo per tutti gli stakeholder. Le SB sono infine tenute a comunicare annualmente e riportare secondo standard di terze parti i risultati conseguiti, i loro progressi e gli impegni futuri verso il raggiungimento di impatto sociale e ambientale, sia verso gli azionisti che verso il grande pubblico.

12


IMPATTO — IL RISULTATO DI PIANTANDO

CAPITOLO 1

Impatto IL NOSTRO STANDARD E LA CERTIFICAZIONE B CORP Per la rendicontazione dell’impatto di Piantando è stato scelto lo standard internazionale Benefit Impact Assessment, strumento che ha anche consentito di ottenere, su base volontaria, la certificazione B Corp Pending e la successiva B Corp.

Piantando ha ottenuto la certificazione B Corp Pending con 165,2 punti, un risultato notevole visto che che il B Impact Assessment è utilizzato da più di 110.000 aziende nel mondo, ma solo il 3% di queste ha superato la soglia degli 80 punti. Piantando ha ottenuto questo punteggio alla prima application.

8

Corrispondenti a 3.214 organizzazioni, dati aggiornati al 31/12/2019

13


Focus COS’È IL BIA? Il Benefit Impact Assessment è uno standard sviluppato dall’ente non-profit BLab. Questo strumento permette di valutare, in modo quantitativo e rigoroso, l’impatto sociale e ambientale generato da un’azienda. Il BIA viene eseguito tramite una piattaforma online, all’interno della quale è richiesto all’azienda di fornire informazioni di tipo qualitativo e quantitativo con un apposito questionario. Lo strumento si adatta all’azienda durante il percorso di analisi, in quanto utilizza un questionario composto, nel nostro caso, da 214 domande cui si accede a seconda delle risposte fornite. Proprio per questa adattabilità, ciascuna delle cinque aree di cui il BIA si compone (Governance, Ambiente, Comunità, Persone, Clienti) presenta un punteggio massimo differente dalle altre e che varia a seconda del settore di appartenenza dell’azienda. L'analisi restituisce un punteggio che viaggia su una scala da 0 a 200. Una volta completata l’analisi, le aziende che superano gli 80 punti possono ottenere la certificazione B Corp. Questa soglia rappresenta il punto di pareggio tra quanto l’azienda prende dalla società e dall’ambiente rispetto a quanto restituisce, passando da un modello puramente estrattivo a uno rigenerativo.

165,2 PUNTI Lo Standards Advisory Council (SAC) responsabile della supervisione del B Impact Assessment. È un comitato indipendente di 20-22 membri, ognuno dei quali con competenze specifiche per quanto riguarda i diversi portatori di interesse in contatto con le aziende e i settori interessati dall’analisi.

14


IMPATTO — IL RISULTATO DI PIANTANDO

IL PUNTEGGIO NELLE AREE DI IMPATTO BIA Nel BIA, Piantando è stata sottoposta a 214 domande inerenti tutti i punti di interesse volti a stabilire il reale impatto della società:

Governance In questa sezione è stata valutata la missione generale dell’azienda, l’etica, la responsabilità e la trasparenza; a Piantando sono stati assegnati 19,2 punti.

19,2 / 23

Un punto di vantaggio della nostra società è di sicuro il coinvolgimento diretto dei fondatori e dei soci all’interno della struttura organizzativa, basata su un modello di sviluppo sostenibile, sia a livello di prodotto che di comunicazione. In quanto Società Benefit, Piantando è legalmente vincolata a perseguire, oltre al profitto, le finalità di beneficio comune già riportate in Statuto.

Workers Questa sezione valuta l’impegno della società nello sviluppo personale, professionale, etico e finanziario dei propri dipendenti, tracciando aspetti come benefit aziendali,

31,1 / 43

salute e sicurezza dei lavoratori, opportunità di sviluppo professionale. In quest’area Piantando ha ottenuto 31.1. Siamo quotidianamente impegnati, parallelamente alla comunicazione esterna, nel coinvolgere attivamente tutti gli attori all’interno della società, coinvolgendoli nei processi decisionali e strategici.

15


Community In quest’area viene valutato l’impegno per la comunità e l’impatto generato da Piantando su di essa. Diversità, creazione di occupazione, rapporti con i fornitori e servizio

80,7 / 88

per la comunità, oltre al coinvolgimento nella realtà locale. Grazie all’impegno di Piantando nel generare un impatto sociale e ambientale positivo in tutte le comunità in cui opera, è stato raggiunto un punteggio di 80.7.

16


IMPATTO

Environment L’area di impatto “Environment” valuta la gestione ambientale complessiva di un’azienda, comprese le sue strutture, l’uso delle risorse, le emissioni, la tipologia dei

29,5 / 53

mezzi utilizzati nei suoi canali di distribuzione e nella sua catena di fornitura. In quest’area la nostra azienda ha raggiunto un risultato molto significativo, ottenendo 29.5 punti. Uno degli elementi che ha facilitato l’azienda nel raggiungimento dell’obiettivo è senza dubbio la sua filiera corta e le ridotte dimensioni del magazzino che portano a una ridotta produzione di rifiuti e consumo di energia elettrica. Inoltre, la scelta di packaging riciclati e riciclabili diminuisce ulteriormente l’impatto generato dalle vendite; l’attuale packaging è stato frutto di un design che avesse come obiettivo il massimo utilizzo dei materiali e la minor produzione possibile di scarti da conferire.

17


IL RISULTATO DI PIANTANDO

Customers L’area di impatto “Customers” valuta le aziende i cui prodotti o servizi sono progettati per affrontare un particolare problema sociale per i propri clienti, come

4,5 / 7

prodotti sanitari o educativi. La sezione si concentra sull’impatto del prodotto o servizio e sui benefici per le comunità servite. Piantando ha ottenuto un punteggio di 4.5 in quest’area, risultato che è frutto della finalità di coinvolgimento e sensibilizzazione che i prodotti Piantando generano nei consumatori, grazie alla meccanica di sostegno diretto ai progetti a impatto sociale e ambientale che ci sono dietro ogni prodotto. Lo scopo di Piantando è permettere a tutti di fare la propria parte nella salvaguardia del Pianeta e delle Società e il punteggio riflette questo sforzo.

18


IMPATTO — IL RISULTATO DI PIANTANDO

IL PUNTEGGIO TOTALE DI 165,2

106

PUÒ ESSERE SUDDIVISO IN DUE

punteggio operations

CATEGORIE RIGUARDANTI:

59,2

165,2 punti

punteggio IBM

Impact Business Model Qual è la visione di Piantando? Qual è il modello d’impresa? Questa macrocategoria del BIA tiene conto dell’intenzione di un’azienda di vincolarsi legalmente al perseguimento di un beneficio comune come la regolamentazione italiana delle Società Benefit.

59.2 PUNTI

Piantando accumula un punteggio di 59,2 punti, grazie alla diretta correlazione tra prodotti e progetti e obiettivi prefissati nell'oggetto sociale.

Operations Il punteggio derivante dalle attività operative dell’azienda (Operations) ammonta a 106. Rientrano nel punteggio Operations le azioni concrete

106 PUNTI

19

promosse da Piantando in tutti gli ambiti operativi quali rapporto con i fornitori, collaboratori e gestione della produzione e della vendita, in ottica sostenibile e impatto 0.


PUNTEGGIO MASSIMO

Proteggere la missione: Business Model d’impatto 10 punti ottenuti su 10 totali

10 PUNTI

100% DEL PUNTEGGIO OTTENIBILE


IMPATTO

Piantando e i Sustainable Development Goals delle Nazioni Unite Gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, elaborati dal Global Compact delle Nazioni Unite, costituiscono una grande sfida per tutti i Paesi e le organizzazioni del mondo. Abbiamo quindi analizzato quali sono quelli perseguiti da Piantando nel corso della propria attività, affidandoci all’analisi elaborata da BCorp.

21


OBIETTIVI DI SVILUPPO SOSTENIBILE DELLE NAZIONI UNITE

I risultati che stiamo perseguendo con l’attività di Piantando, ci permettono di eccellere nel conseguimento di 5 dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, in particolare gli obiettivi No Poverty, Good Health and Well Being, Clean Water and Sanitation, Climate Action e Life on land. I moduli evidenziato sono le aree in cui l'azienda ha maggiori opportunità di contribuire agli SDG, in base all'analisi di mercato della World Benchmarking Alliance. Molti altri fattori possono essere utilizzati per identificare le aree in cui azienda dovrebbe concentrare i suoi sforzi. Per il tipo di realtà che è Piantando e per statuto, lavoriamo alacremente per portare miglioramenti in tutti e 17 gli SDG, sviluppando metodologie e prodotti che ci rendano un polo positivo a 360 gradi, partendo dalle nostre operation, valori e rispetto dei diritti umani e dell’ambiente, fino alla declinazione sui progetti che portiamo avanti.

22


OBIETTIVI

CAPITOLO 2

Gli obiettivi LO SCOPO DI PIANTANDO Piantando, quale Società Benefit ha inserito nel proprio statuto finalità specifiche di beneficio comune che l’azienda intende perseguire nell’esercizio della propria attività d’impresa. In particolare, già nell’Articolo 2 dello statuto è riportato:

“Lo scopo ultimo della Società è la salvaguardia del pianeta, sia attraverso i soci stessi che in altri ruoli, attraverso un motivante e soddisfacente impegno in una prospera attività economica. In qualità di Società Benefit la società intende perseguire una o più finalità di beneficio comune e operare in modo responsabile, sostenibile e trasparente nei confronti di persone, comunità, territori e ambiente, beni e attività culturali e sociali, enti e associazioni ed altri portatori di interesse.” Analizzeremo i risultati ottenuti per ognuna delle 3 finalità principali presenti nello Statuto, unitamente agli obiettivi che ci impegniamo a raggiungere nel 2021.

23


LO SCOPO DI PIANTANDO

COVID 19 Nel periodo in cui raccogliamo i dati e ultimiamo la stesura del bilancio sociale, il mondo sta attraversando l’emergenza virus che ha posto noi e quasi tutte le realtà imprenditoriali in una situazione difficile e non programmabile, che ci ha costretto a studiare strategie nuove per soddisfare gli obiettivi che ci siamo posti. Grazie alla presenza completamente digitale di Piantando e ai valori perfettamente sovrapposti con gli SDG e il BIA, per il 2020 siamo riusciti a rispettare i nostri obiettivi e renderli più ambiziosi per gli anni a venire, sia a livello di progetti che di goal interni come produzione di rifiuti e policy.

Le tre finalità di beneficio comune nello statuto di Piantando:

1—

La promozione di attività di salvaguardia del pianeta e riqualificazione, tutela della biodiversità, riforestazione, alleviamento povertà, ricerca;

2—

Il design e l’introduzione di una certificazione di innovazione sostenibile nelle imprese e nelle istituzioni e del loro impegno a destinare una parte dei ricavi in azioni di tutela del pianeta e di chi lo vive e la comunicazione di questi valori al consumatore e al cittadino, tramite Piantando Srl SB;

3—

La collaborazione e la sinergia con organizzazioni non profit, fondazioni e simili il cui scopo sia allineato e sinergico con quello della Società, per contribuire al loro sviluppo e amplificare l'impatto positivo del loro operato. 24


I PROGETTI

I progetti Biodiversità, Terra, Clima, Acqua e Comunità locali.

I nostri obiettivi declinati su progetti ad alto impatto.

Abbandonare il mentalismo che colloca l'uomo al centro della natura equivale ad abbandonare gli antichi modelli tolemaici che pongono la Terra al centro dell'universo. Ma nel negare questa illusione antropocentrica non si compie un'operazione di svilimento della nostra specie. Al contrario, si coglie la bellezza dell'attività conoscitiva che si produce negli umani e negli altri corpi viventi, tutti insieme indaffarati nelle loro specifiche azioni di adattamento all'ambiente che li ospita.

Enrico Bellone

25


COSA ABBIAMO FATTO NEL 2020

Progetti COSA ABBIAMO FATTO NEL 2020

COSTRUZIONE POZZI Dalla nostra necessità di avviare un progetto di accesso ad acqua potabile in una comunità svantaggiata, nasce la forte collaborazione con Matteo Ferrari, fondatore della ODV “Il Pozzo dei Desideri”. Il pozzo dei desideri è una realtà che al momento della stesura del presente report ha già costruito 25 pozzi in Malawi. Piantando, con il supporto operativo di Matteo Ferrari, ha costruito il primo pozzo a Luglio 2020 !nel villaggio di Mponda Monfolo (vicino Balaka). Ad oggi il pozzo serve una comunità di 85 famiglie e circa 1.000 persone che fino a prima si approvvigionavano di acqua da ruscelli e fonti improvvisate, senza alcuna tutela dal punto di vista sanitario e sacrificando, camminando per chilometri ogni giorno, la ricchezza più importante dell’essere umano: il tempo. Più tempo significa più opportunità.

OPERATION La costruzione del pozzo è suddivisa in 5 fasi: •

Identificazione del luogo

Sblocco risorse finanziarie

Programmazione attività

Costruzione Pozzo

Manutenzione nel tempo

MALAWI

700

1

!

PRODOTTI PIANTANDO PER “POZZO DEI DESIDERI”

POZZO

LITRI D’ACQUA IL POZZO È COLLEGATO ALLA FALDA ACQUIFERA

COSTRUITO

26


I PROGETTI

Progetti COSA ABBIAMO FATTO NEL 2020

RIFORESTAZIONE E AFFORESTAZIONE Grazie alla profondissima partnership con Fundacion Reforestemos abbiamo piantato più di 2.000 alberi in Cile, in terreni dove erano presenti boschi Nativi distrutti da aziende che avevano sostituito gli alberi con specie alloctone quali Pino ed Eucalipto allo scopo di estrarre legno. L’omogeneità di questi boschi insediati ha portato a incendi massivi che hanno devastato intere aree vergini. Alla fine della dittatura di Pinochet questi terreni sono tornati a disposizione dei cittadini che da anni sono impegnati nella ricostituzione di boschi nativi, oggi assieme a Piantando. Dopo l’avvio della collaborazione e la raccolta dei primi dati d’impatto, Piantando ha iniziato ad investire sul territorio Italiano con progetti proprietari di riforestazione e afforestazione, facendosi carico di tutte le fasi di progetto, dallo studio di fattibilità alla manutenzione nel tempo. Questo processo è stato necessario per assorbire il massimo know how possibile dallo sviluppo di progetti e poter avviare collaborazioni in futuro ancora più forti e con un metro di misura ancora più preciso. Al momento della stesura del presente report, Piantando in Italia ha avviato due progetti forestali, uno in Veneto e uno in Abruzzo, con lo scopo di attenuare il fenomeno dell’agricoltura intensiva e della degradazione del suolo e della biodiversità.

27

3

+5.000

TERRENI

ALBERI PIANTATI

DI CUI 2 IN ITALIA E 1 IN CILE

IN TOTALE


COSA ABBIAMO FATTO NEL 2020

NEL DETTAGLIO

IN ITALIA 2 3.000 2

TERRENI IN VENETO E IN ABRUZZO

ALBERI NATIVI PIANTATI IN AMBITO AGROFORESTALE E FORESTALE

PROGETTI R&D IN CORSO

IN CILE IN COLLABORAZIONE CON FUNDACION REFORESTEMOS 4 2.000 +10

TERRENI IN CONCESSIONE GOVERNATIVA

ALBERI NATIVI PIANTATI IN AMBITO AGROFORESTALE E FORESTALE

PROFESSIONISTI COINVOLTI INGEGNERI FORESTALI E TECNICI CHE CI SUPPORTANO NELLE OPERATIONS E MANUTENZIONE

28


I PROGETTI — COSA ABBIAMO FATTO NEL 2020

Progetti COSA ABBIAMO FATTO NEL 2020

CURE MEDICHE PREVENTIVE Assieme alla ONLUS “L'Isola di Amantanì” abbiamo finanziato il progetto di spedizioni mediche in Perù, sul lago Titikaka, dove vive una comunità Quechua isolata geograficamente e culturalmente che non ha accesso alla sanità locale. Questa attività, oltre al valore sanitario, porta dei benefici di preservazione della lingua, della cultura e favorisce l’empowerment della comunità in attività di artigianato. Oltre alla loro professionalità, l’Isola di Amantanì ha anche una piccola casa ambulatorio di proprietà dell'associazione Partner di Piantando.

LE SPEDIZIONI MEDICHE Nella casa è stato allestito un ambulatorio di medicina generale, di ginecologia e odontoiatria nel quale si svolgono mensilmente campagne sanitarie gratuite. L’équipe medica che vi si si reca è al servizio di tutte le persone dell’isola che hanno bisogno di cure o farmaci per l’importante prevenzione.

29

PERÙ


Approfondimento SILVA PROJECT

Il progetto Silva nasce in un’area identificata a rischio dal Ministero dell’Ambiente. Piantumiamo querce, faggi e altri alberi nativi dell’Abruzzo per preservare un ecosistema a rischio desertificazione e ruscellamento, in un territorio precedentemente adibito ad agricoltura intensiva. Il bacino del Foro, in Abruzzo, è interessato da una fiorente attività agricola diffusa su tutto il territorio; prevalgono i vigneti, secondariamente gli uliveti, seminativi (cereali e coltivazioni foraggiere avvicendate), frutteti e coltivazioni ortive. È evidente il ruolo che essa può svolgere rispetto alle esigenze di tutela ambientale, soprattutto in relazione ai fenomeni di inquinamento delle acque e di degrado del territorio.

30


APPROFONDIMENTO

Silva Project IL PIANO D’AZIONE

RIMBOSCHIMENTI COMPATIBILI Il rimboschimento nelle aree a forte pendenza e lungo le scarpate che caratterizzano la parte alta dei versanti del Foro e dei suoi affluenti principali per l’area pedemontana e collinare può contribuire in maniera importante a mitigare la tendenza all’inaridimento e la sensibilità alla desertificazione. In particolare previene il degrado del suolo, i fenomeni di erosione accelerata e i fenomeni franosi. Inibendo direttamente i fenomeni di desertificazione. Tali azioni, inoltre, si interfacciano positivamente anche con gli aspetti relativi al rischio idrogeologico secondo quanto indicato nel Piano di Assetto Idrogeologico.

RISORSE Tramite i nostri prodotti finanziamo l’intera attività, dallo studio di fattibilità alle attività operative, dalla piantumazione al monitoraggio negli anni. - Utilizziamo dati satellitari e di sensori sul campo per avere sotto controllo il progetto e monitorare il suo andamento. - Analizziamo dati come indice di forestazione, vegetazione e qualità idrica per misurare attivamente l’impatto dell’attività - Creiamo una sinottica nel tempo per studiare l’andamento naturale del campo dopo le attività di piantumazione - Misuriamo in modo analitico l’impatto generato 31


SILVA PROJECT

L’AREA Abbiamo individuato un’area a rischio e abbiamo studiato un piano di recupero, seguendo le direttive del PAL e del Ministero dell’Ambiente.

RICERCA E SVILUPPO Abbiamo installato sul campo un sistema di!video-controllo, sempre connesso e visibile a tutti, che trasmette immagini in tempo reale ad ogni aggiornamento, per monitorare l’evoluzione del progetto, avvistare piccoli animali che popolano l’area e intervenire in caso di problemi. Queste tecnologie ci permetteranno, nel tempo, di misurare quantitativamente l’aumento del passaggio della fauna nell’area.

OPERATION Terminato lo studio di fattibilità e l’analisi finanziaria, abbiamo proceduto e stiamo procedendo a piantare +1.500 alberi Nativi della zona come Roverelle, Faggi, Aceri, oltre che procedendo alla bonifica e conservazione di piccole porzioni di terreno dove nel corso degli anni erano stati abbandonati rifiuti e/o avevano proliferato specie invasive come la canna di Plinio, Rovo e alberi naturalizzati ma alloctoni come l’Acacia, sulla quale avverrà solamente un’azione di contenimento.

32


RICERCA E SVILUPPO

Ricerca e sviluppo Una realtà innovativa è chiamata a studiare soluzioni e metodologie valide per risolvere problemi. Il nostro obiettivo è avviare progetti di estremo valore e coinvolgere persone e aziende attraverso sistemi sempre più trasparenti di gestione operativa e finanziaria delle iniziative. La sostenibilità non è un driver di comunicazione ma un valore fondante di Piantando, che applichiamo con costanza e dedizione, anche verso i fornitori.

In Piantando crediamo fermamente che la Ricerca e Sviluppo sia il passaggio necessario sia per avviare progetti concreti e con un impatto duraturo, sia per lanciare prodotti e servizi di beneficio comune che coinvolgano le persone sempre di più nel processo di cambiamento che la nostra società sta affrontando.

Abbiamo avviato le nostre attività vendendo piccole piante grasse in vaso di ceramica fatto a mano, abilitando fornitori in filiera corta e applicando per loro prezzi equi. Il prezzo finale per i consumatori subisce questa etica ed è nostro compito trasmettere il valore che c’è dietro ogni prodotto di Piantando. Questo può avvenire solo con un’assidua ricerca del massimo risultato ottenibile dai progetti, che si tratti di piantumazioni o di un pozzo d’acqua; d’altra parte siamo fortemente motivati nell’individuare punti di contatto con i clienti molto più radicali e che li coinvolgano nella vita di tutti i giorni. Da una parte quindi lavoriamo allo sviluppo di soluzioni digitali che permettano di essere sempre più vicini ai nostri progetti e seguirne l’andamento, mentre dall’altra stiamo sviluppando linee di prodotti consumer e B2B che rafforzino il legame che si crea ogni volta che una persona sceglie Piantando per un regalo, per un acquisto e per aiutarci a perseguire la nostra missione.

33


COSA ABBIAMO FATTO NEL 2020

UNA FILIERA SOSTENIBILE Ricerca e sviluppo significa anche prendere decisioni di interesse collettivo a discapito di una marginalità maggiore. Ad esempio, produrre vasi in ceramica artigianale in Italia è più costoso in termini puramente economici ma il ritorno per l’ambiente, la collettività e la qualità del prodotto finale, è molto più alto. La scelta di affidarci a fornitori locali è stata un percorso naturale di selezione di realtà locali affini alla nostra che rispettassero i nostri standard sia a livello di prodotto che a livello di impatto sociale. Abbiamo scelto di investire in realtà per le quali Piantando è un supporto concreto e non uno dei tanti clienti, come potrebbe essere per un gruppo industriale.

80% 100% FORNITORI ITALIANI

DELLA SPESA PER FORNITORI INDIRIZZATA A REALTÀ LOCALI1 DI CUI:

60% IN ABRUZZO

Considerando la grande crescita che ha interessato l’azienda nel corso degli anni e di conseguenza il fabbisogno di più piante, vasi, packaging, nuovi prodotti e fornitori, sarà sempre più complesso mantenere queste metriche ma è nostro impegno, anche per gli anni a venire, fare il massimo per concentrare gli investimenti sul territorio, in linea con i nostri valori.

1 Per realtà locali si intendono quei fornitori la cui sede è situata entro un raggio di circa 130 km dalla sede

(80 miglia secondo i parametri utilizzati dal B Impact Assessment nella versione 6 del 2019).

34


RICERCA E SVILUPPO

PUNGILANDIA San Giovanni Teatino (Chieti)

35


COSA ABBIAMO FATTO NEL 2020

PRODUZIONE DI RIFIUTI Il processo produttivo di Piantando è strutturato in modo tale da non produrre alcun rifiuto non riciclabile. Nel 2020 sono stati smaltiti meno di 50kg di rifiuti, prevalentemente carta correttamente conferita. Gli scarti non utilizzabili sono derivanti al 100% da packaging di terzi e piccoli scarti di lavorazione. Utilizzando prevalentemente carta e con una linea di prodotti semplice, riusciamo a mantenere minimo il nostro impatto ambientale.

MEZZI AZIENDALI Abbiamo a disposizione un solo mezzo aziendale termico di ultima generazione che emette 109g CO2/KM. È nostra intenzione, entro il prossimo biennio, utilizzare solo veicoli 100% elettrici.

LE PERSONE

50/50

100%

RAPPORTO UOMINI/DONNE

PERCENTUALE DIPENDENTI ATTIVAMENTE COINVOLTI SUI PROGETTI AMBIENTALI E SOCIALI DI PIANTANDO

25% SOCI CON RUOLO OPERATIVO

20% ORE DI LAVORO DISPONIBILI PER ATTIVITÀ DI FORMAZIONE

36


ApprofondimentoFocus LA COMPENSAZIONE DELLE EMISSIONI

Il nostro rapporto con il mondo della compensazione delle emissioni non è critico ma cautelativo verso un sistema di comunicazione semplicistico.

STATO DELL’ARTE Applicare al VCS o al Gold Standard, è un rapido modo per chi detiene progetti come i nostri per avere la massima attendibilità riguardo la creazione di crediti di carbonio da rivendere, per esempio, sul mercato delle CTX. Queste piattaforme, tuttavia, rischiano di essere un facile modo per aziende non trasparenti, di risolvere i problemi generati dai regolatori per quello che riguarda le limitazioni alle emissioni di CO2 nel loro processo industriale.

37


COMUNICAZIONE Aldilà delle motivazioni etiche che rendono scettici su un modello compensativo del proprio impatto invece che un modello rigenerativo, ad oggi il mercato è costellato di tantissime realtà che offrono attività di compensazione di emissioni a prezzi vantaggiosi che, oltre a nutrire l'idea che basti piantare alberi per generare valore, non hanno una certificazione riconosciuta e offrono una stima di emissioni compensate che le aziende clienti utilizzano in comunicazione senza approfondire metodologie e criteri.

MERCATO Questo approccio commerciale rischia di generare un BIAS nei consumatori, che oggi vedono mainstream attività di comunicazione che connettono il piantare un albero a prodotti che mantengono stesse caratteristiche di prezzo e composizione e le cui annesse attività di comunicazione vengono percepite sempre più come greenwashing, cadendo nel rischio di generalizzare.

PROSPETTIVA La compensazione delle emissioni di CO2 è uno strumento importantissimo e utile alle realtà che non hanno ulteriori margini di miglioramento nei propri processi produttivi e finanziano progetti di valore per mitigare il danno necessario causato dalle proprie attività. Piantando ha intenzione di applicare ad uno dei principali standard con lo scopo di avere dati sempre più precisi derivanti dai propri progetti. Non vendiamo la compensazione di CO2 e lavoriamo per comunicare che la compensazione è una pratica positiva ma non risolutiva dei problemi del nostro tempo, poiché c’è bisogno di sensibilizzazione, educazione e di un cambiamento nelle nostre abitudini di consumo, per incentivare in modo bottom-up le aziende a cambiare i propri processi.

38


IL PRODOTTO

Il prodotto COSA ABBIAMO FATTO NEL 2020

I VASI: UNA PRODUZIONE LOCALE CON UN FORTE VALORE STORICO Abbiamo scelto di finanziare artigiani locali perché la

3

tradizione ceramista di Castelli, in Italia, non può e non

ARTIGIANI

deve scomparire. Castelli, in provincia di Teramo, è dal 1500 il centro più apprezzato d’Italia per la lavorazione di ceramiche artigianali. Un piccolo paese di botteghe e maestri che

7.000

da oltre 400 anni portano avanti la tradizione e l’amore

VASI REALIZZATI

per la lavorazione della ceramica. Un connubio perfetto tra arte, tradizione, storia e cultura, il tutto raccontato da un piccolo vaso di ceramica.

LE PIANTE: UNA PRODUZIONE SOSTENIBILE E A IMPATTO ZERO Il nostro partner Pungilandia è una piccola realtà a conduzione familiare che da 40 anni è nel settore delle Piante grasse. Oltre alla varietà e alla metodologia di produzione lenta, ci appoggiamo ad una profonda passione e attenzione all’ambiente, senza uso di pesticidi o metodi di crescita intensivi. 39


COSA ABBIAMO FATTO NEL 2020

IL PACKAGING In linea con l’obiettivo che ci eravamo dati nel 2019 abbiamo sviluppato un packaging che avesse il minimo impatto ambientale. Spedire piante è complesso, oltre che per la loro deperibilità, per la rapidità con cui vengono gestite le spedizioni dai corrieri. I materiali che più tutelavano il prodotto erano anche i meno sostenibili, essendo principalmente di PET e PS. Nel tempo abbiamo adottato materiali alternativi con prestazioni simili ma 100% riciclabili e ridotto l’uso di plastica. Attualmente usiamo carta/cartoncino, un brevetto compostabile chiamato Flo-Pack Natural costituito al 100% da amido di mais come riempitivo per packaging (sostituendo la patatine in polistirolo) e solo per il pack delle piante utilizziamo un fazzoletto di pluriball 50x20cm, comunque realizzato al 100%!in materiali riciclati e a loro volta riciclabili. Il nostro principale fornitore di packaging cartaceo è certificato FSC e usa energia rinnovabile per la produzione.

40


Obiettivi e risultati 2020

Al termine della relazione d'impatto, riteniamo utile allegare una tabella riassuntiva che contenga i numeri principali della nostra attività.

Il nostro impegno per il 2021 è migliorare ulteriormente queste metriche fedelmente rispetto al tasso di crescita di Piantando.

Il nostro grande effort sarà infatti mantenere una crescita nel tempo a livello di awareness, produzione e numeri, non a scapito degli obiettivi di sostenibilità e impatto ambientale che ci siamo fissati.

41


Obiettivi 2020

Risultati 2020

Commento

30% del fatturato destinato interamente ai progetti di Piantando

30% del fatturato destinato interamente ai progetti di Piantando

Raggiunto

4.000 alberi 1 pozzo 5 spedizioni mediche

5.100 alberi 1 pozzo 5 spedizioni mediche

2 progetti avviati in Italia

2 progetti avviati in Italia (Veneto, Abruzzo)

Gli obiettivi di progetto sono stati raggiunti anche grazie al fatto che sono il nostro purpose primario.

Prodotti 100% Made in Italy

Prodotti 100% Made in Italy

Raggiunto

Conversione packaging riciclato e plasticfree 100%

Packaging riciclato e riciclabile al 100%, di cui 20% Plastica riciclabile

Raggiunto parzialmente

Benefit corporation

Ottenuta la certificazione Pending per realtà con età < 1 anno, nel 2021 lavoreremo per la certificazione definitiva.

Raggiunto

Società Benefit

Con l’aumento di capitale di Marzo 2020, abbiamo convertito Piantando da srl a Società Benefit

Raggiunto

Inserimento webcam e analisi satellitare sui nostri siti di progetto

Il progetto Silva è il primo progetto con analisi e cam24h

Raggiunto

Sviluppo dashboard progetti pubblica

Dashboard codici certificati operativa, dashboard pubblica di progetto in alpha, non ancora pubblica

Raggiunto parzialmente

Piano d’assunzione programmato

Raggiunto parzialmente

Punteggio BIA 165,2

Raggiunto

Progetti

Prodotti

Certificazioni

Ricerca e sviluppo

Persone Assunzione a tempo indeterminato di tutti i collaboratori esterni

Punteggi Mantenimento dei punteggi generati dal BIA prima della certificazione BCORP Pending (>100)

42


1"2#$3"'(&"( )')%4$"1"2"%5( -.-.

!"#$%#$&'()*+*,*()-./0Ħ­¶ÄúÄŌĦ !"#$%#&'((#)*$+,$-.+/0,$%"(#)*$ !!!"#$%&'%&()"$'

Profile for piantando

Piantando Sustainability Report 2020  

Il primo bilancio di sostenibilità di Piantando, che attraversa il lavoro svolto negli ultimi 12 mesi e ci fornisce un’attenta analisi e int...

Piantando Sustainability Report 2020  

Il primo bilancio di sostenibilità di Piantando, che attraversa il lavoro svolto negli ultimi 12 mesi e ci fornisce un’attenta analisi e int...

Profile for piantando
Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded