Page 1


Una st oria lunga olt re due secoli Gli orologi

Una storia lunga oltre due secoli

I

La gioielleria

l tempo, a Roma, diventa Storia. E gli oltre due secoli di attività di Hausmann & Co. nella Città Eterna non rappresentano una eccezione, poiché iscrivono a pieno titolo questo nome, germanico di origine ma

italiano di tradizione, fra i più illustri e rinomati dell’orologeria internazionale.


Una st oria lunga olt re due secoli Le origini

T

utto inizia nel 1794, grazie all’intraprendenza di Giovanni Romano Ricci che apre la sua bot-

tega di orologeria nel cuore della Roma papalina, a

Gli orologi

delle campane sui campanili – la leggenda vuole che a Roma ve ne fosse uno per ogni giorno dell’anno – è ormai esaurita.

La gioielleria

Palazzo Piombino. La posizione è ottima: in pieno

centro, di fronte alla Colonna Antonina, sulla Via

In un’epoca nella quale l’orologeria rappresenta

del Corso che, fin dal secolo precedente, costitui-

un artigianato nella vera accezione del termine,

sce la strada principale della città.

il maestro Romano Ricci si fa apprezzare per la propria destrezza nel realizzare e riparare i delicati

Il momento è buono e il successo immediato: alla

meccanismi degli orologi, divenendo così punto di

fine del XVIII secolo si inizia a diffondere il bisogno

riferimento per l’alta nobiltà e per il Clero. La bot-

di poter consultare l’ora autonomamente e in ogni

tega orologiera di via del Corso è rinomata anche

momento, ed è sempre più comune l’abitudine di

per l’ottima selezione di orologi che propone alla

portare con sé l’orologio. La funzione segna-tempo

clientela: proprio in quegli anni, il fiorire dei com-


Una st oria lunga olt re due secoli Le origini

Gli orologi

merci internazionali permette infatti di consolida-

una necessità. Grazie alla maggiore domanda ed

re i contatti con i più prestigiosi maestri orologiai

alle numerose innovazioni tecnologiche, l’orologe-

d’Europa, in particolar modo con quelli di Ginevra,

ria artigianale si trasforma in industria, il laborato-

La gioielleria

dei quali la Ditta romana diviene uno dei più fedeli

rio in fabbrica. Gli orologi di serie prendono il posto

corrispondenti. Risale al 1854 il primo documento

degli esemplari unici che, nel secolo precedente,

commerciale con Vacheron Constantin, che rende

il privato era solito commissionare all’artigiano.

Hausmann & Co., secondo gli archivi della Mai-

Il ruolo del commerciante d’orologeria assume,

son, il suo più antico rappresentante ancora in at-

così, nuova e maggiore importanza.

tività al mondo.

Con i progressi avvenuti nel XIX secolo, ed in particolare con il rigore necessario per il buon funzionamento della rete ferroviaria, la precisione diventa


Fresa utilizzata per tagliare i denti delle ruote. Ottone, XIX secolo. Collezione Hausmann & Co.


A sinistra, il negozio in via del Corso 406, 1950 ca. A destra, atto notarile di acquisto della Ditta, 1881


Una st oria lunga olt re due secoli Gli orologiai della Capitale

L

a bottega di orologi romana si tramanda dal padre, Romano, al figlio, Innocenzo Ricci.

Questi è un uomo agiato e senza figli quando, in-

Gli orologi

de trasformazione: molti quartieri, incluso il centro storico, vengono ricostruiti, e per realizzare l’ampliamento di via del Corso si demolisce Palazzo

La gioielleria

torno al 1870, prende la decisione di associarsi ad

Piombino, sede storica dell’orologeria. Nel 1890 la

un esperto orologiaio di origini tedesche, attirato

Ditta Hausmann si trasferisce quindi in quella che

in Italia, come tanti del suo paese, dalle magie

è ancora la sua attuale sede, nei locali di Palazzo

della “Città Eterna”. Ernst Hausmann rappresenta

Fiano, in via del Corso 406.

l’uomo giusto per la nuova epoca: nel 1881 rileva

l’orologeria alla quale conferisce nuova auge sotto

Il trasferimento rappresenta l’occasione anche per

il proprio nome, che diviene celebre nel settore e

sviluppare il laboratorio di orologeria, selezionando

ambasciatore dell’alta orologeria nella Città Eterna.

i migliori orologiai, capaci di riprodurre interamen-

Quegli stessi anni portano per Roma, divenuta la

te a mano qualsiasi parte di un orologio e sempre

Capitale del nuovo nato Regno d’Italia, una gran-

al corrente di tutte le innovazioni tecniche di un


In primo piano, Ernst Hausmann, a destra, e Hermann Frielingsdorf, a sinistra, con gli orologiai che restaurarono il Planisferologio, 1905 ca.


Una st oria lunga olt re due secoli Gli orologiai della Capitale

settore in costante evoluzione. Per questo motivo, Ernst Hausmann si associa con un tecnico di rara competenza, suo conterraneo, di nome Hermann

Gli orologi

d’Italia. Per lo Stato Pontificio è anche incaricata della manutenzione degli orologi delle residenze papali. È probabilmente anche per questo che il

La gioielleria

Frielingsdorf, proveniente dal famoso orologiaio

Pontefice Leone XIII affida alla Ditta Hausmann

Kutter di Stoccarda. Per celebrare l’ingresso del

& Co. il restauro del celebre Planisferologio Far-

nuovo socio, nel 1895 il nome della Ditta si trasfor-

nesiano di Parma, un orologio astronomico estre-

ma nell’attuale “Hausmann & Co.”

mamente complicato, realizzato all’inizio del XVIII secolo e ancora oggi custodito nei Musei Vaticani.

Anche grazie ai consolidati rapporti con le più prestigiose Maison orologiere svizzere, come Patek

Il prestigio dell’azienda continua ad accrescersi. Si

Philippe e Vacheron Constantin, l’orologeria divie-

aprono negozi a Napoli, in Via Santa Brigida 7 (poi

ne la più rinomata della Capitale, oltre che fornitri-

trasferitosi a P.zza Trieste e Trento) ed a Genova,

ce ufficiale della Real Casa di Savoia e della Banca

a Piazza de’ Ferrari, mentre il negozio di Via del


I registri annotano la nobile clientela dal 1888


Una st oria lunga olt re due secoli Gli orologiai della Capitale

Corso riflette la tranquilla prosperità della Belle Époque, come testimoniano gli archivi ed i registri dell’epoca, gelosamente conservati attraverso gli

Gli orologi

Il nome Hausmann & Co. si lega alla Città anche tramite molti orologi pubblici che abbelliscono gli eleganti palazzi del restaurato centro storico ad

La gioielleria

anni. In bella calligrafia, tracciata con inchiostro a

inizio ‘900.

china, sono riportati i nomi di re e nobili romani, papi e cardinali, presidenti, politici importanti, po-

In questi anni inizia anche la produzione dei primi

eti e musicisti, che si sono rivolti ai servizi del ne-

orologi da polso con il nome Hausmann, semplici

gozio. Vi si trovano personaggi come Sua Maestà

solo tempo, ma anche piccole complicazioni quali

la Regina Margherita di Savoia, il “deputato” Sa-

cronografi, anche monopulsante, spesso illumina-

landra (che diverrà poi Presidente del Consiglio nel

ti da quadranti in smalto. Sono però gli orologi da

‘14), Sidney Sonnino (futuro Ministro degli Esteri

tasca ad essere maggiormente richiesti: la produ-

e Capo del Governo), il poeta Cesare Pascarella,

zione firmata Hausmann & Co. rispetta gli stan-

l’architetto Gaetano Koch.

dard qualitativi degli orologi di prima scelta delle


Una st oria lunga olt re due secoli Gli orologiai della Capitale

Gli orologi

blasonate Maison svizzere, che sono esse stesse fornitrici dei componenti per gli orologi della Casa romana. Numerosi modelli vengono realizzati per

La gioielleria

la famiglia reale, riportanti le armi dei Savoia o le iniziali dei Re Vittorio Emanuele II, Umberto I e Vittorio Emanuele III, e per la vicina Santa Sede.

Parti di ricambio per orologi d’epoca. Collezione Hausmann & Co.


Cronografo da tasca Hausmann & Co. Scala tachimetrica spiraliforme per la misurazione fino al terzo minuto (rosso-verde-nero). Collezione Hausmann & Co.


Una st oria lunga olt re due secoli Gli orologi

Acume e tenacia nel periodo delle due guerre

G

li anni della prima guerra mondiale rappresentano tempi difficili per un esercizio com-

merciale di nome germanico, nel cui laboratorio

considerare ormai “loro” quelle insegne tedesche

su Via del Corso, all’epoca alquanto scomode. Ma il destino di Joe e Max Hausmann non contempla

La gioielleria

lavorano molti tecnici di origine tedesca. Il ricam-

il loro rientro a Roma, ed entrambi trovano la mor-

bio generazionale preserva, anche se a durissimo

te sul Monte Grappa sotto le granate austriache.

prezzo, l’azienda dall’ostilità dovuta alle particola-

Oggi riposano con la Medaglia d’Argento al Valor

ri circostanze: i primogeniti dei nove figli di Ernst

Militare nel Cimitero Monumentale di Redipuglia.

Hausmann, Joseph e Maximilian, di nazionalità italiana, in forza nelle fila dei Granatieri di Sarde-

In seguito a queste perdite ed alle pesanti con-

gna entrambi con il grado di Tenente, sono impe-

dizioni economiche del dopoguerra, il negozio di

gnati in prima linea sul versante austriaco. Proprio

Genova termina l’attività; quello di Napoli viene ce-

la loro presenza con indosso le familiari uniformi

duto dopo alcuni anni. Aloys Hausmann, uno dei

convince, in più occasioni, i romani a tollerare e a

fratelli minori di Max e Joe, coadiuva Maurizio Frie-


Interno del negozio di via del Corso, 1950 ca.


Una st oria lunga olt re due secoli Acume e tenacia nel periodo delle due guerre

lingsdorf, figlio di Hermann, nell’attività in questi anni difficili. Aloys, ben conosciuto negli ambienti culturali della Capitale, riesce a trasformare, negli

Gli orologi

nali, anche con la neutrale Svizzera, sono difficili, e quelle poche merci che riescono a giungere a Roma si devono alle “arti” commerciali di Maurizio

La gioielleria

anni ‘30, il salottino del negozio Hausmann in un

Frielingsdorf, maestro nel barattare vagoni interi di

ritrovo di artisti e pittori: ospiti fissi, fra gli altri, Ca-

scope di saggina, di astucci o di fiori, in cambio

pogrossi, Tamburi e Fazzini.

di orologeria di lusso. In quel periodo, gli stipendi ai lavoranti vengono spesso pagati in natura, con

Con Maurizio Frielingsdorf e Franz Hausmann,

sacchi di farina o altri alimenti. Pur nella difficoltà,

l’ultimo dei nove figli di Ernst e fratello minore di

non viene meno l’impegno sociale: Maurizio Frielin-

Aloys, la Ditta arriva alle soglie del secondo conflit-

gsdorf insieme alla moglie Maria Hausmann, figlia

to mondiale. Le attività commerciali, e soprattutto

di Ernst, aiuta una famiglia appartenente alla comu-

quelle appartenenti al settore del lusso, soffrono

nità ebraica romana a nascondersi, meritando così

anni di difficoltà estrema. I commerci internazio-

la nomina a Giusti delle Nazioni nello Yad Vashem.


Le mani di Benedetto Mauro mostrano il meccanismo di un orologio d’epoca


Una st oria lunga olt re due secoli L’affermazione

A

gli inizi degli anni ‘60, due brillanti giovani assumono la guida della Ditta: Joe Frieling-

sdorf, diplomatosi al Technicum di La Chaux-de-

Gli orologi

Trova inoltre nuova auge la produzione di orologi con il marchio Hausmann, realizzata in collaborazione con premiate fabbriche quali Ebel e Sarcar,

La gioielleria

Fonds, la maggiore scuola d’orologeria moderna

e con il supporto della competenza degli orologiai

dell’epoca, ed Ernesto Hausmann, forte di una

impiegati nel laboratorio. Risalgono a questi anni

laurea in “Economie et Commerce” all’Universi-

orologi da polso preziosi, con casse e talvolta an-

tà di Neuchâtel. La Ditta affianca all’attività com-

che bracciali in oro, platino o argento, e dotati di

merciale anche quella di distribuzione in Italia per

piccole complicazioni.

il marchio Ebel e, dagli anni ’70, anche per IWC. Viene inaugurato il reparto interno di orologeria

Il 1969 è l’occasione giusta per festeggiare i suc-

elettronica per installazioni industriali (fra i clien-

cessi del dopoguerra: ricorre infatti il 175° anniver-

ti, la Marina Militare Italiana per le navi da guerra,

sario dalla fondazione dell’orologeria Hausmann. Il

Radio Vaticana, il CNR e alcuni impianti sportivi).

Museo dell’Orologeria di La Chaux-De-Fonds, che


Una st oria lunga olt re due secoli l’ affermazione

Gli orologi

si può ritenere in questo campo il più prestigioso

Avenue e la 59a strada. Lo dirigono la primogenita

al mondo, partecipa alle celebrazioni organizzando

di Joe Frielingsdorf, Carla, e suo marito Benedetto

l’esposizione “La montre, du XVIe au XIXe siècle”

Mauro, esperto di ingegneria meccanica. L’orolo-

La gioielleria

a Villa Maraini, sede dell’Istituto Elvetico. È la pri-

geria Hausmann è fra le prime aziende a portare lo

ma volta nella storia del Museo che alcuni degli

stile italiano oltreoceano: oltre alle grandi marche

esemplari più belli in esposizione escono dalle sue

di orologeria svizzera, il negozio offre anche pre-

sale per allestire una mostra privata.

stigiose griffe di gioielleria, fra le quali Pomellato, introdotta per la prima volta nel mercato america-

Nel 1966 viene acquisito il negozio Pelloni, in via

no con un accordo di esclusiva. Il gusto italiano

del Corso 140, che segna l’inizio della collabora-

caratterizza anche le scelte di arredo, ispirate alla

zione con la Maison Rolex. Gli anni ‘70 sono anni

facciata della chiesa di San Miniato a Firenze: an-

di espansione, che culminano con l’inaugurazione

che dalla strada, attraverso le grandi vetrine, era

del negozio di New York, all’angolo fra Madison

possibile ammirare la splendida parete in legno


Alcuni degli orologi esposti alla mostra, nelle foto della brochure dell’epoca


Le vetrine Hausmann & Co. su Madison Avenue, New York


Interni del negozio di New York, realizzati da artigiani italiani


Una st oria lunga olt re due secoli l’ affermazione

decorata da ebanisti italiani seguendo i motivi architettonici ed i decori in marmo della chiesa.

Gli orologi

Tribunale di Roma e case d’asta, autorevole firma di numerose pubblicazioni su riviste specializzate in orologi, è uno dei più temuti opinion leader del

La gioielleria

L’avventura newyorkese si conclude alla fine del

settore.

1982: le condizioni di salute di Joe Frielingsdorf

non sono buone, e purtroppo scompare prematu-

Contestualmente, l’impegno politico e sociale di

ramente a metà degli anni ’80. È lui a nominare il

Hausmann & Co. è personificato da Ernesto Hau-

genero Benedetto Mauro suo successore alla gui-

smann, che si distingue come personalità rappre-

da dell’azienda, sicuro della sua forte competenza

sentativa a tutti i livelli, dal settore sportivo (Con-

tecnica: una scelta lungimirante, che assicura an-

sigliere della Federazione Italiana Pallacanestro,

cora oggi ad Hausmann & Co. la presenza di uno

Vice Presidente del Circolo Canottieri Aniene in

fra i più quotati esperti di orologeria meccanica,

Roma, …) a quello professionale (Presidente della

sia antica che moderna, al mondo. Perito presso il

Federazione Nazionale Dettaglianti Orafi, Presi-


Una st oria lunga olt re due secoli l’ affermazione

Gli orologi

dente dell’Associazione Orafa Romana, Presidente

del Consorzio Italiano per l’Alta Orologeria, membro del Consiglio di Reggenza della Banca d’Italia,

La gioielleria

Presidente del secondo settore distribuzione della

S

TO R

GI

C.I.B.J.O. The World Jewellery Confederation, …).

O IE DI OROL


Una st oria lunga olt re due secoli Il bicentenario

N

el 1994, la Ditta Hausmann & Co. celebra il “bicentenario” (1794-1994) dalla sua fonda-

zione, attestandosi fra i più antichi negozi di orologeria del mondo.

Gli orologi

spesso dimenticati, della Capitale. Patek Philippe partecipa ai festeggiamenti, producendo un modello esclusivo, in soli 100 esemplari, della ref.

La gioielleria

5000 in oro rosa, con fondello personalizzato. Ren-

Il Sindaco di Roma Francesco Rutelli ufficializza le

de anche disponibili, per la prima volta al mondo,

celebrazioni con un ricevimento in Campidoglio,

venti orologi appartenenti al Museo Patek Philippe

durante il quale gli Amministratori Ernesto Hau-

per l’allestimento di una mostra nel negozio di Via

smann e Benedetto Mauro presentano il volume

del Corso, dal titolo “Le sette arti di Patek Philip-

“ROMA-MISURA DEL TEMPO”, commissionato ai

pe: lo Stilista, l’Orologiaio, l’Orafo, il Creatore di

due storici della Fondazione Besso, Manlio Barbe-

Bracciali, l’Incisore, lo Smaltatore, il Gioielliere”.

rito e Antonio Martini. Il libro celebra il rapporto di duecento anni della Hausmann & Co. con la città attraverso un percorso fra i molti orologi antichi,


Edizione limitata Patek Philippe per Hausmann & Co.: referenza 5000 in oro rosa con quadrante in smalto


Una st oria lunga olt re due secoli Il nuovo millennio

I

l nuovo millennio è portatore di un periodo di crescita ma soprattutto della svolta strategica

dell’azienda. Il ricambio generazionale avvenuto

Gli orologi

i nuovi scenari distributivi mondiali sia per poter sostenere in piena efficienza l’evoluzione generazionale al proprio interno.

La gioielleria

nei primi anni ’90 ha visto l’ingresso in azienda di

È il 2001 quando la nuova filosofia aziendale por-

Francesco Hausmann, figlio di Ernesto, brillante-

ta la prima svolta “modernista”: lo storico nego-

mente laureato in Economia e Commercio presso

zio in Via del Corso viene affiancato da un nuovo

l’Università La Sapienza di Roma. Anche grazie

prestigioso punto vendita nella esclusiva via dei

alla ricerca effettuata in ambito universitario sugli

Condotti. Il contrasto fra i due punti vendita è af-

aspetti produttivi e distributivi dell’industria dell’o-

fascinante: Hausmann & Co. sceglie infatti di co-

rologeria di lusso, Francesco Hausmann imprime

niugare la tradizione e la storia, simboleggiati dalle

una decisa spinta verso una radicale trasforma-

pareti rosso porpora e dal ticchettìo degli orologi a

zione della Ditta familiare in un moderno Grup-

pendolo dello storico negozio in via del Corso, con

po aziendale, adeguatamente strutturato sia per

la modernità e la tecnologia della boutique in via


Francesco Hausmann, a sinistra, e Benedetto Mauro, insieme alla guida del Gruppo Hausmann


Una st oria lunga olt re due secoli Il nuovo millennio

dei Condotti: due piani in cui l’atmosfera high-tech e al contempo raffinata costituisce l’ambiente ideale per mettere in mostra i capolavori del tempo Hausmann & Co.

Gli orologi

zione della raffinata passeggiata lungo via dei Condotti e Piazza di Spagna. Pavimenti in marmo, con decori a losanghe bianche e nere, e lampadari in

La gioielleria

cristallo di fattura artigianale sono fedeli allo stile di arredo del negozio di Via del Corso e simboleg-

Fedeli alla tradizione famigliare di eccellenza, com-

giano la storia secolare dell’azienda. Come nel ne-

petenza ed innovazione, lo storico legame con la

gozio di Via dei Condotti, perpetuando la passione

Capitale viene ulteriormente rinsaldato con l’aper-

per l’arte di Aloys Hausmann, la bellezza e la ma-

tura, nel 2010, del terzo punto vendita romano,

estria delle opere di orologeria presenti nelle ve-

nella elegante via del Babuino. Una sede illustre,

trine è accostata, in un affascinante parallelo, alle

all’interno dello storico Palazzo Fabri Saraceni, in

opere pittoriche di artisti contemporanei.

una via che oggi, grazie alla esclusività delle sue vetrine, si è qualificata come piacevole prosecu-

L’apertura in via del Babuino coincide con l’ingresso


Il negozio di via del Corso e il team che lo dirige


Una st oria lunga olt re due secoli Gli orologi

La gioielleria


Il negozio di via dei Condotti e il team che lo dirige


Il negozio di via del Babuino e il team che lo dirige


Le persone che costituiscono il Gruppo Hausmann & Co. Al centro, Ernesto Hausmann


Una st oria lunga olt re due secoli Il nuovo millennio

in azienda della quinta generazione delle famiglie che custodiscono la tradizione Hausmann & Co., ed è anche occasione per rinnovare il rinomato

Gli orologi

cui luce affascina il pubblico tanto nelle vetrine che sulle pagine delle riviste patinate.

La gioielleria

laboratorio di assistenza all’interno di nuovi e più

L’insieme di queste iniziative, sia per il loro pro-

ampi locali, al piano superiore del negozio.

fondo significato strategico sia per il rivoluzionario stile adottato nella loro declinazione, rappresenta

Passione, dedizione, ricerca della perfezione.

il vero punto nodale nella storia recente dell’a-

Coerentemente con questi valori, alla storica e

zienda, la quale sempre di più sta assumendo la

consolidata produzione orologiera con il marchio

connotazione di importante punto di riferimento

Hausmann & Co. si affianca una linea esclusiva

dell’intero settore del lusso, sia dal punto di vista

di gioielleria. Lo stile raffinato e senza tempo del-

della valorizzazione della tradizione del “passato”

le produzioni più classiche accompagna creazioni

sia da quello della capacità di prevedere ed antici-

moderne nel design, nei materiali e nei colori, la

pare gli scenari del “futuro”.


Alcuni dei gioielli firmati Hausmann & Co.: orecchini della collezione “Drops”

Anelli della collezione “Cinque Terre”


Una st oria lunga olt re due secoli Il nuovo millennio

Questa consapevolezza porta, nel 2013, ad avviare una nuova stagione di impegno sociale. Il momento di difficoltà che attraversa il nostro Bel Paese

Gli orologi

Hausmann & Co./Patek Philippe rivolge l’attenzione ai giovani compositori dell’Accademia di Santa Cecilia e, negli anni successivi, premia i talenti

La gioielleria

porta alla decisione di istituire un premio rivolto

impegnati nella ricerca scientifica e medica, nelle

ai giovani talenti italiani, basato sulla convinzio-

materie umanistiche e nelle arti.

ne che il settore del lusso non debba distaccarsi dalla società ma, anzi, abbia la responsabilità di

sostenerla. Il premio, nel quale l’azienda romana è affiancata dalla prestigiosa Maison Patek Philip-

pe, mira a supportare il talento e l’impegno intellettuale qualsiasi sia la sua forma di espressione, trasversalmente rispetto alle molte materie dello scibile umano. Nella sua prima edizione, il Premio


Alta gioielleria firmata Hausmann & Co.


La gioielleria

La gioielleria

D

agli orologi ai gioielli: l’esperienza Hausmann & Co. acquista valore ogni giorno di più. Un valore, principalmente composto di fiducia, che i clienti riconoscono dal 1794.

Le collezioni Hausmann & Co. non scendono a compromessi con l’effimera natura della moda: sono autentica espressione dell’unione di tutte le caratteristiche classiche dell’arte della gioielleria, senza limitazioni stilistiche ma con la grazia di poter attraversare le generazioni. La proposta più preziosa non è un diamante: sono le mani degli artigiani che realizzano, uno ad uno, ogni gioiello. Le stesse mani che plasmano il metallo prezioso, che scelgono le pietre per purezza e accuratezza del taglio, che con la precisione dell’incastonatura completano la bellezza del design.


La gioielleria Una produzione artigianale che è l’antitesi della produzione di massa: l’unicità e l’autenticità delle creazioni rivelano una antica tradizione. Hausmann & Co. firma infatti ogni gioiello con il suo originale marchio di identificazione “RM 12”, fra i primi nella numerazione progressiva della Capitale, con il quale viene punzonato ogni pezzo prodotto. Un servizio “su misura” è inoltre a disposizione della clientela per realizzare esemplari unici secondo il proprio gusto o trasformare gioielli di famiglia.

Il responsabile del settore gioielleria, Mario Didone.


Il diamante protagonista nelle proposte “Bridal” e nella collezione di pezzi unici “1794”


Il laborat orio di assistenza Il rapport o con la citt à di Roma

Il laboratorio di assistenza

I

l Centro Assistenza Hausmann & Co. rappresenta il fiore all’occhiello dell’Azienda. La competenza orologiera fa parte del DNA Hausmann da oltre due secoli, costituisce un fattore dal valore strategico che è

custodito dalla numerosa squadra di Maestri Orologiai e Lucidatori impiegati nel laboratorio. Tutto questo rende il nostro, probabilmente, il più rinomato laboratorio indipendente di orologeria in Italia.

I Papi, il Vat icano e Hausmann & C


Il laborat orio di assistenza Il rapport o con la citt à di Roma

L’interesse verso l’attività di riparazione e revisione

d’arte, e per ottemperare agli standard previsti dal-

degli orologi non è di natura economica, poiché

le Maison che autorizzano gli interventi sui propri

le stringenti procedure di intervento previste dalle

orologi, grande cura viene riposta negli standard di

Case orientano alla qualità, senza lesinare né tem-

lavorazione. I macchinari utilizzati sono in linea con

po né componenti di ricambio; l’orgoglio dell’A-

i più avanzati standard tecnologici: due macchine

zienda è quello di poter assicurare ai clienti un af-

per il lavaggio agli ultrasuoni (una per il prelavaggio

fidabile intervento di riparazione del loro orologio,

e una per il lavaggio finale), cronocomparatori per

I Papi, il Vat icano e Hausmann & C

ove necessario, ma anche, più semplicemente, la

la rilevazione dei “battiti” degli orologi a supporto

regolazione del bilanciere per aggiustarne la mar-

della regolazione di marcia, la strumentazione per

cia, la lucidatura per farlo tornare come nuovo, una

i test di impermeabilità sia a pressione che ad ac-

consulenza per capire le motivazioni dietro even-

qua, lucidatrice, lapidatrice e sabbiatrice per il recu-

tuali difficoltà nell’utilizzo.

pero della bellezza originaria di casse e bracciali, un

Come richiesto per eseguire gli interventi a regola

macchinario per realizzare le incisioni, un software


Il laborat orio di assistenza

Il rapport o con la citt à di Roma integrato in grado di tenere sotto controllo l’intero

smann & Co. numerose istituzioni che continuano,

processo di lavorazione e di semplificare la comu-

da anni, a dare fiducia alla competenza e all’abilità

nicazione verso la clientela. La professionalità dei

degli orologiai; emergono fra queste la Presidenza

Maestri Orologiai è garantita, oltre che dal nome

della Repubblica Italiana e la Santa Sede.

Hausmann & Co., anche dalle certificazioni ottenu-

Forte di questa competenza orologiera, Hausmann

te nei corsi di formazione e aggiornamento rego-

& Co. si pone l’ambizioso obiettivo di rinforzare e

larmente effettuati presso le Maison orologiere; fra

diffondere la cultura della cura dell’orologio. Anche

Papi, il Vat icano e Hausmann & Co. queste, è un vanto che il nostro Chief Watchmaker

per questo motivo, nella sezione “Diario” del sito

sia ad oggi fra i pochi orologiai certificati per il li-

internet www.hausmann-co.com, sono proposti

vello 3 di Patek Philippe, che lo autorizza a poter

suggerimenti e piccoli trucchi per l’uso degli oro-

intervenire sui calibri della Maison dotati di compli-

logi meccanici, raccolti in anni di esperienza e con

cazioni quali le ore del mondo e i calendari annuali.

piacere messi a disposizione degli appassionati e

Si affidano all’assistenza del Laboratorio Hau-

dei curiosi.


Joe Frielingsdorf e Papa Giovanni Paolo II, che riceve in dono una Atmos Jaeger-LeCoultre


I Papi, il Vat icano e Hausmann & Co. Una st oria lunga olt re due secoli

I Papi, il Vaticano e Hausmann & Co.

G

ià nell’800, l’orologeria Hausmann è fornitrice di illustri personaggi appartenenti al Clero romano. La solidità e longevità di questo rapporto portano Papa Leone XIII, nel 1902, ad incaricare la Ditta romana

Gli orologi

di restaurare l’antico Plansiferologio dei Farnese custodito nei Musei Vaticani e meglio noto, per via delle sue origini, come il “Planisferologio di Parma”.

La gioielleria


Il Planisferologio dei Farnese in foto d’epoca


I Papi, il Vat icano e Hausmann & Co. Una st oria lunga olt re due secoli

Fu realizzato all’inizio del XVIII secolo dall’orologia-

complessivo di tre anni e affiancati da un gruppo

io e matematico italiano Bernardo Facini di Parma,

di una trentina di esperti orologiai, riescono a dare

su richiesta della duchessa Farnese di Parma, che

nuova vita ai complicati ingranaggi di questo me-

volle un oggetto meccanico che primeggiasse per

raviglioso meccanismo. Allo scopo è necessario ri-

bellezza e complessità tecnica.

disegnare ciascuno dei pezzi e fabbricare dal nulla

All’epoca, il Planisferologio era uno dei più compli-

gli organi mancanti. Un diario di lavoro e 24 tavole

cati orologi esistenti, date le numerose indicazioni

tecniche, realizzate a mano da Clelia Frielingsdorf,

sia temporali che astronomiche che permette di

moglie di Hermann, testimoniano l’enorme sforzo

leggere. Fornisce infatti ben ventiquattro indicazio-

realizzato e la maestria tecnica che ha caratteriz-

ni, fra le quali i minuti e le ore astronomiche, i tem-

zato l’intervento. I disegni tecnici occupano 24 ta-

pi dell’alba e del tramonto regolabili secondo varie

vole di un volume manoscritto, ancora conservato

latitudini, le eclissi del Sole e della Luna, e così via.

negli archivi della Ditta Hausmann & Co.

Gli orologi

La gioielleria

Hausmann e Frielinsgdorf, in un periodo di lavoro

Anche in omaggio allo straordinario lavoro di re-


Tavole originali, disegnate a mano, del Planisferologio


I Papi, il Vat icano e Hausmann & Co. Una st oria lunga olt re due secoli

stauro del Planisferologio, Papa Pio X conferisce

parte di diversi Papi. Pio X, Benedetto XV, Pio XI,

ad Ernst Hausmann il titolo di Cavaliere di San Sil-

fra gli altri, erano infatti soliti regalare, per i buoni

vestro, e assegna ad Hausmann & Co. il ruolo di

servizi ricevuti, orologi personalizzati con la cesel-

orologiaio ufficiale della Santa Sede. Ancora oggi,

latura dello stemma papale o delle armi della pro-

Hausmann & Co. è onorata di poter supportare la

pria famiglia sulla cassa.

Santa Sede nella manutenzione dei numerosi oro-

Questa lunga collaborazione permette ad Hau-

logi ubicati negli appartamenti papali e nei palazzi

smann & Co. di tramandare curiosi aneddoti, fra i

pontifici di Roma e di Castel Gandolfo. Un esperto

quali si ricorda quel Papa che scrisse di suo pugno

orologiaio si prende cura settimanalmente di oltre

l’indicazione “Noli tangere” (non toccare) in riferi-

70 fra pendole, cappuccine ed orologi da tavolo.

mento alla pendoletta Atmos di Jaeger-LeCoultre

Lo stretto rapporto fra Hausmann & Co. e i Ponte-

custodita nei suoi appartamenti, un orologio sen-

fici romani è testimoniato anche dalla produzione

sibile anche ai minimi urti.

Gli orologi

La gioielleria

di orologi da tasca in argento commissionati da


Esterno della farmacia di Corso Rinascimento

Palazzo dell’Unione Militare, largo Goldoni

Ex Magazzini Zingone, via della Maddalena


Il rapport o con la citt à di Roma

I Papi, il Vat icano e Hausmann & Co

Il rapporto con la città di Roma

H

ausmann & Co. ha contribuito al restauro del centro storico di Roma a cavallo fra il XIX e XX secolo:

diversi orologi pubblici furono commissionati per abbellire palazzi e piazze, e per essere riferimento

per i passanti prima dell’avvento dell’ormai diffuso orologio da polso.

Una st oria lunga olt re due secoli


Chiosco di giornali di Palazzo Sciarra, via del Corso


Il rapport o con la citt à di Roma

I Papi, il Vat icano e Hausmann & Co

Tra questi orologi pubblici si distinguono l’orolo-

stro vivere quotidiano, quello degli orologi, che

gio del Palazzo dell’Unione Militare (1906) a Largo

segnano i momenti della storia umana, e quello

Goldoni, sovrastato da una imponente aquila ad ali

incommensurabile dell’eterno, che ognuno sente

spiegate, quello del Palazzo degli storici Magazzini

e misura nell’intimo del proprio spirito”. 1

Zingone di via della Maddalena e quello – anoni-

mo, nel quadrante – della Farmacia di Corso Ri-

Hausmann & Co. contribuisce alla misura del pri-

nascimento. Può ormai definirsi “storica” l’edicola

mo con gli orologi pubblici. Ed è testimone del se-

di Palazzo Sciarra su via del Corso, abbellita da un

condo, accompagnando i cambiamenti della Città

Una st oria lunga olt re due secoli

orologio Hausmann & Co., unica per la sua archi-

eterna da oltre due secoli.

tettura inconfondibilmente liberty.

“… perché l’onnipotente Tempo, fra tutte le città,

“Gli orologi di Roma segnano due tempi: l’uno

ha scelto Te per farne il suo trono…”

materialmente visibile e quindi misurabile del no-

1

Barberito, Martini: “Roma – Misure del Tempo”, 1994. Edito per il bicentenario di Hausmann & Co.

Wihelm von Humboldt, “Roma”


Gli orologi

Gli orologi

La gioielleria

H

ausmann & Co. distribuisce i prodotti delle case piÚ prestigiose ed esclusive. Sono esposti nelle luminose vetrine i segnatempo delle aziende che hanno fatto la storia dell’orologeria e che si

confermano ancora oggi punto di riferimento per gli appassionati di tutto il mondo. La competenza tecnica e la lunga esperienza di Hausmann & Co. permettono di selezionare per l’affezionata clientela i marchi ed i prodotti migliori per finezza meccanica, gusto estetico e valore.


Progetto grafico Carlo Audini Foto Marco Ravasini Stampa Tipografare srl - Roma


Hausmann & C. srl Via del Corso, 406 - Roma corso@hausmann-co.com Hausmann Condotti srl Via dei Condotti, 28 - Roma condotti@hausmann-co.com Hausmann Trident srl Via del Babuino, 63 - Roma babuino@hausmann-co.com

La nostra app disponibile su App Store e Google play


hausmann-co.com

Hausmann italiano