Page 1

il

Domani dello Sport Il domani dello sport

Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma1. Aut. CBPA-SUD/CZ/326/09

www.ildomanidellosport.it

Sabato 7 Luglio 2012 > euro 1,00 > Anno XV - Nr. 165

SANITÀ

SPETTACOLI

CULTURA L’Assessore Caligiuri dà il via ufficiale al progetto archeologico Calabria Jones

Il Presidente Scopelliti dice la sua sul rapporto fra la Regione e l’Università Magna Graecia

Al Jarreau in concerto a Catanzaro per l’evento “Aspettando settembre al parco”

a pag. 3

a pag. 2

a pag. 5

Una carrellata di ricordi sulla carriera reggina di Davide Dionigi, da bomber ad allenatore

LA STORIA INFINITA REGGINA

INTERNACIONAL-CRUZEIRO

All’interno supplemento GIOCHI E SCOMMESSE del 7/7/2012

Proseguono incessanti le operazioni di mercato del club amaranto

CATANZARO

La piazza giallorossa è diventata molto ambita come si vede dai movimenti di mercato in entrata a pag. 7

1

Consiglia

VIBONESE

1.67

1.70

SERIE A

X

3.60

3.45

L’ingresso in società di Enzo Condomitti è stato smentito dal direttore generale Francesco Mercuri

Si sono radunati oltre alla Roma, l’Inter, la Lazio e la Fiorentina. Poi via via toccherà alle restanti squadre dare il via ufficiale alla stagione

a pag. 7

a pag. 10

2

4.50

4.50


2 il Domani dello Sport

Sabato 7 Luglio 2012

CRONACA CALABRIA

«VOGLIAMO COSTRUIRE UNA SANITÀ EFFICIENTE» REGIONE Scopelliti sul rapporto con l’Università “Magna Graecia”

I

Daria Ciotti

l Presidente della Regione Calabria Giuseppe Scopelliti, nella sua veste di Commissario ad acta per l’attuazione del piano di rientro della Sanità, ha tenuto a fare dei chiarimenti sul rapporto tra la Regione Calabria e l’Università “Magna Graecia” a seguito delle notizie apparse in merito sugli organi di stampa. «C’è la necessità di istituire un polo oncologico che metta assieme le esperienze private della Fondazione Campanella e quelle pubbliche del “Ciaccio”. Solo così - ha detto Scopelliti - potrà costruirsi una Sanità efficiente sul territorio, ed è su questo progetto che voglio confrontarmi e discutere. Per noi non vi è alcuna differenza tra i territori, esiste la Sanità regionale, con eccellenze regionali che bisogna far emergere. Il nostro spirito è, chiaramente, propositivo. La programmazione sanitaria, il piano di rientro, il decreto 18 ci impongono delle scelte da rispettare. Ho sottoposto un protocollo di intesa, sul quale ci possiamo confrontare. L’obiettivo è la costituzione di un polo oncologico d’eccellenza con le professionalità del “Ciaccio” e della “Campanella”. La Regione Calabria, di concerto con AGENAS (articolazione tecnica del Ministero della Salute) sta ovviamente perseguendo la tutela degli interessi della collettività, rispettando i dettami del piano di rientro. Il numero di posti letto per area - ha continuato Scopelliti - è stato determinato già nell’ottobre 2010, dal decreto 18, con riferimento ai bacini d’utenza delle tre aree in cui è stata suddivisa la regione in termini assistenziali ed applicando i parametri nazionali per posto

«La nostra idea di sanità ruota sulla centralità dell’utente paziente», ha dichiarato il Governatore della Calabria letto nonché le risultanze delle verifiche sull’appropriatezza delle prestazioni. La AOU “Mater Domini” nelle sue funzioni di didattica e ricerca è patrimonio dell’intera regione, anche se le funzioni erogate (per posto letto) ricadono sul territorio catanzarese. All’area urbana di Catanzaro sono stati assegnati 736 posti letto ripartiti tra le due aziende ospedaliere, Mater Domini e Pugliese Ciaccio, in attesa che venga realizzato il nuovo ospedale. Al Policlinico Mater Domini complessivamente sono stati assegnati 355 posti letto, nei quali sono compresi anche quelli non ancora attivati unitamente agli altri posti letto che dalla Fondazione Campanella devono necessariamente ritornare all’Università». «Quanto alla cardiologia interventistica - ha continuato - che è condotta da un ottimo professionista e supportata da altrettanti eccellenti professionisti tanto da vantare risultati lusinghieri noti in tutta Europa, la Regione ha inteso valorizzare questa realtà inserendo nel protocollo la possibilità che tutte le aziende sanitarie calabresi possano stipulare convenzioni con il “Mater Domini”, limitatamente all’attività di cardiologia interventistica, e quindi usufruire di un servizio di elevatissima qualità. Trattandosi, tuttavia, di una unità operativa che tratta principalmente le

emergenze, la convenzione dovrà comunque formalizzare modi e tempi dell’intervento assistenziale». Per quanto riguarda il commissariamento della Sanità in Calabria, Scopelliti ha detto che «è bene ricordare che è avvenuto per le inadempienze della precedente amministrazione regionale, previste dagli obiettivi del piano di rientro. Oggi possiamo cominciare a parlare di sistema sanitario regionale in cui sono stati eliminati gli sprechi e attraverso la razionalizzazione e la riorganizzazione si eviteranno i paradossi di avere nel raggio di pochi chilometri strutture pubbliche e/o private che svolgono medesime funzioni, con gravissimi oneri a carico delle finanze pubbliche e pochissimi benefici per la collettività» «La nostra idea - ha concluso di sanità ruota sulla centralità dell’utente paziente ed intendiamo attuare quanto programmato con il decreto 18 ed assentito dai Ministeri controllanti per la costruzione di un sistema efficiente ed efficace. Ed è per questi motivi, del perseguimento dell’interesse collettivo, che siamo disposti a confrontarci con altre istituzioni nel rispetto reciproco dei propri ruoli. Dopo aver ridotto il deficit, la partita si sposta sul piano della riorganizzazione. Non adempiere al piano di rientro significherebbe un danno notevole per la Calabria ed i calabresi».

FITTASI

il Domani dello Sport Direttore GUIDO TALARICO Direttore responsabile FRANCESCO ARCIDIACO Redazione Calabria Tel. 0961.023922 Loc. Serramonda 88044 Marcellinara (CZ) redazione@ildomani.it EDITORE T&P Editori SRL - Tel. 0961.023922 Loc. Serramonda 88044 Marcellinara (CZ) Testata reg. - trib. Cz n. 64 del 15/7/1997 R.O.C. Numero 5606 La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 1990 n. 250 e seguenti modifiche

già il Domani

PUBBLICITÀ Nazionale, locale e giudiziaria MEDIATAG SPA SEDE CALABRIA LOC. SERRAMONDA 88044 MARCELLINARA (CZ) Tel. 0961.023922 - Fax 0961.903421 Tariffa a modulo 46x19 mm h. Commerciale euro 103,00 - Occasionale euro 129,00 - Corsi di formazione euro 129,00 - R.P.Q. euro 78,00 - Necrologio euro 77,00 cad. - Economici euro 0,62 a parola. Supplemento colore: 40% Distribuzione Media Services (Calabria) CENTRO STAMPA Stabilimento tipografico DE ROSE C/da Pantoni Marinella 87040 MONTALTO U. (CS) Tel. 0984.934382 Responsabile del trattamento dati Dlgs 96/2003 FRANCESCO ARCIDIACO


Sabato 7 Luglio 2012 il Domani dello Sport

3

CRONACA CALABRIA

«UN’INIZIATIVA DA RIPETERE» CULTURA L’Assessore Caligiuri dà il via ufficiale al progetto “Calabria Jones”

L’

ISTRUZIONE

Maria Gallo

assessore regionale alla cultura Mario Caligiuri, in merito alla pubblicazione delle graduatorie delle scuole che parteciperanno al progetto “Calabria Jones” per valorizzare le aree archeologiche della Calabria, ha dichiarato che si tratta di «una grande operazione culturale che intende fare degli studenti calabresi i primi conoscitori e promotori degli straordinari beni culturali della nostra regione». Con questo iniziativa sono state finanziate 110 scuole medie tra quelle ricadenti nei Comuni ad alta densità criminale e sono stati coinvolti circa quattromila studenti che, dall’1 luglio al 15 ottobre, potranno svolgere, coi loro insegnanti, attività didattiche sui siti archeologici e sui beni culturali calabresi. Gli itinerari dove si svolgeranno le attività saranno predisposti da un comitato tra cui Gianfranco Adornato della Normale di Pisa, Giuseppe Roma dell’Università della Calabria, Roberto Giacobbo, vice direttore di Rai2 e autore e conduttore di “Voyager”, Umberto Broccoli sovrintendente ai Beni Culturali del Comune di Roma e autore della trasmissione radio “Conparolemie”.

“Una scuola per la legalità”: la Regione eroga le prime somme

Saranno 110 scuole medie e 4.000 studenti a prendere parte ai percorsi didattici archeologici di “Calabria Jones” «Al progetto - ha spiegato l’Assessore alla Cultura Mario 0Caliguri - parteciperanno le facoltà di archeologia delle università più qualificate del mondo coordinate dalla Normale di Pisa e dagli atenei regionali. L’intento è di tra-

sformare la Calabria in una importante area di studi scientifici sull’archeologia, di concerto con la Sovrintendenza regionale dei beni culturali. Il progetto - ha evidenziato ancora l’assessore - che è stato realizzato grazie alla fattiva collaborazione del direttore dell’Ufficio scolastico regionale Francesco Mercurio, verrà replicato anche l’anno prossimo in modo da valorizzare le estesissime aree archeologiche della Calabria, finora poco sfruttate e sconosciute al grande pubblico, facendo della cultura un grande motore di sviluppo secondo la chiara visione del Presidente Scopelliti».

L’arte orafa di Gerardo Sacco incontra il cinema di Friedkin

W

illiam Friedkin ha ricevuto martedì al Teatro Dal Verme il premio La Milanesiana “Omaggio al Maestro”, che il festival ideato e diretto da Elisabetta Sgarbi dedica ogni anno a un grande del cinema. Si tratta di un pezzo unico, un portalettere in ceramica smaltata a mano con ghiera in argento 925 e maschere apotropaiche con il simbolo centrale della rosa della Milanesiana. L’opera è stata realizzata per l’oc-

casione da Gerardo Sacco, uno dei più conosciuti orafi italiani nel mondo di chiare origini calabresi. Il regista americano, il cui ultimo film “Killer Joe” è stato presentato lo scorso settembre alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, ha insistito perché l’opera viaggiasse con sé di ritorno negli Stati Uniti, rifiutando un corriere, tanta è stata l'ammirazione per questo pezzo unico realizzato da Sacco per La Milanesiana.

L

a Ragioneria Generale della Regione Calabria ha comunicato si avere emesso la somma di 4.551.356 euro totali in favore di novantaquattro istituti scolastici calabresi che fanno parte del progetto educativo. “Una scuola per la legalità”. Messo in atto grazie al Progetto Operativo Regionale Calabria del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2007/2013. Si tratta nello specifico dell’anticipo dell’ottanta per cento sul totale dell’importo previsto. L’obiettivo, infatti, è quello di realizzare progetti integrati, cofinanziati dalla Unione Europea, per la prevenzione e il recupero della dispersione scolastica nelle aree a elevato rischio sociale con un investimento totale di sette milioni di euro destinati prevalentemente alle scuole di novantaquattro comuni calabresi considerati ad alta densità criminale. «Il cambiamento in positivo della nostra regione -

L’obiettivo di questo progetto è la prevenzione e il recupero della dispersione scolastica nelle aree a rischio sociale ha dichiarato a tal proposito l’Assessore al Bilancio e alla Programmazione Nazionale e Comunitaria Giacomo Mancini passa necessariamente dalle giovani generazioni. Ed è per questo che il Presidente Giuseppe Scopelliti ha puntato molto su tale progetto, sostenuto da tutta la Giunta Regionale. Crediamo, infatti, che anche grazie a questo importante contributo finanziario - ha aggiunto Mancini - si possano realizzare delle attività scolastiche che educhino gli studenti alla legalità, preservandoli da ambienti malsani. Continuiamo a guardare al futuro».


4 il Domani dello Sport

Sabato 7 Luglio 2012

CRONACA CALABRIA

ARRIVEDERCI A ROMA...

LAVORO Calvetta rappresenta l’Italia al meeting danese del programma INTERREG IVC

L

Andrea Splendore

o scorso martedì ventisei giugno, si è tenuto nella città di Copenhagen in Danimarca, l’incontro del Comitato di Monitoraggio del programma INTERREG IVC, attraverso il quale viene attuata la cooperazione interregionale in tutta l’ Europa. Al meeting, i cui lavori principali includevano anche l’analisi delle problematiche con-

A Copenhagen l’incontro del comitato per il programma di cooperazione interregionale in tutta Europa nesse alla gestione del programma, anche in termini finanziari e relativi allo stato d’avanzamento dei progetti in corso l’Italia, così come si apprende da una nota stampa ufficiale dell’ufficio stampa della Giunta Regionale Calabrese, è stata rappresentata dal dirigente generale del Dipartimento Formazione, Lavoro e Politiche sociali Bruno Calvetta, che ha partecipato all’incontro in qualità di Coordinatore Nazionale del programma. A margine della stessa riunione del Comitato si è svolta anche la riunione dei National

Contact Points dei differenti stati membri, e con l’occasione ci si è soffermati a programmare i futuri eventi che sono strettamente connessi al programma. Tra questi, rivestono una importanza molto particolare l’evento di presentazione dei risultati della quarta ed ultima chiamata di INTERREG IVC. L’incontro si terrà infatti nell’isola mediterranea di Cipro nel prossimo mese di novembre. Inoltre, si è parlato anche dell’importantissimo l’evento nazionale Italia, di carattere prioritario, che si svolgerà a Roma il prossimo mese di

A novembre la riunione di Cipro e nel mese di maggio 2013 l’evento nazionale di Roma

Caligiuri al convegno sulle politiche dei beni culturali in Calabria

maggio 2013, e il cui svolgimento sarà curato nei minimi dettagli dagli impiegati e dai dirigenti responsabili del Coordinamento nazionale della Regione Calabria.

L’

Assessore regionale alla Cultura Mario Caligiuri prenderà parte quest’oggi al convegno “La Certosa di Serra Bruno nelle politiche dei beni culturali della Regione Calabria”, promosso dal Presidente della Terza Commissione del Consiglio Regionale Nazzareno Salerno, che si terrà domani, sabato sette luglio, alle ore dodici a Serra San Bruno, nel Museo della Certosa. Come si apprende da una nota ufficiale dell’ufficio stampa della Giunta Regionale, il Sindaco di Serra San Bruno Bruno Rosi, il Presidente della Terza Commissione del Consiglio Regionale Nazzareno Salerno e l'Assessore Regionale alla Cultura Mario Caligiuri prenderanno parte al convegno. Come si ricorderà nel mese di ottobre dello scorso anno, in occasione della sua visita in Calabria Sua Santità Benedetto XVI ha visitato la Certosa di Serra San Bruno, dove è morto nel 1101 il fondatore dell'Ordine che era tedesco come il Papa. «La Certosa di Serra Bruno - ha sottolineato l'Assessore Caligiuri - è un patrimonio religioso e culturale non solo della Calabria ma di tutta la cristianità».


Sabato 7 Luglio 2012 il Domani dello Sport

5

CRONACA CALABRIA

AL JARREAU IN CONCERTO

SPETTACOLI A metà luglio il concerto al Parco delle Biodiversità di Catanzaro

D

Luciana Stella

opo la presenza di James Taylor dello scorso marzo, ancora un altro mito della musica di tutto il mondo è in arrivo nella città di Catanzaro. La Presidente della Provincia, Wanda Ferro, ha presentato per l’evento “Aspettando Settembre al Parco”, il primo e unico concerto in Calabria del grande cantante e musicista Al Jarreau, che si terrà martedì 17 luglio e che inizieràalle ore 21.30 nella splendida cornice del Parco della Biodiversità del capoluogo calabrese. Era presente alla conferenza stampa di presentazione dell’evento anche il promoter Ruggero Pegna che, con la società Show Net da lui diretta, ne curerà interamente l’organizzazione. Al Jarreau icona mondiale Al Jarreau è certamente una delle maggiori icone della musica di tutto il mondo. Un artista unico, capace di spaziare in generi diversi e sempre con una innata eleganza e originalità, dal jazz al pop, dall’R&B allo swing.

Il concerto-evento si inserisce nella manifestazione “Aspettando settembre al parco” organizzata dalla Provincia

Primo e unico concerto calabrese per il mito della musica Al Jarreau, a Catanzaro la sera del 17 luglio 2012 Al Jarreau, il cui nome completo è Alwyn Lopez Jarreau, è nato a Milwaukee il 12 marzo del 1940, ed è l’unico cantante al mondo ad aver vinto il Grammy Award, l’Oscar mondiale della musica, in tre diverse categorie: Pop, Jazz, R&B. Un vero record mai eguagliato da nessuno. Nel ’78 e nel ’79 lo ha vinto per il jazz, rispettivamente con “Look to the Rainbow” e “All fly home”; nel 1982 ha vinto ancora come migliore cantante pop, con l’album “Breakin Away”; nel 1993 e nel 2007, infine, si è aggiudicato ben due Grammy Awards per la “Best Male R&B Vocal Performance” e per la “Best Traditional R&B Vocal Performance”, questo insieme a George Benson e Jill Scott. In tutta la sua carriera, sono state ben dodici le nomination ai Grammy collezionate durante la sua straordinaria carriera, suggellata da ben 58 album, tra inediti, raccolte ed eventi. Nel 1985 ha partecipato anche al super gruppo “USA for Africa”, insieme a Michael Jackson, Stevie Wonder, Bruce Springsteen e le maggiori celebrità della musica americana. L’evento di Catanzaro Il concerto di Catanzaro si preannuncia come uno dei più prestigiosi eventi musicali mai effettuati in Calabria. Al Jarreau, infatti, è contesissimo in tutto il mondo e non è stato facile inserire questo appuntamento nel fitto tour internazionale. In questo 2012, ritorna in Italia dopo essere stato tra i super ospiti dello spettacolo televisivo di Checco Zalone e dell’ultimo Festival di Sanremo, dove si è fatto apprezzare, oltre che per la sua voce unica e il suo genio artistico, anche per la sua umiltà e la straordinaria simpatia. Primo appuntamento italiano giorno 11 luglio a

Il cantante ha numeri da record. Solo lui ha vinto tre Grammy Awards in tre diverse categorie: Pop, Jazz e R&B Perugia, nel quadro di “Umbria Jazz”; poi, dopo tre concerti tra Germania e Polonia, Al Jarreau, accompagnato dalla sua super band, approderà a Catanzaro. L’ingresso è libero. (Informazioni: 096184400 Provincia di Catanzaro, 0968441888 Show Net e al sito www.ruggeropegna.it).


6 il Domani dello Sport

Sabato 7 Luglio 2012

SPORT CALABRIA

LA STORIA AMARANTO DI DIONIGI CHE TORNA A REGGIO PER LA 4ª VOLTA REGGINA Quanti ricordi e quanti gol legano la storia calcistica del neo allenatore amaranto

S

Luca Ogrilio

arebbe stata sufficiente quella corsa sotto la tribuna, dopo il gol che piegava il Cosenza, per guadagnare l’affetto di chi ama l’amaranto. Un momento, quello vissuto al Comunale di Reggio Calabria, consegnato alla storia di questo club. Era il ’97, la Reggina risaliva la classifica verso la salvezza trascinata dal proprio bomber. Tripletta alla Salernitana, doppietta al Lecce, alla Cremonese, al Toro, lui il protagonista assoluto: Davide Dionigi, capocannoniere del campionato. La Reggina andrà in rete 40 volte complessivamente, 24 di quelle gioie porteranno la sua firma. Davide vola in A, la squadra dello Stretto lo seguirà qualche stagione dopo. Gli anni, però, non spezzano quel nodo di sentimenti ed emozioni che lo legano alla Reggina. Un Davide per un altro Davide. E’ il gennaio 2001, Possanzini alla Samp, Dionigi torna sullo Stretto per provare a risollevare una squadra disperata. Dopo 12 turni, la Reggina è sul fondo della classifica con 7 punti. L’esordio è in casa del Parma. Gara impossibile? Arriva una doppietta ed il primo successo esterno del campionato. Poi l’incornata che punisce l’Inter a San

Siro. Non basterà. Lui, però, resta sempre l’ultimo a mollare: quando Cossato ha già gonfiato di dolore la rete del Granillo nello spareggio con il Verona, un pallone vaga nel cuore dell’area dell’Hellas. Dionigi ci si avventa con la grinta che lo ha sempre contraddistinto, con la rabbia di chi non vuole accettare un verdetto oggettivamente ingiusto. Un miracolo di Ferron tarpa le ali del suo “aereoplanino” di gioia. La barca è affondata? Non la pensa così, Davide. Perché il suo amore per la Reggina non conosce categoria. In B, al centro dell’attacco per ricon-

Sarebbe stata sufficiente quella corsa sotto la tribuna dopo il gol che piegava il Cosenza per guadagnare l’affetto dei tifosi quistare il paradiso perduto. Sarà una cavalcata. Reti, brividi, quell’identità Reggina incarnata sulla sua maglia sempre sudata, riportata dove merita. Memorabile la sua doppietta in casa del Como e quella all’Arechi di Salerno che pre-

miò l’esodo dei 5000 amaranto. La sua storia in amaranto, poi, si arricchirà di un nuovo capitolo: dieci presenze nella stagione 2004-2005 colme, come sempre, di quella determinazione capace di far innamorare la tifoseria. Sono 100 le presenze totali

con la nostra maglia, un segno del destino nella stagione che condurrà la Reggina alle porte del proprio centenario. I numeri, i gol, le statistiche, però, non potranno riassumere la magia di un rapporto non solo professionale.

Dal campo alla panchina, Davide Dionigi è qui per guidare la Reggina ancora una volta verso nuovi traguardi. Per ricordare, a tutti, onere ed onore di vestire amaranto. Questa la Storia, fino ad oggi. Insieme, continueremo a scriverla da domani.

Altri grandi movimenti di mercato arriva Mehmet Hetemaj classe 1987 REGGINA Si muove anche il fronte cessioni con Dall’Oglio che va al Barletta

I

l ds del Catania, Salerno, nel corso di un'intervista al portale itasportpress, ha parlato anche dell'accostamento del centrocampista amaranto Giuseppe Rizzo. Il dirigente ha lapidariamente commentato:«Su Rizzo non c'è assolutamente nulla» Le dichiarazioni del ds etneo fanno il paio con quelle di Simone Giacchetta rilasciate al nostro Danilo Mancuso. Si concretizza un’altra cessione per la Reggina. Come rende noto il sito ufficiale della società amaranto, infatti, è stato trovato l’accordo col Barletta –

compagine che milita in Lega Pro Prima Divisione – per la cessione, a titolo temporaneo, di Jacopo Dall’Oglio. Il centrocampista di Milazzo, classe 1992, ha militato nell’ultima stagione al Pavia, scendendo in campo 11 volte. Nel club biancorosso potrebbe trovare maggiori spazi per mettersi in mostra e crescere. Rinforzo a centrocampo per la Reggina. Si tratta di Mehmet Hetemaj, classe '87, fratello del più famoso Perparim (Chievo Verona), prelevato dall'Albinoleffe. Secondo quanto riportato da Gianluca Di Marzio sul proprio

sito, il presidente Foti avrebbe chiuso per un prestito con diritto di riscatto: firme attese per domani. Tramite il propro sito ufficiale, la Reggina ha reso noto di aver ceduto tre calciatori all'Us Pontedera (compagine neo promossa in Seconda Divisione): si tratta del portiere Daniel Leone (classe '93), dell'attaccante Antonio Cherillo (classe '92) e del difensore Dani Verruschi (classe '91). I primi due, passano al club toscano con la formula del prestito. Verruschi, invece, è stato ceduto in comproprietà.


Sabato 7 Luglio 2012 il Domani dello Sport

7

SPORT CALABRIA

CATANZARO PIAZZA AMBITA CATANZARO Alla presentazione ufficiale di Nicola Fiore la società puntualizza

A

Luca Ogrilio

lla presentazione di Fiore, Cozza annuncia i nuovi arrivi. «Il Catanzaro aspetta Masini. Mercato chiuso ma pronti se ci saranno occasioni». Intanto altri 9 calciatori delle stagioni precedenti pretendono denaro da Cosentino Al Benny Hotel di Catanzaro, come da programma, la società giallorossa ha presentato il nuovo acquisto Nicola Fiore, arrivato dal Chieti. L’esterno destro di centrocampo si è detto molto entusiasta di vestire la casacca delle aquile e ritiene che il suo arrivo in Calabria sia dipeso oltre che dal buon campionato disputato con i neroverdi teatini, anche dalla sua prestazione contro il Catanzaro, in occasione del 2-2 all'Angelilli nel girone di ritorno. Il presidente

Smentito dalla Vibonese l’ingresso nel club di Enzo Condimiti

Cosentino, presente in conferenza stampa insieme a mister Cozza e al team manager Pecora, ha confermato che si sta lavorando per far nascere un buon Catanzaro come vogliono soprattutto i suoi tifosi. Da sabato prossimo a giovedi sarà ancora a Milano nella sede dell’AtaHotel per le operazioni di mercato. «La squadra giallorossa - ha detto Cosentino - finalmente adesso è una piazza ambita. La prova è che le società di calcio di serie superiore adesso ci cercano per mandarci i loro giovani. Questo è un segno che la società è seria ed ha programmi ambiziosi». L'AD Pecora ha parlato dei contenziosi con i calciatori delle precedenti gestioni, affermando che dopo Ciano, il catanzarese Corapi e Morello, altri 9 giocatori pretendono

I

n merito a quanto apparso su alcuni organi di stampa ed anche su alcuni siti di informazione calcistica, il direttore generale della Vibonese, Francesco Mercuri, ha inteso chiarire alcuni aspetti. Si parte dal possibile ingresso di Enzo Condomitti in società: «Una notizia – spiega Mercuri – priva di fondamento. Non mi sono mai incontrato con lui né ho mai parlato di Vibonese. E neppure ne ho sponsorizzato l’ingresso in società. Non corrispon-

dalla società emolumenti arretrati per le due ultime stagioni disputate a Catanzaro. Ricordiamo che la prima culminò con la scandalosa partita di Roma e la seconda con il torneo più vergognoso che una squadra di calcio abbia mai disputato in un torneo professionistico. Sarà il legale della società, l’Avv. Rondinelli, che a breve in una prossima conferenza stampa chiarirà gli aspetti del contenzioso. Con mister

Cozza si è parlato invece di mercato. In pratica il tecnico giallorosso ha ufficializzato (mancano solo piccoli dettagli) gli acquisti di Matteo Pisseri, giovane portiere del Parma, del difensore Alessandro Orchi, “Primavera” ella Roma, e del trequartista Stefano D’Agostino della Sampdoria. Il portiere arriva a Catanzaro in prestito con diritto di riscatto, gli altri due in comproprietà con Roma e Samp. Per quanto riguarda l’attaccante senegalese Doukara, il mister ha detto che non è un obiettivo perché il Catanzaro conta di avere Simone Masini in ritiro sin dal primo giorno. In stand-by anche il ritorno di Esposito dal Novara. L’attaccante Fioretti sarà presentato alla stampa venerdì prossimo. «Il mercato del Catanzaro - ha proseguito Cozza - per adesso può consi-

de al vero quanto riportato. Con Condomitti ho fatto calcio a Cittanova il primo anno di Serie D, quando riuscimmo a salvare la squadra. Per il resto non si è mai parlato di Vibonese e di un suo eventuale ingresso». Il direttore generale rossoblù parla anche dell’attuale situazione: «C’è stato un primo incontro interlocutorio, al quale ne seguiranno degli altri per delineare il programma per la prossima stagione. Allo stato posso dire che si sta provvedendo a

formalizzare l’iscrizione della ... 05/07/12. In merito a quanto apparso su alcuni organi di stampa ed anche su alcuni siti di informazione calcistica, il direttore generale della Vibonese, Francesco Mercuri, ha inteso chiarire alcuni aspetti. Si parte dal possibile ingresso di Enzo Condomitti in società: «Una notizia – spiega Mercuri – priva di fondamento. Non mi sono mai incontrato con lui né ho mai parlato di Vibonese. E neppure ne ho spon-

L’AD Pecora ha parlato dei contenziosi con i calciatori delle precedenti gestioni come Ciano, Corapi e Morello e altri 9

derarsi finito, ma nel caso in cui ci fosse la possibilità d’ingaggiare qualche calciatore in grado di farci alzare il livello qualitativo come avvenne l’anno scorso con Quadri, non ci tireremo indietro». Chiaro che il Catanzaro è alla ricerca di un centrocampista che potrebbe arrivare anche durante la fase di ritiro che avrà inizio il 19 luglio. L’hotel “Uliveto Principessa” di Cittanova sarà anche quest'anno il quartier generale giallorosso, così come lo stadio di Polistena resterà teatro degli allenamenti della squadra.Con la squadra saranno aggregati in ritiro il portiere Pasquale Cunzi, svincolatosi dalla Ternana, Marino e Morello che hanno giocato nella Berretti giallorossa nella scorsa stagione e due ragazzi del Corigliano, Ferraro e Pastore.

sorizzato l’ingresso in società. Non corrisponde al vero quanto riportato. Con Condomitti ho fatto calcio a Cittanova il primo anno di Serie D, quando riuscimmo a salvare la squadra. Per il resto non si è mai parlato di Vibonese e di un suo eventuale ingresso». Il direttore generale rossoblù parla anche dell’attuale situazione: «C’è stato un primo incontro interlocutorio, al quale ne seguiranno degli altri per delineare il programma.»


8

TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PIGNORATI EX ART 569 COMMA 3 CPC SI RENDE NOTO Che il Giudice dell’Esecuzione, nella procedura esecutiva immobiliare n.11/1995 RE, con ordinanza emessa all’udienza del 13.06.2012, ha disposto la vendita con incanto in più lotti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano per il 10.10.2012; lotto uno – “terreno agricolo coltivato ad uliveto, sito nel comune di Lamezia Terme Sant’Eufemia, località S. Domenico - riportato nel relativo catasto al foglio di mappa n. 6, p.lla 779, con superficie di mq. 1005; Valore €. 3.559,56 lotto due - “terreno agricolo coltivato ad uliveto, sito nel comune di Lamezia Terme Sant’Eufemia, località S. Domenico - riportato nel relativo catasto al foglio di mappa n. 6, p.lla 781, con superficie di mq. 445; Valore €. 1.589,94 SI RENDE ANCORA NOTO CHE IL GE HA STABILITO CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI VENDITA CON INCANTO essa deve aver luogo al prezzo base di euro 3.559,56 per il lotto uno e di euro 1.589,94 per il lotto due; • le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori al 3% del prezzo base d’asta; • ognuno, ai sensi dell’art. 579, comma 1, c.p.c., tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte all’incanto personalmente, a mezzo di mandatario munito di procura speciale o di procuratore legale, anche a norma dell’art. 579, comma 3, c.p.c. (il procuratore legale dovrà, in ogni caso, essere munito di mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata, non essendo sufficiente l’ordinario mandato alle liti; nell’ipotesi di cui al citato art. 579, comma 3, il mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata dovrà essere depositato contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all’art. 583, comma 1, c.p.c.) • ogni concorrente, per essere ammesso all’incanto, deve presentare istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l'indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa è riferita, il prezzo proposto, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; • in caso di comunione legale dei beni, occorrerà indicare anche le generalità del coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell’ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest’ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa), l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima; • l’istanza, nel caso di presentazione da parte di un minorenne, dovrà essere sottoscritta dai genitori, previa autorizzazione del giudice tutelare, da depositare in copia conforme; • in caso di istanza presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; • non sarà possibile trasferire l’immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l’istanza; • all’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale in caso di società); • con l’istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare non trasferibile, intestato alle “Poste Italiane s.p.a.”, tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d’asta; • all'esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell'esecuzione e la data dell'udienza fissata per la vendita all’incanto; • le buste saranno aperte all'udienza stabilita per l’incanto alla presenza degli istanti, la cui comparizione è necessaria ai fini dell’aggiudicazione, che sarà disposta secondo le prescrizioni dell’art. 581 c.p.c.; la mancata partecipazione all’incanto, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo, comporterà l’incameramento di 1/10 della cauzione, che, di contro, sarà immediatamente restituita dopo la chiusura dell’incanto, ove l’offerente, regolarmente presente, non divenga aggiudicatario; nel caso di una sola istanza di partecipazione, occorrerà comunque apportare un rialzo minimo, ex art. 581, comma 2, per conseguire l’aggiudicazione provvisoria; • a norma dell’art. 584 c.p.c., infatti, avvenuto l’incanto, possono essere presentate offerte di acquisto entro il termine perentorio di dieci giorni dalla gara, ma esse non sono efficaci se il prezzo offerto non supera di 1/5 quello

Sabato 7 Luglio 2012

raggiunto nell’incanto; l’aggiudicazione, pertanto, diverrà definitiva ove, decorsi dieci giorni, non siano state presentate offerte in aumento; • tali offerte potranno essere depositate presso la Cancelleria, nelle forme di cui all’art. 571 c.p.c., prestando cauzione per una somma pari al doppio della cauzione versata per la partecipazione all’incanto. In caso di presentazione di tali offerte, verrà indetta una gara secondo le previsioni di cui all’art. 584 c.p.c.. Se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma dell’art. 584, comma 3, c.p.c., l’aggiudicazione diventa definitiva e verrà pronunciata a carico degli offerenti (salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo) la perdita della cauzione, il cui importo è trattenuto come rinveniente a tutti gli effetti dall’esecuzione; • in ogni caso, le spese del trasferimento cadono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la registrazione e trascrizione del decreto nonché per la cancellazione delle formalità pregiudizievoli gravanti sugli immobili acquistati; • è possibile, per i partecipanti alle aste, ottenere mutui a tassi e condizioni economiche prestabiliti da ogni singola banca aderente protocollo “ABI” per la concessione di mutui agli aggiudicatari; l’elenco delle banche aderenti all’iniziativa per il Tribunale di Lamezia Terme è reperibile presso la Cancelleria; • è fissato, per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell’esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore 13.00 del 09.10.2012, con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; • è fissata, per il giorno 10.10.2012, ore 09.30 e segg., la vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: • gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall’esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente e quote condominiali relative; • la vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. • Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere - ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore - per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni; • l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di sessanta giorni dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a “Poste Italiane s.p.a.” (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l’aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all’assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per spese nella misura che sarà indicata dal g.e.); in mancanza, si provvederà a dichiarare la decadenza dall’aggiudicazione, a norma dell’art. 587 c.p.c.; • soltanto all’esito degli adempimenti precedenti, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento, da effettuarsi contestualmente a quello della differenza del prezzo di aggiudicazione, nella misura del 20% di quest’ultimo, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell’art. 586 c.p.c.; • Lamezia Terme, lì 26.06.2012 Il funzionario giudiziario Deborah Chirico ***** UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PIGNORATI EX ART 569 COMMA 3 CPC SI RENDE NOTO Che il Giudice dell’Esecuzione, nella procedura esecutiva immobiliare n°.97/2009, con ordinanza emessa all’udienza del 20.06.2012 ha disposto la vendita senza incanto del lotto unico nello stato di fatto e di diritto in cui si trova per il 10.10.2012, ed ha fissato per il caso in cui la stessa non abbia luogo la vendita con incanto del medesimo lotto nello stato di fatto e di diritto

in cui si trova per l’udienza del 24.10.2012; lotto unico - “appartamento per civile abitazione con annesso magazzino sito in Lamezia Terme, alla via S. Foderaro, n. 63, riportato nel NCEU al foglio 37, p.lla 927, sub 3 e 5, cat. A/4, classe 2, vani 6,5”; Prezzo base €. 41.625,00; SI RENDE ANCORA NOTO CHE IL GE HA STABILITO CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI VENDITA SENZA INCANTO Quanto alla vendita senza incanto, da effettuarsi al prezzo base di euro 41.625,00 per il lotto unico; • ciascun offerente, ai sensi dell’art. 571, comma 1, c.p.c., tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte per l’acquisto personalmente o a mezzo di procuratore legale, anche a norma dell’art. 579, comma 3, c.p.c. (il procuratore legale dovrà, in ogni caso, essere munito di mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata, non essendo sufficiente l’ordinario mandato alle liti; nell’ipotesi di cui al citato art. 579, comma 3, il mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata dovrà essere depositato contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all’art. 583, comma 1, c.p.c.), presentando presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, dichiarazione, in regola con il bollo, contenente, a pena di inefficacia, l'indicazione del numero di r.g.e. della procedura, del bene (e del lotto) cui l’offerta si riferisce, del prezzo, del tempo, del modo del pagamento e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell'offerta; • detta dichiarazione deve, altresì, recare le generalità dell’offerente (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; • in caso di comunione legale dei beni, occorrerà indicare anche le generalità del coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell’ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest’ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., • quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa), l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima ed essere corredata da copia di valido documento di identità dell’offerente e, se necessario, da valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale in caso di società); • l’offerta, nel caso di presentazione da parte di un minorenne, dovrà essere sottoscritta dai genitori, previa autorizzazione del giudice tutelare, da allegare in copia conforme; • in caso di dichiarazione presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; • non sarà possibile trasferire l’immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l’offerta; • l’offerta è irrevocabile, salvo che: 1. il giudice ordini l’incanto; 2. siano decorsi centoventi giorni dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta; • l'offerta non è efficace: 1) se perviene oltre il termine stabilito; 2) se è inferiore al prezzo determinato a norma dell'articolo 568 e più sopra ricordato; c) se l'offerente non presta cauzione, a mezzo di assegno circolare non trasferibile intestato a “Poste Italiane spa”, in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto; • all’offerta, da depositarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere allegato l’assegno circolare per la cauzione, come innanzi indicato; all'esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell'esecuzione e la data dell'udienza fissata per l'esame delle offerte; le buste saranno aperte all'udienza fissata per l'esame delle offerte, alla presenza degli offerenti, ove comparsi; nel caso di mancata comparizione dell’offerente o degli offerenti l’aggiudicazione sarà comunque disposta, fatta salva l’applicazione delle previsioni di cui all’art. 572, commi 2 e 3, c.p.c.; in caso di più offerte valide, si procederà a gara sull’offerta più alta secondo il sistema delle schede o buste segrete, fatta salva l’applicazione dell’art. 573, comma 2, c.p.c.; • in alternativa alle modalità di cui sopra, la presentazione delle offerte di acquisto può avvenire anche mediante l’accredito, a mezzo di bonifico o deposito su conto postale o bancario intestato alla procedura esecutiva ed acceso o da accendersi, nel secondo caso, presso il “Monte dei Paschi di Siena S.p.A.” – filiale di Lamezia Terme, di una somma pari ad un decimo del prezzo che si intende offrire e mediante la comunicazione, a mezzo telefax o posta elettronica, nel rispetto della normativa, anche regolamentare, concernente la sottoscrizione, la trasmissione e la ricezione dei documenti informatici e teletrasmessi, di una dichiarazione contenente le indicazioni di cui allo stesso art. 571 c.p.c.; detto accredito deve avere luogo non oltre cinque giorni prima della scadenza del termine entro il quale possono essere proposte le offerte d'acquisto; fin d’ora si prevede che, quando l'offerta è presentata con le modalità alternative, il termine per il versamento del prezzo e di ogni altra somma è di novanta giorni; • in ogni caso, le spese del trasferimento ca-

Info - 0961.023931

• • • •

• •

dono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la registrazione e trascrizione del decreto nonché per la cancellazione delle formalità pregiudizievoli gravanti sugli immobili acquistati; è possibile, per i partecipanti alle aste, ottenere mutui a tassi e condizioni economiche prestabiliti da ogni singola banca aderente protocollo “ABI” per la concessione di mutui agli aggiudicatari; l’elenco delle banche aderenti all’iniziativa per il Tribunale di Lamezia Terme è reperibile presso la Cancelleria; quanto all’eventuale, successiva vendita agli incanti: essa deve aver luogo al prezzo base di euro 41.625,00 per il lotto unico; le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori a 3.500,00 per il lotto unico; ognuno, ai sensi dell’art. 579, comma 1, c.p.c., tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte all’incanto personalmente, a mezzo di mandatario munito di procura speciale o di procuratore legale, anche a norma dell’art. 579, comma 3, c.p.c. (il procuratore legale dovrà, in ogni caso, essere munito di mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata, non essendo sufficiente l’ordinario mandato alle liti; nell’ipotesi di cui al citato art. 579, comma 3, il mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata dovrà essere depositato contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all’art. 583, comma 1, c.p.c.) ogni concorrente, per essere ammesso all’incanto, deve presentare istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l'indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa è riferita, il prezzo proposto, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; in caso di comunione legale dei beni, occorrerà indicare anche le generalità del coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell’ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest’ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa), l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima; l’istanza, nel caso di presentazione da parte di un minorenne, dovrà essere sottoscritta dai genitori, previa autorizzazione del giudice tutelare, da depositare in copia conforme; in caso di istanza presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; non sarà possibile trasferire l’immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l’istanza; all’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale in caso di società); con l’istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare non trasferibile, intestato alle “Poste Italiane s.p.a.”, tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d’asta; all'esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell'esecuzione e la data dell'udienza fissata per la vendita all’incanto; le buste saranno aperte all'udienza stabilita per l’incanto alla presenza degli istanti, la cui comparizione è necessaria ai fini dell’aggiudicazione, che sarà disposta secondo le prescrizioni dell’art. 581 c.p.c.; la mancata partecipazione all’incanto, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo, comporterà l’incameramento di 1/10 della cauzione, che, di contro, sarà immediatamente restituita dopo la chiusura dell’incanto, ove l’offerente, regolarmente presente, non divenga aggiudicatario; nel caso di una sola istanza di partecipazione, occorrerà comunque apportare un rialzo minimo, ex art. 581, comma 2, per conseguire l’aggiudicazione provvisoria; a norma dell’art. 584 c.p.c., infatti, avvenuto l’incanto, possono essere presentate offerte di acquisto entro il termine perentorio di dieci giorni dalla gara, ma esse non sono efficaci se il prezzo offerto non supera di 1/5 quello raggiunto nell’incanto; l’aggiudicazione, pertanto, diverrà definitiva ove, decorsi dieci giorni, non siano state presentate offerte in aumento; tali offerte potranno essere depositate presso la Cancelleria, nelle forme di cui all’art. 571 c.p.c., prestando cauzione per una somma pari al doppio della cauzione versata per la partecipazione all’incanto. In caso di presentazione di tali offerte, verrà indetta una gara secondo le previsioni di cui all’art. 584 c.p.c.. Se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma dell’art. 584, comma 3, c.p.c., l’aggiudicazione diventa definitiva e verrà pronunciata a carico degli offerenti (salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo) la perdita


9 della cauzione, il cui importo è trattenuto come rinveniente a tutti gli effetti dall’esecuzione; • in ogni caso, le spese del trasferimento cedono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la registrazione e trascrizione del decreto nonché per la cancellazione delle formalità pregiudizievoli gravanti sugli immobili acquistati; • è possibile, per i partecipanti alle aste, ottenere mutui a tassi e condizioni economiche prestabiliti da ogni singola banca aderente protocollo “ABI” per la concessione di mutui agli aggiudicatari; l’elenco delle banche aderenti all’iniziativa per il Tribunale di Lamezia Terme è reperibile presso la Cancelleria; IN RELAZIONE ALLA VENDITA SENZA INCANTO • è fissato, per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle offerte di acquisto, ex art. 571 c.p.c., del compendio immobiliare sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell’esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore 13.00 del 09.10.2012, con le modalità e per il prezzo base di cui sopra; • è fissata, per l’esame delle offerte di acquisto, ai sensi dell’art. 572 c.p.c., ovvero per la gara sulle medesime, se presentate in misura superiore ad una, ai sensi dell’art. 573 c.p.c., l’udienza del 10.10.2012, ore 09,30 e segg.; NEL CASO IN CUI LA VENDITA SENZA INCANTO NON ABBIA LUOGO, • è fissato, per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell’esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore 13.00 del 23.10.2012, con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; • è fissata, per il giorno 24.10.2012 ore 09,30 e segg., la vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: • gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall’esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente e quote condominiali relative; • la vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. • Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere - ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore - per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni; • l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di sessanta giorni dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a “Poste Italiane s.p.a.” (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l’aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all’assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per spese nella misura che sarà indicata dal g.e.); in mancanza, si provvederà a dichiarare la decadenza dall’aggiudicazione, a norma dell’art. 587 c.p.c.; • soltanto all’esito degli adempimenti precedenti, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento, da effettuarsi contestualmente a quello della differenza del prezzo di aggiudicazione, nella misura del 20% di quest’ultimo, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell’art. 586 c.p.c.; • Lamezia Terme, lì 26.06.2012 Il funzionario giudiziario Deborah Chirico ***** UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PIGNORATI EX ART 569 COMMA 3 CPC SI RENDE NOTO Che il Giudice dell’Esecuzione, nella procedura esecutiva immobiliare n°.123/1995 RE, con ordinanza emessa all’udienza del 20.06.2012 ha disposto la vendita senza incanto di più lotti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano per

Sabato 7 Luglio 2012

il 10.10.2012, ed ha fissato per il caso in cui la stessa non abbia luogo la vendita con incanto dei medesimi lotti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano per l’udienza del 24.10.2012; lotto uno - “appartamento per civile abitazione sito in Falerna, contrada Marevitano, n. 35, composto da cucina, annesso ripostiglio, un bagno, tre camere, soggiorno, disimpegni, per una superficie di mq. 122, oltre due balconi per mq. 38, riportato nel NCEU di detto comune al foglio 9, p.lla 630, sub 2, piano primo. Cat. A/3, classe 2, vani 6”; prezzo base euro 43.500,00 lotto due -“magazzino adibito a laboratorio artigianale sito in Falerna, contrada Marevitano, riportato nel NCEU di detto comune al foglio 9, p.lla 630, sub 9, cat. C/3, classe U”; prezzo base euro 29.250,00 SI RENDE ANCORA NOTO CHE IL GE HA STABILITO CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI VENDITA SENZA INCANTO Quanto alla vendita senza incanto, da effettuarsi al prezzo base di euro 43.500,00 per il lotto n. 1, e di euro 29.250,00 per il lotto n. 2; • ciascun offerente, ai sensi dell’art. 571, comma 1, c.p.c., tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte per l’acquisto personalmente o a mezzo di procuratore legale, anche a norma dell’art. 579, comma 3, c.p.c. (il procuratore legale dovrà, in ogni caso, essere munito di mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata, non essendo sufficiente l’ordinario mandato alle liti; nell’ipotesi di cui al citato art. 579, comma 3, il mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata dovrà essere depositato contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all’art. 583, comma 1, c.p.c.), presentando presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, dichiarazione, in regola con il bollo, contenente, a pena di inefficacia, l'indicazione del numero di r.g.e. della procedura, del bene (e del lotto) cui l’offerta si riferisce, del prezzo, del tempo, del modo del pagamento e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell'offerta; • detta dichiarazione deve, altresì, recare le generalità dell’offerente (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; • in caso di comunione legale dei beni, occorrerà indicare anche le generalità del coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell’ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest’ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa), l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima ed essere corredata da copia di valido documento di identità dell’offerente e, se necessario, da valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale in caso di società); • l’offerta, nel caso di presentazione da parte di un minorenne, dovrà essere sottoscritta dai genitori, previa autorizzazione del giudice tutelare, da allegare in copia conforme; • in caso di dichiarazione presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; • non sarà possibile trasferire l’immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l’offerta; • l’offerta è irrevocabile, salvo che: 1. il giudice ordini l’incanto; 2. siano decorsi centoventi giorni dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta; • l'offerta non è efficace: 1) se perviene oltre il termine stabilito; 2) se è inferiore al prezzo determinato a norma dell'articolo 568 e più sopra ricordato; c) se l'offerente non presta cauzione, a mezzo di assegno circolare non trasferibile intestato a “Poste Italiane spa”, in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto; • all’offerta, da depositarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere allegato l’assegno circolare per la cauzione, come innanzi indicato; all'esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell'esecuzione e la data dell'udienza fissata per l'esame delle offerte; le buste saranno aperte all'udienza fissata per l'esame delle offerte, alla presenza degli offerenti, ove comparsi; nel caso di mancata comparizione dell’offerente o degli offerenti l’aggiudicazione sarà comunque disposta, fatta salva l’applicazione delle previsioni di cui all’art. 572, commi 2 e 3, c.p.c.; in caso di più offerte valide, si procederà a gara sull’offerta più alta secondo il sistema delle schede o buste segrete, fatta salva l’applicazione dell’art. 573, comma 2, c.p.c.; • in alternativa alle modalità di cui sopra, la presentazione delle offerte di acquisto può avvenire anche mediante l’accredito, a mezzo di bonifico o deposito su conto postale o bancario intestato alla procedura esecutiva ed acceso o da accendersi, nel secondo caso, presso il “Monte dei Paschi di Siena S.p.A.” – filiale di Lamezia Terme, di una somma pari ad un decimo del prezzo che si intende offrire e mediante la comunicazione, a mezzo telefax o posta elettronica, nel rispetto della normativa, anche regola-

• • •

• •

mentare, concernente la sottoscrizione, la trasmissione e la ricezione dei documenti informatici e teletrasmessi, di una dichiarazione contenente le indicazioni di cui allo stesso art. 571 c.p.c.; detto accredito deve avere luogo non oltre cinque giorni prima della scadenza del termine entro il quale possono essere proposte le offerte d'acquisto; fin d’ora si prevede che, quando l'offerta è presentata con le modalità alternative, il termine per il versamento del prezzo e di ogni altra somma è di novanta giorni; in ogni caso, le spese del trasferimento cadono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la registrazione e trascrizione del decreto nonché per la cancellazione delle formalità pregiudizievoli gravanti sugli immobili acquistati; è possibile, per i partecipanti alle aste, ottenere mutui a tassi e condizioni economiche prestabiliti da ogni singola banca aderente protocollo “ABI” per la concessione di mutui agli aggiudicatari; l’elenco delle banche aderenti all’iniziativa per il Tribunale di Lamezia Terme è reperibile presso la Cancelleria; quanto all’eventuale, successiva vendita agli incanti: essa deve aver luogo al prezzo base di euro 43.500,00 per il lotto n. 1 e di euro 29.250,00 per il lotto n. 2; le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori a euro 2.500,00 per il lotto n. 1 e ad euro 1.800,00 per il lotto n. 2; ognuno, ai sensi dell’art. 579, comma 1, c.p.c., tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte all’incanto personalmente, a mezzo di mandatario munito di procura speciale o di procuratore legale, anche a norma dell’art. 579, comma 3, c.p.c. (il procuratore legale dovrà, in ogni caso, essere munito di mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata, non essendo sufficiente l’ordinario mandato alle liti; nell’ipotesi di cui al citato art. 579, comma 3, il mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata dovrà essere depositato contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all’art. 583, comma 1, c.p.c.) ogni concorrente, per essere ammesso all’incanto, deve presentare istanza di partecipazione, in regola con il bollo, recante, a pena di inefficacia, l'indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l’istanza stessa è riferita, il prezzo proposto, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; in caso di comunione legale dei beni, occorrerà indicare anche le generalità del coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell’ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest’ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa), l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima; l’istanza, nel caso di presentazione da parte di un minorenne, dovrà essere sottoscritta dai genitori, previa autorizzazione del giudice tutelare, da depositare in copia conforme; in caso di istanza presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; non sarà possibile trasferire l’immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l’istanza; all’istanza di partecipazione deve essere allegata copia di valido documento di identità del concorrente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione dello stesso (ad es. procura speciale o certificato camerale in caso di società); con l’istanza di partecipazione, da presentarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere depositato assegno circolare non trasferibile, intestato alle “Poste Italiane s.p.a.”, tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d’asta; all'esterno della busta vanno annotati, a cura del cancelliere ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell'esecuzione e la data dell'udienza fissata per la vendita all’incanto; le buste saranno aperte all'udienza stabilita per l’incanto alla presenza degli istanti, la cui comparizione è necessaria ai fini dell’aggiudicazione, che sarà disposta secondo le prescrizioni dell’art. 581 c.p.c.; la mancata partecipazione all’incanto, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo, comporterà l’incameramento di 1/10 della cauzione, che, di contro, sarà immediatamente restituita dopo la chiusura dell’incanto, ove l’offerente, regolarmente presente, non divenga aggiudicatario; nel caso di una sola istanza di partecipazione, occorrerà comunque apportare un rialzo minimo, ex art. 581, comma 2, per conseguire l’aggiudicazione provvisoria; a norma dell’art. 584 c.p.c., infatti, avvenuto l’incanto, possono essere presentate offerte di acquisto entro il termine perentorio di dieci giorni dalla gara, ma esse non sono efficaci se il prezzo offerto non supera di 1/5 quello raggiunto nell’incanto; l’aggiudicazione, pertanto, diverrà definitiva ove, decorsi dieci giorni, non siano state presentate offerte in

Info - 0961.023931

aumento; • tali offerte potranno essere depositate presso la Cancelleria, nelle forme di cui all’art. 571 c.p.c., prestando cauzione per una somma pari al doppio della cauzione versata per la partecipazione all’incanto. In caso di presentazione di tali offerte, verrà indetta una gara secondo le previsioni di cui all’art. 584 c.p.c.. Se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma dell’art. 584, comma 3, c.p.c., l’aggiudicazione diventa definitiva e verrà pronunciata a carico degli offerenti (salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo) la perdita della cauzione, il cui importo è trattenuto come rinveniente a tutti gli effetti dall’esecuzione; • in ogni caso, le spese del trasferimento cedono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la registrazione e trascrizione del decreto nonché per la cancellazione delle formalità pregiudizievoli gravanti sugli immobili acquistati; • è possibile, per i partecipanti alle aste, ottenere mutui a tassi e condizioni economiche prestabiliti da ogni singola banca aderente protocollo “ABI” per la concessione di mutui agli aggiudicatari; l’elenco delle banche aderenti all’iniziativa per il Tribunale di Lamezia Terme è reperibile presso la Cancelleria; IN RELAZIONE ALLA VENDITA SENZA INCANTO • è fissato, per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle offerte di acquisto, ex art. 571 c.p.c., del compendio immobiliare sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell’esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore 13.00 del 09.10.2012, con le modalità e per il prezzo base di cui sopra; • è fissata, per l’esame delle offerte di acquisto, ai sensi dell’art. 572 c.p.c., ovvero per la gara sulle medesime, se presentate in misura superiore ad una, ai sensi dell’art. 573 c.p.c., l’udienza del 10.10.2012, ore 09,30 e segg.; NEL CASO IN CUI LA VENDITA SENZA INCANTO NON ABBIA LUOGO, • è fissato, per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell’esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore 13.00 del 23.10.2012, con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; • è fissata, per il giorno 24.10.2012, ore 09,30 e segg., la vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: • gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall’esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente e quote condominiali relative; • la vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere - ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore - per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni; • l’aggiudicatario dovrà versare la differenza del prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazione la cauzione di cui sopra) entro un termine massimo di sessanta giorni dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a “Poste Italiane s.p.a.” (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l’aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all’assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per spese nella misura che sarà indicata dal g.e.); in mancanza, si provvederà a dichiarare la decadenza dall’aggiudicazione, a norma dell’art. 587 c.p.c.; • soltanto all’esito degli adempimenti precedenti, della produzione di aggiornati certificati catastali e di aggiornati certificati relativi alle iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene nonché del pagamento delle spese di trasferimento, da effettuarsi contestualmente a quello della differenza del prezzo di aggiudicazione, nella misura del 20% di quest’ultimo, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell’art. 586 c.p.c.; • Lamezia Terme, lì 26.06.2012 Il funzionario Giudiziario Debora Chirico


10 il Domani dello Sport

Sabato 7 Luglio 2012

SPORT NAZIONALE

INTER IN RITIRO SENZA FORLAN E JULIO CESAR, LAZIO C’È MAURI

Continuano i raduni delle squadre della massima categoria in partenza per i ritiri

C

Giuseppe Mosca

arrellata su i raduni di alcune squadre della massima serie che si stanno svolgendo in queste ore. Partiamo con l’Inter. Julio Cesar e Dejan Stankovic sono stati esclusi dai convocati dell'Inter per il ritiro estivo. Fra i 26 giocatori con cui Andrea Stramaccioni è in partenza per Pinzolo, ci sono due nuovi acquisti, Rodrigo Palacio e Matias Silvestre, ma non il portiere Samir Handanovic, che saràin permesso fino a domenica. Sono in permesso anche Maicon fino al 9 luglio, Yuto Nagatomo fino al 10 luglio e Wesley Sneijder fino al 20 luglio. Fra i convocati per Pinzolo (nella foto in basso) non c'è Diego Forlan che sta trattando

L’Inter alle prese con due grossi problemi legati ai contratti di Julio Cesar e Forlan che non rientrano nei piani della società nerazzurra la risoluzione contrattuale con l'Inter. Al momento non prende parte del ritiro nerazzurro Andrea Poli che è ancora di proprietà della Sampdoria. Questi nel dettaglio sono i giocatori che da ieri pomeriggio cominceranno la preparazione in Trentino. Portieri: Francesco Bardi, Vid Belec e Luca Castellazzi. (Difensori: Matteo Bianchetti, Cristian Chivu, Jonathan,

Ibrahima M'Baye, Andrea Ranocchia, Walter Samuel, Matias Silvestre, Javier Zanetti. Centrocampisti: Ricardo Alvarez, Marco Benassi, Esteban Cambiasso, Alfred Duncan, Fredy Guarin, Joel Obi, Andrea Romanò. Attaccanti: Luc Castaignos, Philippe Coutinho, Luca Garritano, Marko Livaja, Samuele Longo, Diego Milito, Rodrigo Palacio, Giampaolo

La lazio porta in ritiro anche Stefano Mauri. La squadra si è radunata a Formello agli ordini del nuovo allenatore Vladimir Petkovic

Pazzini. Ora tocca alla Lazio che andrà in ritiro ad Auronzo di Cadore (nell foto in lto). Con l'arrivo alla spicciolata nel centro sportivo di Formello dei calciatori biancocelesti, è iniziata la stagione sportiva 2012/2013 della Lazio di Vladimir Petkovic. Alla riunione tecnica in cui il neo allenatore bosniaco ha conosciuto il suo gruppo di giocatori mancava qualcuno dei big (assenze comunque giustificate) tra cui il bomber Miroslav Klose, in vacanza dopo le fatiche dell'Europeo e Mauro Zarate. Nel centro sportivo è invece presente il vice capitano Stefano Mauri, a poco più di un mese dall'arresto per il suo presunto coinvolgimento nello scandalo del calcioscommesse. Dopo le visite mediche di rito, che si concluderanno domenica, i giocatori e lo staff si ritroveranno lunedì mattina per partire alla volta di Auronzo di Cadore, sede del ritiro biancoceleste sino al 26 luglio. E ha preso il via anche il ritiro della Fiorentina per la stagione 2012-2013. I primi ad arrivare

al Centro Sportivo della Fiorentina i giovani Acosty, Ashong, Carraro, Manfredini e Lezzerini. Dopo aver conosciuto il neo tecnico Vincenzo Montella, lo staff tecnico e il ds viola Daniele Pradè, i giocatori sono stati portati all'ospedale di Careggi per le visite mediche. A seguire, al centro sportivo, sono arrivati Gamberini, Felipe, Lazzari, Seferovic, Camporese e il giovane Zohore. L'arrivo dei giocatori è previsto fino al tardo pomeriggio di oggi. Per tutti (sarà così anche per domani) oltre alle visite mediche anche test fisici, atletici e attitudinali. All'esterno del centro sportivo una decina di giornalisti ma nemmeno un tifoso viola.

Nessun tifoso viola al raduno della Fiorentina. Evidente lo stato di grande scetticismo che circonda la squadra di Montella


Sabato 7 Luglio 2012

il Domani dello Sport

11

SPORT NAZIONALE

CAROLINA: «POTREI SMETTERE»

PATTINAGGIO Una clamorosa notizia rimbalza come un fulmine a ciel sereno

«S

Andrea Splendore to pensando di lasciare il pattinaggio, sì di ritirarmi, di non gareggiare più. Sono dieci anni che dedico tutta me stessa a questo sport, ho sacrificato amici, affetti, e sudato ogni singola vittoria. Ora che mi sono tolta anche lo sfizio di salire sul palco più alto del mondo sono felice e potrei scegliere di riprendermi la mia vita». Così dichiara a sorpresa su “Gente”, nel numero in edicola da sabato 7 luglio, Carolina Kostner, campionessa mondiale di pattinaggio dopo la medaglia d'oro conquistata il 30 marzo a Nizza. «È una scelta dura, difficile -continua Carolina- e voglio darmi ancora qualche settimana per riflettere. Non voglio prendere la decisione sbagliata. Ma entro

«Sto pensando di non gareggiare più. Sono 10 anni che rinuncio a tutto: amici, affetti e tante altre cose. E’ forse giuntto il momento» luglio dovrò scegliere: se riprendere gli allenamenti in vista della Coppa del mondo che si svolgerà da ottobre a dicembre, oppure dire addio alle gare». Del suo futuro, dopo l’addio al pattinaggio, la “regina dei ghiacci” dice: «Mi piacerebbe dedicarmi all’insegnamento, far crescere i futuri campioni. Poi vorrei finire gli studi universitari al Dams di Torino, sezione arte. Mi piace dipingere, ho in progetto di disegnare un cartone animato

da cui trarre un musical, e da un anno creo da sola i bozzetti dei miei costumi di gara che

«Mi piacerebbe tantissimo danzare e darmi al Teatro dopo essermi tolta la siddisfazione di partecipare all’Opera on Ice»

vengono poi impreziositi con cristalli Swarovski. Ho anche ideato una linea di magliette per bambine “Special Edition Carolina Kostner”». «Poi ho un sogno nel cassetto», continua la campionessa, «dedicarmi a tempo pieno al teatro e alla lirica. Lo scorso anno, ad ottobre, all'Arena di Verona, ho partecipato ad Opera on Ice, un incredibile show dove i più grandi campioni di pattinaggio artistico su ghiaccio incontrano l'Opera, interpretando le

più famose arie liriche. Doveva essere una premiere, non sapevamo cosa aspettarci. E invece il successo è stato tale che il 22 settembre prossimo replicheremo all'Arena l'evento, che potrebbe poi anche partire in tournèe viste le richieste già ricevute dagli Emirati Arabi e dal Giappone». Del suo fidanzato Alex Schwazer 27 anni, olimpionico della marcia, che parteciperà alle Olimpiadi di Londra confessa: «Lo seguirò solo in tv, deve

concentrarsi. Ma nel mio futuro vedo la famiglia, desidero dei figli».

«Nel mio futuro vedo la famiglia, i figli e tante altre cose alle quali ho dovuto rinunciare in questi 10 anni nei quali ho gareggiato»


12 il Domani dello Sport Sabato 7 Luglio 2012

GIOCHI & SCOMMESSE

a cura della redazione di

NORVEGIA Eliteserien IL TURNO SUCCESSIVO

Il pronostico di TS

(14ª GIORNATA) Honefoss - Brann 07-07 Tromsø - Sogndal “ “ Aalesund - Viking 08-07 Odd Grenland - Haugesund “ “ Rosenborg - Molde “ “ Sandnes - Vålerenga “ “ Stabaek - Stromsgodset “ “ Fredrikstad - Lillestrøm 09-07

Stabaek - Stromsgodset 2 Aalesund - Viking X Rosenborg - Molde 1X

Le possibili sorprese Honefoss - Brann Fredrikstad - Lillestrøm

2 2

I nostri consigli di gioco

Classifica

PT G

STROMSGODSET MOLDE HAUGESUND ROSENBORG TROMSØ HONEFOSS SANDNES BRANN AALESUND VÅLERENGA SOGNDAL VIKING ODD GRENLAND FREDRIKSTAD LILLESTRØM STABAEK

29 28 24 22 22 18 17 16 16 15 14 14 13 12 11 7

HONEFOSS ODD GRENLAND ROSENBORG VÅLERENGA HAUGESUND MOLDE STROMSGODSET BRANN VIKING FREDRIKSTAD

13 13 13 13 13 13 13 13 13 12 13 13 12 13 13 13

PARTITE V N P 9 9 6 5 6 4 4 5 3 4 3 4 3 3 2 2

2 2 1 3 6 1 7 1 4 3 6 3 5 4 1 7 7 3 3 5 5 5 2 7 4 5 3 7 5 6 1 10

18 BRANN 1-4 ▼ 1-0 ▲ 1-0 ▲ 1-1 = 1-1 = 0-4 ▼ . . .

LILLESTRØM SOGNDAL AALESUND FREDRIKSTAD TROMSØ STABAEK HONEFOSS ODD GRENLAND AALESUND

ODD GRENLAND 13 HAUGESUND HONEFOSS SANDNES ROSENBORG STROMSGODSET MOLDE HAUGESUND VÅLERENGA BRANN STROMSGODSET

AALESUND STROMSGODSET HAUGESUND BRANN LILLESTRØM SOGNDAL VÅLERENGA VIKING FREDRIKSTAD BRANN

4-1 ▲ 2-2 = 0-0 = 0-1 ▼ 1-3 ▼ . Rin. . . .

FREDRIKSTAD AALESUND STABAEK HONEFOSS SANDNES TROMSØ ODD GRENLAND ROSENBORG SOGNDAL

16 VIKING 3-1 ▲ 2-4 ▼ 2-0 ▲ 0-0 = 2-2 = 0-0 = . . .

SOGNDAL LILLESTRØM TROMSØ STABAEK FREDRIKSTAD ROSENBORG AALESUND HONEFOSS MOLDE

RETI F S 28 26 22 23 22 11 18 21 16 13 13 10 15 21 14 10

IN CASA V N P

16 14 12 13 14 13 21 20 16 16 18 21 17 21 22 29

16 4-3 ▲ 5-0 ▲ 0-2 ▼ 2-0 ▲ 0-2 ▼ 2-1 ▲ . . .

24 0-0 = 4-2 ▲ 2-0 ▲ 1-1 = 2-0 ▲ 1-1 = . . .

14 2-1 ▲ 1-2 ▼ 1-5 ▼ 1-0 ▲ 0-3 ▼ 1-4 ▼ . . .

6 7 3 3 6 2 2 4 3 3 1 3 1 2 1 1

1 0 3 3 1 3 3 1 3 2 3 0 3 1 3 1

0 0 0 1 0 1 2 2 0 2 2 3 1 3 3 4

RETI F S

V

17 5 17 8 11 6 12 6 17 3 7 7 7 9 14 6 11 6 7 7 5 7 5 8 7 9 14 10 8 11 4 12

3 2 3 2 0 2 2 1 0 1 2 1 2 1 1 1

TROMSØ VÅLERENGA STROMSGODSET VIKING MOLDE BRANN HAUGESUND SOGNDAL LILLESTRØM SANDNES

ROSENBORG SANDNES HONEFOSS ODD GRENLAND VÅLERENGA STROMSGODSET VIKING MOLDE HAUGESUND LILLESTRØM

SANDNES ROSENBORG ODD GRENLAND MOLDE SOGNDAL HAUGESUND LILLESTRØM VÅLERENGA STROMSGODSET TROMSØ

FUORI N P 1 1 3 4 3 3 2 0 4 1 2 2 1 2 2 0

2 3 1 0 3 2 2 5 3 3 3 4 4 4 3 6

RETI F S 11 9 11 11 5 4 11 7 5 6 8 5 8 7 6 6

11 6 6 7 11 6 12 14 10 9 11 13 8 11 11 17

REGOLAMENTO La vincente va direttamente in Champions League. La 2ª e la 3ª in Europa League con la vincente della Coppa di Norvegia 2011 (Aalesund). Retrocedono direttamente le ultime 2. Terz’ultima ai playout con la 3ª classificata di Adeccoligaen

14

22 SOGNDAL 3-1 ▲ 0-2 ▼ 5-1 ▲ 2-3 ▼ 2-0 ▲ 1-1 = . . .

VIKING BRANN LILLESTRØM SANDNES AALESUND FREDRIKSTAD TROMSØ STABAEK HAUGESUND

1-2 ▼ 0-5 ▼ 0-1 ▼ 0-0 = 2-2 = 1-3 ▼ . . .

28

22 MOLDE 1-1 = 0-1 ▼ 0-0 = 0-0 = 3-3 = 4-1 ▲ . . .

STABAEK FREDRIKSTAD SANDNES TROMSØ HONEFOSS ODD GRENLAND ROSENBORG VÅLERENGA VIKING

5-0 ▲ 2-0 ▲ 2-0 ▲ 3-2 ▲ 1-1 = 3-1 ▲ . . .

15

17 VÅLERENGA 1-1 = 2-2 = 0-2 ▼ 0-0 = 0-2 ▼ 3-1 ▲ . . .

TROMSØ HONEFOSS ROSENBORG STABAEK AALESUND SANDNES ODD GRENLAND MOLDE STABAEK

1-3 ▼ 0-1 ▼ 0-0 = 1-2 ▼ 0-0 = . Rin. . . .

Statistiche Eliteserien

Brann e Stromsgodset a braccetto negli «Over» «UNDER» Honefoss Haugesund Lillestrøm Viking Fredrikstad Odd Grenland Sandnes Sogndal Aalesund Molde Rosenborg Stabaek Tromsø

10 8 7 7 6 6 6 6 5 5 5 5 5

(4-6) (3-5) (4-3) (4-3) (1-5) (2-4) (5-1) (3-3) (2-3) (1-4) (3-2) (4-1) (3-2)

«OVER» Brann Stromsgodset Aalesund Molde Rosenborg Stabaek Tromsø Fredrikstad Sandnes Sogndal Vålerenga Lillestrøm Odd Grenland

8 8 7 7 7 7 7 6 6 6 6 5 5

(4-4) (3-5) (4-3) (5-2) (4-3) (2-5) (4-3) (5-1) (2-4) (2-4) (3-3) (2-3) (3-2)

«GOAL» Aalesund Sandnes Brann Fredrikstad Haugesund Lillestrøm Molde Rosenborg Stromsgodset Vålerenga Honefoss Odd Grenland Stabaek

8 8 7 7 7 7 7 7 7 7 5 5 5

(4-4) (4-4) (3-4) (4-3) (4-3) (3-4) (5-2) (3-4) (2-5) (3-4) (4-1) (3-2) (1-4)

«NO GOAL»

STABAEK MOLDE HAUGESUND VIKING LILLESTRØM VÅLERENGA BRANN STROMSGODSET SOGNDAL VÅLERENGA

7 STROMSGODSET 29

FREDRIKSTAD

1-3 ▼ 2-0 ▲ 3-2 ▲ 1-0 ▲ 3-3 = 4-0 ▲ . . .

HAUGESUND MOLDE STROMSGODSET BRANN VIKING SOGNDAL LILLESTRØM AALESUND HONEFOSS

0-5 ▼ 0-2 ▼ 0-1 ▼ 4-1 ▲ 2-1 ▲ 1-2 ▼ . . .

AALESUND TROMSØ FREDRIKSTAD ODD GRENLAND ROSENBORG HONEFOSS STABAEK SANDNES ODD GRENLAND

11

12 LILLESTRØM 0-0 = 0-2 ▼ 2-3 ▼ 0-2 ▼ 3-0 ▲ 3-1 ▲ . . .

BRANN VIKING SOGNDAL AALESUND STABAEK SANDNES FREDRIKSTAD TROMSØ ROSENBORG

3-4 2-1 1-0 0-0 1-4 1-3

▼ ▲ ▲ = ▼ ▼ . . .

Sogndal Viking Honefoss Stabaek Tromsø Odd Grenland Brann Fredrikstad Haugesund Lillestrøm Molde Rosenborg Stromsgodset

8 8 7 7 7 6 5 5 5 5 5 5 5

(2-6) (4-4) (2-5) (5-2) (4-3) (2-4) (3-2) (2-3) (1-4) (3-2) (1-4) (4-1) (4-1)


Sabato 7 Luglio 2012 il Domani dello Sport 13

GIOCHI & SCOMMESSE

a cura della redazione di

NORVEGIA Adeccoligaen

Tromsdalen e Sarpsborg: il «Goal» alla prova del 9

Il pronostico di TS Alta - Strommen Goal Hodd - Start 2 Tromsdalen - Sarpsborg Goal Bryne - Sandefjord Over

La possibile sorpresa Baerum - Notodden 1/Over

IL TURNO PRECEDENTE

IL TURNO SUCCESSIVO

(11ª GIORNATA)

(12ª GIORNATA) Baerum - Notodden 08-07 Bodo/Glimt - Ranheim “ “ Bryne - Sandefjord “ “ Hodd - Start “ “ Mjondalen - Kongsvinger “ “ Tromsdalen - Sarpsborg “ “ Ull/Kisa - Hamkam “ “ Alta - Strommen 11-07

Hamkam - Alta DEL 30-06 PARTITE Kongsvinger - Baerum Notodden - Bodo/Glimt Ranheim - Hodd Sandefjord - Tromsdalen Sarpsborg - Bryne Start - Ull/Kisa Strommen - Mjondalen

BRYNE BODO/GLIMT BAERUM HODD ULL/KISA TROMSDALEN SARPSBORG SANDEFJORD KONGSVINGER HAMKAM

3-0 6-2 0-4 1-1 1-2 2-2 2-0 2-2

13 SANDEFJORD 1-4 ▼ 3-1 ▲ 1-0 ▲ 0-2 ▼ 2-2 = 2-2 = . . .

NOTODDEN RANHEIM BODO/GLIMT ALTA MJONDALEN TROMSDALEN BRYNE ULL/KISA BAERUM

15 0-3 ▼ 3-0 ▲ 0-4 ▼ 2-2 = 3-0 ▲ 1-2 ▼ . . .

Classifica

PT G

START ULL/KISA BODO/GLIMT SARPSBORG RANHEIM TROMSDALEN KONGSVINGER HAMKAM SANDEFJORD STROMMEN MJONDALEN BRYNE HODD NOTODDEN ALTA BAERUM

24 24 21 21 19 17 16 15 15 15 15 13 10 9 8 2

1-2 ▼ 1-2 ▼ 0-1 ▼ 2-3 ▼ 0-2 ▼ 2-6 ▼ . . .

3 0 3 3 4 2 1 3 3 3 3 4 1 0 5 2

1 3 2 2 2 4 5 4 4 4 4 4 7 8 5 9

SANDEFJORD START STROMMEN KONGSVINGER RANHEIM BODO/GLIMT BAERUM HODD MJONDALEN

10 START

HODD ULL/KISA BRYNE TROMSDALEN HAMKAM BAERUM RANHEIM START NOTODDEN SARPSBORG

7 8 6 6 5 5 5 4 4 4 4 3 3 3 1 0

RETI F S 28 22 23 22 20 17 16 16 16 15 13 14 16 11 15 15

1-3 0-1 2-3 5-0 2-0 1-1

▼ ▼ ▼ ▲ ▲ = . . .

KONGSVINGER NOTODDEN MJONDALEN BODO/GLIMT BAERUM ULL/KISA HODD ALTA TROMSDALEN

IN CASA V N P

13 13 11 15 13 17 15 17 17 18 19 18 22 22 19 30

5 4 4 2 2 3 3 2 2 3 3 2 3 3 1 0

9

2 NOTODDEN

BAERUM HAMKAM MJONDALEN SARPSBORG START HODD KONGSVINGER NOTODDEN STROMMEN SANDEFJORD

11 11 11 11 11 11 11 11 11 11 11 11 11 11 11 11

PARTITE V N P

3-0 0-7 2-0 1-3 2-3 0-4

▲ ▼ ▲ ▼ ▼ ▼ . . .

0 0 1 3 3 1 0 2 2 2 1 2 0 0 2 1

0 1 0 1 0 1 2 2 2 1 1 2 3 3 3 4

RETI F S

V

18 2 11 5 12 3 13 11 10 3 8 6 11 7 9 7 9 7 10 8 8 6 9 8 10 7 10 8 11 11 8 13

2 4 2 4 3 2 2 2 2 1 1 1 0 0 0 0

BODO/GLIMT BRYNE HAMKAM SANDEFJORD START STROMMEN NOTODDEN RANHEIM SARPSBORG KONGSVINGER

24

MJONDALEN

1-0 ▲ 7-0 ▲ 0-3 ▼ 3-0 ▲ 3-2 ▲ 2-0 ▲ . . .

SARPSBORG START BAERUM HAMKAM SANDEFJORD STROMMEN KONGSVINGER RANHEIM NOTODDEN

FUORI N P 3 0 2 0 1 1 1 1 1 1 2 2 1 0 3 1

1 2 2 1 2 3 3 2 2 3 3 2 4 5 2 5

RETI F S 10 11 11 9 10 9 5 7 7 5 5 5 6 1 4 7

11 8 8 4 10 11 8 10 10 10 13 10 15 14 8 17

REGOLAMENTO Promosse le prime 2. La 3ª, la 4ª e la 5ª al playoff con la terz’ultima della Eliteserien. Retrocedono le ultime 4. In caso di arrivo a pari punti si tiene conto in primis della differenza reti e poi, del maggior numero di reti segnate.

19

21 RANHEIM 4-1 ▲ 0-0 = 4-0 ▲ 0-3 ▼ 0-0 = 4-0 ▲ . . .

HAMKAM SANDEFJORD KONGSVINGER STROMMEN NOTODDEN HODD BODO/GLIMT MJONDALEN ALTA

1-1 = 0-3 ▼ 4-0 ▲ 1-2 ▼ 3-2 ▲ 1-1 = . . .

16

15 KONGSVINGER 1-3 ▼ 3-0 ▲ 2-1 ▲ 1-1 = 0-3 ▼ 2-2 = . . .

START STROMMEN RANHEIM NOTODDEN ALTA BAERUM MJONDALEN BRYNE BODO/GLIMT

0-1 ▼ 0-1 ▼ 0-4 ▼ 3-1 ▲ 1-1 = 6-2 ▲ . . .

«UNDER» Kongsvinger Alta Bryne Notodden Strommen Hamkam Hodd Mjondalen Ranheim Start Tromsdalen Bodo/Glimt Sandefjord

6 5 5 5 5 4 4 4 4 4 4 3 3

(2-4) (2-3) (3-2) (2-3) (3-2) (3-1) (3-1) (1-3) (3-1) (1-3) (3-1) (2-1) (2-1)

«OVER» Baerum Bodo/Glimt Sandefjord Sarpsborg Ull/Kisa Hamkam Hodd Mjondalen Ranheim Start Tromsdalen Alta Bryne

9 8 8 8 8 7 7 7 7 7 7 6 6

(5-4) (3-5) (4-4) (5-3) (4-4) (3-4) (3-4) (4-3) (2-5) (4-3) (2-5) (4-2) (3-3)

«GOAL» Baerum Sarpsborg Tromsdalen Alta Bryne Ranheim Strommen Hamkam Hodd Mjondalen Sandefjord Start Ull/Kisa

9 8 8 7 7 7 7 6 6 6 6 6 5

(5-4) (5-3) (3-5) (4-3) (4-3) (3-4) (4-3) (3-3) (2-4) (3-3) (4-2) (2-4) (2-3)

«NO GOAL»

TROMSDALEN BAERUM ALTA ULL/KISA HODD BRYNE SANDEFJORD SARPSBORG HAMKAM START

17 SARPSBORG 2-1 ▲ 1-1 = 1-2 ▼ 3-2 ▲ 2-2 = 2-1 ▲ . . .

STROMMEN MJONDALEN ALTA BAERUM ULL/KISA BRYNE TROMSDALEN BODO/GLIMT HODD

21 2-0 ▲ 3-1 ▲ 3-1 ▲ 1-0 ▲ 1-2 ▼ 2-2 = . . .

ULL/KISA ALTA HODD TROMSDALEN BRYNE SARPSBORG START HAMKAM SANDEFJORD STROMMEN

24 HAMKAM 3-1 ▲ 3-1 ▲ 2-1 ▲ 2-0 ▲ 2-1 ▲ 0-2 ▼ . . .

RANHEIM BODO/GLIMT BAERUM MJONDALEN HODD ALTA ULL/KISA TROMSDALEN BRYNE

15 1-1 = 0-0 = 2-1 ▲ 1-1 = 0-5 ▼ 3-0 ▲ . . .

ALTA ULL/KISA TROMSDALEN SARPSBORG SANDEFJORD KONGSVINGER HAMKAM STROMMEN START RANHEIM

15

8 STROMMEN 1-3 ▼ 1-1 = 1-3 ▼ 2-2 = 1-1 = 0-3 ▼ . . .

SARPSBORG KONGSVINGER NOTODDEN RANHEIM BODO/GLIMT MJONDALEN ALTA BAERUM ULL/KISA

0-2 1-0 0-2 2-1 0-0 2-2

▼ ▲ ▼ ▲ = = . . .

Notodden Bodo/Glimt Kongsvinger Ull/Kisa Hamkam Hodd Mjondalen Sandefjord Start Alta Bryne Ranheim Strommen

9 7 7 6 5 5 5 5 5 4 4 4 4

(5-4) (3-4) (3-4) (3-3) (3-2) (4-1) (2-3) (2-3) (3-2) (2-2) (2-2) (2-2) (2-2)


Sabato 7 Luglio 2012 il Domani dello Sport 15

GIOCHI & SCOMMESSE

a cura della redazione di

FINLANDIA

«UNDER»

Ykkönen Il pronostico di TS

IL TURNO SUCCESSIVO (14ª GIORNATA) Jippo - HIFK 07-07 KooTeePee - Viikingit “ “ Oulu - PK-35 “ “ Rops - OPS “ “ Sjk - Hameenlinna “ “

Jippo-HIFK

1

KooTeePee-Viikingit

2

Rops-OPS

1

Sjk-Hameenlinna

1

Classifica

PT G

ROPS SJK PK-35 VIIKINGIT OULU OPS JIPPO KOOTEEPEE HIFK HAMEENLINNA

33 25 24 21 20 16 14 9 9 8

ROPS HAMEENLINNA SJK OULU OPS VIIKINGIT HIFK PK-35 ROPS

24

20 PK-35 0-1 ▼ 3-1 ▲ 0-0 = 3-2 ▲ 3-1 ▲ 1-1 = . . .

HAMEENLINNA SJK ROPS JIPPO HIFK OPS PK-35 VIIKINGIT KOOTEEPEE

OPS KOOTEEPEE HAMEENLINNA VIIKINGIT ROPS SJK OULU JIPPO HIFK

0-4 ▼ 3-1 ▲ 1-3 ▼ 2-3 ▼ 3-1 ▲ 0-1 ▼ . . .

3 1 3 0 5 4 2 3 3 2

0 4 3 5 3 4 7 8 8 9

26 23 28 15 24 15 16 12 12 8

VIIKINGIT OPS KOOTEEPEE SJK OULU HAMEENLINNA JIPPO ROPS PK-35

JIPPO VIIKINGIT OULU HAMEENLINNA PK-35 KOOTEEPEE OPS HIFK JIPPO

4-0 2-0 0-0 3-0 1-1 3-0

▲ ▲ = ▲ = ▲ . . .

IN CASA V N P

4 15 11 18 15 16 24 20 25 31

6 4 5 5 4 3 3 0 0 1

0 2 1 2 0 2 2 4 3 4

V

17 3 12 9 20 6 9 8 18 6 8 6 10 7 2 9 3 12 4 10

4 4 2 2 1 1 1 2 2 1

9

KOOTEEPEE JIPPO PK-35 HIFK OPS HAMEENLINNA ROPS VIIKINGIT SJK OULU

16

PK-35 HIFK VIIKINGIT KOOTEEPEE JIPPO OULU ROPS HAMEENLINNA SJK

1 0 1 0 3 1 1 2 3 1

RETI F S

1-2 ▼ 1-1 = 2-0 ▲ 0-4 ▼ 1-3 ▼ 0-2 ▼ . . .

33 OPS

ROPS

0-1 ▼ 2-1 ▲ 2-1 ▲ 0-4 ▼ 1-1 = 2-0 ▲ . . .

13 10 13 8 13 7 12 7 13 5 12 4 13 4 13 2 13 2 13 2

RETI F S

14 HIFK

JIPPO

OULU

PARTITE V N P

ROPS OULU JIPPO HIFK VIIKINGIT PK-35 HAMEENLINNA KOOTEEPEE OPS

I 10 numeri più frequenti

I 10 numeri più in ritardo 66 16 38 47 73 86 12 62 70 71 Rit. 107 73

47

47

47

17 15 75

8

33 21 71 76 70 43

51

47

Rit. 59

58

55

42 46

41 45

41 44

15 31 81 25 46 64 73 40 Rit. 93

62

49

44

42

40

40

44 43 70 11 54 87 23 Rit. 68

52

49

46

44

41

40

36 43

36 42

9 56

39

37

34

8

58 17

39

38

35

83 71 15 52 88 16 22 56 26 39 Rit. 109 84

63

63

57

54

53

24 36

1

69 79 17

4

83 29 10

55

49

43

43

Rit. 88

64

62 49

47

52 40

51 36

47 46 51 18 88 89 41 32 38 16 Rit. 72

70

54

51

48

47

41

19 85 34 15 44 73 43

40

39

36

7

87 47

57

43

41

40

36

34

7 51 50 40

4

88 39

6

2 33

50

48

47

44

41

12 80 33 26 38

8

36 27 75 6

46

45

Rit. 77 Rit. 59

74 58

Rit. 106 74

67 54 69

53 52

47

44

42

33 37 40

19 41 83 12 55 67 54 31 35 32 Rit. 93

65

65

62

56

50

43

41

41

39

45 23 26 27 40 44 54 76 84 85 Rit.

5

4

REGOLAMENTO La prima è promossa

0 9 1 in Veikkausliga, le 2 11 6 ultime 2 retrocedono in Terza divisione. 2 8 5 In caso di arrivo a pari 3 6 10 punti si tiene conto 3 6 9 prima di tutto della 2 7 10 differenza reti e poi, 5 6 17 eventualmente, in 4 10 11 caso di ulteriore 5 9 13 parità, del maggior numero di gol segnati. 5 4 21

2 1 2 0 2 3 1 1 0 1

HIFK ROPS OPS PK-35 SJK JIPPO KOOTEEPEE OULU HAMEENLINNA

1-3 ▼ 1-3 ▼ 3-1 ▲ 4-0 ▲ 3-1 ▲ 0-2 ▼ . . .

2-1 ▲ 0-2 ▼ 3-0 ▲ 4-0 ▲ 1-3 ▼ 1-0 ▲ . . .

8 8 7 7 7 7 7 7 6 6

(3-5) (3-5) (2-5) (2-5) (5-2) (4-3) (5-2) (4-3) (3-3) (4-2)

«GOAL» Jippo Oulu HIFK Sjk KooTeePee OPS Hameenlinna PK-35 Rops Viikingit

8

9 8 7 7 6 6 5 5 4 3

(4-5) (5-3) (2-5) (5-2) (2-4) (2-4) (3-2) (2-3) (3-1) (2-1)

«NO GOAL»

1-0 ▲ 1-3 ▼ 1-2 ▼ 0-3 ▼ 1-1 = 2-0 ▲ . . .

OULU JIPPO PK-35 ROPS KOOTEEPEE HIFK SJK OPS VIIKINGIT

(3-4) (4-2) (4-2) (3-3) (2-4) (3-3) (1-5) (3-2) (3-2) (3-2)

«OVER» HIFK Jippo Hameenlinna KooTeePee Oulu PK-35 Sjk Viikingit OPS Rops

21

9 VIIKINGIT 1-2 ▼ 1-2 ▼ 0-2 ▼ 3-0 ▲ 1-1 = 0-3 ▼ . . .

7 6 6 6 6 6 6 5 5 5

Rops Viikingit Hameenlinna PK-35 KooTeePee HIFK OPS Sjk Oulu Jippo

9 9 8 8 7 6 6 6 5 4

(4-5) (5-4) (3-5) (5-3) (4-3) (4-2) (4-2) (1-5) (2-3) (2-2)

10eLOTTO

LOTTO BA CA FI GE MI NA PA RM TO VE NZ TT

RETI F S

25 HAMEENLINNA

SJK

1-0 ▲ 1-1 = 0-3 ▼ 0-3 ▼ 1-3 ▼ 1-1 = . . .

FUORI N P

Rops Hameenlinna KooTeePee OPS Oulu PK-35 Sjk HIFK Jippo Viikingit

4

4

4

4

4

4

4

4

BA CA FI GE MI NA PA RM TO VE NZ TT

I 10 numeri più in ritardo

14 20 51 81 23 33 44 53 65 75 Freq. 21

18

17

15

14

14

14

1 59

6

27 35 56

8

25 31 42

15

15

14

14

Freq. 17

16

14 15

15

14 14

14 14

11 18 28 41 65 74 75 37 42 43 Freq. 16

15

15

15

15

15

4

9

19 68 90 12

14

14

14

14

14

13

14 19 23 28 57

4

5

7

15

14

14

13

13

13

12 54 77

3

37 74 44 80 18 42

18

17

16

86 34 84 78 Freq. 17

16

79 8 Freq. 18 Freq. 19

15 18

20 90 Freq. 19

18

56 83 Freq. 18

18

60 1 Freq. 19

16

15

15

14 16

14 15

14

15

14

14

14

1

55 58 78 22 24 30 62 15

1

79 88 25 15 31 66 78

17

17

17

15 16

14 15

14 15

14 15

14 15

14 42 37 56 70 78 22 27

17

15

15

14

18 9

77

1

28 42 17 25 40 43

16

15

15

Freq. 19

17

14 15

14 14

14 14

13 14

13

18

16

16

1 78 42 77 Freq.126 125 124 120

15

13

13

16

15

13

3

37 65 20 14 56

119 119 117 116 114 113

SUPERENALOTTO I 10 numeri più frequenti

I 10 numeri più in ritardo NELLA SESTINA 18 7 4 50 36 11 22 61 28 68 RITARDO 100 77 74 42 35 29 28 28 27 27

NELLA SESTINA 54 49 90 45 69 74 75 67 55 38 FREQUENZA 49 47 46 43 42 41 41 41 40 40

Il sistema

15 19 19 15 15 24 23 8 8 15

13 numeri Ridotto a garanzia di un “4” con 4 numeri + una fissa: 65 Combinazioni 29 € 14,50 Pronostico: 8, 15, 19, 23, 24, 32, 36, 39, 52, 56, 67, 74

15 8 8 15 8 8 8 19 8 8

19 15 36 36 23 15 19 39 15 23

24 39 52 39 52 24 24 52 23 24

32 56 65 65 56 36 52 56 32 39

39 65 67 67 65 52 65 65 65 65

65 74 74 74 74 65 74 67 74 67

23 23 24 32 19 36 24 19 32 24

39 36 32 52 23 39 32 24 39 32

52 56 39 56 36 52 52 32 52 36

65 65 65 65 56 56 65 56 65 65

74 74 74 74 65 65 67 65 67 74

23 19 19 15 8 8 8 15 23

24 23 23 23 15 32 19 19 32

56 32 24 24 19 36 23 32 36

65 36 36 56 52 56 36 65 39

67 52 65 65 65 65 39 67 56

7

27

1

14 13

8

8

7

11

11

10

9

9

I 10 numeri più frequenti NUMERO 64 FREQUENZA 14

65

8

11 17 18 23 27 55 63

14

12

12

12

12 12

12

12

12

Il sistema 15 numeri Garanzia di due “8” con 10 numeri Combinazioni 20 - € 20,00 Pronostico: 3, 6, 18, 19, 24, 29, 33, 38, 50, 53, 57, 62, 64, 79, 87

14

27 70 43 50 80 66 76 15 17 36 Freq. 18

75 72 47 76 48 15 16

14

15

15

NUMERO RITARDO

74 65 67 67 67 67 65 74 65

3 3 3 6 3 6 6 6 3 3 6 19 3 3 3 3 3 6 3 3

6 6 18 19 18 18 18 18 18 6 18 24 6 18 18 29 6 18 6 6

18 19 24 29 19 33 24 19 19 19 24 29 24 19 19 33 18 19 18 19

19 24 29 33 24 38 29 24 33 24 29 33 33 24 24 38 29 29 19 24

29 29 50 38 33 50 38 38 38 29 33 38 38 29 29 50 33 38 24 33

33 57 53 50 50 53 50 50 50 38 50 53 57 50 33 53 38 53 29 50

57 62 57 57 57 57 62 53 53 50 53 57 62 53 38 57 53 57 33 53

62 64 64 64 62 62 64 57 62 53 62 62 64 57 53 62 57 62 38 64

79 79 79 79 64 79 79 64 64 62 64 64 79 62 79 64 62 64 50 79

87 87 87 87 79 87 87 87 87 79 79 87 87 87 87 87 64 79 57 87


il domani  

Edizione del 07 Luglio 2012

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you