Page 1


3


4


5


Sommario

100 Best S.r.l. Largo Madonna, 11 65125 - Pescara Tel: 085.4151664 P.IVA: 01953820683 Giugno 2011 - Anno 2 - Numero 2 Semestrale Le 100 Migliori Spa Italiane Registrazione Tribunale di Pescara n°27/2010 - 28/10/2010 Direttore Responsabile Daniela Ardizzi

Editoriale Chi ha paura di 100 Best?

Fuck the wellness!

8

10

Redazioni Largo Madonna, 11 - Pescara Via V. Viara de Ricci, 43 - Roma Redazione

Martina Valloreo Luca Amore Carla Di Meo Simone Diodati Alessandro Dori Maria Poma Luca Serra Carlo Pressini

I Parametri di Eccellenza

12

Foto

Enzo Manso Daniele De Nicola Stampa

D’Auria Printing S.p.a. www.dauriagroup.com

www.le100migliorispaitaliane.it info@ le100migliorispaitaliane.it PR e Pubblicità: pubblicita@le100migliorispaitaliane.it La riproduzione anche parziale e sotto qualsiasi forma del materiale contenuto, anche rielaborata e diffusa sotto forma elettronica, è espressamente vietata senza l’autorizzazione scritta dell’editore. Tutti i diritti su testi, manoscritti, materiale grafico e fotografico sono di proprietà dell’editore.

Una Spa in ogni Hotel

18

Il mondo delle Spa visto dalla Bocconi

La Decottopia

20

22

Investire nel Benessere I consigli di Laboratorio Spa

6

24


Montecatini Le Terme con la Toscana intorno

Le Parole del Benessere

Lettere al Direttore

26

28

32

Le 100 Migliori Spa Italiane Graduatorie e Profili per Regione

35

Le Eccellenze Le 10 Migliori Spa

Speciale Turismo e Benessere In questo numero l’Abruzzo

114

117

7


Editoriale di Daniela Ardizzi

Chi ha

paura di

100 Best?

Le reazioni alla nostra iniziativa. Dalle entusiastiche a quelle sull’orlo di una crisi di nervi.

8


I

l 3 dicembre del 2010 usciva il primo numero del Magazine con la Guida “Le 100 Migliori Spa italiane” accompagnata dal Portale www. le100migliorispaitaliane.it. Probabilmente, un potente terremoto avrebbe provocato scossoni meno violenti. La metafora serve a rendere l’idea di tutto quello che è venuto dopo l’uscita della pubblicazione. Non che pensassimo di entrare in punta di piedi, per carità. Ma il baillame che la nostra iniziativa ha provocato di sicuro non ce l’aspettavamo. Breve rassegna delle reazioni suscitate. C’è stato: 1) chi ci ha amorevolmente snobbato - in particolare le (poche) grandi aziende e i centri termali - e poi vedremo perchè; 2) chi ci ha riempito di improperi per essere stato inopinatamente lasciato fuori da un pur corposo elenco; 3) chi si è mostrato (eccessivamente) entusiasta dicendosi “pronto a sostenere disinteressatamente il progetto”, salvo poi squagliarsela alla notizia che il sostegno economico non dava alcuna garanzia di vedere presentata la propria Spa sotto una miglior luce, nè tantomeno dava per certo il mero inserimento nelle graduatorie; 4) chi ha ritrovato nei nostri elaborati gli stessi principi per i quali in passato aveva combattuto molte battaglie, tutte perse; e infine 5) chi ha aderito al progetto. Con discrezione ma anche in maniera concreta. Perchè, è bene dirlo con chiarezza: alla base di ogni progetto, anche il più elementare, vanno considerate le risorse. I soldi. Sì, proprio loro, smettiamola di pensare che sia inelegante anche solo farne cenno. Al contrario, occorre parlarne se si pretende trasparenza. Occorre discuterne, per dire che il nostro progetto deve

autosostenersi, come qualsiasi iniziativa imprenditoriale. Ma per dire anche, nello stesso tempo, che a nessuno di noi MAI verrà in mente di drogare le graduatorie in cambio del sostegno economico. Come avviene da sempre - con pessimo malcostume - nel mondo italiano delle Guide, in molti settori della vita economica. E infatti, come dicevo sopra, ci sono state reazioni di ogni tipo alla prima edizione. Anche giudizi pesanti, ma nessuno, neppure uno ha parlato di malafede o addirittura di commercio dei profili. Possiamo sbagliare, certamente, ma qui ci si muove in una casa di vetro, nella massima trasparenza. Tutte le notizie che riportiamo sono verificabili, mica stiamo parlando di documenti segreti: le Spa selezionate in questo periodo sono più o meno tutte aperte. Andate a visitarle. Visitate i loro siti Internet e le brochure illustrative. Verificate, verificate, verificate. Molte tra le voci critiche, ma sarebbe meglio dire infastidite dalla nostra iniziativa ci hanno rivolto le stesse domande: Ma voi chi siete? Chi vi dà l’autorità di emettere giudizi su aziende che investono denaro e fatica e affrontano quotidianamente i mille problemi che un’impresa incontra nella malandata Italia contemporanea? Ci sembrava di aver già chiarito questi aspetti nel primo numero del Magazine e anche sul Portale, ma a questo punto sarà opportuno tornarci sopra e a tal proposito invito a leggere il report di copertina a pagina 10. Una cosa, tuttavia, mi preme dire subito: vorremmo essere giudicati sui fatti. Noi esaminiamo la realtà e lo facciamo attraverso lo sguardo di professionisti veri che hanno lasciato sul campo decenni di vita e di impegno. E attenzio-

ne!, riportiamo in graduatoria esclusivamente le Spa di eccellenza e non quelle di livello inferiore. Esserci, anche se con il cerotto di qualche critica o con un punteggio di valutazione che si ritiene non lusinghiero, fa una bella differenza con il non esserci. In termini di comunicazione, promozione e qualificazione dell’impresa e, al dunque, di volume d’affari. Basta dare un’occhiata non superficiale ai numeri di connessione al Portale e alla capillare diffusione del Magazine per farsene un’idea. Infine, siamo in debito di un chiarimento in merito alle ragioni che - secondo noi - hanno portato alcuni grandi gruppi e i principali stabilimenti termali a snobbare in questa fase il nostro progetto. Detto che si tratta di una reazione assolutamente plausibile, noi pensiamo che ci sia dell’altro e ne parleremo diffusamente nel servizio alle pagine 18 e 19 anche se vogliamo stimolare la curiosità del lettore con la seguente domanda: a chi tra i protagonisti del Benessere Italiano pensate che faccia gioco lo status quo, un mercato che resta fermo, aziende che non innovano e potenziali nuovi attori sulla scena del Wellness che restano fermi al palo, intimoriti da una normativa volutamente blanda e inefficace e dalla scarsa conoscenza delle dinamiche che governano questa complessa attività? Vedremo chi ha da guadagnarci. Per noi, l’utile sarà aver dato il nostro minuscolo contributo a migliorare il mondo delle Spa, portando in luce il tanto di buono che si muove intorno a noi in questo campo, e dando agli appassionati le informazioni necessarie per una scelta consapevole. E se a qualcuno questo darà fastidio, prima o poi se ne farà una ragione. ♠

9


Copertina di Martina Valloreo

FUCK

THE WELLNESS !

Come una cattiva Comunicazione può impoverire un ricco Business.

M

ezzanotte circa di sabato 9 aprile 2011. Digito sulla ricerca di Google il termine “ benessere”. Vengono fuori, tra i primi risultati, un portale che tratta di dietetica, sport e salute, poi un sito che si occupa di sessuologia in maniera preoccupantemente dettagliata, un altro sugli influssi delle pietre nella nostra vita di relazione, etc. Per farla breve, dopo una serie di rassegne di estetica e forum sulla depilazione, devo arrivare quasi alla fine della prima pagina di risultati per trovare qualcosa di attinente ai servizi praticati in un vero centro benessere. Stessa storia se la parola cercata è proprio “centro benessere”: devo sciropparmi una bella sfilza di cosiddetti portali del wellness dove dentro c’è di tutto. Una bella marmellata di centri snellenti, ricostruzione unghie, luce pulsata, laserterapia, infermiere della cellulite, guru della meditazione, personal trainer, produttori di saune e, finalmente, anche qualche centro benessere vero e proprio. E se digito Spa? Beh, c’è una grande probabilità che mi capiti di finire azionista di qualche blue chip di Piazza Affari e ritrovarmi a scorrere il listino di Wall Street, piuttosto che disteso in un Rasul a fare un bagno di vapore agli olii essenziali. Ogni giorno centinaia di migliaia di persone in Italia - ce lo dicono le statistiche - consultano i principali motori di ricerca digitando frasi che contengono le parole benessere, spa, wellness. E lo spettacolo che gli si para davanti, dopo qualche frazione di secondo, è quello appena visto. Piuttosto desolante. E se questa, se la ricerca su Internet, come tutti sostengono, è l’avanguardia della Comunicazione, stiamo freschi. Infatti, se ci trasferiamo nel mondo della carta stampata i risultati sono persino peggiori. Non esistono, a parte questo, dei Magazine che si occupano di Centri Benessere, tantomeno di Spa. Le poche riviste specializzate che dicono di trattare il Wellness o discettano di temi legati all’Alimentazione e, più generalmente, alla Salute, oppure si occupano massicciamente di Estetica, Dimagrimento e Prodotti per la Bellezza. Come abbiamo visto in maniera molto diffusa nel primo numero del Magazine “Le 100 Migliori Spa Italiane”, uscito lo scorso dicembre, Centro Benessere e Spa rappresentano un mondo a parte. Per niente minoritario rispetto agli altri, vista la rapidità con la quale il loro mercato tende ad espandersi. Eppure questo mondo a parte stenta a capire - e in qualche

10

caso finge - quanto grandi potrebbero essere i vantaggi nel dissipare la confusione, uscendo da quella marmellata insapore, diffondendo un messaggio chiaro. Centri benessere e Spa sono un’altra cosa, non meglio o peggio, semplicemente una categoria di strutture differenti, caratterizzate dalla presenza contemporanea delle 3 Aree: l’Area Umida, quella per i Trattamenti Viso/Corpo e lo Spazio Relax di intervallo o fine percorso. Sul perchè differenziarsi sia importante si potrebbe fare un elenco di pagine e molto è stato già detto nel primo numero (integralmente riportato sul portale www.le100migliorispaitaliane.it). Qui basterà ricordare un paio di ragioni: innanzitutto, come già avviene nel Turismo per la destinazione delle proprie vacanze, la ricerca di una Spa oggi passa sempre di più attraverso la navigazione su Internet. Districarsi attraverso la rete di informazioni inutili e fuorvianti vista sopra rappresenta un duro ostacolo, specie per coloro - e sono la grande maggioranza - che non dispongono degli strumenti culturali per apprezzare le differenze tra un istituto di bellezza, un fitness center con sauna e bagno turco, uno stabilimento termale riconosciuto, un Hammam con cabine massaggio e tisaneria, una Beauty Farm e una Day Spa, per citarne solo alcuni. Tutti si occupano di benessere, ma soltanto 2 di essi rientrano nella categoria di Centro Benessere. Se la ricerca diventa, come effettivamente è, un percorso a ostacoli, il nostro potenziale consumatore di benessere finirà tra le braccia di chi avrà saputo meglio posizionarsi e, tra questi, le strutture più adeguate, le Spa maggiormente professionali, come abbiamo visto sopra, non ci sono. In secondo luogo, perchè, come i professionisti del settore sanno bene, il Benessere effettuato dai centri riconosciuti è sempre straordinariamente propedeutico tanto al Dimagrimento quanto alla Bellezza. E’ provato che un trattamento effettuato in uno stato di totale relax psico-fisico - durante il percorso nelle 3 Aree - risulta sensibilmente più efficace dello stesso praticato in cabina estetica 5 o 10 minuti dopo l’arrivo del cliente. Dunque, un centro benessere, una Spa possono anche allargare i loro orizzonti e ricomprendere anche altri


ruoli - si pensi solo alle maggiori capacità delle operatrici Spa rispetto alle colleghe estetiste mentre è piuttosto arduo che possa verificarsi il percorso inverso. Già solo queste 2 ragioni sarebbero sufficienti a giustificare da parte degli operatori del settore una straordinaria operazione di Comunicazione, la Madre di tutte le Campagne Promozionali, al fine di mettere in risalto le proprie specificità, far sentire la propria voce, mostrare il volto di chi davvero ha le carte in regola per occuparsi di Benessere. E invece... Il Giocatore ha in mano degli assi, ma non rilancia, un pò per paura, un pò perchè non sa giocare e molto perchè comunque va bene anche così: l’incasso è fatto, la gente viene, per ulteriori investimenti c’è tempo. E’ una maniera di pensare perdente. Se si pensa di continuare così, senza strappi (penso anche alle proposte normative, quantomeno lacunose, presentate da alcuni operatori), tra qualche anno i centri meno attrezzati vedranno le streghe e i più grandi subiranno una erosione dei profitti. Specializzatevi. E ditelo in giro. Potrete farlo anche attraverso noi, che già vi conosciamo bene. Le 100 Migliori Spa Italiane vuole essere proprio questo: un megafono per le Spa (di eccellenza) che hanno voglia di farsi sentire. Di far conoscere a tutti le proprie qualità, la dimensione di una esperienza fatta di studio, passione, ricerca. Una esperienza da consolidare nel tempo, anche grazie a questo strumento di comunicazione, e alla sua capacità di attrarre opinioni, consigli, critiche, suggerimenti. Assolutamente vietato trascurarli: serviranno per continuare a crescere. ♠

11


Il Metodo

ECCELLENZA I PARAMETRI DI

Quali sono i requisiti di una Spa che punta al successo. Quali i criteri utilizzati per analizzare il mercato e selezionare le migliori Hotel e Day Spa italiane. In queste pagine approfondiamo le metodiche utilizzate dal gruppo di lavoro incaricato di effettuare i sopralluoghi e redigere i report.

I

principi che hanno ispirato le scelte del gruppo di lavoro incaricato di selezionare le 100 migliori Spa italiane sono stati già enunciati nel primo numero, ma, poichè rappresentano uno degli elementi fondamentali del progetto di 100 Best, li ribadiamo qui nella pagina accanto, così come faremo anche nelle successive edizioni di questo Magazine. I Parametri di Eccellenza sono stati il grande tema di discussione tra gli operatori del settore e nei mesi scorsi ne abbiamo dato conto sul Portale www.le100migliorispaitaliane.it. Prima d’ora, nessuno era stato in grado di stabilire regole certe in base alle quali selezionare e classificare centri benessere e Spa. Le analisi di mercato più accurate - tra queste quella della Bocconi nel biennio 2008/2009 - non erano andate oltre qualche enunciato di carattere generale. Si è trattato di una assoluta novità e con piacere abbiamo registrato - e accolto - la richiesta di poter inserire il servizio sui Parametri pubblicato nello scorso numero (e visibile anche sul web) nel fascicolo dei corsi per Spa Manager tenuti da aziende del settore. Com’è ovvio ci sono state numerose richieste di chiarimento su punti trattati sinteticamente per esigenze giornalistiche. Per rispondere ad alcune di queste domande, nelle pagine successive riprendiamo i singoli temi trattati nel primo numero, provando ad argomentarli nella maniera più chiara.

12


1

Informazione & Accoglienza

3 5

2

Distribuzione degli Ambienti

Comfort delle Cabine e degli Spazi comuni

4

Pulizia e Igiene

Preparazione del Personale

7

6

Numero e Composizione dei Trattamenti offerti

9 11

Armonia degli Interni

8

Termalismo

Stimolazione dei 5 Sensi

10

Rapporto QualitĂ Prezzo

CapacitĂ di Innovazione

12

Soddisfazione del Cliente 13


Il Metodo

Il parametro 1.

Informazione & Accoglienza

L’informazione deve essere precisa e completa ben prima della visita. Esistono 2 livelli di informazione nel benessere: il primo è quello che si effettua nella presentazione al pubblico dell’azienda per comunicare chi siamo e cosa facciamo. In questa fase gli strumenti principalmente utilizzati sono 3: il sito web, la brochure e i messaggi pubblicitari sui media. A parte questi ultimi, che dovranno soprattutto incuriosire e stimolare attraverso immagini e testi evocativi, i primi 2 avranno principalmente il compito di informare, fornendo - senza tediare il lettore - il maggior numero di notizie sugli ambienti, i prodotti, le manualità che incontreranno nel corso dei rituali. Va ricordato che nel Benessere nulla più della conoscenza costituisce stimolo all’acquisto e il centro Spa che sceglie di lavorare con qualità non teme il cliente consapevole, al contrario lo apprezza. Perchè sa bene che la sua propensione alla spesa sarà sempre superiore a quella di un ospite distratto.Il secondo livello di informazione è quello che viene messo in atto al momento dell’arrivo degli ospiti nel centro. In questa fase conta molto cosa si dice, ma conta molto di più il come, il modo nel quale le notizie vengono date. Postura, tono della voce, cortesia priva di orpelli, chiarezza di esposizione e grande conoscenza della materia sono gli elementi sui quali uno Spa Manager deve lavorare per formare il proprio team alla Reception. L’accoglienza è un sorriso. Che va accompagnato dalla capacità di dare risposte puntuali e corrette anche alle domande più impegnative. Ecco perchè l’incarico di ricevere gli ospiti della Spa non va affidato a delle hostess di bell’aspetto e basta, ma a persone in grado di creare comfort, con una profonda esperienza in materia di benessere. Nei casi di Hotel Spa, reception dell’albergo e del centro, com’è chiaro, devono avere ognuna una propria sede e una propria indipendente organizzazione. E’ comunque opportuno che, quantomeno nelle giornate in cui sono maggiori i flussi di arrivo in hotel, una receptionist Spa affianchi sempre lo staff al ricevimento.

I parametri 2. 3. e 6.

Gli Ambienti

Tra tutti, certamente, il parametro più complesso. Decidere se dare vita o meno ad una Spa, oppure se operare un corposo restyling di una struttura già esistente non sono, come si crede, le decisioni più critiche per un imprenditore del benessere. Almeno non quanto il come realizzare la struttura. Tra chi fa da sè, chi si affida all’amico architetto, chi sceglie una consulenza parziale o “chiavi in mano”, chi si mette nelle mani delle aziende fornitrici di strumenti e macchinari, chi cerca di copiare... Tante sono le soluzioni scelte, ed è chiaro che già qui si decidono le sorti della futura impresa: commettere errori in questa fase può essere fatale. Ad ogni modo, qualunque sia l’indirizzo scelto, è fondamentale che la Spa possieda una sua propria anima. Che il suo carattere, la sua personalità vengano fuori fin dal momento dell’ingresso, secondo un percorso armonico che coinvolga non soltanto, com’è naturale, gli ambienti benessere, ma anche la reception, gli spogliatoi. E persino la facciata dell’ingresso e il parcheggio sarà opportuno che siano in tono con tutti gli altri elementi all’interno. Arredi e rivestimenti scelti e realizzati con cura, una regia luci - anche nella combinazione naturale/artificiale - in grado di valorizzare gli ambienti e creare armonia. Cabine trattamenti spaziose (anche quelle singole), ma mai eccessivamente ricche, quasi minimaliste. Una buona dose di cabine per trattamenti in coppia. Gli spazi comuni (area umida, area relax) di dimensioni importanti, anche se la scelta del centro di qualità sarà sempre di occuparli con un numero limitato di ospiti contemporaneamente. Centrale è la distribuzione degli ambienti: prossimità e circolarità degli spazi sono spesso canoni vincenti. Del resto, come già sottolineato nel primo numero di questo Magazine, camminare per decine di metri, attraversare porte, superare scale per andare da un punto all’altro del proprio percorso di benessere è caratteristica di molti centri. In particolare di quelli con scarsa progettualità o creati da un team di esperti in altri settori, non nel benessere.

14


Il parametro 7.

Numero e composizione dei trattamenti offerti

Ingresso libero? No, grazie. L’abbiamo già detto, ma torniamo a sottolinearlo. Non è una Spa o un centro benessere di qualità quello che lasci i propri ospiti liberi di entrare e fare quello che gli pare. Per carità, può anche capitare di lasciar effettuare un ingresso generico agli ambienti, ma questo non deve significare anarchia o assenza di indirizzo da parte della struttura gestionale. Le operatrici dovranno accompagnare, con discrezione, e controllare, quasi invisibili, l’intera permanenza degli ospiti. Anche per fornire precise indicazioni circa i tempi del corpo, fondamentali per non rischiare di trasformare un percorso vascolare, una fase di relax psico-fisico in un affaticamento dell’organismo. Per frequentare una Spa - tranne casi particolari - non serve ricorrere al medico, basta uno stato generale di buona salute. Quanto alle scelte in listino, è bene che queste non si riducano a solo poche opzioni: una Spa di livello alto sa parlare fluentemente di benessere in tante lingue diverse. E troverà sempre quella giusta per comunicare con qualsiasi tipo e costituzione di ospite. Il comfort degli ambienti e il piacere delle manualità devono avere come primo risultato l’abbandono del cliente. L’abbandono, infatti, è il primo obiettivo di un centro che si occupi di benessere: quando l’ospite si trova in quello stato di estasi, di completo relax psico-fisico, persino il trattamento più strettamente estetico si sublima, dando esiti altrimenti non raggiungibili.

Il parametro 8.

I 5 Sensi

La vera Spa deve saper essere completa. Completezza nel benessere vuol dire capacità di donare relax psico-fisico stimolando in maniera equilibrata tutti e 5 i sensi dell’individuo. Aromi, suoni, colori, le mani che sanno sfiorare e pressare, gli infusi di erbe e le dotazioni nello spazio relax, sono tutti elementi necessari e decisivi. Ciascuno di essi deve concorrere, in misura bilanciata, a creare quello stato di Armonia. Senza dimenticare anche il sesto e settimo senso. Perché nel benessere basta un niente per mandare a rotoli anche la più scrupolosa organizzazione. Un tono di voce appena alterato, un gesto disarmonico, un odore sgradevole, sul momento passato inosservato: quante volte accade di non tornare in un posto apparentemente gradito, senza neppure essere in grado di spiegare perché. I nostri 5 sensi sono stati soddisfatti, ma nel nostro inconscio si è appiccicata una sensazione poco piacevole. Sarà sempre quella decisiva.

15


Il Metodo Il parametro 9.

Il Termalismo

Quante discussioni, intorno a questo parametro: minacce di denunce, mail furibonde, telefonate di complimenti “bravi, avete denunciato il racket!”... Vediamo cosa avevamo scritto, poi lo commentiamo. Questo parametro è l’unico opzionale. Anche se una vera Spa, un centro salus per aquam che voglia dirsi prestigioso non può farne a meno. La presenza di principi attivi termali, di diversa origine e composizione, nelle acque e/o nei prodotti utilizzati nelle Spa, non è requisito essenziale, anche se molto, molto importante. Il termalismo può essere originario oppure artificiale, in questo secondo caso addizionando alle acque naturali componenti termali provenienti da stabilimenti riconosciuti (anche se questa pratica non è precisamente disciplinata su alcun piano, regolamentare o normativo). La ricchezza e la capacità di produrre immensi benefici per la salute delle acque termali italiane è riconosciuta in tutto il mondo. Anche se molto ci sarebbe da dire su alcune trasformazioni (si pensi alle notevoli modificazioni della temperatura all’origine per favorirne l’utilizzo) che vengono effettuate su questo prezioso patrimonio. Ad ogni modo, la grande capacità produttiva dell’industria del benessere italiana ha avuto origine nel mondo delle terme e sono ancora i centri termali, sotto forma di stabilimenti e grandi alberghi, a capeggiare la lista delle strutture più prestigiose. Un riconoscimento dovuto. Tuttavia, la Spa cittadina – se saprà cambiare registro e investire su qualità e professionalità - è destinata ad insidiare quella supremazia. In primo luogo, perché la sua frequentazione non comporta i trasferimenti e i costi alberghieri della stazioni termali, quasi tutte distanti dai grandi comprensori urbani. E poi, perché (soprattutto) permette una fruibilità costante nel corso dell’anno. Questo è il vero elemento vincente. Ma, bisogna avere le qualità per saperlo sfruttare. Questo è quanto era riportato sul primo numero e lo ribadiamo. Non serve a nulla sventolarci sotto il naso la legge 323 del 2000 sul riordino del settore termale (che conosciamo a memoria), perchè quella norma, volutamente fumosa e insufficiente, chiesta allora a gran voce dalle aziende termali, dalle stesse è stata messa in discussione un minuto dopo la pubblicazione, visto che non risolve un bel niente e anzi ha finito per creare un arroccamento che ha solo danneggiato il mercato. Perchè se è vero che un centro estetico non è un centro benessere, è altrettanto vero che spesso nemmeno lo stabilimento termale lo è, in quanto privo o dell’una o dell’altra delle 3 fasi essenziali che lo compongono. L’elemento terapeutico è importante, nessuno lo nega, e l’efficacia curativa delle acque, superba. Ma qui si sta parlando d’altro, e sarà bene non fare confusione. E quanto ai prodotti termali utilizzati da Spa non riconosciute? Qui la contestazione appare davvero surreale, dato che non vi è alcuna usurpazione. Le Terme italiane hanno (giustamente) tentato di sfruttare commercialmente la propria ricchezza inondando il mercato di prodotti con la scritta “termale” bene in vista. Si trovano ovunque. Per cui, se per ipotesi un centro non venisse regolarmente fornito di creme, sieri, fanghi e lozioni da un laboratorio termale autorizzato, potrebbe sempre chiedere alla profumeria più vicina che sarà ben lieta di vendergli prodotti salus per aquam da addizionare alle piscine, fanghi per la cellulite e tutto il campionario termale del quale dispone. Per la naturale responsabilità che ricade su ciascun centro benessere che si rispetti di avvisare il cliente circa la natura e l’origine dei prodotti utilizzati all’interno della struttura e nel corso dei trattamenti - anche per i sempre più frequenti casi di allergie e intolleranze - ecco che la comunicazione acquista un ruolo di trasparenza e prevenzione piuttosto che di pubblicità vietata. Insomma, un pò di buon senso non guasterebbe, perchè se si pretende il rispetto delle regole questo deve valere sempre e non solo quando fa comodo alla propria parte. Centri e alberghi termali godono del nostro massimo rispetto, ma il mondo si evolve e il mercato cambia. Sarà bene prenderne atto e pensare in maniera finalmente costruttiva a cosa fare per portarsi a casa una bella fetta di questo mercato in perenne crescita.

16


17


Argomenti di Alessandro Dori

LA SPA

GARANZIA DI BUSINESS PER TUTTA L’INDUSTRIA DELL’OSPITALITA’. MA GLI ALBERGATORI ITALIANI NON SE NE CURANO.

L’industria turistica del Belpaese perde colpi a vantaggio dei maggiori competitors europei. Oltre 2 milioni di posti letto e solo pochi metri quadri destinati alle aree benessere. Un errore strategico che sommato ad altre carenze storiche rischia di vanificare i record di capacità ricettiva delle località turistiche italiane.

N

ei primi anni ‘50, complice una fase di ritrovato benessere successiva al periodo di ricostruzione del primo dopoguerra, cominciò ad affermarsi un’idea di turismo differente da quella conosciuta fino ad allora. Nasceva il prototipo del resort moderno, il Club Mediterranèe, e con esso prendeva piede un nuovo concetto di vacanza che aveva come centrale il sistema del tutto compreso (oggi nella definizione all inclusive). Il tradizionale albergo con corpo centrale cedeva il passo al villaggio turistico orizzontale, caratterizzato dalla presenza di animatori sportivi e di intrattenimento capaci di rendere l’ambiente gradevole e allegro e così contribuire a fidelizzare l’ospite. Da allora molto tempo è passato, e si è visto il successo che questa formula ha ottenuto non solo in Europa. Al punto che oggi anche il piccolo albergo di montagna, o il più minuscolo dei campeggi italiani offrono quel format di vacanza ed un programma di attività curato da uno staff di animatori. Perchè racconto questa storia? Perchè oggi in Italia, quanto a Spa e centri benessere alberghieri il nostro calendario è fermo agli anni ‘50. Una esagerazione? Giudicate voi le cifre.Nel nostro paese esistono oltre 50mila imprese turistiche tra alberghi, residence, villaggi, campeggi, etc.. Solo gli alberghi, da 1 a 7 stelle, sono 35mila (con oltre un milione e centomila camere e più di 2 milioni di posti letto (dati Federalberghi), numeri record in Europa, senza contare le migliaia di B&B sorti negli ultimi anni, e il continuo proliferare di palazzi storici, castelli, fortezze e dimore nobiliari sacrificate al turismo commerciale per coprire i costi di manutenzioni sempre più care. In questo universo di cifre a 4, 5 o 6 zeri, sapete a quanto ammonta il numero degli hotel che presentano tra i propri servizi il centro benessere? Sono 1.428 (fonte Alberghi d’Italia 2010, www.alberghieturismo. it, edizioni Consodata- Roma). Stiamo parlando di centri benessere, non di vere Hotel Spa ( che sono poche centinaia), e in più, se si va a spulciare le cifre, tra quelli sono tantissimi i cosiddetti centri che in realtà dispongono solo di una sauna più bagno turco e un paio di cabine trattamenti con personale disponibile solo su preavviso. Gli alberghi che offrono cure termali - in parte numericamente considerati tra quei 1.428, in parte da aggiungere - sono 556 e guarda caso, fanno parte della sola categoria turistica (gli hotel in località termale) in grado di presentare un segno + nel raffronto con l’anno precedente, avendo fatto registrare un incremento delle presenze nel

18

2010 rispetto all’anno prima pari all’1,9%. Tutte le altre hanno mostrato cali più o meno importanti: hotel in località montane -2,7%, in città d’affari -1,4%, sui laghi -0,7%, in città d’arte -0,6%, in località marine -0,1% (fonte banca dati Federalberghi 2010). Facendo i conti, anche a voler stare larghi, nella categoria alberghi con centro benessere non arriviamo ad elencare più di 2.500 imprese. Molto meno del 10% (su 35mila alberghi). Da qui, come direbbe quel celebre conduttore, la domanda nasce spontanea: dove crede di andare il Turismo italiano, una delle aziende più floride (nonostante l’incuria della politica) del nostro paese, con questi numeri? La domanda di benessere, come ci dicono tutte le ricerche sul campo e come ci conferma la nostra sensibilità di persone attente ai fenomeni sociali e di costume, è cresciuta in maniera esponenziale negli ultimi 10 anni. E la presenza di attività wellness in albergo, al momento di selezionare la destinazione delle proprie vacanze o, più semplicemente, un breve viaggio di lavoro, è in media tra le prime 3 richieste che un normale viaggiatore europeo o nordamericano, arabo o asiatico avanza ad un portale di turismo a o all’ufficio booking dell’hotel. Disporre o meno di un’area benessere all’interno di una ospitalità alberghiera da qualche tempo ha cominciato a fare la sua bella differenza. In termini di presenze e, dunque, di profitti. Non soltanto per quello che riguarda la scelta iniziale, il gradimento e, infine, la fidelizzazione dell’ospite. Ma anche per come, ad esempio, possedere un’area benessere per un albergo rappresenti il mezzo per allungare sensibilmente la stagione.E non vale l’obiezione di molti albergatori: non abbiamo le aree, occorrerebbe rivoluzionare la struttura, buttare giù pareti, perdere posti letto... Questo è vero solo in pochi casi. Gli architetti del benessere, le società che si occupano di consulenza per le Spa servono proprio a questo: a sfruttare gli spazi, utilizzando in maniera intelligente e creativa i volumi a disposizione. E, sorpresa!, fanno spendere meno. Perchè riducono i margini di errore e scelgono sempre i nuovi materiali messi a disposizione dalla ricerca, più resistenti ed economici. Parafrasando il titolo del servizio pubblicato sul primo numero de Le 100 Migliori, oltre ad una Spa in ogni città servirebbe una Spa - o anche un piccolo centro benessere ben fatto in ogni albergo con almeno 3 stelle e una capacità ricettiva superiore a 50 pl. Ci arriveremo. Ma è certo che chi si muoverà prima degli altri potrà trarne i benefici più importanti e duraturi. ♠


19


Dossier di Luca Amore

Il mondo delleB Spa visto dai ricercatori della

S

Secondo la ricerca dell’Università Bocconi: “L’Italia è l’unico paese dove per legge il concetto di Spa può essere utilizzato solo in relazione a centri termali o che comunque prevedano l’utilizzo di acque minerali (...) Questa definizione di Spa però esclude tutti i trattamenti non terapeutici ma di benessere che sono invece un segmento in forte crescita (...) Mentre a livello internazionale Spa è diventato un concetto di marketing associato a molte tipologie di centri”. Questo, tanto per confermare la nostra interpretazione espressa nelle pagine precedenti, alla voce “Termali-

occoni

smo” dei Parametri di Eccellenza. Il mondo del Benessere italiano se non vuole perdere il treno della grande crescita del fenomeno wellness deve assolutamente liberarsi dai lacci e dalle incrostazioni messe lì apposta per difendere (alcune) posizioni di privilegio, ma ormai di totale retroguardia. Potrà farlo, come attesta lo stesso studio bocconiano, puntando su 2 elementi chiave: Formazione (per manager e operatori) e Qualità (nelle strutture e nei servizi). Esaminiamo qui di seguito le schede con i risultati di indagini e interviste che hanno condotto i ricercatori milanesi a queste conclusioni.

Le aspettative della clientela I criteri di valutazione della qualità per il cliente (in ordine di importanza) Competenza e preparazione del personale: il personale deve essere altamente qualificato e aggiornato, deve saper informare e intrattenere l’ospite Qualità e differenziazione del servizio oltre il trattamento (esperienza = ambiente + rituale) Gentilezza e disponibilità di tutti gli operatori oltre il trattamento Silenzio, igiene e pulizia dell’ambiente Strategie Design e cura dei dettagli: è uno degli ultimi elementi che il cliente valuta ma, a giudizio degli intervistati, diventerà sempre più importante. In un settore che è cresciuto in modo tumultuoso si farà sempre più la differenza tra chi ha un concetto e un posizionamento chiaro e chi no Importanza Qualità del prodotto: si tratta di un presupposto di base. Il prodotto utilizzato all’interno della SPA deve essere di altissima qualità. I prodotti ricavati da materie prime del territorio rendono la struttura più riconoscibile agli occhi del consumatore Fonte: interviste dirette a SPA italiane e operatori

20


Mappatura e

analisi strategica del settore delle Spa in Italia

E

’ questo il titolo dell’ultimo, più avanzato lavoro di ricerca in tema di benessere, dopo quello, molto accurato, effettuato nel 2000 dal Censis, su commissione della STB, intitolato “Il Benessere e gli Italiani”. L’ha realizzato nel corso di un biennio l’Università Bocconi di Milano per conto della Unipro. Nella prima edizione del Magazine ne abbiamo pubblicato un estratto, permettendoci di rilevare, in sede di commento, come tale studio presentasse ampi margini di approfondimento, tanto nella assunzione delle informazioni (geograficamente troppo localizzate nel solo nord Italia), quanto nell’analisi dei dati (se si dà come presupposto che la Spa è solo una struttura di un certo tipo, poi dovrebbe conseguirne che strutture di tipo diverso non entrino a far parte della categoria e dei dati statistici, come invece è avvenuto). Nonostante queste incongruenze, come abbiamo già riconosciuto, la ricerca bocconiana “centra”, insieme alle ragioni di ottimismo, anche i motivi del malessere che affligge il settore e sui quali noi di 100 Best molto ci stiamo spendendo. Pertanto, in attesa di altri approfondimenti, continuiamo in questo numero a dare conto dello studio elaborato, illustrandolo anche con i grafici e le tabelle originali.

21


Personaggi intervista con

Gianluca Mech

I segreti della

Decottopia

Il cuore della Tisanoreica®, risale alla secolare tradizione erboristica della Decottopia: un antico metodo di estrazione e mantenimento dei principi attivi di almeno dieci piante in forma liquida senza l’utilizzo ne di alcool ne di zuccheri ne di conservanti.

Incontriamo Gianluca Mech di ritorno da un suo viaggio a Los Angeles (“for business and pleasure”, ci scherza sopra rilassato ed evidentemente soddisfatto) dove, fra l’altro, ha trovato il tempo per frequentare un Master in Conduzione Televisiva. L’occasione per questa intervista ci vede ospiti di una stretta collaboratrice e cara amica di Gianluca e del suo rustico dalla vista impagabile, giusto a mezza costa sulla collina. Sotto di noi la pianura, di folgorante bellezza nel tramonto, sta sfumando in ombre lunghe. Dalla nostra postazione si intravvede anche Orgiano, cittadina della “bassa vicentina” dove ha la sua sede Balestra e Mech, l’azienda erboristica e agroalimentare dal grande passato che la visione imprenditoriale di Gianluca ha trasformato in una realtà attualissima, dinamica e aggressiva. “Ma lei lo sa” mi interroga con gentilezza “che proprio ad Orgiano, nei primi del ‘600, avvennero i fatti e i misfatti che, non con certezza ma con alta probabilità, ispirarono al Manzoni i suoi “Promessi Sposi”? Paolo Orgiano, signorotto del borgo, come don Rodrigo, i due innamorati Vincenzo e Fiore come Renzo e Lucia. E poi i “bravi” e il ratto della giovane contadina… storia vera, questa, storie di questa terra”. Ma la sua famiglia non è originaria di qui, o mi sbaglio? “No, noi veniamo dal Piemonte, ma siamo in Veneto da oltre un secolo. E comunque a me piacciono molto le storie e la Storia”. Anche perché, di storia, lei ne ha una ben lunga e interessante alle spalle. “Una storia che abbraccia qualcosa come cinquecento anni. Le prime notizie dei Bonardo, che all’inizio del ‘900 sarebbero diventati Balestra e, successivamente, Mech, risalgono al 1500 e sono strettamente intrecciate a quelle di una formula galenica, ai tempi diffusa presso le minoranze protestanti delle Langhe piemontesi, che la nostra fa-

22


miglia approfondì, perfezionò e denominò “decottopia”. Un termine che, contro ogni apparenza, non si riferisce già ai “decotti”, ma assume dal greco “deka” il numero “dieci” per significare la “terapia delle dieci piante”. Se nella fitoterapia tradizionale si usa generalmente l’accortezza di non accostare più di tre, quattro piante, per evitare possibili antagonismi, in Decottopia noi ne utilizziamo come minimo dieci, fino ad arrivare addirittura a trenta, con la totale e sempre documentata certezza che fra loro si sviluppino soltanto sinergie. Una sicurezza che proviene da secoli di esperienza, un valore che poggia su una grande tradizione. In definitiva, il “segreto” di un’antica pratica erboristica che si tramanda di generazione in generazione e che viene gelosamente custodito dal “depositario” di turno”. Ogni generazione ha dunque un solo, unico custode della formula? “Non solo custode, ma anche responsabile dell’evoluzione della formula stessa. Voglio dire che, da sempre, ciascuno dei “depositari”, nel proprio periodo storico, si è fatto punto d’onore di aggiungere qualche nuova pianta, naturalmente testando e documentando l’efficacia delle sinergie. Da parte mia, ho portato le alghe, che mio padre non conosceva. A sua volta papà aveva introdotto il ginseng, il “farmaco dell’armonia”, del quale mio nonno non sapeva neppure l’esistenza, e così via. Tradizioni sedimentate nel corso del tempo, che partono da un procedimento in apparenza molto semplice. Si prende un minimo di dieci piante officinali, selvatiche o di coltivazione biologica, e se ne estraggono i principi attivi con procedimenti dolci, quali l’infusione, la macerazione, la decozione. Si concentra poi l’estratto in forma liquida, attraverso un metodo che ne consente la conservazione senza utilizzo di alcol, di zucchero e di conservanti. Il risultato è un prodotto che è, prima di tutto, una “filosofia di cura” e che funziona un po’ come il gioco dei pesi e contrappesi. Sa cosa diceva mio nonno? Se ti mangi un cotechino intero pieno di grassi, o “pareggi” con un cesto di carciofi o ti prendi il Depurativo! E guardi che funziona proprio così. Ecco dunque che i prodotti decottopirici non sono farmaci di derivazione vegetale, bensì veri e propri “alimenti”, con tutta la qualità che la nostra lunghissima esperienza garantisce non solo nella formulazione, ma anche nei processi di lavorazione e di conservazione. E i loro segreti non rimandano ad alambicchi o a Paracelso, ma più semplicemente alla fattoria, alla casa, al nostro laboratorio”.

definizione di “Signora degli Amari”, con cui ancora oggi e ricordata un’altra bella figura femminile della nostra famiglia, mia madre”. E così succede che, all’inizio del terzo millennio, il “custode” della preziosa formula sia anche un giovane imprenditore di successo. Signor Mech, perché proprio lei? “Della mia generazione siamo in cinque, due fratelli e tre sorelle. Tutti, a partire dai cinque, sei anni, avevamo l’onore e l’onere di seguire il papà in laboratorio e di aiutarlo a fare gli estratti più semplici, ma che comunque ci impegnavano molto. E se mi chiede se sentivo fin da piccolo una qualche “vocazione”, posso risponderle senza retorica che sì, sapevo che sarei potuto essere il “prescelto”. Cosa che poi avvenne in grande armonia, anche perché mio fratello e le mie sorelle hanno imboccato altre strade. Quando ho preso in mano l’azienda, poco più che ventenne, la situazione non era molto incoraggiante. Ma poi, fortunatamente, il vento è cambiato, è arrivato un momento storico, sociale e culturale favorevole per quello che avevo in mente di fare “da grande”. E così è nato il nostro Gruppo, con i suoi marchi Balestra&Mech e Nature Fashion e sue sedi all’estero - a Parigi, a Bruxelles, a New York. E, recentissimo, il Centro Studi Tisanoreica, al quale si deve il lancio di qualcosa che credo sia destinato a modificare alla radice la cultura delle cosiddette “diete dimagranti”. Si tratta non di un prodotto, ma di nuovo tipo di approccio al dimagrimento: un metodo, un programma, un percorso mirato alla bellezza, alla salute e al benessere. Sto parlando della Tisanoreica, il cui cuore - indovini un po’ - si chiama Decottopia. Ma questo è un lungo discorso, che ci impegnerebbe in un’altra, lunga intervista…”.

Che peso hanno avuto, se ne hanno avuto, le figure femminili della sua famiglia in tutto questo? “Almeno nell’ultimo secolo, le donne della famiglia hanno ricoperto, diretttamente o indirettamente, ruoli piuttosto rilevanti. Sposando Marcello Balestra, nel 1899 Giuseppina Bonardo porta la Decottopia qui in Veneto, dove nasce la Ditta Balestra che, essendo un’attività prevalentemente ambulante, diffonde i prodotti decottopirici in tutta Italia. Nel 1927, la formula di famiglia passa alla primogenita di Giuseppina e Marcello, nonna Adelaide, che nello stesso anno sposa Rodolfo Mech, da cui il nuovo nome dell’impresa “Balestra e Mech”. Quando l’avvento dei prodotti farmaceutici fa decadere la presa sui consumatori della tradizione galenica, cominciano i tempi duri per la vendita dei nostri prodotti. Che, con un guizzo geniale di puro marketing, mio nonno trasforma in “amari”. Da qui la

23


Focus On di Carlo Pressini

L a Consulenza nel Benessere Laboratorio Spa risponde alle domande dei lettori

T

ra i vari temi affrontati nella prima edizione del Magazine, sorprendentemente, ad aver suscitato maggiore curiosità tra i lettori è stato quello relativo al lavoro svolto da chi offre servizi di consulenza alle Spa e, più in generale, agli imprenditori che si affacciano per la prima volta sul mercato del benessere. In particolare, dopo il servizio del nostro Carlo Preziosi “Dal Pre-Progetto allo Start Up” sull’esperienza di Laboratorio Spa, molte richieste di informazioni e chiarimenti sono pervenute alla nostra redazione. C’è il desiderio di capire meglio, da parte dei potenziali imprenditori e anche dei tanti appassionati, come avviene il passaggio dalla semplice voglia di entrare da protagonisti in una nuova affascinante realtà al momento della concreta realizzazione del sogno con l’apertura di una Spa. In mezzo ci sono, com’è chiaro, investimenti da fare, studio, progettazione, un complesso lavoro di preparazione e tante decisioni da prendere. In tutto questo, prendendo spunto dalla sequenza operativa stilata dal management di Laboratorio Spa (a pag. 3 di questa edizione, così come della precedente), tanti lettori ci hanno chiesto di chiarire meglio il senso di alcuni punti, e in particolare: 1) Cosa significa “Elaborazione di una Concept Spa con la identificazione delle Filosofia Progettuale e la Distribuzione Logistica degli ambienti; 2) Cosa vuol dire, concretamente, “ Supporto nelle scelte marketing oriented e nella comunicazione”; 3) Come si svolge, dinamicamente, la fase di Start Up.

C

ominciamo dal primo punto. Dopo il sopralluogo presso la location e l’incontro con i committenti, con la elaborazione della Concept Spa si entra già nel “cuore” del progetto: si sceglie l’ambientazione (bagno romano, hammam orientale rielaborato, bagno giapponese reinterpretato, linee moderne, Future Spa, etc.) la quantità e la qualità dell’area acqua, la complessità dell’area umida, la tipologia delle cabine trattamenti, il numero e la composizione degli spazi relax. Nel mezzo, la distribuzione logistica degli ambienti in chiave benessere che impone la conoscenza accurata dei tempi del cor-

24

po, relativamente alla somministrazione di calore (e umidità) in fase crescente e decrescente e all’alternanza di ambienti caldi e freddi . Nella fase decisionale queste scelte sono influenzate da un gran numero di fattori. Strutturale, innanzitutto: si tratta di una Hotel o di una Day Spa? Poi, geografico: in quale area territoriale dovrà sorgere il nuovo centro (si pensi alla sostanziale differenza di un’area umida in un wellness hotel di Merano piuttosto che in un resort di Ischia); di collocazione (in città o fuori, vicino al mare, etc.); di provenienza della clientela (pensiamo all’approccio ideale verso un cliente francese, ad esempio

con un percorso talassoterapico, molto praticato oltralpe, o verso uno di origini sassoni, più legato ai rituali ispirati alle metodiche kneipp e, per fare un altro esempio, ai trattamenti con il fieno); e poi, il serbatoio di potenziali utenti (in un raggio di tot chilometri quanti sono i residenti e quanti i centri concorrenti), elementi che entreranno a far parte tanto di un’approfondita analisi di mercato quanto della valutazione dei dati economici che porteranno all’indicazione del punto di pareggio (break even point). Si potrebbe continuare a lungo, tanti sono i dettagli che una buona società di consulenza deve valutare per offrire al nuovo


imprenditore del benessere prospettive chiare in rapporto all’investimento. Ma, naturalmente, la gran parte delle risposte a questi ed altri quesiti viene fornita solo in una fase successiva. Nell’elaborare la Concept Spa alcune società di consulenza amano offrire ai potenziali clienti un ventaglio di proposte rendendole massimamente flessibili. Non è questo il caso di Laboratorio Spa che, ascoltate idee e obiettivi dei committenti, valuta il progetto ideale per rispondere a quelle esigenze e per stare sul mercato con successo e buoni profitti. Un profilo deontologicamente corretto per una società di consulenza è essenziale: andare incontro alle richieste di un committente per garantirsi un contratto pur sapendo di creare un’impresa che morirà nella culla è non solo un comportamento da biasimare, ma anche poco lungimirante. Passando al secondo punto, diremo sinteticamente che le scelte relative al marketing e alla comunicazione sono, se possibile, ancora più delicate. Ad esempio, la composizione del listino dei servizi, gli orari di apertura, le tariffe, le modalità d’ingresso, l’eventuale discriminante uomini/donne, le fasce di età accettate (solo adulti o anche bambini e ragazzi), i regolamenti interni, le norme di disciplina dei coupon emessi. E poi tutta la comunicazione sulla nuova Spa: come viene presentata, su quali mezzi di comunicazione (carta, radio, tv o altro ancora) piuttosto che su altri. E la brochure e il sito Internet: cosa devono comunicare principalmente? Bisogna saper stare dalla parte di chi osserva. Chiedersi, chi ci ascolta che messaggio riceve? Quale immagine visualizza? Il nostro messaggio sarà in grado di mettere in moto un meccanismo positivo e stimolare un impulso? Anche qui, chi commettere errori nella fase iniziale rischia di non avere una seconda chance. Per questo, sarà importante aver chiari fin dall’inizio 2 o 3 obiettivi definiti e lavorare su quelli. Lasciandosi la possibilità, dopo un minuzioso lavoro di analisi durante il periodo di start up, di ampliare il proprio raggio d’azione nei mesi successivi. Ricordando che spesso in una impresa di qualsiasi settore vince chi commette meno errori (nella gestione), non solo chi ha un’idea brillante. Infine, osserviamo più da vicino alcuni momenti della fase di start up. Lo start up, come tutti sanno, è quel periodo iniziale dell’attività - in genere, le prime settimane, tra pre-apertura, inaugurazione e avvio effettivo della produzione dei servizi -

nelle quali in una nuova impresa avviene il cosiddetto rodaggio delle fasi di lavoro.Si tratta di un periodo estremamente delicato nel quale l’affiancamento della società di consulenza deve avvenire con continuità e in ogni settore. Quando i processi organizzativi sono da mettere a punto, la definizione dei ruoli è incerta e l’acquisizione del know how ancora in divenire, è fondamentale che gli ospiti della Spa siano tutelati e che lo siano (dalle proprie mancanze) anche il management e i lavoratori della nuova impresa. Fondamentali sono tutte le fasi, ma 2 di esse rivestono un ruolo decisivo: la prima è quella che va sotto il nome di informazione e accoglienza. In sintesi, i potenziali ospiti potranno trasformarsi in assidui frequentatori così come in passanti indifferenti a seconda di cosa e come sentiranno: nelle risposte al telefono, nelle mail di riscontro, nel dialogo con operatori e responsabili alla Reception. Fornire risposte efficaci utilizzando una terminologia evocativa, indicare scelte e soluzioni ideali piuttosto che offrire banalmente il panorama completo dei servizi (sempre che non si tratti di un listino stringato), una postura educata e accogliente, un tono di voce adeguato, etc. possono sembrare passaggi scontati eppure l’esperienza insegna che sono elementi sui quali occorre lavorare a lungo e, soprattutto, come già detto, sono decisivi. Un errore e quel potenziale cliente è perduto, spesso definitivamente. La seconda è quella che definiamo - mutuando un’espressione tipica dei ristoratori - della mise en place. Ossia, al momento dell’orario di apertura, aver preparato tutti gli ambienti della Spa in maniera adeguata, avendo controllato la pulizia, l’ordine, il rispetto delle giuste temperature e umidità, il funzionamento di tutti i meccanismi automatici - altrimenti, meglio convertirli nella versione “manuale” -, la corretta illuminazione, la disponibilità dei prodotti necessari ai servizi in programma, etc. L’affiancamento degli Spa counselors dà sicurezza nella fase più delicata. E, più in generale, rappresenta una garanzia anche per il futuro. Perchè un buon avvio mette al sicuro la vita dell’azienda, ma anche la crescita e i successi oltre ogni previsione vanno gestiti e indirizzati correttamente. Molti tra gli imprenditori del benessere più consapevoli hanno scoperto l’opportunità di entrare in un mercato ricco dalla porta principale. E non se la stanno facendo scappare. ♠

25


Luoghi del Benessere di Simone Diodati

Montecatini U

le Terme con la Toscana intorno

na tra le poche località termali italiane a poter vantare un patrimonio che va molto oltre le pur ricchissime acque che ne hanno fatto la fortuna. Conosciuta e apprezzata già ai tempi della Roma imperiale, quella che oggi chiamiamo Montecatini Terme è stata per secoli al centro delle più sanguinose battaglie combattute di volta in volta tra le rissose fazioni politiche negli anni della Repubblica Fiorentina e poi nelle nu-

26

merose guerre tra Pisa, Firenze e Siena nei decenni a cavallo tra il ‘300 e il ‘500. Del potere curativo delle acque delle sorgenti di Montecatini ci si era accorti già nel XV secolo, quando erano stati avviati degli studi proprio sulle loro “proprietà miracolose”. Ma sarà soltanto nella fase più florida del Granducato di Toscana, sotto Pietro Leopoldo di Lorena, alla fine del ‘700, che si penserà allo sfruttamento economico di quella ricchezza, dando vita al primo stabi-

limento termale della città. A questo se ne aggiungeranno via via altri, così che agli inizi del ‘900 Montecatini Terme appare in cima alle destinazione preferite dal fior fiore della nobiltà e della ricca aristocrazia europea del tempo. Un successo che è arrivato quasi intatto fino ai giorni nostri. Quasi, perchè negli ultimi 30 anni Montecatini ha certamente vissuto anche dei periodi di appannamento, momenti nei quali i flussi di visitatori del passato erano diventati soltanto un bellissimo ricordo. Ma ha sempre avuto la forza di risollevarsi e, negli ultimi tempi, con una ripresa degli investimenti in proiezione turistica, si sta riproponendo con energia sul ricco mercato del turismo termale. Che, lo ricordiamo, è l’unico segmento del settore Vacanze in Italia ad aver mostrato il segno + nel numero delle presenze di visitatori italiani e stranieri nell’ultima rilevazione ufficiale effettuata dalla Federalberghi. Le acque delle sorgenti di Montecatini Terme sono a composizione salso-solfato-alcalina. Si sono dimostrate altamente benefiche nelle patologie del fe-


gato e dell’intestino e anche come coadiuvanti nelle patologie muscoloscheletriche, in seguito a traumi ed interventi, oltre che in quelle otorinolaringoiatriche. La città dispone di 9 stabilimenti, tutti di eccellente livello, che offrono inoltre un’ampia gamma di trattamenti per la bellezza di viso, corpo e capelli. Quanto alla sua capacità ricettiva, la troviamo ai primi posti tra le località termali del Belpaese sia per qualità che per quantità dell’offerta: circa 15mila posti letto in strutture che spaziano dal luxury resort alla pensione familiare, dai residence più raffinati ad alberghi eccellenti ma maggiormente accessibili, dagli agriturismo ai bed & breakfast. Ma, vogliamo parlare anche del resto? Perchè non si può parlare di Montecatini senza ricordare alcuni tra i più ele-

ganti edifici in architettura liberty mai ammirati. Come i tanti che si incontrano lungo Viale Verdi: il Cinema Excelsior realizzato da Ugo Giovannozzi, o lo stesso Stabilimento Termale Excelsior, su un progetto di ristrutturazione firmato da Giulio Bernardini, opere di grande fascino disseminate lungo un percorso che è una gioia per gli occhi e la conoscenza. E poi, la cura dei giardini e delle tante aree verdi, e più in generale un’attenzione all’ambiente che va oltre l’estetica dell’arredo urbano. Gli scorci incantevoli, le opere, i monumenti, le numerose occasioni d’incontro offerte da una città che da sempre vive un grande fermento culturale. Senza contare che da qui si parte per una infinita serie di destinazioni di carattere storico e artistico o d’intrattenimento che

ne fanno un polo d’attrazione completo da ogni punto di vista. Dunque, non è solo uno slogan sostenere che Montecatini è una città con la Toscana intorno, la sua vocazione turistica nasce principalmente dal territorio. Detto questo, va riconosciuto ai suoi cittadini di averci messo del loro per portarla in cima. Solo due parole sulla cucina, per la quale la città ha offerto un grande contributo all’Italia dando i natali, tra gli altri, ad un personaggio come Sirio Maccioni, guru del celebre Le Cirque di New York. E’ molto raro restare delusi: varietà dell’offerta, livello di apprezzamento della clientela risultano sempre superiori alla media. La cucina tradizionale toscana è degnamente rappresentata, andrebbe fatto qualche sforzo solo sul contenimento dei prezzi, ma questo è un problema diffuso non limitato a di Montecatini. Che dà molto. E, soprattutto, ha moltissimo per tornare ad essere una delle destinazioni italiane preferite dal turismo europeo e americano. Non soltanto in estate e non solo per la qualità delle sue terme. ♠

27


Le Parole del Benessere di Carla Di Meo

La parola al

BENESSERE

Continua in questo numero la rubrica dedicata alle parole del Benessere. Nel tentativo, come già ampiamente annunciato nella prima edizione del Magazine, di dissipare i dubbi e le perplessità generate dalla Babele comunicativa che da anni si è impadronita del fenomeno del Wellness italiano, dando vita alle interpretazioni più bizzarre e fantasiose in merito agli ambienti, alle tecniche, ai rapporti di causa/effetto esistenti in questo mondo. Proviamo dunque a restituire a ciascun termine il suo significato autentico. In queste pagine trattiamo alcuni degli argomenti maggiormente sollecitati dai nostri lettori.

WATSU

I

n uno dei periodi storici più ricchi di sperimentazioni in campo di benessere, i mitici anni ottanta, nasce in California anche questa tecnica di massaggio in acqua che accorda l’ambientre ideale per il relax psico-fisico, l’acqua appunto, con una delle manipolazioni più apprezzate a quei tempi, come anche ai giorni nostri: nasce così il Water Shiatsu, che fa presto a diventare Watsu. L’acqua, tra 1 mt e 1,20 di profondità, è tenuta pressappoco alla temperatura corporea, il watseur sostiene l’ospite al galleggiamento e, utilizzando braccia e gambe, si produce in una serie di pressioni e stiramenti che sono quelli tipici del massaggio orientale. A questi alterna una serie di spostamenti del corpo dell’ospite effettuati con movimenti lenti, ampi e circolari. Nelle intenzioni di Harold Dull, il suo creatore, l’ambientazione in acqua avrebbe dovuto sublimare i già potenti effetti benefici dello shiatsu. La sua visione olistica del rapporto Corpo/Mente e la capacità di questa tecnica di stimolare il processo di autoguarigione avrebbero dovuto ricevere ulteriore impulso dall’ambientazione in acqua calda, ancora meglio se di origine termale. In effetti così è stato, almeno dal punto di vista del successo planetario che questo format di benessere

28

ha avuto. In Italia ce ne siamo accorti poco, da noi è arrivato tardi anche per via del ridotto numero di impianti con grandi piscine di acqua a 35 gradi nel nostro paese una ventina d’anni fa. I suoi detrattori sostengono che si è trattato della scoperta - è il caso di dirlo - dell’acqua calda. In realtà, secondo noi, hanno ragione entrambi. Da una parte non si può negare che nel Watsu il lavoro sui meridiani sia molto positivo e che il trattamento abbia effetti distensivi prodigiosi; dall’altro è facile sostenere che qualsiasi lavoro di sostegno e direzionamento di un altro corpo in acqua calda abbia la capacità di offrire sensazioni estremamente piacevoli. In conclusione si può dire questo: se è un massaggio ciò che si sta cercando, se è la liberazione della propria energia vitale l’obiettivo finale, se il corpo ha necessità di sentire la pressione per rimuovere i blocchi, ripristinare la circolazione energetica e riassaporare così l’equilibrio perduto, allora lo Shiatsu sarà la nostra scelta. Se, viceversa, ciò a cui si aspira è un completo relax psico-fisico e una sensazione di benessere avvolgente, il Watsu è imbattibile. Sicuramente da provare.


DOCCE EMOZIONALI

Q

uesta espressione ormai di uso comune identifica un sistema più o meno complesso di giochi d’acqua, accompagnato da un’orchestra di cromatismi di luce, effetti sonori e aromi diffusi (che dovrebbero essere) in grado di stimolare sensazioni piacevoli. Svolgono una funzione scenografica accattivante e, in termini di caratterizzazione dell’ambiente, sono tra gli elementi che restano maggiormente impressi nella memoria emotiva degli ospiti, particolarmente di quelli meno consueti nella frequentazione di Spa di livello. Nell’amplissima varietà di soluzioni proposte da un mercato attento alle “mode”, ve ne sono alcune che più frequentemente troviamo in molte tra le strutture sorte negli ultimi anni. Sono: la Nebbia Fredda, sorta di pioggerellina micronizzata profu-

mata alla menta e illuminata nei toni dello smeraldo, il Temporale Estivo, caratterizzato da una caduta di gocce d’acqua molto grosse a ricreare l’effetto di una pioggia calda e inebriante, e, infine, la Pioggia Tropicale, dove le gocce d’acqua calda portano gli aromi della maracuja ed una avvolgente luminosità giallo/arancio. Come detto, i centri di ultima generazione ne sono pieni ma, a parere di chi scrive, da un lato se ne sopravvaluta la funzione - sono gradevoli, niente più -, dall’altra non rappresentano un vero e proprio ambiente Spa. Un arricchimento di una struttura già importante, un elemento benefico in aggiunta, questo sì. Ma che a nessuno venga in mente di caratterizzare un centro con le docce emozionali e poco altro. Il piattino di contorno non può trasformarsi in un piatto di portata.

IL METODO KNEIPP

D

opo aver discettato di docce emozionali, parlare del Metodo Kneipp è davvero come passare dal profano al sacro in un solo momento. E non tanto perchè il suo creatore Sebastian Kneipp, tedesco nato in Baviera nel 1821, svolgesse la sua opera come sacerdote. Ma, soprattutto perchè qui siamo di fronte ad un sistema davvero efficace, elaborato da un maestro di vita. Occorrerebbero fiumi di inchiostro per descrivere accuratamente i principi ispiratori della sua esistenza e degli scritti nei quali sono contenuti quelle pratiche. Nelle sue pubblicazioni, La mia cura dell’acqua, del 1886, e Così dovreste vivere, dell’89, Sebastian Kneipp ha inteso riassumere tutte le scoperte fatte su se stesso quando, durante gli studi per divenire prelato, sperimentava soluzioni per alleviare le sofferenze e l’indebolimento conseguenti ad una grave forma di tubercolosi contratta in giovane età. I benefici ottenuti grazie alle abluzioni nelle fredde acque del Danubio lo convinsero che la strada battuta era quella giusta. Continuò i suoi studi - e gli esperimenti diretti - fino ad elaborare un vero e proprio metodo per la salute dell’individuo, composto da 5 fattori principali, l’acqua, l’alimentazione, l’esercizio fisico, le piante officinali e lo stile di vita. Sinteticamente, secondo Kneipp lo stato di salute dell’individuo discende dal suo stile di vita e dalla capacità di creare uno stato di armonia con se stessi, con gli altri e con il mondo

circostante. Nella pratica, il suo sistema di cura e mantenimento di uno stato di benessere è basato su norme semplici ma rigorose, che hanno l’obiettivo primario di rendere l’organismo più forte e resistente agli agenti aggressivi. In questo senso, le applicazioni di acqua fredda e l’alternanza di temperatura nelle varie somministrazioni (tecniche di idroterapia) stimolano le funzioni primarie dell’individuo e irrobustiscono il sistema immunitario; l’alimentazione, con l’utilizzo di prodotti freschi, ricca di fibre e equilibrata nelle calorie, fornisce il giusto apporto energetico per far fronte alle fatiche quotidiane; l’esercizio fisico leggero ma costante potenzia l’organismo, depura dalle tossine e ha efficacia distensiva; le piante officinali (i rimedi medicali dell’800) curano gli squilibri, mentre lo stile di vita, senza puntare all’ascesi, al contrario può portare l’individuo a porsi in uno stato di relazione armonica con tutto ciò che lo circonda. Gli insegnamenti di padre Kneipp, come si vede, non hanno tempo. E alcune delle sue pratiche sono ancora oggi strettamente seguite in alcune Spa nordeuropee. Da noi, perlopiù gli viene dedicato il percorso - in genere, un camminamento - dove ha luogo una continua alternanza di flussi d’acqua calda e fredda. Oppure, un sentiero solo freddo da alternare con la permanenza nelle vasche idroterapiche calde. Pratica che produce considerevoli benefici sull’attività circolatoria

29


Le Parole del Benessere

MASSAGGIO LINFODRENANTE

G

iù il cappello! Qui siamo di fronte ad uno dei (pochi) massaggi primari. Riconosciuto dalla medicina tradizionale ed anzi da questa fortemente utilizzato e suggerito in molte fasi critiche dell’esistenza - soprattutto al femminile quali la gravidanza e il post-parto, i casi di insufficienza venosa o l’edema post-operatorio, i problemi di asma bronchale o gli eventi di ipertensione e tanto altro ancora. Il suo terreno di intervento è il circuito linfatico, lungo il quale scorre, appunto, la linfa, un liquido che ha il compito di portare via tutte le scorie e le tossine che quotidianamente tendono ad accumularsi nel nostro organismo. Quello linfatico è un sistema circolatorio, come quello del sangue, ma con un elemento fondamentale in meno. Qui manca il cuore che pompa e “spinge” il flusso: il movimento della linfa è dettato da meccanismi meno complessi, come la contrazione muscolare, ma soprattutto può essere ostacolato - o deviato - da una innumerevole sequenza di casi. Creando seri problemi alla salute. Fu proprio questa la situazione che, in Francia alla metà degli anni Trenta, si trovarono di fronte i coniugi Vodder, una coppia di fisioterapisti danesi che ha poi dato il nome al principale metodo di linfodrenaggio conosciuto. Nel corso del tempo, naturalmente, la loro tecnica è stata via via affinata e ha trovato ogni volta campi di applicazione nuovi. Oggi, miglia di donne ogni giorno si sottopongono a questo trattamento per contrastare la ritenzione idrica e così combattere il nemico pubblico numero 1 dell’universo femminile nel mondo: la cellulite. Sono stati creati rimedi di ogni genere, pillole, creme, sieri, gel, fanghi, bendaggi, macchine. Eppure, nulla come il linfodrenaggio manuale si è provato efficace per

30

contrastare gli inestetismi della cellulite. Naturalmente, gli abbinamenti funzionano - alcuni, come i trattamenti ai fanghi, sono ideali - ma la base di partenza sarà sempre un ciclo di massaggi linfodrenanti, completato da uno stile vita equilibrato ed una alimentazione varia e bilanciata. Il linfodrenaggio manuale utilizza una tecnica che non prevede l’uso della forza, ma una sequenza di movimenti dolci, manipolazioni ripetute, lente ed armoniche atte a rispristinare l’equilibrio idrico, rimuovendo i ristagni e liberando i canali occlusi. La sua manualità, morbida e costante, ha anche una grande efficacia distensiva: chi riceve il trattamento ne apprezza sempre anche la funzione rilassante. Si tratta di un massaggio completo, ma attenzione!, sono in molti a praticare il solo linfodrenaggio parziale (particolarmente sulle gambe), mentre è sempre consigliabile effettuare un trattamento completo per ottenere benefici che siano davvero completi e duraturi. Proprio per la sua altissima capacità di prevenzione dei disturbi dell’organismo, di miglioramento dell’estetica corporea e di creazione di un vero stato di benessere e relax psicofisico, il massaggio linfodrenante deve essere - come effettivamente è - ai primi posti dei trattamenti Spa (ma sentire il medico è sempre opportuno). Poi, l’efficacia dell’interazione con le metodiche Spa e con altri trattamenti - ai fini anti-cellulite - dipenderà dal livello culturale di benessere del centro in questione e dal grado di conoscenza professionale dello staff. Come si dice, questo è uno dei casi nei quali davvero conta il manico.


31


Lettere al Direttore

letterealdirettore@le100miglirispaitaliane.it

Gentile Direttore, sono una giovane estetista, ma con molta esperienza. Ho aperto da qualche mese un centro benessere con 2 cabine estetiche nella provincia della mia città e sono molto soddisfatta. Visitando su Internet alcuni centri benessere di altre regioni mi sono imbattuta sul Vostro sito e ho letto anche la rivista. Però non ho ben capito perché io che svolgo il mio lavoro con coscienza e professionalità non potrei parlare di benessere. Sono sicura di occuparmi del benessere delle mie clienti. Che cosa sono, i massaggi anticellulite, la pedicure e i trattamenti mani e unghie se non dei momenti di vero benessere? Mi spieghi, perchè non è chiaro. Grazie Maila Sermonti - Taranto Gentile Maila, grazie per la Sua mail che mi consente di chiarire ancora meglio il concetto. Quello che Lei dice è assolutamente corretto: effettivamente, Lei si occupa di benessere. Come se ne occupa il nutrizionista, l’insegnante di yoga, il guru della meditazione, l’osteopata, il terapista di medicina alternativa, l’istruttore fitness, il coltivatore no ogm, il produttore di materassi, il volontario ambientalista, la badante dei miei nonni. Devo continuare? Sono innumerevoli le figure professionali che hanno il benessere dei propri clienti come obiettivo finale del proprio lavoro. E, voglio riaffermarlo una volta per tutte, vista la messe di mail piuttosto indignate che abbiamo ricevuto in queste settimane, sono tutte assolutamente meritevoli del massimo rispetto e della più alta considerazione. Il punto è che Lei sta travisando il tema in questione: qui non si discute il concetto di benessere. Che appartiene a quelle come ad altre centinaia di figure professionali. Qui si sta parlando di Centro Benessere. E della sua interpretazione più alta, la Spa. Il centro benessere non è lo studio di un naturopata o di un dietologo. Non è una

32

palestra nè una sala yoga. E nemmeno una piscina o un centro estetico. Perchè il centro benessere deve possedere nella sua dimensione strutturale almeno 3 elementi essenziali: un’Area Umida (piscine temperate, ambienti caldi, secchi e di vapore), un’Area Trattamenti (sale massaggi con lettini e futon) e infine un Ambiente per il Relax dove restare in pausa o fermarsi al termine dei percorsi benessere. Se manca anche uno soltanto di questi 3, siamo di fronte a qualcosa di diverso da un centro benessere. In uno snack bar, una pizzeria, un Mc Donald’s si può sicuramente mangiare, ma nessuno di questi potrebbe definirsi un ristorante: un ristorante deve avere tavoli e sedie, una carta delle pietanze e dei vini, personale di servizio al tavolo, procedimenti di trasformazione dei cibi “sul momento” e altre caratteristiche che lo contraddistinguono. Capita ora la differenza? Dunque, in bocca al lupo per il Suo Centro Estetico: da oggi lo chiami così e vedrà che questa maggiore chiarezza farà bene anche ai Suoi affari.


In vacanza da parenti vicino Torino ho trovato la vostra rivista “ Le 100 Migliori Spa Italiane”. L’ho letta tutta d’un fiato e poi mi sono anche collegato al sito. Devo farvi i complimenti si tratta di un prodotto molto ben fatto (mi occupo di grafica pubblicitaria ecomunicazione da circa 15 anni). Vorrei però domandarvi: perché uno dovrebbe fidarsi di Voi? Il mondo delle Guide è dominato da interessi enormi e spesso i giudizi riportati sono tutt’altro che genuini. In buona parte si tratta di pubblicità sotto forma di suggerimenti. Vi diamo i soldi e Voi ci mettete tra le destinazioni preferite, funziona quasi sempre così, no? Pino Persiano - Catania Caro Pino, cosa vuole che Le dica? Che siamo e ci sentiamo uomini e donne liberi? Che non c’è nessun potentato alle nostre spalle a governare le nostre graduatorie? Che il livello raggiunto dalle aziende in elenco non è frutto degli investimenti pubblicitari, ma della loro ricerca della Qualità Totale in tutte le fasi di lavoro? Potremmo dirLe queste ed altre cose ma non farebbe differenza. La verità è che in ogni piccola o grande impresa umana bisogna conquistarsi gli spazi (e il rispetto) che ci si

merita con la forza delle idee e con l’impegno. Crediamo nel nostro progetto e metteremo tutte le energie di cui disponiamo per realizzarlo appieno. Ma lo faremo senza venire meno alle esigenze che Lei richiama nella Sua lunga e bella lettera - che abbiamo dovuto necessariamente condensare - di trasparenza e lealtà nei confronti dei lettori. Si vedrà con il tempo, ma, per ora, ci dia fiducia. Se non altro perchè di alternative non ce ne sono... Teniamoci in contatto, e grazie.

Buongiorno. Sono un piccolo albergatore ticinese. Ho trovato la vostra rivista da una mia amica che ha una agenzia di viaggi vicino Como. Ho fatto vedere il giornale anche ad alcuni miei colleghi che hanno alberghi qui nella Svizzera italiana. Ci è piaciuta molto la vostra iniziativa, ci sarebbe bisogno di qualcosa di simile anche qui da noi soprattutto per catalogare meglio il livello degli alberghi. Per favore, inviate il giornale anche a noi del Ticino. Forse, più avanti, sarà possibile organizzare qualcosa insieme? Grazie e buongiorno. Aldo Mandelli - Mendrisio Gentile Signor Mandelli, grazie per i Suoi complimenti. Ho controllato la geografia delle spedizioni all’estero del primo numero del Magazine “Le 100 Migliori Spa Italiane” e ho potuto verificare che circa 150 sono state inviate anche nella Svizzera italiana. Certo, sono pochine, ma avevamo da coprire l’Italia intera. Fortunatamente, una copia “italiana” è arrivata nelle Sue mani. Non ci fa piacere vedere che il problema della classificazione, della graduatoria delle imprese dell’ospitalità è più o meno lo stesso ovunque. In Italia, dove siamo molto bravi a cambiare tutto perchè nulla davvero cambi, da sempre c’è una gran confusione sotto le stelle... Nel mondo del benessere, poi, non esiste proprio nulla, nessun ente o autorità che, più o meno ufficialmente, possa certificare il livello delle strutture presenti sul mercato in questo settore. E’ una situazione comune a molti paesi, anche europei, lo sappiamo bene. In questo senso sono sicuramente auspicabili delle collaborazioni per estendere anche geograficamente il nostro progetto. Tuttavia, al momento, l’Italia è in cima ai nostri pensieri e temiamo che, vista la situazione piuttosto delicata nella quale versa l’industria italiana del benessere, resterà ancora a lungo “esclusivista” del nostro progetto. Un caro saluto a Lei e a tutto il mondo alberghiero ticinese.

33


34


LA GUIDA

LE 100 MIGLIORI SPA ITALIANE

Q

Graduatorie e Profili

uesta è la Guida alle 100 Migliori Spa Italiane secondo 100 Best. Come già anticipato nel corso della prima edizione del Magazine e come è anche segnalato nel Portale www.le100migliorispaitaliane.it, questa selezione non ha in sè un valore legale o istituzionale. Nè, tantomeno, si tratta di un’operazione pubblicitaria con l’escamotage del vademecum, come avviene in molti casi nel nostro paese. I centri di eccellenza presenti in graduatoria non pagano alcun corrispettivo per figurare in classifica (ma solo, a selezione avvenuta, se desiderano ulteriormente evidenziare la loro immagine). Il valore della Guida nasce principalmente dalla sua autorevolezza: è il risultato di un lavoro svolto da fior di professionisti con una profonda esperienza nel mondo del Benessere. Un lavoro che ha comportato una lunga e complessa opera di raccolta e di elaborazione dati, effettuata con cura, mestiere ed una assoluta obiettività. E che richiede un aggiornamento costante. La seconda ragione che attesta il valore della Guida, e dell’iniziativa de “Le 100 Migliori Spa Italiane - Guida Portale e Magazine” nel suo complesso, sta ... nell’assenza di alternative. Paradossale, ma è così. Nel mondo dell’Ospitalità esistono guide più o meno affidabili per qualsiasi specifico settore. Nel Benessere, uno dei campi dell’economia italiana con il maggior tasso di crescita (circa il 10 %) ed un valore di mercato che sfiora il miliardo di euro, non esiste nulla del genere. Non ve ne sono sulla carta stampata, e neppure on

line. Nei mesi successivi all’uscita del primo numero sono stati tantissimi i lettori e i visitatori sul web a porci la stessa domanda: come avviene la selezione? In realtà, pensavamo di aver già dato sufficienti indicazioni in proposito ma, come si dice, repetita iuvant. Nel servizio dedicato ai Parametri di Eccellenza sono stati già ampiamente chiariti i criteri di valutazione. Bene. Quella è la bibbia del gruppo di lavoro incaricato della fase di esame delle strutture e della redazione dei profili. Il gruppo è formato dalle seguenti figure professionali: uno Spa Manager, un Architetto e Interior Designer, un Esperto in Light Engineering, un Tecnico Progettista in Termoidraulica, una Naturopata, una Direttrice di Reparto Beauty, un Grafico Pubblicitario e Web Designer. E, da questo numero, anche un Marketing Manager. L’indagine avviene attraverso una serie di analisi che hanno ad oggetto principalmente: 1) La composizione della struttura, 2) Il management e le professionalità che vi operano, 3) Servizi offerti e tariffe applicate e, infine, 4) Strumenti e contenuti utilizzati nella comunicazione. Periodicamente viene effettuata da parte di 2 analisti di 100 Best una visita personale alla struttura della Hotel o Day Spa, da normali ospiti. Talvolta, le visite vengono ripetute e, comunque, non sono mai, in nessun caso, preannunciate. A seguito del sopralluogo viene stilato un primo report e, successivamente, i dati raccolti vengono incrociati con quelli usciti dal monitoraggio della comunicazione (qualità del sito web e della brochure informa-

tiva, supporti pubblicitari preferiti, dimensione locale, nazionale o internazionale delle proprie campagne, etc.), nonchè dalle interviste e dalle opinioni raccolte sul web. Nella fase decisionale, i vari reports stilati confluiscono in un Profilo definitivo concluso da un punteggio in stelle che nulla ha a che vedere - nei casi di Hotel Spa - con le stelle che individuano la classificazione alberghiera. Ciascun profilo elaborato, naturalmente, è soggetto al diritto di replica che viene pubblicato dapprima on line sul Portale e poi nella edizione successiva della Guida, in calce al profilo stesso. Lettori e navigatori hanno a disposizione un’Area Commenti presso la quale lasciare le proprie opinioni sugli argomenti trattati. Sul web, statistiche costantemente aggiornate tengono conto delle opinioni e dei commenti pervenuti, che potranno influenzare scelte e posizioni in classifica. Obiettivo dell’iniziativa è, lo ripetiamo ancora una volta, dare luce alle tante imprese di assoluta eccellenza presenti nel nostro paese, che sono pregiudicate nella loro crescita da uno stato di confusione normativa, disciplinare e comunicativa che perdura da troppo tempo. Per farlo occorre partire dal basso. Da una Comunicazione chiara, seria e affidabile diretta senza mediazioni al consumatore. A quello acquisito come al potenziale. Per metterlo nella condizione di scegliere con consapevolezza. Esattamente ciò che si augura qualunque impresa operi secondo il principio della Qualità Totale, come la gran parte di quelle rappresentate in questa Guida.

I punteggi sono espressi in stelle da 1 a 6 con variazioni di un quarto.

35


Abruzzo

Baden Baden Bagno Romano e Remise en Forme Corso Umberto I, 438 - 65015 Montesilvano (Pe) Tel: 085.4454762 - 085.4483258 Web: www.badenbaden.it Day Spa

36


Baden Baden “Mai tornare dove si è stati felici”, scriveva il noto censore romano. L’ammonimento di Catone continuava a girarci in testa durante il viaggio verso Montesilvano per il secondo report su quella che, nella prima edizione del Magazine, tra lo stupore di alcuni, era risultata la migliore Day Spa italiana. Spesso, si sa, svanito l’effetto sorpresa, cresciute le aspettative, ciò che un tempo si era amato, improvvisamente appare sotto una luce diversa. Uomini di poca fede... Dovevamo immaginare che gli autori della fantastica avventura di Baden Baden, Bagno Romano & Remise en Forme non avrebbero potuto deluderci. Al contrario, sono ancora cresciuti, grazie a una superiore competenza, passione infinita e una capacità d’innovazione senza pari. Oggi non sorprende più nessuno il prestigio che questa straordinaria location ha saputo conquistarsi. Adesso, in Italia, quando si discetta di Benessere & Spa non si parla più soltanto delle risorse naturali di Trentino e Toscana, degli storici stabilimenti termali dalle acque miracolose, dei grandi players dell’hotellerie internazionale che portano nuove filosofie di Spa Resorts. Ora anche l’Abruzzo ha una perla da esibire. Fin dagli esordi, nel primo 2003, la struttura attira l’attenzione degli esperti per il suo studio progettuale avanzato. Negli anni riporta piccoli, ma puntuali interventi di restyling, che testimoniano di una costante ricerca della perfezione. La Spa, 600 mq di paradiso, presenta una perfetta circolarità degli ambienti, i rituali del benessere godono persino di un’armonia dinamica. Durante i percorsi gli ospiti vengono assistiti perchè si muovano nel pieno rispetto dei tempi del corpo. Superbo il circuito delle acque che, per equilibrio, varietà e proprietà benefiche può competere con i migliori stabilimenti termali. Si compone di 4 vasche, con 2 grandi piscine gemelle per l’Idroterapia, Pulchra e Tonica, separate da un Camminamento Kneipp dotato anche di massaggio plantare. Sono arricchite con principi attivi termali solfato-calcico-magnesiaci ed estratti vegetali; nella Tonica è disponibile anche una vasta area idromassaggio. La terza piscina, di volume superiore, si chiama Thalassa: nelle sue acque sono dispersi pregiati sali del Mar Morto che svolgono una generale azione depurativa sull’intero organismo. Molto indicata anche per casi di impurità della pelle e psoriasi. Fantastiche le 2 aree sagomate con idromassaggio

5 Stelle disteso. Rivestimenti in mosaici con toni dell’avorio nelle prime 2 vasche e nel camminamento; in una miscela di smeraldi per la Thalassa. Tre gli ambienti di calore: un meraviglioso Rasul ai vapori aromatizzati, totalmente bianco in pregiati mosaici, Biosauna e Domus Aurea. Quest’ultima è un calidarium con 4 postazioni disposte sotto idromassaggi a cascata cervicale. Relax e piacere allo stato puro. Un impianto tecnologico del tutto originale, splendido anche nel design e nell’atmosfera misteriosa, con i suoi mosaici in vetro nero cangiante e le luci che filtrano il pulviscolo d’acqua. Illuminazione degli ambienti e scelta dei suoni di caratura superiore, da manuale delle Spa. Cabine per le manualità viso/corpo molto spaziose, ricche di charme. Divina la Sala Shiatsu, con i grandi futon circondati e separati da veli ed organze, aromi e tenuissime luci a conferire mistero e a sciogliere i sensi nell’unione Corpo/Mente. Hammam, Sala Fanghi e il Tempietto, ciascuna sala dispone di 2 lettini riscaldati per rituali di coppia: si viene avvolti dal tepore, dall’armonia, dalle mani che sanno sfiorare, pressare, donare benessere e bellezza. Nel Reparto Trattamenti, che abbiamo trovato ulteriormente migliorato, una nota di merito al nutrito staff, per la gentilezza, la capacità di accoglienza e l’elevata professionalità in cabina. Tutte le operatrici sono preparate sugli specifici protocolli dell’azienda. Carta delle manualità molto fornita e con una corposa sezione di percorsi di benessere, di recente incrementata. Selezionatissimi i trattamenti snellenti ai fanghi, dall’elevata efficacia drenante, mentre è prossimo l’inserimento in listino di un bouquet di nuovi massaggi ai fanghi termali che si annunciano prodigiosi. Tariffe persino vantaggiose, considerata l’altissima qualità dei servizi offerti. Il centro utilizza una propria, eccellente linea cosmetica termale, dalla texture raffinata. In conclusione, la grande novità per il futuro: in autunno arriverà anche una Spa Suite. Presto ne daremo conto sul web. Ma, per quanto ci riguarda, non era necessaria. Saremmo tornati comunque. Catone aveva torto: è stato meraviglioso tornare, e riassaporare l’estasi. Ed è stato stimolante trovare ancora uno spunto nuovo, una creazione originale, un’immagine raffinata. Ora non abbiamo dubbi: siamo certi di poterli sempre trovare qui a Baden Baden. Siamo certi di trovarli nella migliore Day Spa italiana.

37


Abruzzo La Reserve Hotel Terme

La Reserve Hotel Terme Via S. Croce - Caramanico Terme (PE) Tel 085.9239502 - Fax 085.9239510 www.lareserve.it Numero Camere: 72

3 Stelle 1/4 Caramanico Terme è la la principale stazione termale abruzzese e La Reserve è il più frequentato e celebre hotel terme dell’intera regione. Dunque, siamo tra i numeri uno. Ci troviamo in alta collina, a 50 km da Pescara. Nella valle dell’Orfento, parco nazionale della Maiella, ché, come si sa, l’Abruzzo è la regione italiana dei parchi. L’albergo La Reserve si integra magnificamente in questo scenario naturalmente selvaggio, con le montagne maestose, incombenti. Le linee tagliate degli edifici e i 2 corpi architettonici che principalmente ne compongono la struttura presentano elementi in legno e pietra. Interni particolarmente curati e finestroni a catturare una luce continuamente cangiante e ad affacciarsi su panorami incantevoli. All’interno c’è un attrezzatissimo centro termale che è anche una Spa. Le acque, a carattere solfureeo, sono ricche di elementi benefici, dalla notevole efficacia antinfiammatoria. Il centro benessere dell’hotel dispone di una piscina interna con idromassaggio (ce n’è anche una grande esterna, a terrazza), piscina termale, percorso kneipp, grotte sudatorie a temperature differenziate, sauna e bagno turco. Gli ambienti sono tecnicamente corretti e garantiscono un’ottima funzionalità operativa nello sviluppo dei percorsi di benessere.

Tuttavia, essi appaiono un pò inadeguati quanto ad atmosfera e senso di armonia in generale. Un carattere che sembra comune anche alla serie di cabine destinate alle manualità, più in linea con quelle di una Medical Spa. Peraltro, va considerato che la Reserve è un complesso che punta molto sulla qualità della produzione termale (specie dei fanghi, particolarmente efficaci) e su quella dello staff che vanta professionisti con una lunga collaborazione con la struttura. E però, quella morbida accoglienza, quella sensazione di pampering che dovrebbero contraddistinguere gli ambienti della Spa, e condurre l’ospite all’abbandono, qui appaiono distanti, anche per ciò che concerne gli spazi relax. Un peccato, specie se consideriamo il superiore livello qualitativo dello staff della Reserve nelle manualità viso/corpo. E, infatti, la carta dei trattamenti si presenta in una veste di prestigio, con una ricchezza di proposte anche nella versione Day Spa. Comparto delle discipline orientali di primaria importanza, in specie quelle thai e ayurveda. Tariffe nella media del mercato. Gli ultimi, più recenti, report sulla Reserve, ci danno la struttura in crescita nel gradimento degli ospiti. Di qui, un miglioramento anche nella valutazione emessa da 100 Best.

Hotel Rigopiano

2 Stelle 3/4

Reduce da un sapiente restyling che ne ha trasformato le linee architettoniche e ridisegnato gli interni, l’Hotel Rigopiano si è riposizionato sul mercato dell’ospitalità alberghiera dell’Appennino abruzzese, come uno dei più interessanti resort di montagna. Si trova nella fascia pescarese del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, a 1.200 metri di altezza, immerso nel paesaggio montano di Farindola, ma con all’orizzonte il mare dell’Adriatico che si confonde con il cielo. Questa combinazione di opposti si ritrova in tanti elementi caratterizzanti dell’albergo. Nella facciata dell’hotel, negli ambienti comuni, nelle camere e suite si riconosce chiaramente l’incontro tra un mondo che è ancora di forti tradizioni ed un comfort moderno, ispirato dalla continua ricerca della qualità, che non può assolutamente venir meno, pena l’esclusione da un mercato del turismo sempre più esigente, selettivo. E quindi, tanta pieHotel Rigopiano Località Rigopiano - Farindola (Pe) tra, legno vivo, ferro battuto a definire una struttura forte, con una sua propria anima; ma anche Tel 085.8236401 - Fax 085.8236089 tante facilities, attenzione e cura del cliente, nel tentativo di adeguare il livello dei servizi agli www.hotelrigopiano.it Numero Camere: 45 standard più elevati. Lo sforzo più consistente è stato sicuramente fatto con l’allestimento del nuovo centro benessere, la Spa Gran Sasso. Realizzata in base ad un studio progettuale che si è avvalso di importanti consulenze esterne, ha il suo pezzo di miglior pregio nel design e nell’eleganza della piscina riscaldata interno/ esterno, contornata da una serie di vasche a differente idromassaggio e relax corners con confortevoli chaise longue. Accanto, gli ambienti che ospitano bagno turco, sauna, calidarium di vapore aromatizzato e doccia emozionale. Spettacolo di pietra chiara e mosaici con un tocco di elementi classici ad arredare un’area benessere ricca di charme. Andando avanti si trova il reparto beauty che presenta una carta dei trattamenti con grande uso dei prodotti Palazzo Benessere, gruppo Integrèe. Nelle cabine, sempre in stile, in prevalenza manualità della tradizione occidentale, con alcune escursioni nelle culture orientali. Della Spa dell’Hotel Rigopiano si può dire che l’impatto è certamente positivo e che design e stile degli ambienti rappresentano senz’altro il punto di forza del centro. Mentre, una certa perplessità hanno suscitato il metodo operativo e la gestione sul campo della Spa, apparsi poco fluidi, e il reparto trattamenti come distaccato dal resto della struttura. Ma, come sa bene chi si occupa di benessere, è proprio la sapiente integrazione tra area umida e comparto trattamenti (insieme allo spazio relax) che può fare di un un anonimo centro benessere una grande Spa: un compito che può affrontare solo uno Spa Manager di esperienza. Dove questa figura manca si notano gli squilibri che abbiamo notato in questa come in molte altre Spa di livello. D’altra parte, non si può pensare che quella meravigliosa miscela possa venir fuori sempre al primo colpo: spesso occorrono anni per assemblare opportunamente gli spazi e formare uno staff operativo di elevata professionalità e che sappia lavorare in squadra. A noi, comunque, il centro benessere dell’Hotel Rigopiano ha lasciato l’impressione di essere in grado, con il tempo, e con tanta passione, di raggiungere questo risultato.

38


Abruzzo Romantik Hotel Sporting Villa Maria

Romantik Hotel Sporting Villa Maria Località Pretaro - Francevilla al Mare (Ch) Tel 085.450051 - Fax 085.693042 www.sportingvillamaria.it Numero Camere: 87

2 Stelle 3/4

Turismo congressuale ed eventi, clientela d’affari e turismo balneare, il Romantik Hotel Sporting Villa Maria si caratterizza per la sua versatilità grazie anche all’ampia gamma di servizi offerti in un’atmosfera tranquilla, quasi distaccata. Circondati da un parco collinare di 6 ettari, a circa 1 km. dalla spiaggia, e a 15 minuti di auto dal centro di Pescara. Percorso il lungo viale d’ingresso ci si trova davanti questa struttura dalle linee moderne e dagli ambienti ampi e confortevoli. Fin da subito si avverte la curiosità, il desiderio di esplorare il nuovo centro benessere dell’hotel, dal nome Linfa. La Spa si caratterizza principalmente per l’area acqua, con una grande piscina riscaldata interno/esterno con panorama sul mare e numerose stazioni idromassaggio sia interne che all’aperto. Mosaici e pietra nei toni chiari, sbalzi di livello, stondature a disegnare armonie, la piscina è senza dubbio il momento migliore del Linfa. Anche se il collegamento esterno e gli ampi finestroni non consentono un reale controllo della luce durante il giorno. La struttura si completa poi con sauna finlandese, bagno di vapore, doccia kneipp e c.d. emozionale. Terrazza solarium con spazio relax e, infine, tea corner a concludere i percorsi benessere.

La mano del progettista si è mossa nell’alveo del buon senso, le linee architettoniche scorrono bene. Completano il centro alcune cabine per i trattamenti, piuttosto ampie, ma dagli interni migliorabili quanto a senso armonico. Per avere una buona Spa è fondamentale che tutti gli elementi presenti al suo interno siano tecnicamente corretti, posizionati nel modo giusto, illuminati nella maniera ideale per creare un’atmosfera accogliente, rilassante e insieme stimolante. In questo senso, nel Linfa potrebbe essere opportuno rivedere alcune scelte. Inclusa quella di lasciare ampio spazio agli ingressi liberi nella Spa, scelta non propriamente adeguata per un centro di livello. Carta dei servizi dall’offerta contenuta, ma con una discreta presenza di percorsi benessere, e questo ha il suo valore. Tariffe per alcuni aspetti vantaggiose, ma in un contesto di value for money. Utilizza prodotti della linea Maria Galland. In ultima analisi, il Linfa si presenta bene ma sembra stentare a mantenere le promesse: a nostro parere sarebbe opportuno un lavoro più incisivo nella scelta delle professionalità operative e nella composizione stessa dello staff. Fortunatamente, come abbiamo già sostenuto nella prima edizione, il Villa Maria dispone di un management all’altezza per sciogliere i nodi gestionali ed avviare il Linfa ad un futuro di successi.

Basilicata Hotel Spa Villa del Mare

3 Stelle

Celebrata dal road movie all’italiana di Basilicata Coast to Coast, go, e portata alla temperatura di 36 gradi. La balneoterapia in questa Maratea è sembrata riprendersi un ruolo da protagonista sulla sceparticolare acqua, specialmente se combinata con i trattamenti ai fanna turistica nazionale. Un entroterra con poderosi rilievi e una costa ghi marini, garantisce una efficace azione di contrasto ad una serie che si estende per circa 33 km., ricca di paesaggi di disturbi reumatici e dermatologici. Inoltre, marini affascinanti, sia sopra che sotto il mare, grazie al processo di osmosi avviato dal sale con fondali che attirano snorkelers e subacquei marino, produce un elevato effetto detossinanda ogni dove. Ma c’è una perla, non sottomarina te sull’intero organismo. Tornando alla Spa, stavolta, capace di illuminare l’intero scenario troviamo sauna finlandese e bagno di vapore del Villa del Mare, e si tratta del centro benesagli aromi, oltre alla doccia a getto. Al termisere della casa, la Marine Spa. Compresa l’area ne del percorso, tea corner con degustazione fitness, sono 1.000 mq di struttura, particolardi infusi. Staff adeguato. Nella precedente mente votati alla Talassoterapia, attraverso una edizione non avevamo nascosto una certa denotevole area acqua, rivestita in pregiati mosaici lusione nel trovare una carta dei trattamenti nei toni dell’azzurro, che si muove sinuosa nella Hotel Spa Villa del Mare con un’offerta di servizi piuttosto contenuta, Maratea (Località Acquafredda) (Pz) principale sala della Spa. Il colpo d’occhio è di Tel 0973.878007 - Fax 0973.878102 e totalmente priva di una sezione dedicata ai quelli che si ricordano, ci sono le anse idromas- www.hotelvilladelmare.com percorsi di benessere. E avevamo anche lasaggio, i giochi d’acqua, i camminamenti kneipp mentato una metodologia di comunicazione a sui lati, chaise longue e tavolini relax a completare la scenografia da nostro avviso poco incisiva, con le qualità della casa lasciate un pò salone delle feste. Tuttavia, non bisogna pensare che si sia mirato così, sullo sfondo. Ci sono stati dei timidi miglioramenti, principalsolo al bello, ma anche al bene. Soprattutto, mediante l’acqua della mente sul primo dei due aspetti, con l’aggiunta di nuove, interessanti piscina, prelevata dal mare del golfo, esattamente di fronte all’albermanualità. Le tariffe rimangono molto vantaggiose.

39


Calabria Altafiumara Resort & Spa

3 Stelle

La nostra location si trova nel tratto di litorale calabrese denominato saico nero con inserti in dorato, dotato di vasca e ampia base per il Costa Viola, tra Villa San Giovanni e Scilla, a circa 11 Km da Reggio rituale olistico di purificazione. Inoltre, rasul ai vapori aromatici con Calabria, in un parco di 10 ettari affacciato sul mare. Il Resort Altac.d. cromoterapia e utilizzo di fanghi mineralizzanti. C’è poi un’ area fiumara non è soltanto il principale complesso alberghiero di questa vapori, composta da 3 stanze calde: calidarium a 45° alla luce verarea della Calabria. Ma è soprattutto, per quello che riguarda il monde, laconicum a 65° con luce arancione e tepidarium a 37° con luce do wellness e Spa, l’azienda leader dell’intera gialla. Al termine del percorso, la sala relax con regione. Qualità dei servizi certificata da un tisaneria, con poltroncine e chaise longue, cirgruppo che opera da 30 anni nel mondo della condata da ampie e luminose vetrate che lasciahotellerie, e che ha dato ampiamente prova di no cogliere il panorama mozzafiato dello Stretsè realizzando complessi alberghieri di prestito, a picco sul mare della Costa Viola. Il piano gio. Nel caso dell’Altafiumara ad emergere con superiore è riservato al reparto trattamenti, colforza è proprio l’area benessere: questo avviene legato con l’area umida da un ascensore interno non soltanto per il livello della struttura in sè, a vetri e da una passerella coperta. Vi trovano ma, diremmo, soprattutto per il fortissimo conspazio 2 ampie cabine massaggio e 5 dedicate trasto dovuto alla carenza, più volte rilevata da ai trattamenti estetici. Luminose e arredate con tutti i ricercatori, di centri wellness sufficiente- Altafiumara Resort & Spa gusto. Così, come elegante e tecnicamente ben S. Strada di Cannitello - Villa S. Giovanni (Rc) mente attrezzati nel meridione d’Italia (e non Tel 0965.759804 - Fax 0965.759566 realizzata è l’intera Spa, con davvero rari eleparliamo soltanto di quelli di eccellenza). Un www.altafiumarahotel.it menti che sarebbero da sottoporre a rivisitazioNumero Camere: 128 titolo di merito ancora più consistente per chi, ne, come una maggiore fluidità nella gestione come nel caso dell’Altafiumara, accetta la sfida e punta in alto. La diretta a contatto con gli ospiti ( informazione e guida della clientela, Spa dell’hotel, denominata Notos, si sviluppa su 2 livelli, per un torispetto dei tempi del corpo nel percorso tra gli ambienti caldi) ed tale di circa 800 metri quadri di superficie. Al piano inferiore, il più una rilettura della regia luci. Ma, si tratta di dettagli nel cuore di tanta ricco di ambienti, si prende la scena una magnifica piscina interno/ sostanza, offerta con classe e con il consueto calore della gente del esterno, separata da una vetrata, con lo sguardo che può spaziare sul sud dallo staff applicato al comparto. In cabina utilizza la propria, mare immenso, in una immagine carica di sensazioni forti, difficili efficace linea di prodotti Notos. Rispetto al precedente report il listino da dimenticare. Sul patio esterno trova spazio un solarium naturale è stato ampliato con un buon numero di nuove manualità. Le tariffe provvisto di chaise longue. Proseguendo all’interno, hammam in morimangono buone, in alcuni casi molto convenienti.

Grand Hotel Paradiso Wellness & Meeting

2 Stelle e 3/4

La nostra location si trova nel tratto di litorale calabrese denon particolarmente capace e tuttavia accogliente e funzionale. Poco nominato Qui a 100 Best, come si sa, siamo sempre pronti a distante un percorso kneipp in funzione di beneficio vascolare. L’area premiare il coraggio, la tenacia nell’intraprendere un’impresa umida si completa con i 2 ambienti caldi, la biosauna ed un ampio calinel campo del Benessere: vuoi per la capacità innovativa, vuoi darium aromatizzato agli oli essenziali. Tutto in mosaici, con toni preper il rispetto rigoroso dei canoni che disciplinano il mondo salus valentemente dell’azzurro e illuminazione dall’alto (scelta da rivedere per aquam, come anche per ragioni di carattere in qualche caso). Sala relax e tisaneria un filo strettamente geografico. Perchè non si scopre spartane, ma comunque adeguate. In generale, nulla di nuovo nel dire che nel meridione italiapur essendo di recente realizzazione, la Spa del no certe scelte vadano ponderate molto più che Grand Hotel Paradiso non presenta elementi di altrove. Se poi questo meridione si trova in tergrande originalità, tanto nella forma quanto nella ra di Calabria - regione che sconta un enorme disposizione degli ambienti: si è preferito - forse, ritardo nei principali indicatori di sviluppo - la giustamente - seguire la scia lasciandosi consiscelta imprenditoriale ancora più encomiabile gliare dalle aziende fornitrici e dunque andare e degna di nota. Come nel caso della Spa che sul sicuro senza commettere errori che in questo qui trattiamo, situata all’interno del Grand Hotel campo si pagano salati. Ciò su cui si potrebbe Paradiso di Catanzaro Lido. Un albergo 5 stelle Grand Hotel Paradiso Wellness & Meeting intervenire, a nostro avviso, sta nella migliore inViale Europa - Catanzaro Lido - Calabria (Cz) affacciato sul mare della città, dal taglio moder- Tel 0961.32193 - Fax 0961.731692 tegrazione dell’area umida con il reparto manuano e accogliente. 70 camere e 4 suite dai colori www.grandhotelparadiso.it lità. Dove si trovano cabine trattamenti ricche caldi e con deliziosi dettagli di ricercatezza che di armonia ed uno staff addetto alle manualità comunicano grande attenzione per i propri ospiti. Una casa che riesce appassionato ed efficiente, preparato sui protocolli della Sothys Paris. ad elevare sensibilmente il livello dell’industria dell’accoglienza nella Le 2 sezioni appaiono eccessivamente indipendenti l’una dall’altra e città. Questo anche grazie alla Spa di 400 metri quadri allestita al suo questa lontananza, in chiave Spa, non porta benefici: gli ambienti neinterno, ispirata nella filosofia progettuale - più che in quella strettacessitano del trattamento per completarsi; le manualità hanno bisogno mente operativa e gestionale - al mondo del bagno romano. Un’occhiadel relax psico-fisico generato dall’area umida per essere più efficaci e ta agli ambienti, con al centro la wasser paradise, docce c.d. emozioduraturi nel tempo. Insegnamenti della tradizione, da custodire gelosanali con trionfi di essenze e passaggi di luce. Una vasca idromassaggio mente. Buone le tariffe.

40


Campania

Grand Hotel Vesuvio

3 Stelle e 1/4

Primo e assoluto protagonista della scena e della storia turistica e pietra, con inserti, greche, rosoni, finiture in legno pregiato a partenopea. “Scendere al Vesuvio” da sempre ha significato carievocare storia e mitologia ancora così presenti ed intreccialarsi nel cuore di una città simbolo, di un’icona internazionale ti nella vita napoletana. Area trattamenti con un buon numero quale Napoli resta, pur all’ombra di vicende di cabine accoglienti, sempre con arredi in recenti che hanno allontanato fior di viagstile. L’illuminazione risulta curata, ma in giatori e tour leader dai suoi tesori. L’edifialcuni ambienti come la grande piscina ancio originario sorge nel 1882 per volere di drebbe stemperata e redistribuita (proviene un finanziere di origine belga innamoratoeccessivamente dall’alto). Insomma, una si della città e del suo modo di vivere. Una centro di livello. Il management del Vesuvio meravigliosa vista sulla cartolina del Golfo. sembra abbia scelto di utilizzare quest’area Camere e suite eleganti e raffinate, ambienpiù come una costola dell’albergo che come ti dell’hotel arredati con gusto, il Vesuvio una Spa dotata di una sua propria autonoè da sempre metà di personaggi famosi del mia, con una personalità forte, obiettivi mondo del cinema, dell’arte e della vita in Grand Hotel Vesuvio chiari, un bouquet di servizi ben definito. Via Partenope 45 - Napoli genere, affascinati dal mito di Partenope, Tel 081.7640044 - Fax 081.7644483 Il Club si materializza invecec ome uno dei Che, per scelta illuminata del management www.vesuvio.it tanti servizi di eccellenza attraverso il quaNumero Camere: 160 del Vesuvio, ha ispirato anche il nome del le l’Hotel Vesuvio si prende cura dei propri centro benessere dell’hotel, nell’omaggio al luogo che, a metà ospiti. Dunque, una sublimazione dei servizi alberghieri. Niente strada tra mitologia e storia, avrebbe dato origine alla città: di male, per carità. Anche se, a nostro avviso, la Spa del Vesuil Monte Echia. Nasce così l’Echia Club, uno spazio fitness e vio avrebbe, per management, ambienti, personale operativo, la wellness nel corpo dell’albergo, assolutamente in linea con il capacità di offrire servizi all’altezza della più prestigiosa remise carattere di ricercatezza ed esclusività che contraddistingue l’inen forme. Le manualità, tra la scuola occidentale e le discipline tero complesso. La Spa si compone di una piscina coperta, vasca orientali sono solo alcune, non ci sono proposte specifiche in idromassaggio, bagno di vapore aromatizzato, sauna finlandese tema di percorsi di benessere, la proposta di servizi si muove nel e spazio relax. L’area acqua, in particolare la piscina coperta, è solco della tradizione più essenziale. E’ una scelta sicuramente di ispirazione classica reinterpretata, linee armoniche tanto nel meditata, anche in funzione delle dimensioni, non particolardisegno della vasca, quanto nelle murature e anche nei contromente generose, della struttura. I report più recenti manifestano soffitti, con pannelli curvi in sovrapposizione. Gli altri elementi, un gradimento superiore da parte della clientela, specificamente sauna a parte, presentano prevalentemente rivestimenti in marmi per quanto concerne il reparto trattamenti.

41


Campania Grand Hotel Parker’s

2 Stelle e 3/4

Destinazione tra le più prestigiose nel variegato panorama dell’ospitalità partenopea, il Grand Hotel Parker’s cattura lo sguardo con il suo maestoso palazzo in stile neoclassico situato nel cuore della città, in uno dei quartieri più esclusivi. Gli ambienti appaiono solenni, ma in una dimensione armonica, priva di eccessive rigidità. Camere e suite ricche di comfort e di luce, arredate con gusto e provviste di ogni servizio. Il ristorante, con ottima cucina del territorio, dà la possibilità di elaborare menù personalizzati per gli ospiti alla ricerca di una vacanza all’insegna della più completa remise en forme. Il centro benessere Day Light, che si avvale dell’organizzazione dell’Health Center di Marc Mességuè, è una struttura di taglio moderno ed estremamente elegante che, oltre ad un’area fitness firmata Technogym, presenta una serie di ambienti acqua con cascate, idromassaggio e doccia scozGrand Hotel Parker’s Corso Vittorio Emanuele 135 - Napoli zese energizzante. Sauna finlandese e bagno turco con cromo e aromaterapia. Infine, spazio Tel 081.7612474 - Fax 081.663527 relax mosaicato nei toni del verde, provvisto di servizio tisaneria. Area trattamenti con cabiwww.grandhotelparkers.it Numero Camere: 82 ne dai volumi non particolarmente eccessivi, ma dalle linee di un raffinato senza eccessi. La vera eleganza. Vi si praticano prevalentemente manualità della tradizione occidentale, ma non mancano escursioni tra le discipline orientali, in testa l’ayurvedica. Tra le buone notizie, la carta dei servizi presenta una corposa colonna riservata ai percorsi di benessere, e questa è una scelta assolutamente encomiabile, particolarmente in una hotel Spa metropolitana. Interessanti anche i contenuti della sezione dedicata alla Vinoterapia, per la quale ci si avvale della propria produzione vinicola. Ma, se il vino va bene, qualche perplessità arriva dall’acqua: l’area acqua del Day Light appare davvero essenziale, tanto per le dimensioni quanto per le caratteristiche proprie degli impianti. Mentre gli altri fondamentali della Spa del Parker’s sono tutti di buon livello. Questo aspetto spinge a ricordare quanto sia raro trovare all’interno delle città, persino delle metropoli italiane, delle vere Spa. Delle strutture come il Day Light, con un management preparato e competente in grado di dare un indirizzo gestionale chiaro e di innovare periodicamente restando nel solco di una tradizione millenaria ancora vincente. C’è una reale povertà di centri benessere di eccellenza dentro le città italiane, ovunque, non soltanto nel meridione. Questa semplice constatazione ha il pregio di rendere trascurabili quelle che potrebbero sembrare delle mancanze strutturali (come nel caso dell’area acqua del Parker’s) e che, altrimenti, avrebbero di sicuro altro peso nella classificazione della struttura. Il personale sa accogliere ed è ben preparato sui protocolli operativi della casa. Le tariffe sono secondo la media del mercato.

Grand Hotel Quisisana

3 Stelle e 1/4 Una casa che può vantare una identificazione perfetta, quasi plastica, con l’isola che la ospita. Qualche passo dietro la mitica Piazzetta, all’ingresso di Via Camerelle, la strada dello shopping, nel pieno centro di Capri e, dunque, secondo la filosofia caprese sposata dal jet set internazionale, nel centro del mondo. Qui si erge il Quisisana. Al primo sguardo dà l’idea della Residenza dell’ Ambasciatore in un film di Francis Ford Coppola. Ma, osservandola con più attenzione, vi si trovano dettagli e testimonianze di quella che un tempo fu la sua destinazione originaria.

La vecchia casa di cura per anziani voluta a metà ottocento dal suo fondatore, lo scozzese George S. Clark, è oggi una delle più celebri istituzioni del turismo made in Italy. In oltre Grand Hotel Quisisana Via Camerelle 2 - Capri (Na) 150 anni di vita nobili e ricconi europei si sono alternati alla sua guida, oggi saldamente nelTel 081.8370788 - Fax 081.8376080 www.quisi.com le mani di una dinastia caprese fortemente impegnata nelle sorti turistiche della più famosa Numero Camere: 148 isola del Mediterraneo. L’albergo si affaccia su di un verdissimo parco privato e presenta una serie di terrazzamenti che guardano lo splendido mare e il quadro di Marina Piccola. Naturalmente, offre tutti i comfort che una clientela esigente possa richiedere, in ambienti estremamente eleganti e con un servizio di alta classe. Tra le facilities, una lussuosa Spa, la QuisiBeauty, nata e sviluppata negli ultimi anni per offrire agli ospiti del Quisisana momenti di relax e remise en forme all’altezza del proprio livello qualitativo nell’ospitalità. Si compone di una piscina coperta a sfioramento decorata con motivi capresi, vasca idromassaggio, splendido percorso kneipp ed una area hammam con sauna finlandese, calidarium aromatizzato e percorsi benessere. Ambienti estremamente eleganti, grande uso di mosaici e anche pietra levigata, ingegneria della luce buona quasi ovunque, migliorabile quella della piscina al coperto, condizionata anche dalla finestra di apertura sull’esterno. Le cabine sono ampie e ricche di comfort. Lo staff è professionalmente preparato e sa accogliere gli ospiti con un garbo privo di eccessi e fastidiosi orpelli. Da quest’anno utilizza prodotti della linea La Prairie. La carta dei trattamenti, com’era prevedibile, è maggiormente mirata sul versante beauty; ridotta, ma in termini accettabili, su quello salus per aquam. Come già più volte rilevato, la natura dei 2 comparti è quella di essere integrati: il secondo è essenziale alla buona riuscita del primo. Questo è il compito di una vera Spa. Al QuisiBeauty, pur in un contesto di spazi contenuti, hanno tutto ciò che serve - e in quale contesto raffinato - per riuscire a realizzare questo obiettivo. Infatti, rispetto al report precedente abbiamo notato diffusi miglioramenti, anche per quello che riguarda la fase di comunicazione.

42


Campania Regina Isabella & Royal Sporting

3 Stelle e 1/2

Complesso alberghiero tra i più prestigiosi e ricchi di storia in Italia, il Regina Isabella si caratterizza per la sua totale identificazione con l’isola cui appartiene. Ne rappresenta fedelmente la selvaggia eleganza, la bellezza rigogliosa, il mito e il mistero. Nasce negli anni ‘50 grazie alla passione di Angelo Rizzoli che, in pochi anni, ne fa il fulcro di quella mondanità cinematografica internazionale che darà origine al fenomeno della Dolce Vita. E fin dai primi anni ‘60 la dolce vita balneare passa obbligatoriamente per i maestosi saloni del Regina Isabella. Oggi l’albergo, in ben altri tempi, conserva comunque intatta quell’aura di grandezza, l’immagine di edificio nobile per ospiti che abbiano il dono del savoir vivre, portatori di un fascino avvolto da naturale discrezione. In questo senso, forse, considerando i tempi in cui viviamo, l’hotel svolge persino una funzione alta, riuscendo ad inviare segnali precisi riguardo a stili di vita e modelli di Regina Isabella & Royal Sporting Piazza S. Restituta - Lacco Ameno (Na) comportamento. La struttura si presenta in posizione dominante sull’incantevole baia di Lacco Tel 081.994322 - Fax 081.900190 Ameno. Edificio imponente, saloni regali, pavimenti nelle più pregiate ceramiche, lampadari www.reginaisabella.it Numero Camere: 128 di Murano, sculture, quadri e arazzi da fiaba. Camere e suite con tutti i servizi che l’ospite più esigente potrebbe desiderare. Eccellente il ristorante con i pasti serviti sulla veranda di fronte al mare, cose per le quali vale la pena di vivere... Nel corpo dell’hotel trova spazio lo stabilimento termale che propone trattamenti riabilitativi e, per quello che ci riguarda, balneoterapia e fangoterapia (quest’ultima altamente consigliata). Oltre che sui bagni termali, il Regina Isabella punta molto anche sulla talassoterapia, proposta attraverso le 2 piscine esterne con acqua di mare a differente temperatura. All’interno, una elegante piscina termale, idromassaggio, percorsi kneipp, sauna, bagno di vapore aromatizzato, spazi di distensione a bordo vasca e area relax di fine percorso. Ambienti tutti raffinati e curati nel minimo dettaglio, anche se dalle dimensioni piuttosto contenute. La carta dei trattamenti, come nei più attrezzati centri termali, è molto complessa e integrata. Tante soluzioni benessere miscelate con fitness ed interventi medicali. Naturalmente, si tratta di una scelta frutto di attente valutazioni da parte del management, e tuttavia appare un pò disorientante per chi è interessato semplicemente alla Spa: darà molto lavoro, sul piano informativo, alla reception del centro. E, a proposito di comunicazione, nel report precedente avevamo segnalato come fosse opportuna anche una revisione del sito internet per la sezione Spa, con una esposizione più chiara e approfondita, tanto nei testi quanto nelle immagini relative. Dunque, con estremo piacere abbiamo registrato il restyling del sito - finalmente lineare e accessibile - così come, da parte dei nostri analisti, è stata notata una maggiore armonia nella fruizione dei servizi e una migliore qualità sul versante delle manualità viso/corpo. Tariffe giuste, nell’ottica del value for money. Il centro utilizza una propria, eccellente linea biocosmetica a base di acqua termale.

Hotel Parco Smeraldo Terme

3 Stelle e 1/4

Nel nostro precedente profilo dedicato alla Spa dell’Hotel Parco Smeraldo Terme avevamo scritto: “Parafrasando Venditti. Quanto sei bella Ischia... Un’isola che è un mondo. Anche di contraddizioni, certamente, come l’enorme abusivismo edilizio che ne ha caratterizzato l’altrettanto clamoroso sviluppo turistico. Eppure, quanta atmosfera nei suoi giardini, nei parchi termali, nelle stradine e piazzette da borgo marinaro, dai caratteristici caffè ai grandi complessi alberghieri, persino dalle fermate d’autobus con il loro microcosmo di varia umanità fino alle boutique esclusive, ai ristoranti affacciati su di un mare che ha ispirato poeti e artisti, Hollywood e Cinecittà.” Non potrebbe esserci incipit migliore per descrivere insieme l’isola e il mare che bagna la spiaggia dei Maronti, meraviglioso scenario sul quale si affaccia la casa che qui presentiamo. L’Hotel Parco Smeraldo Terme appare circondato da un lussureggiante giardino subtropicale. Presenta sul lato che guarda il mare la sua piscina Hotel Parco Smeraldo Terme Spiaggia dei Maronti - Barano d’Ischia (Na) idromassaggio con le acque termo-minerali, mantenuta alla costante temperatura di 33 gradi, grazie Tel 081990127 - Fax 905022 www.hotelparcosmeraldo.com alla continua immissione di acqua termale prelevata direttamente alla fonte dove sgorga a 75°C. Le camere sono ovviamente molto luminose e arredate in stile mediterraneo, con mobili in faggio e artistici pannelli in terracotta. Lo stabilimento termale dell’hotel offre trattamenti di balneoterapia, fangoterapia , massagi e cure inalatorie. Dalla terrazza piscina si accede direttamente alla spiaggia riservata. Pezzo pregiato del Parco Smeraldo è l’area di benessere termale al coperto, la Corallium Wellness Zone, frutto di un progetto tecnicamente avanzato e con un risultato realizzativo che mette questa Hotel Spa ai vertici della categoria. Si compone di 2 piscine di taglio moderno, molto eleganti, con i particolari messsi in risalto da una luce adeguata: sono la Isisidae, di grande superficie, temperatura a 33 gradi, con varie stazioni idromassaggio lombari e cervicali; e la Gorgonidae, di dimensioni più ridotte, a 35 gradi, con potente idromassaggio e cascata cervicale. Sui lati, un consistente percorso kneipp a 2 corridoi con massaggio plantare e idromassaggi caldo/freddo situati ognuno ad altezza differente. Si prosegue con le docce emozionali: calda con essenza di maracuja e luce ambrata; fredda con essenza di menta e luce azzurrata. Relax corners sui bordi delle piscine. Con un paio di ambienti caldi, secchi e di vapore, nel contesto, questa Spa potrebbe battersela con le prime 10 in Italia. Comunque, davvero un bel progetto, anche considerando che sull’isola, a fronte di un offerta termale di altissima quantità e qualità, il numero di strutture con area benessere attrezzata anche al coperto è davvero limitata. Ottima l’assistenza dello staff, professionale e competente. Carta dei trattamenti, sia termali che di benessere e beauty, molto consistente. A seguito del nostro primo report notiamo con soddisfazione anche un deciso miglioramento sul versante della comunicazione. Le tariffe rimangono sempre piuttosto convenienti.

43


Campania Mirage Day Spa Una Day Spa nata recentemente dalla passione (e quanta ce ne vuoFinalmente, una Day Spa metropolitana con tutti gli elementi giusti per offrire servizi di benessere all’altezza di una clientela esigente, quanto di rappresentare per la città, i suoi abitanti e i tanti visitatori, un luogo d’incontro alternativo. Il Mirage si presenta con un taglio moderno, raffinato nelle linee degli interni e con una ricchezza di spunti che solo un profondo, accurato lavoro di interior design può generare. Oltre l’immagine, naturalmente, c’è anche tanta sostanza con la quale stimolare il mercato. Un mercato che nel meridione italiano, come abbiamo più volte tristemente rilevato, è davvero povero nell’offerta di benessere, persino nelle sue metropoli. Il Mirage è uno dei primi ( per Napoli e l’intero meridione ), eccellenti tentativi di coprire un vuoto che ha, comunque, margini di intervento enormi per chiunque abbia voglia e competenze e investimenti da mettere in campo. Qui ci si è appoggiati alla ventennale esperienza di Angelo Caroli: la struttura ospita anche una importante area fitness e ha la (giusta) ambizione di essere del tutto polivalente. Mossa eccellente, a patto di tenere a bada la tentazione di miscelare gli obiettivi. Come ben sanno i seguaci di 100Best, Fitness e Wellness sono due mondi che, diversamente da quanto si crede (e si propaganda ), hanno scarsissimi punti di contatto. Non sono confliggenti, ma del tutto diver-

3 Stelle si, questo sì. Eppure, nonostante la strada di quella combinazione sia lastricata di fallimenti, ancora oggi si trovano imprenditori pronti a scommettere sull’integrazione Gym & Benessere. Finendo per pagare a caro prezzo il costo di questa scelta insana. Fortunatamente, qui al Mirage, abbiamo a che fare con dei professionisti. E i due reparti sono tenuti sufficientemente separati, anche dal punto di vista della politica commerciale. Gli ambienti. Elemento centrale è la bella e sinuosa piscina riscaldata, in pietra e mosaico, con micromassaggi pressurizzati e cascata cervicale. Contornata da graziosi elementi d’arredo e da una serie di confortevoli chaise longue per gli intervalli. Uno spazio hammam finemente curato per la fase di purificazione, con vasca kneipp e docce di differente temperatura a completare la fase coadiuvante del sistema circolatorio. Inoltre, bagno secco con la sauna finlandese. Punto relax con tisane e frutta. L’area trattamenti, anch’essa di ottima finitura, presenta 11 cabine per massaggi ( anche di derivazione orientale) e un buon assortimento di trattamenti viso/corpo. Ma il centro concede ai propri ospiti la possibilità di effettuare semplicemente l’ingresso all’area umida. Scelta comprensibile. D’altra parte, sono proprio gli ambienti, al momento, il grande punto di forza di questa elegante Spa. Buona l’assistenza e anche le tariffe dei trattamenti.

Mirage Day Spa

Via Porta Posillipo 135/D - Napoli Tel 081.7691436 www.miragespa.eu

44


Campania Panta Rei Una elegante Day Spa collocata in un Fashion Lounge Bar affacciato sul mare di Capri. Che cosa si potrebbe chiedere di più agli dei? E infatti, l’idea di offrire alla clientela trendy dell’isola e ai tanti giovani che la frequentano un’alternativa al mare, allo shopping, al ciondolare in Piazzetta che dominano la vacanza in questo luogo affascinante, ha avuto il suo importante risalto. Ambiente, com’è ovvio, di taglio raffinato. Il lounge bar, lo spazio degustazione, un’ampia, splendida terrazza che guarda il mare infinito, dove passare le giornate e le notti a chiacchierare in buona compagnia. Spazio benessere dalle linee moderne con richiami classicheggianti, una piscina riscaldata centrale, fiancheggiata da vetrate che danno su altri ambienti e fronteggiata, a distanza, da una deliziosa lounge area con morbidi sofà e cuscini. Graziosi ambienti con archi e vetrate d’arredo, vasca idromassaggio alle fibre ottiche per la c.d. cromoterapia, bagno di vapore aromatizzato dalle linee pulite, sauna finlandese, relax corners qui e là. Alcune minimaliste cabine per le manualità, dove si effettuano principalmente trattamenti con fanghi al guaranà e maschere di argilla. Carta dei servizi dall’offerta ampliabile. Quanto agli ambienti, nel Panta Rei tutto scorre in maniera lineare. Si vede che c’è stata una progettualità competente, gli elementi essenziali ci sono tutti e sono anche distribuiti in maniera corretta.

2 Stelle e 3/4 Ma, in genere, superata questa fase, interviene quella gestionale diretta, sempre pronta a riservare gli ostacoli più insormontabili. Filosofia e obiettivo della struttura, selezione dei prodotti, politica commerciale, comunicazione, composizione dello staff, piano operativo gestionale, day by day, sono solo alcuni momenti fondamentali di questo lavoro. Come già rilevato nel profilo riportato sulla precedente edizione, il Panta Rei ha fascino da vendere ed è in grado di stupire l’ospite con una serie di ambienti gradevoli affacciati su di un panorama stupefacente, da utilizzare tra un drink e una tartina per passare un pomeriggio alternativo in un contesto di elevata qualità. Tutto bene, ma una vera Spa è un’altra cosa. Soprattutto, è una realtà che deve presentarsi equilibrata su tutti i fronti: area umida, spazio e staff trattamenti, zona relax. Tutto questo al Panta Rei lo sanno bene. Ma, se la scelta del management, come sembra, continuerà ad essere quella di fare gioco di squadra tra wellness, cocktails e tempo libero, chi mai potrà biasimarli? In ogni caso, il Panta Rei ha le carte in regola - se solo lo vorrà - per crescere e affermarsi come una vera Spa. Del resto, osservando il povero panorama delle Day Spa italiane, non pare il caso qui di mettersi a fare i difficili. Particolarmente, con questo elegante centro, che in una visita all’isola, tra un giro in barca e una passeggiata sulla via Krupp, sarà opportuno scendere a visitare.

Panta Rei

Via Lo Palazzo, 3 - Capri (Na) Tel 081.8378898 Fax 081.8375681 www.pantareicapri.it

45


Campania Continental Terme

3 Stelle e 1/4

Situato nella parte principale dell’isola, all’interno di un parco di oltre 3 ettari, ricco di vegetazione esotica, l’Hotel Continental Terme si presenta in uno stile architettonico chiaramente mediterraneo. Nella struttura trovano spazio, oltre alla componente alberghiera, anche il complesso delle Terme Continental, convenzionato con il S.S.N. per cure balneoterapiche, fangoterapiche e inalatorie. Le acque, in buona parte di natura salsobromoiodica, sgorgano da una profondità di circa 40 metri, ad una temperatura che oscilla tra i 55 e i 72 gradi. L’albergo è strutturato in linea orizzontale: camere e suite, nelle differenti tipologie, sono distribuite all’interno delle ville disseminate nel parco. Eleganti nel taglio delle facciate e molto confortevoli all’interno. Il Continental può vantare , inoltre, un ventaglio di servizi adeguato alle esigenze di una clientela internazionale. Quanto all’area di benessere termale, Continental Terme Via M. Mazzella 74 - Ischia (NA) è di assoluto rilievo il ruolo dell’area acqua, caratterizzata dalla presenza di 5 piscine, delle Tel 081.3336111 - Fax 081.3336276 quali 4 sono, appunto, di origine termale, alimentate dalla sorgente Tifeo che sgorga nei www.continentalterme.it Numero Camere: 246 pressi. Tra queste, la Tropicale, temperatura attorno ai 36°, è una piscina termale coperta incastonata come un gioiello purissimo in una serra con piante e fiori, appunto, tropicali. L’altra vasca coperta , la Terapeutica, tra i 38° e i 40°, presenta anche delle cascate d’acqua per l’idromassaggio dorsale. Il resto degli ambienti Spa è occupato da sauna finlandese, bagno di vapore, camminamento kneipp, doccia c.d. emozionale, doccia terapeutica rinfrescante e zona relax. Linee e rivestimenti degli ambienti (con una prevalenza di mosaici pregiati) con colonnati, archi e fontane che tendono a rievocare le atmosfere del bagno romano: scelta progettuale che qualcuno potrebbe definire scontata e che, invece, noi troviamo assolutamente condivisibile. In definitiva, in pochi aspetti della vita umana, come le terme e il benessere, 2mila anni di storia sembrano trascorsi quasi invano. Se ancora oggi, negli anni tremila, ci scopriamo ad applicare , adattandoli alle nostre conoscenze odierne, dei protocolli di cura, prevenzione e distensione psico-fisica elaborati a quel tempo dai nostri predecessori, in ambienti dei quali proviamo ad imitare lo stile, una ragione dovrà pur esserci. E sta nel valore assoluto, senza tempo, di quegli insegnamenti. Per essere uno stabilimento termale, con acque e fanghi di prim’ordine, il Continental ha il grande merito di non essersi fermato a lucidare l’argenteria di casa, ma di avere elaborato una Spa che, pur senza strafare, presenta una buona media qualitativa in tutti i suoi fondamentali. Carta dei trattamenti da classico stabilimento termale, mancano del tutto i percorsi di benessere. Tariffe buone, in alcuni casi molto convenienti.

Mezzatorre Resort Spa

Mezzatorre Resort Spa Via Mezzatorre 23 - Forio d’Ischia (NA) Tel 081.986111 - Fax 081.986015 www.mezzatorre.it Numero Camere: 60

3 Stelle Affascinante complesso che abita uno degli angoli più suggestivi e vitali dell’intera, verdissima Isola d’Ischia. L’edificio è in un’antica torre saracena affacciata sul mare, immerso in un rigoglioso parco di pini e lecci. Il Resort Mezzatorre ha, naturalmente, conservato la sua cornice storica, conferendo però agli interni una natura assolutamente elegante e confortevole. Camere e suite, tra parco e mare, sono tutte molto ampie, luminose e fornite dei servizi essenziali ad una clientela giustamente esigente. L’hotel si presenta come uno Spa Resort e, dunque, andiamo ad esaminare il suo comparto benessere. Nell’area all’aperto dispone di una bella piscina con acqua di mare riscaldata a picco sul golfo e di incantevoli spazi per massaggi e trattamenti all’aria aperta. Soluzione di grande impatto scenografico. All’interno della struttura troviamo una grande area acqua, variamente compartimentata, con vasca termale, idromassaggio e idropercorsi.

Variazioni di livello tra le diverse acque, finestroni a catturare la luce esterna e chaise longue sui bordi. Poi, sauna finlandese, bagno di vapore e bagno con c.d. cromoterapia, piccolo spazio con bevande fresche e infusi che dà sull’esterno, relax corners nel parco. Circondate e separate da tendaggi nei toni del bianco, ci sono una serie di cabine per i trattamenti, prediletti quelli effettuati con un fango termale di natura eccellente. E, a proposito di questo, l’insieme della Spa del Mezzatorre dà più l’idea di un centro di benessere termale di tipo tradizionale, più che di una Spa. Intendiamoci: se parliamo di Spa, la struttura ne presenta gli elementi essenziali, ma le linee degli ambienti, (particolarmente, dell’area acqua e della zona trattamenti al coperto), le luci, le atmosfere del centro, non sono propriamente quelle morbide e rarefatte delle strutture salus per aquam. Ciò che, al contrario, avviene per la componente alberghiera del Mezzatorre, ricca di spunti riconoscibili e di personalità. Comparto delle manualità viso/corpo davvero buono, con utilizzo di linee di prodotti termali. La carta dei trattamenti, di dimensioni contenute, a nostro parere andrebbe incrementata con proposte interessanti in tema di rituali del benessere. Tariffe giuste per l’alta qualità dei servizi forniti. Solo leggermente elevate quelle di alcuni trattamenti viso.

46


Campania Crowne Plaza Stabiae Sorrento Coast

Crowne Plaza Stabiae Sorrento Coast S.S. 145 Sorrentina, Km. 12 - Castellammare di Stabia (Na) Tel 081.3946700 - Fax 081.3946770 www.sorrentocoasthotel.com Numero camere: 150

3 Stelle

Frutto della riconversione di un sito industriale in disuso, il Crowne Plaza colpisce e cattura immediatamente lo sguardo del visitatore con i suoi edifici dalle linee moderne ed uno stile degli interni vagamente minimalista. Si trova a Castellammare di Stabia, la Città delle Acque, famosa fin dall’antichità per la presenza di 28 sorgenti naturali di acque minerali, diverse per composizione e virtù terapeutiche, che sgorgano dalle pendici del Monte Faito. L’hotel si sviluppa lungo una passeggiata di oltre 300 metri, sul fronte mare, lo splendido mare della penisola sorrentina, ed è suddiviso in due costruzioni principali. La spiaggia privata e una serie di facilities di livello rendono il soggiorno in questo albergo assolutamente confortevole. C’è una piscina esterna, su di una grande terrazza che guarda il mare, utilizzabile anche d’inverno, grazie ad una particolare semi-copertura. L’area Spa non è particolarmente generosa nei volumi, ma complessivamente è ben fatta.

Lo Spamarine Club, questo il suo nome, è riservato ai tesserati al Centro Benessere del Crowne Plaza Stabiae Sorrento Coast. Tra i suoi ambienti troviamo 2 vasche idromassaggio, con zona relax sui bordi e nell’ambiente piscina: calda acqua di mare per i trattamenti talassoterapici, giochi d’acqua e cascate di benessere; c’è anche una particolare vasca Watsu con stimolazioni in acqua proprie del massaggio shiatsu. Completano la struttura: sauna finlandese, bagno di vapore aromatizzato, cabine per i trattamenti benessere sia manuali che con uso di macchinari. Marmi, pietra, abbondante uso di mosaici, legni pregiati a vestire ambienti ben distribuiti, con una buona circolarità dei percorsi. Atmosfera avvolgente, grazie anche al buon dosaggio delle luci, assistenza discreta e al tempo stesso attenta da parte dello staff operativo. Carta dei trattamenti sufficientemente variegata, con una particolare attenzione ai programmi di manualità destinati alla coppia. Va visto in quest’ottica anche l’allestimento della Spasuite, con una serie di interessanti programmi di benessere dedicati a lui e lei. Il centro utilizza principalmente prodotti della linea francese Phytomer, azienda leader nella cosmesi talassoterapica. Le tariffe sono nella media del mercato.

Grande Albergo Il Moresco

Grande Albergo Il Moresco Via E. Gianturco 16 - Ischia (NA) Tel 081.981355 - Fax 081.992338 www.ilmoresco.it Numero Camere: 67

3 Stelle

Resort che abita una delle zone più esclusive dell’isola, vicino al mare che guarda il Golfo di Napoli, in un teatro di pini secolari. Si tratta di una costruzione facilmente identificabile, in linea con il nome che porta. La sua è una architettura di derivazione araba e gli arredi dell’area accoglienza non potevano che ispirarsi alla più originale tradizione mediterranea. Un bel patio e deliziosi giardini all’interno, con fontane dalle quali zampilla la benefica acqua di Ischia. Camere e suite confortevoli e ricche di servizi, in cui predominano i toni del bianco. L’albergo vanta un proprio centro termale, con beauty center e palestra, buon collegamento con il ristorante per menù personalizzati, particolarmente per gli ospiti che scelgono un programma integrato di remise en forme. C’è una piscina esterna a forma di 8 incastonata tra le piante tropicali, mentre quella coperta situata in una serra in cui trovano habitat ideale diverse specie di piante e fiori è accessibile direttamente dal reparto termale. Percorso kneipp nei pressi. E infine, a completare un’ area acqua dalla notevole personalità, troviamo lo straordinario percorso d’acqua termale all’interno di una sinuosa grotta tufacea: uno scenario che, da solo, vale il prezzo del biglietto.

Qui, dove un tempo si impilavano bottiglie di vino (serviva, infatti, come locale destinanto alla cantina), ora ci sono delle cascate d’acqua termale ricca di principi attivi per un percorso balneoterapico di grande suggestione e capacità benefiche. Rivestimenti, preferibilmente in mosaico, sia per l’eleganza, sia per assecondare le tante stondature del design architettonico degli ambienti, al fine di conferire maggiore armonia. Completano il centro: sauna finlandese, bagno di vapore aromatizzato, doccia cromatica e piccoli spazi relax. L’area beauty presenta una serie di cabine sufficientemente confortevoli, arredate in stile moderno. Manualità, come è comprensibile, sia della tradizione occidentale che di quella orientale, tanto uso dell’ottimo fango termale locale. Buona l’idea di affiancare un comparto specializzato in trattamenti antiossidanti di Vinoterapia e anche apprezzabile il tentativo (assai poco frequente nei centri termali tradizionali) di rendere sistematica, attraverso le proposte in menù trattamenti, la connessione tra area benessere e area beauty. Che è esattamente ciò di cui consta una vera Spa. A proposito della carta dei trattamenti, è ben corposa e le offerte sono presentate in maniera chiara. Staff accogliente e professionale. Tariffe buone, talvolta assai convenienti. Da registrare con piacere, rispetto al report della precedente edizione, un deciso miglioramento nel campo della comunicazione on line.

47


Emilia Romagna

Hotel Euroterme Via Lungosavio 2 - Bagno di Romagna (FC) Tel: 0543.911414 - Fax 0543. 911133 www.euroterme.com

Numero Camere: 254

48


Hotel Euroterme Iniziamo inusualmente la stesura del profilo dedicato all’Euroterme per dire subito che visitando nuovamente la struttura e analizzando i report relativi alla Spa nei primi 5 mesi di quest’anno, abbiamo trovato immediata conferma dell’ottima impressione ricavata nel 2010 e comunicata nella prima edizione di questo Magazine, nello scorso dicembre. Nessun particolare cambiamento di struttura o gestionale è intervenuto in quel lasso di tempo. In realtà, a convincere sempre più è l’atmosfera di autentico benessere che si respira all’interno del complesso. Merito di una combinazione di termalismo e ambienti Spa riuscita come in pochi altri casi in Italia. Ci troviamo in pieno Appennino: da queste parti si viene prevalentemente in cerca di relax. Già il magnifico territorio e le genti che lo abitano fanno la loro parte. Poi, l’Euroterme ci mette del suo, grazie al centro termale con le preziose acque che sgorgano dalla sorgente Santa Agnese e , come detto, alla eccellente sinergia con la Spa. Che si compone di un’ampia piscina interna (più una molto sceno-

3 Stelle e 1/2 grafica all’aperto), stazioni idromassaggio e cascate d’acqua, idropercorsi, un gradevole bagno di vapore aromatizzato agli olii essenziali, sauna finlandese e grotta sudatoria. Buona la scelta di affiancare ai tradizionali format di benessere occidentali i rituali, gli aromi, il mistero delle atmosfere orientali con una sorta di padiglione autonomo dedicato, appunto, alla Oriental Spa. Il luogo ideale nel quale sperimentare, all’interno di ambienti in stile, trattamenti Ayurveda, Shiatsu e Bio-Thai. Tuttavia, anche se di taglio armonico e ben strutturati, non sono certo gli ambienti a costituire l’elemento cardine di questa hotel Spa. L’Euroterme è, come suol dirsi, sulla piazza da molti anni, soprattutto grazie ad uno staff di professionisti affiatato ed eclettico. In grado di orientare l’ospite nelle scelte tra le varie proposte della casa. Positivamente varie e numerose, infatti, le offerte in listino, rivolte anche alla clientela non alberghiera. Mediamente buone le tariffe dei singoli trattamenti. Interessanti le più recenti proposte di manualità con obiettivo benessere e beauty.

49


Emilia Romagna Grand Hotel Terme della Fratta

3 Stelle e 1/2

Se non l’avessero coniato circa 40 anni fa lo slogan di presentazione del Grand Hotel Terme della Fratta sarebbe stato quello della Galbani: vuol dire fiducia. Te lo trovi improvvisamente davanti, imponente e maestoso, con la sua architettura austera, ma dalle linee discrete, del tutto prive di orpelli e sbavature. Pensi: ecco un esempio di come deve presentarsi un albergo termale italiano che voglia risultare credibile. E in quel momento senti di aver fatto la scelta giusta. La conferma arriverà presto: l’albergo è accogliente, anche se in alcune sale i suoi interni tradiscono scelte di arredo un pò datate. Ma la Spa ha i numeri giusti e sa come metterli al servizio degli ospiti. Gli ambienti: si parte dalla suggestiva piscina principale interna, stazioni idromassaggio, cascate d’acqua e percorsi vascolari di contorno. E poi la sauna, un grazioso bagno di vapore aromatizzato, le docce c.d. emozionali, spazi relax arredati con cura. Uso combinato di cromoterapia e musicoterapia. Il centro è convenzionato con il S.S.N. e al suo interno opera una equipe di medici specializzati in varie discipline. Inoltre, nel parco dell’hotel vi sono ben 11 sorgenti dalle quali scaturisce una incredibile varietà di acque: dalle Salse alle Magnesiache e Ferruginose fino alle Arsenicali. Gli ambienti destinati alle manualità viso/corpo sono ampi e sufficientemente armoniosi. La carta dei trattamenti è fornitissima e le tariffe sono decisamente buone. La qualità dell’informazione alla clientela rimane superiore alla media. Insomma, una Spa che mantiene le promesse. Di cui potersi fidare, appunto. Grand Hotel Terme della Fratta Via Loreta 238 - Bertinoro (FC) Tel 0543.460911 - Fax 0543.460473 www.termedellafratta.it Numero Camere: 65

Helvetia Spa & Beauty

3 Stelle e 1/2

Inaugurato ai primi del ‘900, il palazzo che ospita l’hotel è giunto fino a noi mantenendo intatto quel senso di superiorità intellettuale proprio di chi, venuto alla luce oltre un secolo fa, in piena era da belle epoque, in oltre cento anni di (densissima ) storia ha visto e vissuto vicende da epopea. L’edificio è affascinante e maestoso, e va ammirato soprattutto al crepuscolo, quando una illuminazione ben studiata sulla facciata imponente e la caratteristica scalinata che conduce all’ampia terrazza, le conferiscono un fascino ancora maggiore. Naturalmente, in tutti questi anni l’albergo ha vissuto numerose ristrutturazioni. L’ultima delle quali ha comportato anche un deciso cambio di rotta tanto nella filosofia quanto negli obiettivi di proprietà e management. Con la creazione di una attrezzata area benessere e con la trasformazione del livello dei servizi in un 4 stelle superior, il core business si è Helvetia Spa & Beauty Piazza Vittorio Veneto 11 - Porretta Terme (Bo) fortemente inclinato sul comparto Wellness. Elemento centrale della Spa dell’Helvetia è la Tel 0534 22214 Grotta naturale che ospita alcuni dei principali ambienti, la biosauna, la sauna finlandese, www.helvetiabenessere.it Numero Camere: 48 un grande hammam aromatizzato agli oli essenziali, con panche mosaicate e fibre ottiche sul soffitto, docce emozionali e spazio relax. Si tratta di un ex rifugio antiaereo, al quale si accede attraverso un corridoio nel cuore della montagna - siamo a Porretta Terme, sull’Appennino bolognese, acque sulfuree e salsobromoiodiche - davvero suggestivo. Da qui la vista spazia sulla piscina, molto luminosa grazie al soffitto con pareti in vetro che consentono il passaggio della luce naturale. La vasca è di forma rettangolare, con acqua cloruro-sodica portata alla temperatura di 35°, per aprirsi poi in un’ansa perfettamente circolare con area idromassaggio. Lungo la vasca, ancora stazioni idromassaggio e una cascata d’acqua per il trattamento cervicale. Una serie di confortevoli e più moderne cabine per i trattamenti conclude la vera area Spa, alla quale si aggiungono una sezione medicale ed una fitness. C’è da dire che la naturalità degli ambienti, con tanta pietra e rocce scavate, conferisce all’insieme dell’area umida una atmosfera calda, suggestiva e anche molto caratterizzante: si tratta di ambienti che non trovi ovunque, per niente artificiali. E’ decisamente un bel punto a proprio favore. Buona la compartimentazione della piscina, anche se si avverte la mancanza di una seconda vasca con acqua e temperatura differenti. Valido, e facilitato dall’habitat, il controllo delle luci. Professionale l’assistenza dello staff.. Carta dei trattamenti interessante, con molte escursioni nelle manualità di derivazione ayurvedica. Linea cosmetica con il proprio marchio. Tariffe mediamente buone. L’Helvetia Spa & Beauty conferma, migliorandole in alcuni aspetti, le buone impressioni che ci aveva già lasciato in precedenza.

50


Emilia Romagna Hotel Santoli

3 Stelle e 1/2

In tema di benessere (termale) Porretta Terme è davvero in grado di produrre spunti interessanti in serie per noi di 100 Best. Vogliamo dirlo che qui non si è fatto come in tante aree termali italiane? Dove per decenni ci si è rimirati l’ombelico contando esclusivamente sulle indiscutibili proprietà delle acque. E, pensando che questo bastasse a garantirsi gloria e ricchezza per l’eternità, si è smesso di investire sulla qualità dei servizi, la formazione, la programmazione, le strutture... L’albergo della famiglia Santoli è qui da oltre 30 anni. Stile moderno, atmosfera familiare, la prima volta ci si viene per la tranquillità. Sensazione che si respira sia all’interno della struttura che nelle aree circostanti, meta di rigeneranti passeggiate ed escursioni tra laghi e montagne. Seconda ragione: le terme. Le proprietà terapeutiche delle acque sulfuree e Hotel Santoli Via Roma 3 - Porretta Terme (BO) salsobromoiodiche di Porretta sono conosciute da tempo immemore e il fatto che l’Hotel Tel. 0534.23206 - Fax 0534.22744 Santoli sia direttamente collegato, tramite un tunnel interno, al centro termale presso il www.hotelsantoli.com Numero Camere: 48 Parco della Puzzola è una gran bella comodità per gli ospiti desiderosi di cure, prevenzione e svago. La terza ragione per venire al Santoli è rappresentata dal nuovo centro benessere dell’hotel. Situato nell’attico, al quinto piano dell’albergo, propone principalmente una piscina ricca di stazioni idromassaggio e giochi d’acqua di ogni tipo. C’è poi un’area umida comprendente sauna finlandese, bagno di vapore, un percorso quanto mai vario di docce c.d. emozionali, cromoterapia, aromaterapia. Più saletta relax con lettini ad acqua e sdraio. Gradevole la tisaneria con camino a parete. La piscina, di taglio originale e accattivante, è molto compartimentata, per offrire una vasta gamma di idromassaggi e giochi d’acqua: una scelta opportuna a condizione di non esagerare con continue accensioni degli impianti, che potrebbero produrre un costante frastuono di sottofondo impedendo un vero relax in acqua. Per quanto concerne le manualità viso/corpo la Spa rimanda del tutto al centro termale direttamente collegato. Questa potrebbe essere una scelta discutibile, nell’ottica di vantare una Spa di eccellenza. Ad ogni modo, nonostante questo ostacolo alla fluidità del percorso di benessere, va riconosciuto al management dell’hotel il merito di aver progettato e realizzato un centro di livello, con scelte stilistiche e di ambientazione coraggiose. Com’è chiaro, l’allestimento di alcune cabine trattamenti nel corpo dell’hotel, con la naturale integrazione dello staff operativo, riuscirebbe a sublimare il già elevato livello di questa Spa. Ma, anche così, da questo secondo report sulle Spa di eccellenza il Santoli viene fuori splendidamente.

Hotel Belvedere

3 Stelle e 1/4 Tornare al Belvedere Wellness di Riccione è stato utile per dare un nome alla sensazione positiva che avevamo percepito nei nostri primi incontri, ma che non eravamo riusciti a definire con chiarezza. Questa volta l’abbiamo finalmente individuato, ed è il senso di vitalità che si impossessa dell’ospite non appena inizia a vivere realmente l’hotel. Con la sua costruzione bianca dalle linee moderne estremamente accattivanti ed una quantità di spunti architettonici che finiscono per attrarre lo sguardo del passante più distratto. Con l’interminabile serie di facilities adatte a soddisfare adulti e bambini, lasciando i primi liberi di godere a fondo la proprie giornate e i deliziosi servizi alberghieri, grazie all’ottimo lavoro della struttura di controllo e intrattenimento dei più piccoli.

Hotel Belvedere Viale Gramsci 95 - Riccione (Rn) Tel 0541601506 - Fax 691394 www.belvederewellness.com Numero Camere: 53

Con la forza e il fascino del suo reparto wellness, di certo uno dei più attrezzatI in questo tratto della costa adriatica. Dispone di una graziosa piscina riscaldata, di medie dimensioni e dalle linee essenziali, con idromassaggio e illuminazione naturale che filtra dalle ampie vetrate. Il percorso di calore prevede un raffinato bagno di vapore aromatizzato. In pietra ardesia, con il nero che rifulge in mille sfumature, vitale e misterioso. Sauna finlandese in legno di fieno per il bagno secco e suggestiva grotta con sali del Mar Morto per la funzione talassoterapica. Infine, pioggia emozionale, e poi frigidarium e percorso kneipp a completare la funzione vascolare del percorso stesso. Ambienti tutti di buon taglio architettonico, molto curati nel loro elegante minimalismo e con un controllo delle luci appropriato (tranne, a volte, per la piscina che può risultare eccessivamente illuminata dalla luce esterna e l’ormai inflazionatissimo cielo stellato che i centri di maggior prestigio stanno via via eliminando). Fase relax articolata, con un sentiero emozionale da percorrere a piedi nudi e confortevoli chaise longue di contorno per leggere, dormire, sorseggiare una tisana. Cabine per le manualità in linea con lo stile del centro, dove uno staff gentile e competente provvede a massaggi e trattamenti viso/ corpo presentati in un menù sufficientemente vario e con buoni motivi di interesse. Rispetto al report precedente ci è parsa migliorata l’armonia d’insieme, la vita nella Spa scorre con maggiore fluidità. Tariffe giuste. Il centro utilizza prevalentemente l’eccellente linea di cosmesi St. Barth.

51


Emilia Romagna

Hotel Corallo

3 Stelle

Durante le passeggiate sulla battigia bagnata dal mare di una Rice ad aria con lame cervicali, percorso vascolare e cromoterapia. Azzeccione che appare quasi più felliniana della stessa Rimini, non cata la scelta di dotare la sua propria zona relax con vetrate affacciate si può fare a meno di notarlo. Sta lì, con il suo aspetto forte direttamente sul mare, anche se questo impedisce un reale controllo e rassicurante, che guarda (protegge?) chilometri di spiaggia e della (giusta) illuminazione dell’ambiente. L’acqua della piscina è igieun orizzonte di mare che continuano ad nizzata con il Sale di Cervia che sostituisce l’uso attrarre ogni anno visitatori di ogni tipo e da di cloro e altre sostanze normalmente utilizzate ogni dove. E che all’Hotel Corallo trovano siper la disinfezione. Il Sale di Cervia è un sale stematicamente altre ragioni, oltre a quelle che marino integrale che, oltre ad igienizzare, grazie hanno originariamente motivato la scelta, che al processo di osmosi, favorisce la riduzione dei giustificano il soggiorno, la vacanza in questo ristagni di liquidi sottocutanei, principale causa albergo. Sebbene a poche centinaia di metri vi di inestetismi della pelle. Molto ben articolata siano opportunità di ogni genere, dalle tentaziol’area umida , provvista di sauna finlandese, bani diurne e notturne della città, al Palaterme, al gno di vapore aromatizzato, cascata di ghiaccio Centro Congressi, l’ospite dell’Hotel Corallo e le immancabili docce emozionali. Una serie potrebbe tranquillamente trascorrere tutto il suo Hotel Corallo di confortevoli cabine, sempre funzionali e in Viale Gramsci, 113 - Riccione (RN) tempo all’interno del resort tante sono le facili- Tel. 0541.600807 - Fax 0541. 606400 stile, accolgono l’ospite con un corposo elenco ties, i servizi messi a disposizione di una cliente- www.corallohotel.com di trattamenti tanto della tradizione orientale che la, la più varia, che spazia dall’uomo d’affari alla occidentale, eseguiti da uno staff premuroso. Ma famiglia con bambini, dai single a caccia al gruppo vacanze. Con tutti l’ingresso al centro è consentito anche in funzione libera, scelta che, l’hotel riesce a trovare il linguaggio giusto, senza fastidiose miscele come si sa, noi di 100 Best non amiamo particolarmente per ragioni già e sovrapposizioni. Prendersi cura degli ospiti è un mestiere che da esposte, riassumibili in una frase: l’ospite di una Spa che voglia dirsi queste parti hanno imparato bene, e che sanno come aggiornare. Dato di livello va sempre orientato e anche controllato, la disciplina della che trova conferma anche nello sviluppo che il management ha voluto somministrazione di calore non è materia di conoscenza particolarmendare negli ultimi anni alla Spa di casa, la Corallo Bay. Un centro dalla te diffusa. Detto questo, la Spa dell’Hotel Corallo ci è molto piaciuta progettazione moderna, con soluzioni adeguate anche a rispondere alle per stile degli ambienti ed efficienza, tuttavia con un buon lavoro di richieste di una clientela molto esigente. I principali ambienti. La pisciSpa Managing potrebbe ottenere miglioramenti assai rimarchevoli. Le na coperta, con acqua a 35°, è dotata di idromassaggi e lettini ad acqua tariffe sono nella media del mercato.

Mythodea

2 Stelle e 2/4

La nostra location si trova nel tratto di litorale calabrese demosaici sotto il ribollire degli idromassaggi e il tuffo possennominato Situata in uno dei palazzi storici più affascinanti di te della cascata cervicale, questa è la piscina del Mythoidea Bologna, in pieno centro città, Mythodea presenta una strutche chiude l’area umida. Nel relax corner con chaise longue tura di circa 600 metri quadri comprendentre una sofisticata è possibile gustare le tisane della casa. Un buon numero di area benessere integrata da altri servizi cabine per le manualità viso/corpo, non per la cura di corpo, viso e capelli. Nel molto grandi, ma accoglienti, luminose e suo Thermarium trovano spazio una serie di taglio moderno. Uno staff specializzato di ambienti caldi, tutti di dimensioni mevi esegue massaggi e scrub delle due tradidio/piccole, ma dall’eccellente profilo arzioni, occidentale e orientale, oltre ad una chitettonico ed una elegante essenzialità. serie di trattamenti più prettamente estetiTra gli ambienti caldo-umidi vi sono tepici con l’ausilio di tecniche e prodotti deldarium, sauna romana e bagno di vapore le linee Maria Galland e Janus. Specialità con prevalenza dei toni chiari, avorio in della casa, i percorsi di benessere conclusi particolare, pietra e mosaici che riverbecon taglio di capelli o hair design. A loro rano la luce a creare le giuste atmosfere. Mythodea modo, altamente rilassanti. Una Spa inteVia Porta di Castello, 2/2c Bologna Una bella sauna finlandese in legno scuro Tel 051.230638 - Fax 051.6561673 ressante e graziosa. Tariffe di città, quindi per la funzione di bagno secco. Le docce www.mythodea.it leggermente più elevate della media. Nel Day Spa sensoriali, la fontana di ghiaccio ed il piccorso della stesura di questo secondo recolo camminamento kneipp con la loro efficacia stimolante port relativo al Mythodea abbiamo riscontrato alcune variae rinvigorente si alternano ai primi nell’ottica del percorso zioni nella politica gestionale che, tuttavia, non hanno variato vascolare. Lastre in pietra sulle pareti, archi a volta e preziosi sostanzialmente la precedente valutazione sulla struttura.

52


Emilia Romagna Comfort Zone Space

3 Stelle Report assolutamente invariato rispetto alla prima edizione dello scorso dicembre. Non sono intervenuti cambiamenti strutturali nè tantomeno sul piano gestionale . Siamo di fronte ad una Spa che nasce dall’esperienza Comfort Zone, divisione cosmetica di un’azienda leader nel comparto beauty, distribuita in decine di paesi in tutto il mondo. Siamo a Monticelli, nella provincia parmense stretta tra l’Appennino emiliano e la pianura padana. L’ambientazione è quella di un secolare parco termale, nel quale l’intero complesso è plasticamente inserito e perfettamente integrato grazie alle tecnologie a basso impatto ambientale che sono un must anche nel ciclo di produzione cosmetica della casa madre.

La Spa presenta linee molto eleganti. Il taglio degli ambienti è moderno, ma ricco di charme e altamente accogliente, grazie a raffinati tocchi di arredo che conferiscono calore e senso di protezione. La suddivisione è in Acqua Zone e Aria Zone. Nella prima troviamo l’area umida con una importante piscina dalle acque termali (quelle di Monticelli sono di due tipi, salsobromoiodica e sulfurea), tepidarium, calidarium ai vapori aromatizzati, la doccia Vichy - si tratta di un massaggio manuale completato da gradevoli getti d’acqua sul corpo - e, infine, la water cocoon, la vasca di galleggiamento multiuso. In terrazza, il solarium naturale affiancato dall’idromassaggio all’aria aperta, con splendida vista sul parco. Relax corners con tisaneria per le fasi di intervallo e conclusione percorsi ci conducono all’ Aria Zone caratterizzata da una serie di deliziose cabine sempre in stile, per trattamenti viso/corpo/capelli effettuati con l’ottima linea di casa da uno staff estremamente preparato sui protocolli aziendali. Tra i servizi speciali offerti dal centro anche una sezione dedicata alla medicina estetica. La componente beauty, com’è naturale in questo caso, riveste un ruolo prevalente nella struttura. Tuttavia la Spa, pur con un numero di ambienti benessere piuttosto contenuto, è ben fatta e ottimamente assistita. Tariffe adeguate alla qualità dei servizi. Comfort Zone Space Terme di Monticelli Via Montepelato nord 4 - Monticelli Terme (PR) Tel 0521.659190 www.czspacemonticelli.it Day Spa

Hotel La Cartiera & Afrodite Spa

3 Stelle

Costruzione dalla facciata imponente e austera, ci troviamo in un palazzo che è parte della storia di questa comunità. Siamo a Vignola, ai piedi dell’appennino modenese, Bologna dista soltanto 30 chilometri. La zona è conosciuta come Valle dei Ciliegi, nel senso che la produzione cerasicola è di prima qualità e la “Mora di Vignola” è tra le prelibatezze più ricercate dai mercati europei del settore. L’edificio ospita un centro multifunzionale del quale l’albergo rappresenta la principale vetrina. In dolce contrasto con la veduta esterna, la nostra casa si presenta con linee pulite e armoniche, risultando da subito gradevole e accogliente. Le camere, in stile moderno e dai toni caldi, offrono il comfort che ci si attende in un 4 stelle superior. I servizi sono all’altezza e l’assistenza puntuale e cortese. Grande attenzione, com’è ottima abitudine da queste parti, è riservata alla fase della ristorazione. Hotel La Cartiera & Afrodite Spa Via Sega, 2 - Vignola (Mo) E infatti, la cucina del Bigarò (dal nome, anche in questo caso, di una qualità di ciliegia) Tel: 059767089 riesce a passare con disinvoltura dal pranzo d’affari alla serata intima, fino al banchetto www.hotellacartiera.it Numero Camere: 41 con centinaia di commensali. Dato positivo: il ristorante è aperto anche alla clientela esterna all’hotel. Esattamente ciò che avviene anche con il pezzo forte del complesso, l’area benessere, che risponde al nome di Afrodite Spa. Un impianto dai volumi importanti (sono circa mille mq compresa l’area fitness e il solarium) disposto su 2 livelli, un piano interrato e uno superiore, al livello terra. Lo sforzo del management dell’Afrodite è stato principalmente quello di creare un complesso adeguato ad affrontare un mercato in continua crescita, alla costante ricerca della qualità. E, dunque, grande attenzione agli ambienti, senza eccessi stilistici e fantasie architettoniche, ma con estrema concretezza e amore per i dettagli, ben sapendo che pulizia e linearità delle forme, equilibrio negli elementi d’arredo e il giusto dosaggio nella “risposta” ai 5 sensi del visitatore sono elementi imprescindibili per una Spa che voglia puntare al successo. L’area umida presenta numeri importanti: ci sono bagno di vapore aromatizzato e sauna assistiti dal percorso kneipp, tepidarium, frigidarium e docce sensoriali. L’area acqua fa la sua parte con la piscina interna e le 3 vasche idromassaggio, mentre un’altra piscina è sulla terrazza esterna. Un buon numero di cabine confortevoli e ben assistite copre l’area massaggi e trattamenti estetici, per i quali si utilizzano in prevalenza prodotti delle linee Decleor e Comfort Zone. Sala relax con attrezzata tisaneria. Staff attento e premuroso, anche se l’utilizzo libero dell’area Spa richiede una supervisione che vada oltre l’osservanza delle regole di buona creanza: bisogna verificare anche che il percorso degli ambienti di calore si sviluppi correttamente e non sia lasciato alla totale discrezione dell’ospite che non sempre è tenuto a conoscere effetti benefici e conseguenze sgradevoli della somministrazione di calore. Carta dei servizi ampia e strutturata, anche se manca una vera selezione di percorsi di benessere che, in un complesso così ben organizzato, potrebbero garantire un risultato commerciale decisamente superiore. Tariffe interessanti. Anche in questo secondo report l’Afrodite conferma le buone impressioni che ci aveva lasciato, fedelmente riportate nel profilo pubblicato nella precedente edizione. Si tratta di una buona Spa, con ampi margini di miglioramento.

53


Friuli Venezia Giulia

Grand Hotel Duchi d’Aosta Piazza Unità d’Italia 2/1 - Trieste Tel 0407600011 - Fax 366092 www.duchi.eu

Numero Camere: 53

54


Grand Hotel Duchi d’Aosta Ancora una volta l’unico complesso ad ospitare una Spa di eccellenza nell’intero territorio del Friuli Venezia Giulia. L’edificio è un antico, monumentale palazzo dalle linee mitteleuropee, con un passato da importante casa dell’ospitalità triestina. Riferimento importante di una città di incomparabile fascino come Trieste, dalla classica e al tempo stesso inconsueta bellezza. L’hotel, che si erge maestoso in una delle principali piazze del capoluogo giuliano, presenta ambienti raffinati e ricchi di comfort. Dispone di una notevole area benessere, il Thermarium Magnum, aperto esclusivamente agli ospiti dell’albergo. Dentro c’è una grande piscina, di circa 60 metri quadri, riscaldata a una temperatura che varia stagionalmente, sapientemente illuminata, con cascata cervicale e musica subacquea. La vasca idromassaggio, con diverse stazioni a pressione variabile è tenuta tra i 33 e i 36 gradi. Passando agli ambienti di calore, troviamo uno splendido Razul, il classico bagno di vapore aromatizzato agli olii essenziali, il salinarium, con la cascata ipersalina, panche calde e i benefici effetti delle alghe, il balneum, con la vasca riscaldata oscillante sotto misteriosi giochi di luci e om-

3 Stelle bre, la rilassante panca in mosaico con il suo tepore avvolgente e la doccia aurea con le piogge tropicali agli aromi e gli effetti della c.d. cromoterapia. Di recente è stata aggiunta anche una nuova sauna. Gli ambienti sono di ispirazione neoclassica, ornati da affreschi che riproducono scene della mitologia, decori e greche sui pavimenti, pietra, marmi e mosaici di pregio e una regia luci che ameremmo trovare più di frequente nelle Spa italiane. Un centro che fa sentire il suo prestigio. Sala relax in stile, dove è possibile gustare tisane orientali. Massaggi e trattamenti corpo sono su richiesta. L’obiettivo del management del Duchi d’Aosta, infatti, non sono tanto la remise en forme o il completo riequilibrio psicofisico. L’intento è, principalmente, di offrire ai propri ospiti un centro benessere esclusivo dove ritemprarsi dopo una lunga giornata di lavoro o negli intervalli di un week end culturale nella città. Tuttavia, il Thermarium riesce ad andare oltre le aspettative, rivelando una struttura dalla progettualità originale e con una realizzazione assolutamente indovinata. Conferma anche stavolta le qualità che l’avevano portata all’inserimento nella classifica delle Spa di eccellenza.

55


Lazio

Crowne Plaza Rome St. Peter’s Hotel & Spa Via Aurelia Antica 415 - Roma Tel 06.66420 - Fax 06.6637190 Web: www.crowneplazaromehotel.com Numero Camere: 306

56


Crowne Plaza Rome St. Peter’s Hotel & Spa Complesso alberghiero di fama internazionale, il Crowne Plaza St. Peter’s è la destinazione preferita di uomini d’affari e visitatori che desiderano stare nella Città eterna, ma eternamente trafficata, tenendosi il più possibile al di fuori del caos cittadino. Utilizzando il servizio navetta dell’hotel, in pochi minuti, si raggiunge San Pietro o Piazza di Spagna che si trovano a 3 chilometri di distanza. La location è immersa nei 4mila metri quadri del parco di Villa Doria Pamphili. Servizi da grand hotel ed un’ampia scelta anche nella ristorazione con due differenti ambienti uno estremamente elegante, l’altro informale - che propongono soluzioni per ogni esigenza, in alta qualità. Lo spazio benessere misura 900 mq, dei quali una buona parte votati alla componente fitness. La vera area wellness, la St. Peter’s Spa, comprende un bagno romano con un’ampia piscina riscaldata, area idromassaggio, sauna finlandese, bagno di vapore in pietra, vari tipi di doccia, aromatizzata, nebulizzata fredda, etc., grotta zen. La sala relax è a bordo della grande piscina (ce n’è anche una esterna, aperta solo in estate): chaise longue e divanetti alla luce e al tepore di un bel caminetto perfettamente integrato. Ampie e confortevoli le cabine per i trattamenti viso/corpo: numerose le proposte in menù, buona la qualità e l’ef-

3 Stelle

ficacia delle manualità (ma, vengono utilizzati anche macchinari) eseguite da uno staff professionale. Presente anche un’offerta di trattamenti, maggiormente integrabile in un programma di percorsi benessere, con massaggi al cioccolato, ai piedi, oltre a quelli ispirati alle discipline orientali, thai e ayurveda in particolare. Gli ambienti benessere sono eleganti nel loro stile minimalista, puliti e curati. Di una certa complessità il controllo della luminosità nell’area acqua, con i grandi finestroni che lasciano filtrare la luce esterna, talora compromettendone la morbida atmosfera. Auspicabile l’allestimento di una vera area relax al chiuso, distaccata dalle altre attività, per conferire un maggior senso di protezione e completare il quadro armonico dell’insieme: elementi imprescindibili in un centro benessere di eccellenza. Diversamente da quanto in genere avviene nei principali luxury hotels metropolitani, notiamo con favore una certa maggior attenzione nei confronti dei servizi dell’area Spa, rispetto alla componente più prettamente Beauty. Altra nota di merito è il superiore risalto che il management sembra intenzionato a conferire nel prossimo futuro alla componente wellness rispetto ad altri servizi offerti dall’hotel. Ne seguiremo con attenzione gli sviluppi.

57


Lazio Hotel de Russie

3 Stelle Nel bouquet di Rocco Forte, guru della hotellerie italiana e internazionale, l’Hotel de Russie è rinato a nuova vita una decina d’anni orsono, grazie ad un poderoso restyling. La location è altamente strategica e affascinante: nella stretta e caratteristica via del Babuino, tra Piazza del Popolo e il flusso di visitatori che proviene dalla vicina Piazza di Spagna. Ma, una volta all’interno del c.d. giardino segreto, sembra di essere alcune miglia distanti dal caos della città , tanta è la quiete e il senso di discrezione che si respira al suo interno. Il giardino, termine quanto mai riduttivo, altro non è che un maestoso percorso verde che si estende fino al Pincio, oggetto anche questo di una importante operazione di recupero che ne ha salvaguardato tutti gli elementi naturalistici di maggior pregio.

Hotel de Russie Via del Babuino 9 - Roma Tel 06.328881 - Fax 06.32888888 www.hotelderussie.it Numero Camere: 122

Quanto alla Spa, aperta anche agli ospiti esterni all’hotel, essa è centrata su di una grande area piscina riscaldata, ricca di spazi idromassaggio, getti d’acqua, percorsi, tutta rivestita in pregiati mosaici e contornata da salottini e chaise longue. Ci sono, inoltre, sauna finlandese e bagno di vapore aromatizzato, spazi per il recupero della temperatura corporea dove sorseggiare tisane e bevande naturali, ed un buon numero di eleganti, finemente arredate cabine per i tanti trattamenti viso/corpo offerti dalla casa. Come spesso avviene nei luxury hotels, particolarmente in quelli delle metropoli italiane, l’offerta è molto incentrata sul modello city beauty farm, piuttosto che su quello di Spa esclusiva. Con una distribuzione degli ambienti salus per aquam così ben fatta, sarebbe stato interessante trovare anche una sezione dedicata ai percorsi di benessere nel menù dei servizi. In conclusione, della Spa del de Russie ci sono piaciute molto le atmosfere e l’armonia degli ambienti, gli interni in genere e la sua area acqua in particolare. Staff di grandi cordialità e capacità professionali. Tariffe appropriate alla struttura, all’alta qualità dei prodotti e all’efficacia dei trattamenti.

Rome Cavalieri, The Waldorf Astoria Collection

3 Stelle e 1/4

La location è di assoluto prestigio. Lusso esclusivo con il contorno di uno dei panorami più spettacolari al mondo. E a pochi passi dalla maggior concentrazione di opere e monumenti storico artistici che esista. Camere grandi come appartamenti, letti king size, bagni in travertino, salotti con arredi di grande valore. Senza parlare delle suite, da lasciare a bocca aperta anche il più assiduo frequentatore di destinazioni esclusive. Pur trovandosi nel pieno della città, garantisce la pace e il signorile distacco che la contraddistingue grazie soprattutto allo splendido parco in stile mediterraneo che l’avvolge, estendendosi per circa 15 ettari. Una delle perle del Cavalieri è la collezione d’arte che farebbe gola ai principali musei europei, con opere del Tiepolo, creazioni di Gallè, fino alla pop art di Andy Warhol. Altro gioiello è rappresentato dal ristorante La Pergola, un 3 stelle Michelin magistralmente guidato dal Rome Cavalieri The Waldorf Astoria Collection Via Alberto Cadlolo, 101 - 00136 - Roma celebre chef Heinz Beck. C’è poi la Spa, o meglio, la Grand Spa. Si compone di una piscina Tel 0635091 - Fax: 06.35092241 www.romecavalieri.it interna (ce ne sono altre 3 esterne, aperte solo nei mesi caldi), sormontata da una cupola a vetri che lascia filtrare la luce esterna. Su di un lato, una deliziosa architettura fa da dimora alla cascata d’acqua che si getta nella vasca idromassaggio; sull’altro lato, un sentiero calidarium-frigidarium in pietra, con massaggio plantare, funge da percorso vascolare. Intorno, ravvivate dalla luce e dal tepore di un caminetto in stile, poltrone e chaise longue per intervallare i percorsi. La fase salus per aquam continua negli altri ambienti: 2 saune, per uomini e donne, un hollywoodiano bagno turco all’ametista, 10 cabine per i trattamenti, molto ampie e arredate ognuna con temi differenti, oltre ad una sala relax con tisaneria ed il naturale comfort dei triclinii romani. In realtà, tutto l’insieme tende a rimandare alle antiche terme romane, rinvigorite dalle capacità impiantistiche contemporanee e impreziosite dalle grandi doti progettuali, dal talento nell’arredo d’interni dei progettisti del Rome Cavalieri, The Waldorf Astoria Collection. L’area benessere è accompagnata da un ricco centro sportivo con campi da tennis, fitness, percorsi salute all’aperto, tutto seguito da uno staff professionale altamente preparato ed attento alle esigenze individuali di ogni singolo ospite. Molto piacevole, per noi di 100Best, la sensazione di equilibrio che si prova nella Grand Spa, dove la componente Beauty è parte della fase Benessere, e non ne prescinde - spesso, mettendola in secondo piano - come avviene nella gran parte delle luxury spa metropolitane. Non ci stancheremo mai di ripeterlo: la fase benessere prepara e conclude, sublimandolo, qualsiasi trattamento di bellezza. L’area umida, quella relax non sono un riempitivo, ambienti dove semplicemente passare il tempo: sono l’essenza del riequilibrio psico-fisico, il seme dello star bene, del rigenerarsi. Insieme ai trattamenti sono in grado di fare miracoli. Da sostenere con il movimento ed una sana alimentazione. Elementi che sono ben presenti al management del Rome Cavalieri. Se vogliamo, in questa struttura l’unico elemento di perplessità è rappresentato dal fatto che, a nostro avviso, si potrebbero puntare maggiormente le carte dell’hotel sul comparto Wellness, la cui forza non appare del tutto utilizzata, risultando quasi sottostimata. Buona, anche se migliorabile, la comunicazione. Carta dei trattamenti molto ricca e dalle tariffe elevate. Ma è il prezzo da pagare per ambienti e servizi davvero di alta qualità.

58


Lazio Silva Hotel Splendid Congress & Spa Una Hotel Spa che nella prima edizione di questa Guida arriva nella classifica delle 10 Best e che nei mesi successivi riesce a migliorare ulteriormente le proprie perfomances, dà delle soddisfazioni anche a noi che abbiamo l’incarico di analizzare e selezionare i migliori impianti. Fa piacere constatare che avevamo visto bene. D’altra parte, tutto era piuttosto chiaro fin dal principio. Intanto, l’hotel si trova a pochi metri dal centro di Fiuggi e a due passi dalle Terme, immerso in un bel parco di castagni. Poi, fin dalla sua denominazione di Hotel Congress & Spa chiarisce immediatamente quale sia il suo core business e a quale tipo di mercato intenda rivolgersi. Lasciando da parte il congressista che, comunque, una puntata, pur distratta, nel centro wellness la fa sempre, è proprio l’ospite esigente in tema di benessere che al Silva Splendid trova senz’altro risposte adeguate alle proprie esigenze. La struttura, uscita di recente da un poderoso restyling, dall’estate del 2008 si presenta con il nome di Terme Silva Spa: un impianto che include, appunto, la Spa, la Beauty Farm, la Sala Fitness e il Centro Dimagrimento. Splendida l’area acqua, tanto nel disegno architettonico quanto nella suddivisione degli spazi, come nella scelta dei rivestimenti. La temperatura staziona attorno ai 32 gradi, ci sono vari tipi di idromassaggio, cascate d’acqua e idropercorsi; intorno alla piscina, ampi relax corners con comode chaise longue. L’area umida si completa con biosauna e bagno di vapore aromatizzato alle erbe, frigidarium, grotta con cromoterapia, docce emozionali. Tutti gli ambienti sono spazio-

4 Stelle e 1/4

si e confortevoli. Legno, pietra e mosaici, giusto dosaggio delle luci, selezione indovinata di aromi e suoni. Sala relax con divanetti intorno al camino e tisaneria. All’esterno c’è anche una grande piscina termale riscaldata, utilizzabile anche in inverno, oltre alla sauna finlandese. Ben attrezzata e di grande attrattiva la Spa Suite. Nel complesso, ci troviamo di fronte ad un centro molto elegante. Ora, dopo il restyling, assolutamente integrato con le linee architettoniche dell’hotel. Una Spa disegnata e condotta da professionisti. Diremmo anzi, che la Terme Silva Spa sia in grado di rappresentare essa stessa il traino dell’hotel: proprio la ricerca di una Spa di qualità potrebbe condurre alla scelta di selezionare questa casa. Del resto, il management del Silva, con la recente ristrutturazione, ha ampiamente chiarito le proprie intenzioni, puntando molte delle chance di successo del complesso alberghiero proprio sul comparto benessere. Completato dalla Beauty Farm e dall’Area Massaggi, con cabine ampie, e trattamenti viso corpo effettuati con prodotti termali. Numerose le proposte in pacchetto con obiettivo dimagrante. Carta dei trattamenti ampliabile e ulteriormente migliorabile quanto a percorsi di benessere e manualità della tradizione orientale, soprattutto in considerazione dell’ottima disposizione degli ambienti dal punto di vista logistico. Il centro utilizza prodotti della linea Mary Cohr. Tariffe adeguate alla qualità dei servizi offerti. Una Spa che migliora la propria posizione al vertice della categoria.

Silva Hotel Splendid Congress & Spa

Corso Nuova Italia 40 - Fiuggi (FR) Tel 0775.515791 - Fax 0775.506546 Web: www.silvasplendid.it

59


Lazio Hotel Ambasciatori

Hotel Ambasciatori Centro Congressi e Spa Via dei Villini 8 - Fiuggi (Fr) Tel 0775.514351 - Fax 0775.504282 www.albergoambasciatori.it Numero Camere: 86

3 Stelle e 3/4 A completare il tris di eccellenze presenti tra i confini di Fiuggi, il complesso dell’Hotel Ambasciatori appare caratterizzarsi fin dal primo sguardo per la sua naturale versatilità. Sostenuto dalla straordinaria cornice naturale che lo circonda, acque termali e verde lussureggiante, l’Ambasciatori riesce, allo stesso tempo e toccando standard di livello assoluto, ad essere destinazione di un week-end lontano dal mondo, meta congressuale, location di eventi e vernissage, salone delle feste per matrimoni e affini, luogo di vacanza e tanto altro ancora. Merito della sua vocazione, degli ambienti maestosi e multifunzionali, del riguardo per i dettagli, ma soprattutto del suo modo di porsi sul mercato, giocando sapientemente su più tavoli le proprie preziose carte. Tra queste, l’asso di cuori è sicuramente rappresentato dal centro benessere della casa che prende il nome di Tangerine Spa.

Un complesso wellness che presenta una qualità progettuale superiore alla media. Con una cura degli interni fatta non aggiungendo, bensì togliendo elementi superflui. Ed una gestione del gioco di luci ed ombre, scelta dei punti luce e dei colori delle stesse nelle quali si vede con chiarezza la mano di professionisti. Basta gettare uno sguardo sulla piscina riscaldata a 32 gradi, con il percorso idroterapico, per immaginare come potrà essere tutto il resto. Il resto è rappresentato da un ampio bagno di vapore aromatizzato agli olii essenziali, biosauna, frigidarium, labirinto della pioggia. Ambienti davvero deliziosi, nei quali si viene condotti da uno staff attento e premuroso. L’obiettivo, infatti, è quello di rendere la permanenza degli ospiti il più possibile “individuale”, cercando di offrire insieme il bello e l’efficace. Tra gli ambienti salus per aquam un posto di rilievo è occupato dall’innovativa vasca di sospensione rivestita in pregiati mosaici. Tra le cabine ricordiamo quella con vasca Nuvola, l’hammam, più altre per le manualità viso/corpo di genere tradizionale. Molto elegante e confortevole la sala relax, con luci ambrate che incorniciano le morbide chaise longue. In assoluto, sembra da rivedere solo il piccolo spazio della Spa Reception. Carta dei trattamenti molto ampia, con una bella sezione dedicata ai percorsi di benessere. Tra i massaggi corpo, anche quelli della tradizione orientale, particolarmente indiana. Tariffe nella media del mercato.

Grand Hotel Palazzo della Fonte

2 Stelle e 3/4

In posizione dominante, sulla sommità di una collina che sembra un altrove senza tempo e che invece è a pochi metri dal centro di Fiuggi, circondato da un lussureggiante parco di 8 ettari. L’austero edificio che ospita il Grand Hotel Palazzo della Fonte si trova qui dal 1912 e, fin da quell’epoca, è stato meta privilegiata di illustri personaggi della nostra storia, i quali venivano a passare le acque in questa stazione dalle terme oligominerali presso la mitica fonte Bonifacio VIII. Un maestoso palazzo in stile liberty che, chiaramente, nel corso del tempo, ha conosciuto una serie di interventi di restyling. Gli ultimi dei quali hanno aggiunto ulteriore qualità e servizi. Al punto che, attualmente, questa casa è una delle rare strutture di ospitalità con qualifica 5 stelle lusso nell’Italia centrale, al di fuori di Roma. Grand Hotel Palazzo della Fonte Via dei Villini 7 - Fiuggi (FR) Tel 0775.5081 - Fax 506752 www.palazzodellafonte.com Numero Camere: 153

Dall’hotel si accede direttamente al centro benessere, aperto dal ‘90. Il centro dispone di due piscine, di cui una interna riscaldata, vasca idromassaggio, sauna finlandese, bagno di vapore aromatizzato e spazi relax sia interni che all’aperto. Tuttavia, la principale mission della Spa del Palazzo della Fonte, sta nel comparto beauty, per il quale è stata predisposta una serie di cabine all’interno del Medical Beauty Center. Uno staff altamente professionale ne segue da vicino l’andamento. Naturalmente, vi sono anche trattamenti di benessere olistico, sia di tradizione occidentale che orientale, particolarmente di derivazione ayurvedica. Altrettanto naturalmente, la scelta beauty ha la meglio su quella Spa, tanto per la disponibilità di spazi e comfort degli ambienti, quanto per il numero degli addetti. Ad ogni modo, pur se di dimensioni contenute, il centro è grazioso e curato (soltanto l’illuminazione andrebbe riveduta), e permette uno sviluppo assolutamente completo dei percorsi benessere. Carta dei trattamenti con numerose proposte per la bellezza e la salute di viso e corpo. La struttura utilizza una propria linea cosmetica di alta qualità. Prezzi un filo elevati.

60


61


Liguria

Grand Hotel Antiche Terme Regione Lago Pigo - Pigna (IM) Tel 0184.240010 - Fax 0184.240949 Web: www.termedipigna.it Numero Camere: 96

62


Grand Hotel Antiche Terme A breve distanza dalle caleidoscopiche attrazioni della Costa Azzurra, presso un borgo medievale che ha conservato intatta la gran parte dei suoi tesori, si trova anche l’unica stazione termale della Liguria. Siamo nelle Terme di Pigna, dove dalla sorgente che porta il nome della Madonna Assunta sgorga un’acqua sulfurea particolarmente pregiata. La presenza di acqua termale e il fascino della lussureggiante vallata che domina il territorio favorirono la nascita di questo complesso composto dallo stabilimento, dall’hotel e dall’area benessere. Gli ambienti si distinguono per la raffinatezza e la cura riservata agli interni. Prevalenza di marmi e legni pregiati che conferiscono calore e armonia. La Spa prevede una sola piscina interna (più altre due all’aperto), bagno di vapore aromatizzato, sauna finlandese, hammam, area kneipp, cabine per massaggi e trattamenti ai fanghi termali davvero efficaci. Il controllo medico precede, in genere, la sessione dei trattamenti. Internamente al complesso si trova anche un comparto di medicina estetica. Fondamentalmente, vale anche per questa importante struttura quanto già detto nel profilo dedicato ad altri prestigiosi centri termali. I prodotti (qui della linea

2 Stelle 3/4 Terme di Pigna) presentano una texture di ottima qualità e danno risultati visibili. Lo stesso dicasi per i trattamenti. E gli ambienti salus per aquam, pur con una ridotta varietà strutturale nel reparto umido, ci sono tutti. Eppure, quegli ambienti Spa, in talune circostanze, appaiono utilizzati più nel ruolo di scenografico contorno che in quello di protagonisti a tutto tondo della fase di riequilibrio e remise en forme. Sembrano detenere un minor peso in confronto all’attenzione e alla cura riservata alle manualità in genere, e a quelle con i fanghi termali in particolare. Ma, sarebbe davvero improvvido dimenticare che la profonda capacità di relax psico-fisico degli ambienti Spa risulta unica nel sublimare l’efficacia di qualsiasi trattamento, anche il più blando. Il management del Terme di Pigna ci sembra troppo preparato ed esperto per incorrere in un simile errore di valutazione. Buona in generale la capacità di creare armonia tanto nella struttura quanto nelle varie fasi della permanenza degli ospiti. L’assistenza del personale è assolutamente in linea con le pur esigenti aspettative della clientela. Carta dei trattamenti ampia e ricca di proposte interessanti. Tariffe giuste.

63


Lombardia

Resort L’Albereta Via Vittorio Emanuele II 23 - Erbusco (Bs) Tel 030.7760550 - Fax 030.7768573 www.albereta.it

Numero Camere: 57

64


Resort L’Albereta In terra di Franciacorta, la location si trova sul sul lago d’Iseo, in un resort 5 stelle ricavato da una dimora padronale dell’800. La Spa è firmata Henri Chenot e prende il nome di Espace Vitalité. Il centro ha dimensioni importanti, con i suoi 1400 mq suddivisi tra due livelli. Ed è arredato in maniera elegante, con volumi morbidi e linee tondeggianti che tendono all’abbraccio e infondono sicurezza. L’edificio è studiato e questo aspetto si apprezza tanto nella componente statica quanto nella fase dinamica. Lo staff è competente, preparato e molto attento alle esigenze individuali, come è naturale per una struttura votata alla filosofia Henri Chenot. Primario obiettivo del centro Espace Vitalité è infatti di far ritrovare aI propri ospiti il vigore fisico insieme all’equilibrio e alle energie soggette a blocchi.

3 Stelle e 1/2 Tutto questo attraverso una serie di attività, tra le quali la rieducazione alimentare svolge un ruolo di assoluta preminenza. In definitiva, il contesto appare quello di una Medical Spa (definizione un pò infelice, un pò assolutamente fuori luogo). E, dunque, il comparto trattamenti - insieme alla fase del controllo dell’alimentazione - sembra avere la meglio sulla componente salus per aquam. Tuttavia, la Spa ha una sua forza e un’altrettanto chiara personalità. Le acque (molto gradevole la piscina che affaccia sul parco, dotata di 5 stazioni idromassaggio) e gli ambienti caldi sono estremamente curati e l’insieme risulta gradevole e con una adeguata gestione operativa. La tisaneria, come è ovvio, è di livello superiore. Come pure le tariffe, peraltro assolutamente corrispondenti all’altissima qualità dei servizi offerti.

65


Lombardia Bulgari Hotel & Spa

3 Stelle Da qualche decennio ambasciatore del made in Italy più esclusivo. Da alcuni anni il marchio Bulgari ha allargato il campo delle iniziative imprenditoriali al mondo dell’ospitalità alberghiera, con l’apertura di 2 case, una a Milano e l’altra nell’esotica isola di Bali. A queste se ne aggiungerà presto una terza: a primavera del 2012 nel quartiere residenziale di Knightsbridge è prevista l’inaugurazione del nuovo, prestigioso resort londinese. Un’altra perla nella collezione di questo brand del lusso, tra i pochi rimasti a tenere alto il nome dell’Italia nel mondo. La casa di Milano, situata nel cuore economico-culturale della città, tra via Montenapoleone, via della Spiga, la Scala e l’accademia di Brera, è quella che qui ci interessa.

Bulgari Hotel & Spa Via Privata Fratelli Gabba 7/B - Milano Tel 02.8058051- Fax 02.805805222 www.bulgarihotels.com

Circondata da un giardino privato di 4mila metri quadri, con i ritmi frenetici della vita metropolitana e le mille nevrosi del traffico cittadino che appaiono distanti anni luce da questa oasi tranquilla e ricca di charme. Ambienti esclusivi, ma tutt’altro che gelidi, grande equilibrio tra design contemporaneo e comfort , anche grazie all’utilizzo di elementi naturali, come teak e legno di quercia, capaci di creare atmosfere calde e accoglienti. Camere spaziose, arredi superbi e servizi di livello, in grado di colpire anche il visitatore più distratto e sfuggente. Tra questi una Spa di grande fascino, centrata su di una spettacolare piscina con pareti a vetrate che lasciano filtrare la luce naturale. Durante il giorno i raggi del sole illuminano i mosaici in oro che rivestono la vasca creando atmosfere altrove irripetibili. L’hammam con i suoi intensi toni di verde è semplicemente straordinario: l’ambiente, destinato alla fase di purificazione olistica di provenienza orientale, presenta panche nei marmi più pregiati illuminate dalla c.d. cromoterapia. I vapori sono ricchi degli aromi sprigionati dalla combinazione del calore con gli oli essenziali. Nelle cabine destinate alle manualità, confortevoli e finemente arredate, vengono offerti massaggi e trattamenti viso/corpo di grande efficiacia. Staff altamente professionale e attento alle esigenze individuali degli ospiti anche in un ottica di remise en forme, effettuata in collaborazione con l’attrezzato reparto fitness e la cucina dello chef Elio Sironi che propone varie, superbe combinazioni. Tariffe adeguate alla qualità dei servizi. Naturalmente, per lo stile che rappresenta, questa struttura meriterebbe di stare ai vertici della categoria. Tuttavia, la mancanza di un’area acqua differenziata e il numero piuttosto contenuto di ambienti di calore hanno impedito la collocazione prestigiosa che le competerebbe e che, come hotel, le viene assegnata. La Spa è riservata esclusivamenteagli ospiti dell’albergo.

Park Hotel Imperial

3 Stelle Garda settentrionale, presidio di splendide limonaie recuperate a nuova vita in funzione prettamente turistica. Si può prendere il battello oppure decidere di fare il giro lungo la Gardesana, ma solo quisi trovano gli scorci paesaggistici più suggestivi di tutto il lago. In posizione panoramica sulla piccola spiaggia, appena fuori dal centro di Limone, ha sede questo resort 5 stelle che dispone di una delle migliori aree benessere presenti sul Benaco. La Spa è un piccolo gioiello di circa 500 mq che prende tanta luce dall’esterno grazie alle ampie vetrate.

L’insieme si presenta morbido e lineare con una piscina di ampiezza sufficiente, sauna finlandese, ambienti caldo umidi con bei rivestimenti in mosaico, cascate d’acqua, il tutto spesso avvolto da una soffice atmosfera orientale, grazie a musiche etniche e profumi speziati. Si tratta senza dubbio di una Spa che si muove nel solco della tradizione, secondo canoni collaudati, senza la pretesa di essere top class o innovativa a tutti i costi. Il Centro Tao che vi trova ospitalità si occupa di armonizzare il pensiero filosofico da cui trae ispirazione (la sua dottrina mira ad abbinare la longevità fisica con la crescita spirituale) con le manualità su viso e corpo. L’assistenza del personale è di buon livello. Mentre la carta dei trattamenti si presenta con dimensioni non particolarmente generose. Andrebbe forse integrata con dei percorsi di benessere adatti a sfruttare le ottime risorse salus per aquam che la struttura è in grado di esibire. Le tariffe sono adeguate per i trattamenti corpo, leggermente elevate per quelli viso. Park Hotel Imperial Via Tamas 10 - Limone sul Garda (Bs) Tel: 0365.954591 - Fax 0365.954382 www.parkhotelimperial.com Numero Camere: 61

66


Lombardia Cascina Scova Benessere nel pieno rispetto dell’ambiente: potrebbe essere questo il titolo adatto a presentare questo notevole Relais con centro wellness. A pochi minuti dal centro di Pavia, nato dalla intelligente operazione di recupero di una vecchia cascina, trasformata come una novella Cenerentola in un complesso alberghiero con 31 camere e 8 suite, spaziose e confortevoli, affacciate su 3 ettari di parco con un’ampia piscina esterna. Facciata e ingresso non è che siano particolarmente attraenti, mentre gli interni si rivelano con tratti eleganti, e una giusta dose di elementi naturali, legno e pietra, adatti a creare ambienti accoglienti, pieni di calore. Al Cascina Scova i ritmi scorrono in maniera più naturale. Questo, grazie anche alla buona Spa della casa, dove peraltro trova spazio anche la clientela esterna al resort. Regina del centro è l’armoniosa piscina interna, con pregiati rivestimenti in mosaico, dotata di nuoto controcorrente, anse idromassaggio ad aria e acqua, e cascata cervicale. Intorno, per gli intervalli o la conclusione dei percorsi benessere, una serie di chaise longue e relax corners dove degustare tisane e infusi. Una parete vetrata lascia libera la vista sul parco e consente

3 Stelle e 1/4 alla luce esterna di filtrare: il contesto risulta affascinante in alcuni momenti del giorno, con particolari tagli di luce o quando fuori c’è la neve. In altri momenti il mancato controllo del’illuminazione rischia di togliere un pò di atmosfera all’intero ambiente. Il comparto di calore prevede il bagno secco della sauna finlandese, il bagno di vapore aromatizzato ed una panca di calore. Luoghi caldi, temperati dalla presenza di una doccia emozionale e di una cascata di ghiaccio per un’alternanza caldo/freddo che stimoli adeguatamente la funzione vascolare. A questi ambienti è stata recentemente aggiunta anche una grotta di sale. Nelle cabine massaggio, di taglio moderno e arredate con gusto, uno staff preparato accoglie l’ospite per tutte le manualità offerte dalla casa. Che presenta una carta dei trattamenti corposa e piuttosto varia. Il reparto beauty utilizza la linea di prodotti cosmetici di Villa Paradiso, presso la quale le operatrici Spa vengono anche preparate. Nel centro è presente, inoltre, una sezione dedicata alla medicina estetica. Tariffe generalmente buone ed equilibrate. Una Spa di buon livello, che il management sembra voler far crescere ulteriormente. Bene così.

Cascina Scova Via Vallone 18 - Pavia Tel 0382.413604 - Fax 0382.476328 www.cascinascova.it Numero Camere: 39

67


Lombardia Rizzi Spa Line

3 Stelle “Boario, fegato centenario!” recitava un vecchio slogan. Erano gli anni d’oro del termalismo italiano. E anche questa dolce località della Val Camonica viveva i suoi anni ruggenti, con i turisti che affollavano alberghi e città e l’economia che tirava. Poi, anche qui, come in altre celebri località termali oggi decadute, dove si era smesso di investire, al grido di “abbiamo l’acqua, che altro ci serve?”, c’era stato l’inizio della crisi. Quella presunta condizione di superiorità dovuta alla presenza delle terme aveva per lungo tempo generato un certo lassismo, di fatto impedendo la creazione di ambienti adeguati, stimolanti, capaci di attrarre una clientela meno sprovveduta, non soltanto quella a carico del Servizio Sanitario Nazionale.

Rizzi Spa Line Via G. Carducci 5/11 - Boario Terme (Bs) Tel: 0364.531617 - Fax 0364.536135 www.rizziaquacharme.it Numero Camere: 86

Preso atto delle difficoltà, a Boario qualche anno fa si è deciso di provare ad uscire da quella fase di immobilismo, recuperando la grande ricchezza delle acque solfato-calcicomagnesiache (incredibilmente benefiche per la salute della pelle e non solo) e tornando ad una politica di investimenti sulle strutture e i servizi. Il Rizzi Aquacharme è sicuramente il tentativo meglio riuscito di voltare pagina. Un centro moderno, costruito con criteri architettonici corretti, scegliendo l’essenziale, ma curandolo nei particolari. La piscina è gradevole e ricca di spunti interessanti. Gli ambienti caldi hanno personalità - come il bel bagno di vapore con la c.d. cromoterapia - e sono programmati al punto giusto. La sala relax si chiama Relax Lounge, e infatti ricorda più un dopo palestra che uno spazio per il recupero della temperatura corporea dopo trattamenti e ambienti di calore. D’altra parte, è un pò tutto il centro a marcare la contiguità con l’Area Fitness. Fitness e wellness: diversamente da quanto si crede e si vuol far credere, sono due discipline con scarsissimi punti di contatto. E’ evidente che un struttura alberghiera di livello debba presentarli entrambi. Badando bene, tuttavia, a non creare miscele prive di senso ed efficacia, buone solo a fare scenografia. La struttura è ampia, 750 mq, disposta su 2 livelli, con l’area cabine e lo spazio relax tutti concentrati al primo piano: scelta corretta per quanto concerne la fase relax di fine percorso, ma alcuni trattamenti istituzionali in una Spa dovrebbero essere effettuati in luoghi prossimi agli ambienti caldi, con gli intervalli tra l’uscita dall’uno e l’ingresso nell’altro gestiti nella maniera adeguata. Carta dei servizi di dimensioni contenute, comunque equilibrata. Tariffe nella media del mercato. Un centro interessante, da visitare.

Hotel Principe di Savoia

Hotel Principe di Savoia Piazza della Repubblica 17 - Milano Tel 02.62301 - Fax 02.6595838 www.hotelprincipedisavoia.com Numero Camere: 401

2 Stelle e 1/2 Prestigioso complesso alberghiero, situato in una delle piazze di riferimento della città, il Principe di Savoia occupa un palazzone monumentale in stile belle epoque, con atmosfere che rimandano al primo ‘900. Una volta entrati si viene immediatamente attratti dal ricco arredo d’interni: un insieme composto da tante piccole opere d’arte da osservare nei dettagli. La Spa della casa si chiama Club 10 e si prende tutto l’ultimo piano dell’edificio per circa 1000 mq. Tuttavia, questo spazio è quasi interamente destinato all’area fitness; mentre a quella benessere sono stati destinati appena 300 mq. Un pò poco, si dirà. Ma, in primo luogo questa è una delle rare Spa cittadine, anzi metropolitane - la struttura si apre anche agli ospiti esterni all’hotel - dunque, non è pensabile, almeno per noi, tenerla fuori da questo elenco di eccellenze

In secondo luogo, se stiamo parlando di qualità, non si può negare che nel poco spazio disponibile sia stato fatto un lavoro molto buono. Con un’area umida ben attrezzata che comprende una splendida piscina, vasca idromassaggio, sauna finlandese e bagno di vapore. Poi, ci sono 5 cabine per trattamenti viso/corpo. Come in gran parte delle Fitness Spa (la solita contraddizione in termini già in altre occasioni evidenziata), l’area relax diventa un after gym con il bar, uno spazio decisamente meno intimo e riservato, che serve bevande di ogni tipo, non solo infusi e tisane. La carta dei trattamenti è piuttosto contenuta e l’offerta dei servizi andrebbe forse comunicata con una maggior efficacia divulgativa. Comunque, la struttura, pur nelle sue dimensioni ridotte, si rivela degna di nota e in grado di produrre ottimi risultati sul piano del riequilibrio psico-fisico. Tariffe in linea con il mercato, con la prestigiosa location, e con la non trascurabile caratteristica di essere nel centro della città. Nel centro di Milano.

68


Lombardia Grand Hotel Bagni Nuovi Un complesso alberghiero e non solo, che è una vera istituzione da queste parti. Ci troviamo nel Parco Nazionale dello Stelvio, all’interno di un’area termale tra le più ricche. Lo stile liberty degli edifici è autentico ed elegante. Si tratta, infatti, di due alberghi direttamente collegati ai bagni termali originari, ma nei quali sono stati effettuati interventi intelligenti e misurati per rendere quelle acque maggiormente utilizzabili e, dunque, di crescere nelle presenze, attraendo anche una clientela più consapevole e, per questo, più esigente. Operazioni che - come si è già sottolineato nella stesura di altri profili - raramente sono avvenute proprio nelle stazioni termali più celebrate. Qui troviamo un caleidoscopio di piscine sia coperte che totalmente aperte. Ricchi di attrativa, anche se contenuti nei volumi, gli spazi in grotte di collegamento, idromassaggi di ogni tipo e pressione, saune e bagni di vapore a differenti temperature

3 Stelle e 1/2 e umidità, tutto presentato in maniera armonica. Valida anche, ed è una particolare nota di merito, la regia luci. Sale relax interne e all’aperto. Il pezzo forte è rappresentato dalla grotta sudatoria. Percorrendola si giunge fino alla sorgente naturale nel cuore della montagna. Se proprio volessimo trovare un’imperfezione, bisognerebbe sottolineare che durante il percorso negli ambienti termali, gli ospiti spesso si autogestiscono durata delle permanenze e passaggi da un ambiente all’altro. Un maggior controllo sul giusto rispetto dei tempi del corpo, particolarmente nel percorso tra gli ambienti di calore, sarebbe auspicabile. Ottima l’iniziativa del c.d. Maestro del Benessere, un evento quotidiano nel quale gli ospiti vengono informati in maniera approfondita circa le pratiche termali. Carta dei trattamenti buona, offerta di servizi ben bilanciata e tariffe accettabili.

Grand Hotel Bagni Nuovi Via Bagni Nuovi, 7 - FDaldidentro (SO) Tel 0342.910131 - Fax 0342.918511 www.bagnidibormio.it Numero Camere: 74

69


Lombardia Monticello Spa & Fit

Monticello Spa & Fit Via S. Michele 16/D - Monticello Brianza (Lc) Tel: 039.923051 www.monticellospa.it Day Spa

2 Stelle e 3/4 Cinquemila metri quadri con spazio fitness e area wellness sono già un bell’inizio. Location situata alle porte di Milano. Non ci sono soltanto i volumi, ma anche la ricerca della qualità. La Spa Monticello si è affermata come un sicuro punto di riferimento in tema di benessere, in un’area territoriale molto vasta, nella quale il serbatoio della potenziale clientela, ce lo dicono le ricerche sul campo, mostra numeri di assoluto valore. Ciò che manca sul mercato, lo andiamo dicendo da anni, non è la domanda, ma un’offerta adeguata. Paradossalmente, ciò che spesso costituisce il cruccio dell’imprenditore, ossia la presenza costante di mercati sui quali collocare i propri prodotti o servizi, qui trova un tavolo rovesciato. Il mercato esiste, mostra numeri e tassi di crescita incredibili.

Ma, dopo avere sperimentato una serie infinita di operazioni velleitarie e pressappochiste, stavolta vuole vedere le carte, prima di scegliere. Le carte del Monticello sono buone. La struttura, pur con un’ambientazione da moderno centro sportivo, lontana dalle atmosfere morbide e rarefatte delle oasi benessere, presenta un adeguato comparto salus per aquam, caratterizzato da un’area acqua dalle grandi superfici, sia all’aperto che all’interno. Acque vive, perché arricchite e rivitalizzate grazie al sistema Grander, con cascate e turbinii che creano un piacevole idromassaggio, sotto una luce naturale che filtra costantemente dalle grandi vetrate. L’idromassaggio continua anche in una piccola vasca sopraelevata rispetto alla grande e sinuosa piscina interna. Il mondo degli ambienti di calore presenta spunti interessanti, particolarmente nei locali destinati all’hammam, spazioso e scenografico, e alla sauna di erbe e fieno, davvero graziosa. Nella sezione denominata Calore e Tepore, naturalmente, c’è anche la sauna finlandese, con il contorno di docce aromatiche e di reazione, fontana di ghiaccio e un camminamento kneipp con massaggio plantare. Due aree relax, una meditativa con lettini ad acqua ed una panoramica, più un luminoso locale tisaneria e bevande, contribuiscono solidamente alla fase del relax psico-fisico degli ospiti. La struttura si completa con il comparto delle manualità viso/corpo (nel centro si trova anche una sezione medicale con terapisti di medicina tradizionale e naturopati), ben assistita dallo staff applicato. Carta dei trattamenti piuttosto essenziale, con varietà di opzioni destinate alla coppia. Tariffe buone.

Impero degli Dei

2 Stelle e 3/4 Una delle prime Day Spa a tentare di aprire un nuovo mercato del benessere in Lombardia. Si trova a Brescia, in città, a non molta distanza dalle vie del centro. Si tratta di una struttura integrata, visto che presenta anche un attrezzato solarium e spazio coiffeur. Il suo core business è, comunque, il benessere, offerto in una serie di ambienti eleganti e raffinati, dal taglio architettonico davvero intrigante ed una capacità di accostamento dei colori che non si trova di frequente.

Un sapiente lavoro di interior design e - ogni tanto succede - anche di controllo dell’illuminazione, sia naturale che artificiale, in grado di conferire agli ambienti le giuste atmosfere, mettendo in risalto i particolari armonici e creando immagini raImpero degli Dei Via Orzinuovi 77 - Brescia refatte con i giochi di luci e ombre. Il centro dispone di tutti gli elementi essenziali Tel 030.2092318 di una Spa: lo sottolineiamo, perché le già poche Day Spa italiane di livello spesso www.imperodeglidei.it Day Spa presentano una qualche carenza strutturale. Qui, pur essendoci un’area acqua contenuta - una sola piscina - è tutto l’insieme che si muove in una dimensione di totale equilibrio. Un insieme composto, appunto, da una vasca idromassaggio con acqua riscaldata, contornata da confortevoli chaise longue per gli intervalli relax. Bagno di vapore aromatizzato agli olii essenziali, due saune finlandesi, docce scozzesi, sala relax ed una serie di cabine per massaggi, sia tradizionali che etnici, oltre che trattamenti estetici viso corpo. Buona l’assistenza effettuata da uno staff professionale e accorto. Tariffe interessanti, convenienti per i massaggi corpo. Una Day Spa di buon livello che però, a nostro avviso, dovrebbe fare uno sforzo in più sul piano della struttura e dei servizi, per fronteggiare la domanda di benessere di qualità in una città popolosa ed esigente come Brescia.

70


Lombardia Hotel Spol Complesso alberghiero fondato negli anni ‘50 dal progenitore della famiglia Silvestri che oggi ne detiene il controllo, l’Hotel Spol prende il nome dal fiume che scorre per metà del suo tratto nella valle di Livigno, per l’altra metà nella Engadina svizzera. E difatti, l’Hotel Spol è incastonato nel cuore del cuore della Valtellina, a Livigno, tra il parco nazionale svizzero e quello dello Stelvio. E’ arrivato fino a noi con il suo stile architettonico valligiano, accogliente, con tanto legno ovunque, dagli ambienti comuni alle camere e suite, calde e piene di luce. Con uno standard di servizi certificato dal marchio Charme & Relax che riunisce piccoli ma raffinati alberghi, selezionati per buon gusto, qualità dei servizi e location tranquilla e rilassante. Esattamente come lo Spol, dove natura, relax e divertimento trovano il proprio giusto habitat. L’albergo, a pochi passi dagli impianti e dalla pista ciclabile è il punto di partenza ideale per lo sci, le passeggiate, le escursioni in bicicletta. E anche per lo shopping, trovandosi esattamente di fronte all’avvio della zona pedonale, passerella delle boutique duty free. Direttamente accessibili anche le piste pedonale e ciclabile. Tra i suoi tanti servizi di alta qualità c’è anche il centro benessere “Al Laghèt”. L’ambientazione scelta è quella

2 Stelle e 3/4 di un tipica località dell’Engadina, ricostruita nei fondali a parete e negli elementi d’arredo. Seguendo i principi della bioclimatologia, ci sono i bagni caldi, con il calidarium di vapore aromatizzato, la sauna tirolese e la pioggia tropicale calda agli aromi con c.d. cromoterapia. Tra i bagni freddi, il frigidarium, docce rinfrescanti agli aromi e percorso kneipp a 2 settori con obiettivo coadiuvante della funzione vascolare. Si arriva quindi al Laghèt, il lago piscina dall’acqua riscaldata, contornato da pietre di fiume e provvisto di nuoto controcorrente, cascata rigenerante e vasca idromassaggio. Per concludere, il tepidarium, che è in sostanza la sala relax della Spa, con l’aromaterapia prodotta dagli oli essenziali. L’insieme risulta assolutamente gradevole, anche se nella piscina alcuni elementi sembrerebbero poco idonei a creare atmosfera e sarebbe opportuno un maggior controllo della luminosità. Di buon livello tutti gli altri fondamentali della Spa, confortevoli le cabine per i trattamenti, con una ricca proposta di bagni e impacchi, ma anche di rituali di benessere. E questa, per noi di 100Best, è sempre una gran bella notizia. Brave le operatrici e, nel complesso, buone le tariffe. Il secondo report ha confermato le buone impressioni ricavate nel corso del precedente lavoro di analisi.

Hotel Spol Via Dala Gesa, 245 - Livigno (So) Tel 0342.996105 - Fax 0342.970048 www.hotelspol.it

71


Marche

Hotel Terrazza Marconi & Spamarine Lungomare Marconi 37 - Senigallia (An) Tel 071.7931241 Web: www.terrazzamarconi.it Numero Camere: 30

72


Hotel Terrazza Marconi & Spamarine Location incastonata nel cuore di Senigallia, che definire provincia di Ancona suona riduttivo per una città ricca di storia, bella e ospitale, e conosciuta ovunque per la sua eccellente cucina di pesce. Turismo balneare, ma anche tour per monumenti e passeggiate per negozi. Qui il turista si riposa, ma se vuole non ha proprio tempo per annoiarsi. Il complesso del quale ci occupiamo era già stato selezionato nella prima edizione come unico in tutte le Marche. In quella occasione non avevamo potuto non rilevare la singolarità dello stato dell’industria del benessere in una regione paesaggisticamente completa e dalla grande capacità d’intrapresa come le Marche. Mare pulito, colline tra le più dolci e suggestive del nostro paese, città d’arte, attenzione all’ambiente, e un grande fermento economico vissuto, peraltro, in un contesto di tranquillità sociale, grazie anche ad una equilibrata distribuzione delle ricchezze. Una regione dove ancora si vive bene. E che per tutti questi motivi è in grado di attrarre un flusso turistico sufficientemente costante nel corso delle stagioni. Eppure, nelle Marche, quanto a Spa di eccellenza esiste un vuoto di offerta preoccupante, tanto nelle Hotel quanto nelle Day Spa. Questo, nonostante le ricerche sul campo abbiano individuato sul territorio un importante serbatoio di potenziale clientela, già a partire dalla popolazione residenziale. Alcuni tentativi di uscire da questo preoccupante stato di cose sono stati fatti, in particolare in complessi alberghieri di Gabicce, Montegiorgio e Sarnano. Ma tra tutti il progetto più convincente, secondo i più recenti reports, continua ad essere quello messo in campo dall’Hotel Terrazza Marconi di Senigallia, con il centro Spamarine. Complesso dalla posizione invidiabile: sulla notissima rotonda, all’interno di una casa elegante ed accogliente, lungo un mare che anche in inverno rac-

2 Stelle e 3/4

chiude un fascino tutto suo. La Spa della casa, la Spamarine, negli ultimi tempi è riuscita ad affermarsi come uno dei servizi alberghieri più richiesti e apprezzati, anche grazie al lavoro di uno staff gentile e premuroso. Si tratta di una struttura di dimensioni non particolarmente generose (360 mq.), e tuttavia estremamente equilibrata. Ingresso garantito anche agli ospiti esterni all’hotel. Gli ambienti: ci sono una vasca talassoterapica, idromassaggi e giochi d’acqua, docce emozionali, bagno di vapore aromatizzato, cabine per le buone manualità dei percorsi benessere e chaise longue con tisaneria per le pause relax di intervallo e fine permanenza. Spazi tutti eleganti e curati, anche grazie all’utilizzo di materiali naturali e alla preferenza di colori chiari ma al tempo stesso caldi. Le scelte di arredi e rivestimenti sono nel solco della tradizione del bagno romano ( pregiati mosaici, pietra, inserti in legno). Largo uso di sostanze aromatiche tanto nel corso dei trattamenti quanto nella creazione dell’atmosfera negli ambienti. Piccole oasi relax con tisaneria predisposte qui e là. Un buon numero di cabine per i tanti trattamenti viso/corpo proposti nel menù di Spamarine a tariffe tutto sommato convenienti. Nel complesso, in uno spazio contenuto è stato fatto un lavoro progettuale da professionisti e anche la gestione - attenta a disciplinare gli ingressi per evitare pericolosi sovraffollamenti - sta facendo la sua parte. Le possibilità di miglioramento sono presenti in quasi tutti gli aspetti - strutturale, manageriale, comunicativo, etc. - di questa Spa alberghiera. Ma, al Terrazza Marconi ne sembrano consapevoli e, dunque, lasciamo che il tempo e le esperienze maturino. Siamo certi che, con i buoni risultati in arrivo, da parte del management si penserà presto a sviluppare ulteriormente questo particolare comparto dell’hotel.

73


Piemonte

74


Relais San Maurizio

3 Stelle e 3/4

naturale nella roccia in cui sono state create le vasche di acqua ad Il monastero del’600 dal quale trae origine il Relais San Maurizio non ha mai smesso di essere presente negli ambienti, nella vita, nel alta densità salina, in grado di provocare benefici effetti drenanti e disintossicanti attraverso un percorso rigenerespiro di questa esclusiva struttura. La avverti nell’austerità delle forme, nel mistero della rante e salutistico. Inoltre, il percorso chiamato della Scuola delle Gambe garantisce la miglioluce che penetra le sue mura, nell’ospitalità calre funzionalità vascolare. L’area benessere si da e al tempo stesso discreta, riservata che sa riservare ai suoi ospiti. Una struttura esclusiva completa con hammam, sauna, bagno di vapore aromatizzato e area relax. Tutti ambienti altainserita in uno dei complessi architettonici più ricchi di fascino presenti in questa zona delle mente raffinati, rivestimenti in pietra e mosaici , illuminazione davvero curata, un armonia di Langhe. E che si trova proprio al centro di una fondo che non è facile riscontrare neppure nei delle 5 storiche Vie del Sale, utilizzate alcuni centri più all’avanguardia. 11 cabine assistite secoli orsono per trasportare sacchi colmi dei da uno staff altamente preparato sui protocolpregiati cristalli dalla Liguria fino ai paesi d’ol- Relais San Maurizio . S. Maurizio - 12058 S. Stefano Belbo (Cn) li aziendali per offrire una serie di trattamenti tralpe. Non è dunque un caso che la proprietà LToc el 0141.841900 - Fax 0141.843833 viso/corpo in un contesto salus per aquam. Ma del resort abbia voluto intitolare la Medical & www.relaissanmaurizio.it Numero camere: 33 anche virando verso un contesto più prettamenBeauty SPA di casa alla Via del Sale. Ma, non te Beauty e persino Medical. Tariffe adeguate alla prestigiosa locasi tratta semplicemente di una dedica: il sale è l’essenza della Spa tion e al livello dei servizi. Una Spa che ci è molto piaciuta, nella del San Maurizio come elemento insostituibile delle sue terapie della quale torneremo davvero volentieri. salute e in qualità di protagonista della Grotta Termale, un anfratto

Grand Hotel Nuove Terme

3 Stelle

Fascino e decadenza sono le prime parole che vengono in mente tosto chiara alle antiche terme romane. Tuttavia, tanto i rivestimenall’osservatore disincantato che si trovi oggi, negli anni tremila, ti - particolarmente quelli intorno alla grande piscina - quanto la a visitare una delle più celebrate destinazioni scelta dei colori e soprattutto la disposizione termali dei decenni passati quale è Acqui Terdelle luci tradiscono una progettualità ormai me. Più o meno le medesime sensazioni che superata. Come dire, va tutto bene, gli insi provano quando ci si trova dinanzi e all’ingredienti ci sono, le professionalità pure, ma terno di questo storico complesso alberghiemanca il guizzo, l’ambiente che ti cattura e ti ro. Si sentono nell’architettura delle facciate, avvolge. Ti stordisce fino a che non ti abbannegli ambienti, nei dettagli delle fontane e doni e ti lasci manipolare senza opporre alcun degli ugelli. Questo albergo vive delle terme. freno: ciò che occorre perchè sia puro benesE la Spa che lo arricchisce prende il nome di sere e perchè i trattamenti più prettamente fiBeauty Farm. Si tratta di un centro di tutto nalizzati alla bellezza e alla remise en forme rand Hotel Nuove Terme rispetto sia per le dimensioni - circa 1000 mq G possano dare risultati più efficaci e duraturi. Piazza Italia 1 - Acqui Terme (Al) - sia per il termalismo. Le acque sono catalo- Tel 0144.58555 - Fax 0144.329064 Come è già avvenuto in numerose stazioni gate salsobromoiodiche, quindi utili contro le www.grandhotelacquiterme.it termali, anche qui al Nuove Terme sembra affezioni respiratorie, come coadiuvanti nelle che a lungo ci si sia adagiati sul grande potere terapie antinfiammatorie e per un migliaio di altre funzioni. Si tratdelle acque tralasciando di investire su tutto il resto. Siamo certi ta di una vera Spa, dotata di una grande piscina termale con giochi che con un sapiente, ma non oneroso, restyling la Beauty Farm d’acqua, bagno di vapore, saune a differente temperatura, frigidapotrebbe tornare ad essere di nuovo un centro leader. La carta dei rium, sala relax e cabine trattamenti sia singole che per coppia. In trattamenti è un pò ridotta, ma le fangoterapie sono da consigliare. alcuni spazi la scelta architettonica vuole rinviare in maniera piutI prezzi rimangono lievemente sopra la media.

75


Puglia Basiliani Resort Hotel & SPA

3 Stelle

New entry della nostra speciale graduatoria, il Resort Ba- corretta, buona distribuzione degli spazi e prossimità degli amsiliani è un complesso dalle dimensioni importanti che bienti in funzione dei percorsi di benessere. Armoniose le scie riesce ad inserirsi nella selvaggia bellezza di Otranto di luci e ombre sugli indovinati elementi di rivestimento. Il e della costa salentina in genere senza alterazioni e Melograno, questo il nome della Spa, presenta tutti gli elementi essenziali di un centro salus per aquam. mantenendo un’attenzione all’amSi parte con una piscina interna riscaldata biente che ci piacerebbe ritrovare più spesso nei centri di vacanza italiani. Le di 220 mq provvista di lettini ad idromassue forme, l’architettura degli spazi misaggio diffuso, più un’altra vasca relax a differente temperatura, con postazioni rano chiaramente a riproporre il contesto idromassaggio. L’area umida è importante: di un borgo antico. Le terrazze con i perne fanno parte la sauna finlandese, il bagno golati, le scale esterne, i decori in pietra di vapore, un’aromarium e una sala hamtipici del territorio sono qui riproposti in una misura di stile, che non possiede nulmam. Profumi, colori, suoni, tutto conduce la di artificiale. La giusta atmosfera. Che ad abbandonarsi. Spazio relax con chaise Basiliani Resort & SPA longue. Confortevoli le cabine assistite da si ritrova nel complesso di camere e suite, Valle delle Memorie - Otranto el: 0836.802.920 - Fax. 0836.805.310 uno staff cordiale e attento. Carta dei tratluminose e accoglienti proprio come ci si Twww .basilianiresort.com tamenti ben fornita e tariffe buone. La Spa aspetta di trovarle. Bar, sale ristoranti, amdel Basiliani ci ha lasciato l’impressione di bienti comuni mantengono una uniformità che non tedia, al contrario rassicura e protegge. I servizi sono avere bisogno solo di un pò di tempo per crescere, affinare le quelli propri di un 4 stelle superior. E tra questi risalta una metodiche, snellire le procedure. Il Melograno è un centro del Spa progettata da professionisti, con una tecnica impiantistica quale, senza dubbio, sentiremo parlare.

San Giorgio Resort & Spa

3 Stelle

Una delle poche, lodevoli operazioni di recupero di antichi alte colonne in pietra a proteggere l’ambiente, discretamente luoghi ecclesiastici in funzione turistica che, in queste dimen- separandolo dagli altri spazi del centro. Di contorno alla pisioni, sono possibili soltanto in Italia. L’antico convento delle scina, camminamento kneipp e vasca idromassaggio. In acqua suore di Santa Maria di Leuca oggi è un affascinante resort im- troviamo anche la funzione cromoterapica. Più avanti ci sono: merso in un parco ornato da piscine e fontane. Siamo a qual- sauna finlandese, bagno di vapore aromatizzato agli olii essenziali, in pietra e mosaici, oltre alle immanche chilometro da Otranto, Lecce e Gallicabili docce emozionali. La sala relax con poli, in un Salento oramai dominato, sul annessa tisaneria si propone ad intervallare piano dell’ospitalità turistica, da splendide o concludere i percorsi di benessere: qui masserie sottratte all’abbandono e riportate a nuova vita. Questo esclusivo complesl’interno andrebbe leggermente riveduto nei principali elementi d’arredo, così so, dalla forte personalità, trova il proprio spazio grazie ad una struttura fuori dal cocome nella luminosità. L’area trattamenti si compone di cabine in stile mediterraneo, mune e ad una notevole offerta di servizi, non particolarmente ampie, ma ben tenute. di qualità superiore. Nel corpo dell’edifiPer la verità, l’intera Spa si presenta bene, cio sono state ricavate 18 camere, ognuna Giorgio Resort & Spa pulita e con una buona organizzazione di differente per volume e disegno d’interni. SSan tr. Provinciale Collepasso - Cutrofiano (Le) Le suite, ricche di charme, si concentrano Tel 0836.542848 - Fax 0836.541609 base: lavorando su di un numero di clienti www.sangiorgioresort.it contenuto, tende a seguire ogni ospite innella torre di guardia che fronteggia il vec- Numero Camere: 18 chio chiostro, sistemazione di puro fascidividualmente, con programmi di remise no. Nella zona centrale, un caratteristico ristorante con cucina en forme che coinvolgono anche il reparto fitness e la cucina. del territorio. Tuttavia, la perla del San Giorgio è rappresentata Carta dei trattamenti piuttosto essenziale, ma questo in alcuni dalla sua Spa, davvero intrigante e ricca di calore. Prende il casi può rappresentare un dato positivo. Interessante l’offerta nome di “Calidarium”, i suoi ambienti ruotano intorno ad un di percorsi di benessere giornalieri e massaggi della tradizione piscina coperta riscaldata dalla ottima progettualità, con uso di orientale. Tariffe commisurate alla media del mercato nel memateriali pregiati, una serie di vetrate in stile vagamente arabo, ridione d’Italia. Un buona Spa, dalla luminosa armonia.

76


Puglia Grand Hotel Kalidria & Thalasso Spa

3 Stelle

Nell’incipit del primo profilo dedicato a questo complesso vacanze avevamo esordito con i complimenti al coraggio imprenditoriale. Nel senso che ci vuole del fegato per portare in questa zona dell’Italia del sud una Hotel Spa con un centro benessere integrato di oltre 3.500 metri quadri. Specie in un’area territoriale come questa della provincia tarantina, poco pompata dalla propaganda turistica dei principali tour operators e in una regione che, in tema di destinazioni per le vacanze, mette al primo posto tra i suoi gioielli ben altre mete, Gargano e Salento tanto per fare due nomi. Una valutazione che ci sentiamo di confermare dopo averla nuovamente visitata in vista di questa seconda edizione della Guida delle 100. Il Grand Hotel Kalidria si propone come Thalasso Spa. L’area alberghiera è composta da due piani che si aprono ad anfiteatro e fronteggiano una vasta riserva naturale di pini d’Aleppo. Camere e suite sono Grand Hotel Kalidria & Thalasso Spa sufficientemente ampie e confortevoli, predominano i toni del bianco. La lunghissima spiaggia Loc. Principessa s.s. 106 km 466 Castellaneta M. (TA) dell’hotel è bagnata da una mare pulito, bandiera blu, ed è lambita da 16 ettari di splendida Tel 099.8204040 - Fax 099.8204950 www.kalidria.it macchia mediterranea. Per raggiungerla si percorre un suggestivo sentiero che fiancheggia il Numero Camere: 110 fiume. Il centro benessere è disposto su di una estesa superficie interno/esterno che, oltre ad ospitare l’area Spa, presenta anche un’attrezzato spazio fitness, sala medica, solarium ed altri servizi accessori. Per la talassoterapia utilizza l’acqua del proprio mare: c’è una piscina esterna sempre riscaldata a 34 gradi, una grande area acqua interna con una serie di differenti percorsi. Si tratta di dimensioni importanti, davvero poco frequenti, a meno che non si parli di centri termali di lunga tradizione. Continuiamo con gli ambienti: ci sono hammam, sauna finlandese, una serie di cabine con vasca per idro-cromoterapia, tisaneria e varie sale relax. Inoltre, 14 cabine per tecniche di massaggio e rilassamento, 19 cabine per trattamenti estetici viso/corpo, più altre 15 per trattamenti talassoterapici a base di alghe marine. Con volumi di spazio così generosi, l’abbiamo già precedentemente rilevato, sarebbe stato possibile programmare anche una diversa organizzazione e distribuzione degli ambienti, ad esempio prevedendo una continuità dell’area acqua interna con quella esterna, anche ai fini di una maggiore fruibilità della piscina all’aperto nei mesi freddi. Oppure, concedendo maggior dinamismo all’area umida, con l’aggiunta di uno o due ambienti caldi con soluzioni di ultima generazione. Ad ogni modo, va riconosciuto che, comparato agli standard italiani, nel Kalidria la sostanza è davvero tanta. Basti pensare all’area acqua interna, dal design moderno. Un circuito che presenta un colpo d’occhio notevole. Staff operativo di livello, con una direzione medica importante. Ben disciplinata l’integrazione con l’area fitness e anche con il ristorante, per assicurare un percorso di remise en forme integrale agli ospiti che intendano scegliere quel programma. Carta dei trattamenti dall’offerta ampia e variegata. Tariffe interessanti. Nel corso delle nuove visite e analisi dei report dobbiamo dire che abbiamo trovato questa Spa migliorata: più fluida la fase direttamente gestionale, più sicuro lo staff. Continuare così.

Borgobianco Resort & Spa

3 Stelle

Negli ultimi 15 anni, particolarmente nelle aree più suggestive della Puglia appena interna alla fascia costiera, il recupero e il rilancio delle masserie - templi della storia contadina di questi luoghi e, spesso, veri monumenti di una civiltà mai abbastanza rimpianta - hanno rappresentato la grande novità dell’offerta turistica nel meridione d’Italia. Come spesso accade nel nostro paese quando un fenomeno di nicchia diventa moda e iniziativa generalizzata, vi sono state anche trasformazioni non perfettamente riuscite, e alcune decisamente votate al cattivo gusto e alla pessima resa economica. Qui al Borgobianco Resort & Spa di Polignano a Mare assistiamo ad una delle più riuscite e fascinose operazioni di recupero mai eseguite nell’intera Puglia. Utilizzando un aggettivo comune ma per noi pieno di significato, possiamo dire che questo resort è bello. Ricco di personalità e nel contempo caratterizzato da una Borgobianco Resort & Spa delicatezza e un’attenzione all’ospite degni di nota. Non si tratta di solo marketing, ma di S.C. Santa Teresa - Polignano a Mare (Ba) pura sostanza. I fondamentali dell’ospitalità alberghiera risultano tutti di livello superiore, Tel: 080.8870111 www.borgobianco.it dall’accoglienza al comfort delle camere e degli ambienti comuni, dall’informazione all’organizzazione dei servizi fino alla ristorazione, con una cucina del territorio particolarmente sana perchè legata alla stagionalità. Tutt’intorno una campagna d’incanto, gli ulivi secolari, sullo sfondo il mare di Polignano, destinazione di grande richiamo dove tutta Bari scappa appena può. Il tocco finale a questa escalation di bellezza e qualità è dato da una Spa armoniosa ed essenziale, con un’area acqua sia interna che esterna, sempre riscaldata. Il centro Unica, questo il suo nome, presenta una vasca al coperto, dalle linee accattivanti, circondata da colonne sormontate da archi a volta per un insieme architettonico di stile. Idromassaggio e cascate d’acqua. Intorno, intervalli di chaise longue per le pause relax durante i percorsi di benessere. Completano gli ambienti: sauna finlandese, bagno di vapore, oltre ad una serie di cabine per le varie manualità proposte in listino. E, a proposito di trattamenti, una citazione a parte merita l’ampia sezione dedicata ai soggiorni snellenti, sviluppata grazie alla collaborazione con il gruppo Tisanoreica. Nel complesso, si tratta di una Spa essenziale, ma dall’indiscutibile fascino. Con un management che si è dato obiettivi chiari (anche se con alcune scelte non propriamente ortodosse, come nei percorsi che mescolano fitness e wellness: l’integrazione dei comparti va bene, il cocktail no, chiaro il concetto?). E, tuttavia, persegue questi obiettivi anche attraverso l’impiego di uno staff preparato e costantemente vicino alle esigenze individuali dell’ospite. Carta dei trattamenti sufficientemente ampia e con tariffe giuste per un luxury resort. Nel preparare questo secondo profilo abbiamo trovato la Spa Unica migliorata in alcuni parametri, informazione e 5 sensi in particolare.

77


Sardegna

Forte Village Resort Santa Margherita - Pula (Ca) Tel 070.92171 - Fax 070.921246 www.fortevillageresort.com

Numero Camere: 776

78


Forte Village Resort Santa Margherita di Pula è, insieme a Villasimius, situata sul lato esattamente opposto di Cagliari, il principale polo di attrazione turistica nel sud dell’isola. Contraltare magnificamente selvaggio alla Sardegna molto fashion - e tanto artificiale - della Costa Smeralda. Qui, mare protetto e natura incontaminata la fanno ancora da padrone. Con un paradosso nemmeno troppo spinto, tuttavia, si potrebbe dire che Pula è stata fondata dai Fenici e sviluppata grazie alla famiglia Forte, che ha fatto di Santa Margherita una delle destinazioni più prestigiose dell’intero Mediterraneo. L’intero complesso è il risultato dell’accorpamento di ben 7 alberghi distribuiti su 25 ettari di vegetazione mediterranea che, già di per sè, garantisce un habitat formidabile. Camere e suite di ogni genere, volume e scelta di arredi, ma assolutamente tutte luminose e piene di raffinatezza. Una galleria infinita di servizi adatti ad ogni esigenza. Una sorta di città vacanze con la qualità alberghiera che il marchio Forte è in grado di comunicare anche su palcoscenici internazionali. La Spa del resort è, in realtà, un centro talassoterapico coordinato dall’equipe del dott. Angelo Cerina, un’autorità nel campo. E, infatti, nel comparto della Talassoterapia, la struttura è in grado di competere, per livello degli ambienti ed efficacia dei trattamenti, con i più attrezzati centri stranieri, francesi in particolare. Il contributo dell’equipe del Forte alla ricerca in materia è stato di aver differenziato tanto la temperatura delle diverse acque quanto il suo contenuto salino: questo attraverso l’arricchimento delle acque stesse con Olio di Mare, un’acqua marina naturale ad altissima concentrazione di magnesio. Adatta a favorire il processo di osmosi (espulsione di tossine ed impurità dall’organismo e assorbimento di minerali e sostanze benefiche) del quale beneficiano tutti i tessuti del corpo. Che ritorna depurato, con un aspetto luminoso, una muscolatu-

3 Stelle ra più tonica. In due parole, energico e flessuoso. Le Thermae del Forte si compongono di 6 piscine, delle quali 5 con acqua del proprio mare a temperatura decrescente, da 35 a 25 gradi, ognuna con proprie peculiarità e idromassaggi di differenti tipo e pressione. La sesta vasca, ai principi attivi dell’aloe, completa il percorso insieme all’utilizzo di una sauna e di un bagno turco ricostruito sul modello dei mosaici di Nora, la città fenicia poco distante dal resort. Nell’aria essenza di eucalipto, al centro una meravigliosa fontana di marmo da cui sgorga acqua freschissima. Infine, la più recente creazione delle Thermae, un’area kneipp all’interno del giardino che fiancheggia la grande vasca: un percorso di circa 20 metri, alternando zone di acqua calda e fredda. Ambiente dalla superiore efficacia drenante, visto che si tratta di acqua ad alta densità salina. Il percorso termina nella penombra dello spazio relax. La giornata di salute e benessere si conclude nella caratteristica tisaneria, sorseggiando infusi accompagnati dal miele di fiori della Sardegna. Da questo profilo si evince chiaramente che più che ad una Spa in senso stretto, siamo dinanzi ad un centro di benessere talassoterapico, seppure tra i più qualificati in Europa. Alcuni degli elementi che maggiormente contraddistinguono una Spa (ambienti comuni al coperto, varietà strutturale, un comparto dedicato ai percorsi di benessere, etc.) non sono presenti. E, tuttavia, per dirla semplicemente, sono più le cose che ci sono rispetto a quelle mancanti. E il livello qualitativo, tanto della struttura nel suo insieme, quanto della staff - medicale e wellness - provvedono a cooptare le Thermae del Forte Village nell’elenco di eccellenze che qui trattiamo. Carta dei trattamenti puramente consequenziale all’obiettivo talassoterapico, con l’inserimento di alcune manualità delle discipline orientali. Tariffe adeguate alla struttura e ai servizi offerti.

79


Sicilia

80


VISIR Resort & SPA

2 Stelle e 3/4

piscine dotate di idromassaggi, delle quali la principale armoniosa New entry tra le 100 migliori Spa, il primo boutique hotel di Mazara del Vallo , fin dal nome tradisce la scelta del tema e ben compartimentata, con massaggio cervicale e lettini sensoriali. L’area umida si completa con una serie di ambienti contigui, bagno arabeggiante ad evocare tanto l’architettura delle forme quanto l’atmosfera dei suoi ambienti. Dalle camere alle sudi vapore aromatizzato, sauna mediterranea, le immancabili docce emozionali, etc. Spazi relax di contorno e una ite, dai bar all’eccellente ristorante Le serie di 6 cabine per massaggi e trattamenti, Zagare, ogni angolo del complesso del Visir Resort & Spa è pensato per addolcire le tencon l’assistenza di uno staff gentile e accogliente preparato sui protocolli Molton Brown sioni, avvolgere di morbide fragranze, creare negli ospiti sensazioni di abbandono impaga(un piccolo suggerimento: meglio evitare nella carta dei servizi di titolare massaggi e trattabili. Da qui lo sguardo spazia sul Mediterraneo menti in inglese, lingua per niente evocativa e di Sicilia, con due passi ci si trova sulla conosciutissima spiaggia di Tonnarella. La scelta di del tutto lontana dalle atmosfere di cui sopra). caratterizzare fortemente il resort (8mila metri Nel corpo dell’Agua c’è anche una Spa Suite comprensiva di Hammam e vasca idromassagquadri di cui 2mila riservati al benessere) con gio, riservata a coppie o piccoli gruppi. Comuna Spa dai volumi generosi, deve molto alla VISIR Resort & SPA Via del Mare 21 - Mazara del Vallo (Tp) plessivamente, l’area benessere del Visir si decisione di farsi affiancare da un partner come Tel. 0923 653738 - Fax 0923 785208 mantiene in linea con la raffinatezza e la cura Molton Brown, la famosa casa cosmetica bri- www.visirresort.com del particolare che si riscontrano anche negli tannica intenzionata a penetrare con la propria altri ambienti dell’hotel. Quanto alla fase più strettamente operativa, linea un mercato importante come quello italiano. Naturalmente, il ha solo bisogno di tempo per portare ad elevati standard di efficienmanagement del Visir dovrà fare molta attenzione a non sbilanciare za, in una situazione di equilibrio, tutti gli elementi del centro. Ma i eccessivamente la propria area benessere sul versante Beauty. Alla segnali positivi non mancano, come testimonia il suo inserimento tra Agua Spa si accede attraverso una sorta di corridoio emozionale e le Spa italiane di eccellenza. il centro si apre con un’area acqua piuttosto interessante con due

Kempinski Hotel Giardino di Costanza

3 Stelle

dre dell’imperatore Federico II. L’albergo si presenta accogliente Il più prestigioso e antico simbolo europeo del lusso alberghiero, fin dall’architettura delle forme. E’ circondato da 10 ettari di lusil marchio Kempinski, si è impresso a fuoco su questo affascinansureggiante parco mediteranneo e caratterizzato da ambienti molto te tratto della costa trapanese che guarda negli occhi l’Africa del eleganti, pieni della luce che solo in questa terra si riesce a trovare. nord (la Tunisia è a soli 200 km.). Dunque, uno dei più esclusiSpiaggia privata per i bagni di sole. Cucina e cantina di livello, tante vi players della hotellerie internazionale ha scelto la Sicilia quale opportunità per il tempo libero. Tra queste si segnala la bella Spa teatro naturale per la propria avventura imprenditoriale nel nostro dal nome Nakhlah. Ambienti caldi, ricchi di paese, legando una tradizione alberghiera riarmonia e molto curati. Sauna finlandese, una conosciuta nel mondo alle bellezze e ai costumi della Sicilia occidentale. Mazara del Vallo, notevole piscina coperta, oltre a quelle esterla Porta dell’Oriente, è luogo dove i miti e le ne, con idromassaggio e vetrate sull’esterno, una vasca con alta concentrazione salina con storie di mare si intrecciano in uno scenario il contorno di lettini massaggio a completare romanzesco. Nei secoli ha rappresentato il il percorso benessere. Relax corners all’intervarco al passaggio dei popoli che hanno civino del centro come anche all’aperto. Pulizia lizzato la terra: fenici, arabi, normanni, greci. Ciascuno di essi ha lasciato tracce indelebili e delle linee e arredi raffinati. Una carta dei trattamenti viso/corpo completa: la Spa delforse non appare un caso che anche l’approdo Kempinski Hotel Giardino di Costanza la casa ha recentemente conosciuto un camin questa zona della Sicilia di un grande ope- Via Salemi Km 7,100 - Mazara del Vallo (Tp) bio nella guida gestionale. Negli oltre 2.000 ratore dell’ospitalità porti un nome straniero. Tel 0923.675000 - Fax 0923.675876 Web: www.kempinski.com metri quadri del centro trova, peraltro, spazio L’hotel si trova al centro di una campagna di Numero Camere: 91 una grande area fitness, oltre alle sale reiki e uliveti e vigneti, nei pressi dei famosi vitigni di Marsala, vicino alla magnifica ‘Via del Sale’, con i suoi mulini yoga. Pur non presentando una grandissima varietà di ambienti, sia per quelli di calore che per l’area acqua interna, si tratta di una a vento e le saline bianche lungo la laguna. Poco distante c’è il Spa di interessante livello qualitativo. Sicuramente suscettibile di conosciutissimo sito archeologico di Selinunte. L’hotel è il punto di grandi miglioramenti, sempre restando nel solco del bel progetto partenza per escursioni di tipo naturalistico e culturale praticamente originario. Nel corso della preparazione di questo secondo report, infinite. Prende il nome di Giardino di Costanza in onore di uno dei personaggi più amati e ricordati dal popolo siciliano: Costanza non abbiamo riscontrato particolari cambiamenti, ma ci è apparso d’Altavilla, regina di Sicilia intorno alla fine degli anni 1.000 e mapiuttosto migliorato il quadro d’insieme.

81


Toscana

Adler Thermae Spa & Wellness Resort

5 Stelle

Pregiato frutto della straordinaria esperienza Adler sulle Dorea umida variegata e complessa come poche (calidarium alle lomiti di Ortisei. Se il management dell’Adler Resort aveva erbe, bagno etrusco ai vapori salini, sauna finlandese sul lago, intenzione di portare le proprie conoscenze, la propria cultugrotta ai vapori, rasul per trattamenti all’argilla, suggestivo bara del benessere e una metologia di lavogno salino sotterraneo), allo spazio relax su ro superiore anche altrove, al fine di ragdue livelli, anche con letti ad acqua. Con giungere, e persino migliorare, i livelli di un tocco e una raffinatezza esemplari. Nei eccellenza raggiunti e divenire ancora più rivestimenti, nelle luci, nella scenografia di popolare, allora bisogna dire che la scelta ogni singolo ambiente. Nè vale ricordare della Toscana non poteva essere più illula competenza e il savoir faire di uno staff minata. Poche regioni in Italia (ma , forsempre pienamente all’altezza della situase, nessuna) possono offrire un panorama zione o la carta dei trattamenti persino esaterritoriale altrettanto completo, con mare, geratamente fornita e con tariffe del tutto montagne, fiumi e laghi, dolci colline e naequilibrate. E’ proprio tutto l’insieme che tura ancora incontaminata. E città d’arte. A Adler Thermae Spa & Wellness Resort funziona. E che con questo secondo cenBagno Vignoni 1- San Quirico d’Orcia misura d’uomo. E se scegli la Toscana, na- STtrada tro, dopo l’Adler Sport altoatesino, è diel 0577.889000 - Fax 0577.889999 turalmente ti vai a insediare in Val d’Orcia, www.adler-thermae.com ventato un marchio di fabbrica. Il marchio Numero Camere: 90 nel senese che, casualmente, è un’area che Adler Spa. Durante il lavoro di analisi per per le sue bellezze è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità la preparazione di questo secondo report sull’Adler Thermae dall’Unesco. Poi, quando ti trovi in questo scenario naturalinon abbiamo riscontrato particolari variazioni, tranne che per stico impareggiabile, scegli quale location della tua nuova, la migliorata struttura della vasca destinata ai massaggi Watsu e meravigliosa Hotel Spa un’antica villa rurale, semplicemente per il livello di gradimento della clientela che ci è apparso perbellissima. Così, non serve ricordare che tutte le camere e le susino cresciuto rispetto al passato. Un solo suggerimento, se ci è ite, spaziose e ricche di comfort affacciano sulla splendida valconsentito, sul piano della Comunicazione, ed è di svecchiare il lata; che la Spa si compone di un’amplissima serie di strutture, sito internet con un’adeguato restyling, un template appropriato dalle piscine interno/esterno all’ area idromassaggio, da un’aed un miglior supporto grafico e fotografico.

82


Terme di Saturnia

3 Stelle e 1/2

Parafrasando un vecchio slogan, potremmo dire: Saturnia, basta effetti delle acque sulfuree della zona: una sorgente si trova la parola! Sì, perche anche anche chi non sa nulla di benessere proprio all’interno del resort. Quanto all’area Spa, dispone ane acque miracolose dichiara di conoscere le Terme di Saturche di sauna, bagno turco, idromassaggio e idropercorsi, ma la nia. Chiaro che si tratta di un marchio che sua forza è principalmente nei trattamenti funziona, grazie anche a strategie di mareffettuati in cabine ampie e molto eleganti keting efficaci. E se Saturnia, intesa come nel loro look minimalista. Poi, c’è Blackrolocalità, è grande, il Terme di Saturnia Spa se, il frutto dell’innovazione negli ambienti & Golf Resort è il suo profeta. Nel senso targata Terme di Saturnia. Si tratta di una che questo straordinario complesso albersorta di Spa privata, estremamente elegante ghiero ha saputo, anche negli anni difficili e raffinata con i suoi toni di nero riverbedei continui cambi di proprietà e managerati da tenui luci azzurrate. Ci sono acqua, ment, continuare ad attrarre verso la città e vapori, atmosfera. Mani che sanno sfiorare, il resort un numero di visitatori importanpressare e donare piacere, armonia. Un amdi Saturnia Spa & Golf Resort te, mantenendo viva l’economia dell’intera TVerme biente rimarchevole, che ha finito per conia della Follonata - Saturnia (Gr) zona. Struttura in travertino meravigliosa Tel 0564.600111 - Fax 0564.601266 ferire ulteriore valore all’intero complesso. .termedisaturnia.it e imponente, magnificente l’architettura www Linea cosmetica dalla texture raffinata. La Numero Camere: 140 delle piscine all’aperto, organizzazione carta dei trattamenti vira più verso i servizi dello staff professionale curata nei particolari, dintorni d’inda beauty farm che da Spa, ma è comunque contrassegnata da canto. Oggi, il Terme di Saturnia, ritrovato l’antico splendore, una buona offerta. E dalla professionalità dello staff, che mira ha saputo riprendersi il proprio ruolo di leader nel settore del a rendere “individuale” ogni permanenza. Tariffe nella media benessere termale e beauty farming. Senza contare i benefici del mercato.

Tombolo Talasso Resort

3 Stelle e 1/4

Quando si parla di Talassoterapia in Italia, tra i primi due o tre dalla costa e, successivamente riscaldata a differenti temperature. nomi che si fanno non manca mai il Tombolo Talasso. D’altra parLa struttura si completa con due saune con vista sull’esterno, un te, in questo importante complesso turistico l’indirizzo strategico bagno di vapore impreziosito da mosaici, docce aromatizzate e, da perseguire è stato chiaro fin dalle origini: infine, la sala relax davvero confortevole e si è deciso di puntare dritti su questa pratica ben assistita. Il colpo d’occhio, all’ingresso di prevenzione, cura e benessere, ma non atnella Grotta delle Acque è davvero suggestitraverso l’utilizzo di acque termali saline opvo. Si entra in un contesto che, per il taglio pure di prodotti importati da addizionare, ma ambientale e la tipologia della proposta beutilizzando l’acqua del proprio mare. Circonessere, possiede una sua chiara personalità, stanza di valore ambivalente, perchè rende il difficilmente riscontrabile altrove. Quanto legame del resort con il suo territorio ancora alla filosofia del centro, la talassoterapia è più solido e la vacanza degli ospiti più autenun’eccellente soluzione. La scelta di acqua di tica. Il Tombolo Talasso Resort trae origine mare anche. Naturalmente, vi è chi sostiene Talasso Resort da un’antica colonia estiva, trasformata nei TVombolo che in un complesso di tale rilevanza sarebbe ia del Corallo 3 - Marina di Castagneto Carducci (LI) primi 2000 in un resort 5 stelle da un gruppo Tel 0565.74530 - Fax 0565.744052 stato opportuno progettare anche vasche con .tombolotalasso.it di operatori toscani innamorati della propria www acque di origine e natura differenti, nonchè Numero Camere: 96 terra. Siamo in piena Costa degli Etruschi, sistemi di approccio al relax psico-fisico di area di immensa, selvaggia bellezza. Nei pressi troviamo Bolghetipo diverso. Questo, secondo la scuola di pensiero che sostiene ri, con la sua oasi faunistica di straordinario rilievo naturalistico. che la Spa di assoluta eccellenza dovrebbe presentare un’offerta Percorrendo la vicina Strada del Vino, si attraversano i terreni nei sufficientemente ampia (di ambienti, servizi, etc.). Offerta che poi quali si trova il meglio della produzione vinicola italiana e, quindi, sia la direzione che lo staff operativo dovrebbero farsi carico di mondiale. L’albergo, molto elegante, ha una splendida posizione misurare, calibrandola sui propri ospiti. Considerazioni accademisul mare ed è circondato da una fitta pineta che lo accompagna fino che sulle quali si potrebbe aprire un dibattito. Di certo, al momenalla spiaggia privata. Le 5 piscine di acqua marina che ornano la to, c’è che il profilo del Tombolo Talasso si presenta ampiamente grotta che le ospita - così come le vasche e le docce - sono, dunque, positivo. La carta dei trattamenti è sufficientemente consistente e alimentate con acqua del tirreno toscano captata a circa 900 metri a tariffe interessanti. Manualità e assistenza di livello superiore.

83


Toscana Villa San Paolo Hotel

3 Stelle e 1/4 Progettare l’apertura di un resort con una importante area Spa tra le dolci colline senesi di San Gimignano è probabilmente quanto di più semplice e, al tempo stesso, complicato possa esservi per un imprenditore del ramo ospitalità. Semplice, perchè il contesto è il più suggestivo che si possa trovare per una operazione del genere, con una cornice naturale, com’è quella di San Gimignano, ricca di storia e natura, con parchi secolari, uliveti e un’architettura toscana che il mondo invidia.

Complesso, in quanto rendersi omogenei a questa realtà richiede studio, passione, amore per le cose fatte bene, una grande conoscenza del proprio mestiere. Diciamo subito che il Villa San Paolo è riuscito pienamente nell’ intervento, tanto con la Villa San Paolo Hotel Str. Prov per Certaldo - San Gimignano (SI) componente alberghiera, accattivante, moderna, pur nel rispetto dei luoghi e della Tel 0577.955100 - Fax 0577.955113 tradizione, e, per quello che più strettamente ci riguarda, con il suo attrezzato comwww.villasanpaolo.com Numero Camere: 78 plesso benessere, dal nome di Irispa. La struttura si presenta con due grandi piscine (quella panoramica all’aperto, però, funziona solo in estate), disegnate e distribuite in maniera davvero armonica. Un’area umida molto articolata (sauna, bagno di vapore, aromarium toscano, cascate calde e fredde, etc.) realizzata con uso sapiente di materiali - tanta pietra levigata, mattoncini - finiture di pregio e una qualche attenzione in più del consueto per i giochi di luci ed ombre. Area relax distribuita tra interno ed esterno, quella all’aperto è nel giardino di olivi secolari. Particolare cura è stata riservata alla composizione dei percorsi di benessere, e questo, com’è noto, a noi di 100Best piace molto. Superbe le manualità in hammam così come i massaggi effettuati con l’olio d’oliva prodotto nella zona: buono a tavola, eccellente, per come nutre e ammorbidisce la pelle, nei trattamenti. Carta dei servizi con tante buone proposte e a tariffe giuste, alcune molto convenienti. Nell’insieme, una Spa molto gradevole. Ancora più godibile nei periodi minore affluenza nel resort, quando prende le sembianze di una private Spa.

Green Park Resort

3 Stelle Tirrenia, città ricca di storia, situata al centro della costa toscana e a metà strada tra due secolari antagoniste come Pisa e Livorno. Ovunque si volga lo sguardo si viene colpiti dalla straordinaria combinazione di mare e rigogliosissima pineta mediterranea. La stessa che avvolge anche il complesso del quale qui ci occupiamo, il Green Park Resort. Una secolare pineta di 5 ettari, gli edifici mimetizzati nel verde, una spiaggia che conserva un carattere selvaggio, per niente artificiale, con le sue naturali dune di sabbia. Questo è lo scenario che racchiude la nostra casa. Che si distingue anche per le ville che contengono camere e suite, ognuna differente, ma sempre ricca di materiali e tessuti di gran pregio.

Green Park Resort Via dei Tulipani 1 - Calambrone (Pisa) Tel: 0503135711 - Fax 384138 www.greenparkresort.com Numero Camere: 148

Cuore pulsante del resort è il nuovissimo centro benessere, completo di spazio fitness e centro salute. L’area Spa risulta di grande interesse perchè riesce a combinare in maniera sapiente una interpretazione moderna del wellness con le atmosfere classiche del Bagno Romano. Oltre ad una grande piscina scoperta con idromassaggio, ce n’è un’altra all’interno con pietra e mosaici, provvista di una serie di anse, idromassaggi, giochi d’acqua e percorso vascolare, chaise longue per brevi intervalli relax. La luce naturale che penetra dai finestroni affacciati sui giardini è bene incanalata. Corretta la disposizione dei punti luce all’interno. Ci sono poi la sauna finlandese ed un bagno di vapore aromatizzato in marmo, pietra e mosaici dal taglio architettonico superbo. Una serie di cabine per le manualità viso/corpo in linea con il resto del centro, vale a dire molto accoglienti nella loro armonia, profumate di essenze e con i giusti toni di luce. Vi opera uno staff organizzato, attento alle più particolari esigenze di ogni singolo ospite. Al termine dei percorsi si fa sosta in una raffinata sala relax cromaticamente tranquillizzante con le sue miscele di blu e ambra: le morbide chaise longue dove gustare infusi e la rilassante vista sul giardino portano dritti tra le braccia di Morfeo. In conclusione, va dato merito a tutti coloro che hanno preso parte alla fase progettuale della Spa, di avere elaborato una struttura che, pur mancando di alcuni elementi, particolarmente nell’area umida, proprio per la sua progettualità avanzata si propone come pietra di paragone per le tante nuove iniziative allo studio in fatto di architettura del benessere. Per il resto, la Spa è giovane e dispone delle risorse necessarie a compiere un’ulteriore salto di qualità. Carta dei trattamenti molto ampia, con offerta di (quasi) tutte le principali manualità. Tariffe ben assortite.

84


Toscana Evo Benessere Come avviene per la gran parte delle Day Spa metropolitane, anche qui siamo in presenza di un centro di benessere integrato dalla presenza di un’attrezzata Area Fitness, con il completamento di un Health Bar che serve entrambi i comparti in funzione di spazio relax e socializzazione. L’intera struttura rivela, tanto nella facciata quanto negli interni, una scelta progettuale di design, in grado di garantirne la riconoscibilità, senza indulgere negli eccessi che, spesso, caratterizzano simili interventi architettonici. Architettura di buon impatto evocativo, grazie alla scelta di materiali naturali, principalmente il legno nelle sue varie forme, e poi pietra e mosaici in vetro per una miscela ricca di fascino. L’area umida del thermarium, cuore del centro, vanta due vasche con idromassaggi

2 Stelle e 3/4 di vario tipo, bagno di vapore aromatizzato, sauna finlandese, biosauna agli aromi e frigidarium per l’alternanza caldo/freddo in funzione vascolare. Vasche e ambienti di dimensioni piuttosto contenute, ma tecnicamente di eccellente fattura e con rivestimenti adeguati a creare l’habitat per un corretto relax psico-fisico. Cabine per le manualità sufficientemente spaziose, sempre con elementi in legno, per un’offerta di servizi che svaria dai percorsi spa e benessere ai numerosi trattamenti viso/corpo coordinati da un staff specializzato. Tariffe complessivamente buone. Una struttura originale e di livello interessante che non ha praticamente concorrenti nella sua zona. E che secondo noi, quanto alla componente wellness, potrebbe crescere sensibilmente.

Evo Benessere Via Rodolico 236 - Pistoia Tel 05731941595 - Fax 1941596 www.evobenessere.com Day Spa

85


Toscana Fonteverde Natural Spa Resort

Fonteverde Natural Spa Resort Via Terme 1 - San Casciano dei Bagni (SI) Tel 0578.57241 - Fax 0578.572200 www.fonteverdespa.com Numero Camere: 78

5 Stelle

La migliore Hotel Spa italiana nella prima edizione di questa Guida conferma la propria leadership. Peraltro, insidiata molto da vicino da nuovi attori sulla scena del benessere di eccellenza. Tuttavia, sarà dura buttar giù dalla torre questo numero uno dei resort 5 stelle. Luogo di vacanza esclusivo nato sui resti di un sontuoso portico mediceo completato nel 1605 per volere di Ferdinando primo de’ Medici. Siamo nell’area termale di San Casciano dei Bagni, acque solfato-calcico-magnesiache che sgorgano a 42 gradi. Il panorama è quello delle colline senesi della Val d’Orcia: l’Unesco ha dichiarato questo territorio Patrimonio dell’Umanità. Serve altro? Nel caso non bastasse, oltre a tutto questo c’è un’attrezzatissima Spa termale collegata al corpo dell’hotel da un transito diretto. Vi si accede dalle camere, in accappatoio.

La struttura dispone di 7 piscine, di cui 2 coperte e una terza, la Bioaquam in versione interno/esterno, che presenta 22 diversi tipi di idromassaggio, oltre ad una vista mozzafiato sulla valle. Completano la Spa: sauna finlandese, bagno di vapore, stufa e idropercorsi. Imponente il comparto medico-estetico, mentre per la funzione di benessere psico-fisico si fa ampio ricorso a naturopatia e fitoterapia. In più, oltre alla medicina tradizionale e a quella naturale, c’è anche spazio per le discipline orientali, meditative e di manipolazione. L’insieme è notevole. Difficile trovare passaggi a vuoto e, comunque, nessuna eventuale sbavatura potrebbe mettere in discussione l’eccellente lavoro fatto sia in sede di progettazione e allestimento che in fase di comunicazione e strettamente operativa. La carta dei trattamenti è comprensibilmente corposa, con due ampie sezioni dedicate anche alle discipline orientali e alle manualità di tradizione mediterranea con uso di raffinati olii d’oliva. Il centro utilizza una propria, ottima linea di cosmesi termale. Le tariffe sono secondo le aspettative, ossia giuste in un contesto di value for money. In conclusione, pur con qualche scricchiolio riscontrato nel corso della seconda analisi effettuata per i nostri report, il Fonteverde Natural Spa è riuscito mantenere elevati quegli standard operativi che l’avevano già proiettata al vertice delle graduatorie.

Grotta Giusti Terme Hotel

4 Stelle

Prestigioso resort del gruppo STB ricavato da una villa ottocentesca immersa in un parco secolare. Residenza signorile, dotata di ogni comfort, situata in un’area termale particolarmente interessante per l’ineguagliabile cornice naturalistica che la contraddistingue e, soprattutto, per la ricchezza delle acque minerali sature di elementi solfato-calcico-magnesiaci, altamente benefici per la salute della pelle e dell’organismo nella sua complessità. Siamo, dunque, in un luogo nato e sapientemente ristrutturato per offrire benessere allo stato puro. E poi, c’è la grotta che dà il nome al resort. Una grotta millenaria, un dono della natura costellato da stalattiti e stalagmiti, che si estende per oltre 200 metri. E’ attraversata da uno specchio d’acqua termale (l’acqua esce dalla sorgente a 34,5 gradi): nei 50 minuti di permanenza, si viene avvolti dai vapori benefici che sono diffusi al suo interno. Essi svolgono una efficace azione terapeutica, particolarmente per il miglioramento della funzione respiratoria e come fattore coadiuvante nelle terapie antinfiammatorie. Ma ciò che è predominante dal momento dell’ingresso (si raggiunge la grotta direttamente dall’hotel) fino al termine della rigenerante sosta in questo ambiente unico e carico di suggestioni, è la sua funzione di relax psico-fisico. Con il lento crescere della temperatura aumenta il piacere, riprende vita la relazione mente/corpo fino al senso di totale abbandono. Bellissimo. Dopo, naturalmente, c’è anche tutto il resto: a partire da una nuova piscina termale all’aperto, con un’area acqua di 750 mq, grande e scenografica cascata, più idromassaggi di vario tipo, idropercorsi, oltre ad uno spazio relax, recentemente allestito di fronte alla grotta, più ampio e confortevole. Lo staff operativo che supervisiona l’andamento del centro è assolutamente professionale è attento alle particolari esigenze del singolo ospite, anche con una buona consulenza sul percorso alimentare. La carta dei trattamenti è molto fornita, anche in versione day spa. Un centro leader. Che, però, in questa seconda tornata ci è apparso un pò fuori forma. Niente di trascendentale, ma abbiamo colto un generale senso di minor attenzione all’ospite. Anche i migliori sbagliano, e siamo certi che questa segnalazione contribuirà ad evitare altre disattenzioni. Grotta Giusti Terme Hotel Via Grotta Giusti - Monsummano Terme (PT) Tel 0572.90771 - Fax 0572.9077200 www.grottagiustispa.com Numero Camere: 64

86


Toscana Terme Villa Borri Spa Resort stilisticamente sorprendente, nato dal recupero di una vecchia casa padronale del ‘700 con tutti i suoi annessi, riportata a grandi fasti grazie ad una operazione misurata e intelligente. Così un rudere di fattoria si è trasformato in una bella Spa residenziale che beneficia, inoltre, delle grandi proprietà terapeutiche dell’acqua termale di Casciana (siamo sulle colline pisane) che sgorga dalla sorgente alla temperatura costante di 37,5 gradi. L’acqua Mathelda, chiamata così per storie - o leggende - legate alla permanenza della Contessa Matilde di Canossa nell’area, è in prevalenza solfato-calcica, ed è quindi molto utilizzata nelle terapie di contrasto ad artrosi e reumatismi di varia natura. In quello che, originariamente, era il frantoio dell’antica fattoria è stato realizzato un percorso di differenti piscine con acqua termale, di dimensioni piuttosto contenute, eppure tutte molto curate e dai rivestimenti gradevoli. Fino al fiume ter-

3 Stelle e 1/4 male che si apre nel bel parco di Villa Borri. Completano l’area umida un hammam, una serie di docce emozionali e la fabbrica del ghiaccio. Fiore all’occhiello del centro il gruppo delle 12 cabine riservate ai trattamenti. Molto calde, ampie e ricche di atmosfera, alcune di esse presentano mura in affreschi sapientemente recuperati e sono riscaldate e illuminate dal fuoco di caminetti d’epoca. Un contesto di grande suggestione. Di gran classe anche la sala relax, illuminata da affreschi e arredata con confortevoli chaise-longue, nella quale degustare tisane e infusi. Con una maggiore varietà di ambienti di calore all’interno della struttura ed un lieve ampliamento dell’offerta trattamenti, questa singolare Spa potrebbe collocarsi ai vertici della categoria. La carta dei servizi presenta una interessante sezione dedicata all’Oriente con manualità di derivazione shiatsu, ayurveda etc. Tariffe assolutamente buone.

Terme Villa Borri Spa Via Galilei 34 - Casciana Terme (Pi) Tel 0587.644644 - Fax 0587.644630 www.termevillaborri.com Numero Appartamenti: 22

87


Toscana Bagni di Pisa

Bagni di Pisa Largo Shelley 18 - San Giuliano Terme (Pi) Tel 050.88501 - Fax 050.8850401 www.bagnidipisa.com Numero Camere: 80

3 Stelle e 3/4 Completa, con i complessi di Grotta Giusti e Fonteverde, il tris di resorts toscani che fanno capo alla STB, Società delle Terme e del Benessere. Stiamo parlando di uno dei maggior players italiani, probabilmente il primo e più autorevole, nel mondo degli Spa Resorts. In questo settore, cresciuto così vorticosamente nel nostro paese negli ultimi 10 anni, è piuttosto frequente imbattersi in operatori, anche dalle grandi risorse, ma del tutto privi della necessaria cultura del benessere. Mandanti di operazioni spesso dilettantesche e velleitarie che finiscono solo per provocare danni e cattiva fama all’intera industria del wellness. E, l’operazione di 100Best, sia detto nel modo più semplice, tende proprio a questo obiettivo: separare in maniera netta l’eccellenza italiana nelle Spa da quel blob dilagante.

Che, talvolta, grazie ad una comunicazione confusionaria e poco autorevole, riesce a contaminare i migliori progetti, dando vita ad un tutto indistinguibile. Di positivo c’è che questo aspetto rende ancora più piacevole il momento in cui si incontrano dei veri professionisti. Abili in ogni occasione a proporre centri di prestigio in grado di stare sul mercato da protagonisti. Come nel caso, appunto, del Bagni di Pisa. In origine (parliamo della metà dell’800), la struttura fungeva da residenza del Granduca di Lorena. Soltanto di recente è stata riportata a grandi fasti grazie ad una complessa operazione di recupero che ne ha conservato la magnificenza e lo stile, tanto nella facciata quanto negli interni. La location è a San Giuliano Terme, nel pisano, dove scorrono acque solfato-calcico-magnesiache intorno ai 40 gradi. Convenzione con il S.S.N. La Spa presenta ambienti davvero suggestivi, come la Grotta dei Granduchi, un bagno di vapore naturale, intorno ai 38 gradi, arricchito dalla presenza di una vasca di acqua termale. Ci sono poi due differenti piscine (una all’aperto) che sono dei veri esercizi di stile, idromassaggi vari, sauna, bagno turco, hammam, sale di distensione con cromoterapia. Ambienti curati nell’allestimento e con un dosaggio delle luci correttamente equilibrato. Assistenza dello staff puntuale e attenta, ben collegata sia al nutrito comparto medico che al ristorante, per i programmi di completa remise en forme. Carta dei trattamenti con ottime proposte - anche in tema di manualità della tradizione orientale - programmi benessere articolati nelle offerte più varie. Tariffe, per alcuni servizi, leggermente elevate.

Villa Undulna

Villa Undulna Viale Marina 1 - Montignoso (Ms) Tel 0585.807788 - Fax 0585.807791 www.villaundulna.com Numero Camere: 44

2 Stelle e 3/4 Complesso alberghiero che deve il suo nome alla locale sorgente Undulna che, a sua volta, richiama richiama la ninfa cantata dal D’Annunzio nell’Alcyone. Dalla sorgente sgorga una ricchissima acqua di natura salsobromoiodica. Ci troviamo nelle terme della Versilia. Che danno, peraltro, anche il nome alla nuova, apprezzata linea cosmetica di Villa Undulna, frutto della combinazione di acqua termale e torba naturale. La location è all’interno di un parco, a pochi passi dal mare ed è un resort strutturato in più edifici che evocano signorili dimore per gentiluomini di campagna. Anche qui, come spesso avviene nei complessi con stabilimento termale, più che una Spa in senso stretto, troviamo un centro termale attrezzato anche per rituali di benessere. Dal corpo centrale dell’hotel, attraverso un apposito tunnel sotterraneo, è possibile accedere alle 2 grandi piscine termali riscaldate a differenti temperature, di cui una con idromassaggio diffuso.

Sono provviste di copertura mobile, pertanto utilizzabili anche nel periodo invernale. Ci sono poi sauna finlandese e bagno di vapore, mentre per la funzione relax si è orientati più ad utilizzare gli spazi nel parco che quelli al coperto. In effetti, gli ambienti chiusi sono essenziali, quasi spartani. In buona parte delle strutture termali italiane prevale ancora l’idea che dare un orientamento di tipo medicale possa comunicare agli ospiti un maggior senso di sicurezza e serietà. Già da alcuni anni, tuttavia, i centri più avanzati hanno iniziato a seguire una nuova filosofia, che privilegia gli ambienti, puntando a creare atmosfera e senso di protezione, il cosiddetto pampering, attraverso la cura degli interni, l’uso di elementi naturali nei rivestimenti ed un sapiente utilizzo delle fonti di luce. Per produrre fin dall’inizio quel stato di benessere, di abbandono, che si è dimostrato essenziale anche per la migliore efficacia dei trattamenti estetici. Da questo punto di vista l’Undulna, lo confermiamo in questo secondo report, potrebbe aprirsi a soluzioni strutturali e scelte d’interni in grado di conferire all’intero complesso una posizione di assoluto rilievo nel panorama del benessere italiano. E senza ricorrere ad investimenti particolarmente onerosi. La sostanza c’è, ed è tanta, questa è già un eccellente opportunità. Che andrebbe colta. Carta dei trattamenti ben fornita, tariffe sufficientemente nella media.

88


Trentino Alto Adige Hotel Tevini Facciata da tipico resort del Trentino, caratteristica e accogliente. E dentro, quanta qualità... Situato in una delle aree più suggestive della provincia trentina, nella Val di Sole di Commezzadura. In mezzo a montagne maestose, verdi boschi e panorami incantevoli, tra il Parco nazionale dello Stelvio e quello Naturale Adamello Brenta. Il complesso si trova al centro di tutto: piste fantastiche, escursioni per borghi rurali e passeggiate senza fine nella natura, sport di montagna e non, e garantisce con la sua atmosfera tranquilla una vera vacanza rigenerante. Risultato che ottiene grazie al decisivo contributo della nuova area benessere della casa, la Spa “Goccia d’oro”. L’Hotel Tevini, del resto, è uno dei maggiori esponenti del circuito Vita Nova, formato da una serie di alberghi dell’area trentina, appunto, nei quali si praticano programmi di benessere davero completi, attraverso il movimento, la cura del corpo e la fase relax. Si tratta, in buona sostanza, di un tentativo di dare una certificazione di qualità all’offerta benessere di una area territoriale dalla grande attrattiva turistica, richiedendo standard qualitativi di livello a coloro che intendano farne parte. Iniziativa che, nel caso del Trentino non si è fermata alla pura enunciazione di buone intenzioni, ma è scesa ampiamente nel concreto. Come testimonia la qualità degli elementi che compongono la Spa del Tevini. Un’area benessere di grande equilibrio, con un’offerta differenziata, principalmente nell’area acqua con una piscina con le

3 Stelle e 1/4 isole idromassaggio sulle estremità, piccole vasche idromassaggio di contorno, insieme alle panche riscaldate e alle chaise longue per un intervallo relax nei pressi. Più avanti, un’area a semicerchio ospita le armoniose cabine per i trattamenti. C’è poi la romantica Grotta “Botton d’Oro”, luogo ideale per il massaggio embrionale in acqua e momenti di distensione in uno spazio che comunica un senso di protezione. Gli ambienti di calore si presentano sotto forma di due saune, una finlandese e una bio con essenze di erbe aromatiche e c.d. cromoterapia, ampio bagno di vapore sui toni del rubino e grotta del ghiaccio con nebbia fredda. Una gradevole sensazione di equilibrio lega tutti questi ambienti: nessuno di essi tende a prevalere sull’altro, la miscela si presenta omogenea. E lo stesso avviene con le due aree relax, entrambe con tisaneria, per le fasi di intervallo e conclusione percorso. La Narciso, più spaziosa, ad anfiteatro, con il ruscello d’acqua e luci giuste; la Primula, di taglio più definito, con confortevoli letti ad acqua. Offerta di trattamenti viso e corpo molto ampia, tanto spazio anche per i rituali di benessere sia individuali che di coppia. Staff professionale, gentile e molto attento. La sensazione piacevole, qui al Tevini, è che il valore dell’offerta di benessere dell’hotel sia superiore alle normali aspettative della clientela: è questa la vera goccia d’oro. Il centro utilizza prodotti di varie linee, principalmente Guinot-Mary-Cohr e Pevonia. Tariffe interessanti.

Hotel Tevini Val di Sole - Commezzadura (Tn) Tel 0463.974985 - Fax 0463.974892 www.hoteltevini.com

89


Trentino Alto Adige Quellenhof Resort

4 Stelle

San Martino, la più estesa località della Val Passiria. E’ destinazione privilegiata dagli amanti dello sport e del movimento in genere. In estate si può scegliere tra gite in canoa, rafting, cavalcate nella natura, escursioni sulle cime delle montagne e anche un campo da golf a 18 buche. D’inverno, sci alpino, di fondo, oppure snowboard nei vicini comprensori sciistici di Pfelders/Plan e Racines-Passo Giovo. Il maestoso complesso del Quellenhof si compone dell’originario Hotel e del più recente, monumentale Parkresidenz Quellenhof, situato proprio alle sue spalle. Nei pressi, altri alberghi della catena guidata dalla famiglia Dorfer. Costruzioni moderne ed esclusive, con un panorama di servizi assolutamente completo, davvero arduo riuscire a trovare un “buco” nell’offerta tra i vari menù: sportivo, escursionistico, culturale, d’intrattenimento, gastronomico. E, soprattutto, di benessere. Quellenhof Resort San Martino in Val Passiria (BZ) Perché, come dichiara il management nella stessa presentazione della casa, il resort è stato Tel 0473.645474 - Fax 0473.645499 concepito “per soddisfare le esigenze degli ospiti più pretenziosi in tema di beauty e wellwww.quellenhof.it ness!”. Questo è parlar chiaro, ma qui le parole si sono trasformate presto in gesti concreti, con la realizzazione di un nuovo impianto fitness e wellness distribuito su 3 piani, per un totale di 5mila metri quadri dedicati al benessere. Un piano intero, quello interrato, è riservato al mondo delle saune. Vi troviamo una sequenza di ambienti di calore di ogni tipo: sauna alle erbe, finlandese, tirolese con un mulino ad acqua gorgogliante, bagno di vapore aromatizzato, laconium e cabina ai raggi infrarossi. Le saune sono tutte belle e ricche di personalità ma, è proprio in generale che qui al Quellenhof si notano grande cura dei dettagli e una passione ammirevole per questo lavoro. Sempre sul piano interrato, anche una zona relax per intervallare i tempi di sosta negli ambienti caldi o magari concluderli degustando infusi alle erbe. Al primo piano, invece, si passa in rassegna il raffinato reparto beauty, dallo stile orientale, gradevole perchè privo di eccessivi orpelli. Una scelta di interni motivata anche dalla buona offerta, nel menù trattamenti, di manualità di ispirazione ayurvedica e shiatsu. Come sempre avviene nelle Spa del Sudtirolo, vasta gamma anche di bagni e impacchi, con soluzioni aromatiche di ogni genere. Al piano superiore, una notevole piscina coperta con idromassaggio integrato (senza dimenticare che l’area acqua del Quellenhof include anche piscine e idromassaggi all’aperto), oltre ad una magnifica area relax arredata con letti ad acqua. Come risulta evidente dalla esposizione di questo profilo si tratta di una Spa di assoluto spessore sia per l’ampiezza delle opzioni praticabili, sia per l’elevato livello qualitativo tanto degli ambienti quanto delle professionalità operative. Come prova anche l’inserimento nel circuito Belvita, che riunisce l’elite delle Spa alberghiere dell’Alto Adige. L’unica perplessità, se vogliamo, è destata proprio dalla suddivisione in più livelli che, talvolta, potrebbe ostacolare una gradevole continuità nell’ottica dei percorsi di benessere. Una soluzione che intelligentemente viene stemperata dalla collocazione sia di ambienti umidi che di spazi relax su tutti e 3 i livelli del centro. Nella Spa si utilizzano prodotti di numerose linee, tra le quali Maria Galland e St. Barth. Tariffe generose, in alcuni casi davvero convenienti.

Vital Hotel Erica

2 Stelle e 3/4 Siamo nel territorio della provincia di Bolzano, che offre la maggiore concentrazione in Italia di Hotel Spa qualificate. Un primato che affonda le sue radici nella tradizione, nei costumi del popolo altoatesino, certamente. Ma, questa leadership dicende anche da altre cause, come una maggiore conoscenza del mestiere, una superiore capacità di analizzare quelli che sono gli orientamenti del mercato turistico italiano ed internazionale.

I risultati stanno lì a dimostrare questa supremazia. E, se anche un resort come l’Erica, davvero grazioso ed accogliente, con ambienti ricchi di atmosfera, ma con soltanto 30 camere, può affacciarsi sul mercato dell’ospitalità con una Spa di tutto rispetto tanto per le dimensioni quanto per l’alta qualità dei servizi offerti, non bisogna poi stupirsi se, anche in Vital Hotel Erica Via Principale 17 - Nova Ponente (Bz) tempi difficili per il turismo, si trovano aziende che non soffrono la competitività e addiritTel 0471/656517 - Fax 616518 tura aumentano i propri volumi di reddito. La struttura della Spa appare completa di tutti www.erica.it Numero Camere: 30 gli elementi fondamentali. C’è una piscina interna ampia e, anche se con linee un pò datate, ben progettata (c’è anche la piscina all’aperto). L’area umida prosegue poi con sauna finlandese e bio-sauna alle erbe, bagno di vapore aromatizzato, tepidarium e camminamento kneipp. Lo spazio relax utilizzato al termine dei percorsi benessere è di dimensioni piuttosto contenute ma sufficienti . Ambienti armonici, ricchi di calore. Sensazioni positive. Lo staff professionale è competente ed in grado di offrire una vasta gamma di trattamenti viso/corpo, (molti dei quali recentemente rinnovati), con una notevole attenzione alle esigenze individuali, particolarmente nei programmi settimanali di remise en forme. E con l’ulteriore vantaggio di un rapporto qualità/prezzo eccellente. I prodotti maggiormente utilizzati sono della linea cosmetica Maria Galland. Un centro dove si sta davvero bene.

90


Trentino Alto Adige Wellness Hotel Schgaguler Un’area benessere di 1.400 metri quadrati in un albergo con solo 25 camere! Basterebbe questo dato per significare quanto il comparto benessere sia ritenuto assolutamente centrale nella dimensione operativa di questo delizioso albergo altoatesino. Del resto, siamo o no nella regione italiana che vanta il maggior numero di Spa di eccellenza? Quasi superfluo, dunque, rilevare che nello Schgaguler, gli ambienti sono ben distribuiti e differenziati tra loro. La Spa segue le linee moderne e minimaliste (detto in senso più che positivo) dell’hotel, ma dentro c’è tutto quello che serve: dalla piscina coperta panoramica alla vasca con lettini massaggio. Dalle docce aromatiche alla pioggia tropicale fino alla grotta dell’acqua gelata. Il mondo delle saune, manco a dirlo per

3 Stelle e 1/4 un centro del sud Tirolo, è particolarmente curato, come in genere tutta l’area umida. L’idromassaggio all’aperto, utilizzabile anche d’inverno, permette agli ospiti un bagno emozionante in faccia allo Sciliar che si staglia fiero con i suoi oltre 2.500 metri proprio lì, davanti a voi. Nel c.d. Melmarium è stato realizzato uno spazio benessere votato alle pratiche orientali della cura del corpo. Molto buono il dosaggio delle luci. L’assistenza è fornita in modo professionale e con tanta discrezione da uno staff all’altezza della situazione. La carta delle manualità viso/corpo è molto orientata, come solitamente avviene in Alto Adige, ai trattamenti con uso di erbe e decotti. Tariffe nella media del mercato. Una Spa alberghiera fatta e gestita da professionisti.

Wellness Hotel Schgaguler Via Dolomiti 2 - Castelrotto/Kastelruth (BZ) Tel 0471.712100 - Fax 0471.712200 www.schgaguler.com Numero Camere: 25

91


Trentino Alto Adige Deluxe Hotel & Spa Resort Alpenpalace

Deluxe Hotel & Spa Resort Alpenpalace San Giovanni in Valle Aurina (BZ) Tel 0474.670 230 - Fax 0474.671 156 www.alpenpalace.com

3 Stelle

Nella suggestiva Valle Aurina, a sud delle Alpi, dove l’incontro tra le correnti fredde del nord e quelle provenienti dal Mediterraneo è riuscito a creare incroci paesaggistici e una vegetazione altrove introvabili. Il complesso dell’Alpenpalace si apre su di un parco di 3 ettari, all’interno del quale si trova un delizioso giardino barocco con caratteristiche fontane zampillanti. Camere e suite sono ognuna di ambientazione differente nella forma, nei colori e nei materiali naturali utilizzati per arredarle. Gli interni sono caldi, eleganti e ricchi di atmosfera. E poi ci sono 2mila metri quadrati di Spa, distribuita tra spazi interni e all’aperto. All’interno si trovano un’ampia piscina con cascata, getti zampillanti e idromassaggio, una piscina salina nella quale fluttuare leggeri, accanto alla quale si staglia una particolare parete ad alta gradazione salina.

Si tratta, in quest’ultimo caso, di un’ambiente nel quale, comodamente distesi, si respira aria salmastra: in sostanza, un vero trattamento talassoterapico, nel quale l’acqua termale salata viene nebulizzata mentre lentamente scorre su di una parete di pruno selvatico, con l’obiettivo, tra gli altri, di migliorare la funzionalità dell’apparato respiratorio. Continuando, arriviamo al classico, variegato mondo delle saune che si trova quasi ovunque in Alto Adige, con i modelli tirolese e alle erbe, oltre al bagno salino, di vapore aromatizzato e il più mite laconium. Dopo il calore, docce rivitalizzanti e fontana di ghiaccio. Senza dimenticare che, all’aperto, nel giardino wellness, temperato da un sentiero di pietre calde, si trovano la piscina riscaldata e l’idromassaggio, particolarmente godibili al mattino presto o sotto le mille stelle del cielo notturno altoatesino. Otto cabine per trattamenti viso/corpo eseguiti da uno staff di operatori in grado di indirizzare al meglio le scelte degli ospiti. Fine percorso presso una sala relax con tisaneria davvero bella, ampia e confortevole. E’ un dato da sottolineare ancora una volta: quasi esclusivamente negli alberghi dell’Alto Adige è possibile trovare degli ambienti relax così “giusti”. Molto di frequente, o gli si dedica poca attenzione oppure li si riempie di arredi chic, con il risultato di renderli freddi, poco accoglienti. Carta dei trattamenti con un panorama di offerte ampio, anche in tema di percorsi di benessere. Utilizza prevalentemente prodotti della linea svizzera La Prairie. Tariffe nella media. In conclusione, pur presentando alcune scelte nei rivestimenti e negli arredi interni che potrebbero apparire leggermente datate, la Spa dell’Alpen Palace va ad occupare una bella posizione tra i centri di eccellenza.

Hotel Fanes

3 Stelle e 1/2 Tra le più riuscite espressioni di incontro tra la tradizionale ospitalità sudtirolese e i moderni standard alberghieri. L’Hotel Fanes si muove su di un sentiero colludato, ma intelligentemente provvede ad aggiornarsi con quanto di meglio si possa offrire ad una clientela consapevole e, dunque, esigente. Edificio dai tratti caratteristici posto in una posizione panoramica esclusiva, dalla quale domina il paese di San Cassiano, in Alta Badia. Complesso ricco di pace e di sole (le camere guardano a sud), con vista mozzafiato sulle montagne e il contorno di boschi di larici e prati proprio al di sotto del massiccio di Fanes. Territorio, ca va sans dire, incantevole, inserito nel comprensorio sciistico “Dolomiti Superski” con piste uniche al mondo.

Hotel Fanes Peceistr. 19 - San Cassiano (BZ) Tel 0471.849470 - Fax 0471.849403 www.hotelfanes.it

Dall’hotel ci si muove direttamente per passeggiate guidate, escursioni e bike tours. I servizi alberghieri sono di alta quantità e qualità. In tema di benessere, basterebbe a certificarla la presenza dell’hotel nel circuito Belvita, il marchio che riunisce le migliori Spa alberghiere dell’Alto Adige. All’aperto, il delizioso giardino con piscina, anche con acqua salata, e la sauna alpina invitano al relax e ai bagni di sole. Scivolando all’interno, troviamo la vera Spa, e un mondo di ambienti caldi secondo il tipico modello altoatesino: sanarium, sauna in legno di cirmolo, dagli infiniti effetti benefici, bagno di vapore agli aromi, bagno e idromassaggio di acqua salina. Oltre alla piscina all’aperto, con acqua calda, utilizzabile anche in inverno, c’è un’ampia piscina coperta, con ansa idromassaggio, terrazzini relax con tavolini e chaise longue. Ampie vetrate che lasciano filtrare una splendida luce naturale, anche se, alla sera, con una illuminazione più controllata, alcuni elementi architettonici dal design un pò datato vengono messi in secondo piano e la piscina acquista maggior fascino. Proseguendo, troviamo una delle più belle aree relax mai visitate, provvista di un caminetto delizioso, letti ad acqua e veduta esterna. Assolutamente incantevole. Se questa non bastasse, ci sono anche un tea corner e una veranda relax panoramica. Cabine graziose, ricche di elementi in legno dal tradizionale design locale, con il conforto di uno staff gentile e professionale. Propone una carta dei trattamenti molto ampia, con massaggi, bagni, impacchi e pacchetti speciali finalizzati ad un programma di remise en forme completo. Nel menù dei servizi avrebbe potuto trovare spazio anche una sezione dedicata ai rituali di benessere, che figurerebbero splendidamente in una Spa dalla logistica di ambienti e dalla qualità complessiva riscontrate nel Fanes. Tariffe giuste. Tra le 100 migliori, una Spa di primissima fascia.

92


Trentino Alto Adige Golf & Spa Resort Andreus Merano,con le sue mille proposte di svago, storia, arte, shopping e vita dolce si trova a soli 15 minuti di auto. Noi ci troviamo in mezzo al Parco Naturale del Gruppo di Tessa, circondato e protetto dalle Alpi dello Stubai e dai Monti Sarentini, con un panorama unico di montagne e ghiacciai, tra mille e più possibilità di escursioni naturalistiche e culturali e con la disponibilità di uno dei golf 18 buche più belli e meglio attrezzati dell’Alto Adige. Eppure, chi se ne importa?! Sì, chi se ne importa. Perché, quando possiedi una Spa come quella dell’Andreus, 5mila metri quadrati di puro stile, fascino, calore e altissima capacità professionale, con un ambiente assolutamente completo e ricco di equilibrio, personalmente, non ci sono alternative che tengano. Con la disponibilità di una Spa come questa sarebbe delittuoso, almeno per noi, perdere tempo in altre occupazioni. L’edificio è maestoso e il legno vivo, in tutte le sue forme, è il suo profeta. A creare una dimensione di calore e protezione, anche grazie ad influenze architettoniche derivanti dalle tradizioni orientali sulla vivibilità degli ambienti. In tutto il resort, nelle piscine, nelle acque potabili si trova L’”Acqua Grander”, un’acqua ri-vivificata che produce effetti benefici sull’organismo. E, a proposito di piscine, l’area acqua riscaldata, con collegamento interno/esterno, è fantastica. Circondata da pietra naturale e legno ovunque, con chaise longue e relax corner con divanetti a farle da corona. Dà un’idea di grandezza, e non ci riferiamo solo alle dimensioni. Idromassaggi di ogni tipo, doc-

4 Stelle e 1/2 ce a cascata, rivitalizzanti, percorsi kneipp. Il mondo degli ambienti caldi, con una sauna panoramica mozzafiato, la finlandese, sauna alle erbe, bagno turco salino, calidarium di vapore aromatizzato agli oli essenziali, pediluvio con idromassaggio. E in ogni spazio benessere, sale relax di divera ambientazione: panoramica, con lettini ad acqua, nel giardino esterno, tutte confortevoli ed ottimamente assistite, con possibilità di lettura, infusi alle erbe, bevande fresche. Le cabine trattamenti, grandi come camere, della giusta luminosità, ospitano una serie infinita di servizi benessere e beauty per il viso e il corpo, effettuati da uno staff all’altezza di un centro così esclusivo. In prevalenza, prodotti delle linee Alpienne e St.Barth. Una piccola citazione per le Spa Suite. Come si sa, noi di 100Best non le amiamo, per ragioni più volte documentate. Tuttavia, queste dell’Andreus sono delle vere Spa in miniatura e non la consueta scenografia di benessere che molto di frequente si trova negli alberghi italiani. Qui c’è anche tanta sostanza e l’insieme risulta piacere allo stato puro, con prezzi anche accessibili. In conclusione, raramente abbiamo trovato ambienti benessere così curati nei dettagli, e una nota di merito va ai progettisti che hanno sapientemente distribuito gli spazi e a quelli che si sono occupati dell’interior design. Complimenti, ottimo lavoro! Nella fase più strettamente operativa, il management della Spa ha saputo mantenersi a quei livelli di eccellenza. Testimoniati dalla costante presenza dell’Andreus tra le prime 5 Spa italiane.

Golf & Spa Resort Andreus Kellerlahne 3 - San Leonardo (Bz) tel 0473.491330 - Fax 0473.491331 www.andreus.it Numero Camere:76

93


Trentino Alto Adige Alpenhof Hotel

2 Stelle e 3/4 Tipica facciata da chalet di montagna, splendida vista panoramica sulle Dolomiti e lo sguardo che si posa sul bel parco che fronteggia l’hotel. Il biglietto da visita dell’Alpenhof è di tutto rispetto e anticipa fedelmente i suoi obiettivi. Ossia di offrire alla propria affezionata clientela un soggiorno tranquillo, estremamente riposante: lunghe passeggiate, un pizzico di sport e, per quello che qui ci interessa, una buona immersione nelle attività wellness e fitness, grazie ad una ben strutturata area Spa e alla piccola palestra.

Oltre alla piscina open air ce n’è una al coperto. In più, una grotta con acqua salata, a corredo dei trattamenti thalasso. Il mondo delle saune è, come di consueto in Alto Adige, piuttosto ricco: finlandese, al fieno, alle pietre, queste ultime in versione biosauna, con temperatura che staziona intorno ai 55 gradi. il bagno di vapore è aromatizzato alle erbe alpine. La sala relax è ampia, correttamente illuminata e ben servita, forse soltanto lo stile risulta un tantino incerto, con riferimenti stilistici ed elementi d’arredo che spaziano tra il moderno e l’imperiale romano. La sequenza di ambienti va dritta al sodo, senza squilli di trombe e rulli di tamburi. Se si guarda alla sostanza, bisogna dire che gli spazi sono distribuiti in maniera corretta e l’assistenza del personale appare sempre puntuale e calda. Interessante la carta dei trattamenti con largo uso, nelle manualità su corpo e viso, di prodotti del territorio (erbe, latte, aromi, etc.). Molti servizi sono inclusi nel costo camera. Per quelli alla carta le tariffe sono decisamente buone. Alpenhof Hotel Valle d´Anterselva - Rasun di Sotto (BZ) Tel 0474.496451 - Fax 0474.498047 www.hotel-alpenhof.info Numero Camere: 34

Alpin Wellness Hotel Kristiania

3 Stelle

Complesso turistico di montagna tra i più conosciuti e affermati in Italia. Destinazione privilegiata per gli amanti (fedeli) del Trentino. Ci troviamo nell’area della Val di Sole, tra piste da sci che attraggono appassionati da ogni dove ed una montagna incantata, provvista di una ricchezza di scorci naturalistici e sentieri da esplorare praticamente inesauribile. E siamo nel territorio di Pejo, dove la madre terra racchiude due fonti di acqua minerale tra le più pregiate, con un attrezzato stabilimento termale posto a circa 1.400 metri di altitudine. L’Hotel Kristiania è una specie di istituzione da queste parti. Qui, nel cuore delle Dolomiti, tra il profilo del Sassolungo e lo sguardo dominante del gruppo del Sella, in una posizione tranquilla, favorita da un clima soleggiato, si staglia il suo imponente edificio, con un corpo principale e vari edifici di contorno. Atmosfera cordiale, ambienti accoglienti, quella sensazione di tranquillità fuori dal mondo che in Trentino quasi ovunque si riesce a respirare. Camere di differenti ampiezza e stile, predominanti legno e toni del bianco, a rendere ancora più personalizzata la vacanza degli ospiti. Servizi tutti di buon livello, con uno staff guidato con mano sicura da un management esperto. Che, da qualche anno, anche con un profondo intervento di restyling, ha deciso di puntare in maniera decisa sul comparto benessere, ponendolo al centro della propria proposta alberghiera. La sua Spa, denominata Acquaviva, si compone di un’area acqua con piscina coperta riscaldata con vista sull’esterno, tanta luce naturale dai finestroni, graziosi relax corners tutt’intorno, da vasche idromassaggio e cascate, camminamento kneipp e docce vitalizzanti. Poi, il reparto ambienti di calore con la sauna pietra fuoco, quella del contadino, bagno rasul con mosaici e design ottomano, alle erbe alpine e, infine, nebbia fredda. Vari spazi relax, con ampi letti o chaise longue, arredati in stili diversi, e annessa tisaneria. All’aperto, vasca idromassaggio calda con osservatorio privilegiato sulle montagne circostanti, sauna esterna, spazio relax ai bordi del biolago dall’acqua cristallina. Cabine per i trattamenti viso/corpo seguite da uno staff giovane e preparato; c’è anche uno spazio ayurveda per lo Shirodara e le altre manualità della tradizione indiana. Nel suo insieme, la Spa Acquaviva è un ambiente molto accogliente e, soprattutto, ben distribuito ai fini del relax psico-fisico. Pensato, e vissuto, anche come rifugio defatigante dopo le energie spese sulle piste. Resta da rivedere la regia luci, alcune aree risultano sbilanciate dall’eccessiva luminosità. Per il resto, la struttura appare assolutamente adeguata a raggiungere gli obiettivi che si è data. Carta dei trattamenti buona, così come le tariffe. La Spa utilizza una pregiata linea di prodotti con il proprio marchio. Alpin Wellness Hotel Kristiania Via S. Antonio, 18 - Cogolo di Pejo (TN) Tel 0463.754157 - Fax 0463.746510 www.hotelkristiania.it

94


Trentino Alto Adige Hotel Excelsior

3 Stelle e 1/2

Il sito Internet che presenta il complesso si chiama myexcelsior.com e il management dell’hotel (tradizione familiare, come quasi ovunque nella produttiva industria dell’ospitalità dell’Alto Adige), non poteva scegliere nome più adeguato. Perché, fin dal momento dell’ingresso in questa dolce struttura delle Dolomiti della Val Badia, ci si sente padroni del proprio tempo, in uno spazio soave e accogliente, finalmente liberi, come a casa. Eppure immersi in un paesaggio da sogno, come soltanto le Dolomiti sanno offrire. Senza contare l’interminabile serie di attività per impiegare al meglio il proprio tempo libero, inclusa quella di non fare assolutamente nulla (un nulla che nutre lo spirito e alleggerisce il cuore), inseriti in un habitat naturalistico che muta nel corso dell’anno e non finisce di stupire anche il frequentatore più assiduo. Gli ambienti comuni, le camere, il ristorante, le tante facilities, Hotel Excelsior Via Valiares 44 - San Vigilio di Marebbe (BZ) d’accordo, ma il pezzo pregiato dell’hotel è rappresentato dalla sua Spa, il Castello di DolaTel 0474.501036 - Fax 0474.501655 www.myexcelsior.com silla, dal nome della mitologica principessa delle Dolomiti, leggendaria eroina sudtirolese. Numero Camere: 49 La costruzione, che unisce in maniera armonica i 2 corpi principali dell’albergo, si struttura su 5 piani occupati da una serie di ambienti benessere riservati alle donne, agli uomini e alla coppia, nel format di Private Spa (e di cui le Spa Suite rappresentano una ulteriore evoluzione), che negli ultimi tempi sta prendendo molto piede nella filosofia alberghiera occidentale ma, che noi di 100Best, pur apprezzando, non amiamo particolarmente, perché impedisce del tutto l’elemento della socializzazione, componente oggi trascurata e, tuttavia, “centrale” del benessere nella storia e, secondo noi, ancora oggi. All’interno del Dolasilla, ovviamente, ci sono anche tanti spazi comuni, particolarmente nel mondo degli ambienti di calore, a partire dalla sauna finlandese, per arrivare a quella molto ampia in larice, passando per il più temperato sanarium (max 60 gradi e con un più elevato livello di umidità). E, a proposito di ambienti umidi, nell’Aurona, con bei mosaici sui toni del sabbia, (temperatura intorno ai 45° e 100% di umidità ) si viene avvolti dalle essenze primaverili delle malghe del Fanes: pino mugo, rosa selvatica, cirmolo e profumi silvestri, mentre nel Sole, il bagno di vapore salino, il respiro incontra una carezza benefica di infinita dolcezza. Ad intervallare o preparare l’ingresso agli ambienti di calore, il Tepidarium, con i suoi lettini caldi. Il giusto refrigerio tra docce primaverili e cascate rinfrescanti, situate accanto. Lè Vert è la piscina panoramica provvista di giochi d’acqua e stazione idromassaggio, molto suggestiva nelle ore serali, quando un miglior controllo della luce ne fa risaltare il sinuoso fascino. Vasche idromassaggio riscaldate, di cui una all’esterno sotto un cielo notturno cinematografico. Due aree relax con letti ad acqua o con chaise longue e tea corners concludono una struttura che è divenuta meta importante per i vacanzieri sulle Dolomiti, a caccia di un complesso benessere integrato (c’è anche un’attrezzata area fitness). Carta dei trattamenti molto ampia e ben bilanciata, avremmo semplicemente aggiunto degli specifici rituali di benessere con manualità ai sali e ai fenoli, anche in omaggio ai magnifici vigneti che si incontrano lungo le strade dolomitiche che conducono a San Vigilio di Marebbe. Staff organizzato e molto professionale, tendenza ad offrire uno standard da Beauty Farm. Ingresso agli ambienti comuni libero per gli ospiti dell’hotel. Per il resto, tariffe convenienti.

Vigilius Mountain Resort

3 Stelle e 1/2

Struttura frutto del lavoro creativo dello studio Matteo Thun, già partecipe in altre importanti operazioni nel settore wellness Spa. Anche in questo caso per la realizzazione dell’edificio è stata privilegiata la scelta di elementi naturali, quali legno, pietra, argilla e vetro. La location si trova ad un’altezza di 1.500 metri. Area benessere molto elegante e misurata, questo va detto subito. Si presenta su 2 livelli: al piano interrato lo spazio massaggi e bagni di fieno, più l’area relax di intervallo e fine percorsi; al piano terra, sauna finlandese, piscina in versione interno/esterno, bagno di vapore, solarium e spazio per i trattamenti Spa. Ampie vetrate permettono di godere della natura circostante. Componente architettonica e interior design, tutto è studiato e realizzato con una cura che altrove è difficile riscontrare. La piscina interno/esterno è magnificente, non c’è dubbio. Vigilius Mountain Resort Monte San Vigilio - Lana (BZ) Una Spa che si presenti con questo biglietto da visita, non può che riscuotere successo. Tel 0473.556600 - Fax 0473.556699 Ma, alla fine è proprio con i migliori che si diventa più esigenti. E, dunque, dobbiamo www.vigilius.com Numero Camere: 41 ripeterci: per passare da una dimensione di Spa di eccellenza a quella di centro leader ciò che è nelle corde del Vigilius - sarebbe necessario dotarsi di una superiore varietà di ambienti, con almeno un altro tipo di acqua (vasca tutta interna - anche per trovare la giusta luce - differenti temperatura e sostanze al suo interno, stazioni idromassaggio di vario genere e pressione, etc.) e anche un altro spazio di calore, ricco di atmosfera e personalità. Questi rilievi sono dovuti principalmente alla considerazione che la Spa del Vigilius ha un tale impatto evocativo nella sua fase iniziale, da creare grandi aspettative anche negli ospiti più abituali. Sarebbe quindi ideale riuscire a mantenersi al medesimo, alto livello anche nella successiva fase dei percorsi di benessere. Ciò non toglie, vogliamo dirlo con forza, che siamo di fronte ad uno Spa Resort di livello assoluto. La carta dei trattamenti, sostanzialmente, lascia molto liberi gli ospiti di assemblare rituali e percorsi. La scelta di servizi è ampia e l’assistenza altamente professionale. Tariffe giuste.

95


Trentino Alto Adige Park Hotel Mignon Oasi naturale posta nel cuore di una città verde e affascinante come Merano. Il complesso del Park Hotel Mignon & Spa è parte di una piccola catena, guidata con ferma dolcezza da una famiglia matriarcale che ha attraversato decenni di storia dell’ospitalità alberghiera meranese. Qui non siamo nel tipico resort altoatesino ai piedi delle montagne incantate, bensì nel centro della città. Eppure, pare di essere in un altrove senza tempo, tale è il senso di protezione, di pace che si respira nel resort. Sia dentro che all’aperto, anche una lunga serie di ambienti benessere, per un totale di 1.200 metri quadrati di vera Spa. L’area acqua si compone di una piscina coperta, collegata con quella esterna, vasca con acqua salina provvista di lettini e getti idromassaggio. Funzionale il solarium con vasca idromas-

3 Stelle saggio sul terrazzo. C’è poi Il classico, incantevole mondo delle saune altoatesino, con sauna finlandese, aromarium ai vapori aromatizzati, il bagno thalasso ai vapori salini e la splendida sauna tropicale, con il completamento della grotta di ghiaccio. Pietra, legno, vetrate divisorie, illuminazione curata e arredi floreali d’autore contrassegnano questo elegante comparto. Sala relax d’atmosfera, con il crepitio della legna che arde in camino e lo sguardo che si posa sul laghetto esterno nel giardino di rose e magnolie. Cabine per le manualità assistite da uno staff delizioso che propone una carta dei trattamenti con interessanti proposte viso/ corpo. Tariffe corrispondenti alla qualità dei servizi offerti, piuttosto buone per i massaggi. Una Spa di livello, garantita dal marchio Belvita.

Park Hotel Mignon Via Grabmayr 5 - Merano Tel 0473.230353 - Fax 0473.230644 www.hotelmignon.com

96


Trentino Alto Adige Hotel Castel

3 Stelle e 1/2 Tornare in questa casa è stato un vero piacere. Gia nel primo profilo riportato sulla precedente edizione di questo Magazine, avevamo lodato la sensazione di totale benessere che l’Hotel Castel riesce a comunicare ad ogni visitatore a tutti i livelli. Confessando che, persino nel riesame della documentazione, delle relazioni al riguardo, e nella stesura del profilo ci eravamo sentiti bene. Un complesso esclusivo, e al tempo stesso molto accogliente, con camere luminose, spaziose e dotate di tutti i comfort, l’odore dei vigneti circostanti e degli aromi diffusi negli interni, la dolce cortesia dello staff, molto presente e vigile, la scelta di gusto con i due qualificati ristoranti dell’albergo.

Ma, in definitiva, è proprio tutto l’insieme che entra in diretta sintonia, in una sorta di abbraccio olistico, anche con l’ospite più distratto. Il Castel si trova in posizione dominante rispetto a Merano, su di un pendio rivolto a sud. Zona davvero tranquilla, con una veduta spettacolare sulla città e sul parco naturale del Tessa. Potremmo stare a parlare per ore di Merano, della sua storia, il fascino dei suoi palazzi, gli scorci stupefacenti dei dintorni e dell’intera vallata, le terme dagli innumerevoli effetti benefici. Ma ora dobbiamo occuparci della Spa della casa, dall’evocativo nome Carpe Diem. E qui si tratta sul serio di cogliere l’opportunita di una struttura dedicata al benessere che non è semplicemente un accessorio dell’hotel, la classica pausa relax del dopo pista o dopo qualcosa in genere. Questo è un centro qualificato per il benessere psico-fisico e la remise en forme, in grado di vivere di vita propria perchè si presenta equilibrato nei tre capisaldi che tengono insieme una vera Spa: l’area umida, il comparto dei trattamenti e lo spazio relax. Il Castel raggiunge i suoi obiettivi attraverso una elegante piscina coperta con vista sull’esterno e luce naturale, una lunga serie di bagni e ambienti caldi (secchi, ai vapori aromatizzati, salini, con differenti temperature ed umidità ): sono le saune tradizionali, il Serail, il Belle Epoque o il Cleopatra. Oppure l’Hammam, il Laconium. Tutti ambienti, a parte lo splendido Serail, logisticamente ravvicinati nell’ottica dei percorsi di benessere, in uno spazio che successivamente si apre sulle due eccellenti aree relax con tisaneria, una interna, l’altra all’aperto, quest’ultima provvista anche di un percorso per il massaggio plantare. Non ci cono particolari rilievi da fare, tranne che per la luminosita dello spazio piscina, da controllare, e per la mancanza di un’area acqua di maggiori dimensioni e differente natura delle sostanze benefiche al suo interno. Circostanza che avrebbe proiettato la Spa del Castel ai vertici assoluti della categoria. Gli ambienti presentano linee e rivestimenti di pregio con i giusti tagli di luce ed una complessiva immagine di eleganza. Lo stesso valga per le cinque cabine trattamenti, spaziose e ricche di charme. Per le sue manualità utilizza prodotti delle linee Biodroga e Futuresse, nel menù dei trattamenti anche una bella sezione dedicata all’Ayurveda. Tariffe adeguate alla qualità dei servizi. Una Spa che non vediamo l’ora di tornare a visitare. Hotel Castel Vicolo dei Castagni 18 - Merano Tel 0473.923693 - Fax 0473.923113 www.hotel-castel.com Numero Camere: 44

Alpin Garden Wellness Resort

2 Stelle e 3/4

Ortisei, perla della Val Gardena, richiamo irresistibile per gli amanti delle Dolomiti. Qui, in una posizione panoramica molto tranquilla, immerso nel verde, si trova l’Alpine Garden Wellness Resort. Un delizioso albergo, con le forme architettoniche tipiche delle costruzioni dell’Alto Adige, e con un arredo d’interni che miscela elegantemente vari stili, dal classico al moderno, passando per il liberty. Questo, anche a testimoniare la storia recente dell’hotel, che ha subito numerosi restyling evolutivi. Nell’arco di pochi anni il complesso si è via via trasformato da piccolo garnì a importante wellness resort 5 stelle. Lo sviluppo ha coinvolto in maniera importante l’area benessere. La Spa Kleopatra, in stile egiziano, è stata allargata a 2 piani con più di 1000 Alpin Garden Wellness Resort Via J. Skasa 68 - Ortisei mq di struttura, inclusa anche un’ampia zona fitness. Si compone di una piscina esterna Tel 0471.796021 - Fax 0471.796601 riscaldata a 34 gradi con vista sul Sassolungo e vasca idromassaggio, più una piccola www.alpingarden.com Numero Camere: 21 piscina interna. C’è poi il solito, fantastico mondo altoatesino delle saune: qui abbiamo quella salina, secca finlandese, panoramica a 90° (con bella vista sul giardino), sauna alpina e bio-aromatica ( con la c.d. cromoterapia). Differenti, com’è ovvio, le temperatura e le relative umidità, oltre alle innumerevoli funzioni benefiche. Infine, a completare l’area umida, una serie di bagni: di vapore aromatizzato, orientale, alpini di vario genere e hammam. Sala relax con chaise longue su morbida moquette, più tisaneria. Cabine per le manualità di taglio moderno e carta dei trattamenti di buon livello sia per quantità che per qualità. Grande, com’ è buona consuetudine di questi luoghi, l’offerta di bagni e impacchi. Tariffe, nel complesso, abbastanza convenienti.

97


Trentino Alto Adige Hotel Schneeberg

3 Stelle e 1/4 Principale complesso di una piccola catena alberghiera composta da 3 strutture, tutte nel Sudtirolo, l’Hotel Schneeberg Resort & Spa ha sede in Val Ridanna. Vista che spazia sulle Alpi dello Stubai, in un territorio che ha vissuto la grande epopea delle miniere, particolarmente d’argento. Il resort è composto da una serie di edifici nel caratteristico stile locale, interni molto spaziosi, camere e suite ricche di luce naturale, buona cucina, uno staff di persone gentili e premurose, animazione sportiva, d’intrattenimento e miniclub per bambini. Lo Schneeberg è un hotel dalla proposta che potrebbe definirsi ecumenica: è per sportivi ma anche per famiglie, per gli appassionati della montagna ma anche per chi è alla ricerca di un completo relax psico-fisico.

Hotel Schneeberg Masseria 22 - Racines (BZ) Tel 0472.656232 - Fax 0472.656383 www.schneeberg.it

Oltre 5.000 metri quadri di benessere possono bastare? Questa, infatti, è la dimensione della struttura che ospita la Spa, nella quale struttura, peraltro, trovano spazio anche altri servizi, come fitness, coiffeur, etc. L’offerta, come si comprende, è assolutamente variegata e i 3 mondi ai quali lo Schneeberg ci introduce, quello acquatico, delle saune e degli spazi relax sono talmente ricchi di differenti opzioni da necessitare un’importante lavoro divulgativo al professionale staff di operatori che si occupa di informare la clientela. Piscina coperta con paesaggio roccioso e luce naturale (oltre che lampade subacquee e dicroiche a soffitto), vasca idromassaggio a cielo aperto (sulla terrazza), percorso kneipp; dal bagno salino al calidarium, passando per una interminabile serie di saune, finlandese, bio agli olii essenziali, “Vitarium”, etc. Praticamente infinita la varietà di ambienti caldi ai vapori aromatizzati: rasul, bagno turco, cabina ai vapori, sauna di vapore, con il refrigerio di docce aromatizzate e grotta di ghiaccio. Fino alle generose zone relax, con ampi letti o chaise longue e fornitissima tisaneria. Ambienti per la verità molto omogenei, pur se lievemente datati nel design, con una scelta di rivestimenti nella quale predomina l’uso di mosaici in vetro per le piscine e i bagni di vapore. A parere di alcuni, con un’area benessere di queste dimensioni, poteva esserci lo spazio per sperimentare altre soluzioni di interior design. Punti di vista. Le cabine per le manualità sono in linea con lo standard architettonico della struttura: al loro interno trattamenti viso ( linea cosmetica di Maria Galland) e corpo con massaggi anche della tradizione ayurvedica. C’è anche - ed è un vero sollievo - nella sezione detta dei trattamenti speciali, un piccolo comparto dedicato ai percorsi di benessere. Questo sì, sarebbe davvero opportuno poterlo ampliare, sfruttando le enormi potenzialità del centro. Quanto alla comunicazione, non sarebbe male integrarla con una più ampia e dettagliata divulgazione circa la struttura e i servizi offerti. Tariffe giuste e, in molti casi, convenienti.

Romantik Hotel Turm

Romantik Hotel Turm Piazza Chiesa 9 - Fiè allo Sciliar (Bz) Tel 0471.725014 - Fax 0471.725474 www.hotelturm.it

3 Stelle In sede di presentazione del complesso, il management dell’hotel ama sottolineare il carattere esclusivo di questa casa ai piedi delle Dolomiti dello Sciliar, come un perfetto connubio tra tradizionale cordialità altoatesina, charme internazionale ed elegante atmosfera. Niente di più vero, ma si può anche andare oltre, tanto elevati sono il numero e la qualità dei tesori custoditi nel Turm. Contrassegnati da ambienti alberghieri ricchi di suggestione, con le antiche volte ad arco ed un design moderno circondato da mura antiche. Una collezione di opere d’arte composta da circa 2mila elementi, tra i quali vi sono lavori di Picasso, Kokoschka, Klimt. Un ristorante con annessa eccellente cantina che miete da anni premi al gusto e all’ospitalità. La vicinanza - a soli 5 minuti - di un campo golf 18 buche di notevole richiamo.

E, tanto per non farsi mancare nulla, un centro benessere di grande armonia strutturale e con un’accoppiata - carta dei servizi + staff operativo - capace di grandi performance dal punto di vista dell’efficacia dei trattamenti e della creazione delle giuste atmosfere. Che si ritrovano a partire dalla piscina interno/esterno, con la vasca idromassaggio al coperto collegata con l’area acqua all’aperto; e poi nella teatrale grotta di sale provvista di lettini relax, nella suggestiva sauna alle pietre e nella serie di ampie cabine con vasca (sia da 1 che da 2 persone, come quella dell’Imperatore) dove provare l’emozione di bagni e massaggi e impacchi dalle infinite fragranze e dalla straordinaria capacità benefica. Tra gli altri, molto apprezzato quello per 2 al vino, seguito dal massaggio all’olio di vinacciolo su di un letto di pietra calda. Grande richiesta anche per quelli al fieno. Tendenza ad utilizzare prodotti del territorio, non soltanto per la cucina, ma anche per bagni e massaggi corpo. Carta dei trattamenti ben provvista anche nella sezione dedicata al viso, per i quali si fa uso della linea di cosmesi Guinot Paris. Staff molto disponibile e ricco di attenzioni. Tariffe nella media del mercato. Anche in questo secondo report abbiamo registrato impressioni più che favorevoli sul benessere del Turm.

98


Trentino Alto Adige Dolce Vita Hotel Preidlhof

3 Stelle e 3/4

Complesso che incarna il senso della celebre ospitalità altoatesina, da portare ad esempio come una delle soluzioni più indovinate per fare turismo nel nostro paese. Management familiare, scelta chiara degli obiettivi da perseguire, sfruttamento dell’habitat naturale effettuato in maniera responsabile, certificazioni di qualità (di quelle reali, niente fuffa), integrazione con le altre realtà turistiche del territorio, al bando le miopie dovute a gelosie e invidie, ma tendenza ad associarsi, laddove opportuno, in nome del più sano pragmatismo. E del buon senso. L’Hotel Preidlhof può vantare con pieno merito queste caratteristiche, e molte altre ancora. Ambienti e servizi di qualità superiore, meravigliosi giardini e terrazze panoramiche, romantici scorci ovunque, non a caso il principale obiettivo della sua studiata comunicazione sono proprio le coppie. Che, come i camosci sulle Dolomiti trovano nel Preidlhof un habitat naturale, seguite e coccolate da uno staff attento, con persone deliziose. La Spa, rinnovata nel corso degli anni, oggi si compone di un’area acqua, tra esterno ed interno, di oltre 400 metri quadrati, con cascate e stazioni idromassaggio di differente tipologia e pressione. Tutt’intorno, fantasia di pioggerelline profumate e percorsi kneipp. Il classico mondo delle saune sudtirolese conta almeno 8 ambienti di calore: dalla Schwarzbrenner, sauna posta accanto alla piscina mediterraneo all’aperto, alla sauna alle pietre e a quella con gli infrarossi. Poi ci sono quelle a diversi livelli di vapore e temperatura, come tepidarium, calidarium, bagno alle essenze di fiori e bagno turco aromatico. Un reparto di calore preceduto e seguito da relax corners e contornato da ambienti freddi e fontana di ghiaccio. Le saune, come anche alcune piscine in determinati orari del giorno, sono zona nudista. La principale area relax si trova nel Padiglione di Sole, denominazione ispirata dalla luminosita dell’ambiente, un’oasi di vetro che dà sul giardino mediterraneo. Materassi ad acqua, infusi, e tanta, tanta pace. E’ difficile elencare uno ad uno tutti gli elementi che compongono questa Spa di livello, ad ogni passaggio spunta qualcosa di bello, di buono, di intrigante. I materiali sono ricercati e il taglio architettonico delle singole strutture molto equilbrato. La distribuzione degli ambienti, particolarmente di quelli di calore, tende a rispettare i tempi del corpo e a favorire la funzione vascolare. Gli ospiti dell’hotel possono accedere liberamente al centro, ma questo non significa ridurre la Spa ad una generica serie di locali in funzione benessere. Risulta chiaro che qui c’è una struttura in grado, per organizzazione e professionalità competenti, di offrire un programma completo finalizzato al riequilibrio psico fisico, così come alla remise en forme. Anche attraverso un comparto fitness attrezzato e una consulenza alimentare appropriata. Approccio olistico ai mille e più trattamenti presentati nella carta. Tariffe giuste. Una Spa che abbiamo molto apprezzato anche nel corso di questo secondo report. Con esiti persino superiori al primo. Dolce Vita Hotel Preidlhof San Zeno-Str. 13 - Naturno Tel 0473.666251 - Fax 0473.666105 www.preidlhof.it

Panorama Hotel Taljoergele

2 Stelle e 3/4

Complesso davvero grazioso situato nella Val Ridanna di Racines. Presenta un numero contenuto di camere e molte suite spaziose ed estremamente confortevoli. Scelta di comfort che si ritrova anche nella Spa della casa, e alla quale il management dell’hotel affida un ruolo primario tra i tanti servizi offerti. La presenza della funzione benessere è costantemente avvertita nella dinamica alberghiera del Taljoergele, e durante l’intera permanenza degli ospiti. La piscina all’aperto è utilizzabile anche d’inverno e vi è un collegamento diretto tra le acque esterne e quelle interne. Lo sviluppo, i rivestimenti e l’illuminazione dell’ampia vasca interna potrebbero apparire di concezione un pò superata, e tuttavia l’insieme risulta di buona tecnica progetPanorama Hotel Taljoergele Obere Gasse/Ridanna 14 - Racines (BZ) tuale e assolutamente apprezzabile. Il mondo delle saune (finlandese, bio agli infrarossi, Tel 0472.656225 - Fax 0472.656440 ai vapori aromatizzati agli olii essenziali) è, come sempre in Alto Adige, molto curato. www.taljoergele.it Numero Camere: 40 Due piccole grotte, una di ghiaccio e una terapeutica Kneipp rinvigoriscono e, in alternanza con gli ambienti di calore, sostengono la funzione circolatoria. Suggestive le affacciate della sala relax sulla maestosa Val d’Isarco ed interessante l’idea dei lettini relax al fieno per i trattamenti anti reumatici. Però, al termine dei percorsi l’ideale è sempre poter disporre di una sala relax vera e propria. Infatti, è solo il caso di ricordare che Corpo e Mente, alla fine della permanenza nell’area umida o una volta terminati i trattamenti, andrebbero lasciati in pace. La temperatura corporea deve ritrovare il suo equilibrio e il pensiero, come pure gli occhi, riposare. A questo proposito è opportuno segnalare nuovamente che l’illuminazione della sala, particolarmente quando le vetrate lasciano filtrare la luce esterna, andrebbe sapientemente rimodulata. La carta delle manualità viso/corpo, così come lo staff, risultano adeguati. Le tariffe correttamente equilibrate.

99


Trentino Alto Adige Romantik Hotel Santer

2 Stelle e 3/4 Dobbiaco, nelle Dolomiti dell’Alta Pusteria, è un gioiello incastonato in una cornice naturale che ormai è quasi superfluo descrivere. Oggi le Dolomiti sono conosciute in tutto il mondo e considerate un patrimonio dell’umanità, non soltanto altoatesino o italiano. Dobbiaco, poi, è una destinazione affascinante non soltanto per la posizione, ma anche per il dinamismo culturale. E la sua splendida chiesa barocca è, probabilmente, tra le più interessanti dell’intera regione Il complesso guidato dalla famiglia Santer è esattamente quello che ci si attende di trovare: un posto familiare, caldo e accogliente, di medie dimensioni e con un’atmosfera tranquilla.

Tra i tanti servizi - di buona qualità - offerti dalla casa, quello della Spa è sicuramente il più pregiato. Dopo l’ultimo restyling, infatti, questo comparto sembra quasi vivere di vita propria rispetto all’albergo, come se improvisamente si fosse elevato di grado rispetto allo standard generale delle facilities. Si presenta nel consueto stile offerto dalle strutture alberghiere dell’Alto Adige, con un’area acqua di tipo tradizionale, piscina coperta, idromassaggi, vasca kneipp, il solito (per le abitudini locali) variegato mondo degli ambienti di calore, con cabina a infrarossi, sauna bio a 30 gradi con aromi, bagno al fieno, sauna finlandese, fontana di ghiaccio e bagno turco aromatizzato agli olii essenziali. Le cabine, alcune delle quali riservate alle coppie, sono ampie e conformi allo stile dell’intera struttura. Che presenta nella carta dei servizi prevalentemente manualità della tradizione occidentale. Grande, come sempre avviene in quest’area, l’offerta di bagni e impacchi, al fieno, alle erbe, etc., per i quali si utilizza pure il soft pack. Anche la Spa del Santer rivela la natura familiare della conduzione, con uno staff quantitativamente contenuto, ma operativo nel centro da anni e in grande confidenza con buona parte dell’affezionata clientela. Tariffe buone per i massaggi corpo, nella media per il resto del listino. Una struttura in grado di crescere ulteriormente. Romantik Hotel Santer Via Alemagna 4 - Dobbiaco (BZ) Tel 0474.972142 - Fax 0474.972797 www.hotel-santer.com Numero Camere: 55

Hotel & Residence Dorner

2 Stelle e 3/4

Ci troviamo nell’abitato di Lagundo, a due passi da Merano, città con la quale esiste un secolare legame. La località, da molti conosciuta per una famosa birra prodotta negli stabilimenti della sua frazione Foresta, vanta anche una buona offerta in termini di ospitalità alberghiera, della quale l’Hotel Dorner è senza dubbio il principale esponente. La location è in Sudtirolo e tuttavia, diversamente da quanto avviene di frequente, tanto le linee dell’edificio, quanto i suoi interni sono maggiormente orientati su uno stile moderno più che tipicamente altoatesino. E lo stesso giardino, che funge da habitat naturalistico alle molte facilities all’aperto che l’hotel mette a disposizione dei suoi ospiti ( bar, piscina, spazi relax, etc.) è di tipo mediterraneo. Hotel & Residence Dorner Lagundo (BZ) Tel 0473.443309 - Fax 0473.443091 www.hotel-dorner.it

Ma, la magnifica vista panoramica, le montagne sullo sfondo, quelle sì, sono le Dolomiti. Anche la Spa Aquana, questo il suo nome, presenta un taglio progettuale moderno, con l’utilizzo di molti elementi naturali. Pur nelle sue dimensioni piuttosto contenute, riesce ad assemblare opportunamente tutti gli ambienti essenziali ad un centro benessere qualificato ed è studiata per consentire agli ospiti di seguire i tempi del corpo, particolarmente per ciò che riguarda la distribuzione logistica degli ambienti di calore. Che sono di tre tipi: una sauna finlandese, una bio alle erbe medicinali ed un bagno di vapore aromatizzato agli olii essenziali. La piscina in mosaico, con ansa idromassaggio, colonnati di arredo e relax corners con chaise longue di contorno, viene illuminata dalla luce naturale attraverso le grandi vetrate ad arco e i finestroni che conducono in giardino. E, dunque, il suo look acquista fascino nelle ore serali, quando un miglior controllo dell’illuminazione sottolinea le linee stondate e conferisce all’intero ambiente maggiore armonia. Possibilità di scelta per lo spazio relax di fine percorso, nei pressi del caminetto o nella suggestiva sala con i letti ad acqua dove degustare infusi di frutta e tisane. Le manualità viso/corpo sono su richiesta e la carta dei trattamenti risulta un pò essenziale. Del resto, anche in questo accogliente hotel, ciò che conta principalmente è mettere a disposizione della clientela una serie di ambienti benessere adatti a generare un profondo relax e così contribuire alla mission alberghiera: offrire ai propri ospiti, con l’ausilio di differenti metodiche, una vacanza rigenerante. L’Hotel Dorner, anche attraverso questa graziosa Spa, vi riesce pienamente. Tariffe accettabili

100


Trentino Alto Adige \

Adler Spa & Sport Resort Ha inizio da qui il nostro lungo viaggio in Alto Adige, nella regione italiana che è al top in fatto di benessere, non solo per l’alto numero di strutture presenti nell’area e per la sua tradizione, ma soprattutto per la passione e la ricerca della qualità riservata a questo particolare settore. E, nella regione italiana che vanta il maggior numero di operatori a livelli di eccellenza, l’Adler Spa & Sport Resort ricopre da due decenni, con assolute ragioni, il ruolo di centro leader. Non si tratta, chiariamolo subito, di un un riconoscimento alla sua storia (l’Adler nasce nel 1990 e, fin dagli esordi, dedica molta parte delle sue risorse ed energie allo sviluppo dell’area Spa con un format talmente ben riuscito da essere esportato in un’altra regione campione come la Toscana). C’è di più. C’è che oltre vent’anni di attività l’Adler ha continuato ad investire e a rendere le proprie performance sul campo sempre più efficienti, lavorando sugli ambienti, sulle professionalità e anche sul marketing, per meglio posizionarsi sul mercato. Il resort si trova nel centro di Ortisei in un grande, meraviglioso parco. L’area benessere si chiama Dolasilla, mentre il comparto acqua prende il nome di Aguana. Spazio notevole, che ovviamente è strutturato come interno/esterno, ed è distribuito su 3 livelli principali: in ciascuno di questi 3 piani dell’edificio, in-

5 Stelle sieme alla Sala Fitness e al Comparto Medico, vi sono sempre degli ambienti Spa. In uno scenario che può, dunque, essere di solo wellness, oppure di benessere integrato da attività fisica e/o supporto medico scientifico. Per la descrizione dei numerosi ambienti Spa, così come della superaccessoriata carta dei trattamenti, si rimanda al sito ufficiale dell’hotel. Nella sua presentazione, l’Adler Spa garantisce di unire il meglio delle tradizioni di tutto il mondo in un’offerta benessere professionale e completa: dall’Ayurveda allo Zen stretching, da antichi segreti curativi ai metodi Spa più innovativi, dai trattamenti Alpin Spa con i prodotti della propria linea di biocosmesi “Dolomites”, fino al Vital Aging, un nuovo percorso olistico orientato ad un benessere globale e duraturo. E’ naturale che in una struttura di tale complessità, con volumi tanto ampi ed un menù trattamenti così straordinariamente variegato, qui e là possano presentarsi anche delle imperfezioni. Ma, l’Adler è come una grande opera d’arte nella quale i lievi difetti finiscono per impreziosire l’opera stessa ed incrementarne il valore. L’Adler è un valore destinato a durare nel tempo se è vero, come possiamo testimoniare, che nel corso di questo secondo report l’abbiamo trovato persino migliorato. Niente da dire, una struttura vincente.

Adler Spa & Sport Resort Via Rezia 7 - Ortisei (BZ) Tel 0471.775000 - Fax 0471.775555 www.adler-dolomiti.com Numero Camere: 110

101


Trentino Alto Adige \

Palace Merano Espace Henri Chenot Una vera istituzione nel mondo alberghiero altoatesino e da sempre punto di riferimento di una selezionata clientela italiana e internazionale. Il Palace si presenta in uno stile romanticamente neo-classico, immerso in un parco ricco di flora dalle infinite specie. L’Espace Henri Chenot che abita al suo interno è insieme principio ispiratore e motore di tutti i servizi offerti in hotel. La vita degli ospiti è scandita dalle regole della nuova filosofia di Chenot, la biontologia che, come già avviene per alcune discipline orientali, mira alla individuazione degli squilibri energetici che possono, di volta in volta, provocare intolleranze, dolore, obesità e disturbi di varia natura. Ci si depura attraverso la rieducazione alimentare, si segue una particolare disciplina, si praticano trattamenti. E, non soltanto si perde peso, ma si riacquista un generale equilibrio nello svolgimento di tutte le funzioni vitali. Quanto alla Spa, spazio del quale qui ci occupiamo, nonostante non sia una figura centrale nel sistema Chenot, svolge comunque un ruolo importante per la buona riuscita del percorso depurativo. La struttura si compone di una elegante piscina coperta, oltre ad un’altra all’aperto, nel parco. Vasca termale e

3 Stelle e 1/4

kneipp, bagno di vapore a mosaici, sauna finlandese, vari tipi di docce rigeneranti e aromarium. Le sale destinate ai trattamenti, com’era lecito attendersi, sono più consone a quelle di una Medical Spa e c’è anche un comparto di medicina estetica. I trattamenti sono effettuati con prodotti della casa. Lo spazio relax è in stile moderno. Dunque, anche nel Palace Hotel la Spa si afferma come elemento qualificante di un centro che, per come è strutturato e seguito, ha sicuramente pochi rivali in Italia. Certo, in un contesto salus per aquam alcuni ambienti potrebbero risultare algidi, sprovvisti della necessaria armonia. Ma, il Palace Merano è, principalmente un Health Resort, e il benessere in versione Spa deve fare gioco di squadra con altri sistemi rieducativi per realizzare la complessa mission aziendale. Tuttavia, anche se deve lasciare il centro della scena per fare spazio ad altri protagonisti, la Spa di casa riesce a fare una gran bella figura. Carta dei trattamenti amplissima ed ecumenica, ossia per viso, corpo, capelli e organismo nella sua totalità. Tariffe elevate, ma in linea con l’esclusività dei servizi, offerti da uno staff di alta professionalità.

Palace Merano Espace Henri Chenot Via Cavour 2 - Merano Tel 0473.271000 - Fax 0473.271100 www.palace.it Numero Camere: 105

102


Trentino Alto Adige Dolce Vita Hotel Jagdhof

3 Stelle e 1/4

A due passi dal Parco dello Stelvio e a poca distanza da Merano, nella mitica Val Venosta, il frutteto d’Europa. Laces è uno dei territori più soleggiati dell’intero Alto Adige ed anche il più ricco di castelli, dunque meta privilegiata di vacanzieri ed escursionisti da ogni dove. Qui si arriva e da qui si parte per una serie infinita di viaggi nella natura, verso l’incanto delle Dolomiti, o in direzione delle mille destinazioni storico artistiche che questa regione gelosamente custodisce. Trovandosi in questa posizione privilegiata, qualche locale professionista dell’ospitalità avrebbe potuto cadere in tentazione e iniziare a dormire sugli allori. Smettendo di innovare e investire per la migliore qualità di ambienti e servizi da offrire alla clientela turistica. Dolce Vita Hotel Jagdhof Via Signori 15 - Laces (Bz) Tel 0473.622299 - Fax 0473.623590 www.jagdhof.it

Ma, chi conosce le genti di questi luoghi, la loro tradizionale e molto professionale ospitalità alberghiera, sa bene che questo è il genere di tentazioni nelle quali un vero imprenditore turistico altoatesino non cadrà mai. Un esempio chiaro di questo intelligente modus operandi ci è dato proprio dall’Hotel Jagdhof. Casa di grandi tradizioni, con un numero di camere e posti letto contenuto, ma con una struttura benessere dalle superfici davvero importanti degno di un resort dalle grandi capacità ricettive. Notevole l’area acqua, con una piscina riscaldata, all’aperto tra le rocce, ed una coperta, a 30 gradi, che aprono la Spa in una dimensione di grande suggestione. Spettacolare il mondo delle saune, disposto su 2 piani, con grotta aromatica, laconium, bagno alle erbe, grotta per inalazioni, bagno ottomano, sauna tirolese, stufa per il bagno di fieno, docce tropicali, nebbia fredda ed altro ancora. Una sala relax elegante e dalle morbide atmosfere, con letti ad acqua riscaldata e vista panoramica per le pause di permanenza così come per il recupero della temperatura corporea al termine dei percorsi di calore. Nell’area trattamenti, un caleidoscopio di emozioni, a partire dal Tempio di Bellezza di Venere, il comparto che offre ayurveda, shiatsu e altre manualità di derivazione orientale. Per passare, poi, alla selezione di bagni e impacchi, ai differenti aromi, sempre molto ampia e variegata qui nel sud Tirolo. Tutto avviene in cabine spaziose e accoglienti sotto lo sguardo attento e la manualità sopraffina di uno staff specializzato. Le operazioni benessere, nonostante la distribuzione su più livelli, scorrono in maniera fluida, c’è una grande organizzazione di base e si vede. Grazie anche ad ambienti caldi e ricchi di atmosfera che pongono fin da subito l’ospite in quella condizione di abbandono, ideale per una permanenza gradevole ed una migliore efficacia dei trattamenti. Carta dei servizi ricca di proposte, con offerte equilibrate e tariffe mediamente buone. Una Spa di livello che, infatti, figura nel circuito di eccellenza Dolce Vita Hotels. Una ulteriore testimonianza di qualità che avvalora la scelta di inserimento tra le 100 migliori Spa italiane.

Belvita Hotel Adria

3 Stelle Merano. Probabilmente la destinazione italiana più evocativa del termine benessere inteso come remise en forme, ritorno ad uno stato psico-fisico accettabile attraverso i 3 pilastri che sovraintendono al raggiungimento di questo obiettivo, ossia il Movimento, l’Alimentazione e i Trattamenti. Proprio qui a Merano, in un bel palazzo ottocentesco circondato da giardini e piante secolari, 3 generazioni di famiglia testardamente provano (spesso riuscendovi) a realizzare quegli obiettivi che sono anche nei desideri dei loro ospiti. Un eccellente contributo al successo è fornito anche dalla Spa della casa, provvista di vasca coperta con cascata e idro, sauna finlandese, bagno salino di vapore, aromarium, pediluvio kneipp e vasca di immersione fredda.

Belvita Hotel Adria Via Gilm 2 - Merano (BZ) Tel 0473.236610 - Fax 0473.236687 www.hotel-adria.com Numero Camere: 45

L’attenzione della proprietà, tuttavia, più che nell’allestimento degli ambienti - di buona tecnica progettuale ma un filo da migliorare nelle atmosfere - si è concentrata sul comparto dei trattamenti in abbinamento con la rieducazione alimentare, attraverso una consulenza medica specifica su ogni problema. Fino a raggiungere quella dimensione individuale che è alla base della efficacia nel tempo di tutte le pratiche di remise en forme, a qualunque disciplina esse si ispirino. Una particolare cura viene riservata anche alle manualità per il viso e per il seno con utilizzo dei prodotti delle linee Maria Galland e Piroche Cosmétique. L’area umida e quella del relax sono, dunque, appena un passo indietro rispetto a quella dei trattamenti viso/ corpo. In queste situazioni occorre fare attenzione a non rendere questo apparente sbilanciamento ecessivamente marcato: la fase salus per aquam è assolutamente determinante per la migliore efficacia delle operazioni beauty, non ci stancheremo mai di ripeterlo. Una disarmonia (nella struttura, nelle professionalità, persino nelle scelte in listino) non è mai auspicabile. Rappresenta sempre, e soltanto, un ostacolo alla buona riuscita di qualsiasi progetto benessere. Per fortuna, qui il marchio Belvita fornisce ampie garanzie nel senso di una corretta filosofia e applicazione dei principi Spa. Il centro è riservato alla clientela dell’hotel. Le tariffe, per alcuni trattamenti, appaiono leggermente elevate.

103


Umbria

104


Nun Assisi Relais & Spa Museum

3 Stelle e 3/4

un luxury resort. Ampio lo spazio concesso alla fase benessere con Esistono operazioni imprenditoriali nel settore del Turismo una Spa che non esitiamo a definire straordinaria, per ambienti, che soltanto in Italia risultano possibili. Sono quelle che cura della progettazione, livello avanzato delle soluzioni impiantivanno ad innestarsi su secoli di storia, che hanno a che fare stiche e attenzione nella fase più strettamente con i monumenti e le infinite testimooperativa. Già la definizione di Spa Museum nianze del nostro passato, quando non aiuta a comprendere a quale dimensione il sono proprio collocate dentro di esse. Opemanagement del Nun ha inteso ispirarsi. Una razioni destinate, tuttavia, a trovare sempre, Spa che si presenta come un luogo di culto, sistematicamente, un percorso disseminato di ma che riesce a perseguire in maniera funzioostacoli, per ragioni politiche, burocratiche, nale quelli che, in ogni caso, devono essere strutturali, architettoniche, di impatto amgli obiettivi di un centro salus per aquam. Rebientale, quante altre dobbiamo aggiungerlax, riequibrio psico-fisico, remise en forme ne? Così, dopo gli studi fattibilità sono tanti trovano spazio in questa struttura grazie alla gli operatori che mollano, stremati da questo ssisi Relais & Spa Museum collaborazione con il maestro Dipu che ne calvario. Ma, quando chi investe crede fer- NViaunEAremo delle Carceri 1A - Assisi (Pg) effettua la supervisione e ne disciplina l’apmamente nel suo progetto e va avanti, quello Tel. 075.8155151 - Fax 075.816580 proccio olistico. Grazie all’armonia e all’effiè il momento in cui nascono i veri capolavo- www. nunassisi.com cacia delle 4 sale che ricreano le terme romari. Come il Nun Relais & Spa di Assisi, nato ne, il Tepidario, il Caldario, il Sudatorio, il Frigidario: seguendo i da una spettacolare operazione di recupero dell’antico monastero precetti della bioclimatologia, esse dispensano benefici effetti dedi Santa Caterina, nella quale, come si legge nella presentazione purativi e rigeneranti, grazie all’alternanza delle diverse somminidella casa, “ si è voluto mantenere in equilibrio l’arcana bellezstrazioni di calore. E, infine, grazie alla compostezza e all’elevata za dei reperti di epoca romana con la leggerezza di una visione professionalità di uno staff in grado di coprire un ampio spettro architettonica contemporanea.”. Collocato a pochi passi dal cendi manualità, tanto della tradizione occidentale, quanto di quella tro di Assisi, è circondato, oltre che dalle magnifiche colline di orientale, ayurvedica in particolare. Ci sarebbe tanto e tanto altro questa parte dell’Umbria, da una quiete e un’atmosfera che sono da scrivere sulla Spa Museum del Nun. Per ovvie ragioni di sinteil retaggio della storia di questi luoghi suggestivi. Dispone di 18 si, ci fermiamo qui, invitando semplicemente i lettori ad andarla splendide e spaziose suite, ognuna con una sua propria personalità a visitare. Troveranno un ambiente unico, originale, affascinante. negli arredi e nelle forme architettoniche. I servizi sono quelli di

Park Hotel ai Cappuccini

3 Stelle

Salita quest’anno agli onori della cronaca sportiva nazionale con combinazione di colori caldi si alternano con i loro opposti, prola doppia promozione della propria squadra di calcio, Gubbio è ducendo insieme al risveglio dei sensi e ad una sensazione genecittà dalla storia e dal patrimonio artistico di interesse nazionale. rale di benessere anche un graduale miglioramento della funzione Tante le testimonianze di epoca romana e, sovascolare. Tisaneria e sala relax con eleganti prattutto, medioevale, periodo nel quale cochaise longue e complementi d’arredo scelti nobbe il massimo fulgore. Il Teatro Romano, con cura. Senza sbavature e sempre nel solil Palazzo dei Consoli, il Palazzo Ducale sono co del design originale le confortevoli cabine solo alcune di queste manifestazioni e attragper i numerosi trattamenti proposti dalla casa. gono visitatori da ogni dove durante l’intero Disponibile anche una interessante Private corso dell’anno. Magistralmente incastonata Spa destinata ad ospitare rituali di coppia o in questo habitat leggendario, il Park Hotel ai eventi per piccoli gruppi desiderosi di magCappuccini si dimostra all’altezza delle aspetgiore riservatezza. La valutazione già positiva tative anche per ciò che riguarda l’ospitalità di questa Spa avrebbe potuto essere largamenHotel ai Cappuccini alberghiera. Il complesso occupa un edificio PVark te superiore in presenza di un’area acqua di ia Tifernate - Gubbio (PG) del XVII secolo che originariamente ospitava Tel: 0759234 maggiore varietà e composizone. Tuttavia, ci eb: www.parkhotelaicappuccini.it un vero monastero, di qui il suo nome. Buona W risulta che il management abbia in programNumero Camere: 95 l’accoglienza, camere e servizi confortevoli, ma di rafforzare ulteriormente il segmento il contorno verde di un parco secolare e di uno splendido uliveto. benessere dell’hotel. Scelta del tutto condivisibile, anche consiPoi, qualche tempo fa, la scelta della proprietà, che detiene altre derando che, con pochi, sapienti tocchi, questo impianto potrebbe case, di dare sostanza all’offerta di servizi benessere con una Spa tranquillamente inserirsi tra le strutture leader in Italia. Informadi livello, dal design ricercato, morbida e armonica con le sue comzione e assistenza del personale sono puntuali e soddisfacenti. Il binazioni di legno, nei toni del vengè, e scale di beige. Ottima (per menù trattamenti ampio e di assoluto livello, largo uso di prodotti quantità e qualità) l’area umida con bagno mediterraneo, biosauna naturali a base di piante e fiori, ed un chiaro approccio olistico al e sauna finlandese, il bagno di vapore aromatizzato e il Raxul, un benessere, ispirato anche dalla stretta collaborazione con un’azienambiente di vapore in pietra provvisto di panche per trattamenti e da leader come Aveda. In conclusione, un centro dalle grandissime savonnage di purificazione. Delicata la scenografia del piatto forpotenzialità. Che, nel corso delle analisi per questo secondo report, te della sezione umida, il Wasser Paradise, un percorso di aroma abbiamo trovato maggiormente rodato nella fluidità del servizio e e cromoterapia nel quale essenze e temperature tropicali con la con una migliore armonia di fondo.

105


Valle D’Aosta

106


Valle D’Aosta Mont Blanc Hotel

Mont Blanc Hotel Village Località La Croisette, 36 - La Salle (AO) Tel 0165.864111 - Fax 0165.864119 www.montblanchotel.it

2 Stelle e 3/4 La Mine du Bien Etre, l’area benessere dell’Hotel Mont Blanc, rappresenta uno dei primi tentativi di Spa alberghiera nel nostro paese. Nonostante la sua conformazione tradisca gli oltre 15 anni di età, ancora oggi riesce a dire la sua, anche al confronto di alcuni, ben conosciuti centri ultramoderni tirati su senza progettualità. E’ importante che la Spa abbia un proprio nome, una sua chiara identità, distinta da quella dell’albergo che la ospita. Aver colto questo aspetto - ancora oggi ignoto a molti grandi alberghi - nel 1994, depone positivamente nei confronti dei creatori di questo centro. Singolare la forma architettonica della piscina che si staglia a dominare e, sicuramente, a proteggere la permanenza degli ospiti nella struttura.

Che dispone, con buona qualità, di tutti i fondamentali che una Spa deve possedere. Strategico il collegamento tra l’area Spa e quella esterna, attraverso il c.d. percorso in grotta. Una serie di passaggi di ambienti che termina con l’idromassaggio nella piscina all’aperto, ammirando le cime del Bianco. Lungo questo suggestivo percorso troviamo un percorso Kneipp, la grotta calda, quella fredda e la grotta ai vapori, sauna, cascata calda e sale relax. Le 9 cabine trattamenti sono arredate in modo sobrio ma sufficiente a garantire una rapida distensione a chi vi fa ingresso. Ampia e di sicuro interesse la carta dei servizi, anche se, vista l’interessante produzione vinicola della zona, piacerebbe trovare una serie di proposte di rituali comprendenti bagni e manualità in vinoterapia. La struttura del listino e la scelta di adottare il sistema A.E.G. (analisi estetica globale) ci dice, inoltre, che l’area benessere fa un pò da secondo violino a quella beauty. Fuori dal contesto Spa, risulta comunque apprezzabile il collegamento mediante convenzione con lo stabilimento termale di Pré-Saint-Didier, conosciuto già ai tempi di Roma per le qualità terapeutiche e curative delle sue acque. Le tariffe della Mine sono interessanti. Il centro utilizza la cosmesi di Maria Galland.

Hotel Hermitage

3 Stelle e 1/4 Il marchio Relais & Chateau sarebbe già sufficiente a testimoniare della classe e della qualità complessiva di questo grande chalet della famiglia Neyroz. La location è a Cervinia in un resort 5 stelle che occupa una costruzione dalle linee pulite, senza dannosi orpelli, con gli interni ricchi di charme, in un legno scuro che rende l’atmosfera morbida e protettiva. Puro relax. L’Hermitage si trova ai piedi del Cervino, dove gli impianti sciistici sono collegati con quelli di Zermatt, sul versante svizzero, e con quelli di Valtournenche, a formare un unico comprensorio con oltre 350 km di piste, il Matterhorn Ski Paradise.

Con il bel tempo trova spazio il Golf Club del Cervino, a 18 buche, uno dei campi più alti al mondo, con i suoi oltre 2mila metri. Nei pressi, il tracciato pratica per lo sci di fondo. Camere eleganti e spaziose. Servizi di livello superiore, anche per ciò che attiene l’area benessere. La Spa non ha grandi volumi nè presenta una serie infinita di ambienti, ma è un pezzo pregiato del complesso, con l’armoniosa piscina interna - di recente sottoposta a restyling - con acqua portata a temperatura, tanto legno e pietra d’intorno, e una deliziosa terrazzina relax con lettini e chaise longue. Idromassaggi alimentati da un’acqua pura di montagna che arriva dritta dalle sorgenti del Cervino. Un ambiente di tono esclusivo. Ci sono poi una sauna finlandese con vetrate ed un bagno di vapore aromatizzato agli olii essenziali, con inserti in mosaico. Nelle cabine per i trattamenti, di aspetto moderno e con una bella luce all’interno, assistiti da uno staff competente, vengono eseguiti massaggi e trattamenti di cosmesi con prodotti delle linee La Prairie e St. Barth. In versione Spa la carta dei servizi non è di particolare complessità e le tariffe rientrano nella media. Mentre, per la componente Beauty l’offerta è stata recentemente ampliata. Come si intuisce, la Spa dell’Hermitage fa parte di quelle strutture di prestigio nate con l’obiettivo di offrire ai propri esigenti ospiti ambienti benessere di livello adeguato per il dopo sci o quale alternativa alle altre attività di tempo libero. La profonda funzione di riequilibrio psico-fisico, connaturata alle vere Spa, così come quella di remise en forme, per la quale la Spa rappresenta un elemento insostituibile, qui rimangono un pò sullo sfondo. Anche se nel corso di questo secondo report abbiamo riscontrato una maggiore attenzione e cura dei dettagli in fase operativa. Ad ogni modo, dobbiamo ripeterci, a nostro parere il centro dell’Hermitage, avrebbe le carte in regola - con qualche tocco e una accorta integrazione strutturale - di mirare assai più in alto. Hotel Hermitage Breuil Cervinia (Ao) Tel 0166.948998 - Fax 0166.949032 www.hotelhermitage.com

107


Veneto

Hotel Cristallo Via Menardi 42 - Cortina D’Ampezzo (Bl) Tel 0436.881111 - Fax 0436.870110 Web: www.cristallo.it Numero Camere: 73

108


Hotel Cristallo Quintessenza del luxury resort contemporaneo, il Cristallo Reconditioning and Beauty Hotel è un complesso di qualità straordinaria che potrebbe star bene ovunque, in qualsiasi località, ma che a Cortina e con Cortina diventa qualcosa di magico. Uno di quei posti dove andare almeno una volta nella vita. Per poi tornarci nuovamente. Un maestoso, ultracentenario edificio dallo stile armonicamente neoclassico, ricco di stoffe eleganti e decori di pregio, vere opere d’arte nel loro genere. Atmosfere esclusive in ciascuno dei mille ambienti della casa, ma senza supponennza e distacco, al contrario con una grande capacità d’inclusione. E quanto al benessere, basterebbe l’incontro con la magnificente piscina coperta ad emiciclo affacciata sulle Tofane. Un gioiello di grazia e raffinatezza, un’immagine di pura bellezza che ha fatto il giro del mondo. Poi ci sono l’Hammam, il Termarium e il Relaxarium. L’area Spa è distribuita su 2 livelli, per un volume complessivo di circa 1.600 metri quadrati, che però comprendono anche l’ampio spazio destinato al FitWell Club. Tutto il programma dei trattamenti è stato affidato agli esperti del Transvital Swiss Beauty Center. Come si

4 Stelle afferma nel promo dell’hotel, il Cristallo è un luogo dove charme, comfort, professionalità, cura, ricerca scientifica, tecnologia e una pluralità di servizi wellness di alto livello danno vita ad una proposta incantevole. La consulenza Transvital, com’è ovvio, incide in misura rilevante sulle scelte e sugli obiettivi del management. La componente Trattamenti & Manualità ha chiaramente la meglio sugli altri fattori che compongono la Spa. Il suo peso specifico è superiore, grazie anche alla presenza nel team operativo di personale esperto preparato sui protocolli della casa madre, in grado di realizzare trattamenti anti ageing di sicura efficacia. Uso di sostanze assolutamente naturali, manualità dalla tecnica sopraffina e programmi personalizzati sono il marchio di fabbrica. Che ha dimostrato di funzionare egregiamente. Per crescere ulteriormente alla Spa del Cristallo basterebbe incrementerare la varietà degli ambienti caldi e la ricchezza benefica del comparto acqua. Ma, anche così, siamo al cospetto di un di centro leader. Che nel corso di questa tornata di analisi abbiamo trovato in una forma eccellente. Tariffe adeguate alla location e all’alta qualità dei servizi.

109


Veneto Hotel Metropole

3 Stelle Complesso di grande notorietà nel mondo del benessere in versione Spa, molto anche per il suo ambizioso tentativo di coniugare due tradizioni, due storie, stili di di vita, filosofie. Discipline millenarie, da molti visti come rette parallele, che qui al Metropole vengono miscelate con programmi che, secondo alcuni maestri del benessere, dovrebbero far scuotere la testa. In realtà, mettere insieme i principi della balneoterapia e della fangoterapia già cara ai nostri predecessori della Roma Imperiale con il pensiero filosofico indiano che permea tutte le manifestazioni di ispirazione ayurvedica, è meno bizzarro - e anche molto meno complesso - di quanto potrebbe apparire a prima vista.

Hotel Metropole Via Flacco 99 - Abano Terme (PD) Tel 049.861900 - Fax 049.8600935 www.gbhotelsabano.it Numero Camere: 167

Se è vero che il benessere cosiddetto termale è il campo nel quale il progresso ha lasciato ben poche tracce ( molti protocolli sono ancora quelli di 2mila anni fa, aggiornati), va detto che proprio la commistione di generi è stata la molla che ha fatto crescere molte discipline e sviluppato il fenomeno delle Spa. D’altra parte, quanto spesso ormai accade di trovare affiancato al medico tradizionale il naturopata o il terapista ayur. Comunque, questi temi verranno via via affrontati all’interno del Magazine. Qui, nella Guida alle 100 migliori Spa l’Hotel Metropole entra di diritto con la sua Oriental Thermal Spa. La struttura occupa un caratteristico padiglione, all’interno di un grande parco tropicale. Dominano le acque, con 4 piscine termali, delle quali però una sola, la Delphinus a 36 gradi, è al coperto. Comunicante con un’altra vasca termale esterna, Idra, a 35 gradi. Gli ambienti caldi sono in Grotta e in Sauna. Di recente è stata rinnovata la cabina per i trattamenti ai fanghi. Probabilmente, considerati i volumi di spazio disponibili e la qualità della struttura, si sarebbe potuto ampliare il comparto di calore con ulteriori soluzioni (calidarium, tepidarium, etc.). Il taglio degli ambienti e delle cabine è decisamente orientale (ci sono anche camere d’albergo arredate in stile). Tuttavia, suscitano un pò di perplessità l’interior design e la scelta di taluni elementi d’arredo: il consueto fascino dello stile orientale viene fuori un pò a tratti e ne risente l’armonia dell’insieme. Molto ampia, e di qualità, la carta dei servizi, con proposte anche della tradizione cinese e tibetana. Tutti i trattamenti sono realizzati da uno staff professionale assolutamente preparato. Ottimo il rapporto qualità/prezzo.

Grand Hotel Terme

3 Stelle Location di grande fama, posta al centro del Bacino Termale Euganeo. La presenza di un’acqua tanto ricca di sostanze benefiche, in un territorio così generoso e vasto ha segnato profondamente le sorti di un comprensorio che include Abano, Galzignano e Montegrotto. In quest’ultimo, proprio ai piedi dei Colli Euganei, si trova il Grand Hotel Terme, di recente ristrutturato e reso, secondo il nostro privilegiato osservatorio, ancor più godibile.

Alla sua storica area termale è stato, via via nel tempo, aggiunto un complesso di spazi benessere che ne hanno completato l’offerta tradizionale e reso la qualità dei servizi all’altezza dell’eccellenza che qui si vuole rappresentare. Il Centro termale Grand Hotel Terme Viale Stazione 21 - Montegrotto Terme (PD) per la fangoterapia e bagni d’ozono si trova direttamente ai piani. L’acqua termale Tel e Fax 0498911444 www.grandhotelterme.it salsobromoiodica che nutre anche il fango maturo arriva da una profondità tra i 3 e Numero Camere: 107 i 4mila metri, e sgorga da sorgenti proprie. L’hotel è convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale per trattamenti di fango-balneoterapia per la cura delle patologie croniche dell’apparato locomotore. La vera area Spa si compone di 2 grandi piscine interno/esterno tra loro comunicanti, tenute tra i 34 e i 36 gradi, complete di stazioni idromassaggio. Poi, la grotta sudatoria, idropercorsi, docce c.d. emozionali, hammam, sala relax e una buona serie di spaziose cabine per l’ampia gamma di trattamenti offerti dalla casa. Recentemente a quegli spazi è stata aggiunta un’ interessante ambiente salino. Tutto si trova (sufficientemente) a portata di mano. La Maison de Beauté viene presentata come diretta da esperti del settore, e questo si vede. La carta dei trattamenti, come detto, è molto provvista, anche per quello che riguarda i massaggi. Forse manca solo una certa varietà di offerta di rituali del benessere benessere (che, nei centri termali, sono spesso visti come figli di un dio minore). Peraltro, la casa punta molto sulle applicazioni al fango maturo, e non senza ragione: la qualità del prodotto è superba e l’efficacia dei trattamenti è visibile fin dal primo giorno. Tariffe prevalentemente nella media, talora buone. Un centro da visitare in ogni stagione

110


Veneto Hotel Caesius Thermae Spa Bardolino, sponda veronese del Lago di Garda. L’hanno ribattezzata la Riviera degli Olivi, ma anche la produzione vincola non scherza, con selezioni di alta qualità esportate ovunque nel mondo. Ma, le ricchezze del territorio non si fermano qui. Tra le altre, anche una sorgente di acqua termale ricca di sostanze benefiche per l’organismo, attorno alla quale, alcuni anni orsono, è stato edificato questo moderno e confortevole complesso, dotandolo fin da subito di un’area benessere dai volumi generosi e ben attrezzata. Al suo interno un’armoniosa piscina di 200 metri quadrati portata alla temperatura di 33 gradi, con un camminamento, una vasca idromassaggio, sauna finlandese, bagno di vapore, n. 6 c.d. docce emozionali, un corridoio di moderne cabine per i trattamenti e una sala riposo con bevande e infusi. Linee morbide in un

3 Stelle contesto di grande armonia. Una Spa progettata da professionalità competenti, priva di tratti particolarmente originali, ma con una grande attenzione a rendere fluida la gestione delle procedure e l’intera permanenza degli ospiti nella struttura. Seguita da vicino da uno staff gentile, ben preparato sui protocolli della casa. Nella carta dei servizi, in procinto di essere rinnovata nel corso del 2011, viene illustrata un’ampia gamma di trattamenti viso/corpo, anche se avremmo gradito l’inserimento di alcuni rituali di benessere, del tutto adeguati alle forme e agli obiettivi del centro. Ci auguriamo di trovarli prossimamente. Ampio spazio, per intanto, è stato dato alle discipline ayurvediche (lo stesso ristorante dell’hotel gli dedica una sezione, tra i menù speciali). Le tariffe sono mediamente buone.

Hotel Caesius Thermae Spa Via Peschiera 3 - Bardolino (Vr) Tel 045.7219100 - Fax 045.7219700 www.hotelcaesiusterme.com Numero Camere: 185

111


Veneto Terme di Galzignano Resort

2 Stelle e 3/4

Complesso alberghiero formato da 4 hotel indipendenti, tutti situati all’interno di un parco di 35 ettari. Il grande e confortevole Majestic, il Green Park, gioiellino country-style, lo Splendid e, infine, lo Sporting, con vista sul green per gli appassionati golfisti. Siamo a Galzignano, in una delle più attrezzate stazioni termali italiane, e dunque ciascuno degli hotel dispone di un proprio stabilimento. Tutti gli ospiti del Resort hanno a disposizione 8 piscine termali (2 sono sportive) coperte e scoperte, aree idromassaggio e giochi d’acqua, percorsi vascolari. E poi c’è il Revital Centre & Spa, un centro integrato di circa 800 mq nel quale sono condensati Fitness, Relax, Area Beauty e Spa. Come frequentemente avviene nelle stazioni termali italiane, non vi è una area Spa ben circoscritta. Sono presenti gli spazi e i servizi, e anche lo staff adeguato, mentre manca il contesto. In buona sostanza, nella Revital, le molte attività differenti (sport, fitness, benessere) sono assemblate come se dovessero essere l’una il complemento dell’altra. Il risultato è che manca una vera linearità nei percorsi salus per aquam. Detto questo, come abbiamo più volte ripetuto, noi di 100Best mai penseremmo di escludere i più importanti stabilimenti termali dall’elenco delle 100 migliori Spa. Non solo per la loro storia e per quanto hanno saputo fare per il benessere italiano, ma anche - come nel caso del Galzignano Resort - per il contributo che sono in grado di dare. Di più, per l’attenzione e la passione che sanno mettere nel loro lavoro e per le enormi potenzialità di sviluppo. Che in questo caso, con 4 hotel e tanto spazio disponibile, sono ancora superiori. Le ottime acque salsobromoiodiche di Galzignano potrebbero fare miracoli anche in questo senso... Carta dei trattamenti ampiamente fornita, tariffe molto buone. Terme di Galzignano Resort Viale delle Terme 22 - Galzignano Terme (Pd) Tel 049.9195555 - Fax 049.9195250 www.galzignano.it Numero Camere: 414

Boscolo Hotel Maggior Consiglio

3 Stelle

Il prestigio e l’esperienza alberghiera firmata Boscolo Hotels. L’Hotel Maggior Consiglio è parte di questo primario gruppo dell’hotellerie italiana, con propaggini internazionali in alcune delle principali capitali europee. Ha sede a Treviso, città che negli ultimi 30 anni ha conosciuto un enorme sviluppo sociale ed economico, che l’ha trasformata da paesone contadino interessante solo per le ville palladiane e gli edifici di architettura medievale disseminati sul suo territorio, a principale polo industriale del nord est, città business oriented, e dunque meta di un costante turismo d’affari. A questo consistente flusso di visitatori, target molto ambito ma altrettanto esigente, andavano garantiti ambienti e servizi di livello superiore, in grado di concorrere con gli standard europei più elevati. Il Maggior Consiglio non è altro che la risposta adeguata a quelle esigenze. L’hotel mette a disposizione dei propri ospiti gli spazi e la tecnologia più adatti agli incontri di lavoro senza dimenticare quanto sia determinante tenere d’occhio ciascuna delle tante dimensioni del benessere. Le camere spaziose e confortevoli, l’ottima cucina del territorio e, soprattutto, il Centro Benessere Isola. Che comprende, oltre ad un’attrezzata area fitness, una Spa dominata dalla monumentale piscina con cascata cervicale e aree idromassaggio, sauna finlandese, bagno di vapore agli olii essenziali ed elementi temperati di contorno a completare il comparto umido. Relax corners dove intervallare o concludere la permanenza nel thermarium, anche sorseggiando una tisana. Anche nel caso dell’Isola, come per altre aree benessere già esaminate, non abbiamo a che fare con una struttura dalla grande varietà di componenti nè - tranne che per la piscina - con ambienti dai volumi particolarmente generosi. Tuttavia, la tecnica di realizzazione delle varie unità si rivela corretta e preceduta da uno studio progettuale estremamente approfondito. Gli interni, rivestiti con materiali naturali, pietra e mosaici, forniscono le giuste atmosfere ed un essenziale senso di protezione a coloro che vi si trovano. Il comparto beauty & trattamenti dispone di accoglienti cabine. Grande la richiesta di massaggi rilassanti per lo scioglimento della tensione muscolare, ma la carta dei servizi presenta complessivamente una buona varietà di soluzioni. Staff appropriato e tariffe nella media. Una Spa interessante, alla quale avevamo predestinato ampi margini di crescita. Che già si cominciano a vedere. Boscolo Hotel Maggior Consiglio Via Terraglio 140 - Treviso Tel 0422409411 www.boscolohotels.it

112


113


10 Best Spa Le Eccellenze

le dieci migliori Spa Italiane

1 2 3 4 5 114

Fonteverde Spa & Natural Resort

Via Terme 1 - San Casciano dei Bagni (Si) Tel 0578.57241 - Fax 0578.572200 www.fonteverdespa.com

Adler Spa & Sport Resort

Via Rezia 7 - Ortisei (Bz) Tel 0471.775000 - Fax 0471.775555 www.adler-dolomiti.com

Adler Thermae Spa & Wellness Resort Strada Bagno Vignoni 1 - San Quirico d’Orcia Tel 0577.889000 - Fax 0577.889999 www.adler-thermae.com

Golf & Spa Resort Andreus

Kellerlahne 3 - San Leonardo (Bz) Tel 0473.491330 - Fax 0473.491331 www.andreus.it

Silva Hotel Splendid Congress & Spa Corso Nuova Italia 40 - Fiuggi (Fr) Tel 0775.515791 - Fax 0775.506546 www.silvasplendid.it


6 7 8 9 10

Baden Baden

Corso Umberto I, 438 - 65015 Montesilvano (Pe) Tel: 085.4454762 - Tel: 085.4483258 www.badenbaden.it

Hotel Cristallo

Via Menardi 42 - Cortina D’Ampezzo (Bl) Tel 0436.881111 - Fax 0436.870110 www.cristallo.it

Quellenhof Resort

San Martino in Val Passiria (Bz) Tel 0473.645474 - Fax 0473.645499 www.quellenhof.it

Nun Assisi Relais & Spa Museum Via Eremo delle Carceri 1A - Assisi (Pg) Tel. 075.8155151 - Fax 075.816580 www. nunassisi.com

Grotta Giusti Terme Hotel

Via Grotta Giusti - Monsummano Terme (Pt) Tel 0572.90771 - Fax 0572.9077200 www.grottagiustispa.com

115


116


Benessere in Abruzzo

TURISMO E BENESSERE Prende il via da questo numero una serie di Speciali Regionali dedicati agli Hotel con Centro Benessere & Spa presenti in ogni regione italiana. Verificheremo lo stato del settore alberghiero in generale. E la sua reale capacità di creare aree di benessere qualificate all’interno delle principali strutture. Dando un’occhiata ai livelli di management e professionalità operative, per una fascia di servizi ritenuta ormai essenziale dalla media dei viaggiatori italiani e internazionali. Oltre che necessaria se si vuole attrarre un maggior numero di visitatori ed allungare il periodo stagionale di ciascuna impresa turistica. Con una scheda informativa riguardante i principali hotel benessere della regione. In questo numero:

l’Abruzzo

117

Trabocco Punta Tufano - Rocca San Giovanni (Ch)


Benessere in Abruzzo

Quando il Turismo è per Caso

L

’Abruzzo, regione turistica per eccellenza. Capita occasionalmente di sentirlo dire, ma così, senza farci grandi riflessioni sopra. E invece, sfidiamo a trovare in Italia un’altra regione con una tale varietà paesaggistica. Le montagne più alte dell’Appennino, le colline ricche di uliveti e vigneti e magnifici calanchi. Borghi intatti, dove il tempo si è fermato, fiumi, laghi suggestivi e aree termali di gran pregio. 130 chilometri di costa con un mare pulito, grandi spiagge a vocazione turistica nella parte nord, un’area più selvaggia a sud con la costa dei Trabocchi protetta dalla macchia mediterranea. Il Mare verde e l’alta Montagna che si guardano negli occhi: dove altro si può trovare uno spettacolo così? E poi, i parchi. I 3 nazionali più quello regionale Sirente-Velino, che hanno portato l’Abruzzo ad essere definito un pò pomposamente - ma con valide ragioni - Regione Verde

d’Europa. Davvero poche altre regioni italiane possono competere con una tale ricchezza paesaggistica. Eppure, l’Abruzzo non figura ai primi posti per flussi di visitatori, ma naviga piuttosto nella fascia medio-bassa della classifica. Lasciamo stare le inadempienze della classe politica locale, del tutto incompetente, e incapace di elaborare una politica del Turismo minimamente accettabile: in questo perfettamente in linea con i governi nazionali presenti e passati, del tutto inadeguati a comprendere e, dunque, sfruttare quella che dovrebbe essere la prima fonte economica del paese (basti il dato che in Italia si trovano i tre quarti del patrimonio storico-artistico mondiale). Ciò che stupisce è che gli stessi abruzzesi non paiono rendersi davvero conto della enorme dote ricevuta in termini di territorio. Se è piuttosto buono il livello di conservazione ambientale - almeno in alcune aree - quanto il sistema dei colle-

Torre Civica - Pescara

Lago di Campotosto (Aq)

118


Un territorio dalle enormi potenzialità. Ma amministratori e cittadini sembrano curarsene poco. E il terremoto proprio non c’entra.

gamenti, non altrettanto può dirsi della creazione di strutture e della produzione di servizi in funzione turistica. E infatti, se il suo tasso di penetrazione turistica, ossia la percentuale di comuni “turistici” sul totale dei comuni presenti nella regione è ampiamente superiore alla media nazionale (84,9 a fronte di 80,6*), il suo tasso di penetrazione alberghiera, ovvero il numero di comuni con almeno un albergo sul totale dei comuni della regione è ampiamente inferiore alla media nazionale (49,5 a fronte di 54,4*). Il numero dei posti letto è sufficiente ma mal distribuito sul territorio, manca un buon numero di alberghi degni di questo nome e lo (sconsiderato) aumento di strutture bed & breakfast non può essere una risposta adeguata al problema. Inoltre, sono troppo recenti i disservizi legati alle forniture idriche - del tutto inaccettabili dal viaggiatore contemporaneo -, nonchè alla lunga inaccessibilità del porto turistico di Pescara, per pensare che il destino dell’impresa turistica possa essere sganciato dalla gestione amministrativa del territorio. Le 2 fasi sono legate e questo vale non solo per l’Abruzzo ma, in generale, per l’intera industria italiana del Turismo. E quanto al Benessere? Beh, in questo campo bisogna dire che la situazione è davvero povera per numero di strutture, ma sensibilmente migliore rispetto alla media nazionale per il livello qualitativo dell’offerta. A parte le numerose aree termali (celebre quella di Caramanico, nel pescarese; di grande impatto ma bisognose di interventi quelle di Popoli e di Raiano, quest’ultima recentemente acquisita dopo alterne vicende), vi sono oltre 30 alberghi che presentano un centro benessere più o meno attrezzato, e tra questi ve ne sono addirittura 3 presenti nelle classifiche delle 100 Migliori Spa. Sono: La Reserve di Caramanico, l’Hotel

Rigopiano di Farindola e lo Sporting Villa Maria di Francavilla al Mare. Questo già ottimo risultato è reso ancor più straordinario dalla presenza in Abruzzo di quella che anche in questa edizione è stata riconosciuta come la migliore Day Spa italiana. Baden Baden, il bagno romano che si trova a Montesilvano, a poca distanza dal polo alberghiero più importante della regione, si è confermato ampiamente come la prima tra le Day Spa di eccellenza nel nostro paese. In grado di attirare visitatori e appassionati del benessere non soltanto dalle regioni vicine. Sul solco del successo di Baden Baden, negli ultimi anni, numerose iniziative sono nate su tutto il territorio abruzzese, dando vita ad un fenomeno dagli importanti risvolti economici. Mentre, in tema di Hotel Spa, qualcosa di più ci si sarebbe aspettato dalla imprenditoria alberghiera del nord dell’Abruzzo (da Giulianova a Alba Adriatica, da Tortoreto a Martinsicuro), non a torto ritenuta la più evoluta in regione in termini di livello della risposta turistica e qualità dei servizi. Ma che in questo settore ha dimostrato di subire il mercato invece di controllarlo. In conclusione, e sinteticamente, esistono motivi per gioire e altri per deprimersi. Ciò che andrebbe fatto, tuttavia, è di investire sulla formazione tanto del management quanto delle professionalità operative e prepararsi con tutte le forze ad affrontare un grande futuro. In Abruzzo, l’accoppiata Turismo & Benessere, ce lo dicono le ricerche, è largamente il settore produttivo con le più elevate capacità di creare sviluppo. Va bene innalzare la bandiera dei propri successi (3 Hotel Spa nelle classifiche di eccellenza e la migliore Day Spa italiana) e mostrare al mondo le proprie medaglie lucidate. Però, poi bisogna dimostrarsi meritevoli di quelle strutture prestigiose e continuare a sviluppare il settore. Sarà bene iniziare a darsi da fare. * Fonte Federalberghi 2010

119


Benessere in Abruzzo

LA RESERVE HOTEL TERME

Il fascino di un albergo di lusso incastonato nella natura vergine. Eccellenza nelle cure, eccellenza nell’accoglienza. Questa è La Réserve, un grande hotel a cinque stelle, una per ciascun senso da viziare e coccolare. Una location esclusiva e unica nel suo genere, al centro di una terra protetta, nella riserva naturale della Valle dell’Orfento. La Réserve è un vero e proprio angolo di paradiso, un’isola felice che accoglie i suoi ospiti con una sincera e genuina ospitalità, e li circonda di preziose attenzioni. Un luogo lontano dallo stress e dai ritmi

della vita moderna, ma vicino a un’esigenza che, oggi più che mai, è divenuta sempre più un bisogno da soddisfare a tutti i costi: quello del Benessere autentico. Star bene è una gioia. La Réserve è Centro Benessere e Resort Termale dalla raffinata esclusività. Al suo interno, valori come ospitalità, anticipazione dei bisogni e discrezione, cura del particolare e ricerca della perfezione costituiscono il punto di partenza di un Metodo basato sulla completa personalizzazione dei percorsi terapeutici. Un Metodo che considera lo star bene, con se stessi e con gli altri, come risultato di un appagamento completo di tutti i sensi. Il Centro Benessere offre agli ospiti un’ampia proposta di Trattamenti, che si rinnova anno dopo anno grazie all’esperienza dei suoi operatori sempre aggiornati, continuamente alla ricerca di tecniche, metodologie e tradizioni terapeutiche provenienti dalle migliori discipline d’Oriente e dal resto del mondo. Ma La Réserve è anche un Resort Termale, dove poter approfittare dei benefici curativi delle acque e dei fanghi di Caramanico Terme. Rivisto in chiave avanzata e moderna, ma pur sempre legato ai valori della tradizione, il termalismo a La Réserve è oggi sinonimo di rinascita completa, di rigenerazione totale dell’organismo, della mente, e anche dei sensi. Trattamenti, piscine coperte e scoperte, sport, bellezza e cura dell’immagine, percorsi alimentari personalizzati, programmi anti-stress creati a misura d’ospite. Caratteristiche che trasformano un soggiorno a La Réserve in una vacanza all’insegna del relax e di un rinnovato benessere. Località Santa Croce - 65023 - Caramanico Terme (Ch) Tel: 085 92391 - Web: www.lareserve.it

ALBERGO MAIELLA E DELLE TERME

Nella freschezza antica degli alberi, nella quiete zampillante delle fonti, la grande occasione della serenità, in uno dei maggiori punti di riferimento del turismo termale nel centro Italia. L’albergo è situato in posizione centralissima collegato allo Stabilimento Termale, ed è la soluzione ideale per chi desidera trascorrere le vacanze in un ambiente “familiare” ed al tempo stesso assaporare la genuina ospitalità abruzzese. Il parco secolare delle Terme di Caramanico fa da cornice all’Hotel, avvolgendolo in un’atmosfera di incantato silenzio per un soggiorno veramente rilassante, regalando così agli Ospiti un’oasi di tranquillità di cui godere. Il complesso termale si sviluppa su 5.500

mq di struttura coperta, nel cuore del parco secolare ampio 11.500 mq. Annesso allo stabilimento termale, in armonia con il territorio e la piacevole e rilassante atmosfera, l’Albergo Maiella e delle Terme. Le Terme di Caramanico sono le uniche in Italia ad avere due acque minerali, una sulfurea, quindi antinfiammatoria con il più alto grado solfidrometrico in Europa denominata “La Salute”, e l’altra oligominerale con un basso residuo fisso, quindi diuretica, denominata “Pisciarello” (nome ereditato dalla tradizione), ottenendo dal Ministero della Sanità la massima classificazione “Primo Livello Super”. Lo stabilimento è posizionato al centro del paese ed è dotato di un vicino ampio parcheggio con ascensore e di un servizio navetta (gratuito). All’interno della struttura termale vi sono vari reparti strutturati e organizzati per garantire una massima efficienza e professionalità ai tanti clienti che ogni anno vi si recano per curarsi e rigenerarsi. Via Roma 29 - 65023 - Caramanico Terme (Ch) Tel: 085 92301 - Web: www.albergomaiella.it

120


GRAND HOTEL DON JUAN

Situato sul lungomare di Giulianova, il Don Juan dispone di una piscina, di un centro benessere e di un ottimo ristorante, specializzato in piatti regionali. Inoltre, offre agli ospiti parcheggio auto gratuito e internet point gratuito. Per rilassarsi si può andare in piscina, oppure concedersi un massaggio o un idromassaggio presso l’area della spa.

L’hotel dispone di camere climatizzate con vista sulle colline abruzzesi o sul mare. Le sistemazioni sono provviste di TV con canali satellitari e Sky. Alcune godono di vista sul mare e della connessione internet Wi-Fi gratuita. Il ristorante del Don Juan, con una splendida vista sulla piscina e sul mare, offre ottimi piatti della cucina regionale e propone deliziosi menu personalizzati. In alternativa, possibilità di grigliate e pranzo presso la spiaggia privata. All’interno del Grand Hotel Don Juan di Giulianova Lido, il nuovissimo Centro Benessere Namaste: un’oasi in cui ritrovare forma ed armonia, grazie alla sua calda atmosfera e ad una qualificata équipe di medici, fisioterapisti ed estetiste, tutti pronti e preparati a seguire personalmente ciascun trattamento.Grand Hotel Don Juan: la scelta giusta per stare bene.

Lungomare Zara 97 - 64022 - Giulianova Lido (Te) Tel: 085 8008341 - Web: www.grandhoteldonjuan.it

GRANDE ALBERGO ROCCARASO

Il Grande Albergo si trova proprio nel centro di Roccaraso; rinomata stazione sciistica con i suoi 110 Km di piste da discesa perfettamente collegate dai 32 impianti di risalità è considerata la regina delle stazioni sciistiche del centro sud. Ma Roccaraso può offrire anche durante le altre stagioni delle ottime possibilità di relax e benessere come escursioni a piedi, a cavallo ed in mountain-bike che permettono di apprezzare gli splendidi e affascinanti scenari delle bellissime montagne abruzzesi.L’atmosfera inoltre, è resa particolarmente familiare dalla costante presenza dei titolari Antonella e Armando Cipriani che garantiscono un piacevole soggiorno in allegria, relax ed amicizia. Il “Centro Benessere Cipriani” offre trattamenti di bellezza all’insegna

del benessere in armonia con se stessi e con l’ambiente circostante. Per un piacevole relax sono a disposizione degli ospiti: Sauna Finlandese, Sauna Romana, Bagno Turco, Idromassaggio, Percorso Kneipp, Paradiso Acquatico, Solarium, Trattamenti Estetici e Massaggi. Via Roma 21 - 67037 Roccaraso (Aq) Tel: 0864 602352 - Web: www.grandealbergo.it

121


Benessere in Abruzzo

RELAIS AGRIVERDE

Il Relais del Vino Agriverde offre ospitalità e alloggio nel casale storico ottocentesco, completamente ristrutturato. Le 6 accoglienti camere, dotate di ogni comfort, sono provviste di TV satellitare e collegamento Wifi. Il Ristorante Relais del Vino Agriverde è una realtà unica nel suo genere: è infatti un “Ristorante in Cantina”. Nel Relais del Vino l’alta qualità dei vini Agriverde incontra i piatti di terra e di mare della tradizione abruzzese rivisitati in chiave moderna dando vita, così, ad un perfetto connubio tra cibo e vino. Qualità, eccellenza nel servizio e nell’accoglienza, raffinatezza, cura ed attenzione dei particolari fanno di Agriverde la location ideale per ogni evento.

L’esclusivo Centro Benessere dell’Azienda, avvalendosi di personale qualificato, è in grado di effettuare qualsiasi tipo di trattamento estetico, dai fanghi agli impacchi al cioccolato, dai vapori cromatici del Calidarium alla doccia solare ed ai trattamenti innovativi ed esclusivi a base di uva e vino. L’area relax è un’oasi di pace dove si rilassa il corpo e la mente con percorsi e giochi d’acqua, bagni in vasca idromassaggio, tisane e musica di sottofondo.

ROMANTIK HOTEL VILLA MARIA

ne abruzzesi, dopo una perfetta ristrutturazione è diventato l’attuale Villa Maria, un ambiente sobrio, ma sempre caldo ed elegante dove trascorrere vacanze o organizzare grandi eventi. Visita tutti gli angoli dell’Hotel arredati con mobili di design e scopri le opere di tanti artisti contemporanei come Bassiri, Jan Dibbets, Nagasawa, Nicola Bolla, Giuseppe Restano. Riposati in una delle belle camere e suite con vista sul mare o sul parco, ognuna pensata per le diverse esigenze degli ospiti, ma tutte dotate di confort di alto livello.La Spa di casa, dal nome Linfa, è molto più di un Centro Benessere, è l’essenza del benessere, un luogo dove concedersi il lusso di un’esperienza unica alla riscoperta dell’io. Dove ritrovare se stessi, dimenticando per un po’ il logorio delle giornate frenetiche e tornare finalmente padroni del proprio tempo. Linfa, sentirsi bene non è mai stato così naturale.

Per lavoro o per piacere, la tua oasi esclusiva di relax. Al Villa Maria, hotel 4 stelle di Francavilla al Mare, sarai immerso nella tranquillità di una vera e propria oasi verde, circondata da un parco di pini marittimi ed ulivi secolari proprio di fronte al mare d’Abruzzo. Questo hotel moderno ed esclusivo, lontano dalla confusione della città ma ad un passo da Chieti e da Pescara, è il luogo ideale dove organizzare i tuoi eventi o ricreare il corpo e la mente. Quello che una volta era un luogo di ritiro religioso immerso nella pace e la quiete delle colli-

122

Via Stortini 32/a - 66020 - Caldari di Ortona (Ch) Tel: 085 9032101 - Web: www.agriverde.it

Contrada Pretaro - 66023 - Francavilla al Mare (Ch) Tel: 085 450051 - Web: www.sportingvillamaria.it


HOTEL RIGOPIANO

Nel cuore dell’area pescarese del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, a 1200 mt di altitudine, con il mare all’orizzonte, c’è un Resort dove nulla è lasciato al caso. Un’atmosfera da sogno, per una cena romantica, per un soggiorno all’insegna del benessere, per meeting aziendali nel relax. Un progetto nato all’interno di un ampio piano di riqualificazione turistico-culturale del Parco. Una passione alimentata dalla bellezza incontaminata dei luoghi, dal background familiare fatto di serietà e convivialità, dalle risorse di cui il territorio è ricco. Pietra a vista, legno, rame e bronzo, maioliche di Castelli e riproduzioni di artisti locali, camini in pietra bianca della Maiella, richiamano in modo suggestivo la tradizione artigianale dell’Abruzzo. La recente ristrutturazione, ispirata a criteri bioarchitettonici e a misure di risparmio energetico, comunica armonia tra elementi tipici

del paesaggio montano e comfort e ricercatezza di una struttura ricettiva d’eccellenza. Preziosa la sala ristorante “IL Vate” dedicata al poeta pescarese Gabriele d’Annunzio. Cornice ideale per matrimoni, feste, pranzi aziendali, cene tematiche. A 1200 m di altitudine, nuotare nell’acqua della piscina con lo sguardo rapito dai riflessi del cielo e dei monti. All’orizzonte l’azzurro del mare. Immersi nell’essenzialità della natura, prendersi cura di sé e rigenerarsi nella SPA and Beauty Gransasso Intégrée. Lontano dalla frenesia della quotidianità, abbandonarsi a mani esperte che regalano esperienze sensoriali e benessere. Trattamenti dagli effetti duraturi per ritrovare un perfetto equilibrio psico-fisico-estetico. Ed è proprio questa l’isola della bellezza, “l’isola Alcyonia”, luogo di forza primaria, di purezza, humus vitae.

Localitá Rigopiano - 65010 Farindola (Pe) Tel: 085 8236401 - Web: www.hotelrigopiano.it

HOTEL CLUB SERENA MAJESTIC

Il Serena Majestic è un Hotel e Club Vacanze a 4 stelle ad un chilometro dal centro di Montesilvano, a cinque chilometri da Pescara, direttamente su una spiaggia privata. A 300 metri dal Serena Majestic, il Centro d’Intrattenimento Porto Allegro, aperto fino a notte, con 11 sale cinematografiche (Warner Village), negozi, sala giochi, ristoranti. L’hotel dispone di 200 camere più alcune suite. Sono, inoltre, disponibili camere per disabili. Il residence dispone di 280 appartamenti, con monolocali da 2 a 5 posti letto e bilocali fino a 7 posti letto. Alcuni appartamenti dispongono di aria condizionata. Il Serena Majestic offre tanta animazione e molti servizi: spiaggia attrezzata (fondale sabbioso digradante, ideale per la balneazione dei bambini),

grande piscina con acquascivoli, piscina con trampolini di metri 1 e 3, mini club con piscina per bambini dai 3 ai 10 anni (riservato ai bambini iscritti), teeny club dagli 11 ai 13 anni, junior club dai 14 ai 17 anni, cucina mamme/biberoneria, anfiteatro, discoteca, balera, campi da tennis illuminati, campi da bocce illuminati, campo sportivo polivalente, campo di calcetto in erba sintetica, beach volley, centro benessere con thermarium, sauna, bagno turco, idromassaggio, fanghi, massaggi, estetica e solarium. Viale Carlo Maresca 12 - 65016 - Montesilvano Marina (Pe) Tel: 085 83699 - Web: www.bluserenahotels.it

123


Benessere in Abruzzo

SEA LION HOTEL

L’Hotel, interamente ristrutturato nel 2003, si erge sulla spiaggia di Montesilvano come un hotel di gusto contemporaneo per ospiti esigenti. Ambiente raffinato ed efficiente al cui centro è posto il Cliente e la sua soddisfazione. Ampie superfici vetrate, in tutti gli ambienti, allargano decisamente gli orizzonti. Competenza ed

PARC HOTEL VILLA IMMACOLATA

Il Villa Immacolata si trova sulla cima di Colle San Silvestro, a Pescara, in uno splendido parco. Un posto strategico, dal quale lo sguardo si immerge in scenari che vanno dagli Appennini al mare Adriatico, passando per le colline: piacere degli occhi e dello spirito. Il suo Centro Benessere Le Plaisir è il luogo in cui è possibile allontanare ogni tensione dal corpo e dalla mente. Basterà chiudere gli occhi e lasciare che l’acqua, il massaggio e il vapore lavorino per voi. Mentre il piacere si diffonde, i sensi si risvegliano, il corpo si libera dalle tossine e si tonifica, la mente si rasserena. Le Plaisir ospita quattro aree. la zona relax per disintossicarsi con il percorso sensoriale delle acque: sauna finlandese, doccia emozionale, bagno turco aromatico,

124

innovazione costituiscono, oggi, la formula del Sea Lion Hotel. Alla vocazione turistica si affianca l’ospitalità personalizzata per una clientela d’affari. Centro Benessere - Il Sea Lion dispone di un attrezzato centro benessere. I servizi in programma sono principalmente 4. La zona fitness con l’innovativa pedana vibrante “power plate” una macchina che con solo 10 minuti di lavoro restituisce il tono muscolare e ha un notevole effetto antistress. Oltre al Power Plate c’è anche un tapis roulant, una cyclette e un attrezzo multifunzione. Questi ultimi completamente gratis, è necessaria solo la prenotazione. Il secondo servizio si trova nella zona wellness ed e’ composto da un percorso di 60’, che inizia con 10 minuti di vasca idromassaggio ad alto potenziale di ossigeno, passa poi nel bagno turco con aroma-cromo terapia per 20 minuti, continua con il calore avvolgente della sauna finlandese per 10 minuti ed infine emoziona con la doccia a cromo terapia dove per 5 minuti si viene avvolti da sbuffi di acqua e cascate con spruzzi freddi. Questi ambienti sono utilizzabili anche singolarmente. C’è poi la cabina doccia solare completa di creme per la protezione della pelle e per il dopo sole. L’ultimo servizio disponibile è l’angolo massaggi, dove si è accolti da un professionista che esegue 6 tipi di massaggi con oli e essenze profumate da prenotare un giorno prima. Tutti i servizi sopra elencati vanno prenotati al momento dell’arrivo in hotel. L’orario di apertura é dalle 17.30 alle 21.30 dal lunedì al venerdì. Via Aldo Moro 65 - 65016 - Montesilvano Marina (Pe) Tel: 085 4492736 - Web: www.sealionhotel.com

idromassaggio plantare caldo/freddo, vasca idromassaggio, poltrona massaggiante, percorso Kneipp, degustazione tisane ed area relax. lo spazio dell’estetica coniuga piacere e bellezza offrendo trattamenti personalizzati per il viso e per il corpo e soluzioni wellness di ultima generazione snellenti e rimodellanti, massaggi e fangoterapia. Cabine trattamenti per massaggi; Cabina solarium; Cabine per il dimagrimento; Sala coiffeur. la sala fitness è una moderna sala con circuito cardiofitness e technogym in cui qualificati personal trainer mettono a punto un programma fitness su misura. roof garden perchè dopo il piacere del benessere viene quello della conversazione, del ristoro, della lettura, della tintarella, di sguardi ampi e viste suggestive dalla terrazza solarium.

Strada Comunale San Silvestro, 340 - 65129 Pescara Tel: 085 4980031 - Web: www.hotelvillaimmacolata.it


HOTEL PARADISO AREMOGNA

L’Hotel Paradiso Aremogna è il luogo ideale per trascorrere le vacanze in montagna sia in estate che in inverno. Si trova in località Gravare ed è metà tradizionale tanto dei puristi della montagna quanto di coloro che sono appassionati alle attività ad essa legate, gli sport invernali ma anche escursioni naturalistiche e culturali. L’Hotel è situato al centro del comprensorio sciistico dell’Alto Sangro, punto di partenza della maggior parte degli impianti che con più di 100 km di piste tutte collegate ed innevate, assicurano divertimento e benessere. L’Hotel racchiude tutto ciò che la famiglia ed i gruppi chiedono ad una vacanza in montagna, tutto in un’unica soluzione senza dover uscire se non per

discese sulla neve fantastica dell’Aremogna. La vicinanza agli impianti di risalita del bacino “Aremogna” rende il soggiorno - soprattutto agli sciatori - comodo e pratico con la possibilità di avere da subito gli sci ai piedi o prendere il bus navetta per il trasporto diretto in piazzale ovovia a 250 mt. All’interno del Paradiso Aremogna si trova anche il nuovo Centro Benessere Welly®. Offre agli ospiti dell’hotel un bellissimo percorso sauna con doccia emozionale ed una zona massaggi.

RELAIS DUCALE

benessere, dove la luce calda delle candele, il profumo avvolgente di essenze aromatiche e la musica lieve di suoni lontani, conducono ad una dimensione di assoluto relax. Il percorso comprende sauna finlandese, hammam, docce emozionali, vasca idro, sala fitness e una grande piscina con temperatura controllata e getti idromassaggio. Le chaise longue di moderno design, i sontuosi divani Chester in pelle dorata, il camino acceso e l’angolo biblioteca con la tisaneria invitano a momenti di puro piacere.

Il Relais Ducale, hotel a 5 stelle con la sua esclusiva Spa & Pool nasce a Pescocostanzo, tra le montagne abruzzesi, per accogliere i viaggiatori in cerca di charme e atmosfera. Il camino sempre acceso, le travi a vista e la pietra bianca della Majella, i colori caldi del bosco, le candele, gli arredi e i dettagli d’antan ne fanno un indirizzo unico e di grande fascino. Il decor degli interni, curato dall’antiquaria e collezionista Tullia Gargiulo e dall’ interior designer Alberta Saladino, è un incontro felice di pezzi d’epoca - unici e rari - ed elementi di design contemporaneo: i trofei di caccia del primo Novecento, le poltroncine-scultura austriache di legno intagliato a forma di orso di fine Ottocento, gli sgabelli con corna di alci, la panca liberty e i cuscini fatti con scampoli di tessuto vintage con scene montane, convivono accanto ad arredi contemporanei e di firma. La Spa. Un salotto del

Via Aremogna 51 - 67030 Roccaraso (Aq) Tel: 0864 602390 - Web: www.hotelparadisoaremogna.it

Via dei Mastri Lombardi 26 - 67033 Pescocostanzo (Aq) Tel: 0864 642484 - Web: www.relaisducale.it

125


Benessere in Abruzzo

HOTEL HERMITAGE SILVI

L’Hotel Hermitage è il luogo ideale per la vacanza all’insegna del divertimento, ma anche del relax. Nel nuovo Wellness Center si può riscoprire il migliore rapporto fra salute e bellezza, per essere più belli fuori e più in salute dentro. Lo spazio, le strutture, la professionalità e la cortesia sono a disposizione degli ospiti. Vivere la vacanza all’Hermitage significa assaporare la generosa terra d’Abruzzo, definita dal suo illustre figlio Gabriele D’Annunzio “forte e gentile”, ricca di opere d’arte, con i suoi monumenti, castelli e ceramiche. La bellezza e l’eterogeneità del Territorio che, dai lunghi ed attrezzati litorali passa repentinamente alle verdi colline, alle aspre montagne incontaminate, sedi di parchi regionali e nazionali ricchi di flora e

Il Gran Sasso d’Italia

126

fauna. E come non citare le prelibatezze della gastronomia che questa terra produce, dai pregiati oli, ai gustosi vini e liquori, dai formaggi e salumi ai tanti piatti tipici della cucina abruzzese che ogni ospite potrà gustare durante la sua permanenza all’Hotel Hermitage. Il Wellness Center “Elisir” permette ad ogni frequentatore un vero e proprio viaggio sensoriale, aromatico, avvolgente e appagante per tutti i sensi. Il luogo dove regalarsi magici momenti di evasione scegliendo uno dei tanti programmi rilassanti o energizzanti. Rituali esclusivi che procurano bellezza per la pelle e sensazioni di profondo benessere . Trattamenti di bellezza per il viso e per il corpo, massaggi, bagno turco, thalasso-therapy, cure appropriate e personalizzate, beauty day-spa o semplice relax.

Via Dante Alighieri,1 - 64028 - Silvi Marina (Te) Tel: 085 9353565 - Web: www.hermitagesilvi.com


Turismo & Benessere Abruzzo LA RESERVE HOTEL TERME

Località Santa Croce - 65023 - Caramanico Terme (Ch) Tel: 085 92391 - Web: www.lareserve.it

HOTEL CLUB SERENA MAJESTIC Viale Carlo Maresca 12 - 65016 - Montesilvano Marina (Pe) Tel: 085 83699 - Web: www.bluserenahotels.it

ALBERGO MAIELLA E DELLE TERME SEA LION HOTEL Via Roma 29 - 65023 - Caramanico Terme (Ch) Tel: 085 92301 - Web: www.albergomaiella.it

Via Aldo Moro 65 - 65016 - Montesilvano Marina (Pe) Tel: 085 4492736 - Web: www.sealionhotel.com

GRAND HOTEL DON JUAN

PARC HOTEL VILLA IMMACOLATA

GRANDE ALBERGO ROCCARASO

HOTEL PARADISO AREMOGNA

RELAIS AGRIVERDE

RELAIS DUCALE

ROMANTIK HOTEL VILLA MARIA

HOTEL HERMITAGE SILVI

Lungomare Zara 97 - 64022 - Giulianova Lido (Te) Tel: 085 8008341 - Web: www.grandhoteldonjuan.it

Via Roma 21 - 67037 Roccaraso (Aq) Tel: 0864 602352 - Web: www.grandealbergo.it

Via Stortini 32/a - 66020 - Caldari di Ortona (Ch) Tel: 085 9032101 - Web: www.agriverde.it

Contrada Pretaro - 66023 - Francavilla al Mare (Ch) Tel: 085 450051 - Web: www.sportingvillamaria.it

Strada Comunale San Silvestro, 340 - 65129 Pescara Tel: 085 4980031 - Web: www.hotelvillaimmacolata.it

Via Aremogna 51 - 67030 Roccaraso (Aq) Tel: 0864 602390 - Web: www.hotelparadisoaremogna.it

Via dei Mastri Lombardi 26 - 67033 Pescocostanzo (Aq) Tel: 0864 642484 - Web: www.relaisducale.it

Via Dante Alighieri,1 - 64028 - Silvi Marina (Te) Tel: 085 9353565 - Web: www.hermitagesilvi.com

HOTEL RIGOPIANO

Localitá Rigopiano - 65010 Farindola (Pe) Tel: 085 8236401 - Web: www.hotelrigopiano.it

127


Le Eccellenze

le 100 migliori Spa Italiane Abruzzo Baden Baden La Reserve Hotel Terme Hotel Rigopiano Romantik Hotel Sporting Villa Maria

Basilicata Hotel Villa del Mare

Calabria Altafiumara Resort & Spa Grand Hotel Paradiso Wellness & Meeting

Campania Grand Hotel Quisisana Grand Hotel Parker’s Grand Hotel Vesuvio Regina Isabella & Royal Sporting Hotel Parco Smeraldo Terme Mirage Day Spa Panta Rei Continental Terme Mezzatorre Resort Spa Crowne Plaza Stabiae Sorrento Coast Grande Albergo Il Moresco

Emilia Romagna Hotel La Cartiera & Afrodite Spa Hotel Euroterme Helvetia Spa & Beauty Grand Hotel Terme della Fratta Hotel Santoli Hotel Corallo Comfort Zone Space Hotel Belvedere

128

36

Friuli Venezia Giulia Grand Hotel Duchi d’Aosta

Lazio

39 40

Crowne Plaza Rome St. Peter’s Hotel & Spa Hotel de Russie Rome Cavalieri, The Waldorf Astoria Collection Silva Hotel Splendid Congress & Spa Hotel Ambasciatori Grand Hotel Palazzo della Fonte

Liguria Grand Hotel Antiche Terme

41

Lombardia Resort L’Albereta Bulgari Hotel & Spa Park Hotel Imperial Cascina Scova Rizzi Spa Line Hotel Principe di Savoia Grand Hotel Bagni Nuovi Monticello Spa & Fit Impero degli Dei Hotel Spol

48

Marche Hotel Terrazza Marconi & Spamarine

Piemonte Relais San Maurizio Grand Hotel Nuove Terme

54 56

62 64

72 74


Puglia Basiliani Resort Hotel & SPA San Giorgio Resort & Spa Grand Hotel Kalidria & Thalasso Spa Borgobianco Resort & Spa

Sardegna Forte Village Resort

Sicilia VISIR Resort & SPA Kempinski Hotel Giardino di Costanza

Toscana Adler Thermae Spa & Wellness Resort Terme di Saturnia Tombolo Talasso Resort Villa San Paolo Hotel Green Park Resort Evo Benessere Fonteverde Natural Spa Resort Grotta Giusti Terme Hotel Terme Villa Borri Spa Bagni di Pisa Villa Undulna

Trentino Alto Adige Hotel Tevini Quellenhof Resort Vital Hotel Erica Wellness Hotel Schgaguler Deluxe Hotel & Spa Resort Alpenpalace Hotel Fanes Golf & Spa Resort Andreus Alpenhof Hotel Alpin Wellness Hotel Kristiania Hotel Excelsior Vigilius Mountain Resort Park Hotel Mignon Hotel Castel Alpin Garden Wellness Resort

76

78

Hotel Schneeberg Romantik Hotel Turm Dolce Vita Hotel Preidlhof Panorama Hotel Taljoergele Romantik Hotel Santer Hotel & Residence Dorner Adler Spa & Sport Resort Palace Merano Espace Henri Chenot Dolce Vita Hotel Jagdhof Belvita Hotel Adria

80 Umbria

104

82 Valle D’Aosta

106

Veneto

108

Nun Assisi Relais & Spa Museum Park Hotel ai Cappuccini

Mont Blanc Hotel Hotel Hermitage

89

Hotel Cristallo Hotel Metropole Grand Hotel Terme Hotel Caesius Thermae Spa Terme di Galzignano Resort Boscolo Hotel Maggior Consiglio

Le Eccellenze

le 10 migliori Spa Italiane 1 Fonteverde 2 Adler Spa & Sport 3 Adler Thermae 4 Andreus 5 Silva Splendid 6 Baden Baden 7 Cristallo 8 Quellenhof 9 Nun Relais & Spa 10 Grotta Giusti

Toscana Trentino Toscana Trentino Lazio Abruzzo

Pag 86 Pag 101 Pag 82 Pag 93 Pag 59 Pag 37

Veneto Trentino Umbria Toscana

Pag 109 Pag 90 Pag 105 Pag 86

129


130


Le 100 Migliori Spa Italiane - N° 2  

Le Destinazioni più Esclusive de Benessere made in Italy

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you