Issuu on Google+

Worldwide Circulation Magazine - International bimonthly magazine focused on: the technologies, equipment and products for flexographic and rotogravure printing of flexible materials, paper and cardboard for the packaging industry; the technologies, equipment for converting and manufacturing of adhesive tape and labels.

YEAR XVII - Number 104 - September/October 2013 - € 8,00

In caso di mancato recapito inviare al CMP Roserio Milano per la restituzione al mittente previo pagamento resi


Hall 3 Stand D33


ANICA GROUP

Solutions for a Better Life

NORDMECCANICA GROUP

Solutions for a Better Life

NORDMECCANICA GROUP

Solutions for a Better Life

NORDMECCANICA GROU

Solu


Nordmeccanica Experience

UP

utions for a Better Life

...un futuro solido costruito giorno per giorno! NORDMECCANICA GROUP

NORDMECCANICA GROUP

Solutions for a Better Life

Solutions for a Better Life

16 - 23 October 2013 D端sseldorf, Germany Visit us at:

Hall 4 / B39

NORDMECCANICA GROUP

Solutions for a Bet


Non seguiamo linee guida. Le tracciamo. We don’t follow guidelines. We make them. Hall 10 Stand G29

Da quasi qua si m elevare la la tensione tensione superficiale super f iciale dei dei m a ter iali è il ez zo ssecolo, ec olo, elevare Da mezzo materiali

ur f ace ttreating rea t ing ssolutions olu t ions ffor or elivered ssurface F or nearly near ly half hal f a century cen t ur y w e've ddelivered For we've

no s t r o lavoro. lavor o. La L a ricerca r icer c a e l’alta l’al t a tecnologia te cnolo gia sono s ono la la nostra no s t r a passione. pa s sione. nostro

iincreasing ncrea sing tthe he ssurface ur f ace eenergy nerg y ooff m a ter ials . materials.

S o ddis f are sempre s empre al al m eglio llee eesigenze sigenze ddei ei cclienti lient i è l’obiettivo l’obie t t ivo che che ci ci Soddisfare meglio

TThanks hank s to t o our our advanced ad vanced ttechnology e chnolog y aand nd cconstant ons t an t ccommitment ommi t men t ttoo

guida . guida.

rresearch, es ear ch, we we are are always always that t ha t one one step s tep ahead. ahead.

P er rraggiungerlo, aggiunger lo, ci ci ppiace iace superare super are ciò ciò che che già già sappiamo s appiamo ed ed attuare a t t uare scelte scelte Per

eeds of o f our our customers cus t omer s is g o al. We always M ee t ing tthe he nneeds is our our guiding guiding goal. We are are always Meeting

ccoraggiose or aggio se per per eessere s s ere sempre s empre uunn ppasso a s s o aavanti. va nt i.

our c on t inually working wor k ing to t o improve impr ove our keen to t o implement implemen t iinnovative nnova t ive ch anges, continually keen changes,

A miamo ddistinguerci is t inguer ci ccon on i nnostri o s t r i ttrattamenti r a t t amen t i CORONA C O R O N A per per ffilm, ilm, llastre, a s t r e, Amiamo

kknowledge nowledge and and expertise. ex per t is e. We We love love to t o distinguish dis t inguish ourselves our s elve s in CORONA CORON A

ube t t i, ccavi, avi, llamiere amiere e profilati. prof ila t i. fo glie rrigide igide eedd eespanse, spanse, ttubi, ubi, ttubetti, foglie

ttreatment reat men t of o f films, f ilms, sheets shee t s and and hhollow f o ils , ollow pprofiles, rof iles , ssemi-rigid emi-r igid and and foam fo am foils,

no s t r o hhabitat abi t a t ideale: ideale: i settori s e t t or i ddell’estrusione ell’e s tr usione e del del converting. c o nve r t in g. IlI l nostro

hat abi t a t iiss tthat e t al ssheets. hee t s . OOur ur ideal ideal hhabitat pipe s, ccables, ables , tubes, t ubes , sections se c t ions and and m pipes, metal

O ggi aabbiamo r a t t amen t o bbiamo aggiunto aggiunt o alla alla gamma gamma Ferrarini&Benelli F er r ar ini & B enelli il ttrattamento Oggi

o f Converting C onver t ing and and Extrusion. E x tr usion. of

P L A S M A atmosferico super f ici, anche anche tridimensiot r idimensio at mo s fer ic o per per operare oper are su su piccole pic c ole superfici, PLASMA

W have rrecently ecent ly added added to t o the t he comprehensive c omprehensive Ferrarini&Benelli F er r ar ini & B enelli rrange ange aann Wee have

nali. nali.

at mo spher ic PPLASMA L A S M A ttreatment reat men t to t o operate oper a te on on small small surfaces, sur f aces , including including atmospheric

O f f r iamo uunn ttrattamento r a t t ament o sspecifico pe cif ic o per per ogni o gni applicazione, applic a zione, dai dai piccoli picc oli aaii Offriamo

t hree - dimensional oones. nes. three-dimensional

gr andi fformati, or ma t i, sulle sulle linee linee tradizionali t r adizionali ccome ome ssuu qquelle uelle ad ad alta al t a velocità. vel o ci t à . grandi

each aapplication, pplic a t ion, vvarying ar ying ffrom r om small small ttoo We offer o f fer a sspecific pe cif ic treatment t reat men t for f or each We

seguend o solo s olo ilil no s t r o è uunn vviaggio iaggio cche he ssii iintraprende n t r aprende in in solitaria, s oli t aria , seguendo IlI l nostro

a s high-speed high - speed lines. lines . We We journey jour ney alone, alone, large ssizes, izes , ffor or ttraditional r adit ional as a s well well as large

f f idand o si aall pproprio r opr io kknow-how now- how per per ddisegnare is egnare iill ingegno eedd aaffidandosi pr opr io ingegno proprio

piri t ooff in it ia t ive and and a predilection predile c t ion ffor relying oonn oour ur kknow-how, now- how, a sstrong t r ong sspirit or relying initiative

fu t ur o. futuro.

inno n va t ioon and and change, change, towards t owar ds defining de f ining the t he future. fuu t ure. innovation

Ferrarini F e r r a r i n i & Benelli B ene l l i SRL SRL Via del Commercio, Romanengo V ia d el C o m m e r c i o , 2222 - 226014 6 0 14 Rom anengo Tel +39 Fax T el + 3 9 00373 3 73 7729272 2 92 7 2 | F a x +39 + 3 9 0373 0 3 73 270131 2 70 131 Email www. E m a i l iinfo@ferben.com n fo@ fe r b e n.c o m | w w w. fferben. e r b e n . ccom om


)BMMr#PPUI"

UTECO EXCELLENCE FROM EVERY PERSPECTIVE! 1SPEVDU 2VBMJUZ

&GGFDUJWFOFTT PG4FSWJDF

3FTQFDUGPSUIF &OWJSPONFOU

$POUJOVPVT *OOPWBUJPO3FTFBSDI

An increasing number of customers have discovered the UTECO Excellence and the 1PXFSPGJUT#SBOE 5IF.BEFJO*UBMZ NFMUFEXJUIUIFMPDBMDVMUVSF UIFUSBEJUJPOBMรกFYJCJMJUZJOEFTJHOBOEDPOTUSVDUJPOXJUIUIFNPTUVQEBUFBOE IJHIRVBMJUZNBOVGBDUVSJOHUFDIOPMPHJFT USBJOJOHBOEDPOTVMUJOHBU$VTUPNFSEJTQPTBM BTXFMMBTQSFTUJHJPVTQBSUOFSTIJQTXJUI &OEVTFSTBOE3FTFBSDI$FOUFST BSFKVTUTPNFPGUIF1MVTUIBUDSFBUF65&$0Excellence The 1PXFSDPNFTPVUGSPNNJOET IBOETBOEIFBSUTPGBMMUIPTFXPSLJOHJOUIFDPNQBOZUIBUXJUIQSJEF FOUIVTJBTNBOE QSPGFTTJPOBMJTN EFTJHOBOEQSPEVDFNBDIJOFTUIBUBSFFYQPSUFEJOUIFDPOUJOFOUT &OUFSJOH65&$08PSMENFBOTTIBSJOHUIJT1PXFS and using this ExcellenceUPDPOUJOVFUPXJOUIFHSFBUDIBMMFOHFTPGB DIBOHJOHNBSLFU

ยฉ

And a new innovation is coming... 6 5&$0$0/7&35*/(41"r*$0-0(/0-""*$0--* 73 r1) r'"9 r65&$073!65&$0$0.r88865&$0$0.


@ConverterFlexo

SOMMARIO Summary

YEAR XVII - Number 104 September-October

Packaging, converting e internazionalizzazione: la ricetta vincente per affrontare il mercato globale.................................................................................................................................................................................................. Pag. Packaging, converting and internazionalization: the winning solution to face the global market L’industria europea della plastica cautamente ottimista alla presenza di sfide su diversi fronti .................................................................................................................................................................................................................................... Pag. European plastics industry is cautiously optimistic as it faces up to challenge on many fronts

6

10

Acimga Marco Calcagni - pag. 6

Bioplastiche: alternativa con un futuro? ........................................................................................................................................................................ Pag. Bioplastics: an alternative with a future?

16

Speciale anteprima K 2013 - Le anticipazioni dagli espositori .............................................................................................. Pag. Special preview K 2013 - News from the exhibitors

22

Uteco: innovazioni oltre la stampa ............................................................................................................................................................................................ Pag. Uteco: innovations beyond printing

46

2G&P: una nuova sede e investimenti tecnologici per proseguire il percorso di crescita .............. Pag. 2G&P: new headquarters and technological investments to increase their growth

52

Laem System - Eutro Log svelano la fabbrica del futuro!.............................................................................................................. Pag. Laem System - Eutro Log unveil the factory of the future!

60

Thema Studio festeggia i 25 anni al servizio dell’industria flessografica .................................................... Pag. Thema Studio celebrates 25 years of activity at the service of the flexo industry

66

Frost & Sullivan premia Control Techniques per l’eccellenza nel mercato europeo dei convertitori elettrici per la produzione ............................................................................................................................ Pag. Frost & Sullivan recognizes Control Techniques’ excellence in product line strategy in the european electric drives market for manufacturing

2G&P Paolo Ghedini - pag. 52

72

Le nuove lastre digitali DuPont™ Cyrel®................................................................................................................................................................................ Pag. DuPont™ Cyrel® performances plates

78

NEWS - Attualità ed Eventi............................................................................................................................................................................................................................ Pag. NEWS and Events

86

Un brindisi alle etichette autoadesive per vini e liquori.................................................................................................................. Pag. Raising a glass to self-adhesive labels on wines and spirits

98

Laem System - Eutro Log - pag. 60

NEWS - Prodotti e Materiali........................................................................................................................................................................................................................ Pag. 102 NEWS - Products and Materials Inserzionisti.................................................................................................................................................................................................................................... Pag. 112 Advertisers Iscritta al Registro Nazionale della Stampa n° 5360

Direttore responsabile/Editor: Stefano Giardini

Autorizzazione del Tribunale di Milano n° 373 del 10 giugno 1996

Coord. redazionale/Editing arrange: Andrea Spadini

Direzione, redazione, amministrazione e pubblicità: Direction, editing, administration and advertising: CIESSEGI Editrice S.n.c. Via G. Di Vittorio 30 20090 Pantigliate (Milano) Italy ph +39 02 90687158 - fax +39 02 9067591 e-mail flexo@converter.it www.converter.it

Redazione/Editorial staff: Massimo Giardini

4

Impaginazione e grafica/Graphics: Paola Barteselli (Grafiche Giardini srl) Stampa/Print: GRAFICHE GIARDINI s.r.l. Pantigliate - MI Garanzia di riservatezza Il trattamento dei dati personali che La riguardano viene

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

Thema Studio - pag. 66

svolto nell’ambito della banca dati della CIESSEGI Editrice Snc e nel rispetto di quanto stabilito dalla Legge 675/96 e successive modifiche sulla tutela dei dati personali. Il trattamento dei dati, di cui le garantiamo la massima riservatezza, è effettuato al fine di aggiornarla su iniziative e offerte della società. I suoi dati non saranno comunicati o diffusi a terzi e per essi lei potrà richiedere in qualsiasi momento, la modifica o la cancellazione scrivendo all’attenzione del Responsabile Editoriale della CIESSEGI Editrice Snc. © Copyright; tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa rivista può essere riprodotta senza autorizzazione. Manoscritti e fotografie (anche se non pubblicati) non si restituiscono.


CONTROLLO QUALITÀ

100% FOGLIO DOPO FOGLIO DOPO FOGLIO DOPO FOGLIO DOPO FOGLIO DOPO FOGLIO

GRAFIKSCAN 3000 SF SISTEMA DI ISPEZIONE AL 100% E CONTROLLO DEL PROCESSO DI STAMPA PER MACCHINE A FOGLIO

GRAFIKONTROL SPA - Milano - Tel +39.02.21.00.951 grafikontrol@grafikontrol.it - sales@grafikontrol.it - www.grafikontrol.it GRAFIKONTROL GmbH - Maxdorf - info@grafikontrol-gmbh.de - www.grafikontrol-gmbh.de

GRAFIKSCAN 3000 SF è un'applicazione speciale per macchine a foglio per la cartotecnica e la litolatta, oltre che per offset convenzionale. Garantisce un controllo totale durante tutto il processo di stampa, catalogando e memorizzando tutti i difetti rilevati. A fine lavoro, quindi senza perdite di produzione, i fogli con difettosità possono essere estratti ed eliminati.


Eletto lo scorso giugno alla presidenza di Acimga, Marco Calcagni, Direttore Commerciale di Omet, guiderà per due anni l’Associazione dei Costruttori di Macchine per il Printing e il Converting

L’INTERVISTA By Andrea Spadini, Paolo Macao

PACKAGING, CONVERTING E INTERNAZIONALIZZAZIONE: RICETTA VINCENTE PER AFFRONTARE IL MERCATO GLOBALE

I

dati, su fonte Istat, presentati

ting, converting e packaging.

dall’ufficio Studi di Acimga

Il progressivo rafforzamento delle aree

confermano la grandissima voca-

converting e packaging, a scapito della

zione all’export dell’industria italiana

grafica, ha comportato il riorientamen-

costruttrice di macchine grafiche, car-

to degli obiettivi della associazione, oggi

totecniche e di trasformazione che,

impegnata soprattutto nella costitu-

nel primo trimestre 2013, ha registrato

zione di un forte network, capace di af-

un ottimo +4%.

frontare con successo i mercati esteri.

Nel 2012, il settore aveva mostrato i

Stiamo intessendo legami con molte as-

primi segnali di ripresa, tornando sui li-

sociazioni di categoria nazionali e inter-

velli pre-crisi. Rispetto al 2011, il fattu-

nazionali, complementari e sinergiche

rato era aumentato del 9,1%, arrivando a

alla nostra, per convergere tutti insieme

2 miliardi di euro, le esportazioni erano cresciute dell’11% raggiungendo l’82,7% del fatturato totale. Unica nota stonata, la contrazione delle vendite in Italia causata dal perdurare della debolezza della domanda interna. In questo scenario, il comparto costru-

su un unico obiettivo: soddisfare per priMarco Calcagni (nella foto qui sopra), neo

mi le necessità dei nuovi mercati inter-

presidente di Acimga, direttore com-

nazionali”.

merciale di Omet, azienda specializzata in macchine da stampa per tutti i materiali di confezionamento e nella produzione in

zione macchineda stampa e per il con-

linea di articoli tissue, illustra i progetti e gli

verting copre il 10% della produzione

obiettivi legati al suo nuovo mandato.

europea e il 7% del commercio mondiale, mentre i 40 soci di Acimga rap-

Perchè associarsi ad Acimga?

presentano il 60% del fatturato del

“Acimga è il punto di riferimento dei co-

settore e il 70% del fatturato export.

struttori italiani di tecnologie per il prin-

ENGLISH THE INTERVIEW

PACKAGING, CONVERTING AND INTERNATIONALIZATION: THE WINNING SOLUTION TO FACE THE GLOBAL MARKET

Marco Calcagni, Sales Manager of Omet, who was appointed President of Acimga in June 2013, will be leading for two years the Printing and Converting Machine Manufacturers Association

T

he figures collected by Istat and presented by the Research Office of Acimga highlight that the Italian industry of graphics, paper making and converting machines continues to be strong with an increase by +4% in the first quarter of 2013. In 2012 the sector had shown the first signs of recovery by reaching again the levels which had been achieved before the

6

crisis. Compared to 2011, the turnover had grown by 9.1% reaching 2 billions € and exports had increased by 11% reaching 82.7% of the total turnover. The only exception had been represented by a decline in sales in Italy caused by the continued weakness of the domestic demand. In this background, the sector of press and converting machine manufacturing covers 10% of the European production and 7% of the worldwide trade, whereas the 40 member companies of Acimga represent 60% of the industrial turnover and 70% of the export turnover. Marco Calcagni, the new President of Acimga and Sales Manager of Omet, a leader company in presses for any packaging materials as well as in the in-line production of tissue articles, is explaining

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

the projects and goals related to his new appointment. Why should a company join Acimga? “Acimga is a point of reference for the Italian manufacturers of printing, converting and packaging technologies. The progressive increase of the converting and packaging areas to the detriment of graphics has been leading the Association to reorganize their goals and, at present, they are engaged to build up a strong network capable of facing foreign markets successfully. We are establishing partnerships with many national and international associations of the sector that are complementary and synergic to ours in order to aim together at the same goal: being the first to cope with the needs of the new international markets”.


PRESENTAZIONE DI “DUPONT™ CYREL® PERFORMANCE PLATES” Per un’eccellente densità nei fondi pieni, un’eccezionale gamma tonale e un basso schiacciamento.

© 2013 DuPont. Tutti i diritti riservati. Il Logo Ovale DuPont, DuPont™ e Cyrel® sono marchi registrati oppure marchi di E. I. du Pont de Nemours and Company.

Maggiore qualità ad alta velocità.

Guarda di persona. Per avere un campione gratuito e il depliant informativo, visita www.cyrel.it


Che strategie adotterà Acimga?

Il mercato interno è ancora in sofferen-

“Ci rivolgeremo soprattutto alle PMI, pre-

za, come lo si rimette in moto?

sentando i nostri progetti e chiarendo

“L’Italia ha un ruolo centrale nella costru-

le molte opportunità l’associazione può

zione di tecnologie di stampa e trasfor-

offrire.

mazione per il settore del packaging, ma

La neoformata “Commissione per lo svi-

ha poche aziende sufficientemente gran-

luppo associativo” lavorerà a questi

di e strutturate in modo da poter com-

obiettivi, mentre la “Commissione per

petere in uno scenario globalizzato.

l’internazionalizzazione” farà in modo

Le multinazionali del food, che in Italia

che tutti gli associati, possano presen-

sono i principali utilizzatori di imbal-

Cosa ha frenato finora questa espan-

tare le proprie realtà e farsi conoscere

laggi stampati, esigono la costanza qua-

sione?

anche in mercati che per quanto di nic-

litativa delle forniture, ossia fornitori

“Le aziende italiane hanno conoscenze e

chia hanno ottime potenzialità, mi rife-

competenti e affidabili.

soluzioni tecnologiche di primissimo li-

risco per esempio al centro Africa e

L’affidabilità passa anche attraverso il

vello ma la forte individualità, che ca-

centro America.

progressivo svecchiamento del parco

ratterizza l’imprenditoria italiana, ne

Parteciperemo, come associazione, ad

tecnologico, per garantirsi più produtti-

ostacola diffusione e valorizzazione.

eventi fieristici locali, difficilmente af-

vità a costi ridotti.

Per primeggiare in ambito internazio-

frontabili dalla singola azienda”.

nale è indispensabile unire le forze, fare

Essere competitivi significa anche pro-

rete, condividere progetti, lavorare a for-

State quindi pensato a un’ Acimga a mi-

porre “vera” innovazione...

mule d’aggregazione che offrano una

sura di piccola e media impresa?

“Negli ultimi anni il settore che Acimga

buona spinta competitiva.

“Siamo solidi e ben organizzati, ma siamo

rappresenta è stato oggetto di una gran-

Agire in questo senso, implica il superare

ancora poco sfruttati o meglio ancora

de rivoluzione tecnologica, mi riferisco

i limiti dimensionali delle PMI, lasciando

“frequentati” dalle piccole aziende, pro-

per esempio alla stampa digitale, svilup-

comunque la massima indipendenza ed

prio quelle che dall’associazionismo po-

pata e diffusa soprattutto dalle multi-

autonomia alle singole aziende.

trebbero trarre il maggior giovamento.

Da sempre, l’imprenditoria italiana fatica

Vivere l’associazione significa scambiare

ad aprirsi e a condividere esperienze, ma

informazioni, opinioni e condividere pro-

in un contesto dove il mercato è il Mondo

blemi; iscriversi è utile se vi è una parte-

è indispensabile cambiare mentalità e

cipazione attiva.

strategie. L’associazionismo è una delle

Da questi scambi nascono idee e soluzioni

vie per aggregare le imprese e creare

per migliorare l’operatività, sviluppare il

“massa” critica.”

business, promuovere il Made in Italy”.

What has been preventing you so far from developing this plan of expansion? “Italian companies have a technological knowhow and solutions of outstanding level, however, the strong sense of individualism that characterizes the Italian entrepreneurship prevents them from spreading and enhancing their knowledge. In order to excel worldwide it is necessary to join efforts, establish a network, share projects and work together according to ways of aggregation favouring competitiveness. Acting in this way means to overcome the dimensional limits of the PMI but enabling each company to be completely independent and autonomous. It has never been easy for the Italian entrepreneurs to open to new horizons and share experiences: nevertheless, in the current context in which the Market is global they must change their mind and strategies. Associations represent one of the best solutions to aggregate companies and create “critical” mass”.

8

What kind of strategies is Acimga going to adopt? “Above all, we are addressing the PMI by presenting them our projects and illustrating them the several opportunities offered by our Association. The newly established “Commission for Associative Development” will work to achieve these goals, while the “Commission for Internationalization” will enable all the members to introduce their companies and make themselves known even on the niche markets with great potentials, like for example Central Africa and Central America. Our Association will take part in local fairs that a single company would hardly be in a position to face”. Are you thinking of organizing Acimga as an association suitable for small and mediumsized enterprises? “We are sound and well-organized, but our potential is still under-exploited or better not sufficiently attended by small companies

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

that could benefit from joining an association. Taking part in an association means to exchange information and opinions as well as to share problems; joining an association is useful only if there is active participation. These exchanges create ideas and solutions to improve operability, develop business and promote the Made in Italy”. The domestic market is still suffering, how can it become dynamic? “Italy is playing a key role in the development of printing and converting technologies for the packaging sector, but there are a few companies that are sufficiently big and well-organized to compete globally. The food multinationals that in Italy are the main end-users of printed packaging require consistent supply quality which means skilful and reliable suppliers. And reliability also means progressive updating of the machine park in order to ensure competitiveness at reduced costs”.


nazionali straniere. Le nostre realtà presentano delle innovazioni più “piccole” frutto dell’intuito, dell’ingegno, della brillantezza mentale e del profondo know-how dei nostri tecnici. Il problema è valorizzarle e dare loro la meritata visibilità. Il nostro è un settore ricco di eccellenze che con le proprie soluzioni contribuiscono allo sviluppo del mercato, ma che per mille motivi faticano a coglierne i risultati. Qui dobbiamo migliorare!” Che cosa si aspettano da governo e istituzioni le imprese rappresentate da Acimga? “Un sistema Paese più efficiente e un supporto istituzionale che faciliti l’export. In autunno porteremo sui tavoli degli enti preposti le nostre istanze, ma faremo molto anche direttamente, come associazione. Abbiamo deciso di focalizzarci su un numero ristretto di Paesi potenzialmente interessanti, poi interpellare e coinvolgere la locale sede ICE dando vita ad una rete di relazioni istituzionali e commerciali con cui affrontare adeguatamente il mercato”.

Being competitive also means to suggest “real” innovation… “In the latest years the sector represented by Acimga went through a stage of great technological revolution, for example, regarding digi tal printing developed and spread above all by foreign multinationals. Our companies develop “smaller” innovations resulting from our technicians’ insight, intelligence, bright talent and know-how. The problem is how to enhance and spread them as they deserve. Our sector is rich in excellences that, due to their solutions, help the market develop but, for a lot of reasons, it is difficult to take advantage of the results. In this way we must improve!” What do the enterprises represented by Acimga expect from government and institutions? “What they want is a more efficient Country System and an institutional support favouring exports. In autumn we are submitting the relevant bodies our instances, but we also intend to do a lot directly as an association. We have decided to focus on a small number of potentially interesting countries, then to involve the local ICE in order to create a network of institutional and commercial partnerships helping us face the market properly”.

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

9


ASPETTANDO K 2013

L’industria della plastica europea si trova a combattere su diversi fronti, molti dei quali dettati dall’incertezza che regna sull’economia generale della regione. Le misure di austerità varate in molti paesi hanno colpito gli investimenti nel settore edilizio; i consumatori non acquistano più nuove automobili agli stessi ritmi del passato; gli articoli più piccoli e più abbordabili che continuano a vendere bene, come gli smartphone e i tablet, vengono prodotti altrove.

L’INDUSTRIA EUROPEA DELLA PLASTICA CAUTAMENTE OTTIMISTA ALLA PRESENZA DI SFIDE SU DIVERSI FRONTI

L

’Europa continua a sviluppare, produrre e utilizzare con intensità materiali plastici ad alte prestazioni. La Victrex ha recentemente dichiarato di voler incrementare di circa il 70% la capacità di produzione per i polimeri Victrex poliarileterchetone (PAEK) presso i propri stabilimenti di Thornton Cleveleys in Inghilterra. I polimeri PAEK (il più famoso dei quali è il PEEK) vengono utilizzati per un’ampia e crescente gamma di applicazioni nel settore industriale, elettronico e dei trasporti. La recessione che ha colpito l’industria automobilistica europea ha notevoli conseguenze lungo la catena di approvvigionamento. Nel 2013, la produzione di automezzi in Europa potrebbe scendere dell’8,5%, andando probabilmente ad influire sulle attività e la propensione agli investimenti dei produttori di componenti plastici. Un’eccezione a questo trend sembra essere il Regno Unito. “L’industria automobilistica del Regno Unito è stata avvantaggiata dagli investimenti effettuati in nuove genera-

ENGLISH WAITING K 2013

zioni di veicoli: stiamo vivendo una rinascita delle attività industriali per l’indotto dell’industria automobilistica,” afferma Philip Law, Public & Industrial Affairs Director della Federazione dell’industria plastica britannica. “Un notevole volume di affari sta facendo ritorno nel Regno Unito.”

tomobilistica, almeno in Germania il set-

Nonostante le avversità nell’industria au-

Oliver Möllenstädt, direttore gene-

urope continues to be strong in development, production and use of performance plastics. Victrex, for example, recently said it would increase ca-

10

tinua a crescere come minimo alla stessa velocità del PIL. Nel 2012 i fatturati hanno toccato livelli record, benché la crescita sia rallentata ai livelli del PIL, stando alle dichiarazioni dell’Associazione tedesca dei trasformatori della plastica GKV. rale della GKV, ritiene che a causa dei costi di produzione relativamente elevati (energia e anche manodopera) rispetto ad altre regioni del mondo, l’industria europea della trasformazione della plastica dovrà concentrarsi su prodotti con maggiore valore aggiunto e sulle innovazioni. “Nel 2012 l’industria della trasformazione in Germania ha ottenuto quasi lo stesso fatturato dell’anno precedente, ma impiegando minori quantità di materiale,” aggiunge Möllenstädt. In realtà le vendite di imballaggi e pellicole di plastica in Germania sono diminuite dello 0,4% nel 2012, come afferma l’associazione tedesca dei produttori di

EUROPEAN PLASTICS INDUSTRY IS CAUTIOUSLY OPTIMISTIC AS IT FACES UP TO CHALLENGES ON MANY FRONTS

In the run-up to K 2013, the European plastics industry finds itself fighting battles on several fronts, many of them conditioned by the uncertain state of the overall economy in the region. Austerity measures in many countries have affected investments in building and construction projects; consumers are not buying as many new cars as they used to; smaller, more affordable products that continue to sell well, such as smartphones and tablets, are made elsewhere

E

tore dei trasformatori della plastica con-

pacity for Victrex polyaryletherketone (PAEK) polymers at its operations in Thornton Cleveleys, England by around 70%. PAEK polymers (of which PEEK is the most famous) are used across a wide and growing range of applications in the transport, industrial and electronics sectors. The downturn in the European automobile industry has important consequences in the supply chain. Automotive production in Western Europe could fall by as much as 8.5% in 2013. This is likely to affect business and investments at plastics component suppliers. An exception to this trend does appear to be the UK. “The UK automotive industry has benefited from investments in new generations of vehicles, we are experiencing a renaissance of industrial activity for auto-

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

motive industry suppliers,” says Philip Law, Public & Industrial Affairs Director at the British Plastics Federation. “A significant volume of business is returning to the UK.” Despite automotive woes, the plastics processing sector, in Germany at least, continues to grow at least as quickly as GDP. Turnover was at a record high in 2012, although growth slowed to GDP levels, according to German plastics processors trade association GKV. Oliver Möllenstädt, managing director of the GKV, believes that, because of higher relative production costs (energy, and also labour) in comparison with other world regions, the European plastics converting industry will concentrate on products with higher value added and innovative products. “The converting industry in Germany in


Hall 4 Stand B27


packaging in plastica (IK), sottolineando che i produttori di packaging hanno dovuto affrontare continui aumenti dei prezzi per le materie prime e per l’energia. Ciò nonostante si prevede che la ripresa abbia luogo quest’anno e i membri dell’associazione si dichiarano “ottimisti” riguardo al secondo trimestre.

VENTO DI CAMBIAMENTO Le bioplastiche occupano tuttora una posizione di nicchia sul mercato della plastica in Europa, ma è una nicchia che si sta allargando, sostenuta da sviluppi tecnologici in grado di migliorare le proprietà del materiale e da modifiche legislative. In Italia le borse di plastica in materiale

teriale biodegradabile come il MaterBi

non biodegradabile vengono eliminate

della Novamont ne stanno prendendo

Matrica, una joint venture di “chimica

gradualmente per legge e le buste in ma-

il posto. Altri paesi europei potrebbero

verde” assieme a Novamont, che provve-

seguire questo esempio.

derà a creare nuovi impianti per la produ-

La Commissione Europea sta valutando di-

zione di biomonomeri, intermedi per

verse opzioni per ridurre il numero di borse

elastomeri e plastiche, così come filler.

di plastica monouso sul territorio dell’UE.

Nel frattempo, il governo olandese si è

L’associazione di categoria European Bio-

posto l’obiettivo di affermare i Paesi Bassi

plastics vuole assicurarsi che a livello UE e

come “la patria della chimica verde” entro il

degli Stati Membri venga a crearsi un clima

2050, e diventare così una delle maggiori

di sostegno, capace di attirare investimenti.

economie biologiche del mondo. Il paese

Attualmente stanno sorgendo numerose

non coltiva soltanto tulipani, bensì dispone

iniziative locali per sostenere la produ-

di vaste aree agricole ed è uno dei maggiori

zione di bioplastica in Europa. In Sardegna,

produttori di barbabietole da zucchero, una

ad esempio, l’ente nazionale per l’energia

delle materie prime più importanti per la

ENI, attraverso la sua società chimica Ver-

produzione della bioplastica.

2012 had nearly the same turnover as in the year before but the raw material input decreased,” he says. Sales of plastic packaging and films in Germany actually fell, by 0.4%, in 2012, according to the IK trade association responsible for plastics packaging, noting that packaging manufacturers continued to face increases in raw material prices and higher energy prices. However, it says growth should return this year, and its members are "optimistic" for the second quarter. A WIND OF CHANGE Bioplastics still occupy a niche of the plastics market in Europe, but that niche is growing, helped by developments in technology that give them improved properties, and also by changes in legislation. Carrier bags in non-biodegradable plastics

12

salis (già Polimeri Europa) ha costituito

are now being phased out in Italy by law, and bags in biodegradable materials like Novamont’s MaterBi are taking their place. Other European countries could follow suit. The European Commission is now assessing options to reduce single-use plastic carrier bags across the EU. The European Bioplastics trade association wants to make sure that a supportive framework is put in place at EU and Member State level to attract investments. At the moment, there are numerous local initiatives ongoing to boost bioplastics production in Europe. In Sardinia, for example, Italian energy company Eni, through its chemicals subsidiary Versalis (previously Polimeri Europa) has formed Matrica, a “green chemistry” joint venture with Novamont, where new production facilities will be established for biobased monomers, intermediates for elastomers and plastics, and fillers. The Dutch government, meanwhile, has set its

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

sights on The Netherlands becoming known as 'the land of green chemistry' by 2050, and one of the largest bio-based economies in the world. Not only tulips grow in the country: it has ample farming land and is a major grower of sugar beet which is a prime bioplastics feedstock. EUROPEAN MACHINE MAKERS REMAIN BUOYANT Across Europe, major machine makers continue to invest. For example, in Austria, Engel will spend 12 million euros at its Schwertberg headquarters, where it will extend its assembly and shipping area for injection moulding machines; Sumitomo Heavy Industries has put 20 million euros aside for the modernisation of production at its Sumitomo (SHI) Demag operations in Schwaig and Wiehe, Germany.


DIFFERENTIAL SHATFS FDS FANTASTIC PERFORMANCES • More expansion range • Large core tolerances permitted • Minimum cut width 7mm • Unidirectional and bidirectional version • Spring loaded version suitable for plastic cores (patented) Twist Type • Available from 2” to 12” nominal core inside diameter • Excellent tension uniformity

IL SETTORE DEI MACCHINARI EUROPEO ANCORA FLORIDO In tutta Europa i principali produttori di macchinari continuano ad investire. Ad esempio, in Austria la Engel ha recentemente annunciato investimenti per 12 milioni di euro nella sede principale di Schwertberg, dove verrà ampliata l’area di montaggio e quella di spedizione per le macchine di stampaggio a iniezione. Sumitomo Heavy Industries ha stanziato 20 milioni di euro per la modernizzazione della produzione negli stabilimenti Sumitomo (SHI) Demag di Schwaig e Wiehe in Germania. La Germania resta la principale potenza europea riguardo ai macchinari per la trasformazione della plastica. Nel 2012 il fatturato dei produttori tedeschi di macchinari per le materie plastiche e la gomma è aumentato del 6%, stabilendo nuovi record. Le vendite hanno raggiunto quota 6,5 miliardi di euro, battendo il record di 6 miliardi di euro raggiunto nel 2011. Il primato precedente era stato ottenuto nel 2008, nell’era pre-recessione. I mercati tradizionali si stanno riprendendo, con i produttori tedeschi nel pieno di una crescita sopra la media sia nell’UE che negli USA. Attualmente il mercato più importante per l’industria meccanica tedesca è la Polonia. Lo scorso anno l’esportazione di macchinari verso l’Asia da parte dell’Italia – il secondo paese europeo per quanto concerne la costruzione di macchinari per la plastica – è diminuita in termini percentuali, dichiara l’associazione di categoria Assocomaplast, sottolineando che “i trend che emergono dall’analisi dettagliata per regioni delle esportazioni di settore – ed esplicitamente un incremento delle vendite verso l’Europa e l’America del Nord contrapposto a un calo del fatturato verso l’America del Sud e ancor più verso l’Asia – sono stati rilevati anche in altri paesi che producono questo tipo di macchine.”

I.E.S.

INTERNATIONAL EXPANDING SHAFTS S.R.L. Sede Amministrativa e Stabilimento Via Bergamo, 1 - 20098 San Giuliano Milanese (MI) Tel. +39 02 98281079 (3 linee r.a.) - Fax +39 02 98281101 info@ies-srl.it - www.ies-srl.it

Germany remains the European plastics processing machinery powerhouse. Sales from German plastics and rubber machinery manufacturers rose 6% in 2012, reaching a new record. Sales peaked at €6.5bn, beating the record of €6bn set in 2011. The previous record had been in pre-recession 2008. Traditional markets are reviving, with German manufacturers experiencing above-average growth in the EU as well at the USA. Poland is now the largest EU market for German machinery. Machinery exports to Asia from Italy, Europe’s second largest plastics machinery building country, fell in percentage terms last year, says machine builders’ association Assocomaplast, pointing out that “trends which emerge from the regional break-down of the sector’s exports – and namely an increase in sales to Europe and North America set against decline in sales to South-America and, even more so, to Asia – have also been felt in the other countries that manufacture this type of machinery.”

14

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone


Come un complemento e in parte alternativa alle materie plastiche convenzionali, le bioplastiche sembrano essere un passo logico e necessario per un’industria della plastica progredita e orientata al futuro

LE BIOPLASTICHE A K 2013

BIOPLASTICHE: ALTERNATIVA CON UN FUTURO?

L

e bioplastiche avranno uno spazio dedicato nell’ambito della K 2013 che si terrà a Düsseldorf dal 16 al 23 ottobre. Un dibattito sui pro e i contro, sul ruolo futuro e sul potenziale di mercato delle bioplastiche non è sostenibile senza prima definire chiaramente il concetto del prefisso “bio”, fa riflettere il Prof. Dott. Ing. Christian Bonten dell’Istituto di Tecnologia delle materie plastiche (IKT) presso l’Università di Stoccarda.

UN PREFISSO, DUE SIGNIFICATI: PLASTICHE BIODEGRADABILI E PLASTICHE A BASE BIOLOGICA Plastiche biodegradabili A parte piccoli quantitativi di altre sostanze, le plastiche biodegradabili sono costituite esclusivamente da polimeri biodegradabili e additivi. È dimostrato che particolari batteri e relativi enzimi siano in grado di trasformare le plastiche biodegradabili in biomassa, CO2 o metano, acqua e minerali, dopo che le macromolecole siano state precedente-

Le pellicole da pacciamatura in composito PBAT/PLA biodegradabile possono essere interrate con l’aratura dopo il raccolto e non è necessario raccoglierle e smaltirle come per le classiche pellicole agricole (foto: BASF SE) / Mulch films of biodegradable PBAT/PLA compound can be ploughed in after the harvest and, unlike classical film, do not have to be first collected and then disposed of (photo: BASF SE)

mente molto frammentate tramite altri meccanismi di decomposizione. Perché in Europa una materia plastica possa essere dichiarata compostabile, deve essere in grado di decomporsi, a determinate condizioni, almeno per il 90

percento entro 12 settimane in frammenti non più grandi di 2 mm. Solo così è assicurato il funzionamento conveniente e lineare di un impianto di compostaggio. Le plastiche biodegradabili non sono ne-

ENGLISH BIOPLASTICS AT K 2013

BIOPLASTICS: AN ALTERNATIVE WITH A FUTURE?

As a complement and in some areas as an alternative to conventional plastics, bioplastics appear to be a logical and necessary step for a modern and forward-looking plastics industry

ering at the University of Stuttgart, expressing his reservations. ONE PREFIX, TWO MEANINGS:BIO-DEGRADABLE AND BIO-BASED PLASTICS Biodegradable plastics

B

ioplastics will also of course have their place at K 2013 in Düsseldorf from 16 to 23 October. Any discussion of the pros and cons, the future role and the market potential of bioplastics makes little sense without prior clarification of the meaning of the prefix “bio-”, says Prof. Dr.-Ing. Christian Bonten of the Institute of Plastics Engine-

16

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

Apart from small quantities of substances, biodegradable plastics consist of biodegradable polymers and additives. Special bacteria and their enzymes demonstrably convert biodegradable plastics into biomass, CO2 or methane, water and minerals as soon as the macromoleProf. Dr.-Ing. Christian Bonten

cules have been sufficiently fragmented by other degradation mechanisms. For a plastic to be termed “compostable” in Europe, 90 per cent of it must degrade in clearly defined conditions into fragments smaller than 2 mm within 12 weeks. Only then can composting facilities operate cost-effectively and without disruption. Biodegradable plastics are not necessarily made from renewable resources and can also be derived from mineral oil. Biodegradability therefore depends not on the raw material, but on the plastic’s chemical structure. Examples of biodegradable polymers are polylactides (PLA), polyhydroxyalkanoates (PHA), cellulose derivatives and starch as well as mineral-oil-based polybutylene terephthalate (PBAT) and polybutylene succinate (PBS). Non-biodegradable, on the other hand,


Rotomec Rotomec 4003MP NUOVA CONFIGURAZIONE CON

- Configurazione compatta

BLOCCAGGIO CILINDRO STAMPA A CONI

- Cambi lavoro semplici e veloci senza utensili

K’2013 | 16 - 23 ottobre | Düsseldorf | Germania Pad. 4, stand A55 Bobst Italia Technology Center 16 - 23 ottobre 2013 | S. Giorgio Monferrato Nuova configurazione Rotomec 4003MP e accoppiatrice CL 850 in dimostrazione

www.bobst.com

- Sistema HDI che integra l’albero elettronico con il controllo di registro - Predisposta per l’integrazione di processi in linea - Rapido ritorno dell’investimento - Progettata e costruita in Italia


cessariamente composte di materie

CAB) e i derivati dell’amido, ma anche ad

volume mondiale complessivo di biopla-

prime rinnovabili; possono essere rica-

es. il bio-polietilene (PE). Quest’ultimo si ri-

stiche. Dal 2010 i tassi di crescita delle

vate anche dal petrolio. La biodegrada-

cava completamente dalla canna da zuc-

plastiche biodegradabili vengono netta-

bilità non dipende dunque dalla materia

chero brasiliana, ha proprietà uguali a

mente superati da quelli delle materie

prima utilizzata, bensì dalla struttura

quelle di un normale polietilene, ma non

plastiche a base biologica. Secondo le

chimica di una materia plastica. Alcuni

è biodegradabile. Dei polimeri almeno

previsioni dell’associazione, entro il 2016,

esempi di polimeri biodegradabili sono i

parzialmente a base biologica ma non

nonostante la continua crescita, le bio-

polilattidi (PLA), chiamati anche acidi

biodegradabili fanno parte anche le co-

degradabili dovrebbero rappresentare

polilattici, poliidrossialcanoati (PHA), de-

muni plastiche rinforzate con fibre na-

soltanto un settimo della produzione

rivati della cellulosa, amido, ma anche

turali nonché nuovi poliammidi e

totale di bioplastiche. La stragrande

poli(butileneadipato-co-tereftalato)

poliuretani.

maggioranza delle bioplastiche sarà al-

(PBAT) e polibutilen succinato (PBS) a

lora sì a base biologica, ma non biode-

base di petrolio. Non biodegradabili sono

Bioplastiche – quantità prodotte a livello

invece ad esempio il polietilene (PE), il po-

mondiale

lipropilene (PP), il polietilene tereftalato

Di fronte a una produzione mondiale di

Sotto nella Chart 1: Capacità produttive per

(PET) o il poliammide (PA).

circa 235 milioni di tonnellate di polimeri

plastiche biodegradabili e a base biologica al

per materie plastiche, le bioplastiche

2011 con prognosi per il 2016 (fonte: European

Plastiche a base biologica

svolgono ancora un ruolo subordinato.

Bioplastics; Fachhochschule di Hannover,

Le materie plastiche a base biologica, in-

Sulla base della forte crescita di mercato,

IfBB – Istituto per bioplastiche e biomateriali

vece, sono materie prime rinnovabili, ri-

European Bioplastics pronostica entro il

compositi)

cavate dalla natura. Però anche in questo

2016 una capacità di produzione mon-

caso non è detto che siano necessaria-

diale di bioplastiche di quasi 5,8 milioni di

Requisiti più elevati anche per le biopla-

mente biodegradabili. L’attributo “a base

tonnellate; nel marzo del 2013 il nova-In-

stiche

biologica” indica semplicemente che gli

stitut prevedeva un incremento delle ca-

Come conseguenza di un utilizzo sem-

atomi di carbonio delle catene molecolari

pacità produttive oltre gli 8 milioni di

pre più tecnico, le materie plastiche de-

sono ottenuti da fonte naturale e dunque

tonnellate entro il 2016 e di quasi 12 mi-

vono soddisfare requisiti sempre più

“bio”. Attualmente le materie plastiche a

lioni di tonnellate entro il 2020 per le pla-

elevati. Ciò vale anche per le bioplastiche.

base biologica si ricavano da diversi car-

stiche a base biologica.

In termini di riproducibilità c’è ancora

boidrati come zucchero, amido, proteine,

Stando alle dichiarazioni dell’associa-

necessità di recupero; per quanto con-

cellulosa, lignina, bio-grassi oppure oli. I

zione produttori European Bioplastics,

cerne le proprietà di barriera, la durata

polimeri a base biologica sono fra gli altri

nel 2009 le plastiche biodegradabili de-

e la compatibilità con altri biopolimeri

l’acido polilattico (PLA), il poli-idrossibu-

tenevano ancora con centinaia di mi-

e additivi esistono ancora molte poten-

tirrato (PHB), i derivati della cellulosa (CA,

gliaia di tonnellate la parte del leone sul

zialità di miglioramento.

gradabile.

are polyethylene (PE), polypropylene (PP), polyethylene terephthalate (PET) and polyamides (PA), for example.

sugar cane, has the same properties as conventional polyethylene, but is not biodegradable. The at least to some extent bio-based but not biodegradable polymers also include natural-fibre-reinforced conventional plastics along with polyamides and polyurethanes.

Bio-based plastics Bio-based plastics, on the other hand, are renewable resources derived from nature. However, these are not necessarily biodegradable as well. The adjective “bio-based” merely tells us that the carbon atoms in the molecule chains come from today’s nature and are thus “bio”. At present, bio-based plastics are derived from different hydrocarbons such as those found in sugar, starch, proteins, cellulose, lignin, bio-fats and oils. Bio-based polymers include polylactides (PLA), polyhydryoxybutyrate (PHB), cellulose derivatives (CA, CAB) and starch derivatives as well as, for example, bio-polyethylene (PE). The latter is derived entirely from Brazilian

18

Bioplastics – global output

Chart 1: Global production capacity of bioplastics Production capacity for biodegradable and bio-based plastics in 2011 with a forecast for 2016 (source: European Bioplastics; Hannover University of Applied Sciences and Arts, IfBB – Institute for Bioplastics and Biocomposites)

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

In global polymer output, bioplastics have not so far figured highly in the roughly 235 million tonnes of plastics materials. Because of the high market growth, European Bioplastics is forecasting world production capacity for bioplastics to reach roughly 5.8 million tonnes by 2016. The study of the nova institute of March 2013 is forecasting output of over 8 million tonnes by 2016 and roughly 12 million tonnes by 2020 for bio-based plastics. According to the manufacturers’ association European Bioplastics, biodegradable plastics


stica per automobili. Non c’è praticamente nessuna casa automobilistica che rinunci completamente alle bioplastiche o che non ne progetti un impiego ancora più intenso nei propri veicoli. Per chi desideri raccogliere maggiori informazioni su potenziale, opportunità, nuovi sviluppi e applicazioni innovative in merito alle bioplastiche, la K 2013 offre moltissime occasioni agli stand degli espositori. La principale fiera mondiale del settore per le materie plastiche e la gomma si terrà a Düsseldorf dal 16 al 23 ottobre di quest’anno. Inoltre dal 17 al 19 ottobre, rispettivamente stati assieme ai rifiuti organici.

dalle ore 8.00 alle 12.00, avranno luogo i Bio-

Le materie plastiche a base biologica

plastics Business Breakfast – brevi seminari

Le plastiche biodegradabili vengono ge-

sono nel mentre presenti anche nel-

incentrati su particolari temi del settore.

neralmente impiegate in settori dove la

l’elettronica di consumo e nel settore au-

facoltà di decomporsi risulta partico-

tomobilistico. La Toyota, ad esempio, per

larmente sensata. Nell’agricoltura, ad

il suo autoveicolo ibrido “Sai” – sul mer-

esempio, ciò si riferisce alle pellicole da

cato solo in Giappone – a partire dai mo-

pacciamatura o ai vasi per piante che,

delli del 2011 ha realizzato interni basati

dopo la fase di utilizzo, non devono essere

per l’80 percento su materie prime rin-

raccolti e portati via ma possono rima-

novabili. Un’impresa possibile grazie al-

nere sul posto e decomporsi in biomassa

l’impiego di bio-PET, una plastica derivata

nel terreno.

dalla canna da zucchero. Ma anche i PLA

Nell’uso domestico, i sacchetti per l’im-

o il poliuretano espanso (PUR) a base di

mondizia biodegradabili si sono creati

soia vengono impiegati per le applica-

un mercato e possono essere compo-

zioni più disparate nella componenti-

Le bioplastiche e le applicazioni attuali

at several 100,000 tonnes accounted for the lion’s share of total global capacity for bioplastics in 2009. Since 2010, the growth rates for biodegradable plastics have been far outstripped by those for bio-based plastics. According to association forecasts and despite constant growth, they will account for only about a seventh of overall bioplastics output by 2016. The far larger share of bioplastics will then be bio-based but not biodegradable. Rising standards – bioplastics are no exception For their growing technical applications, plastics have to meet increasingly high standards. And bioplastics are no exception. As far as reproducibility is concerned, they still have some catching-up to do, and in terms of barrier properties, durability and compatibility with other biopolymers and

20

Film trasparente per generi alimentari in Bio-Flex® A 4100 CL / F 2201 CL / A 4100 CL (foto: FKuR) / Transparent food film made of Bio-Flex® A 4100 CL / F 2201 CL / A 4100 CL

additives, there is still plenty of room for improvement. Bioplastics and their applications today Biodegradable plastics are usually employed in applications where degradability proves to be particularly useful. This applies, for example, in agriculture to mulch films and plant pots that do not have to be collected and transported elsewhere after use, but metabolise on the spot in the soil to form biomass. In private households, degradable kitchen waste bags have conquered a market and can be composted together with their contents. Bio-based plastics are now also found in consumer electronics and automotive applications. For its Sai hybrid car only available in Japan, Toyota, for instance, has developed interior furnishings and equipment made of 80 per cent renewable raw materials, as of

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

model year 2011. This has been made possible by the use of bio-PET, a plastic derived from sugar cane. Nonetheless, PLA and polyurethane (PU) foam based on soya are also found today in a vast diversity of automotive components. Practically all car manufacturers make use of bioplastics in their vehicles and are working towards increasing their use. If you want to find out about the prospects for and potential of bioplastics along with the latest developments and innovative applications, you will have plenty of opportunities to do so at the exhibitors’ stands at K 2013. The world’s most important trade fair for the plastics and rubber industry is taking place this year in Düsseldorf from 16 to 23 October. In addition, Bioplastics Business Breakfasts, brief seminars on selected industry topics, will be taking place from 17 to 19 October, daily from 8 to 12 h.


ANTEPRIMA K 2013

K 2013 PREVIEW

ENGLISH BFM - PAD. 17 STAND C05

BFM srl sarà presente in fiera una Saldatrice automatica modello BF-106 HS 800 specificatamente progettata per la produzione di “heavy duty sacks”. L’utilizzo di “sacchi pesanti” è fortemente presente fra i produttori di polimeri plastici LDPE-HDPE-PP, additivi in granulo, fertilizzanti, sale, argilla, e di molti altri prodotti sfusi. Questo nuovo modello deriva dalle esigenze dei produttori di realizzare sacchi industriali saldati di fondo, con spessori elevati e soffietti laterali, al fine di garantire un’elevata qualità di saldatura e soddisfare la normativa internazionale ISO 7965-2, e in particolar modo la sezione che riguarda il “Drop Test”, come prova che verifica la perfetta tenuta dei sacchi, mediante l’impatto al suolo, in caduta verticale. L’esperienza produttiva consolidata presso uno dei nostri maggiori clienti, con la produzione di sacchi con soffietti laterali e uno spessore di 180 micron (totale 720 micron), ci ha permesso di ottenere un ottimo risultato finale e di garantire alla clientela una sicura ed efficace soluzione a questo tipo di lavorazione. La linea è composta principalmente da uno svolgitore motorizzato idoneo per bobine fino ad un diametro di 1500 mm, di un dispositivo guida film automatico, di una Saldatrice Modello BF -106 HS 800 che prevede un innovativo sistema di taglio trasversale motorizzato tramite un motore brushless ed un efficiente sistema di saldatura Ni-Cr con controllo elettronico dei parametri di saldatura e di un impilatore automatico per la raccolta delle mazzette di sacchi .

22

TAGLIERINE RIBOBINATRICI BIMEC PAD. 3 STAND B06 Bimec S.r.l., azienda specializzata da oltre 36 anni nella progettazione e costruzione di taglierine ribobinatrici per il taglio e l'avvolgimento dei film plastici carta e accoppiati, esporrà le ultime novità facenti parte della sua gamma di produzione di taglierine bialbero. Verrà presentata in anteprima la versione 2014 della taglierina bialbero frontale mod. STM/50, uno dei modelli più venduti e apprezzati dalla clientela e verrà esposta la nuova versione della taglierina a doppio cambio automatico mod. TCA/64-C ottimizzata con le ultime innovazioni tecniche e di design sviluppate dalla società Bimec per andare incontro alle esigenze della clientela.

La macchina avvolge bobine finite fino ad un diam. max di 600 mm ad una velocità di lavoro max di 800 m/min. I modelli esposti verranno presentatati in versione completa di tutti gli optional disponibili, come gli alberi di avvolgimento frizionati, il controllo computerizzato mediante pannello operatore touchscreen con sistemi di settaggio immediati e semplici per l'operatore, il posizionamento automatico dei gruppo di taglio a coltelli circolari, il posizionamento automatico delle anime in cartone con proiettori laser ed il nuovo sistema di spinta per scarico bobine finite. La Bimec prosegue la ricerca di innovazione tecnologica e di miglioramento delle proprie macchine per soddisfare le esigenze della sua clientela e per consolidare la posizione primaria tra le aziende leader nel settore del converting.

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

BFM - HALL 17 STAND C05 Bfm srl (Manufacturer of plastic machines) is present in the field of plastic materials since 1975 and today is one of the most important Italian companies for the construction of Automatic Bag Makers and Flexo-graphic printing press machines in configuration “Stack type” and Central drum up to 10 colors. Bfm srl will present an automatic bag-maker machine model BF-106 HS 800 specifically designed for “Heavy Duty Sacks” production. In this field, the use of heavy sacks is strongly present in the manufacturers of plastic polymers granules, (as FFS), of fertilizers, salt, bulk goods compost and others. This new model comes from the needs of manufacturers of heavy thick sacks, bottom sealed & side gusseting, to ensure a high quality of welding and to fulfill the international standard ISO 7965-2, which concerns the "Drop Test" of sacks made from thermoplastic flexible film. The consolidated production experience at one of our important customer, with production of bags with side gussets and a thickness of 180 microns (total 720 microns), have allowed us to achieve an excellent final result. The line includes: Motorized un-winder unit suitable for reels up to 1500 mm in diameter, Automatic edge guide. Automatic servo driven bag-maker BF-106 HS 800,including an innovative system of motorized transversal cutting blade by means of brushless motor, an efficient sealing head system by Ni-Cr band with electronic temperature control, an automatic stacking table for the bunches. SLITTER REWINDERS BIMEC HALL 3 STAND B06 Bimec S.r.l., company specialized for over 36 years in the design and construction of slitter rewinders for plastic films, paper and laminates, will show the latest models making part of its production range of dual-spindle slitters. Bimec will introduce the preview of 2014 version of the duplex slitter rewinder, single face, mod. STM/50, one of the most sold and appreciated from our customers and will display also the updated version of duplex turret slitter rewinder mod. TCA/64-C streamlined with the latest innovations in technology and design developped from Bimec to satisfy the customer requests. The machine rewinds finished rolls up to 600 mm of diameter at a max speed of 800 m/min. The model that will be shown will be displayed in a full-optional version, with accessories like the differential rewind shafts, computerized control system through touchscreen


ANTEPRIMA K 2013

K 2013 PREVIEW

ENGLISH BOBST: ECCO LE ULTIME INNOVAZIONI PER LA STAMPA E TRASFORMAZIONE DEI MATERIALI FLESSIBILI - PAD. 4 STAND A55

operator panel with easy setting systems for the operator, automatic positioning of shear knives slitting unit, the automatic laser core positioning and the new pushing system for the finished roll unloading. Bimec continue to satisfy their customers’ needs through the pursuit of technological innovation, machine improvement and the highest engineering standards, thus consolidating their position as a leading supplier to the converting industry. Accoppiatrice duplex BOBST CL 850D / BOBST CL 850D multi-technology duplex laminator

Sistema di individuazione dei pinhole BOBST General Hawkeye BOBST General Hawkeye pinhole detection system

Nel campo della metallizzazione in alto vuoto saranno in esposizione le innovazioni più recenti per la spalmatura trasparente di una vasta gamma di film e per l’individuazione dei pinholes nei film metallizzati. I sistemi sono mirati ad aumentare rispettivamente le proprietà barriera dei materiali e a eliminare i difetti nei film metallizzati per imballaggio e per applicazioni decorative. Saranno inoltre disponibili informazioni sul metallizzatore General K5000 di ultima generazione che sarà in dimostrazione all’Open House che si svolgerà nel centro tecnologico di Bobst Manchester, in Inghilterra, il 15 ottobre 2013. Le soluzioni esposte per la stampa flessografica comprendono sistemi automatici ed ergonomici che migliorano la qualità di stampa e velocizzano le operazioni di setup e cambio lavoro. Saranno inoltre presentate le evoluzioni più recenti della piattaforma di soluzioni per la stampa flessografica F&K 20SIX. Presentazioni multimediali illustreranno i nuovi aggiornamenti relativi a macchine e servizi in grado di aumentare la produttività degli impianti. Tra questi, gli ultimi sviluppi

Macchina flessografica BOBST F&K 20SIX BOBST F&K 20SIX flexo printing press

24

nella gamma di macchine Bobst per le spalmature speciali, per l’extrusion coating e per l’accoppiamento duplex e triplex. Queste linee di produzione, che offrono svariati metodi di spalmatura e di essiccazione, consentono di produrre supporti spalmati di altissima qualità e sofisticati accoppiati ottenuti combinando una vasta gamma di materiali diversi. Per la stampa rotocalco, la nuova configurazione della Rotomec 4003MP con bloccaggio del cilindro stampa a coni, competa le opzioni della piattaforma di soluzioni di stampa rotocalco Rotomec 4003. Il Service Bobst sarà anch’esso presente sullo stand per illustrare ai visitatori la vastissima gamma di soluzioni che consentono di mantenere le macchine installate sempre ai massimi livelli di efficienza e produttività. In concomitanza con la fiera K, i centri dimostrativi BOBST in Germania, Italia e Inghilterra offriranno ai visitatori la possibilità di vedere in funzionamento macchine per la stampa flessografica e rotocalco, accoppiamento e metallizzazione.

BRÜCKNER MASCHINENBAU PAD. 03 STAND C92 Brückner Maschinenbau presenterà le linee per la produzione di pellicole BOPP in grado di raggiungere velocità di lavorazione superiori ai 525m/min. Tuttavia, la velocità non è l’unico fattore che fa la differenza, ci sono anche altri parametri che vi contribuiscono, come la versatilità e l’efficienza delle linee, la semplicità operativa e la stabilità dei processi. Per conseguire questi risultati, Brückner ha sviluppato una piattaforma innovativa che presenta le seguenti caratteristiche: • L’elemento centrale è costituito dal nuovo sistema di trasporto con orientamento trasversale (TDO) che garantisce maggiore stabilità a elevate velocità. È possibile raggiungere tale risultato ad esempio mediante:

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

BOBST NEW EQUIPMENT AND SERVICES FOR PRINTING AND CONVERTING FLEXIBLE MATERIALS - HALL 4 STAND A55 Regarding vacuum web coating and metallizing, exhibits on stand will include the latest vacuum coating systems for clear barrier coating and pinhole detection in metallization for improving barrier properties and eliminating defects in packaging films and decorative applications. Information will also be available on the latest generation General K5000 metallizer which will be launched at Bobst Manchester Open House on October 15, 2013. New solutions on display for CI flexo printing will feature automatic devices and systems that improve print quality, machine availability and operator’s ergonomics at job set up and changeovers. Details of the latest evolution of the best selling F&K 20SIX platform of flexo printing solutions will also be presented. Multimedia displays and literature will bring visitors up to date with other developments, machines and services delivering major productivity gains in equipment operation. These include latest evolution of Bobst special coating machines range, extrusion coating & laminating lines, and duplex and triplex laminators. BOBST range of coating and laminating machines features different coating methods and drying systems to produce superior quality coated webs and composite structures with the widest combination of substrates. For gravure printing technology, with the new configuration Rotomec 4003 MP press with shaftless cylinders, Bobst completes the options provided by the Rotomec 4003 platform of gravure printing solutions. Concurrently with the K exhibition, Bobst Technology Centers in the UK, Germany and Italy will be hosting Open House events or be available for demonstrations of latest generation machines during customer visits. BRÜCKNER MASCHINENBAU HALL 03 STAND C92 Brückner Maschinenbau will be introducing lines for the manufacture of high-quality BOPP films which can achieve working speeds significantly higher than the previous 525 m/min. It is not just the speed that is decisive, but parameters such as availability and efficiency of the line, ease of operation and process stability have also been optimised. To this end Brückner has developed a new, innovative platform:


Con due soluzioni flessografiche Kodak siamo sicuri di superare qualsiasi aspettativa. Il sistema Kodak Flexcel NX e il nuovo sistema Kodak Flexcel Direct rappresentano la punta di diamante dell’innovazione, raggiungendo eccezionali livelli di efficienza e qualità nell’ambito della stampa flessografica. Integrati dal nostro potente flusso di lavoro Kodak Prinergy Powerpack, i due sistemi permettono alla vostra azienda di ‘fare di più con meno’.

Cambia in meglio. Kodak.com/go/flexo

FLUSSO DI LAVORO / PROVE COLORE / SOLUZIONI PER LA SICUREZZA / STAMPANTI E MACCHINE DA STAMPA

© Kodak, 2013. Kodak, Flexcel e Prinergy Powerpack sono marchi.


ANTEPRIMA K 2013

K 2013 PREVIEW

ENGLISH

- nuova geometria che consente una trasmissione di potenza più efficiente; - utilizzando nuovi materiali polimerici con parametri di attrito inferiori e ridotto fabbisogno di lubrificazione; - nuova unità di stiratura longitudinale (MDO) munita di rulli a contatto regolabili in modo automatico in grado di garantire condizioni produttive stabili ad alte velocità e una qualità riproducibile delle pellicole; - sistema di asportazione idrica ancora più efficiente nella zona del rullo freddo; - nuova unità di avvolgimento a bassa vibrazione dotata di rullo a contatto ottimizzato che garantisce una ribobinatura di alta qualità e, di conseguenza, la buona qualità della pellicola. Le linee BOPET per pellicole da imballaggio Oggi le linee BOPET Brückner lavorano a velocità superiori ai 500 m/min. In occasione della fiera, Brückner presenterà una serie di novità in grado di perfezionare la qualità dei film. In tutte le sue linee Brückner non ha mai smesso di ottimizzare le possibilità di risparmio energetico, ad esempio riducendo del 30% il consumo dell’energia necessaria alla produzione di film rispetto agli anni ‘90. Seguendo questa tendenza, l’azienda presenterà in fiera il nuovo sistema di estrusione ad alta velocità “HSE”. L’estrusore “HSE” ad alta velocità, utilizzabile soprattutto come co-estrusore per le linee di stretching dei film - è stato appositamente progettato per raggiungere lo stesso rendimento ottenibile con le tradizionali macchine per grandi diametri, pur essendo una macchina molto più piccola. Ciò offre all’utente parecchi vantaggi rispetto agli estrusori tradizionali, mantenendo lo stesso volume produttivo. L’estrusore HSE può essere installato in poco spazio, ha un peso inferiore, un funzionamento più semplice e richiede una manutenzione meno costosa.

26

Stretching simultaneo: la serie LISIM di nuova generazione La serie LISIM di nuova generazione è stata appositamente progettata per film di alta qualità più sottili da 0,5 a 75 μm, compresi i film in poliammide per imballaggio e quelli contenitivi in BOPP e BOPET. Questo nuovo e meno costoso sistema di stretching simultaneo dei film più sottili dimostra efficienza energetica molto maggiore nel forno di stiratura - sia per quanto riguarda la potenza delle guide sia il rendimento del sistema di ventilazione all’interno del forno di stiratura. LISIM SLC: sistemi di controllo privi di sensore La tecnologia di stretching simultaneo brevettata da Brückner si basa su singoli elementi lineari motorizzati che trattengono i film durante il processo di stiratura. Ciò consente all’operatore dell’impianto di usufruire di molta flessibilità durante il funzionamento di ciascun elemento. Grazie all’analisi accurata della corrente e della tensione, il sistema di regolazione SLC (Sensorless Control) permette all’unità di stiratura di registrare il livello di carico di ogni componente in ogni momento. In tal modo è possibile ridurre in tempo reale il grado di potenza secondo i parametri minimi richiesti. Ciò comporta la riduzione del 40% della potenza e, quindi, del consumo energetico con un enorme vantaggio economico per il produttore di film e una limitazione delle emissioni di CO2. Inoltre, l’operatore è in grado di individuare con la massima precisione la forza a cui il film viene sottoposto. Ciò gli consente di conoscere perfettamente il processo di stiratura ottimizzandolo rispetto al processo meccanico. Nell’ottica di innovazione delle sue linee per pellicole speciali, Brückner Maschinenbau presenterà alla fiera K anche nuove concezioni appositamente studiate per: - film in poliammide di alta qualità con stiratura simultanea; - film contenitivi extra sottili con spessori

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

• The centrepiece is the new transport system in the transverse direction orienter (TDO) with increased operating stability at high speeds. This is achieved, for example, through: - A new geometry for more efficient power transmission; - The use of new polymer materials with lower friction values and reduced need for lubrication; - A new longitudinal stretching unit (MDO) with automatically adjustable contact rolls ensures stable production conditions at high speeds and a reproducible film quality; - An even more efficient water removal in the area of the chill roll; - The new low-vibration winding unit with an optimised contact roll guarantees high-quality winding and hence good quality film. BOPET lines for packaging films Nowadays, BOPET lines by Brückner operate at speeds of over 500 m/min. At the K Brückner will be introducing a number of new developments which will improve still further the film quality and the operating stability and efficiency of the installations through the systematic development of the integrated approach. In all lines, Brückner continues to optimise constantly the possibilities for energy savings, thereby achieving a reduction of the energy consumption required for film production by 30% compared with the 1990s. In line with this trend Brückner will be presenting the new “HSE” high speed extrusion system. The development of the fast-running HSE single screw extruder – especially as co-extruder for film stretching lines – aimed to achieve the performance of several larger conventional machines with considerably smaller screw diameters. This offers the user a number of advantages compared with conventional extruders with the same throughput performance. The HSE extruder requires a smaller installation area, weighs much less, is easier to operate and less expensive to service. With regard to energy consumption a small extruder also provides advantages because it has lower radiation and convection losses. The direct drive also contributes to the lower energy consumption, because there are no energy losses resulting from the reduction gear. Simultaneous stretching: the new LISIM generation The new LISIM generation is specially designed for top-quality thinner films of between 0.5 and 75μm, including polyamide packaging films or ultra-thin BOPP and BOPET capacitor films. The new, less expensive system for the simultaneous stretching of thinner films demonstrates considerably higher energy efficiency in the stretching oven – regarding the drive power as well as the ventilation system performance inside the stretching oven. LISIM SLC: Sensorless control Brückner’s patented simultaneous stretching technology is based on linear motor-driven individual clips, holding the film during the stretching process. This permits the plant operator a high degree of flexibility through the


VISIT US IN Hall 4 Stand 4B48

Your Y our ne eed... eed... ourr flex flexo exo xo so solution olution

cconcept concep oncep pt TTop To o op Performance Perfformance Stack Stack Type Type Flexo Fle Flex exo ex xo Press Prresss

active activ ivve High Flexibility Flex exxibilityy C.I. Flexo Flex exo xo Press Pre res esss

EExpert xpert ss.r.l. .r.l. - V Via ia ddella ella C Concordia, oncordia, 1111 - 37036 37036 S. S. Martino Martino B B.A. .A. ((VR) VR) - IITALY TALY Tel. Tel. ++39 39 0045 45 9992099 92099 - FFax ax ++39 39 0045 45 88795481 795481 - iinfo@expert-srl.com nfo@expert-srl.com - w www.expert-srl.com ww.expert-srl.com


ANTEPRIMA K 2013

K 2013 PREVIEW

ENGLISH inferiori a 3 μm; - film tecnici e ottici (pellicole in BOPET con spessori fino a 400 μm); - film multistratificati in PP (5-7-9 strati).

CASON - PAD. 3 STAND C93

CasonSlitter presenterà il suo modello top di gamma “INNOVABIBACK HPO", progettata per essere una taglierina efficente e facile da usare, in grado di ridurre i tempi di inattività con un facile accesso all'interno del ponte che collega lo svolgitore shaftless alla struttura principale della macchina. All’interno del ponte sono ergonomicamente posizionati alcuni utili accessori per un veloce start-up come il sistema di guida-bordo, la tavola di giuntura ad aspirazione, il gruppo ballerino, il rullo banana e il gruppo di taglio. Il ponte garantisce inoltre il percorso aereo del materiale, una caratteristica molto apprezzata nel settore farmaceutico e alimentare, dove sono richiesti i più elevati standard igienici. Studi hanno dimostrato rilevanti risparmi di energia su tutto il tempo di lavoro grazie a motori ad alte prestazioni, integrati in un controllo efficiente di gestione della potenza, in grado di diminuire notevolmente i costi nel tempo. Grazie alla robusta struttura in acciaio e l'innovativo "sistema di prebalance" questa taglierina garantisce assenza di vibrazioni ad alte velocità anche con bobine relativamente pesanti. Durante la fiera, anche il settore ingegneristico della società CasonHandling contribuirà alla presentazione organizzata dalla consociata CasonSlitter. Negli ultimi anni il settore dedicato all’automazione ha mostrato un notevole incremento del volume di affari, dovuto soprattutto alla crisi economica che ha costretto molte aziende nel converting a ricercare soluzioni atte a ridurre il costo del lavoro e aumentare l'efficienza produttiva. Cason Handling organizzerà presentazioni “live” con robot automatico per la palletiz-

28

zazione bobine tutti i giorni della fiera, dalle 11:00 alle 17:30 presso lo stand. Durante le presentazioni “live”, il personale altamente qualificato della Cason sarà a disposizione per discutere con i visitatori le soluzioni ideali secondo le loro esigenze. “Abbiamo grandi aspettative da questa fiera, crediamo che dopo la crisi il mercato è pronto per tornare a crescere in molti Paesi e in particolare in Europa. I segnali della ripresa economica sono già arrivati e nei primi 6 mesi del 2013, abbiamo ottenuto uno dei migliori risultati, in termini di quantitativi d’ordine della nostra storia e ci aspettiamo che questo trend, soprattutto grazie alla fiera K 2013, continuerà ad aumentare anche in futuro”, dice l’Ing. Giovanni Cama di CasonSlitters.

CMC CEVENINI - PAD. 3 STAND G54

Dopo aver partecipato con grande successo a tutte le edizioni della fiera K, la CMC Cevenini quest’ anno rinnova la sua presenza all’ evento, confermando il proprio interesse e impegno sul mercato mondiale. I torni tagliarotoli Cevenini, conosciuti sul mercato mondiale per la loro flessibilità che permette di tagliare una grande varietà di materiali con diversi diametri e diverse misure del cartone, sono in grado di soddisfare tutte le richieste degli utilizzatori, dal piccolo convertitore alla grande produzione. Le macchine CMC di nuova generazione offrono molte innovazioni come ad esempio la possibilità di memorizzare diverse pagine di

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

individual operation of each clip. Through precise analysis of the current and tension, the sensorless regulation SLC (Sensorless Control) ensures that the stretching unit registers the load level of each individual clip at all times. Thus the power levels can be reduced to the required minimum in real time. In this way the power taken up, and hence the energy consumption, can be reduced by 40%. This represents an enormous financial advantage for the film producer and of course also reduces emissions. Furthermore, the line operator can pinpoint with great precision the forces to which the film is subjected. This provides him with precise knowledge of the stretching process and therefore permits optimisation compared with the mechanical process. Further new developments in specialty film lines Brückner Maschinenbau will also be presenting new concepts at the K for: - High-quality simultaneously stretched polyamide films; - Extra-thin capacitor films under 3μm film thickness; - Technical and optical films (BOPET thick film up to 400μm); - PP multi-layer films (5, 7, 9 layers). CASON - HALL 3 STAND C93 Cason will show its top range of slitter rewinders “Innova Biback HPO, designed to be an operator-friendly and convenient slitter, able to reduce downtime thanks to an easy access into the machine allowed by a bridge that separates the vertical shaft-less un-winder connected to the mainframe. The bridge integrates the features in ergonomic positions which are needed for a faster start-up of the slitter such as a web guiding system, a vacuum splicing table, dancer roll, banana roll, pull off and a confortable knives desk. Furthermore the bridge allowa an over-head web path, a highly appreciated feature where the highest hygienic standards are required, like in the pharmaceutical and the food industry. The costs of ownership over time are low because of the high performance motors integrated in efficient power management control. Studies have shown relevant energy savings over all of the working time. Thanks to the strong steel structure and the innovative "pre-balance system" the slitter guarantees a vibration-free process at high speeds with heavy rolls. The engineering sector of the company, CasonHandling, will contribute the presentation of CasonSlitter. In last years the handling sector has shown a remarkable increase of business volume. This was especially the result of the economic crisis that forced many companies to search for a way to reduce labour cost and increase the production efficiency. Cason Handling will organize live presentations of a reel handling simulation robot everyday from 11:00 to 17:30 at the booth. During the robot presentation, highly skilled staff are available to discuss the most realistic and ideal solution visitors may re-


ANTEPRIMA K 2013

K 2013 PREVIEW

ENGLISH programma, rilevamento automatico del diametro della bobina da tagliare, regolazione automatica della posizione della lama a seconda del Ø della lama stessa, “puntatore laser” per segnalare con precisione la posizione di inizio taglio, dispositivo modem “EWON COSY” per tele-supporto con collegamento alla sede CMC per ricerca guasti o up-dating di software, protezione totale con ante scorrevoli, nuova pulsantiera conforme alle normative di sicurezza in vigore e i circuiti di comando che svolgono funzioni di sicurezza sono stati progettati e realizzati conformemente ai requisiti della norma EN ISO 13849-1:2008. Inoltre, la CMC Cevenini continua a offrire a tutti i suoi clienti una vasta gamma di materiali di consumo (lame, manicotti, mole, lubrificante per lame e molti altri) e di parti di ricambio, sempre disponibili nel magazzino. L’azienda offre inoltre il servizio di assistenza tecnica grazie al team tecnico sempre disponibile per manutenzioni, start-up & training in tutto il mondo, con uno speciale “Programma di manutenzione preventiva” .

IL GRUPPO COMEXI ALL’INSEGNA DELL’INNOVAZIONE E DELLA SOSTENIBILITÀ CON LA PIATTAFORMA SOLVENTLESS - PAD. 4 STAND B21 Il Gruppo Comexi presenterà le ultime novità all’insegna dell’innovazione e della sostenibilità. L’azienda catalana ha concentrato la sua attività di ricerca nella creazione di nuove tecnologie più sostenibili, più efficienti ed efficaci. La principale attrazione tra le innovazioni che l’azienda allestirà alla fiera tedesca sarà rappresentata da una Solventless Platform che racchiude tutte le tecnologie sviluppate da Comexi che consentono di eseguire la stampa di prodotti senza solvente, come gli inchiostri, gli adesivi o le colle per accoppiamento. L’elemento centrale della piattaforma sarà costituito dalla nuova Comexi Flexo F2 Water Based. Il Gruppo Comexi ha adattato questa mac-

30

china da stampa agli inchiostri a base acqua per poter realizzare lavori più sostenibili ed efficienti senza compromettere né la qualità né la velocità di stampa. Per adattare il modello Comexi flexo F2 WB a questa tipologia di inchiostri, la macchina è stata dotata di un sistema di asciugatura ad alto flusso con aria deumidificata esclusivamente mirato all’essicazione del bianco come primo colore di fondo. È stata anche potenziata del 50% la capacità di asciugatura tra i colori e del 30% quella del tunnel finale rispetto alla versione per inchiostri a base solvente. Ma non è tutto. Infatti è stato anche incorporato un sistema di inchiostrazione in acciaio inossidabile appositamente progettato per lavorare a contatto con inchiostri a base acqua. Il Gruppo Comexi dedicherà inoltre uno spazio informativo al modello COMEXI OFFSET C18 presente nello stand come emblema degli sforzi innovativi e sostenibili perseguiti dall’azienda. Il sistema di stampa, già mostrato nel 2012, è in grado di adattare la tecnologia offset a impressione centrale con i materiali flessibili, riducendo i costi e i tempi di commercializzazione e garantendo la migliore qualità a velocità elevate. Per quanto riguarda la sostenibilità e l’efficienza di stampa, un fattore chiave della versione Comexi Offset C18 è rappresentato dalla polimerizzazione Electron Beam (EB). Si tratta di un procedimento applicabile agli inchiostri costituiti da una miscela liquida di monomeri e oligomeri con l’aggiunta di pigmenti e altri additivi. A differenza degli inchiostri con polimerizzazione UV, quelli con polimerizzazione EB non contengono fotoiniziatori e ciò elimina il rischio di migrazione rendendo il procedimento perfettamente compatibile agli imballaggi per alimenti.

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

quire follow them needs. “Cason company has high expectations for this exhibition, as after crisis the market is ready to start growing again in many countries and especially in Europe. The signs of the economic recovery already arrived in 2013 and in the first 6 months of the year, we have obtained the best order results of our history and we expect that this trend, especially thanks to K 2013, will continue to increase also in the future”, says Eng. Giovanni Cama of Cason. CMC CEVENINI – HALL 3 STAND G54 After years of proved success in participating to K2013 Exhibition, CMC Cevenini will renew the participation to this Event, confirming the presence and commitment in the worldwide market. Cevenini log slitters are well known for high flexibility enabling to convert a large variety of materials having different diameters and cores, in order to satisfy requirements of small as well as large users of log slitting equipment. The new generation machines offer many innovations to include on-board program storage for the material slitting parameters with industrial quality touch screen, automatic detection of log diameter, automatic adjustment of blade depth according to blade wear, “laser pointer” to assist operators to rapidly line-up material edge, modem for tele-service assistance made by “EWON COSY” network correlated, total safety protection with sliding doors, new push-button complying with the safety rules in force and the safety circuit are engineered and manufactured in full respect of EN ISO 13849-1:2008. Moreover CMC Cevenini continue to offer the highest consumable products and quality spare parts, available and offered at affordable prices. The skilled & professional service technicians are available to maintain machine operation always at the best with higher durability and less breakdowns, offering “Preventive Maintenance Service”. COMEXI GROUP LEADS INNOVATION AND SUSTAINABILITY WITH THE SOLVENTLESS PLATFORM - HALL 4 STAND B21 Comexi Group will present its latest developments based on innovation and sustainability during the K Fair. The Catalan company has focused his research on the creation of new technologies that, through innovation, offer more sustainable, efficient and effective products. The spotlight of these innovations and also of the company’s stand at the German Fair will be the state-of-the-art Solventless platform. All those technologies developed by Comexi have been grouped under this concept, and they allow the several processes involved in the production of solventless products, such as inks, adhesives or laminates, among others. The leading exponent of this platform will be the new Comexi Flexo F2 Water Based.


ANTEPRIMA K 2013

K 2013 PREVIEW

ENGLISH I sistemi con polimerizzazione EB producono una quantità di calore, di gran lunga inferiore per l’assenza di radiazioni infrarosse, annullando il rischio di deformazioni e problemi di tolleranza, nonché i costi dovuti al sistema di raffreddamento necessario per la polimerizzazione UV. Oltre ai progetti nell’ambito della sostenibilità, il Gruppo Comexi presenterà anche la Acom R2. Si tratta di una rotocalco che incorpora tutte le più recenti tecnologie sviluppate dall’azienda, come il controllo macchina, i sistemi a guida diretta o la flessibilità del processo di stampa mediante l’unità di controllo. Per mostrare tutte queste tecnologie e le sue ultime novità, dal 7 al 25 ottobre il Gruppo Comexi sarà collegato in diretta con la sede di Riudellots de la Selva dove avrà luogo una Open House.

ERHARDT+LEIMER - PAD. 4 STAND C61

influenzati da variazioni/movimenti del materiale, da diversi pigmenti o dalla variazione di densità del prodotto. Sono i primi misuratori reali di peso (non di densità) in linea. I sistemi Hovercraft e i sistemi a luce laser sono misuratori diretti e reali di spessore e sono adatti alla misura di fogli e lastre da 200 micron fino a 30 mm. Specifiche esigenze vengono affrontante caso per caso alla ricerca di soluzioni ideali e customizzate. Il nuovo sensore di linea/stampa FE52 ridefinisce lo standart grazie alla presenza di un ottica a 3 CCD che attraverso il nuovo piccolo touch-screen visualizza il criterio di inseguimento e permette una operatività facile ed immediata. Esso si può implementare sia sui dispositivi E+L attuali che sulle piattaforme di nuova generazione in arrivo a breve. Un assaggio di queste nuove piattaforme user-friendly è rappresentato dal nuovo DC62 – il sistema integrato touch-screen per la lettura e il controllo del tiro. Un dispositivo completo e facilmente interfacciabile con tutte le tipologie di controllo e automazione di linee.

EUROMAC – PAD. 3 STAND D33 Sistemi di misura peso/spessore/umidità non radioattivi, nuovo sensore di stampa FE52 e regolatore DC62 nuova generazione. Erhardt+Leimer, con il suo partner commerciale MESYS, presenta novità frizzanti riguardo i sistemi di controllo, misura e ispezione del materiale sia in foglio che in nastro. I sistemi di misura peso, spessore e umidità della MESYS sono innovativi ed unici perché non fanno uso di sorgenti radioattive, per le prestazioni superiori ai sistemi tradizionali e per la facilità d'uso. Le tecnologie ad ultrasuoni, ad aria, ad infrarossi e laser sono la risposta perfetta alle vostre specifiche esigenze. La tecnologia a ultrasuoni è perfetta per la misura di film sottili e prodotti spalmati. Il range di misura è da 0 a 5.000 gr/mq o micron. I sensori ad ultrasuoni non vengono

32

Euromac, produttore leader di taglierine ribobinatrici di alta gamma, ha festeggiato nel 2013 i 45 anni di attività, celebrati con il record di macchine prodotte. Questo trend positivo verrà consolidato durante la fiera dove lo stand di 130 mq sarà gremito di interessanti soluzioni e innovazioni: Taglierine Bialbero e a Doppia Torretta della serie TB-3 e taglierine Centro (-periferiche) della serie TB-6 su schermi interattivi giganti, posizionati nello stand.

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

Comexi Group has adapted this press to the water based inks, so that more sustainable and efficient works could be done without losing either quality or speed during the printing process. To achieve the adaptation to these kinds of inks, the Comexi Flexo F2 WB has a high flow drying system exclusively dedicated to the drying of white as a first colour background with dehumidified air. The drying capacity between colours also has been increased by a 50 per cent, and by a 30 percent in the final tunnel regarding the solvent-based inks machine. Apart from that, a stainless steel ink system specially designed to work with water based inks has been incorporated. Comexi Group will also dedicate an informative space to the Comexi Offset CI8 at the stand, a clear example of the company’s innovative and sustainable endeavour. The printing system, showed during 2012, is totally capable of adapting the central impression offset technology to the flexible materials, reducing costs, time of market as well as offering the best quality and high speeds. As regards sustainability and print with efficiency, a key feature of the Comexi Offset CI8 is electron beam curing. This process is applied with inks made with a liquid mix of monomers and oligomers, supplemented with pigments and other additives. In contrast to UV-cured inks, EB-cured inks contain no photoinitiators, which prevents the risk of migration, making the process perfectly suitable for food-grade packaging. Systems incorporating EB curing produce much less heat due to the absence of infrared radiation, avoiding deformation and tolerance problems as well as the expense incurred by the cooling system needed for UV curing. Besides Comexi Group developments in sustainability, the company also wants to present the Comexi Acom R2. Within the gravure line of Comexi’s equipments, it incorporates all the company’s latest technologies, such as machinery control, direct drive systems or the flexibility of the printing process through the control. With the aim of showing all these technologies and the latest novelties of Comexi Group, the company will connect live daily with its headquarters in Riudellots de la Selva from the 7th to the 25th of October, where an Open House will take place. ERHARDT+LEIMER - HALL 4 STAND C61 Weight/thickness/humidity non radioactive measuring systems, new line/print sensor FE52 and a new generation controller DC62. Erhardt+Leimer, with the partner Mesys, presents new sparkling products regarding on line control, measurement & inspection for both sheets and webs. Mesys control systems and very innovative and unique due the fact that they do not use any radiation source, they have higher performance and they are much more operator friendly than traditional systems. Ultrasonic, hovercraft, infrared and laser sys-


Each to his own!

YOU KNOW what’s behind an adhesive tape: //polytype As a process partner and manufacturer of industrial coating and surface finishing systems, we provide you with support that extends beyond just the sale of production equipment. Test your new products in our technology center – a professional team is on hand to help you find the perfect solution.

grafic line > 334.8166871

Polytype Converting AG www.wifag-polytype.com

Pagendarm BTT GmbH www.pagendarm.com

Metallizzation We take care of it Project, development, testing, assistance All over the world

Electrification of electrical equipment Pre design and design phase, developing, testing of supplies and output facilities Total and partial re building for metallization plants Specialized assistance on metallization and converting lines Roberto Pansa: Automation and Vacuum Service

Via Grioglio, 18 • 12033 Moretta (Cn) • Italia Tel. +39.349.2109546 • Fax +39.0172.911054 • automation.vacuum@alice.it


ANTEPRIMA K 2013

K 2013 PREVIEW

ENGLISH

Ci saranno inoltre le presentazioni grafiche della nuova Tagliabobinatrice primaria TB-8 idonea al taglio di film CPP e BOPP in larghezza utile 7.000 mm la quale verrà assemblata dopo la fiera e che sarà molto probabilmente protagonista di un’open house nello stabilimento di Villanova Monferrato.

CERUTTI PACKAGING EQUIPMENT E FLEXOTECNICA - PAD. 4 STAND B27

La serie di prodotti “EVO-XD” permette all’utente di conseguire ottimi risultati in termini di alto rendimento, grazie alla robusta struttura meccanica della sezione di stampa con consumo energetico minimo reso possibile dal design aerodinamico e dalla razionale integrazione di tutte le attrezzature ausiliarie al fine di ridurre i cambi lavoro, migliorando l’efficienza dei processi. Questa gamma offre elevata velocità di stampa fino a 500 m al minuto garantendo risultati di alta qualità sia con inchiostri a base solvente sia a base acqua e su vari substrati per imballaggio, dai film flessibili alla carta e cartone, con cambi lavoro più veloci a tutto vantaggio della produttività.

GRAFIKONTROL: SISTEMI DI CONTROLLO E ISPEZIONE DIFETTI (STATISTICI E 100%) PER LA STAMPA ROTOCALCO E FLEXO PAD. 8B STAND E79

Cerutti Packaging Equipment esporrà un’unità di spalmatura hotmelt, il cui prototipo era già stato presentato a Drupa 2012 e che fa parte della piattaforma di impianti per converting realizzata all’inizio del 2010 che sta dando tante soddisfazioni al Gruppo. Oltre alle macchine da converting, CPE esibirà un’unità di spalmatura Serie 1080. Flexotecnica invece presenterà in anteprima la sezione di stampa CI della gamma “EVO-XD”, una macchina completamente sleeve, priva di ingranaggi, a 8 colori, in grado di stampare su una larghezza banda di 1270 mm e con una ripetibilità di stampa da 350 mm a 1070 mm. Tutte le macchine di questa serie sono dotate di diverse innovazioni tecnologiche, come ad esempio un nuovo sistema di ventilazione dell’essicatore finale a ponte che consente di ottenere una stampa efficiente con il massimo risparmio energetico.

34

Costituita nel 1969, Grafikontrol è oggi leader mondiale nella costruzione di sistemi di controllo per l'industria grafica quali controlli di registro, ispezione nastro e controllo del colore per macchine rotocalco, flexo e web-offset. I prodotti di ultima generazione per il settore del packaging esposti in fiera saranno dedicati principalmente all'ispezione dei difetti su supporti stampati o neutri (ispezione statistica e 100%) e alla

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

tems as a perfect answer to your specific requirements. Ultrasonic technology is perfect for thin film and coated/laminated material. Measuring range is from 0 to 5000 gr/sqm or Micron. This sensor is free of material vibration influence, color influence or density change. This is the first real weight measuring system (not density) on line. Hovercraft system and Laser shadow system are direct thickness measuring devices and can be applied in sheet and foil production for a range from 200 micron to 30 mm. Specific requirements are valuated case by case in order to perform an ideal and customized solution. The new line/print sensor FE52 sets new standards – the 3 CCD optics and a new small touch-screen allows the operator to see in real time the guiding criteria and grants an easy and user-friendly operation. The sensor can be mounted on existing E+L systems or on the soon incoming new generation E+L platforms. A first touch with the new generation user friendly platforms can be done with the DC62 controller – a touch screen controller for web tension management. A full functional equipment easily interfaced with all machine automation systems. EUROMAC – HALL 3 STAND D33 Euromac, one of the leading producers of high end slitter rewinders, reports that 2013, their 45 anniversary year, is foreseen to be an absolute record year in respect of revenue and manufactured machines. Their 130 sq/m stand during the K’13 is packed with the latest Euromac innovations. The company is aiming to overcome the success of the past edition by continuous round the clock demonstrations of all their most successful models like Duplex and Double turret slitters of the TB-3 series and Centre(Surface) slitters on interactive large LED projector screens and demonstrations one of their top selling slitter rewinder machines. Additionally graphical presentations of Euromac's Primary Slitter Rewinder TB-8 series featuring 7.000 mm web width which will be assembled shortly after the fair and that is likely to be the subject of open house in the main factory of Villanova Monferrato. CERUTTI PACKAGING EQUIPMENT AND FLEXOTECNICA - HALL 4 STAND B27 Cerutti Packaging Equipment will showcase a high-tech hot-melt coating unit featuring an unique solution which is the best answer to end users needs. Prototype of this has been presented already at Drupa 2012, and now has been completely reengineered. This unit is part of the converting platform that has been developed since early 2010. In addition to converting, at the K show CPE will present also a printing coating unit of the 1080 Series, featuring air chuck locking of the printing cylinder. Flexotecnica instead will showcase as a


ANTEPRIMA K 2013

K 2013 PREVIEW

ENGLISH misura in linea del colore mediante sensori spettrofotometrici. Il GRAFIKSCAN 3000 è un sistema per l'ispezione difetti 100%, garantisce un controllo totale durante tutto il processo di stampa catalogando tutti i difetti rilevati e fornendo un'accurata analisi della produzione in tempo reale. Insieme al sistema può essere fornito un modulo di gestione dello scarto per rimuovere i difetti dalla bobina durante il processo di taglio. Una versione evoluta del GRAFIKSCAN 3000 è stata applicata alle macchine a foglio per la stampa su metallo, il sistema compara la stampa con il file immagine di pre-stampa. Il GRAFIKSCAN 2200 è un visualizzatore dotato di modulo per l'ispezione statistica che garantisce il controllo della qualità di stampa. Grazie a software dedicati: “registro interattivo”, “verifica codice a barre”, “color monitoring” si riescono a minimizzare gli scarti di produzione. I CR33-CR34 sono controlli di registro colore per macchine rotocalco da imballaggio e sono stati disegnati per funzionare in forma stand-alone o integrati nell'elettronica di macchina.

SISTEMA ASPIRAZIONE RIFILI KONGSKILDE – PAD. 10 STAND B40 Kongskilde presenterà un sistema funzionante di aspirazione e trasporto dei rifili e sfridi di lavorazione. In particolare verrà esposto il nuovo modello di ventilatore Multiair FC che ha riscontrato un notevole successo da parte del mercato europeo ed internazionale in considerazione delle proprie qualità di ridotto consumo energetico, di una costruzione compatta, manutenzione praticamente nulla e bassissima rumorosità. Ricordiamo che, per effetto della nuova tecnologia applicata a questo nuovo modello di ventilatore si è potuto trasformare l’utilizzo della apparecchiatura da parte di un sistema a vero e proprio sistema intelligente.

36

Il modello FC riesce autonomamente e senza la necessità di complicati dialoghi elettronici a modulare il proprio funzionamento in conseguenza dei carichi di lavoro ad esso assegnati. Il modello esposto sarà utilizzato per il trasporto dei rifili con il concetto Venturi Kongskilde che consente al prodotto aspirato di essere trasferito all’interno della tubazione di trasporto senza che venga in contatto con parti meccaniche o transito all’interno del ventilatore. Da sempre infatti Kongskilde ha soppiantato i vecchi sistemi di trasporto degli scarti di lavorazione che utilizzavano il ventilatore strappatore come apparecchiatura di riduzione delle dimensioni dello scarto e di trasporto. Per i Clienti italiani in visita presso lo stand Kongskilde alla manifestazione K-2013 sarà possibile ottenere maggiori informazioni e ragguagli tecnici da parte del Sig. Paganin Alberto, responsabile di Spring Sas, che è agente esclusivo di Kongskilde per tutto il territorio italiano.

LAEM SYSTEM - HALL 4 STAND A04 Laem System ha compiuto importanti passi nello design e nella tecnologia delle sue macchine e quest’anno presenterà il modello TR4 per converter, una taglierina ribobinatrice ad altissime prestazioni progettata per un’alta produttività e un’ottima qualità del prodotto finito. Questo modello dispone di una torretta in riavvolgimento a 4 alberi e posizionamento dei coltelli e contro coltelli completamente automatico oltre a un dispositivo di chiusura automatica delle bobine finite. Inoltre, la serie TR per converter dispone del Linear Track Technology che vede l’area di processo taglio montata su un carrello movibile che arretra su guide lineari mentre il diametro in avvolgimento cresce. Questo consente di

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

preview the C.I. printing section of the “EVO-XD” product range, fully sleeved and gearless machine, equipped with 8 colours, for printing width 1,270 mm and printing repeat from 350 mm to 1,070 mm. All machines of this Series feature a number of technical innovations, such as a new ventilation system for the final bridge dryer, which allows efficient print production with maximised energy saving. The product range “EVO-XD” allows the user to achieve excellent results in terms of high performance, thanks to the sturdy mechanical structure of the printing section, with minimised energy consumption, due to a saved streamlined design and a rationalised integration of all ancillary equipment, in order to reduce job changeovers and improve process efficiency. This Series offers a high printing speed up to 500 meters per minute with high quality results both with solvent and water based inks, on various packaging substrates, from flexible films to paper and board whilst quicker job changeovers aim of reducing press downtime and increasing press uptime. GRAFIKONTROL: PRESS CONTROLS AND INSPECTION EQUIPMENT (STATISTICAL AND 100%) FOR THE GRAVURE AND FLEXO PRINTING INDUSTRY HALL 8B STAND E79 Founded in 1969, Grafikontrol is a worldwide leader in manufacturing press controls for the graphic industry such as register, print inspection and closed loop color systems for rotogravure, flexo and web-offset presses. The latest products developed for the packaging printing industry will be displayed during “K” and are mainly dedicated to the in-line inspection of printed or base substrates (statistical and 100%) and in-line color measurement through a spectrophotometer sensor. GRAFIKSCAN 3000 is a system for the 100% inspection of printed web, guaranteeing total control during the printing process by automatically detecting and cataloging all defects in order to provide a real-time analysis of production. Along with the system can be supplied a downstream waste data management which allows to remove the faults from the roll during the slitting process. An evolved version of GRAFIKSCAN 3000 has been applied to metal sheet-fed offset, the system compares the live printing with the pre-press file. GRAFIKSCAN 2200 is a web viewer with statistical inspection software, it ensures print quality control and minimizes waste with help of dedicated special software: “interactive register”, “barcode verification”, “color monitoring”. CR33-CR34: Color register control systems for packaging rotogravure presses. These systems are designed to work as stand alone or integrated in to the press controls.


IL PUNTO DI RIFERIMENTO PER ROTOCALCO E FLEXOGRAFIA

...una grande individualità

L'unione di PremiumProfiler, PremiumSetter con le forme di stampa su elastomeri, genera un team imbattibile. Questi tre componenti permettono di produrre in un unico passaggio completamente digitalizzato, forme di stampa flessografica di alta qualità facilmente riproducibili. PREMIUM PROFILER • La chiave per l'alta qualità La qualità di stampa è determinata dalla realizzazione tridimensionale di forme dei punti stampa in rilievo. PREMIUMPROFILER con la funzione della creazione di forme di punto digitali garantisce un risultato estremamente preciso, ottimizzando sia i tratti fini che i vari passaggi tonali. PREMIUM SETTER • Molto più di un output device Premium setter, essendo una macchina di incisione laser diretta (fiber laser), combina precisione meccanica e stabilità con un'avanzata tecnologia di funzionamento. Il laser, estremamente potente e con un raggio ultra fine, assicura piccoli punti ed un fuoco ad alta profondità e genera immagini tridimensionali su elastomero con la massima precisione, garantendo un risultato di stampa perfetto. Team Caronno Pertusella Volley ets international s.r.l. - comet s.r.l. Via dei Pioppi, 16/E - 20024 Garbagnate Milanese (MI) - Italy Tel. +39 02 990 22 064 - Fax +39 02 990 21 152 www.e-tecno.it - ets@e-tecno.it www.cometsupplier.it - comet@cometsupplier.it


ANTEPRIMA K 2013

K 2013 PREVIEW

ENGLISH mantenere il punto tra taglio e avvolgimento sempre costante durante tutto il ciclo produttivo. Con uno sguardo al futuro, Laem System propone anche sistemi di handling, al fine di evitare il formarsi di colli di bottiglia causati da una massiccia produzione derivata da queste taglierine estremamente performanti. I dispositivi di scarico vengono quindi equipaggiati di estrattori e automatizzati per consentire la presa a filo albero delle bobine finite da parte di robot antropomorfi che, prendendo bobina per bobina, possono sistemarle su nastri trasportatori per ulteriori controlli di qualità o per imballo automatico secondo le richieste del cliente finale.

FERRARINI & BENELLI PAD. 10 STAND G29

Ferrarini & Benelli presenterà un’importante novità applicabile a numerosi settori, tra i quali la produzione di tubi PEX, l’automotive, il medicale, la cosmesi e in generale nella produzione di componenti plastici in processi di injection moulding. Si tratta di un sistema di trattamento Plasma che grazie a un metodo di erogazione della scarica plasma tramite un ugello è in grado di trattare piccole superfici tridimensionali (oggetti o profili) oltre a quelle a elevato spessore. L’effetto che si ottiene è un incremento dell’energia superficiale dei polimeri e quindi un miglioramento dell’adesione di inchiostri, adesivi e coating. Anche per il settore estrusione e converting ci sono novità: un Software di Controllo del trattamento corona per monitorare e certificare la produzione. Il software permetterà infatti ai clienti di importare i dati di funzionamento del trattamento corona sul proprio PC, memorizzarli, visualizzarli ed elaborare grafici e certificati di qualità del

38

processo corona. Tale software risulterà utilissimo per coloro che devono rilasciare certificati di Qualità ai propri clienti o per chi vuole raggiungere elevati standard di qualità del proprio prodotto. Sempre per l’estrusione verrà presentata la stazione di trattamento modello BIKAPPA ROTARY,che presenta una notevole accessibilità al gruppo elettrodi per permettere un’agevole incorsamento del materiale e per consentire rapide operazioni di manutenzione e pulizia. Lo stesso gruppo elettrodi è inoltre in grado di garantire una stabilità termica ed un air gap (distanza tra elettrodo e rullo di scarica) costanti lungo tutta la larghezza del materiale ed è regolabile facilmente dall’esterno ed estraibile per una rapida ed accurata manutenzione. Queste caratteristiche sono sinonimo di facilità di utilizzo ed elevate performance di trattamento superficiale finale. Per soddisfare i converter sarà presentata la stazione di scarica universale POLIMETAL KAPPA PLUS per il trattamento di materiali plastici e metallizzati, nella sua ultima versione più performante. Quest’anno ci sarà un angolo Corona dedicato alle applicazioni da laboratorio, applicazione sempre più richieste dai clienti che effettuano una costante attività di ricerca e sviluppo dei materiali e processi per essere sempre all’avanguardia.

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

KONGSKILDE TRIMS HANDLING SYSTEMS HALL 10 STAND B40 Kongskilde will present a running trims and waste handling system will be shown. In detail it will be exposed the new model of blower Multiair FC that has encountered a positive and affirmative response from the European and International market due to low consumption for use, compact construction with limited demand to maintenance and low noise level emissions. By the new technology applied to this machine it has been possible change the use of the unit from an ancillary machine to a smart machine. The model FC is able to modify automatically independently without complicated electronic dialogues the own performance based on the specific requirement assigned to it. At the stand, the Multiair FC will run for showing the trim transport system with the unique Kongskilde Venturi system that allows to the product to be transported inside the piping without any contact with mechanical parts and without passing through the impeller. Since the beginning Kongskilde has replaced the old obsolete systems using chopper fans as cutting system of the waste and transport system. LAEM SYSTEM - HALL 4 STAND A04 Laem System has made big steps in its design and technology and this year will present the brand new TR4 series for converters, a heavy duty slitter rewinder for high productivity and perfect rewinding. This model features a turret rewinding and a fully automatic positioning of knives and counter knives, with special device to close the finished reels automatically. This model is equipped with Linear Track technology: the process area of the machine is mounted on additional frames that move backwards on linear guides during the winding procedure, minimizing the distance between the slitting and the rewinding point and maintaining it constant throughout the winding cycle. With an eye to the future, Laem System also proposes handling systems, to avoid bottle necks in production, caused by the massive production of this high performing slitter. To do this, the unloading receiving trees can be fully automatic and equipped with a pusher that positions the finished reels at the edge of the unloading shafts where an anthropomorphic robot can collect the reels one by one, and place them on a conveyor belt for further controls or packaging according to final customer’s request. Laem System is always focused on new projects to supply solutions to an always demanding market. FERRARINI & BENELLI HALL 10 STAND G29 Ferrarini & Benelli will be presented: the Plasma treatment, which is applicable in many industries, such as PEX pipes production, automotive, medical, cosmetics and


Commitment to the planet

FLEXO PRINTING

Our mission is to offer global solutions unique to a world with ever-increasing flexibility and efficiency needs. We strive to provide you with the most convenient services and easy product maintenance. Our pledge to sustainable innovation means we are committed to research and technological design aimed at creating products that are efficient, reliable, energy intelligent and environmentally sustainable.

OFFSET PRINTING

GRAVURE PRINTING

Our commitment is also to the knowledge. The objective of the Manel Xifra Boada Technological Centre is to position itself as a driving force for know-how within the flexible packaging sector. Founded in 2013 as an independent body, activity is centred on training and consultancy services, academic activities, innovation and development. To know more contact us at www.comexigroup.com

Visit us at: STAND 4B21-HALL 4

COMEXI FLEXO F2 WB

Polígon industrial de Girona - Avinguda Mas Pins, 135 17457 Riudellots de la Selva. GIRONA (Spain) Tel. +34 972 477 744 Fax +34 972 477 384 comexi@comexigroup.com


ANTEPRIMA K 2013

K 2013 PREVIEW

ENGLISH NORDMECCANICA - PAD. 4 STAND B39

La Fiera K darà l’opportunità a Nordmeccanica di evidenziare l’importanza dello sviluppo strategico della sua linea di prodotti. Alcuni mesi fa Nordmeccanica ha acquisito una parte del patrimonio strategico dell’azienda Galileo Vacuum Systems tra cui anche la licenza esclusiva a utilizzarne la tecnologia, i marchi e i brevetti. Fedele alla ricerca della qualità e dell’innovazione, che ha sempre caratterizzato il Gruppo, attualmente Nordmeccanica si sta dedicando a modificare le proprie macchine aggiornandole secondo le più moderne tecnologie e progettando una nuova linea di metallizzatrici a elevato rendimento in grado di soddisfare la crescente domanda del mercato. La nuova struttura produttiva di 6000 m2 sarà operativa a Piacenza entro il prossimo mese di dicembre. Naturalmente, nel fattempo, Nordmeccanica continuerà a produrre e migliorare dal punto di vista tecnico, come del resto ha sempre fatto, le sue spalmatrici-accoppiatrici che rappresentano il core business dell’azienda e che le hanno permesso di diventare leader indiscusso sul mercato. Le macchine non verranno però esposte a K 2013 perché Nordmeccanica organizzerà una Open House nella propria sede durante il periodo della fiera. I clienti potranno visitare gli stabilimenti, dove un buon numero di macchine di ultima generazione è già in fase di produzione, e il reparto di ricerca e sviluppo di 1000 m2 dove sarà in funzione un’accoppiatrice dotata di diversi carrelli di spalmatura che verrà utilizzata per l’esecuzione di tests e dimostrazioni per i clienti.

40

TEMAC: PER UNA K BIDIREZIONALE PAD. 3 STAND E15 Temac riafferma la volontà di offrire innovazione tecnologica e solida affidabilità, rinnovando l’impegno a rispettare criteri di progettazione eco-sostenibili in termini di risparmio energetico e attenzione ambientale, caratteristiche della SERIE di taglierine con l’ormai noto marchio ECOSYSTEMAC. Quest’anno Temac si propone di richiamare l’attenzione della propria clientela presentando la revisionatrice mod. DTR 800/R, su cui potranno essere effettuati test funzionali durante tutto il periodo fieristico. Più comunemente chiamata “Doctor Machine”, la revisionatrice è impiegata per recuperare quelle bobine lavorate che non soddisfano i requisiti tecnici imposti dal cliente: bobine non perfettamente allineate o che presentano difetti di tensione e di avvolgimento. Così facendo si minimizza lo spreco di materiale migliorando sensibilmente l’impatto sul profitto finale. Con sistema di guida a carrello pivotante BI-direzionale la DTR 800/R è dotata di 3 motori asincroni vettoriali ad alto risparmio energetico e vanta una velocità di lavoro di 500 mt/1, In fascia 600 mm svolge bobine fino a 800 mm e la tensione del materiale in entrambe i sensi di lavorazione è gestita automaticamente da un’unità a celle di carico. La seconda macchina che Temac presenterà in fiera è la Mini Slitter mod. TMS 840 in altezza utile 650 mm. con una velocità di 500 mt/1’. La TMS 840 è impiegata per lavorare materiale come film plastico, carta e laminati e ricavare bobine sottili e di fascia stretta, particolarmente adatta per il settore etichette, è indicata anche per il taglio degli accoppiati di alluminio e dell’alluminio stesso in quanto dispone di uno specifico percorso nastro sul gruppo lame che ne fanno la

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

injection moulding of plastic parts. Plasma treatment system is able to treat small 3D objects as well as high thickness surfaces (objects or sections) thanks to a nozzle plasma discharge supply method. The obtained effect is a polymer surface energy increasing and therefore inks, adhesive and coatings adhesion enhancement. Innovations have been developed in converting and extrusion too: a new Corona Control Software, for production monitoring and certification. The Software will allow customers to import Corona Treatment data into PC, memorize and visualize them as well as editing graphics and quality certification of the Corona Process. This Software will be very useful for those that need to give Quality certificate to their customers or for those that want to reach high quality standard for their products. For the extrusion Ferrarini&Benelli will also present a double side treatment unit model BIKAPPA ROTARY. The station features a considerable accessibility to the electrodes group permitting an easy film threading and assuring fast maintenance and cleaning operations. The electrode group itself is able to grant thermal stability and constant air gap (distance between electrode and discharge roll) all along material width, it can be regulated from the outside and can be taken off for an accurate maintenance. These features are synonymous of easy-to-use station and high performance final surface treatment. For the satisfaction of converters Ferrarini&Benelli will also present the ultimate version of the universal treating unit model POLIMETAL KAPPA PLUS for the treatment of conductive and non conductive films. This year there will be a laboratory dedicated area, for corona applications on laboratories equipment. This application is highly requested by those companies that always implement materials and process research and developments, looking forward to be at the top of innovation. NORDMECCANICA HALL 4 STAND B39 K Exhibition will be the occasion to underline the importance of the strategic development in the Nordmeccanica product line. Some months ago, Nordmeccanica acquired certain strategic assets of the wellknown Galileo Vacuum Systems, involving an exclusive license to use the company's technology, brands and patents. In the spirit of quality and innovation that has always characterized the Group, they are now working hard to modify existing machines, updating them according to the latest possible technologies, and to design a new line of metallizing machines, with higher performances to meet the requirements of the increasing market demand. The new plant of 6000sqm will be ready in Piacenza within December 2013. Obviously, in the same time, Nordmeccanica will continue to produce and technically improve, as always done in the years, the coating and laminating machinery, their core


ANTEPRIMA K 2013

K 2013 PREVIEW

ENGLISH soluzione ottimale per questo tipo di lavorazione. Le unità di celle di carico, che attuano un controllo continuo sul gruppo di svolgimento, tramite sistema completo di microprocessore, permettono di avere bobine eccellenti, sia per qualità geometrica, che per tensione. Molti gli optional che possono accessoriare le macchine in base alle esigenze dell’utilizzatore che diventano per Temac Il proprio concept di “vita”. È grazie infatti al costante contatto diretto con i propri clienti, che Temac trova ispirazione per sviluppare nuovi prodotti e nuove idee. Avvalendosi di preziosi consigli assolutamente gratuiti, l’affiatato team commerciale e produttivo esamina quanti bisogni insoddisfatti ci siano, che attendono buon senso e concretezza e li realizza nelle proprie macchine, che si possono definire “tailor made”, sartoriali.

UTECO GROUP: APPUNTAMENTO CON L’ECCELLENZA - PAD. 4 STAND A36 Uteco presenterà le più aggiornate soluzioni tecniche e tecnologiche, sia in termini di macchine - flexo, rotocalco, accoppiatrici, speciali - che di dispositivi o automatismi applicati alle macchine, progettate e costruite per soddisfare le necessità dei clienti ed atte ad ottenere la massima produttività con il miglior ritorno dell'investimento, in un mercato in continuo cambiamento. I clienti potranno conoscere già a Duesseldorf, in uno Stand accogliente, ricco di messaggi importanti rivolti al mercato in una strategia di consolidamento del Brand Uteco riconosciuto ed apprezzato in tutto il mondo, le ultimissime novità di Uteco Group. Verrà infatti presentata la Nuova Crystal,con il suo design raffinato e molto “made in Italy” ancor più in sintonia con tutte le applicazioni e gli automatismi che la rendono unica, che sarà presentata con Demo Live presso il quartier generale di Verona successivamente alla fiera K.E che dire della nuova generazione di accoppiatrici Solventless Mira & Izar, frutto di una tecnologia ecologica, moderna e compatta di facile utilizzo . . . o della nuova Rotocalco V-Press 300, soluzione dal design modulare perfetta per tirature medio/brevi frutto di una consolidata partnership con l’azienda indiana Kohli Industries? La missione di Uteco è infatti da sempre quella di consolidare la propria posizione di leader nella fornitura di macchine per l'imballaggio flessibile e non. Questo obiettivo viene realizzato percorrendo quattro vie maestre che corrono parallele: - la ricerca e lo sviluppo del prodotto e della tecnologia; - la flessibilità di progettazione e ingegnerizzazione; - la capacità organizzativa e produttiva; - il servizio di supporto ai prodotti e alle tecnologie.

42

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

business, those machines that have made us the undisputed leader on the market. Nordmeccanica will not show the machines at “K 2013”, but an Open House has been organized in Nordmeccanica headquarters contemporaneously to the Exhibition: Customers will have the possibility of visiting factories, where a number of latest generation machines are currently at advanced stage of production, and our R&D laboratory of 1000sqm, where a running laminator complete with different coating trolleys is used for internal tests and demonstrations with customers. TEMAC FOR A TWO-WAY K - HALL 3 STAND E15 Important appointment of the end of the year, the K 2013 is for Temac occasion to reaffirm the desire to offer technological innovation and strong reliability, renewing the commitment to sustainable design criteria in terms of energy saving and environmental focus, characteristics of the slitter rewinder series with the well-known brand ECOSYSTEMAC. This year Temac will present the bi-directional doctor machine mod. DTR 800/R, on which may be carried out functional tests during the whole period of the exhibition, and which Temac has chosen as a symbol of the “bidirectional” collaboration customer-manufacturer, common thread that guides the “Temac team” along. With BI-directional pivoting trolley control system, the machine is equipped with 3 asynchronous A.C. motors to reduce energy consumption. With width 600 mm and unwinding diameter up to 800, the DTR 800/ R can reach the speeed up to 500 mt/1 and the tension of the material in both directions is handled automatically from load cell unit. The doctor machine is used to rectify rolls that do not meet the technical requirements imposed by the client and present alignment or winding tension defects. Minimizing the waste of material may significantly improve the impact on the final profit. The second machine which Temac will exhibit is the mini-slitter mod. TMS 840, with working width 650 mm and speed up to 500 mt/’. The machine is suitable for working material such as plastic film, paper and laminates to obtain thin reels and narrow web. Particularly suitable for the labels field, is also indicated for the cutting of laminated aluminum and aluminium, as it has a specific web path on the blade unit that make it an ideal solution for this type of processing. The unit of load cells which carry out a continuous control on the unwinding group through microprocessors, allows to have excellent reels for both geometric quality and tension. Several options can complete the machines according to the user’s needs, that become for Temac a concept of “life”. It is indeed due to the constant direct contact with their customers, which Temac finds inspiration to develop new products and new ideas. Taking advantage of valuable advice, absolutely free, the close-knit sales and production Temac team examines how many unsatisfied needs are there, waiting for good judgment and concrete actions and realizes them in their machines, that can be defined as "tailor-made", sartorial. UTECO GROUP APPOINTMENT WITH THE EXCELLENCE HALL 4 - STAND A36 Uteco will present the most up-todate technical and technological solutions, both in terms of machinery flexo, gravure printing, laminating, special - and in terms of devices or automation applied to the machines. These are designed to achieve the maximum productivity and manufactured to meet the customers' needs with the best return on investment, in a constantly changing market. All Visitors could get in touch, right in Düsseldorf, in a welcoming booth full of important messages aimed to the market for a Brand consolidation strategy, with the latest Innovations. The new Crystal will be introduced, with its perfect and very “made in Italy” design, totally in harmony with technical applications and automations that make this model unique; after the fair the New Crystal will be presented with live Demos at Verona Headquarter And what about the new generation of Solventless Laminators Mira & Izar, compact and easy to use, result of ecofriendly technology . . . or the new Rotogravure Vpress 300, a modular designed solution, perfect for medium/short runs, high quality result of a strengthened partnership with the indian company Kohli Industies? The Uteco Mission is to consolidate its position as a leading supplier of machinery for the flexible packaging market and more than that. This goal is achieved driving through four main parallel ways: - Research and Product development; - Flexibility in Design and Engineering; - Production Capability and Organization; - Service to support products and technologies.


x

2013

Fle o Day

Flexo per crescere: la sfida del risultato 20 NOVEMBRE 2013 BOLOGNA (Bentivoglio) ZANHOTEL CENTERGROSS

Associazione tecnica italiana per lo sviluppo della flessografia

Per info e registrazioni info@atif.it - www.atif.it L’evento è supportato da:


utecovr@uteco.com r www.uteco.com

)BMMr#PPUI"

H I G H

PRO F ITA B I LIT Y

F LE XO

Flexo printing with Direct Drive Evo® r1SJOUDPOàHVSBUJPOTDPMPS r.BYQSJOUTQFFENNJO PQUNNJO

r1SJOUJOHXJEUITUPNN r1SJOUSFQFBUSBOHFUPNN

r'VMMZFRVJQQFETUBUFPGUIFBSUNBDIJOF r3FEVDFENBLFSFBEZBOENBJOUFOBODFUJNFT r2VJDLBOETJNQMFTMFFWFDIBOHFPWFS

GE IN CH A N Q U I C K PR I NTI N G FLEXO

rP2P®EZOBNJDBEKVTUNFOUTZTUFN DPOUSPMTQSJOUJOHQSFTTVSFT rPCT®1SFTT$POUSPMEVSJOH5SBOTJUJPO rKiss&Go®GVMMZBVUPNBUJDJNQSFTTJPOTFUUJOH rPTC ®1SFEJDUBCMF5PSRVF$POUSPM rS printWash ®OFXBVUPNBUJDXBTIVQTZTUFN rSmartMatch®SFMJBCMFBOERVJDLDPMPSNBUDIJOH rFlexoSmartPackQC ®6UFDPFOHJOFFSJOH QMBUGPSNGPSJNQSPWFEQFSGPSNBODFBOE QSPàUBCJMJUZJORVJDLDIBOHFáFYPHSBQIJDQSJOUJOH rS hopWare ®1SPEVDUJPO.BOBHFNFOU $POUSPM.POJUPSJOHFBTZNBDIJOFPQFSBUPS JOUFSGBDFUPNBOBHFIJHIQSPEVDUJWJUZ rLogiPack®BVUPNBUJDIBOEMJOHPGSFFMT BOEDPSFT

GENETIC INNOVATION

©

"OEBOFXJOOPWBUJPOJTDPNJOH 6 5 & $ 0  $ 0 / 7 & 3 5 * / (  4 1 "  r  *        $ 0 - 0 ( / 0 - "  " *  $ 0 - - *  7 3  r  1 )                   r  ' " 9                


INTERVISTA ALL’ING. STEFANO RUSSO, COO UTECO

Chiudiamo il giro di interviste al team direzionale di Uteco Group con l’Ing. Stefano Russo, COO del Gruppo, con il quale approfondiamo le strategie aziendali in materia di R&D a medio e lungo termine, le collaborazioni Universitarie messe in atto, e l’introduzione di sistemi di Lean Organization per il miglioramento continuo e l’efficienza

By Andrea Spadini

UTECO: INNOVAZIONI OLTRE LA STAMPA

M

ancava solo l’Ing. Stefano Russo, COO di Uteco (qui accanto nella foto), al nostro ap-

pello per concludere le interviste al Top Management di Uteco, così dopo aver piacevolmente chiaccherato durante Converflex e all’Open House organizzato nel Centro Tecnologico Converdrome® con l’Ing. Aldo Peretti (CEO), Dott. Simone Quinto (CFO), l’Ing. Leonardo Gobbi (CMO), siamo tornati in Uteco per completare lo scenario relativo alle innovazioni strategiche a medio-lungo termine che proietteranno il Gruppo veronese, leader mondiale nella costruzione di macchine da stampa e converting, ben oltre gli orizzonti di

di crescita, seguendo in prima persona

di dedicare risorse umane di qualità, già

mercato attuali.

tutta la parte operativa, dalla produzio-

presenti in azienda, alle attività di ri-

Cinquantadue anni, sposato con quattro

ne al post-vendita. Da circa un anno è

cerca e sviluppo. Un secondo step ci ha

figli, una laurea in Ingegneria elettro-

entrato a far parte del Consiglio di Am-

visti impegnati a stringere importanti

tecnica, esperienza ultraventennale in

ministrazione di Uteco.

collaborazioni con Istituti di Ricerca e mondo universitario sia in Italia (Pa-

importanti multinazionali del packaging, da tre anni è stato chiamato in

Qual è l’approccio di Uteco verso l’inno-

dova, Torino, Brescia) che all’estero (l’Uni-

Uteco per mettere al servizio dell’azien-

vazione?

versità britannica di Swansea e l’Istituto

da le proprie competenze manageriali e

“Stiamo lavorando su tre fronti in mate-

Finlandese VTT), con le quali stiamo svi-

accompagnare Uteco nel suo percorso

ria di R&D. Il primo passo è stato quello

luppando diversi progetti.

ENGLISH INTERVIEW TO ENG. STEFANO RUSSO, COO UTECO

UTECO: INNOVATIONS BEYOND PRINTING

We are closing our range of interviews to the Top Management of Uteco Group with Stefano Russo, COO of the Group, with whom we are deepening the company strategies concerning medium and short term R&D, the co-operations with Universities and the introduction of Lean Organization Systems for steady improvement and efficiency

O

nly Stefano Russo, COO of Uteco, was missing to end our interviews to the Top Management of Uteco. Therefore, after pleasantly talking during Converflex and the Open House organized at the Technological Centre Converdrome® to Aldo Peretti (CEO), Simone Quinto (CFO) and Leonardo Gobbi (CMO), we went back to Uteco to interview Stefano Russo in order to complete the scenery concerning the medium and long term strategic innovations that are supposed to enable the worldwide

46

leader in the manufacturing of printing and converting machines based in Verona, to go far beyond the current market horizons. Stefano Russo, 52 years old, is married and has 4 children. He has a degree in electronic engineering and over twenty years of experience matured at important packaging multinationals. Three years ago he joined Uteco to put at the service of the company his managerial skills and lead the enterprise through their path of growth by following personally all the operating activities, from the production to after-sales stage. About a year ago he joined the Board of Directors of Uteco. What is Uteco’s approach to innovation? “We are working on three fronts concerning R&D. The first step was to dedicate high quality human resources, already existing in the company, to R&D activities.

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

The second step was the establishment of important partnerships with Research Institutes and Universities both in Italy (Padua, Turin, Brescia) and abroad (the British University of Swansea and the Finnish VTT Institute). We are developing various projects with them. The third fundamental step was the selection of an “elite” of customers and suppliers with a leading position in their sectors capable of helping us satisfy the market needs in their embryonic stage”. Has this strategy given any results yet? “Of course, it has. For example, we have been able to reduce the machine start-up times thanks to some tools such as Kiss&Go®, Touch&Go®, Tune&Go®, the variable geometric doctor blade VG®, Chamber Doctor Blade® conceived and developed thanks to these co-operations”.


Il terzo e fondamentale passo è stato

applicare il mix di tecnologie di stampa

Queste nuove applicazioni che percen-

quello di selezionare una “elite” di clienti

flexo, rotocalco, offset, per sviluppare pro-

tuale di fatturato rappresentano per il

e fornitori, leader nei rispettivi settori,

dotti quali gli RFiD per anticontraffazione.

vostro Gruppo?

per aiutarci a intercettare le esigenze

Le tolleranze richieste per stampare dei

“Le applicazioni speciali al momento

del mercato ancora nella loro fase em-

circuiti elettronici sono molto diverse da

rappresentano circa il 10% della nostra

brionale”.

quelle richieste per la stampa del packa-

produzione ma crediamo fermamente

ging, e in collaborazione con l’Università

nel loro sviluppo futuro. Uteco è un

Questa strategia ha già dato dei risultati?

stiamo lavorando per la riduzione degli

Gruppo in forte crescita anche grazie al

“Certamente. Siamo riusciti ad esempio

spessori e il controllo della continuità e

fatto che mette a disposizione di settori

a ridurre i tempi di start-up delle mac-

precisione dei circuiti, indispensabile per

differenti da quello della stampa e del

chine grazie a dei tools come il Kiss&Go®,

garantire la conduttività elettrica, nella

packaging le proprie competenze.

il Touch&Go®, Tune&Go®, la racla a geo-

quale gioca un ruolo importante anche

L’obiettivo per i prossimi anni è quello di

metria variabile VG®, Chamber Doctor

l’inchiostro.

raddoppiare la percentuale di macchine

Blade, nati e sviluppati proprio grazie a

Per quanto riguarda invece gli altri set-

dedicate a settori differenti da quelli

queste collaborazioni”.

tori, abbiamo progettato realizzato ed

tradizionalemente legati al nostro core-

installato recentemente un impianto

business”.

Oltre alle innovazioni legate al mondo

per la produzione di pannelli speciali in

della stampa e packaging (che abbiamo

sostituzione dell’alluminio.

In un momento in cui i grandi gruppi ab-

approfondito negli articoli pubblicati nei

Tale prodotto verrà utilizzato nel set-

bandonano l’Italia, Uteco costruisce il

numero precedenti), su quali fronti siete

tore aereonautico essendo molto più

terzo stabilimento, potenziando la strut-

impegnati?

leggero e performante dell’alluminio. Per

tura produttiva sul territorio italiano,

Quale contributo può fornire Uteco per

questo progetto abbiamo utilizzato le

dopo aver comunque appena raddop-

sviluppare tecnologie innovative come la

nostre competenze in ambito rotocalco

piato il sito in USA della consociata Uteco

stampa elettronica per packaging o ap-

e nel settore dell’accoppiamento”.

North America. Quali le ragioni di questa

plicazioni nell’aerospaziale?

Uteco Crystal

scelta, in controtendenza all’outsourcing

“Grazie alle competenze di Uteco in ma-

imperante nel mondo industriale?

teria di stampa e packaging, siamo in

“Uteco ha sempre fatto del Made in Italy

grado di sviluppare applicazioni per set-

una chiave distintiva e di successo e

tori differenti che offrono in prospettiva

sono fermamente convinto che una

delle importanti opportunità di business.

produzione ben organizzata possa es-

Insieme al Politecnico di Torino siamo im-

sere altrettanto competitiva nei con-

pegnati nello sviluppo di soluzioni dedi-

fronti di realtà delocalizzate.

cate all’elettronica stampata, per poter

Tra l’altro ultimamente stiamo assistendo

Apart from the innovations related to the printing and packaging world (we have deepened in the articles published in the previous issues of our magazine), on what other fronts are you engaged? What kind of contribution can Uteco give to the development of innovative technologies such electronic printing for packaging and aerospace applications? “Thanks to Uteco’s skills in the printing and packaging sector, we can develop applications suitable for various compartments that are supposed to offer important business opportunities. In collaboration with the Polytechnic University of Turin, we are engaged to develop solutions dedicated to printed electronics in order to apply the mix of flexo, gravure and offset printing technologies and develop products such as counterfeiting RFID. The tolerances required for printing electronic circuits are quite different from those required for packaging printing and we are collaborating with the University to reduce thicknesses as well as the control of the circuit con-

48

sistency and accuracy which is necessary to ensure electric conductivity in which also the ink plays a key role. However, as far as the other sectors are concerned, we have recently planned, developed and installed a plant for the production of special panels in order to replace aluminium panels. This product will be used in the aeronautical sector because it is much lighter and more high-performing than aluminium. For this project we have employed our skills in the field of gravure and laminating”. What is the turnover percentage represented by these new applications for your Group? “At present, special applications cover about 10% of our production, but we do believe they will increase in future. Uteco is a quickly growing Group also because we put our skills at the service of other sectors than the printing and packaging compartment. Our goal for the coming years is to double the number of machines dedicated to other sectors than those typically related to our core-business”.

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

In this period of crisis in which big Groups are leaving Italy, Uteco is building their third factory increasing their production plants on the Italian territory, after having just doubled the headquarters of Uteco North America, their subsidiary based in the USA. What are the reasons for this decision in contrast to the outsourcing dominating in the industrial world? “For Uteco the Made in Italy has always made the difference representing the key for their success, so I do believe that well-organized production can be competitive even on decentralized markets. Among other things, we have realized that many companies that in the recent past had decided to produce abroad now have come back to Italy and, maybe, this means that not all that glitters is gold. Anyway, we know that we need more space because in the last three years Uteco has grown increasing their production volumes by over 40%. We began to build a new factory also to widen the “Converdrome®” area dedicated to live demonstrations in


Clic. Clic. Clic... Fino a maggio, Apex ha venduto 37.820 cilindri dosatori in tutto il mondo! E TU cos’hai da guadagnare dalla tecnologia Uniformità superiore Diamant

La tecnologia GTT è sinonimo di maggior precisione e nitidezza di caratteri, stampe a rovescio, codici a barre e punti. Realizza stampe in serie di qualità sempre elevata, con regolazioni minime. GTT offre questo vantaggio, giorno dopo giorno, stampa dopo stampa.

UltracellEXT

Ultracell

GTT

What can we engrave for you today?

?

Tecnologia GTT ed eccellenza dei cilindri anilox UltraCell: la scelta Apex è sempre garanzia di prodotti durevoli, qualità elevata e assistenza perfetta.

Massima stampabilità! Standardizzazione semplificata. Tempi di fermo ridotti. Redditività maggiore.

UltraCell GTT Global Unit Sales

APEX ITALY ® ®

THE FUTURE OF FLEXO

CONVENTIONAL ANILOX. UNCONVENTIONAL QUALITY.

Tel: +39 (0) 331 379 063 www.apex-groupofcompanies.com info@apex-italy.it

APEX EUROPE APEX DEUTSCHLAND APEX FRANCE APEX IBERĺCA APEX ASIA APEX LATIN AMERICA APEX NORTH AMERICA T +31 (0) 497 36 11 11 T +49 (0) 2823 929 360 T +33 (0) 475 46 39 42 T +34 (0) 93 583 1012 T +65 (0) 6284 7606 T +55 (0) 41 3677 2678 T +1 (0) 724 379 8880 E info@apex-europe.com E info@apex-deutschland.de E france@apex-europe.com E spain@apex-europe.com E apexasia@singnet.com.sg E info@apexlatinamerica.com E info@apexnorthamerica.com


glioramento continuo, attraverso tutta

di sviluppo che ci ha portato ad assu-

una serie di progetti (secondo le filoso-

mere recentemente 15 persone, di estra-

fie Lean, 6Sigma, Jit, . . ) abbiamo rivisto

zione ingegneristica, nell’area tecnica,

tutti i nostri processi di costruzione, ini-

installazione, montaggio e post-vendita

ziando dal reparto di produzione, che è

e altre ne inseriremo entro la fine di

stata riorganizzata secondo il concetto

quest’anno”.

del “meeting-point”, ovvero un’area di montaggio nella quale convergono tutti

Quale la mission per la prossima fiera K

gli elementi della macchina, preceden-

di Dusseldorf (Uteco Hall 4 Stand A36)?

Il top management Uteco

temente assemblati in diverse aree dello

“Presenteremo le più aggiornate solu-

al rientro in Italia di alcune realtà che

stabilimento. Con l’introduzione di que-

zioni tecniche e tecnologiche, sia per

nel recente passato erano andate a pro-

sto sistema abbiamo migliorato l’effi-

quanto riguarda le macchine flexo, ro-

durre all’estero, segno che forse non è

cienza e il controllo qualitativo costante

tocalco, accoppiatrici e speciali, roto-off-

tutto oro quel che luccica.

di tutte le varie fasi.

set e ibride flexo/ink-jet, unità tissue,

Teniamo comunque presente che mag-

Ora stiamo estendendo questi concetti

che in termini di dispositivi, tecnologie

giori spazi sono necessari dal momento

anche agli uffici tecnici, rivisitando i pro-

innovative brevettate e automatismi

che Uteco negli ultimi tre anni ha au-

cessi per snellirli, e rivalutando il visual

applicati alle macchine, progettate e co-

mentato per crescita interna i propri vo-

management, ovvero programmi di la-

struite per soddisfare le necessità dei

lumi di produzione di oltre il 40%

voro non computerizzati, che compa-

clienti e volte al perseguimento della

Abbiamo iniziato i lavori per la costru-

iono su apposite lavagne, ben visibili a

massima produttività.

zione del nuovo stabilimento anche per

tutti e con obiettivi chiari.

La mission di Uteco è quella di consoli-

ampliare l’area del “Converdrome®” dedi-

Per ogni processo sono stati introdotti

dare la propria posizione di leader nella

cata alle demo, in maniera tale da poter

degli indicatori di performance che per-

fornitura di macchine per imballaggio

ospitare ancor più tecnologie da dedi-

mettono di misurare costantemente i

flessibile e non, percorrendo quattro vie

care ai test e al training dei nostri clienti

miglioramenti . I risultati di efficienza

maestre parallele:

e per la sperimentazione insieme ai no-

ottenuti grazie a questo percorso sono

- R&D del prodotto e della tecnologia;

stri fornitori”.

stati del 15% circa.

- flessibilità di progettazione e inge-

Che cosa intende per produzione ben or-

Avete investito anche in Risorse Umane?

- capacità organizzativa e produttiva;

ganizzata? Ci parli della vostra espe-

Se si in quali settori?

- servizio di supporto ai prodotti e alle

rienza.

“Oggi in Uteco lavorano 242 persone, e

tecnologie, al fine di proporre al mer-

“Da qualche anno abbiamo introdotto

anche se abbiamo migliorato l’efficienza

cato soluzioni tecnologiche di Eccel-

dei concetti di produzione snella e di mi-

della produzione, siamo in un momento

lenza”.

gnerizzazione;

order to host more technologies for tests and our customers’ training as well as for doing experiments with our suppliers”. What do you mean by well-organized production? Could you please tell us your experience? “Some years ago we introduced new concepts of lean manufacturing and steady improvement. Through a range of projects (according to Lean, 6Sigma, Jit policy and others) we revised all our manufacturing processes starting from the production department that has been reorganized according to the concept of “meeting-point”, an assembling area to which all the machine components, which previously used to be assembled in various areas of the factory, are conveyed. By introducing this system we have improved quality efficiency and control making them consistent during all processing stages. Now we are expanding these concepts also

50

to our technical offices by revising the processes in order to streamline them. We are also enhancing the visual management, non-computerized working programmes appearing on special blackboards, where everybody can see them and clearly understand their goals. For each process some performance indicators have been introduced. They enable us to steadily measure the improvements. Thanks to this path, we have obtained efficiency results by about 15%”. Have you also invested in human resources? If so, in which sectors have you invested? “At present, 242 persons are working at Uteco and, though we improved our production efficiency, we are still going through a stage of development which has recently led us to hire 15 engineers in the technical, assembling and after-sales areas, and by the end of the year we are going to hire other professional figures”.

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

What’s your mission on occasion of the next edition of K in Düsseldorf (Uteco Hall 4 Stand A36)? “We are presenting our latest technical and technological solutions both concerning presses for flexo and gravure, laminators and special machines, as well as roto-offset, hybrid flexo/inkjet machines and tissue units that, in terms of devices, innovative and patented technologies and automatisms applied to the machines, are designed and built to meet the customer’s needs aiming at achieving highest productivity. Uteco’s mission is to strengthen their leading position in the supply of flexible (and not flexible) packaging machines by following four parallel paths: - R&D of products and technologies; - Flexibility of designing and engineering; - Organizing and productive capacity; - Product and technology assistance to mar ket excellent technological solutions”.


SOLUZIONI SU MISURA

STCMI capisce le vostre necessità La nostra esperienza e la linea di prodotti in continua espansione ci permettono di creare le soluzioni più adatte a voi, di aumentare la velocità delle linee, di ridurre gli sprechi e di migliorare la sicurezza sul lavoro. Il leader mondiale dei supporti rotanti vi offre inoltre testate, alberi espansibili, alberi curvi ed ora anche stazioni complete di svolgimento.

STCM International S.r.l.

www.stcmint.it

Via Roma, 192/D 36070 Castelgomberto (VI) Tel: +390445440044 Fax: +390445940633 e.mail: info@stcmint.it


2G&P

Il 2013 è un anno importante per 2G&P, specializzata nella produzione di fotopolimeri per stampa flessografica, con l’inaugurazione della nuova sede, e l’installazione della nuova linea per la produzione di lastre. La vastità dei settori serviti ha messo al riparo questa dinamica realtà dallo spettro della crisi, che infatti qui, fortunatamente, non si è avvertita

By Andrea Spadini

2G&P: UNA NUOVA SEDE E INVESTIMENTI TECNOLOGICI PER PROSEGUIRE IL PERCORSO DI CRESCITA

D

a Sesto San Giovanni a Paderno Dugnano, entrambi alle porte di Milano, una distanza di poco più di dieci chilometri, che per Paolo Ghedini titolare di 2G&P e tutto il suo staff hanno rappresentato un salto di qualità importante e fondamentale per prepararsi ad affrontare le sfide che il mercato richiede. L’azienda si è trasferita da poco nel nuovo stabilimento produttivo, una struttura che consente una maggiore razionalizzazione degli spazi, molto ben curati e rifiniti, con un’attenzione particolare all’aspetto dell’immagine, che in una azienda moderna non può essere trascurato.

Abbiamo inserito un nuovo CDI con HD e una nuova linea DuPont Fast di formati più grandi rispetto alle macchine che già avevamo, che sono andati ad affiancare l'altro CDI sempre Esko e l'altra linea DuPont termica, giunta a livelli di saturazione insostenibili. Con le nuove tecnologie, che ci consentono di realizzare impianti per stampa flexo di fascia più grande, approcciamo tutta una fetta di mercato che prima ci era preclusa. Paolo Ghedini, titolare di 2G&P

Ovviamente le nuove tecnologie, più veloci,

in continua espansione (+30% di fatturato

efficienti e produttive, ci hanno consen-

rispetto all’anno precedente, e alla ricerca

tito di organizzare il lavoro in maniera

Siamo andati a trovare Paolo Ghedini,

di personale per implementare un orga-

molto più fluida e lineare rispetto al pas-

fondatore e titolare di questa bella realtà,

nico che dovrà crescere di pari passo con

sato”, esordisce Paolo Ghedini.

lo sviluppo del lavoro), che fa della qualità un valore assoluto e imprescindibile. “La nuova sede ha rappresentanto un passo fondamentale, direi anche vitale, che ci ha consentito di poter finalmente installare delle nuove linee di produzione, che prima a causa della carenza di spazi non potevamo prevedere.

ENGLISH 2G&P

2G&P: NEW HEADQUARTERS AND TECHNOLOGICAL INVESTMENTS TO INCREASE THEIR GROWTH

2013 is an important year for 2G&P a company specialized in the production of photo-polymers for flexography: they opened the new headquarters and installed a new plate manufacturing line. Thanks to the numerous sectors served, this dynamic enterprise has been able to avoid the crisis

M

oving from Sesto San Giovanni to Paderno Dugnano, two places located on the outskirts of Milan at a distance of more or less 10 km, has represented for Paolo Ghedini, owner of 2G&P, and all his staff an important and fundamental quantum leap enabling them to

52

face the market challenges. A short time ago the company moved into the new production plant where the work can be better rationalized in terms of spaces which are well maintained and finished and the company image enhanced, an aspect that cannot be neglected by a modern enterprise. We visited Paolo Ghedini, founder and owner of this beautiful reality which is steadily growing (+30% of turnover compared to last year’s and search for new collaborators to implement an organization that is supposed to develop according to the evolution of the work), and for which quality represents an absolute and essential value. “The new headquarters has been a fundamental step, I daresay a decisive one, thanks

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

to which we have been able to install at last new production lines that previously, due to a lack of space, we couldn’t foresee. We have installed a new CDI with HD and introduced a new line DuPont Fast for larger formats than the existing machines. This equipment has completed another CDI also by Esko and another thermal line by DuPont that had reached unsustainable levels of saturation. Due to the new technologies which enable us to develop larger web flexo printing plants we can approach a slice of the market that previously was foreclosed to us. Of course, the new technologies which are faster, more efficient and productive, have enabled us to organize our work in a much leaner way than in the past”, says Paolo Ghedini.


business? Se il mercato apprezza il nostro lavoro, la lastra non deve essere un'ostacolo. Pertanto l’obiettivo per l’anno prossimo sarà senz’altro quello di effettuare un investimento su una linea a solvente, cosa che ci consentirà da un lato di offrire un pacchetto di soluzioni più completo, e dall’altro di avere uno spazio d’azione un pò più libero, cosa che non è possibile quando si dipende, per forza di cose, da un unico fornitore. Aumentando il lavoro e quindi i volumi di produzione, abbiamo bisogno di avere più frecce al nostro arco e la massima flessibilità possibile, che passa anche atCome mai la scelta di puntare ancora

che forse è arrivato il momento di am-

traverso la scelta di più fornitori e quin-

sulla tecnologia termica?

pliare la nostra offerta”.

di di più materiali. Con questo non voglio

“2G&P è nata con la tecnologia termica

dire che utilizzeremo qualsiasi tipo di

DuPont e sul mercato siamo riconosciu-

Quindi il prossimo passo sarà l’installa-

materiale, ma che come sempre, dopo

ti come un’azienda che ha fatto dello svi-

zione di una linea tradizionale a solvente?

aver fatto i nostri test, sceglieremo quel-

luppo termico Fast Du Pont il suo cavallo

“Direi che è arrivato anche per noi il mo-

lo qualitativamente più idoneo ai nostri

di battaglia. Abbiamo puntato ancora su

mento di inserire la tecnologia a solvente

standard. Il prezzo, per l’acquisto di tec-

questa tecnologia perchè volevamo do-

per poter soddisfare tutte quelle richie-

nologie e materiali è si importante, ma

tarci di un impianto del quale conoscia-

ste che fino a oggi siamo costretti a de-

non è la prima discriminante, così come

mo ogni piccola sfaccettatura ma di

clinare. Abbiamo provato a convincere

ovviamente non siamo disposti a com-

formato più grande, per poter soddisfa-

gli stampatori a testare le lastre a svi-

battere la guerra dei prezzi bassi ai no-

re esigenze di clienti che stampano in

luppo termico, alcuni le hanno provate,

stri clienti, tanto che più di una volta ci è

banda larga e per affrontare meglio il

ne sono rimasti soddisfatti, e si sono

capitato di lasciar perdere delle com-

grosso incremento di produzione ri-

convertiti al termico, ma ve ne sono

messe, poiché era il cliente stesso a ri-

scontrato e che prevediamo aumenti ulte-

stati altri che invece non le hanno nem-

chiederci materiali più scadenti.

riormente il prossimo anno, ma siccome

meno volute provare, a torto o ragione

Abbiamo un processo di produzione, che

sul mercato non tutti gli stampatori vo-

non sta a me giudicare, e dunque perchè

in vista di una futura certificazione, pre-

gliono affidarsi a questa tecnologia, ecco

precluderci delle buone opportunità di

vede alcuni passi imprescindibili, che

Why did you decide to opt once again for thermal technology? “2G&P was born with the advent of thermal technology and we are known on the market as a company that has made Fast DuPont thermal technology their flagship. We have adopted once again this technology because we wanted to have a plant of which we know any detail but whose format is larger in order to meet the requirements of customers who print on large web and to better face the big production increase which is supposed to grow further next year. However, as not all printers want to rely on this technology, we think that it is time now to widen our offering”. Consequently, the next step will be the installation of a conventional solvent-based line, won’t it? “I daresay that it is time for us to introduce solvent-based technology to be able to meet all those requirements that so far we have

54

been forced to refuse. We tried to convince the printers to test thermal development plates. Some of these printers tried them and were satisfied, so they decided to switch to thermal technology. However, there were other printers who didn’t want even to try them and I don’t want to judge if they are right or wrong. Anyway, why should we foreclose any good business opportunities? If our work is appreciated on the market, the plate must not represent an obstacle. As a result, our goal for the coming year will be no doubt to invest in a solvent-based line which, on the one hand, will enable us to complete our offering and, on the other hand, to move into a freer space of action. But this is impossible if you must depend on a single supplier. Increasing our work and, consequently, our production volumes, we need to have more arrows to our bow and the highest flexibility as well, and this also passes through the choice of more suppliers

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

and more materials. I don’t mean that we are going to use any kind of materials but, as usual, after testing them, we will select the materials whose quality will be suitable for our standards. It is true that the cost prices of technologies and materials are important, but it is not a key factor. At the same time, we are not ready to fight the war of low prices with our customers; on the contrary, more than once we decided to lose some orders because the customers wanted low quality materials. In view of the future achievement of a certification, our production process must be based on essential steps which inevitably require more time. This is the reason why if a customer sometimes requires urgent deliveries, we try to satisfy him but, when the urgency becomes a standard, we are not interested to collaborate because the flexo printing sector is a niche market in which everyone knows everyone and it is easy to ruin one’s good name due to


16 Dü 23 O sse c ldo tobe rf - r 20 1 Ge rm 3 any

HA ST LL 03 AN D3 C9

3

“THE SLITTERS PROFESSIONAL TEAM FOR YOU AT K2013”

C A S O N s p a - V a r e s e - I t a l i a tel. +39 0331 909033-fax +39 0331 908667-info@cason-spa.com

www.casonslitters.com


portano via necessariamente del tempo.

anche importanti, per i loro lavori “diffi-

non per tutti i lavori. Stiamo valutando

Ecco perchè se un cliente una tantum ci

cili” si rivolgono a noi, riconoscendo nel-

con attenzione anche il discorso del pun-

chiede l’urgenza, cerchiamo di soddi-

l’elevata qualità offerta dalla nostra

tino a testa piatta, convinti anche in que-

sfarlo, ma se l’urgenza diventa lo stan-

produzione un valore aggiunto impor-

sto caso che solo su alcune applicazioni

dard, non siamo interessati a proseguire

tante. Nel mondo della stampa UV

porti benefici. È giusto da parte nostra va-

nella collaborazione, dato che il mercato

stiamo seguendo diversi lavori prove-

gliare tutte le proposte presenti sul mer-

della stampa flexo è comunque di nic-

nienti dalla lito, così come abbiamo

cato, con la consapevolezza però che

chia, ci si conosce più o meno tutti, ed è

clienti che stanno passando dalla roto-

un’unica nuova soluzione non copre tutte

facile rovinarsi una buona nomea per

calco alla flexo con risultati qualitativi

le richieste del mercato.

un lavoro andato male. Pertanto l’aspet-

assolutamente paragonabili.

La tecnologia perfetta non esiste. Esi-

to qualitativo è per noi un “must” e per

Per quanto riguarda il discorso della tec-

stono strumenti e sta a noi usarli quan-

garantirlo dobbiamo lavorare seguendo

nologia, facendone un grande uso, ovvia-

do servono e per quello che servono

delle procedure ben precise anche a costo

mente non possiamo che apprezzarne

altrimenti si rischia di ottenere l'effetto

di penalizzare le tempistiche e conside-

l’utilità, anche se notiamo che nel mo-

opposto, aumentando i problemi invece

rando che stiamo comunque parlando

mento del lancio di una nuova soluzione

di risolvere quelli esistenti, nell'unico,

magari di uno o due giorni al massimo dal

si tende a far passare l’idea che tutto da

sterile tentativo di contrastare la con-

ricevimento del file”, parlare di “lentezza”

quel momento dovrà essere realizzato se-

correnza o semplicemente giustificare

suona perfino ridicolo.

condo le nuove soluzioni. Anche noi, ad

maggiori costi. In realtà, bisogna valu-

esempio, abbiamo inserito l’HD, ne ap-

tare bene i singoli lavori, conoscere le

Come è cambiato il mercato della flexo

prezziamo le caratteristiche e siamo ben

reali esigenze del cliente, e saperlo orien-

negli ultimi anni, e cosa ne pensa degli

felici dell’investimento effettuato, ma non

tare verso la migliore soluzione per lui,

ultimi sviluppi tecnologici?

tutti i miei clienti hanno la necessità di ap-

in un rapporto di fiducia reciproca, che

“Al di la di un servizio che deve essere

procciare questa tecnologia e soprattutto

alla lunga paga”.

sempre più celere ed efficiente, notiamo che ormai la ricerca della qualità è a volte spinta perfino all'eccesso, anche se devo confessare che nonostante tutto non mi dispiace questo aspetto, perchè ci consente di spingere il nostro limite sempre più in alto. Tralasciando l’aspetto meramente economico, che è senz’altro importante ma non è tutto, riceviamo notevoli soddisfazioni quando clienti, a bad work. Therefore, quality is a must for us and, in order to ensure it, we must follow exact procedures even though this means to penalize the timing. Anyway, considering that we are talking of one or two days maximum from the file receipt, it seems ridiculous to speak of slowness”. How has the flexo market been changing in the latest years, and what do you think about the latest technological developments? “Apart from the fact that the demand for an increasingly fast and efficient service is growing, we have noticed that the research for quality has become even exaggerated, though I must confess that I don’t dislike this aspect at all, because it enables us to enhance our quality standard. Apart from the merely economic factor, which is no doubt important but is not all, we are quite satisfied when our customers, even outstanding ones, apply to us for demanding works since

56

they consider the high quality of our production an important added value. In the field of UV printing we are following various jobs coming from lithography, and we also have customers who are switching from rotogravure to flexography with absolutely comparable quality results. As far as technology is concerned, since we are using it widely, we cannot but appreciate its utility, although when a new solution is launched, there is a tendency to spread the idea that, since then, any job will have to be carried out according to the new solutions. For example, we have introduced HD, too, we appreciate its features and are happy with this investment, nevertheless not all our customers need to approach this technology and, above all, not for all their jobs. We are also accurately considering the concept of flat top

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

dots, but we think that it can be useful only in some applications. It is right to assess any kind of proposals offered by the market, but it is also necessary to be aware that a single solution cannot meet all market requirements. Perfect technology doesn’t exist. There are tools and it is up to us to use them when we really need them, otherwise we will run the risk of obtaining just the opposite, increasing our problems instead of solving them, if we just want to face the competitors or, simply, justify higher costs. This would be a useless attempt. As a matter of fact, we should assess each job well, know what the customer really needs and address him towards the most suitable solution for him by establishing a relationship of mutual trust that pays off in the long run”.


SL Lamination, Dry bond Lamination, Wet Bond Lamination, PSA, Cold Seal, Primers, Heat Seals, Lacquering, Thermoplastics, Energy Cured, Film and Paper Metallization, more coatings...

NORDMECCANICA Spa Strada dell’Orsina, 16 29122 Piacenza - Italy phone 0039 0523 596411 telefax 0039 0523 612051 nordmeccanica@nordmeccanica.com www.nordmeccanica.com

୽֪ૌय़(ഏ‫྇ࠖ )ݡ‬Ⴜདྷ‫܋‬ය NORDMECCANICA Machinery Shanghai Co. Ltd.

www.nordmeccanica.com

Flexible packaging, Pharmaceutical, Security, 8LIVQEPMRWYPEXMSR4LSXSZSPXEMG;MRHS[W½PQ Tamper evident, Wiring, Labels, Wine caps, and more industries...

NORDMECCANICA N.A., Ltd.

NORDMECCANICA L.A., Sa

INDIA Pvt. Ltd.

ᇖ‫ݚ‬ഏ‫ݡ‬௼‫ྔױ‬౼Բ๴੥518 ‫ރ‬2‫ރ‬ӓ٣Ⴖѐ201202 No.2 Workshop, Chuan Tu Road 518, Pudong 201202 Shanghai - China

250H Executive Drive, Edgewood

Avda Presidente Pèron 2612 “1A” Ex Avenida Gaona Ramos Mejia 1704 Prov. de Buenos Aires - Argentina

T1 C, B Wing, 5th Floor, Phoenix House, High Street Phoenix, Senapati Bapat Road, Lower Parel, Mumbai - 400 013 - India

‫ߌ׏‬phone 0086 4008 200 689 Եᆎtelefax 0086 21 58598955

telefax 001 631 242 9899

phone 0054 11 4464 3039 telefax 0054 11 4464 5633

phone 0091 22 67722300 0091 98203 22 891

Ⴖࡸ mail nc@nordmeccanica.com

na@nordmeccanica.com

nordmeccanica@nordmeccanica-la.com.ar

ni@nordmeccanica.com

11717 New York - Usa phone 001 631 242 9898


COMIFLEX srl

print with confidence

Le più avanzate tecnologie per una macchina che “VALE” in tutte le configurazioni. “VALE”, LA GEARLESS PER TUTTI

The most advanced technologies for a machine that “VALE”, in all the configurations. “VALE”, THE GEARLESS FOR EVERYONE

COMIFLEX srl Tel +39 02 98128323 - Fax +39 02 98128256 Via dell’artigianato, 30 - 20070 Cerro al Lambro - MILANO - ITALY www.comiflex.it - info@comiflex.it


GESTIONE BOBINE

Grande successo per l’open house che Laem System ha organizzato lo scorso mese di luglio insieme al partner Eutro-Log, nel corso del quale sono state presentate nuove soluzioni per la gestione automatizzata della produzione. 120 operatori hanno visitato lo stabilimento Laem System di Casale Monferrato per toccare con mano la validità delle soluzioni proposte

By Andrea Spadini

LAEM SYSTEM - EUTRO LOG SVELANO LA FABBRICA DEL FUTURO!

L

a collaborazione tra Laem System, costruttore leader italiano di taglierine-ribobinatrici ed

Eutro-Log, azienda italiana specializzata in sistemi di automazione per l’industria del converting, consolidata nel corso degli anni, ha già portato a importanti risultati, grazie anche all’approccio che Davide Malki di Laem System e Ivan Parisi di Eutro-Log sono riusciti a intraprendere nell’affrontare le tematiche del taglio e della gestione automatizzata dell’intero ciclo di produzione. Non dimentichiamo infatti che le aziende oggi dedicano ingenti risorse nell’acquisto della macchina da stampa e

giunto dei livelli tali di produttività e au-

stem ed Eutro-Log in grado di risolvere

dell’accoppiatrice per poter stampare e

tomazione che il collo di bottiglia viene

questo problema, che specialmente per le

accoppiare film in maniera sempre più

evidenziato nel momento in cui le bobine

aziende che operano nel campo dell’im-

efficiente e produttiva, con risultati qua-

vengono scaricate dalla macchina e de-

ballaggio flessibile alimentare, caratteriz-

litativi eccellenti, pertanto anche la fase

vono essere gestite; l’operatore fisica-

zato da importanti tirature nonché da

di trasformazione delle bobine, deve

mente in questa fase non è in grado di

rigidissime normative, è molto sentito e di

perseguire i medesimi standard quali-

riuscire a smistare la produzione, per-

vitale importanza per mantenere livelli di

tativi, garantendo una produttività ai

tanto diventa indispensabile affidarsi a

competitività assoluta.

massimi livelli. Le taglierine-ribobinatrici hanno rag-

soluzioni automatizzate. Ecco dunque che

“In campo alimentare, meno una bobina

entra in scena la partnership tra Laem Sy-

viene toccata e meglio è, pertanto il no-

ENGLISH REELS MANAGEMENT

LAEM SYSTEM - EUTRO LOG UNVEIL THE FACTORY OF THE FUTURE!

The Open House organized last July by Laem System in collaboration with their partner Eutro-Log was very successful. They presented new solutions for the automated production management. 120 operators visited Laem System’s plant based at Casale Monferrato to realize personally the reliability of the solutions exhibited

60

T

he collaboration between Laem System, an Italian leading manufacturer of slitter-rewinders, and Eutro-Log, an Italian company specialized in automation systems for the converting industry, has been strengthening over years and has already given important results. This is also due to the approach that Davide Malki of Laem System and Ivan Parisi of Eutro-Log have been able to undertake in facing the issues related to slitting and the automated management of the whole production cycle. In fact we should not forget that nowadays companies invest huge resources in the purchase of presses and laminators in order to print and laminate films more and more efficiently and productively with excellent quality results and, therefore, also the reel converting stage must achieve the

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

same quality standards ensuring productivity of highest levels. Slitter-rewinders have reached such a high degree of productivity and automation that possible bottle necks can be highlighted exactly when the reels are unloaded from the machine and must be managed: during this stage, the operator cannot physically direct the production and, therefore, he needs automated solutions. This is the reason why the partnership between Laem System and Eutro-Log is so important to solve this problem which is very serious and decisive to maintain high competitive levels, especially for those companies that operate in the field of food flexible packaging characterized by big runs and very strict regulations. “In the food sector, the least a reel is touched the best and, therefore, we aim at sup-


CLEV12

L’ALBERO ESPANSIBILE DEL FUTURO • Espansione meccanica automatica bidirezionale stro obiettivo è quello di fornire al cliente un impianto completamente integrato, che prevede la taglierina-ri-

• Centraggio perfetto delle anime

bobinatrice o le taglierine-ribobinatrici Laem System e tutta la linea di gestione delle bobine finite, con una serie di opzioni che possono essere previste, secondo le esigenze del cliente, anche in più fasi, grazie alla modularità dell’impianto”, dice Davide Malki.

• Non più aria compressa

La linea presentata all’open house, che andrà installata

6”

presso un converter estero, prevede due taglierine-ribobinatrici della serie TR4 con larghezza nastro 14501800mm, diametro massimo bobina madre 1270mm, diametro massimo bobina finita 600mm, in grado di raggiungere gli 800 metri al minuto. La macchina è priva di

3” • Semplicità di utilizzo 1” • Non più fermi macchina per sostituzione camere d’aria bucate

PCT Patent Pending

idraulica, con svolgitore shaftless con opzione per tavola

• Manutenzione estremamente ridotta • Costruzione in alluminio ad alta resistenza con perni in acciaio

di giunta retraibile e aspirata, caricamento di bobine madre da pavimento o da pallet in modo automatico, carrello mobile che arretra con l’aumentare del diametro delle bobine finite, sistema di taglio personalizzato disponibile in versione automatica, rullatura a fascia intera con taglio trasversale integrato, torretta con 4 alberi di avvolgimento per cambio automatico e lavoro non-stop, puntamento laser motorizzato per posizioplying the customer with a fully integrated plant that includes LaemSystem’s slitter-rewinders and the whole finished reel managing line with some options which might be required by the customer during various processing stages, since the plant is modular”, says Davide Malki. The line, presented at the Open House and which will be installed at a foreign customer, includes two TR4 slitter-rewinders for web widths 1450-1800mm, max diameter of master-reel 1270mm, max finished reel diameter 600mm, capable of reaching 800 m per minute. The machine has no hydraulics, and it is equipped with a

• Disponibile per anime in cartone e plastica da 1”a 6”

I.E.S.

INTERNATIONAL EXPANDING SHAFTS S.R.L. Sede Amministrativa e Stabilimento Via Bergamo, 1 - 20098 San Giuliano Milanese (MI) Tel. +39 02 98281079 (3 linee r.a.) - Fax +39 02 98281101 info@ies-srl.it - www.ies-srl.it

62

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone


        

       



     

          ! !""!#$%   & '   (((  ((() )  




o alla palettizzazione secondo le specifi-

tette in alcuni passaggi da barriere fisi-

che del cliente, fino alla filmatura ed eti-

che e in altre da barriere ottiche in gra-

chettatura finale del bancale, pronto

do di rallentare o fermare la navetta alla

per la spedizione o lo stoccaggio a ma-

presenza di eventuali ostacoli.

gazzino, il tutto senza l’intervento del-

“Tutto ciò è reso possibile grazie al soft-

l’operatore, e nella massima sicurezza.

ware gestionale di nostra progettazione,

“Una tendenza che è sempre più in atto

capace di dialogare con tutti i sistemi ge-

nel mondo della stampa degli imballaggi

stionali che sono abitualmente già pre-

Davide Malki - Laem System

flessibili, resa possibile dall’aumento di fa-

senti presso le aziende di converter. Questo

nare le anime in avvolgimento, possibi-

scia delle macchine da stampa, è quella di

software parte dalla fase di set-up dell’im-

lità di incollaggio automatico per chiu-

unire sulla stessa fascia diversi lavori”,

pianto, riceve gli ordini di produzione con

sura bobine finite e nuovi mandrini.

dice Davide Malki - “pertanto in fase di

tutte le relative informazioni, e gestisce

La macchina è ideale per lavorare su tre

progettazione dell’impianto, abbiamo

anche il carico di lavoro sulle taglierine-ri-

turni, in grado di garantire la massima

analizzato a fondo questo problema, riu-

bobinatrici, permettendo l’ottimizzazione

produttività e una qualità costante in

scendo a gestire in taglierina fino a tre la-

della produzione in base anche alle esi-

avvolgimento delle bobine finite.

vori differenti. In questo caso a fine linea

genze di tutta la gestione automatica della

Indispensabile dunque, per poter gestire

vi saranno diversi cancelli di uscita sui

linea, che solo così può essere sfruttata al

l’elevata produttività di questi due gio-

quali convogliare le differenti produzioni.

pieno delle sue potenzialità. L’unico limite è

ielli del converting l’intervento di Eutro-

In generale tutto l’impianto, essendo

dettato dal fatto che le bobine finite non

Log, che in collaborazione con Laem

completamente modulare, offre una

devono avere un peso superiore ai 55 chili,

System ha previsto in questo caso una

serie infinita di configurazioni, ideali per

fascia e diametro massimi di 600 mm ”, ag-

linea che prelevando le bobine finite

ottimizzare al meglio il ciclo logistico del

giunge Ivan Parisi di Eutro-Log.

dalle taglierine, le posiziona sul rullo tra-

cliente”.

Aumentare i prezzi ai clienti finali è di-

sportatore, etichettandole all’interno

Giusto per rendere l’idea delle dimen-

per favorirne la rintracciabilità, ne con-

sioni che può raggiungere una linea di

trolla la qualità (fascia e diametro), scar-

questo tipo, il cliente al quale verrà in-

tando quelle non conformi che possono

stallato l’impianto, in configurazione

essere controllate singolarmente dal-

praticamente full optional, ha la necessità

l’operatore e dopo opportune verifiche

di trasportare i bancali di bobine palettiz-

reinserite nel rullo trasportatore o eli-

zati, dall’uscita della linea automatica fino

minate definitivamente, per poi passare

a 70 metri di distanza, attraverso binari

alla macchina confezionatrice che im-

interrati sui quali scorreranno in totale

balla singolarmente ogni singola bobina

sicurezza le navette automatiche, pro-

shaftless rewinder with the option for a retractable and suction seaming table, automatic master-reel loading system from floor or pallet, mobile carriage that moves back as the finished reel diameter increases, customized slitting system available in automatic version, whole band rolling with integrated transversal slitting, four winding shaft turret for automatic job changeover and non-stop processing, motorized laser tracking to position the winding cores, possibility of automatic gluing for finished reel closing and new mandrels. The machine can perform three working shifts, ensures highest productivity and the consistent quality of the finished reel winding. In order to manage the high productivity of these two flagships of the converting sector, the collaboration between Eutro-Log and Laem System becomes a key factor. They have given life to a line that, after withdrawing the finished reels from the slitters, places them

64

Ivan Parisi - Eutro Log

on the conveying roller labelling them inside to facilitate their traceability, controls their quality (band and diameter) and eliminates the faulty ones which can be checked by the operator one by one. After being tested, they are placed on the conveying roller again or eliminated definitely. Then they pass to the packaging machine where each reel is packed or palletized according to the customer’s specification. Finally, the pallet is sealed and labelled and it is ready for shipment or storage. These operations do not need the intervention of the operator and are carried out in maximum security. “A trend, which is widespread in the flexible packaging printing sector thanks to the larger band of presses, is to concentrate various jobs on the same band”, explains Davide Malki. “Therefore, we analysed this problem during the plant designing stage and now we can manage up to three different jobs on the same slitter. In this case, at the line end there

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

will be various output gates to which the different productions will be conveyed. As the whole plant is modular, it generally offers an unlimited range of configurations which are ideal to optimize the customer’s logistic cycle”. In order to give you a clearer idea of the dimensions being reached by this kind of lines, we can point out that the customer, at whose factory the plant will be installed in full optional configuration, must convey the reel pallets from the output of the automatic line up to a distance of 70 m through embedded rails on which the automatic shuttles will slide in maximum security. The shuttles will be protected in some passages by physical barriers and in other passages by optic barriers capable of slowing or stopping them in case of obstacles. “All this is enabled by a management software system designed by us which can dialogue with any management system usually existing at converting companies.


ventata ormai una chimera, le aziende

co a fianco, per trovare, e se possibile an-

sono pressate costantemente dall’au-

ticipare ogni problematica il cliente po-

mento del costo delle materie prime, e

trebbe trovarsi ad affrontare, per risolvere

la competitività va sempre più ricercata

le situazioni più complesse e proporre al

all’interno della propria azienda; otti-

converter un impianto in grado di anti-

mizzare la produzione e affidarsi a si-

ciparne i suoi stessi bisogni, vanno pro-

stemi di logistica automatizzata sono

prio in questa direzione. D’altronde appare

soluzioni che possono garantire mag-

ormai evidente che in un mercato sem-

giore produttività e quindi creare spazio

pre più stressato, imprevedibile, carat-

per inserire a parità di tecnologia, nuove

terizzato da tirature sempre più ridotte,

commesse.

gli aspetti di gestione della produzione,

Le soluzioni messe in campo dai team

integrati a una logistica efficiente e au-

marginalità perduta nel corso degli anni

specializzati di Laem System ed Eutro-

tomatizzata, sono elementi fondamen-

a causa di processi inefficienti e impro-

Log, che lavorano quotidianamente fian-

tali per il converter per riscoprire quella

duttivi.

This software system starts from the plant setting up stage, receives the production orders with the relevant information and can also control the work loading operations onto the slitter-rewinders optimizing the production according to the requirements of the whole automatic line. In this way the line can be fully exploited. The only limit depends on the fact that the weight of the finished reels cannot exceed 55 kg for a 60mm diameter band (minimum band diameter)”, adds Ivan Parisi of Eutro-Log.

Increasing prices to final end-users has become a dream; companies are steadily pressed by the rising costs of raw materials and they must find competitiveness in-house. Production optimization and the adoption of automated logistic systems are solutions capable of ensuring higher productivity and, consequently, to enable enterprises to gain new orders at equivalent technology. The qualified teams of Laem System and Eutro-Log are working together to find out solutions capable of addressing any issues

that the customer might have to face. Their applications aim at solving the most demanding situations and providing the converter with a plant capable of anticipating his needs. Anyway, it is obvious that, on the current stressed and unpredictable marketplace requiring increasingly short runs, the production management integrated with more efficient and automated logistics is a key factor for the converter who wants to recover the profit margins lost over years owing to inefficient and unproductive processes.

STRETCHING THE LIMITS

www.brueckner.com www.brueckner.com

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

65


25° ANNIVERSARIO THEMA STUDIO

Fondato nel 1988, Thema Studio ha festeggiato quest’anno i 25 anni di attività nel campo della pre-stampa flexo, seguendo un percorso di crescita comune a quello di un settore in continua evoluzione

By Andrea Spadini

THEMA STUDIO FESTEGGIA I 25 ANNI AL SERVIZIO DELL’INDUSTRIA FLESSOGRAFICA

U

n quarto di secolo è un traguardo importante nella vita di un’azienda e rappresenta un buon lasso di tempo per analizzare l’evoluzione tecnologica di un settore, quello della stampa flessografica, che ha accompagnato numerose aziende italiane nel loro percorso di crescita, proprio come accaduto al Thema Studio, azienda della provincia di Vicenza, operante nel campo della pre-stampa flexo. Fondata nel 1988 da Enzo Tecchio e Stefano Matteazzi, Thema Studio ha dunque compiuto i 25 anni di attività e per l’occasione, lo scorso mese di giugno, i due fondatori hanno voluto condividere con collaboratori e amici un momento di festa nella splendida cornice di Villa Canal di Grumolo delle Abbadesse (VI), per ringraziarli della fiducia dimostrata in questi anni di percorso comune, caratterizzati da una profonda conoscenza tecnica e tecnologica, da solidi principi e dal forte spirito innovativo che da sempre contraddistingue e anima l’azienda. L’evoluzione tecnologica nella flexo ha vissuto, e sta ancora vivendo momenti

ENGLISH 25TH ANNIVERSARY THEMA STUDIO

Stefano Matteazzi ed Enzo Tecchio - Thema Studio

di straordinario entusiasmo, con soluzioni e tecnologie che hanno stravolto il modo di lavorare delle aziende, consentendo il perseguimento di risultati qualitativi che a oggi rappresentano l’eccellenza per questo comparto industriale in forte espansione. Thema Studio è dunque nato e cresciuto sotto il forte impulso tecnologico che ha caratterizzato anche e soprattutto il settore della pre-stampa, nel quale l’azienda opera, realizzando cliché fotopolimerici per svariati mercati di sbocco, quali la stampa degli shoppers, il packaging, tissue, beverage, film plastici ed etichette.

THEMA STUDIO CELEBRATES 25 YEARS OF ACTIVITY AT THE SERVICE OF THE FLEXO INDUSTRY

Established in 1988, this year Thema Studio celebrated 25 years of activity in the field of flexo prepress in which the company has been evolving according to the development of the quickly growing sector

A

quarter of a century is an important record in the life of a company and it represents a good period of time to assess the technological evolution of a sector

66

L’azienda è dotata di un reparto grafico che sviluppa tutti i progetti dei clienti, un reparto controllo che verifica i progetti prima della terza e ultima fase, quella di incisione che ormai avviene quasi completamente in digitale. Thema Studio si avvale di un workflow produttivo di ultima generazione che consente all’azienda di essere competitiva sotto tutti i punti di vista, con un’ampia offerta che comprende le lastre di grande formato e le sleeve o maniche per la stampa in continuo, grazie al software Nexus e alle unità di incisione Spark 4260 della Esko-Artwork. Per quei clienti che per diversi motivi

like flexo printing that has been leading many Italian enterprises to grow. This happened also to Thema Studio a company based in the province of Vicenza and operating in the field of flexo prepress. Established in 1988 by Enzo Tecchio and Stefano Matteazzi, Thema Studio celebrated 25 years of activity and on this occasion in the last month of June the two founders decided to share with collaborators and friends a time of celebration in the wonderful scenery of Villa Canal di Grumolo delle Abbadesse (VI) to thank them for their trust during these years of common path towards the success based on deep technical and technological knowledge, sound principles and a strong spirit of innovation which have always characterized the company. Flexography has been and is still going th-

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

rough a period of extraordinary dynamism with solutions and technologies that have revolutionized the way of working of the enterprises enabling them to achieve high quality results representing the excellence of this quickly developing compartment. Thema Studio was born and grew under the strong technological impulse that characterized, above all, the field of prepress in which they are operating and developing photo-polymeric plates for various outlet markets such as shopper printing, packaging, tissue, beverage, plastic films and labels. The company has a graphics department in which all the customers’ projects are developed, a control department in which the projects of the third and last stage is assessed that is the engraving phase which at present is generally carried out digitally. Thema Studio has a production workflow


Per informazioni : +39 (02) 38001260 info@asahi-photoproducts.it

)XKGZOTMLUX:USUXXU]


avessero l’esigenza di produrre con lastre polimeriche tradizionali, Thema Studio è comunque in grado di fornire supporti analogici, riuscendo così a soddisfare qualsiasi tipo di esigenza. Ricordiamo che con l’incisione digitale in HD è possibile ottenere lastre polimeriche con una più alta frequenza del retino e punti di forma regolare, garantendo un minore schiacciamento del punto in stampa, alte luci più brillanti e ombre più scure e definite.

A TU PER TU COI SOCI-FONDATORI I due soci, Stefano Matteazzi ed Enzo Tecchio, hanno iniziato la loro attività insieme presso un’azienda locale che operava nel settore pre-stampa. Dopo il

fallimento dell’azienda hanno dato vita a Thema Studio, un piccolo laboratorio con la collaborazione di un dipendente, che nel corso degli anni è cresciuta fino a diventare la realtà odierna con 15 collaboratori che operano nell’attuale sede di Grumolo delle Abbadesse (Vi). Il Sig.Tecchio segue l’aspetto amministrativo dell’azienda mentre il Sig.Matteazzi cura quello tecnico-operativo; più moderato e conservatore il primo, più innovativo ed aperto il secondo, hanno trovato insieme quel giusto equilibrio che ha permesso all’azienda di crescere e di affermarsi con successo. Che cosa significa oggi fare innovazione per un’azienda come la vostra? “Fare innovazione per noi oggi significa

essere sempre attenti agli sviluppi delle nuove tecnologie, sia per quanto riguarda le attrezzature, i software e anche l’utilizzo di materiali, le cui caratteristiche possano dare risultati di stampa sempre più precisi e rispondenti alle esigenze dei clienti. Innovare significa inoltre essere attenti ai processi di produzione e distribuzione per offrire con maggiore efficienza e celerità i nostri servizi”. Qual è stata la tecnologia che vi ha permesso di fare il salto di qualità? “Certamente la tecnologia che ha favorito un salto di qualità nella nostra produzione, è stata l’introduzione dell’incisione digitale delle lastre che, rispetto al flusso analogico, ha dato maggiore qualità al risultato finale di stampa”. Che cosa chiedete oggi ai vostri fornitoripartner? “Ai nostri fornitori sia di attrezzature (ESKOGRAPHICS) che di materiali (ASAHI PHOTOPRODUCTS e DU PONT) chiediamo di essere i primi a metterci al corrente di tutto ciò

of the latest generation that enables the company to be competitive from any viewpoint with a wide offering including large format plates and sleeves for non-stop printing, thanks to the employment of the software Nexus and the engraving units Spark 4260 by Esko-Artwork. For those who, for various reasons, should need conventional polymeric plates, Thema Studio can deliver analogical supports, thus meeting any requirements. We would like to point out that digital HD engraving enables you to obtain polymeric plates with higher halftone frequency and regular dot shape that reduce dot crushing during the printing stage, brighter highlights as well as darker and more defined shades. FACE TO FACE WITH THE PARTNER-FOUNDERS The two partners, Stefano Matteazzi and Enzo Tecchio, began their activity together at a local company that was operating in the

68

prepress sector. When the company went bankrupt, they started up Thema Studio, a small lab where they had just one employee. But over the years, the enterprise grew and became a reality with 15 collaborators who are operating in the headquarters based at Grumolo delle Abbadesse (VI). Mr Tecchio is following the administration of the company while Mr Matteazzi is in charge of the technical-operational aspects. While Mr Tecchio is more moderate and conservative, Mr Matteazzi is more innovative and far-sighted, nevertheless together they have found the right balance that has enabled the company to grow and be successful. What does innovation mean nowadays for a company like yours? “Nowadays for us innovation means always to cope with the development of new technologies both in terms of equipment and software systems and the employment of materials whose features can ensure increasingly accu-

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

rate printing results meeting the customer’s requirements. Innovation also means to be attentive to the processes of production and distribution in order to offer our services more efficiently and promptly”. What kind of technology has enabled you to make a quantum leap? “Undoubtedly, the technology that has favoured a quantum leap in our production has been the introduction of plate digital engraving that, compared to the analogical workflow, has enabled us to enhance the quality of our final printing results”. What are you requiring from your partnersuppliers today? “We want our suppliers, both of equipment (ESKO-GRAPHICS) and materials (ASAHI PHOTOPRODUCTS and DU PONT) to promptly update us about all the innovations the market is offering for the sector to enable us always to suggest new proposals”.


che il mercato propone come innovazione nel settore, così da poter essere sempre aperti alle nuove proposte”. Qual è il vostro approccio nei confronti della sostenibilità? “Il nostro approccio nei confronti della sostenibilità è sempre stato estremamente attento e orientato al futuro; la nostra crescita ha interagito con la società e l’ambiente nei quali abbiamo operato, nella ricerca continua di un equilibrio che potesse garantire a tutti in futuro, le stesse opportunità di cui noi abbiamo goduto. Ecco allora le nostre scelte di utilizzare già da diversi anni solventi eco-compatibili (anche se più costosi), la particolare attenzione prestata in ogni ambito produttivo allo smaltimento differenziato dei rifiuti e al loro riciclaggio e la scelta di dotare la nostra azienda di impianto fotovoltaico”. Guardandovi alle spalle c’è una cosa che non rifareste? Se si perchè? “Guardando al passato, non ci sono particolari scelte che non vorremmo aver fatto, poichè tutto, anche ciò che in apparenza può essere sembrato negativo, ha contribuito a rafforzare e rendere vivo il nostro presente”. Che progetti avete nel cassetto? “Valutando la situazione attuale della nostra società e dell’economia, un progetto importante ci sembra quello di riuscire a mantenere gli standard di crescita degli ultimi anni, con particolare attenzione rivolta sempre al rispetto e alla valorizzazione delle persone che operano con noi”.

 Reverse the position of friction rings or shafts no longer necessary when change of winding direction  Machine down-time is substantially reduced

What is your approach to sustainability? “We have always been extremely attentive to sustainability and futureoriented. Our growth has always interacted with the society and the environment in which we have been operating, since we have always sought a balance capable of ensuring a future to everybody and the same opportunities, we have taken advantage of. This is the reason why several years ago we decided to use environmental-friendly solvents (even if they are more expensive), to be very attentive in any production field to differentiated waste disposal and recycling as well as to equip our company with a photovoltaic plant”. If you think of what you have left behind, is there anything you wouldn’t repeat? If so why? “If we think of the past, there no decisions we wouldn’t have made because everything, even what may apparently seem negative, has helped strengthen and make our present alive”. What are your plans for the future? “Considering the present situation of our company and the current economic status, we think that an important project is to maintain the development standards we have been able to reach in the latest years, without neglecting to respect and enhance the people that work with us”.

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

69

 Minimum core width 15 mm. with double row of expansion balls in each core  Suitable for cores in carton, PVC and steel  Available for cores inside diameter 57, 70, 76, 95 and 152 mm. Other dimensions on request  Excellent friction sensitivity  Axial or radial inflating  Possibility of retrofitting on existing machines  Average delivery: approx. 3 weeks

PRODUZIONE E COMMERCIO DI ALBERI ESPANSIBILI E AFFINI PER CARTIERE, CARTOTECNICHE, INDUSTRIE TESSILI Sede Amministrativa e Stabilimento Via Bergamo, 1 - 20098 San Giuliano Milanese (Mi) Tel. 02/98281079 (3 linee r.a.) - Fax 02/98281101 e-mail: info@ies-srl.it - Web: www.ies-srl.it


CONTROL TECHNIQUES

La gamma di convertitori elettrici Unidrive M colloca Control Techniques in una posizione favorevole per una penetrazione ancora maggiore del mercato

FROST & SULLIVAN PREMIA CONTROL TECHNIQUES PER L’ECCELLENZA NEL MERCATO EUROPEO DEI CONVERTITORI ELETTRICI PER LA PRODUZIONE

B

asandosi sulla recente ricerca condotta sul mercato dei convertitori elettrici per l’automa-

zione della produzione, Frost & Sullivan ha assegnato il premio europeo “Product Line Strategy 2013” a Control Techniques.Questa società ha dimostrato una capacità eccezionale di soddisfare e superare le esigenze dei clienti nel mercato globale dell’automazione per la produzione.

complete al mondo per le applicazioni di

tori elettrici industriali nelle applicazioni

Questa peculiarità è alla base del successo

automazione della produzione.”

di automazione della produzione, dai mo-

della recentissima serie di convertitori Uni-

Control Techniques dedica una fortissima

tori a induzione standard a quelli a ma-

drive M, progettata specificamente per il

attenzione alla comprensione delle esi-

gneti permanenti, fino ai servomotori ad

settore della produzione.

genze specifiche dei suoi clienti e progetta

alte prestazioni e può funzionare nelle

“Secondo la nostra ricerca, il mercato eu-

i prodotti al fine della perfetta soddisfa-

modalità in anello aperto o chiuso.

ropeo dei convertitori elettrici si è atte-

zione di tali requisiti applicativi.

Ogni modello della famiglia Unidrive M

stato sui 3,00 miliardi di dollari nel 2012 e

La gamma Unidrive M offre livelli incre-

presenta un ambiente di sviluppo com-

ne è prevista la crescita al tasso composto

mentali di funzionalità studiati per sod-

pletamente aperto. Grazie a questa ca-

annuo del 3,7 % fino al 2017,” ha affermato

disfare con grande precisione l’intero

ratteristica, i progettisti di macchine

Sivakumar Narayanaswamy, Responsabile

ventaglio di requisiti applicativi, com-

che utilizzano i convertitori hanno a di-

ricerche di mercato di Frost & Sullivan.

prese le esigenze più complesse nel cam-

sposizione una scelta estremamente

“L’automazione della produzione assorbe

po dell’automazione della produzione.

ampia di componenti di macchine, non

una fetta importante di questo mercato e

La famiglia Unidrive M è stata concepita

essendo limitati da sistemi chiusi.

la gamma Unidrive M di Control Techni-

per garantire uno straordinario con-

Il drive Unidrive M usa l’ambiente di svi-

ques è una delle serie di convertitori più

trollo di praticamente tutti i tipi di mo-

luppo CODESYS con i linguaggi di program-

ENGLISH CONTROL TECHNIQUES

FROST & SULLIVAN RECOGNIZES CONTROL TECHNIQUES’ EXCELLENCE IN PRODUCT LINE STRATEGY IN THE EUROPEAN ELECTRIC DRIVES MARKET FOR MANUFACTURING

Unidrive M range of electric drives positions Control Techniques for deeper market penetration

B

ased on its recent research on the electric drives market for manufacturing automation, Frost & Sullivan presents Control Techniques with the 2013 European Product Line Strategy Award. The company has exhibited a superior ability to meet and exceed customer needs in the global manufacturing automation market. This has resulted in the market success of its latest Unidrive M series drives, designed specifically for the manufacturing sector. “Our research shows that the European market for electric drives was valued at $3.00 bil-

72

lion in 2012, and is expected to grow at a compound annual growth rate of 3.7 per cent until 2017,” said Frost & Sullivan Research Manager Sivakumar Narayanaswamy. “Manufacturing automation holds a significant proportion of this market and Control Techniques’ Unidrive

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

M range is one of the world’s most comprehensive classes of drives for manufacturing automation applications.” Control Techniques makes extensive efforts to understand the specific needs of its customers and designs its products to precisely match these needs. The Unidrive M range offers incremental levels of functionality designed to precisely meet the full range of application requirements including the most complex needs in the manufacturing automation sector. The Unidrive M family is designed to give exceptional control of virtually all types of industrial electric motors in manufacturing automation applications ranging from standard induction, permanent magnet motors to high performance servo motors, and can operate in open or closed loop modes.


UNIDRIVE M

Azionamenti per Manufacturing Automation

6OB(BNNB…4FUUFGVO[JPOBMJUhEFEJDBUF…*OGJOJUFTPMV[JPOJ

Ethernet Onboard

UNIDRIVE M offre sette modelli di convertitori progettati per ogni livello di automazione del Manufacturing. La nuova, straordinaria gamma di convertitori AC e Servoazionamenti, è progettata con funzionalità specifiche per rispondere pienamente ad ogni esigenza applicativa, in una gamma di potenze da 0,25 kW a 1,2 MW. UNIDRIVE M: scegli ciò che ti serve

Per maggiori informazioni sulla gamma Unidrive M visita www.UnidriveM.com

The Emerson logo is a trademark and service mark of Emerson Electric Co. © 2012

SCARICA QUI la App “Discover Unidrive M” (disponibile nell’App Store, in Android e online)


mazione standard del settore secondo IEC

duzione in Europa che seguirà la ripresa

in grado di soddisfare l’intero mercato cui

61131-3 ed Ethernet standard per la comuni-

economica, la strategia di creare una

si rivolge. Questo premio tiene conto di

cazione fra convertitori e altri dispositivi

serie di convertitori, ognuno studiato

quanto la gamma di prodotti soddisfa le

industriali quali i PLC.

espressamente per esigenze specifiche

esigenze della base clienti, dell’impatto

Gli Unidrive M supportano inoltre la con-

nel settore della produzione, assicurerà

complessivo di tale prodotti in termini di

nettività con i dispositivi PROFINET RT,

molto probabilmente a Control Techni-

valore per il cliente, nonché dell’accresciuta

EtherNet/IP, Modbus TCP/IP ed EtherCAT.

ques un potenziale immenso per espan-

quota di mercato.

Le elevate prestazioni dei convertitori Uni-

dere la base clienti. Gli utenti finali e i

I Best Practices Awards di Frost & Sullivan

drive M consentono inoltre ai Costruttori

progettisti di macchine potranno sce-

premiano società operanti in numerosi

di migliorare la produttività delle loro

gliere la migliore soluzione disponibile

mercati regionali e globali, per sottoli-

macchine attraverso un controllo avan-

per le loro applicazioni, senza dovere pa-

neare i notevoli risultati ottenuti e le pre-

zato dei motori. Per gli Unidrive M, Control

gare funzioni che non utilizzano.

stazioni straordinarie in aree quali la

Techniques ha sviluppato un algoritmo di

Sulla base dei criteri illustrati sopra, Frost

leadership, l’innovazione tecnologica, l’as-

controllo motore ad alta banda passante-

& Sullivan ha scelto Control Techniques

sistenza ai clienti e lo sviluppo strategico

che, in combinazione con la più recente

quale vincitore del premio Product Line

di prodotti. Gli analisti del settore con-

tecnologia a microprocessore, assicura

Strategy 2013 nel mercato dei convertitori

frontano i vari attori del mercato e ne mi-

un’altissima stabilità e prestazioni elevate

elettrici per l’automazione della produ-

surano le prestazioni tramite interviste

in tutte le applicazioni.

zione. Ogni anno, Frost & Sullivan attribui-

approfondite, analisi e ampie ricerche se-

“L’elevatissimo numero di convertitori

sce questo premio alla società che ha

condarie al fine di identificare le pratiche

installati è la prova delle capacità tecni-

sviluppato una linea completa di prodotti

migliori nel settore.

che di Control Techniques e della sua profonda competenza in questo segmento,” ha aggiunto Narayanaswamy. “Oltre a un approccio incentrato sui clienti, le strategie fondamentali, quali un ampio pacchetto di servizi per la manutenzione generale, le riparazioni e le sostituzioni e il supporto tecnico ai clienti 24 ore al giorno, sono state gli altri fattori di successo della società”. Con lo sviluppo delle tecnologie e il previsto incremento degli investimenti nel comparto dell’automazione della proEvery drive in the Unidrive M family features a totally open creation environment. This means that machine designers using the drives have an extremely wide choice of machine components and are not restricted by closed systems. Unidrive M uses the CODESYS programming platform with industry standard IEC 61131-3 programming languages and standard Ethernet for communication across drives and other industrial devices such as PLCs. Unidrive M also supports connectivity with PROFINET RT, EtherNet/IP, Modbus TCP/IP and EtherCAT devices. Additionally, Unidrive M’s high performance allows manufacturers to improve their machine throughput via advanced motor control. Control Techniques has developed a high bandwidth motor control algorithm for Unidrive M and, combined with the latest microprocessor technology, the result is extreme stability and high performance in all applications. “The large installed base of its drives demon-

74

strates Control Techniques’ technical capability and rich expertise in the segment,” added Narayanaswamy. “In addition to a customer-focused approach, key strategies, such as an elaborate service portfolio providing general maintenance, repairs and replacements, and round-the-clock customer support have been the other success factors for the company.” With technology development and investments in the manufacturing automation sector expected to increase in Europe as the economy improves, Control Techniques’ strategy of creating a family of drives each tailored to meet specific needs in the manufacturing sector is likely to provide the company with immense potential to expand its customer base. End-users and machine builders will choose the best available solution for the desired applications, without paying premiums on unnecessary features which do not suit their requirements. Based on the aforementioned criteria, Frost &

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

Sullivan selects Control Techniques as the recipient of the 2013 Product Line Strategy Award in the electric drives market for manufacturing automation. Each year, Frost & Sullivan presents this award to the company that has developed a comprehensive product line that caters to the breadth of the market it serves. The award recognizes the extent to which the product line meets customer base demands, the overall impact it has in terms of customer value as well as increased market share. Frost & Sullivan’s Best Practices Awards recognize companies in a variety of regional and global markets for demonstrating outstanding achievement and superior performance in areas such as leadership, technological innovation, customer service, and strategic product development. Industry analysts compare market participants and measure performance through in-depth interviews, analysis, and extensive secondary research in order to identify best practices in the industry.


NOVITA IN PRE-STAMPA

DuPont™ presenta le nuove lastre digitali con superficie strutturata per la massima qualità di stampa ad alta velocità

LE NUOVE LASTRE DIGITALI DUPONT™ CYREL®

D

uPont™ Cyrel® Peformance Pla-

FAST DFP), le lastre Cyrel® Performance

tes rappresentano una famiglia di lastre digitali di nuova generazione, appositamente progettate per stam-

Plates non richiedono alcuna modifica

patori e converter di imballaggi flessibili. Grazie alla superficie della lastra strutturata, unica nel suo genere, le lastre Cyrel® Perfor-

flexo CTP standard ottenendo ottimi ri-

mance Plates offrono molti vantaggi specifici, tra cui alta densità dell’inchiostro solido,

di un flusso di lavoro standard di pre-

ampia gamma tonale e consolidamento delle lastre, per consentire a stampatori e

Offrendo una combinazione ottimale

converter di imballaggi flessibili di ottenere la massima qualità, vicina a quella della rotocalco, migliorando al tempo stesso la sostenibilità e offrendo vantaggi significativi in fatto di produttività.

buone prestazioni del punto nelle alte-

IDEALI PER UN’AMPIA GAMMA DI APPLICAZIONI Le lastre Cyrel® Performance Plates sono state progettate per supportare un’ampia gamma di supporti di stampa e offrono un’eccellente compatibilità con inchiostri a solvente, UV e a base acqua. Consentono di ottenere imballaggi flessibili di eccezionale impatto visivo e

nella fase di esposizione con le lampade UV e possono essere abbinate alle unità sultati. Non richiedono pellicole né laminazioni speciali e consentono l’utilizzo stampa. tra alta densità dell’inchiostro solido e

Da sinistra/From the left: Francesc de Roa, Sales Manager Packaging Graphics Mediterranean Region, Bernd Daiber Regional Director EMEA DuPont Packaging Graphics, Mario Castelli, Sales Manager Italy, Greece, Malta & Cyprus

un’ottima qualità di stampa per le aziende che producono merci di consumo imballate (CPG, Consumer Packaged Good), in un’ampia gamma di imballaggi flessibili e nelle applicazioni di etichette.

IL MASSIMO DELLE PRESTAZIONI IN UN FLUSSO DI LAVORO DIGITALE STANDARD

luci, le lastre DSP e DFP consentono agli stampatori e converter di ottenere la massima qualità ad alta velocità, senza nessun ulteriore fase rispetto al flusso di lavoro standard.

ALTA DENSITÀ DELL’INCHIOSTRO SOLIDO Quando si tratta di densità dell’inchiostro solido (SID, Solid Ink Density), le lastre Cyrel® Performance Plates forniscono mediamente una densità dal 15% al 20%

Disponibili nelle versioni con sviluppo a

superiore rispetto alle lastre digitali

solvente (DSP) e sviluppo termico (Cyrel®

standard nell’imballaggio flessibile.

ENGLISH PRE-PRESS NEWS

DUPONT™ CYREL® PERFORMANCE PLATES

DuPont™ presents the new digital plates with textured surface for maximum print quality at high speeds

D

uPont™ Cyrel ® Performance Plates are a family of next-generation digital plates specifically designed for printers and converters of flexible packaging. Thanks to the surface of the unique textured plate, Cyrel® Performance Plates offer many specific advantages, including high ink density in solids and broad tonal range, thereby helping printers and converters of flexible packaging to achieve highest quality coming close to gravure printing at the same time as improving sustainability by providing significant benefits in terms of productivity.

78

IDEAL FOR A HUGE RANGE OF APPLICATIONS Cyrel® Performance Plates were designed to support a huge range of print media and ensure excellent compatibility with solvent-based, UV and water-based inks. The plates also provide flexible packaging of exceptional visual impact and excellent print quality for companies manufacturing packaging (CPG, Consumer Packaged Goods) in a broad range from flexible packaging to labels. MAXIMUM PERFORMANCE IN A STANDARD DIGITAL WORKFLOW Cyrel® Performance Plates are available in

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

versions with solvent development (DSP) and thermal development (Cyrel® FAST DFP); no change in exposure time with UV lamps is required and they can be matched with standard CTP flexo units for excellent results. They do not require films or special laminations and allow a standard pre-press workflow to be used. DSP and DFP plates offer an optimal com-


STESURA PIÙ UNIFORME DELL’INCHIOSTRO CON UNA NETTA RIDUZIONE DELLA GRANULOSITÀ Le lastre Cyrel® Performance Plates producono solidi più uniformi, che comportano una riduzione significativa della granulosità nella stesura dell’inchiostro, in genere inferiore del 50% rispetto alle lastre digitali standard, oltre che una riduzione al miCyrel® DSP and DFP - Il concetto di strato superficiale funzionale / Concept of functional surface layer

Questo significativo miglioramento nei

nimo dell’effetto “pin-holing”.

L’esempio di un cliente - Cyrel® DSP - Banda larga Imballaggio flessibile - Inchiostri base solvente / Customer example - Cyrel® DSP Wide-web Flexible Packaging - Solvent-based inks

valori SID si mantiene costante utilizzando biadesivi per il montaggio delle lastre sia duri che morbidi di vari produttori, per una maggiore libertà nella scelta del biadesivo. Significativo miglioramento nei valori SID con le lastre Performance Plates rispetto alle lastre digitali standard, con un’ampia gamma di biadesivi, da morbidi a duri. Eccellente dimensione minima del punto e basso schiacciamento. Le lastre Cyrel® Performance Plates presentano una dimensione minima del

Superficie della lastra standard digitale / Standard digital plate surface

Struttura superficiale della lastra digitale / Engineered digital plate surface

Lastra digitale Cyrel® / Cyrel® Digital Plate

Cyrel® DSP solido / Cyrel® DSP solid

punto a 175 LPI con punti stabili del 5% sulla lastra e una gamma compresa tra l’8% e il 10% dei punti minimi misurati sullo stampato (a seconda delle impostazioni della macchina da stampa). Le lastre Performance Plates mostrano eccellenti caratteristiche di stampa delle alteluci e una buona uniformità all’interno della scala tonale. bination between high ink density in solids and good performance with highlights, thereby helping printers and converters to attain the highest quality, even at high speed, without any difference compared to the standard workflow. HIGH INK DENSITY IN SOLIDS When it comes to ink density in solids (SID, Solid Ink Density), Cyrel® Performance Plates provide a density 15% - 20% higher on average than standard digital plates used in Flexible Packaging. This significant improvement in SID values is constant using double-sided tape to mount stiff and flexible plates from various producers, allowing for greater freedom of choice as regards double-sided tape. A significant improvement in SID values with Performance Plates compared to stan-

80

dard digital plates, with a broad range of double-sided tape, from flexible to stiff.

MAXIMUM PRINTING QUALITY FOR PACKAGING WITH OPTIMAL VISUAL IMPACT

EXCELLENT MINIMUM POINT SIZE AND LOW COMPRESSION

Cyrel® Performance Plates means that printers and converters of flexible packaging have more control over application of the ink for sharper and brighter colours. This is particularly important for companies manufacturing packaging (CPG) which always seek ways to improve the visual impact of products displayed on shelves. Moreover, thanks to chromatic variation of less than delta E 2 between one print run and the next using Cyrel® Performance Plates - not to mention the extended printing tonal range - it has never been easier to assure superior colour uniformity of trademarks. Nor should it be forgotten that low volume SKUs can be placed side-by-side, so that each production line handles a different SKU. Cyrel® Performance Plates ensure an ex-

Cyrel® Performance Plates provide a minimum point size at 175 LPI with stable points 5% on the plate and a range of 8% - 10% for minimum points measured on the printed matter. Performance Plates ensure excellent highlight printing characteristics and good tonal scale unformity. MORE UNIFORM INK SPREADING WITH A DISTINCT REDUCTION IN GRAININESS Cyrel® Performance Plates ensure smoother solids, resulting in a significant reduction of graininess / ink laydown, typically 50% lower than standard digital plates, as well as a minimising the "pin-holing” effect.

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone


MASSIMA QUALITÀ DI STAMPA PER IMBALLAGGI CON UN OTTIMO IMPATTO VISIVO Con le lastre Cyrel® Performance Plates, gli stampatori e converter di imballaggi flessibili hanno un maggiore controllo sulla stesura dell’inchiostro, per colori più vivi e brillanti. Ciò è particolarmente importante per le aziende che producono merci di consumo imballate (CPG), sempre alla ricerca di modi per migliorare l’impatto visivo dei propri prodotti esposti sullo scaffale. Inoltre, con una variazione cromatica inferiore a deltaE 2 tra una tiratura e l’altra utilizzando le lastre Cyrel®Performance Plates, senza dimenticare l’estesa gamma tonale di stampa, non è mai stato così facile garantire una migliore uniformità cromatica dei marchi. Non va inoltre dimenticato che le SKU con bassi volumi possono essere affiancate, in modo che ogni linea produttiva si occupi di una SKU diversa. Le lastre Cyrel® Performance Plates che garantiscono un’estesa gamma tonale di stampa aprono un nuovo mondo di pos-

Grazie all’ottenimento di un’estesa gamma

I solidi e i retini possono essere combinati

sibilità. Oltre ad ottenere la massima

tonale di stampa, le lastre Cyrel® Perfor-

sulla stessa lastra, in quanto le lastre Cyrel®

qualità ad alta velocità, le lastre Cyrel®

mance Plates consentono agli stampatori

Performance Plates rappresentano una

Performance Plates consentono miglio-

e converter di ridurre drasticamente il

vera lastra combinabile. Ciò riduce il consu-

ramenti considerevoli sia a livello di pro-

tempo necessario per l’ottenimento cro-

mo delle lastre e ne semplifica l’inventario.

duttività che di sostenibilità.

matico richiesto all’inizio della tiratura,

Anche il consumo di inchiostro può es-

Le lastre Cyrel® Performance Plates aiu-

oltre che di ridurre al minimo o elimi-

sere ridotto, dato che gli anilox con bassi

tano ad ottimizzare le tempistiche di

nare i lavaggi della macchina da stampa

volumi risultano compatibili con le lastre

stampa, perché consentono di “centrare” il

durante e dopo una tiratura, dato che gli

Performance Plates, incrementando allo

colore più rapidamente. In questo modo si

inchiostri rimangono invariati tra un la-

stesso tempo la densità dell’inchiostro

riducono anche gli scarti di avviamento.

voro e l’altro.

solido e riducendo la granulosità.

ments in terms of productivity and sustainability. Cyrel® Performance Plates help optimize printing times, since they allow colour “centering” more quickly. This also helps

reduce start-up waste. Thanks to the extended tonal range, Cyrel® Performance Plates help printers and converters drastically reduce the time needed to obtain the required colour at the beginning of the print-run, as well as minimise or eliminate the press cleaning during and after a run, since the inks are unchanged between one job and the next. As Cyrel® Performance Plates are true combo plates, solids and screens can be combined on the same plate. This reduces the plate consumption and simplifies inventory. Ink consumption can also be reduced, since low volume anilox is compatible with the Performance Plates, thereby increasing the density of ink in solids and at the same time reducing grain.

tended printing tonal range to open up a whole new world of possibilities. As well as achieving maximum quality at high speed, Cyrel® Performance Plates also help achieve considerable improve-

82

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone


ROLLS MAKER SINCE 1960 Leader in supply of chill and hot rolls for your extrusion foil, extrusion cast film, laminating, coating and printing plants!

T THE HE C CORE OF YOUR PRINTING PLANT IT’S OUR WORK!

L’ARTIGIANA s.r.l. L’ARTIGIANA

Via A. Volta, 1 - 20010 S. Giorgio su Legnano - (MI) - Italy t +39 0331.402392 - f + 39 0331.411373 - e-mail: lartigiana@lartigiana-italy.com http://catalogues.kompass.com/catalogues/it0025782


MACCHINE MONTACLICHÈ PER STAMPA FLEXOGRAFICA

ST CONVERTING S.r.l. Via della Musia, 86 25135 Brescia - Italia Tel. +39 030 23 52 006 Fax +39 030 33 63 973 www.stconverting.com info@stconverting.com


NEWS

ATTUALITÀ E EVENTI

NEWS AND EVENTS

ENGLISH NORDMECCANICA RILANCIA GALILEO VACUUM SYSTEMS (EX GRUPPO FINMECCANICA): NUOVO STABILIMENTO ENTRO IL 2013 E 100 ASSUNZIONI Nordmeccanica ha pronto un piano di rilancio per Galileo Vacuum Systems, ex divisione delle Officine Galileo di Firenze (gruppo Finmeccanica), specializzata nella realizzazione di impianti sottovuoto per la metalizzazione di film plastici, acquisita recentemente dal gruppo piacentino, leader mondiale nel campo del packaging flessibile. Il piano di rilancio prevede la realizzazione, entro dicembre 2013, di un nuovo stabilimento a Piacenza e una previsione di circa 100 nuove assunzioni tra fine anno e il 2014. La tecnologia esclusiva di metallizzazione a vuoto messa a punto da Gvs, che conta 400

operazione che si è resa possibile per la solidità

macchine installate nel mondo, consentirà

del nostro gruppo e per la nostra forte deter-

a Nordmeccanica di coprire l’intera gamma

minazione. L’aver aggiunto al gruppo un’azien-

del packaging flessibile ad alta tecnologia e

da leader nel suo settore per tecnologia e

ampliare la propria quota di mercato, che

qualità, in perfetta simbiosi con le caratteristi-

già oggi rappresenta il 65% a livello mon-

che della capogruppo, mette a disposizione

diale. Le applicazioni per la metalizzazione

della nostra rete di vendita uno strumento ec-

dei film plastici consentono di realizzare,

cellente per consolidare le nostre strategia di

per esempio, la carta metallizzata che si

sviluppo e ci permette di puntare, anche nel

trova all'interno dei pacchetti di sigarette e

2013, a una crescita del fatturato a due cifre”, dice

le confezioni di farmaci.

Antonio Cerciello, Presidente di Nordmec-

“Sono particolarmente orgoglioso di questa

canica Group(qui sopra nella foto)

UPM RAFLATAC: PIANO PER MIGLIORARE LA COMPETITIVITÀ DEI COSTI DI PRODUZIONE IN EUROPA UPM Raflatac ha intenzione di ridurre la

buzione di Johannesburg.

capacità produttiva di etichette in Europa,

Sono inoltre previsti cambiamenti e ridu-

Sud Africa e Australia allo scopo di garantire

zioni di orari e turni di lavoro in Francia,

costi competitivi e profitti sui mercati a

Spagna e Regno Unito, anche se la gamma

lento ritmo di crescita. Le iniziative proget-

produttiva, l’assistenza tecnica e i servizi di

tate a questo proposito prevedono un ri-

consegna non avranno ripercussioni.

sparmio annuo sui costi pari a circa 12

Grazie a questo progetto, si prevede il man-

milioni di € a partire dall’inizio del 2014.

tenimento di 170 posizioni lavorative nei

In base ai piani, verranno chiuse la fabbrica

Paesi in questione dove, in ogni caso, non

di etichette di Martigny in Svizzera, quella

verranno prese decisioni definitive senza

dedicata alla spalmatura di Melbourne in

prima avere consultato e interpellato i di-

Australia e di Durban in Sud Africa, nonché

pendenti. Gran parte delle operazioni di

la struttura dedicata al taglio e alla distri-

rioeganizzazione saranno completate alla

86

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

NORDMECCANICA IS RE-LAUNCHING GALILEO VACUUM SYSTEMS (FORMER FINMECCANICA GROUP): A NEW PRODUCTION PLANT AND 100 HIRES FORESEEN BY THE END OF 2013 Nordmeccanica is planning the re-launch of Galileo Vacuum Systems former division of Officine Galileo based in Florence (Finmeccanica Group) specialized in the development of vacuum plants for the metalcoating of plastic films (this qualification has been recently acquired from the Group based in Piacenza, worldwide leader in the flexible packaging sector). The re-launching plan includes the establishment, foreseen by the end of 2013, of a new production plant in Piacenza and about 100 new hires foreseen between the end of the year and the beginning of 2014. The exclusive vacuum metal-coating technology set up by GUS that has installed 400 machines all over the world, will enable Nordmeccanica to cover the whole hightech flexible packaging range widening their market shares which already represents 65% of the sector worldwide. Plastic film metal-coating applications enable you to develop, for example, the metal-coated paper used inside the packs of cigarettes and drugs. “I’m proud of this operation resulting from the soundness of our Group and our strong determination. The integration into our Group of a leading company of the sector specialized in technology and quality and perfectly coping with the features of the parent company will enrich our sales network with an excellent tool enabling us to consolidate our development strategy in order to aim, also in 2013, at considerably increasing our turnover”, says Antonio Cerciello, President of Nordmeccanica Group. UPM RAFLATAC PLANS TO IMPROVE COST COMPETITIVENESS IN ITS MANUFACTURING OPERATIONS IN EUROPE UPM Raflatacis planning to reduce labelstock production capacity in Europe, South-Africa and Australia to secure cost competitiveness and profitability in low-growth markets. The planned actions are estimated to result in annual cost savings of about EUR 12 million starting from the beginning of 2014. According to the plan, the labelstock factory in Martigny, Switzerland, the coating operations in Melbourne, Australia and Durban, South Africa as well as the slitting


NEWS

ATTUALITÀ E EVENTI

NEWS AND EVENTS

ENGLISH fine del 2013.

neered Materials.

“Da molto tempo l’economia dell’Europa Oc-

“Continueremo a investire sui mercati in

cidentale si è indebolita e riteniamo che la

crescita in linea con la nostra strategia.

situazione non possa migliorare in un fu-

Negli ultimi due o tre anni abbiamo forte-

turo prossimo. Al tempo stesso, tuttavia, la

mente incentivato la nostra rete assisten-

domanda da parte della clientela di solu-

ziale e operativa in Asia, America Latina ed

zioni di etichettatura dai costi efficienti è in

Europa Orientale. Gli aggiustamenti di ca-

aumento in tutto il mondo. Per garantire a

pacità verranno effettuati nei settori in cui

lungo termine il nostro profitto e quello dei

la situazione della domanda non è n linea

nostri clienti dobbiamo avere la certezza

con la nostra capacità produttiva”.

che la produzione industriale venga portata

Nel terzo trimestre 2013, UPM accantonerà

avanti con la massima competitività dei

3 milioni di € per spese fisse e imposterà un

costi. Purtroppo il progetto di riorganizza-

preventivo di 11 milioni di € per i costi di ri-

zione comporterà anche la perdita di un nu-

strutturazione. Questi provvedimenti non

mero considerevole di collaboratori”, dice

andranno a intaccare in alcun modo le ven-

Jussi Vanhanen, Presidente di UPM Engi-

dite commerciali del settore etichette.

EAST AFRIPACK 2014: UN’OPPORTUNITÀ PER APPROCCIARE NUOVI MERCATI IN FORTE ESPANSIONE East Afripack 2014 è la prima fiera dedicata alle tecnologie per la lavorazione, il confezionamento e il converting nell’East African Community (Kenya, Tanzania, Uganda, Burundi, Rwanda); è una manifestazione che nasce dalla collaborazione tra Ipack-Ima, UNIDO (Organizzazione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale), EAC (East African Community), e Kenya Ministry of Industrialization: si tratta pertanto di un solido progetto, che può contare sulla collabora-

spondere concretamente alle esigenze di una

zione e sul supporto di istituzioni di grande

realtà che vede lo sviluppo di questo comparto

prestigio a livello globale e locale.

merceologico come fondamentale per il pro-

È una grande opportunità per tutte le azien-

prio progresso.

de che vogliono sviluppare o potenziare la pre-

East Afripack 2014 sarà il punto d’incontro per

senza in questo mercato, estremamente

i più qualificati interpreti del settore, luogo

ricettivo ed in rapida espansione. East Afripack

ideale per intrecciare rapporti con decision-

2014, la prima fiera di respiro internazionale

makers dell’area, nonché teatro d’idee e in-

dedicata all’intero mondo del packaging, pro-

novazione grazie alle numerose conferenze

cessing e converting, ha il preciso scopo di ri-

che fanno da cornice alla manifestazione. La ricerca di mercato, commissionata da IpackIma a UNIDO e che trova in allegato come Executive Summary, ha evidenziato in particolare alcuni aspetti che meritano attenzione: - il 78% delle aziende ha previsto di investire in tecnologie per il packaging entro i prossimi tre anni; - il 92% vuole aggiornare i propri impianti produttivi;

88

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

and distribution terminal in Johannesburg would be closed. In addition, working time and shift changes and reductions are planned in France, Spain and the UK. The product range, service and deliveries offered to customers will not be impacted by these plans. If all plans will be implemented, the estimated total impact would be maximum 170 positions in the affected countries. Decisions will be taken after consultation and negotiations with the employees in the relevant countries. Most of the restructuring is estimated to be complete by the end of 2013. “The economy in Western Europe has been weak for a long time and we don’t expect the situation to improve in foreseeable future. Simultaneously, the demands of our customers for cost-efficient labelling solutions continue to increase all over the world. In order to secure our customers’ and our own profitability in the long run, we need to ensure that our manufacturing operations continue to be the most cost competitive in the industry. Unfortunately the planned restructuring would also mean that we will lose a significant number of dedicated employees,” says Jussi Vanhanen, President of UPM Engineered Materials. “We will continue investing in growing markets in line with our strategy. In the past couple of years, we have strongly enhanced our service and operations network in Asia, Latin America and Eastern Europe. Capacity adjustments are taking place in areas, where the demand situation is not in line with our production capacity.” In Q3/2013 UPM will book a EUR 3 million write-off in fixed assets and make a provision for restructuring costs for EUR 11 million. The actions are not expected to impact the sales of the Label Business Area. EAST AFRIPACK 2014: AN OPPORTUNITY TO APPROACH NEW EXPANDING MARKETS East Afripack 2014 is the first exhibition dedicated to processing, packaging and converting technologies that is taking place in the East African Community (Kenya, Tanzania, Uganda, Burundi, Rwanda); this fair results from the co-operation among Ipack- Ima UNIDO (ONU Organization for Industrial Development), EAC (East African Community) and Kenya Ministry of Industrialization and, therefore, it is a sound project that can rely on the collaboration and support of outstanding institutions on a global and local scale. It is a great opportunity for all the companies that want to develop or enhance their presence on these extremely receptive and quickly expanding markets. East Afripack 2014, the first international show dedicated to the whole packaging, processing and converting sector, aims at effectively meeting the requirements of a


Evoluzione naturale

Obsolescenza, passato e arretratezza

Tecnologia, funzionalità e affidabilità

Forte di un know-how maturato in quasi 30 anni, NEW AERODINAMICA progetta e realizza impianti altamente innovativi a ciclo completo di trasporto e recupero pneumatico degli scarti di processo. Lunga esperienza e sviluppo di soluzioni nuove rendono NEW AERODINAMICA una realtà solida e dinamica, in grado di fornire macchine all’avanguardia. Gli impianti NEW AERODINAMICA sono personalizzati, per rispondere al meglio a qualsiasi esigenza.

NEW AERODINAMICA s.r.l. Via S. L. in Cavellas, 21 24060 Casazza (BG) ITALY Tel.: +39 035.810408 Fax: +39 035.811260 info@newaerodinamica.com www.newaerodinamica.com

Q UA L I T À D E L L’ A RI A : RI S PE TT O D ELL’UOMO, DEL LAV OR O E DELL’AMB IENTE.


NEWS

ATTUALITÀ E EVENTI

NEWS AND EVENTS

ENGLISH - il 70% ha intenzione di investire in tecno-

iniziata ed è strutturata in diversi eventi

logie per un upgrade qualitativo dei pro-

volti a promuovere East Afripack 2014 sui

pri prodotti.

mercati d’interesse, tramite roadshow, pre-

L’area EAC, con una popolazione comples-

sentazioni, conferenze, insieme ad un mix

siva di più di 230 milioni di individui (com-

efficace di altri strumenti di comunica-

presa l'area dell’Etiopia - dati 2011), è una

zione e di web-marketing.

zona ad altissimo potenziale, ormai pronta

Per un’ottimale organizzazione dell’evento

a confrontarsi con il resto del mondo. È un

e per un presidio diretto del territorio,

mercato giovane, composto per l’80% di PMI

Ipack-Ima ha aperto a Nairobi un ufficio di

alla ricerca di qualità e innovazione.

rappresentanza, con personale in costante

La promozione della manifestazione è già

contatto con la sede di Milano.

CONFERENZA ERA 2013 DEDICATA ALL’IMBALLAGGIO E ALLA STAMPA ROTOCALCO DECORATIVA (5-6 NOVEMBRE) La conferenza ERA si svolgerà a Novara e comprenderà anche la visita agli stabilimenti ICR (Incisioni Cilindri Rotocalco) di Origgio, azienda specializzata nell’incisione dei cilindri, e Goglio di Daverio (Varese), azienda specializzata nella produzione di imballaggi. In questo momento di crescita del comparto rotocalco, la conferenza ERA, dedicata all’im-

ICR - Origgio (Va)

ballaggio e alla stampa rotocalco decorativa,

Si discuteranno le tendenze del design deco-

offre una importante occasione di aggiorna-

rativo con presentazioni focalizzate sul Bra-

mento tecnico per gli operatori del settore.

sile, un mercato di grandi potenzialità per

Il programma della conferenza prevede in-

l’imballaggio la rotocalco.

terventi di esperti incisori di cilindri e stam-

Come di consueto, la Conferenza ERA rappre-

patori, nonché di vari fornitori; saranno

senta una grande opportunità di networking.

illustrati gli ultimi sviluppi nel controllo del

Il programma della Conferenza compren-

nastro e le novità in merito alle macchine

derà la cerimonia di premiazione che si svol-

da stampa, con particolare attenzione agli

gerà in occasione dell’ERA Packaging Gravure

aspetti ambientali.

Award 2013.

ICR INVESTE IN TECNOLOGIA ICR continua ad investire in tutta la sua struttura, proseguendo una politica, iniziata diversi anni fa, nata per fronteggiare l'offerta del mercato, superiore alla domanda, che ha portato ad una richiesta di tempi di consegna sempre più stretti e costi sempre più contenuti. In quest'ottica, lo scorso anno ICR ha siglato un'alleanza strategica con il gruppo Janoschka, per un confronto costante su tematiche tecniche-produttive e di innovazione tecnologiche, e

per una capacità produttiva importante nel panorama europeo. Negli ultimi anni sono state anche consolidate le strette collaborazioni con i produttori di macchine da stampa, di inchiostri, adesivi e vernici per l'ottimizzazione dell'incisione al fine di ottenere il risultato di stampa desiderato con un occhio di riguardo al contenimento dei consumi e alle tematiche ecologico-ambientali. ICR ha compiuto importanti aggiornamenti sia nella struttura organizzativa sia in ambito produttivo, che hanno reso possibile l'au-

reality for whose progress the development of this goods compartment plays a key role. East Afripack 2014 will be a meeting-point for the major players of the sector, an ideal place to establish relationships with decision-makers as well as a source of ideas and innovations due to the various conferences that are the backdrop to the event. The market research, commissioned by Ipack-Ima to UNIDO particularly highlighted some interesting aspects: - 78% of companies have decided to invest in packaging technologies within the next three years; - 92% want to upgrade their production plants; - 70% intend to invest in the quality upgrading of their products. The EAC area with an overall population of more than 230 million individuals (including Ethiopia- figures of 2011) has a very high potential and is ready to compete with the rest of the world. It is a young market consisting by 80% of PMI aiming at quality and innovation. The promotion of the show has already begun and includes various events aiming at promoting East Afripack 2014 on the relevant markets through road-shows, presentations and conferences along with other effective means of communication and web-marketing. In order to optimize the organization of the fair and its direct presence on the territory, Ipack-Ima has opened a representative office in Nairobi whose staff is steadily in touch with the headquarters in Milan. ERA PACKAGING AND DECORATIVE GRAVURE CONFERENCE 2013 (5-6 NOVEMBER) Novara, close to Milan and Malpensa Airport, is a practical and attractive centre for the ERA Packaging and Decorative Gravure Conference this year, which includes visits to cylinder engraver ICR (Incisioni Cilindri Rotocalco) in Origgio and packaging manufacturer Goglio in Daverio Varese. In this time of continued development in our industry, the ERA Packaging and Decorative Gravure Conference provides an important opportunity for key players to get an update on trends and tendencies. The conference programme includes the views of cylinder engravers and printers as well as industry suppliers, and the lat-

Goglio - Daverio (Va)

90

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone


NB810

Taglierina ribobinatrice ± slitter rewinder

Taglierina ribobinatrice di nuova generazione ad alta produttività compatta e versatile. Particolarmente indicata per taglio di carta, film semplici ed accoppiati multistrato anche di grossi spessori. -Nuovo design: gli alberi avvolgitori interni garantiscono un minore ingombro ed un maggiore controllo del film e delle bobine avvolte su alberi differenziali frizionati e/o espandibili fino a diametro 800 mm. -Maggiore produttività: posizionamento anime in avvolgimento, gruppo di taglio, estrazione e handling delle bobine tagliate completamente automatizzato. Svolgitore shaft-less con presa bobina madre da terra o bancale. Sistema di scarico bobine tagliate su bancale e piattaforma mobile. -Maggiore pulizia del film: grazie al collegamento a ponte aereo tra svolgitore - avvolgitori ed DOO·DXWRPDWL]]D]LRQH posizionamento anime e scarico/handling bobine tagliate. -Minore consumo elettrico: frenatura svolgitore a mezzo motore ed inverter per rigenerazione di energia.

Sage s.r.l. - Via Cesariano, 27 - 21056, Induno Olona, (VA) - Italy Tel. +39 0332 201069 - Fax. +39 0332 212506 info@sageslitters.com - www.sageslitters.com


NEWS

ATTUALITÀ E EVENTI

NEWS AND EVENTS

ENGLISH mento dell'efficienza produttiva e della Customer Satisfaction. Per quanto riguarda l'aspetto organizzativo, gli investimenti hanno riguardato un nuovo sistema informatico gestionale, in grado di monitorare in tempo reale l'avanzamento della produzione per un miglior servizio alla clientela, ed un sistema per automatizzare i flussi di lavoro nel reparto pre-press. È stato anche rafforzato il team di tecnici, da sempre punto di forza dell'azienda. Con una esperienza pluriennale, è in grado di supportare il cliente nella quotidianità e nelle fondamentali fasi di sperimentazione e messa a punto di nuovi processi. Questo, anche grazie al Color Management System, che è in grado di offrire la linearizzazione di tutto il processo, partendo dalla resa di stampa, e la garanzia di

ripetibilità del risultato nel tempo e sulla stessa linea di prodotti. In produzione, ICR ha installato una linea automatica Autocon, in grado di effettuare l'intero ciclo di lavorazione del cilindro, dalla ramatura all'incisione fino alla cromatura finale, il tutto con controlli intermedi della geometria e della superficie del cilindro, e un secondo HK500 G3 Twain, per l'incisione elettronica. Inoltre, ha aggiornato la linea Exactus, per l'incisione autotipica con esposizione laser. ICR è quindi in grado di proporre un'offerta completa a 360 gradi per la realizzazione di impianti grafici per ogni tipo di stampa, e nel processo di lavorazione galvanica e di fotoincisione per la produzione di cilindri per tutte le applicazioni della stampa rotocalco.

NEGLI STATI UNITI LA DOMANDA DI FILM SPECIALI RAGGIUNGERÀ GLI 8 MILIARDI DI $ NEL 2017 Negli Stati Uniti la domanda di film spe-

La domanda di film a elevata barriera pro-

ciali aumenterà del 5,2% all’anno raggiun-

tettiva sarà favorita inoltre dal maggior im-

gendo gli 8 miliardi di $ nel 2017.

piego anche nel settore farmaceutico.

Questo incremento sarà legato al fabbisogno

Le pellicole speciali biodegradabili e idrosolu-

di film plastici ad alto rendimento in grado

bili saranno particolarmente favorite da que-

di garantire barriera protettiva e resistenza

sto rapido processo di crescita, crescendo di

meccanica e chimica agli imballaggi.

pari passo con il miglioramento delle tecno-

Il settore dell’imballaggio costituisce il principale mercato per i film speciali e copre i due terzi della domanda complessiva. Tra i film speciali impiegati nell’imballaggio, quelli a barriera protettiva sono i più diffusi con una quota di mercato pari al 90%. La crescita della domanda di film speciali

logie e lo sviluppo di nuove applicazioni. La domanda di pellicole biodegradabili, che vengono impiegate per la produzione di imballaggi e sacchetti compostabili per i rifiuti organici, saranno positivamente influenzati dalla consapevolezza verso i problemi am-

sarà determinata dal rapido aumento del-

bientali e dalla crescente commercializza-

l’utilizzo di imballaggi sotto vuoto, e dell’im-

zione di polimeri biologici. La domanda di

piego di tecnologie di confezionamento a

pellicole idrosolubili crescerà con l’introdu-

basso livello di ossigeno per la carne, dato che

zione di prodotti farmaceutici e sanitari di-

queste tecnologie utilizzano film ad alta bar-

sponibili sotto forma di pellicole sottili solubili

riera protettiva per mantenere un’atmosfera

nonché con l’avvento di imballaggi alimentari

ottimale all’interno della confezione.

commestibili e idrosolubili.

ANTICIPATE LE DATE DI ICE EUROPE 2015 Mack Brooks Exhibitions, ente organizzatore delle due fiere, ha annunciato che anticiperanno di due settimane le date della prossima ICE Europe - International Converting Exhibition, che si terrà quindi dal 10 al 12 marzo 2015 a Monaco di Baviera.

92

est developments in web inspection and press functionality will also be presented, along with an environmental update. Trends in decorative design will be discussed, and a presentation will focus on Brazil, a market with great potential for packaging and decorative gravure. As always, the ERA Packaging and Decorative Gravure Conference provides opportunities for networking with business associates and meeting colleagues during the dinner, coffee breaks and lunch. The Award Ceremony for the ERA Packaging Gravure Award 2013 will be included in the conference programme. US DEMAND FOR SPECIALTY FILMS TO REACH $8 BILLION IN 2017

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

US demand for specialty films is forecast to advance 5.2 percent per year to $8.0 billion in 2017. Gains will be driven by the increasing need for high-performance plastic films which offer barrier properties, mechanical strength, and chemical resistance in packaging applications. Packaging is the largest market for specialty films, accounting for two-thirds of overall demand. Of the specialty film used in packaging, barrier films have the largest share with over 90 percent of the market. Growth in barrier film demand will be driven by the rapid rise in the use of vacuum packaging, oxygen scavenging, and lowoxygen case-ready technologies in meat packaging, as these technologies utilize high-barrier films to maintain an optimum atmosphere inside the package. Demand for barrier films will also benefit from the increased use of specialty barrier films in pharmaceutical blister packaging applications. The most rapid growth in specialty films, albeit from a small base, will occur in biodegradable and water soluble films, which will benefit as the technologies improve and new applications are developed. Demand for biodegradable films, which are used to produce compostable packaging and bags for organic waste, will benefit from environmental concerns and the increased commercialization of bio-based polymers. Water soluble film demand will receive a boost from the introduction of pharmaceutical and health products in dissolvable thin film form as well as the introduction of edible, water soluble food packaging. ICE EUROPE BROUGHT FORWARD TO CCE INTERNATIONAL 2015 Mack Brooks Exhibitions, the organizers of the show, announced that the next edition of Ice Europe International Converting Exhibition will be brought forward by two weeks. Ice Europe 2015 will actually take place from 10th to 12th March 2015 at the


NEWS

ATTUALITÀ E EVENTI

NEWS AND EVENTS

ENGLISH “Anticipando l’esposizione di due settimane siamo in grado di offrire ai partecipanti un migliore inserimento nel calendario delle esposizioni internazionali. Grazie a questo anticipo eviteremo inoltre di operare troppo a ridosso delle vacanze pasquali. Desideriamo assicurare i nostri espositori che le nuove date non si ripercuoteranno sul processo di pianificazione e organizzativo dell’esposizione. ICE Europe 2015 sarà sempre tenuta nei padiglioni A5 e A6 del Centro fieristico commerciale di Monaco”, dichiara Nicola Hamann, Direttore di ICE Europe. Con 6.600 visitatori da 64 paesi, 400 espositori da 19, e un’area espositiva netta di 10.100 m2, l’ultima edizione della fiera ha fatto registrare una sostanziale

crescita. ICE Europe 2015 potrebbe rafforzare ulteriormente la propria quota di presenze internazionali: il 41% degli espositori e il 44% dei visitatori provengono infatti da fuori Germania. Analizzando i dati del post fiera, è emerso un sostanziale grado di soddisfazione sia da parte degli espositori che dei visitatori. Gli espositori hanno particolarmente apprezzato l’elevata qualità dei visitatori e segnalato un elevato numero di contatti, tanto che l’83% degli espositori ha già dato indicazioni in loco la propensione a esporre nuovamente al prossimo ICE Europe del 2015. ICE Europe 2015 sarà nuovamente posizionata insieme con CCE International, l’unica fiera europea dedicata al settore del cartone teso e ondulato.

ROTOCALCO ROTOMEC 4003MP CON BLOCCAGGIO CILINDRO STAMPA A CONI E ACCOPPIATRICE CL880 IN DIMOSTRAZIONE NEL CENTRO TECNOLOGICO DI BOBST ITALIA DURANTE LA FIERA K In concomitanza con la fiera K’2013, Bobst ha organizzato Open House e dimostrazioni macchine presso i propri Centri Tecnologici in Germania, Italia e Inghilterra per offrire ai visitatori la possibilità di vedere in funzionamento lo stato dell’arte in materia di impianti per la stampa e la trasformazione di materiali flessibili. Bobst Italia a S Giorgio Monferrato è il centro di eccellenza BOBST per le tecnologie di stampa rotocalco, spalmatura e accoppiamento e le dimostrazioni durante le visite clienti verteranno su queste tecnologie. Nel settore della stampa rotocalco lo straordinario successo globale della piattaforma di soluzioni Rotomec 4003 è dovuto alla capacità di soddisfare le esigenze produttive di ogni utilizzatore nei vari segmenti della stampa di materiali flessibili. Per ampliare ulteriormente le opzioni fornite dalla piattaforma, BOBST presenterà nel Centro Tecnologico la configurazione più recente della Rotomec 4003MP con bloccaggio cilindro stampa a coni. BOBST è leader nel segmento di mercato degli impianti di accoppiamento ad alto contenuto tecnologico. L’accoppiatrice attualmente nel Centro Tecnologico è una CL 850 duplex equipaggiata con carrello flexo. Per le applicazioni che richiedono la spalmatura di adesivo a solvente direttamente sull’alluminio sottile ad alta velocità, garantendo una perfetta forza di adesione con una minore quantità di adesivo, la combinazione del sistema di spalmatura flexo BOBST e del sistema di essiccazione a tecnologia combinata, non ha rivali in termini di produttività ed efficienza energetica. Una CL 850 con carrello flexo sarà in dimostrazione anche in Germania, nel Centro Tecnologico di Bobst Bielefeld dal 16 al 23 ottobre 2013. Un servizio navetta collegherà giornalmente l’ente fiera con lo stabilimento di Bobst Bielefeld.

94

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

Trade Exhibition Centre in Munich. “By bringing forward the show by two weeks we will enable the participants to better schedule their presence among the international exhibitions. Moreover, we will avoid that the show takes place too close to the Easter Holidays. We wish to guarantee our exhibitors that the new dates will not affect the planning and organization of the event and ICE Europe 2015 will be held as usual in Hall A5 and A6 of the Trade Exhibition Centre in Munich”, says Nicola Hamann, Manager of ICE Europe. The previous edition of the event that took place at the International Paper, Film and Laminate Exhibition was the greatest converting show ever held. With 6,600 visitors from 64 Countries, 400 exhibitors coming from 19 nations and an exhibition area covering a net surface of 10,100 m2, the trade fair helped once again make the show considerably grow. ICE Europe 2015 could further increase its share of international presence: 41% of exhibitors and 44% of attendees will come from Countries outside Germany. The assessment of the exhibition stressed that both the exhibitors and the visitors were quite satisfied with the results of the show. The exhibiting companies praised the high level of visitors and highlighted lots of business agreements. 83% of this year’s exhibitors have already expressed their intention to take At the beginning of the coming year the organizers will issue a leaflet about ICE Europe 2015. ICE Europe 2015 will take place as usual along with CCE International, the only European show dedicated to the sectors of corrugated board and folding carton. part also in ICE Europe 2015. NEW ROTOMEC 4003MP GRAVURE PRESS WITH SHAFTESS CYLINDERS AND CL 850 LAMINATOR IN DEMONSTRATION IN BOBST ITALIA’S TECHNOLOGY CENTER DURING K’2013 Concurrently with the K’2013 exhibition in Düsseldorf, Bobst has organized Open Houses and machine demonstrations to take place in Bobst Technology Centers in Germany, UK and Italy with a view to providing converters with the opportunity to see live demonstrations of state-of-the-art web-fed printing and converting equipment. Bobst Italia in S. Giorgio Monferrato, Italy, is Bobst’s center of excellence for web-fed gravure printing and coating & laminating technologies and machine demonstrations during customers’ visits will focus on these technologies for printing and converting flexible materials. In gravure printing, the extraordinary world-wide success of the Rotomec 4003 platform of gravure printing solutions owes to its ability to meet the diversified requirements of each user’s specific applications and production in the various market sectors of the flexible material gravure printing industry. To further extend the options provided by this platform, BOBST is presenting the latest configuration with shaftless cylinders of the Rotomec 4003MP press. In the field of lamination, Bobst holds the premiership in the advanced technology class of laminating equipment market segment. The laminator currently in Bobst Italia’s Technology Center is a CL 850 duplex machine equipped with the flexo coating trolley. For applications requiring coating of solvent-based adhesive directly on thin aluminium foil at high speed, delivering the best quality optical results, lower adhesive grammage and perfect bond strength, the combination of BOBST flexo trolley system and dual technology dryer has no rivals in terms of productivity and sustainability features The CL 850D laminator equipped with flexo trolley will be in demonstration also in Germany, in the Technology Center of Bobst Bielefeld 16 – 23 October 2013. a During the exhibition there will be courtesy shuttle transfer service between K fairgrounds and Bobst Bielefeld.


BESCO srl nasce nel 1976 e nel corso degli anni, grazie agli stretti rapporti con le più importanti aziende del settore delle macchine da stampa, si specializza nella produzione di carrelli elevatori alzabobine. La costante crescita tecnica ha portato l’azienda ad un ampliamento della gamma per consentire l’offerta di odotti in grado di soddisfare ogni necessità. prodotti levata versatilità del processo produttivo L’elevata nsente alla BESCO, di personalizzare consente su richiesta i propri modelli per una pertura a 360° delle esigenze dei copertura opri clienti. propri SCO srl was born in 1976 BESCO d year by year,thanks to and se relations with the most close portant printing machines’ important anufacturers, specialized manufacturers, in reel lift trolleys’ oduction. production. e incessant technical The velopment took development e company to an the argement of his enlargement oducts’ range in products’ der to satisfy any order d of requirements. kind e great production The cle’s versatility cycle’s ows BESCO to allows rsonalize (when personalize quested) their trolleys requested) to meet all customer’s mands. demands.

CBE1000/1250/1500 La linea al top della gamma BESCO: carrelli alimentati a batteria. Traslazione e sollevamento elettronico It is the top line of BESCO production: trolleys feeded with batteries and completely electronics

CB 2.6 - CB 2.10 La linea di carrelli BESCO di semplice uso e manutenzione. Traslazione manuale e sollevamento idraulico It is the BESCO line of easy handling and maintenance. Manual motion and hydraulic lifting.

www.besco.it

CBM 700 P - CBM 700 S La linea di carrelli completamente manuali Range of manual trolleys

Magazzini verticali automatici rotanti portarulli Il sistema BESCO “CANGURO” sfrutta le altezze del locale verticalizzando il magazzino e consentendo un risparmio sui costi

Canguro 40/60/100 con capacità di gestione da 40/60/100 rulli

29010 Roveleto di Cadeo (PC) Tel. +39 0523574964 - Fax +39 0523 578134 E-mail: bescopc@besco.it


LE ETICHETTE NEL SETTORE BEVERAGE

Jules Lejeune, amministratore delegato dell'associazione europea del settore delle etichette autoadesive FINAT, illustra le ampie opportunità offerte da questa tecnologia per l’etichettatura delle bevande alcoliche

UN BRINDISI ALLE ETICHETTE AUTOADESIVE PER VINI E LIQUORI

C

redo che noi del settore delle

settore delle bevande.

Infine, le etichette autoadesive, appli-

etichette autoadesive dovrem-

Oggi, oltre a ottimi whisky e cognac, le

cate al release liner protettivo, vengono

mo dedicare un bel brindisi ai

etichette autoadesive impreziosiscono

applicate rapidamente alle bottiglie con

distillatori di whisky e brandy europei.

anche le bottiglie dei superalcolici inco-

un’etichettatrice estremamente precisa.

È stato uno dei primi settori chiave a

lore e una vasta gamma di vini di tutti i

Perfino le etichette multiple (per il lato

comprendere le potenzialità della no-

tipi: dalle preziose bottiglie d’annata ai

frontale, il retro e il collo della bottiglia)

stra tecnologia di etichettatura, e ad

marchi dei supermercati.

se stampate insieme utilizzando un li-

adottarla.

ner unico possono essere applicate con

Immagino di esprimere un pensiero condiviso dicendo che non c’è niente di meglio di una bella etichetta dorata, con

COS’È UN’ETICHETTA AUTOADESIVA?

una goffratura particolare e una forma elaborata e complessa per promuovere

Le etichette autoadesive vengono otte-

le straordinarie capacità

nute da un accoppiato in tre parti quasi

dell’etichettatura autoa-

infinitamente variabile composto da un

desiva. Infatti, insieme a

frontale (l’etichetta stampata), uno stra-

quella dei prodotti far-

to adesivo e una carta di supporto o un

maceutici, l’etichet-

release liner. Questo materiale per eti-

tatura di whisky e

chette viene combinato con le capacità

brandy, negli anni

delle moderne macchine da stampa a

70, ha rappresen-

banda stretta, che utilizzano tutti i pro-

tato il trampolino

cessi di stampa nonché l’offset digitale,

di lancio per i no-

il getto d’inchiostro e il trasferimento

stri progressi per

termico, per codici a barre e autentica-

le applicazioni nel

zione.

un solo passaggio in macchina.

L'EFFETTO “NO LABEL LOOK” Dopo il successo ottenuto con gli alcolici “dorati”, l’introduzione di una pellicola in plastica trasparente autoadesiva, che è possibile rivestire in materiale adesivo, stampare e applicare a bottiglie in vetro trasparente, creando così quello che chiamiamo l'effetto “no label look”, ha

ENGLISH LABELS IN BEVERAGE SECTOR

RAISING A GLASS TO SELF-ADHESIVE LABELS ON WINES AND SPIRITS

Jules Lejeune, Managing Director of the European self-adhesive labelling association FINAT, outlines the extensive opportunities of the technology in labelling alcoholic beverages

I

believe that it is to the whisky and brandy distillers of Europe that we, in the selfadhesive label industry, should drink a long toast. They were one of the key early market sectors to realise the potential of our labelling technology – and to adopt it. I think you will agree with me that there is nothing like a full-on, solid gold foil label, heavily embossed and featuring a truly complex, ornate shape, for promoting the extraordinary capabilities of self-adhesive labelling!

98

In fact, along with pharmaceuticals, whisky and brandy labelling genuinely led the way, back in the 1970s, in kick-starting our industry’s advance into the major beverage market segments. Today, as well as prime whiskies and Cognacs, self-adhesive labels also adorn bottles of white spirits and an enormous selection of wines – both cherished vintages and supermarket brands. WHAT IS A SELF-ADHESIVE LABEL? The self-adhesive label is fashioned from an almost infinitely variable three-part laminate consisting of a face material (the printed label), an adhesive layer, and a backing paper/release liner. That ‘labelstock’ is combined with the capabilities of today’s

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

narrow-web printing presses – which can offer all the established print processes, as well as digital offset and thermal transfer /inkjet for barcoding and authentication. Finally, the self-adhesive labels, carried on their protective release liner, are speedily automatically attached to the bottles on an extremely accurate label applicator. Even multiple labels – front, back, and neck label, if printed together on the one liner base – can be applied in the one machine pass. THE ‘NO LABEL LOOK’ Following its success with golden spirits, self-adhesive labelling’s introduction of a clear self-adhesive plastic film that could be adhesive-coated, printed, and applied to


P.Guidotti

Colorgraf ha realizzato specifici inchiostri e relative vernici di sovrastampa a “basso odore e bassa migrazione” per la stampa di imballaggi primari: Lithofood Plus, quadricromia offset e inchiostri base “convenzionali”.

Senolith WB FP, vernici a base acqua da utilizzare “in linea” con gli inchiostri Lithofood Plus.

Deltafood Plus, quadricromia offset e inchiostri base ad essiccazione UV.

Senolith UV FP, vernici UV, “basso odore e bassa migrazione”.

INCHIOSTRI DA STAMPA VERNICI MATERIALI PER ARTI GRAFICHE

COLORGRAF S.p.A. Viale Italia, 38 · 20020 Lainate (MI) Telefono +39 02 9370381 · Telefax +39 02 9374430 web www.colorgraf.it · E-mail colorgraf@colorgraf.it


conquistato i produttori di gin, vodka e altri superalcolici incolore.

vecchiamento in cantina.

Le etichette per i vini bianchi e rosé,

Oggi i produttori di materiali per eti-

da servire freddi, spesso devono resi-

Per questi si è presentata la possibilità

chette autoadesive hanno sviluppato

stere a prolungate immersioni in cestelli

di aggiungere all’etichetta diversi mes-

con attenzione vaste gamme di speciali

del ghiaccio, senza disaccoppiarsi.

saggi (ad esempio, con design e testo

supporti in carta per soddisfare le esi-

A tale scopo sono disponibili etichette in

fronte e retro) visibili girando la botti-

genze e i requisiti specifici dei produt-

carta autoadesive dotate di barriere in-

glia. Le pellicole in plastica trasparente,

tori di vini.

tegrate che proteggono il marchio della

con il loro “no label look” sono ormai uno

Queste includono superfici ruvide, lisce e

bottiglia fino all’ultima goccia.

standard per i superalcolici incolore.

metallizzate, nonché carte riciclate eco-

E ovviamente anche l’etichetta con pel-

logiche e soluzioni speciali come quelle

licola in plastica trasparente fa la sua

ottenute dal riciclo delle fibre della canna

parte in questo.

da zucchero dopo l’estrazione dello zuc-

La sua superficie di stampa impermea-

chero.

bile offre alle belle etichette dei vini

VINO: UN MONDO DI OPZIONI DI ETICHETTATURA A completare il quadro, recentemente l’etichetta autoadesiva si è affermata nel mercato dei vini. L’enorme varietà

bianchi un ottimo complemento ed ec-

IMMERSIONE NEL CESTELLO DEL GHIACCIO

cezionali prestazioni nel cestello del ghiaccio.

di scelta in quanto a superfici e adesivi

Le etichette in pellicola resistenti all’ac-

rende facile per gli stampatori di eti-

qua (bianche, trasparenti e metallizzate)

chette autoadesive creare soluzioni che

sono inoltre ideali per i vini destinati alla

soddisfano tutte le esigenze, sia per

conservazione in cantina, abbinate a un

l’aspetto sia per la funzionalità.

adesivo a lunga durata.

Se un’etichetta in carta con effetto antico con una bella texture è necessaria

IL VOSTRO PARTNER DI FIDUCIA

per un prezioso vino Riserva, la tecnologia delle etichette autoadesive può fornirla, persino a basse tirature.

L’accesso ai tanti vantaggi di questi ma-

Ma non solo: l’etichetta (fornita sul suo

teriali intelligenti dipende molto dalla

release liner protettivo) può essere rive-

collaborazione con stampatori di eti-

stita con un adesivo in grado di durare

chette esperti che lavorano con i forni-

a lungo senza la formazione di macchie,

tori di materiali come i membri di FINAT.

e resistere all’infiltrazione di umidità o

Con un’approfondita conoscenza dei

funghi che può verificarsi durante l’in-

materiali disponibili e ben informato sul

clear glass bottles to provide what we describe as the ‘no label look’ brought the manufacturers of gin, vodka, and other white spirits on board. For them, it was possible to deliver, printed on the one label, different messages (front and back label text and design, for instance) visible as the bottle is turned. Clear plastic films and their ‘no label look’ have become the standard for white spirits today. WINE: A WORLD OF LABEL OPTIONS Completing the picture, most recently the selfadhesive label has established itself in the wine market. The sheer variability of the choice of label face material and label adhesive make it easy for a self-adhesive label printer to create a label for a wine producer that meets every need – both in terms of good looks and functionality. If a beautifully-textured antique laid paper

100

label is required for a precious vintage, self-adhesive label technology can provide it – even in very short print runs. And what is more, the label – delivered on its protective release liner – can be coated with an adhesive that will last, without staining, for the stored life of the bottle, and resist fungal/damp ingress which may occur during cellar ageing. Today, self-adhesive label material manufacturers have carefully developed extensive ranges of specialty paper substrates directed at the specific needs and wants of the wine producers. They include textured, plain, and metallised qualities, as well as environmentally-friendly recycled papers and specialties such as papers made from recycled sugar cane fibre after the sugar itself has been extracted. ICE BUCKET IMMERSION Labels for white and rosé wines, served

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

at lower temperatures, are often required to withstand lengthy storage in ice buckets – without delaminating. Self-adhesive paper label qualities, featuring built-in barrier coatings, are also available to preserve the bottle’s brand image right through to the very last drop. And, of course, the clear plastic film label also has a role to play here. Its impermeable print surface complements good-looking white wines, and offers excellent ice-bucket performance. Water-resistant film labels - white, clear, and metallised – are also ideal for wines destined for cellar storage, coupled with a long-ageing adhesive. YOUR PARTNER OF CHOICE Accessing the many benefits of these clever materials is very much a question of engaging with the expert self-adhesive label printers


tipo di applicazione del prodotto, uno

quistare quantità prestampate della

poi al punto di applicazione sulla linea di

stampatore di etichette autoadesive

loro etichetta “generica”.

imballaggio.

può avvalersi dell’eccezionale versatilità

Questa viene poi sovrastampata in sede

Questo metodo fa sì che il posiziona-

delle macchine da stampa a banda stret-

con piccole stampanti da tavolo, che ag-

mento dell’etichetta sulla bottiglia sia

ta per soddisfare varie funzionalità.

giungono le informazioni sulla varietà e

controllato con tale precisione da offrire

Innanzitutto, può offrire un prodotto

l’anno di imbottigliamento.

un risultato finale molto bello, e senza delaminazione né formazione di bolle.

senza confronti dal punto di vista estetico, utilizzando fino a 16 colori. Si aggiungono poi ulteriori caratteristi-

APPLICAZIONE AUTOMATICA DELLE ETICHETTE

che come la laminazione, gli inchiostri termocromatici, la goffratura/degoffra-

L’applicazione automatica di

tura e le vernici tattili. Ma non è tutto.

etichette autoadesive ricor-

Specialmente per le preziose bottiglie

re all’uso di apparecchiatu-

Riserva, gli stampatori di etichette au-

re automatiche dal costo

toadesive sono in grado di offrire tutta

piuttosto contenuto che è

una serie di soluzioni di autenticazione

possibile allestire lungo la

visibili e invisibili applicabili al momen-

linea di imbottigliamento

to della stampa dell’etichetta (e perfino

o a lato della stessa (in se-

sotto la superficie della stessa) in grado

de o in aziende condivise

di contrastare con successo la contraf-

che si occupano del con-

fazione. Questa funzionalità si è dimo-

fezionamento).

strata preziosa, non solo per i vini ma

Le etichette vengono

per tutte le bevande alcoliche.

trasportate in modalità

Le aziende europee associate di FINAT (e le associazioni corrispondenti in tutto il mondo) coprono l’intera catena del valore dell’etichetta autoadesiva, dalla fornitura delle materie prime all’applicazione delle etichette. Con almeno 40 anni di esperienza nella fornitura di etichette per bevande e con una tecnologia in continua espansione che unisce funzionalità ed estetica, crediamo di poter offrire una risposta alle specifiche esigenze di ogni segmento:

continua sui relativi re-

vini da cantina o da supermer-

lease liner dal rullo non

EDIZIONI LIMITATE E PERSONALIZZAZIONE

cato; gin, vodka, rum bianco e

stampato, lungo l’inte-

altri diffusi superalcolici inco-

ro processo di stam-

lore; e, ovviamente, i nostri clas-

pa/imaging e taglio per È inoltre possibile realizzare edizioni li-

la forma finale. Il rullo

mitate di vini e superalcolici, fino alla

riavvolto di etichette

personalizzazione della singola botti-

pronte sui relativi sup-

glia. Alcuni produttori preferiscono ac-

porti protettivi passa

who complement the labelstock suppliers as members of FINAT. With an in-depth knowledge of the available material options, and fully briefed on the requirements of the actual label application, a self-adhesive label printer can employ the exceptional versatility of the narrow-web printing press to fulfil a number of functions. Firstly, the label printer can deliver unmatched aesthetics, printing in as many as 16 colours, with additional surface enhancements such as foiling, colour-changing inks, embossing/debossing, and tactile varnishes. But that’s not all. Particularly for precious vintages, self-adhesive label printers are able to deliver a number of visible and invisible authentication devices within the label print (and even under the label’s surface) that, together, can effectively counter the counterfeiters. This capability has proved invaluable – not just for wines, but also across the whole range of alcoholic beverages.

sici “dorati”, ovvero whisky, brandy e rum.

LIMITED EDITIONS AND PERSONALISATION ‘Limited editioning’ of wines or spirits is also possible – down to the level of single-bottle personalisation; and some wine producers choose to purchase pre-printed quantities of their ‘generic’ master label, and then overprint, in-house, on a small tabletop press, with details of the wine varietal and year of bottling. AUTOMATIC LABEL APPLICATION Self-adhesive label application uses relatively-low-cost automatic equipment that can be accommodated within, or alongside, the bottling line – on site, or within shared packaging facilities. The labels are carried continuously on their release liner backing from the unprinted roll, throughout the process of printing/imaging and cutting the label’s final shape. The re-wound roll of fin-

ished labels on their protective backing then moves to the label application point on the packaging line. This presentation method means that label positioning on the bottle so accurately controlled that the final applied result looks beautiful, and will not delaminate or bubble. FINAT member companies across Europe – and their sister associations around the world – span the entire value chain of selfadhesive labelling, from raw material supply to label application. With at least 40 years of experience in delivering labels for beverages and an ever-broadening technology base that combines functionality and aesthetics, we believe we can offer an answer for the specialist needs of every sector of the industry – wines for the chai as well as the supermarket; gin, vodka, white rum, and other popular clear spirits; and, of course, our technology’s homeland: the golden spirits – whisky, brandy, and rum.

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

101


NEWS

PRODOTTI E MATERIALI

PRODUCTS AND MATERIALS

ENGLISH DA AVERY DENNISON UNA PROPOSTA PER LE ETICHETTE DI VINI E SPUMANTI L’applicazione di etichette sulle bottiglie di vino e di spumante, quando sono più fredde della temperatura ambiente e presentano sulla superficie tracce di condensa, può diventare un problema. La nuova ed esclusiva serie Aqua Stick® di Avery Dennison Label and Packaging Materials elimina le lunghe e costose procedure che finora erano necessarie per prevenire la formazione di condensa durate l’etichettatura. “Questa nuova gamma è stata realizzata in stretta collaborazione con proprietari di marche di vini e spumanti e tiene in considerazione

Vini e Spumanti di Avery Dennison.

La nuova gamma Aqua Stick® di Avery Dennison, che include il sistema adesivo Z3338, è la prima soluzione di etichettatura auto-adesiva progettata per bottiglie di spumante e champagne / The new Avery Dennison Aqua Stick® Portfolio featuring Z3338 Adhesive is the first pressure-sensitive labelling solution designed for the labelling of sparkling wine and champagne bottles. (Photo: Avery Dennison, PR163)

“Grazie ad Aqua Stick, riduciamo gli scarti e

L’adesivo consente di etichettare in-line fino

velocizziamo i cambi lavoro, ottenendo mi-

a 600 bottiglie al minuto mantenendo co-

glioramenti nel rendimento operativo di

stante il posizionamento delle etichette.

questo tipo di applicazioni”.

Vengono persino eliminati i problemi legati

Spesso le bottiglie di vini e spumanti sgoc-

alla fuoruscita delle bottiglie dal tunnel di

ciolano quando sono al di sotto della tem-

etichettatura, dove si verifica la maggiore

peratura ambiente durante l’applicazione

formazione di condensa.

delle etichette e questa differenza termica

Le migliorie di rendimento sono riscontrabili

può causare problemi di condensa sulla su-

attraverso l’intero ciclo vitale della bottiglia.

perficie, indebolendo la forza adesiva tra

Il sistema Z3338 è in grado di tollerare l’esposi-

etichetta e bottiglia.

zione delle bottiglie nel secchiello per il ghiaccio

I materiali impiegati per la gamma Aqua Stick

o in una scatola fredda, mantenendo costante il

includono l’emulsione adesiva Z3338 di Avery

posizionamento dell’etichetta.

Dennison, appositamente studiata per tem-

Attualmente sono disponibili per l’Europa

perature variabili e ambienti umidi, in grado

tre tipi di etichette di alto livello nella gam-

di assorbire l’umidità presente su qualsiasi su-

ma Aqua Stick, e precisamente: Fasson® 60 #

perficie eliminando la necessità di riportare

Uncoated Litho WS, MaxFlex™ Bright Silver e

le bottiglie alla temperatura ambiente.

Sparkling Asti.

le reali condizioni a livello mondiale nel settore degli adesivi e delle etichette”, dice Fabien Bourgies, Direttore della Divisione Globale

AVERY DENNISON DRAMATICALLY IMPROVES LABELLING ON CONDENSATION-COATED WINE BOTTLES Applying labels to wine and sparkling wine bottles when they are cooler than their surroundings and slick with surface condensation has just become easier. The exclusive new Aqua Stick® portfolio from Avery Dennison Label and Packaging Materials avoids the time-consuming and costly practices required until now to prevent condensation during labelling. “This new portfolio was developed in close collaboration with wine and sparkling wine brand owners, and takes careful account of real-world conditions faced by adhesives and facestocks,” said Fabien Bourgies, Avery Dennison global wine and spirits segment director. “With Aqua Stick, we are seeing scrap reductions and faster changeovers, with unique improvements to operational performance for these types of applications”. Wine and sparkling wine bottles often drop below ambient temperature during label application, and this temperature difference can lead to surface condensation problems and a weakened bond between label and bottle. Materials in the Aqua Stick portfolio use Avery Dennison’s unique Z3338 emulsion adhesive. Engineered for variable temperature and humid environments, Z3338 actively absorbs any surface moisture present, removing the need to bring bottles up to room temperature. The adhesive allows in-line processing at up to 600 bottles per minute, with consistent label positioning. Even the exit of the labelling tunnel, where further condensation often appears, poses no problem. The performance improvements continue all of the way through a bottle’s lifecycle. Z3338 can withstand exposure to an ice bucket or cold box, and keep the label firmly in position. Three premium facestocks are currently available for Europe in the new Aqua Stick range: Fasson® 60# Uncoated Litho WS, MaxFlex™ Bright Silver and Sparkling Asti.

DOW E PETROPLASTVINORA PRESENTANO VISIQUE™, ETICHETTA STRETCH-SLEEVE

DOW AND PETROPLASTVINORA INTRODUCE VISIQUE™ STRETCH SLEEVE LABEL

Dow Europe e l’azienda svizzera PetroplastVinora presentano l’etichetta stretch-sleeve

Dow Europe and PetroplastVinora (Switzerland) announce the introduction of the VISIQUE™ stretch sleeve label, an exciting and innovative solution that addresses many needs of brand owners who

VISIQUE™, una innovativa soluzione in grado di soddisfare le esigenze dei proprietari di marchi commerciali che devono etichettare bottiglie e contenitori sagomati. Coniugando le caratteristiche meccaniche e ottiche, le etichette stretch-sleeve VISIQUE aderiscono come una

102

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone


NEWS

PRODOTTI E MATERIALI

PRODUCTS AND MATERIALS

ENGLISH

seconda pelle esibendo una rifinitura bril-

nuta e ciò ne facilita l’avvolgimento.

lantissima che richiama fortemente l’at-

- Grandi proprietà meccaniche - È possibile

tenzione dei consumatori sugli scaffali dei

produrre pellicole soffiate più sottili, man-

punti vendita.

tenendone la resistenza e la rigidità.

“Questa nuova soluzione è il frutto sia del

Le pellicole diventano in tal modo molto

nostro know-how per la progettazione di

resistenti all’usura.

innovative resine in polietilene, sia della

- Notevoli proprietà ottiche - L’elevato ren-

straordinaria esperienza e capacità di Pe-

dimento delle resine in polietilene ELITE™

troplastVinora nel settore dell’estrusione,

rappresenta un importante incentivo per

stampa e produzione di sleeve”, ha detto

l’identità del marchio. Poiché le imperfe-

Karin Kratzer, Responsabile Marketing,

zioni sono ridotte ai minimi termini, si

Etichette, Pellicole e Adesivi di Dow Per-

possono ottenere etichette trasparenti e

formance Packaging.

stampate a colori, la cui brillantezza e

VISIQUE è l’integrazione di una pellicola

compattezza attraggono lo sguardo del

estrusa a 5/7 strati, ottenuta senza perdere

consumatore. Le etichette di maggiori di-

l’efficacia di macchinabilità. Le prove effet-

mensioni permettono invece ai proprie-

tuate ne hanno infatti evidenziato la stra-

tari dei marchi commerciali di fornire ai

ordinaria lavorabilità, grazie alla quale la

clienti un maggior numero di informa-

pellicola si mantiene rigida pur restando

zioni sul prodotto.

morbida e garantendo perfetta aderenza

“Questa tecnologia aiuta a soddisfare la do-

intorno ai contenitori su cui viene applicata.

manda del mercato che esige pellicole più

La sleeve è realizzata con la resina in polie-

sottili in grado di conservare le loro carat-

tilene ELITE™ AT Enhanced Polyethylene

teristiche meccaniche e il loro fascino ot-

Resin di Dow (AT sta per Tecnologia Avan-

tico”, dice Kurt Brunner, Responsabile

zata), un prodotto che garantisce ottima

delle Tecnologie per Imballaggio Soste-

stabilità e ripetibilità di elaborazione. Que-

nibili presso Dow Europe GmbH.

sta soluzione contribuisce al raggiungi-

“Le etichette stretch-sleeve rappresentano

mento delle proprietà necessarie a un alto

un segmento di mercato in forte espan-

rendimento, che comprendono:

sione e prevediamo interessanti prospet-

- Ottimo recupero dell’elasticità - La pelli-

tive di ampliamento del loro futuro ambito

cola può espandersi fino al 55-60% per

di utilizzo che potrà estendersi ai prodotti

poter essere maneggiata con maggiore fa-

per la cura personale, agli elettrodomestici

cilità, e il recupero elastico di circa il 95%

e agli articoli sanitari. Ascoltando con at-

permette alle pellicole di comprimersi nel

tenzione i clienti, siamo riusciti a identifi-

contenitore riducendo le proprie dimen-

care degli indicatori chiave di rendimento e,

sioni senza cedimenti.

collaborando con Dow, abbiamo sviluppato

- Grande lavorabilità - La pellicola è sem-

una nuova etichetta utilizzabile in una

plice da trattare e non occorre il tunnel di

vasta gamma applicativa”, conclude Tho-

calore. Ciò riduce i costi di produzione e il

mas Galatik, Responsabile di Progetto

consumo energetico. Il film ha buona te-

TS&D presso PetroplatVinora AG.

104

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

label highly contoured bottles and containers. Combining exceptional mechanical and optical properties, VISIQUE stretch sleeve labels fit like a second skin and sport a high gloss finish for great shelf appeal. “This novel high performance stretch sleeve solution is the fruit of our knowhow in designing innovative and distinct polyethylene resins and PetroplastVinora’s exceptional process experience and capabilities for blown film extrusion, printing and sleeve manufacturing”, said Karin Katzer, Marketing Manager, Labels, Films & Adhesives, Dow Performance Packaging. VISIQUE integrates a 5-7 layer blown extrusion film, achieved without loss of machinability. Trials have demonstrated exceptional processability, help enabling the films to retain their stiffness while staying soft and offering a snug fit around the containers. The VISIQUE stretch sleeve label integrates ELITE™ AT Enhanced Polyethylene Resin from Dow (AT stands for Advanced Technology), a product that offers excellent processing stability and consistency. The solution helps support a range of high performance properties: • Excellent elastic recovery – the film can expand up to 55-60% for easier handling, while elastic recovery of around 95% means the film shrinks back into the recesses of the container for a tight fit, normally without sagging. • Great machinability – the film is easy to process and there is no need for a heat tunnel, reducing manufacturing cost and decreasing energy consumption. The film offers good holding strength to facilitate wrapping. • Great mechanical properties – it can be possible to produce thinner blown films while maintaining both their toughness and stiffness. The films have a very high resistance to impact and tear. • Remarkable optical properties – The high performance of ELITE™ Enhanced Polyethylene Resins offer opportunities that can provide strong support to brand identity. Offering a very low level of defects, both transparent and color-printed labels are possible, and the high gloss look and tight fit deliver excellent shelf appeal. The larger sized labels help enable brand owners to provide their customers with more information. “This state of the art technology helps to answer the call from the marketplace for thinner films that maintain their mechanical properties and optical appeal,” said Kurt Brunner, Technology Leader Sustainable Packaging, Dow Europe GmbH. Initially developed for the beverage market, the VISIQUE™ stretch sleeve label can


Alberi espansibili

MOD

635/MK MOD.

64 641/PR 41/PR MOD.

MOD.

636/MS MOD.

MOD.

640/PQL

638/PK

MOD.

640/PL

MOD. 650/PLF

642/PM

MOD. 650/PLS

Testate, supporti per avvo avvolgimento/svolgimento lgimento/svolgimento

714/MZ MOD. 740/PL

MOD.

MOD. 713/MA

MOD. 715/PG

718/PH

MOD.

MOD.

MODELLI A DISEGNO DIS

MOD.

925/KL

MOD.

714/AD

MOD.

900/KL

711/MA 711/MA

935 935/PN

Movimentazione alberi e bo bobine

Visita il nostro sito internet:

www.svecom.com

A Agenti genti e distr distributori ibutori in tutto tutto il mondo. mondo. SVECOM SVECOM ITTAL Via della Tecnica, Tecnica,, 4 - 36075 - Montecchio Maggiore - VICENZA - ITALY M P.E. P..E. SSrlrl - Via Montecchio Maggiore ALY Tel. Tel.. (+39) 0444.746211 - Fax svecom@svecom.com Fax 0444.498098 - e-mail:: svecom@svecom.com Per società cietà affilia affiliata ta G Goldenrod oldenrod CCorp. www.goldrod.com Per richieste richieste mercato mercato USA contattate contattate la so orp. - www .goldrod.com

COD006IT D0

MOD.


NEWS

PRODOTTI E MATERIALI

PRODUCTS AND MATERIALS

ENGLISH NYCO: GRANDI PROGRESSI NEL RICICLO DELLE SLEEVE POLIOLEFINICHE Nyco, azienda svizzera del Gruppo Clondalkin, ha lanciato una sleeve poliolefinica a bassa densità in grado di migliorare notevolmente l’efficienza delle operazioni di riciclo. La nuova soluzione ora permette di separare le sleeve termoretraibili dalle bottiglie o dai bicchieri in PET grazie a una serie di trattamenti di riciclo automatizzati. Il nuovo materiale è caratterizzato da ottima lavorabilità, planarità ed elevata resistenza alla trazione. Si tratta di un supporto stoccabile a temperatura ambiente, un requisito che lo rende più vantaggioso rispetto a molti altri materiali tradizionali per sleeve.

un grosso passo in avanti verso questo

Come tutti i prodotti messi a disposizione da

obiettivo. La densità del nuovo materiale è

Nyco, anche questo materiale può essere

infatti molto inferiore a quella del PET e ciò

stampato in rotocalco, flessografia UV e Off-

facilita molto il processo di separazione au-

set UV.

tomatizzata incrementando la riciclabilità

“Oggi una della maggiori sfide nel settore

e riducendo la quantità dei rifiuti che fini-

dell’imballaggio è quella di migliorare il rici-

scono in discarica”, commenta Sander Kool,

clo e il nostro nuovo prodotto rappresenta

responsabile Vendite & Marketing di Nyco.

COLLANO PRESENTA UNA NUOVA SOLUZIONE DI TRATTAMENTO UV

L’azienda svizzera Collano, specializzata in produzione di adesivi, presenta una nuovissima soluzione di trattamento UV per autoadesivi hot melt. Collano ha collaborato con

nali metodi di essicazione. Il ciclo vitale dei moduli Soluva® UVC-Hotmelt Modules è straordinariamente lungo (10.000 ore) e permette di risparmiare sui costi di manutenzione e di sostituzione. Gli autoadesivi hot melt UV sono ecologici e privi di solvente, aderiscono a una vasta gamma di substrati e sono ideali per rivestimenti autoadesivi su materiali termosensibili. Il dispositivo di spalmatura di Collano, che non soltanto vanta la presenza di lampade UV di media pressione, ma di recente è anche stato

UV, per dar vita a un sistema in grado di far ri-

dotato dei moduli Soluva® UVC-Hotmelt Modules, costituisce una piattaforma unica nel suo genere per una spalmatura pilota e per l’esecu-

sparmiare l’85% di energia rispetto ai tradizio-

zione di test applicativi.

Heraeus, azienda specializzata nelle lampade

DA AVERY DENNISON UNA SOLUZIONE ECONOMICA PER LA SIGILLATURA DELLE CONFEZIONI DI SALVIETTINE UMIDIFICATE Avery Dennison Label and Packaging Materials ha presentato un nuovo adesivo in grado di garantire importanti vantaggi al settore degli imballaggi richiudibili ad alto rendimento per prodotti ad uso domestico e personale. Si tratta dell’adesivo R1490M appositamente progettato per il settore della risigillatura e ideale per una vasta gamma di applicazioni nell’ambito delle salviettine umidificate, come quelle per neonati, per il viso e per uso domestico. In particolare va sottolineato che il nuovo adesivo è molto umido e resistente ai solventi e può essere riutilizzato fino a 60 volte (aperture/chiu-

106

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

be adapted for a wide range of applications. “Stretch sleeve labels are a strongly growing market segment and we see significant potential for expanding their use in the future into a broad range of applications, including personal, household and healthcare products. Because we listen carefully to our customers, we have been able to identify key performance indicators and together with Dow have developed a new label that can be used in a wide variety of applications,” says Thomas Galatik, Project Manager TS&D, PetroplastVinora AG. NYCO MAKE HUGE STRIDES IN RECYCLABILITY WITH POLYOLEFIN SLEEVE Clondalkin Group company Nyco, has launched a low density Polyolefin sleeve which vastly improves recycling efficiency. The new low density Polyolefin sleeve now makes it possible to separate shrink sleeves from PET bottles or cups by automated recycling processes. The newly introduced material has excellent machinability, flatness and high tensile strength. The material can be stored at room temperature, which is another distinct advantage over many more traditional sleeve materials. As with all of the products available from Nyco, the polyolefin sleeve can be printed Rotogravure, UV Flexo and UV Offset. Nyco developed the sleeve in response to market demands for recyclable packaging. Nyco Sales & Marketing Manager, Sander Kool said, “We are very pleased to be able to offer this new product to the market. One of the main challenges in packaging today is to improve recyclability. This product is a great step forward. The material has a much lower density in comparison to PET which makes the automated separation process very easy thus increases recyclability and reduces waste to landfill”. COLLANO UNVEILS NEW UV-CURING SOLUTION Swiss adhesives specialist Collano presents a novel UV-curing solution for UV curable pressure sensitive hot melt adhesives. Collano collaborated with UV lamp specialist Heraeus to develop a system that can yield 85% energy savings over conventional UV curing methods. The service life of Soluva® UVC-Hotmelt Modules is exceptionally long at 10,000 hours, and saves on costly maintenance and replacements. The ecofriendly, UV curable pressure sensitive hot melt adhesives are solventless, adhere to a wide range of substrates and are suitable for self-adhesive coatings on heat-sensitive materials. Collano’s high-tech coater, which not only boasts mediumpressure UV lamps but was also recently equipped with Heraeus Soluva® UVC-Hotmelt Modules, makes a unique platform for pilot coating and application tests.


NEWS

PRODOTTI E MATERIALI

PRODUCTS AND MATERIALS

ENGLISH sure) senza lasciare residui sui substrati in po-

quali si esigono etichette e adesivi rigorosa-

lietilene tereftalato (PET) e polipropilene (PP).

mente richiudibili.

“I prodotti come le salviettine umidificate esi-

“Grazie a R1490M i consumatori possono speri-

gono confezioni più volte riapribili e richiudi-

mentare l’elevata qualità delle confezioni indi-

bili”, ha detto Jasper Zonnenberg, Diretore della

spensabile per l’uso quotidiano, ma con un

Divisione Specialties Europe di Avery Dennison

costo inferiore”, ha affermato Zonnenberg - “Ciò

Label and Packaging Materials - “Anche l’imma-

contribuisce ad aumentare i margini di pro-

gine del marchio rappresenta un aspetto cru-

fitto creando anche nuove opportunità di im-

ciale e il nuovo adesivo regala una bella

ballaggio per i prodotti già esistenti”.

sensazione in tal senso, essendo facilmente

L’adesivo R1490M, disponibile in una vasta

apribile e risigillabile su vari tipi di superfici”.

gamma di frontali filmici, permette di effet-

Zonnenberg ha osservato inoltre che il costo

tuare una scelta nuova e più efficiente in ter-

costituisce un problema chiave per molte ap-

mini di costi sul mercato dei prodotti a uso

plicazioni a uso domestico e personale per le

domestico e personale.

CONTRIBUTO AMBIENTALE CONAI: “ROTOLI, TUBI, CILINDRI SUI QUALI È AVVOLTO MATERIALE FLESSIBILE” Lo scorso 26 giugno il Consiglio di Amministrazione del Conai ha deliberato lo slittamento al 1° gennaio 2014 del contributo ambientale su "rotoli, tubi, cilindri sui quali è avvolto materiale flessibile". Con la circolare del 29 marzo 2013, Conai ha precisato che: a) i tubi e rotoli sui quali è avvolto materiale flessibile sono normalmente imballaggi; b) è esclusa la natura di imballaggi soltanto per i tubi e rotoli “che sono parti di macchinari di produzione e non sono utilizzati per presentare un prodotto come un’unità di vendita”; c) i due criteri di esclusione sub b) (“l’essere parti di macchinari di produzione” e “il non essere utilizzati per presentare un prodotto come un’unità di vendita”) sono da considerare cumulativi; sicché non sono qualificabili come imballaggi esclusivamente i tubi e rotoli che, acquistati/importati “vuoti” dal produttore di materiale flessibile, sono concepiti per essere utilizzati su macchinari di produzione di quest’ultimo in uno o più dei suoi stabilimenti nelle fasi di lavorazione del materiale, senza accompagnare il prodotto flessibile, al momento della vendita, in una successiva fase di trasformazione ovvero per l’utilizzo o il consumo finale; d) il contributo ambientale Conai deve essere applicato al momento della “prima cessione”, e cioè del trasferimento, anche temporaneo e a qualunque titolo, nel territorio nazionale: dei tubi e rotoli (imballaggi finiti) effettuato dall’ultimo produttore degli stessi al primo utilizzatore/produttore-trasformatore di materiale flessibile; della materia prima (o semilavorato) effettuato dal produttore (della stessa) all’autoproduttore di tubi e rotoli che gli risulti o si dichiari tale; e) eventuali casi particolari, segnalati da settori produttivi e commerciali, che si considerino riconducibili alle eccezioni richiamate dal 5° comma dell’art. 14 dello Statuto Conai, avrebbero formato oggetto di successivi approfondimenti tecnici, in mancanza dei quali sarebbe rimasta ferma l’applicazione del contributo a decorrere dal 1° luglio 2013. Alla luce degli approfondimenti svolti, anche sulla base dei nuovi elementi tecnici pervenuti dai settori a vario titolo interessati, si forniscono le seguenti precisazioni operative riferite agli articoli rientranti nella categoria degli imballaggi secondo i criteri innanzi illustrati: a) ferma restando la loro natura di imballaggi, sono esclusi dall’applicazione del contributo ambientale i tubi e rotoli sui quali è o sarà avvolto materiale flessibile costituente materia prima o semilavorato e che, benché siano concepiti anche per accompagnare il prodotto flessibile al momento della vendita, per una successiva fase di trasformazione ovvero per l’utilizzo o il consumo finale, siano utilizzati esclusivamente nelle fasi di lavorazione/trasformazione del materiale flessibile anche presso altri soggetti diversi dal consumatore; b) si applica il contributo ambientale sui tubi e rotoli su cui è/sarà avvolto materiale flessibile (i) impiegato dall’utilizzatore/utente finale senza altre fasi di lavorazione/trasformazione o comunque destinato al consumatore; c) si applica il contributo ambientale sulla materia prima destinata all’autoproduzione degli articoli sub b); d) l’applicazione del contributo e le ipotesi di esclusione decorrono dal 1° gennaio 2014 anziché dal 1° luglio 2013; e) restano valide le regole generali previste per le altre tipologie di imballaggi (immissione al consumo, esenzione per attività di esportazione, etc.) per le quali si fa rinvio alla Guida Conai 2013, che nella prossima edizione sarà opportunamente integrata con istruzioni operative di dettaglio, che Conai si riserva di divulgare con congruo anticipo attraverso i consueti canali informativi. Per il periodo antecedente il 1° gennaio 2014 i nuovi criteri non assumono valore e Conai prende atto dell’applicazione del contributo ambientale Conai, o della sua esclusione, effettuata dai Consorziati. Per eventuali approfondimenti è possibile contattare il Conai: infocontributo@conai.org

108

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

AVERY DENNISON CREATES A MORE COST-EFFECTIVE SOLUTION FOR RE-SEALABLE WET WIPES Avery Dennison Label and Packaging Materials introduced a new adhesive that brings important benefits to high-performance re-sealable packaging for home and personal care products. The adhesive, R1490M, was designed specifically for the re-seal market, and suits a very wide range of ‘wet wipe’ applications such as baby, facial and household wipes. In particular, it offers great moisture and solvent resistance for up to 60 opens/closures, along with clean removability from polyethylene terephthalate (PET) and polypropylene (PP) substrates. “Requirements of ‘wet wipe’ products extend well beyond the need for multiple opens and reclosures,” said Jasper Zonnenberg, director, Specialties Europe, Avery Dennison Label and Packaging Materials. “Brand image is also critical, and this adhesive gives a good ‘feel’, with a smooth and quiet peel across many surface types”. Zonnenberg noted that cost is a key issue for many home and personal care applications, which can place very high demands on any reclosure label and its adhesive. "With R1490M, consumers can experience the high packaging quality needed for everyday use, but at lower production costs,” he said. “This can help increase margins and even create new packaging opportunities for existing products." Available with a wide range of filmic facestocks, R1490M ensures that a new and more cost-effective choice is now available to home and personal care brands.


miscelatore per adesivi a solvente a tre componenti - three components solvent adhesives mixer

mod. 3/60L

mod.200/LB

dispositivo per riscaldare ed erogare in automatico adesivo mono-componente da fusti da 200 Kg. device to automatically heat and supply mono-component adhesives from 200 Kg. barrels.

mod.M5

Serie Matrix: oltre 350 installazioni operative ! Matrix M5: Evoluzione Ottimizzata Matrix series: beyond 350 operative installations ! Matrix M5: Optimized Evolution

VEA srl - Via G.Portapuglia, 19 - 29100 Piacenza - Italy tel. +39 0523 592168 - fax +39 0523 570088 - sales@veasrl.it


PAM Rollers Factory S.p.A. Via Adige, 147 35040 Urbana (PD) info@pamrollersfactory.com

Tel. 0429-879711

Fax. 0429 / 878624 - 847632 - 878888 www.pamrollersfactory.com

Il costante miglioramento qualitativo e l’orientamento verso la clientela, sono, da quasi un ventennio, gli obiettivi della nostra organizzazione, uniti ad una crescente sensibilità verso la salvaguardia dell’ambiente. Il personale altamente qualificato, i moderni reparti produttivi costantemente aggiornati, nonché le dimensioni dell’azienda, ci permettono di operare con grande flessibilità e tempestività, garantendo sempre la qualità e l’affidabilità del prodotto. La nostra società è in grado di offrire un’ampia gamma di cilindri, rulli e ingranaggi destinati alle più svariate applicazioni industriali, in particolar modo nel settore flexografico, cartario, tessile, plastico e del converting, nonché esecuzioni speciali su richiesta. La stretta e continua collaborazione con collaudati fornitori ci permette inoltre di soddisfare qualsiasi esigenza di rivestimento o trattamento specifico sui nostri cilindri, come ad esempio rivestimenti in gomma, teflon, materiali antiaderenti o trattamenti di indurimento superficiale quali tempra induzione, nitrurazione gassosa, ionica etc. I severi controlli dimensionali e strutturali, sia sulle materie prime che sui prodotti finiti, conformemente al nostro sistema qualità certificato ISO 9002, garantiscono sempre gli elevati standard qualitativi che da tempo ci contraddistinguono sul mercato in cui operiamo, nel rispetto dell’ambiente interno ed esterno conformemente a quanto richiesto dalle normative.

ALCUNI NOSTRI PRODOTTI Tamburi di contropressione

Cilindri porta cliché

Rulli spirati

Cilindri riscaldati e raffreddati

Particolari speciali

Calandre satinate e lappate

Ingranaggi

e Bull-gear

*NEW* Rulli in carbonio


INDICE INSERZIONISTI

PER ABBONARSl

ADVERTISER TABLE

Nome e cognome: Società: Funzione all'interno della società: Settore di attività della società: Codice fiscale o partita Iva: Indirizzo: Città:

Provincia:

CAP:

Sito internet:

e-mail:

Tel:

Fax:

Stato:

Abbonamento annuale per una rivista: O CONVERTER & CARTOTECNICA O CONVERTER FLESSIBILI CARTA E CARTONE Italia € 40,00; Estero € 90,00 Abbonamento annuale per due riviste: CONVERTER & CARTOTECNICA O CONVERTER FLESSIBILI CARTA E CARTONE Italia € 70,00; Estero € 150,00 O Conto corrente postale n° 41482209 intestato a: CIESSEGI EDITRICE SNC di Giardini Stefano & C. Via G. Di Vittorio, 30 20090 Pantigliate (MI) O Bonifico bancario intestato a: CIESSEGI EDITRICE SNC CREDITO ARTIGIANO ag. 55 SAN DONATO MILANESE (MILANO) ABI 03512 CAB 33710 CC N° 2214/80 SWIFT: ARTI IT M2 Fotocopiare e spedire via fax/ +39/02/9067591 (CIESSEGI EDITRICE)

TO SUBSCRIBE TO Surname and name: Company: Job function: Primary company business: Internationa VAT number: Address: City:

Province:

Post Code:

Internet site:

e-mail:

Ph:

Fax:

Country:

Annual subscription for one magazine: O CONVERTER & CARTOTECNICA O CONVERTER FLESSIBILI CARTA E CARTONE Italy € 40,00; Abroad € 90,00 Annual subscription for two magazines: CONVERTER & CARTOTECNICA O CONVERTER FLESSIBILI CARTA E CARTONE Italy € 70,00; Abroad € 150,00 O Banker draught made out to: CIESSEGI EDITRICE SNC CREDITO ARTIGIANO ag. 55 SAN DONATO MILANESE (MILANO) ABI 03512 CAB 33710 CC N° 2214/80 SWIFT: ARTI IT M2 I'm enclosing a crossed cheque, for the amount of €................................... made out to CIESSEGI EDITRICE SNC Photocopy and send by fax/ +39/02/9067591 (CIESSEGI EDITRICE)

112

CONVERTER / Flessibili ‐ Carta ‐ Cartone

APEX 49 ARDOB 83 ASAHI 67 ASTER 58 ATIF -FLEXO DAY 44 AUTOMATION VACUUM 33 BESCO 95 BIAGIONI 81 BIMEC I cop. BOBST ROTOMEC 17 BRÜCKNER 65 CAMIS 71 CASON 55 CAVAGNA 23 CAVALLERI 111 COLORGRAF 99 CMC CEVENINI 21 COMEXI 39 COMIFLEX 59 CONTROL TECHNIQUES 73 CURIONI SUN 75 DIGITAL FLEX 19 DUPONT 7 EDIGIT 9 ERHARDT+LEIMER 15 ETS 37 EUROINK 70 EUROMAC II cop. EXPERT 27 FBF 88 FERRARINI&BENELLI 1 FLEXOTECNICA 11 2G&P 53 GAMA 43 GRAFIKONTROL 5 KODAK 25 KONGSKILDE 63 ICR 35 IES 14,62,69 INCI.FLEX 31 INCIFLEX 96 IPACK-IMA-EAST AFRIPACK 2 I.S.T. 77 L’ARTIGIANA 79 LAEM SYSTEM 61 LANZ 97 ME.RO 29 NEGRI LAME 41 NEW AERODINAMICA 85 NORDMECCANICA Anta e IV cop.,57 PAM 110 POLYTYPE-PAGENDARM 33 PRAXAIR 107 RAMA 76 ROBIPACK 103 SAGE 91 SIMER 13 STCM 51 ST CONVERTING 89 ST.OR 87 SVECOM 105 TECNOMEC3 93 TEMAC 47 UTECO 3,45 VEA 109 ZENIT III cop.


Metallizing machinery the NORDMECCANICA way!

www.nordmeccanica.com

16 - 23 October 2013 Düsseldorf, Germany Visit us at: Hall 4 / B39

worldwide leader in coating and laminating machinery

NORDMECCANICA Spa Strada dell’Orsina, 16 29122 Piacenza - Italy phone 0039 0523 596411 telefax 0039 0523 612051 nordmeccanica@nordmeccanica.com www.nordmeccanica.com

୽֪ૌय़ (ഏ‫྇ࠖ )ݡ‬Ⴜདྷ‫܋‬ය NORDMECCANICA Machinery Shanghai Co. Ltd.

NORDMECCANICA INDIA Pvt. Ltd.

NORDMECCANICA N.A., Ltd.

NORDMECCANICA L.A., Sa

ᇖ‫ݚ‬ഏ‫ݡ‬௼‫ྔױ‬౼Բ๴੥518 ‫ރ‬2‫ރ‬ӓ٣Ⴖѐ201202 No.2 Workshop, Chuan Tu Road 518, Pudong 201202 Shanghai - China

250H Executive Drive, Edgewood

Avda Presidente Pèron 2612 “1A” Ex Avenida Gaona Ramos Mejia 1704 Prov. de Buenos Aires - Argentina

T1 C, B Wing, 5th Floor, Phoenix House, High Street Phoenix, Senapati Bapat Road, Lower Parel, Mumbai - 400 013 - India

‫ ߌ׏‬phone 0086 4008 200 689 Եᆎ telefax 0086 21 58598955

telefax 001 631 242 9899

phone 0054 11 4464 3039 telefax 0054 11 4464 5633

phone 0091 22 67722300 0091 98203 22 891

Ⴖࡸ mail nc@nordmeccanica.com

na@nordmeccanica.com

nordmeccanica@nordmeccanica-la.com.ar

ni@nordmeccanica.com

11717 New York - Usa phone 001 631 242 9898


Converter-Flessibili-Carta-Cartone