Page 1

Venerdì 20 Agosto 2010

Anno XIII - Numero 227

Euro 1,00

QUOTIDIANO DI POLITICA ECONOMIA E CULTURA Poste Italiane S.p.A. -- Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma1. Aut. CBPA-SUD/CZ/326/09

REGIONE

IL PREMIO

Gustonaturale, valorizzare l’agroalimentare calabrese

ECONOMIA

L’Hawards Man of the year 2010 a monsignor Tarcisio Bertone

a pag » 6

Accesso al credito, Cna denuncia le tante difficoltà delle Pmi

a pag » 3

a pag » 19

Il capoluogo di regione è il territorio più difficile d’Italia per aprire una azienda, colpa delle pubbliche amministrazioni

Catanzaro non è posto per fare impresa La classifica stilata da Confartigianato evidenzia la pessima qualità dei servizi e la lentezza delle procedure IL COMMENTO

Bisogna indagare sul clima torbido che c’è a Reggio

«E’ impensabile che un’impresa è favorita se si trova in provincia di Ravenna e sfavorita se è in provincia di Catanzaro, la concorrenza non è leale perché non dipende dalle capacità ma dalla sorte» sottolinea il presidente di Confartigianato a pag » 7

ESODO IN PRIMA CLASSE

Pomodoro cinese, l’invasione che nessuno riesce a fermare

di Angela Napoli parlamentare Futuro e libertà

Le minacce indirizzate al sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Raffa, al quale va la mia sincera e sentita solidarietà, sono indicative del clima politico "torbido" che si sta vivendo nella città, e che finisce col favorire tutti coloro che non hanno a cuore gli interessi della collettività. Fin dalle dimissioni del sindaco Raffa mi ero convinta che dietro il documento di sfiducia sottoscritto da consiglieri e assessori si celassero ben altre motivazioni. Oggi, dopo il grave episodio intimidatorio, le Forze inquirenti hanno il dovere di accelerare ogni attività d’indagine in merito all’accaduto e la Magistraturaregginadeveaccertare le collusioni tra ‘ndrangheta e politica, che costituiscono filoni di indagine più volte richiamati dallo stesso Procuratore della Dda Giuseppe Pignatone.

AGRICOLTURA

Tornano i curdi in Calabria. Con uno yacht RIACE - Sono sbarcati da uno yacht di lusso, i clandestini arrivati la notte scorsa sulla costa jonica Reggina, a Riace. A raccontarlo sono stati gli stessi immigrati, sentiti dalle forze dell’ordine. Tutti sono stati concordi nel dire che l’ imbarcazione sulla quale hanno viaggiato per almeno 6 giorni dopo essere partiti dalla Turchia, era lussuosa. Il natante si è fermato ad una cinquantia di metri dalla riva.

ROMA - Sono praticamente quadruplicati (+272%) gli sbarchi di concentrato di pomodoro cinese in Italia negli ultimi dieci anni e rappresentano oggi la prima voce delle importazioni agroalimentari dal gigante asiatico. E’ quanto afferma la Coldiretti, sulla base di una analisi sui dati dei primi cinque mesi del 2010 rispetto allo stesso periodo del 2000. Alla luce di questi dati, Coldiretti sottolinea che «la possibilità di spacciare come Made in Italy la produzione orientale, oltre ai rischi sanitari confermati dai recenti sequestri, sta mettendo in crisi la coltivazione della vera pummarola Made in Italy, il cui raccolto è stimato quest’anno in calo di quasi il 10%». Il quantitativo che sbarca in Italia è di 100 milioni di chili. a pag » 18

REGGIO CALABRIA Lettera di minacce e proiettili al sindaco Raffa: vado avanti non mi lascio intimidire a pag » 25

CATANZARO Amministrative, Scopelliti e Traversa: la vittoria è obiettivo di tutto il Pdl a pag » 20

VIBO VALENTIA Casa a luci rosse nella perla del Tirreno, in manette una brasiliana a pag » 27

L’INTERVENTO

Cossiga, un onore aver potuto conoscerlo di Lella Golfo Presidente Fondazione Marisa Bellisario

Ci ho pensato molto prima di intervenire pubblicamente perchè i miei ricordi del Presidente Cossiga sono troppo cari e privati da condividere. Ho conosciuto Cossiga tanti anni fa grazie al suo rapporto speciale con Marisa Bellisario: nell’epoca dei primi pc e poi dei telefonini, pretendeva di testarli di persona ed essere il primo utente in assoluto! Grazie a questi aneddoti e alla sua infallibile memoria, abbiamo intrapreso un rapporto fatto di poche parole, tanti messaggi e una presenza costante. Aveva un’incredibile dimestichezza con gli sms e anche nel cuore della notte poteva arrivarti una frase fulminante firmata "Franz" che ti avrebbe fatto riflettere per ore intere. Ricorderò sempre le sue battute al vetriolo, i preziosi consigli di viaggio ma anche le malcelate frasi malinconiche che rivelavano i suoi profondi momenti di sconforto e depressione. Quella andava e veniva e poi lui diceva: so recitare molto bene o non sto bene ma non si vede, con una sincerità e onestà disarmanti. Ricordo ancora quando non potè venire a Torino dove ricordavamo i venti anni dalla scomparsa di Marisa Bellisario: non stava bene e non voleva muoversi ma volle intervenire in collegamento e diede vita a uno dei suoi godibilissimi show fatti di pungente ironia, sagacia e saggezza. Francesco Cossiga non era solo uno dei più importanti uomini di Stato e politici che il nostro Paese ha avuto ma anche una persona amabile e speciale, con un’umanità e lealtà di cui non si faceva vanto ma che facevano parte integrante di lui. Per me è stato un onore conoscerlo.


2

il Domani

Venerdì 20 Agosto 2010

D2 - LETTERE, RUBRICHE, INTERVENTI LA NOTA di Giuseppe Candido I veleni industriali e politici

QUESTIONE LAVORO di Cesare Damiano Call center, politica ipocrita del Governo di Cesare Damiano*

Va raccolto tempestivamente l’appello di Assocontact, l’associazione delle imprese di call centre, a perseguire una politica di settore che privilegila qualità del servizio e la stabilità del lavoro. Il governo fa invece una politica ipocrita: a parole si preoccupa del lavoro dei giovani, ma nei fatti favorisce il ritorno alla precarietà della prestazione. Al tempo del governo Prodi le circolari interpretative emanate dal ministero del Lavoro hanno consentito di stabilizzare circa 26.000 giovani operatori. Adesso il governo ha riaperto la strada all’utilizzo del lavoro a progetto e favorisce addirittura il lavoro nero o la fuga dal nostro Paese di queste attività. Quando le gare indette dalla società Acquisto unico per la gestione dello sportello per il consumatore di energia elettrica o le gare di appalto della Rai prevedono, con il massimo ribasso, un costo orario di 10 euro, questo vuol dire o prestare

CUI PRODEST?

un servizio sotto-costo o pagare uno stipendio al di sotto di quanto stabilito dai contratti di lavoro. Fa bene Assocontact a invitare i propri associati a non partecipare a queste gare. Con questo scelte il governo mette a rischio quasi 20.000 addetti del settore, in una attività prevalentemente caratterizzata da giovani, in particolare donne. Come Partito Democratico abbiamo già chiesto in Commissione Lavoro della Camera una indagine conoscitiva e la riapertura dell’Osservatorio presso il ministero del Lavoro. Questo tema centrale, per il Pd, nella battaglia dell’autunno per il lavoro.

*deputato Pd

di Giacomo Mancini*

Chi colpisce Scopelliti indebolisce la Calabria Chi colpisce il Governatore Scopelliti indebolisce la Calabria nel nuovo percorso di crescita imboccato. E’ del tutto evidente che gli accadimenti di Reggio Calabria non siano più collegati soltanto a dinamiche amministrative di quella importante città, ma si stiano caratterizzando, anche per la valenza simbolica che riveste il municipio guidato tanto brillantemente per otto anni dall’attuale governatore, sempre più come un’azione pianificata contro Giuseppe Scopelliti e la sua leadership. Lo strepitoso successo elettorale la nuova classe dirigente messa in campo, i lusinghieri risultati nei primi cento giorni di amministrazione, la sempre crescente popolarità che lo circonda, hanno proiettato Giuseppe Scopelliti ad essere leader indiscusso dell’intera Calabria. Questo nuovo corso ha fatto guadagnare alla nostra Regione nuova credibilità in Italia e a Scopelliti, meritatamente, una forza politica da spendere anche fuori dai confini della Calabria. E anche per questo diventa inaccettabile che nel momento in cui una terra così aspra e complessa e troppe volte divisa come la nostra, si riconosce in una nuova leadership, si pongano in essere comportamenti politici, e non solo, che puntano apertamente ad ostacolare questa nuova stagione che non potrà che essere foriera di risultati positivi per tutta la regione. Ed è politicamente criminale che tali azioni provengano anche da settori tanto individuati quanto sparuti del Pdl calabrese.

*assessore Bilancio e Programmazione della Regione Calabria

Da "I veleni industriali e politici della Basilicata" ai veleni del Mezzogiorno è il senso del prossimo appuntamento interregionale. È con questa idea, infatti, che viene organizzato dai Radicali Italiani il convegno che si terrà a Potenza, martedì 24 agosto 2010, ore 15.00 presso il Park Hotel, sul Raccordo Autostradale Basentana. In Lucania ma per parlare anche di Calabria, Puglia e Campania. L’idea di Pannella è quella di costituire un coordinamento tra i compagni radicali delle regioni Basilicata, Calabria, Campania e Puglia, allo scopo di rafforzare ed estendere le iniziative sui veleni industriali e politici del mezzogiorno. Insomma: dalle vasche di fosfogenesi di Tito Scalo e le acque potabili degli invasi lucani, ai veleni calabresi dalle black montains di Crotone, i metalli pesanti e radioattivi nel torrente Oliva, le navi inabissate nello Jonio e nel Tirreno calabrese. Dopo che la stampa nazionale ha ripreso con grande enfasi il caso e dossier del dirigente Radicale lucano Maurizio Bolognetti sui veleni politici e industriali della lucania, l’incontro agostano interregionale dei Radicali si pone come un momento di approfondimento e di

arricchimento di quanto riportato in quel documento: "Le problematiche ambientali della Lucania, sempre più evidenti e gravi, non ci possono lasciare né indifferenti, né inermi". In materia ambientale "La Basilicata diventa, per i Radicali, l’emblema di quella che abbiamo definito "Peste italiana": un male che divora ormai da sessant’anni il Paese e che ha la sua origine nella gestione non democratica da parte dei partiti di quanto definiamo "beni comuni". I lavori saranno introdotti dall’on. Elisabetta Zamparutti, Radicale eletta nel Pd e membro della Commissione Ambiente; seguiranno le relazione del dottor Carlo Gaudiano, di Antonio Bavusi (Ola) e di Maurizio Bolognetti, componente della Direzione Nazionale Radicali Italiani. Nel corso del convegno interverrà il segretario di Radicali Italiani Mario Staderini. Il convegno si concluderà con un intervento di Marco Pannella.

Giuseppe Candido


Venerdì 20 Agosto 2010

il Domani

3

PRIMO PIANO

Hawards Man of the year a mons. Tarcisio Bertone

di Luigi Fratto SAN GIOVANNI IN FIORE «L’abate Gioacchino da Fiore è il vostro esempio e modello di comportamento cristiano». Lo ha detto il segretario di Stato Vaticano, cardinale Tarcisio Bertone, ricordando l’abate di San Giovanni in Fiore, località del cosentino dove mercoledì scorso ha ricevuto il riconoscimento Hawards Man of the year dall’associazione Heritage.

La cerimonia si è svolta nell’Abbazia dove si trovano le spoglie dell’abate. Bertone, dopo avere percorso a piedi le principali strade di San Giovanni in Fiore è giunto in Abbazia dove è iniziata la cerimonia per la consegna del premio che l’associazione Heritage Calabria assegna per celebrare alcune personalità che si sono distinte durante l’anno. «Anche il teorico Joseph Razinger - ha detto Bertone - ha studiato approfonditamente la dottrina, le intuizioni,

«Gioacchino fu soprattutto un uomo della parola, della continua meditazione della parola di Dio, della Parola rivelata»

le profezie di Gioacchino da Fiore che ha illustrato l’intera Chiesa con una singolare testimonianza di fede. Negli scritti, come nella sua vita terrena, appare una persona innamorata di Dio. Un apostolo ardente di zelo, un predicatore appassionato. Gioacchino fu soprattutto un uomo della parola, della continua meditazione della parola di Dio, della Parola rivelata». Il cardinale Bertone, parlando del riconoscimento ricevuto, ha detto di vederci «l’espressione del sentimento di amore per la Chiesa e i valori spirituali dei calabresi, soprattutto degli emigrati che portate nel mondo la fede, la laboriosità e la solidarietà, rimanendo saldi alle radici». «Il cristianesimo ha disseminato nel mondo opere di carità di ogni genere: scuole, ospedali, istituzioni di assistenza alle categorie più bisognose, fornendo agli Stati un modello per i moderni sistemi di welfare» ha detto il cardinale. «L’esercizio della carità - ha aggiunto - è espressione essenziale e imprescindibile della propria fede». Bertone, nato il 2 dicembre 1934 a Romano Canavese, in provincia di Torino, quinto di otto figli, frequentò lo storico oratorio di Valdocco a Torino. Nella stessa città frequentò il Liceo Salesiano Valsalice e giocò a calcio nel ruolo di terzino. Dopo la maturità iniziò il noviziato con i salesiani di don Bosco a

Pinerolo. La sua prima professione religiosa è del 3 dicembre 1950. Ordinato presbitero il 1º luglio 1960 per l’imposizione delle mani del vescovo di Ivrea, monsignor Albino Mensa, fu inviato a perfezionare gli studi teologici a Torino, dove ottenne la licenza in teologia con una dissertazione sulla tolleranza e la libertà reli-

Il segretario di Stato Vaticano è stato a San Giovanni in Fiore, località del cosentino dove ha ricevuto il riconoscimento giosa. Continuò gli studi poi a Roma, dove ottenne la licenza e il dottorato in diritto canonico con una ricerca su "Il governo della chiesa nel pensiero di Benedetto XIV Papa Lambertini (1740-1758)". Il 22 giugno 2006 papa Benedetto XVI lo ha nominato Segretario di Stato della Santa Sede, carica che ricopre dal 15 settembre 2006, succedendo in tal modo al cardinale Angelo Sodano, dimissionario per raggiunti limiti d’età (come prescrive il Codice di Diritto Canonico).


4

il Domani

Venerdì 20 Agosto 2010

PRIMO PIANO

Misiti: Reggio come Roma governo al fronte moderato

di Guido Mancuso REGGIO CALABRIA - «Mpa sostiene con convinzione l’esperimento Raffa a Reggio Calabria, di fronte a un Pdl che si appresterebbe ad espellere dal partito il sindaco ed i suoi amici, che possono contare su una nuova entità della politica nazionale tendente a superare l’arroganza del bipolarismo imperfetto ben interpretato dai falchi del Popolo della li-

bertà». Lo afferma Aurelio Misiti portavoce nazionale e commissario regionale Mpa, parlando del caso politico del momento: il rimpasto di Giunta al Comune di Reggio varato dal sindaco facente funzioni in contrasto con le indicazioni ricevute dai vertici del Pdl. «Gli avvenimenti politici delle ultime settimane nella città di Reggio Calabria - ha aggiunto - rappresentano una novità assoluta dopo nove anni di stabilità e stati-

«C’è una nuova entità della politica nazionale tendente a superare l’arroganza del bipolarismo imperfetto»

cità nella guida della città. Non tutte le forze politiche, specialmente quelle dell’opposizione, hanno compreso fino in fondo la novità.Esseguardanoattoniteciò che accade nel Pdl reggino e calabrese e non sono in grado di orientarsi». «Alcuni esponenti di destra e di sinistra - ha sostenuto Misiti - valutano la situazione creata da Raffa con un metro non più in commercio: il parametro ideologico. Le decisioni del nuovo sindaco Raffa indicano invece la volontà di cambiare un modo di amministrare che ha fatto comodo alle forze più retrive della città se non addirittura a quelle sotto osservazione della Dia reggina e della magistratura inquirente. Un tentativo per non interrompere la consiliatura e per sperimentare un nuovo assetto della politica in una città che ha bisogno dell’apporto dell’insieme delle forze politiche sane ovunque si trovino nella maggioranza e nella opposizione». «La divisione del Pdl reggino - ha sostenuto il parlamentare Mpa - ha determinato scontri e rotture nel vertice nazionale, tanto è vero che il responsabile degli Enti locali Valducciapplaudementreilportavoce Capezzone intima a Raffa di non rendere operative le decisioni prese. E’ chiara quindi la necessità di appoggiare il tentativo di cambiamento, che vuol dire favorire anche nella provincia e nella città di Reggio un ampio fronte

moderato quale quello costituitosi a Roma tra Fli (Fini), Api (Rutelli), Udc (Casini) e Mpa (Lombardo), denominato area di responsabilità istituzionale». «In questa situazione nuova - ha concluso Misiti - c’è da attendersi che anche l’opposizione del Partito democratico e dell’Italia dei valori prenda coscienza e lavori per costruire

«Mpa sostiene con convinzione Raffa, di fronte a un Pdl che si appresterebbe ad espellere dal partito il sindaco ed i suoi amici» una nuova Italia e una nuova Calabria, fuori dal pantano della crisi economica e della conseguente crisi politica». Misiti, dunque, riconduce l’intera vicenda politica reggina ad uno scenario ben più ampio delle semplici questioni locali e individua nella città dello Stretto una sorta di laboratorio nazionale. Reggio, dunque, come vertice di «un fronte moderato quale quello costituitosi tra Fli (Fini), Api (Rutelli), Udc (Casini) e Mpa (Lombardo), denominato area di responsabilità istituzionale».


Venerdì 20 Agosto 2010

il Domani

5

PRIMO PIANO

La crisi interna al Pdl apre le porte a una possibile alternativa al Comune

De Gaetano e la sinistra pronti: Reggio adesso deve cambiare di Giuseppe Foti REGGIO CALABRIA - «A Palazzo San Giorgio la farsa sta diventando sempre più demenziale, con tanto di ricorso ad effetti speciali ed improbabili nuovi protagonisti (Irene Pivetti) chiamati a risollevare le sorti dell’immagine (?) di Reggio». Lo afferma, in una nota, il capogruppo della Federazione della sinistra in Consiglio regionale, Nino De Gaetano. «Peccato - aggiunge - che i reggini non abbiano proprio voglia di ridere e continuino a chiedere soltanto un’amministrazione comunale degna di questo nome. Già,

perché mentre gli attori e le comparse del Pdl, preoccupati solo del loro posto al sole, sono impegnati in una personalissima guerra intestina, la città dello Stretto resta in attesa di essere governata». «Palazzo San Giorgio - afferma De Gaetano - è da mesi un palazzo fantasma. Il centrodestra si materializza solo in occasione delle ormai quotidiane conferenze stampa, mentre per tutto quanto non preveda la presenza delle telecamere vige la paralisi completa. Non una riunione di Giunta, magari per affrontare la gravissima situazione finanziaria dell’ente, bloccati progetti, finan-

ziamenti e pratiche amministrative, la città abbandonata in mano alla burocrazia comunale. Un irresponsabile andazzo che rivela di quale pasta sia fatto il Pdl reggino, esercito di yes-men andati in confusione dopo la partenza verso altre poltrone del sindaco-capo e per niente preoccupati di offrire uno spettacolo altamente lesivo della dignità di Reggio e dei reggini». «In questo sfacelo del centrodestra - conclude De Gaetano - la Federazione della sinistra continua a lavorare per la costruzione di una convincente alternativa politica, amministrativa e culturale».

Il Pri si schiera e condanna l’epilogo di otto anni di amministrazione REGGIO CALABRIA - «La conferenza stampa del sindaco Raffa sulla crisi al Comune di Reggio Calabria ha avuto un epilogo che non avremmo mai desiderato». E’ quanto sostiene la direzione provinciale di Reggio Calabria del Partito repubblicano in merito alla situazione al Comune di Reggio. «Premettiamo - prosegue la nota - che bene ha fatto il Sindaco a ritirare le dimissioni presentate venti giorni orsono che, tra l’altro, i Repubblicaavevano auspicato. Una verità Raffa la dice: ni Una verità Raffa la dice: la Politica ha dato una la Politica ha dato una brutta immagine di sé. brutta immagine di sé. Non si rende conto che, è parte principale di Non si rende conto che, lui, questa classe politica, lui, è parte principale di essendo stato per otto anni primo attore. questa classe politica» L’epilogo che avevamo immaginato avrebbe potuto essere la degna conseguenza di otto anni di Governo della città, nella quale il Pri è stato alleato leale e corretto senza mai intendere la propria lealtà come il dover rispondere al dittatore di turno». «Altra verità, più preoccupante sostiene il Pri - è il rapporto di conflitto di Raffa con i trenta che oggi alla luce delle sue dichiarazioni appare ulteriormente lacerato e conferma che il motivo di questo scambio dialettico all’interno del Pdl nulla

aveva di politico. Riteniamo, mantenendo ferme le nostre valutazioni sulla crisi, più volte esternate che, le condizioni per continuare l’esperienza politica al Comune di Reggio Calabria, se prima erano minime, oggi si sono ulteriormente affievolite». «Non possiamo - conclude la dura nota critica del Pri - condividere l’epilogo. Se ripartenza doveva esserci, questa, avrebbe dovuto prevedere l’azzeramento della Giunta».


6

il Domani

Venerdì 20 Agosto 2010

PRIMO PIANO

L’interessante progetto è promosso dall’assessore regionale Trematerra

Gustonaturale, valorizzare l’agroalimentare calabrese di Nicola Zaffinà CATANZARO - Si è concluso "Gustonaturale", il tour del gusto - è scritto in un comunicato dell’ufficio stampa della Giunta regionale - organizzato dall’assessorato regionale all’Agricoltura. «Un evento - ha dichiarato con soddisfazione l’assessore Michele Trematerra - che ha visto la partecipazione ed il coinvolgimento di migliaia di visitatori». Secondo Trematerra, «con questi appuntamenti itineranti, inseriti in un più ampio panorama di programmi avviati allo scopo di valorizzare il patrimonio agroalimentare della nostra regione, è stata presentata la Calabria dinamica, fruttuosa, affabile e conviviale. La Calabria dalle tinte verdi e dai profumi intensi che oggi, e in modo naturale, intende proporre ai consumatori La Calabria frutti della terra con sapori particolari, che attestano la forte intedalle tinte grazione fra le attività agricole, la natura e i ricordi storici della verdi civiltà del passato, che magistrale dai mente vengono sintetizzate in questi prodotti agro-alimentari tiprofumi pici di qualità. I prodotti enogastronomici calabresi rappresenintensi tano delle vere e proprie golosità, che oggi dal sapore unico, che nel corso dei secoli è rimasto inconfondibiintende le e che viene tramandato di generazione in generazione». Le proporre località coinvolte dal tour "Gustoi frutti naturale",sonostate:SanGiovanni in Fiore, Le Castella, Soverato, della terra Tropea, Acri e Gambarie di Santo Stefano d’Aspromonte. «Particolare attenzione - ha detto ancora l’assessore Trematerra - è stata posta all’individuazione delle aziende agricole che con grande slancio hanno aderito alla manifestazione. Le stesse sono state selezionate dal Dipartimento Agricoltura, sulla base di criteri di territorialità, di rappresentatività dell’intero paniere agroalimentare regionale e di produzione della filiera corta. Alle aziende è stata data anche la possibilità di far degustare e di vendere i loro prodotti attraverso delle apposite aree dedicate ed appositamente allestite all’interno del villaggio del Tour del Gusto. E’ questo il principio che ci rende forti, ma anche orgogliosi di proporre ai consumatori prodotti veramente diversi, altamente competitivi, saldamente legati alla nostra storia e alla tradizione tipica

A Shanghai il progetto del Ponte SHANGHAI - Ha riscosso molto interesse a Shanghai il progetto del Ponte sullo Stretto di Messina, presentato alle autorità cinesi dall’ingegnere Fortunato Covelli, Direttore Relazioni Esterne della Società Stretto di Messina Spa. Nell’ambito della missione istituzionale della Regione Sicilia, organizzata in occasione dell’inaugurazione della sala espositiva regionale all’interno del padiglione italiano nell’Expo di Shanghai, Covelli ha avuto a margine degli incontri per presentare il progetto italiano. Che è stato molto apprezzato soprattutto per le sue qualità tecniche nell’incontro avuto con la commissione traffico e ponti di Shanghai, il cui presidente è un esperto di ponti. "Il nostro progetto - ha detto Covelli all’Ansa - è stato molto apprezzato, soprattutto perché

della nostra regione. L’agricoltura di questa terra è da apprezzare nella ricchezza e nella varietà di una natura rigogliosa dove tutto il contesto ambientale svolge un ruolo di primo piano, abbinato alle antiche tradizioni, che rappresentano il vero segreto e la componente caratterizzante di questi straordinari sapori magistralmente racchiusi in questi prodotti unici ed inimitabili. Una sinfonia di sapori, colori, forme, che sono il frutto di un’antica tradizione contadina e che sono sempre al centro dell’attenzione del grande pubblico per la loro altissima qualità e la unicità delle caratteristiche organolettiche. Un valore culturale la cui origine si perde nella notte dei tempi quando, addirittura, non scaturisce dal mito. Veri giacimenti gastronomici, che nella hit parade dei sapori, sono vincenti e non temono rivali». «Intendo ringraziare tutte le persone che si sono prodigate nella buona riuscita dell’iniziativa - ha concluso Trematerra - con l’augurio che il percorso di valorizzazione economica intrapreso per queste delizie che vengono dalla terra possa rappresentare la premessa indispensabile per consolidare il successo dell’agroalimentare calabrese sui mercati nazionali ed internazionali». Ecco, dunque, riemergere «la Calabria dalle tinte verdi e dai profumi intensi che oggi, e in modo naturale, intende proporre ai consumatori frutti della terra con sapori particolari, che attestano la forte integrazione fra le attività agricole, la natura e i ricordi storici della civiltà del passato». Una terra capace di risplendere anche grazie a queste interessanti iniziative di carattere sia prettamente economico che, più generalmente, culturale.

Alle aziende è stata data anche la possibilità di far degustare e di vendere i prodotti attraverso apposite aree dedicate

in un’opera così grande siamo riusciti a risolvere importanti problemi tecnici. Ai cinesi il progetto è piaciuto molto, ci hanno fatto i complimenti. Ma soprattutto, ci hanno chiesto di aprire un tavolo di dialogo e contatto tra i tecnici nostri e i loro per uno scambio di know how che hanno riconosciuto molto grande nei nostri progettisti". Da Shanghai la delegazione si è poi spostata a Pechino ed è qui che si affronteranno gli aspetti economici. "Domattina - spiega Covelli - incontreremo dei responsabili della China Investment Corporation e della China Development Bank per illustrare loro il piano finanziario e verificare la loro disponibilità ad entrare nel project financing". Il progetto del ponte sullo stretto di Messina prevede un ponte sospeso con una campata centrale di 3300 metri e due campate laterali di 183 metri, per una lunghezza complessiva di 3666 metri. Per il sistema di sospensione sono previsti due coppie di cavi mentre due blocchi collegheranno il ponte al suolo, da un lato con la Calabria e dall’altro con la Sicilia. Il costo totale per il completamento dell’opera, inclusi 40 chilometri di strade e di collegamenti ferroviari è stimato in circa 6,3 miliardi di euro. Il piano finanziario prevede la copertura del 40% attraverso un contributo pubblico ed un aumento di capitale della Società Stretto di Messina.


Venerdì 20 Agosto 2010

il Domani

7

PRIMO PIANO

Classifica delle province in cui la pubblica amministrazione è amica delle imprese

A Catanzaro l’ambiente più difficile per aprire un’azienda di Renato Barrera ROMA - Sono Ravenna, Reggio Emilia e Prato le province in cui la pubblica amministrazione è amica delle imprese, mentre a Catanzaro, Roma e Campobasso si registra l’ambiente più difficile per metter su un’azienda. Così risulta dalla classifica stilata dall’Ufficio studi di Confartigianato che, per ciascuna provincia ha misurato la qualità di alcuni servizi pubblici (dalla possibilità di fare pagamenti on line ai tempi di pagamento della Pa verso le aziende private) necessari per avviare e gestire un’attività imprenditoriale. Gli esempi virtuosi non fanno tuttavia venir meno le preoccupazioni per il costo complessivo della burocrazia a carico delle imprese: secondo Confartigianato, infatti, le aziende dei settori manifatturiero, costruLa zioni e servizi bruciano 16.629 milioni di euro l’anno, pari a circlassifica ca un punto di Pil, equivalente ad un costo medio per azienda di stilata 12.334 euro. E la quota maggiore dall’Ufficio di questi oneri, pari al 76,3%, è a carico delle microimprese con studi di meno di dieci dipendenti. Tutto ciò condanna l’Italia al penultimo Confposto tra le 30 economie avanzaartigianato te per la facilità di fare impresa. Solo la Grecia fa peggio di noi. che ha Nella classifica mondiale il nostro Paese occupa la 78/a posizione. misurato la Evidenziando infine le criticità qualità relative ai tempi d’avvio di una nuova impresa, per i quali l’Italia dei servizi si colloca al 75.o posto nel mondo, Confartigianato fa notare che l’introduzione della Comunicazione Unica dal primo aprile «va nella direzione giusta della semplificazione», «ma non è sufficiente» e molte delle procedure necessarie rimangono ancora fuori dall’ambito di ComUnica. «E’ impensabile che un’impresa è favorita se si trova in provincia di Ravenna e sfavorita se è in provincia di Catanzaro, la concorrenza non è leale perché non dipende dalle capacità ma dalla sorte». Così il presidente di Confartigianato, Giorgio Guerrini, commenta i dati dell’Ufficio studi dell’organizzazione su tempi e costi per fare impresa, facendo notare che «non siamo un Paese a taglia unica perché ci sono moltissime differenze nell’adozione di provvedimenti

Trasporti impossibili con le Eolie CATANZARO - Il direttore generale del Gruppo Foderaro, Battista Foderaro, che effettua un collegamento giornaliero con le Isole Eolie con partenza da Vibo Valentia, ha scritto al Ministro del Turismo, Maria Vittoria Brambilla, denunciando «una condizione di pericolo» riguardante l’attracco delle navi a Lipari. «Segnaliamo alla sua cortese attenzione - scrive Foderaro al Ministro - la condizione di estremo disagio e pericolo cui sono sottoposti a Lipari le migliaia di turisti italiani e soprattutto stranieri che ogni giorno, utilizzando navi in partenza dalla Sicilia e dalla Calabria, effettuano il tour delle isole Eolie. Il Comandante della Guardia Costiera di Lipari, con propria ordinanza del 15 luglio, priva di alcuna motivazione formale e sostanziale, di ordine tec-

non solo fra regioni ma anche fra province all’interno della stessa regione». Per equiparare le situazioni, Guerrini chiede al governo di «dare attuazione concreta al provvedimento contenuto in Finanziaria sulla segnalazione certificata di inizio di attività (Scia), per cui un imprenditore apre un’impresa e poi vengono vengono fatti i controlli». «Tutti i Comuni devono recepire questa norma ma questo Paese è strano - aggiunge Guerrini - le cose decise hanno tempi biblici di attuazione. Il governo, invece, deve dare massima priorità anche perché serve ad aiutare i giovani e ad agganciare la ripresa». A livello mondiale le peggiori performance dell’Italia vanno dalla soluzione giudiziale delle controversie commerciali (156/mo posto) ai tempi di pagamento di imposte e contributi (136/mo), dall’assunzione personale (99/mo) al trasferimento di una proprietà immobiliare (98/mo), all’accesso al credito (87/mo) e alla concessione di licenze edilizie (85/mo). Per i tempi di avvio di una nuova impresa si colloca al 75/mo posto, ma nell’ambito delle economie avanzate è appena 21/ma tra le 27 economie Ocse. Proprio a proposito dei tempi d’avvio d’impresa, Confartigianato ripone speranze nella Segnalazione certificata di inizio attività, che dovrebbe migliorare i risultati ottenuti dalla Comunicazione Unica, ma fa notare che, secondo una propria analisi, resta "ancora elevato" il numero di pratiche da gestire in fase di avvio e "ancora insufficiente" l’utilizzo da parte della Pa delle tecnologie online. Nei settori della gelateria artigianale, dell’acconciatura e dell’edilizia, ad esempio, rimangono fuori dall’ambito di ComUnica 14 delle 16 procedure necessarie per avviare l’impresa.

«A Catanzaro la concorrenza non è leale perché il tutto non dipende dalle capacità ma dalla sorte»

nico o di pubblico interesse, ha imposto, a far data dal 21 luglio, lo spostamento dell’attracco delle navi turistiche dal porto di Sottomonastero a quello (porto?!) di Marinacorta. Sottomonastero è l’unico vero porto dell’isola protetto e sicuro, con una banchina centrale di alcune centinaia di metri, con ampi piazzali e con vie di uscita in diverse direzioni, operativo fino all’entrata in vigore dell’ordinanza in questione e dallo scorso 21 luglio desolatamente vuoto ed inutilizzato. Marinacorta ha un unico molo, lungo e stretto, che si proietta in mare aperto, senza alcuna protezione, sul quale si può operare solo in testata». Foderaro, nella lettera, sottolinea che «sono ben 14 le navi provenienti dalla Sicilia e dalla Calabria che effettuano tour turistici giornalieri interessando diverse isole delle Eolie. In particolare, Lipari, la più grande ed attrezzata dal punto di vista turistico, viene raggiunta quasi contemporaneamente da diverse motonavi. L’attracco, uno alla volta, sulla testata di Marinacorta comporta lunghe e sofferte soste in rada con diverse centinaia di passeggeri a bordo, fra questi anche persone anziane e disabili, sballottati a causa del mare che anche in condizioni di tempo buono risulta sempre mosso dal notevole traffico in transito di navi e natanti di ogni genere. Le operazioni di sbarco e reimbarco si effettuano sempre in condizioni di risacca».


8

il Domani

Venerdì 20 Agosto 2010

PUBBLICATI IN GAZZETTA UFFICIALE

di Giulia Cervicato

Disposizioni in materia di atto pubblico informatico redatto dal notaio (2 luglio 2010, n.110) È stabilito che, come il notaio, anche il coadiutore e il notaio delegato devono munirsi di firma digitale rilasciata dal Consiglio nazionale del notariato. Il certificato qualificato, (articolo 1, comma 1, lettera f del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82) rilasciato al notaio per l’esercizio delle sue funzioni nel rispetto delle regole tecniche (di cui all’articolo 34, commi 3 e 4, dello stesso decreto) at-

testa, sulla base delle comunicazioni inviate dai consigli notarili distrettuali, anche la sua iscrizione nel ruolo. Deve essere comunque garantita l’immediata sospensione o revoca del certificato, a richiesta dello stesso titolare o delle autorità competenti, in tutti i casi previsti dalla normativa in materia di firme elettroniche o quando il notaio è sospeso o cessa dall’esercizio delle sue funzioni per qualsiasi causa.

Sono state ridefinite anche le modalità di impiego delle risorse per l’erogazione di buoni vacanze da destinare a interventi di solidarietà in favore delle fasce sociali più deboli e favorire la destagionalizzazione dei flussi turistici nei settori del turismo balneare, montano e termale. In particolare, potranno beneficiare delle agevolazioni i nuclei familiari, i cui componenti siano cittadini italiani e dell’Unione europea residenti in Italia e gli extracomunitari con regolare permesso di soggiorno e residenza, che si trovino in condizione socio-economiche precarie, fornendo l’Isee dell’anno corrente. L’agevolazione si applica in percentuale sul valore dei buoni vacanze richiedibili fino all’importo massimo indicato e può essere erogato una sola volta per nucleo familiare per anno solare fino ad esaurimento dei fondi disponibili, sulla base del criterio di priorità cronologica. La validità dei buoni vacanze già emessi alla data di entrata in vigore del presente decreto (2 agosto 2010), con scadenza 30 giugno 2010, è prorogata al 20 dicembre 2010; quelli emessi successivamente,nell’anno2010,avranno

Buoni Vacanze per favorire la destagionalizzazione turistica

scadenza 3 luglio 2011. È consentita la fruizione dei buoni vacanze fino alla prima domenica del mese di luglio, qualora il mese di giugno si concluda con un giorno infrasettimanale, nonchè dal 23 di agosto, mentre è confermato il divieto di utilizzo dal 20 dicembre al 6 gennaio, periodi di alta stagione.

I buoni vacanze, possono essere utilizzati sul territorio nazionale, per la fruizione di «pacchetti vacanza» da intendersi come acquisizione di soggiorni, servizi turistici e servizi accessori alla vacanza, erogabili sulla base di specifici atti di convenzionamento tra gli operatori turistici con il soggetto gestore, Associazione Buoni Vacanze Italia.

Operativo il fondo di finanziamento della sospensione dei mutui per la prima casa di Gaia Mutone Dopo tanta attesa, con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del relativo regolamento, è finalmente operativo il fondo di solidarietà che sosterrà i costi della sospensione dei mutui per l’acquisto della prima casa. Possono benefidella soPer ottenere la ciare spensione tutti i che sospensione il soggetti dimostrano, alla richiedente deve data dei presentazione della dodimostrare di manda, di non non essere in granon essere in do di provvedere grado di al pagamento delleratedelmutuoe far fronte al che detengono il pagamento titolo di proprietà dell’immobile ogdelle rate del gettodelcontratto di mutuo, che è mutuo adibito ad uso di prima casa e che non possiede le caratteristiche di lusso e non rientri nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9. L’ammissione al beneficio è inoltre subordinata all’accadimento di almeno uno dei seguenti eventi, successivi alla data di stipula del contratto di mutuo: perdita del posto di lavoro dipendente a tempo inde-

terminato o termine del contratto di lavoro parasubordinato o assimilato, con assenza non inferiore a tre mesi di un nuovo rapporto di lavoro; morte o insorgenza di condizioni di non autosufficienza di uno dei componenti il nucleo familiare, nel caso in cui questi sia percettore di reddito per almeno il 30 per cento del reddito imponibile complessivo del nucleo familiare domiciliato nell’abitazione del beneficiario; pagamento di spese

mediche o di assistenza domiciliare documentate per un importo non inferiore a 5 mila euro annui; spese di manutenzione straordinaria, di ristrutturazione o di adeguamento funzionale dell’immobile oggetto del mutuo, sostenute per opere necessarie e indifferibili per un importo non inferiore a 5 mila euro; aumento della rata del mutuo, regolato a tasso variabile, rispetto alla scadenza immediatamente precedente, direttamente derivante

dalle fluttuazioni dei tassi di interesse, di almeno il 25 per cento in caso di rate semestrali e di almeno il 20 per cento in caso di rate mensili. La domanda si sospensione dovrà essere presentata alla banca presso la quale è in corso di ammortamento il relativo mutuo, secondo il modello disponibile sul sito internet www.dt.tesoro.it/fondomutuiprimacasa del Dipartimen- Il Dipartimento to del tesoro del ministero dell’Economia e delle del tesoro ha finanze. Nella domanda attivato il sito deve essere indicato il periodo di tempo per il www.dt.tesoro.it qualevienechiestalasospensione del pagamen- /fondomutuipri to delle rate di mutuo e macasa che è deve essere allegata, oltre che l’attestazione aggiornato con Isee rilasciata da un soggetto abilitato, anche la le operazioni di documentazioneidonea sospensione a dimostrare l’accadimento dell’evento impe- delle banche ditivo del pagamento della rata dimutuo, con riferimento a ciascuna delle tipologie elencate dal regolamento. Nel caso risulti che la concessione delle agevolazioni è stata determinata da dichiarazioni mendaci o false attestazioni anche documentali effettuate dal beneficiario è prevista la restituzione del fondo oltre agli interessi corrispettivi al tasso legale.


Venerdì 20 Agosto 2010

il Domani

9

PUBBLICATI IN GAZZETTA UFFICIALE

di Giulia Cervicato

Decreto per la costruzione, l’acquisto e la ristrutturazione di alloggi di servizio per il personale militare Con il decreto 18 maggio 2010, n.112 pubblicato in G.U. 20 luglio 2010 diventa legge i lnuovo regolamento per l’attuazione del programma pluriennale per la costruzione, l’acquisto e la ristrutturazione di alloggi di servizio per il personale militare. Le norme del regolamento disciplinano le seguenti categorie dialloggi di servizio, la cui costruzione, acquisto o ristrutturazionesono previsti nel programma infrastrutturale: a) alloggi assegnati al personale per il periodo di tempo in cui svolge particolari incarichi di servizio che richiedono la costante presenza del titolare nella sede

di servizioper il soddisfacimento della funzionalità e sicurezza del servizio medesimo; b) alloggi assegnati per una durata determinata e rinnovabile in ragione delle esigenze di mobilità e abitative; c) alloggi assegnati con possibilità di opzione di acquisto mediante riscatto, i quali rientrano nella tipologia disciplinata dal presente regolamento. Gli alloggi realizzati o acquisiti nell’ambito del programma pluriennale insistenti su aree ubicate all’interno di basi, impianti, installazioni militari o postia loro diretto e funzionale servizio sono considerati infrastrutture militari.

Sulla G.U. n. 192 del 18 agosto 2010 è pubblicata la Legge 13 agosto 2010 n. 129 recante misure urgenti in materia di energia. Il provvedimento proroga il termine per l’utilizzo degli incentivi da un anno a diciotto mesi. Il Consiglio dei Ministri ha individuato, d’intesa con le regioni e le province autonomeinteressate, gli interventi urgenti ed indifferibili, connessi alla trasmissione, alla distribuzione e alla produzione dell’energia e delle fonti energetiche che rivestono carattere strategico nazionale, anche in relazione alla possibile insorgenza di situazioni diemergenza. Gli interventi sono realizzati in regime di cooperazione funzionale ed organizzativa tra commissari straordinari del Governo e le regioni e province autonomeinteressate.Definite, in particolare, anche le funzioni dei commissari straordinari, mentre è stato previsto anche il coinvolgimento di soggetti privati nell’attuazione degli interventi e nel relativo finanziamento, purché ne siano assicurate l’effettività e l’entità. Ciascun commissario, sentiti gli enti locali interessati, emana gli atti e i provvedimenti e cura tutte le attività di competenza delle amministrazioni

Misure urgenti in materia di energia e proroga incentivi

pubbliche che non abbiano rispettato i termini previsti dalla legge o quelli più brevi, comunque non inferiori alla metà, eventualmente fissati in deroga dallo stesso commissario, occorrenti all’autorizzazione e all’effettiva realizzazione degli interventi, nel rispetto del-

le disposizioni comunitarie. Lo stesso decreto, senza che ciò comporti nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica, individua altresì le dotazioni di mezzi e di personale e le strutture anche di concessionari di cui può avvalersi il commissario.

Regolamento per lo svolgimento delle attività di trapianto di organi da donatore vivente Disposizioni per l’ammissione dei soggetti fabici nelle Forze armate e di polizia

di Sofia Ricciardi È entrato in vigore il regolamento per lo svolgimento delle attività di trapianto di organi da donatore vivente che recepisce le recenti acquisizioni scientifiche tenendo conto del continuo perfezionamento delle tecniche operatorie. Si stabilisce che Il trapianto di entro 180 giorni organi o di parte dall’entrata in vigore del predi organo da sente decreto (26 luglio 2010) donatore sulla base di indirizzi e criteri vivente ha formulati dalla carattere Regione o dalla aggiuntivo e non Provincia autonoma di sostitutivo appartenenza, del trapianto da l’Aziendasanitaria sede del Centro trapianti o il cadavere Centro regionale di riferimento per i trapianti nomina una commissione di esperti sulle problematiche correlate al trapianto da donatore vivente, nominata «Commissione terza» i cui componenti sono estranei rispetto alla equipe trapiantologica. Prevista la collaborazione tra un’azienda sanitaria e la «Commis-

La Legge 12 luglio 2010, n.109, pubblicata in G.U. n. 165 del 17 luglio 2010, stabilisce che la carenza accertata, parziale o totale, dell’enzima G6PDH (glucosio-6-fosfatodeidrogenasi) non può essere motivo di esclusione ai fini dell’arruolamento nelle Forze armate e nelle Forze di polizia. Entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, ciascun Ministero interessato adotterà i provvedisione terza» istituita presso altra regione. Le funzioni attribuite alla «Commissione terza» sono finalizzate a verificare che i riceventi e i potenziali donatori abbiano agito secondo i principi del consenso informato, libero e consapevole, ed abbiano inoltre ricevuto tutte le informazioni relative al proprio caso clinico, ai fattori di rischio e alle reali possibilità di successo offerte dal trapianto da donatore cadavere e dal

trapianto da donatore vivente, anche in termini di sopravvivenza dell’organo e del paziente. La Commissione terza vigila, altresì, al fine di prevenire i rischi di commercializzazione di organi o di coercizione nella donazione, nel rispetto delle linee guida disposte dal Centro nazionale trapianti. Verifica inoltre, l’esistenza di consanguineità con il ricevente o, in assenza di consanguineità, di legame di legge o affettivo.

menti di competenza al fine di adeguare la propria normativa a tale principio (comma 1 del decreto). La legge arriva dopo anni di polemiche e discussioni con le quali si cercava di capire se il favismo potesse essere una causa invalidante e impedisse l’effettivo svolgimento del servizio militare.

S.R.


10 Venerdì 20 Agosto 2010 il Domani

FINANZA BORSA: INDICI E VARIAZIONI

FTSE Italia All Share FTSE MIB FTSE Italia Mid Cap FTSE Italia Small Cap FTSE Italia Micro Cap FTSE Italia STAR

CAMBI

CHIUSURA

VAR. %

20.637,06 20.115,69 22.555,24 21.342,39 21.808,29 10.594,05

-1,92 -2,05 -1,15 -0,13 0,18 -0,19

Euro

METALLI

US $

UK £

¥en

USD/on

EURO/gr

1233,50

33,93

18,45

0,5075

PLATINO

1540,00

42,36

PALLADIO

494,00

13,59

1 Euro

1.0

1.2814

0.82200 109.43

ORO

1 US $

0.78000

1.0

0.64130 85.380

ARGENTO

1 UK £

1.2159

1.5585

1.0 133.07

1 ¥en

0.0091366 0.011706 0.0075086

1.0

I TITOLI DI BORSA AZIONI

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

A.S. Roma 0,8915 -1,00 17.30.28 0,888 A2A 1,106 -1,51 17.30.39 1,10 Acea 8,785 -2,60 17.30.24 8,755 Acegas-Aps 4,04 +0,62 17.30.21 4,00 Acotel Group 49,38 -0,54 17.30.01 48,84 Acque Potabili 1,63 -2,34 17.30.34 1,619 Acsm-Agam 1,07 -1,38 17.30.58 1,051 Actelios 2,7875 +0,81 17.30.22 2,7125 Aedes 0,2046 +2,30 17.30.08 0,20 Aeffe 0,329 +0,61 16.58.38 0,3225 Aegon 4,4825 -1,65 17.11.43 4,465 Aeroporto Firenze 12,50 +2,46 16.39.56 12,15 Ageas 2,005 -2,43 17.30.53 2,005 9,56 +0,63 11.49.00 9,56 Ahold Kon Aicon 0,235 -2,04 17.22.41 0,235 Alcatel-Lucent 2,11 -1,63 17.16.40 2,10 Alerion 0,574 +0,79 17.30.16 0,5625 84,02 -2,03 17.30.22 83,98 Allianz Amplifon 3,65 -0,88 17.30.16 3,635 9,635 -0,98 17.30.36 9,58 Ansaldo Sts Antichi Pellettieri 0,537 +0,94 17.30.05 0,537 Apulia Prontop 0,4145 -0,72 17.30.09 0,40 Arena 0,0274 -1,44 17.30.24 0,027 Arkimedica 0,434 -1,81 17.24.41 0,4325 Arkimedica 2012 Cv5% 99,00 +0,25 17.14.31 98,75 Ascopiave 1,55 +0,00 17.30.32 1,544 Astaldi 4,8325 -0,15 17.30.23 4,83 Atlantia 14,82 -1,53 17.30.37 14,75 9,185 -3,52 17.30.59 9,16 Autogrill Spa 9,795 -1,41 17.30.59 9,695 Autostrada To-Mi Autostrade Merid 21,60 -0,87 17.20.14 21,60 Axa 12,94 -2,63 17.16.58 12,94 7,135 -2,13 17.30.58 7,125 Azimut B Interm-15 Cv 1,5% 90,90 +0,00 16.13.13 90,81 B&C Speakers 3,1075 -0,08 17.30.52 3,00 Banca Carige Cv 4.75% 2010-2015 105,91 +0,00 15.38.39 105,91 Banca Generali 8,675 -0,80 17.30.20 8,64 Banca Ifis 5,175 -0,67 17.30.54 5,13 Banca Intermobiliare 4,175 +0,12 13.28.56 4,175 Banca Pop Emilia Romagna Cv 4% 2010-2015 107,50 +0,00 16.54.08 4,605 -2,69 17.30.19 4,60 Banco Popolare Banco Popolare Cv 4.75% 2010-2014 106,15 -0,06 17.18.33 106,15 Banco Santander 9,30 -1,06 17.30.23 9,30 Basf 43,56 -1,63 17.04.39 43,56 Basicnet 2,59 -1,14 17.30.13 2,575 Bastogi Spa 1,70 -0,58 15.41.40 1,70 Bayer 47,47 -1,72 17.10.47 47,47 Bb Biotech 42,25 -0,42 17.30.02 42,25 Bca Carige 1,64 -1,26 17.30.34 1,64 Bca Carige R 109,88 -2,67 16.15.53 109,88 Bca Carige-13Cv 1,5% Bca Finnat 0,535 -1,38 17.30.25 0,534 Bca Mps 0,946 -2,52 17.30.11 0,941 Bca Pop Di Spoleto 8,635 -2,26 17.30.54 8,62 Bca Pop Emil Romagna Bca Pop Etrur-Lazio 3,50 +4,95 17.30.40 3,315 Bca Pop Milano 3,6925 -2,96 17.30.18 3,6825 Bca Pop Sondrio 6,505 -1,66 17.30.32 6,50 0,499 +1,84 17.30.10 0,4825 Bca Profilo Bco Desio Bria Rnc 3,74 -1,45 17.30.36 3,7325 Bco Desio Brianza Bco Sardegna Risp 9,55 -1,24 17.30.58 9,54 0,365 +0,97 16.16.54 0,36 Bee Team 0,6465 +0,31 17.30.16 0,639 Beghelli Benetton Group 5,235 -1,23 17.30.11 5,22 Beni Sta 2011 Cv2,5% 99,98 -0,28 17.05.09 99,94 Beni Stabili 0,6055 -0,74 17.30.21 0,602 Best Union Company 1,205 -0,66 15.58.40 1,204 Bialetti Industrie 0,398 -2,81 17.30.04 0,395 1,382 -1,29 16.34.28 1,382 Biancamano Biesse 5,495 -0,81 17.30.48 5,295 Bioera Sosp. 43,60 +7,87 16.00.01 43,35 Bmw Bnp Paribas Boero Bartolomeo Bolzoni Bonifiche Ferraresi Borgosesia Borgosesia R Bper 12 Cv Sub 3,7% Brembo Brioschi Bulgari Buongiorno Buzzi Unicem Buzzi Unicem Rnc Cad It Cairo Communication Caleffi Caltagirone Caltagirone Edit Camfin Campari Cape Live Cape Live Cv 5% 2009-2014 Carraro

51,65 20,00 1,98 28,80 1,00

Max

Apertura

0,908 1,13 1,125 9,045 9,045 4,04 4,01 50,05 50,05 1,662 1,10 1,051 2,80 0,2049 0,20 0,3295 4,575 12,50 2,085 2,035 9,56 0,242 2,17 0,574 0,57 86,75 3,72 3,70 9,80 9,755 0,537 0,4155 0,0278 0,446 99,49 98,75 1,555 5,00 4,8975 15,22 15,10 9,59 9,54 10,00 21,77 13,46 7,38 7,34 90,98 3,1075 106,07 8,82 8,80 5,23 4,175 107,50 107,99 4,795 4,76 106,26 9,70 9,50 43,90 2,62 1,71 48,58 42,87 1,677 1,664 109,88 109,88 0,546 0,9785 0,971 8,92 3,595 3,90 6,675 0,499

8,88 3,335 3,83 6,655

3,80 9,665 0,3675 0,3675 0,6485 5,345 5,30 100,00 0,6185 0,613 1,205 0,415 1,402 5,575 5,575 44,00

43,35

53,69 20,00 1,995 28,91 1,008

53,55

51,97 20,00 1,99 28,80 1,00

-2,13 -1,48 -0,40 -0,35 +0,00

17.30.07 12.12.15 17.30.37 17.30.37 17.09.29

102,20 5,72 0,17 5,875 0,8565 7,665 4,5675 4,25 2,525

-0,29 -0,52 +0,41 -2,08 -2,34 -1,92 -1,83 -1,22 -0,59

13.09.43 102,19 102,57 17.30.44 5,56 5,835 17.30.10 0,1651 0,1712 17.30.49 5,85 6,05 17.30.10 0,855 0,8765 17.30.58 7,625 7,875 17.30.10 4,565 4,6625 16.59.00 4,25 4,35 17.30.55 2,49 2,55

1,815 0,35 4,08 0,328 90,60 2,3875

-1,36 +1,60 -1,51 +0,00 +0,00 -0,93

17.30.23 1,812 1,85 17.30.01 0,3455 0,372 0,35 17.30.04 4,0775 4,175 4,1575 17.30.37 0,315 0,328 14.24.27 90,60 90,60 17.30.00 2,385 2,4275 2,41

6,04 7,875 2,55

AZIONI

Carrefour Cattolica Ass Cdc Cell Therapeutics Cembre Cementir Holding Centrale Latte To Ceramiche Ricchetti Chl Cia Ciccolella Cir-Comp Ind Riunite Class Editori Cobra Cofide Spa Cogeme Set Cogeme Set 2014 Cv Conafi Prestito' Cr Bergamasco Credem Credit Agricole Credito Artigiano Credito Valtellinese Crespi Creval 2013 Cv Csp Int Ind Calze D'Amico Dada Daimler Damiani Danieli & C Danieli & C Risp Nc Danone Datalogic De'Longhi Dea Capital Deutsche Bank Deutsche Telekom Diasorin Digital Bros Dmail Group Dmt E.On Edison Edison R Eems El.En Elica Emak Enel Enervit Engineering Eni Erg Erg Renew Ergycapital Esprinet Eurotech Eutelia Sosp. Exor Exor Prv Exor Rsp Exprivia Fastweb Fiat Fiat Priv Fiat Risp Fidia Fiera Milano Finarte Casa D'Aste Finmeccanica Fintel Energia Group Fnm Fondiaria-Sai Fondiaria-Sai R France Telecom Fullsix Gabetti Gas Plus Gdf Suez Gefran Gemina Gemina Risp Port Nc Generali Ass Geox Gewiss Gr Edit L'Espresso Granitifiandre Greenvision Amb Grup Minerali Maffei Gruppo Coin Hera House Building I Grandi Viaggi I.M.A Igd Ikf

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

Max

Apertura

35,00 19,11 1,845 0,30 4,80 2,1175 2,40 0,2845 0,1278 0,299 0,715 1,377 0,451 1,258 0,636 0,4395 99,95 0,84 22,16 4,46 10,64 1,42 3,6025 0,1649 102,30 0,95 1,05 3,8475 40,61 0,7575 15,01 8,05 42,40 4,3425 3,68 1,148 51,37 10,23 31,66 1,311 3,945 13,84 22,75 0,9095 1,259 1,511 11,48 1,56 4,4975 3,765

+0,00 -1,49 -1,70 +0,00 -2,04 -1,05 -0,21 +0,53 +0,87 -0,33 -1,38 -2,06 -1,85 +1,29 -0,08 -2,33 -1,00 +2,44 +0,14 -1,87 +0,95 +0,42 -3,03 -0,06 -0,19 +0,00 -0,76 -0,19 -0,61 -2,88 -0,13 -1,23 -1,03 +1,94 -1,74 -0,17 -2,02 -1,63 +1,38 -2,45 +1,15 -1,56 -1,43 -1,78 -2,25 -1,88 +0,61 +0,58 +0,50 -2,27

9.32.06 35,00 35,00 17.30.38 19,11 19,76 15.38.09 1,761 1,863 1,761 17.30.04 0,299 0,3045 0,303 17.30.05 4,80 4,88 17.30.16 2,105 2,1725 2,1725 17.30.46 2,355 2,40 17.30.12 0,279 0,29 17.30.36 0,1256 0,1278 17.30.47 0,292 0,299 0,292 17.30.07 0,7145 0,73 17.30.57 1,375 1,419 1,411 17.08.43 0,451 0,4645 17.15.39 1,22 1,26 17.30.23 0,636 0,65 17.30.18 0,435 0,467 0,467 17.12.51 99,95 100,97 16.16.45 0,823 0,85 16.42.29 22,16 22,79 17.30.45 4,455 4,5925 4,58 14.18.49 10,44 10,64 14.46.13 1,396 1,458 17.30.46 3,60 3,73 3,73 17.05.40 0,16 0,165 17.09.40 102,30 102,60 102,45 16.57.54 0,94 0,96 17.30.26 1,05 1,06 17.30.44 3,82 3,90 14.34.33 40,61 40,61 17.30.48 0,757 0,799 17.30.42 14,90 15,44 15,16 17.30.25 7,985 8,30 8,28 16.10.32 42,40 42,40 17.30.49 4,25 4,3425 17.30.12 3,68 3,775 3,725 17.30.54 1,14 1,173 1,173 17.30.13 51,20 52,67 17.15.47 10,20 10,42 17.30.51 31,03 32,26 31,25 17.30.33 1,311 1,344 15.11.09 3,945 3,945 17.30.44 13,83 14,28 16.26.32 22,75 23,24 17.30.19 0,907 0,936 0,9265 17.30.18 1,255 1,29 17.30.22 1,503 1,562 1,55 17.30.37 11,30 11,48 17.30.28 1,531 1,56 17.30.30 4,42 4,50 17.30.12 3,76 3,8775 3,8725

19,43 15,73 9,69 0,816 0,52 6,73 2,02

-0,10 -1,93 -1,52 +0,93 -1,89 -2,60 +0,00

17.30.05 19,43 19,69 17.30.07 15,70 16,21 17.30.16 9,645 9,90 17.30.12 0,809 0,816 17.30.03 0,517 0,5345 17.30.32 6,72 7,00 16.05.02 2,0125 2,0475

14,67 11,54 12,38 0,86 11,17 9,595 5,885 6,275 3,535 4,0225 0,1123 8,285 2,055 0,527 7,735 4,775 16,20 1,128 0,336 5,34

-2,33 -3,19 -0,96 -0,06 +0,18 -2,09 -1,17 -1,41 -0,07 +0,06 -3,19 -0,84 +0,12 +0,57 -2,83 -2,75 -1,22 +0,27 -1,18 -2,20

17.30.25 14,65 15,17 17.30.52 11,54 11,97 17.30.44 12,18 12,73 16.41.50 0,86 0,8775 17.30.13 11,15 11,20 17.30.43 9,555 9,89 17.30.34 5,84 6,05 17.30.26 6,225 6,44 16.42.21 3,445 3,535 17.30.33 3,985 4,09 17.30.10 0,1123 0,1151 17.30.57 8,255 8,47 17.19.14 2,055 2,095 17.30.50 0,5235 0,527 17.30.42 7,685 8,07 17.30.25 4,775 4,975 17.24.40 16,20 16,49 14.04.41 1,105 1,128 16.40.40 0,336 0,345 17.30.10 5,34 5,46

2,515 0,4735

-2,14 17.30.00 -0,10 17.30.44

2,515 0,47

2,575 0,485

16,13 9,90

15,15 12,50 11,20 9,855 5,995 6,40

8,37 8,03

0,474

14,58 -1,88 17.30.39 3,885 -2,63 17.30.54 4,10 +1,74 16.01.55 1,465 -4,06 17.30.14 3,125 +11,61 17.11.00 6,24 -0,48 17.23.07

14,50 15,00 14,97 3,86 4,0275 4,0125 4,10 4,10 1,456 1,538 1,538 2,775 3,125 2,8475 6,005 6,245

6,005 1,439

-1,48 17.30.19 -0,21 17.30.56

6,00 1,423

6,15 1,453

0,83 13,11 1,145

-2,24 17.30.56 -0,30 17.30.53 -1,21 17.30.31

0,83 13,11 1,145

0,831 13,20 1,178

6,065 1,451

AZIONI

Prezzo ultimo contr. Var %

Il Sole 24 Ore Immsi Impregilo Impregilo Rp Indesit Company Indesit Company Rnc Industria E Innovazione Ing Groep Intek Intek R Interpump Group Intesa Sanpaolo Intesa Sanpaolo Rsp Invest E Sviluppo Irce Iren Isagro It Way Italcementi Italcementi Risp Italmobiliare Italmobiliare Rnc Iw Bank Juventus Fc K.R.Energy Kerself Kinexia Kme Group Kme Group Rsp L'Oreal La Doria Landi Renzo Le Buone Societa' Lottomatica Luxottica Group Lvmh Maire Tecnimont Management E C Marcolin Mariella Burani F.G Sosp. Marr Mediacontech Mediaset S.P.A Mediobanca Mediolanum Mediterranea Acque Meridiana Fly Meridiana Fly Axa Meridie Methorios Capital Mid Industry Capital Milano Ass Ord Milano Ass Risp Port Mittel Molmed Mondadori Edit Mondo He Mondo Tv Monrif Montefibre Montefibre R Monti Ascensori Munich Re Mutuionline Neurosoft Nice Noemalife Nokia Corporation Nova Re Olidata Omnia Network Panariagroup Parmalat Philips Piaggio Pierrel Pininfarina Spa Piquadro Pirelli E C Pirelli E C Risp Por Pirelli&C Real E Pms Poligraf. S. F Poligrafici Edit Poligrafici Printing Poltrona Frau Ppr Pramac Premafin Fin Hp Premuda Prima Industrie Prysmian Ratti Rcf Group Rcs Mediagroup Rcs Mediagroup Rsp Rdb

Ora

Min

Max

1,31 0,78 2,0175 7,99 8,03

-0,08 +0,00 -2,30 -0,06 -2,78

17.13.55 1,31 1,333 17.30.29 0,775 0,785 17.30.07 2,0175 2,0825 17.19.01 7,90 7,99 17.30.02 8,03 8,28

2,20 7,13 0,414 0,728 4,44 2,29 1,804 0,0525

+4,76 -2,06 -5,80 -0,14 -0,89 -2,97 -3,27 +2,14

17.08.11 2,10 2,2025 17.30.48 7,13 7,375 17.30.24 0,414 0,4315 16.29.24 0,6945 0,729 17.30.21 4,44 4,5475 17.30.51 2,275 2,3875 17.30.41 1,802 1,882 17.30.31 0,051 0,0543

Apertura

1,312 0,78 2,07 8,25

2,38 1,879

1,215 -0,57 17.30.19 1,212 1,231 1,223 3,145 +14,78 14.11.00 2,76 3,145 3,00 3,0275 +0,17 16.23.04 2,92 3,08 5,875 -2,65 17.30.50 5,86 6,095 6,055 3,38 -1,17 17.30.18 3,38 3,485 24,14 -0,16 17.30.45 23,71 24,48 24,48 15,77 +0,38 17.30.44 15,69 15,98 1,54 +0,79 16.37.09 1,54 1,583 0,8835 -1,17 17.30.50 0,8835 0,90 0,8985 0,0746 -0,80 17.30.03 0,0745 0,076 4,50 -0,94 17.30.54 4,46 4,5425 2,06 -1,43 15.20.06 2,05 2,085 0,2775 -2,29 17.30.30 0,2775 0,287 0,5205 -1,70 16.38.09 0,5165 0,536 77,50 -5,29 17.16.01 77,50 80,15 1,942 -2,22 17.30.07 1,942 1,989 3,525 +1,00 17.30.25 3,47 3,5375 3,51 0,5075 +3,15 14.01.47 0,4865 0,5075 10,72 -0,92 17.30.54 10,65 10,95 10,86 18,55 -3,13 17.30.05 18,47 19,41 19,29 96,00 +2,30 12.54.38 95,63 96,00 2,64 -1,95 17.30.17 2,6375 2,7275 2,7125 0,171 +2,40 17.30.20 0,1675 0,183 0,1675 2,625 +0,58 17.30.47 2,58 2,6525 7,38 2,9025 4,835 6,505 3,005 2,995 0,0555

-1,07 -2,84 -2,03 -2,11 -1,72 +0,08 -1,25

17.30.18 7,35 7,50 7,50 17.30.10 2,8075 2,92 2,8075 17.30.20 4,81 4,96 4,955 17.30.02 6,46 6,70 6,665 17.30.12 2,9875 3,0775 3,075 10.17.41 2,995 2,995 17.22.00 0,0554 0,0565

0,387 1,27 11,45 1,377 1,551 3,02 0,4435 2,28 0,1282 7,05 0,4415 0,1615 0,313 1,062

-4,21 +3,34 +2,23 -2,48 -0,51 +0,67 -2,53 -1,51 -1,61 +1,00 +1,15 +0,31 -1,88 -1,85

15.09.48 0,387 0,387 13.58.55 1,225 1,28 12.46.38 11,20 11,45 17.30.11 1,376 1,424 1,407 17.30.14 1,55 1,679 1,60 17.05.55 2,98 3,02 17.30.54 0,441 0,4635 0,4545 17.30.02 2,265 2,34 2,3325 17.12.58 0,1256 0,1282 16.47.31 6,98 7,195 11.34.35 0,44 0,4415 17.09.48 0,16 0,1619 16.32.40 0,3075 0,317 16.26.34 1,059 1,10

5,04

+0,00 15.23.28

5,00

5,04

2,95 5,915 7,045

-1,67 17.30.50 2,8875 -2,15 17.15.19 5,915 +1,51 17.30.46 7,025

2,98 6,00 7,185

0,553

+9,51 17.30.39

0,569

0,516

0,531

1,74 1,873 22,80 2,0625 3,475 2,45 1,515 5,265 5,265 0,3605 2,61 10,50 0,5295 0,63 0,80

+1,16 -0,37 -1,55 -0,96 -1,56 +0,82 +1,20 -2,59 +0,48 -1,90 -3,33 -1,32 +3,72 -3,37 +0,00

17.30.43 1,687 1,756 1,756 17.30.23 1,858 1,905 1,892 16.04.49 22,80 22,90 17.30.06 2,055 2,1175 2,115 17.30.21 3,475 3,61 17.30.26 2,35 2,66 2,40 16.55.26 1,494 1,52 1,50 17.30.00 5,25 5,445 5,42 17.30.26 5,12 5,265 17.30.51 0,36 0,37 0,3675 16.04.03 2,61 2,72 16.32.50 10,15 10,59 14.09.44 0,5055 0,5295 16.40.36 0,625 0,63 14.33.27 0,80 0,8135

1,314 0,9055 0,75 6,995 13,22 0,1729 0,755 1,124 0,65 2,08

-0,23 +0,72 +0,67 -2,17 +0,00 -1,20 +0,67 -1,14 -1,14 -0,48

16.01.37 1,291 1,336 17.30.27 0,899 0,908 17.30.22 0,74 0,75 16.08.09 6,955 7,13 17.30.08 13,09 13,43 16.25.53 0,1713 0,1749 11.01.29 0,75 0,755 17.30.57 1,12 1,151 17.00.08 0,65 0,66 17.30.13 2,0525 2,08

13,27 1,137


il Domani Venerdì 20 Agosto 2010 11

FINANZA I TITOLI DI BORSA AZIONI

Recordati Ord Renault Reno De Medici Reply Retelit Richard-Ginori 1735 Risanamento Rosss Rwe S.S. Lazio Sabaf Sadi Servizi Industr Saes Getters Saes Getters Risp Nc Safilo Group Saipem Saipem Risp Cv Sanofi Sap Saras Sat Save Screen Service Seat Pagine Gialle Seat Pagine Gialle R Servizi Italia Sias Sias-17 Cv 2,625% Siemens Snai Snam Rete Gas Snia Sosp. Snia 3% Cv 2010 Sosp. So Pa F Societe Generale Socotherm Sosp. Sogefi

Prezzo ultimo contr. Var %

6,065 34,29 0,2042 15,85 0,3465 0,048 0,3115 1,39 54,80 0,31 18,20 0,4005 5,62

+1,93 +0,26 -0,97 -0,31 -0,14 +3,90 -1,27 +0,00 +0,72 -0,96 -0,82 -4,07 -1,40

Ora

17.30.23 14.17.47 17.30.33 17.30.28 17.01.15 17.30.40 17.30.10 17.30.22 14.05.43 15.38.26 17.30.32 17.30.00 17.30.36

Min

Max

Apertura

5,93 6,14 5,95 33,06 34,50 0,2013 0,213 0,2013 15,85 16,50 0,3405 0,347 0,0465 0,0507 0,3095 0,316 1,39 1,438 54,80 54,80 0,3055 0,3195 18,05 18,39 18,05 0,4005 0,42 5,61 5,69

8,595 27,00

-1,88 17.30.10 -1,96 17.30.27

8,525 26,90

8,965 27,75

8,725 27,68

45,50 35,37 1,40

+0,24 16.00.28 +1,52 11.38.35 -1,06 17.30.04

45,50 35,37 1,392

45,57 35,37 1,432

1,42

7,09 0,6075 0,1321

+0,71 17.30.55 7,035 7,09 +1,93 17.30.12 0,595 0,6085 -0,38 17.30.33 0,1313 0,1345 0,1327

5,46 6,85 94,80 74,49 2,86 3,6025

-1,18 -1,01 -0,21 -2,18 +4,00 -0,96

17.04.17 17.30.21 16.58.19 17.02.23 17.30.38 17.30.49

0,064 41,72

-1,84 17.10.16 -2,98 17.22.32

2,1025

-0,35 17.30.43

5,46 6,825 94,80 74,09 2,74 3,59

5,50 6,95 6,915 95,60 76,50 2,90 3,665 3,6525

0,064 0,0658 41,51 43,40 2,10

2,16

2,135

AZIONI

Prezzo ultimo contr. Var %

Sol Sopaf 2012 Cv3,875% Sorin Stefanel Stefanel Risp Nc Stmicroelectronics Tamburi Tas Tbs Group Telecom It Media R Telecom Italia Telecom Italia Media Telecom Italia R Telefonica Tenaris Terna Ternienergia Tesmec Tiscali Tod'S Toscana Finanza Total Trevi Fin Ind Txt E-Solutions Ubi Banca Ubi Bca 2013 Cv Uni Land Unicredit Unicredit Rsp Unilever Unipol Unipol Priv Valsoia Viaggi Del Ventaglio Sosp. Vianini Industria Vianini Lavori Vittoria Ass

Ora

4,83 59,68 1,499 0,59

+2,71 -0,27 +1,01 -4,99

12.34.51 16.47.56 17.30.19 17.30.38

5,905 1,305

-1,58 17.30.47 +0,46 17.30.56

Min

Max

Apertura

4,83 4,83 58,50 59,68 1,481 1,505 1,503 0,584 0,6285 0,6245 5,895 1,305

6,085 1,305

1,94 0,42 1,026 0,1921 0,836 17,00 14,02 3,1125 3,7775 0,59 0,0995 57,55

1,944 0,42 1,064 0,1978 0,863 17,45 14,44 3,1525 3,9575 0,61 0,1024 58,59

6,04

1,94 0,42 1,03 0,1925 0,84 17,45 14,08 3,1175 3,7775 0,59 0,0995 57,66

+4,30 +2,44 -2,18 -1,28 -1,87 -1,19 -1,26 -0,80 -3,51 +0,00 -1,48 -0,84

9.37.01 17.30.45 17.30.17 17.30.44 17.30.20 16.53.10 17.30.05 17.30.26 17.30.36 17.24.00 17.30.30 17.30.34

38,10 11,84 5,45 7,395 107,18 0,6015 1,938 2,2675

-2,06 -3,90 -0,73 -3,02 -0,13 -1,23 -2,12 +2,03

17.24.30 38,09 39,35 17.30.38 11,66 12,36 17.30.56 5,37 5,55 17.30.48 7,38 7,685 7,675 17.07.44 107,18 107,55 17.06.52 0,5825 0,6115 0,6115 17.30.15 1,931 2,0025 1,996 17.30.29 2,24 2,28

0,5395 0,359 4,1975

-2,00 17.30.40 0,5385 0,555 0,5535 -0,83 17.30.58 0,357 0,368 0,365 -0,06 15.35.09 4,1975 4,1975

3,99 3,63

-1,54 17.30.53 3,9425 -1,29 17.30.08 3,63

1,058 0,1922 0,8595 14,38 3,145 3,9575 0,1013 58,21

4,05 3,68

4,05

Prezzo ultimo contr. Var %

AZIONI

Vittoria-16 Cv Fix/F Vivendi Vrway Communication Warr Aedes 2009-2014 Warr Bp 2010 Warr Bpm 09-13 Warr Camfin 2009-2011 Warr Creval 2014 Warr Ergycapital 11 Warr Ergycapital 2016 Warr Gabetti 2009-2013 Warr Ikf 10-14 Warr Intek 2011 Warr Interpump 2009-2012 Warr Inv E Svil 2012 Warr K.R.Energy 2009-2012 Warr Kme Group 2009-2011 Warr Kme Group 2011 Warr Mediobanca 09-11 Warr Meridie 11 Warr Parmalat 2015 Warr Pierrel 08-12 Warr Prima Industrie 2013 Warr Retelit 08-11 Warr Richard Ginori 2011 Warr Snia 2010 Sosp. Warr Tiscali 2009-2014 Warr Ubi 09-11 Warr Unipol 2013 Warr Unipol Prv 2013 Yoox Yorkville Bhn Zignago Vetro Zucchi Spa Zucchi Spa Risp Nc

18,84 8,50 0,0519 0,016 2,61 0,0545 0,302 0,0828 0,194 0,10 0,08

+4,67 -1,10 +0,58 -2,44 -5,00 +2,64 +0,33 -2,01 -2,76 -10,71 -16,23

Ora

16.54.31 14.46.10 17.30.18 16.09.56 17.20.24 16.51.40 17.30.41 15.44.19 17.23.02 11.25.29 16.52.48

Min

Max

Apertura

18,40 18,99 18,99 8,50 8,885 8,50 0,0501 0,0549 0,0155 0,016 0,0155 2,60 2,70 0,0542 0,057 0,302 0,303 0,302 0,0801 0,0844 0,19 0,1989 0,10 0,10 0,10 0,08 0,08 0,08

0,64 +0,00 17.30.59 0,623 0,64 0,0068 +4,62 15.00.04 0,0068 0,0068 0,0282 +12,80 16.19.51 0,0282 0,0282 0,0282 0,012 0,025

+3,45 17.19.29 0,0118 -3,85 17.18.27 0,025

0,012 0,026

0,8885

-0,17 16.30.29 0,8705

0,903

0,0025 0,0118 0,0245 0,0218 6,275 0,0795 4,50 0,5145 0,49

+0,00 +0,00 -3,92 -3,11 -1,18 -0,62 +0,22 -2,83 +0,00

17.15.16 17.30.04 17.30.57 17.18.29 17.30.56 17.30.59 17.30.49 16.55.33 13.36.21

0,0025 0,0117 0,0238 0,0211 6,25 0,078 4,47 0,5145 0,469

0,0025 0,0124 0,0259 0,0243 0,023 0,022 6,34 6,34 0,0801 4,525 4,50 0,529 0,49

FONDI D’INVESTIMENTO VARIAZ. QUOT.

AZ. ITALIA Abn Amro Master Az. Italia Acomea Italia Alboino Re Allianz Azioni Italia All Stars Allianz Azioni Italia L Allianz Azioni Italia T Arca Azioni Italia Bim Azionario Italia Bim Azionario Small Cap Italia Bnl Azioni Italia Bnl Azioni Italia Pmi Bpvi Azionario Italia A Bpvi Azionario Italia B Carige Azionario Italia A Carige Azionario Italia B Carismi Dynamic Italia A Carismi Dynamic Italia B Eurizon Az. Italia 130/30 Eurizon Az. Pmi Italia Eurizon Focus Az. Italia Euromobiliare Azioni Italiane Fideuram Italia Fondersel Italia Fondersel P.M.I. Fonditalia Eq. Italy R Fonditalia Eq. Italy T Gestielle Italia A Gestielle Italia B Gestnord Azioni Italia Interfund Eq. Italy Italia Leonardo Italian Opportunity Nextam P. Az. Italia Norvega Az. Italia A Norvega Az. Italia B Optima Azionario Italia Optima Small Caps Italia Pioneer Azionario Crescita A Prima Geo Italia A Prima Geo Italia Y Soprarno S&P/Mib Symphonia Azion. Italia Small Cap Symphonia Comp.Az.Italia Synergia Az. Italia Synergia Az. Small Cap Italia Ubi Pra. Azioni Italia Zenit Azionario I Zenit Azionario R AZ. AREA EURO 8a+ Eiger Agora Equity Alto Azionario Amundi Azioni Qeuro Bancoposta Azionario Euro Epsilon Qequity Eurizon Az. Alto Dividendo Euro Eurizon Focus Az. Euro Euroland Intra Azionario Area Euro Leonardo Euro Prima Geo Euro A Prima Geo Euro Y Symphonia Comp. Azionario Euro Ubi Pra. Azionario Etico Ubi Pra. Azioni Euro Vegagest Az. Area Euro A Vegagest Az. Area Euro B Zenit Eurostoxx 50 Plus I Zenit Eurostoxx 50 Plus R AZ. EUROPA Abn Amro Master Az. Europa Acomea Europa Allianz Azioni Europa L Allianz Azioni Europa T Allianz Multipartner Multieuropa

-0,30 +1,20 +0,90 +0,75 +0,96 +0,95 +1,06 +1,05 +0,98 +0,97 +1,18 +1,02 +1,04 +0,92 +0,94 +0,44 +0,51 +1,02 +1,11 +1,03 +0,99 +1,06 +1,04 +1,03 +1,08 +1,09 +0,92 +0,94 +1,04 +1,08 +1,04 +1,14 +0,47 +0,92 +0,08 +1,02 +0,88 +1,05 +1,01 +1,01 +0,00 +0,92 +1,07 +1,06 +0,83 +1,26 +0,79 +0,79 +1,47 +1,36 +1,28 +1,26 +1,35 +1,27 +1,19 +1,27 +1,23 +1,11 -0,02 +1,10 +1,11 +1,36 +1,06 +0,93 -0,03 -0,03 -1,06 -1,06 -0,36 +0,96 +0,95 +0,95 +0,38

14,843 16,31 5,483 4,04 19,753 19,419 18,988 6,671 6,784 16,689 5,062 4,573 4,584 5,065 5,157 3,621 3,324 16,073 4,45 11,49 18,964 21,247 18,181 14,876 10,689 10,804 12,118 12,475 9,884 8,336 14,935 8,486 4,506 6,002 6,002 5,359 5,379 12,568 13,131 13,542 5,00 3,525 10,346 5,647 5,446 4,725 8,724 8,592

4,558 4,033 13,804 12,246 4,369 4,398 24,996 13,04 4,349 5,463 5,191 6,075 6,284 5,519 4,878 5,424 7,055 7,055 4,672 4,648 5,329 10,163 16,259 16,056 6,942

VARIAZ. QUOT.

+0,68 Amundi Europe Equity +1,13 Anima Europa Arca Azioni Europa +0,85 Bim Azionario Europa +1,26 Bnl Azioni Europa Crescita +0,76 Bnl Azioni Europa Dividendo +0,65 Bpvi Azionario Europa A +0,84 Bpvi Azionario Europa B +0,84 Carige Azionario Europa A +1,23 +1,23 Carige Azionario Europa B +0,19 Carismi Dynamic Europe A +0,43 Carismi Dynamic Europe B Consultinvest Azione +1,38 Epsilon Qvalue +1,03 Eurizon Az. Europa Multimanager +0,71 Eurizon Az. Pmi Europa +1,13 +0,93 Eurizon Focus Az. Europa Euromobiliare Europe Eq. +0,69 Europa +1,10 +0,83 Fideuram Master Sel.Equity Europe +0,98 Fondaco Eu Sri Equity Beta Fondersel Europa +0,98 +0,82 Fonditalia Eq. Europe R Fonditalia Eq. Europe T +0,81 Gestielle Europa A +0,73 +0,74 Gestielle Europa B Gestnord Azioni Europa +0,87 Imieurope -0,37 Iniziativa Europa +1,18 +1,01 Interfund Eq. Europe +0,88 Investitori Europa Laurin Eurostock +0,00 +0,75 Mc G.Fdf Europa A Mc G.Fdf Europa B +0,76 Mediolanum Amerigo Vespucci +0,98 +0,99 Mediolanum Europa 2000 Nextam P. Az. Europa +0,68 Norvega Az. Europa A +1,14 +1,15 Norvega Az. Europa B +0,77 Optima Azionario Europa +1,07 Pioneer Azionario Europa A Pioneer Azionario Valore Europa Dis. A +0,86 +0,77 Prima Geo Europa A Prima Geo Europa Pmi A +1,10 Prima Geo Europa Pmi Y +1,10 Prima Geo Europa Y +0,78 Ras Lux Equity Europe +0,93 Sofid Sim Blue Chips +1,56 +1,26 Soprarno Azioni Euro 50 +0,54 Symphonia Europa Synergia Az. Europa +1,40 Talento Comp. Europa +0,38 +0,82 Ubi Pramerica Azioni Europa +0,89 Unibanca Azionario Europa AZ. ENERGIE E MATERIE PRIME Eurizon Az. Energia E Materie Prime +1,36 AZ. SALUTE +0,45 Eurizon Az. Salute E Ambiente AZ. FINANZA Eurizon Az. Finanza +0,83 Fonditalia Euro Financials R +1,60 +1,60 Fonditalia Euro Financials T AZ. INFORMATICA Eurizon Az. Tecnologie Avanzate +0,58 AZ. ALTRI SETTORI Alpi Risorse Naturali +1,25 +0,21 Ducato Immobiliare A Ducato Immobiliare Y +0,22 Fideuram Master Sel. Eq. Gl. Resources +0,18 Fonditalia Euro Cyclicals R +1,89 Fonditalia Euro Cyclicals T +1,90 Fonditalia Euro Defensive R +0,98 Fonditalia Euro Defensive T +0,99 +0,73 Fonditalia Euro T.M.T. R Fonditalia Euro Tmt T +0,72 +0,50 Interfund Int.Sec.New Economy

4,174 3,93 9,259 9,663 11,996 2,775 3,823 3,831 5,346 5,605 4,189 3,96 8,532 5,285 5,556 8,134 8,133 13,465 12,815 8,776 86,976 13,016 9,022 9,118 6,86 7,049 8,334 18,181 6,714 5,821 4,945 3,626 6,307 3,569 5,854 15,001 4,873 4,513 4,587 2,885 14,269 6,661 10,75 19,876 20,552 11,127 39,605 6,427 3,792 5,376 6,031 118,103 5,685 6,023 8,915

14,715

17,458 5,661 5,711 3,80

5,674 8,432 8,662 10,59 10,931 11,065 11,038 11,173 5,524 5,575 32,737

VARIAZ. QUOT.

Norvega Mobiliare Re A Norvega Mobiliare Re B Optima Tecnologia AZ. ALTRE SPECIALIZZAZIONI Ducato Etico Geo A Ducato Etico Geo Y Eurizon Azionario Intern. Etico Ml Master Series Spec. Eq. Pioneer Cim Global Gold And Mining BIL. AZIONARI Aureo Primaclasse Crescita Ducato Multimanager Equity 50-100 A Ducato Multimanager Equity 50-100 Y Euromobiliare Dinamico Fideuram Bilanciato Fonditalia Core 3 R Fonditalia Core 3 T Igm Bilanciato Azion. A Igm Bilanciato Azion. B Managers & Co. Comparto 70 Prima Forza 5 A Prima Forza 5 B Prima Forza 5 Y Ubi Pra. Portafoglio Aggressivo Ubi Pramerica Privilege 4 BIL. BILANCIATI Abn Amro Master Bilanciato Acomea Bilanciato Acomea Multi Fund Linea Dinamica Allianz Multipartner Multi50 Alto Bilanciato Arca Bb Arcacinquestelle Comp.C 50 Aureo Primaclasse Dinamico Azimut Bilanciato Bancoposta Mix 2 Bim Bilanciato Carige Bilanciato 50 A Carige Bilanciato 50 B Consultinvest Bilanciato Ducato Multimanager Equity 30-70 A Ducato Multimanager Equity 30-70 Y Epsilon Dlongrun Eurizon Bil. Euro Multimanager Eurizon Soluzione 40 Eurizon Soluzione 60 Euromobiliare Bilanciato Fideuram Performance Fondersel Fonditalia Core 2 R Fonditalia Core 2 T Gestielle Bilanciato Internazionale Gestnord Bilanciato Euro Imicapital Internazionale Managers & Co. Comparto 50 Mc G.Fdf Bilanciato A Mc G.Fdf Bilanciato B Mediolanum Elite 60 L Mediolanum Elite 60 S Nextam P. Bilanciato Norvega Sintesi Dinamico Prima Forza 4 A Prima Forza 4 B Prima Forza 4 Y Symphonia Largo Symphonia Patrimonio Globale Synergia Bilanciato 50 Ubi Pra. Portafoglio Dinamico Ubi Pramerica Privilege 3 Valori Responsabili Bilanciato BIL. OBBLIGAZIONARI Abn Amro Master Bilan. Obb. Allianz Multipartner Multi20 Amundi Qbalanced Arca Te - Titoli Esteri

VARIAZ. QUOT.

+0,86 4,229 Arcacinquestelle Comp.A/B 25 +0,86 4,229 Aureo Primaclasse Valore +0,49 2,686 Azimut Scudo Bancoposta Investimento Protetto 90 +0,14 2,849 Bnl Protezione +0,14 2,917 Bpvi Obiettivo Incremento A +0,90 5,633 Capitale Pi¿ Comparto Bilanciato 30 +0,10 5,101 Carige Bilanciato 30 -1,77 8,196 Carismi Dynamic Mix 15 Carismi Dynamic Mix 30 +0,76 3,698 Euromobiliare Moderato +0,23 3,907 Fonditalia Core 1 R +0,23 3,961 Fonditalia Core 1 T +0,91 32,984 Gestielle Global Asset 1 +0,46 12,318 Managers & Co. Comparto 30 +0,37 10,061 Mediolanum Elite 30 L +0,37 10,173 Mediolanum Elite 30 S +0,64 4,405 Mix +0,65 4,464 Norvega Sintesi Audace +0,44 4,527 Prima Forza 3 A +0,31 3,855 Prima Forza 3 B +0,31 3,857 Prima Forza 3 Y +0,31 3,931 Symphonia Adagio +0,49 5,16 Symphonia Bilanciato Equilibrato Italia +0,35 5,118 Synergia Bilanciato 30 Ubi Pra. Bilanciato Euro Rischio Cont. -0,03 17,594 Ubi Pra. Portafoglio Moderato +0,33 3,679 Ubi Pramerica Privilege 1 +0,50 4,399 Ubi Pramerica Privilege 2 +0,19 4,858 Visconteo +0,47 16,318 OB. EURO GOVERNATIVI BT +0,53 30,968 Allianz Monetario +0,50 4,579 Alto Monetario +0,58 3,973 Amundi Breve Termine +0,45 23,245 Arca Mm - Monetario +0,33 6,087 Bancoposta Monetario +0,41 22,227 Bg Focus Monetario +0,70 5,883 Bim Obb.Breve Termine +0,69 6,012 Bnl Obbligazioni Euro Bt +0,72 5,162 Bpvi Breve Termine A +0,16 4,273 Bpvi Breve Termine B +0,16 4,329 Carige Monetario Euro A +0,36 6,143 Carige Monetario Euro B +0,46 35,706 Cividale Forum Iulii Prudenza A +0,26 6,107 Cividale Forum Iulii Prudenza B +0,37 23,711 Consultinvest Breve Termine +0,57 27,212 Cr Cento Monetario Plus -0,34 12,148 Cs Monetario Italia B +0,06 45,636 Cs Monetario Italia I +0,32 10,113 Ducato Fix Euro Bt A +0,32 10,209 Ducato Fix Euro Bt Y +0,24 12,318 Eurizon Focus Obb. Euro Breve Termine +0,57 14,673 Euromobiliare Prudente -0,19 30,146 Fideuram Liquidita' +0,40 12,586 Fideuram Security +0,41 5,097 Fondersel Reddito +0,24 6,159 Fonditalia Euro Bond Sh.Term R +0,24 4,565 Fonditalia Euro Bond Sh.Term T +0,31 5,199 Fonditalia Euro Currency R +0,30 9,937 Fonditalia Euro Currency T +0,41 6,079 Gestielle Bt Cedola +0,61 5,743 Gestielle Bt Cedola B +0,28 4,31 Gestielle Bt Euro A +0,28 4,312 Gestielle Bt Euro B +0,27 4,394 Interfund Euro Currency +0,32 5,662 Intra Obb. Euro Bt +0,39 5,205 Laurin Money +0,32 5,696 Leonardo Monetario +0,25 5,558 Mediolanum Risparmio Corrente +0,31 5,442 Mediolanum Risparmio Dinamico +0,84 6,806 Monetario Nordfondo Obbl. Euro Breve Termine -0,04 9,36 Norvega Obb. Euro Breve Termine A +0,15 5,955 Norvega Obb. Euro Breve Termine B +0,28 8,57 Optima Reddito B.T. +0,27 16,462 Optima Riserva Euro

+0,27 +0,30 +0,10 +0,13 -0,01 +0,30 +0,40 +0,42 +0,08 +0,15 +0,26 +0,16 +0,16 -0,12 +0,20 -0,13 -0,16 +0,30 +0,39 +0,18 +0,16 +0,18 +0,20 +0,43 +0,22 +0,43 +0,10 +0,21 +0,27 +0,41

-0,01 +0,03 -0,01 +0,00 +0,03 +0,03 +0,02 -0,01 +0,02 +0,02 -0,04 -0,02 +0,07 +0,05 +0,04 -0,02 +0,01 +0,01 -0,05 -0,05 +0,10 +0,00 +0,01 +0,01 +0,06 +0,03 +0,02 +0,00 +0,00 +0,09 +0,09 +0,04 +0,05 +0,00 +0,09 +0,00 -0,03 -0,05 +0,04 +0,00 +0,03 +0,07 +0,05 +0,01 +0,02

5,503 4,985 7,725 5,441 22,494 5,056 5,065 5,227 3,976 3,98 6,613 10,441 10,529 8,83 5,429 5,242 10,061 5,697 5,618 4,979 4,979 5,066 5,954 5,36 5,513 5,849 5,971 5,63 5,596 35,036

15,906 7,063 7,485 14,773 6,197 16,415 6,563 7,555 6,289 6,293 11,721 11,516 5,486 5,546 4,982 5,765 7,784 7,843 6,285 6,327 15,164 8,495 16,842 9,538 14,104 7,993 8,039 7,859 7,897 6,364 6,368 7,507 7,562 6,685 5,661 6,914 6,076 13,841 5,451 12,131 8,98 5,844 5,894 6,681 5,289

VARIAZ. QUOT.

+0,06 Passadore Monetario +0,05 Pioneer Monetario Euro A Prima Fix Obbligazionario Bt A +0,01 Prima Fix Obbligazionario Bt Y +0,01 Soprarno Pronti Termine -0,04 Synergia Obb Euro B.T. +0,00 Teodorico Monetario +0,07 Tesoreria Fondo Per Le Imprese +0,01 Ubi Pramerica Euro B.T. +0,00 +0,05 Unibanca Monetario -0,02 Valori Responsabili Monetario -0,01 Zenit Monetario I Zenit Monetario R -0,01 OB. EURO GOVERNATIVI ML Acomea Eurobbligazionario +0,03 Allianz Reddito Euro L +0,01 +0,00 Allianz Reddito Euro T Anfiteatro Bond Corporate +0,00 Anima Obb. Euro +0,06 +0,04 Arca Rr -0,01 Azimut Reddito Euro Bancoposta Obbligazionario Euro +0,06 -0,03 Bim Obb. Euro Bnl Obbligazioni Euro M/Lt +0,10 Bpvi Obblig. Euro Medio Termine A +0,03 +0,03 Bpvi Obblig. Euro Medio Termine B Capitale Pi¿ Comparto Obbligazionario +0,02 Carige Obbligazionario Euro A -0,03 Carige Obbligazionario Euro B -0,02 Carige Obbligazionario Euro L.Termine A -0,07 Carige Obbligazionario Euro L.Termine B -0,05 Carismi Bond Euro A -0,14 -0,13 Carismi Bond Euro B Ducato Fix Euro Mt A -0,13 Ducato Fix Euro Mt Y -0,14 +0,21 Epsilon Qincome Eurizon Focus Obb. Euro +0,16 Euromobiliare Reddito +0,03 +0,10 Europe Bond +0,17 Fideuram Rendimento +0,10 Fondaco Euro Gov. Beta Fondersel Euro +0,15 +0,26 Fonditalia Euro Bond Long Term R Fonditalia Euro Bond Long Term T +0,25 Fonditalia Euro Bond Medium Term R +0,02 Fonditalia Euro Bond Medium Term T +0,03 Gestielle Lt Euro A +0,18 Gestielle Lt Euro B +0,18 +0,12 Gestielle Mt Euro A +0,12 Gestielle Mt Euro B Interfund Euro Bond Long Term +0,28 Interfund Euro Bond Medium Term +0,02 Interfund Euro Bond Short Term 1 - 3 +0,03 +0,03 Interfund Euro Bond Short Term 3-5 Intra Obb. Euro +0,11 Italfortune Euro Bonds +0,00 Leonardo Obbligazionario -0,01 -0,12 Mediolanum Euromoney -0,08 Mediolanum Italmoney Nordfondo Obbl. Euro Medio Termine +0,11 Norvega Obb. Euro A +0,09 +0,10 Norvega Obb. Euro B Optima Obbligazionario Euro +0,06 Prima Fix Obbligazionario Mlt A +0,03 +0,03 Prima Fix Obbligazionario Mlt Y Ras Lux Bond Europe -0,13 -0,04 Synergia Obb Euro M.T. Ubi Pra. Euro M/L Termine -0,01 +0,14 Unibanca Obbligazionario Euro Vegagest Obb. Euro Lungo Termine A -0,10 Vegagest Obb. Euro Lungo Termine B -0,10 OB. EURO CORPORATE INV. GRADE Acomea Obbligazionario Corporate -0,09 -0,04 Amundi Corporate 3 Anni Amundi Corporate Giugno 2012 -0,02 -0,08 Arca Bond Corporate

7,122 13,212 10,178 10,204 5,116 5,079 7,463 6,902 6,759 5,731 5,874 7,558 7,51

12,90 33,453 32,758 4,971 7,156 9,112 15,742 6,949 7,019 7,019 6,789 6,797 5,495 11,015 11,177 5,824 5,951 5,527 5,584 7,594 7,676 7,525 14,15 15,691 7,674 9,423 123,31 8,184 7,657 7,725 11,192 11,273 8,237 8,332 15,07 15,228 8,691 8,441 6,998 11,765 6,145 8,42 7,612 6,411 6,561 17,498 6,663 6,751 7,029 5,89 5,911 59,481 5,278 7,065 5,863 6,252 6,252

6,707 101,857 5,049 7,198

VARIAZ. QUOT.

-0,06 6,69 Carige Corporate Euro A -0,06 6,782 Carige Corporate Euro B Corporate Bond -0,01 7,429 Ducato Etico Fix Y -0,08 5,313 Ducato Etico Fix A -0,06 5,26 Eurizon Focus Obb. Euro Corporate -0,02 5,709 Eurizon Obb. Euro Corporate Breve Termine+0,00 7,538 Euromobiliare Euro Corporate Bt -0,01 8,843 Fonditalia Euro Corporate Bond R -0,05 8,56 -0,05 8,614 Fonditalia Euro Corporate Bond T -0,04 5,098 Interfund Euro Corporate Bond Nordfondo Obbligazioni Euro Corporate -0,04 7,772 Pioneer Obbl.Euro Corp.Etico Dis. A -0,08 4,88 Prima Fix Imprese A -0,06 6,626 Prima Fix Imprese Y -0,06 6,72 Synergia Obb Corporate -0,04 5,474 -0,08 7,95 Ubi Pramerica Euro Corporate OB. EURO HIGH YIELD Eurizon Focus Obb. Euro High Yield +0,11 7,335 +0,12 14,242 Fonditalia Bond Euro High Yield R +0,12 14,314 Fonditalia Bond Euro High Yield T Interfund Bond Euro High Yield +0,12 7,805 +0,16 7,993 Prima Fix High Yield A Prima Fix High Yield Y +0,17 8,164 OB. DOLLARO GOVERNATIVI M/L TERM -0,36 9,465 Arca Bond Dollari Azimut Reddito Usa -0,29 6,244 Bnl Obbligazioni Dollaro M/Lt -0,33 6,561 Ducato Fix Dollaro A +0,29 7,016 +0,28 7,085 Ducato Fix Dollaro Y -0,46 8,943 Fonditalia Bond Usa R Fonditalia Bond Usa T -0,46 9,019 -0,47 9,783 Gestielle Bond Dollars A Gestielle Bond Dollars B -0,47 9,935 Interfund Bond Usa -0,47 7,785 -0,29 15,002 Nordfondo Obbligazioni Dollari OB. INTERNAZ. GOVERNATIVI Arca Bond Dollari -0,36 9,465 -0,29 6,244 Azimut Reddito Usa -0,33 6,561 Bnl Obbligazioni Dollaro M/Lt +0,29 7,016 Ducato Fix Dollaro A Ducato Fix Dollaro Y +0,28 7,085 -0,46 8,943 Fonditalia Bond Usa R Fonditalia Bond Usa T -0,46 9,019 Gestielle Bond Dollars A -0,47 9,783 Gestielle Bond Dollars B -0,47 9,935 Interfund Bond Usa -0,47 7,785 Nordfondo Obbligazioni Dollari -0,29 15,002 OB. INTERNAZ. CORPORATE INV. GRADE -0,02 5,602 Anfiteatro Global Bond Ubi Pra. Obbligazioni Globali Corporate -0,11 6,998 OB. YEN -0,04 4,54 Ducato Fix Yen A -0,04 4,576 Ducato Fix Yen Y Interfund Bond Japan -0,30 6,359 OB. ALTRE SPECIALIZZAZIONI Amundi Multicorp. Dic. 2012 +0,14 5,087 +0,02 5,592 Amundi Obbligazionario Euro +0,15 6,20 Anima Convertible Azimut Trend Tassi +0,01 8,956 Consultinvest Obbligaz. Medio Termine +0,02 5,152 +0,06 5,205 Consultinvest Obbligazionario Ducato Fix Convertibili A -0,08 8,702 Ducato Fix Convertibili Y -0,07 8,819 +0,07 6,116 Eurizon Focus Obb. Cedola Eurizon Obb. Etico +0,07 5,554 +0,01 9,44 Fonditalia Euro Yield Plus R Fonditalia Euro Yield Plus T +0,02 9,511 -0,21 13,979 Fonditalia Inflation Linked R Fonditalia Inflation Linked T -0,21 14,073 Gestielle Obbligazionario Corporate A +0,04 7,229 Gestielle Obbligazionario Corporate B +0,04 7,353 Groupama It. Bond Sel. Fund +0,40 5,829 -0,22 13,912 Interfund Inflation Linked Mediolanum Risparmio Reddito -0,22 11,115 +0,49 5,362 Nordfondo Obbligazioni Convertibili


12 Venerdì 20 Agosto 2010 il Domani

FINANZA FONDI D’INVESTIMENTO VARIAZ. QUOT.

Pioneer Cim Euro Convertible Bonds -0,38 5,837 Pioneer Cim Euro Fixed Income +0,12 16,195 Pioneer Obb. Euro Dis. A +0,10 6,714 Prima Fix Emergenti A +0,22 13,545 Prima Fix Emergenti Y +0,22 13,861 Prima Forza 1 A -0,10 5,154 Prima Forza 1 B -0,08 5,156 Prima Forza 1 Y -0,10 5,194 Prima Forza 2 A -0,11 4,691 Prima Forza 2 B -0,11 4,693 Prima Forza 2 Y -0,11 4,745 Ras Lux Short Term $ +0,00 144,585 Ras Lux Short Term Euro +0,04 65,635 Symphonia Comp.Obb. Area Europa +0,00 9,687 Ubi Pra. Obbligazioni Dollari -0,35 5,391 OB. FLESSIBILI Amundi Soluzioni Tassi +0,06 4,813 +0,10 5,042 Arca Cedola 2015 Alto Potenziale Arca Cedola Bond Globale Euro +0,04 5,015 Arca Cedola Corp. Bond -0,04 5,317 Arca Cedola Corp. Bond Ii -0,06 5,078 Arca Cedola Corporate Bond Iii -0,06 5,075 Arca Cedola Gov. Euro Bond +0,08 5,11 Arca Cedola Gov. Euro Bond Ii +0,14 4,971 Arca Cedola Gov. Euro Bond Iii +0,12 5,045 Aureo Cash Dynamic +0,02 5,198 +0,13 6,73 Bg Focus Obbligazionario Bnl Target Return Liquidita' +0,01 9,997 Cividale Forum Iulii Strategia A +0,21 5,788 Cividale Forum Iulii Strategia B +0,20 5,943 Consultinvest High Yield +0,31 5,767 Consultinvest Monetario +0,13 5,456 +0,14 7,194 Consultinvest Reddito Ducato Fix Rendita A -0,02 18,313 Ducato Fix Rendita Y -0,01 18,583 Euromobiliare Tr Flex 2 +0,03 6,659 Mediolanum Flessibile Obblig. Globale +0,20 10,064 Premium +0,03 6,591 +0,01 7,796 Risparmio Ritorni Reali +0,05 5,925 Symphonia Bond Flessibile +0,00 5,23 Ubi Pra. Active Duration -0,11 5,697 Ubi Pramerica Total Return Prudente -0,08 10,615 Vegagest Obbligazionario Flessibile +0,02 5,268 Volterra Tr Obblig. +0,06 5,20 OB. MISTI Acomea Multi Fund Linea Prudente +0,32 4,964 Acomea Performance -0,06 17,531 Alleanza Obbligazionario +0,24 5,471 Alto Obbligazionario +0,27 8,849 Anima Fondimpiego +0,07 20,128 Arca Obbligazioni Europa +0,05 8,538 Azimut Contofondo -0,15 5,208 Azimut Solidity +0,03 7,919 Bancoposta Mix 1 +0,10 5,965 Bim Corporate Mix -0,05 5,572 Bnl Telethon +0,07 6,012 +0,10 5,747 Bpvi Obiettivo Reddito A Bpvi Obiettivo Reddito B +0,10 5,755 Ca Multimanager Difensiva +0,00 5,00 Capitale Pi¿ Comparto Bilanciato 15 +0,23 5,31 Carige Bilanciato 10 +0,16 5,602 Cividale Forum Iulii Rendita A +0,40 5,504 +0,41 5,648 Cividale Forum Iulii Rendita B Cr Cento Misto Best -0,15 5,844 Eurizon Diversificato Etico +0,21 7,971 +0,27 5,973 Eurizon Rendita Eurizon Soluzione 10 +0,10 6,887 Fucino Challenger +0,21 4,715 Gestielle Etico Per Ail A +0,13 6,355 Gestielle Etico Per Ail B +0,14 6,415 Intesa Casse Del Centro Protez. Dinamica +0,21 5,69 Nextam P. Obbligazionario Misto +0,13 6,041 Nordfondo Etico Obbl.Misto Max20% Azioni+0,21 6,678 Norvega Sintesi Moderato +0,29 5,618 Pioneer Obbligazionario Piu' Dis. A +0,08 8,373 Sforzesco +0,10 10,162 +0,14 7,103 Symphonia Patr.Globale Reddito Synergia Bilanciato 15 +0,11 5,343 Total Return Obbligazionario -0,14 4,158 +0,03 6,158 Ubi Pra. Portafoglio Prudente Valori Responsabili Obbligaz. Misto +0,16 6,195 Zenit Obb. I -0,01 8,22 -0,01 8,16 Zenit Obb. R OB. PAESI EMERGENTI Arca Bond Paesi Emergenti +0,47 14,01 +0,27 23,925 Bnl Obbligazioni Emergenti Emerging Markets Bond +0,54 6,468 Eurizon Focus Obb. Emergenti +0,30 11,678 Euromobiliare Emerging Markets Bond +0,11 7,469 Fonditalia Bond Global Emerging Markets R+0,42 10,957 Fonditalia Bond Global Emerging Markets T+0,43 11,011 +0,36 10,674 Gestielle Emerging Mkt Bond A Gestielle Emerging Mkt Bond B +0,36 10,885 Interfund Bond Global Emerging Markets +0,44 11,315 +0,30 7,318 Mc G.Fdf High Yield A Mc G.Fdf High Yield B +0,30 5,284 Nordfondo Obbligazioni Paesi Emergenti +0,16 9,191 +0,17 7,743 Norvega Obb. Paesi Emergenti A Norvega Obb. Paesi Emergenti B +0,17 7,876 +0,31 8,044 Optima Obb. Emergent Market +0,24 10,372 Pioneer Obb.Paesi Emergenti Dis. A LIQUIDITA' AREA EURO Acomea Liquidita' +0,02 11,497 Agora Cash +0,00 5,57 Allianz Liquidita' A +0,00 5,588 +0,02 5,058 Allianz Liquidita' At +0,00 5,715 Allianz Liquidita' B Amundi Eonia +0,00 102,177 Amundi Liquidita' +0,01 8,955 Anfiteatro Tesoreria +0,02 5,677 Anima Liquidita' +0,03 6,626 Arca Bt - Breve Termine +0,01 8,738 Arca Bt - Tesoreria +0,03 5,764 Aureo Liquidita' +0,00 5,715 Azimut Garanzia +0,00 12,303 Bnl Cash +0,02 22,167 Bpvi Tesoreria A +0,02 5,648 Bpvi Tesoreria B +0,02 5,652 Carige Liquidita' Euro A +0,00 6,332 Carige Liquidita' Euro B +0,00 6,397 Carismi Liquidita' B -0,02 5,297

VARIAZ. QUOT.

Epsilon Cash +0,02 6,293 Eurizon Focus Tesoreria Euro A +0,03 7,657 Eurizon Focus Tesoreria Euro B +0,01 7,702 Eurizon Liquidita' A +0,03 7,276 Eurizon Liquidita' B +0,03 7,455 Euromobiliare Conservativo -0,04 11,101 Euromobiliare Contovivo +0,01 11,84 Fideuram Moneta +0,00 14,617 Fondaco Euro Cash +0,01 116,425 Fondo Liquidita' +0,03 7,599 Gestielle Cash Euro A +0,03 7,047 Gestielle Cash Euro B +0,03 7,086 Nextam P. Liquidita' +0,03 5,797 Nordfondo Liquidita' +0,03 6,196 Norvega Monetario A +0,00 5,867 Norvega Monetario B +0,02 5,912 Optima Money +0,03 6,143 +0,02 5,937 Pensplan Invest Cash Fund Pioneer Liquidita' Euro A +0,00 5,068 Prima Fix Monetario A +0,00 8,514 Prima Fix Monetario I +0,00 8,615 Prima Fix Monetario Y +0,00 8,604 Symphonia Comp.Monetario +0,01 7,444 Synergia Monetario +0,02 5,018 Synergia Tesoreria +0,02 5,05 Ubi Pramerica Euro Cash +0,00 7,284 LIQUIDITA' AREA DOLLARO Eurizon Focus Tesoreria Dollaro -0,17 12,848 Eurizon Focus Tesoreria Dollaro $ +0,02 16,536 FLESSIBILI 8a+ Gran Paradiso +0,15 5,283 8a+ Latemar +0,33 5,135 +0,06 5,11 8a+ Monviso Abis Flessibile +0,00 5,75 Abn Amro Expert A-Rt400 +0,02 4,655 Agora Flex -0,01 6,813 Agora Selection +0,02 4,854 Agora Valore Protetto +0,02 6,359 +0,75 4,445 Alarico Re Alkimis Capital Ucits -0,02 4,896 Allianz F100 L +0,85 4,05 Allianz F100 T +0,86 3,975 Allianz F15 L +0,07 5,455 Allianz F15 T +0,06 5,374 Allianz F30 L +0,23 5,264 Allianz F30 T +0,23 5,185 Allianz F70 L +0,70 27,51 Allianz F70 T +0,70 26,945 Amundi Absolute +0,02 5,227 Amundi Azionario Trend +0,82 94,365 Amundi Dynamic Allocation +0,34 5,251 Amundi Equipe 1 +0,00 5,26 Amundi Equipe 2 +0,06 5,193 Amundi Equipe 3 +0,10 5,159 Amundi Equipe 4 +0,23 4,789 Amundi Eureka Bric Ripresa 2014 +0,21 5,268 Amundi Eureka China Double Wine +0,00 5,619 -0,04 5,016 Amundi Eureka China Ripresa 2015 Amundi Eureka Doppia Opportunit¿ 2014 +0,52 5,044 Amundi Eureka Double Call -0,61 5,417 Amundi Eureka Double Win -0,94 5,582 Amundi Eureka Double Win 2013 -0,85 4,896 Amundi Eureka Dragon +0,38 6,29 -0,14 4,939 Amundi Eureka Oriente 2015 Amundi Eureka Ripresa 2014 -0,82 5,195 Amundi Eureka Ripresa 2016 -1,07 5,006 -1,04 4,929 Amundi Eureka Ripresa Due 2014 Amundi Eureka Settori 2016 +0,41 4,958 Amundi Eureka Usa 2015 -1,04 4,76 Amundi For. Gar. Em Eq. Recall 2013 +0,28 5,043 Amundi For.Gar.Eq. Recall 2013 +0,26 4,932 Amundi For.Gar.Eq. Recall 2014 -0,57 5,203 Amundi For.Gar.Eq. Recall Due 2013 +0,16 4,93 Amundi Form. Gar. Em. Mkt Eq. Recall 2014+0,24 5,084 Amundi Form. Gar. Merc. Emerg. +0,12 5,727 Amundi Form. Private Div. Opp. +0,10 4,997 Amundi Formula Euro Eq. Option 2013 -0,82 4,465 Amundi Formula Euro Eq. Option Due 2013-0,79 4,502 Amundi Formula Garantita 2012 +0,12 5,087 Amundi Formula Garantita 2013 +0,16 4,973 Amundi Formula Garantita Due - 2013 +0,24 4,965 Amundi Formula Garantita High Diver. 2014+0,36 4,964 Amundi Piu +0,00 5,624 +0,04 5,091 Amundi Premium Power Amundi Private Alpha -0,19 4,778 Amundi Qreturn +0,71 5,395 +0,84 4,545 Amundi Soluzione Azioni Amundi Strategia 95 +0,08 4,916 Anfiteatro Bond Plus +0,03 7,416 +0,00 5,023 Anfiteatro Conservative Flex -0,07 5,615 Anfiteatro Corporate Absolute Return Anfiteatro Corporate Bt +0,00 5,17 +0,00 3,349 Anfiteatro Total Return Anima Fondattivo +0,46 13,567 Aqqua +0,00 4,874 +0,06 5,199 Arca Capitale Garantito Dic 2013 Arca Capitale Garantito Giugno 2013 +0,12 5,011 +0,02 5,536 Arca Corporate Breve Termine +0,02 5,184 Arca Rendimento Assoluto T3 Arca Rendimento Assoluto T5 +0,00 4,998 +0,02 5,073 Aureo Defensive +0,02 6,103 Aureo Finanza Etica +0,33 9,603 Aureo Flex Euro Aureo Flex Italia +0,68 16,828 Aureo Flex Opportunity +0,17 4,82 Aureo Plus +0,07 5,911 +0,15 5,407 Aureo Primaclasse Flessibile +0,33 5,553 Aureo Rendimento Assoluto Azimut Strategic Trend +0,59 5,081 Azimut Trend +1,05 19,089 Azimut Trend America +0,41 8,795 Azimut Trend Europa +0,85 12,152 Azimut Trend Italia +1,04 14,522 Azimut Trend Pacifico -0,16 6,312 Bancoposta Centopiu' +0,02 5,295 Bancoposta Centopiu' 2007 +0,00 5,266 Bancoposta Extra +0,13 5,305 Bancoposta Step +0,00 4,99 Bancoposta Trend +0,10 5,001 Bg Focus Azionario +0,38 21,998 Bim Flessibile +0,40 3,795 Bnl Target Return Conservativo +0,04 5,057

VARIAZ. QUOT.

Bnl Target Return Dinamico +0,14 Bnpp 100% E Pi¿ Grande Asia +0,07 Bnpp 100% E Pi¿ Grande Europa +0,10 Bnpp Equipe Attacco +0,18 Bnpp Equipe Centrocampo +0,10 Bnpp Equipe Difesa -0,02 Bpvi Obiettivo Rendimento A +0,13 Bpvi Obiettivo Rendimento B +0,15 Carige Flessibile -0,06 Carige Flessibile B -0,04 Carige Flessibile Piu' A -0,09 Carige Flessibile Piu' B -0,07 Carismi Absolute Perf. A -0,02 Carismi Absolute Perf. B -0,02 Carismi Pratico A +0,00 Carismi Pratico B +0,00 Consultinvest Alto Dividendo +0,84 +0,59 Consultinvest Mercati Emerg. Consultinvest Multi Flex +0,33 Consultinvest Plus +0,15 Cr Cento Premium +0,00 Ducato Etico Flex Civita A -0,07 Ducato Etico Flex Civita Y -0,05 Ducato Multimanager Cash Premium A +0,00 Ducato Multimanager Cash Premium Plus A+0,00 Ducato Multimanager Cash Premium Plus Y+0,00 Ducato Multimanager Cash Premium Y +0,00 Edr Multigestion Trend Global +0,16 Epsilon Qreturn +0,71 Eurizon Focus Capital. Protetto 12/2014 +0,24 Eurizon Focus Garantito 03/13 +0,17 Eurizon Focus Garantito 06/12 +0,12 +0,14 Eurizon Focus Garantito 09/12 Eurizon Focus Garantito 12/12 +0,16 Eurizon Focus Garantito I Semestre 2006 -0,04 Eurizon Focus Garantito I Trimestre 2007 +0,04 Eurizon Focus Garantito Ii Semestre 2006 +0,02 Eurizon Focus Garantito Ii Trimestre 2007 +0,04 Eurizon Focus Garantito Iii Trimestre 2007 +0,04 Eurizon Focus Garantito Iv Trim 2007 +0,04 Eurizon Focus Profilo Dinamico +0,30 Eurizon Focus Profilo Moderato +0,19 Eurizon Focus Profilo Prudente +0,07 Eurizon Focus Rend. Assoluto 3 Anni +0,11 Eurizon Focus Rendimento Ass. 2 Anni +0,06 Eurizon Focus Rendimento Ass. 5 Anni +0,00 Eurizon Obiettivo Rendimento +0,00 Eurizon Team 1 A +0,05 Eurizon Team 1 G +0,05 Eurizon Team 2 A +0,12 Eurizon Team 2 G +0,12 Eurizon Team 3 A +0,21 Eurizon Team 3 G +0,23 Eurizon Team 4 A +0,33 Eurizon Team 4 G +0,32 Eurizon Team 5 A +0,52 Eurizon Team 5 G +0,52 +0,19 Euromobiliare Real Assets Euromobiliare Strategic +0,03 Euromobiliare Strategic Flex +0,35 Euromobiliare Tr Flex 3 +0,17 Euromobiliare Tr Flex 4 +0,01 Federico Re -0,02 Fideuram Master Sel.Absolute Return +0,14 Flessibile +0,53 Fondaco Global Opportunities +0,00 +0,20 Fondersel Duemila Fonditalia Flex. Emerging Mkts R +0,16 Fonditalia Flex. Emerging Mkts T +0,16 Fonditalia Flexible Dynamic R +1,11 Fonditalia Flexible Dynamic T +1,11 Fonditalia Flexible Income R +0,11 Fonditalia Flexible Income T +0,11 Fonditalia Flexible Multimanager R +0,12 Fonditalia Flexible Multimanager T +0,12 Fonditalia Flexible Opportunity R +0,15 Fonditalia Flexible Opportunity T +0,17 +0,29 Fonditalia New Flexible Growth R Fonditalia New Flexible Growth R +0,02 Fonditalia New Flexible Growth T +0,29 +0,02 Fonditalia New Flexible Growth T Formula 1 Alpha Plus 20 +0,00 Formula 1 Conservative -0,02 +0,01 Formula 1 High Risk Formula 1 Low Risk +0,02 Formula 1 Risk +0,12 +0,49 Gestielle Brasile Gestielle Global Asset Plus +0,00 Gestielle Harmonia Dinamico -0,04 +0,00 Gestielle Harmonia Moderato -0,04 Gestielle Harmonia Vivace Gestielle Total Return +0,01 -0,08 Gestielle Total Return Obiettivo Piu' Gestielle Tr Obiettivo Cedola -0,08 Gestnord Asset Allocation +0,25 +0,17 Igm Flessibile A Igm Flessibile B +0,17 +0,04 Interfund System 100 +0,03 Interfund System 40 Interfund System Evolution +0,05 +0,06 Interfund System Flex +0,26 Intra Assoluto +0,13 Intra Flessibile Investitori Flessibile +0,18 Kairos Partners Fund +0,05 Kairos Partners Income +0,00 +0,51 Kairos Partners Small Cap +0,39 Leonardo Trend Macro F.0. +0,41 Mc G.Fdf Flx Low A -0,02 Mc G.Fdf Flx Low B -0,04 Mc G.Fdf Flx.High A +0,32 Mc G.Fdf Flx.High B +0,30 Mc G.Fdf Flx.Med. A +0,23 Mc G.Fdf Flx.Med. B +0,24 Mediolanum Flessibile Globale +0,47 Mediolanum Flessibile Italia +0,76 Mediolanum Flessibile Strategico +0,06 Nextam P. Flessibile +0,34 Nordest Sicav -0,26 Norvega Flessibile A +0,35 Norvega Flessibile B +0,35

12,43 5,399 5,105 4,543 4,827 5,429 5,298 5,314 5,232 5,256 4,514 4,582 4,819 4,897 6,075 6,122 3,252 5,121 4,871 5,229 3,805 4,233 4,323 4,733 4,176 4,25 4,793 4,99 6,122 5,09 5,191 5,15 5,134 5,15 5,307 5,171 5,25 5,135 4,975 5,223 5,263 5,349 5,465 5,48 5,241 4,89 8,104 6,011 6,011 5,702 5,697 4,775 4,799 4,009 4,032 3,85 3,873 4,218 3,206 13,47 4,596 6,877 5,219 9,094 2,837 98,742 93,463 2,496 2,522 5,993 6,014 8,519 8,563 9,361 9,431 7,814 7,866 8,677 8,659 8,759 8,739 6,374 6,422 6,71 6,635 6,451 5,111 5,347 5,376 5,345 5,415 14,019 5,059 4,949 4,73 4,054 4,099 9,498 11,184 10,135 10,305 5,879 6,201 6,209 5,598 6,694 9,116 5,994 3,923 5,29 5,28 4,38 3,715 5,677 3,754 14,047 15,869 6,336 4,741 3,89 7,355 7,394

VARIAZ. QUOT.

Norvega Mb Absolut -0,07 3,014 Norvega Mb Strategic -0,07 2,97 Norvega Rendimento A +0,02 5,323 Norvega Rendimento B +0,02 5,346 Ob. Rendimento +0,00 5,843 Open Fund Ritorno Assoluto Var2 -0,47 4,482 Open Fund Ritorno Assoluto Var4 -0,62 3,704 Paritalia Orchestra C +0,00 72,271 Pioneer Target Controllo A +0,04 5,408 Pioneer Target Equilibrio A +0,19 5,38 Pioneer Target Sviluppo A +0,23 22,475 Prima Strategia A-Rt 100 A -0,04 5,125 Prima Strategia A-Rt 100 Y -0,04 5,145 Prima Strategia A-Rt 200 A -0,04 4,889 Prima Strategia A-Rt 200 Y -0,04 4,91 Prima Strategia A-Rt 50 A -0,05 16,44 Prima Strategia A-Rt 50 Y -0,07 16,477 Prima Strategia Europa Alto Potenziale A +0,22 2,237 Prima Strategia Europa Alto Potenziale Y +0,27 2,26 Prima Strategia Europa Pmi Alto Potenziale A+0,17 13,955 Prima Strategia Europa Pmi Alto Potenziale Y+0,17 13,964 Prima Strategia Italia Alto Potenziale A +0,11 4,646 Prima Strategia Italia Alto Potenziale Y +0,11 4,702 Profilo Best Funds +0,07 5,882 Profilo Elite Flessibile +0,05 5,609 Sofia Flex +0,00 0,716 -0,35 5,132 Soprarno 0 Ritorno Assoluto 6 A Soprarno 0 Ritorno Assoluto 6 B -0,08 5,092 Soprarno 1 Ritorno Assoluto 5 A -0,27 5,172 Soprarno 1 Ritorno Assoluto 5 B -0,29 5,197 Soprarno Global Macro A -0,35 4,872 Soprarno Global Macro B -0,36 4,928 -0,22 5,461 Soprarno Inflazione +1,5% A Soprarno Inflazione +1,5% B -0,24 5,492 Soprarno Relative Value A -0,20 5,369 Soprarno Relative Value B -0,20 5,429 Symphonia Asia Flessibile +0,24 6,138 Symphonia Comp.Fortissimo +1,14 2,669 +0,47 4,933 Symphonia Italia Flessibile Synergia Total Return +0,11 5,245 Total Return +0,24 2,132 Ubi Pra. Active Beta +0,08 4,721 Ubi Pra. Alpha Equity -0,16 5,103 Ubi Pra. Tot.Ret.Moderato A -0,08 5,135 Ubi Pra. Tot.Ret.Moderato B -0,10 5,154 Ubi Pra. Total Return Dinamico +0,10 4,981 Unibanca Plus +0,02 5,259 Volterra Dinamico -0,02 5,37 Volterra Tr Glob. +0,02 5,382 Zenit Absolute Return I +0,00 5,70 Zenit Absolute Return R +0,02 5,609 Zenit High Trend 0-100 Fdf +0,00 1,245 Zenit Zero 100 +0,37 4,396 ASSICURATIVI Antonveneta Vita Antonveneta Vita Armonico -1,05 11,20 Antonveneta Vita Armonico 2007 -1,04 9,675 -1,52 11,954 Antonveneta Vita Attivo Antonveneta Vita Attivo 2007 -1,42 9,232 Antonveneta Vita Azionario -2,41 14,038 Antonveneta Vita Azionario Globale +0,11 8,35 Antonveneta Vita Azionario Specializzato +0,48 9,649 Antonveneta Vita Bilanciato Euro -0,13 11,434 -0,01 11,022 Antonveneta Vita Bilanciato Globale Antonveneta Vita Dinamico -1,50 13,34 Antonveneta Vita Equilibrato -0,09 14,698 +0,03 11,431 Antonveneta Vita Euromoneta Antonveneta Vita Monetario +0,03 11,849 Antonveneta Vita Obbligazionario +0,19 11,883 Antonveneta Vita Obbligazionario Euro +0,20 13,424 Antonveneta Vita Obbligazionario Misto -0,02 12,518 Antonveneta Vita Protetto +0,10 12,566 Antonveneta Vita Protetto 2007 +0,15 10,621 Antonveneta Vita Sicuro +0,11 12,90 Antonveneta Vita Trend -1,62 11,814 Antonveneta Vita Trend Dinamico -1,51 8,441 Antonveneta Vita Trend Equilibrato -0,09 10,105 -1,63 7,303 Antonveneta Vita Trend Plus Antonveneta Vita Trend Protetto -0,02 10,549 AURORA ASSICURAZIONI S.P.A. +0,19 10,798 Aurora New Balanced Aurora New Bond +0,48 10,583 Aurora New Share -0,05 11,387 +0,00 10,54 Aurora Unietic Aurora Unit Balanced +0,41 10,651 Aurora Unit Bond +1,62 9,238 -0,53 9,398 Aurora Unit Share Aurora Winvest Bilanciata -0,14 11,569 Aurora Winvest Dinamica -0,40 10,174 +0,02 12,582 Aurora Winvest Prudente AXA MPS FINANCIAL Axa Mps Aggressivo +0,62 9,638 +0,18 8,999 Axa Mps Carattere Forte Axa Mps Fin. Az. Europa +0,42 8,15 Axa Mps Fin. Az. Giappone -0,07 7,205 -0,08 15,86 Axa Mps Fin. Az. Pacifico Axa Mps Fin. Az. Sector +0,41 6,603 +0,05 10,844 Axa Mps Fin. Az. Top Ten -0,01 10,754 Axa Mps Fin. Carattere Attento Axa Mps Fin. Carattere Equilibrato +0,07 10,40 +0,07 10,755 Axa Mps Fin. Carattere Sereno +0,07 11,785 Axa Mps Fin. Conservativo +0,18 10,168 Axa Mps Fin. Dinamico Axa Mps Fin. Dinamico A +0,13 11,507 Axa Mps Fin. Emerging Markets Equity A +0,48 22,012 Axa Mps Fin. Linea Forte S. Crescente -0,89 10,998 -0,33 9,112 Axa Mps Fin. Linea Forte S. Sviluppo +0,04 11,265 Axa Mps Fin. Linea Forte Shield Axa Mps Fin. Linea Forte Shield 8 +0,00 10,815 Axa Mps Fin. Linea Forte Shield Double +0,00 11,89 Axa Mps Fin. Mplife 100/1 +0,00 10,003 Axa Mps Fin. Mplife 100/2 -0,02 9,949 Axa Mps Fin. Mplife 90/1 +0,00 9,565 Axa Mps Fin. Obb.Opportunita' -0,10 9,975 Axa Mps Fin. Obbligazionario Europa -0,08 11,938 Axa Mps Fin. Secure A +0,14 13,117 Axa Mps Fin. Usa Equity A -0,18 5,465 BCC VITA Bcc Vita Equity America -0,94 4,636 Bcc Vita Equity Asia -0,10 5,128 Bcc Vita Equity Europa +1,97 4,72 Bcc Vita World Global Bond +0,78 5,461

VARIAZ. QUOT.

Bipiemme Vita Spa Bpm Az 30 -0,33 6,02 Bpm Az 50 -0,35 5,77 Bpm Az 80 -1,11 5,33 Bpm Az Flex -0,67 4,44 Bpm Financial Audace -1,01 3,91 Bpm Financial Aurora Dicembre 2002 +0,18 5,53 Bpm Financial Aurora Giugno 2002 +0,18 5,58 Bpm Financial Aurora Marzo 2002 +0,18 5,52 Bpm Financial Aurora Ottobre 2002 +0,18 5,53 Bpm Financial Equilibrato -0,64 4,65 Bpm Financial Fortezza Gennaio 2003 +0,00 5,58 Bpm Financial Geographic Areas -0,92 3,23 Bpm Financial Global Bond +0,94 6,44 Bpm Financial Industrial Sector -1,50 3,29 Bpm Financial Prudente -0,19 5,30 Bpm Financial Riserva Euro +0,00 6,55 -1,49 4,62 Bpm Financial Vita Azionario Bpm Financial Vita Bilanciato -0,70 5,65 Bpm Financial Vita Obbligazionario +0,70 7,23 BNL VITA Bnl Vita Capital Unit 30 -0,05 10,969 Bnl Vita Capital Unit 60 -0,23 8,666 Bnl Vita Capital Unit 90 -0,38 6,519 Cardif Assicurazioni Spa Cardif Azionario A -1,62 86,135 -1,68 135,901 Cardif Azionario B Cardif Azionario Rimini 2 -1,58 63,297 Cardif Bds Valore Azionario -2,26 96,924 Cardif Bds Valore Bilanciato -0,84 136,368 Cardif Bds Valore Obbligazionario -0,05 179,282 Cardif Bilanciato A -0,89 123,124 -0,56 191,92 Cardif Bilanciato B Cardif Flexible Profilo A -1,59 75,203 Cardif Obbligazionario A +0,07 165,472 Cardif Obbligazionario B +0,50 221,834 Cardif Obbligazionario Misto Rimini 2 +0,09 107,912 Cardif Pargest Globale 60 A -0,12 184,445 -2,27 108,962 Cardif Spazio Effervescente Cardif Spazio Naturale +0,29 173,009 CARIGE VITA NUOVA Carige 3 Garanzie 3 G +0,71 5,22 Carige Dinamicamente Protetta +0,00 5,16 Carige Gestilink Arancione Dinamica -1,01 3,724 Carige Gestilink Blu Moderata +0,32 5,311 Carige Gestilink Verde Prudente -0,01 6,785 Carige Protezione Attiva +0,02 104,66 Cattolica Assicurazioni Cattolica Azionario -0,33 4,203 Cattolica Bilanciato -0,16 4,466 Cattolica Bpbari Freeway Country -0,47 3,421 Cattolica Bpbari Freeway Desert -1,70 3,298 Cattolica Bpbari Freeway Jungle +1,01 0,301 Cattolica Cividale Percorso Azionario +0,04 11,60 Cattolica Cividale Percorso Obbligazionario+0,34 11,535 Cattolica Ferrara Investire Azionario +0,09 3,377 Cattolica Ferrara Investire Obbligazionario +0,55 5,513 +0,23 5,198 Cattolica Fondo Protetto Cattolica Formula Life Azionaria +0,51 4,561 Cattolica Formula Life Bilanciata +1,07 5,021 Cattolica Fuoriclasse Balanced +1,20 4,655 Cattolica Fuoriclasse Bond +1,85 5,713 Cattolica Fuoriclasse Equity -0,10 3,099 -0,53 1,321 Cattolica Fuoriclasse High Tech Cattolica Nuove Rotte +0,09 5,578 Cattolica Obbligazionario +0,06 4,975 +0,04 4,678 Cattolica Progetto Attivo Bond Cattolica Progetto Attivo Equity -0,36 3,842 Cattolica Progetto Attivo Mix -0,16 4,462 Cattolica Soluzione Dinamica +1,48 5,408 Cattolica Soluzione Prudente +2,15 6,697 Cattolica Soluzione Vivace +0,76 3,724 CENTROVITA ASSICURAZIONI Centrovita 6attivo-Orchestra -0,44 72,271 Centrovita 6protetto Regina -0,09 105,47 Centrovita Anni 40 -0,02 149,674 Centrovita Anni 50 +0,52 168,773 +0,43 124,913 Centrovita Anni 60 Centrovita Anni 70 -0,54 124,514 Centrovita Anni 80 -1,44 97,579 -1,31 110,019 Centrovita Azionario Centrovita Azionario Blue -1,34 58,369 Centrovita Azionario Green -1,33 58,595 -1,31 134,244 Centrovita Azionario Plus Centrovita Bilanciato -0,20 153,214 Centrovita Bilanciato Plus -0,20 180,743 +0,00 1.038,80 Centrovita Eag 2005 Centrovita Eag 2006 +0,00 1.049,92 Centrovita Obbligazionario +0,81 197,797 +0,96 129,776 Centrovita Obbligazionario Blue +0,82 220,274 Centrovita Obbligazionario Plus DUOMO PREVIDENZA S.P.A. -0,44 2,038 Duomo Unit Dynamic Unit Moderate +0,14 4,904 GENERTELLIFE S.P.A. -0,76 6,012 Adria Equilibrio Genertellife Aptus 1 +0,18 4,874 -0,50 4,388 Genertellife Aptus 2 -0,96 3,628 Genertellife Aptus 3 Genertellife Bg 2005-2015 -0,40 10,444 -0,74 9,816 Genertellife Bg 2005-2020 -0,64 8,90 Genertellife Bg 2005-2025 -0,86 8,398 Genertellife Bg 2005-2030 Genertellife Bg Azionario 1 -2,49 2,191 Genertellife Bg Azionario 2 -2,21 2,517 Genertellife Bg Bilanciato 1 -1,31 3,908 -0,66 5,10 Genertellife Bg Bilanciato 2 -2,37 8,063 Genertellife Bg Dinamico Genertellife Espansione -1,44 2,74 Genertellife Espansione2000 -1,43 2,757 Genertellife Sviluppo -0,50 4,142 Genertellife Sviluppo2000 -1,14 3,717 Genertellife Tirreno Unit Equilibrio +0,00 5,916 Genertellife Tirreno Unit Protezione +0,21 5,862 Genertellife Tirreno Unit Sviluppo -0,47 5,134 Genertellife Valore +0,59 6,142 Ina Assitalia Ina Fondo Ina Valore Attivo +0,05 4,158 Ina Fondo Valute Estere -0,08 1,185 Ina Nuovo Fondo Ina +0,14 8,016 Intesavita Spa Intesa Vita Accumulazione +0,09 5,364

VARIAZ. QUOT.

Intesa Vita Azionario America Growth +0,06 8,747 Intesa Vita Azionario America Value -0,53 9,585 Intesa Vita Azionario Cina +1,41 23,192 Intesa Vita Azionario Europa Growth -1,27 10,621 Intesa Vita Azionario Europa Value -2,15 11,023 Intesa Vita Crescita +0,26 6,142 Intesa Vita Dinamica -0,10 4,778 Intesa Vita Eurounit Azionario -0,16 3,141 Intesa Vita Eurounit Dinamico -0,02 5,073 Intesa Vita Eurounit Equilibrato +0,05 5,624 Intesa Vita Eurounit Prudente +0,08 6,469 Intesa Vita Gpa Accordo +0,48 695,16 Intesa Vita Gpa Accordo 2 +0,48 667,47 Intesa Vita Gpa Acuto -1,02 413,99 Intesa Vita Gpa Acuto 2 -1,02 347,60 Intesa Vita Gpa Armonia -0,42 528,07 Intesa Vita Gpa Armonia 2 -0,42 464,26 Intesa Vita Gpa Motivo +0,15 643,67 Intesa Vita Gpa Motivo 2 +0,15 604,32 Intesa Vita Monetario Dollaro +2,76 9,629 Intesa Vita Monetario Euro -0,01 10,836 Intesa Vita Obbligazionario Euro +1,10 11,58 Intesavita Gpa Private Bond +0,10 736,68 Intesavita Gpa Private Global Guar. -0,33 596,73 Intesavita Gpa Private Global High -1,80 345,60 Intesavita Gpa Private Global Low -0,16 681,57 Intesavita Gpa Private Global Medium -0,60 556,16 MEDIOLANUM VITA S.P.A. Mediolanum Azionario Dinamismo -0,35 3,462 Mediolanum Azionario Dinamismo Bis -0,35 3,966 Mediolanum Azionario Fedelt¿ +0,00 1,857 Mediolanum Azionario Lntraprendenza -0,34 3,218 Mediolanum Azionario Lntraprendenza Bis -0,33 3,951 Mediolanum Azionario Protezione -0,02 5,846 -0,11 4,74 Mediolanum Balanced Mediolanum Balanced Bis -0,12 4,811 Mediolanum Country -0,36 3,355 Mediolanum Country Bis -0,36 3,917 Mediolanum Dynamic -0,17 4,158 Mediolanum Dynamic Bis -0,18 4,56 Mediolanum Eurobond Breve Termine +0,04 6,751 +0,16 7,066 Mediolanum Eurobond Opportunita' Mediolanum Eurobond Sviluppo +0,15 6,818 Mediolanum Euroequity Opportunita' -0,36 4,202 Mediolanum Euroequity Protezione -0,02 6,468 Mediolanum Euroequity Sviluppo -0,34 4,457 +0,02 5,187 Mediolanum Moderate Mediolanum Moderate Bis -0,02 5,205 Mediolanum Obb. Breve Termine Bis +0,05 5,528 Mediolanum Obb. Crescita Bis +0,16 5,568 Mediolanum Obb. Evoluzione Bis -0,04 5,197 Mediolanum Obb. Moderazione Bis +0,14 5,551 Mediolanum Obbligazionario Crescita +0,16 6,934 Mediolanum Obbligazionario Liquidita' +0,05 6,659 Mediolanum Obbligazionario Moderazione+0,13 6,71 Mediolanum Opportunity -0,32 3,756 Mediolanum Opportunity Bis -0,32 4,11 Mediolanum Prudent +0,05 6,21 +0,07 5,505 Mediolanum Prudent Bis Mediolanum Sector -0,36 3,318 Mediolanum Sector Bis -0,34 4,127 MILANO ASSICURAZIONI Milano Assicurazioni Previlink Azionario +0,43 3,061 Milano Assicurazioni Previlink Bilanciato +0,34 4,419 Milano Assicurazioni Previlink Monetario +0,00 6,168 Milano Assicurazioni Previlink Obbligazionario+0,16 5,683 RISPARMIO E PREVIDENZA S.P.A. Risparmio Crfc Gentile Dinamica -2,68 3,013 Risparmio Crfc Gentile Equilibrata -1,67 5,416 Risparmio Eurolink Cv Dinamico -1,70 12,861 -0,45 12,797 Risparmio Eurolink Cv Equilibrato Risparmio Eurolink Cv Risparmio -0,29 11,871 Risparmio Formula Link In Prima +0,03 11,632 Risparmio Formula Link In Seconda -0,32 9,932 Risparmio Formula Link In Terza -0,96 8,075 Risparmio Gestivita Azionario +0,10 8,94 +0,66 10,887 Risparmio Gestivita Bilanciato Risparmio Gestivita Obbligazionario +1,78 12,894 Risparmio Patavium Ul Dinamico +0,00 7,57 Risparmio Patavium Ul Equilibrato -0,12 8,88 SARA VITA S.P.A. -2,06 8,075 Sara Vita Multistrategy Az.Internaz.G.A Sara Vita Multistrategy Azionario Internazionale -1,89 7,766 Sara Vita Multistrategy Obbligazionario Europeo +0,59 9,32 Sara Vita Multistrategy Obbligazionario Globale +1,26 9,692 -0,21 9,73 Sara Vita Profilo Guardian Unipol Assicurazioni +0,00 119,53 Unipol Uninvest Arcosereno +1,04 110,122 Unipol Uninvest Azioni Piu' Unipol Uninvest Crescita +1,72 13,922 Unipol Uninvest Equilibrio +1,83 13,203 +1,42 7,155 Unipol Uninvest Flessibile Unipol Uninvest Grande7 +1,06 109,905 Unipol Uninvest Grandevita +1,05 106,092 +0,18 111,47 Unipol Uninvest Mach 7 +0,23 104,045 Unipol Uninvest Otto&Mezzo Unipol Uninvest Performance Europa +0,77 7,602 Unipol Uninvest Risparmio +2,03 13,88 Unipol Uninvest Valore +1,18 12,872 ZURICH LIFE AND PENSION Zlap Controllo +0,27 5,501 +0,31 6,432 Zlap Crescita +0,39 7,694 Zlap Equilibrio Zlap Evoluzione +0,25 4,843 Zlap Protezione +0,34 8,056 Zlap Prudenza +0,38 5,837 +0,23 5,561 Zlap Sicurezza Zlap Sviluppo +0,19 3,676


Venerdì 20 Agosto 2010

il Domani 13

POLITICA NAZIONALE Chi pensava ad una possibile ricomposizione non può avere più dubbi

La dichiarazione di guerra è già online su Fare Futuro di Roberto Carli «Adesso è cambiato tutto e niente sarà più come prima. Perché nessuno ci potrà più convincere che il berlusconismo non coincida integralmente con le sue espressioni più appariscenti e drammaticamente caricaturali». È solo l’inizio di un durissimo articolo del fronte finiano al "regime" di Silvio Berlusconi. Un articolo che appare su Ffwebmagazine, periodico online della Fondazione Farefuturo (che fa capo al presidente della Camera, Gianfranco Fini, ancor oggi al centro di polemiche con il direttore del Giornale , Feltri), il direttore Filippo Rossi. L’articolo rompe ogni reticenza o indugio ed appare - mentre ancora qualcuno parla di pace - come la battaglia finale. Il tutto mentre fedelissimi finiani come Fabio Granata parlano di "nuovo partito" con tutti i crismi in arrivo a settembre. «Nessuno - si legge - ci potrà più convincere che il berlusconismo non coincida con il dossieraggio e con i ricatti, con la

Dalla citazione del Caimano di Nanni Moretti all’elenco dei suoi "perseguitati" tipo Biagi Santoro e Luttazzi: una dichiarazione ufficiale di guerra all’ultimo sangue

menzogna che diventa strumento per attaccare scientificamente l’avversario e magari distruggerlo. Nessuno ci potrà più convincere che il berlusconismo non si nutra di propaganda stupida e intontita, di slogan, di signorsì e di canzoncine ebeti da spot pubblicitario. Ma tanto non ci proveranno nemmeno, a convincerci». «Eravamo convinti - spiega Rossi - che fosse un semplice dibattito politico, il confronto tra due idee di centrodestra. Eravamo convinti che si trattasse di un normale dialogo tra idee diverse, opzioni diverse, leadership complementari. Eravamo sinceramente convinti che tutto potesse scorrere tranquillamente nei canali della democrazia interna a un partito. Era una sicurezza che derivava da una certezza cresciuta negli anni: Berlusconi non era il Caimano descritto dagli antiberlusconiani di professione; Berlusconi era un leader atipico ma liberale; Berlusconi non era uno da "editti bulga-

ri"; certo, Berlusconi aveva tante questioni personali e aziendali (quante se ne potrebbero elencare) ma era comunque un leader con un sogno, una lucida follia; Berlusconi, insomma, non era come lo descrivevano i suoi nemici. Ed è in base a queste certezze che lo abbiamo difeso per anni, sperando nella sua capacità di spiccare il volo e diventare un grande politico, uno statista».

Come si può agevolmente leggere a chiare lettere il magazine online di Fare Futuro non tralascia un solo argomento contro Berlusconi e la sua spinta "liberticida"

Filippo Rossi

Così, continua l`articolo, «il pensiero corre agli eventi passati, all’editto contro Enzo Biagi, contro Daniele Luttazzi, contro Michele Santoro. Il pensiero corre ai sensi di colpa per non aver capito prima, per non aver saputo e voluto alzare la testa. E oggi che gli editti toccano da vicino, è fin troppo facile cambiare idea. Oggi ha ragione chi dice: perché non ci avete pensato prima? Non c’è una risposta che non contempli un pizzico di vergogna. Una vergogna che, però, non prevede ora il silenzio, il ripetersi di un errore». Insomma, prosegue l’articolo, adesso «è molto, molto di più di una questione politica. È una questione di civiltà. Di democrazia. E di libertà. Questioni forse più grandi di noi, che impongono una sceltadifficile.Intendiamoci,tuttoquesto poi non impedisce la "politica", non impedisce di assumersi la responsabilità di trovare accordi per governare il paese. Si parla d`altro. Si parla di qualcosa di più. Perché quello che abbiamo visto in questi ultimi tempi, tra documenti di espulsione e attacchi sguaiati alle istituzioni che sembrano concepite come proprietà privata e non come bene pubblico, relazioni internazionali di dubbio gusto e killeraggi mediatici, per non parlare delle questioni etiche trasformate in propaganda di partito, ecco, tutto questo dimostra che c`è una distanza culturale prima di tutto. E che la scelta a questo punto - conclude Rossi - è se stare o meno dalla parte di una politica che si possa dire davvero laica e liberale».

La drammartica direzione nazionale di aprile

Tumulati ieri nel cimitero di Sassari i resti mortali di Francesco Cossiga

Senza politici ma con una gran folla di amici l’ultimo viaggio di Carlo Bassi ROMA - È stata la chiesa di San Giuseppe a Sassari - dove scorrazzava da piccolo, alla ricerca di risposte e conforto ad accogliere il feretro del presidente emerito della Repubblica Francesco Cossiga per la celebrazione dei funerali. Esequie in forma strettamente privata, senza processioni di politici insigni così come richiesto dall’ex Capo dello Stato nelle lettere lasciate per tempo alle massime autorità dello Stato - ma che non hanno impedito a una moltitudine di cittadini di partecipare alla messa funebre. Avvolto nel tricolore e nella bandiera dei Quattro Mori della sua Sardegna, il feretro è stato accolto da un lungo applauso all’arrivo in chiesa. Nel picchetto d’onore, oltre a uomini della Brigata Sassari, dei Granatieri di Sardegna, da incursori del Comsubin per la Marina, da operatori del Gis per l’Arma dei Carabinieri e da operatori del Nocs per la Polizia di Stato, c’erano anche i paracadutisti della Brigata Folgore

(compresi incursori del nono Reggimento d’assalto). Un omaggio più che dovuto ad un uomo che tra le grandi passioni e gli hobby aveva sempre avuto anche quelle di soldati e vessilli che collezionava. Tra i picchetti d’onore, fin dall’inizio in camera ardente al Policlinico Agostino Gemelli, dove Cossiga è spirato il pomeriggio di martedì 17, gli uomini delle scorte che lo avevano accompagnato e seguito in tutta la sua carriera, con i quali il senatore a vita aveva sempre avuto i più affettuosi dei rapporti. La salma dell’ex Presidente era partita con un C130 dall’aeroporto di Ciampino alla volta di Alghero, dopo che ieri mattina alle 7:30 erano state celebrate le sacre esequie nella chiesa di San Carlo in via del Corso, a Roma. A questa cerimonia erano presenti i parenti stretti e pochi intimi.Ancora una volta in totale rispetto delle ultime volontà. Difficile parlare di cerimonia intima, ma Cossiga alludeva chiaramente alla retorica dei grandi funerali di Stato, non alla partecipazione popolare, che è stata

grande e che ha confermato quanto fosse amato dalla gente. Migliaia di persone lo attendevano al cimitero di Sassari anche per l’ultimo e più intimo dei momenti, quello dell’inumazione. resti mortali del Presidente emerito hanno trovato riposo finalmente a fianco della tomba dei genitori e della sorella, in un semplice tumulo, poco dopo mezzogiorno. Una grande manifestazione di affetto che ha reso a Fancesco Cossiga l’onore massimo che un politico possa aspettarsi: quello di essere definito uno statista. Una volta il presidente degli Stati Uniti Harry Truman diede una graffiante definizione di statista: è un politico morto da 10, 15 anni. Francesco Cossiga era uno statista anche da vivo.


14

il Domani

Venerdì 20 Agosto 2010

ECONOMIA NAZIONALE

Intel compra MacAfee: sei miliardi in contanti Il gigante dei processori acquisisce il re degli antivirus per una cifra pari ad un quarto della nostra manovra finanziaria, a 48 dollari per azione di Giorgio Blair MILANO - Non tutti oziano a ferragosto e dintorni: e una delle più clamorose notizie finanziarie dell’anno, sia per la portata della transazione sia per i nomi dei protagonisti è arrivata ieri a scuotere il tran tran vacanziero. Il colosso informatico Intel rileva il primo produttore di antivirus al mondo McAfee per circa 7,68 miliardi di dollari (circa 6 miliardi di euro), pari a 48 dollari per azione. Come se non bastasse la portata dell’operazione(ricordiamocheè circa un quarto della manora correttiva varata dal nostro ministro

dell’Economia Giulio Tremonti su due anni), la cifra sarà pagata in contanti e non attraverso uno scambio azionario come spesso accade in operazioni così importanti. Secondo una stima preliminare la combinazione delle due società sarà leggermente diluitiva sugli utili nel primo anno e non avrà sostanzialmente effetti nel secondo. Escludendo però le svalutazioni straordinarie legate a ricavi differiti, l’operazione risulterà invece leggermente accrescitiva sugli utili già nel primo anno. McAfee ha registrato ricavi per 2 miliardi di dollari nel 2009.

Paul Otellini Ceo di Intel dal 2005

Il prezzo, come riporta il Wall Street Journal , è ben del 60 per cento più alto rispetto alla chiusura di mercoledì a Wall Street, pari a 29,93 dollari per azione. L’accordo è stato approvato all’unanimità dai consigli di amministrazione delle due società, manca ora il sigillo degli azionisti e delle autorità di regolamentazione. La notizia ha fatto subito volare il titolo di McAfee nel premercato a New York, dove guadagnava il 57,90 per cento portandosi a 47,26 dollari per azione, ovviamente in prossimità della cifra pattuita per la transazione. Annunciando l’accordo Intel ha fatto sapere che McAfee diventerà parte integrante della divisione software e servizi di Intel, attualmente debole per quanto riguar-

Otellini, una carriera in Intel, è chief executive officer dal 2005. Dalle chiare origini, un fratello parroco, è anche nel board di Google Californiano dalle chiare origini (il fratello è parroco) è anche nel board di Google.

Giornataccia in borsa Piazza Affari perde oltre il 2% per colpa dei dati degli Usa MILANO - Piazza Affari ha chiuso in deciso calo una giornata che ha vissuto di piccole oscillazioni fino a metà seduta, per poi cedere all’onda ribassista una volta giunti dagli Stati Uniti dati che hanno una volta di più sottolineato la precarietà della ripresa americana. Prima la sorpresa negativa del balzo delle richieste di sussidi di disoccupazione, che salgono ai mas-

L’accordo è stato approvato all’unanimità dai consigli di amministrazione delle due società, manca ora il sigillo delle autorità

È operativo il regolamento del fondo di solidarietà per i mutui prima casa ROMA - Via libera al regolamento che rende operativo il fondo di solidarietà per i mutui prima casa. Il provvedimento è stato infatti firmato dal ministro dell’Economia, Giulio Tremonti e pubIl beneficiario presenta blicato in Gazzetta Uffidomanda di sospensione ciale. Molto soddisfatta Fedealla banca secondo il rica Rossi Gasparini presidente modello disponibile sul Donneuropee-Federcasito: www.dt.tesoro.it/ salinghe, che ricorda di essersimoltoimpegnata fondomutuiprimacasa per ottenere l’operatività del fondo (a giugno minacciò anche lo sciopero della fame, ndr) e ringrazia il Pre-

da i software per la sicurezza di telefoni cellulari, sportelli bancomat e altri apparecchi connessi a Internet. «Con la rapida espansione dei prodotti che consentono la connessione a Internet, sempre più elementi della vita quotidiana si spostano online», ha detto l’amministratore delegato di Intel Paul Otellini, sottolineando che «in passato gli standard di efficienzaenergeticaediconnettività erano fissati dai computer, guardando avanti la sicurezza sarà il pilastro su cui fondare i servizi». Otellini, una carriera in Intel, è chief executive officer dal 2005.

sidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, «che è intervenuto perché il fondo diventasse operativo». Ecco in breve come funziona il Fondo di solidarietà: per accedere al beneficio di legge il richiedente deve dimostrare di non essere in grado di provvedere al pagamento delle rate del mutuo. Bisogna avere il titolo di proprietà sull’immobile oggetto del contratto di mutuo; la titolarità di un mutuo di importo erogato non superiore a 250 mila euro, in ammortamento da almeno un anno e un indicatore della situazione economica equivalente (Isee) non superiore a 30 mila euro. Sono previsti, tra gli altri, anche i casi di perdita di posto del lavoro, di morte o insorgenza di condizioni di non autosufficienza di uno dei componenti del nucleo familiare. Il beneficiario presenta domanda di sospensione alla banca presso la quale è in corso di ammortamento il relativo mutuo, secondo il modello disponibile sul sito: www.dt.tesoro.it/fondomutuiprimacasa. Si può accedere al beneficio anche nel caso in cui ci sia un aumento della rata del mutuo, a tasso variabile, rispetto alla scadenza precedente, direttamente derivante dalle fluttuazioni dei tassi di interesse, di almeno il 25% in caso di rate semestrali e di almeno

simi da 9 mesi a questa parte e toccano quota 500mila unità; poi l’annuncio della Federal Reserve di Filadelfia di un calo dell’indice dell’attività economica ai minimi dal luglio 2009, hanno lasciato qualche livido sui listini milanesi. L’indice Ftse Mib ha finito per cedere il 2,05%. l’AllShare l’1,92% e il Mid Cap l’1,15%. I volumi valgono circa 2,03 miliardi di Prima la brutta sorpresa euro. Pesante il comparto bancari, del balzo delle richieste di con Intesa San Paolo che cede il 3% circa ed è tra i pegsussidi di disoccupazione, giori titoli del paniere princiIntorno a tre punti e che salgono ai massimi da pale. mezzo il calo percentuale di Ubi Banca e Banca Popolare 9 mesi e toccano quota di Milano fanno poco meglio 500mila unità Unicredit e Mediobanca chiudendo a -2,1%. Le banche italiane appaiono più deboli della media europea, che lascia sul terreno l’1,7% circa. Maglia nera tra i nomi del Ftse Mib ad Autogrill e Luxottica, rispettivamente a -3,5% e -3,1%, mentre cede il 2,8% Fondiaria Sai.


Venerdì 20 Agosto 2010

il Domani 15

POLITICA ED ECONOMIA INTERNAZIONALE La Francia insiste che è tutto nell’ambito di normali procedure "classiche"

Via dalla Francia i primi 93 rom ed è scontro con Ue e Vaticano di Daniele Tosatti PARIGI - Un gruppo di 93 rom è stato rimpatriato in Romania, con due voli di linea partiti da Parigi e Lione. Ed è subito crisi con l’Unione europea anche se le partenze sono in un certo senso volontarie, incentivate da offerte economiche. Si tratta infatti dei rom romeni che hanno accettato l’offerta del governo francese, ovvero 300 euro di incentivo economico più 100 per ogni figlio minorenne. «Ciascuna delle persone allontanate - ha precisato il ministero dell’Interno francese - è stata oggetto di un esame individuale sulle condizioni del suo soggiorno in Francia». Un ulteriore volo è previsto per oggi con «un centinaio di persone a bordo» e ancora un altro il 26 agosto. Non si tratterà di aerei speciali, precisa il governo di Parigi, ma di voli noleggiati dall’Ufficio francese dell’immigrazione e dell’integrazione (Ofii) presso compagnie private. Intanto, il ministro dell’Immigrazione Eric Besson ha sottolineato che quello applicato ai rom non è un trattamento straordinario, ma un atto «nel quadro delle procedure classiche di rinvio degli stranieri in situazione irregolare nei loro Paesi d’origine». Ofii e ministero, ha aggiunto, hanno già organizzato almeno 25 voli di questo tipo nel corso di quest’anno. Parigi, per bocca del ministro dell’Interno Brice Hortefeux, ha annunciato l’in-

«Negli ultimi 15 giorni abbiamo proceduto allo smantellamento di oltre 40 campi rom, il che porterà al rimpatrio di 700 persone nei loro paesi»

Pakistan vertice straordinario dell’Onu: 4 milioni i senzatetto

tenzione di rimpatriare circa 700 rom verso Romania e Bulgaria entro la fine del mese. «Negli ultimi quindici giorni abbiamo proceduto allo smantellamento di oltre 40 campi rom, il che porterà ad un rimpatrio di circa 700 persone nei loro paesi d’origine entro la fine del mese», ha spiegato il ministro, nel corso di una visita a Lione. Decisione su cui è arrivato il monito della Commissione europea, attraverso il portavoce della commissaria alla giustizia e al rispetto dei diritti umani, Viviane Reding. La Francia, ha affermato, «deve rispettare le regole che riguardano la libertà di circo-

700

I rimpatrii previsti entro la fine del mese: il ministero dell’Interno dice che fa parte di una normale politica

lazione e la protezione dei cittadini europei». Immediata la replica di Parigi: «Le misure decise dalle autorità francesi - ha detto il portavoce del Quai d’Orsay, Bernard Valero - sono pienamente conformi alle regole europee e non portano alcun attacco alla libertà di circolazione dei cittadini dell’Ue, come definite nei trattati». Sulla questione interviene anche il Segretario del Pontificio consiglio per i migranti e gli itineranti, mons. Agostino Marchetto. «Non si possono prendere decisioni contro intere comunità - ha dichiarato ai microfoni del Giornale Radio Rai - senza l’applicazione al singolo individuo di queste decisioni in funzione dell’ordine pubblico, secondoquanto stabilito dalla stessa legislazione europea». Secondo l’arcivescovo quanto sta avvenendo in queste ore in Francia è in contrasto con la legislazione dell’Ue, della Francia e contro il principio di proporzionalità. Marchetto ha rilevato che «la decisione del governo di Parigi ha già trovato alcune ripercussioni nei responsabili dell’Unione europea riguardo ai diritti umani».

Chiusura definitiva il 6 settembre per il pozzo della Bp di Carlin WASHINGTON - La Bp dovrebbe eseguire durante la settimana del 6 settembre l’operazione per bloccare definitivamente il pozzo da cui è fuoriuscito il petrolio nel Golfo del Messico, ha detto ieriil funzionario in carica per la gestione dell’emergenza. L’ammiraglio della Guardia costiera in pensione Thad Allen ha detto alla Cnn che, secondo l’ultimo programma concordato con la Bp, l’operazione per bloccare definitivamente il pozzo, immettendo fango e cemento sul fondale attraverso un pozzo secondario, dovrebbe essere svolta la settimana dopo il Labor Day, che cade il 6 settembre. «Nelle ultime 40 ore abbiamo concordato una serie di azioni che ordinerò alla Bp di intraprendere, partendo dalle operazioni di pulizia del preventer (sistema che previene le esplosioni). Al momento stiamo cercando di capire quale materiale potrebbe causarci problemi, per poi posizionare un nuovo preventer e quindi chiudere il fondale» ha detto Allen. Il pozzo di Macondo è stato sigillato da oltre un mese, ma problemi tecnici hanno ostacolato gli sforzi per chiuderlo definitivamente.

Uno dei campi nomadi francesi smantellati da Sarkozy

ROMA - Le Nazioni Unite corrono ai ripari e annunciano la convocazione a breve di un vertice straordinario per far fronte all’emergenza alluvioni in Pakistan. La lentezza nella distribuzione di aiuti rischia di esasperare una situazione piuttosto grave, con quattro milioni di persone (stima ufficiale dell’Onu) rimaste senza casa e a rischio epidemie. Dei 460 milioni di dollari chiesti dall’Onu per far fronte alle esigenze immediate ne sono stati raccolti a malapena la metà. Dopo il contributo ulteriori di 40 milioni annunciato ieri dall’Unione europea, che ne aveva già promessi 70, anche gli Stati Uniti si dicono pronti a dare di più per le popolazioni alluvionate. Washington ha finora versato il contributo maggiore, ma la disponibi-

lità a stanziare nuovi fondi testimonia l’intenzione di rafforzare i legami con il Pakistan, alleato strategico nella lotta al terrorismo. La convocazione di un vertice Onu era stata già evocata dal segretario generale Ban Ki-moon durante la sua visita nelle aree colpite dalle alluvioni. Una risoluzione avrebbe l’obiettivo di esercitare pressioni sulla comunità internazionale perché stanzi più fondi e il prima possibile. La Banca asiatica di sviluppo ha offerto un prestito al Pakistan di due miliardi di dollari per la ricostruzione, sulla scia della Banca mondiale, che ha già annunciato prestiti per 900 milioni di dollari. Tutti fondi che andranno per la ricostruzione di abitazioni e infrastrutture. Restano i timori che i soldi possano finire nelle mani degli estremisti,

ma dal governo di Islamabad assicurano che vigileranno perché ciò non accada.

Cab


16

il Domani

Venerdì 20 Agosto 2010

SPECIALE ESTATE Pazzini non vuole tornarsene a casa Pazzo Pazzini. Grazie a lui la Samp può ancora sperare in un posto al sole nell’annata appena iniziata di Champions. E’ iniziata davvero male, però, con un secco 1-3 preso in terra di Germania. Ma è quel golletto del bomber a tenere ancora in piedi le speranze blucerchiate...


Venerdì 20 Agosto 2010

il Domani 17

SPECIALE ESTATE Sogno Ibrahimovic per l’attacco Milan C’è chi sogna la Champions e chi si accontenterebbe di Ibrahimovic, giusto per il gusto di fare un dispetto ai cugini interisti. E’ il pensiero proibito che, in queste ore, agita le notti del Milan. Per i rossoneri Ibra darebbe la scossa giusta. Ma l’affare costerebbe miliardi. Troppo per le casse berlusconiane.


18

il Domani

Venerdì 20 Agosto 2010

IMPRESE E LAVORO La Coldiretti denuncia l’ennesimo attacco asiatico al nostro Made in Italy

Pomodoro cinese, l’invasione che nessuno riesce a fermare di Marco Pugliese ROMA - Sono praticamente quadruplicati (+272%) gli sbarchi di concentrato di pomodoro cinese in Italia negli ultimi dieci anni e rappresentano oggi la prima voce delle importazioni agroalimentari dal gigante asiatico. E’ quanto afferma la Coldiretti, sulla base di una analisi sui dati dei primi cinque mesi del 2010 rispetto allo stesso periodo del 2000. Alla luce di questi dati, Coldiretti sottolinea che «la possibilità di spacciare come Made in Italy la produzione orientale, oltre ai rischi sanitari confermati dai recenti sequestri, sta mettendo in crisi la coltivazione della vera pummarola Made in Italy, il cui raccolto è stimato quest’anno in calo di quasi il 10%». Il quantitativo che sbarca in Italia dalla Cina, secondo l’organizzazione, dovrebbe superare a fine Si sta anno i 100 milioni di chili, pari a quasi il 15% della produzione di mettendo pomodorofrescoitalianadestinato alla trasformazione realizzata in crisi la in Italia. Dalle navi - denuncia coltivazione Coldiretti - sbarcano fusti di oltre 200 chili di peso con concentrato della vera da rilavorare e confezionare come italiano poiché nei contenitori pummarola al dettaglio è obbligatorio indicail cui raccolto re solo il luogo di confezionamento, ma non quello di coltivazione è stimato del pomodoro. Sottolineando che nelle campagne «si segnalano riquest’anno tardi nel ritiro dei prodotti, clauin forte sole vessatorie e mancato rispetto delle regole contrattuali che stancalo no provocando incertezza e danni ai produttori agricoli», Coldiretti chiede «una iniziativa da parte del Ministero delle politiche agricole per verificare l’evoluzione della campagna di raccolta ed avviare le eventuali attività di controllo negli stabilimenti industriali». Già nei mesi scorsi le associazioni dei Consumatori e le organizzazioni degli agricoltori erano rimaste con il fiato sospeso in scia alla possibilità di dare il via libera al commercio nel nostro Paese dell’aranciata "senza arance" con la decadenza dell’obbligo di vendere il prodotto con almeno il 12% di succo. Pur tuttavia, in accordo con quanto sottolinea la Coldiretti, gli inganni a tavola non si fermano all’aranciata o al pomodor, visto che è possibile stilare in fatto di falso made in Italy una vera e propria "lista degli orrori" con il vino che svolge un

Il precariato le guide della Cgil ROMA - Il precariato da condizione transitoria rischia di diventare la forma di lavoro più diffusa e più stabile in tutti i settori pubblici e in particolare in quelli della conoscenza. Sono migliaia, tra docenti, ricercatori, tecnologi, tecnici e amministrativi che lavorano da precari nelle scuole, nelle università e negli enti di ricerca, in una giungla fitta di numerose tipologie contrattuali. Nella scuola sono precari i supplenti, quelli che ogni anno aspettano una nomina: molti di loro sono andati in pensione da precari, moltissimi stanno agognando da 20 o 30 anni il sospirato "ruolo", ce ne sono altrettanti che passano l’estate sperando che la cattedra non sia stata cancellata. Una quota di precariato sarebbe fisiologica in tutti i settori di lavoro, legata alla sta-

vero e proprio ruolo da protagonista. Basti pensare al cosiddetto "vino ai trucioli", oppure ancora il "vino dealcolato", quello "allo zucchero" e quello "rosé ai miscugli"; ma c’è anche il "vino senza uva" la cui fermentazione avviene con la frutta, lamponi e ribes. Nella "lista degli orrori" ci sono poi tutta una serie di formaggi ottenuti con polveri al posto del latte fino ad arrivare al cioccolato dove al posto del cacao vengono utilizzati i grassi vegetali. La Coldiretti, tra l’altro, sottolinea la necessità di contrastare l’odioso mercato dei falsi alimentari che, oltre abbassare la qualità dei cibi in commercio, colpisce soprattutto le fasce più deboli della popolazione che, a causa della crisi economica, sono gioco forza costretti ad acquistare prodotti sottocosto e spesso di dubbia provenienza e preparati con materie prime scadenti. Ed è proprio su questo punto, cioè sull’italianizzazione dei prodotti di scarsa qualitò, che punta il dito la Coldiretti, che ha organizzato una recente manifestazione di protesta: «Prodotti alimentari stranieri di scarsa qualità spacciati come made in Italy a danno dei consumatori e dei coltivatori che chiedono di fare chiarezza». I partecipanti al presidio hanno iniziato «a verificare i camion per sapere cosa arriva e dove va a finire». La manifestazione è proseguita con cartelli mostrati agli automobilisti in transito al valico fra Italia e Austria per chiedere di sostenere la propostadietichettaturaobbligatoria dei prodotti alimentari, grazie alla quale si evincerebbe la provenienza delle materie prime e il luogo di preparazione e confezionamento. Basterà tanto per fermare l’invasione cinese?

Il quantitativo che sbarca in Italia dalla Cina dovrebbe superare a fine anno i 100 milioni di chili

gionalità o ai progetti a termine. Il problema italiano è che la quantità di precariato è diventata patologica, soprattutto perché è figlia dei tagli finanziari. Nei settori della conoscenza non ci sono riforme o riordini, non c’è politica, ci sono tagli e solo tagli. La Flc Cgil in questi anni ha promosso tante campagne a favore dei precari. Alcune hanno dato anche dei risultati importanti. Gli strumenti principali per combattere il ricorso al precariato si trovano nei contratti collettivi. Ma il governo sta tentando di spuntare anche quest’arma. Tra gli strumenti che la Flc Cgil ha messo a disposizione dei precari della scuola, dell’università e della ricerca ci sono due pubblicazioni, stampate dalle Edizioni Conoscenza: I precari nell’università e nella ricerca. Piccola guida per orientarsi nella giungla dei contratti di Francesco Sinopoli e Giuseppe Benincasa; Guida per i supplenti della scuola statale di Corrado Colangelo. Sono una sorta di bussola per conoscere diritti e doveri e, soprattutto, per difendersi. Per sfogliarli e leggerne qualche brano si può consultare il sito edizioniconoscenza.it nella sezione "libriccini".

Maria Pullano


Venerdì Venerdì20 16Agosto Luglio2010 2010

il ilDomani Domani19 5

IMPRESE E LAVORO PRIMO PIANO Errani: i tagli sono squilibrati, non interrompiamo il lavoro che stiamopermanente facendo sui rapporti Banche-Imprese è nitidissima e

Accesso al credito, la Cna Manovra, le Regioni non mollano denuncia la crisi delle Pmi ma abbassano i toni col Governo di Andrea Morrone ROMA - La manovra comincia a essere discussa in Parlamento, ma le Regioni non mollano e continuano a cercare di essere soddisfatte nelle loro richieste: «Da qui a quando arriveranno le conseguenze di questa manovra ci sarà tempo di lavorare; noi non rinunciamo a cercare di cambiarla». Così si è espresso il presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani, arrivando ieri alla sede della Conferenza per Vasco Errani l’iniziodeilavori.Erranicontinua Errani: «Da a mantenere ferma la sua linea: «I qui a quando tagli sono squilibrati», ha ripetu- non viene quindi confermata da nessuno, anche to. Roberto Cota, Governatore se i toni la lasciano sempre "annusare". Anche arriveranno le dall’altra parte del tavolo sono arrivati comsuiespresso rapporti banche-impredel Piemonte, hanente invece di Pino Carusiello l’atteggiamento costruttivo delle se,un costituito da Abi piacimenti con altre 14per La soddisfazione: «È documento stretta al credito conseguenze positivo: non si parla Regioni.e di associazioni imprenditoriali più di restiROMA - L’accessotuzione rallentacon maleper le Raffaele Il ministro Regioni categoria, fra cui la Cna. Una ba-dei Rapporti delleèdeleghe e si imposta della manovra al credito una strada tutta in salita. Lo sottoha detto: «Saluto con favore la ritrovata se informativa e condiviil confronto con il Governo comune in Fitto piccole e medie imprese nota dellamodo Cna secondo ci linea saràuna tempo unitàsul di intenti sa -non disponibile sito delle Regioni nella prosecuzione costruttivo, con un anche la quale «la stretta al credito ral-muro: confronto costruttivo con il Governo che www.bankimprese.it - che offre che muro contro questa è la via diun più delle altre hanno di lenta, lavorare» ma per le piccole e medie per parte sua, a questo confronto, non ha mai un supporto quantitativo a ricerda seguire». Mentre Roberto Forimprese, che più delle altre hanno sofferto durante la crisi fatto mancare la propria piena disponibilità». che, studi analisi per approfonmigoni, Governatore dellae Lomsofferto durante la bardia, crisi, le va diffi-cauto: decisionieassunte unanimemente dalla Confedire,«Le anche su base Le geografica Regioni le difficoltà sono coltàcontinuano sono tutt’altro che superate. delle Regioni sono, secondo lui, una leproblea marciare unite e asettoriale,l’evoluzionee ritenere insoste- renza È quanto continua il dobuona notizia che si aggiunge altrettanmatiche legate sia alla domanda nibileemerge questa -manovra. Poi chiediamoal governo tutt’altro chea quella superate cumento dal Report di luglio to importante all’offerta di credito.La foto- per il sistema paese rappresentata di aprire finalmente il tavolo sulche federalismo». 2010Ladell’Osservatorio permadal voto favorevole del Senato alla manovra. grafia scattata dall’Osservatorio dicotomia tra leghisti e resto della ciurma

artigiani, che pagano un maggiore isolamento dalle filiere più dinamiche e soprattutto del Mezzogiorno, dove la ripresa appare addirittura allontanarsi. E’ questo, in sintesi, il quadro d’insieme che emerge dalle indagini congiunturali del Centro studi di Unioncamere, condotte sulle Pmi industriali e sulle imprese del commercio e dei servizi, relative

non lascia dubbi: gli impieghi verso le piccole imprese rallentano a partire dal 2007 per ridursi in termini assoluti dall’autunno 2008. Adesso, dopo12 mesi il tasso di crescita del credito torna in terreno positivo. L’analisi per settori indica però che l’industria ed i servizi industriali hanno sofferto più di tutti la riduzione del credito COSENZA - Il centrodestra si prepara alle bancario, che continua a manifeamministrative del prossimo anno e con i starsi sebbene rallentati la auspici. L’analisi perpronti settori migliori «Siamo a conquistavelocità di caduta. Una gelata che re i comuni di Cosenza, Crotone e Catanzaindicaelezioni che l’industria dura da 40 mesi e che si accomro alle prossime amministrative in pagna all’aumento delle garanzie Calabria ed con i nostri candidati servizi hannoa sostegno richieste e degli spread applicati delle liste di centrodestra. Ultimo atto per sui finanziamenti». sofferto più di tutti spazzare definitivamente il Pd e il centrosiUno scenario che si collocanistra all’in-da questa terra». Lo ha affermato Mila riduzione del terno dell’orizzonte estivochele "pro-Filippelli, presidente del movimento mettente" per le imprese italiane politico "Scomode Presenze". credito bancario«Sindaci copiù grandi ma solo per loro, meche, Salvatore Perugini - prosegue - meritadopo il rilancio registrato tra noapridi essere ricandidati e di essere bocciati le e giugno, guardano al trimestre da un popolo feroce che per cinque anni ha in corso come a quello del dovuto conso- subire all’andamento delamministrativa, II trimestre del l’incapacità lidamento dei risultati raggiunti 2010 e alle previsioni per il trimela paralisi burocratica e l’inefficienza dei negli ultimi mesi. stre successivo». semplici servizi a causa di una scelta scelleLaconsolidamento dicotomia che farata Un riferiGli artigiani mostrano un sentie di rinnovata fiducia». mento non solo al buon andament esattamente Come avvenuto con Peppe opposto Scopelliti(-11 alla coi leghisti mento della domanda estera, ma punti) alla media generale triRegione, secondo Filippelli, anchedel questa anche a segnali di risalitavolta dellail Pdl mestre. A livello territoriale, inco-di non viene troverà candidati a sindaco domandainterna,particolarmenraggia invece la prevalenza del giovane età e di alta professionalità secon confermata te incoraggianti se si pensaqualità che si morali gno "più" ordini esteri anche al didegli sopra di ogni sospetto. tratta trimestre solita-infatti, tra gli ma ideltoni la estivo,«Solo, conimprenditori una sinergiadel tra Mezzocomuni, mente meno dinamico perregione motivi e giorno, il cui saldo (+10 punti) è governo nazionale - ha concluso lasciano di stagionalità delle attività pro- secondo solo a quello del Filippelli - si potrà continuare a realizzare duttive. Nord-Ovest (+14). A livello settoquel progetto di rilancio che punta a rende"annusare" «Resta preoccupante - denuncia riale le attese robuste si conre, non solo sulla carta,più la Calabria regione la Cna - il ritardo delle imprese centrano nella filiera dell’energia d’Europa». più piccole, in particolare degli (+29 punti).

Filippelli: il Pdl punta sui giovani per le amministrative


20

il Domani

Venerdì 20 Agosto 2010

CRONACHE

«Amministrative, la vittoria è obiettivo di tutto il Pdl» di Carmela Mirarchi CATANZARO - «La vittoria alla prossime elezioni amministrative a Catanzaro è obiettivo comune del Pdl regionale e provinciale». Così, in una nota congiunta il coordinatore regionale e il coordinatore provinciale del Popolo della Libertà, Giuseppe Scopelliti e Michele Traversa. «Bisogna lavorare - sostengono i due esponenti del Pdl - per restituire alla citta’ ed ai cittadini un governo che, concretamente, si occupi dei loro problemi e bisogni. E questo prevede scelte ed obiettivi del tutto condivisi, con un confronto costante sul percorso da seguire. Per le prossime amministrative catanzaresi - annunciano i due coordinatori - per il centrodestra, in campo ci saranno più liste. Tra queste, la ‘lista Scopelliti’ che andrà a rinforzare la coalizione senza intaccare il consenso del più importante partito del centro destra. Altra novità che accogliamo positivamente - proseguono Scopelliti e Traversa - è la nascita di una lista vicina all’assessore regionale, Piero Aiello. Anche questa formazione contribuirà a rendere più forte e competitivo il centro destra a Catanzaro». I due esponenti, poi, tracciano il percorso che la nuova amministrazione del capoluogo dovrà intraprendere. «Sappiamo molto bene - sottolineano Traversa e Scopelliti - quali sono le emergenze della città e quali problemi l’attuale giunta non è riuscita a risolvere. E’ di questo che ci piace parlare, è di questo vogliamo occuparci, attuando e intensificando le sinergie necessarie a dare risposte alla gente che ci dà consenso». Infine la rivendicazione della comune origine politi-

ca al centro dell’intesa tra i due coordinatori: «Siamo uomini del Pdl - sostengono - e lavoriamo per rafforzare questo partito, lo facciamo sin dalla sua nascita e continueremo a farlo, anche grazie alle nostre comuni radici politiche, alla condivisione delle idee del presidente dei senatori, Maurizio Gasparri, e alla vicinanza con i vertici del partito nazionale».

Scopelliti e Traversa: bisogna lavorare per restituire alla città ed ai cittadini un governo che si occupi dei loro problemi

Bimba ferita nel campo rom, fermati altri 2 nomadi tra cui una donna incinta LAMEZIA TERME Altri due rom, di cui una donna incinta, sono stati arrestati nell’ambito delle indaginisulferimento di Maria Antonietta, la bimba di 9 anni ferita il 9 agosto scorso nel corso di una sparatoria all’interno del campo rom di Lamezia Terme. Ad arrestarli sono stati i carabinieri al termine di un lungo interrogatorio nel corso del quale i due non avrebbero fornito elementi utili ai fini dell’individuazione del feritore. Anche nei loro confronti l’accusa è di favoreggiamento. Intanto è stato convalidato l’arresto di Antonia Berlingieri, la nomade di 70 anni arrestata con l’accusa di favoreggiamento nell’ambito delleindagini sul ferimento della nipote, Maria Antonietta, la bambina di nove anni ferita nel pomeriggio del 9 agosto in una sparatoria nell’accampamento nomadi di contrada Scordovillo. Lo ha deciso il giudice per le indagini preliminari Carlo Fontanazza, ieri mattina durante l’udienza di convalida, nell’esaminare la richiesta avanzata dal pubblico ministero, Domenico Galletta. Fontanazza nel convalidare l’arresto ha anche confermato la custodia degli arresti domiciliari presso la sua residenza, obbligandola a non allontanarsi dalla sua abitazione senza autorizzazione e di non comunicare con persone diverse da quelle che con lui coabitano o la assistono. Antonia Berlingieri, bisnonna di Maria Antonietta, era stata arrestata assieme a Fiore Berlingieri, 41 anni, il cui arresto è stato convalidato dal Gip nell’udienza di lunedì scorso, al termine del secondo esame testimonia le avvenuto negli uffici del nucleo operativo e radiomobile, al secondo piano della locale compagnia, dove gli investigatori per diverse ore avevano ascoltato alcune persone ritenute dai militari dell’Arma, importante a fini della ricostruzione della dinamica dei fatti, del movente, ma soprattutto determinanti ai fini dell’accusa del soggetto al momento ignoto, di tentato omicidio. Da quanto emerge dall’ordinanza del Gip, la Berlingieri, così come l’altro nomade avrebbe taciuto agli inquirenti delle circostanze importanti ai fini dell’indagini invitando un altro rom a fare altrettanto. Fatti che si sarebbero verificati durante la convocazione dei testi a ridosso del ferimento della bimba, quando di versi rom furono ascoltati dagli investigatori. Comportamento che la Berlingieri avrebbe avuto nella riconvocazione del 16 agosto scorso, quando poi fu arrestata.


Venerdì 20 Agosto 2010

il Domani 21

CRONACHE

«Catanzaro perde la facoltà di I cittadini del Corvo: è in stato Veterinaria senza combattere» ildiquartiere totale abbandono di Rosa Voci CATANZARO - «Chi amministra non può fare propaganda nè proclami, il solo compito e dovere che ha è quello di agire con responsabilità, impegno e dedizione, doti essenziali per porsi al servizio della comunità. Le Istituzioni hanno il dovere di proteggere le risorse del proprio territorio e in maniera più evidente hanno il compito di impegnarsi ad offrire prospettive alle realtà giovanili, vero specchio dell’andamentodell’economia e delle prospettive di una comunità» si legge in una nota del Commissario provinciale dell’Mpa, Carmine Gallippi. «Segni tangibili di decisioni che portano miglioramenti e benefici sono quelli riguardanti l’istruzione, riconosciuta a qualsiasi livello come strumento di crescita e volano di sviluppo - continua -. La nostra città è bloccata nella sua crescita da almeno un decennio, non progredisce, non crea economie e perde importanti risorse per maturare. La facoltà di Veterinaria- aggiunge Gallippi - è una di queste, che per sceltedifficilmentecomprensibili traslocano verso altri territori. Complice una politica distratta, o attenta solo ad altre sorti, questa istituzione cessa di esistere nella nostra amata Catanzaro. Ovvimente a discapito dei giovani che ne vedono uno sbocco e che come molti altri dovranno migrare per scegliere di dare vita al loro sogno. La colpa è di tutti e di nessuno, spettatori non paganti di uno show che non ci appar-

tiene. Potremmo dire che ciò che non ci tocca ci lascia indifferenti, ma la voce dei meridionali che quotidianamente lasciano la nostra terra è anche la nostra. E se siamo bravi e tenaci a tenere vive le sorti della nostra beneamata squadra di calcio, dovremmo fare quanto meno lo stesso con le altre "istituzioni" che lentamente si spengono. Invece qui nessun sussulto, nessuno scatto d’orgoglio; forse loro non votano, forse c’è troppa poca carne al fuoco per darci dentro. Pochi giorni fà nel leggere una lettera inviata da alcuni studenti della stessa facoltà ad una nota testata giornalistica, mi sono reso conto di quanto sia difficile scegliere di parlare o meno di determinati argomenti, di quanto sia importante pesare gli accadimenti e le notizie che spesso ci coinvolgono lontanamente; eppure, nel tentativo di creare un modo di operare chiaro e coerente con le necessità della città, anche se in ritardo, ho scelto di farlo ora. A questi studenti, alle loro famiglie e a coloro che vorranno ma non potranno avviare il loro percorso

in medicina veterinaria va la mia solidarietà e quella del Movimento per le autonomie per un sopruso, la negazione di un diritto, palese di cui pochi hanno parlato e pochi parleranno. Loro tutti si ricordino -conclude Carmine Gallippi in campagna elettorale, di ringraziare chi andrà chiedergli il voto per il sostegno avuto, per il peronamento della causa, per la sorte avversa che tocca a coloro che andranno a gonfiare le tasche del grande nord a discapito di un meridione sempre più di seconda classe. Noi siamo convinti che le battaglie si possono anche perdere, ma quanto meno bisogna combatterle».

Carmine Gallippi (Mpa): la colpa è di tutti e di nessuno, spettatori non paganti di uno show che non ci appartiene. La nostra città è bloccata

CATANZARO - «Continuano le proteste degli abitanti del quartiere Corvo in merito al degrado igienico-ambientale che mostra, in maniera sempre più eccessiva, le difficoltà del vivere in periferia. A parte l’insicurezza che quotidianamente si respira al Corvo - non più il quartiere tranquillo e controllato di un tempo - ma anche un inaccettabile e tangibile segno di incuria e abbandono». La denuncia arriva dai cittadini del quartiere Corvo di Catanzaro. «Intere zone, che andrebbero adibite ad aiuole per impreziosire col verde le vie del quartiere, sono infatti ricoperte da erbacce, rovi e spazzatura di ogni tipo. L’estate avanza - continuano i cittadini -, il caldo fa la sua parte e questi spazi diventano comodi ricoveri per animali di ogni tipo. Non bastano i topi che ultimamente sembrano essersi moltiplicati e fanno a gara per racimolare qualcosa nei pressi dei cassonetti della spazzatura. Non basta l’invasione delle blatte volanti che diventano una vera e propria ossessione per gli abitanti vista la loro incredibile velocità di riproduzione. Ora sbucano anche le vipere che, nascondendosi tra le sterpaglie e nei campi incolti, transitano indisturbate per la strada, raggiungendo palazzi, abitazioni, spazi pubblici. I tanti genitori, del Corvo e non, che accompagnano i propri bambini nell’accogliente struttura adibita a parco giochi (recentemente sottoposta ad interventi di manutenzione) devono necessariamente prestare attenzione a tutte queste minacce che provengono dall’ambiente. Per non

parlare dell’aumento di siringhe abbandonate su alcune strade e in diversi spazi verdi, in particolare su tutta la strada a metà tra i palazzi e la montagna alle spalle del quartiere Corvo. Gli abitanti del posto, visibilmente contrariati per lo stato di abbandono dell’area, già da tempo hanno portato a conoscenza dell’amministrazione comunale il problema per poter quantomeno potenziare i servizi di ordine, di sistemazione e di pulizia dei terreni, in modo tale da non ammettere l’incolto e da non pregiudicare abitazioni ed appezzamenti confinanti. Quei rari interventi "mirati" - concludono - che vedono coinvolte solo alcune zone del quartiere non possono bastare. L’amministrazione comunale e le autorità di competenza si muovano prontamente ed in maniera decisiva, senza accentuare ancora una volta le distanze tra i benefici del centro e i disservizi delle periferie». Carmelo Morise


22

il Domani

Venerdì 20 Agosto 2010

CRONACHE

XI Festa delle radici, ribadito l’impegno per gli emigrati Il Presidente Oliverio sulle insinuazioni relative ai fratelli Straface

«’Ndrangheta, non alzare polveroni sulla Provincia» COSENZA - «Siamo impegnati fortemente alla lotta contro la criminalità organizzata e non intendiamo assistere passivamente all’alzarsi di polveroni contro la Provincia di Cosenza». Tuona così Mario Oliverio, ieri pomeriggio, in conferenza stampa. Il riferimento è a quanto riportato da alcuni organi di stampa, che hanno ipotizzato che negli ultimi anni, a seguito di pressioni, siano stati affidat iingenti lavori alle ditte dei fratelli Straface, fratelli del sindaco di Corigliano Calabro, Pasqualina Straface, e arrestati a seguito dell’inchiesta Santa Tecla, coordinata dalla Dda di Catanzaro. «Negli ultimi sei anni abbiamo affidato alle aziende riconducibili ai fratelli Straface solo 4 lavori di somma urgenza, per un totale di 59.925 euro. Tutti lavoriperfettamente eseguiti e per i quali sono state espletate le regolari gare d’appalto e richiesti tutti i documenti di legge, compresi i certificati antimafia» ha precisato il presi«Negli ultimi sei dente della Provicnia di anni abbiamo affidato Cosenza, Mario Oliverio. non conosco nemmealle aziende riconducibili «Io no le ditte che si aggiudiai fratelli Straface solo 4 cano i lavori.Sarebbe preoccupante il contralavori di somma urgenza rio». Nessun riferimento alle possibili dimissioni per 59.925 euro» della Straface dalla carica di sindaco. «Sono qui in veste istituzionale e non politica», ha precisato Oliverio.

Il presidente Oliverio

Furto aggravato, i carabinieri hanno denunciato una donna di 35 anni SPEZZANO ALBANESE - I Carabinieri di Spezzano Albanese hanno denunciato per furto aggravato una donna di 35 anni. Il reato sarebbe avvenuto nell’estate del 2008, ma è venuto fuori solo quando una signora del luogo si è accorta di un ammanco di 650 euro dal suo conto corrente. Un rapido controllo e poi la scoperta che era stato incassato un assegno di cui la donna non ricordava nulla. I militari, a seguito di indagini, hanno appurato che due anni fa la signora aveva invitato un’amica a cena. Mentre la donna, separata, quindi da sola in casa, si dava da fare in cucina, l’ospite si sarebbe appropriata di un assegno preso dalla borsa della padrona di casa, lasciata in soggiorno.

Anna Bolle

Anna Bolle

Veicolo in fiamme tra Rogliano e Cosenza, nessun ferito COSENZA - Traffico intenso ieri mattina sull’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, ma senza particolari disagi. Numerosi i veicoli in transito e le segnalazioni di piccoli tamponamenti dovuti al mancato rispetto della distanza di sicurezza. Tra le segnalazioni anche quella di un veicolo in fiamme all’altezza del km 265, tra Rogliano e Cosenza, in direzione Nord. Il traffico è stato bloccato per qualche minuto per consentire lo spegnimento dell’incendio e sul posto è intervenuto immediatamente il personale dell’Anas, dei Vigili del Fuoco e della Polizia stradale. Da accertare le cause dell’incendio anche se per fortuna non ci sono state persone ferite. L’Anas raccomanda agli automobilisti il rispetto delle norme del Codice della Strada e di tenersi aggiornati sulle condizioni della viabilità. Inoltre, ricorda il pericolo rappresentato dall’alta velocità e dalla stanchezza, che provoca col-

CARIATI - «Interpretando i sentimenti più autentici della comunità cariatese, l’Amministrazione Comunale continua a ritenere, come uno dei suoi obiettivi prioritari e strategici, il consolidamento ed il miglioramento delle relalzioni sia con la grande e radicata comunità calabrese residente all’estero sia, con altrettanto importante interesse, la comunità di immigrati residenti a Cariati. Si inserisce coerentemente in questa cornice ideale, istituzionale e, allo stesso tempo politica, la conferma, anche quest’anno, della "Festa delle Radici" nella sua duplice valenza istituzionale ed artistica». Ha esordito così il Sindaco Avv. Filippo Sero aprendo la prima parte della 11esima giornata dedicata ai cariatesi emigrati nel mondo, svoltasi nell’originale scenario della terrazza panoramica affacciata sullo Jonio, di Palazzo Venneri. Oltre ad una nutrita delegazionediemigranticariatesiresidenti in Germania ha partecipato al tradizionale incontro l’intera Giunta municipale.

pi di sonno. Meglio fermarsi ad una stazione di servizio e riposarsi, recuperando le energie necessarie per il viaggio. Per essere aggiornati in tempo reale sulle condizioni del traffico e lo stato dei lavori in corso sull’intera rete stradale, l’Anas suggerisce di consultare, anche tramite smartphone, il servizio Vai (Viabilità Anas Integrata) su www. stradeanas. it. Inoltre per le informazioni sul traffico è possibile chiamare il numero verde Anas 800. 290. 092 dedicato alla A3 Salerno-Reggio Calabria, oppure ascoltare o leggere i notiziari sulla viabilità attraverso il Cciss "Viaggiare Informati", le emittenti radio-televisive e il Televideo Rai. Salerno, 19 agosto 2010

Gino Mollica


Venerdì 20 Agosto 2010

il Domani 23

CRONACHE

La denuncia dei cittadini del "triangolo dimenticato" della città calabrese

A Cosenza la bitumazione della città «Ma via Dei Mille è stata esclusa» di Carmelo Morise COSENZA - Proseguono praticamente senza sosta, a Cosenza, le operazioni di rifacimento del manto stradale delle vie e piazze cosentine in vista del rientro dalle vacanze dei residenti che potranno così contare su un tappeto stradale senza più buche e avvallamenti. Il Settore Lavori Pubblici di Palazzo dei Bruzi comunica che da mercoledì prossimo 25 agosto, a partire dalle ore 7 avranno inizio i lavori di bitumatura delle seguenti strade e piazze: via Galluppi (neltratto compreso tra via Miceli e via Cattaneo); Piazza XXVLuglio (nell’area attorno al monumento a Ciardullo); via Diaz(nel tratto compreso tra via Dalmazia e via Talarico); via Istria (nel piazzale antistante la postazione del 118 e adiacente l’Istituto Tecnico "Nitti"); via Fiume (nel tratto compreso tra via Zara e via Felice Migliori). Le strade interessate ai lavori di bitumatura saranno chiuse al trafficoe su entrambi i lati non sarà possibile parcheggiare a decorrere da mercoledì 25 agosto fino al termine dei lavori. Intanto però gli abitanti di Via Dei Mille denunciano: «Ennesima beffa per i residenti di Via Dei Mille anche questa volta catalogati cittadini di serie B, non rientra in nessun modo nell’operato di questa Amministrazione, che sta sventolando la bitumazione di tutta la città. Ma quale città - continuano - quella di comodo. L’area dimenticata è nota (Via dei Mille - Via Padre Giglio - Via Panebianco zona centrale che dovrebbe essere il cuore di questa città incastonata in una posizione centrale),dove sono visibili le carenze che albergano, da troppo tempo fra l’indifferenza più totale della Circoscrizione nella persona del Pres. Farina. In Via Dei Mille non esistono marciapiedi, non esistono parcheggi grazie alle concessioni

Il Festival “Radici e Ali” si conclude con una serata dedicata ai temi della criminalità organizzata

Cosenza calcio, nominati il nuovo Collegio sindacale ed il nuovo Cda COSENZA- La società Cosenza Calcio 1914 martedì scorso ha svolto regolarmente la programmata Assemblea dei soci. I lavori dell’Assemblea hanno portato a nominare il nuovo Collegio sindacale nelle persone di: Eugenio Spagnuolo (presidente del Collegio), Domenico Bilotta, Gaetano Petrassi, Lino Di Nardo e Emanuele Militerno. L’assemblea ha altresì provveduto a nominare il nuovo Consiglio d’amministrazione che at-

di passi carrabili concessi a senso unico senza pensare che in quel tratto di strada risiedono circa 400 famiglie con una media di una macchina e mezza a testa tutte destinate ad albergare in 300 metri di strada. In Via Panebianco (alle spalle di Via Dei Mille) il tratto che da Piazza Europa giunge fino alla Sopra-elevata, uno scempio, architettonico e igienico, strutture fatiscenti rischiose per l’incolumità del pedone e ai limiti igenici, ottimo ambiente per adunata di animali. Sterpaglia che arriva sino ai II° piani delle abitazioni, con rischio elevat o in questi periodi di incendi che potrebbero arrecare danni a cose e persone, recinzioni a zig-zag effettuate da Imprenditori senza scrupoli col benestare delle istituzioni, divenute discariche abusive e ricettacolo di sterpaglia e animali, presenza di eternit assai nociva per la salute, e pure l’Assessore Ambroggio parla di Città Europea, di nuove strutture e a questo scem-

PAOLA - Si è conclusa martedì, con un’intensa serata dedicata ai temi della criminalità organizzata, la settima edizione del Festival "Radici e Ali" organizzata dall’Auser di Paola. Un’edizione che ha riscosso un notevole successo di pubblico, anche grazie alla nuova formula ricca di novità: il ritorno al titolo originario e ad uno dei luoghi più suggestivi della città, il Largo 7 Fontane, l’ampliamento dell’orizzonte musicale con l’inserimento di generi e repertori diversi ed una particolare attenzione alla cultura e ai sapori del nostro territorio. Ospite dell’ultima serata è stato il professore universitario Enzo Ciconte, uno dei più autorevoli studiosi italiani che da an-

pio chi pone rimedio, perché non si pensa all’esistente, quest’aria sarebbe ottima se destinata a parcheggi, ad aree verdi ad aree attrezzate, no a cemento nointeressi. Via Padre Giglio discarica a cielo aperto, un plauso a quei commercianti che fra l’indifferenza dell’Amministrazione e con sacrifici riescono ad andare avanti, poiché il famoso mercato della Sopra-elevata da troppo tempo non è più quello di una volta. Sono anni che si combatte una battaglia conclude la nota - contro i mulini a vento per un diritto di tutti quei cittadini del triangolo dimenticato, che pagano le tasse alla pari dei cittadini "amici" classificati come cittadini di serie A. Sindaco, in periodo elettorale si è visto nei paraggi del "triangolo dimenticato", se vuole venire a verificare di persona nulla e cambiato. Solo e cresciuta l’amarezza dei residenti per la gestione di questa amministrazione».

ni dedica gran parte del suo lavoro ai fenomeni legati alla criminalità organizzata. Il professore, introdotto dalla relazione della senatrice Antonella Bruno Ganeri sul suo ultimo libro "Osso, Mastrosso e Carcagnosso"- uscito proprio in questi giorni per la casa editrice Rubbettino - ha affrontato nel suo lungo ed articolato intervento alcuni fra gli aspetti più drammatici della ‘ndrangheta calabrese, rispondendo alle domande della sua interlocutrice, dott.ssa Antonella Ranieri, in modo da sviscerare e chiarire le dinamiche interne all’organizzazione mafiosa con la quale siamo costretti a convivere quotidianamente. E’ stata poi la volta del consueto concerto, che ha

tualmente risulta così composto: presidente Giuseppe Carnevale, membro consigliere Francesco Iannucci, membro consigliere Giuseppe Citrigno.A conclusione della Suddetta assemblea, sono state tracciate le linee programmatiche della stagione 2010-2011.

visto protagonisti assoluti del palco gli eclettici componenti del gruppo "The Trio & The Tuba". Il gruppo, un quintetto di eccellenti musicisti di formazione classica, ha presentato un programma assai vario, che ha spaziato dal classico al leggero, passando per il Jazz ed il rock, tutto "reinventato" attraverso trascrizioni originalissime e particolari con le quali i musicisti si sono divertiti a "fondere" fra loro epoche e generi diversissimi fra loro. Alla manifestazione era presente l’assessore alla cultura del Comune di Paola Ettore Ferrigno, che ha ringraziato l’Auser per l’entusiasmo e l’impegno con il quale da anni porta avanti con successo innumerevoli progetti.


24

il Domani

Venerdì 20 Agosto 2010

CRONACHE

Immigrati sbarcano da yacht di lusso, tra loro anche 35 bambini e 36 donne di Carmela Mirarchi RIACE - Oltre un centinaio di immigrati, in prevalenza di origine curda, sono sbarcati all’alba nella zona di Riace, sulla costa ionica reggina. Gli immigrati, tra i quali ci sono anche numerose donne e bambini, sono stati Gli immigrati hanno intercetraccontato alle tatidalle forze forze dell’ordine dell’ordine di essere sbarcati lungo la in uno yatch di lusso statale 106 e saranno temporaneamente raccolti, per il primo intervento, in un centro

messo a disposizione dal Comune di Camini. Sulla riva non sono stati trovati natanti. Sul posto hanno operato carabinieri, polizia, guardia di finanza e capitaneria di porto. I cloandestini sono sbarcati da uno yatch di lusso. A raccontarlo sono stati gli stessi immigrati, sentiti dalle forze dell’ordine. Tutti sono stati concordi nel dire che l’imbarcazione sulla quale hanno viaggiato per almeno 6 giorni dopo essere partiti dalla Turchia, era lussuosa. Il natante, una volta arrivato ad una cinquantina di metri dalla riva, si è fermato ed uno scafista ha raggiunto a nuoto la terra. Quindi ha steso un cavo grazie al quale ha poi effettuato il trasbordo degli immigrati a bordo di un gommone senza motore. Nel gruppo di immigrati ci sono 51 uomini, 36

Pd: è chiaro ormai il flop del modello Reggio Calabria REGGIO CALABRIA - «"Reggio Calabria non è una città turistica, è una città che ha una vocazione turistica, ma non è una città turistica": queste poche parole pronunciate dal sindaco Giuseppe Raffa, al termine della conferenza stampa con la quale ha annunciato il ritiro delle dimissioni, l’azzeramento della giunta e la nomina di tre assessori, sono bastate a sconfessare 8 anni di un programma politico basato su un unico categorico, imperativo slogan - "Reggio città turistica" - che è stato il "tormentone" delle campagne elettorali e degli anni delle amministrazioni Scopelliti». E’ quanto si legge in una nota di Mimmo Penna Segretario - Circolo Pd "I. Falcomatà". «Oggi dobbiamo dare atto al Sindaco Raffa di avere la schiena dritta nel dimostrare coerenza e co-

raggio comunicando ai reggini che, in questi anni, è stato propinato loro un falso sogno, accarezzato, annusato, quasi toccato con mano: uno sviluppo basato sul turismo.Oggi si scopre che è tutto da rifare!Concordiamo con Strangio, Segretario provinciale del Pd, che afferma "che è ormai chiaro che il modello Reggio non sfonda, anzi affonda in un flop clamoroso". Infatti -aggiunge - la divisione del Pdl reggino ha determinato scontri e rotture nel vertice nazionale. E’ estremamente traumatico - conclude l’esponente del Partito democratico - notare lo smarrimento e la perplessità nei cittadini reggini davanti allo spettacolo indecoroso offerto in questi giorni da stimati professionisti prestati alla politica in occasione delle amministrazioni Scopelliti».

donne e 35 bambini, una decina dei quali con meno di due anni. Le loro condizioni sono complessivamente buone, anche se un uomo, due bambini ed una donna incinta sono stati portati nell’ospedale di Locri perché disidratati. Sono tutti di etnia curda provenienti da vari Paesi: Iraq, Afghanistan, Siria e Turchia. A dare l’allarme sono stati alcuni automobilisti dopo avere visto gli immigrati camminare sulla statale 106. Una volta rintraccianti, i migranti sono stati condotti in una struttura messa a disposizione dal Comune di Camini dove sono stati rifocillati dai volontari della protezione civile. Le forze dell’ordine non escludono che il gruppo potesse essere più numeroso e che altri immigrati possano essersi allontanati dalla zona dello sbarco prima del loro arrivo. «Chiediamo all’Alto Commissario di vigilare sul diritto alla protezion einternazionale, soprattutto in merito ai nuclei familiari conminori, dei profughi curdi sbarcati nella zona di Riace e intercettati lungo la Ss 106. Sia in Iran che in Iraq, Afganistan e Siria sono in corso drammi umanitari e persecuzioni. Il rischio è che si tenti in ogni modo di ignorare i loro diritti e di deportare quanti più profughi possibile. E’ importante evitarlo e assicurare ai rifugiati corrette procedure in presenza di rappresentanti dell’Ufficiodell’AltoCommissariato delle Nazioni Unite». Lo hanno scritto, in una lettera urgente inviata ieri mattina a Navi Pillay, Alto Commissario Onu per i Diritti Umani, e ad Antonio Guterres, Alto Commissario Onu per i Rifugiati, i co-presidenti dell’ong EveryOne Roberto Malini, Matteo Pegoraro e Dario Picciau. Gli attivisti, che hanno contattato anche la por-

A dare l’allarme gli automobilisti dopo avere visto immigrati camminare sulla statale 106

tavoce dell’Unhcrl Laura Boldrini, chiedono inoltre al Ministero dell’Interno e al Governo italiano «di attenersi alle procedure internazionali in materia di diritti Le condizioni dei umani e di considerare significati- clandestini sono vamenteiserissimi rischicorsidaipro- buone, anche se un fughi nell’evenuomo, due bambini tualitàdiunrimpatrio forzoso nei ri- ed una donna incinta spettivi Paesi d’origine, conferendo sono stati ricoverati loro la debita protezione umanitaria».

Sgarbi pronto a fare l’assessore. Corbelli: è l’uomo giusto REGGIO CALABRIA - «Pronto ed entusiasta a fare l’Assessore alla Cultura al comune di Reggio, per portare la città dello Stretto, e la Calabria, al centro dell’attenzione nazionale e internazionale. Partendo dalla valorizzazione e dal rilancio di quel patrimonio dal valore inestimabile che sono i Bronzi di Riace. Voglio fare di Reggio Calabria la città capitale del Mediterraneo per l’arte, la storia e la cultura». E’ quanto ha dichiarato Vittorio Sgarbi al leader del Movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, «che, si legge in una nota, lo ha informato della sua proposta e del suo appello, attraverso i maggiori media calabresi, al sindaco facente funzioni di Reggio Calabria, Giuseppe Raffa, di nominarlo, dopo la decisione del primo cittadino reggino di ritirare le dimissioni e di allargare la sua Giunta a personalità esterne famose,

Assessore con delega alla Cultura». Il leader dei Diritti Civili, Franco Corbelli, da oltre 15 anni è amico e stretto collaboratore del famoso critico d’arte ed ex parlamentare, sottosegretario e assessore alla cultura al comune di Milano, informa che «Sgarbi si trova attualmente in Cina. L’ho informato della mia iniziativa. L’ex deputato era all’oscuro delle vicende politiche reggine e non sapeva neanche della scelta del sindaco Raffa di nominare Assessore la Pivetti. Sgarbi ha condiviso la mia proposta e - continua - si è detto particolarmente entusiasta e pronto per questo importante incarico, che vorrebbe svolgere subito per dare un impulso e un contributo importante ad una città Reggio, e ad una regione, la Calabria, a cui si sente legato in modo particolare. Sgarbi aspetta solo una chiamata dal sindaco Raffa per ar-

rivare a Reggio e iniziare il suo compito, che punta alla valorizzazione delle straordinarie ricchezze oltre che paesaggistiche, artistiche, culturali, letterarie, archeologiche, e ad una serie di iniziative ed eventi di richiamo internazionale. Sgarbi, uomo di grande cultura, popolarissimo, profondo conoscitore e innamorato della Calabria, è il personaggio giusto non solo per superare la diatriba politica in atto nel Pdl calabrese ma per fare di Reggio la città capitale del Mediterraneo per l’arte, la storia, la cultura, il ponte di collegamento tra Europa, Africa e Medio Oriente, il luogo di incontro delle diverse culture, religioni, etnie, storie».


Venerdì 20 Agosto 2010

il Domani 25

CRONACHE Il primo cittadino: l’episodio non è riconducibile all’attuale situazione politica

Lettera di minacce e proiettili a Raffa: non mi intimidiscono di Carmela Mirarchi REGGIO CALABRIA - Una busta contenente una lettera con minacce ed alcuni pallini per fucile da caccia è stata recapitata al sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Raffa. La missiva è stata fatta recapitare a Raffa, per via postale, nel suo ufficio in Comune. Raffa ha denunciato l’episodio ai carabinieri, che hanno avviato le indagini. Raffa, che è subentrato nella carica di sindaco a Giuseppe Scopelliti dopo l’elezione di quest’ultimo alla presidenza della Regione, martedì scorso, ultimo giorno utile per evitare il commissariamento del Comune, ha ritirato le dimissioni che aveva preannunciato ed azzerato la Giunta. "Bestia, hai rotto i co..., ora basta". Questo il contenuto della lettera di minacce che é stata inviata al sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Raffa. La busta, contenente i pallini per fucile da caccia e la lettera di minacce, indirizzata direttamente al sindaco, è stata presa in consegna nell’ufficio postale dal personale del Comune addetto al ritiro della corrispondenza e portata in Municipio. La busta è stata aperta poi da un funzionario della segreteria particolare di Raffa. Nel momento in cui l’impiegato ha tagliato un lembo, dalla busta è caduto un pallino. E’ stato poi lo stesso funzionario a chiamare i carabinieri e ad avvertire il sindaco. «Escludo che le minacce ricevu-

te questa mattina siano riconducibili all’attuale situazione politica al Comune di Reggio Calabria, caratterizzata da un dibattito a più voci, sia pur con toni accesi, ma che rientra nella nomale dialettica». Così il sindaco Raffa ha commentato le minacce. «L’intimidazione piuttosto, secondo la mia personale opinione, - ha aggiunto il primo cittadino - potrebbe essere legata all’attività amministrativa di palazzo san Giorgio ed è, probabilmente, riconducibile a quegli ambienti che traggono interessi inserendosi in quelle maglie che la politica e la burocrazia spesso lasciano larghe o permeabili. La politica - ha detto ancora Raffa - è per me passione, impegno sociale, servizio nei confronti del cittadino che, quotidianamente, divido con la professione

medica. Segnali del genere, come naturale che sia per ogni essere umano, lasciano il segno, ma non affievoliscono la voglia di andare avanti fino in fondo per il riscatto ed il progresso della nostra Città che rappresenta il vero motivo del mio impegno extraprofessionale. Non mi lascerò intimidire qualunque sia l’origine e l’obiettivo di questo messaggio per la cui decodifica mi affido alle forze dell’ordine ed alla magistratura, da sempre miei veri punti di riferimento nella difficile lotta alle forze oscure e dell’antistato». L’onorevole Angella Napoli (Fli) ha commentato l’episodico sottolinendoche: «Le minacce indirizzate al sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Raffa, al quale va la mia sincera e sentita solidarietà, sono indicative del clima politico "torbido" che si sta vivendo nella città, e che finisce col favorire tutti coloro che non hanno a cuore gli interessi della collettività. Fin dalle dimissioni del sindaco Raffa mi ero convinta che dietro il documento di sfiducia sottoscritto da consiglieri e assessori si celassero ben altre motivazioni. Oggi - ha concluso l’on. Angela Napoli dopo il grave episodio intimidatorio, le Forze inquirenti hanno il dovere di accelerare ogni attività d’indagine in merito all’accaduto e la Magistratura reggina deve accertare le collusioni tra ‘ndrangheta e politica, che costituiscono filoni di indagine più volte richiamati dallo stesso Procuratore della Dda, Giuseppe Pignatone».

Assessori regionali del Pdl: la decisione del sindaco di Reggio è irresponsabile REGGIO CALABRIA - «La decisione irresponsabile del sindaco f.f. Raffa di disattendere la ferma indicazione del Cooordinamento Nazionale del Pdl di soprassedere in ordine alla formalizzazione dei nuovi assessori esterni è un atto che contrasta le più elementari regole che comunque devono disciplinare la vita dei partiti e denotano un atteggiamento di assoluto disprezzo della volontà degli elettori reggini che rieleggendo nel 2007 Giuseppe Scopelliti con un grande suffragio hanno inteso premiare un lavoro appassionato e ricco di risultati per la città». E’ quanto sostengono tutti i consiglieri ed assessori regionali della provincia di Reggio Luigi Fedele, Antonio Caridi, Giovanni Bilardi, Candeloro Imbalzano, Giovanni Nucera, Alessandro Nicolò, Santi Zappalà e il sottosegretario Alberto Sarra . «Un fatto assai grave, che segue il poco credibile tentativo di sminuire la forte crescita registrata in otto anni di virtuosa amministrazione, della quale lo stesso Raffa è stato attivo componente, e che, per motivi assolutamente inspiegabili ed ancora da decifrare, offre l’occasione ed una insperata boccata di

ossigeno ad una opposizione in questi anni politicamente ridotta ai minimi storici», continuano gli esponenti del centro-destra. «Prima di imboccare il punto di non ritorno - concludono gli esponenti regionali reggini - e per non rischiare di vanificare un lavoro che ha dato alla città prestigio e riconoscimenti da parte di istituzioni che ne hanno certificato nel corso dell’era Scopelliti la progressiva crescita, invitiamo il sindaco f.f. a rivedere responsabilmente le proprie decisioni, azzerando le nomine fatte ed adeguandosi alla linea dettata dal Coordinamento Nazionale, per permettere di riportare la discussione nell’alveo delle sedi politiche naturali e per consentire alla maggioranza che ha governato la città per otto anni di presentarsi all’appuntamento elettorale del 2011 con le carte in regola per ripetere i successi precedenti e proseguire quel percorso virtuoso che ha fatto di Reggio un punto di riferimento positivo per l’intero Paese».

Santo Morelli

Foti: rammaricato per i termini offensivi usati da Speziali REGGIO CALABRIA - «Sono rammaricato - dichiara Nino Foti membro della Direzione Nazionale del Pdl -, che un collega garbato e intelligente come il Sen. Vincenzo Speziale, che intrattiene con me rapporti di cordiale amicizia e stima, si esprima in termini "offensivi" nei miei confronti». Foti fa riferimento ad una dichiarazione di ieri nella quale Speziali ha sostenuto che il sindaco facente funzioni di Reggio Calabria, Giuseppe Raffa, è

"manovrato" dallo stesso Foti. «Mi sorprende - aggiunge - inoltre, che, egli, impegnato fortemente nella sua Catanzaro intervenga così approfonditamente nel merito delle questioni che non conosce e che riguardano il comune di Reggio Calabria. Sono certo che in buona fede si è avvalso di qualche suggeritore. Avrebbe potuto comunque chiamarmi al telefono per conoscere il mio pensiero in proposito e sarei stato lieto di illustrarglielo. Voglio chiarire, inoltre, per rispondere alla sua allusione che non ho mai "manovrato" nessuno ne tanto meno sono entrato in merito alle scelte del sindaco Raffa che stimo per la sua autonomia e per il suo coraggio. Peraltro -continua - nella mia ultima nota sono intervenuto in dissenso con lo stesso Raffa esortandolo a ritirare le dimissioni proprio quando ho capito che era determinato allo scioglimento e così ho contribuito a scongiurare il commissariamento del comune. Ricordo - conclude l’esponente l Pdl - infine a tutti i "soldati" inviati in missione a produrre continui e ingiusti attacchi stampa sulla mia persona che ho sempre offerto la mia mediazione affinché si giungesse ad una soluzione condivisa e di questo come è noto ne ho parlato più volte anche con il coordinatore regionale Scopelliti ma senza essere ascoltato».


26

il Domani

Venerdì 20 Agosto 2010

CRONACHE

Rintracciati 18 clandestini ai quali sono state fornite tutte le cure

Operazione anti immigrazione della Gdf, arrestati due scafisti di Anna Valle CROTONE - Militari del gruppo aeronavale della Guardia di Finanza di Taranto e del reparto opertivo aeronavale di Vibo ValenI militari del gruppo aeronavale tia hanno condotto con sucdella Gdf di Taranto e del cesso, nella notte di marcoledì, reparto operativo aeronavale un’operazione di Vibo hanno condotto con di contrasto all’immigrasuccesso il 18 agosto una zione clandestina.Inparticolaoperazione di contrasto re i finanzieri all’immigrazione del gruppo aeronavale di Taclandestina ranto (nucleo manovra di Crotone)acirca 6,5 miglia al traverso di punta Alice, poco dopo la mezzanotte, hanno intervettato una barca a vela di circa 12 metri in navigazione a luce spente ed in atteggiamento sospetto. I due uomini a bordo, successivamente accertati di nazionalità ucraina, hanno posto in essere manovra elusive non ottemperando alle intimidazioni di fermo dell’organo di polizia, dando inizio ad un inseguimento conclusosi con l’abboraggio del veliero da parte dei finanzieri. La stessa unità è stata accompagnata presso il posrto di Crotone. E’ stata subito avviata una ricognizione nella zona interessata allo sbarco, con l’impiego di pattuglie

della Guardia di Finanza, coadiuvate da quelle degli altri corpi di polizia, che hanno con- A seguito di ulteriori sentito di rinindagini esperite i finanzieri tracciare 18 clandestiniex- operanti, grazie alle tracomunitari ai quali sono proprie capacità professionali, state prestate riuscivano a concludere le necessarie cure sanitarie le operazioni ed alimentari. Aseguitodiul- investigative con il teriore indagisequestro dell’imbarcazione ni esperite, i finanzieri operanti, grazie anche alle proprie capacità professionali, sono riusciti a concludere le operazioni investigative con il sequestro dell’imbarcazione e l’arresto, per il reato di favoreggiamento all’immigrazioneclandestina, dei due membridell’equipaggioche venivano messi a disposizione della locale autorità giudiziaria. Tale attività si è svolta sottolo stretto coordinamento del sottor D’Amato, procuratore dellarepubblicafacentefunzioni di Crotone.

Associazione mafiosa e omicidio: in manette a Isola il 28enne Nicola Arena ISOLA CAPO RIZZUTO - Ieri i carabinieri del reparto operativo provinciale di Crotone, insieme a quelli della compagnia di Crotone e dello squadrone eliportato "Cacciatori" Calabria di Vibo Valentia hanno tratto in arresto Nicola Arena, 28 anni, di Isola Capo Rizzuto. L’uomo è stato arrestato a seguito di una condanna a 18 anni di carcere per associazione mafiosa emessa per l’omicidio di Pasquale Nicoscia. L’arresto è stato disposto dal gup su richiesta della Dda. La condanna è stata pronunciata il 30 luglio scorso a conclusione del processo con rito abbreviato relativo all’operazione Ghibli. L’operazione era stata eseguita il 21 aprile 2009 quando i carabinieri arrestarono 16 persone ritenute legate alla cosca Arena di Isola Capo Rizzuto. Contestualmente furono eseguite nei confronti degli indagati sequestri preventivi di beni.

Asp di Crotone, il Commissario azzera il pronto soccorso CROTONE - Così come promesso al momento del suo insediamento, il Commissario Straordinario dell’Asp di Crotone, Nostro Rocco, ha voluto, in compagnia del Direttore Sanitario dott. Angelo Carcea, fare visita ad alcuni reparti dell’Ospedale per verificare le eventuali loro criticità e problematiche. Egli ha potuto così riscontrare che, anche in piena notte, i singoli reparti visitati, Medicina generale e cardiologia, hanno dimostrano una ottimale copertura ed una essenziale piena potenzialità di risposta alle necessità di prestazione sanitaria espressa dall’utenza notturna. Diverso è il caso del pronto soccorso; questo reparto nel periodo estivo è letteralmente assediato da una moltitudine di pazienti, quasi sempre accompagnanti da uno stuolo di scomposti parenti, che rappresentano la domanda di salute

non solamente proveniente dai residenti ma sono l’espressione della numerosa platea dei turisti stanziali o di passaggio. Il Commissario si è potuto, così, rendere conto de visu che il detto reparto, pur basandosi su personale assai preparato e dotato di grande umanità ed abnegazione, deve di contro lavorare in locali assai precari e che denotano grandi deficienze funzionali. Difatti, proprio in concomitanza con la visita del Commissario, il Pronto Soccorso è stato chiamato a fornire una prova di grande capacità e di umana abnegazione affrontando, oltre alla straordinaria mole estiva di emergenze, anche l’evento drammatico di un incidente stradale avvenuto nel comune di Mesoraca e che ha coinvolto quattro giovani del luogo. La visita del Commissario, quindi, ha così rappresentato uno sprone nei

confronti di tutto il personale medico ed infermieristico che quotidianamente si trova impegnato nel fronte più pesante dell’emergenza sanitaria. Il Commissario a conclusione della propria visita e dopo avere espresso la soddisfazione per la diligenza e la preparazione dimostrata dai medici di pronto soccorso, ha assunto l’ impegno con tutto il personale operante nel reparto, che la prima operazione immobiliare e strutturale che sarà adottata nel mese di settembre interesserà il pronto soccorso. Anzi, circa la questione, il Commissario ha voluto rafforzare la sua promessa segnalando che ha di già incaricato l’ufficio tecnico dell’Asp a predisporre una nuova progettazione di ampliamento del reparto emergenza - urgenza, prevendendo l’azzeramento della attuale struttura che manifesta gravi carenze.


Venerdì 20 Agosto 2010

il Domani 27

CRONACHE La lotta alla prostituzione continua ed i militari dell’Arma non mollano la presa

Casa a luci rosse nella perla del Tirreno, in manette una brasiliana di Anna Bolle TROPEA - Avevano pensato a tutto, annuncio sul giornale, bacheca in internet, numero telefonico sempre attivo, casa in pieno centro a Tropea, insomma tutto il necessario per mettere su una casa di appuntamenti in piena regola pronta per accogliere turisti e cittadini della zona desiderosi di uno svago. Ad avere la geniale intuizione è stata Diana Lopes, cittadina brasiliana del ’75 da tempo residente a Piacenza che, per offrire qualcosa di veramente alternativo ai propri clienti, si era messa in società con un trans anche lui sudamericano. Insomma un’offerta completa quella che offriva la casa luci rosse messa su nella perla del tirreno. Una fiorente attività che però non è sfuggita agli uomini della Stazione Carabinieri di Vibo Marina che, con pazienza, hanno monitorato il via vai di clienti che da giorni affollava l’appartamento. Tra loro spiccavano imprenditori, operai e dipendenti di varie società di tutta la provincia. Una clientela eterogenea ed in cerca di trasgressione che è stata pazientemente censita dagli uomini della Compagnia Carabinieri di Vibo Valentia che mercoledì scorso, all’ingresso dell’ennesimo cliente, hanno fatto irruzione nella casa cogliendo la donna ed il trans in flagrante e dichiarando in arresto la Lopes con l’accusa di agevolazione della prostituzione. Dopo gli atti di rito la brasiliana è stata tradotta nel carcere femminile di Reggio Calabria in attesa delle decisioni dell’autorità giudiziaria. La lotta alla prostituzione continua quindi anche nel periodo estivo ed i militari dell’Arma non mollano la presa monitorando costantemente l’intero territorio costiero, vero e proprio richiamo per numerosi sfruttatori del "mestiere più antico del mondo"

che, in questo periodo dell’anno, possono sperare in affari d’oro grazie all’afflusso di turisti da tutta Europa.

Tra i clienti spiccavano imprenditori, operai e dipendenti di varie società di tutta la provincia. Una clientela eterogenea ed in cerca di trasgressione che è stata pazientemente censita dai Carabinieri

Troppi litigi per sistemare l’ombrellone Colpa della cementificazione selvaggia VIBO VALENTIA - L’immediato intervento dei carabinieri, a sirene spiegate, ha posto fine ad una lite tra bagnanti che stava degenerando in una vera e propria rissa a suon di ombrelloni. Il tutto per la disputa di un fazzoletto di sabbia per poter collocare l’ombrellone per ripararsi dal sole o l’asciugamano per prendere la tintarella. Il fatto è avvenuto nella mattinata di ieri sulla spiaggia di "Grotticelle" una tra le più incantevoli della costa di Capo Vaticano. All’arrivo dei militari non c’erano tracce, soltanto qualcuno che si asciugava gli occhi per qualche manciata di sabbia che si erano buttati addosso. E non si tratta di un episodio unico ed isolato. Non passa giorno infatti in cui non avvengo delle liti. Il

motivo è a monte - fa osservare qualcuno sta tutto nel rilascio delle concessioni demaniali ai proprietari dei numerosi villaggi che, oltre agli spazi ottenuti a pagamento, finiscono col privatizzare la spiaggia impossessandosi anche di quei pochi, veramente pochi, lasciati liberi. E a spuntarla è chi si sveglia per primo. Un dramma soprattutto per i numerosi migranti che nell’estate arrivano nei loro paesini per passare le ferie e che non ritrovano più i posti dove hanno passato indisturbati la loro infanzia. Ma la colpa - aggiungono non è soltanto della non regolamentazione delle concessioni, ma anche della cementificazione selvaggia che ha invaso quel tratto di costa tirrenica».

Tropea Film Festival emozioni e lodi all’inaugurazione di Rossano Vesto TROPEA Ha registrato un significativo successo la prima serata del Tropea Film Festival. «In un Teatro del porto gremito di pubblico è detto in un comunicato - Jeff Bifano e Claudia G. Moretti hanno annunciato la prima serie di film della programmazione del edizione 2010. Il primo lungometraggio proiettato è stato "Non te ne andare", di Alessandro Porzio, un forte melodramma sul precariato, l’incomunicabilità e l’insicurezza osservate attraverso la candida innocenza di un bambino. Un film di sicura non immediata comprensione, con lunghe scene dialogate a volte troppo verbose che mettono a dura prova la pazienza dello spettatore, ma anche situazioni forti, di difficile digeribilità eppure traboccanti di quelle emozioni incandescenti che animano i protagonisti. La serata - si afferma ancora nella nota - è proseguita con la proiezione dei cortometraggi in concorso tra cui Action, di Giorgio Caputo, opera meta cinematografica; Nero Apparente, di Giuseppe Pizzo, sul razzismo; Da Lucia, di Roberto Capucci, sul destino e i traumi della guerra, e Oltre La Siepe, di Franco Di Domenico, sugli amori virtuali delle chat».

A Spilinga un festival per la riscoperta della Lyra SPILINGA - «Un evento unico nel suo genere, dalle straordinarie potenzialità, che può esprimere una forte attrattiva artistica e culturale». Così l’assessore alla provinciale alla Cultura, Michelangelo Mirabello, ha definito il primo Festival internazionale della Lyra del Mediterraneo, che si terrà domenica 22 agosto a Spilinga. La manifestazione è stata presentata oggi nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato anche il sindaco di Spilinga Franco Barbalace e l’ideatore del festival Franco Pontoriero, presidente dell’associazione Lira Battente, che - insieme a Provincia e Comune - ha promosso l’appuntamento. Al Festival prenderanno parte musicisti e gruppi musicali dell’area del Mediterraneo, dove ancora oggi si suona la Lyra, un antico strumento musicale introdotto intorno all’anno Mille dall’Impero Bizantino in tutti i principali paesi del bacino. Nel corso dei secoli, la Lyra ha poi subito varie trasformazioni,

adattandosi alle tradizioni dei luoghi nei quali si è diffusa. Questo processo ha determinato la nascita di numerose varianti dello strumento, che ha assunto anche nomi diversi: Lyra (Grecia), Rabel (Spagna), Kemence (Turchia), Gadulka (Bulgaria), Lijerica (Croazia), Lira calabrese (Italia meridionale, con particolare riferimento alla Locride e al Monte Poro). Come ha spiegato Mirabello, lo scopo di questo festival - che rientra nel programma di iniziative estive promosse insieme all’assessorato provinciale al Turismo, guidato da Gianluca Callipo - è quello di valorizzare una tradizione artistica molto apprezzata dai cultori della musica popolare e, al contempo, aumentare la capacità attrattiva del territorio vibonese. Sulla tradizione e sulla necessità di esaltare la tipicità territoriale in tutte le sue espressioni, da quella enogastronomica a quella artistica, ha posto l’accento il sindaco Barbalace, che ha immediatamente ac-

colto la proposta dell’associazione organizzatrice, coinvolgendo nel progetto anche la Provincia. «Spilinga è un piccolo centro dell’entroterra, ma la nostra ambizione è farlo diventare un punto di riferimento della cultura calabrese e, più in generale, mediterranea - ha spiegato il primo cittadino -. In questa prospettiva si inserisce anche la scuola di italiano per stranieri che abbiamo attivato recentemente per ospitare studenti provenienti da ogni parte del mondo». A chiudere il programma sarà il concerto dei LiraBattente.


28

il Domani

Venerdì 20 Agosto 2010

IL DOMANI DELLA CULTURA

Deriu-Mezzapelle, la potenza di un mondo d’acqua e cristallo Videoinstallazioni interattive e sculture di vetro gli elementi della coppia creativa Monia Marchionni

S

upponiamo di trovarci in un appartamento a Berlino, ospiti di due giovani artisti italiani e di preparare una cena. Si passerà la serata a disquisire d’arte in tutte le sue forme, ma ancora meglio si potrà assistere alla nascita di una video-installazione interattiva scaturita dalla semplice azione di cucinare un uovo su una piastra rovente ed essere rapiti dall’evaporazione istantanea del liquido. Gli artisti sono Lara Mezzapelle e Giacomo Deriu, l’opera Presente del verbo essere, con la quale hanno vinto la V edizione del premio Celeste nel 2008 e inaugurato così un sodalizio artistico. Divisi tra l’Italia e l’Europa, vivono a Castello di Serravalle, in un casolare ottocentesco sperduto sui colli bolognesi. Spigliata, idealista e riflessiva è Lara: due lauree, una in psicologia e l’altra in scultura all’accademia di Belle arti di Bologna. «Ho fatto dell’arte la mia scelta di vita – dice – quando ho capito che non riuscivo a non farlo. Il mio percorso di studi ha risposto più alle esigenze borghesi della mia famiglia, determinando un pieno ingresso nel mondo dell’arte tardivo. Ma non rimpiango nulla, al contrario penso che la mia formazione scientifica possa contribuire ad ampliare gli orizzonti di ciò che faccio ora». Opposto e complementare è Giacomo, che oltre a lavorare come grafico 3D specializzato in post-produzione e programmazione di applicazioni interattive, si è laureato in pittura nella stessa accademia. «Non ho mai capito quando ho cominciato a voler essere un artista, penso che la mia strada sia di fare quello che mi piace, indifferentemente da dove mi porta. Il periodo accademico è stato stimolante, ho avuto ottimi insegnanti ed ero circondato da persone il cui confronto è stato molto costruttivo», afferma. Gocce d’acqua che evaporano in un battito di ciglia è l’episodio intorno al quale si sviluppa la ricerca dei due artisti. Mezzapelle, la loquace dei due, spiega: «Abbiamo cominciato a riflettere sulla possibilità di fondere le nostre competenze personali per sviluppare una comune ricerca artistica che si avvalesse dei nuovi mezzi digitali. Il nostro è profondamente un lavoro di coppia, un binomio creativo che si sviluppa in un continuo scambiarsi intuizioni che crescono tra un passaggio e l’altro, sino ad arrivare all’opera completa. «Il trait d’union tra i nostri lavori è l’acqua, che può riflettere in sé concetti spazio-temporali – aggiunge Deriu – le tecnologie digitali offrono potenzialità oggi quasi completamente inesplorate, fare ricerca in quest’ambito è eccitante come sbarcare in un continente sconosciuto. Le esperienze professionali mi hanno fornito e continuano a darmi gli strumenti per mappare questo territorio e metterlo al servizio dell’arte». I risultati sono opere notevoli che riscontrano l’interesse di pubblico e critica, a partire dalla citata videoinstallazione Presente del verbo essere: gocce d’acqua, filtrando dal soffitto, cadono in vaschette di plexiglass, anch’esse piene d’acqua, sulle quali vengono proietatti degli occhi chiusi. La goccia precipita e fa aprire l’occhio, svelando la realtà che si riflette sull’iride, per richiudersi un attimo dopo. Affermano all’unisono: «Il senso del lavoro ci sembrava ancora più potente se raffrontato all’incertezza del contemporaneo, dove la percezione del futuro appare più che mai evanescente». Della recente esperienza artistica di Istanbul, dove sono stati invitati a realizzare un’operasitespecificnellabasilicacisterna


Venerdì 20 Agosto 2010

il Domani 29

IL DOMANI DELLA CULTURA Gli artisti Yerebatan Sarnici in concomitanza con la Biennale, dicono: «Non è stato semplice trovare un modo per dialogare con l’innegabile potenza del luogo, abbiamo cercato di creare un contrappeso armonico tra l’imponenza della basilica e la leggerezza dell’installazione. L’opera, intitolata “Threads”, ha circa trecento fili di nylon che si dipartono dalle arcate per convergere al centro, dove intrecciandosi creano un tappeto sospeso sull’acqua. Lungo ogni filo corrono gocce d’acqua che dopo essersi raccolte nelle trame del tessuto cadono sul pavimento inondato, dove mani proiettate emergono nel gesto di catturare le gocce». Parallelamente al lavoro con Giacomo, Lara conduce una ricerca artistica personale allo scopo di sondare «il senso della fine in tutte le sue accezioni e sfumature: la preziosità dell’esistere deriva proprio dall’ineluttabilità del non esistere». Un approccio borgesiano, il suo, autore a lei caro per la capacità di raccontare la morte come fondamento stesso del senso della vita, dell’“élan vital”. Da tali presupposti la Mezzapelle realizza sculture

con vetro frantumato proveniente da macchine incidentate, corpi fragili e taglienti, metamorfosi e rinascita della materia dopo aver subito uno shock. Anche in questo caso, un episodio personale determina la svolta per l’artista. «L’intuizione che mi ha portato alle elaborazioni degli ultimi anni – afferma – è scaturita da riflessioni su cui ero concentrata da tempo e si è innescata a partire da un fatto contingente: un incidente in cui il vetro della mia auto mi è esploso sul viso. Ho conservato quei frammenti nel mio studio per mesi, fino a quando una mattina sono divenuti la cifra stilistica del mio linguaggio e lo strumento di senso che mi ricorda la preziosità di ogni istante dell’esserci. In particolare, nel ciclo delle “Exuviae”, termine che indica gli esoscheletri degli insetti dopo la trasmutazione, i frammenti di pelli-croste sono impronte-icone dell’evanescenza dell’istante». Videoinstallazioni interattive e sculture di vetro divengono così gli elementi necessari alla coppia per trasformare la prosa della quotidianità in poesia artistica.

Insieme dal premio Celeste

Lara Mezzapelle è nata a Savignano sul Rubicone (Bologna) il 18 aprile 1972. Tra le varie mostre si ricordano: Private gallery a Montecarlo, Van Loon & Simons gallery a Vught (Olanda); Art fair a Utrecht; Open XII a Venezia, Biennale di Vught, For them alla Quadro fine art gallery di Dubai. Giacomo Deriu (Oristano, 2 febbraio 1975), da anni sviluppa progetti digitali-interattivi nel “visual entertainment” a Londra, Berlino e Bologna. Collaborano insieme dal premio Celeste del 2008, vinto con “Robot 01”, al palazzo Re Enzo di Bologna, e hanno esposto al recente “Past is not alone”, alla basilica Yerebatan Sarnici di Istanbul.

Dall’alto, in senso orario: Lara Mezzapelle "Exuvia n. 6", 2006 Lara Mezzapelle e Giacomo Deriu "Threads", 2009 Vacuum totale, s. d.


Venerdì 20 Agosto 2010

il Domani 31

APPUNTAMENTI Il grande “Wrestling” a Sellia Marina Arte • Cultura • Spettacoli • Convegni • Seminari tecnici ed accompagnato dalle allegre note dell’organetto.

ALESSANDRIA DEL CARRETTO VII edizione di Radicazioni Da oggi al 22 agosto Alessandrina del Carretto ospita la VII edizione di Radicazioni, festival delle culture tradizionali. Concerti, arte e musica nel cuore del Pollino. Artisti in strada, teatro, maschere e marionette, pitturamurale,fotografia,standenogastronomici, di artigianato e strumenti tradizionali

SAN GIOVANNI IN FIORE SilaInFesta 2010 AlvialaXIVedizionedelSilaInFesta 2010 con Tetes de Bois, Francesco Di Giacomo del Banco del Mutuo Soccorso, Officina Zoé e Peppe Voltarelli dal 27-29 agosto SELLIA MARINA Evento sportivo L’ associazione sportiva X.I.W XtremeItalianWrestling,invitaall’unico eventosportivochesiterràgiorno21 agosto , presso la piazzetta a mare alle ore 21.30 (circa).

BORGIA Intersezioni 5 Fino al 3 ottobre , presso il parco archeologico di Scolacium (Borgia, Catanzaro),eMarcaCatanzaroacura di Alberto Fiz si terrà la mostra catalogo Electa. CARIATI Marco Mengoni in concerto Domenica 22 agosto , alle ore 21.30, si terrà il concerto di Marco Mengoni CASTROVILLARI "Estate castrovillarese 2010" La Città di Castrovillari presenta "Estate castrovillarese 2010". Programma: "XXV estate internazionale delfolkloreedelParcodelPollino"fino ad oggi , alle ore 21.00, in piazza Municipio; "Miss & Moda": giorno 22 agosto , alle ore 21.00, in piazza Municipio si terrà Miss Castrovillari & Miss e Mister baby 2010, a cura della scuola di ballo "Pam"; "Girovagando... in teatro", giorno 3 settembre , ore 21.00, presso Largo Vescovado, "Filumena Marturano" a cura dell’associazione culturale "Aprustum"; "Notti Bianche": 27 agosto, ore 21.00, presso il villaggio Cammarata si terrà "Gennaro 100% calabrese" a cura del comitato Cammarata. CATANZARO Ben E King in concerto Sabato 4 settembre , Ben E King in concerto presso l’Anfiteatro del Parco della Biodiversità di Catanzaro Elisa in concerto Saràunpalcoscenicocompletamente bianco con diversi piani, torri e scale, quello che ospiterà il concerto di Elisa il 13 settembre , all’area Magna Grecia, organizzato dalla Esse Emme Musica di Maurizio Senese. La data rientra nel tour “Heart Alive”. Perleprenotazionieperqualsiasiinformazione è possibile telefonare al numero 0961.726313 per la Ticket Service, oppure ai numeri 0961. 872883-761471 e 327.7705335 per la Esse Emme Musica; è possibile inoltre visitare il sito www.essemmemusica.it. CAULONIA Kaulonia tarantella Festival Giorno 23 agosto , ore 11.30 presso l’aula consiliare del Comune di Caulonia, conferenza stampa per l’inizio del Festival. Saranno presenti il direttore artistico Eugenio Bennato e gli artisti in cartellone. Appuntamento dal 24 al 28 agosto . Programma: giorno 24 agosto , - La nuova musica calabrese: Francesco Loccisano "Battente Italiana" Scialaruga, Invece, Mujura, Enzo Avitabile e i Bottari; giorno 25 agosto , Tarantella delle regioni: Banda Corapi (Calabria), Mario Incudine & Gruppo Terra (Sicilia), Ilenia (Calabria), Musicisti Basso Lazio (Lazio). CITTANOVA Seminario Porto di Gioia Tauro "Il porto di Gioia Tauro nell’Area

Grande attesa per lo spettacolo di WRESTLING che avrà luogo Sabato 31 agosto ore 21,30 nella Piazza a mare di Sellia Marina la Xtreme Italian Wrestling dopo il successo dello scorso anno (oltre 3000 spettatori) ritorna con i suoi campioni questa volta sul più grande ring Americano d’Italia. Saranno 5 gli incontri della cornice chiamata "XTREMEMANIA" e questo, il nome dell’evento più importantedellaFederazioneItaliana XIW.IlcampioneItalianoThunder Storm (già nota al pubblico Italiano per le sue apparizioni in televisione contro lottatori Americani Metropolitana dello Stretto", è il titolo del seminario organizzato dal comune di Cittanova che vedrà riuniti, domenica 22 agosto , alle ore 9.30, nella sala della Biblioteca Mediateca Comunale di Piazza Calvario, esponenti politici appartenenti alla cosiddetta "Area di responsabilità istituzionale" formata dal Movimento per le Autonomie - Mpa, da Futuro e Libertà per l’Italia, che fa riferimento al presidente Gianfranco Fini, e poi da Unione di Centro - UdC e Alleanza per l’Italia Api. COSENZA Festival della musica “Abstract 2010” Un evento unico e tra i più grandi d’Italia, considerato tra quelli più spettacolari del “Dance Floor Internazionale”. E’ “Abstract 2010”, vero e proprio Festival della musica dance internazionale che il 10 settembre sarà ospitato, con inizio alle 20.30, allo Stadio San Vito di Cosenza per iniziativa della “P.J. Master Production” di Paolo Marozzo e con il patrocinio dell’Assessorato allo sport, spettacolo ed eventi guidato da Francesca Bozzo. “Notti d’agosto 2010” Ivana Spagna, Alexia, Alvaro Vitali, Giovanni Cacioppo sono solo alcuni degli artisti che arriveranno a Crotone nell’ambito di “Notti d’agosto 2010”, la stagione estiva del Comune di Crotone. Venerdì 20 agosto , sempre sulla Lega navale, alle 21.00, un’altra grande voce sarà protagonista delle “Notti d’agosto”: quella di Alexia. Il giorno seguente, sempre sulla Lega navale, alle 21 si esibiranno i Sonohra. Seguiranno gli appuntamenti: martedì 24 agosto alle 21 alla Villa comunale è la volta di Antonella Costa, seguirà Giovanni Cacioppo, giovedì 26 agosto alle 21 sempre sullaLeganavale,mentre“Letutine” animeranno la serata di domenica 29agostoalle21nellavillacomunale Dal 25 al 28 agosto ,il piazzale Ultras sarà il palcoscenico del tour del

di Italia 1) difenderà la sua cintura contro il mascherato Pantera. Il Rey Misterio Italiano Fire Angeldifenderà la cintura di campione Extreme dall’assalto del giovane leone di Tropea Drake in un match in cui è permesso l’uso di scale, tavoli e sedie. I campioni di coppia Raider e Bad Doggaccompagnatidallabellissima Hanna collideranno per la difesa controilDragonedell’InfernoOrion e Tir (140 kg di potenza) accompagnati dalla padrona di casa Tenebra (la prima donna wrestler d’Italia), il campione Infinty Italian Tiger (l’uomo tigre Italiano) cercherà di “Mulino Bianco” con animazione ed intrattenimento per bambini.Infine sabato 28 agosto, la Lega navale farà da scenario all’esibizione della “U2 Tribute Band”. DIAMANTE Malika Ayane in concerto Malika Ayane è di nuovo in concerto con Grovigli Tour 2010. Tra le tappe in programma, l’Anfiteatro dei Ruderi di Cirella dove Malika Ayane si esibirà il 21 agosto . LOCRI Manifestazioni estive città di Locri Oggi , festa rione campo sportivo; Magna Grecia Teatro 2010 "La bisbetica domata" Vanessa Gravina, Edoardo Sirano - Tempio di Marasà inizio spettacolo ore 21.15, biglietto euro 5,00; giorno 21 agosto , festa del Pesce, in Piazza Mercato ore 22.00 MAIDA Due Mari Summer Festival Programma Due Mari Summer Festival, presso il centro commerciale "Due Mari": il 28 agosto , ore 21.00, "Balliamoinsieme?",estatedanzante con V&V dance school. Dal 16 al 26 agosto , "Pepp’Art", esposizioni, degustazioni e laboratori, a base di peperoncino. I edizione “Notte Bianca a Maida: percorsi storici e antichi sapori” Il libero Movimento di Maida e Vena in collaborazione con la Proloco e con il Patrocinio dell’amministrazione Comunale di Maida invita alla prima edizione dell’evento: “Notte Bianca a Maida: percorsi storici e antichi sapori” che si terrà mercoledì 25 agosto , a partire dalle ore 18.30 MARCELLINARA "Muore un poeta?" omaggio ad Antonio Scalise L’associazione culturale “Teura” invita martedì 24 agosto , ore 18.00, pressoilChiostroPalazzoSanseverino alla manifestazione "Muore un poeta?" omaggio ad Antonio Scalise

difendere il suo trofeo dall’attacco di Chris Phoenix e Vlad il Vampiro. L’ultimoincontrodellaseratasaràun rissa speciale, 20 lottatori si scontreranno senza esclusione di colpi contemporaneamente sul quadrato dicombattimentoesolounoneuscirà vincitore. E’ atteso l’arrivo a Sellia Marina del mitico HULK HOGAN DELLA XIW che farà breccia a sorpresa tra la folla durante lo show. Un’evento da non perdere per grandi e piccoli all’insegna del divertimento e dello spettacolo. Per ulteriori informazioni sulla XIW e le sue palestre visitare il sitoufficiale www.xiwrestling.com MONTAURO V edizione "Miss Under 50 Calabria" Venerdì 27 agosto , alle ore 21.30, presso il ristorante Costaraba di Montauro Lido avrà luogo la finalissima del Concorso di Bellezza "Miss Under 50 Calabria". Il concorso giunto alla 5° edizione è organizzato dal duo Franco e Veneranda Arena. REGGIO CALABRIA 3^ Edizione de “I Tesori del Mediterraneo” Dal 25 al 29 agosto , sul Lungomare, si terrà la 3^ Edizione de “I Tesori del Mediterraneo” – Cultura Sport Spettacolo Turismo ROCCELLA JONICA Rumori Mediterranei Roccella Jazz Fino al 21 agosto , l’associazione culturaleJonicaOnluspresentaRoccellaJazzFestival20^edizione,Rumori Mediterranei 2010 "Memorie future", direzione artistica Paolo Damiani. Fino al 21 agosto , si svolgerà,neipressidelTeatroalCastello, laMostra-Mercatodell’enogastronomia e dell’artigianato locale di qualità. ROSSANO Rossano la Bizantina....d’estate 2010 Ogni sabato e domenica fino al 28 agosto,ore19.00/24.00,pressol’AnfiteatroVialeMediterraneo-mercatinoartigianato a cura ass. Creare Insieme con Fantasia. SAN FLORO V edizione Concorso nazionale di fisarmonica e organetto Anche quest’anno si terrà il Concorso nazionale di fisarmonica e organetto diatonico organizzato dalla locale associazione culturale Castellitini. Si tratta della quinta edizione che avrà luogo oggi . La festa sanflorese, prima che sul palco, avrà inizio nei vicoli del paese. A conclusione del concorso condotto, come nelle precedenti edizioni, da Eugenio Nisticò, è previsto il tradizionale “ballu d’o ciucciu” caricato di fuochi piro-

SARACENA Gianni Avolio in concerto Domenica 22 agosto , alle ore 22.00, "A Roddra" - Gianni Avolio in concerto, musica popolare in piazza XX Settembre SOVERATO II Edizione Expo al Femminile Expo al Femminile, seconda edizione, la manifestazione sbarca sulle coste di Soverato in una due giorni ricca di appuntamenti. Oggi e il 21 agosto , il lungomare Europa ospiterà l’evento tutto al femminile con la presenza degli stand delle imprenditrici che avranno la possibilità di esporre i loro splendidi prodotti lavorati a mano: gioielli,tessuti,oggettisticaetantoaltro ancora. Sabato 21 , serata conclusiva piena di sorprese. SPEZZANO DELLA SILA Convegno l’etica nella politica, nella pubblica amministrazione, nell’imprenditoria. Oggi , alle ore 21.15, a Camigliatello Silano presso la sala delle conferenze della Parrocchia Ss. Roberto e Biagio, Se Rev.ma Mons. Gastone Simone Vescovo di Prato, delegato della Conferenza Episcopale toscana per la cultura e la comunicazione parlerà sul tema: L’etica nella politica, nella pubblica amministrazione, nell’imprenditoria. L’esempio dell’Enciclica Caritas in Veritate.” Settimana della cultura calabrese Da domenica 22 a domenica 29 agosto , Camigliatello Silano località turistica del meraviglioso Altipiano Silano, ospiterà la prima Settimana della cultura calabrese, l’evento è un insieme di incontri culturali, presentazioni di libri, visioni multimediali, ascolto di musica etnica, itinerari enogastronomici e turistici, giochi tradizionali. STALETTI’ "NottediNote...Live"alBlancaCruz Beach Village Programma: sabato 21 agosto , ore 23.30, Liano Concolino, voce e tastiere; sabato 28 agosto , ore 23.30, New Talent. TIRIOLO IVª Edizione del Festivalband Si terrà il 21 agosto , in Piazza Gioacchino da Fiore ("Quartiere") la Quarta edizione del Festivalband, il concorso musicale per band emergenti suddiviso in due categorie: Junior e Senior. Per informazioni: 339/7229717 www.festivalbandtiriolo.tk festivalband2007@libero.it TROPEA Tropea Film Festival Sabato 21 e domenica 22 agosto , alle ore 20.30, con ingresso libero si terrà Le Notti dei Cartoni.


il domani  

Edizione del 20 Agosto 2010

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you