Page 1

Martedì 26 Maggio 2009 Anno XII - Numero 143 Euro 1,00

QUOTIDIANO DI POLITICA ECONOMIA E CULTURA

COSENZA

COSENZA

SCALEA

LAMEZIA TERME

SPORT / CALCIO

Via libera a cardiochirurgia

La Camera di Commercio esce da Unioncamere

Estate “galeotta” per Noemi Letizia

Rinvenuto ordigno bellico

2ª DIVISIONE Il conto alla rovescia

L’ok della Giunta regionale al finanziamento

Documento di rottura si procede in autonomia

Da turista anonima a regina del gossip

Pronto intervento degli agenti di polizia

Per le gare play off è caccia ai biglietti

di Oreste Parise > Pag 25

di Domenico Martelli > Pag 27

di Emilia Manco > Pag 29

di Antonio Cannone > Pag 23

di Orlando Rotondaro > Pag 39

Intervento senza precedenti del Premier che ha commentato con toni particolarmente duri la situazione del nostro deficit regionale

Berlusconi “commissaria” la sanità calabrese La replica di Loiero: «Una azione intollerabile chiaramente usata per fini elettorali» CATANZARO — Si fa rovente la polemica sul deficit della sanità calabrese e sulla possibilità, sempre più concreta, di un commissariamento del settore da parte del Governo. Una polemica che vede contrapposti, ormai, i livelli istituzionali più alti, con da una parte il Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, e dall’altra il presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero. La contrapposizione prende spunto dalla dichiarazione fatta da Berlusconi in un intervento telefonico durante una manifestazione elettorale del Pdl a Lamezia Terme a sostegno della candidata Barbara Matera. «Credo che il commissariamento della sanità calabrese - ha detto il premier - sia necessario. Sto lavorando sui conti della sanità in Calabria. Il commissariamento avverrà - ha concluso Berlusconi con un’espressione colorita nelle prossimissime settimane». Le dichiarazioni di Berlusconi hanno suscitato la presa di posizione immediata di Loiero. «Il presidente del Consiglio, che non s'é mai occupato della Calabria se non per sottrarle fondi già assegnati e dirottarli al nord - ha sostenuto Loiero - in maniera stupefacente preannuncia per le “prossimissime” settimane il commissariamento della Sanità nella regione per il disavanzo prodotto dalla sua parte politica e lo fa in una telefonata nel corso di una convention elettorale del centrodestra. Tutto ciò è intollerabile». Loiero ha proseguito il suo affondo contro Berlusconi sostenendo che «non si può usare la situazione difficile della sanità a fini esclusivamente elettorali, nel tentativo di capovolgere una tendenza sfavorevole alla sua coalizione».

REGGIO CALABRIA Terremoto nell’Udeur REGGIO CALABRIA — Domenico Meduri si è dimesso da commissario provinciale dell’Udeur dopo la decisione di Mastella di collocare il partito nel centrodestra in occasione delle Europee. > Pag 34

CATANZARO Emendamento, sbloccati i fondi per i santuari CATANZARO — Emendamento in Commissione Bilancio per l’inserimento di

finanziamenti, nell’ambito degli interventi in materie di attrattività religiosa, per i Santuari di Gimigliano, Feroleto, Torre di Ruggero e Conflenti. In un primo tempo non erano presenti nel programma regionale della Giunta. > Pag 16

IL FATTO DEL GIORNO Al via il progetto Gutenberg Microcosmi e macrocosmi al Galluppi di Catanzaro

SQUILLACE

CATANZARO — E' partita ieri la settima edizione del progetto Gu-

tenberg, organizzato dal Liceo classico Galluppi di Catanzaro. Tema: “Microcosmi e macrocosmi: fiera del libro, della multimedialità e della musica”. Ieri è stata inaugurata la Fiera del Libro.

SQUIULLACE — Oggi la consegna dell’ultima parte dei lavori relativi al completamento del centro sportivo di Squillace. Per Enzo Bruno (Pd) il risultato è frutto di un’ azione congiunta.

di Carmela Mirarchi > Pag 20

> Pag 21

Polisportivo, Bruno (Pd): merito di tutti

APPUNTAMENTI/CATANZARO

CROTONE

Il viaggio e la sua metafora in “Voyage Voyage”

Proto: le cose che vogliamo cambiare

Catanzaro — Sarà inaugurata oggi alle 18,30, presso il Centro per l’Ar-

CROTONE — «Le cose le vogliamo cambiare davvero e non è solo un sem-

di Rita Macrì > Pag 42

> Pag 32

te Contemporanea “Open Space” di Catanzaro, la personale dell’artista potentino Massimo Lovisco, nell’ambito della quarta edizione della rassegna “In-Out quattro”, ciclo di mostre, eventi e incontri.

di Francesco Ciampa > Pag 14

SOVERATESE

REGIONE

Mancini, Mirarchi e Rattà Per gli asili nido comunali in corsa alle Regionali in arrivo 15 milioni di euro CATANZARO — Raffaele Mancini nella lista del Presiden-

te. Un posto da dividere in due, nel Pdl, tra Massimo Rattà e Giovanni Mirarchi. Queste le prime indiscrezioni in vista delle consultazioni Regionali dell’anno prossimo per quanto riguarda i “papabili” del Soveratese. Il colpo ad effetto è quello del sindaco Mancini che si prepara ad occupare una posizione super blindata, con la “civica” d’appoggio a Scopelliti. Un piazzamento frutto dell’appartenenza al correntone di Gianni Alemanno. Sfumano, a questo punto, tutti i “boatos” che davano il primo cittadino di Soverato in rotta di avvicinamento all’Mpa di Lombardo. Chiacchiere senza fondamento. Mancini resta nell’area del centrodestra, guadagnando, in più, delle chance molto favorevoli. Con 5/6mila voti in tasca, nella lista del Presidente, la partita è apertissima. Molto più complessa sarebbe stata una candidatura nel Pdl. di Francesco Pungitore > Pag 21

CATANZARO — «Un provvedimento importante sul versante del sociale, un settore che finora è apparso sempre deficitario». Il presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero, presenta in questi termini la decisione della Giunta di aprire la strada ad un avviso pubblico per il finanziamento di asili nido comunali con una dotazione finanziaria pari a 15 milioni di euro. L’iniziativa, che si rivolge ai Comuni calabresi singoli ma anche - «e noi lo preferiremmo» - in forma associata, è stata presentata ieri nel corso di una conferenza stampa nella sede della Presidenza regionale di Palazzo Alemanni alla presenza di Loiero, dell’assessore al ramo Mario Maiolo, del direttore generale Dipartimento Lavoro e Politiche della famiglia, Marinella Marino e del presidente regionale dell’Anci Salvatore Perugini.

di Francesco Ciampa > Pag 15

plice slogan elettorale». Si apre così l’intervento di Benedetto Proto candidato dell’Udc alla presidenza della Provincia di Crotone dal palco del track del partito che sabato pomeriggio ha fatto tappa a Crotone.


2 Martedì 26 Maggio 2009 il Domani

D2.0 DALLA RETE AL DOMANI Il meglio del web calabrese

Il meglio del web nazionale

“Smonta il bullo”, la campagna è nelle scuole calabresi

Furti d’identità su Facebook, ecco come difendersi

L’idea

Tagliare, tagliare, tagliare di Roberto Penna Il premier minaccia/promette una legge di iniziativa popolare per ridurre drasticamente il numero di parlamentari. Perché "non si può chiedere a tacchini e capponi di anticipare il Natale". Metafore (sessuali?) a parte, e ricordando che le proposte di legge di iniziativa popolare sono comunque approvate dal Parlamento, dove accade che il partito di Berlusconi abbia amplissima maggioranza, perché non ricorrere direttamente ad un ddl governativo, licenziato nel prossimo consiglio dei ministri? Ma a parte queste sottigliezze, io sono col Cav. Presenti questo ddl, che d’acchito è "very pop" e piacerà molto ai cittadini-contribuenti. Ma non dimentichi di presentarne anche un altro, per ridurre drasticamente il numero di consiglieri regionali, provinciali e comunali, non meno pletorici dei parlamentari. E anche uno per disboscare le Asl, e uno per evitare che la classe politica continui a banchettare a quattro palmenti nelle municipalizzate, soprattutto dopo l’introduzione del sistema duale di "governante", con consigli di sorveglianza e di gestione inzeppati di gerarchetti con tessera. E anche uno per porre la parola fine alle follie di alcune regioni a statuto speciale. Anzi, come dice il ministro Brunetta, aboliamo lo statuto speciale, anticipando parti del federalismo prossimo venturo. Coraggio, il lavoro non può essere lasciato a metà, e nemmeno ad un ventesimo, altrimenti qualcuno potrebbe pensare che siamo sempre nel regno del "vorrei ma non posso". Questo per quanto riguarda l’aspetto pletorico e inflazionistico dei costi della politica. Dal versante dell’efficienza del processo decisionale, invece, scartando l’ipotesi di soppressione del legislativo (che non fa molto fino), ed in attesa della eliminazione del bicameralismo perfetto (anche a questo penserà il federalismo, giusto?), iniziamo a riformare i regolamenti parlamentari. La produttività del parlamento potrà solo guadagnarne. Addendum: ci era sfuggito che il numero di deputati e senatori è stabilito dalla Costituzione. Forse conviene fare un respiro profondo e attendere che il federalismo fiscale vada a regime, senza fughe in avanti pre-elettorali.

Il bullo a scuola? Non è più uno sconosciuto. Ha un volto e una Il messaggio sembra un innocuo e simpatico saluto, ma attenzione: è voce. Accanto al bullo cosiddetto tradizionale, che usa la forza il primo passo per cedere la vostra identità. Con la tecnica del phise la violenza fisica per imporsi sul più debole, oggi c’è anche il hing si può facilmente sottrarre l’identità altrui su Facebook. Nell’ulcyber-bullo, cioè colui che perpetra atti di prevaricazione nei timo periodo gli attacchi agli utenti Fb si ripetuti in continuazione. confronti dell’indifeso servendosi dei nuovi mezzi di comuniPrima del 30 aprile a molti è arrivato un messaggio con oggetto “Helcazione (telefonate o invio di Sms e Mms offensivi o minaclo” e in cui appariva il link a Fbaction.net. Cliccando sul link si veniciosi; diffusione di informazioni private, anche con filmati e fova indirizzati a una pagina del tutto simile a quella di accesso a Faceto su internet; calunnie tramite mail, chat o blog). Da un paio book, nella quale si era invitati a inserire username e password. Chi d’anni è partita in tutte le scuole italiane una campagna inforha effettuato il login da Fbaction.net ha consegnato le chiavi del suo mativa per “smontare il bullo”, neutralizzarlo, farlo uscire allo account Facebook direttamente nelle mani di qualcuno che voleva scoperto. Il Miur ha predisposto già da dal 2007 le “linee-guida carpirle. Dopo Fbaction.net, è stata la volta di Fbstarter.com. Stessa di indirizzo” a livello nazionale. tecnica, stesso risultato per l’astuto pescatore (“phishing” deriva da Su questa strada in Calabria è stato istituito presso l’Ufficio “fishing”, pescare in italiano). L’ultimo attacco è stato sferrato solo scolastico regionale un Osservatorio regionale per la legalità e qualche giorno fa e il reindirizzamento era verso i tre domini: il bullismo, i cui componenti, rappresentanti istituzionali e www.151.im, www.123.im, www.121.im. Facebook ostenta sicurezdella società civile interessati a vario livello alla problematica, za: dice a Wired.it che come ha bloccato in precedenza i link verso studiano strategie e propongono azioni per ridurre il fenomeFbaction.net e Fbstarter.com così sta già provvedendo a tagliare i no, ampiamente dilagante all’interno di molte scuole. I primi collegamenti ai tre nuovi domini-tranello. Dal 2 Maggio è on-line un dati delle azioni promosse e attuate nella regione nel primo anpost sul blog di Facebook in cui è spiegato come rispondere efficaceno di attività per ridurre il fenomeno “del bullo fra noi” sono mente a un attacco di phishing. Wired.it ha chiesto il parere di un stati presentati agli organi della stampa dal direttore generale hacker esperto, Azim Poonawala, 26enne creatore di Facebook ConFrancesco Mercurio e dal Gruppo di lavoro regionale guidato troller: Azim dà consigli radicali per la prevenzione, ovvero non visida Maria Stella Franco dell’Ufficio scolastico regionale della tare i siti-web suggeriti da messaggi che ci arrivano, se non si è certi Calabria insieme ai compodella loro sicurezza; e non nenti dell’Osservatorio compilare formulari in cui si Regionale, tra i quali richiedono password o inforRosario Lofaro, colonnello mazioni personali. Ci sono del Comando provinciale buoni prodotti come Zone dei Carabinieri di Catanzaro Alarm per proteggersi dal fure Roberto Coppola, viceto di identità. E Azim conosce questore della Polizia di Stabene le falle del noto software to. All’incontro erano predi sicurezza, infatti proprio senti anche alcuni studenti lui scoprì come mandare in del Liceo socio psico-pedacrash un componente di Zone gogico “De Nobili”, guidato Alarm. Anche per gli utenti dal dirigente scolastico che sono caduti nella trappola Francesco Graceffa. Al nodel phishing ci sono dei consistro quotidiano on-line il gli utili, per la serie “non tutto direttore generale dell’Usr è perduto”: 1) cambiare l’indiCalabria, Francesco Mercurizzo e-mail con cui ci si è rio, ha ribadito come essenregistrati a Facebook; 2) camziali sono le “azioni di forbiare la password di Facemazione per il personale dobook; 3) cambiare la pasTratto da lastampa.it cente finalizzate a combattesword dell’e-mail; 4) non acre il fenomeno del bullicettare sconosciuti come amiBoy, 39 anni, ha un problema: le unghie troppo lunghe. Nulla di grave, basta una pedicure smo”. “Come in tutte le ci; 5) occhio alle applicazioni ben fatta. Il problema è che Boy è un elefante asiatico che vive nello zoo di Kiev (Ucraina) e regioni - ha continuato Merdi Facebook che possono esper effettuare questa operazione di routine vengono mobilitati veterinari, volontari e un paio di gru utili alla sua movimentazione una volta che il sedativo ha fatto il suo effetto. curio - il fenomeno del bullisere disoneste. Azim aggiunge In questa gallery le operazioni di pedicure e le immagini delle unghie davvero da record. smo esiste anche in Calabche per un hacker è triste ria. E, anche se rilevare i vedere come gli “spammer” casi non è semplice, la terra sfruttino la tecnologia in calabrese non può essere considerata un’isola felice rispetto maniera illegale, approfittando dell’ignoranza informatica delle peralle altre regioni dello Stivale”. Tratto da tecnicadellascuola.it sone. «È come attaccare un adesivo pubblicitario sullo zainetto di un bambino che va a scuola», dice l’hacker. Tratto da Wired.it

La foto del giorno

Matitate - Il meglio di ieri

Dadaumpa Da Espresso.it

Da Corriere.it

Se il fine giustifica i mezzi, vuol dire che il rozzo se ne sbatte i coglioni.Ecco cos’è quel rumore di fondo che si sente in Calabria...

Tratto da tocqueville.it

il Domani

Editore

Pubblicità

Centro stampa

Direzione Guido Talarico Massimo Tigani Sava Orlando Rotondaro (responsabile) Redazione Francesco Pungitore (caposervizio) Maurizio D’Agostino (proto) *** redazione@ildomani.it catanzaro@ildomani.it roma@ildomani.it sport@ildomani.it appuntamenti@ildomani.it tel. 0961.996802 | fax 0961.903801/927 www.ildomani.it

T&P Editori srl

Il Sole 24 Ore Spa System

Stabilimento Tipografico De Rose contrada Pantoni - Marinella 87040 Montalto Uffugo (Cs) tel. 0984-934382

Guido Talarico Amministratore Giuseppe Gangale (pubblicità) Benedetta Geronzi (marketing) Cesare Marullo (finanza) Carlo Taurelli Salimbeni (revisione e controllo) Franco Arcidiaco (distribuzione) Silvana Di Silvestro (personale) Direzione, Redazione e Amministrazione loc. Serramonda - Zona Industriale Marcellinara (Cz) regi. Trib. n. 64 del 15-7-1997 La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 1990 , n. 250

Direzione generale: Andrea Chiapponi Direzione amministrativa: via Monterosa, 91 - 20149 Milano Coordinamento Area Calabria Mediatag Spa loc. Serramonda - Zona Industriale Marcellinara (Cz) tel. 0961.996802 attendere e comporre il 4 fax 0961.903421/784 info@mediatag.it Tariffe a modulo: 46 mm x 19 h. Commerciale euro 103,00 - Occasionale euro 114,00 - Legale Sentenze Appalti euro 129,00 - Corsi di Formazione euro 129,00 - R.P.Q. euro 78,00 - Necrologie euro 77,00 cad. Economici euro 0,62 a parola. Supplemento Colore: + 40%.

Services e partnership Lumsa (Roma) - Graphic Coop (Siena) Guido Talarico Editore Spa (Roma) - Italpress (Palermo) - Lapresse (agenzia fotografica - Torino) Il Velino (Roma) - Manolibera - Settimio News Il Cristallo sas - AT Press - Ediratio Media Services - Città del Sole sas Speaker Network


4 MartedĂŹ 26 Maggio 2009 il Domani

Il Domani dĂ spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

ATTUALITĂ€

3FTJ OPUJ JFSJ J EBUJ EFMMn0TTFSWBUPSJP GVNP BMDPM F ESPHB TVM  $BMBOP EJ  NJMJPOJ J QBDDIFUUJ EJ TJHBSFUUF WFOEVUJ NB TJ BCCBTTB MnFUÂť

4J GVNB NFOP NB TnJOJ[JB QSJNB "MMBSNF EFM QSFTJEFOUF EFMMB $JB

5PTDBOB JOWBTB EBJ DJOHIJBMJ 2VBTJ EJFDJ PHOJ DFOUP FUUBSJ

%VF EFJ UBOUJ DJOHIJBMJ DIF IBOOP JOWBTP MB 5PTDBOB

FIRENZE - In Toscana ci sono in media dagli otto ai dieci cinghiali ogni 100 ettari di terreno, vale a dire anche fino a quattro volte la soglia massima di equilibrio, che è di 2,5 capi. Lo denuncia Giordano Pascucci, presidente toscano della Cia-confederazione italiana agricoltori. L’associazione continua a parlare di una situazione grave nel territorio, e plaude l’iniziativa della Regione, che ha licenziato una delibera per l’attuazione di piani straordinari provinciali di controllo e gestione della fauna selvatica. La scorsa settimana, ricorda Pascucci, è stato adottato questo provvedimento di indirizzo che esorta tutte le province ad attivarsi e prendere provvedimenti. Agli enti locali- sottolinea- vengono dati 30 giorni di tempo per elaborare il piano e tre mesi per attuarlo. Adesso, aggiunge il presidente di Cia Toscana, i piani provinciali si facciano subito. Per Pascucci non sono tollerabili ulteriori ritardi nÊ eventuali negligenze.

4FO[B JOUFSWFOUJ EB RVJ BM  TJ SJTDIJBOP  NJMJPOJ EJ NPSUJ ROMA - Il popolo dei fumatori nel mondo cresce costantemente, cosĂŹ come anche i morti provocati dal tabacco. Senza interventi urgenti da qui al 2030 si rischia di arrivare a 175 milioni di morti. Tuttavia, se nei paesi in via di sviluppo il mercato del fumo è florido, in Italia nel 2008 c’è stata una flessione del numero di fumatori (-560mila) e delle sigarette vendute (-50 milioni di pacchetti). Chi fuma però inizia presto, generalmente a 17 anni e fumando una media giornaliera di 14,4 sigarette. Ăˆ questo il quadro che emerge dal rapporto 2008 sul tabagismo dell’Osservatorio fumo, alcol e droga (Ossfad), pubblicato sul sito dell’Istituto superiore di sanitĂ . Il tabacco nel ventesimo secolo ha ucciso 100 milioni di persone, e ogni anno 5,4 milioni di persone ne muoiono. Se non verranno prese azioni urgenti, si stima che nel 2030 i morti all’anno per tabacco saliranno a 8 milioni, di cui l’80% nei paesi in via di sviluppo, per una cifra complessiva di 175 milioni di morti. Sono 11,2 milioni i fumatori in Italia (22% della popolazione), di cui 6,5 milioni sono uomini e 4,7 mi-

*M GVNP DBMB NB BVNFOUB MnFUÂť B DVJ TJ JOJ[JB -F EPOOF NFOP GVNBUSJDJ EFHMJ VPNJOJ

lioni donne. Tra il 2008 e il 2007 però il numero dei fumatori nel nostro Paese è calato di 560mila unità . In particolare sono diminuiti i fumatori tra i 25 e 44 anni, e dopo i 65 anni, mentre sono aumentati i fumatori giovani (tra i 15 e 24 anni) e quelli maturi, tra i 45 e 64 anni. La maggior concentrazione di fumatori è presente al sud

e nelle isole con il 25,2%, mentre quella piÚ bassa è al Nord con il 19%. Oltre al numero di fumatori è calato anche il numero di sigarette vendute. Nel 2007, rispetto all’anno precedente, sono stati venduti infatti 50 milioni di pacchetti di sigarette in meno (-1,1%), mentre sono aumentati gli acquisti di trinciati (+15,5%), i sigari

(+7,1%) e i sigaretti (+7,1%). In media uomini e donne iniziano a fumare nell’adolescenza, a 17 anni. Per la precisione il 17% accende la prima sigaretta prima dei 15 anni, il 44,8% tra i 15 e 17 anni, e il 28,2% tra i 18 e 20 anni. Il consumo medio giornaliero nel 2008 è stato di 14,4 sigarette, con una spesa media settimanale di 16,4 euro.

*O WJTUB NJTVSF QFS MnFYUSBWFSHJOF EBMMB DPNNJTTBSJB 6F BMMnBHSJDPMUVSB -n"DJ IB SFTP OPUF MF QFSDFOUVBMJ EJ WFSCBMJ FMFWBUJ QFS UJQP F RVBOUJUÂť

"JVUJ BJ QSPEVUUPSJ EJ PMJP 7JHJMJ EB  NVMUF BOOVF -P TUPDDBHHJP QSJWBUP GJOBO[JBUP QFS  HJPSOJ F NJMB UPOOFMMBUF BRUXELLES - La Commissione europea ha proposto ieri di dare la possibilitĂ ai produttori di olio d’oliva di ricorrere all’aiuto Ue per lo stoccaggio privato del prodotto invenduto, a causa della caduta dei prezzi sul mercato. La decisione è importante per il mercato dell’olio d’oliva in Italia che si trova in difficoltĂ . Lo ha annunciato sempre ieri a Bruxelles la commissaria europea all’agricoltura Mariann Fischer Boel, precisando che la misura di sostegno potrĂ  interessare lo stoccaggio di olio d’oliva vergine ed extra-vergine per un periodo di 180 giorni e per una quantitĂ  massima di 110.000 tonnellate. L’aiuto Ue verrĂ  accordato tramite bandi di gara per i produttori europei il cui prezzo sul mercato è sceso al di sotto di 1.779 euro la tonnellata per l’olio extra-vergine e 1.710 euro la tonnellata per l’olio d’oliva vergine. Gli uffici di Fischer Boel presenteranno a breve (nel corso di giugno) la proposta al Comitato europeo per i settore che riunisce i rappresentanti dei 27, per raccogliere i loro pareri e definire le modalitĂ  tecniche d’applicazione dello stoccaggio privato. ÂŤĂˆ una proposta che va nella direzione giusta e la nostra Organizzazione l’aveva sollecitata da tempo proprio

6OB EFHVTUB[JPOF EJ PMJ FYUSBWFSHJOF

per venire incontro alle esigenze dei produttori olivicoli, che sono costretti ad affrontare una fase di estrema difficoltà , con i prezzi in costante discesa. CosÏ il presidente della Cia-Confederazione italiana agricoltori Giuseppe Politi commenta l’orientamento della Commissione Ue in merito allo stoccaggio privato dell’olio di oliva invenduto. Si tratta di una decisione importante soprattutto per il nostro Paese. Una misura del genere è essenziale-

aggiunge Politi- per un settore come quello olivicolo che registra prezzi in caduta libera (meno 30 per cento rispetto alle precedenti campagne di commercializzazione), costi produttivi alle stelle (aumenti anche del 60 per cento), oneri sociali in continua crescita, redditi in flessione. I produttori italiani si confrontano, infatti, con un mercato che presenta non pochi problemi e riduce in maniera preoccupante la competitivitĂ Âť.

RIVA DEL GARDA (TRENTO) A tutela delle regole e a salvaguardia della sicurezza stradale, nelle città ci sono in media oltre 12 operatori di Polizia locale ogni diecimila abitanti. Ciascuno fa in media quasi 480 multe l’anno, anche con l’ausilio di 68 autovelox fissi e 218 mobili. Firenze è la città che conta il piÚ alto numero di verbali: quasi tre per ogni veicolo. A Foggia, invece, una multa ogni cinque auto. Tre incidenti su quattro avvengono in città - ha dichiarato il presidente dell’Automobile Club d’Italia, Enrico Gelpi - quindi è sulle strade urbane che dev’essere rafforzato il presidio della Polizia locale. Le multe però devono essere finalizzate alla sicurezza stradale e non ad incrementare i bilanci comunali. L’azione delle Polizie locali - ha aggiunto - sconta però la mancanza d’interscambio d’informazioni tra i Comandi degli 8.000 Comuni italiani. Per questo è opportuna la costituzione di una banca dati sulle multe. I dati, elaborati dalla direzione Studi e ricerche dell’Aci-anno 2008, riportano un totale per le prime 40 infrazioni pari a 9.800.124 verbali, sulle complessive 12.642.100 multe del 2008. La piÚ comune è l’inosservanza di obblighi e limitazioni (6.654.163) della circolazione nel centro abitato poi la disciplina dell’arresto, della fermata e 2.192.985 della sosta fuori e dentro i centri abitati, il superamento dei limiti di velocità

/FM  JOGSB[JPOJ BVNFOUBUF OFJ DFOUSJ VSCBOJ EFM 

$JUU QJÔ QFSJDPMPTF EFMMF 4UBUBMJ 6OB TBO[JPOF TV EVF QFS MB ;UM SRIVA DEL GARDA (TRENTO) - Il numero di multe sulle strade urbane italiane è salito del 7,9%: dalle 11.719.639 del 2007 alle 12.642.100 del 2008. Il dato è stato diffuso dall’Automobile Club d’Italia a Riva del Garda, in Trentino, nella giornata di apertura del secondo Forum internazionale delle Polizie locali, in programma fino al 27 maggio. Le violazioni al Codice della Strada piÚ ricorrenti sono sem227.018 e al quarto posto il possesso dei documenti della circolazione 167.299. Quinto, l’inosservanza della segnaletica orizzontale 118.595 e semaforica, mancato uso di lenti o uso di radiotelefoni 114.904 o cuffie, mancata revisione dei veicoli 51.424, uso delle cinture di sicurezza e dei sistemi 49.840 di ritenuta dei bambini, nono, obbligo di assicurazione 29.640 e al decimo posto: velocità non moderata in relazione alle

pre le stesse: parcheggio in divieto di sosta (2.192.985 verbali), eccesso di velocità (227.018), irregolarità nei documenti di circolazione (167.299), passaggio con semaforo rosso (118.595) e uso del telefonino al v o l a n t e (114.904). L’infrazione piÚ commessa, che ha procurato una multa su due, è la violazione delle zone a traffico limitato e il mancato rispetto delle giornate a targhe alterne: 6.654.163 verbali nel 2008. 28.941 caratteristiche della strada La guida senza patente o con patente sospesa 8.690 è al 19esimo posto, quella in stato di ebbrezza alcolica 5.631 al ventitreesimo. In piÚ persone sul ciclomotore è un’infrazione al 27esimo posto, mentre quelle dei pedoni sono contestate in un numero che si posiziona al 31esimo posto. Seguono le infrazioni che riguardano soprattutto le irregolarità da parte dei mezzi pesanti.


il Domani MartedĂŹ 26 Maggio 2009 5

Il Domani dĂ spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

ATTUALITĂ€

-B $PSFB EFM /PSE GB FTQMPEFSF VOB CPNCB OVDMFBSF TPUUP UFSSB 0SEJHOP QJĂ” QPUFOUF EJ RVFMMP THBODJBUP TV )JSPTIJNB OFM  1PMJUJDB EFMMB NBOP UFTB BNQVUBUB EBJ UFTU ROMA - L’hanno chiamata politica del sorriso o politica della mano tesa quella del neo presidente Usa Barack Obama. Per contrapporla a quella dei PGQEQP, gli intellettuali teorici dell’esportazione della democrazia e dell’intervento anche unilaterale degli Stati Uniti. Una mano tesa rivolta soprattutto ai cosiddetti paesi “canagliaâ€?, aspiranti all’atomica in testa. A Pyongyang, ovviamente, giĂ investita a fine 2006 delle sanzioni dell’Onu contro i test nucleari e che ad aprile aveva riacceso i reattori. Ma anche all’Iran, in attesa delle elezioni di giugno per il nuovo presidente. L’Occidente accusa Ahmadinejad di sviluppare segretamente armi nucleari. L’Iran, quinto esportatore mondiale di petrolio, nega ogni accusa sostenendo di svolgere attivitĂ  nucleare al solo scopo di generare elettricitĂ . E ieri Ahmadinejad ha respinto la proposta di “congelareâ€? il proprio programma nucleare in cambio di un blocco da parte del Consiglio di Sicurezza Onu di ulteriori sanzioni. Secondo il New York Times gli Usa e l’Europa potrebbero trattare con Teheran senza piĂš esigere la preventiva sospensione dell’arricchimento dell’uranio. Un’apertura ulteriore. Ma quanto pesano adesso i nuovi test di Kim Jong Il e la risposta del presidente iraniano sulla linea Obama? Di nuovo, il presidente Usa incassa la condanna di Pechino alla Corea, esplicita rispetto a quella del primo test nel 2006. A minacciare l’amputazione della politica della mano tesa, ora restano le elezioni in Libano e quelle in Iran di giugno. Al.Fi.

*M QSFTJEFOUF EFMMB $PSFB EFM /PSE ,JN +POH *M DIF IB FGGFUUVBUP JM TVP TFDPOEP UFTU OVDMFBSF "DDBOUP QSPUFTUF JO UVUUP JM 4VE &TU BTJBUJDP QFS MF FTFSDJUB[JPOJ EJ 1ZPOHZBOH TVMMnBUPNJDB

5FTU BUPNJDP JO $PSFB $POTJHMJP EJ TJDVSF[[B VSHFOUF DPOWPDBUP BMMn0OV SEUL - La Corea del Nord lancia un’altra sfida alla comunità internazionale con il formidabile combinato di un test nucleare sotterraneo, il secondo della sua storia e potente fino a 20 kilotoni (la bomba sganciata su Hiroshima nel 1945 era ’solo’ di 15), e di un lancio di tre missili a corto raggio. Il presidente americano Barack Obama ha risposto subito con una condanna netta, mettendo in chiaro che la Corea del Nord sta sfidando direttamente e in modo sconsiderato la comunità internazionale, che deve rispondere unita alla provocazione. Sulla base di queste premesse, gli Usa e i loro piÚ stretti alleati (Gran Bretagna, Francia e l’asse creatosi sull’emergenza Corea del Sud-Giappone) si apprestano a chiedere un’altra raffica di sanzioni contro il Paese asiatico dove, malgrado la popolazione sia allo stremo e ridotta alla fame, il regime di Kim Jong Il ha dimostrato di essere ben in sella. La posizione di fermo disappunto del tradizionale alleato di Pyongyang, la Cina, che si unisce al giudizio altrettanto duro della Russia, spalanca le porte alla nuova stretta del Consiglio di Sicurezza Onu, convocato d’urgenza nel pomeriggio a New York. La strategia del ’caro leader’ va avanti per cercare di strappare il massimo possibile nei negoziati che lui vorrebbe tenere direttamente con gli Usa: il test nucleare, il secondo dopo quello del 9 ottobre

Il test

4J SJTDIJB VOB OVPWB TUSBHFHJB EFMMB UFOTJPOF OFM 1BDJGJDP EPQP JM UFTU BUPNJDP EJ JFSJ BMMF  PSB MPDBMF JO $PSFB EFM /PSE

CINA ieri ore 10 (le 3 in Italia)

80 km nordovest di Kilju

COREA DEL N O R D Mar Mar Giallo

0

100 km

del Giappone

Pyongyang Seul

COREA DEL SUD

potenza 10-20 kilotoni 38Âş parallelo

ANSA-CENTIMETRI

" TJOJTUSB JM TJUP EPWF TFDPOEP GPOUJ NJMJUBSJ Ăƒ FTQMPTB MnBUPNJDB EFMMB $PSFB EFM /PSE

* QBFTJ 0OV F Mn6OJPOF &VSPQFB VOJUJ OFMMB DPOEBOOB BMMB OVPWB QSPWPDB[JPOF EJ 1ZPOHZBOH

'SBUUJOJ o6OB NJOBDDJB BMMB QBDFp

*M NJOJTUSP EFHMJ &TUFSJ 'SBODP 'SBUUJOJ

ROMA - Una minaccia alla pace regionale e internazionale che non giova nÊ alla sicurezza nÊ all’immagine internazionale della Corea del Nord stessa. In una nota, Franco Frattini, responsabile della Farnesina assicu-

ra che ÂŤl’Italia continuerĂ a svolgere il pro- ha detto il portavoce di Barroso. ÂŤLa Russia, prio ruolo in favore del dialogo intercoreano, quale membro permanente del Consiglio di dei negoziati a Sei nell’ambito dei ’Six Party sicurezza dell’Onu e come paese depositario Talks’ e ad offrire il proprio sostegno a inizia- del Trattato sulla non proliferazone delle artive che aiutino a ristabilire un clima di fidu- mi nucleari condanna azioni di tal genere che indeboliscono il Trattacia nel Nord Est asiatico per toÂť, ha detto la portavoce del la stabilizzazione della regio- #BSSPTP o1FS MB 6F Cremlino Natalia Timakova. neÂť. Il presidente della Com- Ăƒ QSFPDDVQBOUFp La Cina è fortemente contramissione europea Jose Ma- $JOB o'PSUFNFOUF riaÂť al test nucleare condotto nuel Barroso ha ÂŤcondannato DPOUSBSJ BJ UFTUp dalla Corea del Nord e la acil test nucleare nordcoreano definendolo una provocazioneÂť. La Commis- cusa di aver ÂŤignorato le obiezioni della cosione europea è molto preoccupata per munitĂ  internazionaleÂť al proseguimento del quanto accaduto, anche perchĂŠ ha ripetuta- suo programma nucleare ha affermato ieri il mente invitato la Corea del Nord a non fare ministero degli esteri cinese, avvicinando coaltri passi che minano la pace e la stabilitĂ Âť sĂŹ di fatto l’ipotesi di sanzioni Onu.

del 2006, ne è la prova ed è l’ultimo atto per portare ai massimi livelli la tensione in Estremo Oriente, dopo l’arresto delle due giornaliste Usa, il lancio del missile-satellite del 5 aprile e il congelamento delle attività economiche con il Sud nell’area industriale di sviluppo congiunto di Kaesong. Poco prima delle ore 10 locali, l’agenzia metereologica sudcoreana ha registrato una scossa ’artificiale’ di magnitudo 4,2, piÚ potente dei 3,6 gradi segnati nel 2006, localizzata a 80 chilometri a nordovest di Kilju, nella parte settentrionale della Corea del Nord, non distante dal sito dell’esperimento di tre anni fa. Al test atomico ha fatto seguito a mezzogiorno il lancio di tre missili a corto raggio. Rispetto al lancio del missile-satellite del 5 aprile, al fronte compatto di condanna di Usa, Corea del Sud e Giappone e dei tradizionali alleati Francia e Gran Bretagna, si è aggiunta la Russia. Pechino, pur seguendo una politica di cordiale amicizia verso la Corea del Nord, ora si trova a dover soppesare alcuni importanti fattori. Alle considerazioni strategiche collegate alla tradizionale rivalità con gli Usa nel Pacifico se ne aggiungono altre non meno importanti: il potenziale di 20 kilotoni messo in campo oggi potrebbe avere un effetto controproducente e alimentare i propositi di Giappone (la voce è già circolata tra le fila dei Liberaldemocratici al governo) e Corea del Sud di dotarsi di armamenti nucleari.


6 Martedì 26 Maggio 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

ATTUALITÀ

0HHJ BODPSB BGB EB EPNBOJ GBS» QJÔ GSFTDP

/PO TJ GFSNB MB OVPWB JOGMVFO[B

"O[JBOP NVPSF EnJOGBSUP *M DBMEP QPTTJCJMF DBVTB

#FM 1BFTF J DBTJ TPOP  .BMPSF BM SJFOUSP EB 6TB

VITERBO - Un pensionato che si trovava in un camping a Tarquinia è stato stroncato da un infarto che, secondo i soccorritori, è stato causato dal caldo torrido. L’uomo ha dapprima avvertito difficoltà respiratorie, poi si è accasciato al suolo ed è morto. Per oggi ondate di calore sono indicate in 14 città. Oggi ancora caldo soprattutto al centro sud, ma tra domani e giovedì, questo verrà spazzato via da tutta la penisola e ci aspettano almeno una decina di giorni di temperature gradevoli, anche se qualche temporale è da mettersi in conto.

ROMA - È stato confermato ieri un altro caso, il ventesimo, di positività alla nuova influenza umana A/H1N1 in Italia. Lo rende noto il ministero del Welfare. Si tratta, spiega il ministero, di un ragazzo di 17 anni rientrato a Roma il 19 maggio da un viaggio di studio a New York, insieme a studenti di due istituti scolastici romani. Il 22 maggio il giovane ha accusato sintomi influenzali e si è recato in ospedale dove è stato visitato e trattato. Attualmente si trova in isolamento domiciliare presso la propria abitazione e sta bene.

6O BO[JBOP TJ SJQBSB EBM GPSUF TPMF B 3PNB

*M SBHB[[P Ã EB QPDP UPSOBUP EB /FX :PSL

* OPWF TPNBMJ DBUUVSBUJ EBJ NBSÍ EFMMB GSFHBUB .BFTUSBMF TBSBOOP USBEPUUJ JO *UBMJB 4FOUJUJ JO WJEFPDPOGFSFO[B EBM HJVEJDF IBOOP OFHBUP GFSNBNFOUF MnJOUFOUP UFSSPSJTUJDP

1JSBUJ EnBMUPNBSF B DBVTB EFMMF NJOBDDF o4F OPO UFOUBWBNP MnBCCPSEBHHJP MPSP TJ TBSFCCFSP WFOEJDBUJ TVMMF OPTUSF GBNJHMJFp ROMA - Potranno essere trasferiti presto in un carcere italiano i nove pirati somali arrestati venerdì scorso dagli uomini della Marina Militare italiana dopo il tentato attacco a un mercantile nel golfo di Aden. Il gip di Roma, Riccardo Amoroso, accogliendo le richieste dei pm Giancarlo Amato e Pietro Saviotti, ha disposto che i nove arrestati restino provvisoriamente in custodia cautelare sulla nave Maestrale. Ma al più presto, secondo quanto deciso dal giudice dovranno essere portati in carcere in Italia. I nove pirati, sentiti ieri in videoconferenza dai magistrati italiani, avrebbero spiegato di essere stati costret-

*M NBHJTUSBUP WVPMF WFEFSDJ QJÔ DIJBSP F DIJFEF EJ USBTGFSJSMJ OFMMF OPTUSF DBSDFSJ

* QSJNJ EVF WFTTJMMJ TPOP TUBUJ DPOTFHOBUJ JFSJ B (FOPWB

*M USJDPMPSF BDDPNQBHOFS» JO NBSF MF JNCBSDB[JPOJ EFJ 7JHJMJ EFM GVPDP GENOVA - La Bandiera di Stato, da ieri, sventola anche sulle imbarcazioni del corpo dei Vigili del Fuoco. Essa consente alle unità dei Vigili del Fuoco di essere equiparate alle navi da guerra, godendo, ad esempio, in acque internazionali, della completa immunità dalla giurisdizione di qualunque Stato che non sia quello italiano. Con la consegna simbolica delle prime due bandiere, nel corso di una cerimonia alla Fiera del Mare di Genova, è stata così ufficializzata l’iscrizione sul “Registro delle navi in servizio governativo non commerciale delle amministrazioni dello Stato” delle prime 16 unità navati ad assaltare e tentare il sequestro del mercantile da mandanti di cui ignorano l’identità. Adesso spette-

6O NPNFOUP EFMMB DFSJNPOJB EJ DPOTFHOB EFMMB CBOEJFSB EJ 4UBUP QFS MF OBWJ EFJ 7JHJMJ EFM 'VPDP

li della flotta di 50 imbarcazioni del corpo. Le prime due bandiere sono state consegnate al capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

rà al ministero della Difesa, in collaborazione con l’Aeronautica Militare e i carabinieri, organizzare il

Antonio Gambardella dal direttore generale degli armamenti navali della Marina Militare, ammiraglio ispettore Capo Dino Nascetti.

rientro dei pirati in Italia e il loro trasferimento in una struttura penitenziaria in attesa del processo.

“Siamo stati costretti da persone di cui non sappiamo i nomi a sequestrare una nave nel golfo di

Aden” hanno detto al gip di Roma i nove pirati somali. Secondo il racconto fatto ai magistrati, i somali hanno sostenuto di essere stati minacciati, da persone a loro sconosciute, del sequestro dei loro familiari qualora non avessero compiuto l’assalto di una nave. La scelta dell’abbordaggio alla ’Maria K’ “è stata casuale”. “E’ stata la prima nave che ci siamo trovati davanti”. I nove pirati hanno negato con forza la finalità di terrorismo per la loro azione, confermando che avevano tante armi; tutte buttate in mare, tranne un kalashnikov, trovate in loro possesso dai militari italiani durante le fasi dell’arresto.


Il Domani dĂ spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani MartedĂŹ 26 Maggio 2009 7

ATTUALITĂ€

"NNB[[BUPQFSTUSBEB -nBTTBTTJOPDPOGFTTB o*NQPSUVOBWB NJB GJHMJBp

6DDJTB F GBUUB B QF[[J $IJFTUP MnFSHBTUPMP QFS JM DJOJDP BTTBTTJOP

$BEBWFSF OFM CVSSPOF (JPWBOF GPSTF SPNFOP GSFEEBUP JO $BMBCSJB

ROMA - Non sopportava che quel ragazzo importunasse sua figlia di 18 anni, e avesse una relazione con lei, e cosÏ ha impugnato una pistola e ha colpito in strada, uccidendolo. Marco Musci, pregiudicato di 27 anni, nella zona del Trullo, un quartiere popolare alla periferia di Roma, è morto crivellato da almeno otto colpi di pistola. L’omicida, Giorgio Stassi, 48 anni, anche lui con numerosi precedenti penali, è stato fermato dai carabinieri, e ha confessato di aver ucciso il giovane in via Monte delle Capre. Dopo aver sparato l’uomo è fuggito in sella alla sua moto. La corsa è stata interrotta da una caduta. Poi l’uomo è salito su uno scooter rubato per proseguire la fuga ma è stato raggiunto dai carabinieri. Ora si trova in caserma.

VENEZIA - Il falegname Michele Fusaro, perdente nella vita ma cinico nell’uccidere, deve essere condannato all’ergastolo per il sequestro e omicidio di Iole Tassitani, la figlia di un notaio di Castelfranco Veneto (Treviso) assassinata nel dicembre del 2007. Per il pm Roberto Terzo non ci sono dubbi: con il rito abbreviato Fusaro 42enne falegname di Bassano de Grappa (Vicenza), potrà vedersi scontato il solo isolamento diurno. Ma il carcere a vita non può essere messo in discussione. Una tesi sostenuta ierii a Venezia davanti al Gup anche dai legali di parte civile. Di altro avviso la difesa di Fusaro, i quali hanno sottolineato i tratti di fragilità dell’ex falegname bassanese, sostenendo la non premeditazione dell’assassinio.

BAGNARA CALABRA - Un giovane di circa 20 anni, non ancora identificato ma presumibilmente di nazionalità romena, è stato ucciso a Bagnara Calabra. Il giovane è stato assassinato con due colpi di pistola alla testa ed il suo cadavere è stato gettato in un burrone. A scoprire il corpo è stato un pastore che ha notato alcune macchie di sangue sull’asfalto della strada provinciale che porta alla cittadina tirrenica. Sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Palmi. Secondo una prima ricostruzione, il giovane sarebbe arrivato nella zona a bordo di un’auto insieme ad altre persone. Il giovane potrebbe avere tentato di scappare ma sarebbe stato raggiunto, ucciso e gettato giÚ dalla scarpata.

*M LJMMFS IB BHJUP B WPMUP TDPQFSUP TQBSBOEP PUUP DPMQJ F DPMQFOEP  QFSTPOF *O NFOP EJ  PSF MF JOEBHJOJ IBOOP EBUP VO OPNF F VO DPHOPNF BMMnBTTBTTJOP

1BMMPUUPMF F WFOEFUUB JO VO CBS EJ .JMBOP -B WJUUJNB Ăƒ $SJTBGVMMJ GSBUFMMP EFM CPTT MILANO - Ha giĂ un nome e un cognome il killer al quale si sta dando la caccia per l’omicidio di Franco Crisafulli, uno dei componenti della nota famiglia della criminalitĂ  organizzata milanese, ucciso lunedĂŹ sera davanti a un bar di Quarto Oggiaro, con quattro colpi al volto e al torace. Nella sparatoria sono rimaste ferite anche altre tre persone che si trovavano lĂŹ per caso. Dalle prime ricostruzioni degli investigatori, coordinati dal pm Luca Poniz, l’assassinio di Franco Crisafulli, fratello di Biagio detto ’Dentino’ (il boss che sta scontando 30 anni di carcere) e di Alessandro (condannato all’ergastolo), sarebbe legato a una vendetta personale e non a una guerra fra clan. Infatti il sicario ha agito da solo, con il volto scoperto, facendosi vedere da tutti, e ha usato una pistola semi automatica. Ăˆ arrivato a piedi davanti al bar ’Quinto’, noto per essere uno dei punti di ritrovo dei pregiudicati del quartiere dove una volta i Crisafulli ’comandavano’ e gestivano il traffico di droga. LĂŹ, come ha spiegato il dirigente della Squadra Mobile, Francesco Messina, l’omicida, che ha esploso almeno otto colpi in direzione del suo bersaglio ha colpito altre tre persone. Persone che non erano in stretti rapporti con Crisaful-

5FOUBUP TFRVFTUSP B /BQPMJ

-nBHHVBUP Ăƒ QSPCBCJMNFOUF MFHBUP B VOB WFOEFUUB QFSTPOBMF

#JNCB VSMB F GB BSSFTUBSF DJORVF SBQJUPSJ

-B QPMJ[JB TDJFOUJGJDB FGGFUUVB J SJMJFWJ BMMFTUFSOP EFM CBS 2VJOUP EPWF Ăƒ BWWFOVUB VOB TQBSBUPSJB MB TDPST OPUUF

li, ma che “erano nel posto sbagliato al momento sbagliatoâ€?. E poi sempre a piedi - solamente i suoi piedi sono stati ripresi da una videocamera della zona - se ne è andato. Per le modalitĂ con cui è avvenuto il delitto, il killer, che sicuramente conosceva la sua vittima, non sarebbe un professionista ma

una persona piĂš che altro mossa da rabbia. E l’assassinio, ha ribadito Messina, “non sembra sia direttamente riconducibile alla criminalitĂ organizzata, ma a una rivalitĂ  tra i due: un’azione eclatante, un pò all’anticaâ€?. Sono comunque bastate meno di 24 ore, grazie anche alla collaborazione degli abi-

tanti del quartiere, per portare investigatori e inquirenti a identificare il presunto omicida. Franco Crisafulli, nato a Comiso (Ragusa), separato con un figlio e che viveva da solo a Quarto Oggiaro, non aveva lo spessore criminale dei fratelli. Uscito dal carcere il 15 settembre 2005 grazie all’indultino, “non

era schierato o a capo di organizzazioni criminali�. L’autopsia si terrà forse già oggi. La Procura di Milano ha aperto un fascicolo per omicidio aggravato dalla premeditazione, tentato omicidio e lesioni. Gli ultimi due reati sono stati contestati per il ferimento dei tre avventori del bar.

-nFQJTPEJP Ăƒ FNFSTP EVSBOUF MF JOEBHJOJ QFS MnPNJDJEJP EJ VO NBSJUUJNP MP TDPSTP GFCCSBJP B (FOPWB

#BEBOUF DPNQMJDF EJ VOB CBOEB DIF EFSVCBWB SJDDB BO[JBOB 1SFTJ JO RVBUUSP HJPJFMMJ F TPMEJ SFTUJUVJUJ BMMB QSPQSJFUBSJB -B QFOTJPOBUB OPWBOUFOOF OPO Ăƒ BVUPTVGGJDJFOUF F OFM DPSTP EFHMJ VMUJNJ USF NFTJ Ăƒ TUBUB SJQFUVUBNFOUF TFEBUB GENOVA, 25 MAG - Ufficialmente Pierina Silai, 55 anni, era una badante, una persona di fiducia alla quale rivolgersi per le cure agli anziani, ma in realtĂ , secondo i carabinieri del nucleo investigativo di Genova era la componente di un gruppo di malviventi che da tre mesi si approfittava, talvolta persino drogandola con i sedativi, tanto da farla quasi finire in ospedale, di una facoltosa pensionata di 90 anni, di Camogli, non piĂš autosufficiente. Fatto è che dalla cassaforte dell’anziana negli ultimi mesi erano scomparsi gioielli per un valore di circa 70mila euro (tra questi un orologio Rolex ed un paio di orecchini antichi di grande pregio), oltre a vari assegni, che alla donna

4FHVFOEP MB QJTUB EFJ HJPJFMMJ SVCBUJ JO PDDBTJPOF EFMMnPNJDJEJP QPSUVBMF J DBSBCJOJFSJ TPOP BSSJWBUJ BE VO DPNQPOFOUF EFMMB CBOEB DPOWJWFOUF EFMMB CBEBOUF

sarebbero stati fatti firmare in bianco. Uno di questi, da diecimila euro, non è stato incassato da uno dei membri del gruppo, Aureliu Ginga, moldavo di 29 anni, per l’intervento dei carabinieri. All’episodio i

militari sono arrivati attraverso le indagini sull’omicidio di Angelo Peirè, il portuale in pensione di 77 anni, ucciso nella sua abitazione in via del Campo, nei vicoli a febbraio da ragazzi rumeni e tovato il 2 marzo in

stato di decomposizione. Ăˆ seguendo la pista dei gioielli rubati in occasione dell’assassinio che i carabinieri sono arrivati a Irinel Florin Dragan, di 31 anni, detto ÂŤBanderasÂť, convivente della badante Pierina Silai. Sarebbe stato infatti Dragan, amico di uno dei presunti assassini del portuale, a passare di mano i gioielli consegnandoli al ricettatore finale. E sempre lui sarebbe uno dei personaggi centrali nella vicenda dell’anziana. La quarta componente del sodalizio, infine, sarebbe la datrice di lavoro di Silai, Ottavia MacrĂŹ di 48 anni, una sorta di intermediario tra le assistenti domestiche e le famiglie, che promuoveva le ÂŤsueÂť badanti spesso anche nelle parrocchie.

NAPOLI - Forse si era invaghito di lei un nigeriano della zona, uno che conta qualcosa nella comunità rionale, e per questo è stato spalleggiato da una decina di connazionali nell’aggressione a una bambina di 11 anni, accerchiata lunedÏ sera a Napoli, a pochi metri dalla sua casa. La ragazzina è stata salvata, e chi ha tentato di trascinarla in uno dei ’bassi’ napoletani - forse per farle violenza, secondo una delle ipotesi degli inquirenti - è riuscito a scappare. Cinque nigeriani, fra cui due donne, sono stati arrestati e risponderanno di tentato sequestro ai danni di una minore. Era un giovane vestito di nero, con giacca cravatta e un cappello a tesa larga. Viene descritto cosÏ dalla sua vittima il responsabile materiale della aggressione, quello che ha provato a prendere la bambina mettendole un braccio attorno al collo, per trascinarla nel basso. Potrebbe trattarsi di un giovanissimo ’boss’, una specie di leader della comunità di immigrati. La bambina è stata accerchiata a pochi passi da casa. Undici anni, la ragazzina è probabilmente finita nel mirino di qualcuno che la conosce bene almeno di vista, qualcuno che vive nel suo stesso quartiere, a pochi metri dalla sua famiglia, e che forse neppure immaginava quella prova di resistenza. All’improvviso, mentre tornava casa intorno alle 20.30, la bambina si è trovata dieci persone attorno. Ha avuto però la forza di urlare, richiamando la madre, che si è affacciata al balcone di casa, per poi precipitarsi in strada, armata con una mazza da baseball. Sul posto era già intervenuto anche il fratello di 14 anni, che ha difeso la sorellina, e nel giro di pochi minuti è arrivata la polizia, grazie all’allarme dato da una volante dell’Upg che passava in zona e ha notato una vera e propria rissa. Quando sono arrivati gli agenti, nella concitazione, qualcuno è riuscito a scappare.


8 MartedĂŹ 26 Maggio 2009 il Domani

Il Domani dĂ spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

ATTUALITĂ€

*M MFBEFS *EW DFSDB EJ SJDPNQBUUBSF MnPQQPTJ[JPOF F DIJBNB B SBDDPMUB 1E F 6ED .B MPSP SJTQPOEPOP QJDDIF o&n VO CPPNFSBOH TBSFCCF VO SFHBMP BM HPWFSOPp

%J 1JFUSP QSPOUP BE BWBO[BSF MB TGJEVDJB o*M GBUUP EFM HJPSOP OPO Ăƒ JM DBTP /PFNJ NB EFSJWB BVUPSJUBSJB EJ RVFTUP HPWFSOPp

%PQP HMJ BQQFMMJ BMMB DPNQBUUF[[B EFMMnPQQPTJ [JPOF SJWPMUJ EBM 1E BMMn *EW F BMMn6ED %J 1JFUSP PHHJ DIJFEF MB TGJEVDJB BM HPWFSOP F MnBQQPHHJP EJ $BTJOJ F 'SBODFTDIJOJ

ROMA - Mentre il Pd continua a chiedere al premier di dare spiegazioni sul caso Noemi, sul quale è intervenuto anche il direttore di Famiglia Cristiana (“non si può rappresentare il popolo con il velinismoâ€?) Antonio Di Pietro liquida velocemente la vicenda (“il fatto del giorno non è il caso Noemiâ€?) e si prepara a sfiduciare oggi il governo, chiamando a raccolta Pd e Udc, che però declinano l’invito. Sabato scorso a caldo il leader dell’Idv aveva respinto la richiesta del Pd di Franceschini di fare fronte comune insieme all'Udc dopo le dichiarazioni di Silvio Berlusconi sul Parlamento. Ma ieri ha preso carta e penna per sollecitare i leader del partito democratico e dell' Unione di centro a iniziare inisieme "una nuova azione di resistenza", partendo dalla mozione di sfiducia contro il premier che l'Italia dei valori presenterĂ oggi. La missiva, diffusa in una nota, e' firmata oltre che dal leader dell'Idv dai capigruppo di Camera e Senato, Massimo Donadi e Felice Belisario, ed e' indirizzata a Franceschini, a Pier Ferdinando Casini e ai capigruppo Antonello Soro, Anna Finocchiaro e Gianpiero D'Alia. ÂŤIl nostro Paese - esordisce la lettera - sta attraversando una delle fasi piĂš difficili della sua storiaÂť, e questo a motivo della crisi e di ÂŤuna preoccupante deriva autoritaria di questo Governo, di un presidente

namento delle opposizioni - proseguono Di Pietro, Donadi e Belisario - è una scelta giusta e positiva che raccogliamo con favore. Per parte nostra faremo tutto ciò che è necessario perchè questo coordinamento si traduca in un’azione efficace e concreta. Ma siamo altrettanto consapevoli e convinti che la prima azione comune debba essere il sostegno congiunto di tutte le opposizioni alla mozione di sfiducia al governo da noi presentata. Le risposte non si sono fatte attendere: Di Pietro è un Fregoli della politica, aveva un accordo con il Pd e non lo ha onorato, ha raccolto le firme per il referendum e adesso dice che è pericoloso. Noi non siamo disponibili a sottoscrivere niente con Di Pietro. Noi siamo per la politica non con la demagogia di Di Pietro o di Berlusconi. Lo ha detto il leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini. Dario Franceschini rinnova l’appello all’unità delle opposizioni ma giudica la mozione di sfiducia di Di Pietro un boomerang, un regalo a Berlusconi. A Cagliari per la campagna elettorale il segretario del Pd ha spiegato che di fronte all’attacco che vediamo alle stesse regole della convivenza democratica nel nostro paese, non è il momento di fare la gara a chi è il primo della classe, a chi la spara piÚ grossa per prendere qualche voto in piÚ, togliendoceli a vicenda.

del Consiglio che nega i valori della Costituzione, umilia e offende il Parlamento, calpesta le regole, anche quelle morali e, di fronte ad accuse gravissime ed infamanti, non sente il dovere civico e morale di presentarsi davanti al giudice, per tentare di dimostrare la propria innocenzaÂť. ÂŤIn nessun altro paese del mondo accadrebbe quello che sta avvenen-

do oggi in Italia, afferma Idv, visto che la sentenza Mills, seppur di primo grado, mina alla radice la figura e l’integrità di chi ha la responsabilità di guidare il Paese, sul piano nazionale ed internazionale. Di fronte a ciò l’opposizione ha il dovere di dare risposte a quella parte del Paese che non ci sta. L’indicazione preziosa ricevuta da voi, ad avviare un piÚ stretto coordi-

#FSMVTDPOJ JO VOnJOUFSWJTUB BMMB $OO

o"UUBDDP EB HJVEJDJ F TJOJTUSB .B HMJ JUBMJBOJ TPOP DPO NFp

ROMA - Giornali, giudici e sinistra mi attaccano in tutti i modi, ma gli italiani sono con me. E lo resteranno anche in futuro. Ăˆ l’immagine di sè che Silvio Berlusconi offre alla Cnn, che lo ha intervistato sabato a Palazzo Grazioli. Venti minuti a tutto campo, dalla fiducia nella Merkel per l’affare Fiat-Opel al G8 dell’Aquila, dalla crisi dell’economia all’Iran a Guantanamo, dall’immigrazione alla Champions League. Sul caso Noemi il premier spiega: ÂŤMi accusano di aver mentito? Reagirò, spiegherò esattamente la situazione e avrò ancora tutti gli italiani con me; e un’altra volta quest’accusa sarĂ un boomerang per chi me l’ha rivoltaÂť. ÂŤNon c’è nulla di nulla che sia minimamente negativo; abbiamo chiarito la situazione e ancora di piĂš la chiariremo in futuroÂť. ÂŤĂˆ indegno chi entra in una vicenda privata per farne motivo di attacco politicoÂť. Critiche anche contro la sentenza Mills: ÂŤUna sentenza scandalosa. I giudici di sinistra l’avevano scritta prima del processoÂť. ÂŤQuesti non sono giudici, ma militanti politici. Usano il potere giudiziario a fini di lotta politica. Ma gli italiani sono con me, hanno visto che in ogni campagna elettorale i giudici - che in Italia sono chiamati toghe rosse hanno cercato di farmi del maleÂť. Sulla crisi Berlusconi aggiunge che è ÂŤgrave, profonda, anche estesa nel tempoÂť. Ma per ÂŤgran parteÂť ha una causa ÂŤpsicologicaÂť. Per questo, ÂŤi governi devono cercare di diffondere sentimenti positiviÂť, di ÂŤfiducia e ottimismoÂť. E se in Italia la paura resta, per Berlusconi è colpa ÂŤdei media e soprattutto della sinistra, che cantano ogni giorno la canzone del pessimismo e del catastrofismo; è contro l’interesse del Paese, ma purtroppo continuano a comportarsi cosĂŹÂť.

1FS JM QSFTJEFOUF EFMMB $FJ TFSWPOP VO GJTDP QJĂ” FRVP F NBHHJPSJ BNNPSUJ[[BUPSJ TPDJBMJ B EJGFTB EFMMnPDDVQB[JPOF F EFMMnJOEJWJEVP

#BHOBTDP J MBWPSBUPSJ OPO TPOP VOB GVUJMF [BWPSSB 4VMMnJNNJHSB[JPOF JM DBSEJOBMF Ăƒ DSJUJDP o4FSWPOP OPSNF NFOP BNCJHVFp CITTA' DEL VATICANO - Un "fisco piĂš equo", farsi carico della "fascia dei precari" e approntare "ammortizzatori sociali", che fin qui sono stati "davvero modesti". Lo chiede il presidente della Cei Angelo Bagnasco nella prolusione con cui ha aperto i lavori della 59/ma assemblea generale dei vescovi. Invece è questo "il momento in cui la crisi tocca in modo piĂš diretto, quasi cruento, la realtĂ ordinaria delle famiglie per le quali - ha detto - torniamo ad auspicare un fisco piĂš equo". "La disoccupazione, in particolare, - ha proseguito sta intaccando anche le zone a piĂš radicata tradizione industriale. Contraendosi gli ordinativi e le commesse, dalle imprese viene azionata la leva occupazionale, talora in tempi e modi alquanto sbrigativi, come si trattasse di alleggerire la nave di futile zavorra. "Dalla crisi in corso e dalle minacce che tanto ci angosciano, - ha concluso Bagnasco - dobbiamo uscire non con una svalutazione del lavoro, identificato come circostanza casuale e fortuita, ma con la riscoperta del legame imprescindibile dell'uomo

o%BM  NBHHJP OPO Ăƒ BSSJWBUP OFTTVO CBSDPOFp

7PDJ DSJUJDIF BMMB QPMJUJDB EFM HPWFSOP EBM QSFTJEFOUF EFMMB $FJ DIF JOWJUB B OPSNF JO GBWPSF EFM MBWPSP F EFMMnJNNJHSB[JPOF

4PEEJTGB[JPOF EJ .BSPOJ TV SFTQJOHJNFOUJ EJ DMBOEFTUJOJ ROMA - Il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, ritiene che la politica ÂŤdei respingimentiÂť degli immigrati clandestini al largo delle coste libiche abbia fino ad ora dato ÂŤun grande risultatoÂť visto che ÂŤdal 7 maggio non è mai piĂš arrivato alcun barconeÂť. Secondo il responsabile del Viminale, questo è il risultato che volevamo ottenere, sono molto soddisfatto. Ăˆ una decisione presa nel rispetto di tutte le regoleÂť. Quanto alle critiche su questa politica, Marocon il lavoro". Il presidente della Cei punta il dito contro chi pensa che, in tempi di crisi, i lavoratori siano "una futile zavorra" dalla quale "scaricare la nave". Al contrario, sostiene Bagnasco, "il patrimonio di conoscenze e esperienze" garantito dai lavoratori sarĂ "base da cui

ni ha aggiunto riferendosi ai barconi che noi ne abbiamo respinti 500 e siamo stati messi all’indice, mentre la Spagna ne ha respinti 10mila e va bene perchÊ è guidata da una maggioranza socialista. L’Italia è al quarto posto nel mondo tra i Paesi di destinazione preferiti dagli immigrati: anche per questo abbiamo chiesto alla Commissione europea di applicare il principio di solidarietà per la distribuzione dei richiedenti asilo su tutto il territorio dell’Unione. ripartire", una volta superata la crisi e questa "non si supera" creando disoccupati. Dalla crisi non si è affatto usciti, anzi essa "sta producendo i suoi effetti piÚ deleteri sull'anello piÚ debole della popolazione" e questo nonostante la "comprensibile an-

sia" che scruta "i segni di una uscita dal tunnel", ha rimarcato Bagnasco. Le "significative correzioni" dopo le quali la Camera ha approvato il disegno di legge sulla sicurezza, per il presidente della Cei Angelo Bagnasco, "non hanno superato tutti i punti di ambiguitĂ ". Il

porporato lo ha detto nella prolusione alla assemblea generale della Cei, aggiungendo che la concomitanza tra la ripresa dell'arrivo di immigrati clandestini via mare e la campagna elettorale "non ha sempre assicurato l'obiettivitĂ necessaria a un utile confronto". L'immi-

grazione non si affronta con "singoli provvedimenti", "fatalmente inadeguati", serve una "strategia piÚ ampia e articolata" di fronte a un "fenomeno epocale". "Se non la si governa si finisce per subirla". E per il cardinale Angelo Bagnasco i punti centrali di tale strategia devono essere la "cooperazione internazionale" che diventi "caposaldo trasversale della politica italiana" e una "effettiva integrazione degli immigrati": niente "enclave etniche", non "solo provvedimenti di ordine pubblico", non "malinteso multiculturalismo, ma "meccanismi di convivenza". Il porporato lo ha detto nella prolusione alla 59/ma assemblea generale dei vescovi. "Non c'Ê chi non veda, - ha detto Bagnasco chiedendo cooperazione internazionale - che solo migliorando le condizioni economiche e sociali dei Paesi di origine dei nostri immigrati si può togliere al fenomeno migratorio la propria carica dirompente. Ed è un motivo in piÚ questo perchÊ l'Italia si attivi molto nella riformulazione di quei piÚ giusti meccanismi di governo dell' economia mondiale...".


Il Domani dĂ spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani MartedĂŹ 26 Maggio 2009 9

ATTUALITĂ€

-nBOOVODJP EFM QSFTJEFOUF EFMMB 3FHJPOF EPQP NFTJ EJ DPOGMJUUP DPO 1EM F 6ED †2VBSBOUPUUP PSF F OF BWSFNP VOB OVPWB DPO GPS[F QPMJUJDIF FE FTUFSOJ

-PNCBSEPB[[FSBMBHJVOUBTJDJMJBOB *M 1EM EB UFNQP FSB JOTPGGFSFOUF WFSTP JM MFBEFS EFMMP .QB

$JSDPMBOP MF QSJNF JOEJTDSF[JPOJ TVMMnBQFSUVSB BM 1E

PALERMO - A meno di due settimane dalle elezioni europee, il centrodestra deve fare i conti con quello che ormai viene definito il caso Lombardo. Ieri il governatore siciliano, che è anche leader del Movimento per l’autonomia, ha chiesto agli assessori della sua giunta di dimettersi e ha spiegato che vuole creare un nuovo esecutivo entro 48 ore, ripartendo con chi ci sta. Un governo, a suo dire, che non ribalterà l’alleanza (PdlUdc-Mpa) che solo un anno fa lo ha eletto con oltre il 65% dei voti. Ma le voci danno per possibile un’intesa con il Pd, in cui le posizioni rispetto a Lombardo sono tutt’altro che definite ma che oggi parla coralmente di fallimento del centrodestra. Lo scenario ipotetico vedrebbe un governo istituzionale costituito da quattro politici di Pdl, Mpa, Udc e Pd e otto tecnici, tra i quali sarebbe riconfermato l’ex pm Massimo Russo e farebbe ingresso (è uno dei nomi piÚ quotati) l’economista Mario Centorrino, con un passato tra Pci e centrosinistra. Lombardo, secondo le indiscrezioni che circolano, potrebbe coinvolgere nella nuova giunta anche qualche esponente sindacale, della Confindustria e delle organizzazioni professionali. E c’è chi si spinge a indicare, tra i papabili, anche l’ex senatore del Pci ed ex sindaco di Gibellina Ludovico Corrao, tra i protagonisti di

Lombardo, pur non facendo nomi, si è limitato a dire che cè qualcuno che consiglia male Berlusconi. Intanto, mentre il governatore parla di azzeramento, gli assessori di Udc e Pdl restano al loro posto e dicono di aspettare il decreto di revoca che non è ancora arrivato, mostrando di non avere alcuna intenzione di accettare l’invito a dimettersi lanciato da Lombardo, il cui entourage non ritiene tassativo l’ultimatum delle 48 ore per la formazione di un nuovo governo, e c’è già chi parla di un battesimo del nuovo esecutivo entro fine settimana.

-B DPOGFSFO[B TUBNQB EFM QSFTJEFOUF -PNCBSEP .QB

quella stagione autonomista, fra il ’58 e il ’60, chiamata milazzismo dal nome del presidente della Regione Silvio Milazzo, un dissidente democristiano. All’insegna dell’autonomia è anche la lista che Lombardo ha costruito con La Destra di Francesco Storace, i Pensionati e l’Alleanza di centro di Francesco Pionati. Una coalizione che dovrà fare i conti con lo sbarramento al 4% previsto dalla legge elettorale. Forse sa di non farcela - dice il coordinatore del Pdl in Sicilia, Giuseppe Castiglione - e ha pensato a questa mossa in chiave elettorale, per galvanizzare i suoi elettori. Castiglione, aperto a rilanciare l’azione di governo, sa che nel suo partito non la pensano tutti allo stesso modo. Il sottosegretario Gianfranco Miccichè è un sostenitore dichiarato del governatore; lo stesso non si può dire dello stesso Castiglione nè delle due personalità piÚ in vista della

%VSB MB SFB[JPOF EFM QSFTJEFOUF -PJFSP

o4UP MBWPSBOEP TVJ DPOUJ EFMMB TBOJUÂť JO $BMBCSJBp IB EFUUP JM QSFNJFS

o4BOJUÂť DBMBCSFTF EB DPNNJTTBSJBSFp "OOVODJP EJ #FSMVTDPOJ BM UFMFGPOP

LAMEZIA TERME (CZ) - Credo sidente della Regione Calabria, Agache il commissariamento della sani- zio Loiero, è tornato sulla vicenda. tà calabrese sia necessario. Lo ha Il presidente del Consiglio non detto il Presidente del Consiglio, Sil- può annunciare in una convention elettorale della sua vio Berlusconi, separte - ha detto Loiecondo quanto riferiro - un proposito to in un servizio del del genere perchè Tgr Rai della Calatra istituzioni, cobria, intervenendo me sancisce la notelefonicamente ad stra Costituzione, aluna manifestazione cuni rapporti non elettorale a Lamepossono non essere zia Terme a sosteistituzionali. Non si gno della candidata può dare in pasto alalle europee Barbala propria parte pora Matera. Sto lavolitica, nel momento rando - ha aggiunto "HB[JP -PJFSP in cui si va alle eleBerlusconi - sui conti della sanità in Calabria. Il com- zioni, una notizia di questa gravità missariamento avverrà nelle prossi- senza che nè il sottoscritto, nè il missime settimane. Fatto di inau- presidente della Conferenza Statodità gravità e violenza. CosÏ il pre- Regioni, la conoscano.

politica siciliana, il ministro Angelino Alfano e il presidente del Senato Renato Schifani. Non piÚ tardi di ieri Miccichè ha

o4UBSF JO RVFTUP HPWFSOP WVPM EJSF OPO TBCPUBSMPp

apostrofato Castiglione con parole poco consone a una divergenza soltanto politica, dandogli del ÂŤfarabuttoÂť e accusandolo di mano-

vrare per impedire l’arrivo dei fondi Fas in Sicilia, circa 4 miliardi, che darebbero respiro al governo regionale.

7FSEJOJ QSPOUP B SJNFUUFSF JO NPUP MB NBDDIJOB EFMMB SBDDPMUB GJSNF QFS JM EEM

'JOJ DFSDB JM EJBMPHP QFS MB SJGPSNB EFM 1BSMBNFOUP 0QQPTJ[JPOJ EFDJTF B QSFTFOUBSF QSPQSJ EJTFHOJ EJ MFHHF #PTTJ o*M HPWFSOP GB MF MFHHJ Ăƒ JOVUJMF SJDPSSFSF BMMnJOJ[JBUJWB QPQPMBSFp

'JOJ BVTQJDB DIF †JM 1BSMBNFOUP QPTTB QPSUBSF B UFSNJOF JM QFSDPSTP– EFMMF SJGPSNF †EB USPQQP UFNQP BWWJBUP NB OPO BODPSB QPSUBUP B DPNQJNFOUP–

ROMA - Gianfranco Fini rilancia il dialogo con le opposizioni per la riforma del Parlamento, compresa la riduzione di deputati e senatori; un approccio diverso da quello del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, che ribadisce la sua idea della sforbiciata, da attuare però con la spallata della raccolta di firme per il disegno di legge di iniziativa popolare. Iniziativa questa bocciata anche da Umberto Bossi: Berlusconi è al potere, faccia la legge. Le opposizione attaccano il premier e lo incalzano con proprie proposte di legge che vanno nella stessa direzione, mentre Emma Bonino ricorda che il vero problema è il sistema elettorale. Fini auspica che il Parlamento possa portare a termine il percorso delle riforme che da troppo tempo è stato avviato ma non ancora portato a compimento. Il presidente della Camera ricorda gli obiettivi da tempo indicati da tutte le forze politiche: Il superamento del cosiddetto bicameralismo perfetto, la riduzione conseguente del numero dei parlamentari, la ridefinizione equilibrata dei rapporti tra potere esecutivo e potere legislativo. L’auspicio di Fini è che queste riforme non siano bandiera dell’uno o dell’altro schieramento politico, ma siano piuttosto riforme condivise. Berlusconi, intanto, ha chiamato uno dei coordinatori del Pdl, Denis Verdini, chiedendogli di mettere moto la macchina della raccolta delle firme, vale a dire quei 10.000 gazebo che Forza Italia mise su piazza per raccogliere le firme contro il governo Prodi, nel novembre 2007, e per scegliere il nome del futuro partito. Questa campagna però sarà piÚ lunga, visto che le firme devono essere autenticate da un notaio, e ricorderà piÚ le campagne referendarie. In ogni ca-

per esempio che la Federazione Russa ha 615 rappresentanti tra le due Camere. I gruppi parlamentari del Pdl stanno lavorando al testo su cui raccogliere le firme e che potrebbe contenere anche il superamento del bicameralismo perfetto. Il governo fa le leggi, non può ricorrere all’iniziativa popolare ha invece detto Bossi - Non capisco bene quello che dice Berlusconi. Lui è al potere, al governo, faccia la legge. Le opposizioni criticano il premier per le modalità con cui persegue questo obiettivo, ma sul merito non sollevano obiezioni. Pd e Udc hanno già da tempo presentato alle Camere propri disegni di legge sulla riduzione dei parlamentari; e Di Pietro lo farà oggi.

so non sarà un’iniziativa legata al solo voto delle europee del 6-7 giugno. Berlusconi ha indicato a quale so-

glia porterebbe il numero dei parlamentari: 300 deputati e 150 senatori. Una misura ÂŤragionevoleÂť, commenta Paolo Bonaiuti, visto

0HHJ WJFOF TUBCJMJUP JM DBMFOEBSJP EFJ MBWPSJ EFMMF BTTFNCMFF EPQP JM WPUP

"SSJWFEFSDJ B EPQP MF FMF[JPOJ FVSPQFF $BNFSB F 4FOBUP EB EPNBOJ JO QBVTB ROMA - Due mezze giornate di votazioni, dopodichè da domani Camera e Senato chiuderanno i battenti fino a dopo le europee. Il calendario dei lavori delle due Assemblee dopo il voto verrà stabilito oggi dalle conferenze dei capigruppo di Camera e Senato. Ecco i provvedimenti che dovrebbero essere esaminati a giugno alla Camera e al Senato. Intercettazioni e decreto Abruzzo. L’Aula della Camera riaprirà i battenti dopo la pausa per le europee esaminando uno di questi due provvedimenti, anche se non è ancora deciso quale dei due arriverà per primo al voto dei deputati. Ddl sviluppo e bilancio camera. A seguire, nell’ultima settimana di giugno l’Aula della Camera dovrebbe esaminare il collegato al-

-nBVMB EJ .POUFDJUPSJP

la Manovra in materia di energia nucleare. Giugno dovrebbe concludersi con il voto sul bilancio interno della Camera, varato a marzo dall’ufficio di presidenza, che pre-

vede per il 2009 una spesa di 1.082 milioni 858mila euro. Ddl manovra. A Palazzo Madama bisogna esaminare il ddl Manovra che contiene la riforma del processo civile. Il testo è alla sua quarta lettura. Ddl sicurezza e legge comunitaria. A giugno il Senato dovrà occuparsi del disegno di legge in materia di lavoro collegato alla Manovra, della legge Comunitaria, che è stata modificata dalla Camera nel testo approvato a Palazzo Madama, e del pacchetto sicurezza. Banca del Dna. Infine, l’Assemblea dovrà esprimersi sul Trattato di Prum, che prevede l’obbligo per le autorità responsabili delle indagini penali negli Stati dell’Unione europea di scambiarsi informazioni basate sull’utilizzo del Dna.


10 MartedĂŹ 26 Maggio 2009 il Domani

Il Domani dĂ spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

ECONOMIA

-n"OUJUSVTU NVMUB MF EVF DPNQBHOJF EJ UFMFGPOJB

*M NJOJTUSP EFMMF "UUJWJUÂť QSPEVUUJWF $MBVEJP 4DBKPMB

$POGFEFSB[JPOF BHSJDPMUPSJ

7PEBGPOF F 5FMFDPN  NJMB FVSP ( &OFSHJB o5SBTQBSFO[B 4BO[JPOJ QFS DBNQBHOF TDPSSFUUF EFJ NFSDBUJ F OVPWF SFHPMFp

$MJNB USBDPMMP QFS MF DPMUJWB[JPOJ

ROMA - L'AutoritĂ garante per la concorrenza e il mercato ha sanzionato Telecom per 200mila euro in merito alla campagna pubblicitaria relativa all'offerta 'Alice senza canone' e Vodafone per 260mila euro in relazione alla promozione di servizi di telefonia fissa in modalita' Adsl con l'offerta 'Vodafone Casa'.

Per la Cia nei prossimi mesi si prefigura un vero e proprio tracollo per l'agricoltura italiana, se non ci saranno piogge e nevicate abbondanti. La confederazione richiama cosĂŹ l'attenzione di governo e regioni sulla perdita di molte produzioni e sui riflessi per l'economia nazionale che “saranno fortemente negativi.

o.B[[BUFp BMMF EVF UFMFGPOJF

ROMA - Ăˆ necessario creare ’un quadro condiviso e norme per il buon funzionamento dei mercati energetici’ ha detto il ministro Claudio Scajola. Inoltre bisogna ’moltiplicare gli sforzi delle AutoritĂ nazionali e multilaterali per aumentare la trasparenza dei marcati energetici con azioni coordinate’. Il ministro al “G8 Energiaâ€? sottolinea che è necessaria ’ una maggiore trasparenza dei mercati attraverso la qualitĂ  e completezza dei dati sia sul petrolio che sul gas naturale’. Il ministro ha quindi concluso che, se i Paesi e le aziende perseguiranno gli obiettivi indicati, ÂŤsono fiducioso che riusciremo a mantenere adeguati i livelli di investimentoÂť.

$POUP BMMB SPWFTDJB QFS JM TVQFS WFSUJDF EFM HPWFSOP UFEFTDP DIF EFDJEFSÂť %B TDFHMJFSF Ăƒ MnPGGFSUB JOEVTUSJBMF NJHMJPSF QFS MB DPOUSPMMBUB EFMMB (N

.BSDIJPOOF FE &MLBOO EBMMB DBODFMMJFSB .FSLFM 'JBU0QFM PSF EFDJTJWF 3PCFSUP $BSBDDJPMP

BERLINO - Il conto alla rovescia per decidere il futuro della Opel è cominciato: il governo tedesco sceglierà domani, con un super-vertice, l’offerta da appoggiare per l’acquisto della controllata Gm. Fino ad allora, le trattative continueranno senza sosta e l’amministratore delegato della Fiat, Sergio Marchionne, sarà a Berlino già oggi - assieme al vice presidente della Lingotto, John Elkann - per vedere il ministro dell’Economia, Karl-Theodor zu Guttenberg (Csu), e la cancelliera Angela Merkel (Cdu). I colloqui sul destino dello storico marchio tedesco proseguono quindi a tappe forzate: la Fiat, secondo indiscrezioni di

stampa, avrebbe già migliorato la propria offerta, ma ad oggi - scrive il tabloid Bild - Berlino preferirebbe ancora la proposta del gruppo austro-canadese alleato alla banca russa Sberbank. Sabato scorso, ha rivelato il portavoce del governo tedesco Ulrich Wilhelm, la Merkel ha avuto una conversazione telefonica con il premier russo Vladimir Putin e ieri sera - secondo la Bild - i vertici del consorzio Magna-Sberbank hanno avuto un incontro segreto in cancelleria con la Merkel e Guttenberg. Sull’esito di questo mini-vertice non sono trapelate indiscrezioni. Tuttavia, il giornale online ’manager-magazin.de’ scrive che la Commerzbank - una banca partecipata al 25% dallo Stato tedesco - sarebbe

pronta a concedere alla Magna un maxi-credito da quattro miliardi di euro se l’offerta del gruppo dovesse andare in porto. Ciò non significa, però, che la Magna abbia già concordato con Berlino le ulteriori concessioni richieste. Il tabloid scrive infatti che, in mancanza di garanzie aggiuntive da parte del gruppo, il governo non esiterebbe a optare per l’insolvenza controllata per la Opel. Sarebbe questa, infatti, l’alternativa dell’Esecutivo. Ma Marchionne, che attualmente si trova negli Stati Uniti, è piÚ che mai in corsa. Il presidente della Fiat, Luca Cordero di Montezemolo, ha detto che il manager andrà direttamente dagli Usa dalla Merkel.... Montezemolo non è entrato nei dettagli ma, secon-

$BNQP BHSJDPMP JO TFSSB

Offerte "ritoccate" per Opel FIAT

Cifre monetarie in euro

piattaforme e tecnologie (sinergie: 5 mld fino al 2015)

Investimenti

6 miliardi

intera Fiat Auto senza Ferrari e Maserati (Italia)

4,5 miliardi

rientro dal debito

anni

5 coinvolgimento nel rischio

10.000 (specie in Austria e Ungheria)

2.000 finanziamento anche delle pensioni (4 miliardi)

totale esuberi in Europa

10.000 2.200 (a Bochum)

dettagli del piano

sbocchi di vendita sul mercato russo

vrebbe illustrare personalmente a Guttenberg e alla leader della Grande Coalizione la nuova offerta della Fiat. Secondo indiscrezioni della Frankfurter Allgemeinen Zeitung,

questa non prevede la chiusura di alcun impianto della Opel in Germania e solo fino a un massimo di 2mila esuberi. Poi, domani, sarĂ il giorno del super-vertice.

ANSA-CENTIMETRI

do la stampa tedesca, Marchionne ed Elkann dovrebbero vedere Guttenberg oggi, mentre Wilhelm ha annunciato l’incontro con la cancelliera. Il manager del Lingotto do-

2VPUF MBUUF ;BJB JODPOUSB PHHJ MB #PFM les, di accelerare l’analisi (inizialmente prevista per il 2010) della situazione del mercato e del sistema delle quote da parte della Commissione europea, correlata da proposte su nuovi strumenti di gestione del settore lattiero. Al riguardo, il ministro dell’agricoltura francese Michel Barnier è stato particolarmente chiaro: Io non mi rassegno - ha detto - a vedere sparire il regime delle quote latte

KP RTQITCOOC RGT KN  PFT , senza che al loro posto venga introdotto un sistema di controllo della produzioneÂť. Si tratterebbe quindi di introdurre per il latte una nuova ÂŤgovernance europeaÂť.

Magna international (Canada-Austria) e Sberbank (Russia)

esuberi in Germania

"M DFOUSP EFMMnJODPOUSP B #SVYFMMFT GSB JM NJOJTUSP JUBMJBOP F JM DPNNJTTBSJP FVSPQFP DnĂƒ MB DSJTJ EFM TFUUPSF

BRUXELLES- Un migliaio di produttori di latte europei sono giunti a Bruxelles con i loro trattori e le loro mucche per manifestare. Gridano il malcontento per la grave situazione di crisi a cui si rapportano con prezzi al produttore tanto bassi da non coprire i costi. La crisi del latte, su richiesta di Italia e Francia, sarà al centro del dibattito dei ministri dell’agricoltura, oggi pomeriggio a Bruxelles. Eil ministro per le Politiche agricole, Luca Zaia, avrà un incontro bilaterale proprio oggi a Bruxelles, con la commissaria europea Marianne Fischer, a margine del Consiglio straordinario dei Ministri europei convocato per la questione latte. Alla commissaria - ha proseguito Zaia - parlerò del fatto che i nostri allevatori sono costretti a confrontarsi con costi di produzione al di sopra di quelli di mercato. A proposito inoltre delle proteste fra allevatori e comitati di produttori in merito alle quote latte, Zaia ha aggiunto che la guerra non paga e va a ingrassare solo gli organizzatori delle proteste. Il vero nemico sono le 20 mila tonnellate di latte a 18-20 centesimi, che circolano. Per questo ho chiesto al Nucleo dei Carabinieri a mia disposizione e al Corpo Forestale - ha concluso - di fare controlli a tappeto contro KN NCVVG C PGTo. Sei le richieste franco-tedesche per iniziare ad uscire dalla crisi profonda che conosce il settore del latte in Europa. Parigi e Berlino chiedono, in un documento presentato a Bruxel-

700 milioni e know how

garanzie pubbliche

4 anni

MAGNA

(SFFOQFBDF B 6F La filiale slovacca di Greenpeace ha chiesto all’Ue di aprire una indagine sul modo con il quale il governo slovacco è giunto alla decisione di scegliere la società elettrica ceca Cez come partner per la realizzazione della centrale nucleare di Jaslovske Bohunice.

/PWJUÂť JO WPMP

*M DPNNJTTBSJP FVSPQFP .BSJBOO 'JTDIFS #PFM WJTJUB VOP TUBOE EJ CPWJOJ B #SVYFMMFT

$SJTJ *UBMJB -P EJDF 4BEVO EJSFUUPSF EFMMP 'NJ

$SJTJ (JBQQPOF 1SJNB WPMUB EBM 

o3JTVMUBUP NPMUP CVPOPp

.JHMJPSB MnPVUMPPL FDPOPNJB

ROMA - Il risultato segnato dall’Italia in termini di crescita nel primo trimestre dell’anno, pur essendo negativo, è molto buono. Siamo a metà sulla media degli partner europei. Ne è convinto Arrigo Sadun, direttore del Fondo Monetario Internazionale, a Roma per partecipare al workshop organizzato dall’associazione Economia reale sulla riforma delle istituzioni finanziarie. Secondo Sadun la performance dell’Italia è in linea con l’Europa. C’è chi sta un pò meglio come la Francia ma c’è anche chi sta molto peggio di noi come la Germania, l’Inghilterra e la Spagna. Sadun sottolinea come quello passato sia stato l’inverno piu duro degli ultimi cinquant’anni e questi sono i numeri piÚ brutti che vedremo in questa crisi. In futuro andrà molto meglio. Il peggio è alle spalle. Ora siamo in convalescenza e non si passa da una broncopolmonite a scoppiare di salute. Sadun si dice convinto però che il tasso di riduzione dell’attività economica è stato piÚ rapido di quanto sarà il tasso di crescita. La ripresa sarà lenta e graduale e non si tornerà piÚ al livello precedente.

TOKYO - Il governo ha migliorato le previsioni sull’economia giapponese per la prima volta negli ultimi tre anni, sottolineando che la flessione sta rallentando e che le esportazioni e la produzione industriale sono vicine a toccare il punto piÚ basso. La revisione segue l’outlook positivo fornito dalla Banca del Giappone la settimana scorsa: l’istituto prevede un rimbalzo della domanda mondiale, che potrebbe indicare che il calo del Pil del 4% registrato nell’ultimo trimestre costituisce il momento peggiore della recessione. "Sebbene l’economia attraversi una fase difficile, il ritmo del deterioramento è diventato piÚ contenuto", si legge nel documento governativo. Si tratta del primo segnale positivo dal febbraio 2006. Il governo di Tokyo, peraltro, ha evidenziato che la situazione occupazionale resta pesante, anzi è in peggioramento. D’altro canto, l’esecutivo di Tokyo continua a rimarcare il quadro negativo dell’economia: "Per quanto riguarda le prospettive di breve termine, con una situazione occupazionale che peggiora, l’economia probabilmente resterà al palo per un po’ di tempo".

BRUXELLES - Il gruppo Save, la società che gestisce l’aeroporto Marco Polo di Venezia e quello di Treviso, ha acquisito una partecipazione del 27,66% nell’aeroporto belga di Charleroi, 50 chilometri a sud di Bruxelles, per una somma di circa 11 milioni di euro.

5PSOB 4NBV MILANO - Far incontrare le imprese e le p.a. con i fornitori di tecnologie informatiche: è con questo obiettivo che il salone Smau tornerà a Milano dal 21 al 23 ottobre per la sua 46/a edizione, per la prima volta concentrata in tre giornate.

$PEJDJ USJCVUP ROMA - Arriva una raffica di codici tributo. Tra loro quelli per il riallineamento degli Ias e per il cosiddetto regime dei contribuenti minimi previsto dalla LF 2008, che consente per chi lo sceglie l’applicazione di una imposta sostituiva pari al 20%.


Il Domani dĂ spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani MartedĂŹ 26 Maggio 2009 11

CRONACHE IN BREVE 5SFOP VSUB FTDBWBUPSF /FTTVO GFSJUP B 4JHOB

* EVF BUUPSJ FSBOP JNQFHOBUJ B $BOOFT * NBMWJWFOUJ IBOOP SJQVMJUP MB DBTB QBSJHJOB QPSUBOEPTJ WJB  FVSP EJ HJPJFMMJ EVF DPNQVUFS F JM QBTTBQPSUP EFMMB #FMMVDDJ

SIGNA (FI) - Un treno ha urtato un piccolo escavatore poco prima della stazione di Signa, in provincia di Firenze, intorno alle 5 di ieri. L’escavatore era stato lasciato sui binari, forse in seguito ad un tentativo di furto. Trovate non lontano, sempre sui binari, delle travi di legno, forse utilizzate come passerella per l’escavatore. L’urto, si spiega dalle Ferrovie, non ha provocato feriti: il convoglio viaggiava a velocità ridotta.

WASHINGTON - Una ragazzina americana di 10 anni ha trovato su YouTube un video realizzato per lei dalle sue compagne di classe delle scuole elementari su come farla morire. Titolo: ’Sei modi per uccidere Piper’. Il video, ha raccontato la stessa Piper alla Cnn, è un montaggio di disegni dei suoi compagni di classe che la ritraggono mentre muore impiccata, avvelenata, fucilata, annegata e con altre modalità . Krista Carlson, preside della scuola nello Stato di Washington (negli Stati Uniti nord-occidentali) dove ha avuto origine la vicenda, venuta a conoscenza dell’accaduto ha subito convocato i genitori della ragazzina artefice del video, che ha raccolto i disegni delle compagne. Dobbiamo tutelare l’identità della bambina ha detto la Carlson - ma crediamo abbia capito la gravità del suo gesto.

'PUP TFO[B WFMJ EJ $BSM BMMnBTUB PARIGI - Una Carla Bruni senza veli come solo Monsieur le president Nicolas Sarkozy la vede, promettono i tabloid. Il 4 giugno andranno all’asta a Berlino 10 scatti della Premiere dame di Francia. La vendita all’incanto - rivela Bild - si terrà a Villa Grisebach. Tra le stampe che andranno all’asta anche una dal titolo Carla Bruni in bed, della fotografa Pamela Hanson. Il prezzo stimato è di 2.500-3.500 euro a foto.

o4BMWBUF J OPTUSJ GJHMJ EBM WJEFPQPLFSp PALERMO - Sono una madre disperata: aiutatemi a salvare mio figlio. L’appello, anonimo, arriva da alcune madri palermitane che si sono rivolte alla polizia per riuscire ad allontanare i loro ragazzi, quasi sempre minorenni, dal gioco d’azzardo a Ballarò, uno dei mercati storici di Palermo. La polizia, ha potuto sequestrare 10 macchinette non conformi e 7 abusive. Nel 2008 la polizia, a Palermo, ha notificato multe per oltre 300mila euro.

3VCB VO NBSTVQJP 3PNFOB JO NBOFUUF ROMA - Ha rubato il marsupio a un uomo di di 35 anni che stava bevendo un caffè in un bar della stazione Anagnina e poi è scappata. Ad assistere alla scena i titolari del bar che hanno chiamato il 113. Una donna romena di 37 anni, è stata arrestata per furto dagli agenti di polizia del commissariato Romanina. Il marsupio è stato restituito al legittimo proprietario che ha ringraziato i poliziotti per il tempestivo intervento.

$PDBJOB OFMMP TIBNQPP "SSFTUBUJ DPO  EPTJ 4WBMJHJBUP MnBQQBSUBNFOUP QBSJHJOP EJ .POJDB #FMMVDDJ F 7JODFOU $BTTFM

*O NBOFUUF MBESJ UBMMPOBUJ EB EVF FOOJ JO CJDJDMFUUB VERONA - Due ragazzini di 12 anni hanno visto due scassinatori tentare un furto a un distributore di benzina nel veronese, poi quando li hanno visti fuggire sono saliti sulle loro biciclette e li hanno seguiti segnalando la posizione dei due malviventi in costante contatto via cellulare con la centrale operativa dei carabinieri. I due ragazzini sono stati determinanti e il comandante della stazione dei carabinieri si è complimentato per il loro coraggio.

%FJ TFHOJ QFS J EJTFHOJ (JPUUP TQJFHBUP BJ TPSEJ ROMA - A giugno turisti sordi potranno prenotare gratuitamente visite guidate in lingua dei segni alla mostra su Giotto a Roma. La rassegna ’Giotto e il Trecento. Il piÚ Sovrano Maestro stato in dipintura’ è ospitata al Vittoriano. L’iniziativa nasce da un’idea di Gioco del Lotto-Lottomatica.

5FOUB EJ SBQJSF EVF SBHB[[F RAGUSA - Un giovane ha tentato di rapire due ragazze nel ragusano ma non c’è riuscito ed è stato arrestato dai carabinieri. Con l’accusa di tentato sequestro di persona è finito in carcere Giovanni Nasale, 26 anni di Vittoria. Il fatto è avvenuto ad Acate. E’ stato il padre delle due ragazze a fare la denuncia ai carabinieri.

6O WJEFP QFS VDDJEFSF MB DPNQBHOB EJ DMBTTF

-BESJ JO DBTB EJ .POJDB F 7JODFOU PARIGI - Svaligiato l’appartamento parigino di Monica Bellucci e Vincent Cassel: i ladri hanno portato via 80.000 euro di gioielli, due computer e il passaporto italiano dell’attrice che dovrebbe presto andare negli Usa per un film. I ladri hanno fatto irruzione nell’appartamento di boulevard de Menilmontant, in un quartiere ad est della capitale, ieri sera, proprio durante la cerimonia di chiusura del Festival di Cannes, approfittando dell’assenza della coppia che si trovava, appunto, sulla Croisette. L’attrice Monica

Bellucci, attualmente impegnata a Cannes nel film ’Ne te retourne pas’ insieme a Sophie Marceau, parla del suo matrimonio con Vincent Cassel, dal quale ha avuto la figlia Deva. Non abbiamo gli stessi amici, non frequentiamo le stesse persone, ci piacciono cose diverse, abbiamo gusti e caratteri opposti. Ma il segreto è poi questo - spiega al settimanale ’Gioia’ - perchÊ dopo tanti anni riusciamo a provare ancora molto interesse e curiosità l’uno per l’altro. Siamo ancora lÏ che ci studiamo.

ROMA - Due trafficanti di droga sono stati arrestati a San Benedetto del Tronto dalla squadra mobile di Ascoli Piceno, che ha sequestrato oltre 800 dosi di cocaina per un valore superiore a 20mila euro. In manette due stranieri, Joan Manuel Cortorreal Jimenez, dominicano di 31 anni, e Hernan Aroca, 33 anni, originario degli Usa. Per loro l’accusa è detenzione di droga a fini di spaccio. Si ritiene che lo stupefacente fosse destinato ad alimentare l’attività di spaccio lungo la riviera, in vista dell’imminente riapertura della stagione estiva. Nei loro bagagli, due flaconi di shampoo dove erano nascosti 18 cilindri di plastica contenenti cocaina in polvere per un totale di 216 grammi.

%SPHB EJ DPMPSF OFSP /FMMF CPVUJRVF JUBMJBOF -BESP BDSPCBUB 'BMTP BMMBSNF CPNCB /VPWP USVDDP OBSDPT MB TUZMJTU EFMMF TUBS 6TB USBEJUP EBM MVDFSOBSJP OFM DFOUSP EJ "UFOF BOGOTÀ - Cocaina nera al posto della polvere bianca. Le forze di sicurezza colombiana hanno sequestrato cocaina negra precisando che è la prima volta che viene trovata coca di questo colore. Giorni fa sono stati sequestrati 15 pacchetti di una sostanza di color nero che sembravano barre di caucciÚ. Il colore nero della droga e la sua totale assenza di odore, sono i nuovi insidiosi sotterfugi chimici dei narcos.

BERGAMO - Usciva di casa da un lucernario, posto sul soffitto di una stanza all’ultimo piano della palazzina in cui abitava da tempo, poi si introduceva in altre abitazioni attraverso finestre e balconi, dopo aver camminato sui tetti degli edifici. Il ladro acrobata, un bergamasco di 45 anni, disoccupato e con precedenti penali, è stato arrestato l’altra notte a Bergamo dalla polizia, dopo l’ennesimo tentativo di furto nell’appartamento di un’anziana residente in via Sant’Alessandro.

6O CBDJP SVCBUP &n WJPMFO[B TFTTVBMF SANREMO (IMPERIA) - Un bacio rubato per strada, la notte di capodanno del 2004, a una ragazza poco meno che diciottenne è costato un rinvio a giudizio per violenza sessuale ad Alessandro Giacobbe, 26 anni, di Milano e per lesioni gravi al fidanzato della ragazza aggredita, Gaetano Ferrara, 27 anni. Stando alla ricostruzione degli inquirenti, il ventiseienne afferrò la ragazza, che passeggiava con il fidanzato, la strinse a sè, baciandola e accarezzandole il petto. Il fidanzato lo colpÏ con una testata talmente forte, da fratturargli il setto nasale.

4DBSMFUU +PIBOTTPO

ROMA - Anche le signore non famose possono trascorrere un giorno da dive, facendo shopping aiutate dai consigli di una nota stylist che veste le star made in Usa. A realizzare il sogno inconfessato di molte donne ci ha pensato Alberta Ferretti, che nelle boutique di Roma e di Milano ha convocato per quattro giorni Annabel Tollman, la nota stylist che veste le piĂš ammirate celebrities del pianeta, da Scarlett Johansson a Mariah Carey.

ATENE - Con due telefonate, sconosciuti hanno preannunciato l’esplosione di una bomba alla stazione di Omonia, al centro di Atene. Le autorità sono quindi state costrette ad evacuare la zona e a bloccare metropolitana e treni di superficie. Quando l’ora alla quale era stata annunciata l’esplosione, nel pomeriggio, è passata senza che apparentemente nulla accadesse - riferisce l’agenzia Ana - la polizia ha inviato una squadra con cani addestrati per ispezionare l’area.

'JBNNF JO GBCCSJDB 6CSJBDIJ BMMB HVJEB EPQP J DPOUSPMMJ TJ TDPOUSBOP USB MPSP BARLETTA - Parte della fabbrica di plasica andata in fiamme ieri a Barletta ieri stesso sarebbe stata sottoposta a controlli da parte della polizia provinciale di Bari, servizio rifiuti, che, quattro giorni fa, aveva sequestrato un’area della stessa struttura. Si tratta di un’area, quella sottoposta a sequestro preventivo, destinata al recupero di rifiuti in plastica non pericolosi, conferiti da aziende consorziate alla Co.re.pla.

PERUGIA - Erano entrambi ubriachi i conducenti di due autovetture che si sono scontrate, in seguito a un sorpasso azzardato, nella zona di Città di Castello: nessuna grave conseguenza per gli occupanti, ma a seguito degli accertamenti dei carabinieri è emerso che i due conducenti, due giovani di 20 e 30 anni, avevano entrambi un tasso di alcol nel sangue superiore di due volte il limite consentito.


Pag. 12

CALABRIA il Domani

Martedì 26 Maggio 2009

www.ildomani.it

La Confederazione unitaria di base celebra la sua assemblea nazionale nella città romagnola

La Cub si riunisce a Riccione Il distaccamento calabrese del sindacato ha indicato le sue prossime battaglie: dall’antimafia ai ticket sanitari di Alessandro Caruso LAMEZIA TERME - Si è svolta a Riccione l’Assemblea Nazionale della CUB, la Confederazione Unitaria di base, che ha visto la presenza di una nutrita delegazione calabrese. L’assemblea, che ha stabilito all’unanimità l’apertura di una fase congressuale finalizzata all’unificazione di tutto il sindacalismo di base, é stata preceduta in Calabria dall’Assemblea regionale tenutasi a Lamezia Terme la scorsa settimana, dove sono state evidenziate le criticità che vive la regione Calabria e i temi sui quali la RdB/Cub intende porre l’accento per il prossimo futuro: dall’antimafia militante, alle iniziative contro l’introduzione dei ticket sanitari da parte della Giunta Regionale; dal no alla costruzione del Ponte sullo stretto, alla lotta al lavoro nero e alla pratica illegale delle buste paga gonfiate.Questi temi sono stati portati all’attenzione dell’Assemblea nazionale di Riccione con interventi dei delegati calabresi e con la consegna alla presidenza di un documento specifico. Un particolare apprezzamento é stato espresso nell’assise nazionale, per la costituzione in Calabria della Cub/Scuola, i cui responsabili regionali sono stati convocati nel coordinamento nazionale del settore, che si terrà a Bologna il prossimo 12 giugno. Nelle prossime settimane la

A Lamezia Terme la settimana scorsa si era svolta l’assemblea regionale del sindacato, in cui erano state decise le prossime rivendicazioni. Nell’assemblea nazionale queste posizioni sono state raccolte in un documento

Il presidente regionale delle Confcooperative al tavolo dell’economia

La Stancato fa il suo appello: «Rafforziamo le imprese»

RdB/Cub inizierà anche in Calabria, attraverso contatti con i movimenti e con le altre organizzazioni, a porre in essere le iniziative per intraprendere il percorso che porterà a breve alla costituzione di un nuovo soggetto sindacale che veda insieme, finalmente unito, tutto il sindacalismo di base. La CUB è arrivata alla sua assemblea nazionale dopo avere ottenuto un grande successo con la manifestazione organizzata nei giorni scorsi a Milano contro il ddl sicurezza. In quell’occasione è stata intenzione della Confederazione avviare in ogni territorio una nuova grande azione concreta di lotta capace di opporsi a un attacco alle condizioni di vita che colpisce i migranti. Si è trattato di una battaglia contro l’iniquità di un ddl sicurezza su cui il governo ha ritenuto opportuno procedere ricorrendo al voto di fiducia e che prevede, tra l’altro, il reato di clandestinità, l’istituzionalizzazione delle ronde, il prolungamento dei tempi di detenzione nei CIE, la necessità del permesso di soggiorno per tutti, il permesso di soggiorno a punti,

l’idoneità abitativa per il cambio di residenza e il registro per i senza fissa dimora.Tutti punti sui quali la CUB ha voluto manifestare la sua totale contrarietà e le diverse vedute dei suoi confederati. In ogni caso si è trattato di una manifestazione che ha posto il sindacato al centro della scena politica con una posizione di rilievo in merito a una tematica di respiro nazionale, che sta ancora oggi facendo discutere le forze dell’agone politico.

Nelle prossime settimane la Rdb/Cub inizierà anche in Calabria a porre in essere le iniziative per intraprendere il percorso che porterà a breve alla costituzione di un nuovo soggetto sindacale che unisca il sindacato di base

Le due società hanno gravi responsabilità nel mancato sviluppo della regione

La Uil contro Fs e Anas CATANZARO - Il Segretario Generale della UIL Calabria, Roberto Castagna, ha puntato l’indice contro Fs e Anas e ha sollecitato la classe politica a provare ad essere unita per pretendere il rispetto dei tanti impegni conclamati dai vari governi nazionali che si sono avvicendati negli ultimi dieci anni. «È pur vero - dice Castagna - che la minore crescita del Sud è dovuta al fatto che, in questi ultimi dieci anni, l’intera Italia è cresciuta pochissimo perchè il sistema economico nazionale si è trovato in grande difficoltà tuttavia il Sud ha subito, e sta ancora subendo, una pesante riduzione nell’effettiva spesa per lo sviluppo rispetto a quanto program-

mato alla fine degli anni novanta». Da una parte i governi centrali hanno annunciato grandi obiettivi sui trasporti e sulla ricerca senza avviare una seria progettazione, dall’altra è mancato il completamento, da parte di Fs e Anas, della Salerno-Reggio Calabria e i nuovi collegamenti ferroviari fra le città del Sud e il centro e nord del paese. «Nell’incertezza delle politiche nazionali - ha aggiunto Castagna - i vertici di queste società hanno spesso interpretato le politiche per lo sviluppodelMezzogiornopiùcome un modo di "fare cassa" e finanziare non le opere per lo sviluppo, ma quelle ritenute prioritarie perchè collocate nelle aree a maggiore do-

manda». A fronte di questa condizione, la politica locale, più che unirsi per reagire a questo atteggiamento, ha preferito continuare a dividersi su questioni di potere interno o, peggio ancora, di appartenenza. Sta di fatto che sul versante ferroviario, le soppressioni nonchè il disimpegno sul terreno degli investimenti infrastrutturali, e dell’innovazione del materiale rotabile e della sua qualità, rispetto a una reale domanda di mobilità in crescita, stanno portando ad una netta involuzione e ad una costante desertificazione. C.G

CATANZARO - «Porre le basi di un rafforzamento strutturale e qualitativo del sistema produttivo, rafforzare il ruolo di intermediazione tra banche e imprese e ridurre i tempi di pagamento da parte della pubblica amministrazione regionale». Sono queste, secondo Confcooperative Calabria, le priorità per contrastare i fenomeni della recessione e per ridare fiducia al sistema produttivo calabrese. Lo ha affermato il presidente regionale Katia Stancato prendendo parte al tavolo dell’economia che si è riunito oggi a Catanzaro, nella sede di Confindustria, alla presenza del governatore Agazio Loiero. «La tempestività nell’attuazione delle misure - ha sostenuto la Stancato - è la vera strategia innovativa e distintiva che la Regione deve adottare». Sono le realtà locali le prime a reagire alla crisi, ha sottolineato il presidente di Confcooperative Calabria, ed è il sistema del credito locale che va sostenuto, innanzitutto perchè sta rimettendo fiducia nel sistema imprenditoriale e sociale. «Con un brand dal doppio senso, ma semplice ed efficace, diamo credito alle cooperative; noi della cooperazione siamo impegnati proprio in queste settimane a promuovere in numerosi territori calabresi alcuni strumenti finanziari del sistema associativo cooperativo». A proposito della diffusa dilatazione dei tempi di pagamento da parte della pubblica amministra-

zione regionale, la Stancato ha ribadito che riequilibrare questo meccanismo immetterebbe nel circuito la liquidità che le imprese domandano e che le banche non sono disponibili a offrire: «Sono stati rendicontati sino ad un minimo di 321 giorni e un massimo di 839 giorni di ritardo nel pagamento, e soprattutto per le imprese dei servizi che operano nella sanità, esistono crediti che hanno superato i fatturati aziendali». E allora concretamente sulla base di altre esperienze sviluppate in analoghi contesti regionali ecco che diventa necessario definire nuove modalità di pagamento per fornitori di beni e servizi del sistema regionale e soprattutto, dice la Stancato: Sollecitare e predisporre l’ autorizzazione alla definizione di accordi transattivi per i crediti per fatture emesse fino ad una data quanto piu’ possibile recente». A.C


il Domani Martedì 26 Maggio 2009 13

CALABRIA L’assessore: «Un’opera strategica per l’intera Calabria» Il testo integrale dell’interpellanza depositata oggi dall’onorevole Pd, firmata da decine di deputati

Incarnato: «Diga dell’Esaro, Franco Laratta: «Berlusconi salvi entro 2013 la prima fase» la presidenza, dica subito la verità» CATANZARO - «Entro il 2013 sarà conclusa la prima fase dei lavori per la realizzazione della Diga dell’Esaro». Ad affermarlo è l’assessore regionale ai Lavori Pubblici, Luigi Incarnato che sabato mattina si è recato sul cantiere della diga per rendersi conto dell’andamento dei lavori e per presenziare alla foratura della galleria di derivazione di collegamento. Assieme all’assessore Incarnato erano anche presenti il presidente della Sorical, Geppino Camo, i sindaci di Malvito e Sant’Agata d’Esaro, Carmine Arcuri e Fulvio Callisto, i rappresentanti sindacali e una nutrita rappresentanza di lavoratori. «È un giorno importante - ha detto l’assessore Incarnato - perché dopo tanti anni siamo riusciti ad individuare un percorso che porterà alla realizzazione entro tre anni della diga». In effetti il progetto ha subito molti stop negli anni, ultimo in ordine di tempo il sequestro da parte della procura della Repubblica di Castrovillari nel giugno dello scorso anno. «Ora che è stato anche approvato il progetto definitivo dalla Consulta tecnica regionale (CoTer) - ha aggiunto Incarnato - la strada verso il completamento di questa opera, che riteniamo strategica non solo per la provincia di Cosenza, ma l’intera Calabria, è più vicina». In totale, per la realizzazione

di Ludovico Casaburi

L'ass. Luigi Incarnato

dell’importante invaso, sono stati stanziati 120 milioni di euro; 70 milioni provengono da fondi regionali, 50 milioni, invece, sono stati messi a disposizione dalla SoriCal. Una volta conclusa la prima fase dei lavori, cioè entro il 2013, la provincia di Cosenza potrà disporre di 200 litri d’acqua al secondo in più che, ha anticipato l’assessore, «saranno divisi tra i comuni del Tirreno e dello Ionio. Entro il 2017, invece - ha detto infine Incarnato - contiamo di poter finire anche la seconda fase dei lavori che prevede un ampliamento dell’opera con una centrale elettrica che porterà acqua anche alla città di Cosenza». Lu.cas.

L’associazione avvierà una petizione popolare contro la tassa-farmaci

Codici: «Allarme sociale per i ticket» CATANZARO - Il Centro per i diritti del cittadino avvierà una petizione popolare contro l’introduzione del ticket sui farmaci, petizione che partirà nei prossimi giorni all’interno delle Asp, negli ospedali e nelle piazze. «Contestiamo il provvedimento ha detto Marcella Rosetta, segretaria regionale di Codici - con cui la giunta regionale ha deciso di reintrodurre la compartecipazione del cittadino alla spesa sanitaria. Non è tollerabile che i danni di una gestione fallimentare che da anni si protrae nella sanità calabrese ricadano sulle tasche dei cittadini, già penalizzati da servizi insufficienti e in un momento economico così cri-

tico per le famiglie». «L’aumento del ticket sull’erogazione di prestazioni, accertamenti specialistici, diagnostici e di laboratorio - ha proseguito Rosetta - sono provvedimenti non condivisi. Non sarà l’inasprimento di questa tassa sulla salute a ripianare il debito. Questa decisione costituisce il riscontro oggettivo dell’ennesimo fallimento del governo della sanità regionale. Nonostante la Regione Calabria, più volte, abbia manifestato a parole il proprio intento di porre rimedio a tale tragica situazione, nei fatti dimostra ancora una volta di fare il contrario». L.W.

Le due classi in visita, di Catanzaro e Cosenza, hanno superato la selezione nazionale

Studenti calabresi a Montecitorio ROMA - La Camera dei Deputati, in collaborazione con il ministero dell’Istruzione Università e Ricerca, ha riproposto per il corrente anno scolastico il programma "Giornata di formazione a Montecitorio". L’intervento di formazione, realizzato a Roma gli scorsi 28 e 29 aprile, ha lo scopo di consentire agli studenti dell’ultimo biennio delle scuole secondarie di secondo grado di vivere direttamente l’esperienza parlamentare e trascorrere due giornate alla Camera, per poter verificare concretamente il funzionamento dell’Istituzione confrontandolo con le conoscenze teoriche acquisite nel corso dell’attività didattica. La partecipazione, frutto di una selezione prima regionale e poi nazionale aperta a tutte le scuole, richiedeva

l’elaborazione di una proposta di legge. Per la Calabria hanno superato la selezione, elaborando i migliori progetti, la V classe dell’I.T.C. "L. Einaudi" di Catanzaro e la IV classe dell’ITIS "E Fermi" di Fuscaldo (CS), proponendo, rispettivamente, le tematiche sul "Federalismo fiscale" e sul "Testamento biologico". Gli Studenti calabresi vincitori, accompagnati dai docenti e dalla dott.ssa Laura Rocca, hanno dimostrato notevole interesse e attiva partecipazione alle due giornate, iniziate incontrando il consigliere parlamentare dott. Tizzoni. Nel pomeriggio hanno assistito ad una seduta dell’Assemblea a Montecitorio, mentre il giorno successivo hanno incontrato nella Sala della Lupa i deputati calabresi.

ROMA - Il deputato del Pd, on. Franco Laratta, sabato scorso ha annunciato la presentazione di una interpellanza urgente, che sarà depositata proprio nella giornata di oggi alla Camera, firmata da alcune decine di deputati. Oggetto dell’interpellanza, la vicenda legata a Benedetto Letizia e a sua figlia Noemi che ha visto protagonista il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. Secondo Laratta, «Berlusconi deve salvare la presidenza del Consiglio dalle pesanti illazioni e dal profondo imbarazzo in cui si trova in questo momento. Solo Berlusconi può farlo. Ed il modo è uno solo: rispondere immediatamente, per come prevede il Regolamento di Montecitorio, alla nostra interpellanza urgente. Su palazzo Chigi sono puntate le attenzioni dell’opinione pubblica dell’Italia e di altri Paesi. Il dubbio che siano state dette troppe bugie va immediatamente fugato: raccontando in Aula la verità!». Ecco il testo integrale dell’interpellanza urgente: «Al Presidente del Consiglio, on. Silvio Berlusconi Da on. Francesco Laratta (Pd) e (firmatari) - Per sapere. Premesso che è nostra intenzione dare la possibilità al sig. Presidente del Consiglio in carica, di fugare direttamente in Parlamento, ogni dubbio, ogni sospetto e tutte le insinuazioni che sono apparse in questi giorni sulla stampa nazionale e internazionale. Insinuazioni, dubbi, sospetti che feriscono e mortificano la dignità e il prestigio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, e in maniera diretta la figura, l’immagine e l’ autorevolezza, in campo nazionale e internazionale, dello stesso Primo Ministro on. Silvio Berlusconi;si intende sapere dal sig. Presidente del Consiglio: 1) se conferma quanto da lei detto a Varsavia: “Benedetto Letizia lo conosco da anni, è un vecchio socialista ed era l’autista di Craxi” (Ansa,

29 aprile, 2009, ore 16:34) in netto contrasto con l’affermazione di Bobo Craxi («Cado dalle nuvole. L’autista di mio padre si chiamava Nicola, era veneto, ed è morto da qualche anno», Ansa, 29 aprile, 16:57). Per cui si intende sapere, quando e come il Presidente del Consiglio ha conosciuto il sig. Benedetto Letizia, e quali sia la natura dei rapporti che ha mantenuto con lo stesso. 2) come giudica le espressioni di Noemi Letizia: «[Berlusconi, papi] mi ha allevata (…) È un amico di famiglia. Dei miei genitori (…) non mi ha fatto mai mancare le sue attenzioni. Un anno [per il mio compleanno], ricordo, mi ha regalato un diamantino. Un’altra volta, una collanina. Insomma, ogni volta mi riempie di attenzioni. (…) Lo adoro. Gli faccio compagnia. Lui mi chiama, mi dice che ha qualche momento libero e io lo raggiungo. Resto ad ascoltarlo. Ed è questo che desidera da me. Poi, cantiamo assieme”? Che valore hanno queste affermazioni, tenendo conto che con ogni probabilità i fatti citati da Noemi Letizia sono accaduti quando la ragazza era evidentemente una minorenne”? 3) se è vero, come sostiene Noemi Letizia, che il presidente del consiglio ha promesso o le ha lasciato credere di poter favorire la sua carriera nello spettacolo e nella politica. 4) se rispondono a verità le pubbliche affermazioni della signora Veronica Lario, consorte del Primo Ministro quanto ha detto che lei "frequenta minorenni" e “ho cercato di aiutare mio marito, ho implorato coloro che gli stanno accanto di fare altrettanto, come si farebbe con una persona che non sta bene. E’ stato tutto inutile”. Al di là di Noemi, ci sono altre minorenni che il presidente del Consiglio incontra o «alleva»? Quali sono le sue reali condizioni di salute, tenuto conto dell’affermazione della sua consorte? 5) se risponde a verità quanto rive-

lato da Repubblica: “La sera del 19 novembre 2008 il presidente del Consiglio, nella splendida cornice romana di Villa Madama, ha ricevuto i più bei nomi dell’imprenditoria del Paese, per una cena ufficiale tra il governo e le grandi firme del Made in Italy. Almeno una sessantina gli invitati, che il premier ha intrattenuto insieme a diversi ministri, da Letta a Tremonti, da Bondi a Fitto. Al suo tavolo da otto, al centro del salone, insieme a stilisti di spicco, lei ospitava "una splendida ragazza". Molto giovane, molto avvenente, sconosciuta a tutti, che lei ha presentata ai commensali come "Noemi Letizia, figlia di carissimi amici di Napoli. Sta facendo uno stage ed è qui per conoscere i grandi protagonisti del mondo della moda. A fine cena, secondo il ricordo dei presenti, sarebbe stata vista allontanarsi su un’auto blu, al seguito dell’Audi A8 nera del premier”. 6) se è conoscenza che «Il Sole 24Ore» ha indagato nelle copiose proprietà immobiliari della famiglia Letizia; inchiesta preceduta anche da un articolo dell’Espresso. “La neodiciottenne Noemi – secondo Il Sole - può già guardare al futuro con una certa tranquillità: possiede infatti un’abitazione a Portici, in via Libertà, già dal giugno del 2003, mentre nei confini di Napoli risultano un’altra abitazione in via dell’Ortigara, in suo possesso dal dicembre 2005, un’altra ancora in via Capodichino, trasferitale dal 1995 e un negozio in Corso Secondigliano con annesso vano, nella sua disponibilità dal maggio 2002”. Per tutto quanto sopra, anche per mettere la parola fine a questa vicenda che rischia, a livello internazione (anche alla vigilia del G8 che si terrà nel nostro Paese) di danneggiare l’Italia e le sue Istituzioni, si chiede al sig. Presidente del Consiglio di rispondere a questa interpellanza urgente che potrebbe definitivamente archiviare un caso imbarazzante e carico di ambiguità devastanti».

Università degli Studi Magna Græcia di Catanzaro Dipartimento di Diritto dell’Organizzazione Pubblica, Economia e Società

Sono aperte le iscrizioni alla

V edizione del

MASTER IN DIRITTO DEL LAVORO MaLPA - Master in Diritto del Lavoro e Pubbliche Amministrazioni Termine di scadenza: 15 giugno 2009 Info: www.unicz.it Email: dopes@unicz.it


14 Martedì 26 Maggio 2009 il Domani

CALABRIA SANITA’ Il destino della Calabria annunciato platealmente dal Presidente del Consiglio SANITA’ Il governatore: i rapporti istituzionali non c’entrano con le campagne elettorali

Berlusconi: «Il commissariamento nelle prossimissime settimane» CATANZARO — Il commissariamento della sanità calabrese? Gli esponenti del Pdl alla Regione pochi giorni fa lo davano come un fatto “già deciso”. Ma stavolta è direttamente il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, a sgomberare il campo da ogni dubbio. Il Cavaliere, come da consuetudine, esterna platealmente. E stavolta spiazza il governatore della Calabria di fronte alla decisione di un commissariamento che «avverrà nelle prossimissime settimane». Il premier - secondo quanto riferito in un servizio del Tgr Rai della Calabria - annuncia la notizia domenica scorsa intervenendo per telefono ad una manifestazione elettorale a Lamezia Terme organizzata dal Pdl per sostenere la candidata Barbara Matera. Le agenzie di stampa lanciano a raffica le calde dichiarazioni che il capo carismatico del Popolo della Libertà offre ai suoi, radunati nella Città della Piana. E proprio nel cuore della campagna elettorale, non poteva mancare il grande tema della sanità: «Sto lavorando - è la parola di Berlusconi raccolta dalle agenzie - sui conti della sanità in Calabria. Il commissariamento avverrà nelle prossimissime settimane». Stando a queste frasi, la Calabria sembra avere un destino ormai segnato: i conti della sanità verranno messi in ordine con la su-

Silvio Berlusconi

pervisione degli uomini inviati dal Governo (forse, si è detto giorni addietro a titolo di ipotesi molto probabile, da due subcommissari che affiancherebbero Loiero). Dunque, cadrebbero nel vuoto gli incontri della Regione con il ministro del Welfare Sacconi, che, di fronte ad un piano di rientro dal deficit giudicato da integrare con misure ancora più stringenti e chiare, aveva dato alla Calabria qualche altra settimana per correggere il tiro. La via del commissariamento è però solo una delle ricette prospettate dal premier per “curare” la Calabria. Alla manifestazione Berlusconi interviene parlando anche di grandi opere: «La Cala-

bria è una bellissima regione, dove però ci sono molti problemi, uno dei quali è il completamento delle grandi opere. C’è stata e ci sarà sempre - aggiunge il Presidente del Consiglio - una grande attenzione da parte mia nei confronti della Calabria, che è una regione bellissima. Il completamento delle grandi opere, però, è una condizione essenziale per lo sviluppo della regione. Occorre concludere i lavori di ammodernamento dell’A3, rendere efficiente la statale 106 jonica ed avviare il cantiere del Ponte sullo Stretto. La nostra azione politica deve essere finalizzata a costruirlo al più presto». Berlusconi si sofferma anche sulla necessità di mettere in moto la Banca del Sud: sottolineando «le difficoltà che hanno con le banche le imprese artigianali, agricole e commerciali calabresi», il premier ritiene che «occorre accelerarne l’entrata in funzione». “Una adeguata promozione” sarà messa in atto per il turismo: «Per lo sviluppo del turismo in Calabria ci sarà da parte nostra un’attenzione adeguata. La Calabria merita un numero maggiore di turisti e nel piano di promozione nazionale che svolgerà il dipartimento, che abbiamo trasformato in ministero, questa regione avrà un’adeguata promozione». F. Ciampa

Ondata di reazioni dal fronte della politica Napoli (Pdl): «E’ arrivata l’ora della verità». Adamo (Pd): «Berlusconi ha tolto la maschera»

«Se la prende per il disavanzo prodotto da lui stesso» di Francesco Ciampa CATANZARO — Appare teso in volto, e la conferenza stampa dedicata agli asili nido non sembra essere proprio la prima cosa che gli passa per la mente. Ieri, a margine dell’incontro con i giornalisti, il presidente della Regione Agazio Loiero bolla come «fatto di inaudita gravità e violenza» l’uscita pubblica e al di fuori fuori dall’alveo istituzionale da parte del premier Berlusconi, che, intervenendo per telefono ad una manifestazione del Pdl domenica a Lamezia, annuncia il commissariamento «nelle prossimissime settimane» della sanità calabrese. Loiero mette in discussione la correttezza istituzionale del premier, già travolto da polemiche analoghe in relazione ai rapporti tra l’Esecutivo e il Parlamento, che per il Cavaliere è da ridurre per numero di componenti attraverso una iniziativa popolare. «Il presidente del Consiglio - dice sull’argomento Loiero - non può annunciare in una convention elettorale della sua parte un proposito del genere, perché, come sancisce la nostra Costituzione, alcuni rapporti non possono non essere istituzionali. Non si può dare in pasto alla propria parte politica, nel momento in cui si va alle elezioni, una notizia di questa gravità senza che né il sottoscritto, né il presidente della Conferenza StatoRegioni, la conoscano». «Anche Errani - incalza il governatore della Calabria -, contattato da me stamani, ha detto che non ne sapeva nulla. E anche lui assumerà le sue iniziative concordate con me». «Tutto ciò - osserva Loiero - non solo è grave per il fatto in sé ma perché le istituzioni e soprattutto la democrazia non sono fatte solo di campagna elettorale. Chi ha il compito di governare e gestire deve farlo e non fare un’eterna campagna elettorale. Faccio una fatica del diavolo a pensare che un personaggio come Alcide De Gasperi, a cui il premier dice di ispirarsi, avrebbe mai fatto una operazione del genere». «La verità - sostiene il presidente della Regione -, è che quei sondaggi che Berlusconi ha ogni mattino sul tavolo gli suggeriscono che le cose in Calabria non vanno nel verso che lui e la sua coalizione speravano. E questo è un tentativo di entrare a piedi uniti in

CATANZARO — L’annuncio di Berlusconi e la presa di posizione del presidente della Regione Calabria, vengono accompagnati da una ondata di reazioni accese. Per Angela Napoli (Pdl), componente della commissione parlamentare Antimafia, «finalmente per la sanità calabrese è forse arrivata l’ora della verità e ciò pone in agitazione Loiero & Company». «Loiero & Company - prosegue la Napoli -, di fronte all’annunciato, e a mio avviso motivato, commissariamento della sanità in Calabria, continuano a riversare sul Governo Berlusconi colpe inesistenti, accusando persino lo stesso Governo Nazionale della “imposizione fiscale” inferta da questa Giunta regionale ai poveri cittadini». Per il senatore Enrico Montani, commissario della Lega in Calabria «bisognerebbe commissariare la regione visto l'alto numero degli scandali non solo nella sanità e i tanti avvisi di garanzia». «Qual è - continua il leghista - la gravità inaudita di cui parla Loiero? Piuttosto è grave che un presidente di

Regione finora non ha mai fatto nulla per la sanità e fa bene Berlusconi a commissariarla, anzi lo faccia prima possibile». Marco Minniti, deputato del Pd e responsabile sicurezza del partito, critica il presidente del Consiglio accusandolo di «cinismo». «Fino ad oggi il governo di centrodestra di Berlusconi accusa Minniti - ha operato come se la Calabria fosse stata cancellata con un colpo di gomma dalla carta d'Italia». Per Nicola Adamo, capogruppo del Pd alla Regione, «Berlusconi ha gettato la maschera. Finora ha sottratto alla Calabria centinaia e centinaia di milioni di euro che le erano stati assegnati già dal governo Prodi. E ora, dovendo dare dei 650 milioni di euro per la sanità che la Calabria ha maturato come credito per gli anni 2001, 2005, e 2006 e avendo l’obbligo di compartecipare al risanamento del debito si sottrae ad un confronto istituzionale e minaccia di commissariare la sanità calabrese». «Sostenere che sono a rischio gli stipendi nella Sanità calabrese, non solo

CATANZARO — La Giunta regionale,

Giunta, sanità al centro dei lavori

che si è riunita ieri mattina sotto la presidenza del presidente Agazio Loiero, ha approvato - informa una nota dell'Ufficio Stampa della Giunta - una serie di provvedimenti di particolare rilevanza. Su proposta dello stesso Presidente, è stata istituita la commissione regionale farmaceutica ed è stato approvato lo schema del protocollo d'intesa tra l'autorità di vigilanza e la Regione relativamente all'Osservatorio sui contratti pubblici. Sono state deliberate anche le azioni di assistenza tecnica e supporto operativo alle strutture del dipartimento “Tutela della Salute” per l'intensificazione delle attività di verifi-

e falso, ma è un atto di irresponsabilità politica», dichiara l’assessore regionale alle Attività produttive Francesco Sulla rispetto alle dichiarazioni di Pino Gentile. Interviene anche l’assessore regionale all’Ambiente, Silvio Greco: «Non posso che aspettarmi anche l’avvio della bonifica dei siti di interesse nazionale come Crotone, Cassano e Cerchiara. Il paradosso è che il Presidente Berlusconi può (forse) commissariare la sanità calabrese, i cittadini calabresi non possono commissariare lui». «Se veramente Berlusconi ha interesse alla Calabria restituisca il maltolto! Le ridia i fondi sottratti e restituisca così una speranza a questa regione che finora non è esistita nell’agenda di governo», dichiara il segretario regionale della Uil Calabria Roberto Castagna. «Questa regione - aggiunge - ha bisogno di investimenti e non di commissari in chiave elettoralistica come quello minacciato». (f. c.)

Loiero sulle “uscite” del premier: «Un fatto di inaudita gravità»

Agazio Loiero

campagna elettorale che noi, malgrado le difficoltà che abbiamo tutti quanti, in una regione come la Calabria con una tendenza alla rissa, abbiamo cercato di tenere nel giusto alveo». «Berlusconi - rincara la dose il governatore - per tirare la volata alla sua candidata alle europee Barbara Matera e dare una mano ai candidati del centrodestra alle province di Cosenza e Crotone che sono in grave affanno, ma anche per mascherare il danno arrecato ai calabresi dalla giunta di centrodestra che ha chiuso gli occhi per anni davanti ai bilanci falsi delle Aziende sanitarie e ospedaliere, non esita a calpestare tutte le regole: ignora le prerogative istituzionali e dà notizia di un possibile atto di governo utilizzandolo come clava elettorale». Loiero scivola poi nella guerra dei numeri che ha segnato in questi mesi il dibattito politico sulla sanità: «L’advisor mandato da Berlusconi e che io ho richiesto: un organismo neutro che fa solo conti, ha affermato che l’80 per cento di questo disavanzo (una voragine dei conti nella Sanità di 1.768 milioni su un totale di 2.166 provocata tra il 2001-2005 dalla Giunta di centrodestra) è ascrivibile al periodo in cui né il sottoscritto né questa Giunta erano in carica. Quindi - chiude il presidente della Regione abbassando con forza l’asticella del microfono - Berlusconi se la prende per il disavanzo drammatico prodotto in grandissima parte da lui stesso».

De Rose: «Se si deve commissariare, si parta dall’Anas» Sulle polemiche in merito ala sanità, interviene anche il presidente di Confindustria Calabria, Umberto De Rose: «Se commissariare si deve, si parta - dichiara De Rose - da qualche altro ente, come l’Anas, che è inadempiente nei confronti della regione e danneggia con i suoi ritardi sulla A3 l’economia calabrese». Lo ha detto il presidente di Confindustria Calabria Umberto De Rose. «Sia chiaro - prosegue De Rose - che sul merito della questione sollevata da Berlusconi non intendo entrare e che, sull’argomento esiste una fonte certa, chiara e fino a prova contraria affidabile che sono i dati di Kpmg, l’Advisor inviato dal governo nazionale». «In verità - continua la nota - mi era parso di cogliere una reale intenzione del governo regionale di effettuare un rientro dal deficit mediante un piano rigoroso che prevede, peraltro, importanti sacrifici anche per il mondo delle imprese, e che secondo me, prima di assumere qualsiasi decisione, il governo ha il dovere di valutare serenamente»

Via libera alla Cardiochirurgia a Cosenza. L’Assessorato potenzierà i controlli sulle aziende ca e controllo dei bilanci delle aziende sanitarie provinciali e delle aziende ospedaliere. La Giunta ha, poi, dato mandato all'Azienda ospedaliera di Cosenza di attivare il servizio di cardiochirurgia interventistica. L’esecutivo, inoltre, ha approvato un Piano d'intervento in ottemperanza all'ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri, riferita all'adeguamento strutturale ed antisismico degli edifici del sistema scolastico.

Su proposta dell'assessore all'Urbanistica e governo del territorio Michelangelo Tripodi, è stato approvato il Programma regionale di edilizia residenziale pubblica (Pru) del Comune di Belvedere Marittimo. La Giunta, inoltre, su proposta dell’assessore alle Attività produttive Francesco Sulla, ha anche approvato lo schema di convenzione tra la Regione ed “Invitalia spa” per l’attrazione degli investimenti esteri nel territorio regionale.

Su proposta dell'assessore all'Ambiente Silvio Greco, invece, è stato approvato il "Sistema di indicatori di qualità del sistema Infea della Calabria" (Siquac). Infine, l'Esecutivo, su proposta dell'assessore alla Programmazione nazionale e comunitaria Mario Maiolo ha approvatoun progetto di legge, che passa ora all'approvazione del Consiglio regionale, sulla promozione e lo sviluppo della cooperazione sociale.

Palazzo Alemanni


il Domani Martedì 26 Maggio 2009 15

CALABRIA Presentato alla Regione il bando per il potenziamento dei servizi comunali rivolti all’infanzia. Presto 7 milioni per le strutture convenzionate

Quindici milioni per gli asili nido «Nel 2013 si dovrà coprire un bacino di 6.500 bambini, contro i 1.000 del 2004» CATANZARO — «Un provvedimento importante sul versante del sociale, un settore che finora è apparso sempre deficitario». Il presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero, presenta in questi termini la decisione della Giunta di aprire la strada ad un avviso pubblico per il finanziamento di asili nido comunali con una dotazione finanziaria pari a 15 milioni di euro. L’iniziativa, che si rivolge ai Comuni calabresi singoli ma anche «e noi lo preferiremmo» - in forma associata, è stata presentata ieri nel corso di una conferenza stampa nella sede della Presidenza regionale di Palazzo Alemanni alla presenza di Loiero, dell’assessore al ramo Mario Maiolo, del direttore generale Dipartimento Lavoro e Politiche della famiglia, Marinella Marino e del presidente regionale dell’Anci Salvatore Perugini. Maiolo ricorda che iniziative “analoghe” sono state all’attenzione della Giunta, che va, sottolinea l’assessore, in altra direzione rispetto «alla eredità ricevuta dal governo regionale del quinquennio precedente». Quindi si fa l’esempio della struttura per l’infanzia all’Università della Calabria, «la seconda struttura realizzata in Italia secondo un progetto pilota con contributo della Regione». Poi l’annuncio: «La Giunta ha appena approvato una proposta di legge da portare in Consiglio regionale CATANZARO — «A Roberto Salerno

presidente della Camera di Commercio di Crotone e neo eletto Presidente dell’Unioncamere Calabria, gli auguri di buon lavoro; all’uscente presidente dell’Ente, Paolo Abramo, che aveva esaurito i mandati a disposizione, il nostro sentito grazie per il lavoro svolto e l’impronta dinamica di efficienza sia organizzativa che logistica e di ruolo che ha saputo imprimere a questo importante Ente pubblico,

Il tavolo della conferenza stampa di presentazione dell’avviso permil patenziamento degli asili nido comunali

per il rafforzamento della cooperazione sociale». Inoltre, tornando ai servizi per l’infanzia, «presto faremo un altro bando rivolto stavolta ai soggetti privati convenzionati». Su questo secondo bando, Marinella Marino chiarisce che verranno assegnati 7 milioni di euro per i servizi di asilo nido in strutture convenzionate. «Con questi bandi - assicura ancora il direttore generale del Dipartimento politiche della famiglia riusciremo a raggiungere gli obiettivi della Programmazione unitaria nazionale» fissati dal Quadro comunitario di sostegno 2007-2013. «Nel 2004 - spiega Marino - appena 27 Comuni presentavano servizi per l’infanzia, e nel

per aiutare l’Abruzzo. Il 30 maggio in molte piazze calabresi saranno proposti all'acquisto gli spaghetti biologici prodotti con il grano coltivato sui terreni confiscati alla mafia. Si tratta della ottava edizione della Giornata Nazionale di Solidarietà per il Filo d’Argento Auser, il telefono amico degli anziani e delle famiglie. La pasta che viene offerta in confezioni di mezzochilo è ormai diventata il simbolo della campagna Auser per raccogliere fondi a sostegno delle attività di volontariato volte ad aiutare gli anziani e le persone disabili per farli uscire dalla condizione di solitudine e di emarginazione cui spesso sono relegati dalla mancanza di servizi sociali adeguati. La pasta che viene offerta, prodotta con metodo biologico dai giovani della Cooperativa “Placido Rizzotto” Libera terra che operano sulle terre sottratte alla mafia della zona dell’Alto Belice Corleonese, è diventata per Auser un simbolo di grande valore etico, in quanto coniuga la solidarietà con l’impegno per la legalità e la giustizia. Anche quest’anno con la pasta di Libera si vuole sottolineare e rinnovare il patto fra legalità e solidarietà agli anziani e impegno contro tutte le mafie. Un patto che resta fondamentale

2013 dovremo arrivare ad almeno 143 Comuni». E ancora: «Nel 2004 appena 1.000 i bambini (di età tra i zero e i tre anni, ndr) hanno usufruito di tali servizi; nel 2013 si dovrà arrivare ad un target di 6.500

bambini». Centrando gli obiettivi indicati «potremo accedere ad una premialità aggiuntiva pari a 40 milioni di euro». Il sindaco di Cosenza, Salvatore Perugini, invitato nella veste di presidente calabrese dell’Associazione nazionale Comuni italiani, riconduce l’iniziativa alla «esigenza fortemente sentita da tutti i Comuni». «E’ importante - aggiunge - che con questi 15 milioni venga favorita l’unione dei piccoli Comuni», quelli dal bilancio più fragile. Inoltre - è l’appello lanciato alla Regione - dopo il sostegno alla realizzazione di asili nido «l’assessore dovrà darci una mano per la futura gestione».

Il presidente dell’organizzazione dei coltivatori diretti, Molinaro: «Buon lavoro a Salerno»

Unioncamere, gli auguri di Coldiretti collocandolo autorevolmente all’interno del panorama istituzionale della nostra Regione». Così, in una nota, Pietro Molinaro, presidente della Coldiretti Calabria all’indomani del cambio al vertice dell’Unione regio-

Gli spaghetti antimafia di Libera per i terremotati dell’Abruzzo CATANZARO — Spaghetti antimafia

Maiolo: «Dalla Giunta una proposta di legge sulla cooperazione sociale». Perugini sugli asili nido: «Pensare anche alla gestione»

per tradurre la solidarietà in diritti di cittadinanza e di giustizia. Quest’anno però i fondi raccolti saranno destinati a favore dei terremotati d’Abruzzo per un progetto nazionale di sostegno alle attività di aiuto agli anziani sfollati nelle tendopoli. Sarà costruito un Filo d’Argento mobile per consentire ai volontari Auser di visitare quotidianamente gli anziani presenti nei diversi campi delle aree terremotate organizzando attività di sostegno, trasporto e aiuto. Il progetto - si legge in una nota - sarà un altro concreto aiuto, che si aggiunge ad altri già in corso, di Auser agli anziani terremotati soprattutto in vista delle notevoli difficoltà che l'estate incombente porterà nelle tende. L’elenco delle piazze interessate dalla iniziativa: Catanzaro Lido, lungomare, pomeriggio/sera; Sellia Marina. Piazza Municipio, tutto il giorno; Lamezia Terme, Corso Nicotera, al mattino; Albi, Piazza G. Levato, pomeriggio/sera; Maida, Piazza Garibaldi, pomeriggio/sera; Castrovillari, Corso Garibaldi, tutto il giorno; Cassano Jonio, Piazza Municipio; Mirto Crosia, Via Kennedy; Reggio Calabria, Piazza Sam Giorgio, mattino; Siderno, Centro Commerciale “Le Gru”; Cosenza, Piazza 11 Settembre, mattino.

nale delle Camere di Commercio. «Sono certo - prosegue Molinaro - che il presidente Salerno, saprà fare tesoro del lavoro svolto da Paolo Abramo, che ha avuto come stella polare costante le imprese ed i territori, con un

dialogo sempre improntato sull’esercizio delle prerogative attribuite all’Ente. La Coldiretti - prosegue il comunicato - ritiene che l’Unioncamere sia fondamentale nell’azione di difesa del Made in Calabria e della qua-

Le iniziative del bando Le risorse per gli asili nido verranno dal Por della Regione Calabria Fesr 2007 - 2013 e sono riferite all’obiettivo della inclusione sociale e del rafforzamento dei diritti dei minori. Di più, sottolinea Maiolo, si promuovono le politiche della conciliazione di lavoro e responsabilità familiari a tutto sostegno delle donne. I soggetti direttamente beneficiari sono i Comuni, che potranno presentare domanda entro sessanta giorni dalla pubblicazione dell’avviso sul Bollettino ufficiale della Regione Calabria ( avviso che sarà presente anche sul sito www. regione. calabria. it). Tre le finalità sottese alla iniziativa: attivazione del servizio nido presso strutture già esistenti (dotate di idonea destinazione d’uso e di certificato di agibilità); ristrutturazione e/o adeguamento di asili nido comunali esistenti e con servizio attivo alla data di pubblicazione dell’avviso al fine di un incremento di posti; realizzazione di un nuovo servizio di asili nido in idonea struttura prefabbricata, con preferenza - avvertono dalla Regione - “per strutture in bioedilizia”. Per ciascun progetto l’agevolazione massima concedibile verrà calcolata in rapporto al numero di posti aggiuntivi offerti, per un massimo di 10mila euro per ogni nuovo posto realizzato. Francesco Ciampa

lità delle produzioni regionali, oltre che per il sostegno la creazione di nuove imprese e per la diffusione allargata dell’innovazione, della ricerca e del trasferimento tecnologico ed alla internazionalizzazione dei mercati. Le imprese agricole ed agroalimentari - continua Molinaro – sono molto attente e guardano con interesse all’intero sistema camerale, poiché rappresenta il luogo e la punta di diamante delle esigenze delle imprese».

Servizio a cura della Mediatag settore pubblicità legale

REGIONE CALABRIA AGENZIA REGIONALE DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO A.R.DI.S CATANZARO

ENTI PUBBLICI E ISTITUZIONI

Via Alberghi, 8 - 88100 Catanzaro ˆ Tel. 0961-709324 ˆ Fax 0961-797692

Avviso pubblico OGGETTO: Realizzazione della Programmazione delle attività culturali dell’A.R.DI.S. di Catanzaro per l’anno 2009/10. Con deliberazione Commissariale n. 20 del 20.05.2009 è stata avviata, ai sensi del D.L.vo n. 163 del 13.6.2006, la procedura per la realizzazione della programmazione delle attività culturali dell’Agenzia, per l’anno 2009-2010, in favore degli studenti iscritti all’Università di Catanzaro, all’Accademia di Belle Arti di Catanzaro e al Conservatorio di Musica di Vibo Valentia, articolata in quattro distinti settori che comprendono: - attività teatrali; - attività musicali, folklore, usi e costumi, tradizionali; - attività di cinema didattico e rassegne cinematografiche tematiche; - spettacoli di danza. Pertanto le Associazioni, le Compagnie ed i Gruppi operanti nei settori suddetti sono invitati a presentare proprie specifiche, proposte, avvertendo che l’offerta, per essere valida, dovrà essere redatta secondo quanto prescritto nell’apposito “Capitolato d’oneri”, allegato alla suddetta deliberazione, disponibile in formato cartaceo presso i competenti uffici dell’Agenzia e che può anche essere consultato sul sito www.ardis.cz.it. Saranno ammesse soltanto le offerte pervenute nella sede dell’Agenzia entro le ore 12,00 del 26.06.2009. Le proposte-offerte presentate dai soggetti interessati saranno valutate da apposita Commissione; le stesse, tuttavia, non costituiscono vincolo all’affidamento per l’Agenzia. Si precisa che, qualora in applicazione dell’art. 40 della Legge Regionale 13 giugno 2008, n. 15 dovesse essere dichiarata l’estinzione di questa Agenzia, la procedura di cui al presente avviso, per la salvaguardia dell’attività amministrativa preesistente, sarà completata dal soggetto subentrante alla medesima Agenzia. Il Responsabile del Procedimento - dr. Vincenzo De Girolamo -

Il Direttore - dr. Costantino Mustari -

Gli annunci sono presenti sul portale telematico www.aste.eugenius.it

COMUNE DI SOVERATO AVVISO DI GARA - CIG 0318535F61 I.1) Comune di Soverato, Piazza Maria Ausiliatrice, n. 8 Tel. 0967/538240 - Fax 0967/538242 - http:// www.comunesoverato.it/ II.1.5) Oggetto: Affidamento in outsourcing delle attività inerenti alla gestione del servizio idrico integrato per gli anni di gestione 2007/2011. Attività propedeutiche ed accessorie alla riscossione volontaria e coattiva delle entrate relative al servizio idrico integrato. L‚ammontare annuo stimato delle riscossioni è pari ad Euro 1.500.000,00. II.2.1) I compensi a base di gara sugli importi lordi complessivamente riscossi sono: - per le attività propedeutiche ed accessorie alla riscossione ordinaria compenso non superiore al 5%; - per le attività propedeutiche ed accessorie alla riscossione coattiva dei morosi aggio non superiore al 20%; - per le attività propedeutiche ed accessorie al recupero della evasione aggio non superiore al 30%. II.3) La durata del contratto è stabilita in anni 5 (cinque). III.2.1) Alcuni requisiti: possedere idonea capacità economico-finanziaria, da documentarsi mediante idonee certificazioni bancarie rilasciate da almeno due Istituti di Credito; avere avuto nell‚ultimo triennio precedente la data della presente gara, un fatturato annuo di almeno • 1.500.000,00; - possedere esperienza almeno biennale nella gestione dei servizi oggetto d‚appalto. Altri requisiti nel capitolato e nel bando integrale. IV.1.1) Procedura aperta. IV.2.1) Aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa. IV.3.4) Termine ricezione offerte: 22.07.2009 ORE 12.00. IV.3.8) Apertura offerte: La data sarà comunicata a mezzo fax ai concorrenti con almeno 5 giorni di anticipo. VI.3) Per quanto ivi non indicato si veda il bando integrale e la documentazione di gara allegata, reperibile su: www.comunesoverato.it. VI.5) Invio all‚UPUUE: 12.05.09 Il Segretario Generale: Avv. Domenico Arena


Pag. 16

il Domani

CATANZARO

Martedì 26 Maggio 2009

Redazione: loc. Serramonda - Z.I. Marcellinara (Cz) - tel. 0961.996802 | fax 0961.903801 - E-mail: catanzaro@ildomani.it | www.ildomani.it

CRONACA Nel fine settimana sono state denunciate due persone per guida senza patente, elevati 40 verbali e sequestrate 5 carte di circolazione

Aumentano i controlli dei carabinieri Ad un 50enne è stata notificata una ordinanza di custodia cautelare per reati contro il patrimonio CATANZARO — Denunce e arresti nella zona sud del capoluogo in seguito ai controlli dei carabinieri. Gli uomini della compagnia di Catanzaro supportati dagli uomini deL XII battaglione di Palermo hanno operato nel week end appena trascoso una serie di controlli che hanno interessato l’area sud del capoluogo. Diverse le perquisizioni soprattutto nel quartiere aranceto che hanno portato alla denuncia di tre persone e al rinvenimento di cinquanta dosi di eroina occultate all’interno di una palazzina di via teano. La serie di posti di controllo predisposti poi nei punti più caldi della zona hanno poi portato alla denuncia di due persone per guida senza patente e all’elevazione di 40 verba-

Antonio Berlingieri

Passa l’emendamento dell’on. Chiarella. Sarà finanziata anche l’opera “Santa Maria Madre della Redenzione”

Sì ai fondi per i santuari catanzaresi CATANZARO — «Esprimo il mio compiacimento per l’approvazione, all’unanimità dei gruppi presenti in Commissione, dell’emendamento da me presentato insieme con i consiglieri Amato, Guerriero, Amendola e Talarico». E’ quanto ha dichiarato il consigliere regionale Egidio Chiarella (Pd), in merito ai lavori della seconda Commissione “Bilancio, Programmazione economica ed attività produttive” aventi ad oggetto il Bilancio 2009 ed il Collegato alla Finanziaria. «Un emendamento - continua - che prevede l’inserimento di finanziamenti, nell’ambito degli interventi in materie di attrattività sociale e religiosa, per i Santuari Mariani di

Egidio Chiarella

Gimigliano, Feroleto, Torre di Ruggero e Conflenti. L’intervento è stato necessario per garantire l’avvio o il completamento di opere di attrattiva regionale di natura sociale e religiosa, atto a migliorarne ed adeguarne dal punto di vista infrastrutturale, la ricettività e la fruibilità, per sostenerne gli scopi dei Santuari Mariani della provincia di Catanzaro, in un primo tempo non presenti nel programma regionale della Giunta. Infine - conclude -, esprimo ulteriore soddisfazione, assieme ai colleghi firmatari dell’emendamento, per l’approvazione di un sostegno finanziario relativo all’opera “Santa Maria Madre della Redenzione” in Catanzaro».

Donato Veraldi ha promosso un incontro per discutere della strategie previste dal trattato di Lisbona

Progetto per avvicinare i giovani all’Europa CATANZARO — A pochi giorni dalle elezioni europee, previste come noto in data 6 e 7 giugno 2009, l'Ufficio per l'Italia del Parlamento europeo, la Rappresentanza in Italia della Commissione europea e il Dipartimento delle Politiche Comunitarie, in collaborazione con le Reti Italiane Eurodesk hanno posto in essere sul territorio nazionale il progetto chiamato “Ue x Te” al fine di avvicinare i giovani alle istituzioni europee. La consapevolezza da acquisire riguarderà soprattutto le politiche giovanili europee e la struttura dell'Europa del futuro (il Trattato di Lisbona, le novità nella governance comunitaria ed il ruolo del Parlamento Europeo) nonché i programmi europei in favore della cittadinanza attiva. In tal senso l’eurodeputato del Partito Democratico - gruppo Alde Donato Veraldi, che recentemente ha fatto segnare un ammirevole record di presenze in aula a Strasburgo e Bruxelles, con oltre l’85%, ha sentito il dovere di contribuire attivamente a questa campagna di comunicazione della Commissione europea a livello locale, promuovendo un incontro alla presenza di giovani impegnati nel sociale ed in molteplici attività artistiche e culturali. Si è trattato per lo più di un incontro-di-

battito dinnanzi ad una platea formata da giovani universitari, un approfondimento su quelle che sono le tematiche fondamentali desumibili dalla cosiddetta Strategia di Lisbona, ancora ad oggi scarsamente conosciute dagli studenti calabresi. Si è parlato dell’importanza di internet nel mercato europeo. In particolare Veraldi, rispondendo al dibattito sulle nuove tecnologie informatiche in merito alla formazione di una coscienza politica nuo-

va, ha ribadito il fatto che la Calabria, così come già avvenuto in molteplici comuni, si dovrà dotare in un prossimo futuro di servizi pubblici online, di un'amministrazione elettronica, di servizi di apprendimento elettronico e di telesalute. In tal senso è stato citato lo sforzo mediatico, in scia con questa impostazione, dell’Istituto Maresca di Catanzaro, che ha anche posto in essere un giornale on-line e nei mesi scorsi ha aderito al progetto Comenius.

FIAMMA TRICOLORE Disservizi Amc La Segreteria della Fiamma Tricolore di Catanzaro interviene sulla problematica, sollevata da più parti e soprattutto dalle categorie deboli dei cittadini (anziani, ammalati, casalinghe, ecc.) in merito al disservizio, ormai diventato cronico, rispetto alla corse-navetta dell’Azienda Amc sul percorso Piazza Roma-Corso Mazzini-Via Carlo V°. «Tali corse - si legge in una nota sono diventate ormai preziose. A detta dei responsabili, all’uopo da noi interpellati, i ritardi sono dovuti al traffico cittadino - e se così fosse, come mai non vi vengono apportate le necessarie variazioni di orario anziché far vanamente aspettare, all’addiaccio ed alla pioggia così come al vento ed al sole - i cittadini utenti? Le soppressioni sono poi dovute, sempre secondo quanto ci hanno risposto all’Amc, od ai ritardi accumulatisi nell’arco di più corse, o ad autisti “fannulloni” che non compirebbero il loro dovere Preso atto di tutto ciò la Fiamma Tricolore - conclude - chiede all’Amministrazione Comunaledi intervenire sul Cda perché si prendano gli opportuni provvedimenti che servano a risolvere il problema con la dovuta urgenza».

li per violazione al codice della strada, al sequestro di 5 carte di circolazione e al fermo di 4 veicoli. Nella rete così predisposta è infine caduto Antonio Berlingieri cinquantenne residente nel quartiere marinaro al quale è stata notificata una ordinanza di custodia cautelare per reati contro il patrimonio e quindi associato al carcere di Siano. Con l’arrivo dell’estate proprio i fine settimana saranno oggetto di particolare attenzione da parte dei militari dell’arma del capoluogo principalmente nella zona marinara oggetto di un vero e proprio assalto da parte dei catanzaresi in cerca di refrigerio ma anche dei malintenzionati che vedono nella folla in vacanza un’occasione di facile guadagno.

Tenta di incendiare un bar a Terni, condannato un 53enne catanzarese TERNI — E' stato condannato a due anni di reclusione dal gip del tribunale di Terni per tentativo di incendio, un cinquantaquattrenne originario di Catanzaro accusato di avere cercato di appiccare il fuoco, la notte tra il 9 e il 10 settembre 2008, alle vetrine del bar Clapier. Il processo nei confronti dell'uomo, risultato già inquisito in passato e arrestato dalla squadra mobile della questura dopo l'episodio, si è svolto con ri-

to abbreviato. Il pm aveva chiesto una condanna a tre anni di reclusione per il reato di incendio doloso, derubricato invece dal giudice in quello di tentativo. Insieme al calabrese condannato oggi, dell'episodio è accusato anche un ventinovenne di Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta che verrà giudicato con rito ordinario. La prima udienza del processo si svolgerà il 25 giugno prossimo.

Il Circolo del Pd: dopo l’omicidio Critelli la gente ha paura

«Più sicurezza nella zona nord» CATANZARO — «Dopo l’ omicidio del-

la signora Critelli, avvenuto due mesi fa nella sua abitazione di Pontepiccolo, scrive Marino, si sono susseguiti, sempre nella zona nord della città, tra i quartieri dello stadio e ponte piccolo, nuovi episodi di microcriminalità, in particolare scippi e molestie a danno di persone giovani ed anziane» si legge in una nota del coordinatore del Circolo democratico di Catanzaro Nord, Domenico Marino. «Questi episodi - continua - hanno purtroppo

contribuito ad incrementare ancor più il senso di disagio e il clima di paura tra i cittadini. Pertanto si fa richiesta, affinché si possa ripristinare quella sicurezza e tranquillità a cui ogni libero cittadino anela, di intensificare i presidi delle forze dell’ordine attraverso un capillare controllo. Inoltre, si chiede garanzia di controlli più efficienti anche in vista della stagione estiva. Il controllo richiesto - conclude - non deve solo mirare alla repressione dei reati, ma alla prevenzione».


il Domani Martedì 26 Maggio 2009 17

CATANZARO CITTÀ SANITA’ Vito Bordino, vice Segretario Regionale Udc: riflettiamo sulla vicenda del Polo Oncologico perché è emblematica della crisi del sistema

«E’ necessario invertire la rotta» «E’ l’impostazione generale e complessiva che va rivista a cominciare da una politica degli sprechi» CATANZARO — «Dalle notizie che si leggono sulla stampa pare che il Polo Oncologico sia soggetto a una serie di problematiche che potrebbero portare alla chiusura di questo importante centro di cura e ricerca». E’ quanto si legge in una nota di Vito Bordino, Vice Segretario Regionale Udc. «Anche questo episodio - continua -ci fa riflettere sul dato che da troppi anni la sanità in Calabria è un amaro problema. Da troppi anni si dice che, evidentemente, c’è qualcosa che non va e che va corretta. Eppure tutti si conviene che sulla sanità non si scherza, che la tutela della salute dei cittadini è una questione primaria in assoluto. Ma, haimè, anche questa vicenda del Polo Oncologico è emblematica di questa gravissima situazione del sistema sanitario calabrese. La vicenda del Polo Oncologico - prosegue - sarebbe di una gravità inaudita perché, al di là dei motivi tecnici dell’attuale “sofferenza” del Centro rappresenterebbe un altro, l’ennesimo, episodio di come è stata ed è gestita la sanità negli ultimi anni in Calabria. Il Polo Oncologico è nato per divenire un Centro sanitario specializzato e d’eccellenza, un centro di ricerca, ma evidentemente lo si è costruito con un’impostazione gestionale errata se oggi si trova ad avere i problemi che ha. Ed allora tutto questo, ci dà lo spunto per un’ulteriore riflessione sulla gestione del pianeta sanità che ha portato al grave deficit finanziario ed a penalizzare la salvaguardia della salute, nonostante le elevate capacità professionali che pur vi sono nelle strutture ospedaliere pubbliche e pri-

FEDERFARMA Grande attenzione per diabete e pressione arteriosa

Due progetti per la prevenzione di Mario Mirabello CATANZARO — Nei giorni scorsi la

vate e nella eccellente Facoltà di Medicina dell’Università Magna Grecia. Allora cosa è che non va nella sanità in Calabria? Certamente mancano le idee chiare e sopratutto s’è perso il concetto di responsabilità in un settore di estrema delicatezza e importanza. Del Piano Sanitario Regionale non c’è più traccia e, quindi, evidentemente si va avanti con iniziative ed azioni a pioggia senza un programma serio. Eppure c’è alta professionalità, eppure ci sono strutture, sia pubbliche che private di elevata capacità operativa. E allora? E’ l’impostazione generale e complessiva che evidentemente va rivista a cominciare da una politica degli sprechi da assalire senza indugi, del contenimento della spesa e dell’oculatezza nelle scelte strategiche per risa-

nare il deficit e migliorare i servizi. Non è certamente con i ticket, che vanno ad aggravare la già difficile situazione delle famiglie in questo difficile momento, che si risolve il buco finanziario. Ma perché - conclude - ad esempio, non si comincia a pensare alla rivisitazione delle strutture presenti sul territorio per far sì che ognuna ricopra uno specifico e specializzato segmento sanitario e non che ogni ospedale faccia di tutto e magari non bene e magari con costi inaccettabili e non più sostenibili? Ma perché, ad esempio, non si realizza un centro unico di spesa? E’ venuta l’ora di operare una necessaria inversione di rotta in questo delicato settore e il richiamo è rivolto alle responsabilità politiche, istituzionali e, poi, gestionali».

Martedì scorso il convegno presso il Campus di Germaneto dell’Università Magna Graecia

L’evoluzione dell’assistente sociale CATANZARO — Mutazioni e modelli sociali, beni primari e beni secondari, vecchi e nuovi bisogni, interventi residuali e politiche d’intervento strutturali: sono tanti i tempi trattati nel convegno organizzato dall’Università degli studi Magna Græcia e dall’Ordine professionale degli assistenti sociali della Calabria martedì scorso, 19 maggio, presso l’Aula Magna B del campus intitolato all’ex Rettore Salvatore Venuta. “Professione di assistente sociale di fronte

alle trasformazioni della società” è stato il punto partenza della discussione, alla quale hanno partecipato Pasquale De Fazio, coordinatore didattico del corso di laurea dell’Università catanzarese in “Operatore di servizio sociale e Scienze del servizio sociale”, Luigi Gabriele Frudà, Antonio Scaglia e Cleto Corposanto, tutti ordinari di Sociologia rispettivamente presso l’Università “La sapienza”, l’Università di Trento e l’Ateneo “Magna Græcia”, la presiden-

te dell’Ordine degli assistenti sociali della Calabria, Angela Malvaso. «Il cammino è lungo e difficile - ha detto la presidente Angela Malvaso dopo avere illustrato i numeri della comunità degli assistenti sociali in Calabria e il percorso fatto per il riconoscimento giuridico e professionale - ma siamo convinti di avere le potenzialità per guadagnarci la giusta collocazione nel campo delle politiche sociali anche nella nostra regione»

farmacia è stata protagonista di due importanti campagne di prevenzione. L’International Diabetes Federation, l’organizzazione sanitaria che si occupa ufficialmente del problema diabete a livello mondiale, ha infatti promosso, in linea con le direttive dell'Onu, un progetto pilota di campagna informativa sul Buon Compenso del Diabete: la “Campagna Bcd - Informati. Alleati. Protetti”. L’iniziativa si è avvalsa del patrocinio del Ministero della Salute, nonchè del sostegno di Federfarma e delle associazioni degli altri operatori principalmente attivi nel settore, infermieri, medici, laboratori e volontariato. In attuazione di tale progetto, nella settimana scorsa, è stato presente a Catanzaro, in Piazza Basilica Immacolata, un ambulatorio su quattro ruote dove tutti i cittadini hanno potuto ottenere informazioni ed effettuare gli esami fondamentali (Pressione arteriosa, Peso/altezza, Circonferenza addominale, Glicemia e Emoglobina Glicata) per controllare il diabete o per verificare se vi erano fattori di rischio per la sua insorgenza. La seconda campagna ha inteso sensibilizzare la popolazione sull’importanza di tenere sotto controllo la pressione arteriosa per prevenire le malattie cardiovascolari. Le farmacie, in tal senso, hanno dato la massima diffusione all’iniziativa, che si è svolta distribuendo depliant informativi sull’ipertensione arteriosa e sui rischi legati a un eccessivo consumo di sale. Oltre ad esporre la locandina e a distribuire ai cittadini gli opuscoli, per sottolineare il proprio concreto impegno in questa campagna di educazione sanitaria, le farmacie hanno effettuato la misurazione gratuita della pressione arteriosa. L’Ipertensione Arteriosa è la principale causa di malattie cardiovascolari (infarto del miocardio, ictus cerebrale, scompenso cardiaco), che in Italia provocano 240 mila morti ogni an-

no, pari al 40% di tutte le cause di morte e predispone anche allo sviluppo di malattie renali, di demenza, oltre che di nuovi casi di diabete. «Prevenire patologie tanto diffuse quanto pericolose, quali il diabete e l’ipertensione, - ha sottolineato il presidente di Federfarma Catanzaro, Vincenzo Defilippo - è un obiettivo che si può raggiungere solo con la collaborazione di tutti: medici di medicina generale, medici specialisti, farmacisti, associazioni, istituzioni e singoli cittadini. Entrambi i progetti sono stati inseriti nel quadro di una serie di campagne di prevenzione ed educazione sanitaria che hanno ancora una volta portato all'attenzione del pubblico e delle istituzioni l'importanza del ruolo della farmacia nel sistema sanitario. La farmacia - ha proseguito Defilippo non è più solo il luogo dove si acquistano i medicinali, ma un presidio ad alta valenza socio-sanitaria, capillarmente presente sul territorio, dove il cittadino può trovare numerosi altri servizi, per di più per la maggior parte gratuiti (la misurazione della pressione, il noleggio di apparecchi medici, il Cup ect) e professionisti sanitari sempre pronti a dare informazioni e chiarimenti per difendere al meglio la salute, aggiungendo anche che il consiglio del farmacista assume una veste determinante: spesso le persone anziane si trovano in difficoltà di fronte ai medicinali da prendere, non ricordano il farmaco, non sanno districarsi nel dedalo degli effetti collaterali e del dosaggio. I farmacisti sono orgogliosi dell’importanza del ruolo che svolgono e che vogliono consolidare, ricordando che la farmacia c’è sempre, 24 ore su 24, per tutto l’anno. In tal senso Federfarma - ha concluso Defilippo non è solo l’associazione che riunisce sotto di sé tutti i titolari delle 138 farmacie private della provincia di Catanzaro, ma è soprattutto un gruppo di persone sempre più disponibili nei confronti di un pubblico giustamente sempre più esigente».


18 Martedì 26 Maggio 2009 il Domani

CATANZARO CITTÀ STADIO CERAVOLO Si è trattato del più massiccio intervento dai tempi della prima promozione in A: spesi 1 milione e 750mila euro

Per i play off disponibili anche i distinti Il sindaco: «Un buon auspicio per i giallorossi». La capienza ufficiale è ora di 14. 650 posti a sedere CATANZARO — E’ stato il più impor-

tante e massiccio intervento strutturale sullo stadio comunale dai tempi della prima promozione in serie A (1971). Con l’ok definitivo della commissione di vigilanza, presieduta dal viceprefetto Cento, lo stadio “Nicola Ceravolo” acquisisce anche la disponibilità dei 3.267 posti del settore “distinti”. In totale, la capienza definitiva dell’impianto diventa di 14.650 posti a sedere, tutti rigorosamente numerati, in linea con le disposizioni in materia di sicurezza negli stadi. Già dalla sfida play off con il Pescina, in programma il 7 giugno, lo stadio catanzarese potrà registrare il prevedibile “tutto esaurito” e i tifosi potranno fare sentire il loro calore anche dallo “storico” settore dei “distinti”. «Un ottimo auspicio per la squadra giallorossa impegnata a giocarsi la promozione in Prima Divisione» ha commentato il sindaco Rosario Olivo, il quale, unitamente all’assessore ai lavori pubblici, Antonio Tassoni, hanno seguito personalmente l’evolversi dei lavori di ristrutturazione che si sono rivelati più complessi del previsto (anche per la continua evoluzione della normativa nazionale sulla sicurezza negli stadi) ed hanno impegnato una somma considerevole, un milione e 750mila euro. Si è detto che si tratta del più importante intervento strutturale sullo stadio degli ultimi 40 anni. L’intervento attuale ha fortemente inciso sul fattore sicurezza, poiché il progetto ha dovuto adeguarsi alle ferree normative imposte dal decreto emanato dal governo dopo l’uccisione dell’agente Raciti. In che cosa

Lo stadio Ceravolo: i distinti e la curva ovest

sono consistiti i lavori? Intanto, è stato necessario adeguare tecnologicamente l’impianto, rifacendo completamente gli impianti elettrici ed antincendio. A ciò bisogna aggiungere il completamente del sistema di videosorveglianza che è stato potenziato con ulteriori 7 telecamere, tutte controllate dalla cabina della Sala Gos posizionata nella tribuna stampa. L’intervento maggiormente visibile è il posizionamento dei 14.650 sediolini numerati che hanno una duplice funzione: consentire l’identificazione dei possessori dei biglietti, ma anche di garantire agli spettatori la certezza del posto occupato. L’installazione di 13 tornelli, già n atto, completerà, a partire dalla prossima stagione, il sistema di identificazione degli spettatori. Per

i play off si continuerà ad utilizzare i “palmari”. E’ stata curata anche la divisione tra i settori, in modo da evitare ogni possibilità di contatto tra tifoserie. Sono stati individuati e realizzati gli spazi per le cosidddette “aree di massima sicurezza”, per i parcheggi dei pullman delle squadre e delle tifoserie ospiti, nonché per i mezzi degli arbitri e dei dirigenti. E’ stato necessario realizzare un nuovo tunnel di accesso agli spogliatoi, una nuova cabina elettrica, i servizi igienici per la curva ovest e i “distinti”. Per questi lavori - coordinati dal settore gestione del territorio del Comune (dirigente arch. Carolina Ritrovato, dott. Luigi Franco, geom. Salvatore Montesano) - sono stati spesi 1 milione 750mila euro del complessivo finanziamento di 2

milioni di euro, in parte concesso dalla Regione Calabria in parte coperto con il bilancio comunale. Con la restante somma (circa 300mila euro) sarà ristrutturata e riqualificata la tribuna stampa. «E’ stato un investimento importante in tempi di ristrettezze finanziarie - ha detto ancora il sindaco Olivo - ma l’Amministrazione ha ritenuto che la squadra di calcio della città, che rappresenta una bandiera per migliaia di appassionati, meritasse questo sostegno e questo sforzo economico. Lancio un appello alla tifoseria giallorossa perché non faccia mancare il suo indispensabile incitamento nella fase decisiva del campionato». Il primo cittadino ha ringraziato tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione dell’opera, a cominciare

dagli assessori ai lavori pubblici Tassoni e allo sport Gatto, ai dirigenti e tecnici del Comune che hanno dovuto affrontare e risolvere numerosi e spinosi problemi, alla Regione Calabria nelle persone del presidente Loiero e dell’assessore ai lavori pubblici Incarnato, ai rappresentanti della Prefettura, della Questura, dei Vigili del Fuoco, dell’Azienda Sanitaria, dell’Enpi, del Coni che, con i loro suggerimenti e le loro prescrizioni, hanno consentito di migliorare il progetto. «Ora lo stadio Ceravolo è uno stadio sicuro - ha concluso il sindaco - dove sono garantite tutte le condizioni prescritte dall’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive e dove ognuno potrà recarsi in tutta tranquillità per seguire la squadra del cuore».

DISSERVIZIO IDRICO Mancuso (Presidente della III Circoscrizione): la Sorical spieghi la situazione DISSERVIZIO IDRICO Il consigliere Cosentino: manca l’acqua da venerdì

«A secco i quartieri del sud e del centro storico» «Garantire le quote di compensazione» CATANZARO — «Spesso anzi spessissi-

mo, in questo ultimo periodo di tempo vi è difficoltà nell’erogazione e quindi dell’approvvigionamento dell’acqua potabile, nei quartieri a sud del centro storico, Sala, S. Maria, Corvo, Aranceto e parte importante di Catanzaro Lido» si legge in una nota di Pietro Marcello Mancuso, Presidente della III Circoscrizione. «L’assenza di erogazione dell’indispensabile liquido per molte ore consecutive o giorni - continua -, mette in serie difficoltà tutte le attività , commerciali, artigianali, industriali comprese quelle umane. La Sorical, responsabile della erogazione dell’acqua in città , sta dimostrando, mettendo a nudo, una sua strutturale incapacità organizzativa che non riesce a superare celer-

mente le difficoltà tecniche che, oggettivamente e prevedibilmente si possono presentare in qualsiasi momento e in qualsiasi giorno e senza preavviso. Pur sforzandomi di capire le ragioni tecniche, comunicate dalla Sorical per il mancato funzionamento delle stazioni di sollevamento del Corace, non riesco a giustificare, nell’avanzatissima era dell’informatica e della telematica, una mancata erogazione dell’acqua per più ore. Come è possibile che, per quest’importante e essenziale servizio per la collettività, la rottura di un quadro elettrico o di una pompa di sollevamento possa determinare lo stop per l’erogazione dell’acqua? Non è possibile prevedere una diversa e migliore organizzazione, anche in ragione che la Sorical bat-

te continuamente cassa? La risposta agli interrogativi posti diventa essenziale, in considerazione del fatto che, la mancanza d’acqua a messo in serie difficoltà alcune aziende cittadine di produzione alimentari. La Sorical conclude - in questi casi deve essere chiamata a predisporre la distribuzione dell’essenziale liquido con mezzi alternativi, non è più accettabile accampare giustificazioni per la mancata erogazione dell’acqua, soprattutto nell’anno di grazia 2009. Io credo che alla luce di quanto sta accadendo, gli organi preposti al controllo, sulla veridicità delle attestazioni fatte dalla Sorical, diventano garanzia sostanziale anche della salute pubblica, visto chel’’acqua è elemento indispensabile per qualsiasi attività umana».

CATANZARO — Il consigliere provinciale del Pdl Vittorio Cosentino esprime «forte disappunto contro i responsabili che hanno portato al recente ed ennesimo blackout idrico che ha toccato il quartiere Santa Maria uno dei più popolosi della città». Per questi motivi il consigliere chiede che vengano assunti i dovuti provvedimenti per far fronte ai notevoli disservizi che con notevole frequenza «creano gravissimi danni alla collettività». «Un quartiere come Santa Maria, che rappresenta il 30% della popolazione catanzarese - continua Cosentino - e ovviamente tutti gli altri quartieri della

città non merita un tale e frequente disservizio. Una situazione al limite del paradosso e della sopportazione – protesta Cosentino -. Nel quartiere l’acqua manca da venerdì scorso e sta creando notevoli disservizi ai cittadini che sperano in un miracolo della natura per risolvere i loro problemi. Siamo stanchi - commenta Cosentino - di dover subire continue interruzioni nella fornitura idrica non appena incomincia il caldo o ad ogni riparazione delle condotte. Devono essere garantite le quote di compensazione dell'acqua». «Altro che gestione efficiente del servizio da parte della Sorical».


il Domani Martedì 26 Maggio 2009 19

CATANZARO CITTÀ COMUNE Sergio Costanzo e il consigliere della IV circoscrizione Scarfone: Olivo riduca sprechi e feste e onori il suo patto

«Che fine ha fatto l’impegno per Lido?» «Predisporre i lavori per riportare il fiume Corace all’originario tratto scongiurando ogni pericolo» CATANZARO — «Che fine ha fatto il di-

chiarato impegno del Sindaco Olivo per Catanzaro Marina? Quali promesse sono state ad oggi mantenute per tenere fede al suo mirabolante “Patto per Lido”? Per dovere di cronaca e per rammentare sempre ai catanzaresi la pochezza di questa amministrazione e delle false promesse messe in campo in campagna elettorale, riprendiamo quanto dichiarato, anni or sono, dalla massima autorità cittadina in merito al presunto impegno su un opera sicuramente più importante, per il rilancio di una città di mare, di un giro d’Italia o di una “blasonata” festa cittadina: il Porto». E’ quanto si legge nella dichiarazione diramata dal consigliere comunale Sergio Costanzo e dal consigliere della IV circoscrizione, Massimo Scarfone. «Dopo la conferenza bluff della passata estate continua la nota -, a che punto si trova l´attenzione del governo cittadino verso quest´importante infrastruttura da migliaia di interessati invocata? Gli esperti della comunicazione e del-

Il Porto di Catanzaro Lido

la propaganda a lei vicini, possono illustrare con fatti e non con le parole, le iniziative in cantiere, anche di piccola entità, per dare un minimo di supporto all´economia peschereccia ed artigianale della città e dell´intero Golfo

di Squillace? Non è forse meglio - proseguono - ridurre le feste, i concerti, gli sperperi di promozione pubblicitaria, la partecipazione ed organizzazione di eventi di grossa portata e magari, sostenere, con ricadute più tangibili, ser-

vizi e/o progetti mirati dedicati alle attività produttive legate al mare? A proposito di progetti. Gli attenti assessori di questa Giunta e/o i consiglieri che da anni riempiono di titoloni i media, sul nuovo restyling di Catanzaro Marina, si stanno adoperando per concorrere ai recenti bandi afferenti i Porti, i luoghi di sbarco e i ripari di pesca che sostengono iniziative pubbliche e private tendenti alla costruzione, all´ammodernamento e all´ampliamento delle banchine per migliorare la sicurezza delle operazioni di sbarco o carico; all’ammodernamento di porti e luoghi di sbarco; alla realizzazione di impianti per il trattamento e magazzinaggio del prodotto sbarcato, per il deposito e trattamento degli scarti; alla realizzazione di impianti per la fornitura di carburante, ghiaccio, acqua e energia elettrica che scadranno il 1 giugno prossimo? Vuole spiegare ai Catanzaresi come intende portare a compimento il porto di Catanzaro? Caro Sindaco, non possiamo che ricordarle, le ultime parole conclusive

del suo manifesto un Patto Per Lido: “Se non fossi in grado di mantenere questi impegni lascerò il mio incarico - era il 07/06/2006”. Aspettiamo da tempo le “sue dimissioni”. Siamo certi che lei “quale professionista della politica” - concludono - non le darà mai. Intanto la cittadina di Catanzaro Marina rincorre il sogno di un referenderum grazie anche ad un patto mai rispettato e che ha illuso migliaia di cittadini. In attesa “si pensi all’ordinario” ed all’urgentissimo livellamento e bonifica dell’area ed alla rimodulazione del percorso del fiume Corace agevolando così la tranquilla opera degli operatori turistici minacciati dalla devianza del fiume in prossimità degli stabilimenti balneari. Se è vero che i fondi di riserva devono essere impiegati per situazioni di pericolo e di emergenza, invitiamo il Sindaco a predisporre urgentemente i necessari lavori per riportare il fiume Corace all’originario tratto, scongiurando con l’avvicinarsi dell’estate, pericoli di qualsiasi natura».

Appaltati i lavori per la realizzazione di un’area attrezzata in via Saul Greco Menniti (Sd) rende note le condizioni delle arterie del popoloso quartiere del capoluogo

Un nuovo impianto a Cava «Santa Maria, necessaria la manutenzione» CATANZARO — Sono stati appaltati i lavori per la realizzazione di un’area attrezzata in via Saul Greco in località Cava. Lo ha reso noto l’assessore ai lavori pubblici, Antonio Tassoni, il quale ha delineato i contenuti del progetto redatto dai tecnici del settore gestione del territorio di palazzo de Nobili. «I lavori - ha spiegato consistono principalmente in opere in grado di non alterare complessivamente lo stato dei luoghi. L’idea progettuale ipotizzata, infatti, è quella di ridisegnare l’interno del lotto con geometrie semplici assegnando distinti spazi per la sosta, il camminamento, l’aggregazione sociale e spazi verdi, recuperando e valorizzando, di conseguenza, le aree esistenti. Il progetto, in definitiva, prevede la conservazione della orografia del terreno esistente e delle essenze arboree presenti che saranno integrate con tappeti erbosi, con sentieri pedonali pavimentati e nuovi impianti vegetali. Una formazione lineare di alberi disposti in filare, inoltre, accompagnerà il profilo longitudinale del muro di delimitazione. Prevista anche la sistemazione di una passerella in legno, l’installazione di elementi di arredo come panchine, cestini porta rifiuti e qualche gioco per i bimbi, oltre alla realizza-

zione di un campetto di bocce». Soddisfazione è stata espressa dall’assessore all’urbanistica, Domenico Iaconantonio, che ha seguito l’iter d’avvio di questo lavoro «che ci consente di mettere a disposizione del quartiere un’area attrezzata per il tempo libero e per il divertimento. Ringrazio, quindi, il collega Tassoni per l’impegno, la giunta ed i tecnici per la soluzione progettuale. Sottolineando come questo ulteriore intervento, si inserisce in quel processo di riqualificazione delle aree decentrate voluto dall’amministrazione Olivo in modo tale che l’intero territorio comunale possa sentirsi attore di un processo mirato alla creazione delle condizioni per una migliore qualità della vita nella nostra città».

CATANZARO — «Il cronoprogramma varato di recente dalla giunta comunale per i lavori di manutenzione di circa cinquanta vie della città con una spesa di 520 mila euro costituisce di per se un fatto positivo. Purtroppo nell’elenco nominativo delle vie non risultano, tra le altre, le vie della Resistenza, Caduti di Melissa e viale Cassiodoro del quartiere S. Maria» si legge nella lettera aperta di Domenico Menniti di Sinistra e Libertà al Presidente della commissione consiliare comunale Lavori Pubblici, Antonio Gigliotti. «Nel periodo dell’inverno trascorso - continua - più volte queste vie sono state invase dal fango frammisto alle abbondanti acque piovane e alle scorie di fogna che veicolano nelle stesse tubature. Inoltre l’asfalto del-

PALAZZO DE NOBILI , Formazione L’assessore alle Risorse umane e professionali, Francesco Granato, nelle vesti di Presidente della Fondazione centro di formazione permanente, presiederà oggi il seminario sul tema: “Il controllo sulla gestione degli enti locali e le sezioni regionali della Corte dei Conti”. Il convegno, organizzato dalla Fondazione diretta da Robetto Di Tommaso, si terrà nella sala concerti di palazzo de Nobili, e sarà aperto dal saluto del sindaco, Rosario Olivo. I lavori, che si svolgeranno dalle ore 9,30 alle 14, saranno introdotti dall’assessore alle finanze, Giuseppe Marcucci.

Le condizioni di una strada di Santa Maria

le strade risale agli anni settanta, alla consegna delle case popolari a circa trecento famiglie, ed i ripetuti rappezzi sono quasi sempre saltati alle prime piogge autunnali. Un muro crollato più di un anno fa non è stato ancora ripristinato. Le aiuole sono invase da erbacce piene di zanzare (a tutto oggi niente disinfestazione) ed in alcuni punti da scoli di varia natura…Infine i sostegni in ferro dell’illuminazione pubblica non sono in regola con le nome Cei con riferimento alla “messa a

terra” degli stessi; tutto ciò costituisce un serio pericolo per la incolumità delle persone e ciò vale per quasi tutti i sostegni della città. Queste condizioni ambientali - conclude - sono note all’assessore a Tassoni, perché portati a sua conoscenza da una delegazioni di cittadini che hanno espresso il diritto di centinaia di cittadini di abitare in un rione “confortevole” che si pregia di essere insignito dai prestigiosi storici nominativi della Resistenza, dei Caduti di Melissa e di Cassiodoro».


20 Martedì 26 Maggio 2009 il Domani

CATANZARO CITTÀ CULTURA Tema di questa edizione, che terminerà il 29 maggio, è Microcosmi e macrocosmi. Ad aprire la manifestazione è stato Armando Vitale

Al via la settima edizione del Gutenberg Da diversi anni il Liceo Galluppi è impegnato in questo progetto di alto profilo culturale CATANZARO — E' partita ieri la settima edizione del progetto Gutenberg, organizzato dal Liceo classico Galluppi di Catanzaro. Tema della menifestazione, che terminerà il 29 maggio, è quest’anno"Microcosmi e macrocosmi: fiera del libro della multimedialità e della musica". Ieri è stata anche inaugurata la Fiera del Libro, al centro a “Scuola, i progetti, il libro, la lettura: al tempo di Internet”. La cerimonia di apertura si è svolta all'Auditorium Casalinuovo alla presenza di: Armando Vitale, Dirigente scolastico del Liceo Galluppi di Catanzaro, Francesca Visconte (saggista e docente del Liceo Campanella di Lamezia Terme), Teresa Rizzo (Dirigente del IV circolo di Catanzaro), Giuliana Spadafora (Docente del Liceo G. da Fiore di Rende), Luisa Sestito (studentessa del liceo Siciliani), Maria Grazia Virone (studentessa del Licea Galluppi), Maria Quattrone (Preside del Liceo Campanella di reggio Calabria), Vitaliano Veraldi (Presidente del Consiglio d'Istituto del Liceo Galluppi), Francesco Mercurio (Direttore dell'ufficio scolastico regionale Calabria), Salvatore Lupo (Storico), Agazio Loiero (Presidente della regione Calabria). A patrocinare la manifestazione sono: l'assessorato regionale alla Cultura e la Presidenza del consiglio regionale; l'Ufficio scolastico regionale; il Comune di Catanzaro (ufficio del sindaco e assessorato alla cultura); la presidenza della Provincia di Catanzaro e l'assessorato provinciale alla cultura; la Camera di Commercio (partner dell'iniziativa); Confindustria Catanzaro; Vis Musicae Catanzaro. Un progetto importante quello del Gutenberg nato dalla ferma convinzione del dirigente scolastico del Liceo Galluppi secondo il quale i libri danno una sorta di «fibra primaria». Così Vitale negli anni scorsi aveva avanzato una proposta: coinvolgere, mediante una rete comunicativa le più importanti scuole della Calabria per discutere di un Progetto Gutenberg capace di allargarsi a tutta la regione e di diventare un evento anche itinerante finanche nelle piazze. Ed in effetti l'eco del progetto catanzarese arriverà quest’anno in tutta la regione: a Cosenza, a Reggio Calabria, a Lamezia Terme e a Santa Severina. A Catanzaro da oggi partono le giornate di incontro che si concluderanno il 29 maggio e a cui seguirà la prima edizione del Premio nazionale città del libro. Tra gli appuntamenti più significativi quello con Angelo Guerraggio

dell'Università Bocconi per discutere sul tema "Microcrosmi dei matematici, macrocrosmi della storia". Tra i più interessanti è senz’altro l’incontro con Tatiana Petrovich Njegosh e Bianca Lazzaro che prenderanno in esame lo scrittore F. S. Fitzgerald e Il Curioso caso di Benjamin Button: il diverso e il macrocosmo sociale tra film e racconto. Nella stessa serata (il 28 maggio) è previsto l'incontro: “L'età del jazz”. Questo è infatti il titolo di una raccolta di scritti di varia natura composti da Fitzgerald tra il 1931 e il 1937 e pubblicati in volume nel 1945 dal critico Edmund Wilson. I testi offrono un ritratto storicamente preciso e sentimentalmente nostalgico di quei ruggenti anni Venti

lerà del suo testo sull’Ariosto. Luca Novelli discuterà invece dei suoi volumi: In viaggio con Darwin e Il Professor Varietà. Emilio Gentile presenterà i suoi libri: Apocalisse della modernità e Fascismo Storia e interpretazione. L’ultimo incontro del Gutenberg sarà all'Auditorium Casalinuovo il 29 maggio con Telmo Pievan che relazionerà su alcuni suoi volumi: In difesa di Darwin, La teoria dell’evoluzione, Attualità di una rivoluzione scientifica Il 30 maggio, subito dopo la conclusione della settima edizione del Gutenberg, sarà invece la giornata del Primo premio nazionale Città del libro che avrà luogo al Teatro Politeama di Catanzaro. Il premio è istituito dall'associazione Forum del libro,

che, proprio dall'opera di Fitzgerald, ebbero la definizione di “età del Jazz”. L'ultima giornata del Gutenberg sarà un susseguirsi di incontri che vedranno protagonisti diversi volumi. Giulio Ferroni par-

dal Centro per il libro e la lettura del Ministero per i beni culturali, dall'Anci, dalla Regione Calabria con il contributo della Banca d'Italia, La manifestazione nasce con l'intento di valorizzare le attività di promo-

zione della letteratura che si sono svolte e si svolgono nell'ambito di un Comune o di più comuni. La prima edizione del 30 maggio a Catanzaro vedrà premiati i vincitori in una giornata pensata per riflettere con

scrittori e giornalisti, docenti e rappresentanti delle istituzioni sui temi della lettura in relazione ai luoghi che li accolgono. Carmela Mirarchi


il Domani Martedì 26 Maggio 2009 21

CATANZARO PROVINCIA E SOVERATO Prime indiscrezioni in vista del voto del 2010. Nell’area del Basso Jonio colpo grosso del primo cittadino di Soverato

Regione, Mancini nella lista del Presidente Uno solo tra Gianni Mirarchi e Massimo Rattà riuscirà ad occupare un posto nel Pdl di Francesco Pungitore CATANZARO — Raffaele Manci-

ni nella lista del Presidente. Un posto da dividere in due, nel Pdl, tra Massimo Rattà e Giovanni Mirarchi. Queste le prime indiscrezioni in vista delle consultazioni Regionali dell’anno prossimo per quanto riguarda i “papabili” del Soveratese. Il colpo ad effetto è quello del sindaco Mancini che si prepara ad occupare una posizione super blindata, con la “civica” d’appoggio a Scopelliti. Un piazzamento frutto dell’appartenenza al correntone di Gianni Alemanno. Sfumano, a questo punto, tutti i “boatos” che

Giovanni Mirarchi

Raffaele Mancini

Massimo Rattà

davano il primo cittadino di Soverato in rotta di avvicinamento all’Mpa di Lombardo. Chiacchiere senza fondamento. Mancini resta nell’area del centrodestra, guadagnando, in

più, delle chance molto favorevoli. Con 5/6mila voti in tasca, nella lista del Presidente, la partita è apertissima. Molto più complessa sarebbe stata una candidatura nel Pdl, con la pre-

senza in campo di consiglieri regionali uscenti capaci di sfondare il muro delle 10mila preferenze ad occhi chiusi. Una sfida che vedrà, invece, impegnato uno solo tra Massimo

Rattà, sindaco di Montepaone e consigliere provinciale in carica, e Giovanni Mirarchi, già sindaco di Isca e, attualmente, stretto e fidato collaboratore di Michele Traversa. Acquisita la disponibilità di entrambi, per la scelta definitiva c’è ancora tempo. A bruciare i tempi ci sta pensando Mancini, che di pause di riflessione non ha mai avuto bisogno. Per dirla in soldoni, il sindaco è in piena campagna elettorale. Con un obiettivo programmatico su tutti: dare voce e peso politico all’area jonica calabrese in consiglio regionale, dopo anni di silente emarginazione. Il Rubicone, ormai, è ampiamente superato.

SERSALE La Giunta ha chiesto all’Ufficio scolastico un aumento delle sezioni SQUILLACE La soddisfazione del capogruppo del Pd alla Provincia Bruno per la consegna dei lavori

«Meno alunni per classe» «L’impianto sportivo è frutto della sinergia» SERSALE — L’istanza è di quelle che non si prestano a interpretazioni: la Giunta comunale di Sersale non vuole classi scolastiche numerose per l’anno prossimo e l’ha chiesto senza perifrasi all’Ufficio scolastico provinciale. La delibera è stata firmata dal primo cittadino Vera Scalfaro e dai suoi stretti collaboratori. La legge dice che puoi avere anche 28 alunni per classe, ma Sersale, come esplicitato in un recente incontro pubblico, non ci sta perché la cosa potrebbe «peggiorare la qualità dell’offerta didattica e educativa, in quanto renderà impossibile l’intervento individualizzato, il recupero in itinere e la lotta alle dispersione scolastica, comporterà gravissime conseguenze sulla sicurezza e sugli

aspetti igienico-sanitari». Tante premesse, una conclusione: «Chiedere all’Ufficio Scolastico Provinciale, deputato alla formazione degli organici scolastici, di Catanzaro Lido, di approvare la richiesta del Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo “G. Bianco” di Sersale e, quindi, accettare la richiesta, per la scuola secondaria di primo grado, per l’a. s. 2009/2010 di n. 3 (tre) classi prime a tempo prolungato di 36 ore, di n. 3 (tre) classi seconde a tempo prolungato di 36 ore e di n. 3 (tre) classi terze a tempo prolungato di 36 ore». Tradotto: meno alunni e più attenzioni in tutte le classi di tutti gli ordini di scuola. Vincenzo Bubbo

SQUILLACE — «Oggi si terrà la manifestazione di consegna dell’ultima parte dei lavori relativi al completamento del centro sportivo di Squillac» si legge in una nota di Enzo Bruno, Capogruppo del Pd alla provincia di Catanzaro. «Si avvia dunque la fase conclusiva di un’opera iniziata circa due decenni fa e sulla quale sono stati investite ingenti somme - continua -. Il risultato è frutto di un’ azione congiunta a cui non hanno fatto mancare il loro contributo tutti i consiglieri provinciali del territorio. La struttura andrà a colmare la mancanza di luoghi di aggregazione sociale e di pratica sportiva di cui soffre il territorio provinciale tutto e contribuisce a elevare la qualità della

Enzo Bruno

vita di un intero comprensorio, fornendo una risposta adeguata a un tipo di domanda che proviene principalmente dalle fasce di popolazioni più giovani, ma non solo, poiché la pratica sportiva si associa sempre più all’ idea di benesse-

re e di salute fisica. Il gruppo provinciale del Pd e il sottoscritto in particolare, esprime grande soddisfazione per il raggiungimento di un obiettivo di grande valenza sociale, il che dimostra che quando si lavora in sinergia, ponendo al centro dell’azione politica e amministrativa le esigenze del territorio e l’ interesse della comunità, si riesce a fornire risposte adeguate e a rivalutare il ruolo della politica come scienza al servizio della collettività. In questa fausta occasione conclude -, mi sembra doveroso rammentare il compianto e mai dimenticato Mimì Luciforoex consigliere provinciale di Squillace, che per tale opera si è speso durante la sua attività pubblica».

SOVERIA MANNELLI Nella lista del Pd candidate ben 9 donne SOVERATO Vincenzo Cilurzo: aprire una stagione di dialogo costruttivo al di là della crisi politica

Presentato il programma «La minoranza, risorsa da sfruttare» SOVERAIA MANNELLI — In una straordinaria cornice di pubblico che ha gremito le due sale di Villa Pellico, il Partito Democratico di Soveria Mannelli ha presentato ai cittadini il programma amministrativo ed i candidati alle cariche di sindaco e di consigliere comunale per le prossime elezioni amministrative del 6 e 7 giugno 2009. Nell’intervento introduttivo di Michele Chiodo, Segretario del Partito Democratico di Soveria Mannelli e candidato a sindaco, sono state esposte le ragioni della partecipazione alla competizione elettorale con il simbolo del Pd rivendicando con orgoglio la propria identità e richiamando la correttezza politica di dichiarare agli elettori la propria

appartenenza a differenza di quanti si nascondono dietro simboli civici per carpirne la buona fede. Ben nove sono le donne presenti nella lista su sedici candidati: una novità assoluta e di portata storica per il Comune di Soveria Mannelli. Così, nel corso della manifestazione, si è composto il puzzle di un complesso progetto politico che si è proposto esprimendosi attraverso l’umanità e la professionalità di un gruppo di persone assolutamente rappresentativo della società civile soveritana e sulla sua profonda e incisiva determinazione. La proposta programmatica del Partito Democratico vuole affermare un’idea della politica e della gestione della cosa pubblica fondata su pluralismo.

SELLIA MARINA A finanziarlo è la “Fondazione per il Sud”

Progetto per l’integrazione SELLIA MARINA — “A scuola è meglio”, il progetto, che mira all’integrazione socio culturale degli extracomunitari voluto da un gruppo di associazioni con capofila l’associazione Ada e finanziato dalla “Fondazione per il Sud”, organizzazione che guarda al terzo settore, fondata nel 2006, ha trovato attuazione anche nell’Istituto comprensivo di Sellia Marina, partner dell’iniziative e sempre attento alle dinamiche di integrazione, diretto dalla professo-

ressa Antonia De Luca. Nell’ambito scolastico selliese l’iniziativa è stata curata dalla motivata ed intraprendente mediatrice linguistica culturale Ezzine Noura che ha coinvolto sedici ragazzi marocchini con le rispettive mamme in un progetto denominato “La valigia del migrante”. L’integrazione socio culturale aiuta a conoscere meglio gli altri e a comprendere le loro abitudini. G. F.

SOVERATO — «La recente sentenza del Tar che ha inesorabilmente sancito l’ennesima battuta d’arresto dell’ Amministrazione attiva fornisce lo spunto per soffermarsi in modo decisivo rispetto ai principi che la stessa Amministrazione adotta nel gestire la cosa pubblica» si legge in una nota di Vincenzo Cilurzo. «E’ importante in questo contesto meditare - continua - su un approccio che da tempo andiamo sollecitando rispetto ad un modo di fare troppo radicato nei limiti di contesti che per eccesso di superbia e presunzione non va oltre i propri ambiti. Insomma questa è una Amministrazione che non riesce a guardare e proiettarsi al di la del proprio naso! Ribadiamo un concetto chiaro e sintetico rispetto alla

posizione che abbiamo dovuto assumere nei confronti di questa maggioranza della quale abbiamo fin dall’inizio contestato sistemi e metodi e di un certo modo di fare politica che non va nella direzione della partecipazione democratica. Partecipazione democratica che impone il coinvolgimento di quanti hanno le competenze e le professionalità rispetto a proposte di deliberazione che originano da una chiara volontà politica comunque legittimata in seno alla maggioranza che governa e che non tiene, però, conto dell’indispensabile rapporto di collaborazione nell’ambito dell’azione di controllo di una minoranza qualificata che nel svolgere il proprio ruolo dimostra di avere lo spessore e le competenze per

essere propositiva mente indispensabile e talora determinante. Dobbiamo purtroppo constatare che i continui propositi di dialogo e confronto con le forze di opposizione costituiscono, come al solito, utopistici auspici ai quali, appunto, puntualmente non si da seguito e questo non può che essere menda all’amministratore che arrogantemente non crede nella possibilità di contare all’interno dell’ Assise Comunale di consiglieri che possono rappresentare, comunque, una risorsa. Aprire - conclude - una nuova stagione di dialogo costruttivo al di la delle appartenenze costituisce motivo per esaltare la partecipazione democratica andando al di la della ormai cronica crisi identitaria della politica».

PETRONA’ Il Giralibro Una scatola piena zeppa di libri è arrivata nelle scuole di Petronà. Sono libri per i discenti della scuola secondaria di primo grado, sono libri mandati in modo gratuito dall’associazione per la lettura “Giovanni Enriques” sotto il nome di “Il Giralibro”. E’ il secondo anno che l’interessante pacco arriva nelle aule di Petronà e la cosa non è affatto casuale: i libri arrivano perché la scuola diretta dal prof. ssa Gina Guzzi partecipa ogni anno al grande concorso letterario indetto dal Giralibro. Il tema di quest’anno è: “Hai mai pensato che ti piacerebbe scrivere a uno scrittore”. Magari perché ti è piaciuto un suo libro o per criticarlo perché la pensi diversamente oppure perché ti piacerebbe diventare suo amico. Il Giralibro, Erica Giocosa la responsabile, ha fatto arrivare, da quando esiste il progetto ossia da 13 anni, quasi 300 libri in ogni scuola: sono 2000 le scuole in tutta Italia. Lo scopo è quello di promuovere e diffondere tra i ragazzi il piacere della lettura. Lo si fa nella scuola secondaria di primo grado perché sono gli anni decisivi per la formazione dei gusti e dell’abitudine alla lettura. Il compito è alto: chi si appassiona da piccolo alla lettura diventa un lettore abituale, sarà un lettore che si conserva, anche dopo la scuola si avvicinerà ai libri. Quest’anno, insieme ai libri per ragazzi scelti da esperti di letteratura per ragazzi, un’ulteriore occasione di riflessione per i docenti con le copie “Contro il fatalismo” di Amos Oz, narratore tra i più grandi del mondo. Il Giralibro ha avuto nel 2001 il premio come miglior progetto di promozione della lettura per ragazzi e adolescenti conferito dal ministero per i beni culturali e nel 2003 il premio Andersen come protagonisti della promozione della lettura. (V. B)


Pag. 22

il Domani

Martedì 26 Maggio 2009

L AMEZIA

Redazione: loc. Serramonda - Z.I. Marcellinara (Cz) - tel. 0961.996802 | fax 0961.903801 - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomanionline.it

DEPURAZIONE Pronta replica del sindaco Gianni Speranza dopo le critiche mosse dal segretario del Partito democratico

«Ingenerose le accuse della Macrì» “Se il problema sono le nomine alla Multiservizi e il Pd non si sente rappresentato lo comunichi” LAMEZIA TERME — «Mi sembra mol-

to ingenerosa la dichiarazione del segretario cittadino del Pd (Chiara Macrì, ndr), il cui motivo mi pare incomprensibile. Probabilmente, se anche lei rileggesse quanto ha scritto, si accorgerebbe di aver usato qualche parola irrispettosa sia sul piano personale, sia per la funzione istituzionale che svolgo». Replica così, il sindaco, Gianni Speranzadopo l’intervento critico del Pd in merito al tema della depurazione. «Con lei e con il suo partito - prosegue il primo cittadino - c’è un colloquio positivo e fruttuoso che avviene continuamente. Perché non discutere insieme di questi problemi così grossi e scioglierli positivamente con il dialogo? Tuttavia sono molto aperto a en-

Il sindaco di Lamezia Gianni Speranza replica agli attacchi di Chiara Macrì del Partito democratico.

IL CASO Dal “Cerchio e la Croce” severo j’accuse sulla vicenda dell’Istituto “Nicotera”

«Scuole, Giunta comunale insensibile» LAMEZIA TERME — «In merito alla

vicenda della scuola “G. Nicotera” riguardante l’inagibilità del plesso di “via delle Rose” e le inascoltate richieste di spiegazione da parte dell’Amministrazione Speranza, noi del “Cerchio e la Croce” abbiamo sentito il bisogno di vederci chiaro». In una nota, l’Associazione culturale “Il Cerchio e la croce” interviene nel dibattito relativo all’agibilità di alcuni Istituti scolastici cittadini per stigmatizzare il comportamento dell’Amministrazioen comunale. «A una prima istintiva riflessione prosegue la nota - la posizione assunta dall’Amministrazione comunale riguardo al problema del plesso di via delle Rose appare sconcertante. I fatti sono chiari e noti ormai a tutti: dopo varie segnalazioni da parte della dirigente sulla situazione in cui versava l’edificio, varie proteste da parte dei genitori, vari sopralluoghi e una relazione dei Vigili del fuoco che ne attestava la pericolosità, l’Amministrazione comunale ha dovuto acconsentire al trasferimento degli alunni del plesso nella sede centrale di via Gramsci promettendo tempi brevi per la soluzione del problema. Invece sono passati mesi e nessuna risposta è stata data in merito. In un dibattito trasmesso recentemente da una tv locale, l’assessore alla Cultura Milena Liotta sostiene, contro ogni evidenza, che gli interventi urgenti che avrebbero permesso il riutilizzo dei locali sono iniziati, ma si sono subito interrotti per non meglio precisati “problemi tecnici” e che il plesso verrà consegnato “quando i lavori saranno finiti”. Tautologia davvero poco edificante per un amministratore che dice di essere abituata a prendere impegni chiari e concreti verso i cittadini. In realtà non c’è traccia di alcun lavoro né iniziato né interrotto, come può agevolmente constatare chiunque si trovi a passare in Via delle Rose, né -come faceva giustamente notare il genitore intervenuto telefonicamente in trasmissione- si sono mai visti lavori di ripristino del manto di copertura senza un’impalcatura e con gli operai tutti chiusi nell’interno dei locali. L’assessore fa poi

presente che il progetto di messa in sicurezza totale dell’edificio, che deve essere ancora appaltato, incontra mille ostacoli e indicibili lentezze burocratiche, che devono essere superate “con garbo”. Infine sottolinea che comunque gli allievi sono al sicuro nella sede centrale di Via Gramsci, volendo dire che non c’è fretta, trascurando evidentemente il fatto che comunque gli alunni della primaria di Via delle Rose occupano spazi preziosi(laboratori, biblioteca, aule per il sostegno, ecc) al fine di portare avanti la mole di attività che vengono normalmente affrontate nell’istituto. L’assessore Liotta dunque sostiene tesi che o sono talmente lontane dal vero da apparire ridicole o, viceversa, sono talmente discordanti tra loro da creare in chi ascolta un certo disagio della ragione: come quando dice ad esempio che il plesso sarebbe stato chiuso in seguito a non ben specificate pressioni e dunque senza una reale necessità, salvo poi sostenere che la sua sensibilità di mamma e di rappresentante delle istituzioni ha fatto nascere l’esigenza morale e politica di spostare gli alunni in una sede più sicura…Insomma: a non voler pensare male il Comune in questa occasione è stato molto distratto e pochissimo puntuale ma se si guarda il tutto con occhio appena un po’ più critico appare evidente che in realtà non c’è nessuna volontà di risolvere il problema di via delle Rose, che riguarda sì direttamente gli alunni della scuola primaria e le loro famiglie, ma indirettamente incide sulla vita dell’intero Istituto comprensivo Nicotera. E allora quello che poteva sembrare un pensiero poco benevolo o un sospetto comincia ad assumere connotazioni ben più realistiche, specie se si tengono presenti altri recenti quanto inquietanti episodi, come la concomitante interruzione dei lavori di adeguamento di un locale inutilizzato adiacente la sede centrale che avrebbero potuto ospitare i laboratori d’arte i cui spazi sono attualmente occupati dalle classi del plesso, o come la recente perdita, a seguito della cosiddetta razionalizzazione, di un altro plesso stori-

co dell’Istituto, il plesso Prunia. Pare infatti che tutto converga, come guidato da una specie di regia occulta, verso una penalizzazione di principio della Nicotera, che può trovare motivazioni solo in una mera presa di posizione politica. Sarà un caso che il presidente della “multiservizi” e un amministratore dell’attuale maggioranza siano docenti presso l’altra istituzione scolastica presente nel territorio di Sambiase, ovvero la Scuola Media Fiorentino? Sarà un caso che il recente dimensionamento regionale abbia letteralmente “scippato” il plesso Prunia alla Nicotera accorpandolo guarda caso proprio alla Fiorentino, senza che sia stata fornita alcuna motivazione supportata da fatti concreti? Ricordiamo infatti che la Nicotera è un Istituto Comprensivo in espansione costante riguardo al numero delle iscrizioni (ed è stato dunque ridimensionato in maniera del tutto gratuita) e che anche quest’anno, nonostante i tentativiormai chiari- di affossamento avrà due nuove prime classi in entrata. Non resta che concludere che il fatto che la scuola, e la sua funzione di primaria importanza in una società che guardi al futuro non solo a parole, sia oggetto di decisioni politiche, nel senso più deteriore del termine, non fa onore a nessun tipo di amministrazione, qualunque ne sia il colore o l’ideologia. La politica dovrebbe prendere le proprie decisioni e assumere le proprie iniziative in termini di trasparenza e di efficacia, specie in un campo tanto delicato quanto importante come la scuola, puntando alla valorizzazione e al potenziamento delle realtà scolastiche, che, invece, spesso sono costrette ad andare avanti non grazie all’aiuto delle istituzioni, ma ‘nonostante’ le istituzioni. Tutto ciò grazie all’impegno, alla fiducia, all’ottimismo e alla passione di quanti in essi lavorano, come è il caso dell’Istituto Nicotera. E poiché l’ottimismo della ragione guida la storia, non rimane infine che auspicare che una volta tanto la politica metta da parte il “particulare” e torni ad essere gestione del bene comune». r. l.

trare nel merito, anche perché già nelle prossime ore ci sarà un nuovo incontro con il Pd. Vorrei precisare che se il problema sono le nomine di uno dei due rappresentanti del Comune al Consiglio di amministrazione della Multiservizi, perché il partito non si sente rappresentato, allora il Pd lo comunichi formalmente. Non mi pare che ci sia un documento del segretario che tenti di velocizzare i tempi, semmai la richiesta del Pd è di rivedere le cose e riesaminare tutto da capo. Le uniche osservazioni che, non il Pd, ma qualche esponente del Pd, mi fece sulla Multiservizi furono quelle al momento dell’acquisizione del Comune delle azioni di “Sviluppo Italia”, chiedendo che il presidente non fosse contemporaneamente am-

ministratore delegato. Vorrei osservare che il Consiglio di amministrazione della Multiservizi, dal momento dell'acquisizione delle azioni di Sviluppo Italia, è rimasto con tre rappresentanti, dai cinque iniziali, in un’ottica del Comune di contenimento dei costi. In Calabria conclude il sindaco - la Multiservizi è l’unica società del genere ad avere un Cda con tre rappresentanti. Tra l’altro manca l’indennità dell’amministratore delegato, mentre i tre rappresentanti, compreso il presidente, hanno indennità così basse che non hanno eguali in Italia. Infine, sulle procedure per trovare un socio privato, ricordo che le decisioni sono state sempre prese in maniera collegiale».

“Legalità e politica... ”

Giovedì convegno con De Magistris L’ex Pm interverrà in un convegno organizzato dal Movimento AmoLamezia in programma giovedi. In merito, il portavoce del Movimento, Nicolino Panedigrano si è soffermato su alcuni temi importanti come quello della dupurazione. «Per come sono messe le cose, quest’estate il nostro mare si avvia ad essere la solita cloaca. Sembra che già adesso il depuratore non stia funzionando o quantomeno non stia funzionando al completo. Ma fra poco, all'inizio della stagione turistica, la Provincia si libererà della rogna passandola ai comuni (anche a quello di Lamezia) e ad una serie di altri soggetti che hanno competenza sui liquami (sono in tut to 7 o 8) e creando il caos nella gestione del depuratore. Altro che gestore unico previsto dalla legge! La conseguenza sarà non solo che porteremo i nostri figli al mare solo per farglielo guardare e senza farli bagnare, se non vogliamo che si bec chino qualche bella infezione, ma anche che i nostri operatori del settore avranno perso l'ennesima stagione turistica. Eppure negli ultimi 15 anni sono stati investiti nell'emergenza depurazione oltre 200milioni di euro (per capirci oltre 400miliardi di lire), con i quali il problema non è stato minimamente scalfito. Dov’è andato a finire quel fiume di soldi? Ne sa certamente qualcosa il magistrato Luigi De Magistris, che il nostro movimento ha invitato a concludere un convegno che si terrà giovedì 28 alle ore 10,30 presso il Teatro Grandinetti sul tema “Legalità e politica. Fondi europei, non fondi neri”». Al convegno, presieduto dal Vincenzo Carlo Cristiano e introdotto da Nicolino Panedigrano sarà presente anche Lilia Infelise, collaboratrice di Nomisma ed esperta di fondi comunitari.

“Incontro con l’Arte”

A Lamezia ovest mostra di pittura Giuliana Mirabella presenta la sua personale di pittura dal titolo “Incontro con l’Arte”. La serata inaugurale è prevista pet sabato 30 maggio ore 18,30 presso la sala consiliare della delegazione Lamezia ovest. La mostra rimarrà aperta fino al 5 giugno 2009 nei seguenti orari: 9:30-12:30 – 17:00-21:00

AZIENDA CHE OPERA A LIVELLO NAZIONALE ED INTERNAZIONALE SETTORE SERVIZI ALLE MPRESE

SELEZIONA PER LE ZONE DI CATANZARO-COSENZA-REGGIO C.

VENDITORI: ASSUNZIONE + INCENTIVI AGENTI: FISSO + PROVVIGIONI • saranno preferite candidature con esperienze e competenze nel settore MARKETING E VENDITE

Gli interessati possono inviare il proprio curriculum al seguente indirizzo di posta elettronica:

info@globaltradingbureau.it citando nell’oggetto di riferimento

venditori/agenti ed evidenziando il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D. Lgs. 196/2003 I dati contenuti nel curriculum verranno trattati esclusivamente ai fini della selezione del personale. La presente ricerca è estesa a persone di entrambi i sessi ai sensi della legge 903/77.


il Domani Martedì 26 Maggio 2009 23

LAMEZIA CITTÀ IL FATTO Una granata per obice risalente alla Seconda guerra mondiale con carica ad alto potenziale esplosivo scoperta davanti alla Daneco nell’area industriale

Rinvenuto un ordigno bellico Pronto intervento della polizia lametina e degli artificieri della questura di Cosenza LAMEZIA TERME — Un ordigno bellico, costituito da un cilindro in metallo di forma ogivale della lunghezza di 54 centimetri, con circonferenza di centimetri 26 e diametro di centimetri 13, è stato rinvenuto nei pressi della ditta “Daneco Impianti Srl” che si occupa di stoccaggio dei rifiuti all’interno dell’area industriale di Lamezia Terme. Un ordigno di guerra ad alto potenziale e oltremodo pericoloso. La scoperta è stata fatta ieri mattina intorno alle 10,00 allorquando personale della stessa ditta ha prontamente allertato il commissariato di polizia di via Perugini diretto da Giusepe Cannizzaro. Secondo quanto si è appreso, sul LAMEZIA TERME — Dal direttivo del Circolo del Partito democraatico di Lamezia ovest, un plauso all’Amministrazione comunale di centronistra per ciò che attiene il Piano delle opere pubbliche che riguarda propriamente il quartiere. Nella scorsa settimana, infatti, secondo quanto reso noto il direttivo del Circolo, alla presenza, oltre che dei componenti dello stesso organismo, del segretario dell’unione comunale Chiara Macrì, dei consiglieri comunali: Giuseppe Petronio, Giovanni Gallo, Rosa Andricciola, dell’assessore Pino Zaffina, dell’onorevole Egidio Chiarella, del direttore scientifico dell’Arpacal, Tonino Scalzo e di numerosi iscritti e simpatizzanti, ha espresso apprezzanto sull’operato della Giunta Speranza. Nell’incontro si è proceduto a fare un’analisi politica a 360 gradi del partito, mettendo in evidenza i punti di forza e i punti di criticità. Nei vari interventi sono emerse idee e proposte che saranno presentate nelle competenti sedi, anche in relazione all’imminente consultazione elettorale del 6-7 giugno. Oggetto di ampio dibattiLAMEZIA TERME — Il presidente della Fondazione Calabria Film Commission, Francesco Zinnato, e l’amministratore delegato della società Cinecittà Luce, Luciano Sovena, hanno sottoscritto una convenzione per la realizzazione in Calabria di un corso di formazione professionale per “Artisti degli effetti visivi”, riservato a giovani calabresi in possesso del diploma delle Accademie di Belle Arti o laureati in archi-

posto sono giunti agenti Upgesp e della Polizia scientifica, coordinati dal dirigente Saverio Mercurio, i quali hanno prontamente rilevato la presenza dell’ordigno da guerra che, stando a quanto riferito dai dirigenti del commissariato, era stato riposto dalle persone che lo avevano rinvenuto su uno spazio in erba all’esterno di uno dei capannoni ove vengono stoccati i rifiuti solidi urbani provenienti dai vari comuni dell’hinterland lametino, oltre che da tutta la provincia di Vibo Valentia. Il personale della polizia, dunque, ha preso atto della scoperta effettuata poco prima dagli operai della “Daneco”, nel corso della lavorazione dei rifiuti, e

precisamente nella fossa di ricezione della spazzatura all’interno della tramoggia (ovvero, mulino primario) che serve per la triturazione dei rifiuti. Oltre al personale del commissariato lametino di via Perugini, sul luogo, è altresì intervenuto un artificiere in servizio presso la questura di Cosenza il quale, dopo aver messo in sicurezza l’ordigno, ha dedotto che si trattava di una granata per obice risalente alla Seconda guerra mondiale con carica ad alto potenziale esplosivo. L’ordigno, quindi, è stato rimosso dal luogo del ritrovamento in attesa della distruzione.

Il Circolo del Partito democratico plaude ai progetti dell’Amministrazione Speranza

la riqualificazione degli impianti di pubblica illuminazione su via Marconi e via delle Terme, centro abitato, nonché finalmente dopo lunga attesa il completamento in stile antico della palificazione del viale Stazione. Sarà sistemata via dei Patrioti Sambiasini, via Savutano e soprattutto si è immaginato un nuovo asse viario che colleghi il centro di Lamezia ovest attraverso via Pertini, il ponte sul Cantagalli, il completamento con via delle Rose e il proseguo con un’arteria parallela a via delle Terme, sino al Rettifilo, oggi indicato come via San Bruno. Milano ritiene di non fare elenchi «e di non aggiungere altro, ma di rispondere ai detrattori, ricorda che stanno per iniziare i lavori di riqualificazione di piazza Garibaldi, le rotatorie di via Marconi e via dei Martiri di Nassirya. Per cui, Milano e il circolo del Pd di Lamezia ovest, «plaude a queste opere, pensate in maniera strategica per la città, in modo che negli anni cambi il volto dal punto di vista urbanistico rendendola più cittadina che paesana».

L’ordigno trovato dalla polizia

Opere pubbliche, soddisfazione a Lamezia ovest to è stato, poi, l’operato dell’Amministrazione comunale e soprattutto del Piano delle opere pubbliche di recente approvazione da parte del consiglio comunale. Proprio in riferimento a quest’ultimo punto, nonché all’articolo apparso qualche giorno fa sulla stampa locale, nel quale qualche consigliere comunale del Pdl lamentava scarsa attenzione da parte dell’Amministrazione comunale verso il territorio di Lamezia ovest, Andrea Milano nelle sue qualità di segretario del circolo del Pd di Lamezia ovest, ha ritenuto, «non per fare polemica, ma che sia stato poco attento nelle sue funzioni e strumentalmente poco veritiero». Infatti, a dispetto di quanto affermato dal consigliere dell’opposizione, Milano ha manifestato invece «molta soddisfazione verso quello che l’Amministrazione e in special modo l’assessore ai Lavori pubblici, Pino Zaffina, ha programmato nel Pia-

Rosa Andricciola

no delle opere pubbliche per il quartiere di Lamezia ovest». Non certo per elencazioni di opere - si legge nella nota - ma per evidenziare che dopo lunghi anni, Lamezia ovest è oggetto di particola-

re attenzione nell’operare dell’Amministrazione comunale. Milano ha evidenziato che dopo il Politeama, è di immediata ultimazione il mercato coperto, costruzione imponente resa bella e funzionale, ancora maggiormente valorizzata nella previsione della sistemazione di piazza Botticelli che è antistante tale struttura e che potrà quindi considerarsi come un percorso di congiunzione tra piazza Fiorentino e piazza Diaz. Si sottolinea, poi, che l’assessore Zaffina ha finalmente previsto l’ultimazione di via delle Rose nella parte tra via delle Terme e il tracciato ferroviario; è stata prevista la creazione di un’area verde su via Salvemini, dietro l’edificio scolastico del 4° Circolo e a ridosso della nuova area per il mercato rionale del martedì su via Cataldi dove i lavori sono già iniziati. L’Amministrazione comunale, ha sottolineato ancora il segretario Milano, ha programmato

Si terrà presso l’Agroalimentare organizzato dalla Calabria Film Commission attraverso una convenzione con “Cinecittà Luce”

Corso di formazione per “Artisti degli effetti visivi” tettura e Dams indirizzo cinema. Il corso, che si svolgerà a Lamezia Terme, presso il Centro agroalimentare, sarà a carattere residenziale, avrà la durata di 800 ore e prevede la corresponsione di un incentivo a favore

degli allievi ammessi. Il percorso didattico parte dalla definizione dei fondamenti della post produzione per giungere alla totale dimestichezza dei formati di file video da applicare poi, volta per volta, nella opera-

tività quotidiana. Queste le seguenti aree specifiche: Area di formazione di base, i cui corsi sono rivolti all’apprendimento dei principi fondamentali della post produzione audiovisiva e delle arti figurative. B)

Antonio Cannone

r. l.

brea di formazione superiore, i cui corsi mirano alla preparazione dei profili artistici tradizionali del settore Vfx, inclusa l’animazione. Per questo ultimo ambito sono previste docenze per la parte produzione, ossia la regia, fotografia, recitazione ed il montaggio. C) area stage destinata alla specializzazione sul campo dei professionisti formati per una comprensione più approfondita delle tematiche in un contesto reale.


24 Martedì 26 Maggio 2009 il Domani

CITTÀ E LAMETINO SANITA’ Forte denuncia dei rappresentanti sindacali della Cisl-Fp, Salvatore Arcieri e Antonio Bevacqua. Lettera ai vertici dell’Asp

«Quelle gravi carenze all’ospedale» “E’ ora di prendere immediati e concreti provvedimenti per garantire il diritto alla salute” LAMEZIA TERME — In una lettera inviata al direttore generale dell’Asp di Catanzaro, Pietro Morabito, al direttore danitario aziendale, Maurizio Rocca, al direttore sanitario Polt-Posm, Pietro Menniti, al Referente d’Ambito, Giuseppe Maione, il segretario aziendale e il gegretario Generale della CislFp, Salvatore Arcieri e Antonio Bevacqua, stigmatizzano le gravi carenze all’ospedale lametino. «Questa organizzazione - scrivono i due rappresentanti sindacali - ancora una volta si vede costretta ad evidenziare la gravissima carenza di personale infermieristico, ausiliario che soffoca il presidio ospedaliero di Lamezia Terme. Ogni anno con l’approssimarsi delle ferie estive si riscopre il dramma che gli operatori sanitari sono costretti a subire, non godere di un diritto irrinunciabile dovuto agli organici al di sotto del limite consentito, in alcuni casi si è costretti a raddoppiare il turno superando il tetto massimo delle 13 ore lavorative massime previste dalle norme legislative e contrattuali. E’ risaputo che il presidio ospedaliero di Lamezia Terme non chiude per ferie, anzi vede un incremento dei pazienti dovuto all’aumento dei flussi turistici e numerose presenze nei villaggi turistici limitrofi, nonché l’aumento del traffico autostradale con conseguente aumento di incidenti stradale e purtroppo di feriti gravi. Inoltre l’ospedale lametino deve farsi carico di pazienti provenienti da altri presidi che hanno visto chiudere alcuni reparti di degenza o la riduzione della loro attività assistenziale. La Cisl-Fp è stanca di assiLAMEZIA TERME — E in tema di sanità

si regisr aanche l’intervento di Tonin Leone, segretario regionale dei Socialisti. «La sanità calabrese - esordisce - è affetta da “malattia grave” sia per il disavanzo accumulato nel corso degli anni (un pozzo senza fondo) sia per le gravissime carenze organizzative, sia per la mancanza di una guida capace in grado di non fare arretrare il comparto all’ultimo posto nella graduatoria delle regioni. Non mancano ovviamente i Sanitari scientificamente attrezzati e responsabili, personale paramedico desideroso di ben fare, ma il clima di lassismo e di “ultima spiaggia” che si respira all´interno degli ospedali determina quello stato di sfiducia e di demotivazione che polverizza le risorse disponibili ed incrementa l’esodo verso i nosocomi fuori Regione. La crisi del settore sanità assume proporzioni drammatiche quando si scende sui territori. L’eliminazione dell’Asl 6 per effetto del-

DECOLLATURA — Domenica 17 maggio a Roggiano Gravina, in provincia di Cosenza, si è svolta svolta la seconda gara del campionato Uisp. Hanno partecipato oltre novanta moto da cross di varie categorie. I partecipanti provenienti oltre che dalla Calabria, anche dalla Campania, Basilicata è Puglia. Nel motocross della categoria Esperti si è arrivato al primo posto il n° 88 Laudonio. Per quanto riguarda i quad, ormai diventato uno sport estremo, che appassiona tutti a tagliare il traguardo per primi sono stati i fratelli Cerra, Samuele e Igor, giovanissimi piloti di Decollatura, mentre in terza posizione il “guerriero” cosentino Covelli n° 11. Un’altra ottima prova dei fratelli Cerra che nonostante la giovanissima età riescono in ogni competizione che vanno a sostenere a dare il massimo e raggiungere sempre un ottimo risultato.

L’ospedale civile di Lamezia Terme in via Perugini est

stere, come sempre, alle “commedie napoletane” di chi governa, che di fronte ai drammi denunciati preventivamente e puntualmente verificatesi, l’unica azione intrapresa è quella di sentire la “stessa musica”, in barba alla programmazione e buona organizzazione. Si chiede di conoscere la logica che vede le Unità operative del presidio ospedaliero e del territorio, depauperate del dovuto personale Infermieristico. Unità operative fondamentali e punti cardini nell’erogazione di prestazioni sanitarie come l’Unità operativa di Chirurgia generale, che su 32 posti letto attivi, vi sono solo 10 infermieri in organico, vale a dire che la vita di 32 pazienti in condizioni gravi se non gravissimi dipende dalla presenza di un solo Infermiere in turno. Il

Pronto soccorso (cuore nevralgico per la garanzia della salute degli utenti) a cui tutti sono costretti a ricorrere in caso di necessità, anche se non per loro volontà; è un altro esempio di Unità operativa che necessita di organico infermieristico e personale di supporto. La Psichiatria per compiti istituzionali deve dare assistenza agli utenti che ne fanno ricorso volontariamente, ma, soprattutto, devono garantire le attività di trattamento sanitario obbligatorio. La particolarità della malattia e la tipologia dei pazienti deve avere la massima garanzia di tutela e incolumità per ricoverati e operatori sanitari. Il poco personale rimasto è costretto a turni massacranti. In Rianimazione da tempo la dotazione organica, che prevede un Infermiere ogni due posti

letto per turno, è semplicemente un sogno, oltre a tale cronica carenza, si aggiungono le assenze per gravidanza a rischio, mai state sostituite, a tutto ciò si aggiunge che frequentemente per disposizione della Regione Calabria vista la carenza di posti letto di Rianimazione nell’ambito del territorio regionale vengono attivati posti di emergenza per stabilizzare il paziente in attesa di trasferimento o della disponibilità di posti letto. La Medicina Interna che di recente ha attivato 4 posti letto di Terapia Sub-Intensiva senza l’adeguamento della dotazione organica. L’Otorinolaringoiatria si registra una carenza di organico dovuta a pensionamento e mobilità, mai sostituiti. Si evidenzia, anche, il mancato adeguamento dell’organico infermieristico e

Anche il segretario regionale dei Socialisti stigmatizza i disagi sanitari

Tonino Leone: emblema dell’inefficienza organizzativa l’approvazione da parte del Consiglio regionale del maxemendamento e l’accorpamento a Catanzaro, hanno determinato una perdita di ruolo graduale ma continua della sanità sul territorio lametino sino a ridurre l’ospedale di Lamezia ad un pronto soccorso per “smistare” gli ammalati verso nosocomi regionali e nazionali. La sanità nel territorio lametino - stigmatizza Leone - è l’emblema dell’inefficienza organizzativa: a fronte di pochi reparti che funzionano e su cui ri-

cade il carico di una mobilità ospedaliera extra - territoriale, esistono, poi, reparti da anni sopradimensionati per il numero di medici e dirigenti sanitari, ma sottodimensionati per la resa delle prestazioni. E’ giunto il momento delle scelte chiare e coraggiose! Sul territorio lametino esistono le condizioni per mantenere tre ospedali fotocopia di cui una struttura privata? Lo si decida una volta per tutte in modo chiaro e si assumano le scelte conseguenti. L’ospedale di Soveria

Mannelli va tenuto aperto, non in modo surrettizio, ma per l´attività sanitaria che svolge ed il bacino di utenza che serve. Il resto è una politica sanitaria che si trascina da anni che da segnali di vivacità in occasioni delle competizioni elettorali, per far ritornare all’indomani tutto come prima e peggio di prima! La pratica dei rattoppi non produce attività sanitaria e tanto meno buona assistenza. Il ruolo dei nosocomi non si recupera attraverso lo spostamento di qualche

amministrativo, che registra una cronica carenza di personale, con il rischio di vedere durante l’intero periodo estivo la chiusura dei servizi con grave disaggio per l’utenza e conseguente ricorso all’assistenza ospedaliera; sempre per i pensionamenti o assenze dovute per maternità la dotazione organica dei tecnici di laboratorio biomedico e ridotta al punto di costituire una vera criticità. Anche al centralino, nonostante la buona volontà dimostrata dalla Direzione strategica per la mobilità di urgenza di un operatore centralinista, il tutto per evitare il rischio di chiusura di tale importante servizio, bisogna registrare che il problema persiste. Per quanto attiene le altre Unità e servizi non citati, anche se, la situazione attuale non riveste carattere di criticità assoluta, si chiede un continuo monitoraggio. Questa ennesima denuncia - concludono Salvatore Arcieri e Antonio Bevacqua - oltre a sollecitare un Vostro autorevole intervento vuole evidenziare l’insensibilità di chi è preposto a porre in essere interventi per la risoluzione dei problemi evidenziati. La Cisl-Fp, da sempre, per la responsabilità che la contraddistingue è disponibile ad un confronto serio e costruttivo, onde evitare che l’utenza, sempre più sfiduciata, deve ricorrere alla denuncia pubblica di casi di mala sanità che possono investire questo presidio sanitario, che da sempre ha costituito un punto di riferimento per una sanità di qualità. E’ ora di prendere immediati e concreti provvedimenti per garantire il diritto alla salute e fare pulizia dei rami secchi». sanitario da Lamezia a Soveria, ma se si assumono scelte coraggiose in direzione della qualificazione e delle prestazioni sanitarie, del ruolo e degli obiettivi che i nosocomi devono perseguire. Il resto è un copione già visto che può ottenere il solo risultato di determinare ulteriori disagi ed incrementare i viaggi della speranza. Il direttore generale dell’Asp di Catanzaro Morabito da cui dipende l’organizzazione ed il funzionamento della sanità sul territorio provinciale non può assumere il ruolo di “Ponzio Pilato” delegando a proconsoli locali la gestione della sanità che si presenta collassata ed attraversata da gravissimi segnali emergenziali. I cittadini - conclude Leone - sono stanchi! Settori importanti dell’organizzazione sanitaria sono al limite della tolleranza. Ad ognuno le sue responsabilità! I Socialisti svilupperanno un’azione di controllo e di sostegno per una sanità qualificata ed efficiente e per tutelare il diritto alla salute dei cittadini».

DECOLLATURA Nella seconda gara del campionato Uisp ottima performance dei giovainnismi piloti dell’Alto Lametino

Motocross, successo dei fratelli Cerra a Roggiano Gravina

Da sinistra, Samuele Cerra, Trovato e Igor Cerra.


Pag. 25

il Domani

Martedì 26 Maggio 2009

COSENZA

Service a cura di Ediratio e AT Press - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomani.it

Non poteva che finire al centro della contesa del voto provinciale l’annunciato provvedimento del premier Berlusconi sul deficit della sanità calabrese

Commissariamento elettorale Antonio Gentile: la colpa è tutta della sinistra che ha governato a Catanzaro e a Cosenza. Sulla: lo dice chi in quei cinque anni ha fatto il “sacco” Delibera della giunta regionale sulla “ interventistica”. La soddisfazione di Perugini, Maiolo e Oliverio

Ma nello stesso giorno arriva Cardiochirurgia

Salvatore Perugini e Antonio Gentile

COSENZA — Era inevitabile. E non ci

riferiamo al commissariamento, nel merito del quale non spetta a chi scrive entrare. Era inevitabile che le polemiche, si muovessero a cerchi concentrici -o, se si preferisce, a spirale- partendo dal livello nazional-regionale, interpretato, con la dovuta cruenza, dal botta e risposta tra Berlusconi e Loiero. Il secondo girone della polemica, quello regional-provinciale, non è da meno. E, soprattutto, non è meno importante. Per più motivi. Innanzitutto, perché la sanità cosentina copre il maggior fabbisogno (almeno, quello immediato) della Calabria, considerate l'estensione e la popolazione di cui si occupa l'Asp di Cosenza. E poi perché a Cosenza infuria la battaglia per le provinciali, che in molti considerano il test per le regionali del prossimo anno. E poi perché, sulla carta, Cosenza resta la roccaforte calabrese non solo del Pd ma del centrosinistra. Chi parte all'attacco è Antonio Gentile, senatore del Pdl, membro della Commissione antimafia e fratello minore di Pino Gentile, lo sfidante di Oliverio alla Provincia. Gentile butta acqua sul fuoco della politica e benzina su quello dei problemi amministrativi. «Senza il commissariamento la sanità calabrese avrebbe difficoltà a pagare gli stipendi da qui a qualche mese: l'azione di Berlusconi è amministrativa e non politica e mi spiace che Loiero smentisca addirittura il tavolo tecnico permanente fra Ministero e Regione che ha accertato come solo nel biennio 2006- 2007 la sua Giunta abbia prodotto ben 800 milioni di debiti». Insomma, il pugno di ferro della politica nel guanto di velluto dell'amministrazione. Quanto sia pesante il pugno e sottile il guanto, lo si capisce dal seguito della dichiarazione: «Avevano promesso cardiochirurgia e i centri di eccellenza - dice Gentile - e ci hanno, invece, imposto gabelli assurdi, dopo avere eliminato ad inizio legislatura lo stesso ticket affermando che non c'erano debiti. Hanno cambiato tre assessori e quattro direttori generali - afferma ancora Gentile - e riconfermato tutti i ma-

L’ospedale dell’Annunziata di Cosenza; nel riquadro Mario Maiolo

nager dell'epoca Chiaravalloti: adesso vorrebbero mistificare le cose?». Al calor bianco la replica di Francesco Sulla, l'assessore regionale alle Attività produttive: «Sostenere, come fa il senatore Gentile per mettere una toppa all'arroganza istituzionale del suo capo Berlusconi, che sono a rischio gli stipendi nella Sanità calabrese, non solo e falso, ma è un atto di irresponsabilità politica che serve solo a creare un allarme sociale ingiustificato». Non basta: «Il disavanzo miliardario- ha detto infine Sulla - lo ha provocato una gestione allegra del governo Chiaravalloti. Il debito si è accumulato in quegli anni quando nessuno faceva controlli. Ci sono i dati di Kpmg a dimostrarlo. Lo tenga bene in mente il senatore Gentile che tenta di sviare le attenzioni dalle responsabilità della sua coalizione. Non ci sono altri dati». La polemica ha un punto di raccordo ben preciso: la città di Cosenza, che potrebbe esserne sia l'epicentro che il terminal. Salvatore Perugini, il sindaco, lo ha capito benissimo, tant'è che entra in gioco con una dichiarazione squisitamente politica: «viviamo una fase in cui è messa in crisi dal premier l'agibilità democratica e il rispetto delle istituzioni. La dichiarazione sull'annunciato commissariamento della Sanità in Calabria completa questo quadro negativo. Non è consentito, nel corso di una campagna elettorale, durante manifestazioni elettorali, annunciare provvedimenti di così grave rilievo per i calabresi senza preventive concertazioni istituzionali. Sono segni inquietanti di come si pensa di governare il Paese in dispregio assoluto delle regole, con il fine evidente di lanciare messaggi elettorali che, sono certo, i calabresi restituiranno al mittente». E la Provincia? Provvede Franco Corbelli, il leader di Diritti civili, schieratosi a fianco di Mario Oliverio, il presidente uscente: «Una gravissima scorrettezza istituzionale, un’invasione di campo nella competizione elettorale, un tentativo disperato di influenzare il voto». Saverio Paletta

COSENZA — Come era ampiamente

prevedibile alla vigilia del voto il bubbone della sanità entra prepotentemente nella campagna elettorale. In maniera un po' anomala, poiché in una telefonata in una piazza on direttamente interessata alla competizione amministrativa con una telefonata Silvio Berlusconi annuncia il commissariamento della sanità, una vera e propria entrata a gamba tesa intervenuta dop che il governatore si era dannato l'anima per far approvare un piano di rientro lacrime e sangue, che pesa sul bilancio dei tutte le famiglie calabresi. In contemporanea la Giunta Regionale ha approvato l'attivazione del reparto di cardiochirurgia all'ospedale dell'Annunziata di Cosenza accogliendo l'unanime richiesta della classe politica cosentina che soprattutto negli ultimi giorni hanno fatto a gare per sostenere tale iniziativa. Il commissariamento rischia di rimettere tutto in discussione poiché si procederà all'approvazione di un piano sanitario che metterà tutto in discussione. E sarà tutta una questione di soldi. "Senza il commissariamento sarebbero a rischio nei prossimi mesi gli stipendi dei dipendenti e, subito dopo, la stessa sopravvivenza di tanti ospedali e luoghi di cura calabresi" ha dichiarato Gentile nell'apprendere la notizia. La stessa tanto agognata cardiochirurgia potrebbe essere a rischio. Nel corso della giornata di ieri numerose sono state le dichiarazione di soddisfazione, da parte di tutti i maggiori rappresentanti del centrosinistra. «Esprimo - dichiara il sindaco di Cosenza, Avvocato Salvatore Perugini - la più viva soddisfazione mia, dell'Amministrazione Comunale, della Città per la decisione di attivare il servizio di Cardiochirurgia, una struttura pubblica con una dotazione di dieci posti letto». «Si tratta di una decisione di assoluto rilievo che centra in pieno l'obiettivo tenacemente perseguito, anche attraverso un'opera di sensibilizzazione dell'opinione pubblica, dalla Giunta Comunale, dalla Commissione Consiliare per le Politiche di Welfare

con numerose audizioni e dibattiti, dal Consiglio Comunale che ai temi della Sanità e, specificamente, della cardiochirurgia ha dedicato due sedute straordinarie aperte». «Un sentito ringraziamento va al capogruppo del Pd in consiglio regionale, Nicola Adamo, e a tutti coloro che come lui hanno seguito da vicino e con determinazione il percorso che ha portato alla deliberazione della giunta». «Va dato atto al Presidente Loiero che con la delibera approvata oggi in giunta regionale per la realizzazione di Cardiochirurgia a Cosenza si passa dalla fase di intenti a quella della realizzazione dei fatti" ha aggiunto Nicola Adamo. «Grazie all'accorpamento ed alla riorganizzazione dell'organico dei dirigenti medici ora si può istituire Cardiochirurgia con il primariato apposito, cinque nuovi cardiochirurghi e dieci posti letto». Mario Maiolo ha aggiunto: "Con la decisione assunta dalla giunta nessuno può più strumentalizzare e speculare

sulla cardiochirurgia a Cosenza. La volontà della Regione è netta. L'attivazione degli strumenti necessari per realizzare concretamente questo servizio sono tutti in vigore e nelle mani della direzione generale dell'Azienda ospedaliera di Cosenza. Mi auguro che quanto necessario sia fatto rapidamente negli interessi dei cittadini calabresi cosentini e senza più vedersi costretti ad intervenire nei confronti di chi nel centrodestra ha responsabilità di governo e ruoli nella sanità calabrese e non ha mai fatto nulla». «Con grande, enorme soddisfazione abbiamo appreso che la Giunta regionale calabrese ha deciso di attivare il servizio di Cardiochirurgia interventistica a Cosenza» ha dichiarato Mario Oliverio. «Più volte in questi anni, pur non avendo alcuna competenza in materia sanitaria ci siamo battuti perché questo servizio di straordinaria importanza per la vita dei nostri concittadini». Oreste Parise

MEDIATAG RICERCA SU COSENZA Per il lancio di nuovi prodotti editoriali su Cosenza e provincia selezioniamo

AGENTI PUBBLICITARI (ambosessi) per la seguenti zone:

Cosenza città, Cosenza area Jonio, Cosenza area Tirreno Inviare dettaglio curriculum a info@mediatag.it. Trattamento economico di sicuro interesse.

• • •

Costituirà titolo preferenziale possedere una laurea in marketing, scienze delle comunicazioni o relazioni sociali. L’anticipo provvigionale sarà in grado di soddisfare le candidature più qualificate. Inquadramento Enasarco

Per un appuntamento selettivo gli interessati possono inviare il proprio curriculum al seguente indirizzo di posta elettronica:.......................................................... info@mediatag.it oppure al numero di fax: ............................................................................................. 0961.903421 o per posta indirizzata a: ..... MEDIATAG SPA - Loc. Serramonda 88040 Marcellinara (Cz) I dati contenuti nel curriculum verranno trattati esclusivamente ai fini della selezione del personale. La presente ricerca è estesa a persone di entrambi i sessi ai sensi della legge 903/77


26 Martedì 26 Maggio 2009 il Domani

COSENZA COSENZA —Certo che Roberto Sa-

lerno tutto poteva immaginare tranne che la “grossa mano” che proprio ieri ha chiesto a Cosenza si era in realtà già trasformata in un divorzio. Ampiamente annunciato e nelle ultime ore consolidato. Salerno (eletto da Catanzaro,Vibo Corone) per chi non fosse aggiornato della materia, è il nuovo presidente di Unioncamere Calabria, l'agglomerato sovraistituzionale, di natura strettamente privastica, che di mestiere dovrebbe raccogliere e spalmare con dovizie di particolari il potere camerale regionale salvo poi trasformarsi, sennò che calabresi siamo, nell'ennesima spartizione partitocratrica. Solo che tra il dire e il fare, tra il vecchio potere che dispone e le nuove frontiere s'è messo in mezzo Pino Gaglioti, il presidente della Camera di commercio. Ci credevano in pochi che avrebbe fatto sul serio ma lo conoscono poco, i diffidenti. La Camera di commercio di Cosenza è già uscita da Unioncamere Calabria, così come si sussurrava da un po’. Una risposta per certi aspetti storica al sistema delle Camere di commercio. Se ne va per fatti suoi il 40% dell'intero territorio regionale e il 36% di tutte le imprese calabresi registrate come tali. Non so se mi spiego di che gesto stiamo parlando. Tradotto in euro, che è solo l'aspetto più marginale della faccenda, più di 300 milioni che Cosenza preferirà da domani spendere per qualcosa d'altro che non rimpinguare un bilancio di 3,5 milioni di euro (quello di Unioncamere) per poi vedersi trattare al tavolo alla pari di altre consorelle camerali. Un po’ troppo, politicamente parlando, per stare ancora tutti insieme nella foto di gruppo. Pino Gaglioti non ci sta e stacca la spina. Troppo “avanti”, dice senza dirlo, il sistema di Cosenza rispetto al vecchio sistema. Cosenza che guarda alla Banca di garanzia mentre altrove si resuscita ancora la garanzia di 3 livello dei Confidi. Cosenza che esporta e che vuole essere supporta-

La Camera di commercio comunica che già dal 5 di maggio ha deliberato l’uscita dall’ente regionale

Cosenza esce da Unioncamere Troppe le distanze e le diffidenze. Il presidente Gaglioti ne era già convinto da un pezzo Nella sua versione “sociale” lo presenterà la Provincia domani a tutti i cittadini

Il Bilancio di fine mandato COSENZA — Il Presidente Mario Oli-

verio presenterà domani, alle ore 10,30, nella Sala del Consiglio della Provincia, il Bilancio sociale di mandato 2004-2009, il documento che racchiude e presenta l'operato dell'Ente sotto il profilo istituzionale e gestionale riportando per i cinque anni di amministrazione gli obiettivi perseguiti, le azioni intraprese per realizzarli, le risorse impiegate, i risultati raggiunti. Continuando l'attività di rendicontazione sociale già

La Camera di commercio di Cosenza

ta da un sistema di internazionalizzazione degno di questo nome. Cosenza che mette mani e squadrette sullo scalo di Sibari e sull'aviosuperficie di Scalea. Un po’ troppo, ancora una volta, per subire distillazioni di democrazia dal potere centralizzato. E allora si va via. «È opportuno che gli imprenditori della provincia di Cosenza - si legge in una nota diramata ieri dall'ente camerale di Cosenza - sappiano che questa Camera ha deliberato, sin dal cinque c.m., il recesso dalla citata Unione regionale per rendere possibile la destinazione del contributo, attualmente versato al citato organismo, verso altri obbiettivi strategici per l'economia cosentina. In conseguenza, i nostri delegati all'assemblea, annun-

ciando il recesso, hanno votato contro tutti gli argomenti iscritti all'ordine del giorno». E guardiamoli da vicino i tre motivi diventati “moventi”. «Il Bilancio di previsione 2009 doveva essere approvato entro il mese d'ottobre 2008; le aliquote contributive prevedono un aumento considerevole dell'impegno delle singole Camere; il piano delle attività 2009 doveva essere approvato con molto anticipo rispetto al mese di maggio». È andata male al presidente Salerno. Voleva una mano da Cosenza e Reggio. Cosenza ha risposto picche. Reggio, dice, lo farà tra poco. Resteranno le “carezze” di Vibo e Catanzaro ma è altro rispetto alla Calabria… Domenico Martelli

avviata negli anni 2006 e 2007, primo Ente in Italia ad averla prodotta secondo le Linee guida stabilite dall'Osservatorio per la Finanza e la Contabilità degli Enti Locali del Ministero dell'Interno, la Provincia ha redatto lo strumento per rendere leggibile alla cittadinanza il valore che l'attività provinciale ha prodotto dal 2004 al 2009. In tal senso si configura quale strumento oltre che di verifica e valutazione dell'operato di chi ha amministrato la Provincia.

Gran successo per la mostra di Santa Chiara nel centro storico COSENZA - Nella bella cornice della

Galleria d'Arte Provinciale Santa Chiara, in salita Liceo, la mostra di pittura"Calabria 2009-Ricognizione Pittura"organizzata dalla Provincia, in collaborazione con l'Associazione "The Day After" presieduta dall'artista Franco Azzinari come si era previsto attira l'attenzione non solo del pubblico, ma anche del mondo accademico, infatti, sabato 23 maggio un gruppo di docenti stranieri fra i quali il Prof. Dr. Hamit Xhaferi, il Prof. Dr.

Vebi Bexheti, il Director of Scientific Research Center at the FLCC Mustafa Ibrahimi, Prof. Zegir Kadrin ed altri della Facolta di Lingue Cultura e Comunicazione della Repubblica Macedone della città Tetovë, giunti a Cosenza per firmare in presenza del Rettore dell' Università della Calabria l'accordo con il Dipartimento di Lingue della Facoltà di Lettere e Filosofia hanno visitato con gran entusiasmo la mostra guidati dal prof. Nicola Miceli.

Il rettore dell’Unical sulla vicenda degli espopri: l’ateneo ha conosciuto solo l’entità, il resto è propaganda elettorale I militari di Montalto e del Noe di Catanzaro aprono un’inchiesta

Latorre prende atto ma precisa: sui terreni nessuna condanna

Carabinieri denunciano un imprenditore agricolo

COSENZA — «Attenta e rispettosa,

MONTALTO — Tanto tuonò che

come sempre, alle prerogative e alle funzioni giuridico-istituzionali, in qualunque forma e contenuto esse si manifestino, l'Università della Calabria prende atto del decreto di annullamento emanato dal Ministero delle Infrastrutture, dopo aver sentito il Consiglio di Stato, nell'ambito di un ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, relativamente alla procedura degli espropri in contrada Rocchi». È quanto dichiara, in merito alla vicenda degli espropri di Contrada Rocchi, il Rettore dell'Università della Calabria, Giovanni Latorre, che aggiunge: «L'Università, così come è nel suo diritto, a questo punto valuterà con attenzione ogni possibile iniziativa volta a riaffermare la regolarità della procedura seguita e delle iniziative assunte al riguardo. Necessita, invece, di essere chiarito - continua - il riferimento a cifre assolutamente inveritiere, e prive di qualunque riscontro oggettivo, diffuse da taluni organi di stampa, quale presunta conseguenza del decreto soprarichiamato. Giova ricordare che nel provvedimento suddetto non è contenuto, né sarebbe stato possibile prevedere, alcun riferimento ad azioni di rivalsa e/o di condanna contro l'Università della Calabria, riguardanti il pagamento di somme diverse da quelle a suo tempo stabilite nell'avvio della procedura di esproprio. Quando un Giudice darà indicazioni, in termini quantitativi, circa l'e-

Unical, è guerra sui terreni

ventuale risarcimento del danno da effettuare per i proprietari, l'UniCal assumerà le proprie conseguenti determinazioni. E' certo, invece, aggiunge - che l'Università della Calabria difenderà sino all'ultimo l'interesse primario e superiore degli studenti e il loro diritto ad avere un alloggio, nelle forme e attraverso le modalità previste dalla legge. E' nello sforzo di calmierare il sistema degli affitti in essere nell'area urbana e, principalmente, sul territorio di Rende, che arriva a determinare, talvolta, vere e proprie situazioni di coercizione, a danno degli studenti e delle loro famiglie; è in questo sforzo, si diceva, che a parere dell'UniCal va individuato il carattere

d'urgenza e la priorità assegnata agli interventi per la costruzione dei nuovi alloggi oggetto del decreto soprarichiamato. E' primario dovere dell'Unical procedere secondo la più celere e decisa soluzione delle questioni che potrebbero ostacolare il raggiungimento di questo prioritario risultato. Non si può evitare, per ultimo, di prendere atto che la vicenda in questione abbia originato atteggiamenti e modalità di commento strumentalmente piegati a taluni interessi politici che nulla hanno a che fare con una corretta ed equilibrata soluzione dei problemi». Oreste Parise

Il sospetto è quello di scarichi abusivi nella rete fognaria piovve? O, volendo aggiornare il detto, tanto puzzò che, alla fine, nessuno ha voluto o potuto più turarsi il naso? Difficile dirlo. Ma qualcosa di particolare, in questa storia c'è. La vicenda sarebbe iniziata circa tra giorni fa, con una denuncia dei militari della stazione dei carabinieri di Montalto e del Nucleo operativo ecologico di Catanzaro, coordinati dal maresciallo Gregorio Chiarella, nei confronti del titolare di un'azienda zootecnica. A fondamento della denuncia, stando a quanto si apprende da uno scarno comunicato, c'è lo scarico abusivo di reflui industriali. In pratica, l'allevatore avrebbe scaricato nelle fognature pubbliche gli scarti della sua azienda. Roba di non poco conto, visto che si tratta di bovini da latte. L'imprenditore, stando ai carabinieri che hanno agito su impulso della procura di Cosenza (il che potrebbe far presupporre la denuncia di un cittadino), avrebbe scaricato i propri rifiuti industriali in assenza di apposita autorizzazione. Un'autorizzazione di cui, secondo il maresciallo Chiarella. «L'imprenditore avrebbe fruito in passato e che ora non è stata rinnovata». L'inchiesta è tuttora in corso. Sebbene l'episodio, in se, abbia

scarsa rilevanza, resta tuttavia sintomatico di una direzione ben precisa che le inchieste sui danni ambientali potrebbero e dovrebbero prendere, soprattutto se si considera la situazione della depurazione in Calabria. Infatti, colpire alla fonte situazioni di abuso potrebbe servire a monitorare all'origine i pericoli potenziali di inquinamento. Visto che le autorizzazioni non hanno solo scopi amministrativo-fiscali ma possono consentire una "mappatura" dei fabbisogni a cui eventualmente adeguare sia le portate delle fognature, sia le esigenze di depurazione. "In questo caso -prosegue Chiarellaci stiamo accertando se il soggetto, per quanto privo di autorizzazione, sia comunque in grado di ottenerla. Oppure se è privo di alcuni fondamentali requisiti per poter accedere all'autorizzazione medesima. Un po' come con le patenti di guida. Una cosa è un soggetto privo di patente ma in grado di guidare, un'altra un minorenne che viene beccato alla guida». In questo caso, la patente, è superfluo ribadirlo, riguarda, in prospettiva, la nostra salute e la tenuta dei nostri sistemi di scarico. Tanto sottovalutati ed invisibili fin quando non iniziano ad odorare. s.p.


il Domani Martedì 26 Maggio 2009 27

COSENZA COSENZA — Il quadro congiun-

turale della Calabria nel 2008 evidenzia un sostanziale peggioramento dell'economia regionale. E' quanto emerge dal rapporto "La Calabria in tempo di crisi" che sarà presentato domani mattina alle ore 10 nella sede di Confindustria Cosenza. Ai saluti del Presidente di Confindustria Cosenza Renato Pastore e del Presidente della Camera di Commercio cosentina Giuseppe Gaglioti, seguiranno le relazioni del Direttore degli Industriali cosentini Rosario Branda e della Professoressa Rosanna Nisticò dell'Università della Calabria. Seguirà il panel di discussione a cui prenderanno parte l'economista e Presidente delle Ferrovie dello Stato Innocenzo Cipolletta, il Presidente di Confindustria Calabria Umberto De Rose e l'Assessore regionale alla Programmazione Nazionale e Comunitaria Mario Maiolo. Coordinerà i lavori del convegno il giornalista Nino Amadore de Il Sole 24 Ore Sud. Gli indicatori macroeconomici del mercato del lavoro continuano a segnare valori negativi: in particolare, dal lato della domanda di lavoro, si registra in Calabria la caduta dei livelli occupazionali (-1,16% rispetto al 2007 contro una crescita dello 0,79 a livello nazionale) e del tasso di occupazione; dal lato dell'offerta si riduce la forza lavoro (soprattutto quella maschile) ed il tasso di attività, mentre aumenta il tasso di disoccupazione (+1% rispetto all'anno precedente). Le persone in cerca di occupazione nella regione aumentano di 6 mila unità nel corso del 2008 raggiungendo la soglia delle 82 mila (+7,5% su base annua). In Calabria l'incremento della disoccupazione interessa le persone con precedenti esperienze la-

Viene presentato oggi in Confindustria Cosenza il rapporto sullo stato dell’intera economia regionale

Una congiuntura “nera”... Ulteriore restrizione delle esportazioni, progressiva perdita di competività a più livelli Nicola Paldino confermato presidente di Mediocrati MONTALTO — L'assemblea dei soci

della Bcc Mediocrati, riunitasi in seduta straordinaria e ordinaria a Montalto Uffugo, ha rinnovato le cariche sociali confermando per acclamazione la propria fiducia al Consiglio di amministrazione uscente, guidato dal presidente Nicola Paldino.Il vicepresidente vicario, Mario Malizia, dopo 25 anni di attività amministrativa, ha salutato l'assemblea ricevendo un

caloroso applauso di commiato. Al suo posto è stato eletto in seno al consiglio, Francesco Chimenti di Luzzi. Confermato all'unanimità anche il collegio sindacale, presieduto daAlessandro Musaio. «La banca continua a crescere - ha commentato il presidente Nicola Paldino - e la testimonianza si ha non solo dai numeri ma dalla qualità della partecipazione sociale». r.c.

Imprese calabresi in grande affanno secondo il rapporto di Confindustria Cosenza

vorative (+14,5% tra il 2007 e il 2008), uscite fuori dai circuiti occupazionali e che trovano difficoltà di reinserimento produttivo; mentre le persone in cerca di occupazione senza precedenti esperienze lavorative sono in tendenziale diminuzione (-0,9%). In Calabria i comparti che evidenziano una più accentuata congiuntura negativa dell'occupazione sono l'agricoltura, in caduta per tutto il corso del 2008, e l'industria. Nonostante ciò il peso occupazionale dell'agricoltura (9,12%) è ancora oggi quasi cinque volte quello del Nord, il triplo di quello medio italiano e anche più elevato di quello meridionale. L'in-

dustria nel complesso subisce anch'essa una contrazione di addetti nel corso del 2008 (-3,7%). Le variazioni negative nel manifatturiero si manifestano con maggiore intensità nella regione rispetto agli andamenti nazionali, mentre il settore delle costruzioni, che a livello nazionale mantiene su base annua una sostanziale stabilità, risulta in netto ridimensionamento in ambito regionale. La quota di esportazioni della Calabria sul totale nazionale è la più esigua tra le regioni italiane: ne rappresenta solo lo 0,1%. Nel 2008 si registra un'ulteriore restrizione delle esportazioni ed, indirettamente, una progressiva

perdita di competitività delle produzioni regionali. Nel corso del 2008 è aumentato il ricorso nella regione alla Cassa integrazione ordinaria (+20%), mentre si è ridotto il ricorso agli interventi straordinari (-19%). Le ore concesse di Cassa integrazione straordinaria (2,2 milioni) hanno, tuttavia, di gran lunga superato quelle relative agli interventi ordinari (430 mila). La più massiccia richiesta di ore per interventi ordinari si è concentrata nella provincia di Cosenza, dove il ricorso alla Cassa integrazione si è più che triplicato per l'esistenza di gravi processi di ristrutturazione produttiva o di crisi in atto. Si nota un brusco

arresto della crescita del Pil regionale nel 2008 (+0,1%) e si stima una contrazione per il 2009 (0,8%). Secondo il rapporto diffuso da Unioncamere, in Calabria, il tasso di crescita delle imprese si rivela (+1,43%) più elevato sia rispetto alla media nazionale che alle altre circoscrizioni territoriali. Il totale delle imprese esistenti a fine dicembre scorso e' pari a circa 181 mila unità. Realizzato dalla professoressa Rosanna Nisticò dell'Università della Calabria, il volume presenta una fotografia della situazione economica della regione al 31 dicembre 2008. Oreste Parise


28 Martedì 26 Maggio 2009 il Domani

PROVINCIA DI COSENZA TIRRENO Fitta attività investigativa dei carabinieri della Compagnia. Interventi a Orsomarso, Scalea e Praia a Mare

Truffa e falso, 42enne finisce in carcere Denunciato un uomo per vendita di prodotti provenienti dall’est europeo. Un altro per detenzione di merce contraffatta TIRRENO – Fitta attività investi-

gativa dei carabinieri della compagnia di Scalea nel fine settimana, allo scopo di reprimere reati contro il patrimonio. A Orsomarso i militari della locale stazione, hanno notificato ad A.F. classe 67, bracciante agricolo, gravato da pregiudizi penali per reati contro il patrimonio e la persona, marito della titolare dell’omonima azienda di famiglia, ubicata in quella contrada Scorpari, l’ordine di carcerazione e contestuale decreto di sospensione emesso in data 12 maggio 2009 dalla procura della repubblica di Paola in esito alla condanna disposta dal tribunale di Paola ad anni uno e mesi 5 di reclusione per reati accertati dai militari del comando stazione di Orsomarso, dalla fine dell’anno 2007 e consistiti in concorso in truffa ai danni dello Stato, falso, contraffazione di sostanze alimentari, commercio di sostanze nocive, violazione di sigilli ed illecita concorrenza. L’allevatore avvalendosi della collaborazione della moglie titolare dell’azienda avrebbe in più occasioni, come accertato dai militari di quella stazione, staccato dai lobi dei suoi bovini i marchi auricolari distintivi della genuinita’ delle bestie applicandoli ad altri animali poi risultati di dubbia provenienza, ed omettendo di far effet-

La compagnia dei carabinieri di Scalea e in basso il capitano Luca Giandominici

tuare ad alcuni di questi animali, poi destinati al macello e successiva vendita (in alcuni casi accertati in stato di malattia tipo brucellosi), i previsti controlli sanitari. In altri casi lo stesso imprenditore, rinvenendo carcasse di animali sbranati da lupi in territorio del parco del pollino, li dichiarava come di sua proprieta’ (affiancandogli - a riprova - marchi staccati da altri animali) onde poter riscuotere l’indennizzo che la societa’ gestrice del parco eroga a titolo risarci-

SCALEA Il sacerdote è mancato all’età di 88 anni. L’amministrazione ha proclamato il lutto cittadino

Scalea piange don Tolentino Laino SCALEA - Lutto cittadino a Sca-

lea per la morte di monsignor Don Tolentino Laino. Il sacerdote lo scorso novembre aveva festeggiato 60anni di sacerdozio. Originario di san Nicola Arcella è stato sempre un parroco molto attivo, Don Tolentino parroco di Scalea, fin dal lontano 1953 quando è arrivato a Scalea. Subito dopo il sacerdozio è stato a Trebisacce e poi a Scalea dove viveva con la sorella ed era oltre che parroco della chiesa di San Nicola in Plateis anche reggente del piccolo santuario della madonna del Lauro che inizialmente era solo una piccola cappella. E’ mancato all’età di 88anni il prete che ancora por-

PRAIA A MARE - La campagna

elettorale entra nel vivo e a Praia a Mare ha lasciato un segno indelebile il passaggio del candidato del Pdl, Mario Russo. Il sindaco di Scalea non fa sconti a nessuno. Attacca senza mezzi termini l'attuale gestione Oliverio «presidente che ha saputo organizzare solo manifestazioni e passerelle, contornate da banchetti a base di pecorino e champagne e che hanno provocato uno sperpero di denaro pubblico. Se quei fondi fossero stati utilizzati per le fasce deboli del territorio o per la creazione di borse lavoro, la giunta Oliverio ne avrebbe guadagnato in immagine». Ma le parole più dure Mario Russo le ha lanciate all'indirizzo del suo avversario, il candidato del Parito Democratico Antonio Praticò. «Nel suo ultimo comizio ha snocciolato delle cifre assurde. Sembrava di assistere alla

tava la tonaca a differenza di quella che è la moda dei preti di oggi, un prete all’antica che ha fatto molto, è sempre stato vicino alla gente e oggi è ricordato da tutti con grande affetto. Purtroppo dopo Pasqua, a causa della malattia, non è stato più in grado di celebrare la santa messa per le precarie condizioni di salute. L’Amministrazione comunale di Scalea ha proclamato il lutto cittadino per la morte di Monsignor Tolentino Laino avvenuta domenica scorsa. I funerali si sono svolti ieri pomeriggio alle ore 17.00 nella Chiesa di San Nicola in Platea che lui stesso per tanti anni ha gestito. Il sindaco, Mario Russo, nel-

l’ordinanza aveva previsto l’esposizione delle bandiere a mezz’asta sugli edifici comunali, degli enti pubblici e privati e degli edifici scolastici. I cittadini, le attività commerciali, le organizzazioni sociali e produttive sono state invitate ad esprimere, in forme decise autonomamente, un segno di raccoglimento e di pubblico rispetto durante le esequie. «L’intera cittadinanza – scrive il sindaco Mario Russo nell’ordinanza – è stata colpita dal triste evento e si associa al dolore della Diocesi, della Comunità parrocchiale e della famiglia». Emilia Manco

torio per tali tipi di perdite accidentali. A Scalea i militari della locale stazione, supportati dai carabinieri del Nas di Cosenza preventivamente attivati, hanno denunciato in stato di liberta’ alla procura di Paola D.I., classe 58, residente a Scalea, coniugato, incensurato, titolare di esercizio commerciale di vendita di prodotti alimentari ubicato in questa via Lauro, che, a seguito di specifico controllo, perché avrebbe posto in vendita prodotti caseari, per un totale di kg. 21

IN BREVE MORMANNO - Provoca incendio, denunciato un uomo Gli uomini del Comando Stazione di Mormanno del Corpo forestale dello Stato hanno individuato il responsabile di un incendio. L’incendiario, per eliminare alcune sterpaglie attraverso bruciature, ha perso il controllo del rogo a causa di un repentino mutamento delle condizioni meteorologiche e ha causato il sollevamento delle fiamme nei terreni circostanti causando un incendio in una superficie boscata ricadente nell’area protetta del Parco nazionale del Pollino. Oltre alla denuncia a piede libero per l'uomo anche una sanzione amministrativa, prevista dalle norme vigenti, di diverse migliaia di euro. Del fatto è stata informata la procura della repubblica di Castrovillari e ad effettuare le prime ed accurate indagini, sono stati gli agenti del Corpo forestale dello Stato di Mormanno che, oltre a denunciare il responsabile all’autorità giudiziaria, hanno coordinato e partecipato alle operazioni di spegnimento. Dal sopralluogo sono stati in grado di avere subito un quadro chiaro della situazione per arrivare a scoprire l’innesco del rogo che avrebbe potuto causare guai peggiori alla vegetazione circostante costituita da popolamenti di conifere e macchia mediterranea di pregevole valore ambientale. emi.man.

PRAIA A MARE Attacco frontale del consigliere uscente alla gestione della provincia targata Oliverio

Mario Russo non fa sconti a nessuno lettura del bilancio di stato. Con quelle cifre si sarebbe risanato il deficit della sanità calabrese, senza contare tutte le opere e le cose di cui si è vantato. Un vero e proprio delirio d'onnipotenza che lo candida di diritto al premio nobel per la tuttologia. Qualcuno ha detto che io non ho fatto nulla, ebbene anche se così fosse mi do il merito d'aver contribuito, insieme a 2600 cittadini di Praia a Mare, a liberare questa città, dove finalmente è tornata la coesione e la democrazia, dove finalmente la gente può assistere liberamente ad un comizio o dire la sua. Fino ad oggi – chiosa Russo - ha osteggiato il lavoro dell'attuale amministrazione co-

Mario Russo durante il comizio

(ventuno), in cattivo stato di conservazione (conseguente a congelazione arbitraria), e per aver posto in vendita prodotti alimentari provenienti da paesi esteri (maggiormente dell’est Europa), per un totale complessivo di mille euro, tutti sequestrati poiche’ carenti delle indicazioni e delle etichette in lingua italiana. A Praia a Mare e’ stato denunciato in stato di liberta’ presso la procura della repubblica di Paola G.Z. cinese classe 78, residente a Praia a Mare, incensurato, titolare dell’esercizio commerciale ubicato in via Verdi, perché avrebbe introdotto nello stato italiano e commercializzato n. 20 cinture con segni falsi, e perché deteneva per la vendita varie confezioni di giocattoli e prodotti industriali con marchi e segni distintivi nazionali ed esteri contraffatti o alterati in violazione della normativa concernente la sicurezza dei giocattoli. Il materiale rinvenuto come fuori legge e’ stato sequestrato e posto a disposizione dell’A.g. di Paola. Nel territorio del comando sono stati poi denunciati per porto abusivo di armi bianche 4 persone trovate in possesso, in distinte occasioni, di coltelli di genere vietato e mazze ferrate detenute nel bagagliaio delle autovetture.

munale con ben 200 interrogazioni che esprimono solo la rabbia di chi non può più comandare o imporre il proprio potere». Per concludere il Russo ha voluto lanciare una sfida al suo candidato. «L'ultima sera invece di venire qui a replicare perché non facciamo un dibattito pubblico, un confronto all'americana. Parleremo davanti a questa piazza di Ospedale, di Marlane e del fantomatico volantino in cui si citavano mille posti di lavoro. Facciamo questo dibattito faccia a faccia, senza nasconderci. Ma voglio ricordare ai cittadini di Praia che in questo paese il voto ha una doppia valenza perché deve dimostrare la vostra caparbietà, affinché non disperdiate quel grande patrimonio di libertà e democrazia che avete recuperato da due anni». Martino Ciano


il Domani Martedì 26 Maggio 2009 29

PROVINCIA DI COSENZA S. AGATA La conferma della chiusura della prima parte dei lavori è arrivata dall’assessore Incarnato

Diga dell’Esaro, entro il 2013 la prima fase SANT’AGATA D’ESARO - "Entro il

2013 sara' conclusa la prima fase dei lavori per la realizzazione della Diga dell'Esaro". Ad affermarlo l'assessore regionale ai Lavori Pubblici, Luigi Incarnato che sabato mattina si e' recato sul cantiere della diga per rendersi conto dell'andamento dei lavori e per presenziare alla foratura della galleria di derivazione di collegamento. Assieme all'assessore Incarnato erano anche presenti il presidente della Sorical, Geppino Camo, i sindaci di Malvito e Sant'Agata d'Esaro, Carmine Arcuri e Fulvio Callisto, i rappresentanti sindacali e una

nutrita rappresentanza di lavoratori. Un atto signoficativo dell’assessore in vista dei prossimi movimenti che dovrebbero interessare tutta la valle dell’Esaro. "E' un giorno importante - ha detto l'assessore Incarnato - perche' dopo tanti anni siamo riusciti ad individuare un percorso che portera' alla realizzazione entro tre anni della diga". In effetti il progetto ha subito molti stop negli anni, ultimo in ordine di tempo il sequestro da parte della procura della Repubblica di Castrovillari nel giugno dello scorso anno. "Ora che e' stato anche approvato il progetto definitivo dalla Con-

sulta tecnica regionale (CoTer) ha aggiunto Incarnato - la strada verso il completamento di questa opera, che riteniamo strategica non solo per la provincia di Cosenza, ma l'intera Calabria, e' piu' vicina". In totale, per la realizzazione dell'importante invaso, sono stati stanziati 120 milioni di euro. 70 milioni provengono da fondi regionali, 50 milioni, invece, sono stati messi a disposizione dalla SoriCal. La provincia di Cosenza potra' disporre di 200 litri d'acqua al secondo in piu' che "saranno divisi tra i comuni del Tirreno e dello Ionio".

IN BREVE SCALEA - Auto investe pedone. Ignote le sue generalità. E’ stato trasferito all’Annunziata di Cosenza Ieri pomeriggio grave incidente stradale in località “la Bruca” a Scalea. Intorno alle ore 13.30 un'Audi ha investito un pedone di nazionalità romena sulla strada statale 18. L'automobile guidata da M. C. 31enne, ancora per cause in corso di accertamento, ha investito il cittadino straniero di circa cinquant’anni e del quale non sono note le generalità perchè si trovava sprovvisto dei documenti. Sul posto sono subito giunti i sanitari del 118 che dopo aver constatato le gravi condizioni dell'uomo hanno deciso di trasportarlo con l'elisoccorso presso l'ospedale Annunziata di Cosenza. La dinamica dell'incidente è ora al vaglio della polizia stradale che era presente sul luogo dell'incidente per effettuare i rilievi. emi.man.

BELVEDERE Il sindaco uscente e candidato durante un comizio punta il dito contro dirigente scolastico ed il personale della scuola media

D’Aprile attacca, salta l’incontro sulla scuola Immediata la solidarietà dal candidato di “Belvedere Libera”, Enrico Granata e dall’Mpa BELVEDERE – Le parole del sindaco

uscente, Mauro D’aprile scatenano un putiferio e il dirigente scolastico annulla l’incontro che era previsto per oggi. Il dirigente della scuola Antonio Imperi aveva chiesto un incontro con i tre candidati a sindaco D’Aprile, Enrico Granata e Raffaela Sansoni, per discutere appunto delle problematiche legate al plesso. Una storia che va avanti da anni e che vede interessi di privati scontrarsi con le urgenze di sicurezza dei bambini. ”Esigenze e rischi esistenti all’interno e all’esterno dell’edificio scolastico”, questo era il tema dell’incontro sfumato. Alla presenza anche del presidente e dei membri del consiglio d’istituto, dei rappresentanti dei genitori in seno ai consigli di classe, del personale docente e Ata si sarebbe dovuto parlare di rischi e carenze dell’area esterna; della destinazione, dell’utilizzo, e della sistemazione della superficie esistente tra la scuola Elementare e Media con gli alunni che rischiano di essere travolti dagli autoveicoli in transito; degli accessi carrabili autorizzati dal Comune, incompatibili con la natura e la funzione dell’area scolastica e della sicurezza. E ancora di pavimentazione, pitturazione esterna dell’edificio e ripulita, periodica, delle aree infestate da canneti ed erbacce; infiltrazioni di acqua, riscaldamento, e rete idraulica. Insomma un bel po’ di argomenti. Solo che il sindaco, nel corso di un comizio ha attaccato a testa bassa il dirigente scolastico, quasi a SANTA MARIA DEL CEDRO – Il ricco

programma prevede l’esibizione dei giovani artisti e dei docenti di strumento musicale e l’inaugurazione del laboratorio di strumento musicale finanziato dal POR Calabria 2009 che arricchirà la scuola di preziosissime strumentazioni. La prima giornata sarà dedicata alla legalità, a conclusione di un percorso didattico-educativo che ha visti impegnati docenti e alunni del nostro istituto. In mattinata ci saranno gli interventi dell’Avv. Aurelio Napolitano docente di Diritto alla Luiss e dell’Avv. Domenico Bruno noto penalista di Cetraro. Entrambi tratteranno tematiche inerenti cittadinanza , costituzione, devianza e rispetto delle regole. Gli alunni saranno protagonisti con relazioni e riflessioni sul tema della mafia e con la lettura di brani tratti dai testi utilizzati per la caccia al tesoro prevista dal progetto “ Chi legge trova”. Tale attività nell’ambito del progetto “Amico libro”

mettere in discussione gli argomenti importanti portati all’attenzione dei tre candidati. Ieri pomeriggio la nota del dirigente Antonio Imperi. “Ogni società civile e sinceramente democratica – scrive Imperi - si esprime con il confronto delle idee e non con le offese personali e gli insulti. Gli incontri per noi, sono occasioni di crescita e contributi fattivi per la soluzione dei problemi e non “trappole”. Considerato che durante il comizio di uno dei candidati a sindaco sono state pronunciate parole gravemente offensive nei riguardi della scuola media, devo prendere amaramente atto che sono venute meno le condizioni di serenità in cui si sarebbe dovuto svolgere il programmato incontro, non aperto al pubblico e che prevedeva solo la presenza di rappresentanti dei genitori, del personale scolasti-

co, del Ccr e della stampa locale. E’ stato travisato il senso dell’incontro che era finalizzato a far conoscere gli impegni che intendono assumere i tre candidati a sindaco in merito a strutture (compresa l’area scolastica) e servizi necessari per il buon funzionamento della scuola”. Poi l’attacco a D’Aprile: “Se qualche candidato a sindaco non ha gradito l’iniziativa o non ne ha compreso il senso, si sarebbe potuto astenere dal partecipare, senza offendere in modo intollerabile il personale della scuola che in questi anni ha profuso un impegno enorme, condividendo principi e valori di serietà e dedizione nei riguardi degli alunni. La scuola media non merita simili trattamenti Chi ha fatto tutto il possibile per un’istituzione e non ha nulla da rimproverarsi non deve temere le trappole, né questa scuola ha mai te-

so trappole ad alcuno. Le scimmie ammaestrate sono altrove. Sappiamo bene che ci vogliono i soldi, ma esiste anche un ordine di priorità e comunque, un incontro tra candidati a sindaco per affrontare problemi gravi della scuola, non è una perdita di tempo. La nostra unica preoccupazione è far crescere la scuola e tutelare gli interessi e i diritti degli alunni”. Immediata è arrivata la solidarietà del candidato a sindaco, Enrico Granata, del gruppo “Belvedere Libera” il quale ha inteso manifestare la propria vicinanza al dirigente scolastico. “Sono molto vicino al dirigente Imperi – ha detto Granata – per il ruolo che ha svolto in tutti questi anni. Questi attacchi indiscriminati del tutto gratuiti alla sua figura e al personale mortificano il senso del dovere di queste persone, di questi cittadini, che danno lustro all’istituzione”. Particolare vicinanza al dirigente scolastico ed al personale così duramente colpito è stata espressa da Antonello Troya, commissario dell’Mpa. “Il sindaco D’Aprile - ha detto non perde occasione per mostrare la sua arroganza. La scuola in questo momento, più che mai, ha bisogno del sostegno delle istituzioni, per superare gli interessi di parte difesi a suon di prebende. Ora più che mai c’è la necessità di fare una buona politica lontano da giochi di potere e diffuso clientelismo. Ed è ciò che D’Aprile ha offerto in questi anni”. Emilia Manco

S. MARIA Domani e giovedì si terrà la manifestazione “Por Calabria 2009” presso l’istituto comprensivo

Due giornate per l’Europa al “Borsellino” ha visto coinvolti gli alunni delle quinte classi della scuola primaria e delle prime della secondaria di primo grado, in un’atmosfera dio grande coinvolgimento e partecipazione. Nel corso del pomeriggio saranno premiati i docenti in quiescenza ed i volontari che grazie alla loro disponibilità e professionalità hanno reso possibile lo svolgimento di progettualità e attività che hanno portato lustro e arricchimento alla nostra istituzione. Gli studenti che hanno partecipato ai progetti PON Trinity e Informatica riceveranno gli attestati di partecipazione e le certificazioni linguistiche. La serata sarà conclusa dal saggio degli allievi solisti e piccoli gruppi di strumento da camera. Il giorno 28 la manifestazione avrà ini-

IN BREVE SCALEA - Galeotta fu la costa per la bella Noemi Letizia Dopo aver scoperto di possedere una casa a Scalea, viene svelato anche l’arcano che Noemi ha conosciuto l’ex fidanzato proprio durante una vacanza nella cittadina altotirrenica. Noemi fino a qualche settimana fa era una delle migliaia di turiste che affollano la cittadina di Scalea durante il periodo estivo, oggi il racconto dell’ex fidanzato della ragazza, quello che lei presentava come suo cugino, a Repubblica fa emergere un legame tra la signorina Letizia e la cittadina altotirrenica. Da qualche tempo non è più l’anonima ragazza ma Noemi Letizia quella che invita al compleanno dei suoi 18 il presidente del Consiglio. Un amore nato in vacanza a Scalea e finito malamente dopo l’ultimo capodanno. Il fidanzamento tra Gino Flaminio, 22 anni, operaio ed ex fidanzato di Noemi Letizia, 18 anni da poco, è durato 16 mesi dal 28 agosto del 2007 al 10 gennaio di quest’anno. Il patatrac è arrivato a Capodanno dopo che Noemi va qualche giorno in Sardegna e al suo ritorno a Portici qualcosa si è rotto e si sono lasciati. emi.man.

zio alle ore 15.30 con la proiezione degli spot realizzati dagli alunni della scuola media e premiati nell’ambito del progetto “ Europa on the road”. Seguirà il taglio del nastro del laboratorio di strumento musicale alla presenza delle autorità e del Presidente del Consiglio d’Istituto Dott. Pietro Fortunato. Gli alunni e docenti di strumento musicale premiati con targhe e coppe meritate ai concorsi di Città di Castello, S. Lucido e Cetraro, allieteranno la serata con un concerto all’aperto che prevede l’esibizione dei gruppi di musica d’insieme. I piccoli musicisti concluderanno con gli inni nazionale ed europeo, nel piazzale antistante la scuola. Il Dirigente Maria Grazia Cianciulli, nel ringraziare i docenti, il personale , gli alunni e le famiglie che hanno collaborato alla buona riuscita di tutte le attività svolte nel corso dell’anno, esprime la propria soddisfazione con l’auspicio del raggiungimento di sempre maggiori traguardi.


30 Martedì 26 Maggio 2009 il Domani

PROVINCIA DI COSENZA CORIGLIANO Incontro tra “Zona 17” e il candidato al parlamento europeo. Presenti Gambino, Broccolo e Nocito

Pistoia, il valore aggiunto della sinistra «Ineludibile necessità di fare buona politica lontano da giochi di potere e diffuso clientelismo» CORIGLIANO - Gambino: “Pistoia,

uomo mite e colto”. Così il professore dell’Unical sul candidato alle Europee, Giovanni Pistoia, nel corso dell’incontro che si è tenuto sabato pomeriggio, presso il centro di eccellenza a Corigliano Scalo. Il convegno-dibattito sul tema “Persone, territorio, cultura in Europa: Giovanni Pistoia al Parlamento Europeo”, organizzato dall’associazione culturale “Zona 17” ha registrato la presenza di tate persone e autorevoli personaggi del mondo della cultura. I lavori, coordinati dalla giornalista Emilia Pisani, sono stati introdotti da Angelo Broccolo, portavoce dell’associazione “Zona 17” nonché segretario provinciale del Prc. Sono poi seguite le relazioni del professore Silvio Gambino, ordinario di Diritto pubblico comparato all’Università della Calabria e già preside della facoltà di Scienze Politiche all’Ateneo di Arcavacata, sul tema “I Diritti e l’Europa”, e del professore Walter Nocito, ricercatore di Istituzioni di Diritto pubblico all’Università della Calabria, sul tema “Europa e Politica”. “La candidatura di Giovanni Pistoia al Parlamento Europeo, per le sue indubbie qualità intellettuali e morali che rappresentano – ha detto Broccolo – un motivo di vanto per la nostra città, indipendentemente dai valori di riferimento che notoriamente hanno ispirato la sua condotta politi-

ROSSANO Iniziativa di “Otto torri sullo Ionio” per l’elezioni

Un diario per le Europee ROSSANO - Oltre 1500 copie di

Un momento dell’incontro con Giovanni Pistoia

ca, risultano essere obiettivamente un “valore aggiunto” per la nostra città e credo per l’intero territorio della Sibaritide. In questo senso, dopo una discussione partecipata, all’unanimità l’associazione “Zona 17” ha deciso di dare indicazione di voto per Giovanni Pistoia”. Parole di elogio e di stima sono state rivolte dai docenti universitari nei confronti del professore Pistoia, candidato indipendente al Parlamento Europeo nella lista della Sinistra Europea (Prc-Pdci). “Un uomo mite e colto – ha detto il professore Gambino – che rappresenta un “valore aggiunto” per questa città

e per questo territorio”. Molteplici gli aspetti della politica europea che sono stati affrontati durante il convegno. Alle relazioni ha fatto seguito un dibattito che ha registrato gli interventi di numerosi presenti che hanno evidenziato l’importanza della discesa in campo di Giovanni Pistoia, “unico candidato di Corigliano e dell’intera Sibaritide” al Parlamento Europeo, il quale ha concluso i lavori puntando sulla “ineludibile necessità di fare una buona politica lontano da giochi di potere e diffuso clientelismo”. Vincenzo Longo

“Diario Europa, saper scegliere – 2009-2010” consegnate ai comuni di Cariati e di Cassano allo Ionio. Dopo la consegna al Sindaco di Rossano Filareto ed a quello di Castrovillari Blaiotta in occasione della Festa dell’Europa, continua la diffusa campagna di promozione della cittadinanza europea e di promozione delle prossime elezioni europee (usa il tuo voto) messa in campo da Otto Torri sullo Jonio, nell’intero territorio. Stabile punto di riferimento locale della Commissione Europea Rappresentanza in Italia e del Parlamento Europeo Ufficio per l’Italia, Otto Torri sullo Jonio si sta facendo da tramite con le scuole e le istituzioni territoriali per la consegna di ingenti quantitativi di materiale informativo sull’Unione Europea e sull’importanza delle prossime Europee di Giugno, importanza purtroppo irresponsabilmente sottovalutata dalla classe politica locale e regionale, bloccata e chiusa nelle anguste strettoie di un’azione politica municipalista che non decide né deciderà granché (oltre il 60% della produzione normativa nazionale deriva dall’Europa!). 1000 copie del diario europeo edizione 2009-

2010 e diverso materiale informativo sono state consegnate, nei giorni scorsi, presso il Palazzo di Città di Piazza Friozzi nel Centro Storico, all’Assessore alle Politiche Sociali Filippo Ascione e all’Assessore alla Cultura e Vicesindaco Cataldo Perri, in occasione delle due diverse visite a Cariati, degli studenti belgi prima e dei francesi qualche giorno dopo nell’ambito, rispettivamente, del progetto intercultura di Crotone e del programma didattico e di scambi culturali del Liceo Scientifico “S.Patrizi” di Cariati. La Gazzetta Ufficiale contenente il Trattato di Lisbona sarà consegnata, alla prima assise civica utile, a Consiglieri Comunali ed Assessori, sia di Cariati che di Cassano. Del materiale informativo europeo, per scuole e istituzioni, Otto Torri sullo Jonio e Movimento Federalista Europeo hanno rifornito nei giorni scorsi anche il Comune di Cassano, Città che ha ospitato nel 2006 la 6° Edizione Regionale della Festa dell’Europa. L’Assessore alle Politiche Sociali Giuseppe Pescia ha ritirato direttamente presso la sede di Otto Torri sullo Jonio, nel centro storico di Rossano, opuscoli e brochure da distribuire nelle scuole del territorio comunale.

AsteInfoappalti www.aste.eugenius.it :: TRIBUNALE DI CATANZARO Avviso di vendita di beni immobili pignorati ex art.569 c.p.c., comma 3 Cancelleria esecuzioni immobiliari IL GIUDICE DELL’ESECUZIONE Dr. Giuseppe Cava nella procedura esecutiva n.79/87 r.g.e. ha disposto procedersi alla vendita senza incanto dei seguenti BENI IN CROPANI, VIA NAZIONALE: Lotto n. 1: Appartamento posto al piano terra (F.29, P.lla 203, Sub 1, 2,3) Euro 28.618,74 Lotto n. 2: Appartamento al primo piano (non accatastato) Euro 22.507,90 Lotto n. 3: Appartamento al primo piano (non accatastato) Euro 10.830,40 Lotto n. 4: Appartamento al primo piano (non accatastato) Euro 15.222,10 Lotto n. 5: Appartamento al primo piano (non accatastato) Euro 15.222,10 Gli immobili, venduti nello stato di fatto e di diritti, in cui si trovano, sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile in Cancelleria., L’udienza di vendita ex art.572 c.p.c. è fissata per iI giorno 15 luglio 2009 Nella medesima data è fissata l’udienza ex art.569 c.p.c., in caso di mancanza di offerte d’acquisto. Ogni offerente per essere ammesso alla vendita dovrà depositare in Cancelleria, entro le ore 12.00 del giorno antecedente la vendita, una busta sigillata recante la data della vendita ed il nome del Giudice e contenente domanda di partecipazione (secondo lo stampato fornito dalla stessa Cancelleria) in bollo, fotocopia del documento d’identità nonché un Assegno Circolare “Non Trasleribile” intestato a “Tribunale di Catanzaro proc. n............” di un importo pari al l0% del prezzo base o del prezzo offerto - a titolo di deposito cauzionale. L’offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell’immobile. In caso di gara tra più offerenti, l’aumento minimo

ASTEINFOAPPALTI

È UN

PROGETTO

è fissato in euro 1.000,00 L’aggiudicatario, dovrà versare in Cancelleria, il prezzo d’acquisto - dedotta la già versata cauzione - entro il termine di sessanta giorni dalla data di aggiudicazione. Le spese di trasferimento restano a carico della procedura esecutiva Si dispone, a cura del creditore procedente, la notifica della presente ordinanza ai creditori non comparsi ex art.498 c.p.c. entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte d’acquisto Si dispone altresì che l’ordinanza e la perizia vengano pubblicata entro il termine suddetto, oltre che nelle forme di legge, anche mediante le seguenti inserzioni: - www.aste.eugenius.it - II Domani Catanzaro, 22 aprile 2009 °°°°°°°°°° Cancelleria Esecuzioni Immobiliari Il Giudice dell’esecuzione dott. Giuseppe Cava, nella procedura esecutiva n. 96/98 R.G.E. ORDINA Procedersi alla vendita senza incanto del compendio pignorato di seguito descritto: lotto 1 “mansarda in Catanzaro in catasto al fg.65 part 366 sub. 1106 al prezzo base di euro 50.336,00; lotto 2 appartamento in Catanzaro in catasto al fg.65 part 365 sub. 7 al prezzo base di euro 186.703,00; lotto 3 appartamento in Catanzaro in catasto al fg.65 part 365 sub. 1101 al prezzo base di euro 62.300,00; lotto 4 terreno in Catanzaro in catasto al fg.65 part 153 e 886 al prezzo base di euro 255.000,00; lotto 5 quota ideale di 1/2 della proprietà di appartamento in Taverna in catasto al fg.10 part 15 al prezzo base di euro 34.266,00; lotto 6 appartamento in Catanzaro in catasto al fg.65 part 364 sub. 1102 al prezzo base di euro 54.448,00;

A CURA DELLA

MEDIATAG

lotto 7 appartamento in Catanzaro in catasto al fg.65 part 366 sub. 1101 al prezzo base di euro 87.444,00; lotto 8 appartamento in Catanzaro in catasto al fg.65 part 366 sub. 1102 al prezzo base di euro 91.284,00 lotto 9 appartamento in Catanzaro in catasto al fg.65 part 366 sub. 1104 al prezzo base di euro 91.284,00; lotto 10 quota l /2 terreno in Catanzaro in catasto al fg.71 part 696 al prezzo base di euro 5000,00 lotto 11 appartamento in Catanzaro in catasto al fg.65 part 365 sub. 1103 al prezzo base di euro 67.340,00; lotto 12 appartamento in Catanzaro in catasto al fg.65 part 365 sub. 6 al prezzo base di euro 124.925,00; lotto 13 magazzino in Catanzaro in catasto al fg.65 part 365 sub. 1102 al prezzo base di euro 46.305.00; lotto 14 magazzino in Catanzaro in catasto al fg.65 part 364 sub. 1101 al prezzo base di euro 40.950,00 lotto 15 magazzino in Catanzaro in catasto al fg.65 part 870 al prezzo base di euro 14.458.00; lotto 16 magazzino in Catanzaro in catasto al fg.65 part 365 sub. 3 al prezzo base di euro 16.856,00; lotto 17 appartamento in Catanzaro in catasto al fg.65 part 869 sub. 1 al prezzo base di euro 32.890,00; lotto 18 appartamento in Catanzaro in catasto al fg.65 part 365 sub. 5 al prezzo base di euro 126.587,00; lotto 19 magazzino in Catanzaro in catasto al fg.65 part 869 sub. 2 al prezzo base di euro 7.030,00; lotto 20 magazzino in Catanzaro in catasto al fg.65 part 872 al prezzo base di euro 5.724,00; lotto 21 appartamento in Catanzaro in catasto al fg.65 part 366 sub. 1103 al prezzo base di euro 69.225,00; lotto 22 mansarda in Catanzaro in catasto al fg.65 part 366 sub. 1107 al prezzo base di

Per informazioni 0961 996802

euro 55.198,00; fissa per la presentazione delle offerte d’acquisto il termine del 14.07.09 ore 12,00; fissa per la deliberazione sull’offerta e per l’eventuale gara tra gli offerenti, con rialzo minimo non inferiore a euro 3.000,00, l’udienza del 15.07.09 ore 9,30; dispone che le offerte d’acquisto siano presentate in busta chiusa unitamente ad un assegno circolare intestato “Tribunale di Catanzaro - Procedura n. 96/98” portante una somma pari al decimo del prezzo proposto, da imputare a cauzione; L’immobile, meglio descritto nella relazione tecnica consultabile in cancelleria, sarà venduto nello stato di fatto e diritto in cui si trova, che si: intenderà conosciuto dall’aggiudicatario anche con riferimento alla situazione di conformità degli impianti e alla situazione energetica; L’aggiudicatario dovrà versare il prezzo d’acquisto, dedotta la cauzione, entro il termine perentorio di sessanta giorni dall’aggiudicazione; le spese di trasferimento saranno a carico della procedura esecutiva; Dispone che il creditore procedente provveda, entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte, alla notifica della presente ordinanza ai creditori di cui all’art. 498 c.p.c. non comparsi nonché alla pubblicazione della stessa e della relazione di stima mediante inserimento nel sito internet „www.eugenius.it‰ e diffusione sul quotidiano “Il Domani”, con avvertimento che in ipotesi di mancato adempimento delle formalità pubblicitarie la procedura sarà dichiarata improcedibile per difetto di interesse ad agire in executivis. Dispone che nelle suddette forme di pubblicità siano omessi l’indicazione delle generalità del debitore e di ogni altro dato personale idoneo a rivelare l’identità del medesimo ovvero di soggetti terzi estranei alla procedura. Catanzaro, 7.04.09


32 Martedì 26 Maggio 2009 il Domani

CROTONE CITTÀ E PROVINCIA PROVINCIALI Un pomeriggio diverso fatto di confronto ed animazione La manifestazione è stata organizzata dall’Ufficio Scolastico

nelle scuole Benedetto Proto: le cose Atletica le gare delle Primarie che vogliamo cambiare Il cerimoniale si è svolto con la sfilata sull’anello della pista CROTONE — «Le cose le vogliamo cambiare davvero e non è solo un semplice slogan elettorale». Si apre così l’intervento di Benedetto Proto candidato dell’Udc alla presidenza della Provincia di Crotone dal palco del track del partito che sabato pomeriggio ha fatto tappa a Crotone. Il discorso di Proto ha chiuso un pomeriggio diverso fatto di confronto ed animazione. Ha prima invitato tutti i giovani di Crotone a tornare nella propria terra: «Io ho ci credo ancora ci voglio credere e farò di tutto perché la gente non debba più andare via ed anzi chi si allontana per motivi di studio deve avere uno stimolo per ritornare e portare nel crotonese le proprio conoscenze». Proto poi si riscalda ed attacca destra e sinistra: «Da una parte hanno scelto il candidato con i sondaggi in pieno stile berlusconiano, dall’altra invece sono riusciti a svilire lo strumento più democratico mai introdotto in Italia, le primarie». Ma fra un attacco e l’altro Proto avanza le sue proposte: «Una politica che sia libera senza condizionamenti fatta di entusiasmo e competenza, credo che la nostra sia la lista più giovane in assoluto, è arrivato il momento di cambiare e portare una ventata di novità». Prima di Proto sul palco si sono alternati i componenti del movimento giovanile che stanno girando l’Italia a bordo del tir che hanno elogiato il lavoro di Proto fatto all’interno del partito e soprattutto hanno sponsorizzato la sua candidatura.

Intervento molto sentito anche quello del vice segretario nazionale Onorevole Mario Tassone che è stato comunque più ad ampio respiro. Nel suo intervento ha prima ricordato che ci sono anche le elezioni europee e che l’Udc è degnamente rappresentato da Gino Trematerra per poi toccare quello che succede nel governo centrale e ribadire la scelta sempre più vincente di andare da soli: «Alcuni sondaggi ci danno in forte crescita e questo significa che è il nostro momento» ha continuato poi fino ad arrivare alla politica provinciale passando per quella regionale sul candidato crotonese ha detto: «Una persona competente, seria che sono sicuro conseguirà un ottimo risultato».

Zurlo: Schifino sorprende «Sorprende che proprio nel momento più critico della sanità calabrese, in cui la Giunta regionale ha varato un provvedimento che reintroduce il ticket, senza essere in grado di elaborare un piano di rientro serio, ricevendo da più parti forti critiche, c'é chi dichiari di essere pronto a sostenere la politica del Governo regionale calabrese». Lo afferma Stanislao Zurlo, candidato con il Pdl alla presidenza della Provincia di Crotone, in merito alle dichiarazioni di Ubaldo Schifino, candidato del Pd, in tema di sanità. «Sostenere, come ha fatto Schifino - aggiunge Zurlo - che il tutto sarà teso al miglioramento dell'offerta sanitaria da destinare ai cittadini calabresì, quando dalla Regione si fatica a elaborare un piano di rientro e si reintroduce il principio della compartecipazione alla spesa sanitaria, facendo cadere solo ed esclusivamente sui cittadini le colpe di una politica inefficiente, appare a dir poco ridicolo». «Se poi si tiene conto dice ancora Zurlo - delle ultimissime dichiarazioni del Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, che ha dichiarato di ritenere il commissariamento della sanità calabrese necessario e che questo potrebbe verificarsi già nelle prossime settimane, il tutto appare ancor più grottesco. Ci chiediamo in che regione vivano Schifino, Loiero e quanti ancora continuano a sostenere certe politiche di comodo».

A.S.D. CASCIOLINO 2007 CATANZARO LIDO

APERTE LE ISCRIZIONI PER LA II^ EDIZIONE “TORNEO DELL’AMICIZIA CATEGORIA ESORDIENTI 11 Vs 11” L’Associazione Sportiva Dilettantistica Casciolino 2007 con la collaborazione dell’Assessore allo Sport Danilo Gatto del Comune di Catanzaro, organizza per l’anno 2009 la II^ Edizione del Torneo dell’Amicizia riservato alla categoria Esordienti 11 Vs 11. La manifestazione si svolgerà presso il campo in erba sintetica dello stadio A. Curto di Catanzaro Lido dal 03 al 27 giugno 2009 con la disputa di tre partite giornaliere e inizio alle ore 16.00. Le iscrizioni che sono aperte a tutte le Società che intendono aderire, dovranno pervenire entro e non oltre il 28 Maggio 2009, su apposito modello rilasciato dalla Società organizzatrice. Da evidenziare che nella precedente Edizione, vista la presenza alla finalissima di numerosi osservatori di Società Professionistiche, i calciatori Pasquale Mattia OTTOBRE (classe ’95) premiato quale miglior calciatore assoluto della manifestazione e Davide PERRI (classe ’96), il primo tesserato della Società F.C. Catanzaro Lido 2004 ed il secondo in prestito in occasione della manifestazione, sono stati visionati e di conseguenza acquistati rispettivamente dalla Società F.C. TORINO CALCIO e PARMA CALCIO dove quest’anno hanno disputato il campionato dei Giovanissimi Regionali con ottimi risultati. N.B.=Per ulteriori informazioni telefonare ai seguenti numeri: 338-3239850 oppure 345-4782044. L’ A.S.D. CASCIOLINO 2007

CROTONE — Venerdì 22 maggio

presso la pista di Atletica Leggera di Tufolo a Crotone, si sono svolte le fasi provinciali di Atletica Leggera delle scuole Primarie. La manifestazione è stata organizzata dall’Ufficio Scolastico Provinciale Coordinamento per l’Educazione Motoria, Fisica e Sportiva in collaborazione con il Coni Provinciale e la Fidal. Hanno partecipato 12 Scuole della Provincia con 220 alunni; D. D. Cutro - D. D. 10° Circolo di Crotone - D. D. Circolo di Isola C. R. - D. D. 3° Circolo di Crotone - D. D. 4° Circolo di Crotone I. C. Cirò - I. C. Casabona - I. C. “Casopero” Cirò M. - I. C. “M. G. Cutuli” Crotone - I. C. “V. Alfieri” Crotone - S. P. “Sacro Cuore” di Crotone - I. C. “Don Milani” Crotone. Il cerimoniale si è svolto con la sfilata degli atleti sull’anello della Pista, il giuramento dell’atleta, e l’inno di Mameli cantato dai bambini con la mano sul petto, subito dopo sono iniziate le gare sotto il controllo del Gruppo Giudici di Gara di Crotone. Le gare di m 30, lancio del Vortex e salto in lungo si sono divise per classi terze, quarte e quinte. Grande entusiasmo da parte dei bambini che hanno avuto modo di confrontarsi con i coetani in forma ludica e partecipata, i docenti coinvolti e appassionati, hanno seguito con professionalità i loro campioncini emozionati e scalpitanti, le condizioni climatiche erano quasi proibitive con 35°. Al termine delle gare sono stati premiati i primi tre di ogni specialità, maschile e femminile e per classe. Un particolare ringraziamento va espresso alla ditta “il mondo del gusto” per i servizi offerti. Metri 30 Quinte classi maschile; 1° Mittica Daniele, 2° Numao Davide, 3° Aiello Davide. Metri 30 Quinte classi femminile; 1° Giuda Laura, 2° Zarovare Karime, 3° Romano Desirè. Metri 30 Quarte classi maschile; 1° Sanzone Angelo, 2° Gsika Rosario, 3° Macrì Fabrizio. Metri 30 Quarte classi femminile; 1° Montalcino Miriam, 2° Castellano Roberta, 3° Cimieri Aurora. Metri 30 terze classi maschile; 1° Ceravolo Agostino, 2° Alecci Giuseppe, 3° Cotruzzolaro Antonio. Meri 30 terze classi femminile; 1° Gualtieri Martina, 2° Rende Erika, 3° Camposano Oriana. Lancio del Vortex quinte classi maschili; 1° Gorem Humut mt. 42.48, 2° Zoroale Braim mt. 39.72, 3° Garaffo Salvatore mt. 38.44. Lancio del Vortex quinte classi femminili; 1° Scarfò Angela mt. 28.40, 2° Balduino Da-

niela mt. 24.96, 3° Bruzzese Giusi mt. 23.61. Lancio del Vortex quarte classi maschili; 1° Costellati Marco mt. 34.69, 2° Andreoli Vincenzo mt. 34.30, 3° Maida Giovanni mt. 30.91. Lancio del Vortex quarte classi femminili; 1° Gatti Monica mt. 32.80, 2° Caruso Chiara mt. 23.34, 3°Basile Antonella mt. 20.14. Lancio del Vortex terze classi maschili; 1° Hassan Rokib mt. 36.14, 2° Diletto Luca mt. 29.50, 3° Crudo Francesco mt. 26.80. Lancio del Vortex terze classi femminile 1° De Meco Chiara mt. 16.87, 2° Paparo Diana mt. 12.55, 3° Lumare Ida mt. 12.46. Salto in Lungo quinta classe maschile; 1° Dima Matteo mt. 3.64, 2° Pirito Cataldo mt. 3.58, 3° Borrelli Giammarco mt. 3.32. Salto in Lungo quinta classe femminile; 1° Pittari Carlotta mt. 3.00, 2° Tricoli Marcella mt. 3.00, 3° Papandrea Chiara mt. 2.99. Salto in Lungo quarta classe maschile; 1° Palermo Davide mt. 3.22, 2° Aprigliano Michele mt. 3.10, 3° Greco Francesco mt. 3.10. Salto in Lungo quarta classe femminile; 1° Messina Valeria mt. 2.88, 2° Minervino Irene mt. 2.87, 3° Gallo Antonella mt. 2.76. Salto in Lungo terza classe maschile; 1° Curcio Fabio mt. 2.97, 2° Malena Vincenzo mt. 2.87, 3° Ivan Alexandru mt. 2.74. Salto in Lungo terza classe femminile; 1° Zingrone chiara mt. 2.20, 2° Cristello Selene mt. 2.13, 3° Basile Gilda mt. 2.03. Il movimento e il gioco - momenti essenziali dell’attività motoria e dello sport – rispondono ad bisogno primario della persona e attraverso una corretta azione interdisciplinare, contribuiscono al suo sviluppo armonico. Le attività motorie e sportive promovono inoltre, la cultura del rispetto dell’altro, del rispetto delle regole, sono veicolo di inclusione sociale e di contrasto alle problematiche legate al disagio giovanile.


Pag. 34

REGGIO

Martedì 26 Maggio 2009

il Domani

Service a cura di Speaker Network - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomani.it

UDEUR Domenico Meduri non accetta la scelta di Mastella di collocare il partito nel centrodestra per le prossime elezioni europee

Si dimette il Commissario provinciale «Impossibile sostenere una coalizione la cui azione politica sono impegnato da sempre a contrastare» REGGIO CALABRIA — Domenico Meduri si è dimesso da commissario provinciale dell’Udeur dopo la decisione di Clemente Mastella di collocare il partito nel centrodestra in occasione delle elezioni per il rinnovo del Parlamento Europeo. La decisione di Meduri, che è anche capogruppo Udeur in seno al Consiglio comunale di Reggio, è stata comunicata sia allo stesso Mastella sia a Giulio Serra commissario regionale del partito del Campanile, «provoca notevole sconcerto e imbarazzo in tanti iscritti e simpatizzanti, anche perchè si è trattato di un’operazione ritenuta piuttosto “verticistica”. C’è un problema di coerenza e conse-

quenzialità. Sarebbe per me impossibile sbarrare il simbolo di una coalizione la cui impostazione ideale e la cui azione politica rigetto fortemente e sono impegnato da sempre a contrastare», scrive Meduri il quale ricorda come «la sua candidatura ed elezione al Comune è avvenuta in una fase in cui il partito era saldamente ancorato all’interno del centrosinistra a tutti i livelli e aveva attraverso Mastella la rappresentanza istituzionale più alta, quale Ministro nel Governo Prodi». Secondo Domenico Meduri - il quale ha deciso di rimane rappresentante dell’Udeur in Consiglio comunale di Reggio e nello schieramento di centrosinistra - la scelta operata a suo tempo

REGGIO CALABRIA — Un camper per i terremotati de L’Aquila. Protagonista di questo piccolo gesto di solidarietà la società Re. Ge. S. (Reggio Calabria Gestione Entrate e Servizi) di cui il Comune detiene il 51% di capitale. Da qualche giorno, infatti, è giunto nella città abruzzese un automezzo attrezzato, che l’Ente e l’Azienda hanno messo a disposizione della sfortunata e nobile polis. Un modo per cercare di alleviare i disagi che, purtroppo, stanno vivendo le popolazioni a causa del drammatico evento sismico. A consegnare le chiavi della struttura mobile al colonnello Francesco Gazzani, vicecomandante della “Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza” de L’Aquila, è stato il presidente della Re. Ge. S., Serafino Nucera. Particolarmente commosso l’ ufficiale delle Fiamme Gialle che a Reggio Calabria ha lasciato un ottimo ricordo per aver diretto il comando provinciale del Corpo in un periodo in cui alla criminalità comune, organizzata e finanziaria sono stati inferti duri colpi con decine di arresti, e, soprattutto, con il sequestro e la confisca di beni. «Il camper è caratterizzato da sei posti letto - spiega lo stesso Nucera con relativi servizi e impianto di climatizzazione: sarà proprio la Guardia di Finanza locale ad identificare coloro che saranno i

Un automezzo attrezzato per alleviare i disagi che stanno vivendo le popolazioni a causa del drammatico evento sismico

Domenico Meduri

mento dello scenario e delle “carte in tavola” mi richiamano ora ad un dovere di coerenza e di consequenzialità. Da qui le mie dimissioni». L’ormai ex commissario, insieme alle dimissioni, ha comunicato la decisione che non voterà né sosterrà la candidatura di Clemente Mastella e la lista alle prossime elezioni europee. «C’è, infatti conclude Meduri -, una legge morale, prima che politica, a cui ognuno di noi, credo, debba rispondere ed obbedire” e che va ben oltre la reciproca stima. Sarebbe per me impossibile sbarrare il simbolo di una coalizione la cui impostazione ideale e la cui azione politica rigetto fortemente e sono impegnato da sempre a contrastare».

Il camper della società ReGeS per tutti i terremotati de L’Aquila destinatari della donazione. Abbiamo optato per questo tipo di iniziativa, che è stata anche sostenuta dal consigliere comunale delegato ai Servizi Esternalizzati Monica Falcomatà, considerando che un mezzo itinerante potesse essere utile a rispondere a diverse esigenze della comunità abruzzese, alla luce delle sue caratteristiche. La società che presiedo, così come il Comune, non è nuova a momenti di solidarietà. Già sono state effettuate donazioni di sangue e i consiglieri hanno destinato ai terremotati parte del loro compenso. I dipendenti e la dirigenza della Re. Ge. S., inoltre, hanno raccolto fondi da inviare in Abruzzo. Commovente la consegna del camper al vicecomandante Gazzani, il quale, ricevendo le chiavi, ha ringraziato l’Amministrazione e l’azienda per aver intrapreso quest’iniziativa». Ang. Lat.

La consegna del camper

Presentato il secondo master in diritto del fenomeno sportivo

REGGIO CALABRIA — Il secondo “Master in diritto ed economia del fenomeno sportivo” è stato presentato a Reggo, nel corso di una conferenza stampa tenutasi presso il Dipartimento di Scienze storiche, giuridiche ed economiche della facoltà di Giurisprudenza dell’Università Mediterranea. Nel corso dello stesso appuntamento sono state consegnate le borse di studio a quanti si sono contraddistinti nella prima edizione del master. Lo

di candidarsi nella lista dell’Udeur, nonostante «la quasi certezza della sconfitta elettorale», e la fiducia a lui accordata da tanti elettori, non possono essere ritenuti sganciati dalla collocazione del partito nel centrosinistra. «Infatti - sottolinea l’esponente Udeur - l’appartenenza a tale schieramento (per me “conditio sine qua non”), mi aveva convinto, tra tante proposte. La stessa posizione politica vi era, del resto, al momento della mia nomina a Commissario, incarico che ho svolto con tenacia e dedizione, nel rispetto di un mandato finalizzato a rendere più forte l’organizzazione e più incisiva l’iniziativa politica per il bene del partito e della coalizione d’appartenenza. Il cambia-

stesso, dalla durata di 1500 ore di lezioni, è aperto a tutti i laureati in giurisprudenza, in economia ed a quanti hanno conseguito all'estero una laurea equipollente, nonché agli avvocati ed ai praticanti avvocati. Nel corso della presentazione sono intervenuti il preside di Facoltà, Attilio Gorassini, il presidente dell'Ordine degli avvocati, Alberto Panuccio e il presidente regionale del Coni, Mimmo Praticò. «In un settore come lo sport - ha dichiarato il preside Gorassini - dove il progresso tecnologico ed atletico è in continua evoluzione, questo master ha il compito di elevare anche la professionalità di tutto ciò che serve per farlo funzionare. Mi ritengo soddisfatto - ha aggiunto il

prof. Gorassini - dell'ottima riuscita della scorsa edizione, ne è prova che alcuni studenti che lo hanno frequentato, hanno già trovato collocazione nel mondo del lavoro». Il presidente regionale del Coni, Mimmo Pratico, dichiaratosi soddisfatto per le oltre cinquanta iscrizioni della prima edizione ha ricordato che lo scorso anno sono stati graditi ospiti i vertici nazionali del Coni e del Comitato Paraolimpico ed ha auspicato che «quest'anno si far meglio». Al termine della conferenza stampa, sono state consegnate le tre borse di studio relative alla scorsa edizione, del valore di 3000 euro, offerte dalla Facoltà di Giurisprudenza di Reggio Calabria, dal Coni e dall'Ordine degli avvocati.

MEDIATAG RICERCA SU REGGIO CALABRIA Per il lancio di nuovi prodotti editoriali su Reggio C. e provincia selezioniamo

AGENTI PUBBLICITARI (ambosessi) per la seguenti zone:

Reggio Calabria città Inviare dettaglio curriculum a info@mediatag.it. Trattamento economico di sicuro interesse.

• • •

Costituirà titolo preferenziale possedere una laurea in marketing, scienze delle comunicazioni o relazioni sociali. L’anticipo provvigionale sarà in grado di soddisfare le candidature più qualificate. Inquadramento Enasarco

Per un appuntamento selettivo gli interessati possono inviare il proprio curriculum al seguente indirizzo di posta elettronica: ......................................................... info@mediatag.it oppure al numero di fax: ............................................................................................. 0961.903421 o per posta indirizzata a: .... MEDIATAG SPA - Loc. Serramonda 88040 Marcellinara (Cz) I dati contenuti nel curriculum verranno trattati esclusivamente ai fini della selezione del personale. La presente ricerca è estesa a persone di entrambi i sessi ai sensi della legge 903/77


il Domani Martedì 26 Maggio 2009 35

REGGIO CALABRIA CITTÀ E PROVINCIA REGGIO CALABRIA — «Una scelta do-

vuta». Così il coordinatore calabrese del Popolo della Libertà, Giuseppe Scopelliti, commenta l'annuncio del commissariamento della sanità in Calabria fatto dal Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. «Nelle scorse settimane - sottolinea Scopelliti - sono stati gli organi di stampa, ripetutamente, a riportare la notizia. E il ministro Sacconi, a malincuore, sabato scorso in Campidoglio aveva

SANITA’ Il coordinatore calabrese del Popolo della Libertà Scopelliti sull’annuncio del Premier

«Commissariamento, una scelta dovuta» ammesso che la Calabria era una delle Regioni destinate al commissariamento. Dopo quattro anni di Governo Loiero la sanità in Calabria è divenuta un dramma di proporzioni impressionanti». Secondo Scopelli-

ti, «Berlusconi non ha alcuna necessità di utilizzare lo strumento sanità per giocarsi la campagna elettorale in Calabria. Qui, infatti, il suo migliore alleato è proprio Loiero che, con le sue scelte fallimentari e clientelari, la

sua antica e superata cultura amministrativa, diviene lo sponsor migliore del Popolo della Libertà che, viceversa, ha fatto della politica del fare e della meritocrazia il suo indirizzo programmatico e di governo».

MAGISTRATURA Lo spot del procuratore Creazzo sembra aver funzionato, visto che per i quattro posti vuoti nel suo ufficio sono arrivate 6 domande

Sedi disagiate, gara per andare a Palmi Una mail-spot era stata spedita per convincere i colleghi a scegliere l’ufficio calabrese ROMA — Sono per ora una cinquan-

vece lo fa tramite il proprio ufficio giudiziario ci sono ancora quattro giorni, visto che la scadenza ultima è il 24 maggio. E dunque il fatto che le domande per ora siano inferiori ai posti disponibili al momento non crea ancora allarme a Palazzo dei marescialli, dove si spera in un aumento in prossimità della scadenza. I primi dati sembrano confortanti per la procura di Palmi, il cui capo aveva rivolto una mail-spot per convincere i colleghi a scegliere il suo ufficio, pubblicizzando le bellezze naturali (la «magnifica spiaggia con vista sullo stretto di Messina e con le isole Eolie sullo sfondo»), e il contributo offerto dalla Provincia per le spese di affitto dei magistrati. Bisogna però tener conto che ciascun ma-

gistrato poteva presentare sino a cinque domande e dunque non è detto che qualcuno dei candidati alla procura di Palmi alla fine non opti per una sede diversa. «Sono molto soddisfatto per il numero di domande presentate da magistrati per la Procura di Palmi». Lo ha detto Giuseppe Creazzo, procuratore di Palmi, commentando i primi risultati delle adesioni alla sua richiesta rivolta ai colleghi, attraverso una mail-spot, di scegliere il suo ufficio per coprirne i vuoti d'organico. «Se le domande saranno confermate - ha aggiunto Creazzo - sono fiducioso che potremo ricostruire una squadra che consenta di mantenere su livelli accettabili il servizio giustizia in una Procura di frontiera come quella di Palmi».

REGGIO CALABRIA — Sarà intitolata Vincenzo Grasso, l’imprenditore ucciso a Locri dalla mafia nel 1989, l’Agenzia d’inclusione sociale che si occuperà del reinserimento lavorativo e sociale dei soggetti provenienti da percorsi penali. Il nuovo servizio nasce dall’intesa tra il Ministero della Giustizia, la Prefettura, la Provincia, il Comune di Locri e la Fondazione “Zappia” che hanno sottoscritto un “Patto Penitenziario” per la Locride,

Il servizio si occuperà del reinserimento lavorativo e sociale dei soggetti provenienti da percorsi penali

gio, nel corso di una cerimonia, in programma a Palazzo Nieddu, con la partecipazione dei rappresentanti delle istituzioni che hanno dato vita al Patto penitenziario. Vincenzo Grasso è stato ucciso a Locri il 20 marzo del 1989. Nel marzo del 1997, l’allora capo dello Stato ha conferito alla memoria di Vincenzo Grasso la medaglia d’oro al Valor Civile.

tina su 76 posti da coprire le disponibilità date dai magistrati per andare a lavorare in una delle 41 procure disagiate, usufruendo di un incentivo di 1800 euro al mese. E se lo spot del procuratore di Palmi Giuseppe Creazzo sembra aver funzionato, visto che per i quattro posti vuoti nel suo ufficio sono arrivate domande da sei magistrati, è andata almeno per ora molto male per altri uffici giudiziari: non c'é nessuna richiesta per Crotone (due i posti da coprire), Enna (tre) e Nicosia (due). Al Csm si cominciano a fare i conti, anche se i termini per presentare le domande non sono ancora scaduti: c'é ancora tempo per i magistrati che inviano personalmente le loro istanze; per chi in-

L’Agenzia d’inclusione sociale sarà intitolata a Grasso con il quale s’impegnano a promuovere percorsi d’integrazione lavorativa e sociale dei detenuti e dei loro familiari. L’iniziativa prevede l’apertura di uno sportello che darà gestito dall’Uepe in collaborazione con il

Centro per l’impiego della Provincia e con le associazioni di volontariato. L’Agenzia è rivolta non solo agli autori dei reati ma anche ai familiari delle vittime della criminalità organizzata. Gli stessi potranno fruire dei

servizi di sostegno ed orientamento erogati dall’Agenzia e di uno sportello che sarà gestito dall’associazione Libera e dal Centro Servizi al Volontariato “Dei Due Mari”. L’inaugurazione avverrà il prossimo 29 mag-

a. l.

Il laboratorio Teatrale “Le Nozze” ricorda il commediografo nell’anniversario della sua nascita E’ quanto è emerso dall’incontro con lo storico Bruno Portaleone

Iniziate le celebrazioni in onore di De Filippo La Calabria porto sicuro per gli ebrei CATANZARO — In riva allo stret-

to sono iniziate le celebrazioni in onore di Eduardo De Filippo. Da domenica scorsa e fino al 28 maggio prossimo il laboratorio Teatrale “Le Nozze” dell’Università “Mediterranea” ricorda il commediografo e attore teatrale di origini napoletane nell’anniversario della sua nascita. Le celebrazioni si sono aperte con l’inaugurazione al Foyer del teatro “Siracusa” di una mostra dal titolo “Il Teatro di Eduardo in cento scatti” a cura di Giorgio Cannizzaro. Nel pomeriggio di domenica, invece, sono state proiettate le tre commedie del Teatro di Eduardo nella versione televisiva del 1974 per la Rai: “Il coraggio del pompiere napoletano”, “’Na Santarella”, “ Gli esami non finiscono mai”. La mostra, aperta al pubblico con ingresso gratuito, rimarrà aperta fino al 28 maggio. E per giovedì è previsto un seminario nell’Aula Magna della Facoltà di Architettura su “La commedia umana di Eduardo”. Il convegno sarà introdotto dallo storico Lucio Villari, che inquadrerà l’attore teatrale nella prospettiva ampia della storia e della cultura dell’Italia del Novecento. Ai lavori prenderanno parte anche Igina Di Napoli, direttrice del più importante Stabile d’Innovazione di Napoli - il Nuovo Teatro Nuovo-; Maurizio Giam-

musso, che discuterà della collaborazione tra Pirandello ed i De Filippo; il giornalista e critico teatrale di Repubblica, Giulio Baffi. Previsti inoltre gli interventi di Carlo Fanelli, docente di Storia del teatro all’Unical, che discuterà su “Ambienti e oggetti del quotidiano nel teatro di Eduardo”; Antonella Ottai, docente di Drammaturgia digitale a “La Sapienza” che tratterà il tema “Eduar-

do: il teatro e la televisione”; e Paola Quarenghi, docente di Storia del teatro a “La Sapienza” che relazionerà su “Il teatro nel tempo. Storia dell’edizione critica delle Cantate di Eduardo”. La cinque giorni in onore di De Filippo si concluderà al Teatro “Siracusa” con “La giornata di Eduardo”, l’antologia eduardiana di Renato Nicolini. Ang. Lat.

REGGIO CALABRIA — «La Calabria ha sempre rappresentato un porto sicuro per gli ebrei, non ci sono mai stati ghetti in questa terra che, anzi, ha rappresentato un rifugio anche per quanti risiedevano nelle regioni vicine. Il mio auspicio è che si possano incrementare i legami tra le comunita ebraica delle provincia reggina ed Israele». Lo ha detto ieri mattina a Reggio Bruno Portaleone, storico ed esperto di cultura ebraica, in questi giorni impegnato ad approfondire gli studi sulla comunità ebraica nella nostra regione, nel corso di un incontro con il presidente del Consiglio Provinciale Giuseppe Giordano ed il consigliere dell’ente Giovanni Barone. Portaleone, accompagnato dalla moglie e da Roque Pugliese, dopo aver evidenziato che la Calabria custodisce un passato ebraico poco conosciuto che solo negli ultimi anni sta emergendo, ha ricordato come a Reggio Calabria sia stata stampata la prima Bibbia in lingua ebraica, nel 1454, e siano presenti, nella toponomastica e all'anagrafe comunale, chiari riferimenti a questa tradizione. «Sono contento di essere qui - ha dichiarato Portaleone - in questi giorni ho capito che i calabresi sono molto ospitali, aperti al dialogo e hanno tutte le potenzialità per svolgere un ruolo importante per le sorti del Mediterraneo». I due rappresentanti dell’Amministrazione provinciale, da parte loro, nell’esprimere la vo-

lontà di incentivare i rapporti con Israele, hanno accettato l'invito di organizzare un incontro istituzionale a Gerusalemme per rinsaldare i vincoli di fratellanza e dar vita ad un sistema di cooperazione tra le sponde del Mediterraneo. A conclusione dell'incontro, il presidente Giordano ha donato allo studioso israeliano una medaglia che riproduce l'immagine de "La testa del filosofo" ( l’opera originale è esposta nel Museo Nazionale della Magna Grecia) e le pubblicazioni che racchiudono le bellezze naturali, artistiche e culturali del territorio provinciale.


36 Martedì 26 Maggio 2009 il Domani

REGGIO CALABRIA CITTÀ E PROVINCIA PALMI Il 20enne sarebbe deceduto a causa di due colpi di pistola in faccia. Il giovane sarebbe stato “porcessato” e avrebbe tentato la fuga

Rumeno trovato morto in una scarpata I carabinieri attendono ora che qualche amico o parente della vittima si faccia vivo per risolvere il giallo PALMI — Due colpi di pistola in faccia, poi il tentativo di fuggire ai suoi aguzzini, quindi la morte tra le erbacce di una scarpata del viadotto Sfalanà. La vittima non ha ancora (almeno ufficialmente) un nome, perché addosso non aveva documenti. Ma i carabinieri della compagnia di Palmi lo avrebbero già identificato. Si tratta di un ventenne rumeno, ma per avere la certezza gli uomini del colonnello Leonardo Alestra attendono di conoscere i risultati dei rilievi scientifici. E nello stesso tempo attendono che qualcuno di parenti, amici o conoscenti si faccia avanti per aiutare gli investigatori a risolvere questo giallo che non si esclude interessi la comunità rumena della zona. Il delitto è avvenuto lungo la strada provinciale che da Bagnara Calabra porta a Solano. A scoprire il cadavere è stato un pastore che ha seguito alcune

tracce di sangue sull’erba fino a scoprire il corpo senza vita del giovane, nato nel 1989. Sul posto non sono stati repertati bossoli e questo non esclude che il delitto sia stato commesso con un revolver. Gli investigatori dell’Arma ipotizzano vittima sia giunta sul posto in auto, in compagnia di altre persone. In prossimità del viadotto il giovane è stato fatto scendere dall’autovettura, “processato” ed eliminato. Due colpi in faccia che, probabilmente, non hanno freddato il ragazzo che si è messo a correre nel tentativo di evitare i suoi carnefici. Ma per la gravità delle ferite e la conseguente perdita di sangue è caduto dopo poche centinaia di metri. Tuttavia non viene neanche escluso ferito mortalmente il giovane sia stato raggiunto e scaraventato nel burrone.

GROTTERIA — Il primo round l’ha vinto l’Amministrazione comunale di Grotteria. La sezione reggina del Tar, infatti, ha accolto la tesi del piccolo comune della Locride in ordine al ricorso avverso la decisione dell’Amministrazione provinciale di Reggio, guidata da Giuseppe Morabito, e della Regione Calabria di sopprimere il locale istituto comprensivo scolastico. «Una decisione - scrive in una nota il coordinatore comunale del Popolo delle Libertà, Domenico Lupis - assunta con “la connivenza dei fiduciari regionali e provinciali del Ministero dell’Istruzione che si

ISTITUTO COMPRENSIVO La sezione reggina del Tar, ha accolto la tesi del piccolo centro della Locride

MELITO — «La caduta della Giunta

comunale di Villa San Giovanni apre nuovi scenari». Il deputato del Pdl Antonino Foti interviene in merito allo scioglimento anticipato dell’amministrazione Melito, avvenuto qualche giorno fa a seguito delle dimissioni di ben 11 consiglieri comunali, tra i quali il segretario cittadino del partito democratico. «Se c’è un’amministrazione che è destinata ad avere un ruolo nevralgico per il futuro sviluppo dell’intera area metropolitana dello Stretto - scrive l’esponente del Pdl -, questa è il comune di Villa San Giovanni. Sul suo territorio ricade, almeno per il versante calabrese, il grande progetto del ponte sullo Stretto». Una infrastruttura, quella che

Antonio Latella

Primo round al Comune di Grotteria erano espressi, illegittimamente, sulla soppressione della scuola. Davanti a provvedimenti talmente abnormi si è reso necessario l’intervento del Tar di Reggio Calabria, adito dal Sindaco Loiero e dall’Assessore alla Pubblica Istruzione Raffaele Lupis, che evidentemente non hanno inteso sopportare ulteriormente lo spoglio perpetuato ai danni della comunità da loro rappresenta-

ta». Domenico Lupis, nell’invocare le scuse da parte del presidente Morabito, le dimissione dell’assessore provinciale alla Pubblica Istruzione Ercole Nucera, ha chiesto al Ministro Gelmini di revocare i suoi fiduciari regionali e provinciali. «L’’istruzione - sempre secondo Lupis - è l’argine democratico alle devianze ed all’analfabetismo di ritorno, di cui spesso leggiamo nelle cronache nazio-

nali, pertanto una comunità non può essere spogliata illegittimamente di servizi e diritti costituzionalmente garantiti. Dopo questo decisivo intervento del Tar di Reggio Calabria, ai soggetti tristemente protagonisti di questa vicenda non rimane altro da fare che dimettersi e chiedere umilmente scusa per lo scempio amministrativo da loro tentato, ma per fortuna non portato a compimento».

VILLA SAN GIOVANNI L’on.Foti sulla fine dell’amministrazione Melito

«Scioglimento del consiglio, la parola tornerà ai cittadini» collegherà la sponda continentale alla Sicilia, i cui lavori potrebbero partire già il prossimo anno. «La parola adesso tornerà ai cittadini - dice ancora Foti - che recandosi alle urne per eleggere il nuovo Sindaco, avranno

l’occasione per esprimere i loro consensi non solo al Pdl, ma soprattutto al lungimirante progetto del Ponte sullo Stretto che sarà sicuro volano di sviluppo, fonte di una nuova occupazione per molti giovani, motivo di

progresso economico per l’Intera area Metropolitana dello Stretto. Oggi - conclude Foti - c’è di nuovo la possibilità per i cittadini di dire di sì al futuro, di dire di sì al ponte e dimostrarsi amici del vero cambiamento».

Tragico suicidio di un sottufficiale della Finanza REGGIO CALABRIA — La depressione

sarebbe alla base del suicidio di un sottufficiale della Guardia di Finanza. Il rappresentante delle Fiamme Gialle, residente a Reggio, ma in servizio a Vibo Valentia, si è tolto la vita con la pistola d’ordinanza mentre si trovava a bordo della propria autovettura. Il fatto è avvenuto nella giornata di domenica nei pressi di un ipermercato del rione San Leo di Reggio Calabria. Il suicida aveva 38 anni e si è sparato un colpo di pistola alla testa che poi è stata rinvenuta nella propria autovettura. Le indagini hanno evidenziato che il giovane era alle prese con un forte stato depressivo dovuto a problemi personali. a. l.


il Domani Martedì 26 Maggio 2009 37

VIBO VALENTIA E PROVINCIA Minacciava il padre e la madre per costringerli a sborsare soldi. I carabinieri hanno denunciato un trentenne di Mileto

Estorceva denaro ai genitori Il gip ha disposto la misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare VIBO VALENTIA — Era ormai da due anni che S. A., operaio miletese 30enne, quasi tutti i giorni minacciava i genitori per prendere parte del misero stipendio da impiegato del padre. Ogni volta l’uomo, dietro la minaccia di picchiarli e qualche volta andando ben oltre la minaccia, portava via ai propri congiunti 100 o 200 euro che, puntualmente, spendeva nei negozi di griffe della provincia. Perché al 30enne piaceva vestire alla moda ed il suo stipendio non gli consentiva di togliersi tutti gli sfizi che aveva. Alla fine i genitori, neanche sessantenni, non ce l’hanno fatta più. Esasperati dalle continue richieste di soldi e soprattutto dalle continue

aggressioni fisiche e psicologiche, hanno deciso di denunciare tutto ai Carabinieri della Stazione di Mileto. Gli uomini della Compagnia Carabinieri di Vibo Valentia in pochi giorni hanno fatto un’indagine lampo sentendo a verbale testimoni e parenti, che hanno puntualmente confermato le continue angherie sopportate dalla coppia, che, ormai, viveva nel terrore di quel figlio violento ed incontentabile. Figlio che, addirittura, in alcune occasioni era arrivato a cacciarli fuori di casa di forza per appartarsi, senza essere disturbato e senza dover rendere conto a nessuno, in compagnia di una donna e per il quale anche il minimo rumo-

re in casa era pretesto per scatenare la propria ira ed una raffica di insulti e minacce nei confronti di tutti i propri congiunti. I militari dell’Arma hanno così denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vibo Valentia il giovane con le accuse di estorsione, tentata estorsione e violenza privata. Reati per i quali ieri i Carabinieri della Stazione di Mileto hanno notificato all’uomo la misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare emessa dal Gip del capoluogo. Ora il ragazzo non potrà più avvicinarsi né alla casa dei propri genitori né al posto di lavoro del padre senza l’autorizzazione del giudice.

VIBO VALENTIA — Con i suoi 7.300 reperti archeologici e paleontologici sequestrati e tre persone denunciate, si tratta certamente della più importante operazione in questo settore mai portata a termine in Calabria dai carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale su ordine della procura della Repubblica di Vibo Valentia. Gli accertamenti investigativi hanno confermato che i reperti sequestrati sono tutti originali e di grande importanza storico-scientifica provenienti da aree della fascia costiera tra Capo Vaticano e Tropea, mentre quelli preistorici dalla zona di Cessaniti, considerato il sito paleontologico più grande della regione. L’operazione voluta dalla procura della Repubblica ha messo in evidenza un aspetto sul quale riflettere non solo e non tanto dal punto di vista della lotta alle illegalità, quanto soprattutto sulle straordinarie potenzialità di un territorio colpevolmente depauperato da un mix micidiale: per negligenza, indifferenza, superficialità, mancanza di controlli, inefficienza ed incapacità di chi, per ruolo istituzionale, è chiamato a programmare e progettare per il bene del territorio. È stato ribadito, con l’autorevole conferma della Sovrintendente ai Beni Archeologici della Calabria Caterina Greco, che quello di Cessaniti è il sito paleontologico tra i più significativi a livello europeo. Eppure, di questa ricchezza non se ne sa più di tanto, avendo lasciato, ad oggi, l’area che custodisce questo straordinario patrimonio incustodito consentendo che fosse mortificato e violentato. Basti

ARCHEOLOGIA L’operazione coordinata dalla Procura mette in luce l’esigenza di azioni di tutela Spiagge pulite:

Salvare la Vibo dai mille tesori

VIBO VALENTIA — Ignoti, ieri notte,

hanno dato alle fiamme un casolare agricolo contenente attrezzi e foraggio. La struttura è di proprietà di G. G.,55 anni. Il fatto è avvenuto in agro di Comerconi, una frazione di Nicotera, nel vibonese. Sul luogo i Vigili del Fuoco, ed i Carabinieri per le indagini. La vicenda si va ad aggiungere ai numerosi casi di attentati incendiari che le cronache registrano quasi a cadenza quotidiana nel territorio vibonese.

la Spi in azione nel Vibonese VIBO VALENTIA — Duecento persone

La conferenza stampa tenuta nei giorni scorsi a seguito dell’operazione coordinata dalla Procura

pensare che questa area - che potrebbe, anzi dovrebbe essere un museo a cielo aperto - è stata sede di una discarica consortile (ed il sito ancora non è stato bonificato); ed ancora, tutta la zona (che abbraccia Vibo Valentia, Cessaniti e la vicina Filandari) è interessata da continue attività estrattive realizzate regolarmente. Tutto questo è accaduto mentre gli esperti sapevano che lì, fino a tremila anni fa arrivava il mare e dunque ha custodito reperti di eccezionale valore (finanche lo scheletro di una balena primordiale), che sono stati a disposizione di quanti hanno saccheggiato il sito organizzando veri e propri raid depredatori, al punto che reperti prove-

nienti da questa area sono stati rintracciati finanche all’estero. Nel corso della conferenza stampa convocata per raccontare i particolari dell’operazione, due elementi emersi dovrebbero chiamare alla riflessione: il procuratore Mario Spagnuolo ha evidenziato come Vibo Valentia, ed il suo territorio provinciale, sia uno scrigno di bellezze naturali, ma anche di cultura e di testimonianze del passato che non deve essere disperso o depredato; la sovrintendente Caterina Greco ha, dal canto suo denunciato la “fragilità” di questo patrimonio e soprattutto un grave rischio: la de contestualizzazione dei reperti, che, tolti dal loro sito naturale, danno il colpo di grazia

Siglato un accordo per rafforzare la collaborazione tra Azienda sanitaria e Ufficio del Governo

Legalità, intesa Prefettura-Asp VIBO VALENTIA — Un protocollo d'intesa in materia di legalità è stato sottoscritto a Vibo Valentia tra la Prefettura e l'Azienda sanitaria provinciale. Il documento, che consta di 12 articoli, sostituisce quello precedente firmato il 13 luglio 2007. L'intesa è stata siglata dal prefetto Ennio Mario Sodano e dal commissario dell’Azienda sanitaria, Rubens Curia. Il manager, a margine della iniziativa, ha sottolineato che l’Asp si costituirò parte civile ogni volta in cui la criminalità organizzata dovesse procurare un danno all’Azienda. Nella premessa del documento si afferma che «si ritiene utile

In fiamme casolare a Comerconi. Indaga l’Arma

rafforzare la collaborazione tra la Prefettura - Utg e l'Azienda sanitaria nella prevenzione e nel contrasto delle infiltrazioni della criminalità organizzata nel settore dei contratti pubblici di lavori pari o superiore a 250mila euro ovvero delle prestazioni di servizi e forniture del valore pari o superiore alla soglia comunitaria, nonché delle altre prestazioni e rapporti previsti dal presente protocollo». Tre le aree «sensibili individuate sulle quale concentrare la collaborazione e proporre possibili correttivi: a) monitoraggio preventivo degli atti di gara; b) monitoraggio delle imprese

che intervengono nell'esecuzione dei lavori o nella fornitura di beni o servizi; c) anomalie rilevate nel corso della realizzazione dell'opera o della fornitura». «Altro passaggio è che deve essere assicurata particolare attenzione ai provvedimenti da assumere nei confronti dei dipendenti coinvolti in procedimenti penali per reati ci criminalità organizzata». Curia, a margine della firma del documento, ha dichiarato che ogni qualvolta si dovesse procurare un danno all'Azienda da parte della criminalità organizzata, l'Azienda si costituirà parte civile nei processi.

alla ricerca storica ed alla conoscenza scientifica creando un danno di grande rilevanza. Ecco, proprio quest’ultimo concetto appare fondamentale: questi reperti paleontologici recuperati devono tornare nel loro habitat, ma, perché questo avvenga, deve realizzarsi il miracolo di un’opera sinergica tra istituzioni che concepisca, realizzi e quindi renda fruibile il potenziale “Parco Paleontologico della Calabria”: nuova occasione di crescita e di sviluppo di un territorio che ha nella cultura, nella storia la sua vocazione naturale allo sviluppo ed alla crescita sociale ed economica. Maurizio Bonanno

dedicate alla cura degli arenili più rappresentativi della Calabria, per un’intera giornata. «E’ questa - si legge in una nota - l’ultima iniziativa proposta dalla Spi Spa per sensibilizzare le coscienze dei cittadini nei confronti della tutela del territorio». Venerdì 29 maggio, l’intero l’organico della azienda vibonese «leader in Italia nella produzione di finestre isolanti», sarà impegnato nella cura delle spiagge di ben tre comuni della provincia vibonese, «quelle che incidono maggiormente sull’immagine della regione intera: Vibo Valentia, Pizzo Calabro e Tropea». L’iniziativa «gestita e coordinata dalla SPI muove dalla consapevolezza che il patrimonio naturale e paesaggistico sia uno dei beni più preziosi del nostro territorio, e per questa ragione persegue un obiettivo ambizioso: richiamare l’attenzione dei cittadini, della stampa e dei media di livello nazionale sulla tematica della tutela ambientale, e lo fa mettendosi in gioco in “prima persona” attraverso un’operazione concreta con la quale conseguire risultati tangibili». «I 200 dipendenti Spi - prosegue la nota dedicheranno una giornata del proprio lavoro, retribuita dall’azienda, alla pulizia delle spiagge e degli ambienti limitrofi nei comuni coinvolti. SPI ha esteso l’invito anche alle famiglie dei dipendenti e ha assicurato copertura pubblicitaria su quotidiani regionali e affissioni per invitare la cittadinanza ad offrire il proprio contributo». L’iniziativa ha ottenuto il patrocinio del Wwf.

Scuola antimafia, parte oggi un corso per insegnanti VIBO VALENTIA — Parte og-

gi il corso di formazione docenti Scuola Antimafia per la provincia di Vibo Valentia. L’iniziativa si svolgerà presso la Sala Congressi del 501 Hotel. Il programma - si legge in una nota - è inserito nell'omonimo progetto redatto per la Consulta Antimafia della Regione Calabria dal segretario dell'organismo, Adriana Musella, e dalla Direzione dell'Ufficio scolastico regionale della Calabria. Il corso è inserito nel Por 2000/2006 ed è finanziato

dal Fondo Sociale Europeo. Le lezioni saranno aperte dallo stesso segretario della Consulta Antimafia Adriana Musella, coordinatrice dell'intero progetto. Nell'elenco dei docenti: magistrati, giornalisti, sociologi, storici e professori universitari esperti della materia. Le tematiche interesseranno la Costituzione, la cittadinanza attiva, la storia della criminalità organizzata con particolare riferimento alla ’ndrangheta. L’appuntamento è per oggi alle 10,30 all’Hotel 501 di Vibo Valentia.


38 MartedĂŹ 26 Maggio 2009 il Domani

Il Domani dĂ spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPORT

1"-&3.0

3*5* %n*/*;*";*0/&

'SPEF TQPSUJWB "WWJTJ EJ HBSBO[JB QFS 'PTDIJ #SJFO[B .POUBMCBOP F "SPOJDB

%JFHP B 5PSJOP QFS MF WJTJUF NFEJDIF 5SBTGFSJNFOUP +VWF QSFTUP DPNQMFUBUP

*M UJSB F NPMMB EJ WFSJUÂť TVMMB WJDFOEB .PVSJOIP3FBM JSSJUB JM QSFTJEFOUF "NNFUUF o1JĂ” DIF JOGBTUJEJUP OPO TPOP GFMJDF EJ MFHHFSF RVFTUF DPTFp

.PSBUUJ OFSWJ B GJPS EJ QFMMF *M NJTUFSP A 90’ dalla fine EJ *CSB DPOUJOVB Classifica Inter di serie A, Juventus .BJDPO SFTUB i verdetti già decisi Milan dal campo e quelli TJDVSP BM  attesi nell'ultima Fiorentina Genoa MILANO - Il gioco delle percentuali di Josè Mourinho non piace affatto a Massimo Moratti. Il tecnico di Setubal prima gli ha raccontato di aver ricevuto un’offerta per allenare il Real Madrid. Poi Florentino Perez, presidente in pectore del club blanco, ha negato di averlo mai contattato. E cosÏ, mentre in molti ora addirittura sospettano che sia stato il portoghese a offrirsi agli spagnoli, il numero uno nerazzurro lascia trasparire il suo disappunto. PiÚ che infastidito, ha spiegato Moratti, non sono felicissimo di leggere queste cose. Sto seguendo la vicenda e arriveremo alla fine. La telenovela potrebbe chiudersi senza rivoluzioni: Mourinho ancora sulla panchina nerazzurra con la missione di vincere la Champions, e un contratto prolungato di un anno (al 2012), con un ritocco di ingaggio e senza la clausola rescissoria da 7 milioni di euro. Moratti ne avrebbe fatto volentieri a meno, ma questo gli permetterebbe di pensare con tranquillità al futuro. Non sono pochi, infatti, i casi da sbrogliare in via Vittorio Emanuele. C’è quello di Ibrahimovic, il cui esito dipende molto dalla permanenza del tecnico. Quello di Maicon, che ha assicurato di restare al 100% ma ha un agente che non perde occasione per evidenziare gli assalti del Real Madrid. Potrebbe essere il primo acquisto di Florentino Perez se venisse eletto presidente della Casa blanca? Non posso smentire una cosa del genere- dice il procuratore del brasiliano - Le opzioni sono ancora tutte aperte. Se Moratti è informato di questa situazione? Non è uno sprovveduto, saprà già tutto. Poi per il presidente c’è una lunga lista di stuazioni da risolvere, soprattutto alla voce esuberi. C’è Cruz, al quale Moratti vorrebbe

giornata di campionato

Champions League Preliminari Ch. L. Europa League

Serie B

Roma Palermo Udinese Cagliari Lazio Atalanta Sampdoria Siena Napoli Catania Chievo Bologna Torino Reggina Lecce

.BMEJOJ BNBSFHHJBUP EBMMF DPOUFTUB[JPOJ %PNFOJDB DPOUSP J WJPMB TBSÂť TQBSFHHJP 81 71 71 68 65 60 56 55 53 50 47 45 43 43 43 38 34 34 30 30

*M .JMBO JOHPJB MB EFMVTJPOF *M UFS[P QPTUP Ăƒ JO CJMJDP

CHAMPIONS LEAGUE Juventus certa almeno del terzo posto perchĂŠ in vantaggio sia nella classifica avulsa che negli scontri diretti con le rivali. Fiorentina e Milan domenica si affronteranno: all'andata 1-0 per i rossoneri. I viola per evitare i preliminari devono vincere con due gol di scarto

EUROPA LEAGUE Qualificate giĂ decise: a Genoa e Roma si aggiunge la Lazio fresca vincitrice della Coppa Italia

SERIE B Reggina e Lecce giĂ retrocesse. L'ultimo posto se lo contendono Bologna e Torino, con i felsinei che, in caso di arrivo a pari punti si salverebbero perchĂŠ in vantaggio nei confronti diretti ANSA-CENTIMETRI

*M QSFTJEFOUF TJ BVHVSB EJ WFEFSF oQBSUJUF WFSFp

$BJSP QFSEF MB UFTUB F QVOUB JM #PMPHOB o)B HJÂť GFTUFHHJBUP Ăƒ DFSUB EJ TBMWBSTJ p TORINO - Promette multe ai suoi giocatori ÂŤche non hanno fatto cose giusteÂť, bacchetta il Genoa che ÂŤnon sa vincereÂť e punta il dito contro certe partite in cui non ha visto ÂŤnemmeno una parataÂť. Il giorno dopo la sconfitta e la maxi rissa contro il Genoa, che ha compromesso la permanenza del suo Torino in serie A, il presidente Urbano Cairo schiuma di rabbia. E mentre i tifosi granata lanciano la provocazione di schierare la Primavera, chiede a gran voce che quelle di domenica siano ÂŤpartite vereÂť. Alla fine del campionato mancano ancora 90’ minuti di fuoco e anche se dovrĂ rinnovare il contratto in scadenza benchè non rientri nei piani di Mourinho. Oltre a Crespo, disposto a fare la valigia per trovare spazio in vista dei prossimi Mondiali

affrontare la Roma in trasferta, e per giunta con una squadra che aspetta la mannaia del giudice sportivo per la rissa di domenica, il Torino ha tutte le intenzioni di giocarsela fino in fondo. Andremo a Roma per fare la nostra partita dice Cairo - abbiamo ancora una piccola speranza. Bisogna battere la Roma, ma anche sperare che il Catania fermi il Bologna. Spero che a Bologna ci sia una partita giocata come quella che ha fatto il Genoa. Poi Cairo lancia una provocazione: Come mai il Bologna ha già fatto festa? Forse sa già di vincere domenica contro il Catania.... è anche Materazzi, nel mirino del Manchester City. In Premier League, ma al West Ham, potrebbe finire Jimenez, che interessa anche a Parma e Sampdoria. Mentre

Vieira, qualora Mourinho non gli desse sufficienti garanzie, tornerebbe in patria al Paris Saint-Germain. Solo a fine campionato saranno ufficializzati gli ingaggi di Milito e Thiago Motta, mentre nei prossimi giorni è attesa la firma di Arnautovic, ventenne talentuoso attaccante serbo. David Suazo invece ha voglia di giocarsi le sue carte all’Inter e provare a conquistare la fiducia di Josè Mourinho. Dopo l’avventura al Benfica l’honduregno adesso è alle prese con i postumi di un infortunio, ma è motivato e deciso a riprendersi il suo spazio. David è un giocatore dell’Inter- ha detto il suo procuratore Giovanni Branchini- e non c’è in corso alcuna trattativa per trovare soluzioni diverse. Non abbiamo in mente nessun altro prestito, anche perchè adesso il giocatore è impegnato nella riabilitazione e sta lavorando sodo per recuperare. Poi si presenterà regolarmente in ritiro per giocarsi le sue carte.Patrick Vieira invece sfida: Un posto nell’Inter vale molto, perchè ci sono tanti buoni giocatori. Ma vorrei che tutti avessero le stesse chances. Se sarà cosÏ, nessun problema, io rimango. Giocherò, perchè so che sono migliore dei giocatori del reparto.

MILANO - Amarezza per come è stata rovinata la festa di Paolo Maldini. E tanta paura perchè ora la qualificazione diretta alla prossima in Champions League è pericolosamente in bilico. Inizia cosÏ la lunga settimana del Milan, che difficilmente dimenticherà la brutta domenica vissuta al Meazza. I tanti attestati di stima arrivati un po’ da tutto il mondo del calcio al capitano rossonero sottolineano quanto inattesa e inopportuna sia stata la contestazione inscenata dalla Curva Sud nei suoi confronti. Si voleva solo puntualizzare certi comportamenti di Maldini non sempre rispettosi degli ultrà, fanno notare i leader del tifo organizzato. Ma non basta a cancellare quella che è parsa una profanazione. Ne è certo lo stesso Franco Baresi, a cui la Sud inneggiava come ’unico capitano’: Sono dispiaciuto di quello che è successo a Paolo - spiega l’ex numero 6 rossonero - Non si meritava quel trattamento. Il pomeriggio è andato letteralmente di traverso al festeggiato, che ha rinviato la conferenza stampa prevista per ieri alla prossima settimana, dopo il suo ultimo atto a Firenze. Domenica, tra l’altro, a bordo campo non ha trovato, come invece si aspettava, l’abbraccio dell’ad Adriano Galliani e del patron Silvio Berlusconi. C’era solo Leonardo, dirigente e allenatore in pectore, ma sembra che Maldini abbia avuto un gesto di stizza anche nei suoi confronti. Piccoli sintomi di una tensione latente ma non troppo nell’ambiente rossonero da un paio di settimane, da quando è stato svelato lo sfogo presidenziale contro Carlo Ancelotti. Da quel momento a Milanello i volti si sono fatti tesi.

*O DBNQP ,SPMESVQ F %POBEFM BM QPTUP EJ .FMP F %BJOFMMJ

'JPSFOUJOB TUVEJB UBUUJDIF EJ TPSQBTTP " EFOUJ TUSFUUJ WFSTP MB TGJEB SPTTPOFSB FIRENZE - Domenica trionfale per la squadra di Prandelli, che a Lecce non ha incantato ma è comunque riuscita ad accaparrarsi i preliminari di Champions con una giornata di anticipo. Per festeggiare l’aritme-

tico quarto posto, certo, ma anche per ricordare ai giocatori che il campionato non è finito. C’è ancora una partita da giocare, quella piÚ importante della stagione. Col Milan, che deve difendere la terza piazza. Negli occhi la sconfitta con la Roma a San Siro, davanti una Fiorentina vuole conquistare l’accesso diretto alla fase a gironi, saltando le forche caudine dei preliminari. Un’impresa ai limiti dell’impossibile per i viola, che dovranno vincere ma con un risultato superiore all’1-0 ottenuto dal Milan all’andata. Tra l’altro senza Dainelli (nella foto) e Felipe Melo, che saranno fermati dal giudice sportivo. Dainelli sarà sostituito da Kroldrup, Felipe Melo, quasi certamente da Donadel. Ma non importa, perchè la Fiorentina deve solo rendere straordinaria una stagione comunque fantastica.

1FS MB GJOBMF EJ EPNBOJ TFSB BMMn0MJNQJDP TBMF MnBMMBSNF QFS J CJHMJFUUJ DPOUSBGGBUUJ

"HMJ FUOFJ QJBDF JM UFDOJDP EFM 3BWFOOB HJÂť WJDF JO 4JDJMJB

$IBNQJPOT DPO SJTDIJ EJ GBMTP

;FOHB OFM NJSJOP EFMMB -B[JP "U[PSJ QSPOUP B UPSOBSF B $BUBOJB

6OB GBNJHMJB EJ UJGPTJ EFM .BODIFTUFS 6OJUFE DPO MF MPSP TDJBSQF EBWBOUJ VOB JOTFHOB EFMMB GJOBMF EFMMB $IBNQJPOT -FBHVF

* TPTUFOJUPSJ EFMMB 3PNB TJ TDIJFSBOP DPO JM #BSÂB *M .BODIFTUFS 6OJUFE QVOUB BMMP TUPSJDP CJT ROMA - Allarme biglietti falsi per la finale di Champions di mercoledÏ. ’Abbiamo notizie di tagliandi falsificati’, ha detto il prefetto di Roma. Le forze dell’ordine hanno ’messo in campo un’attività repressiva e sono state scoperte stamperie e sequestrati alcuni tagliandi falsi’, ha affermato il prefetto Giuseppe Pecoraro, dopo il comitato provin-

ciale per l’ordine e la sicurezza. Il prefetto ha ribadito: ’Biglietti in vendita non ce ne sono piÚ, quelli che dovessero circolare sono al 100%

falsi’. E se Roma tifa per messi, alla vigilia della notte che può incoronarlo il piÚ grande di sempre Alex Ferguson invece cerca la finale per-

fetta contro il Barcellona e ripensa ai suoi 23 anni alla guida del Manchester United, allontanando la scadenza della pensione. All’alba del Duemila aveva annunciato il ritiro nel giro di un paio di anni, poi ci ha ripensato, e ora preferisce liquidare l’argomento con una battuta. Non ci penso piÚ a ritirarmi. Non c’è ragione di smettere proprio ora.

CATANIA - Un addio senza traumi. Era nell’aria da tempo la separazione tra Walter Zenga (nella foto) e il Catania. Per Zenga dietro l’angolo c’è la Lazio, nell’ipotesi, non improbabile, in cui Delio Rossi non venisse confermato alla guida dei biancocelesti. Il Catania, intanto, non è rimasto a guardare. L’identikit fatto dai dirigenti catanesi porta dritto a Gianluca Atzori, 38 anni, attuale tecnico del Ravenna, che ha guidato sino ai play off di Prima Divisione in Lega Pro. Ăˆ lui la prima scelta nella terna che comprende Alessandro Pane (Reggiana)

e Franco Lerda (Pro Patria). Atzori è già stato a Catania nella scorsa stagione, prima come vice di Silvio Baldini e poi dello stesso Zenga.


il Domani MartedĂŹ 26 Maggio 2009 39

Il Domani dĂ spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPORT

$JDMJTNP -nBVTUSJBDP TRVBMJGJDBUP QFS EPQJOH

(JSP En*UBMJB -B TFEJDFTJNB UBQQB WB BMMP TQBHOPMP EFMMB $FSWFMP 4VMMn"QQFOOJOP Ăƒ CBHBSSF OFM GJOBMF %J -VDB BMMF TQBMMF EFM SVTTP

5SB J EVF MJUJHBOUJ WJODF 4BTUSF &.FODIPWSBDJNPMBBMUSJp Le classifiche

0HHJ SJQPTP %PNBOJ B #MPDLBVT TJ TBMF BODPSB GJOP BJ  NFUSJ MONTE PETRANO - Il Giro d’Italia del Centenario è ancora in bilico, si deciderĂ nei prossimi giorni: magari sul Blockhaus, oppure nella tappa del Vesuvio. O addirittura a Roma, sulla via dei Fori Imperiali, nell’ultima domenica di maggio. Di certo ieri, al termine della 16/a tappa, che è stata vinta da Carlos Sastre ed ha confermato Denis Menchov in maglia rosa, si sono avute ulteriori indicazioni e si è potuto restringere ulteriormente il lotto dei favoriti a 3-4 uomini (resta fuori lo statunitense Levi Leipheimer): Di Luca, Sastre e Basso, in rigoroso ordine di piazzamento, a parte Menchov. Uno di questi può ancora sperare, gli altri possono solo sognare ad occhi aperti. La frazione odierna, giĂ  dura per il percorso e resa massacrante da una inconsueta canicola primaverile, ha confermato i valori che la corsa del Centenario aveva espresso finora: e cioè che Menchov è l’uomo da battere, che Di Luca darĂ  tutto fino alla fine, che Basso ci prova sempre, che Sastre può ancora avere buone chance a disposizione. Ăˆ un vero peccato che un paio di tappe (la Cuneo-Pinerolo e quella del Blockhaus) siano state accorciate, per via di problemi legati alle condizioni

ORDINE D’ARRIVO

Tempo/Abbuono

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

in 7h11’54� a 25� a 26� a 29� a 1’19� a 1’21� s.t. a 2’11� a 2’35� a 2’51�

CARLOS SASTRE CANDIL (Spa) Denis Menchov (Rus) Danilo Di Luca (Ita) Ivan Basso (Ita) Stefano Garzelli (Ita) Francesco Masciarelli (Ita) Franco Pellizotti (Ita) Tadej Valjavec (Slo) Jose' R. Serpa Perez (Col) Lance Armstrong (Usa)

CLASSIFICA GENERALE 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

DENIS MENCHOV (RUS) Danilo Di Luca Carlos Sastre Candil (Spa) Franco Pellizotti (Ita) Ivan Basso (Ita) Levi Leipheimer (Usa) Michael Rogers (Aus) Stefano Garzelli (Ita) David Duran Arroyo (Spa) Tadej Valjavec (Slo)

-P TQBHOPMP $BSMPT 4BTUSF EFMMB $FSWFMP 5FTU 5FBN

meteorologiche o alla viabilità , perchè altrimenti se ne sarebbero viste delle belle. Resta il rammarico per l’immobilismo di alcuni corridori, che avrebbero dovuto ritagliarsi altre opportunità, in modo da incrementare il proprio vantaggio in vista della cronometro delle Cinque terre, nel corso della quale Menchov ha fatto sfracelli e creato i presupposti per un successo finale che, a que-

sto punto e salvo clamorosi crolli, appare sempre piÚ probabile. La tappa di ieri, come era nelle previsioni, è stata caratterizzata da una miriade di fughe, controfughe, attacchi da lontano e iniziative spregiudicate. Il primo, vero tentativo si registra pochi km dopo la partenza: vanno via in 20, ma non ci sono big. Poi tocca a Scarponi e Cunego il compito di allungare il passo, ma i due vengo-

20� 12� 8�

Tempo 70h06’30� a 00'39'' a 02'19'' a 03'08'' a 03'19'' a 03'21'' a 05'54'' a 08'21'' a 08'39'' a 08'47'' ANSA-CENTIMETRI

no ripresi da Popovych e Bosisio. Sulla salita finale del monte Petrano scoppia la bagarre: Ivan Basso attacca, Menchov risponde e gli sta a ruota, poi partono anche Sastre e Di Luca. Sastre prosegue come un diesel, nessuno gli resiste e lo spagnolo si presenta sul traguardo a braccia alzate. Oggi il Giro riposerĂ , mercoledĂŹ salirĂ  sul Blockhaus, a quota 1.631 metri.

/VPUP *OEBHJOJ TV BCVTJ FEJMJ[J 'PSNVMB 6OP .BTTB PUUJNJTUB o-B NBDDIJOB Ăƒ DPNQFUJUJWBp

,PIM BQQFOEF MB CJDJ BM DIJPEP o0SB WPHMJP BJVUBSF J HJPWBOJp

VIENNA - Ha annunciato il suo ritiro Bernhard Kohl, il ciclica austriaco condannato per doping e squalificato per due anni. Non voglio piÚ vivere nella menzogna, ha detto il ventisettenne, terzo al Tour de France del 2008. Senza doping è impossibile. E chi dice la verità non può piÚ tornare nel sistema. Nessuna squadra mi ingaggerebbe. Kohl ha poi messo in dubbio la reale efficacia dei controlli antidoping: Mi hanno sottoposto ad almeno 200 test e in un centinaio sarei dovuto risultare positivo. Ammettendo di avere iniziato ad assumere Epo a 19 anni, Kohl ha quindi detto che nessun ciclista in attività confesserà mai di doparsi. Il suo scopo ora è mettere la sua esperienza al servizio dei giovani, per uno sport pulito, nella speranza che le sostanze assunte non pregiudicheranno il suo fisico: Non posso sapere cosa mi accadrà fra venti, trent’anni.

5FOOJT "M 3PMBOE (BSSPT LP 'PHOJOJ

#PMFMMJ F 4UBSBDF BWBOUJ -B 1FOOFUUB UPSOB B DBTB PARIGI - Non solo Rafael Nadal e Dinara Safina. Non solo i numeri 1. Al Roland Garros è stata anche la giornata dell’Italia, con Simone Bolelli che ha eliminato il ceco Berdych e Potito Starace che è approdato al 2˚ turno (dove affronterà Murray) grazie al ritiro del russo Misha Zverev. Una vera maratona quella di Bolelli, che dopo essere stato avanti due set a zero ha ceduto al ritorno dell’avversario per imporsi solo al quinto. Fabio Fognini è stato battuto in 5 set dal russo Andreev. Esordio vittorioso per Tathiana Garbin, mentre Flavia Pennetta battuta 6-1 6-1 dalla 19enne statunitense Alexia Glatch.

7BMFOUJOP F HMJ BMUSJ JO QJTUB .POEJBMJ JO TBMJUB -B 'FSSBSJ DBWBMDB MB TVB CVPOB POEB *M .PUP .VHFMMP TDBMEB J NPUPSJ 4JHJMMJ BMMB QJTDJOB & HJPDB JM KPMMZ EFM EPQQJP EJGGVTPSF %PNFOJDB JM NPOEJBMF ROMA - Lorenzo, Stoner, Rossi e Pedrosa: anche il Mugello aspetta i magnifici quattro della MotoGp. Saranno sicuri protagonisti sulla pista toscana nel prossimo week end. Ed è già febbre al Mugello dove i tifosi si divideranno tra l’idolo Rossi, che il gp d’Italia lo ha vinto anche lo scorso anno, e la Ducati. E al team che gioca in casa Stoner vuol regalare il suo I˚ successo sul circuito italiano.

-B 8JMMJBNT TPSWPMB MF QPMFNJDIF F TJ JTDSJWF BM NPOEJBMF 

-F QJTDJOF EFM 4BMBSJB 4QPSU 7JMMBHF

ROMA - Un sequestro quasi annunciato. E’ quello disposto dal gip dopo oltre un mese di indagini da parte della procura di Roma, dell’impianto sportivo di Settebagni, piscina olimpica compresa, sulla Salaria. Impianto che dovrebbe ospitare allenamenti e anche gli alloggi degli atleti della nazionale cinese, in arrivo nella capitale a luglio per i mondiali di nuoto. Intanto mentre la magistratura sequestrava la struttura, il sindaco Alemanno mettendo uno stop alle polemiche, ha incontrato il presidente della Fin Paolo Barelli e il presidente del Comitato organizzatore. I mondiali di nuoto non sono a rischio - ha detto il sindaco - L’evento non è in discussione e se non litigano troppo tutto dovrebbe andare bene. I sigilli sono stati posti a quasi tutte le opere edilizie del Salaria Sport Village, una struttura esistente dal 2004 che negli ultimi mesi è stata teatro di cospicui aumenti di volumetrie. Oggi in procura a Roma sarà sentito come persona informata dei fatti il sottosegretario alla protezione civile Guido Bertolaso. Intanto sono iniziate le gare per i 529 atleti iscritti agli assoluti estivi di nuoto di Pescara, ultimo appuntamento per stabilire i minimi per i Mondiali di Roma.

MONACO - Ed ora alla conquista della Turchia. Dopo le prove in Spagna, le conferme a Montecarlo, la Ferrari punta sulla gara di Istanbul per conquistare il primo successo della stagione e suggellare cosÏ la rinascita dopo un avvio disastroso. L’anno scorso si impose Felipe Massa, mentre Raikkonen finÏ terzo alle spalle di Lewis Hamilton con la McLaren. Noi ci proveremo - conferma il brasiliano - la macchina è molto competitiva. Si vede che stiamo crescendo e presto spero che potremo tornare a lottare per la vittoria. Ci manca ancora un pò di carico aerodinamico per essere al livello della Brawn ma è presto per poterci dire la seconda forza del campionato. Quello che è certo è che stiamo lavorando bene e sono sicuro che presto vedremo ulteriori frutti. In Turchia la F60 avrà una versione evoluta del doppio diffusore. Un’arma su cui la Ferrari conta molto anche se gli avversari non rimarranno certo a guardare. Si

$BMDJP 3BQQPSUJ TFNQSF QJĂ” UFTJ

*M MBUP EVSP EFMMB TFSJF # &n TGJEB BQFSUB BMMB " *M CSBTJMJBOP EFMMB 'FSSBSJ 'FMJQF .BTTB

avvicina intanto la scadenza delle iscrizioni al prossimo Mondiale, previste per venerdÏ. Parteciperemo alla prossima stagione - ha detto Montezemolo - se sarà una vera F1. Interpretando positivamente le parole del presidente si può pensare ad una apertura della scuderia di Maranello. Si è già iscritta invece la Williams. Primo team

di F1 a farlo, nel pieno della polemica con la Fia sulle nuove regole per il tetto di spesa. Il team manterrà il suo impegno nell’ambito della Fota. Con gli altri membri della Fota - ha detto Parr - abbiamo scritto alla Fia per chiedere che continuino gli sforzi per trovare un compromesso sulle regole per il 2010.

MILANO - La serie B farà di tutto per rendere il piÚ difficile possibile il cammino della costituenda Lega di serie A. Lo annuncia il rappresentante dei club cadetti, Andreoletti, dopo l’assemblea generale di Lega, andata a vuoto per l’assenza delle società scissioniste. Le squadre presenti hanno proceduto alle nomine. La serie B ci teneva a dimostrare alla Figc di essere perfettamente operativa, dice Andreoletti, invocando l’intervento delle istituzioni calcistiche per riaprire un confronto interrotto dal muro innalzato dalla serie A.


40 Martedì 26 Maggio 2009 il Domani

SPORT Salgono le quotazioni dell’ex tecnico del Torino Nei prossimi giorni atteso vertice Foti-Martino

S E R I E

A

REGGINA

REGGIO CALABRIA — La Reggina è in piena fase di valutazione. La società amaranto si sta guardando attorno prima di assumere decisioni importanti per il futuro. In attesa di un confronto tra il presidente Lillo Foti e il direttore sportivo Gabriele Martino per fare il punto della situazione - un vertice è fissato la prossima settimana, quando ormai sarà calato il sipario sul campionato -, il numero uno amaranto continua a riflettere. Non tanto sugli errori commessi, di cui ha fatto tesoro, quanto, soprattutto, sulle prossime mosse da fare per provare a riportare - così come ha dichiarato sabato scorso nel corso di una conferenza stampa - la sua squadra in serie A. Quello cadetto non sarà un campionato semplice da affrontare. La concorrenza è altissima ed il torneo è, oltre che difficile, anche particolarmente lungo ed estenuante. Lillo Foti, però, ha dalla sua tantissimo entusiasmo. Ha messo da parte l’amarezza, dopo lo sfogo davanti ai media, ed è pronto a ripartire. Fissato l’obiettivo di una risalita in serie A nel più breve tempo possibile, il numero uno amaranto in questi giorni sta sondando il terreno per individuare il tecnico che dovrà guidare la Reggina nella prossima stagione. Si pensa ad un allenatore di esperienza, ma soprattutto vin-

2ª D I V I S I O N E

Walter Novellino sulla panchina della Reggina? cente. Nelle ultime ore è circolato il nome di Walter Novellino. Il trainer ex Torino, dopo l’esperienza nella città della Mole, è in attesa di rilanciarsi. La Reggina potrebbe fare al caso suo, considerato l’obiettivo di tornare immediatamente in serie A dichiarato espressamente dal presidente Foti. Novellino ieri è stato contattato da un sito internet locale, al quale - pur dichiarando di non avere avuto ancora alcun contatto con la dirigenza amaranto - ha ammesso la sua voglia di rimettersi in gioco anche in serie B. Frasi che non saranno di certo passate inosservate al presidente Lillo Foti che a metà della prossima settimana, spera di poter annunciare il nome del nuovo tecnico. Una volta individuato l’allenatore, si passerà alla fase successiva, cioè alla costruzione della nuova squadra. Di essa di sicuro non faranno parte Campagnolo, Corradi, Cozza, Giosa e Vigiani in scadenza di contratto, né Di Gennaro e Rakic che rientrano alle rispettive società per fine prestito. Walter Novellino

A MICROFONO APERTO di Antonio Latella

L’ESIGENZA DI UN TECNICO ESPERTO E’

già arrivato il momento di compiere scelte delicate ed importanti. Il campionato non è neanche finito, ma il presidente della Reggina è chiamato ad assumere proprio in questi giorni delle decisioni che potrebbero rivelarsi determinanti ai fini del prossimo torneo cadetto. Lillo Foti deve prima di tutto scegliere un buon allenatore. Ha fatto sapere, durante la conferenza stampa di sabato scorso, che il nome del tecnico verrà comunicato nella settimana successiva alla conclusione di questa disgraziatissima annata calcistica. E dicendo ciò ha lasciato intendere che l’individuazione del mister, di fatto, è già avvenuta. Non si tratta di un’opzione semplice. Puntando sul trainer sbagliato potrebbe essere compromesso l’andamento del torneo che - ha annunciato Foti dovrà portare all’immediato ritorno della Reggina in serie A. Francamente, i primi nomi che sono circolati nei giorni scorsi non ci hanno entusiasmato, non foss´altro per la scarsa esperienza dei “papabili”. Nelle ultime ore, invece, si è tornato a parlare di Walter Novellino. Non sappiamo certo se si tratta di una boutade giornalistica (di questi tempi ammissibile) o di una notizia fondata.

Angela Latella

biancoverde non fa mistero di puntare a tale ipotesi nel caso in cui le normative consentano tale opportunità.

trasforma al punto che in tutto il campionato in casa la Val di Sangro ha subito appena 7 gol, vale a dire quanti ne ha subiti la capolista Cosenza! Chiara, la questione, ora? È evidente che, a conti fatti, la formazione del presidente Gurzillo si è cacciata da sola in questo maledetto guaio, un problema che la farà tremare sino all’ultimo istante dell’ultima gara. Insomma, lo spirito con cui affrontare questa sfida vitale per le sorti del calcio a Vibo Valentia è di quelli da tenere sù con grande sforzo. Intanto, Angelo Galfano ha deciso di lasciare ai ragazzi una giornata di riposo, dopo la domenica passata ad allenarsi provando schemi e soluzioni tattiche nel corso di una partitella a ranghi contrapposti. Si punta, ovviamente, anche alla condizione psicologica, oltre che fisica. E da questo punto di vista, si confida molto in Vincenti Taua, ancora lui. Sì, ma non solo per le qualità umane, oltre che tecniche, del giocatore, soprattutto perché ci si augura riesca a trasmettere l’entusiasmo che certamente sta vivendo in questi giorni, dal momento che ha ricevuto la notizia di essere stato convocato dalla sua Nazionale. Il 24 giugno, infatti, Vincent Taua sarà presente al raduno della nazionale della Nuova Caledonia, convocato dal sul CT. Un augurio doppio a questo gran bravo ragazzo che a Vibo Valentia quest’anno è stato perseguitato dalla sfortuna, che gli ha impedito di esprimersi per come è nelle sue possibilità; un augurio doppio: a lui, ovviamente per la soddisfazione ottenuta e per i risultati che saprà conquistarsi con la sua Nazionale, ed alla Vibonese, che possa trarre stimoli e vantaggio dal vedere un suo giocatore giungere così in alto. Che sia di buon auspicio per un finale di stagione all’insegna del riscatto.

r. s.

Maurizio Bonanno

Domenica al “Luigi Razza” ospite la Val di Sangro. Tutti i numero dello spareggio-salvezza

VIBONESE

VIBO VALENTIA — Cosa accade se a sfidarsi sono di fronte l’uno all’altro la peggior difesa del torneo (quella della Val di Sangro, che ha subito 43 reti, 7 in più della Vibonese) ed il peggiore attacco del campionato di Seconda divisione (quello della Vibonese, che ha segnato in tutto la miseria di 21 gol, 8 in meno rispetto alla stessa Val di Sangro?). Beh, non c’è che dire, se alla fine la sfida play-out è tra queste due squadre forse non sarà stato proprio il

Vibonese, si avvicina la prima gara play-out caso a metterle l’una davanti all’altra, anche perché Vibonese e Val di Sangro sono anche le due squadre che hanno in assoluto perso il maggior numero di partite (14 la Vibonese, 15 Val di Sangro). Ma a complicare ancora di più la situazione, tenendo presente lo score delle due formazioni, vi è un dato che, invece, deve procurare non poche preoccupazione ad Angelo Galfano ed ai suoi ragazzi. Infatti, se potrebbe tranquillizzare il fatto che la

Val di Sangro in questo campionato non ha mai vinto una sola partita fuori casa e dunque il pronostico per la gara del 31 maggio prossimo sembra essere decisamente colorato di rossoblu, di contro c’è il particolare che la Val di Sangro in tutto il campionato appena finito ha perso una sola volta in casa, conquistando ben 8 vittorie e 8 pareggi. Ora, tenendo presente che a parità di risultato la Val di Sangro è avvantaggiata rispetto alla Vibonese per via

del migliore piazzamento in classifica, paradossalmente potrebbe non bastare vincere la gara casalinga di domenica prossima, se poi ad Atessa la Vibonese dovesse cedere all’incalzare della Val di Sangro, anche perché, per meglio comprendere la forza dell’avversario, i rossoblu devono ragionare bene tenendo presente un altro dato paradossale: quella che numericamente è la più perforata delle difese del torneo, quando gioca sul proprio terreno si

Per fare il consuntivo di fine anno e programmare il futuro

Vigor Lamezia, stasera incontro società-sponsor VIGOR LAMEZIA LAMEZIA TERME — Come ricor-

davamo ieri, settimana importante per la Vigor Lamezia che si appresta a rinnovare le cariche societarie e a decidere il futuro tecnico. Nessuna novità di rilievo nella giornata di ieri, se non la decisione di un incontro tra dirigenti, sponsor e stampa che si svolgerà questa sera in un noto agriturismo cittadino. Sarà l’occasione per fare il con-

Rigoli rimane il favorito a guidare la panchina suntivo di fine anno e ringraziare gli sponsor che hanno collaborato con la società di via Marconi. Per il resto, tutto da verificare. Bocche rigorosamente cucite rispetto alle nuove “strategie”. Rimangono alte le percentuali per un accordo tecnico con Danilo Pagni in qualità di consulente e con Fabrizio Maglia nuovo direttore sportivo. A guidare la panchina della Vigor,

Fatto sta che lo stesso “Monzon” ha avuto modo di esprimere il suo gradimento per l’ipotesi di allenare a Reggio Calabria, pur partendo dalla B. La squadra amaranto ha bisogno di un allenatore navigato e, soprattutto, vincente. Proprio per questo non bisognerà badare a spese ed assicurarsi il migliore tecnico sulla piazza. Se nel recente passato sono stati commessi degli errori, a questi ultimi bisogna rimediare in maniera seria. Se necessario (e lo è senz’altro) sborsando somme che non siano alla portata delle concorrenti. E’ stato lo stesso presidente, qualche giorno fa, ad affermare che la Reggina gode di una buona condizione amministrativa aggettivo che Foti utilizza perché allergico alla parola “patrimoniale” - rassicurando in tal senso i mass-media e l’opinione pubblica. La scelta del tecnico sarà propedeutica a quella dei calciatori. Non dovrà essere il nuovo mister ad accontentarsi del materiale umano messo a sua disposizione, bensì lo stesso allenatore ad indicare gli obiettivi di mercato. E’ questo il procedimento utilizzato, almeno in linea di massima, con Mazzarri. E nel trienno targato Walter i risultati sono puntualmente arrivati.

come più volte rimarcato, dovrebbe essere Pino Rigoli, già tecnico di Modica e Cosenza. Sempre in piedi, poi, la possibile collaborazione col Catania che potrebbe “girare” al club biancoverde alcuni tra i giovani più promettenti. Il tutto, naturalmente, in attesa della fatidica data del 28 maggio, ovvero dopodomani, quando la Lega Pro pubblicherà i criteri per i ripescaggi. La società

Fabrizio Maglia


il Domani Martedì 26 Maggio 2009 41

SPORT 2ª D I V I S I O N E

Via libera all’apertura dei distinti. Intanto la squadra riprende ad allenarsi in vista della prima gara play-off col Pescina

CATANZARO

CATANZARO — Via libera per la riapertura del settore “distinti”. Verrebbe quasi da esclamare finalmente! La lieta novella è arrivata nella tarda mattinata di ieri, al termine del sopralluogo effettuato nel vecchio “Militare” da parte della Commissione di Vigilanza per i pubblici spettacoli. In occasione della gara di ritorno col Pescina, quindi, i ragazzi di Nicola Provenza avranno modo e occasione di giocare in un “Ceravolo” al top della capienza e, tranne il settore ospiti, in grado di presentare un bel colpo d’occhio a tinte rigorosamente giallo e rosse. Infatti, per il match che (toccando ferro) potrebbe dare all’Fc il pass per la finale, il pubblico delle grandi occasione dovrebbe tornare ad affollare gli spalti dell’impianto catanzarese. Impianto sportivo che, dal canto suo, sarà in grado di ospitare qualcosa come 15mila spettatori. Subito dopo la conclusione del sopralluogo della Commissione di Vigilanza, abbiamo raggiunto telefonicamente il geometra Rotundo, responsabile dell’Fc per la sicurezza del’Ceravolo. «Il via libera per la riapertura dei distinti - ha spiegato - è stato condizionato ad alcune prescrizioni che dovranno essere osservate. Mi riferisco alle vie di esodo, che dovranno essere sorvegliate, alla predisposizione di un solo ingesso per i giornalisti e alla messa in previsione di determinate accortezze per l’ordine pubblico. Il sottoscritto, poi, dovrà rielaborare il piano di sicurezza per l’ impianto che dovrà essere trasmesso in Lega». In poche parole,

Caputo si aggrega ma sarà disponibile per il match di ritorno

Max Caputo

ieri, è stata praticamente messa la parola fine ad una vicenda durata tanto tempo forse, più del previsto. Una querelle nella quale non sono mancate anche polemiche a distanza e che ha tenuto banco nell? am-

biente, lasciando, in passato, la tifoseria col fiato sospeso. Porte chiuse (a inizio torneo), capienza ridotta, alcuni settori off limits, ormai, sono solo un lontano ricordo. In vista di gara-2 delle semifinali play off, il “Ceravolo” sarà una bomboniera giallorossa, finalmente, aperta a tutti e non più semi-aperta. E poi, con l? avvio della stagione agonistica 2009/2010 lo stadio verrà dotato dei tornelli e di una nuova tribuna stampa che sarà costruita nei mesi estivi. Notiziario. Per quanto concerne l’aspetto agonistico, da oggi pomeriggio, Gimmelli e compagni riprenderanno la preparazione per il match di Avezzano. Il week end appena trascorso è servito alle Aquile per staccare la spina e recuperare forze ed energie in vista della roulette russa dei play off. Da oggi, pertanto, si farà veramente sul serio e inizierà il count down per la sfida col temibile Pescina. Si saprà qualcosa di più anche sulle condizioni di Max Caputo. In ogni caso, la sensazione è che il fantasista possa essere aggregato definitivamente al gruppo solo per il match di ritorno col Pescina. Vedremo quel che succederà nelle prossime ore. Vittorio Ranieri

LA DOMENICA di Orlando Rotondaro

E’ INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA E

’iniziato il conto alla rovescia di questa prima settimana di passione che separa i giallorossi dall’inizio dei play off in casa del Pescina. E con l’inizio del conto alla rovescia è iniziata la corsa verso i biglietti che saranno disponibili in diversi punti della città tenendo presente, per chi volesse seguire la partita, che il giorno della gara non saranno disponibili i tagliandi per gli ospiti calabresi, per cui bisogna fornirsi in partenza del biglietto prima di mettersi in viaggio. E’ chiaro che i tifosissimi del Catanzaro certamente faranno di tutto per essere presenti alla gara per incitare, come hanno fatto per tutto il campionato, i loro beniamini contro l’ostico avversario. Intanto negli ambienti sportivi della città si sfoglia la classica margheritina Caputo presente o assente. E’ evidente che in tanti farebbero di tutto per vederlo all’opera in questa prima gara di spareggio. Ma ancora non c’è certezza anche se il valido staff medico del Catanzaro, comprendente il dr De Santis ed il dr. Gualtieri, stanno facendo di tutto per il recupero del prezioso calciatore che, con le sue giocate estemporanee ed imprevedibili, potrebbe co-

stituire la classica ciliegina sulla torta. E sempre per quanto riguarda il calciatore Caputo ha destato un pò di stupore la dichiarazione rilasciata al nostro Giornale dal direttore sportivo Gigliotti il quale ha detto “dipende solo dal calciatore e da come reagirà alle sollecitazioni di allenamenti più duri”. Quel “dipende solo dal calciatore” in verità lascia adito a qualche perplessità perché potrebbe voler dire tanto e poco o addirittura niente, per cui sarebbe opportuno chiarire meglio questa “ riflessione” di Gigliotti. Per il resto ci sembra che tutto stia filando per il meglio con i calciatori che proprio stamane riprendono la loro preparazione dopo una breve pausa necessaria per tirare il fiato ed anche per mettere a punto il fisico e la mente in vista di un appuntamento tanto importante che vale tutta una stagione. Certamente il caldo eccessivo scoppiato in questi ultimi giorni rende difficile giocare a calcio. L’unica consolazione è che il caldo c’è per entrambe le squadre per cui è chiaro che avrà migliori possibilità di superare il primo turno la squadra che meglio saprà adattarsi a questo clima torrido.


PAGINA 42

APPUNTAMENTI il Domani

Martedì 26 Maggio 2009

TEATRO - MUSICA - CULTURA - CONVEGNI - DANZA - ARTE - LIBRI - SOCIETÀ

CATANZARO Sarà inaugurata oggi alle 18.30 presso il Centro per l’Arte Contemporanea “Open Space” la mostra dell’artista potentino Massimo Lovisco

Il viaggio e la sua metafora in “Voyage Voyage” Saranno esposti lavori inediti e recenti che hanno come argomento principale un tema affrontato in maniera ironica CATANZARO — Verrà inaugurata oggi la mostra personale dell’artista potentino Massimo Lovisco, alle 18,30, presso il Centro per l’Arte Contemporanea “Open Space” di Catanzaro, nell’ambito della quarta edizione della rassegna “In-Out quattro”, ciclo di mostre, eventi, incontri, promossi ed organizzati per la stagione artistica 2008/09. La mostra, intitolata “Voyage Voyage”, è curata da Silvano Manganaro e da “Amnesiac Arts”, realizzata “site specific” per lo spazio “Open Space” di Catanzaro. Saranno esposti lavori inediti e recenti che hanno come tema principe il viaggio, affrontato in maniera ironico ed “interattivo”, come per la performance

Una delle opere: dalla serie ubik

“Greeting from” in collaborazione con l’artista Carmen Laurino che darà l’avvio alla serata inaugurale. «E’ in progetto la creazione di un gruppo artistico in team con Carmen Laurino - ha commentato Massimo Lovisco - con lo scopo di riflettere su tematiche contemporanee in una maniera concettuale ma allo stesso tempo ironica e “giocosa” lasciando al fruitore un nuovo punto di vista mediante un’operazione immediata ma non per questo banale». Il gruppo Lovisco&Laurino ha esordito a Santa Severina (Kr) nel corso della rassegna “Il luogo dell’arte e i suoi segni nascosti”. Massimo Lovisco, nato a Potenza nel 1976, si è laureato al Dams Arte presso l’Università di Bologna con una tesi in Psicologia dell’Arte sul ritratto fotografico. E’ presidente fondatore di Amnesiac Arts, (www.amnesiacarts.com) un’associazione che si dedica alla diffusione dell’arte contemporanea con una propria galleria a Potenza della quale cura la programmazione e progetta gli eventi artistici. Lavora con fotografia, video e musica. Collabora come fotografo free lance per testate musicali nazionali. A proposito della mostra Lovisco ha precisato: «E’ tutta incentrata sul tema del viaggio affrontato in maniera ironica ma allo stesso tempo profonda e “interattiva”. E’ stata pensata interamente per lo spazio di Catanzaro utilizzando opere recen-

Un’altra opera dalla serie Drawing Book

ti o del tutto inedite. Vorrei analizzare le opere esposte partendo da: “The Drawing Book – I racconti del cassetto”, una serie inedita, tranne per un pezzo che è stato già esposto al Museo Provinciale di Potenza, di sette fotografie digitali applicate su forex. Ho fotografato sette cassetti di altrettanti amici. Poi ho spedito queste foto ad altre persone (che non conoscevano nulla, neanche il sesso dei “proprietari” dei cassetti), appartenenti ad altre culture e residenti in altre zone del mondo, e ho chiesto loro di analizzare la foto e descrivere con una parola la personalità di questi amici. “Ubik 10 fotografie,10x15”. Si tratta di una vera e propria micromostra di dieci fotografie (10x15 cm) che a mie spese sto inviando tramite posta, in tutti quei centri che sono ai margini dell’elite artistica: baraccopoli in Uruguai, villaggi in Tibet, piccoli centri in Romania. Chiedo unicamente che siano esposte in un luogo pubblico, accessibile gratuitamente da tutti (una capanna, un centro di ritrovo, un pub, una scuola) per almeno dieci giorni, e possibilmente una fotografia della mostra come documentazione. Le foto rappresentano dieci paesaggi mentali, momenti in cui ho utilizzato il mondo come “specchio”. I paesaggi, infatti, non sono una riproduzione della natura, ma un tentativo di “impersonificare” me stesso attraverso il mondo, descrizioni empatiche del mio stato d’animo del momento in cui ho scattato. “Noi siamo qui”, una serie di trenta fotografie 13x18 eseguite in collaborazione con l’artista Carmen Laurino. Un’operazione che nasce come riflessione sulla possibilità di compiere una performance a tutti gli effetti con il mezzo fotografico. Invitati a fare un’operazione nel Castello di Santa Severina da compiersi in un unico giorno, volevamo proporre qualcosa che si realizzasse in tempo reale partendo da zero, senza portare nulla di

COSENZA Sante Orrico, presidente dell’Associazione “Creazione e Immagine”, ha rimarcato l’importanza del progetto

Si chiude oggi la XIII edizione di Moda Movie COSENZA — Si conclude oggi la

manifestazione “Moda Movie”, giunta quest’anno alla XIII edizione. Un’iniziativa partita sabato scorso, presentata nel corso di una conferenza stampa nel Salone degli Specchi della Provincia, moderata dal giornalista Mario Tursi Prato, alla quale è intervenuta Paola Orrico, progettista di Moda Movie. Quest’ultima ha illustrato il progetto e gli eventi racchiusi in questa XIII edizione, incentrata sulla Femme Fatale, che ha previsto una rassegna cinematografica già iniziata presso il cinema Garden che si è conclusa domenica scorsa con la consegna del premio cinema. E’ stato istituito per la prima volta un

workshop al quale hanno partecipato i giovani finalisti e gli studenti del Corso di Laurea in Comunicazione e Dams dell’Università della Calabria; inoltre è stata organizzata una serata di gala durante la quale è stata presentata una sfilata della nota griffe Tilù. Sante Orrico, presidente dell’associazione “Creazione e Immagine”, da cui nasce Moda Movie, ha rimarcato l’importanza di questo progetto, un trampolino di lancio per molti giovani stilisti nonché momento di crescita culturale per tutti gli studenti del corso di laurea in Scienze della Comunicazione e Dams. Domenico Bevacqua, Vice Presidente della Provincia di Cosenza,

ha affermato che «Moda Movie deve trovare supporto nelle Istituzioni affinché possa lanciare lo sviluppo della conurbazione dei Comuni di Rende, Cosenza e Zumpano». Maria Rosa Vuono, assessore alle attività economiche e produttive del Comune di Cosenza, si è detta molto vicina a questo progetto e in occasione di una visita istituzionale a Capri presenterà l’offerta turistica della città di Cosenza anche attraverso Moda Movie; Claudio Carelli, sindaco di Zumpano, ha rinnovato il suo orgoglio nell’ospitare nel suo centro storico Moda Movie Bi In. Ri. Ma.

Massimo Lovisco

preparato da casa. Il testo dell’invito all’evento poi, ci chiedeva di interagire con i luoghi. Sentirli nostri, cosa non semplice visto che è stato difficile reperire materiale visivo sul castello ed è stato praticamente impossibile fare un sopralluogo nei giorni precedenti. Quindi ci apprestavamo ad essere più turisti che operatori. Allora perché non prendere atto della situazione ed estremizzarla? Da qui è partita l’idea di farci fotografare da tutti gli artisti presenti come due “semplici” turisti. Poi quella di stampare le foto tramite una piccola stampante portatile ed appendere il risultato finale come opera. Arrivando al paradosso di partecipare ad una mostra, noi due fotografi, presentando ventinove fotografie nessuna delle quali scattata da noi. Per di più apparendo protagonisti di ventinove ritratti d’artista! Passiamo a “Boîte-envalise (Part II)”. Questa installazione, inedita, prende spunto da una famosa opera di Marcel Duchamp. Si tratta di una valigia contenente la riproduzione fotografica di alcune delle mie fotografiche più “conosciute”: Dalle foto di concerti fatte per testate musicali a ritratti e lavori che già sono stati presentati in altre

mostre o in cataloghi. Infine “Plastic City”. Tre fotografie tratte dalla serie utilizzata dal gruppo musicale JoyCut per il loro ultimo album (Plastic city è il nome del singolo)». Fra le mostre più recenti ricordiamo: Il luogo dell’arte e i suoi segni nascosti, a cura di Antonio Basile, Castello di Santa Severina (Kr); 59. Last Chance II, a cura di Irina Danilova e Sarah Kanouse, School of Art and Art History, Universty of Iowa, Iowa City (Usa); World One Minutes exhibition, a cura di Ineke Bakker e Lilian Bense, Today’s Art Museum, Pechino (Cina); Pagine Bianche d’Autore e il Mediterraneo, a cura di Cataldo Colella, Palazzo Donadoni, Melfi (Pz); Arrivi e Partenze. Italia, a cura di Walter Gasparoni e Alberto Fiz, Mole Vanvitelliana, Ancona. La mostra, allestita nel Centro per l’Arte Contemporanea Open Space, (via Romagna, 55 – S. Maria di Catanzaro) resterà aperta sino al 30 giugno 2009 nei seguenti giorni ed orari: lunedì, mercoledì e venerdì, dalle ore 17.00 alle 20.00 e per appuntamento contattando l’ndirizzo e-mail: openspace.artecont@tele2.it. Rita Macrì


il Domani Martedì 26 Maggio 2009 43

APPUNTAMENTI CALABRIA Importante incontro ieri pomeriggio presso la Sala della Comunità Montana dei Monti Reventino, Tiriolo e Mancuso. Presente anche l’assessore regionale Silvio Greco

Tutti insieme verso il Parco regionale del Reventino Nel corso del dibattito molto partecipato sono emerse prevalentemente posizioni a favore dell’area protetta SOVERIA MANNELLI — Si è svolto

ieri pomeriggio nei locali della Comunità Montana dei Monti Reventino, Tiriolo e Mancuso di il convegno organizzato dal “Centro per la promozione sociale ed ambientale del Reventino e del Savuto – Onlus”, dedicato alla presentazione del progetto “Parco regionale del Reventino”. Il bello ed esteso comprensorio montano, comprendente più di 15 Comuni, e caratterizzato da fitti ed estesi boschi, panoramici terrazzi rocciosi, corsi fluviali, tradizioni agroalimentari di qualità, e molto altro è stato al centro di un dibattito denso e propositivo, moderato dal dottor Fulvio Mazza, che ha chiamato a raccolta un nutrito pubblico, importanti figure istituzionali, esperti del settore, dell’economia e della cultura. Erano presenti infatti al tavolo dei relatori: l’assessore all’Ambiente della Regione Calabria Silvio Greco, Tonino Perna, Docente di Sociologia economica all'Università di Messina e Presidente della Onlus proponente l’ambizioso progetto, Francesco Bevilacqua, avvocato, scrittore ed esperto delle montagne calabresi, Florindo Rubbettino, Presidente Giovani industriali di Confindustria Calabria, Renato Mascaro, Presidente della Comunità montana dei Monti Reventino, Tiriolo e Mancuso, Michele Galimi, Presidente Associazione italiana Comuni dei parchi, Massimo Covello, Segretario regionale Cgil. Numerosi gli interventi dei sindaci dei Comuni interessati dalla proposta di istituzione del Parco: Domenico Greco, sindaco di Tiriolo, Bruno Arcuri, sindaco di Carlopoli, Francesco Esposito,

sindaco di Conflenti, Mario Perri, sindaco di Decollatura, mentre il primo cittadino di Soveria Mannelli, impossibilitato a presenziare all’importante incontro, ha fatto giungere il suo apprezzamento e la sua disponibilità ad aderire ad una proposta di costituzione tramite l’architetto Emilio

Leo. Presenti anche alcune associazioni del territorio, come quella decollaturese impegnata nel progetto “Osmosi” composta prevalentemente da giovani del posto, per la quale è interventa Elisa Marasco; e ancora hanno partecipato alla discussione: Silvano Avorio, per l’Unità di

Da sinistra: Bevilacqua, Covello, Mascaro, Mazza, Greco, Perna, Rubbettino, Galimi

ricerca per la silvicoltura mediterranea; l’architetto Gualtieri per il Piano territoriale di coordinamento della provincia di Catanzaro; Claudio Marasco, Serafino Nero, Rosanna Sirianni. Insomma, la proposta, pur essendo ancora al suo stadio embrionale, ha subito attratto l’attenzione dei principali attori del territorio e si auspica che, dopo l’intervento delle istituzioni, siano le popolazioni a fare proprio un progetto di così ampie vedute. Pur essendo, infatti, determinante per la nascita di un “Ente Parco” il placet dei sindaci, che in questa prima seduta hanno manifestato la loro approvazione per il progetto, in taluni casi, come per il sindaco di Conflenti, con alcune riserve relative ai vincoli che verranno eventualmente posti sull’area, rimane fondamentale per la piena attuazione del progetto stesso il coinvolgimento e la consapevolezza della popolazione. «Non serve a nessuno - ha infatti affermato l’as-

sessore regionale all’ambiente Silvio Greco - un parco che sia soltanto un cartellone posto ai limiti dell’area. Non serve alla Regione Calabria, ma soprattutto non serve al territorio, che invece deve comprendere che l’istituzione di un parco è una irripetibile opportunità di sviluppo». Non una panacea per i tanti mali che affliggono la nostra terra, ma un percorso da compiere tutti insieme nella consapevolezza che è possibile costruire modelli di sviluppo sano e sostenibile a partire da quello che più autenticamente siamo, senza imitare quelli proposti da altri, inevitabilmente fallimentari. «Il Parco - ha dichiarato l’assessore Greco in un’intervista concessa al “Domani” a margine del convegno - è un’occasione straordinaria, se chi lo vive e ci vive ne diventa protagonista».

Verrà presentato questa mattina presso la sede di Confindustria Cosenza un importante rapporto sul tema

«La crisi economica internazionale impatta su una condizione di malessere che è tutta italiana, per molti aspetti, ed ancora tutta calabrese per altri. Non è banale avere piena consapevolezza di questa distinzione, soprattutto a livello di opinione pubblica, perché diversi sono i livelli di responsabilità, necessariamente differenti le diagnosi e per forza di cose diversificate le indicazioni terapeutiche»

Una parte del nutrito pubblico che ha partecipato al dibattito ieri pomeriggio

Ancora un’immagine del pubblico presente ieri pomeriggio al convegno

COS E N ZA - “La Calabria in tempo di crisi” è il titolo del rapporto sull’economia calabrese nel 2008 che verrà presentato in Confindustria Cosenza oggi alle ore 10.00. Lo rende noto un comunicato stampa dell’Associazione degli industriali della Provincia bruzia, «che - si legge fra l’altro nel testo - da oltre dieci anni realizza e offre questo studio con l’obiettivo di stimolare un confronto franco e schietto fra tutti gli attori dello sviluppo, la Politica ed i vari livelli di Governo, perchè possa sortire l’avvio di un percorso virtuoso teso a condurre l’economia regionale fuori dalle secche della stagnazione, fino all’innesco di un processo di crescita solido e duraturo». All’importante momento di divulgazione parteciperanno il Presidente di Confindustria Cosenza Renato Pastore, il Presidente della Camera di Commercio di Cosenza Giuseppe Gaglioti, il Presidente di Confindustria Calabria Umberto De Rose, l’Assessore regionale alla Programmazione Nazionale e Comunitaria Mario Maiolo. Coordinerà i lavori del convegno il giornalista de Il Sole 24 Ore – Sud Nino Amadore. Molto atteso sarà l’intervento dell’economista Innocenzo Cipolletta, Presidente delle ferrovie dello Stato e Presidente dell’Università di Trento. Il rapporto sarà illustrato dall’autrice Rosanna Nisticò, Professoressa di Micreoeconomia all’Università della Calabria e dal Direttore di Confindustria Cosenza Rosario Branda che ne ha curato la pre-

“La Calabria in tempo di crisi”

Innocenzo Cipolletta, Presidente Ferrovie dello Stato, e Rosario Branda, Direttore Confindustria Cs

fazione. «L’analisi congiunturale della Calabria nel 2008 - si legge nella prefazione del Rapporto curata dal Direttore Branda- è una fotografia della regione, realizzata dalla Professoressa Nisticò, presentata senza filtri, nè ritocchi, che cerca di spiegare cosa accade ad un’area da sempre in affanno come la Calabria se comincia a soffiare in maniera veemente il vento della crisi economica internazionale: gli effetti negativi si sommano alle difficoltà specifi-

che del Paese che si aggiungono a quelle endemiche che caratterizzano la Calabria. La crisi economica in atto - prosegue il testo introduttivo del Rapporto - si sta dimostrando più grave di ogni previsione, ancora non è possibile delinearne i contorni con precisione, nè realisticamente prevedere i tempi di una credibile inversione di tendenza. Deve essere affrontata - aggiunge il Direttore di Confindustria Cosenza - guardando in faccia la realtà e con adeguato rigore, senza faciloneria, senza creare falsi proble-

mi, allarmismi e catastrofismi, ma recuperando coerenza ed assunzione di responsabilità». «Le forti spinte al ribasso - si legge ancora nella prefazione del documento che verrà presentato stamattina - che si trascina la crisi internazionale, che non è solo finanziaria, trovano un livello di crescita del Paese inferiore a quello medio europeo che dura da circa venti anni ed una economia regionale appesantita da troppi ritardi strutturali ed ancora alla ricerca di una visione di medio-lungo periodo che sappia tracciare le linee strategiche di un progetto di crescita e di sviluppo. Problemi indotti dall’andamento esterno - prosegue l’interessante documento - quindi, ma che impattano su una condizione di malessere che è tutta italiana, per molti aspetti, ed ancora tutta calabrese per altri. Non è banale saper operare questa distinzione ed averne piena consapevolezza, soprattutto a livello di opinione pubblica, perché diversi sono i gradi ed i relativi livelli di responsabilità, necessariamente differenti le diagnosi e per forza di cose diversificate e variamente articolate le conseguenti indicazioni terapeutiche. Non operare una distinzione tra le une e le altre, - spiega ancora la prefazione - , se da un lato finisce con il generare confusione e diffondere sentimenti a forte

Rosalba Paletta

(Domani ampio approfondimento con foto e interviste esclusive)

deriva demagogica, dall’altro lascia che le cose vadano per inerzia, perché “tanto in qualche modo ce la caveremo”, in attesa dell’intervento risolutore o addirittura del miracolo, mentre tutto intorno si muove a velocità crescente, si innova ed i divari aumentano».Rudiger Dornbusch, un grande economista del dopoguerra, sosteneva che i problemi difficili hanno soluzioni facili. Con la crescente complessità che pervade la società dei giorni nostri si può senz’altro affermare che può essere vero, peccato che quasi sempre si tratti di quelle sbagliate». R. P.


44 Martedì 26 Maggio 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Terza edizione del Memorial Musolino, torneo internazionale di scacchi, a Bianco

“In-Out quattro” a Catanzaro IL CARTELLONE

L’edizione 2009 della rassegna “Primavera dei Teatri” a Castrovillari

BIANCO (Rc) - Memorial Paolo Musolino Giorno 1-2 agosto, presso il lido "Le dune bianche", 3° memorial "Paolo Musolino", torneo internazionale di scacchi. Consegna di borse di studio e computers a studenti delle scuole elementari e medie della Locride. Tra tutti gli scolari delle scuole elementari e medie presenti alla cerimonia di premiazione del 2 agosto, purchè regolarmente accompagnati da almeno un genitore, verranno sortegiati due computers supplementari donati personalmente dal presidente dell'associazione. Si ricorda che il 30 giugno, è la data limite per l'invio online, a cura degli insegnanti e dirigenti scolastici, della domanda di partecipazione al bando per le borse di studio ed i computers riservati a studenti delle scuole elementari e medie dei 42 comuni della locride. BOTRICELLO (Cz) - Aspiranti miss, selezioni La Roma Touirng di Francesco Corea esclusivista per la provincia di Catanzaro 2009, comunica che sono aperte le iscrizioni per tutte le eventuali partecipanti al gran galà di selezione per le aspiranti miss. Tale evento si svolgerà il 7 giugno presso il Copacabana di Botricello. Per info ed iscrizioni contattare il 338-7699009 oppure scrivere a maria.ciambrone@libero.it. L' iscrizione è gratuita. CAPOCOLONNA (Kr) - “Il mio mare lo voglio pultito” Prenderà il via il prossimo 1 giugno, nel tratto compreso tra Casarossa e Capocolonna, il progetto “Il mio mare lo voglio pulito” per la pulizia dei fondali e delle spiagge dell’Area Marina Protetta “Capo Rizzuto”. All’iniziativa prendono parte, oltre alla Provincia e all’Amp, la Capitaneria di Porto, le imbarcazioni della piccola pesca di Crotone, i Diving e il Wwf provinciale di Crotone. Le altre date sono: seconda giornata il 2 giugno nel tratto che va da Capocolonna a Capo Cimiti; la terza giornata il prossimo 13 giugno nel tratto che va da Capo Cimiti a Capo Rizzuto e la quarta e ultima giornata il 14 giugno nel tratto che va da Capo Rizzuto a Praialonga. Il progetto prevede la pulizia delle spiagge e dei fondali dell’Area marina protetta con utilizzo delle imbarcazioni della piccola pesca mediante raccolta e trasporto di materiale di risulta nei centri di raccolta differenziata. I rifiuti lasciati sulle spiagge e specialmente quelli gettati in mare costituiscono un problema per l'ambiente oltre che un messaggio di incuria e inciviltà. Obiettivo di questa campagna è quello di ripulire i litorali e i fondali marini dell’Area Marina Protetta affiancando all'attività di raccolta dei rifiuti marini e dei litorali quella della prevenzione e della sensibilizzazione dei cittadini. Il lavoro di ricerca e individuazione da eseguire esula dai normali interventi di bonifica e riguarda grandi quantità di rifiuti scaricati in mare da imbarcazioni, la cui consistenza sarà accertata solo in fase di raccolta. CASTROVILLARI (Cs) - “Stalking”, convegno A lezione di contrasto alla violenza. “Stalking” è un termine inglese (che significa letteralmente: perseguitare) che indica una serie di atteggiamenti tenuti da un individuo che affligge un'altra persona. Su questa problemati-

ca e sulle nuove prospettive in tema di contrasto alla violenza s’incentrerà il convegno, dell’Associazione Donne Avvocato di Castrovillari, organizzato per venerdì 29 maggio, a partire dalle ore 16, nella sala delle Arti del Protoconvento francescano, con il patrocinio del Comune. I lavori verranno introdotti dall’avvocato Paola Loredana Ferraina, presidente dell’associazione, mentre gli interventi sono a cura della dottoressa Carmen Ciarcia, magistrato, che li concluderà anche, della dottoressa Enza Maierà, psichiatra, dalla dottoressa Patrizia Maierà del Centro interdipartimentale “Women’s studies Milly Villa” dell’università della Calabria e del Capitano Rocco Taurasi del Comando Provinciale dei Carabinieri di Cosenza.

CATANZARO - Il venerdì “Gira intorno a te” Ogni venerdì presso il Girasole Country Club, via Lucrezia della Valle 102/3 Catanzaro sono organizzati party a tema sotto la denominazione comune di "Gira intorno a te!". Ulteriori informazioni: 347/0379298 - Per la prenotazione dei tavoli chiamare, dalle ore 16:00, 0961.752545. CATANZARO - “Controllo sulla gestione degli enti locali” L’appuntamento organizzato dalla Fondazione Centro di formazione permanentein programma oggi nella sala concerti di Palazzo de Nobili, avrà come tema: “Il controllo sulla gestione degli enti locali e le sezioni regionali della Corte dei Conti”. Il convegno si sarà aperto dal saluto del sindaco on.Le Rosario Olivo. La presentazione del corso è stata affidata al Presidente della Fondazione, Francesco Granato, l’introduzione dei lavori all’assessore alle Finanze, Giuseppe Marcucci, la relazione sarà illustrata dal dott Giuseppe Ginestra, consigliere delegato al controllo della Corte dei Conti della Calabria. Tutor del convegno, Daniela Gentile, coordinatore Domenico Marino.

CASTROVILLARI (Cs) - “Primavera dei Teatri 2009” Primavera dei Teatri 2009, che si svolgerà a Castrovillari dal 29 maggio al 6 giugno, ha aperto i battenti con l’incontro Teatro e letteratura a cura di Daniele Vianello. Il 30 maggio sarà la volta di Enrico Groppali con l’incontro Il dramma del novecento: teatro della poesia e scena del romanzo. Il 4 giugno invece, in un incontro dal titolo Riflessi della nuova drammaturgia, saranno presentati i libri Senza corpo. Voci dalla nuova scena italiana a cura di Debora Pietrobono e Teatri del Tempo Presente a cura di Andrea Nan- CATANZARO - “Voyage Voyage”, mostra di pittura ni. Oggi, alle ore 18,30, avrà luogo presso il Centro per l’Arte Contemporanea “Open Space” di Catanzaro - nell'ambito della quarta edizione della rassegna “In-Out CATANZARO - Stagione Politeama 2008/2009 quattro”, ciclo di mostre, eventi, incontri, promossi ed Di seguito il programma al completo della stagione tea- organizzati, per la stagione artistica 2008/09 - l'inaugutrale 2008/2009 del Politeama che si protrarrà fino all’1 razione della mostra personale dell’artista potentino aprile: il 21 novembre, “Tutto quello che le donne (non) Massimo Lovisco. La mostra intitolata “Voyage Voyage” dicono”, di Francesca Reggiani e Walter Lupo. 19 di- è curata da Silvano Manganaro e da “Amnesiac Arts” cembre, “Completamente spettinato” con Paolo Migone; (team artistico lucano di cui lo stesso artista ne fa parte) 22 gennaio, “Outlet”, scritto da Cinzia Leone con Paola ed è stata realizzata site specific per lo spazio “Open SpaCannatello; 14 febbraio , “Per tutti Revolution” di Ales- ce” di Catanzaro. In esposizione lavori inediti e recenti sandro Siani e Francesco Albanese con la partecipazio- che hanno come tema principe il viaggio, affrontato in ne di Lello Musella; 21 marzo, Cose che mi sono capita- maniera ironico ed “interattivo”, come per la perforte di Francesco Freyrie e Eugenio Ghiozzi, con Gene mance “Greeting from” in collaborazione con l'artista Gnocchi; 1 aprile, recital Il meglio di... con Teresa Man- Carmen Laurino che darà l'avvio alla serata inaugurale.

nino e Federico Basso. CATANZARO - Marca, attività per le scuole Fino a maggio 2009 all’interno del nuovo museo cittadino si svolgerà un inedito progetto di didattica museale denominato “La porta magica”, pensato per le scuole del territorio. Si vuole proporre il Marca come centro educativo permanente attraverso laboratori creativi. Per ulteriori informazioni scrivere una mail all’indirizzo di posta elettronica di seguito riportato: lab.mediterreaneo@gmail.com; oppurecontattare i seguenti numeri telefonici 338/4216232, 347/5025375.

CATANZARO - Concerto di fine anno scolastico Concerto di fine anno scolastico degli allievi del corso ordinario di strumento musicale della S.M.S "G. Pascoli" di Catanzaro, che si svolgerà oggi alle 17.15 presso il Seminario Teologico regionale "S. Pio X" di Catanzaro. Oltre ai solisti e ai gruppi cameristici, si esibirà l'Orchestra diretta dal M° Giovanni Doria. Verranno consegnati i premi del concorso nazionale Ama Calabria, per un totale di sette Primi Premi assoluti, due secondi Premi e tre terzi Premi.

CATANZARO - Presentazione libro Mercoledì 27 maggio alle ore 17,30, presso il Marca (MuCATANZARO - Corsi di preparazione per l’università seo delle arti a catanzaro via Turco 63) sarà presentato, Sono aperte le iscrizioni ai corsi di preparazione ai test per dal prof. Pietro Fantozzi, ordinario di Sociologia presso l’ammissione al primo anno di Medicina, Odontoiatria, Ve- l'Unical, il libro di Massimo Cerulo "Un mondo (quasi) a terinaria, Farmacia, Professioni sanitarie. Info line Form parte. La vita quotidiana del politico di professione. Uno Service: 0961/792770. studio etnografico", Guerini Editore.


il Domani Martedì 26 Maggio 2009 45

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Al via le prevendite dei biglietti per il concerto di Claudio Baglioni nella Città dei Tre Colli

Torneo dell’Amicizia a Catanzaro IL CARTELLONE

Quarta edizione del “Trofeo Pineta di Siano” domenica 31 maggio

CATANZARO - Concerto di Claudio Baglioni, prevendite Partirà giovedì 28 maggio la prevendita ufficiale dei biglietti per il “Gran Concerto – Qpga” che Claudio Baglioni terrà all’Area Magna Graecia di Catanzaro Lido il 23 agosto. La data, organizzata dalla Esse Emme Musica di Maurizio Senese, rientra nel nuovo tour del celebre cantautore romano, che torna ad esibirsi dopo lo straordinario successo dell’ultimo record-tour “Tutti qui”. Anche a Catanzaro Baglioni presenterà una formula fortemente innovativa e altamente spettacolare con la quale, per la prima volta, sarà la dimensione live ad anticipare i contenuti di un album ancora inedito: il nuovo doppio cd del musicista, che verrà pubblicato dopo l’estate e che sarà possibile scoprire e ascoltare integralmente nell’esecuzione dal vivo. I biglietti per il concerto all’Area Magna Graecia potranno essere acquistati presso le abituali prevendite di tutta la regione, con i seguenti prezzi per singolo posto a sedere: poltronissima (posti numerati) 58,50 euro, poltrona (posti numerati) 48,50 euro, gradinate (non numerate) 38,50 euro. I costi sono comprensivi di prevendita. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare al 327.7705335.

CATANZARO - “Riabilitazione della spalla” Il 29 e il 30 maggio 2009, a Catanzaro, nella sala convegni “Casa delle Culture” presso la sede dell’ Amministrazione provinciale, in Piazza dell’Immacolata, si terrà il “Corso di formazione sulla chirurgia e riabilitazione della spalla” rivolto ai medici specialisti in fisiatria, ortopedia, ai medici di medicina generale ed ai terapisti della riabilitazione. CATANZARO - Giro Calabrie per autostoriche In occasione del Giro delle Calabrie per autostoriche che sta per tenersi a partire dal 29 maggio prossimo, le Poste Italiane hanno predisposto un annullo filatelico speciale a ricordo dell'evento. Sarà apposto su una cartolina che riproduce esattamente la locandina del Giro delle Calabrie e sarà distribuito in oltre 15000 esemplari. Uno stand delle Poste Italiane sarà predisposto dalle 16:00 del 29 maggio in piazza Prefettura a Catanzaro (sede della partenza del Giro) per distribuire tale annullo. CATANZARO - Consiglio provinciale Il 29 maggio, alle ore 10.00, convocazione del Consiglio provinciale con il seguente ordine del giorno: approvazione verbale seduta precedente; esame progetto preliminare piano territoriale di coordinamento provinciale. CATANZARO - “Verso le Europee”, incontro Venerdì 29 maggio ore 18 presso il Club Operatori Economici di Catanzaro, il Circolo del Centro del Partito Democratico organizza un incontro "Verso le Europee" al quale prenderanno parte i candidati calabresi alle prossime elezioni Europee, gli assessori regionali Liliana Frascà e Mario Pirillo. Concluderà il presidente della Giunta Regionale Agazio Loiero. CATANZARO - Convegno sul tabagismo Il 29 maggio 2009 alle ore 16,30, avrà luogo il convegno sul Tabagismo “Free rom smoking” che si terrà presso la sala “Il Cenacolo” dell’Istituto Tecnico Industriale di Catanzaro. L’evento è organizzato dal Lions Club Rupe Ventosa di Catanzaro, Distretto 108 Ya XIV circoscrizione, presieduto da Raffaele Miceli, Direttore S.O.C. di Chirurgia Generale, Ospedale di Lamezia Terme. Alla vigilia della Giornata Mondiale Senza Tabacco "Tobacco-Free Youth Gioventù senza tabacco" che si terrà il prossimo 31 maggio, il presente convegno intende promuovere l’importanza di un sano stile di vita libero dal fumo, in linea con i programmi sociosanitari raccomandati dall’Oms (Organizzazione Mondiale della Sanità), nelle strategie di prevenzione per la salute. Il convegno si articolerà in due sessioni, la prima riguarderà “Il tabagismo, le dimensioni del problema”, a cura di Antonio Costantino, Pneumologo, Medicina Interna Azienda Ospedaliera “Pugliese-Ciaccio” Catanzaro e di Bonaventura Lazzaro Oncologo , U.O.Cure Palliative Paziente Oncologico Azienda Ospedaliera “Pugliese-Ciaccio” Catanzaro. La seconda sessione “La disassuefazione dal tabagismo”, sarà illustrata da Antonella Nesticò psicologa, psiconcologa di Catanzaro, e da Luca Gallelli specialista in Far-

macologia Clinica, Cattedra di Farmacologia, dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Catanzaro. L’incontro sarà moderato da Nicola Provenza, specialista in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva Asl 2 Salerno, Allenatore F.C. Catanzaro Calcio. Comitato Scientifico ed organizzativo: Raffaele Miceli, Antonella Nesticò ed Ernesto Tronca, giornalista sportivo. Sarà affrontato il problema della dipendenza dal tabacco nell’ambito della prevenzione primaria: come non iniziare a fumare; della prevenzione secondaria: come liberarsi dal fumo, grazie all’illustrazione dei percorsi terapeutici per la disassuefazione, intesa come conquista della libertà personale e come atto d’amore verso sé stessi nella cura della proprio benessere psicofisico, risultato di un sano stile di vita. CATANZARO - San Francesco di Paola, festa Partecipare in spirito di preghiera e solidarietà in nome di San Francesco di Paola patrono della Calabria. L’iniziativa, nasce, a conclusione del loro cammino formativo dai giovani del V anno del Pontificio Seminario Regionale San Pio X unitamente all’equipe educativa ed alle comunità delle Parrocchie di Santa Croce, Madonna dei Cieli e San Pio X di Catanzaro. Il programma dei festeggiamenti che avrà come tema “la devozione mariana nella spiritualità di San Francesco di Paola e dell’ordine dei Minimi” è iniziato giovedì 21 maggio con la celebrazione delle lodi nella cappella del seminario presiedute da mons. Eugenio Aiello. Sabato 30 maggio, si concluderanno i festeggiamenti con il concerto polifonico “sulle note della Carità” della Corale San Francesco di Paola. Durante il triduo, sarà esposta al culto del popolo, la reliquia del S.Rosario con la quale San Francesco pregava la Madonna.

sca Viscone, saggista e giornalista, docente di Istituto Superiore a Lamezia Terme. Nella conferenza sarà illustrato l’impegno straordinario di tutti gli interlocutori per l’arricchimento della Fiera Gutenberg con i dettagli del programma, e poi le ragioni e il profilo della I edizione catanzarese del Premio Città del Libro. CATANZARO - Trofeo Pineta di Siano Domenica 31 maggio 2009, visto il successo degli anni precedenti, l’associazione “Trecentosessantunogradi”, rappresentata dal presidente Antonio Astorino, ripropone, nella Pineta di Siano, il “IV trofeo Pineta di Siano”, manifestazione di corsa campestre. Iscrizione: gratuita; orari: raduno dei partecipanti alle ore 9.00 presso l’ingresso del “Giardino Botanico”. CATANZARO - Programma Pro loco Programma 2009 della Pro loco Catanzaro: 31 maggio: inaugurazione Proloco point Catanzaro lido; 31 maggio: festa dello sport Lungomare Catanzaro lido;13 giugno: festa del pane nei pressi della chiesa del Monte dei morti dove tradizionalmente si celebra la festa di S. Antonio; 25 giugno 2009: Ragazzi Erasmus in città; 25 giugno 2009: partecipazione al concorso ippico; 16 luglio 2009: Festa di S. Vitaliano. CATANZARO - Torneo dell’Amicizia L’Associazione Sportiva Dilettantistica Casciolino 2007 con la collaborazione dell’assessore allo Sport Danilo Gatto, organizza per l’anno 2009 la II Edizione del Torneo dell’Amicizia riservato alla categoria Esordienti 11 Vs 11. La manifestazione si svolgerà presso il campo in erba sintetica dello stadio A. Curto di Catanzaro Lido dal 3 al 27 giugno 2009 con la disputa di tre partite giornaliere e inizio alle ore 16.00. Le iscrizioni che sono aperte a tutte le società che intendono aderire, dovranno pervenire entro e non oltre il 28 maggio 2009, su apposito modello rilasciato dalla società organizzatrice. Da evidenziare che nella precedente edizione, vista la presenza alla finalissima di numerosi osservatori di società professionistiche, i calciatori Pasquale Mattia Ottobre (classe ’95) premiato quale miglior calciatore assoluto della manifestazione e Davide Perri (classe ’96), il primo tesserato della Società F.C. Catanzaro Lido 2004 di Maurizio Caglioti ed il secondo in prestito in occasione della manifestazione, sono stati visionati e di conseguenza acquistati rispettivamente dalla Società F.C. Torino Alcio e Parma Calcio dove quest’anno hanno disputato il campionato dei Giovanissimi Regionali con ottimi risultati. Info: 3383239850 oppure 345-4782044.

CATANZARO - Memorial Luca Zerilli Dal 30 maggio al 2 giugno, si terrà il Memorial Luca Zerilli- Le ferrari sui Tre Colli, con il patrocinio di Ferrari club italia delegazione Puglia-Calabria – Basilicata - Molise. Programma: sabato 30, 14.30 arrivo in Piazza Prefettura Catanzaro; 15.00 / 18.00, iscrizioni equipaggi, saluti del Presidente della Provincia Wanda Ferro; 18.30, trasferimento presso il Villaggio Porto Rhoca. Domenica 31, ore 10.30 Montauro: prove di regolarità su strada; 12.00, sosta sul Belvedere;15.00, tappa al Parco Commerciale Le Fontane; 16.30 Spin Event Catanzaro 200 bici da spinning al Parco Commerciale Le Fontane; 18.15, tappa sul Lungomare di Catanzaro; 18.30, convegno Piazza Brindisi; 19.00, esibizione libera Ex Area Teti Lungomare di Catanzaro. Lunedì 1 giugno, 10.30, tappa presso Squillace con visita al Castello e ai mastri vasai; 13.30, partenza per la Sila, 14.30, prova di regolarità su strada - Lago Passante, 21.00, premiazioni e ringraziamento presso Albergo della CATANZARO - Appuntamenti Ra. Gi. Posta. Martedì 2 giugno, 10.30 visita Villaggio Mancuso, Tre gli appuntamenti che attendono l’Associazione 13.00 saluti. Ra.Gi. Onlus di Catanzaro nel prossimo mese di giugno. Tre date molto importanti per l’Associazione che dal CATANZARO - Presentazione Gutenberg 7 2002 è impegnata nel settore socio-sanitario e non solo. E’ stata presentata la Fiera del libro Gutenberg 7a edizione Venerdì 5 giugno 2009 ore 16:00 presso il PalaGiovino di (25/29 maggio) e nell’occasione è stata sottoposta alla stam- Catanzaro Lido, Laboratorio psico/corporeo/terapico pa l’iniziativa di Forum Nazionale del libro, Ministero Be- “Insieme - Senza limiti e senza tempo“ in collaborazione ni Culturali, Centro per il libro, Anci Nazionale, Regione con Fondazione Betania Onlus. L’Associazione Ra.Gi in Calabria Ass. P.I. e Cultura. Questi Enti e Istituzioni, con il collaborazione con Fondazione Betania Onlus presencontributo del Liceo “Galluppi”, realizzano a Catanzaro il terà per la prima volta in Calabria un laboratorio psico/corporeo/terapico di Danza Movimento Terapia 30 maggio, la I edizione del Premio Nazionale “Città del liEspressivo Relazionale. I protagonisti saranno un grupbro”. Per la 7a edizione del Progetto Gutenberg si è avviapo di 20 utenti di Fondazione Betania inseriti in un perto un più accentuato processo di regionalizzazione del Procorso di Dmt-ER dal mese di luglio e ragazzi, adolescengetto e si è realizzato un più alto coinvolgimento di scuole ti e bambini di Catanzaro, Decollatura, Chiaravalle, Caelementari e medie. Oltre 30 Istituti hanno partecipato in- raffa che nel corso di quest’anno hanno preso parte ai vafatti ai Laboratori di lettura, alle Anteprime di presenta- ri atelier attivati dalla Ra.Gi. Il laboratorio è aperto a tutzione dei libri, e si alterneranno nelle giornate della Fiera e ti. Venerdì 12 giugno 2009 ore 17,00 presso l’Auditorium negli incontri con gli Autori. Sono state inoltre previste, per “G. Pellicanò”, Fondazione Betania Onlus Catanzaro, sela prima volta, iniziative del programma gutenberghiano a minario di studi e presentazione del volume “Se la cura Cosenza, Reggio Calabria, Lamezia Terme, Santa Severi- è una danza” a cura del prof. Vincenzo Bellia. L’Associana. Nella manifestazione del 30 maggio si alterneranno al zione Ra.Gi Onlus avrà il piacere e l’onore di ospitare per Teatro Politeama i Comuni (premiati da una commissione la prima volta in Calabria il professor Vincenzo Bellia aunazionale) che più e meglio hanno promosso la lettura, e ta- tore, tra gli altri, anche del libro “Se la cura è una danza”. vole rotonde con esponenti delle Istituzioni, editori, stu- Sabato 13 giugno 2009 dalle ore 09:30 alle 17:30, repardiosi, scrittori, tutte personalità di alto profilo ed assai no- to di Radioterapia dell’Ospedale “Pugliese-Ciaccio” di te. Introdurrà la conferenza stampa il preside Armando Vi- Catanzaro, laboratorio introduttivo alla danzaterapia tale del Liceo Classico “Galluppi”, scuola capofila del Pro- espressivo-relazionale “Corpo tra corpi” condotto dal getto Gutenberg. Parteciperanno: il vicepresidente della Prof. Vincenzo Bellia. Il laboratorio è aperto a un massiGiunta Regionale prof. Domenico Cersosimo; il Direttore mo di 20 persone. La quota di partecipazione è di euro Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale dott. Francesco 50,00. Si rilascia alla fine attestato di partecipazione. Per Mercurio; l’Assessore alla Cultura del Comune Antonio Ar- informazioni rivolgersi ai seguenti numeri di telefono: girò; la dirigente del IV Circolo di Catanzaro (Coordinatri- 333-4893092 – 338-9155521- 0961-752158 oppure alce Gutenberg Ragazzi dott.ssa Rizzo); la prof.ssa France- l’indirizzo mail : info@ra-gi.org" info@ra-gi.org.


46 Martedì 26 Maggio 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Mostra florovivaistica a partire dal 30 maggio e fino al 2 giugno in programma a Cittanova

Trofeo Guglielmo a Copanello IL CARTELLONE

Mini maratona della Magna Graecia il 21 giugno a Cirò Marina

CATANZARO - “Ogni uomo è un educatore” L’Associazione culturale Isa Calabria, la Fondazione Patrizio Paoletti ed il Rotary Club di Catanzaro, con il sostegno della Provincia, del Comune e della Confindustria di Catanzaro ed il patrocinio del Comune, della Regione Calabria e dell’Ufficio Scolastico Regionale, daranno vita - il 6 giugno 2009 - al primo Meeting “Ogni Uomo è un Educatore”, un momento d’incontro tra istituzioni, università e mondo non profit per discutere sul ruolo e la responsabilità dell’uomo oggi. Gli illustri ospiti del Convegno sono la dott.ssa Wanda Ferro - Presidente della Provincia di Catanzaro, prof. Emilio Rocca - Presindente Rotary Catanzaro, dott. Danilo Gatto - Assessore all’Istruzione del Comune di Catanzaro, Maurizio Montesano Direttore generale di Fondazione L’Albero della Vita Onlus, Dott.ssa Serenella Pesarin - Direttore Dipartimento Giustizia Minorile, direzione generale per gli interventi di Giustizia Minorile e l'attuazione dei provvedimenti giudiziari, Prof. Domenico Cersosimo - Vice Presidente Regione Calabria e Assessore all’Istruzione e Ricerca Scientifica, Dott.ssa Antonella Selvaggio - Psicoterapeuta, Fondazione Patrizio Paoletti, Giuseppe Spadafora - Ordinario di Filosofia dell'educazione dell'Università della Calabria Delegato ai rapporti con la Scuola dell'Università della Calabria, Patrizio Paoletti - Presidente Fondazione Patrizio Paoletti. Moderatore dell’incontro è il Dott. Pino Nano, redattore capo sede Rai della Calabria. Il Meeting vuole coinvolgere vari protagonisti del mondo educativo, dell’istruzione, della politica del settore per indagare il successo di metodologie e processi educativi in aree tematiche ben definite come la famiglia, la Scuola e l’Università, l’agorà pubblica, l’adolescenza. Info: isacalabria@gmail.com.

nua, così come stabilito dal Regolamento approvato dal Consiglio Nazionale Forense il 13 luglio 2007. Il corso, anche quest’anno, potrà contare sull’apporto di illustri relatori che tratteranno argomenti di grande attualità e di sicuro interesse per gli addetti ai lavori. Sarà strutturato in sei incontri che si terranno presso l’aula magna del Seminario San Pio X di Catanzaro: il ciclo di incontri si concluderà il 13 giugno, con l’intervento dell’avv. Ettore Randazzo (responsabile Scuole Unione delle Camere Penali Italiane) sul tema “Deontologia e tecnica del penalista nell’esame incrociato”. CATANZARO - Rassegna di giovani concertisti L’Accademia Musicale “Fryderyk Chopin” presieduta dal M° Elvira Mirabelli, organizza la XVIII Rassegna internazionale di giovani concertisti che si terrà il 20 e 21 giugno 2009 presso la Sala Concerti di Palazzo De Nobili in Catanzaro. Agli artisti che si saranno particolarmente distinti sarà offerta la possibilità di accedere direttamente alla Serata Finale della XII selezione internazionale Fryderyk Chopin che si terrà nel maggio 2010 e che metterà in palio borse di studio, premi speciali, trofei, inserimento nel sito internet www.accademiachopin.it . Termine scadenza iscrizioni 18 giugno 2009. Info: amfc@libero.it - www.accademiachopin.it - Tele/fax 0961-1916239 - 348 0980689. CATANZARO - Marco Carta in tour La Media Service di Maurizio Rafele in prossimità dell’estate prepara l’organizzazione del Marco Carta in tour. Il vincitore del 59°Festival di Sanremo Marco Carta terrà il suo concerto a Catanzaro Lido il 7 agosto 2009 presso il Centro Polifunzionale “ Magna Graecia “. Per info: Maurizio Rafele 334/2637312 - www.mauriziorafele.it.

CATANZARO - Accademia Fryderyk Chopin L’Accademia musicale “Fryderyk Chopin” di Sellia Marina diretta dal M° Elvira Mirabelli organizza presso l’Auditorium dell’Accademia nei giorni 12 e 13 giugno 2009 il master class “Viaggio nella vocalità dalla tecnica all’interpretazione secondo il metodo Voicecraft tenuto dal M° Grazia Di Michele e dal M° Gabriella Scalise (docenti di canto della trasmissione Amici di Maria De Filippi). Venerdi 12 giugno 2009, auditorium Accademia Musicale Fryderyk Chopin , ore 15:00 - seminario sul rivoluzionario metodo di tecnica vocale Voicecraft e sull’interpretazione; ore 16:30/20:00, lezioni di canto; ore 21:30 Santa Fè Beach – Catanzaro Lido, concerto dei partecipanti. Sabato 13 giugno 2009, ore 9:00/13:30 e 15:00/20:00, lezioni di canto e suggerimenti sulla performance artistica effettuata. Sono previsti allievi effettivi ed uditori. Scadenza iscrizioni per il master a numero chiuso mercoledì 10 giugno 2009 (farà fede la data di registrazione). Info: tele/fax 0961-1916239 cell. 348 0980689 - amfc@libero.it web - www.accademiachopin.it.

CIRO’ (Kr) - Minimaratona della Magna Graecia Domenica 21 giugno 2009 si svolgerà a Cirò Marina, la I MiniMaratona della “Magna Graecia”, corsa amatoriale su strada, organizzata dalla nuova associazione sportiva dilettantistica "Rari Nantes Cirò Marina", nata con l’obbiettivo di organizzare manifestazioni sportive, culturali, formative e ricreative del comprensorio calabrese. La manifestazione sportiva prevede un percorso dai 10km ai 18Km (ancora da definire il chilometraggio esatto). Il giorno della gara è fissato per domenica 21 giugno 2009, in alternativa in caso di maltempo si terrà domenica 28 giugno. Per le iscrizioni e tutti gli aggiornamenti fino ad inizio manifestazione si può visitare il sito www.minimaratona.it.

CATANZARO - Approfondimenti penalistici Partito il ciclo di seminari organizzato dalla Camera Penale di Catanzaro “Alfredo Cantàfora”, dal titolo “Approfondimenti penalistici”, valido ai fini dell’assolvimento dell’obbligo di formazione professionale conti-

CITTANOVA (Rc) - Mostra florovivaistica Nell'ottica di valorizzare gli spazi verdi all'interno dei centri abitati e di promuovere l'interesse e il rispetto per la natura e le varietà botaniche, l'"Associazione Pro-Fondazione Carlo Ruggiero" ha organizzato una mostra florovivaistica

CASIGNANA (Rc) - Nomadi in concerto Domenica 16 agosto, alle ore 21.00, Nomadi in concerto a Casignana (Rc). In piazza centrale con ingresso gratuito.

all'interno della Villa Comunale di Cittanova dal 30 maggio al 2 giugno. Collegati alla manifestazione, sono previsti incontri e seminari con vari esperti. Fra i vari seminari, sabato 30 maggio, si terrà il convegno sulle aree protette e le biodiversità, cui è stata invitata a partecipare anche la sezione con alcuni relatori. Per ulteriori informazioni: www.carloruggiero.altervista.org. COPANELLO (Cz) - Congresso medico-pediatrico Arriveranno da ogni parte d’Italia i professionisti di pediatria che parteciperanno al V Congresso medico-infermieristico dal tema “Il bambino del Mediterraneo, ospedale e territorio: nuova frontiera della pediatria”. Dal 28 maggio al 2 giugno si ritroveranno nella sale del Villaggio Guglielmo di Stalettì, partecipando all’evento organizzato dal dirigente medico Pediatra dell’Azienda ospedaliera “Pugliese-Ciaccio” Stefania Zampogna, in collaborazione con il dottore Giovanni Capocasale. L’evento è patrocinato dalla Simeup (Società Italiana medicina emergenza e urgenza pediatrica) e dalla Sip (Società Italiana di Pediatria). Un incontro che, negli anni, è diventato un punto fermo nel panorama congressuale italiano e questo grazie all’alto valore scientifico delle sessioni previste, che anche quest’anno sono arricchite dalla realizzazione di corsi teorico –pratici rivolti alla gestione delle urgenze pediatriche con la novita’ di un corso su “laboratorio in Pediatria” accreditato per biologi e tecnici di laboratorio. COPANELLO (Cz) - Trofeo Guglielmo Il Club Nausicaa Veteran Car di Soverato, con il patrocinio della Camera di Commercio di Catanzaro e la collaborazione dei cronometristi Fci di Catanzaro, organizza il “6° Trofeo Guglielmo – motori e sapori di Calabria”, raduno nazionale turistico non competitivo riservato ad auto certificate Asi costruite fino al 1969 e ad auto di grande interesse storico-collezionistico di qualsiasi epoca. La manifestazione itinerante in memoria di un grande figlio della nostra regione, Guglielmo Papaleo, si svolgerà dal 30 maggio al 2 giugno e, novità del 2009, all’aspetto tecnico e sportivo aggiunge quello turistico con un programma che prevede quattro giorni da trascorrere in alcuni dei posti più affascinanti della Calabria a stretto contatto con le tradizioni culturali ed eno-gastronomiche dei luoghi attraversati. La giornata inaugurale del 30 maggio sarà dedicata alle iscrizioni e verifiche tecniche che si svolgeranno presso il “Villaggio Guglielmo” di Copanello Lido, punto di partenza e arrivo di tutte le tappe del raduno. Il giorno successivo, dopo una prima prova di abilità presso la Torrefazione Guglielmo, la carovana viaggerà alla volta delle splendide montagne della Sila dove gli equipaggi avranno la possibilità di visitare il Parco Forestale. La seconda tappa del 1 giugno sarà invece occasione di turismo storico-culturale con la visita al borgo antico di Gerace, alla Cattedrale e ai tradizionali ceramisti. Il raduno si chiuderà con la cena di gala e la consegna delle targhe ricordo sempre presso il Villaggio Guglielmo. Per ulteriori informazioni e contatti scrivera a info@clubnausicaa.it – o telefonare al numero 0967528553.


il Domani Martedì 26 Maggio 2009 47

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Omaggio a John Milton e al suo Paradiso perduto”, manifestazione al Teatro Alfonso Rendano

“Di catrame e di anima”, mostra a Cosenza IL CARTELLONE

Presentazione del progetto “A scuola è meglio” a Corigliano Calabro

COPANELLO (Cz) - Convegno “Qualificare l’acquisizione di beni e servizi per migliorare l’assistenza e razionalizzare la spesa”. E’ il tema di un convegno organizzato dall’Associazione Provveditori Economi della Calabria, con il patrocinio della presidenza della Regione Calabria, dell’assessorato alla Salute, della Provincia di Catanzaro, del Comune di Catanzaro, dell’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro, Crotone, Reggio Calabria , dell’Azienda Ospedaliera Pugliese Ciaccio di Catanzaro, dell’Azienda Ospedaliera Mater Domini di Catanzaro, dell’Ordine dei Medici di Catanzaro, dell’Università Magna Graecia di Catanzaro e della Camera di Commercio di Catanzaro. Per tre giorni, dall’11 al 13 giugno prossimi, esperti, studiosi, provveditori economi della Calabria e di altre regioni d’Italia si ritroveranno nell’Hotel Villaggio Guglielmo di Copanello, di alcuni aspetti legati, appunto, alla gestione del sistema sanitario. Anche perché spiega Aldo Corea, presidente Apec, già dirigente dell’Azienda Ospedaliera Pugliese – Ciacco. CORIGLIANO C. (Cs) - “A scuola è meglio” Il 27 maggio a Corigliano (Cs) presso i locali dell’istituto Comprensivo “Leonetti Senjor” sito in località Schiavonea di Corigliano, alle ore 19,00 presso i locali del “Centro di Eccellenza” di Corigliano Scalo, presentazione del progetto “A scuola è meglio”, dei lavori svolti, dei prodotti finali, proiezione filmato e presentazione in powerpoint realizzati, recitazioni di brani nella lingua di origine (con traduzione nella lingua italiana), spettacolo musical/teatrale multietnico “insieme è meglio”, esposizione dei lavori prodotti nel laboratorio artistico. CORTALE (Cz) - Iniziative Un intero villaggio ospiterà i freestyler di ogni tipo,dal calcio alle moto, dai quad ai ballerini di hip hop...in più artisti da strada, musica, animazione, primo torneo di Soccer 2Vs2 con commento tecnico-ironico del gatto e la volpe.E ancora stand e gadgets per tutti,raduno moto, auto tuning e fiumi di birra. A Cortale(Cz), presso il verde pubblico attrezzato, il 2 giugno dalle ore 14:30. Per info diamonds management 328-3774807.

COSENZA - “Calabria 2009-Ricognizione di Pittura” “Il talento, la qualità creativa e lo spirito artistico legati alle radici del Mediterraneo, che si esprimono in modo diffuso e variegato, devono poter trovare, anche attraverso iniziative come quella che inauguriamo questa sera, l’energia per proiettare nel mondo l’immagine reale e veritiera della nostra terra. La tempra che esprimiamo deve diventare ambizione per liberarci dai falsi e negativi stereotipi, restituendo l’identità culturale che ci ha caratterizzato per secoli”. Così il Presidente della Provincia Mario Oliverio ha salutato l’inaugurazione della Mostra “Calabria 2009-Ricognizione di Pittura”, questo pomeriggio, al taglio del nastro presso la Galleria d’Arte Provinciale Santa Chiara sita nella città di Cosenza, in Salita Liceo, che rimarrà aperta al pubblico fino a lunedì 15 giugno prossimo.

a rispettare e rappresentare il lavoro altrui senza tradirne l’essenza, e nello stesso tempo creare la sua opera originale, sicura e nella fattispecie conturbante. E’ infatti con prepotente vigore che le opere s’impossessano dell‘ampio spazio candido di Vertigo avvolgendolo oltre che nel fascino delle sapienti composizioni in una pervasiva speculazione concettuale sul contributo di arte e poesia nell’attuale disagio della nostra civiltà. La mostra è corredata da un dvd dell’artista a cura di Orazio Garofalo e lettura delle poesie di Alessandra Romeo, allegato alle prime cento copie del catalogo in libreria.In catalogo: testi di P. Aita, A. Basile, R. Granafei, L. M. Patella e P. Ruffilli. Presentazione in pieghevole di Franco Gordano. La mostra sarà prossimamente presentata alla galleria la nube d’OOrt via Principe Eugenio Roma. Info: Vertigo Centro Internazionale di ricerca per la Cultura e le Arti Visive ContemporaneeVia Rivocati 63, 87100 Cosenza, tel. e fax 0984 75212 e-mail: vertigoarte@libero.it, www.vertigoarte.org.

generale Spi Cgil Calabria. Saranno impegnati nella discussione :Domenico Cersosimo, Vice Presidente della Giunta Regionale Calabria; Sergio Genco, Segretario Generale della Cgil Calabria; Giovanni Latorre, Magnifico Rettore Università della Calabria; Mario Oliverio, Presidente Amministrazione Provinciale di Cosenza. I lavori saranno conclusi da Lucio Saltini, Segretario Nazionale Spi Cgil.

COSENZA - InPrimaFila, eventi Nuovi eventi da InPrimaFila, orario apertura agenzia: lunedì - venerdì, 9.30-13.00/16.30 - 19.30; sabato ore 9.3013.00. U2, disponibilità di biglietti per la seconda data; oggi, ore 20.00, presso Teatro A.Rendano (Sala Quintieri) - Cosenza, "Né classic, né pop: Claude Bolling", Daniela Troiani - faluto; Giuseppe Maiorca - pianoforte; Carlo Cimino contrabbasso; Giacinto Maiorca - batteria; lunedì 1 giugno, ore 20.00, presso Teatro A.Rendano (Sala Quintieri) - Cosenza, "To play and to play: Heidrich e Schumann", Lorenzo Parisi - violino; Eugenio Prete - violino; Giuseppe Pisciotta - viola; Costanza Persichella - violoncello; Rodolfo Rubino - pianoforte; posticipato al giovedì 18 giugno, ore 21.15, presso Cineteatro Garden - Rende Cs, Cristiano De Andrè, De Andrè canta De Andrè, poltronissima euro 33,50; poltrona euro 27,50; distinti euro 27,50; galleria euro 19,50; mercoledì 3 giugno, ore 20.30, presso Teatro Morelli - Cosenza, Trio Cesar Cui con Iride Varani flauto; Mariella Veltri violino; Francesca Infante pianoforte, prossimamente in vendita; lunedì 15 giugno, ore 20.30, presso Teatro Morelli - Cosenza, Lello Arena prossimamente in vendita; lunedì 29 giugno, ore 21.30, Piazza XV Marzo (Piazza Prefettura) - Cosenza, Claudio Baglioni in gran concerto Qpga, I settore numerato euro 58,50; II settore numerato euro 48,50; III settore non numerato euro 38,50; tribuna non numerato euro 38,50; martedì 7 luglio, ore 20.00, mercoledì 8 luglio, ore 20.00, presso Stadio San Siro Milano, U2 disponibilità di biglietti per la seconda data.

COSENZA - Omaggio a John Milton Si terrà giovedì 28 maggio, alle ore 17.30, presso il Teatro A. Rendano - Sala “M.Quintieri” di Cosenza, la manifestazione “Omaggio a John Milton e al suo Paradiso Perduto”, promosso dalla Ce.P.a.Cu.D (Centro di Promozione Attività Culturali e Documentazione) della Fondazione Carical.

COSENZA - “La Calabria in tempo di crisi” “La Calabria in tempo di crisi” è il titolo del rapporto sull’economia calabrese nel 2008 che verrà presentato in Confindustria Cosenza oggi alle ore 10.00. Interverranno il Presidente di Confindustria Cosenza Renato Pastore, il Presidente della Camera di Commercio di Cosenza Giuseppe Gaglioti, il Presidente di Confindustria Calabria Umberto De Rose, l’Assessore regionale alla Programmazione Nazionale e Comunitaria Mario Maiolo. Coordinerà i lavori del convegno il giornalista de Il Sole 24 Ore – Sud Nino Amadore. Molto atteso sarà l’intervento dell’economista Innocenzo Cipolletta, Presidente delle ferrovie dello Stato e Presidente dell’Università di Trento. Il rapporto sarà illustrato dall’autrice Rosanna Nisticò, professoressa di Micreoeconomia all’Università della Calabria e dal direttore di Confindustria Cosenza Rosario Branda che ne ha curato la prefazione.

COSENZA - “Sul terrazzo con filosofia” Terrazzi Pellegrini e Sfi società filosofica italiana sezione Calabria, organizzano fino al 29 maggio, “Sul terrazzo con filosofia”. 29 maggio 2009, ore 18.00, Filosofia e magia: riflessioni indotte dal volume La ragione e l'occulto di F. Pastore, intervengono: Marcello Zanatta, ordinario di storia della filosofia antica - Unical; Annabella D'Altri, docente di storia della filosofia contemporanea - Unical.

COSENZA - “Inciuci ed amori di B. Telesio” “Inciuci ed amori di B. Telesio”. Questo il tema della conversazione che lo storico e scrittore Coriolano Martirano terrà, oggi, al Rotary Club Cosenza. La manifestazione si svolgerà all’Hotel Executive con inizio alle ore 20.30.

COSENZA - “Di catrame e di anima” Salvatore Anelli in “di catrame e di anima”, fino al 9 giugno 2009. Ritorna a Vertigo Salvatore Anelli, con una personale che, come la precedente di due anni fa, propone ancora una commistione questa volta non con altri artisti, ma con sedici poeti sul tema del teschio. Una cinquantina di opere in cui il teschio, icona dell’arte di tutti i tempi, anche letteraria evidentemente, viene declinato in singolarissime e svariate forme, dal disegno a carboncino, catrame e pigmenti vari, a materiali dipinti, incisi che danno vita a vere e proprie sculture e installazioni, a tecniche digitali, dove i versi dei poeti non sono semplici corollari, ma parte integrante e funzionale, che Anelli, come sempre nelle sue operazioni di coinvolgimento, riesce

COSENZA - Incontro Spi Il 27 maggio presso la sala degli specchi dell’amministrazione provinciale di Cosenza lo Spi di Cosenza presenta le proposte del sindacato per l’area urbana allargata. Nel presentare il quadro della condizione economica e sociale del territorio si evidenzieranno le problematiche relative alla “Questione Anziani” nel comprensorio di Cosenza. Nella presentazione della proposta verranno illustrate anche altre idee quali “Il piano di recupero abitativo della case degli anziani”, e la opportunità di recupero dei centri storici attraverso il recupero abitativo indirizzato ai “ Quartieri del Bene Stare”. L’iniziativa si apre con la relazione diVladimiro Sacco, segretario generale dello Spi Cgil di Cosenza. I lavori saranno coordinati da Franco Mungari, segretario

COSENZA - Assemblea Mercoledì 27 maggio alle ore 10,00, nella sala del Consiglio d’Amministrazione dell’Arssa, 3° piano di Viale Trieste 95 Cosenza le Oo.Ss. Fp Cgil, Uil-Fpl, Confasal e Confail aziendali dell’Arssa hanno convocato un’assemblea per discutere “il caso dei trasferimenti alla Regione Calabria (Dip.to Agricoltura) di una piccola frazione del personale”.

COSENZA - “Coloriamo la città”, concorso E’ una iniziativa che corona un lungo percorso di sinergia stabilita tra il Cosenza Calcio e la Provincia di Cosenza, sponsor istituzionale unico per la stagione agonistica che oggi si conclude: il concorso “Coloriamo la città e la provincia di rossoblu” che premierà striscioni, addobbi, altre iniziative simili, appositamente preparati per la festa per la promozione della squadra in C1, presentato nel corso di una Conferenza Stampa tenutasi nel Palazzo della Provincia alla presenza del Presidente Mario Oliverio, del consigliere Franco Corbelli, del presidente e dell’amministratore delegato del Cosenza Calcio, Damiano Paletta e Pino Chianello. Istituito dalla Provincia, il concorso mira a premiare il talento e la creatività della tifoseria, dei tanti appassionati, che sempre ne hanno dato prova nel corso del campionato, ed anche a esaltare la passione che contraddistingue quanti seguono la squadra che è stata impegnata negli ultimi due anni in un duro quanto straordinario percorso sportivo. Possono partecipare al concorso cittadini singoli o Club di Cosenza e provincia, i cosentini ed i Club fuori regione e all’estero, con iniziative di colore dedicate alla promozione del Cosenza Calcio in serie C1:striscioni; addobbi; balconi, quartieri, strade imbandierati; scritte; altro. Una giuria composta da giornalisti delle redazioni sportive delle maggiori testate locali, regionali e nazionali sceglierà le proposte più originali da premiare. Le scelte di ogni giornalista giurato saranno segnalate da parte degli stessi il giorno della premiazione al Comitato organizzatore del Concorso, presieduto dal Presidente Mario Oliverio e del quale fanno parte il Capo di Gabinetto della Provincia di Cosenza ed il Presidente del Cosenza Calcio Damiano Paletta. L’esito del Concorso sarà reso noto nel corso di una manifestazione pubblica, fissata per il pomeriggio di venerdì 29 maggio, in Piazza XV Marzo, alla presenza del presidente Mario Oliverio, del consigliere Franco Corbelli, del Presidente del Cosenza Calcio Damiano Paletta, della dirigenza della società Cosenza Calcio e di tutti i giornalisti sportivi componenti la Giuria. Saranno premiati i primi cinque classificati, singoli o Club, che avranno ottenuto più indicazioni, e quindi più voti, dai giornalisti giurati. Al primo classificato andranno 3 abbonamenti di tribuna A o B (da poter nel caso cambiare, per l’equivalente importo, con abbonamenti per la Curva o altri settori dello stadio) per la stagione calcistica 2009-2010 del Cosenza in Serie C1. In caso di club il premio consisterà in 15 abbonamenti. Al secondo classificato: 2 abbonamenti di tribuna A o B; se Club, 10 abbonamenti. Al terzo classificato: 1 abbonamento di tribuna A; se Club, 7 abbonamenti. Al quarto classificato: 1 abbonamento di tribuna A; se Club, 5 abbonamenti. Al quinto classificato: 1 abbonamento; se Club, 3 abbonamenti. In caso di classificazione di tifosi o Club fuori regione o all’estero, il premio consisterà in un viaggio per una persona sino a Cosenza in occasione di una partita del prossimo campionato. Il regolamento di partecipazione è pubblicato sul portale Internet della Provincia di Cosenza, www.provincia.cs.it. Al concorso e alla festa rossoblù sarà anche abbinata una iniziativa di solidarietà a favore dei bambini dell’Abruzzo rimasti senza casa a seguito dal terremoto e che vivono oggi nelle tende.


48 Martedì 26 Maggio 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Quiz & Go”, caccia al tesoro in automobile a partire dal 14 giugno a Crotone

“Mi ritorni in mente” a Crotone IL CARTELLONE

Inaugurazione di un centro ippico questa mattina a Isola Capo Rizzuto

COSENZA - Associazione Jonica, stagione Una stagione concertistica ricca di grandi artisti, quella organizzata dall’Associazione Culturale Jonica in collaborazione con il Comune di Cosenza. Programma: il 3 giugno al Teatro “A. Rendano” ancora un appuntamento con la musica classica: il Trio “CESAR CUI” formato da Iride Varani al flauto, Mariella Veltri al violino e Francesca Infante al pianoforte. Il 15 giugno al Teatro “A. Rendano, LELLO ARENA incanterà il pubblico con ‘O CUNTO D’O SUDATO”, traduzione in chiave partenopea dell’ Histoire du Soldat di Ramuz su musica di Igor Stravinskij con: Lello Arena, Yari Gugliucci, Biancamaria D’amato, Barbara Giordano e l’ orchestra dal vivo “Officina Musicale” composta da otto elementi diretta da Orazio Tuccella. Mercoledì 15 ottobre al Teatro Rendano in scena la formazione rumena dei Taraf de Haidouks che presenta il suo nuovo progetto originale dedicato ai compositori classici che si sono ispirati a temi delle musiche tradizionali: “MASKARADA”. Eseguiranno brani di Bartok, Khachaturian, Ketelbey e Manuel de Falla, "re-tziganizzati" alla propria maniera. Il 25 novembre al teatro Morelli un TRIO LIRICO composto da Vincenzo Nizzaro, baritono; Pamela Chiriaco, soprano e Giuseppe Di Stefano, tenore accompagnati al pianoforte dal m° Amelia Aguglia. Sempre a novembre al teatro Morelli in data ancora da definire andrà in scena l’operetta “MY FAIR LADY” un musical del 1956 di Alan Jay Lerner, autore del libretto su musiche di Frederic Loewe, adattato dall´opera Pigmalione di George Bernard Shaw. Lunedì 21 dicembre 2009 al teatro Rendano l’HARLEM GOSPEL CHOIR, uno dei più importanti cori gospel del mondo.Il 27 dicembre 2009 arriverà sul palco del teatro Rendano il balletto più rappresentato durante le festività natalizie: “LO SCHIACCIANOCI” su musiche di Tchaikovsky nell’allestimento del Russian State Ballet Of Volga. Tutti gli spettacoli avranno inizio alle ore 20,30. Il costo dell’abbonamento per i 12 appuntamenti è di132 euro. COSENZA - “Regine d’Africa”, mostra di pittura e’ stata inaugurata, nella splendida sala della galleria d’Arte Artequadri, Piazza XXV luglio, Cosenza , la mostra di dipinti dell’artista cosentino Massimo Melicchio, dal titolo “ Regine d’Africa”. In mostra, in anteprima nazionale, 25 dipinti ( oli su tela , di varie dimensioni) , realizzati per l’occasione. La mostra, terminerà sabato 13 giugno. Orari : da lunedì a sabato dalle ore 9,00 alle 13,00 e dalle ore 16,30 alle 20,00. Ingresso libero. Info: www.massimomelicchio.it. COSENZA - Claudio Baglioni in concerto Dopo i Negramaro e Roberto Benigni, Piazza XV Marzo (piazza Prefettura), il 29 giugno ospiterà un big della canzone italiana, Claudio Baglioni con il nuovo spettacolo live “Gran Concerto – QPGA”che anticipa i contenuti musicali del suo nuovo doppio cd con brani inediti che si ascolteranno per la prima volta dal vivo. Non è un semplice tour, ma una vera e propria opera moderna, il racconto in musica di un grande amore, cui seguirà un viaggio tra i pezzi storici del repertorio dell’artista. La Iacobino Team, organizzatrice dell'evento informa che i punti di prevendita autorizzate sono: IacobinoTeam, Bar Tosti, Su di giri, Bar Time Out. Per info, prenotazioni ed acquisto biglietti rivolgersi ai seguenti recapiti: Tel 0984/71048 - info@iacobinoteam.it - www.iacobinoteam.it. CROTONE - Consegna attestati Si terrà oggi, alle ore 12:00, presso il museo d’arte contemporanea di Crotone (Mack), la cerimonia per la consegna dei certificati di competenza in lingua inglese ai dipendenti della Provincia di Crotone che nei giorni 1 e 2 aprile scorsi, hanno sostenuto e superato l’esame del “Trinity College London”. CROTONE - “Emergenza ambientale crotonese” Il 27 maggio, alle ore 17.30, presso la parrocchia di S. Paolo, nei locali del salone S. Giuseppe in via Paisello, si terrà un dibattito/conferenza stampa promosso da Co.Ver. Kr, sul tema: Emergenza ambientale crotonese Proposte e soluzioni. Interverranno: B. Proto; E. De Masi; O. Oliverio; P. Madeo; S. Iritale; S. Lucà; S. Zurlo; U.Schifino. CROTONE - Centro Studi Dentalia Il 29 maggio, si terrà la giornata informativa Centro Studi Dentalia presso l'aula Magna Grecia località Passovec-

chio Zona ind.le Crotone. Ore 9.00 - 9.30, registrazione dei partecipanti; ore 9.30 - 9.45, saluti da parte della struttura ospitante; ore 9.45 - 10.30, Il programma operativo nazionale "Ricerca e Competitività" 2007-2013; ore 10.30 - 11.30, Il Reach e le sostanze estremamente preoccupanti (Svhc): quali implicazioni per le imprese; ore 11.30 - 12.30, apertura mirata dello sportello Fit - Legge 46/82: interventi per la sostituzione delle sostanze chimiche definite dall'Unione Europea "estremamente preoccupanti" per la salute e per l'ambiente; ore 12.30, dibattito. CROTONE - “Mi ritorni in mente” Tonino Trapasso presenta: “Mi ritorni in mente”, spettacolo dedicato alle canzoni ed ai video di Lucio Battisti. Sabato 30 maggio a Crotone sul Molo della Leganavale, inizio spettacolo, ore 22.00. La band è formata da : Tonino Trapasso voce, Lucio Ranieri pianaforte e tastiere, Ciccio Vescio basso, Nicola Durante batteria, Luciano Calabrese chitarre, Francesca Piccirillo - Serena Cristofaro – Annarita Ippolito vocalist. Per ulteriori informazioni 3406729524. CROTONE - “Quanto è bello pedalare...” Sempre sotto lo slogan "quanto è bello pedalare sotto questo sole tra le vie della propria città" con un cappellino e una t-shirt con il logo della manifestazione 2009, mentre il traffico urbano è limitato alle auto e la sicurezza garantita dalle forze dei vigili urbani e della prociv; le associazioni promotrici delle manifestazioni As Bicincittà, Uisp, As Verde Azzurro, sono in stretto contatto con quelle locali per la miglior riuscita delle iniziative così programmate: Ciro’Marina per il 31 maggio, con la collaborazione della Pro Loco di Nicodemo Martino; con Cotronei per il 2 giugno, Strongoli Marina per il 21 giugno, con la collaborazione con il moto club; invece per Isola Cr e, Cutro, Torretta di Crucoli tra 17 maggio o 31, o altre date in maggio o giugno, con i diversi soggetti storici dell’organizzazione locale. CROTONE - Personale di Silvio Vigliaturo Dal 5 giugno al 30 agosto, la Fondazione Odysea, presso il Mack – Museo d’Arte Contemporanea di Crotone dedica una personale all’artista e maestro della vetro-fusione Silvio Vigliaturo. Artista nato in Calabria, risiede da tempo a Chieri, dove vive e lavora, è noto a livello internazionale per le sue opere. Nel 2008 è stato nominato testimonial dell’Università della Calabria. Conferenza stampa: mercoledì 3 giugno 2009 ore 12,00 – Sala Giunta. CROTONE - “Quiz & Go” Si svolgerà dal 14 giugno al 5 luglio “Quiz & Go”, la più grande caccia al tesoro in automobile che si sia mai svolta sulle strade italiane. La manifestazione, promossa dall’Aci in collaborazione con la Rai e l’Automobile Club di Crotone, si articola in una serie di prove provinciali che daranno accesso a selezioni regionali e alla finale nazionale nel Centro di Guida Sicura Aci di Vallelunga, alle porte di Roma. L’evento, organizzato da “In Lucina Associati” ripropone in chiave moderna l’Autoradioraduno degli anni ’60 e unisce alle emozioni di una gara di regolarità il fascino della riscoperta turistica del territorio crotonese, all’insegna di una nuova cultura della mobilità più sicura e responsabile. “Quiz and Go” è una gara sportiva a punteggio, il cui regolamento è stato scritto da Aci-Csai Commissione Sportiva Automobilistica Italiana. Partecipare è facile. Tutti possono prendere parte all’evento a bordo della propria auto in qualità di piloti, copiloti o accompagnatori. E’ sufficiente formare un equipaggio di almeno due persone dotate di un telefono cellulare. Il giorno della gara arriverà per sms un indovinello con gli indizi della prima delle quattro tappe da completare durante la giornata. Raggiunta la prima tappa, si riceve un nuovo indizio sul cellulare per la destinazione successiva, e così via. Ogni messaggio rappresenta un enigma da risolvere, un territorio da esplorare e una meta da conquistare. Chi risponderà correttamente al maggior numero di quesiti proseguirà nel gioco. Non ci sono limiti di tempo per lo svolgimento della prova: non è una corsa. L’evento si svolge su strade aperte al traffico, nel rispetto delle norme di circolazione e dei limiti di velocità. Le domande del gioco riguardano anche il Codice della Strada e le tecniche di guida sicura. Le iscrizioni dovranno avvenire entro il 13 giugno 2009 presso la sede dell’Automobile Club di Crotone, viale Leonardo Gallucci 31-33 in Crotone e nelle sue delegazioni, nelle agenzie.

provincia di Crotone, il Comune di Crotone, il Coni e la Camera di Commercio, organizza il Torneo mondiale di calcio a 5 riservato alle forze di polizia e forze armate, che si svolgerà nella città di Crotone dal 16 al 20 settembre. FEROLETO A. (Cz) - “EsSensum” Ritorna l’appuntamento con “EsSensum”, il progetto ideato da VIVApop - costola creata all’interno dell’Associazione Culturale Vivarium U.P.C. di Catanzaro - presso “Il Casale Art Espace” di Feroleto Antico che si è felicemente contraddistinto nel corso degli ultimi mesi quale unica e singolare occasione di confronto tra le istanze creative del territorio calabrese. “EsSensum” in poco tempo si è sviluppato lungo un percorso di ricerca e di sperimentazione progressiva volto alla creazione di un contenitore denso di incognite e di sorprese: un luogo aperto alla libera espressione, alla riscoperta e alla esaltazione dei sensi corporei su una piattaforma artistica in grado di coniugare sapere e conoscenza, piacere e gusto. Con la presentazione di “Archaos”, ha preso il via presso “Il Casale art espace” di Feroleto Antico l’ottavo atto del progetto “EsSensum”, per l’occasione caratterizzato dall’opera in ambito di grafica ed illustrazione dell’artista Legenda. L’esposizione resterà aperta al pubblico fino a venerdì 29 maggio. Il progetto “EsSensum”, che deve la sua unicità all’assoluta completezza ed originalità della proposta, chiuderà i battenti con l’evento-festa “Archaos” in programma venerdì 29 maggio a partire dalle ore 21.00. In occasione del finissage della mostra di Legenda, “Il Casale” si trasformerà in un contenitore estatico di esperienze disparate per soddisfare le esigenze di intrattenimento estremamente differenti del popolo della notte ed, al contempo, i palati fini dei cultural consumers. Cibo, Arte Visiva, Dj e Vj set, Piattaforma Olfattiva e di Massaggio: questi gli ambiti d’intervento e gli elementi compositivi che si fonderanno in maniera armonica per una notte nella quale tutti potranno trovare l’opportunità giusta per abbandonarsi al piacere. Per ulteriori informazioni: 0968/455023 – 339/8100575. GUARDAVALLE (Cz) - Aiac, seminario aggiornamento Il 2 giugno, presso l’agriturismo "Donna Stella" Guardavalle M.na (Cz), seminario di aggiornamento Aiac/Settore Tecnico 2009 con credito formativo di 1 (un) punto per i Corsi Allenatori Professionisti. Entro il 30 maggio la prenotazione. ISCA SULLO J. (Cz) - Rassegna di cabaret La 1ª edizione di una rassegna di cabaret all’ Open Space Studios di Isca sullo Jonio. Saranno presenti: domenica 31 maggio 2009, “Baz” che concluderà la rassegna comica. I biglietti sono disponibili nelle prevendite abituali. I posti saranno rigorosamente numerati e si divideranno in due ordini di prezzi, quali euro 20,00 per poltronissima ed euro 15,00 per poltrona e galleria. I prezzi sono compresi di prevendita. Per ulteriori informazioni è possibile telefonare ai numeri: 0967/45165 3334121670; oppure consultare i siti internet di seguito riportati www.essemmemusica.it - www.openspacestudio.it.

ISOLA CAPO RIZZUTO (Kr) - Motoraduno Il gruppo sportivo Ens Catanzaro organizza 2° motoraduno - Biker del sordo "Bikenzy..." giorno 27 maggio. Programma: mattina: ore 9.30, appuntamento a Capo Rizzuto presso il Santuario della Madonna Greca Centro "A. Rosmini" per assistere alla S. Messa che si terrà alle ore 10.00, con la partecipazione del Parroco Don Edoardo Scordio di Capo Rizzuto, e con la presenza dell'interprete Lis; saluti di: Giuseppe Paonessa, presidente gruppo sportivo Ens Catanzaro; Vincenzo Basile, presidente della sezione Prov.le Ens Crotone; Antonio Mirijello, presidente del consiglio Reg.le Ens Calabria; dr.ssa Carolina Girasole, sindaco del Comune di Isola Capo Rizzuto (Kr) Visita della moto di Bikenzy che verrà esposta al pubblico e dopo partenza per il cimitero di Isola Capo Rizzuto per salutare Enzo nella sua cappella. Pranzo: ore 13.00, a Capo Rizzuto presso il ristorante "Mare Chiaro" di Iannone Antonio (il ristorante si trova a 100 metri dalla chiesa). Pomeriggio: ore 15.30, partenza con le moto per il Tour Turistico attraverso uno splendido itinerario di seguito riportato: Ss 106 - Le Castella frazione di Isola Capo Rizzuto con visita del castello, breve rinfresco e foto finale di gruppo con tutti i Biker sordi presenti. IscrizioCROTONE - Torneo mondiale di calcio/5 ne moto: euro 5,00 (Verrà dato un gadget). Prenotazione Il Gruppo sportivo Federazione sindacale di Polizia di per pranzo: euro 25,00 comprese bevande (max. 2 bicCrotone, in collaborazione con la Regione Calabria, la chieri di vino, per motivi di sicurezza sulla guida).


il Domani Martedì 26 Maggio 2009 49

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Sentieri del Suono”, iniziativa per valorizzare il territorio in programma a Palizzi

“Etnica Lamezia Festival”, il 28 giugno IL CARTELLONE

Concerto di Dolcenera in programma il 2 agosto a Limbadi

LAMEZIA T. (Cz) - Al Samart... Il Samart avvisa la clientela che apre a pranzo il martedì, mercoledì, giovedì e venerdì con menù di carne e specialità di stocco. Le serate degli spettacoli sono il venerdì con serata live, sabato con il movimiento latino. Aperto anche a pranzo con menù a prezzo fisso. Giovedì 4 giugno al Samart, cabaret con Pino e gli Anticorpi. Info: 0968/53459. LAMEZIA T. (Cz) - Concerti Ama Calabria Ancora una volta Lamezia Terme, per oltre una settimana fino al 29 maggio, sarà città della musica grazie ai concorsi nazionali ed internazionali organizzati da Ama Calabria. La manifestazione giunta alla sua 31ma edizione si realizza con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali Dipartimento dello Spettacolo, della Città di Lamezia Terme e dell’Amministrazione Provinciale di Catanzaro. I concorsi Ama Calabria, considerati una delle più importanti e qualificate vetrine promozionali di giovani talenti, registrano anche quest’anno un’ampia partecipazione di concorrenti provenienti oltre che da tutta Italia da diversi paesi d’Europa e dell’Asia. Sono previste una lunga serie di manifestazioni pubbliche: non poteva mancare il tradizionale recital pianistico affidato al Presidente della Giuria del 19° Concorso Internazionale Pianistico che quest’anno è il noto pianista spagnolo Leonel Morales che si presenterà con uno straordinario programma dedicato a Beethoven, Albeniz e Listz la sera di oggi alle ore 21.00 presso il Teatro Umberto. Le ultime giornate del concorso che avranno luogo giovedì 28 maggio e venerdì 29 maggio saranno dedicata alla prova finale del concorso internazionale pianistico al Teatro Umberto e la manifestazione si concluderà venerdì 29 maggio alle ore 21.00 presso il Teatro Umberto con il Concerto dei vincitori dei concorsi. In questa occasione saranno assegnate le borse di studio messe a disposizione dall’Amministrazione Provinciale di Catanzaro in ricordo di Alida Nucifero nostra concittadina tragicamente scomparsa qualche anno fa. Per info sul calendario del concorso s’invitano gli interessati a consultare il sito www.amacalabria .org o a rivolgersi alla segreteria del concorso al numero 0968/24580. LAMEZIA T. (Cz) - Appuntamenti Uniter L'Uniter, Università della terza età e del tempo libero, presenta XX Anno Accademico 2008/2009 III Bimestre. Maggio, ore 17.00, mercoledì 27, prof.ssa Vittoria Butera, Il potere dello sguardo; venerdì 29, assemblea dei soci. LAMEZIA T. (Cz) - Incontri di preghiera Organizzati da Pax Christi per ricordare Don Tonino Bello, si terranno a Lamezia due incontri di preghiera "Maria... donna dei nostri giorni"; Coro Gregoriano Ancillae Domini diretto dal M° Felicia Di Salvo; voce recitante Tonino Falvo. 27 maggio ore 20.00 Chiesa B.V. del Rosario a Nicastro. LAMEZIA T. (Cz) - Etnica Lamezia Festival Si svolgerà domenica 28 giugno, lungo corso Numistrano, a Lamezia Terme, la prima edizione dell’Etnica Lamezia Festival. La manifestazione, fortemente voluta dal primo cittadino Gianni Speranza, organizzata dunque dall’Amministrazione comunale, sarà una vera e propria festa di musica popolare: a partire dalle ore 19.00 la via principale del Comune della Piana ospitera’ le note di alcuni fra i piu’ famosi e applauditi gruppi musicali calabresi. Sul palco si succederanno i Marasa’, gli Hantura, i Terra di Calabria, i QuartAumentata e Mimmo Cavallaro con il suo Taran Project. Ma l’Etnica Lamezia Festival non finisce qui: a chiudere la kermesse di musica popolare ci sara’ il concerto di Eugenio Bennato. La serata, ad ingresso rigorosamente gratuito, sarà presentata dall’inedito duo formato da Antonio Tavella e Piero Procopio, in questa occasione nell’insolita veste di conduttore. Tutti i gruppi che si esibiranno sul palcoscenico dell’Etnica Lamezia Festival, riceveranno l’omaggio di un’opera del maestro orafo Michele Affidato. I riconoscimenti verranno consegnati dal sindaco Speranza insieme all’on. Francesco Talarico. Il programma dettagliato della manifestazione sarà illustrato nei prossimi giorni in una conferenza stampa di presentazione dell’evento. Per qualsiasi informazione, contattare la Esse Emme Musica di Maurizio Senese: www.essemmemusica.it oppure telefonare

al 327.7705335. LAMEZIA T. (Cz) - “Educazione alla legalità” Il Centro Studi “G. Lazzati” di Lamezia Terme si prepara ad una intensa due giorni in provincia di Catanzaro sulla legalità declinata in diverse accezioni e con ospiti di caratura nazionale. Si inizia il 29 maggio mattina alle ore 9.30 presso l’Auditorium dell’Istituto magistrale di Lamezia Terme con l’incontro “Educazione alla legalità – Misure di prevenzione, normativa antiriciclaggio, disegno di legge Lazzati”. L’incontro coinvolgerà gli istituti superiori della cittadina della piana con un programma di qualità e numerosi esperti del settore. La tavola rotonda sarà introdotta e presieduta da Romano De Grazia, Presidente Onorario Aggiunto Suprema Corte di Cassazione. Interverranno: Marco Angelini, titolare della cattedra di legislazione antimafia all’università di Perugia; Alberto Scerbo, docente di filosofia del diritto all’università Magna Graecia di Catanzaro; Giovanna De Sensi, professoressa dell’Università della Calabria; Domenico Cersosimo, vice Presidente della Giunta Regionale della Calabria; il senatore Nuccio Iovene; l’on. Angela Napoli; l’on. Franco Talarico; l’on. Franco Laratta; Vincenzo Capellupo, vice presidente nazionale associazione universitaria calabrese Ulixes. Il pomeriggio del 29, alle ore 16.00, il centro studi “G. Lazzati”, presieduto dalla dottoressa Rosa Nero Provenzano, insieme alla Camera Penale di Lamezia Terme organizzeranno un incontro per la cittadinanza tutta presso l’Auditorium dell’Istituto magistrale di Lamezia Terme dal titolo “Sviluppo e legalità - Misure di prevenzione, normativa antiriciclaggio, disegno di legge Lazzati”. L’incontro sarà introdotto e presieduto dall’avvocato Pino Zofrea, Presidente Camera Penale di Lamezia Terme. Interverranno: Romano De Grazia, Presidente Onorario Aggiunto Sprema Corte di Cassazione; Marco Angelini, titolare della cattedra di legislazione antimafia all’università di Perugia; Alberto Scerbo, docente di filosofia del diritto all’università Magna Graecia di Catanzaro. La due giorni proseguirà sabato 30 mattina alle ore 9.30 nel capoluogo di regione all’Auditorium “Casalinuovo” con gli studenti della città per un evento “Salute e legalità nello sport” organizzato dall’istituto secondario di primo grado “Pasquale Lampasi” di Catanzaro e dal Centro studi “G. Lazzati”. L’incontro sarà presieduto da Romano De Grazia, presidente onorario Aggiunto Suprema Corte di Cassazione. Interverranno: Raffaele Guariniello, Procuratore aggiunto tribunale di Torino; Pietro Mennea, campione olimpionico e mondiale dei 200 metri; Alberto Scerbo, Delegato del Rettore per le attività sportive dell'Ateneo Magna Graecia di Catanzaro; Giuseppe Morero, avvocato esperto in diritto sportivo; Mimmo Praticò, Presidente del Comitato regionale Calabria del Coni; Loredana Cannistrà, preside dall’istituto secondario di primo grado “Pasquale Lampasi” di Catanzaro; Vincenzo Capellupo, vice presidente nazionale associazione universitaria calabrese Ulixes. All'incontro del 30 maggio mattina a Catanzaro "Salute e legalità nello sport" sarà presente anche Pippo Callipo, presidente tonno callipo volley. LAMEZIA T. (Cz) - Premiazione concorso di poesia Sabato 30 maggio alle ore 18.30 presso il Teatro Umberto di Lamezia si svolgerà la premiazione del XXVI Concorso Nazionale Poesia Mons.”F. Maiolo” ideato da Don Peppino Ferraro. Condurrà la premiazione la presentatrice Patrizia Anania, declamerà le poesie vincitrici Giancarlo Davoli. Ospiti della serata le artiste lametine soprano Enza Mirabelli e M° Elena Calipari al pianoforte. L’ingresso è gratuito. LAMEZIA T. (Cz) - Festa patronale In occasione della festività patronale di San Francesco di Paola in Lamezia Terme domenica 31 maggio 2009 in Piazza Diaz di Sambiase alle ore 21.00 si esibiranno il coro Do Mi Sol dell'Associazione Musicale " Musica è" e il Gruppo Folkloristico "I Calabruzi", l'impianto audio-luci sarà curato dalla "Music Art " di Tonino Sirianni.

LAMEZIA T. (Cz) - Mostra “Oggettinstabili” Dal 6 - 20 giugno, mostra-evento “Oggettinstabili II edizione Moti urbani stazionimpossibili”. La partecipazione alla mostra-evento prevede la compilazione dell'apposita scheda di iscrizione redatta in lingua italiana contrassegnando tutti i campi indicati: dati anagrafici del singolo partecipante o del gruppo di lavoro, in-

dirizzo cui si desidera ricevere ogni comunicazione relativa alla mostra-evento, recapito telefonico, indirizzo e-mail, sezione cui si partecipa. Per ritenersi ufficializzata l’iscrizione è necessario allegare copia del versamento (in formato jpg) di euro 25 quale contributo alle spese di produzione dell’evento (spedire scheda e ricevuta versamento in formato jpg a info@400kc.eu. Le opere selezionate saranno esposte pubblicamente dal 6 giugno al 20 giuno 2009 a Lamezia - inoltre diventeranno patrimonio della Galleria permanente allestita nel sito www.400kc.eu, avranno notevole visibilità attraverso i canali mediatici e gli Enti istituzionali che collaborano con l’associazione. Al termine dell’evento tutte le opere saranno restituite agli artisti (spedite con corriere Sda alle rispettive sedi con spedizione a carico del destinatario). Per ulteriori informazioni: 338/3985193 - 339/5837077 - info@400kc.eu - caterina@400kc.eu - carlo@400kc.eu. LIMBADI (Vv) - Dolcenera in concerto Domenica 2 agosto, alle ore 21.00, Dolcenera in concerto a Limbadi (Vv). Lo spettacolo si terrà in piazza e l’ingresso sarà gratuito. LOCRI (Rc) - “Giugno locrese” Al via la 43esima edizione del “Giugno Locrese”. Nei prossimi giorni sul sito del Comune si potrà accedere ai bandi. Il concorso culturale si richiama alle edizioni precedenti. Per l’edizione 2009 del Giugno Locrese sono previste le categorie di poesia in lingua e in vernacolo; la categoria della “estemporanea di pittura”; la categoria del concorso fotografico. Confermato anche il premio “Umberto Ferraro” con le cinque sezioni: Politica, Cultura, Giustizia, Imprenditoria, Giornalismo. La serata conclusiva sarà condotta dalla giornalista Anna La Rosa, e si svolgerà domenica 28 giugno 2009 nel corso di una serata ufficiale che sarà tenuta nella corte del Palazzo di Città. MARCELLINARA (Cz) - Iniziativa studenti Gli alunni dei tre gradi del primo ciclo d'istruzione, oggi, alle ore 20.00, presso l'Istituto comprensivo di Marcellinara, si esibiranno nella rappresentazione della Costituzione con l'intento di evidenziare metodi e contenuti nuovi per l'insegnamento/apprendimento della Costituzione in ambito interdisciplinare con il coinvolgimento di tutte le risorse umane e strumentali. MONTALTO U. (Cs) - Nomadi in concerto Sabato 15 agosto alle ore 21.00, Nomadi in concerto a Montalto Uffugo (Cs).In Piazza con ingresso gratuito, in occasione del concerto saranno presenti i fans club di Brattirò (Vv) "Solo Nomadi" e di Mesoraca (Kr) "Nomadi - Il viaggio continua". PALIZZI (Rc) - “Sentieri del Suono” Il 26, il 27 e il 28 giugno 2009, “Sentieri del Suono”. Con questa iniziativa si vuole valorizzare il nostro territorio. Non esportare, ma portare le persone nei luoghi stessi della musica e della tradizione, rendere il visitatore protagonista in momenti di pratiche di vita quotidiana, nel pieno rispetto di un mondo che sta scomparendo. Si vuole offrire attraverso itinerari legati alla cultura, all’enogastronomia, all’artigianato, oltre che alla danza e alla musica, l’occasione di ripercorrere la vita dei nostri paesi ormai quasi abbandonati. Programma: incontri con i suonatori locali sulla danza e sugli strumenti tradizionali; pranzi e cene con prodotti tipici e suono d’accompagnamento; interventi storico–culturali sull’area grecanica e visione film; visite nelle contrade per la lavorazione del pane, produzione ricotta, tessitura al telaio a mano, intaglio grecanico del legno; a banda Pilusa, passeggiate musicali nelle vie del Borgo - i Catoi saranno aperti; serate dedicate al canto tradizionale e Sonu a Ballu con i suonatori e cantori dell'area. Per partecipare la prenotazione è obbligatoria. Il numero massimo dei partecipanti è 15 persone. Il costo totale è di 180 euro e comprende tre pernottamenti nelle case ristrutturate del Borgo di Palizzi tre pranzi e tre cene tipiche, spostamenti in pulmino/auto. Informazioni e prenotazioni: sentieridelsuono@gmail.com - www.leradicidelsuono.blogspot.com.


50 Martedì 26 Maggio 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Proseguono mercoledì 10 giugno gli incontri di storia, letteratura e psicologia nella Città dello Stretto

Concorso per musicisti a Paola IL CARTELLONE

Finale nazionale del premio musicale “Interferenze” a Reggio Calanria

PAOLA (Cs) - Concorso per giovani musicisti VIII concorso nazionale Giovani musicisti “Città di Paola” – Premio San Francesco di Paola 2009. Luogo e date di svolgimento: Paola (Cs), dal 30 maggio al 6 giugno 2009. Riservato a : pianoforte – pianoforte a 4 mani – archi – fiati – chitarra – arpa – percussioni – fisarmonica – canto lirico - mus. da camera in qualsiasi formazione - cori polifonici e di voci bianche – solisti, ensemble e orchestre Scuole Medie ad Indirizzo Musicale –- Progetti speciali Scuole - Musica e teatro – Musica leggera: cantanti - strumentisti (tastiera, chitarra el., basso, batteria) solisti e gruppi. Senza limiti di età. Montepremi: euro 5.000 - oltre ai premi di categoria Premi speciali per pianisti, chitarristi, clarinettisti – Concerti presso diverse Associazioni Musicali – Selezione ruoli “Nozze di Figaro” per la rappresentazione in forma di concerto – Frequenza gratuita Stage presso il I Corso Biennale di Canto Moderno con il M° Antonio Fratto in collaborazione con Luca Jurman. Per ulteriori informazioni: tel. e fax: 0982/585567 – 585655 - oppuer visitare il sito internet www.associazionestillo.it/concorso.html - o scrivere a l.stillo@associazionestillo.it. REGGIO C. - Anassilaos giovani sport Oggi, ore 18,00 Sala San Giorgio al Corso, “La chimica dell’acqua” . Interviene la Prof.ssa Paola De Salvo. Introduce il Dr. Francesco Cardone, chimico e studioso di chimica. Responsabile Associazione Anassilaos. Giovedì 28 maggio ore 18,00 Sala Giuditta Levato, Consiglio Regionale della Calabria. Congiuntamente con il CIS Calabria presentazione del saggio di Francesco Cardone Atomi Elementi Molecole - Storia della Chimica da Dalton alle nanostrutture (Laruffa Editore) con l’intervento del Prof. Angelo Liguori, Università della Calabria, e della Prof.ssa Francesca Neri, Docente Liceo Classico “T.Campanella” di Reggio Calabria. Venerdì 29 maggio ore 21,00 Sala San Giorgio al Corso, alla scoperta del dialetto. Incontro sul tema “ Spunti per una corretta grafia di alcuni termini dialettali” Interviene il Prof. Domenico Antonio Sgrò, poeta dialettale e studioso del dialetto. REGGIO C. - “Città metropolitana”, seminario Oggi ore 16, presso il palazzo storico della Provincia di Reggio, la sezione regionale dell’Istituto Nazionale di Urbanistica ha organizzato un seminario sul tema “ città metropolitana”. Reggio “ città metropolitana” è una realtà tutta da costruire, tenendo conto dei punti di forza e di debolezza propri delle città meridionali, e calabresi in particolare. L’Inu, attraverso la commissione di studio che ha come tema lo studio della città contemporanea (coordinata dalla prof. Maria Adele Teti e dal prof. Domenico Passerelli), intende costituire un gruppo di lavoro, composto dai sindaci, associazioni, architetti, urbanisti e cittadini, al fine di costituire un tavolo di studio, approfondimento e di dibattito sui temi della città in generale e particolarmente della città dello Stretto. Dopo i saluti dell’on. Michelangelo Tripodi, del Presidente della Provincia Giuseppe Morabito, e del Sindaco di Reggio Giuseppe Scopelliti; e dopo l’introduzione della prof. Teti, svolgeranno relazioni sul tema: la prof. Concetta Fallanca, la prof. Francesca Moraci, il prof. Giuseppe Fera, il prof. Domenico Passerelli. La tavola rotonda, che seguirà, prevede la partecipazione, del presidente dell’ordine degli architetti, degli ingegneri, di “Italia Nostra”, del Cerere, di “Caademia Kronos”, e della Cgil.

tetti e Ppc Rc); Francis Cirianni, (Presidente ordine ingegneri Rc); Marilena Sica (Associazione italia nostra); Marisa Cagliostro (Presidente Cerere); Francesco Alì (Segretario provinciale Cigl); sono invitati: i sindaci e gli assessori all'urbanistica dei Comuni di Reggio Calabria, Messina, Villa San Giovanni. Gli assessori all'Urbanistica dei Comuni della provincia di Reggio Calabria, le forze politiche ed amministrative, le associazioni sociali, ambientali e culturali. Conclusioni: prof. Francesco Rossi (Presidente Inu Calabria).

zio al ciclo, sarà tenuta dall’Arch. Alberto Gioffrè, Socio fondatore di Italia Nostra di Reggio, sul tema del “Recupero dell’edilizia abusiva” (come rinnovare e valorizzare la maglia urbana del degrado): il terzo appuntamento sarà curato dalla Dott.ssa Rossella Agostino, già Presidente della Sezione reggina, sul tema dell’Archeologia e quotidianità della vita. Seguiranno altre conversazioni, sempre di mercoledì, il 17 giugno 2009, il 23 settembre 2009, il 21 ottobre 2009, il 25 novembre 2009, per poi riprendere nell’anno successivo. Relatori saranno: il Dott. Franco Arillotta, il Prof. Franco Zagari, l’Ing. Claudio Bertonelli, la Prof.ssa Martorano Costabile, l’Arch. Nino REGGIO C. - Accademia Kronos e Club Re Italo Pellicanò, l’Ing. Giuseppe La face, ma la Conversazione Calendario delle attività promosse da Accademia Kronos del 21 ottobre sarà imperniata sul libro. Calabria e dal Club Unesco Re Italo di Reggio. Maggio: giovedì 28, ore 16.00, presso la sala consiliare circoscrizione Santa Caterina, riepilogo attività Pscs e incontro con stra- REGGIO C. - Pallavolo: Italia-Stati Uniti nieri; giovedì 28, ore 18.00, presso il tipico, riunione acca- Il 19 giugno sarà una data importante per la città di Reg demia Kronos; domenica 31, ore 8.00, escursione cultura- gio Calabria, che proprio a due giorni dall’inizio dell’ele naturalistica (Pscs), San Giorgio Morgeto, Castello, bor- state tornerà sotto i riflettori della pallavolo mondiale go, itinerario articolato, incontro con amministrazione co- ospitando il big match tra l’Italia e la nazionale degli Stamunale e gruppi di volontariato; giugno 2009: domenica 7, ti Uniti campione olimpica in carica, valido per l’edizioore 8.00, escursione naturalistica culturale (Pscs), Scilla, ne 2009 della World League. Ventidue gli azzurri convotraversata dello Stretto con barche di pescatori, Ganzirri, cati per la manifestazione da coach Anastasi, che intenCapo Peloro. Visita guidata parco letterario “Horcynus Or- de aprire un nuovo ciclo dopo il quarto posto conquistaca” e centri urbani interni (Club Unesco);mercoledì 17, ore to nell’ultima Olimpiade. Solo quattro sono infatti gli 17.00, presso la sala palazzo storico della provincia, con- atleti reduci dall’esperienza di Pechino, vale a dire Vervegno e proiezione video escursioni Pscs; giovedì 25, ore miglio, Birarelli, Gavotto e Martino. A questi vanno ag18.00, presso il tipico, riunione Kronos; venerdì 26, ore giunti i rientranti Cernic, Sintini, Lasko, Savani, Manià 19.30, presso la sala ristoro, conviviale con stranieri (Pscs). e Sala. L’elenco dei convocati è completato da Saitta, Travica, Cazzanica, Buti, De Togni, Fortunato, Piscopo, Della Lunga, Maruotti, Parodi, Zaytsev e Bari. Tanti volti REGGIO C. - Interpretazione musicale, concorso nuovi dunque, che proprio nella World League muoveE’ pronta a partire la seconda edizione del concorso nazio- ranno i primi passi in nazionale. E la città dello Stretto nale di interpretazione musicale “Città di Reggio Cala- sarà sicuramente pronta ad accogliere i loro beniamini bria”, bandito dall’“Accademia del tempo libero” col patro- nella sfida al sestetto statunitense, che si disputerà al Pacinio del Comune. Il concorso si svolgerà dall’1 al 7 giugno laPentimele. 2009 presso l’Auditorium “Il Cipresseto”, sede dell’“Accademia”. REGGIO C. - Premio Anassilaos per la poesia L’Associazione Culturale Anassilaos, nell’ambito del XXI REGGIO C. - Giornata nazionale dei sentieri Premio Anassilaos di Arte Cultura Economia e Scienze L'escursione, organizzata in occasione della 9ª Giornata bandisce il Premio Anassilaos per la Poesia. Al Concorso nazionale dei Sentieri che, partendo da Serra San Bruno, possono partecipare autori di qualsiasi nazionalità con percorrerà buona parte del sentiero Frassati per conclu- opere in lingua italiana. Esso si articola nella Sezione dersi a Mongiana, nella splendida cornice del Parco di Vil- Poesia inedita, che prevede l’invio di massimo di tre lirila Vittoria, in programma il 31 maggio, è stata posticipata che e nella Sezione Poesia edita per raccolte pubblicate al 7 giugno. E' prevista la partecipazione di rappresentan- nel quadriennio 2006/2009. E’ ammessa la partecipazioti delle istituzioni e della sede centrale del Cai. ne a più sezioni. Gli elaborati (per la poesia inedita) e i volumi (per la poesia edita) dovranno essere spediti al seguente indirizzo: Associazione Culturale Anassilaos, CaREGGIO C. - Circolo Zavattini, proiezioni sella Postale 191 – 89100 Reggio Calabria, entro e non olAnche quest'anno il circolo del cinema "Cesare Zavat- tre il 20 settembre 2009. E’ prevista una quota di partetini" organizzerà presso la sede del Cai una serie di cipazione. La Giuria, allargata agli Amici dell’Associaproiezioni sulla montagna e sul rapporto tra uomo e zione Culturale Anassilaos, si compone di esperti e stuambiente. Le proiezioniavranno luogo alle ore 21.00, diosi di poesia. I premi consistono, per ambedue le sepresso la sede del club Alpino Italiano sez. Aspromon- zioni, nella somma di euro 500,00 più una targa artistica te in via S. Francesco da Paola, 106 Reggio Calabria. per i primi classificati e in targhe per gli altri. L’AssociaQueste le date in programma: 9 giugno 2009. zione si riserva di segnalare liriche e volumi particolarmente significativi, per i quali saranno assegnati diplomi e medaglie. La consegna dei premi, inserita nelle maniREGGIO C. - Storia, letteratura, psicologia... festazioni del Premio Anassilaos di Arte Cultura e ScienL'associazione “Nuovo Umanesimo”, il circolo cultu- ze (dall’ 1 al 14 novembre 2009), si terrà a Reggio Calarale “G.Calarco” di Reggio Calabria e l'istituto Medi- bria. Per informazioni inviare una e.mail (ass.anassiterraneo di psicologia “ImeP” di Reggio Calabria pre- laos@libero.it) o telefonare alla Segreteria organizzatisentano un ciclo di appuntamenti denominato “In- va e pubbliche relazioni (333.3998510).

contri di storia, letteratura e psicologia”. Essi avranno come sede l'accademia della Belle Arti, saranno gratuiti. Al termine del ciclo sarà rilasciato un attestato di frequenza. Di seguito il calendario degli incontri: merREGGIO C. - Premio “Interferenze”, finale coledì 10 giugno 2009, ore 17.00 - 19.00, autore HeOggi ore 21.00 teatro Cilea-Reggio Calabria finale nazio- mingway, relatore parte letteraria prof. G. Lombardo, nale del premio musicale “Interferenze”, con concerto di relatore parte psicologica dott.ssa A. Rossi; mercoledì presentazione del disco del cantautore vincitore dell'edi- 15 luglio 2009, ore 17.00 - 19.00, autore Calogero, rezione 2009 Nino Forestieri. latore parte letteraria dr. S. Mangione, relatore parte psicologica il dottor Paolo Praticò.

REGGIO C. - Seminario regionale Inu Inu, istituto urbanistica, organizza un seminario regionale della sezione Calabria Città e area metropolitana oggi, alle ore 16.00, presso palazzo della Provincia Reggio Calabria. Saluti: Michelangelo Tripodi (Ass. Reg. Urbanistica); Giuseppe Morabito, (Presidente Provincia Rc); Giuseppe Scopelliti (Sindaco Reggio Calabria); introduce: prof. Maria Adele Teti (Vice-presidente Inu Calabria); intervengono: prof. Concetta Fallanca; prof. Francesca Moraci; prof. Giuseppe Fera; prof. Domenico Passarelli; tavola rotonda: Paolo Malara (Presidente ordine archi-

REGGIO C. - “Italia Nostra”, conversazioni “Dai Paesaggi Sensibili dello Stretto ai Paesaggi Culturali della nostra città”: Italia Nostra di Reggio vuol porre così all’attenzione della cittadinanza, nei prossimi mesi, tutti gli aspetti positivi dell’archeologia, della storia, della stessa edilizia di Reggio. E lo fa attraverso una serie di conversazioni tenute da soci e da esperti, che si svolgeranno presso la Sala Convegni della Biblioteca Comunale di Via Tripepi, introdotti dal Presidente dell’Associazione protezionista, Arch. Pino Bertone.La prima conversazione, che darà ini-

RENDE (Cs) - Incontri con Cicchitto e Sacconi Il capogruppo alla Camera del Pdl, Fabrizio Cicchitto, sarà a Rende il 28 maggio, mentre il Ministro del lavoro e della salute Maurizio Sacconi sarà a Cosenza il 1 giugno. Entrambi verranno a sostenere la candidatura di Pino Gentile a Presidente della Provincia di Cosenza.

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale: via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax: 0961-903801


il Domani Martedì 26 Maggio 2009 51

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Master universitario di secondo livello in Politiche ambientali e territoriali a Rossano

Concerto di Franco Battiato a Roccella Jonica IL CARTELLONE

“Aspromonte 2”, esercitazione di Protezione civile a Sinopoli

ROCCELLA J. - Concerto di Franco Battiato Partirà mercoledì 27 maggio la prevendita dei biglietti per il concerto che Franco Battiato terrà il prossimo 16 luglio a Roccella Jonica. Si tratta dell’unica data in Calabria – organizzata dalla Esse Emme Musica di Maurizio Senese – del tour estivo del cantautore siciliano, che ritorna nella nostra regione dopo i successi registrati lo scorso inverno nell’ambito del lungo tour Live in Theatre 2009. ROSSANO (Cs) - Master in Politiche ambientali Dall’1 al 19 giugno la Città di Rossano sarà sede del master universitario di secondo livello in “Politiche ambientali e territoriali per la sostenibilità e lo sviluppo” detto Eco-Polis, organizzato dall’Università di Ferrara e dall’Università della Calabria. ROSSANO (Cs) - “Maggio Musicale”, premiazione La Fidapa (Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari), con il patrocinio del Comune di Rossano, ha organizzato la nona edizione del Concorso nazionale “Maggio Musicale”. L’evento, indetto dalla locale sezione Fidapa presieduta da Gina Naccarato Trento, è stato curato dalla “Commissione Musica” sotto la direzione della presidente Antonietta Perna Ferrari. La premiazione del concorso avverrà il 2 giugno alle 19 sempre a Palazzo San Bernardino. SAN PIETRO A M. (Cz) - “Il teatro è vita” E’ al via la II stagione teatrale “Il teatro è vita”. La manifestazione è organizzata dall’associazione “Pier Giorgio Frassati” di San Pietro a Maida in collaborazione con: l’Aido (Associazione Italiana Donazione Organi); l’Atec (Associazione Trapiantati Epatici Calabresi); la Proitalia (Dipartimento Cultura e Donazione Organi), con il patrocinio dell’Amministrazione provinciale di Catanzaro e sostenuta dalla Mediabet. Questi gli appuntamenti previsti: sabato 30 maggio 2009 “Concerto del Complesso bandistico Giovanni Paolo II” di San Pietro a Maida”. L’Ingresso è gratuito.

SCALEA (Cs) - Global beat moviment Il 12 luglio 2009, in località Riva Chiara di Sellia M., serata al locale Tarantula con i "global beat Moviment" un mix di tarantella, pizzica, ska e reggae. SETTINGIANO (Cz) - All’Orso Cattivo Ogni giovedì: "Toda Joia"!!! presso L'Orso Cattivo a Settingiano. Zona ristorante: Dr. Why - il gioco a quiz per locali (ore 21.00); "Toda Joia" - Dj's: Gianluca Napoli, Tatto and Beat&Love (ore 23.30). Zona pub: balli caraibici: salsa, merengue Y bachata (tutta la sera!). Ingresso: 10 euro (solo 5 euro se segnali la tua presenza sul sito www.movidacommunity.it. SETTINGIANO (Cz) - Booling Center Il Booling Center, aperto durante la settimana tranne il lunedì, comunica le proprie promozioni: martedì e mercoledì "Più giochi e meno paghi", giovedì e domenica "Promozione coppia", sabato "Birillo rosso". SIBARI - Settimana della Cultura

Il Ministero per i beni e le attività culturali, in collaborazione con tutti i suoi istituti, promuove la Settimana della Cultura, quest’anno giunta all’XI edizione con lo slogan "la cultura è di tutti, partecipa anche tu". In questo contesto Silvio Vigliaturo - che da anni ha una solida collaborazione con l’Unical ed è, insieme a Gerardo Sacco e Santo Versace, testimonial nel mondo dell’ateneo calabrese - espone una collezione di sculture in terracotta e una serie di installazioni e opere in vetro presso il Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide, che raccoglie tutte le testimonianze materiali della Sibaritide dall’età protostorica all’età romana, ed in particolare il ricco e glorioso passato di quella che fu una delle più importanti poleis della Magna Grecia: Sybaris. Mostra: Kleombrotos - Vigliaturo, una lettera dal passato, presso il museo nazionale archeologico della Sibaritide, località Casa Bianca, a Sibari (CS); vernissage: fino al 31 maggio 2009. Info:

0981/79391-2 - www.museovigliaturo.it. SIMERI CRICHI (Cz) - Maratonina Stracrichi L'associazione volontari italiani sangue Avis comunale di Simeri Crichi organizza la 2ª maratonina Stracrichi il 13 giugno, ore 16.00, presso la piazza Martiri a Simeri Crichi. Per ulteriori informazioni contattare i seguenti recapiti telefonici: 368/560945 - 333/9725089.

SINOPOLI (Rc) - “Aspromonte 2”, iniziativa Si svolgerà a Gambarie, nel Comune di Santo Stefano d’Aspromonte(Rc), nei giorni 13 e 14 giugno, un’ esercitazione di Protezione Civile, che coinvolgerà tutte le associazioni operanti nel settore nella Provincia di Reggio Calabria. L’iniziativa,denominata “Aspromonte 2” , sarà organizzata dal Csv di Reggio Calabria,sarà gestita dall’associazione Asproverde di Sinopoli, ed avrà il patrocinio della Regione Calabria, della Provincia di Reggio Calabria, della Comunità Montana Versante Tirrenico - Meridionale, del Comune di Sinopoli e del Comune di Santo Stefano d’Aspromonte. L’esercitazione, che ha lo scopo di testare l’addestramento di tutti i volontari reggini, prevede la simulazione di un intervento di soccorso per le strade di Gambarie, a seguito di una violenta tromba d’aria. L’attività, alla seconda edizione, si può scindere in due fasi principali. In un primo momento si realizzerà un campo base nei boschi aspromontani (in località Piani di Petronà, nel Comune di Sinopoli),costituito da una tendopoli che fungerà da alloggio e ristoro per oltre 100 volontari, nonché da punto medico avanzato. Il secondo momento, punto centrale dell’iniziativa, sarà riservato invece all’esercitazione vera e propria: a partire dalle 9.30 di domenica 14 giugno, si simulerà per le strade di Gambarie l’arrivo della tromba d’aria. L’evento calamitoso causerà la caduta di numerosi alberi ed oggetti sulla sede stradale, portando così numerosi feriti. Una vettura, inoltre, colpita da un tronco, precipiterà in una scarpata, con due passeggeri a bordo. Sarà compito dei volontari soccorrere le vittime della tromba d’aria per le strade, recuperare e mettere in salvo i passeggeri della vettura caduti nel burrone e ristabilire il normale flusso della viabilità. SOVERATO (Cz) - Al Bar Mario Progamma Bar Mario: ogni mercoldì dott. why; giovedì Isa e il so karaoke; venerdì francysdrag queen; domenica scandlo con tesy voice superkaraoke. SOVERATO - Palco scenico 2009 In ambito delle attività culturali programmate per l’anno accademico 2008/2009 dall’Ardis (Agenzia Regionale Diritto allo Studio Universitario) di Catanzaro si inserisce l’iniziativa Palco scenico 2009 promossa dall'Associazione culturale Senza Sosta. Si tratta di due serate dedicate al teatro di tradizione con la rappresentazione della commedia brillante T’aiu ‘e maritara. Novanta minuti di spettacolo nel corso del quale affiorano credenze, tradizioni e modi di dire calabresi quasi completamente caduti in disuso. T’aiu ‘e maritara è un testo straordinario, caratterizzato da piacevoli intrighi e da implicazioni comiche ed esistenziali, motivo di divertimento e di pensosa riflessione. La prima serata di Palco scenico 2009, avrà luogo a Taverna il prossimo 22 maggio nella palestra comunale, mentre la seconda il 4 giugno a Soverato presso il Teatro Comunale. L’iniziativa fortemente voluta dal dott. Costantino Mustari direttore dell’Ardis, rientra nella programmazione teatrale destinate agli studenti iscritti all’Università Magna Graecia, all’Accademia delle Belle Arti di Catanzaro, al Conservatorio di Musica di Vibo Valentia, al Seminario Teologico S. Pio X di Catanzaro e al Politecnico Scientia et Ars di Vibo Valentia. SOVERATO (Cz) - Vini calabresi in vetrina Il 28 giugno, Slow Food Soverato con il patrocinio ed il contributo di Regione Calabria, Provincia di Catanzaro, Comune di Soverato, organizza Vini Calabresi in vetrina ed in degustazione, VI edizione 2009. 50 aziende vitivinicole invitate tra cui quelle incluse nella "Guida al vino quotidiano" Slow Food editore. Info: 0967/22010 - 329/1930011 www.slowfoodsoverato.it.

SQUILLACE (Cz) - Visite guidate L'associazione Largot costituita da guide specializzate munite di patentino e autorizzate dalla Regione Calabria, offre il servizio di visita guidata alla rassegna espositiva allestita al Complesso monumentale del San Giovanni Catanzaro dedicata ai pittori del seicento Francesco Cozza, Gregorio e Mattia Preti info www.calabriaguide.it 0961-34618 3338002471. Inoltre, la stessa associazione, mette tutti i giorni dalle 9.30 alle 12.30, e dalle 15.00 alle 18.00, a disposizione le guide turistiche che accompagneranno i visitatori al centro storico di Squillace e al Parco archeologico Scolacium di Borgia. Per ulteriori informazioni contattare i numeri di tel: 0961/34618 - 368/7376942 - 347/1094691 320/0473698 - oppure consultare il sito internet di seguito riportato www.calabriaguide.it. SQUILLACE (Cz) - Consegna lavori Il 26 maggio alle ore 11.00 saranno consegnati i lavori di completamento dell’impianto sportivo di base a servizio dell’area turistica di Copanello a Squillace Lido. Alla consegna dei lavori saranno presenti il presidente della Provincia Wanda Ferro, il sindaco di Squillace Guido Rhodio, l’assessore provinciale con delega allo sport Salvatore Garito, il presidente del Coni provinciale Antonio Sgromo, una delegazione di consiglieri provinciali oltre ai rappresentanti dell’impresa aggiudicataria ed ai tecnici impegnati nella realizzazione dell’opera.

TAVERNA (Cz) - Largot, visite guidate La Largot, svolge servizio di visite guidate al museo civico, alla chiesa di San Domenico e chiesa di Santa Barbara e alla galleria di arte contemporanea, per associazioni, scuole, fondazioni e gruppi (min 30 pers.). Il servizio sarà effettuato su prenotazione. Info: 0961/34618 - 368/7376942 - 329/9149079 347/8871177 - o visitare il sito www.calabriaguide.it. TAVERNA (Cz) - Opere di Mattia Preti al Museo Due nuovi capolavori di Mattia Preti pertinenti la collezione della Banca di Credito Cooperativo della Sila Piccola si possono ammirare nel Museo Civico di Taverna. Si tratta di un bozzetto ad olio su tela di cm.77x41 raffigurante “San Sebastiano” e di un dipinto di cm.157x122 raffigurante “San Girolamo Penitente”, realizzati entrambi dal Cavalier Calabrese nel ventennio 1680-’90. L’evento consentirà a visitatori e studiosi di apprezzare completamente il corpus delle ventitrè opere pretiane di Taverna conservate (oltre che nella stessa sede museale) nelle Chiese di S.Domenico e S.Barbara. Il prestito, stabilito in forma di deposito, è stato eccezionalmente concesso all’Istituzione Culturale tavernese dal Consiglio di Amministrazione della banca presilana presieduto dal presidente Nicoletta e dal Direttore Cariati. Il museo civico è visitabile tutti i giorni, dal martedì alla domenica, (tranne il lunedì) con i seguenti orari 9.3012.30 e 16.00-19.00.

AVVISO AI LETTORI Per ottenere la pubblicazione in questa rubrica di appuntamenti riguardanti la cultura, l’arte, lo spettacolo, la convegnistica, e qualsivoglia altro evento, occorrerà che le comunicazioni giungano a questa redazione

ALMENO 48 ORE PRIMA Segnala un appuntamento via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax: 0961-903801


52 Martedì 26 Maggio 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

La mostra dal titolo “Segni, forme, colori e suoni” in programma fino al 30 agosto a Taverna

“CortoVisione”, concorso a Tiriolo IL CARTELLONE

Concerto di Roberto Carlotto domenica 31 maggio a Vibo Valentia

TAVERNA (Cz) - Mostra di pittura E’ stata inaugurata, nello storico Complesso Monumentale di San Domenico, sede del Museo e della Galleria d’Arte Contemporanea di Taverna (Cz), la mostra “Segni, forme, colori e suoni” – opere di Ercole Drei, Lia Drei, Francesco Guerrieri, Elisabetta Gut, Mario Parentela, Gloria Persiani, Alfredo Pino e Marco Samorè, appositamente selezionate dalla Collezione d’Arte Contemporanea del Museo Civico di Taverna; promossa e organizzata, nell’ambito della quinta edizione della manifestazione europea “La notte dei Musei 2009” che prevede inoltre, la presentazione alle ore 21,30 dei concerti jazz : “Jazz Workshop” con la partecipazione straordinaria della cantante Laura Fedele e del gruppo “Luca Cosi Quartet”. Il doppio evento curato da Giuseppe Valentino, direttore del Museo Civico di Taverna è patrocinato dal Ministero della Cultura e della Comunicazione francese; dalla Direzione dei Musei di Francia; Unesco; Consiglio d’Europa; Ministero per i Beni e le Attività Culturali; Icom International e Comune di Taverna. La mostra resterà aperta fino al 30 agosto 2009 e sarà visitabile tutti i giorni, da martedì a domenica, dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00, chiuso il lunedì. TIRIOLO (Cz) - Concorso per cortometraggi L’ Associazione Culturale Visione, indice la seconda edizione internazionale del concorso per cortometraggi “CortoVisione”. Il concorso è a tema libero. Una sezione è riservata ai cortometraggi stranieri in lingua originale. La partecipazione al concorso è gratuita e aperta a tutti. Ogni autore può partecipare con una o più opere anche non inedite a tutte le sezioni. I filmati devono essere presentati solo ed esclusivamente su supporto dvd e non avere una durata superiore a 12 minuti titoli compresi. Tutte le opere pervenute, saranno esaminate da un apposita giuria tecnica che sceglierà i 30 migliori cortometraggi che parteciperanno alle serate del festival nel comune di Tiriolo (Catanzaro) alla proiezione pubblica, assisterà una giuria composta da critici ed esperti nonché da una popolare che designeranno il vincitore del 2° festival internazionale Cortovisione, al quale sarà assegnato il premio “CortoVisione 2009 “ Premio speciale per il miglior corto straniero". Termine ultimo per aderire alla manifestazione concorso è il 30 giugno 2009 ( fa fede la data del timbro postale). Tutte le spese di spedizione sono a carico dei partecipanti. Se esplicitamente richiesto i dvd saranno rispediti all’indirizzo del partecipante, altrimenti saranno trattenuti dall’ Associazione Culturale Visione e conservati a solo scopo culturale. Ai 30 finalisti sarà comunicata entro il 15 luglio 2009 con posta elettronica la loro ammissione al festival. I partecipanti possono inviare i loro lavori con relativa scheda d’iscrizione, compilata in tutte le sue parti e firmata a: Festival internazionale Cortometraggio “Cortovisione” - 88056 Titiolo (Cz) Italia. Per la realizzazione del catalogo del festival si richiede anche una foto scena tratta dal corto o rappresentativa del titolo dell’opera presentata al concorso, in formato jpg a: cortovisione@gmail.com. La serata del 18 prevede la presenza in piazza del regista spagnolo Miguel Ángel Escudero e Diretoore Tecnico della Ace "Agenzia dei Cortometraggi Spagnola" che insieme al regista italiano Antonello Novellino, terranno un work schoop sul cinema corto e nella stessa serata saranno proiettati i cortometraggi in lingua originale stranieri partecipanti al festival sempre nell'arco della serata Antonello Novellino presenterà una retrospettiva di suoi lavori. La giuria del festival sarà presieduta dall'attore catanzarese Paolo Turrà. Attualmente sono moltissimi i partecipanti iscritti al festival sia re-

gisti italiani che spagnoli. Al festival collara anche il "Kimuak" Puzzello. Cresce, intanto, l’attesa per questo evento che vedrà salire in cattedra uno dei massimi esponenti del settore, dei paesi Baschi. Virgil Donati. TORRE DI R. (Cz) - LegAutonomie, incontro Come cambierà la vita dell’area direttamente coinvolta, quando la Trasversale delle Serre sarà terminata? E’ a questa domanda che risponde l’accurato studio, il primo in assoluto nel suo genere, dell’architetto Domenico Mannella di Serra San Bruno, attraverso suggestive tavole grafiche, disegni originali e illustrazioni che, partendo dalla realtà condizionata da forti indici economici di segno meno, tentano di offrire proiezioni scientifiche sulle possibili evoluzioni turistiche. Insomma: si tratta della prima mostra sulla Trasversale delle Serre - messa in simbiosi col territorio e da cui si possono iniziare a ricavare le prime ipotesi di sviluppo economico - che potrà essere visitata venerdì 29 maggio presso la Sala Teatro del Santuario di Torre di Ruggiero nel corso dell’incontro/dibattito organizzato da LegAutonomie Calabria e Comune di Torre di Ruggiero per discutere dell’Infrastruttura di cui si parla da 43 anni. TROPEA (Vv) - Tropea Film Festival Si sono chiuse il 15 maggio 2009 le iscrizioni alla III edizione della manifestazione cinematografica Tropea Film Festival che si terrà nel Teatro del Porto dal 18 al 23 agosto prossimi. I film iscritti sono stati 211 tra lungometraggi e corti, una cifra davvero interessante a quanto riferiscono gli organizzatori, soprattutto perché quest’anno sono state eliminate due sezioni importanti quali quella dei documentari e dei corti dedicati al mare. Adesso si aspettano i titoli dei finalisti che si contenderanno gli otto premi: Migliore Regia Lungometraggio, Migliore Regia Cortometraggio, Migliore Attrice Protagonista Lungometraggio, Migliore Attore Protagonista Lungometraggio, Migliore Attore Protagonista Cortometraggio, Migliore Attrice Protagonista Cortometraggio, Migliore Colonna Sonora Originale, Migliore Sceneggiatura Lungometraggio.Intanto, i contatti ed i lavori del Tropea Film Festival, una manifestazione a cura dell’Associazione Culturale Tropeana e della Società Porto di Tropea, continuano incessanti, nonostante le difficoltà economiche e di regressione che si sono abbattute sull’Italia e di converso su tutti i tipi di attività, soprattutto culturali. Ma l’instancabile Presidente, Bruno Cimino, tra tagli di scure e defezioni istituzionali, non demorde, ed anche per questa edizione promette nomi e volti conosciuti e di rilievo che verranno premiati con la Statuetta, opera unica ed originale, creata dalle mani esperte degli artisti della Bottega Mortet a Roma. Ma soprattutto promette film di qualità e di spessore che non potranno che ammaliare il pubblico del Teatro del Porto. Confermata la diretta mondiale della prima e ultima serata del Festival grazie alla tecnologia stream live.La conferenza stampa di presentazione del Festival si terrà a Tropea il 20 giugno 2009.

VIBO V. - Concerto di Roberto Carlotto Domenica 31 maggio alle ore 21.30 concerto di Roberto Carlotto già tastierista e voce dei dik-dik a porto salvo vv in onore dei festeggiamenti patronali in una rivisitazione dei migliori brani anni 60-70 dei dik-dik e lucio battisti nell'occasione Roberto Carlotto sarà accompagnato dalla sua band composta da Walter Costantino, alla batteria da Pietro Aldieri, alla chitarra da Filippo Scicchitano, al basso e dalle coriste mMary Bifulco e Carmen Guarino. VIBO V. - Premio di laurea “Enzo Barbuto” È trascorso quasi un anno, da quando nell’agosto del 2008 veniva a mancare il Geom. Enzo Barbuto. Con l’intento dunque di ricordarlo, il Gruppo Giovani Imprenditori Edili e Confindustria Vibo Valentia, organizzano la prima edizione del premio di laurea “Enzo Barbuto”, destinato a valorizzare la tesi che meglio sviluppa le tematiche dell’impegno etico e della responsabilità sociale dell’impresa. L’iniziativa intende infatti premiare l’elaborato capace di far emergere il valore di un nuovo modello di impresa che sappia coniugare risultati aziendali con benefici sociali, buone pratiche in materia di impegno etico e responsabilità dell’impresa. Il concorso è rivolto ai laureati degli Atenei della Regione Calabria che abbiano conseguito il diploma di laurea di 2° livello negli anni 2007/2008 e prevede l’assegnazione di un premio in denaro del valore di 2.500 euro, ovvero il sostenimento dei costi per un periodo di stage presso una delle aziende associate Ance e Confindustria Vibo Valentia, della durata di sei mesi. Il bando è consultabile sul sito dell’Associazione all’indirizzo: www.confindustriavv.it e la domanda di partecipazione al concorso dovrà essere inviata entro il 19 giugnoalla Segreteria organizzativa del Premio c/o Confindustria Vibo – Viale Affaccio IV trav.n. 6 – 89900 Vibo Valentia. VILLA SAN GIOVANNI (Rc) - Presentazione libro L’Associazione Danza Asd Divina, in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Villa San Giovanni (Rc), nell’intento di proporre alla cittadinanza ed ai giovani, in modo particolare, la storia e le origini del noto ballerino Albanese Kledi Kadiu, ha programmato in esclusiva a Villa San Giovanni la presentazione del libro ”Meglio di una Favola: la mia vita”, sarà lo stesso Kedi a presentare il suo libro. L’appuntamento è per giorno 4 giugno.

CALABRIA - Francesco Storace in Calabria In vista delle elezioni europee del 6 e 7 giugno, il Segretario Nazionale de la Destra Francesco Storace sarà in Calabria per la campagna elettorale a sostegno della lista che vede inVIBO V. - Associazione musicale Beat, iniziativa sieme i movimenti de la Destra, dell’Mpa di Lombardo, i Iniziativa dell’Associazione Musicale Beat. Il batterista Virgil Pensionati di Fatuzzo e Alleanza di Centro di Pionati. Tutti Donati sarà in città giorno 29 maggio per un seminario di per- uniti sotto il nome dell’Autonomia. Domenica 31 maggio fezionamento. L’arte della batteria sarà al centro del semina- concluderà il suo tour in Calabria nella città di Crotone. rio che il noto batterista australiano Virgil Donati (foto) terrà venerdì 29 maggio presso la biblioteca comunale . L’iniziativa diretta ad aspiranti batteristi calabresi e non, è stata pro- ROMA - “Da Calabresi nel mondo...”, convegno mossa dal presidente dell’Associazione Musicale Beat Massi- Convegno “Da Calabresi nel mondo: un contributo di cimo Russo, patrocinata dall’Amministrazione Comunale di Vi- viltà”, a Roma il prossimo 28 maggio, presso la Pontificia bo Valentia, in collaborazione con il Pentagramma di Matteo Università Lateranense.


Il Domani dĂ spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani MartedĂŹ 26 Maggio 2009 53

SPECIALE

-B GSBTF EJ+BDRVFT 1SĂ„WFSU

o-B EJGGFSFO[B USB VO JOUFMMFUUVBMF F VO PQFSBJP -nPQFSBJP TJ MBWB MF NBOJ QSJNB EJ QJTDJBSF F MJOUFMMFUUVBMF EPQPp

B DVSB EJ 4UFGBOJB /BSEJOJ

&MJTBCFUUB #VDDJBSFMMJ DJ SBDDPOUB JM TVP OVPWP MJCSP o*P UJ QFSEPOPp QFSDPSTP OBSSBUJWP OFM DPNQMJDBUP MBCJSJOUP EFMMF FNP[JPOJ F EFMMF SFMB[JPOJ VNBOF

3JQSFOEJBNPDJ MnFEVDB[JPOF TFOUJNFOUBMF 6OB CJNCB TDPNQBSF OFJ CPTDIJ VO QSFUF DIJBNB MnJTQFUUSJDF F JOJ[JB JM oWJBHHJPp

6O OPJS BWWJODFOUF DIF WB PMUSF JM DPMQP EJ TDFOB 6OB TUPSJB EFM OPTUSP UFNQP

4UFGBOJB /BSEJOJ

Un villaggio di montagna. Una bambina scompare nei boschi. Un prete si rivolge all'ispettore Vergani. La conosce da quando, ragazzina, trascorreva le vacanze in quella valle. Silenzi, paura, accompagnano questa narrazione dove si affaccia il campionario umano prodotto dal nostro tempo. "Io ti perdono" (ed. Kowalski- Colorado Noir) è il nuovo libro di Elisabetta Bucciarelli, in cui rimette in gioco la protagonista delle sue storie: Maria Dolores Vergani. Chi Ê questa donna e come Ê cambiata nei tuoi romanzi? "Maria Dolores Vergani è una donna laureata in psicologia, che di professione fa l'ispettore di Polizia. E' single, vive del suo lavoro, non fuma, non beve e non è trasgressiva. La racconto in uno spaccato di età tra il 35 e 40 anni, un momento delicato. Il corpo cambia, le emozioni si fanno piÚ intense e le ideologie vacillano. La Vergani non ha ancora una famiglia, crede nella verità piÚ che nella giustizia e cerca di attutire il male che la circonda con una ricerca etica del bello. Ha ideali e aspettative troppo alti, che si scontrano inevitabilmente e di continuo con il piano di realtà. Non è un personaggio fisso e immutabile, come spesso sono i seriali, ma si modifica come accade a tutti nella vita. Soffre e prende consapevolezza, entra in crisi e analizza le motivazioni. E' in continua evoluzione. Per questo non riesco ad abbandonarla e continuo a pensare che sia interessante raccontare il mondo attraverso i suoi occhi. Dal primo romanzo, Happy Hour (Mursia) a Io ti perdono, la Vergani raggiunge nuove consapevolezze. Guarda la propria vita e gli altri, il presente e il passato sempre piÚ da vicino, e forse riesce a ridurre le distanze tra lei e

*OUFSWJTUB

"VOH 4BO 4VV ,ZJ F MB TVB #JSNBOJB Le recenti vicende in Birmania hanno rivelato al mondo il nome di Aung San Suu Kyi, icona della resistenza alla dittatura militare birmana e Premio Nobel per la Pace nel 1991. Dove trova la forza questa donna da oltre vent'anni - la maggior parte dei quali passati agli arresti per combattere con eroismo una delle battaglie piÚ impari che si possano pensare? Come il mondo abbassando le difese e ricominciando a fidarsi del prossimo anche se con immensa cautela." Il mondo maschile esce un po' male dal tuo libro. Cosa sta succedendo? "Quello che mi preme raccontare in "Io ti perdono", è l'assoluta mancanza di un'educazione emotiva e sentimentale adeguata per affrontare la complessità dei rapporti che ci troviamo a vivere ogni giorno. I protagonisti, spesso il centro vero e proprio del mondo

riesce a continuare a predicare il dialogo, la non-violenza, rifiutando la paura, la provocazione, l'odio? Come ha fatto a resistere, privata della libertà , affrontando i soprusi quotidiani? Con una chiarezza e una semplicità ammirevoli ce lo racconta a viva voce in un libro-intervista di Alan Clements: La mia Birmania (edizioni Corbaccio). femminile, sono gli uomini. Padri, fratelli, compagni, fidanzati, amanti e mariti. Quanto le donne sono disposte ad accettare? Quante promesse mancate? Fino a che punto possono arrivare per amore di un uomo? In Femmina de luxe (PerdisaPop) ho affrontato il tema della chirurgia plastica e della bellezza a tutti i costi, qui invece, cerco di mettere a fuoco le dinamiche degli amori impossibili e malati. Quello che mi pare di poter osservare è una fragilità maschile sempre crescente, l'incapacità di prendere de-

cisioni, i desideri che vengono scambiati per diritti. E a pagare la maggior parte dei prezzi sono le donne. Mogli tradite, amanti abbandonate, fidanzate intercambiabili." Cos'è per te il perdono? "Sto riflettendo sul perdono da un po'. E' un concetto che sembra molto definito ma che sempre di piÚ mi appare dai contorni incerti. Una cosa penso di poter dire. Il perdono è una vera conquista, un traguardo che arriva dopo aver permesso alle emozioni negative di attraversarci completamente. Non ci rende migliori, ci aiuta solo a liberare l'anima dalla gabbia della vendetta e ci permette forse, di proseguire l'esistenza meno infelici. Non è un concetto solo religioso, e non ci obbliga ad accogliere chi ci ha danneggiato. E' una risposta di segno positivo che possiamo contrapporre alla banalità del male. Una possibilità che abbiamo. Una risorsa che vale la pena di prendere in considerazione prima di farci annientare dalla rabbia e dal rancore. Io l'ho capito tardi. E sto imparando a perdonare. La Vergani ci sta arrivando a poco a poco." PerchÊ Elisabetta Bucciarelli ha scelto il noir? "Utilizzo il noir per indagare il lato oscuro del mondo delle donne. Le paure, le incertezze, la faccia in ombra. I desideri repressi, le aspettative disilluse. I mostri del cuore e le parole non dette. Madri buone e madri cattive. Figlie amate e rifiutate. E' un genere e quindi mi obbliga a stare dentro una struttura narrativa precisa. Questo rende le mie storie capaci di vivere in modo autonomo rispetto ai temi che desidero trattare. La mia è un' epica delle piccole cose. E grazie al noir mi tengo a distanza di sicurezza dal mio ombelico, per quanto interessante possa essere�.

.BSJP #FOFEFUUJ

.BTTJNP %FM 1BQB

o-B USFHVBp SFTUB JM TVP DBQPMBWPSP

-nJOGJOJUB GBWPMB EJ 3FOBUP ;FSP

Era nella sua casa di Montevideo quando Mario Benedetti se ne è andato la scorsa settimana. Benedetti era uno dei massimi narratori e poeti contemporanei, la cui popolarità in Sud America è paragonabile solamente a quella di autori come Pablo Neruda o Gabriel Garcia Marquez. Vincitore di numerosi premi letterari internazionali, il suo romanzo piÚ famoso resta "La tregua" del 1960,

tradotto in diciannove lingue e che recentemente ha riproposto la casa editrice "Nottetempo". E' la storia di SantomĂŠ: vedovo, pochi rapporti con i figli, impiegato dalla vita monotona. Ma quando nella sua'azienda viene assunta la giovane Avellaneda, SantomĂŠ sente nascere un amore insperato che lo porterĂ a vivere una relazione clandestina, che pensa potrĂ  illuminare il suo futuro.

Da autentico corsaro della critica musicale Massimo Del Papa compone, con " Ti vivrò accanto, la favola infinita di Renato zero",(ed. Meridiano Zero) un patchwork ribollente e abrasivo in grado di staccare dallo stampo delle parole i contorni e i colori di un artista prezioso, unico, difficilmente definibile, per quella sua capacità camaleontica di cambiar pelle e anima. Si arriva

cosĂŹ alla fine di un viaggio pieno di avventure e canzoni indimenticabili per trovare Renato Zero, tratteggiato qui in tutta la sua selvaggia ribellione, fra abissi e cime, stelle e inferni personali che rappresentano la cifra piĂš vera e fulgida per mantenere intatto il proprio credo d'artista: non tradire se stesso. Il libro offre un panorama ricco e completo sull'opera di questo grande artista.

"OHFMP $BOOBWBDDJVPMP DPO o-F DPTF BDDBEPOPp

6OB /BQPMJ JO HJOPDDIJP USB TBMPUUJ CVPOJ F NJTFSJB

'SBODFTDP *NQSPUB

Al centro della vicenda c'è Michele Campo, un logopedista quarantenne che si aggira tra istituti di rieducazione e case-famiglie attraversando il dolore degli altri ma cercando di rimanerne immune finchĂŠ un giorno il mondo gli frana addosso e lo risveglia da quella specie di letargo, in cui viveva, costringendolo a fare i conti non solo con gli altri ma anche e soprattutto con se stesso con i propri fantasmi e le proprie paure. Ăˆ sufficiente lo sguardo, carico di odio e di livore, di una bambina di 5 anni, Martina per erodere il muro d'indifferenza che Michele aveva eretto e dietro il quale si era nascosto per tanto tempo, un muro che la pioggia torrenziale con cui si apre il romanzo sembra rendere piĂš friabile, pronto a sgretolarsi del tutto. Michele Campo non è un personaggio da romanzo ma una persona vera con i suoi slanci, i suoi sogni, le sue delusioni, i suoi astratti furori; è lui che coagula tutte le vicende e ne scandisce il ritmo. Lui con il suo passato di miseria e di frustrazioni e con il suo desiderio insopprimibile di una paternitĂ sempre desiderata e mai soddisfatta. Michele Campo, dopo l'incontro con Martina, vive esclusivamente di ricordi e di speranze, proiettato cioè nel passato e nel futuro, lontano per sua scelta dal presente, che costituisce la cornice funeraria del suo fallimento, della sua costante insoddisfazione, della sua rabbia impotente. Solo alla fine ripiegherĂ  sul presente, quando "accadute ancora una volta le cose" accetterĂ  consapevolmente la propria sconfitta e riparerĂ  nel mondo vacuo delle chiacchiere, della mondanitĂ  dove l'arte assolve una funzione esclusivamente esornativa di lustro e di decoro per facoltosi professionisti, corrotti politicanti e uomini di successo. Nel romanzo di Angelo Cannavacciuolo "Le cose accadono" (ed. Cairo),c'è una tensione morale che è dell'uomo prima ancora che dello scrittore, di fronte al dolore del mondo ma c'è anche la consapevolezza dell'impotenza, dell'incapacitĂ  di incidere sulla realtĂ , di dare non dico concretezza ma neppure forma ai propri sogni, perchĂŠ le cose accadono a prescindere dalla nostra volontĂ  e a dispetto della nostra esistenza. Queste cose il piĂš delle volte sono semplici rumori di fondo di giornate sempre uguali, monotone e ripetitive, talvolta, però, c'investono con tale forza da sconvolgere la nostra vita, riportando alla luce fatti e figure che avevamo rimosso o di cui non avevamo neppure sentore, come succede appunto al protagonista del romanzo. Non basta, nel libro c'è la contrapposizione, prima ancora esistenziale che ideologica, tra un mondo, quello dei reietti, degli emarginati, che brancolano nel buio e annaspano alla ricerca non solo della luce ma anche dell'ossigeno e quello della borghesia radical-chic che veleggia, a bordo di panfili di lusso, o si muove tra specchi, stucchi e strumenti musicali in ville o attici panoramici, i cui salotti si aprono a professionisti della politica e a intellettuali e artisti, per lo piĂš privi di talento. Sullo sfondo, poi, una cittĂ  in ginocchio, Napoli, da tempo ormai saccheggiata e devastata da una classe politica incapace, arrogante ed ingorda, mentre piĂš lontano all'orizzonte si profilano la crisi irreversibile della sinistra e la nascita di un nuovo partito, l'Unione, privo non solo d'identitĂ  ma anche di coordinate che possano lasciar presagire una rotta sicura in mezzo ai marosi. La vicenda si svolge, infatti, tra le elezioni regionali del 2005 e quelle politiche del 2006 in clima prevalentemente elettorale, nell'anno in cui muore Giovanni Paolo II e il Napoli, la gloriosa societĂ  di calcio in cui aveva militato Maradona è precipitato in serie C.


Il Domani dĂ spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani MartedĂŹ 26 Maggio 2009 55

SPETTACOLI E TV GJMNJOUW 3FUF 0SF  08.00 08.20 09.00 09.30 09.35 10.50 11.00 11.25 11.30 12.00 13.30 14.00 14.10 15.10

TG1 (Ultime notizie) TG1 LE IDEE (AttualitĂ ) TG1 (Ultime notizie) TG1 FLASH (Ultime notizie) UNOMATTINA APPUNTAMENTO AL CINEMA OCCHIO ALLA SPESA (AttualitĂ ) CHE TEMPO CHE FA TG1 (Ultime notizie) LA PROVA DEL CUOCO (Gastronomia) TELEGIORNALE (Ultime notizie) TG1 ECONOMIA (Affari) VERDETTO FINALE FESTA ITALIANA

0SF   o* TPHOJ TPO EFTJEFSJp 4IPX $POEVDF $BUFSJOB #BMJWP 16.50 17.00 17.10 17.15 18.50 20.00 20.30 21.10 23.15 23.20 00.55 01.25 01.30 01.35 02.05 02.40 03.10 05.10 05.45 06.05 06.10 06.30 06.45 07.00 07.30 07.35 08.00

TG PARLAMENTO (Attualità ) TG1 (Ultime notizie) CHE TEMPO FA (Ultime notizie) LA VITA IN DIRETTA L’EREDITÀ TELEGIORNALE (Ultime notizie) AFFARI TUOI (Spettacolo con giochi) I SOGNI SON DESIDERI TG1 (Ultime notizie) PORTA A PORTA (Attualità) TG1 NOTTE E TG1 LE IDEE (Ultime notizie) CHE TEMPO FA (Ultime notizie) APPUNTAMENTO AL CINEMA SOTTOVOCE (Talk show) RAI EDUCATIONAL SCRITTORI PER UN ANNO (Cultura) RAINOTTE DON MATTEO 6 HOMO RIDENS EURONEWS (Ultime notizie) ANIMA GOOD NEWS (Cultura) INCANTESIMO 10 TG1 - CCISS VIAGGIARE INFORMATI (Ultime notizie) UNOMATTINA TG1 (Ultime notizie) TG1 L.I.S. (Ultime notizie) TG PARLAMENTO (Attualità) TG1 (Ultime notizie)

08.00 L’ALBERO AZZURRO 08.15 LA LEGGENDA DI TARZAN (Animazione) 08.40 LE AUDACI INCHIESTE DI MISS PRUDENZA (Animazione) 09.05 LA BANDA DI MONICA (Animazione) 09.15 I LUNNIS (Animazione) 09.30 PUCCA (Animazione) 09.45 UN MONDO A COLORI (Attualità ) 09.55 METEO 2 (Ultime notizie) 10.00 TG2PUNTO.IT (Attualità) 10.50 ELEZIONI EUROPEE 2009 - MESSAGGI AUTOGESTITI (Attualità) 11.05 INSIEME SUL DUE (Attualità) 13.00 TG2 - GIORNO (Ultime notizie) 13.30 TG2 COSTUME E SOCIETÀ (Attualità) 13.50 TG2 MEDICINA 33 (Salute) 14.00 ITALIAN ACADEMY 2 15.00 ITALIA ALLO SPECCHIO (Attualità) 16.20 RICOMINCIO DA QUI 17.30 ELEZIONI EUROPEE 2009 - TRIBUNA ELETTORALE (Attualità) 18.00 METEO 2 (Ultime notizie) 18.05 TG2 - FLASH L.I.S. (Ultime notizie) 18.10 RAI TG SPORT 18.30 TG2 (Ultime notizie) 19.00 7 VITE (Sitcoms) 19.25 PILOTI (Sitcoms) 19.35 SQUADRA SPECIALE LIPSIA (Poliziesco) 20.25 ESTRAZIONI DEL LOTTO (Spettacolo con giochi) 20.30 TG2 (Ultime notizie) 21.05 SQUADRA SPECIALE COBRA 11 22.50 LAW & ORDER 23.35 TG2 (Ultime notizie) 23.50 LA LINEA D’OMBRA (Attualità) 01.10 TG PARLAMENTO (Attualità) 01.20 ITALIAN ACADEMY 2

0SF   o4RVBESB TQFDJBMF $PCSB p /FMMB GPUP J QSPUBHPOJTUJ 01.50 01.55 02.00 02.05 02.15

ALMANACCO ESTRAZIONI DEL LOTTO METEO 2 (Ultime notizie) APPUNTAMENTO AL CINEMA TG2 COSTUME E SOCIETĂ€. REPLICA (AttualitĂ )

08.00 RAI EDUCATIONAL - LA STORIA SIAMO NOI (Cultura) 09.00 ELEZIONI EUROPEE 2009 - MESSAGGI AUTOGESTITI (AttualitĂ ) 09.15 VERBA VOLANT (Tempo libero) 09.20 SPECIALE COMINCIAMO BENE PRIMA

0SF  o#BMMBS�p "UUVBMJU 1SFTFOUB (JPWBOOJ 'MPSJT 10.00 IL MEGLIO DI COMINCIAMO BENE (Talk show) 12.00 TG3 - RAI SPORT NOTIZIE 12.25 TG3 AGRITRE 12.45 LE STORIE - DIARIO ITALIANO (Attualità ) 13.05 TERRA NOSTRA (Telenovela) 14.00 TG REGIONE - METEO (Ultime notizie) 14.20 TG3 - METEO 3 (Ultime notizie) 14.50 TGR LEONARDO (Attualità) 15.00 TGR NEAPOLIS (Attualità) 15.10 TG3 FLASH L.I.S. (Ultime notizie) 15.15 GENI PER CASO 17.00 COSE DELL’ALTRO GEO 17.50 GEO & GEO 18.15 METEO 3 (Ultime notizie) 19.00 TG3 (Ultime notizie) 19.30 TG REGIONE - METEO (Ultime notizie) 20.00 BLOB (Attualità) 20.10 AGRODOLCE (Telenovela) 20.35 UN POSTO AL SOLE (Telenovela) 21.05 TG3 (Ultime notizie) 21.10 BALLARÒ (Talk show) 23.20 PARLA CON ME (Talk show) 00.00 TG3 LINEA NOTTE (Ultime notizie) 00.10 TG REGIONE - METEO (Ultime notizie) 01.00 APPUNTAMENTO AL CINEMA 01.10 RAI EDUCATIONAL - UN MONDO A COLORI (Cultura) 01.40 PRIMA DELLA PRIMA 02.10 FUORI ORARIO. COSE (MAI) VISTE (Cinema) 02.15 RAINEWS 24 (Ultime notizie) 03.00 NEWS METEO APPROFONDIMENTO (Ultime notizie) 03.10 NEXT - 2 PARTE (Attualità) 03.30 NEWS METEO APPROFONDIMENTO (Ultime notizie)

ITALIA

RETE

TG5 MATTINA (Ultime notizie) MATTINO CINQUE (AttualitĂ ) TG5 (Ultime notizie) MATTINO CINQUE (AttualitĂ ) FORUM TG5 (Ultime notizie) BEAUTIFUL (Telenovela) CENTOVETRINE (Telenovela) UOMINI E DONNE (Talk show) POMERIGGIO CINQUE TG5 MINUTI (Ultime notizie) POMERIGGIO CINQUE CHI VUOL ESSERE MILIONARIO (Spettacolo con giochi) 20.00 TG5 (Ultime notizie)

08.15 BENTORNATO TOPO GIGIO (Animazione) 08.30 GADGET E GADGETTINI (Animazione) 09.00 WILLY IL PRINCIPE DI BEL AIR (Sitcoms) 09.25 XENA PRINCIPESSA GUERRIERA 10.20 BAYWATCH 11.15 SUPERCAR 12.15 SECONDO VOI (Attualità ) 12.25 STUDIO APERTO (Ultime notizie) 13.02 STUDIO SPORT 13.40 YU-GI-OH! 5D’S (Animazione) 14.05 DETECTIVE CONAN (Animazione) 14.30 I SIMPSON (Animazione) 15.00 HIGH SCHOOL MUSICAL (Musicale) 15.57 TGCOM (Ultime notizie) 16.03 HIGH SCHOOL MUSICAL (Musicale) 16.55 HANNAH MONTANA 17.30 BAKUGAN BATTLE BRAWLERS (Animazione) 17.45 GORMITI - IL RITORNO DEI SIGNORI DELLA NATURA (Animazione) 18.05 SPONGEBOB (Animazione) 18.28 STUDIO APERTO ANTICIPAZIONI (Ultime notizie) 19.00 STUDIO SPORT 19.30 I SIMPSON (Animazione) 19.50 CAMERA CAFÉ RISTRETTO (Sitcoms) 20.05 CAMERA CAFÉ (Sitcoms) 20.30 LA RUOTA DELLA FORTUNA (Spettacolo con giochi) 21.10 DUPLEX - UN APPARTAMENTO PER TRE (Commedia) 22.07 TGCOM (Ultime notizie) 22.13 DUPLEX - UN APPARTAMENTO PER TRE (Commedia) 22.55 RICKY BOBBY: LA STORIA DI UN UOMO CHE SAPEVA CONTARE FINO A UNO (Commedia) 23.32 TGCOM (Ultime notizie)

08.10 09.00 10.05 10.30 11.30

0SF   o-nJTPMB EFJ TFHSFUJp .JOJTFSJF $PO 3PNJOB .POEFMMP 20.31 STRISCIA LA NOTIZIA - LA VOCE DELLA SUPPLENZA (Attualità ) 21.11 L’ISOLA DEI SEGRETI 23.31 THE GIFT (Poliziesco) 01.30 TG5 NOTTE (Ultime notizie) 02.00 STRISCIA LA NOTIZIA - LA VOCE DELLA SUPPLENZA (Attualità) 02.32 MEDIASHOPPING (Acquisti) 02.45 THE GUARDIAN 03.30 MEDIASHOPPING (Acquisti) 03.42 TG5 NOTTE (Ultime notizie) 04.13 SQUADRA EMERGENZA (Azione) 05.30 TG5 NOTTE (Ultime notizie) 06.00 TG5 - PRIMA PAGINA (Ultime notizie) 08.00 TG5 MATTINA (Ultime notizie)

Due giovani coniugi acquistano un magnifico appartamento con una formula molto particolare: devono accettare come co-inquilina l’arcigna e anziana proprietaria che veve sopra di loro e che gli trasforma la vita in un inferno. %QOOGFKC

$BO 0SF 

0SF   o.BOVBMF EnBNPSF   $BQJUPMJ TVDDFTTJWJp 4LZ $JOFNB 'BNJMZ

o5IF HJGUp (JBMMP EnBUNPTGFSB Per trovare una ragazza scomparsa, la polizia si rivolge a una donna con dei poteri extrasensoriali la quale “senteâ€? che il colpevole non è chi credono gli inquirenti, ovvero il suo cliente. Giallo con risvolti parapsicologici. )KCNNQ

21.15 22.40

1JFSB EFHMJ &TQPTUJ TUBS EFM GJMN o*M %JWPp

*M TVP TPHOP Ăƒ GBSF JM DPNNJTTBSJP

HUNTER (Poliziesco) NASH BRIDGES FEBBRE D’AMORE (Telenovela) ULTIME DAL CIELO (Fantasia) TG4 TELEGIORNALE (Ultime notizie)

0SF   o/FM DFOUSP EFM NJSJOPp $PO $MJOU &BTUXPPE 11.40 12.25 13.25 13.30 14.01 15.45 16.50 17.05 17.43 17.50 18.45 18.55 19.35 20.30 21.10

22.52 22.59 23.45 23.50 00.50 00.57

23.38 RICKY BOBBY: LA STORIA DI UN UOMO CHE SAPEVA CONTARE FINO A UNO (Commedia) 00.06 TGCOM (Ultime notizie)

o%VQMFY  6O BQQBSUBNFOUP QFS USFp

17.20 PROSPETTIVE DI UN DELITTO (SkyCinemaPiu24) 17.25 IL DIARIO DI UNA TATA (SkyCinemaFamily) 17.45 NOI DURI (SkyCinemaClassics) 17.50 SHATTERED - GIOCO MORTALE (SkyCinemaMax) 18.35 MICHAEL CLAYTON (SkyCinemaMania) 18.50 MONGOL (SkyCinema1) 18.55 NON PENSARCI (SkyCinemaPiu24) 19.00 TUTTE LE COSE CHE NON SAI DI LUI (SkyCinemaHits) 19.30 AMORE IN SCIOPERO (SkyCinemaFamily) BUFFY L’AMMAZZAVAMPIRI (SkyCinemaMax) 19.35 LA TOMBA DI LIGEIA (SkyCinemaClassics) 21.00 ARAGOSTA A COLAZIONE (SkyCinemaClassics)

22.45 22.50 23.00 23.10 23.15 00.15

09.15 10.10 10.15 10.20 10.25 11.25 11.30 12.30 12.55 13.00 14.00 16.00 16.05 17.05

22.02 22.09

0SF   o* 4JNQTPOp $POUJOVBOP MF BWWFOUVSF EFMMB GBNJHMJB QJĂ” HJBMMB EFMMB UW

Dopo la chiusura delle case di tolleranza con la legge Merlin nel 1958, quattro prostitute con talento manageriale si organizzano per continuare la professione in maniera clandestina dietro la facciata di una trattoria. &TCOOCVKEQ

*UBMJB 0SF 

CANALE 08.00 08.40 10.00 10.05 11.00 13.00 13.41 14.10 14.45 16.15 18.00 18.05 18.50

o"EVB F MF DPNQBHOFp %PQP MB MFHHF .FSMJO

01.28 01.42 02.40 04.45 04.50

UN DETECTIVE IN CORSIA DISTRETTO DI POLIZIA (Poliziesco) ANTEPRIMA TG4 (Ultime notizie) TG4 TELEGIORNALE (Ultime notizie) SESSIONE POMERIDIANA: IL TRIBUNALE DI FORUM WOLFF - UN POLIZIOTTO A BERLINO (Poliziesco) SENTIERI (Telenovela) UNA FAMIGLIA NEL WEST: IL CORAGGIO DI RICOMINCIARE (Western) TGCOM (Ultime notizie) UNA FAMIGLIA NEL WEST: IL CORAGGIO DI RICOMINCIARE (Western) ANTEPRIMA TG4 (Ultime notizie) TG4 TELEGIORNALE (Ultime notizie) TEMPESTA D’AMORE WALKER, TEXAS RANGER NEL CENTRO DEL MIRINO (Poliziesco) TGCOM (Ultime notizie) NEL CENTRO DEL MIRINO (Poliziesco) TGCOM (Ultime notizie) NEL CENTRO DEL MIRINO (Poliziesco) I BELLISSIMI DI RETE 4 (Cinema) WE WERE SOLDIERS - FINO ALL’ULTIMO UOMO (Guerra) TGCOM (Ultime notizie) WE WERE SOLDIERS - FINO ALL’ULTIMO UOMO (Guerra) TG4 - RASSEGNA STAMPA (Ultime notizie) WE WERE SOLDIERS - FINO ALL’ULTIMO UOMO (Guerra) ADUA E LE COMPAGNE (Dramma) PESTE E CORNA E GOCCE DI STORIA FEBBRE D’AMORE (Telenovela)

ROMA - “Vorrei fare il commissario, sul genere del tenente Colombo: è un mio sogno da tanto tempo, qualcosa si muove, forse un filmâ€?: è il divertente appello di Piera Degli Esposti (HQVQ), a cui il regista Manuel Giliberti ha dedicato il documentario Piera il boxeur, una raccolta, ÂŤcommentata dal salotto di casaÂť, dei momenti piĂš salenti della sua carriera dalla Sconosciuta all’Ora di religione. A Piera Degli Esposti è stato attribuito di recente il Nastro d’Argento speciale, come “non protagonista dell’annoâ€?, per le numerose partecipazioni che hanno lasciato il segno nei film di Paolo Sorrentino Il Divo, per cui ha ricevuto il David di Donatello.

DVSJPTJUÂť EBMMB SFUF %PQP TQBSBUPSJB TUBS JO JOUFSOFU

4PMP TVM XFC HMJ FEJUPSJ BNFSJDBOJ

Una donna australiana è diventata una celebrità sul web dopo aver raccontato di aver assistito a una sparatoria a Sidney. Ma c’è un problema: si è inventata tutto mettendo in forte imbarazzo i media.

L’associazione che riunisce gli editori dei quotidiani americani ha annunciato che il proprio magazine sarà diffuso solo su Internet.

*1IPOF WFTUF o5IF /FX :PSLFSp Forse diverrà un oggetto da collezionisti la ’cover’ dell’ultimo numero di New Yorker che è stata realizzata con un iPhone.

(NBJM QJĂ” TFNQMJDF DPO MB USBEV[JPOF Arriva la traduzione automatica su Gmail, il servizio di posta elettronica di Google. Il gigante di Internet ha integrato a Gmail, Google Translate, che permette di tradurre i messaggi in varie decine di lingue.

19.00 20.00 20.30 21.10 22.00 23.30 00.45 01.05 01.10 01.50 02.50 02.55

09.00 10.00 12.00 13.00 14.30 15.00 16.00 16.05 17.00 17.05 18.00 18.05 19.00 19.05 19.30 20.00 20.05 21.00 22.00 22.30 23.00 23.05 00.00 00.30 01.00 01.30

QUANDO TUTTO CAMBIA (SkyCinema1) THE INTERPRETER (SkyCinemaMania) L’ULTIMA PARTITA (SkyCinemaMax) 21 (SkyCinemaPiu24) LA STORIA INFINITA (SkyCinemaFamily) IL BACIO CHE ASPETTAVO (SkyCinemaHits) MANUALE D’AMORE 2 - CAPITOLI SUCCESSIVI (SkyCinemaFamily) IL CASTELLO DEI MORTI VIVI (SkyCinemaClassics) DEEP CORE (SkyCinemaMax) THE EYE (SkyCinema1) LA RIVINCITA DELLE BIONDE (SkyCinemaHits) LA SCANDALOSA VITA DI BETTIE PAGE (SkyCinemaPiu24) IL SOCIO (SkyCinemaMania) UNA RAGAZZA TUTTA D’ORO (SkyCinemaClassics) IL PIRATA (SkyCinemaClassics)

OMNIBUS LIFE (AttualitĂ ) PUNTO TG (AttualitĂ ) DUE MINUTI, UN LIBRO MOVIE FLASH IL TOCCO DI UN ANGELO (Fantasia) MOVIE FLASH MIKE HAMMER TG LA7 (Ultime notizie) SPORT 7 (Ultime notizie) L’ISPETTORE TIBBS IL PAPAVERO Ăˆ ANCHE UN FIORE (Poliziesco) MOVIE FLASH RELIC HUNTER ATLANTIDE - STORIE DI UOMINI E DI MONDI THE DISTRICT (Poliziesco) TG LA7 (Ultime notizie) OTTO E MEZZO (AttualitĂ ) IRMA LA DOLCE (Commedia) COLD SQUAD (Poliziesco) VICTOR VICTORIA TG LA7 (Ultime notizie) MOVIE FLASH OTTO E MEZZO (AttualitĂ ) ALLA CORTE DI ALICE DUE MINUTI, UN LIBRO CNN - NEWS (Ultime notizie)

THE FABULOUS LIFE OF... INTO THE MUSIC CHART BLAST AMERICA’S MOST SMARTEST MODEL (Reality-TV) NEXT (Reality-TV) TRL TOUR FLASH (Ultime notizie) LOST IN LISBONA FLASH (Ultime notizie) INTO THE MUSIC FLASH (Ultime notizie) CHART BLAST FLASH (Ultime notizie) SEX... WITH MOM AND DAD (Reality-TV) PARENTAL CONTROL (Reality-TV) FLASH (Ultime notizie) LOLLE DEATH NOTE (Animazione) MICHIKO E HATCHIN (Animazione) FIST OF ZEN (Spettacolo con giochi) FLASH (Ultime notizie) SCREAM QUEENS (Reality-TV) SOUTH PARK (Animazione) FUR TV JACKASS - RESCORED BRAND: NEW


ilDomani  

Edizione del 26 Maggio 2009

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you