__MAIN_TEXT__
feature-image

Page 1

13 | MAGGIO 2019

La Fabbrica

MODERNA RIVISTA DEL MERCATO INDUSTRIALE

OLTRE LO SCADA: ARC INFORMATIQUE PRESENTA PCVUE 12

14 SERVIZIO NAVETTA NELLO SPAZIO CON IL DREAM CHASER E EICHENBERGER GEWINDE

46

I CONNETTORI ERMETICI DI SOURIAU COMBINANO L’ALTA QUALITÀ CON UN’AMPIA POSSIBILITÀ DI SCELTA

52


13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

RIVISTA DEL MERCATO INDUSTRIALE

PEPPERL +FUCHS FACTORY AUTOMATION

5

TWK

BALLUFF

7

9

SIC MARKING

NEUGART

11

12

PEPPERL +FUCHS PROCESS AUTOMATION

17

ARC INFORMATIQUE

14

SEEQ

KOLLMORGEN

18

20

MOXA

NORD

NORD

22

24

26

NELSON AUTOMOTIVE

SEEQ

28

NORD

32

30 BRADY

NORD

34

36

INSERZIONISTA: NORD 1 • NORD 4 • NEUGART 6 • MOXA 8 • ASCO 10

www.lafabbricamoderna.com

3M GAS & FLAME DETECTION

38


SIC MARKING

RED LION

CARRIER

40

42

43

LEMO

COVAL

44

45

LEROY-SOMER NIDEC

46 SOURIAU SUNBANK CONNECTION TECHNOLOGIES

KENNAMETAL

50

52

EICHENBERGER GEWINDE

52

KEYENCE

SOUTHCO

SOUTHCO

54

56

57

RED LION

ADVANTECH

58

59 SOURIAU – SUNBANK CONNECTION TECHNOLOGIES

62

ASCO EMERSON

60 KEYENCE

KENNAMETAL

64

66

Inviate i vostri comunicati stampa a: editor@lafabbricamoderna.com Caporedattore • Bruno FORGUE +33 6 3789 2089 Editori contribuenti • Elena FIGURA

Per ricevere La Fabbrica Moderna magazine gratis, cortesemente fate la sottoscrizione online a: www.lafabbricamoderna.com La Fabbrica Moderna è il magazine italiano per gli ingegneri, pubblicato da INDUPORTALS MEDIA PUBLISHING. Contiene le novità di prodotto e le ultime news del mercato industriale. La Fabbrica Moderna edita i suoi articoli con la massima accuratezza, tuttavia non garantisce l’esattezza delle informazioni presentate. Il nostro team declina ogni responsabilità riguardo al contenuto di questa rivista o all’uso che potrebbe esserne fatto.

INDUPORTALS

MEDIA PUBLISHING


DER ANTRIEB Affidabile. Versatile. Globale.

Vi aspettiamo a

Parma, 28-30 maggio 2019 Pad 3, Stand F045

IL RIDUTTORE n n

Cuscinetti rinforzati Funzionamento silenzioso

IL MOTORE n n

Alta efficienza Standard internazionali

NORD Motoriduttori S.r.l. | Tel +39 051 6870711 | italy@nord.com

L‘ELETTRONICA n n

Forma costruttiva compatta Facile messa in funzione

nord.com


N OT I Z I E

DA PEPPERL+FUCHS UNA NUOVA SERIE DI SENSORI DI SICUREZZA INDUTTIVI

La serie di sensori di sicurezza induttivi di Pepperl + Fuchs, certificati secondo la Direttiva Macchine, Performance Level PLd.

La nuova famiglia di sensori di sicurezza di Pepperl+Fuchs - l'inventore del sensore di prossimità induttivo - comprende quattro serie cilindriche e rettangolari con collegamento tramite cavo e spina.

I

sensori sono certificati TÜV in conformità alla Direttiva Macchine (EN 13849), Performance Level PLd, Categoria 2, SIL 2. Vengono utilizzati per proteggere macchine e componenti di impianto, nonché per rilevare in modo affidabile la posizione all'interno di tali ambienti. I sensori induttivi con un più ampio intervallo di temperatura, una maggiore compatibilità elettromagnetica e l'approvazione E1 per l'uso di macchine mobili, e veicoli in aree critiche per la sicurezza completano questa nuova famiglia di prodotti.

I sensori di sicurezza induttivi Pepperl+Fuchs hanno valori di sicurezza caratteristici molto elevati, grazie all'elettronica utilizzata. Di conseguenza le verifiche funzionali periodiche hanno una cadenza significativamente meno frequente, e l'integrazione nel circuito di sicurezza è notevolmente più semplice. www.pepperl-fuchs.com

Informazioni

Questi sensori di prossimità di sicurezza non richiedono target codificati in modo speciale e possono quindi essere utilizzati con dei normali attuatori metallici. I sensori Pepperl+Fuchs non hanno zone cieche e possono quindi essere montati facilmente, senza alcuna regolazione aggiuntiva.

I sensori sono dotati di uscite OSSD (Output Signal Switching Device) standardizzate, per segnalazione e diagnostica, che possono essere collegate a un modulo di sicurezza o a un opportuno pannello di controllo.

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

5


FIND.YOUR. DRIVE. SOLUZIONI SOFTWARE TDF e NCP: veloci, semplici, individuali e gratuite.

Mia Bartsch Gestione del prodotto Ι TDF

Sascha Saumer Gestione del prodotto Ι NCP

28 – 30 MAGGIO 2019 PADIGLIONE 6 Ι K043

Il percorso smart per il vostro riduttore perfetto TDF Ora configurabile anche in viaggio Create l‘idonea combinazione riduttore-motore adesso anche in viaggio, attraverso gli smartphone e i tablet. Decidete voi se cominciare la configurazione dal riduttore o dal motore. Il TDF verifica la compatibilità geometrica, vengono visualizzati solo gli accopiamenti compatibili. Un altro dei tanti vantaggi è il confronto fra massimo cinque riduttori.

NCP Potente e intuitivo nell‘uso Calcolate e visualizzate con NCP 4.0 il sistema completo di trasmissione – dal carico, passando per il riduttore, fino al motore. Potrete scegliere tra molteplici applicazioni. Con NCP 4.0 realizzate la vostra applicazione in termini di efficienza dei costi e dell‘energia. Un altro dei tanti punti a favore è la possibilità di confronto fra un massimo di cinque configurazioni. Cominciate subito il download.

Per saperne subito di più: www.neugart.com


N OT I Z I E

ENCODER INCREMENTALI PRONTI IN 24 ORE

TWK ha aggiunto la nuova serie FOI di encoder incrementali alla sua gamma di encoder magnetici. Una caratteristica di rilievo della serie FOI è la rapidità dei tempi di consegna. Gli ordini ricevuti da TWK entro le 11.00 vengono consegnati il giorno lavorativo successivo. Oltre 750.000 versioni sono disponibili a magazzino per piccoli quantitativi.

L

a serie di encoder compatti FOI combina in un unico prodotto l’elevato livello di risoluzione e precisione che finora poteva essere ottenuto solo da encoder ottici con la struttura robusta tipica di un encoder magnetico. È possibile scegliere la velocità di rotazione tra 1 e 16.384 impulsi per giro (360°).

Gli encoder FOI possono essere utilizzati in macchine da cantiere, collettori ad anello, turbine eoliche, ascensori, impianti per l'estrazione di petrolio e di gas naturale e molte altre applicazioni in cui è richiesto un posizionamento preciso. Gli encoder FOI forniscono uscite A, B, Z e i relativi segnali invertiti, disponibili con driver di uscita Push-Pull (HTL) o RS422 (TTL). L'albero del sensore è progettato per sopportare carichi assiali e radiali di 40 e 110 N. L'intervallo termico di funzionamento degli encoder FOI è da -40° C a +85° C e il loro grado di protezione è IP65. www.twk.de Informazioni 13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

7


MENTRE GLI ALTRI PENSANO ALL’ IIOT, noi siamo già al traguardo.

Reti e computer per un’industria più intelligente. Potenti computer realizzati ad hoc per le vostre necessità Reti sicure e affidabili, in qualsiasi momento ed ovunque Integrazione verticale da SCADA a dispositivo di campo Moxa al centro. www.moxa.com


N OT I Z I E

SENSORI ROBUSTI PER REALIZZARE SEMPLICI AUTOMAZIONI DI PROCESSO - SENSORI DI TEMPERATURA A CONTATTO DIRETTO

Balluff sta ampliando la sua gamma di sensori per il rilevamento della temperatura del tipo a contatto diretto con i fluidi, ad esempio per l’utilizzo in centraline idrauliche. La versione senza display è particolarmente compatta e resistente alle vibrazioni, mentre le versioni con display girevole e ad alta visibilità offrono un elevato comfort operativo e un'installazione estremamente flessibile.

A

seconda della versione, i sensori della famiglia BFT mettono a disposizione uscite commutate di tipo PNP, segnali analogici 0....10V /4...20mA oppure funzionano come sensori PT1000. Sono sensori molto semplici da installare, che si avvitano sulle condutture del processo utilizzando una connessione standard con filettature G e NPT. L'integrazione richiede solo un connettore M12 a 4 poli sul sensore.

www.balluff.com Informazioni

Il monitoraggio continuo dei fluidi in macchine e apparecchiature di vario tipo contribuisce notevolmente alla sicurezza del processo. I valori che tipicamente devono essere mantenuti sotto controllo sono la pressione, il livello dei fluidi e la temperatura. Quando, ad esempio, in un impianto idraulico è necessario monitorare la temperatura del fluido, è possibile farlo in modo affidabile utilizzando i nostri sensori di temperatura a contatto per fluidi della famiglia BFT.

Il monitoraggio della temperatura all'interno del circuito idraulico garantisce la corretta viscosità del fluido e, quindi, le migliori prestazioni di una macchina. Le condizioni critiche del processo, come ad esempio un limite di temperatura, possono essere controllate direttamente tramite l’uscita digitale a commutazione. Un'uscita analogica fornisce invece i risultati di misura continui. I sensori di temperatura BFT sono particolarmente adatti anche per il monitoraggio dell'acqua di raffreddamento, dei lubrificanti e dell'aria compressa, rendendoli la soluzione ideale in una vasta gamma di applicazioni.

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

9


Ho bisogno qualcosa di più che dei prodotti; ho bisogno di un partner reale. Abbiamo bisogno di rapporti e servizi oggi che possano migliorare le prestazioni di domani.

Decisioni più semplici— grazie alla competenza di Emerson. L’offerta di Emerson nel campo del controllo fluidi e della pneumatica applica competenza industriale e soluzioni intelligenti alle sfide specifiche del vostro business. Il nostro ampio portfolio brand—ASCO™, AVENTICS™, TESCOM™, e TopWorx™—fornisce una vasta suite per il controllo dei fluidi e della pneumatica. In uno scenario dove la concorrenza è in aumento, tecnologie intelligenti e partner esperti diventano fondamentali per il vostro successo. Trovate i prodotti, le soluzioni ed i servizi che possono aiutare la crescita del vostro business. Rivolgetevi agli esperti nel controllo dei fluidi e della pneumatica che conoscono il vostro settore e le relative applicazioni. Visitate Emerson.com/it-it/automation/solenoids-pneumatics o contattateci all’indirizzo ContactUs@Emerson.com per collaborare con uno dei nostri esperti.

Visitateci al:

Padiglione 6 – Stand J006

Il logo Emerson è un marchio registrato e un marchio di servizio di Emerson Electric Co. © 2019 Emerson Electric Co.


N OT I Z I E

COME TRASFORMARE IN 2 ANNI UNA PICCOLA O MEDIA IMPRESA IN UNA SOCIETÀ DI DIMENSIONI INTERMEDIE?

Jean Manuel PAUCHET, direttore generale di Sic Marking.

SIC Marking è orgogliosa di essere stata scelta da Salvéo Group per presentare il tema “Come trasformare in 2 anni una piccola o media impresa in una società di dimensioni intermedie” in occasione della diretta sul loro sito web e canale YouTube www.fabricantsdecroissance.com.

P

er SIC Marking è un onore che ricompensa tutti gli sforzi quotidiani compiuti dai suoi team nel mondo in un'ottica sempre più competitiva e orientata al cliente. Questo successo è stato ottenuto grazie all'evoluzione culturale che SIC Marking ha guidato, in particolare con le sue pratiche di eccellenza operativa. L'obiettivo era quello di mettere chiaramente i clienti al centro dei processi, capire ciò che era di primaria importanza per loro e poi, eliminare progressivamente gli sprechi o i “muda”. Un vero stato d'animo “kaizen”, termine giapponese che significa “cambiare in meglio”.

Questo riconoscimento è stato evidenziato in un video in cui Jean Manuel PAUCHET, General Manager, spiega cosa rende SIC Marking così unica sul mercato, encomiando i risultati ottenuti con il contributo di tutti i dipendenti di SIC Marking. www.salveo.fr www.sic-marking.it Informazioni

Il coinvolgimento di tutti negli incontri “gemba” o di “daily management”, nell'area di produzione e negli uffici, ci ha permesso di raggiungere questo livello di eccellenza.

Alla base del miglioramento di SIC MARKING c'è ogni singolo dipendente, in ogni parte dell'azienda, ogni giorno. Oltre all'aspetto delle prestazioni operative, l’individuo e il team sono anch'essi le priorità del nostro cambiamento culturale.

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

11


N OT I Z I E

TEC DATA FINDER

Lo strumento di configurazione online Tec Data Finder è così flessibile da poter essere utilizzato sia su smartphone che tablet.

Con l'ampliamento del Tec Data Finder (TDF), Neugart mette a disposizione un innovativo strumento di configurazione online, estremamente user-friendly anche quando viene utilizzato su tablet e smartphone.

I

l TDF di Neugart è utilizzabile su dispositivi mobili immediatamente, anche in viaggio. Il layout dalla configurazione flessibile si adatta automaticamente ai dispositivi mobili grazie al responsive design. L'elevata facilità d'uso è quindi fruibile anche su smartphone o tablet.

Informazioni

Un ulteriore vantaggio della nuova versione è la flessibile configurazione iniziale. Così l'utente può scegliere se preferisce cominciare la configurazione dal motore o dal riduttore. Il TDF verifica la compatibilità geometrica di riduttore e motore. In base all´ impostazione iniziale viene limitata la selezione del motore o la configurazione del riduttore. In tal modo si visualizzano solo quei riduttori che si possono installare sul motore e/o si visualizzano solo quei motori che si possono installare sul riduttore.

I nuovi utenti sono soddisfatti anche delle immagini illustrative che compaiono nel corso della configurazione dei riduttori, velocizzandola e semplificandola. Così il TDF è altrettanto adatto per costruttori e utenti di altri campi professionali. Oltre alla configurazione intuitiva, il TDF offre anche la possibilità, cliccando su un´ icona, di configurare il riduttore con adattamento automatico al motore. Con oltre 17.000 motori, l'utente può scegliere tra tutti i produttori di motori presenti sul mercato. Se dovesse mancare un motore, per l'utente è possibile impostare manualmente i dati del motore. L'inserimento viene supportato da campi interattivi, evidenziando con un colore il valore del motore richiesto sul disegno tecnico. I dati del motore possono essere immessi, oltre che nel sistema metrico decimale, anche nel sistema imperiale anglo-americano. Un altro punto di forza è la possibilità di confrontare da due a cinque riduttori. Le differenze tra i dati tecnici si evidenziano con un colore, semplicemente con un clic. Per gli utenti è subito chiaro quale sia il riduttore che soddisfa in modo ottimale i requisiti tecnici.

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

12


N OT I Z I E

Nella parte sinistra dell'area di definizione vengono inseriti i valori dell'applicazione, così come viene scelto il riduttore e il motore. Nella parte destra dell'area dei risultati vengono mostrati i risultati dei calcoli. Le barre colorate indicano il grado di sfruttamento del riduttore o del motore. Al di sotto dell'area di definizione nell'area messaggi, oltre all'area dei risultati, viene mostrato un messaggio se il treno di trasmissione è sovraccarico o sottocaricato.

Dopo la configurazione si possono richiedere modelli CAD, schede tecniche, nonché offerte. Gli utenti registrati possono inoltre accedere a precedenti configurazioni tramite il conto utente. Così si semplifica la ripetizione di ordini di modelli CAD e di schede tecniche, nonché di richieste di offerta.

Informazioni

Inoltre la facilità d'uso aumenta la compatibilità con il software Neugart Calculation Program (NCP). Il TDF verifica solamente la possibilità di accoppiamento geometrico del motore con il riduttore. Per il dimensionamento e la verifica dei valori tecnici in base all'applicazione è a disposizione il software di calcolo gratuito NCP. Dopo aver configurato la combinazione riduttore-motore nel TDF, si può procedere con il download di un file del sistema NCP. Il file si importa successivamente nel software NCP. La combinazione riduttore-motore configurata viene creata automaticamente nel software NCP e l'utente deve solo immettere i dati di applicazione, per calcolare la progettazione di un sistema completo di trasmissione. Il software di progettazione gratuito NPC è a disposizione per il download. www.neugart.com

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

13


N OT I Z I E

OLTRE LO SCADA: ARC INFORMATIQUE PRESENTA PCVUE 12

ARC Informatique sviluppa e commercializza software industriale per oltre 35 anni.

A

RC Informatique è l’editor dello SCADA PcVue Solutions e offre software, servizi di training, di supporto e di consulenza avanzata per vari mercati verticali. La piattaforma software aperta, scalabile PcVue Solutions permette pieno controllo e connettività, implementando una larga varietà di driver integrati tra cui IEC 61850, certificato da Kema (ora DNV-GL), BACnet, BTL listed, LonWorks, KNX, OPC e un’interfaccia grafica ricchissima. Non può mancare un sistema avanzato di gestione allarmi e di logging degli eventi come pure un sofisticato sistema di generazione di rapporti.

Informazioni

Migliaia di siti sono monitorati e controllati da PcVue Solutions in vari mercati verticali quali BMS, Energia, Acqua, Trasporti, Infrastrutture, Oil & Gas, Industria. Certificata sia ISO 9001 che ISO 14001, l’azienda mantiene una presenza internazionale con propri uffici commerciali, che includono tecnici di training e supporto, negli USA, in Europa, Asia e America Latina e vanta un’estesa rete di partner per garantire un servizio di eccellenza, competenze 13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

14

specialistiche su vari mercati e implementazioni di successo con i propri prodotti e soluzioni. La presenza globale di ARC Informatique può vantare 15 filiali, oltre 50 reseller e oltre 200 integratori certificati. In tutti questi anni la ARC Informatique non ha mai lasciato un cliente insoddisfatto, avendo sempre un orecchio attento alle esigenze dei suoi clienti e partner, ricorrendo con rapidità ai suoi sviluppatori nei casi più spinti, ma facendo sempre molta attenzione alla qualità delle implementazioni apportate nei prodotti e al renderle rapidamente parte del prodotto standard supportato globalmente. PcVue 12, una versione che guarda decisamente avanti Oltre all’evoluzione naturale della piattaforma, con la certificazione sui nuovi ambienti operativi Windows 10 Professional and Edition Edition, Windows Server 2012 Foundation, Essentials, Standard and Datacenter Editions, Windows Server 2016 Foundation, Essentials, Standard and Datacenter Editions, Microsoft SQL Server 2017 e precedenti, più altri OS per mobile (vedere documentazione tecnica per lista completa delle piattaforme supportate), PcVue 12 presenta un rinnovamento sostanziale della piattaforma Web e Mobile, una soluzione IoT nuova, con


N OT I Z I E

un connettore universale più altre novità rilevanti, come illustrato in seguito.

evento. La sua interfaccia è stata rinnovata per una migliore esperienza utente e prestazioni ottimizzate.

ARC Informatique ha il piacere di annunciare il rilascio dell'attesa versione 12 del suo sistema SCADA open platform, PcVue. Una versione lungimirante che offre una piattaforma più aperta e scalabile ed incorpora le ultime tecnologie all'avanguardia per una migliore esperienza utente.

Navigare via web in pochi click! L’ EasyMobileTechnology consente di distribuire rapidamente un sistema sicuro. Adattato per l'implementazione di servizi e applicazioni web su IIS, faciliterà la gestione della protezione dei dati con un collegamento sicuro tra app e servizi.

PcVue 12 introduce funzionalità innovative tra cui una piattaforma HTML5 mobile e web unica basata sull'esclusiva EasyMobileTechnology che consente una configurazione semplice e sicura. Inoltre, integra il protocollo IoT LoRaWAN per raccogliere dati da oggetti connessi e un nuovo connettore universale per un'interoperabilità infinita. Una soluzione per tutti i ‘mobile users’: per controllare qualsiasi processo, PcVue offre un client Web HTML5 integrato e una ‘mobile app’ basata sulla notifica.

Per completare la sua offerta web e mobile, PcVue propone TouchVue 12, l'applicazione mobile per un'azione immediata. L'utente può accedere ai dati da diversi siti e visualizzare le pagine grafiche contestuali per ciascun

Ora è possibile pubblicare automaticamente le informazioni sui social media dall’applicazione di supervisione, ma anche attingere ai contenuti di un sistema di informazioni di terze parti. Informazioni

L'ultimissimo WebVue 12, client nativo basato su HMTL5, non richiede installazione né configurazione ed è in grado di monitorare le pagine grafiche su qualsiasi dispositivo.

Connesso a tutti gli oggetti PcVue presenta un nuovo modo di scambiare dati e di manifestare la sua interoperabilità grazie all’Universal Connector. Basato su Ado.net, questo bridge SQL collega un'infinità di fonti di dati aprendosi quindi a DBMS, ERP, MES, CMMS, Data Cloud, servizi REST, Social Network, file, ecc.

PcVue12 estende la sua connettività e sfrutta le nuove opportunità offerte dagli oggetti connessi con il suo nuovo driver LoRaWAN. PcVue12 aiuterà a creare soluzioni ibride con dispositivi di automazione e nuovi oggetti IoT e faciliterà l'implementazione di architetture basate su sensori wireless e autoalimentati. 13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

15


N OT I Z I E

Nuovi servizi per la necessità dei mercati PcVue12 include funzionalità aggiuntive per soddisfare le esigenze specifiche dei vari settori. Per il settore Energia, sono stati apportati miglioramenti in merito a IEC 61850 e IEC 104 in modo da avere una maggiore copertura dei requisiti di automazione delle sottostazioni. Per il settore industriale, un nuovo Smart Generator per il SIEMENS TIA portal consente di importare gli elementi da TIA portal e generare/sincronizzare la configurazione del progetto PcVue. Per il settore trasporti, è stata aggiunta una nuova libreria per l'integrazione delle ferrovie tra cui oggetti per la grafica urbana, per le linee principali e per le stazioni.

Informazioni

Interfaccia e configurazione rinnovate PcVue12 continua a fornire funzionalità orientate all’utente per garantire un'esperienza utente migliore sia agli sviluppatori sia agli utenti finali. Il Quickstart viene fornito con 3 nuovi stili di modelli di progetto (Industria, Web, Pannello di configurazione), ciascuno con caratteristiche giorno/notte e diversi temi di

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

16

colore per creare il frame del progetto personalizzato in un minuto. Inoltre, l'ambiente di configurazione avanzato supporta numerose nuove funzionalità per aiutare gli sviluppatori con un'interfaccia user-friendly e script gratuiti. Un modo semplice per ottimizzare la creazione e la manutenzione del progetto. PcVue Solutions supporta Windows, Android e il sistema iOS. Scarica PcVue 12® tramite il QR code e unisciti alla community PcVue! www.pcvuesolutions.com


N OT I Z I E

A PROVA DI FUTURO

Il gateway PROFINET integra in modo trasparente i dati dei dispositivi e i dati di processo.

C

on il nuovo gateway PROFINET LB, Pepperl+Fuchs permette di collegare i sistemi di I/O remoto LB al mondo PROFINET. La capacità di comunicazione end-to-end assicura inoltre un utilizzo ottimale delle informazioni esistenti sul campo, rappresentando un passo fondamentale per rendere gli impianti adatti alle esigenze future dell'Industria 4.0.

Informazioni

All'inizio del 2019, Pepperl+Fuchs lancerà il nuovo gateway PROFINET LB, offrendo non solo le funzionalità PROFINET convenzionali, ma anche l'accesso completo a tutti i dispositivi HART collegati. In termini pratici, ciò consentirà agli utenti di accedere alle variabili ausiliarie HART come secondo valore di misura, oltre alle variabili di processo. Inoltre, i dati diagnostici dei dispositivi di campo potranno essere letti tramite HART IP, aumentando notevolmente la trasparenza e la disponibilità dell'impianto. Il nuovo gateway offre inoltre la massima flessibilità, poichè si possono gestire protocolli tramite lo stesso cavo di collegamento (ad es. PROFINET e HART IP) e, naturalmente, rappresenta una soluzione ad alte prestazioni: fino a 80 dispositivi di campo possono essere collegati a un sistema di I/O remoto con tutti i moduli di misura occupati. Questi dispositivi comunicano senza ritardi.

Massima sicurezza e facilità di utilizzo Un altro punto di forza del gateway è; il concetto di ridondanza intelligente. Uno switch integrato garantisce in ogni momento la funzionalità; della rete grazie al protocollo di ridondanza MRP. In caso di guasto a una linea di comunicazione, la rete ad anello viene riconfigurata per inviare i pacchetti di dati attraverso il percorso alternativo. Poiché il potenziale di pericolo aumenta a causa dell'utilizzo di grandi quantità di dati e della maggiore interconnessione di impianti industriali, il nuovo gateway PROFINET soddisfa anche i relativi requisiti di sicurezza. Il grande display, il più grande disponibile sul mercato per questo tipo di dispositivi, un altro punto di forza che rende il nuovo gateway Pepperl+Fuchs facile da usare. Lo stato del dispositivo e i dati diagnostici aggiuntivi possono essere letti a colpo d'occhio tramite LED RGB. www.pepperl-fuchs.com

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

17


N OT I Z I E

SEEQ PRESENTE ALLA HANNOVER MESSE 2019 NELLO STAND SIEMENS

Seeq amplia l'integrazione e la partnership con Siemens in occasione della più importante manifestazione mondiale dedicata all’automazione, la fiera Hannover Messe che si svolge dal 1° al 5 aprile.

S

Informazioni

eeq Corporation, fornitore leader di applicazioni analitiche avanzate per la produzione di processo, sta rafforzando il suo rapporto di partnership e integrazione con l’azienda leader tecnologico globale Siemens. In occasione del più importante evento fieristico mondiale dedicato all’automazione al mondo, Hannover Messe 2019, che si svolge ad Hannover dal 1 al 5 aprile 2019, Seeq ha esposto nello stand di Siemens al padiglione 9 (stand D35) la sua applicazione di analisi self-service integrata con i prodotti per l’automazione di processo di Siemens.

Le attività di Seeq alla Hannover Messe sono stati guidati da Mike Purcell, Managing Director per l'Europa, responsabile di vendite, rapporti coi partner e marketing di Seeq per tutta la regione. Seeq si è espansa rapidamente nell'ultimo anno per supportare meglio i clienti europei con nuovi partner e l'aggiunta di personale specializzato in account management, analisi dei dati e supporto tecnico. La partnership tra Seeq e Siemens è multiforme. Next47, la divisione venture capital di Siemens, ha investito in Seeq nel 2017, e le due società stanno lavorando insieme su una serie di attività condivise. Ad esempio, Seeq e Siemens stanno coinvolgendo i clienti sulle opportunità di Siemens MindSphere, il sistema cloud di Siemens dedicato ai clienti industriali. MindSphere collega i prodotti, gli impianti, i sistemi e le macchine di un produttore, consentendo di sfruttare appieno la ricchezza di dati generati dalle applicazioni Internet of Things (IoT) con analisi avanzate. Sempre alla Hannover Messe, Seeq ha dimostrato il supporto per la soluzione historian di Siemens PCS 7. Ciò consentirà ai clienti delle industrie chimiche, petrolifere e del gas e di altre industrie di processo che utilizzano

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

18


N OT I Z I E

Siemens PCS 7 di utilizzare Seeq per effettuare indagini approfondite sui dati raccolti e per pubblicare più rapidamente i risultati delle analisi. Oltre al supporto di PCS 7, Seeq ha precedentemente annunciato l'integrazione e il supporto di Siemens XHQ, una piattaforma di integrazione e visualizzazione dei dati per l'industria petrolifera e del gas per facilitare un'analisi rapida dei dati del modello informativo XHQ. Infine, Siemens sta utilizzando l'applicazione analitica avanzata di Seeq nei propri impianti di produzione elettronica per identificare i colli di bottiglia nelle linee di produzione, il monitoraggio degli asset e ricavare più rapidamente informazioni approfondite sulla produzione.

Seeq offre una soluzione di analisi dei dati avanzata dedicata a ingegneri e scienziati nelle organizzazioni di produzione di processo per indagare, collaborare e pubblicare rapidamente approfondimenti sui dati di produzione. I clienti principali sono attivi nel settore dell’industria petrolifera del gas, farmaceutica, chimica, energia, mineraria, alimentare e delle bevande e in altre industrie di processo. www.seeq.com

Informazioni

«Con l'integrazione di Seeq in PCS 7, Mindsphere e l'utilizzo di Seeq da parte di Siemens nei propri impianti, stiamo collaborando su un'ampia serie di iniziative», afferma Owen Busch, responsabile delle alleanze di Seeq Corporation. «La nostra presenza congiunta alla Hannover Messe e il successo con i nostri clienti condivisi testimonia il successo di questa collaborazione sempre più stretta tra le due aziende».

Siemens hanno un piano congiunto per presentarsi sul mercato, pensato per aiutare i produttori dell’industria di processo a sfruttare al meglio i dati in loro possesso per ottenere benefici economici.

In tutti i settori, la crescente complessità e la crescente velocità del business richiedono nuovi modi per ottimizzare la produttività e l'efficienza. La chiave è utilizzare i dati provenienti da macchine, impianti, processi e prodotti in modi innovativi per acquisire nuove conoscenze. Seeq e 13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

19


N OT I Z I E

SPS IPC DRIVES 2019

KOLLMORGEN Servomotore AKM2G: il 30% di performance in più!

Fast forward to the future powered by KOLLMORGEN.

A

lla 9^ edizione di sps ipc drives (Parma, 28-30 Maggio 2019) KOLLMORGEN presenterà soluzioni di automazione per processi di produzione sempre più intelligenti, propri della Smart Factory, comprese applicazioni collaborative con sistemi AGV.

Functional Safety integrata (STO, SS1, SS2, SLS, SOS, SBC con Safe Brake Test), dual axis per un ulteriore risparmio di spazio nel quadro elettrico, flessibilità nella configurazione e display grafico sono invece gli assi nella manica della nuova generazione di servoazionamenti AKD2G.

“2G by KOLLMORGEN” è la risposta per chi desidera essere all'avanguardia nella digitalizzazione della tecnologia dei servoazionamenti.

Gli specialisti di motion control illustreranno nel proprio stand (Pad. 3, Stand F022) un sistema drive in grado di rispondere a ogni esigenza applicativa: drive con asse singolo/doppio, gestione sicurezza, gestione intelligente dell’energia (smart grid), drive nearby. Sarà esposto il lineup completo di servoazionamenti, servosistemi a imagneti permanent, per ambienti Washdown&Food Process, in acciaio inossidabile e motori ad azionamento diretto – tutti prodotti “Industry4.0 ready”.

Informazioni

A Parma, il servomotore AKM2G, azionato da un drive AKD2G dual axis e collegato al cloud, mostrerà dal vivo le sue performance, visionabili sull’App dedicata. Il servomotore offre il 30% di prestazioni in più rispetto alle migliori soluzioni presenti sul mercato: maggiore densità di coppia ed efficienza energetica a parità di dimensioni installate.

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

20

Le ultime tendenze nel campo dell’automazione mostrano come i Cobot si trovino sempre più a collaborare e fondersi con gli AGV (Automated Guided Vehicle). Questo scenario offre nuove opportunità nella logistica e nei flussi di produzione e con l’aumento della domanda, le soluzioni innovative per motori e drive assumono un’importanza fondamentale.


N OT I Z I E KOLLMORGEN sensore di navigazione LS2000 e controller CVC600 guidano il veicolo con movimenti rapidi e precisi: sono i suoi occhi e il suo cervello.

KOLLMORGEN Servoazionamenti AKD2G con nuove funzionalità Safety integrate.

Il veicolo AGV Agile1500 è la risposta di Comau ai bisogni di un mercato in continua evoluzione e un mezzo di strategica importanza per programmare la logistica e la Smart Factory in tempi dettati dall’Industria 4.0

In linea con il proprio motto “Fast Forward to the Future”, KOLLMORGEN mostrerà una demo con un veicolo AGV che si interfaccia, in ottica collaborativa e in una situazione reale di movimentazione, con un robot UR3 di Universal Robots powered by motori frameless direct drive KBM di KOLLMORGEN. L’Agile1500, realizzato da COMAU, leader mondiale nella fornitura di prodotti e sistemi avanzati per l'automazione industriale, ed equipaggiato con il Compact Vehicle Controller CVC 6000 di KOLLMORGEN, è un veicolo a guida autonoma che può trasportare pesi fino a 1.500 kg, garantendo il miglior rapporto ingombro-capacità di carico della sua categoria. Può spostarsi in modo sicuro con una velocità massima di 1,7 m/s ed è dotato di una funzionalità di rotazione sul punto, utile per agevolare i suoi movimenti nello spazio. www.thomsonlinear.com/it/indice www.bauergears.com/products www.kollmorgen.com Informazioni

KOLLMORGEN alla sps ipc drives Italia dal 28 al 30 maggio 2019 Pad. 3, Stand F022

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

21


N OT I Z I E

MOXA SOSTIENE L'INIZIATIVA DI OPC FOUNDATION DI ESTENDERE L'ARCHITETTURA UNIFICATA UA OPC A LIVELLO DI CAMPO CON LE TECNOLOGIE DI RETE TSN

Moxa Inc., azienda leader nella comunicazione industriale e nel networking, è lieta di annunciare la sua partecipazione all'iniziativa FLC (Field Level Communications) promossa da OPC Foundation sottolineando il suo continuo impegno nello sviluppo di tecnologie rete TSN (Time Sensitive Networking).

P

er questo motivo, Moxa è diventata anche uno dei primi sostenitori del comitato promotore FLC Steering Committee, un gruppo composto da aziende leader nel settore dell’automazione industriale come ABB, Beckhoff, Bosch-Rexroth, B&R, Cisco, Hilscher, Hirschmann, Huawei, Intel, Kalycito, KUKA, Mitsubishi Electric, Molex, Omron, Phoenix Contatti Pilz, Rockwell Automation, Schneider Electric, Siemens, TTTech, Wago e Yokogawa.

Informazioni

Con l'iniziativa OPC UA FLC, OPC Foundation mira ad ottenere una soluzione di comunicazione unificata basata su standard aperti per le applicazioni IIoT (Industrial Internet of Things) estendendo l'architettura OPC UA dai sensori a livello di campo ai sistemi IT o al cloud, e che garantirà l’interoperabilità end-to-end dei dispositivi di campo, tra cui sensori, attuatori, comtrollori e indirizzi cloud, un’esigenze molto sentita nel settore dell’automazione industriale. OPC Foundation presenterà i risultati dalla rapida adozione da parte del mercato dello standard TSN in occasione delle fiera di Hannover, dal 1° al 5 aprile 2019, dove sarà presente allo stand A11 nel Padiglione 9. 13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

22

«Siamo orgogliosi di far parte della nuova iniziativa della OPC Foundation. È la prima attività congiunta che coinvolge tutti i grandi attori dell'automazione patrocinata da OPC Foundation, che punta a sviluppare le tecnologie TSN per facilitare la realizzazione dei futuri sistemi di automazione industriale basati su un'infrastruttura davvero unificata», ha dichiarato Andy Cheng, presidente della Strategic Business Unit di Moxa. «Moxa si impegna a collaborare con la clientela e con gli attori chiave del settore al fine di promuovere innovazioni, standard industriali, prove di fattibilità, banchi di prova e l'implementazione di successo di tecnologie avanzate.” «Il prezioso know-how di Moxa e i suoi ben noti switch industriali per il vasto ecosistema OPC UA TSN, che coprono l'intero percorso di comunicazione, dai sensori al cloud, ci sono incredibilmente utili per realizzare questa infrastruttura unificata per realizzare le reti per l’automazione del futuro», ha dichiarato Stefan Schönegger, vicepresidente per l'innovazione e la strategia del prodotto in B&R Industrial Automation.


N OT I Z I E

L'iniziativa OPC UA FLC ha inoltre ottenuto il supporto di tutti i banchi di prova TSN di Edge Computing Consortium (ECC), Industrial Internet Consortium (IIC) e Labs Network Industry 4.0 (LNI 4.0) per quanto riguarda le attività di FLC di adottare “un'unica TSN”: ciò verrà dimostrato alla fiera di Hannover presso i rispettivi stand dei tre consorzi. Moxa ha preso parte a tutti questi banchi di prova per dimostrare l'interoperabilità degli switch TSN di Moxa con i dispositivi di altri fornitori, in un'infrastruttura di rete standard basata su Ethernet che può rappresentare il futuro dell'automazione industriale e aprire le possibilità offerte dall'Industrial Internet of Things (IIoT) e da Industry 4.0.

• Come lo smart manuacturing e l'IIoT richiedono l’utilizzo di reti deterministiche e comunicazioni in tempo reale per supportare applicazioni industriali su reti a larghissima banda e a bassa latenza; • Come le tradizionali reti Ethernet basate su tecniche besteffort si stanno evolvendo in reti sensibili al tempo che permettono di supportare servizi deterministici con le tecnologie Ethernet standard; • Come gli enti internazionali di standardizzazione e i fornitori di dispositivi come Moxa stanno collaborando per far sì che TSN diventi la tecnologie di base futura per il networking industriale. www.moxa.com Informazioni

Oltre all'ambiziosa collaborazione con i principali attori del settore per promuovere tecnologie di connettività innovative e standard industriali, Moxa, grazie a una consolidata esperienza nel networking e nei protocolli industriali e alla notevole attività di ricerca e sviluppo svolta sulle funzioni di commutazione TSN, si trova in una posizione esclusiva per redigere il white paper “How Time-Sensitive Networking Is Revolutionizing Industrial Automation”, che illustra con una visione olistica come i benefici della tecnologia TSN siano già stati valorizzati per raggiungere gli obiettiva della smart factory e come l'attuale ecosistema di comunicazione possa integrare le reti TSN come base futura per il networking industriale.

Leggi il white paper TSN di Moxa “How Time-Sensitive Networking Is Revolutionizing Industrial Automation” per comprendere:

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

23


N OT I Z I E

NORD DRIVESYSTEMS A SPS ITALIA 2019

Monitoraggio costante delle condizioni e manutenzione predittiva garantiscono la massima disponibilità dell’impianto.

Idee digitali per disegnare la fabbrica del futuro.

L

’edizione 2019 di SPS Italia è dedicata all'Industry 4.0. NORD DRIVESYSTEMS, azienda costruttrice di soluzioni di azionamento innovative, presenterà le sue proposte alla principale fiera italiana per l’industria intelligente, digitale e flessibile, in programma a Parma dal 28 al 30 maggio 2019.

Informazioni

Le soluzioni e i prodotti per la manutenzione predittiva di NORD DRIVESYSTEMS, come i sensori virtuali e il collegamento in rete dell’azionamento, guardano al futuro e pongono le basi per la digitalizzazione della produzione. Le soluzioni di azionamento NORD sono pronte per l'Industry 4.0! NORD DRIVESYSTEMS, che ha la propria sede centrale a Bargetheide, nei pressi di Amburgo, e una filiale produttiva a S. Giovanni in Persiceto (BO), è una delle aziende leader del settore. Oltre a offrire soluzioni di azionamento innovative, mette al servizio dei clienti il proprio know-how nel campo della comunicazione e delle applicazioni, aiutandoli a realizzare la rete e le connessioni per il loro ambiente informatico secondo i dettami dell’industria 4.0.

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

24

La fabbrica del futuro è digitale Gli azionamenti della gamma di prodotti NORD sono interconnessi, autonomi e scalabili. Gli inverter NORD dispongono di un PLC integrato che alleggerisce il lavoro del sistema di controllo centrale prendendosi carico delle funzioni di controllo. Non solo sono in grado di elaborare i dati di sensori e attuatori e di avviare i controlli sequenziali, ma trasmettono anche i dati forniti da azionamento e applicazione alla sala di controllo, ai componenti collegati o al cloud. Questi dati possono essere utilizzati sia per il monitoraggio costante delle condizioni (Condition Monitoring) sia per la manutenzione predittiva (Predictive Maintenance). Reagire prima del guasto Il monitoraggio costante sul campo e il collegamento di comunicazione, sensori, dati di processo e parametri vitali dell’azionamento permettono di individuare gli scostamenti rispetto alle normali condizioni di funzionamento. Queste informazioni consentono al gestore dell’impianto di reagire in tempo, prima che si verifichi un guasto. La manutenzione in esercizio fa aumentare il tempo medio fra i guasti (MTBF - meantime between failure) e quindi anche la disponibilità dell’impianto. Inoltre, grazie alla possibilità


N OT I Z I E

Il PLC integrato di serie può pre-elaborare i dati di esercizio importanti, relativi ad assorbimento di corrente e temperatura.

di programmare meglio gli interventi, fa scendere anche i costi di manutenzione. Se per la manutenzione predittiva dei riduttori industriali pesanti si è dimostrato valido, in termini di rapporto costi/benefici, l’impiego dei sensori e della comunicazione con il PLC, NORD fa ora un passo in avanti con i sensori virtuali per i riduttori più piccoli. L’uso di algoritmi intelligenti permette di ricavare dai dati di esercizio degli inverter la temperatura dell’olio e, di conseguenza, il suo invecchiamento e le condizioni del motoriduttore, senza fare ricorso a veri e propri sensori. Così da un lato si riducono i costi dell’hardware per i sensori esterni, dall’altro si ottengono indicazioni affidabili sulla data più favorevole per la sostituzione del lubrificante del riduttore.

Gli Inverter NORDAC LINK dispongono, come tutta l’elettronica di azionamento NORD, di un PLC integrato che acquisisce i dati di stato dell’azionamento per la manutenzione predittiva.

www.nord.com Trovate NORD DRIVESYSTEMS alla fiera SPS Italia nel padiglione 3, stand F045.

Informazioni 13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

25


N OT I Z I E

NORD DRIVESYSTEMS AL DUBAI AIRPORT SHOW 2019: TECNOLOGIA DI AZIONAMENTO EFFICIENTE, AFFIDABILE E SICURA PER GLI AEROPORTI

Robusti ed efficienti: i riduttori ortogonali NORDBLOC.1 con inverter decentralizzato NORDAC FLEX SK 205E.

Dal 29 Aprile al 1° Maggio 2019 Dubai ospiterà il 19° Airport Show. Durante la mostra specializzata, che si svolge all'insegna dello slogan “Aeroporti Efficienti sul piano Energetico” in due anni, NORD DRIVESYSTEMS presenterà delle soluzioni di azionamento potenti e convenienti.

T

ecnologia affidabile, soluzioni customizzate, assistenza globale – NORD DRIVESYSTEMS offre la soluzione di azionamento migliore per ogni applicazione aeroportuale. Lo specialista di azionamenti tedesco dimostrerà le sue soluzioni e la sua competenza applicativa al Dubai Airport Show 2019 nello stand G18, padiglione 4-6. Il focus principale sarà sull'efficienza energetica e sui concetti economici che permettono riduzioni significative del TCO (Total Cost of Ownership).

Riduttore ortogonale NORDBLOC.1: Robusto ed efficiente I riduttori ortogonali NORDBLOC.1 erogano una gamma di potenza da 0,12 a 9,2 kW per coppie d'uscita da 50 a 660 Nm e coprono rapporti di velocità da 3,58:1 a 70:1. Sono caratterizzati da elevate efficienze, design compatto, massima affidabilità e lunga vita operativa. La carcassa Unicase, ottimizzata con metodi FEM, garantisce un'elevata rigidità e la massima durata con un basso peso. Inoltre, il design modulare offre un'ampia flessibilità applicativa grazie alle numerose opzioni applicative e di montaggio.

Informazioni

NORDAC FLEX: Installazione flessibile, facilità di assistenza Con la sua gamma di potenza fino a 22kW, la sua ampia gamma di funzioni e il grande assortimento di accessori, il NORDAC FLEX SK 200E è l'inverter più flessibile offerto da NORD. La funzione di risparmio energetico per il funzionamento a carico parziale facilita l'uso efficiente sul piano energetico: la potenza del motore può essere adattata automaticamente alle variazioni di carico. Inoltre, il convertitore di frequenza decentralizzato ha un PLC integrato e la funzionalità di posizionamento POSICON 13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

26


N OT I Z I E

I motori sincroni a risparmio energetico IE4 (tecnologia dei motori sincroni a magneti permanenti) di NORD hanno elevate efficienze e soddisfano le normative energetiche più stringenti.

ed offre una vasta serie di opzioni in termini di sicurezza funzionale. Grazie al semplice trasferimento dei parametri tramite memoria EEPROM, l'installazione e l'assistenza sono rapide e affidabili. Motori IE4 ad alta efficienza I sistemi di azionamento sono i maggiori consumatori di energia nell'industria. Pertanto, il consumo energetico offre la leva più importante per la riduzione del TCO. I motori sincroni IE4 di NORD sono particolarmente economici. L'uso di magneti permanenti nel rotore assicura l'estrema efficienza di questi motori. Grazie a questa tecnologia, l'efficienza rimane elevata anche durante il funzionamento a carico parziale e alle basse velocità – l'ideale per le fluttuazioni di carico che caratterizzano per esempio i sistemi di gestione dei bagagli. Ciò può tradursi in significativi risparmi energetici e nella riduzione dei costi operativi. http://airport.nord.com/ www.nord.com Informazioni 13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

27


N OT I Z I E

SEEQ ACCELERA L'ESPANSIONE MONDIALE CON NUOVO SEDI E PARTNER INTERNAZIONALI

I clienti Seeq possono avvalersi di una rete globale di partner per realizzare progetti di successo.

S

eeq Corporation sta ampliando la sua presenza internazionale per supportare al meglio i propri nel settore dell’industria di processo con l'aggiunta di oltre 50 integratori di sistema alla sue rete di partner in Medio Oriente, Europa, Nord America, Sud America e Asia, oltre all’apertura di nuove sedi in Malesia e in Europa. Seeq dispone ora di uffici di supporto in tutti gli Stati Uniti e di una rappresentanza diretta in Europa, affiancati da una reti di partner commerciali e di assistenza tecnica presenti in sei continenti.

Informazioni

Seeq è una soluzione di analisi dei dati avanzata per ingegneri e scienziati che lavorano in aziende di produzione di processo ed è molto utilizzata per identificare, condividere e pubblicare rapidamente informazioni approfondite sui dati di produzione. I clienti includono aziende attine nei settori petrolifero e gas, industrie farmaceutiche, chimiche, energetiche, minerarie, alimentari e delle bevande e altre industrie di processo. I partner sono stati selezionati e certificati in base alla loro esperienza e competenza Specifica nell’utilizzo di Seeq

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

28

in una varietà di soluzioni tecnologiche, tra cui OSIsoft PI System, GE Proficy, AspenTech IP21, Emerson DeltaV Continuous Historian e Ovation DCS Historian, Honeywell Uniformance PHD Historian, Rockwell Automation FactoryTalk Historian, Inductive Automation's Ignition Historian, DataParc Historian, e Aveva Wonderware Historian, Citec SCADA ed eDNA Historian. Le risorse locali di Seeq in Europa, Medio Oriente e Africa (EMEA) includono Mike Purcell come Managing Director di Seeq per l'area EMEA. Mike è un veterano di lunga data del settore, recentemente vicepresidente di OSIsoft EMEA, dove è stato responsabile dei partner, del marketing e delle vendite in Europa, Medio Oriente e Africa. «Seeq fornisce soluzioni di analisi avanzate per sfruttare i dati operativi di tutti i principali sofware per l’archiviazione dei dati storici di produzione e i dati contestuali di grandi dati, cloud e piattaforme IIoT», commenta Will Knight, Head of Worldwide Partner Sales. «L’attività dei partner e le risorse locali di Seeq consentono all’azienda di servire meglio i clienti, che possono pertanto prendere decisioni informate più rapide per aumentare il ROI».


N OT I Z I E

In concomitanza con questa espansione globale, Seeq ha anche lanciato il programma di certificazione Seeq Analytics Engineer Certification Program per i partner. Il programma di certificazione consente ai partner di lavorare a stretto contatto con Seeq Analytics Engineers attraverso la formazione in loco e lo sviluppo di casi d'uso personalizzati.

avanzate sulle grandi masse di dati di cui dispongono. I partner forniscono informazioni e risorse locali insieme ad una profonda esperienza per accelerare la trasformazione digitale delle attività dei loro clienti. www.seeq.com

«Il programma di certificazione Seeq Analytics Engineer Certification Program ci permetterà di aumentare la nostra credibilità professionale e di portare a termine i progetti con maggiore efficienza. I nostri ingegneri sono sempre desiderosi di apprendere nuove tecniche in grado di fornire valore ai clienti e aiutarli a realizzare i vantaggi della digitalizzazione, IIoT e Industry 4.0», afferma Kai Weber, CEO di Werusys in Germania e uno dei primi partner certificati su Seeq.

Informazioni

«Consideriamo la nostra partnership con Seeq e il programma di certificazione Seeq Analytics come un modo per dimostrare le nostre capacità e competenze per fornire soluzioni olistiche a problemi impegnativi», osserva Sulaiman Alzuhair, Amministratore Delegato di Crucial Solutions & Services (CSS), partner esclusivo di Seeq nel Regno dell'Arabia Saudita e del Gulf Cooperation Council (GCC). Seeq continua ad investire in risorse locali, programmi e partnership per garantire che i clienti beneficino di analisi 13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

29


N OT I Z I E

NELSON AUTOMOTIVE DIVENTA AVISTUD

Nelson Automotive, leader mondiale nella saldatura di perni per autoveicoli, ha annunciato il cambio di nome con la nascita del nuovo marchio AVISTUD.

I

l marchio appena lanciato, AVISTUD, riflette la totale separazione delle attività di Nelson Automotive da quelle delle della ex casa madre Nelson Stud Welding. Nelson Automotive è stata inizialmente creata come azienda indipendente focalizzata sul mercato automotive a seguito della cessione di Nelson Stud Welding da parte di Doncasters a Stanley Black & Decker avvenuta nell'aprile 2018.

AVISTUD, il cui nome sintetizza l’attività di saldatura di perni (Stud) per il mercato Automotive con modalità Versatili e Innovative, si concentrerà esclusivamente sulla fornitura di prodotti tecnologicamente avanzati alle case automobilistiche e ai loro fornitori. Nel dicembre 2018, l'azienda ha annunciato un nuovo importante accordo per la fornitura a Daimler AG di attrezzature innovative che saranno utilizzati per la produzione delle gamme Mercedes Benz classe C e S.

Informazioni

Henning Stams, amministratore delegato di AVISTUD, ha dichiarato: «L'industria automobilistica richiede ai suoi processi di produzione più velocità e flessibilità che mai. Abbiamo adattato la nostra attività per soddisfare la richiesta del settore automobilistico di materiali più leggeri e ad alta resistenza, veicoli elettrici e processi di produzione più rapidi». Eduard Kirchner, responsabile tecnologico di AVISTUD, ha aggiunto: «Siamo il principale innovatore tecnologico nella saldatura di perni grazie al nostro team di ingegneri esperti. Con il nostro nuovo marchio AVISTUD ci concentreremo al 100% nel servire il mercato automobilistico globale, dove 13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

30


N OT I Z I E

i clienti si fidano già della nostra capacità di innovazione e versatilità per aiutarli a realizzare i veicoli del futuro». AVISTUD è all'avanguardia dell'innovazione tecnologica in questo settore specialistico. Ad esempio, il suo sistema di alimentazione SPEEDPORT consente a una singola unità di saldare più di 40.000 perni in un giorno. L'azienda offre inoltre un'ampia gamma di sistemi manuali e automatici, nonché teste di saldatura robotizzate per ambienti ad alta produzione. Presente con il proprio personale direttamente in molti paesi dell'Asia, dell'Europa e delle Americhe, AVISTUD continuerà a sviluppare e realizzare i suoi prodotti in Germania, dove il suo team dedicato di oltre 100 dipendenti si concentra sulla creazione della prossima generazione di sistemi di saldatura di perni, superando ancora una volta i limiti precedenti di velocità, prestazioni e durata.

Informazioni

«Il nostro team è impegnato nella ricerca, lo sviluppo e la commercializzazione dei nuovi migliori processi migliori a beneficio dei nostri clienti, che si tratti di sistemi per nuovi impianti di produzione o di aggiornamenti di impianti esistenti. Non vediamo l'ora di annunciare il frutto degli investimenti e gli sviluppi futuri già in corso», ha concluso Stams. www.avistud.com 13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

31


N OT I Z I E

NORDPRO LAB: FORMAZIONE PER INCREMENTARE LA SODDISFAZIONE DEI CLIENTI

Integrazione dei tirocinanti nei processi gestionali.

L

Informazioni

a soddisfazione ottimale dei clienti può essere raggiunta solo con personale formato in modo ottimale: questo concetto è alla base dell'iniziativa NORDPro, che gestisce un laboratorio con lo stesso nome fin dal 2011. Qui, il personale viene formato sui fondamenti del lean management e riceve indicazioni sull'implementazione di queste idee nel lavoro quotidiano. Il programma è organizzato e gestito dai tirocinanti NORD, che usano questa opportunità per estendere le loro capacità organizzative e rappresentative. Questa esperienza pratica rappresenta una parte importante del programma di formazione NORD nel suo complesso.

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

32

NORDPro è stato fondato nel 2008 per assicurare la soddisfazione dei clienti in modo sostenibile, in un'era di crescenti aspettative. L'idea era quella di comunicare attivamente i metodi di lean management ai dipendenti per offrire loro degli strumenti con i quali è possibile ottimizzare i processi aziendali a beneficio dei clienti. Il programma è partito all'inizio con i cinque strumenti KAIZEN, FLUSS; SMED; TPM e Q-Groups, ma in seguito è stato costantemente sviluppato per includere nuovi metodi. Nel 2011, i promotori hanno compiuto un passo avanti con il NORDPro Lab. Presso il sito di Bargteheide sono state create delle aree appositamente attrezzate, dove si tengono oggi vari corsi di formazione a struttura modulare con un forte contenuto pratico. Qui, le conoscenze teoriche del lean management che sono state acquisite vengono utilizzate e approfondite tramite giochi di simulazione. Affrontando dei problemi ipotetici, i partecipanti apprendono gli effetti dei miglioramenti di processo, oltre ai quali viene promossa la conoscenza interdipartimentale dei processi operativi. Gli strumenti NORDPro possono essere utilizzati per i processi di assemblaggio, logistici e di produzione, nonché a livello amministrativo, permettendo


N OT I Z I E

Il programma è organizzato e gestito dai tirocinanti NORD e da studenti a doppia specializzazione che usano questa opportunità per estendere le loro capacità organizzative e rappresentative

Nel NORDPro Lab, situato a Bargteheide, si svolgono vari corsi modulari con un forte contenuto pratico.

di erogare in modo equilibrato l'apprendimento a tutti i dipendenti NORD nei vari siti. Un'ulteriore caratteristica particolare del NORDPro Lab è che ora è organizzato e gestito dai tirocinanti NORD e da studenti a doppia specializzazione che intervengono nell'organizzazione e nell'implementazione dei corsi. Poiché il loro compito è anche quello di sviluppare costantemente il laboratorio e i contenuti dei corsi, sono necessarie delle capacità organizzative, oltre alla consapevolezza e a una conoscenza teorica specializzata, che saranno di grande vantaggio nelle loro future carriere.

Informazioni

La gestione indipendente del NORDPro Lab fa parte della sofisticata strategia di formazione NORD. All'interno del Gruppo NORD, i giovani talenti possono ricevere una formazione gestionale, industriale o tecnica o anche partecipare a un corso di studio a doppia specializzazione in sedi diverse. La formazione professionale offerta da NORD riguarda la gestione industriale, la progettazione di prodotti tecnici, la meccatronica, l'integrazione di sistemi IT, la meccanica industriale e l'uso di macchine utensili. Sono offerti anche corsi di studio a doppia specializzazione in ingegneria industriale, IT aziendale, IT applicata, ingegneria meccanica, ingegneria elettrica e meccatronica. www.nord.com

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

33


N OT I Z I E

IL NUOVO CARTELLINO PER TRANSPALLET MANUALE AUMENTA LA SICUREZZA DELLE ATTREZZATURE

Con i nuovi cartellini per transpallet manuale ed elettrico di Brady Corporation, le aziende possono migliorare il rispetto delle norme, supportare meglio i controlli dei transpallet e condividere i risultati delle ispezioni condotte sulle attrezzature stesse per migliorare la sicurezza dei transpallet.

Informazioni

Maggiore rispetto delle norme L’articolo 5 della Direttiva 2009/104/CE dell’Unione Europea dispone che le attrezzature, compresi i transpallet, siano periodicamente verificate da una persona autorizzata e tali verifiche siano documentate per iscritto e conservate. I cartellini per transpallet manuale ed elettrico di Brady semplificano notevolmente il rispetto della direttiva perché possono essere applicati ai transpallet per una facile ispezione e sono in grado di contenere rispettivamente fino a 21 o 31 risultati di ispezioni e firme di ispettori su un inserto amovibile.

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

34

Controlli delle attrezzature basati sulle best practice Sul retro di ogni cartellino è riportata una checklist per l’operatore, facile da seguire e basata sulle best practice, in modo da supportare lo svolgimento di controlli di qualità sulle attrezzature per ottenere la massima sicurezza possibile. Sono disponibili checklist distinte per transpallet manuali ed elettrici. Visibile sull’attrezzatura stessa I portacartellini per transpallet manuale ed elettrico possono essere facilmente fissati ai transpallet con una fascetta o un adesivo. In questo modo tutti gli addetti interessati possono vedere lo stato dell’ultima ispezione dell’attrezzatura sull’attrezzatura stessa. La firma di un ispettore autorizzato confermerà che, alla luce dell’ispezione, l’uso dell’attrezzatura è stato giudicato sicuro. Se il transpallet non ha superato l’ispezione, gli ispettori autorizzati possono rimuovere l’inserto lasciando un chiaro messaggio “non usare” sul portacartellino in maniera da segnalare ai colleghi la necessità di usare uno degli altri transpallet il cui uso è stato giudicato sicuro. Sia


N OT I Z I E

il cartellino per transpallet manuale che il cartellino per transpallet elettrico possono essere forniti in varie lingue. www.bradycorp.it

Informazioni 13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

35


N OT I Z I E

NORD DRIVESYSTEMS ALLA FIERA DI HANNOVER 2019: NUOVI RIDUTTORI, INVERTER E SOLUZIONI DI MANUTENZIONE

La nuova generazione di Riduttori Industriali: i riduttori industriali a 2 stadi ad assi ortogonali MAXXDRIVE® XT sono stati appositamente progettati per le applicazioni che richiedono bassi rapporti di velocità insieme a potenze elevate

Partecipando alla FIERA DI HANNOVER 2019, che si svolgerà dal 1° al 5 Aprile 2019 con lo slogan “Industria integrata – Intelligenza industriale”, NORD DRIVESYSTEMS presenterà molti nuovi prodotti e soluzioni di azionamento innovative per le fabbriche digitali.

C

Informazioni

on il suo ampio portafoglio di prodotti e l'elevato livello di competenza nello sviluppo di soluzioni, NORD DRIVESYSTEMS offre soluzioni sia standardizzate che specificamente configurate per oltre 100 settori industriali e introduce regolarmente delle novità nel campo della tecnologia degli azionamenti. Alla FIERA DI HANNOVER 2019, l'azienda tedesca dimostrerà il suo elevato livello di innovazione e presenterà tre nuovi prodotti presso lo Stand H31 nel Padiglione 15.

La nuova generazione di Riduttori Industriali: Ottimizzati per limiti elevati di potenza termica Fra l'altro, NORD ha esteso la sua serie di riduttori industriali. I nuovi riduttori industriali a 2 stadi ad assi ortogonali MAXXDRIVE® XT sono stati appositamente progettati per le applicazioni che richiedono bassi rapporti di velocità insieme a potenze elevate. Le coppie erogate sono comprese fra 15 e 75 kNm con rapporti di velocità da 6,3 a 22,4. Sono disponibili sette taglie per potenze da 50 a 1.500 kW. La famiglia è dotata di serie di una carcassa UNICASE a nervature robuste e di un ventilatore assiale integrato. Grazie alla maggiore superficie e alla presenza delle alettature esterne, il flusso d'aria di raffreddamento è ottimizzato e si ottiene un'altissima potenza di limitazione termica. In molti casi, non è richiesto un raffreddamento addizionale. Grandi cuscinetti a rulli e distanze fra i centri aumentano la capacità di carico e la vita di servizio dei componenti. Nuovi Inverter: Versatili, collegabili in rete, potenti La nuova famiglia di inverter per armadi di controllo NORDAC PRO impressiona per i suoi livelli elevati di funzionalità, connettività e modularità. La gamma di

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

36


N OT I Z I E

L'APP NORDCON e il NORDAC ACCESS BT - una soluzione di messa in servizio e assistenza mobile per tutti gli azionamenti NORD.

La nuova famiglia di inverter per amadi di controllo NORDAC PRO offre elevati livelli di funzionalità, connettività e modularità.

potenza è compresa fra 0,25 e 5,5 kW. Le varie versioni del dispositivo possono essere allocate in modo ottimale ai diversi requisiti applicativi. Le funzioni della serie modulare possono essere estese tramite moduli plug-in di controllo, sicurezza e opzionali. La concezione compatta in formato libro permette di risparmiare spazio di installazione negli armadi di controllo. La parametrizzazione può essere eseguita senza alimentatore esterno. Il nuovo NORDAC PRO ha un elevato numero di interfacce, compresi un collegamento Industrial Ethernet integrato, una porta USB e uno slot per schede SD per la memorizzazione e il trasferimento dei parametri. Come in tutti gli inverter NORD, il nuovo dispositivo è dotato di un potente PLC che gestisce funzioni vicino all'azionamento.

www.nord.com

Informazioni

Nuovo prodotto: Assistenza con APP Con l'APP NORDCON e la relativa chiavetta Bluetooth NORDAC ACCESS BT l'azienda ha creato una soluzione di messa in servizio e assistenza mobile per tutti gli azionamenti NORD. L'app offre una visualizzazione semplificata utile per il monitoraggio dell'azionamento e la diagnosi dei guasti. Per esempio, un azionamento della machina può essere ottimizzato mentre è in funzione con l'aiuto della funzione oscilloscopio. Grazie a una funzione Help e al rapido accesso ai parametri, la parametrizzazione degli azionamenti può essere eseguita facilmente. L'app offre anche altre utili funzioni come la funzione di backup e recupero dei parametri. 13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

37


N OT I Z I E

È TEMPO DI AGIRE PER EVITARE DI VIOLARE I NUOVI LIMITI DI ESPOSIZIONE SUL POSTO DI LAVORO

3M™ Gas & Flame Detection offre consulenza alle aziende e agli enti pubblici che hanno l’obbligo di rispettare i nuovi limiti di esposizione ad agenti chimici sul posto di lavoro, il cui mancato rispetto potrebbe comportare gravi conseguenze, compreso il perseguimento penale. Nell'agosto 2018 è scaduto il termine per conformarsi alla direttiva UE 2017/164/UE aggiornata. Per le aziende che tuttora hanno dubbi sull’effettivo rispetto dei limiti espositivi, 3M™ Gas & Flame Detection offre una guida per garantire la conformità ai nuovi i regolamenti in vigore.

I Informazioni

valori limite indicativi di esposizione in ambiente professionale (IOELV) sono valori non vincolanti basati sui potenziali effetti sulla salute, che derivano da dati scientifici recenti e tengono conto della disponibilità di tecniche di misurazione affidabili. Per qualsiasi agente chimico con un valore limite di esposizione professionale fissato a livello UE, gli Stati membri sono tenuti a stabilire un limite nazionale di esposizione per i lavoratori. Nel Regno Unito, ad esempio, i limiti di esposizione sul posto di lavoro EH40 definiti da Health and Safety Executive (HSE) sono stati aggiornati ricalcando le indicazioni della direttiva UE 2017/164/UE. Nell'ultima revisione della normativa EH40, introdotta nell'agosto 2018, sono stati introdotti nuovi limiti per 31 sostanze.

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

38

«I regolamenti aggiornati stabiliscono gli nuovi limiti IOELV. Questi valori sono stati stabiliti in relazione a un periodo di riferimento di 8 ore e sono indicati come valori limite di esposizione a lungo termine», spiega Neil Gwinnutt, Direttore Commerciali per Regno Unito e Irlanda di 3M™ Personal Safety Division - Portable Gas Detection. «Inoltre, per alcuni agenti chimici vengono definiti periodi di riferimento più brevi, in genere 15 minuti, e questi sono indicati come valori limite di esposizione a breve termine. In linea con il costante desiderio di creare luoghi di lavoro più sicuri, i limiti IOELV sono stati di conseguenza ridotti nel più recente aggiornamento della regolamentazione. Ciò significa che qualsiasi azienda che ritenga di aver lavorato in sicurezza secondo i precedenti valori limite, oggi potrebbe trovarsi nella condizione di superarli».


N OT I Z I E

A titolo di esempio, si consideri il monossido di carbonio (CO), che è un sottoprodotto estremamente comune di molti processi industriali come il trattamento delle acque reflue, la produzione di acciaio, la forgiatura, la produzione chimica, l'estrazione di petrolio e gas. Il limite di esposizione di 8 ore per il CO è stato ridotto da 30 ppm a 20 ppm, mentre il limite di esposizione di 15 minuti è stato ridotto da 200 ppm a 100 ppm. «I cambiamenti dei limiti sull’esposizione al monossido di carbonio avranno un impatto su molte pratiche di lavoro, compresi i vigili del fuoco e tecnici del riscaldamento», afferma Gwinnutt. Un altro gas comune, l'acido cianidrico (HCN), ampiamente utilizzato nell'industria della plastica, ha visto l'introduzione di un nuovo limite di esposizione di 8 ore a 0,9 ppm, mentre il suo limite di esposizione di 15 minuti è stato ridotto da 10 ppm a 4,5 ppm.

3M™ Gas & Flame Detection ha accorpato l’offerta di marchi leader del settore, come Detcon, Simtronics, Oldham e GMI, per fornire ai clienti rilevatori e misuratori di presenza di gas fissi e portatili di comprovata qualità e affidabilità. I prodotti sono conformi agli standard internazionali di certificazione, tra cui ATEX, SIL (Safety Integrity Level), CSA, Marine e IECEx www.gasdetection.3m.com

Informazioni

«Sono stati introdotti nuovi limiti anche per il biossido di azoto (NO2) e il monossido di azoto (NO), che sono gas comuni nell'industria ferroviaria e sono generati dalle locomotive diesel», afferma Gwinnutt. «Di conseguenza, le aziende ferroviarie devono garantire che i tecnici che lavorano nei depositi di manutenzione o nelle gallerie non siano esposti a livelli superiori a quelli definiti dalle nuove normative».

Gli effetti a lungo termine sulla salute derivanti dall'esposizione ad agenti chimici sono ben documentati. I datori di lavoro che violano i nuovi limiti di esposizione potrebbero non solo mettere a rischio la salute e la sicurezza del loro team, ma essere anche perseguibili penalmente. Per evitare questa situazione, qualsiasi datore di lavoro interessato è invitato a contattare 3M™. L'Application Engineering group di 3M™ Gas & Flame Detection offre una consulenza completa end-to-end, dalla progettazione alle specifiche delle apparecchiature, fino alle raccomandazioni partiche per svolgere le attività di installazione, manutenzione e assistenza.

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

39


N OT I Z I E

SIC MARKING LANCIA IL NUOVO XL BOX!

Il laser di marcatura XL Box è stato migliorato per soddisfare le esigenze dei nuovi utenti.

M

antiene tutti i vantaggi che ne hanno fatto un best seller e un punto di riferimento fondamentale per gli integratori:

• Una potente sorgente laser a fibra ottica SIC Marking (20, 30, 50W) già nota per la sua affidabilità (MTBF 100 000 ore) permette di eseguire qualsiasi tipo di marcatura: testo, logo, matrice Datamatrix 2D... • Un solido alloggiamento con una porta automatica che facilita l’accesso all'area di marcatura su tre lati con sicurezza certificata Laser Classe 1 (EN60825-1). • Telaio standard per un'immediata integrazione nella linea di produzione. Informazioni

• Un rapporto qualità-prezzo ineguagliabile sul mercato.

Le due grandi innovazioni sviluppate appositamente per gli integratori: Il nostro nuovo rack di controllo laser FU4 Questo rack soddisfa i requisiti dello standard 138491:2015 ed è stato certificato con il massimo livello PL(e) (Performance Level =e) per la gestione dei controlli di sicurezza della porta automatica e dell'arresto di emergenza. L’eccellente livello di sicurezza di garantisce all'utente la totale protezione dal laser rendendolo uno dei prodotti più sicuri sul mercato, in quanto prodotti analoghi raggiungono solitamente il livello PL(c). Il nostro controller è dotato di un touch screen che facilita l’accesso ai menu, dando la possibilità di impostare i parametri operativi con una modalità semplice e intuitiva, oltre a semplificare le attività di diagnostica. Infine, sono disponibili tutte le schede di comunicazione fieldbus (ProfiNet, Ethernet IP, ecc.), per facilitare l’integrazione con i PLC e la connessione alle reti aziendali.

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

40


N OT I Z I E

 a modalità robot L Progettando questa nuova modalità operativa, SIC Marking ha ottenuto la sicurezza del Laser Classe 1. L'alloggiamento del laser può essere integrato direttamente nella linea di produzione o nella cella robotizzata attraverso un'interfaccia di collegamento con il PLC della linea. Una più facile integrazione (tempi di studio e installazione più brevi) e costi ridotti per l'intera attività di marcatura laser sono quindi i maggiori punti di forza della nuova modalità robot disponibile con XL Box. Inoltre, sono disponibili diverse opzioni aggiuntive, come la marcatura 3D o la lettura integrata di codici 2D Datamatrix, ecc. In caso di necessità o richieste particolari di personalizzazione, SIC Marking potrà dedicare un team di progetto qualificato composto da 20 ingegneri (meccanica, automazione, IT, ecc.) per soddisfare tutte le specifiche esigenze del cliente. www.sic-marking.it Informazioni 13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

41


N OT I Z I E

RED LION CONTROLS ANNUNCIA LE FUNZIONALITÀ AVANZATE DI CRIMSON 3.1 PER L'ARCHITETTURA UNIFICATA OPC

Nuove funzionalità che semplificano la comunicazione tra gli impianti produttivi e i sistemi di gestione aziendale.

R

ed Lion Controls, azienda globale specializzata nel campo delle comunicazione, monitoraggio e controllo per l'automazione industriale e il networking, ha annunciato oggi la disponibilità di nuove funzionalità avanzate per il suo pluripremiato software Crimson®, tra cui un driver OPC UA Client con supporto di password criptata, OPC UA Historical Access, un connettore MQTT per Google Cloud e il buffering di archiviazione e inoltro per tutti i connettori cloud Crimson.

Informazioni

A differenza di altri client OPC UA che consentono di accedere solo a un elenco preesistente di elementi di dati, con pochi clic il nuovo driver client OPC UA di Crimson 3.1 permette di catturare tutti gli attributi disponibili nei tag di dati archiviati in un server OPC UA, come le informazioni diagnostiche e quelle sulle prestazioni. Con queste funzionalità aggiuntive, la maggior parte dei dispositivi basati su Crimson 3.1 possono agire sia da server OPC UA che da client OPC UA. «Ciò semplifica notevolmente le architetture di sistema, aumenta la scalabilità e accelera i progetti di integrazione dei dati senza che siano necessarie ulteriori costose personalizzazioni hardware o software», ha affermato Paul Bunnell, Product Management Director 13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

42

responsabile dei prodotti di automazione di Red Lion Controls. «Inoltre, OPC UA Historical Access garantisce la trasmissione affidabile di dati storici e in tempo reale direttamente ai sistemi di gestione aziendale utilizzando un unico ambiente di facile utilizzo». Sui dispositivi dotati di scheda SD, i connettori MQTT di Crimson possono essere configurati per sfruttare un buffer dei dati integrato nel dispositivo quando non è disponibile una connessione alla piattaforma di destinazione. Questa funzione può essere impostata per indicare se i dati devono essere bufferizzati solo nella memoria, o se la scheda SD del dispositivo deve essere utilizzata per fornire ulteriore spazio di memorizzazione che sopravvivrà a un ciclo di alimentazione - migliorando l'affidabilità e aumentando la resilienza del sistema. Per scaricare Crimson 3.1 oggi stesso, visitare www.redlion.net/crimson-31 Scoprite quanto sia semplice configurare la comunicazione tra i client e i server OPC UA visitando il nostro canale YouTube all'indirizzo https://youtu.be/5atvRaV-NQY www.redlion.net


N OT I Z I E

LA NUOVA GAMMA DI POMPE DI CALORE AD ALTA TEMPERATURA CARRIER AQUAFORCE® PURETEC™

AquaForce, nel cuore delle città intelligenti.

AquaForce PUREtec 61XWHZE.

La soluzione per il riscaldamento intelligente.

L

a nuova famiglia di prodotti Carrier AquaForce PUREtec 61XWHZE rappresenta una nuova generazione di pompe di calore ad alta temperatura, che utilizza un refrigerante HFO R-1234ze a basso potenziale di riscaldamento globale (GWP) per fornire acqua calda fino a 85 gradi Celsius. Carrier è una società leader mondiale nelle soluzioni di riscaldamento, condizionamento, refrigerazione ad alta tecnologia, sistemi antincendio, sicurezza e building automation.

«Sempre di più, le iniziative di sostenibilità ambientale promosse da numerosi enti governativi garantiscono degli incentivi finanziari per sostenere la produzione di calore tramite fonti rinnovabili», ha dichiarato William Doll, Marketing Manager Europe, Carrier HVAC Europe. Che aggiunge: «Oggi abbiamo già prestigiose referenze di progetti che utilizzano le pompe di calore ad alta temperatura 61XWHZE in Svizzera, Norvegia, Svezia, Francia e Paesi Bassi in svariati settori applicativi, tra cui centri di elaborazione dati, teleriscaldamento, industria di processo, centri di intrattenimento o ospedali».

Informazioni

La nuova gamma di pompe di calore 61XWHZE permette di realizzare impianti di raffreddamento e riscaldamento più sostenibili e che sfruttano le energie rinnovabili. La pompa di calore può utilizzare sia fonti naturali, come l'acqua di falda e l'acqua di mare, sia fonti di calore altrimenti sprecate, come i sistemi di raffreddamento dei data center, le acque grigie o i processi industriali, per offrire soluzioni energetiche sostenibili per molteplici applicazioni di riscaldamento.

industriali. Le unità 61XWHHZE possono anche produrre contemporaneamente acqua fredda e calda per integrare le caldaie e sostituire i refrigeratori. Queste unità sono anche energeticamente molto efficienti, raggiungendo un valore di COP pari 3,0 o superiore.

www.carrier.fr

La combinazione della tecnologia Carrier e del refrigerante HFO consente di integrare le pompe di calore AquaForce PUREtec 61XWHHZE con le caldaie tradizionali in applicazioni come il teleriscaldamento o i processi 13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

43


N OT I Z I E

IL CONNETTORE LED HALO DI LEMO È ORA DISPONIBILE IN 3 DIVERSI MODELLI

La famiglia di connettori Halo Led si arricchisce con nuovi modelli di dimensioni diverse. n nuovoi modelli di dimensioni diverse.

I

nizialmente lanciato nella Serie B, questo prodotto è ora disponibile anche nella Serie T, una famiglia di connettori IP68 a tenuta stagna. Questa nuova gamma di prodotti, configurabile attraverso l'elettronica integrata, permette di riprodurre un'ampia gamma di colori su un indicatore RGB disposto ad anello attorno al connettore. Le 3 diverse flange illuminate, disponibili per i nuovi modelli, sono denominati LEG, LMG (con luce di standby) e LNG (con luce a forma di anello stretto).

Quali informazioni possono essere visualizzate dai LED Halo? Spetta al cliente decidere prima di aggiungere il connettore al suo dispositivo. L'indicatore può essere configurato come richiesto dal cliente: per indicare lo stato (on/off o lampeggiante), per variare l’intensità della luce emesso e naturalmente per variare i colori. L'indicatore è di tipo multiplexato e composto da LED rossi, verdi e blu. È sufficiente combinare le modulazioni di larghezza d'impulso (PWM), di ciascun colore, per generare il colore desiderato tra i 16 milioni di tonalità di colore ottenibili. Il comportamento dell'indicatore può anche essere modificato in una fase successiva, tramite software, per garantire la massima flessibilità.

Informazioni

Per saperne di più: https://www.lemo.com/catalog/ROW/UK_English/HALO_ LED_Intelligent_Active_Connector.pdf www.lemo.com

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

44


N OT I Z I E

LEMCOM MANAGER, LA GESTIONE DEL VUOTO FACILITATA !

Progettato e pensato appositamente per le applicazioni di manipolazione tramite vuoto, il software PC LEMCOM Manager consente la messa in servizio, la parametrizzazione e la diagnostica dei generatori di vuoto LEMCOM, in remoto in pochi clic

R

icco di funzioni multiple come l'importazione / esportazione di parametri, l'analisi dei cicli del vuoto, il monitoraggio di segnali e cicli di funzionamento, la parametrizzazione o l'aggiornamento del firmware incorporato, LEMCOM Manager soddisfa le esigenze essenziali dell'industria del futuro: produttività, flessibilità, risparmio energetico

Le mini pompe per vuoto serie LEMCOM associate allo strumento PC LEMCOM Manager rappresentano la prima soluzione globale per la presa tramite vuoto su una rete industriale ethernet (PROFINET, EtherNet / IP) e fieldbus (CANopen). www.coval-italia.com

L'applicazione consente il controllo remoto di tutte le minipompe LEMCOM sulla rete, sia dall'utente finale che dai team di supporto tecnico COVAL

Informazioni 13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

45


N OT I Z I E

SERVIZIO NAVETTA NELLO SPAZIO CON IL DREAM CHASER E EICHENBERGER GEWINDE

Quando tre viti a ricircolo di sfere gestiscono l'aggancio all'ISS (Stazione spaziale internazionale) in orbita.

Informazioni

Incontro nello spazio, le viti filettate di Eichenberger lo rendono possibile L'obiettivo della realizzazione sono storie di successo. Molto spesso, le soluzioni per le applicazioni speciali più esotiche nascono da discussioni stimolanti. Nel 2015 è stato avviato a Burg un progetto in collaborazione con il principale fornitore mondiale di prodotti per l'industria spaziale. L'obiettivo di tale cooperazione è quello di portare a termine, in occasione del primo lancio del veicolo spaziale riutilizzabile “Dream Chaser” nel 2020, il suo ancoraggio alla ISS. L'unità di docking “sicura al 300%” svolge un ruolo chiave a tal fine. Il cuore di questo sistema di accoppiamento è costituito da tre robuste viti a ricircolo di sfere anticorrosione, con coperchi frontali a ricircolo di sfere Carry di tipo KGE, 16 x 16. Per garantire la massima affidabilità dello spazioplano come priorità assoluta. La loro robustezza e resistenza nell'inospitale ambiente orbitante svolgono un ruolo essenziale. Altrettanto importante è l'estrema precisione che le caratterizza.

Servizio navetta nello spazio con il Dream Chaser Agganciato al razzo Atlas V, il nuovo veicolo spaziale verrà lanciato in orbita attorno alla terra. Esso è in grado di volare con o senza equipaggio e di atterrare su qualunque pista di aeroporto normalmente adibita a traffico aereo. Lo spazioplano può ospitare al suo interno fino a sette astronauti. Ad esempio, il “Dream Chaser” potrà fungere da laboratorio di ricerca, trasportare persone o carichi nello spazio ed essere utilizzato per rimuovere i detriti spaziali in orbita. Tramite l'unità di docking, caratterizzata dalle viti a ricircolo di sfere Carry di Eichenberger, la navetta potrà agganciarsi in maniera assolutamente sicura alla Stazione spaziale internazionale in orbita. Questo laboratorio volante viaggia a 28.800 chilometri orari in assenza di gravità, impiegando solo 92 minuti per fare il giro del mondo. Gli astronauti che vivono e lavorano nella stazione spaziale internazionale assistono quotidianamente a 16 albe e tramonti. Sfida nello spazio in condizioni estreme Il primo grande ostacolo da affrontare nel lancio di un missile con una estrema accelerazione e vibrazione è rappresentato dal vuoto. Esso influisce su tutto ciò che è liquido e può evaporare. Compresi i lubrificanti. I lubrificanti grassi che sulla terra sono allo stato solido,

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

46


N OT I Z I E

(lubrificato) da 0,1 a 0,05. Le eccellenti proprietà di scorrimento delle viti a ricircolo di sfere rullate a freddo garantiscono un'abrasione minima e non consentono allo sporco di depositarsi. Il rotolamento delle sfere assolutamente silenzioso è di conseguenza un gioco da ragazzi.

nel vuoto dello spazio evaporano, ed è per questo motivo che le parti mobili prive di lubrificazione sono soggette a una durata inferiore. La seconda sfida è rappresentata dalle temperature estreme. La temperatura dei componenti presenti in un'orbita terreste dipende dal materiale che viene irradiato. L'unità di docking può raggiungere temperature comprese tra - 50°C e + 90°C. Inoltre, la luce ultravioletta, i raggi X, le particelle ad alta carica energetica e gli atomi atmosferici inquinano il materiale, che diventa più suscettibile alla corrosione. Le eccezionali caratteristiche prestazionali delle viti a ricircolo di sfere Carry di Eichenberger, con sistema a ricircolo di sfere integrato in materiale sintetico ad alte prestazioni, riescono a sfidare l'ambiente ostile dello spazio in maniera funzionalmente affidabile, senza il rischio di corrosioni o usura.

Il partner ideale per la produzione personalizzata e in serie In meccanica è impossibile “reinventare la ruota”. Eppure, una delle più alte aspirazioni di Eichenberger è quella di esplorare ripetutamente i limiti delle viti a ricircolo di sfere rullate a freddo. La competenza va ben oltre la conoscenza o, in altre parole, equivale a una grande esperienza nella risoluzione di problemi. Ogni sistema di azionamento del mandrino di nuova concezione viene aggiunto all'assortimento di viti filettate. Nel corso dei decenni, quindi, si è venuta a creare una vasta gamma di viti e madreviti a ricircolo di sfere. Nel corso della progettazione si parte sempre da un dado e un mandrino standard, per poi adattare questi componenti in base ai requisiti specifici dell'applicazione. Ciò comporta un notevole vantaggio in termini economici. La sfida, per produttori che operano in un paese con prezzi tradizionalmente alti come la Svizzera, è quella di sviluppare un prodotto competitivo, di elevato valore tecnico e in sintonia con le esigenze del mercato. Le competenze tecniche, la ricerca e lo sviluppo sono ugualmente necessari, come anche la volontà di cambiamento e la padronanza di processi produttivi efficienti.

Informazioni

Competenza al vaglio Attraverso la filettatura a rulli nel processo di rullatura si generano geometrie molto dettagliate con una elevata rifinitura della superficie. Durante la rullatura, le fibre longitudinali del materiale, a differenza della molatura, della fresatura o della tornitura, non vengono tagliate, ma reindirizzate. Ne risulta una superficie compressa, levigata ed estremamente resistente, che conferisce alle viti un lungo ciclo di vita. Anche i valori di rugosità di circa 1,0 sui fianchi del filetto apportano un enorme vantaggio. Il coefficiente di attrito volvente per le sfere d'acciaio è di ca. 0,0013 rispetto all'attrito radente di acciaio-acciaio

Tecnologia straordinaria con trattamento HARDINOX®-P Grazie al nuovo trattamento Hard-Inox®-P è stato possibile soddisfare i più alti requisiti in termini di durezza superficiale e resistenza alla corrosione dell'acciaio inossidabile. In questo processo, le prestazioni della struttura del bordo in acciaio resistente alla corrosione aumentano notevolmente grazie alla nitrurazione ad alta temperatura. (La durezza superficiale raggiunge 550 a 750 HV con una penetrazione di tempra da 0,1 a 1,0 mm.) Il grande vantaggio risiede nell'aumento della durata e della stabilità del valore. Sarebbe ottimale conseguire una elevata capacità nel contrastare il ritardo e le variazioni dimensionali, nonostante il trattamento ad alta temperatura. Occorre pertanto ottenere una combinazione perfetta di durezza e precisione.

www.gewinde.ch 13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

47


N OT I Z I E

COMPONENTI PER FONDERIA: UN'ULTERIORE SPECIALIZZAZIONE DI LEROY-SOMER

Da oltre cinquant'anni, la Fonderia Leroy-Somer progetta e realizza in piccole, medie e grandi serie un'ampia gamma di pezzi in ghisa grigia e in ghisa a grafite sferoidale. Autentico pilastro dell'organizzazione industriale di Leroy-Somer, offre anche una risposta multisettoriale alle specifiche più rigorose in materia di progettazione, concezione o fabbricazione di componenti per fonderia.

D

a sempre, Leroy-Somer persegue una politica di integrazione verticale imperniata sulla piena padronanza delle tecnologie fondamentali al centro delle sue attività. Sulla base di questo principio di autonomia industriale, la fonderia fu inaugurata nel 1967. Ultramoderna per l'epoca, dispone ancora oggi di importanti mezzi tecnici, in continua evoluzione per garantire il costante sviluppo dell'impianto.

Specializzata nella ghisa grigia a grafite lamellare e nella ghisa a grafite sferoidale, la Fonderia Leroy-Somer possiede attualmente una capacità di produzione di 19.000 tonnellate ed evade oltre 1000 ordini all'anno. Grazie al know-how e alle competenze acquisite, è in grado di proporre un'ampia gamma di componenti grezzi e/o lavorati da 0,5 a 250 kg, utilizzati nelle più svariate applicazioni e in diversi settori: corpi di pompe, arredo urbano, macchine agricole o tessili, motori elettrici, compressori, apparecchiature per edilizia, ferrovie, industria automobilistica, ecc.

Informazioni

La versatilità e l'adattabilità della Fonderia LeroySomer si basano sui seguenti punti di forza: - Un processo collaborativo di provata efficacia, con team multidisciplinari coadiuvati da specialisti del settore che mettono la loro competenza ed esperienza al servizio delle esigenze del cliente, dallo studio alla realizzazione. 13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

48


N OT I Z I E

- Una progettazione strettamente conforme alle esigenze del cliente, realizzata da un ufficio progetti dedicato che offre reattività e consulenze, attento a ridurre il più possibile i costi di sviluppo dei prodotti e delle attrezzature. La progettazione dei pezzi è ottimizzata per mezzo di software efficienti in grado, ad esempio, di eseguire simulazioni digitali della colata per determinare i possibili difetti prima della realizzazione dell'attrezzatura. Le soluzioni di stampa 3D consentono anche di realizzare prototipi per la creazione di prodotti su misura. - Processi di fonderia approvati e gestiti in ogni fase della produzione, particolarmente per le operazioni di fusione, preparazione delle forme e delle anime, sabbiatura e sbavatura.

Celebre in tutto il mondo per la qualità dei suoi alternatori e sistemi di azionamento (motori elettrici, motoriduttori e variatori di velocità), Leroy-Somer è da quasi un

«Il know-how e le competenze della Fonderia LeroySomer sono riconosciuti da tutti i nostri clienti, sottolinea Fabrice Bergé, direttore dell'impianto. Riteniamo che uno dei nostri compiti principali sia consigliare i clienti fin dalla concezione del prodotto, in modo da ottimizzare la progettazione dei nuovi componenti. Per questo cerchiamo di usare ogni mezzo per agevolare il dialogo». «D'altra parte, l’integrazione delle tecnologie digitali ci ha permesso di gestire meglio i processi e di ottimizzare i costi, consentendoci di entrare in nuovi settori come la robotica». «Nel desiderio di soddisfare sempre meglio i suoi clienti, la Fonderia Leroy-Somer è anche attenta a rispettare tutti gli impegni, in particolare nell’ambito della qualità e delle tempistiche di consegna, il tutto proponendo prezzi competitivi», conclude Fabrice Bergé.

Informazioni

- Strumenti di produzione che garantiscono la qualità e l'affidabilità dei processi: la Fonderia Leroy-Somer dispone di un parco macchine che consente la massima efficienza nella produzione di piccole, medie e grandi serie. Efficacia, flessibilità e rapidità sono garantite da apparecchiature ad alta capacità e velocità di produzione: forni elettrici a bassa frequenza da16 tonnellate, linee di stampaggio verticale o orizzontale ad alta pressione, in funzione della taglia dei pezzi, celle robotizzate, ecc.

secolo un punto di riferimento indiscusso nel campo dell'elettrotecnica. Grazie a questo ulteriore servizio di fonderia, l'azienda è in grado di offrire nuove prospettive di sviluppo per mezzo di prodotti che rispondono alle specifiche esigenze dei clienti.

Ulteriori informazioni sono disponibili all'indirizzo http://lrsm.co/foundry

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

49


N OT I Z I E

ANTHONY MACHINE E KENNAMETAL INSIEME PER RIDURRE I TEMPI DI LAVORAZIONE

Anthony Machine utilizza i prodotti KM in tutta l’officina da anni. Quindi, quando è arrivato il momento di equipaggiare i nuovi torni con l’asse Y di DMG Mori e con utensili a cambio rapido, la scelta è stata chiara.

L'officina texana sfrutta i vantaggi offerti dai portautensili a cambio rapido.

Informazioni

D

a più di tre decenni, il marchio KM™ di Kennametal è sinonimo di utensili a cambio rapido che rendono le officine meccaniche più efficienti. Come testimoniano migliaia di clienti, KM offre tempi di preparazione più brevi, maggiore flessibilità, livelli più elevati di utilizzo delle macchine e la capacità di soddisfare i requisiti sempre più rigorosi del settore della meccanica.

Mark Davis, tecnico commerciale senior di Kennametal, si è reso disponibile per aiutare il cliente, come ha sempre fatto nei precedenti dieci anni. Ha spiegato ad Anthony che il modo migliore per ridurre i tempi di preparazione e massimizzare il potenziale delle nuove macchine sarebbe stato quello di dotarle di unità di serraggio adattate alla torretta (TACU) e di portautensili a cambio rapido KM.

Uno di questi è Anthony Machine Inc. Dal 1946 l'officina di San Antonio ha servito clienti attivi in svariati settori industriali, tra cui petrolifero e gas, minerario, trasporti e produzione di energia. Con tutta l'esperienza maturata nelle lavorazioni di precisione, c'è ben poco che questa officina di San Antonio non possa gestire. Tuttavia, dopo l'acquisto di una coppia di centri di tornitura NLX 3000 1250 dal costruttore di macchine CNC DMG Mori - il suo primo tornio con asse Y e torretta di fresatura - il team di produzione di Anthony ha dovuto affrontare la sfida di sfruttare al meglio questo nuovo investimento.

«Il sistema TACU supporta tutti i tipi di attacco, dal KM32 fino al KM63», spiega Davis. «Offriamo blocchi sia per utensili statici che motorizzati, e possiamo attrezzare torni di Okuma, Haas, Mazak, Doosan e naturalmente DMG Mori - praticamente tutti i principali costruttori di macchine utensili e altri se ne aggiungono di continuo. Ciò rende facile ed economico per i nostri clienti lavorare al meglio con un sistema di serraggio rapido, flessibile e preciso su più di 80 modelli di centri di tornitura CNC».

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

50

Secondo Daniel Goller, tecnologo di Anthony Machine, la decisione di adottare TACU e KM per le nuove macchine è stata facile. «Nel corso degli anni abbiamo costruito un certo numero di portautensili personalizzati attrezzati con l’attacco KM per eseguire lavorazioni di foratura profonda e altre lavorazioni sui nostri torni CNC e centri di lavorazione,


Dopo aver visto i vantaggi offerti dell'utilizzo del KM sulle loro nuove macchine NLX, Anthony Machine sta progettando di estendere l'uso di utensili a cambio rapido in altre parti dell'officina.

N OT I Z I E

La velocità e la ripetibilità degli utensili a cambio rapido KM hanno fatto una “differenza impressionante” in molte delle lavorazioni affrontate da Anthony Machine.

Mohsen Saleh e l’operatore di macchine CNC Mark Garland discutono di un pezzo prodotto su uno dei centri di tornitura universale DMG Mori NLX 3000 1250 di Anthony Machine.

oltre a usare i prodotti Kennametal su molti dei torni manuali a torretta dell'officina per superare le limitazioni delle posizioni disponibili per gli utensili», racconta Goller. «In più di un'occasione abbiamo ottenuto nuove commesse perché la soluzione con i prodotti KM è stata in grado di raggiungere tolleranze e finiture superficiali che altri non avrebbero potuto garantire lavorando con gli utensili convenzionali». Mohsen Saleh, direttore operativo di Anthony, è d'accordo. «Le differenze sono impressionanti», afferma. «Rispetto ai tradizionali blocchi a cuneo e a vite forniti di serie con la maggior parte delle macchine, le unità TACU dotate di KM sono più veloci e precise. Otteniamo regolarmente tolleranze di 0,0005" (0,013 mm) e mi è stato detto che le dimensioni dei pezzi non cambiano da un serraggio all'altro. La torretta è meno affollata, tutto è più facile da raggiungere, e non si hanno le vibrazioni e la deflessione che spesso si trovano con i tipici utensili a gambo dritto e portabarre a vite incassata».

Saleh riassume il recente successo ottenuto in Anthony con un po' di prospettiva aziendale. «Abbiamo acquistato la nostra prima macchina CNC nel 1986», afferma. «A quel tempo stavamo usando un marchio concorrente ben noto, ma poi Kennametal ha bussato alla nostra porta. La prima cosa che ci ha colpito è stato il loro atteggiamento orientato al servizio. Sono sempre stati disposti a collaborare con noi sulle applicazioni, il che, insieme alla qualità dei loro prodotti, è il motivo per cui da allora sono diventati il nostro fornitore di utensili preferito. Siamo sempre in competizione con officine più piccole e a basso costo, e per continuare a conquistare nuovi affari in questo ambiente dobbiamo adottare le ultime novità in fatto di tecnologie avanzate per gli utensili e le macchine utensili. Questo è ciò che ci rende competitivi sul mercato e Kennametal ne è una parte importante». www.kennametal.com

Informazioni

«L'esperienza di Anthony con TACU è ciò che ci aspettiamo dal KM», osserva Davis di Kennametal. «Considerando l'ampiezza della piattaforma, la sua precisione e, soprattutto, la sua flessibilità, essa è diventata rapidamente lo standard industriale de facto nel cambio rapido degli utensili».

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

51


N OT I Z I E

I CONNETTORI ERMETICI DI SOURIAU COMBINANO L’ALTA QUALITÀ CON UN’AMPIA POSSIBILITÀ DI SCELTA

Nel mercato dei connettori ermetici destinati all'uso in ambienti difficili, e in particolare nelle applicazioni in ambito civile, aeronautico e militare, SOURIAU offre una gamma molto ampia di prodotti conformi a numerosi standard di sicurezza, come EN3646, EN2997 e MIL-DTL-38999. I connettori ermetici offrono numerosi vantaggi derivanti dalle loro specifiche tecnologie realizzative, dai processi di produzione avanzati e dall’attento controllo di qualità.

Informazioni

Lo spirito SOURIAU: servizio clienti di prima classe, qualità del prodotto e logistica Nell’esclusivo mondo dell'industria aeronautica, SOURIAU ha la reputazione di saper ascoltare le esigenze dei suoi clienti, mantenendo un elevato livello di qualità della produzione e offrendo una catena logistica estremamente efficiente. La sua rinomata organizzazione assicura che i tempi di consegna e le scadenze vengano rispettate scrupolosamente in tutto il mondo. Grazie al loro ampio stock di prodotti, i distributori sono in grado di fornire connettori per l'equipaggiamento dei prototipi o per esigenze di manutenzione.

Tante famiglie di prodotti standard e personalizzati Arnaud Calvet, Product Manager responsabile dei connettori ermetici di SOURIAU afferma: «Le numerose famiglie di connettori standardizzati che produciamo per il settore aeronautico sono disponibili anche in versioni ermetiche, su tutto il territorio nazionale, con dimensioni del guscio e configurazioni dei contatti molto diversificate. Inoltre, abbiamo inserito nel nostro catalogo tanti prodotti specifici che rispondono a particolari necessità dei clienti, come le versioni passanti, i connettori per termocoppie e con i contatti a crimpare». Un futuro brillante per i connettori ermetici SOURIAU Aggiunge Calvet: Nel mercato aeronautico, i connettori ermetici stanno vivendo fase di forte crescita della domanda per l’utilizzo in un gran numero di tipi di apparecchiature, tra cui l'elettronica interna dell'aeromobile, che deve essere protetta dall'intrusione di fluidi provenienti dall'esterno. E stiamo assistendo

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

52


N OT I Z I E

all’utilizzo di un sempre maggior numero di sensori (per pressione, temperatura, velocità, vibrazioni, deformazioni e così via) in tutte le parti dell'aeromobile. Inoltre, ci viene richiesto di rispettare requisiti molto stringenti per i connettori ermetici utilizzati negli attuatori del carrello di atterraggio, nelle superfici alari, negli stabilizzatori, nei comandi di volo e nell'elettronica dei motori.»

il peso, Si tratta nuove opportunità di crescita che siamo immediatamente pronti a cogliere». www.souriau.com

Una tecnologia collaudata L'ermeticità tra l'apparecchiatura del cliente e il connettore SOURIAU viene garantita in due punti rilavanti. Il primo punto è dove il connettore è collegato all'apparecchiatura; il secondo punto è situato tra i contatti e il guscio. Nel processo di produzione dei connettori ermetici, l'isolante tradizionale viene sostituito da un isolante in vetro. Un wafer sinterizzato della stessa forma del guscio e corrispondente alla disposizione dei contatti è posto in autoclave e fuso ad una temperatura di 1000°C. Sotto l'effetto del riscaldamento e del raffreddamento il vetro si ritrae e crea una condizione di totale ermeticità tra la conchiglia del guscio e i contatti. Informazioni

Prospettiva di crescita per i connettori ermetici SOURIAU Continua Arnaud Calvet: «Si stanno aprendo nuovi mercati per i connettori ermetici nel settore industriale e nel settore aerospaziale grazie alle loro dimensioni compatte e all’assenza di accessori posteriori, contribuendo a ridurne 13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

53


N OT I Z I E

L’ACCURATEZZA CHE RIDUCE GLI SCARTI

MG ha realizzato una linea di calandratura ad alta produttività che riduce gli scarti grazie alla regolazione automatica in tempo reale del processo di piegatura resa possibile dalle misure accurate effettuate utilizzando i sensori laser e il sensore di visione di KEYENCE.

M

G è un’azienda leader mondiale nel settore delle macchine curvatrici per lamiera. Il suo catalogo comprende calandre idrauliche, curvaprofili e spianatrici, ma la sua vera specialità è la capacità di far fronte a qualsiasi tipo di richiesta di progettazione e produzione di curvatrici per lamiere di ogni taglia e dimensione, dalle quelle più sottili a quelle di più grande spessore.

Informazioni

Come racconta Daniele Albenga, titolare di Delsy, la società controllata che si occupa dello sviluppo dei sistemi di automazione utilizzati nella macchine di MG, «le macchine utensili classiche per la curvatura delle lamiere di MG sono realizzate utilizzando i migliori componenti idraulici e meccanici esistenti in commercio. La complessità su queste macchine è legata alla capacità di riuscire a sfruttare al meglio elettronica e software per creare forme complesse con l’operazione di calandratura. Il nostro punto di forza è proprio questo, fornire ai nostri clienti macchine o linee complete capaci di creare prodotti dalla forma complessa in modo totalmente automatizzato, garantendo grande produttività e qualità.»

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

54

Produzione automatizzata di compressori Uno dei progetti più recenti realizzati da Delsy e MG è stata la progettazione e realizzazione di una macchina calandratrice a 4 rulli completamente automatica destinata alla produzione 24 ore su 24 di compressori per un importante costruttore europeo. L’esigenza del cliente era di poter realizzare la struttura in lamiera del serbatoio con un tempo di ciclo inferiore ai 30 s in una linea di produzione non presidiata, limitando al massimo gli scarti per fuori tolleranza. «Per rispettare gli stringenti requisiti desiderati dal cliente abbiamo dovuto ricorrere a soluzioni innovative, in particolare per riuscire a ottimizzare e regolare automaticamente il processo, tenendo conto dell’inevitabile variabilità delle caratteristiche della lamiera, che ne influenzano la risposta all’operazione di piegatura,» spiega Albenga. «Abbiamo pertanto scelto di adottare un sistema di controllo retroazionato che, a partire dalle misure in tempo reale effettuate su ogni singola lamiera da piegare e sul corrispondente pezzo piegato, potesse regolare automaticamente l’azione delle calandre, per riportare il risultato ottenuto sempre al


N OT I Z I E

centro dell’intervallo di tolleranza ammesso per la forma del pezzo finale, senza richiedere alcun intervento da parte dell’operatore.» Produzione H24 La linea di calandratura per compressori progettata da Delsy e MG è costituita da quattro isole di carico autonome per la lamiera in bancali, dalla quale i singoli fogli vengono prelevati in base al programma di lavoro definito. La lamiera da piegare viene prelevata e posta su una rulliera provvista di centratore. Una volta centrata e misurata contemporaneamente in larghezza tramite apposito trasduttore, la lamiera viene mossa da uno spintore verso la calandra e durante questo passaggio ne viene misurato in tempo reale lo spessore tramite due sensori laser KEYENCE della serie IL montati in posizione contrapposta. Sottolinea Albenga: «il tempo di ciclo richiesto era talmente ridotto che abbiamo dovuto realizzare la misura dello spessore mantenendo la lamiera in movimento. L’accuratezza e la velocità delle testine laser KEYENCE serie IL, che sono collegate via Profinet al PLC di controllo, ci ha permesso di risolvere brillantemente il problema.»

Velocità e accuratezza elementi chiave L’avere adottato un sistema di misura veloce e accurato ha permesso a Delsy di realizzare un sistema produttivo audoadattante alle variazioni della materia prima, consentendo pertanto al cliente di minimizzare gli scarti dovuti al non rispetto delle tolleranze dimensionali del pezzo piegato. Informazioni

Se la lamiera supera il controllo dello spessore, allora raggiunge la calandra, che nel suo ciclo di lavorazione crea il cilindro metallico destinato a diventare il serbatoio del compressore. La lamiera piegata dalla calandra deve avere una forma estremamente controllata, con i lembi del cilindro separati da uno spazio d’aria compreso tra 4 e 8 mm, la dimensione necessaria per ottimizzare il successivo processo di saldatura.

Continua Albenga: «la misura dello spazio compreso tra i due lembi non è un’operazione semplice e in questo caso la consulenza dell’ufficio tecnico di KEYENCE si è rivelata molto utile per identificare la soluzione più efficace: il sistema di visione IVH-500MA. Con un attento studio del sistema di illuminazione più adatto alle condizioni di lavorazione della macchina, siamo riusciti a utilizzare perfettamente la telecamera del sistema di visione, per ottenere una misura accurata della distanza tra i due lembi della lamiera uscente dalla calandra. Il sistema di visione è anch’esso collegato al PLC via Profinet che, in base alla misure effettuate sul singolo pezzo piegato, comanda il CNC della calandra, ottimizzandone il comportamento per reagire al differente comportamento meccanico della lamiera man mano che si procede nella produzione dei singoli pezzi.»

Conclude Albenga: «la chiave di volta è l’accuratezza delle misure che, unitamente al software appositamente realizzato per l’autodattamento, ha consentito di raggiungere le prestazioni che desideravamo.» www.keyence.it 13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

55


N OT I Z I E

LA NUOVA CERNIERA A COPPIA COSTANTE IN PLASTICA DI SOUTHCO PERMETTE UN AZIONAMENTO PERSONALIZZATO E RESISTE ALLA CORROSIONE

Southco ha ampliato la sua linea di successo di cerniere a coppia costante E6 con una versione in plastica, progettata per l'uso in ambienti corrosivi.

Informazioni

L

a linea di cerniere di controllo del posizionamento a coppia costante di Southco fornisce una resistenza costante nell'intera gamma di movimento, permettendo agli utenti di posizionare facilmente porte, schermi e altri componenti montati bloccandoli saldamente nella posizione desiderata: completamenti aperti, completamente chiusi o in qualunque posizione intermedia.

Todd Schwanger, responsabile prodotti globale, aggiunge: «La cerniera di controllo del posizionamento a coppia costante E6 in plastica offre una resistenza alla corrosione migliorata e opzioni di coppia personalizzate per un'ampia varietà di applicazioni, ed elimina i costi associati alle opzioni pressofuse o all'installazione di componenti di supporto aggiuntivi per mantenere il posizionamento costante».

Realizzata in plastica resistente e acciaio inox, la cerniera di controllo del posizionamento a coppia costante E6 fornisce i vantaggi della coppia costante e lo stile contemporaneo di un dispositivo leggero ed economico. La serie E6 in plastica è disponibile con coppia simmetrica e asimmetrica, per un aspetto più elegante in qualsiasi applicazione. La linea di cerniere di controllo del posizionamento di Southco è disponibile in un'ampia varietà di gamme di coppia, misure e materiali, per soddisfare le esigenze applicative di numerosi settori. Le cerniere di controllo del posizionamento di Southco forniscono un posizionamento affidabile, forze di regolazione costanti e prestazioni garantite senza necessità di regolazioni per l'intera durata della maggior parte delle applicazioni.

www.southco.com

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

56


N OT I Z I E

LA NUOVA CHIUSURA A CAMMA MINI DI SOUTHCO OFFRE UN’INTRUSIONE MINIMA PER APPLICAZIONI IN SPAZI LIMITATI

Southco ha ampliato la sua vasta gamma di chiusure a camma con l'introduzione della chiusura a camma E5 Mini. Grazie a un'intrusione ridotta del 30% rispetto alla serie di chiusure a camma standard di Southco, la E5 Mini fornisce un ingombro significativamente minore per applicazioni in spazi limitati.

L

a chiusura a camma E5 Mini di Southco è conforme agli standard NEMA 4 e IP65, fornendo una protezione da moderata ad alta contro l'ingresso di acqua e polvere. Economica e facile da usare, la chiusura a camma E5 Mini offre vari stili di attrezzi e di opzioni di azionamento manuale, per adattarsi ai requisiti di sicurezza delle applicazioni. Disponibile in più dimensioni di serraggio, la E5 Mini è ideale per applicazioni su porte per impieghi leggeri o laddove l'interno del vano ha uno spazio limitato e consente solo un'intrusione minima della chiusura.

Loc Tieu, responsabile globale prodotti, aggiunge: «La chiusura a camma E5 Mini rappresenta una soluzione semplice e abbordabile per applicazioni in spazi limitati. L'ingombro ridotto e le varie opzioni di serraggio e azionamento rendono la E5 Mini adatta per un'ampia gamma di applicazioni industriali». www.southco.com

Informazioni 13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

57


N OT I Z I E

RED LION PRESENTA I NUOVI DISPOSITIVI DA10D E DA30D PER LA CONVERSIONE DI PROTOCOLLI E L'ACQUISIZIONE DATI

Potenti strumenti di connettività estraggono dati preziosi da sistemi finora scollegati e apparecchiature legacy.

R

ed Lion Controls, azienda globale specializzata in reti e sistemi di comunicazione, monitoraggio e controllo per l'automazione industriale, ha presentato i nuovi dispositivi per la conversione di protocolli e l'acquisizione dati DA10D e DA30D,. A differenza di altri gateway e convertitori di protocolli che si basano su complicati script o componenti server aggiuntivi per collegarsi ai sistemi aziendali, DA10D e DA30D offrono potenti funzioni di connettività in un ambiente di configurazione facile da usare, consentendo alle aziende di estrarre rapidamente dati preziosi da sistemi precedentemente scollegati e apparecchiature legacy, per collegare, monitorare e gestire i propri sistemi in modo agevole e redditizio.

Informazioni

Per clienti industriali che hanno bisogno di raccogliere dati critici da sistemi distribuiti composti da apparati di generazione tecnologica differenti e realizzati da produttori diversi, i nuovi convertitori di protocollo per acquisizione dati DA10D e DA30D mettono a disposizione delle normali porte Ethernet e seriali mediante le quali è possibile prelevare e condividere dati provenienti da sistemi diversi. I nuovi prodotti utilizzano il software Crimson 3.1, che offre supporto nativo a oltre 300 driver industriali, funzionalità server OPC UA e semplici funzioni di configurazione pointand-click dei connettori cloud MQTT per alcune delle più 13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

58

comuni piattaforme IIoT utilizzate da Amazon, Microsoft e Inductive Automation. Dallo stabilimento al front office, le piattaforme per la conversione di protocolli e acquisizione dati DA10D e DA30D sono state progettate per fungere da parte integrante del sistema di raccolta, visualizzazione e gestione dei dati industriali di qualsiasi impianto, consentendo di prendere decisioni operative con un impatto economico significativo. Con la possibilità di acquisire dati in tempo reale provenienti praticamente da qualsiasi apparecchiatura e luogo, le opzioni aggiuntive includono un registratore di dati, eventi e incidenti di sicurezza dotato di supporto per firme crittografiche e query SQL che possono essere eseguite periodicamente o su richiesta: la soluzione ideale per semplificare la gestione delle ricette e dei lotti e garantire al contempo il massimo livello qualitativo. Inoltre, la piattaforma offre anche un server web opzionale con design adattabile a dispositivi mobili, un display a schermo intero, ideale per tablet e telefonini, supporto HTTPS con fornitura di certificati, reindirizzamento HTTP, supporto CSS e JavaScript. www.redlion.net


N OT I Z I E

DIRK FINSTEL NOMINATO ASSOCIATE VICE-PRESIDENT EMBEDDED IOT EUROPE ADVANTECH

A

dvantech, leader mondiale nel settore dei dispositivi e delle soluzioni intelligenti per l’Internet of Things (ticker: 2395), ha annunciato la nomina – effettiva dal 1° gennaio 2019 - di Dirk Finstel nel ruolo di Associate Vice-President Embedded IoT Europe. Questa nomina sottolinea l’importanza strategica del mercato embedded europeo per Advantech.

Dirk Finstel porta in Advantech oltre 25 anni di esperienza, nel settore dell'Embedded Computing, in ruoli commerciali e tecnici. In Kontron AG, Dirk ha ricoperto il ruolo di CEO of Sales & Marketing per la divisione Embedded Boards e di CTO e Membro del Consiglio di Amministrazione; in ADLINK Technology Inc., Dirk è stato per diversi anni CEO EMEA ed EVP. Nel suo incarico più recente, Dirk è stato Managing Partner / CTO in eCOUNT Embedded, Azienda di Monaco di Baviera. Advantech accoglie Dirk in un momento cruciale della sua strategia di svilluppo, focalizzata proprio sulla crescita della divisione Embedded IoT. www.advantech.com

Informazioni 13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

59


N OT I Z I E

EMERSON MIGLIORA LE VALVOLE PROPORZIONALI CON L’INTERFACCIA DI COMUNICAZIONE DIGITALE PER INDUSTRIA 4.0 E INTEGRAZIONE IIOT

La disponibilità delle comunicazioni IO-Link® per le valvole proporzionali per il controllo di pressione Sentronic Plus e Sentronic LP ASCO Numatics ™ aumenta l’affidabilità e riduce i tempi di manutenzione.

E

Informazioni

merson ha presentato le sue valvole proporzionali ASCO Numatics per il controllo di pressione Sentronic Plus (serie 614) e Sentronic LP (serie 617) con l’integrazione delle comunicazioni IO-Link® per fornire controllo e diagnostica convenienti e affidabili a supporto delle pratiche di manutenzione preventiva. L’uso delle comunicazioni IO-Link per ottenere informazioni su questi dispositivi nel reparto produzione supporta lo sviluppo futuro delle applicazioni dell’Industria 4.0 e dell’Industrial Internet of Things (IIoT) che contribuiranno a migliorare l’affidabilità, la disponibilità e la redditività dell’impianto.

Le versatili valvole Sentronic Plus e Sentronic LP consentono l’ottimizzazione del processo, indipendentemente dai requisiti dell’applicazione. Le valvole regolatrici di pressione con gestione digitale Sentronic Plus regolano con precisione la pressione, la portata, la forza, la velocità e le posizioni lineari o angolari. Possono regolare la pressione fino a 12 bar (174 psi) e sono compatibili elettromagneticamente secondo la direttiva sulla compatibilità elettromagnetica (EMC) 2014/30/ UE. Le valvole Sentronic a bassa potenza (Low Power, LP) rappresentano un’opzione estremamente efficiente per i requisiti di regolazione della pressione, offrendo un ingombro ridotto, un design modulare e di facile utilizzo e funzionalità software avanzate. Il loro basso consumo energetico, meno di quattro watt, supporta applicazioni con potenze limitate. IO-Link viene sempre più utilizzato per una gamma di applicazioni di automazione, fornendo un’interfaccia di comunicazione digitale a basso costo per sensori, attuatori e controller tramite cavi I/O M12 standard non schermati. Per ridurre i tempi e la complessità della manutenzione, il modulo IO-Link consente alle valvole Sentronic di

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

60


N OT I Z I E

identificarsi e configurarsi automaticamente durante la sostituzione dei componenti, eliminando così la necessità di riconfigurazione tramite un laptop. Per una maggiore facilità d’uso, l’aggiunta della tecnologia IO-Link alle valvole Sentronic consente di modificare in modo univoco i parametri del dispositivo direttamente con il PLC durante un processo, senza la necessità di software di acquisizione dati.

alimentari o cosmetici, le macchine di assemblaggio, i trasportatori e le mani robotizzate. www.asco.com

«Emerson è un innovatore leader nell’indirizzare le strategie e le tecnologie IIoT per facilitare la trasformazione digitale delle operazioni dei nostri clienti in una vasta gamma di settori», ha dichiarato Harald Steinle, responsabile tecnico per i prodotti proporzionali di Emerson Automation Solutions. «L’aggiunta della funzionalità IO-Link alle valvole Sentronic Plus e Sentronic LP crea notevoli vantaggi per gli utilizzatori. Non solo rende i dispositivi più facili da controllare e da usare, ma li predispone anche per l’integrazione futura con le applicazioni IIoT, consentendo miglioramenti nell’affidabilità e disponibilità degli impianti.» Informazioni

La nuova interfaccia IO-Link è compatibile con l’intera gamma di valvole Sentronic LP serie 617 e con le valvole Sentronic Plus serie 614 nelle misure DN3 e DN6, allargando la flessibilità di scelta. Queste valvole consentono l’ottimizzazione del processo in applicazioni quali le macchine di riempimento in fabbriche di prodotti 13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

61


N OT I Z I E

ESTERLINE CONNECTION TECHNOLOGIES – SOURIAU INVESTE CONSISTENTEMENTE NELLA RICERCA E SVILUPPO PER IL MIGLIORAMENTO DEI SUOI NUOVI PROCESSI PRODUTTIVI

Il regolamento europeo REACH, che mira a garantire un elevato livello di protezione della salute umana e dell'ambiente, impone il rispetto di regole severe sull'uso di sostanze chimiche. Il cromo esavalente utilizzato nel trattamento delle superfici di numerosi prodotti di SOURIAU è una delle sostanze proibite.

C

on il desiderio di mantenere la sua leadership tecnica nei connettori per ambienti difficili e di continuare con ulteriori innovazioni, insieme ai suoi clienti, il dipartimento di ricerca e sviluppo di SOURIAU ha investito per diversi anni nella ricerca di nuovi processi produttivi. Una volta completati, questi dovrebbero consentire a SOURIAU di rispettare i regolamenti imposti da REACH e, allo stesso tempo, di salvaguardare l'impiego del proprio personale in Francia per il futuro. Intervista a THOMAS PICHOT, Direttore dell'Unità di Ricerca e Sviluppo del settore aeronautico

Informazioni

Potresti descrivere l'uso del cromo esavalente nel tuo settore? TP: Progettiamo e produciamo connettori elettrici od ottici utilizzati in ambienti difficili, per applicazioni aerospaziali, aeronautiche, militari e industriali. Gli alloggiamenti e gli accessori dei nostri connettori sono realizzati in materiali compositi, alluminio o acciaio, e da decenni utilizziamo il cromo esavalente nel nostro processo di elettroplaccatura. Questa sostanza viene utilizzata per conferire ai nostri prodotti proprietà anticorrosive, continuità elettrica e l’aspetto che i nostri clienti desiderano. Poiché il cromo 13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

62

esavalente è nella lista delle sostanze chimiche proibite, stiamo lavorando per sostituirlo. È possibile sostituire un prodotto con un altro? TP: Sì certo, ma ci vuole tempo. In effetti, non si tratta soltanto di avere una perfetta padronanza dell’uso del cromo esavalente nel trattamento di diversi materiali come alluminio, leghe di rame o anche alcuni termoplastici, ma le proprietà di questi prodotti sono ancora di gran lunga superiori a ciò che si può raggiungere con altre sostanze. Quindi la difficoltà è duplice; assicurarsi che sia possibile introdurre il sostituto su scala industriale e che ci consenta di ottenere le prestazioni richieste. Ad esempio, in alcuni casi utilizziamo il cromo esavalente per facilitare l’aderenza ad altri rivestimenti sul materiale di supporto. Quindi dovremo qualificare un prodotto che offre le stesse caratteristiche funzionali, pur continuando a consentirci di incorporarlo in modo controllato nelle nostre procedure di produzione. Infine, dobbiamo tenere presente che in altri casi il cromo esavalente viene utilizzato nelle fasi finali del processo e quindi persiste sulla superficie. Se lo sostituiamo, dobbiamo assicurarci


È stata una transizione facile? TP: Ovviamente non lo è stato. Ci sono voluti diversi anni per attuare questo nuovo “blocco tecnologico” e per convalidarlo, perché non si tratta solo di convalidare un concetto in laboratorio, deve essere riprodotto su larga scala e per un lungo periodo. Per certi aspetti, si deve accumulare esperienza. Prendiamo ad esempio i bagni galvanici che contengono fino a diverse centinaia di litri. La loro composizione e la perfetta padronanza del processo sono il risultato dell’esperienza in numerosi aspetti: il tempo di immersione e le concentrazioni dei diversi prodotti devono essere convalidati. Dobbiamo assicurarci che non ci sia alcun impatto sulla geometria delle parti e monitorare l’invecchiamento dei bagni per garantire la qualità del trattamento, ecc. Decine di parametri devono essere presi in considerazione, analizzati e controllati.

che i nuovi connettori siano compatibili con i connettori già esistenti, perché potrebbero essere in contatto tra loro. È possibile ma è una sfida davvero complessa, non credi? TP: Infatti, al momento non abbiamo una sola soluzione per la sostituzione, perché il cromo non viene sempre utilizzato per lo stesso scopo; dipende dai materiali e dal trattamento finale. Il nostro approccio è stato quello di classificare i componenti del connettore in base al loro materiale, identificare i meccanismi elettrochimici in gioco ed eseguire un gran numero di test in diverse fasi, dal bagno alla linea di produzione pilota, orientando la nostra ricerca verso soluzioni multiple.

Il processo di eliminazione progressiva del cromo esavalente sembra essere ben avviato... TP: Non appena è stato introdotto il regolamento europeo REACH, il management di SOURIAU ESTERLINE e l’intero team hanno capito che dovevamo lanciare un programma importante per innovare la nostra tecnologia di trattamento delle superfici in modo da poter mantenere la produzione dei nostri connettori in Francia. È uno sforzo importante in termini di investimenti e ha anche rafforzato la cooperazione tra i nostri team e con i nostri clienti. Il nostro desiderio di dimostrare la nostra capacità di innovazione, trovando soluzioni sostitutive per il cromo esavalente, sta rafforzando la nostra esperienza e sfruttando il nostro know-how. I nostri clienti ci supportano in questo compito; sanno che siamo sulla strada giusta per il futuro. Dobbiamo proteggere la salute umana e l’ambiente.

Informazioni

Qual è quindi, lo stato attuale della vostra ricerca? TP: non usiamo più il cromo esavalente nel trattamento di alloggiamenti compositi. Prima di tutto, eseguiamo un processo di tribo-finitura per modificare le proprietà superficiali e consentire il nostro nuovo trattamento di preparazione (esente da cromo esavalente) per facilitare l’aderenza dei successivi rivestimenti metallici. Per i connettori in alluminio abbiamo anche eliminato la passivazione con cromo esavalente nel nostro processo di trattamento che fa uso dello zinco-nichel, mentre sviluppavamo una nuova procedura utilizzando una sostanza certificata e autorizzata dal REACH come non pericolosa. Abbiamo così ridotto della metà il nostro consumo annuo di cromo esavalente, da 8 a 4 tonnellate.

Qual è lo stato del cromo esavalente per i connettori sottoposti a cadmiatura? TP: Attualmente, solo la passivazione del cromo esavalente può garantire un’elevata resistenza alla corrosione e un’eccellente conduttività elettrica pur mantenendo un aspetto scuro e non riflettente, che sono ancora caratteristiche essenziali dei prodotti militari. Una delle soluzioni sviluppate in alternativa alla deposizione di cadmio si basa su un trattamento di zinco-nickel con passivazione esente da cromo. In questo modo è possibile avere prodotti finiti che offrono caratteristiche eccellenti, pur garantendo la piena compatibilità con le apparecchiature già installate. Tuttavia, questa soluzione non sarà necessariamente quella giusta in ogni caso. Stiamo continuando a utilizzare il cromo esavalente in prodotti sottoposti a cadmiatura per soddisfare determinate esigenze dei clienti o per raggiungere mercati extraeuropei in cui il regolamento non si applica e dove dobbiamo comunque rimanere competitivi. Abbiamo ottenuto un’esenzione dall’Agenzia Europea per le Sostanze Chimiche per 12 anni, che stiamo usando per continuare la nostra ricerca, e allo stesso tempo stiamo analizzando le tecniche utilizzate in altri settori, come l’industria automobilistica, ad esempio. Il nostro obiettivo finale è naturalmente quello di eliminare completamente il cromo esavalente da tutti i nostri processi produttivi.

www.souriau.com#

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

63


N OT I Z I E

Informazioni

DESIDERATE MIGLIORARE L'EFFICIENZA DEI PROCESSI DI OSSERVAZIONE INGRANDITA, TEST E ANALISI?

Soddisfare le crescenti esigenze sul controllo di qualità dell’utente finale Ogni anno aumentano le aspettative sulla qualità. Il ciclo di sviluppo e produzione di nuovi prodotti si accorcia sempre di più, di conseguenza crescono le aspettative in termini di qualità e velocità. Superare questi ostacoli si è rivelato molto difficile. Si stanno utilizzando microscopi stereoscopici e metallografici, ma la profondità di campo è bassa e distinguere cambiamenti lievi nella topografia della superficie risulta difficile. Per questo motivo, nelle fasi successive di sviluppo occorreva fare delle ipotesi sulla condizione di un target. Poi, quando sorgeva un problema, si eseguiva un’analisi con un microscopio elettronico, il che portava a ore di fermo dell’attività.

di buona qualità. Dato che il costo di ogni unità prodotta ammonta ad alcune migliaia di euro, non sono insolite richieste di risarcimento da centinaia a milioni di euro, legate ad un singolo scarto di produzione.

La Serie VHX è la SOLUZIONE! Una profondità di campo 20 volte maggiore di un microscopio tradizionale. La grande profondità di campo offerta dal VHX consente una valutazione completa, rapida e accurata delle condizioni della superficie, accelerando così il processo di sviluppo e analisi.

La Serie VHX è la SOLUZIONE! Poiché l’oggetto può essere osservato liberamente da un’ampia varietà di angolazioni, nessun dettaglio verrà mai trascurato. L’indice di rifrazione della luce è piccolo e consente di determinare rapidamente l’angolo migliore per la visualizzazione. I corpi estranei possono essere visualizzati con un forte contrasto anche dall’esterno della bottiglia.

La possibilità di evitare anche solo un singolo prodotto difettoso da scartare può far risparmiare da diverse centinaia di migliaia a diversi milioni di euro Fino a questo punto, qualsiasi prodotto che conteneva materiale estraneo nel recipiente veniva ritenuto difettoso. Dopo un’ulteriore ispezione di queste parti apparentemente difettose, centinaia di esse sono risultate 13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

64

Qualsiasi campione limite è stato trattato come difettoso e successivamente scartato Poiché le bottiglie non potevano essere aperte, o successivamente analizzate per rilevare la presenza eventuale di corpi estranei, qualsiasi segno di contaminazione avrebbe comportato lo scarto del prodotto “difettoso”. Con spedizioni costanti per soddisfare i vincoli di consegna, non era insolito che le scadenze di consegna non venissero rispettate.

Fino a quando non si comprende chiaramente la causa del problema, la linea di produzione deve essere spenta a tempo indeterminato Eventuali difetti nel processo di produzione richiedono la chiusura della linea di produzione fino a quando non


N OT I Z I E

si capisce chiaramente la causa del problema. Più la linea rimane ferma, maggiori saranno le ore di straordinario per far fronte ai tempi di consegna, con conseguenti inefficienze. Identificare la causa del problema, che si tratti di un difetto nella fabbricazione o di un problema dei materiali, richiede moltissimo tempo. Con un microscopio stereoscopico si può vedere a fuoco solo una parte del target Per ottenere risultati di analisi accurati, a volte eravamo costretti a effettuare analisi SEM. La Serie VHX è la SOLUZIONE! Visualizzare qualsiasi area completamente a fuoco con composizione della profondità in tempo reale. Grazie alla velocità elevata dei fotogrammi della sua videocamera, il VHX può eseguire rapidamente scansioni su tutta la gamma focale di un campione e riconoscere quali aree sono a fuoco per creare un’immagine completamente a fuoco. Ciò offre una messa a fuoco intuitiva e istantanea e soddisfa il bisogno universale di osservazione ingrandita a fuoco. Informazioni

www.keyence.it

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

65


N OT I Z I E

PLUG-AND-PLAY Kennametal semplifica l’alesatura profonda.

E

ntrate nella maggioranza delle officine meccaniche e molto probabilmente sentirete il suono assordante di un'operazione di alesatura profonda, di intensità tale che persino il più duro d'orecchie cercherà un paio di tappi per proteggersi. È un problema che ha afflitto gli operatori dal giorno in cui l'inventore del tornio Henry Maudslay ha preso per primo un pezzo di acciaio per farvi un foro, con le cose che sono peggiorate man mano che i metalli diventavano più resistenti e più difficili da lavorare. Non è più così. L'ultima arma di Kennametal nella guerra al rumore assordante generato dalle macchine è quella che vedrà gli operatori di tutto il mondo dire: «Ne ho bisogno». Il nuovo sistema di alesatura vanta il più efficace meccanismo anti-rumore mai sviluppato da Kennametal e offre anche una vasta gamma di testine intercambiabili e di diametri.

Informazioni

Entra nel foro senza vibrazioni Sam Eichelberger, Product Engineer dei sistemi di tornitura e membro del team che ha sviluppato il meccanismo di smorzamento interno, conosce bene il problema. «Forse la cosa più importante da sapere sulla nuova barra è che è plug-and-play», dice. «Non c'è assolutamente bisogno di calibrazioni o regolazioni: basta tirarla fuori dalla confezione, montarla sulla torretta e iniziare a forare.»

Oltre a rendere l'officina un posto più tranquillo in cui lavorare, c'è comunque altro da dire. L'eliminazione delle vibrazioni e di conseguenza del rumore assordante prolunga notevolmente la durata dell'utensile, per non parlare del suo effetto positivo sulla finitura superficiale del pezzo in lavorazione. E quando gli utensili durano più a lungo possono superare i limiti che molti esperti del settore consideravano prima invalicabili in termini di velocità di avanzamento, velocità di taglio e profondità di taglio. Eichelberger è uno di loro. Elenca un numero di funzioni che non solo rendono il sistema di alesatura antivibrante come il più facile da utilizzare, ma anche il più produttivo. Tra esse vi sono una connessione rigida bolt-on all'estremità della barra che blocca in modo sicuro testine intercambiabili di una gran varietà di tipologie e dimensioni. Meglio ancora le testine stesse “sono state messe a dieta”, con una lunghezza e un peso minori, per garantire una maggiore stabilità e contribuire al miglioramento delle prestazioni della barra. Hanno anche la refrigerazione interna, per dirigere con precisione un flusso di refrigerante ad alta pressione dove è più necessario. Il risultato è un controllo dei trucioli senza problemi con il massimo raffreddamento nella zona di taglio. La caratteristica più importante è l'ammortizzatore interno. Eichelberger spiega: «Le barre sono prive di vibrazioni e

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

66


N OT I Z I E

Il nuovo sistema di alesatura senza vibrazioni di Kennametal vanta una serie di miglioramenti tecnologici che consentono un funzionamento plug-and-play. Offre una serie di testine intercambiabili con sistemi di bloccaggio degli inserti a leva o con vite, in configurazioni di taglio positive e negative. Montare la testina esattamente sulla linea centrale è facile: basta portare a zero il display del mirino angolare e bloccare la barra in posizione

non richiedono manutenzione. All'interno della barra c'è una massa sostenuta da un paio di supporti elastici, all'interno dei quali si trova un fluido di smorzamento. Questa massa vibra a una frequenza predeterminata durante la lavorazione, attenuando la frequenza naturale della barra che la circonda e sopprimendo le vibrazioni. Non ci sono componenti soggetti ad usura di cui preoccuparsi, non servono regolazioni; come menzionato da Sam la si imposta e non ci si pensa più.» Il sistema antivibrante offre prestazioni superiori nelle applicazioni di alesatura profonde fino a 10 volte il diametro, spiega Eichelberger, molto più in profondità di quanto siano in grado di arrivare le barre di alesatura in metallo duro o metallo pesante. I risultati dei test interni e dei clienti mostrano buone finiture superficiali o nella maggior parte dei casi migliori rispetto alle competitive “barre silenziose”, con parametri di taglio significativamente più aggressivi su tutta la linea.

Considerando il costo più elevato di un tale sistema di alesatura, si apprezzerà anche il fatto che le testine sono sostituibili in caso di rottura accidentale, evitando di danneggiare la barra stessa. E gli utilizzatori del vecchio sistema di alesatura di Kennametal scopriranno che le loro nuove testine si adattano perfettamente tramite 'uso di un adattatore. «La gamma delle nostre barre imperiali varia da un pollice di diametro fino a quattro pollici, mentre la versione metrica parte da 25 mm e arriva a 100 mm», ha dichiarato Gable. «Sono disponibili anche diversi tipi di testine intercambiabili, con inserti positivi screw-on per la finitura di precisione oppure con inserti negativi con bloccaggio a staffa per le sgrossature pesanti. La barra è progettata per eccellere in applicazioni esigenti, e questo è proprio quello che fa.»

Informazioni

Ovviamente, le barre di alesatura sono tanto buone quanto lo è il metodo con cui sono bloccate in macchina. Kennametal ha affrontato questa criticità fornendo adattatori per torrette specifiche assieme a una speciale bussola elastica per la massima rigidità. «Questo è l'obiettivo di questo prodotto», afferma John Gable, Global Product Manager di Kennametal. «La massima stabilità possibile e la soluzione di smorzamento più efficace disponibile, punto.»

Chiunque abbia mai faticato a mettere una barra di alesatura esattamente al centro apprezzerà il fatto che le impostazioni siano estremamente semplici. «C'è un piano di riferimento sulla sommità della testina che ospita un mirino angolare», ha sottolineato Eichelberger. «Basta ruotare la barra finché l'indicatore non legge zero, per poi bloccarla in posizione.»

www.kennametal.com

13 | La Fabbrica Moderna | Maggio 2019

67

Profile for Induportals Media Publishing

La Fabbrica Moderna | 13 - Maggio 2019  

La Fabbrica Moderna è il portale tecnico in italiano per gli ingegneri. Presenta le notizie di prodotto e aziendali più recenti per il merca...

La Fabbrica Moderna | 13 - Maggio 2019  

La Fabbrica Moderna è il portale tecnico in italiano per gli ingegneri. Presenta le notizie di prodotto e aziendali più recenti per il merca...