Page 1

Martedì 13 Ottobre 2009 Anno XII - Numero 282

Euro 1,00

QUOTIDIANO DI POLITICA ECONOMIA E CULTURA

COSENZA

COSENZA

COSENZA

CATANZARO

ZAGARISE

Tonino Gentile precisa: sostegno a Scopelliti

Arriva Franceschini all’Unical

Confindustria e la classe dirigente

L’assessore Amato in visita al Comune

Un anno di successo al Parco avventura

Si sgonfia il caso interno al Pdl?

Attacco della Bersani a Franco Bruno

La presentazione del rapporto

Al centro dell’incontro lo sviluppo della città

Per la struttura 20mila visitatori

di Domenico Martelli » Pag. 23

di Francesca Gabriele » Pag 23

di Oreste Parise » Pag. 25

di Carmela Mirarchi » Pag. 16

di Enzo Bubbo » Pag. 20

Due distinte operazioni contro la criminalità organizzata: una della Dia a Vibo e l’altra della Polizia a Crotone

Colpo alle casse della ‘ndrangheta

Quasi 100 milioni di euro in beni e quote societarie sono stati sottratti alle cosche Beni mobili ed immobili per un valore di oltre sessanta milioni di euro sono stati sequestrati dalla Dia ad un imprenditore edile di Soriano Calabro (Vibo Valentia), Giuseppe Prestanicola, 57 anni, arrestato nel febbraio scorso nell’ambito dell’inchiesta della Dda di Catanzaro sulle infiltrazioni della ’ndrangheta nei lavori di ammodernamento dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria. I beni, che sono stati sequestrati dal Centro operativo di Catanzaro della Dia in esecuzione di un provvedimento emesso dalla Dda, consistono nel patrimonio di quattro società e due ditte individuali riconducibili a Prestanicola. Secondo l’accusa, Prestanicola avrebbe consentito l’infiltrazione della cosca Mancuso, che ha il controllo delle attività illecite in tutto il Vibonese, nei subappalti per i lavori dell’A3. A Crotone invece la Polizia di Stato ha sequestrato beni mobili ed immobili per un valore di 35 milioni di euro, tra cui due imprese di pompe funebri, presunto provento di attività illecite. L’operazione è stata condotta dalla Squadra mobile di Crotone e dal Servizio centrale operativo. Tra i beni sequestrati ci sono anche alcune società, villaggi turistici, fabbricati, terreni agricoli ed altri immobili. Nell’operazione sono stati impegnati oltre 100 uomini appartenenti anche ai Reparti Prevenzione Crimine della Polizia.

SCUOLA DI MAGISTRATURA Alfano: troverò una soluzione

REGGIO CALABRIA — «E’ una vicenda complessa alla quale comunque darò soluzione». A dirlo è stato il ministro della Giustizia, Angelino Alfano, parlando ieri con i giornalisti della vicenda della scuola di magistratura, che un atto del precedente guardasigilli, Clemente Mastella, assegnava a Benevento, e che una sentenza del Tar ha invece stabilito debba essere fatta a Catanzaro. «Sono al lavoro - ha proseguito - per trovare una soluzione tra il decreto del mio predecessore, che per ovvie ragioni di riguardo non ho voluto cambiare, e quanto previsto dalla sentenza della magistratura. Andrò via dalla Calabria affermando la mia volontà di incontrare sia i parlamentari calabresi che il sindaco di Catanzaro per individuare una soluzione. Soluzione che ancora non è stata indicata». di Francesco Ciampa » Pag 12

IL FATTO DEL GIORNO Attentato a Milano Libico si fa esplodere in una caserma dell’Esercito MILANO Attentato a una caserma dell’esercito di Milano. Mohammed Game, un nordafricano di 35 anni, ha fatto esplodere una bomba contro l’ingresso dell’edificio in piazzale Perrucchetti (zona San Siro) rimanendo lui stesso gravemente ferito. Colpito lievemente un militare, raggiunto da un sasso schizzato durante l’esplosione.

APPUNTAMENTI/CINEMA

PRIMARIE PD

Loiero bacchetta Marino CATANZARO — «Il senatore Ignazio Marino insiste su un falso, già smentito». E’ dura la replica del presidente della Regione Calabria Agazio Loiero. di Francesco Ciampa » Pag 13

EDITORIA

Casadonte: Soverato, Annecy, Los Angeles

Connexxa presenta ImPress Media

SOVERATO - Soverato, Annescy e Los Angeles. Cosa accomuna questi tre luoghi del mondo così distanti e diversi tra loro? Il Magna Graecia Film Festival di Soverato, ovviamente... Dal palcoscenico calabrese i vincitori sfidano le grandi platee internazionali.

CATANZARO — Connexxa, azienda leader nello sviluppo di piattaforme editoriali, partecipa alla più importante fiera dedicata al mondo dell’editoria "Ifra Expo" presentando ImPress Media, un sistema multicanale in grado di sfruttare i media tradizionali così come le nuove tecnologie.

di Francesco Pungitore » nel cartellone

» Pag 15

di Claudia Vellone » Pag 30 e 31

VIBO VALENTIA

CETRARO

Falsi poveri denunciati dalle Fiamme Gialle

La nave dei veleni protesta dei pescatori

VIBO VALENTIA - I militari della Guardia di Finanza di Tropea hanno denunciato 153 persone, tra cui imprenditori, artigiani, professionisti e pubblici dipendenti, perché accusati di truffa ai danni del servizio sanitario nazionale e falso ideologico. Le persone denunciate, attraverso la presentazione di false autocertificazioni, avrebbero attestato di essere disoccupati e di trovarsi in uno stato di indigenza tale da rasentare il limite della povertà. Le false attestazioni erano finalizzate ad avere l’esenzione dal pagamento del ticket dovuto sulle prestazioni sanitarie usufruite. Dalle indagini dei finanzieri, invece, è emerso che i denunciati svolgevano una regolare attività lavorativa, con redditi annuali, riferiti ai nuclei familiari, in alcuni casi anche superiori a 120 mila euro.

CETRARO - E’ stata sospesa solo nel pomeriggio di ieri la protesta dei pescatori che avevano occupato i binari nella stazione di Cetraro, ponendo anche di traverso sulla linea ferrata una barca, chiedendo interventi per fronteggiare il calo della vendita di pesce a causa del ritrovamento in mare di un relitto che conterrebbe rifiuti tossici. La decisione è stata presa dopo un incontro che i pescatori hanno avuto un incontro col prefetto di Cosenza, Melchiorre Fallica, il quale, secondo quanto riferisce un comunicato della Prefettura, ha ottenuto che una delegazione, guidata dal sindaco di Cetraro, Giuseppe Aieta, venga ricevuta già domani sia dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, per quanto riguarda la parte economica della vertenza, sia al Ministero dell’Ambiente.

di Claudia Vellone » Pag 31

di Cirillo e Ciano » Pag 26


2

il Domani Martedì 13 Ottobre 2009

D2.0 DALLA RETE AL DOMANI Il meglio del web calabrese

Il meglio del web nazionale

Cartelloni bilingue nel cosentino per minoranze linguistiche

Le creme anti-età aumentano il rischio di cancro

La segnaletica stradale sara’ bilingue nei Comuni di minoranza linguistica del cosentino. E’ una delle iniziative promosse dalla Provincia di Cosenza, rivolta alle comunita’ albanesi e occitane del territorio. Lunedi’ il presidente Mario Oliverio e l’assessore al ramo Maria Francesca Corigliano incontreranno i sindaci dei comuni con minoranze linguistiche alle 15.30. Saranno presenti inoltre l’assessore provinciale alla viabilità, Arturo Riccetti e quello ai trasporti Giovanni Forciniti, oltre al professore Francesco Altimari, docente dell’Universita’ della Calabria che ha curato la realizzazione di alcuni prototipi dei cartelloni turistici che saranno installati, in collaborazione con l’ateneo cosentino di Rende. Tratto da acri.hellospace.net

Sembrare più giovani, con meno rughe e un viso più tonico, è l’obiettivo di molte donne che sono ormai entrate negli "anta". I trattamenti di bellezza anti-age, però, possono nascondere serissime insidie, tra cui quella di aumentare il rischio di un cancro alla pelle. A mettere sul banco degli imputati le creme anti-invecchiamento è la "Cancer Prevention Coalition", organizzazione americana di prevenzione del cancro. Il dottor Sam Epstein, presidente della CPC, spiega che le creme di bellezza sono sempre più aggressive nel voler nascondere i segni dell’età sul viso: uno studio scientifico ha provato che questi prodotti contengono sostanze che danneggiano lo strato protettivo del derma, esponendo così la pelle agli attacchi esterni, quali i raggi solari e le sostanze tossiche derivanti dall’inquinamento ambientale. Tra gli ingredienti più pericolosi dei prodotti cosmetici anti-età, gli Alfa-idrossiacidi, che ledono gli strati protettivi del derma, ma sono contenuti in quasi tutte le creme contro i segni del tempo. Tratto da italiasalute.leonardo.it

Reggio: presentato il progetto "Danceability"

L’e-reader a pannelli solari

Domenica 11 ottobre alle ore 16:30 presso il Centro Gli avidi lettori sanno che non esiste interruzione ludico-ricreativo Torricelli Ferrovieri, è stato presenpiù sgradita al mondo di quella che avviene sul filo tato il progetto di lana delle Danceability pagine finali di (Animatori un libro, quando dell’ottavo giors’intravede il no) che ha come traguardo ente proponente dell’ultimocapol’associazione verso, la frase, il SMILES con il concetto, l’indipartenariato zio risolutorio. O dell’associazione meglio,qualcosa AGEDI Onlus, di peggio esiste: dell’IPF e della l’e-reader che si F.I.D.S.. Il prosta usando potgetto prevede un rebbe spegnersi corsopratico-teoricorivoltoavolontaridiO.d.V.operanti improvvisamennel territorio di Reggio Calabria, della durata complessite per aver esauva di 36 ore da distribuire nei weekend a partire dal 31 otrito la batteria. Perché se è vero che, grazie al tobre 2009 e che si svolgerà presso la sede dell’Assorecente lancio di Kindle - il lettore di ebook firmato Tratta da lastampa.it ciazione Smiles sita in Via Torricelli Ferrovieri. Il corso Amazon - in oltre 100 Paesi, il mercato degli e-reasarà diretto dal maestro Giovanni Scordo e dalla Dott.ssa der si è rivitalizzato, rimane il problema Alcuni attivisti di Greenpeace sono saliti sul tetto di Westminster per protestare Roberta Rotta. A seguito del corso, a partire da dicembre dell’approvvigionamento energetico. Un dilemma contro il governo di Londra che, a loro avviso, avrebbe mostrato sin qui scarsa 2009, inizieranno le lezioni pratiche rivolte a ragazzi e che si sono posti gli ingegneri di Lg, che hanno sensibilità sul tema del cambiamento climatico adulti diversamente abili. La finalità di tale progetto è far appena presentato un e-reader con pannello solare esprimere l’unicità di ognuno, potenziando la socializzaincorporato. L’apparecchio è un normale lettore di zione, la relazione interpersonale, l’autostima e la corpoebook, dotato però di un sottile film fotovoltaico, reità. Tratto da strill.it largo 10 centimetri, spesso appena 0,7 millimetri e pesante 20 grammi. Bastano 4 o 5 ore di esposizione al sole per alimentarlo un’intera giornata. Tratto da corriere.it

La foto del giorno

Matitate - il meglio di ieri Da unità.it

Dadaumpa Da liberazione.it

Inviaci i tuoi commenti, le tue opinioni, le tue "denunce" all'indirizzo di posta elettronica roma@ildomani.it. Le migliori "lettere al direttore" saranno pubblicate ogni lunedi su Il Domani

DiconocheMarino abbia cominciato a sospettare di brogli il Pd calabrese dopo aver visto un nome nella lista dei votanti... Cetto Laqualunque

il Domani

Editore

Pubblicità

Centro Stampa

Direzione

T&P Editori srl

il Sole 24 Ore Spa System

Stabilimento Tipografico De Rose

Guido Talarico Massimo Tigani Sava (sviluppo) Orlando Rotondaro (responsabile)

Redazione

Francesco Pungitore (caposervizio) Maurizio D'Agostino (proto)

redazione@ildomani.it catanzaro@ildomani.it roma@ildomani.it sport@ildomani.it appuntamenti@ildomani.it Tel. 0961.996802 | Fax 0961.903801

:: www.ildomani.it ::

Guido Talarico Amministratore Giuseppe Gangale (pubblicità) Benedetta Geronzi (marketing) Cesare Marullo (finanza) Carlo Taurelli Salimbeni (revisione e controllo) Franco Arcidiaco (distribuzione) Silvana Di Silvestro (personale) Direzione Redazione Amministrazione loc. Serramonda - Zona Industriale Marcellinara (Cz) reg. Trib n. 64 del 15 - 7 - 1997 La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 1990, n 250

Direzione generale: Andrea Chiapponi Direzione amministrativa: via Monterosa, 91 - 20149 Milano Coordinamento Area Calabria Mediatag Spa loc. Serramonda - Zona Ind.le Marcellinara (Cz) Tel. 0961.996802 attendere e comporre il 4 Fax 0961.903421/903784 info@mediatag.it | www.mediatag.it Tariffa a modulo: 46 mm x 19 mm h. Commercialeeuro 103,00 - Occasionaleeuro 114,00 - Legale Sentenze Appalti euro 129,00 - Corsi di Formazione euro 129,00 - R.P.Q.euro 78,00 - Necrologieeuro 77,00 cad. Economici euro 0,62 a parola. Supplemento Colore: 40%

contrada Pantoni - Marinella 87040 Montalto Uffugo (Cs) tel. 0984-934382

Services e partnership Lumsa (Roma) - Graphic Coop (Siena) Guido Talarico Editore Spa (Roma) Italpress (Palermo) - Lapresse (agenzia fotografica - Torino) Il Velino (Roma) - Manolibera - AT Press Ediratio - Media Services Città del Sole sas Speaker Network Fondazione Italianieuropei Fondazione Fare Futuro Fondazione Roma


4

il Domani Martedì 13 Ottobre 2009

PRIMO PIANO ECONOMIA Secondo fonti americane General Motors insoddisfatta dei canadesi che vogliono il 55 per cento di GM Europe

Se GM è scontenta di Magna

Polemiche sui tagli di posti, Germania troppo favorita dicono Spagna e UK ROMA—La Fiat è sempre sugli scudi, come dimostra ampiamente l’andamento in borsa dove si è registrata negli ultimi giorni una vera corsa agli acquisti: dopo aver centrato quota 10 euro venerdì, ai massimi livelli da 13 mesi a questa parte, il colosso torinese ha messo a segno un progresso del 6,49 per cento solo nella mattina di ieri, fino a raggiungere gli 11 euro. E chissà che cosa succederà quando verrà interpretata in una certa luce la notizia pubblicata dal Daily Telegraph sui prtofondi dubbi che stanno attanagliando la General Motors sull’accordo con Magna. Come si ricorderà la società canadese è stata preferita alla Fiat per l’acquisizione delle attività europee di Gm dopo che nel giugno scorso l’ex colosso mondiale aveva fatto istanza di fallimento controllato. La casa americana, che aveva acconsentito a cedere una quota di maggioranza in GM Europe. Ma ora nutre seri dubbi sulla consistenza dell’offerta canadese, chiaro segno che l’affare pouò ancora andare a monte. General Motors afferma di voler vedere chiari progressi nei colloqui con i vari governi europei interessati sugli aiuti locali e sul taglio di posti di lavoro entro la fine della settimana, secondo le fonti citate dal Daily Telegraph . Secondo le stesse fonti, pur avendo

ancora una certa fiducia, Gm mantiene comunque aperti piani alternativi per Opel e Vauxhall al momento sostenute grazie ad un prestito ponte di un miliardo e mezzo di euro deciso dal governo tedesco. Ma è scoppiata una grossa polemica sul fatto che l’appoggio finanziario tedesco possa aver influenzato le scelte di Magna sui luoghi in cui effettuare i tagli più cospicui nella rete produttiva europea dei due marchi. Magna, che acquisirebbe il 55 per cento di GM Europe, per un totale di 4,5 miliardi di euro. Ecco perché sia la Spagna che il Regno Unito, dove pure si producono auto della Gm, si rifiutanodi dare appoggio finanziario a Magna i cui piani di ristrutturazione prevedono 10.500 licenziamenti, 1,200 dei quali sarebbero nel Regno Unito, circa il 25 per cento del totale, mentre in Germania i tagli sarebbero solo del 16 per cento. In altre parole un occhio di riguardo per il paese il cui governo è intervenuto prontamentesul piano finanziariocon una iniezione vitale. Intanto la Fiat va a gonfie vele anche in vista della presentazione del piano industriale del gruppo con Chrysler, il 4 novembre, e dopo le indicazioni offerte dal numero uno delgruppoSergioMarchionne.Alle 14,30 Fiat in rialzo del 6,8% a 11,03 euro, con scambi per 52,6 milioni di

ROMA —Le Poste entreranno a far parte del capitale della Banca del Sud, l’istituto di credito auspicato dal ministro dell’Economia Giulio Tremonti per assicurare il finanziamento alle imprese meridionali. "Questa è una decisione recente che sta per assumere il governo", ha spiegato Massimo Sarmi, amministratore delegato delle Poste intervenendoalla trasmissionedi Maurizio Belpietro su Canale 5 ieri mattina. Giovedì il Consiglio dei ministri avrà all’ordine del giorno l’esame dell’articolato, ha spiegato in una nota venerdì scorso il ministero dell’Economia dopo aver portato il piano per la banca del Sud a palazzo Chigi per un esame preliminare. "Fatta la discussione iniziale, preliminare, il testo dell’articolato è stato depositato all’ufficio legislativo di Palazzo Chigi per il preconsiglio preparatorio in vista del Consiglio dei ministri di giovedì prossimo. La Banca del Sud è prevista come istituto di diritto privato e per questo non può e non deve essere confusa con gli strumenti di intervento e di diritto pubblico noti come "piano per il sud"", spiega la nota del Mef. Ieri, il Mattino di Napoli ha anticipato i contenuti del provvedimento ricordando che la banca si chiamerà "Banca del Mezzogiorno". E semprecin tema di anticipazioni del quotidiano napoletano, riprese ieri da tutti i media, sono previste anche emissioni di bond-sud. Oltre ad avere le Poste come "alleato d’eccezione", il disegno di legge "al quale stanno lavorando anche il consigliere politico del ministro, Marco Milanese, e uno staff di esperti, sarà assai snello e si comporrà di soli cinque articoli", scrive il quotidiano di Napoli. "Ma la vera novità è un’altra:riguarda l’emissione di bond-Sud che dovrebbero garantire il necessario sostegno finanziario alle iniziative imprenditoriali destinate al Mezzo-

Si chiamerà così la Banca del Sud auspicata da Giulio Tremonti che va giovedì al Cdm

Fiat a gonfie vele e Marchionne scruta sornione...

pezzi da 28,4 milioni della media giornaliera. Nei giorni scorsi Morgan Stanley ha indicato target price a 16,8 euro e giudizio "overweight", spingendoil titolo in netto rialzoper la seduta e quelle successive. Mediobanca conferma giudizio "outperform", mentre è in revisione il target price, che il titolo ha raggiunto oggi. Gli analisti citano come elementi che sostengono Fiat la previsione di Marchionne sul fatto che Fiat, insieme alla partecipata americana , arriverà a una produzione di 6 milioni di veicoli alla fine del quinquennio e la previsione fatta da Marchionneinun’intervistasulraggiungimento del break-even a livello operativo nel giro di due anni. "Il mercato ricomincia a scommettere sui contenuti del piano che sarà presentato il 4 novembre", dice Massimo Vecchio, analista di Mediobanca. "Il titolo reagisce anche alla previsione di un utile operativo nel 2011 per Chrysler". "Saremmo positivi anche se ci fosse un andamento debole dopo la presentazione", aggiunge Vecchio. "È un titolo che va guardato in una prospettiva piuttosto lunga". "Se fai due conti sulle dichiarazioni del gruppo, è possibile già farsi un’idea degli elementi principali del piano", dice un analista, con riferimento alle previsioni citate su auto prodotte e pareggio.

È Banca del Mezzogiorno La partecipazione di Poste Italiane assicurerà la capillarità necessaria

giorno. Si tratta di obbligazioni o strumenti finanziari con scadenza a 18 mesi che potranno essere emessi da qualsiasi istituto di credito o finanziario". "Quindi indubbiamente siamo nei piccoli paesi e in molte realtà del Sud dove non c’è un altro servizio di questo tipo e quindi penso che noi potremmo essere utili naturalmente insieme ad altri soggetti nel far arrivare ogni tipo di servizio proprio dove sono le persone senza

costringere loro a spostarsi", ha detto ancora Sarmi. Alla domanda se Bancoposta possa essere utile anche per finanziare piccole e medie imprese che sono in difficoltà Sarmi ha risposto: "Noi non siamo una banca e quindi dovremmo operare assieme ad altre banche, va da sé che quello che possiamo mettere a disposizione ritengo sia utile proprio la nostra infrastruttura tecnologica e la nostra presenza fisica sul territorio".

Il mese scorso Tremonti aveva spiegato che la costituenda Banca del Sud sarà costituita da una rete di banche popolari e di credito cooperativo (Bcc) da realizzarsi su base volontaria. "A noi è venuta l’idea di mettere in rete banche popolari di credito e di creditocooperativosubasevolontaria con la possibilità che la rete si estenda con l’accesso di nuove

nell’intervista a Canale 5 ha ricordato che in riferimento al totale dei punti di erogazione dei servizi finanziari tra gli uffici postali e le banche le Poste rappresentano nel Sud quasi il 70 per cento di densità di presenza.m"Quindi indubbiamente siamo nei piccoli paesi e in molte realtà del Sud dove non c’è un altro servizio di questo tipo e quindi penso che noi potremmo es-

strutture simili con un coordinamento della rete fatto dall’alto, con una struttura di assistenza tecnica", ha detto Tremonti. Quanto al possibile ruolo delle Poste, ieri Sarmi

sere utili naturalmente insieme ad altri soggetti nel far arrivare ogni tipo di servizio proprio dove sono le persone senza costringere loro a spostarsi", ha detto ancora Sarmi.


Martedì 13 Ottobre 2009

il Domani

5

PRIMO PIANO ECONOMIA I due studiosi americani premiati per i loro studi sulla governance delle istituzioni pubbliche e delle aziende

Nobel a Ostrom e Williamson

La Ostrom prima donna in assoluto a vincere il premio per l’economia Stoccolma —Anche se il Nobel per l’economia non è propriamente un Nobel (è stato istituito esattamente 40 anni fa dalla Sveriges Riksbank, la Banca centrale svedese "in memoria di Alfred Nobel"), si è voluto chiaramente mettere in regola con la nuova politica femministachehacaratterizzatoquest’anno i premi. Dunque, per la prima volta in assoluto il Nobel per l’economia va ad una donna, Elinor Ostrom,76 anni, sia pure dividendolo conOliverEatonWilliamson,77anni, anche lui americano. Nessuno dei due figurava fra i favoriti per i bookmaker inglesi che davanoi su tutti Eugene Fama, docente alla Universityof ChicagoBooth School of Business e padre della "teoria del mercato efficiente". Fama era offerto a 2 contro 1 davanti a Paul Romer, della Stanford University, conosciuto per i suoi studi sull’impatto delle nuove tecnologie sulla crescita. Ma una regola è stata confermata: gli economisti americani vanno forte in fatto di Nobel. Quarantaquattro di loro figurano fra i 64 premiati in 41 edizioni del premio. Entrambi i vincitori sono stati premiati per i loro studi sulla governance ma la Ostrom per quella dei beni collettivi, Wlilliamson per quella aziendale. La Ostrom è piuttosto nota in Italia fra gli specialisti soprattutto per una delle sue molteplici pubblicazioni Governare i

beni collettivi.Istituzionipubblichee iniziative delle comunità . HA ricevuto moltepliciriconosciemnti e premi per la sua attività scientifica. Da ultimo, nel 2006, il William Riker Award dell’APSA (American Political Science Association) per il volume Understanding Institutional Diversity (2005). Fra i tanti si ricorda il libro, scritto in collaborazione con Vincent Ostrom e Robert L. Bish, il governo locale Elinore Ostrom negli Stati Uniti, commissionato dalla Fondanzione Adriano olivetti che è uscito in italiano nel 1984 prima che in edizione inglese. Oliver Eaton Williamson è un economista famoso in particolare per i suoi studi sui costi di transazione ed è l’ideatore del filone di studi che prende il nome di Economia Neo-Istituzionalista (New Institutional Economics), conosciuta anche come Economia dei costi di transazione (Transaction Costs Economics). Williamson ha conseguito il Bachelor of Science dal Mit

Un nuovo, aperto invito alla politica a non intralciare l’economia, un no alla ventilata ipotesi di nuove elezioni, un aperto invito al governo eletto dal popolo a governare, portando avanti le riforme. Questa, in sintesi, la struttura del nuovo appello lanciato ieri da Emma Marcegaglia, con parole che pesano venendo dalla Presidente di Confindustria. La Marcegaglia, che parlava ad un convegno a Trieste, ha anche espresso la convinzione che l’economia italiana non dovrebbe guardare tanto ai tradizionali partner europei per la sua ripresa, quanto alle nuove economie emergenti. In altre parole quelle che nei paesi anglosassoni vengono edificati come Bric (per assonanza con brick il mattone) e che sta invece per Brasile, India, Cina. «Nei prossimi anni la ripresa non verrà dalla Germania, che speriamo di battere velocemente, non dagli Stati Uniti, non dall’Europa occidentale, ma verrà da Cina, India e Brasile». Lo ha detto intervenendo ai lavori dell’Assemblea generale pubblica di Confindustria la presidente Emma Marcegaglia e sfornando nuove cifre e nuovi dati dal Centro Studi di Viale Astronomia. «Confindustria stima che l’anno prossimo la ripresa del commercio mondiale sarà dell’11,7 per cento, mentre la ripresa delle esportazioni italiane sarà del 4,5. Perché noi siamo ancora evidentemente forti verso Germania, Stati Uniti e Europa occidentale, ma non altrettanti forti rispetto agli altri paesi». La presidente di Confindustria ha inoltre detto che «l’Europa ha esaurito la spinta verso l’innovazione», rischia che «prevalga la burocrazia, per cui uscirà dalla crisi dopo altri Paesi». «Noisiamoeuropeistiveri,convinti, credo però che vada anche detto con chiarezza che l’Europa è stata un po’ una grande assente in questa crisi», ha aggiunto. Secondo la nu-

La Marcegaglia ammonisce che la ripresa verrà dai Bric, i paesi emergenti non dall’Europa

di Boston nel 1955, il M.B.A. alla Stanford University nel 1960, è poi

diventato Ph.D. alla Carnegie Mellon University nel 1963. Quindi ha insegnato business administration, economia e legge alla University of California di Berkeley fino al 1988. Partendo dalla teoria dell’impresa di Ronald Coase e, ancor prima, dgli studi di J. R. Commons, Williamson sostiene che ogni organizzazione economica nasce dal tentativo di minimizzare costi di transazione in contesti caratterizzati da contratti incompleti, investimenti specifici, razionalità limitata e op-

portunismo. Tale circostanza comporta che ogni organizzazione economica soffre di un problema di contrattazione incompleta. Sono incompleti i contratti i cui termini siano osservabili dalle parti contrattuali ma non verificabili ed eseguibili con certezza e in via forzosa, da terze parti nel caso in cui sorgano controversie tra i contraenti (tipicamente l’autorità giudiziaria). Più precisamente si può affermare che le cause di incompletezza risiedono: a) nell’impossibilità da parte dei contraenti di prevedere ogni possibile contingenza futura che dovesse verificarsi nel corso della relazione; b) negli elevati costi

Oliver Williamson

di contrattazione sostenuti dalle parti per accordarsi su ogni singola circostanza e il costo di descriverla in modo esaustivo nel contratto; c) nel costo di ricorrere al sistema legale per ottenere l’adempimento del contratto; d) nella difficoltà di ottenere l’enforcement del contratto, a causa, delle limitate informazioni esistenti tra le parti riguardo ad azioni, caratteristiche o stati del mondo, oppure alla difficoltà di trasmettere queste informazioni all’autorità esterna. Williamson dice in particolareche se le parti inizialmente pattuiscono una determinata cosa, e che solo successivamente si rendano conto che quanto pattuito non rispecchia le reali intenzioni delle parti, allora qualunque adattamento che avverrà dopo sarà necessariamente incompleto. Questa è una diretta conseguenza della razionalitàlimitata, proprio perché gli individui non sono in grado di descrivere in maniera del tutto razionale gli eventi che si veri-

Stop alle ciance, sì alle riforme

Nuovo appello della Presidente di Confindustria alla nostra politica zionali, per la Marcegaglia «il tempo non è una variabile indipendente». Bisogna che maggioranza e opposizione riescano a «superare i vincoli che non ci permettono di andare avanti. Le riforme dello Stato - ha precisato - devono ridurre la spesa pubblica, le burocrazie e gli enti inutili; questo tema è il leit motiv di molti convegni,ma finora - ha sottolineato - i passi avanti sono stati ancora troppo pochi». Sulle grandi infrastrutture «ci vuole trasparenza e confronto»,

momento di decidere, ancor più se si tratta di grandi opere. In passato questo è mancato, ma ora è forte la consapevolezza che non si può più andare avanti così. È venuto il momento che da cittadini e imprenditori ci sia un’attività di denuncia quando piccoli gruppi - ha concluso -bloccanoinfrastrutturefondamentali per la competitività del Paese». Un chiaro invito al governo a procedere per la sua strada senza lasciarsi sopraffare da attacchi sterili o manovre diversive che mirano solo a creare polveroni, comunque si

ma «bisogna decidere lasciando da parte i piccoli gruppi contrari». «Dopo un certo tempo - ha sottolineato la Marcegaglia- arriva il

voglia leggere il discorso di ieri della Marcegaglia. E non è certo la prima volta che sgrida la nostra politica bizantineggiante.

Il Presidente Napolitano ha lanciato ieri un monito sul debito pubblico troppo alto

mero uno di Confindustria «l’Europa non ha avuto la capacità di portare avanti un grande progetto, non ha avuto la capacitá di imporre un’agenda a livello internazionale per cercare di fare uscire anche l’Europa dalla crisi». La Marcegaglia, parlando invece della situazione politica italiana, ha detto che «questo governo deve andare avanti con la responsabilità

delle riforme, ma deve farlo con ancora più decisione». Per la presidente di Confindustria «c’è bisogno di un Paese che si concentri sulla crisi in atto. Il governo non cade se non lo fanno cadere i cittadini con il voto. Per cui occorre far rimbalzare le polemiche ma agire concentrandosi sulla crisi, sulle cose concrete e vere che il Paese si aspetta». In particolare, sulle riforme istitu-


6 MartedĂŹ 13 Ottobre 2009 il Domani

FINANZA

BORSA: INDICI E VARIAZIONI

FTSE Italia All Share FTSE MIB FTSE Italia Mid Cap FTSE Italia Small Cap FTSE Italia Micro Cap FTSE Italia STAR

CAMBI

CHIUSURA

VAR. %

24.638,49 24.140,95 26.316,29 28.386,74 24.166,14 11.533,56

1,68 1,56 1,32 9,22 1,39 1,17

METALLI

VAL. ACQUIST

VAL. VENDITA

USD/on

EURO/gr

1 056,75

22,91

17,92

0,391

Euro/Dollaro

1,4793

1,4797

ORO

Euro/Sterlina

0,9363

0,9366

ARGENTO

Euro/Yen

132,78

132,88

PLATINO

1351,00

29,64

Euro/Franco Sv. 1,5166

1,5176

PALLADIO

336,00

7,,56

I TITOLI DI BORSA AZIONI

A.S. Roma A2A Acea Acegas-Aps Acotel Group Acque Potabili Acsm-Agam Actelios Aedes Aeffe Aegon Aeroporto Firenze Ahold Kon Aicon Alcatel-Lucent Alerion Allianz Amplifon Ansaldo Sts Antichi Pellettieri Apulia Prontop Arena Arkimedica Arkimedica 2012 Cv5% Ascopiave Astaldi Atlantia Autogrill Spa Autostrada To-Mi Autostrade Merid Axa Azimut B Interm-15 Cv 1,5% B&C Speakers Banca Generali Banca Ifis Banca Intermobiliare Banca Italease Banco Popolare Banco Santander Basf Basicnet Bastogi Spa Bayer Bb Biotech Bca Carige Bca Carige R Bca Carige-13Cv 1,5% Bca Finnat Bca Mps Bca Pop Di Spoleto Bca Pop Emil Romagna Bca Pop Etrur-Lazio Bca Pop Milano Bca Pop Sondrio Bca Profilo Bco Desio Bria Rnc Bco Desio Brianza Bco Sardegna Risp Bee Team Beghelli Benetton Group Beni Sta 2011 Cv2,5% Beni Stabili Best Union Company Bialetti Industrie Biancamano Biesse Bioera Bmw Bnp Paribas Boero Bartolomeo Bolzoni Bonifiche Ferraresi Borgosesia Borgosesia R Bouty Healthcare Bp-10 Cv 4,75% Bper 12 Cv Sub 3,7% Bprofilo Axa Brembo Brioschi Bulgari Buongiorno Buzzi Unicem Buzzi Unicem Rnc Cad It Cairo Communication Caleffi Caltagirone Caltagirone Edit Camfin Campari Cape Live

Prezzo ultimo contr. Var %

0,859 1,336 8,73 4,47 59,91 1,496 1,258 3,775 0,2635 0,6215 6,06 15,00

-1,26 +0,91 +0,69 +0,34 +1,03 +2,19 +1,04 +2,30 +0,57 +2,05 +4,21 +1,01

Ora

16.30.43 17.30.46 17.30.38 16.30.03 17.30.40 16.04.31 16.11.49 17.30.19 16.30.00 17.30.33 17.12.34 16.00.18

Min

Max

0,851 0,8715 1,328 1,343 8,665 8,775 4,455 4,62 59,04 59,91 1,41 1,496 1,224 1,26 3,64 3,795 0,263 0,269 0,60 0,6375 5,88 6,06 14,80 15,49

Apertura

AZIONI

0,86 1,331 8,72 4,46

Cape Live Cv 5% 2009-2014 Carraro Carrefour Cattolica Ass Cdc Cell Therapeutics Cembre Cementir Holding Centrale Latte To Ceramiche Ricchetti Chl Cia Ciccolella Cir-Comp Ind Riunite Class Editori Cobra Cofide Spa Cogeme Set Cogeme Set 2014 Cv Comune Mi-A2A 09 Cv Conafi Prestito' Cr Bergamasco Credem Credit Agricole Credito Artigiano Credito Valtellinese Crespi Csp Int Ind Calze D'Amico Dada Daimler Damiani Danieli & C Danieli & C Risp Nc Danone Datalogic De'Longhi Dea Capital Deutsche Bank Deutsche Telekom Diasorin Digital Bros Dmail Group Dmt E.On Edison Edison R Eems El.En Elica Emak Enel Enervit Engineering Eni Enia Erg Erg Renew Ergycapital Esprinet Eurofly Eurotech Eutelia Everel Group Exor Exor Prv Exor Rsp Exprivia Fastweb Fiat Fiat Priv Fiat Risp Fidia Fiera Milano Filatura Di Pollone Finarte Casa D'Aste Finmeccanica Fmr Art'E' Fnm Fondiaria-Sai Fondiaria-Sai R Fortis France Telecom Fullsix Gabetti Gas Plus Gdf Suez Gefran Gemina Gemina Risp Port Nc Generali Ass Geox Gewiss Gr Edit L'Espresso

1,45 1,224 3,74 0,268 0,61 14,89

0,4005 +0,38 16.30.04 0,392 0,4065 0,4065 3,335 +5,12 17.22.54 3,23 3,375 0,5545 -0,98 16.30.26 0,55 0,56 0,557 88,00 +1,43 17.23.47 87,20 89,49 3,14 +8,28 17.30.32 2,89 3,185 3,155 13,29 +0,68 17.30.57 13,21 13,33 13,23 0,833 +0,36 16.30.11 0,82 0,8695 0,83 0,49 +0,10 16.30.48 0,483 0,508 0,4985 0,0598 -0,66 16.30.16 0,0596 0,0616 0,0613 0,795 -0,87 16.30.43 0,786 0,80 0,80 100,10 -0,40 15.08.24 100,02 100,10 100,10 1,663 +0,18 17.30.28 1,653 1,67 6,345 +0,48 17.30.39 6,29 6,48 6,31 17,38 +0,93 17.30.24 17,28 17,61 17,28 9,10 +4,42 17.30.08 8,795 9,14 8,795 9,445 +3,11 17.30.10 9,285 9,47 9,30 16,01 +0,69 15.08.49 15,50 16,06 19,33 +1,95 17.01.29 19,03 19,38 9,40 9,26 9,315 +1,25 17.30.30 9,21 87,70 +0,31 16.30.56 87,50 87,85 2,56 +0,59 14.50.00 2,535 2,575 2,575 8,66 +1,88 17.30.48 8,44 8,66 8,48 8,02 -0,25 17.30.44 7,90 8,05 3,4475 +3,30 16.30.15 3,27 3,45 3,30 2,1975 +2,57 17.30.09 2,05 2,20 2,1175 7,04 +0,00 17.30.20 7,04 7,21 7,145 11,17 +1,64 17.22.42 10,93 11,17 10,95 38,50 +2,18 17.08.45 37,72 38,79 1,96 +0,72 16.30.28 1,92 1,988 1,95 2,345 -0,21 16.19.50 2,315 2,35 2,35 48,37 +3,02 17.20.21 47,56 48,44 51,28 +0,79 17.23.59 50,51 51,40 2,085 +0,48 17.30.58 2,07 2,095 2,0825 2,89 +0,09 15.12.58 2,875 2,9275 120,05 -0,74 12.09.35 120,04 120,05 0,67 +0,90 17.30.07 0,664 0,677 0,664 1,434 +0,28 17.30.07 1,43 1,444 1,437 5,04 -1,56 16.30.42 5,00 5,145 5,085 10,22 +0,49 17.30.59 10,15 10,30 10,17 4,77 +0,37 17.30.52 4,7325 4,82 4,7525 5,56 +1,28 17.30.52 5,49 5,57 5,53 7,08 +0,28 17.30.29 7,025 7,125 7,095 0,645 +9,32 16.30.59 0,5905 0,645 0,631 4,55 +1,39 15.35.55 4,49 4,55 4,60 4,5675 4,60 +1,32 16.30.27 4,52 11,08 +1,28 16.30.50 10,98 11,14 10,98 0,519 -0,19 16.08.03 0,512 0,527 0,52 0,7425 +0,61 16.30.11 0,735 0,7485 0,7395 7,425 -0,27 17.30.36 7,40 7,525 7,455 97,60 +0,07 17.03.04 97,15 97,88 0,6335 +1,20 17.30.29 0,6225 0,6345 0,6255 1,578 +5,20 16.30.30 1,538 1,679 1,65 0,6285 -0,24 16.20.46 0,62 0,6315 0,6205 1,514 -0,85 16.30.00 1,512 1,555 1,541 6,555 +5,39 17.30.59 6,27 6,695 6,27 1,82 +2,25 16.30.44 1,80 1,82 33,69 +2,53 17.00.01 33,27 33,70 53,65 +1,04 17.22.58 52,92 54,10 53,35 20,00 +1,57 11.00.06 20,00 20,00 1,80 +0,84 17.30.17 1,793 1,817 38,77 -0,15 16.30.32 38,40 39,10 39,10 1,454 -0,68 15.23.34 1,44 1,46 1,368 +3,64 13.20.49 1,301 1,368 1,301 0,75 0,75 +2,74 16.30.47 0,73 101,50 -0,15 15.14.46 101,46 101,65 105,51 +0,01 16.12.51 105,50 105,72 105,50 0,441 +11,65 16.30.06 0,391 0,441 0,402 5,89 +2,44 17.30.44 5,795 5,90 5,795 0,2312 -0,73 16.30.08 0,2302 0,2318 0,2314 6,00 +3,72 17.30.13 5,785 6,165 5,785 1,413 -0,77 17.30.25 1,411 1,46 1,459 12,53 +2,12 17.30.54 12,26 12,55 12,30 7,405 +2,00 17.30.42 7,26 7,485 7,26 6,21 +5,25 17.30.40 5,92 6,465 2,59 +2,37 17.30.27 2,5025 2,5975 1,065 +1,62 15.37.20 1,055 1,071 1,055 2,91 +2,11 15.08.24 2,855 2,9175 2,9175 2,28 +1,00 16.30.50 2,25 2,29 2,255 0,418 +7,87 16.30.13 0,40 0,4185 0,408 6,53 6,40 6,51 +1,96 17.30.44 6,345 0,37 +0,14 16.04.53 0,361 0,372

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

Max

Apertura

92,48 +0,52 14.26.16 92,10 92,91 92,91 2,85 +3,35 16.30.33 2,80 2,85 2,8375 31,20 +1,30 15.41.59 31,20 31,20 24,11 +0,79 17.30.28 23,80 24,30 24,05 2,485 +11,44 16.30.28 2,2325 2,53 2,31 0,8035 +6,71 16.30.33 0,7615 0,841 0,799 4,61 +1,54 17.30.50 4,5375 4,61 3,53 +1,88 17.30.30 3,4325 3,55 3,49 2,585 +0,98 17.05.40 2,5025 2,60 2,52 0,68 +0,67 15.55.38 0,67 0,6875 0,2425 +1,13 16.30.21 0,2398 0,2457 0,2398 0,335 -1,47 16.30.12 0,335 0,335 1,068 -0,84 16.12.25 1,061 1,085 1,074 1,69 +1,62 17.30.29 1,663 1,78 1,749 0,81 +1,82 16.30.54 0,80 0,8245 0,80 2,465 +0,82 17.12.08 2,4175 2,49 2,45 0,64 +1,91 16.30.17 0,64 0,659 0,65 1,03 +0,00 16.30.40 1,017 1,036 1,036 106,00 +0,38 16.14.47 105,81 106,00 105,81 100,00 +0,00 17.30.32 99,95 100,01 1,29 -1,98 16.30.28 1,251 1,35 1,35 26,37 +0,08 16.27.36 26,10 26,69 5,10 +7,48 17.30.21 4,78 5,14 4,78 14,84 +1,64 17.19.40 14,76 15,08 1,951 +0,00 16.30.51 1,938 1,955 1,945 6,90 +0,00 17.30.57 6,86 6,945 6,89 0,25 0,2422 0,25 +3,56 15.20.33 0,24 0,834 +1,09 16.23.01 0,82 0,835 1,33 +1,68 17.30.47 1,313 1,377 1,325 7,24 +6,31 17.30.59 6,81 7,26 34,82 +0,40 16.55.05 34,58 34,87 1,14 -0,52 17.15.02 1,127 1,147 19,40 +1,04 16.30.33 19,33 19,77 19,38 9,95 +4,68 16.30.55 9,65 9,95 9,70 41,40 +0,00 13.00.03 41,40 41,40 4,33 -0,40 17.30.51 4,26 4,365 4,365 2,98 +1,02 16.30.45 2,98 3,045 3,02 1,52 +0,13 17.30.31 1,505 1,542 1,542 54,40 +2,20 17.06.40 53,57 54,64 9,44 +1,56 17.08.59 9,285 9,445 9,35 23,34 -0,68 17.30.30 23,22 23,56 23,31 2,53 +2,95 16.43.30 2,4725 2,55 5,715 -2,14 17.30.27 5,70 5,84 13,36 -2,84 17.30.03 13,30 14,17 14,17 27,70 -0,75 17.21.05 27,70 28,14 1,178 +0,68 17.30.47 1,166 1,182 1,17 1,388 +1,39 17.03.24 1,341 1,388 1,176 -0,25 17.30.24 1,173 1,202 1,19 14,77 +5,35 17.30.36 14,20 15,19 14,20 1,88 +3,87 17.30.20 1,821 1,938 1,821 3,405 -0,15 17.24.14 3,405 3,46 4,35 4,34 4,345 +0,64 17.30.14 4,325 1,476 -0,54 15.39.57 1,436 1,479 23,81 +0,85 17.30.04 23,63 23,85 17,32 +1,11 17.30.39 17,14 17,40 17,19 5,51 5,43 +1,50 17.30.25 5,365 10,30 +0,49 17.30.53 10,28 10,36 10,31 0,832 -0,72 16.30.18 0,831 0,8495 0,843 0,5715 +1,51 14.29.11 0,5475 0,5715 0,56 7,24 +1,33 17.30.51 7,16 7,27 7,16 0,1738 +0,12 16.30.31 0,1722 0,176 0,176 3,265 +1,16 17.30.15 3,2225 3,28 3,23 0,548 +1,48 16.30.35 0,541 0,579 0,5505 15,03 +8,44 17.30.22 13,92 8,365 +10,07 17.30.07 7,67 10,80 +14,04 17.30.12 9,555 1,319 +2,01 17.30.07 1,301 19,14 -0,31 17.30.26 19,11 11,02 +6,68 17.30.12 10,51 6,40 +9,78 17.30.49 6,015 7,065 +9,54 17.30.26 6,53 5,01 -1,18 16.41.09 4,955 5,12 +0,59 17.30.54 5,085 0,5115 -0,68 15.42.40 0,5095 0,29 -2,03 16.30.30 0,29 12,72 +0,71 17.30.22 12,65 0,60 15,33 9,64 3,325 18,00 1,421 0,88 6,97 30,80 2,42 0,6915 1,967 18,92 5,99 3,1975 2,0675

+0,17 +4,00 +2,28 +0,15 +1,12 -1,66 -0,56 -0,21 +3,01 -2,02 -1,21 +0,00 +1,72 +0,84 +0,55 +7,12

15.56.20 17.30.53 17.30.24 17.30.10 14.41.50 16.20.57 16.23.56 16.30.25 12.39.02 17.30.04 17.30.38 16.54.08 17.30.16 17.30.04 16.30.43 17.30.45

15,07 8,365 11,03 1,33 19,30 11,09 6,40 7,10 5,10 5,14 0,515 0,296 12,76

13,97 7,67 11,00 19,25 10,57 6,045 6,60 5,085 0,295 12,66

0,5985 0,609 0,6015 14,82 15,40 14,84 9,43 9,665 9,43 3,2975 3,35 17,90 18,10 1,414 1,474 0,88 0,8975 0,892 6,875 6,985 6,92 29,25 30,80 30,80 2,3975 2,58 2,51 0,69 0,724 0,704 1,921 1,967 18,65 18,97 18,72 5,96 6,015 5,975 3,17 3,17 3,2475 1,975 2,0875 1,99

AZIONI

Granitifiandre Greenvision Amb Grup Minerali Maffei Gruppo Coin Hera I Grandi Viaggi I.M.A Igd Ikf Il Sole 24 Ore Immsi Impregilo Impregilo Rp Indesit Company Indesit Company Rnc Ing Groep Intek Intek R Interpump Group Intesa Sanpaolo Intesa Sanpaolo Rsp Invest E Sviluppo Ipi Irce Iride Isagro It Holding It Way Italcementi Italcementi Risp Italmobiliare Italmobiliare Rnc Iw Bank Juventus Fc K.R.Energy Kerself Kinexia Kme Group Kme Group Rsp L'Oreal La Doria Landi Renzo Lottomatica Luxottica Group Lvmh Maire Tecnimont Management E C Marcolin Mariella Burani F.G Marr Mediacontech Mediaset S.P.A Mediobanca Mediolanum Mediterranea Acque Meridie Mid Industry Capital Milano Ass Ord Milano Ass Risp Port Mirato Mittel Molmed Mondadori Edit Mondo He Mondo Tv Neurosoft Nice Noemalife Nokia Corporation Nova Re Olidata Omnia Network Panariagroup Parmalat Permasteelisa Philips Piaggio Pierrel Pininfarina Spa Piquadro Pirelli E C Pirelli E C Risp Por Pirelli&C Real E Poligraf. S. F Poligrafici Edit Poltrona Frau Ppr Pramac Premafin Fin Hp Premuda Prima Industrie Prysmian Ratti Rcf Group

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

Max

3,95 10,45 5,085 4,19 1,628 1,04 13,08 1,443 1,034 2,34 0,9045 3,0275 9,00 7,80 8,29 12,71 0,326 0,68 4,61 3,15 2,4475 0,0857 1,898 1,722 1,399 4,0075

Apertura

3,8775 10,30 5,00 4,18 1,62 1,039 12,88 1,441 1,014 2,3125 0,90 3,0075 8,80 7,73 8,29 12,40 0,318 0,68 4,60 3,1425 2,4225 0,084 1,851 1,715 1,375 3,95

+2,04 +0,00 +0,20 +4,50 +2,53 -0,10 -0,23 +3,30 -1,36 +1,87 +1,35 +1,61 -1,57 +7,51 +3,11 -0,08 -0,62 +0,00 +1,04 +1,78 +0,21 -0,36 -1,38 +0,94 -0,65 +1,28

17.30.37 16.24.32 16.30.51 16.30.03 17.30.41 16.30.21 17.30.21 17.30.17 11.39.59 16.22.33 16.30.19 17.30.32 17.30.52 17.30.13 17.23.57 17.24.50 16.30.16 16.30.14 17.30.29 17.30.48 17.30.24 15.48.42 16.24.15 17.22.33 17.30.50 17.30.19

3,71 10,15 4,90 4,00 1,58 1,02 12,75 1,392 1,014 2,28 0,888 2,98 8,765 7,27 8,035 12,35 0,3145 0,65 4,46 3,095 2,42 0,0808 1,819 1,673 1,36 3,8725

4,33 10,79 5,88 35,94 23,49 2,17 0,979 0,20 9,485 1,995 0,5025 0,9095

-0,86 +2,86 +1,82 +4,33 +3,94 +2,72 -0,30 -0,74 +1,34 +0,25 -0,30 +3,29

15.58.54 17.30.13 17.30.46 17.30.21 17.30.26 16.30.07 17.30.47 16.30.58 17.30.52 16.30.55 16.30.42 12.42.04

4,30 4,40 4,40 10,52 10,80 10,53 5,75 5,90 5,75 34,63 36,20 34,99 22,70 23,50 23,25 2,10 2,1775 2,10 0,965 0,984 0,1981 0,2073 0,204 9,30 9,49 9,39 1,973 1,995 0,5005 0,515 0,5085 0,8905 0,9095 0,8905

2,525 3,14 15,78 18,13 72,12 3,2925 0,16 1,775

-0,20 -0,32 +2,27 +1,00 -1,20 -0,23 +0,95 -0,06

17.30.34 17.30.27 17.30.23 17.30.08 15.41.50 17.30.11 16.30.40 16.30.09

2,515 2,5825 3,17 3,18 3,14 15,10 15,87 15,30 17,79 18,24 17,90 72,12 75,83 3,2875 3,335 3,3125 0,16 0,159 0,1606 1,756 1,779 1,758

6,02 3,52 4,76 9,515 4,935 2,29

+2,73 +0,57 +1,12 +1,71 +1,34 +0,88

17.30.32 5,86 16.30.18 3,4125 17.30.50 4,7575 17.30.25 9,39 17.30.16 4,90 16.06.42 2,285

2,53 2,55 5,385 3,80 1,90 3,55 0,1977 8,14 12,00 2,9875 6,735 10,18

+2,53 +4,94 -0,37 +3,83 +7,83 -1,39 +0,00 +1,06 -4,76 +0,25 +2,51 +2,41

17.30.08 17.30.04 15.02.55 16.30.42 16.30.35 17.30.16 16.14.43 17.30.35 17.12.41 17.30.00 15.33.10 17.21.39

0,595 2,0725 1,916 13,04 18,40 1,623 4,70 3,5225 1,199 0,414 0,45 0,69 13,34 0,4655 0,89 88,94 1,229 1,16 0,97 10,22 13,06 0,378 1,04

6,05 3,66 4,89 9,55 4,955 2,32

10,39 5,045 4,04 1,58 1,40 1,034 2,2975 0,9005 2,9875 9,00 7,285 0,32 0,666 4,5975 3,11 2,43 0,0857 1,387 3,92

5,925 4,76 9,41 4,91 2,32

2,47 2,5575 2,4775 2,44 2,64 2,44 5,385 5,42 3,66 3,865 3,7175 1,83 2,04 1,89 3,5475 3,70 3,5975 0,1937 0,1977 7,95 8,45 12,00 12,70 12,70 2,90 3,0275 6,575 6,735 10,04 10,30 10,13

-1,81 16.30.32 0,576 0,6045 0,6045 +1,84 +0,26 -0,38 +8,24 +3,97 +1,62 -1,33 +2,22 +4,02 +9,49 +2,07 +1,45 +1,20 -0,39 -0,03 +3,10 +2,66 +1,57 +1,69 +0,85 +2,44 +0,87

15.58.11 17.30.31 16.30.04 16.29.43 16.30.07 16.30.20 16.30.14 16.30.10 17.30.11 17.30.32 17.30.11 17.30.47 16.16.20 17.30.56 16.24.58 16.30.07 16.30.14 16.30.37 17.30.35 17.30.52 16.30.11 15.05.03

2,01 2,0725 1,907 1,92 1,92 13,01 13,10 13,09 17,80 18,50 18,50 1,58 1,659 1,59 4,5975 4,7975 3,50 3,685 3,60 1,15 1,209 1,175 0,4005 0,421 0,4005 0,412 0,45 0,6835 0,705 0,687 13,07 13,34 0,46 0,477 0,461 0,885 0,896 0,89 88,94 88,94 1,20 1,237 1,22 1,14 1,16 1,14 0,957 0,9845 0,957 10,01 10,23 13,00 13,18 13,09 0,3725 0,384 0,384 0,9615 1,05 1,00


il Domani Martedì 13 Ottobre 2009 7

FINANZA I TITOLI DI BORSA AZIONI

Rcs Mediagroup Rcs Mediagroup Rsp Rdb Realty Vailog Recordati Ord Renault Reno De Medici Reply Retelit Richard-Ginori 1735 Risanamento Rosss Rwe S.S. Lazio Sabaf Sadi Servizi Industr Saes Getters Saes Getters Risp Nc Safilo Group Saipem Saipem Risp Cv Sanofi Sap Saras Sat Save Screen Service Seat Pagine Gialle Seat Pagine Gialle R Servizi Italia Sias Sias-17 Cv 2,625% Siemens Snai Snam Rete Gas Snia

Prezzo ultimo contr. Var %

Ora

Min

Max

Apertura

1,505 0,8415 2,43 2,47 4,8275 35,32 0,249 15,60 0,542 0,11 0,46 1,544 63,39 0,3795 17,25 0,591 7,45 6,22 0,61 21,48

+3,87 +2,69 +0,10 +0,00 +0,16 +3,88 -0,40 +0,65 +1,50 +1,85 -3,56 +0,00 +1,00 +0,40 +3,54 -1,50 +2,62 +2,81 +1,33 +1,42

17.30.22 17.30.15 17.30.39 16.07.31 17.30.58 17.04.10 17.30.23 17.30.13 16.30.51 16.30.13 16.30.21 16.30.02 15.47.00 15.41.08 17.30.31 16.30.36 17.30.00 17.30.06 16.30.43 17.30.37

1,436 0,812 2,40 2,465 4,8025 33,43 0,243 15,35 0,5405 0,1085 0,437 1,529 63,32 0,378 16,70 0,5865 7,31 6,05 0,6055 21,26

1,528 1,436 0,849 0,812 2,44 2,42 2,475 2,475 4,84 4,81 35,99 33,43 0,2555 0,25 15,72 0,55 0,5405 0,1143 0,109 0,4895 0,437 1,577 1,56 63,67 0,389 0,385 17,27 0,5965 7,52 7,37 6,27 6,17 0,62 0,608 21,58 21,26

52,50 34,81 2,5375 10,44 5,80 0,725 0,232 1,33 5,80 6,30 92,50 66,79 3,4875 3,3025

+2,30 +1,78 +1,50 -0,10 +0,61 +0,83 +0,04 +0,00 +0,61 +0,80 -0,05 +3,42 -2,17 +0,15

16.54.20 16.49.26 17.30.47 14.55.40 16.30.19 16.30.31 17.30.16 17.30.11 17.30.26 17.30.15 17.02.43 16.54.25 16.30.23 17.30.39

51,40 34,59 2,50 10,21 5,68 0,721 0,232 1,33 5,665 6,28 92,36 65,91 3,3725 3,2925

52,58 51,50 34,81 2,5475 2,515 10,44 5,84 5,84 0,736 0,73 0,2384 0,2324 1,33 5,89 5,89 6,38 6,335 93,00 66,79 3,6475 3,4475 3,3175 3,305

AZIONI

Snia 3% Cv 2010 So Pa F Societe Generale Socotherm Sogefi Sol Sopaf 2012 Cv3,875% Sorin Stefanel Stefanel Risp Nc Stmicroelectronics Tamburi Tas Telecom It Media R Telecom It-10 Cv1,5% Telecom Italia Telecom Italia Media Telecom Italia R Telefonica Tenaris Terna Ternienergia Tiscali Tiscali Axa+W Tod'S Toscana Finanza Total Trevi Fin Ind Trevisan Cometal Txt E-Solutions Ubi Banca Ubi Bca 2013 Cv Uni Land Unicredit Unicredit Rsp Unilever

Prezzo ultimo contr. Var %

0,1613 47,24 1,546 4,05 77,45 1,315 0,395

Ora

Min

Max

-1,83 16.30.24 0,1607 0,1678 -1,46 17.22.05 47,01 49,00 -1,72 +0,25 -0,05 +1,08 -1,25

17.30.32 16.30.13 14.30.17 16.30.17 16.30.03

Apertura

0,165 49,00

1,546 1,613 3,97 4,05 4,05 77,00 77,45 1,303 1,332 1,323 0,395 0,4085 0,4085

6,67 +3,81 17.30.15 6,505 6,68 6,525 1,379 +1,40 16.00.48 1,345 1,383 1,38 14,68 -2,07 15.14.34 14,68 15,01 0,125 +1,63 16.30.00 0,1231 0,1298 0,1298 118,10 -0,13 17.17.17 118,10 118,20 1,184 +0,94 17.30.45 1,175 1,19 1,178 0,1285 +1,90 16.30.55 0,1251 0,1296 0,1251 0,8235 +0,12 17.30.46 0,823 0,835 0,824 19,34 +1,52 17.07.53 19,16 19,79 12,92 +1,25 17.30.04 12,81 13,11 12,88 2,7075 +0,28 17.30.58 2,70 2,72 2,71 1,57 +0,00 16.30.10 1,57 1,57 0,599 +179,65 17.30.52 0,599 1,137 0,6755 2,05 -43,06 17.24.58 1,982 2,90 2,2625 49,81 +0,46 17.30.21 49,15 49,92 49,72 1,265 +0,24 16.30.28 1,253 1,268 41,11 +1,66 16.49.19 40,50 41,11 11,75 +2,62 16.30.24 11,57 11,77 11,60 8,355 10,74 111,80 0,9825 2,7375 2,99 20,50

+0,36 +3,47 +0,22 +1,76 +1,58 +0,34 +1,69

16.53.24 17.30.18 17.11.12 17.16.36 17.30.24 17.18.57 11.08.45

8,355 8,70 10,38 10,81 111,50 111,80 0,972 0,994 2,7025 2,7375 2,965 2,9975 19,67 20,50

10,42 0,978 2,71 20,50

Prezzo ultimo contr. Var %

AZIONI

Unipol Unipol Priv Valsoia Viaggi Del Ventaglio Vianini Industria Vianini Lavori Vittoria Ass Vittoria-16 Cv Fix/F Vivendi Vrway Communication Warr Aedes 2009-2014 Warr Bp 2010 Warr Bpm 09-13 Warr Ergycapital 11 Warr Gabetti 2009-2013 Warr Ikf 10-14 Warr Intek 2011 Warr Inv E Svil 2012 Warr K.R.Energy 2009-2012 Warr Kme Group 2009 Warr Meridie 11 Warr Mid Ind C 2010 Warr Parmalat 2015 Warr Pierrel 08-12 Warr Retelit 08-11 Warr Snia 2010 Warr Ubi 09-11 Yorkville Bhn Zignago Vetro Zucchi Spa Zucchi Spa Risp Nc

Max

Apertura

1,149 0,769 4,54

+6,00 17.30.47 1,098 +6,22 17.30.42 0,731 +3,18 15.32.45 4,495

Ora

1,15 0,77 4,55

1,10 0,731

1,60 4,875 4,215

+0,63 16.30.58 1,59 +0,00 16.30.45 4,8575 +3,50 17.30.24 4,025

1,60 4,935 4,28

-0,50 +0,97 -0,11 -4,26 +0,77 -0,35 +2,19 +3,19 +1,46 +1,33 +0,98 -2,65 -1,82

0,915 0,2321 0,17

+0,77 17.08.50 0,9005 0,926 0,9155 +0,91 15.57.10 0,23 0,2321 +1,19 15.57.00 0,1646 0,1726 0,1646 +1,76 +0,44 +1,96 -0,09 +2,94

17.23.35 16.30.11 17.30.34 16.13.13 15.19.47

20,06 9,31 0,089 0,1552 5,90 0,1415 0,35 0,09 0,0416 0,0144 0,1545 0,0352 0,027

20,06 9,40 0,0908 0,1663 6,09 0,1489 0,3675 0,097 0,042 0,0152 0,155 0,0368 0,027

4,90

20,06 9,40 0,0892 0,1552 5,93 0,1425 0,35 0,097 0,0416 0,0152 0,1545 0,0368 0,027

0,081 0,228 4,03 0,526 1,365

9.57.02 17.23.38 16.30.59 17.30.06 17.13.04 16.23.58 16.24.46 11.25.41 13.12.12 15.45.58 15.58.06 15.44.50 16.30.47

Min

0,0903 0,1612

0,361 0,097 0,0144 0,155 0,0352

0,0787 0,0813 0,0787 0,226 0,235 0,235 3,9375 4,11 4,00 0,515 0,529 0,529 1,34 1,365

FONDI D’INVESTIMENTO VARIAZ. QUOT.

AZ. ITALIA Abn Amro Master Az. ItaliaA' +0,66 Alboino ReA' +0,65 +0,64 Allianz Az. Italia Cl. LA' Allianz Az. Italia Cl. TA' +0,64 +0,55 Allianz Azioni Italia All StarsA' +0,82 Arca Azioni ItaliaA' Bim Az. ItaliaA' +1,01 +0,63 Bim Az. Small Cap ItaliaA' Bipiemme ItaliaA' +0,96 Bnl Azioni ItaliaA' +1,11 Bnl Azioni Italia PmiA' +1,11 Bpvi Az. ItaliaA' +0,72 Carige Az. Italia Cl. AA' +0,81 Carige Az. Italia Cl. BA' +0,82 +0,79 Carismi Dynamic Italia Cl. AA' Carismi Dynamic Italia Cl. BA' +0,83 Ducato Geo Italia Cl. AA' +0,85 +0,85 Ducato Geo Italia Cl. YA' Eurizon Azioni Italia 130/30A' +1,01 +0,69 Eurizon Azioni Pmi ItaliaA' +0,97 Eurizon Focus Azioni ItaliaA' Eurom. Azioni ItalianeA' +0,79 Fondersel ItaliaA' +0,65 Fondersel PmiA' +0,58 +0,81 Fondit. Eq. Italy Cl. RA' Fondit. Eq. Italy Cl. TA' +0,81 Gestielle Italia Cl. AA' +0,81 +0,70 Gestielle Italia Cl. BA' Gestnord Azioni ItaliaA' +0,85 +0,82 Imi ItalyA' +0,81 Interf. Eq. ItalyA' Leonardo Italian OpportunityA' +0,72 Mediolanum Risparmio Italia CrescitaA' +1,00 +0,69 Nextam Partners Az. ItaliaA' Optima Az. ItaliaA' +0,81 Optima Small Caps ItaliaA' +0,55 Pioneer Az. CrescitaA' +0,91 Sai ItaliaA' +1,04 Soprarno S&P/Mib 20/03/09 5,00A' +0,00 Symphonia C.To Az. ItaliaA' +1,03 Symphonia C.To Az. Italia Small CapA' +0,60 +0,79 Synergia Az. ItaliaA' +0,60 Synergia Az. Small Cap ItaliaA' +0,85 Ubi Pramerica Azioni ItaliaA' +0,72 Vegagest Az. Italia Cl. AA' Vegagest Az. Italia Cl. BA' +0,71 Zenit Azionario Cl. IA' +0,94 Zenit Azionario Cl. RA' +0,93 AZ. AREA EURO 8a+ EigerA' +1,14 Agora EquityA' +0,87 +0,85 Bancoposta Az. EuroA' Bipiemme EurolandA' +0,99 +1,01 Caam Azioni QeuroA' Ducato Geo Euro Blue Chips Cl. AA' +1,13 Ducato Geo Euro Blue Chips Cl. YA' +1,14 Epsilon Qeq.A' +1,01 Eurizon Azioni Alto Dividendo EuroA' +1,10 +1,12 Eurizon Focus Azioni EuroA' Fondo Alto Az.A' +0,71 Intra Az. Area EuroA' +0,60 Leonardo EuroA' +0,68 Symphonia C.To Az. EuroA' +0,91 Ubi Pramerica Azionario EticoA' +0,99 Ubi Pramerica Azioni EuroA' +0,98 Vegagest Az. Area Euro Cl. AA' +0,63 Vegagest Az. Area Euro Cl. BA' +0,64 Zenit Eurostoxx 50 Plus Cl. I -1,06 Zenit Eurostoxx 50 Plus Cl. R -1,06 AZ. EUROPA Abn Amro Master Az. EuropaA' +1,17

14,926 A' 6,516A' 21,232A' 20,908A' 4,214A' 20,218A' 7,391A' 7,383A' 15,957A' 17,88A' 5,359A' 4,891A' 5,489A' 5,535A' 3,837A' 3,518A' 13,963A' 14,286A' 17,392A' 4,796A' 12,375 A' 20,546A' 19,748A' 15,325A' 11,393A' 11,459A' 13,417A' 13,672A' 10,715A' 22,54A' 8,854A' 9,231A' 17,092A' 4,792A' 5,712A' 5,714A' 13,598A' 18,29A' 11,653A' 3,848 A' 6,356A' 6,035A' 5,091A' 6,57A' 6,621A' 9,71A' 9,619A' 4,434 A' 4,078A' 4,253A' 4,379A' 12,357A' 6,167A' 6,308A' 4,421A' 26,455A' 13,653A' 14,566A' 5,717A' 5,348A' 5,744A' 4,914A' 5,454A' 7,30A' 7,265A' 4,672A' 4,648A' 5,176 A'

VARIAZ. QUOT.

Allianz Az. Europa Cl. LA' +1,44 14,835A' Allianz Az. Europa Cl. TA' +1,46 14,632A' Allianz MultieuropaA' +0,28 6,827A' +1,12 3,808A' Anima EuropaA' Arca Azioni EuropaA' +1,05 8,874A' +0,68 9,666A' Bim Az. EuropaA' +1,19 12,129A' Bipiemme EuropaA' Bipiemme Iniziativa EuropaA' +1,40 6,292A' +1,12 10,738A' Bnl Azioni Europa CrescitaA' Bnl Azioni Europa DividendoA' +0,82 2,814A' Bpvi Az. EuropaA' +0,92 3,632A' Caam Europe Eq.A' +0,28 3,924A' Carige Az. Europa Cl. AA' +1,07 5,203A' Carige Az. Europa Cl. BA' +1,56 5,326A' Carismi Dynamic Europe Cl. AA' +0,50 4,24A' +0,55 4,004A' Carismi Dynamic Europe Cl. BA' Consultinvest AzioneA' +1,07 8,529A' Ducato Geo Europa Cl. AA' +1,25 10,027A' +1,25 10,262A' Ducato Geo Europa Cl. YA' Ducato Geo Europa Pmi Cl. AA' +1,52 17,937 A' +1,53 18,34A' Ducato Geo Europa Pmi Cl. YA' +1,19 4,944A' Epsilon QvalueA' Eurizon Azioni Europa MultimanagerA' +0,33 5,232A' Eurizon Azioni Pmi EuropaA' +1,48 7,399A' Eurizon Focus Azioni EuropaA' +1,07 7,733A' +0,97 13,17A' Eurom. Europe Eq. F.A' Fms - Equity EuropeA' +0,74 8,336A' Fondaco Eu Sri Eq. BetaA' +1,06 82,896A' +0,99 12,333A' Fondersel EuropaA' Fondit. Eq. Europe Cl. RA' +0,96 8,582A' +0,96 8,631A' Fondit. Eq. Europe Cl. TA' +1,20 6,591A' Gestielle Europa Cl. AA' Gestielle Europa Cl. BA' +1,19 6,704A' +0,91 8,057A' Gestnord Azioni EuropaA' +1,12 17,248A' Imi EuropeA' Interf. Eq. EuropeA' +1,37 5,614A' Investitori EuropaA' +0,91 4,778A' Laurin EurostockA' +0,94 3,561A' Mc Fdf Europa Cl. AA' +0,02 6,202A' Mc Fdf Europa Cl. BA' +0,09 3,527 A' +0,93 5,307A' Mediolanum Amerigo VespucciA' Mediolanum Europa 2000A' +0,82 14,195A' Nextam Partners Az. EuropaA' +0,82 4,694A' +1,02 2,76A' Optima Az. EuropaA' +0,76 13,946A' Pioneer Az. EuropaA' Pioneer Az. Valore Europa A Dist.A' +0,82 6,28A' +1,05 37,708A' Ras Lux Eq. EuropeA' Sai EuropaA' +1,00 9,769A' Soprarno Dj Euro Stoxx 50A' +0,99 3,872A' Symphonia Multi S. EuropaA' +0,31 5,109A' +0,75 6,023A' Synergia Az. EuropaA' Talento Comp. EuropaA' +0,19 113,636A' Ubi Pramerica Az. EuropaA' +0,93 5,318A' +1,03 5,682A' Unibanca Az. EuropaA' Vegagest Az. Europa Cl. AA' +0,73 4,394A' +0,73 4,412A' Vegagest Az. Europa Cl. BA' AZ. ENERGIE E MATERIE PRIME Eurizon Azioni Energia E Materie PrimeA' +1,23 8,341 A' AZ. SALUTE Eurizon Azioni Salute E AmbienteA' -0,21 13,054 A' AZ. FINANZA Eurizon Azioni FinanzaA' +0,56 17,268 A' Fondit. Euro Finan. Cl. RA' +1,09 6,41A' Fondit. Euro Finan. Cl. TA' +1,10 6,43A' AZ. INFORMATICA Eurizon Azioni Tecnologie AvanzateA' +0,26 3,441 A' AZ. ALTRI SETTORI Alpi Risorse NaturaliA' +0,55 5,642 A' Ducato Immobiliare Cl. AA' +0,61 8,122A' +0,60 8,317A' Ducato Immobiliare Cl. YA' Fms - Equity Gl. ResourcesA' -0,15 9,579A' Fondit. Euro Cycl. Cl. RA' +2,08 10,186A' Fondit. Euro Cycl. Cl. TA' +2,09 10,253A'

VARIAZ. QUOT.

Fondit. Euro Defen. Cl. RA' +0,56 Fondit. Euro Defen. Cl. TA' +0,56 Fondit. Euro Tmt Cl. RA' +0,61 +0,61 Fondit. Euro Tmt Cl. TA' Fondit. U.S. Tmt Cl. RA' -0,17 -0,12 Fondit. U.S. Tmt Cl. TA' Interf. Inter. Securities New EconomyA' +0,10 Optima TecnologiaA' +0,17 +0,10 Vegagest Mobiliare Re Cl. AA' Vegagest Mobiliare Re Cl. BA' +0,10 AZ. ALTRE SPECIALIZZAZIONI Ducato Etico Geo Cl. AA' +0,67 Ducato Etico Geo Cl. YA' +0,66 Eurizon Azionario Internazionale EticoA' +0,74 Pioneer C.I.M. - Global Gold And MiningA'+2,18 BIL. AZIONARI Aureo Primaclasse CrescitaA' +0,45 Bipiemme&Co - Comp. 70A' +0,40 +0,23 Ducato Mix 50-100 Cl. AA' Ducato Mix 50-100 Cl. YA' +0,25 +0,45 Ducato Mm Equity 50-100 Cl. AA' +0,50 Ducato Mm Equity 50-100 Cl. YA' Eurom. DinamicoA' +0,45 Igm Fdf Bilanciato Az. Cl. AA' +0,39 Igm Fdf Bilanciato Az. Cl. BA' +0,39 +0,48 ImindustriaA' Ubi Pramerica Portafoglio AggressivoA' +0,46 Ubi Pramerica Privilege 4A' +0,30 BIL. BILANCIATI Abn Amro Master BilanciatoA' +0,24 +0,11 Allianz Multi50A' +0,42 Arca BbA' Arcacinquestelle Comp. C 50A' +0,37 +0,47 Aureo Primaclasse DinamicoA' +0,39 Azimut BilanciatoA' Bancoposta Mix 2A' +0,22 Bim BilanciatoA' +0,32 Bipiemme Inter.A' +0,41 Bipiemme&Co - Comp. 50A' +0,47 Carige Bilanciato 50 Cl. AA' +0,60 +0,60 Carige Bilanciato 50 Cl. BA' Consultinvest BilanciatoA' +0,39 Ducato Mix 30-70 Cl. AA' +0,15 +0,15 Ducato Mix 30-70 Cl. YA' +0,34 Ducato Mm Equity 30-70 Cl. AA' +0,33 Ducato Mm Equity 30-70 Cl. YA' +0,74 Epsilon DlongrunA' Eurizon Bilanciato Euro MultimanagerA' +0,39 Eurizon Soluzione 40A' +0,36 Eurizon Soluzione 60A' +0,49 +0,38 Eurom. BilanciatoA' Fideuram PerformanceA' +0,23 FonderselA' +0,18 +0,28 Fondit. Core 1 Cl. RA' Fondit. Core 1 Cl. TA' +0,28 +0,49 Fondit. Core 2 Cl. RA' Fondit. Core 2 Cl. TA' +0,49 Fondit. Core 3 Cl. RA' +0,69 Fondit. Core 3 Cl. TA' +0,67 Fondo Alto BilanciatoA' +0,36 +0,26 Gestielle Global Asset 2A' Gestnord Bilanciato EuroA' +0,47 Imi CapitalA' +0,36 Mc Fdf Bilanciato Cl. AA' +0,13 +0,14 Mc Fdf Bilanciato Cl. BA' Mediolanum Elite 60 LA' +0,10 Mediolanum Elite 60 SA' +0,12 Nextam Partners BilanciatoA' +0,43 Sai BilanciatoA' +0,33 +0,10 Sai M. L. Din.A' Symphonia C.To Patrim. GlobaleA' +0,34 Symphonia Multi S. LargoA' +0,06 Synergia Bilanciato 50A' +0,35

11,023A' 11,096A' 5,415A' 5,442A' 2,387A' 2,402A' 29,136A' 2,353A' 4,046A' 4,046A' 2,689 A' 2,745A' 5,309A' 7,932A' 3,578 A' 4,039A' 3,557A' 3,601A' 3,768A' 3,814A' 31,859A' 4,362A' 4,396A' 11,83A' 4,987A' 4,937A' 17,171 A' 4,565A' 30,353A' 4,355A' 3,836A' 23,476A' 5,82A' 21,757A' 11,455A' 4,729A' 5,834A' 5,91A' 4,905A' 4,033A' 4,085A' 4,156A' 4,204A' 6,124A' 34,085A' 5,902A' 22,835 A' 26,694A' 11,007A' 43,674A' 10,056A' 10,103A' 9,568A' 9,615A' 9,387A' 9,445A' 15,215A' 11,832A' 14,817A' 29,718A' 5,962A' 4,438A' 4,812A' 9,227A' 5,878A' 3,346A' 4,204 A' 5,045A' 5,328A' 5,502A'

VARIAZ. QUOT.

VARIAZ. QUOT.

VARIAZ. QUOT.

Ubi Pramerica Portafoglio DinamicoA' +0,34 5,275A' Ubi Pramerica Privilege 3A' +0,17 5,174A' Val. Resp. BilanciatoA' +1,07 6,308A' +0,20 5,388A' Vegagest Sintesi DinamicoA' BIL. OBBLIGAZIONARI Abn Amro Master Bilanciato Obbl.A' +0,14 9,269 A' +0,12 5,634A' Allianz Multi20A' Arca Te - Titoli EsteriA' +0,28 15,632A' +0,21 5,212A' Arcacinquestelle Comp. A/B 25A' Aureo Primaclasse ValoreA' +0,25 4,851A' Azimut ScudoA' +0,08 7,466A' Bancoposta Inv. Protetto 90A' -0,02 5,434A' Bipiemme MixA' +0,55 5,703A' Bipiemme Piø Bilanciato 30A' +0,45 4,931A' Bipiemme VisconteoA' +0,50 33,581A' +0,30 5,036A' Bipiemme&Co - Comp. 30A' Bnl ProtezioneA' +0,19 22,513A' Caam QbalancedA' +0,53 8,559A' +0,33 5,146A' Carige Bilanciato 30A' Carismi Dynamic Mix 15A' +0,08 3,969A' +0,13 3,968A' Carismi Dynamic Mix 30A' -0,02 4,744A' Ducato Mix 10-50 Cl. AA' Ducato Mix 10-50 Cl. YA' -0,02 4,804A' Ducato Mm Equity 10-50 Cl. AA' +0,11 4,494A' Ducato Mm Equity 10-50 Cl. YA' +0,11 4,53A' +0,11 6,397 A' Eurom. ModeratoA' Gestielle Global Asset 1A' +0,15 8,657A' Mediolanum Elite 30 LA' +0,14 4,992A' +0,13 9,646A' Mediolanum Elite 30 SA' Symphonia C.To Bilanciato Equilibrato ItaliaA'+0,46 5,481A' +0,04 5,68A' Symphonia Multi S. AdagioA' +0,22 5,349A' Synergia Bilanciato 30A' Ubi Pramerica Bilanciato Euro A Rischio Contr.A'+0,28 5,823A' Ubi Pramerica Portafoglio ModeratoA' +0,18 5,681A' Ubi Pramerica Privilege 1A' +0,07 5,416A' Ubi Pramerica Privilege 2A' +0,11 5,352A' Vegagest Sintesi AudaceA' +0,11 5,343A' OB. EURO GOVERNATIVI BT Abn Amro Master MonetarioA' -0,02 10,145 A' +0,01 15,798A' Allianz MonetarioA' Arca Mm - MonetarioA' +0,01 14,77A' Bancoposta MonetarioA' -0,02 6,174A' +0,01 16,207A' Bg Focus MonetarioA' +0,00 6,498A' Bim Obbl. BtA' +0,00 12,079A' Bipiemme MonetarioA' Bipiemme Tesoreria Fondo Per Le ImpreseA'+0,01 6,868A' Bnl Obbl. Euro BtA' -0,01 7,421A' Bpvi BtA' -0,03 6,28A' Caam Breve TermineA' +0,00 7,461A' +0,05 11,512A' Carige Monetario Euro Cl. AA' Carige Monetario Euro Cl. BA' +0,07 11,242A' Civ. Forum Iulii Prudenza Cl. AA' +0,06 5,442A' +0,04 5,475A' Civ. Forum Iulii Prudenza Cl. BA' Consultinvest BtA' -0,02 4,994A' +0,02 5,756A' Cr Cento Monetario PlusA' Credit Suisse Monetario Cl. BA' +0,00 7,736A' Credit Suisse Monetario Cl. IA' +0,00 7,781A' Ducato Fix Euro Bt Cl. AA' +0,00 6,289A' Ducato Fix Euro Bt Cl. YA' +0,00 6,326 A' +0,00 15,335A' Eurizon Focus Obbl. Euro BtA' Eurom. PrudenteA' -0,01 8,443A' Fideuram SecurityA' +0,00 9,554A' Fondersel RedditoA' -0,01 14,169A' +0,00 7,834A' Fondit. Euro Bond St Cl. RA' Fondit. Euro Bond St Cl. TA' -0,01 7,858A' Fondit. Euro Currency Cl. RA' +0,00 7,863A' Fondit. Euro Currency Cl. TA' +0,00 7,883A' Fondo Alto MonetarioA' +0,00 7,065A' +0,00 7,545A' Gestielle Bt Euro Cl. AA' Gestielle Bt Euro Cl. BA' +0,01 7,588A' Gestielle CedolaA' +0,00 6,583A' Imi 2000A' -0,01 16,901A'

Interf. Euro CurrencyA' +0,00 6,675A' Intra Obbl. Euro BtA' +0,05 5,594A' Laurin MoneyA' +0,00 6,917A' +0,00 6,041A' Leonardo MonetarioA' Mediolanum Risparmio CorrenteA' -0,01 13,762A' -0,01 8,99A' Nordfondo Obbl. Euro BtA' +0,01 6,675 A' Optima Reddito B.T.A' Optima Riserva EuroA' +0,02 5,278A' +0,00 7,13A' Passadore MonetarioA' Pioneer Monetario EuroA' -0,01 13,09A' Soprarno Pronti TermineA' +0,00 5,159A' Synergia Obbl. Euro Breve TermineA' +0,00 5,034A' Teodorico MonetarioA' -0,01 7,466A' Ubi Pramerica Euro BtA' +0,00 6,686A' Unibanca MonetarioA' +0,00 5,737A' -0,03 5,829A' Val. Resp. MonetarioA' Vegagest Obbl. Euro Bt Cl. AA' +0,03 5,82A' Vegagest Obbl. Euro Bt Cl. BA' +0,03 5,847A' +0,03 7,487A' Zenit Monetario Cl. IA' Zenit Monetario Cl. RA' +0,01 7,456A' OB. EURO GOVERNATIVI M/L TERM -0,02 5,819 A' Abn Amro Master Obbl. Euro M-LtA' Allianz Reddito Euro Cl. LA' +0,03 32,102A' Allianz Reddito Euro Cl. TA' +0,03 31,506A' Anima Obbl. EuroA' +0,06 6,989A' +0,03 8,92A' Arca RrA' Azimut Reddito EuroA' -0,03 15,785A' Bancoposta Obbl. EuroA' -0,01 6,808A' +0,01 6,767A' Bim Obbl. EuroA' Bipiemme Europe BondA' +0,04 7,346A' +0,04 5,368A' Bipiemme Piø ObbligazionarioA' +0,03 6,699A' Bnl Obbligazioni Euro M-L TA' Bpvi Obbl. EuroA' +0,00 6,656A' +0,09 10,59A' Carige Obbl. Euro Cl. AA' +0,06 10,669A' Carige Obbl. Euro Cl. BA' Carige Obbl. Euro Lt Cl. AA' +0,09 5,468A' Carige Obbl. Euro Lt Cl. BA' +0,09 5,54A' Carismi Bond Euro Cl. AA' -0,04 5,517A' Carismi Bond Euro Cl. BA' -0,04 5,565A' Consultinvest Obbl.A' +0,08 5,097A' +0,06 5,035A' Consultinvest Obbl. MtA' Ducato Fix Euro Mt Cl. AA' +0,03 7,61 A' Ducato Fix Euro Mt Cl. YA' +0,03 7,683A' +0,04 7,387A' Epsilon QincomeA' +0,03 13,989A' Eurizon Focus Obbl. EuroA' +0,01 15,296A' Eurom. RedditoA' +0,03 118,638A' Fondaco Euro Gov BetaA' Fondersel EuroA' +0,00 7,999A' Fondit. Euro Bond Lt Cl. RA' +0,01 7,213A' Fondit. Euro Bond Lt Cl. TA' +0,03 7,256A' +0,08 10,80A' Fondit. Euro Bond Mt Cl. RA' Fondit. Euro Bond Mt Cl. TA' +0,08 10,845A' Gestielle Lt Euro Cl. AA' +0,06 8,11A' +0,06 8,172A' Gestielle Lt Euro Cl. BA' Gestielle Mt Euro Cl. AA' +0,03 14,969A' +0,03 15,075A' Gestielle Mt Euro Cl. BA' Imi RendA' +0,01 9,43A' Interf. Euro Bond LtA' +0,02 8,144A' Interf. Euro Bond MtA' +0,07 8,125A' Interf. Euro Bond St 1-3A' -0,03 6,909A' +0,00 11,379A' Interf. Euro Bond St 3-5A' Intra Obbl. EuroA' -0,03 5,87 A' Italfortune Euro BondA' +0,00 8,52A' Leonardo Obbl.A' +0,01 7,525A' +0,06 6,51A' Mediolanum EuromoneyA' Mediolanum ItalmoneyA' +0,05 6,639A' Nordfondo Obbl. Euro MtA' +0,02 17,28A' Optima Obbl. EuroA' +0,01 6,93A' Pioneer C.I.M. - Euro Fixed IncomeA' -0,01 14,693A' +0,14 56,315A' Ras Lux Bond EuropeA' Sai EurobbligazionarioA' +0,02 12,73A' Synergia Obbl. Euro Medio TermineA' +0,00 5,083A' Ubi Pramerica Euro M-LtA' +0,01 6,80A'

Unibanca Obbl. EuroA' +0,02 5,804A' Vegagest Obbl. Euro Cl. AA' -0,03 6,435A' Vegagest Obbl. Euro Cl. BA' -0,03 6,489A' +0,00 6,221A' Vegagest Obbl. Euro Lt Cl. AA' Vegagest Obbl. Euro Lt Cl. BA' +0,00 6,264A' +0,04 5,632A' Vgr Coro Obiettivo RedditoA' OB. EURO CORPORATE INV. GRADE Arca Anfiteatro Bond CorporateA' +0,00 4,995 A' +0,06 6,815A' Arca Bond CorporateA' Bipiemme Corporate BondA' +0,11 7,099A' Caam Corporate 3 AnniA' +0,00 103,954A' Caam Corporate Giugno 2012A' +0,00 5,17A' Carige Corporate Euro Cl. AA' +0,10 6,261A' Carige Corporate Euro Cl. BA' +0,10 6,298A' Ducato Etico Fix Cl. AA' +0,02 5,221A' +0,02 5,269A' Ducato Etico Fix Cl. YA' Ducato Fix Imprese Cl. AA' +0,03 6,313A' Ducato Fix Imprese Cl. YA' +0,02 6,371A' Eurizon Focus Obbl. Euro CorporateA' +0,05 5,465A' Eurizon Obbl. Euro Corporate BtA' +0,03 7,389A' Fondit. Euro Corporate Bond Cl. RA' +0,06 8,169A' +0,05 8,196A' Fondit. Euro Corporate Bond Cl. TA' Interf. Euro Corporate BondA' +0,04 4,855A' Nordfondo Obbl. Euro CorporateA' +0,05 7,381A' Pioneer Obbl. Euro Corporate Etico A Dist.A'+0,06 4,861A' +0,00 6,37A' Sai Obbl. CorporateA' Synergia Obbl. CorporateA' +0,02 5,277A' Ubi Pramerica Euro CorporateA' +0,01 7,531 A' OB. EURO HIGH YIELD Ducato Fix High Yield Cl. AA' +0,39 7,183 A' +0,40 7,282A' Ducato Fix High Yield Cl. YA' Eurizon Focus Obbl. Euro High YieldA' +0,25 6,739A' Fondit. Bond Euro High Yield Cl. RA' +0,21 13,158A' Fondit. Bond Euro High Yield Cl. TA' +0,21 13,195A' +0,24 7,24A' Interf. Bond Euro High YieldA' OB. DOLLARO GOVERNATIVI M/L TERM Arca Bond DollariA' -0,62 8,146 A' Azimut Reddito UsaA' -0,64 5,433A' Bnl Obbl. Dollaro M-L TA' -0,65 5,646A' Ducato Fix Dollaro Cl. AA' -0,63 6,945A' -0,62 7,005A' Ducato Fix Dollaro Cl. YA' Fondit. Bond Usa Cl. RA' -0,78 7,643A' Fondit. Bond Usa Cl. TA' -0,79 7,679A' -0,84 8,258A' Gestielle Bond Dollars Cl. AA' -0,83 8,336A' Gestielle Bond Dollars Cl. BA' -0,78 6,63A' Interf. Bond UsaA' -0,66 12,877A' Nordfondo Obbl. DollariA' OB. INTERNAZ. GOVERNATIVI Abn Amro Master Obbl. Inter.A' -0,11 8,557 A' Allianz Redd. Gl. Cl. LA' -0,10 14,883A' -0,10 14,62A' Allianz Redd. Gl. Cl. TA' Alpi Obbl. Inter.A' -0,21 7,17A' Arca Anfiteatro Global BondA' +0,00 5,669A' -0,03 11,963A' Arca Bond - Obbl. EstereA' Aureo Obbligazioni GlobaleA' -0,10 7,998A' -0,05 5,57A' Bim Obbl. GlobaleA' Bipiemme PianetaA' +0,17 9,046A' Bpvi Obbl. Inter.A' -0,04 5,601A' Carige Obbl. Inter. Cl. AA' -0,11 5,502A' Carige Obbl. Inter. Cl. BA' -0,16 5,573A' -0,14 5,856A' Carismi Bond Internaz. Cl. AA' Carismi Bond Internaz. Cl. BA' -0,16 5,692A' Ducato Fix Globale Cl. AA' -0,02 8,191A' Ducato Fix Globale Cl. YA' -0,04 8,253A' -0,08 5,033A' Ducato Mm Global Bond Cl. AA' Ducato Mm Global Bond Cl. YA' -0,08 5,056A' Eurizon Obbl. InternazionaliA' -0,04 8,088A' Eurom. Inter. BondA' +0,05 8,295A' Fondersel Inter.A' -0,05 13,132 A' -0,08 5,895A' Fondo Alto Inter. Obbl.A' Gestielle Obbl. Inter. Cl. AA' -0,11 6,141A' Gestielle Obbl. Inter. Cl. BA' -0,11 6,205A' Imi BondA' -0,12 15,105A'


8 Martedì 13 Ottobre 2009 il Domani

FINANZA FONDI D’INVESTIMENTO VARIAZ. QUOT.

VARIAZ. QUOT.

VARIAZ. QUOT.

Mc Fdf Global Bond Cl. AA' +0,11 5,265A' Mc Fdf Global Bond Cl. BA' +0,10 5,22A' Mediolanum IntermoneyA' -0,02 6,205A' Optima Obbl. Euro Glob.A' +0,00 6,915A' Sai Obbl. Inter.A' -0,08 7,64A' Ubi Pramerica Obbl. GlobaliA' -0,07 5,431A' Vegagest Obbl. Inter. Cl. AA' -0,07 5,512A' Vegagest Obbl. Inter. Cl. BA' -0,11 5,557A' OB. INTERNAZ. CORPORATE INV. GRADE Arca Anfiteatro Corporate Breve TermineA' +0,00 5,092 A' Ubi Pramerica Obbl. Globali CorporateA' -0,17 6,498A' OB. INTERNAZ. HIGH YIELD Ducato Fix High Yield Cl. AA' +0,39 7,183 A' Ducato Fix High Yield Cl. YA' +0,40 7,282A' Eurizon Focus Obbl. Euro High YieldA' +0,25 6,739A' Fondit. Bond Euro High Yield Cl. RA' +0,21 13,158A' Fondit. Bond Euro High Yield Cl. TA' +0,21 13,195A' Interf. Bond Euro High YieldA' +0,24 7,24A' OB. YEN Ducato Fix Yen Cl. AA' +0,13 4,61 A' Ducato Fix Yen Cl. YA' +0,15 4,648A' Fondit. Bond Japan Cl. RA' +0,13 8,904A' +0,13 8,941A' Fondit. Bond Japan Cl. TA' Interf. Bond JapanA' +0,13 5,352A' OB. PAESI EMERGENTI Arca Bond Paesi Emerg.A' +0,35 12,916 A' Bipiemme Em. Markets BondA' +0,29 5,862A' Bnl Obbl. Emerg.A' -0,04 20,104A' Ducato Fix Emerg. Cl. AA' +0,25 12,598A' Ducato Fix Emerg. Cl. YA' +0,26 12,794A' Eurizon Focus Obbl. EmergentiA' +0,33 10,855A' Eurom. Emerg. Mkts BondA' -0,09 6,445A' Fondit. Bond Global Emerg. Mkts Cl. RA' +0,39 9,979A' Fondit. Bond Global Emerg. Mkts Cl. TA' +0,39 10,005A' Gestielle Emerging Markets Bond Cl. AA' +0,36 9,821A' Gestielle Emerging Markets Bond Cl. BA' +0,36 9,939A' Interf. Bond Global Emerg. MktsA' +0,41 10,287A' Nordfondo Obbl. Paesi Emerg.A' +0,11 7,967A' Optima Obbl. Emerg. MktsA' -0,04 6,762A' Pioneer Obbl. Paesi Emerg. A Dist.A' -0,11 8,89A' Vegagest Obbl. Paesi Emergenti Cl. AA' +0,20 6,892A' Vegagest Obbl. Paesi Emergenti Cl. BA' +0,19 6,954A' OB. ALTRE SPECIALIZZAZIONI Anima Conv.A' +0,19 6,246 A' Azimut Trend TassiA' -0,02 9,045A' Caam Obbligazionario EuroA' +0,04 5,495A' +0,25 8,561A' Ducato Fix Conv. Cl. AA' +0,25 8,663A' Ducato Fix Conv. Cl. YA' +0,03 6,095A' Eurizon Focus Obbl. CedolaA' Eurizon Obbligazionario EticoA' +0,04 5,436A' Fondit. Inflation Link. Cl. RA' +0,05 13,52A' Fondit. Inflation Link. Cl. TA' +0,06 13,57A' Gestielle Obbl. Corporate Cl. AA' +0,09 6,78A' Gestielle Obbl. Corporate Cl. BA' +0,07 6,849A' Groupama Italia Bond Sel. FundA' +0,05 5,724A' +0,07 13,333A' Interf. Inflation LinkedA' Mediolanum Risparmio RedditoA' +0,15 11,082A' Mediolanum Vasco De GamaA' +0,21 10,134A' Nordfondo Obbl. Conv.A' +0,34 5,278A' Pioneer C.I.M. - Euro Conv. BondsA' +0,35 5,806A' Pioneer Obbl. Euro A Dist.A' +0,05 6,516A' Ras Lux St DollarA' +0,01 144,926 USD Ras Lux St EuropeA' +0,02 65,632A' Symphonia C.To Obbl. Area EuropaA' +0,04 9,219 A' Ubi Pramerica Obbl. DollariA' -0,75 4,502A' OB. MISTI +0,22 18,909 A' Anima FondimpiegoA' +0,24 8,245A' Arca Obbl. EuropaA' +0,06 5,202A' Azimut ContofondoA' Azimut SolidityA' +0,03 7,845A' Bancoposta Mix 1A' +0,09 5,758A' Bim Corporate MixA' +0,02 5,382A' Bipiemme Piø Bilanciato 15A' +0,25 5,168A' Bipiemme SforzescoA' +0,24 9,633A' +0,09 5,711A' Bnl Per TelethonA' +0,19 5,404A' Carige Bilanciato 10A' Civ. Forum Iulii Rendita Cl. AA' +0,17 5,431A' Civ. Forum Iulii Rendita Cl. BA' +0,16 5,528A' +0,10 5,837A' Cr Cento Misto BestA' Eurizon Diversificato EticoA' +0,09 7,785A' Eurizon RenditaA' +0,17 6,007A' Eurizon Soluzione 10A' +0,17 6,911A' +0,16 5,64A' Fondo Alleanza Obbl.A' Fondo Alto Obbl.A' +0,15 8,782A' Fucino DynamicA' +0,20 4,431A' Gestielle Etico Per Ail Cl. AA' +0,16 6,302A' +0,16 6,335 A' Gestielle Etico Per Ail Cl. BA' Intesa Casse Del Centro Prot. Din.A' +0,05 5,634A' +0,03 6,077A' Leonardo 80/20A' +0,07 5,911A' Nextam Partners Obbl. MistoA' Nordfondo Etico Obbl. Misto Max 20% Az.A'+0,06 6,616A' Pioneer Obbl. Piø A Dist.A' -0,01 8,143A' Sai M. L. Prud.A' -0,04 4,71A' Sai PerformanceA' +0,04 16,744A' Symphonia C.To Patrim. Glob. RedditoA' +0,13 7,055A' +0,12 5,206A' Synergia Bilanciato 15A' Total Return Obbl.A' -0,04 4,559A' Ubi Pramerica Portafoglio PrudenteA' +0,07 5,969A' +0,22 5,943A' Val. Resp. Obbl. MistoA' +0,07 5,392A' Vegagest Sintesi ModeratoA' Zenit Obbligazionario Cl. IA' +0,05 8,069A' Zenit Obbligazionario Cl. RA' +0,04 8,043A' OB. FLESSIBILI Arca Cedola Corporate BondA' +0,02 5,25 A' Arca Cedola Governativo BondA' +0,02 5,17A' Aureo Cash DynamicA' -0,02 5,22A' Bg Focus ObbligazionarioA' +0,06 6,696A' Bipiemme PremiumA' +0,00 6,489A' Bipiemme RisparmioA' +0,06 7,789A' Bnl Target Return LiquiditøA' +0,04 9,894A' Caam LiquiditøA' +0,01 8,946A' Civ. Forum Iulii Strategia Cl. AA' -0,02 5,311A' Civ. Forum Iulii Strategia Cl. BA' -0,04 5,384A' Consultinvest High YieldA' +0,21 5,187A' Consultinvest MonetarioA' +0,04 5,385A'

Consultinvest RedditoA' +0,01 7,132A' Ducato Fix Rendita Cl. AA' +0,00 18,345A' Ducato Fix Rendita Cl. YA' +0,00 18,585A' Eurom. Total Return Flex 2A' +0,03 6,516A' Ritorni RealiA' +0,09 5,855A' Ubi Pra. Total Ret. Moderato Cl. AA' +0,00 5,19A' Ubi Pra. Total Ret. Moderato Cl. BA' +0,00 5,204A' Ubi Pramerica Active DurationA' -0,04 5,609A' Ubi Pramerica Total Ret. PrudenteA' +0,00 10,457 A' Vegagest Obbl. FlessibileA' +0,04 5,266A' Vgr Coro Obiettivo RendimentoA' +0,06 5,331A' Volterra Total Return Obbl.A' +0,06 5,143A' LIQUIDITA' AREA EURO Agora CashA' -0,02 5,542 A' Allianz Liquiditø Cl. AA' +0,02 5,593A' Allianz Liquiditø Cl. AtA' +0,00 5,073A' Allianz Liquiditø Cl. BA' +0,00 5,703A' Anima LiquiditøA' +0,00 6,582A' Arca Anfiteatro TesoreriaA' +0,00 5,667A' Arca Bt - Breve TermineA' +0,01 8,754A' Arca Bt - TesoreriaA' +0,00 5,762A' Aureo LiquiditøA' -0,02 5,711A' -0,01 12,316A' Azimut GaranziaA' Bnl CashA' -0,01 22,115A' Caam Eonia +0,00 101,841A' Carige Liquidita' Euro Cl. BA' +0,03 6,317A' Carige Liquiditø Euro Cl. AA' +0,00 6,277A' Carismi Liquidita' Cl. AA' +0,04 5,278A' Carismi Liquidita' Cl. BA' +0,02 5,292A' Ducato Fix Monetario Cl. AA' -0,01 8,502A' Ducato Fix Monetario Cl. IA' -0,01 8,585A' Ducato Fix Monetario Cl. YA' +0,00 8,565A' +0,00 6,238A' Epsilon CashA' Eurizon Focus Tesoreria Euro Cl. AA' +0,00 7,648 A' Eurizon Focus Tesoreria Euro Cl. BA' -0,01 7,676A' -0,01 7,297A' Eurizon Liquiditø Cl. AA' Eurizon Liquiditø Cl. BA' +0,00 7,461A' Eurom. ConservativoA' +0,00 11,081A' Eurom. ContovivoA' +0,00 11,824A' Fideuram MonetaA' +0,00 14,621A' Fondaco Euro CashA' +0,01 115,585A' Fondo LiquiditøA' +0,00 7,57A' Gestielle Cash Euro Cl. AA' +0,00 7,035A' Gestielle Cash Euro Cl. BA' -0,01 7,065A' Mediolanum Risparmio MonetarioA' +0,02 5,491A' Nextam Partners LiquiditøA' +0,00 5,814A' +0,00 6,197A' Nordfondo LiquiditøA' +0,00 6,153A' Optima MoneyA' +0,00 5,908A' Pensplan Invest CashA' Pioneer Liquiditø EuroA' +0,00 5,058A' Sai LiquiditøA' +0,02 11,508A' Symphonia C.To MonetarioA' +0,00 7,406A' Synergia MonetarioA' +0,00 5,024A' Synergia TesoreriaA' +0,02 5,041 A' Ubi Pramerica Euro CashA' +0,00 7,291A' +0,02 5,86A' Vegagest Monetario Cl. AA' Vegagest Monetario Cl. BA' +0,02 5,89A' Vgr Coro TesoreriaA' +0,00 5,626A' LIQUIDITA' AREA DOLLARO -0,47 11,436 A' Eurizon Focus Tesoreria DollaroA' Eurizon Focus Tesoreria Dollaro ($)A' +0,08 16,883 USD FLESSIBILI 8a+ Gran ParadisoA' +0,29 5,143 A' 8a+ LatemarA' +0,30 5,057A' 8a+ MonvisoA' +0,06 5,03A' Abis FlessibileA' +0,00 5,612A' +0,02 5,166A' Abn Amro Expert A-Rt100A' +0,00 4,928A' Abn Amro Expert A-Rt200A' +0,00 4,668A' Abn Amro Expert A-Rt400A' Abn Amro Expert A-Rt50A' +0,01 16,411A' Adb Globale QuantitativoA' +0,22 4,143A' Agora SelectionA' +0,44 4,761A' Agora Valore ProtettoA' +0,00 6,313A' AgoraflexA' -0,06 6,858A' +0,64 4,595A' Alarico ReA' +0,50 3,799A' Allianz F100 Cl. LA' Allianz F100 Cl. TA' +0,54 3,737A' Allianz F15 Cl. LA' +0,08 5,282A' +0,06 5,214A' Allianz F15 Cl. TA' Allianz F30 Cl. LA' +0,14 5,009A' Allianz F30 Cl. TA' +0,14 4,945A' Allianz F70 Cl. LA' +0,44 25,659A' +0,44 25,177 A' Allianz F70 Cl. TA' Anima FondattivoA' +0,41 13,194A' AqquaA' +0,00 5,039A' Arca Anfiteatro Bond PlusA' +0,07 5,89A' Arca Anfiteatro Conservative FlexA' +0,00 5,516A' Arca Anfiteatro Corporate Absolute ReturnA'+0,00 5,576A' +0,00 3,178A' Arca Anfiteatro Total ReturnA' Arca Capitale Gar. Dicembre 2013A' +0,10 5,158A' Arca Capitale Gar. Giugno 2013A' +0,08 5,169A' Arca Corporate BtA' +0,02 5,462A' Arca Rendimento Assol T3A' +0,12 5,102A' Arca Rendimento Assol T5A' +0,00 4,728A' +0,02 5,045A' Aureo DefensiveA' +0,07 6,034A' Aureo Finanza EticaA' Aureo Flex EuroA' +0,66 9,796A' +0,54 17,737A' Aureo Flex ItaliaA' +0,10 4,821A' Aureo Flex OpportunityA' -0,02 5,959A' Aureo PlusA' Aureo Primaclasse FlessibileA' +0,02 5,335A' Aureo Rendimento AssolutoA' +0,16 5,616A' Azimut Strategic TrendA' +0,41 4,859 A' Azimut TrendA' +0,56 17,71A' Azimut Trend AmericaA' +0,28 7,994A' Azimut Trend EuropaA' +0,81 11,91A' Azimut Trend ItaliaA' +0,78 16,082A' Azimut Trend PacificA' +0,71 5,856A' Bancoposta Centopiu' 2007A' +0,02 5,232A' Bancoposta CentopiøA' +0,08 5,297A' +0,02 5,204A' Bancoposta ExtraA' Bg Focus AzionarioA' +0,66 22,903A' +0,67 3,933A' Bim FlessibileA' +0,22 2,688A' Bipiemme FlessibileA' Bipiemme Obiettivo RendimentoA' +0,05 5,674A'

Bnl Target Return ConservativoA' +0,08 4,963A' Bnl Target Return DinamicoA' +0,19 12,408A' Bnp Pa. 100% E Piø - Grande AsiaA' +0,20 5,482A' Bnp Pa. 100% E Piø - Grande EuropaA' +0,04 5,064A' Bnp Pa. Equipe AttaccoA' -0,02 4,392A' Bnp Pa. Equipe CentrocampoA' -0,04 4,721A' Bnp Pa. Equipe DifesaA' +0,02 5,39A' Caam AbsoluteA' +0,00 5,17 A' +0,39 5,147A' Caam Dynamic AllocationA' Caam Equipe 1A' +0,04 5,214A' Caam Equipe 2A' +0,08 5,145A' Caam Equipe 3A' +0,14 5,04A' Caam Equipe 4A' +0,17 4,62A' Caam Eureka China Double WinA' +0,00 5,269A' Caam Eureka Double CallA' +0,00 5,346A' Caam Eureka Double WinA' +0,00 5,517A' Caam Eureka Double Win 2013A' +0,00 5,018A' Caam Eureka DragonA' +0,00 5,729A' Caam Eureka Ripresa 2014A' +0,00 5,069A' Caam Formula Euro Eq. Option 2013A' +0,00 4,474A' Caam Formula Euro Eq. Option Due 2013A'+0,00 4,538A' Caam Formula Gar. 2012A' +0,00 5,008A' +0,00 4,886A' Caam Formula Gar. 2013A' Caam Formula Gar. Due 2013A' +0,00 4,876A' Caam Formula Gar. Emerg. Mkt Eq. Recall 2013A' +0,00 4,957A' Caam Formula Gar. Emerg. Mkt Eq. Recall 2014A' +0,00 4,957A' Caam Formula Gar. Eq. Recall 2013A' +0,00 4,884A' Caam Formula Gar. Eq. Recall 2014A' +0,00 5,176 A' Caam Formula Gar. Eq. Recall Due 2013A'+0,00 4,91A' Caam Formula Gar. High Diversification 2014A'+0,00 4,805A' Caam Formula Gar. Mercati Emerg.A' +0,00 5,663A' Caam Formula Private Dividend Opp.A' +0,00 4,965A' +0,04 5,557A' Caam PiøA' Caam Premium PowerA' +0,14 5,058A' Caam Private AlfaA' +0,00 4,75A' Caam QreturnA' +0,67 5,60A' Caam Strategia 95A' +0,00 5,00A' Carige Flessibile Cl. AA' +0,12 5,139A' Carige Flessibile Cl. BA' +0,12 5,114A' Carige Flessibile Piu' Cl. BA' +0,02 4,517A' Carige Flessibile Piø Cl. AA' +0,02 4,495A' Carismi Absolute Perf. Cl. AA' -0,08 4,876A' Carismi Absolute Perf. Cl. BA' -0,06 4,946A' +0,39 6,181A' Carismi Pratico Cl. AA' +0,40 6,219A' Carismi Pratico Cl. BA' +0,80 3,151A' Consultinvest Alto DividendoA' Consultinvest Mercati EmergentiA' +0,46 4,835A' Consultinvest Multimanager FlexA' +0,72 4,725 A' Consultinvest PlusA' +0,08 5,10A' Cr Cento PremiumA' +0,05 3,813A' Ducato Etico Flex Civita Cl .AA' +0,29 4,206A' Ducato Etico Flex Civita Cl. YA' +0,30 4,285A' Ducato Geo Europa Alto Pot. Cl. AA' +0,70 2,168A' Ducato Geo Europa Alto Pot. Cl. YA' +0,69 2,178A' Ducato Geo Europa Pmi Alto Pot. Cl. AA' +0,65 13,395A' Ducato Geo Europa Pmi Alto Pot. Cl. YA' +0,65 13,441A' +0,43 4,682A' Ducato Geo Italia Alto Pot. Cl. AA' Ducato Geo Italia Alto Pot. Cl. YA' +0,45 4,723A' Ducato Mm Cash Premium Cl. AA' +0,00 4,721A' Ducato Mm Cash Premium Cl. YA' +0,02 4,775A' Ducato Mm Cash Premium Plus Cl. AA' +0,00 4,164A' Ducato Mm Cash Premium Plus Cl. YA' +0,00 4,229A' Ed. De Roth. Multigestion - Trend GlobalA' -0,02 4,807A' Epsilon QreturnA' +0,63 6,352A' Eurizon Focus Gar. Dicembre 2012A' +0,04 5,085A' +0,00 5,105A' Eurizon Focus Gar. Giugno 2012A' +0,00 5,247A' Eurizon Focus Gar. I Sem. 2006A' Eurizon Focus Gar. I Trim. 2007A' +0,02 5,16 A' Eurizon Focus Gar. Ii Sem. 2006A' +0,02 5,248A' Eurizon Focus Gar. Ii Trim. 2007A' +0,02 5,113A' Eurizon Focus Gar. Iii Trim. 2007A' +0,00 5,092A' Eurizon Focus Gar. Iv Trim. 2007A' +0,04 5,178A' +0,06 5,123A' Eurizon Focus Gar. Marzo 2013A' Eurizon Focus Gar. Settembre 2012A' +0,04 5,08A' Eurizon Focus Profilo DinamicoA' +0,22 4,919A' Eurizon Focus Profilo ModeratoA' +0,06 5,156A' +0,06 5,412A' Eurizon Focus Profilo PrudenteA' Eurizon Focus Rend. Ass. 2 AnniA' +0,02 5,211A' Eurizon Focus Rend. Ass. 3 AnniA' +0,00 5,459A' Eurizon Focus Rend. Ass. 5 AnniA' +0,00 4,868A' +0,00 8,027A' Eurizon Obiettivo RendimentoA' Eurizon Team 1 Cl. AA' +0,00 5,962A' Eurizon Team 1 Cl. GA' +0,00 5,962A' Eurizon Team 2 Cl. AA' +0,05 5,58A' +0,05 5,58A' Eurizon Team 2 Cl. GA' +0,13 4,599A' Eurizon Team 3 Cl. AA' +0,13 4,605A' Eurizon Team 3 Cl. GA' +0,24 3,77 A' Eurizon Team 4 Cl. AA' Eurizon Team 4 Cl. GA' +0,27 3,778A' Eurizon Team 5 Cl. AA' +0,36 3,577A' Eurizon Team 5 Cl. GA' +0,36 3,584A' Eurom. Flex DividendA' +0,42 13,114A' +0,17 4,11A' Eurom. Real AssetsA' +0,16 3,139A' Eurom. StrategicA' Eurom. Total Return Flex 3A' +0,02 4,537A' +0,09 6,805A' Eurom. Total Return Flex 4A' +0,00 5,139A' Federico ReA' +0,12 9,25A' Fms - Absolute ReturnA' Fondaco Absolute ReturnA' +0,00 91,264A' Fondersel Duemila +0,00 92,387A' Fondit. Flexible Dynamic Cl. RA' +0,78 6,322A' Fondit. Flexible Dynamic Cl. TA' +0,75 6,319A' Fondit. Flexible Growth Cl. RA' +0,16 8,78A' Fondit. Flexible Growth Cl. TA' +0,16 8,814A' Fondit. Flexible Income Cl. RA' -0,01 8,508A' Fondit. Flexible Income Cl. TA' -0,02 8,527A' Fondit. Flexible Multimanager Cl. RA' +0,06 9,557A' Fondit. Flexible Multimanager Cl. TA' +0,06 9,605 A' +0,00 7,841A' Fondit. Flexible Opportunity Cl. RA' Fondit. Flexible Opportunity Cl. TA' +0,00 7,864A' +0,23 6,513A' Formula 1 BalancedA' +0,09 6,494A' Formula 1 Conserv.A' Formula 1 High RiskA' +0,40 6,829A'

VARIAZ. QUOT.

Formula 1 Low RiskA' +0,06 Formula 1 RiskA' +0,21 Gestielle Global Asset PlusA' +0,00 Gestielle Harmonia DinamicoA' +0,08 Gestielle Harmonia ModeratoA' +0,08 Gestielle Harmonia VivaceA' +0,11 Gestielle Total ReturnA' +0,23 Gestnord Asset AllocationA' +0,30 +0,00 Igm Fdf Flessibile Cl. AA' Igm Fdf Flessibile Cl. BA' +0,00 Interf. System 100A' +0,00 Interf. System 40A' +0,09 Interf. System FlexA' +0,06 Intra AssolutoA' -0,05 Intra FlessibileA' +0,44 Investitori FlessibileA' +0,05 Kairos PartnersA' +0,37 Kairos Partners IncomeA' +0,00 Kairos Partners Small CapA' +0,18 Mc Fdf Flex High Volatility Cl. AA' +0,42 Mc Fdf Flex High Volatility Cl. BA' +0,44 Mc Fdf Flex Low Volatility Cl. AA' +0,02 +0,00 Mc Fdf Flex Low Volatility Cl. BA' Mc Fdf Flex Medium Volatility Cl. AA' +0,33 Mc Fdf Flex Medium Volatility Cl. BA' +0,36 Nextam Partners FlessibileA' +0,34 Obiettivo Nordest Sicav +0,00 Open Fund Ritorno Assoluto Var 2 +0,11 Open Fund Ritorno Assoluto Var 4 +0,27 Paritalia OrchestraA' +0,00 Pioneer Target ControlloA' -0,02 Pioneer Target EquilibrioA' +0,06 +0,05 Pioneer Target SviluppoA' Profilo Best FundsA' +0,19 Profilo Elite FlessibileA' +0,19 +0,00 Sofia FlexA' Soprarno 0 Ritorno Assol 6 Cl. AA' +0,20 Soprarno 0 Ritorno Assol 6 Cl. B -0,08 Soprarno 1 Ritorno Assol 5 Cl. AA' +0,10 Soprarno 1 Ritorno Assol 5 Cl. B +0,18 Soprarno Contrarian Cl. AA' +0,59 Soprarno Contrarian Cl. B +0,64 Soprarno Global Macro Cl. AA' +0,27 Soprarno Global Macro Cl. BA' +0,29 Soprarno Inflazione +1,5% Cl. AA' +0,04 Soprarno Inflazione +1,5% Cl. BA' +0,04 +0,11 Soprarno Relative Value Cl. AA' +0,13 Soprarno Relative Value Cl. BA' +0,13 Symphonia C.To Asia FlessibileA' Symphonia C.To Bond FlessibileA' +0,00 Symphonia C.To FortissimoA' +0,32 Symphonia C.To Italia FlessibileA' +0,51 Synergia Total ReturnA' +0,23 Total ReturnA' +0,00 Ubi Pramerica Active BetaA' +0,13 +0,10 Ubi Pramerica Alpha EquityA' Ubi Pramerica Total Ret. DinamicoA' +0,12 Unibanca PlusA' +0,10 Vegagest FlessibileA' -0,05 -0,06 Vegagest Mb AbsolutA' Vegagest Mb StrategicA' -0,06 Vegagest RendimentoA' +0,39 Volterra DinamicoA' +0,10 Volterra Total Return GlobaleA' +0,13 Zenit Absolute Return Cl. IA' +0,55 Zenit Absolute Return Cl. RA' +0,56 Zenit High Trend 0-100 Fdf +0,00 +0,52 Zenit Zerocento FdfA' ASSICURATIVI ALLIANZ RAS S.P.A. Allianz Conservativo +0,12 Allianz Conservativo Gold +0,13 Allianz Flessibile -0,13 Allianz Flessibile Gold -0,12 Allianz Monetario +0,00 +0,11 Allianz Rifugio -0,15 Allianz Sviluppo Ras America +0,48 Ras Azionario Europa -0,29 +0,48 Ras Azionario Globale Ras Bilanciato Europa -0,12 Ras Bilanciato Globale +0,24 Ras Commodity +0,72 +0,23 Ras Equilibrato Ras Europa -0,15 Ras Formula Dinamica -0,03 Ras Gestione Attiva +0,07 +0,31 Ras Globale -0,04 Ras Obbligazionario +0,05 Ras Obbligazionario Europa -0,04 Ras Obbligazionario Plus Europa Ras Obbligazionario Protetto -0,03 Ras Oriente +0,82 Ras Quota Attiva +0,04 Ras Quota Protetta +0,00 +0,76 Ras Technology & Research AURORA ASSICURAZIONI S.P.A. Meieaurora Balanced -0,05 +0,34 Meieaurora Bond -0,70 Meieaurora Unit Share -0,49 New Balanced New Bond -0,08 New Share -0,90 Unietic +0,03 Winvest Linea Bilanciata -0,55 Winvest Linea Dinamica -0,98 Winvest Linea Prudente -0,11 BCC VITA S.P.A. Comp. Assic. Vita Bcc Vita Equity AmericaA' -2,02 Bcc Vita Equity AsiaA' -4,30 Bcc Vita Equity EuropaA' -2,44 +0,17 Bcc Vita World Global BondA' BNL VITA S.P.A. +0,61 Bnl Vita Capital Unit 30 +1,12 Bnl Vita Capital Unit 60 Bnl Vita Capital Unit 90 +1,68

6,698A' 6,548A' 5,236A' 5,241A' 5,213A' 5,278A' 14,134A' 4,693A' 3,992A' 4,019A' 9,316A' 11,07A' 10,337A' 5,792A' 6,168 A' 6,348A' 5,662A' 6,684A' 9,335A' 4,264A' 3,634A' 5,222A' 5,213A' 5,495A' 3,651A' 4,682A' 4,22A' 4,504A' 3,758A' 72,55A' 5,253A' 5,207A' 22,037A' 5,742A' 5,312 A' 0,684A' 5,045A' 5,092A' 5,078A' 5,083A' 3,59A' 3,145A' 4,746A' 4,786A' 5,383A' 5,405A' 5,295A' 5,336A' 5,563A' 5,023A' 2,541A' 5,144A' 5,261A' 2,831A' 4,733 A' 5,075A' 4,98A' 5,201A' 7,417A' 3,222A' 3,222A' 5,359A' 5,201A' 5,516A' 5,632A' 5,584A' 1,245A' 4,667A' 10,709 A' 107,349A' 9,549A' 96,02A' 10,271A' 10,557A' 10,03A' 2,942A' 4,158A' 3,322A' 5,72A' 4,964A' 3,65A' 4,341A' 3,934A' 5,816A' 5,485A' 4,172A' 5,051A' 7,769A' 6,83 A' 5,925A' 4,769A' 5,334A' 5,262A' 2,255A' 9,407 A' 8,656A' 8,227A' 9,81A' 9,796A' 10,149A' 10,521A' 10,898A' 9,317A' 12,157A' 3,828 A' 4,513A' 4,361A' 5,232A' 10,058 A' 7,929A' 5,865A'

VARIAZ. QUOT.

B.P.V. VITA S.P.A. Aletti Linked Difensivo 15 +0,32 Aletti Linked Fondi Azionario 28/07/09 +0,00 6,612A' Aletti Linked Moderato 40 +0,00 Bpv Vita - Bilanciato -0,61 Bpv Vita - Dinamico -1,76 Bpv Vita - Prudente -0,09 -2,52 Creberg Sim Life Brillante Creberg Sim Life Moderato -0,19 Multicrescita Bilanciato -0,79 Multicrescita Conservativo -0,05 Multicrescita Dinamico -1,35 Multicrescita Global Equities -2,38 Multicrescita Sicura Settembre +0,05 Risposta Dinamica Plus -0,34 Risposta Pronta Dinamica -0,20 Risposta Pronta Monetaria -0,02 Risposta Pronta Prudente +0,16 Risposta Pronta Vivace -0,47 Risposta Prudente Plus +0,08 Risposta Sicura -0,08 -1,00 Risposta Vivace Plus Scegliere Conservativo +0,00 Scegliere Dinamico -0,59 Scegliere Prudente +0,23 Scegliere Vivace -1,05 Spazio Protetto Maggio 2004 +0,00 CARDIF Assicurazioni S.P.A. Azionario Rimini 2 -2,15 Bds Valore Azionario -2,12 Bds Valore Bilanciato -0,74 +0,06 Bds Valore Obbligazionario Cardif Azionario Cl. A -2,22 Cardif Azionario Cl. B -2,12 -1,12 Cardif Bilanciato Cl. A Cardif Bilanciato Cl. B -1,06 Cardif Obbligazionario Cl. A +0,24 Cardif Obbligazionario Cl. B +0,24 Flexible Profilo Cl. A -2,18 Obbligazionario Misto Rimini 2 +0,26 Pargest Globale 60 Cl. A -0,46 Spazio Effervescente -2,12 Spazio Naturale +0,25 DUOMO PREVIDENZA S.P.A. Duomo Unit Dynamic +0,15 +0,37 Duomo Unit Moderate FONDIARIA-SAI S.P.A. +0,78 Fonsailink - AzionarioA' Fonsailink - BilanciatoA' +0,44 Fonsailink - MonetarioA' +0,00 Fonsailink - ObbligazionarioA' +0,03 Sai Alfa 2000A' +0,47 Sai Beta 2000A' +0,23 Sai Omega 2000A' +0,00 +0,05 Sai QuotaA' GENERTELLIFE S.P.A. Adria Equilibrio +0,08 Aptus I -0,24 -0,53 Aptus Ii Aptus Iii -0,63 Bg 2005- 2015 +0,05 Bg 2005- 2020 +0,17 Bg 2005- 2025 +0,50 Bg 2005- 2030 +0,83 Bg Azionario I -1,58 Bg Azionario Ii -1,30 -0,72 Bg Bilanciato I -0,16 Bg Bilanciato Ii -0,52 Bg Dinamico Espansione -0,90 Espansione 2000 -0,95 Sviluppo -0,47 Sviluppo 2000 -0,77 Tirreno Unit Equilibrio -0,50 -0,02 Tirreno Unit Protezione -1,07 Tirreno Unit Sviluppo Valore +0,02 INA VITA +0,05 Fondo Ina Valore Attivo Fondo Valute Estere -0,28 Nuovo Fondo Ina -0,12 INTESA VITA S.P.A. -0,40 Accumulazione Crescita -0,10 Dinamica -0,63 Eurounit Azionario +1,29 +0,59 Eurounit Dinamico +0,26 Eurounit Equilibrato -0,03 Eurounit Prudente +0,20 Gpa Accordo Gpa Accordo 2 +0,15 Gpa Acuto -0,40 Gpa Acuto 2 -0,46 Gpa Armonia +0,08 -0,04 Gpa Armonia 2 +0,14 Gpa Motivo Gpa Motivo 2 +0,10 -0,07 Gpa Private Bond +0,35 Gpa Private Global Guaranteed +3,01 Gpa Private Global High Gpa Private Global Low +0,42 Gpa Private Global Medium +1,06 Intesa Vita Azionario America Growth -1,96 Intesa Vita Azionario America Value -2,24 Intesa Vita Azionario Cina -0,61 Intesa Vita Azionario Europa Growth -1,52 Intesa Vita Azionario Europa Value -1,47 Intesa Vita Monetario Dollaro -1,19 Intesa Vita Monetario Euro +0,00 Intesa Vita Obbligazionario Euro +0,37 MEDIOLANUM VITA S.P.A. Az. DinamismoA' +0,46 +0,49 Az. Dinamismo BisA' +0,00 Az. FedeltøA' Az. IntraprendenzaA' +0,51

VARIAZ. QUOT.

Az. Intraprendenza BisA' +0,52 3,649A' 9,642 A' Az. ProtezioneA' +0,09 5,791A' BalancedA' +0,32 4,419A' Balanced BisA' +0,31 4,503A' 11,275A' CountryA' +0,55 3,109A' 9,03A' Country BisA' +0,55 3,636A' 7,44A' DinamicA' +0,42 3,828A' 9,876A' Dynamic BisA' +0,43 4,208A' 7,27A' Eurobond Breve TermineA' +0,01 6,737A' 8,727A' Eurobond OpportunitøA' +0,16 6,685A' 9,707A' Eurobond SviluppoA' +0,06 6,682A' 11,195A' Euroequity OpportunitøA' +0,52 3,861A' 8,487A' Euroequity ProtezioneA' +0,08 6,371A' 6,677A' Euroequity SviluppoA' +0,46 4,153A' 10,885A' ModerateA' +0,20 4,927A' 11,284A' Moderate BisA' +0,20 4,928A' 9,796A' Obbligazionario Breve Termine BisA' +0,02 5,531 A' 10,589A' Obbligazionario CrescitaA' +0,15 6,573A' 11,367A' Obbligazionario Crescita BisA' +0,15 5,29A' 7,649A' Obbligazionario Evoluzione BisA' +0,08 5,151A' 11,059A' +0,02 6,65A' 10,468A' Obbligazionario LiquiditøA' +0,06 6,585A' 11,12 A' Obbligazionario ModerazioneA' 5,251A' Obbligazionario Moderazione BisA' +0,07 5,438A' +0,55 3,445A' 4,744A' OpportunityA' +0,53 3,776A' 5,309A' Opportunity BisA' +0,02 6,196A' 4,144A' PrudentA' +0,02 5,499A' 9,855A' Prudent BisA' SectorA' +0,56 3,064A' +0,55 3,812A' 62,928 A' Sector BisA' 92,885A' MILANO ASSICURAZIONI +0,59 2,733 A' 132,981A' Previlink Azionario +0,37 4,10A' 177,486A' Previlink Bilanciato +0,00 6,171A' 86,01A' Previlink MonetarioA' +0,04 5,492A' 130,452A' Previlink ObbligazionarioA' 123,551A' POPOLARE VITA S.P.A. +0,38 10,55 A' 185,083A' Bpn Poseidon -0,91 8,67A' 166,586A' Bpn Unit Blue -0,37 2,69A' 216,106A' Bpn Unit Futura 74,892A' Bpn Unit Green -0,41 9,68A' 108,448A' Bpn Unit Overland +0,97 5,23A' 177,804A' Bpn Unit Red -1,74 7,35A' 104,395A' Bpn Unit Technology +0,75 1,35A' 172,978A' Glob. Unit Bpn Allegro -1,63 4,23A' Glob. Unit Bpn Andante +0,60 5,02A' 2,037 A' Glob. Unit Bpn Brioso +1,52 5,36A' 4,874A' Glob. Unit Bpn Vivace -1,42 3,48A' RISPARMIO E PREVIDENZA S.P.A. 3,236 A' Crfc Gentile Dinamico -3,03 3,426 A' 4,593A' Crfc Gentile Equilibrato -1,24 5,824A' 6,191A' Eurolink - C.V. Dinamico -0,91 12,36A' 6,022A' Eurolink - C.V. Equilibrato -0,46 12,773A' 4,32A' Eurolink - C.V. Risparmio +0,07 11,911A' 4,28A' Formula Link In Prima +0,37 10,169A' 7,07A' Formula Link In Seconda +0,06 8,804A' 20,21A' Formula Link In Terza -0,17 7,167A' Gestivita Azionario -0,21 7,984A' 5,956 A' +0,11 9,641A' Gestivita Bilanciato 4,974A' +0,36 11,632A' 4,513A' Gestivita Obbligazionario -1,07 7,184A' 3,766A' U.L. Patavium Dinamico -0,31 9,032A' 10,17A' U.L. Patavium Equilibrato 9,461A' SARA VITA S.P.A. +0,10 7,182 A' 8,673A' Multistrategy Az. Intern. +0,12 7,497A' 8,216A' Multistrategy Az. Intern. G.A. +0,78 9,326A' 2,117A' Multistrategy Obbl. Europeo +1,10 9,617A' 2,432A' Multistrategy Obbl. Globale -0,10 9,98A' 3,844A' Profilo Guardian 5,089A' Società Cattolica di Assicurazione Coop. a R.L. -1,00 3,876 7,784A' Bpbari Freeway Country -0,70 3,571 2,759A' Bpbari Freeway Desert -0,79 0,251 2,815A' Bpbari Freeway Jungle -1,08 3,855 4,229A' Cattolica Azionario -0,69 4,149 3,749A' Cattolica Bilanciato -0,06 5,267 5,52A' Cattolica Fondo Protetto -0,21 4,718 5,693A' Cattolica Obbligazionario -0,95 10,30 4,712A' Cividale Percorso Azionario 6,159 A' Cividale Percorso Obbligazionario +0,13 11,142 -0,71 4,041 Creberg Sim Formula Life Azionario 4,055 A' Creberg Sim Formula Life Bilanciato -0,16 4,461 1,078A' Ferrara Investire Azionario -1,12 3,10 7,712A' Ferrara Investire Obbligazionario +0,00 5,502 Fuoriclasse Balanced -0,09 4,312 5,008 A' Fuoriclasse Bond -0,09 5,539 5,891A' Fuoriclasse Equity -0,11 2,843 4,391A' Fuoriclasse High Tech -0,30 1,315 2,816A' Nuove Rotte +0,07 5,488 4,771A' Progetto Attivo Bond -0,24 4,481 5,404A' Progetto Attivo Equity -1,09 3,555 6,309A' Progetto Attivo Mix -0,71 4,177 675,69A' Soluzione Dinamica -0,41 4,912 649,81A' Soluzione Prudente -0,08 6,071 366,03A' Soluzione Vivace -1,21 3,357 311,88A' Unipol - Compagnia Assicuratrice S.P.A. 487,12A' Uninvest Arcosereno +0,00 119,11 428,58A' Uninvest Azioni PiA' -0,07 104,739 614,30A' +0,22 13,244 Uninvest Crescita 577,68A' -0,33 11,853 712,28A' Uninvest Equilibrio -0,41 6,376 572,69A' Uninvest Flessibile -0,06 104,864 309,46A' Uninvest Grande 7 +0,33 100,561 650,75A' Uninvest Grande Vita +0,11 110,559 519,32A' Uninvest Mach 7 +0,25 103,662 7,514 A' Uninvest Otto&Mezzo -0,96 7,205 8,152A' Uninvest Performance Europa +0,37 13,383 19,08A' Uninvest Risparmio -0,64 11,465 9,357A' Uninvest Valore 10,667A' ZURICH LIFE AND PENSION +0,15 5,18 8,455A' Dws Controllo +0,60 6,188 10,87A' Dws Crescita +0,29 7,212 10,967A' Dws Equilibrio +0,24 4,551 Dws Evoluzione +0,08 7,69 3,244 A' Dws Protezione +0,20 5,524 3,723A' Dws Prudenza +0,06 5,393 2,371A' Dws Sicurezza 2,971A' Dws Sviluppo +0,49 3,455


Martedì 13 Ottobre 2009

il Domani

9

CRONACHE NAZIONALI E INTERNAZIONALI L’uomo ha lanciato un ordigno rudimentale all’interno della Santa Barbara

Un libico si fa esplodere in una caserma di Milano

H

a un nome l’attentatore che ieri mattina intorno alle 8 ha fatto esplodere un ordigno all’ingresso della caserma "Santa Barbara" di Milano a via Perucchetti. Si chiama Mohammed Game, ha 35 anni ed è di nazionalità libica, in regola col permesso di soggiorno. Risiede a Milano, probabilmente non lontano dalla caserma, e convive con una italiana, già sentita dagli inquirenti. Al momento si trova al Fatebenefratelli, per le gravi ferite riportate nello scoppio, e potrebbe perdere una mano. Non desta alcuna preoccupazione invece la sorte del secondo ferito, il caporale Guido La Veneziana, 20 anni, toccato da una scheggia e curato sul posto. Quella di via Perucchetti è la più grande caserma dell’esercito di tutta Milano, sede del Primo Reggimento Trasmissioni e del Reggimento artiglieria a cavallo, impiegati in vari scenari internazionali, tra cui il Medio Oriente e anche l’Afghanistan. La Procura di Milano ha aperto un’inchiesta. Le indagini saranno coordinate dal sostituto procuratore Armando Spataro.La Scientifica sta svolgendo i rilievi, e sono in campo anche gli uomini della Digos e del Nucleo informativo dei carabinieri. Secondo le prime ricostruzioni sembra che l’atten-

tatore sia riuscito a entrare nella caserma approfittando del passaggio di un’automobile. Subito dopo sarebbe tuttavia stato fermato da alcuni militari di guardia. È stato a quel punto che avrebbe cercato di lanciare un ordigno nascosto in un contenitore metallico, accompagnandole da alcune parole gridate in arabo, ma - riporta il Corriere.it - il comandante della caserma Perrucchetti, Colonnello Valentino De Simone, e fonti investigative hanno "smentito categoricamente" che abbia proferito parole inerenti ai nostri militari in Afghanistan, come inizialmente riferito. Pare che la borsa contenesse circa due chili di esplosivo artigianale, che è esploso solo in parte. Diversamente avrebbe potuto far crollare l’ingresso della caserma."Sembra un atto isolato, lo è materialmente perché è una singola persona ad essere entrata nella caserma". Tuttavia "la natura di questo episodio è tutta da comprendere. Dalle investigazioni precedenti è emersa una conversazione che parlava di questa caserma come possibile obiettivo": lo ha riferito Francesco Rutelli, in veste di presidente del Comitato parlamentare di controllo sui servizi di sicurezza. "Da quello che mi dicono - ha spiegato - si tratterebbe di un libico, certamente

non di un comunitario. Sono notizie che esigono grandissima attenzione". Il nome della caserma era emerso già alla fine del 2008, in alcune intercettazioni telefoniche effettuate dalla Digos, in cui due marocchini, poi arrestati a Milano, che progettavano una serie di attentati proprio nel capoluogo lombardo, la indicavano come possibile obiettivo sensibile, insieme ad altri. Pare comunque che non ci siano legami tra i due fatti. Il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Maurizio Sacconi, ha detto che "bisognerà accertare bene quali sono i termini di questo episodio che tuttavia deve essere considerato, al di là dell’esito per fortuna limitato, un sintomo di un problema verso il quale tuttavia lo Stato mantiene alta la guardia". Il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, ha invitato a "mantenere la calma" in attesa di "notizie ulteriori che ci sveleranno bene cosa e come è accaduto. Certo - ha aggiunto si tratta di un fatto grave, le autorità preposte alla sicurezza sono vigilanti e attente. Bisognerà riflettere molto bene, perché non è possibile che accadano episodi di questo tipo che sono di una gravità assoluta". Marinella Bandini

Convegno sulla ricerca all’Università di Roma

Indebitamento pubblico l’allarme di Napolitano Giorgio Napolitano, intervenendo a un convegno sulla ricerca all’università La Sapienza di Roma, ha denunciato «un eccessivo indebitamente pubblico» e sottolineato la necessitàdi «modificare l’ordine delle voci della spesa pubblica». «C’è un enormedifficoltà a modificare l’ordine delle voci della spesa pubblica, che si sono venute incorporando attraverso comportamenti pluridecen- Giorgio Napolitano nali e quindi a introdurre priorità che modifichino quelle che, essendo riconosciute come tali, si sono sedimentate nel volume di una spesa pubblica che ha ecceduto largamente i limiti di un indebitamento normale e tollerabile e che senza dubbio deve essere ricondotto sotto controllo. Mi auguro - ha concluso Napolitano - che in questo sforzo anche di

La replica dopo le ricostruzioni giornalistiche apparse sul Giornale di Vittorio Feltri

«Nessun patto del Quirinale sul Lodo Alfano»

Nessun patto sul Lodo Alfano o sulla Consulta. Così il Quirinale risponde a ricostruzioni pubblicate sul Giornale diretto da Vittorio Feltri. «È del tutto falsa l’affermazione che al Quirinale si siano "stipulati patti" su leggi la cui iniziativa, com’è noto, spetta al governo, e tanto meno sul superamento del vaglio di costituzionalità affidato alla Consulta» si legge nella nota diffusa dalla presidenza della Repubblica. «Una volta rilevata, da parte del presidente della Repubblica, la palese incostituzionalità dell’emendamento

"blocca processi" inserito in Senato nella legge di conversione del decreto 23 maggio 2008, il Consiglio dei Ministri - si legge nel comunicato - ritenne di adottare il disegno di legge Alfano in materia di sospensione del processo penale nei confronti delle alte cariche dello Stato. Il presidente della Repubblica ne autorizzò la presentazione al Parlamento, e successivamente, dopo l’approvazione da parte delle Camere, promulgò la legge. Tale promulgazione non poteva costituire "garanzia" di giudizio favorevole».

Il pronunciamento della Consulta

Le tensioni riesplose tra Fatah e Hamas fanno slittare la firma della prevista intesa di fine ottobre

La riconciliazione è ancora lontana tra le fazioni palestinesi

È ancora lontana la riconciliazione tra le fazioni palestinesi. Le tensioni riesplose tra Fatah e Hamas dopo il ritiro di una mozione al Consiglio dei diritti umani dell’Onu sul rapporto Goldstone - il documento, nel quale si accertano crimini di guerra da parte di Israele e del movimento islamico durante l’offensiva a Gaza a cavallo tra dicembre e gennaio hanno fatto slittarela firma di un’intesa, prevista per il 25 ottobre. L’accordo avrebbe aperto la strada a una collaborazione per la ricostruzione della Striscia, duramente colpita dall’offensiva israeliana, e per la preparazione delle elezioni a metà del prossimo anno. "Quel che è peggio - ha commentato Mustafa

Barghouti, parlamentare indipendente, ripreso dall’emittente araba al Jazeera - è che il rapporto Goldstone sarebbe dovuto essere un elemento in grado di unire tutti i palestinesi nel ritenere Israele responsabile dei suoi crimini. Quello che si vede invece è che tanto Fatah quanto Hamas l’hanno trasformata in una questione di politica interna. E questo non va bene". Le divisioni tra le due fazioni sono andate accentuandosi sempre di più, dopo la rottura definitiva nel giugno del 2007, quando Hamas ha di fatto assunto il controllo della Striscia di Gaza. L’Egitto sta tentando una mediazione per ottenere la riconciliazione tra le diverse fazioni, consi-

derata una premessa fondamentale per il rilancio del processo di pace in Medio Oriente. Ma la soluzione è ancora lontana. Khaled Meshal, leader politico di Hamas, da Damasco ha duramente attaccato la decisione presa dal presidente Abbas, definendola "uno scandalo". "Una leadership coraggiosa - ha osservato - è una leadership che è onesta con il suo popolo". Dichiarazioni che hanno provocato la reazione, altrettanto dura, di Abbas: "Questa campagna di Hamas è finalizzata a servire i suoi interessi, cioè rinviare la firma di un accordo di riconciliazione". Accordo sempre più lontano, dunque, e venti di guerra che tornano tristemente a spirare.

superamento della situazione debitoria pesante per lo Stato italiano si riescano ad affermare altre priorità nella distribuzione dei fondi pubblici». Napolitano ha poi sottolineato che nel finanziamento della ricerca scientifica c’è «un ritardo serio da colmare» e ci sono da superare «incomprensioni e anche meschinità che portano a misurare in modo troppo ristretto le possibili ricadute delle scoperte sullo sviluppo del Paese» ha detto il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Il «ritardo», ha aggiunto Napolitano è ultra decennale e «quindi attraversa diverse stagioni politiche e diversi governo». Napolitano ha detto che i risultati vanno misurati in senso più ampio considerando «anche gli effetti sullo sviluppo umano.

Il tunnel sotto la Manica sarà venduto ai privati

Il premier britannico Gordon Brownhaannunciatolavendita di beni pubblici per 16 miliardi di sterline (17,2 mld di euro) nei prossimi due anni. Tra gi asset che verranno venduti ci sono il tunnel di Dartford e il sistema di scommesse Tote. "Abbiamo un piano di cessioni per ridurre il debito - ha detto Brown - per 16 miliardi di sterline attraverso la vendita di asset che avverrà nei prossimi due anni". Il primo ministro britannicoè intervenutoa un convegno di economisti a Londra, spiegando le azioni del governo inglese per aiutare la ripresa economica. Le privatizzazioni, ha proseguito Brown, contribuirannoa ripianareil debito pubblica gonfiato dalla crisi, ma è comunque necessario continuare con il programma di stimolo all’economia, fino a quando la ripresa non si sarà consolidata. Del pacchetto fanno parte anche il tunnel sotto la Manica e la ferrovia ad alta velocitàchelopercorre.


10

il Domani Martedì 13 Ottobre 2009

SPECIALE Herta Muller

La notizia secca e semplice è: il premio Nobel per la letteratura 2009 è stato assegnato alla tedesca di origine rumena Herta Muller. Siamo lieti per lui e per gli amici tedeschi e rumeni: la shadenfreude , il rosicamento si direbbe a Roma, o meglio "il piacere provato dalla sfortuna dell’altro" non è nelle nostre corde. Ma è un brutto segno quando aspettando pazienti sul sito del Nobel compare il nome e ci si chiede: e chi è? Non è per buttarla in polemica letteraria d’accatto, ma ci sono anni in cui l’annuncio del premio Nobel per la letteratura suscita consensi a furor di popolo (vedi Doris Lessing due anni fa, Harold Pinter tre anni prima). Ci sono altri anni in cui la prestigiosa e onusta di gloria (e di anni) Accademia Reale di Stoccolma si distingue per così dire in scelte geo-letterarie. In altre parole, i soloni buttano un’occhiata all’elenco dei Nobel e fanno un ragionamento geopolitico: ragazzi negli ultimi diciotto anni abbiamo dato otto Nobel ad altrettanti scrittori inglesi o di lingua anglosassone. Non è che i francesi si seccano? A quale francese lo abbiamo dato l’ultima volta? Claude Simone? E che anno era? Il 1985. Beh, 23 anni sono tanti. E prima? Jean Paul Sartre? Nel 1964, ed ebbe pure il coraggio di rifiutarlo. Questo accadde nel 2008 con Jean Marie Gustave Le Clezio. Questo ci pare sia successo anche quest’anno. Beh, a noi neanche quello di quest’anno ci pare un Nobel da suscitare entusiasmi e invasioni di campo.Mentre un Nobel ad un grande e al quale nessuno avrebbe mai obiettato nulla, come Jorge Luis Borges, non è mai stato assegnato.Perché era cieco? Perché era argentino e quindi scriveva in spagnolo? Non si è mai capito. Oltretutto lo temevamo e nelle chiacchiere di redazione ci eravamo lanciati in una previsione del genere. Cosa facile del resto vista la frequenza con cui il Nobel per la Letteratura ci delude. Nel timore di essere ignoranti (cosa che aiuta sempre a sbagliare meno) abbiamo fatto una piccola ricerca: delle 23 opere di Herta Muller registrate nel suo curriculum, in italiano sono stati tradotti: Bassure , Roma, Editori Riuniti, 1987, In viaggio su una gamba sola Venezia, Marsilio, 1992 e Il paese delle prugne verdi , Rovereto, Keller, 2008. Chi è Nata nel 1953 a Nitzkydorf nel Banato Svevo, regione di cultura e lingua tedesca passata dopo la seconda guerra sotto il controllo della Romania, ha studiato letteratura tedesca e rumena

Dario Fo

una che affronta in maniera originalissima e uno stile ineguagliabile tematiche davvero centrali del nostro tempo". I contro

Herta Muller

La letteratura da tempo manda in bestia i critici Qualche volta i nomi dei vincitori del Nobel hanno causato problemi di critica, come il citato premio per la fisica che l’anno scorso ha premiato tre giapponesi e lasciato fuori l’italiano che ha dato il nome alla loro teoria, Nicola Cabibbo. Ma in genere, con le scienze, il criterio di assegnazione, è raramente soggettivo e c’è quasi sempre unanimità sul prestigio dei vincitori. Ma il Nobel per la Letteratura, che scienza esatta non è, fa scoppiare molto spesso un vespaio di polemiche. E quest’anno, il nome della laureata per il 2009, Hera Muller, non fa eccezione. Chi è? è stata la prima domanda sorta alle labbra dei più, e non solo in Italia dove per trovare una sua opera tradotta bisogna scavare veramente a fondo.È accaduta la stessa cosa l’anno scorso, col premio a Jean Marie Le Clezio, che nessuno aveva mai sentito, e di nuovo nel 2004 con l’austriaca Elfriede Jelinek. A dire il vero nemmeno Imre Kertesz nel 2002 o il nostro Dario Fo avevano riscosso unanimi consensi. La spiegazione è semplice: i gusti letterari sono per fortuna molto diversi. Ma c’è n’è una ancora più semplice: la giuria del Nobel per la Letteratura è fortemente politicizzata. Ed è questa l’accusa costantemente mossa ai signori di Stoccolma. a Temesvari (Timisoara) vivendo a lato di un gruppo di scrittori e poeti rumeno-tedeschi (l’ Aktionssgruppe Banat di cui facevano parte Richard Wagner - con cui si sposò e si trasferì poi in Germania, Nikolaus Bergwanger, Rolf Bossert, Franz Hodjak) che intendeva la letteratura come critica e contrapposizione al regime di Ceausescu. Pubblicò il suo primo libro, Niederungen , a Bucarest nel 1982. Emigrata in Germania nel 1987, qui vive da allora e qui ha pubblicato la maggior parte delle sue opere. Ha vinto nel 1994 il Premio Kleist ed è considerata una scrittrice di notevole talento. Le è stato assegnato dall’Accademia delle Scienze e della Letteratura di Mainz (Magonza, a pari merito con altri due vincitori) il Premio Joseph Breitbach 2003.Ha vinto inoltre il Premio Konrad Adenauer (Konrad-Adenauer Literaturpreis) per il 2004. Nelle sue opere ha rappresentato (con mezzi puramente linguistici che rendono le sue opere ancora più pregevoli sotto l’aspetto stilistico) gli aspetti più crudi del suo ambiente (la miseria e l’arretratezza culturale della minoranza tedesca del Banato) e della situazione politico-sociale della Romania - con un riferimento particolare alla disperata condizione delle donne costrette a subire oltre al giogo politico anche il ricatto sessuale che veniva comunemente praticato all’interno delle fabbriche, la rivolta che ha abbattuto il regime di Ceausescu, ma anche il disorientamento provato in seguito all’emigra-

zione in Germania. I pro Paola Bozzi è attualmente professore aggregato presso l’Università degli Studi di Milano, dove insegna Cultura tedesca nei corsi di laurea in Mediazione linguistica e culturale e Scienze umanistiche per la comunicazione. Ad Herta Müller ha dedicato studi ed articoli in riviste e volumi collettivi italiani e stranieri nonché una monografia in lingua tedesca ( Der fremde Blick. Zum Werk Herta Müllers , Wurzburg, Konigshausen &Neumann, 2005). Insomma, è lei una delle più grandi esperte italiane dell’ultimo, discusso, premio Nobel per la Letteratura. Affaritaliani.it l’ha intervistata. Quali sono le caratteristiche linguistiche più interessanti dello

Elfriede Jelinek

stile letterario della Muller?"Frasi brevi e semplici, che grazie alla ripetizione, alla variazione, all’associazione e alla metafora creano immagini e significati complessi ed inaspettati. Herta Muller riconduce con virtuosistica precisione le parole dall’uso comune, banale alla loro individualità, unicità, mantenendo la compagine grammaticale e ritmica del pallido, laconico, monotono linguaggio quotidiano. La sua scrittura riproduce così la lacerazione dell’individuo, che oscilla sempre tra compimento della norma (non solo linguistica) ed estrinsecazione di ciò che gli è proprio con uno stile suggestivo esottilmente ironico, attraverso il quale avviene il superamento di ogni provincia, geografica e non. A livello letterario, in quale corrente europea si pone? Perché in Germania è così apprezzata?"La scrittura di Herta Muller si nutre della miglior tradizione letteraria europea e di lingua tedesca senza appartenere a nessuna corrente: è anche in tal senso davvero unica e proprio per questo tanto apprezzata. Tutta la sua produzione testimonia poi la ricerca del significato di concetti difficili come ’identità’, ’assimilazione’ o ’patria’, che hanno segnato profondamente la tormentata storia della Germania e dell’Europa nel XX secolo. A suo avviso, è meritevole del Nobel?"Assolutamente sì e sicuramente anche più di altri che l’hanno ricevuto. Non si tratta in nessun senso di una letteratura minore, ma di

Secondo Antonio D’Orrico, critico del Corriere della Sera , la vittoria della Muller è la prova che "non va dato più nessun valore a questo premio": "Se penso ai primi 5000 autori contemporanei al mondo" continua il critico "lei non c’è". L’Occidentale, in rete, ricorda che sono in molti a pensarla come D’Orrico. "La verità è che nell’assegnazione del Nobel la qualità letteraria conta fino a un certo punto: l’Accademia, negli ultimi anni, ha prediletto altri criteri. Politici, per alcuni, umanitari, per altri: resta il fatto che i premi puntualmente negati ad autori israeliani (Grossman, Oz) e americani (McCarthy, Roth) iniziano a pesare. L’ultimo Nobel per la letteratura americano risale al 1993: a vincerlo fu la scrittrice Toni Morrison, 78 anni, oggi docente all’Università di Princeton. Intervistata da Maurizio Molinari de La Stampa a fine settembre, l’autrice ha detto la sua: "Dentro la giuria del Nobel c’è qualcuno a cui gli Stati Uniti non piacciono, ma credo che il tempo sia oramai maturo per assegnare a un americano il premio per la letteratura". Gli equilibrati Scrive Dario Fortunato sul suo blog sull’Espresso in rete: "Inevitabili polemiche per il Nobel letterario alla scrittrice di lingua tedesca (ma rumena di nascita) Herta Muller. L’obiezione più diffusa: mai sentita prima (qualcuno mi ha telefonato addirittura dagli Usa, chiedendomi se per caso l’avessi letta). Oppure: è una scrittrice minore. O ancora: troppo eurocentrismo da parte dell’Accademia svedese che decide il riconoscimento (sugli ultimi otto, sei premiati erano appunto europei)". Fortunato dice di aver letto due libri della Muller (da qui evidentemente il cognome). Bassure "è una raccolta di racconti, livida come un mattino desolato e freddo. La scrittura della Muller vi è lenta e stabile, oggettiva, legata più alle cose, alla materialità dell’esistenza, che non alle persone in carne e ossa. Sono racconti "semplici e difficili come lo scorrere degli anni", notò allora Claudio Magris che ha sempre l’occhio più lungo di tutti, in Italia... Non sono in grado di dire se Herta Muller meriti il premio che le è stato assegnato. La conosco troppo poco. L’anno scorso, quando il Nobel andò a Le Clézio, mi parve un’obiettiva stramberia, perché si trattava non solo di un autore ignoto, ma soprattutto di uno scrittore fragile, perfino irrilevante".

Jean Marie Le Clezio


CALABRIA Martedì 13 Ottobre 2009

il Domani

www.ildomani.it

SCUOLA DI MAGISTRATURA Il ministro della Giustizia lancia messaggi rassicuranti. Ma frena sull’ipotesi di avviare uno sdoppiamento delle sedi

Alfano: lavoro per una soluzione Il coordinatore regionale del Pdl, Giuseppe Scopelliti, affronterà la questione incontrando il Guardasigilli a Roma CATANZARO — Il ministro dice e non dice. Sulla Scuola di magistratura è "salomonico" e ancora vago, Angelino Alfano. Il Guardasigilli, ieri in Calabria per un convegno a Palmi (Reggio Calabria) ha lanciato segnali rassicuranti: «Sono al lavoro per trovare una soluzione» . Ma ha anche lasciato intendere che non è scontata (per un fatto di costi) l’ipotesi dello sdoppiamento, vale a dire una sede a Catanzaro (come stabilito dall’ex ministro Castelli) e una a Benevento, come ha stabilito il suo predecessore Clemente Mastelli, che ieri ha strizzato l’occhio proprio a quest’ultima soluzione. «E’ una vicenda complessa alla quale darò una soluzione» ha detto il ministro della Giustizia, Angelino Alfano, parlando con i giornalisti della vicenda della scuola di magistratura, che un atto del precedente guardasigilli, Clemente Mastella, assegnava a Benevento, e che una sentenza del Tar ha invece stabilito debba essere fatta a Catanzaro. «Sono al lavoro - ha proseguito per trovare una soluzione tra il decreto del mio predecessore, che per ovvie ragioni di riguardo non ho voluto cambiare, e quanto previsto dalla sentenza della magistratura. Andrò via dalla Calabria dopo un incontro con il coordinatore regionale del Pdl, Giuseppe Scopelliti, al quale farò presente la mia volontà di incontrare sia i parlamentari calabresi che il sindaco di Catanzaro per individuare una soluzione. Soluzione che ancora non è stata indicata perché c’è da tenere in considerazione icosti relativi all’ipotizzato sdoppiamento delle sedi di Benevento e Catanzaro e la possibilità di procedere per legge o per atto amministrativo». Segnali di ottimismo dal coordinatore regionale del Pdl Giuseppe Scopelliti. Che si prepara al faccia a faccia con Alfano. La vicenda sarà al centro di un incontro al Ministero della Giustizia che si terrà nei prossimi giorni, ha detto Scopelliti, dopo

La proposta di affiancare Catanzaro alla sede di Benevento è arrivata dall’ex ministro Clemente Mastella. L’ipotesi è sostenuta anche dai parlamentari del Popolo della Libertà di estrazione regionale. Il Tar dà ragione alla soluzione catanzarese ora accantonata

L’appello lanciato dal procuratore di Reggio

Pignatone: prestare attenzione alle esperienze delle Dda

un incontro con il ministro della Giustizia. «Da parte del Ministro - ha detto Scopelliti - c’è stato unsegnale di grande apertura e disponibilità e mi auguro chearriveremo a una soluzione. Ero stato sollecitato dal deputato catanzarese Michele Traversa e avevo già parlato con il Ministro. Nei prossimi giorni concorderò con Alfano un incontroal Ministero per trovare una soluzione». In cosa consisterà la soluzione, non è dato di sapere. Si tratterà di capire se l’ipotesi di uno sdoppiamento - sollecitato anche dai deputati del Pdl Michele Traversa e Giancarlo Pittelli - sarà cassata per cedere il posto , forse, ad una nuova istituzione da assegnare a Catanzaro a titolo di "compensazione", in maniera tal da sedare gli animi. Certo è che la partita è di quelle importanti, specie se si considera il fatto che è vicino l’appuntamento delle elezioni regionali. La vicenda, inoltre, ha suscitato la forte attenzione dei calabresi: nel 2007, a seguito della decisione di Clemente Mastella di optare per Benevento, scattò una mobilitazione generale, appoggiata da cittadini di tutta la Calabria. La scuola di magistratuta non è stato il solo argomento all’ordine del giorno. Alfano ha parlato anche delle ricchezze tolte ai mafiiosi. Nelle norme antimafia varate dal governo Berlusconi la bussola che ha indirizzato i lavori dell’esecutivo è stata quella di togliere beni e denaro ai mafiosi, ha dichiarato il ministro ricordando le norme al riguardo varate dal Governo. «Abbiamo previsto - ha detto Al-

La parole del ministro: per lo sdoppiamento si devono considerare i costi dell’operazione e la possibilità di procedere ricorrendo alla legge oppure ad atti di natura amministrativa. Nei prissimi giorni un incontro a Roma per affrontare la complessa vicenda che scalda il Pdl fano - l’estensione ai procuratori antimafia delle iniziative di prevenzione. Abbiamo introdotto l’istituto della confisca per equivalente per recuperare quei beni distratti dai mafiosi. Abbiamo messo in campo i prefetti per ridurre i tempi che intercorrono tra la confisca e l’assegnazione allo Stato dei beni confiscati.Abbiamo previsto una norma che prevede la confisca in capo aglieredi per evitare che alla morte del boss, i patrimoni illecitamente accumulati possano continuare ad essere goduti dagli eredi». «Infine - ha concluso il Ministro della Giustizia - abbiamoeliminato il patrocinio gratuito per i boss mafiosi destinando le somme risparmiate al gratuito patrocinio per le vittime di violenze sessuali». F. C.

REGGIO CALABRIA — «Nella riforma del processo penale è opportuno che il legislatore tenga conto delle esperienze della Dda». E’ l’auspicio espresso dal procuratore di Reggio Calabria, Giuseppe Pignatone, intervenendo, a Palmi, al convegno cui ha partecipato il ministro della Giustizia, Angelino Alfano. «Mi auguro ha detto Pignatone - che l’esperienza vissuta dalle Dda che hanno evidenziato la necessità di un coordinamento di tutte le risorse che lo Stato mette in campo contro la criminalità organizzata, venga tenuto presente dal legislatore che si accinge a riformare il processo penale, mantenendo questo che è il punto di snodo dell’attuale sistema italiano. Sistema che vede più polizie e non prevede un unico vertice nell’ambito della polizia giudiziaria per mettere in campo tutte le risorse possibili nei confronti di mafia, camorra e ’ndrangheta». «Destinare i magistrati di prima nomina provvisoriamente agli uffici giudicanti e dopo la prima valutazione di professionalità dare d’ufficio la sede definitiva». E’ la proposta lanciata dal procuratore di Palmi, Giuseppe Creazzo, nel corso del convegno. «In tal modo - ha aggiunto Creazzo - si potranno coprire anche gli organici delle Procure ed evitare così le carenze che hanno caratterizzato gli ultimi anni». In merito alla proposta di Creazzo, Alfano ha preso l’impegno di prenderla in considerazione e di studiarla. «Assumo senza pregiudizi - ha detto Alfano - l’impegno di valutare con gli organi competenti la proposta del procuratore Creazzo e accertarne la fattibilità». «Abbiamo già dato un grande contributo agli uffici giudiziari e alle Procure di frontiera con la legge sugli incentivi che ha consentito di coprire numerosi posti in organico» ha poi detto il ministro sul problema delle carenze di organico nelle Procure del sud.


Martedì 13 Ottobre 2009

il Domani 13

CALABRIA

Il governatore al parlamentare Pd: per l’Europa la regione è virtuosa Pd: lotta tra gli aspiranti segreteri. Ignazio Marino attacca

Loiero controbatte a Marino: «Solo accuse inconsistenti» CATANZARO — «Il senatore Ignazio Marino, in maniera sleale, insiste su un falso, già smentito e chiarito dalla Commissione di garanzia, nell’intento di gettare ombre sul voto congressuale del Pd in Calabria e, cavalcando un’onda qualunquistica, per trinciare giudizi sull’operato della giunta di centrosinistra senza averealcunaconoscenzadi quantoè stato fatto». E’ la replica del presidentedellaRegioneCalabria,Agazio Loiero a quelle che definisce «critiche che sanno di calunnia» mosse ancora una volta dal senatore Marino in una trasmissione radiofonica. «E’ ora di smetterla - afferma Loiero - con questo tiro al bersaglio ingannevolecontrolaCalabriacheguarda caso, più che dagli avversari, arriva dall’interno del Pd. Il senatore Marino, la cui mozione in Calabria ha raccolto solo 122 voti, pari al 2,11 per cento, getta fango a piene mani sapendo di affermare il falso. Ciò finisce per creare un ingiustificato clima di tensione e di sospetto all’interno del Pd». «Se dovessimo usare il suo metro di valutazione - dice ancora Loiero dovremmo prendere per buone le accuse che a Marino sono arrivate dall’Università di Pittsburg. Egli ripete ancora, infatti, che in una sezione di Catanzaro Bersani ha preso più voti di quanti fossero gli iscritti, ben sapendo che la sua stessa candidata alla segreteria regionale ha ammesso di avere scambiato le cifre di

elettori e votanti». «A questo punto, vista la reiterazione di accuse inconsistenti che non aiutano né il partito né la regione aggiunge Loiero - c’è da ritenere che anche il senatore Marino sia stato infettatodaquellaculturadelpregiudizio nei confronti della Calabria e del suo governo. D’altra parte è semplice sparare sulla Calabria. Il senatore Marino sappia, tuttavia, che un osservatore straniero come la Commissione europea, grazie alla buona amministrazione del centrosinistra, ha definito la Calabria una regione tendenzialmente virtuosa per come ha gestito i fondi comunitari».

«In ogni caso - conclude Loiero quando vorrà, il senatore Marino potrà prendere conoscenza diretta del grande lavoro che abbiamo fatto. Questa è la Regione che, tra l’altro, si è costituita parte civile in tutti i processi di mafia; che ha realizzato una Stazione unica appaltante, di cui non ci sono altri esempi nel Paese, affidandonelaguidaaunmagistrato antimafia; e che ha approvato un piano casa e un piano povertà per venire incontro alle famiglie in difficoltà».

Seminario a Lamezia: per Lilia Infelise (Idv) occasione di confronto in vista del voto

Elenco di proposte per Pippo Callipo LAMEZIA TERME — Lilia Infelise insieme a cinquanta partecipanti al workshop Mepalan, provenienti dalle cinque province della Calabria hanno presentato a Luigi De Magistris e a Pippo Callipo, le priorità per il governo regionale. Riportiamo di seguito ampi stralci della nota sulla iniziativa a cui ha partecipato l’esponente di Italia dei Valori. Ecco gli obiettivi su cui si punta: «Valorizzazione delle risorse umane e del lavoro, trasparenza nel processo decisionale della politica, cultura della legalità, efficienza nella pubblica amministrazione, difesa e rivalutazione del patrimonio ambientale, capacità di investire su creatività e innovazione. «È questa la Calabria che sognano e che vogliono impegnarsi a costruire i partecipanti all’incontro "Nuovi modelli e pratiche dell’agire politico", ideato e condotto da Lilia Infelise, già candidata di Idv alle elezioni europee e tra i nomi di punta per le prossime consultazioni regionali. «Al workshop, tenuto sabato 10 ottobre presso il Grand Hotel di Lamezia Terme, hanno partecipato giovani, donne, esponenti di associazioni e simpatizzanti di Italia dei Valori, provenienti dalla cinque province calabresi. Un esperimento di partecipazione democratica che ha messo a confronto esperti e non con l’obiettivo di individuare nuove politiche per i territori della

Calabria. «Noi siamo qui perché la nostra regione e il nostro paese stanno soffocando, proprio perché un grande patrimonio di energie giovani, di speranze, di competenze, non ha accesso, ai processi decisionali di un sistema che esclude e declina sino a morire a causa di questa ottusa esclusione. Al contrario la partecipazione democratica - ha detto a tal proposito Lilia Infelise - deve divenire il punto di riferimento di chi abbia davvero a cuore le sorti della nostra terra. E’ giunto il tempo di cambiare, è giunto il tempo per restituire dignità e bellezza ai nostri territori. Un lavoro difficile per cui abbiamo bisogno di più, non di meno, in termini di intelligenze, di competenze, di lealtà, di equità, di coraggio, di qualità e rigore della scuola, della formazione professionale, del lavoro. Sappiamo che tutto questo è possibile se sapremo unirci in un grande percorso collettivo di educazione, sappiamo infatti che, solo a partire da un grande sforzo di educazione civile potremo gettarci alle spalle vecchie abitudini e convinzioni e dare spazio a nuovi modelli di azione collettiva Appunto, quella che noi chiamiamo POLITICA, ovvero quell’agire comune per il bene comune. Allora siamo qui innanzitutto per dimostrare che è possibile mettere a valore le idee e le energie di tutti, a condizione che si costituisca una nuova classe dirigente, capace di dare

voce e di accompagnare il comune sentire della gente. Al populismo di chi con un utilizzo dispotico e monopolistico dei media e un sistema educativo sempre più debole, trasforma in sudditi un popolo, noi contrapponiamo la partecipazione consapevole e responsabile, una leadership diffusa e al servizio del bene comune. «Viviamo un momento storico ha aggiunto - in cui è indispensabile scendere in campo e contribuire tutti attivamente a decidere il futuro di questo territorio». A conclusione dell’incontro è, inoltre, intervenuto Pippo Callipo, la cui candidatura alla Presidenza della Regione è stata sposata anche da Italia dei Valori. «Le proposte che avete avanzato in questa giornata - ha sostenuto l’imprenditore rivolgendosi a Lilia Infelise e ai partecipanti al workshop - costituiscono l’ottanta per cento del programma che immagino per una nuova Calabria. Voglio che i cittadini onesti di questa regione considerino il mio impegno come un grimaldello utile a scardinare vecchi equilibri e ad intraprendere un reale cambiamento di rotta». L’imprenditore Pippo Callipo, ha ufficializzato la propria candidatura alle regionali, nel corso dell’estate. Il leader nazionale di Idv, Antonio Di Pietro, ha dato pieno sostegno a Callipo. Diversamente la pensò Aurelio Misiti, propenso per la ricandidatura di AgazioLoiero.

«Con Bersani voti a destra La sinistra resterebbe debole»

ROMA — «Credo che ci sarà uno straordinario vantaggio per il centrodestra se Pier Luigi Bersani diventerà Segretario del Partito Democratico». Lo afferma il candidato alla Segreteria del Pd Ignazio Marino, nel corso della rubrica settimanale di Gr Parlamento "60 Minuti", condotta da Bruno Socillo, aggiungendo che «il progetto di Bersani, che chiede il voto agli italiani per poi toglierglielo, è poco credibile». Su temi come il nucleare,l’immunità parlamentare per Marino «la destra vede un interlocutore più affidabile inBersani».«Oraèchiaro-aggiunge - che la mia politica è molto più orientata a un rinnovamento radicale della sinistra, che non fa patti con la destra». Invece «con la formula di Bersani si tornerebbe ai partiti che ricevono dei voti e che poi fanno alleanza in Parlamento e, all’interno dei corridoi del Parlamento, si ridecide chi fa il ministro e chi fa, soprattutto,ilPresidentedelConsiglio».«E’ chiaro - conclude Marino - che questa linea è molto debole per una sinistra che continuerebbe ad essere debole e di conseguenza è molto utile a una destra che vuole continuare a governare». Da bocciare anche il programma di Pier Luigi Bersani. «Nel mio discorso di ieri che voleva parlare al Paese, non soltanto ai mille presenti nell’aula - afferma Marino - ho cercato di disegnare una visione, un modello di Italia come la immaginerei io: concentrata sul sapere (cioè la scuola, la formazione, cultura), una nuova economia basata soprattutto sul lavoro all’interno dell’economia verde, e poi il rispetto dei diritti civili per tutti. Ed è paradossale che Ber-

Lilia Infelise

sani, e quindi anche D’Alema, che guida intellettualmente la sua campagna, appendano in tutta Italia dei manifesti dove chiedono alle persone di andare a votare il 25 ottobre per Bersani che ha già garantito che se lo eleggeranno toglierà loro il voto. Bersani infatti trasformerà lo statutodelPdinmodocheglielettori non possano più votare, ma potranno votare solo gli iscritti al partito. Questo è uno degli elementi che dovrebbe rendere poco credibile il programma, il progetto di Bersani». Alleprimariepoi,perMarino«aBersani andranno i voti di Bassolino e Loiero. Cioè di due regioni, Campania e Calabria, che un osservatore stranierononuserebbecomemodelli di amministrazione sana per fare progredire la società». «Se ci sono stati - denuncia - anche dei gravi episodi dove, ad esempio, in un circolo a Catanzaro Bersani ha preso 474 voticon372iscritti(enoncivuoleun laureato in matematica per capire che c’è qualcosa che non va), io credo che Bersani avrebbe dovuto avere il coraggio, e non l’ha avuto, di staccarsi e di dire di non volere quei voti che puzzano in qualche modo di qualcosa che non è corretto». «E’ assolutamente sbagliato - conclude poi Marino - dire che noi non ci avvaliamo della cultura socialista e della tradizione cattolica. Noi dobbiamo avvalerci delle culture socialista e cattolica che fanno parte del nostro percorso e che hanno>> portato a questa sintesi secondo me felice del Partito Democratico. Ma non dobbiamo far scattare immediatamente neiostriprogrammi,comeaccaduto ieri a Bersani, le appartenenze».


Martedì 13 Ottobre 2009

il Domani 15

CALABRIA

Dalla Calabria l’idea rivoluzionaria di una azienda leader del settore

Connexxa e ImPress Media alla grande Fiera dell’editoria

C

onnexxa, azienda leader nello sviluppo di piattaforme editoriali, partecipa alla più importante fiera dedicata al mondo dell’editoria"IfraExpo"presentando ImPress Media, un sistema editoriale multicanale, che permette di creare un ambiente editoriale flessibile e efficiente, in grado di sfruttare i media tradizionali così come le nuove tecnologie quali Web 2.0, dispositivimobileewireless,interfacce touch e multi touch. "Stiamo assistendo ormai da tempo all’espansione di nuove tecnologie e canali di informazione: i social network sono divenuticonsuetudineall’internodel panoramainternet,lepersoneusano i loro dispositivi mobile e wireless peresserecostantementeaggiornati, le interfacce touch e multi touch stannosostituendoinormalicomputer. In Connexxa",afferma Diego Fasano, CEO di Connexxa, "abbiamo sviluppato ImPress Media tenendo presente tali cambiamenti". ImPress Media è un sistema editoriale che supporta la creazione di contenuti e la loro pubblicazione su tutti i canali, sia cartacei che elettronici (stampa, web , web-radio, web-tv, dispositivi mobili, interfacce touch e multi touch), perché basato su protocolli standard. ImPress Media abilita ad esempio tutte le tecnologie di social sharing tipiche del Web 2.0, permette di gestire innovative tipologie di comunicazione outdoor quali ad esempio il digital signage, consente

Rivoluzione editoriale

la gestione della trasmissione in streaming audio e video sul web, oltre a garantire la massima efficienza nella gestione della creazione e pubblicazione di contenuti sui canali tradizionali. "Allo stesso tempo" Diego Fasano sottolinea "siamo però consapevoli delle sfide quotidiane che gli editori devono affrontare: ridurre i costi mantenendo al contempo la massima qualità del servizio; razionalizzareeottimizzareiprocessi interni ed esterni". Per tali ragioni ImPress Media è stato concepito come una soluzione integrata dalla struttura modulare, in cui tutti i componentipossonoessereutilizzati standalone o integrati nel sistema

editoriale:èilclienteadecidereintotale libertà e secondo le proprie esigenze di business. Essendo basato sulla potente tecnologia Microsoft Silverlight, Impress Media, inoltre, ha un modello client web-based, che garantisce la completa compatibilità con qualsiasi tipo di computer (qualunqueessosia:Pc,Macpersino thin-client): i clienti non hanno dunque la necessità di aggiornare i propri computer acquistandone di nuovi e potenti per supportare il sistema editoriale. Inoltre, poiché si tratta di una "services oriented architecture" (SOA), ImPress Media può essere distribuito ed è accessibile attraverso la rete internet: gli utenti possono accedere al sistema e lavoraresuipropritaskdirettamente dal browser del proprio computer semplicemente usando un collegamento internet, senza che sia necessario alcun software aggiuntivo e dunque risparmiando sull’acquisto dilicenzediterzeparti.L’efficienzaè garantita anche dai tool insiti nel sistema stesso come ad esempio la possibilità di importare i layout di paginacreaticonicomuniprogrammi di grafica, ma soprattutto la possibilità di crearne all’interno del sistema stesso! Questo è reso possibile dal potente motore di progettazione di layout integrato in ImPress, che aiuta gli utenti nella creazione di pagine complesse, attraverso un’interfaccia user friendly e senza che siano necessari particolari skill.

Rappresentazione voluta dal presidente Bova

Ricordando Fortugno ’ndrangheta e narrativa “Ricordando Franco Fortugno”. E’ lo spettacolo, sottotitolo “Letteratura calabrese sulla ‘Ndrangheta, narrativa, saggistica, poesia” che vedrà Michele Placido calcare la scena allestita nell’Auditorium Calipari dal Teatro Stabile di Calabria (gestisce il Teatro Quirino di Roma), per onorare la ricorrenza dell’assassinio del Vicepresidente dell’Assemblea legislativa calabrese, rievocando il suo documentato impegno contro il crimine organizzato e l’illegalità diffusa. La rappresentazione, voluta dal Presidente dell’Assemblea legislativa calabrese Giuseppe Bova, si terrà a Palazzo Campanella nella città dello Stretto venerdì 16 ottobre con inizio previsto per le 19.30. Accompagnerà Placido nella sua interpretazione, che si annuncia avvincente e appassionata, la pianista Rita Marcotulli, una delle artiste italiane più richieste a livello internazionale di cui è nota la bellezza dello stile, moderno e leggibile. L’allestimento è a cura di Alvaro Piccardi. Protagonista di una serie di eventi culturali di successo, è stato fra i fondatori della Bottega teatrale di Gassman, con la quale ha curato la messa in scena di Girotondo di Arthur Schnitzler ed

ha diretto anche l’Accademia d’Arte Drammatica della Calabria, con cui ha messo in scena nel 1991 Intrighi d’amore di Torquato Tasso.A Placido - attore e regista che, dopo il successo televisivo de Il Picciotto (1973) e svariati film di successo in cui ha dato prova di grandi capacità recitative in ruoli drammatici, diventa l’indimenticabile ( 1983) commissario di Polizia Corrado Cattani nel telefilm La Piovra di Damiano Damiani (personaggio che lo rende ulteriormente famoso) - è stato chiesto di dare calore e tensione ai testi di narrativa, saggistica e poesia sulla ‘Ndrangheta, prescelti per commemorare la quarta ricorrenza della morte del Vicepresidente Fortugno assassinato dalla mafia il 16 ottobre del 2005 a Palazzo Nieddu a Locri, dove si andava pacificamente a votare per le primarie dell’Unione. La voce di Placido darà anima e "vita" a brani significativi di ben noti autori calabresi, che si sono soffermati, nella loro produzione letteraria, sulla ‘Ndrangheta intesa come organizzazione mafiosa tra le più temibili, ma anche come fenomeno sociale complesso che sempre ha impoverito la Calabria.


CATANZARO il Domani

Martedì 13 Ottobre 2009

www.ildomani.it

Redazione: loc. Serramonda - Z.I. Marcellinara (Cz) - fax 0961.903421 - email: redazione@ildomani.it

Il sindaco Olivo ha espresso la soddisfazione per la nomina dell’esponente politico che vuole rappresentare in pieno il capoluogo. Ad accoglierlo c’era la Giunta

L’assessore Amato ricevuto al Comune Il Porto rappresenta per il consigliere regionale del Pd una delle infrastrutture essenziali per il rilancio del capoluogo Catanzaro Si è trasformata in incontro di lavoro la visita di cortesia a Palazzo De Nobili del neo assessore regionale all’agricoltura, Piero Amato, che ieri mattina è stato ricevuto dal sindaco Rosario Olivo e dalla giunta comunale. Al centro della discussione il problema del completamento del porto di Casciolino. Il sindaco Olivo, nell’esprimere la soddisfazione dell’Amministrazione comunale per la nomina ad assessore di un esponente politico della città di Catanzaro, ha riassunto i termini della questione. Il porto rappresenta una delle infrastrutture essenziali per il rilancio turistico-commerciale del quartiere Lido e dell’intera città. Le ondate di maltempo dell’ultimo inverno - ha ricordato il sindaco - fortunatamente hanno risparmiato l’impianto del porto e ciò consente di proseguire lungo il percorso che dovrà dotare il Capoluogo di un approdo marittimo efficiente. Olivo ha fatto riferimento al progetto di completamento che dovrebbe consentire la realizzazione di un approdo per 400 imbarcazioni: se ciò dovesse avverarsi, il porto di Cas-

ciolino, secondo gli esperti, porterebbe all’occupazione stabile di 800/mille unità. Il sindaco e l’assessore all’agricoltura hanno concordato sul fatto che bisogna reperire al più presto le risorse occorrenti per il completamento del porto: da un lato, c’è necessità di sbloccare fondi statali del Ministero delle infrastrutture; dall’altro, si può accedere a fondi del Por Calabria destinati allo sviluppo della pesca. Nel corso dell’incontro si è parlato anche di salvaguardia ambientale e, soprattutto, delle grandi opere che riguardano la città di Catanzaro e che saranno finanziate dalla Regione Calabria. In particolare, si è discusso del sistema di scale mobili, la cui progettazione esecutiva è già in avanzato stato.

SCUOLA DI MAGISTRATURA La nota

Cimino: andiamo tutti a Roma per rivendicare un nostro diritto CATANZARO - «Può capitare che, a Catanzaro e su Catanzaro, la città più abbandonata e meno protetta d’Italia, che tutti abbiano ragione, aiutai anche da questo stranobipartitismoincuièdavvero difficile individuare differenze e diversità». Lo sottolinea il consiglierecomunaleFrancoCiminoa proposito della Scuola di Magistratura. «E capiterà, pertanto continua - che infine ad avere ragionesaràClementeMastella,il quale da ministro del centrosinistra ha trasferito la Scuola di MagistraturanellasuaBenevento e ora, da esponente del centrodestra, la trattiene nella stessa città, nonostante la sentenza del Tar Lazio abbia annullato quella sua prima abominevole decisione. Avranno ragione, soprattutto, i parlamentari della nostra regione, i quali, imposti sempre daquestostranobipartitismosenza voto di preferenza, a turno stanno in silenzio quando governa il proprio schieramento,oppure fanno finta di protestare quando, come nell’ultima dichiarazione del ministro Alfano, si apprende che la scuola di Magistratura resterà dove attualmente comincia a muovere i primi incerti passi. [...] Ciò che non possiamo, però, far passare oggi è il gioco al ribasso, la trattativa che i "pestati" fanno dopo aver preso le botte, ovvero la diplomazia degli affamati che mendicano il tozzo di pane invece che ribellarsi agli affamatori. Chiedere che al posto del mal tolto sia assegnata a Catanzaro una quarta scuola o una succursale di quella principale, ovvero che con l’intera Sicilia del

ministro Alfano ci si distribuisca un qualcosa che con la principale abbia una lontana attinenza, non rende giustizia né onore ai calabresi e ai catanzaresi e chiaramente si appalesa come un altro subdolo inganno. Catanzaro, per il suo ruolo, la sua storia e la sua cultura, sicuramente non l’accetterà. Vuole la Scuola di Magistratura. Adesso. E per via politica e non giudiziaria. E con essa vuole un riconoscimento legislativo, che conferisca al Capoluogo quei benefici, quelle norme, quei progetti e quelle risorse che insieme possano difenderne il suo ruolo e le sue prospettive. Tutto questo si chiama "Legge per Catanzaro capoluogo" e, in sua attesa, incontro con il Governonazionaleper definire molte cose rimaste a lungo sospese. Tra queste: la sede Rai, la Corte d’Appello, l’utilizzazione degli immobili e delle aree dismesse dallo Stato, la classificazione di Prefettura e Questura, l’Università,ilporto,l’areametropolitana con Lamezia, la sede comunale, la messa in sicurezza del suo territorio, la valorizzazione del teatro Politeama quale strumento culturale a disposizione di tutto il Mezzogiorno e, non per finire, i necessari incentivi economici per lo sviluppo. Dinanzi a queste necessità c’è davvero qualcuno che voglia battersi con decisione per i diritti di Catanzaro, Città-Regione e per la Regione? Se c’è, e soprattutto se ne ha il coraggio, sottoscriva un patto per Catanzaro e si rechi a Roma per manifestare davanti al Parlamento fino a quando chi ne ha il dovere non ci avrà ricevuto».


Martedì 13 Ottobre 2009

il Domani 17

CATANZARO CITTA' Il primo cittadino si è detto preoccupato per lo stato del territorio e ha voluto fare il punto della situazione

Coc, incontro tecnico e ora un nuovo piano

CATANZARO Approfondimento delle problematiche di Protezione civile e verifica dello stato di aggiornamento del Piano di protezione civile il cui compito è stato affidato al geologo Fabio Procopio. Sono stati questi i due temi affrontati dal Coc(Centro operativo comunale) convocato dal sindaco Rosario Olivo. All’incontro erano presenti tutti i referenti ed i vice referenti delle dieci funzioni che si interessano della gestione dell’emergenza. Il Primo cittadino, che da tempo insiste sulla necessità di salvaguardare un territorio, quello comunale, devastato da abusivismo ed incuria, con alcune zone pesantemente sottoposte a rischi idrogeologico, ha voluto fare il punto sia sull’aggiornamento del Piano, ma anche sul lavoro preparatorio dell’opuscolosu come affrontare alcuni rischi naturali, che sta curando l’Ufficio Stampa comunale, cheverràdistribuitoallescuoleedalle famiglie. Olivo ha anche allertato i settori competenti a tenere alta la guardia ed a monitorare le aree maggiormentearischioincasodialluvioni. Il geologo Procopio ha chiarito le linee su cui si sta sviluppando la revisione del Piano. Lavoro che sarà consegnato, per una ulteriore approfondimento, entro la fine del mese di ottobre. Il nuovo Piano di protezione civile, sostituirà il Piano approvato dalla giunta il 2002 e sarà corredato dalle relazioni sulle "pericolositàgeologichedellaCittà"redat-

ta lo scorso mese di febbraio dal responsabile delle infrastruttura ing Giuseppe Cardamone, unitamente allostessogeologoProcopio.Inoltre, fanno parte del Piano, le tavole relative alla Carta del rischio frane, dalla Carta del rischio idraulico e della Carta della pericolosità sismica di base. Documentazione che il sindaco Olivo ha personalmente consegnato al direttore del dipartimento della Protezione civile, Guido Bertolaso, in occasione delle sua visita a Lamezia.Quantoall’aggiornamento del Piano si sta lavorando alla realizzazione di un centro di raccolta delle attrezzature e del materiale ed al

Piano di viabilità alternativa in caso di calamità. Scendendo nel dettaglio tecnico, il Piano prevede la suddivisione del territorio comune in quattro aree, coincidenti con le quattro circoscrizioni, individua le dotazioni tecniche, le aree di attesa e di ricovero ed i mezzi da utilizzare in caso di calamità. La collocazione logistica operativa è stata individuata dall’Amministrazione comunale, nella sede del Comando della Polizia municipale attualmente allocata in Viale de Filippis, ma che presto sarà trasferita in via Daniele.

Il consigliere comunale del Pd non parteciperà all’assise cittadina di oggi

Gigliotti: ho il dovere di dare un segnale “Non si strumentalizzi la mia posizione: la mia lealtà nei confronti del sindaco Olivo, della maggioranza e del Partito Democratico resta immutata. Ma, in presenza di una verifica politica infinita che rischia di indebolire questa esperienza di governo del centrosinistra, sento il dovere di lanciare un segnale”.Così il consiglieredel Pd AntonioGigliotti ha motivato la sua decisione di non partecipare alla riunione del Consiglio comunale di domani.“Di rinvio in rinvio – afferma Gigliotti in una nota – abbiamo superato abbondantemente il limite della metà legislatura che il sindaco Olivo aveva fissato per il cosiddetto ta-

gliando che doveva servire per una rimodulazione del programma e per una rivisitazione della giunta. Abbiamo esaurito tutte le scuse: elezioni europee, ballottaggi di Cosenza e Crotone, fase precongressuale del Pd. Ora bisognerà attendere l’esito delle primarie del 25 ottobre e ci avvieremo verso le elezioni regionali. A quel punto, saranno trascorsi quattro dei cinque anni della legislatura, senza avere messo mano a quei necessari correttivi per rilanciare l’azione dell’Amministrazione. Con questo non voglio sottacere i grandi risultati ottenuti dal sindaco Olivo in questi mesi: ma si tratta di risultati ottenuti in grande

solitudine dal primo cittadino, grazie ai suoi buoni rapporti e al suo prestigio, ma senza l’apporto di una squadracoesa.Sonocertochequalcuno,nellamaggioranza,storceràil muso per questa mia posizione. Ma io credo che, in politica come nella vita, è più leale chi ha la forza e il coraggio di dire le cose come le pensa, senza ipocrisie. Non è mia intenzione voler condizionare il sindaco in un Consiglio comunale che spesso si regge su uno o due voti di maggioranza:anzi, il mio richiamo forte è proprio ai partiti che, se eserciteranno finalmente il loro ruolo, potranno trasformare la verifica in una grande occasione di confronto”.

L’eredità del Consorzio di Bonifica Catanzarese

Consorzio di Bonifica 3.018 al voto Grazioso Manno: una vera garanzia

CATANZARO - "Tremiladiciotto segnali di partecipazione, tremiladiciotto progetti da assemblare, tremiladiciotto responsabilità da assumere: è questa l’eredità che il Consorzio di Bonifica Ionio Catanzarese e Grazioso Manno, sentono di poter assorbire l’eccezionale partecipazione al voto per il rinnovo del gruppo dirigente avvenuta in un clima di grandi entusiasmi ma anche di grandi aspettative". E’ quanto si afferma in una note del Consorzio di bonifica Ionio catanzarese. "L’obbiettivo principale che avrà il Consiglio dei Delegati sin dal suo insediamento ha detto Manno - sarà quello di saper tenere dentro il proprio progetto amministrativo, quello di ogni singolo consorziato. Il clima di grande consenso, che è arrivato a toccare vere e proprie punte d’entusiasmo, che ha accompagnato i preparativi, la presentazione della lista unitaria e l’espletamento del voto ci aveva fatto ben sperare sulla partecipazione effettiva al voto, ma 3.018 espressioni di voto vanno ben oltre ogni rosea aspettativa: ora viene il difficile ma è proprio da questa partecipazione che intendiamo trarre le forze per far fronte alle mille responsabilità". "Le mille responsabilità che vengono dagli amministratori che sono sempre più presenti e, di conseguenza, sempre più vigili nelle richieste di interventi per la messa in sicurezza dei nostri territori - ha proseguito Manno - le mille responsabilità che vengono dagli agricoltori e dagli imprenditori che chiedono servizi idrici certi; le mille responsabilità che vengono dalle organizzazioni agricole (Coldiretti, Confagricoltura e Cia) che ci chiedono di non tradire la fiducia affidata dall’intero comparto agricolo che necessita di prospettive per superare le ataviche emergenze; le mille responsabilità che vengono dagli operai, dai dirigenti tecnici ed amministrativi e dai dipendenti tutti del Consorzio che chiedono mezzi e risorse adeguati per far fronte alle legittime richieste dei consorziati; le tremiladiciotto responsabilità (ma in realtà sono molte di più) che vengono da ogni singolo consorziato che chiede di compiere, tutti assieme, un ulteriore salto di qualità". "Grazioso Man-

no, indicato da tutti quale garanzia del processo di riorganizzazione del nuovo Consorzio, nonché Presidente dell’Urbi Calabria - conclude il comunicato - ha voluto concludere con ringraziamenti ed auspici particolari. "Abbiamo iniziato - ha detto questa stagione elettorale all’insegna del motto: la natura non ha colore anzi ne ha tantissimi tutti stupendi. Ecco, per noi la natura ha i colori di tutte queste responsabilità che ci carichiamo con convinzione solo perché sappiamo di poterle condividere assieme a tutti gli amministratori, alle organizzazioni professionali agricole ed a tutti i dipendenti del Consorzio che ringrazio per il loro impegno e la loro costante presenza che cercheremo di onorare con impegno e serietà". Per come ribadito: «Il clima di grande consenso, che è arrivato a toccare vere punte d’entusiasmo, la presentazione della lista unitaria e l’espletamento del voto ci aveva fatto ben sperare sulla partecipazione effettiva al voto, ma 3.018 espressioni di voto vanno ben oltre ogni rosea aspettativa: ora viene il difficile ma è proprio da questa partecipazione che intendiamo trarre le forze per far fronte alle mille responsabilità».


18

il Domani Martedì 13 Ottobre 2009

CATANZARO CITTA' Il resoconto di Catanzaro nel Cuore per questo nuovo intervento

S. Maria del Mezzogiorno la pulizia della scalinata

E’cominciataieripomeriggio,eproseguirà nei giorni successivi, la pulizia dell’antica scalinata di Santa Maria del Mezzogiorno e dei muraglioni limitrofi, su via Carlo V°, uno dei storici accessi alcentro storico, datempopurtroppoalquantodegradata. L’opera di pulizia, promossa dal presidente della commissione ambiente, Eugenio Riccio, dal gruppo consiliare Catanzaro nel Cuore e dal Dirigente del settore, Aldo Mauro, rappresenta per certi versi una iniziativa singolare ed anche spettacolare.IcomponentidellaStazione "Catanzaro" del Soccorso Alpino Italiano, facente capo al Club Alpino, hanno infatti proceduto al diserbo delle numerose erbacce che, nonostante l’opera di pulizia effettuata pochi anni fa, sono già ricresciute deturpando l’intera area. Gli stessi si sono calati con delle corde lungo il muraglione, provvedendo al taglio delle erbacce, mentre una ditta specializzata provvederà nei prossimi giorni a cancellare i graffiti presenti nell’area.

Un chiaro e deciso no ai passaggi di deleghe

La Fai Cisl di Catanzaro parla della Forestazione

"Affermiamo ancora una volta la nostra totale contrarietà a ogni ipotesi di smembramento del comparto della Forestazione, con il passaggio delle competenze dalla Regione alle Province". A sostenerlo è Luigi Gualtieri, Segretario Generale della Fai-Cisl di Catanzaro, dopo la notizia dell’incontro tra il presidente Loiero e i presidenti delle Province per definire il passaggio delle competenze sulla tutela del territorio e il trasferimento del personale Arssa e Afor. "Se queste ipotesi dovessero essere realizzate - spiega Gualtieri - sarà la fine della Forestazione in Calabria, con ripercussioni pesantissime sui lavoratori del settore, ma soprattutto con un danno enorme per il territorio, che necessita invece del lavoro costante e della professionalità dei nostri forestali

per fare fronte al grave e diffuso dissesto idro-geologico". "Noi non siamo per la conservazione dello status quo dice ancora Gualtieri - ed è evidente che serve una discontinuità con il passato, ma il cambiamento non può certo passare per il trasferimento del comparto alla Province, che non hanno strumenti né competenze per promuoverne una gestione efficace e produttiva: si corre il rischio di sprecare la professionalità di tanti lavoratori in attività che nulla hanno a che vedere con la forestazione". "Noi siamo convinti - dice ancora e sottolinea Gualtieri che la gestione della forestazione debba essere affidata a un unico ente regionale, capace di una visione complessiva dei problemi del territorio. Bisogna diminuire le strutture di gestione, non aumentarle".


Martedì 13 Ottobre 2009

il Domani 19

CATANZARO CITTA' Servizi riattivati e manifestazione contro il sindaco che rimuoverà la targa di Impastato L’appuntamento è al teatro Politeama

Biblioteca Comunale Riapre con protesta

In attesa dell’inaugurazione ufficiale dopo i lunghi lavori di restyling, prevista per la fine del mese di novembrenell’ambitodelprogrammadella Settimana regionale delle Biblioteche, la Biblioteca comunale Filippo De Nobili di Catanzaro, per venire incontro alla sua utenza e per volere dell’Amministrazione comunale riapre al pubblico a partire dal 15 ottobre. Non si tratta di un’inaugurazione, ma di una riattivazione dei soli servizi di prestito e consultazione, con orari dalle 9 alle 13.30. Per via dei lavori di ristrutturazione attualmente in corso nella struttura, l’accesso alla Biblioteca sarà possibile attraverso l’ingresso dalla sala di consultazione. Ma la mattinata del 15 ottobre ospiterà anche un altro importante evento, con la Biblioteca De Nobili sempre protagonista, portabandieradiun’iniziativafortemente promossa dall’Amministrazione comunale. LaCittàdiCatanzarohadecisoinfatti di non rimanere con le mani in mano e di manifestare apertamente il proprio dissenso di fronte alla più che discutibile scelta del neo sindaco di Ponteranica, in provincia di Bergamo: il primo cittadinoleghista nelle scorse settimane ha fatto rimuovere dalla biblioteca comunale la targa voluta un anno e mezzo prima dal predecessore di centrosinistra, dedicata a Peppino Impastato, attivista siciliano ucciso dalla mafia nel 1978. Presunta motivazione, il

desiderio di onorare e valorizzare personalità locali. La rimozione della targa - e della relativa intitolazionedellabibliotecadi Ponteranica a Peppino Impastato - ha suscitato molte reazioni tanto nel mondo politico, quanto in quello civile,sconcertatientrambi dalla negazione della memoriadiungiovaneche ha sacrificato la propria vita nel tentativo di sconfiggere la mafia, e proprio da questa ucciso. Ugualmente indignata,laCittàdiCatanzaro ha deciso di entrare in prima linea tra i contrari e manifesterà la propria posizione con la scopertura, giovedì prossimo, di unatargadedicataaPeppino Impastato al quale verrà intitolata la sala periodici della Biblioteca Filippo de Nobili. Alla cerimonia, che inizierà alle ore 12, parteciperanno oltre al sindaco on. Rosario Olivo, all’assessore alla Cultura Antonio Argirò e al consigliere comunale Eugenio Occhini che fortemente hanno sostenuto l’iniziativa, la direttrice della Biblioteca Maria Teresa Stranieri, e il fratello di Peppino Impastato, Giovanni, da anni impegnato in una serie di attività di sensibilizzazione. Nel corso dell’incontro, inoltre, la

manifestazione pacifica catanzarese vedrà un ulteriore momento di "protesta": nei pressi dell’ingresso della Biblioteca De Nobili, nel terreno di Villa Margherita verrà piantato un ulivo della pace, a ricordo di quello che a fine settembre, sempre a Ponteranica, mani ignote questa volta hanno abbattuto nel giardino della bocciofila dove era stato piantato in memoria di Peppino Impastato.

I dipendenti per i quali è stata avviata la pratica sono 5 solo a Catanzaro

Licenziati Hp-Dsc,intervenga il Prefetto "Telecom Italia e Hp-Dcs una stretta mortale. Aderendo allo sciopero nazionaleproclamatoperlagiornata di ieri i lavoratori calabresi di Hp-Dcs Si sono recati in Prefettura per denunziare l’irresponsabile atteggiamento di Telecom Italia e della stessa Hp-Dsc".E’ qaunto si legge in una nota dei lavoratori licenziati Hp-Dsc."Aziendequesteleadersnei loro settori ma lontani anni luce dal voler considerare i propri dipendenti come risorse umane e non come semplici numeri di matricola. Il fatto consiste nella circostanza che centinaia di lavoratori assunti oltre 20 anni fa dall’allora Sip oggi Telecom Italia, nel 2003 si sono visti

esternalizzare in una azienda nata ad hoc (Hp-Dcs) e dopo non poche peripeziel’11settembrescorsohanno ricevuto la comunicazione di avvio procedura per il licenziamento collettivo che coinvolge un totale di 130 risorse a livello nazionale e 5 in Calabria la dove è prevista la soppressione della sede. Dal 2003 adovani e oggi i lavoratori esternalizzati non sono rimasti ad attendere buone nuove che di fatto non sarebbero mai arrivate, ma caparbiamente hanno inteso impugnare la cessione delle loro attività lavorative al punto che una sentenza di primo grado ha già dato loro ragione.Oggi - continua -molti

lavoratori, non più giovanissimi e con carichi e impegni familiari gravosi, si trovano di fatto sulla soglia di un quasi certo licenziamento e spinti dalla disperazione nonché dal bisogno non hanno potuto far altro che segnalare tale assurda circostanza al Prefetto di Catanzaro che certamente si adopererà per vederci chiaro in questa torbida vicenda .Il sospetto dei lavoratori conclude -è che si sia utilizzato lo strumento dell’esternalizzazione per mettere fuori dall’azienda lavoratori anziani e quindi onerosi per poi ricreare la struttura con risorse o magari con contratti precari".

A novembre Memorial Franconieri Evento per le vittime di Messina

Gli artisti di Catanzaro, nel nome di Franco Franconieri, canteranno tutti insieme a favore delle vittime di Messina. Ormai è diventato un appuntamento, anzi un evento che la città di Catanzaro aspetta puntualmente ogni anno. La terza edizione del "Memorial Franconieri", si terrà giorno 29 novembre 2009 presso il Teatro Politeama di Catanzaro, con inizio alle ore 17.A dover di cronaca, si vuole ricordare che si è giunti appunto alla 3° edizione, la prima delle quali, tenutasi presso l’anfiteatro del Parco delle Biodiversità, e la seconda presso l’Auditorium Casalinuovo.Quest’anno, per ricordare in allegria e con il giusto rispetto, l’amico e artista Franco Franconieri, scomparso il 20 novembre 2005, si è pensato di rendere ancor di più qualitativo e interessante il livello di tale organizzazione.Intanto, la famiglia Franconieri, ha deciso di creare un associazione senza alcun fine di lucro, denominata "Associazione Franco Franconieri", con lo scopo di operare nel sociale, cercando di regalare un sorriso a coloro che ne hanno veramente bisogno, con un progetto che riguarderà non solo il lato artistico, con una serie di iniziative che saranno elencate in uno statuto, ma anche a livello benefico. A fare da raccoglitore fotografico, di notizie e dettagli dell’evento, ed anche delle precedenti edizioni, è stato creato un sito relativo allo stesso memorial: www.francofranconieri.it, dove naturalmente la pagina princi-

pale è dedicata alla storia del compianto Franco e a tutto il cammino che lo ha caratterizzato nel campo artistico musicale. Per un teatro che si rispetti ed uno spettacolo del genere, ci si è dovuti affidare ad una azienda leader nel settore tecnico audio luci, Emy Sound dei fratelli Pascucci con sede in Avellino. L’azienda curerà non solo il sistema acustico, ma anche le scenografie, arricchite da un sistema digitale di luci, corredato da un mega schermo gigante, dove saranno mandate in onda filmati editi e inediti dell’amico Franco Franconieri, degli artisti che calcheranno la scena ed il live dello spettacolo stesso . L’incasso andrà devoluto in beneficenza a favore di una giusta causa: le vittime dell’alluvione della Sicilia, e sarà consegnato direttamente nelle mani della dott/ssa Aliberti, assessore alle politiche sociali del comune di Messina. Si vuole ricorda a tal proposito che il costo del biglietto d’ingresso sarà di 5 euro, una cifra simbolica per dare appunto a tutti la possibilità di accedere a tale evento. In occasione, della terza edizione del Memorial Franconieri denominato appunto "Canto per te Franco", spettacolo che si terrà il 20 novembre 2009 presso il Teatro Politeama di Catanzaro con inizio alle ore 21,00, l’Associazione "Franco Franconieri" vuole devolvere l’intero incasso di biglietti venduti a favore delle vittime degli alluvionati di Messina.


20

il Domani Martedì 13 Ottobre 2009

CATANZARO PROVINCIA E SOVERATO Il successo di una struttura unica in tutto il sud Italia. E’ un richiamo irresistibile ed unico nel suo genere

Il Parco di Zagarise batte tutti i record

C

erti numeri parlano da se: il parco acrobatico di Zagarise attiraivisitatoricomeilnettare fa con le api. Non c’è bisogno di scomodare sociologi, per capire che è un fenomeno di costume, un richiamo irresistibile. Da quando la struttura ricettiva di località Tirivolo ha riaperto battenti la scorsa primavera, con nuovi percorsi, si è arrivati 20mila presenze in tutta l’estate appena trascorsa a 1680 mt sul livello del mare. Chi di turismo si intende, sa che non è facile portare tutta questa genteai piedidei monti silani, vuoi per le strade, vuoi per il mare. Il perchéditantosuccessoèprestodetto. Parco Avventura è unico nel Sud Italia. Si tratta di un’iniziativa imprenditoriale eco-compatibile che utilizza il bosco come risorsa per il tempo libero e il turismo, sorge nel cuore del Parco Nazionale della Sila e ha già rivoluzionato il concetto di tempo libero in Sila. E’ un parco acrobatico forestale, costituito da percorsi sospesi tra gli alberi in uno splendido bosco di faggi e abeti, ai piedidelMonteGariglione,dotatodi tutti i servizi necessari ad accogliere comitive, famiglie e scolaresche. L’iniziativa è della GH Calabria, impresa turistica di nuova concezione, consedeaCatanzaro,natadall’esperienza di "Orme nel Parco" marchio attraverso il quale due imprenditori catanzaresi, Giovanni Leonardi e Massimiliano Capalbo, sono diventati un punto di riferimento nel

panorama del turismo naturalistico calabrese. Non da meno è stato il contributo del Comune di Zagarise, primo cittadino il confermato Pietro Raimondo, che non fa mai scena muta quando si parla di turismo. I Parchi Avventura, il cui concetto ha visto la luce in Francia, risultano essere abbastanza diffusi soprattutto nel Nord Italia e da alcuni anni riscuotonoungrandesuccessodipubblico e visitatori. Caratteristica del parco sono i percorsi acrobatici attraverso i quali si potrà vivere l’emozione di stare sospesi fino ad un’altezza di sette metri da terra con un’imbracatura che consente di per-

correre in sicurezza i cinque percorsi presenti nel parco: due dedicati ai bambini e quattro riservati agli adulti. L’area in cui ricade il parco ha un’estensioneditreettariel’ingresso è gratuito, si paga solo l’accesso ai percorsi, l’area è attrezzata con tavoli da pic-nic e barbecue ed è possibile, per una famiglia o per comitive di ragazzi o scolaresche, trascorrere una giornata a contatto con la natura in un posto sicuro e tranquillo, lontano dal caos di tutti i giorni.

Vincenzo Bubbo

L’idea è stata lanciata dal primo cittadino Bova a tutte l’area delle Preserre

Il sindaco propone una Unione tra comuni AMARONI - Una conferenza di sindaci con l’obiettivo di costituire una unione di Comuni. E’ l’idea lanciata dal sindaco di Amaroni, Arturo Bova, che per venerdì 16 ottobre ha invitato in municipio i suoi omologhi di Borgia, Cardinale, Cenadi, Centriche, Chiaravalle Centrale, Cortale,Girifalco,Jacurso,Olivadi,Palermiti, San Floro, San Vito Jonio, Squillace, Torre di Ruggiero e Vallefiorita, oltre ai presidenti di Fondazione Field, Gal "Serre Calabresi" e Comunità montana "Fossa del Lupo". "La forte dislocazione di responsabilità e competenze - sostiene Bova - avvenuta negli ultimi anni anche per il mutato quadro costitu-

zionale, ha chiesto ai Comuni di piccole dimensioni capacità e adeguatezza per rispondere alla sfida. E’ cresciuta la domanda di nuovi bisogni da parte della popolazione, che si traduce nella richiesta di servizi quantitativamente e qualitativamente maggiori. L’applicazione concreta del principio di sussidiarietà è da interpretarsi come possibile solo attraverso una riconquistata adeguatezza delleamministrazionicomunalirispetto ai grandimutamentiintervenuti". Secondo il primo cittadino amaronese, "adeguatezza per le realtà dei piccoli Comuni come i nostri significa affrontare il tema

della cooperazione intercomunale, della gestione associata di funzioni, servizi e opere". Bova, quindi, intende puntare all’unione dei Comuni che hanno ambiti territoriali omogenei e a vocazione unitaria. "L’unione - puntualizza il sindaco garantisce nuovi strumenti di programmazione territoriale e un valido strumento di spinta verso la ricerca della qualità: la strategia verso la quale dobbiamo indirizzarci è farerete,valorizzandolepeculiarità e i beni di ciascuno, contribuendo alla semplificazione e al riordino dei sistemi di governance". Salvatore Taverniti

Una situazione di grave pericolo che preoccupa

Gravi atti intimidatori perpetrati contro gli amministratori di Cortale

G

ravi atti intimidatori sono stati perpetrati nei confronti di consiglieri e assessori del Comune di Cortale a pochi mesi dal loro insediamento. Seguendo le vie istituzionali, l’amministrazione di Cortale, compirà tutti i passi necessari per evitare che il paese possa trasformarsi in un centro dove la violenza e la sopraffazione abbiano a prevalere. Una situazione molto pericolosa che desta vivo allarme nell’opinione pubblica e tra le forze politiche. Di seguito pubblichiamo una lunga nota dell’amministrazione comunale che descrive la gravità della vicenda. L’amministrazione, con un esposto firmato da tutti i consiglieri (maggioranza e minoranza), ha illustrato i fatti agli ordini giudiziari competenti con una descrizione dei gravi episodi che si sono susseguiti da giugno 2009 fino al 10 ottobre ultimo scorso. In data 29.06.2009, il sig. Feroleto Giuseppe, padre del consigliere Feroleto Francesco, rinveniva nella sua proprietà, sita in agro del Comune di Cortale, loc. Cricellini, un involucro di colore marrone avvolto in nastro adesivo e dalla forma cilindrica con una miccia che fuoriusciva dalla parte superiore. Del rinvenimento venivano informati i Carabinieri della Stazione di Cortale, i quali si recavano sul posto e, constatata la presenza dell’ordigno, informavano gli artificieri che, intervenuti, lo facevano esplodere. Dell’accaduto, il consigliere Feroleto Francesco formalizzava denuncia verso ignoti presso la Stazione dei Carabinieri di Cortale. In data 02.07.2009, il sig. Papaleo Domenico, padre della sig.ra Papaleo Simona, consigliere nonché assessore comunale, recatosi presso il terreno di sua proprietà coltivato ad uliveto sito in agro del Comune di Cortale, loc. Suvero, constatava che erano state tagliate circa dieci piante di ulivo. Tempestivamente si recava presso la Stazione dei Carabinieri di Cortale e formalizzava denuncia verso ignoti. In data 04.07.2009, altro consigliere nonché assessore comunale, sig. Cantafio Raffaele, recatosi presso la sua abitazione

rurale, sita alla loc. Salica del Comune di Cortale, constatava che, nella notte precedente ignoti si erano addentrati nella sua proprietà, rompendo la porta d’ingresso della suddetta abitazione, colpendo con un attrezzo, presumibilmente un’ascia, il muro, il frigorifero ed il congelatore ivi custoditi. Il sig. Cantafio, scoperto il fatto, si recava immediatamente presso la Stazione dei Carabinieri di Cortale e sporgeva regolare denuncia. Nella seduta consiliare del 13 luglio 2009 il Sindaco informava dell’accaduto la cittadinanza e i consiglieri di minoranza, i quali esprimevano solidarietà ai consiglieri vittime dei fatti delittuosi. In data 20 luglio 2009 tutti i consiglieri sottoscrivevano una querela denuncia. In seguito, nella notte tra l’1 e il 2 ottobre ignoti si introducevano nella Casa Comunale. Il Sindaco formalizzava una querela-denuncia presso la Stazione dei Carabinieri di Cortale. In data 10 ottobre ’09 il consigliere Feroleto Francesco, recatosi presso la sua proprietà, sita in località Cricelloni in Cortale, si accorgeva che la porta di accesso della casetta rurale era stata bersaglio di un fucile a pallettoni. Un lungo elenco di intimidazioni, dunque, nei confronti di una compagine amministrativa che ha fatto del rispetto delle regole e della legalità uno dei principi ispiratori e che intende operare privilegiando il bene comune, nell’interesse esclusivo della comunità. A parte l’intimidazione agli amministratori si è verificata anche una sequela di furti in abitazioni private e i cittadini, ormai esasperati, chiedono risposte e maggiore sicurezza. L’amministrazione si fa portavoce anche di questa emergenza che, soprattutto tra la popolazione anziana, è diventata allarme sociale e insicurezza diffusa. L’ Amministrazione di Cortale chiederà al Prefetto di Catanzaro un incontro urgente per fare il punto su una situazione ormai diventata insostenibile e per predisporre tutte quelle misure di prevenzione che si riterranno necessarie. r. p.


il Domani

Martedì 13 Ottobre 2009

L AMEZIA

Redazione: loc. Serramonda - Z.I. Marcellinara (Cz) - tel. 0961.996802 | fax 0961.903801 - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomanionline.it

RIFIUTI Accorato appello degli “ASmici di Beppe Grillo di Lamezia Terme” e di altre Associazioni al sindaco, Gianni Speranza

«Puntare tutto sulla raccolta differenziata» «Il primo cittadino si adoperi affinché la nostra città possa partecipare al bando emanato dalla Regione» Lamezia Terme - Gli “Amici di

filiere produttive e ai consorzi di recupero e riutilizzo. Questa è una grande occasione per la nostra città - si legge ancora nella nota - che un’Amministrazione attenta e lungimirante che sia realmente sensibile alle tematiche ambientali non può lasciarsi sfuggire, soprattutto in un momento storico in cui si avverte per la prima volta in maniera così pressante la necessità di un cambiamento epocale nella strategia del trattamento dei rifiuti. D’altronde questo bando segue di pochi mesi quello relativo alla promozione della raccolta differenziata e di pochi giorni il nuovo accordo siglato dalla Regione Calabria con il Conai per il conferimento degli imballaggi da recupero. Il tutto si inquadra perfettamente nella strategia “Rifiuti Zero” di cui già le scriventi associazioni hanno avuto modo di notiziare la cittadinanza in occasione della recente manifestazione Music Against ’Ndrangheta. L’occasione è propizia in quanto si tratta della concreta possibilità di realizzare a costo quasi zero un impianto di accettazione e selezione di rifiuti di ogni tipo di categoria merceo-

Beppe Grillo” di Lamezia Terme e le associazioni, Meetup, Casa della legalità e della cultura sezione di Lamezia Terme, il movimento Amolamezia, il Circolo Culturale Rua Sao Joao, l’associazione Culturale Algo Mas e Sinistra Critica Lamezia) hanno chiesto al sindaco di Lamezia Terme Gianni Speranza di «attivarsi prontamente per la partecipazione della nostra città al bando emanato dalla Regione Calabria per la creazione di 60 centri di recupero in regione volti all’implementazione della raccolta differenziata tramite la ricezione ed il riavvio dei materiali di scarto alle filiere produttive e ai consorzi di recupero e riutilizzo». Le associazioni - è scritto in un comunicato -chiedono al sindaco di Lamezia Terme, Gianni Speranza di attivarsi prontamente per la partecipazione della nostra cittadina al bando emanato dalla Regione Calabria per la creazione di 60 centri di recupero in regione volti all’implementazione della raccolta differenziata tramite la ricezione ed il riavvio dei materiali di scarto alle

logica (dalla batteria alcalina ai grandi elettrodomestici) che opportunamente suddivisi saranno poi conferiti ai centri di trattamento vero e proprio o alle filiere produttive per il riutilizzo, andando ad abbattere la quantità di indifferenziata e, conseguentemente, le relative tariffe di conferimento in discarica a carico delle già asfittiche casse comunali. Inoltre, è previsto nelle linee guida del progetto da inoltrare per la partecipazione al bando regionale che lo stesso centro venga poi affidato in gestione per conto del comune (o di un consorzio di comuni) ad una cooperativa sociale all’uopo costituita, in tal modo consentendosi anche la creazione di posti di lavoro per soggetti disagiati. E’ auspicabile conclude la nota stampa - che questa amministrazione faccia seguire alle parole i fatti e che alla manifestazioni di disponibilità seguano concreti atti di interesse volti a non far perdere alla città di Lamezia questa occasione che va nella direzione di un’innovazione virtuosa nel campo del trattamento dei rifiuti. r. l.

Avanzate dai legali degli imputati in uno dei procedimenti più importanti contro le cosche

Pdl, Luigi Muraca coordinatore cittadino Da sempre impegnato in politica

Processo “Tabula rasa” 18 richieste di abbreviato

Luigi Muraca è stato nominato coordinatore cittadino del Pdl. Avvocato, 44 anni da sempre impegnato in politica fin dalla giovane età nella Democrazia cristiana, guiderà il partito di maggioranza a Lamezia. Vicecoordinatore è stato nominato, Francesco Chirillo.

Lamezia Terme - Hanno chiesto quasi tutti il rito abbreviato gli indagati nell’ennesimo troncone della maxi operazione antimafia battezzata “Tabula rasa”, con cui, nel lontano dicembre 2002, la Polizia di Stato e la Dda di Catanzaro aggredirono le più note famiglie criminali di Lamezia Terme, ricostruendo la guerra di ’ndrangheta di cui furono protagoniste. Nel corso del tempo, in aula, il procedimento penale scaturito dall’inchiesta - che sfociò nella notifica di 61 avvisi di garanzia e 58 ordini di custodia cautelare - fu spezzettato in varie tranche (alcune delle quali sono già arrivate in Corte d’appello ed anche in Cassazione), e adesso, a distanza di ben sette anni da quell’operazione, altri venti indagati sono stati chiamati dal sostituto procuratore antimafia Gerardo Dominijanni a rispondere di concorso in associazione di stampo mafioso. Ieri, davanti al giudice dell’udienza preliminare distrettuale, Assunta Maiore, diciotto di loro hanno anticipato di voler chiedere i riti alternativi (che in caso di condanna comporta lo sconto di pena di un terzo), che saranno ammessi il prossimo 22 ottobre, quando si terranno le discussioni anche per le due persone che proseguono l’udienza ordinaria, e cioè Emilio Gualtieri e Antonio Trovato. Gli

Mostra di Azzinari a Lamezia presso la galleria Quadrature Prosegue fino al prossimo 31 ottobre, la mostra dell’artista, Franco Azzinari dal titolo, “L’eterno divenire”, presso la galleria Quadrature in via Garibaldi. Franco Azzinari è l’artista “dellìeterno divenire” della natura, l’unico che ha saputo dipingere la non-staticità di un momento rompendo, quindi, con i paesaggi classici che immortalavano la natura in piatte e immobili “fotografie”. Nelle sue opere si può percepire il rumore del vento e l’ondeggiare dei campi di grano maturi, il profumo del mare che respira e vive. La natura viene rappresentata in tutta la sua forza e bellezza, ma anche nella sua estrema durezza; nell’arte del maestro calabrese vive un dualismo, realtà e liricità mescolate sapientemente. a sua pittura non è l’idillio bucolico, ma la verità così come si presenta ai nostri occhi, quella realtà che si può trovare proprio qui in Calabria, allo stato puro, senza artificiosi interventi umani diventando rappresentazione lirica, quasi irreale. a, quasi irreale. lirica, quasi irreale. lirica, quasi irreale.

Azienda Leader operante nel settore deperibile lattiero caseario, per riorganizzazione rete commerciale,

ricerca agenti con inquadramento Enasarco sulle zone di:

Catanzaro - Crotone - Cosenza - Vibo Valentia. La Corte d’Appello di Catanzaro

abbreviati saranno invece celebrati a carico di Giorgio Barresi, Domenico Caligiuri, Domenico Cannizzaro, Francesco Cannizzaro, Giovanni Cannizzaro, Aurelio Ciliberti, Bruno Cittadino, Antonio Francesco De Biase, Bruno Gagliardi, Vincenzo Giampà, Francesco Iannazzo, Vincenzino

Iannazzo, Davide Orlando, Francesco Orlando, Domenico Scerbo, Vincenzo Talarico, Alessandro Torcasio, Vincenzo Torcasio (tra i difensori impegnati Lucio Canzoniere, Francesco Gambardella, Giuseppe Spinelli, Pino Zofrea). (Agi)

Offresi provvigioni più incentivi. Si prega inviare dettagliato curriculum a:

commerciale@compagniadelfreddo.com Fax 0961 791433


22 Martedì 13 Ottobre 2009 il Domani

LAMETINO GIZZERIA LIDO E’ quanto chiede l’Associazione “Marevivo” di Lamezia Terme alla Regione Calabria

Verso un’area marina protetta La zona individuata si trova presso “Le Secche” in territorio di Caposuvero Gizzeria Lido - L’Associazione

“Marevivo”, sezione Lamezia Terme ha inoltrato alla Regione Calabria la richiesta di realizzazione di un’area marina protetta presso “Le Secche” di Caposuvero, in territorio di Gizzeria Lido. Lo ha reso noto, il presidente dell’Associazione, Enrico Cataneo. «L’istanza - ha precsato Cataneo - è stata indirizzata all’assessore regionale all’Ambiente e a tutte le sutorità competenti, ivi compreso il Comune di Gizzeria. La creazione di un’area marina protetta (<+corsivo><N>altrimenti detta “Oasi Marina o anche Parco Marino”<+tondo><N>) informa altresì il presidente di “Marevivo” - è tesa alla tutela ambientale e biologica della zona di mare individuata alla propaggine nord del golfo di Lamezia, al largo del promontorio di Caposuvero nel comune di Gizzeria, ed è delimitata a sud dell’argine del lago La Vota ed a nord dalla lunga spiaggia di natura sabbiosa chesi protende fino al comune di Falerna. Quest’area è un meraviglioso esempio di biodiversità dell’ambiente marino mediterraneo, da proteggere e valorizzare, legato soprattutto alla presenza di una vasta prateria di Posidonia Oceanica che si estende sul fondale in banchi di notevole consi-

stenza, mista a scogli di natura granitica ed a piccole distese di sabbia. La presenza della Posidonia costituisce l’habitat ideale di innumerevoli specie marine, tipiche della fauna mediterranea, e inoltre svolge un importante ruolo di attenuazione e controllo dei fenomeni erosivi della costa, per effetto del movimento delle foglie, che rallenta il moto ondoso e le correnti. Per ciò che riguarda le specie di fauna marina presenti, regina incontrastata è la cernia, ma non mancano tantissime altre specie, quali le spigole, le muggini, i dentici. L’area è inoltre interessata dal passaggio di numerose specie pelagiche, quali il pescespada, la ricciola, i tonni mediterranei. Degna di nota è la presenza di consistenti spugne multiformi. Quest’habitat è l’unica area a natura mista del golfo di Lamezia, il cui fragile equilibrio dev’essere salvaguardato al mero fine della protezione delle specie caratteristiche e del ripopolamento anche dell’area circostante. Le “Secche” di Caposuvero, dal punto di vista geomorfologico, rappresentano l’ultima cresta del sistema montagnoso che parte dal Monte Reventino e che, percorrendo tutto l’hinterland lametino, si protende fino al mare. La proposta è corredata, oltre che dalle necessarie planimetrie e carte nautiche, anche da una relazio-

ne tecnica curata da Patrizia Costantino, dal geometra Antonello Mercuri e da Caterina Cuda e da uno studio storicoarcheologico di Stefania Mancuso. La creazione di un Parco Marino, inoltre, - ha aggiunto Cataneo - rappresenterebbe senza dubbio un input per favorire ed incentivare l’afflusso escursionistico a supporto del sistema turistico di tutta l’area circostante, anche questa meritevole di attenzioi e di interventi di protezione e tutela: ci si riferisce, innanzi tutto, al lago La Vota, zona umida naturale unica in tutto il bacino del Mediterraneo; all’esteso litorale formato da un arenile vasto e particolare; alla pineta marittima posta a lato del lago La Vota ed a quella posta a monte, a meno di 200 metri in località Iacona, sempre in territorio del Comune di Gizzeria. “Marevivo” - ha concluso Enrico Cataneo ha posto al centro della sua attività tale proposta da molto tempo, fin dall’ottobre del 2001 nel corso del convegno “Il mare fonte di sviluppo e di occupazione. Quali prospettive per la costa tirrenica lametina”, a cui sono seguite varie manifestazioni ed iniziative, tra le quali da evidenziare “Spiaggie e fondali puliti” svoltosi proprio a Caposuvero». r. l.

Nocera, bilancio positivo al “Tchaikovsky” Bilanci positivi sia dal punto di vista contabile che dal punto di vista della sua crescita esponenziale per l’Istituto musicale civico “Tchaikovsky” di Nocera Terinese. Nei giorni scorsi infatti il Cda dell’Istituto si è riunito ed ha approvato il Bilancio con grande soddisfazione del presidente Maestro Saverio Arlia e dell’Assessore Rosario Aragona, rappresentante del Comune di Nocera in seno all’organismo dell’Istituto Musicale che ha approvato il documento contabile. Anche dal punto di vista degli iscritti l’Istituto musicale tira le somme positivamente. Grazie anche al sostegno finanziario del comune infatti il Tchaikovsky ha raddoppiato raggiungendo in due anni quota 400 iscrizioni. Per questo motivo dal Cda è arrivata al comune una richiesta di nuove aule nell’imminenza del nuovo anno e dei corsi universitari già autorizzati dal ministero. Da parte sua il sindaco Lugi Ferlaino ha rassicurato che «l’Amministrazione comunale sta già valutando alcune ipotesi per recuperare idonei locali all’Istituto musicale. Del resto – ha aggiunto il sindaco- si tratta pur sempre di una importante realtà culturale presente sul nostro territorio che intendiamo adeguatamente valorizzare e sostenere anche perché ci risultano iscrizioni di livello nazionale come quella recente dell’artista Aleandro Baldi. Ci sembra quindi doveroso seguire il percorso di questo istituto musicale che fino a questo momento contribuisce in maniera esemplare a dare lustro e visibilità al nostro comune».

Raso guiderà i giovani del Nuovo Psi Bruno Raso è il coordinatore dei giovani del Nuovo Psi per Lamezia e il Lametino. Nei giorni scorsi si è riunito il coordinamento giovanile del Nuovo Psi, per determinare, appunto, il suo coordinatore. Filippo Folino, membro del direttivo regionale, insieme a tutti i numerosi esponento presenti presso la sede del partito a Lamezia Terme, hanno deciso, all’unanimità, di nominare coordinatore Bruno Raso. Dopo l’accettazione, il nuovo Coordinatore ha ringraziato i presenti per la fiducia accordatagli, ed ha spiegato a tutti l’urgenza di attivarsi subito ad avvicinare ancor di più i giovani alla politica con riunioni più frequenti e discutere delle vere problematiche che riguardano i giovani. Una nomina importante per il Nuovo Psi che colma il vuoto e apre il partito all’impegno dei giovani in vista delle prossime scadenze elettorali, sia per quanto riguarda le Comunali di Lamezia, sia per ciò che attiene le elezioni regionali.


il Domani

Martedì 13 Ottobre 2009

COSENZA

Service a cura di Ediratio e AT Press - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomani.it

Il senatore e viceccordinatore regionale del Pdl interviene in una nota dopo le polemiche per l’assenza “giustificata” al convegno di domenica

Gentile: noi appoggiamo Scopelliti Alla kermesse del cinema Italia assente tutto l’entourage notoriamente a fianco della griffe cittadina ex forzista COSENZA - Certo che se il vicecoordinatore regionale del Pdl è “costretto” a ribadire in rete sulle agenzie che è tondo e pieno il sostegno dei forzisti cosentini per Peppe Scopelliti vuol dire che qualcosa proprio non va sotto il cappello del “partito del predellino”. È come dire che un allenatore di una squadra di calcio si mette a ribadire che prepara i ragazzi in settimana per vincere e non per perdere. Se sta zitto nessuno ci fa caso, magari. Ma se pubblicizza una cosa scontata il campanello d’allarme suona ai più maliziosi. Ma evidentemente quelle poltrone vuote domenica sera alla kermesse di Scopelliti e Capezzone al cinema Italia di Cosenza sono risultate troppo “pesanti” per passare inosservate (assenti i fratelli Gentile e il gruppo che da sempre si rifà a loro per cui la cosa singolare è che mentre i “motivi familiari” possono valere formalmente per la griffe non si capisce consa c’entrino invece per gli altri che portano cognomi differenti). Poche ore del nuovo giorno e Tonino Gentile in ogni caso dice la sua provando a spegnere il fuoco delle malignità. «Capisco che i po-

Tonino Gentile

litici non abbiano diritto nemmeno ad invocare un legittimo impedimento - dice in una nota - ma Peppe Scopelliti conosce i motivi di carattere assolutamente personale per cui ieri (domenica) non sono potuto intervenire alla convention di

Cosenza. Io e il gruppo di Forza Italia siamo i suoi primi sostenitori, leali e convinti. Del resto, molti simpatizzanti e militanti del partito erano ieri presenti in sala». «Sono sempre più sicuro - aggiunge che con Scopelliti la Calabria avrà una stagione nuova di riforme e di successi e io sarò al suo fianco, a lavorare indefessemente e quotidianamente affinché questo progetto si avveri». Due “note” alla nota. Tonino Gentile parla per sé e non a nome della griffe storicamente allargata a due (mancava anche Pino domenica). E poi, tra i «simpatizzanti e militanti del partito presenti in sala» a cui fa riferimento non s’è vista traccia dei fedelissimi che da sempre sono legati al percorso politico della famiglia Gentile. Sarà stato un caso anche questo o pure qui, perché no, “problemi familiari”. Che sia diventata alta la tensione nel partito in vista delle candidature per il consiglio regionale? Non è escluso. Traversa ieri, a tal proposito, ha detto che verranno candidati tutti gli uscenti. Notizia che forse non è piaciuta a tutti.

Arriva Franceschini ma non la pace

Dario Franceschini

per giustificare l'annullamento del congresso di Campana, regolarmente svolto alla presenza del garante Attilio Mascaro, la mozione Franceschini, solleva solo ora una questione morale nei confronti del segretario del circolo Le Rose, reo di

«Basta con le liti paesane. Adesso dobbiamo amministrare assieme» COSENZA - Che Carolei, 3.500 anime alle porte di Cosenza, sia un ambiente quantomeno “vivace” è noto. Le polemiche politiche sono all’ordine del giorno in un paese che vive di politica. L’ultima tornata di amministrative non ha fatto eccezione: vinte per un pugno di voti da Francesco Rotondaro, che ha raccolto l’eredità delle giunte guidate da Umberto Silvagni, le elezioni di giugno sono state subito contestate per presunti brogli da Francesco Greco, il leader della lista rivale, e i risultati sono finiti davanti al Tar di Catanzaro. La giunta di Rotondaro, rinnovata completamente rispetto alle esperienze del decennio precedente, si è quindi insediata “sub judice”. Ed è rimasta sotto la spada di Damocle della giustizia amministrativa fino alla settimana scorsa. Quando, cioé, il Tar ha bocciato il ricorso e ha confermato il sin-

daco eletto dai cittadini. Qualcuno, però, memore di tante volgarità che nel passato hanno caratterizzato la politica locale, non ha resistito alla tentazione di rinverdire un certo “stile”. E ha diffuso un volantino in cui si irrideva pesantemente Greco: «Caro Francolino, adesso per fare il sindaco non ti resta che assoldare un killer». Netta la presa di distanza del sindaco: «Condanno questo gesto perché appartiene a un modo incivile di far politica che non mi appartiene. Lo condanno perché colpisce una persona per bene come Franco Greco che comunque gode della stima di una larga fetta della popolazione». Ora, conclude Rotondaro, «dobbiamo amministrare con l’aiuto di tutti. Soprattutto dell’opposizione, con la quale vogliamo un confronto aperto e sereno». Saverio Paletta

di Domenico Martelli

Il “problema” più grande per Loiero rimane Occhiuto Alla fine un merito bisogna riconoscerlo in ogni caso alla sezione marketing del Pd. Come la giri e come la volti tutti aspettano l’esito del suo congresso su scala nazionale, dopo l’esito scontato di quello regionale. Col fiato sospeso militanti e dirigenti, ovviamente. Ansimanti e carrieristi della prima ora. Ma in ansia e non poco pure Idv, Udc e udite udite pure Pdl. Tut-

ti insomma e i motivi non mancano. Se però i nervi tesi di Idv sono senza via d’uscita in Calabria (il futuro con il Pd è incerto sia con Bersani che con Franceschini) l’attesa dell’Udc non è da sottovalutare. È opinione diffusa che se vince Bersani il leader Casini è più contento e non esclude esperimenti temporanei “local”. Occhiuto ha inteso e Loiero fa gli scongiuri...

Domenico Martelli

Tensione sempre alta nel Pd: la mozione Bersani attacca frontalmente Franco Bruno

COSENZA - Dario Franceschini oggi fa tappa a Rende . L'incontro è previsto all'Unical per le 10, 30 all'interno della sala circolare dell'edificio polifunzionale. «Il candidato alla segreteria avrà modo di illustrare ai Giovani del Sud la sua mozione, soprattutto - si precisa all'interno di una nota - nella parte che riguarda la tutela del mezzogiorno, la valorizzazione delle nuove generazioni e le proposte di soluzione ai problemi che affliggono le regioni meridionali». Ma non c'è pace in casa Pd. Dalla mozione Bersani arriva secca la replica al senatore Franco Bruno, che nei giorni scorsi, lo ricordiamo, è intervenuto sul caso Campana. «Pensavamo che dopo i chiari e netti risultati del congresso provinciale di Cosenza che hanno visto la netta ed inequivocabile vittoria della mozione Bersani, fossero chiuse le polemiche quanto meno quelle relative alle singole questioni locali. Dobbiamo purtroppo constatare - fanno notare i rappresentanti della mozione Bersani - che, il segretario provinciale, ancora una volta, si è distinto per animosità e partigianeria:

SOTTO LA LENTE

abuso di potere per aver partecipato in qualità di componente della giunta municipale di Campana ad un atto deliberativo del 2001, riguardante l'approvazione in variante di un tracciato viario a causa di un'emergenza causata da una frana». Tre le domande per Franco Bruno. «Il segretario provinciale dovrebbe dire come mai non ha sollevato questioni nel recente passato e lo ha fatto invece solo dopo la chiara vittoria della mozione Bersani in quel circolo? Perché il congresso di Campana è stato riconvocato a Cosenza, ovvero ad oltre 100 km di distanza da Campana, malgrado la disponibilità dichiarata del segretario a rifare il congresso nella sede sua sede naturale, a Campana?». Respinta nettamente al mittente anche l'obiezione di natura squisitamente morale avanzata da Bruno. «Auspichiamo che il segretario - concludono dalla mozione Bersani - dia un contributo serio. Per quanto ci riguarda non ci annoveriamo al coro di quanti suonano la grancassa del giustizialismo ai fini della lotta politica». Francesca Gabriele

Manlio Luise (Mpa): sui veleni tutti responsabili, anche il Pd COSENZA - «Quelli a cui stiamo assi-

stendo si chiamano crimini contro l'umanità. E, come tali, dovrebbero essere trattati: con l'umanità costituita parte civile, contro tutti i responsabili (anzi, irresponsabili)». Così, a proposito della nave dei veleni, Manlio Luise, responsabile del direttivo provinciale dell’Mpa. «Che sono talmente tanti da riempire le stive delle carrette affondate - continua Luise - dove dovrebbere essere lasciati crepare. Gli ultimi drammatici avvenimenti siciliani sembrano avere rubato la scena all'immane tragedia dei mari avvelenati. La nostra deputazione è tutta impegnata ad inseguire i responsabili degli abusivismi edilizi. Ma mica per costringerli a pagare i danni degli scempi che sono stati perpetrati su tutto il territorio costiero e interno: solo per appiccicare una responsabilità rossa, nera o bianca. Insomma simulano una lite, per non appalesare “intese”. Sparo nel mucchio perché lo meritate: siete tutti responsabili, cari onorevoli deputati, senatori, consiglieri regionali, provinciali e comunali. Le vostre colpe? Incapacità, negligenza, pre-

sunzione. Sì, sopratutto presunzione. Perché nonostante tutti i guasti (per usare un eufemismo), che ci avete procurato, continuate a volerci convincere della bontà delle vostre azioni e delle vostre grandi capacità amministrative. Un giorno sì e l'altro pure, ad autoincensarvi sui quotidiani locali o ad accapigliarvi quando si tratta di scaricare le proprie colpe ad altri. La cosa più esilarante, è quella di un deputato nostrano che occupa anche l'incompatibile carica di consigliere regionale, che si cimenta, non da ora, in un esercizio di critica indiscriminata verso tutti i malfattori che avrebbero deturpato i territori. Laratta, il nostro deputato che sta più a Cosenza che a Roma, non si preoccupa di sollecitare il governo nazionale ad intervenire subito a scandagliare i fondali del nostro mare e liberarlo dai veleni che ingoia. No, si preoccupa di sparare su tutti i condoni italiani: che, poi, sono gli stessi voluti anche dalla sua parte politica che, più delle altre, ha avuto sempre ruoli amministrativi, atteso che la maggior parte dei sindaci d'Italia sono stati e sono del suo colore».

Patrizia non ce l’ha fatta È morta ieri, nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale di Cosenza, dov'era ricoverata in prognosi riservata da sabato pomeriggio, Patrizia Motta, la ventunenne studentessa universitaria caduta sabato all'interno del campanile della Chiesa matrice di Villapiana. La giovane era salita sul campanile per scattare alcune fotografie che le sarebbero servite per la tesi.

Morto Salvatore Orsomarso È deceduto nella sua abitazione di Fagnano, Salvatore Orsomarso, papà di Fausto, dirigente regionale del Pdl calabrese. È stato un apprezzato dirigente socialista. Nel 1995 è stato commissario dell'Apt di Cosenza. «Uomo generoso e onesto - si legge in una nota - lascia un vuoto incolmabile negli amici che lo hanno conosciuto».

MEDIATAG RICERCA SU COSENZA Per il lancio di nuovi prodotti editoriali su Cosenza e provincia selezioniamo

AGENTI PUBBLICITARI (ambosessi) per la seguenti zone:

Cosenza città, Cosenza area Jonio, Cosenza area Tirreno Inviare dettaglio curriculum a info@mediatag.it. Trattamento economico di sicuro interesse.

• • •

Costituirà titolo preferenziale possedere una laurea in marketing, scienze delle comunicazioni o relazioni sociali. L’anticipo provvigionale sarà in grado di soddisfare le candidature più qualificate. Inquadramento Enasarco

Per un appuntamento selettivo gli interessati possono inviare il proprio curriculum al seguente indirizzo di posta elettronica:.......................................................... info@mediatag.it oppure al numero di fax: ............................................................................................. 0961.903421 o per posta indirizzata a: ..... MEDIATAG SPA - Loc. Serramonda 88040 Marcellinara (Cz) I dati contenuti nel curriculum verranno trattati esclusivamente ai fini della selezione del personale. La presente ricerca è estesa a persone di entrambi i sessi ai sensi della legge 903/77


il Domani Martedì 13 Ottobre 2009 25

COSENZA LONGOBUCCO — La pioggia in-

cessante verificatasi nelle settimane scorse a Longobucco ha letteralmente messo in ginocchio il centro abitato isolato dopo lo smottamento della strada statale 177 arteria di congiunzione del centro montano con la costa ionica. Unica rete viaria percorribile al momento resta quella che attraversa la Sila, ma non sarà così ancora per tanto tempo. Infatti, ieri mattina, il presidente della Provincia, Mario Oliverio e il suo vice, Mimmo Bevacqua, nonostante l'ente non sia direttamente chiamato in causa per competenza, si sono seduti al tavolo tecnico - politico convocato dal prefetto, Melchiorre Fallica al quale hanno preso parte i dirigenti dell'Anas e gli amministratori del comune colpito dal disagio. La costruzione di un ponte, i cui lavori partiranno oggi, che coinvolgerà risorse professionali ed economiche della Provincia, unirà la strada, tra l'altro in costruzione, Longobucco - Mare con la Statale 177. «Il prezioso lavoro preparatorio svolto nei giorni scorsi dai nostri tecnici, a cui vanno il nostro plauso sincero e il nostro sentito ringraziamento ha contribuito notevolmente a far sì che, con la riunione di oggi, si potesse assumere la decisione di far partire da subito i lavori, dando così una risposta celere e tempestiva ad una comunità così fortemente e duramente provata». Ma c'è di più: il capo dipartimento dell'Anas, Giovanni Laganà ha reso pubblico lo stanziamento di due milioni di euro utili all'ammodernamento e alla messa in sicurezza della statale. «Ciò è sicuramente si legge in una nota - anche il frutto delle tantissime sollecitazioni avanzate in questi giorni dallo stesso presidente della provincia che, più volte, aveva richiesto un intervento immediato ed urgente della stessa Anas su quest'importante arteria». Intanto, con il tra-

L’amministrazione provinciale di Cosenza, con Mario Oliverio e Mimmo Bevacqua, al tavolo tecnico con il prefetto

Longobucco, subito il ponte Il centro silano colpito duramente dal maltempo nei giorni scorsi è rimasto isolato scorrere dei giorni, ritorna alla normalità la situazione a Longobucco: strade devastate dal fango e dai detriti; abitazioni allagate; il campetto da calcio invaso da una frana e poi l'apprensione per le piene dei torrenti Manna e Macrocioli che attraversano una buona parte del paese. Questa è la stata la cronaca di giorni ormai trascorsi: una comunità messa in ginocchio e che con grande dignità ha chiesto aiuto alle istituzioni. Un aiuto che, come abbiamo scritto, non è tardato. Ora si guarda con apprensione all'ondata di maltempo che sta per interessare la provincia. Francesca Gabriele

Acri, riapre la 660 L'Anas comunica che a partire dalle ore 17,00 di ieri, lunedì 12 ottobre 2009, è stato riaperto al traffico, in entrambe le direzioni e senza alcuna limitazione, il tratto della strada statale 660 “di Acri”, dal km 13,150 al km 13,300, in provincia di Cosenza. «I lavori - si legge in una nota dell’Anas - preventivamente illustrati e condivisi con l'amministrazione comunale di Acri, sono stati portati a termine con due giorni di anticipo, effettuando le lavorazioni sia il sabato che la domenica. L'intervento si era reso necessario per consentire urgenti e indifferibili lavori di riparazione».

Sarà presentato domani in Confindustria Cosenza il rapporto regionale sul management

Il “report” sulla classe dirigente COSENZA — Domani, alle ore

17.00 presso il salone conferenze di Confindustria Cosenza verrà presentato il terzo rapporto “Generare classe dirigente. Una mutazione del paese da accompagnare oltre la crisi”. L'iniziativa, organizzata insieme all'Università Luiss Guido Carli e l'Associazione management club - Amc s'inserisce nell'ambito degli appuntamenti “Libri per lo sviluppo” che gli Industriali cosentini promuovono con l'obiettivo di diffondere la cultura d'impresa. Introdurranno i lavori del convegno il presidente di Confindustria Cosenza Renato Pastore, il vice presidente esecutivo dell'Università Luiss di Roma Rita Santarelli ed il presidente dell'Associazione management club Giuseppe Perrone. I risultati del rapporto saranno presentati dal coordinatore scientifico e presidente Ermeneia Nadio Delai. Una testimonianza dal territorio arriverà da parte di chi è impegnato in prima persona in tre importanti settori: l'economia, l'accademia e la politica. Interverranno, infatti, l'imprenditore Umberto De Rose che rappresenta a livello regionale gli industriali, il docente universitario Do-

menico Cersosimo che è vice presidente della regione Calabria e l'avvocato Salvatore Perugini che guida il Comune di Cosenza. I lavori del convegno saranno coordinati dal direttore degli industriali cosentini Rosario Branda. «Il rapporto - sottolinea il presidente degli industriali cosentini Renato Pastore - tasta il polso della società nel periodo della crisi, attraverso cinque indagini incrociate e condotte sul campo tra la fine del 2008 e l'inizio di questo anno, coinvolgendo un campione di cittadini, imprenditori e manager di imprese private, studenti e docenti universitari. Per la prima volta si analizza il costo del nonmerito, che oscilla tra il 3 e il 7,5% del Pil con la conclusione che la valorizzazione del merito come base di selezione della classe dirigente non è un optional ma una necessità». La domanda di meritocrazia e severità, che proviene sia dalle istituzioni che dalla popolazione ed il nuovo modo di intendere il merito, concepito non più come leva del successo personale ma come virtù pubblica e come criterio di organizzazione sociale nella stagione della responsabilità e dell'e-

tica, sono tra le sorprese più interessanti che emergono dal rapporto. Il fatto che otto cittadini su dieci auspichino l'applicazione diffusa del merito nella scuola e sul lavoro, è il segno che nel Paese si comincia a respirare aria nuova e che la riscoperta dell'economia reale porta con sé anche un positivo ribaltamento della gerarchia dei valori. Chi si trova oggi in posizione di responsabilità nella direzione generale del Paese, sia nel campo pubblico sia in quello privato, avverte con particolare sensibilità il tema della creazione di nuova classe dirigente. “Essere classe dirigente” presuppone di possedere autorevolezza e non solo di esercitare il comando. Una qualità difficile, ma essenziale la prima, fatta di tante caratteristiche diverse che comprendono capacità di visione, competenza, autonomia decisionale, abilità nel suscitare soluzioni condivise. Bisogna recuperare un disegno più vasto e saperlo trasmettere con entusiasmo ai dirigenti, ai quadri emergenti e alle giovani generazioni. Oreste Parise


26 Martedì 13 Ottobre 2009 il Domani

COSENZA CETRARO — Non si è fatta atten-

dere la protesta dei pescatori di Cetraro che ieri alle 8 del mattino sono partiti in 300 dalla piazzetta san Marco del piccolo borgo marinaro diretti subito verso la stazione ferroviaria. Si sentiva nell'aria l'occupazione della ferrovia. Si sentiva fin dalla sera precedente, quando Giuseppe Aieta il sindaco di Cetraro aveva convocato una manifestazione nel porto sul tema della nave dei veleni. Una manifestazione iniziata alle 17 con una forte tensione proprio fra i pescatori ed il sindaco che aveva dato ordine di costruire il palco dalla parte "buona" del porto: quella gestita dai diportisti. I pescatori si sono spostati dalla parte opposta, quella in cui si trovano i loro barconi, le paranze, le attrezzature da lavoro. Il sindaco, perciò, non ha potuto far altro che spostare il tutto per evitare una vistosa quanto imbarazzante spaccatura fra la popolazione. Sull'improvvisato palco costituito dall'enorme muraglione del porto la solita passerella politica che ha infastidito tutti i presenti, specie quando è arrivato l'eurodeputato Pirillo. I fischi sono partiti non solo dalla numerosa “pattuglia” degli ambientalisti, quanto da vari altri settori della piazza. Un fatto che ha innervosito non poco l'eurodeputato che, mentre stava andando via con un gruppetto di suoi sostenitori, ha visto fra le mani di un ambientalista paolano un manifestino distribuito fra la gente che richiamava, attraverso una foto dell'europarlamentare, l'assenza dello stesso nel periodo dello spiaggiamento della Jolly Rosso ad Amantea, sua cittadina d'origine. Questo episodio scatena la tensione già palpabile nell’aria. A fianco del paolano, aggredito verbalmente, dal seguito di Pirollo, interviene un’avvocata di Cetraro che si ritrova, per questo gesto, in mezzo alla lite. Da una parte la politica, presa letteralmente in mezzo. Dall’altra gli ambientalisti che accusano i rappresentanti politici, a tutti i livelli sitituzionali di non aver fatto abbastanza per far venire a galla la verità sia sui rifiuti tossici nella valle del fiume Oliva che della nave nei fondali di Cetraro. Delle storie ben conosciute, diventate ormai il segreto di Pulcinella. Ma la classe politica subiva le pressioni del settore turistico e della popolazione che vive grazie ad esso. Il prezzo di questa situazione è stato aver sorvolato le tante tragedie private scatenate dall’inquinamento tossico e, forse, radioattivo: i tanti ammalati di tumore e i tanti morti che aspettano un perché e, forse, un po’ di giustizia. Di questa situazione sono uno specchio fedele le parole del sindaco Aieta, che denunciano una forte contraddizione. Prima dice che il pesce è buono, poi dice che la nave è lì da venti anni, poi dice che secondo lui non ci sarà nulla lì sotto e poi alla fine chiede al governo che venga tolta la nave. Alla fine i pescatori restano con un pugno di mosche in mano. Ma non è uscito, dall’incontro promosso da Aieta, un dato di fatto serio che possa dire che la risoluzione dei problemi legati alla balneazione, alla radioattività, alla pesca ed al turismo si possano risolvere in breve tempo. Nessun passo positivo e serio è stato fatto. Cosa vorrebbe la gente, in definitiva? Chiede un impegno concreto alla politica: che i sindaci scendessero in piazza con loro, che occupassero l'autostrada, le strade, le ferrovie con le loro fasce tricolori. Alla stazione non c'era un solo sindaco dell'alto tirreno cosentino. Neanche lo stesso sindaco di Aieta che si dice sia andato in prefettura a Cosenza mentre i suoi cittadini erano nella stazione. In effetti i pescatori dopo solo 5 ore di occupazione della ferrovia sono riusciti ad ottenere, nella settimana prossima, grazie anche alla

Domenica sera, a poche ore dalla protesta dei pescatori, il sindaco di Cetraro indice una manifestazione chefallisce tra le proteste

Cunski, la lite prima dell’occupazione A breve un “tavolo” presso la presidenza del Consiglio. Proseguono i preparativi per la manifestazione ad Amantea

Tre momenti della manifestazione di ieri, culminata nella pittoresca occupazione “nautica” dei binari

massiccia presenza del sindacato della Cgil, con tutti i dirigenti locali, territoriali e regionali, la convocazione di un tavolo presso la presidenza del consiglio che affronti il problema della pesca e dei pescatori oltre che del recupero della nave nel fondo del mare di Cetraro. Questo non è un colpo per tutti i sindaci, le province calabresi, la Regione? Questa non era una cosa che avrebbero dovuto fare loro, le istituzioni, con le loro fasce tricolori? Invece ecco un manipolo di trecento pescatori, partire da una piazzetta e raggiungere la stazione e mettere di traverso una barca sui binari. Una scena felliniana, una scena che ha dato il senso della disperazione ma anche della giusta rabbia della gente nei confronti delle istituzioni che poco si occupa dei problemi veri. Ora si attende la soluzione dal tavolo di lavoro. Gli ambientalisti invece preparano la manifestazione del 24 ottobre ad Amantea. Una manifestazione che avrà delle caratteristiche nazionali e che prevede l'arrivo nella piccola cittadina di migliaia di persone e centinaia di pullman. Il momento per dimostrare all'Italia intera che esiste un'altra Calabria che con forza ma anche con molte difficoltà si oppone alla Calabria ndranghetista e politicamente corrotta e che soprattutto non ha paura. Francesco Crillo

Occupati per tutta la giornata i binari della stazione di Cetraro. A breve un incontro a Roma con le parti sociali

Esplode la rabbia nel Tirreno, in trecento occupano la ferrovia COSENZA — Disperazione e

rabbia. Queste le forze motrici che hanno portato ieri mattina oltre 300 persone ad occupare i binari della stazione di Cetraro. Il grido d'allarme lanciato da Sergio Gerco,il segretario generaledella Cgil calabrese, Giuseppe Aieta,il sindaco di Cetraro, Francesco Cirillo, giornalista impegnato da decenni sul fronte ambientalista, Maurizio Di Falco, rappresentante dei pescatori e Antonio Giannotti, presidente provinciale del Sib Calabria, è all'unisono: «La nave dei veleni va recuperata. Ne va del commercio, delle attività peschiere e balneari. Il governo centrale deve ripescare immediatamente il relitto ed erogare aiuti ai pescatori e agli operatori turistici». E proprio la categoria dei pescatori sta pagando maggiormente gli effetti del tran tran mediatico generatosi attorno alla vicenda. «È passato un mese -dice Di Falco- e ancora la nave è rimasta lì. Siamo qui perché vogliamo delle risposte. Abbiamo il diritto di sapere se il nostro pesce è buono, perché anche se non lo vendiamo lo portiamo co-

munque sulle nostre tavole per mangiarlo». Ne va quindi del turismo e dell'economia dell'intero territorio, perché la nave dei veleni è ormai diventato un caso nazionale che purtroppo il governo centrale sta dimenticando. In merito a questa riflessione il presidente del Sib Calabria, Giannotti, riferisce: «Proprio in questi giorni ho ricevuto molte chiamate dagli assidui frequentatori estivi della nostra zona, che hanno palesato l'intenzione di non tornare più. Pertanto la priorità dev'essere il recupero del relitto. Se questo non dovesse avvenire la prossima stagione estiva sarà inevitabilmente compromessa. Perciò la parola d'ordine è coalizzarci tutti, nessuno escluso perché la nostra immagine è distrutta. Dobbiamo vigilare e adoperarci per la risoluzione del problema». Duro invece il commento del sindaco di Cetraro, Giuseppe Aieta. «Questo è l'epilogo di una situazione disperata. Commercianti, pescatori, albergatori sono in ginocchio. È un mese che aspettiamo. Abbiamo raggiunto Melchiorre Fallica, il prefetto di Cosenza, che ha

contattato prontamente il sotto segretario alla presidenza del consiglio Gianni Letta, che ci ha confermato un incontro per mercoledì. Stiamo aspettando solo la conferma della presidenza del consiglio. Chiederemo a gran voce la rimozione della nave e lo stato d'emergenza affinché si adottino aiuti concreti per la nostra economia ormai paralizzata». Aieta lancia infine una provocazione. «Se l'immediata rimozione della nave non dovesse esserci allora la farò io con i pescatori, con i fili d'acciaio» e a chi gli chiede se dietro tutta questa possa celarsi una strumentalizzazione, visto che ancora non si conosce il contenuto dei fusti, risponde. «Le strumentalizzazioni finiranno quando la nave sarà rimossa e quando avremo saputo cosa c'è dentro quei fusti. Se conterranno materiale pericoloso provvederemo di conseguenza, in caso contrario faremo del relitto un museo all'aperto a cui daremo il nome di nave fantasma». Martina Ciano


il Domani Martedì 13 Ottobre 2009 27

COSENZA PROVINCIA ROSSANO Nella giornata del “lavoro dignitoso” tante sono state le iniziative organizzate dalle confederazioni sindacali. L’intervento di Benedetto Di Iacovo

Nel lavoro più cultura per la legalità «Necessario il rispetto dei contratti e una retribuzione adeguata alla dignità dei lavoratori e delle loro famiglie» ROSSANO – In occasione della

seconda giornata mondiale del lavoro dignitoso svoltasi mercoledì scorso, numerose sono state le iniziative organizzate dalle confederazioni sindacali. Nel terzo congresso Provinciale della Uilcem, che ha avuto come tema “La persona al centro dell’impresa e del sistema del lavoro” e svoltosi nella sala delle conferenze della Centrale Enel di Rossano, è intervenuto il presidente della Commissione regionale della Calabria per l’Emersione del Lavoro non regolare, Benedetto Di Iacovo. “Parlare di lavoro dignitoso oggi significa accendere i fari sulla necessità di promuovere una cultura della legalità, della sicurezza del rispetto e di solidarietà in una Europa che ha bisogno di integrare, migliorandoli, i livelli dei diritti e di democrazia comune. Il concetto di lavoro dignitoso, sempre secondo Di Iacovo, deve poter contare su quattro componenti essenziali. Il rispetto delle norme e dei contratti; il lavoro produttivo regolare e sicuro, con una retribuzione adeguata alla dignità dei lavoratori e delle loro famiglie; la salute e la sicurezza nel lavoro; la libertà di organizzazione e di contrattazione Il rispetto delle norme e dei contratti; il lavoro produttivo regolare e sicuro, con una retribuzione adeguata alla di-

IN BREVE

Benedetto Di Iacovo

gnità dei lavoratori e delle loro famiglie; la salute e la sicurezza nel lavoro; la libertà di organizzazione e di contrattazione”. La giornata mondiale del lavoro dignitoso, è nata infatti da una forte esigenza sociale tesa a fronteggiare la crisi economica che minaccia l’occupazione e il futuro delle persone a

livello mondiale, e purtroppo sempre secondo il presidente della Commissione per l’emersione del Lavoro non regolare Di Iacovo, i mass media nazionali hanno riservato scarsa attenzione ad una giornata così importante. Caterina La Banca

COR IG LIANO - I commercianti: maggior dialogo con l’amministrazione comunale Il Comitato dei Commercianti di via Nazionale, presieduto da Gianpino Morrone, torna a far sentire la sua voce. Divenuto nel tempo un valido punto di riferimento per le istanze dei numerosi esercenti commerciali che operano su via Nazionale, allo Scalo cittadino, il Comitato dei Commercianti chiede adesso un incontro alla nuova Amministrazione Comunale, in particolare al Sindaco Pasqualina Straface e all’Assessore alle Attività Produttive, Giovanni Coppola. “La grande distribuzione, il Piano Commercio, il lento declino di via Nazionale, la realizzazione di Piazza Salotto, la scarsa illuminazione pubblica, la necessità di concertazione con l’Ente locale per dibattere di questioni e problemi legati alla nostra categoria. Questi e tanti altri ancora – dichiara Morrone – sono gli argomenti che stiamo affrontando noi operatori del settore, che avvertiamo la necessità di stare uniti per mettere fine, o almeno attutire, la dilagante crisi che ci vede involontari protagonisti. Le nostre priorità sono la sicurezza, la pulizia, il decoro urbano, il mercatino dell’usato o delle pulci affinché i cittadini si abituino a ritrovarsi in piazza come avviene in tutte le città ed i paesi d’Italia e sia data l’opportunità ai produttori locali e delle zone limitrofe di esporre i propri prodotti, sia alimentari che oggetti fatti a mano. Dopo l’insediamento dell’Amministrazione Comunale e la concomitante stagione estiva, riteniamo sia importante un incontro con la stessa al fine di avviare una stagione di dialogo e di ascolto per l’auspicata “ripresa” di via Nazionale, negli anni addietro motore del commercio e dell’economia locale. Naturalmente, intendiamo coinvolgere in questo confronto serrato e costruttivo le associazioni di categoria e quanti sono interessati a dibattere di vecchi problemi e prospettive future”.


28 Martedì 13 Ottobre 2009 il Domani

COSENZA PROVINCIA BELVEDERE Progetto “Rete dei borghi”: finanziamenti per la rete turistica di sedici comuni del Tirreno cosentino. Presente Mario Maiolo

Centri storici, incontro operativo «Uno sviluppo del territorio che vede al centro i temi dell’ambiente, della natura e della cultura» BELVEDERE MARITTIMO – “Borghi del Gusto, dell’Arte nella riviera fluviale”, è stato il tema dell’incontro che si è svolto nei giorni scorsi presso l’Agriturismo l’Arca di Belvedere Marittimo. Un appuntamento tecnico-operativo dei 16 Comuni dell’alto tirreno Cosentino che hanno aderito all’iniziativa, e che vede appunto Belvedere Marittimo come Comune capofila. Un argomento anche abbastanza complesso, “Dalle rete dei Centri Storici a Sistema di Cooperazione Territoriale, Gestione Associata del Patrimonio Storico, Culturale, Naturalistico e Paesaggistico, Strategie e Prospettive”, che ha visto al tavolo di discussione, convocato dal sindaco del comune capofila ed organizzato dall’Associazione Usp (Urbanistica Sostenibile e Paesaggio), l’architetto Ersilia Magorno, che ha coordinato e seguito il raggruppamento sin dai primi passi. Hanno partecipato l’Assessore regionale alla Programmazione e Lavoro, On. Mario Maiolo, ed i dirigenti della Regione Calabria Professore Giovanni D’Orio, Dirigente Generale del Dipartimento "Programmazione " e l’ Architetto Rosaria Amantea, Dirigente Generale di Urbanistica e Governo del Territorio, il Presidente del Parco Nazionale del Pollino, On. Domenico Pappaterra, i rappresentanti dei Comuni di Aieta, Belvedere Marittimo, Buonvicino, Diamante, Grisolia, Maierà, Orsomarso, Papasidero, Praia a Mare, San Nicola Arcella, Sangineto, Sant’Agata d’Esaro, Santa Domenica Talao, Santa Maria del Cedro, Tortora e Verbicaro, nonchè i partner aderenti al progetto: Confartigianato, Confcooperative Calabria, Cgil, Cisl, Uil, Parco Nazionale del Pollino, Unpli, Accademia del Peperoncino. Scopo di questo importante incontro operativo e’ stato quello di fare un punto di sintesi sullo stato attuale dei progetti analizzando, alla luce delle misure di finanziamento in essere e quelle recentemente approvate, quale TIRRENO - Mi ricordo montagne verdi…”, queste le parole di una celebre canzone che fino a qualche tempo fa trovava riscontro nella realtà. Finita la calda stagione estiva, i conti fatti con la natura sono estremamente tristi e poco rassicuranti per l’uomo, per lo stesso che alla fine dei conti è la causa di se stesso. I danni provocati alla natura (e conseguentemente all’uomo) da un incendio sono innumerevoli e devastanti. Intanto quello che è immediatamente visibile è il nerastro scenario che si presenta subito dopo un incendio, uno scenario che ha già distrutto la folta vegetazione sita in quella zona ed ha ucciso per asfissia un numero considerevole di animali. Lo strato superficiale del terreno viene cotto e si indurisce cosicché alcune specie di piante non si ripresenteranno più in quella zona bruciata e, al contrario, verrà favorita la ricrescita delle uniche piante che non sono state devastate dalla radice ma che spesso risultano essere le più infestate. Di queste ultime il cuore della pianta rimane verde e fervido ma la parte esterna risulta essere molto dannosa. Se dopo un incendio, si dovesse condensare un temporale sulla zona bru-

Un momento dell’incontro

percorso concreto intraprendere al fine di realizzare in maniera più compiuta e con organicità i contenuti progettuali del sistema integrato elaborato dai Comuni del raggruppamento. Progetti che prevedono di dar vita, a partire dai centri storici, ad otto “itinerari tematici” (temi: gusto, arte contemporanea, paesaggio, archeologia, musica, ambiente, cultura e tradizioni, riti e religione). La relazione tecnica dell’Architetto Ersilia Magorno ha evidenziato, con schede analitiche, come si sia giunti a configurare un collegamento funzionale delle diverse specifiche progettazioni per la valorizzazione del patrimonio pubblico inutilizzato, dei beni e delle risorse attinenti la “filiera turistica”, per pervenire ad una sostanziale sinergia per la gestione dei servizi collettivi massimizzandone la loro fruizione e potenzialità occupazionale. Nel corso dell’intervento sono state anticipate anche le linee guida del progetto Pollino Tirreno In Vita, maturato in seno ai comuni compresi nel Parco del Pollino “versante tirrenico” aderen-

ti al Raggruppamento; progetto che si esprime quale naturale complemento al progetto “Centri Storici”. Dall’intervento Presidente del Parco Nazionale del Pollino, partner del progetto, dei Sindaci e del Presidente della comunità Montana presenti all’incontro, è risultato evidente, come hanno sottolineato i Dirigenti regionali e lo stesso Assessore Maiolo, quanto i 16 Comuni di questo raggruppamento dell’Alto tirreno cosentino si trovino sicuramente “avanti” rispetto ad altre zone della Calabria, sia per l’omogeneità di intenti raggiunta che per l’affinità delle linee guida progettuali con le direttive dei vari strumenti finanziari, regionali ed interregionali. La progettualità strategica espressa, la compostezza e la serietà del “tavolo”, la completa partecipazione degli “attori istituzionali” convenuti malgrado il giorno e l’ora, la taratura delle richieste, hanno suscitato apprezzamento da parte di tutti, perché segno evidente di una reale comunione d’intenti, la sola in grado di modificare la cultura dell’accoglienza, spingere il

territorio a comportamenti conseguenti in tema di armonizzazione degli strumenti Urbanistici, rispetto ambientale, difesa delle risorse, tutela dei beni culturali e paesaggistici, erogazione di servizi efficienti e di attenzione al decoro dei centri storici. Lo stato avanzato delle cose – ha affermato il professor Giovanni D’Orio – componente del tavolo Poin ministeriale per la regione Calabria, è sicuramente frutto del buon lavoro politico-istituzionale e tecnico iniziato molti anni fa, approdato a conclusione con l’elaborazione del progetto strategico “Golfo Amico” presentato a Cirella nel giugno del 2008, poi scisso in diverse linee di intervento ed ora approdato, conservando sia i contenuti che gli ambiti territoriali, nel recente POIN “Il Polo degli Alberi Bianchi”. L’impegno della Regione Calabria, assunto a Cirella nel 2008 e responsabilmente mantenuto, costituisce sicuramente una base solida per la definizione delle successive azioni finalizzate alla realizzazione degli interventi. L’architetto Rosaria Aman-

TIRRENO Con l’inizio dell’autunno si traccia un bilancio del territorio interessato dalle fiamme

Triste scenario dopo gli incendi estivi ciata, la pioggia che cadrebbe al suolo, sarebbe carica di acidi e vapori nocivi che non hanno avuto il tempo di svanire nell’atmosfera. Tale pioggia acida concorrerebbe ancor di più a nuocere al terreno appena arso. Se nei paraggi della zona bruciata ci sono delle rocce (in particolar modo, quelle che ne risentono di più sono quelle calcaree), queste investite dal calore, tendono a calcificare: avviene una mutazione a livello chimico che le rende fragili; e dato che la temperatura esterna è notevolmente superiore di quella interna, queste esplodono, frammentandosi in parti di dimensioni anche massicce, creando talvolta fenomeni franosi. Inoltre, tenendo presente la larga diffusione di mini-discariche abusive o comunque di cumuli di materiale buttati maldestramente sui terreni, il fuoco appiccato su plastica genera una combustione a basso consumo di ossigeno e ricco di diossina. È da precisare che la diossina, afferente a

Un incendio che ha colpito il territorio

tea, responsabile del settore Urbanistica e Governo del Territorio, ha apprezzato in particolar modo il sistema progettuale adottato dai tecnici del raggruppamento, e cioè quello di un approccio consapevole che, in controtendenza rispetto alla errata consuetudine di partire dalle risorse finanziarie per poi strutturare gli interventi, ha inteso invece ribaltare il concetto analizzando prioritariamente le esigenze e le peculiarità del territorio per strutturare un piano strategico condiviso finalizzato al raggiungimento degli obiettivi, ricercando solo successivamente la collocazione delle varie azioni all’interno delle diverse misure finanziarie, “modus operandi” assolutamente in linea con le direttive Europee. E questo, con una coerenza e continuità operativa “per nulla intaccata dai recenti avvicendamenti delle Amministrazioni Comunali,” come e’ stato sottolineato dall’Assessore Maiolo, che ha rilevato positivamente il fatto che allo stesso tavolo fossero seduti sia il Sindaco di Belvedere Marittimo Enrico Granata che l’ex Sindaco Mauro D’Aprile. L’incontro di Belvedere, ha concluso l’Assessore Maiolo, rappresenta nel contempo un importante punto di arrivo ma soprattutto un grande punto di partenza che lascia ben sperare per la prosecuzione proficua di un percorso che porterà il territorio a realizzare importanti opere strutturali e significative azioni immateriali per uno sviluppo realmente “strategico” del territorio. Uno sviluppo che vede al centro del sistema, i temi dell’Ambiente, Natura e Cultura, dove le eccellenze del Parco Nazionale del Pollino potranno andare ad affermarsi in ambito internazionale veicolate dai borghi marinari che ne costituiscono la naturale, porta di mare. Una prospettiva che travalica l’abituale schema mare/monti ponendo al centro del “sistema” le risorse naturali, storico.-artistiche-archeologiche, culturali e paesaggistiche del territorio. una famiglia di ben 85 tipi, tutte di una composizione chimica molto semplice non idrosolubile, ovvero non biodegradabile, ricade a terra coprendo la parte non bruciata. Quando le grandi quantità di diossina si depositano in luoghi di pastorizia, si accumulano nelle parti grasse degli animali e nel latte, successivamente consumate ed ingerite dall’organismo umano. Considerando che la diossina è altamente cancerogena, si spiega l’origine dei molti tumori che colpiscono gli uomini e nello specifico i bambini, maggiori consumatori di latte. Appiccare fuoco, solo per il gusto di farlo, noncuranti dei danni a cui si dà vita, risulta essere estremamente deleterio per se stessi e per la società in cui si vive. Spegnere un fuoco, dopo che questo ha preso piede è ormai inutile data la lesione naturale che si è creata. L’effetto dannoso del fuoco, propagandosi dalla salute umana al buon mantenimento naturale, passando in rassegna il danno causato all’agricoltura e le piaghe causate agli allevamenti, non ha prezzo per l’uomo che oramai si lede attraverso le proprie mani. Chiara Greco


il Domani Martedì 13 Ottobre 2009 29

COSENZA PROVINCIA CETRARO – “Riteniamo grave l'aggressione fatta dall'eurodeputato Mario Pirillo all'ambientalista Marta Perrotta nel porto di Cetraro al termine della manifestazione indetta dal comitato 11 miglia sulle navi a perdere. Un aggressione verbale e manesca, fatta dopo che l'europarlamentare aveva chiesto ad un altro militante ambientalista chi avesse distribuito un volantino con la propria foto”. Strascichi di polemiche, e non poteva essere altrimenti, dopo l’adunata di ambientalisti e gente comune chiamata a manifestare sulla nave dei veleni. Da qualche tempo circola sui maggiori social network un volantino che raffigura l’europarlamentare Mario Pirillo dove campeggia un “chi l’ha visto”. Nel volantino si chiedeva all'europarlamentare amanteano, dove fosse stato dal

CETRARO Critici gli ambientalisti dopo lo scontro verbale dell’eurodeputato con una giornalista e avvocato

Nave dei veleni, è scontro con Pirillo 1990 anno dello spiaggiamento della Jolly Rosso ad oggi. L'intervento a favore di un ambientalista da parte di Marta Perrotta (giornalista ma a cetraro anche in qualità di avvocato) ha fatto scatenare l'intervento dell'eurodeputato che dopo averla apostrofata con cattive espressioni, sembra l’abbia spintonata. Nel volantino distribuito fra la folla accorsa per la manifestazione, vi era anche scritto "no alle passerelle politiche sulla pelle dei cittadini". “Niente di offensivo quindi – fa presente il Movimento ambientalista del Tirreno in una nota - ma solo l'espressione di un opinione che diversi citta- Il relitto della Jolly Rosso

dini si pongono dopo la grave situazione venutasi a creare a seguito del ritrovamento della nave Cunsky nel mare antistante Cetraro evidenziando l'assenza dei politici negli anni precedenti quando solo gli ambientalisti gridavano a proposito delle navi dei veleni e dei sotterramenti nella valle del fiume Oliva. Il nervosismo che diversi politici oggi dimostrano nei confronti degli ambientalisti, unici ad avere diritto di parola sulle questioni dei veleni e delle morti di tumori, dimostra come questi politici siano lontani dalle vere esigenze che provengono dai territori e che gli ambientalisti metteranno in piazza con la grande manifestazione pacifica e di massa che si terrà il 24 ottobre ad Amantea”. Antonello Troya

SCALEA La proposta è di Pino Cardillo, membro dell’associazione “La Scossa”. «Mancano poli di eccellenza sul territorio tirrenico»

Una casa della salute vicina al cittadino «Il punto di partenza di un progetto più ampio e che porterebbe al cambiamento della cultura sanitaria» SCALEA – La “'Casa della salute”, potrebbe offrire una sanità più vicina al cittadino. “Il problema tumori non era “allarmismo”. L’Associazione La Scossa, attraverso il rappresentante Pino Cardillo, da anni si batte per questo grave problema sul territorio per i troppi casi tumorali ma soprattutto per la mancanza dei poli di eccellenza sul Tirreno cosentino. “Nel corso dell’ultimo ventennio, ha subito un’accelerata antropizzazione dell’industria sporca, come dimostra la presenza della nave dei veleni, l’insabbiamento nei fiumi di rifiuti tossici, discariche, senza una corretta pianificazione e regolamentazione. A dimostrarlo sono le dichiarazioni nei giorni scorsi del dottor Filippelli sul l’aumento dei casi tumorali in quanto l’aumento di neoplasie è un fatto noto e non passano giorni che qualcuno si ammali e i medici di base confessano l’insorgenza di nuovi casi. Non c’è solo la zona del basso ma anche quello dell’alto Tirreno dove la popolazione è tra quelle maggiormente colpite da malattie tumorali. Ormai da anni attraverso la stampa – continua Cardillo - sto chiedendo ai cosiddetti politici di realizzare i poli di eccellenza e la conferma è stata data dal dottor Filippelli che ha invocato la realizzazione e il potenziamento dei reparti di oncologia”. Purtroppo l’appello dal rappresen-

L’’ospedale di Scalea

tante de La Scossa sino ad oggi è rimasto senza esito. “Sino ad ora il centrodestra tramite il senatore Gentile, l’onorevole Dima, il sindaco Scopelliti chiedevano giornalmente la testa del D.G. dell’Asp di Cosenza Petramala e del governatore Loiero come se questo fosse il solo argomento. Come se il problema di Serra D’Aiello e la nave dei veleni non fossero mai esistiti, tant’è che il governo centrale, dopo le richieste di Loiero, ancora non è intervenuto su questi casi divenuti di natura mondiale. I cosiddetti politici si ricordano bene della Ca-

labria solo nel periodo elettorale per raccogliere tanti voti invece per altri problemi come quelli di questi giorni, la Calabria non esiste”. L’istituzione del registro dei tumori, da circa un anno, è stato richiesto da Pino Cardillo che da tempi non sospetti aveva denunciato che i tumori sul territorio erano in netto aumento. Corre voce in questi giorni che sarà istituita la “Casa della Salute”, per offrire una sanità più vicina al cittadino. Scalea avrà la “Casa della Salute” e questo conferma quanto già preannunciato qualche mese fa dal direttore

CETRARO «L’unità non si costruisce con le esternazioni mediatiche, ma con la partecipazione»

Pd, Bencivinni bacchetta i dissidenti CETRARO - Il segretario del circolo del Pd di Cetraro, Gaetano Bencivinni, bacchetta i dissidenti e sottolinea che l’unità non si costruisce con le esternazioni mediatiche ma con la partecipazione attiva alla vita politica degli organi del partito. “In questi mesi – si legge una nota di Bencivinni- alcuni dirigenti hanno con continuità danneggiato l'immagine del partito con continue esternazioni mediatiche non concordate con il segretario, in violazione dell'art.1 del regolamento dei circoli, che assegna al segretario il compito di rappresentare il partito e di relazionarsi con gli organi di stampa”. Una richiesta forte di rispetto delle re-

gole, che Bencivinni è intenzionato a sostenere senza ulteriori tolleranze. In questa direzione, ieri si è riunito il gruppo consiliare per riconfermare la fiducia all’attuale maggioranza guidata dal sindaco Giuseppe Aieta in ossequio alla linea politica che ha vinto nel congresso del 25 gennaio scorso eleggendo segretario Gaetano Bencivinni con 175 voti contro 124. Nei prossimi giorni sarà convocato il direttivo, per ottenere anche in quella sede la fiducia sulla linea politica sinora portata avanti dal segretario. La tappa conclusiva sarà la convocazione dell’assemblea , sollecitata da un congruo numero di iscritti.

generale dell’Asp di Cosenza, Franco Petramala, in quanto l’Asp ha individuato un piano per mettere la struttura Scalea che sarà ubicata presso la struttura della località Petrosa. Quanto promesso lo scorso 14 febbraio presso l’hotel Santa Caterina a Scalea alla presenza anche del Presidente della Provincia di Cosenza, Mario Oliverio e del consigliere regionale, Franco Pacenza, potrebbe diventare realtà perché non era l’ennesima “beffa elettorale” anzi una promessa per far decollare l’ospedale. Il direttore generale dell’Asp di

Cosenza, Franco Petramala, ha scelto proprio Scalea per istituire la Casa della salute. Questo progetto rappresenta il punto di partenza di un progetto più ampio che segue strutturalmente le condizioni di salute dei cittadini. Ne usufruirebbe l’intero alto Tirreno e, concentrando tutti i servizi sanitari dei quali usufruiscono utenti che arrivano da tutta la zona, eviterebbe di congestionare il traffico cittadino. Finalmente siamo di fronte ad un cambiamento culturale nel mondo della sanità. Con questo progetto si vogliono sostenere in modo responsabile i costi della sanità, usando in maniera più appropriata servizi ospedalieri e ambulatoriali. Dopo gli sperperi dei cosiddetti politici dal 2000 al 2005 con questo nuovo piano presentato al Governo dalla Giunta Loiero si potrà riorganizzare e riqualificare il settore della sanità. “Ma la nostra Associazione – conclude Cardillo - da anni si batte per i poli d’eccellenza con la costituzione dei riuniti Praia-Scalea ed AmanteaPaola ed una nuova mappatura degli ospedali, per evitare la continua migrazione del malato verso altre regioni e riducendo notevolmente i costi per la sanità calabrese costretta a pagare le Asl delle regioni del Nord a caro prezzo”. Emilia Manco

IN BREVE TORTORA - “Tortora nel cuore” presenta un questionario TORTORA – Tortora nel Cuore comincia la distribuzione del questionario per i soli residenti di Tortora. L'iniziativa coprirà l'intero territorio e ha come finalità quella di “ conoscere meglio le necessità, i pensieri e le aspettative degli abitanti della nostra cittadina”. Il gruppo aveva già distribuito un questionario per i non residenti ad Agosto, quando debuttò ufficialmente a Tortora Centro Storico. “La nostra è una scelta di metodo – chiarisce in una nota il gruppo - che intende cambiare radicalmente il modo di fare politica, ovvero partire dall'ascolto dei bisogni e dalle necessità della collettività, in modo pubblico, alla luce del sole”. Il clima politico tortorese, intanto, si fa sempre più incandescente. La scesa in campo di nuovi esponenti politici garantirà al paesello alto – tirrenico un autunno caldo. Ad alimentare il fuoco anche le voci di popolo che delineano improbabili accordi o candidature di comodo. PerciòTnc smentisce e ribadisce che “per nessun motivo abbiamo mai pensato ad accordi che ci diano un facile potere, la nostra mente è impegnata a ricercare soluzioni ai tanti problemi che rendono difficile la vita dei cittadini tortoresi”. Martino Ciano

Gaetano Bencivinni


30

il Domani Martedì 13 Ottobre 2009

CROTONE

La Polizia, nell’ambito dell’operazione denominata “Dirty investiments”, ha portato al sequestro di beni per 35 milioni di euro

Scacco alla cosca dei Papaniciari

Confiscati pombe funebri, società, villaggi turistici, fabbricati e terreni agricoli di Claudia Vellone

ne per un valore di 35 milioni di euro aveva preso le mosse, oltre un anno fa, dalla "guerra" di mafia tra le cosche Megna e Russelli culminata nell’agguato del 22 marzo del 2008 in cui fu eliminato il boss Luca Megna e gravemente ferita la figlia di 4 anni. Le indagini che facero seguito all’omicidio portarono nel novembre del 2008 alla cattura di 25 esponenti mafiosi appartenenti ai gruppi criminali in lotta con l’accusa, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso, estorsioni ed altri gravi delitti. Fu sequestratoancheun arsenaledi armi a disposizione del clan Russelli. Nel luglio del 2008 era stato catturato il boss mafioso Pantaleone Russelli, presunto capo dell’omonima cosca, da tempo irreperibile.

CROTONE - La Polizia di Stato ha sequestrato a Crotone beni mobili ed immobili per un valore di 35 milioni di euro, tra cui due imprese di pompe funebri, presunto provento di attività illecite. L’operazione è stata condotta dalla Squadra mobile di Crotone e dal Servizio centrale operativo. Tra i beni sequestrati ci sono anche alcune società, villaggi turistici, fabbricati, terreni agricoli ed altri immobili. Nell’operazione sono impegnati oltre 100 uomini appartenenti anche aiRepartiPrevenzioneCriminedella Polizia. I beni sequestrati dalla polizia a Crotone, nell’ambito dell’operazione denominata "Dirty investiments", appartengono ad esponenti della cosca dei Papaniciari. L’attività investigativa è stata condotta da una specifica equipe composta dalla Squadra Mobile di Crotone e dal Servizio Centrale Operativo, con impiego di investigatori esperti nel settore patrimonialistico. Il decreto di sequestro dei beni è statoemessodal Tribunaledi Crotone nel quadro di una mirata inchiesta condotta dalla Procura della Repubblica e dalla Dda di Catanzaro. L’operazione della polizia che ha portato al sequestro di beni a CrotoISOLA CAPO RIZZUTO - «I cittadini hanno percepito i segnali da noi lanciati nel corso della ultima campagna elettorale, hanno sposato l´idea di un partito a Isola Capo Rizzuto che vuole mettere al primo posto determinati valori. I risultati parlano chiaro, sono aumentati i consensi; c´è stata maggiore risposta soprattutto da parte dei cittadini di Isola e non solo grazie ai candidati delle scorse provinciali ma, grazie anche agli altri candidati dell’Udc». Con queste parole il responsabile enti locali dell´Udc, Avvocato Luigi Villirilli, e il Segretario di sezione del Comune di Isola di Capo Rizzuto nonché Consigliere della Provincia di Crotone, Ingegnere Alessandro Carbone, hanno sintetizzato l´analisi del voto nel territorio Isolitano alla presenza dei nuovi consiglieri comunali Patrizia Battigaglia e Antonio Frustaglia durante un incontro organizzato presso la sede del partito. I due dirigenti di partito Carbone e Villirilli, si sono soffermati sulla reale volontà a voler creare un partito aperto, capace di intercettare i tanti desideri di una società civile che spesso non viene adeguatamente coinvolta e calata nella politica, quindi un partito aperto anche alla politica ma, con razionalità e saggezza. «Vogliamo aggiungono - che con noi vengano quanti credono nei valori dell´Udc, nelle regole all´interno dei partiti, nel gioco di squadra e nella correttezza». Sicuramente Isola ha bisogno di un salto di qualità, perché deve sentirsi a tutti gli effetti integrata nel territorio della provincia dal quale deve ottenere sicuramente ciò che merita. L´impegno è quello di favorire la giusta integrazione dei nostri concittadini e la ferma valorizzazione del nostro territorio con un lavoro costante nel quale dobbiamo cercare di coinvolgere non solo tutti gli amici del partito, che sono la base dello stesso, ma an-

Il responsabile enti locali dell’Udc, Villirilli, e il Segretario di sezione, Carbone, sull’esito del voto

«I valori del partito ai cittadini» «Passione per la politica e voglia di lavorare seriamente con trasparenza»

che tutte le forze politiche che devono una volta per tutte caricarsi della giustaresponsabilità,unaresponsabilità che parte dalla volontà di collaborare, evitando ostruzionismi che spesso hanno soltanto danneggiato la voglia di crescere della nostra gente» . «L´adesione al Partito UDC - dichiarano i Consigliere Battigaglia e

Frustaglia - è stata per noi, del tutto naturale in quanto non ci ha limitato o impedito di esprimere e portare avanti le nostre idee e i nostri progetti. Ci siamo avvicinati a questo partito con l´umiltà di chi vuole imparare da chi ha sicuramente più esperienza di noi, ma con la piena consapevolezza che questo partito, che si è sempre caratterizzato per la

difesa della legalità, della solidarietà, della famiglia e della dignità della persona , ci permetterà di lavorare con amore e passione per raccogliere e cercare di dare risposte alle istanze e ai bisogni della comunità isolana. Ci siamo avvicinati perché riteniamo che l´UDC, sia il partito in grado di rappresentarci e di valorizzarci per quello che

siamo. In questo Partito abbiamo avuto modo di riscontrare fin da subito, essendo costituito da giovani come noi, una grande passione per la buona politica e soprattutto la voglia di lavorare seriamente con trasparenzae legalità per la crescita e lo sviluppo sociale, culturale e democratico della propria comunità, attraverso un progetto politico serio». «Il progetto politico dell´UDC -ha dichiarato il Segretario di sezione del Comune di Isola di Capo Rizzuto Alessandro Carbone- continua a riscuotere apprezzamento, consenso e nuove adesioni. Evidentemente il modo di lavorare e di intendere la politica in questi ultimi tempi, in alcuni partiti, non soddisfa i nostri giovani o chi per la prima volta si approccia a questa nuova esperienza, i quali di conseguenza o si allontanano o rinunciano a fare politica». Anche il Segretario Provinciale ed Assessore Alfonso Dattolo, ha espresso soddisfazione per le nuove adesioni complimentandosi, per l´operato del segretario cittadino e di tutto il direttivo, per la crescita esponenziale che il partito ha avuto dalla celebrazione del congresso cittadino ad oggi, grazie ad una buona ed attenta azione politica portata avanti con convinzione e determinazione.

r.c.


Martedì 13 Ottobre 2009

il Domani 31

VIBO VALENTIA

Un’operazione della Dia di Catanzaro per un valore di circa 60 milioni di euro

Un sequestro preventivo per i beni di Prestanicola VIBO VALENTIA - In esito alla richiesta formulata dalla Procura Distrettuale di Catanzaro, il competente G.I.P. ha disposto il "sequestro preventivo"deibenimobiliedimmobili, nonché delle società riconducibili a Giuseppe Prestanicola, cl. 52, imprenditoreedilediSorianoCalabro, arrestato lo scorso mese di febbraio, allorchè raggiunto dall’ordinanza di custodia cautelare relativa alla nota operazione "Autostrada", per la quale è tuttora detenuto. Personale della Direzione Investigativa Antimafia di Catanzaro, cui erano state delegate le necessarie indagini patrimoniali, ha quindi sequestrato beni, per un valore di circa 60 milioni di euro, nella disponibilità del citato Prestanicola. In particolare,gliuominidellaD.I.A.diCatanzaro hanno eseguito puntuali e complessi accertamenti che hanno riguardato, per un arco temporale compresotrail1990edil2007,tutti i cespiti in qualunque modo riconducibili al Prestanicola, l’analisi dei bilanci societari, una copiosa documentazione bancaria, allo scopo di documentare, tra l’altro, la netta sproporzione tra il reddito dichiarato ai fini delle impostedirette e le attività economiche espletate. Al termine di tale complessa attività di analisi economico/patrimoniale, sono state, tra l’altro, sequestrate le seguenti attività commerciali: quote sociali, capitale sociale e compendio aziendale della "PRESTANICOLA

SRL" di Maierato, il cui ultimo volume d’affari rilevato, anno 2008, è pari a 3.016.206 di euro; compendio aziendale della"CALCESTRUZZI F.LLIPRESTANICOLASRL"diSoriano Calabro, il cui volume d’affari nell’anno 1999 è pari a 1.255.763 di euro; quote sociali, capitale sociale e compendioaziendaledella"CALCESTRUZZI SAN DOMENICO SRL" di Soriano Calabro, il cui volume d’affari nell’anno 2008 è pari a 4.530.949 di euro; quote sociali, capitale sociale e compendio aziendale della "PRECAVE SRL" di Pizzo ; la ditta individuale "PRESTANICOLA Giuseppe", di Soriano Calabro, il cui volumed’affarinell’anno2006èpari a 4.109.620 di euro; la ditta individuale "PRESTANICOLA Domenico", di Soriano Calabro, il cui volume d’affari nell’anno 2003 è pari a 139.106 di euro. Si richiama che il Prestanicola era stato arrestato unitamente a Mazzei Salvatore e Chindamo Antonino, per avere in estrema sintesi, nell’ambito della provincia vibonese, "consentito l’infiltrazione della criminalità mafiosa, rappresentata, nella fattispecie, dall’associazione mafiosa Mancuso .... nel sistema di aggiudicazione, organizzazione ed esecuzione degli appalti pubbliciconcernentilarealizzazione dell’autostrada in Calabria". Nel decreto di sequestro appena notificato, tra l’altro, si legge:"Prestanicola Giuseppe agendo in concorso tra loro e con altre persone allo stato

ignote, con più azione esecutive del medesimodisegnocriminoso,edanche in tempidiversi,con condotteindipendenti, avvalendosi della forza di intimidazione del vincolo associativo di stampo mafioso, e della conseguente condizione di assoggettamento ed omertà, agendo il Chindamo e il Prestanicola quali organizzatori dei diversi incontri tenuti con Bajo Alfredo, rappresentante dell’ATI -TOTO s.p.a.- SCHIAVO & C. s.p.a, mediante minaccia esplicita, facendo riferimento a gravi episodidelittuosichesisarebberoverificati - oltre che implicita nell’atteggiamento, costringevano, attraverso un’attività consistita in reiterate richieste di denaro da calcolarsi applicando l’1% sull’importo dell’appalto dei lavori di realizzazione dell’ammodernamento dell’A3 SA-RC appaltati dall’ANAS all’ATI -TOTO s.p.a.- SCHIAVO & C. s.p.a per un importo pari a lire 4.720.000.000, i responsabili della citata ATI al pagamento delle predette somme, così garantendosi l’ingiusto profitto corrispondente e l’acquisizione del controllo di fatto dell’appalto, con pari danno della persona offesa". L’odierno sequestro è stato reso possibile dalle certosine ed articolate indagini patrimoniali condotte dagli specialisti della Direzione Investigativa Antimafia di Catanzaro, coordinati dal Procuratore Distrettuale di Catanzaro, Dr. Antonio Vincenzo Lombardo.

Autocertificazioni per non pagare il ticket

In 153 accusati di truffa ai danni della sanità

VIBO VALENTIA - I militari della Guardia di Finanza di Tropea hanno denunciato 153 persone, tra cui imprenditori, artigiani, professionisti e pubblici dipendenti, perché accusati di truffa ai danni del servizio sanitario nazionale e falso ideologico. Le persone denunciate, attraverso la presentazione di false autocertificazioni, avrebbero attestato di essere disoccupati e di trovarsi in uno stato di indigenza ta-

le da rasentare il limite della povertà. Le false attestazioni erano finalizzate ad avere l’esenzione dal pagamento del ticket dovuto sulle prestazioni sanitarie usufruite. Dalle indagini dei finanzieri, invece, è emerso che i denunciati svolgevano una regolare attività lavorativa, con redditi annuali, riferiti ai nuclei familiari, in alcuni casin anche superiori a 120 mila euro. Claudia Vellone


Martedì 13 Ottobre 2009

REGGIO il Domani

Service a cura di Speaker Network - E-mail: redazione@ildomani.it | www.ildomani.it

Trentaquattro perquisizioni mirate alla ricerca di latitanti ed armi, 154 veicoli controllati, 93 persone identificate e 2 deferite

Scatta l’operazione “Alba”

Trenta le perquisizioni domiciliari nei confronti di soggetti residenti a San Luca REGGIO CALABRIA - Trentaquattro perquisizioni mirate alla ricerca di latitanti ed armi, 154 veicoli sottoposti a controllo, 93 persone identificate, mentre 2 deferite in stato di libertà per il reato di ricettazione: sono i numeri dell’operazione denominata "Alba" effettuata dai carabinieri del Gruppo Locri. Sessanta sono i militari impegnati sul territorio locrideo appartenenti anche al G.O.C -Squadrone Eliportato Carabinieri Cacciatori di Vibo Valentia e ad un’unità cinofila del Nucleo di Vibo Valentia. Nel corso dell’operazione, sono state eseguite in particolare 30 perquisizioni domiciliari nei confronti di altrettanti soggetti residenti a San Luca, nell’area del paese ritenuta roccaforte della famiglia Nirta - Strangio, in esecuzione di decreti emessi dalla DDA di Reggio Calabria, finalizzate alla ricerca di latitanti; e 4 perquisizioni invece mirate alla ricerca di armi. Contestualmente i militari dell’Arma hanno sottoposto a controlli, sulle principali arterie stradali di collegamento nel comprensorio della Locride, 154 veicoli ed identificate 93 persone. REGGIO CALABRIA - Termaland racchiude una serie di iniziative svolte dal Club Unesco Re Italo di Reggio con la collaborazione di Associazioni Ambientaliste e Culturali, tra cui: Accademia Kronos Calabria, Centro Studi Colocrisi, Accademia Emmegi. Nata da un invito del Console della Tunisia a Napoli (che aveva proposto lo svolgimento di un convegno aperto in collaborazione con il Club Unesco reggino), l’iniziativa si è arricchita della presentazione di un progetto (redatto dall’Arch. Alberto Gioffrè) di terme reggine (un’opera che comprende le Terme propriamente dette, una serie di Giardini Termali, ed infine un Parco dei Divertimenti prettamente termale): una struttura che, se realizzata, rappresenterebbe una unicità, richiamante un flusso turistico considerevole dall’Italia e dall’Estero. Il progetto è stato offerto dallo stesso Club Unesco al Comune di Reggio, in seno al Piano Strategico della città. Le "Giornate" hanno avuto il loro momento clou nel primo sabato di ottobre, con lo svolgimento di un Convegno (dopo le visite di rappresentanza alle Autorità reggine, da parte del Console Dr. Brahim Aouam e della delegazione del Club e delle altre Organizzazioni aderenti), che ha suscitato enorme interesse e simpatia nel pubblico. I cittadini reggini ed i tunisini che vi hanno partecipato, hanno potuto ascoltare con ammirazione qualificati interventi che

Alcuni momenti dell'operazione Alba

Sempre nell’ambito dell’operazione "Alba", i militari della Compagnia Carabinieri di Locri hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica per il reato di ricettazione due persone, entrambe pregiudicate, cui è stata sequestrata un’autovettura, risultata rubata a Crotone lo scorso aprile.

Ant. Lat.

Il progetto è stato offerto dal Club Unesco Re Italo al Comune

Le giornate tunisine in riva allo Stretto

hanno consentito a tutti di approfondire la conoscenza della vicina Nazione tunisina sotto gli aspetti turistici, termalistici, ma anche economici ed imprenditoriali. Il Convegno è stato inoltre di importanza fondamentale per la completa conoscenza della storia termale della città di Reggio e della effettiva dislocazione delle 7 Terme Romane locali, alcune utilizzate fino quasi alla metà del secolo XIX. Dopo la presentazione del Club Unesco Re Italo, le relazioni sono state egregiamente tenute dai seguenti conferenzieri: l’Assessore Provinciale Giovanni Nucera, l’Arch. Alberto Gioffrè (Libero professionista, Presidente del Club Unesco, e Presidente Regionale nonché Consigliere Nazionale di Accademia Kronos), l’Arch. Giovanni Romeo (Libero Professionista e Coordinatore Operativo del Club), l’Arch. Fouad Ben Alì (Ricercatore presso l’Università Mediterranea di Reggio), il Prof. Antonino Gatto (Docente di Economia all’Università di Messina e Socio Fondatore della Banca Popolare delle Province Calabre), il Prof.

Giulio Signorelli (Docente di Lettere e Vice Presidente Nazionale di Accademia Kronos), il Dott. Lucio Dattola (Presidente della Camera di Commercio di Reggio), il Dott. Franco Arillotta (Storico, Deputato di Storia Patria nonché attivista di Italia Nostra di Reggio), l’Arch. Matteo Gangemi (Presidente del GIT "Area dello Stretto", nonché del Centro Studi "Colocrisi"), la Dott.ssa Carmen Santagati (Economista e Chief executive officer Bru.Mar. Group SpA). Moderatrici d’eccezione: la Dott.ssa Marilene Bonavita (cosmetologia e Coordinatrice della Sezione della Locride di Accademia Kronos), e la Prof.ssa Amel Jouini (docente d’arabo nell’Università per Stranieri "Dante Alighieri" di Reggio), coadiuvati dall’Architetto Francese Fabien Belvedere (Responsabile dell’Urban Center di Locri). La serata, dopo un buffet a Palazzo San Giorgio, si è conclusa a Campo Calabro, presso il Teatro sullo Stretto di RTV, con l’eccezionale esibizione degli Scarma e di Mimmo Cavallaio con i Taranta

Project, alla presenza di un entusiasta pubblico, sceso spontaneamente in pista. La manifestazione è stata realizzata totalmente senza aiuti finanziari. La Regione Calabria ha promesso il Patrocinio Morale, la Provincia

di Reggio ha cortesemente offerto la sala per il Convegno, il CSV le fotocopie delle locandine, la Montesano Hotels il soggiorno a tutti gli ospiti, gli Scarma e Cavallaro le esibizioni, il Comune di Reggio il buffet serale, il Parco Nazionale dell’Aspromonte i prodotti tipici, l’Istituto Alberghiero di Villa le valenti Hostess, la "Dante Alighieri" la sala per la conferenza stampa, ed infine i Soci unescani e kronossiani tanta passione e tanto tempo per organizzare il tutto.

r.c.

MEDIATAG RICERCA SU REGGIO CALABRIA Per il lancio di nuovi prodotti editoriali su Reggio C. e provincia selezioniamo

AGENTI PUBBLICITARI (ambosessi) per la seguenti zone:

Reggio Calabria città Inviare dettaglio curriculum a info@mediatag.it. Trattamento economico di sicuro interesse.

• • •

Costituirà titolo preferenziale possedere una laurea in marketing, scienze delle comunicazioni o relazioni sociali. L’anticipo provvigionale sarà in grado di soddisfare le candidature più qualificate. Inquadramento Enasarco

Per un appuntamento selettivo gli interessati possono inviare il proprio curriculum al seguente indirizzo di posta elettronica: ......................................................... info@mediatag.it oppure al numero di fax: ............................................................................................. 0961.903421 o per posta indirizzata a: .... MEDIATAG SPA - Loc. Serramonda 88040 Marcellinara (Cz) I dati contenuti nel curriculum verranno trattati esclusivamente ai fini della selezione del personale. La presente ricerca è estesa a persone di entrambi i sessi ai sensi della legge 903/77


Martedì 13 Ottobre 2009

il Domani 33

REGGIO CALABRIA Arrestato in flagranza di reato. Innaco cedeva la droga ad una ragazza

Pizzicato trentenne con 4 gr di “maria”

REGGIO CALABRIA - Uno spacciatore di 30 anni è stato arrestato dai carabinieri in flagranza di reato. Il giovane, Nicola Innaco di Reggio Calabria, è stato pizzicato dai militari della compagnia cittadina mentre consegnava un involucro ad una ragazza. All’interno del pacchetto vi erano 4 grammi di marijuana. L’arresto è avvenuto nell’ambito di uno dei tanti servizi di osservazione presso la Villa Comunale di Reggio, luogo in cui è solito lo spaccio di sostanze stupefacenti. I carabinieri hanno notato il giovane che, dopo aver atteso una ragazza, consegnava a questa un pacchetto. Intervenuti, i militari hanno trovato all’interno dell’involucro, che la stessa ragazza ha consegnato spontaneamente, la droga, mentre addosso al trentenne è stato rinvenuto uno spinello già confezionato. Da una successiva perquisizione eseguita in casa di Innaco, è stato accertato che il pusher svolgeva un’attività di produzione e vendita della droga. All’interno dell’appartamento è stata infatti sequestrata una pianta di cannabis, dalle cui foglie venivano ricavate le dosi per lo spaccio. Il trentenne è stato dunque arrestato in flagranza di reato e condotto in Tribunale, dopo a seguito dell’udienza di convalida, è stato sottoposto

La droga sequestrata

all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Nei giorni scorsi, i militari della stazione di Catona, durante alcuni controlli ad Arghillà, rione a nord della città, hanno rinvenuto, occultate in una cassetta elettrica, due buste contenenti 260 grammi di marijuana, con ogni probabilità stoccati per essere poi spacciati. Nelle ultime due settimane - sottolineano i Carabinieri in una nota - l’attività di contrasto allo spaccio di stupefacenti ha portato all’arresto di otto spacciatori ed al sequestro complessivo di 1 kg e 300 grammi di stupefacenti. Nicola Innaco

Ant. Lat.

Michelangelo Tripodi sulla questione dei Bronzi

«Museo, al danno si aggiunge la beffa» REGGIO CALABRIA - Bronzi di Riace: «pare ci si trovi di fronte al gioco delle tre carte. Un gioco in cui i Bronzi se ne devono andare e in cui si chiude il museo ma non si sa per quanto». Michelangelo Tripodi, segretario regionale del PdCI, interpreta l’anima popolare di Reggio che ancora non ha dimenticato le grandi incompiute. Per questo Tripodi ribadisce il no al trasferimento dei Bronzi di Riace a Roma e chiede immediata chiarezza sui lavori di ristrutturazione del museo. «Noi poniamo due questioni -dice- perché siamo preoccupati che al danno della partenza senza ritorno dei Bronzi da Reggio Calabria, che sarebbe una perdita inestimabile dal punto di vista culturale e turistico per la città, si unisca la beffa di una chiusura del museo che potrebbe diventare assai più lunga del previsto». Dalle notizie in possesso di Tripodi, pare infatti che non ci siano nemmeno i fondi per completare i lavori di ristrutturazione del museo, con il rischio che si apra un cantiere senza sapere quando esso sarà chiuso. «Siamo fortemente preoccupati - sottolinea il segretario

L’evento si terrà i prossimi 16,17 e 18 ottobre al Primo di Reggio ed il 23 e 24 ottobre a Cinquefrondi

Cinema documentario,al via il primo festival

REGGIO CALABRIA - Al via la prima edizione del Festival Internazionale del Cinema Documentario. L’evento, che ospiterà al suo interno la mostra "Da un Sud all’altro - Migrazioni", si terrà i prossimi 16,17 e 18 ottobre al Teatro Primo di Reggio ed il 23 e 24 ottobre nel comune di Cinquefrondi. Il festival è organizzato dall’Associazione Sol Latino-informazione e cultura dal Sud del Mondo, dalla Cooperativa di videoproduzioni Magafilms, la Corporacion Cinememoria di Quito

(Ecuador), con il Patrocinio dell’Assessorato alla Cultura ed allo spettacolo della Provincia di Reggio Calabria, del Comune di Cinquefrondi, in collaborazione con l’Associazione Mammalucco, la Centrale dell’Arte, il corso di Laurea Specialistica del Cinema, del Video e dei Media dell’Università della Calabria e il Festival Visioni di Fata Morgana di Cosenza. Il tema della kermesse sarà quello dell’emigrazione: sei documentari, provenienti da diversi sud del mondo, che «raccontano il senso del partire, dello sradi-

camento, dell’estraneità da un punto di vista tanto vicino al reale, all’umano, da descrivere la vita nella sua forma più pura, ovvero quella in cui si vive». «La scelta della forma di documentario accostato al tema della migrazione non è casuale - si

legge in una nota - , entrambi rimossi dal quadro storico che stiamo attraversando vogliono essere i protagonisti del Festival dando ampio spazio alla visione di opere cinematografiche e ai dibattiti a cui prenderanno parte non solo gli esperti del settore cinematografico e di chi si occupa di migrazione, ma anche e soprattutto gli spettatori, che saranno invitati al confronto aperto e a dare la preferenza sui documentari in visione». Ang. Lat.

Un progetto finanziato con il Por 2000- 2006 per la scuola diretta da Margherita Nucera

Un laboratorio musicale all’Istituto Comprensivo di S. Luca

SAN LUCA - La scuola di San Luca al passo con i tempi. Nel paese che diede i natali a Corrado Alvaro funziona un laboratorio musicale, realizzato presso l’Istituto Comprensivo, diretto da Margherita Nucera, con un progetto finanziato con il Por 2000- 2006. Alla cerimonia di inaugurazione hanno preso parte rappresentanti dell’assessorato regionale alla Pubblica Istruzione e delle istituzioni locali, i componenti del consiglio d’istituto ed operatori della scuola. Il laboratorio musicale - secondo il dirigente scolastico "non rappresentaun punto di arrivo bensì l’inizio di un percorso di attività che prevede nell’immediato l’alfabetizzazione del linguaggio

musicale e in contemporanea l’apprendimento delle tecniche di base per lo studio di alcuni strumenti e, a lungo termine, la costituzione di una Banda Musicale nel territorio di San Luca". All’inaugurazioneèseguito un concerto dell’orchestra dei fiati dell’Istituto Civico Musicale "G. Verdi" di Bianco diretta magistralmente dal maestro Pasquale Lucà. Nell’ambito della manifestazione sono

intervenuti, inoltre, i maestri Sergio Verduci e Gregorio Bruzzaniti che hanno eseguito un concerto-breve per pianoforte e trombone. Con lo stesso Istituto Civico Musicale è stato attivato un protocollo d’intesa per una collaborazione mirata a diffondere,nelterritoriodi San Luca, la musica come mezzo di aggregazione e coesione sociale e, soprattutto, come strumento di prevenzione della devianza e Ang. Lat.

regionale del PdCI - per questo andazzo e chiediamo, pertanto, che il ministro Bondi faccia subito chiarezza su una vicenda che rischia di assumere contorni inquietanti». Questo per evitare che per il museo si ripeta la triste storia del teatro comunale Francesco Cilea. «Noi non possiamo accettare l’idea - ribadisce Tripodi che ad inizio novembre si chiuda il museo per aprire il cantiere senza avere garanzia sulla certezza dei finanziamenti. Se il museo deve chiudere, occorre preventivamente sapere se ci sono le risorse finanziarie necessarie per garantire l’effettuazione dei lavori previsti: questa per noi rappresenta una pregiudiziale insuperabile. Ovviamente ancora attendiamo di sapere chi e perché ha cambiato il capitolato d’appalto originale che prevedeva, tra le clausole fondamentali dei lavori, che i bronzi sarebbero stati fruibili e visitabili anche durante il periodo di ristrutturazione del museo».

Ang. Lat.

Alla Mediterranea Cup Italia, Malta e Grecia

REGGIO CALABRIA - Italia, Malta e Grecia si contenderanno a Reggio la venticinquesima edizione della Mediterranean Cup per la classe "Optimist Laser 4.7". La manifestazione è in programma, nello specchio di mare antistante il chilometro più bello d’Italia, dal 31 ottobre al 2 novembre prossimi. Il Circolo Velico Reggio, dopo aver ospitato in agosto il campionato nazionale Optimist, torna protagonista in una competizione riservata a piccole imbarcazioni a vela condotte da regatanti "under 15". Si tratta di un importante appuntamentochecoincidecon il quarto di secolo di una gara internazionale sempre più ambita e prestigiosa. «Una grande soddisfazione - ha dichiarato il presidente del Circolo Velico Reggio, Carlo Colella - per un circolo storico come il nostro che ha dimostrato di saper affrontare e superare innumerevoli difficoltà e che si prepara a vivere questa nuova kermesse con l’entusiasmo di sempre». Ang. Lat.


AsteInfoappalti

34

il Domani

Martedì 13 Ottobre 2009 TRIBUNALE DI CATANZARO AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PIGNORATI EX ART.569 COMMA 3 CPC SI RENDE NOTO Che nella procedura esecutiva n. 48/08 R.G.Espr. Il Giudice dell’esecuzione, dr.ssa Maria Carmela Andricciola, visti gli artt. 569 e ss. c.p.c. e vista la richiesta di vendita, Ha disposto la vendita senza incanto del compendio pignorato di seguito descritto: lotto unico “Villetta a due pani unifamiliare con annessa corte di mq 400,00, in loc. Colaierni del Comune Girifalco, in catasto al fg. 47 part.43 sub 1 al prezzo base di euro 317.300,00: ha fissato per la presentazione delle offerte d’acquisto il termine del 08.12.09 ore 12,00; Ha fissato per la deliberazione sull’offerta e per l’eventuale gara tra gli offerenti, con rialzo minimo non inferiore a euro 3.000,00, l’udienza del 09.12.09 ore 9.30; ha disposto che le offerte d’acquisto siano presentate in busta chiusa unitamente ad un assegno circolare intestato “Tribunale di Catanzaro Procedura n. 48/08” portante una somma pari al decimo del prezzo proposto, da imputare a cauzione; L’immobile, meglio descritto nella relazione tecnica consultabile in cancelleria. sarà venduto nello stato di fatto e diritto in cui si trova, che si intenderà conosciuto dall’aggiudicatario anche con riferimento alla situazione di conformità degli impianti e alla situazione energetica; L’aggiudicatario dovrà versare il prezzo d’acquisto, dedotta la cauzione, entro il termine perentorio di sessanta giorni dall’aggiudicazione; spese di trasferimento a carico della procedura esecutiva; ha disposto che il creditore procedente provveda. entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte, alla notifica della presente ordinanza ai creditori di cui all’art.498 c.p.c. non comparsi nonché alla pubblicazione della stessa e della relazione di stima mediante inserimento nel sito internet www.eugenius.it e diffusione sul quotidiano “Il Domani”, con avvertimento che in ipotesi di mancato adempimento delle formalità pubblicitarie la procedura sarà dichiarata improcedibile per difetto di interesse ad agire in executivis. Ha mandato alla cancelleria di provvedere all’avviso previsto dagli artt.49A e 570 c.p.c. Ha disposto che nelle suddette forme di pubblicità siano omessi l’indicazione delle generalità del debitore e di ogni altro dato personale idoneo a rivelare l’identità del medesimo ovvero di soggetti terzi estranei alla procedura. Nomina custode dell’immobile pignorato l’ing. Giovanni Barbuto. mandando alla cancelleria per 1’avviso. Catanzaro,17.07.09 °°°°°°°°°° Cancelleria esecuzioni Immobiliari IL GIUDICE DELL’ESECUZIONE Dott. Giuseppe Cava nella procedura esecutiva n.82/1997 R.G.E. ha disposto procedersi alla vendita senza incanto del seguente bene: Lotto n.2 - Quota pari a 1/2 di un appartamento sito in Sorbo San Basile alla località Vaccaro, int.3 e riportato in catasto al foglio 7 particella 61 sub 3 - prezzo base euro 2.671,00. L’immobile, venduto nello stato di fatto e di diritti in cui si trova, è meglio descritto nella relazione di stima consultabile in cancelleria. L’udienza di vendita ex art.572 c.p.c. è fissata per il giorno 9/12/2009 ore 9,30. Nella medesima data è fissata l’udienza ex art.569 c.p.c. in caso di mancanza di offerte d’acquisto. Ogni offerente per essere ammesso alla vendita dovrà depositare in cancelleria, entro le ore 12,00 del giorno antecedente la vendita, una busta sigillata recante la data della vendita e il nome del giudice e contenente domanda di partecipazione (secondo lo stampato fornito dalla stessa Cancelleria) in bollo, fotocopia del documento d’identità nonché un assegno circolare non trasferibile intestato a “Tribunale di Catanzaro proc. n.82/1997” di un importo pari al 10% del prezzo base o del prezzo offerto - a titolo di deposito cauzionale. L’offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato degli immobili. In caso di gara tra più offerenti l’aumento minimo è fissato in euro 500,00. L’aggiudicatario dovrà versare in Cancelleria il prezzo di acquisto - dedotta la già versata cauzione - entro il termine di sessanta giorni dalla data di aggiudicazione. Le spese di trasferimento restano a carico dell’aggiudicatario. Si dispone, a cura del creditore procedente, la notifica della presente ordinanza ai creditori non comparsi ex art.498 c.p.c. entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte d’acquisto. Si dispone altresì che l’ordinanza e la perizia vengano pubblicate entro il termine suddetto, oltre che nelle forme di legge, anche mediante le seguenti inserzioni: www.aste.eugenius.it Il Domani Catanzaro, 30 settembre 2009 °°°°°°°°°° Cancelleria esecuzioni Immobiliari IL GIUDICE DELL’ESECUZIONE Dott. Giuseppe Cava nella procedura esecutiva n.242/1998 R.G.E. ha disposto procedersi alla vendita senza incanto del seguente bene:

ASTEINFOAPPALTI

È UN

PROGETTO

Lotto n.4 - Terreno agricolo con sovrastanti fabbricati industriali e rurali siti nel Comune di Amato, in catasto al foglio 18 particelle 62 e 216, ha 00.26.80 - prezzo base euro 23.861,00. L’immobile, venduto nello stato di fatto e di diritti in cui si trova, è meglio descritto nella relazione di stima consultabile in cancelleria. L’udienza di vendita ex art.572 c.p.c. è fissata per il giorno 9/12/2009. Nella medesima data è fissata l’udienza ex art.569 c.p.c. in caso di mancanza di offerte d’acquisto. Ogni offerente per essere ammesso alla vendita dovrà depositare in cancelleria, entro le ore 12,00 del giorno antecedente la vendita, una busta sigillata recante la data della vendita e il nome del giudice e contenente domanda di partecipazione (secondo lo stampato fornito dalla stessa Cancelleria) in bollo, fotocopia del documento d’identità nonché un assegno circolare “non trasferibile” intestato a “Tribunale di Catanzaro proc. n.242/1998” di un importo pari al 10% del prezzo base o del prezzo offerto - a titolo di deposito cauzionale. L’offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell’immobile. In caso di gara tra più offerenti, l’aumento minimo è fissato in euro 1.000,00. L’aggiudicatario dovrà versare in Cancelleria il prezzo di acquisto - dedotta la già versata cauzione - entro il termine di sessanta giorni dalla data di aggiudicazione. Le spese di trasferimento restano a carico della procedura esecutiva. Si dispone, a cura del creditore procedente, la notifica della presente ordinanza ai creditori non comparsi ex art.498 c.p.c. entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte d’acquisto. Si dispone altresì che l’ordinanza e la perizia vengano pubblicate entro il termine suddetto, oltre che nelle forme di legge, anche mediante le seguenti inserzioni: www.aste.eugenius.it Il Domani Catanzaro, 30 settembre 2009 °°°°°°°°°° Prima Sezione Civile Il Giudice dell’esecuzione, dr.ssa Maria Carmela Andricciola, ha pronunciato la seguente ORDINANZA Nel procedimento n. 120/07 R.G.E. pendente tra MARZANO Francesco E Omissis Visti gli atti; DISPONE Procedersi alla vendita senza incanto dei seguenti beni: lotto 1: appartamento in Stalettì, loc. Copanello, Via Lucifero, 18, mq 91 in catasto al foglio 9 p.lla 71 sub. 6 prezzo base euro 154.700,00 lotto 2: appartamento in Stalettì, loc. Copanello, Via Cassiodoro 23, mq 91 in catasto al foglio 9 p.lla 582 sub. 3 e 183 prezzo base euro 153.000,00 lotto 3: quota pari a 1/6 di Fondo in Catanzaro loc. Ianò, in catasto al foglio 14 p.lle 234, 238, 286, 287 prezzo euro 29.500,00 Gli immobili, venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile nella Cancelleria di questo Tribunale. L’offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell’immobile. Ogni offerente dovrà depositare in Cancelleria la propria offerta in busta chiusa unitamente ad un assegno circolare intestato Tribunale di Catanzaro proc. n. 120/07 RGE un importo pari al 10% del proposto a titolo di cauzione, entro le ore 12 del giorno 07/12/2009 restando le spese di trasferimento a carico della procedura. L’udienza per la deliberazione sulle offerte ex art. 572 c.p.c. e per l’eventuale gara tra gli offerenti ex art. 573 cpc è fissata in data 9/12/2009. Aumento minimo in caso di gara euro 1.000,00. L’aggiudicatorio, dovrà versare il prezzo di acquisto, dedotta la già versata cauzione, entro il termine di giorno sessanta dalla data di aggiudicazione in cancelleria. Dispone che la presente ordinanza venga pubblicata per estratto, oltre che nelle forme di legge, mediante inserzione sul quotidiano “Il Domani”, nella rivista Aste e sul sito internet www.aste.eugenius.it almeno 45 giorni prima del termine per la presentazione delle offerte. Manda alla Cancelleria per quanto di competenza. Catanzaro, 27/05/2009 °°°°°°°°°° Sezione Esecuzioni Immobiliari Il Giudice dell’esecuzione, dott.ssa Andricciola, nella procedura esecutiva n. 138/88 R.G.E. ORDINA Procedersi alla vendita senza incanto del seguente immobile: LOTTO UNICO) Terreno in agro del Comune di Catanzaro, loc. Valle del Corace, in catasto al foglio 81, p.lle 122, 118, 99, 101, 67, 136, 106, 86, 106 Prezzo base d’asta euro 110.250,00 L’immobile venduto nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, è meglio descritto nella relazione di stima consultabile nella Cancelleria di questo Tribunale. L’udienza di vendita ex art. 572 c.p.c. è fissata per il giorno 9 dicembre 2009 ore 9.30. Nella medesima data è fissata l’udienza ex art. 569 cpc in caso di mancanza di offerte d’acquisto. Ogni offerente dovrà depositare in cancelleria la propria offerta, entro le ore 12 del giorno precedente l’udienza sopra fissata, con una somma pari al 10% del prezzo base a titolo di cauzione. L’offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell’immobile. Aumento minimo in caso di gara euro 2.000,00. L’aggiudicatario, dovrà versare, in cancelleria, il

A CURA DELLA

MEDIATAG

prezzo di acquisto dedotta la già versata cauzione, entro il termine di giorni sessanta dalla data di aggiudicazione. Le spese di trasferimento restano a carico della procedura esecutiva. La presente ordinanza deve altresì pubblicarsi per estratto, oltre che nelle forme di legge, entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte di acquisto, mediante le seguenti inserzioni: Quotidiano “Il Domani”; www.aste.eugenius.it; rivista mensile “Aste”. °°°°°°°°°° Cancelleria Esecuzioni Immobiliari Il Giudice dott.Cava, nella procedura esecutiva n. 69/02 R.GE., ha disposto, all’udienza del 23.09.2009, procedersi alla vendita senza incanto dei seguenti beni siti in S. Vito Jonio e Davoli: Lotto 1: quota 2/3 di immobile in Via Regina Elena n. 3/5 (f. 12, p.lla 455) euro 642,62 Lotto n. 2: quota 10/24 di terreno (f. 11, p.lla 3) euro 2.593,26 Lotto n. 3: quota 2/3 di terreno (f. 11, p.lla 23) euro 875,81 Lotto n. 4: quota 5/6 di terreno in Davoli (f. 3, p.lla 71) euro 711,90 Lotto n. 5: quota 5/24 di terreno in Davoli (f. 3, p.lle 73, 74 e 75) euro 935,92 Gli immobili venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile nella Cancelleria. L’udienza di vendita ex art. 572 c.p.c. è fissata per il giorno 16.12.2009. Nella medesima data è fissata l’udienza ex art. 569 c.p.c.in caso di mancanza di offerte d’acquisto. Ogni offerente, per essere ammesso alla vendita, dovrà depositare in Cancelleria entro le ore 12:00 del giorno antecedente la vendita, una busta sigillata recante la data della vendita ed il nome del giudice e contenente domanda di partecipazione (secondo lo stampato fornito in Cancelleria) in bollo, fotocopia del documento di identità nonché un assegno circolare “non trasferibile “ intestato a “Tribunale di Catanzaro proc. N. 69/02” di un importo pari al 10% del prezzo base o del prezzo offerto - a titolo di deposito cauzionale. L’offerente depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell’immobile. IN caso di gara tra più offerenti, l’aumento minimo è fissato in Euro 1.000,00. L’aggiudicatario dovrà versare in Cancelleria il prezzo di acquisto, dedotta la già versata cauzione, entro il termine di giorni sessanta dalla data di aggiudicazione. Le spese di trasferimento restano a carico della procedura esecutiva. Si dispone, a cura del creditore procedente, la notifica della presente ordinanza ai creditori non comparsi ex art. 498 c.p.c. entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte di acquisto. Si dispone altresì che l’ordinanza e la perizia vengano pubblicati entro il suddetto termine, oltre che nelle forme di legge, mediante inserzione sul quotidiano “Il Domani” e sul sito www.aste.eugenius.it. Catanzaro, 23.09.2009 Il Giudice Dott. Cava °°°°°°°°°°° IL GIUDICE DELL’ESECUZIONE dott. CAVA nella procedura esecutiva n. 4/99 DISPONE Procedersi alla vendita senza incanto dei beni seguenti: Lotto 1: Struttura ricettiva costituita da campeggio e residence in Sellia Marina, Località Donna Iapica ( fg. 20, part. 872, sub 2.3.4) al prezzo base di euro 1.403.868,17 Gli immobili, venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile in Cancelleria L’udienza di vendita ex art. 572 c.p.c. è fissata per il giorno 09.12.2009 ore 9.30. Nella medesima data è fissata l’udienza ex art. 569 c.p.c. in caso di mancanza di offerte d’acquisto. Ogni offerente, per essere ammesso alla vendita, dovrà depositare in Cancelleria, entro le ore 12 del giorno precedente l’udienza fissata, una busta sigillata recante la data della vendita ed il nome del Giudice e contenente domanda di partecipazione(secondo lo stampato fornito dalla stessa Cancelleria) in bollo, fotocopia del documento d’identità nonché un ASSEGNO Circolare “Non Trasferibile” intestato a “ Cancelleria Tribunale di Catanzaro proc.n… di importo pari al 10% del prezzo base o del prezzo offerto - a titolo di cauzione L’offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell’ immobile. In caso di gara tra più offerenti, l’aumento minimo è fissato in euro 5.000,00 L’aggiudicatario, dovrà versare il prezzo di acquisto, dedotta la già versata cauzione, entro il termine di giorni sessanta dalla data di aggiudicazione. Le spese di trasferimento restano a carico della procedura esecutiva Catanzaro lì, Il Giudice (dott.Cava) °°°°°°°°°°° Prima sezione civiie Procedura esecutiva n. 49/06 R.G.Espr. Il Giudice dell’esecuzione dott. Giuseppe Cava, visti gli arrt. 569 e ss. c.p.c. e vista la richiesta di vendita, Dispone la vendita senza incanto del compendio pignorato di seguito descritto: lotto 1 “fabbricato sito in Chiaravalle c.le contrada Sorbia in catasto al fg. 40 part 827 al prezzo base di euro 376.720,00:

Per informazioni 0961 996802

www.aste.eugenius.it ::

lotto n. 2 “villa in Chiaravalle c.le via S.Antonio in catasto al fg. 39 part, 741 sub. 1 e 2 al prezzo base di euro 129.985,84; fissa per la presentazione delle offerte d’acquisto i termine del 15.12.2009 ore 12.00; fissa per la deliberazione sull’offerta e per l’eventuale gara tra gli offerenti, con rialzo minimo non inferiore a euro 4.000,00, l’udienza del 16.12.2009 ore 9.30; dispone che le offerte d’acquisto siano presentate in busta chiusa unitamente ad un assegno circolare Ìntestato “Tribunale di Catanzaro Procedura n.49/06” pOrtante una somma pari al decimo del prezzo proposto da imputare a cauzione. L’immobile, meglio descritto nella relazione tecnica consultabile in cancelleria sarà venduto nello stato di fatto e diritto in cui si trova ivi compresa la situazione di conformità degli impianti in relazione alle prescrizioni di cui al DM n.37/08, che si intenderà conosciuto dall’aggiudicatario. L’aggiudicatario dovrà versare il prezzo d’acquisto, dedotta la cauzione, entro il termine perentorio di sessanta giorni dall’aggiudicazione. Le spese di trasferimento saranno a carico dell’ aggiudicatario: Dispone che il creditore procedente provveda entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte alla notifica della presente ordinanza ai creditori di cui all’art 498 cpc non comparsi nonché alla pubblicazione della stessa e della relazione di stima mediante inserimento nel sito internet www.aste.eugenius.it” e diffusione sul quotidiano “Il domani” con avvertimento che in ipotesi di mancato adempimento delle formalità pubblicitarie la procedura sarà dichiarata improcedibile per difetto di interesse ad agire in executvis Manda alla cancelleria di provvedere all’avviso previsto dagli artt. 490 e 570 c.p.c Dispone che nella pubblicità sia omessa l’indicazione dei debitore. TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI procedura esecutiva n°.1/1997 R.G.E. Richiesta da MPS SPA si rende noto che il giorno 02.12.2009 alle ore 12.00 nella sala delle pubbliche udienze di questo Tribunale, avanti al Giudice delle Esecuzioni, si procederà alla vendita all’incanto dei beni immobili elencati in calce alle seguenti condizioni: prezzo base: euro. 14.400,00 per il primo lotto euro.14.080,00 per il secondo lotto euro. 1.600,00 per il terzo lotto euro. 1.600,00 per il quarto lotto Ogni concorrente per essere ammesso all’incamto, dovrà depositare nelle forme dei depositi Giudiziari nella cancelleria di questo Tribunale almeno quattro giorni prima della data fissata per l’incanto, il 10% del prezzo base d’asta a titolo di cauzione, nonché altro 20% a titolo di deposito per il presumibile importo delle spese di trasferimento. L’aumento minimo da apportare all’offerta è, sin d’ora, fissato nella misura del 5% del prezzo base d’asta. L’aggiudicatario dovrà provvedere a sua cura e spese alla voltura catastale dell’immobile trasferitogli. Entro il termine di sessanta giorni da quando l’aggiudicazione sarà divenuta definitiva (settanta giorni dalla vendita) l’aggiudicatario dovrà versare, nelle forme dei depositi giudiziari, il prezzo di aggiudicazione, detratto l’importo già versato a titolo di cauzione. Maggiori informazioni in Cancelleria Elenco beni immobili: PRIMO LOTTO: appartamento al secondo piano fuori terra di un fabbricato di maggiore consistenza, sito in Lamezia Terme, Loc. Ginepri, interno 9, scala “D”, individuato in N.C.E.U. al foglio 23, part. 289, sub 50, in corso di costruzione. SECONDO LOTTO: appartamento al secondo piano fuori terra di un fabbricato di maggiore consistenza, sito in Lamezia Terme, Loc. Ginepri, interno 10, scala “D”, individuato in N.C.E.U. al foglio 23, part. 289, sub 52, in corso di costruzione. TERZO LOTTO: posto auto al piano seminterrato di un fabbricato di maggiore consistenza, sito in Lamezia Terme, Loc. Ginepri, individuato in N.C.E.U. al foglio 23, part. 289, sub 161. QUARTO LOTTO: posto auto al piano seminterrato di un fabbricato di maggiore consistenza, sito in Lamezia Terme, Loc. Ginepri, individuato in N.C.E.U. al foglio 23, part. 289, sub 162. Lamezia Terme, IL CANCELLIERE (C/1) f.to Bruna Bernardi °°°°°°°°°°° AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI procedura esecutiva n°.59/1992 R.G.E. richiesta da Intesa Gestione Crediti SpA si rende noto che il giorno 02.12.2009 ore 12.00 nella sala delle pubbliche udienze di questo Tribunale, avanti al Giudice delle Esecuzioni, si procederà alla vendita all’incanto dei beni immobili elencati in calce alle seguenti condizioni: prezzo base:euro. 6.487,32 per il primo lotto prezzo base:euro. 10.780,11 per il secondo lotto ogni concorrente, per essere ammesso all’incanto, dovrà depositare nella Cancelleria di questo Tribunale almeno quattro giorni prima della data fissata per l’incanto. primo lotto:euro. 648,73 per cauzione e euro.


AsteInfoappalti

35 il Domani

Martedì 13 Ottobre 2009 1.297,46 per spese secondo lotto: euro. 1.078,01 per cauzione e euro. 2.156,02 per spese l’aumento minimo da apportarsi alle offerte è di euro.633,53 per il primo e di euro.1.052,75 per il secondo lotto. L’aggiudicatario dovrà provvedere a sua cura e spese alla voltura catastale dell’immobile trasferitogli. Entro il termine di trenta giorni da quando l’aggiudicazione sarà divenuta definitiva (quaranta giorni dalla vendita) l’aggiudicatario dovrà versare nelle forme dei depositi giudiziari il prezzo di aggiudicazione, detratto l’importo già versato a titolo di cauzione. Maggiori informazioni in cancelleria. Elenco beni immobili: PRIMO LOTTO: quota pari ad 1/3 dell’apprtamento sito in Lamezia Terme, già Nicatsro, via S. Miceli n. 20, posto al 5^ piano, composto nell’intero di vani 5.5, riportato nel NCEU del Comune di Nicastro al foglio 24, particella 744 sub 29 SECONDO LOTTO: porzione del complesso edilizio sito in Gizzeria (CZ) loc. marinella, facente parte della palazzina n. 2, costituita dall’appartamento al piano terra rialzato lato nord-est, contraddistinto dal numero interno 14, composto da un ingresso soggiorno, una cucina, un disimpegno in cui è ricavato un angolo cottura, bagno e giardino veranda, per una superficie utile coperta di mq. 34, oltre a mq. 76 di superficie utile scoperta; accede all’appartamento il diritto di passaggio sulla strada privata che si diparte dalla SS18. Lamezia Terme, Il Cancelliere (C/1) Bruna Bernardi °°°°°°°°°°° AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI procedura esecutiva n°.181/1993 R.G.E. si rende noto che il giorno 02.12.2009 ore 12.00 nella sala delle pubbliche udienze di questo Tribunale, avanti al Giudice delle Esecuzioni, si procederà alla vendita con incanto dei beni immobili elencati in calce alle seguenti condizioni: prezzo base: euro. 6.594,78 per il primo lotto ogni concorrente, per essere ammesso all’incanto, dovrà depositare nelle forme dei depositi giudiziari nella Cancelleria di questo Tribunale almeno quattro giorni prima della data fissata per l’incanto le seguenti somme: primo lotto: euro. 10% per cauzione e euro. 20% per spese l’aumento minimo da apportarsi alle offerte è di euro.516,46; l’aggiudicatario dovrà provvedere a sue cure e spese alla voltura catastale dell’immobile trasferitogli. Entro il termine di trenta giorni dall’avvenuta vendita l’aggiudicatario dovrà versare nelle forme dei depositi giudiziari il prezzo di aggiudicazione, detratto l’importo già versato a titolo di cauzione. Maggiori informazioni in cancelleria. Elenco beni immobili: PRIMO LOTTO: unità immobiliare in Lamezia Terme - Sambiase sito alla Via Catanzaro n. 1 e n. 3 composta da un edificio di tre piani fuori terra destinato a civile abitazione; esso si compone di un vano al piano terra adibito a magazzino legnaia, di un vano al primo piano e di un vano al sottotetto sovrastante, per una superficie coperta complessiva di mq. 68.00, oltre a mq. 2,40 di balcone ed a mq. 18 di magazzino; l’immobile è allo stato fatiscente e con tetto pericolante; è distinto al NCEU del predetto comune censuario alla partita 104, foglio di mappa 75, particelle 193 sub 1 piano terra e 193 sub 2 primo paino, cat. A6, classe terza; il piano sottotetto è stato realzizzato abusivamente ed è sanabile entro 120 giorni dalla comunicazione del Decreto di trasferimento mediante il pagamento della somma di euro. 2.844,64 (pari a £. 5.508.000), già detratta dal prezzo base d’asta. Lamezia Terme lì IL CANCELLIERE (C/1) f.to Bruna Bernardi °°°°°°°°°° AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PIGNORATI EX ART.569 COMMA 3 CPC SI RENDE NOTO Che il Giudice dell’Esecuzione nella procedura esecutiva immobiliare n°.6/1992 RGE, promossa da Cassa di Risparmio di Calabria e Lucania con ordinanza emessa all’udienza in data 27.05.2009 ha disposto la vendita senza incanto del lotto unico, nello stato di fatto e di diritto in cui si trova per l’udienza del 2.12.2009 ed ha fissato, per il caso in cui la stessa non abbia luogo, la vendita con incanto del medesimo lotto nello stato di fatto e di diritto in cui si trova per l’udienza del 16.12.2009 lotto unico - “fabbricato per civile abitazione composto da tre piani fuori terra, sito in Pianopoli, al corso Roma, riportato nel NCEU di tale comune al foglio 4, p.lla 158, sub 1 e sub 2”; Valore euro.39.656,25 SI RENDE ANCORE NOTO CHE IL GE HA STABILITO CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1. VENDITA SENZA INCANTO - ciascun offerente, tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte per l’acquisto personalmente o a mezzo di procuratore legale anche a norma dell’art. 579, ultimo comma, presentando presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, dichiarazione, in regola con il bollo, contenente l’indicazione del prezzo, del tempo, del modo del pagamento e di ogni altro elemento utile alla valutazione

ASTEINFOAPPALTI

È UN

PROGETTO

dell’offerta; - L’OFFERTA È IRREVOCABILE, SALVO CHE: 1. il giudice ordini l’incanto; 2. siano decorsi centoventi giorni dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta; - L’OFFERTA NON È EFFICACE: 1) se perviene oltre il termine stabilito: 2) se è inferiore al prezzo determinato a norma dell’articolo 568 e più sopra ricordato: e) se l’offerente non presta cauzione, a mezzo di assegno circolare non trasferibile intestato a “Poste Italiane s.p.a.,”, in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto - l’offerta deve consistere in una dichiarazione, in regola con il bollo, contenente, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di r.g.e. della procedura, del prezzo offerto, del bene (e del lotto) cui si riferisce l’offerta e ogni altro elemento utile alla valutazione di questa; - detta dichiarazione deve, altresì, recare le generalità dell’offerente (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi) ed essere corredata da copia di valido documento di identità dell’offerente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale); - in caso di dichiarazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; - all’offerta, da depositarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere allegato l’assegno circolare per la cauzione, come innanzi indicato; all’esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell’esecuzione e la data dell’udienza fissata per l’esame delle offerte; le buste saranno aperte all’udienza fissata per l’esame delle offerte, alla presenza degli offerenti, ove comparsi; - in ogni caso, le spese del trasferimento cadono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la cancellazione delle formalità; - per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle offerte di acquisto, ex art. 571 c.p.c., dell’immobile sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell’esperto in atti, cui si fa espresso riferimento, termine fine alle ore 13.00 del giorno 1^ dicembre 2009 con le modalità e per il prezzo base dì cui sopra; - per l’esame delle offerte di acquisto, ai sensi dell’art. 572 c.p.c., ovvero per la gara sulle medesime, se presentate in misura superiore ad una, l’udienza del giorno 2 dicembre 2009, ore 9.30 e segg.; 2. VENDITA CON INCANTO - essa deve aver luogo al prezzo sopra indicato di euro 39.656,25; - le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori al 3% del prezzo base d’asta; - ogni concorrente, per essere ammesso all’incanto, deve presentare istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa si riferisce, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi); - all’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale); - in caso di dichiarazione di partecipazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; - con l’istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare non trasferibile, intestato alle “Poste Italiane s.p.a.”, tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d’asta; - all’esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell’esecuzione e la data dell’udienza fissata per la vendita; le buste saranno aperte all’udienza stabilita per l’incanto alla presenza degli offerenti, ove comparsi; - in ogni caso, le spese del trasferimento cedono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la cancellazione delle formalità; - per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni immobiliari dell’ istanza di partecipazione agli incanti termine fino alle ore 13.00 del giorno 15 dicembre 2009 ore 9.30 e segg., con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra: - per il giorno 16 dicembre 2009, ore 9.30 e segg. la vendita ai pubblici incanti dell’immobile sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell’esperto in atti, cui si fa espresso riferimento, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; SI AVVISA, ALTRESÌ, CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI, SIA QUALORA VISI FACCIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: - gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall’esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente e quote condominiali relative; - la vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la

A CURA DELLA

MEDIATAG

vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere - ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore - per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni; - l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di 60 giorni dalla data di aggiudicazione mediate assegno circolare non trasferibile intestato a “Poste Italiane s.p.a.” in mancanza, si provvederà a norma dell’art. 587 c.p.c.; - soltanto all’esito degli adempimenti precedenti, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento da parte dell’aggiudicatario, per come liquidate dalla Cancelleria, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell’art. 586 c.p.c.; Lamezia Terme, lì IL CANCELLIERE (C/1) Bruna Bernardi °°°°°°°°°° R.E. n. 25/2008 IL GIUDICE DELL’ESECUZIONE letti gli atti del procedimento e sciolta la riserva assunta all’udienza del 23 luglio 2009; preso atto dell’istanza di vendita formulata dal creditore procedente; rilevato che custode del bene pignorato è l’esecutato; considerato che la natura e la destinazione di tale bene, unitamente alla carenza di elementi probatori da cui poter evincere il concreto pericolo di un suo deterioramento nelle more della definizione della procedura di vendita, inducono a ritenere che la sostituzione dell’esecutato con un terzo quale custode giudiziario sia, allo stato, indefettibile, ex art. 559, comma 4, c.p.c., come novellato dalle leggi 80/2005, 263/2005 e 51/2006, fermo restando l’obbligo di rendere il conto di gestione, ex artt. 560 e 593 c.p.c.; ritenuto di poter condividere e prendere a fondamento del prosieguo della procedura le conclusioni della relazione dell’esperto, in ordine sia all’individuazione del compendio immobiliare che alla stima del relativo valore di mercato; ravvisate, pertanto, le condizioni per procedere, ai sensi degli artt. 569, 571 e 576 c.p.c., come novellati dalle leggi 80/2005, 263/2005 e 51/2006, al prezzo base di euro 69.000,00 alla vendita coattiva del seguente bene: lotto unico - “locale ad uso commerciale in Lamezia Terme, corso Numistrano, n. 65, riportato nel NCEU al foglio 19, p.lla 313, sub 5, cat. C/1, classe 11, piano T, consistenza 24 mq.”; rilevato che occorre fissare i termini per la presentazione delle offerte di acquisto senza incanto, la successiva udienza per l’esame delle stesse e, per il caso in cui non abbia per qualsiasi motivo luogo la vendita senza incanto, fin d’ora la data degli incanti; evidenziato, quanto alla vendita senza incanto ed a norma del vigente testo dell’art. 571 cod. proc. civ., che: -ciascun offerente, tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte per l’acquisto personalmente o a mezzo di procuratore legale anche a norma dell’art. 579, ultimo comma, presentando presso la Cancelleria delle Esecuzioni immobiliari, dichiarazione, in regola con il bollo, contenente l’indicazione del prezzo, del tempo, del modo del pagamento e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell’offerta; -L’OFFERTA È IRREVOCABILE, SALVO CHE: 1. il giudice ordini l’incanto; 2. siano decorsi centoventi giorni dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta; -L’OFFERTA NON È EFFICACE: 1) se perviene oltre il termine stabilito; 2) se è inferiore al prezzo determinato a norma dell’articolo 568 e più sopra ricordato; 3) se l’offerente non presta cauzione, a mezzo di assegno circolare non trasferibile intestato a “ Poste Italiane spa”, in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto; -l’offerta deve consistere in una dichiarazione, in regola con il bollo, contenente, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di r.g.e. della procedura, del prezzo offerto, del bene (e del lotto) cui si riferisce l’offerta e ogni altro elemento utile alla valutazione di questa; -detta dichiarazione deve, altresì, recare le generalità dell’offerente (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi) ed essere corredata da copia di valido documento di identità dell’offerente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale); -in caso di dichiarazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; -all’offerta, da depositarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere allegato l’assegno circolare per la cauzione, come innanzi indicato; all’esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell’esecuzione e la data dell’udienza fissata per l’esame delle

Per informazioni 0961 996802

www.aste.eugenius.it ::

offerte; le buste saranno aperte all’udienza fissata per l’esame delle offerte, alla presenza degli offerenti, ove comparsi; -in ogni caso, le spese del trasferimento cedono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la cancellazione delle formalità; evidenziato, quanto all’eventuale, successiva vendita agli incanti, che: -essa deve aver luogo al prezzo sopra indicato di euro 69.000,00: -le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori a euro 3.400,00; -ogni concorrente, per essere ammesso all’incanto, deve presentare istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa si riferisce, le proprie generalità (nome, cognome, data e luogo di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi); -all’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale); -in caso di dichiarazione di partecipazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; -con l’istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare non trasferibile, intestato a “Poste italiane s.p.a.”, tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d’asta; -all’esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell’esecuzione e la data dell’udienza fissata per la vendita; le buste saranno aperte all’udienza stabilita per l’incanto alla presenza degli offerenti, ove comparsi; -in ogni caso, le spese del trasferimento cedono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la cancellazione delle formalità; FISSA, IN RELAZIONE ALLA VENDITA SENZA INCANTO, -per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle offerte d’acquisto, ex art. 571 c.p.c., dell’immobile sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell’esperto in atti, cui si fa espresso riferimento, termine fino alle ore 13.00 del giorno 1 dicembre 2009, con le modalità e per il prezzo base di cui sopra; -per l’esame delle offerte di acquisto, ai sensi dell’art. 572 c.p.c., ovvero per la gara sulle medesime, se presentate in misura superiore ad una, l’udienza del giorno 2 dicembre 2009, ore 9.30 e segg.; FISSA, NEL CASO IN CUI LA VENDITA SENZA INCANTO NON ABBIA LUOGO, -per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari dell’istanza di partecipazione agli incanti, termine fino alle ore 13.00 del giorno 15 dicembre 2009, con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; -per il giorno 16 dicembre 2009, ore 9.30 e segg., la vendita ai pubblici incanti dell’immobile sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell’esperto in atti, cui si fa espresso riferimento, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; STABILISCE, ALTRESI’, CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: -gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, cosi come identificati, descritti e valutati dall’esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente e quote condominiali relative; -la vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, identità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere - ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore - per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni; -l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di 60 giorni dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a “Poste Italiane s.p.a.”; in mancanza, si provvederà a norma dell’art. 587 c.p.c.; -soltanto all’esito degli adempimenti precedenti, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento da parte dell’aggiudicatario, per come liquidate dalla Cancelleria, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell’art. 586 c.p.c.; DISPONE, QUANTO ALLA PUBBLICITA’ IN FUNZIONE DELLA VENDITA, CHE: -su impulso del procedente, sia predisposto l’avviso di vendita, da pubblicare all’albo dell’Ufficio; -a cura, rischio e spese (rimborsabili ex art. 2770 cod.


AsteInfoappalti

36

il Domani

Martedì 13 Ottobre 2009 civ.) del medesimo soggetto, sia data pubblicità: - in ogni caso, per una sola volta, della presente ordinanza, escluse le note, su di un quotidiano di informazione a diffusione locale a scelta del creditore, pubblicità da effettuarsi almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell’incanto; - in ogni caso, per una sola volta, della presente ordinanza, escluse le note, sulla rivista periodica”Aste Info Appalti”, pubblicità da effettuarsi almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell’incanto; - in ogni caso, per una sola volta, della presente ordinanza, escluse le note, e della relazione di stima dell’esperto sul sito Internet www.aste.eugenius.it, almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell’incanto; -il creditore precedente possa, inoltre, dare pubblicità della presente ordinanza, a sua cura ed ove lo ritenga opportuno: - a sue spese (rimborsabili ex art. 2770 cod. civ.), con pubblicità muraria, da effettuarsi nei Comuni di Lamezia Terme e di ubicazione degli immobili, almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell’incanto; - a sue spese (non rimborsabili neppure ex art. 2770 cod. civ.), ad un’ulteriore forma di pubblicità dal medesimo prescelta, da eseguirsi almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell’incanto; -la pubblicità muraria e l’ulteriore pubblicità prescelta sono dichiarate sin d’ora non necessarie ai fini dell’esperibilità della vendita; -della prova della pubblicità elettronica e a mezzo stampa - da depositarsi in cancelleria almeno dieci giorni prima delle vendite - sia fatto carico al creditore procedente o surrogante; AVVERTE fin d’ora le parti che, ove all’udienza fissata per la celebrazione dell’incanto questo non abbia luogo per qualunque motivo, si riserva di applicare immediatamente - e cioè a quella stessa udienza - l’articolo 591 cod. proc. civ. senza alcun rinvio intermedio o ulteriore, in quello stesso contesto sentendo le parti e provvedendo sulla disposizione dell’amministrazione giudiziaria o sulla fissazione di una nuova vendita; ONERA il creditore procedente di notificare entro il 30 ottobre 2009 la presente ordinanza ai creditori di cui all’art. 498 che non sono comparsi; DA’ ATTO di non disporre, allo stato, la sostituzione del custode per le motivazioni innanzi espresse; ORDINA al debitore di presentare il conto di gestione, ex artt. 560 e 593 c.p.c., a far data dal pignoramento entro e non oltre il 30 ottobre 2009, con espresso avviso che, in caso di inottemperanza, l’omissione sarà valutata ai fini dell’eventuale nomina di un custode esterno. Lamezia Terme, lì 23 luglio 2009 Il Giudice dell’esecuzione Dott. Alessandro Brancaccio °°°°°°°°°°°° AVVISO DI VENDITA BENE IMMOBILE PIGNORATO SI RENDE NOTO Che il Giudice dell’esecuzione nella procedura esecutiva immobiliare R.E. n. 11/2008 con ordinanza emessa in data 15.07.2009, ha disposto, con riduzione di 1/4 del prezzo base d’asta la vendita senza incanto, in unico lotto, nonché e nel caso in cui la stessa non abbia luogo, ha disposto la vendita con incanto del seguente bene immobile, nello stato di fatto e di diritto in cui si trova lotto unico - “laboratorio di arti e mestieri di mq. 74, ubicato in Lamezia Terme, viale dei Mille, n. 192, piano terra, suddiviso con pareti in cartongesso in quattro vani più servizi igienici e due ingressi autonomi, riportato nel NCEU al foglio 15, p.lla 458, sub 9”; evidenziato, quanto alla vendita senza incanto ed a norma del vigente testo dell’art. 571 cod. proc. civ., che: ciascun offerente, tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte per l’acquisto personalmente o a mezzo di procuratore legale anche a norma dell’ari 579, ultimo comma, presentando presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, dichiarazione, in regola con il bollo, contenente l’indicazione del prezzo, del tempo, del modo del pagamento e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell’offerta; L’OFFERTA È IRREVOCABILE, SALVO CHE: 1. il giudice ordini l’incanto; 2. siano decorsi centoventi giorni dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta; L’OFFERTA NON È EFFICACE: 1) se perviene oltre il termine stabilito; 2) se è inferiore al prezzo determinato a norma dell’articolo 568 e più sopra ricordato; e) se l’offerente non presta cauzione, a mezzo di assegno circolare non trasferibile intestato a “Poste Italiane spa”, in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto; l’offerta deve consistere in una dichiarazione, in regola con il bollo, contenente, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di r.g.e. della procedura, del prezzo offerto, del bene (e del lotto) cui si riferisce l’offerta e ogni altro elemento utile alla valutazione di questa; detta dichiarazione deve, altresì, recare le generalità dell’offerente (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi) ed essere corredata da copia di valido documento di identità dell’offerente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legitti-

ASTEINFOAPPALTI

È UN

PROGETTO

mazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale); in caso di dichiarazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; all’offerta, da depositarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere allegato l’assegno circolare per la cauzione, come innanzi indicato; all’esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell’esecuzione e la data dell’udienza fissata per l’esame delle offerte; le buste saranno aperte all’udienza fissata per l’esame delle offerte, alla presenza degli offerenti, ove comparsi; in ogni caso, le spese del trasferimento cedono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la cancellazione delle formalità; evidenziato, quanto all’eventuale, successiva vendita agli incanti, che: essa deve aver luogo al prezzo sopra indicato di euro 83.250,00; le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori a euro 5.000,00; ogni concorrente, per essere ammesso all’incanto, deve presentare istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l’indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa si riferisce, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi); all’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale); in caso di dichiarazione di partecipazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; con l’istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare non trasferibile, intestato alle “Poste Italiane s.p.a.”, tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d’asta. all’esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell’esecuzione e la data dell’udienza fissata per la vendita; le buste saranno aperte all’udienza stabilita per l’incanto alla presenza degli offerenti, ove comparsi; in ogni caso, le spese del trasferimento cedono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la cancellazione delle formalità; FISSA, IN RELAZIONE ALLA VENDITA SENZA INCANTO, per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle offerte di acquisto, ex art. 571 c.p.c., dell’immobile sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell’esperto in atti, cui si fa espresso riferimento, termine fino alle ore 13.00 del giorno 01 dicembre 2009, con le modalità e per il prezzo base di cui sopra; per l’esame delle offerte di acquisto, ai sensi dell’art. 572 c.p.c., ovvero per la gara sulle medesime, se presentate in misura superiore ad una, l’udienza del giorno 02 dicembre 2009, ore 9.30 e segg.; FISSA, NEL CASO IN CUI LA VENDITA SENZA INCANTO NON ABBIA LUOGO per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari dell’istanza di partecipazione agli incanti, termine fino alle ore 13.00 del giorno 15 dicembre 2009, con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; per il giorno 16 dicembre 2009, ore 9.30 e segg., la vendita ai pubblici incanti dell’immobile sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell’esperto in atti, cui si fa espresso riferimento, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; STABILISCE, ALTRESÌ, CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall’esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente e quote condominiali relative; la vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere - ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore - per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni; l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di 60 giorni dalla data di aggiudicazione mediate assegno circolare non trasferibile intestato a “Poste Italiane s.p.a.”; in mancanza, si provvederà a norma dell’art. 587 c.p.c.; soltanto all’esito degli adempimenti precedenti, della

A CURA DELLA

MEDIATAG

produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento da parte dell’aggiudicatario, per come liquidate dalla Cancelleria, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell’art. 586 c.p.c.; Ulteriori informazioni potranno essere chieste in cancelleria Lamezia Terme 15.7.2009 Il Cancelliere C1 Bruna Bernardi TRIBUNALE DI LOCRI Cancelleria Esecuzioni Immobiliari Si rende noto Che il Giudice dell’Esecuzione, Dr. Davide Lauro, letti gli atti della Procedura Esecutiva n. 7/99 tra Banco di Napoli s.p.a. c/.... Ordina La vendita con incanto dei seguenti beni immobili: Lotto unico: Unità immobiliare per civile abitazione sita nel comune di Gioiosa Jonica, viale Rimembranze n.160, riportata nel N.C.E.U. alla partita 3511, foglio di mappa 31, particella 118, sub 7, cat. A/3, classe 3^, di vani 5,5, piano secondo, rc lire 168.000, in ditta..... proprietario e...... usufruttuario. Prezzo base del lotto: euro 36.151,98 Deposito per cauzione: euro 3.651,20 Deposito per spese: euro 5.422,80 L’incanto avverrà, con prezzo da ridurre di 1/5 + 1/5, all’udienza del 03/12/2009 ore 9.00, davanti a sé nella presente sede, ed in secondo esperimento in data.... alle stesse condizioni e con le stesse modalità. Stabilisce per la vendita le seguenti condizioni: 1) Ogni offerente dovrà depositare in Cancelleria entro le ore 12.00 del giorno non festivo precedente quello della vendita, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto, una somma pari al 25% del prezzo base (10% per cauzione e 15% per prevedibile importo delle spese di procedura e trasferimento della proprietà) mediante consegna in Cancelleria di assegni circolari non trasferibili intestati all’offerente. 2) Le offerte in aumento non potranno essere inferiori a: euro 1.549,37. 3) L’aggiudicatario dovrà depositare entro il termine di 60 giorni dall’incanto il prezzo di aggiudicazione detratta la cauzione versata con le stesse modalità di cui sopra. Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale. Rinvia per il prosieguo all’udienza del 03/12/2009 Estratto conforme per uso pubblicità Locri 29.09.2009 Il Cancelliere °°°°°°°°°°° CANCELLERIA ESECUZIONI IMMOBILIARI SI RENDE NOTO che Il Giudice dell’Esecuzione, DR. DAVIDE LAURO, letti gli atti della Procedura Esecutiva n. 111/90 promossa da INTESA GESTIONE CREDITI SPA. ORDINA LA VENDITA CON INCANTO DEI SEGUENTI BENI IMMOBILI: 1° LOTTO Il diritto reale di proprietà, sul fabbricato sito in Canolo (RC) composto da un vano a p.t., di vico II Anacor Staltari n. civico 1, riportato in catasto al fgl 20, part.lla 144/2 ctg. C/1, in precarie condizioni statiche, igieniche di abbandono e pericolo. Prezzo a base d’asta: Euro 2.324,00 2° LOTTO Il diritto reale di proprietà, sul fabbricato sito in Canolo (RC) di vico I Crisino n. civico 4, riportato in catasto al fgl 20, part.lla 144/3 ctg. A/4, compreso pertinenze ed attinenze, in precarie condizioni statiche, igieniche di abbandono e pericolo. Prezzo a base d’asta: Euro 9.761,04 L’incanto avverrà, con il prezzo da ridurre di 1/5+1/5, all’udienza del 03.12.2009 ore 9.00, davanti a sé nella presente sede, ed in secondo esperimento in data —- alle stesse condizioni e con le stesse modalità. Stabilisce per la vendita le seguenti condizioni: - Ogni offerente dovrà depositare in Cancelleria entro le ore 12.00 del giorno antecedente l’incanto, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto, una somma pari al 10% del prezzo base per cauzione e 15% del prezzo base per prevedibile importo delle spese di procedura e trasferimento della proprietà, mediante consegna in Cancelleria di N. 2 assegni circolari non trasferibili intestati all’offerente. - Le offerte in aumento non potranno essere inferiori a: Euro 155,00 per il lotto n. 1, a Euro 258,00 per il lotto n. 2. - L’aggiudicatario dovrà depositare entro il termine di 30 giorni dall’incanto il prezzo di aggiudicazione detratta la cauzione versata con le stesse modalità di cui sopra. Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale. Rinvia per il prosieguo all’udienza del 03.12.2009. Estratto conforme per uso pubblicità. Locri, 25.08.2009 Esatte: Euro 14,62 per bollo - Euro 7,10 per diritti Il Cancelliere °°°°°°°°°°° CANCELLERIA ESECUZIONI IMMOBILIARI SI RENDE NOTO che Il Giudice dell’Esecuzione, DR. DAVIDE LAURO,

Per informazioni 0961 996802

www.aste.eugenius.it ::

letti gli atti della Procedura Esecutiva n. 59/86 promossa da INTESA GESTIONE CREDITI SPA. ORDINA LA VENDITA CON INCANTO DEI SEGUENTI BENI IMMOBILI: LOTTO N. 1 Terreno in Canolo loc. Agranci della superficie di are 24,30. In catasto alla partita 2080, foglio 18, particella 172. Prezzo Base del lotto Euro 2.324,06 LOTTO N. 2 Terreno in Canolo loc. Angra della superficie di are 2,20. In catasto alla partita 1287, foglio 21, particella 273. Prezzo Base del lotto Euro 5,16 LOTTO N. 3 Costruzione in Canolo, Vico I° Crisino, costituita da un vano oggi completamente distrutto di mq 36. In catasto alla partita 480, foglio 20, particella 136. Prezzo Base del lotto Euro 929,62 LOTTO N. 4 Vecchia costruzione in Canolo via Anacor Staltari n. 8 costituita da tre vani ed accessori a piani sfalsati. La costruzione è in completo abbandono. In catasto alla partita 480, foglio 20, particella 144/1 cat. A/4 classe terza. Prezzo Base del lotto Euro 7.230,40 LOTTO N. 5 Fabbricato in Canolo Nuovo Via Vittorio Emanuele realizzato su suolo di mq 199 ed è composto da due piani fuori terra. La superficie costruita è di mq 75, il fabbricato non è riportato nel NCEU è stato realizzato su suolo concesso dal Comune di Canolo riportato nel NCT al foglio 7 particella 7. Prezzo Base del lotto Euro 41.316,55 LOTTO N. 6 Costruzione realizzata in struttura intelaiata in c.a. annessa al fabbricato descritto al lotto precedente, ad un piano f.t., alla quale si accede da via Vittorio Emanuele. La costruzione è allo stato rustico, ha una superficie coperta di mq 234,60 e non è censita nel NCEU. Prezzo Base del lotto Euro 27.372,22 L’incanto avverrà, con il prezzo da ridurre di 1/5+1/5+1/5, all’udienza del 03.12.2009 ore 9.00, davanti a sé nella presente sede, ed in secondo esperimento in data —- alle stesse condizioni e con le stesse modalità. Stabilisce per la vendita le seguenti condizioni: - Ogni offerente dovrà depositare in Cancelleria entro le ore 12.00 del giorno antecedente l’incanto, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto, una somma pari al 25% del prezzo base (10% per cauzione e 15% per prevedibile importo delle spese di procedura e trasferimento della proprietà) mediante consegna in Cancelleria di assegni circolari non trasferibili intestati all’offerente. - Le offerte in aumento non potranno essere inferiori a: Euro 258,23 per tutti i lotti ed a Euro 0,52 per il lotto n. 2. - L’aggiudicatario dovrà depositare entro il termine di 30 giorni dall’incanto il prezzo di aggiudicazione detratta la cauzione versata con le stesse modalità di cui sopra. Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale. Rinvia per il prosieguo all’udienza del 03.12.2009. Estratto conforme per uso pubblicità. Locri, 25.08.2009 Esatte: Euro 14,62 per bollo - Euro 7,10 per diritti Il Cancelliere °°°°°°°°°°° Cancelleria Esecuzioni Immobiliari Si rende noto Che il Giudice dell’Esecuzione,Dr. Davide Lauro,letti gli atti della Procedura Esecutiva n. 93/94 promossa da Banco di Napoli Ordina La vendita con incanto dei seguenti beni immobili: Lotto unico: Fabbricato per civile abitazione sito in Bianco Via Senatore medici, a tre piani fuori terra intercomunicanti attraverso scale interne. Piano terra composto da due vani, cucina e bagno; primo piano composto da tre vani e bagno; secondo piano composto da un vano, cucina, bagno e terrazzo di mq. 20 circa. Il fabbricato è censito nel NCEU al foglio 14 particella 745 sub 7 Prezzo base del lotto: euro 65.001,27 Deposito per cauzione: euro 6.500,13 Deposito per spese: euro 9.750,19 L’incanto avverrà, con il prezzo da ridurre di 1/5 + 1/5, all’udienza del 03.12.2009 ore 9.00, davanti a sé nella presente sede, ed in secondo esperimento in data.... alle stesse condizioni e con le stesse modalità. Stabilisce per la vendita le seguenti condizioni: 1) Ogni offerente dovrà depositare in Cancelleria entro le ore 12.00 del giorno antecedente l’incanto, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto, una somma pari al 10% del prezzo base per cauzione e 15% del prezzo base per prevedibile importo delle spese di procedura e trasferimento della proprietà) mediante consegna in Cancelleria din. 2 assegni circolari non trasferibili intestati all’offerente. 2) Le offerte in aumento non potranno essere inferiori a: euro 516,46. 3) L’aggiudicatario dovrà depositare entro il termine di 30 giorni dall’incanto il prezzo di aggiudicazione detratta la cauzione versata con le stesse modalità di cui sopra. Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale. Rinvia per il prosieguo all’udienza del 03.12.2009 Estratto conforme per uso pubblicità Locri 29.09.2009 Il Cancelliere


38

il Domani

SPORT

Martedì 13 Ottobre 2009

SERIE B Dopo la pausa la squadra amaranto di misrer Novellino torna ad allenarsi aspettando il match con l’Ancona

Reggina, oggi la ripresa

Il tecnico: «Adesso dobbiamo dimostrare in campo il nostro valore!» REGGIO CALABRIA-Dopo il weekend di relax, la Reggina torna in campo. L’appuntamento per la ripresa della preparazione è fissato per le 15 di questo pomeriggio. Da oggi si penserà solo all’Ancona, fermo al pari della squadra amaranto per il rinvio della gara con il Piacenza. Dal match di sabato prossimo, società e allenatore si aspettano risposte concrete dagli amaranto dopo la sconfitta, seppure immeritata, rimediata all’ultimo minuto contro il Modena. In particolare il tecnico spera che il gruppo, dopo il lavoro fisico, tecnico e tattico ma anche psicologico effettuato nel corso dellasettimanascorsa,reagiscanelmigliore dei modi. "E’ giunto il momento di dare di più - ha spiegato Novellino-. Ho sempre difeso tutti e tutto, ma adesso dobbiamo dimostrare sul campo quanto valiamo, perché siamo una squadra forte. Contro l’Ancona mi aspetto più concretezza. E’ vero, abbiamo attraversato un periodo delicato, ma serve assolutamente una inversione di marcia. Ora dai ragazzi pretendo il massimo". Il tecnico, più che dal punto di vista del gioco, richiede alla sua squadra più grinta e carattere. E’ proprio questo, secondo Novellino, il male della Reggina in questo momento. "Dobbiamo essere più convinti dei nostri mezzi, dobbiamo prendere consapevolezza che soprattutto sotto porta dob-

biamo essere più cinici. Ripeto, siamo una squadra forte allestita con l’unico obiettivo di vincere il campionato", ha ammesso ancora Novellino, che spera per sabato di recuperare Brienza, ancora non al

top della condizione dopo l’infortunio al polpaccioche lo ha tenuto fermo circa un mese: "Brienza è un giocatore di qualità, che ci permetterà di fare quelle giocate che ci mancano". La Reggina è attesa da

un tour de force che da qui alla fine del mese la vedrà impegnata con l’Ancona al Granillo, poi le due trasferte consecutive nell’arco di quattro giorni con Torino e Lecce, poi il ritorno tra le mura amiche con la

Salernitana."Tutte gare - ha concluso Novellino - che ci daranno la possibilità, se affrontate nel modo giusto, di riprenderci parte di quanto Angela Latella

SECONDA DIVISIONE Il dopo-derby conferma la “bontà” della squadra giallorossa CATANZARO - . Come dar torto a Gaetano Auteri? Il suo Catanzaro, "numeri" alla mano, è la migliore formazione nel panorama dei professionisti. Il suo Catanzaro, poi, è la capolista morale del girone meridionale di seconda divisione. Se non fosse per la penalizzazione inflitta dalla Commissione disciplinare, a quest’ora,finiremmoperscriveredi una formazione in fuga e proiettata... chissà dove! E pensare che, in occasione della "prima" uscita ufficiale delle Aquile (ci riferiamo al match di Coppa Italia col Siracusa), sugli spalti del "Ceravolo" c’erano appena trecento supporter. Per la cronaca, era il 9 agosto. Da quel giorno son passati appena due mesi... ma sembra un secolo. Domenica scorsa, nel "Luigi Razza" di Vibo Valentia, l’atmosfera era da brividi coi tifosi giallorossi in netta maggioranza. Sembra quasi che il "Ceravolo"sifossespostatoperun giorno dallo Ionio al Tirreno. Ora, però, proprio il "Ceravolo" deve tornare ad essere quella roccaforte a tinte giallo e rosse che, per passione e colpo d’occhio quanto a pubblico, ha sempre calamitato su di sé fascino e interesse. Semplicemente, ci vuole il grande pubblico. . Di certo, nel dopogara di Vibo Valentia, chi era nei pressi degli spogliatoi ha visto un Gaetano Auteri piuttosto inviperito nei confronti della giacchetta nera, il signor Manera di Castelfranco. . Quando gli facciamo notare che il Catanzaro ha vinto col piglio della grande squadra, si limita a commentare: . Si ritiene soddisfatto per quel che aveva chiesto la scorsa settimana: iniziare nel migliore dei modi un miniciclo di quattro gare

Catanzaro, la forza dei “numeri”

E ora le Aquile puntano decisamente al primo posto. Gela avvisato

Mister Auteri, il vero “deus ex machina”

Mister Auteri indica la strada da seguire

importantissimo in chiave futura: . In chiusura, Auteri preferisce guardare in casa propria rivendicando quel che, sino a questo momento, è stato fatto: . Come dire, la ricon-

quista del primo posto è più che mai nel mirino... Vittorio Ranieri

Non c’è due senza tre. Ed il Catanzaro di Auteri grazie ad una magia di Max Caputo è riuscito ad espugnare, per la terza volta, negli ultimi 3 campionati, il campo di gioco dellaViboneseche, nell’occasione, è apparsa sfortunata avendo colpito due legni della rete difesa da Vono oltre che rendersi pericolosa in altre occasioni. Tutto questo nella prima parte della gara quando il Catanzaro ancora sonnecchiava forse a causa dei tepori che hanno reso piacevole il clima a Vibo. Poi negli spogliatoi l’ottimo Auteri e certamente anche Aiello e compagni avranno catechizzatoa dovere i giallorossi e per la Vibonese è stata notte fonda perché il Catanzaro ha praticamente condotto la gara a suo piacimentosegnando una sola rete ma sfiorandone altre. Sorge quindi spontaneo porsi il quesito ( posto con prontezza dal collega Gigliotti sul suo ottimo periodico che si leggerà domenica) di quale sia il segreto di questo Catanzaro dei miracoli. La risposta non può prescindere dall’indicare in questo allenatore Auteri, il deus ex machina della situazione, avendo egli predilezione per il gioco champa-

gne che prevede sempre il tentativo di conquistare la vittoria. Magari con questo tipo di gioco si possono incassare reti ma è indubbio che il pubblico si diverte perché il Catanzaro è un’autentica macchina di attacco. Si giustificano così i 20 goal sinora segnati in 8 gare con decine di occasioni mancate per un soffio ed una collezione di legni delle reti avversarie firmate da Caputo. Ma se dessimo tutti i meriti ad Auteri senza ricordare chi ha messo a sua disposizione gli altri puntelli alla formazione dello scorso anno, saremmo certamente ingrati. Quindi a Cesare quello che è di Cesare, ad Auteri il merito di guidare con autorevolezza i giallorossi, ai responsabili del " mercato" il riconoscimento di non avere smembrato la forte compagine dello scorso campionato ma di averla rafforzata in tutti i 3 settori con calciatori di categoria. All’ottava giornata di campionato i dati forniti dalla classifica indicano nella coppia in fuga, Gela-Catanzaro, le squadre da battere, con la compagine diretta dall’ex Provenza a conOrlando Rotondaro


il Domani

Martedì 13 Ottobre 2009

www.ildomani.it

Teatro - Musica - Cultura - Convegni - Danza - Arte - Libri - Società

Arte a Corigliano Calabro in un evento da non perdere

Loprete, loft gallery Autunno caldo alla Loft gallery. Talkin’about girls è il titolo della nuova personale di Loprete. L’artista sorvola l’universo femminile con un approccio inizialmente soft. Decisamente solari i colori usati e volutamente maliziose alcune pose. Le sue donne di colore sono carnali e affascinanti.

Catanzaro

Noa

Anche il premio Oscar Nicola Piovani a Catanzaro

Maestri della Musica La rassegna internazionale "La grande musica per il Cinema" caratterizzzala stagione del teatro PoliteamadiCatanzaro.C’èattesa per l’arrivo di maestri indiscussi come il premio Oscar Piovani che sarà protagonista nella città capoluogo. Un ospite d’eccezione accantoatantialtri.

Lamezia

San Luca

La stagione di prosa del teatro Politeama

Premio Giovani Segnare disegnare

Reggio

Taverna

Solidale

Mostra

Catanzaro

Tiriolo

Intersezioni Dennis Oppenheim a Scolacium

Concorso fotografico nazionale Muoversi

Soverato, Annecy, Los Angeles il triangolo di Casadonte


APPUNTAMENTI CALABRIA

Martedì 13 Ottobre 2009 il Domani 41 SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“I migliori anni”, spettacolo a cura di Tonino Trapasso sabato 24 ottobre a Botricello

Noa canta a Catanzaro

IL CARTELLONE • BOTRICELLO (Cz) "I migliori anni" Tonino Trapasso presenta: I migliori anni,spettacolodedicatoallepiùbelle canzoni d’autore degli ultimi 50 anni ricordate e cantate nella versione cover dei grandi artisti italiani: Renato Zero, Vasco Rossi, Claudio Baglioni, Mina, Battisti, Pfm, Mia Martini ecc, sabato 24 ottobre , presso il palazzetto dello sport, con inizio alle ore 21.30. La band è formata da : Tonino Trapasso voce, Lucio Ranieri pianaforte e tastiere, Ciccio Vescio chitarre, Nicola Durante batteria, Luciano Calabrese basso, Francesca Piccirillo, Serena Cristofaro e Annarita Ippolito vocalist. Ingresso libero. Per info: 340/6729524. • CATANZARO "Intersezioni 4" Intersezioni 4 Dennis Oppenheim Splashbuilding fino al 3 novembre , presso il parco di Scolacium, e presso il Marca a Catanzaro, a cura di Alberto Fiz, catalogo Electa. • CATANZARO Al via la stagione di caccia Caccia aperta in provincia di Catanzaro fino al 31 gennaio 2010 . Lo prevede il calendario venatorio provinciale approvato dalla Regione Calabria e frutto di una intesa collaborazione tra l’assessorato provinciale alla caccia e le varie organizzazioni di categoria e che ha dato vita alnuovoregolamentoperlagestione faunistico-venatorio della caccia al cinghiale, approvato all’unanimità dalconsiglio,echeponelaProvincia di Catanzaro all’avanguardia a livello regionale su questa importante attivitàvenatoriachetral’altroamolto seguita tra i cacciatori del territorio provinciale. In particolare, fino al 31 ottobre saràpossibilesparareallatortora;fino all’11 gennaio al colombaccio,fino all’11 gennaio 2010 alla cornacchia grigia, alla Ghiandaia, e alla Gazza;finoal13dicembre2010alla Quaglia; fino al 31 dicembre 2009 : lepre comune (con l’ausilio del cane);finoal25ottobre2009:Combattente; fino al 31 dicembre 2009 : Allodola eMerlo; fino al 31 gennaio 2010 : Germano Reale, Gallinella d’acqua, Folaga, Alzavola,Mestolone, Canapiglia, Fischione, Codone, Porciglione, Marzaiola,Moretta, Beccaccino, Moriglione, Frullino e Pavoncella; dal 01 ottobre 2009 al 31 gennaio 2010 : Cesena,Fagiano,Tordo bottaccio, Tordo sassello. Dal 01 novembre2009 al 31 gennaio 2010 si può cacciare la Beccaccia;dal01ottobre2009al31dicembre 2009: ilCinghiale e Volpe. . Dal 02gennaio2010al31gennaio2010 :Volpe (senza l’ausilio del cane). E’ fatto divieto dicaccia alla Starnae alla Coturnice, su tuttoil territorio Regionale,fatta eccezione perle manifestazioni cinofile,con abbattimento delselvaticod’allevamento,

“Lo sguardo oltre”, mostra di pittura nella Città dei Tre Colli così come previsto dalla legge. E’consentita la cacciaagli anatidi, con l’ausilio di stampi,anche lungola battigia del maretramite appostamento temporaneo, con ilrispettodelle distanze dacase, da ferrovie, da appostamenti fissi. ecc., cosìcome previstodalla Legge 157/92. La caccia è consentita da un’ora prima del sorgeredel sole fino al tramonto; la caccia di selezione alcinghiale èconsentita fino ad un’ora dopo il tramonto. Per le sole specie Beccacciae Beccaccino la caccia è consentita dalle ore7,00alle ore 16,00 neigiorni e nei rispettivi periodi stabiliti. Non costituisceeserciziovenatoriolapresenza sul posto di caccia prima o dopo l’orarioconsentito, per occuparsi dei lavori preparatori e/o dirimozione deglistampi per la caccia agli anatidi da appostamento fisso o temporaneo,sempre che l’arma sia debitamente scarica. • CATANZARO Festival d’Autunno Si è conclusa con successo la prima settimana della campagna abbonamenti della VII Edizione del "Festival d’Autunno". Fino al 16 ottobre, presso la segreteria sita a Catanzaro su Corso Mazzini, 185, di fronte Circolo Unione, potranno essere sottoscritti i nuovi abbonamenti. Fino al 17 ottobre, sarà possibile acquistare i biglietti del concerto di Noa. Le predette operazioni potranno essere effettuate, oltre che in segreteria, con l’acquisto on line, attraverso carta di credito e Postepay, sul sito www.festivaldautunno.com nel periodo indicato. La segreteria resterà aperta dalle ore 10.00 alle 13.00, e dalle ore 17.00 alle 20.00, di tutti i giorni escluso la domenica. Abbonamento ai 6 spettacoli: platea: euro 160 anziché euro 180;Primo e secondo ordine di palco: euro 140 anziché euo 160; prezzi singolospettacolo: Noa primo settore: euro 30; secondo settore: euro 20;AmbrogioSparagna&Orchestra Pizzicata biglietto unico: euro 30; StefanoBollani,ShelShapiroUomini in Frac Alex Britti - Neffa, platea: euro 30;primo e secondo ordine di palco: euro 25; terzo ordine di palco: euro 20; quarto ordine di palco euro 15; quinto ordine di palco euro 10; unica biglietteria autorizzata: C.so Mazzini - Catanzaro; info e vendita on line: www.festivaldautunno.com - 389.0931362. Ingresso ore 20.30. Inizio spettacoli ore 21.00. Concerto di Noa: ingresso ore 19.30; inizio spettacolo ore 20.00. Programma: "Identità e alterità" sabato 17 ottobre , ore 18.00,presso chiesa di S. Omobono, incontro-dibattito su: "Il dialogo con l’altro per un mondo di pace", coordina Loredana Marzullo; "Medioriente in musica", sabato 17 ottobre,nellachiesadiS.Omobono, convcertodiNoa.Motividicarattere

Noa in concerto a Catanzaro

tecnicohannocostrettoToniaSantacroce, a spostare la location del concerto. Con il cambio di location sono previste altre due variazioni. Infatti, come per tutti i concerti in cartellone,l’orariodiinizioèalleore21,00,e il biglietto sarà unico con un costo di 30,00. "Sud e tradizioni", sabato 7 novembre,pressoMuseoS.Giovanni, ore 18.00, incontro con AmbrogioSparagna su: "La musica popolare nel Sud Italia"; "Sud e tradizioni", sabato 7 novembre , presso Auditorium "A. Casalinuovo", ore 21.00, Ambrogio Sparagna & Orchestra Pizzicata "Taranta in festa"; "Sud e tradizioni" domenica 8 novembre , presso il Conservatorio Popolare di Isca, visita guidata al Museo degli Strumenti e della Musica Popolare di Isca sullo Ionio, ore 12.00; "Il grande jazz dal mondo" sabato 14 novembre, presso il Teatro Politeama, ore 21.00, Stefano Bollani trio "Stone in the water", Stefano Bollani pianoforte; Jesper Bodilsen contrabbasso; Marten Lund batteria; "Gli anni della beat generation" sabato 21 novembre , presso il Teatro Politeama, ore 21.00, prima rappresentazione assoluta in Calabria Shel Shapiro "Sarà una bella società"; "Gli anni della beat generation" domenica 22 novembre, ore 11.30, presso Museo S. Giovanni I ‘60 attraverso la voce dei protagonisti dell’epoca; "Mostra di Antoni Tàpies" a cura di Alberto Fiz presso Museo Marca dal 21 novembre ; "I 50 anni di volare" sabato 28 novembre , presso il Teatro Politeama ore 21.00, "Uomini in frac - Omaggio a Domenico Modugno"; "Chitarra, parole e soul" sabato 5 dicembre , presso Teatro Politeama ore 21.00, Alex Britti - Neffa. CATANZARO "Un anno di felicità" Un anno di fortuna e di sorrisi, a Catanzaro lido, al Parco Commerciale Le Fontane! Fino all’ 8 novembre

2009 si svolge il concorso a premi "un anno di felicità".Primo premio, ad estrazione finale, la mitica Fiat 500, e in più 5 famiglie riceveranno 350 mensilipertuttoil2010!!Ilparco commerciale metterà a disposione, dal 2° al 6° estratto, dei buoni acquisti di diverso taglio per un importo di 350 mensili da spendere all’interno dei negozi del parco, per tutto l’anno, per un importo totale di 4.200 a famiglia.I fortunati vincitori avranno la possibilità di acquistare gratis per un anno!Per partecipare basta spendere almeno 25 nella galleria Shopping Center (escluso ristorazione);50 da Auchan, Brico e Decathlon; e 100 da Mediaworld e compilarelacartolina,consegnataal momentodell’acquistoedimbucarla nell’apposita urna all’interno della galleria Shopping Center. L’estrazione è prevista entro l’ 8 Dicembre 2009.Al parco commerciale Le Fontane vi aspetta un anno di sorrisi, con una pioggia di buoni acquisti validi per tutto il 2010, e in più, primo premio la Fiat 500!!Regolamento su www.parcolefontane.it o presso il parco commerciale. • CATANZARO "Lo sguardo oltre" “Lo sguardo oltre” 64 fotografi per affrontare il cancro. Mostra fotografica permanente per la Struttura Complessa di Oncologia Medica del Presidio Ospedaliero De Lellis – Azienda Ospedaliera Pugliese - Ciaccio di Catanzaro, sponsorizzata dall’Amministrazione Provinciale di Catanzaro. La mostra permanente sarà preceduta da un’istallazione temporanea delle opere presso il Complesso monumentale del San Giovanni – Catanzaro fino al 18 ottobre 2009 . Questa esperienza si inseriscenell’ambito di una sperimentazionemessain atto in moltiospedali, italiani e stranieri, che ha trovato conferme anche in ambito

scientifico da molti anni. La novità dellamostradiCzconsistenellapartecipazione di fotografi da più parti del mondo, dalla modalità di contatto adottata e dall’alta qualità delle immagini proposte. Gli espositori sono 64, di cui oltre il 50% stranieri, provenienti da USA, Canada, Brasile, Australia, UK, Francia, Germania, Estonia, Grecia, Olanda, Israele, Ungheria, Portogallo. Alcuni di loro sono già artisti affermati ed hanno al loro attivo numerose mostredicarattereinternazionale.Lecuratrici, Maria Luisa Corapi e Anna Leporati, appassionate di fotografia, hanno contattato e selezionato gli espositori via web attraverso un notositopercondivisionediimmagini. Il tema assegnato ai partecipanti è stato “uno sguardo oltre”, cioè la produzione di immagini che fornissero una distrazione allo sguardo dell’ammalato, una visione che portasse la mente al di là delle pareti ospedaliere. I fotografi hanno aderito, con vero entusiasmo, all’appello di solidarietà, coinvolgendo allo stesso tempo la mente e il cuore, e grazie allaretehannopotutoconimmediatezza rispondere ed inviare le loro opere. Le fotografie sono in formato quadrato, 75x75cm, stampate su alluminio e, per un’efficace resa dell’immaginea“nudo”,senzavetro e cornice. Si potranno così manifestare in maniera diretta, senza alcuna mediazione nello spazio a cui sono destinate e per il quale devono rappresentare appunto “uno sguardo oltre”. Nel difficile tragitto della malattia, d’ora in poi, i frequentatori del reparto di Oncologia Medica del dottor Stefano Molica, poseranno il lorosguardosuunpercorsofotografico privilegiato. • CATANZARO "Polonia imprenditoriale", workshop NellasedediConfindustriaCalabria oggi, alle ore 10.00, si terrà un workshop : "Polonia imprenditoriale moderna dinamica ed ospitale la cooperazione con le imprese calabresi". Programma dei lavori: ore 10.00, apertura lavori, dott.ssa Agnieszka Turek, consigliera economica Ambasciata di Polonia su "Strumenti di sostegno alle imprese in Polonia - Zone Economiche Speciali, Fondi strutturali ed opportunità commerciali"; avv. Salvatore Taverna, Serrano International Lawyers su "Il sistema polacco di Ppp"; dott. Fabio Bini, Gruppo Unicredit su "Il sostegno di Unicredit all’internazionalizzazione delle imprese italiane: la presenza di Unicredit-Pekao in Polonia"; dott. Umberto de Rose, presidente Confindustria Calabria; dott. Janusz Pietkiewicz, vicepresidente Confindustria Kpp Polonia; on.le Agazio Loiero, presidente Regione Calabria;modera:dott.LuigiLeone,direttore Confindustria Calabria.


42 il Domani Martedì 13 Ottobre 2009

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa “Expo al femminile” nella Città dei Tre Colli

“Ottobre piovono i libri” IL CARTELLONE • CATANZARO "Piano sociale" Si terrà oggi con inizio alle ore 16.00, presso la Sala del Consiglio dell’Amministrazione Provinciale in Piazza Prefettura a Catanzaro un incontro-confronto tra il Sindacato della CISL e le istituzioni regionali, provinciali,comunaliedell’ASPalfine di individuare e concretizzare gli strumenti operativi necessari per l’attuazione sul territorio del recente “PianoSociale”deliberatodalConsiglio Regionale della Calabria, attraverso l’attivazione del Piano di zona.L’incontro presieduto da Antonio Bevacqua Segretario Generale FPS CISL Catanzaro,vedrà introdotto da Domenico Cubello Segretario GeneraleCISLCatanzaroedaAntonio Fernando Maio Segretario Generale FNP CISL Catanzaro.Interverranno Enzo Caserta Dirigente Dipartimento Regionale Servizi Sociali Sergio Polisicchio Assessore Provinciale Politiche Sociali Giuseppe Mercurio Segretario Generale FNP CISL Calabria Mario Caligiuri Sindaco di Soveria Mannelli, Raffaele Mancini Sindaco di Soverato, Gianni Speranza Sindaco di Lamezia Terme, Rosario Olivo SindacodiCatanzaro,arappresentanza dei sindaci dei Comuni capofila per la presentazione dei piani di zona ed inoltre Pietro Morabito Direttore Generale ASP Catanzaro, Egidio Chiarella Consigliere Regionale Calabria, da sempre impegnato sui temi inerenti al sociale e Wanda Ferro Presidente Provincia di Catanzaro.Leconclusionisarannoaffidateal Segretario Regionale della CISL Calabria Luigi Sbarra. L’iniziativa, dichiaraDomenicoCubelloSegretario Generale della CISL di Catanzaro, si pone l’obiettivo di sollecitare tutti i soggetti interessati alla predisposizione dei piani di zona, attivando con sollecitudine gli strumenti previsti dalla legislazione regionale e necessari per superare quegli storici ritardichenonhannoconsentitoalle nostre comunità in forti difficoltà di disporre di strumenti e provvedimenti, pur previsti dalla legge, ma gestiti nella maggioranza dei casi, dai singoliEnti Locali in modo caotico,apioggiaesenzasinergia,e,inoltre, con poca incisività rispetto alla gravità dei problemi della popolazione

“Artisti in galleria”, mostra di pittura il 15 ottobre a Catanzaro glio di Gagliano – oggi -,attraverso il processo allegro e grottesco cui Carlotta, la protagonista della storia, prende parte e che mette in luce i pregi e i difetti delle verdure. La trama si snoda in un susseguirsi di colpi di scena, canzoni originali e situazioni divertenti in bilico tra il sogno e la realtà. Un invito ad un’alimentazionecorrettaperunacrescita armoniosaesana,attraversoglistrumenti del teatro, che coinvolge i giovani spettatori con l’allegria, il divertimentoeleemozionicheglisono proprie. Nella fiaba sonora una voce narrante in forma di racconto introdurrà il giovane pubblico alle tematiche del progetto attraverso musiche e canzoni semplici ed orecchiabili. La voce narrante sarà il filo conduttore che porterà i ragazzi a scoprire il mondo simpatico e divertente del “Processo alle verdure”. La fiaba sonora “Processo alle verdure” è stata realizzata da Fondazione Aida con la collaborazione del MinisteroperlePoliticheAgricoleeCamst i testie le canzonisonodiMassimo Lazzeri, le musiche di accompagnamento e l’arrangiamento di Andrea Faccioli, voci: Massimo Lazzeri (narratore), Monica Ceccardi (nonna), Francesco Pellino (nonno), Annachiara Comini (Carlotta) e la partecipazione straordinaria di Paolo Poli (Sindaco). Per quanto riguarda le altre attività proposte dalla De Nobili, ricordano l’assessore Antonio Argirò e la direttrice della Biblioteca Maria Teresa Stranieri, va ricordato il ciclo “Parliamo di libri” a cura del Circolodi LetturadellaBiblioteca,al suo secondo incontro che si terrà il 22 ottobre , alle ore 17.30 presso la stessa Biblioteca, dove sarà protagonista “Il giorno prima della felicità” di Erri De Luca.

• CATANZARO Expo al femminile Il15ottobrealleore12pressolasala giunta della Camera di Commercio di Catanzaro si terrà la conferenza stampadipresentazionedell’iniziativa Expo al femminile, manifestazione promossa dai giovani imprenditori di Confcommercio. Nei giorni scorsi si è già tenuto, sempre presso la Camera di commercio un incontro informativo al quale hanno partecipato le espositrici, le stiliste e le artiste, nonché le autorità che hanno • CATANZARO aderito all’articolato progetto Ottobre piovono i libri dell’evento “Expo al femminile” che Farà tappa anche a Catanzaro il si terrà il 17 ottobre a Catanzaro. “tour” del “Processo alle verdure”, il Erano presenti il presidente dei laboratorio di lettura animata Giovani Imprenditori Francesco nell’ambito dell’edizione 2009 di Ot- Leonardo, il vice presidente Antonio tobre piovono libri – I luoghi della Tassone, i componenti Vitaliano lettura, promossa dalla Direzione Castagna, Marco Napoli, Vittorio Generale per i Beni Librari e gli Isti- Poggi, Pietro Gagliardi, . Pietro Tastuti Culturalidel Ministeroper i Beni sone, presidente Confcommercio, e Attività Culturali su tutto il territo- Eleonora Longo, socia Giovani Imrionazionale.Leduedatecatanzare- prenditori e promotrice dell’iniziatisi, promosse dall’Amministrazione va e delegata alla segreteria organizComunale,programmatedall’Asses- zativa e Antonio Pujia, ideatore della sorato alla Cultura - Biblioteca co- veste grafica e del logo che carattemunaleFilippoDeNobili,attraverso rizza il materiale pubblicitario. Padquesto inedito calendario ha inteso rone di casa Paolo Abramo, Presimettere al centro dell’attenzione del dente Camera di Commercio Catanmondo scolastico una originale ini- zaro, partner dell’iniziativa, che ha ziativa didattico-culturale. Il “Pro- sottolineatol’importanzadell’evento cesso alle verdure” è, infatti, uno dei per la sua valenza culturale e di forte progetti di Fondazione Aida ed ha impatto sul territorio e i buoni prol’obiettivo di sensibilizzare le giovani positi di portare avanti degli intergenerazioni verso una sana e corret- venti mirati per favorire la commertaalimentazione.EmanuelaCamoz- cializzazione; Filippo Capellupo, zi e Monica Ceccardi della Fonda- presidente Pro Loco Catanzaro che zione Aida, accompagneranno i sièdimostratofindall’iniziodisponibambini della Scuolaelementare Gi- bile ad una collaborazione; Tomma-

sina Lucchetti, Assessore al Lavoro e alle pari opportunità. del Comune di Catanzaro, Ente patrocinante, che ha posto l’accento sull’importanza del ruolo femminile nel fare impresa e sui bandi che la Regione Calabria ha emanato. Nel corso dell’incontro c’è stata la possibilità di visionare alcuni dei manufatti che le espositrici hanno sottoposto all’attenzione dei presenti. Le espositrici presenti: Raffaella Spinelli per il recupero di arte, Teresa Matera per la decorazione e la pittura, Maria De Stefano per la tessitura e i gioielli, Francesca Filippa per la tessitura, Rosaria Gallo e NunziaChiarellaperilavoriaduncinetto e ad intaglio, Vania Mazzei delle Masserie Canino per il biologico, Carmela Commisso per l’arte di riciclare,, Maria Luisa Gagliardi, Barbara Pole per la gioielleria, Vincenza Ussia per le tipicità. In sala anche le artiste dell’Accademia di Belle Arti :Beatrice Basile, Teresa De Giorgio, Maria Grazia Costa, Simona Canino. La Expo prevederà una sfilata di moda della stilista Laura Froio e della creatrice di moda Daniela Mercurio. • CATANZARO "Artisti in galleria" La Galleria del Corso Verducci art and antiques invita all’inaugurazione che si terrà giovedì 15 ottobre , alle ore 18.30. Artisti in galleria, dipintiegrafica:Avanessian;Azzinari; Benaglia; Calabria; Ceccobelli; Cefaly; Pietro D’Orazio; Enotrio; Gentilini; Licata; Lodola; Migneco; Nespolo;MimmoRotella;AldoRiso; Toraldo;Vespignani;Viceconti;Kostabi. • CATANZARO "Ti regalo una storia" Il 16 ottobre , l’associazione culturale “La Nuvola”, presieduta da Lia Giovane e di cui è referente pedagogica Marzia Colace, terrà un laboratorio di lettura di fiabe, favole e racconti ad alta voce destinato a bambini di età compresa tra i quattro ed i cinque anni. Ad ospitare l’iniziativa dal titolo “Ti regalo una storia”, sarà la sala di una libreria in via Crispi, 7 (L’isoladel tesoro)e per ciascunodei quattro turni pomeridiani, dalle ore 17 e 30 alle 19 e 30 sarà possibile formare un gruppo di dieci bambini, naturalmente accompagnati dai genitori. Un’esperienza, questa, che già “La Nuvola” ha attivato all’interno della scuola dell’infanzia del V circolo e che si collega, in quest’occasione, all’evento realizzato nell’ambito del progetto “Ottobre, piovono libri: i luoghi della lettura” promosso dal “Centro per il libro” in collaborazione con la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, l’Unione delle Province d’Italia e l’Associazione nazionale Comuni italiani. Per prenotare il turno con il proprio bambino tel 333 9856369. • CATANZARO Recital Aznavour E’ partita, al botteghino del Politeama, la campagna abbonamenti 2009-2010,masoprattuttolavendita deibigliettiperl’attesissimorecitaldi Charles Aznavour, in programma il 6 novembre. La vendita dei biglietti per Aznavour è stata aperta a quasi due mesi dall’evento in considerazione delle numerose richieste che sono arrivate da tutte le province calabresieanchedallaSicilia.Ilreci-

tal di Aznavour, come è noto, chiuderà la rassegna internazionale “La grande musica per il cinema” che si svolgerà al Politeama di Catanzaro dal 19 ottobre al 6 novembre e che vedrà la partecipazione di quattro tra i più grandi compositori di tutti i tempi (Morricone, Sakamoto, Piovani e Ortolani), nonché dei registi Giuseppe Tornatore e Pupi Avati, oltre che della testimonial Jo Champa. • CATANZARO Festival del sociale Life Comunication e la Provincia di Catanzaro presentano il 2° Festival delSociale"Piùinaltodiognilimite". L’evento, si svolgerà nella splendida cornice del teatro "Politeama" di Catanzaro, il 22 ottobre , con inizio alle ore 21.00. Verrà inoltre realizzato con la partecipazione dell’Accademia di spettacolo "Star rose Accademy" diretta da Claudia Koll. Sui tre colli sono in arrivo importanti personaggi del mondo della musica leggera e dello spettacolo del calibro di MariellaNava,FrancoSimone,GiuseppePambieri,FrancoSimone,Sara Ricci e Roberta Scardola. Personaggi che saranno chiamati a comporre una giuria tecnica. Sarà uno spettacolo,lacuiconduzionesaràaffidata a Domenico Gareri e Roberta Scardola proveniente dalla fortunata serie televisiva "I Cesaroni", ideato sotto forma di competizione a squadre. Quest’ultime saranno associazioni ed enti al cui interno vi sono ragazzi provenienti da diverse aree deldisagio.Aigruppipartecipantialla competizione verranno conferiti deipremiindenaroderivantidall’incasso del teatro. Tra i partecipanti vi saranno anche gli "amici del Sociale", vale a dire Saverio Palermo e Marcello Barillà, accompagnati dalle new entry Salvatore Chiefalo e Giuseppe Tomaselli. Per saperne di più e per informazioni riguardo le modalità di acquisto dei biglietti si può consultare il sito internet www.lifecomunication.eu oppure ci si può rivolgere alla segreteria organizzativa (tel. 0961/468131). • CATANZARO Adol, stagione 2009/2010 Adol, Amici Dell’Opera Lirica "Jussi Bjorling" presenta il programma 2009/2010: 31 ottobre , Storia del Melodramma (3°incontro) presso il Circolo Unione, ore 17.30; 28 novembre , Schegge d’Opera "La Cabaletta", presso Circolo Unione, ore 17.30; 12 dicembre , introduzione al "Nabucco", presso Circolo Unione,ore17.30;13febbraio2010, introduzione alla "Lucia di Lammermoor", presso Circolo Unione, ore 17.30;27febbraio2010,concertoin ricordo del Maestro Florida Cilurzo, presso Circolo Unione, ore 17.30; 27 marzo 2010, da definire; 24 aprile 2010,Grandiscened’Opera"Lapazzia"pressoCircoloUnioneore17.30; 22 maggio 2010, 2° incontro su Mozart-Da Ponte "Le Nozze di Figaro" presso Circolo Unione ore 17.30. • CATANZARO "Sport e disabilità", seminario Seminario "Sport e disabilità" 31 ottobre , Sala delleCulture presso la Provincia di Catanzaro. Programma: ore 8.15,registrazione partecipanti; ore 8.30, saluti delle autorità politiche esportive, presentazione deirelatorieiniziodeilavori(Dot.ssa WandaFerro, pesidente Provincia di

Catanzaro; dott. Filippo Capellupo, presidente proloco Catanzaro; avv. Antonio Sgromo, presidente Provinciale Coni Catanzaro; Fortunato Vinci resp. Regionale Cip e dott. Francesco De Nardo consigliere Nazionale Csen). Sessione mattutina: moderatore ore 9.00, Disabilità: una stretta correlazione nell’attività sportiva. Didattica laboratoriale nei soggetti con diverse abilità. (Fortunato Vinci resp.Regionale Consigliere Nazionale Cip Comitato Italiano Paralimico); ore 9.45, Criteri classificativi e sport nei soggetti diversamente abili: Training Mentale (Francesca Martire d.ssa in psicologia La Sapienza Roma); ore 10.30, break coffee; ore 11.00, Riabilitazione Equestre Biochimica delle emozioni, meccanismi fisiologici (Prof. Antonio Pugliese Università di Messina direttore Centro Pet Therapy Univ.Messina); ore 11.45, Il ruolo della comunicazione "Tecniche e Metodi" (Maria Catena Napoli d.ssa Scienze della Formazione Primaria UniversitàdellaCalabria);ore12.30, Lo sport nei soggetti autistici: Progetto "Filippide" (Prof. Cesare Pitto UniversitàdellaCalabria);ore13.15, break lunch. Sessione pomeridiana: moderatore, ore 14.30, testimonianza atleta paralimpico (Cecilia Camelliti Nuotatrice Paralimpica Argento Pechino 2008) - Judo anch’io. "Sport e dintorni". Considerazionidiunmaestrosull’esperienza del judo adattato (Prof.Vincenzo Failla vice presidente Coni Provinciale Catanzaro) - La subacquea per persone con difficoltà visive (Prof. Piero Greco As gruppo Subacqueo Paolano); ore 16.00, Criterio Empatico di Roger ( Antonio Caira responsabile Nazionale Csen); ore 16.45, simulazione pratica del Criterio Empatico: Proiezione video di soggetti resi non vedenti con l’ausilio di alcune bende (Antonio Caira, responsabile Nazionale Csen); ore 17.30, dibattito finale conclusioni. Info: 0961/992987 - fax 0961/992987 info@visasport.it visasport@libero.it - 333-3989908 -csencatanzaro@hotmail.com. • CATANZARO Incontro sulla costellazione Giorno 1 novembre, (Hotel Niagara a Catanzaro Lido) alle ore 9.00, si terrà il quarto incontro sulle Costellazioni familiari. Il seminario sarà condotto dalla dott.ssa Paola Felici, dottoreinPsicologia,Psicoterapeuta iscritta all’ordine degli psicologi della Regione Lazio. • CATANZARO Memorial Fancesco Verdoliva 8° memorial "Francesco Verdoliva" Torneo di Calcio Giovanile - Categoria Esordienti Stagione sportiva 2009-2010. Con questo Memorial il Coni di Catanzaro, unitamente ai famigliari, all’amministrazione Provinciale e Comunale di Catanzaro, nonché alle autorità sportive cittadine, intende conservare la memoria di Francesco Verdoliva, attraverso untorneogiovaniledicalcio,riservato alla categoria esordienti. Il torneo è riservato ai calciatori appartenenti alla categoria esordienti, regolarmente tesserati per la Figc con la propria società per la stagione sportiva in corso, che abbiamo compiuto il 10° anno di età e che anteriormente al 1° gennaio dell’anno in cui ha inizio la stagione sportiva, non abbiano compiuto il 12° anno. Il tor-


APPUNTAMENTI CALABRIA

Martedì 13 Ottobre 2009 il Domani 43 SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Mostra di Felice Levini in occasione della quinta Giornata del Contemporaneo a Cosenza

“Premio Vitale” a Gagliato IL CARTELLONE

“Premio Mario Gallo” a partire dal 15 ottobre nella Città dei Bruzi

neo, si svolgerà nel periodo 9 -19 ottobre 2009 (fasi di qualificazione) e domenica 8 novembre (gare di finale). Le vincenti dei quattro raggruppamenti parteciperanno alle gare di semifinale e di finale che si disputeranno sul campo sportivo "Mirko Gullì" del Poligiovino di Catanzaro Lido la mattina di domenica 8 novembre . Calendario gare e sedi di gioco: Giovanile Promosport, Vigor Lamezia presso campo "Ginepri" a Lamezia Terme giorno 9 ottobre, ore 15.30; Montepaone, Soverato Fc, pressocampoMontepaone,il19ottobre, ore 15.30; Casciolino 2007, Molè, Vigilfuoco, presso campo "Runci" a Cz il 14 ottobre, ore 15.30; Amarcord Pontegrande, Catanzaro Lido 2004, Kennedy, presso il campo "Runci" Catanzaro 16 ottobre, ore 15.30. Gli incontri di finale, programmatiperdomenica8novembre,presso il campo sportivo "Mirko Gullì" del Poligiovino di Catanzaro Lido, con inizio alle ore 9.00, si svolgeranno secondo il sorteggio da effettuarsi direttamente sul campo.

alle Quadriennali romane, oltre svariate presenze in tutto il mondo.La sua ricerca multiforme oltrepassa i confinidellalinearitàseguendolerapsodie di un immaginario che si materializza, artisticamente, attraverso il gioco prodigioso della contaminazione iconica, semantica, simbolica, segnica.Esploratoredellepotenzialità espressive tra bidimensionalità e tridimensionalità, tra pittura, disegno, scultura, installazione, Levini ci appare come un mago della comunicazione visiva che mette in scena la storia e la condizione dell’uomo catapultandoci,con gli strumenti più intriganti, nell’atmosfera improvvisa del coup dethéâtre. Per mezzo di uno stile venato di rimandi colti, in cui confluisceunvastorepertoriodellearti visive, egli rimescola le carte del tempo, dandoci la sua chiave di lettura del presente. Finoal 3 novembre 2009 presso Vertigo: CentroInternazionalediricercaperlaCulturaeleArti VisiveContemporanee Via Rivocati 63,87100 Cosenza, tel. e fax 0984 75122 .

• CATANZARO "Avviso 2/2009", seminario Fondimpresa mette in pista 60 milioni di euro per la crescita delle aziende aderenti tramite progetti di formazione continua, con l’Avviso 2/2009. Il nuovo Avviso finanzierà progetti formativi su ogni tematica, privilegiando l’innovazione, la qualificazione e riqualificazione, la sicurezza sul lavoro. Sono destinataridelle azioni formative i dipendenti delle aziende aderenti al Fondo prima dell’avvio delle attività, inclusi quelli interessati da procedimenti di cassa integrazione, contratti di solidarietà e altro. Due le scadenze. Per ognuna sono a disposizione 30 milioni di euro. La prima: dal 16 novembre 2009 fino alle ore 12.00 del 15 dicembre 2009 . La seconda: dal 1 aprile 2010 fino alle ore 12.00 del 30 aprile 201 0. Alla Calabria sono assegnati 340.000,00 per ciascuna scadenza. Il seminario informativo sull’’Avviso 2/2009 di Fondimpresa si svolgerà a Catanzaro il giorno Martedì 29 settembre 2009 alle ore 10,00 presso la sala Mario Cozza Confindustria Calabria Via A. Lombardi. Viene organizzato dall’ Organismo Bilaterale della Calabria Articolazione Territoriale di Fondimpresa. Parteciperanno Giuseppe Pugliese Presidente OBR Calabria, Amarildo Arzuffi Responsabile Area Formazione di Fondimpresa, Umberto De Rose Presidente di Confindustria Calabria, Daniele Maria Ciranni Vice Presidente diOBRCalabria,GualtieroBernacca Responsabile Area Articolazioni Territoriali di Fondimpresa e Lamberto Ricci responsabile area Comunicazione di Fondimpresa.

• COSENZA Mostra di pittura Fino al 25 ottobre , il Maca - Museo d’Arte Contemporanea di Acri ospita le opere del duo di artisti RaMa - composto da Federica Marini e Carmelo Rago, vincitore della seconda edizione de Il Fuoco dell’Arte, premio internazionale di pittura scultura e poesia promosso dall’associazione culturale Pul - Proposta Universitaria Libera, in collaborazione con l’Unical Università della Calabria e la Provincia di Cosenza. Al centro del loro lavoro, e della mostra, è il tombino o pozzetto, o chiusino, inteso come elemento di arredo urbano capace di esibire le tracce delle propria origine. La mostra verrà estesa anche al di fuori delle sale del museo, interagendo con un tratto del centro storico di Acri. Gli artisti, infatti, trasfigureranno con la loro tecnica tutti i pozzetti della via che porta a Palazzo Sanseverino - sede del Maca. La mostrasi chiamaproject "Lid for a submerged world" progetto "Coperchio per un mondo sommerso". I curatori sono: Boris Brollo, Massimo Garofalo, Andrea Rodi, Valerio Vigliaturo. Orario Mostra: 9.00/13.00 - 16.00/20.00, chiuso il lunedì. Info: 0119422568 maca@museovigliaturo.it.

• COSENZA Giornata del contemporaneo In occasione della V Giornata del Contemporaneo, ritorna, dopo sei anni, all’Associazione Vertigo di Cosenza, Felice Levini (Roma, 1956), con una nuova esposizione personale creata appositamente per lo spazio di via Rivocati, ricca di fascinose opere su cartae aparete.L’artistaromanoè uno dei protagonisti (insieme ad altri artisti di assoluto rilievo come Jori, Ontani, Salvatori, Salvo) della corrente i “Nuovi-Nuovi”, che ha avuto come mentore il critico Renato Barilli e vanta, tra l’altro, due partecipazioni alla Biennale di Venezia e due

• COSENZA "Generare classe dirigente" Presentazione del terzo rapporto "Generareclasse dirigente.Una mutazione del Paese da accompagnare oltre la crisi" che si terrà presso il Salone delle Conferenze di Confindustria Cosenza mercoledì 14 ottobre , alle ore 17.00. L’iniziativa, organizzata insieme all’Università Luiss Guido Carli e l’Associazione Management Club Amc si inserisce nell’ambito degli appuntamenti "Libri per lo sviluppo". Introduzione: Renato Pastore, presidente Confindustria Cosenza; Rita Santarelli, vicepresidente esecutivo Luiss e associazione management club; Giuseppe Perrone, presidente associazione management club; i risultati del rapporto: Nadio Delai, presidente Ermeneia coordinatore scientifico del rapporto; visione del territorio: Umberto De Rose, imprenditore; Domenico Cersosimo, docente università della Calabria; Salvatore Perugini, avvocato; coordina: Rosario Branda, direttore Confindustria Cosenza.

• COSENZA Banca Carime, iniziativa Mercoledì 14 ottobre 2009 , alle ore 10.30, a Cosenza, nella Sala delle Udienze di Palazzo Arnone, sede della Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria e della Galleria Nazionale di Cosenza, Andrea Pisani Massamormile, Presidente di Banca Carime e Fabio De Chirico, Soprintendente BSAE della Calabria, firmeranno l’atto di comodato gratuito per l’ affidamento delle 38 opere della collezione d’ arte di proprietà della Banca Carime alla Galleria Nazionale di Cosenza.Interverranno Francesco Prosperetti, Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Calabria, Raffaele Avantaggiato, DirettoreGeneralediBancaCarimee SalvatorePerugini,SindacodiCosenza. Il comodato - giunto a conclusione di trattative iniziate da oltre un decennio e riprese con determinazione dopo l’insediamento del Soprintendente che ha incontrato la rinnovata disponibilità di Banca Carime a definire l’iter -, costituisce un’ operazione di grande rilievo culturale per la città di Cosenza e per tutta la Calabria. La prestigiosacollezionedi opere diviene finalmente patrimonio condiviso e fruito dall’intera collettività grazie all’impegnodellaSoprintendenzaper i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria, della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Calabria e di Banca Carime da sempre impegnata nella promozione della cultura quale banca del territorio e quale soggetto socialmente consapevole attraverso un impegno di servizio orientato allo sviluppo delle regioni in cui opera. Un’attenzione quella di Banca Carime e della Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria che vuole portare alla generale e più ampia fruizione dei cittadini calabresi e dei turisti che visiteranno Palazzo Arnone una importante quadreria che conta opere pittoriche di insigni e prestigiosi artisti. In tal modo incrementando le occasioni di godibilità di questo patrimonio che si coniuga con la responsabilità sociale di Banca Carime si riconferma, attraverso tale atto, il profondo legame con la gente che abita una regione antica, colta e ricca di tradizioni e valori. La collezione di opere di Banca Carime, che sarà a breve esposta nelle sale appositamente predisposte della Galleria Nazionale di Cosenza, si compone di trentotto opere di straordinario valore che documentano un’area artistica prevalentemente meridionale.

arrivata alla terza edizione, ha premiato personalità distintesi per il loro rilevante contributo al cinema come forma d’arte, nel solco del lavoro di Mario Gallo, produttore tra gli altri di Luchino Visconti, Florestano Vancini e Nanni Moretti, e da sempre attento alla qualitàdel prodottocinematografico. Programma: giovedì 15 ottobre , ore 10.00, incontro-seminario: "Il montaggio delle emozioni", a cura di Babak Karimi Ptu(Piccolo Teatro Unical); ore 20.00, evento speciale Venezia 66: Green Days di Hana Makhmalbaf (prima visione); seguirà incontro con il montatore del film Babak Karimi, Cinema Citrigno, Cosenza; venerdì 16 ottobre , ore 20.00, La caduta degli angeli ribelli di Marco Tullio Giordana; seguirà incontro con il regista, Cinema Citrigno, Cosenza; sabato 17 ottobre , ore 17.00, tavola rotonda: "Il sistema produttivo del cinema italiano" partecipano: Angelo Barbagallo, Marco Tullio Giordana, Babak Karimi Antisala Consiliare – Palazzo della Provincia, Piazza XV Marzo – Cs; a seguire: cerimonia di consegna dei premi "MarioGallo 2009" antisala Consiliare – Palazzo della Provincia, Piazza XVMarzo - Cs .

• COSENZA Premio Carical "La Calabria brucia" vince il premio Carical per la cultura euro-mediterranea. Il libro di Mauro Francesco Minervino(Ediesse)ha vinto la terza edizione del Premio Carical per la CulturaEuro-Mediterranea(sezionenarrativa) insieme a Matteo Collura Giorgio Agamben, Dunja Badnjevic, Enzo Bianchi, Drago Jancar, Bruno Morelli e Sergio Romano. La cerimonia di premiazione si terrà a Cosenza il 29 ottobre , ore 17.00, presso il Teatro Rendano, Piazza Prefettura 1. Il Premio Carical è promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Calabria e Lucania. A parlarne in una tavola rotonda dal titolo "Cultura o culture del Mediterraneo? Storia, tradizioni e sistemadellaglobalizzazione",loscrittore basco Juan Bas, l’intellettuale e traduttrice serba Dunja Badnievic, il Priore della Comunità Monastica di Bose Enzo Bianchi, lo scrittore sloveno Drago Jancar, lo scrittore ed editorialista Sergio Romano e Younis Tawfik esule iracheno e esperto in storia e cultura dell’islam, moderati dal giornalista Rai Franco di Mare. La serataesploreràipercorsiartisticifrutto delle contaminazioni tra i popoli del Mediterraneo con letture tratte da significativi brani di David Grossman, Malika Mokeddem, Orhan Pamuk e Alki Zei e con le sonorità musicali dei 7SóisOrkestra,setteartistiprovenienti da Andalusia, Israele, Italia, Maroc• COSENZA co e Portogallo che, sotto la direzione Premio Mario Gallo 2009 artistica di Stefano Saletti, mescolano La Cineteca della Calabria designa i voci, idiomi e strumenti con risultati vincitori del Premio Mario Gallo coinvolgenti e inattesi. 2009. Il comitato scientifico del premio Mario Gallo, organizzato dalla • CROTONE Cineteca della Calabria e sostenuto Missioni in Serbia ed in Giappone dal Ministero per i beni e le Attività LaCameradiCommerciodiCrotone, Culturali, ha designato i nomi dei vin- nell’ambito delle azioni di supporto al citori della Terza edizione, che si svol- processo di internazionalizzazione gerà a Cosenza dal 15 al 17 ottobre , delle imprese della provincia, adericon la collaborazione dell’amm.ne sce alle missioni imprenditoriali in prov.le di Cosenza, il Dams dell’Uni- Serbia ed in Giappone organizzate cal e l’assessorato al turismo della dal sistema camerale italiano con il città di Cosenza. Si tratta di Marco contributo di Unioncamere: GiappoTullio Giordana, regista, Angelo Bar- ne (Tokyo) 22-27 novembre , la misbagallo,produttorecinematograficoe sione, è rivolta ad imprese operanti Babak Karimi, montatore, che riceve- nei seguenti settori: Sistema Persona, ranno il riconoscimento intitolato alla Sistema casa e complemento di arreprestigiosafiguradelproduttoreorigi- do, Contract, Moda design. La quota nario di Rovito. La manifestazione, di partecipazione, comprensiva di

servizio di interpretariato non esclusivo, per ogni rappresentante è Euro 900,00 (+ iva ove dovuta). Programma: 22 novembre, partenza dall’Italia; 24 novembre, seminario e incontri B2B a Tokyo; 25 novembre, proseguimento incontri a Tokyo; 26 novembre, eventuali incontri in azienda; 27 novembre, rientro in Italia. Serbia dal 1 al 4 dicembre, la missioneèrivoltaadoperatorideisettori agricoltura (joint venture per lavorazione di frutta, verdura e trasformazioni carne, ricambistica per macchinari agricoli), automobilistico (subforniture, componentistica e pezzidiricambio),packagingegrafica (macchinari per l’imballaggio/tipografia e prodotti finiti), metalmeccanico (lavorazione per conto terzi e subfornitura), Ict (programmi, software house). La quota di partecipazione per azienda è pari a Euro 400,00 + iva, e comprende: servizio di informazioni preliminari sul Paese; ricerca e selezione dei partner locali;organizzazionediagendepersonalizzate di incontri tra aziende; assistenzadipersonalespecializzato; trasferimenti di gruppo da e per aeroporto. Sono previste tre tappe: Belgrado, Novi Sad (la capitale della Provincia Autonoma della Vojvodina), Kragujevac (zona dell’insediamento della Fiat). Per poter partecipare alle missioni è necessario compilare la scheda di interesse (non impegnativa) congiuntamente alla scheda company-profile e trasmetterla via fax alla Camera di Commercio di Crotone (0962/6634200) entro il 14 settembre. Per ulteriori dettaglisulle missionie sulla modulistica necessaria per la partecipazione, è possibile contattare l’Ufficio promozione della Camera di Commercio (0962/6634207 – 229 email: promozione@kr.camcom.it) o consultare il sito www.kr.camcom.it. • GAGLIATO (Cz ) Premio di poesia "Vitale" L’Associazione culturale "Ergon", con sede a Gagliato (Cz), con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, bandisce la I Edizione del Premio nazionale di Poesia in LinguaeinDialetto"DomenicoVitale".I poeti possonopartecipare con un massimoditrepoesieinediteperciascunasezione: «Poesia in Lingua»; «Poesia Dialettale» (in metrica) e «PoetiinErba»,quest’ultimariservata agli alunni delle scuole Elementari e Medie. Le opere non devono aver conseguito alcun premio e vanno presentate in 7 copie dattiloscritte, di cui una firmata dall’Autore,conindirizzo e recapito telefonico. Gli elaborati dovranno pervenire entro il 15 novembre 2009 presso la segreteriadel Premio: Associazione Culturale «Ergon» (Presidente: Ing. RaffaeleDe Giorgio), via Roma, 127 88060 Gagliato (Catanzaro).La partecipazioneècompletamentegratuita. Ai vincitori e ai finalisti verrà data comunicazione telegrafica o telefonica. Lacerimoniadi premiazione avverrà a Gagliato (Catanzaro) nella secondadecade di dicembre 2009 e verrà ampiamente pubblicizzata su Stampa e Televisione. La giuria è presieduta dal giornalista e scrittore Vincenzo Pitaro, autore Siae. per la Parte Letteraria. Per richiedere il bando completoo per eventualialtre informazioni contattare la Segreteria del Premio, telefonando al 340.9312650 oppure via e-mail: associazione_ergon@libero.it.


44 il Domani Martedì 13 Ottobre 2009

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Uomo e galantuomo”, commedia di Eduardo De Filippo in scena a novembre a Lamezia Terme

Congresso a Gizzeria Lido IL CARTELLONE • GIOIOSA JONICA (Rc) Gita culturale LaPro Loco di Gioiosa Jonica, sabato 17 ottobre ,organizza una gita culturale:SanCosmoAlbaneseeCorigliano Cal. (visita al Castello Ducale) (Prov. Cs) Museo Cstello Ducale Corigliano. Programma e organizzazione: ritrovo in piazza Vittorio Veneto di Gioiosa Jonica: ore 6.30; partenza ore 6.45; breve sosta (autogrill Autostrada A3) arrivo previsto a San Cosmo Albanese ore 9.30 circa; ore 10.00, Santa Messa con rito Bizantino in Greco e in Albanese, celebrata dal Presule di San Cosmo Albanese; ore 10.45, inizio visite guidate nei luoghi d’interesse storico culturali; ore 13.00, pranzo completo al ristorante "la Villa" con cucina tipica "Arbèresche"; ore 15.00, partenza per Corigliano paese; ore 15.45, arrivo a Corigliano e visita al famoso Museo Castello Ducale; ore 17.00circa,ritornoaGioiosaJonica; riduzione per bambini fino a 12 anni.Prenotazioneindispensabile,posti limitati: proloco_gioiosa@yahoo.it - 0964/369685 - 0964/410039 328/1091455. • GIZZERIA LIDO (Cz) Congresso medico-infermieristico Il 15 e 16 ottobre a Gizzeria Lido si terrà il Congresso Regionale medico-infermieristicodell’ANMCO (Associazione Nazionale dei Medici CardiologiOspedalieri).Ilcongresso sarà inaugurato il 14 ottobre alle ore 16, al teatro Umberto di Lamezia Terme, con una Conferenza-Dibattito del Prof Attilio Maseri, tra i più famosicardiologimondialiePresidente della Fondazione ANMCO “Per il tuo Cuore”, che parlerà sulla “Prevenzionecardiovascolare:presentee futuro”. Al congresso ed alla cerimonia inaugurale parteciperanno alcuni dei più autorevoli cardiologi italiani. • LAMEZIA T. (Cz) Al Samart... Il Samart avvisa la clientela che apre a pranzo il martedì, mercoledì, giovedìevenerdìconmenùdicarne e specialità di stocco. Le serate degli spettacoli sono il venerdì con serata live, sabato con il movimiento latino. Aperto anche a pranzo con menù a prezzo fisso. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il nuimero telefonico di rete fissa di seguito riportato: 0968/53459. • LAMEZIA TERME Rdb, assemblea lavoratori precari Giorno 15 ottobre , alle ore 17.00, presso il teatro Umberto, l’RdB Cub informa che si terrà l’assemblea dei lavoratori precari. Parteciperanno all’assemblea: Elisabetta Callari, Federazione Nazionale RdB; Aurelio Monti, responsabile lavoratori precari Calabria; Antonio Fragiacomo, Federazione Regionale Calabria. • LAMEZIA T. (Cz) Stagione di prosa Programma Teatro comunale Politeama di Lamezia Terme, stagione diprosa2009/2010,direzioneartistica Angela Dal Piaz: sabato 14 e domenica 15 novembre 2009 , nuovo allestimento, Komiko production in collaborazionecon Augusteo produzioni Uomo e Galantuomodi Eduardo De Filippo, con Francesco Pao-

Convegno sulla sicurezza stradale domenica 18 a Marcellinara lantoni, Nando Paone e con Fulvia Carotenuto,Patrizia Spinosi, Tonino Taiuti e la partecipazione di Mimmo Esposito, musichePaolo Coletta, costumi Silvia Pollidori, regia Armando Pugliese; sabato 28, domenica 29 novembre 2009 , in esclusiva per la Calabria, compagnia Bustric snc di Sergio Bini Nuvolo scritto da Sergio Bini con la collaborazione di Gianfilippo Pedote, con Sergio Bini inarteBustric,sonorizzazioneBenni Atria,musiche a cura di Roberto secchi,organizzazione Alda Vanzini; sabato 28 (matinèe), domenica 29 (pomeridiana) novembre 2009 , in esclusiva per la Calabria, cartellone stagione teatro ragazzi 2009-2010, compagnia Bustric snc di Sergio Bini, Pierino e il lupo, musica di SergioProkofiev,conSergioBiniinarte Bustric, ideazione scenica Bustric; lunedì 7, martedì 8 dicembre 2009 , Teatro de Gli Incamminati, Vita di Galileo di Bertolt con Franco Branciaroli e con Giancarlo Cortesi, Nicola Ciulla, Daniele Griggio, Giorgio Lanza, Dora Romano, Alessandro Albertin, Giulia Beraldo, Tommaso Cardarelli, Emanuele Fortunati, Jacopo Venturiero, Nicole Vignola, scene Pier Paolo Bisleri, costumi Elena Mannini, musiche Germano Mazzocchetti,luciGigiSaccomandi, regia Antonio Calenda; sabato 12, domenica 13 dicembre 2009 , Khora srl Amleto di William Shakespeare traduzione di Eugenio Montale con Alessandro Preziosi e con Mino Manni, Francesco Biscione, Giovanni Carta, Ugo Maria Morosi, Carla Cassola, Silvia Siravo, Marco Trebian, Simone Ciampi, Marco Zingaro,Marco Trebian, Yaser Mohamed, Vito Facciola, Giovanni Carta, Yaser Mohamed, scene Andrea Taddei, costumi Silvia Polidori, disegno luci Valerio Tiberi, musiche Massive attack e Zero Pm, riduzione, adattamento e regia Armando Pugliese. Sabato 19, domenica 20 dicembre2009 , nuovo allestimento, produzione I due della città delsole srl Lafortunaconl’effemaiuscola,commedia in 2 parti diEduardo De Filippo e Armando Curcio, con Luigi De Filippo e conStefania Ventura, MicheleSibilio, Marisa Carluccio, FelicianaTufano, Paolo Pietrantonio,Marianna Mercurio, GiorgioPinto,LucaNeuroni,Alberto Pagliarulo,Flavio Furno, scene Salvatore Michelino, costumi Maria Laura di Monterosi, regia di Luigi De Filippo; sabato 16, domenica 17 gennaio 2010, produzione Indie Occidentali srl, Col piede giusto, una commedia di Angelo Longoni, con Amanda Sandrelli, Blas Roca Rey, Eleonora Ivone, Simone Colombari, scene Alessandra Panconi e Leonardo Conte, costumi Marco Maria della Vecchia, disegno luci Stefano Stacchini, regia Angelo Longoni; mercoledì 27, giovedì 28 gennaio 2010 , in esclusiva per la Calabria, produzioni teatrali Paolo Poli culturale con il contributo di Regione Toscana sistema regionale dello spettacolo - Ministero per i beni e le attività culturali - direzione generale per lo spettacolo dal vivo, Sillabari, due tempidiPaoloPoli,liberamentetratti da Goffredo Parise con Paolo Poli, e con Luca Altavilla, Alfonso De Filippis, Alberto Gamberini, Giovanni Siniscalco,sceneEmanueleLuzzati, costumi Santuzza CalÏ, consulenza musicale Jazqueline Perrotin, coreografie Alfonso De Filippis, regia

Eduardo De Filippo

Paolo Poli; sabato 6, domenica 7 febbraio 201 0, artisti riuniti, Il giuoco delle parti, di Luigi Pirandello con Geppy Gleijeses, Marianella Bargigli, e con Leandro Amato, Massimo Cimaglia, Antonio Ferrante, Franco Ravera, FerruccioFerrante,AntonellaFamiliari, Francesco Pupa, Francesco Sgrò, regia Elisabetta Courir; giovedì 18, venerdì 19 febbraio 2010, il teatro Eliseo - Arca Azzurra teatro- Ministerodei benie delle attivit‡ culturali Regione Toscana - teatro comunale Niccolini - Comune di San Casciano Val di Pesa, Le conversazioni di Anna K, liberamente ispirato a La metamorfosi di Franz Kafka, con Giuliana Lojodice, e con Massimo Salvianti, Giuliana Colzi, Lucia Socci, Dimitri Frosali, Andrea Costagli, Alessio Venturini, scene DanieleSpisa,costumiGiulianaColzi, luci Marco Messeri, musica originale e adattamento Vanni Cassori e Jonathan Chiti, testo e regia Ugo Chiti; sabato 27, domenica , 28 febbraio2010,nuovoallestimento,produzione teatro e società, La strana coppia, di Neil Simon, con mariangela D’Abbraccio, Elisabetta Pozzi, e con Silvana De Santis e altri 4 attori, scene Alessandro Chiti, musiche Daniele D’Angelo, luci Luigi Ascione, costumi Maria Rosaria Donadio, regia Francesco Tavassi. • MARCELLINARA (Cz) Convegno sulla sicurezza stradale Domenica 18 ottobre , con inizio alle ore 17.00, presso il palazzo baronale di Marcellinara, si terrà un convegno sulla “Sicurezza Stradale” organizzato dal Comitato provinciale Popolari Liberali per il Pdl. A moderare i lavori, curati dai relatori Giacobbe Perri, presidente Ara e coordinatore territoriale del lametino dei Popolari liberali per il Pdl; dall’ assessore al Comune di Marcellinara Antonio Montoro e da don Mimmo Battaglia, il segretario provinciale dei Popolari Liberali per il Pdl Mario Gentile. Interverranno al meeting, tra gli altri, il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Scopelliti; il presidente della provincia di Catanzaro Wanda Ferro; l’ assessore ai TrasportidellaProvinciadiCatanzaro Giaimo; il vicepresidente del Con-

siglio provinciale di Catanzaro Emilio Verrengia; capogruppo del PDL del consiglio comunale di Lamezia Terme Mario Magno; il Capo compartimento dell’ Anas Giovanni Laganà; il questore di Catanzaro Artuto De Felice; il Prefetto di CatanzaroSandroCalvosa,CaterinaSalerno per il Csv, il vescovo della Diocesi di Catanzaro mons. Ciliberti e il vescovo della Diocesi di Lamezia Terme mons. Luigi Antonio Cantafora. Concluderà l’importante incontro il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Carlo Giovanardi. • REGGIO CALABRIA Bottega equo e solidale Riparte l’attività della bottega equo e solidale di Reggio Calabria, con un calendario di proposte ampie e interessanti.Dallavisitaguidatain bottega, per scoprire i prodotti realizzati nel rispetto dei diritti umani, ai banchetti in città. Il tutto è accompagnato da un’ampia scelta di prodotti disponibilipressolasedeinviamonsolini 12, realizzati nel sud del mondo, ma anche nella nostra terra di Calabria,secondoiprincipidelcommercio equo e solidale. La bottega attivada circa15 anni è una organizzazione no profit fondata a Reggio Calabria da soci volontari, con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini adunamaggioreattenzioneallecondizioni di vita e di lavoro dei popoli del Sud del mondo, promuovendo il commercio equo e solidale come strumento concreto per la costruzione di un’economia di giustizia. Tra le principali attività l’associazione si occupa di attività di informazione, sensibilizzazione, formazione e didattica sui temi dell’economia solidale e dell’intercultura, in collaborazione con scuole, istituti formativi, cooperative e gruppi parrocchiali.Permaggioriinformazioni e prenotare la visita in bottega basta contattare i soci volontari al numero telefonico 0965 26482 al numero telefonico 0965 26482 dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00. • REGGIO CALABRIA Centro di aggregazione Arghillà Apre il Centro di aggregazione Ar-

ghillà, per bambini e ragazzi dai 6 ai 13 anni, giovani dai 14 ai 18 anni, dove si svolgeranno attività ricreative, sportive, artistiche, musicali, teatrali, feste ed altro, ad Arghillà (Reggio Calabria), di fronte la parrocchia di Sant’Aurelio Vescovo (ex locali Camera di Commercio). Giorni e oraridiapertura:dasettembre2009, lunedì, martedì, mercoledì, venerdì, fascia: 6-13 anni ore 16.30 -18.00; fascia: 14 - 18 anni ore 18.00 - 19.30. • REGGIO CALABRIA Premio Anassilaos per la poesia E’ stata prorogata al 15 ottobre la data di scadenza del Premio Anassilaos Edito ed Inedito per la Poesia 2009 promosso dall’Associazione Culturale Anassilaos. Lo comunica la Presidenza dei Premi. Restano invariati i termini del bando e l’indirizzo cui dovranno essere invariati gli elaborati (Associazione Culturale Anassilaos, Casella Postale 191 – 89100ReggioCalabria).Ilconcorso, che si articola nelle sezioni Poesia inedita (fino a un massimo di tre liriche) e Poesia edita (volume di liriche pubblicato nel quadriennio 2006/2009), si propone di valorizzare la poesia in lingua italiana. La consegna dei premi, inserita nelle manifestazioni del Premio Anassilaos di Arte Cultura e Scienze (novembre 2009), si terrà a Reggio Calabria. Il bando completo può essere richiesto alla Segreteria organizzativa del Premio (Telefono 333.3998510; e.mail ass.anassilaos@libero.it). • REGGIO CALABRIA "Il trionfo dell’amore" E’ organizzato per domenica 25 ottobre , alle ore 16.00, presso la sala Pitasi,ViaProvincialen°10aMosorrofa di Reggio Calabria, il 1° raduno nazionale la grande festa dell’unione della coppia "Il trionfo dell’amore". Programma: ore 16.00, raduno partecipanti; ore 16.30, cocktail di benvenuto;ore17.00,introduzioneserata a cura di do.ro.; ore 17.15, intervento del prof. Giuseppe Livoti, critico d’arte; ore 17.30, interventi autorità; ore 18.00, S. benedizione; ore18.30,consegnapremiconintermezzi musicali; ore 19.30, ringraziamenti; ore 19.45, cena; a seguire


APPUNTAMENTI CALABRIA

Martedì 13 Ottobre 2009 il Domani 45 SEGNALARE A: FAX 0961.903801 EMAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Ottobre piovono i libri”, numerose iniziative fino al 30 ottobre in programma a Vibo Valentia

Parole ad arte a Taverna IL CARTELLONE serata danzante. Info: 0965/324353 328/0952637. • ROCCELLA JONICA (Rc) Asta pittorica di beneficenza Durante il periodo natalizio, al Convento dei Minimi di Roccella Jonica, dal 24 al 27 dicembre , l’associazione memorial Paolo Musolino, scacchi cultura e solidarietà benefica, realizza la seconda edizione dell’asta pittorica di beneficenza per poter offrire un numero maggiore di computers in occasione del "4° Memorial Paolo Musolino" del prossimo anno quando coinvolgeremo anche le scuole elementari e medie dei 33 comuni della piana di Gioia Tauro. • ROSSANO (Cs) "Settimana della cultura d’impresa" Il primo vicepresidente del Parlamento Europeo, Gianni PITTELLA sarà a Rossano, la prossima domenica 22 novembre, per partecipare all’importante evento “FASHION & FOOD ALLE RADICI DELL’ELEGANZA E DEL SAPORE”, organizzato dall’Art Director Fabio ZUMPANO, presso il prestigioso Concio AMARELLI ed in partnership con tutto lo staff della Fabbrica e del MuseoStoricodell’omonimafamosaLiquirizia. L’originale evento si inserisce nell’ambito della “SETTIMANA DELLA CULTURA D’IMPRESA”, promossa da CONFINDUSTRIA nazionale, in collaborazione con MUSEIMPRESA e finalizzato a testimoniare l’impegno degli imprenditori italiani nel campo della culturaedasostegnodellacrescitadeiterritori nell’intera Penisola. • SAN LUCA (Rc) Premio giovani 2009 Premio giovani 2009 Segnare/Disegnare. L’accademia nazionale di San Luca rilancia il suo tradizionale premio giovani che quest’anno sarà dedicato al disegno. Si svolgerà in due mostre consecutive: una prima mostra collettiva ( 19 ottobre - 6 novembre 2009 ) di tutti i partecipanti tra i quali saranno selezionati sei concorrenti, due per classe, che parteciperanno a una seconda mostra ( 27 novembre - 15 gennaio 2010 ) in cui ogni selezionato presenteràisuoilavoriinunaesposizione personale contemporanea a quella degli altri finalisti. Tra questi verranno segnalati i tre vincitori del Premio (uno per classe) che, nello stesso giorno dell’inaugurazione della seconda mostra ( 27 novembre ), saranno ufficialmente proclamati e riceveranno 5.000 Euro ognuno per l’acquisto di un’opera per le collezioni dell’Accademia. • SIDERNO (Rc) Ottobre piovono i libri Dopo il grande successo della scorsa edizione anche quest’anno l’attività culturale di “OTTOBRE PIOVONO LIBRI 2009” della Biblioteca e della Mediateca di Siderno si fa molto intensa e interessante. La campagna promossa dal Centro per il Libro e la LetturadellaDirezioneGeneraleper leBiblioteche,gliIstitutiCulturalieil Diritto d’Autore del Ministero dei Beni e le Attività Culturali, in stretta sinergia con la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome,

“Muoversi”, dodicesima edizione del concorso fotografico a Tiriolo l’Unione delle Province d’Italia e l’Associazione Nazionale dei Comuni tendea promuoveree a darevisibilità a tutte le manifestazioni dedicate alla lettura e ai libri che si svolgono sul territorio Italiano fino al 31 ottobre .Il programma continua con la presentazione delRomanzo in lingua grecanica “I Anévasi” (L’Ascesa) del Prof. SalvinoNucera edito da Qualecultura prevista per giovedì 22ottobre alle ore 17.00 in cui interverranno come Moderatore il Professore Domenico Minuto, storico e come relatori la prof.ssa Francesca Neri, critico letterario e il Prof. Gaetano Briguglio, docente in pensione.Ottobre Piovono Libri incontra anche i Bambini delle Scuole elementari classi IV e V, e i ragazzi delle Scuole Medie di Siderno, coinvolgendoli in un “Percorso di Educazione al Rispetto per l’Ambiente”.Questa iniziativa prevede degli incontri settimanali per tutto il mese in cui si parlerà di ambiente attraverso la collaborazione dell’Assessorato all’ambiente della Prov. Di Reggio Calabria e della Città di Siderno, l’AFOR (Azienda per la forestazione Regione Calabria), il Corpo Forestale, Tartanet (Centro per il recupero delle tartarughe marine, Brancaleone), il Comitato per l’Ambiente Costa dei Gelsomini, il WWF, Legambiente e l’A.T.A. Club (Amici del Turismo e dell’Ambiente).Tutte le attività si svolgono presso la Biblioteca e la Mediateca “Armando la Torre” in via Turati a Siderno. • SOVERATO (Cz) Asso di Quadri Asso di quadri presenta: opere in permanenza ad olio e serigrafia del maestro Franco Azzinari. Presso Asso di Quadri si ammirano le opere di F. Scarpino, Mimmo Rotella, Salvatore Fiume, Gonzaga, Carlo Franchi(allievo di Fiume), De Michelis, Romano Mussolini, Treccani e altri artisti. Info: 0961/996618. • SOVERATO (Cz) Presentazione libro Conferenza stampa del 16 ottobre ore 18.30 presso l’Istituto Commerciale “A. Calabretta” Via C. Amirante Soverato. La conferenza stampa sarà tenuta dal Dottor PiergiorgioMorosini Gip del Tribunale di Palermo, che presenterà il libro “Il gotha di cosa nostra”. • SOVERIA MANNELLI (Cz) Inaugurazione "Bookcrossing zone" La casa editrice Rubbettino mette in libertà una selezione dei suoi libri. Inaugurazione "Bookcrossing zone" venerdì 16 ottobre, ore 19.00, presso l’agriturismo La rosa nel bicchiere loc. Polso, Soveria Mannelli. Tutti i partecipanti saranno omaggiati dei volumi Rubbettino con cui iniziare la loro piacevole avventura. Accanto a la Rosa nel bicchiere, saranno Official Bookcrossing zones Rubbettino anche la Sagio libri di Lamezia Terme, libreria Tavella di Lamezia Terme, Ubik libreria di Cosenza, la libreria Don Chisciotte di Catanzaro Lido e il museo Marca di Catanzaro. Seguirà cena-buffet, degustazione di vini calabresi doc e un’accurata selezione musicale. (costo della cena euro 15 a persona. Si prega di prenotare: 0968/666668 - 349/6886589 info@larosanelbicchiere.it). • TAVERNA (Cz) Largot, visite guidate

Tiriolo

La Largot, svolge servizio di visite guidate al museo civico, alla chiesa di SanDomenicoechiesadiSantaBarbara e alla galleria di arte contemporanea, per associazioni, scuole, fondazioni e gruppi (min 30 pers.).Il servizio sarà effettuato su prenotazione. Info: 0961/34618 - 368/7376942 329/9149079 347/8871177www.calabriaguide. it. • TAVERNA (Cz) "Parole ad Arte", mostra Fino al 31 ottobre 2009 nello storico Complesso Monumentale di San Domenico,sededel Museo e dellaGalleria d’Arte Contemporanea di Taverna (Cz), è visitabile la mostra "Parole ad Arte", trenta dipinti, installazioni, polimaterici, libri opera, di noti artisti, tra gli altri, quali: Mirella Bentivoglio, Vincenzo Accame, Luciano Caruso,SimonaWeller,WilliamXerra,MarioParentelaeValiero,appositamente selezionati dalla Collezione d’Arte Contemporanea del museo che ha promosso e organizzato la rassegna nell’ambito dell’ottava edizione di "Vis Musicae" e per la prossima quarta edizione di "Ottobre Piovono Libri". La mostra dedicata all’affascinantetemadella"PoesiaVisiva" è curatada Giuseppe Valentino, direttore dell’Istituzione Culturale del Comunedi Taverna; visitabile tutti i giorni, da martedì a domenica, dalle ore9.30 alle 12.30 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00, chiuso il lunedì. • TIRIOLO (Cz) "Muoversi", concorso fotografico L’Associazione videofotografica "l’Obiettivo" Onlus di Tiriolo, con il patrocinio dell’Aism (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), dell’Uif (unione Italiana Fotoamatori) della Comunità Montana dei Monti Reventino-TirioloeMancuso,delComune di Tiriolo - Assessorato alla Cultura, del mensile Turismo in Calabria-Magazine, da Photo4U, dal Residence Due Mari e da numerosi altri partner, organizza in occasione del 12° anno associativo, la 12ª edizione del Concorso Fotografico Nazionale edizione digitale Città di Tiriolo dal titolo "Muoversi, - un viag-

gio nel movimento totale, dal movimento estremo al quotidiano vivere, una riflessione, un’interpretazione, unaletturasinteticadelmovimentoa 360 gradi". Il concorso prevede che ogni concorrente inviifino a 4 foto digitali all’indirizzo di posta elettronicaconcorsi@asobiettivo.itentro e non oltre il 29 novembre 2009 . Le foto in concorso, saranno valutateda una giuria di esperti, nominata dall’Associazione,ilcuigiudizioèinsindacabile. Numerosiipremi daassegnare ai vincitori; si parte da un premio in denarodieuro.250,00 per il primo classificato, per arrivare a euro 100,00 perilterzoclassificato;altripremisaranno assegnati nel corso dellamanifestazione. Partedell’incassosaràdevolutoinbeneficenza all’Aism. • VIBO V. "Ottobre pivono i libri" Torna il mese pieno di libri, incontri, presentazioni, letture, weekend letterari: sono oltre 1600 le adesioni finora.Riparte,peril2009,l’avventuradi Ottobre, piovono libri, la campagna promossa dal Centro per il Libro e la Lettura della Direzione Generale per le Biblioteche, gli Istituti Culturali ed il Diritto d’Autore del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, in stretta sinergia con la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, con l’Unione delle Province d’Italia e con l’Associazione Nazionale Comuni Italiani. Ormai è un appuntamento consolidato e atteso, il piacevole e puntuale ritorno di un’onda positiva che ogni anno, dal 2006, nel mese di ottobre, torna a “bagnare” centinaia di “luoghi” in tutta la Penisola con la marea benefica della lettura. Una campagna fortemente connotata dalle sue modalità organizzative: un disegno unitario per quanto riguarda l’obiettivo – quello di trasformare l’Italia in un paese dove il libro è protagonista. Dai 260 eventi del 2006 si è arrivati a superare i 1600 nel2009:un’esplosionedicreativitàe impegno coinvolge tutta la penisola dal nord al sud e investe paesi piccolissimi e grandi città, istituzioni centrali e realtà periferiche, circoli di lettura e singoli appassionati, rendendo

il libro per un mese protagonista non solo nei luoghi tradizionalmente deputati alla sua diffusione, ma anche in contesti insoliti come treni, tram, terme, agriturismi, caffè. La replicabilità delle iniziative e la loro continuità nel tempo fanno della campagna un vero e proprio strumento di investimento per lo sviluppo culturale. Ottobre, piovono Libri è una scommessa vinta che smentisce due diffusi luoghi comuni: quello dell’Italia che non legge e quello dell’Italia della sonnolenza culturale. Eventi in programmazione presso il Sistema Bibliotecario Vibonese: Auditorium Sistema Bibliotecario h.17.30; 16 ottobre 2009 ore 18.00, presentazione del volume di Mauro Minervino "La Calabria brucia" (Ediesse, 2009). Intervengono: Franco Samamarco, Sindaco di Vibo Valentia .Elio Costa, Magistrato. Vincenzo Mulè, Vicedirettore del quotidiano "Terra", Giuseppe Soriero, consigliere Svimez; dal20ottobre,inaugurazione,incollaborazione con la Cooperativa Sociale Nexus, del nuovo anno del “Bibliobus:labibliotecamobile”,con giornate di animazione alla lettura nelle scuole del vibonese. 23 ottobre ore 18.00 prenderà avvio il ciclo di appuntamenti “Le conversazioni del venerdì” (in collaborazione con “Centro studi di psicologia e letteratura”) con: Carlo Vitale in “Novecento” un socioplay di Enrico David Santori dal monologo di Alessandro Baricco. 24 ottobre ore 18.00, presentazione del volume di Francesca Viscone “Concerto a Berlino”(Città del Sole, 2009); dal 26 al 30 ottobre ore 20.30, minirassegna cinematografica a cura della Mediateca del Sistema Bibliotecario. In occasione dell’anno dell’Astronomia, 3 proiezioni per far riflettere sulle condizioni del nostro Pianeta. Lunedì 26 ottobre:”Earth la nostra terra" di Alastair Fothergill e Mark Linfield, Disneynature2009.Mercoledi28Ottobre: "Una scomoda verità"(premio oscar come miglior documentario 2007) di Davis Guggenheim con Al Gore. Venerdì 30 ottobre: Wall-E (premio oscar come miglior film d’animazione2009)diAndrewStanton, Pixar-Disney 2009.


46

il Domani Martedì 13 Ottobre 2009

APPUNTAMENTI CALABRIA Soverato, Annecy e Los Angeles sono i tre poli del nuovo progetto che Gianvito Casadonte ha saputo realizzare

Il triangolo franco-americano

«Grazie alla Regione Calabria si apre un triennio di solidità per il mio Festival» di Francesco Pungitore

S

overato, Annecy, Los Angeles. Un triangolo d’effetto nel segno del Cinema.A costruirlo, il direttore artistico del Mgna Graecia Film Festival, Gianvito Casadonte. Chi se non lui? Del resto, dopo il grande successo della sua "creatura" adesso tutti si sono accorti dell’importanza del palcoscenico cinematografico.Tutti si sono praticamente accorti che esiste il Cinema, ed è una corsa continua alla clonazione di iniziative che, volenti o meeo, alla fine richiamano sempre la grande idea iniziale di

Gianvito Casadonte e Nicola Piovani

Casadonte. Ovviamente, per il giovane e dinamico produttore, primo a puntare su un festival di opere prime, questo rinnovato interesse attorno al mondo della celluloide non è un problema. Al contrario, è uno stimolo in più. Tant’è che lo scenario che oggi si prefigura allarga l’orizzonte all’Europa e all’America. E non si tratta di una semplice prospettiva, ma di una realtà concreta già in essere. Traducendo in soldoni, il film "La siciliana ribelle" che ha vinto l’ultima edizione del Mgff entrerà dalla porta principale del festival di Los Angeles. Porterà in America una storia

commovente, Nell’infinita mattanza di mafia, nel mare di dolore che Cosa Nostra ha provocatoin Sicilia, la storia di Rita Atria resta una delle più tristi, più tenere. Quella di una ragazzina che ad appena 17 anni decide di denunciare gli assassini di padre e fratello, entrambi uomini d’onore.E che instauraun rapporto forte col giudice Paolo Borsellino. Una storia da raccontare agli americani con la speranza che possa portare con sè anche un premio. La partita francese di Annecy, invece, consolidata negli anni, sarà una sfida da giocare per "Diverso da chi". «Sono felice - commenta

Casadonte - perché Soverato non esaurisce la sua dimensione artistica e culturale nei sette giorni del festival ma rappresenta per i giovani autori un trampolino di lancio per la scena nazionale e internazionale. Non è un caso che, qui da noi, siano passati tutti i principali protagonisti del piccolo e grande schermo di oggi». L’appunto non può che riguardare il grande Riccardo Scamarcio che proprio a Soverato ha celebrato il suo battesimo del fuoco. Non a caso, l’attore ha mantenuto uno strettissimo rapporto con la città e con il festival. Lo avranno notato anche a Salsomaggiore, vedendo

Gianvito Casadonte con Ettore Scola

arrivare Riccardo il bello a braccetto con Casadonte nel corso della recente finalissima di Miss Italia. «In queste cose non centrano né i soldi né i contratti - ricorda Gianvito. - Io credo soprattutto nei rapporti umani ed è questo il valore aggiunto del Magna Graecia». E il futuro cosa riserva alla kermesse artistica di Soverato? Una certezza: il sostegno ancora più forte della Regione Calabria per i prossimi tre anni. «Un triennio che dà finalmente stabilità al progetto» conclude il direttore artistico, pronto a stupire ancora Soverato, la Calabria e... chissà!?


il Domani Martedì 13 Ottobre 2009 47

SPETTACOLI-TV CANALE

06:05 SITUATION COMEDY Still standing 06:30 CARTONI ANIMATI 08:55 SITUATION COMEDY Happy Days 09:30 TELEFILM A-Team 10:20 TELEFILM Starsky e Hutch 11:20 TELEFILM The sentinel 12:15 NEWS Secondo Voi 12:25 Studio aperto 12:58 NEWS Meteo 13:00 NEWS Studio sport Anticipazioni 13:02 NEWS Studio sport 13:37 GIOCO MotoGp-quiz 13:40 CARTONI ANIMATI 15:20 MINISERIE Gossip girl 16:20 TELEFILM Il mondo di Patty 17:10 SITUATION COMEDY iCarly 17:45 CARTONI ANIMATI 18:28 Studio aperto Anticipazioni 18:30 Studio aperto 18:58 NEWS Meteo 19:00 NEWS Studio sport Anticipazioni 19:02 NEWS Studio sport 19:30 SITUATION COMEDY La vita secondo Jim 20:05 TELEFILM I Simpson I Simpson è una popolare sitcom animata creata dal fumettista statunitense Matt Groening a fine degli anni ottanta. È una parodia satirica della società e dello stile di vita statunitensi, personificati dalla famiglia protagonista, di cui fanno parte Homer, Marge e i loro tre figli Bart, Lisa e Maggie.

20:30 GIOCO Il colore dei soldi 21:10 SHOW Le Iene Show 00:00 SHOW Chiambretti night Solo per numeri uno 01:45 Studio aperto La giornata 02:00 REALITY SHOW Talent 1 player 02:40 TELEVENDITA Media shopping 03:00 TELEFILM Dark angel 03:40 TELEVENDITA Media shopping 03:55 FILM Ardena 05:40 TELEFILM Still standing

06:00 Rai News 24 Morning News 06:30 Il caffè di Corradino Mineo 07:30 TGR Buongiorno Regione 08:00 Rai News 24 Morning News 08:15 La storia siamo noi 09:15 Figu 09:20 Cominciamo Bene Prima 10:00 Cominciamo Bene 12:00 Tg 3 12:25 Tg3 Punto Donna 12:45 Le storie Diario Italiano 13:10 TELEFILM Terra nostra 14:00 Tg Regione 14:20 Tg 3 14:50 TGR Leonardo 15:00 TGR Neapolis 15:10 TG3 Flash L.I.S. 15:15 Trebisonda 15:40 TELEFILM Zorro 16:00 TG3 GT Ragazzi 16:10 CARTONI ANIMATI Huntik 16:35 TELEFILM BARZ 17:00 Cose dell’altro Geo 17:50 Geo & Geo 18:10 Meteo 3 19:00 Tg 3 19:30 Tg Regione 20:00 Blob 20:05 TELEROMANZO Le storie di Agrodolce 20:35 SOAP OPERA Un posto al sole 21:00 SPORT Nazionale Under 21 Qualificazione Europei 2010 Calcio 21:50 Tg 3 23:05 Parla con me 00:00 Tg 3 Linea Notte 00:10 Tg Regione 01:00 Appuntamento al cinema 01:10 GAP Generazioni alla prova 01:40 Fuori Orario. Cose (mai) viste 02:00 Rai News 24 03:10 Next I/II 03:40 Riflettendo con... 03:45 Usa 24 H 04:10 Dentro la notizia

06:00 Prima pagina 07:55 NEWS Traffico 07:57 NEWS Meteo 5 07:58 NEWS Borse e monete 08:00 Tg5 Mattina 08:40 SHOW Mattino Cinque 10:00 Tg5 Ore 10 10:05 SHOW Mattino Cinque 11:00 Forum 13:00 Tg5 13:39 NEWS Meteo 5 13:41 SOAP OPERA Beautiful 14:10 SOAP OPERA Centovetrine 14:45 TALK SHOW Uomini e donne 16:15 REALITY SHOW Amici 16:55 Pomeriggio Cinque 18:00 Tg5 5 minuti 18:50 GIOCO Chi vuol essere milionario 19:44 Tg5 Anticipazione 19:45 GIOCO Chi vuol essere milionario 20:00 Tg5 20:30 NEWS Meteo 5 20:31 SHOW Striscia la notizia La voce dell’influenza 21:12 MINISERIE Intelligence Servizi & Segreti 23:30 NEWS Matrix

06:00 Tg La 7 / Meteo / Oroscopo / Traffico 07:00 Omnibus 09:15 Omnibus Life 10:10 NEWS Punto Tg 10:15 Due minuti un libro 10:20 Movie Flash 10:25 TELEFILM Matlock 11:25 Movie Flash 11:30 TELEFILM Ispettore Tibbs 12:30 Tg La7 12:55 NEWS Sport 7 Sport 13:00 TELEFILM Hardcastle and McCormick 14:00 FILM Il fattore umano 16:00 Movie Flash 16:05 TELEFILM Stargate 17:05 Atlantide. Storie di uomini e di mondi 19:00 TELEFILM The District 20:00 Tg La7 20:30 Otto e mezzo 21:10 TELEFILM The District 23:40 SHOW Victor Victoria 00:35 Tg La7 00:55 Movie Flash 01:00 Otto e mezzo 01:40 TELEFILM Alla corte di Alice 02:40 Due minuti un libro 02:45 NEWS CNN News

07:00 MUSICALE Wake Up! 09:00 MUSICALE Into the Music 12:00 MUSICALE MTV the Most 13:00 Next 13:30 SHOW The Hills 14:00 MINISERIE Greek 15:00 MUSICA Made 16:00 Flash 16:05 MUSICALE Into the Music 17:00 Flash 17:05 MUSICALE Into the Music 18:00 Flash 18:05 SHOW Love test 19:00 Flash 19:05 SHOW Busted 19:30 SHOW Room Raiders 20:00 Flash 20:05 MINISERIE Greek 21:00 CARTONI ANIMATI 23:00 Flash 23:05 SHOW A Double Shot at Love 00:00 CARTONI ANIMATI South Park 01:00 MUSICALE Brand: New Videos 02:00 MUSICALE Into the Music 03:00 MUSICALE Insomnia 05:40 News

Il conduttore del programma, Alessio Vinci

01:30 Tg5 notte 01:59 NEWS Meteo 5 02:00 SHOW Striscia la notizia 02:32 TELEVENDITA Media shopping 02:45 REALITY SHOW Amici La conduttrice del programma, Maria De Filippi

03:27 Tg5-notte-replica 03:56 NEWS Meteo 5 notte 03:58 TELEFILM Providence 05:31 Tg5-notte-replica 05:59 NEWS Meteo 5 notte

RETE 06:20 TELEVENDITA Media shopping 06:50 SITUATION COMEDY Tutti amano Raymond 07:20 TELEFILM Quincy 08:20 TELEFILM Hunter 09:45 SOAP OPERA Febbre d’amore 10:30 TELEFILM Giudice Amy 11:30 Tg4 Telegiornale 11:38 NEWS Vie d’Italia Notizie sul traffico 11:40 TELEFILM Wolff un poliziotto a Berlino 12:30 TELEFILM Detective in corsia 13:25 Anteprima tg4 13:30 Tg4 Telegiornale 13:54 NEWS Meteo 13:58 Tg4 Telegiornale 14:05 Sessione pomeridiana: il tribunale di Forum 15:10 TELEFILM Hamburg distretto 21 16:10 SOAP OPERA Sentieri 16:25 FILM Lo sperone insanguinato 18:45 Anteprima tg4 18:55 Tg4 Telegiornale 19:19 NEWS Meteo 19:23 Tg4 Telegiornale 19:35 TELEFILM Tempesta d’amore 20:30 TELEFILM Walker Texas Ranger 21:10 FILM Mr. Crocodile Dundee 3 con Paul Hogan, Linda Kozlowski, Jere Burns regia di Simon Wincer (USA) 2000 23:17 SHOW I bellissimi di Rete 4 23:20 FILM Magic Numbers Un film di Nora Ephron. Con John Travolta, Lisa Kudrow, Tim Roth, Michael Rapaport, Bill Pullman, Michael Moore Genere: Commedia. Durata 105 min. Francia, USA 2000.

01:25 Tg4 Rassegna stampa 01:50 MUSICALE Clip Parade 28 02:30 FILM La badessa di Castro con Barbara Bouchet, Pier Paolo Capponi, Evelyn Stewart regia di Armando Crispino (Italia) 1973 04:05 TELEFILM Alfred Hitchcock 04:30 SHOW Peste e corna e gocce di storia 04:37 SHOW Ieri e oggi in tv

1

ITALIA

06:00 Tg2 Eat Parade 06:15 Agenzia RiparaTorti 06:25 REAL TV X Factor 06:55 Quasi le sette 07:00 Cartoon Flakes 07:25 CARTONI ANIMATI 09:45 Rai Educational Un mondo a colori files 10:00 Tg2 punto.it 11:00 SHOW I Fatti vostri 13:00 Tg 2 Giorno 13:30 Tg2 Costume e società 13:50 Medicina 33 14:00 Il fatto del giorno 14:45 Italia sul due 16:10 TELEFILM One tree Hill 16:50 SHOW Scalo 76 Talent 18:05 Tg 2 Flash L.I.S. 18:10 Rai TG Sport 18:30 NEWS TG 2 19:00 REAL TV X Factor 19:35 TELEFILM Squadra Speciale Cobra 11 20:25 GIOCO Estrazioni del lotto 20:30 NEWS TG2 20.30 21:05 TELEFILM Cold Case 21:50 TELEFILM Criminal Minds 22:40 TELEFILM Law & Order 23:30 NEWS TG 2 23:45 FILM The Clan 01:15 Tg Parlamento 01:25 REAL TV X Factor 01:55 GIOCO Estrazioni del lotto 02:00 Meteo 2 02:05 Appuntamento al cinema 02:15 TG 2 Costume e Società 02:30 FILM TV Giochi pericolosi 03:10 DOCUMENTARIO Sannio, terra d’acqua e di miele 03:30 VIDEOFRAMMENTI Cercando cercando 04:00 Gli occhi di Simona 04:05 I nostri problemi 04:10 VIDEOFRAMMENTI Tempo reale 04:15 NET.T.UN.O Network per l’Università Ovunque

CINEMA

06:00 Euronews 06:05 Anima Good News 06:10 TELEFILM La nuova famiglia Addams 06:30 Tg 1 06:45 Unomattina 07:00 Tg 1 07:30 Tg 1 L.I.S. 07:35 TG Parlamento 08:00 Tg 1 08:20 TG 1 Focus 09:00 Tg 1 09:30 Tg 1 Flash 10:00 Verdetto Finale Eleonora Daniele 10:50 Appuntamento al cinema conduce 11:00 Occhio alla spesa Unomattina e da quest’anno sarà 11:25 Che tempo fa coadiuvata da 11:30 Tg 1 Michele Cucuzza 12:00 SHOW La prova del cuoco che così torna in tv dopo 10 anni 13:30 Telegiornale 14:00 Tg 1 Economia 14:10 SHOW Festa Italiana 16:15 SHOW La vita in diretta 16:50 TG Parlamento 17:00 Tg 1 17:10 Che tempo fa 18:50 QUIZ L’eredita’ 20:00 Telegiornale 20:30 SHOW Affari tuoi 21:10 SERIE TV Un medico in famiglia 6 23:15 Tg 1 23:20 TALK SHOW Porta a Porta 00:55 TG 1 Notte 01:25 Che tempo fa 01:30 Appuntamento al cinema 01:35 Sottovoce 02:05 Scrittori per un anno 02:35 VIDEOFRAMMENTI SuperStar 03:10 TELEFILM Avvocati 04:40 DOCUMENTARIO Il conduttore di Porta a Porta Stella del Sud Bruno Vespa 05:10 VIDEOFRAMMENTI Homo Ridens

06:20 The Ice Harvest 07:50 Ortone e il mondo dei Chi 09:20 Reservation Road 11:05 La notte non aspetta 12:50 The Hurt Locker - Extra 13:00 SKY Cine News - Rubrica 13:15 Kung fu panda 14:50 The Lost City 17:15 High School Musical 3 - Speciale 17:35 Ortone e il mondo dei Chi 19:05 Amore in linea 21:00 L'ombra del sospetto 22:25 Vicky Cristina Barcelona - Extra 22:40 I predatori dell'arca perduta 00:30 Fame - Speciale

00:45 SKY Cine News - Rubrica 01:00 La notte non aspetta 02:55 The Ice Harvest 04:20 Love guru 05:50 Il matrimonio di mia sorella Ortone e Il Mondo Dei Chi (Horton Hears a Who!) Regia Jimmy Hayward Scen.ra Ken Daurio, Cinco Paul Durata 01:28:00 Genere Animazione Il bizzarro elefante Ortone un giorno avverte un debole grido d'aiuto provenire da un minuscolo granello di polvere che fluttua nell'aria. In realtà, nel granello si cela la Città dei Chi non So, dove vivono i microscopici Chi governati dal Sinda-chi. Per proteggere la minuscola comunità, Ortone non esiterà a mettersi contro i suoi vicini.


ildomani  

Edizione del 13 Ottobre 2009

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you