Page 1

Estremo Oriente

Thailandia 路 Birmania Laos 路 Vietnam 路 Cambogia Malaysia 路 Indonesia

Oriente_Definitivo.indd 1

16/04/2012 10.07.18


Estremo Oriente

Informazioni utili Dal 1998 lavoriamo per offrire soggiorni e viaggi che in primo luogo ci hanno appassionato per un qualsiasi particolare; il mare, la struttura, la gente, il clima... un viaggio su misura così come lo vuoi tu.

Andare all’estero

Significa lasciare, anche se per un breve periodo, il nostro ambiente familiare, le nostre abitudini gastronomiche, le comodità casalinghe per vivere altre esperienze in maniera diversa. Per noi Viaggiare non è solo sdraiarsi su una splendida spiaggia oltreoceano ma andare nei luoghi e scoprire le tradizioni, la storia e la cultura del popolo attraverso l’incontro con la gente locale. Non sarà possibile replicare il vostro habitat naturale ma sarà una grande esperienza scoprire nuovi "mondi".

Viaggi di nozze

Sconto, non cumulabile, di 100,00 euro a coppia e l’omaggio di una lista di nozze on line (www.listaviagginozze.it), sulla vendita di un pacchetto viaggio (volo + hotel unica quota). Una speciale segnalazione sarà poi fatta agli alberghi che, a loro discrezione, potranno fornire altri omaggi come, ad esempio, un cesto di frutta, un upgrade della tipologia di camera prenotata o altre "sorprese" da scoprire in loco.

Kit Karisma Travelnet

Un elegante porta documenti, zainetto o trolley a seconda del viaggio verrà consegnato insieme ai documenti prima della partenza dall’Italia.

Assistenza all’estero

L’assistenza all’estero è fornita dal personale dei nostri uffici corrispondenti con personale parlante italiano e/o inglese.

Santo Domingo

Documenti necessari

Sulla pagina 5 del catalogo sono indicati i documenti ed eventuali visti necessari per recarsi i singoli paesi. Le informazioni forniti su questo catalogo sono aggiornate al momento della stampa e sono valide per cittadini italiani. A cittadini di altra nazionalità raccomandiamo di verificare le modalità di ingresso con l’ambasciata del proprio Paese e/o quello del Paese/dei Paesi da visitare con largo anticipo in modo da avere tempo sufficiente per richiedere eventuali visti. Preghiamo voler controllare i dettagli delle normative di ciascun Paese prima di intraprendere il viaggio in quanto queste norme sono soggette a cambiamenti improvvisi.

Carte di credito

La carta di credito è indispensabile perché costituisce il metodo di pagamento più gradito e diffuso. Obbligatoria (come garanzia) per il pagamento delle spese extra (minibar, telefono ecc.). Non lasciare mai l’hotel senza aver recuperato la ricevuta della vostra carta e verificato l’importo addebitato. In Birmania le carte di credito non sono accettate praticamente da nessuna parte, nemmeno nei grandi alberghi. Consigliamo, pertanto, di portare denaro contante sufficiente per tutta la durata del viaggio. Non esistono sportelli bancomat o possibilità di prelevare denaro dalla propria carta di credito, nemmeno presso gli istituti bancari.

Bagagli

Alcuni vettori locali, che operano voli per isole minori o atolli, prevedono una franchigia bagagli di 10 chili a persona. Eventuali chili extra sono da pagare direttamente in loco. Prima di partire consultate le normative relative all’imbarco dei bagagli, limitazioni di peso e pezzi, per tutti i vettori utilizzati durante il viaggio. Si raccomanda di consultare anche le normative relative al bagaglio a mano e ai liquidi. Non spedite bagagli contenenti passaporto, denaro o medicinali.

Mance

Sono d’uso comune sia nei ristoranti che alle guide turistiche, agli autisti e ai facchini (questi ultimi vivono essenzialmente delle mance ricevute).

Telefoni

Per chiamare l’Italia dall’estero comporre lo 0039 + prefisso + numero di telefono. Nella maggior parte dei Paesi presenti in questo catalogo c’è una buona copertura del roaming telefonico, eccetto in Birmania dove non funzionano i telefoni cellulari italiani.

Salute

Non è obbligatoria alcuna vaccinazione. Onde evitare disturbi intestinali, si consiglia di consumare bibite in bottiglia senza aggiunta di ghiaccio e di non mangiare verdure crude o frutta già sbucciata nei mercati o nei ristorantini a bordo delle strade. Negli alberghi di livello internazionale non è necessario adottare queste misure cautelari. Consigliamo, come precauzione, di mettere in valigia un disinfettante intestinale, antidiarroici, antinfluenzali, collirio, cerotti e repellente per insetti.

Luoghi sacri

Per visitare i luoghi sacri bisogna tenere un comportamento rispettoso e contenuto ed indossare abiti adatti (non sono graditi pantaloncini, gonne molto corti e canottiere). I templi devono essere visitati a piedi nudi.

2 Oriente_Definitivo.indd 2

16/04/2012 10.07.21


Indumenti di cotone o lino, leggeri e comodi, sono ideali per visitare questi paesi durante tutto l’anno. L’aria condizionata negli hotel e sui mezzi di trasporto è spesso molto alta, tanto da rendere frequentemente necessario un maglioncino leggero. Da non scordare un cappellino per il sole, un k-way impermeabile per improvvisi acquazzoni che possono capitare durante tutto l’anno, la crema solare ad alto fattore protettivo, il repellente per insetti, gli occhiali dal sole e scarpe comode per le escursioni. In alcuni luoghi della Birmania e dell’Indocina, durante i mesi invernali, potrebbe essere necessario disporre di abiti più pesanti. Consigliamo di verificare prima della partenza.

Alberghi

La classificazione alberghiera è nostra: in Oriente non esiste una classificazione ufficiale e i parametri variano da paese a paese. In alcuni casi la classificazione è basata anche sulla tipologia di camera da noi consigliata. Le camere, in genere, sono disponibili dalle ore 14 in poi il giorno dell’arrivo e devono essere rilasciate entro le ore 12 del giorno della partenza. Questi orari sono indicativi, e alcuni alberghi possono avere delle regolamentazioni diverse. Qualora si desidera avere la certezza della disponibilità della camera immediatamente all’arrivo e fino alla sera il giorno della partenza, bisogna prenotarla precedentemente, con il relativo supplemento. La maggior parte degli alberghi dispongono di un’unica tipologia di camera. Chi chiede una camera tripla ottiene una doppia con il terzo letto aggiunto. Questa sistemazione è, in molti casi, sconsigliabile agli adulti e la forniamo solo su richiesta.

Gastronomia

La cucina orientale offre una grande varietà di pietanze, caratterizzati da ingredienti freschi e spezie. A posto del pane è sempre presente il riso ed ovunque si trova una grande varietà di deliziosa frutta tropicale. I ristoranti previsti durante i tour (specialmente nei luoghi remoti) sono talvolta molto semplici, ma fra i migliori disponibili nelle località.

I prezzi del catalogo online www.travelnet.it Tutti i prezzi dei tour e dei soggiorni contenuti in questo catalogo sono consultabili online all’indirizzo internet riportato nella pagina del catalogo. In questo modo sarà possibile stampare la versione più recente con le date, i prezzi e le disponibilità sempre aggiornati.

Estremo Oriente

Abbigliamento

travelnet.it/oriente Oltre alle informazioni relative ai prezzi e alle date di partenza dei tour potrete sfogliare le photo gallery e stampare le schede personalizzate ed esclusive per ciascun albergo o tour al quale siete interessati.

Preventivo online Insieme al tuo agente di viaggio potrai richiedere un preventivo personalizzato secondo le proprie esigenze o quotare direttamente online alberghi, voli, tour, escursioni e trasferimenti.

Offerte speciali Sul sito è presente una speciale sezione riservata ai last minute e alle offerte speciali. Numerose proposte vengono pubblicate periodicamente e distribuite alle agenzie di viaggio.

Per soddisfare ogni tipo di clientela c'è la possibilità di scegliere tra tre formule di sistemazioni alberghiere: "Young": Alberghi di categoria turistica superiore/prima, adatti a una clientela giovane o senza grandi pretese. "Classic": Alberghi di prima categoria/prima categoria superiore, per chi cerca sistemazioni di ottima qualità. "Prestige": Alberghi di lusso particolarmente selezionati, tra i migliori disponibili nelle località visitate. In alcune località particolarmente remote non esistono alberghi di livello internazionale. La sistemazione avviene negli alberghi migliori disponibili.

Santo Domingo

Sistemazioni durante i tour

3 Oriente_Definitivo.indd 3

16/04/2012 10.07.26


Estremo Oriente Cina

India

Taiwan

Birmania (Myanmar)

Hong Kong

Vietnam

Hanoi

Laos Vientiane Yangon

Thailandia Bangkok

Filippine

Cambogia Phnom Penh

Kota Kinabalu

Brunei Kuala Lumpur

Malaysia Kuching

Singapore

Kalimantan

Sumatra

Sulawesi Papua

Indonesia

Maluku

Jakarta Giava

Bali Lombok

Komodo

Flores

Timor Est

In collaborazione con

Oriente_Definitivo.indd 4

16/04/2012 10.07.39


del passaporto con una validità residua di almeno 6 mesi dalla data di arrivo in Thailandia ed almeno due pagine libere. Il visto non è necessario per soggiorni turistici fino a 30 giorni.

Clima: clima tropicale monsonico. La grande estensione del territorio implica

una notevole varietà di clima, ma le stagioni principali si possono dividere in tre: la stagione calda (da marzo a giugno) con temperature che superano anche i 30°, la stagione delle piogge (da luglio a ottobre) e la stagione fresca (da novembre a febbraio). Durante la stagione delle piogge, in genere, le precipitazioni sono più lunghe ed intense sulla costa occidentale (Mar delle Andamane), mentre la costa orientale, in genere, è più secca.

Birmania (Myanmar) Formalità di ingresso: per i cittadini italiani è necessario essere in possesso del passaporto con una validità residua di almeno 6 mesi dalla data di arrivo in Birmania ed almeno due pagine libere. Per tutti i visitatori è, inoltre, richiesto il visto. Karisma Travelnet si occupa di far rilasciare il visto, ma bisogna fornire, al momento della prenotazione del viaggio e comunque non meno di 21 giorni dalla partenza, una copia scansionata del passaporto a colori, il proprio indirizzo e la propria occupazione. All’arrivo a Yangon bisogna, inoltre, pagare USD 30,00 alle autorità locali.

Clima: clima tropicale suddiviso sostanzialmente in tre principali stagioni: la

stagione calda (da marzo a metà maggio) con temperature dai 25° ai 38°, la stagione delle piogge (da metà maggio a settembre) con temperature dai 23° ai 33° e la stagione fresca ed asciutta (da ottobre a febbraio) con temperature da 18° a 24°. Durante l’inverno, nei luoghi in collina o in montagna, ad esempio sul Lago Inle, la temperatura può scendere anche fino a poco sopra lo 0°, in particolar modo durante la notte.

pagina 24 - 31 Moneta e forme di pagamento: a causa delle sanzioni USA, "Travellers

Checks" e carte di credito non sono accettate praticamente da nessuna parte, nemmeno nei grandi alberghi. Per il medesimo motivo non è possibile effettuare trasferimenti di denaro a favore di qualcuno in Birmania. Consigliamo, pertanto, di portare denaro contante sufficiente per tutta la durata del viaggio. Non esistono, in Birmania, sportelli bancomat o possibilità di prelevare denaro dalla propria carta di credito, nemmeno presso gli istituti bancari. È consigliabile portare con sé esclusivamente dollari USA di piccolo taglio, che vengono accettati ovunque. Le banconote emesse prima del 1990 con vengono accettate né cambiate a causa delle numerose falsificazioni e non vengono accettate se con strappi, macchie o segni di imperfezione.

Telefono: i telefoni cellulari italiani non sono utilizzabili in Birmania e non esistono schede SIM prepagate da poter inserire nel proprio telefonino. Al momento, l’unico modo di poter disporre di un telefono cellulare è quello di affitarne uno, apparecchio compreso, all’arrivo a Yangon, ma anche in questo caso non ovunque funziona. Non sarà possibile accedere ad account di posta elettronica con Yahoo e Hotmail.

Indocina (Laos, Vietnam e Cambogia)

pagina 32 - 41

Laos

Vietnam

Formalità di ingresso: per i cittadini italiani è necessario essere in possesso

Formalità di ingresso: per i cittadini italiani è necessario essere in possesso

del passaporto con una validità residua di almeno 6 mesi dalla data di arrivo in Laos ed almeno due pagine libere. Il visto turistico viene rilasciato all’arrivo negli aeroporti di Vientiane, Luang Prabang e Pakse al costo di USD 35,00 in contanti (soggette a cambiamento senza preavviso), fornendo l’apposito modulo (che si trova all’arrivo) e 1 fotografia formato tessera a colori.

Clima: il clima è caratterizzato da tre principali stagioni climatiche. Il periodo

fresco e secco con temperature tra 14° e 20° (da novembre a metà febbraio), il periodo caldo e secco con temperature intorno ai 35° (da metà febbraio ad aprile) e la stagione delle piogge con temperature massime intorno ai 30° (da maggio a ottobre).

Cambogia Formalità di ingresso: per i cittadini italiani è necessario essere in possesso

del passaporto con una validità residua di almeno 6 mesi dalla data di arrivo in Cambogia ed almeno due pagine libere. Il visto turistico viene rilasciato all’arrivo negli aeroporti di Phnom Penh o Siem Reap al costo di USD 20,00 in contanti (soggetti a cambiamento senza preavviso), fornendo l’apposito modulo (che si trova all’arrivo) e 1 fotografia formato tessera a colori.

Clima: il clima è caratterizzato da due principali stagioni climatiche, legate ai

due monsoni: durante il monsone di sud-ovest (da maggio a ottobre), il clima è piovoso con temperature moderatamente elevate (da 27° a 35°), durante il monsone di nord-est (da novembre ad aprile) il clima è secco, con temperature relativamente miti (da 17° a 30°).

Malaysia Formalità di ingresso: per i cittadini italiani è necessario essere in possesso del passaporto con una validità residua di almeno 6 mesi dalla data di arrivo in Malaysia ed almeno due pagine libere. Il visto non è necessario per soggiorni turistici fino a 30 giorni.

Clima: clima tropicale monsonico. La grande estensione del territorio implica

una notevole varietà di clima, con temperature elevate tutto l’anno e un alto tasso di umidità.

Indonesia Formalità di ingresso: per i cittadini italiani è necessario essere in possesso del passaporto con una validità residua di almeno 6 mesi dalla data di arrivo in Indonesia ed almeno due pagine libere. Il visto turistico con validità di 30 giorni viene rilasciato direttamente all’arrivo in aeroporto al costo di USD 25 (soggetti a cambiamento senza preavviso).

del passaporto con una validità residua di almeno 6 mesi dalla data di arrivo in Vietnam ed almeno due pagine libere. Tutti gli stranieri che intendono recarsi in Vietnam hanno, inoltre, bisogno del visto turistico. Si ottiene direttamente all’arrivo in aeroporto al costo di USD 25 (soggetti a cambiamento senza preavviso), presentando 2 fotografie formato tessera e copia dell’autorizzazione alla concessione del visto che Karisma Travelnet fornisce assieme alla documentazione di viaggio. Al momento della prenotazione del viaggio è necessario fornire copia leggibile dei passaporti di tutti i partecipanti al viaggio.

Clima: il clima è vario a causa delle differenze notevoli di latitudine. Il Nord (Hanoi, Baia di Halong): inverno con temperature medie tra 16° e 23°, minime intorno ai 10° e precipitazioni limitate (da novembre ad aprile); estate con temperature medie tra 25° e 35°, alto tasso di umidità, piogge abbondanti e talvolta tifoni (da maggio a ottobre). Il Centro (Huè, Hoi An): clima tropicale con una stagione umida (da aprile a ottobre) e una stagione secca (da novembre a marzo). Il Sud (Ho Chi Minh, Delta del Mekong): clima sub-equatoriale con una stagione umida (da maggio a novembre) durante la quale le precipitazioni sono quasi quotidiane, intense ma di breve durata e una stagione secca (da dicembre ad aprile) con un clima caldo ma senza eccessiva umidità. Nei mesi di marzo, aprile e maggio le temperature possono raggiungere picchi intorno ai 38°, mentre durante il mese di ottobre si possono verificare precipitazioni frequenti.

pagina 42 - 55 Penisola malese (costa occidentale): clima tropicale con una stagione umida (da aprile a ottobre) caratterizzata da brevi e frequenti precipitazioni e una stagione secca (da novembre a marzo). Penisola malese (costa orientale) e Borneo: clima tropicale con una stagione monsonica caratterizzata da forti precipitazioni (da novembre a febbraio) e una stagione secca (da marzo a ottobre). Nei luoghi di collina o di montagna le temperature sono generalmente più fresche, in particolare di sera e di notte. Nelle giungle e foreste pluviali può piovere tutto l’anno.

pagina 56 - 66 Clima: clima tropicale con una temperatura media di 27° con punte massime di 34° tutto l’anno, caratterizzata da due stagioni principali: la stagione secca (da aprile ad ottobre) e la stagione umida (da novembre a marzo) con piogge più frequenti a gennaio e febbraio.

Santo Domingo

Formalità di ingresso: per i cittadini italiani è necessario essere in possesso

pagina 6 - 23

Estremo Oriente

Thailandia

5 Oriente_Definitivo.indd 5

16/04/2012 10.07.45


Oriente

Thailandia

Oriente_Definitivo.indd 6

Affettuosamente sopranominata la "Terra del Sorriso", la Thailandia è, negli anni, divenuta una delle mete esotiche più amate dai viaggiatori di tutto il mondo. Immancabile una visita a Bangkok, la "Città degli Angeli", metropoli dai mille volti. Grattacieli moderni e preziosi palazzi coloniali, templi e pagode dorate, il fiume Chao Phraya con le imbarcazioni tradizionali, centri commerciali giganteschi e vivaci e colorati mercati affascinano visitatori da tutto il mondo. Un viaggio in Thailandia offre la possibilità di partire alla scoperta di un Paese ricco di storia, cultura e lussureggiante natura. Il leggendario fiume Kwai, per vivere una vera avventura a contatto con la natura e le Antiche Capitali del Regno del Siam, Ayuttaya e Sukhothai, con i molteplici templi. La provincia di Ubon Ratchathani, ancora poco scoperta dal turismo internazionale, con i mistici siti archeologici khmer ed il Parco Nazionale Khao Yai. Imperdibile per chi visita la Thailandia è la bellissima ed affascinante Chiang Mai. Capitale del Regno di Lanna per oltre cinque secoli, oggi la città è uno dei centri spirituali Buddisti più importanti dell’Asia, con i suoi templi che ospitano alcune fra le comunità di monaci più numerose ed attive del Paese. Da qui si raggiunge anche il Parco Nazionale del monte Doi Inthanon, la vetta più alta del Paese. All’estremo nord si trova il famoso Triangolo d’Oro, crocevia di tre culture orientali, dove la Thailandia incontra il Laos e la Birmania. Le isole e coste thailandesi sono un luogo ideale per un rilassante soggiorno al mare: spiagge lunghe, piccole baie tranquille e isolotti disabitati in un’affascinante cornice di natura lussureggiante. La vivace Phuket, con le sue splendide baie, è l’isola più grande del Paese e uno dei suoi centri turistici più famosi. Da qui si può raggiungere, in barca, Phi Phi Island, con le sue belle spiagge bianche e il suo mare turchese. Krabi, con gli stupendi faraglioni e la sua spettacolare natura, è un luogo tranquillo, ideale per il riposo e per escursioni alla scoperta della bellissima vegetazione circostante e le tante piccole isole disabitate a largo della costa. Nelle vicinanze la bella Koh Lanta dal mare azzurro e la gente ospitale e sorridente. L’isola di Koh Samet, ancora non scoperta dal grande pubblico, è un vero paradiso con lunghe spiagge bianchissime e mare cristallino. Infine Koh Samui, con le sue belle spiagge e i piccoli villaggi di pescatori, e la vicina Koh Phangan dalle spiagge bianche bordate da palme di cocco, famosa per il Full Moon Party che si tiene ogni mese durante la luna piena.

16/04/2012 10.07.56


Brimania (Myanmar)

Chiang Rai

Laos

Mae Hong Son Chiang Mai Lampang

Tak

Sukhothai Phitsanulok

Ubon Ratchathani Korat Ayutthaya

Scoprire la Thailandia Itinerari dei tour

Bangkok

Gli itinerari possono subire dei cambiamenti, a volte anche senza preavviso, per variazioni negli operativi aerei, condizioni climatiche, chiusure momentanee di strade o monumenti, feste nazionali etc. Koh Samet

Tutti i tour vengono effettuati in gruppo con guida monolingue in italiano, in date prestabilite (partenze minimo una volta alla settimana).

Cambogia

Su richiesta, e con un supplemento, è possibile effettuare i tour su base privata.

Golfo di Thailandia

Nelle pagine seguenti proponiamo una vasta selezione di itinerari, ma molti altri sono disponibili sul nostro sito internet www.travelnet.it.

Voli interni

Koh Tao

I voli interni non sono mai compresi nelle quote in quanto, se prenotati contemporaneamente ai voli internazionali, hanno in genere dei costi inferiori. I trasferimenti e le visite sono legate ad arrivi dei voli domestici in orari specifici che verranno comunicate al momento della prenotazione.

Guide locali Le guide sono gentili e disponibili e parlano un buon italiano.

Koh Phangan Koh Samui

Koh Phi Phi

Krabi

Phuket Koh Racha

Koh Lanta

Spiagge Il fenomeno dell'alta e della bassa marea si presenta frequentemente molte spiagge in Thailandia. Abbiamo evitato di pubblicare alberghi presenti su spiagge particolarmente colpite, ma, essendo un fenomeno naturale, può comunque accadere.

Koh Lipe Mar delle Andamane

Tutte le spiagge della Thailandia sono pubbliche e molti alberghi fronte mare non dispongono di lettini e ombrelloni. Il servizio, in molte località, viene fornito da gestori locali a cifre modeste.

Malaysia

Estensioni al mare o combinazioni A tutti gli itinerari è possibile aggiungere estensioni al mare. Proponiamo un'ampia varietà di alberghi selezionati, ma molti altri sono presenti sul nostro sito internet. Maggior parte delle destinazioni presenti su questo catalogo sono collegate con voli diretti da Bangkok. È, dunque, semplice combinare la Thailandia con una o più di queste destinazioni.

Oriente_Definitivo.indd 7

Indonesia

16/04/2012 10.08.00


Thailandia

Bangkok e Triangolo d’Oro

Antiche Capitali

1° giorno: Bangkok

1° giorno: Bangkok

Arrivo a Bangkok e trasferimenti in hotel. Nel pomeriggio visita al celebre Wat Pho, il monastero Buddista più antico della città e noto per custodire al suo interno una gigantesca statua del Buddha reclinato, lunga ben 46 metri. In seguito, si prosegue con la visita al pregiato Wat Benjamabophit (Tempio di Marmo) considerato come la più alta espressione artistica della città, con elementi architettonici che fondono l’arte orientale con lo stile occidentale. Infine, la variopinta China Town. Nei pressi si visiterà, inoltre, il Wat Trimitr (Tempio del Buddha d’Oro).

2° giorno: Bangkok – Ayuttaya – Phitsanuloke – Sukhothai

Partenza dall’hotel per il Palazzo Reale, costruito nel 1782 e splendido esempio dell’architettura thailandese del passato, dove si potranno ammirare il Palazzo Montien, il Palazzo Dusit (occasionalmente visitabili anche all’interno) ed il Palazzo Chakri (visitabile solo esternamente). Al termine, proseguimento per il celebre Wat Phra Kaew (Tempio del Buddha di Smeraldo). Pomeriggio a disposizione.

Partenza la mattina per la località di Bang Pa In e visita alla celebre residenza estiva della famiglia reale. Si giungerà, quindi, alla città capoluogo di Ayuttaya dove si trovano le celebri rovine che costituirono la capitale dei Re del Siam per oltre quattrocento anni. Si visita il tempio Wat Chai Wattanaram in stile Khmer e il Wat Sri Samphet, il tempio dell’antico palazzo reale. Il tour prosegue verso la città di Phitsanuloke, dove si visita il tempio Wat Mahathat, considerato uno dei maggiori templi sacri della Thailandia, al cui interno si trova la copia originale della sacra statua del Buddha "Chinnarat". Si raggiunge, infine, la magnifica Sukhothai, antica capitale del Siam dove la cultura, la lingua e l’ideale di nazione del popolo siamese ha avuto origine (XIII e XIV secolo).

3° giorno: Bangkok – Chiang Mai

3° giorno: Sukhothai – Chiang Mai

2° giorno: Bangkok

Trasferimento all’aeroporto e partenza per Chiang Mai. Arrivo e trasferimento in hotel. Nel pomeriggio visita all’antichissimo Wat Phra Singh dalle raffinate decorazioni e al Wat Chedi Luang per assistere ai canti serali del monaci.

4° giorno: Chiang Mai

Visita a uno dei luoghi più celebri della Thailandia: il tempio Wat Phrathat Doi Suthep, meglio conosciuto come il "tempio sulla collina". Nel pomeriggio si visitano alcuni centri artigianali presso le località di Bo Sang e San Kampheng, dove gli artigiani producono tessuti in seta, oggetti in argento, lacche, ceramiche ed i variopinti ombrelli di carta.

5° giorno: Chiang Mai – Chiang Rai (Triangolo d’Oro)

Santo Domingo

Arrivo a Bangkok e trasferimenti in hotel. Nel pomeriggio visita della città: il Wat Pho con la gigantesca statua del Buddha reclinato, il Wat Benjamabophit (Tempio di Marmo) e la brulicante China Town.

Visita al Parco Storico di Sukhothai e partenza per Chiang Mai, una delle città più belle ed affascinanti del Paese. Nel pomeriggio visita all’antichissimo Wat Phra Singh e il Wat Chedi Luang per ammirare i melodiosi ed idilliaci canti serali dei monaci.

4° giorno: Chiang Mai

Visita a uno dei luoghi più celebri della Thailandia: il tempio Wat Phrathat Doi Suthep, meglio conosciuto come il "tempio sulla collina". Nel pomeriggio si visitano alcuni centri artigianali presso le località di Bo Sang e San Kampheng, dove gli artigiani producono, tessuti in seta, oggetti in argento, lacche, ceramiche ed i variopinti ombrelli di carta.

Al mattino presto partenza per Chiang Rai. Durante il percorso si visiterà una pittoresca fattoria di orchidee e il Campo di Elefanti a Mae Ping. Tempo a disposizione per varie attività con gli elefanti (non comprese, da prenotare in loco). Spettacolo dimostrativo del lavoro degli elefanti nella giungla. Proseguimento per Thaton, sul fiume Mekong, dove la Thailandia incontra il Laos e la Birmania. Durante il percorso si visiteranno anche alcuni villaggi tribali ed il Museo dell’Oppio. Escursione facoltativa (non compresa, da prenotare in loco) su una tradizionale "long tail boat" sul fiume Mekong per visitare, tra l’altro, un villaggio in territorio laotiano sulla sponda opposta del fiume.

5° giorno: Chiang Mai – Chiang Rai (Triangolo d’Oro)

6° giorno: Chiang Rai

6° giorno: Chiang Rai

Trasferimento all’aeroporto.

Al mattino presto partenza per Chiang Rai. Durante il percorso si visiterà una pittoresca fattoria di orchidee e il Campo di Elefanti a Mae Ping. Tempo a disposizione per varie attività con gli elefanti (non comprese, da prenotare in loco). Spettacolo dimostrativo del lavoro degli elefanti nella giungla. Proseguimento per Thaton, sul fiume Mekong, dove la Thailandia incontra il Laos e la Birmania. Durante il percorso si visiteranno anche alcuni villaggi tribali ed il Museo dell’Oppio. Escursione facoltativa (non compresa, da prenotare in loco) su una tradizionale "long tail boat" sul fiume Mekong per visitare, tra l’altro, un villaggio in territorio laotiano sulla sponda opposta del fiume. Trasferimento all’aeroporto.

Quote a partire da € 420,00

Quote a partire da € 514,00

Tour di gruppo in Italiano. Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

Tour di gruppo in Italiano. Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

www.travelnet.it/tour/thailandia01

www.travelnet.it/tour/thailandia02

8 Oriente_Definitivo.indd 8

16/04/2012 10.08.02


Thailandia Cultura e Natura

1° giorno: Bangkok

1° giorno: Bangkok

2° giorno: Bangkok

2° giorno: Bangkok – Mercato Galleggiante – fiume Kwai

Partenza dall’hotel per il Palazzo Reale, costruito nel 1782 e splendido esempio dell’architettura thailandese del passato. Proseguimento per il celebre Wat Phra Kaew (Tempio del Buddha di Smeraldo). Pomeriggio a disposizione.

3° giorno: Bangkok

Giornata a disposizione.

4° giorno: Bangkok – Mercato Galleggiante – fiume Kwai

Partenza alla volta di Damnern Saduak, dove si trova uno dei luoghi turistici più affascinanti e visitati della Thailandia: l’omonimo Mercato Galleggiante. Si farà una crociera a bordo delle tradizionali "long tail boat" (motolancia tipica) fino a giungere al canale principale che ospita il pittoresco mercato, brulicante di vita e di attività con tipiche imbarcazioni in legno che trasportano esotiche mercanzie dai colori variopinti, formando un complesso ed intricato viavai. Proseguimento per il leggendario fiume Kwai, tra esotici paesaggi dominati da giungla verdeggiante, famoso durante la seconda guerra mondiale per i cruciali conflitti tra giapponesi e forze alleate, culminati con la costruzione della storica ferrovia di guerra. Si visita il celebre "Ponte sul fiume Kwai" e, dopo il pranzo sul ristorante galleggiante, si farà un’escursione a bordo dell’antico treno che percorre alcuni viadotti ferrati che si inerpicano sulle ripide pareti della montagna, costeggiando il fiume. Al termine trasferimento al porto di imbarco e proseguimento a bordo di tradizionali "long tail boats" (motolance tipiche) per il resort, situato nel cuore della giungla sulle rive del fiume.

5° giorno: fiume Kwai – Parco Nazionale di Sai Yok – Bangkok

Possibilità di iniziare la giornata al mattino molto presto con una visita alle locali grotte Lawa a breve distanza dal resort (senza supplemento). Imbarco sulle tradizionali "long tail boat" (motolancia tipica) per un’entusiasmante crociera sul fiume Kwai attraverso paesaggi di bellezza unica, dominati dalla giungla e dalle alte montagne. Arrivo al Parco Nazionale Sai Yok Yai e, se si ha del tempo a disposizione, si prosegue con l’esplorazione di questo bellissimo luogo, ricco di vegetazione con alberi di teak, grotte, torrenti e piccole cascate. Si naviga a bordo di una grande chiatta in legno con il tetto in paglia che verrà trainata sotto le cascate per una divertente e rinfrescante doccia (portate il costume da bagno). Pranzo a bordo della chiatta durante la navigazione. Al termine, partenza per la città di Bangkok oppure per l’aeroporto.

Arrivo a Bangkok e trasferimenti in hotel. Nel pomeriggio visita della città: il Wat Pho con la gigantesca statua del Buddha reclinato, il Wat Benjamabophit (Tempio di Marmo) e la brulicante China Town. Partenza per Damnern Saduak per visitare l’omonimo Mercato Galleggiante. Proseguimento per il leggendario fiume Kwai. Si visita il celebre "Ponte sul fiume Kwai" e si farà un’escursione a bordo dell’antico treno che percorre viadotti ferrati che si inerpicano sulle ripide pareti della montagna, costeggiando il fiume. Trasferimento al porto di imbarco e proseguimento in "long tail boats" per il resort, situato nel cuore della giungla sulle rive del fiume.

3° giorno: fiume Kwai – Parco Nazionale di Sai Yok – Chiang Mai

Possibilità di iniziare la giornata al mattino molto presto con una visita alle locali grotte Lawa (senza supplemento). Imbarco sulle tradizionali "long tail boat" per un’entusiasmante crociera sul fiume Kwai. Arrivo al Parco Nazionale Sai Yok Yai, ricco di vegetazione con alberi di teak, grotte, torrenti e piccole cascate. Si naviga a bordo di una grande chiatta in legno con il tetto in paglia che verrà trainata sotto le cascate per una divertente e rinfrescante doccia (portate il costume da bagno). Pranzo a bordo della chiatta durante la navigazione. Proseguimento per l’aeroporto di Bangkok e partenza per Chiang Mai (volo con incluso). Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel.

4° giorno: Chiang Mai

Visita a uno dei luoghi più celebri della Thailandia: il tempio Wat Phrathat Doi Suthep, meglio conosciuto come il "tempio sulla collina".Nel pomeriggio visita all’antichissimo Wat Phra Singh e il Wat Chedi Luang per ammirare i melodiosi ed idilliaci canti serali dei monaci.

5° giorno: Chiang Mai – Chiang Rai (Triangolo d’Oro)

Al mattino presto partenza per Chiang Rai. Durante il percorso si visiterà una pittoresca fattoria di orchidee e il Campo di Elefanti a Mae Ping. Tempo a disposizione per varie attività con gli elefanti (non comprese, da prenotare in loco). Spettacolo dimostrativo del lavoro degli elefanti nella giungla. Proseguimento per Thaton, sul fiume Mekong, dove la Thailandia incontra il Laos e la Birmania. Durante il percorso si visiteranno anche alcuni villaggi tribali ed il Museo dell’Oppio. Escursione facoltativa (non compresa, da prenotare in loco) su una tradizionale "long tail boat" sul fiume Mekong per visitare, tra l’altro, un villaggio in territorio laotiano sulla sponda opposta del fiume.

6° giorno: Chiang Rai

Trasferimento all’aeroporto.

Quote a partire da € 397,00

Quote a partire da € 538,00

Tour di gruppo in Italiano. Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

Tour di gruppo in Italiano. Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

www.travelnet.it/tour/thailandia03

Santo Domingo

Arrivo a Bangkok e trasferimenti in hotel. Nel pomeriggio visita della città: il Wat Pho con la gigantesca statua del Buddha reclinato, il Wat Benjamabophit (Tempio di Marmo) e la brulicante China Town.

Thailandia

Avventura sul Fiume Kwai

www.travelnet.it/tour/thailandia04

9 Oriente_Definitivo.indd 9

16/04/2012 10.08.04


Thailandia

Thailandia Classica 1° giorno: Bangkok

Arrivo a Bangkok e trasferimenti in hotel. Nel pomeriggio visita al celebre Wat Pho, il monastero Buddista più antico della città e noto per custodire al suo interno una gigantesca statua del Buddha reclinato, lunga ben 46 metri. A seguire, il pregiato Wat Benjamabophit (Tempio di Marmo) considerato come la più alta espressione artistica della città, con elementi architettonici che fondono l’arte orientale con lo stile occidentale. Infine, la variopinta China Town. Nei pressi si visiterà, inoltre, il Wat Trimitr (Tempio del Buddha d’Oro).

2° giorno: Bangkok – Ayuttaya – Phitsanuloke – Sukhothai

Partenza la mattina per Bang Pa In e visita alla celebre residenza estiva della famiglia reale con i suoi bei palazzi in vari stili architettonici (thai, cinese e italiano), i padiglioni ed i curati giardini. Si giungerà, quindi, alla città capoluogo di Ayuttaya dove si trovano le celebri rovine che costituirono la capitale dei Re del Siam per oltre quattrocento anni, dal XIV fino al XVIII secolo. Nonostante la parziale distruzione da parte dei birmani nel XVIII secolo, le rovine di Ayuttaya sono un’importante testimonianza della gloria del passato di una città considerata fra le più belle dell’Oriente. Si visita il tempio Wat Chai Wattanaram, sulle rive del fiume Chao Praya, edificato nel corso del XVII secolo in stile Khmer. Si visita, poi, il Wat Sri Samphet, il tempio dell’antico palazzo Reale costituito da tre gigantesche pagode campaniformi e l’attiguo Wat Mongkhon Bophit, che ospita al suo interno una gigantesca statua del Buddha in posizione seduta. Il tour prosegue verso la città di Phitsanuloke, dove si visita il tempio Wat Mahathat, considerato uno dei maggiori templi sacri della Thailandia, al cui interno si trova la copia originale della sacra statua del Buddha "Chinnarat". Si prosegue per la magnifica Sukhothai, antica capitale del Siam dove la cultura, la lingua e l’ideale di nazione del popolo siamese ha avuto origine (XIII e XIV secolo).

Santo Domingo

3° giorno: Sukhothai – Chiang Mai

Visita al Parco Storico di Sukhothai che ospita, al suo interno, le rovine dei templi Wat Mahathat, l’imponente tempio del palazzo Reale, il grazioso Wat Sa Sri ed il Wat Sri Sawai, preesistente al regno di Sukhothai ed inizialmente dedicato al culto induista. Fuori dalle mura del Parco Storico si visita il Mondop Sri Chum, al cui interno si cela una maestosa e gigantesca statua del Buddha alto ben 15 metri. Proseguimento per la splendida Chiang Mai, una delle città più belle ed affascinanti del Paese: affettuosamente soprannominata la "Rosa del Nord", è uno dei centri spirituali Buddisti più importanti dell’Asia e i suoi templi ospitano alcune fra le comunità di monaci più numerose ed attive del Paese. Nel pomeriggio si visita l’antichissimo Wat Phra Singh, il cui "Bot" ed il "Wihan" sono sapientemente costruiti in legno con raffinate decorazioni. Al Wat Chedi Luang sarà possibile ammirare i melodiosi ed idilliaci canti serali in lingua Pali della comunità monastica ispirati al Dharma, il sacro insegnamento del Buddha.

5° giorno: Chiang Mai – Chiang Rai (Triangolo d’Oro)

Partenza per l’esotica provincia di Chiang Rai. Durante il percorso si visiterà la pittoresca fattoria delle orchidee della Mae Rim Valley, per giungere poi a Chang Dao, dove si trova il Campo degli Elefanti Mae Ping. Tempo libero per attività facoltative con gli elefanti (non comprese nel pacchetto, da prenotare direttamente in loco): un’emozionante escursione nella giungla sul dorso di un elefante oppure il divertente "bamboo rafting". Al termine, si assisterà ad uno spettacolo dimostrativo degli elefanti al lavoro nella giungla. Il tour prosegue per Thaton, una località adagiata sul fiume Mekong e per il celebre Triangolo d’Oro, dove la Thailandia incontra il Laos e la Birmania. Lungo il percorso si visiteranno alcuni villaggi tribali ed il Museo dell’oppio, dove viene ripercorsa la storia dei noti traffici internazionali che hanno avuto luogo nel corso dei decenni scorsi. Escursione facoltativa a bordo di una tradizionale "long tail boat" (motolancia tipica) sul fiume Maekhong, per visitare, tra l’altro, un villaggio in territorio laotiano (Don Sao) sull’opposta sponda del fiume (non compresa nel pacchetto, da prenotare direttamente in loco).

6° giorno: Chiang Rai – Lampang – Tak

Visita al tempio Wat Rong Khun nei pressi di Chiang Rai, costruzione moderna ma dal fascino antico e di vaste proporzioni. Proseguimento per Pha Yao, nota per il bel lago che si trova nel centro della città. Si visita il vasto complesso templare del Wat Analayo Thippayaram, sulla sommità di una collina che domina il lago con numerose costruzioni sacre di diversa origine e ispirazione che spaziano tra lo stile cinese, thai ed indiano. Visita a un mercato di spezie nel quale le varie popolazioni tribali che abitano le montagne di Pha Yao convergono per vendere i loro prodotti. Arrivo a Lampang e visita al Wat Phra That Lampang Luang, il tempio più importante della città nonchè uno degli esempi più classici dello stile Lanna. Proseguimento verso sud per la città di Tak.

7° giorno: Tak – Suphanburi – Bangkok

Partenza per Kampheng Phet, che sorge sulle rovine di un'antica e maestosa città un tempo denominata Chakangrao e che raggiunse il proprio apogeo nel periodo storico del regno di Sukhothai, nonchè immediatamente seguente (dal XIII al XV secolo). L’importanza politica e territoriale di questa città è testimoniata dall’imponenza e dal fasto di mastodontiche rovine di antichi edifici religiosi come, ad esempio, il vasto complesso lungo oltre 400 metri che include il tempio reale Wat Phra Kaew ed il Wat Phra That. Proseguimento per la ricca e popolosa città di Suphanburi che fu uno dei principali centri della civiltà Mon/ Dvaravati. Visita allo stupendo tempio Buddista Wat Pa Lelai Worariharn che custodisce una colossale statua del Buddha in posizione seduta. In serata arrivo a Bangkok.

4° giorno: Chiang Mai

La mattinata è dedicata alla visita di uno dei luoghi più celebri della Thailandia: il tempio Wat Phrathat Doi Suthep, meglio conosciuto come il "tempio sulla collina". Edificato a oltre 1000 metri di altitudine sull’omonimo monte che domina l’intera città, fu costruito nel 1383 sotto il regno di Kue-Na e ospita, al suo interno, una venerata reliquia del Buddha. Nel pomeriggio si visitano alcuni centri artigianali presso le località di Bo Sang e San Kampheng, dove gli artigiani producono tessuti in seta, oggetti in argento, lacche, ceramiche ed i variopinti ombrelli di carta.

Quote a partire da € 641,00 Tour di gruppo in Italiano. Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

www.travelnet.it/tour/thailandia05

10 Oriente_Definitivo.indd 10

16/04/2012 10.08.06


Arrivo a Bangkok e trasferimenti in hotel. Nel pomeriggio visita della città: il Wat Pho con la gigantesca statua del Buddha reclinato e il Wat Benjamabophit.

2° giorno: Bangkok – Ayuttaya – Phitsanuloke – Sukhothai

Partenza per Bang Pa In e visita alla celebre residenza estiva della famiglia Reale. Visita poi ad Ayuttaya, dove si trovano le celebri rovine che costituirono la capitale dei Re del Siam. Proseguimento per Phitsanuloke, dove si visita il tempio Wat Mahathat e la magnifica Sukhothai, antica capitale del Siam.

3° giorno: Sukhothai – Chiang Mai

Visita al Parco Storico di Sukhothai e partenza per Chiang Mai, una delle città più belle ed affascinanti del Paese. Nel pomeriggio visita all’antichissimo Wat Phra Singh e il Wat Chedi Luang per assistere ai canti serali dei monaci.

4° giorno: Chiang Mai

Visita a uno dei luoghi più celebri della Thailandia: il tempio Wat Phrathat Doi Suthep, meglio conosciuto come il "tempio sulla collina". Nel pomeriggio si visitano alcuni centri artigianali noti per le produzioni artigianali di tessuti in seta, oggetti in argento, lacche, ceramiche ed i variopinti ombrelli di carta.

5° giorno: Chiang Mai – Chiang Rai (Triangolo d’Oro)

Partenza per Chiang Rai. Durante il percorso si visiterà una fattoria di orchidee e il Campo di Elefanti a Mae Ping. Tempo a disposizione per varie attività con gli elefanti (non comprese, da prenotare in loco). Spettacolo dimostrativo del lavoro degli elefanti nella giungla. Proseguimento per Thaton, sul fiume Mekong, dove la Thailandia incontra il Laos e la Birmania. Durante il percorso si visiteranno anche alcuni villaggi tribali ed il Museo dell’Oppio. Escursione facoltativa (non compresa, da prenotare in loco) su una tradizionale "long tail boat" sul fiume Mekong per visitare un villaggio in territorio laotiano.

6° giorno: Chiang Rai – Lampang – Tak

Visita al tempio Wat Rong Khun nei pressi di Chiang Rai e proseguimento per Pha Yao, nota per il bel lago che si trova nel centro della città. Si visita il vasto complesso templare del Wat Analayo Thippayaram e un mercato di spezie nel quale le varie popolazioni tribali che abitano le montagne di Pha Yao convergono per vendere i loro prodotti. Arrivo a Lampang e visita al Wat Phra That Lampang Luang, il tempio più importante della città nonchè uno degli esempi più classici dello stile Lanna. Proseguimento verso sud per la città di Tak.

7° giorno: Tak – Suphanburi – Bangkok

Partenza per Kampheng Phet e visita alle rovine di antichi edifici religiosi come, ad esempio, il vasto complesso lungo oltre 400 metri che include il tempio reale Wat Phra Kaew ed il Wat Phra That. Proseguimento per Suphanburi e visita allo stupendo tempio Buddista Wat Pa Lelai Worariharn che custodisce una colossale statua del Buddha in posizione seduta. In serata arrivo a Bangkok.

Si prosegue per il Parco Nazionale di Pha Taem per la visita delle bizzarre formazioni rocciose di Sao Chaliang. Discesa lungo un sentiero facile, fra la fitta vegetazione e costeggiando il dirupo lungo la parete rocciosa sulla quale si scorgono nitidamente le famose pitture rupestri di Pha Taem, risalenti a più di 3000 anni fa. Al termine della visita, rientro a Ubon Ratchathani.

10° giorno: Ubon Ratchathani – Korat

Partenza alla scoperta delle meraviglie dell’Impero dei Khmer. Si visiteranno rovine del Sikhoraphum, tra i templi Khmer più antichi e il Wat Kampheng Yai, luogo di culto edificato tra il XI e XII secolo. A seguire il sontuoso tempio Phanom Rung caratterizzato da raffinate incisioni a bassorilievo e Prasat Muang Tam, la cui storia è piuttosto oscura e misteriosa. Si ammireranno, infine, le stupende rovine del Wat Phimai, il grande tempio posto al centro della città antica.

11° giorno: Korat – Parco Nazionale di Khao Yai – Bangkok

Partenza per il Parco Nazionale di Khao Yai, il più noto del Paese e tra i più importanti del Sud-est asiatico. Ingresso al Parco risalendo l’alta montagna che conduce fino alla vetta della locale catena montuosa dove si trova il quartier generale. Qui si potranno ammirare i risultati degli studi scientifici condotti su diverse rare specie animali presenti nel parco ed oggi in pericolo di estinzione. Riscendendo verso sud si potranno ammirare le stupende cascate Heu Narok (la visita richiede camminata nella foresta su percorso battuto e frequentato di circa 3 Km in totale). Al termine della visita, partenza per Bangkok.

12° giorno: Bangkok – Mercato Galleggiante – fiume Kwai

Partenza per Damnern Saduak per visitare l’omonimo Mercato Galleggiante. Proseguimento per il leggendario fiume Kwai. Si visita il celebre "Ponte sul fiume Kwai" e si farà un’escursione a bordo dell’antico treno che percorre viadotti ferrati che si inerpicano sulle ripide pareti della montagna, costeggiando il fiume. Trasferimento al porto di imbarco e proseguimento in "long tail boats" per il resort, situato nel cuore della giungla sulle rive del fiume.

13° giorno: fiume Kwai – Parco Nazionale di Sai Yok – Bangkok

Possibilità di iniziare la giornata al mattino molto presto con una visita alle locali grotte Lawa (senza supplemento). Imbarco sulle tradizionali "long tail boat" per un’entusiasmante crociera sul fiume Kwai. Arrivo al Parco Nazionale Sai Yok Yai, ricco di vegetazione con alberi di teak, grotte, torrenti e piccole cascate. Si naviga a bordo di una grande chiatta in legno con il tetto in paglia che verrà trainata sotto le cascate per una divertente e rinfrescante doccia (portate il costume da bagno). Pranzo a bordo della chiatta durante la navigazione. Proseguimento per Bangkok.

14° giorno: Bangkok

Trasferimento all’aeroporto.

8° giorno: Bangkok

Visita al Palazzo Reale, costruito nel 1782 e splendido esempio dell’architettura thailandese del passato, e al celebre Wat Phra Kaew (Tempio del Buddha di Smeraldo). Pomeriggio a disposizione.

9° giorno: Ubon Ratchathani (Parco Nazionale di Pla Taem)

Trasferimento all’aeroporto e partenza per Ubon Ratchathani (volo non compreso). Visita al villaggio rurale di Ban Khawn Sai e proseguimento con un’entusiasmante crociera fluviale attraverso incontaminati paesaggi naturali.

Quote a partire da € 1495,00 Tour di gruppo in Italiano. Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

Santo Domingo

1° giorno: Bangkok

Thailandia

Gran Tour della Thailandia

www.travelnet.it/tour/thailandia06

11 Oriente_Definitivo.indd 11

16/04/2012 10.08.07


Thailandia

Thailandia e Cambogia Classica 1° giorno: Bangkok

Arrivo a Bangkok e trasferimenti in hotel. Giornata a disposizione.

2° giorno: Bangkok

Giornata a disposizione.

3° giorno: Bangkok

Arrivo a Bangkok e trasferimenti in hotel. Nel pomeriggio visita della città: il Wat Pho con la gigantesca statua del Buddha reclinato, il Wat Benjamabophit (Tempio di Marmo) e la brulicante China Town.

4° giorno: Bangkok – Ayuttaya – Phitsanuloke – Sukhothai

Partenza la mattina per la località di Bang Pa In e visita alla celebre residenza estiva della famiglia reale. Si giungerà, quindi, alla città capoluogo di Ayuttaya, dove si trovano le celebri rovine che costituirono la capitale dei Re del Siam per oltre quattrocento anni. Si visita il tempio Wat Chai Wattanaram in stile Khmer e il Wat Sri Samphet, il tempio dell’antico palazzo Reale. Il tour prosegue verso la città di Phitsanuloke, dove si visita il tempio Wat Mahathat, considerato uno dei maggiori templi sacri della Thailandia, al cui interno si trova la copia originale della sacra statua del Buddha "Chinnarat". Si raggiunge, infine, la magnifica Sukhothai, antica capitale del Siam, dove la cultura, la lingua e l’ideale di nazione del popolo siamese ha avuto origine (XIII e XIV secolo).

5° giorno: Sukhothai – Chiang Mai

Visita al Parco Storico di Sukhothai e partenza per Chiang Mai, una delle città più belle ed affascinanti del Paese. Nel pomeriggio visita all’antichissimo Wat Phra Singh e il Wat Chedi Luang per ammirare i melodiosi ed idilliaci canti serali dei monaci.

6° giorno: Chiang Mai

Visita a uno dei luoghi più celebri della Thailandia: il tempio Wat Phrathat Doi Suthep, meglio conosciuto come il "tempio sulla collina". Nel pomeriggio si visitano alcuni centri artigianali presso le località di Bo Sang e San Kampheng, dove gli artigiani producono tessuti in seta, oggetti in argento, lacche, ceramiche ed i variopinti ombrelli di carta.

Santo Domingo

7° giorno: Chiang Mai – Chiang Rai (Triangolo d’Oro)

Al mattino presto partenza per Chiang Rai. Durante il percorso si visiterà una pittoresca fattoria di orchidee e il Campo di Elefanti a Mae Ping. Tempo a disposizione per varie attività con gli elefanti (non comprese, da prenotare in loco). Spettacolo dimostrativo del lavoro degli elefanti nella giungla. Proseguimento per Thaton, sul fiume Mekong, dove la Thailandia incontra il Laos e la Birmania. Durante il percorso si visiteranno anche alcuni villaggi tribali ed il Museo dell’Oppio. Escursione facoltativa (non compresa, da prenotare in loco) su una tradizionale "long tail boat" sul fiume Mekong per visitare, tra l’altro, un villaggio in territorio laotiano sulla sponda opposta del fiume.

9° giorno: Siem Reap (Grand Circuit – Bantey Srei – Angkor Wat)

Partenza per il magnifico sito archeologico di Angkor. Visita al piccolo Prasat Kravan dedicato a Shiva, fra i più antichi di Angkor (X secolo) e Srah Srang, note come le Piscine Reali. Si raggiunge, poi, l’immenso bacino artificiale Yasodharatataka (nome moderno Baray Orientale), oggi prosciugato, dove si trovano le sontuose rovine del tempio Shivaista Rajendraesvara (oggi noto come Mebon Orientale) e le cinque torri del Tempio di Stato del Re Rajendravarman II: il Pre Rup, un colossale "tempio-montagna". A seguire, si visita uno dei capolavori artistici più raffinati degli antichi Khmer: il Banteay Srei ("cittadella delle donne"), un piccolo tempio interamente ricoperto di stupendi bassorilievi. Il pomeriggio è dedicato alla scoperta del maestoso complesso architettonico di Angkor Wat. Considerato una delle più sensazionali meraviglie del nostro pianeta, è il complesso religioso più grande al mondo e può vantare chilometri di stupendi bassorilievi scolpiti sulle pareti, nei porticati e nelle gallerie.

10° giorno: Siem Reap (Ta Phrom – Angkor Thom – Preah Khan)

La giornata è dedicata alla visita dei siti costruiti da Jayavarman VII, il più celebre e decantato dei Re sotto il comando del quale, tra la fine del XII e l’inizio del XIII secolo, l’impero dei Khmer raggiunse la sua massima espansione ed influenza. Se Angkor Wat è il capolavoro per eccellenza dell’induismo classico, l’era di Jayavarman VII testimonia una fondamentale transizione spirituale al Buddismo Mahayana, culto al quale sono dedicati i suoi grandi monasteri. Si visita il grande Rajavihara, noto con il nome di Ta Phrom, con giganteschi alberi che si sorreggono sui muri del monastero e radici che si insinuano tra le intercapedini dei blocchi di arenaria a costituire un mistico connubio tra arte, storia e natura. A seguire, si visiteranno le rovine del "tempio montagna", oggi noto con il nome di Ta Keo, mai terminato, e i due piccoli templi di Thommanon ed il Chao Sai Tewoda. Infine, Angkor Thom, l’ultima delle capitali dell’Impero Khmer, fondata del XII secolo. Qui si visiteranno la "Terrazza degli Elefanti" e la "Terrazza del Re Lebbroso", interamente scolpite con stupendi bassorilievi. Al centro si trova il celebre "Bayon", noto per le sue innumerevoli torri sulle quali sono scolpiti giganteschi volti in pietra. Si visita, poi, Preah Khan, la "fortunata città che porta la vittoria". Uscendo si passa attraverso la "Porta Sud", contornata da file di dei e demoni che sorreggono serpenti "Naga".

11° giorno: Siem Reap

Mattinata a disposizione. Il pomeriggio è dedicato ad un’affascinante escursione in lancia sul lago naturale Tonle Sap, il più grande del Sud-est asiatico. Sulle rive del lago si possono ammirare piccoli villaggi di pescatori, generalmente appartenenti ad etnie minoritarie di diversa origine, che vivono in pittoresche case di legno galleggianti sul fiume. A termine, trasferimento in aeroporto.

8° giorno: Chiang Rai – Siem Reap

Trasferimento all’aeroporto e partenza per Siem Reap, via Bangkok (volo con compreso). Arrivo e trasferimento in hotel. Siem Reap è celebre in tutto il mondo per essere la culla della civiltà del Impero dei Khmer, con il magnifico sito archeologico di Angkor, Patrimonio dell’Umanità UNESCO ed uno dei più ricchi e spettacolari al mondo. Ospita oltre mille templi dislocati nella foresta, ma il capolavoro indiscusso dell’architettura e dell’arte di questa straordinaria civiltà è Angkor Wat. La cittadina di Siem Reap è vivace e piacevole, con case in stile coloniale, mercati variopinti e numerosi ristoranti, bar e caffè.

Quote a partire da € 945,00 Tour di gruppo in Italiano. Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

www.travelnet.it/tour/thailandia07

12 Oriente_Definitivo.indd 12

16/04/2012 10.08.08


Categoria lusso

Bangkok

In posizione privilegiata direttamente sul fiume Chao Praya, l’hotel appare come un’oasi al centro della città grazie al suo stupendo giardino tropicale con i tradizionali padiglioni in teak. L'eleganza degli ambienti e la qualità del servizio contraddistinguono quest'hotel come uno dei migliori di Bangkok. Le 802 camere, di diverse categorie, sono spaziose, arredate con gusto e rifinite con materiali locali. A disposizione degli ospiti un'ampia varietà di ristoranti: due nel giardino, uno a bordo di un battello sul fiume e diversi altri all'interno dell'hotel, tra cui uno italiano. L'hotel dispone, inoltre, di palestra, piscina con vista sul fiume e una meravigliosa Spa specializzata in trattamenti ispirati alle antiche tradizioni orientali, ideali dopo una giornata alla scoperta della città.

Millennium Hilton

Categoria lusso

Thailandia

ShangriLa Bangkok

Bangkok

Direttamente sul fiume Chao Praya, l'hotel vanta una vista magnifica sulla città. La barca privata dell'hotel offre un servizio navetta sul fiume che permette di raggiungere facilmente il centro della città. Le camere sono arredate in stile contemporaneo e sono dotate di tutti i comfort più moderni. L'hotel dispone di 4 ristoranti: uno specializzato in deliziosi piatti della cucina tradizionale thai, uno cinese, una steakhouse e uno internazionale. Completano l'offerta due bar, tra cui il famoso 360 in cima all'hotel, per un cocktail con un'impareggiabile vista sulla vibrante Bangkok. Dopo una giornata in giro per la città si può usufruire della palestra, rilassarsi sulla piccola spiaggia di fianco alla piscina o rigenerarsi con un massaggio o un trattamento a base di erbe tradizionali thailandesi nella Spa dell'hotel.

Century Park

Prima categoria

Bangkok

L'hotel è situato a breve distanza dal Victory Monument e da alcuni fra i più grandi centri commerciali della città. Recentemente rinnovati, gli ambienti comuni sono caratterizzati da colori allegri e vivaci, creando un ambiente piacevole e rilassato. Le 380 camere, suddivise in varie categorie, sono ampie, arredate con gusto e dispongono di tutti i comfort più moderni. A disposizione degli ospiti il Ristorante Roberto, con un'ampia varietà di specialità italiane. Inoltre, un ristorante con cucina internazionale e un bar dove rilassarsi dopo le esplorazioni di Bangkok sorseggiando una bibita. Completa l'offerta la piscina situata al 5° piano e circondata da alberi e piante.

13 Oriente_Definitivo.indd 13

16/04/2012 10.08.10


Thailandia

The Shore @ Katathani

Categoria lusso

Phuket (Kata Noi)

Resort esclusivo e tranquillo, in posizione panoramica sulla bella spiaggia di Kata Noi e armoniosamente inserito nella lussureggiante natura circostante. Le splendide ville sono ampie e l'elegante arredamento è caratterizzato da colori tenui. La maggior parte gode di una meravigliosa vista sul mare e dispongono tutte di piscina privata con solarium incastonato nel centro per prendere il sole in completa privacy. Sono, inoltre, disponibili alcune ville con due camere da letto. A disposizione degli ospiti un ristorante, un bar e un wine bar. Gli ospiti del resort possono, inoltre, usufruire di tutti i ristoranti del vicino Katathani Beach Resort, della stessa proprietà. L'offerta si completa con una bellissima piscina con vista sul mare, centro fitness e libreria.

The Surin

Categoria lusso

Phuket (Pansea)

Direttamente sulla spiaggia di Pansea, fra le più belle e tranquille di Phuket, il resort è armoniosamente inserito nella lussureggiante natura circostante. I 108 cottage sono sparsi nel grande giardino e circondati da palme di cocco che creano una piacevole sensazione di privacy. Sono ampi, elegantemente arredati e dotati di terrazza e tutti i comfort più moderni. A disposizione degli ospiti il Lomtalay Restaurant con specialità thailandesi, il Sunset Cafè con cucina internazionale e The Beach Restaurant specializzato in pesce e carne alla griglia. Inoltre, il Sunset Bar per una bibita all'ora del tramonto. Il resort dispone, inoltre, di una splendida piscina, campi da tennis e possibilità di praticare vari sports acquatici. Infine, la Spa offre trattamenti di bellezza e curativi ispirati alle antiche tradizioni Thai.

Le Méridien Phuket Beach Resort

Categoria lusso

Phuket (Karon)

In posizione privilegiata su una splendida baia di sabbia bianca fra le più belle di Phuket, il resort è immerso in un lussureggiante giardino tropicale. Le 470 camere, suddivise in varie categorie, sono arredate con gusto, eleganza e attenzione ai dettagli. Lo stile è contemporaneo, arricchito da elementi decorativi tradizionali. Tutte le camere dispongono di balcone con vista sui giardini, le piscine o il mare. Il resort offre un'ampia scelta di ristoranti e bar per assaporare deliziosi piatti della cucina thai, italiana, giapponese e internazionale. Inoltre, pizzeria sulla spiaggia e vari bar. A disposizione degli ospiti varie piscine, palestra e numerose possibilità di praticare sport acquatici, tennis, squash o pallavolo. Infine, una stupenda Spa con innumerevoli tipi di trattamenti.

14 Oriente_Definitivo.indd 14

16/04/2012 10.08.12


Categoria lusso

Phuket (Karon)

In posizione privilegiata direttamente sulla lunga spiaggia di Karon, il resort, di recente apertura, è particolarmente adatto alle famiglie grazie al suo grande parco acquatico. Le 262 camere, suite e ville, tutte con balcone e vista mare, sono spaziose, arredate in stile moderno e dispongono di tutti i comfort. A disposizione degli ospiti il ristorante italiano Mare e il ristorante The Cove con specialità asiatiche e internazionali. Completano l'offerta numerosi bar. Il grande parco acquatico comprende 4 piscine con scivoli, cascate e aeree con idromassaggio. Inoltre, palestra, campo da tennis e ampie possibilità di praticare sport. Completa l'offerta una bellissima Spa con aromaterapia e trattamenti terapeutici e di bellezza ispirati all'antica tradizione Orientale.

Katathani Phuket Beach Resort

Prima categoria superiore

Thailandia

Centara Grand Beach Resort

Phuket (Kata Noi)

Incastonato tra il verde delle colline e l'azzurro del mare, il resort sorge direttamente sulla lunga spiaggia bianca di Kata Noi, bordata da palme di cocco. Il resort, recentemente ristrutturato, è suddiviso in due ale. Nella Buri Wing, in seconda linea rispetto al mare, si trovano le camere Superior e Deluxe. Le palazzine della Thani Wing si trovano nel giardino di fronte al mare e ospitano le suite di varie categorie. Tutte le camere e le suite sono arredate in stile thai moderno e sono dotate di balcone o terrazza. Il resort dispone di una vasta scelta di ristoranti in grado di soddisfare anche i palati più esigenti con specialità della cucina thai, internazionale, italiana, mediterranea, oltre a un ristorante sulla spiaggia con specialità alla griglia. Completano l'offerta 6 bar. A disposizione degli ospiti 6 piscine di cui 3 con idromassaggio, Spa e una vasta scelta di sport.

Kata Beach Resort

Prima categoria

Phuket (Kata)

Il resort sorge in splendida posizione direttamente sulla bella spiaggia bianca di Kata e al suo interno si trova un bel giardino con palme e fiori colorati. Le camere, suddivise in varie categorie, sono arredate con gusto, dotate di balconi privati e tutti i comfort più moderni. L'offerta culinaria è ampia e offre un'eccellente selezione di piatti internazionali, asiatiche e mediterranee. Inoltre, il ristorante italiano Peppino, con vista sul mare. Completa l'offerta un'ampia selezione di bar, un caffè con deliziosi dolci fatti in casa e un wine bar. A disposizione degli ospiti due piscine vicino alla spiaggia, palestra e sauna. Il Kanda Spa offre trattamenti terapeutici e di bellezza, fondendo le antiche tradizioni orientali con le tecniche più innovative.

15 Oriente_Definitivo.indd 15

16/04/2012 10.08.13


Thailandia

The Old Phuket

Categoria turistica superiore

Phuket (Karon)

L'hotel è situato nella zona di Karon Beach e la spiaggia è comodamente raggiungibile attraversando il lungomare. L'hotel è suddiviso in due edifici: la Sino Wing in stile portoghese e la Serene Wing in stile moderno e di recente costruzione. Le 184 camere sono suddivise in varie categorie e sono tutte dotate di balcone. Le camere situate nella Serene Wing sono molto ampie, modernamente arredate e dotate di tutti i comfort. I ristoranti, all'interno e appena fuori dall'hotel, offrono agli ospiti una scelta di pietanze della cucina internazionale e thai. Completano l'offerta 3 bar. A disposizione degli ospiti 2 piscine di cui una con area riservata per bambini, solarium attrezzato e palestra.

Kata Palm Resort

Categoria turistica superiore

Phuket (Kata)

Immerso in un verdeggiante giardino tropicale, il resort è a pochi minuti di distanza dalla bella spiaggia di Kata. I suoi ambienti sono caratterizzati da arredamenti in stile tradizionale thai. Le camere, suddivise in varie categorie, sono arredate in stile tradizionale e sono tutte dotate di balconi. L'offerta culinaria è vasta grazie ai tre ristoranti che offrono un'ampia selezione di piatti asiatici, internazionali e mediterranei. A disposizione degli ospiti due grandi piscine con aeree riservate per i bambini e una palestra. Infine, la Warintorn Spa offre un'ampia varietà di trattamenti, dal massaggio tradizionale thai a trattamenti con erbe e oli profumati. Il resort organizza, inoltre, corsi di cucina tradizionale Thai.

Duangjitt Resort & Spa

Categoria turistica superiore

Phuket (Patong)

Completamente immerso in un grande giardino tropicale, il resort è a breve distanza dai divertimenti e la vita notturna di Patong, e a pochi minuti a piedi dalla spiaggia. Le camere, suddivise in varie tipologie, sono modernamente arredate e dotate di tutti i comfort. L'offerta culinaria comprende il Banburee Restaurant con specialità asiatiche, internazionali e di pesce. Il Thomthong Restaurant, circondato da palme di cocco e fiori tropicali, serve pasti leggeri durante il giorno. A completare l'offerta tre bar. A disposizione degli ospiti tre piscine e un fitness center. La Wimarn Spa è un'oasi di tranquillità, immersa nella natura. Offre un'ampia varietà di trattamenti come il tradizionale massaggio thai, trattamenti a base di cristalli e trattamenti di bellezza.

16 Oriente_Definitivo.indd 16

16/04/2012 10.08.15


Categoria lusso

Phi Phi Island

Il resort è situato direttamente su una delle più belle spiagge di Phi Phi Island, incastonato fra la verdeggiante natura e il mare cristallino. Interamente realizzato in legno, si presenta come una meravigliosa oasi di tranquillità, caratterizzata da una raffinatezza informale. Le ville, di varie tipologie e dislocate nel grande giardino tropicale, sono ampie e arredate con gusto, con uno stile caratterizzato da tinte calde e accoglienti. Il resort dispone di due ristoranti: Baxil per gustare deliziose specialità della cucina thai e Tacada, direttamente sulla spiaggia dove, la sera, si può cenare a lume di candela con i piedi nella sabbia. A disposizione degli ospiti piscina, palestra e ampie possibilità di praticare sport, immersioni comprese. Infine, l'imperdibile Zeavola Spa.

Erawan Palms Resort

Categoria turistica

Thailandia

Zeavola

Phi Phi Island

Direttamente su una bella spiaggia bianca, il resort è il rifugio ideale per chi cerca una vacanza informale in assoluta tranquillità. Immerso in un bel giardino tropicale con fiori colorati e palme di cocco, l'architettura è caratterizzata dal legno e lo stile è tradizionale thai. Le camere sono suddivise in diverse categorie: le standard sono situate in piccole palazzine di due piani, mentre le Superior e le Deluxe (consigliate) sono in bungalow indipendenti. Il ristorante Sawasdee, direttamente sulla spiaggia, offre cucina sia thai che internazionale e il Solo Bar, sempre sulla spiaggia, è il luogo ideale per piatti leggeri e un cocktail al tramonto. Nei pressi del resort si trova un centro diving e ristoranti sulla spiaggia.

The Racha

Categoria lusso

Koh Racha Yai

L'isola di Koh Racha Yai, nota per le belle spiagge e l'incontaminata natura, si trova a circa 40 minuti in motoscafo da Phuket. Il resort, direttamente su una splendida spiaggia bianca e circondato dalla natura, si presenta come un esclusivo rifugio tropicale. Il resort comprende 70 lussuose ville, suddivise in varie categorie, elegantemente arredate in stile minimalista e dotate di tutti i comfort più moderni. L'offerta culinaria comprende tre ristoranti di cui uno con deliziosi piatti thai e asiatici, uno internazionale e uno con specialità à la carte, comprendente pizza e piatti italiani. Infine, un bar con meravigliosa vista sul mare e un pub. A disposizione degli ospiti fitness center, lezioni di yoga e sport acquatici, incluso in centro diving. Infine, una splendida Spa.

17 Oriente_Definitivo.indd 17

16/04/2012 10.08.16


Thailandia

Rayavadee

Categoria lusso

Krabi

Il Rayavadee è immerso in uno scenario bello oltre l'immaginazione, tra spiagge dorate, picchi rocciosi e vegetazione lussureggiante. La posizione è isolata al punto in cui si raggiunge solo via mare e l'architettura, pluripremiata, si ispira alle residenze della nobiltà thai con inserimenti di stile coloniale. Le camere, suddivise in varie categorie, si trovano in splendidi padiglioni indipendenti in forma circolare, disseminati nel meraviglioso giardino tropicale. L'arredamento è elegante, sofisticato e caratterizzato da tonalità calde e accoglienti. L'offerta culinaria si traduce in 4 ristoranti, di cui uno all'interno di una grotta calcarea, con deliziosi piatti in grado di soddisfare anche i palati più esigenti. A disposizione una magnifica piscina, campi da tennis, centro fitness e una Spa sublime con trattamenti ispirati ad antiche tradizioni.

Tubkaak Boutique Resort

Prima categoria boutique

Krabi

Il Tubkaak è un piccolo gioiello situato direttamente sull'omonima spiaggia, di fronte al Parco Marino delle isole Hong. È il luogo ideale per chi cerca una vacanza di assoluta tranquillità e privacy. L'architettura è elegante e curata nei minimi particolari. Le 40 camere, suddivise in varie categorie, sono situate in piccole ville a due piani e caratterizzate da un elegante unione dello stile tradizionale thai e un'arredamento moderno e raffinato. Dispongono di terrazza o balcone e tutti i comfort più moderni. Il ristorante Arundina, vicino alla spiaggia, propone deliziosi piatti della cucina thai e occidentale. A disposizione degli ospiti una piscina con idromassaggio, sala fitness e una splendida Spa che propone trattamenti ispirati all'antica tradizione orientale a base di erbe naturali.

Amari Vogue

Prima categoria superiore

Krabi

Direttamente sulla spiaggia di Tubkaak, il resort è caratterizzato dall'elegante architettura Lanna e dallo splendido giardino tropicale che lo circonda. Le camere, suddivise in varie categorie, sono situate in piccole costruzioni su due piani. L'arredamento è contemporaneo e sono dotate balcone o terrazza e tutti i comfort più moderni. L'offerta culinaria comprende il ristorante Lotus con specialità internazionali e il ristorante Bellini, nei pressi della spiaggia, con specialità italiane e pesce fresco. L'offerta si completa con due bar, di cui una di fianco alla piscina. A disposizione degli ospiti una piscina con idromassaggio e area riservata ai bambini e sala fitness. Infine, la Breeze Spa offre una vasta selezione di trattamenti terapeutici e di bellezza.

20 Oriente_Definitivo.indd 18

16/04/2012 10.08.18


Categoria lusso

Koh Lanta

L'isola di Koh Lanta è ancora relativamente sconosciuta al grande pubblico. Qui, in posizione incantevole, adagiato su una collina degradante verso una splendida baia di sabbia bianca, sorge il Pimalai, completamente immerso in una meravigliosa foresta tropicale vergine. Le camere e le ville, suddivise in varie tipologie, sorgono sia nel giardino di fronte al mare che sulla collina (parte sconsigliata a persone con difficoltà motorie). Sono tutte arredate in stile elegante con raffinati oggetti decorativi in materiali locali. Il resort dispone di vari ristoranti con specialità thai, fusion e internazionali in grado di soddisfare i palati più esigenti. L'offerta si completa con diversi bar. A disposizione degli ospiti una piscina, 2 campi da tennis, centro fitness e varie attività sportive. Infine, una meravigliosa Spa immersa nel verde.

Idyllic Concept Resort

Categoria turistica

Thailandia

Pimalai Resort & Spa

Koh Lipe

Armoniosamente inserito nella verdeggiante natura circostante, il resort sorge direttamente sulla tranquilla spiaggia bianca di Sunrise Beach, bagnato da un meraviglioso mare cristallino. Le camere, suddivise in varie categorie determinate anche dalla posizione e dalla vista, sono tutte dotate di balcone o terrazza. Sono caratterizzate da un arredamento moderno e minimalista, dai colori chiari, e sono dotate di tutti i comfort più moderni. Il ristorante del resort offre piatti della cucina internazionale e thai, nonchè specialità a base di pesce freschissimo. Il resort dispone, inoltre, di un bar di fianco alla spiaggia. A disposizione degli ospiti una piscina direttamente sul mare e possibilità di fare sport acquatici come canoa e snorkelling.

Sita Beach Resort & Spa

Categoria turistica

Koh Lipe

Il resort è situato sulla piccola isola di Koh Lipe, direttamente sulla bella spiaggia bianca di Pattaya, la più grande dell'isola, bagnata dal mare caldo e cristallino. Si sviluppa su una piccola collina degradante verso il mare e le camere sono circondate da un bel giardino tropicale caratterizzato da palme di cocco. Le camere, suddivise in varie categorie determinate anche dalla vicinanza al mare, sono arredate in stile contemporaneo thai. Il ristorante, situato nei pressi della spiaggia con una vista meravigliosa sul mare, serve piatti tradizionali thai e internazionali. Il resort dispone, inoltre, di un bar. A disposizione degli ospiti una piscina con idromassaggio e area bambini e una piccola Spa con vari trattamenti di bellezza.

19 Oriente_Definitivo.indd 19

16/04/2012 10.08.20


Thailandia

Melati Beach Resort & Spa

Categoria lusso

Koh Samui

Di fronte al mare della tranquilla spiaggia di Thongson sulla costa nord dell'isola di Koh Samui, il resort è il luogo ideale per chi cerca una vacanza in un ambiente lussuoso e lontano dalla folla. Le spaziose ville e suite sono armoniosamente inserite nello stupendo giardino fiorito del resort e sono arredate in stile raffinato, caratterizzato da colori caldi. Il resort dispone di due ristoranti con deliziosi piatti della cucina thai, internazionale, fusion e italiana. L'offerta si completa con due bar e la possibilità di organizzare cene private sulla spiaggia o nelle ville. A disposizione degli ospiti due piscine, un fitness centre, attività sportive, noleggio biciclette e corsi di cucina thai. Infine, il Melati Spa offre meravigliosi trattamenti di bellezza ispirati alle antiche tradizioni orientali.

Centara Grand Beach Resort

Categoria lusso

Koh Samui

Prima categoria superiore

Koh Samui

Direttamente sulla famosa spiaggia di Chaweng e completamente circondato da un fiorito giardino tropicale, il resort sorge a breve distanza dal centro più animato dell'isola. Le 203 camere e suite, suddivise in varie categorie, godono tutte di vista sul mare e dispongono di balconi privati. Sono arredate in stile tradizionale, con tutti i comfort più moderni. I numerosi ristoranti e bar assicurano un'ampia varietà culinaria con specialità thai, internazionali, brasiliane e giapponesi. A disposizione degli ospiti due piscine di cui una riservata ai bambini, due campi da tennis, fitness centre e possibilità di praticare numerosi sport acquatici. Vengono, inoltre, organizzati corsi di cucina tipicamente thai. Completa l'offerta una stupenda Spa.

New Star Beach Resort Il resort è situato direttamente sulla bellissima spiaggia bianca di Chaweng Noi, bagnata dal mare cristallino e fra le più belle dell'isola. Nonostante la breve distanza da Chaweng, la parte più animata dell'isola, il resort è un'oasi di pace grazie al bel giardino tropicale che lo circonda. Le camere e le ville sono armoniosamente inserite nel giardino e tutte dotate di balcone o terrazzo. Suddivise in varie categorie, sono ampie, arredate con gusto e attenzione ai dettagli e caratterizzate da tessuti dalle tonalità tenui. L'offerta culinaria tra ristoranti e bar, comprende deliziosi piatti della cucina thai, internazionale e italiana. Possibilità, inoltre, di organizzare cene private sulla spiaggia. A disposizione degli ospiti varie possibilità di praticare sport e la Spa con splendida vista sul mare.

20 Oriente_Definitivo.indd 20

16/04/2012 10.08.21


Prima categoria superiore

Koh Samui

Il resort si trova direttamente sulla stupenda spiaggia bianca bordata di palme di Chaweng Noi, tra le più belle di Koh Samui, grazie anche alla trasparenza del mare. Dista circa 3 chilometri da Chaweng, il centro più animato e alla moda dell'isola. Le 141 camere, suddivise in varie categorie, sono ubicate in piccole palazzine nel giardino del resort. Caratterizzate da un arredamento in stile mediterraneo, sono molto ampie e tutte dotate di balcone. I tre ristoranti, di cui uno sulla spiaggia, offrono piatti e una selezione di specialità internazionali e thai. Completa l'offerta un bar sulla spiaggia con splendida vista sul mare. A disposizione degli ospiti piscine, varie possibilità di praticare attività sportive e una Spa con trattamenti terapeutici e di bellezza.

Samui Resotel & Spa

Prima categoria

Thailandia

The Imperial Samui Beach Resort

Koh Samui

Il resort è situato direttamente sulla stupenda spiaggia bianca di Chaweng, bagnato dal mare cristallino. Dista circa 2 km dal centro più animato dell'isola, con ristoranti, localini e possibilità di fare shopping. Le camere sono situate in palazzine di 3 piani, con le Superior situate al 2° e 3° piano e le "Deluxe Pool Access View" al 1° piano con accesso diretto alla piscina. Il resort dispone, inoltre, di ville di varie categorie. Le camere e le ville sono arredate in stile contemporaneo e dispongono tutte di balconi. L'offerta culinaria comprende due ristoranti di cui uno con specialità italiane e thailandesi. Inoltre, un wine bar, un bar in piscina e uno con vista sul mare. A disposizione degli ospiti una piscina, una sala fitness, una libreria, un centro diving e una Spa con trattamenti a base di ingredienti naturali.

Fair House Beach Resort

Categoria turistica

Koh Samui

Il resort si sviluppa su una piccola collina degradante verso la splendida spiaggia bianca di Chaweng Noi caratterizzata dal mare cristallino, a breve distanza dal centro di Chaweng, il più animato dell'isola con negozi, ristoranti e vita notturna. Le 172 camere sono situate in diverse ali. Vi consigliamo la sistemazione dell'ala denominata "Grand Deluxe", di recente costruzione. Le camere, in quest'ala, sono moderne e arredate in stile contemporaneo. Il ristorante Sea Paint, vicino alla spiaggia e con una meravigliosa vista sul mare, serve specialità sia locali che internazionali. Il resort dispone inoltre di un bar. A disposizione degli ospiti due piscine di cui una con idromassaggio vicino alla spiaggia e una sulla collina con una bella cascata.

21 Oriente_Definitivo.indd 21

16/04/2012 10.08.23


Thailandia

Anantara Rasananda

Categoria lusso

Koh Phangan

Sulla costa nord-est dell'isola di Koh Phangan, il resort è tutto ciò che si può desiderare da una vacanza tropicale. Immerso in un meraviglioso paesaggio tropicale con palme di cocco, sorge direttamente su una splendida spiaggia bianca bagnata dal mare cristallino. Le 40 ville e suite, suddivise in varie categorie, sono situate nel giardino fiorito o direttamente sulla spiaggia. Sono tutte ampie e arredate in un raffinato stile contemporaneo, caratterizzato da colori caldi. Il resort dispone di due ristoranti, di cui uno sulla spiaggia e un bar, con un'ampia e deliziosa offerta culinaria che spazia dalla cucina thai a quella internazionale e fusion. È, inoltre, possibile organizzare cene private sulla spiaggia. A disposizione una piscina, corsi di yoga e cucina, sport acquatici e una meravigliosa Spa.

Santhiya Resort & Spa

Prima categoria superiore

Koh Phangan

Circondato da una ricca vegetazione, il resort si sviluppa su colline degradanti verso una splendida baia di fine spiaggia bianca, bagnata dal mare cristallino. Realizzata interamente in teak, l'architettura è tradizionale thai e caratterizzata da dettagli in legno intarsiato. Le 99 camere e le ville, di diverse tipologie, sono adagiate sulla collina che domina la baia. Sono tutte dotate di balcone o terrazzo ed elegantemente arredate in stile tradizionale, con tessuti in seta dalle tonalità calde a accoglienti. L'offerta culinaria si compone di due ristoranti, di cui uno sulla spiaggia, con deliziosi piatti della cucina tradizionale locale e internazionale e un wine bar che serve anche caffè e dolci freschi. A disposizione una splendida piscina con cascata, libreria, vari sport e una meravigliosa Spa.

22 Oriente_Definitivo.indd 22

16/04/2012 10.08.25


Categoria lusso

Koh Samet

Il resort non poteva avere un nome più adatto: è un paradiso tropicale, ideale per chi cerca un luogo raffinato lontano da tutto. Sorge su una splendida baia sulla piccola isola di Koh Samet, raggiungibile in auto e speedboat da Bangkok. Le 40 ville, di diverse tipologie, sono situate nel giardino tropicale a pochi passi dalla spiaggia, oppure direttamente sul mare. Sono molto ampie, arredate con gusto in stile mediterraneo e dispongono tutte di terrazza, alcune con una piccola piscina privata e idromassaggio. Il ristorante del resort propone deliziosi piatti della cucina thai e internazionale. Inoltre, un bar in piscina e uno con spettacolare vista sul tramonto, raggiungibile con una breve passeggiata. A disposizione una piscina, una libreria, una sala fitness, e varie possibilità di praticare sport acquatici.

Sai Kaew Beach Resort

Prima categoria

Thailandia

Paradee Resort

Koh Samet

Il resort sorge direttamente su una lunga spiaggia di fine sabbia bianca, bagnata dal mare cristallino, sull'isola di Koh Samet, raggiungibile in auto e speedboat da Bangkok. Pur essendo molto tranquilla, sulla spiaggia ci sono, la sera, alcuni localini e ristoranti. L'architettura è moderna e caratterizzata da spazi ampi e colori forti e allegri. Il resort è suddiviso in due parti: proponiamo la sistemazione nella zona recentemente ristrutturata, che dispone di camere ampie e arredate con gusto in stile moderno. Il resort dispone di un ottimo ristorante con piatti tradizionali thai e internazionali, un bar e un caffè con dolci freschi fatti in casa. A disposizione degli ospiti due piscine di cui una con idromassaggio, varie possibilità di praticare sport acquatici e una modernissima Spa.

23 Oriente_Definitivo.indd 23

16/04/2012 10.08.26


Oriente

Birmania (Myanmar)

Oriente_Definitivo.indd 24

Il Myanmar, meglio conosciuto in occidente come Birmania, è un Paese straordinario e misterioso, dallo stile di vita ancora lontano dai modelli occidentali e legato ad antiche tradizioni. Dopo un lungo periodo di quasi totale isolamento, il Paese si è aperto al turismo solo negli ultimi decenni e questo fa sì che il viaggio si trasformi in un’esperienza unica, autentica e assolutamente indimenticabile. È un Paese dalla bellezza che toglie il fiato: lussureggianti foreste tropicali che nascondono antiche pagode e templi, il mistico fiume Irrawaddy, montagne spettacolari, piccoli villaggi dove il tempo sembra essersi fermato, mercati coloratissimi e meravigliose spiagge bianche bagnate da un mare caldo e cristallino. La religione buddhista è praticata quasi dalla totalità della popolazione e anche nelle località più remote si possono ammirare spettacolari templi, monasteri e pagode. Ovunque si respira un’aria di profonda spiritualità e le usanze legate alle pratiche buddhiste si ripetono da millenni, come l’antichissimo rito dell’offerta di cibo ai monaci theravada, che colorano le strade al mattino presto con le loro tradizionali tuniche color zafferano. Yangon, la città principale del Paese, mantiene un fascino coloniale grazie alla bella architettura, le strade bordate da vegetazione e i graziosi laghi. La magnifica pagoda Shwedagon, antica più di 2500 anni e completamente ricoperta d’oro, domina la città dalla collina Singuttara: visitarla al tramonto è uno spettacolo particolarmente suggestivo quando la luce colpisce il suo pinnacolo. Mandalay, sulle rive del fiume Irrawaddy, è il cuore culturale della nazione con le tradizioni più antiche, le danze e il teatro, ma è anche nota per i graziosi oggetti di artigianato, i gioielli in oro e argento e la tessitura della seta. Il Lago Inle, circondato dalle montagne Shan, si trova a quasi mille metri sul livello del mare ed è uno degli spettacoli più suggestivi del Sud-est asiatico: qui i nativi vivono in palafitte, coltivano orti galleggianti e i pescatori remano le loro piccole imbarcazioni muovendo le pale con le gambe per avere le mani libere. Bagan ospita uno dei siti archeologici più misteriosi e spettacolari di tutta l’Asia: oltre 5000 templi e pagode, alcune nascoste da una fitta e rigogliosa vegetazione. Ammirare questi maestosi templi all’alba da una mongolfiera che si alza dolcemente verso il cielo è un’esperienza assolutamente indimenticabile! Le spiagge di Ngapali sono uno dei segreti meglio conservati del Paese: chilometri e chilometri di spiagge bianche bordate da palme rendono questa una destinazione ideale per qualche giorno di completo relax in un luogo magico. "Questa è la Birmania; e sarà diversa da ogni altra terra tu possa aver conosciuto". (Rudyard Kipling)

16/04/2012 10.08.34


India

Cina

Mandalay Sagaing

Scoprire la Birmania

Bagan Pindaya

Heho

Laos

Inle

Thailandia

Tandwe Nga Pali

Per rendere ancora più speciale il vostro viaggio in Birmania, i nostri programmi su base privata comprendono i seguenti servizi speciali: •

uida/tour escort in lingua italiana che vi accompagna G per tutta la durata del viaggio (minimo 2 persone).

Assaggio di vini di produzione locale a Nyaung Shwe.

ena con spettacolo tradizionale di marionette e C escursione in barca sul fiume Irrawaddy al tramonto a Bagan.

Alcuni itinerari prevedono, inoltre, un'escursione in calesse trainata da cavalli a Bagan. Yangon

Itinerari dei tour Gli itinerari possono subire dei cambiamenti, a volte anche senza preavviso, per variazioni negli operativi aerei, condizioni climatiche, chiusure momentanee di strade o monumenti, feste nazionali etc. Nelle pagine seguenti proponiamo una vasta selezione di itinerari, ma molti altri sono disponibili sul nostro sito internet www.travelnet.it.

Voli interni I voli interni sono comprese nelle quote, ma i costi sono soggette a variazioni. Le tasse aeroportuali non sono comprese.

Guide locali Le guide sono gentili e disponibili e parlano, in genere, in buon italiano.

Escursione in mongolfiera all'alba a Bagan L’escursione viene effettuata all’alba, ed è un’esperienza magica e assolutamente indimenticabile! Si può effettuare da novembre a marzo e il massimo numero di passeggeri ammessi al giorno sono 32, suddivise per 3 mongolfiere. È, dunque, indispensabile prenotarlo in anticipo altrimenti si rischia di non trovare posto. Costo indicativo per persona € 290,00. Per le condizioni vi preghiamo di consultare il nostri sito internet.

Estensioni al mare o combinazioni A tutti gli itinerari è possibile aggiungere estensioni al mare oppure di combinare il viaggio con altre destinazioni presenti in questo catalogo. Proponiamo soggiorni mare in Birmania a Ngapali, destinazione adatta solo durante il nostro inverno.

Oriente_Definitivo.indd 25

16/04/2012 10.08.36


Birmania (Myanmar)

Monasteri e Pagode 1° giorno: Yangon

Arrivo a Yangon, incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. Anche se dal 2005 non è più capitale del Paese, rimane la città più grande e più importante. Soggiornarvi è piacevole: le belle costruzioni coloniali sono sparse per tutta la città che è sopranominata "Giardino d’Oriente" grazie ai due laghi, la bella vegetazione tropicale e i lunghi viali bordati da alberi. Nel pomeriggio visita alla magnifica Pagoda Shwedagon, antica 2500 anni e conosciuta anche come la "Pagoda d’Oro" per le sue ricche decorazione in oro, diamanti e pietre preziose. La Pagoda è considerata uno dei templi buddisti più sacri del Paese e custodisce alcuni capelli del Buddha e altre reliquie sacre.

2° giorno: Yangon – Bagan

Trasferimento all’aeroporto e partenza per Bagan, capitale del Regno Birmano dal X al XIII secolo e, oggi, uno dei siti archeologici più ricchi ed affascinanti al mondo con le sue migliaia di templi, stupe e pagode. Arrivo e inizio delle visite: la Pagoda Shwezigon, splendido prototipo dell’ultima civiltà birmana, il Tempio Wetkyi-In Bugyaukgyi con i suoi muri riccamente decorati da dipinti e l’elegante Tempio Htilominlo. Nel pomeriggio, visita ad una fabbrica di oggetti di artigianato in lacca. Proseguimento con il Tempio Myinkaba Bugyaukkyi in stile Mon, il Tempio Manuha e l’antichissimo Tempio Nanpaya. Infine, suggestiva escursione in barca sul fiume Irrawaddy per ammirare il tramonto. Cena con spettacolo tipico di marionette.

6° giorno: Lago Inle

Escursione in lancia sul lago. Le rive del lago sono abitate da numerose etnie, tra cui gli Intha che vivono in case su palafitte sul lago. Sono principalmente pescatori e, durante l’escursione, si potrà osservare come remano le loro caratteristiche imbarcazioni spingendo la pagaia con una gamba e ammirare i loro bei giardini galleggianti. Si visita, tra l’altro, il Monastero Nga Hpe Chaung, conosciuto come "il Monastero dei gatti che saltano" e la Pagoda Phaung Daw Oo, la più sacra del Lago.

7° giorno : Lago Inle – Yangon (Indain)

Partenza in motolancia per la visita di Indain con le sue incantevoli pagode risalenti al XVI secolo, costruite dalla tribù PaO, situate sulle rive del lago. Passeggiata per visitare il villaggio e possibilità di salire (a piedi) sulla collina di Indain che ospita centinaia di pittoresche stupe. Nel pomeriggio trasferimento all’aeroporto e partenza per Yangon. All’arrivo trasferimento e sistemazione in hotel.

8° giorno: Yangon

La mattinata è dedicata alla visita di Yangon: lo Scott Market (in giorni di mercato) famoso per la grande varietà di artigianato locale, la Pagoda Sule e il centro di Yangon. In tempo utile trasferimento all’aeroporto.

3° giorno: Bagan – Mandalay

Il soggiorno a Bagan prosegue visitando tre templi risalenti al XIII secolo: Nandamanya, Thambula e Lemyethna, famosi per i bei murales. Nel pomeriggio visita in calesse trainato da cavalli all’imponente Tempio Ananda, un capolavoro dell’architettura Mon e fra i monumenti più belli e meglio conservati di Bagan, l’enorme Tempio-montagna di Thatbyinnyu e altri ancora. Trasferimento all’aeroporto e partenza per Mandalay. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel.

Santo Domingo

4° giorno: Mandalay (Mingun, Inwa (Ava), Sagaing)

Escursione a Mingun, sulle rive del fiume Irrawaddy. Visita alla Pagoda Settawya dove si potrà ammirare l’impronta del piede di Buddha in marmo, e alla Pagoda Pathodawgyi dove un’enorme mucchio di mattoni è ciò che resta del grandioso palazzo voluto dal Re Bodawpaya. Visita, poi, alla campana di Mingun, una delle più grandi al mondo, dal peso di oltre 90 tonnellate, al villaggio di Mingun e alla graziosa Pagoda Shinbume, eretta nel 1816 dal nipote del Re Bodawpaya. Nel pomeriggio visita di Inwa (Ava), antica capitale situata sul fiume Irrawaddy e la collina di Sagaing, costellata da migliaia di templi e stupe.

5° giorno : Mandalay – Lago Inle (Amarapura)

Partenza per l’antica capitale di Amarapura, fondata nel 1783. Visita al Monastero Mahagandayon ed il ponte U Bein, il più lungo ponte in legno teak al mondo, che attraversa interamente il lago Thaung Tha Man. A seguire visita al Tempio Maha Muni, uno dei più venerati del Paese, che ospita la statua del Buddha dell’Arakan interamente ricoperto di foglie d’oro. Visita, infine, ai monasteri di Shwe Kyaung e Shwenandaw (il Monastero d’Oro) e alla Pagoda Kuthodaw che ospita il libro più grande al mondo con i testi scavati nel marmo. Al termine, trasferimento all’aeroporto e partenza per Heho. All’arrivo, partenza per Nyaung Shwe per un assaggio di vini tipici locali. Proseguimento per il Lago Inle, uno dei luoghi più affascinanti del Paese.

Quote a partire da € 1395,00 Tour privato in Italiano. Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

www.travelnet.it/tour/birmania01

26 Oriente_Definitivo.indd 26

16/04/2012 10.08.38


1° giorno: Yangon

Arrivo a Yangon, incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. Anche se dal 2005 non è più capitale del Paese, rimane la città più grande e più importante. Soggiornarvi è piacevole: le belle costruzioni coloniali sono sparse per tutta la città che è sopranominata "Giardino d’Oriente" grazie ai due laghi, la bella vegetazione tropicale e i lunghi viali bordati da alberi. Nel pomeriggio, visita della città. Si inizia dalla Pagoda Chaukhtatgyi che custodisce, al suo interno, una gigantesca statua del Buddha reclinato, lunga 70 metri. A seguire visita alla magnifica Pagoda Shwedagon, conosciuta anche come la "Pagoda d’Oro" per le sue ricche decorazione in oro, diamanti e pietre preziose. La Pagoda è considerata uno dei templi buddisti più sacri del Paese, e custodisce alcuni capelli del Buddha e altre reliquie sacre.

2° giorno: Yangon – Pindaya

Trasferimento all’aeroporto e partenza per Heho nello Stato dello Shan, famoso per i suoi variopinti mercati e scenari naturali, attraversando alcuni villaggi abitati da diversi gruppi etnici tra cui i PaO. Proseguimento in pullman per Pindaya, dove si visiteranno le famose grotte che ospitano quasi 10.000 statue del Buddha di varie epoche e siti donati, negli anni, da pellegrini buddisti e laici.

3° giorno: Pindaya – Lago Inle

Partenza per Nyaung Shwe e assaggio di vini locali. Proseguimento per il lago Inle, uno dei luoghi più affascinanti del Paese. Le rive del lago sono abitate da numerose etnie, tra cui gli Intha che vivono in case su palafitte sul lago. Sono principalmente pescatori e, durante l’escursione, si potrà osservare come remano le loro caratteristiche imbarcazioni spingendo la pagaia con una gamba e ammirare i loro bei giardini galleggianti. Escursione in lancia sul lago per visitare il Monastero Nga Hpe Chaung, conosciuto come "il Monastero dei gatti che saltano" e la Pagoda Phaung Daw Oo, la più sacra del Lago.

Mingun e alla graziosa Pagoda Shinbume, eretta nel 1816 dal nipote del Re Bodawpaya. Trasferimento all’aeroporto e partenza per Bagan, capitale del Regno Birmano dal X al XIII secolo e, oggi, uno dei siti archeologici più ricchi ed affascinanti al mondo con le sue migliaia di templi, stupe e pagode.

7° giorno: Bagan

L’intera giornata è dedicata alle visite di Bagan: la Pagoda Shwezigon, splendido prototipo dell’ultima civiltà birmana, il Tempio Wetkyi-In Bugyaukgyi con i suoi muri riccamente decorati da dipinti e l’elegante Tempio Htilominlo. Nel pomeriggio, visita ad una fabbrica di oggetti di artigianato in lacca. Si prosegue la visita con il Tempio Myinkaba Bugyaukkyi in stile Mon, il Tempio Manuha e l’antichissimo Tempio Nanpaya. Infine, suggestiva escursione in barca sul fiume Irrawaddy per ammirare il tramonto. Cena con spettacolo tipico di marionette.

Birmania (Myanmar)

Birmania Classica

8° giorno: Bagan – Yangon

Il soggiorno a Bagan prosegue visitando tre templi risalenti al XIII secolo: Nandamanya, Thambula e Lemyethna, famosi per i bei murales. A seguire visita in calesse trainato da cavalli all’imponente Tempio Ananda, un capolavoro dell’architettura Mon e fra i monumenti più belli e meglio conservati di Bagan, l’enorme Tempio-montagna di Thatbyinnyu e altri ancora. Trasferimento all’aeroporto e partenza per Yangon. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel.

9° giorno: Yangon

La mattinata è dedicata alla visita di Yangon: lo Scott Market (in giorni di mercato) famoso per la grande varietà di artigianato locale, la Pagoda Sule e il centro di Yangon. In tempo utile trasferimento all’aeroporto.

4° giorno: Lago Inle – Mandalay (Indain)

Partenza in motolancia per la visita di Indain con le sue incantevoli pagode risalenti al XVI secolo, costruite dalla tribù PaO, situate sulle rive del lago. Passeggiata per visitare il villaggio e possibilità di salire (a piedi) sulla collina di Indain che ospita centinaia di pittoresche stupe. Nel pomeriggio trasferimento all’aeroporto di Heho e partenza per Mandalay. All’arrivo trasferimento e sistemazione in hotel. Partenza per l’antica capitale di Amarapura, fondata nel 1783. Visita al Monastero Mahagandayon ed il ponte U Bein, il più lungo ponte in legno teak al mondo, che attraversa interamente il lago Thaung Tha Man. Nel pomeriggio visita al Tempio Maha Muni, uno dei più venerati del Paese, che ospita la statua del Buddha dell’Arakan interamente ricoperto di foglie d’oro. A seguire visita ai monasteri di Shwe Kyaung e Shwenandaw (il Monastero d’Oro) e alla Pagoda Kuthodaw che ospita il libro più grande al mondo con i testi scavati nel marmo. Infine, visita di Inwa (Ava), antica capitale situata sul fiume Irrawaddy e la collina di Sagaing, costellata da miglia di templi e stupe.

6° giorno: Mandalay – Bagan (Mingun)

Escursione a Mingun, sulle rive del fiume Irrawaddy. Visita alla Pagoda Settawya dove si potrà ammirare l’impronta del piede di Buddha in marmo, e alla Pagoda Pathodawgyi dove un’enorme mucchio di mattoni è ciò che resta del grandioso palazzo voluto dal Re Bodawpaya. Visita, poi, alla campana di Mingun, una delle più grandi al mondo, dal peso di oltre 90 tonnellate, al villaggio di

Quote a partire da € 1510,00 Tour privato in Italiano. Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

Santo Domingo

5° giorno : Mandalay (Amarapura, Inwa (Ava), Sagaing)

www.travelnet.it/tour/birmania02

27 Oriente_Definitivo.indd 27

16/04/2012 10.08.39


Birmania (Myanmar)

Birmania Misteriosa con Crociera sull'Irrawaddy 1° giorno: Yangon

Arrivo a Yangon, incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. Anche se dal 2005 non è più capitale del Paese, rimane la città più grande e più importante. Soggiornarvi è piacevole: le belle costruzioni coloniali sono sparse per tutta la città che è sopranominata "Giardino d’Oriente" grazie ai due laghi, la bella vegetazione tropicale e i lunghi viali bordati da alberi. Nel pomeriggio, visita alla magnifica Pagoda Shwedagon, conosciuta anche come la "Pagoda d’Oro" per le sue ricche decorazione in oro, diamanti e pietre preziose. La Pagoda è considerata uno dei templi buddisti più sacri del Paese, e custodisce alcuni capelli del Buddha e altre reliquie sacre.

2° giorno: Yangon – Pindaya

Trasferimento all’aeroporto e partenza per Heho nello Stato dello Shan, famoso per i suoi variopinti mercati e scenari naturali, attraversando alcuni villaggi abitati da diversi gruppi etnici tra cui i PaO. Proseguimento in pullman per Pindaya, dove si visiteranno le famose grotte che ospitano quasi 10.000 statue del Buddha di varie epoche e siti donati, negli anni, da pellegrini buddisti e laici.

3° giorno: Pindaya – Lago Inle

Partenza per Nyaung Shwe e assaggio di vini locali. Proseguimento per il lago Inle, uno dei luoghi più affascinanti del Paese. Le rive del lago sono abitate da numerose etnie, tra cui gli Intha che vivono in case su palafitte sul lago. Sono principalmente pescatori e, durante l’escursione, si potrà osservare come remano le loro caratteristiche imbarcazioni spingendo la pagaia con una gamba e ammirare i loro bei giardini galleggianti. Escursione in lancia sul lago per visitare il Monastero Nga Hpe Chaung, conosciuto come "il Monastero dei gatti che saltano" e la Pagoda Phaung Daw Oo, la più sacra del Lago.

4° giorno: Lago Inle – Mandalay (Indain)

Partenza in motolancia per la visita di Indain con le sue incantevoli pagode risalenti al XVI secolo, costruite dalla tribù PaO, situate sulle rive del lago. Passeggiata per visitare il villaggio e possibilità di salire (a piedi) sulla collina di Indain che ospita centinaia di pittoresche stupe.

7° giorno: Mandalay – Navigazione sul fiume Irrawaddy

Visita al Monastero Shwe Kyaung e proseguimento per il porto. Imbarco sulla nave da crociera. Partenza verso Bagan sul fiume Irrawaddy, con fermata per visitare un villaggio tipico sulle sponde del fiume. Pernottamento a bordo.

8° giorno: Arrivo a Bagan

Arrivo in mattinata a Bagan, capitale del Regno Birmano dal X al XIII secolo e, oggi, uno dei siti archeologici più ricchi ed affascinanti al mondo con le sue migliaia di templi, stupe e pagode. Visita alla Pagoda Shwezigon, splendido prototipo dell’ultima civiltà birmana, il Tempio Wetkyi-In Bugyaukgyi con i suoi muri riccamente decorati da dipinti e l’elegante Tempio Htilominlo. Nel pomeriggio, visita ad una fabbrica di oggetti di artigianato in lacca. Proseguimento delle visite con il Tempio Myinkaba Bugyaukkyi in stile Mon, il Tempio Manuha e l’antichissimo Tempio Nanpaya.

9° giorno: Bagan

Il soggiorno a Bagan prosegue visitando tre templi risalenti al XIII secolo: Nandamanya, Thambula e Lemyethna, famosi per i bei murales. A seguire visita in calesse trainato da cavalli all’imponente Tempio Ananda, un capolavoro dell’architettura Mon e fra i monumenti più belli e meglio conservati di Bagan, l’enorme Tempio-montagna di Thatbyinnyu e altre ancora. Cena con spettacolo tipico di marionette.

10° giorno: Bagan – Yangon

Proseguimento con la visita di Bagan. Nel pomeriggio trasferimento all’aeroporto e partenza per Yangon. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel.

11° giorno: Yangon

La mattinata è dedicata alla visita di Yangon: lo Scott Market (in giorni di mercato) famoso per la grande varietà di artigianato locale, la Pagoda Sule e il centro di Yangon. In tempo utile trasferimento all’aeroporto.

Santo Domingo

5° giorno: Mandalay (Amarapura)

Trasferimento all’aeroporto di Heho e partenza per Mandalay. Partenza per l’antica capitale di Amarapura, fondata nel 1783. Visita al Monastero Mahagandayon ed il ponte U Bein, il più lungo ponte in legno teak al mondo, che attraversa interamente il lago Thaung Tha Man. Nel pomeriggio visita al Tempio Maha Muni, uno dei più venerati del Paese, che ospita la statua del Buddha dell’Arakan interamente ricoperto di foglie d’oro. A seguire visita ai monasteri di Shwe Kyaung e Shwenandaw (il Monastero d’Oro) e della Pagoda Kuthodaw che ospita il libro più grande al mondo con i testi scavati nel marmo. Proseguimento per la collina di Mandalay per una splendida vista panoramica.

6° giorno: Mandalay (Mingun, Inwa (Ava), Sagaing)

Escursione a Mingun, sulle rive del fiume Irrawaddy. Visita alla Pagoda Settawya dove si potrà ammirare l’impronta del piede di Buddha in marmo, e alla Pagoda Pathodawgyi dove un’enorme mucchio di mattoni è ciò che resta del grandioso palazzo voluto dal Re Bodawpaya. Visita, poi, alla campana di Mingun, una delle più grandi al mondo, dal peso di oltre 90 tonnellate, al villaggio di Mingun e alla graziosa Pagoda Shinbume, eretta nel 1816 dal nipote del Re Bodawpaya. Nel pomeriggio visita di Inwa (Ava), antica Capitale situata sul fiume Irrawaddy e la collina di Sagaing, costellata da migliaia di templi e stupe.

Quote a partire da € 1815,00 Tour privato in Italiano. Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

www.travelnet.it/tour/birmania03

28 Oriente_Definitivo.indd 28

16/04/2012 10.08.40


1° giorno: Yangon

8° giorno: Monywa – Bagan

2° giorno: Yangon – Pindaya

9° giorno: Bagan

Trasferimento all’aeroporto e partenza per Heho nello Stato dello Shan, famoso per i suoi variopinti mercati e scenari naturali, attraversando una alcuni villaggi abitati da diversi gruppi etnici tra cui i PaO. Proseguimento in pullman per Pindaya, dove si visiteranno le famose grotte che ospitano quasi 10.000 statue del Buddha di varie epoche e siti donati, negli anni, da pellegrini buddisti e laici.

3° giorno: Pindaya – Lago Inle

Visita alle grotte di Hpo Win Daung, situate dalla parte opposta del fiume Chin Dwin, per osservare le statue di Buddha scavate nella roccia risalenti al XVI e XVIII secolo. Proseguimento per Pakukhu e partenza in lancia sul fiume Irrawaddy per Bagan, capitale del Regno Birmano dal X al XIII secolo e, oggi, uno dei siti archeologici più ricchi ed affascinanti al mondo con le sue migliaia di templi, stupe e pagode. Cena con spettacolo tipico di marionette. Giornata intera dedicata alla visita di Bagan: la Pagoda Shwezigon, splendido prototipo dell’ultima civiltà birmana, il Tempio Wetkyi-In Bugyaukgyi con i suoi muri riccamente decorati da dipinti e l’elegante Tempio Htilominlo. Proseguimento con il Tempio Myinkaba Bugyaukkyi in stile Mon, il Tempio Manuha e l’antichissimo Tempio Nanpaya. Infine, suggestiva escursione in barca sul fiume Irrawaddy per ammirare il tramonto.

Partenza per Nyaung Shwe e assaggio di vini locali. Proseguimento per il lago Inle, uno dei luoghi più affascinanti del Paese. Le rive del lago sono abitate da numerose etnie, tra cui gli Intha che vivono in case su palafitte sul lago. Sono principalmente pescatori e, durante l’escursione, si potrà osservare come remano le loro caratteristiche imbarcazioni spingendo la pagaia con una gamba e ammirare i loro bei giardini galleggianti. Escursione in lancia sul lago per visitare il Monastero Nga Hpe Chaung, conosciuto come "il Monastero dei gatti che saltano" e la Pagoda Phaung Daw Oo, la più sacra del Lago.

10° giorno: Bagan – Yangon

4° giorno: Lago Inle – Mandalay (Indain)

11° giorno: Yangon – Kyaikhtiyo

Partenza in motolancia per la visita di Indain con le sue incantevoli pagode risalenti al XVI secolo, costruite dalla tribù PaO, situate sulle rive del lago. Passeggiata per visitare il villaggio e possibilità di salire (a piedi) sulla collina di Indain che ospita centinaia di pittoresche stupe.

5° giorno: Mandalay (Amarapura)

Trasferimento all’aeroporto di Heho e partenza per Mandalay. Partenza per l’antica capitale di Amarapura, fondata nel 1783. Visita al Monastero Mahagandayon ed il ponte U Bein, il più lungo ponte in legno teak al mondo, che attraversa interamente il lago Thaung Tha Man. Nel pomeriggio visita al Tempio Maha Muni, uno dei più venerati del Paese, che ospita la statua del Buddha dell’Arakan interamente ricoperto di foglie d’oro. A seguire visita ai monasteri di Shwe Kyaung e Shwenandaw (il Monastero d’Oro) e la Pagoda Kuthodaw che ospita il libro più grande al mondo con i testi scavati nel marmo. Proseguimento per la collina di Mandalay per una splendida vista panoramica.

6° giorno: Mandalay (Mingun, Inwa (Ava), Sagaing)

Escursione a Mingun, sulle rive del fiume Irrawaddy. Visita alla Pagoda Settawya dove si potrà ammirare l’impronta del piede di Buddha in marmo, alla campana di Mingun, una delle più grandi al mondo, al villaggio di Mingun e alla graziosa Pagoda Shinbume, eretta nel 1816 dal nipote del Re Bodawpaya. Nel pomeriggio visita di Inwa (Ava), antica Capitale situata sul fiume Irrawaddy e la collina di Sagaing, costellata da migliaia di templi e stupe.

7° giorno: Mandalay – Monywa

Partenza per Monywa, attraversando pittoreschi villaggi tipici. Visita alla coloratissima Pagoda Thanbuddhay e al Buddha Hlaungdawmu, il secondo Buddha reclinato più lungo del Paese.

Il soggiorno a Bagan prosegue visitando tre templi risalenti al XIII secolo: Nandamanya, Thambula e Lemyethna, famosi per i bei murales. A seguire visita in calesse trainato da cavalli all’imponente Tempio Ananda, un capolavoro dell’architettura Mon e fra i monumenti più belli e meglio conservati di Bagan, all’enorme Tempio-montagna di Thatbyinnyu e altre ancora. Trasferimento all’aeroporto e partenza per Yangon. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Partenza per Kyaikhtiyo, meglio conosciuta come Golden Rock (la Roccia d’Oro). Nel primo pomeriggio si raggiunge il Kimpun Base Camp, la base del Monte. Proseguimento a bordo di camioncini locali, gli unici mezzi in grado di salire le ripidi pendici del monte. Proseguimento a piedi lungo una scalinata che porta alla celebre roccia completamente coperta da foglie d’oro (circa 1 ora a piedi scalzi).

12° giorno: Kyaikhtiyo – Bago – Yangon

Partenza per la base del Monte e proseguimento per Yangon. Durante il percorso visita all’antica capitale Mon di Bago con la celebre Pagoda Shwemawdaw, una delle più venerate del Paese, il Buddha reclinato di Shwethalyaung e la Pagoda KyeikPun. Arrivo a Yangon nel pomeriggio

13° giorno: Yangon

La mattinata è dedicata alla visita di Yangon: lo Scott Market (in giorni di mercato) famoso per la grande varietà di artigianato locale, la Pagoda Sule e il centro di Yangon. In tempo utile trasferimento all’aeroporto.

Quote a partire da € 2046,00 Tour privato in Italiano. Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

Santo Domingo

Arrivo a Yangon, incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. Anche se dal 2005 non è più capitale del Paese, rimane la città più grande e più importante. Nel pomeriggio, visita alla magnifica Pagoda Shwedagon, conosciuta anche come la "Pagoda d’Oro" per le sue ricche decorazione in oro, diamanti e pietre preziose. La Pagoda è considerata uno dei templi buddisti più sacri del Paese, e custodisce alcuni capelli del Buddha e altre reliquie sacre.

Birmania (Myanmar)

Gran Tour della Birmania

www.travelnet.it/tour/birmania04

29 Oriente_Definitivo.indd 29

16/04/2012 10.08.41


Birmania (Myanmar)

Birmania e Cambogia 1° giorno: Siem Reap

Arrivo e trasferimento in hotel. La cittadina di Siem Reap è vivace e piacevole, con case in stile coloniale, mercati variopinti e numerosi ristoranti, bar e caffè. Il pomeriggio è dedicato ad un’affascinante escursione in lancia sul lago naturale Tonle Sap. Sulle rive si possono ammirare piccoli villaggi di pescatori che vivono in pittoresche case di legno galleggianti sul fiume.

2° giorno: Siem Reap (Grand Circuit – Bantey Srei – Angkor Wat)

L'intera giornata è dedicata alla visita al magnifico sito archeologico di Angkor. In mattinata si visitano alcuni fra i templi più antichi, compreso il raffinato Banteay Srei ("cittadella delle donne") decorato con stupendi bassorilievi. L'intero pomeriggio è dedicato alla visita di una delle più sensazionali meraviglie del nostro pianeta: il maestoso Angkor Wat.

3° giorno: Siem Reap (Ta Phrom – Angkor Thom – Preah Khan)

Anche questa giornata è dedicata alla scoperta di Angkor. Si visita, tra l'altro, Ta Phrom, con i giganteschi alberi che si sorreggono sui muri del monastero e Angkor Thom con la "Terrazza degli Elefanti" e la "Terrazza del Re Lebbroso", interamente scolpite con stupendi bassorilievi. Al centro si trova il celebre "Bayon", noto per le sue innumerevoli torri sulle quali sono scolpiti giganteschi volti in pietra. Si visita, poi, Preah Khan, la "fortunata città che porta la vittoria". Uscendo si passa attraverso la "Porta Sud", contornato da file di Dei e Demoni che sorreggono serpenti "Naga".

4° giorno: Siem Reap – Yangon

Trasferimento all’aeroporto e partenza per Yangon. Arrivo a Yangon, incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. Nel pomeriggio, visita alla magnifica Pagoda Shwedagon, conosciuta anche come la "Pagoda d’Oro" per le sue ricche decorazione in oro, diamanti e pietre preziose. La Pagoda è considerata uno dei templi buddisti più sacri del Paese e custodisce alcuni capelli del Buddha e altre reliquie sacre.

5° giorno: Yangon – Pindaya

Trasferimento all’aeroporto e partenza per Heho nello Stato dello Shan, famoso per i suoi variopinti mercati e scenari naturali, attraversando alcuni villaggi abitati da diversi gruppi etnici tra cui i PaO. Proseguimento in pullman per Pindaya, dove si visiteranno le famose grotte che ospitano quasi 10.000 statue del Buddha di varie epoche e siti donati, negli anni, da pellegrini buddisti e laici.

Santo Domingo

6° giorno: Pindaya – Lago Inle

Partenza per Nyaung Shwe e assaggio di vini locali. Proseguimento per il lago Inle, uno dei luoghi più affascinanti del Paese. Le rive del lago sono abitate da numerose etnie, tra cui gli Intha che vivono in case su palafitte sul lago. Sono principalmente pescatori e, durante l’escursione, si potrà osservare come remano le loro caratteristiche imbarcazioni spingendo la pagaia con una gamba e ammirare i loro bei giardini galleggianti. Escursione in lancia sul lago per visitare il Monastero Nga Hpe Chaung, conosciuto come "il Monastero dei gatti che saltano" e la Pagoda Phaung Daw Oo, la più sacra del Lago.

7° giorno: Lago Inle – Mandalay (Indain)

Partenza in motolancia per la visita di Indain con le sue incantevoli pagode risalenti al XVI secolo, costruite dalla tribù PaO, situate sulle rive del lago. Passeggiata per visitare il villaggio e possibilità di salire (a piedi) sulla collina di Indain che ospita centinaia di pittoresche stupe. Nel pomeriggio trasferimento all’aeroporto di Heho e partenza per Mandalay.

8° giorno : Mandalay (Amarapura, Inwa (Ava) Sagaing)

Partenza per l’antica capitale di Amarapura, fondata nel 1783. Visita al Monastero Mahagandayon ed il ponte U Bein, il più lungo ponte in legno teak al mondo, che attraversa interamente il lago Thaung Tha Man. Nel pomeriggio visita al Tempio Maha Muni, uno dei più venerati del Paese, che ospita la statua del Buddha dell’Arakan interamente ricoperto di foglie d’oro. A seguire visita ai monasteri di Shwe Kyaung e Shwenandaw (il Monastero d’Oro) e la Pagoda Kuthodaw che ospita il libro più grande al mondo con i testi scavati nel marmo. Infine, visita di Inwa (Ava), antica capitale situata sul fiume Irrawaddy e la collina di Sagaing, costellata da migliaia di templi e stupe.

9° giorno : Mandalay – Bagan (Mingun)

Escursione a Mingun, sulle rive del fiume Irrawaddy. Visita alla Pagoda Settawya dove si potrà ammirare l’impronta del piede di Buddha in marmo, e alla Pagoda Pathodawgyi dove un’enorme mucchio di mattoni è ciò che resta del grandioso palazzo voluto dal Re Bodawpaya. Visita, poi, alla campana di Mingun, una delle più grandi al mondo, dal peso di oltre 90 tonnellate, al villaggio di Mingun e alla graziosa Pagoda Shinbume, eretta nel 1816 dal nipote del Re Bodawpaya. Trasferimento all’aeroporto e partenza per Bagan, Capitale del Regno Birmano dal X al XIII secolo e, oggi, uno dei siti archeologici più ricchi ed affascinanti al mondo con le sue migliaia di templi, stupe e pagode.

10° giorno: Bagan

L’intera giornata è dedicata alla visita di Bagan: la Pagoda Shwezigon, splendido prototipo dell’ultima civiltà birmana, il Tempio Wetkyi-In Bugyaukgyi con i suoi muri riccamente decorati da dipinti e l’elegante Tempio Htilominlo. Proseguimento con il Tempio Myinkaba Bugyaukkyi in stile Mon, il Tempio Manuha e l’antichissimo Tempio Nanpaya. Infine, suggestiva escursione in barca sul fiume Irrawaddy per ammirare il tramonto. Cena con spettacolo tipico di marionette.

11° giorno: Bagan – Yangon

Il soggiorno a Bagan prosegue visitando tre templi risalenti al XIII secolo: Nandamanya, Thambula e Lemyethna, famosi per i bei murales. A seguire visita in calesse trainato da cavalli all’imponente Tempio Ananda, un capolavoro dell’architettura Mon e fra i monumenti più belli e meglio conservati di Bagan, l’enorme Tempio-montagna di Thatbyinnyu e altre ancora. Trasferimento all’aeroporto e partenza per Yangon.

12° giorno: Yangon

La mattinata è dedicata alla visita di Yangon: lo Scott Market (in giorni di mercato) famoso per la grande varietà di artigianato locale, la Pagoda Sule e il centro di Yangon. In tempo utile trasferimento all’aeroporto.

Quote a partire da € 1851,00 Tour di privato Italiano. Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

www.travelnet.it/tour/birmania05

30 Oriente_Definitivo.indd 30

16/04/2012 10.08.42


Prima categoria superiore

Ngapali

Direttamente su una lunga spiaggia bianca, il resort è immerso in un meraviglioso giardino tropicale caratterizzato da palme di cocco. È un luogo magico, lontano dallo stress della vita moderna, senza televisori in camera e roaming telefonico. L'architettura del resort è ispirata all'antica tradizione birmana ed è caratterizzata dall'uso di materiali locali come legno e bambù che creano un effetto caldo e accogliente. Le 56 ville e cottage, suddivise in varie categorie, sono dislocate nel grande giardino tropicale. Sono arredate con gusto e dispongono di ogni comfort. I due ristoranti, di cui uno con uno chef italiano, offrono deliziosi piatti a base di pesce fresco, oltre a specialità italiane e birmane. Inoltre, a disposizione degli ospiti ci sono: un bar, una piscina con acqua di mare, cinema e una meravigliosa Spa.

Amara Ocean Resort

Prima categoria superiore

Birmania (Myanmar)

Sandoway Resort

Ngapali

Il resort è situato in posizione isolata direttamente su una splendida spiaggia bianca, circondato da una verdeggiante natura. I 28 bungalow, in stile tradizionale birmano, sono dislocate nello splendido giardino tropicale. Sono costruiti in legno e sono tutti molto ampi, con terrazzi privati. Sono arredate con gusto e dotate di tutti i comfort più moderni. Nelle camere non è consentito fumare. Il ristorante, con il grande terrazzo con vista sul mare, serve specialità locali, mediterranee, pesce freschissimo e verdure dall'orto del resort. Inoltre, c’è un bar. A disposizione degli ospiti una piscina, una libreria, la possibilità di effettuare battute di pesca, il noleggio di biciclette e varie escursioni alla scoperta della natura e dei piccoli villaggi locali.

31 Oriente_Definitivo.indd 31

16/04/2012 10.08.44


Indocina

Oriente

(Laos, Vietnam e Cambogia)

Oriente_Definitivo.indd 32

I tre paesi che un tempo formavano l’Indocina Francese sono ricche di fascino, storia, esuberanti paesaggi tropicali e spettacolari siti archeologici. Del Laos Tiziano Terzani disse "Il Laos non è un posto… è uno stato d’animo". Questo piccolo Paese asiatico colpisce profondamente i visitatori proprio grazie alla sua tangibile atmosfera di spiritualità e calma. La profonda fede buddhista è la vera anima del Laos: ovunque sorgono splendidi templi e monasteri da cui si alzano sottili nuvole d’incenso che profumano l’aria. Sarebbe impensabile lasciare questo luogo senza aver ammirato il Taat Baat, l’antichissimo rito dell’offerta di cibo ai monaci theravada, che si ripete da oltre 2500 anni. Il vero gioiello del Laos è senz’altro la splendida Luang Prabang. Situata sulla confluenza tra il Mekong ed il Nam Seng, è caratterizzata da belle casette basse, innumerevoli templi e monasteri in ogni stile e un’intensa spiritualità. Il Vietnam è caratterizzato da paesaggi spettacolari, una straordinaria cultura e un popolo sorridente e gentile. Lasciatevi incantare da verdeggianti risaie punteggiate dai tradizionali cappelli a cono dei lavoratori nei campi, catene montuose che si alzano fiere verso l’orizzonte, fiumi popolati da barche tradizionali, grandi metropoli, città coloniali e piccoli villaggi di pescatori. Da non perdere è una crociera a bordo di una giunca tradizionale nella Baia di Halong: definita l’ottava meraviglia del mondo è Patrimonio dell’Umanità UNESCO e forse uno dei punti più suggestivi del Paese. Il paesaggio sembra quello di un mondo incantato, fuori dal tempo, con isole e faraglioni, alcuni dei quali alti centinaia di metri. Da Ho Chi Minh, meglio conosciuta come Saigon, si raggiunge il leggendario Delta del Mekong, circondato da foltissima giungla tropicale, da scoprire a bordo di piccole barche tradizionali. La Cambogia è una grande porta aperta sul passato, la culla della più antica e misteriosa civiltà indocinese: quella del glorioso Impero dei Khmer. Il magnifico sito archeologico di Angkor, Patrimonio dell’Umanità UNESCO, è uno dei più ricchi e spettacolari al mondo, con oltre mille templi dislocati nel cuore della foresta tropicale. Il capolavoro indiscusso di questa straordinaria civiltà è Angkor Wat, considerato una delle più sensazionali meraviglie del nostro pianeta. Costruito nel XII secolo, è il complesso religioso più grande al mondo e vanta chilometri di stupendi bassorilievi di eccezionale fattura, a testimonianza di una cultura antica e misteriosa. La Cambogia, però, non è solo Angkor: in tutto il Paese si trovano siti archeologici di grande interesse, anche se di fama minore, immersi in straordinari scenari naturali. Di particolare rilievo il sito di Koh Ker, l’enorme tempio di Beng Mealea e il Parco Nazionale di Phnom Kulen con i rari e raffinati bassorilievi scolpiti nel letto del fiume che l’attraversa.

16/04/2012 10.08.51


Cina

Sapa

Birmania (Myanmar)

Vietnam Muang Sing

Hanoi

Laos

Houay Xai Pakbeng

Ninh Binh

Luang Prabang Piana delle Giare

Vientiane

Scoprire l'Indocina Hue

Itinerari dei tour Gli itinerari possono subire dei cambiamenti, a volte anche senza preavviso, per variazioni negli operativi aerei, condizioni climatiche, chiusure momentanee di strade o monumenti, feste nazionali etc.

Thailandia Hoi An

In caso di forte maltempo, le autorità locali chiudono la Baia di Halong alla navigazione per motivi di sicurezza. Nel caso in cui dovesse accadere in concomitanza con una crociera prevista dal programma, verrà offerta una sistemazione ed un programma di visite alternative. Tutti i tour vengono effettuati in gruppo con guida monolingue in italiano. Le visite nel Laos vengono effettuate su base privata con guida in lingua inglese. Su richiesta, e con un supplemento, è possibile effettuare i tour su base privata. Nelle pagine seguenti proponiamo una selezione di itinerari, ma molti altri sono disponibili sul nostro sito internet www. travelnet.it.

Siem Reap Battambang

Cambogia

Voli interni I voli interni sono comprese nelle quote, ma i costi sono soggette a variazioni. Le tasse aeroportuali non sono comprese.

Phnom Penh

Ho Chi Minh City

Guide locali Il turismo italiano in Indocina, in particolar modo nei luoghi remoti, è ancora relativamente nuovo. Questo aggiunge senza dubbio fascino al viaggio, ma per ciò che riguarda le guide bisogna, a volte, dotarsi di un po’ di pazienza e tolleranza: seppur gentili e disponibili non possono essere paragonate per conoscenza della lingua straniera, per professionalità e per preparazione culturale alle guide locali che si trovano in altri Paesi. Vengono utilizzate guide locali e dunque cambiano nelle singole località.

Can Tho

Nel Laos le guide parlanti italiano sono pochissime e difficili da trovare, soprattutto in alta stagione se non si prenota con largo anticipo. Le visite vengono seguite da una guida in inglese. Su richiesta, e con un supplemento, si può richiedere la guida in lingua italiana, che verrà confermata se disponibile.

Estensioni al mare o combinazioni A tutti gli itinerari è possibile aggiungere estensioni al mare oppure di combinare il viaggio con altre destinazioni presenti in questo catalogo.

Oriente_Definitivo.indd 33

16/04/2012 10.08.54


Indocina (Laos,Vietnam e Cambogia)

Laos, Vietnam e Cambogia 1° giorno: Luang Prabang

Arrivo a Luang Prabang, incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. Il pomeriggio è dedicato alla visita di alcuni fra i più importanti templi della città: il Wat May, residenza della guida spirituale dei monaci laotiani, uno dei monasteri più pittoreschi e fotografati della città e il Wat Visoun, dall’architettura più semplice e lineare. A seguire, il Wat Xieng Thong, dalle origini antichissime, splendido esempio dell’architettura classica templare. La giornata termina sulla collina di Phi Si, per ammirare il tramonto con vista sulla cittadina.

2° giorno: Luang Prabang

Visita al celebre Morning Market e al vecchio Palazzo Reale, ora museo nazionale, che custodisce al suo interno il Phra Bang, Buddha khmer simbolo del "Regno di un milione di Elefanti". Pranzo in un ristorante locale. A seguire, escursione in imbarcazione tradizionale laotiana, alle grotte di Pak Ou, a circa 2 ore di navigazione da Luang Prabang, lungo il fiume Mekong. Le due grotte, situate nella parte inferiore di un dirupo di pietra calcarea, ospitano al loro interno centinaia di statue del Buddha in ogni stile e dimensione. La grotta inferiore, Tham Ting, è raggiungibile direttamente dal fiume, mentre per accedere a quella superiore, più oscura e profonda, occorre salire per una scalinata e procedere all’interno con torce. Rientro a Luang Prabang via terra con visita al villaggio dei tessitori di Ban Phanam durante il tragitto.

3° giorno: Luang Prabang – Hanoi

Trasferimento all’aeroporto e partenza per Hanoi. All’arrivo incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. Il pomeriggio è dedicato alla visita della città: la Pagoda ad un solo Pilastro (costruita in legno e particolarissima perché poggia su un unico pilastro), costruita nel 1049, a rappresentazione della purezza del fior di loto; il Mausoleo di Ho Chi Minh, il Tempio della Letteratura, antica Università costruita nel 1070 in onore di Confucio, il tempio Quan Than e il lago della Spada restituita, circondato da alberi secolari.

4° giorno: Hanoi – Baia di Halong

Partenza per la Baia di Halong. Definita l'ottava meraviglia del mondo, la Baia di Halong è Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Una crociera su una giunca tradizionale è il modo migliore per scoprire questo luogo incantevole e affascinante. Pernottamento a bordo della giunca.

5° giorno: Baia di Halong – Hanoi – Huè

Continuazione della crociera nella Baia. In tarda mattinata rientro al porto, proseguimento per l’aeroporto di Hanoi e partenza per Huè.

Santo Domingo

6° giorno: Huè – Hoi An

Visita alla Cittadella Imperiale, all’interno delle cui mura (costruite dai francesi secondo i dettami dell’architettura militare europea), si trovano alcuni degli esempi più belli dell’architettura classica vietnamita: la Città Imperiale, i nove cannoni sacri, il Palazzo dell'Armonia Suprema e la Sala dei Mandarini. A seguire, escursione in battello sul fiume dei Profumi fino alla pagoda di Thien Mu ed alla tomba imperiale di Tu Duc. Al termine, trasferimento ad Hoi An.

7° giorno: Hoi An

Visita alla vecchia cittadina, Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Passeggiando per le sue incantevoli stradine, fiancheggiate da pagode e case di mercanti, si potranno ammirare i suoi magnifici edifici di grande valore storico, il ponte giapponese del 1592 e il tempio dedicato alla dea Fukie. Pomeriggio a disposizione.

8° giorno: Hoi An – Ho Chi Minh (Saigon)

In mattinata trasferimento all’aeroporto e partenza per Ho Chi Minh. Arrivo e trasferimento in hotel. Il pomeriggio è dedicato alla visita della città. la cattedrale di Notre Dame in stile romanico risalente al 1877, l'Ufficio postale e il mercato tradizionale di Binh Tay. Si effettua una sosta presso una fabbrica di lacche, tipico prodotto di artigianato locale, e si visita il quartiere cinese di Cho Lon con le sue caratteristiche botteghe tradizionali che espongono merci di ogni natura. Infine, visita alla pagoda Thien Hau dedicata alla dea protettrice dei naviganti.

9° giorno: Ho Chi Minh (Delta Del Mekong)

Al mattino partenza per Cai Be, cittadina sulle rive di uno dei bracci principali del fiume. Imbarco per una crociera lungo il fiume Mekong per osservare la vita dei villaggi costieri, la foltissima vegetazione e gli innumerevoli canali che costituiscono il Delta del fiume. Pranzo in una fattoria. Proseguimento della crociera e, nel pomeriggio, rientro ad Ho Chi Minh.

10° giorno: Ho Chi Minh – Siem Reap

Arrivo a Siem Reap, incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. La cittadina di Siem Reap è vivace e piacevole, con case in stile coloniale, mercati variopinti e numerosi ristoranti, bar e cafè.

11° giorno: Siem Reap (Rulous – Tonle Sap)

La mattinata è dedicata alla visita degli antichissimi templi di Rolous. Il pomeriggio è dedicato ad un’affascinante escursione in lancia sul lago naturale Tonle Sap. Sulle rive si possono ammirare piccoli villaggi di pescatori che vivono in pittoresche case di legno galleggianti sul fiume.

12° giorno: Siem Reap (Grand Circuit – Bantey Srei – Angkor Wat)

L'intera giornata è dedicata alla visita del magnifico sito archeologico di Angkor. In mattinata si visitano alcuni fra i templi più antichi, compreso il raffinato Banteay Srei ("cittadella delle donne") decorato con stupendi bassorilievi. L'intero pomeriggio è dedicato alla visita di una delle più sensazionali meraviglie del nostro pianeta: il maestoso Angkor Wat.

13° giorno: Siem Reap (Ta Phrom – Angkor Thom – Preah Khan)

Anche questa giornata è dedicata alla scoperta di Angkor. Si visita, tra l'altro, Ta Phrom, con i giganteschi alberi che si sorreggono sui muri del monastero e Angkor Thom con la "Terrazza degli Elefanti" e la "Terrazza del Re Lebbroso", interamente scolpite con splendidi bassorilievi. Al centro si trova il celebre "Bayon", noto per le sue innumerevoli torri sulle quali sono scolpiti giganteschi volti in pietra. Si visita, poi, Preah Khan, la "fortunata città che porta la vittoria". Uscendo si passa attraverso la "Porta Sud", contornata da file di Dei e Demoni che sorreggono serpenti "Naga". In serata trasferimento all'aeroporto.

Quote a partire da € 2085,00 Tour di gruppo in Italiano (su base privata in inglese nel Laos). Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

www.travelnet.it/tour/indocina01

34 Oriente_Definitivo.indd 34

16/04/2012 10.08.56


Arrivo a Hanoi e trasferimento in hotel. Il pomeriggio è dedicato alla visita della città: la Pagoda ad un solo Pilastro (costruita in legno e particolarissima perché poggia su un unico pilastro), costruita nel 1049, a rappresentazione della purezza del fior di loto; il Mausoleo di Ho Chi Minh, il Tempio della Letteratura, antica Università costruita nel 1070 in onore di Confucio, il tempio Quan Than e il lago della Spada restituita, circondato da alberi secolari.

2° giorno: Hanoi – Baia di Halong

Partenza per la Baia di Halong. Definita l'ottava meraviglia del mondo, la Baia di Halong è Patrimonio dell’Umanità UNESCO. La baia, costellata da rocce carsiche, ha subìto nei millenni l'opera di erosione del vento e dell'acqua, creando un ambiente unico e suggestivo di isole, isolette e faraglioni, alcuni dei quali alti centinaia di metri. Alcune isole hanno formato anche un laghetto interno, mentre altre isole presentano grotte e formazioni dalle forme più bizzarre. Durante le mezze stagioni, la foschia del mattino crea effetti ancor più suggestivi, facendo apparire e scomparire isole e rocce in lontananza. Secondo una leggenda, le centinaia di isolotti sarebbero i resti della coda di un drago inabissatosi nelle acque della baia. Durante la navigazione si visita una delle grotte della baia. Pernottamento a bordo della giunca.

3° giorno: Baia di Halong – Hanoi – Huè

In mattinata si prosegue la crociera della Baia. In tarda mattinata si rientra al porto e si parte per l’aeroporto di Hanoi, con qualche sosta lungo il percorso. Partenza per Huè. Arrivo e trasferimento in hotel.

Sosta ad un mercato galleggiante ed a un giardino di bonsai e visita ad una piantagione dove sarà possibile assaporare la freschissima frutta tropicale. Pranzo in una fattoria. Proseguimento della crociera e, nel pomeriggio, rientro per Ho Chi Minh.

8° giorno: Ho Chi Minh – Siem Reap

Arrivo a Siem Reap, incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. Siem Reap è celebre in tutto il mondo per essere la culla della civiltà del glorioso Impero dei Khmer, con il magnifico sito archeologico di Angkor, Patrimonio dell’Umanità UNESCO ed uno dei più ricchi e spettacolari al mondo con 276 monumenti definiti di primaria importanza dagli studiosi. Ospita oltre mille templi dislocati nella foresta, ma il capolavoro indiscusso dell’architettura e dell’arte di questa straordinaria civiltà è Angkor Wat, rappresentato anche sulla bandiera nazionale. La cittadina di Siem Reap è vivace e piacevole, con case in stile coloniale, mercati variopinti e numerosi ristoranti, bar e caffè.

9° giorno: Siem Reap (Rulous – Tonle Sap)

La mattinata è dedicata alla visita degli antichissimi templi di Rolous. Il pomeriggio è dedicato ad un’affascinante escursione in lancia sul lago naturale Tonle Sap. Sulle rive si possono ammirare piccoli villaggi di pescatori che vivono in pittoresche case di legno galleggianti sul fiume.

10° giorno: Siem Reap (Grand Circuit – Bantey Srei – Angkor Wat)

Visita alla Cittadella Imperiale, all’interno delle cui mura (costruite dai francesi secondo i dettami dell’architettura militare europea), si trovano alcuni degli esempi più belli dell’architettura classica vietnamita: la Città Imperiale, i nove cannoni sacri, il Palazzo dell'Armonia Suprema e la Sala dei Mandarini. A seguire, escursione in battello sul fiume dei Profumi fino alla pagoda di Thien Mu ed alla tomba imperiale di Tu Duc. Al termine, trasferimento ad Hoi An.

L'intera giornata è dedicata alla visita del magnifico sito archeologico di Angkor. In mattinata si visitano Il Prasat Kravan, piccolo ma delizioso complesso dedicato a Shiva, fra i più antichi di Angkor e Srah Srang, note come le Piscine Reali. A seguire uno dei capolavori artistici più raffinati e pregiati degli antichi Khmer: il Banteay Srei ("cittadella delle donne"), un piccolo tempio interamente ricoperto di stupendi bassorilievi in arenaria rosa. L'intero pomeriggio è dedicato alla scoperta del maestoso complesso architettonico di Angkor Wat. Considerato una delle più sensazionali meraviglie del nostro pianeta è il complesso religioso più grande al mondo e può vantare chilometri di stupendi bassorilievi scolpiti sulle pareti, nei porticati e nelle gallerie.

5° giorno: Hoi An

11° giorno: Siem Reap (Ta Phrom – Angkor Thom – Preah Khan)

4° giorno: Huè – Hoi An

Visita alla vecchia cittadina, Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Passeggiando per le sue incantevoli stradine, fiancheggiate da pagode e case di mercanti, si potranno ammirare i suoi magnifici edifici di grande valore storico, il ponte giapponese del 1592 e il tempio dedicato alla dea Fukie. Pomeriggio a disposizione.

6° giorno: Hoi An – Ho Chi Minh (Saigon)

In mattinata trasferimento all’aeroporto e partenza per Ho Chi Minh. Arrivo e trasferimento in hotel. Il pomeriggio è dedicato alla visita della città: la cattedrale di Notre Dame in stile romanico risalente al 1877, l'Ufficio postale e il mercato tradizionale di Binh Tay. Si effettua una sosta presso una fabbrica di lacche, tipico prodotto di artigianato locale, e si visita il quartiere cinese di Cho Lon con le sue caratteristiche botteghe tradizionali che espongono merci di ogni natura. Infine, visita alla pagoda Thien Hau dedicata alla dea protettrice dei naviganti.

7° giorno: Ho Chi Minh (Delta Del Mekong)

Al mattino partenza per Cai Be, cittadina sulle rive di uno dei bracci principali del fiume. Imbarco per una crociera lungo il fiume Mekong per osservare la vita dei villaggi costieri, la foltissima vegetazione e gli innumerevoli canali che costituiscono il Delta del fiume.

Anche questa giornata è dedicata alla scoperta di Angkor. Si visita, tra l'altro, Ta Phrom, con i giganteschi alberi che si sorreggono sui muri del monastero e Angkor Thom con la "Terrazza degli Elefanti" e la "Terrazza del Re Lebbroso", interamente scolpite con stupendi bassorilievi. Al centro si trova il celebre "Bayon", noto per le sue innumerevoli torri sulle quali sono scolpiti giganteschi volti in pietra. Si visita, poi, Preah Khan, la "fortunata città che porta la vittoria". Uscendo si passa attraverso la "Porta Sud", contornata da file di Dei e Demoni che sorreggono serpenti "Naga". In serata trasferimento all'aeroporto.

Quote a partire da € 1942,00 Tour di gruppo in Italiano. Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

Santo Domingo

1° giorno: Hanoi

Indocina (Laos,Vietnam e Cambogia)

Tour classico Vietnam e Cambogia

www.travelnet.it/tour/indocina02

35 Oriente_Definitivo.indd 35

16/04/2012 10.08.57


Indocina (Laos,Vietnam e Cambogia)

Laos e Cambogia Classico 1° giorno: Vientiane

Arrivo a Vientiane, incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. Il pomeriggio è dedicato alla visita della città: il Wat Phra Keo (ora sconsacrato e trasformato in museo d’arte buddista) in cui sono conservati alcuni dei migliori esempi della statuaria laotiana, e il Wat Sisaket, il più antico tempio della città, il cui cortile è affollato da una miriade di statuette di Buddha. A seguire si visita il famoso That Luang, "il grande stupa", senz’altro fra i più belli e più fotografati del Paese e simbolo per eccellenza dello stato laotiano. Si potrà ammirare, infine, il Patuxay, l’arco di trionfo simbolo dell’indipendenza laotiana.

2° giorno: Vientiane – Luang Prabang

Trasferimento all’aeroporto e partenza per Luang Prabang. Arrivo a Luang Prabang, incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. Il pomeriggio è dedicato alla visita ad alcuni fra i più importanti templi della città: il Wat May, residenza della guida spirituale dei monaci laotiani, uno dei monasteri più pittoreschi e fotografati della città e il Wat Visoun, dall’architettura più semplice e lineare. A seguire, il Wat Xieng Thong, dalle origini antichissime, splendido esempio dell’architettura classica templare con i tetti spioventi fino a terra e un imponente mosaico a raffigurare l’albero della vita. La giornata termina sulla collina di Phi Si, per ammirare il tramonto con vista sulla cittadina.

3° giorno: Luang Prabang

Visita al celebre Morning Market e al vecchio Palazzo Reale, ora museo nazionale, che custodisce al suo interno il Phra Bang, Buddha khmer simbolo del "Regno di un milione di Elefanti". Pranzo in ristorante locale. A seguire, escursione in imbarcazione tradizionale laotiana, alle grotte di Pak Ou, a circa 2 ore di navigazione da Luang Prabang, lungo il fiume Mekong. Le due grotte, situate nella parte inferiore di un dirupo di pietra calcarea, ospitano al loro interno centinaia di statue del Buddha in ogni stile e dimensione. La grotta inferiore, Tham Ting, è raggiungibile direttamente dal fiume, mentre per accedere a quella superiore, più oscura e profonda, occorre salire per una scalinata e procedere all’interno con torce. Rientro a Luang Prabang via terra con visita al villaggio dei tessitori di Ban Phanam durante il tragitto.

Santo Domingo

4° giorno: Luang Prabang

Facoltativamente sveglia prestissimo al mattino per partecipare al "Taat Baat, il tradizionale rito mattutino dell’offerta del cibo ai monaci, un’esperienza davvero suggestiva e rappresentativa della cultura e della profonda spiritualità del luogo. Rientro in hotel e prima colazione. Partenza alla volta delle bellissime cascate di Kuang Si, dalle grandi dimensioni e potente getto d’acqua. Lungo il percorso si visiteranno alcuni villaggi di montagna di etnia Hmong e Khmus, famosi guerrieri e coltivatori del papavero da oppio. Arrivo alle cascate e tempo a disposizione. Pranzo in un ristorante locale. Nel pomeriggio visita ai villaggi di Ban Xang Khone, noto per i tradizionali filati in seta, e di Xieng Lek, dove gli artigiani locali, con mani sapienti, fabbricano la carta usando la corteccia degli alberi. Al termine rientro a Luang Prabang.

Rientro a Siem Reap e pranzo. Il pomeriggio è dedicato ad un’affascinante escursione in lancia sul lago naturale Tonle Sap, il più grande del Sud-est asiatico. Oggi, sulle rive del lago si possono ammirare piccoli villaggi di pescatori, generalmente appartenenti ad etnie minoritarie di diversa origine, che vivono in pittoresche case di legno galleggianti sul fiume.

7° giorno: Siem Reap (Grand Circuit – Bantey Srei – Angkor Wat)

L'intera giornata è dedicata alla visita del magnifico sito archeologico di Angkor. In mattinata si visitano il Prasat Kravan, piccolo ma delizioso complesso dedicato a Shiva, fra i più antichi di Angkor, e Srah Srang, note come le Piscine Reali. A seguire uno dei capolavori artistici più raffinati e pregiati degli antichi Khmer: il Banteay Srei ("cittadella delle donne"), un piccolo tempio interamente ricoperto di stupendi bassorilievi in arenaria rosa. L'intero pomeriggio è dedicato alla scoperta del maestoso complesso architettonico di Angkor Wat. Considerato una delle più sensazionali meraviglie del nostro pianeta è il complesso religioso più grande al mondo e può vantare chilometri di stupendi bassorilievi scolpiti sulle pareti, nei porticati e nelle gallerie.

8° giorno: Siem Reap (Ta Phrom – Angkor Thom – Preah Khan)

Anche questa giornata è dedicata alla scoperta di Angkor. Si visita, tra l'altro, Ta Phrom, con i giganteschi alberi che si sorreggono sui muri del monastero, le mastodontiche rovine di Ta Keo e due piccoli templi simili tra loro e di immensa bellezza: il Thommanon ed il Chao Sai Tewoda. Si giungerà, infine, all’Angkor Thom con la "Terrazza degli Elefanti" e la "Terrazza del Re Lebbroso", interamente scolpite con stupendi bassorilievi. Al centro si trova il celebre "Bayon", noto per le sue innumerevoli torri sulle quali sono scolpiti giganteschi volti in pietra. Si visita, poi, Preah Khan, la "fortunata città che porta la vittoria". Uscendo si passa attraverso la "Porta Sud", contornata da file di Dei e Demoni che sorreggono serpenti "Naga".

9° giorno: Battanbang – Phnom Penh

Trasferimento all’aeroporto e partenza per Phnom Penh. All’arrivo incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. Nel pomeriggio visita della città. Si inizia con il ricco Museo Nazionale, che racchiude capolavori della scultura Khmer dal V al XIII secolo, a testimonianza della gloriosa storia dell’antico Impero dei Khmer. Di fianco sorge il grande complesso del Palazzo Reale, edificato nel 1434 con, al suo interno, la "Pagoda d’Argento" che è l’appellativo che gli occidentali hanno assegnato al Tempio Reale per il suo splendido pavimento interamente realizzato con piastrelle di argento. Infine si visita il Wat Phnom, tempio Buddista collegato alla fondazione della città di Phnom Penh durante il XIV secolo.

10. giorno: Phnom Penh

In tempo utile trasferimento all’aeroporto.

5° giorno: Luang Prabang – Siem Reap

Quote a partire da € 1539,00

6° giorno: Siem Reap (Rulous e Tonle Sap)

Tour di gruppo in Italiano (su base privata in inglese nel Laos). Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

Trasferimento all’aeroporto e partenza per Siem Reap. All’arrivo incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. Il resto della giornata è a disposizione. La mattinata è dedicata alla visita di Rolous. L’attrazione maggiore di Rolous è costituita dal mastodontico Bakong, un "tempio montagna" la cui ripida piramide a cinque gradoni si erge al centro di un largo canale che la circonda.

www.travelnet.it/tour/indocina03

36 Oriente_Definitivo.indd 36

16/04/2012 10.08.58


Laos Classico

1° giorno: Luang Prabang

1° giorno: Vientiane

Arrivo a Luang Prabang, incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. Luang Prabang, antica capitale del regno Lan Xang, più che una vera e propria città, appare al visitatore come un grande villaggio di coinvolgente armonia, caratterizzato da una forte spiritualità. La città è Patrimonio dell’Umanità UNESCO grazie all’incomparabile bellezza della natura circostante e la straordinari ricchezza della sua architettura buddista. Il pomeriggio è dedicato alla visita ad alcuni fra i più importanti templi della città: il Wat May, residenza della guida spirituale dei monaci laotiani, uno dei monasteri più pittoreschi e fotografati della città e il Wat Visoun, dall’architettura più semplice e lineare. A seguire, il Wat Xieng Thong, dalle origini antichissime, splendido esempio dell’architettura classica templare con i tetti spioventi fino a terra e un imponente mosaico a raffigurare l’albero della vita. La giornata termina sulla collina di Phi Si, per ammirare il tramonto con vista sulla cittadina.

2° giorno: Luang Prabang

Visita al celebre Morning Market e al vecchio Palazzo Reale, ora museo nazionale, che custodisce al suo interno il Phra Bang, Buddha khmer simbolo del "Regno di un milione di Elefanti". Pranzo in un ristorante locale. A seguire, escursione in imbarcazione tradizionale laotiana, alle grotte di Pak Ou, a circa 2 ore di navigazione da Luang Prabang, lungo il fiume Mekong. Le due grotte, situate nella parte inferiore di un dirupo di pietra calcarea, ospitano al loro interno centinaia di statue del Buddha in ogni stile e dimensione. La grotta inferiore, Tham Ting, è raggiungibile direttamente dal fiume, mentre per accedere a quella superiore, più oscura e profonda, occorre salire per una scalinata e procedere all’interno con torce. Rientro a Luang Prabang via terra con visita al villaggio dei tessitori di Ban Phanam durante il tragitto.

3° giorno: Luang Prabang

Facoltativamente sveglia prestissimo al mattino per partecipare al "Taat Baat", il tradizionale rito mattutino dell’offerta del cibo ai monaci, un’esperienza suggestiva e rappresentativa della cultura e della profonda spiritualità del luogo. Rientro in hotel e prima colazione. Partenza alla volta delle bellissime cascate di Kuang Si, dalle grandi dimensioni e potente getto d’acqua. Lungo il percorso si visiteranno alcuni villaggi di etnia Hmong e Khmus, famosi guerrieri e coltivatori del papavero da oppio. Arrivo alle cascate e tempo a disposizione. Pranzo in un ristorante locale. Nel pomeriggio visita al villaggio di Ban Xang Khone, noto per i tradizionali filati in seta e Xieng Lek, dove gli artigiani locali, con mani sapienti, fabbricano la carta usando la corteccia degli alberi.

4° giorno: Luang Prabang

Tempo a disposizione fino all’ora del trasferimento all’aeroporto.

Arrivo a Vientiane, incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. Il pomeriggio è dedicato alla visita della città: il Wat Phra Keo (ora sconsacrato e trasformato in museo d’arte buddista) in cui sono conservati alcuni dei migliori esempi della statuaria laotiana, e il Wat Sisaket, il più antico tempio della città, il cui cortile è affollato da una miriade di statuette di Buddha. A seguire si visita il famoso That Luang, "il grande stupa", senz’altro fra le più belli e più fotografati del Paese e simbolo per eccellenza dello stato laotiano.

2° giorno: Vientiane – Luang Prabang

Trasferimento all’aeroporto e partenza per Luang Prabang. Arrivo, incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. Il pomeriggio è dedicato alla visita ad alcuni fra i più importanti templi della città: il Wat May, residenza della guida spirituale dei monaci laotiani, uno dei monasteri più pittoreschi e fotografati della città e il Wat Visoun, dall’architettura più semplice e lineare. A seguire, il Wat Xieng Thong , dalle origini antichissime, splendido esempio dell’architettura classica templare con i tetti spioventi fino a terra e un imponente mosaico a raffigurare l’albero della vita. La giornata termina sulla collina di Phi Si, per ammirare il tramonto con vista sulla cittadina.

3° giorno: Luang Prabang

Visita al celebre Morning Market e al vecchio Palazzo Reale, ora museo nazionale, che custodisce al suo interno il Phra Bang, Buddha khmer simbolo del "Regno di un milione di Elefanti". Pranzo in un ristorante locale. A seguire, escursione in imbarcazione tradizionale laotiana, alle grotte di Pak Ou, a circa 2 ore di navigazione da Luang Prabang, lungo il fiume Mekong. Le due grotte, situate nella parte inferiore di un dirupo di pietra calcarea, ospitano al loro interno centinaia di statue del Buddha in ogni stile e dimensione. La grotta inferiore, Tham Ting, è raggiungibile direttamente dal fiume, mentre per accedere a quella superiore, più oscura e profonda, occorre salire per una scalinata e procedere all’interno con torce.

4° giorno: Luang Prabang

Facoltativamente sveglia prestissimo al mattino per partecipare al "Taat Baat, il tradizionale rito mattutino dell’offerta del cibo ai monaci. Rientro in hotel e prima colazione. Partenza per le bellissime cascate di Kuang Si con visita ad alcuni villaggi di etnia Hmong e Khmusdurante durante il percorso. Arrivo alle cascate e tempo a disposizione. Pranzo in un ristorante locale. Nel pomeriggio visita al villaggio di Ban Xang Khone, noto per i tradizionali filati in seta e Xieng Lek, dove gli artigiani locali, con mani sapienti, fabbricano la carta usando la corteccia degli alberi.

5° giorno: Luang Prabang

Tempo a disposizione fino all’ora del trasferimento all’aeroporto.

Quote a partire da € 435,00

Quote a partire da € 644,00

Tour privato in inglese. Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

Tour privato in inglese. Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

www.travelnet.it/tour/laos01

Indocina (Laos,Vietnam e Cambogia)

Laos: Monasteri e Pagode

www.travelnet.it/tour/laos02

37 Oriente_Definitivo.indd 37

16/04/2012 10.09.00


Indocina (Laos,Vietnam e Cambogia)

Vietnam Classico 1° giorno: Hanoi

Arrivo ad Hanoi, operazioni di immigrazione e trasferimento in hotel. La capitale politica del Vietnam prende il nome dalla sua posizione lungo le sponde del fiume Rosso: in vietnamita, infatti, Hanoi significa "al di qua del fiume". Abitata, oggi, da circa un milione di persone, fu Capitale Imperiale fin dal 1010 e durante la dinastia Le dal 1428 al 1788. Riprese il suo ruolo nell’Indocina francese durante il periodo coloniale dal 1902 al 1953, per divenire capitale politica del Paese dopo la riunificazione nel 1976. Il pomeriggio è dedicato alla visita della città: la Pagoda ad un solo Pilastro (costruita in legno e particolarissima perché poggia su un unico pilastro), costruita nel 1049, a rappresentazione della purezza del fior di loto; il Mausoleo di Ho Chi Minh; il Tempio della Letteratura, antica Università costruita nel 1070 in onore di Confucio; il tempio Quan Than e il lago della Spada restituita, circondato da alberi secolari.

2° giorno: Hanoi – Baia di Halong

Partenza per la Baia di Halong. Definita l'ottava meraviglia del mondo, la Baia di Halong è Patrimonio dell’Umanità UNESCO. La baia, costellata da rocce carsiche, ha subìto nei millenni l'opera di erosione del vento e dell'acqua, creando un ambiente unico e suggestivo di isole, isolette e faraglioni, alcuni dei quali alti centinaia di metri. Alcune isole hanno formato anche un laghetto interno, accessibile attraverso un passaggio che sparisce del tutto durante l'alta marea, mentre altre isole presentano grotte e formazioni dalle forme più bizzarre. Durante le mezze stagioni, la foschia del mattino crea effetti ancor più suggestivi, facendo apparire e scomparire isole e rocce in lontananza. Secondo una leggenda, le centinaia di isolotti sarebbero i resti della coda di un drago inabissatosi nelle acque della baia. Durante la navigazione si visita una delle grotte della baia. Pernottamento a bordo della giunca.

3° giorno: Baia di Halong – Hanoi – Huè

La mattinata è dedicata al proseguimento della crociera nella Baia di Halong, per ammirare lo spettacolo del mattino, del tutto diverso da ciò che si può vedere nel pomeriggio e alla sera. Al termine, rientro al porto e partenza per l’aeroporto di Hanoi, con qualche sosta lungo il percorso. Partenza in aereo per Huè. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel.

Santo Domingo

4° giorno: Huè – Hoi An

La città di Huè, adagiata lungo le rive del fiume dei Profumi, fu fondata nel 1687 prendendo il nome di Phu Xuan e divenne capitale della parte meridionale del Vietnam nel 1744. Fu ancora capitale del Vietnam dal 1802 al 1945 sotto il regno dei 13 imperatori della dinastia Nguyen e, nel 1802, l’imperatore Nguyen An ne fece la capitale dell’intero Paese, ribattezzandola Huè. Fin dall’antichità è stata uno dei maggiori centri culturali, religiosi ed intellettuali del Vietnam. Visita alla Cittadella Imperiale, all’interno delle cui mura (costruite dai francesi secondo i dettami dell’architettura militare europea) si trovano alcuni degli esempi più belli dell’architettura classica vietnamita: la Città Imperiale, i nove cannoni sacri, il Palazzo dell'Armonia Suprema e la Sala dei Mandarini. A seguire, escursione in battello sul fiume dei Profumi fino alla pagoda di Thien Mu ed alla tomba imperiale di Tu Duc. Al termine, trasferimento ad Hoi An e sistemazione in hotel.

5° giorno: Hoi An

Hoi An sorge di fronte ad una grande baia formata da un estuario del fiume Thu Bon. Conosciuta dagli antichi come Faifo, la città fu un vivace porto commerciale sin dal II secolo d.C., sotto il regno Champa. Decaduta nel XIV secolo, riprese la sua funzione di emporio internazionale verso la metà del secolo. Si visita la vecchia cittadina, Patrimonio dell’Umanità Unesco. Passeggiando per le sue incantevoli stradine, fiancheggiate da pagode e case di mercanti, si potranno ammirare i suoi magnifici edifici di grande valore storico, il ponte giapponese del 1592 e il tempio dedicato alla dea Fukie. Pomeriggio a disposizione.

6° giorno: Hoi An – Ho Chi Minh (Saigon)

In mattinata trasferimento all’aeroporto e partenza per Ho Chi Minh. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Il pomeriggio è dedicato alla visita della città. Meglio conosciuta come Saigon, Ho Chi Minh oggi rappresenta il cuore pulsante del Vietnam, nonché la sua città più grande e ne rispecchia l’essenza, con quella fusione unica tra cultura autoctona e profonde influenze francesi e cinesi, riscontrabili a prima vista nella sua architettura. La città, oggi, costellata da numerosi grattacieli, ristoranti eleganti e negozi lussuosi; è caratterizzata dalla vivace frenesia tipica di una metropoli. Al contempo, è anche ricca di testimonianze del passato: la cattedrale di Notre Dame in stile romanico risalente al 1877, l'Ufficio postale e il mercato tradizionale di Binh Tay. Si effettua una sosta presso una fabbrica di lacche, tipico prodotto di artigianato locale e si visita il quartiere cinese di Cho Lon con le sue caratteristiche botteghe tradizionali che espongono merci di ogni natura. Infine, visita alla pagoda Thien Hau dedicata alla dea protettrice dei naviganti.

7° giorno: Ho Chi Minh (Delta Del Mekong)

Al mattino partenza per Cai Be, cittadina sulle rive di uno dei bracci principali del fiume. Imbarco per una crociera lungo il fiume Mekong per osservare la vita dei villaggi costieri, la foltissima vegetazione e gli innumerevoli canali che costituiscono il Delta del fiume. Sosta ad un mercato galleggiante, ad un giardino di bonsai e visita, infine, ad una piantagione locale dove sarà possibile assaporare la freschissima frutta tropicale. Pranzo in una fattoria. Proseguimento della crociera e, nel pomeriggio, rientro a Ho Chi Minh.

8° giorno: Ho Chi Minh

Tempo libero per ulteriori visite, escursioni facoltative o shopping. In tempo utile, trasferimento all’aeroporto.

Quote a partire da € 1367,00 Tour di gruppo in Italiano. Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

www.travelnet.it/tour/vietnam01

38 Oriente_Definitivo.indd 38

16/04/2012 10.09.01


Arrivo ad Hanoi, operazioni di immigrazione e trasferimento in hotel. La capitale politica del Vietnam prende il nome dalla sua posizione lungo le sponde del fiume Rosso: in vietnamita, infatti, Hanoi significa "al di qua del fiume". Abitata, oggi, da circa un milione di persone, fu Capitale Imperiale fin dal 1010 e durante la dinastia Le dal 1428 al 1788. Riprese il suo ruolo nell’Indocina francese durante il periodo coloniale dal 1902 al 1953, per divenire capitale politica del Paese dopo la riunificazione nel 1976. Il pomeriggio è a disposizione per visitare la città per conto proprio, o per escursioni facoltative.

2° giorno: Hanoi – Sapa

Partenza per il Sapa, centro emergente e dimora delle minoranze etniche più pittoresche del Vietnam. I visitatori vi si recano per ammirare gli elaborati costumi delle popolazioni Hmong, Dao e Tay e per visitare piccoli villaggi remoti dove la popolazione locale vive grazie alla coltivazione di riso, cardamomo e granturco. Sapa è situata sulle rive del fiume Muong Hoa, ad un’altitudine di oltre 1600 metri e circondata da una catena montuosa dominata dal picco del Fan Si Pan, la montagna più alta dell’Indocina. Durante il tragitto si possono ammirare gli splendidi panorami caratterizzati da palme e piantagioni di tè. Arrivo nel tardo pomeriggio e sistemazione in hotel.

3° giorno: Sapa

Sapa, situata ai margini di un’oasi naturale di 30 kmq, è dominata dalla catena montuosa del Hoang Lien Son e il suo paesaggio ricorda quello delle Alpi. Partenza per un’affascinante escursione alla scoperta di piccoli villaggi come Tan Va, Cat Cat, Ta Phin e Lao Chai, popolate da minoranze etniche come i Hmong, Dzay, Dzao, Dzao Rossi e altre ancora.

4° giorno: Sapa – Hanoi (pernottamento in treno)

In mattinata si parte per Lao Cai e si scende lungo la vallata, con visite nella zona vicino al confine con la Cina. Proseguimento per il mercato di Bac Ha, tra i più famosi del Sapa, dove i residenti in costume arrivano portando enormi cesti di bambù sulle spalle. La visita al mercato è semplicemente fantastica e vale il tragitto, a volte molto trafficato, per arrivarvi. Rientro a Lao Cai e imbarco sul treno per Hanoi. Pernottamento in scompartimenti di 1° classe con aria condizionata.

5° giorno: Hanoi

Arrivo di prima mattina alla stazione di Hanoi e trasferimento in hotel. Prima colazione. Assegnazione delle camere all’ora prevista. Il pomeriggio è dedicato alla visita della città: la Pagoda ad un solo Pilastro (costruita in legno e particolarissima perché poggia su un unico pilastro), costruita nel 1049, a rappresentazione della purezza del fior di loto; il Mausoleo di Ho Chi Minh, il Tempio della Letteratura, antica Università costruita nel 1070 in onore di Confucio, il tempio Quan Than e il lago della Spada restituita, circondato da alberi secolari.

6° giorno: Hanoi – Baia di Halong

Partenza per la Baia di Halong. Definita l'ottava meraviglia del mondo, la Baia di Halong è Patrimonio dell’Umanità Unesco. La baia, costellata da rocce carsiche, ha subìto nei millenni l'opera di erosione del vento e dell'acqua, creando un ambiente unico e suggestivo di isole, isolette e faraglioni, alcuni dei quali alti centinaia di metri.

Alcune isole hanno formato anche un laghetto interno, accessibile attraverso un passaggio che sparisce del tutto durante l'alta marea, mentre altre isole presentano grotte e formazioni dalle forme più bizzarre. Durante le mezze stagioni, la foschia del mattino crea effetti ancor più suggestivi, facendo apparire e scomparire isole e rocce in lontananza. Secondo una leggenda, le centinaia di isolotti sarebbero i resti della coda di un drago inabissatosi nelle acque della baia. Durante la navigazione si visita una delle grotte della baia. Pernottamento a bordo della giunca.

7° giorno: Baia di Halong – Hanoi – Ho Chi Minh

La mattinata è dedicata al proseguimento della crociera nella Baia di Halong, per ammirare lo spettacolo del mattino, del tutto diverso da ciò che si può vedere nel pomeriggio e alla sera. Al termine, rientro al porto e partenza per l’aeroporto di Hanoi, con qualche sosta lungo il percorso. Partenza per Ho Chi Minh. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Il resto della giornata è a disposizione.

8° giorno: Ho Chi Minh (Delta Del Mekong)

Al mattino partenza per Cai Be, cittadina sulle rive di uno dei bracci principali del fiume. Imbarco per una crociera lungo il fiume Mekong per osservare la vita dei villaggi costieri, la foltissima vegetazione e gli innumerevoli canali che costituiscono il Delta del fiume. Sosta ad un mercato galleggiante, ad un giardino di bonsai e visita, infine, ad una piantagione locale dove sarà possibile assaporare la freschissima frutta tropicale. Pranzo in una fattoria. Proseguimento della crociera e, nel pomeriggio, rientro a Ho Chi Minh.

9° giorno: Ho Chi Minh

La mattinata è dedicata alla visita della città. Meglio conosciuta come Saigon, Ho Chi Minh oggi rappresenta il cuore pulsante del Vietnam, nonché la sua città più grande, e ne rispecchia l’essenza, con quella fusione unica tra cultura autoctona e profonde influenze francesi e cinesi, riscontrabili a prima vista nella sua architettura. La città, oggi, costellata da numerosi grattacieli, ristoranti eleganti e negozi lussuosi, è caratterizzata dalla vivace frenesia tipica di una metropoli. Al contempo, è anche ricca di testimonianze del passato: la cattedrale di Notre Dame in stile romanico risalente al 1877, l'Ufficio postale e il mercato tradizionale di Binh Tay. Si effettua una sosta presso una fabbrica di lacche, tipico prodotto di artigianato locale, e si visita il quartiere cinese di Cho Lon con le sue caratteristiche botteghe tradizionali che espongono merci di ogni natura. Infine, visita alla pagoda Thien Hau dedicata alla dea protettrice dei naviganti. In tempo utile, trasferimento all’aeroporto.

Quote a partire da € 1824,00 Tour di gruppo in Italiano. Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

Santo Domingo

1° giorno: Hanoi

Indocina (Laos,Vietnam e Cambogia)

Vietnam Cultura e Natura

www.travelnet.it/tour/vietnam02

39 Oriente_Definitivo.indd 39

16/04/2012 10.09.03


Indocina (Laos,Vietnam e Cambogia)

Le Meraviglie di Angkor

Cambogia Classica

1° giorno: Siem Reap

1° giorno: Phnom Penh

Arrivo a Siem Reap, incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. Il pomeriggio è dedicato ad un’affascinante escursione in lancia sul lago naturale Tonle Sap, il più grande del Sud-est asiatico. Oggi, sulle rive del lago, si possono ammirare piccoli villaggi di pescatori di etnie minoritarie di diversa origine che vivono in pittoresche case di legno galleggianti sul fiume.

2° giorno: Siem Reap (Grand Circuit – Bantey Srei – Angkor Wat)

Partenza per il magnifico sito storico di Angkor. Visita al Prasat Kravan, piccolo ma delizioso complesso dedicato a Shiva fra i più antichi di Angkor e a Srah Srang, note come le Piscine Reali. Si raggiunge, poi, l’immenso bacino artificiale Yasodharatataka (nome moderno Baray Orientale), oggi prosciugato, con, al centro, le sontuose rovine del tempio Shivaista Rajendraesvara (oggi noto come Mebon Orientale) e il Pre Rup, un colossale "tempio-montagna". A seguire, si visita uno dei capolavori artistici più raffinati e pregiati degli antichi Khmer: il Banteay Srei ("cittadella delle donne"), un piccolo tempio interamente ricoperto di stupendi bassorilievi in arenaria rosa. Il pomeriggio è dedicato alla scoperta del maestoso complesso architettonico di Angkor Wat, la meraviglia per antonomasia di Angkor. Considerato, oggi, come una delle più sensazionali meraviglie del nostro pianeta, questa colossale costruzione può vantare chilometri di stupendi bassorilievi scolpiti sulle pareti, nei porticati e nelle gallerie.

3° giorno: Siem Reap (Ta Phrom – Angkor Thom – Preah Khan)

Ulteriore giornata dedicata alle visite di Angkor. La giornata inizia con il Ta Phrom, famoso anche per l’aspetto selvaggio col quale si presenta: giganteschi alberi si sorreggono sui muri del monastero e le loro possenti radici si insinuano tra le intercapedini dei massicci blocchi di arenaria a costituire un mistico connubio tra arte, storia e natura. A seguire, si visiteranno le mastodontiche rovine del "tempio montagna" oggi noto con il nome di Ta Keo, mai terminato dai suoi antichi costruttori, e due piccoli templi simili tra loro e di immensa bellezza: il Thommanon ed il Chao Sai Tewoda. Si giungerà, infine, all’Angkor Thom dove si visiteranno la "Terrazza degli Elefanti" e la "Terrazza del Re Lebbroso", interamente scolpite con stupendi bassorilievi. Al centro dell’Angkor Thom si trova il Tempio di Stato, il celebre "Bayon", noto per le sue innumerevoli torri sulle quali sono scolpiti giganteschi volti in pietra. Si visita, poi, il colossale monastero di Preah Khan, complesso fortificato e difeso da un alto muro di cinta e contornato da un ampio canale attraversato da quattro ponti ornati da serpenti "Naga". Uscendo dall’Angkor Thom si passa attraverso la porta più celebre dell’intera città: il "Porta Sud", contornata da file di Dei e Demoni che sorreggono serpenti "Naga".

4° giorno: Siem Reap

Tempo a disposizione fino all’ora del trasferimento all’aeroporto.

Arrivo a Phnom Penh, incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. Il pomeriggio è dedicato alla visita della città. Si visita il ricco Museo Nazionale, il grande complesso del Palazzo Reale con, al suo interno, la "Pagoda d’Argento" che è l’appellativo che gli occidentali hanno assegnato al Tempio Reale per il suo splendido pavimento interamente realizzato con piastrelle di argento. Infine si visita il Wat Phnom, tempio Buddista collegato alla fondazione della città di Phnom Penh durante il XIV secolo.

2° giorno: Phnom Penh – Sambor Prei Khuk – Siem Reap

Partenza lungo la strada che costeggia il lago Tonle Sap per giungere a Sambor Prei Kuk. Durante la visita si potranno ammirare le rovine pre-angkoriane risalenti al VII e VIII secolo, camminando lungo un percorso di circa 2 km. Al termine, proseguimento per Siem Reap con arrivo nel tardo pomeriggio.

3° giorno: Siem Reap (Grand Circuit – Bantey Srei – Angkor Wat)

L'intera giornata è dedicata alla visita del magnifico sito archeologico di Angkor. In mattinata si visitano Il Prasat Kravan, piccolo ma delizioso complesso dedicato a Shiva, fra i più antichi di Angkor e Srah Srang, note come le Piscine Reali. A seguire uno dei capolavori artistici più raffinati e pregiati degli antichi Khmer: il Banteay Srei ("cittadella delle donne"), un piccolo tempio interamente ricoperto di stupendi bassorilievi in arenaria rosa. L'intero pomeriggio è dedicato alla scoperta del maestoso complesso architettonico di Angkor Wat. Considerato una delle più sensazionali meraviglie del nostro pianeta è il complesso religioso più grande al mondo e può vantare chilometri di stupendi bassorilievi scolpiti sulle pareti, nei porticati e nelle gallerie.

4° giorno: Siem Reap (Ta Phrom – Angkor Thom – Preah Khan)

Anche questa giornata è dedicata alla scoperta di Angkor. Si visita, tra l'altro, Ta Phrom, con i giganteschi alberi che si sorreggono sui muri del monastero, le mastodontiche rovine di Ta Keo e due piccoli templi simili tra loro e di immensa bellezza: il Thommanon ed il Chao Sai Tewoda. Si giungerà, infine, all’Angkor Thom con la "Terrazza degli Elefanti" e la "Terrazza del Re Lebbroso", interamente scolpite con stupendi bassorilievi. Al centro si trova il celebre "Bayon", noto per le sue innumerevoli torri sulle quali sono scolpiti giganteschi volti in pietra. Si visita, poi, Preah Khan, la "fortunata città che porta la vittoria". Uscendo si passa attraverso la "Porta Sud", contornata da file di Dei e Demoni che sorreggono serpenti "Naga".

5. giorno: Siem Reap (Rolous e Tonle Sap)

La mattinata è dedicata alla visita degli antichissimi templi di Rolous. Il pomeriggio è dedicato ad un’affascinante escursione in lancia sul lago naturale Tonle Sap. Sulle rive si possono ammirare piccoli villaggi di pescatori che vivono in pittoresche case di legno galleggianti sul fiume. Trasferimento all'aeroporto.

Quote a partire da € 341,00

Quote a partire da € 672,00

Tour di gruppo in Italiano. Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

Tour di gruppo in Italiano. Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

www.travelnet.it/tour/cambogia01

www.travelnet.it/tour/cambogia02

40 Oriente_Definitivo.indd 40

16/04/2012 10.09.04


Arrivo a Phnom Penh, incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. Il pomeriggio è dedicato alla visita della città. Si inizia dal ricco Museo Nazionale che racchiude capolavori della scultura Khmer dal V al XIII secolo e il grande complesso del Palazzo Reale, edificato nel 1434 con, al suo interno, la "Pagoda d’Argento" che è l’appellativo che gli occidentali hanno assegnato al Tempio Reale per il suo splendido pavimento interamente realizzato con piastrelle di argento. Infine si visita il Wat Phnom, tempio Buddista collegato alla fondazione della città di Phnom Penh durante il XIV secolo.

2° giorno: Phnom Penh – Sambor Prei Khuk – Siem Reap

Partenza lungo la strada che costeggia il lago Tonle Sap per giungere a Sambor Prei Kuk. Durante la visita si potranno ammirare le rovine pre-angkoriane risalenti al VII e VIII secolo, camminando lungo un percorso di circa 2 km. Al termine, proseguimento per Siem Reap con arrivo nel tardo pomeriggio.

3° giorno: Siem Reap (Grand Circuit – Bantey Srei – Angkor Wat)

Partenza per il magnifico sito storico di Angkor. Visita al Prasat Kravan, piccolo ma delizioso complesso dedicato a Shiva, fra i più antichi di Angkor (X secolo), costituito da cinque torri allineate tra loro e, successivamente, a Srah Srang, note come le Piscine Reali. Si raggiunge, poi, l’immenso bacino artificiale Yasodharatataka (nome moderno Baray Orientale), oggi prosciugato con, al centro, le sontuose rovine del tempio Shivaista Rajendraesvara (oggi noto come Mebon Orientale) e le maestose cinque torri del Tempio di Stato del Re Rajendravarman II: il Pre Rup, un colossale "tempio-montagna". A seguire, si visita uno dei capolavori artistici più raffinati e pregiati degli antichi Khmer: il Banteay Srei ("cittadella delle donne"), un piccolo tempio interamente ricoperto di stupendi bassorilievi in arenaria rosa. Il pomeriggio è dedicato alla scoperta del maestoso complesso architettonico di Angkor Wat, la meraviglia per antonomasia di Angkor. Considerato, oggi, come una delle più sensazionali meraviglie del nostro pianeta, questa colossale costruzione detiene diversi primati tra i quali il prestigio di essere il complesso religioso più grande al mondo. Il tempio fu costruito dal Re Suryavarman II (1113-1150), il "Re Protetto dal Sole", che volle farne il suo mausoleo, e fu terminato nell’anno della sua morte. É l’unico tempio rivolto ad occidente, in direzione del tramonto, e può vantare chilometri di stupendi bassorilievi scolpiti sulle pareti, nei porticati e nelle gallerie.

4° giorno: Siem Reap (Ta Phrom – Angkor Thom – Preah Khan)

La giornata è dedicata alla visita dei siti costruiti da Jayavarman VII, il più celebre e decantato dei Re sotto il comando del quale, tra la fine del XII e l’inizio del XIII secolo, l’impero dei Khmer raggiunse la sua massima espansione. Se Angkor Wat è il capolavoro per eccellenza dell’induismo classico, l’era di Jayavarman VII testimonia una fondamentale transizione spirituale verso il Buddismo Mahayana, culto al quale sono dedicati i suoi grandi Monasteri. Tra questi, il grande Rajavihara, oggi noto con il nome generico di Ta Phrom, famoso anche per l’aspetto selvaggio nel quale si presenta: giganteschi alberi si sorreggono sui muri del monastero e le loro possenti radici si insinuano tra le intercapedini dei massicci blocchi di arenaria a costituire un mistico connubio tra arte, storia e natura. A seguire, si visiteranno le mastodontiche rovine del "tempio montagna" oggi noto con il nome di Ta Keo, mai terminato dai suoi antichi costruttori, e due piccoli templi in stile Angkor Wat, simili tra loro e di immensa bellezza: il Thommanon ed il Chao Sai Tewoda.

Si giungerà, infine, all’Angkor Thom (in lingua Khmer "Grande Città"), l’ultima delle capitali dell’Impero Khmer sorta nel sito di Angkor e fondata del XII secolo. Al suo interno si visiteranno la "Terrazza degli Elefanti" e la "Terrazza del Re Lebbroso", interamente scolpite con stupendi bassorilievi realizzati su cinque registri sovrapposti. Al centro geometrico dell’Angkor Thom si trova il Tempio di Stato, il celebre "Bayon", noto per le sue innumerevoli torri sulle quali sono scolpiti giganteschi volti in pietra. Si visita, poi, il colossale monastero di Preah Khan, la "fortunata città che porta la vittoria". Dedicato al padre del Re, l’intero complesso era fortificato e difeso da un alto muro di cinta e contornato da un ampio canale attraversato da quattro ponti ornati da serpenti "Naga". Uscendo dall’Angkor Thom si passa attraverso la porta più celebre dell’intera città: il "Porta Sud", contornata da file di Dei e Demoni che sorreggono serpenti "Naga".

5° giorno: Siem Reap (Rolous e Tonle Sap)

La mattinata è dedicata alla visita degli antichissimi templi di Rolous. Il pomeriggio è dedicato ad un’affascinante escursione in lancia sul lago naturale Tonle Sap. Sulle rive si possono ammirare piccoli villaggi di pescatori che vivono in pittoresche case di legno galleggianti sul fiume.

6° giorno: Siem Reap – Battambang

Costeggiando il grande lago Tonle Sap si parte per Battambang. All’arrivo visita di alcune fra le più sontuose e spettacolari rovine degli antichi Khmer: sulla collina del Phnom Banhon si trovano le bellissime cinque torri che costituiscono l’omonimo tempio edificato a più riprese nel corso del XII secolo da Suryavarman II (il costruttore dell’Angkor Wat) e terminato dal Grande Jayavarman VII. A seguire il tempio Ek Phnom, poco più antico del precedente, e oggi affiancato da una moderna Pagoda celebre per gli stupendi affreschi. É prevista, inoltre, la possibilità di provare una divertente corsa a bordo del "Bamboo Train", un piccolo vagone ferroviario interamente costruito in legno di bamboo e spinto sulle rotaie da un motore a scoppio, utilizzato dagli agricoltori per il trasporto di merci dalle campagne al mercato di Battambang.

7° giorno: Battanbang – Phnom Penh

Partenza al mattino presto per Phnom Penh. Durante il percorso si visiteranno alcuni villaggi tipici dove sarà possibile assistere alla cesellatura del marmo per scolpire le grandi statue del Buddha che ornano i templi locali. A seguire si incontrerà il villaggio di Phum Cham dove vivono le minoranze di etnia Cham. Arrivo a Phnom Penh nel tardo pomeriggio.

8° giorno: Phnom Penh

Visita al "Mercato Russo", composto da una miriade di bancarelle sulle quali si trova davvero di tutto e, a seguire, il "Central Market" situato all’interno di un’enorme cupola dal colore giallo vivace. Trasferimento all’aeroporto.

Quote a partire da € 1091,00 Tour di gruppo in Italiano. Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

Santo Domingo

1° giorno: Phnom Penh

Indocina (Laos,Vietnam e Cambogia)

Alla Scoperta della Cambogia

www.travelnet.it/tour/cambogia03

41 Oriente_Definitivo.indd 41

16/04/2012 10.09.06


Oriente

Malaysia

Oriente_Definitivo.indd 42

La Malaysia è un Paese dai mille volti e dalle mille culture: un’affascinante combinazione di tre antiche civiltà asiatiche (malese, cinese e indiana), unite alle tribù native delle giungle. Questa singolare fusione di culture, tradizioni, religioni e superstizioni si rispecchia nelle tante feste e ricorrenze celebrate dalle singole etnie, ciascuna secondo le proprie usanze, con musiche, danze e costumi coloratissimi. Lo Malaysia comprende la penisola malese e due stati nel Borneo: il Sarawak e il Sabah. La capitale, Kuala Lumpur è una frizzante metropoli e un vero paradiso per gli amanti dello shopping grazie agli enormi centri commerciali, le piccole botteghe e i tanti mercati ricchi di artigianato e profumati di spezie. Nella penisola si trovano, inoltre, Penang con le belle case coloniali e i tanti templi cinesi, Cameron Highlands con le colline coperte da piantagioni di tè e l’antica città di Malacca, a testimonianza della storia coloniale del Paese. La giungla primordiale malese è fra le più antiche e meglio conservate al mondo: risale ad oltre 130 milioni di anni fa e non ha conosciuto alcuna intrusione straniera prima degli ultimi decenni. Le uniche vie di accesso alla giungla del Borneo e al parco nazionale di Taman Negara rimangono i fiumi e anche grazie a questo isolamento, la giungla può vantare una straordinaria biodiversità. Un viaggio alla scoperta della giungla è un’esperienza indimenticabile: il viaggiatore si trasforma in esploratore e si lascia conquistare dallo spettacolo della natura. Ci si addentra su piccoli sentieri o passerelle in legno per osservare l'incredibile varietà di flora e fauna e ci si avventura su ponti sospesi che spesso raggiungono oltre 200 metri di altezza, tra alberi giganteschi che si contendono la conquista di un posto al sole. Si possono osservare urang utan, scimmie proboscis e grandi tartarughe marine nel loro habitat naturale, fare rafting su fiumi impetuosi, esplorare grotte millenarie e dormire in un’autentica longhouse, ospiti della tribù degli Iban per scoprire come queste popolazioni indigene hanno scelto di continuare a condurre un’esistenza semplice e legata alla tradizione. Dal verde delle foreste al blu intenso del mare, quello che circonda la Malaysia è davvero spettacolare. Le coste vantano chilometri e chilometri di spiagge e sono costellate da isole da sogno – molte delle quali sono parchi marini – dalle sconfinate spiagge di fine sabbia bianca ornate da palme. Ci si può dedicare al dolce far niente, nuotare nelle acque cristalline o passeggiare lungo le spiagge in totale relax. Grazie alle straordinarie oasi sottomarine e le splendide barriere coralline popolate da pesci multicolori la Malaysia è una delle destinazioni predilette dagli amanti delle immersioni subacquee e dello snorkelling in grado di stupire anche "chi ha già visto tutto".

16/04/2012 10.09.19

Langk

Penan

Cam


Thailandia Lankayan

Penang

Perhentian Lang Tengah Redang

Kota Bharu

Langkawi

Belum

Selingan

Gaya Kota Kinabalu

Sandakan

Kuala Terengganu

Brunei Cameron Highlands

Taman Negara

Miri

Tawau Mulu

Pom Pom Semporna Sipadan

Kuala Lumpur

Malacca

Tioman

Kuching Batang Ai

Singapore

Indonesia

Scoprire la Malaysia Itinerari dei tour

Visitare le giungle e i parchi nazionali

Gli itinerari possono subire dei cambiamenti, a volte anche senza preavviso, per variazioni negli operativi aerei, condizioni climatiche, chiusure momentanee di strade o monumenti, feste nazionali etc.

Per effettuare gli itinerari proposti non c’è bisogno di una particolare preparazione fisica, ma è necessario un po’ di spirito di avventura e di adattamento. Ricordiamo che la giungla è l’habitat naturale di numerosi animali ed insetti e di mettere in valigia il repellente. Non dimenticate il costume da bagno!

Tutti i tour vengono effettuati su base privata con guida in lingua inglese. In Malaysia preferiamo proporre itinerari su base privata in quanto riteniamo aggiunga valore al viaggio, in particolar modo quando sono incluse visite nelle giungle e nei parchi nazionali. Il viaggio su base privata aiuta a vivere al meglio il fascino di questi luoghi così remoti e consente, nei limiti del possibile, alla guida di tener conto della forma fisica e particolari interessi dei singoli clienti. Nelle pagine seguenti proponiamo una selezione di itinerari nella penisola e nel Borneo malese, ma molti altri sono disponibili sul nostro sito internet www.travelnet.it.

Voli interni I voli interni non sono mai compresi nelle quote in quanto, se prenotati contemporaneamente ai voli internazionali, hanno in genere dei costi inferiori.

Guide locali In Malaysia le guide parlanti italiano sono pochissime e difficili da trovare, soprattutto in alta stagione se non si prenota con largo anticipo. Hanno, inoltre, dei costi piuttosto elevati e spesso sono meno preparati rispetti alle guide locali che parlando solo l'inglese e, nel Borneo, i dialetti delle popolazioni tribali. È comunque possibile richiedere la guida in lingua italiana, che verrà confermata con un supplemento se disponibile.

Oriente_Definitivo.indd 43

Trattandosi di foreste pluviali, il tempo può essere imprevedibile. In caso di forte pioggia e di innalzamento del livello del fiume, alcune visite (come il bagno nel fiume) potrebbero non essere fattibili per motivi di sicurezza. I lodge nei parchi nazionali sono semplici ma confortevoli, i migliori disponibili nelle singole località. Le camere sono dotate di aria condizionata oppure ventilatore a pale e servizi privati. I ristoranti sono molto semplici nell’arredamento ma il cibo è buono, normalmente a base di riso, verdure, carne o pesce e frutta fresca (in genere viene servito un menù fisso). Trattandosi di Parchi nazionali, il numero di ospiti ammessi contemporaneamente è estremamente limitato. Consigliamo di prenotare con largo anticipo, in particolar modo per i mesi di luglio e agosto e nel periodo di capodanno, in quando può essere difficile trovare disponibilità e le alternative, ove presenti, sono decisamente più spartane. Ove possibile, consigliamo di portare un bagaglio minimo durante le visite ai parchi e di lasciare il bagaglio principale in deposito in città.

Estensioni al mare o combinazioni A tutti gli itinerari è possibile aggiungere estensioni al mare oppure di combinare il viaggio con altre destinazioni presenti in questo catalogo.

16/04/2012 10.09.23


Malaysia

Avventura nel Taman Negara

Malaysia Cultura e Natura

1° giorno: Kuala Lumpur

1° giorno: Penang

2° giorno: Kuala Lumpur

2° giorno: Penang

Arrivo a Kuala Lumpur e trasferimento in hotel. La mattinata è dedicata alla visita della graziosa capitale malese: il tempio cinese Thean Hou con una bella vista panoramica sulla città, il Palazzo Reale, Residenza Ufficiale del Re e della Regina, il Museo di Stato, il Monumento Nazionale, il parco Lake Garden, la stazione centrale in stile moresco e la moschea di stato. Infine Merdeka Square, la piazza dell’indipendenza, con lo splendido Sultan Abdul Samad Building in stile moresco. Fermata, poi, alle famose Torri Gemelle (non è prevista la salita sulle torri in quanto non sempre possibile).

3° giorno: Kuala Lumpur – Parco Nazionale di Taman Negara

Partenza alla volta di Kuala Tembeling, attraversando campagne verdeggianti e piccoli villaggi. Arrivo dopo circa 3 ore di viaggio, pranzo in un semplice ristorante locale e imbarco sulla "longboat" (tradizionale canoa a motore) che, dopo un emozionante tragitto di circa 3 ore, arriva al Taman Negara Resort nel cuore della giungla. Sistemazione e cena al resort. In serata, suggestiva passeggiata notturna nella giungla che si anima di suoni, rumori e luci create dai suoi abitanti.

4° giorno: Parco Nazionale di Taman Negara

La giornata inizia con un trekking relativamente facile fino alla collina di Teresik, dalla cui sommità si può ammirare un magnifico panorama sull’antica foresta tropicale e sul Monte Tahan. Si prosegue attraversando alcuni fra ponti sospesi più lunghi al mondo: passeggiarvi è emozionante e l’incredibile vista ripaga ampiamente un pizzico di paura iniziale di chi soffre di vertigini. Rientro al resort per il pranzo. Nel pomeriggio, partenza in "longboat" per Lata Berkoh lungo il fiume Tahan. Il pomeriggio è dedicato al relax o a un bagno nelle jacuzzi naturali, situate sotto alle cascate. Rientro in barca tra i suoni della giungla e la fitta vegetazione che abbraccia il fiume.

5° giorno: Parco Nazionale di Taman Negara

Santo Domingo

Partenza in "longboat" per Kuala Trenggan per raggiungere a piedi un capanno di osservazione, dal quale si cercherà di avvistare gli animali nel loro habitat naturale. Partenza in "longboat" per il Nusa Camp, pranzo in ristorante locale e proseguimento, via fiume, per un insediamento di Orang Asli, gli aborigeni nomadi che vivono nella giungla seguendo antiche tradizioni tramandate da padre in figlio. Rientro al resort, cena e pernottamento.

Arrivo a Penang e trasferimento in hotel. La mattinata è dedicata alla visita a piedi di Georgetown: il Forte Cornwallis, il Tempio Kuan Yin Teng, Little India, il Tempio finemente decorato di Sri Mariamman e allo splendido Tempio Koo Kongsi, il più grandioso dell’isola.

3° giorno: Penang – Foresta di Belum

Partenza per Banding Island per visitare la stupenda foresta pluviale di Belum, antica oltre 130 milioni di anni. La foresta vanta una grande varietà di flora e fauna pressoché inesistenti in altri luoghi al mondo. Sistemazione al resort. Pomeriggio a disposizione per esplorare la natura circostante il resort.

4° giorno: Foresta di Belum

Partenza in barca sul Lago Temenggor in direzione nord per visitare il Royal Belum Rainforest. Visita al un villaggio di Orang Asli, gli aborigeni nomadi abitanti delle giungle, e passeggiata nella foresta alla ricerca della rarissima rafflesia, il fiore più grande al mondo. Proseguimento per delle cascate nella giungla, dove si farà un pic nic e, a seguire, tempo a disposizione per un bagno nel fiume. Rientro al resort nel pomeriggio.

5° giorno: Foresta di Belum – Cameron Highlands

Partenza per Cameron Highlands. Durante il percorso si visiterà la Moschea Ubudiah di Kuala Kangar, costruito all’inizio del secolo e considerata fra le più magnifiche del Paese e il tempio di Perak Tong, formato da grotte e caverne che contengono statue e dipinti del Buddha. Pranzo in ristorante locale e visita della città di Ipoh. Proseguimento per Cameron Highlands percorrendo la strada che va verso la cima, con una splendida vista sulle colline coperte da piantagioni di tè.

6° giorno: Cameron Highlands – Kuala Lumpur

Visita alla piantagione di tè con la sua antica fabbrica, situata in cima agli altipiani, a un mercato locale e partenza alla volta di Kuala Lumpur. A breve distanza dalla Capitale si visitano le Grotte di Batu, luogo sacro per gli Indù, dove, per giungere all’interno, bisogna salire una grande scalinata di 272 gradini.

7° giorno: Kuala Lumpur

6° giorno: Parco Nazionale di Taman Negara – Kuala Lumpur

Partenza in "longboat" per Kuala Tembeling. Pranzo in un semplice ristorante locale e proseguimento per Kuala Lumpur, dove si arriverà nel tardo pomeriggio.

La mattinata è dedicata alla visita della graziosa capitale malese: il tempio cinese Thean Hou con una bella vista panoramica sulla città, il Palazzo Reale, il Museo di Stato, il Monumento Nazionale, la stazione centrale in stile moresco e la moschea di stato. Infine Merdeka Square, la piazza dell’indipendenza, con lo splendido Sultan Abdul Samad Building in stile moresco.

7° giorno: Kuala Lumpur

8° giorno: Kuala Lumpur

Tempo a disposizione fino all’ora del trasferimento all’aeroporto.

Tempo a disposizione fino all’ora del trasferimento all’aeroporto.

Quote a partire da € 990,00

Quote a partire da € 1039,00

Tour privato in inglese (guida in italiano su richiesta con supplemento). Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

Tour privato in inglese (guida in italiano su richiesta con supplemento). Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

www.travelnet.it/tour/malaysia01

www.travelnet.it/tour/malaysia02

44 Oriente_Definitivo.indd 44

16/04/2012 10.09.25


Gran Tour della Penisola Malese

1° giorno: Penang

1° giorno: Kuala Lumpur

2° giorno: Penang

2° giorno: Kuala Lumpur

Arrivo a Penang e trasferimento in hotel. La mattinata è dedicata alla visita a piedi di Georgetown: il Forte Cornwallis, il centro della città con i palazzi moderni e antiche case in stile coloniale e il Tempio Kuan Yin Teng, costruito nel 1800 dai primi insediamenti di cinesi a Penang. Attraversando la zona di Little India, fra profumi di incenso e piccole botteghe, si giunge al Tempio finemente decorato di Sri Mariamman e allo splendido Tempio Koo Kongsi, il più grandioso dell’isola.

3° giorno: Penang – Cameron Highlands

Partenza per Cameron Highlands. Durante il percorso si visiterà la Moschea Ubudiah di Kuala Kangar, considerata fra le più magnifiche del Paese. Visita, poi, al tempio di Perak Tong, formato da grotte e caverne che contengono statue e dipinti di Buddha. Pranzo in ristorante locale e visita della città di Ipoh. Proseguimento per Cameron Highlands percorrendo la strada che va verso la cima, con una splendida vista sulle colline coperte da piantagioni di tè.

4° giorno: Cameron Highlands – Kuala Lumpur

Visita alla piantagione di tè con la sua antica fabbrica, situata in cima agli altipiani. Si potrà assistere a come viene prodotto il tè e ammirare la magnifica vista sulle verdeggianti colline. Visita a un mercato locale e partenza alla volta di Kuala Lumpur. Pranzo in ristorante locale. A breve distanza dalla Capitale si visitano le Grotte di Batu, luogo sacro per gli Indù, dove, per giungere all’interno, bisogna salire una grande scalinata di 272 gradini.

Malaysia

Malaysia Classica

Arrivo a Kuala Lumpur e trasferimento in hotel. La mattinata è dedicata alla visita della città: il tempio cinese Thean Hou con una bella vista panoramica sulla città, il Palazzo Reale, il Museo di Stato, il Monumento Nazionale, la moschea di stato e Merdeka Square, la piazza dell’indipendenza.

3° giorno: Kuala Lumpur (Malacca)

Escursione dell’intera giornata alla storica città di Malacca, Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Visita alle molteplici attrazioni: la Chiesa Cristiana di St. Peter, la "Porta di Santiago", il famoso Christ Church e il tempio Cheng Hoon Teng.

4° giorno: Kuala Lumpur – Cameron Highlands

Partenza e visita alle Grotte di Batu, luogo sacro per gli Indù, dove, per giungere all’interno, bisogna salire una grande scalinata di 272 gradini. Proseguimento per Cameron Highlands percorrendo la strada panoramica che sale verso la cima.

5° giorno: Cameron Highlands – Penang

Visita alla piantagione di tè con la sua antica fabbrica, situata in cima agli altipiani. Partenza per Penang. Durante il percorso si visita la Moschea Ubudiah di Kuala Kangar, considerata fra le più magnifiche del Paese. Si visita, poi, Bukit Merah, dove si trova l’unica struttura della penisola malese che si occupa dello studio e della conservazione degli orang utan.

6° giorno: Penang

5° giorno: Kuala Lumpur

La mattinata è dedicata alla visita a piedi di Georgetown: il Forte Cornwallis, il Tempio Kuan Yin Teng, Little India, il Tempio finemente decorato di Sri Mariamman e allo splendido Tempio Koo Kongsi, il più grandioso dell’isola.

6° giorno: Kuala Lumpur (Malacca)

Partenza per Banding Island per visitare la stupenda foresta pluviale di Belum, antica oltre 130 milioni di anni. Visita della foresta: partenza sul Lago Temenggor in barca tradizionale per giungere a delle cascate dove si farà il pic nic. Tempo a disposizione per una nuotata nel fiume. Visita a un villaggio di Orang Asli e passeggiata nella foresta alla ricerca della rarissima rafflesia.

7° giorno: Penang – Foresta di Belum

Escursione dell’intera giornata alla storica città di Malacca, Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Visita alle molteplici attrazioni: la Chiesa Cristiana di St. Peter, la "Porta di Santiago", testimonianza della colonizzazione portoghese e la "Piazza Rossa", che prende il suo nome dalle costruzioni di colore rosso risalenti alla colonizzazione olandese. Visita, poi, al famoso Christ Church e pranzo in ristorante locale. A seguire il tempio Cheng Hoon Teng, il più antico tempio cinese fuori dalla Cina. Infine, breve passeggiata nel centro storico.

8° giorno: Foresta di Belum – Kota Bharu

7° giorno: Kuala Lumpur

10° giorno: Kuala Terengganu

Tempo a disposizione fino all’ora del trasferimento all’aeroporto.

Partenza per Kota Bharu, città dal carattere fortemente legato al passato, con una ricca tradizione culturale che si rispecchia nell’artigianato locale, tra cui le lavorazioni in legno e quello del batik. All’arrivo si visita il centro culturale.

9° giorno: Kota Bharu – Kuala Terengganu

Visita al colorato e vivace mercato di Kota Bharu e partenza per Kuala Terengganu con visita a centri di artigianato locale durante il percorso. Tempo a disposizione fino all’ora del trasferimento all’aeroporto.

Quote a partire da € 779,00

Quote a partire da € 1395,00

Tour privato in inglese (guida in italiano su richiesta con supplemento). Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

Tour privato in inglese (guida in italiano su richiesta con supplemento). Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

www.travelnet.it/tour/malaysia03

Santo Domingo

La mattinata è dedicata alla visita della graziosa capitale malese: il tempio cinese Thean Hou con una bella vista panoramica sulla città, il Palazzo Reale, il Museo di Stato, il Monumento Nazionale, la stazione centrale in stile moresco e la moschea di stato. Infine Merdeka Square, la piazza dell’indipendenza, con lo splendido Sultan Abdul Samad Building in stile moresco.

www.travelnet.it/tour/malaysia04

45 Oriente_Definitivo.indd 45

16/04/2012 10.09.28


Malaysia

Il Sarawak degli Iban

Alla scoperta del Sarawak

1° giorno: Kuching

1° giorno: Kuching

Arrivo a Kuching e trasferimento in hotel. La capitale dello stato del Sarawak è una città graziosa, adagiata sul fiume con parchi, giardini, eleganti edifici coloniali e mercati vivaci. Il pomeriggio è dedicato alla visita al "Sarawak Cultural Village", interessantissimo museo vivente immerso nella giungla e luogo ideale per familiarizzare con l’architettura, gli usi e i costumi delle tribù del Borneo Malese. Qui sono ricostruite fedelmente case tradizionali dei principali gruppi etnici e, al loro interno, membri delle stesse tribù accolgo i visitatori con indosso coloratissimi abiti tradizionali, mostrando il loro stile di vita, le antiche usanze, i giochi e le danze. Sarà possibile partecipare al "ballo del bambù" o imparare il tiro delle trottole giganti, uno degli sport tuttora più popolari del Paese.

2° giorno: Kuching – Parco Nazionale di Batang Ai

Partenza per il Parco Nazionale di Batang Ai a circa 4 ore e mezza da Kuching. Durante il percorso si visita il centro di riabilitazione degli urang utan a Semonggoh. Pranzo in un semplice ristorantino in un piccolo villaggio locale. Proseguimento per il cuore del Parco in barca sullo stupendo lago Batang Ai. Arrivo e sistemazione al resort. Se il tempo lo permette, il tramonto sul lago è uno spettacolo da non perdere!

3° giorno: Parco Nazionale di Batang Ai

Partenza in "longboat", la tradizionale canoa a motore utilizzata dagli Iban, per raggiungere una "longhouse", letteralmente una casa lunga costruita su palafitte vicino al fiume, dove vive un’intera comunità. Ogni famiglia dispone di una o più stanze e, per tutta la lunghezza della longhouse, c’è una grande stanza in comune fra tutte le famiglie, dove si svolge la vita quotidiana: le donne producono oggetti di artigianato, i bambini giocano e, in onore degli ospiti, vengono eseguite le danze tradizionali. Nelle longhouse più antiche, a fiera testimonianza della discendenza dai cacciatori di teste, capita di vedere appesi ai soffitti dei vecchi teschi! Visita a questa casa assolutamente unica nel suo genere e, a seguire, si assisterà ad una dimostrazione del tiro con la cerbottana con cui, tuttora, gli Iban vanno a caccia. Partenza in longboat per un’altra località lungo il fiume e pic nic. Se il livello del fiume lo permette, sarà possibile fare un rinfrescante bagno (non dimenticate il costume da bagno!). Nel pomeriggio si farà un’emozionante passeggiata guidata alla scoperta della giungla.

2° giorno: Kuching – Parco Nazionale di Batang Ai

Partenza per il Parco Nazionale di Batang Ai, a circa 4 ore e mezza da Kuching. Durante il percorso si visita il centro di riabilitazione degli urang utan a Semonggoh. Pranzo in un semplice ristorantino in un piccolo villaggio locale. Proseguimento per il cuore del Parco in barca sullo stupendo lago Batang Ai. Arrivo e sistemazione al resort.

3° giorno: Parco Nazionale di Batang Ai

Partenza in "longboat", la tradizionale canoa a motore utilizzata dagli Iban, per raggiungere una "longhouse", letteralmente una casa lunga costruita su palafitte vicino al fiume, dove vive un’intera comunità. Visita a questa casa assolutamente unica nel suo genere e, a seguire, si assisterà ad una dimostrazione del tiro con la cerbottana con cui, tuttora, gli Iban vanno a caccia. Partenza in longboat per un’altra località lungo il fiume e pic nic. Se il livello del fiume lo permette, sarà possibile fare un rinfrescante bagno (non dimenticate il costume da bagno!). Nel pomeriggio si farà un’emozionante passeggiata guidata alla scoperta della giungla.

4° giorno: Parco Nazionale di Batang Ai – Kuching

Rientro a Kuching con pranzo in un semplice ristorantino locale durante il percorso.

5° giorno: Kuching – Mulu

Trasferimento all’aeroporto e partenza per Mulu. All’arrivo trasferimento e sistemazione al resort. Il Parco Nazionale di Gunung Mulu, Patrimonio dell’Umanità UNESCO, è il più vasto del Sarawak e vanta un’enorme varietà di flora e fauna. Nel pomeriggio partenza per un’emozionante passeggiata alla scoperta di questo luogo remoto. Si camminerà per circa 3 chilometri su comode passerelle in legno per giungere alla Deer Cave che attraversa la montagna e la Lang Cave, da dove si potrà ammirare una splendida vista sul "Giardino dell’Eden".

6° giorno: Parco Nazionale di Gunung Mulu

Rientro a Kuching con pranzo in un semplice ristorantino locale durante il percorso.

Partenza in "longboat", tradizionale canoa a motore, per visitare un villaggio della tribù dei Penan. A seguire, visita alla Wind Cave (la grotta del vento) e la Clearwater Cave (la grotta dell’acqua cristallina). Dopo il pic nic sarà possibile fare un bagno nei "Clearwater Springs".

5° giorno: Kuching

7° giorno: Parco Nazionale di Gunung Mulu

4° giorno: Parco Nazionale di Batang Ai – Kuching

Santo Domingo

Arrivo a Kuching e trasferimento in hotel. Il pomeriggio è dedicato alla visita al "Sarawak Cultural Village", interessantissimo museo vivente immerso nella giungla e luogo ideale per familiarizzare con l’architettura, gli usi e i costumi delle tribù del Borneo Malese.

Tempo a disposizione fino all’ora del trasferimento all’aeroporto.

Tempo a disposizione fino all’ora del trasferimento all’aeroporto.

Quote a partire da € 634,00

Quote a partire da € 865,00

Tour privato in inglese (guida in italiano su richiesta con supplemento). Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

Tour privato in inglese (guida in italiano su richiesta con supplemento). Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

www.travelnet.it/tour/malaysia05

www.travelnet.it/tour/malaysia06

46 Oriente_Definitivo.indd 46

16/04/2012 10.09.29


Alla scoperta del Sabah

1° giorno: Sandakan

1° giorno: Sandakan

2° giorno: Sandakan – isola delle Tartarughe

2° giorno: Sandakan – isola delle Tartarughe

Trasferimento al porto e partenza in speedboat per l’isola di Selingan, nota anche come l’isola delle Tartarughe (circa un’ora a seconda delle condizioni climatiche). Il pomeriggio è a disposizione. Dopo la cena si assisterà all’arrivo delle tartarughe marine che vengono a depositare le uova sulla spiaggia. I rangers trasferiscono le uova nella "nursery" (area recintata per proteggere le uova dagli uccelli rapaci) e, nei giorni in cui nascono i piccoli dalle uova messe in sicurezza precedentemente, sarà possibile aiutare i rangers a liberarli in mare.

3° giorno: isola delle Tartarughe – Sepilok – fiume Kinabatangan

Rientro a Sandakan e proseguimento per l’escursione al Parco Nazionale di Sepilok, una riserva forestale di circa 11.000 ettari di giungla tropicale vergine. Questo luogo è particolarmente noto per il suo importante centro di studio e riabilitazione degli urang utan, specie a rischio di estinzione che qui vive in piena libertà nel suo habitat naturale. Particolarmente emozionante è assistere alla distribuzione del cibo ai piccoli, che saltano allegramente appesi alle corde che portano alle piattaforme sugli alberi. Pranzo in un semplice ristorante locale e proseguimento per il fiume Kinabatangan. Sistemazione al lodge e partenza per un’affascinante escursione in barca sul fiume, alla scoperta della flora e fauna locale. Questa località remota è famosa per essere uno dei pochi posti al mondo dove vive la rarissima scimmia proboscis, dalla fisionomia del tutto particolare: il maschio è caratterizzato da una grande pancia rotonda e un enorme naso a patata. La femmina, invece, è minuta e con un grazioso nasino "alla francese". Con un po’ di fortuna sarà possibile osservarli in alto sugli alberi, oppure mentre si tuffano nel fiume per un bagno rinfrescante.

4° giorno: fiume Kinabatangan

Partenza al mattino presto per un’escursione in barca sul fiume, per osservare gli animali che si fanno vedere solo molto presto. Rientro al lodge per la prima colazione e proseguimento per una passeggiata nella giungla per osservare, anche qui, gli animali nel loro habitat naturale. Sarà possibile avvistare il proboscis, macachi e altre varietà di scimmie, nonché un’enorme varietà di bellissimi uccelli come il rarissimo Kingfisher. Semplice pranzo al sacco e rientro al lodge. Nel pomeriggio, ulteriore escursione in barca sul fiume.

5° giorno: fiume Kinabatangan – Sandakan

Partenza verso Sandakan. Durante il percorso sosta per visitare le grotte di Gomantong, note per la raccolta dei preziosi nidi di rondine, cibo pregiatissimo per i cinesi: si dice siano un elisir dell’eterna giovinezza. Pranzo in un semplice ristorante locale, arrivo a Sandakan e breve visita della città. Al termine trasferimento all’aeroporto o in hotel.

Arrivo a Sandakan e trasferimento in hotel. Trasferimento al porto e partenza in speedboat per l’isola di Selingan, nota anche come l’isola delle Tartarughe. Dopo la cena si assisterà all’arrivo delle tartarughe marine che vengono a depositare le uova sulla spiaggia.

3° giorno: isola delle Tartarughe – Sepilok – fiume Kinabatangan

Rientro a Sandakan e proseguimento per l’escursione al Parco Nazionale di Sepilok, una riserva forestale di circa 11.000 ettari di giungla tropicale vergine, nota per l'importante centro di studio e riabilitazione degli urang utan, specie a rischio di estinzione che qui vive in piena libertà nel suo habitat naturale. Particolarmente emozionante è assistere alla distribuzione del cibo ai piccoli, che saltano allegramente appesi alle corde che portano alle piattaforme sugli alberi. Pranzo in un semplice ristorante locale e proseguimento per il fiume Kinabatangan, località remota e famosa per essere uno dei pochi posti al mondo dove vive la rarissima scimmia proboscis. Nel pomeriggio partenza per un’affascinante escursione in barca sul fiume, alla scoperta della flora e fauna locale.

4° giorno: fiume Kinabatangan

Partenza al mattino presto per un’escursione in barca sul fiume, per osservare gli animali che si fanno vedere solo molto presto. Rientro al lodge per la prima colazione e proseguimento per una passeggiata nella giungla per osservare, anche qui, gli animali nel loro habitat naturale. Sarà possibile avvistare il proboscis, macachi e altre varietà di scimmie, nonché un’enorme varietà di bellissimi uccelli come il rarissimo Kingfisher. Semplice pranzo al sacco e rientro al lodge. Nel pomeriggio ulteriore escursione in barca sul fiume.

5° giorno: fiume Kinabatangan – Kota Kinabalu

Partenza verso Sandakan. Durante il percorso sosta per visitare le grotte di Gomantong, note per la raccolta dei preziosi nidi di rondine. Pranzo in un semplice ristorante locale, arrivo a Sandakan e breve visita della città. Al termine, trasferimento all’aeroporto e partenza per Kota Kinabalu.

6° giorno: Kota Kinabalu (Parco Nazionale di Kinabalu)

L’intera giornata è dedicata all’escursione al Parco Nazionale di Kinabalu, dove sorge una delle vette più alte del Sud-est asiatico, il maestoso Molte Kinabalu. Fermata durante il percorso per una vista mozzafiato sul Parco Nazionale di Crocker Range da un ponte sospeso. All’arrivo al Parco partenza per la visita guidata, per ammirare la sua incredibile varietà di flora e fauna, tra cui centinaia di tipologie di orchidee.

7° giorno: Kota Kinabalu

Tempo a disposizione fino all’ora del trasferimento all’aeroporto.

Quote a partire da € 898,00

Quote a partire da € 1159,00

Tour privato in inglese (guida in italiano su richiesta con supplemento). Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

Tour privato in inglese (guida in italiano su richiesta con supplemento). Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

www.travelnet.it/tour/malaysia07

Santo Domingo

Arrivo a Sandakan e trasferimento in hotel.

Malaysia

Meraviglie del Sabah

www.travelnet.it/tour/malaysia08

47 Oriente_Definitivo.indd 47

16/04/2012 10.09.31


Malaysia

Borneo Classico 1° giorno: Kuching

Arrivo a Kuching e trasferimento in hotel. La capitale dello stato del Sarawak è una città graziosa, adagiata sul fiume con parchi, giardini, eleganti edifici coloniali e mercati vivaci. Il pomeriggio è dedicato alla visita al "Sarawak Cultural Village", interessantissimo museo vivente immerso nella giungla e luogo ideale per familiarizzare con l’architettura, gli usi e i costumi delle tribù del Borneo Malese. Qui sono ricostruiti fedelmente case tradizionali dei principali gruppi etnici e, al loro interno, membri delle stesse tribù accolgo i visitatori con indosso coloratissimi abiti tradizionali, mostrando il loro stile di vita, le antiche usanze, i giochi e le danze. Sarà possibile partecipare al "ballo del bambù" o imparare il tiro delle trottole giganti, uno degli sport tuttora più popolari del Paese.

2° giorno: Kuching – Parco Nazionale di Batang Ai

Partenza per il Parco Nazionale di Batang Ai a circa 4 ore e mezza da Kuching. Durante il percorso si visita il centro di riabilitazione degli urang utan a Semonggoh. Pranzo in un semplice ristorantino in un piccolo villaggio locale. Proseguimento per il cuore del Parco in barca sullo stupendo lago Batang Ai. Arrivo e sistemazione al resort. Se il tempo lo permette, il tramonto sul lago è uno spettacolo da non perdere!

3° giorno: Parco Nazionale di Batang Ai

Partenza in "longboat", la tradizionale canoa a motore utilizzata dagli Iban, per raggiungere una "longhouse", letteralmente una casa lunga costruita su palafitte vicino al fiume, dove vive un’intera comunità. Ogni famiglia dispone di una o più stanze e, per tutta la lunghezza della longhouse, c’è una grande stanza in comune fra tutte le famiglie, dove si svolge la vita quotidiana: le donne producono oggetti di artigianato, i bambini giocano e, in onore degli ospiti, vengono eseguite le danze tradizionali. Nelle longhouse più antiche, a fiera testimonianza della discendenza dai cacciatori di teste, capita di vedere appesi ai soffitti dei vecchi teschi! Visita a questa casa assolutamente unica nel suo genere e, a seguire, si assisterà ad una dimostrazione del tiro con la cerbottana con cui, tuttora, gli Iban vanno a caccia. Partenza in longboat per un’altra località lungo il fiume e pic nic. Se il livello del fiume lo permette, sarà possibile fare un rinfrescante bagno (non dimenticate il costume da bagno!). Nel pomeriggio si farà un’emozionante passeggiata guidata alla scoperta della giungla.

4° giorno: Parco Nazionale di Batang Ai – Kuching

Santo Domingo

Rientro a Kuching con pranzo in un semplice ristorantino locale durante il percorso.

7° giorno: isola delle Tartarughe – Sepilok – fiume Kinabatangan

Rientro a Sandakan e proseguimento per l’escursione al Parco Nazionale di Sepilok, una riserva forestale di circa 11.000 ettari di giungla tropicale vergine. Questo luogo è particolarmente noto per il suo importante centro di studio e riabilitazione degli urang utan, specie a rischio di estinzione che qui vive in piena libertà nel suo habitat naturale. I rangers della riserva si occupano di accogliere animali feriti o cuccioli abbandonati o rimasti orfani, per insegnare loro a procurarsi il cibo e costruirsi in nido sugli alberi. Una volta riabilitati, gli urang utan vengono trasferiti in altre zone della foresta. Particolarmente emozionante è assistere alla distribuzione del cibo ai piccoli, che saltano allegramente appesi alle corde che portano alle piattaforme sugli alberi. Pranzo in un semplice ristorante locale e proseguimento per il fiume Kinabatangan. Sistemazione al lodge e partenza per un’affascinante escursione in barca sul fiume, alla scoperta della flora e fauna locale. Questa località remota è famosa per essere uno dei pochi posti al mondo dove vive la rarissima scimmia proboscis, dalla fisionomia del tutto particolare: il maschio è caratterizzato da una grande pancia rotonda e un enorme naso a patata. La femmina, invece, è minuta e con un grazioso nasino "alla francese". Con un po’ di fortuna sarà possibile osservarli in alto sugli alberi, oppure mentre si tuffano nel fiume per un bagno rinfrescante.

8° giorno: fiume Kinabatangan

Partenza al mattino presto per un’escursione in barca sul fiume, per osservare gli animali che si fanno vedere solo molto presto. Rientro al lodge per la prima colazione e proseguimento per una passeggiata nella giungle per raggiungere l’Ox Bow Lake e osservare, anche qui, gli animali nel loro habitat naturale. Sarà possibile avvistare il proboscis, macachi e altre varietà di scimmie, nonché un’enorme varietà di bellissimi uccelli come il rarissimo Kingfisher. Semplice pranzo al sacco e rientro al lodge. Nel pomeriggio ulteriore escursione in barca sul fiume.

9° giorno: fiume Kinabatangan – Sandakan

Partenza verso Sandakan. Durante il percorso sosta per visitare le grotte di Gomantong, le più grandi del Sabah per la raccolta dei preziosi nidi di rondine, cibo pregiatissimi per i cinesi disposti a pagare cifre esorbitanti per averne: si dice siano un elisir dell’eterna giovinezza. Pranzo in un semplice ristorante locale, arrivo a Sandakan e breve visita della città. Al termine trasferimento all’aeroporto o in hotel.

5° giorno: Kuching – Sandakan

Trasferimento all’aeroporto e partenza per Sandakan. All’arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel.

6° giorno: Sandakan – isola delle Tartarughe

Trasferimento al porto e partenza in speedboat per l’isola di Selingan, nota anche come l’isola delle Tartarughe (circa un’ora a seconda delle condizioni climatiche). Il pomeriggio è a disposizione per nuotare nelle acque cristalline e godersi le splendide spiagge bianche. Dopo la cena si assisterà all’arrivo delle tartarughe marine che vengono a depositare le uova sulla spiaggia. I rangers trasferiscono le uova nella "nursery" (area recintata per proteggere le uova dagli uccelli rapaci) e, nei giorni in cui nascono i piccoli dalle uova messe in sicurezza precedentemente, sarà possibile aiutare i rangers a liberarli in mare.

Quote a partire da € 1530,00 Tour privato in inglese (guida in italiano su richiesta con supplemento). Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

www.travelnet.it/tour/malaysia09

48 Oriente_Definitivo.indd 48

16/04/2012 10.09.32


Malaysia

Borneo Verde e Blu 1° giorno: Sandakan

Estensione mare all'isola di Pom Pom:

2° giorno: Sandakan – isola delle Tartarughe

Partenza per Semporna e proseguimento in speedboat per l’isola di Pom Pom. Il resto della giornata è a disposizione.

Trasferimento al porto e partenza in speedboat per l’isola di Selingan, nota anche come l’isola delle Tartarughe (circa un’ora a seconda delle condizioni climatiche). Il pomeriggio è a disposizione per nuotare nelle acque cristalline e godersi le splendide spiagge bianche. Dopo la cena si assisterà all’arrivo delle tartarughe marine che vengono a depositare le uova sulla spiaggia. I rangers trasferiscono le uova nella "nursery" (area recintata per proteggere le uova dagli uccelli rapaci) e, nei giorni in cui nascono i piccoli dalle uova messe in sicurezza precedentemente, sarà possibile aiutare i rangers a liberarli in mare.

3° giorno: isola delle Tartarughe – Sepilok – fiume Kinabatangan

Rientro a Sandakan e proseguimento per l’escursione al Parco Nazionale di Sepilok, una riserva forestale di circa 11.000 ettari di giungle tropicale vergine. Questo luogo è particolarmente noto per il suo importante centro di studio e riabilitazione degli urang utan, specie a rischio di estinzione che qui vive in piena libertà nel suo habitat naturale. I rangers della riserva si occupano di accogliere animali feriti o cuccioli abbandonati o rimasti orfani, per insegnare loro a procurarsi il cibo e costruirsi in nido sugli alberi. Una volta riabilitati, gli urang utan vengono trasferiti in altre zone della foresta. Particolarmente emozionante è assistere alla distribuzione del cibo ai piccoli, che saltano allegramente appesi alle corde che portano alle piattaforme sugli alberi. Pranzo in un semplice ristorante locale e proseguimento per il fiume Kinabatangan. Sistemazione al lodge e partenza per un’affascinante escursione in barca sul fiume, alla scoperta della flora e fauna locale. Questa località remota è famosa per essere uno dei pochi posti al mondo dove vive la rarissima scimmia proboscis, dalla fisionomia del tutto particolare: il maschio è caratterizzato da una grande pancia rotonda e un enorme naso a patata. La femmina, invece, è minuta e con un grazioso nasino "alla francese". Con un po’ di fortuna sarà possibile osservarli in alto sugli alberi, oppure mentre si tuffano nel fiume per un bagno rinfrescante.

4° giorno: fiume Kinabatangan

Partenza al mattino presto per un’escursione in barca sul fiume, per osservare gli animali che si fanno vedere solo molto presto. Rientro al lodge per la prima colazione e proseguimento per una passeggiata nella giungla per raggiungere l’Ox Bow Lake e osservare, anche qui, gli animali nel loro habitat naturale. Sarà possibile avvistare il proboscis, macachi e altre varietà di scimmie, nonché un’enorme varietà di bellissimi uccelli come il rarissimo Kingfisher. Semplice pranzo al sacco e rientro al lodge. Nel pomeriggio ulteriore escursione in barca sul fiume.

Dal 5° giorno due opzioni di estensione mare, all'isola di Pom Pom oppure all'isola di Lankayan, con i seguenti itinerari:

5° giorno: fiume Kinabatangan – isola di Pom Pom

6° giorno: isola di Pom Ponm

Giornata a disposizione per relax e vita di mare.

7° giorno: isola di Pom Pom

Giornata a disposizione per relax e vita di mare.

8° giorno: isola di Pom Pom

Giornata a disposizione per relax e vita di mare.

9° giorno: isola di Pom Pom

Giornata a disposizione per relax e vita di mare.

10° giorno: isola di Pom Pom

Partenza in speedboat per Semporna e trasferimento all’aeroporto di Tawau.

Estensione mare all'isola di Lankayan: 5° giorno: fiume Kinabatangan – Sandakan

Partenza verso Sandakan. Durante il percorso sosta per visitare le grotte di Gomantong, note per la raccolta dei preziosi nidi di rondine, cibo pregiatissimi per i cinesi: si dice siano un elisir dell’eterna giovinezza. Pranzo in un semplice ristorante locale, arrivo a Sandakan e breve visita della città. Al termine trasferimento in hotel.

6° giorno: Sandakan – isola di Lankayan

Trasferimento al porto e partenza in speedboat per l’isola di Lankayan. Il resto della giornata è a disposizione.

7° giorno: isola di Lankayan

Giornata a disposizione per relax e vita di mare.

8° giorno: isola di Lankayan

Giornata a disposizione per relax e vita di mare.

9° giorno: isola di Lankayan

Giornata a disposizione per relax e vita di mare.

10° giorno: isola di Lankayan

Partenza in speedboat per Semporna e trasferimento all’aeroporto di Tawau.

Quote a partire da € 1735,00 Tour privato in inglese (guida in italiano su richiesta con supplemento). Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

Santo Domingo

Arrivo a Sandakan e trasferimento in hotel.

www.travelnet.it/tour/malaysia10

49 Oriente_Definitivo.indd 49

16/04/2012 10.09.33


Malaysia

ShangriLa Kuala Lumpur

Categoria lusso

Kuala Lumpur

L'hotel sorge in posizione privilegiata a breve distanza sia dalle famose Torri Gemelle che dai maggiori centri commerciali. Gli ambienti, recentemente rinnovati, sono arredati con eleganza e attenzione ai dettagli e il servizio è ottimo. Le 662 camere, suddivise in varie categorie, sono arredate in stile classico e raffinato e sono dotate di tutti i comfort più moderni. L'offerta culinaria comprende il sofisticato ristorante Lafite, il Lemon Garden Cafe in stile casual, oltre a un ristorante cinese e uno giapponese. Completano l'offerta tre bar di cui uno di fianco alla piscina. A disposizione degli ospiti una bella piscina all'aperto con area riservata ai bambini, campo da tennis e centro fitness con sauna, bagno turco, idromassaggio e possibilità di organizzare massaggi.

Traders Hotel

Prima categoria superiore

Kuala Lumpur

In posizione privilegiata di fronte alle famose Torri Gemelle, il Traders si trova nel cuore della bella capitale malese. Gli ambienti sono arredati in stile moderno, con gusto e grande attenzione ai dettagli. Le 571 camere, suddivise in varie categorie, sono in stile contemporaneo, con tutti i comfort più moderni, con vista sulla città, sul giardino o sulle Torri Gemelle. Il ristorante Gobo Chit Chat, in stile moderno, offre piatti giapponesi, thai e locali. Gobo Upstairs, con un ambiente più intimo, è specializzato in cucina internazionale e alla griglia. L'offerta si completa con lo Sky Bar, per un cocktail con magnifica vista sulla città e sulle Torri Gemelle. A disposizione degli ospiti una piscina con indromassaggio, fitness centre e una Spa, per meravigliosi trattamenti dopo una giornata alla scoperta della città.

The Royale Bintang

Categoria turistica superiore

Kuala Lumpur

L'hotel è situato in posizione privilegiata al centro della città, definito il Triangolo d'Oro. A breve distanza dall'hotel sorgono alcuni fra i più grandi centri commerciali della città, oltre a ristoranti, bar e caffè. Le camere, suddivise in varie categorie, sono arredate in stile contemporaneo e dispongono di tutti i comfort più moderni. Il Sunflower Brasserie, arredato con colori allegri e vivaci, serve piatti sia locali che internazionali. A disposizione, inoltre, il Cafè Royale per pasti leggeri o un cocktail dopo una giornata in giro per la città. A disposizione degli ospiti una bella piscina all'aperto, un fitness centre e una Spa con trattamenti di bellezza e idromassaggio.

50 Oriente_Definitivo.indd 50

16/04/2012 10.09.35


Categoria lusso

Langkawi

Direttamente sulla spiaggia più bella dell'isola, il resort sorge su una piccola collina degradante verso il mare. Completamente immerso in una meravigliosa foresta tropicale vergine, il resort è costruito in piena armonia con la natura circostante, utilizzando materiali locali come pietra e legno. Le 66 camere e suite sono situate nel corpo centrale del resort, mentre le 40 ville sono immerse nella foresta, a garanzia di una totale privacy. Sono tutte arredate in maniera elegante e raffinata e dispongono di tutti i comfort più moderni. L'offerta culinaria comprende 4 deliziosi ristoranti, di cui uno sulla spiaggia, e un bar. A disposizione degli ospiti 2 campi da tennis e 2 splendide piscine. Nelle vicinanze un campo da golf a 18 buche. Infine, una splendida Spa immersa nel verde con un'ampia varietà di squisiti trattamenti.

The Andaman

Categoria lusso

Malaysia

The Datai

Langkawi

Completamente immerso in verdeggianti giardini e circondato dalla foresta tropicale vergine, il resort sorge direttamente sulla lunga spiaggia di Datai Beach, la più bella dell'isola. Le 186 camere e suite sono situate in un corpo centrale a forma di ferro di cavallo e sono tutte dotate di balcone con vista sulla foresta o sul mare. Suddivise in varie categorie, sono spaziose ed elegantemente arredate in uno stile moderno caratterizzato da colori caldi e accoglienti. L'offerta culinaria è ampia: il resort dispone di 5 ristoranti e bar, con deliziosi piatti della cucina asiatica, giapponese, internazionale e mediterranea. A disposizione degli ospiti una splendida piscina e ampie possibilità di praticare sport e di fare escursioni nella natura. Infine, una Spa meravigliosa, con un'ampia varietà di trattamenti.

51 Oriente_Definitivo.indd 51

16/04/2012 10.09.38


Malaysia

Japamala

Prima categoria superiore

Pulau Tioman

Il Japamapa Resort è un vero gioiellino, incastonato nella foresta tropicale della splendida isola di Tioman. Questo boutique hotel è il luogo ideale per gli amanti della natura e del lusso informale, alla ricerca di tranquillità e privacy. Le ville e gli chalet, suddivisi in varie tipologie, sono costruiti in legno, in piena armonia con la natura circostante. Sono tutti in posizione elevata rispetto al mare, e collegati fra loro con passerelle e scale in legno (non è adatto a clienti con problemi motori). L'arredamento è elegante con attenzione ai dettagli. L'offerta culinaria si compone di un ristorante nella foresta e uno a palafitte sul mare, con un'ampia selezione di piatti locali e internazionali. A disposizione degli ospiti una piccola piscina, una piccola area attrezzata sulla spiaggia, una libreria e una splendida Spa.

Berjaya Resort

Prima categoria superiore

Pulau Tioman

Il resort, immerso in un grande giardino tropicale, è situato direttamente su una lunga spiaggia dorata sulla splendida isola di Tioman. Le camere, suddivise in varie categorie (consigliamo la sistemazione nelle Superior o nelle Deluxe), si trovano tutte in chalet di legno, in stile tradizionale malese. L'arredamento è confortevole, in stile contemporaneo, e sono tutte dotate di balcone. Il resort dispone di 4 ristoranti, di cui uno sulla spiaggia, con specialità internazionali, malesi, cinesi, thai e indiane. Inoltre, due bar di cui uno sulla spiaggia e uno in piscina. A disposizione degli ospiti due piscine, fitness centre, noleggio biciclette e ampie possibilità di praticare sport o di fare escursioni nella natura circostante. Nelle vicinanze, campo da golf a 18 buche. L'offerta si completa con una Spa.

Tanjong Jara Resort

Categoria lusso

Kuala Terengganu

Direttamente su una lunga spiaggia dorata bagnata dal Mar Cinese Meridionale, il resort è immerso in un meraviglioso giardino e circondato dalla foresta. L'architettura ricorda gli antichi villaggi tradizionali malesi, con ambienti raffinati ma informali, decorati con preziosi oggetti di artigianato locale. Le camere, ampie e arredate con eleganza, gusto e attenzione ai dettagli, sono suddivise in tre categorie: Bumbung e Serambi, dislocate nel giardino con 4 camere per villetta e Anjung in ville indipendenti di fronte alla spiaggia. L'offerta culinaria comprende tre ristoranti che servono deliziose specialità locali e internazionali. A disposizione degli ospiti due piscine, due campi da tennis e una libreria. Infine, una splendida Spa vicina alla spiaggia con meravigliosi trattamenti ispirati alle antiche tradizioni orientali.

52 Oriente_Definitivo.indd 52

16/04/2012 10.09.41


Categoria lusso

Pulau Redang

The Taaras è situato direttamente su una meravigliosa baia di fine sabbia bianca, bagnata dal mare calmo e cristallino. Completamente circondato dalla verdeggiante foresta, il resort si suddivide in due aree distinte: parte delle camere sono situate su una piccola collina in posizione panoramica sul mare, parte nel giardino di fronte alla spiaggia. Le camere sono state tutte recentemente ristrutturate e sono arredate elegantemente in stile contemporaneo. L'offerta culinaria comprende un ristorante con piatti internazionali e asiatici, uno sulla spiaggia con specialità alla brace e uno con vista meravigliosa sulla baia. Inoltre, due bar e possibilità di organizzare cene private su piccole zattere sul mare. A disposizione una piscina, centro fitness, centro diving, attività sportive varie, escursioni nella foresta, lezioni di cucina e una splendida Spa.

Laguna Redang Island Resort

Prima categoria

Malaysia

The Taaras

Pulau Redang

Direttamente su una splendida spiaggia di fine sabbia bianca, il resort è incastonato fra la verde foresta e il mare limpido e trasparente. L'architettura è tipicamente malese e le camere sono situate in piccole costruzioni a pochi passa dalla spiaggia. Le 222 camere, suddivise in varie categorie, sono confortevoli e dispongono tutte di balcone privato con vista sulla foresta, sulle piscine oppure sul mare. Il resort dispone di due ristoranti con ampia scelta fra piatti locali e internazionali. A disposizione degli ospiti una piscina con area bambini e ampie possibilità di praticare sport. Infine, un attrezzato centro diving per scoprire la meravigliosa barriera corallina popolata da pesci multicolore nelle immediate vicinanze del resort. Infine, possibilità di effettuare escursioni nella bella foresta tropicale.

D'Coconut Lagoon

Categoria turistica

Pulau Lang Tengah

Il resort sorge sulla piccola isola di Lang Tengah a largo della costa orientale della penisola malese. Completamente circondato dalla natura circostante, sorge direttamente su una splendida spiaggia di fine sabbia bianca bagnata da un mare caldo e cristallino. È il luogo ideale per gli amanti del mare, delle immersioni e dell'assoluta tranquillità. Le camere sono dislocate in due ali separate, la nostra offerta prevede la sistemazione nella West Wing, di qualità superiore. Qui le camere sono arredate in stile semplice ma confortevole e tutte dotate di balcone. Il ristorante serve piatti sia malesi che internazionali e gode di una magnifica vista sul mare. A disposizione degli ospiti due piscine e un centro diving e snorkeling, attrezzato per scoprire i meravigliosi fondali nelle immediate vicinanze.

53 Oriente_Definitivo.indd 53

16/04/2012 10.09.43


Malaysia

Bunga Raya Island Resort

Categoria lusso

Pulau Gaya

Il resort è situato su una piccola isola a largo della costa di Kota Kinabalu, nel Borneo Malese. Costruito su una piccola collina degradante verso una bella baia, è completamente immerso in un fiorito giardino tropicale e circondato da foresta tropicale vergine. Le 47 ville, suddivise in diverse categorie, sono dislocate nel giardino e sulla collina, collegate da passerelle e scalette. Interamente costruite in legno da artigiani locali sono ampie e arredate con gusto e attenzione ai dettagli. Il resort dispone di un bistro in stile europeo e ristorante sulla spiaggia con specialità alla brace. Completa l'offerra una fornitissima cantina di vini. A disposizione degli ospiti una piscina e numerose possibilità di praticare sport acquatici e passeggiate nella giungla. Infine, una splendida Spa.

Gaya Island Resort

Categoria lusso

Pulau Gaya

Il resort, di recente costruzione, è situato sull'isola di Gaya, la più grande del Parco Marino di Tunku Abdul Rahman, a largo della costa di Kota Kinabalu nel Borneo Malese. Le 120 ville, immerse nel verde, sono adagiate su una piccola collina degradante verso il mare. Suddivise in varie categorie, sono ampie ed elegantemente arredate con attenzione ai dettagli. L'offerta culinaria comprende il Feast Village con deliziosi piatti internazionali e asiatici e il Fisherman's Cove per gustare pesce freschissimo con vista sul mare. Infine, un bar nei pressi della piscina. A disposizione degli ospiti una piscina, vari sport e un programma di escursioni nella giungla. Infine, una splendida Spa specializzata in trattamenti a base di erbe naturali, costruita in legno su palafitte e immersa in un paesaggio di foresta e mangrovie.

54 Oriente_Definitivo.indd 54

16/04/2012 10.09.45


Categoria turistica

Pulau Pom Pom

L'isola di Pom Pom è un piccolo atollo situato a largo della costa dello stato di Sabah, nel Borneo Malese. Interamente ricoperta di foresta tropicale, si presenta come un vero paradiso tropicale grazie alle meravigliose spiagge di fine sabbia bianca, il mare caldo e cristallino e la spettacolare barriera corallina che circonda tutta l'isola. É il luogo ideale sia per gli amanti delle immersioni subacquee che per chi è in cerca di una vacanza di completo relax. Le 37 ville, di varie categorie, sono costruite in legno e arredate in stile semplice ma confortevole. Sono posizionate direttamente sulla spiaggia, nel giardino del resort e su palafitte sul mare. Il ristorante serve piatti sia internazionali che asiatici, oltre a buonissimi dolci fatti in casa. A disposizione degli ospiti un centro diving attrezzato e una nuova Spa.

Lankayan Island Dive Resort

Categoria turistica

Malaysia

Pom Pom Island Resort

Pulau Lankayan

Lankayan, situato a largo della costa di Sabah, è uno dei segreti meglio conservati del Borneo Malese. L'isola è interamente ricoperta di foresta tropicale circondata da spiagge di fine sabbia bianca e mare cristallino. Recentemente dichiarato Parco Marino è circondata da una splendida barriera corallina, habitat naturale di numerosi pesci coloratissimi e tartarughe marine. I 23 chalet sono costruiti in legno e sorgono tutti sulla spiaggia in piena armonia con la natura circostante. Sono ampi, arredati in stile semplice ma confortevole e dispongono tutti di terrazza privata. Il ristorante, semplice e informale, serve piatti sia della cucina locale che internazionale. A disposizione degli ospiti sala tv (nelle camere non c'è) e centro diving attrezzato.

55 Oriente_Definitivo.indd 55

16/04/2012 10.09.48


Oriente

Indonesia

Oriente_Definitivo.indd 56

L’arcipelago dell’Indonesia si estende per oltre 5000 chilometri ed è il più vasto al mondo, con più di 17000 isole, di cui solo due terzi abitate. Sono terre ricche di suggestione che affascinano da sempre esploratori e viaggiatori: spettacolari scenari naturali, centinaia di etnie, vulcani che dominano l’orizzonte, misteriosi siti archeologici, risaie verdissime, piantagioni da caffè, foreste rigogliose, lunghe spiagge e piccole baie. Bali, l’Isola degli Dei, è senza dubbio la destinazione più conosciuta ed è, da decenni, meta di chi si reca in Indonesia per la prima volta, e di chi ci continua a tornare, grazie alla sua popolazione gentile e sorridente e alla bellezza dei suoi paesaggi. Tra le tante attrattive ci sono risaie, uno spettacolare vulcano ancora attivo, laghi che scintillano al sole, giungla verdeggiante, templi in riva al mare e chilometri di spiagge. Le tradizionali danze balinesi sono uno spettacolo imperdibile: vengono eseguite in coloratissimi costumi e raccontano antiche storie dell’eterna lotta tra il bene e il male. A Sud di Bali si trova l’isola di Lombok, caratterizzata da belle spiagge e da una natura selvaggia e Gili Trawangan, tre piccoli atolli dalle spiagge bianchissime, circondate dalla barriera corallina. Di grande fascino è l’isola di Giava con gli spettacolari siti archeologici nei dintorni di Yogyakarta: il colossale tempio buddhista di Borobodur e quello induista di Prambanan sono entrambi Patrimonio dell’umanità UNESCO e, con il sito di Angkor in Cambogia e quello di Bagan nel Myanmar, sono fra i più importanti del Sudest asiatico. Sempre a Giava si trova il Gunung Bromo, un vulcano dal cratere enorme situato in un paesaggio lunare dalla bellezza surreale. A largo della costa di Giava si trova uno dei segreti meglio conservati dell’Indonesia: l’Arcipelago delle Karimunjawa; un luogo da sogno con spiagge stupende ornate da palme e bagnate da un meraviglioso mare cristallino. Il parco nazionale delle Isole Komodo è uno dei luoghi più misteriosi al mondo: Patrimonio dell’Umanità UNESCO comprende tre isole vulcaniche, ed è l’habitat naturale del famoso "Drago di Komodo", un varano dalle enormi dimensioni che si trova solo in questo luogo remoto. Visitare la regione di Toraja nel Sulawesi è come entrare in un documentario culturale: è un luogo dove il tempo sembra essersi fermato centinaia di anni fa. Le verdissime risaie a terrazza, dove i coltivatori lavorano i campi servendosi di bufali, sono costellate da case dipinte con elaborate decorazioni e coperte da caratteristici tetti a forma di barca. Qui la vita segue tradizioni trasmesse di padre in figlio per millenni, la più caratteristica e sentita è quella che ruota intorno alla morte: le cerimonie funebri, qui, sono vere e proprie celebrazioni, uniche al mondo.

16/04/2012 10.10.05


Lovina Kintamani

Bali Seminyak Legian Kuta

Tanah Lot Jimbaran Uluwatu

Gili Trawangan

Tembok

Sire Manggis

Ubud Denpasar Sanur

Candi Dasa Padang

Nusa Penida

Senggigi

Lombok

Sekotong

Nusa Dua Kuta

Filippine

Brunei Medan

Malaysia

Manado

Kalimantan

Sumatra

Sulawesi Papua

Pare Pare

Maluku

Makassar Jakarta

Giava

Karimunjawa Semarang Yogyakarta

Bali

Denpasar

Labuan Bajo

Lombok Komodo Sumba

Flores

Timor Est

Scoprire l'Indonesia Itinerari dei tour

Voli interni

Gli itinerari possono subire dei cambiamenti, a volte anche senza preavviso, per variazioni negli operativi aerei, condizioni climatiche, chiusure momentanee di strade o monumenti, feste nazionali etc.

I voli interni non sono mai compresi nelle quote in quanto, se prenotati contemporaneamente ai voli internazionali, hanno in genere dei costi inferiori. Molte compagnie aeree che effettuano voli interni in Indonesia sono inserite nella "black list" comunitaria ai sensi del regolamento (CE) n. 331/2008. Al momento della prenotazione dovrete restituire per presa visione e accettazione l'inserimento di voli operati da suddette compagnie aeree nel pacchetto di viaggio.

Tutti i tour vengono effettuati su base privata (minimo 2 persone). A Bali e a Giava le visite vengono effettuate da una guida in lingua italiana, mentre nella zona di Toraja (Sulawesi) e a Komodo (Flores) non sono disponibili guide in lingua italiana, le visite vengono, dunque, seguite da una guida in lingua inglese. Nelle pagine seguenti proponiamo una selezione di itinerari, ma molti altri sono disponibili sul nostro sito internet www. travelnet.it.

Balletto Ramayana A coloro che visitano l'isola di Giava durante il periodo estivo offriamo la possibilitĂ di prenotare i biglietti per assistere al balletto Ramayana: un suggestivo spettacolo di danze tradizionali indonesiane che viene messo in scena all'ombra del tempio di Prambanan.

Oriente_Definitivo.indd 57

Traghetti Prevediamo spostamenti in traghetti veloci fra Bali, Lombok e Gili e per raggiungere l'Arcipelago di Karimunjawa. Il costo dei traghetti è compreso nei pacchetti di viaggio.

Guide locali Ove disponibili le guide locali parlano un buon italiano.

Estensioni al mare o combinazioni A tutti gli itinerari è possibile aggiungere estensioni al mare.

16/04/2012 10.10.12


Indonesia

Cultura Balinese

Bali Cultura e Natura

1° giorno: Sud Bali – Ubud

1° giorno: Denpasar – Ubud

Bali è senz'altro l'isola più famosa dell'Indonesia grazie ai suoi paesaggi spettacolari di terrazzamenti coltivati a riso, foreste verdeggianti e templi sulla spiaggia. Affettuosamente sopranominata l'Isola degli Dei è in grado di stupire e meravigliare anche il viaggiatore più esperto. Arrivo a Denpasar, incontro con la guida e partenza per Ubud: uno dei centri culturali più importanti di Bali, dal paesaggio dominato dalle coltivazioni di riso. Visita al museo del famoso artista Antonio Blanco, artista eccentrico vissuto a Bali fino alla sua morte nel 1999.

2° giorno: Ubud – Tembok

Al mattino partenza per Tembok. Durante il percorso si visita la famosa "Foresta delle Scimmie": un fitto tratto di giungla popolato da macachi balinesi, che ospita tre templi sacri tra cui il Pura Dalem Agung (Tempio dei Morti). A seguire, visita al mercato tradizionale di Bedugul e all’importante Tempio hindu-buddhista Ulun Danu sulle rive del lago Beratan, fondato nel XVII secolo e dedicato a Dewi Dani, la Dea delle Acque.

3° giorno: Tembok – Manggis (Kintamani)

Partenza per Manggis sulla costa Est di Bali. Durante il percorso si visita Kintamani per una magnifica vista sul vulcano e il Lago Batur. A seguire, visita al Tempio Pura Besakih arroccato a quasi 1000 metri sulle pendici del Monte Agung. Questo vasto complesso è costituito da 23 templi collegati fra loro ed è fra i più venerati dell’isola.

4° giorno: Manggis – Bali Sud

Visita al villaggio di Tenganan abitato dalla popolazione Bali Aga, i discendenti dei balinesi che abitavano l’isola prima dell’arrivo dei Majapahit. Il villaggio conserva delle forti tradizioni artigianali ed è famoso per la tessitura e i libri scritti su foglie di palma essiccati. A seguire visita alla grotta dei pipistrelli di Goa Lawah e Kertagosa, l’antica Corte di Giustizia. Arrivo a Bali Sud e sistemazione all’hotel prescelto.

5° giorno: Bali Sud

2° giorno: Ubud – Lovina

Partenza in direzione Nord attraverso paesaggi mozzafiato e piccoli villaggi tradizionali tra i quali Jatiluwih da dove si potrà ammirare una vista spettacolare cui campi coltivati a riso. A seguire, visita al Tempio di Batukaru, uno dei più sacri del Paese e all’importante Tempio Hindu-Buddhista Ulun Danu sulle rive del lago Beratan, fondato nel XVII secolo e dedicato a Dewi Dani, la Dea delle Acque. Visita, infine, al Tempio Buddhista di Banjar dalle fine decorazioni.

3° giorno: Lovina – Tulamben

La mattina presto si svolge un’escursione su una tradizionale barca balinese per osservare i delfini nel loro habitat naturale. Le acque di questa zona sono popolate da branchi di questi splendidi animali, ma vivendo liberi non possiamo garantirne la presenza. Rientro in hotel per la prima colazione e partenza per Tulamben: piccolo villaggio sul mare famoso per il relitto statunitense "Liberty" affondato durante la Seconda Guerra Mondiale e uno dei siti di immersioni più frequentati di Bali. Visita ai templi Beji e Meduwe in stile tipicamente Nord-Balinese.

4° giorno: Tulamben – Candi Dasa

Tempo a disposizione per snorkeling, immersioni o per visitare il villaggio. Nel pomeriggio partenza per il piccolo villaggio di Candi Dasa, con visita alle piscine di Tirtagangga, voluti dalla Famiglia Reale Karangasem e Budakeling durante il percorso. A seguire, visita al palazzo di Karangasem e al villaggio di Tenganan abitato dalla popolazione Bali Aga: i discendenti dei balinesi che abitavano l’isola prima dell’arrivo dei Majapahit. Il villaggio conserva delle forti tradizioni artigianali ed è famoso per la tessitura e i libri scritti su foglie di palma essiccati.

5° giorno: Candi Dasa – Bali Sud

Giornata a disposizione per relax e vita di mare.

Partenza verso Sud con visita alla grotta dei pipistrelli di Goa Lawah e Kertagosa, l’antica Corte di Giustizia, durante il percorso.

6° giorno: Bali Sud

6° giorno: Bali Sud

Giornata a disposizione per relax e vita di mare.

7° giorno: Bali Sud

Giornata a disposizione per relax e vita di mare.

8° giorno: Bali Sud

Santo Domingo

Arrivo a Denpasar, incontro con la guida e partenza per Ubud con il caratteristico paesaggio dominato dalle coltivazioni di riso. Durante il percorso si visita Tohpati, per ammirare la produzione tradizionale di batik, il villaggio di Mas famoso per le tipiche sculture, intagliati in legno e una galleria d’arte di Ubud.

Giornata a disposizione per relax e vita di mare.

Giornata a disposizione per relax e vita di mare.

7° giorno: Bali Sud

Giornata a disposizione per relax e vita di mare.

8° giorno: Bali Sud – Denpasar

Tempo a disposizione fino all’ora del trasferimento in aeroporto.

Quote a partire da € 569,00

Quote a partire da € 649,00

Tour privato in Italiano. Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

Tour privato in Italiano. Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

www.travelnet.it/tour/indonesia01

www.travelnet.it/tour/indonesia02

58 Oriente_Definitivo.indd 58

16/04/2012 10.10.15


Indonesia nel Blu

1° giorno: Denpasar – Bali Sud

1° giorno: Denpasar – Bali Sud

Bali è senz'altro l'isola più famosa dell'Indonesia grazie ai suoi paesaggi spettacolari di terrazzamenti coltivati a riso, foreste verdeggianti e templi sulla spiaggia. Affettuosamente sopranominata l'Isola degli Dei è in grado di stupire e meravigliare anche il viaggiatore più esperto.

Bali è senz'altro l'isola più famosa dell'Indonesia grazie ai suoi paesaggi spettacolari di terrazzamenti coltivati a riso, foreste verdeggianti e templi sulla spiaggia. Affettuosamente sopranominata l'Isola degli Dei è in grado di stupire e meravigliare anche il viaggiatore più esperto.

2° giorno: Bali Sud

2° giorno: Bali Sud

3° giorno: Bali Sud – Labuan Bajo

3° giorno: Bali Sud – Lombok

Arrivo a Denpasar e trasferimento in hotel. Il resto della giornata è a disposizione.

Giornata a disposizione per relax e vita di mare. Trasferimento all’aeroporto e partenza per Labuan Bajo, paesino di pescatori sulla costa del Flores e punto di partenza per escursioni alle Komodo. Incontro con la guida e trasferimento in hotel. Nel pomeriggio visita alle grotte di Cermin con stalagmiti e stalattiti a breve distanza da Labuan Bajo.

4° giorno: Labuan Bajo (Komodo)

Al mattino presto partenza per le Isole Komodo, che si raggiungono dopo circa 3 ore di viaggio su una barca tradizionale di legno. Il Parco Nazionale delle Isole Komodo è situato nel Mar di Flores ed è Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Comprendono 3 isole vulcaniche, habitat naturale di quasi 5000 varani giganti, le lucertole più grandi viventi al mondo: possono raggiungere fino a 3 metri di lunghezza e 70 chili di peso. Si suppone che risalgano a oltre 4 milioni di anni fa, sono soprannominati "i Draghi di Komodo" e vivono solo in questo luogo remoto. Le isole, caratterizzate da un paesaggio brullo e circondate da spiagge bianche e barriera corallina sono, inoltre, popolate da una grande varietà di uccelli rari, cervi e bufali d'acqua. All’arrivo, passeggiata di circa 2 chilometri per raggiungere Banugulung e osservare il Drago. A seguire tempo a disposizione per snorkeling o relax sulle spiagge bianchissime (portate tutto ciò che vi serve, non è possibile affittare alcun tipo di attrezzatura). Rientro a Labuan Bajo.

5° giorno: Labuan Bajo – Bali Sud

Trasferimento all’aeroporto e partenza per Denpasar. All’arrivo trasferimento e sistemazione in hotel.

6° giorno: Bali Sud

Arrivo a Denpasar e trasferimento in hotel. Il resto della giornata è a disposizione.

Giornata a disposizione per relax, vita di mare e escursioni facoltativi. Trasferimento al porto e partenza in traghetto veloce per Lombok. All’arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Il resto della giornata è a disposizione. Lombok è caratterizzata da una natura ancora selvaggia e belle spiagge bianche: il luogo ideale per il relax e brevi passeggiate.

4° giorno: Lombok

Giornata a disposizione per relax e vita di mare.

5° giorno: Lombok

Giornata a disposizione per relax e vita di mare.

6° giorno: Lombok – Gili Trawangan

Trasferimento al porto e partenza per Gili Trawangan in traghetto veloce. Il resto giornata a è a disposizione. L'arcipelago di Gili Trawagan è composta da tre piccoli atolli circondate da barriera corallina. La più grande è Gili Trawangan, un piccolo paradiso tropicale da visitare in bicicletta o calesse perché sull’isola non sono ammessi motorini o automobili.

7° giorno: Gili Trawangan

Giornata a disposizione per relax e vita di mare.

8° giorno: Gili Trawangan

Giornata a disposizione per relax e vita di mare.

9° giorno: Gili Trawangan – Bali Sud

Giornata a disposizione per relax e vita di mare.

Trasferimento al porto e partenza per Bali in traghetto veloce. Il resto giornata è a disposizione.

7° giorno: Bali Sud

10° giorno: Bali Sud

8° giorno: Bali Sud

11° giorno: Bali Sud

Tempo a disposizione fino all’ora del trasferimento in aeroporto.

Giornata a disposizione per relax, vita di mare e escursioni facoltative. Giornata a disposizione fino all’ora del trasferimento all’aeroporto.

Quote a partire da € 725,00

Quote a partire da € 715,00

Tour privato in Italiano (guida in inglese a Komodo). Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

Viaggio individuale. Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

www.travelnet.it/tour/indonesia03

Santo Domingo

Giornata a disposizione per relax e vita di mare.

Indonesia

Bali e il Drago di Komodo

www.travelnet.it/tour/indonesia04

59 Oriente_Definitivo.indd 59

16/04/2012 10.10.16


Indonesia

Meraviglie di Giava e Bali

Alla Scoperta di Giava e Bali

1° giorno: Solo

1° giorno: Solo

Arrivo a Solo, incontro con la guida e visita della città conosciuta anche come Surakarta, antica Capitale del Regno di Maratan e fra le città più tradizionali dell’isola di Giava. Visita all’Istana Mangkunegaran famosa per la sua preziosa collezione di antiquariato e, a seguire, a una fabbrica di batik.

2° giorno: Solo – Yogyakarta (Candi Sukuh, Candi Cetho, Prambanan)

Visita al Tempio di Candi Sukuh risalente al XV secolo e situato sulle pendici del Monte Lawu a circa 900 metri di altitudine. Il tempio, uno dei più misteriosi e straordinari di Giava, è dedicato al culto della fertilità e le sue molteplici incisioni erotiche sono piuttosto esplicite. A seguire visita al Tempio di Candi Cetho in stile balinese, sebbene nella sua architettura si trovano anche elementi di schiavismo e simboli del culto della fertilità. Proseguimento per la visita al magnifico tempio induista di Prambanan, Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Costruito fra il VIII e il X secolo, questo capolavoro di arte Shiva comprende oltre 200 templi e mausolei ed è dedicato alle tre più importanti divinità induiste Shiva, Vishnu e Brahma. Durante l’estate, in date prefissate, c’è la possibilità di assistere allo straordinario spettacolo di danza e teatro eseguito dal Ramayana Ballet, messo in scena nel teatro all’aperto situato a pochi passi dal complesso principale dei templi. (Non compreso nel pacchetto: costi e date su richiesta).

3° giorno: Yogyakarta (Borobodur)

Visita della città di Yogyakarta. Si visita, tra l’altro, il Taman Sari, complesso costruito tra il 1758 e il 1765 dotato di palazzi, piscine e canali che un tempo costituiva uno splendido parco di piacere per il sultano e la sua famiglia. A seguire visita ad un centro artigianale di batik, e un laboratorio di argento. Nel pomeriggio visita al colossale tempio Buddhista di Borobodur, Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Costruito nel VIII secolo Borobodur è uno dei siti archeologici più straordinari del Sud-est asiatico con bassorilievi che si estendono per chilometri con racconti della vista del Buddha. Visite, infine, al Tempio di Mendut con la pregiata statua del Buddha alta 3 metri e Pawon, piccolo Tempio riccamente decorato.

4° giorno: Yogyakarta – Bali Sud

Il tempo utile trasferimento all’aeroporto e partenza per Denpasar. All’arrivo trasferimento e sistemazione all’hotel prescelto.

2° giorno: Solo – Yogyakarta (Candi Sukuh, Candi Cetho, Prambanan)

Visita al Tempio di Candi Sukuh uno dei più misteriosi e straordinari di Giava dedicato al culto della fertilità e al Tempio di Candi Cetho in stile balinese. Proseguimento per il magnifico tempio induista di Prambanan, Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Costruito fra il VIII e il X secolo, questo capolavoro di arte Shiva comprende oltre 200 templi e mausolei ed è dedicato alle tre più importanti divinità induiste Shiva, Vishnu e Brahma.

3° giorno: Yogyakarta (Borobodur)

Visita della città di Yogyakarta. Nel pomeriggio visita al colossale tempio buddhista di Borobodur, Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Costruito nel VIII secolo Borobodur è uno dei siti archeologici più straordinari del Sud-est asiatico con bassorilievi che si estendono per chilometri con racconti della vista del Buddha. Visite, infine, al Tempio di Mendut con la pregiata statua del Buddha alta 3 metri e Pawon, piccolo Tempio riccamente decorato.

4° giorno: Yogyakarta – Ubud

Trasferimento all’aeroporto e partenza per Denpasar. All’arrivo proseguimento per Ubud, uno dei centri culturali più importanti di Bali, dal paesaggio dominato dalle coltivazioni di riso. Visita al museo del famoso artista Antonio Blanco, artista eccentrico vissuto a Bali fino alla sua morte nel 1999.

5° giorno: Ubud – Tembok

Partenza per Tembok. Durante il percorso visita alla famosa "Foresta delle Scimmie": un fitto tratto di giungla popolato da macachi balinesi con tre templi sacri tra cui il Pura Dalem Agung (Tempio dei Morti). A seguire, visita a un mercato tradizionale e all’importante Tempio hindu-buddhista Ulun Danu sulle rive del lago Beratan dedicato a Dewi Dani, la Dea delle Acque.

6° giorno: Tembok – Manggis (Kintamani)

Partenza per Manggis. Durante il percorso si visita Kintamani per una magnifica vista sul vulcano e il Lago Batur. A seguire, visita al Tempio Pura Besakih arroccato a quasi 1000 metri sulle pendici del Monte Agung.

7° giorno: Manggis – Sud Bali

Giornate a disposizione per relax e vita di mare.

Visita al villaggio di Tenganan abitato dalla popolazione Bali Aga dalle forti tradizioni artigianali, famoso per la tessitura e i libri scritti su foglie di palma essiccati. A seguire visita alla grotta dei pipistrelli di Goa Lawah e Kertagosa, l’antica Corte di Giustizia.

8° giorno: Bali Sud – Denpasar

8° giorno: Bali Sud – Denpasar

5° – 7° giorno: Bali Sud

Santo Domingo

Arrivo a Solo, incontro con la guida e visita della città.

Tempo a disposizione fino all’ora del trasferimento all’aeroporto di Denpasar.

Tempo a disposizione fino all’ora del trasferimento all’aeroporto di Denpasar.

Quote a partire da € 587,00

Quote a partire da € 849,00

Tour privato in Italiano. Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

Tour privato in Italiano. Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

www.travelnet.it/tour/indonesia05

www.travelnet.it/tour/indonesia06

60 Oriente_Definitivo.indd 60

16/04/2012 10.10.17


1° giorno: Solo

Arrivo a Solo, incontro con la guida e visita della città conosciuta anche come Surakarta, antica Capitale del Regno di Maratan e fra le città più tradizionali dell’isola di Giava. Visita all’Istana Mangkunegaran famosa per la sua preziosa collezione di antiquariato e, a seguire, a una fabbrica di batik. Trasferimento e sistemazione in hotel.

2° giorno: Solo – Yogyakarta (Candi Sukuh, Candi Cetho, Prambanan)

Visita al Tempio di Candi Sukuh risalente al XV secolo e situato sulle pendici del Monte Lawu a circa 900 metri di altitudine. Il tempio, uno dei più misteriosi e straordinari di Giava, è dedicato al culto della fertilità e le sue molteplici incisioni erotiche sono piuttosto esplicite. A seguire visita al Tempio di Candi Cetho in stile balinese, sebbene nella sua architettura si trovano anche elementi di schiavismo e simboli del culto della fertilità. Proseguimento per la visita al magnifico tempio induista di Prambanan, Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Costruito fra il VIII e il X secolo, questo capolavoro di arte Shiva comprende oltre 200 templi e mausolei ed è dedicato alle tre più importanti divinità induiste Shiva, Vishnu e Brahma. Durante l’estate, in date prefissate, c’è la possibilità di assistere allo straordinario spettacolo di danza e teatro eseguito dal Ramayana Ballet, messo in scena nel teatro all’aperto situato a pochi passi dal complesso principale dei templi. (Non compreso nel pacchetto: costi e date su richiesta).

3° giorno: Yogyakarta (Borobodur)

Visita della città di Yogyakarta. Si visita, tra l’altro, il Taman Sari, complesso costruito tra il 1758 e il 1765 dotato di palazzi, piscine e canali che un tempo costituiva uno splendido parco di piacere per il sultano e la sua famiglia. A seguire, visita ad un centro artigianale di batik, e a un laboratorio di argento. Nel pomeriggio visita al colossale tempio Buddhista di Borobodur, Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Costruito nel VIII secolo Borobodur è uno dei siti archeologici più straordinari del Sud-est asiatico con bassorilievi che si estendono per chilometri con racconti della vista del Buddha. Visite, infine, al Tempio di Mendut con la pregiata statua del Buddha alta 3 metri e Pawon, piccolo Tempio riccamente decorato.

4° giorno: Yogyakarta – Makassar

Trasferimento all’aeroporto e partenza per Makassar. All’arrivo trasferimento e sistemazione in hotel.

7° giorno: Toraja

Anche questa giornata è dedicata alle molteplici attrattive della regione di Toraja: il grazioso villaggio di Marante e quello di Nanggala, noto per la presenza di una casa tradizionale particolarmente imponente.

Indonesia

Gran Tour dell'Indonesia

8° giorno: Toraja – Makassar – Bali Sud

Partenza per Makassar con varie fermate durante il percorso. Arrivo in serata e proseguimento in volo per Bali. All’arrivo trasferimento e sistemazione in hotel.

9° giorno: Bali Sud – Ubud

Partenza per Ubud, uno dei centri culturali più importanti di Bali, dal paesaggio dominato dalle coltivazioni di riso. Visita al museo del famoso artista Antonio Blanco, artista eccentrico vissuto a Bali fino alla sua morte nel 1999.

10° giorno: Ubud – Tembok

Al mattino partenza per Tembok. Durante il percorso si visita la famosa "Foresta delle Scimmie": un fitto tratto di giungla popolato da macachi balinesi, che ospita tre templi sacri tra cui il Pura Dalem Agung (Tempio dei Morti). A seguire, visita al mercato tradizionale di Bedugul e all’importante Tempio hindu-buddhista Ulun Danu sulle rive del lago Beratan, fondato nel XVII secolo e dedicato a Dewi Dani, la Dea delle acque.

11° giorno: Tembok – Manggis (Kintamani)

Partenza per Manggis sulla costa est di Bali. Durante il percorso si visita Kintamani per una magnifica vista sul vulcano e il Lago Batur. A seguire, visita al Tempio Pura Besakih arroccato a quasi 1000 metri sulle pendici del Monte Agung. Questo vasto complesso è costituito da 23 templi collegati fra loro ed è fra i più venerati dell’isola.

12° giorno: Manggis – Bali Sud

Visita al villaggio di Tenganan abitato dalla popolazione Bali Aga, i discendenti dei balinesi che abitavano l’isola prima dell’arrivo dei Majapahit. Il villaggio conserva delle forti tradizioni artigianali ed è famoso per la tessitura e i libri scritti su foglie di palma essiccati. A seguire visita alla grotta dei pipistrelli di Goa Lawah e Kertagosa, l’antica Corte di Giustizia. Proseguimento per Bali Sud e sistemazione in hotel.

13° giorno: Bali Sud – Denpasar

Tempo a disposizione fino all’ora del trasferimento all’aeroporto di Denpasar.

Partenza per Toraja, che si raggiunge dopo circa 8/9 ore di viaggio con varie fermate durante il percorso. L’isolamento di questa località è sicuramente uno dei motivi per cui è rimasta una delle zone più tradizionali del Paese: è un luogo dove il tempo sembra essersi fermato centinaia di anni fa. Qui i coltivatori che lavorano i campi si servono ancora di bufali, e le case sono coperte da grandi tetti a forma di barca.

6° giorno: Toraja

Intera giornata dedicate alla visite dei villaggi e dei siti funerari. A Lemo si visitano le caratteristiche tombe pensili e a Londa una grande grotta utilizzata per le sepolture. A seguire si visita il villaggio di Kete Kesu rinomato per le tradizionali sculture in legno e fra i villaggi più tradizionali della regione. Infine, il villaggio di Sadan, noto per le tessiture e Rantepao, la città più grande della Regione.

Quote a partire da € 1400,00 Tour privato in Italiano (guida in inglese a Toraja). Prezzi, date di partenza, programma dettagliato e offerte speciali al link:

Santo Domingo

5° giorno: Makassar – Toraja

www.travelnet.it/tour/indonesia07

61 Oriente_Definitivo.indd 61

16/04/2012 10.10.18


Indonesia

W Retreat & Spa Bali

Categoria lusso

Bali (Seminyak)

Direttamente sulla famosa spiaggia di Seminyak, questo lussuoso resort, assolutamente unico nel suo genere, è caratterizzato da un'architettura moderna e all'avanguardia. Lo stile è di design, con colori forti ed elementi decorativi raffinati e sorprendenti. Le camere e le ville sono suddivise in varie categorie e alcune tipologie sono dotate di piscina privata. Sono ampie e arredate in un elegante stile minimalista con raffinati oggetti decorativi di artigianato locale. Il resort dispone di 6 ristoranti e bar con una grande e deliziosa offerta culinaria. Inoltre, una fornita cantina di vini. A disposizione degli ospiti la spiaggia attrezzata, una stupenda piscina con vista sul mare, un fitness centre e una libreria. Infine la splendida Away Spa, una oasi di benessere con meravigliosi trattamenti a base di prodotti naturali.

The Seminyak

Categoria lusso

Bali (Seminyak)

Il resort è situato direttamente sull'omonima spiaggia, immerso in uno stupendo e fiorito giardino tropicale. Lo stile dell'architettura è moderna, con sofisticati dettagli che ricordano quella tradizionale balinese. Le camere, sono suddivise in due strutture: una nel giardino e una nei pressi della spiaggia. Sono elegantemente arredate e decorate con splendidi oggetti di artigianato locale, ampie e tutte dotate di balcone privato. A disposizione, inoltre, alcune ville private. Il Santan Restaurant, immerso nel giardino tropicale, offre piatti internazionali e della cucina locale mentre il Sanje Sunset Lounge è il luogo ideale per un cocktail all'ora del tramonto. A disposizione degli ospiti una splendida piscina, un fitness centre e una meravigliosa Spa con trattamenti ispirati alle antiche tradizioni indonesiane.

Ayodya Resort

Prima categoria superiore

Bali (Nusa Dua)

Questo grande resort, caratterizzato dall'architettura ispirata a quella tradizionale balinese, è situato direttamente sulla lunga spiaggia di Nusa Dua. Le 541 camere, suddivise in varie categorie, sono arredate in stile classico con oggetti decorativi di artigianato tradizionale balinese. Dispongono tutte di balcone e tutti i comfort più moderni. L'offerta culinaria comprende 4 ristoranti con un'ampia varietà di specialità della cucina locale, internazionale e giapponese. Inoltre c’è bar ed anche un teatro tipicamente balinese dove vengono organizzate serate e cene a tema. A disposizione degli ospiti una grande piscina, campi da tennis, campi da squash, fintess center, numerose possibilità di attività sportive e, nelle immediate vicinanze, campo da golf a 18 buche. Infine, una Spa.

62 Oriente_Definitivo.indd 62

16/04/2012 10.10.20


Prima categoria

Bali (Kuta)

Direttamente sulla spiaggia di Kuta, il resort è immerso in un enorme, verdeggiante giardino tropicale. Le camere, suddivise in varie categorie, sono situate in piccole palazzine circondate dal verde del grande giardino. Sono ampie, arredate con gusto in stile classico e dispongono tutte di terrazzo e balcone. Il resort dispone, inoltre, di 22 belle ville immerse nel verde. L'offerta culinaria comprende 4 ristoranti con cucina internazionale, asiatica, giapponese, medio orientale e italiana con forno a legna. A disposizione degli ospiti 3 piscine, una riservata agli ospiti delle ville, e un'ampia offerta di attività sportive, oltre a lezioni di danze tradizionali balinesi. L'offerta si completa con una splendida Spa immersa nel verde.

Gran Mirage Resort & Thalasso

Prima categoria

Bali (Nusa Dua)

Categoria turistica superiore

Bali (Legian)

Indonesia

The Patra Bali

Questo grande resort, situato direttamente sulla spiaggia di Nusa Dua, è il luogo ideale per chi cerca un'ampia offerta di attività e la possibilità di prenotare la formula "All Inclusive". Le camere, suddivise in varie categorie, sono arredate in stile classico, caratterizzato da legno e tessuti in colori caldi. Sono tutte dotate di balcone e tutti i comfort più moderni. L'offerta culinaria comprende 4 ristoranti con cucina internazionale, locale, italiana, cinese e specialità alla griglia. Diverse volte vengono, inoltre, organizzate serate a tema con spettacoli durante la cena. Infine, due bar di cui uno in piscina. A disposizione degli ospiti una grande piscina e un'ampia varietà di attività sportive sia per adulti, che per bambini. Completa l'offerta una Spa specializzata in Thalasso terapia.

Ramada Resort Camakila Il resort, situato direttamente sulla spiaggia di Legian, è caratterizzato da una architettura moderna e dai colori freschi e allegri, che lo rendono adatto ad una clientela giovane e informale. Le 117 camere sono tutte dotate di balcone con vista sul giardino oppure sulla piscina. Sono arredate in stile minimalista e moderno e dispongono di tutti i comfort più moderni. Il ristorante Azaa, con vista sulla piscina, serve piatti internazionali, mentre il Tao Beach House, con vista sul mare, è specializzato nella cucina asiatica. L'offerta si completa con due bar di cui uno con vista sugli splendidi tramonti sul mare. A disposizione degli ospiti piscina, sala fitness e un moderno Spa con un'ampia varietà di trattamenti e massaggi ispirati alle antiche tradizioni indonesiane, effettuati con prodotti naturali.

63 Oriente_Definitivo.indd 63

16/04/2012 10.10.21


Indonesia

Hotel Tugu Lombok

Categoria lusso boutique

Lombok (Sire)

Questo lussuoso resort, immerso in uno splendido giardino tropicale, sorge direttamente sulla spiaggia di Sire, bagnata da uno stupendo mare cristallino. Lo stile del Tugu è assolutamente unico nel suo genere: la sontuosa architettura si ispira gli antichi villaggi di Lombok e ovunque si trovano ricche decorazioni e oggetti unici di artigianato locale. Le camere e le ville, suddivise in varie tipologie, sono ampie e tutte differenti fra loro. L'arredamento è in stile tradizionale, arricchito da elementi decorativi tradizionali. L'offerta culinaria comprende due ristoranti con deliziose specialità internazionali e locali. Inoltre, possibilità di organizzare cene private sulla spiaggia, pic nic all'alba o lezioni di cucina. A disposizione un'ampia varietà di attività sportive e culturali e una meravigliosa Spa.

Novotel Lombok

Prima categoria superiore

Lombok (Kuta)

Situato direttamente sulla bella spiaggia bianca di Kuta bagnata di acque turchesi, il resort è immerso in uno splendido giardino tropicale caratterizzato da palme di cocco. Le 102 camere sono ampie, arredate in stile contemporaneo e dispongono di tutti i comfort più moderni. Il ristorante Spice Market serve buffet con un misto di pietanze locali e internazionali mentre il Vue Restaurant offre specialità di carne e pesce. L'offerta si completa con due bar, di cui una sulla spiaggia che serve anche la pizza. A disposizione degli ospiti una piscina, un centro fitness e ampie possibilità di praticare attività sportive come gite in kayak e windsurf. Infine, possibilità di noleggiare biciclette per partire alla scoperta dell'isola.

Cocotinos

Categoria turistica superiore

Lombok (Sekotong)

Questo piccolo boutique-resort, completamente immerso nella vegetazione circostante, sorge direttamente sulla bella spiaggia di Sekotong. Le 28 camere e ville sono suddivise in varie categorie e sono circondate da un bel giardino tropicale. Sono semplici ma confortevoli e arredate in stile moderno, caratterizzato da colori caldi e accoglienti. Tutte le camere sono dotate di terrazza o balcone. Il ristorante è situato nei pressi della spiaggia e serve piatti della cucina internazionale e locale. A disposizione degli ospiti una piscina, una libreria, e ampie possibilità di praticare sport come windsurf o passeggiate a piedi o in bicicletta. Il resort dispone, inoltre, di un centro diving. Completa l'offerta una piccola Spa nei pressi della spiaggia, per trattamenti di bellezza e rilassanti con, in sottofondo, il dolce rumore delle onde.

64 Oriente_Definitivo.indd 64

16/04/2012 10.10.24


Categoria turistica superiore

Gili Trawangan

Il resort è situato sulla piccola isola di Gili Trawangan a Nord Ovest di Lombok, caratterizzata da bellissime spiagge bianche e circondata dalla barriera corallina. Le macchine sull'isola non sono ammesse: si gira a piedi, in bicicletta o in calesse. Il resort, di proprietà italiana, si trova a circa 600 metri da una spiaggia privata attrezzata, ed è tra i pochi sull'isola che dispone di acqua corrente dolce. Le 16 camere, affacciate sulla piscina, sono molto spaziose e arredate in stile moderno con gusto e attenzione ai dettagli. Dispongono tutte di terrazzo. Il ristorante dell'hotel è specializzato nella cucina italiana, ma serve anche piatti della tradizione locale. A disposizione degli ospiti una piscina, la spiaggia attrezzata gestita dall'hotel, l’area fitness con sauna e idromassaggio. Il resort è, infine, convenzionato con un centro diving.

Hotel Vila Ombak

Categoria turistica

Indonesia

Luce d'Alma Resort & Spa

Gili Trawangan

Il resort è situato direttamente su una bellissima spiaggia bianca bagnata dal mare cristallino su Gili Trawangan: la maggiore di tre piccoli atolli situati a Nord Ovest di Lombok. L'isola è un vero paradiso tropicale grazie alle meravigliose spiagge e la tranquillità della vita sull'isola, completamente priva di auto e moto. Teniamo a far presente che, in questo momento, l'acqua corrente del resort, come nella maggior parte, è salata. Viene fornita acqua dolce, ma dosata. Le camere, di numerose tipologie, sono situate nel grande giardino del resort. L'arredamento varia molto a seconda della categoria prescelta. L'offerta culinaria comprende 3 ristoranti e due bar con piatti internazionali e locali. A disposizione una piscina d'acqua salata, varie attività sportive e una piccola Spa.

65 Oriente_Definitivo.indd 65

16/04/2012 10.10.26


Indonesia

Kura Kura Resort

Prima categoria superiore

Menyawakan Island (Karimunjawa)

A largo della costa di Giava, lontano dai circuiti turistici, si trova uno dei segreti meglio conservati dell'Indonesia: l'Arcipelago delle Karimunjawa. Il piccolo atollo di Menyawakan, di proprietà del Kura Kura Resort, è un luogo da sogno. Completamente circondato da una stupenda barriera corallina può vantare spiagge bianchissime ornate da palme e bagnate da un caldo mare cristallino. Il resort è composto da 36 cottage e ville con piscina privata. Circondate da palme di cocco sono arredate con gusto e attenzione ai minimi particolari. Il ristorante è specializzato in piatti a base di pesce freschissimo, ma serve anche piatti della cucina mediterranea e locale. A disposizione degli ospiti una piscina, centro diving e numerose possibilità di effettuare escursioni sulle isole vicine.

66 Oriente_Definitivo.indd 66

16/04/2012 10.10.28


Condizioni Generali CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI 1. PREMESSA. NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO. Premesso che: a) il decreto legislativo n. 79 del 23.5.2011 che ha abrogato il decreto legislativo n. 206 del 6.9.2005 dispone a protezione del consumatore che l’organizzatore ed il venditore del pacchetto turistico, cui il consumatore si rivolge, debbano essere in possesso dell’autorizzazione amministrativa all’espletamento delle loro attività (art. 36 d.lgs 79/2011) il consumatore ha diritto di ricevere copia del contratto di vendita di pacchetto turistico redatto in forma scritta in termini chiari e precisi e sottoscritto o timbrato dall’organizzatore o dal venditore (ai sensi dell’art. 35 del d.lgs. 79/2011) che è documento indispensabile per accedere eventualmente al Fondo di Garanzia di cui all’art. 19 delle presenti Condizioni generali di contratto. La nozione di ‘pacchetto turistico’ (art. 34 d.lgs. 79/2011) è la seguente: “I pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le vacanze ed i circuiti “tutto compreso”, le crociere turistiche, risultanti dalla combinazione, da chiunque ed in qualunque modo realizzata, di almeno due degli elementi di seguito indicati, venduti od offerti in vendita ad un prezzo forfetario: a) trasporto; b) alloggio; c) servizi turistici non accessori al trasporto o all’alloggio (omissis) ....... che costituiscano parte significativa del “pacchetto turistico”. La fatturazione separata degli elementi di uno stesso pacchetto turistico non sottrae l’organizzatore o il venditore dagli obblighi del presente capo. 2. FONTI LEGISLATIVE. Il contratto di compravendita di pacchetto turistico, è regolato, oltre che dalle presenti condizioni generali, anche dalle clausole indicate nella documentazione di viaggio consegnata al consumatore. Detto contratto, sia che abbia ad oggetto servizi da fornire in territorio nazionale che estero, sarà altresì disciplinato dalle disposizioni - in quanto applicabili - della L. 27/12/1977 n°1084 di ratifica ed esecuzione della Convenzione Internazionale relativa al contratto di viaggio (CCV) firmata a Bruxelles il 23.4.1970, nonché dal sopraccitato Decreto Legislativo 79/2011. 3. INFORMAZIONE OBBLIGATORIA - SCHEDA TECNICA. L’organizzatore ha l’obbligo di realizzare in catalogo o nel programma fuori catalogo una scheda tecnica che contenga gli elementi obbligatori di cui all’art. 36 del d.lgs. 79/2011 come da schema in calce alle presenti condizioni. 4. PRENOTAZIONI. La domanda di prenotazione dovrà essere redatta su apposito modulo contrattuale, se del caso elettronico, compilato in ogni sua parte e sottoscritto dal cliente, che ne conserverà copia. L’accettazione delle prenotazioni si intende perfezionata, con conseguente conclusione del contratto, solo nel momento in cui l’organizzatore invierà relativa conferma, anche a mezzo sistema telematico, al cliente presso l’agenzia di viaggi venditrice. Le prenotazioni che perverranno nei 7 giorni lavorativi antecedenti la data di partenza saranno considerate “last-minute” e di conseguenza, pur restando garantiti il periodo del viaggio, il luogo di destinazione e la categoria della struttura alberghiera, potranno variare: le tratte aeree e la compagnia di navigazione, nonchè il tipo di struttura alberghiera. Tali eventuali variazioni saranno rese note al Cliente al momento della conferma della prenotazione ed egli avrà, in tal caso, facoltà di non accettare la prenotazione senza alcun aggravio di spese e con totale esonero di responsabilità del tour operator Karisma Srl. La comunicazione di recesso dovrà essere inoltrata esclusivamente in forma scritta, anche a mezzo e-mail o via fax, alla Karisma Srl, entro e non oltre le 12 ore successive al ricevimento della conferma, oltre tale termine la prenotazione si intenderà definitivamente confermata con assenso tacito alle variazioni subite e con ogni conseguente obbligo per il Cliente. Le indicazioni relative al pacchetto turistico non contenute nei documenti contrattuali, negli opuscoli ovvero in altri mezzi di comunicazione scritta, saranno fornite dall’organizzatore in regolare adempimento degli obblighi previsti a proprio carico dal d.lgs. 79/2011 in tempo utile prima dell’inizio del viaggio. 5. INFORMAZIONI AL TURISTA 1. Nel corso delle trattative e comunque prima della conclusione del contratto, l’intermediario o l’organizzatore forniscono per iscritto informazioni di carattere generale concernenti le condizioni applicabili ai cittadini dello Stato membro dell’Unione europea in materia di passaporto e visto con l’indicazione dei termini per il rilascio, nonché gli obblighi sanitari e le relative formalità per l’effettuazione del viaggio e del soggiorno. 2. Prima dell’inizio del viaggio l’organizzatore e l’intermediario comunicano al turista per iscritto le seguenti informazioni: a) orari, località di sosta intermedia e coincidenze; b) generalità e recapito telefonico di eventuali rappresentanti locali dell’organizzatore o dell’intermediario ovvero di uffici locali contattabili dal turista in caso di difficoltà; c) recapito telefonico dell’organizzatore o dell’intermediario utilizzabile in caso di difficoltà in assenza di rappresentanti locali; d) per i viaggi ed i soggiorni di minorenne all’estero, recapiti telefonici per stabilire un contatto diretto con questi o con il responsabile locale del suo soggiorno; e) la facoltà di sottoscrivere un contratto di assicurazione a copertura delle spese sostenute dal turista per l’annullamento del contratto o per il rimpatrio in caso di incidente o malattia. 3. Quando il contratto è stipulato nell’imminenza della partenza, le indicazioni contenute nel comma 1 devono essere fornite contestualmente alla stipula del contratto. 4. È fatto comunque divieto di fornire informazioni ingannevoli sulle modalità del servizio offerto, sul prezzo e sugli altri elementi del contratto qualunque sia il mezzo mediante il quale dette informazioni vengono comunicate al turista. 6. OPUSCOLO INFORMATIVO 1. L’opuscolo indica in modo chiaro e preciso: a) la destinazione, il mezzo, il tipo, la categoria di trasporto utilizzato; b) la sistemazione in albergo o altro tipo di alloggio, l’esatta ubicazione con particolare riguardo alla distanza dalle principali attrazioni turistiche del luogo, la categoria o il livello e le caratteristiche principali con particolare riguardo agli standard qualitativi offerti, la sua approvazione e classificazione dello Stato ospitante; c) i pasti forniti; d) l’itinerario; e) le informazioni di carattere generale applicabili al cittadino di uno Stato membro dell’Unione europea in materia di passaporto e visto con indicazione dei termini per il rilascio, nonché gli obblighi sanitari e le relative formalità da assolvere per l’effettuazione del viaggio e del soggiorno; f) l’importo o la percentuale di prezzo da versare come acconto e le scadenze per il versamento del saldo; g) l’indicazione del numero minimo di partecipanti eventualmente necessario per l’effettuazione del viaggio tutto compreso e del termine entro il quale il turista deve essere informato dell’annullamento del pacchetto turistico; h) i termini, le modalità, il soggetto nei cui riguardi si esercita il diritto di recesso ai sensi degli articoli da 64 a 67 del decreto legislativo 6 settembre 2005, n. 206, nel caso di contratto negoziato fuori dei locali commerciali o a distanza; i) gli estremi della copertura assicurativa obbligatoria, delle eventuali polizze assicurative facoltative a copertura delle spese sostenute dal turista per l’annullamento del contratto o per il rimpatrio in caso di incidente o malattia, nonché delle eventuali ulteriori polizze assicurative sottoscritte dal turista in relazione al contratto. 2. Le informazioni contenute nell’opuscolo vincolano l’organizzatore e l’intermediario in relazione alle rispettive responsabilità, a meno che le modifiche delle condizioni ivi indicate non siano comunicate per iscritto al turista prima della stipulazione del contratto o vengano concordate dai contraenti, mediante uno specifico accordo scritto, successivamente alla stipulazione. 3. Sono parificati all’opuscolo le informazioni ed i materiali illustrativi divulgati su supporto elettronico o per via telematica. 7. PAGAMENTI. La misura dell’acconto, fino ad un massimo del 25% del prezzo del pacchetto turistico, da versare all’atto della prenotazione ovvero all’atto della richiesta impegnativa e la data entro cui prima della partenza dovrà essere effettuato il saldo, risultano dal catalogo, opuscolo, conferma di prenotazione o quanto altro. Il mancato pagamento delle somme di cui sopra alle date stabilite costituisce clausola risolutiva espressa tale da determinarne, da parte dell’agenzia intermediaria e/o dell’organizzatore la risoluzione di diritto, salvo il risarcimento dei danni subiti. 8. PREZZO. Il prezzo del pacchetto turistico, modalità della sua revisione, diritti e tasse sui servizi di atterraggio, sbarco ed imbarco nei porti ed aeroporti e gli altri oneri posti a carico del viaggiatore sono determinati nel contratto, con riferimento a quanto indicato in catalogo o programma fuori catalogo ed agli eventuali aggiornamenti degli stessi cataloghi o programmi fuori catalogo successivamente intervenuti. Esso potrà essere variato fino a 20 giorni precedenti la partenza e soltanto in conseguenza alle variazioni di: - costi di trasporto, incluso il costo del carburante; - diritti e tasse su alcune tipologie di servizi turistici quali imposte, tasse di atterraggio, di sbarco o di imbarco nei porti e negli aeroporti; - tassi di cambio applicati al pacchetto in questione. I costi devono essere adeguatamente documentati dal venditore. Per tali variazioni si farà riferimento al corso dei cambi ed ai costi di cui sopra in vigore alla data di pubblicazione del programma come riportata nella scheda tecnica del catalogo ovvero alla data riportata negli eventuali aggiornamenti di cui sopra. Le oscillazioni incideranno sul prezzo forfetario del pacchetto turistico nella percentuale espressamente indicata nella scheda tecnica del catalogo o programma fuori catalogo. 9. REVISIONE DEL PREZZO E RECESSO DAL CONTRATTO. È espressamente prevista la possibilità di revisione del prezzo forfetario di vendita del pacchetto turistico in conseguenza della eventuale variazione dei costi di: trasporto; carburante; diritti e tasse (quali ad esempio quelle di atterraggio, di sbraco o imbarco nei porti o negli aeroporti) e del tasso di cambio applicato. In ogni caso la revisione al rialzo non può essere superiore al dieci per cento del prezzo nel suo originario ammontare. Nel caso in cui l’aumento del prezzo superi la predetta percentuale l’acquirente potrà recedere dal contratto ed avrà diritto esclusivamente al rimborso delle somme già versate all’organizzatore o venditore. In ogni caso il prezzo non potrà essere aumentato nei venti giorni che precedono la partenza. 10. MODIFICA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI PRIMA DELLA PARTENZA E RECESSO DAL CONTRATTO. Qualora prima della partenza l’organizzatore abbia per qualsiasi ragione necessità di modificare in modo significativo uno o più elementi del contratto ne darà immediato avviso in forma scritta al consumatore presso il venditore indicando il tipo di modifica e la conseguente variazione del prezzo. In questo caso il consumatore può accettare la proposta di modifica ovvero recedere senza pagamento di penali ed ha diritto di usufruire di un altro pacchetto turistico di qualità equivalente o superiore senza supplemento di prezzo o di un pacchetto turistico qualitativamente inferiore previa restituzione della differenza del prezzo. In via alternativa egli può ottenere il rimborso, entro sette giorni lavorativi dal momento del recesso o della cancellazione, della somma di denaro già corrisposta. Nel caso di recesso per revisione del prezzo o modifica delle condizioni contrattuali ovvero quando il pacchetto turistico viene cancellato prima della partenza per qualsiasi motivo tranne che per colpa del turista egli ha anche diritto di essere risarcito di ogni ulteriore danno dipendente dalla mancata esecuzione del contratto. Nel caso in cui la modifica delle condizioni contrattuali prima della partenza sia dovuta a causa di forza maggiore ovvero dal mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti eventualmente richiesto e tale ultima eventualità sia stata comunicata al consumatore almeno venti giorni prima della data prevista per la partenza, egli non avrà in nessun caso diritto al risarcimento dell’eventuale maggior danno.

Oriente_Definitivo.indd 67

In ogni caso il consumatore deve comunicare all’organizzatore o al venditore la propria scelta entro due giorni lavorativi la ricevimento dell’avviso scritto di modifica, in caso di mancata comunicazione la modifica, e la conseguente variazione di prezzo, si intenderanno accettate. In ogni caso l’importo massimo di tale risarcimento non potrà mai essere superiore al doppio della somma effettivamente corrisposta dal consumatore. 11. MODIFICA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI SUCCESSIVE ALLA PARTENZA. Successivamente alla partenza, nel caso in cui una parte essenziale dei servizi previsti nel contratto non possa essere effettuata, fatta eccezione per il fatto proprio del consumatore, l’organizzatore predisporrà adeguate soluzioni alternative per la prosecuzione del viaggio, senza supplementi di prezzo a carico del contraente e qualora le prestazioni fornite siano di valore inferiore rispetto a quelle previste, quest’ultimo verrà rimborsato in misura pari a tale differenza. Il consumatore avrà diritto al risarcimento dell’eventuale ulteriore danno. Qualora non risulti possibile alcuna soluzione alternativa, ovvero la soluzione predisposta dall’organizzatore venga rifiutata dal consumatore per seri e giustificati motivi, l’organizzatore fornirà senza supplemento di prezzo, un mezzo di trasporto equivalente a quello originario previsto per il ritorno al luogo di partenza o al diverso luogo eventualmente pattuito, compatibilmente alle disponibilità del mezzo e di posti e lo rimborserà nella misura della differenza tra il costo delle prestazioni previste e quello delle prestazioni effettuate fino al momento del rientro anticipato. 12. RECESSO DEL CONSUMATORE. Al consumatore che receda dal contratto prima della partenza indipendentemente dal pagamento dell’acconto previsto all’articolo 7 saranno addebitati a titolo di penale: il premio della copertura assicurativa e le seguenti percentuali della quota di partecipazione a seconda del numero di giorni che mancano alla data di partenza del viaggio, escludendo dal computo i giorni festivi, il giorno della partenza e il giorno in cui viene data la comunicazione dell’annullamento. 13. SOSTITUZIONI. Il cliente rinunciatario può farsi sostituire da altra persona sempre che: l’organizzatore ne sia informato per iscritto almeno 4 giorni lavorativi prima della data fissata per la partenza, ricevendo contestualmente comunicazione circa le generalità del cessionario; il sostituto soddisfi tutte le condizioni per la fruizione del servizio (art. 39 d.lgs 79/2011) ed in particolare i requisiti relativi al passaporto, ai visti, ai certificati sanitari; il soggetto subentrante rimborsi all’organizzatore tutte le spese sostenute per procedere alla sostituzione nella misura che gli verrà quantificata prima della cessione. Il cedente ed il cessionario sono inoltre solidalmente responsabili per il pagamento del saldo del prezzo nonché delle spese ulteriori eventualmente derivanti dalla cessione . In relazione ad alcune tipologie di servizi, nella eventualità in cui il terzo fornitore di servizi non accetti la modifica del nominativo del cessionario, anche se effettuata entro il termine predetto, l’organizzatore non sarà responsabile dell’eventuale mancata accettazione della cessione del contratto. L’eventuale mancata accettazione sarà tempestivamente comunicata dall’organizzatore alle parti interessate prima della partenza. 14. OBBLIGHI DEI PARTECIPANTI. I partecipanti dovranno essere muniti di passaporto individuale o di altro documento valido per tutti i paesi toccati dall’itinerario, nonché dei visti di soggiorno e di transito e dei certificati sanitari che fossero eventualmente richiesti. Essi inoltre dovranno attenersi all’osservanza della regole di normale prudenza e diligenza ed a quelle specifiche in vigore nei paesi destinazione del viaggio, a tutte le informazioni fornite loro dall’organizzatore, nonché ai regolamenti ed alle disposizioni amministrative o legislative relative al pacchetto turistico. I partecipanti saranno chiamati a rispondere di tutti i danni che l’organizzatore dovesse subire a causa della loro inadempienza alle sopra esaminate obbligazioni. Il consumatore è tenuto a fornire all’organizzatore tutti i documenti, le informazioni e gli elementi in suo possesso utili per l’esercizio del diritto di surroga di quest’ultimo nei confronti dei terzi responsabili del danno ed è responsabile verso l’organizzatore del pregiudizio arrecato al diritto di surrogazione. Il consumatore comunicherà altresì per iscritto all’organizzatore, all’atto della prenotazione, le particolari richieste personali che potranno formare oggetto di accordi specifici sulle modalità del viaggio, sempre che ne risulti possibile l’attuazione. 15. CLASSIFICAZIONE ALBERGHIERA. La classificazione ufficiale delle strutture alberghiere viene fornita in catalogo od in altro materiale informativo soltanto in base alle espresse e formali indicazioni delle competenti autorità del paese in cui il servizio è erogato. In assenza di classificazioni ufficiali riconosciute dalle competenti Pubbliche Autorità dei paesi anche membri della UE cui il servizio si riferisce, l’organizzatore si riserva la facoltà di fornire in catalogo o depliant una propria descrizione della struttura ricettiva, tale da permettere una valutazione e conseguente accettazione della stessa da parte del consumatore. 16. MANCATO O INESATTO ADEMPIMENTO. REGIME DI RESPONSABILITÀ PER DANNI ALLA PERSONA. PRESCRIZIONE DEL DIRITTO. L’organizzatore risponde dei danni arrecati al consumatore a motivo dell’inadempimento totale o parziale delle prestazioni contrattualmente dovute, sia che le stesse vengano effettuate da lui personalmente che da terzi fornitori dei servizi, fatta eccezione, salve le eventuali ipotesi di responsabilità oggettiva previste da norme speciali, per il mancato o inesatto adempimento che siano determinati: da impossibilità della prestazione derivante da causa ad esso non imputabile; dal fatto del consumatore (ivi comprese iniziative autonomamente assunte da quest’ultimo nel corso dell’esecuzione dei servizi turistici); da circostanze estranee alla fornitura delle prestazioni previste in contratto; dal fatto di un terzo a carattere imprevedibile o inevitabile; da caso fortuito, da forza maggiore, ovvero da circostanze che lo stesso organizzatore non poteva, secondo la diligenza professionale, ragionevolmente prevedere o risolvere. Si considerano inesatto adempimento le difformità degli standard qualitativi del servizio promessi o pubblicizzati. Si conviene che il danno derivante alla persona dall’inadempimento o dalla inesatta esecuzione delle prestazioni che formano oggetto del pacchetto turistico è risarcibile nei limiti stabiliti delle convenzioni internazionali che disciplinano la materia, di cui sono parte l’Italia o l’Unione europea, ed, in particolare, nei limiti previsti dalla convenzione di Varsavia del 12 ottobre 1929 sul trasporto aereo internazionale, resa esecutiva con legge 19 maggio 1932, n. 841, dalla convenzione di Berna del 25 febbraio 1961 sul trasporto ferroviario, resa esecutiva con legge 2 marzo 1963, n. 806, e dalla convenzione di Bruxelles del 23 aprile 1970 (C.C.V.), resa esecutiva con legge 27 dicembre 1977, n. 1084, per ogni altra ipotesi di responsabilità dell’organizzatore e del venditore, così come recepite nell’ordinamento ovvero nei limiti stabiliti dalle ulteriori convenzioni, rese esecutive nell’ordinamento italiano, alle quali aderiscono i Paesi dell’Unione europea ovvero la stessa Unione europea. Il diritto al risarcimento del danno si prescrive in tre anni dalla data del rientro del viaggiatore nel luogo di partenza, salvo il termine di diciotto o dodici mesi per quanto attiene all’inadempimento di prestazioni di trasporto comprese nel pacchetto turistico per le quali si applica l’articolo 2951 del codice civile. 17. REGIME DI RESPONSABILITÀ PER DANNI DIVERSI DA QUELLI ALLA PERSONA. LIMITI DEL RISARCIMENTO. PRESCRIZIONE. Si conviene espressamente (art. 45 d.lgs 79/2011) che il limite per il risarcimento per danni diversi da quelli alla persona sarà pari a quanto previsto dall’articolo 13 della convenzione internazionale relativa al contratto di viaggio (C.C.V.), firmata a Bruxelles il 23 aprile 1970, resa esecutiva dalla legge 27 dicembre 1977 n. 1084 e dagli articoli dal 1783 al 1786 del codice civile. Il diritto al risarcimento del danno si prescrive in un anno dal rientro del viaggiatore nel luogo di partenza. 18. DANNO DA VACANZA ROVINATA 1. Nel caso in cui l’inadempimento o inesatta esecuzione delle prestazioni che formano oggetto del pacchetto turistico non sia di scarsa importanza ai sensi dell’articolo 1455 del codice civile, il turista può chiedere, oltre ed indipendentemente dalla risoluzione del contratto, un risarcimento del danno correlato al tempo di vacanza inutilmente trascorso ed all’irripetibilità dell’occasione perduta. 2. Ai fini della prescrizione si applicano i termini di cui agli articoli 44 e 45 d.lgs 79/2011. 19. DIRITTO DI SURROGAZIONE 1. L’organizzatore o l’intermediario che hanno risarcito il turista sono surrogati, nei limiti del risarcimento corrisposto, in tutti i diritti e le azioni di quest’ultimo verso i terzi responsabili. 2. Il turista fornisce all’organizzatore o all’intermediario tutti i documenti, le informazioni e gli elementi in suo possesso utili per l’esercizio del diritto di surroga. 20. OBBLIGO DI ASSISTENZA. L’organizzatore è tenuto a prestare le misure di assistenza al consumatore imposte dal criterio di diligenza professionale esclusivamente in riferimento agli obblighi a proprio carico per disposizione di legge o di contratto. L’organizzatore ed il venditore sono esonerati dalle rispettive responsabilità, quando la mancata od inesatta esecuzione del contratto è imputabile al consumatore o è dipesa dal fatto di un terzo a carattere imprevedibile o inevitabile, ovvero da un caso fortuito o di forza maggiore. È fatto salvo in ogni caso il rimborso delle maggiori spese o dei danni che l’organizzatore o il venditore abbiano sostenuto in adempimento degli obblighi di assistenza. 21. RECLAMI E DENUNCE. Ogni mancanza nell’esecuzione del contratto deve essere contestata dal consumatore senza ritardo affinché l’organizzatore, il suo rappresentante locale o l’accompagnatore vi pongano tempestivamente rimedio. Il consumatore può altresì sporgere reclamo mediante l’invio di una raccomandata, con avviso di ricevimento, o con altri mezzi che garantiscono la prova dell’avvenuto ricevimento, all’organizzatore o al venditore, entro dieci giorni lavorativi dalla data del rientro presso la località di partenza. 22. ASSICURAZIONE CONTRO LE SPESE DI ANNULLAMENTO E DI RIMPATRIO. Se non espressamente comprese nel prezzo, è possibile, ed anzi consigliabile, stipulare al momento della prenotazione presso gli uffici dell’organizzatore o del venditore speciali polizze assicurative che, per i viaggi all’estero, garantiscano il rientro immediato del turista a causa di emergenze imputabili o meno al comportamento dell’organizzatore o dell’intermediario, e che assicurino al turista assistenza anche di tipo economico per esempio nei casi di ritardo aereo, infortuni e bagagli. Tali polizze possono altresì garantire, nei casi di insolvenza o fallimento dell’intermediario o dell’organizzatore, il rimborso del prezzo versato per l’acquisto del pacchetto turistico. Qualora le spese per l’assistenza e per il rimpatrio siano sostenute o anticipate dall’amministrazione pubblica competente, l’assicuratore è tenuto ad effettuare il rimborso direttamente nei suoi confronti. Sarà altresì possibile stipulare un contratto di assistenza che copra le spese di rimpatrio in caso di incidenti e malattie. In ogni caso, il Ministero degli affari esteri può chiedere agli interessati il

rimborso, totale o parziale, delle spese sostenute per il soccorso e il rimpatrio delle persone che, all’estero, si siano esposte deliberatamente, salvi giustificati motivi correlati all’esercizio di attività professionali, a rischi che avrebbero potuto conoscere con l’uso della normale diligenza. 23. FONDO DI GARANZIA. 1. Presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per lo sviluppo e la competitività del turismo opera il fondo nazionale di garanzia, per consentire, in caso di insolvenza o di fallimento del venditore o dell’organizzatore, il rimborso del prezzo versato ed il rimpatrio del consumatore nel caso di viaggi all’estero, nonché per fornire una immediata disponibilità economica in caso di rientro forzato di turisti da Paesi extracomunitari in occasione di emergenze, imputabili o meno al comportamento dell’organizzatore. 2. Il fondo è alimentato annualmente da una quota pari al due per cento dell’ammontare del premio delle polizze di assicurazione obbligatoria di cui all’articolo 50, comma 1, che è versata all’entrata del bilancio dello Stato per essere riassegnata, con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze, al fondo di cui al comma 1. 3. Il fondo interviene, per le finalità di cui al comma 1, nei limiti dell’importo corrispondente alla quota così come determinata ai sensi del comma 2. 4. Le istanze di rimborso al fondo non sono soggette ad alcun termine di decadenza, fatta salva comunque la prescrizione del diritto al rimborso. 5. Il fondo potrà avvalersi del diritto di rivalsa nei confronti del soggetto inadempiente. 6. Le modalità di gestione e di funzionamento del fondo sono determinate con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri o con decreto del Ministro delegato, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze e con il Ministero dello sviluppo economico. CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI SINGOLI SERVIZI TURISTICI A) DISPOSIZIONI NORMATIVE. I contratti aventi ad oggetto l’offerta del solo servizio di trasporto, di soggiorno, ovvero di qualunque altro separato servizio turistico, non potendosi configurare come fattispecie negoziale di organizzazione di viaggio ovvero di pacchetto turistico, sono disciplinati dalle seguenti disposizioni della CCV: art. 1, n.3 e n.6; artt. da 17 a 23; artt. da 24 a 31, per quanto concerne le previsioni diverse da quelle relative al contratto di organizzazione nonché dalle altre pattuizioni specificamente riferite alla vendita del singolo servizio oggetto di contratto. B) CONDIZIONI DI CONTRATTO. A tali contratti sono altresì applicabili le clausole delle condizioni generali di contratto di vendita di pacchetti turistici sopra riportate: L’applicazione di dette clausole non determina assolutamente la configurazione dei relativi contratti come fattispecie di pacchetto turistico. La terminologia delle citate clausole relativa al contratto di pacchetto turistico (organizzatore. viaggio ecc.) va pertanto intesa con riferimento alle corrispondenti figure del contratto di vendita di singoli servizi turistici (venditore, soggiorno ecc.). Informativa ai sensi della Legge. Comunicazione obbligatoria ai sensi dell’art. 16 della L. 269/98. La legge italiana punisce con la pena della reclusione i reati inerenti alla prostituzione e Il rispetto per i diritti dei bambini non conosce frontiere alla pornografia minorile, anche se gli stessi sono commessi all’estero. Privacy. Si informa che tutti i dati personali verranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni della legge 675/1996 e succ.ve mod.ni e che il trattamento dei dati personali è diretto all’espletamento da parte della Società delle prestazioni che formano oggetto del pacchetto turistico. I dati personali in ogni caso non saranno trasmessi ai terzi e in ogni momento potranno essere cancellati a richiesta del consumatore.

SCHEDA TECNICA Validità: 1 Maggio 2012 - 31 Dicembre 2013. Karisma Travelnet è coperta dalla polizza assicurativa n. 1505000613/Z della Filo Diretto Assicurazioni S.p.A. per la responsabilità civile professionale in conformità alle prescrizioni e agli obblighi assicurativi previsti dal d.lgs 206/05 e della CCV (legge del 17 dicembre 1977 n.1084). La pubblicazione è stata redatta in conformità alle disposizioni della Legge Regionale. Quote di partecipazione Le quote di partecipazione sono espresse in Euro, da intendersi per persona adulta, sulla base della sistemazione in camere di categoria standard, a due letti o matrimoniali. Tutti le quote, le promozioni e le tariffe speciali possono variare in qualsiasi momento, consultare le quote pubblicate sul sito www.travelnet.it. Il cambio di riferimento sul quale è basato il calcolo dei prezzi forfettari pubblicati in questo catalogo è quello in vigore alla data del 4 Aprile 2012. Le quote di partecipazione comprendono: Sistemazione in camera doppia con servizi privati secondo il trattamento previsto. Per alcune destinazioni non sono comprese le tasse di soggiorno degli alberghi: si tratta solitamente di pochi euro da pagare direttamente sul posto. In alcuni Paesi vi verrà richiesto il pagamento di una tassa aeroportuale per i voli interni o per i voli di ritorno da pagare direttamente sul posto. Le quote di partecipazione non comprendono: I voli da/per l’Italia. Tasse aeroportuali - tasse aeroportuali all’estero - visti d’ingresso ove richiesti bevande - mance - extra di carattere personale - escursioni - tutto quanto non espressamente indicato nella voce “le quote di partecipazione comprendono”. Le quote sono state calcolate utilizzando le tariffe speciali più vantaggiose comunicate e conosciute al momento della stampa del catalogo. Sono soggette a variazione senza alcun preavviso e alla disponibilità limitata di posti. Recesso del consumatore - Al consumatore che receda dal contratto prima della partenza indipendentemente dal pagamento dell’acconto previsto all’articolo 5 saranno addebitati a titolo di penale: il premio della copertura assicurativa e le seguenti percentuali della quota di partecipazione a seconda del numero di giorni che mancano alla data di partenza del viaggio, escludendo dal computo i giorni festivi, il giorno della partenza e il giorno in cui viene data la comunicazione dell’annullamento: Pacchetto Turistico con Voli di Linea, solo volo e solo servizi a terra - 20% fino a 30 giorni prima; - 50% da 29 a 15 giorni prima; - 80% da 14 a 7 giorni prima. Dopo tale termine la penale sarà pari all’intero valore della quota di partecipazione Crociere - 70% fino a 30 giorni prima; Dopo tale termine la penale sarà pari all’intero valore della quota di partecipazione. È possibile che in fase di preventivo o conferma vengano comunicati importi delle penali di cancellazione diversi da quelle sopra indicate Escursioni e servizi facoltativi acquistati in loco - Le escursioni, i servizi e le prestazioni acquistate dal consumatore in loco e non comprese nel prezzo del pacchetto turistico, pur potendo essere illustrate e descritte in questo opuscolo, sono estranee all’oggetto del relativo contratto stipulato dalla Karisma Travelnet nella veste di organizzatore. Pertanto nessuna responsabilità potrà essere ascritta alla Karisma Travelnet né a titolo di organizzatore né di intermediatore di servizi anche nell’eventualità che a titolo di cortesia, residenti, accompagnatori o corrispondenti locali possano occuparsi della prenotazione di tali escursioni. Organizzazione Tecnica: Karisma Travelnet - Roma Licenza Categoria A Autorizzazione Regione Lazio n.619 del 3 Dicembre 1998. FOTO: Archivio Karisma Travelnet STAMPA: Mese di Aprile 2012 presso Mediagraf Spa GRAFICA: Karisma Srl - Roma

16/04/2012 10.10.29


Caraibi

Stati Uniti

Polinesia

Australia

Nuova Zelanda

Nuova Caledonia

Isole Fiji

Isole Cook

Isole Tonga

Isole Hawaii

America Latina

Messico

Thailandia

Birmania (Myanmar)

Indocina

Malaysia

Egitto

Marocco

Giordania

Oman

www.travelnet.it Scopri il mondo nella tua Agenzia di Viaggi Tour in italiano, soggiorni, crociere, weekend

Oriente_Definitivo.indd 68

16/04/2012 10.10.55

Estremo Oriente  

Thailandia, Birmania, Laos,Vietnam,Cambogia, Malaysia, Indonesia