Issuu on Google+

Giovedì 16 Aprile 2009 Anno XII - Numero 104 Euro 1,00

QUOTIDIANO DI POLITICA ECONOMIA E CULTURA

PRAIA A MARE

CROTONE

COSENZA

SELLIA M.NA

SPORT - CALCIO

Segnalati disagi all’ospedale civile

Oliverio candidato del Pd alla Provincia

Assemblea senza rischi del Partito democratico

Tentato omicidio giovane ai domiciliari

2ª DIVISIONE Aquile, a Gela 3 punti!

La testimonianza di una donna sui servizi del nosocomio

Il parlamentare pronto Iritale fa la sua lista?

La campagna elettorale stenta a decollare

Ieri l’udienza di convalida dopo il ferimento di un uomo

Parlano i difensori Gimmelli e De Franco

di Martino Ciano > Pag 25

di Domenico Martelli > Pag 27

di Saverio Paletta > Pag 22

> Pag 19

di Mario Mirabello > Pag 42

Sulle prospettive di sviluppo della Calabria botta e risposta polemico tra i due probabili candidati alle prossime elezioni regionali

Loiero-Scopelliti, prime scintille Il Governatore: volete un presidente reggiocentrico? Il sindaco: servono azioni dirompenti di cambiamento CATANZARO — I veleni politici anco-

ra una volta prevalgono sui temi dello sviluppo. E i 550 milioni disponibili per il rilancio dei poli urbani della Calabria secondo la logica delle alleanze territoriali, passano in secondo piano. Perché Loiero - incontrando ieri al Comalca i presidenti delle cinque Province e i sindaci arrivati da ogni angolo della regione - dedica gran parte del suo tempo alla “forzatura” della Città metropolitana (quella dello Stretto) e al grande assente, il sindaco di Reggio Scopelliti, che dall’altro versante della Calabria promette con il Pdl un nuovo futuro ai calabresi. «Sono rimasto zitto per due mesi e adesso voglio parlare», si sfoga il governatore della Calabria. E a chi lo ha “mille volte sfidato a prendere una posizione sulla città metropolitana” - accusandolo di minore efficienza rispetto al peso politico del centrodestra e del suo jolly Scopelliti (già dato in lizza per la nuova presidenza della Regione) - Loiero controbatte prospettando il rischio di una Calabria soffocata dalla più imponente Sicilia. Si accodano a Loiero anche il presidente della Provincia di Cosenza Mario Oliverio, il sindaco di Cosenza Perugini, il sindaco di Catanzaro Olivo, quello di Lamezia Speranza e l’assessore Tucci, intervenuto per la Provincia di Reggio. Pronta replica di Scopelliti da Lamezia: «Siamo qui per costruire ogni giorno una Calabria diversa». di Francesco Ciampa > Pag 13 e 20

L’INTERVENTO

Il valore della solidarietà

LAMEZIA TERME D’Ippolito: Provincia unica, si può LAMEZIA TERME — Città metropolitana; Provincia Catanzaro-Lamezia; elezioni comunali. Di questo e altro abbiamo parlato con l’onorevole Ida D’Ippolito, esponente del Pdl.

di Antonio Cannone > Pag 21

LAMEZIA TERME Discarica, Speranza scrive a Berlusconi LAMEZIA TERME — Il sindaco di Lamezia terme Gianni Speranza ha in-

viato al Presidente del consiglio Sìlvio Berlusconi una lettera sull’ampliamento della discarica consortile sita in Località Stretto. «La realizzazione di un ampliamento della discarica non è scelta operata dal Comune». > Pag 21

IL FATTO DEL GIORNO Annozero, sospeso il vignettista Vauro La direzione generale Rai interviene su Santoro

SANITA’

Il direttore generale della Rai, Mauro Masi, ha chiesto a Michele Santoro che «sin dalla prossima puntata di Annozero siano attivati i necessari e doverosi riequilibri informativi specificatamente in ordine ai servizi andati in onda dall’Abruzzo». Il direttore generale ha quindi comunicato che la Rai non intende più avvalersi delle prestazioni del vignettista Vauro.

ROMA — Riferendosi al presidente Loiero, il ministro Sacconi ne commenta la proposta di chiudere alcuni ospedali: «Ammazza che coraggio, bisognava farlo ieri».

ECCELLENZE CALABRESI

CATANZARO

Il grande cuoco Domenico Longo

Tangenti al Comune, al via il processo d’appello

Abbiamo conosciuto a Verona, in occasione del Vinitaly, un cuoco originario di Cittanova: Domenico Longo. L’abile professionista ha messo in vetrina i suoi deliziosi piatti all’interno del “Sol”, lo spazio dedicato all’oro verde.

CATANZARO — E' iniziato ieri il processo di secondo grado scaturito dal-

di Rita Macrì > Pag 53

> Pag 16

Sacconi duro sulla Calabria

di Alessandro Caruso > Pag 12

l'inchiesta su presunte tangenti che sarebbero state pagate da alcuni imprenditori per ottenere trattamenti di favore nell'assegnazione di appalti dal Comune. Davanti alla Corte d’appello la costituzione delle parti.

LOCRIDE

di Vincenzo Pitaro

Non vorremmo mai parlare della terra che trema. Non vorremmo mai vedere le lacrime sulle rughe di tante persone anziane, gli occhi sbigottiti svuotarsi di speranza dinanzi alle macerie della propria casa, le mani segnate dal tempo e dal lavoro, inutili e vuote. Sappiamo bene che il nostro è un Paese a rischio sismico. Reggio e Messina sono stati solo l’inizio - terribile anche per il numero dei morti - di una lunga serie di sventure che ha attraversato i due secoli scorsi, con danni spesso irreversibili. Non ci si abitua al terremoto. > Pag 2

Vasta operazione di controllo in cinque finiscono in manette LOCRI — Due clandestini, un giovane della provincia di Alessandria, un uomo di Gioiosa Ionica e un cittadino di Melito Porto Salvo sono le cinque persone tratte in arresto dai carabinieri dipendenti dal Gruppo di Locri. I primi finiti in manette sono extracomunitari di nazionalità indiana, i quali, nonostante fossero colpiti da provvedimento di espulsione, si trovavano ancora in Italia Satnam Singh, 45 anni, e Risham Lal, 28 anni, sono stati sorpresi dai militari del nucleo Radiomobile della compagnia di Locri, unitamente ai loco colleghi della stazione di Bovalino, mentre si aggiravano per le strade del piccolo centro ionico. Il più anziano era destinatario di un decreto di espulsione dal territorio nazionale, emesso nel maggio del 2006 dal prefetto di Reggio Calabria.; Risham Lal, con decreto dell’agosto 2008, era stato accompagnato, dagli agenti della questura di Agrigento, alla frontiera nazionale. Gli altri due arresti sono avvenuti a Gioiosa Ionica, in esecuzione di altrettanti provvedimenti di carcerazione. Nel primo caso, i militari della locale stazione hanno stretto le manette ai polsi di Rocco Femia, 63 anni.

di Antonio Latella > Pag 35


2 Giovedì 16 Aprile 2009 il Domani

D2.0 DALLA RETE AL DOMANI L’idea

Il meglio del web calabrese

Il meglio del web nazionale

Sostegno comune, scintilla di una nuova rinascita

"OffiCinemAperto": c’è tempo fino al 30 giugno

Rai: presentato nuovo sito Tg3

Scadono il 30 giugno 2009 i termini per la partecipazione a "OffiCinemAperto", sezione indipendente di "Epizephiry International Film Festival" di Sant’Ilario dello Ionio, dedicata alle opere audiovisive in tutto o in parte riguardanti la Calabria della durata indicativa minima di un minuto e massima di cento, senza limiti di genere. Potranno, quindi, essere inviati corto e mediometraggi, documentari, videoclip e ogni forma di espressione creativa legata al cinema. Il bando prevede altresì la possibilità di concorrere con sceneggiature inedite, almeno in parte ambientate nella Locride, della lunghezza massima di quindici cartelle. tratto da strill.it

Spazio ai telespettatori e archivio storico sul web. Il Tg3 rinnova il suo sito, fa spazio ai contributi video degli spettatori, apre i link con Facebook e YouTube e mette sul web l’archivio. A partire dalla prima edizione di trent’anni fa, il 15 dicembre 1979: il conduttore era Giorgio Chiecchi, il servizio di apertura dedicato al Consiglio regionale della Toscana. Sull’home page (www.tg3.rai.it), realizzato in collaborazione con Rai Net,il focus del giorno, i titoli e i singoli servizi dell’ultima edizione, tutte le rubriche e gli speciali. Insomma più qualità e più notizie per i telespettatori e webspettatori del TG3.

di Vincenzo Pitaro* Ogni volta che questa imprevedibile calamità si manifesta - seminando in superficie distruzione e desolazione - è difficile non sentirci coinvolti dalla stessa angoscia che in quel momento sconvolge decine di migliaia di vite, anche se lontane da noi. Questa volta l’abbiamo seguito in diretta, testimoni di cedimenti improvvisi (di navate, campanili, abitazioni), di vittime e gente senza casa ma anche di quella spinta generosa che si accompagna sempre alle catastrofi. Quel terremoto che ha sconvolto la bellezza del capoluogo abruzzese nella notte tra il 5 e 6 aprile, danneggiandone il volto naturale, paesaggistico ed artistico, rompendo con boati martellanti la serenità contemplativa delle madonne sugli altari, ora richiede una grande solidarietà da parte di tutti; una solidarietà silenziosa dettata dalla nostra misura umana e sociale. Un grande impegno sui vari fronti di quella ferita allargata, per dare un senso all’imperativo che emerge da tante mura crollate: ricominciare!Abbiamo assistito ad una corsa contro il tempo, il freddo, la pioggia, le varie emergenze per tamponare in qualche modo il dramma del dopo. Nel nostro realismo, sappiamo che se la tragedia non può essere sopportata da soli, nemmeno la rinascita può essere ottenuta senza il contributo di tutti.E il confine con la disperazione è ancora troppo aperto, specie per chi ha consumato gli anni della sua vita per qualcosa che non c’è più.Se tutto questo riesce a commuoverci, cosa accadrà nell’intimo di tante persone che non troveranno quei segni di riferimento per cui hanno lottato e con i quali hanno convissuto? Basta poco per addolcire il sonno di un bambino, bastano le speranze del domani a dare forza ai giovani e a rinvigorire anche quelle residue dell’età matura. E c’è da sperare bene. Anche se in Italia, purtroppo, nulla finora sembra essere stato più duraturo del provvisorio. «Provvisori» dovevano infatti essere i container dei terremotati del Belice, dell’Umbria, degli alluvionati di Sarno travolti dal fango smottato dalla montagna. Eppure, molti container stranamente sono ancora lì. Per cui, non lasciamoli soli. Hanno bisogno di noi.

Tratto da Libero.it

"Scrittori in campagna", il gusto della cultura

Orgoglio pregiudizio e .... zombie

Riscoprire il legame fra scrittura, arte e natura. Questo lo spirito di "Scrittori in campagna", quindici weekend in aziende agrituristiche che si terranno nei mesi di marzo e aprile all’insegna della riscoperta dei territori rurali del nostro paese. A organizzare l’iniziativa è "Leggere: tutti", mensile diretto da Giuseppe Marchetti Tricamo, in collaborazione con Agri@tour e Anagritur, con il patrocinio del ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali. L ’iniziativa avvicina gli scrittori in campagna, in un luogo sicuramente più consono alla scrittura e alla lettura. Partita dal Lazio e dalla Toscana, farà tappa in Calabria Il 18 e il 19 aprile presso l’agriturismo la rosa nel bicchiere di Soveria Mannelli. L’incontro calabrese "Sequenze di gusto", vedrà la partecipazione del critico cinematografico Christian Uva.

«È una verità universalmente riconosciuta che uno zombie in possesso di cervelli sia alla ricerca di altri cervelli». Forse non tutti se la ricorderanno esattamente in questo modo, ma così ha inizio la storia di Elizabeth Bennet. O almeno di quella che è la sua nuova versione ai tempi del web: «Orgoglio, pregiudizio e zombie». Post-capolavoro tra classico e splatter, che oscilla tra luoghi e personaggi alla Jane Austen e la parodia horror di Seth Grahame-Smith. Pubblicato da poche settimane, dopo un mese di battage pubblicitario su internet, il libro grazie al passaparola (è edito da Quirk Books, una piccola casa editrice di Philadelfia) ha scalato le classifiche di Amazon, entrando nella top ten. Esaurite o quasi le prime sei edizioni, e ora sono in ristampa altre 120mila copie.

La foto del giorno

tratto da Corriere.it tratto da www.larosanelbicchiere.it

Abruzzo: Dogane Calabria donano merce sequestrata

Vonnegut inedito: esce una raccolta di racconti mai letti

La Direzione regionale per la Calabria Fra pochi mesi vedranno la luce 14 e la Campania dell’Agenzia delle dogaracconti inediti di Kurt Vonnegut ne ha donato alle popolazioni colpite Tratta da Corriere.it (1922-2007), lo scrittore statunidal sisma in Abruzzo grandi quantitatitense autore di Mattatoio n.5 e Le vi di merce confiscata. La merce, mai Visitatori camminano sul pavimento che riflette il tetto in sirene di Titano. La raccolta postuutilizzata, proveniente direttamente vetro e titanio del National Grand Theatre di Pechino. Il ma sarà intitolata Look at the Birdai produttori e conservata all’interno teatro, noto come « the Egg» (l’uovo), ospiterà l’Opera Fedie e vedrà la luce negli Stati Uniti di container, è costituita da 1.224 carstival di quest’anno, con esibizioni di artisti cinesi e interper l’editore Delacorte Press l’11 toni contenenti coperte, 1.632 cartoni nazionali novembre. Un portavoce dell’edicontenenti trapunte, 434 cartoni di tore ha annunciato anche la prossimaglioni e giacche e 1.232 cartoni conma pubblicazione di un’altra ractenenti scarpe. La merce sarà consegnata alla Croce rossa colta di scritti inediti la quale raccoglierà testi vari di Kurt Vonneitaliana, con trasporto diretto al centro di raccolta. gut, comprese molte delle sue lettere finora mai stampate. tratto da strill.it Tratto da Libero-news.it

Matitate - Il meglio di ieri

Dadaumpa Da maurobiani.splinder.com

Da Corriere.it

Dicono che la sanità in Calabria sia come una famosa caramella: un buco con la menta intorno, dicono ora che la menta sia finita e sia rimasto solo il buco...

*Scrittore e Giornalista

il Domani

Editore

Direzione Guido Talarico Massimo Tigani Sava Orlando Rotondaro (responsabile) Redazione Francesco Pungitore (caposervizio) Maurizio D’Agostino (proto) *** redazione@ildomani.it catanzaro@ildomani.it roma@ildomani.it sport@ildomani.it appuntamenti@ildomani.it tel. 0961.996802 | fax 0961.903801/927 www.ildomani.it

T&P Editori srl Guido Talarico Amministratore Giuseppe Gangale (pubblicità) Benedetta Geronzi (marketing) Cesare Marullo (finanza) Carlo Taurelli Salimbeni (revisione e controllo) Franco Arcidiaco (distribuzione) Silvana Di Silvestro (personale) Direzione, Redazione e Amministrazione loc. Serramonda - Zona Industriale Marcellinara (Cz) regi. Trib. n. 64 del 15-7-1997 La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 1990 , n. 250

Pubblicità

Centro stampa

Il Sole 24 Ore Spa System

Stabilimento Tipografico De Rose contrada Pantoni - Marinella 87040 Montalto Uffugo (Cs) tel. 0984-934382

Direzione generale: Andrea Chiapponi Direzione amministrativa: via Monterosa, 91 - 20149 Milano Coordinamento Area Calabria Mediatag Spa loc. Serramonda - Zona Industriale Marcellinara (Cz) tel. 0961.996802 attendere e comporre il 4 fax 0961.903421/784 info@mediatag.it Tariffe a modulo: 46 mm x 19 h. Commerciale euro 103,00 - Occasionale euro 114,00 - Legale Sentenze Appalti euro 129,00 - Corsi di Formazione euro 129,00 - R.P.Q. euro 78,00 - Necrologie euro 77,00 cad. Economici euro 0,62 a parola. Supplemento Colore: + 40%.

Services e partnership Lumsa (Roma) - Graphic Coop (Siena) Guido Talarico Editore Spa (Roma) - Italpress (Palermo) - Lapresse (agenzia fotografica - Torino) Il Velino (Roma) - Manolibera - Settimio News Il Cristallo sas - AT Press - Ediratio Media Services - Città del Sole sas Speaker Network


4 Giovedì 16 Aprile 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Primo piano

Le agenzie parlano di “una tantum”ma il Governo smentisce

Non ci sarà una tassa sui ricchi

Tremonti parla di soldi in più destinati alla causa dei terremotati e nulla sarà tolto alle associazioni di volontariato

ROMA - “Spunta anche un contri- aggiuntivo - un «contributo obblibuto dai contribuenti super-ric- gatorio» - per i contribuenti ad chi per raccogliere i fondi neces- alto reddito. In particolare, la sari alla ricostruzione post-terre- maggiorazione potrebbe scattare moto in Abruzzo”. per chi supera la Tutte le agenzie Forti critiche soglia dei battono questa no- per la proposta 130.000-140.000 tizia. E dicono pu- di un 5 per mille euro di reddito anre che tra le valutaa favore dell’Abruzzo nuo. zioni tecniche avI tecnici dei diverviate in vista della messa a punto si ministeri sono al lavoro per la del decreto legge con gli interven- messa a punto del provvedimento ti per la raccolta delle risorse, si che non sarebbe ancora nella fase starebbe valutando anche la possi- conclusiva. Ma una nota di Palazbile introduzione di un prelievo zo Chigi annuncia: «È’ assoluta-

tariato - ha spiegato infatti ieri Tremonti - sennò il 5 per mille non l’avrei pensato tanti anni fa. Si dà in più, una causale in più e soldi in più. Non soldi in meno al volontariato, ma soldi in più per il terremoto». Potrebbe in pratica arrivare un ulteriore 5 per mille che, senza togliere nulla alle organizzazioni no-profit, consenta di destinare una ulteriore quota della propria imposta alla ricostruzione della popolazione terremotata dell’Abruzzo.

mente infondato e del tutto falso che sia stata presa alcuna decisione in merito ad una tassa sui ricchi diretta a qualsiasi scopo». Comunque sia, vero o falsa che sia, c’è il nostro ministro dell’Economia che si pronuncia sul 5 per mille che tanta polemica ha suscitato. Infatti, nel provvedimento potrebbe trovare spazio la “filosofia” illustrata ieri in mattinata dal ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, durante una intervista al Tg5. Il ministro dell’Economia Tre-

monti ha spiegato la sua idea di un 5 per mille «per destinare un pezzo della propria imposta ad

All’inaugurazione della tenda-scuola ci sarà anche Silvio Berlusconi

Bertolaso: stiamo gestendo 65 mila sfollati ospitati nelle tendopoli

Silvio Berlusconi tornerà ancora in visita nelle zone terremotate

Guido Bertolaso dirige la Protezione Civile intervenuta per l’emergenza

A dieci giorni dalla prima scossa arrivano i segnali di ripresa Riorganizzati gli uffici, una tenda-scuola e da ieri è attiva la tv locale

La Gelmini torna “Nessuno scolaro perderà l’anno”

regolare attività didattica, «ci si limiterà, grazie anche alla disponibilità mostrata da docenti e volontari - conclude il ministro - ad attività L’AQUILA - Questa mattina a Poggio Picenze, circa 15 km dall’Aquila, si ludico-ricreative per impegnare i ragazzi e soprattutto gli studenti più inaugura la prima tenda-scuola che segna la ripresa, seppur simbolica, piccoli, alleggerendo il carico delle famiglie». dell’attività scolastica nelle aree terremoMa arriva da Roma una notizia ferale per tate dell’Abruzzo. Ci saranno anche il prele popolazioni colpite dal fortissimo sisidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, e sma. Quando saranno concluse le verifiil ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelche da parte dei tecnici, è molto probabimini. «È un piccolo segnale di efficienza e le che «circa 20mila persone non tornedi speranza» afferma il ministro Gelmini ranno a casa per problemi di agibilità garantendo ancora una volta che «nessudegli edifici». Dunque poco meno di un no studente dell’area del terremoto perdeterzo dei 65 mila cittadini dell’Aquila e rà l’anno scolastico». Al termine di una provincia che oggi risultano sfollati. È riunione tenuta all’Aquila con tutte le autoquanto ha detto il capo della Protezione rità preposte alle attività scolastiche, il miCivile, Guido Bertolaso - intervenuto al nistro spiega che sarà data «la massima Tg1 - sottolineando che saranno proprio priorità per garantire lo svolgimento degli queste ventimila persone «quelle che noi esami di stato e di terza media, adottando dovremmo tutelare anche nel corso dei il modello già sperimentato in occasione prossimi mesi e alle quali dovremo dare del terremoto del Friuli». un’accoglienza decente entro la fine delPur non nascondendo le difficoltà «che l’estate». Ad oggi, ha spiegato Bertolaso, sono tante, per far concludere l’anno sco«stiamo gestendo 65 mila sfollati, tra quellastico», il ministro della Pubblica Istruli ospitati nelle tendopoli, dove tra poco zione sottolinea che «si punta intanto a ci sarà uno standard accettabile per tutti, riaprire prima possibile le scuole nelle e quelli negli alberghi. Ed è un lavoro zone non direttamente colpite dal terremoimpressionante». Tra l’altro, ha aggiunto, to: nella maggior parte dei casi già da «stiamo cercando di capire quanti sono lunedì prossimo». Il ministro spiega che andati fuori casa perchè le abitazioni non ci sono già alcune ordinanze dei sindaci sono più agibili o sono distrutte e quanti mentre lei stessa ha firmato due decreti: il sono fuori perchè hanno paura e torneranprimo per consentire di ospitare i ragazzi no a casa quando lo sciame sismico si in qualunque scuola della regione («e in Primo giorno di scuola per i bambini sfollati sarà interrotto». Un conto che, secondo le questo caso - dice - mi aspetto la massima stime, è appunto di un terzo del totale. flessibilità da parte delle scuole di accoglienza per far conludere l’anno Le ferite del terremoto sono ancora fresche e dolenti, ma la città dei scolastico a questi studenti, senza ulteriori traumi»); il secondo decreto novantanove (99 chiese, 99 piazze, 99 fontane) rialza, fiera, la testa, per consentire al personale docente e tecnico-amministrativo di presta- pronta a ripartire in onore al suo motto «Immota manet» (resta ferma), re servizio nelle altre scuole della regione, di medesimo ordine e grado. che ne testimonia la tenace e vittoriosa resistenza alla dominazione Nelle tendopoli, invece, considerata l’impossibilità di riavviare una spagnola e che rispecchia perfettamente la mentalità di questa popolaGiancarlo Graziosi

una causa che sembra buona» ma senza togliere risorse al volontariato. «Non si toglie nulla al volon-


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 16 Aprile 2009 5

Primo piano

Fini: “Infiltrazioni Il Governatore: “ L’Aquila non è di cartapesta mafiose? E’ solo una città che ha subito un sisma violento ” Vigileremo” Per Gianni Chiodi non deve passare sui media il messaggio sbagliato

L’AQUILA - Per il Governatore della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi «non è possibile che passi il messaggio che L’Aquila sia una città di cartapesta». «Si tratta, invece, di una città che ha subito un sisma violentissimo e che in gran parte ha resistito». Contrario «alla generalizzazione di responsabilità tra i costruttori locali», Chiodi ha sostenuto tuttavia che eventuali responsabilità accertate debbano essere perseguite. «Mi auguro - ha concluso il Governatore - che la magistratu-

Ci sono solo resti e macerie nei centri colpiti dal terribile terremoto dei giorni scorsi

ra possa svolgere al meglio il suo lavoro affinchè vengano individuate le eventuali responsabilità

e confermo che la Regione Abruzzo, come già annunciato, si costituirà parte civile».

ROMA - Il presidente della Camera, Gianfranco Fini, ritiene che sia «doveroso vigilare sulla ricostruzione in Abruzzo e non ho dubbi che le istituzioni saranno all’altezza. Credo che in qualsiasi parte del mondo, dove ci sono enormi investimenti, c’è il rischio di infiltrazioni mafiose». Fini ha commentato favorevolmente il Cdm che si svolgerà in Abruzzo il 23: «credo che sia una iniziativa di significato simbolico per dimostrare alla popolazione che, nonostante sia finita l’emergenza, non cessa l’attenzione».

Dubbi del segretario del Pd sulla scelta del Premier

“Il Cdm può provvedere anche da Palazzo Chigi”

ROMA- - «Ho avuto qualche dubbio nel sentire il premier Berlusconi invitare i politici a non fare passerelle e poi annunciare il prossimo Consiglio dei Ministri a L’Aquila. Il Cdm può prendere i provvedimenti necessari anche a Palazzo Chigi mentre la scelta de L’Aquila sa molto di passerella». È la critica che il segretario del Pd, Franceschini, rivolge al Premier rispetto alla scelta del capoluogo abruzzese per il prossimo Consiglio dei Ministri. «È’ stato bene - afferma Franceschini - che Berlusconi sia

Dario Franceschini

andato sui luoghi del terremoto ma è difficile approvare operazioni che sanno molto di immagine».

Indagine della Procura sui materiali Sotto sequestro le zone più colpite

“Preoccupa l’ipotesi che spariscano macerie e prove”

Il capoluogo toscano aiuterà nel recupero di beni artistici Salvate dal sisma diverse opere

Proposta del sindaco di Firenze Domenici: “Parteciperemo alla ricostruzione”

Gemellaggio con l’Abruzzo per le operazioni di restauro ROMA - Aiuti dalla città di Firenze a quella dell’Aquila, «in un vero e proprio gemellaggio», per le opere di restauro degli edifici storici e di valore artistico del capoluogo abruzzese colpito dal terremoto. La proposta è del presidente dell’Anci, Leonardo Domenici, sindaco di Firenze. Domenici che ieri ha incontrato a L’Aquila i sindaci dei paesi della provincia, ha sottolineato la necessità di avviare una «serie di gemellaggi» per dare valore ai rapporti tra comunità diverse. «È’ riconosicuta l’eccellenza di Firenze nel campo del restauro delle opere d’arte. Quando si

metterà mano alla ricostruzione del patrimonio artistico dell’Aquila, noi ci siamo», ha continuato Domenici. Ha accolto con favore la proposta, anche il sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente. Comunque, ha spiegato ancora Domenici, la ’Fase due’ della ricostruzione deve esser condivisa con gli amministratori locali e con i sindaci. «L’Abruzzo è uscito da tempo dall’Obiettivo 1 - ha spiegato il presidente dell’Anci Abruzzo, Antonio Centi - noi chiediamo il reingresso in questi parametri per evitare la catastrofe economica delle attività commerciali e imprenditoriale».

zione. In tanti cominciano a tornare per riprendere la loro attività lavorativa; la città si sta pian piano riorganizzando. Molti uffici pubblici, anche quelli senza una sede, hanno cominciato a richiamare i loro dipendenti per riavviare almeno i servizi essenziali, così da ridurre al minimo i disagi per i cittadini. Il grande edificio della Scuola allievi della Guardia di Finanza all’Aquila, in zona Coppito, ha ormai cambiato fisionomia. E da ieri mattina è tornata anche la voce televisiva della città: l’emittente TvUno ha infatti ripreso le sue trasmissioni trovando sistemazione provvisoria nel campo di Murata Gigotti, sempre in zona Coppito. Ma anche alcune aziende commerciali e imprenditoriali hanno ripreso, seppur a ritmi ridotti, la loro attività. I principali supermercati della periferia hanno già riaperto da giorni, oggi persino alcune concessionarie di automobili avevano riaperto i loro cancelli. In attività anche alcuni rivenditori di materiali per l’edilizia, segno che anche qui ci sono imprese che hanno già ricominciato a lavorare. Pure nei capannoni industriali alla periferia della città, si nota che l’attività lavorativa è ripresa. Quello delle attività commerciali e imprenditoriali è sicuramente il settore che mostra i segni più pesanti del Nella foto grande il ministro dell’Istruzione passaggio del sisma. Da una prima Sopra l’Istituto elementare stima della Confesercenti, sono oltre duemila le imprese commerciali e ardi Goliano Sicoli tigianali nell’area del terremoto che hanno subito danni ingenti; 2.700 secondo i dati della Confcommercio, mille delle quali nel centro storico dell’Aquila e tuttora chiuse. Una cinquantina invece quelle che, collocate fuori dal centro, hanno già ripreso l’attività.

Un’automobile in mezzo alle macerie al seguito del sisma che ha colpito l’Aquila

ROMA - Sequestrate alcune aree modo si inquinerebbe la ’scena dove sono avvenuti i crolli per il del delitto’. Proprio per preservare sisma del 6 aprile all’Aquila e dove le zone dall’azione di qualcuno sono in corso indagini per accerta- che possa avere la coscienza sporre modalità e materiali utilizzati ca gli investigatori hanno deciso di nelle costruzioni. La Procura della procedere in tal senso. Gli inquiRepubblica delrenti della Procura l’Aquila ha procedell’Aquila non duto al sequestro hanno ancora codella Casa dello minciato a sentire Studente, del Tributestimoni nell’amnale, di alcuni rebito dell’inchiesta parti dell’ospedale sul terremoto e sulS. Salvatore e di alle case distrutte dal tre aree in via XX sisma per improSettembre dove si prietà costruttive. sono verificati crolLo stesso procuratoli che hanno causare capo Alfredo to vittime. I sequeRossini ha spiegastri disposti dal proto, di ritorno da un curatore capo Alfre«vasto sopralluodo Rossini e dal go» operato sul terPm Fabio Picuti soritorio del capoluono stati fatti per Nel mirino anche go: «Noi abbiamo consentire ai consu- la Casa dello studente, anche offerto la lenti di svolgere al il Tribunale e alcuni possibilità a quei meglio il proprio lacittadini che casualreparti dell’ospedale voro. Gli esperti nomente erano al corminati dall’ufficio dell’accusa si rente di cose che potevano essere devono concentrare sia sui mate- utili all’indagine, che avevano viriali costruttivi che sulla natura sto o saputo qualcosa, qualcuno delle aree su cui si sono realizzati aveva fatto dei filmati e infatti ce li gli edifici resi inagibili dal terremo- manderanno. Noi raccogliamo tutto. Ma gli inquirenti, con il seque- to quello che è pertinente, non cerstro, vogliono scongiurare anche la to i pettegolezzi. Perché tutto queeventualità, possibile, che qualcu- sto può esserci utile per l’acquisino possa far sparire anche solo zione di quella che nel sistema giuuna parte delle macerie. In questo diziario si dice la verità».


6 Giovedì 16 Aprile 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Attualità

Franco Ambrosio e la moglie trucidati nella loro villa a Posillipo Si pensa a una rapina finita male. Il bottino è di circa 50mila euro Pomicino sconvolto “Era un grande amico”

Una veduta della villa (sx) di Posillipo dell’imprenditore. L’ex “re del grano” Franco Ambrosio, 77 anni, ha costruito la sua fortuna nel dopoguerra ed è passato attraverso diversi guai giudiziari

ROMA - Uniti nel bene e nel male, nell’ amicizia come in vicende giudiziarie, la vita di Paolo Cirino Pomicino è stata attraversata da quella di Franco Ambrosio, il “re del grano”, ucciso nella sua villa di Napoli insieme alla moglie. L’ex ministro Pomicino si dice «Scosso umanamente. Non so quasi che dire. Sono sgomento per la violenza esercitata su due persone amiche e anziane che passavano una tranquilla serata nella propria casa. Era un grande amico. Avevamo rapporti personali e di confidenza». Con Ambrosio è stato «unito da oltre vent’anni». L’ultima volta che lo ha visto è stato un anno fa: «Aveva grandi capacità imprenditoriali, Guido Carli lo ha definito un genio del trading. Nel Mezzogiorno ha fondato una vera e propria multinazionale». . E sulle passate vicende processuali, dice: «Devo dire che Franco è stato spesso perseguitato anche per colpe banali. Parlavamo. Aveva sofferto molto del giudizio in primo grado e si apprestava a difendersi in appello La virtù di Ambrosio, dice Pomicino, «è sempre stata la grande capacità imprenditoriale e il tenere a cuore l’amicizia». «Avevo notizie su di lui tramite mia figlia, visto che la mia nipotina è nella stessa classe della nipotina di Franco - racconta mi dicevano che ormai faceva il nonno». Ambrosio e Pomicino sono stati entrambi coinvolti nella vicenda giudiziaria legata alla Italgrani, di cui era patron Ambrosio, sommersa da un crac di oltre mille miliardi di lire accertato nel 1999 dai magistrati della Procura di Napoli.

Ammazzati di botte Ad uccidere sarebbero stati dei balordi, forse stranieri

Uno dei due cadaveri viene portato via dalla scientifica. Erano in una pozza di sangue, con il cranio sfondato: lui in pigiama, la moglie vestita

NAPOLI - Ad uccidere l’ ex re del grano Franco Ambrosio, 77 anni, e la moglie Giovanna Sacco, 74, sfondando loro il cranio a bastonate, sarebbero stati dei balordi, con ogni probabilità stranieri, che puntavano ad un furto nella loro stupenda villa a picco sul mare di Posillipo alla fine della discesa della Gajola. È questa l’ipotesi su cui lavora la polizia al termine di una intensa giornata di lavoro sul duplice omicidio che ieri ha scosso profondamente Napoli. Ambrosio, fino agli anni Ottanta indiscusso protagonista del mondo imprenditoriale, creatore di una vera e propria holding con ramificazioni internazionali - la Italgrani spa - era stato successivamente coinvolto in una serie di inchieste: venne arrestato due volte, tra il 1993 e il 1994, nell’ambito dell’inchiesta milanese sulla maxitangente Enimont (il processo a suo carico si concluse con il patteggiamento), ed era stato coinvolto nel 1994 in una inchiesta avviata dalla procura di Roma su una presunta truffa ai danni dell’Ue. Il 27 giugno 2008 era stato condannato in primo grado dal tribunale di Napoli a nove anni di reclusione per bancarotta fraudolenta in relazione al crack da 1300 miliardi di vecchie lire della Italgrani. L’ipotesi che il duplice omicidio fosse collegato a una di queste vicende è stata subito scartata dagli

investigatori della mobile, coordinati dal pm Antonio D’ Alessio. Così come non riscuote credito la pista di una possibile eredità contesa. Una giornata di lavoro della scientifica che ha raccolto impronte e tracce di diverso tipo ha convinto la squadra mobile di Napoli che ad uccidere è stato un gruppo di ladri stranieri. Un dettaglio rivelato dal dirigente Vittorio Pisani farebbe pensare a degli zingari: l’ argento di casa è stato lasciato, forse rispettando la credenza che «porta male». Di certo prima di entrare in azione, tra le due e le tre di notte, la banda ha bivaccato nella campagna che circonda la villa. Vino rosso di Taurasi, champagne Veuve Clicquot rubato da casa Ambrosio e da una dependance che dista circa 100 metri, wurstel. Franco Ambrosio era a letto in pigiama, si è alzato ed è stato colpito per primo alla testa con una spranga o forse un pezzo di tubo delle impalcature. La moglie era nella sala della tv, addormentata su un divano, ed è stata affrontata dopo. Ad un primo inventario risultano scomparsi un pò di denaro contante, i preziosi contenuti in un portagioie e poco altro. «Un bottino da 50 mila euro», stima il capo della sezione omicidi Pietro Morelli. Intatto, invece l’ argento, intatti i quadri pregiati di scuola napoletana, intatta la cassaforte, che la banda ha rozzamente tentato di svellere dal muro.

Giovanissimo creò l’Italgrani, che divenne un colosso da mille miliardi. Negli anni ‘90 il fallimento

Il jet, il fuoribordo e l’onta del carcere

Una veduta della villa di Ambrosio

NAPOLI - Chi lo conosceva bene dice che il suo naso pronunciato rivelasse fin da giovane, inequivocabilmente anche nelle caratteristiche fisiche, il "fiuto" dell'uomo per gli affari. E gli affari, del resto, per Franco Ambrosio, 77

anni, sono andati benone almeno fino alla fine la fine degli anni Novanta con il fallimento del degli anni '90. In quel periodo poteva contare suo gruppo. Ambrosio s'era meritato l'appellasu abbondanti linee di credito che gli consenti- tivo di re del grano dando, anche visivamente, rono affari in Africa, Australia e Usa. I proble- l'immagine del vincente. E così, simbolo del mi con banche e fornitori, per lui che era il suo successo era il jet privato con il quale principale concorrente dell'imgirava il mondo per stringere Nel 2008 prenditore del settore Pasquale affari. Quel jet fu venduto per Casillo, sono cominciati con la condanna a 9 anni fare un po' di cassa. Così come l'esplosione di Tangentopoli e è stato venduto anche il fuoriin primo grado con le prime vicende giudiziabordo Magnum 63, quello col per il crac rie dell'ex ministro del Bilanquale Ambrosio solcava il macio, Paolo Cirino Pomicino, suo amico perso- re di Capri. La storia dell' Italgrani finisce così nale. Il re del grano ha dovuto bere fino in oggi, tragicamente, dopo aver preso il via nel fondo anche l'amaro calice del carcere, venen- 1848 grazie ad alcuni mugnai, avi di Ambrodo più volte arrestato e poi scarcerato. Poi sio. Il suo impero, il re del grano aveva iniziato l'epilogo della sua vicenda imprenditoriale al- a costruirlo entrando in azienda a 18 anni.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 16 Aprile 2009 7

Attualità

Uno sgarro per la droga scatenò il massacro di febbraio scorso nella chinatown milanese

Dietro la mattanza in disco la guerra dello spaccio MILANO - È stato uno sgarro nell’ambito del fiorente spaccio di chetamina, una droga molto in voga tra i giovani della chinatown milanese, e la rivalità per la conquista della «piazza» cinese di Milano, rimasta in parte sguarnita a causa di una serie di arresti, a scatenare la feroce spedizione punitiva che il 24 febbraio scorso ha lasciato a terra sei giovani cinesi, con un bilancio di un morto e cinque feriti. Un’aggressione «firmata a colpi di machete», come hanno spiegato gli investigatori della polizia, che ieri hanno chiuso il cerchio sui presunti responsabili, nove cinesi tra i 19 e i 26 anni, che devono rispondere di concorso in omicidio, possesso illegale di armi e lesioni, e che hanno tutti precedenti per partecipazione a gang giovanili. Sei di essi sono stati arrestati a Milano, uno ad Albenga (Savona) e due ad Alba Adriatica (Teramo). «In particolare - è stato spiegato in Questura - i primi sei sono stati bloccati con un ordine di fermo, mentre altri due si trovavano già in carcere con l’accusa di estorsione a seguito di una

Arrestati i nove cinesi che ammazzarono a colpi di machete Gli investigatori hanno chiuso il cerchio sui presunti responsabili dell’assassinio in discoteca Sono nove i cinesi tra i 19 e i 26 anni che devono rispondere di concorso in omicidio

indagine della Polizia di Bologna; l’ultimo arresto è invece scattato a seguito di un’ordinanza di custodia cautelare». Secondo quanto riferito ieri dalla Squadra mobile, che ha eseguito le indagini, all’appello mancano ancora sei aggressori, tra cui uno dei materiali esecutori dell’omicidio, che si trovano presumibilmente all’estero. Quella notte, in due discoteche a Milano, erano

state organizzate due diverse feste: una in un locale abituale ritrovo della comunità giovanile cinese, l’altra in un club privè, il Parenthesis appunto, dove poi è avvenuto l’omicidio. Nella prima, a gestire lo spaccio c’era quanto restava della gang cinese egemone, decapitata ai primi di gennaio dalle polizie di Milano e Brescia. Nell’altra, con il permesso di organizzare la gestio-

ne del locale, ma non lo spaccio, c’era una banda del Cuneese, con in testa un personaggio di appena 22 anni ma già considerato un boss nel Torinese, Limin Hu, l’uomo che verrà ucciso per aver sgarrato. Aveva infatti deciso di spacciare violando la pax, e appena il gruppo avversario l’ha saputo è scattata, improvvisa e feroce, la ritorsione. In quindici sono corsi furibon-

di al Parenthesis, entrando armati fino ai denti e scatenando la mattanza tra il capo avversario e i suoi accoliti. Grazie alle ammissioni di alcuni dei presenti, però, il 4 marzo i nomi e i soprannomi di molti assalitori erano già scritti su un’informativa delle forze dell’ordine. Ma l’indagine presto si è incrociata con una precedente (e ancora in corso)

Delitto Mez I legali di Rudy denunciano pressioni Usa

PERUGIA - Troppe pressioni, «mediatiche e non» che «partono da lontano», dagli Stati Uniti: lo denunciano i difensori di Rudy Guede, che chiedono anche all’ambasciata Usa le ragioni della presenza di suoi sedicenti rappresentanti nei corridoi romani della Cassazione, mentre si discuteva dei ricorsi per la concessione della libertà ai tre imputati dell’omicidio di Meredith Kercher.Gli avvocati Walter Biscotti e Nicodemo Gentile «prendendo atto dell’ennesima ’americanata’ apparsa sul settimanale Oggi hanno deciso di sporgere denuncia nei confronti del direttore della rivista, dell’articolista e dello scrittore Douglas Preston, secondo il quale Rudy è l’unico assassino». Ieri riporta infatti un’intervista allo scrittore Douglas Preston, in passato autore di un libro sul Mostro di Firenze, che definisce «errori incredibili» le accuse ad Amanda Knox e a Raffaele Sollecito e critica il pubblico ministero Giuliano Mignini.

operazione che riguarda il traffico di chetamina (un analgesico per cavalli che si vende in cristalli, molto potente) ed ecstasy dal Belgio. Un traffico da cui derivano, poi, i rapporti di forza criminali nella chinatown milanese e non solo. Un business più importante di quanto si creda, dato che la chetamina non è più «la droga dei cinesi» ma viene consumata nei rave-party.

Una fine tra gli stenti Indagati i sei figli

Un’immagine del filosofo Franco Volpi

L’incidente è accaduto il 13 aprile

Travolto a Vicenza mentre era in bicicletta, non si è risvegliato dal coma

Il filosofo Volpi morto in un incidente VICENZA - É morto ieri mattina Franco Volpi in seguito a un incidente stradale avvenuto il 13 aprile mentre era in sella alla sua bicicletta a San Germano sui Berici (Vicenza). L’incidente era avvenuto intorno all’ora di pranzo, ma Volpi, che abita a Vicenza, dove è nato nel 1952, era senza documenti ed è stato identificato solo in tarda serata dai carabinieri. Il docente, ordinario di Storia della filosofia all’Università di Padova, è un cicloamatore ed era uscito da solo in sella alla sua bicicletta da corsa per un giro sui colli Berici. L’incidente è avvenuto a un incrocio quando Volpi si è scontrato con una Toyota Corolla che usciva da uno stop. Nella rovinosa caduta ha battuto la testa sul-

l’asfalto riportando un gravissimo trauma cranico ed è stato trasportato in ospedale in elicottero. Le sue condizioni sono apparse subito gravissime. Già nel tardo pomeriggio di martedì era cominciato il periodo di osservazione per la dichiarazione della morte cerebrale e il conseguente avvio della pratica per l’espianto degli organi poi avvenuto. Il pm vicentino Angela Barbaglio, nel frattempo, ha aperto un fascicolo con l’ipotesi di omicidio colposo per l’automobilista che ha travolto Volpi. É stato uno dei nostri principali studiosi della filosofia tedesca a partire da Heidegger, del cui capolavoro, Essere e tempo, ha condotto una essenziale nuova traduzione pubblicata da Longanesi nel

2005, ma cui dedicava attenzione sin dal suo primo saggio (Heidegger e Brentano: l’aristoltelismo e il problema dell’univocità dell’essere nella formazione filosofica del giovane Martin Heidegger - 1976). Sempre attento anche alle moderne implicazioni e correlazioni della filosofia con la psicologia come con le scienze, Volpi, oltre ad aver firmato il terzo volume della Storia della Filosofia edita da Laterza nel 1991, ha poi pubblicato, tra l’altro, Sulla fortuna del concetto di Decadence nella cultura tedesca (1995) spostando il suo interesse anche sul problema de Il nichilismo (1996). È noto anche a un pubblico di non specialisti come collaboratore del quotidiano La Repubblica.

Era stato portato al pronto soccorso in preda a una febbre molto alta

Accusato di iper-prescrittività e costretto a risarcire 59mila euro

MILANO - Un bambino di circa due anni e dell’ospedale, il bambino è stato sottoposto, mezzo di Concorezzo (Milano) è morto ieri oltre che agli esami ematochimici, a una Tac per un caso di sospetta sepsi meningococci- dell’encefalo, a rachicentesi e a terapia antieca. La segnalazione è arrivata demigena e antibiotica. Dato Era stato deciso ieri dalla Asl di Monza e il «forte sospetto di sepsi si il trasferimento Brianza. Il bambino, C. B., di organizzava il trasferimento origine marocchina, era arri- in altro ospedale, ma del bambino alla Clinica De vato martedì, intorno alle 22, che non è stato posil piccolo è deceduto Marchi», al pronto soccorso dell’ospesibile per il decesso del piccodale di Vimercate, con una febbre molto alta, lo. La Asl ha avviato l’inchiesta epidemiologifino a 39 gradi, iniziata al mattino. Affidato ca, che ha portato alla profilassi anti-meningiallo specialista pediatra e visti sintomi tipici te su 9 bambini e sul personale sanitario della malattia, fa sapere la direzione sanitaria dell’ospedale, per un totale di 43 persone.

BOLZANO - La corte dei conti di Bolzano co. Di fronte al magistrato contabile il saniha condannato un medico a risarcire 59 tario si è dovuto difendere da una serie di mila euro all’erario per avere prescritto trop- contestazioni, dall’avere rilasciato ricette a pe ricette. Al centro della vipazienti che non erano iscritPer il medico cenda un medico di base di ti nelle sue liste all’avere ricei pazienti avevano 45 anni che, dai controlli esevuto un’indennità informatiguiti di routine dall’Asl, bisogno di particolari ca compilando invece alcuavrebbe staccato un numero ne ricette a mano. Il sanitatrattamenti di ricette troppo alto rispetrio ha sempre respinto ogni to alla media dei suoi colleghi altoatesini accusa, invocando tra l’altro le particolari presa come riferimento. «Iper-prescrittivi- condizioni di alcuni dei suoi pazienti che tà», questa - scrivono ieri i giornali locali - hanno sostenuto i legali del medico - aveval’accusa formulata nei confronti del medi- no bisogno di un particolare trattamento.

Stroncato a tre anni, sospetta meningite Troppe ricette, multa salata per il dottore

TRANI (BARI) - L’hanno trovata in fin di vita sul pavimento, con gli indumenti sporchi, impregnati di urine e tracce di feci che forse, affetta com’era da demenza senile, avrebbe persino tentato di mangiare. Accanto c’era l’unico figlio che viveva con lei, in preda all’alcol. Teresa Palumbo, 79 anni, è morta poche ore dopo in ospedale per edema polmonare e choc settico. Il figlio Domenico, 40 anni, sta meglio ma ora, insieme agli altri cinque fratelli che vivono da anni nel nord Italia, è indagato per abbandono di incapace seguito da morte. La tragedia si è consumata la domenica di Pasqua, ma è trapelata solo nelle ultime ore. Scenario una casa-tugurio, piena di rifiuti, al primo piano di un edificio nel centro storico di Trani. Nell’appartamento carabinieri e vigili del fuoco sono entrati dopo aver sfondato la porta d’ingresso su richiesta di alcuni vicini, che da tempo non sentivano rumori nella casa. Per intervenire, un medico del 118 ha dovuto far uso della mascherina di protezione. Teresa Palumbo, che viveva con 800 euro al mese tra pensione e un piccolo sussidio, era rimasta vedova vent’anni fa. Uno dei sette figli, Luigi, era morto alcuni anni fa, ucciso dall’alcol. Vizio del bere che aveva anche l’unico figlio che viveva con lei, Domenico. Gli altri cinque figli della donna sono emigrati a Torino il 5 giugno 1978. Teresa ora non c’è più, morta di stenti, e sarà la magistratura a valutare se e chi ne ha la colpa.


8 Giovedì 16 Aprile 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Attualità

Oggi Benedetto XVI festeggia 82 anni, domenica la festa per il pontificato

Il compleanno del Papa tra successi e polemiche Critiche per il caso lefebvriani e le parole in Africa sull’Aids

A scatenare la bufera è stata la revoca da parte di Benedetto XVI della scomunica ai quattro vescovi anti-conciliari fra i quali il negazionista Williamson

Elisa Pinna

CITTÀ DEL VATICANO - Un anno fa era ospite della Casa Bianca e festeggiava il suo compleanno insieme a George W. Bush, tra megatorte e tripudio di folla sui prati di Pennsylvania Avenue 1600. Oggi Benedetto XVI celebrerà i suoi 82 anni e il suo quarto anniversario dell’elezione a papa (19 aprile 2005) nella cornice quieta di Castel Gandolfo. Il bilancio dell’anno trascorso è complesso. Dopo i successi dei viaggi internazionali, Stati Uniti, Australia, Francia, si è aperta una fase tormentata di polemiche, tensioni, incomprensioni sia all’esterno che all’interno della Chiesa. A scatenare la bufera è stata, il 24 gennaio

2009, la pubblicazione della revoca da parte di Benedetto XVI della scomunica ai quattro vescovi anti-conciliari ordinati dallo scismatico

Cicchitto dopo il vertice con Berlusconi

“Referendum il 21 o il 14” E’ no all’election day

Marcel Lefebvre nel giugno 1988. Tra di loro anche il negazionista Richard Williamson. Il gesto di Ratzinger, dettato - come lui stesso ha spie-

gato - da «paterna misericordia», è stato visto, anche in settori della Chiesa, come un tradimento del Concilio Vaticano II e del dialogo con gli ebrei e le altre religioni. Peggio ancora, come un nuovo, implicito silenzio sull’antisemitismo. Critiche, contestazioni a pioggia sono arrivate dagli ebrei, ma anche da leader politici e di governo, come il cancelliere tedesco Angela Merkel. Gli episcopati europei, la stessa curia romana, hanno sbandato e in Austria la chiesa locale è insorta contro la nomina, già compiuta dal papa, di un vescovo conservatore, riuscendo a farla cancellare. Un documento della Segreteria di Stato vaticana e sopratutto una lettera aperta di Benedetto XVI ai vescovi del mondo, fatto assolutamente ec-

cezionale in una emergenza peraltro eccezionale, hanno chiarito gli equivoci. I nervi sono però rimasti scoperti come si è visto durante il viaggio del papa in Africa, quando le parole di Ratzinger sul fatto che non si sconfigge l’Aids semplicemente distribuendo preservativi hanno provocato contro di lui polemiche inimmaginabili in altri tempi da parte di governi europei e dell’Onu, che hanno offuscato l’importanza della missione in un continente sfruttato e dimenticato da tutti. Adesso, al giro di boa del quarto

Hanno firmato Cisl, Uil, Ugl e Confindustria, in archivio il modello del ’93

Fatta la riforma dei contratti di lavoro Tutti d’accordo, ma la Cgil non ci sta

Per Epifani “l’intesa è un errore che divide i lavoratori ”

Escluso l'accorpamento referendum-europee il 7 giugno

ROMA - "C'è accordo su tutti i punti qualificanti, è stata confermata la solidità della maggioranza, la consultazione per il referendum si terrà il 21 o il 14 giugno e per scegliere la data ci consulteremo anche con l'opposizione". Lo ha detto il capogruppo del Pdl alla Camera Fabrizio Cicchitto al termine del vertice con Silvio Berlusconi, i ministri Maroni, Calderoli e Tremonti, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Letta e il capogruppo del Pdl al Senato Gasparri. Esclusa l'ipotesi dell'election day, con l'accorpamento referendum-europee il 7 giugno. Restano in campo le due opzioni 21 o 14 giugno. ''Se si vuole risparmiare c'e' l'ipotesi del 21 per il turno del ballottaggio delle amministrative - spiega Gasparri - . E’ un'ipotesi percorribile anche se la legge fissa il termine del 15 giugno e quindi bisognera' valutare i provvedimenti necessari''. ''Altrimenti resta l'ipotesi del 14 giugno - prosegue ancora Gasparri - ma tutti quelli che dicono che ci sarebbero sprechi valutino se e' utile avere tre domeniche elettorali''.

Il dg Rai Masi dopo la puntata dedicata all’Abruzzo

Sospeso il vignettista Vauro e “Annozero” da equilibrare

ROMA - Un immediato riequilibrio relativo ai servizi andati in onda dall'Abruzzo giovedì scorso e la sospensione del vignettista Vauro, per il disegno dedicato all'aumento delle cubature dei cimiteri per accogliere le vittime del sisma: si concretizza in questi termini l'intervento del vertice della Rai nei confronti di Michele Santoro, dopo la contestata puntata di Annozero sul terremoto che tante polemiche ha sollevato. La vicenda sarà comunque all'attenzione del cda, previsto il 22 aprile. Secondo la nota diffusa dalla

Il vignettista Vauro

Rai invece “non sono stati invece ravvisati sostanziali elementi di squilibrio nel dibattito svolto in studio nel corso della trasmissione".

anno di pontificato, altre sfide attendono Ratzinger, prima fra tutte la visita in Giordania, Israele e Territori palestinesi dall’8 al 15 maggio. Un banco di prova, questo, per testare lo stato di salute dei rapporti interreligiosi e il prestigio internazionale del pontefice. In Terra Santa, ha spiegato il portavoce vaticano padre Federico Lombardi, il papa non andrà solo come pellegrino, ma anche come portatore di «un messaggio di riconciliazione, di perdono e di pace per tutti i popoli che vivono in quelle terre».

ROMA - Nuovi contratti al via. Con l’intesa applicativa siglata da Confindustria, Cisl, Uil e Ugl la riforma del modello contrattuale diventa operativa, archiviando definitivamente gli accordi del ’93. La riforma parte però con lo strappo annunciato - della Cgil, che ha ribadito con decisione il suo “no” al nuovo sistema. Il sindacato di Guglielmo Epifani ha confermato le sue ragioni in una lettera consegnata alla presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia. «L’accordo è un errore, divide i lavoratori e i sindacati in un momento di crisi in cui si dovrebbe rimanere uniti - ha sottolineato il segretario generale il sistema riduce lo spazio della contrattazione e fa sì che il contratto nazionale non recuperi mai del tutto l’inflazione reale».Di parere opposto invece i leader di Cisl e Uil, convinti che l’intesa avrà successo e funzionerà anche senza la condivisione della Cgil. «Si può andare avanti anche senza la Cgil, non possiamo aspettarli, sarebbe un grave danno per i lavoratori e i sindacati», ha sottolineato il segretario generale della Uil, Luigi Angeletti, che, assieme a Raffaele Bonanni, ha ricordato che quasi un anno fa è stato siglato, senza la firma dell’organizzazione di Epifani, il rinnovo del contratto del commercio. «Quello è un accordo che funziona - ha evidenziato Bonanni - mi pare che nessuno abbia rifiutato i soldi e la nuova legislazione, neanche quelli della Cgil». Soddisfatta anche la numero uno dell’Ugl Renata Polverini, secondo la quale l’accordo permetterà di recuperare il divario tra i salari italiani e quelli europei.

Il segretario generale della Cgil Guglielmo Epifani al suo arrivo a Confindustria ieri pomeriggio. La Cgil non ha firmato l’accordo

Un appello all’unità arriva dalla presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, secondo la quale in questo momento di crisi «devo-

no prevalere logiche che ci uniscono». A Confindustria «dispiace il no della Cgil. Magari potrebbe ripensarci, speriamo sia così». Mar-

cegaglia condivide comunque il giudizio positivo degli altri sindacati, perchè l’accordo «va nella direzione degli altri Paesi europei», lega il salario alla produttività e mette un punto fermo su alcune regole affinchè i contratti non siano «un momento di conflitto e far west». Le sigle che hanno firmato e Confindustria sono particolarmente soddisfatte della sostituzione dell’indice d’inflazione programmata, come base per calcolare gli aumenti salariali, con l’inflazione previsionale di 3 anni, depurata dalla componente energetica. Se per la Cgil, infatti, i salari saranno ridotti, per tutti gli altri sindacati risulteranno invece più pesanti. Il calcolo dell’inflazione sarà con ogni probabilità affidato all’Isae, considerato Istituto terzo rispetto al governo.

Si elaborano le liste per la circoscrizione Centro del Pd alle elezioni europee

Franceschini pensa a Sassoli come capolista Segue Domenici, tramonta l’ipotesi Marino ROMA - Potrebbe essere il giornalista David Sassoli il capolista alle elezioni europee per la circoscrizione Centro. Una candidatura, la sua, sondata dal segretario del Pd Dario Franceschini e che farebbe tramontare quella del senatore Ignazio Marino il quale avrebbe declinato l’offerta del partito per aver mal digerito il fatto di essere stato lasciato solo sulla questione del testamento biologico. Con Sassoli capolista, figura che piace anche ai Ds di area dalemiana, tramonterebbe, in casa popolare, anche il nome di Silvia Costa che potrebbe vedersi costretta a

Il segretario Pd Franceschini

rinunciare, e quello dell’ex Dc Gabriele Mori, sul cui nome però c’è più di un problema. Per la circoscrizione Centro dunque tra i 14 nomi previsti potrebbero allora esserci quello di David Sassoli, seguito da Leonardo Domenici; al terzo posto il nome di una donna, o Silvia Costa (ex Margherita) o Catiuscia Marini (ex Ds e parlamentare europea uscente); Goffredo Bettini, Guido Milana, Amedeo Piva (in quota Letta), Luisa Laurelli (della sinistra del Pd), Sergio Gentili (della sinistra del Pd) e Roberto Gualtieri (di area dalemiana).


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 16 Aprile 2009 9

Cronache in breve Truffatori galanti ridanno indietro metà bottino FIRENZE - Una coppia di truffatori non troppo esigenti sono riusciti a convincere un’ anziana signora fiorentina a consegnare loro 300 euro in contanti e si sono accontentati di portarne via solo la metà, restituendo l’altra metà alla anziana donna. È accaduto martedì mattina, a Firenze, a una signora di 87 anni. I due si erano presentati come funzionari del Comune incaricati di controllare le tessere sanitarie.

Un gruppo di attrici e modelle fotografate senza trucco né ritocchi Il servizio è firmato Lindbergh. Bellucci: “Farà uscire la mia italianità”

Formiche senza maschi Meglio la clonazione LONDRA - Niente sesso, siamo formiche. Per riprodurci ci cloniamo. È lo strano mondo della ’Mycocepurus smithii’, una specie di formiche che vive nella foresta amazzonica. Che a un certo punto della sua evoluzione ha deciso di lasciar perdere la riproduzione di tipo sessuato facendo a meno dei maschi: ogni esemplare è infatti un’esatta replica della Regina. La scoperta è stata effettuata da un team di ricercatori dell’università dell’Arizona.

Strumenti veterinari per la chirurgia estetica MADRID - La polizia catalana ha arrestato a Barcellona un uomo di 63 anni che realizzava operazioni di chirurgia estetica senza avere titoli medici e senza rispettare minime norme igieniche, utilizzava addirittura strumenti veterinari: lo riferisce El Mundo. L’uomo, Juan P.L., è stato arrestato venerdì nel quartiere popolare del Raval, nel centro storico di Barcellona. Nell’ appartamento in cui operava vivevano tre cani, un gatto e un pappagallo.

Caschi gialli antibulli a scuola ROMA - Un corpo speciale di quarantamila ragazzi nel Lazio pronti a essere addestrati per prevenire fuori e dentro le scuole per prevenire il fenomeno del bullismo. È la missione degli alunni che hanno aderito al progetto Caschi Gialli, partecipando a corsi formazione attivati a Roma.

Custodia cautelare per il romeno Gavrila ROMA - Altra ordinanza di custodia cautelare per Oltean Gavrila, uno dei due romeni detenuti per lo stupro di una minorenne alla Caffarella. L’ha emessa, per la violenza sessuale compiuta su una studentessa 20enne in un parco del Pigneto il 18 luglio, il gip su richiesta del pm. Violenza sessuale e rapina i reati contestati.

LUCCA - La polizia ha arrestato una donna di 29 anni, cittadina italiana di etnia Sinti, Mira Comelli, residente al campo nomadi di Lucca ritenuta responsabile di diversi furti ai danni di persone anziane e sole. La donna, secondo quanto spiegato dagli agenti della mobile, abbracciava con calore uomini anziani incontrati per caso fingendosi la figlia di vecchi amici di famiglia persi di vista da anni e, approfittando della momentanea confusione che generava nelle vittime, si impossessava dei loro portafogli. L’abile borseggiatrice è stata però individuata e arrestata a seguito delle denunce presentate da due lucchesi ultrasessantenni. Entrambi hanno descritto accuratamente agli agenti la donna che li aveva derubati e le modalità dell’approccio. Mira Comelli adesso è rinchiusa nel carcere di Lucca.

Sepolto a San Casciano l’ex postino Mario Vanni SAN CASCIANO V.D.P. (FI) - Sepolto nel cimitero di San Casciano Val di Pesa, Mario Vanni, l’ex postino morto lunedì scorso a 82 anni. Era stato condannato all’ergastolo per concorso in 4 duplici delitti del mostro di Firenze. Ai funerali erano presenti nove parenti e due compaesani. A lui si deve la definizione di “compagni di merende”: come teste al primo processo a Pacciani,disse che con il contadino andava solo a fare merende.

Mette un piede in fallo e precipita nel burrone SONDRIO - Una donna svizzera di 67 anni, è morta ieri mattina durante un’escursione sulle montagne di Santa Caterina Valfurva, in Alta Valtellina. La tragedia è avvenuta a quota 3000, sotto gli occhi della guida alpina del gruppo che è il marito della vittima e di suoi altri 9 connazionali. L’escursionista, secondo i primi accertamenti. ha messo un piede in fallo precipitando in un profondo burrone innevato.

Si fingeva conoscente e derubava anziani

Incendia l’auto del rivale e poi si impicca in casa C’è anche Monica Bellucci in un servizio fotografico di Elle firmato Lindbergh

Vera bellezza non mente mai PARIGI - Hanno posato senza trucco, né fard né ritocchi sulle foto, per la rivista Elle le attrici Sophie Marceau, Monica Bellucci, Chiara Mastroianni, Charlotte Rampling, Karin Viard, Anne Parillaud, la stilista Ines de la Fressange e la modella Eva Erzigova. L’obiettivo è quello del noto fotografo di moda Peter Lindbergh. «È perché era lui - scrive il giornale - che tutte hanno accettato senza esitare». «Peter Lindbergh ti cerca e ti trova come sei davvero», ha detto la Herzigova che è

anche sulla copertina del giornale. Sophie Marceau è felice di mostrarsi al naturale: «Quando mi ritoccano su una foto non mi riconosco». Monica Bellucci ha fiducia in Lindbergh. «So che farà uscire la mia italianità. Le sue foto sembrano immagini uscite da un film di Rossellini». Di lei un unico scatto in bianco e nero, la testa tra le mani, i capelli sciolti, lo sguardo seducente e il viso un po’ stanco. «È perché hai questo viso, vero, che tuo marito ti ama?», la ha chiesto il fotografo.

CAPRAROLA (VT) - Prima dà fuoco all’auto del rivale in amore, poi s’impicca nella sua abitazione a Caprarola, in provincia di Viterbo. F.I., di 32 anni, che in passato aveva già tentato il suicidio. Secondo una ricostruzione dei carabinieri, sconvolto perché l’ex fidanzata da qualche tempo frequentava un altro uomo, sarebbe andato a Vetralla, dove risiede il rivale, e ha dato fuoco alla sua auto. Le fiamme si sono propagate ad altre quattro auto danneggiandole gravemente. Una volta tornato nella sua abitazione, l’uomo ha fissato una corda a una trave e si ucciso impiccandosi. Indagano i carabinieri della compagnia di Ronciglione.

La metà degli italiani Unire i fori di Roma Rimproverato dal datore Giornalista minacciato snobba le elezioni europee per creare una piazza lo accoltella in una rissa da anonimi su Facebook BRUXELLES - Meno della metà degli italiani è interessato alle elezioni europee di giugno. Il 50% degli italiani si dice non interessato al voto mentre il 44% dice di esserlo e il 6% non sa dare una risposta. L’Italia è in linea con la media Ue: 44% di interessati, 53% di non interessati e 3% che non risponde. Il 30% degli italiani dice che probabilmente voterà il 7 giugno, l’8% dice già che non lo farà.

TORINO - Ha accoltellato al fianco il datore di lavoro che lo accusava di essere un fannullone: la violenta lite fra il dipendente 53enne di un autosoccorso di Torino e il proprietario dell’officina, 40 anni, è finita con dieci giorni di prognosi per il principale e la denuncia per lesioni e porto abusivo d’arma per il dipendente. Dopo i rimproveri del capo - «Non rispondi mai al cellulare di servizio, così perdiamo clienti» -, era nata una colluttazione, con pugni, calci e lancio di oggetti. Anche il titolare dell’officina è stato denunciato per tentate lesioni.

Vittima del marito padrone lo denuncia dopo anni ROMA Per anni è stata vittima di un marito violento che l’ha costretta ad avere rapporti sessuali anche davanti ai figli minorenni. Ma dopo anni di paura ed abusi ha trovato il coraggio di denunciare ai carabinieri il marito, arrestato con l’accusa di violenza sessuale, maltrattamenti in famiglia, lesioni personali. La donna, romena di 35 anni, aveva provato ad allontanarsi, ma alla fine per la troppa paura o per non far soffrire i figli era sempre tornata da lui, connazionale di 37 anni, muratore.

Il Colosseo a Roma

ROMA - «Liberare il Foro Traiano da muri e muretti» lasciando in evidenza solo i resti di epoca imperiale e realizzare nel Foro di Augusto una piazza, dopo aver interrato i ritrovamenti di epoca post-antica. Questi alcuni degli interventi al centro della proposta di sistemazione dei Fori Imperiali presentata dal Gruppo dei Romanisti. Nel dettaglio la proposta prevede di unificare le zone di scavo nel Foro Traiano.

Muore a due anni, donati cuore, fegato e reni PORDENONE - Cuore, fegato e reni della bimba di due anni di Casarsa della Delizia (Pordenone), dichiarata morta dall’equipe medica dopo il ricovero a Pasqua, sono stati donati ad altrettanti piccoli riceventi.Il cuore e il fegato sono andati a pazienti di Roma, un rene a Padova e l’altro a GenovA. La piccola, che avrebbe compiuto tre anni tra un mese, si era sentita male al pranzo di Pasqua.

CAMEROTA (SALERNO) - Minacce di morte da Facebook: la magistratura indaga. Sono indirizzate a un giornalista di Camerota (Salerno), Vincenzo Rubano, autore di una serie di articoli a proposito del fenomeno dell’abusivismo edilizio nella nota località balneare della costa cilentana. Al centro dell’indagine ignoti che, con nomi fittizi, attraverso Facebook, avrebbero minacciato di morte il giornalista campano.

Jacko, annullata l’asta di cimeli LOS ANGELES - L’asta di Los Angeles in cui avrebbero dovuto essere venduti migliaia di oggetti personali di Michael Jackson è stata annullata.Lo ha annunciato la casa d’aste Julien’s precisando che la decisione è stata presa dopo un accordo raggiunto con «il re del pop». La vendita riguardava circa 1.390 lotti di oggetti e avrebbe dovuto svolgersi il 22-25 aprile. Ora tutti gli oggetti verranno restituiti a Jackson quando, il 25 aprile, chiuderà la mostra che da martedì li tiene in esposizione.


10 Giovedì 16 Aprile 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Economia

Per l’agricoltura 80mila stagionali Al via le domande

Buste paga più “pesanti” dal ’97 al 2008

ROMA - È partita ieri l’operazione per le domande di nulla osta per il lavoro stagionale che interesserà oltre 80mila extracomunitari, secondo quanto previsto dal decreto flussi del 20 marzo scorso. Lo ha ricordato la Confederazione italiana agricoltori (Cia), sottolineando che l’operazione si svolgerà unicamente in modalità informatica e attraverso l’ausilio delle organizzazioni di categoria. La Cia ha inoltre evidenziato l’importanza degli stagionali nel settore agricolo, in particolare nei periodi di raccolta delle fragole, della vendemmia, delle olive e dei piccoli prodotti in generale. La confederazione ha voluto anche rimarcare la contrarietà al ritardo con cui sono state avviate le procedure per i nulla osta degli stagionali.

Mattone in calo prezzi giù del 2% nei centri storici

VENEZIA - Tra il 1997 e il 2008 i redditi disponibili dei lavoratori dipendenti non hanno perso potere d’acquisto, considerando sia gli aumenti contrattuali stipulati in quell’ arco temporale che le novità fiscali introdotte dal legislatore (addizionali locali, assegni familiari, rimodulazione scaglioni di reddito e aliquote). Secondo un’ analisi condotta dalla Cgia di Mestre in presenza di famigliari a carico si è avuto addirittura un aumento del reddito disponibile. Ad esempio per un reddito medio basso di 15.000 euro lordi percepiti nel 1997, diventano 19.791 euro nel 2008 per effetto degli aumenti contrattuali. Solo tra i 70.000 e i 100.000 euro lordi del 1997, si registrano, 10 anni dopo, delle riduzioni dei reddito che vanno dai 45 ai 330 euro.

ROMA - I prezzi degli appartamenti scendono ancora e i ribassi maggiori si registrano nei centri delle città. Nel primo trimestre 2009 la flessione media è stata quasi del 2% e chi ha deciso di abbassare il prezzo lo ha ridotto di circa il 7%. È quanto rileva una ricerca condotta dall’Osservatorio di Gohome.it, motore di ricerca dedicato al mercato immobiliare, su un campione di 3 milioni di alloggi. Lo studio mette in evidenza anche l’inversione di tendenza, che vede a marzo una flessione del valore «più marcata in città rispetto alle aree suburbane». Infatti, le cadute più rilevanti sono state registrate nelle città di Torino (9%) e di Napoli (8%), quelle minori nelle periferie di Bologna (5,80%) e di Roma (6,30%).

Crollano le entrate tributarie. Il “rosso” dei conti pubblici ha toccato quota 1.708 miliardi di euro, livello mai raggiunto

Lo Stato è in un mare di debiti Sfondato il massimo storico Manuela Tulli ROMA - Crollano le entrate tributarie nel primo bimestre di quest’anno e il debito pubblico raggiunge un nuovo massimo storico. Nei primi due mesi del 2009 l’incasso dell’erario ha lasciato sul terreno, rispetto a gennaio-febbraio 2008, il 7,2%, oltre 4 miliardi di euro in valore assoluto. Il debito invece ha sfondato quota 1.708 miliardi di euro, un livello che finora non era mai stato raggiunto. Sono alcuni dei dati diffusi ieri dalla Banca d’Italia che fotografano l’andamento dei conti pubblici. Un inizio d’anno dunque in salita per i conti pubblici del Paese, anche se - appunto - si tratta dei primi due mesi e prima di tirare la linea bisognerà attendere i dati degli altri dieci. Il debito a febbraio si è attestato - secondo i dati contenuti nel Supplemento al Bollettino statistico di Bankitalia dedicato alla ’Finanza pubblica’ - a 1.708,060 miliardi di euro. Il debito delle amministrazioni pubbliche, calcolato in valore assoluto, a febbraio è salito dunque per il secondo mese consecutivo e ha superato il livello di record negativo di 1.699,171 miliardi di euro toccato il mese precedente, a gennaio 2009. Certo, il dato sul

Il gettito delle tasse

Il debito pubblico italiano

Entrate tributarie nel primo bimestre in milioni di euro

Livello toccato dal debito delle pubbliche amministrazioni nel corso dell'ultimo biennio. Cifre in miliardi di euro 2007

1710

2008

1.686,5

1690 1.699,1 1680 1670

1650

1.666,6

1.661,4

1660

1.647,2

1630 1.623,7 1620

1.626,7

1.621,4

comunque un campanello d’allarme importante per i conti pubblici del Paese. A febbraio, inoltre, il debito risulta in aumento dello 0,52% rispetto a gennaio mentre in un anno, ovvero su febbraio 2008, la crescita del debito pubblico italiano è stata del 5%. Notizie non positive arrivano an-

Fonte: Banca d’Italia

che dal fronte fiscale: le entrate tributarie nel primo bimestre di quest’anno sono diminuite, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, del 7,2%, passando da 59,173 miliardi di euro a 54,892 miliardi. I minori incassi dell’erario in valore assoluto sono nel bimestre pari a 4,3 miliardi di euro. Anche nel solo mese di feb-

Marchionne verso il doppio incarico ZURIGO - Sergio Marchionne lancia un appello ai sindacati dell’auto americani e canadesi perchè accettino le riduzioni di salario necessarie al rilancio di Chrysler. E lascia la porta aperta alla possibilità di un incarico da amministratore delegato nella casa automobilistica Usa, se questo dovesse servire a finalizzare l’alleanza con Fiat. Il tutto mentre il Lingotto si lascia alle spalle il trimestre «probabilmente più brutto del 2009». L’ipotesi di un doppio incarico a Torino e Detroit, ha affermato Marchionne in una intervista al quotidiano canadese Globe and Mail, «è possibile, ma la carica non è importante, quello che è importante è che mi ascoltino. È possibile che in futuro divida il mio tempo tra la gestione di Fiat e quella di Chrysler». E incalzato durante l’assemblea Ubs a Zurigo, di cui è vicepresidente, il manager italo-canadese ha ribadito il concetto: «La carica non è importante», ma «sono disponibile a fare quello che è necessario per risanare Chrysler». Il tempo però stringe. «Sono rimasti quindici

La società

80% Cerberus Capital Management (finanziaria statunitense)

20% Daimler (gruppo tedesco)

LA QUOTA CHE POTREBBE ANDARE ALLA FIAT dal

20% iniziale fino al 51%

I MARCHI PRINCIPALI

ANSA-CENTIMETRI

giorni prima della scadenza che ci ha dato il presidente Obama, quindi sto comunicando con gli americani anche da qui seduto all’assemblea di Ubs», ha detto Marchionne, che si è detto pronto a reimbarcarsi per gli Usa «non appena mi chiamano». L’Ad ha però escluso

1.629,2

1.625,6

1.618,8 1.618,4

1.596,7

GEN FEB MAR APR MAG GIU LUG AGO SET OTT NOV DIC

ANSA-CENTIMETRI

Fatto a metà l’accordo con Chrysler, sarà rispettata la data del 30 aprile

Paolo Algisi

1.622,6

1.648,6

1570

2009

debito al quale si fa riferimento con queste cifre non è quello utile ai fini del rispetto del Patto di Stabilità; Maastricht tiene infatti in considerazione il rapporto tra debito e prodotto interno lordo. Ma considerando il momento di recessione economica, l’aumento del ’rosso’, se pure in valore assoluto e non in termini percentuali, è

1.663,6 1.654,7

1.620,3

1.609,9 1600 1.605,9 1590 1.598,4 1580 1.590,7

Fonte: Bankitalia

1.669,8

1.649,8

1.646,8

1640

1610

2008

2009

1.708,06

1700

-7,2%

Piano casa: le novità

una proroga dei termini della trattativa. «Non c’è una sola ragione - ha spiegato - per cui Fiat non possa chiudere entro il 30 aprile». E sulla probabilità di giungere a un accordo l’Ad del Lingotto ha indicato una percentuale del 50 per cento. «Il dialogo è aperto - ha infatti spiegato - ci sono tantissime cose da risolvere, la situazione con i sindacati sia canadese che americano non è ancora finalizzata». Chrysler ha chiesto di abbassare il costo del lavoro orario per essere competitiva con Nissan, Toyota e Honda. Senza un accordo «siamo assolutamente pronti a lasciare», in quanto Fiat non può «prendere impegni» verso Chrysler senza che si intraveda una luce in fondo al tunnel. «Non siamo su posizioni antisindacali, non vogliamo allontanare Uaw e Caw (sindacati dell’auto, ndr) dal tavolo delle trattativa», ha spiegato. Se l’accordo dovesse fallire, per Chrysler si aprirebbe probabilmente la strada del Chapter 11 e forse quella di uno smembramento. «Bisogna fare attenzione a ogni atto che possa distruggere l’operatività commerciale di Chrysler», ha avvertito Marchionne».

ANSA-CENTIMETRI

braio le entrate tributarie di cassa hanno segnato una retrocessione: dai 27,902 miliardi di euro incassati a febbraio 2008 si è passati a 25,217 miliardi, con un calo addirittura del 9,6%. Intanto, nel 2008 l’Unione europea ha restituito all’Italia 222,7 milioni di fondi comunitari non spesi. Lo rende noto la Commissione Ue, sottolineando come i fondi non spesi lo scorso anno ammontano a 1,79 miliardi di euro, pari all’1,5% dell’intero bilancio comunitario di 115,771 miliardi. Alla Germania sono dunque tornati indietro 356,7 milioni di euro, alla Francia 280,1 milioni, al Regno Unito 270,7 milioni, alla Spagna 153,2 milioni. Per Bruxelles si tratta di un risultato molto importante sul fronte della gestione delle risorse comunitarie, visto che - si ricorda - nel 2001 i fondi europei non spesi ammontavano al 16% del bilancio Ue. Si è dunque di fronte a una «riduzione spettacolare» del fenomeno. «I livelli decisamente elevati di utilizzo del bilancio - afferma la commissaria Ue competente Dalia Grybauskaitè - stanno contribuendo ad allentare la forte pressione sui conti pubblici», cosa più che mai positiva in questo periodo di crisi. Nel frattempo, si cerca di pensare alle famiglie particolarmente colpite della fase di recessione ed è negli obiettivi del governo il «ritorno alla disciplina della deduzione fiscale per carichi di famiglia». Lo ha detto il ministro del Welfare, Maurizio Sacconi.

Anticipate le norme antisisma ROMA - È un piano casa in veste antisismica quello avviato all’approdo nel consiglio dei ministri di venerdì prossimo. Modificato dopo il terremoto che il 6 aprile scorso ha colpito l’Abruzzo, il piano per gli incentivi all’edilizia residenziale prevede ora - fra l’altro - l’obbligo del rispetto delle norme antisismiche, la cui entrata in vigore viene anticipata di un anno, al 30 giugno prossimo, secondo la bozza del decreto legge su «Misure urgenti in materia edilizia, urbanistica ed opere pubbliche». Per ampliare, demolire e ricostruire immobili e per lavori che riguardino parti strutturali di edifici è assolutamente necessario che il progettista dimostri con documenti il rispetto della vigente normativa antisismica. Non sarà necessaria, invece, alcuna autorizzazione particolare ma sarà sufficiente la comunicazione all’amministrazione comunale, in caso di altri tipi di modifiche, come le ristrutturazioni di interni che non interessino parti strutturali dell’immobile o l’eliminazione di barriere architettoniche che non prevedano la costruzione di rampe o l’installazione di ascensori esterni, la modifica della sagoma dell’edificio o cambio di destinazione d’uso. In particolare, le modifiche per le quali è sufficiente un’autocertificazione non devono comportare l’aumento del numero delle unità immobiliari o incrementare gli standard urbanistici, da realizzare nel rispetto delle norme di sicurezza, di quelle igienico sanitarie, sul dimensionamento dei vani e sui rapporti aeroilluminanti. Inoltre, l’articolo 1 dello schema di decreto legge, prevede che non occorrono particolari licenze per «le opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee destinate ad essere immediatamente rimosse al cessare della necessità, comunque entro un termine non superiore a novanta giorni».


il Domani Giovedì 16 Aprile 2009 11

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Borsa

Seduta incolore col Mibtel quasi invariato

+1,05 -0,63 -1,32 +1,19 +2,93 +0,45 +0,64 +2,88 -6,86 -2,07 -3,58 -0,74 0,00 -3,88 +1,95 +1,18 +2,46 -0,56 -2,45 -2,07 +4,54 -6,60 +0,18 +5,01 -0,82 +2,67 -1,02 -1,67 +3,00

78,04 +0,48 3,34 -3,87 7,28 +0,73 100,15 +0,14 2,64 +0,81 1,49 -0,13 4,40 +0,03 6,49 -3,82 27,24 -1,64 1,43 -0,35 2,48 -2,24 38,02 +2,35 42,33 +0,24 2,65 -0,90 2,99 +0,25 121,65 +1,49 0,50 -0,73 1,21 +3,76 5,00 +0,31 4,54 +2,84 4,07 -0,03 0,60 +13,06 7,53 -1,64 4,13 -0,43 4,27 +0,10 9,80 -0,22 0,60 -0,33 5,75 +0,80 88,44 +0,14 0,50 -1,96 0,28 -1,24 4,32 +4,02 25,72 +0,96 37,44 -0,80 21,90 0,00 1,66 -2,01 33,89 -0,15 101,64 +0,11 3,78 +1,95 0,19 +1,98 3,81 +1,95 0,70 +0,80 9,94 -2,59 5,60 -0,81

0,57 1,17 8,59 4,81 58,40 1,29 0,82 3,66 0,61 0,65 3,41 15,34 8,35 0,38 1,69 0,39 4,64 71,52 1,58 10,96 1,54 0,04 1,50 3,97 12,15 5,55 5,33 11,00 5,28

+2,72 +0,26 -0,58 +2,94 +2,82 +2,95 -0,61 +2,38 -6,07 0,00 -1,73 -0,07 0,00 -1,56 +2,68 +4,12 +3,00 +0,03 -2,72 -0,90 +0,72 -3,79 +1,28 +2,99 -0,90 +1,00 -1,66 -4,76 +3,43

0,57 1,16 8,61 4,84 58,23 1,27 0,81 3,65 0,62 0,64 3,41 15,34 0,00 0,38 1,69 0,39 4,65 71,52 1,57 10,91 1,57 0,04 1,50 3,97 12,15 5,54 5,30 11,00 5,23

79,00 +1,94 3,14 -6,13 7,45 +2,05 100,01 +0,01 2,62 -0,76 1,49 -0,13 4,45 +2,65 6,54 +1,24 27,21 -2,58 1,42 -0,84 2,47 +0,30 37,80 +1,75 42,89 +2,12 2,66 +0,95 3,00 +1,87 122,00 +1,41 0,50 -2,98 1,22 +3,74 5,00 +0,20 4,58 +3,98 4,05 -0,74 0,67 +24,30 7,53 +0,94 4,13 0,00 4,24 -0,47 9,84 -0,96 0,61 +2,01 5,80 +2,93 88,50 +0,28 0,50 -2,24 0,29 -1,72 4,46 +7,47 25,84 +0,86 37,50 -2,14 21,90 0,00 1,71 -0,23 33,45 -1,85 101,69 +0,04 3,77 +0,67 0,19 +3,13 3,82 +0,07 0,69 -0,29 9,87 -3,38 5,62 -0,97

79,00 3,14 7,45 100,01 2,62 1,48 4,45 6,54 27,21 1,42 2,47 37,80 42,89 2,64 3,00 122,00 0,50 1,21 5,00 4,57 4,03 0,65 7,53 4,13 4,25 9,75 0,61 5,80 88,60 0,50 0,29 4,41 26,47 37,60 0,00 1,70 33,45 101,75 3,77 0,19 3,83 0,69 9,87 5,61

16 167 117 53 143 1.245 0 142 2 290 27 2.099 14 288 9 3 79 22 885 25 51 100 268 41 674 22 82 757 7 31

5,34 2,06 2,54 1,77 0,23 5,02 0,39 2,50 29,13 21,27 1,20 0,25 3,07 2,67 1,78 0,90 0,16 0,80 0,90 0,66 1,28 0,40 99,55 26,79 3,86 10,45 2,15 6,37 0,26 0,70

+1,11 -1,21 +1,06 +2,30 -5,81 +2,11 0,00 +0,96 -1,14 +2,53 -3,83 -2,07 -2,14 +1,32 -2,39 -0,50 -1,40 -1,80 -1,15 -1,61 -0,47 -3,74 0,00 +2,36 +1,28 +0,35 +2,28 -0,52 -1,63 -1,30

5,34 2,06 2,55 1,79 0,23 5,05 0,38 2,51 29,15 21,49 1,19 0,23 3,06 2,65 1,76 0,90 0,16 0,80 0,90 0,65 1,27 0,39 99,55 26,55 3,90 10,43 2,15 6,40 0,26 0,69

0,00 -1,56 -0,20 +2,29 -4,38 +2,28 0,00 +1,52 +0,14 +3,07 +0,51 -10,18 -2,70 +1,54 -4,86 -1,96 -0,63 -2,69 -2,65 -2,11 +0,24 -2,35 +0,04 +0,57 +2,56 -1,04 +1,30 +0,71 -1,14 -0,29

5,34 2,09 2,56 1,79 0,23 5,02 0,00 2,51 29,15 21,45 1,19 0,23 3,06 2,67 1,76 0,90 0,16 0,80 0,89 0,65 1,27 0,39 99,55 26,55 3,88 10,43 2,15 6,40 0,26 0,69

801 814 24 49 475 415 3 33 26 48 101 178 16 1.013 112 11 1.203

1,18 5,20 24,65 1,08 7,41 4,59 36,77 1,06 4,04 1,63 1,18 37,41 9,50 15,72 2,39 4,00 6,87

+6,22 +7,43 -0,42 -0,90 +0,49 +3,20 +1,22 +4,50 -0,03 -0,43 -2,36 -3,79 +0,46 -3,80 +9,78 -0,77 +8,89

1,17 +1,47 4,94 -2,61 24,90 +0,08 1,10 -0,09 7,48 +2,61 4,64 +3,11 37,08 +3,49 1,02 +2,36 4,07 -0,18 1,60 0,00 1,21 +2,02 37,00 -4,64 9,52 +0,69 16,14 -1,16 2,49 +16,90 4,01 -1,29 6,55 -2,39

1,17 5,09 24,90 1,10 7,48 4,65 37,08 1,02 4,02 1,60 1,19 36,99 9,52 16,25 2,40 4,01 6,61

5 874 58 151 105 222 5 7.561 49 15.353 418 1.419 198 22 246 252 476 334 0

23,00 0,92 1,23 1,17 11,92 0,85 3,28 3,87 17,39 14,54 3,99 11,28 0,93 0,40 5,35 0,10 2,97 0,32 0,09

-0,15 +0,91 -5,80 -2,76 +3,00 +6,91 -1,09 -0,42 -1,17 -1,12 -0,35 +1,96 +1,38 +0,41 +2,40 -1,78 +2,31 -6,92 0,00

22,97 0,93 1,23 1,15 11,75 0,86 3,28 3,84 17,21 14,53 3,99 11,29 0,93 0,40 5,35 0,10 3,02 0,31 0,10

22,97 0,93 1,23 1,16 11,75 0,86 3,28 3,85 17,18 14,57 3,99 11,25 0,93 0,40 5,39 0,10 2,99 0,31 0,00

-0,39 +2,15 -3,83 -2,87 +1,56 +7,17 -1,20 -2,35 -2,22 -0,68 +0,19 +0,36 +0,87 +0,25 +2,49 -0,10 +3,16 -10,66 0,00

Bene Pirelli Vola Pininfarina Giù Tiscali MILANO - Piazza Affari termina attorno alla parità una seduta incolore e volatile anche sugli altri mercati: una giornata che è stata nel complesso comunque migliore a Milano rispetto al resto d’Europa. L’indice Mibtel avanza dello 0,14% a 14.121 punti, mentre lo S&P/Mib perde lo 0,03% a quota 17.811. Ok Fondiaria e Generali Assicurativi in gran spolvero, soprattutto con Fonsai in evidenza e in crescita finale del 6,54% a 9,93 euro. Generali termina in progresso del 2,88% a 14,27 (tutti i prezzi in euro). Nel comparto finanziario, prese di beneficio su Intesa Sanpaolo (-1,72% a 2,29) e Ubi (-2,99% a 9,41). Va invece ancora piuttosto bene Mps (+3,74% a 1,22). Effetto Telecinco su Mediaset Corre il gruppo del Biscione (+3,61% a 3,95) grazie al nuovo balzo della controllata Telecinco (+7,21% a 7,88 a Madrid), dopo guadagni del 7,8% visti già alla vigilia dall’emittente spagnola sulla notizia che il Governo spagnolo intende ridurre la pubblicità sulla tivù pubblica. Dopo la gran corsa della vigilia, resta invece indietro l’altra controllata Fininvest: Mondadori ha chiuso in calo del 2,93% a 2,64. Bene Fiat, attenzione su trattativa Chrysler - Fiat avanza del 2,34% a 7 euro dopo che l’ad Marchionne ha ribadito che l’operazione Chrysler non peserà sui conti del Lingotto. Giù Tiscali dopo revisori, bene Pirelli In calo del 6,41% a 0,35 euro l’internet company cagliarita-

Le chiusure delle Borse Dow Jones New York *

+0,86

Nasdaq New York *

-0,49

Parigi

-0,48

Londra

-0,52

Milano

+0,14

Amsterdam

+0,19

Zurigo

-0,66

Francoforte

-0,16

Tokyo

-1,13

Hong Kong

*dati di metà giornata

+0,57 ANSA-CENTIMETRI

na creata da Renato Soru, dopo che il revisore non ha dato un giudizio sul bilancio 2008 per incertezze sulla continuità aziendale. Bene Pirelli: +4,39% a 0,25 euro.

Nuovo tracollo Seat, vola Pininfarina Seat Pagine Gialle lascia il 38,44% a 0,2. Corre invece Pininfarina, con un balzo del 29,69% a 5,7.

Hanno pesato le ingenti perdite del gruppo svizzero Ubs

Il comparto finanziario deprime le Borse europee

MILANO - Borse europee nel complesso in calo e appesantite dal comparto finanziario, dopo che Ubs ha annunciato perdite per circa 2 miliardi di franchi svizzeri nel primo trimestre, comunicando comunque un nuovo taglio ai costi e altri esuberi per 8.700 dipendenti. Il titolo del gruppo svizzero ha perso così il 6,9%. La seduta non è stata poi delle migliori per il comparto delle materie prime, con Rio Tinto in calo del 5,2%, dopo che il gruppo minerario ha annunciato una flessione del 15% nella produzione di ferro nel primo trimestre. Il tono della giornata è stato dunque all’insegna dell’incertezza sulle prospettive per la congiuntura economica e sono riapparsi gli acquisti sui titoli difensivi, con il gruppo farmaceutico GlaxoSmithKline in rialzo dell’1,6%. I mercati hanno peggiorato l’andamento dopo l’ennesimo segnale di un calo della produzione industriale Usa, per la 14/a volta negli ultimi 15 mesi. Questa settimana diffonderanno i risultati del trimestre giganti che vanno da Citigroup a General Electric.

MIDEX

22 1.144 203 2 12 218 5.275 7 6 43 36 7 16 946 9 4 51 5.436 9 264 2.212 554 2 2 218 28 73 386 125 901 45 325 47 609 0 115 69 18 468 89 3.194 299 2.061 332

0,56 1,16 8,61 4,81 57,96 1,29 0,82 3,61 0,62 0,63 3,34 15,33 8,36 0,38 1,67 0,39 4,62 71,00 1,60 10,92 1,58 0,04 1,49 4,01 12,17 5,57 5,36 11,16 5,11

Luci e ombre a Piazza Affari Corre Mediaset, tracollo Seat

VAR % PREZZO P. RIF ULT

18.054 (+0,49)

14.121 (+0,14)

ALL STARS

109 2.802 742 26 300 37 11 323 228 180 11 3 0 77 23 152 2.888 38 458 1.655 214 325 150 816 3.646 2.073 290 57 505

PREZZO RIF

MIBTEL

A A.S. ROMA A2A ACEA ACEGAS-APS ACOTEL GROUP ACQUE POTABILI ACSM-AGAM ACTELIOS AEDES AEFFE AEGON AEROPORTO FIRENZE AHOLD KON AICON ALCATEL-LUCENT ALERION ALLEANZA ASS ALLIANZ AMPLIFON ANSALDO STS ANTICHI PELLETTIERI ARENA ASCOPIAVE ASTALDI ATLANTIA AUTOGRILL SPA AUTOSTRADA TO-MI AXA AZIMUT B B INTERM-15 CV 1,5% BANCA GENERALI BANCA IFIS BANCA IFIS 04-09 CV BANCA INTERMOBILIARE BANCA ITALEASE BANCO POPOLARE BANCO SANTANDER BASF BASICNET BASTOGI SPA BAYER BB BIOTECH BCA CARIGE BCA CARIGE R BCA CARIGE-13CV 1,5% BCA FINNAT BCA MPS BCA POP DI SPOLETO BCA POP ETRUR-LAZIO BCA POP MILANO BCA PROFILO BCO BILBAO VIZ ARG BCO DESIO BRIA RNC BCO DESIO BRIANZA BCO SARDEGNA RISP BEGHELLI BENETTON GROUP BENI STA 2011 CV2,5% BENI STABILI BIALETTI INDUSTRIE BIESSE BMW BNP PARIBAS BOERO BARTOLOMEO BOLZONI BONIFICHE FERRARESI BP-10 CV 4,75% BREMBO BRIOSCHI BULGARI BUONGIORNO BUZZI UNICEM BUZZI UNICEM RNC C CAD IT CAIRO COMMUNICATION CALTAGIRONE CALTAGIRONE EDIT CAMFIN CAMPARI CAPE LIVE CARRARO CARREFOUR CATTOLICA ASS CDC CELL THERAPEUTICS CEMBRE CEMENTIR HOLDING CENTRALE LATTE TO CERAMICHE RICCHETTI CHL CICCOLELLA CIR-COMP IND RIUNITE CLASS EDITORI COBRA COFIDE SPA COMUNE MI-A2A 09 CV CR BERGAMASCO CREDEM CREDIT AGRICOLE CREDITO ARTIGIANO CREDITO VALTELLINESE CRESPI CSP INT IND CALZE D D’AMICO DADA DAIMLER DAMIANI DANIELI & C DANIELI & C RISP NC DANONE DATA SERVICE DATALOGIC DE’LONGHI DEA CAPITAL DEUTSCHE BANK DEUTSCHE TELEKOM DIASORIN DIGITAL BROS DMAIL GROUP DMT E E.ON EDISON EDISON R EEMS EL.EN ELICA EMAK ENEL ENGINEERING ENI ENIA ERG ERG RENEW ERGYCAPITAL ESPRINET EUROFLY EUROTECH EUTELIA EVEREL GROUP

NR PREZZO VAR % UFF P. UFF CONTR

S&P/MIB

TITOLO

TITOLO

8.826 (+0,86)

1 7 . 8 11 ( - 0 , 0 3 )

TITOLO

EXOR EXOR PRV EXOR RSP EXPRIVIA F FASTWEB FIAT FIAT PRIV FIAT RISP FIDIA FIERA MILANO FILATURA DI POLLONE FINARTE CASA D’ASTE FINMECCANICA FMR ART’E’ FONDIARIA-SAI FONDIARIA-SAI R FORTIS FRANCE TELECOM FULLSIX G GABETTI GAS PLUS GDF SUEZ GEFRAN GEMINA GEMINA RISP PORT NC GENERALI ASS GEOX GEWISS

NR PREZZO VAR % UFF P. UFF CONTR

606 892 109 1.609

9,79 +2,77 6,11 -0,55 6,81 +0,59 1,23 +10,68

PREZZO RIF

VAR % PREZZO P. RIF ULT

9,88 6,05 6,80 1,12

+1,80 -1,14 -0,44 -7,08

9,80 6,09 6,85 1,12

795 21.625 744 795 169 62 3 20 5.866 18 4.627 639 209 15 3

15,62 6,98 3,92 4,57 4,47 4,19 0,38 0,16 9,53 4,92 9,73 7,56 1,53 16,68 1,81

+0,69 +1,91 +1,51 +1,42 +1,97 +0,91 +2,24 -4,50 -0,09 -0,13 +4,07 +3,78 -0,61 +0,27 -1,55

15,90 7,01 3,90 4,57 4,43 4,22 0,39 0,16 9,50 4,91 9,94 7,87 1,54 16,56 1,81

+2,19 +2,34 +0,84 +1,56 -1,01 +1,44 +2,24 -5,53 -0,21 0,00 +6,54 +6,72 0,00 +0,30 +0,11

15,83 7,00 3,92 4,58 4,54 4,15 0,39 0,16 9,53 4,91 9,99 7,88 1,54 16,56 1,81

16 13 4 23 572 11 11.237 1.639 24

0,71 6,53 24,45 2,21 0,38 0,60 14,26 5,59 2,71

+1,93 -1,04 +0,70 +1,70 -1,63 -0,48 +2,75 +1,25 +1,76

0,70 6,52 24,95 2,19 0,38 0,60 14,27 5,68 2,70

-1,75 -1,21 +2,00 -0,46 0,00 -3,23 +2,88 +3,18 +1,12

0,70 6,52 24,95 2,18 0,38 0,60 14,32 5,65 2,66

TITOLO

GR EDIT L’ESPRESSO GRANITIFIANDRE GRUP MINERALI MAFFEI GRUPPO COIN H HERA I I GRANDI VIAGGI I.M.A IGD IL SOLE 24 ORE IMMSI IMPREGILO IMPREGILO RP INDESIT COMPANY INDESIT COMPANY RNC ING GROEP INTEK INTEK R INTERPUMP GROUP INTESA SANPAOLO INTESA SANPAOLO RSP INVEST E SVILUPPO INVEST SVILUPPO MED IPI IRCE IRIDE ISAGRO IT HOLDING IT WAY

NR PREZZO VAR % UFF P. UFF CONTR

PREZZO RIF

VAR % PREZZO P. RIF ULT

398 65 17 160

0,87 2,00 3,64 2,10

-0,67 -4,27 -0,01 -2,86

0,89 2,00 3,63 2,10

+0,28 +0,20 -2,68 0,00

0,86 2,00 3,63 2,10

402

1,40

+0,33

1,40

+0,36

1,39

40 264 514 39 136 2.150 10 544 13 142 27 15 175 12.739 1.435 18 2 27 5 635 181 0 3

0,87 12,79 1,02 1,97 0,66 2,20 9,15 2,83 4,39 6,55 0,40 0,95 2,89 2,28 1,62 0,08 0,68 1,31 1,50 0,98 3,05 0,18 3,69

+0,55 -0,23 +2,12 -2,16 -0,94 -1,59 +7,01 +0,58 +9,79 -1,71 +0,13 -2,37 -0,76 -1,99 -0,17 -1,82 -3,00 -0,87 -1,82 +0,03 +0,62 0,00 +0,55

0,89 -0,45 12,87 -0,16 1,03 +2,99 2,01 +1,64 0,66 -0,45 2,20 +0,23 8,96 -0,06 2,86 +2,14 4,40 +10,00 6,52 -2,98 0,40 -0,50 0,95 -1,14 2,90 -1,28 2,29 -1,72 1,64 -0,91 0,08 +0,74 0,68 -3,00 1,32 -0,30 1,50 -2,22 0,99 +1,02 3,15 +4,65 0,18 0,00 3,77 +0,87

0,88 12,86 1,02 2,04 0,66 2,19 8,96 2,84 4,40 6,46 0,40 0,95 2,88 2,29 1,63 0,08 0,00 1,30 1,50 0,99 3,15 0,00 3,77

ITALCEMENTI ITALCEMENTI RISP ITALMOBILIARE ITALMOBILIARE RNC J JUVENTUS FC K K.R.ENERGY KINEXIA KME GROUP KME GROUP RSP L L’OREAL LA DORIA LANDI RENZO LOTTOMATICA LUXOTTICA GROUP LVMH M MAIRE TECNIMONT MANAGEMENT E C MARCOLIN MARIELLA BURANI F.G MARR MEDIACONTECH MEDIASET S.P.A MEDIOBANCA MEDIOLANUM MEDITERRANEA ACQUE MID INDUSTRY CAPITAL MILANO ASS ORD MILANO ASS RISP PORT MIRATO MITTEL MOLMED MONDADORI EDIT MONDO TV MONRIF MONTEFIBRE MONTEFIBRE R MUNICH RE MUTUIONLINE N NEGRI BOSSI NICE NOKIA CORPORATION O OLIDATA OMNIA NETWORK P PANARIAGROUP PARMALAT PERMASTEELISA PHILIPS PIAGGIO PININFARINA SPA PIRELLI E C PIRELLI E C RISP POR PIRELLI&C REAL E POLIGRAF. S. F POLIGRAFICI EDIT POLTRONA FRAU PPR PREMAFIN FIN HP PREMUDA PRIMA INDUSTRIE PRYSMIAN R RATTI RCS MEDIAGROUP RCS MEDIAGROUP RSP RDB RECORDATI ORD RENAULT RENO DE MEDICI REPLY RETELIT RICHARD-GINORI 1735 RISANAMENTO RWE S S.S. LAZIO SABAF SADI SERVIZI INDUSTR SAES GETTERS SAES GETTERS RISP NC SAFILO GROUP SAIPEM SAIPEM RISP CV SANOFI SAP SARAS SAT SAVE SEAT PAGINE GIALLE SEAT PAGINE GIALLE R SIAS SIAS-17 CV 2,625% SIEMENS SNAI SNAM RETE GAS SNIA SNIA 3% CV 2010 SO PA F SOCIETE GENERALE SOCOTHERM SOGEFI SOL SOPAF 2012 CV3,875% SORIN STEFANEL STEFANEL RISP NC STMICROELECTRONICS T TAS TELECOM IT MEDIA R TELECOM IT-10 CV1,5% TELECOM ITALIA TELECOM ITALIA MEDIA TELECOM ITALIA R TELEFONICA TENARIS TERNA TISCALI TOD’S TOTAL TREVI FIN IND TREVISAN COMETAL TXT E-SOLUTIONS U UBI BANCA UNI LAND UNICREDIT UNICREDIT RSP UNILEVER UNIPOL UNIPOL PRIV V VIAGGI DEL VENTAGLIO VIANINI INDUSTRIA VIANINI LAVORI VITTORIA ASS VITTORIA-16 CV FIX/F VIVENDI Z ZIGNAGO VETRO ZUCCHI SPA ZUCCHI SPA RISP NC

NR PREZZO VAR % UFF P. UFF CONTR

PREZZO RIF

8,68 4,56 25,35 17,05

VAR % PREZZO P. RIF ULT

1.139 596 97 157

8,63 4,47 25,34 17,06

-0,17 +4,38 +0,78 +0,89

67

0,70

+2,87

0,70

0,00

0,69

19 20 86 6

0,19 2,07 0,73 1,02

-0,93 -0,68 +1,80 +2,36

0,18 2,07 0,73 1,00

-1,51 -1,43 -0,14 -2,82

0,18 2,07 0,73 1,00

0 23 1.203 2.091 2.716 0

53,03 1,62 3,08 13,91 13,41 54,09

0,00 +0,44 -1,86 -1,30 +0,51 0,00

53,03 1,63 3,02 13,93 13,34 54,24

0,00 +3,37 -2,03 -1,21 -0,89 0,00

0,00 1,63 3,01 13,87 13,24 0,00

569 47 25 135 168 1 7.660 2.006 1.463 3 0 1.120 75 27 5 43 1.431 30 28 60 22 0 23

1,45 0,57 1,30 6,83 5,22 2,39 3,97 6,97 2,82 1,99 15,86 2,04 2,16 4,36 2,70 1,22 2,70 3,79 0,40 0,16 0,19 99,02 3,78

-0,83 +0,81 +2,51 -1,28 +0,42 +0,01 +4,83 -0,26 +2,27 -1,08 0,00 +2,04 +0,98 -1,44 -0,07 -0,28 +2,67 +3,86 -1,51 +0,96 +3,92 0,00 -0,93

1,46 0,57 1,31 6,92 5,29 2,39 3,95 7,00 2,90 1,98 15,50 2,07 2,16 4,41 2,70 1,18 2,65 3,90 0,40 0,15 0,18 98,72 3,80

-1,28 0,00 +1,16 +1,76 +1,34 +1,27 +3,61 -0,71 +5,45 0,00 0,00 -1,08 +0,35 +0,68 -0,37 -4,07 -2,93 +4,84 -2,44 +0,92 -2,32 0,00 0,00

1,45 0,58 1,31 6,94 5,28 0,00 3,95 6,96 2,88 1,98 0,00 2,06 2,18 4,35 2,70 1,18 2,65 3,90 0,40 0,15 0,20 0,00 3,80

11 98 18

0,60 2,34 10,22

+0,26 +8,32 -2,03

0,60 +0,25 2,49 +13,07 10,11 -3,71

0,60 2,45 10,06

245 66

0,50 0,30

-1,01 +8,05

8,62 4,56 25,33 17,00

-6,80 +6,79

0,49 0,30

1,26 -1,26 1,62 -0,94 9,01 +0,01 12,50 -1,90 1,16 -0,22 5,70 +30,56 0,24 +1,52 0,28 +0,76 4,93 +2,28 11,11 +1,57 0,35 -1,15 0,78 -1,13 57,18 -3,36 0,98 -1,55 0,90 -2,10 8,79 +2,72 8,84 -1,12

1,25 -2,87 1,64 +1,61 8,90 -1,22 12,78 -0,23 1,16 +2,84 5,70 +29,69 0,25 +4,39 0,28 +2,96 4,98 +2,16 11,16 +0,54 0,35 -0,14 0,79 +1,94 57,20 -3,02 0,97 -3,00 0,90 0,00 8,82 +2,56 8,82 -0,40

1,25 1,64 8,97 12,78 1,16 0,00 0,25 0,28 4,93 11,16 0,35 0,79 57,20 0,98 0,00 8,85 8,80

19 348 54 62 885 9 53 39 71 404 260 0

0,22 0,84 0,64 2,23 4,42 21,71 0,18 15,43 0,35 0,13 0,23 56,22

-0,95 +2,53 +2,32 -1,21 +0,18 -2,82 +0,44 -1,59 -2,18 -3,37 -4,42 0,00

0,23 0,85 0,63 2,25 4,47 21,64 0,18 15,45 0,35 0,13 0,23 56,41

-0,84 +2,03 -0,71 -0,77 +0,34 -2,43 +3,89 -0,39 -1,13 -7,66 -1,43 0,00

0,23 0,84 0,63 2,25 4,50 21,64 0,18 15,45 0,35 0,13 0,24 0,00

18 30 93 232 204 353 4.390 0 19 3 1.682 0 182 20.235 17 300 21 14 603 2.443 61 0 79 22 211 242 11 9 155 113 0 4.315

0,32 9,54 0,47 7,71 6,77 0,45 14,33 14,85 41,29 29,19 2,14 9,80 4,29 0,23 0,76 4,03 81,31 46,43 2,55 3,77 0,16 89,00 0,18 36,23 1,63 0,91 2,96 80,02 0,56 0,36 2,30 4,61

-0,41 +0,98 -0,37 +1,98 +0,65 -2,42 +1,24 0,00 +1,52 +0,19 +0,41 0,00 +5,46 -43,69 -0,65 +2,09 +1,07 -0,26 +4,52 +0,23 -2,09 0,00 +3,79 -1,89 +0,51 -2,76 -1,41 +0,02 -1,08 +7,90 0,00 -0,40

0,32 -0,47 9,64 +2,50 0,48 -1,84 7,80 +1,96 6,78 +2,03 0,44 -3,73 14,34 +0,28 14,85 0,00 41,27 +1,15 29,15 +0,17 2,18 +3,07 9,80 0,00 4,18 +0,84 0,21 -38,44 0,76 -0,65 4,10 +2,44 81,84 +1,24 47,92 +3,21 2,55 +2,72 3,76 +0,27 0,16 -2,11 89,00 0,00 0,19 +6,76 37,02 -2,09 1,64 0,00 0,92 -0,59 2,99 -0,33 79,70 -0,38 0,57 -0,79 0,40 +19,10 2,30 0,00 4,61 0,00

0,32 9,61 0,47 7,80 6,75 0,44 14,37 0,00 41,27 29,15 2,19 0,00 4,18 0,20 0,00 4,07 81,84 47,92 2,55 3,77 0,16 0,00 0,19 37,02 1,65 0,92 2,99 79,70 0,57 0,38 0,00 4,62

12,85 +17,56 0,08 -9,85 116,44 -0,10 1,02 +0,43 0,08 +0,53 0,78 +1,04 15,10 +0,99 8,73 +0,89 2,28 -0,85 0,36 -6,15 36,92 +2,47 36,25 -0,24 6,29 -2,04 0,92 +1,17 6,19 -0,40

13,20 +14,58 0,08 -6,78 116,29 -0,18 1,04 +1,56 0,08 +2,22 0,77 -1,03 15,10 +0,13 8,76 +1,51 2,28 -0,55 0,36 -6,41 36,90 +1,93 35,93 -1,45 6,25 +0,32 0,90 +2,22 6,24 +0,56

13,20 0,08 116,29 1,04 0,08 0,77 15,10 8,76 2,28 0,36 36,67 35,93 6,19 0,90 6,18

16 5.249 198 6 377 114 3.650 93 626 21 13 192 3 153 2 19 2.927

7 6 31 6.328 293 2.754 1 3.980 2.580 3.155 664 30 500 642 50

0,48 0,30

+0,46 +5,68 +1,08 +0,29

4.379 299 36.826 77 2 1.678 1.758

9,46 0,59 1,78 2,42 14,75 0,76 0,49

-1,60 -5,41 +0,33 -2,89 -0,83 +1,26 +1,20

9,41 0,59 1,77 2,45 14,85 0,79 0,49

-2,99 -5,11 -0,62 -0,31 +1,64 +4,39 +2,09

9,46 0,58 1,77 2,45 14,85 0,78 0,48

77 2 70 51 0 0

0,15 1,46 4,03 4,10 249,00 19,98

-2,43 +0,62 -0,59 +1,61 0,00 0,00

0,15 1,46 4,01 4,16 249,00 19,98

-1,36 +0,62 -0,87 +4,20 0,00 0,00

0,15 0,00 4,01 4,10 0,00 0,00

206 41 0

3,60 0,42 1,39

+0,44 -1,54 0,00

3,63 0,42 1,36

+2,69 +0,96 0,00

3,63 0,41 0,00


PAGINA 12

CALABRIA il Domani

Giovedì 16 Aprile 2009

www.ildomani.it

Federisf attacca: «Assurdo distribuire i farmaci attraverso le Asp»

Un progetto di sensibilizzazione per la promozione della legalità

Sanità, giornata nera di Loiero

Un milione di euro stanziato contro il racket, accordo tra le regioni Toscana e Calabria

Sacconi: « Il presidente avrebbe dovuto fare ieri ciò che annuncia oggi» di Alessandro Caruso ROMA - Dopo le ultime dichiarazioni del presidente della Regione Calabria Agazio Loiero su una gestione più virtuosa della sanità regionale, è arrivata ieri puntuale una tirata di orecchie da parte del ministrocompetente,Maurizio Sacconi: «Ammazza che coraggio Loiero – ha commentato il ministro del Welfare con delega alla Sanità – quello che il presidente della Calabria dice oggi, bisognava farlo ieri». Lo ha detto ieri nel corso dell’incontro su Lavoro e Famiglia, organizzato dal Forum delle persone e delle associazioni di ispirazione cattolica nel mondo del lavoro. «Guai a dire che ci vogliono più soldi: bisogna avere il coraggio di chiudere ospedali marginali che non sono solo inutili, ma rappresentano un pericolo pubblico. Questo perché – continua Sacconi - mezza Italia non ha diritto all’accesso a prestazioni socio-sanitarie assistenziali». Giornata nera per Loiero, che oltre alla bacchettata del ministro, incassa anche le critiche della federazione delle associazioni degli informatori scientifici del farmaco (Federisf). La loro lamentela è relativa alla decisione della Regione Calabria di distribuire i farmaci agli ammalati attraverso le strutture delle Aziende Sanitarie Provinciali (ASP). Questo, secondo loro, provocherà notevoli disagi agli ammalati e alle loro famiglie, perché saranno costretti a recarsi in orari e in giorni prestabiliti presso le farmacie degli ospedali o presso le sedi delle ASP per ottenere i farmaci di cui hanno bisogno. «La ragione di tale scelta insulsa –

Sacconi: « Guai a dire che ci vogliono più soldi. Bisogna avere il coraggio di chiudere ospedali che non sono solo inutili ma rappresentano un pericolo pubblico»

Il ministro Maurizio Sacconi

dicono gli operatori della Federisf ideataparedadirigentidell’Assessorato alla Salute supponenti e arroganti, verrebbe fatta dipendere dalla necessità di contenere e ridurre la spesa sanitaria della Regione Calabria». La distribuzione diretta dei farmaci da parte delle ASP necessita di strutture e professionalità che al momento possiedono solo gli ospedali, che difficilmente potranno sopportare una richiesta abnorme e che, se costretti a distribuire i farmaci per tutti i cittadini che ne hanno bisogno, avranno una notevole crescita dei costi di gestione e potranno offrire il servizio solo in orari ed in giorniprestabiliti.«Intalicondizioni - spiega Federisf - gli ammalati che non risiedono nelle adiacenze dell’ospedale dovranno farsi carico di spostamenti anche di svariati chilometri e potranno ritirare solo i farmaci di cui l’ospedale dispone». La distribuzione diretta, in buona sostanza, non produce alcun risparmio, crea enormi disagi agli ammalati, limita l’assistenza farmaceutica e potrebbe trasformarsi, con molte probabilità, in centinaia di licenziamenti tra gli informatori scientifici del farmaco. La Federisf rimprovera anche all’Assessorato Regionale alla Salute di non aver dato seguito alle richieste degli Informatori Scientifici di applicare il Protocollo d’intesa sottoscritto e

approvato dalla Giunta che ha come principale finalità proprio il contenimento della spesa farmaceutica e che avrebbe impedito la perdita dei 300postidilavoroavvenutanell’ultimo anno: «Proporre come novità soluzioni di contenimento della spesa farmaceutica già clamorosamente fallite altrove e che notoriamente abbassano i livelli di assistenza farmaceutica e producono una perdita secca di posti di lavoro non é certamente un comportamento che qualifica l’Assessorato Regionale alla Salute diretto dal Presidente Loiero». La Federazione ha fatto sapere che andrà avanti nella sua protesta. Se necessario chiedendo l’intervento urgente del Consiglio Regionale, dei Prefetti e dei Consigli Provinciali.

Federisf: « Proporre come novità soluzioni di contenimento che già altrove hanno fallito e che abbassano i livelli di assistenza farmaceutica non qualifica l’Assessorato alla Salute»

La proposta lanciata dall’assessore Sulla al meeting toscano

Sanzioni per chi paga il pizzo ROMA - La lotta al racket riparte dalla sanzione amministrativa per chi paga il pizzo. È la proposta dell’assessore alle attività produttive della Calabria Francesco Sulla, lanciata ieri al meeting di Firenze sul tema della lotta congiunta al racket tra Calabria e Toscana. D’accordo anche con l’ex procuratore nazionale antimafia Pier Luigi Vigna, il sostituto della procura nazionale antimafia Alberto Cisterna, il vicepresidente della commissione parlamentare antimafia Luigi De Sena e numerosi esponenti delle associazioni di volontariato e di amministrazioni locali che sono intervenuti per dare vita ad una rete civica di solidarietà alle imprese colpite dal rac-

ket. L’iniziativa si basa sui contenuti del “Protocollo di collaborazione” sottoscritto dal vicepresidente della Regione Toscana Federico Gelli e dal presidente della Regione Calabria Agazio Loiero nell’agosto del 2006. Questo progetto prevede una serie di azioni di sensibilizzazione ed incontro, per oltre due settimane, che uniscono la promozione della cultura della legalità con quella dei prodotti di qualità, per sostenere le imprese calabresi, in particolare quelle che hanno subito e denunciato estorsioni e attentati mafiosi e che si oppongono pubblicamente al racket. Un fenomeno in rapida crescita, in quanto la crisi economica indebolisce le imprese ed ingrassa la cri-

minalità organizzata. L’assessore Sulla ha spiegato: «Non sarebbe un modo per penalizzare ulteriormente l’imprenditore colpito dal ricatto della ‘ndrangheta, ma anzi una sua tutela dall’aggressione per due motivi: darebbe una motivazione economica alla volontà di non pagare il pizzo per il rischio generale di mettere in crisi l’attività e quindi giustificare il rifiuto; stimolerebbe maggiori denunce alla magistratura con l’attivazione anche dei finanziamenti a sostegno dell’impresa come in questo caso prevede la legge. Bisogna proteggere di più il territorio dalle infiltrazioni mafiose». A.C

ROMA - Un progetto per colpire la criminalità che tenta di allungare i suoi tentacoli sulle imprese. Ecco lo scopo del progetto ’Calabria e Toscana, Regioni antiracket’.Unprogettoavviatoieri con un convegno nazionale a Firenze, che coinvolge Regioni, Enti locali, associazioni del volontariato, sociali e di categoria. L’iniziativa, illustrata, tra gli altri, dall’assessore calabrese alle attività produttive Francesco Sulla e dal presidente del consiglio comunale di Firenze Eros Cruccolini, sviluppa i contenuti del Protocollo di collaborazione sottoscritto da Toscana e Calabria nel 2006. L’intesa, che mette a disposizione un milione di euro per il 2009, prevede azioni di sensibilizzazione e incontro che uniscono la promozione della cultura della legalità con quella deiprodottidiqualità,finalizzate a sostenere le imprese calabresi, in particolare quelle che hanno subito e denunciato estorsioni ed attentati mafiosi e che si oppongono pubblicamente al racket. Un fenomeno in rapida crescita, in quanto la crisi economica indebolisce le imprese ed ingrassa la criminalità organizzata. Tra i momenti di incontro programmati dalle due regioni per accentuare la loro lotta al nemico comune, il racket, è stata ideata anche la manifestazione ‘Gusto di Calabria in Toscana’, che si svolgerà dal 25 aprile al 3 maggio, alla Fortezza da Basso. Ma, oltre all’alimentazione, ci sono novità in vista anche per le imprese. Si passa poi alle azioni di sostegno per l’accesso al credito delle PMI calabresi, attraverso l’applicazione in Calabria delle ‘buone pratiche’ toscane già realizzate con il programma SMOAT (Sistema Microcredito Orientato Assistito Toscano). Negli anni scorsi con SMOAT sono stati fatti 450 interventi finanziari, realizzati con successo per la corretta solvibilità degli operatori economici. In questa fase così delicata per le microimprese, che hanno difficoltà ad ottenere i finanziamenti bancari, la Regione Calabria destinerà al progetto

l'Assessore Francesco Sulla

500.000 euro (per assicurare varie forme di garanzia al credito). L’altra collaborazione è stata avviata sul progetto "Internazionalizzazione e cooperazione mediterranea", che punta a sfruttare la liberalizzazione dei mercati del Mediterraneo, che avverrà nel 2010, per dare nuove opportunità di penetrazione alle aziende toscane e calabresi che puntano a realizzare iniziative comuni. L’assessore alle attività produttive, Francesco Sulla, è intervenuto dicendo che: «Nel 2010 avverrà la liberalizzazione dei mercati delMediterraneo e la Calabria ne è una piattaforma logistica naturale. Per questo sfruttueremo i fondi per aiutare le imprese ad essere presenti sui mercati». La Regione Toscana, inoltre, ha proposto alla Calabria due ulteriori progetti sui fondi europei ‘Agire - Por’ sul trasferimento di ‘buone pratiche’ nell’ambito della competitività dei sistemi produttivi e della responsabilità sociale dell’impresa. In ultimo, grazie all’impegno del presidente del Consiglio Comunale di Firenze Cruccolini, ha preso avvio anche lo studio preliminare per la realizzazione di un pacchetto sul "turismo consapevole" in Calabria (nelle aree della Locride e di Tropea), da offrire ai grandi tour operator toscani del turismo sociale legati ad Unicoop, ai Cral aziendali ed agli organismi della terza età delle Organizzazioni sindacali. Alessio De Grano


il Domani Giovedì 16 Aprile 2009 13

CALABRIA Le bordate di Loiero a Scopelliti. La Città metropolitana di Reggio in primo piano e la conferenza sulle polarità urbane scompare

“L’Area dello Stretto schiaccerà la Calabria” Il sindaco di Siderno: «Una candidatura per risarcire la provincia». Wanda Ferro: «No alla guerra tra poveri» di Francesco Ciampa

Pronta replica di Scopelliti: «Le risposte può darle Bova»

CATANZARO — I veleni politici an-

cora una volta prevalgono sui temi dello sviluppo. E i 550 milioni disponibili per il rilancio dei poli urbani della Calabria secondo la logica delle alleanze territoriali, passano in secondo piano. Perché Loiero - incontrando ieri al Comalca i presidenti delle cinque Province e i sindaci arrivati da ogni angolo della regione - dedica gran parte del suo tempo alla “forzatura” della Città metropolitana (quella dello Stretto) e al grande assente, il sindaco di Reggio Scopelliti, che dall’altro versante della Calabria promette con il Pdl un nuovo futuro ai calabresi. «Sono rimasto zitto per due mesi e adesso voglio parlare», si sfoga il governatore della Calabria. E a chi lo ha “mille volte sfidato a prendere una posizione sulla città metropolitana” - accusandolo di minore efficienza rispetto al peso politico del centrodestra e del suo jolly Scopelliti (già dato in lizza per la nuova presidenza della Regione) - Loiero controbatte prospettando il rischio di una Calabria soffocata dalla più imponente Sicilia: «Si è pensato alla città metropolitana per arrivare all’area integrata dello Stretto, ma questo sarebbe un problema per i calabresi»; «immaginare un’area integrata dello Stretto è un errore strategico perché Messina è diversa da Reggio Calabria: è più popolosa, ha una tradizione diversa, una università dove hanno insegnato Pascoli e Salvemini, fa parte di una Regione a statuto speciale che noi neanche sogniamo». «Penso - è quindi il suggerimento che Reggio Calabria debba stare in questa regione, di cui è importantissima parte storica». Loiero frena gli entusiasmi anche rispetto al Ponte di Messina: «Sono convinto che non si farà perché (alla luce delle ultime emergenze nazionali, ndr) i quattrini da qualche parte bisogna prenderli»; e comunque in caso contrario esso «di fatto escluderà Reggio» dai traffici europei «perché la gente arriva a Villa e va in Sicilia» (la solita isola che oscura la Calabria). Le altre bordate prendono spunto da una intervista rilasciata da Scopelliti alla Gazzetta del Sud in cui il sindaco lamenta l’attesa dell’acqua del Menta “che un giorno la Regione ci darà”. Reggio e i suoi pozzi salati sono «una priorità assoluta sin dal primo Consiglio regionale», e «voi - si difende Loiero - non avete idea dei problemi che sto avendo CATANZARO — Il leader del Mo-

vimento Diritti Civili, Franco Corbelli, dopo il terremoto dell’Aquila e le continue scosse, negli ultimi giorni e nelle ultime ore anche in Calabria, si dice «fortemente preoccupato per la sicurezza degli edifici scolastici calabresi» e chiede di «verificare subito la stabilità delle strutture per prevenire eventi drammatici». Corbelli, che da anni porta avanti questa battaglia per la sicurezza delle scuole, denuncia come «in Calabria (la regione a più forte rischio sismico d’Italia), dove oltre il 50% delle scuole è a rischio, ancora oggi, nonostante l’accordo sottoscritto, nei mesi scorsi, tra lo Stato e le Regioni, non siano ancora iniziati i controlli negli edifici scolastici più pericolosi, per la mancata nomina, da parte dei comuni, delle commissioni tecniche».

LAMEZIA TERME — «Credo che la ri-

Il tavolo dei lavori ieri al Comalca di Catanzaro

con la Sorical». E ancora: «Scopelliti parla di iniziative che il Comune ha messo in campo con Sorical. Ma si può travisare così la realtà? Sorical per il 53,5 per cento è la Regione stessa», è la precisazione accompagnata da un dato: i 7 milioni e passa che l’ente locale dello Stretto deve alla società addetta alla gestione delle risorse idriche calabresi. Si accodano a Loiero anche il presidente della Provincia di Cosenza Mario Oliverio, il sindaco di Cosenza Perugini, il sindaco di Catanzaro Olivo, quello di Lamezia Speranza e l’assessore Tucci, intervenuto per la Provincia di Reggio. «La forza della Calabria dipende dalla sua coesione e il linguaggio di Scopelliti non aiuta», tuona Oliverio. «Nonostante le risorse impiegate sarà difficile realizzare certi obiettivi senza coesione istituzionale» afferma Perugini, che tral’altro ritiene, le città metropolitane, di difficile concretizzazione. «Anch’io - dice il sindaco di Catanzaro, Rosario Olivo - non condivido l’assenza di Scopelliti. Qui si guarda allo sviluppo della Calabria e i fatti elettorali appartengono ad altra sfera. Vista la mia età mi permetterò di dare a Scopelliti qualche buon consiglio». «La Calabria - sottolinea il sindaco Speranza - ha di tutto bisogno tranne che di ulteriori ferite istituzionali. La coesione tra Comuni, Province e Regione serve a non indebolire la democrazia in Calabria: questo avrei detto a Scopelliti se oggi fosse stato qui». L’assessore Tucci, chiamato a rappresentare la Provincia di Reggio Calabria, si sofferma sulla città metropolitana: «Mi sembra la solita

strategia delle politiche annunciate: non c’è nessuno studio che dica in concreto cosa succederà, specie per le aree periferiche delle Province, che con le città metropolitane scompariranno». Il sindaco di Siderno, Alessandro Figliomeni, difende la disponibilità di Scopelliti per una eventuale candidatura alla guida della Regione in nome di una “perequazione” risarcitoria del territorio reggino. A questo punto torna subito in campo Loiero: «Sono spaventato, un presidente di Regione non può guardare solo alla sua città, sarebbe un errore tattico», ribatte il governatore: che respinge la tesi della perequazione per lo Stretto (: «Cosa dovrebbe dire il Crotonese o il territorio di Vibo?». Per la presidentessa della Provincia di Catanzaro, la carta dello sviluppo e della Città dell’Istmo immaginata dalla Regione in questo caso valgono bene il semplice cartello Pdl-ex An che porta addosso. E qui la Wanda Ferro mediatrice: «Non sta a me giustificare Scopelliti ma da amica farò presente che la sua presenza era opportuna». «Ho fatto festa per la scelta di Reggio città metropolitana. Ma - avverte Ferro - non ho amato alcuni interventi fatti sulla stampa da entrambi gli schieramenti (anche da esponenti nazionali del mio partito)». Il tutto si è tramutato in «una battaglia di campanile che decreta l’arretratezza di questa regione». E comunque «rispetto all’alluvione che ha piegato questa regione, la troppa enfasi dalla alla città di Reggio Calabria passa in secondo piano». Critiche infine alle osservazioni mosse da Figliomeni: «Credo che la Calabria vada tutta risarcita, e le istituzioni per risarcire i calabresi non devono fare la guerra dei poveri».

sposta più importante a Loiero sull’area metropolitana la possa dare il collega Bova. Non c'è dubbio», ha affermato il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Scopelliti, commentando le dichiarazioni di Loiero sull'area metropolitana dello Stretto. «Il presidente del consiglio regionale Bova - ha proseguito Scopelliti - è stato tra i fautori all’interno del Pd del lancio, dell'idea della città metropolitana di Reggio Calabria. Credo che possa rimanere un dibattito interno a questo Pd ed a questo centrosinistra». «Loiero - ha aggiunto - credo che si sia avventurato su una strada che non lo porta da nessuna parte. Noi non abbiamo mai sognato di diventare siciliani. Faremmo, forse, un favore a

Sviluppo e città, in palio più di 500 milioni Impiegare questo ultimo scorcio di legislatura accelerando i ritmi della spesa dedicata allo sviluppo territoriale e guardando alle città come poli di sviluppo secondo una logica di alleanze e coesione. In sintesi è questo il programma delle “Polarità urbane” deliberato l’8 aprile dalla Giunta regionale e presentato ieri mattina da Loiero al Comalca di Germaneto. Nella disponibilità della Regione 550 milioni di euro, di cui 360 riferiti al bando dei Pisu (Programma integrato strategico urbano) da pubblicare entro giugno e 160 milioni da dedicare alla mobilità nelle aree urbane. Le otto polarità individuate sono quelle di Reggio Calabria, area urbana Cosenza-Rende, Catanzaro e Lamezia Terme (da inquadrare nella cosiddetta Città dell’Istmo), Crotone, Vibo Valentia, l’area di Corigliano Calabro-Rossano, l’area del porto di Gioia Tauro. Testa di punta del programma, anche il Soveratese: ancora, spiega Loiero, è da definire se collocarlo nell’ambito dell’Istmo o se fare un piano «ma ridotto» a sé stante per quell’area. A tal proposito il sindaco di Catanzaro, Rosario Olivo, fa pressing «per una concertazione che tenga conto del fatto che al Soveratese abbiamo guardato già nel predisporre il Piano strategico» della città capoluogo. Il sindaco di Lamezia, Gianni Speranza, dal canto suo ritiene che «Lamezia e l’Istmo possano avere un ruolo fondamentale per l’intera Calabria: penso, ad esempio, alla metropolitana di superficie che da Nicastro arriverà fino allo Ionio». «Esprimo condivisione - dichiara il presidente della Provincia di Catanzaro, Wanda Ferro - per una delibera che dà i frutti di un lavoro che Province e città avevano già messo in piedi. Sono contenta - prosegue Ferro - dell’idea di una città dell’Istmo, perché un’area in qualche modo metropolitana come questa può sancire lo sviluppo dell’intero territorio». Il Piano delle polarità urbane sarà affiancato dal Quadro territoriale regionale, «uno strumento di indirizzo principe - spiega Loiero - che ci impegniamo ad approvare entro fine maggio inizi di giugno». Anche la sicurezza del territorio è in testa ai progetti predisposti da Loiero. «Abbiamo investito una cifra enorme - avverte il governatore - per tutelare il territorio e lo abbiamo fatto in grandissima parte da soli, senza l’aiuto di altri. In Calabria - si sofferma Loiero - c’è un rischio sismico sul 100% del territorio, mentre meno del 20% è tutelato». Tra i progetti di investimento, quelli per i centri storici. Sul piatto 155 milioni di euro per un bando a cui hanno risposto oltre 350 comuni e la cui graduatoria è in fase di pubblicazione. Priorità del programma: il recupero del patrimonio immobiliare inutilizzato da rilanciare con piani di gestione valutati dalla Regione per l’accesso ai finanziamenti. (f. c.)

LA NOTA Il leader del Movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, interviene dopo le continue scosse sismiche

«Preoccupato per le scuole calabresi» «E’ un fatto grave e assolutamente ingiustificato che in Calabria, nella regione più sismica del Paese, su 409 comuni, dove sono state individuate le scuole ritenute più pericolose e che devono per questo essere subito controllate, solo 39 Amministrazioni comunali hanno provveduto a nominare i componenti delle squadre tecniche. Dieci giorni fa questa era l’allarmante situazione. Prima del violento sisma in Abruzzo. Irresponsabilmente centinaia di comuni calabresi continuano a sottovalutare il forte rischio sismico che corre la nostra regione, non provvedendo a nominare la commissione

Franco Corbelli

qualcuno, ma ci sentiamo fortemente calabresi». «Io - ha affermato Scopelliti - sono soltanto contento, quasi alla stessa maniera del presidente Loiero in quanto non pretendo che sia contento quanto me di questo successo. Ritengo, però, che sia il presidente Bova a dare la risposta su questo tema e sulle preoccupazioni del presidente Loiero. Credo che Bova debba rispondere dalla sua posizione super partes di consigliere regionale. Deve chiarire bene a Loiero alcune cose: che, ad esempio, le distanze non aiutano». «L'area metropolitana è una grande sfida - ha concluso - ma anche una grande occasione che va ad arricchire il nostro territorio. E, poi, quando non sottrai niente a nessuno è chiaro che è tutto un di più».

tecnica per procedere immediatamente alla verifica degli edifici scolastici. Sono anni che Diritti Civili si batte per la sicurezza nelle scuole, per un’azione di prevenzione per verificare le condizioni di stabilità delle strutture che ospitano le classi. La sicurezza delle strutture scolastiche è una priorità assoluta. Occorre responsabilmente fare subito le verifiche e adottare delle misure di prevenzione. La tragedia del terremoto dell’Abruzzo deve rappresentare un campanello d’allarme, soprattutto in una regione come la Calabria, dove di fatto si convive con l’incubo terremoto e dove come in

questi giorni e proprio in queste ultime ore non mancano i segnali di piccoli terremoti. Bisogna prevenire questo rischio e questa minaccia. Garantire, dentro le scuole, condizioni di sicurezza ai bambini, agli alunni, agli operatori del mondo scolastico, rassicurare e tranquillizzare le famiglie. Non intervenire, dopo quanto accaduto, è da irresponsabile e potrebbe configurare anche eventuali ipotesi di reato. Diritti Civili lancia ancora una volta questo allarme e grida con forza il suo appello a chi di competenza ad intervenire. Se delle scuole non sono sicure, non sono state ancora e adeguatamente verificate che restino chiuse (dopo la vacanza di Pasqua) sino a quando non verranno messe in sicurezza. Non si può rischiare neppure un giorno, neanche un istante».


14 Giovedì 16 Aprile 2009 il Domani

CALABRIA Riunione fiume dei presidenti dei gruppi consiliari a Palazzo Campanella

Sarà stipulata una convenzione con la storica "Dante Alighieri"

Elezioni regionali, trovato l’accordo per istituire le primarie per legge

Delegazione calabrese a Buenos Aires: «Incontreremo i conterranei emigrati»

di Ludovico Casaburi REGGIO CALABRIA - Una riunione fiume quella di ieri, che ha visto confrontarsi i presidenti dei gruppi consiliari a Palazzo Campanella. Un ordine del giorno denso di decisioni importanti da prendere e di appuntamenti da definire. la prima deliberazione è stata la fissazione delle prossime sedute consiliari, che si terranno entro Aprile. Sarà il presidente Giuseppe Bova a definirne le date. In vista dei lavori d’Aula, i capigruppo hanno discusso a lungo, terminando il confronto nel pomeriggio, e decidendo innanzitutto di individuare i termini di un progetto diretto e autonomo dell’Assemblea legislativa calabrese per l’Abruzzo terremotato. Si è deciso, scartando recisamente ipotesi dispersive e sporadiche, di

I capigruppo hanno approvato la proposta di Bova circa un intervento di solidarietà nei confronti dell’Abruzzo. Sarà attivato un finanziamento che utilizzerà contributi dei consiglieri regionali

programmare una soluzione il più possibile organica. All’unanimità, i capigruppo hanno approvato la proposta illustrata dal Presidente Bova circa un intervento di solidarietà mirato, da puntualizzare in un confronto con l’Assemblea regionale abruzzese, e grazie all’attivazione di un finanziamento che utilizzerà prevalentemente contributi volontari degli stessi consiglieri regionali. All’ordine del giorno delle prossime sedute consiliari figureranno quattro proposte di legge già definite dalle Commissioni competenti (Rendiconto finanziario 2007 della Regione, attività agrituristiche, Testi unici in materia di agricoltura e lavori pubblici e norme a favore di cittadini calabresi illustri in condizioni di particolare disagio economico) e un lungo elenco di provvedimenti amministrativi e di nomine di competenza consiliare. Il Consiglio dovrà inoltre affrontare la sessione di Bilancio e valutare la proposta della Giunta per il ripiano del disavanzo economico nel comparto sanitario, elaborato in accordo con lo Stato al fine di assicurare una esatta ed aggiornata verifica dei conti e il rientro programmato delle passività. Sulla questione i capigruppo hanno discusso a lungo confrontandosi sull’analisi della situazione e sulle proposte avanzate alla luce delle competenze dell’Assemblea. La Conferenza dei capigruppo ha stabilito di intrecciare i nuovi im-

La Regione Calabria

pulsi all’intera attività istituzionale consiliare con l’avvio dei lavori per pervenire ad una nuova legge elettorale. In proposito i capigruppo hanno concordato sulla necessità dell’abolizione del cosiddetto “listino” e sulla opportunità di “spalmare” il premio di maggioranza nelle cinque circoscrizioni provinciali. Tutti d’accordo, inoltre, sulla istituzione delle Primarie “per legge” in merito alla scelta dei candidati a presidente della Regione. Altri nodi affrontati, quello della programmazione di una verifica puntuale delle condizioni di staticità degli edifici pubblici nella regione, della velocità di spesa dei fondi europei, degli incentivi e del credito alle imprese, degli interventi a favore delle famiglie.

REGGIO CALABRIA - Rimarrà a Calabria e la “Dante Alighieri” è faBuenos Aires fino al 22 aprile la de- vorire l’apprendimento della lingua legazione del Consiglio regionale italiana per gli studenti italo/argentiche si è recata ieri ni e, quindi, nella capitale aragevolare le gentina per una relazioni e gli missione istituscambi culturali, zionale. Diversi sosociali ed econono gli incontri promici fra le nuove grammati con generazioni. Due l’obiettivo di rinsalrealtà distanti avdare i rapporti con ranno modo d’inicalabresichevivotensificareildialono nell’ex granaio go culturale non del mondo (così più sporadicaera definita un mente ma, per tempo l’Argentina) espressodesiderio Veduta di Buenos Aires e che hanno contridel presidente buito a modernizzare il Paese più dell’Assemblea legislativa regionale europeo dell’America Latina. La de- Giuseppe Bova - che ha accolto falegazione, guidata dal vicepresiden- vorevolmente l’iniziativa della te del Consiglio regionale Antonio “Dante Alighieri”, una cui delegaBorrello e composta dal consiglieri zione è stata in visita a Palazzo CamFranco Amendola, Bruno Censore e panella il 15 maggio 2008 - attraverMaurizio Feraudo, siglerà sabato 18 so sistematici scambi culturali e istiaprile una specifica Convenzione tuzionali. Altro appuntamento centra il Consiglio regionale della trale della missione del Consiglio Calabria e la Società “Dante Alighie- regionale della Calabria è l’incontro ri” a Quilmes, città poco distante da con tutti i rappresentanti delle assoBuenos Aires ma ubicata nella pro- ciazioni dei calabresi in Argentina vincia di Tucumàn. La “Dante Ali- riunite nella Faca presieduta da ghieri”, che è stata istituita nel 1889 Franco Fiumara. Si discuterà di grazie ad un gruppo di intellettuali diversi problemi burocratici che anguidati da Giosuè Carducci (il presi- gustiano gli italo argentini che, nodente è Bruno Bottai e i vicepresi- nostante gli anni, non hanno mai dente sono Marella Agnelli, Alberto smesso di avere rapporti con la Arbasino, Gianni Letta e Paolo Pe- Calabria. Per esempio: delle probleluffo), ha come scopo primario quel- matiche legate alla pensione sociale lo di “tutelare e diffondere la lingua e alle difficoltà sorte per la riscose la cultura italiane nel mondo, rav- sione delle pensioni degli italiani vivando i legami spirituali dei con- all’estero dopo il cambio dell’Istitunazionali all’estero con la madre pa- to bancario incaricato di effettuare il tria e alimentando tra gli stranieri servizio. l’amore e il culto per la civiltà italiana”. Obiettivo della Convenzione tra il Consiglio regionale della A.D.G


il Domani Giovedì 16 Aprile 2009 15

CALABRIA Presentato ieri all’Unical il libro "L’inganno e la paura"

I fatti abruzzesi hanno messo in forse la costruzione dell’opera

Pino Arlacchi: la pace è l’ unica alternativa

Belacastro avverte : «Il ponte non si tocca»

RENDE – Mettere in discussione le verità convenzionali e rappresentare una valida alternativa al messaggio mediatico che le principali fonti della comunicazione hanno contribuito a creare, è l’obiettivo del nuovo libro di Pino Arlacchi "L’inganno e la paura", che è stato presentato ieri all’Università della Calabria. L’evento è stato organizzato dal corso di laurea di Scienze della Formazione Primaria, in particolare dalla cattedra di Pedagogia della Comunicazione e dal Limes Club dell’ateneo calabrese. «Le tendenze in atto – ha dichiarato l’ex vice presidente dell’Onu – dimostrano che i conflitti e le guerre stiano diminuendo in modo drastico su tutto il pianeta, mentre al contario dai media appare una realtà ben diversa, tesa a alimentare il “grande inganno” rappresentato dagli interessi delle industrie belliche e finan-

Secondo una delle tesi, esposte da Pino Arlacchi nel suo libro, basterebbe una cifra tutto sommato modesta, poco più di 54 miliardi di dollari, per eliminare del tutto la povertà assoluta nel pianeta

Università della Calabria

ziarie che alimentano il partito della guerra”. Da questo prende spunto la interessante e argomentata conclusione dell’autore, che rappresental’argomentazionedifondo della sua opera: alla pace non c’è alternativa per lo sviluppo dell’umanità. È questo il pensiero di fondo del volume di Pino Arlacchi. Secondo Arlacchi basterebbe una cifra tutto sommato modesta, poco più di 54 miliardi di dollari, per eliminare la povertà assoluta nel pianeta, mentre può essere ridotta sul bilancio degli Stati Uniti una somma di circa 500 miliardi di dollari tagliando parte delle spese militari. "Il dividendo della pace", così Arlacchi ha definito questa somma che potrebbe andare a contribuire concretamente allo sviluppo dell’umanità. La manifestazione è stata presentata da Giuseppe Spa-

dafora, Presidente del corso di laurea di scienze della formazione primaria, che ha sottolineato l’attualità del pensiero di John Dewey, il quale considerava la democrazia un metodo e la forma associativa naturale per eccellenza. Ha introdotto il volume Mario Caligiuri, promotore dell’incontro e docente della cattedra di Pedagogia della Comunicazione, che ha evidenziato l’importanza scientifica del volume, in quanto «Nella società dell’overdose informativa, dell’inganno democratico e della paura - ha affermato - le considerazioni di Arlacchi rappresentano una boccata d’aria: un’occasione per comprendere quello che realmente sta accadendo oggi nel mondo». Alessio De Grano

REGGIO CALABRIA - «L’ecc- oggi sul suo blog il vicepresidente ezionale gara di solidarietà degli ita- del Senato Vannino Chiti (Pd), che liani e la disponibilità di molti Paesi ha espresso il suo parere contrario a sostenere l’impegno alla costruzione del straordinario a favore Ponte sullo stretto. dei territori abruzzesi Questaesternazioneha colpiti dal sisma, non fornito lo spunto a Beldevono essere l’occacastro per ribadire una sione per gli avversari battaglia ormai storica del Ponte sullo Stretto del suo movimento. di Messina così come «La solidarietà del Sud perchihasempretrasnon è in discussione e curato i bisogni del lo dimostra l’impegno Elio Belcastro (Mpa) Sud, di nuove scelte o nelle donazioni e nella rinvii che andrebbero spontanea collaboraa penalizzare l’intero Mezzogiorno zione di tanti volontari che già si trodel Paese». È quanto sostiene il par- vano nelle zone terremotate. Per far lamentare calabrese del Movimento fronte alla crisi – prosegue Belcastro per l’Autonomia (Mpa), Elio Belca- - è necessario trovarsi tutti insieme e stro, commentando quanto scrive in condizioni che non svantaggino

Eletti i componenti della nuova segreteria regionale

Rifondazione Comunista si organizza sul territorio CATANZARO -Sono Nino De Gaetano,MaddalenaCirigliano,Ferdinando Aiello, FrancoVeneziano, Francesco Ferrara, Ottavio Oliverio,GiuseppeGiancotta e Giovanni Nicosia i componenti della neo elettasegreteria regionale del partito della Rifondazione comunista. Il nuovo organismo esecutivo è stato votato a larga maggioranza dal Comitato politico regionale del Prc-Se nel corso di una riunione convocata nei giorni

scorsi anche permettere a punto l’ormaiprossimaaperturadellacampagna elettorale. Proprio l’impegno per il rilancio del partito invista delle elezioni Europee è stato tra i temi principali del confronto nel corso delqualeèstata,tralealtre cose,messa a punto la partecipazione di una folta delegazionecalabrese alla manifestazione nazionale con cui il 18 aprile a Roma a piazza Navona. Rifondazione comunista aprirà la propria campagna elettorale.


Pag. 16

il Domani

Giovedì 16 Aprile 2009

CATANZARO

Redazione: loc. Serramonda - Z.I. Marcellinara (Cz) - tel. 0961.996802 | fax 0961.903801 - E-mail: catanzaro@ildomani.it | www.ildomani.it

TANGENTI AL COMUNE Alcuni imprenditori avrebbero pagato per ottenere trattamenti di favore nell'assegnazione degli appalti

E’ iniziato il processo d’appello Al secondo grado di giudizio si è giunti perché la Procura ha impugnato la sentenza di assoluzione di 6 persone CRONACA I carabinieri al n.222 hanno rinvenuto due fucili, munizioni e diverse dosi di cocaina ed eroina

Scoperto un tesoro criminale in viale Isonzo

Il Tribunale di Catanzaro

CATANZARO — E' iniziato ieri il

processo di secondo grado scaturito dall'inchiesta su presunte tangenti che sarebbero state pagate da alcuni imprenditori per ottenere trattamenti di favore nell'assegnazione di appalti dal Comune di Catanzaro. Davanti alla Corte d'appello di Catanzaro, dove si è giunti dopo che la Procura della Repubblica di Catanzaro ha impugnato la sentenza con cui sei persone sono state assolte, vi è stata la costituzione delle parti prima dell'immediato rinvio al prossimo 29 giugno, disposto dalla Corte per l'impedimento di alcuni difensori. La sentenza impugnata è del 21 novembre 2007, quando il Tribunale, dopo la dichiarazione

di inutilizzabilità delle intercettazioni audio-video, su cui si fondava l'intero impianto accusatorio, scagionò Giuseppe Cardamone, dirigente di Palazzo de Nobili, imputato in qualità prima di responsabile dell'Ufficio tecnico del Comune e poi di dirigente del Settore grandi opere; Vitaliano Concolino, Maurizio Scutieri e Rinaldo Costantino, imprenditori edili; Vito Bordino, impiegato dell'ex Genio civile; Sergio Nisticò', intermediario; che rispondevano di corruzione aggravata e falso (solo falso per Nisticò e Bordino). Avverso la decisione ha proposto il giudizio disecondo grado l'allora sostituto procuratore Luigi de Magistris, titolare dell'inchiesta.

CATANZARO — I carabinieri di Catanzaro, nell'ambito di un servizio finalizzato al contrasto di tutti quei reati inerenti allo spaccio di sostanze stupefacenti nel capoluogo e l'illecita detenzione di armi nella zona sud, hanno setacciato la oramai tristemente nota viale Isonzo al n.222, perché da diversi giorni si verificavano movimenti sospetti di persone specie nelle ore notturne nei pressi di un fabbricato. Infatti, all’interno di una botola che serve come accesso alle fondamenta dell'edificio sotto controllo, all’esterno di esso e in posizione adiacente alle mura perimetrali, il personale del Norm aliquota operativa della compagnia di catanzaro, supportati da diversi militari appartenenti al battaglione dei carabinieri di Palermo, di rinforzo da diversi giorni al comando cittadino proprio in considerazione dell'accresciuta esigenza da parte della popolazione residente in quella parte di città, hanno rinvenuto, abilmente occultati sotto rifiuti e ferraglia, due fucili a canne mozze in buono stato pronti all'uso, con di-

Panoramica di viale Isonzo

verse munizioni cal.12. altresì i militari rinvenivano tre grossi involucri di cellophane che nascondevano al loro interno dosi di cocaina, eroina (per un peso complessivo di ben 250 grammi) e altre sostanze da taglio. Quanto trovato è stato prontamente posto sotto sequestro, le indagini sono in corso per appurare chi avesse nascosto li' quel "tesoro illecito". Non si ferma dunque l’attività dei carabi-

nieri impegnati a tutelare la sicurezza dei cittadini. La zona di viale Isonzo è sicuramente tra le più pericolose. Da tempo infatti diverse le perquisizioni negli appartamenti in cui spesso sono state trovate grandi quantità di droga e armi. ma i militari, supportati dai colleghi di Palermo sono impegnati in ampie operazioni di controllo in tutta la città dove la microcriminalità è purtroppo in crescita.

NEONATA MORTA La bimba filippina di due mesi era deceduta al Pugliese STUDENTE UCCISO Il rom 44enne è il padre del giovane già finito in manette come indagato per il delitto Citriniti

I genitori chiedono l’avocazione Il terzo arrestato rimane in carcere CATANZARO — Una bimba di meno di due mesi morta, indagini a carico di quattro sanitari di cui non si conoscono le sorti, una consulenza medica non ancora depositata dopo oltre un anno di attesa. Ce ne è abbastanza, secondo i genitori della neonata scomparsa, per chiedere che quell'inchiesta avocata. Così i genitori di C. M., la piccola filippina che, dopo 52 giorni di vita, è deceduta il 29 febbraio 2008 all'ospedale "Pugliese" di Catanzaro, per il tramite dell'avvocato Giuseppe Fonte hanno presentato alla procura generale della Repubblica del capoluogo calabrese una richiesta di avocazione dell'indagine che riguarda la morte della loro bimba. Nella motivazione si fa esplicito riferimento al mancato de-

posito della consulenza medica. Altro dato che la difesa delle persone offese vuole evidenziare, inoltre, è la mancata notifica di proroghe delle indagini. Per quanto gli avvocati ritengano che l'Ufficio di procura le proroghe le abbia richieste, a loro non è mai stata data conferma né di queste richieste, né dei provvedimenti che le abbiano concesse. In pratica, nulla è dato loro sapere sulle sorti del procedimento giudiziario che, già nei primi giorni di febbraio dello scorso anno coinvolse quattro indagati, la pediatra della bimba, un medico e due infermieri in servizio quella notte in ospedale dove la piccina finì prima al Pronto soccorso, e poi al reparto di pediatria per una consulenza.

ENERGIA Giornata del risparmio Ieri piazza dell'Immacolata a Catanzaro si è trasformata in un osservatorio privilegiato sull'energia e sull'ambiente ospitando "La Giornata del Risparmio Energetico" iniziativa pensata e realizzata da Domotecnica Italiana. Un'occasione unica per coinvolgere la cittadinanza, il Comune, gli Enti, le Associazioni e i media locali su un tema, quello del Risparmio Energetico, sempre più attuale. Tagliare i costi della bolletta e' davvero possibile? L'investimento su tecnologie innovative può davvero permettere un'ottimizzazione dei consumi ed un elevato risparmio energetico? A questo e ad altri interessanti interrogativi dà risposta Domotecnica - il più importante network italiano di imprese di installazione termoidraulica Specialiste del Risparmio Energetico - durante la "Giornata del Risparmio Energetico Domotecnica". Piazza Basilica dell'Immacolata a Catanzaro è la dodicesima tappa di un vero e proprio tour a livello nazionale che in 113 giornate toccherà ben 81 piazze italiane, da nord a sud. In Piazza basilica dell'Immacolata ha sostato il Punto Verde Mobile.

CATANZARO — Resta in carcere Cosimo Berlingieri, la terza persona finita in manette per l'omicidio di Massimiliano Citriniti, catanzarese studente universitario di 24 anni assassinato con una stilettata al cuore nel tardo pomeriggio del 22 febbraio scorso fuori dal Centro commerciale "Le Fornaci", a Catanzaro Lido. Il Tribunale del riesame, infatti, ha respinto il ricorso presentato dai difensori dell'indagato, gli avvocati Salvatore Staiano e Gregorio Viscomi, contro l'ordinanza cautelare per concorso in omicidio volontario aggravato emessa dal giudice per le indagini preliminari di Catanzaro, Camillo Falvo. Si attende adesso il deposito delle motivazioni in base alle quali i giudici hanno confermato il provvedimento di custodia. Berlingieri, 44 anni, di etnia rom, è il padre del diciassettenne già finito in carcere come indagato per il delitto Citriniti, assieme al cognato di 23 anni, Gianluca Passalacqua. A Berlingieri, già noto alle forze dell'ordine, lo scorso 30 marzo è stato notificato il provvedimento cautelare emesso su richiesta del sostituto procuratore Simona Rossi, che coordina le indagini per la procura ordinaria (mentre il procuratore presso il tribunale per i minorenni, Beniamino Calabrese, segue il caso per quanto attiene la posizione del diciassettenne). All'arresto del 44enne i poliziotti sono arrivati

dopo circa un mese di indagini, e soprattutto grazie a numerose audizioni ed esami incrociati di persone informate sui fatti. Gli inquirenti sono così giunti a ritenere che Berlingieri fosse presente all'aggressione subita dalla vittima, che sarebbe stata generata da un banale scherzo di carnevale che Citriniti avrebbe fatto al 17enne spruzzandogli addosso della schiuma da una bomboletta. Nel corso dell'interrogatorio

di garanzia il 44enne si era avvalso della facoltà di non rispondere, come aveva fatto prima di lui anche il figlio, comparso davanti al gip del tribunale per i minorenni. Per il figlio di Berlingieri, e per suo cognato Gianluca Passalacqua - che invece ha risposto al gip respingendo ogni accusa - i rispettivi collegi del riesame, per i minorenni e per gli adulti, hanno già confermato la custodia in carcere il 10 marzo scorso.

Concessionaria esclusiva di pubblicità tel. 0961.996802 fax 0961.903421-903784 Sede legale: località Serramonda di Marcellinara


il Domani Giovedì 16 Aprile 2009 17

CATANZARO CITTÀ OSPEDALE UMBERTO I La vicenda del completamento dell’edificio è in dirittura d’arrivo e Ursini della Fsi avanza una proposta

«Sia l’Asp a gestire la struttura» «Entro 200 giorni riprenderanno le attività. Potrebbero essere impiegati i licenziati di villa Puca» CATANZARO — «Con l’apertura delle

buste delle ditte partecipanti da parte della Commissione di gara, si avvia finalmente a conclusione una vicenda che negli ultimi anni era diventata una vera e propria tela di Penelope e che ora, grazie all’accordo tra Asp e amministrazione comunale di Catanzaro, si è finalmente dipanata: il completamento dell’Umberto I». Sono parole di Vincenzo Ursini, responsabile aziendale del comparto sanità dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro, della Federazione dei Sindacati Indipendenti. «Sono convinto - continua - che i tempi imposti dal bando di gara saranno rispettati e che entro 200 giorni dall’aggiudicazione l’Umberto I sarà restituito ai catanzaresi. La Fsi vigilerà in tal senso - ha aggiunto Ursi-

ni - e stimolerà continuamente i vertici aziendali, nella convinzione che una maggiore attenzione da parte di tutti produrrà anche migliori risultati». «Mi pare necessario pervenire ora in tempi brevi alla definizione della fase gestionale della nuova rsa perché ritengo - ha aggiunto il segretario aziendale - che l’Umberto I debba essere gestito direttamente dall’Azienda Sanitaria e non dato in concessione a privati, così come avvenuto per altre strutture sanitarie costruite con i fondi dell’ex art. 20 della Legge 67/88. Una gestione diretta consentirebbe non solo di risparmiare sui diversi costi complessivi, anche di manutenzione ordinaria e straordinaria, ma addirittura di produrre introiti nonché di attivare l’assunzione di numerose figure pro-

fessionali, dando uno spiraglio a decine di precari di questa città». «In questo contesto – conclude Ursini - mi pare sia indicato mettere in atto tutti gli accordi sottoscritti, e sempre disattesi, tra i vertici aziendali dell’Asp e l’Assessorato regionale alla sanità, relativamente ai dipendenti licenziati di Villa Puca. Sono convinto che quelle poche figure professionali che non hanno trovato alcuna allocazione presso altre strutture pubbliche o private potrebbero ora avere una possibilità concreta di tornare a lavorare. Basta un pizzico di buona volontà ed in tal senso invito sia le amministrazioni coinvolte che i rappresentanti sindacali di categoria che si sono sempre schierati a sostegno delle legittime rivendicazioni dei lavoratori di Villa Puca».

Dopo il terremoto in Abruzzo il movimento Catanzaro nel cuore chiede un controllo in tutta la città

Università, richieste al Comune due borse di studio per Medicina CATANZARO — Il Presidente della Commissione Servizi Sociali, Valerio D’Andrea, il Presidente della Commissione Bilancio Rosario Mancuso, il Consigliere Comunale di Catanzaro Amedea Rizzuto hanno inviato una chiesto al simdaco Olivo e all’assessore al bilancio Marcucci «di istituire nel prossimo bilancio di previsione un capitolo di spesa con la somma di 50.000 euro finalizzato al finanziamento di due borse di studio per un corso di specializzazione da

svolgersi presso l’Università “Magna Grecia” di Catanzaro facoltà di Medicina e Chirurgia. Tale determinazione, indipendentemente dall’accoglimento o meno delle diverse istanze politiche al Ministro Gelmini o di eventuali ricorsi rappresenterebbe comunque un atto concreto volto al potenziamento della facoltà di Medicina ed inoltre eviterebbe che la formazione di molti studenti debba avvenire necessariamente fuori dai confini regionali.»

«Si eseguano subito le verifiche di stabilità»

Università, il consigliere Cimino: basta con gli scippi a Catanzaro

CATANZARO — «Dopo i drammatici

CATANZARO — «Non c’è mese che pas-

avverte la necessità inderogabile e perentoria di mettere in campo, da oggi, tutto quanto possa concorrere alla individuazione precisa di specifici rischi presenti nella nostra città in modo da stilare una consequenziale e coerente lista di interventi da effettuare, e stabilire quindi le priorità su cui agire. Non pensiamo soltanto agli edifici ma anche alle infrastrutture viarie, assai importanti nel nostro territorio vista la l’orografia che interessa il capoluogo di regione: su tutte il colossale viadotto Morandi, su cui transitano quotidianamente decine di migliaia di persone, e sulla cui maestosa arcata sono rilevabili persino ad occhio nudo macchie di ruggine che ci preoccupano e reclamano una straordinaria manutenzione. Ma analoghe attenzioni de-

vono essere rivolte pure al vecchio ponte di Siano ed a tutte quelle infrastrutture viarie per le quali la manutenzione deve andare al di là delle misure previste a motivo della situazione di pericolosità sismica nella quale esse insistono. Riteniamo pertanto indifferibile procedere con un’azione mirata che tenda a fare il punto della situazione nella nostra città affinché l’ambiente urbano sia monitorato e sia oggetto di straordinarie attenzioni. E’ un appello che rivolgiamo - conclude -oltre al sindaco, al presidente della nostra provincia ed agli organismi deputati alla protezione civile ma anche a quanti sapranno doverosamente e giudiziosamente agire per prevenire eventuali disastri, siano essi su un piccolo palazzo, su una strada o sull’intera città».

Giovani e legalità all’Einaudi gli studenti incontrano Ciconte

ad incidere sulla società promuovendo valori civici ed etici. E' stato proprio il presidente del Rortary Emilio Rocca a presentare l'iniziativa di indubbia valenza specie per i giovani di oggi, futuri protagonisti della società che verrà. Numerosi gli interventi ed anche le domande che i giovani studenti hanno voluto porre a Ciconte. Il progetto Giovani e legalità del Rotary club si concluderà a giungo con la premiazione degli elaborati degli studenti.

fatti che hanno colpito l’Abruzzo ed il suo bellissimo capoluogo, la città dell’Aquila, bisogna ora domandarsi con profondo senso di responsabilità se il nostro territorio ed il nostro ambiente urbano siano adeguatamente monitorati e tenuti sotto osservazione» si legge in una nota di Lagonia del movimento Catanzaro nel cuore. «Pur senza ingenerare allarmismi - continua occorre ricordarsi che Catanzaro, come l’intera Calabria, rientra malauguratamente in una zona classificata ad alto rischio sismico, e questo comporta un livello di pericolosità tale da obbligare le strutture e gli enti preposti ad agire fin da subito in modo solerte rispetto alle problematiche della protezione civile. In parole più semplici si

CATANZARO — Nell'ambito del progetto Giovani e legalità patrocinato dal Rotary Club di Catanzaro, si è tenuta presso l'Aula Magna dell'Itc Einaudi una conferenza del prof. Enzo Ciconte, docente di Storia della crimi-

nalità organizzata all'Università Roma Tre. Si è trattato di una iniziativa che proseguirà con altri qualificati interventi a testimonianza dell'impegno nel sociale che sta caratterizzando l'azione del Rotary catanzarese diretta

si senza che nella nostra città non succeda qualcosa di brutto o che solamente la danneggi» scrive in unanota Franco Cimino. «Tutto si attiva per indebolire il capoluogo di regione senza che alcuno si muova a soccorso - continua -. Tra indifferenze passate sta prendendo corpo l’idea di cavarcela da soli. L’ultima occasione ce la offre pesantemente la vicenda “scuole di specializzazione” della Facoltà di Medicina con sede a Catanzaro. Quel che è accaduto con il trasferimento di ben sedici scuole dalla nostra Università a quelle di Napoli e Bari, è inaudito. Non c’è politica, criterio, logica nazionale che possa giustificare una simile scelleratezza. Se tagli l’Università avrebbe dovuto ricevere, se piani di razionaliz-

zazione il settore della Ricerca avrebbe dovuto affrontare, questi non dovevano avvenire in danno del nostro Ateneo. Anzi - conclude -, la razionalizzazione delle risorse universitarie rappresentava la più preziosa delle occasioni con la quale, in spirito di continuità, tutti i governi inadempienti verso Catanzaro, avrebbero potuto invertire la vecchia logica del “maltolto”, contemporaneamente rafforzando l’Università della Magna Graecia e con essa l’Università della Calabria. Ora oltre ai fondi ordinari dello Stato che dobbiamo assolutamente rivendicare per difendere Medicina a Catanzaro, e quindi in Calabria. Forse, ci vorrebbe la politica. La cosa che bisognerebbe capire è perché la politica ancora non la si voglia cercare».

PALAZZO DE NOBILI Busta paga più pesante «L’amministrazione Olivo è impregnata a portare a definizione in tempi brevi, il contratto collettivo decentrato integrativo anno 2008 al fine di soddisfare le giuste aspettative dei lavoratori attraverso l’erogazione delle somme scaturenti dall’applicazione degli istituti contrattuali di natura economica. In questa direzione s’inquadra la liquidazione delle progressioni economiche orizzontali anno 2007, nonché dell’indennità di vacanza contrattuale che i dipendenti troveranno nella busta paga di aprile». E’ quanto chiarito dal Dirigente del Settore Personale avv. Saverio Molica.


18 Giovedì 16 Aprile 2009 il Domani

CATANZARO CITTÀ Interessante convegno ieri al Centro polifunzionale della Polizia di Stato sul "Benessere degli animali e dei prodotti di origine animale durante il trasporto"

Il cibo che mangiamo è controllato? Esiste un pacchetto igiene che controlla tutta la filiera alimentare. Fondamentale anche il sistema di sicurezza CIA Domenica 19 Aprile il convegno organizzato dalla confederazione in collaborazione con Turismo Verde

L’agriturismo come cultura del paesaggio agrario I relatori del convegno

CATANZARO — Cosa mangiamo? Qua-

le sono le regole da seguire per poter definire "sicuri" i prodotti di origine animale che arrivano sulle nostre tavole? A queste semplici domande e a molti altri quesiti hanno dato una risposta i tanti relatori del convegno che si è svolto ieri presso il centro polifunzionale della della Polizia di Stato. Tema dell'incontro è stato infatti: "Benessere degli animali e dei prodotti di origine animale durante il trasporto". A promuovere l'iniziativa sono stati: il Compartimento stradale per la Calabria, l'associazione italiana veterinari igienisti, la Regione, la Provincia e la Polizia di Stato. Relatori del convegno sono stati invece: M. I. Cortese, presidente nazionale Aivi; M. Sapino del Ministero della salute e direttore Uvac della Regione Piemonte; A. Macrì, dirigente del dipartimento Sanità alimentare e animale; Penocchio presidente Enovi; G. Losacco del Ministero della salute; il tenente G. Trifiro, Comandante Nas dei Carabinieri di Catanzaro; i funzionari della Dtt Umc, ing. De Salvo e ing. Arcadia. A concludere l'incontro è stato il dirigente della sezione della Polizia stradale di Catanzaro, M. Dolores Rucci. Al convegno erano presenti anche E. Verrengia della Provincia e V. Ortolano dirigente del Compartimento della Polizia stradale. A moderare l'incontro è stato il dott. F. Corapi. Diverse dunque le professionalità impegnate sulla questione alimentare, nei confronti della quale è necessaria una attenzione sempre maggiore, soprattutto dopo le vicende che hanno colpito gli alimenti di origine animale negli ultmi anni. Dai dati illustrati sembra infatti che le malattie legate alla cattiva conservazione del cibo di origine animale durante il trasporto sono in aumento. In realtà a crescere sarebbe il rischio per le persone sopra i 60 anni, che nel nostro paese sono in forte aumento. Tutti i prodotti di origine animale destinati ad arrivare sulle nostre tavole se conservate ad una giusta temperatura anche durante il trasporto non dovrebbero subire dei danni tali da causare la nascita di micror-

ganismi patogeni, tra i quali il più grave è il L. Monocytogenes, che può arrivare a causare danni davvero molto gravi all'organismo in particolare nelle persone anziane. Esistono in realta a tutela del consumatore una serie di Regolamenti comunitari. Nasce così il cosiddetto pacchetto igiene che stabilisce alcuni principi validi sia per i prodotti alimentari che per gli alimenti destinati agli animali. Alla base dei regolamenti c'è la tutela della salute dei consumatori. La responsabilità della sicurezza alimentare grava principalmente sulle aziende produttrici, non sugli enti pubblici preposti ai controlli ufficiali. Il controllo ufficiale igienico-sanitario degli alimenti, fino a ieri concentrato principalmente sul prodotto finito, ora è distribuito lungo tutta la filiera e le garanzie date dal produttore sono parte determinante del sistema sicurezza; esso verifica il raggiungimento degli obiettivi, non garantisce la qualità dei prodotti ed è basato su attività di audit (ascolto) e sull’analisi del rischio. La novità principale del pacchetto igiene è l’estensione di procedure di analisi del rischio all’applicazione di corrette prassi igieniche, al settore della produzione primaria. Da sottolineare che all'interno dei regolamenti comunitari in materia tra i più importanti vi è sicuramente il regolamento Ce 882/04 che ha il fine di prevenire i rischi per persone e animali. Pe quanto riguarda invece i regolamenti relativi al trasporto biosgna evidenziare il Reg. Cee 852/04 che al capitolo quattro spiega anche come sistemare i vani di carico dei veicoli, come mantenerli puliti e come procedere alla corretta manutenzione. Ma al suo interno contiene anche delle direttive che danno la possibilità di autocontrollarsi. Sulla questione delle modalità del trasporto e sulle eventuali sanzioni diversi gli interventi e le teorie. C'è chi pensa sia giusto essere più elastici in materia e chi sostiene che sanzionare subito sia necessario per tutelare il consumatore finale. Carmela Mirarchi

CATANZARO — Domenica 19 aprile, alle ore 10, presso la “Fattoria Sant’Anna” a Laureana di Borrello in provincia di Reggio Calabria, si terrà un convegno in occasione della terza giornata nazionale dell’agriturismo, organizzato dalla Confederazione Italiana Agricoltori della Calabria (Cia) e da Turismo Verde. L’iniziativa, che è stata illustrata ieri nel corso della conferenza stampa nella sede Cia di Catanzaro in via Poerio, prevede l’apertura di 47 aziende agrituristiche, delle 320 che compongono la geografia agricola del territorio calabrese, per una visita da parte del pubblico all’interno di un’impresa agricola multifunzionale, dove sarà possibile apprezzare le produzioni di qualità ed esplorare i luoghi dove si svolgono i processi di trasformazione dei prodotti offerti dall’azienda. Nell’ambito della giornata avrà luogo un convegno dal titolo “Agriturismo è... Cultura del paesaggio agrario” a cui prenderanno parte oltre al Presidente Cia della Calabria, Giuseppe Mangone, che coordinerà i lavori del convegno, anche Rosa Critelli, Presidente di Turismo Verde Calabria e Antonino Inuso, Presidente Cia di Reggio Calabria, che introdurranno i temi trattati durante il convegno. Interveranno al dibattito il giornalista Enzo Pianelli, il Presidente del Parco nazionale dell’Aspromonte, Leo Autelitano, Concetta Fallanca, del Dipartimento Architettura dell’Università mediterranea di Reggio Calabria, Rosaria Amantea, dirigente generale all’Assessorato all’Urbanistica e governo del territorio, Mario Pirillo, assessore regionale all’Agricoltura e Walter Trivellizi, Presidente nazionale di Turismo Verde. Per i bambini dell’istituto “Benedetto Citriniti” di Simeri Crichi, sempre domenica 19 aprile, nell’ambito del progetto “A scuola con la Cia”, sono state organizzate una serie di attività didattiche e ricreative tra cui un percorso della biodiversità, grazie al quale i bambini potranno visitare e conoscere i patrimoni paesaggistici della zona, e una gara di orientiring, che è una prova molto divertente che stabilisce il grado di orientamento. Sarà predisposto, all’interno dell’azienda, un buffet, a base di prodotti biologici e alle 15 i presenti potranno assistere a un concerto di musica

Nella foto: Franco Belmonte, Michele Drosi, Giuseppe Mangone e Rosa Critelli

classica (violino e pianoforte) a cura dei fratelli Moro, i figli dei proprietari della “Fattoria Sant’Anna”. Si proseguirà con una visita all’interno dell’azienda, insieme ad altrettante degustazioni di prodotti tipici. Ad aprire la conferenza stampa in cui è stato promosso l’evento, è stata Rosa Critelli, Presidente di Turismo Verde, che l’ha presentata come: «Una giornata speciale per conoscere le varie tappe del processo di produzione alimentare all’interno di un’azienda agricola». La Critelli ha posto l’accento sulla funzione che hanno le imprese agricole e agrituristiche: «Le aziende agrituristiche sono una fonte primaria di turismo per la nostra regione, inserite nella cornice di un territorio, quello calabrese, che non deve essere abbandonato, ma protetto e salvaguardato come patrimonio inesauribile». Ha, poi, preso la parola Giuseppe Mangone, il Presidente Cia della Calabria, il quale ha parlato del programma della giornata di domenica, soffermandosi sugli obiettivi del convegno: «L’agricoltura è il paesaggio, il quale rappresenta il nostro patrimonio e il futuro della Calabria. Bisogna considerare l’agriturismo - ha proseguito Mangone - come un’attività complementare all’azienda agricola e come importante laboratorio di arte, cultura e ambiente». Per quanto riguarda le posizioni della Cia rispetto alla legge regionale dell’agriturismo, che detta i limiti all’esercizio di tale attività, sono in discussione gli emendamenti

all’articolo 6 e all’articolo 10. Il primo emendamento si occupa di elevare a un massimo di 80 il numero di posti tavola per pasto, mentre l’articolo 6 ne predisponeva un massimo di 60. Tale numero può essere superato, continua l’emendamento, solo per l’organizzazione di eventi particolari previa comunicazione al Comune. Per quanto riguarda i criteri di somministrazione di pasti e bevande, la legge prevedeva che almeno il 70% del valore dei prodotti e delle materie prime utilizzate e trasformate doveva essere rappresentato da prodotti propri dell’azienda e da prodotti delle aziende agricole della zona e la rimanente parte, cioè fino al 25%, poteva provenire da produzioni artigianali alimentari e da aziende agricole collocate in ambito regionale. L’emendamento promosso dal Cia abbassa la percentuale ad un minimo del 40% del valore dei prodotti, che diventa del 25% in caso di aziende ubicate in aree montane e in aree parco, mentre la rimanente parte, che deve provenire da aziende limitrofe e dello stesso ambito regionale, nella misura di almeno il 30%. La rimanente quota dei prodotti, il 25%, deve provenire da artigiani e industrie agro-alimentari della zona o di regioni limitrofe. Tale sforzo di battersi per la modifica della legge regionale si inscrive nell’ambito della promozione dei prodotti agro-alimentari regionali, a scapito della produzione di massa. Oriana Tavano


il Domani Giovedì 16 Aprile 2009 19

CATANZARO PROVINCIA E SOVERATO SELLIA MARINA Il giovane aveva accoltellato il rivale del padre ed era scappato. I due uomini stavano litigando per futili motivi

Tentato omicidio, in manette un 20enne Ieri durante l’udienza di convalida è stata applicata al ragazzo la misura cautelare degli arresti domiciliari SELLIA — I carabinieri lo hanno

subito arrestato Gaetano Filippis classe ’89, dopo che, alle 19 si era reso responsabile di un vero e proprio attacco contro il rivale del padre. Poco prima infatti era stata una lite scaturita per banali motivi ad incendiare gli animi tra due uomini di una quarantina di anni, M. A. e F. N. il tutto per l’accesso negato ad una festa privata presso la palestra del paese, ma sicuramente è stata solamente una scusa per discutere altre argomentazioni personali. La discussione ha da subito attirato l’attenzione dei presenti tra i quali sarebbe intervenuto anche il figlio di F. N. che visto il padre in difficoltà pensava bene di prenderne le difese e terminare la discussione nel modo peggiore. Estratto un coltello che aveva con sé sferrava un fendente nella regione lombare destra del malcapitato ferendolo visibilmente, lo spes-

Gaetano Filippis

sore dei vestiti impediva che la lama penetrasse nel corpo in maniera più lesiva e permetteva allo stesso M. A. di scappare e dirigersi frettolosamente verso casa per poi andare al pronto

soccorso a Catanzaro. Il giovane Filippis Gaetano avrebbe, secondo quanto detto dai testimoni presenti sul posto che hanno avvisato anche il 112, anche rincorso il M. A. verso la sua abitazione, prima di rendersi conto di quanto fatto e darsi alla fuga. I Carabinieri della stazione di Simeri Crichi e la pattuglia della compagnia di Sellia Marina intervenuti subito sul posto dell’aggressione iniziavano le ricerche del giovane fino a che veniva rintracciato e tratto immediatamente in arresto con l’accusa di tentato omicidio aggravato dai futili motivi per il quale è stato perpetrato. Ieri mattina a seguito dell’udienza tenutasi per trattare il caso, al giovane Filippis Gaetano veniva applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari. Fortunatamente la sorte non ha voluto che il tutto capitolasse in un finale più drammatico.

GIZZERIA La denuncia della Casa della Legalità e della Cultura relativa alla zona “Maricello”

«Ecco le condizioni della spiaggia» GIZZERIA — In seguito alla segnala-

zione di alcuni cittadini, alcuni membri della Casa della Legalità e della Cultura di Lamezia Terme si sono recati presso la zona “Maricello” nel comune di Gizzeria per documentare la situazione lamentata. «Sulla spiaggia - si legge in una nota - sono stati rinvenuti e fotografati i seguenti oggetti arrugginiti: copertoni, surgelatori, bidoni di plastica, bossoli di fucile, lamierati e un grande bidone rosso della barriera spartitraffico in plastica

I rifiuti trovati nella zona

(foto) che reca la scritta: Regione Campania! Inoltre le condizioni dei laghetti La Vota di Gizzeria Lido e della spiaggia sopracitata sono pessime. I laghetti - conclude -(zona protetta) potrebbero essere un grande trampolino per una cultura ambientale nuova del nostro territorio. La Casa della Legalità intende sottoporre all’attenzione dell’amministrazione comunale di Gizzeria e della autorità preposte, le condizioni di degrado della spiaggia sopracitata e del “Maricello”».

SOVERATO L’uomo a Pasqua era entrato illecitamente in una abitazione

Occupazioni abusive, un arresto

Vincenzo Varano

SOVERATO — Non conosce sosta l’attività dei carabinieri della Compagnia di Soverato, agli ordini del Ten. Giancarlo Russo. Anche il giorno di Pasqua, gli uomini dell’Arma hanno avuto il loro da fare per riportare la tranquillit�� a Isca Marina. Nel primo pomeriggio di domenica, infatti, i militari della Stazione Carabinieri di Isca, agli ordini del Mar. Sandro Pagano, hanno tratto in arresto Vincenzo Varano, trentunenne del posto, per furto aggravato in abitazione e violazione di domicilio. Il giovane, nel corso della mattinata, si era introdotto illecitamente, rompendo una finestra al pian terreno, all’interno di un appartamento di proprietà di un uomo del luogo e, do-

po averlo completamente svuotato di qualsiasi mobile e suppellettile, lo ha occupato abusivamente con la moglie e la figlioletta, cambiando anche le serrature delle porte. I carabinieri sono stati allertati dal proprietario dell’appartamento, il quale ha riferito che qualcuno si era introdotto in una casa di sua proprietà. Gli uomini del Mar. Pagano, una volta giunti sul posto, non hanno potuto che constatare quanto riferito dal proprietario e, una volta convinto il Varano ad aprire la porta di casa dopo una breve trattativa, lo hanno dichiarato in stato di arresto. L’uomo è stato accompagnato presso il Comando Compagnia di Soverato per le formalità di rito, mentre la moglie con la figlia piccola ha liberato l’appartamento che è ritornato nella disponibilità del legittimo proprietario. Il Varano ha trascorso la serata di domenica e la giornata di lunedì nella cella di sicurezza del Comando Compagnia di Soverato e nella mattinata di martedì è stato tradotto presso il Tribunale di Catanzaro per l’udienza davanti al Gip. L’uomo non ha voluto spiegare i motivi del suo gesto neanche al giudice Tiziana Macrì, la quale ha convalidato l’arresto ed ha applicato all’uomo la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Pg disponendo che lo stesso si dovrà presentare tre volte a settimana presso la Stazione Carabinieri di Isca Marina per la firma.

COMUNITA’ FOSSA DEL LUPO Ieri la riunione alla presenza del presidente Enzo Bruno COMUNITA’ FOSSA DEL LUPO Pitaro sulla modifica dello Statuto

Il consiglio ha approvato lo statuto «No al presidente eterno» CHIARAVALLE — Nella seduta di ieri il

Consiglio della Comunità Montana “Fossa del Lupo - Versante Ionico” ha approvato ad unanimità lo Statuto del neo Ente Montano. Ha aperto i lavori il Presidente dell’esecutivo Enzo Bruno il quale ha illustrato le dinamiche istituzionali che hanno portato alla redazione dello statuto. «Lo statuto comunitario - si legge in una nota - ha tenuto conto della nuova realtà geografica territoriale prevedendo nuove forme di gestione di servizi pubblici e

la valorizzazione delle forme associative. Grande importanza viene attribuita alla Conferenza dei Sindaci». Il Presidente ha valorizzato le dinamiche positive sviluppatesi nel Consiglio della nuova Comunità Montana, stigmatizzando comportamenti che non rientrano nella cultura delle istituzioni che da sempre risolvono i propri conflitti all’interno dell’alveo della Politica e non nelle aule giudiziarie. Durante il dibattito è intervenuto il consigliere Pitaro Giuseppe ha ab-

bandonando la seduta. Il Presidente si è soffermato sul ruolo che gli enti montani devono vedersi riconosciuto da parte della Regione. Il Presidente, infine, ha comunicato che la discussione sarà posticipata a domani quando a Reggio Calabria presso il Consiglio Regionale, si terrà una assemblea promossa dalle organizzazioni sindacali Cgil, CisL, Uil e Uncem Regionale, alla quale parteciperanno tutti i dipendenti e amministratori delle Comunità Montane Calabresi.

TORRE DI RUGGIERO — «La Comunità Montana Fosse del Lupo ha modificato il proprio Statuto, a pochi giorni dal giudizio del Tribunale. E l’ha modificato laddove è proibita l’elezione oltre la seconda volta del suo Presidente» si legge in una nota di Pitaro. «Adesso continua - il Presidente, potrà essere rieletto per la terza volta e, cosi stante le cose, lo stesso Presidente potrà essere eletto per l’eternità. Questa situazione, francamente, sa di presa in giro e di buffonata, ma anche d’ inconsi-

stenza democratica e, purtroppo, questo è l’ aspetto più preoccupante. Chiedo: davvero in tutta l’area e tra tutti gli amministratori della zona non ce n’è uno in grado di sostituirlo dopo 10 anni di Presidenza? Davvero i partiti della maggioranza non dispongono di alcun valido ricambio? Per ciò che riguarda i Torre di Ruggiero - conclude - ci i auguriamo che il Tribunale affermi l’illiceità della nomina a Presidente della Comunità montana dello stesso soggetto per la terza volta».


20 Giovedì 16 Aprile 2009 il Domani

LAMEZIA TERME CITTÀ POLITICA Il coordinatore regionale del Pdl Giuseppe Scopelliti e il suo vice Antonio Gentile hanno illustrato ieri in una conferenza i programmi e le idee del partito

«Vogliamo costruire una Calabria diversa» «E’ nostra intenzione premiare la meritocrazia. Bisogna fare scelte dirompenti, di cambiamento» LAMEZIA TERME — «Siamo qui per costruire ogni giorno una Calabria diversa». E' quanto ha detto il coordinatore regionale del Pdl, Giuseppe Scopelliti, nel corso di una conferenza stampa svoltasi ieri mattina a Lamezia Terme. Scopelliti ed il vice coordinatore vicario regionale, Antonio Gentile, hanno illustrato i programmi e le idee del Popolo della Libertà calabrese sostenendo che «oggi si conclude un percorso iniziato nel 1994. Il Pdl non è una fusione a freddo come il Pd». «Siamo nella fase di costruzione di questo partito - ha detto Scopelliti - che in Calabria vuole rappresentare il più grande partito. Si tratta dell'avvio di un'esperienza straordinaria, esaltante ed il nostro grande sogno è quello di realizzare in questa regione un grandissimo partito, aperto, che parta dalle convergenze di An e Fi ma che ha al suo interno anche tanti piccoli partiti. Per questo, noi vogliamo immaginare un partito che sappia parlare un linguaggio semplice. In Calabria c'é una grande voglia di riscatto. Parlando con la gente ci si accorge che le istituzioni si avvertono lontane e noi le vogliamo avvicinare. Ecco perché da qui a Natale abbiamo intenzione di presentare ai calabresi questo nostro grande progetto dicendo bene dove vogliamo portare la Calabria e facendo conoscere sui temi scottanti quali sono le nostre idee». «Noi - ha proseguito - vogliamo costruire una classe dirigente che viva sul territorio per portare tutti insieme, a Roma, proposte e progetti. Per dimostrare che anche qui c'é una classe dirigente che sa costruire qualcosa. Vogliamo dare voce ai calabresi, dando LAMEZIA TERME — Presenti ieri 40 nuovi operatori del servizio civico comunale, i termini del lavoro che andranno a svolgere nei diversi ambiti bibliotecari; del verde pubblico; presso i teatri e il museo, nonché della sezione dei lavori pubblici; della Lamezia Multiservizi e del servizio scuola risultato essere quest’ultimo, quello più apprezzato dalle famiglia che lavorano. Ieri dunque, alla presenza dell’assessore al ramo, Elvira Falvo e dei Teresa Bambara e Maria Giovanna Amantea dell’Ufficio servizi sociali del Comune, l’incontro “preimpiego” di quella che è una

Giuseppe Scopellitti

voce ai territori. Ecco perché è nostra intenzione premiare la meritocrazia, dando meriti a chi opera sul territorio. Noi non chiederemo mai a chi si avvicina da dove viene ma gli chiederemo, semmai, dove vogliamo andare. Bisogna fare scelte dirompenti, di cambiamento». Un tema, questo, affrontato anche da Gentile secondo il quale «in Calabria abbiamo bisogno di unità e di autonomia più che in qualsiasi altra parte del Paese. La nostra classe dirigente ha aggiunto - non è seconda a nessuno e c'é bisogno che adesso si utilizzi il megafono giusto per fare sentire la nostra voce, entrando nelle istituzioni. Questo, specie se si considera che questo tipo di governo regionale non è soddisfacente ed il disagio, dal punto di vista politico e sociale, è notevole. Ad esempio, anche quando abbiamo registrato tutte le difficoltà a causa del maltempo, le istituzioni regionali sono state tardive, as-

senti. Noi abbiamo dovuto fare intervenire il Governo nazionale». «In Calabria - ha proseguito Gentile - c'é tantissimo da fare e noi lo vogliamo fare insieme. Dobbiamo recuperare tantissimi ritardi politici e sociali». I vertici del Pdl calabrese hanno anche affrontato il tema della Sanità. «Siamo fortemente preoccupati - ha detto Scopelliti - per come è la situazione della Sanità calabrese. La relazione Riccio piuttosto che metterla in un cassetto per un anno, avrebbe dovuto essere resa visibile a tutti da tempo. Noi lo avevamo detto già un anno fa a Vibo nel corso di un incontro al quale partecipò anche Loiero. Non vi è alcun dubbio che si debba ripartire da quella relazione». «Probabilmente - ha detto Gentile - avremmo anche noi delle responsabilità nel passato. Lo sfascio della Sanità non credo che possa essere fatto ricadere sulla riforma che c'é stata in quanto le difficoltà vengono da lontano. La riforma, a mio giudizio, infatti, non è negativa, però è monca in quanto i Piani attuativi non sono stati fatti e si sono assommate le difficoltà di più Asl in un'unica Asp. Detto questo, però, bisogna sottolineare che nel 20042005 la Calabria era tra le Regioni più virtuose ed oggi, invece, non lo è. La situazione della Sanità, oggi, in Calabria è drammatica ed insieme a Scopelliti porteremo al ministro Sacconi le nostre proposte». Il Pdl, infine, intende «proporre una legge elettorale chiara ha detto Scopelliti - fatta per il territorio, che dia più forza ai territori. Poi, - ha concluso - bisogna necessariamente avviare un'azione incisiva per estromettere convivenze mafiose e criminali».

CRONACA Un altro uomo pluripregiudicato è ricercato per lo stesso reato

Furto d’auto, arrestato un rom LAMEZIA TERME — Nella mattina-

ta di ieri, il personale dell’Ufficio controllo del Territorio e della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Ps di Lamezia Terme, diretto dal dr. Giuseppe Cannizzaro, nell’ambito di attività di indagine volta e contrastare e reprimere il dilagante fenomeno dei furti di autovettura perpetrato in questo centro da soggetti di etnia rom residenti nel comprensorio lametino, ha proceduto all’arresto del pregiudicato Francesco Berlingieri, nato a Lamezia Terme il 7.4.1978. Lo stesso, infatti, è stato attinto dalla misura cautelare della custodia in carcere emessa, in data 14.4.09, dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Lamezia Terme, Dr. ssa Francesca Gomez De Ayala, su richiesta del Pubblico Ministero della Procura di Lamezia Terme Dr. ssa Maria Alessandra Ruberto. Altro soggetto sempre di etnia rom e pluripregiudicato, anch’egli attinto dalla citata misura cautelare invece, si è reso irreperibile e viene attivamente ricercato. Le indagini, condotte anche con l’ausilio di strumentazione tecnica, hanno consentito di accertare che i due indagati, soggetti come detto entrambi pluripregiudicati per pregiudizi penali di natura specifica, si erano resi autori in pieno giorno del furto di una autovettura Fiat Panda, lasciata parcheggiata dal proprietario in via Milite Ignoto di

In 40 svolgeranno attività nelle biblioteche, presso i teatri e i musei o in altre sezioni dei lavori pubblici

Servizio civile, presentati i nuovi operatori forma di volontariato del singolo, che favorisca tutte quelle forme di cooperazione e promozione dei principi di solidarietà incardinati anche nel programma di Gianni Speranza ed in quel che è il cosiddetto “Comune Amico”. Queste quaranta nuove persone, infatti, tutti scelti tra i residenti da almeno tre anni nel Comune di Lamezia e in una fascia d’età compresa tra i 18 e i 70 anni, si avvicen-

deranno ai precedenti sessantacinque per prestare la loro opera al servizio della cittadinanza dietro solo il compenso di un rimborso spese. Non un lavoro vero e proprio, quindi, né una assunzione, ma una partecipazione alle spese vive per il servizio di assistenza che finora ha portato buoni risultati. Nella stessa giornata di ieri, infatti, attraverso questionari compilati sia dagli Enti che da-

gli operatori che in questo primo anno stanno vedendo all’opera ben 105 volontari, si è fatto il punto della situazione e tirate le somme di quella che è un “esperimento positivamente riuscito”. Si è capito il grado di utilità dei servizi offerti ma anche accettati utili suggerimenti quali sono quelli di una migliore selezione dei volontari e di rendere il servizio offerto duraturo nel tempo. Valutazioni

Lamezia Terme. Constatata la validità degli elementi di prova raccolti nel corso delle indagini dagli investigatori del Commissariato Lamentino, che hanno operato sotto la guida del Vice Dirigente Dr. Saverio Mercurio, il Pubblico Ministero, come detto, ha avanzato richiesta di cattura dei due pregiudicati, puntualmente accolta dal Giudice competente. Il Berlingieri Francesco, inoltre, è ritenuto responsabile anche del reato di violazione delle prescrizioni impostegli dal provvedimento di sorveglianza speciale di pubblica sicurezza cui è sottoposto. Dopo l’arresto Francesco Berlingieri è stato ristretto presso la Casa Circondariale di Lamezia Terme.

QUARTIERI Lamezia Futura denuncia «Il quartiere Savutano sta assumendo sempre maggior rilievo grazie alla sua posizione strategica all'interno di Lamezia Terme e alla presenzadi servizi e di nuove opere edilizie. Ma i residenti di questa zona non vivono di speranze o di illusioni e lamentano, difatti, l'incuria e l'abbandono che dimorano indisturbate in via coschi» denuncia Lamezia Futura. «I cassonetti inibiscono fortemente le quotidiane attività del singolo cittadino in quantointerrompono anche un marciapiede».

complessivamente positive per delle opere sul territorio che sono servite ai primi attori, anche ad imparare nuove tecniche operative come pitturare; curare la classificazione dei libri e dei beni conservati all’interno del museo e della biblioteca comunale; a lavorare ed in qualche modo anche ad imparare dai bambini e, soprattutto a confrontarsi e relazionarsi con altre persone, quindi, un aiuto sociale e una gratificazione interiormente per aprirsi a nuove esperienze da sfruttare anche in futuro. Antonietta Bruno


il Domani Giovedì 16 Aprile 2009 21

LAMEZIA CITTÀ L’INTERVISTA Città metropolitana, nuovo Ente intermedio e Amministrative 2010. Parla l’onorevole Ida D’Ippolito

«Provincia unica? E’ ancora una buona idea» “Si torna a parlare del mio disegno di legge. Spero che siano adesioni convinte” di Antonio Cannone LAMEZIA TERME — Città metropolitana; Provincia CatanzaroLamezia; elezioni comunali ed eventuali primarie nel Pdl. Di questo e altro abbiamo parlato con un esponente autorevole del Pdl lametino, l’onorevole Ida D’Ippolito anche alla luce di quanto sollecitato dal sindaco del capoluogo, Rosario Olivo. Ovvero della necessità di dialogare con Lamezia per ciò che attiene il Piano della mobilità. A Lamezia, tuttavia, si riparla di autonomia e di rapporto paritario con la città dei Tre Colli. Più volte parlamentare e dirigente dei spicco di Forza Italia, l’onorevole D’Ippolito all’inizio della legislatura ha presentato un disegno di legge che prevede l’istituzione della Provinca Catanzaro-Lamezia Terme. Una proposta che inevitabilmente torna ad occupare le pagine dei giornali per le implicazioni che potrebbe avere con la richiesta verso il Governo di istituire una città metropolitana nell’istmo catanzarese. Onorevole D’Ippolito, il dibattito politico è animato dall’idea di un’eventuale istituzione della città metropolitana, CatanzaroLamezia. E questo, soprattutto all’indomani della mozione approvata alla Camera dei deputati che impegna il Governo Berlusconi a istituire la città metropolitana di Reggio Calabria. Qual è il suo giudizio in merito? «L’inserimento di Reggio Calabria nel novero delle città metropolitane già individuate con legge è stato ottenuto mediante la modifica dell’articolo 23 del Ddl sul federalismo fiscale: un fatto assolutamente insperato, politicamente motivato e sostenuto, non indolore, stante la vivace polemica parlamentare, avviata da tanti deputati del Nord, che vi hanno ravvisato una vera e propria forzatura.

Nella foto l’onorevole Ida D’Ippolito parlamentare del Pdl.

Nulla impedisce di parlarne con riferimento a Catanzaro-Lamezia, ma, per esser franca, non vedo molte frecce all’arco: due città metropolitane in una piccola regione come la nostra, mi sembra un uto-

Elezioni comunali/1 “Nel Pdl non mancano né aspiranti, né energie qualificate. Non deluderemo Lamezia...” pia! A meno che non si tratti della solita furbata: spostare l’obiettivo per non ottenere, per non cambiare proprio niente». Sulla base delle affermazioni che lei ha appena enucleato, un’altra

questione aperta che abbiamo ripreso nei giorni scorsi è l’istituzione della Provincia unica, Catanzaro-Lamezia che potrebbe “velocizzare” la nascita della città metropolitana dei Due Mari. E’ stata proprio lei a presentare l’apposito disegno di legge. Può illustrare ai lettori del “Domani” lo stato dell’arte dell’iter legislativo? «Il mio Ddl sull’istituzione della Provincia Catanzaro-Lamezia, riproposto all’inizio della legislatura, assegnato alla prima commissione, ma non ancora esaminato, è - invero - iniziativa ormai datata. Sono infatti passati alcuni anni dalla proposta di quello che – a mio giudizio – rappresentava l’unico percorso istituzionale praticabile e rapido per la realizzazione della piena integrazione tra le città di Catanzaro e Lamezia Terme, con reciproco vantaggio. L’indifferenza di Lamezia, la risentita e vivace reazione di Catanzaro all’idea,

non crearono le condizioni necessarie per il raggiungimento dell’obiettivo. Una occasione perduta per il territorio, una ragione di amarezza per me! Resta una buona idea, nonostante un clima istituzionale mutato, meno favorevole – per non dire contrario – alla nascita di nuove Province: ieri sarebbe stato sicuramente assai più facile! Un’adeguata sinergia tra tutte le forze politiche rappresentative del territorio e le istituzioni interessate, può, però, sicuramente esercitare ancora una forte “pressione”. Tutti insieme possiamo tentare e, magari, farcela». Recentemente però la sua idea è stata ripresa con rinnovata convinzione. Che ne pensa? «L’avversione che la proposta suscitò, al suo nascere, è nota. Fui accusata di “lametinità” dai catanzaresi e scontentai i lametini che rivendicavano autonomia dal capoluogo. Io proponevo un matrimonio... gli altri un divorzio. Come spesso accade nella vita reale, le buone intenzioni non vincono mai! Oggi, con maggiore saggezza, si ripensa, si rivaluta la proposta; qualcuno, addirittura, ne rivendica la primogenitura. Posto che, nella fattispecie, il Ddl ha una

Elezioni comunali/2 “...Non sono contraria alle primarie. Il Partito potrebbe ricorrere ad istituti di sondaggio” chiara, dichiarata e sofferta paternità, apprezzo le posizioni emerse e le positive riflessioni elaborate; ben vengano, anzi, nuove e convinte adesioni al progetto, con l’auspicio che non restino sempli-

LAMEZIA TERME — Il sindaco di Lamezia terme Gianni Speranza ha inviato al Presidente del consiglio Sìlvio Berlusconi una lettera sull’ampliamento della discarica consortile sita in Località Stretto. «Con la presente mi preme informare la Sv della situazione che il Comune di Lamezia Terme sta vivendo in merito alla vicenda dell'ampliamento della discarica consortile di cui all'oggetto» si legge nella lettera di Speranza. «La realizzazione di un ampliamento della discarica sullo stesso luogo nel quale è allocata dal 1990, non è scelta operata dal Comune - continua -, ma rappresenta atto programmatorio e di pianificazione dell'Ufficio del Commissario da Lei Delegato all'Emergenza Ambientale contenuto nel Piano Gestione Rifiuti approvato dalla Regione Calabria. E' alquanto strano che mentre in tutta Italia sono i Comuni

DISCARICA Chiesto un intervento tempestivo per non fare precipitare la situazione

LAMEZIA TERME — La Giunta comunale ha deliberato all'unanimità le tariffe di utilizzo delle strutture teatrali e degli altri spazi culturali. La delibera ha il fine di razionalizzare l'utilizzo di queste strutture evitando che vengano danneggiate. Il teatro Politeama e il teatro Umberto saranno concessi a noleggio solo dopo il pagamento di una tariffa composta da un canone e dalle spese di esercizio. Per il Politeama il costo parte da 400 escluse le

La decisione del Comune è legata alla necessità di tutelare e razionalizzare l’uso dei teatri e della sale pubbliche

ci dichiarazioni di intenti, ma si traducano in reale disponibilità a lavorare insieme!». Si parla tanto di sviluppo e di sinergie con Catanzaro. Eppure, come lei comprende bene, è imprescindibile per legge il ruolo non subalterno di Lamezia. In sostanza, la città metropolitana può nascere se Catanzaro accetta in modo paritario il rapporto con Lamezia... «La sinergia è – a mio giudizio – il segreto per ogni successo. Ne è esempio felice la realizzazione della Zona franca urbana a Lamezia: una buona idea – la mia – suggellata da una iniziativa legislativa, un Governo nazionale amico, ma, nel mezzo, l’azione coesa di tutti gli altri soggetti istituzionali responsabili – dal sindaco, al presidente della Giunta regionale, alle forze politiche del territorio – che hanno fatto la propria parte, per quanto di propria competenza. E’ il vecchio brocardo: l’unione fa la forza! E quando c’è di mezzo la città, l’unione è un dovere, prima che una scelta!». Un’ultima domanda. Fra un anno si vota per le Ammistrative nella nostra città. Il Pdl ha un candidato pronto o anche nel suo partito, come avviene del Pd, si va verso le primarie? «Nel Pdl non mancano né aspiranti né energie qualificate. La recente nomina dei dirigenti regionali e provinciali creerà le migliori condizioni per decidere il percorso. Sicuramente la città ha diritto alla scelta più adeguata in termini di capacità, esperienza, moralità e concretezza. Sono sicura che il Pdl non deluderà le aspettative di Lamezia. Quanto alle primarie, in linea di principio, non sono contraria, anzi assolutamente favorevole. Pongo, però, la questione delle regole, posto che – allo stato – non ce ne sono. Per garantire la serietà dei risultati, il partito nazionale potrebbe ricorrere ad istituti di sondaggio di riconosciuta fama».

Il sindaco Gianni Speranza scrive al Premier Berlusconi ad opporsi alla costruzione di discariche nei propri territori, io e il mio Comune, che finora ci siamo fatti carico della situazione complessiva della Calabria, ed abbiamo responsabilmente accettato la decisione di un ampliamento della discarica, dobbiamo essere sottoposti ad una vera e propria aggressione. Le scrivo- prosegue Speranza nella lettera a Berlusconi - perché sono profondamente convin-

«Si protrae un grave ritardo nella procedura autorizzativa, congelata per via delle proteste»

to che in assenza di un intervento tempestivo, adeguato e risolutivo la situazione della mia città precipiterà determinando in breve tempo una situazione di reale emergenza rifiuti per il nostro territorio e per buona parte di quello regionale. Si protrae e si reitera, infatti, un grave e preoccupante ritardo nella procedura autorizzativa che benché completa è di fatto congelata per le proteste poste in

Spazi culturali, la Giunta ha stabilito i costi eventuali ore suppletive. Per il teatro Umberto si va invece da un minimo di 160 euro. La Giunta ha stabilito anche la possibilità di usufruire dell'ex sala consiliare di Sambiase, di quella di Nicastro, degli spazi esterni al teatro

Umberto e del chiostro di San Domenico. Anche in questo caso gli utilizzatori dovranno pagare un canone che varia in base alla struttura. Per quanto riguarda le eventuali agevolazioni queste sono state previste solo

per il canone fisso ma non per le spese di esercizio. Il canone sarà agevolato: per iniziative aperte gratuite; per iniziative promosse e realizzate da enti o aziende istituiti dal Comune; per iniziative realizzate da movimenti po-

Gianni Speranza

essere, relativamente all'area da espropriare, dai proprietari del sito». Per chiarire meglio al situazione Speranza ha inviato al Premier anche una breve documentazione. litici o da sindacati; per iniziative di carattere filantropico; per iniziative di carattere istituzionale realizzate dalla Regione, dalla Cciaa, dalle scuole, dalle università, dalla Croce rossa, dalle Forze dell'ordine e dalle Forze armate. La Giunta comunale ha inoltre stabilito che il canone non dovrà essere pagato nel caso di: iniziative di carattere istituzionale. Carmela Mirarchi


Pag. 22

il Domani

COSENZA

Giovedì 16 Aprile 2009

Service a cura di Ediratio e AT Press - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomani.it

Il duello per la presidenza della Provincia stenta ad entrare nel vivo e le argomentazioni usate dagli sfidanti rischiano di apparire poco originali

La campagna elettorale non decolla La sensazione è che Oliverio “tiri” più del Pd anche se un sondaggio darebbe come possibile il ballottaggio COSENZA —A passi sonnecchiosi e

quasi stanca prima ancora di alzarsi dal letto. Ad uno sguardo disincantato così appare “fotografata” la campagna elettorale per la presidenza della Provincia. Non decolla per il momento ed è aperto il dibattito se sia più demerito degli sfidanti o del presidente uscente quello di non poggiare sulla brace la carne più saporita. Generalmente è chi lancia il guanto della sfida a dover mettere nel piatto qualcosa di più ma se si eslcude un fortuito e continuo contributo che arriva involontariamente dalla Camera di commercio (la Banca di garanzia e l’aeroporto della Sibaritide) il piatto delle argomentazioni piange. E se questo non è un problema per Mario Oliverio, che la sua andatura diesel l’ha programmata proprio in questo modo,

Il palazzo del governo, sede dell’amministrazione provinciale di Cosenza

lo diventa invece per gli altri concorrenti che sono invece costretti a tirare fuori qualcosa d’altro dal cilindro (se c’è) che non si riferisca esclusivamente alla demolizione dell’avversario. E dire invece che il sale sulla ferita delle urne è tutto da spargere, da qui a giugno. In quest’angolo di regione i seggi di giugno sono diventati maledettamente importanti perché è chiaro a tutti che si gioca una partita che va ben al di là dello stesso palazzo, anche sontuoso, che sta sul lato destro della statua di Telesio in piazza XV Marzo. Gli argomenti che scottano non mancano e pian piano le lacune autentiche dei concorrenti verranno fuori. Una per una. Anche lessicali ma soprattutto di sostanza. Chi avrà filo da tessere tesserà e chi invece aspetta la deviazione sottoporta può anche rimane-

re all’asciutto. La sensazione a pelle è che Mario Oliverio trascini il Pd più di quanto non avvenga il contrario e soprattutto più di quanto Pino Gentile non faccia lo stesso con il Pdl. Oliverio contro il centrodestra come locandina dell’incontro è molto più conveniente all’intero Pd della sfida tra due blocchi contrapposti. E i “perché” sono stratificati. Non a caso il presidente uscente punta alla vittoria diretta al primo turno e il resto aspetta invece la rivincita che a dare ascolto a uno dei sondaggi che circola in queste ore dovrebbe esserci, invece. Già, proprio così. Il ballottaggio, sia pure per poco, con Oliverio saldamente in testa. Vittoria mancata o quasi raggiunta poi è un dettaglio. Mancano quasi due mesi al voto. Domenico Martelli

Votati all’unanimità in un’assemblea la direzione e poi l’esecutivo provinciale Il candidato Pdl alla presidenza, Gentile, torna sugli argomenti

di Sibari Il Pd si sceglie senza traumi Aeroporto e rilancio dei centri storici gli organismi dell’equilibrio Fissato a breve un incontro con Mantovano COSENZA — L'unica lungaggine la si è

dovuta ai tempi d'attesa: mezz'ora di ritardo per l'inaugurazione della segreteria provinciale, quasi un'ora per l'inizio dei lavori dell'assemblea del Pd. Per il resto, la velocità con cui si sono svolte entrambe è stata lampo. In proporzione, anzi, è stata più lunga l'inaugurazione con alcuni momenti di convivialità rispetto all'assemblea. Le maratone oratorie, insomma, sembrerebbero un ricordo del passato. «Questa è la sede di un partito vero, finanziata con i soldi degli iscritti», ha dichiarato Franco Bruno, il segretario provinciale tra una manifestazione e l'altra. Come a dire che, assieme ai bizantinismi assembleari, sono state archiviate anche le discussioni e le frizioni. Ma Franco Bruno dev'essere letto e ascoltato anche tra le righe Perché, e veniamo all'assemblea, svoltasi nei locali di un cinema San Nicola comunque pieno, con tutti i posti a sedere occupati e parte del pubblico in piedi, nel breve discorso del segretario i sottintesi hanno pesato come le dichiarazioni esplicite. «Avrei preferito che

Franco Bruno

fosse stata l'assemblea a decidere la nomina degli organi del partito. Ho accettato questo incarico con molta prudenza e ho operato le scelte tenendo conto anche delle contingenze del momento». Certo «è difficile scegliere in questa

assemblea». Dove c'erano quasi tutti (le assenze più vistose sono state quelle di Pirillo, Guccione e Principe) e quasi tutti gli "indicati" dal segretario rispecchiavano l'organigramma elettorale del partito. Intendiamoci: «Noi non nominiamo coordinatori e vice. Noi discutiamo. Perché siamo un partito». E il partito vota compatto. Tranne un astenuto. Che vuole essere considerato apertamente come tale. Il voto dell'assemblea si è trasformato in una pratica plebiscitaria. In tutte le accezioni del termine. La composizione della direzione, di 101 elementi (Franco Ambrogio ha parlato di “Carica dei 101”, con una battuta felice quanto scontata), rispecchia sia i rapporti di forza che le “anime” del partito di Franceschini. Quasi a dire che se si è discusso lo si è fatto prima. Acclamazione anche per i 30 membri del direttivo. Non saranno andati a scuola dal Cavaliere, però la lezione l'hanno appresa bene: la via del partito leggero passa per il decisionismo. Saverio Paletta

“Reti d’impresa” Convegno oggi in Confindustria

E venne il giorno della kermesse dell’area riformista di Guccione

COSENZA — “Reti d'impresa oltre i di-

COSENZA — Si svolgerà oggi, a parti-

stretti. Nuove forme di organizzazione produttiva, di coordinamento e di assetto giuridico” è il tema del convegno che si svolge nella sede di Confindustria Cosenza alle ore 17.00. Il titolo prende spunto da una ricerca economica realizzata dall'Associazione italiana politiche industriali (Aip) e pubblicata lo scorso settembre da Il Sole 24 Ore. Il volume sarà distribuito ai partecipanti del convegno. Gli industriali cosentini ed il Gruppo Ubi-Banca Carime hanno organizzato il convegno per presentare i risultati della ricerca e valutare quali potrebbero essere le vie per il rilancio dell'economia di territorio anche alla luce del nuovo rapporto con il credito che si mostra disponibile a dare una mano.

re dalle 17.30, nel salone di rappresentanza del Comune di Cosenza, un dibattito politico, intitolato “Con il Mezzogiorno riparte l'Italia”. L'iniziativa è stata organizzata dal gruppo Riformisti in Calabria nel Pd, una corrente molto accreditata del partito di Franceschini, che include esponenti di area diessina, socialista e popolare. Parteciperanno Luca Bianchi, Armando Cirillo, Carlo Guccione, ex segretario regionale dei ds, Franco Laratta, giornalista e deputato, eletto nella Margherita e fondatore del Partito democratico, e Cesare Marini, ex senatore del Psi ed esponente del socialismo calabrese, che ha aderito al Pd in occasione delle elezioni politiche del 2008. Un dibattito a più voci per un avvenimento

COSENZA — Se la macchina organiz-

zativa del Pd si è messa in moto, scuotendosi di dosso un po' di farragine, gli sfidanti del centrodestra non sono rimasti con le mani in mano. Anzi. Dopo le polemiche che, ieri, hanno preceduto il festival del Cinema di primavera, sponsorizzato dalla Provincia, in cui, con un comunicato congiunto, i consiglieri provinciali del Pdl e della Destra hanno individuato un modo indiretto di propaganda da parte di Oliverio, l'opposizione ha rincarato la dose. Sempre a proposito del festival: addirittura si chiede al presidente uscente di non partecipare alla manifestazione finché il lutto non sarà terminato. Non mancano le dichiarazioni più "propositive" da parte dello sfidante Pino Gentile. Una sui centri storici. Che dovrebbero essere rivitalizzati mediante una rete di strutture alberghiere diffuse. "Sosterremo -si legge in una nota- gli alberghi diffusi in rete per rivitalizzare i centri storici, unendo gli imprenditori per realizzare bred & breakfast, ristoranti, centri di aggregazione, utilizzando anche la

grande opportunità della banca di garanzia messa a disposizione dalla Camera di Commercio". Infatti, "gli alberghi diffusi consentirebbero agli imprenditori ed ai proprietari dei vecchi ruderi di ristrutturare gli alloggi e di indirizzare parte della vita sociale e culturale nei luoghi storici di eccellenza. È una proposta sulla quale coinvolgeremo sia il governo nazionale che quello regionale, consapevoli che una forte sinergia istituzionale sarebbe in grado di produrre quello che e' accaduto in alcuni comuni e paesi della nostra provincia. Dalla città capoluogo ai centri interni conclude Gentile - si realizzerebbero investimenti cocnsistenti, in grado anche di far ripartire l'edilizia in un momento così difficile". La seconda proposta è indirizzata allo Jonio e riguarda, più specificamente, l'aereoporto di Sibari. Pino Gentile, infatti, ha fissato un incontro nei prossimi giorni con il sottosegretario alle infrastrutture, Mantovano, per chiedere “che il Governo inserisca la costruzione dell'aeroporto di Sibari nel piano delle opere pubbliche».

MEDIATAG RICERCA SU COSENZA Per il lancio di nuovi prodotti editoriali su Cosenza e provincia selezioniamo

AGENTI PUBBLICITARI (ambosessi) per la seguenti zone:

Cosenza città, Cosenza area Jonio, Cosenza area Tirreno Inviare dettaglio curriculum a info@mediatag.it. Trattamento economico di sicuro interesse.

• • • Carlo Guccione

non privo di consistenza politica e di originalità. Non sfugge a nessuno infatti che quest’area rischia di essere una spina nel fianco ma anche una risorsa per i progetti futuri del Pd.

Costituirà titolo preferenziale possedere una laurea in marketing, scienze delle comunicazioni o relazioni sociali. L’anticipo provvigionale sarà in grado di soddisfare le candidature più qualificate. Inquadramento Enasarco

Per un appuntamento selettivo gli interessati possono inviare il proprio curriculum al seguente indirizzo di posta elettronica:.......................................................... info@mediatag.it oppure al numero di fax: ............................................................................................. 0961.903421 o per posta indirizzata a: ..... MEDIATAG SPA - Loc. Serramonda 88040 Marcellinara (Cz) I dati contenuti nel curriculum verranno trattati esclusivamente ai fini della selezione del personale. La presente ricerca è estesa a persone di entrambi i sessi ai sensi della legge 903/77


il Domani Giovedì 16 Aprile 2009 23

COSENZA Ingiunzione di pagamento dell’Asp di Cosenza nei confronti dell’Adifin srl per recuperare 4 milioni di euro per la costruzione della nuova sede

Il rebus del palazzo della sanità L’appalto nasce nell’era Mancini 10 anni fa ma le controversie portano a 11 procedimenti giudiziari COSENZA —L'Asp di Cosenza ha in-

viato una ingiunzione di pagamento all'Adifin srl per recuperare i quattro milioni di euro che aveva dovuto pagare per il contratto a suo tempo firmato per il Palazzo della Sanità. A questi bisognerà aggiungere interessi, rivalutazioni e spese giudiziarie che nel complesso costituiscono unb altro bell'ammontare. Una storia ormai vecchia di quasi due lustri, e di cui non si può ancora scrivere la parola fine poiché è certo che si andrà avanti tra ricorsi e controricorsi ancora per parecchi anni. Basti pensare che sulla vicenda sono pendenti undici procedimenti giudiziari, a ridosso tra codice penale, contenzioso amministrativo, reciproca richiesta di risarcimento danni tra le parti, parcelle dovute e non dovute, contesa sulla proprietà del suolo e via discorrendo in un crescendo di rompicapi al cui confronto il famoso cubo di Rubik sembra un gioco per neonati. In questa vicenda kafkiana solo un avvocato dalla diabolica preparazione come Oreste Morcavallo che

difende l'Asp poteva ritrovare il bandolo di una matassa che di giorno in giorno diventa sempre più complicata. Non che l'Asp quando ieri si chiamava Asl non abbia le sue colpe, poiché la legge dovrebbe intervenire quando la ragione ha esaurito tutte le risorse per trovare una soluzione. Il rispetto della legalità in alcuni casi si traduce in un danno materiale per tutti, in primo luogo per i cittadini che vedono i propri soldi ballare senza riuscire ad ottenere dei servizi efficienti. Cosa era il Palazzo della Sanità? Nasce nell'era del Grande Vecchio. Giacomo Mancini aveva le idee ben chiare sull'argomento e la possibilità di poter riunire tutti i servizi sanitari in un unico edificio semplificando i pellegrinaggi dei cittadini tra i vari centri dove erano - e lo sono tuttora forse in condizioni ancora peggiori - ubicati, locali sparsi in tutta la città. Gli era sembrata una idea ottima da realizzare con ogni possibile fretta. Per bruciare i tempi aveva anche accelerato le procedure con qualsiasi mezzo, fino ad arrivare in termini di circa un

La sede attuale dell’Azienda sanitaria di Cosenza

anno all'appalto dei lavori che avrebbero dovuto iniziare immediatamente. Si era al momento in cui il governo regionale Nisticò, caduto per l'imboscata dei suoi, fu sostituito dal centrosinistra capeggiato da Luigi Meduri. Cominciano

le grandi manovre che portano al cambiamento al vertice non solo dell'Assessore alla Sanità, ma anche de manager, chiamati a sconfessare l'operato dei predecessori menando fendenti a destra. Sotto la scure cade anche l'Adifin

ed il Palazzo della Sanità. Tutta la procedura dall'appalto concorso fino all'aggiudicazione viene sottoposto sotto la lente di ingrandimento, rilevando che nella fretta di arrivare ad un risultato qualche passaggio formale era stato saltato. Che in sede giudiziaria l'Asp ha avuto vinto il primo round, dimostra che certamente vi erano debolezze nel procedimento. Tuttavia, nessuno degli amministratori che si sono succeduti alla guida dell'ente, di diversa colorazione politica, hanno mostrato alcun interesse ad entrare nel merito della vicenda e cercare una soluzione ragionevole che recuperasse la logica che stava alla base di quell'idea. Il Palazzo della Sanità è diventato terreno di scontro, in un clima sempre arroventato che non lascia spazio ad alcuna mediazione. Tutti hanno avuto paura di bruciarsi e si sono affidati ciecamente alla procedure giudiziarie cercando la soluzione tra cavilli tra i codicilli. Oreste Parise

Incontro al convento di Sant’Agostino sul tema della diffusione della cultura dei rischi sanitari tra la collettività L’elenco delle arterie “provinciali” sarà presentato domani

La salute vien promuovendo la prevenzione Ecco il catasto delle strade COSENZA — Si tiene oggi alle ore

16.00, presso il Convento di Sant'Agostino, un incontro per discutere sul tema: “Promuovere la prevenzione sul territorio per promuovere la salute dei cittadini”. Dopo i saluti del sindaco di Paola Roberto Perrotta, le dott.sse F. Lupia, del Centro Operativo 118, e A. Riccetti, dell'Unità di Pronto Soccorso di Praia a Mare, presenteranno il “Manuale di 1° soccorso per le associazioni di volontariato”, i dott. G. Ardente, E. Felicetti del Centro Operativo 118, e A. Malarico, dell'Unità di Cardiologia di Cosenza, presenteranno, a loro volta, il Progetto Pad- Pubblico Accesso alla Defibrillazione e il progetto “Diamo il cuore per i giovani”, che prevede uno screening cardiologico-elettrografico nella

popolazione scolastica della provincia di Cosenza per la diagnosi precoce delle sindromi aritmiche giovanili predisponesti alla morte improvvisa. La dott.ssa Anna Giorno, dell'Unità Operativa di Screening dell'Asp di Cosenza, parlerà del progetto: “Al passo con la prevenzione il Camper della Salute” e dell'esperienza sul territorio dello screening all'utero e alla mammella effettuato per tutte le donne della provincia di Cosenza. Il Prof. P. Greco del Gruppo Subacqueo Paolano riferirà su “La subacquea per non essere diversi: lo sport come prevenzione dell'isolamento sociale”, mentre di prevenzione sul territorio dell'Asp parlerà il direttore Petramala, della tutela della salute oltre le competenze si occcuperà il presidente della Provincia Ma-

rio Oliverio, Nicola Adamo della centralità della prevenzione nelle politiche sanitarie della Regione. «Pur non avendo specifiche competenze in materia sanitaria, -ha detto per l'occasione il presidente Mario Oliverio- ci siamo adoperati con un gran numero di iniziative mirate verso la prevenzione della salute dei cittadini e ci preoccupiamo di intensificare questo nostro impegno che porta al generale benessere delle popolazioni cosentine». La materia, come è facile intuire, è di interesse collettivo e non sfugge a nessuno che la prevenzione cardiologica nel comprensorio è tema assai caldo, soprattutto negli ultimi tempi. È giusto di un paio di giorni fa l’allarme lanciato dal consigliere comunale Ciacco circa il bluff (presunto) del comparto.

COSENZA — Sarà presentato domani,

alle ore 16.30, nella Sala degli Specchi del Palazzo della Provincia, il Catasto delle strade provinciali, strumento di cooperazione intersettoriale per la gestione del patrimonio, la progettazione, la manutenzione e la sicurezza stradale. Il Catasto strade che la Provincia ha voluto istituire, configurandolo in conformità alle prescrizioni ministeriali (decreto 1 giugno 2001 del ministro delle Infrastrutture) va in direzione del miglioramento degli standard di sicurezza nell'ambito dell'esercizio stradale ed è uno strumento di fondamentale importanza per la gestione del vasto patrimonio viario provinciale, in un'efficiente azione di prevenzione. Più nello specifico, il Catasto è una banca dati che raccoglie informazioni diversificate che descrivono la rete stradale

in termini strutturali, funzionali e amministrativi. Una correlazione, questa, che ne fa uno strumento indispensabile per valutare, per ogni singola strada, un indice descrittivo del livello di sicurezza, desumibile da più parametri quali flusso del traffico, incidenti, elementi stradali. Introdurrà la presentazione del nuovo strumento il responsabile del Servizio informatico della Provincia, Luigi Oliva; ne spiegheranno il funzionamento il responsabile Area centrosud di Eldasoft SpA, Vito Nicolicchia, il capo progetto Catasto strade Giove Srl, Alberto Novello. Interverranno gli assessori alla Viabilità ed Infrastrutture Arturo Riccetti, ai Trasporti Giuseppe Gagliardi, all'Urbanistica e Governo del Territorio Pietro Mari. Concluderà il presidente della Provincia Mario Oliverio.

Un gruppo di esperti coordinati dal professor Frega del dipartimento Difesa del suolo si recherà in Abruzzo Allarme della Cisl che si riferisce ad una sentenza del Consiglio di Stato

Il contributo dell’Unical per i terremotati «Precari della scuola disoccupati» COSENZA — L'Università della Calabria si mobilita per dare un suo contributo ai terremotati degli Abruzzi. In un comunicato di ieri, il Prof. Giuseppe Frega, direttore del Dipartimento di Difesa del Suolo, ha reso noto che un gruppo di esperti e di tecnici del coordinati dal Prof. Giovanni Dente si recherà in Abruzzo. L'obiettivo è di monitorare i danni prodotti agli edifici scolastici dal sisma per cercare di individuare le cause che ne hanno provocato il collasso statico in modo da stabilire l'eventuale utilizzabilità o indicare gli interventi necessari per ripristinarne la funzionalità. Lo sforzo della équipe di tecnici si affianca alle altre iniziative dell'ateneo a favore dei terremotati, ai quali saranno devolute le somme che ciascun dipendente indicherà di trattenere direttamente dal proprio stipendio, secondo un programma predisposti dagli informatici dello stesso ateneo. Il rettore Latorre aveva nell'immediatezza del sisma già manifestato il suo cordoglio per il gran numero di vittime registrate nella casa dello studente, auspicando che l'Università dell'Aquila possa immediatamente riprendere la sua attività scientifico per dare un concreto contributo alla ripresa dell'attività economica nella regione. L'ateneo di Arcavacata ha una esperienza pregressa in questo genere di attività. Già nel 1980 una gruppo di docenti dell'Unical si è recato

in Irpinia, nell'epicentro di quello che è stato uno dei più disastrosi eventi degli ultimi anni. In quella occasione è stata raccolta una mole enorme di materiale che ha consentito disporre una preziosa documentazione scientifica sul comportamento degli edifici classificandoli secondo la tipologia costruttiva. Sulla base di questa esperienza diretta acquisita sul campo, oggi il Dipartimento di Difesa del Suolo dispone di una più approfondita conoscenza degli effetti del sisma. Sono stati costruiti dei modelli molto realistici che hanno consentito di effettuare simulazioni riproducendo tutti i possibili i casi effettivamente documentati in situ. I numerosi studi pubblicati hanno avuto uno scarso impatto pratico, poiché molti degli errori e delle cause che hanno prodotto il maggior numero di lutti in quella occasione sono stati commessi negli anni successivi, come evidenziato dalle immagini del terremoto abruzzese. Anche in questa occasione, come sottolineato dal prof. Frega, i tecnici dell'UniCal avranno l'occasione di incrementare il bagaglio di conoscenze e migliorare la capacità operativa che gli consentirà di predisporre gli opportuni accorgimenti per evitare nel futuro gli ogni sisma si trasformi in una tragedia umana e nella distruzione dei tutto il patrimonio architettonico ed immobiliare. Le conseguenze più disastrose si sono verificate per il crollo

dei nuovi edifici, dovuto allo scarso rigore con il quale sono state applicate le norme antisismiche. A questo bisogna aggiungere la manomissione degli edifici: piani rialzati, bow window e superfetazioni di qualsiasi specie si sono dimostrati letali. Un buon viatico per il piano casa che il parlamento si accinge ad approvare. Uno degli aspetti più incredibili è proprio la scarsa capacità dei poteri pubblici di applicare, che nel passato hanno prodotto i migliori esempi di architettura e hanno lasciato monumenti che formano il grande patrimonio artistico italiano. Intanto partono da Castrovillari gli aiuti ai terremotati raccolti dall'associazione di Protezione civile Lipambiente tra Calabria e Basilicata. Sei furgoni carichi di 600 colli di generi alimentari - i più disparati tra cui 6 quintali di patate della Sila e di vestiario per bambini e adulti (comprese scarpe) - tutto nuovo - precisano da Lipambiente formeranno la colonna mobile della Onlus presieduta da Cosimo Covelli che sarà accompagnata da 50 volontari. Ieri nella sede di Castrovillari, Lipambiente ha presentato insieme con il consigliere del Parco del Pollino, Gianni De Marco, in rappresentanza del presidente Domenico Pappaterra, l'iniziativa di solidarietà che ha coinvolto solo nella provincia di Cosenza 200 volontari. o.p.

COSENZA —C'e' imbarazzo tra gli operatori precari della scuola che entro l'11 maggio dovranno presentare le domande di aggiornamento o di inserimento nelle graduatorie ad esaurimento, per gli incarichi e le supplenze negli istituti. Accade che il Ministero della Pubblica istruzione e gli uffici del lavoro spesso non riconoscono lo stato di disoccupazione ai precari temporaneamente in servizio anche con incarico annuale. Il problema riguarda soprattutto coloro i quali sono già inseriti nelle graduatorie o ne chiedono l'inclusione in quanto appartenenti a categorie protette (invalidi, orfani, eccetera). La segreteria provinciale della Cisl Scuola ha preso un'iniziativa con la quale viene loro in soccorso sulla scorta di ineccepibili documenti. Infatti, sia il Consiglio di Stato che la Corte di Cassazione si sono pronunciati in modo netto e chiaro sull'argomento. La sezione sesta del Consiglio di Stato, con decisione del 3 settembre 2008 (la numero 4138), ha negato la fondatezza della tesi Ministero della pubblica istruzione, che aveva reagito in appello ad alcune sentenze del Tar, giudicando illegittima l'equiparazione operata dall'Amministrazione tra le supplenze precarie e lo statutus di occupati. Dal canto suo, la Corte di Cassazione, con sentenza n. 48361 dello scorso anno, ha ribadito che svolgere un lavoro come

precario non esclude lo stato di disoccupazione in quanto "il fatto non sussiste perché un rapporto di impiego precario e temporaneo non può essere ritenuto sufficiente a fare venire meno il requisito dello stato di disoccupazione". "Purtroppo, anche dopo tali autorevoli pronunciamenti, uno, quello della massima magistratura amministrativa che decide sui ricorsi a tutela dello Stato - ha osservato il segretario generale della Cisl Scuola, Enrico Amerino - a volte, lo stesso ufficio del lavoro nega il riconoscimento in presenza di un incarico o supplenza a operatori inseriti nelle varie graduatorie per aspiranti a incarichi e supplenze o a immissione nei ruoli della scuola. Ci auguriamo che d'ora in poi l'Ufficio provinciale del lavoro, quindi anche l'Amministrazione della Pubblica istruzione ai vari livelli, si adeguino a quanto deciso dal Consiglio Stato e dalla Cassazione. Eviteremo così il ricorso a vertenze che, pur coronate da successo per i nostri iscritti, comporterebbero l'inutile e dannosa perdita di tempo e di denaro per i precari, gia' penalizzati dall'attuale situazione della scuola, il cui ridimensionamento degli organici si e' rivelato un vero e proprio attentato al diritto al lavoro, per tacere delle conseguenze negative sul diritto allo studio per i frequentanti le scuole di ogni ordine e grado».


24 Giovedì 16 Aprile 2009 il Domani

IONIO COSENTINO CORIGLIANO I militari della Guardia di finanza hanno apposto i sigilli ad una costruzione edile in località San Nicola di Schiavonea

Opera abusiva, sequestrato immobile Alla vista delle fiamme gialle gli operai sono scappati. L’area era già stata interessata da provvedimento analogo CORIGLIANO — Alla vista dei mi-

litari della Guardia di Finanza gli operai se la sono dtata alle gambe. E non poteva essere diversamente considerata l’abusitività dell’opera su cui stavano lavorando. E così i militari della Sezione Operativa navale di Corigliano Calabro dipendente dal Reparto Operativo Aeronavale di Vibo Valentia hanno posto sotto sequestro una costruzione edile abusiva in località San Nicola, frazione di Schiavonea, di Corigliano. Il sequestro è stato operato dai militari della sezione operativa navale della guardia di finanza di Corigliano Calabro a seguito di una formale denuncia effettuata dal proprietario di un fondo agricolo che pian piano ha visto costruire parte dell’immobile abusivo addirittura nella sua proprietà. All’arrivo dei militari gli operai, come detto, hanno abbandonato immediatamente la costruzione dileguandosi nella campagna circostante e lasciando all’interno del cantiere tutte le attrezzature e i materiali edili. Immediate indagini esperite presso la locale autorità marittima hanno evidenziato che la costruzione abusiva insisteva su un’area già oggetto di sequestro ad opera della predetta autorità per reati di natura ambientale. Gli uomini della guardia di finanza hanno proceduto al sequestro dell’immobile nonchè al sequestro di tutte le attrezzature e materiali edili rinvenuti all’interno del cantiere abusivo. I proprietari dell’area posta sotto sequestro sono stati denunciati all’autorità giudiziaria di Rossano per reati di violazione di sigilli, invasione di terreni di terzi, realizzazione di opere edilizie in assenza del permesso di costruire. Emilia Manco

IN BREVE

I militari della Guardia di Finanza dinanzi all’immobile in costruzione sequestrato

Castrovillari, Lipambiente a favore dei paesi terremotati CASTROVILLARI — Partono da Ca-

strovillari gli aiuti ai terremotati dell'Abruzzo raccolti dall'associazione di Protezione civile Lipambiente tra Calabria e Basilicata. Sei furgoni carichi di 600 colli di generi alimentari - i piu' disparati tra cui 6 quintali di patate della Sila - e di vestiario per bambini e adulti (comprese scarpe) tutto nuovo - precisano da Lipambiente formeranno la colonna mobile della Onlus presieduta da Cosimo Covelli che sara' accompagnata da 50 volontari. Ieri mattina nella sede di Castrovillari, Lipambiente ha presentato insieme con il consigliere del Parco del Pollino, Gianni De Marco, in rappresentanza del presidente Pappaterra, l'iniziativa di solidarieta' che ha coinvolto solo nella

provincia di Cosenza 200 volontari mentre in tutte e due le regioni del Parco sono stati impegnati 720 volontari. La raccolta degli alimenti e del vestiario, anche intimo per bambini, e' avvenuta nei comuni di: Castrovillari, Cosenza, Matera, Caloveto, Cropalati, Bocchigliero, Corigliano Calabro, Saracena, Montegiordano oltre che in altri centri del Pollino e in provincia di Catanzaro. "Il Parco - ha dichiarato De Marco e' vicino attraverso Lipambiente alle popolazioni colpite dal triste evento sismico non solo umanamente e per esprimere la propria solidarieta', ma anche per testimoniare l'impegno e invitare le popolazioni, a non abbandonare gli splendidi paesaggi e territori in cui vivono".

CORIGLIANO - Straface: «Adeguare i posti letto ospedalieri» “Adeguare i parametri per posti – letto ospedalieri”. È la proposta del candidato a sindaco di Corigliano per il centrodestra, Pasqualina Straface e consigliere provinciale uscente in merito alla questione sanità nell’alto Ionio. “Da tempo – spiega la Straface - si parla di Ospedale unico della Sibaritide, ma intanto le condizioni delle strutture sanitarie esistenti sul territorio non contemplano standard adeguati ed i professionisti che operano in questo delicato settore faticano non poco nel sopperire a lacune anche vistose. Si discute insistentemente in questi giorni di una consistente riduzione in Italia di circa 27mila posti letto nelle strutture ospedaliere, ma sinora ogni qualvolta si e prospettata tale ipotesi, da Nord a Sud, spesso anche giustamente, si levano alti cori di protesta. Prendiamo a titolo di esempio la provincia di Cosenza ed in particolare il territorio di Corigliano Calabro: non è assolutamente praticabile – sottolinea - una riduzione di posti letto nei nostri Ospedali che servono un bacino già di per se molto popoloso e nel quale per alcuni mesi gli utenti potenziali sono destinati a crescere in taluni casi cinque volte rispetto al numero della popolazione residente. Non solo per i turisti durante l’estate e nelle vacanze per i nostri oriundi, ma da noi anche nei periodi a più alto rendimento nell’agricoltura e nella pesca”. “E’ necessario allora prevedere per alcuni territori, come quello di Corigliano Calabro, una maggiore flessibilità nei parametri cui dover adeguare gli Ospedali. Ma intanto – conclude la Straface – le strutture esistenti devono rispondere o devono essere messe nelle condizioni di efficienza e di assoluta garanzia per la salute dei cittadini”. AtPress ROSSANO - Al via oggi il piano di formazione professionale Oggi, alle 9, a Palazzo San Bernardino, a Rossano, è in programma la prima giornata del Piano di Formazione Professionale e di Aggiornamento per il personale comunale programmato dall’assessore alle Risorse Umane Giovanni Zagarese. Il primo argomento, dei nove previsti dall’intero programma, tratterà i debiti fuori bilancio. L’Amministrazione Comunale di Rossano ricorda che questa opportunità formativa è estesa anche a funzionari e dipendenti dei Comuni limitrofi e della Sila Greca perché dallo scambio delle notizie, dalla uniformità di intenti, nasce una politica di comprensorio che questo Ente mira a raggiungere. Nelle altre otto giornate formative, che si terranno nelle prossime settimane, saranno trattati questi argomenti: Novità legislative in materia di appalti: terzo decreto correttivo; Novità del codice della strada: nuovo pacchetto sicurezza; Controllo del cittadino straniero; Falso documentale; Infortunistica stradale; CQC e tempi di guida; Novità in materia di commercio; La gestione della sicurezza nei cantieri edili alla luce del nuovo TU 81/2008. AtPress

«Con l’aeroporto, Pil più alto del sud»

E sulla struttura aeroportuale Gentile chiama Mantovano

SIBARI – Torna prepotentemente alla ribalta la questione legata all’aeroporto di Sibari. Un argomento più volte sollevato dal Presidente del Distretto Agroalimentare della Calabra, Renzo Caligiuri. “In questi giorni – dice Caligiuri - forse in coincidenza con la campagna elettorale, è tornato alla ribalta il problema della costruzione dell'aeroporto di Sibari che io stesso ho rilanciato, nella speranza di poter finalmente trovare accoglienza da parte delle istituzioni. Ci sono stati interventi di sostegno da parte di tutti i candidati alla Presidenza della Provincia e la netta contrarietà di un parlamentare, l'on Dorina Bianchi, credo abbastanza isolata nel suo partito”. L'occasione, secondo Caligiuri, è propizia per chiarire,” ai detrattori dell'opera, cosa comporterebbe uno scalo turistico-commerciale per l'area della sibaritide e del Pollino. Dagli studi empirici che abbiamo svolto, con uno scalo del genere, aumenterebbe l'esportazione dei prodotti freschi (sia quelli caseari che quelli propriamente agricoli) con una

CASSANO IONIO — L'on. Pino Gentile ha fissato un incontro nei prossimi giorni con il sottosegretario alle infrastrutture, Mario Mantovano, per chiedere che il Govenro inserisca la costruzione dell'aeroporto di Sibari nel piano delle opere pubbliche. “Chiederemo - ha detto Pino Gentile - che ci sia una concertazione di interventi con la Regione, la Provincia e con i privati, coinvolgendo il Distretto Agroalimentare nella costruzione dell'opera". L'on. Mantovano ha espresso "grande disponibilità per iniziare a discutere del percorso istituzionale più adatto". Saremo noi a difendere gli interessi della provincia di Cosenza ha detto Gentile- che, dall'aeroporto alla sanità, vedono i rappresentanti della sinistra deboli e succubi di logiche di partito e di parte". Le opposizioni espresse dal Partito Democratico crotonese alla realizzazione dell'opera, attraverso eminenti deputati - continua Gentile - non ci fermeranno. La nostra cultura istituzionale ha aggiunto il candidato a Presidente - ci porterà a collabo-

SIBARI Il presidente del distretto agroalimentare, Caligiuri, torna a parlare dello scalo della sibaritide

Renzo Caligiuri

media progressiva non inferiore al 30% annuo: il che significherebbe, in una proiezione quinquennale, poter disporre di almeno tremila posti di lavoro certi in più. L'indotto (i servizi di collegamento, la materia prima , etc.) porterebbe altri mille posti di lavoro. Il turismo potrebbe conoscere un insediamento progressivo di non meno di 200 mila turisti annui nuovi, con voli charter da organizzare e da proporre attra-

verso le fiere specializzate In sostanza, il Pil dell'area pollino-sibaritide aumenterebbe di tre punti annui facendo diventare la zona intera la più ricca del Meridione. Più ricca dell'Irpinia vinicola, della Basilicata e di alcune aree produttive della Sicilia. Che tutto questa possa essere detto e scritto – spiega Caligiuri - è importante per poter capire veramente quali siano gli sbocchi di un intervento infrastrutturale rispetto al quale, sono certo, l'adesione di tutte le componenti istituzionali locali favorirebbe la decisione positiva da parte del Governo centrale L'opzione turistico-commeerciale è importante per non sovrapporsi a Lamezia Terme, mentre Crotone, purtroppo, conferma la sua grave crisi. Su questa ipotesi sarebbe giusto che tutte le forze politiche e sociali, quelle imprenditoriali, si confrontino seriamente. Senza pregiudizi, ma senza dimenticare la forza endogena di un investimento destinato a cambiare in meglio la stessa storia della Calabra”. Antonello Troya

Pino Gentile

rare anche con la Regione che è guidata, sino al prossimo aprile 2010, dal centrosinistra, perchè non siamo adusi a considerare le istituzioni nemiche. A Sibari ed ai suoi operatori serve uno scalo commerciale-turistico - conclude Gentile - che renda ricca una delle zone più importanti del Meridione: altre soluzioni sono solo precarie e non risolveranno il problema”. an.tr


il Domani Giovedì 16 Aprile 2009 25

TIRRENO COSENTINO CETRARO Il sindaco preannuncia la realizzazione della pista ciclabile nella marina e una serie di lavori legati alle opere pubbliche

Aieta: «Interventi sostanziali alla viabilità» «I cittadini potranno disporre di ampi spazi per poter praticare sport o dedicarsi allo svago» CETRARO — “Il progetto della pi-

sta ciclabile si inserisce in un’ampia visione di sviluppo della Marina. Da sud a nord la Marina sarà interessata da interventi utili a rilanciarne la fruibilità e la mobilità attraverso opere già appaltate o che si stanno per appaltare”. Il sindaco di Cetraro, Giuseppe Aieta, preannuncia interdenti sostanziali nell’ambito della viabilità cittadina. A cominciare dalla pista ciclabile. “Tutto l’asse viario che da Calabriamare arriverà a Lampezia – spiega Aieta - sarà attrezzato con opere di riqualificazione: la zona del Campo sportivo attraverso la realizzazione del nuovo stadio con annessa la zona limitrofa e il fronte mare dove sono previsti spazi per parcheggio e piccole strutture sportive oltre che barriere a difesa del nuovo stadio. La zona che dalla Colonia S. Benedetto, che arriva fino a via Libertà sarà interessata dal lungomare i cui lavori sono stati già appaltati. Inoltre il progetto denominato “Borgo S. Marco 2010”, per il quale abbiamo avviato gli espropri che sono propedeutici all’appalto, prevede la riqualificazione di tutto il vecchio borgo marinaro, con nuove piazze, una nuova illuminazione, fontane e, cosa più importante, il collegamento naturale con il mare attraverso spazi pubblici e vie alberate. L’innesto tra via Amalfi e via Libertà, dove sorgerà una piazza a mare collegata al lungomare, sarà attrezzata con una rotatoria VERBICARO — Probabilmente

nella sua storia politica Verbicaro non era mai stata così divisa. Si parla, infatti, di ben quattro liste per le prossime amministrative e di due candidati locali per le provinciali ma nella medesima area. Un paese disgregato, soprattutto nel centrosinistra, che qui è sempre stato forte e determinante, anche nelle scelte comprensoriali. Arturo Riccetti, assessore provinciale uscente, si ricandida con Mario Gerardo Oliverio, ma tenta di fargli questa volta lo sgambetto lo stesso sindaco uscente, Carmine Cirimele, presente nella lista che fa riferimento a Loiero e Petramala, apparentata al Partito Democratico. Finchè Riccetti era candidato alla Provincia e un popolare alla guida del Comune, con un solo vero nemico da ostacolare, Felice Spingola, tutto è andato bene, ma la conclusione del seDIAMANTE — Concorso foto-

grafico “Rosso … Piccante”. Il concorso, promosso dall’Accademia italiana del Peperoncino Onlus e curato dalla MassenzioArte è finalizzato alla promozione della fotografia in Italia e in particolare della fotografia come espressione e cultura “piccante”. La partecipazione è gratuita ed ha come scopo la selezione dei lavori fotografici di 15 artisti per realizzare un evento espositivo durante il Peperoncino Festival dal 9 al 13 settembre 2009 a Diamante, con l’assegnazione di 3 premi per un totale di 1.750 euro, pubblicazione su riviste e soggiorni in Calabria. Il lavoro ha come tema “Rosso … Piccante” e per partecipare l’autore dovrà inviare un mini progetto formato da 4 opere fotografiche

go urbano che i cittadini potranno vivere insieme ai diportisti. Dal porto si arriverà a Lampezia dove si sta realizzando il nuovo lungomare che sarà collegato al vecchio. Insomma i cittadini e le famiglie avranno spazi enormi da poter praticare, lunghe passeggiate, tempo da dedicare allo svago. Tutto è stato pensato nei particolari affinché la marina assumesse realmente la dimensione di luogo turistico. Naturalmente il progetto di riqualificazione della Marina non è slegato da quello per il centro urbano”. Il sindaco ha annunciato che nei prossimi giorni sarà inaugurato il nuovo parcheggio di via Carlo Pancaro unitamente al nuovo Palazzo di città che sarà allocato nel prestigioso immobile che ospitò il liceo dei Padri Pallottini. “Tra l’altro – ha sottolineato stiamo predisponendo il progetto di riqualificazione e pavimentazione di via Luigi de Seta con il nuovo parcheggio di sottomercato. Siamo pronti per appaltare il nuovo Museo cittadino di Palazzo del Trono che, unitamente al teatro, rappresenterà il centro della cultura. Nei prossimi giorni, comunque, organizzeremo una conferenza programmatica nel teatro comunale dove inviteremo i cittadini al fine di informarli dei progetti che abbiamo realizzato e di quelli che realizzeremo in questo scorcio di legislatura”.

PRAIA A MARE Tanti i problemi per la chiusura di alcuni reparti

Disagi all’ospedale civile PRAIA A MARE - Sono mesi che l'Ospedale di Praia a Mare è al centro dell'opinione pubblica e non solo. Notizie altisonanti guidate da un pessimistico fervore non lasciano spazio agli ottimi servizi che esso offre. A questo coro di voci fin troppo dimenticato dalla politica e dalle equazioni utili a far quadrare i bilanci, appartiene la testimonianza di Laura Riccardi. «Il mio rammarico sorge dall'indifferenza. Mio padre è stato colpito da un carcinoma maligno. Avevo bisogno di un elettrocardiogramma urgente per poter accedere ad ulteriori analisi, ebbene a Cetraro avrei dovuto attendere mesi. Inutile dire che solo grazie ad alcune conoscenze sono riuscita ad averlo in pochi giorni rivolgendomi a Scalea. Tutto questo perché Praia non è in grado d'offrire questo servizio». Ma la rabbia della signora Riccardi si sposta anche sulla chiusura di Pediatria e Ginecologia soprattutto dopo aver appreso che una ragazza di San Nicola Arcella, con dolori legati ad un travaglio in fase avanzata, ha partorito fortunosamente nei locali del

pronto soccorso. «Il reparto pediatria funzionava benissimo. Grazie alle analisi effettuate e alle diagnosi dei medici, in particolar modo del primario, siamo riusciti a scoprire l'allergia di mio figlio. Come me ci sono tante altre madri che possono testimoniare l'efficienza del reparto. Oggi invece siamo costrette a sperare che non capiti nulla di improvviso ai nostri figli perché distiamo 60km da Cetraro. Mi sembra assurdo». Infine la signora ha voluto lanciare un appello in qualità di semplice cittadina. «La popolazione deve capire quello che è successo. Siamo stati scippati dei nostri servizi. Non capisco a cosa siano serviti i lavori di ammodernamento ed ampliamento, non capisco perché la popolazione di Cetraro deve avere un ospedale e due cliniche private a Belvedere mentre noi dobbiamo arrangiarci con mezzi di fortuna. Da cittadina mi sento indignata e presa in giro perché ancora una volta la politica se ne frega e pensa solo a se stessa».

VERBICARO Quattro liste in corsa per le comunali. Con Oliverio, Cirimele contro Riccetti

elettori di Verbicaro il prossimo 7 giungo! Come destreggiarsi tra amici, parenti, compari? Le dinamiche e diatribe interne al Pd, la scissione di un movimento, come quello de La locomotiva, per cui una parte appoggia lo schieramento che fa riferimento a Carmine Cirimele, un’altra Francesco Silvestri, le manovre delle lobbie locali in vista di appalti o consulenze, rendono davvero poco chiara la situazione. Se le condizioni rimarranno da qui a un mese quelle attuali, chi vincerà, lo farà per una manciata di voti e non sarà facile per lui neanche gestire il consiglio comunale: Verbicaro vuole questa volta rinnegare la sua storia di aggregazione e di convergenza attorno a una figura sola di riferimento, in maggioranza come in minoranza.

Giuseppe Aieta

che sarà utile a moderare il traffico e ad arredare l’incrocio. Si arriverà, poi, nella zona Casermette dove già abbiamo realizzato il lungomare e una rotatoria. In quella zona, tra l’altro, sorgerà un impianto polisportivo finanziato dalla Provincia, già appaltato, che comprenderà un campo di calcetto, un campo di pallavolo e tennis, gli spogliatoi, un parco giochi e un punto ristoro. Il fastidio dell’impianto di depurazione sarà eliminato in quanto già sono partiti i lavori del nuovo impianto che sorgerà sulla Ss18 a sud. E ancora la pista ciclabile che da una nuova rotatoria nella zona Mulini arriverà al porto. In questo progetto sono previste altre rotatorie nella zona S. Giacomo, zona Gardo, bivio porto. Il Porto – ha tenuto a sottolineare Aieta - sarà un nuovo luo-

Antonello Troya

Provinciali e amministrative, Pd a pezzi condo mandato per il sindaco Cirimele ha avuto un effetto destabilizzante. Tra gli aggregamenti che si profilano all’orizzonte, c’è quello capeggiato da Francesco Silvestri, che pare essere il più accreditato anche nel comprensorio, per la sua lunga militanza politica e il suo impegno civile e culturale. Eppure, il suo nome non è passato con facilità all’interno del PD locale: lo ha voluto la maggioranza degli iscritti al partito, circa cento adesioni, e ben nove membri del direttivo su quattordici. Ma è costato le dimissioni da segretario a Vincenzo Rossi. Lo stesso Rossi potrebbe appoggiare una seconda lista scaturente dalla minoranza in-

Carmine Cirimele

terna del PD, con la presenza di amministratori comunali uscenti, facenti riferimento, quindi, a Carmine Cirimele. Una terza lista pare sia poi quella capeggiata da Francesco Germano, avvocato, indipendente, che, pur avendo cavalcato l’antipolitica dalle righe di un giornalino locale, non ha disdegnato accogliere ex amministratori comunali ed elementi dell’Mpa e di Forza Nuova. Infine, dal mancato accordo con il medesimo Germano, si profila la quarta lista, capitanata da Matteo Campilongo, ex Rifondazione comunista, su cui si allunga l’ombra del semprevivo Felice Spingola. Avranno ben da riflettere i circa 2400

DIAMANTE E’ stato promosso dall’Accademia Italiana del peperoncino per il festival che si terrà a settembre

Concorso fotografico.... rosso piccante inerenti il tema del concorso “Rosso … Piccante”. Nel suo sviluppo il lavoro può essere una storia, rappresentare un concetto, una situazione, una raccolta omogenea e altro. La cosa importante è che le quattro immagini siano fortemente legate fra loro. Qualità, ricerca, l’idea, concetti espressi, saranno i criteri fondamentali della selezione. Il lavoro può essere anche inedito. Ogni autore può presentare un unico lavoro. La giuria si riserva il diritto di scartare lavori il cui contenuto possa risultare offensivo. Le misure massime consentite, per ogni singola

foto sono di 30 cm per il lato maggiore e le immagini in cui uno dei due lati eccederà questo limite saranno scartate. Sono ammesse immagini realizzate con fotografia digitale e analogica, sono inoltre permesse contaminazioni con pittura o altre forme di manipolazione. Il lavoro dovrà comunque essere riproducibile. Le adesioni sono aperte dal 31 gennaio e il termine ultimo è il 31 maggio 2009. Insomma una buona occasione per parlare del re della tavola così amato nella cucina locale. Un momento della manifestazione

emi.man.

Martino Ciano

Tania Paolino

IN BREVE S. MAR IA D E L C E D R O Educazione alla legalità all’istituto “Borsellino” Educazione alla legalità questa mattina per gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Paolo Borsellino” di S. Maria che visiteranno la caserma della Compagnia carabinieri a Scalea. L’appuntamento per i circa sessanta bambini frequentanti la classe V è previsto per le ore 9.30 e saranno accompagnati dalla dirigente Maria Grazia Cianciulli. L’incontro, avverrà con il capitano Luca Giandominici. I bambini avranno modo di prendere visione della caserma e di fare domande direttamente al comandante sul ruolo che svolge l’arma e sulla vicinanza delle forze dell’ordine al mondo della scuola.


26 Giovedì 16 Aprile 2009 il Domani

TIRRENO COSENTINO SCALEA Appello di un gruppo di volontari ai sindaci del territorio. “E’ stato sottovalutato dalle istituzioni”

Randagismo, problema da risolvere I comuni non hanno mai utilizzato i fondi stanziati dal governo. Il caso di Scalea SCALEA – Randagismo: appello

dei volontari ai Sindaci del Tirreno. Il portavoce del gruppo anti randagismo Giulio Santo, di Scalea lancia l'allarme: il problema è sottovalutato dalle istituzioni. “E' da oltre un anno – spiega Santo - che un gruppo spontaneo di cittadini di Scalea raccoglie, con molta difficoltà, autonomamente cani randagi per le vie del comprensorio tirrenico, senza un minimo di assistenza e preoccupazione da parte delle istituzioni che, a seguito della legge nazionale contro il randagismo e in base alla legge n 41 del 1990 della Regione Calabria, sarebbero obbligate, come minino, a tenere in considerazione un fenomeno sociale sempre più emergenza civile”. Il sottosegretario al Welfare, Francesca Martini, dell'attuale governo Berlusconi accusa chiaramente Comuni e Regioni, colpevoli, a suo dire, di non aver controllato il fenomeno. Da quanto emerge dalla dichiarazione del Governo è certo che dal 2001 a oggi, in base alla legge per la lotta al randagismo, sono stati stanziati 30 milioni di euro. Le pubbliche amministrazioni, come i comuni del tirreno, non li hanno utilizzati, le domande sono rimaste inevase negli uffici del governo perché prive di documentazione. Giulio Santo, “alle parole del sottosegretario Mar-

Alcuni cani randagi

tini ha aggiunto: “A Scalea e nei paesi vicini ci sono dati allarmanti sul numero di cani abbandonati, l'ultimo caso di aggressione di un randagio ad una signora di Orsomarso, per fortuna salvata dalla protezione civile, segna la gravità di un problema sempre sottovalutato dai comuni e le istituzioni non si rendono conto, dopo tutto quello che stiamo facendo per il bene degli animali e della società, che sono direttamente responsabili di questo assurdo degrado di civiltà”. Difatti, sempre dalla dichiarazione del sottosegretario Martini, si evince che le Regioni con la ma-

glia nera, dove esiste un’alta concentrazione di cani abbandonati, sono la Calabria, la Campania, la Sicilia e la Puglia. In queste regioni la prevenzione dei branchi per strada anche attraverso la sterilizzazione, dei maltrattamenti ai cani e le iniziative per la chiusura dei rifugi lager sono lettera morta. Il portavoce del gruppo volontari di Scalea, nei giorni scorsi ha fatto appello ai cittadini ad unirsi per costruire un canile adeguato, ribadendo in particolar modo ai comuni del tirreno: “E’ dal 1991 che i comuni e le aziende sanitarie dovevano impegnarsi per risolvere il problema dell'abbandono, oggi assistiamo solo alla conseguenza di ciò che non si è fatto. Nel sud Italia si stima che siano circa 300 mila i cani senza un padrone e neanche un tetto, nel frattempo diversi cittadini volontari, come Giulio Santo, hanno evidenziato la necessità, supportata dall'art 7 della legge 41 del 1990 della regione Calabria, di proporre al comune di Scalea la possibilità di concessione di un terreno sulla quale progettare un rifugio, per incentivare anche l'istituzione dell'anagrafe canina: l'unico sistema con la quale si andrebbe ad arginare definitivamente il randagismo. Antonio Pappaterra

PAOLA L’appuntamento è per oggi pomeriggio al Sant’Agostino

Prevenzione, incontro a Paola PAOLA - Si terrà oggi pomerig-

gio alle ore 16, presso il Convento di Sant’Agostino a Paola un incontro per discutere sul tema “Promuovere la prevenzione sul territorio per promuovere la salute dei cittadini”. Dopo i saluti del primo cittadino di Paola, Roberto Perrotta, le dottoresse Francesca Lupia, del Centro Operativo 118 e Angela Riccetti, dell’Unità di Pronto Soccorso di Praia a Mare, presenteranno il “Manuale di 1° soccorso per le associazioni di volontariato” e a seguire G. Ardente, E. Felicetti del Centro Operativo 118 e A. Malarico, dell’Unità di Cardiologia di Cosenza, presenteranno, a loro volta, il Progetto Pubblico Accesso alla Defibrillazione e il progetto “Diamo il cuore per i giovani” che prevede uno screening cardiologico-elettrografico nella popolazione scolastica della provincia di Cosenza per la diagnosi precoce delle sindromi aritmiche giovanili predisponesti alla morte improvvisa. Anna Giorno, dell’Unità Operativa di Screening dell’Asp di Cosenza, esporrà il progetto “Al passo con la preven-

zione il Camper della Salute” e parlerà dell’esperienza sul territorio dello screening all’utero e alla mammella effettuato per tutte le donne della provincia di Cosenza. Il professore P. Greco del Gruppo Subacqueo Paolano riferirà su “La subacquea per non essere diversi: lo sport come prevenzione dell’isolamento sociale”, mentre di prevenzione sul territorio dell’Asp parlerà il direttore Franco Petramala, della tutela della salute oltre le competenze si occuperà il presidente della Provincia, Mario Oliverio mentre Nicola Adamo della centralità della prevenzione nelle politiche sanitarie della Regione. “Pur non avendo specifiche competenze in materia sanitaria - ha affermato per l’occasione il Presidente Mario Oliverio - ci siamo adoperati con un gran numero di iniziative mirate verso la prevenzione della salute dei cittadini e ci preoccupiamo di intensificare questo nostro impegno che porta al generale benessere delle popolazioni cosentine”. Emilia Manco


il Domani Giovedì 16 Aprile 2009 27

CROTONE E PROVINCIA PROVINCIALI Il parlamentare sarà calato da Roma per la presidenza dell’ente intermedio. Ma si intravedono scintille

Il Pd candida Nicodemo Oliverio Ma Iritale non ha intenzione di mettersi da parte e prepara una lista civica di Domenico Martelli CROTONE — È come se il Pd avesse stipato per Crotone tutte la polvere che c’è in casa. Anche quella maleodorante. Sembra quasi provarci gusto, il partito che fu di Veltroni e oggi è di Franceschini. Per il Marchesato solo i “rifiuti tossici” della politica e chi si illudeva che con la Marilina Intrieri fosse andato via tutto il veleno che c’è in giro si sbagliava, si sbagliava di grosso. A meno di due mesi dal traguardo per la presidenza della Provincia di Crotone altra benzina si intravede messa in fila nei bidoni. Perché un conto è leggere in controluce che nella provincia più CATANZARO — Si è concluso

con uno sconto di pena il giudizio di secondo grado per Nicola Garrubba, il 23enne di Torre Melissa accusato di aver ucciso a coltellate il suo coetaneo Astore Bruni, di 21 anni, al culmine di una lite fra i rispettivi fratelli minori che si era snodata in diversi scontri avvenuti nell'arco della giornata del 9 febbraio 2006. La Corte d'assise d'appello di Catanzaro, ieri, ha rideterminato la condanna di Nicola Garrubba da 15 a 10 anni di carcere, ed inoltre quella del fratello minore Vincenzo

“rossa” d’Italia sarà sempre il centrosinistra a guardare il resto della classifica dall’alto in basso. Altro è piazzare il cavallo giusto perché ognuno poi vuole il suo. Si chiamano “correnti” nell’accezione più nobile della politica che gira su se stessa. Nei pressi di Crotone diventano cordate, se va bene. Da un lato Sergio Iritale, il presidente dell’amministrazione provinciale uscente. Uscente per tutti ma non per lui che di voltare pagina non ne vuol sapere. Ha dalla sua quello che può avere un “capo” che gestisce gli uffici giusti da molti anni, ormai. Non tifano per lui invece un paio di controversie a metà strada tra la politica e la cronaca ma

Nicodemo Oliverio

La Corte d’assise di Catanzaro scala gli anni di carcere per il 23enne Nicola Garrubba

Uccise un coetaneo, sconto di pena Garrubba, di 19 anni, da due anni e due mesi di reclusione a duecento euro di multa. Il giudizio di primo grado si concluse il 26 febbraio 2008 davanti al giudice dell'udienza preliminare di Crotone Giulia Proto che, al termine del giudizio abbreviato (che prevede uno sconto di un terzo della pena), inflisse 15 anni a Nicola Garrubba per omi-

Colpì a coltellate un ventunenne al culmine di una lite fra i rispettivi fratelli minori

Domani presso la libreria Cerrelli di Crotone iniziativa nell’ambito di “Culture in movimento”

Serata di musica e letteratura CROTONE — Nell’ambito del programma del festival “Culture in... Movimento 2008/2009” - Quarta Edizione - finanziato dalla Provincia di Crotone al Circolo Arci “Culture in... Movimento”, domani, alle 21,00, presso la “Libreria Cerrelli” di Crotone si terrà una serata di musica e letteratura dal titolo: “Scrivere rende liberi”. Egidio Ventura al piano, Rocco Riccelli alla tromba, Pino Mazzulla al basso e Gigi Giordano alla batteria, presenteranno “Latino Vivo”, un progetto di Egidio Ventura, prodotto da Lamezia Jazz, nato dopo un lungo periodo di ri-

si difende bene lo stesso e poi di queste cose sono altri gli uffici chiamati a dire come la pensano. Dall’altro, dei versanti, un asso purosangue del Marchesato che di qui a poco il Pd versione ufficiale calerà dall’alto della capitale, stazione che ha sempre frequentato di più negli ultimi anni. È Nicodemo Oliverio il vero e probabilmente unico candidato del Pd versione crotonese per la presidenza della Provincia. Un nome forte e accreditato assai che dovrebbe sbrigare facilmente la pratica elezioni ma non per questo risolvere i guai interni al Pd. Tutt’altro. Sergio Iritale va giurando negli angoli della Provincia che lui una lista trasver-

flessione sui modi di concepire il pianoforte all'interno di una visione contemporanea della tradizione e del repertorio cubano. Il colore della tradizione cubana incontra le geometrie armoniche delle improvvisazioni jazzistiche. Una formazione straordinaria, che sa dare alla musica latina la sua legittima dimensione sonora; con una notevole quantità di informazioni tecniche ed espressive, con un vocabolario timbrico esteso ed approfondito, che sicuramente non mancherà di trascinare il pubblico verso quelle particolari scansioni ritmiche ed

equilibrate coloriture che i territori ed i suoni brasiliani ancora mantengono sulla prima linea della scena musicale contemporanea. Durante la serata, inoltre, saranno pubblicati, sulla brochure di presentazione della serata, i racconti elaborati nel corso dell'iniziativa organizzata lo scorso tre aprile, sempre nell'ambito del Festival “Culture in... Movimento”, dal titolo: “Sei parole per un racconto”. Inoltre, durante la serata, è prevista degustazione del vino dell'azienda vitivinicola “Du Cropio” - Cirò, di Giuseppe Ippolito.

cidio volontario aggravato dai futili motivi escludendo, invece, la premeditazione. L'accusa di omicidio non resse per il fratello minore, che fu condannato a due anni e 2 mesi per rissa aggravata. Il pm Gabriele Tomei, a quel punto, ha proposto appello chiedendo nuovamente che Vincenzo Garrubba fosse riconosciuto colpevole di "con-

sale e più civica possibile la farà comunque, per la corsa. E ove mai non dovesse bastare può contare sul pieno e incondizionato appoggio di Enzo Sculco che tutto si augura di vedere tranne Nicodemo Oliverio sulla poltrona di imperatore del Marchesato. Ce n’è abbastanza per far consigliare al Pd di casa nostra di circolare senza accendini in tasca. La benzina non manca. Se n’è accorto finanche Fioroni che scambiando una battuta a Roma con un deputato del Pdl e riferendosi alle elezioni di Cosenza ha detto chiaramente di aspettarsi il peggio. Troppi gli errori commessi, ha confessato. E ha pure detto quali… corso anomalo" in omicidio (come aveva chiesto anche l'avvocato Francesco Laratta, rappresentante del padre della vittima, costituito parte civile); mentre il difensore dei due ragazzi, l'avvocato Gianni Russano, ha chiesto che le attenuanti generiche fossero ritenute prevalenti sulle aggravanti e non equivalenti, come stabilito in primo grado. La Corte (presidente Fortunato Barone, consigliere Andrea Esposito) alla fine ha condiviso quest'ultima istanza, riducendo le due condanne.

Programma mariano

Orari Agenzia Entrate

Conferenza stampa di presentazione della Programmazione Mariana, in occasione dei festeggiamenti in onore della Madonna Greca, domani, alle ore 11,00, presso i locali del Palazzo Vescovile, siti in Piazza Duomo a Isola Capo Rizzuto. Il 5 maggio, invece, si terrà il convegno regionale delle Misericordie del Sud Italia presso il “Centro studi di Capo Rizzuto”, alla presenza del Presidente nazionale delle Misericordie d'Italia, Gabriele Brunini e di monsignor Franco Agostinelli, vescovo di Grosseto. Una delle sessioni dell’incontro sarà dedicata alla delicata tematica: “Tra Sacra Corona, Mafia, Camorra e 'Ndrangheta la nascita e la crescita delle Misericordie nel Sud per la realizzazione del sogno”.

L’ufficio dell’Agenzia delle Entrate di Crotone comunica che la sezione staccata di Cirò segue i seguenti orari di apertura: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 8,30 alle 12,30. L’attività della sezione staccata non subirà variazioni e continueranno ad essere assicurati ai contribuenti i seguenti servizi: attribuzione, modificazione e cessazione di codici fiscali e partite Iva; rilascio, in tempo reale, di certificazioni disponibili al sistema informativo; collazione di registri di smaltimento di rifiuti speciali; ricezione e protocollazione di istanze; vidimazione di repertori; rilascio di informazioni di carattere generale sull’Attività dell’Agenzia delle Entrate.


30 Giovedì 16 Aprile 2009 il Domani

VIBO VALENTIA E PROVINCIA Per trascorrere una piacevole gita fuori porta va contro l’obbligo della firma e di non allontanarsi dal comune di Vibo

Tentato dalla pasquetta finisce in carcere In manette anche un 49enne: evade i domiciliari e chiede la mazzetta al proprietario di un bar VIBO VALENTIA — Sottoposto alla sor-

veglianza speciale con obbligo di firma e di non allontanarsi dal comune di Vibo Valentia, giorno di pasquetta, non curante delle prescrizioni, si era recato nel vicino centro turistico di Pizzo Calabro per festeggiare la ricorrenza con degli amici. Qui, però, è stato sorpreso dalla polizia. E’ finito così nuovamente in carcere Carmelo Barba, 27 anni, già noto alle forze dell’ordine. Antonio Mobilio, 49 anni, noto alle forze dell’ordine, è invece stato arrestato dalla polizia di Vibo con l’accusa di evasione dagli arresti domiciliari, tentata estorsione, minaccia aggravata e resistenza a pubblico ufficiale. Il fatto è avvenuto poco dopo la mezzanotte in un bar sul centralissimo Corso Umberto I della città. L’uomo a quell’ora, evaso dai domiciliari dove stava scontando una pena per reati di droga, si è recato nel locale e, dopo aver consumato delle bevande alcoliche, mediante minacce ha chiesto al proprietario di consegnargli una somma di denaro, millantando la parentela e l'amicizia

I nodi del sistema sanitario calabrese affrontati dagli amministratori locali del distretto di Tropea

La sanità tiene banco tra i sindaci VIBO VALENTIA — «Occorre affron-

con esponenti di un clan di malavitosi locali. Sul luogo è intervenuta una volante della questura diretta dal commissario Aniello Ingenito che è riuscita a bloccare Mobilio proprio mentre si stava allontanando dal bar.

Tre nuove auto e un mezzo blindato per la questura

Più mezzi per la Polizia: il plauso di Bevilacqua «Contro la mafia serve compattezza» VIBO VALENTIA — È stato disposto il potenziamento del parco macchine della questura di Vibo Valentia. A darne notizia il senatore Franco Bevilacqua, che riferisce dell’intervento del sottosegretario all’Interno, Alfredo Mantovano, grazie al quale arriveranno tre auto nuove, oltre l’auto blindata. Bevilacqua ricorda che l’iniziativa del sottosegretario parte dalla visita da lui effettuata in città lo scorso 2 marzo, quando gli furono poste all’attenzione le numerose problematiche inerenti a legalità e sicurezza. «Ed è proprio per contribuire a garantire una più efficace azione di contrasto alla criminalità - ha spiegato il senatore vibonese del PdL - che è stata predisposta dal sottosegretario Mantovano la dotazione di tre nuove autovetture per la Polizia di Stato». «Attraverso l’aumento delle risorse in campo - afferma Franco Bevilacqua - il controllo del territorio per le forze di polizia può divenire maggiore e più articolato. Infatti, l’incre-

mento delle auto con compiti di pattugliamento sulle strade, permetterà di prevenire in particolare tipologie di reati che colpiscono le fasce più esposte e spesso più deboli della popolazione». «La recrudescenza del fenomeno criminale - secondo l’esponente vibonese del PdL - va combattuta innanzitutto con un potenziamento di mezzi e di uomini, soprattutto in una realtà ad alto rischio, come quella vibonese. La prevenzione ed il controllo del territorio devono essere alla base dell’azione di contrasto messa in campo dallo Stato». «Bisogna partire dal presupposto che la mafia non è un fenomeno locale, bensì nazionale ed europeo - ha puntualizzato in conclusione Franco Bevilacqua - ed è proprio per questo motivo che è essenziale creare un fronte compatto, preparato ed attrezzato per respingere l’emergenza criminale». Ma. Bo.

tare i possibili effetti dei rischi legati al piano di rientro della spesa della sanità pubblica regionale con ferma consapevolezza e senso di responsabilità, realizzando una netta inversione di rotta nel modo di intendere la sanità pubblica. In questo particolare e delicato momento, l’unico obiettivo strategico da perseguire è dettato dalla capacità di saper gestire il sistema odierno nella maniera più razionale impegnandosi a mantenere in piena efficienza l’esistente. Soltanto agendo in questa direzione diventerà possibile pensare tra qualche tempo ad apporre tutti quegli accorgimenti che dovranno portare la sanità pubblica a diventare competitiva». Queste, le conclusioni dei sindaci del distretto sanitario di base di Tropea (assenti perché impediti il presidente Franco Barbalace e alcuni amministratori), che si sono dati convegno a piazza Ercole, nella sede dell’Antico sedile, per discutere intorno all’emergenza sanità nel territorio vibonese. Il Commissario straordinario dell’Asp di Vibo Valentia, Rubens Curia, ha analizzato lo stato di utilizzo dei servizi e delle prospettive, sia pure a medio termine, dell’ospedale di Tropea, della struttura sanitaria di Nicotera e dei poliambulatori territoriali, trovando concordi quasi tutti i presenti che si sono espressi sulla opportunità di seguire la strategia messa in campo dal manager della sanità pubblica vibonese e che si sintetizza nel dispositivo del Piano di attività aziendale varato nei giorni scorsi a Pizzo. Dopo l’introduzione del vice sindaco di Tropea, Sandro Cortese, presenti anche gli assessori Valeri, Vasinton e Stefanelli e del consigliere provinciale Giuseppe Rodolico, che è anche consigliere comunale a Tropea, è stato Rubens Curia a porgere i contenuti dell’informativa “emergenza sanità” scattata dopo gli “avvisi” del ministro Maurizio Sacconi che ha intimato al governatore della Calabria Agazio Loiero di avviare, speditamente, un piano di rientro della spesa sanitaria, pena il commissariamento. L’idea su “come muoverci”, suggerita da Rubens Curia, partendo dalla utilità di pensare ad un’azienda po-

Rubens Curia

licentrica, basata sulla appropriatezza degli acquisti, capace di puntare sugli “specialismi”, sulle attività diagnostiche (l’avvio della Tac e del nuovo servizio di endoscopia digestiva, a Tropea, è imminente), sui servizi diversificati, sull’utilizzo, per Nicotera, dei fondi ex art.20, sulla rete oncologica. Il segnale di difficoltà e la proposta di ridisegnare un’azione da portare avanti soprattutto una maggiore cultura dell’appartenenza, di Rubens Curia, è stato recepito con grande attenzione dai sindaci e dagli amministratori presenti. Salvatore Vecchio, sindaco di Joppolo, giudicata essenziale e determinante la sensibilità del governatore Agazio Loiero in direzione del-

l’odierna situazione, ha condiviso l’impostazione del manager vibonese all’attuale momento, sostenendo, tra l’altro, che laddove è possibile bisogna avvicinare il servizio alle esigenze dei cittadini: «Paghiamo lo scotto di una politica sanitaria passata e sbagliata - ha osservato - per cui non ci resta che difendere l’esistente in attesa di tempi meno drammatici». In sintonia con Vecchio anche il vice presidente della Provincia, Giuseppe Barbuto, i sindaci di Nicotera Salvatore Reggio, di Zambrone Pasquale Landro, di Ricadi Mimmo Laria, di Zungri Tino Mazzitelli, del vice di Drapia Rombolà, che, però, pur se d’accordo sul piano più complessivo non hanno mancato di offrire suggerimenti pronti a migliorare la qualità delle prestazioni. Nelle conclusioni di Giuseppe Rodolico, che rendendosi interprete della realtà organizzativa del sistema sanitario ha auspicato che Rubens Curia possa rimanere alla guida della sanità vibonese per portare a termine il suo progetto salute, è stata letta una ulteriore spinta in direzione della opportunità di realizzare un day surgery ortopedico a Tropea, soprattutto in virtù delle possibili difficoltà estive. Istanza motivata un po’ da tutti e che Rubens Curia ha annotato nei suoi appunti. All’incontro era presente anche il direttore del distretto sanitario Antonio Maglia. Ma. Bo.

Convegno sull’imprenditoria femminile L’imprenditoria femminile e le sue prospettive future saranno al centro del convegno che si terrà oggi, con inizio alle ore 16,30, nel salone degli specchi dell’Hotel 501 di Vibo Valentia. L’incontro, promosso dall’assessorato provinciale alle Politiche del lavoro e dall’associazione onlus “Da donna a donna”, approfondirà le tematiche legate al ruolo della donna nella moderna economia di mercato, con particolare riguardo alle iniziative di carattere imprenditoriale e alla situazione locale. Il seminario sarà aperto dai saluti del presidente della Provincia, Francesco De Nisi, e del sindaco di Vibo Valentia, Franco Sammarco, mentre i lavori veri e propri saranno introdotti dal presidente dell’associazione promotrice, Sabrina Caglioti, il cui intervento precederà la relazione principale affidata a Delly Fabiano, docente dell’Unical. Previsti anche gli interventi del commissario della Camera di Commercio di Vibo Valentia, Michele Lico, del presidente dell’associazione Fidapa, Giovanna Porretta, del presidente della sezione vibonese di Confindustria, Domenico Arena, della Consigliera di parità, Teresa Blandino, e del segretario generale della Ust-Cisl di Vibo Valentia, Sergio Pititto. Le conclusioni saranno affidate all’assessore provinciale alle Politiche del lavoro Michele Mirabello. Nel corso del convegno, inoltre, sarà assegnato il premio “Migliore imprenditrice dell’anno della provincia di Vibo Valentia”.


il Domani Giovedì 16 Aprile 2009 31

VIBO VALENTIA E PROVINCIA Il segretario della Cisl Giuseppe Filippone sottolinea una pesante carenza d’organico nella struttura penitenziaria di Vibo

«Il carcere rischia il collasso» «Gli agenti operano in continua emergenza con turni fino a dieci ore consecutive» VIBO VALENTIA — «Il carcere

di Vibo Valentia rischia seriamente il collasso». A lanciare l’allarme la Cisl Federazione nazionale della sicurezza, per voce del segretario provinciale aggiunto Giuseppe Filippone. «L'istituto di Vibo - spiega il sindacalista - già da tempo soffriva della carenza di personale determinata principalmente dai molti distacchi». Si tratta di venti agenti, il cui dirottamento ad altra sede rischia di indebolire il livello di sicurezza della casa circondariale di località Castelluccio. «Per questo - rimarca Filippone - la situazione meriterebbe una maggiore attenzione e VIBO VALENTIA — Perde pezzi la

maggioranza in Consiglio comunale ed i pezzi li perde all’interno di quel Pd che sta accusando un malessere dai sintomi preoccupanti. Perde pezzi la maggioranza di centrosinistra e li guadagna il centro. Un dato politico di forte significato che l’Udc, partito che ha acquisito in transfughi, ha voluto enfatizzare convocando una conferenza stampa direttamente nelle stanze del palazzo municipale. E così, Francescantonio Stillitani, consigliere regionale e vice presidente del Consiglio regionale, ma soprattutto segretario provinciale dell’Udc, seduto nella sala Giunta, anche questa è sembrata una scelta dal valore simbolico, con accanto il presidente del partito, Egidio Repice, un esponente di spicco della scudocrociato vibonese, come il sindaco di Pizzo Fernando Nicotra, ha voluto ai suoi lati i “nuovi acquisti”: Bruno Greco e Santino Gurzillo. Dai nomi si comprende bene che non si tratta di personaggi di secondo piano. Bruno Greco, in verità, era in posizione critica rispetto alla maggioranza, ormai da qualche mese ed aveva annunciato da tempo la sua “non adesione” al Pd. Uomo di punta del vecchio Pdm dell’accoppiata Bruni-Loiero, era riVIBO VALENTIA — Il prossimo fine set-

timana Legambiente darà il via a “Voler bene all’Italia”, un appuntamento che da vari anni si rinnova in tutta Italia e che ha come obiettivo la valorizzazione dei piccoli comuni aventi una popolazione inferiore a 5.000 abitanti. Una giornata corale, sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica, in cui migliaia di borghi evidenzieranno le eccellenze della propria terra, i prodotti tipici, le tradizioni, le culture in un mix di identità e territorio, di innovazione e qualità che è alla base del successo di tante realtà territoriali minori. Un occasione per valorizzare i tesori di tante realtà territoriali, le coltivazioni agricole tradizionali, i mestieri, i saperi e i sapori tramandati alle nuove generazioni. Nell’ambito di “Voler bene all’Italia”, si svolgerà domani a Francica l’iniziativa “Piccoli comuni, Grande Scuola”, una giornata in cui entreranno in scena le scuole di Francica che per l’occasione si gemelleranno con le classi della I e II media della scuola “Amerigo Vespucci” di Vibo Marina. I piccoli studenti diventeranno così, per un giorno, ciceroni della bellezza, della storia e delle bontà del proprio borgo, per testimoniare il valore culturale e sociale della scuola per le piccole co-

presa di coscienza da parte di chi nella nostra regione è responsabile della gestione del personale in modo tale da evitare che in futuro si proceda al distacco di altro personale sottraendolo al già carente organico di Vibo». A giudizio del segretario della Cisl-Fns, poi, è «indispensabile abbandonare certe arretratezze gestionali che hanno provocato situazioni lavorative vantaggiose solo per alcuni settori a discapito di molti altri che invece, a causa di un’inefficiente gestione delle risorse umane ha reso ancor più duro il lavoro quotidiano del personale».

Insomma, a Vibo la polizia penitenziaria continua ad operare in “continua emergenza” per assicurare la custodia dei detenuti, con continue richieste di «turni di servizio stressanti», fino a 10 ore continuative, di turni notturni e di prestazioni di lavoro straordinario. Inoltre, in vista dell’apertura del nuovo padiglione sanitario di psichiatria, la situazione a breve potrebbe divenire ancora più difficile da sopportare. La Cisl, ancora, denuncia disfunzioni anche sul piano amministrativo «in ordine alle pratiche presentate dal personale e quelle da evadere

nella routine», che si aggiungono a quelle connesse alla programmazione dei turni. «Mancano - dice Filippone - il rispetto di regole e principi fondamentali». Pertanto, auspicando l'arrivo di rinforzi in organico, per il segretario della Cisl è necessario un «coinvolgimento della nuova dirigenza» affinché si avvii un «piano di mobilità interna in modo tale da privilegiare l'attività istituzionale dei servizi svolti dal personale della polizia penitenziaria che garantisca in primis la sicurezza della struttura, dei detenuti e, soprattutto, di tutti quelli che vi operano».

COMUNE DI VIBO Greco e Gurzillo nell’Udc: uno smacco per i democratici e per Sammarco

bene ed alla crescita della città, con spirito di collaborazione. La nostra non sarà mai un’opposizione populista e fine a se stessa, ma sempre proiettata alla crescita sociale». Così si presenta l’Udc all’interno del Consiglio comunale di Vibo Valentia, dove va ad assumere un ruolo di particolare peso potendo contare ora su un gruppo formato da ben 6 consiglieri (ne facevano parte già Enzo Mobilio, Salvatore Bulzomì, Pino Rito, Rosario Varì). Festeggia, dunque, l’Udc; non può non preoccuparsi il sindaco Sammarco. Anche perché il Pd non perde solo questi due consiglieri: pochi giorni fa, l’ex capogruppo Michele Furci ha infatti annunciato la volontà di lasciare il partito. Dunque, un altro consigliere comunale in crisi d’identità: (in serata però giunge in redazione una nota che annuncia l’approdo di Furci in Italia dei Valori, ndr). Soprattutto, in questa sua nuova veste fuori dal Pd, continuerà ad appoggiare il sindaco? Ed a quali condizioni? E tutto ciò mentre il Pdm scende da sei a quattro consiglieri, pur mantenendo tre dei suoi uomini in giunta? La strada di Sammarco appare in salita!

Il Pd cala e la maggioranza pure masto leale a questo gruppo, ma poi aveva annunciato il passaggio all’Udc. La sua spiegazione è semplice, ovvia: «La mia storia politica ha affermato - è stata caratterizzata da sempre all’interno della vecchia Democrazia cristiana, per cui considero questo un ritorno a casa». Ammette, poi, un passaggio: «Ho creduto nella nascita del Pd, ma è rimasto un progetto irrealizzato, un fallimento della struttura politica che avevo immaginato, per cui non avrei mai potuto aderirvi. Ora, questo che ho definito il ritorno a casa, sotto l’egida di un simbolo che mi è sempre appartenuto: la mia storia politica è stata sempre all’ombra dello scudocrociato e qui ritorna». Ha fatto più scalpore, invece, il passaggio di Santino Gurzillo. Il presidente della Vibonese è da considerare un volto nuovo della politica; da sempre considerato “molto” vicino all’ex presidente della Provincia, Ottavio Bruni, ne stava seguendo il percorso compresa la formazione del Pdm e l’improvvisa ricostituzione del gruppo in Consiglio

Anche il capogruppo del Partito democratico cambia squadra scegliendo di approdare in Italia dei Valori comunale. Ora l’abbandono e l’approdo nell’Udc. Ma Gurzillo spiega questo passaggio con naturalezza: «Non potevo stare in un partito, il Pd, dove la componente ex ds prevale fortemente schiacciando, almeno qui nel Vibonese, le posizioni cattoliche. I miei punti di riferimento, politici ed ideali, sono questi: io raccolgo l’eredità di mio padri che per oltre vent’anni è stato consigliere comunale di Vibo Valentia nelle fila della Democrazia cristiana e sento il peso di questa responsabilità storica. Proprio per questo non potevo rimanere in questo Pd. E proprio per questo ritengo naturale il mio approdo nell’Udc».

Non può non avere considerato i contraccolpi politici di questo suo passaggio, che significa anche un passaggio dalla maggioranza all’opposizione. «Non è un mio problema - risponde Gurzillo - ed in verità, non me lo sono posto. È un fatto che riguarda il sindaco e la sua maggioranza della quale io non faccio più parte. In Consiglio comunale la mia presenza sarà attiva e sempre costruttiva nell’interesse della comunità». Una frase, questa, che si lega con quella che è la filosofia politica del segretario provinciale del partito. Stillitani chiarisce, infatti, che l’Udc è all’opposizione, rimane all’opposizione di questo sindaco e di questa maggioranza di centrosinistra. Però ribadisce una posizione che è fondamentale per capire il comportamento del partito e che, a suo dire, spiega il motivo di tanti consensi e di tante adesioni al progetto di Casini: «La nostra è e sarà sempre un’opposizione costruttiva, mai preconcetta, mai a priori. Anzi, ci proponiamo laddove potrebbero esserci proposte interessanti che guardano al

Identità, tradizione e sapori dei borghi: a Francica e Vibo iniziativa con protagonisti gli studenti

Legambiente vuole bene all’Italia munità. L’iniziativa è organizzata dal locale circolo di Legambiente, la cui presidente è Antonella Pupo, in collaborazione con il Circolo Legambiente di Ricadi e con la segreteria regionale della stessa associazione. “Abbiamo fortemente voluto questa manifestazione a Francica - ha dichiarato Antonella Pupo, che è anche assessore alla cultura e all’ambiente del comune - per valorizzare e pubblicizzare le eccellenze, i prodotti tipici, la cultura e le tradizioni del nostro paese e nel contempo favorire uno scambio culturale tra studenti di realtà diverse”. L’iniziativa prenderà il via alle ore 9,30 e vedrà il coinvolgimento delle scuole di Francica e della scuola “A. Vespucci” di Vibo Marina in una sorta di gemellaggio culturale. Gli studenti di Francica accompagneranno i loro coetanei per le vie del paese facendo loro conoscere la storia e le tradizioni. La giornata si concluderà con una visita all’azienda agrituristica “Il Parco

Le scuole di Francica si gemelleranno con le classi della scuola media “Vespucci” di Vibo Valentia degli ulivi” dove gli studenti verranno accompagnati negli uliveti e verranno loro illustrare la varie fasi della produzione dell’olio, della trasformazione del latte in prodotti caseari e della preparazione del pane. L’iniziativa è anche l’occasione per evidenziare, in un periodo di tagli all’istruzione il diritto di ogni bambino ad vere un istituto di qualità nella propria realtà. «In Italia i piccoli comuni rappresentano il 72% degli oltre 8.000 comuni sparsi per il 55% del territorio nazio-

nale - ha dichiarato Franco Saragò, della segreteria regionale di Legambiente - un realtà fondamentale per lo sviluppo del paese, fatta di economie sostenibili fondate su tradizioni e saperi antichi ma anche di innovazione

Ma. Bon.

tecnologica. Nel 90% dei piccoli comuni si trovano prodotti tipici certificati; qui vengono prodotti il 93% delle dop e degli igp. L’iniziativa Piccola e Grande Italia vuole valorizzare queste realtà e nello stesso tempo far assumere la consapevolezza agli stessi residenti che il futuro, anche economico, del nostro paese passa proprio dai piccoli centri». Ma. Bo.

San Calogero, D’Amico e il ritorno in casa Udc Rappresenta una sorta di “ritorno alla casa madre” la presenza nelle fila dell’Udc dell’ex sindaco di San Calogero Domenico D’Amico. Il fatto sottolineato con particolare apprezzamento dal segretario provinciale dello scudocrociato, Francescantonio Stillitani, il quale ha messo in evidenza come il partito stia vivendo «un momento di forte rilancio e la politica nazionale del presidente Casini viene oggi ad essere apprezzata su tutto il territorio nazionale riscuotendo sempre maggior consenso». Quindi, la decisione, «in considerazione che - spiega Stillitani - anche nella nostra provincia e nel tuo Comune, San Calogero, il partito necessita di un'organizzazione territoriale più incisiva e che possa meglio coordinare e far partecipare i tanti aderenti e simpatizzanti alla gestione del partito». D’Amico è stato perciò commissario dell’Udc a San Calogero: «Considerati anche i ruoli pubblici che hai ricoperto nel passato - viene spiegata tale nomina - la tua persona è particolarmente apprezzata e sicuramente sinonimo di garanzia e serietà. Ritengo, pertanto, di invitarti a svolgere il ruolo di commissario cittadino al fine di completare il tesseramento e ricostituire alla scadenza gli organi statutari comunali dell'Udc. Sono sicuro - conclude Stillitani rivolgendosi a Domenico D’Amico - che rappresenterai più che degnamente il nostro partito nel tuo Comune ed augurandoti un buon lavoro ti ringrazio anticipatamente per quanto farai». (Ma. Bo.)


Pag. 32 Giovedì 16 Aprile 2009

REGGIO il Domani

Service a cura di Speaker Network - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomani.it

CRONACA Tra i servizi disposti dal questore Carmelo Casabona intensa attività delle Volanti coordinate dal dirigente Gerlando Costa

Tempi duri per clandestini, ladri e prostitute Nella rete della polizia sono rimasti “impigliati” extracomunitari privi di permesso di soggiorno, nomadi e meretrici REGGIO CALABRIA — Tempi du-

ri per clandestini, ladri di autovetture e prostitute. In questa sorta di guerra, che le forze dell’ordine combattono ogni notte per le vie di Reggio, la polizia ha fatto registrare un nuovo quanto significativo successo. A conferma che il controllo del territorio sia un importante prerequisito per la sicurezza dei cittadini e del territorio. Nel contesto di questa strategia di controllo della città, un cittadino marocchino è stato arrestato dagli agenti della sezione Volanti della questura per violazione della normativa sul soggiorno nel nostro Paese. Si tratta di Hesham Teshwrawi, 28 anREGGIO CALABRIA — Il Tribuna-

le civile di Reggio ha dato ragione all’emittente televisiva Rtv, condannando l’Asireg - il Consorzio per lo sviluppo industriale della provincia di Reggio Calabria - a realizzare la strada di accesso ai nuovi studi della struttura situata nella zona di Campo Calabro dove insistono altri insediamenti produttivi. Le decisioni della magistratura sono state rese note dall’editore di Rtv, Eduardo Lamberti Castronuovo, attraverso il piccolo schermo. Questi alcuni significativi stralci della dichiarazione del noto professionista reggino (medico, imprenditore sanitario e editore). Dott. Lamberti, quella della seconda sezione civile del Tribunale è una decisione che, finalmente, riconosce un diritto da lei tenacemente reclamato. «L’ordinanza che impone al consorzio Asireg di costruire la strada mettendola in sicurezza per uomini e mezzi è la tesi che noi abbiamo sempre da anni propugnato, rivendicando il nostro bel diritto ad avere costruita questa infrastruttura, che è un obbligo del consorzio. Abbiamo acquistato dall’Asi il terreno non per costruirci la villetta per le vacanze, ma per realizzare un insediamento produttivo. E Dio solo sa quanto siano necessari dalle nostre parti insediamenti

ni, il quale non ha ottemperato all’ordine del questore di Caltanissetta emesso a seguito dell’espulsione del nordafricano. In uno dei tanti servizi disposti dal questore Carmelo Casabona e coordinato dal dirigente delle Volanti Gerlando Costa, i poliziotti hanno fermato per accertamenti un gruppo di extracomunitari privi di permesso di soggiorno. Portati in questura, gli immigrati sono stati sottoposti all’esame comparativo delle impronte digitali dal quale è emersa la posizione di irregolare di Teshwrawi. Questi infatti era stato espulso dal prefetto di Caltanissetta il 5 dicembre dello scorso anno. Nel-

Gerlando Costa

la rete della polizia sono poi rimasti impigliati un nomade ed un pregiudicato che sono stati denunciati a piede libero all’autorità giudiziaria. I protagonisti sono un giovane di 35 anni, accusato di tentato furto di un’autovettura e di possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso; ed un quarantaquattrenne con precedenti, che è stato segnalato alla magistratura per porto abusivo di arma bianca. Quest’ultimo, in evidente stato di ebbrezza, aveva addosso un coltello di genere vietato con una lama di circa 25 centimetri. Il terzo intervento delle Volanti ha avuto un carattere preventivo per limitare il

Asireg condannata, dovrà realizzare la strada di accesso a Campo Calabro produttivi, imprenditori seri che non utilizzano denaro pubblico, ma che utilizzano i propri sforzi e le proprie risorse mentali e materiali per metterle a disposizione di questa terra povera, già di per sé, di posti di lavoro. Ed allora di fronte ad un’imprenditoria sana di questo tipo, Assindustria, Camera di Commercio, Consorzi, Regione, Provincia dovrebbero realizzare non strade di catrame e bitume, ma ponti d’oro perché queste aziende vengano fuori. Invece dalle nostre parti tutto questo non succede: bisogna valicare montagne ed abbattere barriere che di solito sono burocratiche e politiche, e quindi ricorrere ai mezzucci. Non ho altro da dire su questo: noi rispondiamo con la legge, che ci fa scudo e noi la rispettiamo. Questo è un caso di vera giustizia. La giustizia che cos’è? E’ mettere in galera chi ruba? Si, quello è un tipo di giu-

Eduardo Lamberti Castronuovo

«Adesso c’è lo svincolo da realizzare e cominceremo un’altra battaglia, per mettere in sicurezza quella zona»

Un dibattito su “La politica nel cuore” malattie più gravi, possono spingere l’uomo a riflettere e con lucidità ripercorrere la propria storia, il proprio vissuto, come lo scorrere di una elegante pellicola di un film che non risparmia niente e nessuno». E’ quanto, tra l’altro, afferma il capogruppo consiliare alla Regione dei “Popolari liberali con il Pdl”, Giovanni Nucera. Nucera introdurrà il prossimo 19 aprile i lavori di un dibattito che si terrà nel foyer del Teatro “Cilea”, dedicato al libro “La politica nel cuore”, scritto dall’on. Paolo Cirino Pomicino durante una gravissima malattia che lo aveva colpito. «E’ un libro a tutto tondo - dice Giovanni Nucera - che annota pri-

A. L.

IL CASO Il Tribunale civile ha dato ragione all’emittente televisiva Rtv. Il commento dell’editore Eduardo Lamberti Castronuovo

stizia, ma la giustizia civile è quella che consente ad un operatore di avere tutto ciò che è giusto che abbia per essere aiutato nella gestione della sua impresa e soprattutto il riconoscimento dei suoi diritti. Credo che sia questa una pagina importante». Uno dei punti chiave del provvedimento del collegio riguarda l’integrità di persone e cose: integrità che non soltanto in teoria è stata messa a rischio. Lo si è visto nel gennaio di quest’anno. «Io l’avevo detto per cercare di suffragare le mie tesi, che oggi posso dire giuste. Avevo detto che li c’era da salvaguardare l’incolumità della gente. A coloro che dovevano realizzare questa strada avevo rivolto una domanda: “Mandereste la vostra figliola a leggere il telegiornale delle 23 e 30 in una zona come questa, senza illuminazione e senza strada? ” Non mi hanno mai dato una risposta ovviamen-

Nel foyer del Teatro “Cilea” il prossimo 19 aprile l’analisi del volume scritto dall’on. Paolo Cirino Pomicino

REGGIO CALABRIA — «Anche le

fenomeno della prostituzione, in espansione nella città dello Stretto, soprattutto per la presenza di giovani straniere. L’ennesimo controllo della polizia, anche in applicazione dell’ordinanza sindacale che prevede sanzioni di natura amministrativa per quanti praticano il meretricio per strada, ha portato all’identificazione di due ragazze bulgare che, in prossimità del porto cittadino, erano in attesa di clienti. Nei confronti delle due giovani è stata applicata l’ordinanza del sindaco e sequestrati effetti personali o oggetti usati per prostituirsi.

ma nella mente e poi su carta, ricordi, emozioni, ragionamenti, incontri, memoriali con lo spirito di chi ha consapevolezza che tutto ciò che memorizza è frutto di un incontro ravvicinato fra se stesso e la sua verità su fatti e personaggi di ieri come di oggi. Vizi e virtù dei protagonisti di oggi della vita politica. Ed ancora: virtuose operazioni bancarie e spregiudicate acrobazie e contorsioni finanziarie che tanto male hanno recato al nostro sistema economico e politico. Lui, considerato l’uomo del malaffare della tangentopoli Italiana - continua Nucera - sepolto da tonnellate di accuse anche infamanti, riemerge a testa alta, libero ed affrancato da una vicenda

che avrebbero piegato i più. Nessuno è assolto dalle sue riflessioni, a destra o a sinistra - dice ancora Giovanni Nucera - si oppone all’idea del partito-azienda e sferza senza tentennamenti la politica dei pro e dei contro: giustizia e giudici, giornali, giornalisti ed editori, affondando il dito nella piaga nel rapporto fra finanza ed informazione. Su questi temi conclude Giovanni Nucera - il prossimo 19 aprile si aprirà una discussione a più voci, cui parteciperanno lo stesso autore del libro, il sindaco della città di Reggio Calabria, Giuseppe Scopelliti, i parlamentari del Pdl, Nino Foti e Giuseppe Valentino, il coordinatore metropolitano del PdL, Luigi Tuccio».

te. La risposta l’ha data il tribunale. La strada la dovranno fare subito, perché noi incalzeremo minuto per minuto, perchè non c’è tempo da perdere. Un messaggio diretto lo voglio mandare agli altri signori che insistono su quella stessa strada e che hanno avuto paura di esporsi, forse perché magari hanno ricevuto favori. Bisogna smetterla: i diritti vanno in tutti i modi tutelati e bisogna avere il coraggio di venire fuori di fronte alla telecamera e dire “questo è un mio diritto, mi dovete dare quello che mi tocca”. Adesso c’è lo svincolo da realizzare e cominceremo un’altra battaglia, per mettere in sicurezza quella zona. Perché chi viene in quell’insediamento di Rtv o negli altri costruiti e costruendi deve venire in assoluta sicurezza: questo è un diritto, non un». Antonio Latella

MEDIATAG RICERCA SU REGGIO CALABRIA Per il lancio di nuovi prodotti editoriali su Reggio C. e provincia selezioniamo

AGENTI PUBBLICITARI (ambosessi) per la seguenti zone:

Reggio Calabria città Inviare dettaglio curriculum a info@mediatag.it. Trattamento economico di sicuro interesse.

• • •

Costituirà titolo preferenziale possedere una laurea in marketing, scienze delle comunicazioni o relazioni sociali. L’anticipo provvigionale sarà in grado di soddisfare le candidature più qualificate. Inquadramento Enasarco

Per un appuntamento selettivo gli interessati possono inviare il proprio curriculum al seguente indirizzo di posta elettronica: ......................................................... info@mediatag.it oppure al numero di fax: ............................................................................................. 0961.903421 o per posta indirizzata a: .... MEDIATAG SPA - Loc. Serramonda 88040 Marcellinara (Cz) I dati contenuti nel curriculum verranno trattati esclusivamente ai fini della selezione del personale. La presente ricerca è estesa a persone di entrambi i sessi ai sensi della legge 903/77


il Domani Giovedì 16 Aprile 2009 33

REGGIO CALABRIA CITTÀ L’EVENTO Ieri a palazzo San Giorgio siglato l’accordo tra l’Amministrazione e la Federazione Italiana Atletica Leggera

In Germania gusti e colori reggini A Berlino i punti di forza del territorio con una vetrina culturale che lega tradizioni e valori allo sport REGGIO CALABRIA — Un’altra

vetrina estera per la città dello Stretto. Dopo Malta, Londra, Parigi, Barcellona, Goteborg è in allestimento quella di Berlino. La nuova possibilità per far conoscere le bellezze naturali, le sue tradizioni e la sua millenaria civiltà magno-greca porta nel cuore dell’Europa. Nella capitale della Germania, infatti, la prossima estate Reggio sarà una delle ospiti di “Casa Italia Atletica”. Propedeutico a questo appuntamento è l’accordo, firmato ieri a palazzo San Giorgio tra l’Amministrazione comunale e l’organismo della Federazione Italiana Atletica Leggera presente nei più significativi appuntamenti sportivi nazionali ed internazionali. In attesa dei campionati del mondo in programma a Berlino dal 15 al 23 agosto, lo staff di Casa Italia Atletica ha programmato alcune importanti tappe di avvicinamento alla kermesse, che vedranno come protagonista anche la più grande città della Calabria. Obiettivo della partecipazione è proseguire con il progetto di promozione che continua a suscitare interesse sia in REGGIO CALABRIA — E’ convincen-

te la spiegazione che Mario Ialenti, presidente di “Casa Italia” atletica offre ai partecipanti alla conferenza stampa, indetta dal Comune e dalla Camera di Commercio, per presentare l’accordo di partecipazione ai mondiali di atletica leggera in programma a Berlino alla fine del prossimo mese di agosto. Una vetrina importante per una città che vede nel comparto turistico nuove possibilità di sviluppo socio – economico. «L’opportunità di poter prendere parte a tale evento, all’interno dello stand di Casa Italia – dice Mario Ialenti - rappresenta un’occasione di notevole importanza per le amministrazioni pubbliche, come anche per le aziende coinvolte. Casa Italia, presente accanto agli atleti italiani ormai da circa 10 anni, è una felice tradizione, grazie alla quale, oltre ad offrire un supporto alle squadre azzurre, si pone come migliore strumento di marketing del territorio italiano».

Il tavolo della conferenza stampa di Casa Italia

Italia sia all’estero. Reggio vuole, anche attraverso iniziative come questa, diventare una delle capitali del turismo mediterraneo. Le vetrine, fino ad oggi allestite in altre capitali europee, hanno messo in evidenza le potenzialità di una città che, già la scorsa estate, ha registrato una prima quanto significativa presenza di turisti provenienti dalla Spagna. Previste quindi illustrazioni, esposizioni e degustazioni

dei prodotti tipici accompagnate da espressioni significative di ogni realtà locale. L’accordo è stato firmato nel corso di una conferenza stampa che ha registrato la partecipazione del presidente di “Casa Italia Atletica”, Mario Ialenti, del vicesindaco Giuseppe Raffa, dell’assessore al turismo Enzo Sidari, del consigliere delegato all’attuazione del programma Giuseppe Agliano e del presidente della Came-

Angela Latella

Mario Ialenti, presidente di “Casa Italia”, sul patto di partecipazione ai mondiali

«Un supporto alle squadre azzurre col marketing del territorio italiano» Come nasce l’idea di offrire alla città dello Stretto la possibilità di mettersi in vetrina durante una manifestazione che, direttamente o tramite la televisione, sarà seguita da milioni di persone? «La scelta di Reggio Calabria, nasce da un suggerimento di alcuni tour operator giapponesi, ad Osaka, durante un meeting di atletica, che ci ponevano alcuni consigli per allargare l’offerta turistica italiana, oltre le consuete città di Roma, Firenze e

Venezia». La prossima estate sarà la terza partecipazione di Reggio a “Casa Italia”: l’ha vista protagonista a Goteborg (Svezia) durante i campionati europei di atletica leggera, quindi alle Olimpiadi invernali di Torino del 2006 e, prossimamente, a Berlino. «La maratona del Gusto avrà diversi momenti di avvicinamento ai mondiali di atletica di Berlino, proprio per preparare al meglio la kermesse finale dal 15 al 23 agosto, durante i

SPORT Dopo 25 anni dedicati ad insegnare il karate, la Fijlkam - federazione riconosciuta dal Coni - assegna il titolo

Partinico neo commissario tecnico regionale REGGIO CALABRIA — Riccardo Par-

tinico festeggia le “nozze d’argento” con il karate con la nomina a commissario tecnico regionale della Fijlkam. Il prof. Partitico, infatti, dopo 25 anni dedicati ad insegnare questa disciplina sportiva ai giovani, educandoli ad affrontare la vita e le avversità che si possono incontrare ogni giorno è stato nominato a ricoprire questo prestigioso incarico. Riccardo Partitico, docente di educazione fisica, pubblicista, noto anche come insegnante della gloriosa società reggina Fortitudo 1903 presieduta dal prof. Giuseppe Pellicone. Partinico ha iniziato a praticare sport di combattimento all’età di 15 anni, proprio con la Fortitudo 1903 e negli anni 80 è stato anche campione italiano di Kumite (combattimento). Laureato in Scienze Motorie e Sportive, con il punteggio di 110 e lode, Riccardo Partinico si fregia anche de titolo di Maestro di Karate, con “Specializzazione” alla Scuola Centrale dello Sport di Roma ed il

ra di Commercio Lucio Dattola. Tra i presenti anche autorevoli rappresentanti della Fidal calabrese (la federazione di atletica leggera) guidati dal presidente regionale Ignazio Vita. Un ulteriore accordo, che fungerà da supporto a quello di ieri mattina, vedrà protagonista “Casa Italia Atletica” e la Camera di Commercio. Un ente, quest’ultimo, che, diversamente dal passato, è convinto che solo attraverso una

sinergia che vede al centro il Comune può diventare la formula vincente per aiutare la città a crescere, soprattutto, in termini di presenze turistiche. Il solo panorama, per quanto bello possa essere quello della città dello Stretto, non basta per invertire una tendenza che fino a qualche anno fa ha messo in evidenza come Reggio sia solo una meta del “mordi e fuggi”. Questo invece è un territorio ricco di eccellenze enogastronomiche, di siti storici, di monumenti e di musei che rappresentano il vero volano di sviluppo. A Berlino saranno divulgati i punti di forza del territorio attraverso una vetrina culturale che lega tradizioni e valori con la passione dello sport. Per rafforzare la sua azione di comunicazione il Comune sarà anche presente nelle prossime tappe della “Maratona del gusto e delle bellezze d’Italia” che interesserà il 22 aprile Monaco di Baviera, il 26 maggio Vienna, il 17 giugno Amburgo per concludersi (dal 14 al 23 agosto) a “Casa Italia Atletica” all’ Hotel Ellington di Berlino.

Riccardo Partinico

giudizio di “Ottimo”. Il neo commissario regionale ha ottenuto due prestigiose onorificenze sportive: la Cintura Nera 6° Dan per meriti, conferita dal Presidente della Fijlkam Matteo Pellicone e la Palma di Bron-

zo al Merito Tecnico, conferita dal Presidente del Coni. Gianni Petrucci. Nell’ultimo lustro di attività agonistica, gli Atleti della Fortitudo 1903 hanno conquistato, partecipando ai Campionati d’Italia Fijlkam, tredici medaglie: due d’oro, una d’argento e dieci di bronzo. Riccardo Partinico è anche, autore di diverse pubblicazioni: “Il Progetto Leonardo”, “L’Albo d’Oro della Bushido”, “Karate Games”, “Trent’anni da Samurai”. Da poco ha ultimato un interessante studio scientifico sui Bronzi di Riace dal titolo “Lettura Anatomica ed Interpretazione Muscolo-Operativa dei Bronzi di Riace”. «Ringrazio i Dirigenti regionali della Fijlkam - in particolare l’olimpionico Antonio Laganà e il maestro Gerardo Gemelli - che mi hanno scelto per ricoprire tale prestigioso incarico e ringrazio, anche, i miei allievi che mi hanno permesso di mettere in risalto la mia preparazione conquistando numerose medaglie ai campionati d’Italia».

quali le aziende italiane e reggine potranno offrire il meglio delle loro produzioni». Nello specifico quali i più importanti momenti di visibilità per i partecipanti per gli ospiti di “Casa Italia”?. «A Berlino saranno due i momenti specifici da sfruttare, il primo più istituzionale con incontri e confronti tra produttori italiani e tedeschi, il secondo più operativo all’interno dell’area commerciale che sarà allestita nel villaggio dei Mondiali di

Mario Ialanti, presidente di “Casa Italia” atletica

atletica, aperta al pubblico e agli appassionati che verranno da tutti i paesi coinvolti nella kermesse sportiva». a. l.

RICERCA PERSONALE QUALIFICATO Si precisa che tutte le inserzioni relative alla ricerca di personale debbono intendersi riferite a personale sia maschile che femminile, essendo vietata ai sensi dell’art. 1 della legge 9/12/77 nr. 903, qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda l’accesso al lavoro, indipendente dalle modalità di assunzione e quale che sia il settore o ramo di attività. L’inserzionista è impegnato ad osservare tale legge.

Ottica Piemme Gruppo Piemme Lab. Sas

Società espansione in tutto territorio nazionale SE LE Z IONA

personale dinamico motivati e possibilità di carriera marketing • Commerciale • Responsabile Responsabile alle vendite • amministrazione • Addetti • Rappresentanti Per informazioni inviare curriculum

info@otticapiemme.it fax

0961/391914

N. Verde 800-925225


34 Giovedì 16 Aprile 2009 il Domani

REGGIO CALABRIA CITTÀ AMBIENTE Si è svolta nei locali del Dipartimento provinciale dell’Arpacal una riunione a cui hanno preso parte i diversi enti interessati

Depurazione verso un unico gestore L’agenzia è pronta a mettere a regime la rete di sensori installati su 103 impianti costieri di cui 28 nel reggino REGGIO CALABRIA — Una riunione per trovare un unico gestore nel campo della depurazione. L’Arpacal - Agenzia regionale per la protezione dell’Ambiente della Calabria - prosegue il giro di consultazioni pianificato con gli enti locali calabresi per l’avvio del monitoraggio on-line degli impianti di depurazione della fascia costiera calabrese. Nei giorni scorsi nei locali del Dipartimento provinciale dell’Agenzia ambientale di Reggio, una riunione alla quale hanno partecipato i rappresentanti dell’Asp reggina (con tre delegati, ciascuno per ognuna delle vecchie aziende sanitarie locali), l’Am-

bito Territoriale Ottimale nr. 5 che rappresenta 97 Comuni della provincia con il compito di individuare un unico gestore in materia di depurazione-, la Provincia di Reggio Calabria, la Guardia Costiera ed il Comando provinciale del Noe dei Carabinieri. Anche per la provincia reggina, l’Arpacal, dopo l’installazione ed il collaudo nel 2008, è pronta a mettere a regime la rete di sensori che, installati su 103 depuratori costieri di cui 28 nel reggino - individuati a seguito di un censimento degli impianti svolto in collaborazione con i diversi enti territoriali calabresi -, è in grado di trasmettere al-

la centrale di raccolta dati alcuni parametri sul funzionamento degli impianti, individuandone le eventuali criticità; tutto ciò per contribuire a raggiungere gli obiettivi di qualità imposti dalla normativa vigente. I dettagli del progetto sono illustrati dall’ing. Luciano Minutolo della Direzione Scientifica dell’Arpacal, e dalla dr. ssa Giovanna Belmusto, dirigente del servizio tematico Acque del Dipartimento provinciale Arpacal di Reggio Calabria. Nel corso della riunione, presieduta dal Direttore del Dipartimento provinciale Arpacal, Dott. Angelo Elio Fatta - che ha illustrato l’importanza dei de-

puratori per la salvaguardia del mare, risorsa fondamentale per il settore turistico e, ancor più, per la protezione dell’ecosistema dallo sversamento di rifiuti – ciascun ente presente ha illustrato le proprie competenze e disponibilità per lo scambio di informazioni utili a rendere il monitoraggio on-line dei depuratori un progetto sempre più efficace. Tutti i soggetti presenti, infatti, hanno concordato sull’opportunità di firmare un protocollo d’intesa che individui concretamente competenze e responsabilità operative di ciascun ente.

REGGIO CALABRIA — Nel corso della conferenza stampa di presentazione saranno illustrati gli scopi ed il funzionamento dello Sportello Informativo, che nasce dal lavoro e dalla volontà di collaborazione tra il Tribunale per i Minorenni, la Camera Minorile e la Rete “Famiglia e Minori” del Centro Servizi al Volontariato “Dei due mari”. L’incontro si terrà domani alle ore 17 ppresso lo stesso Tribunale per i Minorenni. Saranno presenti il dott. Antonio Mazzù, presidente del Tribunale per i Minorenni; il dott. Mario Nasone, presidente del Csv dei Due Mari; l’avv. Giuseppe Marino, presidente della Camera Minorile di Reggio Calabria; l’avv. Tilde Minasi, assessore ai Servizi Sociali del Comune di Reggio Calabria; il dott. Attilio Tucci, assessore alle Politiche Sociali della Provincia di Reggio Calabria; la dott. ssa Nicoletta Latella, responsabi-

Saranno illustrati domani gli scopi ed il funzionamento del nuovo strumento

mune, Servizi Sociali e la rete del volontariato. Il servizio sarà attivo una volta la settimana, nel giorno di mercoledì, dalle ore 9,30 alle 12,30, presso i locali messi a disposizione dal Tribunale per i Minorenni. Sarà, inoltre, istituito un servizio telefonico attraverso il quale potranno essere raccolte le richieste di assistenza e di aiuto. La Camera Minorile di Reggio Calabria si impegna a garantire, con i propri iscritti, la presenza settimanale di un avvocato volontario che fornirà l’assistenza necessaria per l’individuazione dei problemi da parte di coloro che si recheranno allo sportello. La rete di associazioni aderenti al Csv della provincia di Reggio Calabria, denominata “Famiglia e Minori”, operando sull’intero territorio provinciale, garantirà il servizio di segreteria e ogni opportuno intervento a sostegno dei minori in difficoltà.

Lo sportello informativo per la tutela dei minori le dell’area tematica “Famiglia e Minori “ del Csv. Lo Sportello Informativo vuole essere un ulteriore segno di attenzione e una risposta sempre più mirata al bisogno di tutela dei minori e delle famiglie. La perfetta sinergia tra i soggetti promotori offrirà consulenza ed assistenza a tutti coloro che chiedono aiuto per problemi che riguardano l’infanzia. Lo scenario è quello di una società in continua mutazione, con una

Il servizio sarà attivo una volta la settimana, nel giorno di mercoledì, dalle ore 9,30 alle 12,30

Il libro di Mimma Suraci racconta un tassello importante della vita della città

gogia del direttore didattico Gabriele Romeo (1936-1953), recuperate dall’autrice, e l’accurato apparato fotografico e documentale. Il volume sarà presentato domani alle ore 17 presso la stessa scuola, alla presenza del dirigente scolastico Enzo Zolea. Interverranno, oltre alla stessa autrice, lo storico Franco Arillotta che si soffermerà sul contesto storico e socio culturale, e la professoressa Rità Spanò, autrice della prefazione, che illustrerà nel dettaglio i contenuti del saggio. Saranno presenti anche numerosi ex alunni, tra cui diverse personalità della città, come Mons. Domenico Nunnari. L’incontro sarà accompagnato anche dall’esecuzione di alcuni canti da parte del coro della scuola.

La storia della “Principe di Piemonte” REGGIO CALABRIA — La storia della scuola elementare “Principe di Piemonte” di Reggio Calabria rappresenta un tassello importante della vita della città e della comunità reggina. Il volume “Il Principe di Piemonte” di Mimma Suraci, edito dalla Città del Sole Edizioni, ricostruisce gli eventi legati alla sua nascita e alla sua lunga attività che l’ha resa autentico luogo di educazione e di crescita culturale per Reggio Calabria. La sua costruzione cominciò negli anni successivi al ter-

remoto del 1908 nella vasta area adiacente al Castello Aragonese, per terminare solo nel 1925, quando fu intitolata a Umberto, figlio di Vittorio Emanuele III e principe di Piemonte. L’autrice ha compiuto un meticoloso lavoro di ricerca, consultando una notevole mole di documenti custoditi negli Archivi di Stato, del Comune, della Curia e della stessa scuola e attingendo anche alle testimonianze dirette e indirette di ex docenti ed ex allievi. Da rilevare le interessanti pagine di peda-

forte impronta multietnica. Un sempre maggior numero di minori proviene da paesi diversi e cresce il numero delle famiglie in difficoltà, che non conoscono i diritti e le normative che riguardano la tutela dei minori. Lo Sportello si prefigge il compito di informarli, di fornire loro gli strumenti necessari per la tutela e di facilitare il rapporto con le istituzioni che si occupano di minori: Tribunale per i Minorenni, Co-

c. v.

In breve... Comunità montane, manifestazione Domani, alle ore 10, si terrà a Reggio Calabria, presso il Consiglio Regionale, la manifestazione indetta dalle Segreterie Regionali Fp. di Cgil, Cisl, Uil e dall’Uncem, per porre all’attenzione dei rappresentanti della massima assise calabrese, la situazione in cui versano le Comunità montane.

Storia, letteratura, psicologia... L'associazione “Nuovo Umanesimo”, il circolo culturale “G. Calarco” e l'istituto Mediterraneo di psicologia “ImeP” di Reggio Calabria presentano un ciclo di appuntamenti denominato “Incontri di storia, letteratura e psicologia”. Essi avranno come sede l'accademia della Belle Arti, saranno gratuiti. Al termine del ciclo sarà rilasciato un attestato di frequenza.


il Domani Giovedì 16 Aprile 2009 35

REGGIO CALABRIA E PROVINCIA CRONACA Durante le recenti festività pasquali i carabinieri di Locri, Roccella Jonica e Bianco hanno raggiunto importanti risultati

Operazione di controllo nella Locride Cinque le persone arrestate, oltre 300 i veicoli controllati con numerose violazioni contestate LOCRI — Due clandestini, un giovane della provincia di Alessandria, un uomo di Gioiosa Ionica e un cittadino di Melito Porto Salvo sono le cinque persone tratte in arresto dai carabinieri dipendenti dal Gruppo di Locri. I primi finiti in manette sono extracomunitari di nazionalità indiana, i quali, nonostante fossero colpiti da provvedimento di espulsione, si trovavano ancora in Italia Satnam Singh, 45 anni, e Risham Lal, 28 anni, sono stati sorpresi dai militari del nucleo Radiomobile della compagnia di Locri, unitamente ai loco colleghi della stazione di Bovalino, mentre si aggiravano

I primi finiti in manette sono extracomunitari di nazionalità indiana, il più anziano dei due era destinatario di un decreto di espulsione per le strade del piccolo centro ionico. Il più anziano era destinatario di un decreto di espulsione dal territorio nazionale, emesso nel maggio del 2006 dal prefetto di

Carmelo Amato

Rocco Femia

Satnam Singh

Omar Vigne

Reggio Calabria.; Risham Lal, con decreto dell’agosto 2008, era stato accompagnato, dagli agenti della questura di Agrigento, alla frontiera nazionale. Gli altri due arresti sono avve-

nuti a Gioiosa Ionica, in esecuzione di altrettanti provvedimenti di carcerazione. Nel primo caso, i militari della locale stazione hanno stretto le manette ai polsi di Rocco Femia, 63

Risham Lal

A Gioiosa due arresti in esecuzione di altrettanti provvedimenti di carcerazione. A Melito Porto Salvo 28 enne trasportava rifiuti pericolosi anni. L’uomo, sul cui capo pendeva un provvedimento della Procura Generale presso la Corte d’Appello di Reggio Calabria, deve scontare 4 anni di reclu-

sione per concorso in ricettazione e detenzione illegale di armi comuni da sparo. Il tempo della notifica dell’ordinanza, poi Femia è stato rinchiuso nel carcere di Locri. Il secondo arresto, fatto dai militari, in collaborazione con i loro colleghi di Ovada (Alessandria), ha riguardato Omar Vigne, 27 anni. Il giovane alessandrino era destinatario di due ordinanze di custodia cautelare in carcere: la prima emessa dall’autorità giudiziaria di Genova, in seguito alla sostituzione della misura cautelare dell’obbligo di dimora; la seconda dal Gip del tribunale di Alessandria per maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale. Omar Vigne è stato intercettato, bloccato e identificato mentre si aggirava per le vie del centro di Gioiosa Ionica. L’ultima persona finita in carcere è Carmelo Amato, 28 anni, di Melito Porto Salvo. Il giovane, che trasportava rifiuti pericolosi, è incappato in un posto di blocco e, dopo un controllo del carico sul mezzo di cui era alla guida, è stato arrestato dai carabinieri. A stringere le manette ai polsi del giovane sono stati i militari della stazione di Palizzi Marina, i quali, nel corso di un controllo, hanno scoperto che Amato trasportava su un motoveicolo, senza la prescritta autorizzazione, batterie esauste di autoveicoli, pneumatici usurati di autocarri e materiale ferroso di vario genere. Ant. Lat.

L’VIII “Corribianco international” a Bianco dal prossimo 8 agosto

CRONACA Un 26enne di Taurianova segnalato per possesso di sostanza stupefacente

BIANCO — Ritorna l'8 agosto la grande corsa su strada marchiata Corribianco International road - race. Nei suoi otto anni di vita è riuscita a conquistarsi un ruolo di primaria importanza nel panorama nazionale e internazionale. La passione e la competenza tecnica del Comitato Organizzativo, ben coordinato da Mario Carone, con il patrocinio del Comune di Bianco, della Provincia di Reggio Calabria e della Regione Calabria, sono riusciti a dare vita e a far crescere, in uno scenario marino come quello di Bianco (R. C.), dalla storia antica legata ai Greci, una competizione che nelle sue prime sette edizioni ha visto una evoluzione sempre crescente, tanto da farla diventare un vero e proprio evento. Il palcoscenico di questa road – race è stato calcato da atleti tra i più quotati a livello internazionale: da Sergei Lebid (pluricampione europeo di Cross Country), al due volte Campione del Mondo di Maratona Jaouad Gharib, al grande talento Benson Barus, alla keniana Margaret Okayo (trionfatrice delle Maratone di Londra e Boston) all’algerina Suad Ait Salem (vincitrice della Maratona di Roma 2007) ai più forti mezzofondisti e maratoneti/e italiani come Rachid Berradi, Ruggero Pertile, Denis Curzi, Giovanni Ruggero, Daniele Meucci, Yuri Floriani, Rosalba Console,

TAURIANOVA — Numerosi i controlli delle fiamme gialle lauriote durante il weekend pasquale e tra i segnalati per possesso di sostanza stupefacente anche un giovane di Taurianova. Nel corso di controlli finalizzati soprattutto alla repressione del fenomeno dello spaccio di stupefacenti lungo il tratto autostradale dell’A3 Salerno-Reggio Calabria, all’area di servizio di

Vincenza Sicari, Deborah Toniolo. Grandi atleti che hanno sostenuto e sostengono la nobile causa sposata dalla Corribianco, ovvero il felice connubio con l’Ail (Associazione Italiana contro le Leucemie – linfomi e mieloma) a cui l’intero ricavato delle iscrizioni andrà devoluto. L'8ª edizione che si svolgerà sabato 8 agosto sullo splendido lungomare di Bianco, ha già il suo testimonial e atleta simbolo: Stefano Baldini, Campione Olimpico di Maratona e detentore del primato italiano sulla distanza. Il maratoneta emiliano sarà al centro dell'evento Corribianco che avrà inizio giovedì 6 agosto con la conferenza stampa di presentazione dei top – runner e continuerà il 7 agosto con l'apertura del Corribianco Village, in cui le dugustazioni dei prodotti tipici, i giochi d'animazione per i bambini, il concerto de I Quartaumentata, il ballo del “cavalluccio” e lo spettacolo pirotecnico la faranno da padroni. A ciò si lega la settimana di vacanza sport - turismo(1 – 8 agosto) fatta di escursioni storico – artistiche nel territorio della Magna Grecia, accompagnate da vere e proprie “maratone” itineranti tra i sapori tipici di questa terra, annaffiati col passito Greco di Bianco, noto vino a Denominazione di Origine Controllata. r. r.

Giovane beccato con 3 grammi di hashish

LOCRI — Primo grande torneo di

cricket nella Locride. Uno sport non certo abituale ma altrettanto nobile e carico di giusto agonismo. Sport di squadra, poco pubblicizzato ma non per questo meno famoso nel mondo, oltre al calcio. A vincere il torneo, che si è tenuto nell'impianto polifunzionale "Magna Graecia" di Ardore, la squadra di Locri, seconda Bovalino. Le squadre partecipanti erano composte solo da cittadini indiani, dove il cricket è considerato sport nazionale. Ad assistere alla finalissima anche i sindaci di Locri, Francesco Macrì, e quello di Ardore, Giuseppe Campisi. Ai primi cittadini è toccato rendere istituzionale il momento con la consegna delle coppe ai partecipanti e, in particolare, alla squadra vincitrice. «Un momento di sport e vera aggregazione sociale» come ha dichiarato il sindaco Macrì alla fine dell'evento. Soddisfazione anche da parte del sindaco Campisi che si è congratulato per il senso sportivo che ha animato il torneo.

Galdo Ovest, un giovane 26enne residente a Taurianova Michele P. è stato trovato in possesso di 3 grammi di hashish rinvenuti dai militari in seguito ad una perquisizione personale. La droga è stata sequestrata e il giovane è stato segnalato alla competente autorità amministrativa di Reggio Calabria quale assuntore di modiche quantità di sostanze stupefacenti. I militari hanno

già avviato le indagini per l’individuazione dei canali di approvvigionamento della droga. L’attività della guardia di finanza, in questi casi, è mirata soprattutto alla prevenzione ed a stimolare la presa di coscienza da parte dei più giovani della reale pericolosità che comporta il consumo di droghe, anche se leggere. Emilia Manco

A Locri un torneo di cricket con team di cittadini indiani

Una delle premiazioni


36 Giovedì 16 Aprile 2009 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Sport

RISSA COL CAGLIARI

ALBUM PANINI

La Fiorentina presenta ricorso contro i 5 turni di stop a Melo

Le nuove card raccontano le emozioni del calcio Dai falli ai gol

L’agente di Adriano ieri ha incontrato i dirigenti dell’Inter La società sempre più decisa nell’andare avanti con la linea dura

Primi passi per il divorzio Probabile la risoluzione anticipata del contratto MILANO - Il tramonto dell’avventura nerazzurra di Adriano è iniziato già da un paio di settimane, ma nell’incontro avvenuto nel pomeriggio di ieri è stato compiuto il primo passo ufficiale verso il divorzio. Il suo agente Gilmar Rinaldi ha ascoltato le intenzioni della dirigenza interista e potrebbe essere di nuovo a Milano tra circa una settimana, probabilmente per scrivere la parola fine della storia del brasiliano all’Inter. E’ durato due ore l’incontro fra Rinaldi, il direttore tecnico Marco Branca, il vicepresidente Rinaldo Ghelfi e il legale di fiducia del club di via Durini Adriano Raffaelli. «Abbiamo un problema perchè Adriano non si è presentato e queste cose sono sempre difficili da discutere - ha spiegato alla fine il procuratore - Ma questa società è di grande livello e con Ghelfi e Branca c’è sempre stato rispetto reciproco, quindi è stato un incon-

Kakà lo chiama con sè al Milan “Ha bisogno di cambiare aria”

L’esperienza nerazzurra di Adriano è vicina alla fine

tro positivo». Ieri è ripartito per il Brasile e i dettagli dell’incontro li riferirà direttamente al suo assistito oggi a Rio De Janeiro, ma è realistico pensare che l’agente stia

cercando la via d’uscita più comoda per chiudere con l’Inter. Di certo, al centro della trattativa c’è la proposta di rescindere il contratto un anno prima della scaden-

Blanc rinnova la fiducia al tecnico. Elkann parla ai giocatori in vista del big match

La Juventus ha deciso di ripartire da Ranieri “Rimarrà con noi a prescindere dai risultati”

TORINO - Il messaggio dell’amministratore delegato bianconero Jean Claude Blanc a pochi giorni dal big-match casalingo di sabato con l’Inter è molto chiaro: «Ranieri è il nostro tecnico e, qualsiasi risultato otterremo quest’anno, lo sarà anche nella prossima stagione. E’ un tecnico di qualità». Parte dalla conferma del tecnico il riscatto della Juventus dopo le delusioni con il Chievo e il Genoa. E per Ranieri non c’è neanche lo spauracchio Lippi, con cui Blanc ha recentemente pranzato. «Credo sia normale - ha spiegato l’ad bianconero a margine della presentazione della partnership con la Sony Ericsson - che una società possa parlare con il ct. Abbiamo tanti elementi in azzurro, è un fatto

naturale». E poi il campionato, per Blanc, non è ancora chiuso. «Dieci punti di differenza sono tanti - ha precisato il manager bianconero - ma la matematica ci dice che siamo ancora in gioco». Il manager bianconero ha poi detto che ci sono «otto partite importanti». «Sia in quella di Coppa con la Lazio che in quelle di campionato - ha proseguito - dobbiamo avere lo stesso atteggiamento. Vogliamo andare avanti e lottare fino in fondo. Siamo secondi in classifica e abbiamo battuto il Real Madrid al Bernabeu». Blanc non ha voluto fornire chiarimenti su movimenti di mercato: «Diego alla Juve? Di mercato parleremo a giugno». A stimolare i giocatori ci ha pensato anche John Elkann.

za, come aveva anticipato Massimo Moratti poco prima che le parti si sedessero al tavolo. «Può essere una delle soluzioni», aveva ammesso il presidente nerazzurro, che punta a chiudere prima possibile una questione che si trascina ormai da troppo tempo. «Sono tre anni che si parla di Adriano e abbiamo già avuto delle risposte. Ora - ha continuato il numero uno di Palazzo Durini - dobbiamo solo capire, con tutta la buona volontà, quale possa essere la soluzione più giusta». In casa nerazzurra si mette in conto anche di poter vedere un giorno l’ormai ex Imperatore vestire maglie di nemici storici perchè, ha ammesso Moratti, «non possiamo togliere la libertà a chiunque di fare le scelte che desidera nella sua vita». Dal canto suo, Rinaldi per ora assicura di non aver ascoltato nessuna delle offerte che gli sono giunte, ma presto dovrà farlo perchè la mezz’ora giocata a Manchester l’undici marzo sarà la sua ultima con la maglia nerazzurra. E all’Old Trafford, se quel pallone colpito in sforbiciata anzichè prendere il palo fosse finito in rete, forse qualcosa sarebbe cambiato. Il dubbio sfiora anche Moratti, che martedì è rimasto affascinato dalla sfida fra Chelsea a Liverpool. Intanto, sabato c’è il big match con la Juventus. Per Josè Mourinho un punto basterebbe per chiudere il discorso scudetto, ma Moratti è più cauto: «Dobbiamo andare a Torino per vincere: perchè è giusto farlo in una prova di prestigio come questa e perchè quando si gioca per pareggiare non va bene». Anche il milanista Kakà ha detto la sua sul connazionale Adriano. «Deve cambiare aria, trovare un’altra squadra. Non so se questa è il Milan... L’ho visto tranquillo in nazionale, scherzava felice» ha detto il rossonero.

Champions Le due formazioni britanniche si sbarazzano di Villarreal e Porto

Avanti Arsenal e Manchester

Confermato lo strapotere inglese con tre semifinaliste Il resto dell’Europa rappresentato dal Barcellona

Cristiano Rolando ha siglato il gol qualificazione per il Manchester United che in semifinale affronterà l’Arsenal ieri vittorioso 3-0

ROMA - La Champions League parla sempre più inglese. Dopo il Chelsea (che martedì si era qualificato assieme al Barcellona) anche Arsenal e Manchester United raggiungono le semifinali. Il Manchester Utd sfiderà proprio l’Arsenal in semifinale. I Red Devils hanno battuto il Porto 1-0 nel ritorno dei quarti (andata 2-2). A Oporto gli inglesi passa-

L’Arsenal ha battuto il Villarreal 3-0 (andata 1-1). Gunners in vantaggio al 10’ con Walcott: servito da Fabregas beffa con un pallonetto Diego Lopez. L’Arsenal sfiora il raddoppio in un paio di occasioni. Nella ripresa parte più aggressivo il Villarreal che però subisce le reti di Adebayor al 60’ e di Van Persie (rigore per fallo su Walcott) al 69’.

no immediatamente in vantaggio con Cristiano Ronaldo: al 6’ l’ala portoghese batte Helton da trenta metri di distanza. Il Manchester

sfiora almeno due volte il raddoppio nel primo tempo. Nella ripresa calano invece gli inglesi e il Porto prova a reagire, ma sciupa.

L’attaccante nel mirino del Liverpool Il centrocampista chiede più soldi

Zarate e Ledesma Due spine per la Lazio ROMA - In casa Lazio continua a tenere banco la vicenda Ledesma. Il centrocampista argentino aveva fatto capire, all’inizio della stagione, che questo sarebbe stato il suo ultimo anno in biancoceleste. Poi a marzo il parziale dietrofront per bocca del suo procuratore, Vincenzo D’Ippolito. Ieri l’agente di Ledesma ha ribadito questa posizione, spiegando però che il futuro del suo assistito nella Capitale dipende dal presidente della Lazio, da un suo sforzo economico. «Se ci sarà un adeguamento del contratto al livello degli altri compagni che guadagnano di più, Ledesma può tranquillamente rimanere. Altrimenti possiamo ricorrere all’l’articolo 17 del regolamento Fifa» dice D’Ippolito. Mauro Zarate è nel mirino del Liverpool: a

sostenerlo è l’edizione online del tabloid britannico ’The Sun’, secondo cui l’ex attaccante del Birmingham City, sarebbe il compagno ideale per Torres.

Giallorossi con sei assenti tra squalifiche e infortuni

Roma di nuovo in emergenza Totti giocherà anche con i cerotti ROMA - La corsa della Roma alla prossima Champions League si fa sempre più in salita. La sconfitta di sabato nel derby non ha avuto come conseguenza soltanto quella di vedere allontanarsi il quarto po-

sto, ma anche quella di far ripiombare i giallorossi in piena emergenza. Tra squalifiche e infortuni, mancheranno almeno sei giocatori nella gara di domenica all’Olimpico contro il Lecce. Quattro in difesa: Mexes e Panucci, espulsi nel gara contro la Lazio, si aggiungono ai lungodegenti Cicinho e Juan. Oltretutto appare difficile anche il recupero dell’ex Cassetti, che ieri ha svolto lavoro differenziato insieme a Taddei e Montella. Nemmeno l’estremo difensore Doni è in perfette condizioni fisiche: il brasiliano, che ieri non ha lavorato sul campo al pari di Vucinic, Aquilani, Juan, Cicinho e Menez, dovrebbe comunque esserci contro i salentini. In attacco, accanto al brasiliano Julio Baptista, ci sarà Totti. Il capitano giallorosso ieri ha lavorato a parte, ma non è in dubbio.

I comportamenti di sabato non sono piaciuti

L’Osservatorio duro con i calciatori “Hanno fornito esempi negativi” ROMA - L’Osservatorio contro certi calciatori. Ma non solo. Contro tutti quelli che, allenatori e dirigenti compresi, nelle partite della scorsa giornata «hanno infranto i valori dello sport e fornito esempi negativi per le tifoserie». «Ieri mattina dice una nota - si è tenuta la riunione settimanale dell’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive. L’organismo collegiale ha stigmatizzato il comportamento di calciatori e tesserati che hanno infranto i valori dello sport e fornito esempi negativi per le tifoserie e per i giovani che vedono in loro modelli

da seguire». «L’Osservatorio ha apprezzato l’intervento rigoroso e tempestivo della Giustizia sportiva». (Nella foto Melo della Fiorentina)


il Domani Giovedì 16 Aprile 2009 37

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Sport

Formula Uno Respinto il ricorso dalla corte d’appello Toyota, Williams e Brawn restano le auto da battere

Formula Uno Domenica si corre in Cina

Ferrari ancora sorpassata I diffusori sono a norma

PARIGI - La polemica sui cosiddetti diffusori, che la Corte d’Appello della Fia ha ribadito essere legali, è nata dopo le prime apparizioni delle vetture nei test invernali, ed era legata all’interpretazione da parte di Brawn Gp, Toyota e Williams delle zone oscure del regolamento sull’aerodinamica per quanto riguarda la forma del profilo estrattore dell’aria sul posteriore. L’accorgimento - che si è tradotto negli ottimi risultati soprattutto del team ex Honda, guidato da Ross Brawn - ha permesso di dare maggiore stabilità alla vettura. La sentenza della Corte d’appello della Fia, che ha ribadito la regolarità delle monoposto Brawn, Toyota e Williams, di fatto rende necessaria, da parte dei team che non hanno montato i nuovi diffusori di correre ai ripari colmando il gap delle loro monoposto, alcuni già a partire da questo fine settimana in occasione del gran premio di Cina a Shanghai.

Il Cavallino mastica amaro: “Altro che crisi, spenderemo di più” PARIGI - Una fessura larga appena 15 centimetri, ma senza vincoli di altezza e lunghezza. In questo spiraglio, posto al centro del retrotreno delle vetture di Formula 1 e lasciato ’incustodito’ dai regolamenti, si è infilato Ross Brawn (seguito da Toyota e Williams) prendendo in contropiede gli altri team, adesso costretti a inseguirlo su una strada lunga e costosa. La corte d’appello della Federazione internazionale dell’automobile (Fia), a Parigi, dopo le otto ore di discussione di martedì, ieri ha respinto il ricorso presentato da Ferrari, Renault, Red Bull e Bmw contro i ’furbetti del diffusore’: l’escamotage tecnico utilizzato in Australia e Malaysia è legale. Le motivazioni tra qualche giorno. Una decisione che mette il turbo - anche per i bookmaker al leader del mondiale Jenson Button (vincitore delle prime due gare) e al suo compagno alla Brawn Gp, Rubens Barrichello, che lo tallona da presso. Ma pure Jarno Trulli e Timo Glock (Toyota) si fregano le mani, in vista del gp della Cina. E ora? Le norme vietano test a stagione in corso, ulteriore complicazione per i team che devono correre ai ripari, modificando le monoposto. Un passo che, oltretutto, influisce sull’aero-

I team bruciano le tappe per adeguare le vetture

Elezioni in programma il sei maggio

Barelli candidato alla presidenza Coni Il primo posto di Button è stato confermato anche in aula

dinamica complessiva. La Ferrari «prende atto della decisione, che ci costringe si rammarica il direttore della gestione sportiva, Stefano Domenicali - a intervenire su elementi fondamentali del progetto della vettura per poter lottare con certe squadre su un piano di uguaglianza regolamentare, un impegno che richiederà tempo e denaro. Moltiplicheremo i nostri sforzi per riportare la squa-

Ciclismo Petacchi vince in Belgio

dra al massimo livello di competitività». E in una mail alla squadra fa appello a «professionalità e orgoglio. Mettiamocela tutta, come sempre». Uno sforzo che costerà caro, come testimonia con un «indiscreto da Maranello» la Ferrari sul suo sito, riassumendo il «grande disappunto» del team: «La Fia ha tanto parlato di riduzioni dei costi, ma gli investimenti per il Kers e il rifacimento della vettu-

ra con il fondo ’irregolare’ porteranno la squadra, in un anno così delicato economicamente, a spendere più del 2008». Brawn canta vittoria: «Il dipartimento tecnico della Fia, i commissari in Australia e Malesia, e ora cinque giudici presso la Corte d’appello internazionale, hanno confermato la convinzione che le nostre auto hanno sempre rigorosamente rispettato il regolamento tecnico 2009».

Calcio Marino fa coraggio alla squadra che si gioca l’Uefa

ROMA - Il presidente della Federnuoto, Paolo Barelli, ha presentato la sua candidatura alla presidenza del Coni alle elezioni del 6 maggio. Gli altri candidati sono il presidente uscente, Gianni Petrucci (nella foto) e il presidente della Federgolf, Franco Chimenti. La candidatura di Barelli, che è senatore del Pdl, arriva il giorno prima della scadenza del termine per la presentazione. Barelli, nato a Roma il 7 giugno 1954, è sposato e padre di due figli. Più volte campione italiano di nuoto, ha partecipato a due edizioni delle Olimpiadi, Monaco ’72 e Montreal ’76, disputando due finali nelle staffette.

Nel mirino il San Lorenzo Basso, antidoping L’Udinese prova a credere nell’impresa Calcio Lavezzi al Napoli a sorpresa “Serve il cinismo dei giorni migliori” Cessione con lati oscuri

Alle 20,45 il ritorno dei quarti di finale Werder Brema con il dubbio Diego

Il ciclista della Liquigas

MILANO - Ivan Basso è stato sottoposto nella prima mattinata di ieri a un controllo antidoping a sorpresa durante il ritiro agonistico spagnolo in altura sul Monte Teide alle Canarie: a darne notizia è stato lo stesso corridore sul proprio sito. L’atleta varesino, leader del team Liquigas, si trova sul Teide dallo scorso 3 aprile e rientrerà in Italia domani per schierarsi al via il giorno seguente del Gran Premio Nobili Rubinetterie, gara in linea piemontese che costituirà il primo impegno di verifica della sua condizione in vista dell’obiettivo primario del Giro d’Italia. Basso, 31 anni, squalificato per sedici mesi, fino all’ottobre 2008, a causa del suo coinvolgimento nella ’Operacion Puerto’, era stato sottoposto per l’ultima volta a un controllo a sorpresa lo scorso 20 marzo, nella sua abitazione di Cassano Magnago, alla vigilia della Milano-Sanremo. Petacchi primo Alessandro Petacchi ha vinto allo sprint il Gp Escaut, classica belga che è considerata una specie di Mondiale per velocisti. Nello sprint finale c’è stata una caduta: McEewn ha riportato una commozione cerebrale, sospette fratture al costato e un polmone perforato.

UDINE - Una partita perfetta. Per superare il Werder Brema e accedere alle semifinali di coppa Uefa all’Udinese, questa sera alle 20,45, servirà una partita perfetta. Lo ha ricordato l’allenatore Pasquale Marino il quale ha detto che «l’Udinese sa che cosa fare per passare il turno». Per ribaltare il pesante 1 a 3 dell’andata. «Le motivazioni sono tante - ha spiegato - Tutta una città è con noi. Siamo pronti». Alla vigilia tiene banco la possibile assenza del brasiliano del Werder, Diego Ribas da Chuna (la decisione sarà presa solo oggi), autore di una doppietta a Brema, grande giocatore, forse prossimo a sbarcare nel calcio italiano. «Sappiamo che cosa fare ha detto Marino - a prescindere dagli avversari. Che giochi o non giochi il brasiliano Diego. Dovremo giocare palla bassa ed essere cinici sotto porta. Naturalmente ha subito aggiunto sorridendo meglio se Diego non gioca». Una partita perfetta, quindi, che faccia dimenticare gli errori dell’an-

Il ritorno dei quarti di Coppa UEFA Le partite di oggi and.

and.

Manchester City

1

0

Amburgo

3

Saint 0 Paris Germain

ore 20.45

SEMIFINALE 30 APRILE 7 MAGGIO

FINALE

ISTANBUL 20 MAGGIO

ore 18.30 Dinamo Kiev

SEMIFINALE 30 APRILE 7 MAGGIO

BUENOS AIRES - Nella gestione finanziaria del club San Lorenzo sarebbero state commesse irregolarità sulla cessione al Napoli di Ezequiel Lavezzi. Lo riferisce il quotidiano ’Clarin’. Il presidente e il tesoriere del club sono accusati di «amministrazione fraudolenta» perchè, pur se Lavezzi è stato ceduto al Napoli per 6 milioni, nei libri contabili della società appare che il trasferimento è effettuato per 5.324.983 euro.

Tennis La Pennetta sconfitta a Barcellona and.

and.

UDINESE

1

0

Marsiglia

Werder Brema

3

2

Shakhtar Donetsk

ore 20.45

ore 20.45

www.prometeo.cc

data. Ma a Marino non piace chi mette sulla graticola Quagliarella per i gol sbagliati al Weserstadion. «Diciamo che è grazie al suo gol se ora siamo qui a sperare nel passaggio del turno - ha detto Marino - O a giocarci il passaggio del turno fino in fondo. Certo lui ha sbaglito diverse occasioni da gol all’andata. Ma è in forma smagliante. Non dimentichiamoci che uno che si crea tante occasio-

ni da gol in campo internazionale deve pur valere qualche cosa». Marino non ha parlato di formazione. Ma si è soffermato sull’Udinese unica squadra italiana rimasta in campo europeo. «Proprio per questo siamo motivati - ha precisato - e il fatto ci responsabilizza molto. Ma non dobbiamo tremare per questo. Solo avere gli stimoli giusti. E giocare con precisione e cinismo».

Seppi battuto da Federer Derby azzurro alla Vinci ROMA - Risultato a sorpresa nel derby azzurro di secondo turno al «Barcellona Ladies Open», torneo Wta da 220mila dollari di montepremi in corso sui campi in terra rossa della città catalana: Roberta Vinci ha battuto per 6-1 6-2, in un’ora e undici minuti di gioco, Flavia Pennetta, seconda favorita del seeding, qualificandosi per i quarti di finale. Per la Vinci si tratta della terza vittoria in cinque confronti diretti con la Pennetta. Niente da fare per Andreas Seppi (nella foto) al ’Masters 1000’ di Montecarlo. L’azzurro ha ceduto per 6-4 6-4 a Federer.


AsteInfoappalti

38 il Domani

Giovedì 16 Aprile 2009 TRIBUNALE DI CATANZARO AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PIGNORATI EX ART.569 COMMA 3 CPC SI RENDE NOTO Che il Giudice dell’esecuzione, dott. ssa Maria Carmela Andriccioila ha pronunciato la seguente ORDINANZA nel procedimento n. 64/05 R.G.E. pendente tra IGC e visti gli atti; HA DISPOSTO procedersi alla vendita senza incanto dei beni seguenti: lotto 1: unità immobiliare in Catanzaro,via sant’Elena lioc. Giovino composto da due piani fuori terra in catasto a1 foglio 101 p.lla 338 sub. 11 (ex sub.1102) prezzo euro 155.515,52 lotto 2: unità immobiliare in Catanzaro, via sant’Elena loc. Giovino composto da due piani fuori terra costituito da officina e locale per ufficio oltre servizi e locale deposito in catasto al fogiio 101 p.lla 338 sub. 12 (ex sub.1103) prezzo euro 134.872,33 Gli immobili, venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile nella Cancelleria di questo Tribunale. L’offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell’immobile. Ogni offerente dovrà depositare in Cancelleria la propria offerta in busta chiusa unitamente ad un assegno circolare intestato Tribunale di Catanzaro proc. n. 64/05 recante un importo pari ai l0% del prezzo proposto a titolo di cauzione entro le ore 12 del giorno 09.06.2009, sono a carico del procedimento le spese di trasferimento. L’udienza per la deliberazione sulle offerte ex art. 572 c.p.c. e per l’eventuale gara tra gli offerenti ex art. 573 c.p.c. è fissata in data 10.06.2009. Aumento minimo in caso di gara euro 2.000,00 L’,aggiudicatario,dovrà versare il prezzo di acquisto dedotta la già versata cauzione entro il terrnine di giorni sessanta dalla data di aggiudicazione in cancelleria Dispone che la presente ordinanza venga pubblicata per estratto, oltre che nelle forme di regge, mediante inserzione sul quotidiano “Il Domani”, nella rivista Aste e sui sito internet www.aste.eugenius.it almeno 45 giorni prima del termine per la presentazione delle offerte Manda alla Cancelleria per quanto di competenza. Catanzaro, 17.3.2009 °°°°°°°°° Cancelleria Esecuzioni Immobiliari Il Cancelliere Comunica che il Giudice dell’esecuzione,esaminati gli atti della procedura di espropriazione immobiliare n.296/95 ha disposto procedersi alla vendita senza incanto dei seguenti beni: lotto 1: terreni nel Comune di Centrache. In catasto Fol.11,p.lle 169,278,161,170,184,185,186,187; Fol. 4 p.lle 111,113,114; Fol. 14 p.lla 20 PREZZO BASE D’ASTA euro 14.239,00 Gli immobili venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano,sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile in Cancelleria. L’udienza di vendita ex art.572 cpc è fissata per il giorno 10 giugno 2009 ore 9,30. Nella medesima data è fissata l’udienza ex art.569 cpc in caso di mancanza di offerte di acquisto. Ogni offerente per essere ammesso alla vendita dovrà depositare in Cancelleria entro le ore 12,00 del giorno antecedente la vendita una busta sigillata recante la data della vendita ed il nome del Giudice e contenente domanda di partecipazione (secondo lo stampato fornito dalla stessa Cancelleria) in bollo,fotocopia del documento di identità,nonché assegno circolare non trasferibile intestato a Tribunale di Catanzaro proc.n.296/95 di un importo pari al 10% del prezzo base o del prezzo offerto - a titolo di deposito cauzionale. L’offerente,depositando offerta,dichiara di conoscere lo stato dell’immobile. In caso di gara tra più offerenti,l’aumento minimo è fissato in euro 1.000,00 L’aggiudicatario dovrà versare il prezzo d’acquisto in Cancelleria,dedotta la già versata cauzione,entro il termine di giorni sessanta dalla data di aggiudicazione. Le spese di trasferimento relative all’immobile aggiudicato saranno a carico della procedura esecutiva. °°°°°°°°°°° Il Giudice dell’esecuzione,esaminati gli atti del procedimento n.1653/2002 R.G. Dispone Procedersi alla vendita senza incanto dei seguenti beni: Lotto unico: terreno in Guardavalle,loc.Toppina, di mq 5.430; in catasto Fol.24,P.lla 376 PREZZO BASE D’ASTA euro 4.320,00 Gli immobili venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano,sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile nella Cancelleria di questo Tribunale. L’offerente depositando offerta,dichiara di conoscere lo stato dell’immobile. Ogni offerente dovrà depositare in Cancelleria la propria offerta,entro le ore 12 del giorno precedente l’udienza sotto fissata con somma pari al 10% del prezzo base a titolo di cauzione restando a carico dell’aggiudicatario le spese di trasferimento. L’udienza di vendita ex art.572 cpc è fissata in data 10 giugno 2009,ore 9,30. Nella medesima data è fissata l’udienza ex art.569 cpc in caso di mancanza di offerte.Aumento minimo in caso di gara di euro 500,00. L’aggiudicatario dovrà versare il prezzo d’acquisto in Cancelleria,dedotta la già versata cauzione,entro il termine di giorni sessanta dalla data di aggiudicazione. °°°°°°°°° Cancelleria Esecuzioni Immobiliari Il Cancelliere Comunica che il Giudice dell’esecuzione,esaminati gli atti della procedura di espropriazione immobiliare n.63/92 ha dispsosto procedersi alla vendita senza incanto del seguente bene: Lotto unico : terreno con sovrastante fabbricato in Chiaravalle Centrale,località Melone (Fol. 3,P.lla 137 e 138,nonché P.lla 182 sub 2 e 3) PREZZO BASE D’ASTA euro 23.256,00 Gli immobili venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano,sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile in Cancelleria. L’udienza di vendita ex art.572 cpc è fissata per il giorno 10 giugno 2009 ore 9,30. Nella medesima data è fissata l’udienza ex art.569 cpc in caso di mancanza di offerte di acquisto. Ogni offerente per essere ammesso alla vendita dovrà depositare in Cancelleria entro le ore 12,00 del giorno antecedente la vendita una busta sigillata recante la data della vendita ed il nome del Giudice e contenente domanda di partecipazione (secondo lo stampato fornito dalla stessa Cancelleria) in bollo,fotocopia del documento di identità,nonché assegno circolare non trasferibile intestato a Tribunale di Catanzaro proc.n.63/92 di un importo pari al 10% del prezzo base o del prezzo offerto - a titolo di deposito cauzionale.

ASTEINFOAPPALTI

È UN

PROGETTO

L’offerente,depositando offerta,dichiara di conoscere lo stato dell’immobile. In caso di gara tra più offerenti,l’aumento minimo è fissato in euro 1000,00. L’aggiudicatario dovrà versare il prezzo d’acquisto in Cancelleria,dedotta la già versata cauzione,entro il termine di giorni sessanta dalla data di aggiudicazione. Le spese di trasferimento relative all’immobile aggiudicato saranno a carico della procedura esecutiva. °°°°°°°°° Il Giudice dell’esecuzione,esaminati gli atti della procedura di espropriazione immobiliare n.10/06 Dispone Procedersi alla vendita senza incanto del seguente bene: Lotto unico: appartamento sito in Soveria Simeri,largo Biamonte,sup. mq.136,53,in catasto al Fol.6,p.lla 206 sub 11 e magazzino,composto da un unico locale mq 15,84, in catasto Fol. 6,P.lla 206 sub 10 PREZZO BASE D’ASTA euro 9.554,00 Gli immobili venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano,sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile in Cancelleria. L’udienza di vendita ex art.572 cpc è fissata per il giorno 10 giugno 2009 ore 9,30. Nella medesima data è fissata l’udienza ex art.569 cpc in caso di mancanza di offerte di acquisto. Ogni offerente per essere ammesso alla vendita dovrà depositare in Cancelleria entro le ore 12,00 del giorno antecedente la vendita una busta sigillata recante la data della vendita ed il nome del Giudice e contenente domanda di partecipazione (secondo lo stampato fornito dalla stessa Cancelleria) in bollo,fotocopia del documento di identità,nonché assegno circolare non trasferibile intestato a Tribunale di Catanzaro proc.n.10/06 di un importo pari al 10% del prezzo base o del prezzo offerto - a titolo di deposito cauzionale. L’offerente,depositando offerta,dichiara di conoscere lo stato dell’immobile. In caso di gara tra più offerenti,l’aumento minimo è fissato in euro 500,00. L’aggiudicatario dovrà versare il prezzo d’acquisto in Cancelleria,dedotta la già versata cauzione,entro il termine di giorni sessanta dalla data di aggiudicazione. Le spese di trasferimento restano a carico della procedura esecutiva. TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME N. 154/1995 Reg. Es. Imm. AVVISO DI VENDITA IL PROFESSIONISTA DELEGATO DOTTOR GIANLUCA PERRELLA Presso ASSOCIAZIONE NOTARILE PROCEDURE ESECUTIVE DI LAMEZIA TERME Piazza della Repubblica - Lamezia Terme nella Procedura Esecutiva N.154/95 R.E. Visto il provvedimento di delega alla vendita emesso dal giudice dell’esecuzione del Tribunale di Lamezia Terme in data 18/01/2007 ai sensi dell’art. 591 bis c.p.c. a seguito di istanza di vendita formulata dal creditore procedente CREDITO FONDIARIO FONSPA; Considerato che sono andati deserti i precedenti esperimenti d’asta; Ritenuto necessario pertanto rifissare la vendita dei beni pignorati alle stesse condizioni di cui al precedente bando; Visto l’art. 569 c.p.c. AVVISA che in data 8 giugno 2009 alle ore 12,00, nel Palazzo di Giustizia di Lamezia Terme, Piazza della Repubblica, piano primo seminterrato, presso i locali dell’Associazione Notarile, si terrà la vendita con incanto della piena proprietà delle unità immobiliari facenti parte del fabbricato posto in Filadelfia alla frazione Montesoro, località “Prato” n.9, e precisamente: LOTTO N. 1: Unità immobiliare posta al piano seminterrato, composta da tre vani adibiti a deposito con annesso servizio igienico; riportata nel Catasto Fabbricati del Comune di Filadelfia (Vibo Valentia), al foglio di mappa 5, particella 245/sub.8, Contrada Prato, categoria C/2, cl.2°, consistenza mq. 70, rend. cat. Euro 94,00 (già particella 245/sub.2); E’ “aggregata” all’unità immobiliare appena descritta la quota parte di giardino condominiale pari a mq.62,50. PREZZO BASE euro 19.912,50 (euro diciannovemila novecentododici virgola cinquanta). CAUZIONE euro 1.991,25 (euro millenovecentonovantuno virgola venticinque). AUMENTO MINIMO euro 995.63 (euro novecentonovantacinque virgola sessantatre). LOTTO N. 2: Unità immobiliare posta al piano seminterrato, composta da due vani adibiti a garage e da tavernetta, con annesso portico e rampa di accesso; riportata nel Catasto Fabbricati del Comune di Filadelfia (Vibo Valentia), al foglio di mappa 5, particella 245/sub.9, Contrada Prato, categoria C/6, cl.2°, consistenza mq. 119, rend. cat. Euro 122,92 (già particella 245/sub.2); E’ “aggregata” all’unità immobiliare appena descritta la quota parte di giardino condominiale pari a mq.62,50. PREZZO BASE euro 50.625,00 (euro cinquantamila seicentoventicinque virgola zero zero). CAUZIONE euro 5.062,50 (euro cinquemila sessantadue virgola cinquanta). AUMENTO MINIMO euro 2.531,25 (euro duemila cinquecentotrentuno virgola venticinque). LOTTO N. 3: Unità immobiliare posta al piano terra (lato est), composta da due vani adibiti a negozio (farmacia) con annesso servizio igienico, rampa d’accesso e terrazzo-porticato; riportata nel Catasto Fabbricati del Comune di Filadelfia (Vibo Valentia), al foglio di mappa 5, particella 245/sub.10, Contrada Prato, P.T., categoria C/1, cl.1°, consistenza mq. 100, rend. cat. Euro 521,62 (già particella 245/sub.3); E’ “aggregata” all’unità immobiliare appena descritta la quota parte di giardino condominiale pari a mq.62,50. PREZZO BASE euro 80.062,50 (euro ottantamila sessantadue virgola cinquanta) CAUZIONE euro 8.006,25 (euro ottomilasei virgola venticinque). AUMENTO MINIMO euro 4.003,13 (euro quattromilatre virgola tredici). LOTTO N. 4: Unità immobiliare posta al piano terra (lato ovest), composta da due vani adibiti rispettivamente ad ambulatorio e deposito con rampa esterna; riportata nel Catasto Fabbricati del Comune di Filadelfia (Vibo Valentia), al foglio di mappa 5, particella 245/sub.11, Contrada Prato, P.T., categoria C/2, cl.1°, consistenza mq. 41, rend. cat. Euro 46,58 (già particella 245/sub.3). E’ “aggregata” all’unità immobiliare appena descritta la quota parte di giardino condominiale pari a mq.62,50. PREZZO BASE euro 30.037,50 (euro trentamila trentasette virgola cinquanta). CAUZIONE euro 3.003,75 (euro tremilatre virgola settantacinque). AUMENTO MINIMO euro 1.501,88 (euro mille cinquecentouno virgola ottantotto). LOTTO N. 5: Appartamento posto al piano primo (lato est), composto da tre camere, cucina-soggiorno, ripostiglio e servizio igienico; riportato nel Catasto Fabbricati

A CURA DELLA

MEDIATAG

del Comune di Filadelfia (Vibo Valentia), al foglio di mappa 5, particella 245/sub.4, Contrada Prato, P.1°, categoria A/3, cl.2°, consistenza vani 5, rend. cat. Euro 185,92. E’ “aggregata” all’unità immobiliare appena descritta la quota parte di giardino condominiale pari a mq.62,50. PREZZO BASE euro 65.625,00 (euro sessantacinquemila seicentoventicinque virgola zero zero). CAUZIONE euro 6.562,50 (euro seimila cinquecentosessantadue virgola cinquanta). AUMENTO MINIMO euro 3.281,25 (euro tremila duecentoottantuno virgola venticinque). LOTTO N. 6: Appartamento posto al piano primo (lato ovest), composto da tre camere, cucina-soggiorno, ripostiglio e servizio igienico; riportato nel Catasto Fabbricati del Comune di Filadelfia (Vibo Valentia), al foglio di mappa 5, particella 245/sub.5, Contrada Prato, P.1°, categoria A/3, cl.2°, consistenza vani 5, rend. cat. Euro 185,92. E’ “aggregata” all’unità immobiliare appena descritta la quota parte di giardino condominiale pari a mq.62,50. PREZZO BASE euro 55.875,00 (euro cinquantacinquemila ottocentosettantacinque virgola zero zero). CAUZIONE euro 5.587,50 (euro cinquemila cinquecentoottantasette virgola cinquanta). AUMENTO MINIMO euro 2.793,75 (euro duemila settecentonovantatre virgola settantacinque). LOTTO N. 7: Sottotetto posto al piano secondo (lato ovest), composto da tre locali adibiti a deposito ed annesso servizio igienico; riportato nel Catasto Fabbricati del Comune di Filadelfia (Vibo Valentia), al foglio di mappa 5, particella 245/sub.6, Contrada Prato, P.2°, categoria A/3, cl.2°, consistenza vani 3,5, rend. cat. Euro 130,15. E’ “aggregata” all’unità immobiliare appena descritta la quota parte di giardino condominiale pari a mq.62,50. PREZZO BASE euro 24.375,00 (euro ventiquattromila trecentosettantacinque virgola zero zero). CAUZIONE euro 2.437,50 (euro duemila quattrocentotrentasette virgola cinquanta). AUMENTO MINIMO euro 1.218,75 (euro mille duecentodiciotto virgola settantacinque). LOTTO N. 8: Sottotetto posto al piano secondo (lato est), composto da tre locali adibiti a deposito ed annesso servizio igienico; riportato nel Catasto Fabbricati del Comune di Filadelfia (Vibo Valentia), al foglio di mappa 5, particella 245/sub.7, Contrada Prato, P.2°, categoria A/3, cl.2°, consistenza vani 2,5, rend. cat. Euro 92,96. E’ “aggregata” all’unità immobiliare appena descritta la quota parte di giardino condominiale pari a mq.62,50. PREZZO BASE euro 23.062,25 (euro ventitremila sessantadue virgola venticinque). CAUZIONE euro 2.306,23 (euro duemila trecentosei virgola ventitre). AUMENTO MINIMO euro 1.153,12 (euro mille centocinquantatre virgola dodici). - Gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, senza alcuna garanzia per evizione, molestie e pretese di eventuali conduttori; con gli accessori, dipendenze, pertinenze, servitù attive e passive esistenti e diritti proporzionali sulle parti dell’edificio che devono ritenersi comuni a norma di legge (ed eventuale regolamento di condominio). - I beni di cui sopra sono meglio descritti nella relazione di stima a firma dell’esperto architetto Annamaria Scavelli da Lamezia Terme, che può essere consultata dall’offerente, ed alla quale si fa espresso rinvio anche per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni e consultabile presso i locali dell’Associazione mentre l’ordinanza è consultabile sul sito internet www.aste.eugenius.it, sul mensile “Aste Infoappalti” del mese antecedente la vendita e sul quotidiano “ Il Domani” della Calabria. Custode dei beni posti in vendita è la dott.ssa Maria Rosaria Surace con studio in Lamezia Terme nominata dal G.E. Dr. Alessandro Brancaccio, cui tutti gli interessati all’acquisto potranno rivolgersi per esaminare gli immobili. E’ possibile chiedere un finanziamento pari al 70/80% del prezzo base agli Istituti di credito che hanno aderito all’intesa con il Tribunale di Lamezia Terme, ossia: Banca Carime, San Paolo IMI-Banco di Napoli, Banca Popolare di Crotone, Monte dei Paschi di Siena, Banca di Catanzaro. I mutui saranno garantiti da ipoteca da iscrivere sullo stesso immobile posto in vendita. Maggiori informazioni potranno essere chieste alle banche interessate. - Se l’offerente non diviene aggiudicatario, la cauzione verrà immediatamente restituita dopo la chiusura della gara, salvo che lo stesso non abbia omesso di partecipare alla medesima, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo: in tale caso la cauzione è restituita solo nella misura dei 9/10 (nove decimi) dell’intero e la restante parte è trattenuta come somma rinveniente a tutti gli effetti dall’esecuzione. In caso di dubbi sulla sussistenza dei motivi giustificati per la mancata partecipazione alla gara, l’offerente si rivolgerà al Giudice, che disporrà in merito alla restituzione dell’intera cauzione o respingerà la relativa domanda. - A norma dell’art. 46 DPR 06/06/2001 n. 380 l’aggiudicatario, qualora l’immobile si trovi nelle condizioni previste per il rilascio del permesso di costruire in sanatoria, dovrà presentare a proprie esclusive spese domanda di permesso in sanatoria, entro 120 giorni dalla notifica del decreto di trasferimento. - Sono a carico dell’aggiudicatario tutte le spese per il trasferimento degli immobili nonché quelle relative alla cancellazione della trascrizione del pignoramento e di tutte le formalità con i relativi compensi spettanti al professionista delegato per le operazioni successive alla vendita, come liquidati dal G.E.. La pubblicità, le modalità di presentazione delle domande e le condizioni della vendita sono regolate dalle «Condizioni generali in materia di vendite immobiliari delegate» allegate al presente avviso. Lamezia Terme, lì 9 aprile 2009 il notaio delegato f.to dottor Gianluca Perrella CONDIZIONI GENERALI IN MATERIA DI VENDITE IMMOBILIARI DELEGATE Le offerte di acquisto dovranno essere presentate in busta chiusa entro le ore 12.00 del giorno 4 giugno 2009. Sulla busta dovranno essere indicate le sole generalità di chi presenta l’offerta, che può anche essere persona diversa dall’offerente, il nome del professionista delegato, la data della vendita e il numero della procedura. Nessuna altra indicazione deve essere apposta sulla busta; - il termine di versamento del saldo prezzo, nonché degli ulteriori oneri, diritti e spese conseguenti alla vendita è di 60 giorni dalla aggiudicazione. - l’offerta dovrà contenere: - il cognome, nome, luogo e data di nascita, codice fiscale, domicilio, stato civile, recapito telefonico del soggetto cui andrà intestato l’immobile (non sarà possibile intestare l’immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l’offerta), il quale dovrà anche presentarsi alla udienza fissata per la vendita. Se l’offerente è coniugato e in regime di comunione legale dei beni, dovranno essere indicati anche i corrispondenti dati del coniuge. Se l’offerente è minorenne, l’offerta dovrà essere sottoscritta dai genitori previa autorizzazione del giudice tutelare; se l’offerente agisce quale legale rappresentante di altro soggetto, dovrà essere allegato certificato del registro delle imprese da cui risultino i poteri ovvero la procura o l’atto

Per informazioni 0961 996802

www.aste.eugenius.it ::

di nomina che giustifichi i poteri; - i dati identificativi del bene per il quale l’offerta è proposta; - l’indicazione del prezzo offerto, che non potrà essere inferiore al prezzo minimo indicato nell’avviso di vendita, a pena di esclusione; - l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima. - all’offerta dovrà essere allegata una fotocopia del documento di identità dell’offerente, nonché un assegno circolare non trasferibile intestato al sottoscritto Notaio, per un importo pari al 10 per cento del prezzo offerto, a titolo di cauzione, che sarà trattenuta in caso di rifiuto dell’acquisto. Ove l’offerta riguardi più lotti ai sensi dell’articolo precedente, potrà versarsi una sola cauzione, determinata con riferimento al lotto di maggior prezzo. Nessuna somma sarà richiesta, in questa fase quale fondo spese; - L’offerente è tenuto a presentarsi all’udienza sopra indicata di persona o a mezzo di procuratore speciale. I procuratori speciali possono presentare offerta per persona da nominare. - In caso di aggiudicazione, l’offerente è tenuto al versamento del saldo prezzo e degli oneri, diritti e spese di vendita nel termine indicato in offerta, ovvero, in mancanza, entro 60 giorni dalla aggiudicazione mediante due distinti assegni circolari non trasferibili intestati a me sottoscritto Notaio, uno quale differenza prezzo di aggiudicazione e uno pari al venti per cento del prezzo stesso quale presumibile importo per spese. In caso di inadempimento, la aggiudicazione sarà revocata e l’aggiudicatario perderà tutte le somme versate. - l’aggiudicatario potrà versare il prezzo tramite mutuo ipotecario con garanzia sul medesimo immobile oggetto della vendita, rivolgendosi alle banche il cui elenco sarà reperibile presso il professionista delegato e presso il sito del Tribunale; - in caso di più offerte valide, si procederà a gara sulla base della offerta più alta. Il bene verrà definitivamente aggiudicato a chi avrà effettuato il rilancio più alto. - la vendita avviene nello stato di fatto e di diritto in cui i beni si trovano, con tutte le eventuali pertinenze, accessioni, ragioni ed azioni, servitù attive e passive; che la vendita è a corpo e non a misura; che eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; che la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere - ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore -, per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni. - l’immobile viene venduto libero da iscrizioni ipotecarie e da trascrizioni di pignoramenti. Se esistenti al momento della vendita, eventuali iscrizioni e saranno cancellate a spese e cura dell’aggiudicatario; che se occupato dal debitore o da terzi senza titolo, la liberazione dell’immobile sarà effettuata a cura del custode giudiziario. - ogni onere fiscale derivante dalla vendita sarà a carico dell’aggiudicatario. - per tutto quanto qui non previsto si applicano le vigenti norme di legge. - Quanto alla vendita con incanto, ferme le disposizioni sopra indicate, se compatibili, valgono le norme di cui agli artt. 576, 580, 584 e 585 c.p.c. Gli offerenti dovranno dichiarare la propria residenza nel Circondario del Tribunale di Lamezia Terme o eleggere domicilio in Lamezia Terme. Offerte in aumento di un quinto: A norma dell’art. 584 c.p.c., avvenuto l’incanto, possono ancora essere fatte offerte di acquisto entro il termine perentorio di 10 giorni dalla gara, ma esse non sono efficaci se il prezzo offerto non supera di 1/5 (un quinto) quello raggiunto nell’incanto. Pertanto l’aggiudicazione diverrà definitiva decorsi 10 giorni senza offerte in aumento. Divenuta definitiva l’aggiudicazione dovrà essere versta nei sessanta giorni successivi la differenza del prezzo di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a me sottoscritto Notaio nonché il venti per cento del prezzo di aggiudicazione sempre mediante assegno circolare non trasferibile intestato al sottoscritto Notaio quale presumibile importo per spese. Tali offerte potranno essere depositate presso l’indirizzo sopra indicato, nelle forme di cui all’art. 571 c.p.c., prestando cauzione per una somma pari al doppio della cauzione versata per la partecipazione all’incanto. In caso di presentazione di tali offerte, verrà indetta una gara secondo le previsioni di cui all’art. 584 c.p.c.. Se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma dell’art. 584, comma 3, c.p.c., l’aggiudicazione diventa definitiva e verrà pronunciata a carico degli offerenti (salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo) la perdita della cauzione, il cui importo è trattenuto come rinveniente a tutti gli effetti dall’esecuzione. Ogni domanda di restituzione della cauzione dovrà essere indirizzata dagli offerenti al Giudice dell’Esecuzione. °°°°°°°°° N. 02/1981 Reg. Es. Imm. AVVISO DI VENDITA IL PROFESSIONISTA DELEGATO NOTAIO DOTTOR GIANLUCA PERRELLA presso ASSOCIAZIONE NOTARILE PROCEDURE ESECUTIVE DI LAMEZIA TERME Piazza della Repubblica - Lamezia Terme nella Procedura Esecutiva proposta da BANCO DI NAPOLI S.P.A. Visto il provvedimento di delega alla vendita emesso dal giudice dell’esecuzione del Tribunale di Lamezia Terme in data 26/04/2006 nella procedura n. 02/1981 R.E. Considerato che sono andati deserti i precedenti esperimenti e che non appare opportuno ridurre ulteriormente il prezzo base; Visto l’art. 569 c.p.c. AVVISA che in data 8 giugno 2009 alle ore 11,00, nel Palazzo di Giustizia di Lamezia Terme, Piazza della Repubblica, piano primo seminterrato, presso i locali dell’Associazione Notarile, si terra la vendita con incanto della piena proprietà del seguente immobile: LOTTO N. 1: In Curinga alla località “Turrina” civico n.14-16, porzione immobiliare facente parte di una palazzina in muratura a due piani f.t. e precisamente il locale magazzino adibito a deposito posto al piano terra, con annesso locale accessorio; il tutto riportato nel Catasto Fabbricati del medesimo Comune al foglio di mappa 34, particella 356/subalterno 2, Strada Provinciale n.14-16, P.T., categoria C/2, classe 2, consistenza catastale mq. 230, superficie catastale mq.274, rendita catastale euro 308,84. Nel descritto locale vi sono custoditi dei macchinari non funzionanti (obsoleti), un tempo utilizzate per la produzione di bibite, e precisamente: macchina lavatrice per bot-


AsteInfoappalti

39 il Domani

Giovedì 16 Aprile 2009 tiglie della Prot - Milano; riempitrice della Prot-Milano; imbottigliatrice della Prot-Milano; macchina saturatore miscelatore; etichettatrice della Cirio Canelli. Prezzo base :euro 41.489,06 (euro quarantunomila quattrocentoottantanove virgola zero sei). Cauzione euro 4.148,91 (euro quattromila centoquarantotto virgola novantuno) Aumento Minimo euro 2.074,46 (euro duemila settantaquattro virgola quarantasei) - Gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, senza alcuna garanzia per evizione, molestie e pretese di eventuali conduttori; con gli accessori, dipendenze, pertinenze, servitù attive e passive esistenti e diritti proporzionali sulle parti dell’edificio che devono ritenersi comuni a norma di legge (ed eventuale regolamento di condominio). - I beni di cui sopra sono meglio descritti nella relazione di stima a firma dell’esperto ing. Giovambattista Chirillo, che può essere consultate dall’offerente, ed alla quale si fa espresso rinvio anche per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni e consultabile sul sito internet www.aste.eugenius.it, sul mensile “Aste Infoappalti” del mese antecedente la vendita e su “Il Domani” della Calabria. E’ possibile chiedere un finanziamento pari al 70/80% del prezzo base agli Istituti di credito che hanno aderito all’intesa con il Tribunale di Lamezia Terme, ossia: Banca Carime, San Paolo IMI-Banco di Napoli, Banca Popolare di Crotone, Monte dei Paschi di Siena, Banca di Catanzaro. I mutui saranno garantiti da ipoteca da iscrivere sullo stesso immobile posto in vendita. Maggiori informazioni potranno essere chieste alle banche interessate. - La misura dell’aumento da apportare alle offerte non potrà essere inferiore al 5% del prezzo base. - Se l’offerente non diviene aggiudicatario, la cauzione verrà immediatamente restituita dopo la chiusura della gara, salvo che lo stesso non abbia omesso di partecipare alla medesima, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo: in tale caso la cauzione è restituita solo nella misura dei 9/10 (nove decimi) dell’intero e la restante parte è trattenuta come somma rinveniente a tutti gli effetti dall’esecuzione. In caso di dubbi sulla sussistenza dei motivi giustificati per la mancata partecipazione alla gara, l’offerente si rivolgerà al Giudice, che disporrà in merito alla restituzione dell’intera cauzione o respingerà la relativa domanda. - A norma dell’art. 46 DPR 06/06/2001 n. 380 l’aggiudicatario, qualora l’immobile si trovi nelle condizioni previste per il rilascio del permesso di costruire in sanatoria, dovrà presentare a proprie esclusive spese domanda di permesso in sanatoria, entro 120 giorni dalla notifica del decreto di trasferimento. - Sono a carico dell’aggiudicatario tutte le spese per il trasferimento degli immobili nonché quelle relative alla cancellazione della trascrizione del pignoramento e di tutte le formalità con i relativi compensi spettanti al professionista delegato per le operazioni successive alla vendita, come liquidati dal G.E.. La pubblicità, le modalità di presentazione delle domande e le condizioni della vendita sono regolate dalle «Condizioni generali in materia di vendite immobiliari delegate» allegate al presente avviso. Lamezia Terme, lì 9 aprile 2009 il notaio delegato f .to dottor Gianluca Perrella CONDIZIONI GENERALI IN MATERIA DI VENDITE IMMOBILIARI DELEGATE Le offerte di acquisto dovranno essere presentate in busta chiusa entro le ore 12:00 del giorno 4 giugno 2009. Sulla busta dovranno essere indicate le sole generalità di chi presenta l’offerta, che può anche essere persona diversa dall’offerente, il nome del professionista delegato, la data della vendita e il numero della procedura esecutiva. Nessuna altra indicazione deve essere apposta sulla busta; Il termine di versamento del saldo prezzo, nonché degli ulteriori oneri, diritti e spese conseguenti alla vendita è di 60 giorni dalla aggiudicazione, mediante assegni circolari non trasferibili intestati al sottoscritto Notaio, uno quale saldo prezzo e uno di importo pari al 20% del prezzo di aggiudicazione. L’offerta dovrà contenere: - il cognome, nome, luogo e data di nascita, codice fiscale, domicilio, stato civile, recapito telefonico del soggetto cui andrà intestato l’immobile (non sarà possibile intestare l’immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l’offerta), il quale dovrà anche presentarsi alla udienza fissata per la vendita. Se l’offerente è coniugato e in regime di comunione legale dei beni, dovranno essere indicati anche i corrispondenti dati del coniuge. Se l’offerente è minorenne, l’offerta dovrà essere sottoscritta dai genitori previa autorizzazione del giudice tutelare; se l’offerente agisce quale legale rappresentante di altro soggetto, dovrà essere allegato certificato del registro delle imprese da cui risultino i poteri ovvero la procura o l’atto di nomina che giustifichi i poteri; - i dati identificativi del bene per il quale l’offerta è proposta; - l’indicazione del prezzo offerto, che non potrà essere inferiore al prezzo minimo indicato nell’avviso di vendita, a pena di esclusione; - l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima. All’offerta dovrà essere allegata una fotocopia del documento di identità dell’offerente, nonché un assegno circolare non trasferibile intestato al sottoscritto Notaio, per un importo pari al 10 per cento del prezzo offerto, a titolo di cauzione, che sarà trattenuta in caso di rifiuto dell’acquisto. Ove l’offerta riguardi più lotti ai sensi dell’articolo precedente, potrà versarsi una sola cauzione, determinata con riferimento al lotto di maggior prezzo. Nessuna somma sarà richiesta, in questa fase quale fondo spese; L’offerente è tenuto a presentarsi all’udienza sopra indicata di persona, o a mezzo di mandatario munito di procura speciale. I procuratori legali possono fare offerte per persone da nominare. In caso di aggiudicazione, l’offerente è tenuto al versamento del saldo prezzo e degli oneri, diritti e spese di vendita nel termine indicato in offerta, ovvero, in mancanza, entro 60 giorni dalla aggiudicazione. In caso di inadempimento, la aggiudicazione sarà revocata e l’aggiudicatario perderà tutte le somme versate. L’aggiudicatario potrà versare il prezzo tramite mutuo ipotecario con garanzia sul medesimo immobile oggetto della vendita, rivolgendosi alle banche il cui elenco sarà reperibile presso il professionista delegato e presso il sito del Tribunale. In caso di più offerte valide, si procederà a gara sulla base della offerta più alta. Il bene verrà definitivamente aggiudicato a chi avrà effettuato il rilancio più alto. La vendita avviene nello stato di fatto e di diritto in cui i beni si trovano, con tutte le eventuali pertinenze, accessioni, ragioni ed azioni, servitù attive e passive; che la vendita è a corpo e non a misura; che eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; che la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi,

ASTEINFOAPPALTI

È UN

PROGETTO

mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere - ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore - per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni. L’immobile viene venduto libero da iscrizioni ipotecarie e da trascrizioni di pignoramenti. Se esistenti al momento della vendita, eventuali iscrizioni e saranno cancellate a spese e cura dell’aggiudicatario. Ogni onere fiscale derivante dalla vendita sarà a carico dell’aggiudicatario. Per tutto quanto qui non previsto si applicano le vigenti norme di legge. Gli offerenti dovranno dichiarare la propria residenza nel Circondario del Tribunale di Lamezia Terme o eleggere domicilio in Lamezia Terme. Offerte in aumento di un quinto: A norma dell’art. 584 c.p.c., avvenuto l’incanto, possono ancora essere fatte offerte di acquisto entro il termine perentorio di 10 giorni dalla gara, ma esse non sono efficaci se il prezzo offerto non supera di 1/5 (un quinto) quello raggiunto nell’incanto. Pertanto l’aggiudicazione diverrà definitiva decorsi 10 giorni senza offerte in aumento. Tali offerte potranno essere depositate presso l’indirizzo sopra indicato, nelle forme di cui all’art. 571 c.p.c., prestando cauzione per una somma pari al doppio della cauzione versata per la partecipazione all’incanto. In caso di presentazione di tali offerte, verrà indetta una gara secondo le previsioni di cui all’art. 584 c.p.c.. Se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma dell’art. 584, comma 3, c.p.c., l’aggiudicazione diventa definitiva e verrà pronunciata a carico degli offerenti (salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo) la perdita della cauzione, il cui importo è trattenuto come rinveniente a tutti gli effetti dall’esecuzione. Ogni domanda di restituzione della cauzione dovrà essere indirizzata dagli offerenti al Giudice dell’Esecuzione. °°°°°°°°° N.37/94 Reg. Es. Imm. AVVISO DI VENDITA IL PROFESSIONISTA DELEGATO DOTTOR GIANLUCA PERRELLA presso ASSOCIAZIONE NOTARILE PROCEDURE ESECUTIVE DI LAMEZIA TERME piazza della Repubblica Lamezia Terme nella procedura esecutiva proposta da “ISTITUTO BANCARIO SAN PAOLO DI TORINO S.p.A.” Visto il provvedimento di delega alla vendita emesso dal Giudice dell’Esecuzione del Tribunale di Lamezia Terme in data 23/02/07 ai sensi dell’art. 591 bis c.p.c.; Ritenuto necessario pertanto rifissare la vendita dei beni pignorati alle stesse condizioni di cui al precedente bando; Visto l’art. 569 c.p.c. AVVISA che in data 8 giugno 2009 alle ore 10,00 nel Palazzo di Giustizia di Lamezia Terme, Piazza della Repubblica, piano primo seminterrato, presso i locali dell’Associazione Notarile, si terrà la vendita al pubblico incanto della piena proprietà del seguente immobile: LOTTO UNICO: In Lamezia Terme, sezione S.Eufemia Lamezia, porzione immobiliare facente parte del Complesso Turistico-Residenziale alla località “Ginepri”, denominato “Lamezia Golfo”, e precisamente l’appartamento facente parte del Corpo di Fabbrica “1/C”, Scala “A”, ubicato al piano primo (2° fuori terra), distinto con il numero interno 5/A; riportato nel corrispondente Catasto Fabbricati con le seguenti indicazioni: foglio di mappa 23, particella 183/sub.29, Contrada Ginepri, piano P, zona censuaria 1, categoria A/3, classe 4°, consistenza vani 5,5, rendita euro 355,06. Prezzo Base: euro 19.968,00 (euro diciannovemilanovecentosessantotto virgola zero zero). Cauzione euro 1.996,80 (euro millenovecentonovantasei virgola ottanta). Spese euro 3.993,60 (euro tremilanovecentonovantatre virgola sessanta). Aumento minimo euro 998,40 (euro novecentonovantotto virgola quaranta). In tale udienza per aggiudicarsi il bene sarà necessario effettuare almeno un rilancio del prezzo. - L’immobile viene posto in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, senza alcuna garanzia per evizione, molestie e pretese di eventuali conduttori; con gli accessori, dipendenze, pertinenze, servitù attive e passive esistenti e diritti proporzionali sulle parti dell’edificio che devono ritenersi comuni a norma di legge (ed eventuale regolamento di condominio). Il manufatto oggetto del presente avviso meglio descritto nella relazione del C.T.U arch. Livio Giuseppe Mete che può essere consultata presso gli uffici della Associazione siti in Lamezia Terme, Piazza della Repubblica, palazzo di giustizia primo piano seminterrato e che si intende integralmente conosciuta, mentre l’ordinanza è consultabile sul sito internet www.aste.eugenius.it, sul mensile “Aste Infoappalti” del mese antecedente la vendita e sul “Domani” della Calabria. Tutte le attività che, ai sensi dell’art. 576 cod. proc. civ. e segg., si sarebbero dovute compiere in Cancelleria, inclusa la gara d’incanto, si terranno presso gli uffici dell’Associazione. E’ possibile chiedere un finanziamento pari al 70/80% del prezzo base agli Istituti di credito che hanno aderito all’intesa con il Tribunale di Lamezia Terme, ossia: Banca Carime, San Paolo IMI-Banco di Napoli, Banca Popolare di Crotone, Monte dei Paschi di Siena, Banca di Catanzaro. I mutui saranno garantiti da ipoteca da iscrivere sullo stesso immobile posto in vendita. Maggiori informazioni potranno essere chieste alle banche interessate. - Se l’offerente non diviene aggiudicatario, la cauzione verrà immediatamente restituita dopo la chiusura della gara, salvo che lo stesso non abbia omesso di partecipare alla medesima, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo: in tale caso la cauzione è restituita solo nella misura dei 9/10 (nove decimi) dell’intero e la restante parte è trattenuta come somma rinveniente a tutti gli effetti dall’esecuzione. In caso di dubbi sulla sussistenza dei motivi giustificati per la mancata partecipazione alla gara, l’offerente si rivolgerà al Giudice, che disporrà in merito alla restituzione dell’intera cauzione o respingerà la relativa domanda. - A norma dell’art. 46 DPR 06/06/2001 n. 380 l’aggiudicatario, qualora l’immobile si trovi nelle condizioni previste per il rilascio del permesso di costruire in sanatoria, dovrà presentare a proprie esclusive spese domanda di permesso in sanatoria, entro 120 giorni dalla notifica del decreto di trasferimento. - Sono a carico dell’aggiudicatario tutte le spese per il trasferimento dell’immobile nonché quelle relative alla cancellazione della trascrizione del pignoramento e di tutte le formalità con i relativi compensi spettanti al professionista delegato per le operazioni successive alla vendita, come liquidati dal G.E..

A CURA DELLA

MEDIATAG

La pubblicità, le modalità di presentazione delle domande e le condizioni della vendita sono regolate dalle «Condizioni generali in materia di vendite immobiliari delegate» allegate al presente avviso. Lamezia Terme, lì 9 aprile 2009 il notaio delegato f.to dottor Gianluca Perrella CONDIZIONI GENERALI IN MATERIA DI VENDITE IMMOBILIARI DELEGATE - le offerte di acquisto dovranno essere presentate in busta chiusa, contenente domanda di partecipazione in carta legale, entro le ore 12:00 del giorno 4 giugno 2009. Sulla busta dovranno essere indicate le sole generalità di chi presenta l’offerta, che può anche essere persona diversa dall’offerente, il nome del professionista delegato, la data della vendita e il numero della procedura esecutiva. Nessuna altra indicazione - né il bene per cui è stata fatta l’offerta o altro - deve essere apposta sulla busta; - il termine di versamento del saldo prezzo è di 60 giorni dalla aggiudicazione, mediante assegno circolare non trasferibile intestato al sottoscritto Notaio quale saldo prezzo. l’offerta dovrà contenere: - se persona fisica: - cognome, nome, luogo e data di nascita, codice fiscale, domicilio e residenza, stato civile, recapito telefonico del richiedente; in caso lo stesso sia coniugato, il suo regime patrimoniale, con indicazione qualora coniugato in regime di comunione legale - delle generalità del coniuge. Alla domanda dovranno essere allegate copie fotostatiche di un valido documento di identità e del codice fiscale (anche del coniuge se in regime di comunione legale). Qualora detta persona fisica dovesse partecipare in qualità di titolare di omonima ditta individuale, dovrà essere indicata la partita IVA e all’offerta dovrà essere altresì allegata una recente visura camerale della ditta stessa. - se società o ente: dati identificativi, inclusa la partita IVA e/o codice fiscale, recapito telefonico, nonché nome, cognome, luogo e data di nascita del legale rappresentante. Alla domanda dovranno essere allegati sia una recente visura camerale (dalla quale risulti lo stato della società o ente ed i poteri conferiti all’offerente in udienza) sia copia fotostatica di un valido documento di identità di detto offerente. - I dati identificativi del bene per il quale l’offerta è proposta; - L’indicazione del prezzo offerto, che non potrà essere inferiore al prezzo minimo indicato nell’avviso di vendita, a pena di esclusione; - L’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima. All’offerta dovrà essere allegata una fotocopia del documento di identità dell’offerente, nonché un assegno circolare non trasferibile intestato al sottoscritto Notaio, per un importo pari al 10 per cento del prezzo base, a titolo di cauzione, che sarà trattenuta in caso di rifiuto dell’acquisto e un assegno circolare non trasferibile intestato al sottoscritto Notaio, per un importo pari al 20 per cento del prezzo base a titolo di spese. Ove l’offerta riguardi più lotti ai sensi dell’articolo precedente, potrà versarsi una sola cauzione, determinata con riferimento al lotto di maggior prezzo. L’offerente è tenuto a presentarsi all’udienza sopra indicata di persona, o a mezzo di mandatario munito di procura speciale. I procuratori legali possono fare offerte per persone da nominare. In caso di aggiudicazione, l’offerente è tenuto al versamento del saldo prezzo e degli oneri, diritti e spese di vendita nel termine indicato in offerta, ovvero, in mancanza, entro 60 giorni dalla aggiudicazione. In caso di inadempimento, la aggiudicazione sarà revocata e l’aggiudicatario perderà tutte le somme versate. L’aggiudicatario potrà versare il prezzo tramite mutuo ipotecario con garanzia sul medesimo immobile oggetto della vendita, rivolgendosi alle banche il cui elenco sarà reperibile presso il professionista delegato e presso il sito del Tribunale; - In caso di una sola offerta il bene verrà aggiudicato al prezzo base più l’aumento minimo. - In caso di più offerte valide, si procederà a gara sulla base della offerta più alta. Il bene verrà definitivamente aggiudicato a chi avrà effettuato il rilancio più alto. La vendita avviene nello stato di fatto e di diritto in cui il bene si trova, con tutte le eventuali pertinenze, accessioni, ragioni ed azioni, servitù attive e passive; che la vendita è a corpo e non a misura; che eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; che la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere - ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore -, per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni. L’immobile viene venduto libero da iscrizioni ipotecarie e da trascrizioni di pignoramenti. Se esistenti al momento della vendita, eventuali iscrizioni e saranno cancellate a spese e cura dell’aggiudicatario; che se occupato dal debitore o da terzi senza titolo, la liberazione dell’immobile sarà effettuata a cura del custode giudiziario. Ogni onere fiscale derivante dalla vendita sarà a carico dell’aggiudicatario. Per tutto quanto qui non previsto si applicano le vigenti norme di legge. Gli offerenti dovranno dichiarare la propria residenza nel Circondario del Tribunale di Lamezia Terme o eleggere domicilio in Lamezia Terme. Offerte in aumento di un sesto: A norma dell’art. 584 c.p.c., avvenuto l’incanto, possono ancora essere fatte offerte di acquisto entro il termine perentorio di 10 giorni dalla gara, ma esse non sono efficaci se il prezzo offerto non supera di 1/6 (un sesto) quello raggiunto nell’incanto. Pertanto l’aggiudicazione diverrà definitiva decorsi 10 giorni senza offerte in aumento e nei sessanta giorni successivi dovrà essere versata la differenza prezzo di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato al sottoscritto Notaio delegato. Tali offerte potranno essere depositate presso l’indirizzo sopra indicato, nelle forme di cui all’art. 571 c.p.c., prestando cauzione per una somma pari al doppio della cauzione versata per la partecipazione all’incanto. In caso di presentazione di tali offerte, verrà indetta una gara secondo le previsioni di cui all’art. 584 c.p.c.. Se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma dell’art. 584, comma 3, c.p.c., l’aggiudicazione diventa definitiva e verrà pronunciata a carico degli offerenti (salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo) la perdita della cauzione, il cui importo è trattenuto come rinveniente a tutti gli effetti dall’esecuzione. Ogni domanda di restituzione della cauzione dovrà essere indirizzata dagli offerenti al Giudice dell’Esecuzione.

Per informazioni 0961 996802

www.aste.eugenius.it ::

°°°°°°°°° AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI In danno di proc. nr.88/92 R.G.E., richiesta da INTERNATIONAL CREDIT RECOVERY SRL SI RENDE NOTO che il giorno 17.06.2009 alle ore 9:30 e segg. nella sala delle pubbliche udienze di questo Tribunale, avanti al G.E., si procederà alla vendita senza incanto del seguente bene immobile, alle seguenti condizioni: prezzo base: euro 14.000,00 lotto unico Elenco beni immobili lotto unico: immobile per civile abitazione sito in Lamezia Terme, località Ginepri, riportato al NCEU di Lamezia Terme al foglio 23, part.lla 184 sub 109, cat A/3, classe 4 esteso per circa 39,38 mq, con 26,85 mq di terrazza. Ciascun offerente, per partecipare alla vendita, dovrà depositare presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, entro le ore 13:00 del giorno 16.06.2009 dichiarazione in regola con il bollo contenente l’indicazione del numero di rge della procedura, l’indicazione del prezzo offerto, del bene (lotto) cui si riferisce e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell’offerta, nonché ancora generalità dell’offerente incluso codice fiscale e copia di documento di identità dell’offerente o valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (procura speciale o certificato camerale); all’offerta in busta chiusa e senza segni di riconoscimento deve essere allegato l’assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto; l’offerta è irrevocabile salvo che a) il Giudice ordini l’incanto, b) siano decorsi 120 gg. dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta; l’offerta non è efficace: 1) se perviene oltre il termine indicato, 2) se è inferiore al prezzo base, 3) se l’offerente non presta cauzione a mezzo di assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto. Le spese di trasferimento sono a carico dell’aggiudicatario come pure le attività e i costi per la cancellazione delle formalità. Qualora la vendita senza incanto non abbia luogo viene fissata la data dell’1.7.2009 ore 9:30 e segg. per la vendita ai pubblici incanti del bene su descritto al prezzo base di euro 14.000,00. Le offerte di acquisto devono essere presentate presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari entro le ore 13:00 del giorno 30.06.2009; con le modalità ed il prezzo base di cui sopra. Le offerte in aumento non devono essere inferiori al 3%. Deve essere depositato unitamente alla domanda di partecipazione alla vendita assegno circolare intestato a Poste Italiane spa non trasferibile in ragione di un decimo del prezzo base d’asta. Si stabilisce altresì che gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, la vendita avviene a corpo e non a misura, la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità; l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di 60 gg. dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa, in mancanza si provvederà a norma degli artt. 586 c.p.c. Lamezia Terme, °°°°°°°°°°° AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI In danno di proc. nr.112/93 R.G.E., richiesta da ISTITUTO NAZIONALE CREDITO EDILIZIO SI RENDE NOTO che il giorno 17.06.2009 alle ore 9:30 e segg. nella sala delle pubbliche udienze di questo Tribunale, avanti al G.E., si procederà alla vendita senza incanto del seguente bene immobile, alle seguenti condizioni: prezzo base: euro 27.729,85 lotto n.1 prezzo base: euro 8.925,50 lotto n.2 Elenco beni immobili lotto 1: immobile per civile abitazione sito in Lamezia Terme, località Scinà, n.75 costituito da un appartamento al piano primo e secondo, con copertura a terrazzo al piano terzo, riportato al NCEU di detto comune foglio 26, part.lla 237 sub 3 cat A3 classe 2 vani 6 mq 139; lotto n.2: magazzino con destinazione d’uso a deposito, sito in Lamezia Terme località Scinà n.75 esteso per mq 43,22 riportato al NCEU di detto Comune al foglio 26, p.lla 237 sub 2 cat C2 classe 2; Ciascun offerente, per partecipare alla vendita, dovrà depositare presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, entro le ore 13:00 del giorno 16.06.2009 dichiarazione in regola con il bollo contenente l’indicazione del numero di rge della procedura, l’indicazione del prezzo offerto, del bene (lotto) cui si riferisce e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell’offerta, nonché ancora generalità dell’offerente incluso codice fiscale e copia di documento di identità dell’offerente o valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (procura speciale o certificato camerale); all’offerta in busta chiusa e senza segni di riconoscimento deve essere allegato l’assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto; l’offerta è irrevocabile salvo che a) il Giudice ordini l’incanto, b) siano decorsi 120 gg. dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta; l’offerta non è efficace: 1) se perviene oltre il termine indicato, 2) se è inferiore al prezzo base, 3) se l’offerente non presta cauzione a mezzo di assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto. Le spese di trasferimento sono a carico dell’aggiudicatario come pure le attività e i costi per la cancellazione delle formalità. Qualora la vendita senza incanto non abbia luogo viene fissata la data dell’1.07.2009 ore 9:30 e segg. per la vendita ai pubblici incanti del bene su descritto al prezzo base di euro 27.729,85 per il lotto n.1 ed euro 8.925,50 per il lotto n.2. Le offerte di acquisto devono essere presentate presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari entro le ore 13:00 del giorno 30.06.2009; con le modalità ed il prezzo base di cui sopra. Le offerte in aumento non devono essere inferiori al 3% per il lotto n.1 ed euro 450,00 per il lotto n.2. Deve essere depositato unitamente alla domanda di partecipazione alla vendita assegno circolare intestato a Poste Italiane spa non trasferibile in ragione di un decimo del prezzo base d’asta. Si stabilisce altresì che gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, la vendita avviene a corpo e non a misura, la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità; l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di 60 gg. dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa, in mancanza si provvederà a norma degli artt. 586 c.p.c. Lamezia Terme, °°°°°°°°° AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI In danno di proc. nr.85/2006 R.G.E., richiesta da TERSICORE FINANCE SRL SI RENDE NOTO che il giorno 17.06.2009 alle ore 9:30 e segg. nella sala delle


40 Giovedì 16 Aprile 2009 il Domani

SPORT Gli amaranto preparano la gara contro l’Atalanta

S E R I E

A

REGGINA

REGGIO CALABRIA — Si attende

un segnale da parte dei tifosi. Il giorno dopo la conferenza stampa del presidente Lillo Foti e della squadra, in cui è stata ribadita la volontà di non mollare fino alla fine del torneo, nessuna risposta è giunta da parte degli ultras. Al Sant’Agata si è lavorato con la massima tranquillità e le “incursioni” della scorsa settimana dei supporter - quella di giovedì al Centro sportivo e quella di sabato santo in ritiro a Catona - sono ormai un lontano ricordo. Sebbene viga il silenzio da parte dei tifosi, è facile intuire come l’amore per la squadra amaranto prevarrà sulla delusione - comprensibile - di un’annata disastrosa, ma non ancora decisa. La gente aspetta quella reazione promessa da Foti, Cozza e compagni nel corso dell’incontro avuto con i giornalisti alla ripresa della preparazione. Incontro in cui gli amaranto hanno garantito il massimo impegno in queste ultime sette partite della stagione. «Abbiamo intenzione di affrontare con grande dignità nel rispetto di noi stessi e della città questa fase finale del torneo. Siamo coscienti e consapevoli - ha detto il presidente Foti - che la situazione non è facile, ma non abbiamo voglia di mollare, né di chiudere il campionato nel peggiore dei modi. Al contrario abbiamo voglia di lottare fin quando ne avremo la forza, riuscendo a smentire qualsiasi tipo di

Adesso da Bergamo si attende un segnale forte dalla Reggina...

Il capitano amaranto, Ciccio Cozza

scetticismo e di valutazione approssimativa. Vogliamo far sapere alla gente che daremo tutto e che dove non arriveremo sarà perché ci manca qualcosa sotto il profilo tecnico. Ma chi scenderà in campo è cosciente del peso della maglia che indossa». Foti e la squadra stanno dunque cercando in qualche modo di recuperare la fiducia nei propri tifosi, consci del fatto che proprio il loro sostegno darà un contributo

fondamentale da qui alla fine di maggio. Capitan Cozza, l’unico della squadra a prendere la parola durante la conferenza stampa, da buon capitano pur sottolineando le difficoltà e le minime probabilità di ottenere la salvezza, ha promesso il massimo impegno nella ricerca di oltre la metà dei punti a disposizione in queste sette gare. «Ce ne basterebbero 16», ha detto. A conti fatti, le lunghezze indicate da Cozza altro non sono che il frutto di cinque vittorie ed un pareggio. Risultati che la Reggina si prefigge di conquistare, a cominciare da domenica in casa dell’Atalanta. A questo primo impegno del rush finale del torneo, la squadra si sta preparando con impegno e concentrazione. Ieri Orlandi ha iniziato a provare qualche soluzione in vista di domenica, gara in cui mancheranno Lanzaro e Barillà, squalificati il primo per due giornate, il secondo invece per un turno. Rientra invece Carmona dallo stop disciplinare. Quest’ultimo ha lavorato a parte insieme ad Alvarez, Adejo e Corradi. Il bomber senese proverà a recuperare in tempo per domenica.

A MICROFONO APERTO di Antonio Latella

RICOMINCIARE SI PUO’, SEMPRE ll’orizzonte manca l’ottimismo. Nonostante i propositi e le rassicurazioni di Lillo Foti e della sua truppa, il clima sul pianeta Reggina rimane rovente. Le speranze di permanenza in serie A, al di là dell’aritmetica, sono praticamente inesistenti. Lo sono per un motivo semplicissimo: i calciatori della Reggina soffrono di strabismo e, pertanto, non riescono ad inquadrare la porta. Le partite con il Palermo, il Genoa e l’Udinese, ancorché avrebbero dovuto rappresentare (anche per la scarsa verve degli avversari) l’occasione per accorciare, o eliminare, le distanze dalle squadre che precedono la Reggina, sono l’esempio eclatante di una malattia difficilmente guaribile da qui alla fine del torneo. La squadra non riesce a centrare neanche la porta sguarnita. Ed anche se l’avversario dovesse giocare senza portiere nessuno sarebbe disposto a scommettere un centesimo di euro su un pallone in grado di gonfiare la rete dell’avversario di turno. La squadra, non ce ne voglia nessuno, è priva di carattere, di idee, di geometrie e, quel che è peggio, di reattività. L’iniziativa di Foti, della componente tecnica e degli stessi giocatori, di presentarsi uniti di fronte all’opinione pubblica -con la conferenza stampa di

A

martedì - è un fatto encomiabile. Da veri uomini. Solo che di promesse ne sono state fatte tante e in diverse fasi della stagione. Tutte, purtroppo, disattese. E non certo per colpa dei calciatori, del tecnico o del presidente, bensì per problemi strutturali e di scarsa caratura tecnica dell´organico. E’ andata così, purtroppo. Basta con le pietose bugie: non aiutano la causa. Quale? Quella di dar vita ad un nuovo corso: ricominciare dalla serie cadetta, facendo tesoro degli errori commessi involontariamente e, sicuramente, in buona fede. Non è certo un disonore ammettere, tutti assieme (anche noi giornalisti), di aver sbagliato. E mutuando dal motto della comunità di don Pierino Gelmini non ci resta che dire, scrivere, gridare: “Ricominciare si può, sempre e comunque”. Le delusioni bruciano sulla pelle e soffocano, fino a strozzarci, il nostro orgoglio. Però, per favore, evitiamo le paranoie. Patologie psicologiche che, come il passato insegna, portano al suicidio. In questo caso calcistico. E noi, invece vogliamo che il calcio sia la vita della nostra comunità che, fino ad oggi grazie alla Reggina, è stata il vanto della Calabria calcistica e, per anni, dell’intero Mezzogiorno. Basta la volontà per ricominciare.

Angela Latella

AsteInfoappalti www.aste.eugenius.it :: pubbliche udienze di questo Tribunale, avanti al G.E., si procederà alla vendita senza incanto del seguente bene immobile, alle seguenti condizioni: prezzo base: euro 326.250,00 lotto unico Elenco beni immobili lotto unico: fabbricato a destinazione produttiva sito in Falerna, loc. Marevitano, alla via Brescia n.1, area P.I.P., lotto n.27, composto da seminterrato, piano terra e primo piano, per una superficie complessiva di mq. 1523 circa, riportato nel NCEU di detto comune al foglio 9 part.lla 1420, sub 1,2,3,4 e 5. Ciascun offerente, per partecipare alla vendita, dovrà depositare presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, entro le ore 13:00 del giorno 16.06.2009 dichiarazione in regola con il bollo contenente l’indicazione del numero di rge della procedura, l’indicazione del prezzo offerto, del bene (lotto) cui si riferisce e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell’offerta, nonché ancora generalità dell’offerente incluso codice fiscale e copia di documento di identità dell’offerente o valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (procura speciale o certificato camerale); all’offerta in busta chiusa e senza segni di riconoscimento deve essere allegato l’assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto; l’offerta è irrevocabile salvo che a) il Giudice ordini l’incanto, b) siano decorsi 120 gg. dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta; l’offerta non è efficace: 1) se perviene oltre il termine indicato, 2) se è inferiore al prezzo base, 3) se l’offerente non presta cauzione a mezzo di assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto. Le spese di trasferimento sono a carico dell’aggiudicatario come pure le attività e i costi per la cancellazione delle formalità. Qualora la vendita senza incanto non abbia luogo viene fissata la data dell’1.07.2009 ore 9:30 e segg. per la vendita ai pubblici incanti del bene su descritto al prezzo base di euro 326.250,00. Le offerte di acquisto devono essere presentate presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari entro le ore 13:00 del giorno 30.06.2009; con le modalità ed il prezzo base di cui sopra. Le offerte in aumento non devono essere inferiori al 3%. Deve essere depositato unitamente alla domanda di partecipazione alla vendita assegno circolare intestato a Poste Italiane spa non trasferibile in ragione di un decimo del prezzo base d’asta. Si stabilisce altresì che gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, la vendita avviene a corpo e non a misura, la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità; l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di 60 gg. dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa, in mancanza si provvederà a norma degli artt. 586 c.p.c. Lamezia Terme, il Giudice dell’Esecuzione Dott. Alessandro Brancaccio

ASTEINFOAPPALTI

È UN

PROGETTO

°°°°°°°°° AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI In danno di proc. nr.26/04 R.G.E., richiesta da INTERNATIONAL CREDIT RECOVERY SRL SI RENDE NOTO che il giorno 03.06.2009 alle ore 9:30 e segg. nella sala delle pubbliche udienze di questo Tribunale, avanti al G.E., si procederà alla vendita senza incanto del seguente bene immobile, alle seguenti condizioni: prezzo base: euro 20.000,00 lotto unico Elenco beni immobili lotto unico: immobile per civile abitazione sito in Lamezia Terme, località Ginepri, con superficie utile di 60,79 mq, oltre 13,60 mq di balcone; riportato al NCEU di Lamezia Terme al foglio 23, part.lla 184 sub 13, cat A/3, vani 3,5, posto nel corpo di fabbrica 1/B, piano 1° scala A, interno 2. Ciascun offerente, per partecipare alla vendita, dovrà depositare presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, entro le ore 13:00 del giorno 01.06.2009 dichiarazione in regola con il bollo contenente l’indicazione del numero di rge della procedura, l’indicazione del prezzo offerto, del bene (lotto) cui si riferisce e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell’offerta, nonché ancora generalità dell’offerente incluso codice fiscale e copia di documento di identità dell’offerente o valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (procura speciale o certificato camerale); all’offerta in busta chiusa e senza segni di riconoscimento deve essere allegato l’assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto; l’offerta è irrevocabile salvo che a) il Giudice ordini l’incanto, b) siano decorsi 120 gg. dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta; l’offerta non è efficace: 1) se perviene oltre il termine indicato, 2) se è inferiore al prezzo base, 3) se l’offerente non presta cauzione a mezzo di assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto. Le spese di trasferimento sono a carico dell’aggiudicatario come pure le attività e i costi per la cancellazione delle formalità. Qualora la vendita senza incanto non abbia luogo viene fissata la data del 17.06.2009 ore 9:30 e segg. per la vendita ai pubblici incanti del bene su descritto al prezzo base di euro 20.000,00. Le offerte di acquisto devono essere presentate presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari entro le ore 13:00 del giorno 16.06.2009; con le modalità ed il prezzo base di cui sopra. Le offerte in aumento non devono essere inferiori al 3%. Deve essere depositato unitamente alla domanda di partecipazione alla vendita assegno circolare intestato a Poste Italiane spa non trasferibile in ragione di un decimo del prezzo base d’asta. Si stabilisce altresì che gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, la vendita avviene a corpo e non a misura, la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità; l’aggiudicatario dovrà versare la dif-

A CURA DELLA

MEDIATAG

ferenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di 60 gg. dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa, in mancanza si provvederà a norma degli artt. 586 c.p.c. Lamezia Terme, il Giudice dell’Esecuzione Dott. Alessandro Brancaccio TRIBUNALE DI LOCRI CANCELLERIA ESECUZIONI IMMOBILIARI SI RENDE NOTO che il Giudice dell’Esecuzione, DR. D. LAURO, letti gli atti della Procedura Esecutiva n. 33/93 promossa da MONTE DEI PASCHI DI SIENA. ORDINA LA VENDITA CON INCANTO DEI SEGUENTI BENI IMMOBILI: Ordinanza di vendita del 06.04.2001 e successive 1^ lotto - Unità immobiliare per civile abitazione posta al piano terra di un fabbricato a tre piani fuori terra sito nel Comune di Benestare, alla via Beato Camillo Costanzo 00.12-14-16-18-20, riportato nel N.C.E.U. alla partita 1165, foglio di mappa S, particella 238 sub3, cat. A/4, classe 3^ vani 3,5, r. £. 252.0000 con annesso garage posto al piano terra composto da unico vano, di mq. 26, sub 2, cat. C/6, classe 2^, r. £. 96.200, in ditta ... Prezzo base del lotto: E. 35.000.000 euro 18.075,99 Deposito per cauzione: £. 3.500.000 euro. 1.807, 60Deposito per spese: £. 5.250.000 euro 2.711,40 2^ lotto - Unità immobiliare per civile abitazione posta al primo piano di un fabbricato a tre piani fuori terra sito nel Comune di Benestare, alla via Beato Camillo Costanzo nn.12-14-16-18-20, riportato nel N.C.E.U alla partita 1165, foglio di mappa 5, particella 238 sub 4, cat. A/2, classe 1^, vani 8, r. £. 840.000, con annesso ripostiglio posto al piano terra composto da unico vano, di mq. 20, sub l, cat.C/2, classe 2^ r. £. 60.000, in ditta . Prezzo base del lotto: £. 106.000.000 euro 54.744,43 Deposito per cauzione: £. 10.600.000 euro 5.474,44 Deposito per spese: £.. 15.900.000 euro 8.211,66 3^ lotto - Unità immobiliare per civile abitazione posta al secondo piano di un fabbricato a tre piani fuori terra sito nel Comune di Benestare, alla via Beato Camillo Costanzo nn.12-14-16-18-20, riportato nel N.C.E.U alla partita 1165, foglio di mappa 5, particella 238 sub 5, di mq. 166, in corso di accatastamento definitivo, in ditta ... Prezzo base del lotto: £.. 80.000.000 euro 41.316,55 Deposito per cauzione:£. . 8.000.000 euro 4.131,66 Deposito per spese: £. 12.000.000 euro 6.197,48 4^ lotto - Unità immobiliare destinato a deposito-garage posta al piano terra di un fabbricato a tre piani fuori terra sito nel Comune di Benestare, alla via Beato Camillo Costanzo nn.12-14-16-18-20, di mq. 54, in corso di accatastamento, allo stato rustico Prezzo base del lotto: £.. 16.000.000 euro 8.263,31

Per informazioni 0961 996802

Deposito per cauzione: £. 1.600.000 euro 826,33Deposito per spese: £. 2.400.000 euro 1.239,50 5^ lotto - Diritto di colonia perpetua sul terreno sito nel Comune di Benestare, località Amusa, riportato catastalmente alla partita 5238, foglio di mappa 2, particella 377, di are 00.05.30, seminativo irriguo, classe 1^ r.d. £. 7.844, r.a. £. 4.240 e particella 485, seminativo irriguo arborato di are 00.03.70, classe 2^, r.d. £. 3.996, r.a. £. 2.220, in ditta ..... colona perpetua responsiva di 1/5 di tutti i prodotti, Polifroni Domenico beneficiario di dominio diretto, Prebenda Parrocchiale di Maria Santissima della Assunta in Cielo in Careri concedente Prezzo base del lotto: £. 600.000 euro 309,87 Deposito per cauzione: £. 60.000 euro 30,99Deposito per spese: £. 90.000 euro 46,48 6^ lotto - Fonduscolo sito nel Comune di Benestare, località Catena o Amusa, riportato catastalmente alla partita 5239, foglio di mappa 2, particella 335 di are 00.09.90, uliveto, classe l^, r.d. £. 17.820, r.a. £. 6.435, particella 565 di are 00.02.50, seminativo arborato classe 2^, r.d. £. 2.625, r.a. £. 875; particella 566 di are 00.06.80, seminativo arborato classe 2^, r.d. £. 7.140, r.a.£. 2.380 in ditta . Prezzo base del lotto: £. 3.200.000 euro 1.652,66 Deposito per cauzione: £. 320.000 euro. 165,27 Deposito per spese: £. 480.000 euro. 247,90 L’incanto avverrà, con il prezzo DA RIDURRE DI 1/5, all’udienza del 07.05.2009 ore 9.00, davanti a sé nella presente sede, ed in secondo esperimento in data ——- alle stesse condizioni e con le stesse modalità. Stabilisce per la vendita le seguenti condizioni: Ogni offerente dovrà depositare in Cancelleria sino all’inizio effettivo dell’udienza di vendita, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto, una somma pari al 10% del prezzo base per cauzione e 15% del prezzo base per prevedibile importo delle spese di procedura e trasferimento della proprietà, mediante consegna in Cancelleria di N. 2 assegni circolari non trasferibili intestati all’ offerente. Le offerte in aumento non potranno essere inferiori a: euro 903,80 per i11^ lotto; euro. 2.582,28 per il 2^, euro. 2.065,83 per il 3^;euro. 413,17 per i14^; euro. 15,49 per il 5^; euro. 82,63 per il 6^. - L’aggiudicatario dovrà depositare entro il termine di 60 giorni dall’incanto il prezzo di aggiudicazione detratta la cauzione versata con le stesse modalità di cui sopra. Sito Internet sul quale è pubblicata la relazione di stima: www.aste.eugenius.it Custode Giudiziario: dr. Antonino FALDUTO (Tel.: 0964 383131). Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale e/o presso il custode giudiziario. Rinvia per il prosieguo all’udienza del 07.05.2009. Estratto conforme per uso pubblicità. Locri, 10.04.2009 Esatte: euro 14,62 per bollo - euro 7,10 per diritti.


il Domani Giovedì 16 Aprile 2009 41

SPORT 2ª D I V I S I O N E

La squadra di Mimmo Toscano si prepara per affrontare la trasferta pugliese. Oltre 500 sostenitori al seguito

Verso Monopoli con entusiasmo COSENZA

COSENZA — Un’altra settimana di passione, una delle ultime prima che i tifosi possano finalmente liberarsi in quei giusti festeggiamenti che un’annata come quella che sta terminando, merita. Settimana di passione, dicevamo, che vedrà il Cosenza senza alcune pedine che nel corso di questo campionato stanno facendo la differenza. Squalificato per un turno l’attaccante Polani che è stato ammonito per proteste domenica nel corso della gara contro l’Andria Bat, salterà la sfida in terra di Puglia anche Chianello che è uscito nel corso della prima frazione domenica per un problema muscolare e che anche ieri sul terreno del Sanvitino, non si è allenato con i compagni: per lui i tempi di recupero sono stimati in una quindicina di giorni e dunque sarà fra gli abili e arruolati per la gara interna contro il Cassino quando tutti ormai sperano di festeggiare la promozione. Altro dubbio per lo staff medico e, di conseguenza anche per quello tecnico, è Domenico Danti: anche il furetto di San Giovanni in Fiore è rimasto ai bordi del terreno d’allenamento a causa di una botta ricevuta quando oramai mancavano pochi minuti al termine della gara di campionato. Per “Dantinho”, comunque, nulla di grave sul terreno del “Vito Simone Veneziani” potrà giocare dal primo minuto se mister Toscano dovesse preferirlo a Galantucci (considerato scontato il rientro di Mortelliti nella formazione titolare). Altro assente di giornata era Paolo Ramora ma per lui non sembrano esserci problemi e domani nel pomeriggio sarà fra i disponibili. La seduta d’allenamento è stata caratterizzata da un lungo lavoro atletico con i calciatori disponibili suddi-

2ª D I V I S I O N E

Il tecnico dovrà fare a meno dello squalificato Polani. In dubbio Danti L’EDITORIALE di Valter Leone

TOSCANO, COSÌ GIOVANE COSÌ VINCENTE...

Sopra, un’immagine della curva rossoblù. Nel riquadro il tecnico dei silani, Mimmo Toscano ormai vicino alla seconda promozione consecutiva.

visi in tre gruppi (pettorina verde, pettorina arancio, nessuna pettorina) che si scambiavano il pallone. Poi suddivisione in due gruppi: una parte dei calciatori si è fermata sul campo un’altra parte si è recata in palestra. Alla fine ritorno sul campo per mettere in pratica alcune indicazioni tattiche impartite da Toscano. Biglietti per Monopoli. Nel frattempo sono stati messi in vendita i tagliandi per la trasferta di Monopoli. Cinquecento i ticket messi a disposizione della tifoseria rossoblù anche se è probabile che l’esodo verso la Puglia sarà molto più importante: il loro costo è sempre di 10,00 euro. Staremo a vedere ma, a sentire alcuni rappresentanti del tifo or-

ganizzato nel corso dell’allenamento pomeridiano, i bus per Monopoli potrebbero essere il doppio di quelli che si sono mossi in direzione di Barcellona Pozzo di Gotto. Considerato l’enorme entusiasmo che sta ruotando introno alla squadra, la società ha deciso di aprire le prevendite per la gara contro il Cassino di mister Patania, già da ieri. I prezzi e le prevendite non sono cambiati rispetto ai precedenti appuntamenti. La società, con questa gesto, invita i sostenitori ad organizzarsi per tempo per evitare spiacevoli code nel giorno che potrebbe significare per Cosenza la festa attesa da oltre sei anni.

Vibonese, Gurzillo: ad Atessa vinceremo

VIBO VALENTIA — La Vibonese

prepara la difficile trasferta ad Atessa contro Val di Sangro cercando di raggiungere la massima concentrazione. E scatta il silenzio stampa. Capita, quando le squadre sono in difficoltà. Capita che si commetta questo grave errore: chiudersi in se stessi pensando che il nemico sia il mondo che intorno ti circonda. Capita di volersi trincerare dietro i silenzi, che però lasciano

2ª D I V I S I O N E VIGOR LAMEZIA LAMEZIA TERME — Prosegue la

preparazione della Vigor Lamezia in vista della gara di domenica contro l’Igea Virtus allo stadio comunale “Guido D’Ippolito”. Ieri, doppia seduta d’allenamen-

Il patron assicura: resteremo in Seconda divisione aperta la strada a qualunque considerazione e forse non è bene che questo avvenga, proprio quando una situazione critica incombe. Capita, ma… Angelo Galfano stringe le spalle e sorride: «Sia chiaro, non ce l’abbiamo con nessuno e questo silenzio stampa non è contro qualcuno, tantomeno contro i giornalisti, con i quali il rapporto rimane sostanzialmente buono. Ora più che le parole – è la spiegazione dell’allenatore

rossoblù – serve raggiungere la massima concentrazione, evitare ogni distrazione, lavorare sodo perché qui tutti vogliamo la stessa cosa: la salvezza. E l’impegno sarà superiore, sarà al massimo; da parte di tutti». Per spiegare questo “silenzio stampa”, la versione ufficiale è che la società ha “consigliato” ai giocatori ed al tecnico di evitare il rapporto diretto con i giornalisti evitando dichiarazioni ed intervi-

Mister Pierini proverà lo schieramento per domenica

Oggi allo stadio Carlei il test anti-Igea Virtus Ancora in dubbio la presenza di Ciminari to e non mancano i problemi per la truppa di mister Pierini. Ancora incerto il recupero di Ciminari. Identica situazione per Riccobono e Di Donato mentre, come ricordavamo ieri, per il match

metà dell’introverso Toscano era stato il 27 aprile di un anno fa, quando davanti a ventimila tifosi in estasi si è festeggiata la vittoria del campionato di serie D. Un legame che si sta cementificando grazie al lavoro e alla passione che rappresentano il biglietto da visita di questo giovane allenatore. Lui nella storia del Cosenza c’è già entrato: in 63 partite sulla panchina rossoblu, ha vinto 44 volte lasciandosi alle spalle monumenti del calcio bruzio come l’ungherese Zsengeller, il timoniere della prima storica promozione in B a inizio degli anni Sessanta, come l’amatissimo Oscar Montez e il più “giovane” Lino Mutti, tra l’altro anche allenatore di Toscano sempre in riva al Crati. Sarà anche vero che i primati, come va ripetendo il giovane tecnico reggino di Cardeto ma ormai cosentino di adozione, contano poco se non centri l’obiettivo che ti sei prefissato; però è anche vero che soltanto in pochi, nella storia di qualsiasi società calcistica, si immortalano nei ricordi dei tifosi grazie ai risultati ottenuti. E Toscano non ha nessuna intenzione di interrompere proprio sul più bello una storia d’amore che può riservare ancora tanti traguardi da mettere in cornice.

Carmelo Grandinetti

Silenzio stampa in casa rossoblù. Parla solo il presidente

VIBONESE

osì giovane, così vincente. E non solo di età. Giovane anche nel calcio professionistico da allenatore: la stagione che sta per avviarsi alla conclusione è quella del suo debutto. Signori, Mimmo Toscano, 38 anni da compiere il prossimo 4 agosto. Sta guidando il Cosenza verso la seconda promozione consecutiva, grazie a una società che lo ha voluto come uno dei pilastri su cui poggiare il proprio progetto. Ambizioso, meticoloso e restio alle copertine nonostante gli straordinari risultati glielo consentirebbero. Un legame talmente forte con questa società che lo pongono come imprescindibile punto di partenza per la seconda fase dell’ambizioso progetto che gli attuali dirigenti del Cosenza intendono realizzare. Dicevamo, non ama le copertine e quelle strane esibizioni che hanno il sapore di un’appetitosa esca per appiccicarsi addosso le simpatie dei tifosi. Ecco perché, domenica scorsa dopo la partita con l’Andria, ha sorpreso, e non poco, quella sua corsa dai tifosi per festeggiare insieme ai suoi calciatori una vittoria che proietta sempre di più il Cosenza verso la Prima divisione. L’unica volta che il San Vito aveva avuto modo di vedere l’altra

C

contro i siciliani rientra Marinelli dopo due giornate di stop per infortunio e torna disponibile anche Lopetrone. Tuttavia, nel consueto test in famiglia di oggi pomeriggio, si po-

ste. La volontà è di evitare malintesi e polemiche che rischiano di surriscaldare un ambiente che dopo Monopoli si rende conto di essere in difficoltà. E le difficoltà aumentano perché, anche se il giudice sportivo non ha voluto infierire, sono sempre due le giornate di squalifica comminate al “capitano” Di Mauro. E perché sull’eventuale recupero di Vincent Taua nessuno fa affidamento. A proposito, sia chiaro che nessuno ce l’ha col giocatore, nessuno ha mai messo in dubbio il valore e la professionalità dell’atleta; anzi, tutti stanno lì a ragionare quanto importante sia questo atleta per il gioco della squadra e, proprio conseguenza di ciò, scatta la rabbia per non averlo avuto a disposizione in questa stagione. Se Taua è in campo, fa la differenza, ma… quando è in campo? Per quanto tempo lo è stato, al servi-

zio della Vibonese? E sono dubbi che attanagliano proprio pensando al valore del giocatore ed alla serietà dell’uomo. Dunque, silenzio stampa “consigliato” dalla società. Ma da chi? «Non da me – risponde immediatamente il presidente Santino Gurzillo – e poi, non credo servano a qualcosa simili iniziative». Il presidente della Vibonese palesa chiaramente la volontà di mantenere buoni rapporti con la stampa e il suo atteggiamento rimane di apertura con i giornalisti. «Ad Atessa vinceremo!», quindi afferma con la chiara intenzione di voler ribadire piena fiducia alla squadra e allo staff tecnico. «La Vibonese resterà in Seconda sivisione!», aggiunge appena, sorride e saluta il cronista andando via, preso da altre questioni personali.

trà ipotizzare lo schieramento e gli uomini che il tecnico biancoverde opporrà ai messinesi. Per i biancoverdi, come abbiamo più volte evidenziato, a cinque giornate dalla conclusione, è si tratta delle ultime chance per cercare in extremis di rientrare nei play-out e giocarsi la possibilità di permanenza in Seconda divisione. Se sfruttate al meglio le due partite interne con Igea Virtus e Aversa Normanna, rappresenterebbero un buon viatico in vista delle restanti tre gare fino al termine della stagione regolare. Si tratta, pertanto, di due gare fondamentali. Come predica il tecnico lametino, comun-

que, bisogna pensare prima all’incontro di domenica e conquistare assolutamente i tre punti, auspicando che la squadra “regga” di fronte ai soliti minuti finali che rappresentano una vera e propria iattura. Notiziario. Dopo la doppia seduta di ieri pomeriggio, oggi è in programma il consueto test infrasettimanale in famiglia alle ore 15,00 sempre allo stadio Provinciale “Carlei”. Domani una sola seduta al pomeriggio e sabato mattina la tradizionale rifinitura in vista del match contro l’Igea Virtus.

Maurizio Bonanno

r. s.


42 Giovedì 16 Aprile 2009 il Domani

SPORT 2ª D I V I S I O N E

LA DOPPIA INTERVISTA A colloquio con i due difensori giallorossi, Ciro De Franco e Roberto Gimmelli

«A Gela cercheremo i tre punti» CATANZARO

“Il nostro obiettivo rimane quello agguantare il migliore piazzamento nella griglia play-off”

CATANZARO — Ciro De Franco e

Roberto Gimmelli: due giocatori che sabato scorso, contro il Melfi, hanno sofferto e non poco, sia pure in condizioni e situazioni diverse. Il primo, infatti, sul terreno di gioco, il “capitano” dalla tribuna. Entrambi, comunque, delusi per il risultato finale, che ha visto il Catanzaro subire, dopo quindici mesi (l’ultima battuta di arresto al “Ceravolo” risale infatti al 20 gennaio 2008 con il Real Marcianise), la prima sconfitta interna stagionale. Per il giovane Ciro De Franco, napoletano doc, al secondo campionato con la maglia giallorossa, si è trattato addirittura del debutto, chiamato a sostituire proprio il compagno di squadra e capitano Gimmelli, appiedato dal giudice sportivo. «All’inizio ero alquanto emozionato – ha sottolineato il difensore catanzarese – anche se nel complesso non penso essere andato proprio male. Certamente una prestazione al di sotto della sufficienza, anche se sono certo che non avrei potuto dare di più, considerato che da un anno non calcavo il terreno di gioco, facendo parte della formazione. Quando non si gioca, infatti, vengono a mancare le distanze, per non parlare che non si può pretendere, al primo impatto, di tenere il ritmo di una partita. In ogni caso ho cercato anche di spingermi in avanti, con una conclusione di testa su calcio d’angolo, che forse avrei potuto sfruttare meglio. Comunque sono episodi che capitano nel calcio, in particolare quando si è all’esordio. Mi auguro solo – ha concluso De Franco – di avere qualche altra opportunità per mettermi in evidenza e dimostrare quanto valgo. Certamente il Ciro De Franco non è affatto quello visto sabato scorso contro il Melfi». «Quella di sabato scorso – ha sottolineato da parte sua il capitano Roberto Gimmelli - è stata una partita un po’strana. Eravamo scesi in campo molto concentrati e determinati, riuscendo, proprio sul calcio d’inizio, a portarci addirittura in vantaggio. Poi abbiamo subito la rete del pareggio, a mio giudizio in fuori gioco; dalla tribuna mi trova-

Ciro De Franco

vo, infatti, in linea con l’azione ed ho potuto notare l’errore del direttore di gara e del suo assistente. Nella seconda frazione di gioco la squadra ha poi esercitato una certa supremazia, tanto è che il Melfi non ha superato la metà campo, anche se poi è riuscito a mettere a segno, con un po’ di fortuna, aggiungerei, il gol del due a uno. C’è comunque da evidenziare che il Catanzaro non ha avuto dalla sua quel pizzico di fortuna che, quanto meno, avrebbe consentito di uscire dal terreno di gioco con un risultato di parità. Mi riferisco al forcing finale, con i tentativi dei vari Tomi, Antonio Montella, Diarrà e Berardi, le cui conclusioni meritavano ben altra sorte». Due sconfitte consecutive che, a questo punto del campionato, hanno il loro peso. «Qualsiasi battuta di arresto, in genere, ha il suo valore. Se andiamo comunque ad esaminare le relative prestazioni, non credo assoluta-

Roberto Gimmelli

mente che le sconfitte ci stessero tutte. Ad Atessa contro il Val di Sangro, infatti, abbiamo tenuto quasi sempre il pallino del gioco; sabato scorso, contro il Melfi, mi pare che la squadra, complessivamente, si sia comportata bene, sia sotto l’aspetto tecnico, che agonistico. In ogni caso prendiamo atto della situazione venutasi a creare, senza allarmismi. Del resto, non ci siamo esaltati per la vittoria riportata con l’Andria, non ci demoralizziamo certamente per questa consecutiva battuta di arresto». Sei stato assente sia nella gara disputata sul campo siciliano dell’Igea Virtus, sia domenica scorsa contro il Melfi. «Intendo bene il significato della domanda, per cui rispondo subito, dicendo che le sconfitte subite dalla squadra, senza la mia presenza in campo, costituiscono una pura e semplice casualità. Senza andare lontano, sono convinto che, anche con Gimmelli, sabato scorso, il ri-

NOTIZIARIO Ieri doppia razione di lavoro a Giovino. Oggi consueto test infresettimanale

Rino Frisenda torna disponibile CATANZARO — Doppia razione di

lavoro, ieri, per la truppa giallorossa. Tutti presenti all’appello, eccezion fatta per Cardascio che è ancora in permesso. Pare che il laterale di centrocampo stia effettuando una serie di cure fisioterapiche fuori regione. Al mattino, Gimmelli e compagni sono stati alle prese con un’intensa seduta atletica, svolta tra campo e palestra. Frisenda s’è allenato regolarmente coi compagni e può essere giudicato abile e arruolabile in vista del big match di Gela così come Max Caputo. Il solo Pippa, invece, ha lavorato a ritmo ridotto. Nel pomeriggio, agli ordini di mister Provenza la squadra è stata impegnata in una serie di esercitazioni tecnico-tattiche. Oggi pomeriggio, le Aquile sosteranno la consueta amichevole del giovedì. Per Nicola Provenza sarà l’occasione per iniziare a studiare l’undici da opporre al

Gela nel match che vale la poltrona di vicecapolista del campionato. Sicuri i rientri di Caputo nonché quelli della coppia centrale Gimmelli-Di Maio, che ha scontato il turno di squalifica inflittole dal giudice sportivo. Probabile che il tecnico possa schierare, sin dal primo minuto, il tandem composto dal conte Max e da Antonio Montella. Problemi di formazione, semmai, per i prossimi avversari del Catanzaro. I siciliani, infatti, dovranno fare a meno dei due centrali difensivi, Fernandez e D’Aiello, che non hanno scontato il turno di squalifica patito nelle scorse settimane, poiché la partita con la Val di Sangro, in programma sabato scorso, è stata rinviata per il terremoto che ha colpito l’Abruzzo. Nel Gela, poi, dovrebbe mancare anche Orazio Russo per fastidi muscolari di varia natura. Mister Provenza. A destra, Frisenda

Vittorio Ranieri

sultato finale non sarebbe stato diverso, alla luce che un giocatore non può fare mai la differenza in una squadra composta da undici elementi. E’ altrettanto vero che contro i lucani mancavano anche Di Maio e Caputo, ovvero due elementi che, unitamente a me, hanno giocato fino ad ora con una certa continuità, ma è altrettanto vero che il Catanzaro dispone di una rosa di ventisei elementi, che, nel corso della settimana lavorano di buona lena, pronti quindi ad una eventuale chiamata da parte del tecnico». Domenica sarete impegnati a Gela, in un incontro che ha già il sapore dei play-off. «Siamo consapevoli dell’importanza della gara, per cui stiamo preparando al meglio questo impegno. Il nostro obiettivo, nonostante le due sconfitte consecutive, rimane quello di posizionarci nel migliore dei modi nella griglia dei play-off, per cui non tralasceremo

nulla per fare centro. Senza fare programmi e tabelle, andiamo avanti per la nostra strada, consci di quelle che sono le nostre reali possibilità, per cui, senza mezzi termini, ci recheremo in Sicilia decisi a conquistare l’intera posta in palio». Domenica riprenderai il tuo posto al centro della difesa. «Diciamo che sono nuovamente a disposizione, dopo avere scontato la giornata di squalifica. Sarà poi il mister a decidere se farmi scendere in campo o meno. Penso in ogni caso di potere dare il mio contributo alla squadra, così come lo daranno gli altri compagni di squadra. Stiamo svolgendo, come al solito, una accurata preparazione, concentrati per questo appuntamento, ben sapendo dell’importanza che riveste, per cui ognuno sa quello che deve fare e come comportarsi». Mario Mirabello


Pag. 43

APPUNTAMENTI il Domani

Giovedì 16 Aprile 2009

TEATRO - MUSICA - CULTURA - CONVEGNI - DANZA - ARTE - LIBRI - SOCIETÀ

MONTAURO Mancano solo due giorni alla serata finale del concorso di bellezza che premierà una delle venti finaliste col titolo di reginetta

Ernestino ospite a Miss il Domani Parte il voto via e-mail. A condurre la serata, in diretta su Soverato Uno, Werner Altomare e Maria Rosaria Juli MONTAURO — Mancano solo

due giorni alla serata finale di “Miss il Domani 2009”, nella quale verrà assegnata la corona alla vincitrice del concorso di bellezza. Quale, delle venti ragazze in gara, vorresti che conquistasse il titolo di reginetta dell’edizione 2009? Per partecipare alla votazione di “Miss il Domani” gli organizzatori, Franco e Veneranda Arena, hanno messo a disposizione l’email fvarena@tiscali. it per ricevere preferenze e commenti. «Ovviamente - precisano i due promoter - i voti pervenuti via mail sono da considerarsi ininfluenti ai fini della valutazione finale della giuria» però potranno rivelarMAIDA — Warner Village Cinemas

continua la stagione delle anteprime. Presso il suo multiplex “Due Mari” di Maida, Warner Village rinnova l’appuntamento con l’iniziativa Giovedì Premiere e propone, sugli schermi del suo multiplex di Maida “Due Mari”, una speciale anteprima a scelta tra i migliori titoli in uscita nella settimana. «Oggi alle ore 21, sarà possibile assistere - spiega una nota - all’ante-

si un utile esperimento per accertare se le preferenze del pubblico corrisponderanno a quelle degi esperti. Si potrà votare fino alle 12 di domani. Intanto, per l’evento in programma il 18 all’hotel Calalonga di Montauro Lido, si preannunciano diverse sorprese: a cominciare dagli ospiti che prenderanno parte alla kermesse di moda, come il piccolo Ernesto Schinella, detto Ernestino, giovane promessa della tv italiana che nel 2002 (all’età di 5 anni e mezzo) partecipa al 45° Zecchino d’Oro, con la canzone “Il ramarro con tre erre”. Nel 2008 partecipa al programma televisivo di Antonella Clerici “Ti lascio una canzone”

riscuotendo un enorme successo come bambino rivelazione e “showboy“ della trasmissione e dal settembre dello scorso anno ha condotto con Pupo lo show del sabato sera di RaiUno “Volami nel cuore”. Non mancheranno altri ospiti, come la cantante catanzarese Maria Laura Gabini e Andrea di Iacovo. Mentre la corona della reginetta 2009 sarà offerta dall’Istituto d’Arte di Squillace. Insomma, tanta attesa e tante novità per una serata che sarà trasmessa in diretta sull’emittente tv Soverato Uno e sarà condotta da Werner Altomare e Maria Rosaria Juli.

MAIDA Warner Village Cinemas rinnova l’appuntamento con l’iniziativa Giovedì Premiere

del film “Generazione 1000 euro”, film commedia di Massimo Venier che narra le vicende di una generazione alle prese con un lavoro precario ed un affitto da pagare. Warner Village Cinemas vuole così dare l’opportunità a tutti i suoi spettatori di poter assistere in anteprima nazionale - conclude - ed in esclusiva alla visione di tutte le principali pellicole dei grandi titoli in programmazione per il 2009».

Ernesto Schinella

Oggi il film “Disastro ad Hollywood” prima del film “Disastro ad Hollywood”, commedia brillante del regista Barry Levinson con Robert De Niro nel ruolo di attore protagonista. La pellicola è un ritratto della vita e del business che gira in-

torno ad Hollywood dove vengono svelati i piccanti retroscena del mondo del cinema tra assurdi riti, folli manie ed esilaranti nevrosi. L’iniziativa sarà presentata e aggiornata tutte le settimane sul sito

www. warnervillage. it, dove sarà possibile acquistare il biglietto per l’anteprima direttamente online e allo stesso prezzo dei film già in programmazione. Prevista, invece, giovedì 23 aprile la proiezione

di Franco Brescia

CATANZARO Si è svolto al “Casalinuovo” a cura delle due Associazioni Amici del Politeama e Club Placanica

CATANZARO — Questo ulteriore

Proseguono gli “Incontri con Dante”

appuntamento sugli “Incontri con Dante”, come i precedenti numerosi altri, si è svolto al “Casalinuovo” a cura delle due Associazioni culturali più rappresentative di Catanzaro: l’Associazione Amici del Politeama e il Club Placanica e con la Biblioteca comunale che si prodiga nello svolgere l’azione organizzativa. Anche questo incontro ha avuto luogo seguendo schemi ormai consueti che vede protagonisti i due coordinatori del progetto: i professori Luigi La Rosa e Aldo Conforto. Lo schema organizzativo dava in trattazione i Canti X e XI del Paradiso. Nel canto X, Dante vuole esaltare tutti coloro che amarono la sapienza e dedicarono ad essa la loro esistenza, anche se talvolta si lasciarono trascinare fuori del terreno dell’ortodossia. La sapienza è luce che illumina la mente umana e questa luce è irraggiata dalla mente divina e questa sapienza diventa luce d’amore. Siamo al quarto cielo, quello del Sole, dove gli spiriti sapienti godono l’eterna beatitudine. Il loro gaudio è espresso non solo dalla luce intensissima che irradiano, ma anche dal canto che accompagna ogni loro movimento. E’ un trionfo di splendore e di amore che colma di estatico rapimento l’anima di Dante, il quale si immerge nella contemplazione di Dio. Da una di quelle luci si alza la voce di San Tommaso d’Aquino, il quale condanna l’attuale corruzione morale dell’ordine di San Domenico. In questo canto si produce in Dante un ulteriore arricchimento del suo spirito correlato ad un accrescimento della sua poesia perché entra in un mondo dove la carità, l’unione e la perfezione dei beati sono ancora più intense ed egli avverte questa nuova ricchezza di spiritualità con in-

timo godimento di uomo e di poeta. Questo Canto è stato introdotto e commentato da Luigi La Rosa, previa sua lettura a cura di MariaRita Albanese e dello stesso La Rosa, il quale ha offerto un brevissimo spunto della sua forbita relazione: “Nel canto X del Paradiso si respira aria universitaria. L’ex alunno Dante è diventato professore, si appresta a discutere le ultime tesi di laurea e pretende che noi lettori si rimanga sui banchi a seguire la lezione e a svilupparla ormai autonomamente. Lui, il poeta dopo aver osservato la perfezione dell’Universo e la provvidenzialità della creazione divina, incontra 12 luci che, nel cielo del Sole, gli girano intorno. Dal seno di una di queste luci si muove la voce di Tommaso d’Aquino, il Doctor Angelicus, che presenta le altre undici luci, tutti docenti o autori di libri di testo della Sorbonne. In essa sintesi angelica ed ultra-terrena, Tommaso tiene alla sua destra Sigieri di Brabante che in vita e dalla cattedra era stato il più feroce e polemico avversario delle teorie tomiste. E qui comincia (durerà per tre canti) una decisa linea ironica che sembra essere la presa in giro di uno studente un poco scapestrato nei riguardi dei suoi insegnanti”. E’ stato, quindi, trattato il Canto XI in cui è ancora lo spirito di San Tommaso d’Aquino che impegna la scena, anche se come figura secondaria. Egli è infatti impegnato da Dante per tratteggiare le figure di S. Francesco d’Assisi e di S. Domenico, entrambi fondatori, nel XII secolo, dei rispettivi ordini monastici, voluti però da Dio per riformare la morale cristiana e perché co-

stituissero guida per la conduzione della Chiesa verso il bene. Anche se poi è S. Francesco - una luminosa immagine e un mite raggio di parole e di luce - che è posto in posizione sovrastante. Infatti, S. Tommaso principalmente e dapprima celebra la figura e l’opera di S. Francesco, che rinuncia ai beni terreni per abbracciare l’assoluta povertà, per poi evidenziarne la caratterizzazione della grande personalità legata ad alcuni fatti culminanti atti a distinguere la sua profonda azione. Dopo l’introduzione operata da La Rosa e la lettura di questo Canto con Alessandro Perri - che di professione fa l’ingegnere ma che è anche attore del “Laboratorio teatrale: uno spazio da vivere” dell’Associazione del Politeama nella parte di S. Francesco, Antonio Giglio il bravissimo conferenziere-studente, che si è cimentato già in altre relazioni in questi “Incontri con Dante”, si è quindi prodigato in un lungo excursus sui contenuti e sui significati del Canto, di cui egli stesso ne ha dato una succinta sintesi: “Il canto XI del Paradiso rappresenta un omaggio profondo alla figura di S. Francesco e all’esemplarità della sua vicenda umana e spirituale. Il Santo di Assisi è messo da Dante a paragone con la figura di Cristo: entrambi hanno sposato “Madonna Povertà”, intesa come omaggio e dedizione a Dio e agli altri. Francesco è nella storia del cristianesimo la figura che ha più di tutte preso esempio da Cristo nell’applicazione pratica dei principi evangelici. Contrariamente all’immaginario comune che abbiamo del Santo (immagine timida e mortificata), egli fu in realtà

un fiero antagonista delle gerarchie ecclesiastiche. Egli sosteneva infatti che, nel solco tracciato da Cristo, la Chiesa dovesse essere priva di beni materiali e totalmente dedita alla Parola di Dio e all’esempio di Cristo, secondo quanto aveva scritto il Nuovo Testamento. La sua figura è una figura vigorosa e “rivoluzionaria”, anche se alla sua morte, malgrado avesse lasciato un Testamento chiaro ed inequivocabile che invitava i seguaci a non travisare il suo esempio, l’ordine si sarebbe poi spaccato in due, tra chi (conventualisti) riteneva giusto possedere beni e affiliarsi alla Chiesa, e chi invece (spiritualisti) predicavano la necessità di non disco-

Maria Teresa Folino

starsi dall’insegnamento dell’archimandrita Francesco. Ed è proprio contro la corruzione dell’ordine francescano che parlerà nel canto successivo (XII) Bonaventura da Bagnoregio, mentre nell’XI è S. Tommaso che parla, e critica la corruzione dell’ordine domenicano. Francesco rappresenta dunque un punto di riferimento per la Chiesa trionfante (la “sposa” che Cristo ha fatto tale nel suo “sangue”), la Chiesa umile e povera di Cristo, quella Chiesa che Francesco ha tentato di riportare in terra, infrangendosi contro la realtà dei fatti”. Anche questa volta l’affluenza del pubblico è stata notevole. Segno è questo che gli “Incontri con Dante”, siccome hanno originato conferenze di alto respiro culturale, sono riusciti a suscitare vasto interesse e unanimi apprezzamenti. Almeno stando agli applausi che essi riescono ad ottenere. Sempre.


44 Giovedì 16 Aprile 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA CATANZAROIniziativa, promossa dai Giovani Imprenditori di Confindustria, tesa ad individuare ed a sostenere la migliore idea imprenditoriale

Cos’è “Dall’attesa all’Impresa” Sarà messa a disposizione del vincitore una linea di credito di 30.000 euro in conto capitale CATANZARO — E’ stato presentato presso la sede di Confindustria Catanzaro il premio “Dall’attesa all’Impresa”, un’interessante iniziativa promossa dai Giovani Imprenditori, tesa ad individuare ed a sostenere la migliore idea imprenditoriale per avviare una nuova attività sul territorio. Daniele Rossi, in qualità di presidente del Gruppo giovani imprenditori di Confindustria di Catanzaro, ha commentato: «Vorremmo incentivare la cultura dell’impresa, stimolando nuove idee e nuovi progetti». «Un impegno non solo morale - ha ancora aggiunto Rossi - ma serio e concreto per consolidare la fiducia delle nuove generazioni in un momento di forte crisi economica. Verrà premiata la miglior idea imprenditoriale da un comitato di valutazione formato da un componente della Confidi, un rappresentante della Banca Popolare del Mezzogiorno, un membro di Assindustria e naturalmente un componente del Gruppo Giovani Imprenditori che rappresento. Sarà messa a disposizione del vincitore una linea di credito di 30.000 euro in conto capitale e tutto il nostro sostegno. Sogni, soldi, sostegno sono, infat-

Daniele Rossi, Giorgio D’Amore e Aldo Ferrara

ti, le tre “s” che servono per concretizzare un'idea imprenditoriale». L'avvocato Enrico Mazza, in qualità di consulente del concorso, ha spiegato le modalità di accesso, disponibili sul sito www. giovaniimprenditori. cz. it. Le iscrizioni dovranno essere effettuate secondo le modalità contenute nel regolamento, entro e non oltre le ore 18 del 30 giugno del 2009. L'idea di istituire questo premio è

nata nel lontano 2003 grazie all'intuizione dell'allora presidente del Gruppo giovani imprenditori Aldo Ferrara il quale ha evidenziato: «Vorrei fare un plauso a Daniele Rossi e al suo direttivo per aver istituzionalizzato un premio che costituisce ormai un'opportunità permanente e concreta per i giovani che vogliono fare impresa; “Dall'attesa all'Impresa” è, infatti, il modo per realizzare un'idea imprenditoriale ed avere un

LAMEZIA TERME Attesissimo faccia a faccia, sabato 18, con la figlia del grande giornalista

Bice Biagi al Sabato del Villaggio

LAMEZIA TERME — Dopo il grandissimo successo di critica e di pubblico incontrato dai primi due appuntamenti con Vittorio Sgarbi e Willer Bordon, torna la rassegna di incontri tra letteratura e filosofia “Il Sabato del Villag-

stampata Enzo Biagi. Un evento da non mancare su un personaggio tra i più amati degli ultimi tempi. Ma su quale crinale si muoveranno più specificamente Raffaele Gaetano e il suo prestigioso ospite? Quali saranno le tematiche che metteranno a fuoco in questo nuovo attesissimo appuntamento? È lo stesso direttore artistico del cartellone ad anticiparcelo: «Il 6 novembre del 2007 gio” che sabato 18 aprile alle ore 18.00, nella cornice dell’Auditorium dell’Istituto Magistrale di Lamezia Terme, vedrà protagonista Bice Biagi, figlia del grande e indimenticato maestro del giornalismo televisivo e della carta

moriva a Milano Enzo Biagi: un grande giornalista certo, ma più di tutto un grande italiano. C’erano molti modi possibili per ricordarlo. Avremmo potuto rievocare il suo passato di partigiano di cui andava tanto fiero, oppure, per venire a tempi più recenti, rammentare l’“editto bulgaro” che segnò la fine della sua seguitissima “striscia” quotidiana: “Il fatto”, trasmissione che andava in onda subito dopo il Tg1 della Rai, nella quale il notissimo giornalista aveva modo di sviscerare i misfatti propri dell’italianità. Per il terzo imperdibile appuntamento del Sabato del Villaggio abbiamo fatto invece una scelta diversa invitando la figlia, Bice Biagi». Quest’ultima da dichiarato: «Alle dieci del 6 novembre mio padre era morto da un paio d’ore. Io e mia sorella Carla abbiamo avvertito i parenti e gli amici più vicini e non riuscivamo proprio a immaginare che da quel momento, da quando radio, televisioni, internet hanno dato la notizia della sua morte, non saremmo più state sole».

accesso privilegiato al mondo del credito, oltre che l'assistenza tecnica nella fase di startup». Tra i patner dell'iniziativa la Banca Popolare del Mezzogiorno; Ezio Belvedere, direttore della filiale di Catanzaro, ha puntualizzato: «Anche se facciamo parte di un grosso gruppo bancario, la Banca Popolare dell'Emilia Romagna, siamo una piccola Banca, rispetto al panorama nazionale. Ci sentiamo vicini alle imprese e ci facciamo coinvolgere volentieri in iniziative che fungono da stimolo per l'imprenditoria giovanile. In un momento di forte crisi di liquidità sia sui mercati internazionali che nazionali, la nostra Banca continua ad essere molto solida; pertanto siamo disponibili ad affiancare le buone idee degli imprenditori seri». Giorgio D'Amore, presidente Gruppo Giovani Assolombarda, riguardo alla sua presenza, ha voluto precisare: «Mi trovo per la seconda volta qui a Catanzaro grazie all'amicizia che mi lega a Daniele Rossi; un'amicizia nata dallo sviluppo di un progetto comune denominato Venture Community, teso alla nascita di nuove imprese. La territoriale di Catanzaro è stata la prima in Italia a so-

stenere Venture Community, nato a Milano l'anno scorso: ha contribuito in modo positivo, inviando due progetti d'impresa del valore di diversi milioni di euro. Mi ha colpito proprio l'entità dell'importo ed il valore dei progetti calabresi presentati - ha concluso D’Amore -. Ciò fa ben sperare nelle capacità imprenditoriali dei calabresi che devono diventare i protagonisti del cambiamento». Nel corso della presentazione del premio è stata messa in risalto l'esperienza imprenditoriale di Ines Maviglia, iniziata l'anno scorso, proprio in coincidenza della sua vittoria di “Dall'attesa all'Impresa”, come lei stessa ha raccontato: «Il premio che ho vinto l'anno scorso mi ha dato l'opportunità di avviare la mia attività. Sono davvero soddisfatta di operare nella mia amata regione e sono grata al gruppo Giovani Imprenditori per avermi sostenuto e per l’aiuto che giornalmente mi offre. Spero che quest'anno sempre più giovani colgano questa preziosa occasione per emergere e realizzare la loro idea, il loro sogno professionale». Rita Macrì

Soveria M., dispersione scolastica progetto dell’Istituto Gianni Rodari SOVERIA MANNELLI — L’Istituto Comprensivo “Gianni Rodari” di Soveria Mannelli, apre le porte al progetto “Successo formativo e dispersione scolastica nella programmazione comunitaria”, facente parte del Piano Integrato annualità 2008/2009 dello stesso istituto. Il progetto, cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo (Fse) nell’ambito del Programma Operativo Nazionale (pon) “Competenze per lo sviluppo” e “Ambienti per l’apprendimento” 2007-2013, si avvale dell’obiettivo specifico B “Migliorare le competenze del personale della scuola” - azione B4 “Intervento di formazione sulle metodologie e sulle strategie per il recupero del disagio”. L’azione, rivolta a 15 docenti dell’istituto, prevede 30 ore di formazione teorica e pratica con un Esperto in Istruzione e Formazione e un Tutor in compresenza per le attività laboratoriali e collaterali del progetto. Dopo un’attenta

analisi dei fabbisogni e delle defaiance da colmare nella formazione dei “professionisti della didattica”, il progetto si prefigge come suo obiettivo generale di promuovere la cultura della progettazione nell’ottica della programmazione comunitaria, favorendo il successo formativo dei docenti attraverso obiettivi specifici, quali: - avvicinare gli insegnanti alle tematiche relative alla progettazione e alla formazione; far conoscere le principali tecniche didattiche per favorire il successo formativo; diffondere la cultura e la logica della programmazione comunitaria; integrare formazione tradizionale d’aula e attività laboratoriali. Dai partecipanti ci si attende un forte impegno a proporre progetti e attività didattiche per il futuro, propri contributi sulla stesura di prodotti finali del progetto in coerenza con i dettami comunitari, e la conoscenza delle principali riforme della scuola.


il Domani Giovedì 16 Aprile 2009 45

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Torneo di biliardo sportivo, memorial “Giovanni Barone”, fino al 19 aprile nella Città dei Tre Colli

“Luci alla ribalta”, mostra a Catanzaro IL CARTELLONE

“La Serena” con Teresa Salgueiro e Lusitania Ensemble al Teatro Politeama

gueiro e Lusitania Ensemble; giovedì 23 aprile, “Domenico Codispoti” in concerto; il 4 maggio, serata d’onore “Tributo ad Armando Trovajoli” con l’.Orchestra e coro del teatro San Carlo di Napoli; l’8 e il 10 maggio, “High School Musical. Il Politeama al Masciari”. Il21 novembre, “Tutto quello che le donne (non) dicono”, di Francesca Reggiani e BOTRICELLO (Cz) - Corsi di cucina Walter Lupo. 19 dicembre, “Completamente spettinato” Sono aperte le iscrizioni ai corsi di cucina dell’Agriturismo con Paolo Migone; 22 gennaio, “Outlet”, scritto da Cinzia La Casa di Botro. Le lezioni avranno la durata di due ore per Leone con Paola Cannatello; 14 febbraio , “Per tutti Revouna volta alla settimana (sabato) per 5 settimane. Ogni cor- lution” di Alessandro Siani e Francesco Albanese con la parso sarà composto da 8 corsisti per gruppo. Costo euro 120.00. tecipazione di Lello Musella; 21 marzo, Cose che mi sono capitate di Francesco Freyrie e Eugenio Ghiozzi, con Gene Gnocchi; 1 aprile, recital Il meglio di... con Teresa ManniBOTRICELLO (Cz) - Aspiranti miss, selezioni no e Federico Basso. BIANCO (Rc) - Memorial Paolo Musolino L'associazione memorial Paolo Musolino, scacchi, cultura e solidarietà benefica organizza il 3° memorial "Paolo Musolino" presso il lido "Le dune bianche" giorno 1, 2 agosto.

La Roma Touirng di Francesco Corea esclusivista per la provincia di Catanzaro 2009, comunica che sono aperte le iscrizioni per tutte le eventuali partecipanti al gran galà di selezione per le aspiranti miss. Tale evento si svolgerà il 7 giugno presso il Copacabana di Botricello. Per informazioni ed iscrizioni contattare il 338-7699009 oppure scrivere a maria.ciambrone@libero.it. L' iscrizione è completamente gratuita. CASTROVILLARI (Cs) - “Settimana della Cultura”

La manifestazione “Settimana della Cultura”che quest’anno ha lo slogan “La cultura è di tutti: partecipa anche tu”, ha lo scopo di favorirne la conoscenza e di trasmettere l’amore per l’arte, per i documenti ad una sempre più ampia platea di cittadini. Il tema della mostra esposta nei locali della Sezione di Archivio di Stato di Castrovillari dal 18 aprile al 9 maggio 2009, esclusi i giorni festivi, orario di visita dal lunedì al giovedì ore 9,00-16,00, venerdì-sabato ore 9,00-13,00, vuole far conoscere attraverso i documenti “L’Evoluzione del Territorio del Pollino attraverso la Cartografia”. CASTROVILLARI (Cs) - Madonna del Riposo Il Club Alpino Italiano – Sezione di Castrovillari in collaborazione con Radio Nord Castrovillari –per riprendere il tradizionale pellegrinaggio in omaggio alla Madonna del Riposo- invita tutti i cittadini domenica 19 aprile 2009 alla 5ª passeggiata alla Madonna del Riposo di Monte Sant’Angelo - Pasquetta dei castrovillaresi. Programma: ore 9, ritrovo in Piazza Giovanni XXIII - Semicerchio (allu tunnu); ore 9.30, partenza; ore 11.30, arrivo alla Cappella (m665); ore 12, escursione facoltativa per la cima di Monte Sant’Angelo (m794); ore 13, colazione a sacco preferibilmente a base di prodotti tipici locali. Durata A/R: 4 ore. Escursione facile per tutti - Si consigliano abbigliamento e scarpe comode, cappellino, impermiabile, colazione a sacco, acqua, fotocamera, binocolo. La partecipazione è aperta a tutti ma soprattutto a famiglie, associazioni, suonatori che hanno il desiderio di stare insieme non per accontentarsi del poco ma con poco accontentarsi tutti. Per informazioni: Club Alpino Italiano – Sezione di Castrovillari, Via Cristoforo Pepe 74, 87012 Castrovillari. Organizzazione: M. Filomia 339.6142500 - F. Martino 348.0010440. La manifestazione sarà seguita in diretta da radio nord castrovillari.

CATANZARO - Marca, attività per le scuole Fino a maggio all’interno del nuovo museo cittadino si svolgerà un inedito progetto di didattica museale, “La porta magica”, pensato per le scuole del territorio. Si vuole così proporre il Marca come centro educativo permanente attraverso laboratori creativi. Info: lab.mediterreaneo@gmail.com, 338/4216232, 347/5025375.

pezzi unici, fino al al 4 maggio. Mostra a cura di: Salvatore Falbo. Realizzazione e progetto mostra: Stefano Falbo. Orari galleria: tutti i giorni dalle 9.00 alle 12.00; e dalle 16.30 alle 19.30 - domenica su appuntamento. CATANZARO - Premio Ugo Libri Il Liceo Scientifico “L.Siciliani” di Catanzaro, il Caffè Guglielmo Spa e la Biblioteca Comunale di Catanzaro, hanno organizzato la prima edizione del Premio “Ugo Libri” associato ai 16-esimi Campionati Internazionali della Matematica organizzati dalla Bocconi di Milano. Oggi alle ore 16.00 presso la sala convegni dell’Itis “L.Scalfaro” di Catanzaro, saranno premiati i finalisti nazionali dei Giochi di Matematica organizzati dalla Bocconi di Milano. Al primo classificato delle quattro categorie (C1,C2,L1,L2) sarà consegnato un mini PC Portatile offerto dalla ditta Caffè Guglielmo Spa di Catanzaro, ai secondi e terzi classificati sarà consegnato un buono libro di 100euro e 50euro offerti dalla Biblioteca Comunale di Catanzaro, accessori per l’informatica offerti dalla Disotek di Mancuso Antonio, per gli altri classificati.

CATANZARO - Circolo Augusto Placanica, iniziativa Il Circolo di cultura "Augusto Placanica" via Scalfaro, 15/bis, CATANZARO - Torneo di biliardo sportivo presenta il programma attività: oggi, ore 17.30, in sede, inIl Circolo Aics “Mattia Preti” di Catanzaro Lido, in collabora- contro con padre Andrea Kato "Cosa si è fatto (e cosa fare) zione con la Fibs provinciale e la IV Circoscrizione, ripete l’e- per i bambini dell'Uganda". Introduzione di Pino La Gamsperienza del torneo di biliardo sportivo “Memorial Giovanni ba. Barone”. Fino al 19 aprile infatti si sfideranno numerosi professionisti e non del tappeto verde, nei locali del Circolo presieduto da Giuseppe Barone, zio del giovane scomparso in un CATANZARO - Università Magna Graecia, conferenza tremendo incidente stradale. Diverse saranno le categorie che L’On Mario Tassone terrà una conferenza stampa oggi alle si contenderanno la vittoria finale, nel corso di un torneo che ore 11,00 nella sede dell’Udc, sul ruolo dell’Università Mava oltre la passione sportiva. Giovani e meno giovani si sfide- gna Graecia di Catanzaro alla luce delle ultime decisioni asranno nel ricordo di una giovane vita spezzata, al quale lo zio sunte dal governo. dedica questo torneo, considerata la passione che il ragazzo scomparso condivideva proprio sui tavoli dove si contendeCATANZARO - “Omaggio a Leonida Repaci” ranno la vittoria 64 giocatori, che si sfideranno nelle discipline dell’Italiana e della Goriziana. Diversi i giocatori di un cer- La Compagnia Teatro del Carro, in collaborazione con to livello, sia nazionale che regionale, ma anche e soprattutto L’Ardis – Agenzia Regionale per il Diritto allo Studio Unigli amici di sempre di Giovanni, Raffaele Dornio e Francesco versitario – presenta presso l’Antico Oratorio del CarmiCastiglia, quest’ultimo una giovane promessa del biliardo. Al ne di Catanzaro, la rassegna “Omaggio a Leonida Repaprimo classificato saranno consegnate 500 euro più il trofeo e ci”, che comprende tre serate di mise en espace su uno saranno premiati i primi quattro che si qualificheranno per le dei più grandi autori del ‘900 italiano. Rappresentaziosemifinali e la finale, che si disputerà alle 15.00 del 19 aprile. ni: oggi ore 18,30 “Sarmùra, l’acqua salata” (la Vita). Ve-

nerdì 17 aprile 2009, ore 18,30 “Calabria” (la Poesia).

CATANZARO - Corsi di preparazione per l’università Sono aperte le iscrizioni ai corsi di preparazione ai test per l’ammissione al primo anno di Medicina, Odontoiatria, Veterinaria, Farmacia, Professioni sanitarie. Info line Form Service: 0961/792770. CATANZARO - Il venerdì “Gira intorno a te” Ogni venerdìpresso il Girasole Country Club, via Lucrezia della Valle 102/3 Catanzaro sono organizzati party a tema sotto la denominazione comune di "Gira intorno a te!". Info: 347/0379298 - Prenotazione tavoli (chiamare dalle ore 16:00) 0961.752545.

CATANZARO - Seminario di studi Quinto seminario di studi giuridico-sociali nel distretto di Corte d'Appello di Catanzaro (per le province di Cz, Cs, Kr, Vv) sul tema "Marginalità e discriminazioni: l'autorevolezza dell'osservazione" - oggi dalle ore 15:30 alle ore 17:30 presso l'Aula Udienza dibattimentale del Tribunale per i Minorenni di Catanzaro in Via Francesco Paglia, 47. Il tema sarà introdotto da Charlie Barnao, docente di istituzioni di sociologia e sociologia della devianza - Università “Magna Graecia” Catanzaro e curatore del volume “Accoglienza e autorità nella relazione educativa: riflessioni multidisciplinari” - Erickson 2009. Seguirà l'intervento di Tina De Rosis, dirigente Settore solidarietà sociale del Comune di Corigliano Calabro (Cs).

CATANZARO - Stagione Politeama 2008/2009 Di seguito il programma al completo della stagione tea- CATANZARO - “Luci alla ribalta”, mostra trale 2008/2009 del Politeama che si protrarrà fino all’1 La storica sede della galleria Verduci, presenta la mostra "Lu- CATANZARO - Consiglio provinciale aprile: venerdì 17 aprile, “La Serena”, con Teresa Sal- ci alla ribalta", Marco Lodola; Ugo Nespolo; Giorgio Chiesi; 50 Oggi, alle ore 10. 00, riunione del Consiglio provinciale.


46 Giovedì 16 Aprile 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Inaugurazione della mostra di pittura e di scultura “Materia e Colore” al Complesso del San Giovanni

“Diagonal Jazz” a Catanzaro IL CARTELLONE

Presentazione del blog “Universo minori” nella Città dei Tre Colli

CATANZARO - Preziosi in argento e pietre dure “…dietro la maschera che usiamo noi uomini, c’è un cuore di fuoco!” (Paulo Coelho). E’ proprio questa citazione che ha ispirato la nuova collezione di preziosi in argento e pietre dure di Ingrid Panetta, che si terrà oggi, 17, 18, 19 aprile presso la sala dell’Arca a Piazza Matteotti. Pietre grezze all’esterno che rivelano un lucido splendore dentro di esse, fuse con i bagliori e i riflessi nascosti dell’argento.

CATANZARO - Amici della musica L’associazione Amici della musica di Catanzaro presenta la stagione concertistica 2009. Di seguito si riporta l’intero programma delle iniziative: aprile: oggi, ore 21.00, presso auditorium A. Casalinuovo, "Voce e notte" il tenore nella grande tradizione musicale napoletana, Giuseppe Talamo, tenore; Francesco Stillitano, pianoforte; 24 aprile 2009, ore 18, presso palazzo de Nobili, Giuseppe Maiorca, pianista. Maggio: 8 maggio, ore 18, palazzo de Nobili, musica e poesia, Antonella Attili, attrice; Francesco Stillitano, pianista; Giusy Verbaro Cipollina, poeta; il 13 maggio , ore 21.00, presso il teatro Masciari, concerto di chiusura balletto "Etnika" compagnia mvula sungani.stribuiranno le tradizionali ed intramontabili crespelle. CATANZARO - “Opera a Sud”

“Opera a Sud “ mezzogiorno tra cinema antropologico e documentario etnografico, la rassegna organizzata dalla Cineteca della Calabria e sostenuta dall’Ardis Catanzaro, si ferma per le festività pasquali. La proiezione di Terra senza tempo di Silvestro Prestifilippo, prevista per giorno 9 aprile alle ore 20,00 al Centro diAggregazione giovanile di Via Fontana vecchia, sarà rinviata al giovedì successivo, oggi, per la concomitanza con l’inizio delle celebrazioni religiose della Settimana Santa a Catanzaro. CATANZARO - Rinviata “Festa della primavera”

La manifestazione “Festa della Primavera” già fissata per il 17 aprile prossimo nel Parco delle Biodiversità di Catanzaro, in conseguenza della gravissima calamità che ha colpito l’Abruzzo e che ha richiesto la presenza sul posto anche dei nostri Vigili del Fuoco, è stata rinviata ad altra data. CATANZARO - Concerto Over Time Venerdì 17 aprile, alle ore 22.30, concerto Over Time tributo Beatles di Catanzaro presso il Super Tonnina's pub di Catanzaro lido. La band catanzarese è formata da: Francesco Iaconantonio (voce e tastiere) 18 anni; Davide Corosiniti (batteria) 30 anni; Francesco Viscomi (basso) 26 anni; Valerio Dolce (chitarra) 18 anni. CATANZARO - Rinviata inaugurazione scuola Si comunica che essendo stato proclamato per venerdì 10 aprile il lutto nazionale e si svolgeranno i funerali solenni per le vittime del terremoto in Abruzzo, si è ritenuto oppor-

tuno rinviare l’inaugurazione della prima scuola materna pa- CATANZARO - “Universo minori”, presentazione blog rificata aziendale dell’Amministrazione Provinciale di Ca- Presentazione del blog "Universo Minori. Un ingresso tra il tanzaro per il giorno 17 aprile alle ore 11,00. mondo dell'infanzia e dell'adolescenza, presso la sala consiliare di Palazzo De Nobili il 18 aprileCatanzaro ore 11.00. L’'evento è stato patrocinato dal Comune di Catanzaro e dalCATANZARO - Approfondimenti penalistici l'assessorato alle Politiche sociali del Comune di CatanzaPartito il ciclo di seminari organizzato dalla Camera Penale ro. di Catanzaro “Alfredo Cantàfora”, dal titolo “Approfondimenti penalistici”, valido ai fini dell’assolvimento dell’obbli- CATANZARO - Adol, la stagione go di formazione professionale continua, così come stabilito dal Regolamento approvato dal Consiglio Nazionale Foren- L'Adol “Jussi Bjorling” presenta il programma se il 13 luglio 2007. Il corso, anche quest’anno, potrà contare 2008/2009 che viene riportato di seguito: il 18 aprile 2009 ore 17,30 presso Circolo Unione incontro su "Grandi sull’apporto di illustri relatori che tratteranno argomenti di Scene da Opere Verdiane". Per ragioni organizzative la pregrande attualità e di sicuro interesse per gli addetti ai lavori. vista messa in scena de "La Serva Padrona" di Pergolesi preSarà strutturato in sei incontri che si terranno presso l’aula vista per il mese di maggio 2009 all'auditorium Casalinuomagna del Seminario San Pio X di Catanzaro: 17 aprile 2009, vo avverrà nel prossimo anno sociale, in data da stabilire. “Scienza, pseudoscienza e fantascienza nelle indagini criminalistiche di medicina legale”, Prof. Dott. Francesco Introna (Professore ordinario di Medicina Legale e delle Assicura- CATANZARO - “Materia e Colore”, mostra zioni nell’Università degli Studi di Bari) e “Difensore e pro- “Materia e Colore”, questo il titolo della mostra di pittura e va tecnica, tra insidie metodologiche e suggestioni valutati- scultura che si inaugurasabato 18 aprilealle ore 18,00 presve”, prof. avv. Leonardo Iannone (Presidente della Camera so il complesso monumentale del San Giovanni di CatanPenale di Trani – Docente di Diritto Penitenziario nell’Uni- zaro. Protagonisti dell’esposizione sono due artisti di granversità degli Studi di Bari); 8 maggio 2009, “Il concorso di de valore. Il pittore Raimondo Cefaly e la scultrice, Maria Mancuso. Si tratta di un interessante connubio fra artisti persone nel reato” prof. avv. Tullio Padovani (Professore orche certamente raccoglierà il consenso del grande pubblidinario di Diritto Penale nell’Università degli Studi e presso co, anche in virtù della simbiosi, pittura-scultura che accola Scuola Superiore S. Anna di Pisa) e prof. avv. Luigi Forna- muna da sempre l’esperienza professionale e il percorso arri (Professore ordinario di Diritto Penale nell’Università de- tistico di Raimondo Cefaly (nipote del grande Andrea) e di gli Studi “Magna Graecia” di Catanzaro); 15 maggio 2009, “Il Maria Mancuso che con le sue sculture offre uno spaccato regime delle impugnazioni penali, fra legge Pecorella, sen- oltremodo originale della realtà. tenze della Corte Costituzionale e della Corte di Cassazione e progetti di riforma” dott. Giovanni Canzio (Direttore delCATANZARO - Us Acli, conferenza stampa l’Ufficio del Massimario della Corte di Cassazione) e prof. avv. Conferenza stampa di presentazione della presidenza e Giovanni Aricò (Professore associato di Istituzioni di diritto del Consiglio provinciale dell’Us Acli di Catanzaro elete procedura penale nell’Università degli studi di Salerno). Il ciclo di incontri si concluderà il 13 giugno, con l’intervento ti in occasione del VIII Congresso Provinciale nonché della presentazione dei progetti più rilevanti che questo dell’avv. Ettore Randazzo (responsabile Scuole Unione delle Comitato organizzerà nell’estate 2009 e delle specifiche Camere Penali Italiane) sul tema “Deontologia e tecnica del programmatiche relative all’attività del quadriennio penalista nell’esame incrociato”. 2009/2012. La conferenza avrà luogo sabato 18 aprile CATANZARO - Diagonal Jazz L’associazione culturale Vivarium upc di Cz e la Regione Calabria - Agenzia al diritto allo studio (Ardis) - nel quadro delle attività culturali rivolte agli studenti universitari della città, presentano “Musiche del contemporaneo: la forma canzone, quale propaggine primaverile di Diagonal Jazz”. Il festival catanzarese - che giunge con questa ennesima produzione alla sua XVI edizione - in tale occasione si caratterizza artisticamente incentrando l’attenzione sulla cosiddetta forma Canzone. “Diagonal Jazz XVI ed. spring session, musiche del contemporaneo. La forma canzone”. Venerdì 17 aprile, Sabina Meyer con la partecipazione di Marco Siniscalco in Cruelly Coy; Sabina Meyer, voce; Marco Siniscalco, basso elettrico; giovedì 30 aprile, Dave Burrell, Leena Conquest in Leena Conquest sings the songs of Dave Burrell; Dave Burrell, pianoforte e composizione; Leena Conquest, voce e danza; presso il complesso Monumentale del San Giovanni in P.za Garibaldi,1. Inizio concerti ore 21.30. Ingresso 10,00 euro. Abbonamento ai 3 concerti 25,00 euro. Per informazioni e e prenotazioni telefonare al numero 360/985949.

2009 alle ore 10,30 presso la Sala Conferenze dell’Istituto Tecnico Commerciale “B. Grimaldi” sito in via Alessandro Turco n° 32 di Catanzaro. CATANZARO - “Ccè ’ncuna cosa cchi on quatra” Teatro Hercules, traversa viale degli Angioini,domenica 19 aprile alle ore 19,30 la Compagnia Teatrale “Theatron” di Gasperina (Cz) presenta “Ccè ‘ncuna cosa cchi on quatra”. Testo e regia: R. Squillacioti.

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale: via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax: 0961-903801


il Domani Giovedì 16 Aprile 2009 47

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Incontro-dibattito sul tema “Giovani, politica e merito” il 20 aprile nella Città dei Tre Colli

Corsi di cucina a Cosenza IL CARTELLONE

Lo spettacolo “Goodnight Italia” in scena sabato 18 a Chiaravalle Centrale

CATANZARO - Teatro Incanto, programma Il Teatro Incanto di Catanzaro presenta la stagione teatrale '09. 19 aprile, Compagnia teatro Hercules in "A scacammi n'atra", testo di Nino gemelli, regia di P.Procopio; 1-3-8-1015-17-22-24 maggio,la compagnia del Teatro incanto in "dui cambari e serbizzi...e u nunnu 'mparaventu", testo di Nino Gemelli, regia di F.Passafaro. Orario spettacoli: venerdì ore 21:00, domenica ore 18:30.Costo biglietti: intero 8,00 euro, ridotto (studenti universitari e ragazzi fino a 12 anni) e "galleria" 6,00 euro. Abbonamento a 6 spettacoli in platea 40,00 euro. Per informazioni, biglietti e abbonamenti recarsi presso il Teatro Incanto, via G.Rito 11 (parco dei principi) a Catanzaro sala, telefonare al 3348339997 o 3202516302, o collegarsi al sito www.associazioneincanto.it. CATANZARO - “Riformismo, consenso, classe” L'associazione culturale “La ragione e il tempo” organizza una tavola rotonda su “Riformismo, consenso, classe. Le idee di fronte alla crisi”, presso l'aula del consiglio comunale - Catanzaro, lunedì 20 aprile, alle ore 17.00. Introduce e coordina: Carlo Scalfaro, presidente associazione culturale "La ragione e il tempo"; discutono: Agazio Loiero, presidente della Giunta Regionale della Calabria; Marco Minniti, deputato, segretario regionale del Pd; Valerio Donato, ordinario di diritto privato Università Magna Graecia; Armando Vitale, preside del liceo classico "P. Galluppi". CATANZARO - “Giovani, politica e merito” Il direttivo dell’associazione Il Pungolo per Catanzaro rende noto che lunedì 20 aprile alle ore 17,30 presso la sala convegni del Complesso Monumentale del San Giovanni di Catanzaro si svolgerà l’incontro-dibattito sul tema “Giovani, politica e merito”. All’incontro prenderanno parte Francesco Pitaro (Presidente dell’Assocazione Il Pungolo per Catanzaro), Francesco Delzìo (autore), Carmelo Carabetta (Prof. di Sociologia all’Università di Messina), Wanda Ferro (Presidente della Provincia di Catanzaro), Antonio Argirò (Assessore alla Cultura del Comune di Catanzaro), Florindo Rubbettino (Editore) e Sergio Rizzo (Presidente Anci Calabria Giovani). Il tema dell’incontro è di particolare interesse ed attualità riguardando direttamente le generazioni dei giovani ed il loro rapporto con il mondo della politica e con il criterio del merito. CATANZARO - “Buon compenso del diabete” La "Campagna nazionale Bcd - Informati. Alleati. Protetti.", arriva in Calabria.L'"Unità mobile del buon compenso del diabete" sarà a Catanzaro in Piazza Basilica Immacolata martedì 21 aprile, dalle 9.00 alle 17.30, per informare e sensibilizzare i cittadini sull'importanza del raggiungimento del buon compenso del diabete. Presentazione alla stampa: il dr. Agostino Gnasso, presidente regionale Sid; sarà a disposizione dei giornalisti per presentare contenuti e strumenti della campagna presso l' "Unità mobile del Bcd". Per il patrocinio offerto all’iniziativa si ringraziano: la Regione Calabria;l'amministrazione Provinciale di Catanzaro; il Comune di Catanzaro.

“Corso di formazione sulla chirurgia e riabilitazione della tiera della nostra terra. La tempra che esprimiamo deve spalla” rivolto ai medici specialisti in fisiatria, ortopedia, ai me- diventare ambizione per liberarci dai falsi e negativi stedici di medicina generale ed ai terapisti della riabilitazione. reotipi, restituendo l’identità culturale che ci ha caratte-

rizzato per secoli”. Così il Presidente della Provincia Mario Oliverio ha salutato l’inaugurazione della Mostra CHIARAVALLE C. (Cz) - Stagione teatrale 2009 “Calabria 2009-Ricognizione di Pittura”, questo pomeProgramma stagione teatrale 2009 del teatro Tempo Nuovo di riggio, al taglio del nastro presso la Galleria d’Arte ProChiaravalle Centrale: sabato 18 aprile, "Goodnight Italia" di vinciale Santa Chiara, in Salita Liceo, che rimarrà aperN. Leonzio, G.Giugliarelli, S.Marino; regia di Lamberto Do- ta al pubblico fino a lunedì 15 giugno prossimo. rigo con Salvatore Marino, Federica Innocenzi; sabato 9 maggio, "I due gemelli veneziani" di Carlo Goldoni, compaCOSENZA - Presentazione libri gnia Teatrale Tempo Nuovo. Oggi, alle ore 18, presso il Ridotto del Teatro "A. Rendano" di Cosenza, saranno presentati i libri "Sud" di Marcello VeCIRO’ (Kr) - Minimaratona della Magna Graecia neziani e "Telesio e Dio" di Spartaco Pupo. Alla presentazioDomenica 21 giugno 2009 si svolgerà a Cirò Marina, la I Mi- ne, oltre agli autori, interverranno Pietro Mancini, Mimmo niMaratona della “Magna Graecia”, corsa amatoriale su stra- Barile, Mario Caligiuri e Manuel Grillo. Il dibattito sarà da, organizzata dalla nuova associazione sportiva dilettanti- coordinato dalla giornalista Anna Maria Terremoto.La prestica "Rari Nantes Cirò Marina", nata con l’obbiettivo di orga- sentazione è organizzata dalla Fondazione G. Mancini, dal nizzare manifestazioni sportive, culturali, formative e ricrea- gruppo consiliare del Pdl alla Provincia di Cosenza e dall' tive del comprensorio calabrese. La manifestazione sportiva Associazione culturale Settecolori. prevede un percorso dai 10km ai 18Km (ancora da definire il chilometraggio esatto). Il giorno della gara è fissato per do- COSENZA - Rilancio economia, convegno menica 21 giugno 2009, in alternativa in caso di maltempo si terrà domenica 28 giugno. Per le iscrizioni e tutti gli aggior- Partendo dalle risultanze del volume “Reti d’impresa oltre i namenti fino ad inizio manifestazione si può visitare il sito distretti” (Ed. Il Sole 24 Ore, sett.2008), Confindustria Cosenza ed il Gruppo Ubi- Banca Carime, in collaborazione www.minimaratona.it. con l'Associazione Italiana Politiche Industriale (Aip), organizzano un convegno per oggi alle ore 17,00 presso la sede degli Industriali cosentini. Sarà l’occasione per valutare CORIGLIANO C. (Cs) - “Reti d’impresa oltre i distretti” Oggi alle ore 17,00 presso la sede di Confindustria verrà pre- quali potrebbero essere le vie per il rilancio dell’economia sentato lo studio “Reti d’impresa oltre i distretti” curato dal- di territorio. Ai saluti dei Presidenti degli Industriali cosenl’Associazione Italiana per le Politiche Industriali (Aip). Il Con- tini e calabresi Pastore e De Rose, seguirà l’illustrazione delsorzio Olivicolo Terre di Calabria - C.O.Te.C., di cui Giovanni la ricerca dell’Aip a cura del suo Presidente Domenico PalBattista Pisani è presidente, fa parte integrante del volume, mieri.Il professore di Economia Aziendale all’Università edito da Il Sole 24 Ore, e sarà illustrato come esempio di rete della Calabria Antonio Ricciardi discuterà il caso di un esempio di rete nel territorio: il Consorzio Olivicolo Terre di distrettuale estesa dal prof. Antonio Ricciardi, Ordinario di Calabria (C.O.Te.C.). Sui profili giuridici delle reti ed il rapEconomia Aziendale dell’Università della Calabria. All’inporto con il sistema bancario interverrà il Presidente di Bancontro parteciperanno, inoltre, i presidenti degli Industriali ca Carime Andrea Pisani Massamormile, e sul ruolo delle cosentini e calabresi Renato Pastore e Umberto De Rose, il Pre- banche d’affari si intratterrà il Direttore Generale di Censidente dell’Aip Domenico Palmieri, il Presidente di Banca trobanca Valeriano D’Urbano. Il Professore di Economia Carime Andrea Pisani Massamormile, il Direttore Generale di Applicata all’Università della Calabria e Vice Presidente delCentrobanca Valeriano D’Urbano, il Professore di Economia la Regione Calabria Domenico Cersosimo approfondirà il Applicata all’Università della Calabria e Vice Presidente della tema del ruolo delle Regioni e delle Università. I lavori del Regione Calabria Domenico Cersosimo, il Direttore di Con- convegno saranno moderati dal Direttore di Confindustria findustria Cosenza Rosario Branda. Ai partecipanti al conve- Cosenza Rosario Branda. gno sarà fatto omaggio del volume. COSENZA - Corsi di cucina, aperte le iscrizioni La Federazione Italiana Cuochi, l’Associazione Provinciale Cuochi Cosentini e Amira, Associazione Maitres Italiani Ristoranti e Alberghi, rendono noto che su www.aiscalabria.blogspot.com e su www.aiscalabria.it sono inserite le programmazioni complete dei corsi proposti per il nuovo anno: finger food, pasta fresca, antipasti di mare, cucina classica e sommelerie. Per informazioni e iscrizioni 3331807088 oppure info@aiscalabria.it" info@aiscalabria.it.

COSENZA - “Calabria 2009-Ricognizione di Pittura” “Il talento, la qualità creativa e lo spirito artistico legati alCATANZARO - “Riabilitazione della spalla” le radici del Mediterraneo, che si esprimono in modo difVenerdì 29 e sabato 30 maggio 2009, a Catanzaro, nella sala fuso e variegato, devono poter trovare, anche attraverso convegni “Casa delle Culture” presso la sede dell’ Ammini- iniziative come quella che inauguriamo questa sera, l’estrazione provinciale, in Piazza dell’Immacolata, si terrà il nergia per proiettare nel mondo l’immagine reale e veri-

COSENZA - Intervista al regista Bertolucci Sarà il critico cinematografico- Rai, Pascal Vicedomini, ad intervistare il regista de “La Rabbia di Pasolini” Giuseppe Bertolucci, oggi, alle ore 21, al Cinema Citrigno di Cosenza. Per la sezione “Evento” della III edizione de “La Primavera del cinema Italiano,” un vis a vis tra il fondatore della Festa del cinema “Capri Hollywood” e il regista delle pellicole di successo “Amori in corso” e “Il dolce rumore della vita”. Ad ideare la manifestazione l’Associazione culturale “Le Pleiadi”, il suo Presidente, Giuseppe Citrigno e il direttore artistico, Alessandro Russo. Tra i partner ufficiali che danno il loro prezioso contributo alla macchina organizzativa dell’evento: la Provincia di Cosenza, la Fondazione Carical, La BCCMediocrati, Confindustria-Cosenza, Agis, la Società Kostner. Con loro anche l’Anec (Associazione nazionale esercenti cinema) che collabora attivamente alla manifestazione, così come la 01 Distribution; affiancati da numerosi partner locali.


48 Giovedì 16 Aprile 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Concerto vocale e strumentale in programma domenica 19 aprile a Crotone

“Vestire gli ignudi” a Cosenza IL CARTELLONE

Concerto dei Pan Atlantic il 24 aprile al Teatro Rendano

COSENZA - Consegna premio Agis “Andrea” e “Giulia” ovvero e Emanuele Bosi e Mary Petruolo di “Questo piccolo grande amore” (“Q.P.G.A”), i fidanzatini d’Italia, arriveranno venerdì 17 aprile, alle ore 10.30, al Cinema Citrigno di Cosenza. A loro sarà consegnato il “Premio Agis Scuola Nazionale”.

dicembre arriverà sul palco del teatro Rendano il balletto più rappresentato durante le festività natalizie: “LO SCHIACCIANOCI” su musiche di Tchaikovsky nell’allestimento del Russian State Ballet Of Volga. Tutti gli spettacoli avranno inizio alle ore 20,30. Il costo dell’abbonamento per i 12 appuntamenti è di132 euro.

COSENZA - Cartellone Teatro Morelli Cartellone teatro Morelli. Teatro: venerdì 17 e giovedì 18 aprile, Vanessa Gravina "Vestire gli ignudi"; Sabato 16 e domenica 17 maggio, Eduardo Siravo, "Miles gloriosus". Musica: Venerdì 6 novembre, Lucio Dalla; Giovedì 3 dicembre, Gianluca Grignani; Lunedì 21 dicembre,opp.22 opp. 23 Harlem gospel; Giovedì 7 e venerdì 8 gennaio, Hair spray.

COSENZA - Lilt, raccolta fondi Moda Movie non è solo glamour, cinema e spettacolo ma è anche momento di riflessione sulle tematiche sociali. Infatti anche quest’anno per la XIII Edizione, la Lilt (Lega italiana per la lotta contro i tumori di Cosenza) è partnership nel sociale con l’associazione Creazione e Immagine presieduta da Sante Orrico. Per questa edizione l’associazione Creazione e Immagine devolverà un abito realizzato dallo stilista Nino Massa alla Lilt, al fine di raccogliere fondi utili a quest’ultima. La raccolta fondi avverrà tramite una manifestazione, nella quale saranno venduti dei biglietti, che daranno la possibilità di partecipare ad una riffa conclusiva in cui sarà estratto il vincitore dell’abito in oggetto. Inoltre l’abito, sarà presentato in anteprima durante la conferenza stampa che si terràil 18 maggio nel Salone degli Specchi presso il Palazzo della Provincia di Cosenza, e ufficialmente lo vedremo protagonista della passerella nella serata conclusiva del 25 maggio al Teatro Rendano.

COSENZA - Corso di formazione per medici Il Registro Tumori dell’Asp di Cosenza, a meno di un anno dalla sua istituzione, è già nel pieno dell’attività. Sabato 18 aprile 2009, presso la Sala degli Specchi del Palazzo della Provincia di Cosenza, ore 8.30, verrà presentato nell’ambito di un corso di formazione rivolto ai medici di medicina generale. Parteciperanno all’evento l’On. Agazio Loiero, Presidente della Regione Calabria, Franco Petramala, direttore Generale dell’Azienda Sanitaria di Cosenza, l’On. Gerardo Mario Oliverio, Presidente della Provincia di Cosenza e il Sindaco della città, Salvatore Perugini. Insieme a loro il dott. A. Guerzoni, Dirigente Generale del Dipartimento della salute e il dott. G. Brancati, Dirigente del Settore Prevenzione. Sarà, invece, il dott. A. Scalzo, Direttore Sanitario dell’Asp a presentare le attività che si terranno durante la giornata. Alla manifestazione interverrà il Professore Mario Fusco, Responsabile per l’Italia Meridionale ed insulare dell’ AIRTUM (Associazione Italiana Registro Tumori). Significativa la scelta di un dipinto di Franco Azzinnari, famoso artista calabrese, “Soffiava una fresca brezza” come immagine rappresentativa dell’iniziativa. COSENZA - “Sagrantino day international”

In Calabria il 20 aprile c’è il “Sagrantino Day International”, una degustazione che coinvolge oltre 4 mila sommelier. E’ in programma lo stesso giorno in 43 città del mondo, da Washington a Cosenza. In Calabria i sommelier si troveranno a Cosenza la sera del 20 aprile per degustare il vino umbro: il “Sagrantino di Montefalco Docg”, secco e passito. Durante la degustazione guidata saranno assaggiati 6 diversi tipi di Sagrantino secco annate 2004 e 2005, un Sagrantino Passito di una delle due vendemmie e altri 6 calici di “Montefalco Doc”, annata 2006.

COSENZA - Moda Movie, XIII edizione La XIII Edizione di Moda Movie dal tema” Femme Fatale” ha preso il via con la selezione dei 15 giovani stilisti che prenderanno parte alla manifestazione che si svolgerà a Cosenza dal 23 al 25 maggio. COSENZA - “Itinerari sperimentali”, gruppo teatrale

Il gruppo teatrale “Itinerari sperimentali”, composto da operatori, volontari ed utenti del Centro di Salute Mentale (Csm) di Cosenza è stato selezionato- mediante concorso a cui hanno partecipato le compagnie di teatro del disagio di tutt’ Italia-, per la 4ª Biennale di Teatro Impegnato Nel Disagio Psichico “Treatrò anch’io”. La manifestazione si svolgerà il prossimo 25 maggio presso il Teatro Comunale “P.A. Guglielmi” di Massa. I teatranti porteranno in scena “La Luna in Maschera”, regia di Jerry Mussaro, una rivisitazione della maschera di Pulcinella che diventa pretesto e stimolo per rappresentare l’universalità della condizione umana. Lo spettacolo è stato ideato e realizzato all’interno del Corso di Formazione svoltosi nell’ottobre 2008, attivato da Itinerari Sperimentali, in collaborazione con altre associazioni di volontariato e dalla Formazione Asp Cosenza e finanziato dal Centro Servizi Volontariato (Csv) di Cosenza. COSENZA - Concerto di Claudio Baglioni

COSENZA - Associazione Jonica, stagione Una stagione concertistica ricca di grandi artisti, quella organizzata dall’Associazione Culturale Jonica in collaborazione con il Comune di Cosenza. Programma: il 24 aprile, sempre al teatro Rendano, concerto dei Pan Atlantic, uno straordinario quintetto jazz composto da musicisti italiani, francesi, austriaci, danesi e americani, guidati da BOBBY PREVITE e GIANLUCA PETRELLA. Mercoledì 6 maggio in programma l’inusuale mix dello spettacolo TAP OLÈ: un'esplosione di ritmo ed energia dove il virtuosismo e la passionalità della chitarra spagnola sono combinati con la precisione e l'eleganza delle coreografie e la spontaneità dell'improvvisazione.Venerdì 15 maggio, al Teatro “A. Rendano” si esibirà il giovanissimo DANIELE PAOLILLO, vero talento del pianoforte.Mercoledì 3 giugno al Teatro “A. Rendano” ancora un appuntamento con la musica classica: il Trio “CESAR CUI” formato da Iride Varani al flauto, Mariella Veltri al violino e Francesca Infante al pianoforte. Lunedì 15 giugno al Teatro “A. Rendano, LELLO ARENA incanterà il pubblico con ‘O CUNTO D’O SUDATO”, traduzione in chiave partenopea dell’ Histoire du Soldat di Ramuz su musica di Igor Stravinskij con: Lello Arena, Yari Gugliucci, Biancamaria D’amato, Barbara Giordano e l’ orchestra dal vivo “Officina Musicale” composta da otto elementi diretta da Orazio Tuccella. Mercoledì 15 ottobre al Teatro Rendano in scena la formazione rumena dei Taraf de Haidouks che presenta il suo nuovo progetto originale dedicato ai compositori classici che si sono ispirati a temi delle musiche tradizionali: “MASKARADA”. Eseguiranno brani di Bartok, Khachaturian, Ketelbey e Manuel de Falla, "re-tziganizzati" alla propria maniera. Il 25 novembre al teatro Morelli un TRIO LIRICO composto da Vincenzo Nizzaro, baritono; Pamela Chiriaco, soprano e Giuseppe Di Stefano, tenore accompagnati al pianoforte dal m° Amelia Aguglia. Sempre a novembre al teatro Morelli in data ancora da definire andrà in scena l’operetta “MY FAIR LADY” un musical del 1956 di Alan Jay Lerner, autore del libretto su musiche di Frederic Loewe, adattato dall´opera Pigmalione di George Bernard Shaw. Lunedì 21 dicembreal teatro Rendano l’HARLEM GOSPEL CHOIR, uno dei più importanti cori gospel del mondo.Il 27

di O. Guerrieri, regia di Emanuela Giordano. L’inizio degli spettacoli è previsto alle 20.30. CROTONE - “Voler bene all’Italia” Anche quest’anno, alcuni tra i sobborghi più affascinanti e peculiari della nostra terra, apriranno le loro porte ai cittadini e ai turisti, per mostrare lo splendore di immensi tesori ancora troppo sconosciuti. Nel corso della conferenza stampa, saranno presentate tutte le attività previste per questa sesta edizione di “Voler bene all’Italia” alla quale hanno aderito numerosi comuni calabresi.La manifestazione regionale quest’anno si terrà domenica 19 aprile nel piccolo centro di Carfizzi (Kr). CROTONE - Concerto vocale e strumentale Il presidente della società Beethoven Acam, prof.ssa Mariarosa Romano, comunica che domenica 19 aprile, si terrà il concerto vocale e strumentale presso l'auditorium del liceo musicale "O. Stillo" (Largo Panella - nei pressi del parco delle rose) di Crotone alle ore 19.00. CROTONE - “Quanto è bello pedalare...” Sempre sotto lo slogan "quanto è bello pedalare sotto questo sole tra le vie della propria città" con un cappellino e una t-shirt con il logo della manifestazione 2009, mentre il traffico urbano è limitato alle auto e la sicurezza garantita dalle forze dei vigili urbani e della prociv; le associazioni promotrici delle manifestazioni As Bicincittà, Uisp, As Verde Azzurro, sono in stretto contatto con quelle locali per la miglior riuscita delle iniziative così programmate: a Crotone per il 24 maggio, a Mesorca per il 17 maggio, con il bistrò e tutti i circoli uisp del paese; Ciro’Marina per il 31 maggio, con la collaborazione della Pro Loco di Nicodemo Martino; con Cotronei per il 2 giugno, Strongoli Marina per il 21 giugno, con la collaborazione con il moto club; invece per Isola Cr e, Cutro, Torretta di Crucoli tra 17 maggio o 31, o altre date in maggio o giugno, con i diversi soggetti storici dell’organizzazione locale.

CROTONE - Torneo mondiale di calcio/5 Il Gruppo sportivo Federazione sindacale di Polizia di Crotone, in collaborazione con la Regione Calabria, la provincia di Crotone, il Comune di Crotone, il Coni e la Camera di Commercio, organizza il Torneo mondiale di calcio a 5 riservato alle forze di polizia e forze armate, che si svolgerà nella città di Crotone dal 16 al 20 settembre. ISCA SULLO J. (Cz) - “No painno gain” In data 18 aprile 2009 ore 18,30 ad Isca Marina provincia di Catanzaro e precisamente all’Open space studio, si svolgerà un evento sportivo di arti marziali, denominato “No painno gain” (senza dolore non si ottiene). Ci saranno incontri di kick boxing, thai boxe ed mma cioè arti marziali miste. L’evento è valevole per le selezioni ai mondiali che si terranno a Rimini 1-2-3 maggio 2009. Per la prima volta in Calabria la Kombat League, federazione leader nel settore degli sport da combattimento, organizza con la collaborazione dell’accademia arti marziali di Soverato e cioè la Zeus sporting club del M° Vito Gidari e la Scorpion Teem del M° Carlo Conte di Napoli, un evento basato sulle arti marziali miste. Infatti ormai il futuro degli sport da ring sarà basato sull’Mma, sport che deriva dal pancrazio e dalla lotta da strada. Pionieri leader sono stati i Brasiliani negli anni 50 con il Vale tudo dove nasce lo sport estremo da ring, subito dopo gli Asiatici e gli Americani ed infine gli Europei. Evento da non perdere. La manifestazione è patrocinata dall’amministrazione comunale di Isca sullo Jonio.

Dopo i Negramaro e Roberto Benigni, Piazza XV Marzo (piazza Prefettura), il 29 giugno ospiterà un big della canzone italiana, Claudio Baglioni. Si chiamerà “Gran Concerto – Qpga”, il nuovo spettacolo live del cantautore romano. Il terzo progetto, ispirato a Qpga, dopo il film e il romanzo, non è un semplice tour, ma una vera e propria opera moderna, il racconto in musica di un grande amore, cui seguirà un viaggio tra i pezzi storici del repertorio dell’artista. Una formula fortemente innovativa e altamente spettacolare con la quale, per la prima volta, sarà la dimensione live ad anticipare i contenuti di un album ancora inedito: il nuovo doppio cd del musicista, che verrà pubblicato dopo l’estate e che sarà possibile scoprire e ascoltare integralmente nell’esecuzione dal vivo. Una rappresentazione nella quale, grazie ad un super-schermo ciclorama, saranno le grandi immagini a fare da commento alla musica. Immagini inedite, che cinque troupe cinematografiche stanno filmando e che consentiranno di interpretare i passaggi della storia, attraverso una serie suggestiva e incalzante LAMEZIA T. (Cz) - Al Samart... di salti temporali, interazioni fantastiche tra passato e presente. L’organizzazione dell’intero evento è curata dalla Ia- Il Samart avvisa la clientela che apre a pranzo il martedì, mercoledì, giovedì e venerdì con menù di carne e specialità cobino Team. CROTONE - Egidio Ventura latino vivo!

Libreria Cerrelli Crotone presenta Egidio Ventura latino vivo! by Lamezia jazz. Egidio Ventura, piano; Rocco Riccelli, tromba; Pino Mazzulla, basso; Gigi Giordano, batteria, venerdì 17 aprile, alle ore 21.00, presso la libreria Cerrelli in Via Emanuele 13/15 a Crotone. Infoline: 0962/21073. CROTONE - Teatro Apollo, stagione 2008/2009 Programma stagione2008/2009 del teatro Apollo di Crotone: sabato 18 e domenica 19 aprile, Roma spettacoli Gianfranco D'Angelo, Ivana Monti "Un giardino di aranci fatto in casa" di Neil Simon, adattamento di Mario Scaletta, regia di Patrick Rossi Gastaldi. Fuori abbonamenti: Giovedì 26 e venerdì 27 marzo, teatro stabile di Calabria fondazione teatro Piemonte Europa Marianella Bargilli "Alè calais"

di stocco. Le serate degli spettacoli sono il venerdì con serata live, sabato con il movimiento latino. Aperto anche a pranzo con menù a prezzo fisso. Info: 0968/53459.

LAMEZIA T. (Cz) - “Interventi civili di pace” Fa tappa anche a Lamezia Terme il progetto “Interventi civili di pace”, curato in Calabria dall’associazione di solidarietà internazionale Un ponte per... Il Comune della Piana ha già ospitato sul proprio territorio un primo intervento formativo scolastico diretto ai docenti e agli allievi dell’Ist. Prof.le “Einaudi”. La conferenza stampa di presentazione di questo corso formativo è prevista per oggialle ore 12,00.Vi parteciperanno: Gianni Speranza, sindaco di Lamezia Terme; Franco Cappelli, dirigente scolastico dell’Ist. prof.le ‘Einaudi’ di Lamezia Terme; Giovanni Crotti, referente regionale del Progetto “Interventi civili di pace”; Alessandra Cugnetto, referente dell’associazione Integrazioni Calabria e formatrice.


il Domani Giovedì 16 Aprile 2009 49

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Prosegue fino a domani la cinquantunesima “Festa degli Sconosciuti” a Piscopio

Gianni Morandi in concerto a Maida IL CARTELLONE

La mostra di pittura “Verità e bugie di vita” in programma a Locri

LAMEZIA T. (Cz) - Appuntamenti Uniter L'Uniter, Università della terza età e del tempo libero, presenta XX Anno Accademico 2008/2009 III Bimestre. Aprile, ore 17.00: 17 venerdì: prof. Italo Leone, Alcyone: il riposo del superuomo; 22 mercoledì: prof.ssa Costanza Falvo D’Urso, La Storia: il più celebre e discusso tra i romanzi di Elsa Morante; 24 venerdì: prof. Lucio Leone, Sui banchi di scuola nell’antica Roma (con video proiezione); 29 mercoledì: Bruno Tassone, Il Cantastorie. Maggio, ore 17.00, mercoledì 6: prof. Antonio Bagnato, Lorenzo Milani: il prete, l’educatore, il sovversivo; venerdì 8: prof. Daniele Macris, Aspetti di cultura, lingua e civiltà greca di Calabria; mercoledì 13: don Pino Falvo, Chiesa locale e Chiesa Universale; venerdì 15: Francesco Longo, La poesia canta l’amore, pianoforte: Claudia Mancini e Giovanna Muraca voce recitante: Caterina Menichini e Rosina Paonessa; mercoledì 20: prof. Vincenzo Villella, Giovanni Valentino Gentile, antitrinitario di Scigliano e avversario di Calvino, decapitato a Berna nel 1566; venerdì 22: prof. Giovanni Cimino e altri, Genio e follia nella scienza e nell’arte; mercoledì 27, prof.ssa Vittoria Butera, Il potere dello sguardo; venerdì 29, assemblea dei soci. Alla fine di marzo scade il termine ultimo per iscriversi all’Uniter.

LOCRI (Rc) - “Futbolito”, calcio a 5 Per il terzo anno consecutivo l’Associazione giovanile “Portale Giovani”, organizza l’evento sportivo “Campionato di calcio a 5. Città di Locri” denominato Futbolito. La manifestazione, patrocinata come sempre dall’assessorato alle Politiche giovanili e sportive della città locrese, vedrà per il 2009 gareggiare ben 12 squadre che tenteranno di conquistare il titolo della terza edizione. Il gruppo di “Portale Giovani” sarà accompagnato per tutto il campionato dalla collaborazione della cooperativa G.o.a.l. (Giovani Operatori Animazione Legalità) e dalla società “Amatori Calcio Locri”. Quest'anno il torneo è aperto ad atleti di ogni età, le iscrizioni sono già iniziate e il 5 maggio si inizierà a disputare il campionato a girone unico, dove le prime 8 squadre si qualificheranno per le sfide infuocate dei quarti di finale, le vincenti accederanno alle semifinali e poi alla finale secca.

PETRONA’ (Cz) - Sagra soppressata e capicollo La Pro-loco presenta, con il patrocinio dell’assessorato provinciale al Turismo, la I sagra della soppressata e del capicollo. La manifestazione, promossa dal presidente della Pro-loco Giuseppe Muraca insieme ad altri iscritti, si terrà giorno 19 aprile con il seguente programma: ore 16, distribuzione e degustazione di soppressata e capicolli, insieme a vino novello. Balli e musiche, in serata, della locale scuola di danza Free Dance dei maestri Mario Gallo e Caterina Carpino. La festa si terrà in piazza Angelo Muraca.

LAMEZIA T. (Cz) - Mostra “Oggettinstabili” Dal 6 - 20 giugno, mostra-evento “Oggettinstabili II edizione Moti urbani stazionimpossibili”. La partecipazione alla mostra-evento prevede la compilazione dell'apposita scheda di iscrizione redatta in lingua italiana contrassegnando tutti i campi indicati: dati anagrafici del singolo partecipante o del gruppo di lavoro, indirizzo cui si desidera ricevere ogni comunicazione relativa alla mostra-evento, recapito telefonico, indirizzo e-mail, sezione cui si partecipa. Per ritenersi ufficializzata l’iscrizione è necessario allegare copia del versamento (in formato jpg) di euro 25 quale contributo alle spese di produzione dell’evento (spedire scheda e ricevuta versamento in formato jpg a info@400kc.eu. Le opere selezionate saranno esposte pubblicamente dal 6 giugno al 20 giuno 2009 a Lamezia - inoltre diventeranno patrimonio della Galleria permanente allestita nel sito www.400kc.eu, avranno notevole visibilità attraverso i canali mediatici e gli Enti istituzionali che collaborano con l’associazione. Al termine dell’evento tutte le opere saranno restituite agli artisti (spedite con corriere Sda alle rispettive sedi con spedizione a carico del destinatario). Info: 338/3985193 - 339/5837077 info@400kc.eu caterina@400kc.eu carlo@400kc.eu.

MAIDA (Cz) - Festa regionale minivolley L'Asd Gss sport, comitato regionale Fipav Calabria, settore Fipav scuola e minivolley Calabria, comitato provinciale Catanzaro organizzano la festa regionale minivolley giorno 25 aprile, presso il centro commerciale Due Mari - Maida. La prima tappa regionale di minivolley e U13.

REGGIO C. - Psico bar, incontri La cooperativa Imep, Istituto mediterraneo di psicologia che riunisce attorno alla dimensione psicologica professionisti del settore, offre alla cittadinanza reggina una nuova occasione di approfondimento riguardo i temi della Psicologia. La formula è quella originale degli Psico bar. Incontri per discutere, condividere e confrontarsi in un contesto da svago e aggregazione presso Caffè Italia in Via Miraglia n.6 a partire dalle ore 18.30. Di seguito il programma: oggi: “Quando l’amore fa male” - Dipendenza affettiva, gelosia ed ossessioni nelle relazioni di coppia, con la partecipazione del dr G. Romeo (medico, psicologo, psicoterapeuta) e della dott.ssa C. Morabito (sociologa); martedì 28 aprile: “Ho fame di...?” - Il rapporto tra il cibo e le emozioni, con la partecipazione della dott.ssa S. Cordiani (psicologa, counselor adleriano); giovedì 07 maggio: “Ecce homo” - L’autostima ed il rapporto con se stessi, con la partecipazione della dott.ssa A. Rossi (psicologa); 21 maggio: “Alla ricerca dell’adrenalina” - La dipendenza da rischio, con la partecipazione della dott.ssa F. Salzone (psicologa). Gli incontri si terranno a partire dalle ore 18.30, presso il Caffè Italia in Via Miraglia n.6 a Reggio Calabria. Psico-bar è ad ingresso libero per tutti . Psico-bar è a cura della dott.ssa Maria Scordo e della dott.ssa Simona Cordiani. Info: 328.1918853/347.9673649 - www.cooperativaimep.it Prenotazioni: urp@cooperativaimep.it.

PISCOPIO (Vv) - Festa degli Sconosciuti Prosegue la 51° edizione della Festa degli Sconosciuti e la 11ª Festa di Giamburrasca. La manifestazione è patrocinata dalla Regione Calabria, dalla Provincia di Vibo Valentia, dal Comune di Vibo Valentia e dal Comune di Ricadi. Il programma sarà il seguente: oggi e il 17 c.m. alle ore 15,00 proseguimento delle selezioni c/o Biblioteca Comunale di Vibo LOCRI (Rc) - “Giugno locrese” Valentia; il 18 c.m. alle ore 19,00 esibizione di Teddy Reno, Al via la 43esima edizione del “Giugno Locrese”. Nei prossimi assieme agli artisti selezionati, presso la sala convegni "Giugiorni sul sito del Comune si potrà accedere ai bandi. Il con- seppe Berto" di Ricadi (Vv). corso culturale si richiama alle edizioni precedenti. Per l’edizione 2009 del Giugno Locrese sono previste le categorie di poesia in lingua e in vernacolo; la categoria della “estempora- PRAIA A MARE (Cs) - Mostra nea di pittura”; la categoria del concorso fotografico.Confer- Il Museo Comunale di Praia a Mare apre alla mostra delLAMEZIA T. (Cz) - Inaugurazione salumeria mato anche il premio “Umberto Ferraro” con le cinque sezio- l'artista Thomas Diego Armonia italiano di nascita e parigiIl 18 aprile apre a Lamezia Terme sarà inaugurata la salu- ni: Politica, Cultura, Giustizia, Imprenditoria, Giornalismo. no d'adozione, che ha fatto dell’arte un mezzo di esclusività mieria Fiorucci “L'angolo dei sapori". L'organizzazione del- La serata conclusiva sarà condotta dalla giornalista Anna La grazie ad un connubio rarissimo tra pittura, moda, oro e stol'evento è stata affidata all'agenzia di eventi e spettacoli Mou- Rosa, e si svolgerà domenica 28 giugno 2009 nel corso di una ria antica e che resteranno nel Museo fino al 3 di maggio lin Rouge di Christian Napoli. serata ufficiale che sarà tenuta nella corte del Palazzo di Città. 2009.

MAIDA (Cz) - Gianni Morandi in concerto Dopo l'apertura con Fiorella Mannoia a Rende ed al Cilea di Reggio, confermato il secondo evento di "Fatti di Musica Radio Juke Box 2009" , la XXIII edizione della rassegna del miglior live d’autore diretta da Ruggero Pegna, dedicata alla "Lotta a leucemie e linfomi dell'Associazione Amena dell'Ospedale Pugliese di Catanzaro, che premia con il "Riccio d'Argento" del celebre orafo Gerardo Sacco i migliori concerti d'autore dell'anno. Il secondo riconoscimento del 2009 andrà a Gianni Morandi che con "Grazie a tutti", il suo imponente nuovo tour prodotto dalla "Ballandi", sarà l’ 8 e il 9 maggio al Teatro Tenda che sarà installato nell'area del Centro Due Mari a Lamezia Terme, lungo la superstrada Lamezia/Catanzaro nei pressi dell' uscita di Maida. Avviata la vendita dei biglietti per i concerti di Gianni Morandi del 8 e 9 maggio presso il Teatro Tenda Lottomatica che sarà installato nell'area del Centro Due Mari a Maida, lungo la superstrada Lamezia/Catanzaro. La prevendita dei biglietti al prezzo di euro 40.00 per la poltronissima ed euro 30.00 proseguirà fino ad esaurimento nelle LAMEZIA T. (Cz) - Lamezia Jazz Festival prevendite autorizzate. Previsto anche uno sconto di quattro E’ partito il Lamezia Jazz Festival, evento organizzato euro a biglietto per comitive di almeno venti persone, fino ad dall’associazione musicale Bequadro di Lamezia Terme esaurimento delle disponibilità. I concerti inizieranno alle ore con il contributo del Comune di Lamezia Terme e della 21.00. Info: 0968.441888 - www.ruggeropegna.it.

presidenza della Regione Calabria e di importanti sponsor privati. Quest’anno infatti in pole position c’è “FiatLancia”, c’è il centro commerciale “I due Mari” ed il Grand Hotel Lamezia. La settima edizione del jazz festival lametino, si svolgerà nell’arco di quattro mesi. I dettagli del programma: 17 gennaio alle ore18.00 Concessionaria Fiat-Lancia “G.Tripodi”, ascolto guidato: “Il Tango e Piazzolla”. Sabato7 febbraio, alle ore 18.00 Concessionaria Fiat-Lancia “G.Tripodi” ascolto guidato: " Be bop: anche per il sax è ora di spiccare il volo”. L’ 1 febbraio, ore 10.00, Yara Records - Catanzaro, Workshop di Basso elettrico - Docente Pippo Matino. 13 febbraio ore 22.00 Jazz Club Rua Sao Joao, Egidio Ventura Trio “Latino Vivo!”. Info: 0968/442864 - 339/8309044; bequadro@bequadro.it. LOCRI (Rc) - Mostra di pittura

L’Amministrazione comunale della Città di Locri presenta la mostra personale di pittura “Verità e bugie di vita”, di Antonio Bosco. La mostra si svolge nel salone di Palazzo Teotino – Nieddu del Rio e resterà aperta fino al 18 aprile con apertura dalle ore 10.30 alle 13.00 e dalle 17.30 alle 20.30. Ingresso gratuito.

REGGIO C. - Presentazione libro Oggi, ore 17.30, presso l’Università per gli Stranieri di Reggio Calabria, presentazione del saggio “L'emigrazione dall'Alta Valle del Gallico” di Antonino Sapone, Città del sole Edizioni.Coordinerà l’incontro il prof. Giuseppe Caridi, Università di Messina, e relazioneranno il prof. Giuseppe MONTAURO L. (Cz) - Finale Miss il Domani Arillotta, Deputazione di Storia Patria, il prof. Giuseppe MaSabato 18 aprile, alle ore 21.30, finale del concorso di bellez- si, Università della Calabria. Introdurrà Giuseppe Casile, za "Miss il Domani 2009" sesta edizione, presso la struttura del- presidente del Rhegium Julii. Saranno presenti l'autore e l'el'hotel Calalonga a Montauro Lido, organizzato dalla F&V di ditore. Franco e Veneranda Arena. Ingresso libero. REGGIO C. - “Da Galileo verso Cosimo Noferi” Il Kiwanis Reghion 2007 organizza una conferenza dediPARGHELIA (Vv) - Accademia Kronos, assemblea cata a chi disse “eppur si move” nell’intento di trasferire il L'assemblea regionale di Accademia Kronos Calabria si terrà tema centrale dell’incontro “Da Galileo verso Cosimo Nosabato 25 e domenica 26 aprile, presso il Villaggio Aurum "Sab- feri, verso una nuova scienza”. Si parlerà dunque delle arti, bie Bianche" di Parghelìa. L'incontro si svolge pochi giorni pri- della scienza e della società del ‘600. Una iniziativa, questa, ma dell'assemblea Nazionale di Roma del 30 aprile. Lorario è voluta fortemente dalla presidente del Club Francesca Pizil seguente: sabato 25, dalle ore 10.00 alle 13.00, e dalle ore zi e da tutto il direttivo e dai soci del “Reghion” al fine di por16.00 alle ore 19.00; domenica 26, dalle ore 9.00 alle ore 12.30; tare sul tavolo della discussione la storia e la scienza dei secon l’ordine del giorno: presentazione del consiglio Regiona- coli passati. Alla conferenza che si terrà oggi alle ore 17, presle Ak della Calabria, ruoli nazionali, ruoli regionali, funziona- so il palazzo della Provincia sito in piazza Italia, partecipemento coordinamento; presenza di Accademia Kronos in Ca- ranno numerose autorità. I saluti politici saranno affidati al labria (Sezioni, comitati, delegazioni) e presentazione re- presidente del consiglio Giuseppe Giordano. Relatori della sponsabili - presidenti - segretari; costituzione nuove sezioni conferenza saranno gli esimi proff. Rosario Giuffrè, Giu(modalità, obblighi, programma - tipo delle iniziative); rela- seppe Fera, Vecchio Ruggeri e l’architetto Carlo zione sulle iniziative 2008 e primi mesi 2009 delle sezioni; pro- Scuderi.L’architetto Nino Pellicanò curerà l’introduzione e mozione attività regionali. le conclusioni.


50 Giovedì 16 Aprile 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Inaugurazione della mostra fotografica “San Giorgio Martire nell’arte figurativa” a Reggio

“Miss Italia in Calabria”, tappa a Rende IL CARTELLONE

Incontri di storia, letteratura e psicologia nella Città dello Stretto

REGGIO C. - Accademia Kronos e Club Re Italo Calendario delle attività promosse da Accademia Kronos Calabria e dal Club Unesco Re Italo di Reggio. Aprile: oggi, ore 16.00, presso la sala consiliare circoscrizione Santa Caterina, incontro Pscs, proiezione video, programmazione visite; domenica 19, ore 8.00, escursione culturale (Pscs), Gallicianò, area di cultura Grecanica, chiesa ortodossa, conoscenza e valorizzazione tradizioni, arte e culinaria grecanica (Kumelca); lunedì 20, ore 17.00, presso il tipico, riunione club Unesco Re Italo; giovedì 23, ore 18.00, presso il tipico, riunione accademia Kronos; dal 30 aprile al 3 maggio, assemblea nazionale federazione italiana club Unesco Cagliari; maggio: giovedì 7, ore 16.00, presso la sala consiliare circoscrizione Santa Caterina, incontro Pscs su gestione attività di promozione culturale; domenica 7, ore 8.00, escursione naturalistica (Pscs) Aspromonte, Cascate note come “Maesano” sull’Amendolea (“‘u scicciu ra spana”), diga sul Menta itinerario lungo il torrente Amendolea (in pullman fino alla diga, percorso a piedi diga - cascate); domenica 17, ore 8.00, escursione culturale club Unesco Re Italo (Giovani insieme) Palmi ed aree limitrofe (con la collaborazione del Club Unesco di Palmi); domenica 24, ore 8.00, escursione naturalistica (Pscs), Lago Costantino, San Luca (casa natale di Corrado Alvaro), itinerario parco letterario. Percorso a piedi da Pietra Longa (andata) e lungo la Fiumara Bonamico (ritorno), + visita borgo (Club Unesco); giovedì 28, ore 16.00, presso la sala consiliare circoscrizione Santa Caterina, riepilogo attività Pscs e incontro con stranieri;giovedì 28, ore 18.00, presso il tipico, riunione accademia Kronos; domenica 31, ore 8.00, escursione culturale naturalistica (Pscs), San Giorgio Morgeto, Castello, borgo, itinerario articolato, incontro con amministrazione comunale e gruppi di volontariato; giugno 2009: domenica 7, ore 8.00, escursione naturalistica culturale (Pscs), Scilla, traversata dello Stretto con barche di pescatori, Ganzirri, Capo Peloro. Visita guidata parco letterario “Horcynus Orca” e centri urbani interni (Club Unesco);mercoledì 17, ore 17.00, presso la sala palazzo storico della provincia, convegno e proiezione video escursioni Pscs; giovedì 25, ore 18.00, presso il tipico, riunione Kronos; venerdì 26, ore 19.30, presso la sala ristoro, conviviale con stranieri (Pscs). REGGIO C. - Turismo, presentazione risultati Il 17 aprile 2009, ore 9.30 nel Salone della Camera di Commercio di Reggio Calabria, verranno presentati i risultati dell'Osservatorio Provinciale sul Turismo realizzato dalla Camera di Commercio in collaborazione con Isnart. REGGIO C. - Programma aprile Anassilaos L'associazione culturale Anassilaos presenta il programma aprile. Venerdì 17 aprile,presso la Chiesa San Giorgio al Corso, omaggio a Don Primo Mazzolari nel 50° della morte. Ore 18.30, Santa Messa; ore 19.15, inaugurazione della mostra fotografica "San Giorgio Martire nell’arte figurativa"; ore 19.30, omaggio a Don Primo Mazzolari nel 50° Anniversario della morte. Incontro sul tema "un prete scomodo ma anche un profeta della Chiesa e del cattolicesimo democratico e sociale". Interverrà il dr. Franco Massara, martedì 21 aprile, ore 18.00, presso la sala San Giorgio al Corso, in memoria della "Grande Torino" la squadra di calcio pluricampione d'Italia nel 60° anniversario della Tragedia di Superga (4 maggio 1949). Intervento del dr. Francesco Palamara, venerdì 24 aprile, presso la Chiesa San Giorgio al Corso, consegna del premio Anassilaos San Giorgio Città di Reggio Calabria. Ore 19.15, saluto delle autorità; ore 19.30, proiezio-

ne del video realizzato da Giacomo Marcianò "San Giorgio tra arte storia e leggenda"; ore 19.45, consegna del premio; martedì 28 aprile, ore 18.00, presso la sala san Giorgio al Corso, incontro sul tema "La donna nella letteratura calabrese". Interviene la dr.ssa Maria Festa, saggista e studioso di letteratura. Presidente d’onore dell’associazione Anassilaos.

sciato un attestato di frequenza. Di seguito il calendario degli incontri: 13 maggio 2009, ore 17.00-19.00, autore Ariosto, relatore parte letteraria prof.ssa C. Sicari, relatore parte psicologica dr. G. Quattrone; mercoledì 10 giugno, ore 17.00 - 19.00, autore Hemingway, relatore parte letteraria prof. G. Lombardo, relatore parte psicologica dott.ssa A. Rossi; mercoledì 15 luglio 2009, ore 17.00 - 19.00, autore Calogero, relatore parte letteREGGIO C. - Comunità montane, manifestazione raria dr. S. Mangione, relatore parte psicologica il dotIl 17 aprile, alle ore 10.00, si terrà a Reggio Calabria, pres- tor Paolo Praticò. so il Consiglio Regionale, la manifestazione indetta dalle Segreterie Regionali Fp. di Cgil, Cisl, Uil e dall’Uncem, per porre all’attenzione dei rappresentanti della massima as- REGGIO C. - “Italia Nostra”, conversazioni sise calabrese, la situazione in cui versano le Comunità “Dai Paesaggi Sensibili dello Stretto ai Paesaggi Culturali montane. della nostra città”: Italia Nostra di Reggio vuol porre così alREGGIO C. - Cgil, Cisl, Uil, iniziativa Le Segreterie Unitarie di Cgil, Cisl e Uil convocano per il giorno 17 aprile alle ore 11,00 l’assemblea generale dei lavoratori delle Comunità Montane presso la sede del Consiglio Regionale della Calabria. A tale manifestazione hanno assicurato il sostegno e la partecipazione l’Uncem Calabria e tutti gli amministratori delle Comunità.

REGGIO C. - Circolo Zavattini, proiezioni Anche quest'anno il circolo del cinema "Cesare Zavattini" organizzerà presso la sede del Cai una serie di proiezioni sulla montagna e sul rapporto tra uomo e ambiente. Le proiezioniavranno luogo alle ore 21.00, presso la sede del club Alpino Italiano sez. Aspromonte in via S. Francesco da Paola, 106 Reggio Calabria. Queste le date in programma: il 21 aprile, 9 giugno. REGGIO C. - Settimana della Cultura L’Archivio di Stato di Reggio Calabria, anche quest’anno, partecipa alla XI Settimana della Cultura. Per riflettere su questi temi si terrà presso l’Archivio di Stato di Reggio Calabria un incontro durante il quale parleranno della ricerca d’Archivio gli studiosi Maurizio de Marco- Dalla famiglia alla comunità. La genealogia come strumento di ricerca, Roberta Filardi- Ricerca documentaria e didattica. Le "Giornate Fai di Primavera – Apprendisti ciceroni" a Reggio Calabria, Alessandra Romeo- L’amore per la ricerca alla base del volontariato in Archivio, Antonino Sapone- Storie dell’altro mondo. L’emigrazione calabrese tra gli archivi nazionali e americani. L’incontro avrà luogo il 22 aprile alle ore 17,00 presso la Sala Conferenze dell’Archivio di Stato di Reggio Calabria sito in via Lia traversa Casalotto. REGGIO C. - “Reggio Calabria film fest” Al via la 5a edizione del “Reggio Calabria film fest retrospettiva sul cinema italiano”. Appuntamento a Reggio Calabria dal 22 al 25 aprile al Teatro Comunale Francesco Cilea. Sarà assegnato il premio "Corto raro" al miglior cortometraggio pervenuto.

l’attenzione della cittadinanza, nei prossimi mesi, su tutti gli aspetti positivi dell’archeologia, della storia, della stessa edilizia di Reggio. E lo fa attraverso una serie di conversazioni tenute da soci e da esperti, che si svolgeranno presso la Sala Convegni della Biblioteca Comunale di Via Tripepi, introdotti dal Presidente dell’Associazione protezionista, Arch. Pino Bertone.La prima conversazione, che darà inizio al ciclo, sarà tenuta dall’Arch. Alberto Gioffrè, Socio fondatore di Italia Nostra di Reggio, sul tema del “Recupero dell’edilizia abusiva” (come rinnovare e valorizzare la maglia urbana del degrado): il terzo appuntamento sarà curato dalla Dott.ssa Rossella Agostino, già Presidente della Sezione reggina, sul tema dell’Archeologia e quotidianità della vita. Seguiranno altre conversazioni, sempre di mercoledì, il 20 maggio 2009, il 17 giugno 2009, il 23 settembre 2009, il 21 ottobre 2009, il 25 novembre 2009, per poi riprendere nell’anno successivo. Relatori saranno: il Dott. Franco Arillotta, il Prof. Franco Zagari, l’Ing. Claudio Bertonelli, la Prof.ssa Martorano Costabile, l’Arch. Nino Pellicanò, l’Ing. Giuseppe La face, ma la Conversazione del 21 ottobre sarà imperniata sul libro. RENDE (Cs) - Miss Italia in Calabria 2009 Oggi inizia Miss Italia in Calabria 2009 gestita per il 16° anno da Beniamino Chiappetta. Al Camelot di Rende si elegge la prima reginetta del 2009. Madrina : Erica Cunsolo, Miss Calabria 2008, testimonial del titolo nazionale “Miss In Gambissime”. RENDE (Cs) - Giornata di studio all’Unical Importante giornata di studio, oggi, all’Università della Calabria, per presentare l’attività di ricerca svolta da alcuni giovani ricercatori del Dipartimento di Difesa del Suolo nell’ambito di stage di eccellenza all’estero. L’iniziativa, che è promossa dalla stessa struttura di ricerca dell’Ateneo di Arcavacata e dal Laboratorio di Cartografia ambientale e modellistica “CAMILab”, si terrà nella sala riunioni del Dipartimento di Difesa del Suolo, al 6° piano del Cubo 41B. L’incontro si aprirà con i saluti di Giuseppe Frega, direttore del Dipartimento di Difesa del Suolo dell’UniCal; Galileo Violini, delegato del Rettore ai programmi di internazionalizzazione; Jacques Guenot, della Commissione internazionalizzazione della Facoltà di Ingegneria dell’Ateneo; ed Ennio Ferrari, del dipartimento di Difesa del Suolo – CAMILab. Le conclusioni saranno tratte dal vice Presidente della Regione Calabria Domenico Cersosimo.

REGGIO C. - Storia, letteratura, psicologia... L'associazione “Nuovo Umanesimo”, il circolo culturale “G.Calarco” e l'istituto Mediterraneo di psicologia “ImeP” di Reggio Calabria presentano un ciclo di appuntamenti denominato “Incontri di storia, letteratura e psi- RENDE (Cs) - Tappa degli Skiantos cologia”. Essi avranno come sede l'accademia della Bel- Si aggiungono nuove date al tour degli Skiantos: “Il Fogna le Arti, saranno gratuiti. Al termine del ciclo sarà rila- Tour”. Il gruppo farà tappa oggi a Rende.


il Domani Giovedì 16 Aprile 2009 51

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Festival delle migrazioni e delle culture locali a partire dal 22 maggio in programma a Riace

“Volare” in scena a San Pietro a Maida IL CARTELLONE

“Non ce ne importa niente” per la regia di Max Croci a Soverato

RENDE (Cs) - “De Andrè canta De Andrè” Partita la vendita dei biglietti per "De Andrè canta De Andrè" del 15 maggio 2009 alle ore 21.15 al Teatro Garden di Rende (Cosenza), grande omaggio a Fabrizio De Andrè con il concerto del figlio Cristiano che ne eseguirà tutti i maggiori successi, anche attraverso ricordi personali. L'evento fa parte della XXIII edizione della rassegna "Fatti di Musica Radio Juke Box", la rassegna del miglior live d'autore ideata e diretta da Ruggero Pegna abbinata alla "Lotta a Leucemie e Linfom" dell' A.m.e.n.a. di Catanzaro (associazione per le malattie ematologiche neoplastiche dell'adulto).

stazione è organizzata dall’associazione “Pier Giorgio Frassati” di San Pietro a Maida in collaborazione con: l’Aido (Associazione Italiana Donazione Organi); l’Atec (Associazione Trapiantati Epatici Calabresi); la Proitalia (Dipartimento Cultura e Donazione Organi), con il patrocinio dell’Amministrazione provinciale di Catanzaro e sostenuta dalla Mediabet. Questi gli appuntamenti previsti: 18 aprile 2009 “Volare” di Dario D’Ambrosi con Dario D’Ambrosi e Lorenzo Alessandri e per finire sabato 30 maggio 2009 “Concerto del Complesso Bandistico Giovanni Paolo II” di San Pietro a Maida”. L’Ingresso è gratuito.

RIACE (Rc) - Festival delle migrazioni Riace ha deciso di dar vita alla prima edizione di A – Accoglienza. Festival delle migrazioni e delle culture locali che si svolgerà dal 22 al 24 maggio:un concorso per filmaker aperto a tutti su temi attuali e importanti quali il recupero della memoria, delle tradizioni e della cultura materiale e ancora dell’accoglienza, della solidarietà, della condizione dei profughi e dell’incontro fra culture diverse. Un festival che cerca anche l’interesse dei giovani attraverso una sezione per cortometraggi a tema libero e una su videoclip musicali. Il concorso si articola in quattro sezioni di partecipazione: Cortometraggi a tema libero; Migranti aperto a storie e incontri visti dai migranti e/o dai nativi, in Italia, come in altri paesi, con particolare attenzione al Mediterraneo, nonché a inchieste e reportage sulle dinamiche che si creano nella società, nella politica e nella cultura; Culture locali cultura materiale aperta a film relativi alla ricerca e alla salvaguardia di culture, società, lingue e tradizioni locali, compresa la “cultura materiale”, e il loro rapporto con la modernità; Videoclip Musicali aperta a videoclip musicali a tema libero della durata massima di 6', senza preclusioni di stili o di generi musicali. Gli aspiranti partecipanti dovranno inviare i propri lavori entro il 30 aprile 2009 e troveranno tutte le informazioni sulla iscrizione nel sito www.riaceinfestival.it . L’iniziativa è promossa da: Comune di Riace, Rete Comuni Solidali, Asgi-Associazione Studi Giuridici Immigrazione e Associazione Città Futura Don Giuseppe Puglisi Riace.

SCALEA (Cs) - Global beat moviment Il 12 luglio 2009, in località Riva Chiara di Sellia M., serata al locale Tarantula con i "global beat Moviment" un mix di tarantella, pizzica, ska e reggae. SOVERATO (Cz) - “I giovani per la legalità”

ROSSANO (Cs) - Formazione per personale comunale Oggi, alle ore 9:00, a Palazzo San Bernardino, ci sarà la prima giornata formativa del Piano di formazione professionale e di aggiornamento per il personale comunale, programmato dall’assessore alle Risorse Umane, avv. Giovanni Zagarese. Il primo argomento, dei nove previsti dall’intero programma, tratterà i debiti fuori bilancio. ROSSANO (Cs) - Stagione teatrale, programma La città di "Rossano la bizzantina" presenta la stagion 2009 presso il teatro San Marco, Teatro per tutti a Teatro. Programma: 17 aprile, Adolfo Adamo in "Serendipity" con Chiara Pavoni; musiche E.Cupellini, C.Rizzuti; scenografia N.Tornello; regia di A.Adamo, (Unica data in Calabria); 22 aprile, compagnia Corrado Abbati in collaborazione con associazione internazionale operetta Trieste con gli allestimenti dell’ente lirico teatro G. Verdi Trieste presentano: "Al cavallino bianco" di Hans Muller e Erik Charell; musiche di Ralph Benatzky; orchestra dal vivo - direttore Marco Fiorini;adattamento e regia Corrado Abbati (Unica data in CalabriaCampagna abbonamenti: abbonamento poltronissima, euro 80.00; abbonamento poltrona euro 60.00; abbonamento speciale “Carta Giovani” euro 40.00; speciale abbonamenti famiglia: due abbonamenti interi (poltronissima o poltrona) danno diritto ad un abbonamento omaggio per un figlio di età inferiore a 14 anni. A tutti gli abbonati verrà offerto l’ingresso gratuito per lo spettacolo “Serendipity" del 17 aprile. Biglietti: platea poltronissima euro 20.00; A Teatro con (Se acquisti due biglietti poltronissime) euro 35,00; platea poltrona euro 15.00; A Teatro con (Se acquisti due biglietti poltrona) euro 25,00; galleria euro 10.00; cinque con (Per gruppi di sei) euro 50,00. Acquisto biglietti presso il Teatro San Marco tre giorni prima di ogni spettacolo.Biglietti spettacolo “Serendipity” del 17 aprile; platea (posto unico) euro 10.00; galleria (posto unico) euro 5.00. Informazioni generali saranno presenti nella rete internet ai seguenti indirizzi: \n www.rossano.eu - www.generazionefutura.com www.sibarinet.it - www.teatro.org - www.jblasa.com; email: ufficio stampa@rossano.eu; info@generazionefutura.com; 360/39.56.26; 0983/529.224. Tutti possono usufruire gratuitamente del servizio di prenotazione telefonica. La prenotazione bloccherà le poltrone fino ad un giorno prima dello spettacolo, trascorso questo tempo se i biglietti non verranno ritirati le poltrone verranno rivendute. SAN PIETRO A M. (Cz) - “Il teatro è vita” E’ al via la II stagione teatrale “Il teatro è vita”. La manife-

SOVERATO (Cz) - Al Bar Mario Progamma Bar Mario: ogni mercoldì dott. why; giovedì Isa e il so karaoke; venerdì francysdrag queen; domenica scandlo con tesy voice superkaraoke.1, 2, 3 maggio festa della birra.

SOVERATO (Cz) - Stagione teatrale Programma della stagione teatrale 2008/09 a Soverato: oggi, Sorelle Marinetti “Non ce ne importa niente regia Max Croci”; sabato 25 aprile 2009 Teatro instabile d’Aosta Mimondi regia Marco Chenevier; domenica 3 maggio 2009 Giorgio Albertazzi “Lezioni americane “di Italo Calvino.

L'osservatorio Falcone Borsellino Scopelliti organizza per lunedì 20 aprile, alle ore 16.00, presso la sala conferenze delSETTINGIANO (Cz) - Booling Center l'Itc "A. Calabretta" di Soverato, una conferenza stampa in Il Booling Center, aperto durante la settimana tranne il lu- cui verranno annunciati i vincitori del premio nazionale "i nedì, comunica le proprie promozioni: martedì e merco- giovani per la legalità", indetto dall'osservatorio, dedicato ledì "Più giochi e meno paghi", giovedì e domenica "Pro- quest'anno a Giovanni Falcone.

mozione coppia", sabato "Birillo rosso".

SETTINGIANO (Cz) - All’Orso Cattivo Ogni giovedì: "Toda Joia"!!! presso L'Orso Cattivo a Settingiano. Zona ristorante: Dr. Why - il gioco a quiz per locali (ore 21.00); "Toda Joia" - Dj's: Gianluca Napoli, Tatto and Beat&Love (ore 23.30). Zona pub: balli caraibici: salsa, merengue Y bachata (tutta la sera!). Ingresso: 10 euro (solo 5 euro se segnali la tua presenza sul sito www.movidacommunity.it. SIBARI - Settimana della Cultura

SOVERATO (Cz) - Slow food, inziative culturali

L’associazione Slow food di Soverato promuove una serie di iniziative culturali rivolte alla conoscenza e valorizzazione delle caratteristiche culturali e sociali del territorio e si pone l’obiettivo di promuovere iniziative rivolte all’acquisizione di strumenti di conoscenza del "gusto" da parte di cittadini sempre più attenti e numerosi. Tra queste azioni rientra il progetto in corso presso l’istituto alberghiero di Soverato che pone l’accento sulla necessità che i futuri operatori del settore enogastronomico diventino i depositari della cultura e della tradizione del territorio. Gli incontri di educazione sensoriale e alimentare, con presentazione dei prodotti calabresi (Olio, formaggio, miele, vino, salumi), hanno un contributo economico di compartecipazione concesso dall'assessorato alla pubblica istruzione della Provincia di Catanzaro. Gli incontri sono articolati in 5 moduli, uno per ogni prodotto, curati dagli esperti Slow Food e si tengono nell’istituto alberghiero Ipssar di Soverato durante le attività didattiche di valorizzazione della cucina tradizionale. In questa esperienza sono coinvolte alcune classi del corso serale, coordinate dal professore Raffaele Colosimo, docente di scienza dell’alimentazione. La programmazione è così articolata: presentazione e discussioni preliminari in aula: aprile. Presentazione con proiezioni presso la sala biblioteca dell'ipssar: salumi, lunedì 20 aprile, ore 17.00-20.00; formaggi, giovedì 23 aprile, ore 17.00-20.00; vino, lunedì 27 aprile, ore 17.00-20.00; olio, giovedì 30 aprile, 17.00-20.00. Conclusione: martedì 5 maggio, ore 17.00-20.00: presentazione dei prodotti, incontri con i produttori, laboratori del gusto.

Il Ministero per i beni e le attività culturali, in collaborazione con tutti i suoi istituti, promuove la Settimana della Cultura, quest’anno giunta all’XI edizione con lo slogan "la cultura è di tutti, partecipa anche tu". In questo contesto Silvio Vigliaturo - che da anni ha una solida collaborazione con l’Unical ed è, insieme a Gerardo Sacco e Santo Versace, testimonial nel mondo dell’ateneo calabrese - espone una collezione di sculture in terracotta e una serie di installazioni e opere in vetro presso il Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide, che raccoglie tutte le testimonianze materiali della Sibaritide dall’età protostorica all’età romana, ed in particolare il ricco e glorioso passato di quella che fu una delle più importanti poleis della Magna Grecia: Sybaris. Mostra: Kleombrotos - Vigliaturo, una lettera dal passato, presso il museo nazionale archeologico della Sibaritide, località Casa Bianca, a Sibari (CS); vernissage: 18 aprile,alle ore 11.00; orario mostra: tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.30. Lunedì chiuso. Curatori: Anna Lucia Casolaro, Domenico Marino, Vittorio Amedeo Sacco; testi di: Bernard Légé e Vittorio Amedeo Sacco; periodo: dal 18 aprile al 31 maggio. Info: 0981/79391-2 - www.museovigliaturo.it. SOVERATO (Cz) - Teatro del Grillo Ha ufficialmente avuto inizio la stagione 2009 del TeaSIDERNO (Rc) - Premio “Armando La Torre” tro del Grillo di Soverato, che da gennaio a fine aprile E’ indetta la sesta edizione del Premio Letterario Città di Si- ospiterà eccellenti compagnie del teatro italiano oltre alderno “Armando La Torre” che si articola nelle sezioni di nar- la Compagnia della scuola di teatro Spazioscenico e alrativa e saggistica. Il premio, patrocinato dal Comune di Si- la Compagnia del Grillo. Programma:concluderà la staderno, dalla Regione Calabria e dalla Provincia di Reggio, go- gione, a partire da sabato 25 aprile, la nuova produziode del riconoscimento del Ministero per i Beni e le Attività cul- ne della Compagnia del Grillo: “Rumori fuori scena” per turali. Regolamento: narrativa, si partecipa con opere di nar- la regia di Claudio Rombolà. Una irresistibile storia di rativa scritte in lingua italiana e pubblicate dal 1°gennaio 2008 teatro nel teatro dove ritmo, equivoci e colpi di scena fanalla data del presente bando. Ogni autore o Casa Editrice può no del testo di Frayn una delle farse più fortunate degli partecipare con più opere; saggistica: si partecipa con opere ultimi trent’anni. Costo abbonamento a 5 spettacoli di saggistica scritte in lingua italiana e pubblicate dal 1° gen- 88,00. Turno A: pomeridiana ore 17.00 o primo giorno naio 2007 alla data del presente bando. Ogni autore o Casa Edi- di rappresentazione. Turno B: serale ore 21.00 o secontrice può partecipare con più opere, presentando per ognuna do giorno di rappresentazione. Gli abbonati alla stagiodi esse cinque copie; giuria: le opere saranno esaminate da una ne precedente possono confermare il posto telefonando giuria tecnica composta da autorevoli esponenti del mondo o lasciando un messaggio al N. 0967 -23156 oppure tradella cultura, il cui giudizio è insindacabile ed inappellabile. mite e-mail all’indirizzo di posta elettronica di seguito Per partecipare gli autori e/o le Case Editrici devono fare per- riportato "teatrodelgrillo@libero.it". venire le opere, con l’indirizzo ed il recapito telefonico dell’autore e l'indicazione della sezione per la quale concorrono, entro la data del 30 aprile 2009 al seguente indirizzo: Premio letterario Città di Siderno presso Aldo De Leo Via C.Battisti, 75 - 89048 Siderno (Rc). La partecipazione al premio comporta la piena accettazione del presente bando. SIMERI CRICHI (Cz) - Maratona Stracrichi L'associazione volontari italiani sangue Avis comunale di Simeri Crichi organizza la 2ª maratona Stracrichi il 14 giugno, ore 16.00, presso la piazza Martiri a Simeri Crichi. Per ulteriori informazioni: 368/560945 - 333/9725089.

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale: via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax:

0961-903801


52 Giovedì 16 Aprile 2009 il Domani

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Prima edizione del trofeo regionale di pallamano domenica 19 aprile a Vallefiorita

“Festa della birra” a Soverato IL CARTELLONE

Giornata di studio sull’olio extra vergine d’oliva a Vibo Valentia

SOVERATO (Cz) - Festa della birra Il bar Mario comunica che è in fase terminale la definizione del programma che si terrà in occasioe della seconda Festa della birra- Città di Soverato nei giorni 1-2-3 maggio 2009.All'interno di detta manifestazione si esibiranno gruppi musicali di vario genere, (taranta, pizzica, cover etc..)prestigiatori, cabaretisti. L'organizzazione della festa della birra - Soverato 2009 - comunica che, all'interno della manfestazione, vi sarà l'assegnazione del premio Giorgio Gioviale - dedicato alla memoria del giovane soveratese deceduto tragicamente più di vent'anni fa. Il premio è riservato agli artisti che vorranno esibirsi nei giorni 1-2-3 maggio come cabarettisti, musicisti e consiste in una somma messa a disposizione della famiglia Gioviale e dall'organizzazione. Programma: ve-

guito riportato www.calabriaguide.it. TAVERNA (Cz) - Largot, visite guidate La Largot, svolge servizio di visite guidate al museo civico, alla chiesa di San Domenico e chiesa di Santa Barbara e alla galleria di arte contemporanea, per associazioni, scuole, fondazioni e gruppi (min 30 pers.). Il servizio sarà effettuato su prenotazione. Info: 0961/34618 368/7376942 - 329/9149079 - 347/8871177 - o visitare il sito www.calabriaguide.it. TAVERNA (Cz) - Opere di Mattia Preti al Museo Due nuovi capolavori di Mattia Preti pertinenti la collezione della Banca di Credito Cooperativo della Sila Piccola si possono ammirare nel Museo Civico di Taverna. Si tratta di un bozzetto ad olio su tela di cm.77x41 raffigurante “San Sebastiano” e di un dipinto di cm.157x122 raffigurante “San Girolamo Penitente”, realizzati entrambi dal Cavalier Calabrese nel ventennio 1680-’90. L’evento consentirà a visitatori e studiosi di apprezzare completamente il corpus delle ventitrè opere pretiane di Taverna conservate (oltre che nella stessa sede museale) nelle Chiese di S.Domenico e S.Barbara. Il prestito, stabilito in forma di deposito, è stato eccezionalmente concesso all’Istituzione Culturale tavernese dal Consiglio di Amministrazione della banca presilana presieduto dal presidente Nicoletta e dal Direttore Cariati. Il museo civico è visitabile tutti i giorni, dal martedì alla domenica, (tranne il lunedì) con i seguenti orari 9.30-12.30 e 16.00-19.00.

nerdì 1 maggio, apertura ore 17.00; ore 17.30, Dr. Why – Gioco a Quiz Interattivo - in gara i quartieri di Soverato ; ore 18.30 , Festival Di Cabaret - Ospiti Iduecò... (Duo Cabarettistico Calabrese); ore 20.30, sagra della melanzana – Piatto unico a base di melanzane; ore 21.00, ironia e cabaret con le Drag Queen (Francys); ore 22.00, concerto Dei Marasà. Sabato 2 maggio, ore 17.30, finale regionale del Dr. Why – Gioco a Quiz Interattivo; ore 19.00, Mago Florius (spettacolo di Magia e Cabaret); ore 20.00, sagra del panino con la salsiccia; ore 20.30, festival di cabaret - Ospite Cesare Gallarini (Comico e autore, collabora ai testi con Aldo, Giovanni e Giacomo e I Fichi D’India); ore 22.00, concerto degli Ariacorte (Pizzica Salentina). Domenica 3 maggio, ore 17.30, Il Fantastico mondo dei Bambini – Festa con maschere e gadgedts per i bambini; ore 18.30, festa del mangione – Gara a premi per chi mangia più panini; ore 19.30, Tesy Voice - Gara di Superkaraoke e Superpremio; ore 20.30, sagra della trippa; ore 21.00, finale del Festival Di Cabaret - Ospite France- TAVERNA (Cz) - Al Mattia Pub sco Addeo e il Suo Cabaret Magico; ore 22.00, concerto Programma del Mattia Pub di Taverna: sabato 18 aprile, seradi Mimmo Cavallaro ( Tarantapower).Per ulteriori infor- ta Live con Rubiera blues Cover Ligabue; venerdì 24, gara di

mazioni rivolgersi al numero 3280715176 oppure inviare mail a barmario.vs@libero.it.

SOVERIA M. (Cz) - “Scrittori in campagna” Riscoprire il legame fra scrittura, arte e natura. Questo lo spirito di “Scrittori in campagna”, quindici weekend in aziende agrituristiche che si terranno nei mesi di marzo e aprile all’insegna della riscoperta dei territori rurali del nostro paese. A organizzare l’iniziativa è “Leggere:tutti”, mensile diretto da Giuseppe Marchetti Tricamo, in collaborazione con Agri@tour e Anagritur, con il patrocinio del ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali. Si tratta una serie di weekend letterari con la partecipazione di scrittori che pernotteranno in agriturismo e animeranno gli incontri in programma, aperti, oltre che agli ospiti, alla popolazione rurale del territorio circostante. L 'iniziativa avvicina gli scrittori in campagna, in un luogo sicuramente più consono alla scrittura e alla lettura. Partita dal Lazio e dalla Toscana, farà tappa in Calabria il 18 e il 19 aprile presso l’agriturismo la rosa nel bicchiere di Soveria Mannelli. L’incontro calabrese “Sequenze di gusto”, vedrà la partecipazione del critico cinematografico Christian Uva, che intratterrà gli ospiti parlando del connubio tra cinema italiano, cibo e letteratura. Dibattiti, proiezioni, letture e gastronomia allieteranno gli ospiti dell’agriturismo che a cena potranno gustare alcuni “piatti cinematografici” celebri, ripresi da quelle pellicole che hanno reso grande il cinema italiano del ‘900 e i suoi protagonisti dal Couscous di Marrakesh Express alla sacher torte di Nanni Moretti.Il weekend sarà così formulato: sabato 18 aprile alle ore 17.30 incontro con Christian Uva che parlerà di “Cinema, cibo e letteratura”, a seguire “cena cinematografica” con la degustazione di piatti cinematografici celebri. Domenica 19 aprile alle ore 10.00 colazione con l’autore che parlerà di “Cinema e nuove tecnologie digitali”, seguirà il pranzo della domenica a base di prodotti tipici. Per info e prenotazioni: 096866664275 - 0968666668 3496886589, info@larosanelbicchiere.it, www.larosanelbicchiere.it.

SQUILLACE (Cz) - Visite guidate L'associazione Largot costituita da guide specializzate munite di patentino e autorizzate dalla Regione Calabria, offre il servizio di visita guidata alla rassegna espositiva allestita al Complesso monumentale del San Giovanni Catanzaro dedicata ai pittori del seicento Francesco Cozza, Gregorio e Mattia Preti info www.calabriaguide.it 0961-34618 333-8002471. Inoltre, la stessa associazione, mette tutti i giornidalle 9.30 alle 12.30, e dalle 15.00 alle 18.00, a disposizione le guide turistiche che accompagneranno i visitatori al centro storico di Squillace e al Parco archeologico Scolacium di Borgia. Per ulteriori informazioni contattare i numeri di tel: 0961/34618 - 368/7376942 - 347/1094691 320/0473698 - oppure consultare il sito internet di se-

gionale settore scuola Figh; Francesco Torchia, responsabile regionale settore tecnico Figh; Francesco De Vita, presidente regionale settore arbitri; per gli enti locali: Bruno Giovanni, sindaco di Vallefiorita; Manno Grazioso, presidente Urbi Calabria; Bruno Enzo, presidente comunità montana "fossa del lupo"; Sestito Antonio, presidente pro loco Vallefiorita. Per ogni altra informazione: 0961/919639 388/1929839 - 340/7487497 - 338/9147809 - Catroppa62@libero.it. VIBO V. - Giornata di studio sull’olio Oggi a Francica (Vv) dalle ore 9,30, presso la Fattoria Parco degli Ulivi in c.da Piraino, si svolgerà, organizzata dalla Coldiretti di Catanzaro – Crotone – Vibo Valenzia, una giornata di studio sull’olio extra vergine di oliva. A moderare i lavori sarà Francesca Gerace dirigente coldiretti. Dopo i saluti del sindaco di Francica Antonio Suppa, introdurrà i lavori Roberto Torchia Presidente della Federazione Coldiretti interprovinciale. I Relatori saranno, Raffaele Sacchi professore ordinario del dipartimento di scienza degli alimenti dell’università Federico II di Napoli, che parlerà della “magia dell’olio extra vergine di oliva in cucina”; seguirà, l’intervento di Giuseppe Giordano capo Panel Arssa della Calabria che parlerà della “qualità e le caratteristiche organolettiche degli oli calabresi”, l’elaiotecnico Emilio Conti, parlerà su: “Analisi organolettica e la tecnologia”. Interverrà e concluderà i lavori Pietro Molinaro presidente della Coldiretti Calabria. La giornata di studio, si pone come momento di ulteriore qualificazione e promozione, dell’olio extra vergine calabrese, e vuole rappresentare la positività e la capacità delle imprese calabresi nella direzione dell’innovazione, con un notevole interesse verso la promozione del territorio. Al temine della manifestazione, ci sarà un ricco e copioso assaggio degli oli della regione.

Karaoke con Lisa e Ercole; sabato 25, Il cervellone con movida Calabria. Per info Lia Tommaso 338/1065099 - VIBO V. - Memorial Gaglioti myspace.com/mattiapub - mattiapublia@libero.it. L'Asd Gss sport, comitato regionale Fipav Calabria, settore Fipav scuola e minivolley Calabria, comitato provinciale Vibo Valentia organizzano 4° minibeachvolley - 3° memoriale VALLEFIORITA (Cz) - Trofeo regionale pallamano Gaglioti, giorno 24 maggio, al lido Chiringuito di Pizzo CaLe società sportive di pallamano Vallefiorita e Catanzaro Lilabro (Vv). Inoltre saranno allestite due aree per permettedo, in collaborazione con: Urbi Calabria, Unione regionale bore ai bambini più piccoli (dai 3 ai 5 anni e non solo) di poter nifiche e irrigazioni per la Calabria, il Comune di Vallefiorita, la Pro Loco di Vallefiorita, comunità montana Fossa del lupo colorare o giocare con la sabbia. e con il patrocinio della Figh - comitato regionale Calabria pallamano, organizzano per domenica 19 aprile, il 1° trofeo regionale di pallamano "Città di Vallefiorita", riservato alle squadre maschili e femminili della categoria under 16. Parteciperanno le squadre maschili di: handball Catanzaro Lido/Vallefiorita - handball Lamezia 95 pallamano Calabria Crotone pallamano Reggio Calabria; e le squadre femminili di: handball club Catanzaro - handball Lamezia 95 aspak Caulonia - As handball Cosenza. In caso di pioggia il torneo sarà rinviato ad altra data. Programma della manifestazione: mattina: ore 8.45, arrivo delle squadre presso il punto accrediti della manifestazione sito in Via dello Stadio, nei pressi dello stadio comunale di Vallefiorita, per il ritiro del materiale. (Divise da gioco ed altri gadget); ore 9.00, inizio manifestazione. Tutte le gare si disputeranno presso la palestra comunale di Vallefiorita e saranno arbitrate da personale Figh con il seguente programma: fase di qualificazione (tempi da 20') ore 9.15, femm, Hc Catanzaro - H. lamezia 95; ore 10.15, masch, H. catanzaro/Vallefiorita - Handball Cosenza; ore 11.15, femm, Aspak Caulonia - Handball Cosenza; ore 12.15, masch, Pall. Calabria - Pall. Reggio Calabria; ore 13.30, pausa pranzo, ritiro presso il punto accrediti del cestino offerto dalle ditte Gualtieri Antonella e Le Zagare, da consumarsi presso gli spalti del campo di calcio adiacente. Nel corso della giornata sarà distribuita alle squadre acqua Calabria. I genitori, parenti e amici dei partecipanti che volessero pranzare potranno usufruire dell'offerta di un pasto completo a menù fisso concordato con l'organizzazione al prezzo di euro 10,00 a testa salvo eventuali extra da consumarsi presso i seguenti esercizi pubblici: ristorante La Piazzetta; bar Il Ponte; pizzeria Tabù. In questo caso è gradita la prenotazione anticipata, possibilmente entro venerdì. Pomeriggio: ore 15.00, ripresa delle gare con il seguente programma: incontri di finale - (tempi da 15' per 3 e 4 posto; e da 20' per 1 e 2 posto); ore 15.00, femm. finale per 3 e 4 posto; ore 15.30, masch, finale per 3 e 4 posto; ore 16.00, femm, finale per 1 e 2 posto; ore 17.00, masch, finale per 1 e 2 posto; ore 18.00, al termine delle finali si effettuerà la premiazione di tutte le squadre; ore 18.30 circa, rientro delle squadre. Autorità presenti alla manifestazione: per il Coni, comitato olimpico nazionale italiano, Antonio Sgromo, presidente provinciale di Catanzaro; Claudio Perri, presidente provinciale di Crotone; per la Figh, federazione italiana giuoco Handball pallamano, Giovanni Filice, consigliere nazionale Figh; Gaetano Conforti, presidente comitato regionale Figh; Raffaele Caputo, consigliere del comitato regionale Figh, presidente provinciale di Reggio Calabria; Giuseppe Neto, responsabile re-

VILLA S. GIOVANNI (Rc) - Magnagrecia bianconera Si terrà il 26 aprile 2009 presso l’Altafiumara Resort, nella splendida cornice naturale di Santa Trada tra Villa San Giovanni e Scilla, la prima edizione del "Premio Magnagrecia bianconera”, istituito dal Coordinamento Juventus Club Doc della Calabria. Il Coordinamento regionale ha deciso di assegnare il primo "Premio Magnagrecia bianconera” alla società Fc Juventus, al fine di testimoniare il grande amore e la profonda passione che lega moltissimi calabresi alla Vecchia Signora del calcio italiano. In rappresentanza della Juventus sarà presente una nutrita e prestigiosa delegazione, costituita dal team manager Gianluca Pessotto, i calciatori Sebastian Giovinco e Giorgio Chiellini, il presidente onorario del coordinamento Juventus Club doc Mariella Scirea, il responsabile del Coordinamento Club doc Ezio Morina. Alla kermesse juventina saranno inoltre presenti numerose autorità del mondo calabrese sportivo, giornalistico, culturale ed anche religioso. La manifestazione, che si concluderà con una cena di gala, rigorosamente ad inviti, sarà presentata dalla giornalista e conduttrice di Juventus Channel, Valeria Ciardiello. Il "Premio Magnagrecia bianconera" verrà realizzato dal celebre maestro orafo Gerardo Sacco. CALABRIA - Concorso enologico internazionale La curiosità degli eno-appassionati per le bottiglie originali da inserire nelle proprie collezioni si unisce in una formula di marketing territoriale innovativa con il web. Per l’edizione 2009 de “La Selezione del Sindaco”, il concorso enologico internazionale che elegge il vino-simbolo delle Città del Vino di tutta Italia (dal 22 al 24 maggio, Istituto Agrario di San Michele all’Adige, Trento; info www.selezionedelsindaco.it), la piccola produzione d’eccellenza italiana sbarca sul web e punta all’e-commerce: per conoscere o acquistare le originali bottiglie dell’unica rassegna internazionale che prevede la partecipazione congiunta dell’azienda e del comune in cui sono localizzati i vigneti, riservata ai vini Docg, Doc e Igt con una produzione tra le 1.000 e le 50.000 bottiglie, basterà un click su www.dilloconilvino.it. Questo è l’obiettivo di un accordo che le Città del Vino hanno sottoscritto con il nuovo portale: www.dilloconilvino.it. Questo portale prevede la partecipazione al concorso senza oneri per le aziende che si associano al servizio.


il Domani Giovedì 16 Aprile 2009 53

SPECIALE Domenico Longo, originario di Cittanova, ha messo in vetrina i suoi deliziosi piatti proprio all’interno del sofisticato spazio dedicato all’oro verde, l’olio extravergine di oliva

Un cuoco calabrese a “Sol” 2009 Le dimostrazioni si sono svolte all’interno dello stand della famosa rivista “Sapori d’Italia” VERONA — Abbiamo conosciuto a Verona in occasione del Vinitaly, l’importantissima manifestazione internazionale dedicata al vino, Domenico Longo, un cuoco originario di Cittanova, in provincia di Reggio Calabria. L’abile professionista calabrese ha messo in vetrina i suoi deliziosi piatti proprio all’interno del “Sol”, il sofisticato spazio dedicato all’oro verde, l’olio extravergine di oliva, nello stand di una delle più famose riviste di enogastronomia italiana: “Sapori d’Italia”. Domenico Longo, nato nel 1977, ci ha raccontato come fin da giovanissimo decise di intraprendere il suo percorso professionale e vivere le sue prime esperienze in cucina. «Ricordo che mia madre mi indirizzò verso questo mestiere. Mi piaceva giocare a pallone e proprio perchè rompevo sempre le scarpette, decisi di voler essere autosufficiente da un punto di vista economico. Iniziai a fare il cuoco per caso, nella mia terra d’origine, fin da giovanissimo. La mia prima esperienza professionale l’ho vissuta in una nota pasticceria di Cittanova per continuare, finita la scuola media ed incuriosito da questa nobile arte, a studiare, inscrivendomi alberghiero dove maturai delle nozioni fondamentali, quelle alla base del mio bagaglio culturale. Dopo la scuola decisi di perfezionarmi ed emigrare; prima lavorai in un villaggio turistico sulla costa tirrenica, dopo salii sempre più in sù, sia come lontananza geografica, sia in

termini di opportunità professionali; dapprima a Rimini, successivamente in Toscana, poi in Lombardia, e precisamente a Milano presso la catena alberghiera “Four Season”, dove, sotto la guida di uno chef di levatura internazionale come Sergio Mei, ho acquisito molte più nozioni di carattere culinario». Domenico Longo si è poi soffermato a raccontarci come la sua carriera abbia spiccato il volo: «Grazie al maestro Beppo Tonon, in Veneto, sono riuscito ad avere una grande visibilità sulle reti Rai e Mediaset. A lui va il merito di avermi plasmato, orientato e formato proiettandomi nel settore della buffettistica e delle decorazioni con verdure e frutta intagliata sulle coppe di gelato nonché ghiaccio scolpito». Oggi Domenico Longo porta la sua esperienza professionale all’interno di molte scuole alberghiere e trasmissioni televisive regionali e nazionali; spesso è ospite di format in onda su Sky e cura delle pagine su riviste specializzate in gastronomia». A proposito delle gare a cui partecipa volentieri ha commentato: «Ho gareggiato per vincere diversi concorsi nazionali ed internazionali sulle decorazioni, sulla cucina e sulla pasticceria dove ho ottenuto numerosi riconoscimenti; l’ultimo, in ordine di tempo, è stato il secondo posto mondiale al più importante evento del settore, la Coppa del mondo di pasticceria di Lione 2009». Della Calabria, la sua terra d’origi-

Al centro il giovane cuoco calabrese originario di Cittanova, Domenico Longo, già molto affermato e premiato a livello mondiale. A sinistra Rosario Franco, divulgatore agricolo ed esperto di olio extravergine di oliva (capo panel e assaggiatore professionista)

«Amo la buona cucina calabrese, soprattutto quella della mia mamma. Anche nei momenti tra amici non rinuncio mai ad una buona spaghettata aglio, olio e peperoncino»

ne, ha evidenziato: «Attualmente lavoro presso un ristorante di Treviso e spesso mi reco a Roma presso l’Università di Tor Vergata dove assieme con la dottoressa Di Renzo, sto curando un progetto sulla sana alimentazione. Non posso negare che mi manca la Calabria. Ci ritorno volentieri per amore della mia famiglia. Nella mia regione amo trascorrere le vacanze. Adoro la buona cucina calabrese, soprattutto quella della mia mamma. Anche nei momenti tra amici non rinuncio mai ad una buona spaghettata aglio, olio e peperoncino o ad un’insalata di pomodori con cipolla rossa di tropea, origano e peperoncino. Penso che la Calabria sia una terra straordinaria che purtroppo non valorizza

i suoi immensi tesori sia in termini di risorse umane che agroalimentari. Molti come me sono costretti ad emigrare per concretizzare i propri sogni. Ho avuto tante soddisfazioni nel corso della mia carriera. Le più grandi, oltre a quelle professionali, sono legate al fatto che cerco di divulgare un’immagine diversa di una regione che non viene correttamente promossa. Mi riferisco alle mie consulenze negli States, in Francia, in Germania, in Spagna dove in occasioni come l’America’S Cup, oltre ad esporre i miei piatti, rimarco le mie origini e cerco di far conoscere, attraverso la mia persona, un territorio che merita di essere visitato, anche per la buona cucina e per i suoi ottimi prodotti tipici». Il cuoco calabrese è l’esempio tangibile del professionista che lavora con passione e dedizione, anche a Verona, per mostrare la Calabria migliore: «Qui a Verona ho realizzato delle dimostrazioni di alta cucina, ricette semplici ma allo stesso tempo in grado di deliziare anche i palati più esigenti. Sono fiero di essere nato a Cittanova, in provincia di Reggio Calabria e sono contento di aver incontrato a Vinitaly molti calabresi che come me amano la propria terra, proprio come un gruppo di giornalisti che sono partiti dalla punta dello stivale per sostenere tutti quei produttori che giorno dopo giorno lottano per uno sviluppo serio della Calabria». Rita Macrì

Il sogno Barocco visto attraverso gli occhi del critico d’arte cosentino Gianfranco Labrosciano

“Velàzquez” ha incantato il Rendano COSENZA — Nei giorni scorsi

abbiamo assistito ad un affascinante “Velàzquez”, che riapparendo quasi magicamente sul palcoscenico del Rendano di Cosenza, ha incantato il pubblico trasportandolo all’interno di un altro teatro, quello del Barocco europeo. Il critico d’arte Gianfranco Labrosciano si è soffermato a commentare la performance, durata circa due ore, sulla vita e le opere del grande maestro spagnolo del ’600, Velàzquez. «Uno spettacolo nello spettacolo che ha avuto per protagonista un’epoca del gusto e della storia dell’arte che appartiene a un momento irripetibile dello spirito europeo i cui effetti - ha puntualizzato Labrosciano - sono ancora tangibili, durano perché incarnano atteggiamenti irripetibili del modo di essere dei popoli come degli individui. Attraverso un sapiente e calibrato excursus dell’opera del grande artista, il narratore ha sciolto uno degli enigma fra i più complessi dell’intera storia dell’arte: quello relativo all’interpretazione della celebre opera Las Meninas, fornendone una originale e straniante che ha meravigliato il pubblico e convinto la critica. Come si sa, l’opera è dedicata alla famiglia reale e alla regina Margarita, infanta di Spagna, e tutto, in apparenza, fa riferimento a questi soggetti» ha aggiunto il critico d’arte Labrosciano che ha infine concluso: «Tuttavia si tratta di un’opera squisitamente concettuale e fondatamente astratta, tanto che alla fine, ciò che risalta, è il fatto che l’artista tutto ha dipinto tranne che i soggetti

rappresentati. Un gioco, insomma, una finzione condotta con l’arte, in un rimando continuo, in certi momenti deliranti, di sguardi e allusioni che rivelano, alla fine, il grande teatro del Ba-

rocco. Lo spettacolo, unico nel suo genere nel panorama non solo della critica dell’arte, ma anche in quello teatrale italiano, ha entusiasmato il pubblico, anche perché, con la sapiente

regia di Luca Zicarelli, è stato intercalato da pause di notevole spessore artistico. Vorrei puntare l’accento e complimentarmi anche per gli abiti scelti. I vestiti barocchi della costumista Francesca Vena, infatti, hanno permesso di entrare nel quadro come se si trattasse di una realtà ineliminabile... Invece era tutta una finzione». L’artista cubana di origini russe, Renata Mezenov Sa, ha incantato l’intera platea danzando e cantando. In sottofondo alla sua voce melodiosa e raffinatissima, il suono ritmico della chitarra che lei stessa ha suonato. Anche il soprano canadese, Crhristiane Poitras, vero usignolo della serata, nonché la compagnia del Ballet du Centre Historique, con le sue funamboliche espressioni danzanti, non sono certo rimasti inosservati. Rita Macrì

Le foto mostrano alcuni momenti dello spettacolo vissuti al Rendano


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Giovedì 16 Aprile 2009 55

Spettacoli e tv filmintv La7 08.00 08.20 09.00 09.30 10.00 10.50 11.00 11.25 11.30 12.00 13.30 14.00 14.10 16.15

TG1 (Ultime notizie) TG1 LE IDEE (Attualità) TG1 (Ultime notizie) TG1 FLASH (Ultime notizie) VERDETTO FINALE APPUNTAMENTO AL CINEMA OCCHIO ALLA SPESA (Attualità) CHE TEMPO FA (Ultime notizie) TG1 (Ultime notizie) LA PROVA DEL CUOCO (Gastronomia) TELEGIORNALE (Ultime notizie) TG1 ECONOMIA (Affari) FESTA ITALIANA LA VITA IN DIRETTA

Ore 21,10 - “Butta la luna 2“ Serie tv con Fiona May, Giuliano Gemma e Roberto Farnesi 17.00 17.10 17.15 18.50 20.00 20.30 21.10 23.15 23.20 00.55 01.25 01.30 01.35 01.40 02.10 02.40 03.15 04.50 05.20 05.45 06.05 06.10 06.30 06.45 07.00 07.30 08.00

TG1 (Ultime notizie) CHE TEMPO FA (Ultime notizie) LA VITA IN DIRETTA L’EREDITÀ TELEGIORNALE (Ultime notizie) AFFARI TUOI (Spettacolo con giochi) BUTTA LA LUNA 2 TG1 (Ultime notizie) PORTA A PORTA (Attualità) TG1 NOTTE E TG1 LE IDEE (Ultime notizie) CHE TEMPO FA (Ultime notizie) ESTRAZIONI DEL LOTTO APPUNTAMENTO AL CINEMA SOTTOVOCE (Talk show) FUORICLASSE - CANALE SCUOLALAVORO (Cultura) SUPERSTAR IL MARESCIALLO ROCCA 5 STELLA DEL SUD (Viaggiare) HOMO RIDENS EURONEWS (Ultime notizie) ANIMA GOOD NEWS (Cultura) INCANTESIMO 10 TG1 - CCISS VIAGGIARE INFORMATI (Ultime notizie) UNOMATTINA TG1 (Ultime notizie) TG1 L.I.S. (Ultime notizie) TG1 (Ultime notizie)

08.00 L’ALBERO AZZURRO 08.20 I MIEI AMICI TIGRO E POOH (Animazione) 08.45 LE AUDACI INCHIESTE DI MISS PRUDENZA (Animazione) 09.15 IL CERCASAPORI (Gastronomia) 09.45 RAI EDUCATIONAL TRACY & POLPETTA (Cultura) 09.55 METEO 2 (Ultime notizie) 10.00 TG2PUNTO.IT (Attualità) 11.00 INSIEME SUL DUE (Attualità) 13.00 TG2 - GIORNO (Ultime notizie) 13.30 TG2 COSTUME E SOCIETÀ (Attualità) 13.55 TG2 MEDICINA 33 (Salute) 14.00 ITALIAN ACADEMY 2 15.00 ITALIA ALLO SPECCHIO (Attualità) 16.15 RICOMINCIO DA QUI 17.20 LAW & ORDER 18.00 METEO 2 (Ultime notizie) 18.05 TG2 - FLASH L.I.S. (Ultime notizie) 18.10 RAI TG SPORT 18.30 TG2 (Ultime notizie) 19.00 PILOTI (Sitcoms) 19.30 SQUADRA SPECIALE COBRA 11 20.25 ESTRAZIONI DEL LOTTO 20.30 TG2 - 20.30 (Ultime notizie) 21.05 ANNOZERO (Attualità) 23.20 TG2 (Ultime notizie) 23.35 RAIDUE PALCO E RETROPALCO PRESENTA (Teatro) 01.05 ITALIAN ACADEMY 2 01.40 ALMANACCO 01.45 METEO 2 (Ultime notizie) 01.50 APPUNTAMENTO AL CINEMA 02.00 TG2 COSTUME E SOCIETÀ. REPLICA (Attualità) 02.15 LE RAGAZZE DI PIAZZA DI SPAGNA 02.45 INCONSCIO E MAGIA (Cultura)

Ore 21.05 - “Annozero” Rubrica d’attualità con Michele Santoro 03.00 CERCANDO CERCANDO 03.30 TG2 MIZAR. (REPLICA) (Cultura) 04.00 GLI OCCHI DI SIMONA - LA POSTA DI RAINOTTE 04.10 I NOSTRI PROBLEMI

CANALE

ITALIA

TG5 MATTINA (Ultime notizie) MATTINO CINQUE (Attualità) TG5 (Ultime notizie) MATTINO CINQUE (Attualità) FORUM TG5 (Ultime notizie) BEAUTIFUL (Telenovela) CENTOVETRINE (Telenovela) UOMINI E DONNE (Talk show) POMERIGGIO CINQUE TG5 (Ultime notizie) POMERIGGIO CINQUE CHI VUOL ESSERE MILIONARIO (Spettacolo con giochi) 20.00 TG5 (Ultime notizie)

08.05 08.20 08.25 08.30

08.00 08.40 10.00 10.05 11.00 13.00 13.41 14.10 14.45 16.15 18.00 18.05 18.50

09.27 09.33 10.20 11.17 12.15 12.25 13.02 13.40 14.05 14.30 15.00 15.50 16.40 17.37 17.43 18.28

Ore 21.10 “Speciale Amici” Concerto in diretta da Lecce La vincitrice Alessandra Amoroso 20.31 STRISCIA LA NOTIZIA - LA VOCE DELLA SUPPLENZA (Attualità) 21.10 SPECIALE AMICI 00.30 TERRA! (Attualità) 01.30 TG5 NOTTE (Ultime notizie) 02.02 MEDIASHOPPING (Acquisti) 02.11 STRISCIA LA NOTIZIA - LA VOCE DELLA SUPPLENZA (Attualità) 02.44 THE GUARDIAN 03.44 MEDIASHOPPING (Acquisti) 03.56 GRANDE FRATELLO 9 04.30 SQUADRA EMERGENZA (Azione) 05.30 TG5 NOTTE (Ultime notizie) 06.00 TG5 - PRIMA PAGINA (Ultime notizie) 08.00 TG5 MATTINA (Ultime notizie)

19.00 19.30 19.50 20.05 20.30 21.10 22.05 23.00 23.55

EVVIVA PALM TOWN (Animazione) MAGILLA GORILLA (Animazione) UGO LUPO (Animazione) LA RIVINCITA DEI NERDS (Commedia) TGCOM (Ultime notizie) LA RIVINCITA DEI NERDS (Commedia) GIÙ LE MANI DAL MIO PERISCOPIO (Commedia) TGCOM (Ultime notizie) SECONDO VOI (Attualità) STUDIO APERTO (Ultime notizie) STUDIO SPORT DRAGON BALL GT - LA SQUADRA SIGMA È K.O. (Animazione) ONE PIECE - TUTTI ALL’ARREMBAGGIO! (Animazione) I SIMPSON (Animazione) SMALLVILLE (Fantascienza) KYLE XY (Fantascienza) SCOOBY-DOO E IL VIAGGIO NEL TEMPO (Animazione) TGCOM (Ultime notizie) SCOOBY-DOO E IL VIAGGIO NEL TEMPO (Animazione) STUDIO APERTO ANTICIPAZIONI (Ultime notizie) STUDIO SPORT I SIMPSON (Animazione) CAMERA CAFÉ RISTRETTO (Sitcoms) CAMERA CAFÉ (Sitcoms) LA RUOTA DELLA FORTUNA (Spettacolo con giochi) C.S.I.: SCENA DEL CRIMINE (Poliziesco) C.S.I. NY (Poliziesco) REAL C.S.I - LA VERA SCENA DEL CRIMINE - A SANGUE FREDDO CHIAMBRETTI NIGHT - SOLO PER NUMERI UNO

08.00 RAI NEWS 24 MORNING NEWS (Attualità) 08.15 RAI EDUCATIONAL - LA STORIA SIAMO NOI (Cultura) 09.15 VERBA VOLANT (Tempo libero) 09.20 COMINCIAMO BENE - PRIMA

10.00 COMINCIAMO BENE (Talk show) 12.00 TG3 - RAI SPORT NOTIZIE - TG3 METEO 12.25 TG3 CHI È DI SCENA (Attualità) 12.45 LE STORIE - DIARIO ITALIANO (Attualità) 13.05 TERRA NOSTRA (Telenovela) 14.00 TG REGIONE - METEO (Ultime notizie) 14.20 TG3 (Ultime notizie) 14.50 TGR LEONARDO (Attualità) 15.00 TGR NEAPOLIS (Attualità) 15.10 TG3 FLASH L.I.S. (Ultime notizie) 15.15 TREBISONDA PRESENTA LA TV DEI RAGAZZI (Magazin) 15.20 DOUBLE TROUBLE 16.00 TG3 GT RAGAZZI (Cultura giovanile) 16.30 MELEVISIONE 17.00 COSE DELL’ALTRO GEO 17.50 GEO & GEO 18.15 METEO 3 (Ultime notizie) 18.20 GEO & GEO 19.00 TG3 (Ultime notizie) 19.30 TG REGIONE - METEO (Ultime notizie) 20.00 BLOB (Attualità) 20.10 AGRODOLCE (Telenovela) 20.35 UN POSTO AL SOLE (Telenovela) 21.05 TG3 (Ultime notizie) 21.10 IL NEGOZIATORE (Azione) 23.40 PARLA CON ME (Talk show) 00.00 TG3 LINEA NOTTE (Ultime notizie) 00.10 TG REGIONE - METEO (Ultime notizie) 01.00 APPUNTAMENTO AL CINEMA 01.10 RAI EDUCATIONAL (Cultura) 01.40 LA MUSICA DI RAITRE 02.20 FUORI ORARIO. COSE (MAI) VISTE (Cinema) 02.25 RAINEWS 24 (Ultime notizie) 02.40 NEXT - 1 PARTE (Attualità)

08.10 09.00 10.05 10.30 11.30

ore 21.10

“Il negoziatore” con Kevin Spacey

(Usa ‘98) Incastrato con false accuse di omicidio e malversazione, poliziotto nero di Chicago, esperto nella liberazione di ostaggi, sequestra Capo degli Affari Interni e altri e chiede l’intervento di un suo collega. Poliziesco

Rete4 ore 21.10

Ore 22,55 - “La Guerra dei Roses“ con Micheal Douglas Sky Cinema Family

“Lo chiamavano Trinità”

(Italia ‘70) Un pistolero indolente e smilzo giunge in un paese dove scopre di avere un fratello sceriffo che è anche un noto ladro di bestiame. Prototipo del filone comico nel western all’italiana: la violenza è esorcizzata. Western

Quattro nuovi film sui lavoratori precari

Il cinema parla di crisi

19.30 EPIC MOVIE (SkyCinemaFamily) 21.00 GHOSTBUSTERS II - ACCHIAPPAFANTASMI II (SkyCinemaFamily) CAOS CALMO (SkyCinemaPiu24) JAY & SILENT BOB... FERMATE HOLLYWOOD! (SkyCinemaMania) UNA FIDANZATA PER PAPA’ (SkyCinemaClassics) SHOOT’EM UP - SPARA O MUORI (SkyCinema1) IL PIANETA DELLE SCIMMIE (SkyCinemaMax) 21.15 CARDIOFITNESS (SkyCinemaHits) 22.35 L’AMORE SECONDO DAN (SkyCinema1) 22.50 IL PADRINO (SkyCinemaMania) SUNSHINE (SkyCinemaHits) 22.55 LA GUERRA DEI ROSES (SkyCinemaFamily) 23.00 HUMAN TRAFFICKING. LE SCHIAVE... (SkyCinemaPiu24) 23.05 IL POZZO E IL PENDOLO (SkyCinemaClassics) A LETTO COL VAMPIRO (SkyCinemaMax)

HUNTER (Poliziesco) NASH BRIDGES FEBBRE D’AMORE (Telenovela) ULTIME DAL CIELO (Fantasia) TG4 TELEGIORNALE (Ultime notizie)

00.55 01.15 01.20 02.20 02.25

OMNIBUS LIFE (Attualità) PUNTO TG (Attualità) DUE MINUTI, UN LIBRO MOVIE FLASH F/X (Poliziesco) MOVIE FLASH MATLOCK TG LA7 (Ultime notizie) SPORT 7 (Ultime notizie) L’ISPETTORE TIBBS PATTO A TRE (Commedia) MOVIE FLASH RELIC HUNTER (Azione) ATLANTIDE - STORIE DI UOMINI E DI MONDI JAG - AVVOCATI IN DIVISA TG LA7 (Ultime notizie) CALCIO - COPPA UEFA: UDINESEWERDER BREMA (Calcio) POST-PARTITA VICTOR VICTORIA - NIENTE È COME SEMBRA TG LA7 (Ultime notizie) MOVIE FLASH ALLA CORTE DI ALICE DUE MINUTI, UN LIBRO CNN - NEWS (Ultime notizie)

09.00 11.00 12.00 13.00 14.00 14.30 15.00 16.00 16.05 17.00 17.05 18.00 18.05 19.00 19.05 20.00 20.05 22.00 23.00 23.05 00.00 00.30 01.30 03.00 05.40 07.00

PURE MORNING LOVE TEST CHART BLAST MTV THE MOST MTV CONFIDENTIAL (Reality-TV) NEXT (Reality-TV) TRL - TOTAL REQUEST LIVE FLASH (Ultime notizie) INTO THE MUSIC FLASH (Ultime notizie) INTO THE MUSIC FLASH (Ultime notizie) CHART BLAST FLASH (Ultime notizie) TRL - TOTAL REQUEST LIVE FLASH (Ultime notizie) GREEK THE HILLS FLASH (Ultime notizie) CENTRAL STATION - BEST OF SOUTH PARK (Animazione) BRAND: NEW INTO THE MUSIC INSOMNIA NEWS (Ultime notizie) DOWNLOAD HITS

09.15 10.10 10.15 10.20 10.25 11.25 11.30 12.30 12.55 13.00 14.00 16.00 16.05 17.05 19.00 20.00 20.30

Ore 12,25 - “Renegade“ Con Lorenzo Lamas Nella foto il cast 11.40 12.25 13.25 13.30 14.05 15.10 16.00 16.10 16.47 16.54 18.04 18.11 18.40 18.45 18.55 19.35 20.30 21.10

22.52 22.59 23.15 23.20

01.30 STUDIO SPORT 01.55 STUDIO APERTO - LA GIORNATA (Ultime notizie) 02.10 TALENT 1 - PLAYER

(Usa ‘65) Una coppia in crisi va in Messico per divorziare più in fretta. In men che non si dica il migliore amico di lui pensa di approfittarsene. Come sprecare una squadra di bravi attori tenendo d’occhio solo il botteghino. Commedia

17.00 FURIA SELVAGGIA (SkyCinemaClassics) 17.05 BOY GIRL - QUESTIONE DI... SESSO (SkyCinema1) 17.30 SOUL PLANE - PAZZI IN AEROPLANO (SkyCinemaHits) 17.35 MAJOR LEAGUE-LA SQUADRA PIU’ SCASSATA... (SkyCinemaFamily) 17.40 HOT ROD - UNO SVITATO IN MOTO (SkyCinemaMania) 17.50 MAMMA HO PERSO IL LAVORO (SkyCinemaPiu24) 18.45 COLPO D’OCCHIO (SkyCinema1) 18.55 QUEL TRENO PER YUMA (SkyCinemaMax) 19.00 TUTTE LE COSE CHE NON SAI DI LUI (SkyCinemaHits) 19.05 TOTO’ STORY (SkyCinemaClassics) 19.15 UNA BOTTA DI VITA (SkyCinemaMania) 19.25 ALVIN SUPERSTAR (SkyCinemaPiu24)

RETE

22.02 22.09

Ore 21,10 - “C.S.I - Scena del crimine“ Con Wallace Langham

“Patto a tre” con Frank Sinatra

Rai3 Ore 17.50 - “Geo & Geo” Documentario Conduce Sveva Sagramola

ore14.00

00.20 00.27 00.58 01.05 01.20 01.42 01.45

UN DETECTIVE IN CORSIA RENEGADE ANTEPRIMA TG4 (Ultime notizie) TG4 TELEGIORNALE (Ultime notizie) SESSIONE POMERIDIANA: IL TRIBUNALE DI FORUM WOLFF - UN POLIZIOTTO A BERLINO (Poliziesco) SENTIERI (Telenovela) I GLADIATORI TGCOM (Ultime notizie) I GLADIATORI TGCOM (Ultime notizie) I GLADIATORI TEMPESTA D’AMORE ANTEPRIMA TG4 (Ultime notizie) TG4 TELEGIORNALE (Ultime notizie) TEMPESTA D’AMORE WALKER, TEXAS RANGER LO CHIAMAVANO TRINITÀ... (Western) TGCOM (Ultime notizie) LO CHIAMAVANO TRINITÀ... (Western) TGCOM (Ultime notizie) LO CHIAMAVANO TRINITÀ... (Western) I BELLISSIMI DI RETE 4 (Cinema) SCREAMERS - URLA DALLO SPAZIO (Fantascienza) TGCOM (Ultime notizie) SCREAMERS - URLA DALLO SPAZIO (Fantascienza) TGCOM (Ultime notizie) SCREAMERS - URLA DALLO SPAZIO (Fantascienza) TG4 - RASSEGNA STAMPA (Ultime notizie) STASERA A TEATRO CLIP PARADE 11

ROMA - La crisi sbarca al cinema attraverso il difficile quotidiano, raccontato in chiave di tragicommedia, dei lavoratori precari. Sono quattro i film recenti che li raccontano: uno già uscito, Tutta la vita davanti di Paolo Virzì; due al debutto in sala, Fuga dal call center di Federico Rizzo (nelle sale dal 17 aprile) e Generazione Mille Euro di Massimo Venier ( dal 24 aprile) e uno sul set, La ballata dei precari di Corrado Ceron, Giordano Cioccolini e Silvia Lombardo. «Sei milioni di precari non sono formiche. È normale che il cinema voglia parlarne» spiega Federico Rizzo.

curiosità dalla rete Nuova versione del Tg3 on-line

EBay abbandona Skype

Il Tg3 rinnova il suo sito, fa spazio ai contributi video degli spettatori, apre i link con Facebook e YouTube e mette sul web l’archivio storico, a partire dalla prima edizione di trent’anni fa, il 15 dicembre 1979.

EBay intende disfarsi della sua divisione Skype, sostenendo che il servizio di telefonia non è in linea con il resto delle attività della compagnia.

MySpace, sono 10 i brani caricabili Aumentano da sei a 10 i brani musicali che gli artisti presenti su MySpace.com potranno caricare con il player incluso nel loro profilo.

Dopo la protesta Amazon si scusa Amazon, il più famoso libraio on line è stato accusato di aver censurato libri della letteratura gay. Dopo la protesta, da Seattle sono arrivate le scuse e ora romanzi di autori gay sono di nuovo rintracciabili.

23.05 23.40



il domani