Issuu on Google+

Mercoledì 5 Novembre 2008 Euro 1,00 Anno XI - Numero 305

Calabria

Il Cartellone - Appuntamenti in Calabria (da pag. 32 a pag. 43) CATANZARO Grande successo di pubblico lunedì sera per l’esordio del “Festival d’Autunno”

GAGLIATO Appuntamento domenica 9 novembre dalle ore 17 in poi

L’esuberante Stefano Masciarelli Aspettando San Martino CATANZARO — Grande successo di pubblico lunedì sera per l’esordio della nuova stagione del “Festival d’Autunno”, l’appuntamento di spettacolo e cultura diretto da Antonietta Santacroce. Teatro gremito e grande attenzione per un genere, quello del musical, adatto ad ogni generazione.

A PAGINA 43

GAGLIATO — L’Associazione Culturale Ergon presenta “Aspettando S. Martino” Tarantelli, pastidi, muruniadi e vinu. Domenica 9 novembre dalle ore 17 in poi, in Piazzetta via Vittorio Emanuele. La serata sarà allietata dal gruppo musicale dei “Parafonè”.

SOVERATO

Un teatro per i giovani A PAGINA 32

SAN LUCA

Made in South A PAGINA 33

A PAGINA 34

Oggi importante riunione del consiglio regionale con all’ordine del giorno le questioni finanziarie legate alla gestione pluriennale di un settore difficile

I conti della Sanità al setaccio Attesi gli interventi del presidente Agazio Loiero e dell’assessore Vincenzo Spaziante Grande interesse per la seduta odierna del consiglio regionale a Reggio Calabria. Al centro dell’attenzione i conti della Sanità calabrese, un settore difficile che per decenni non è riuscito a trovare un giusto equilibrio tra spesa e servizi erogati. Sono previsti gli interventi del presidente Agazio Loiero e dell’assessore al ramo Vincenzo Spaziante. Intanto, l’opposizione di centrodestra risponde alle contestazioni rivolte dall’assessore Maiolo. Anche l’onorevole Angela Napoli replica punto per punto alle considerazioni di Maiolo. ALLE PAGINE 13 e 20

LAMEZIA TERME Collegamenti low cost dalla Calabria

Riparte il volo per Londra LAMEZIA TERME — Il volo di Ryanair per Londra Stansted riprende l’operatività da Lamezia a partire dal 6 dicembre. Verrà effettuato inizialmente due volte la settimana: ed esattamente i giorni di sabato e martedì, per tutta la stagione invernale e fino al 28 marzo 2009.

Agazio Loiero

Per Franco Talarico scorta e auto blindata da intimidazione nel giro di pochi giorni contro il segretario regionale dell’Udc, Francesco Talarico, ieri vertice operativo nella sede del commissariato di Lamezia Terme in via Perugini, presieduto dal questore Arturo De Felice. In mattinata, lo stesso consigliere regionale è stato sentito dagli inquirenti che si sono soffermati sulla sua attività politica. ALLE PAGINE 16 e 17

Operazione Jazzolino A PAGINA 19

A PAGINA 27

LAMEZIA TERME Dopo l’intimidazione al segretario regionale Udc ieri un vertice operativo

LAMEZIA TERME — Dopo la secon-

VIBO VALENTIA

LAMEZIA TERME

Si indaga sulle vicende del Comune?

IL CASO

Coldiretti contro la febbre da gioco CATANZARO — La Coldiretti Calabria ha scritto una accorata lettera ai propri consiglieri ecclesiastici ed al presidente del Forum Regionale delle associazioni familiari Nicola Rinelli, per segnalare un fenomeno inquietante che ormai sta dilagando: la febbre del gioco. «In questi giorni - scrive il Presidente Regionale Molinaro - un vero e proprio grido d’allarme».

A PAGINA 17

A PAGINA 28

CATANZARO

La Festa del 4 novembre in onore delle Forze Armate

ALLE PAGINE 24 e 25

IL PUNTO SULLE CALABRESI

Ora la classifica rispecchia i valori di Valter Leone

a decima giornata passa agli archivi e con il passare delle domeniche la classifica assume una fisionomia che comincia a rispecchiare i valori espressi in campo. Il Cosenza batte a fatica la sorpresa Scafatese e torna al comando in solitudine, ribadendo tuta la sua forza davanti al proprio pubblico dove ha conquistato 15 punti in 5 partite. Frena il Gela che non va oltre lo 0-0 sul campo di una sfortunata Aversa Normanna (la vera sorpresa in negativo di questo scorcio di campionato) mentre il Catanzaro mette a segno un grande colpo in casa dell'Andria e supera il Cassino (pari senza reti a Melfi) a sua volta agganciato dal Pescina vittorioso con il minimo sforzo sul Noicattaro. Cosco e Provenza continuano a mettere in mostra, con il giusto orgoglio, la propria imbattibilità. Pesantissima la vittoria dell’Igea Virtus che sul proprio campo doma il Barletta, squadra che non perdeva dalla prima giornata di campionato sconfitta di misura al San Vito da un gol di Galantucci. Reazione d’orgoglio del Monopoli che travolge la Val di Sangro e, soprattutto, salva la traballante panchina di Geretto. Di peso anche il successo dell’Isola Liri che vince lo scontro diretto con il Manfredonia, facendo piombare i pugliesi in piena crisi viste le quattro sconfitte rimediate nelle ultime quattro partite.

L

CONTINUA A PAGINA 48


2 Mercoledì 5 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Un mondo di immagini Con le elezioni dietro l’angolo il prezzo della benzina scende

Cavalli e pazzie A Melbourne c’è proprio di tutto

In Indonesia il governo sta tagliando i costi del carburante in vista della chiamata alle urne

La corsa richiama tantissimi spettatori Le novità sui francobolli

Natale inglese tra sacro e profano La Flemington racecourse di Melbourne è un classico in Australia: tantissimi vip e appassionati comuni in fila per assistere alla famosa corsa di cavalli

Quest’anno grandi novità nel Regno unito per i francobolli di Natale

Nelle regioni orientali del Nepal è tempo di celebrazioni induiste I fedeli si ritrovano in adorazione a Kathmandu e dintorni

Preghiere al calar del sole per il Dio indù Chhatti Mai sulle rive del fiume Bagmati

Ragazzini preparare “bottiglie” di benzina per i loro clienti in una strada in Makassar in Indonesia, della provincia del Sud Sulawesi. Il ministro dell’Energia raccomanderà nei prossimi giorni che il governo tagli i prezzi del carburante fino al 15 per cento

E’ festa nazionale in Russia Ma Mosca è “sotto assedio”

I gruppi di nazionalisti della “Marcia russa” hanno tentato di sfilare davanti al Cremlino

Fermate più di 400 persone ieri a Mosca per marce non autorizzate In prevalenza si trattava di nazionalisti che hanno tentato di mettere in piedi una “marcia russa”

L’Italia “festeggia” l’unità e onora le sue forze armate

Donne devote si ritrovano al tramonto sulle rive del fiume Bagmati per onorare pregando il dio Chhatti, molto onorata nel Nepal orientale

Lacrime di bimbi Trent’anni di storia raccontati per dire basta dalle foto di Alberto Garcia all’assurda guerra Gli scatti dello spagnolo in mostra a Madrid

In Congo i ribelli non vogliono fermarsi

Lungo tutto lo Stivale solenni cerimonie hanno ricordato la fine della prima guerra mondiale

Le foto di Alberto García scattate tra il 1976 e il 2008 al Reina Sofia di Madrid Manifestazioni ad Amburgo fin dal turno della mattina Chiedono un aumento di stipendio dell’8 per cento

Carabinieri in alta uniforme presso l’altare della Patria in piazza Venezia, a Roma in occasione della cerimonia per il 4 novembre, Giornata delle Forze armate, giorno dell'Unità nazionale, e del 90/o anniversario della fine della prima guerra mondiale

Il settore metalmeccanico ad Amburgo, in Germania, è in sciopero da ieri mattina. All’origine della protesta c’è la richiesta di un aumento del salario

Il leader dei ribelli dice che attaccherà Kinshasa se il governo non tratterà con lui

Sciopero a oltranza I metalmeccanici tedeschi sul piede di guerra


4 Mercoledì 5 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Primo piano Una marea blu è la previsione del guru di Bush

Barack vince nei due villaggi primi alle urne

NEW YORK - Ancora prima che l’America iniziasse a votare, l’architetto della vittoria di George W. Bush nel 2004, Karl Rove, si era già arreso, convinto che Barack Obama aveva di fatto già colorato di blu, il colore del partito democratico, la mappa degli Stati Uniti. Valanga di voti e vittoria alla grande per il senatore dell’Illinois: Rove, che fa l’opinionista e lo stratega elettorale, ha ipotizzato infatti uno scenario alla Bill Clinton nel 1996, quando il presidente, anche lui democratico, riuscì a restare alla Casa Bianca battendo il suo rivale Bob Dole, leader della maggioranza repubblicana. Rove ha assegnato ad Obama 338 seggi elettorali, decisamente di più dei 270 necessari, mentre McCain arriva appena a quota 200.

WASHINGTON - I primi risultati delle elezioni Usa vengono dal New Hampshire: Barack Obama ha vinto in due villaggi, tutti e due in quota rpubblicana. Come è tradizione nelle elezioni Usa, alcuni paesini hanno fatto a gara nel dare i primi risultati del voto: ha vinto, aprendo i seggi a mezzanotte esatta, Dixville Notch, un villaggio tra le montagne, con 21 elettori: Obama 15 voti, McCain 6 voti. È’ la prima volta che qui vince un candidato democratico dal 1968. Obama si è aggiudicato la vittoria anche a Hart’s Location, tradizionalmente in quota repubblicana, qui il candidato democratico ha ottenuto 17 voti contro i 10 del rivale repubblicano John McCain.

Zhirinovski “Distruggerà gli Stati Uniti” MOSCA - Il leader ultranazionalista russo Vladimir Zhirinovski, ha affermato ieri che il candidato democratico alla presidenza Usa Barack Obama è il «Gorbaciov americano» che distruggerà gli Stati Uniti. «Obama è il Gorbaciov americano, distruggerà l’America e non la ricostruirà», ha dichiarato il deputato, vocepresidente della Duma nel corso di una riunione del suo partito liberaldemocratico a Mosca, citato da Interfax. Fino a pochi giorni fa Zhirinovski, famoso le sue dichiarazioni estemporanee e provocatorie, si era per altro espresso a favore del candidato democratico Obama.

Affluenza da record per scegliere il nuovo Presidente tra Barack e McCain Il repubblicano sfavorito ha fatto campagna anche dopo aver votato

Lunghe file ai seggi in tutti gli Stati Il verdetto dell’America su Obama Cristiano Del Riccio

WASHINGTON - Dopo due anni di campagna elettorale, migliaia di comizi, miliardi di dollari spesi dai candidati, decine di milioni di americani hanno fatto ierii la fila davanti ai seggi per eleggere finalmente il prossimo presidente degli Stati Uniti. La sfida finale tra gli ultimi due contendenti di questo sfibrante processo di eliminazione, il democratico Barack Obama e il repubblicano John McCain, ieri sembrava avere un risultato scontato: tutti i sondaggi vedevano Obama in netto vantaggio su McCain. Ma solo il computo dei voti potrà rendere ufficiale, se i sondaggi non avranno sbagliato, l’evento storico destinato a chiudere questa campagna infinita: l’elezione del primo presidente nero degli Stati Uniti d’America. Barack Obama, che ha pianto sabato dopo aver ricevuto la notizia dolorosa della morte della nonna che l’aveva tirato su da bambino, si è recato a votare presto ieri mattina in una scuola di Chicago accompagnato dalla moglie Michelle e dalle figlie: «Il viaggio finisce qui. È’ stato molto importante votare con le mie figlie. - ha detto, aggiungendo poi scherzosamente - Michelle ci

Succede anche questo

Il candidato democratico favoritissimo nei sondaggi

Una cabina pure nello spazio

McCain (a sinistra) ha visto i sondaggi e l’umore degli Stati Uniti oscillare per Obama ma ha fatto campagna sino all’ultimo

ha messo un sacco di tempo. Devo controllare per chi ha votato». Il senatore McCain ha votato a Phoenix in Arizona, con la moglie Cindy, prima di chiudere la sua campagna con due eventi finali, in Colorado e New Mexico. L’eroe del Vietnam ha definito «indimenticabile» questa intensa esperienza

elettorale. La sua vice Sarah Palin ha votato in Alaska, in jeans e giubbotto col cappuccio, affermando di «sperare e credere» nella vittoria. «Prego di svegliarmi domani come vice-presidente eletto d’America», ha detto prima di salire su un aereo per trasferirsi in Arizona per vivere in-

sieme a McCain la notte dei risultati. Il numero due del team democratico Joe Biden ha votato nel Delaware ammonendo scherzosamente, dopo, l’anziana madre: «Non dire ai giornalisti per chi hai votato». Fin dal mattino si sono formate lunghe code davanti ai seggi, indici

Diciannove ore di votazioni in tutto il Paese ma non senza problemi

In 130 milioni alle urne tra sbagli e proteste Denver butta l’elettronica e sceglie carta e matita Per un momento si è anche temuto uno ritardo nei risultati NEW YORK - Decisa a voltare pagina dopo otto anni di George W. Bush l’America si è messa in fila. 19 ore di voto per scegliere tra Barack Obama e John McCain, un afflusso stimato in oltre 130 milioni di elettori, ben oltre i 122 milioni che quattro anni fa si presentarono alle urne per la scelta tra Bush e John Kerry. Lunghe file ai seggi, aperti lungo la East Coast dalle 6 del mattino, e alcuni intoppi hanno caratterizzato l’avvio delle operazioni di voto: in New Jersey, in Virginia, in Ohio centinaie di macchine

Lunghe file ai seggi: aperti lungo la East Coast dalle 6 del mattino alcuni intoppi hanno pesato sull’avvio del voto

elettorali si sono inceppate costringendo al ritorno alla scheda su carta. Problemi sono venuti dagli scanner ottici, in panne perche alcune schede si erano

bagnate per la pioggia. A New York, stato e città democratica per eccellenza Yogi Preschel ha usato i 45 minuti di attesa fuori da un seggio dell’Upper West Si-

de per bere il caffè e farsi la barba col rasoio a pile. I repubblicani hanno fatto causa in New Hampshire contestando l’accesso al voto e in Virginia, che ha una forte concentrazione di basi militari: la campagna di McCain ha chiesto a un tribunale federale una proroga di dieci giorni della scadenza del voto per i militari all’estero. Problemi anche all’Ovest. A Denver in Colorado dove nelle elezioni di metà mandato del 2006 ci furono code chilometriche per la prima volta in decenni ieri si è votato su carta.

di una notevole affluenza. Sono emersi inevitabilmente alcuni problemi: a Richmond, in Virginia, si sono rotte oltre 700 macchine elettorali contribnendo al ritorno alla scheda su carta. Oltre che per il presidente gli americani stanno votando per il rinnovo del Congresso (tutta la Camera ed un terzo del Senato), per 11 governatori su 50 e per una miriade di consultazioni statali e locali. I sondaggi vedono i democratici avanzare anche al Congresso con un guadagno di almeno una trentina di deputati mentre la battaglia al Senato è centrata sul numero 60: se il partito di Obama, che può contare adesso su 51 voti su 100, riuscirà a conquistare altri nove seggi al Senato avrà, con 60 voti, potere assoluto sul Congresso. Uno scenario che i repubblicani vogliono bloccare a tutti i costi. Anche i sondaggi dell’ultim’ora assegnavano ad Obama un solido margine di vantaggio. Devastante per McCain soprattutto la mappa degli stati: il democratico era saldamente in testa in tutti gli stati vinti da John Kerry nel 2004 (per un totale di 252 voti elettorali) mentre la battaglia è stata tutta combattuta sugli stati che di solito appartengono ai repubblicani. Una partita tutta in difesa per McCain che ha deciso, con mossa insolita, di fare campagna anche nel giorno di voto recandosi in Colorado e New Mexico per un appello in extremis agli elettori. Basterà? L’America ieri sembrava pendere per Obama, oggi il verdetto.

WASHINGTON - La giornata elettorale è stata contrassegnata da una serie di curiosità che hanno attraversato tutti gli Stati Uniti dall’Alaska alla Florida, raggiungendo persino lo spazio, dove è stato allestito un seggio anche nella Stazione spaziale. Per la notte elettorale alcuni sostenitori repubblicani dell’Alaska hanno organizzato a Wasilla, la città della candidata repubblicana alla vicepresidenza Sarah Palin, una festa molto speciale: una serata «a base di pistole, bevute e rock& roll». Per le presidenziali Usa 2008 si è votato anche dallo spazio. I due astronauti Greg Chamitoff e Michael Fincke hanno esercitato il loro diritto di elettori inviando il loro voto sulla Terra mentre erano in orbita a 354 chilometri dalla superficie terrestre, a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Un responsabile dell’ufficio elettorale di Houston, in Texas, aveva fatto avere agli astronauti le schede elettorali digitali tramite il centro di controllo della Nasa, che a sua volta le ha ricevuto in ritorno dallo spazio e consegnate agli organismi elettorali competenti. La famosa catena dei locali ’Starbucks’, i locali che equivalgono negli Stati Uniti ai caffè italiani, ha promesso a Seattle, nello Stato nordoccidentale di Washington, un caffè gratis a chiunque andasse a votare. Nel giorno in cui l’America sceglie il suo nuovo presidente, c’è stato anche chi rivendica il diritto di votare nudo: una comunità di nudisti in Florida ha chiesto alle autorità elettorali se sia possibile costituire un apposito seggio in tal senso. Nella sua richiesta la comunità Caliente Resorts, nella Pasco County, domanda se ci sia qualcosa in contrario ad aprire un seggio, o almeno una sezione di un seggio, in cui «i vestiti possono essere considerati un optional».


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Mercoledì 5 Novembre 2008 5

Primo piano

Una quarantina di giovani ha fatto irruzione nello studio del programma “Chi l’ha visto”

Rai“messaaferroefuoco” daglistudentidiForza nuova ROMA - Un’irruzione in piena regola nella sede storica della Rai di via Teulada, a volto scoperto e senza bastoni tricolori ma subito rivendicata, per protestare contro l’«uso criminale del servizio pubblico»; un blitz senza calci e pugni, seguito però da una serie di minacce neanche troppo velate ai giornalisti: «verremo sotto le vostre case». Una settimana dopo gli scontri di piazza Navona in occasione della votazione del decreto sulla riforma Gelmini, l’estrema destra che si riconosce in Forza Nuova, Casapound, Blocco Studentesco, e si richiama apertamente alla Repubblica Sociale torna a farsi vedere e sentire. E subito riesplode la polemica politica con tutta l’opposizione che parla di «squadrismo fascista», il governo che non interviene, la destra e spezzoni del Pdl che difendono i protagonisti dell’irruzione accusando la Rai: «istiga la caccia all’uomo». Il presidente della Rai Claudio Petruccioli ha chiamato direttamente il ministro dell’Interno Roberto Maroni, denunciando la gravità dei fatti ed esprimendo preoccupazione. Stavolta il nemico dell’estrema destra è la tv pubblica e chi vi lavora: colpevole, secondo gli autori del blitz, di aver realizzato attraverso la trasmissione “Chi l’ha visto” una vera e propria «lista di proscrizione» mostrando a tutta Italia i volti di alcuni dei protagonisti degli scontri. Nelle immagini mandate in onda dal programma di Rai3 si vedono una trentina di giovani a volto scoperto (tra cui si riconoscono alcuni che più tardi saranno tra quelli con i bastoni in mano) che si fanno largo a cinghiate tra gli studenti, molti dei quali non più che quattordicenni e con i volti impauriti. L’irruzione nella sede Rai avviene attorno alla mezzanotte, come documentano le immagini delle telecamere installate in via Teulada mandate in onda dalla Rai e consegnate alla Digos: si vede un gruppo di una quarantina di persone, tutte a volto scoperto, qualcuno con il casco da motociclista, scavalcare i tornelli, entrare nel cortile interno e poco dopo uscire. Tra questi, secondo quanto si apprende, anche qualcuno identificato e denunciato per gli scontri a piazza Navona. La rivendicazione arriva in mattinata. Prima con il responsabile di Casapound Gianluca Iannone - «i servizi della trasmissione sembravano i dossier di Lotta Continua, si sta cercando il morto sulla piazza e, se si continua così, arriva» dice - e poi con una nota dell’organizzazione, che mette in rete anche il

A “disturbare” gli aggressori un servizio sui fatti di piazza Navona Un momento degli scontri a piazza Navona tra gli studenti in rivolta e il “Blocco studentesco” Federica Sciarelli, nella puntata del format “Chi l'ha visto?” in onda lunedì sera

video dell’azione: «abbiamo effettuato una pacifica passeggiata in Rai - dice il testo, praticamente identico alle dichiarazioni del leader di Forza Nuova Roberto Fiore - per denunciare un uso strumentale e criminale del servizio pubblico. Sono state mostrate immagini di militanti del Blocco Studentesco invitando i telespettatori a fornire informazioni e generalità»

dando di fatto «a livello nazionale una vera e propria lista di proscrizione». Affermazioni alle quali replicano il direttore di Rai 3 Paolo Ruffilli e la stessa conduttrice del programma Federica Sciarelli. «Abbiamo fatto una ricostruzione, nessuna lista di proscrizione, continueremo a fare il nostro lavoro e non ci faremo spaventare da Forza Nuova» dice il primo. «Non

abbiamo mai coinvolto il pubblico - aggiunge la giornalista - mi sono limitata a dire “guardate queste immagini”». Ma assieme alla rivendicazione arrivano anche le minacce: quattro telefonate al centralino di “Chi l’ha visto”, fatte da un’unica voce maschile che si identifica come “segreteria nazionale di Forza nuova”. Telefonate partite, secondo quanto si appren-

de, anche da utenze intestate a Roberto Fiore (che però smentisce qualunque coinvolgimento: «non è nel nostro stile»). «Abbiamo visto il vostro numero del 3 novembre in cui pubblicate foto di persone in cui chiedete a “Chi l’ha visto” dove abita e il nome e cognome - dice la voce - Noi facciamo lo stesso su di voi, su tutti voi. Chi ha visto voi, chi lavora

con voi, dove abitate, nome e cognome. E poi verremo sotto le vostre case». E poi ancora: «”Chi l’ha visto” noi vi abbiamo visto, vi guardiamo. Sotto casa, quando uscite, quando andate a portare a passeggio il cane, vi guardiamo sempre. Vi abbiamo visto, vediamo, vedremo, stiamo sempre con gli occhi bene aperti. Stateci attenti».

Chi sono i nuovi giovani squadristi

Il senatore Marcello Dell’Utri ha acceso la polemica politica con una sua intervista a “KlausCondicio” su YouTube

Su YouTube parla di antifascismo come di un “concetto obsoleto”. E’ polemica

Dell’Utri “riscrive la storia”

ROMA - L’antifascismo è «un concetto obsoleto». Con Mussolini, «che era un uomo di valore dal punto di vista sia umano che culturale», «c’era più Stato» e, «unico», «aveva dato un senso di patria al Paese». L’intervista di Marcello Dell’Utri, senatore del Pdl a “KlausCondicio” su “YouTube”, scatena le ire del centrosinistra. Che parla di «espressioni gravissime» e si appella al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi affinchè chiarisca se le parole del suo «amico di sempre» siano indicative del modello di destra che ora è al governo. «Dal premier - dice la presidente dei senatori del Pd Anna Finocchiaro - pretendiamo parole nette e una presa di distanza da questo blasfe-

mo revisionismo storico». Dell’Utri, infatti, nella sua intervista dice anche che sull’antifascismo «non tutta la verità è venuta a galla» e che «il concetto di antifascismo, di per sè obsoleto, ritorna puntualmente in auge» anche perchè «mancano nuovi argomenti seri di discussione e si finisce con il rivangare sempre gli stessi». E’ semplicemente «un elogio postumo del fascismo», taglia corto il senatore Pd Giorgio Tonini, che critica Dell’Utri anche per quello che ha detto sulla Rai e cioè che è ora di «cambiare gli uomini» perchè anche gli “anchorman” del Tg3 «hanno le facce gotiche e un po’ dark». Ma il senatore del Pdl finisce nel mirino del centrosinistra anche perchè ribadi-

sce, tra l’altro per la seconda volta nel giro di pochi mesi, che lo stalliere di Arcore condannato per mafia, Vittorio Mangano, «è stato un eroe». Le affermazioni di Dell’Utri, afferma Fabio Evangelisti (Idv) «sono ancor più vergognose, in quanto proferite da un senatore della Repubblica. Ma forse è solo una pagina aggiuntiva del piano di “Rinascita democratica” ideato da Licio Gelli». E proprio di Gelli e della P2 Dell’Utri prende le difese sostenendo che si è trattato di «una strumentalizzazione» per «evitare di parlare di altro». «Li legga i libri, anzichè collezionarli!», è il consiglio che gli invia Roberto Di Giovampaolo, senatore del Pd.

La pioggia battente e ininterrotta ha fatto crollare il pesante pioppo

Anche oggi le perturbazioni colpiranno il nord-ovest e le regioni del centro

ROMA - Un ragazzo di 13 anni è morto ieri a forte - spiega il presidente del X municipio, Roma dopo essere stato colpito da un albero Sandro Medici -. Stavano scappando quando durante un violento temporale. Il ragazzo è l’albero, un pioppo, è caduto sul ragazzino. I deceduto in ospedale. La tradue amici lo hanno tirato fuogedia si è consumata davanti La terribile tragedia ri, ma non è servito a nulla». si è consumata agli occhi del padre. «Gli aveOltre al nubifragio nella capivo detto di non mettersi sotto tale si è abbattuta anche una sotto gli occhi quell’albero» ripete ossessivad’aria. Ad essere coldel padre del ragazzo tromba mente il padre. Il 13enne stapita la zona sud est. A chiedeva correndo via dal giardino dove si trovava a re il minuto di raccoglimento alla Camera è giocare per mettersi poi al riparo dalla forte stata Alessandra Mussolini, la cui richiesta è pioggia. «Era insieme a due suoi amici al stata accolta dal presidente di turno, Rocco Tuscolano, quando ha cominciato a piovere Buttiglione.

ROMA - Piogge, vento e neve. Torna il mal- o temporale di forte intensità, su Piemonte, tempo in Italia, con una perturbazione che Valle d’Aosta, Liguria, settori alpini e prealpida diverse ore sta interessando il nord-ovest ni di Lombardia e Triveneto, su Campania, (Piemonte, Val d`Aosta, LiguCalabria meridionale e SiciLe protezioni civili ria) e le regioni centro-occilia, con quantitativi cumulati dentali (Sardegna, Lazio e To- stanno monitorando generalmente moderati; piogscana). Le protezioni civili rege da isolate a sparse, anche tutto il territorio gionali stanno monitorando a carattere di rovescio o teme il livello dei fiumi attentamente il territorio, soporale localmente di forte inprattutto i livelli dei fiumi. In Italia il tempo tensità, su Sardegna, Toscana, resto di Calasarà brutto anche oggi: il bollettino della bria, Lazio meridionale, Basilicata, Molise, Protezione civile nazionale prevede precipi- Puglia settentrionale, con quantitativi cumutazioni sparse, anche a carattere di rovescio lati deboli o puntualmente moderati.

Muore a 13 anni colpito da un albero

Il maltempo non conosce tregua

ROMA - Forza Nuova, Casa Pound Italia e Blocco Studentesco hanno una matrice comune, tutt’e tre si richiamano apertamente al ventennio ed alla Rsi. Forza Nuova nacque nel ’97 sulle ceneri del disciolto Movimento Politico Occidentale, per iniziativa di Roberto Fiore, che era stato tra i fondatori di «Terza Posizione» e che è oggi parlamentare, e Massimo Morsello, tra i fondatori dei Nar, cantautore e noto come «il De Gregori nero», morto nel 2001. Il 26 dicembre nel 2003 cominciarono a Roma le prime occupazioni di quella che venne ribattezzata l’Action di destra che allora si chiamava Osa (occupazioni scopo abitativo): CasaPound. La prima fu in via Napoleone III, sempre nel cuore del quartiere Esquilino. Nel corso dell’estate 2004 ci furono altre tre occupazione: Casa d’Italia Parioli, Casa d’Italia Boccea, Casa d’Italia Torrino. Due sono i motti principali: «L’affitto è usura» e «Diritto alla proprietà della casa». Attualmente si chiama Associazione di Promozione Sociale «CasaPound» che uscendo dai confini di Roma è diventata CasaPound Italia. Il Blocco Studentesco è l’ultimo nato: nell’estate del 2006. Si definisce «un movimento studentesco che nasce a Casapound, un movimento rivoluzionario, di rottura con quella che è la scuola di oggi, la scuola-azienda dove le idee sono proibite, dove gli studenti non contano nulla, dove a farla da padroni sono i professori nostalgici del ’68 e i presidi-manager».


6 Mercoledì 5 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Attualità

Secondo i dati dell’Istat l’11,1% delle famiglie, pari al 12,8% dell’intera popolazione, non ce la fa a star dietro al costo della vita

Gli italiani poveri sono 7 milioni I numeri del 2007 sono stabili rispetto a quelli del 2006

I dati del rapporto Istat "La povertà relativa in Italia nel 2007"

2.653.000

le famiglie povere

LA GEOGRAFIA

LE CARATTERISTICHE

% famiglie povere e variazione % sul 2006

% famiglie povere per n˚ componenti

11,1%

Nord 5,5 (+0,3)

delle famiglie residenti

Sandro Marchi

ROMA - Sono 2.653.000, pari all’11,1%, le famiglie povere in Italia. In tutto, le persone che vivono in condizioni di ristrettezza economica sono 7.542.000, il 12,8% dell’intera popolazione. Il 4,9% delle famiglie sono considerate particolarmente povere (circa un milione 170 mila persone) con un livello di spesa mensile di molto inferiore rispetto alla linea di indigenza. È questa la fotografia che l’Istat ha fatto sulla povertà relativa in Italia nel 2007. - Poveri con 600 euro al mese L’Istat identifica una «soglia di povertà relativa» che varia a seconda del numero dei componenti del nucleo familiare: è pari ad una capacità di spesa di poco meno di 600 euro mensili per una persona che vive da sola e arriva a 1.607 euro per quattro persone e a 2.367 per sette o più componenti la famiglia. Rispetto all’anno precedente la situazione è rimasta pressochè invariata, dal momento che anche nel 2006 le famiglie povere erano l’11,1%, pari al 12,9% della popolazione totale. I dati diffusi ieri mettono in evidenza che solo le famiglie toscane hanno registrato un miglioramento delle loro condizioni di vita in un anno. Mentre in tutta Italia ci

Secondo le rilevazioni scatta l’allarme rosso quando la capacità di spesa è inferiore a 600 euro al mese

La situazione economica delle famiglie

Centro

7.542.000

le persone povere

12,8%

dell'intera popolazione

6,4 (-0,5)

9,7 11,5

“Negli ultimi mesi sono peggiorate molte cose”

14,2

A RISCHIO POVERTÀ

3,7%

Un numero sempre maggiore di cittadini è costretto a ricorrere ad aiuti sociali

8,1

Mezzogiorno 22,5 (-0,1)

delle famiglie residenti

La soglia di povertà per una famiglia di due componenti è rappresentata dalla spesa media mensile per persona pari a 986,35 euro. Per famiglie più numerose è stata applicata un'opportuna scala di equivalenza

22,4

“Cifre sottostimate” E’ l’accusa dei pensionati

784 euro al mese la spesa media equivalente delle famiglie povere ANSA-CENTIMETRI

sono diverse famiglie, il 3,7% di quelle oggi considerate non povere, a rischio indigenza, pari a quasi 900 mila nuclei familiari. - Diffusa al Sud La povertà relativa si conferma maggiormente diffusa al Sud, dove l’incidenza è quattro volte superiore a quella del resto del Paese; tra le famiglie più ampie in particolare con tre o più figli, soprattutto se minorenni. Rimangono quindi invariate, afferma il direttore centrale dell’Istat, Linda Laura Sabbadini, le caratteristiche tipiche della povertà italiana: l’indigenza colpisce soprattutto il Sud, le famiglie numerose, i woorking poor (persone con bassi profili professionali, dal momento che il reddito basso non tutela più dalla povertà), le persone anziane e le famiglie monogenitore

(anche se nel 2007 registrano un miglioramento: l’incidenza di povertà passa dal 13,8% all’11,3%). - I lavoratori autonomi stanno meglio Dai dati emerge inoltre che stanno meglio le famiglie con a capo un lavoratore autonomo, mentre stanno peggio le famiglie con figli. - Più minori poveri La presenza di minori poveri in Italia è superiore a quella registrata in altri paesi. L’incidenza di povertà è del 14% tra le coppie con due figli e del 22,8% tra quelle con almeno tre. Se i figli sono minori, i valori salgono rispettivamente del 15,5% e del 27,1%. Al Sud il 36,7% delle famiglie con tre o più figli minori vive in condizioni di povertà. Nel 2007 sono peggiorate le condizioni di

vita delle famiglie con un solo figlio e migliorate quelle dei nuclei con due figli o con tre o più figli. - Regioni: il Veneto il più ricco, la Sicilia in coda La regione con la minor incidenza di povertà è il Veneto (3,3%). Maglia nera invece alla Sicilia (27,6%), che si riconferma all’ultimo posto della classifica nazionale. - L’81% non è povero In generale, l’81% delle famiglie italiane è considerata non povera, il 4,2% si situa poco al di sopra della linea di indigenza, il 3,7% è praticamente a rischio, mentre dell’11,1% di nuclei considerati poveri possiamo avere un 2,7% poco al di sotto della «linea di povertà», il 3,5% un gradino ancora più in basso e il 4,9% di «sicuramente poveri».

ROMA - «Con tutto il rispetto per l’Istat, per la sua dirigenza scientifica e per i suoi ricercatori, c’è qualcosa che non va nei report dell’Istituto, almeno per come vengono percepiti dai media». Così Antonio Uda, segretario dei pensionati-Cisl, afferma in merito ai dati «secondo cui l’indice di povertà delle famiglie si manifesta miracolosamente costante nel tempo, inchiodato all’11,1 per cento». «Come è possibile che la caduta del potere d’acquisto di pensioni e salari, la marcia dell’inflazione, la crescita dei prezzi di beni e servizi di prima necessità, scorrano come acqua tiepida sulla condizione dei ceti popolari?». E conclude Uda: «A meno che non ci si spieghi che la caduta dei consumi sia solo un’illusione, e che in realtà gli anziani e i poveri vadano tutti a fare i loro acquisti in Svizzera».

Tra le coppie con due bimbi la percentuale di indigenza è del 14%

Avere dei bambini può anche condurre all’indigenza avvertono i matrimonialisti

Se ci sono figli è tutto più difficile

ROMA - I figli, in Italia, rendono povere le famiglie. La presenza di minori poveri nel Belpaese è superiore a quella registrata in altri stati. A sostenerlo è il direttore centrale dell’Istat, Linda Laura Sabbadini, sulla base dei dati diffusi ieri sulla povertà relativa in Italia nel 2007. Stanno peggio, infatti, le famiglie che hanno uno o più figli. L’incidenza di povertà è del 14% tra le coppie con due figli e del 22,8% tra quelle con almeno tre. Se i figli sono minori, i valori salgono rispettivamente del 15,5% e del 27,1%. Al Sud il 36,7% delle famiglie con tre o più figli minori vive in condizioni di povertà. Nel 2007 sono peggiorate le condizioni di vita delle famiglie con un solo figlio (l’incidenza della povertà è passata dall’8,6% al 10,6%). Miglioramenti si sono avuti invece per le coppie con due figli (al Nord l’incidenza è passata da 6,2% a 4,6%, dall’8,4% al 5,6% in caso di figli minori) o con tre o più figli (al Sud dal 38% al 32,3%, da 48,9% al 36,7% in caso di minori). «Occorre trovare oggi il coraggio di misure straordinarie in favore delle famiglie. Rimandare ancora significa preparare il declino». Il presidente nazionale delle Acli Andrea Olivero torna a chiedere al Governo «un intervento straordinario» per sostenere gli oltre due milioni e mezzo di famiglie «povere», secondo i dati Istat resi noti oggi, e le

Una situazione di estremo disagio che mette a rischio l’istituto familiare 884mila famiglie «non povere» che secondo l’Istituto di ricerca rischiano però di diventarlo. «Siamo di fronte ad un processo di impoverimento che va intercettato e fermato - spiega Olivero -prima che si trasformi in povertà assoluta e in una emergenza sociale che mette a rischio la stessa tenuta della

convivenza». Come hanno già scritto al ministro Sacconi nel contributo sul Libro Verde del Welfare, le Acli chiedono misure importanti di sostegno al reddito delle famiglie, agendo contemporaneamente sulla leva fiscale con l’introduzione graduale del quoziente familiare, applicando il nuovo sistema al di sotto di un tetto massimo di 30-40mila euro di reddito familiare, favorendo così i nuclei meno agiati. A chi dal Governo obietta che non ci sono le risorse per questi interventi, che occorre aspettare tempi migliori, il presidente delle Acli re-

plica: «Non è più possibile rimandare ancora. Nelle fasi di crisi, se non si investe non cambia nulla, se non

si investe si prepara il declino. È in queste situazioni che si vede il coraggio di una classe dirigente e la

Per colpa delle difficoltà economiche si vedono costretti ad una convivenza che non vogliono più

Divisi in casa per non spendere

Separati e divorziati nuove vittime

ROMA - Nei dati Istat sulla povertà «vanno contemplate le famiglie dei separati e divorziati, vittime della nuova povertà», che genera il fenomeno, sempre più diffuso, dei sepa-

rati in casa. Lo afferma l’Associazione Matri- coppia su 5 vive in queste condizioni nel monialisti. nostro Paese. Anche una scelta libera e consa«Nel 50% dei casi di separazione e/o divor- pevole quale il diritto di separarsi o divorziazio - spiega il presidente dell’Ami, Gian Etto- re qui sta diventando un vero e proprio lusre Gassani - lo sgretolamento del nucleo fami- so». «Nell’analisi non si possono sottacere le liare produce situazioni di indue distorsioni dello stesso fedigenza specie quando devo- Il fenomeno è nomeno: in Italia molte copno essere mantenuti i figli mi- in continua crescita pie optano per la separazione norenni. In Italia si sta quindi lo dicono simulata per non pagare le tassviluppando il fenomeno, asse mentre molte altre coppie i matrimonialisti solutamente particolare, dei scelgono di condurre una vita separati in casà: coniugi che di comune ac- da separati in casa per non finire sul lastricordo, pur di non affrontare il rischio di co», conclude Gassani. Ed è effettivamente spese insostenibili accettano di vivere sotto preoccupante il cambiamento che nel tessulo stesSo tetto anche quando l’amore è finito to sociale e nei comportamenti si sta produed il conflitto è aspro. Si calcola che una cendo a causa della crisi.

sua lungimiranza». «I dati Istat confermano la presenza di una quota di famiglie in difficoltà, collegata a situazioni particolari, come il mercato del lavoro che cambia, la globalizzazione, qualche volta la precarietà. Di qui la necessità di incrementare le politiche di supporto alla famiglia: asili nido, tempi di conciliazione, attenzione ai nuclei numerosi, e più in generale un’equità fiscale che passi attraverso il quoziente familiare, che intendiamo realizzare nel corso della legislatura, fermi restando i rischi legati alla crisi». Così Carlo Giovanardi, sottosegretario con delega alle politiche familiari. Maria Rita Munizzi, Presidente del Moige-Movimento Italiano Genitori, ritiene però che «la situazione evidenziata oggi dai dati presentati dall’Istat conferma un’emergenza sollevata ormai da tempo: la grave discriminazione fiscale delle famiglie italiane». «Ora, anche alla luce della crisi finanziaria, è importante che arrivino soluzioni adeguate all’ampiezza del problema e che diano una concreta risoluzione alla discriminazione subita dai nuclei familiari segnalata anche dalla Corte Costituzionale che afferma da oltre 30 anni, con differenti sentenze, che il nostro sistema fiscale, contrariamente a quanto previsto dalla Costituzione, non aiuta nè promuove la famiglia, ma la penalizza».


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Mercoledì 5 Novembre 2008 7

Attualità

Uccide la figlia che è di sua “proprietà” Al petrolchimico di Gela. Le esalazioni sono arrivate anche in città La punizione toccata a un ragazzino

Una vita “in prestito”

TEHERAN - Un uomo ha strangolato la figlia di 14 anni in Iran perchè pensava che avesse una relazione e fosse incinta: è stato arrestato ma avrà una pena lieve perchè un padre, in base alla legge islamica, è ”proprietario” della vita dei figli.

Fuga di gas in raffineria, venti intossicati

GELA - Una misteriosa fuga di gas maleodorante, avvenuta nel petrolchimico di Gela, ha costretto una ventina di dipendenti dell’azienda dell’Eni a ricorrere alle cure dell’infermeria di fabbrica. Le persone assistite hanno accusato bruciore alle vie respiratorie,

senso di asfissia e nausea. Ai sanitari hanno dichiarato che il gas che li ha investiti proveniva dall’esterno. Esalazioni nauseabonde si sono avvertite per l’intera mattinata anche in città. Nei quartieri della periferia nord molte persone si sono sentite male.

“Ginocchioni” sul bus

BOLOGNA - L’avrebbero costretto a inginocchiarsi sullo scuolabus e ad attendere, così, la sua fermata. È la punizione scelta da un autista di uno scuolabus e da un accompagnatore nei confronti di un ragazzino marocchino di 11 anni “colpevole” di non restare seduto.

Dopo l’arresto di Valentino e Aldo Gionta erano le donne a gestire il clan Armi e droga erano sotto la loro custodia, così come gli affari di famiglia

Se il boss “porta la gonna” Scattato ieri un maxi blitz: 88 gli ordini di custodia NAPOLI - Con i boss in cella, Valentino e il figlio Aldo, erano le donne ad avere preso in mano le redini del clan, a cominciare da Gemma Donnarumma, moglie del capo della cosca: custodivano le armi e la droga, si occupavano della gestione della manovalanza e di tutti gli affari illeciti. È uno degli spaccati dell’inchiesta della Dda di Napoli che ha portato all’emissione di 88 ordinanze di custodia cautelare: 76 quelle eseguite dalla Squadra Mobile della Questura, 28 delle quali nei confronti di persone già detenute. È stata fatta luce sull’importanza rilevante del clan Gionta nel traffico di stupefacenti, la gestione delle estorsioni sul territorio e su almeno tre omicidi, tra cui quello del fratello di un collaboratore di giustizia. Le indagini patrimoniali hanno portato al sequestro di beni per un valore complessivo di 80 milioni di euro. Sono 9 le donne che compaiono nell’elenco delle 76 persone destinatarie dei provvedimenti restrittivi, a cominciare dalla Donnarumma che all’arrivo degli agenti del commissariato di Torre Annunziata ha cercato di opporre resistenza prima di essere arrestata. «Il ruolo delle donne del clan - dice Franco Roberti, coordinatore della Dda - è sempre importante, quello di dirigenti vicari

Sono stati sequestrati beni per oltre 80 milioni

Teresa Gionta, figlia di Valentino

Già in carcere i boss della famiglia

La polizia ha eseguito gli arresti

Lo Stato “dichiara guerra” agli estorsori NAPOLI - È stata aggiornata a lunedì l’udienza preliminare contro 52 presunti estorsori del clan dei Casalesi, ma lo Stato - presente nell’aula bunker di Poggioreale con il sottosegretario agli interni Alfredo Mantovano e il commissario antiracket Giosuè Marino - ha dato un segnale con la richiesta di costituzione di parte civile. «La richiesta - ha detto Mantovano - ha fondamento materiale nel danno diretto subito dal ministero dell’Interno, che attraverso il fondo gestito dal commissariato risarcisce chi ha subito estorsioni», e testimonia che «siamo tutti dalla stessa parte e chi sceglie di denunciare ha con sè tutte le istituzioni» . «C’è la volontà di affiancare le parti offese da un reato così odioquando i mariti e i capi dell’organizzazione sono detenuti». Secondo Vittorio Pisani, capo della Mobile, «si tratta di un’operazione

che forse passerà alla storia proprio perchè è stato arrestato un nutrito numero di donne che gestivano le decisioni importanti». Nu-

so - ha aggiunto il sottosegretario - ed è una carta vincente nel contrasto al racket e all’usura». E il commissario antiracket Marino ha parlato di «tendenza positiva nell’aumento delle denunce per racket, anche se non siamo ancora ad un numero pari alle dimensioni del fenomeno». I presunti estorsori, appartenenti ai gruppi Bidognetti e Tavoletta del clan dei casalesi, avevano preso di mira anche la clinica Pinetagrande di Castelvolturno. I titolari della clinica, Vincenzo Schiavone e Cristoforo Coppola, denunciarono la richiesta di tangenti, contribuendo all’« operazione Domizia», che il 17 aprile portò all’esecuzione di 52 ordini di custodia cautelare su richiesta della Dda di Napoli. merosi gli elementi anche inquietanti che emergono dalla corposa ordinanza, di circa mille pagine, che ha inchiodato gli esponenti

del clan Gionta, a cominciare dalla famiglia stessa del capostipite (tra i destinatari dei provvedimenti, oltre alla moglie, anche i figli).

Ci sono ad esempio, delle raccomandazioni per aspirare a conquistare un posto di lavoro come pusher al servizio del clan. Un’ambizione diffusa tra molti giovani della zona che intravedono la possibilità di un impiego lavorative come emerge da numerose intercettazioni. I ricavi della droga erano pari a ben 170mila euro al giorno nelle cinque piazze dello spaccio di Torre Annunziata gestito dai Gionta ai vertici nazionali tra le organizzazioni importatrici di sostanze stupefacenti. Un grande business ma anche un modo per gestire il consenso sociale in aree di grande degrado. Altro capitolo delle entrate era rappresentato dalle estorsioni. Sotto racket la società di gestione dei servizi cimiteriali, costretta a pagare il pizzo e ad assumere persone segnalate dalla cosca, ma anche pasticcerie e pescherie che oltre alle somme in denaro dovevano pagare in natura, con rifornimenti gratuiti di merce, gli esattori del clan. Alcuni imprenditori dovevano pagare due clan in guerra, quello dei Gionta e quello dei Gallo-Cavalieri: tangenti bipartisan con il consiglio, degli uomini delle cosche, di aumentare il prezzo dei prodotti. Pentiti, riprese video, intercettazioni nella roccaforte del clan hanno però inchiodato gli uomini dei Gionta.

Scoperto a Udine un traffico di farmaci illegali per un valore di mercato di 800mila euro

Hanno agito all’alba alla periferia di Bari armati e minacciando gli automobilisti

UDINE - Un traffico di botulino, pericolosissimo per la salute e destinato a centri estetici clandestini, è stato scoperto dalla Polizia, che ha sequestrato 1.150 scatole con il farmaco in un’automobile al valico italo-austriaco di Tarvisio. Le confezioni, del valore complessivo sul mercato di circa 800mila euro, erano contenute in borsoni sistemati nel bagagliaio della vettura, guidata da un cittadino polacco di 36 anni e un bielorusso di 37, che sono stati denunciati per importazione di sostanze farmaceutiche non autorizzate. Le fiale contengono la tossina di Clostridium Botilinium, la cui importa-

BARI - Un’azione pianificata nei minimi dettagli, protagonisti una decina di rapinatori armati che hanno bloccato il traffico sparando, anche con un kalashnikov, contro un furgone portavalori dell’Ivri svuotandolo della cassaforte contenente 1 milione e 693.000 euro. È accaduto ieri mattina sulla statale 16, alla periferia sud di Bari. Le tre guardie giurate a bordo del furgone sono rimaste bloccate nell’abitacolo; non hanno risposto al fuoco e non sono rimaste ferite. I malfattori sono entrati in azione alle 7. Per attuare il loro piano hanno utilizzato tre auto, due delle quali hanno percorso affiancate alcune decine di me-

“Spacciavano” botulino concentrato

Un polacco e un bielorusso sono stati denunciati Due persone arrestate per “spaccio” di botulino concentrato

zione è vietata in Italia, e presente in una concetrazione quattro volte maggiore di quella ammessa nel sistema sanitario nazionale, dove il farmaco è destinato comunque solo all’uso ospedaliero per la cu-

ra di gravi patologie. I borsoni, per altro, sistemati nel cofano, erano esposti a una temperatura di oltre 20 gradi, molto più alta di quella fra due e otto gradi - alla quale deve essere mantenuto il farmaco.

Assalto al portavalori da 1,6 milioni

Per facilitare la fuga hanno seminato chiodi a terra Il portavalori dell'Ivri preso d’assalto alla periferia di Bari ieri

tri in modo da rallentare il traffico. Una Fiat Punto è stata quindi fermata di traverso sulla corsia. I rapinatori hanno minacciato alcuni automobilisti. Poi, all’arrivo del furgone, hanno sparato numerosi colpi

agli pneumatici, bloccando il mezzo e hanno aperto un varco sul blindato con la fiamma ossidrica. Fuggendo hanno cosparso sull’asfalto numerosi chiodi per ritardare l’intervento delle forze dell’ordine.


8 Mercoledì 5 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Attualità

Un professore e un sindacalista saranno giudicati per truffa Organizzavano falsi corsi di preparazione agli esami universitari

Poliziotti laureati... per finta Iniziato il processo per don Baresi, vice rettore del seminario di Brescia

Parroco alla sbarra per pedofilia

BRESCIA - A meno di un anno di distanza dall’arresto in carcere è iniziato il processo contro don Marco Baresi, già vice rettore del seminario di Brescia, accusato di pedofilia e detenzione di materiale pedopornografico. Il processo, in considerazione dei reati ipotizzati dall’accusa, si tiene a porte chiuse. Non è la prima volta, negli ultimi anni, che la curia bresciana si trova al centro di vicende giudiziarie in cui l’accusa, pesantissima, è quella di pedofilia. Un sacerdote è stato assolto insieme a un bidello e sei insegnanti nell’aprile del 2007. Ora però, nei confronti degli otto imputati è iniziato il processo d’appello e l’accusa ha chiesto condanne, complessivamente, a 127 anni di carcere. Condanna per tutti e 8 gli imputati, con pene che vanno dalla più alta, a 20 anni, alla più bassa a 9 anni e 6 mesi, chiesta proprio per il sacerdote. Le vittime sarebbero bambini che all’epoca dei fatti frequentavano una scuola materna comunale di Brescia. Il caso in cui è rimasto coinvolto don Mar-

Processato per pedofilia

co Baresi è piuttosto diverso. La vittima dei presunti abusi è un ragazzo che frequentava il seminario. Il religioso ne avrebbe abusato più volte. Ad aggravare la posizione di don Baresi è stata poi la perquisizione del suo ufficio in seminario. Nel computer è stato trovato del materiale di natura inequivocabilmente pedopornografica. «Al mio computer - si è difeso il sacerdote - avevano accesso an-

Laquota diiscrizione eradi126euro algiorno

Approfittarono di un accordo tra l’ateneo e il Viminale ROMA - Truffa e falso. Per queste accuse sono stati rinviati a giudizio un poliziotto della Capitale, ex dirigente sindacale, Massimo Anziani, e un professore dell’Università di Teramo, Daniele Ungaro. I due avrebbero organizzato corsi di preparazione agli esami di laurea privati spacciati per pubblici. Dando anche attestati falsi. Vittime della stangata sono un migliaio di poliziotti truffati e, con loro, anche il Ministero dell’Interno, che concedeva agli agenti i congedi straordinari per sostenere le prove d’esame e partecipare ai corsi organizzati dal professore e dal sindacalista. Ma alla fine, il giudice per le udienze preliminari Giuseppina Guglielmi ha disposto il processo per il 3 marzo prossimo, accogliendo le richieste del pubblico ministero Andrea Mosca. La vicenda, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, ha inizio quando l’Università degli studi Gabriele d’Annunzio di Chieti sigla una convezione con il Viminale per facilitare la laurea degli agenti di pubblica sicurezza. Anziani, a quel punto, si sarebbe messo d’accordo con il professor Ungaro per organizzare dei corsi intensivi che, almeno nelle promesse, avrebbero permesso ai frequentatori di ottenere dei «crediti» formativi che avrebbero loro consentito di poter superare più facilmente gli esami del corso di laurea di Sociologia attivato nell’ateneo abruzzese. Il dirigente sindacale ha, poi,

che altre persone». La vicenda di don Baresi, attualmente agli arresti domiciliari, in ogni caso non è al centro di approfondimenti solo giudiziari. È attivo un sito «www. donmarcobaresi.net», aperto da parenti e amici del religioso. In 300 hanno firmato per testimoniare la propria convinzione dell’innocenza dell’ex vice rettore. «Anche i gesti - è riportato nel sito - e i modi che caratterizzano la personalità di don Marco sono letteralmente ad anni luce di distanza da qualunque tipo di sospetto o di semplice pensiero che abbiano qualcosa a che fare con le accuse mossegli contro». Ieri una ventina di persone che si battono per l’innocenza del religioso si sono ritrovate davanti al tribunale di Brescia. Tra loro anche quattro suore. Alcuni indossavano magliette e giubbini con la scritta «FreeDon». Tutti hanno pregato in cerchio sotto la pioggia. Il processo si concluderà nel marzo prossimo. Tra i testimoni anche il vescovo ausiliare di Brescia monsignor Francesco Beschi.

Segnali “incomprensibili”

Pannelli un po’ “bizzarri”

ROMA - Vecchi, posizionati male e di segnaletica negli ultimi due anni a volte invisibili: il 45,8% dei segnasono diminuiti di circa il 40%) Asli stradali italiani, praticamente sosegnaletica ha lanciato una serie uno su due, non rispetta le normatidi proposte. Rottamare i segnali obve in materia mettendo a rischio la soleti e senza marchi, predisporre sicurezza di automobilisti e pedoni. una segnaletica maggiormente visiE paradossalmente di segnaletica bile in particolare per l’utenza dece ne è anche troppa, almeno il bole (scuole, pedoni, anziani ma an15% in più del necessario. A lanciache i tir nelle aree urbane dove i re l’allarme è Assosegnaletica, l’assegnali sono «concepiti soprattutto sociazione tra le aziende produttri- Il 45,8% dei segnali stradali italiani è “obsoleto” per le automobili») sono le azioni ci di segnaletica stradale aderente concrete chieste dall’ associazione. ad Anima/Confindustria, che in «Andrebbe anche valorizzato - ha una tavola rotonda ha proposto di spiegato Paolo Cattorini presidente destinare il 30% degli introiti delle di Assosegnaletica - l’articolo 208 multe al rinnovo e alla manutenziodel Codice della Strada, destinanne dei segnali stradali. L’associaziodo una quota fissa dei proventi delne ha chiesto di destinare 350-400 le multe alla sostituzione della semilioni di euro in tre anni per il rifacimento disposti «in maniera discutibile», mentre a gnaletica e revisionando il Codice della Stradei cartelli fuorilegge, e almeno 80-100 milio- volte - è il caso di alcune strisce pedonali da». L’associazione ha anche deciso di lanciani per la manutenzione annuale. Proposte nelle grandi città - sono letteralmente invisibi- re, nel 2009, una campagna di comunicazioche hanno trovato il sostegno del sottosegreta- li perchè cancellati dal quotidiano passaggio ne per aiutare gli utenti «a individuare la rio ai Trasporti Bartolomeo Giachino, che ha dei veicoli e non più rinnovati. È una situazio- buona e cattiva segnaletica e aiutare gli ammisottolineato come la segnaletica «debba torna- ne «drammatica», specialmente nelle grandi nistratori locali nella realizzazione dei segnare al centro della nostra attenzione, perchè il città. Uniche isole felici nel panorama nazio- li». Sul fronte normativo, Silvano Moffa, delsuo ruolo è fondamentale nella sicurezza stra- nale della segnaletica stradale sembrano esse- la Commissione Trasporti della Camera, ha dale». La qualità dei segnali stradali italiani, re Trentino e Piemonte. Per contribuire al ricordato di aver presentato una proposta di secondo l’associazione, lascia molto a deside- miglioramento della sicurezza stradale e rilan- legge che prevede di destinare almeno il 30% rare: la loro età media è 12 anni e spesso sono ciare il comparto in difficoltà (i bandi di gara dei proventi delle multe alla segnaletica.

Un segnale su due è “fuorilegge”

convinto ad iscriversi ai corsi un migliaio di agenti, tutti aderenti al Siap, il Sindacato italiano degli agenti di polizia. I corsi, secondo le riscostruzioni degli inquirenti e i racconti delle vittime del raggiro, si svolgevano in un hotel di Monte Mario, a

Roma. La quota di iscrizione ai corsi prevista era di 126 euro per ogni poliziotto e per ogni giorno di lezione frequentata. E alla fine del corso veniva consegnato a ognuno un “finto” attestato di partecipazione e di espleta-

mento della prova finale, completo di intestazione e logo dell’Università degli studi di Chieti. Quando, però, i poliziotti, forti dei loro attestati, si sono presentati all’Università di Chieti, hanno scoperto che all’ateneo abruzzese non sapevano nulla del corso

che avevano frequentato e quindi non riconoscevano alcun credito. Oltre la beffa, poi, anche il danno il danno: la maggior parte dei poliziotti non sono riusciti a superare gli esami. Il caso della mega truffa messa in

piedi da Anziani e Ungaro è finito addirittura su internet e ha fatto il giro del mondo. Secondo le indagini coordinate dal sostituto procuratore della Repubblica Andrea Mosca, gli attestati di partecipazione al corso intensivo di sociologia erano stati falsificati dal dirigente sindacale e dal professore universitario, i quali «scaricavano» dal sito internet dell’Università di Chieti i documenti dai quali “copiare”, per poterli riutilizzare il logo e l’intestazione dell’ateneo. I due, stando sempre a quanto riscontrato durante le indagini, avrebbero fatto credere ai poliziotti che frequentavano i corsi di preparazione che il professore, che è di ruolo a Teramo, lavorava, invece, nell’ateneo di Chieti. E che i corsi organizzati nell’hotel di Roma erano previsti dal programma universitario, omettendo, invece, che si trattava di corsi privati propedeutici e prove scritte organizzate a carattere privato senza alcuna validità per la prova d’appello di esame. Nè tantomeno utili all’acquisizione di crediti formativi per il superamento delle prove universitarie ufficiali. Il dirigente sindacale e il professore universitario sono stati, dunque, accusati anche di aver procurato un danno al Ministero dell’Interno, che concedeva ai poliziotti-studenti il congedo straordinario per esami - previsto dal contratto di lavoro - quando, invece, si era trattato solo di corsi privati.


il Domani Mercoledì 5 Novembre 2008 9

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Cronache in breve Pullman a fuoco Numerose vittime BERLINO - Numerose persone, forse una ventina, hanno perso la vita ieri sera quando un pullman ha preso fuoco su un’autostrada vicino a Hannover, nella Germania settentrionale. Lo ha reso noto la polizia tedesca. Un portavoce della polizia ha detto che numerosi passeggeri non sono stati in grado di lasciare il mezzo prima che prendesse fuoco, ma che una decina sono riusciti a scendere in tempo.

La polizia di Beverly Hills non ha perdonato la modella americana per aver parcheggiato abusivamente l’auto e l’ha costretta a pagare

Maestro unico bocciato da nove bimbi su dieci ROMA - I bambini dicono no al maestro unico nelle scuole elementari, una delle novità più significative della legge Gelmini. È quanto emerge da un sondaggio di www.focusjunior.it, sito web del mensile rivolto a bambini e ragazzi tra 8 e 13 anni. Su 655 votanti, l’86% si dice contrario al ritorno del maestro unico. “Ogni maestra è brava in una materia, non può esserlo in tutte”, sono alcune delle motivazioni del dissenso.

ROMA - I proprietari di cani rispondono penalmente degli incidenti stradali provocati dai loro quattrozampe fuggiti alla sorveglianza e finiti in mezzo alla strada. Lo sottolinea la Cassazione avvertendo che il principio vale anche per i padroni dei cani di piccola taglia non compresi nell’elenco dei cani pericolosi. In particolare il proprietario ha l’obbligo di affidare il cane solo a chi è in grado di prendersene cura e di evitare che scappi.

Milano - Marina Berlusconi si sposa. Lo rivela il settimanale «Chi». Il presidente di Fininvest e Mondadori, secondo quanto scrive il settimanale, convolerà a nozze con il compagno Maurizio Vanadia a dicembre. Per volere della coppia, la cerimonia sarà semplice e intima, aperta solo ai familiari e a pochissimi amici. Legati da diversi anni Marina Berlusconi e Maurizio Vanadia hanno due figli, Gabriele, di 6 anni, e Silvio, di 4.

Ecco il sito degli hotel che aprono agli animali ROMA - Si chiama www.pets-hotels.it il sito realizzato dalla Federalberghi-Confturismo che offre la possibilità di consultare un data base completo ed aggiornato sugli alberghi italiani disponibili ad accogliere animali al seguito dei clienti, oltre 11.500 strutture.

Anziana muore cadendo dal trattore CALTABELLOTTA - Una donna di 73 anni, Calogera Pellegrina Castrogiovanni, è morta cadendo da un trattore. L’anziana era sul trattore assieme alla figlia e stavano lasciando i terreni di contrada Serra d’Arancio, a Caltabellotta, dove era stata per raccogliere olive, quando il mezzo pesante si è inclinato e lei è caduta.

Schiamazzi notturni Accoltellato minore Kim Kardashian è nata a Los Angeles 28 anni fa, la sua fama è dovuta anche a reality molto popolari

Kim non evita la multa

Problemi di posteggio a Beverly Hills. Kim Kardashian, modella e soprattutto amica di Paris Hilton oltre che starlette di molti talk show, ha parcheggiato l'auto ma le cose non sembrano andare per il verso giusto. Accanto alla vettura si avvicina una donna (che nel frattempo ha chiamato un agente). Sull'auto della star non c'è il biglietto. Dunque non avrebbe diritto ad occupare quello spazio. Lei sostiene che sta aspettando l'arrivo di una amica scesa pochi minuti fa per recuperare il

Riparava il tetto di casa Cade, inutili i soccorsi CAGLIARI - Un muratore in pensione, Pietro Cappai, di 88 anni, preoccupato per l’imminente maltempo ha deciso l’altra sera di sistemare una parte del tetto della sua casa per impermeabilizzarlo ma è caduto da circa quattro metri ed è morto. Il fatto è avvenuto in una abitazione di via Indipendenza nel centro di Iglesias. Proprio lunedì per l’area dell’Iglesiente è stato emesso un avviso di maltempo.

Ubriaco si addormenta sul raccordo, denunciato PERUGIA - Ubriaco è stato trovato dalla polizia addormentato nella sua auto ferma sulla corsia di marcia del raccordo autostradale Perugia-Bettolle e così un perugino di 46 anni, incensurato, è stato denunciato a piede libero. La vettura è stata notata nei pressi dello svincolo di San Faustino. È subito intervenuta una pattuglia della volante e gli agenti hanno trovato l’uomo addormentato al posto di guida. Nell’abitacolo hanno avvertito un forte odore di alcol a così il perugino è stato sottoposto al test.

ticket al distributore automatico. Tra una contestazione e l'altra la Kim rimedia una multa. Kim, 28 anni di Los Angeles, è diventata famosa all’improvviso, dopo che è andata in onda la prima puntata del suo reality Keeping up with the Kardashians, oramai giunto alla sua terza stagione. Questo show di grande successo segue le vicende della famiglia Kardashian/Jenner nella loro casa a Calabasas, nella California del Sud.

I 5 regalano 32mila euro Estrazioni

del 04/11/2008 Bari 57

25

46

39

69

Cagliari

51

4

11

66

47

Firenze

6

48

18

69

78

Genova

14

58

77

21

50

Milano

32

12

26

79

17

Napoli

85

43

30

28

87

Palermo

39

7

55

13

19

Roma

28

4

45

37

69

Torino

89

9

44

84

50

Venezia

47

62

54

2

50

RUOTA NAZ. 51

15

76

25

81

6

28

32

39

57

85

Jolly

Super Star

47

51

Nessun 6 e 5+ è stato realizzato al Superenalotto. Ai 5 vanno 32.599,34 euro. Ai 4: 320,49 Ai 3: 18,03 Quote superstar Ai 4: 32.049 euro. Ai 3: 1.803 Ai 2: 100 Agli 1: 10 Agli 0: 5 ANSA-CENTIMETRI

Marina Berlusconi si sposa a dicembre

DUBAI - Un diamante bianco da 478 carati, il terzo diamante grezzo per dimensione rinvenuto nel nuovo millennio, sarà esposto per la prima al pubblico a Dubai sabato prossimo. Estratto dalla miniera di Letseng nel Lesotho, in Africa, a settembre, il diamante, tra i più puri mai trovati, sarà esposto all’Atlantis Hotel di Palm Jumeirah in occasione della prima edizione del Middle East China Diamond and Jewellery Summit (Mecdjs) che si terrà l’8-9 novembre, riferisce l’agenzia di stampa emiratina Wam. Il diamante, il cui nome verrà annunciato in occasione del suo debutto al pubblico, è del tipo II D, la qualità di colore più alta riconosciuta ad un diamante bianco. Per l’elevato grado di purezza allo stato grezzo ha inoltre la potenzialità di divenire uno dei diamanti tagliati, senza imperfezioni, più grandi al mondo.

Cane provoca incidente Il padrone responsabile

Ricatta il suo ex Finisce in manette POTENZA - Con la minaccia di rilevare alcuni particolari della loro relazione e il fatto che l’aveva costretta a prostituirsi, aveva estorto circa 85 mila euro al suo ex: ieri, a Potenza, una donna di 54 anni, con precedenti penali, è stata arrestata dalla Polizia. La donna dve rispondere dell’accusa di estorsione con l’aggravante di aver procurato alla vittima un danno patrimoniale di rilevante gravità.

Diamante da 478 carati sarà esposto a Dubai

SALERNO - Un minorenne di 17 anni, originario di Pagani, è stato accoltellato l’altra notte a Salerno da due giovani che vivono in uno stabile del popoloso quartiere di Mariconda. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri le cause che hanno determinato l’accoltellamento sono da attribuire agli schiamazzi avvenuti proprio nei pressi dell’abitazione dei due aggressori che sono scesi in strada e con un coltello hanno colpito il minorenne. Il diciassettenne è stato ricoverato nell’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona con lesioni alla spalla e all’addome. Le sue condizioni non destano preoccupazioni. I due giovani sono stati arrestati.

Suicida sul traghetto Lo trovano all’arrivo LIVORNO - Il cadavere di un uomo di 41 anni, pisano, è stato trovato nella cabina del traghetto Moby Freedom sul quale si era imbarcato lunedì sera a Olbia, all’arrivo della nave a Livorno. L’uomo si sarebbe tolto la vita con un cocktail di alcol e farmaci. Il ritrovamento del corpo è avvenuto durante il consueto giro delle cabine effettuato dal personale di bordo per dare la sveglia ai clienti. Nella cabina sono stati trovati due biglietti di saluto.

Parcheggiatore abusivo picchia una automobilista ROMA - Prima ha rotto lo specchietto dell’auto poi ha aggredito verbalmente e ha sputato in faccia ad una giovane, di 24 anni, che non aveva voluto dargli i 10 euro richiesti per il parcheggio, ma è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo radiomobile. Un parcheggiatore abusivo, di 48 anni, ha costretto la giovane, che stava andando a ballare, a chiudersi nell’auto, bloccando le portiere dall’interno ed a chiamare il 112 in via della Mercede, nel pieno centro di Roma.


10 Mercoledì 5 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Economia

Consumi alimentari in calo del 4,2% Sono le stime della Cia per quest’anno

Sulle tavole italiane meno frutta e carne

ROMA - Consumi alimentari in calo del 4,2% in quantità nel 2008 rispetto al 2007: è la previsione di fine anno della Cia, che ha condotto uno studio in base ai dati dell’Ismea e dell’Istat. Secondo l’organizzazione, inoltre, la spesa mensile media, in termini monetari, dovrebbe crescere del 3,4% (486 euro contro i 470 euro del 2007). «Si preannuncia un 2008 nero per le vendite del settore agroalimentare - sottolinea l’organizzazione. Ormai siamo in piena recessione». Le flessioni più marcate, sottolinea la Cia, riguardano la frutta (-3,9%), la carne bovina (-3,2%), il pane (-2,3%), il vino e lo spumante (-2,2%). Dovrebbero invece risultare in crescita prodotti come la pasta (+1,2%), nonostante la lievitazione dei prezzi, la carne avicola (+5,6%), il latte e i suoi derivati (+0,7%). Le tavole degli italiani, quindi, osserva la Cia, sono sempre più povere. Per il dodicesimo mese consecutivo, sottolinea, i consumi alimentari hanno registrato il segno negativo e ad ottobre hanno fatto segnare un calo del 2,7% rispetto a settembre. La Cia poi ricorda che, per quanto riguarda i primi dieci mesi del 2008, in rapporto all’analogo periodo del 2007, il calo dei consumi è stato del 3,2%.

La crisi economica costringe sempre più famiglie a pasti frugali

Per pranzo ci si accontenta del panino ROMA - Gli italiani a pranzo consumano sempre più piatti unici tralasciando il pasto completo, e fuori casa scelgono panini o tramezzini (31%), pizza (29%) o insalate (19%). È quanto rilevato dall’osservatorio Codici (Centro per i diritti del cittadino) in un recente studio sulle abitudini alimentari degli italiani. Secondo il rapporto, la crisi economica degli ultimi tempi costringerebbe gli italiani a consumare fuori casa pasti frugali, acquistando anche nei supermercati molta più frutta e verdura già selezionata da consumare direttamente in ufficio, ad un costo più accessibile rispetto a quello dei bar. Il prezzo di una pausa pranzo composta da primo, contorno e bibita si attesti in media dai 6 ai 10 euro, con un costo più contenuto nelle città del Sud, mentre i prezzi di

Milano e Roma rimangono proibitivi. Per una pausa pranzo, in media, si arriva a spendere dai 120 ai 200 euro al mese, costo al quale si deve addizionare quello del carburante per raggiungere il posto di lavoro, per un totale che va dalle 220 alle 320 euro al mese. In questo quadro la necessità di risparmiare sul pranzo nasce, secondo il Codici, dal livello di povertà in cui oggi versano le famiglie italiane, quadro supportato anche dai recenti dati Istat che vedono una famiglia su due vivere con meno di 1.900 euro e il 14,6% dei nuclei familiari arrivare con difficoltà alla fine del mese. «Se le abitudini di vita degli italiani continuano a cambiare - conclude il Codici - non è per moda, ma forse perchè una grossa percentuale dispone di pochi soldi per mangiare».

Centomila sportelli al servizio del cittadino

“Reti Amiche” Sforbiciata di mezzo punto Il passaporto si farà sul costo del denaro dal tabaccaio Domani il taglio della Banca centrale

La Bce dovrebbe portare i tassi al 3,25% per scendere al 2,5% entro l’aprile prossimo

VAR % P. UFF +4,25 0,00 0,00 +9,98 +1,53 0,00 +0,76 0,00 +2,34 0,00 0,00 +5,67 0,00 +1,48 +1,50 0,00 0,00 +15,91 0,00 +1,78 0,00 +7,51 0,00 +0,49 0,00 0,00 +8,25 0,00 +5,92 0,00 0,00 -0,29 0,00 0,00 0,00 0,00 +3,89 0,00 0,00 +8,00 +1,99 0,00 -0,14 0,00 0,00 -0,64 +2,38 0,00 +0,63 0,00 +1,88 0,00 +4,87 0,00 +6,63 0,00 +4,81 0,00 +3,78 0,00 0,00 +3,81 +1,22 0,00 +2,73 0,00 0,00 +1,81 0,00 -0,18 0,00 +4,17 0,00 +5,58 0,00 +0,76 0,00 +3,22 0,00 +2,10 -0,81 0,00 +1,54 0,00 +0,64 0,00 +1,63 0,00 0,00 +8,03 +4,89 0,00 0,00 +2,58 +2,10 0,00 0,00 +2,78 0,00 +5,36 +4,14 0,00 +0,67 0,00 0,00 +4,37 0,00 +3,88 0,00 0,00 0,00 +0,05 0,00 +0,62 +3,93 0,00 +1,34 0,00 0,00 +3,42 0,00 -0,09 +2,39 0,00 +1,71 0,00 +4,83 0,00 0,00

PREZZO RIF 0,64 0,61 1,49 1,67 10,56 10,30 5,30 5,26 44,55 43,13 1,42 1,47 1,13 1,16 3,73 3,67 0,58 0,66 0,78 0,80 3,06 3,45 17,15 17,00 8,04 8,04 0,59 0,54 2,20 2,02 0,55 0,54 0,45 0,45 65,00 65,00 5,64 5,42 60,64 67,75 1,25 1,20 1,39 1,40 10,29 10,33 0,04 0,04 1,28 1,27 3,56 3,49 15,39 14,30 7,03 6,65 6,72 6,36 16,47 14,71 4,66 4,80 71,02 70,00 3,69 3,59 6,51 6,79 99,10 98,70 3,14 3,30 3,82 4,14 9,63 9,82 8,21 8,46 27,63 28,74 1,33 1,33 1,56 1,56 44,34 43,83 51,02 49,30 1,78 1,99 2,21 2,09 100,73 103,60 0,55 0,54 1,50 1,57 5,50 5,94 5,59 5,43 14,59 14,48 4,67 4,92 0,61 0,63 11,45 11,45 4,36 4,38 4,51 4,52 10,04 9,80 0,58 0,56 5,50 5,80 77,70 78,16 0,50 0,49 0,41 0,41 5,42 5,10 19,98

VAR % P. RIF +5,64 0,00 0,00 +12,05 +2,55 0,00 +0,74 0,00 +3,29 0,00 0,00 +4,03 0,00 +2,39 +1,50 0,00 0,00 +12,51 0,00 +2,33 0,00 +12,71 0,00 -0,89 0,00 0,00 +8,75 0,00 +9,18 0,00 0,00 -2,19 0,00 0,00 0,00 0,00 +4,08 0,00 0,00 +11,72 +3,66 0,00 -0,36 0,00 0,00 +0,39 +3,36 0,00 +1,34 0,00 +2,15 0,00 +7,63 0,00 +5,72 0,00 +5,58 0,00 +11,96 0,00 0,00 +3,00 +1,45 0,00 +2,64 0,00 0,00 +4,24 0,00 -0,40 0,00 +5,10 0,00 +8,33 0,00 +1,99 0,00 +2,95 0,00 +4,02 -0,23 0,00 +0,58 0,00 +1,16 0,00 +3,49 0,00 0,00 +11,77 +5,65 0,00 0,00 +2,85 +3,07 0,00 0,00 +4,52 0,00 +8,00 +3,00 0,00 +0,76 0,00 0,00 +5,35 0,00 +1,99 0,00 -0,02 0,00 +0,53 0,00 +0,04 +2,44 0,00 +3,06 0,00 0,00 +5,51 0,00 +0,59 +1,08 0,00 +0,47 0,00 +6,44 0,00 0,00

PREZZO ULT 0,64 0,00 0,00 1,65 10,44 0,00 5,32 0,00 44,50 0,00 0,00 1,47 0,00 1,16 3,75 0,00 0,00 0,66 0,00 0,80 0,00 3,45 0,00 17,00 0,00 0,00 0,59 0,00 2,20 0,00 0,00 0,54 0,00 0,00 0,00 0,00 5,64 0,00 0,00 68,13 1,24 0,00 1,39 0,00 0,00 10,33 0,04 0,00 1,29 0,00 3,55 0,00 15,48 0,00 7,03 0,00 6,72 0,00 16,67 0,00 0,00 4,80 72,00 0,00 3,67 0,00 0,00 6,80 0,00 98,70 0,00 3,20 0,00 4,14 0,00 9,85 0,00 8,46 0,00 28,77 1,34 0,00 1,58 0,00 44,35 0,00 51,29 0,00 0,00 1,94 2,22 0,00 0,00 103,60 0,56 0,00 0,00 1,59 0,00 5,94 5,59 0,00 14,52 0,00 0,00 4,93 0,00 0,63 0,00 11,40 0,00 4,35 0,00 4,52 10,05 0,00 0,58 0,00 0,00 5,79 0,00 78,02 0,51 0,00 0,41 0,00 5,37 0,00 0,00

zi ai cittadini siamo partiti dalle reti di soggetti già esistenti come tabaccai e Poste italiane, per creare efficienza ma soprattutto amicizia con il cittadino. E stiamo lavorando con Unicredit, Coldiretti e Carabinieri. Spero - ha aggiunto il ministro - che anche le Ferrovie possano partecipare e ad ogni modo la rete è aperta e ben vengano nuove candidature». Insomma, ha sintetizzato Brunetta, «sarà una grande rivoluzione», anche perchè supererà il concetto per il quale per rinnovare il passaporto si deve andare solo in questura, per i certificati catastali al Catasto, per i certificati Inps nelle

sedi dell’istituto. «Questi piccoli monopoli della pubblica aministrazione saranno a breve fruibili da 100 mila luoghi diversi». Tabaccai Già da anni collaboratori della pubblica amministrazione, a partire dai Monopoli e dall’Agenzia delle entrate, la loro rete metterà a disposizione un’offerta

MIDEX

PREZZO UFF 0,63 0,60 1,47 1,62 10,45 10,29 5,31 5,27 44,23 43,22 1,41 1,49 1,15 1,16 3,72 3,66 0,57 0,66 0,79 0,80 3,14 3,38 16,92 17,00 8,04 8,04 0,59 0,54 2,15 2,03 0,56 0,56 0,45 0,45 65,00 65,00 5,58 5,37 60,65 65,50 1,23 1,21 1,39 1,39 10,36 10,29 0,04 0,04 1,28 1,28 3,53 3,46 15,09 14,39 6,92 6,49 6,71 6,41 15,27 14,72 4,62 4,79 70,69 69,84 3,69 3,59 6,54 6,66 99,07 98,89 3,14 3,27 3,82 4,03 9,68 9,75 8,26 8,53 27,56 28,14 1,34 1,35 1,58 1,56 44,28 44,00 50,38 49,57 1,74 1,88 2,17 2,07 100,72 103,32 0,55 0,54 1,51 1,56 5,50 5,80 5,48 5,26 14,53 14,43 4,65 4,85 0,61 0,64 11,45 11,45 4,37 4,37 4,50 4,53 10,18 9,80 0,57 0,57 5,49 5,68 78,21 78,13 0,49 0,48 0,41 0,40 5,36 5,11 20,40

dei ticket sanitari. E sono solo alcuni degli adempimenti che entreranno nell’offerta di ’Reti Amiche’, il progetto avviato dal ministro della pubblica amministrazione Renato Brunetta per far collaborare lo Stato con i privati, aziende, reti, associazioni, allargando sempre di più la rete di offerta di servizi. Attualmente sono infatti già 7 mila i punti di contatto attrezzati tra uffici postali e sedi Inps, ma con il progetto la rete si allargherà a oltre 40 mila nel 2009, per puntare a quota 100 mila nel 2010. Il progetto, ha sottolineato il ministro, sarà a costo zero per lo Stato. «Per fornire i servi-

2 0 . 6 11 ( + 4 , 11 )

17.750 (+5,94)

ALL STARS

NR CONTR 146 0 0 4.390 948 0 64 0 308 0 0 120 0 26 417 0 0 586 0 201 0 17 0 4 0 0 396 0 30 0 0 161 0 0 0 0 1.793 0 0 144 631 0 38 0 0 692 175 0 61 0 353 0 5.328 0 2.138 0 605 0 54 0 0 994 9 0 223 0 0 47 0 4 0 41 0 1.274 0 4.297 0 33 0 15 184 0 69 0 30 0 31 0 0 1.018 14 0 0 7 65 0 0 2.867 0 7 234 0 24 0 0 2.225 0 160 0 6 0 45 0 173 38 0 101 0 0 818 0 134 642 0 85 0 391 0 0

settimana ha detto che c’è «la possibilità», non la certezza, di un taglio, potrebbero così aprire le porte a una fase nuova. GLi economisti prevedono infatti che l’Eurotower, entro aprile 2009, taglierà il costo del denaro al 2,5% dal 3,75% attuale.

MIBTEL

TITOLO A.S. ROMA A.S. ROMA A2A A2A ACEA ACEA ACEGAS-APS ACEGAS-APS ACOTEL GROUP ACOTEL GROUP ACQUE POTABILI ACQUE POTABILI ACSM ACSM ACTELIOS ACTELIOS AEDES AEDES AEFFE AEFFE AEGON AEGON AEROPORTO FIRENZE AEROPORTO FIRENZE AHOLD KON AHOLD KON AICON AICON ALCATEL-LUCENT ALCATEL-LUCENT ALERION ALERION ALITALIA ALITALIA ALITALIA-10 CV 7,5% ALITALIA-10 CV 7,5% ALLEANZA ASS ALLEANZA ASS ALLIANZ ALLIANZ AMPLIFON AMPLIFON ANIMA ANIMA ANSALDO STS ANSALDO STS ARENA ARENA ASCOPIAVE ASCOPIAVE ASTALDI ASTALDI ATLANTIA ATLANTIA AUTOGRILL SPA AUTOGRILL SPA AUTOSTRADA TO-MI AUTOSTRADA TO-MI AXA AXA AZIMUT AZIMUT B INTERM-15 CV 1,5% B INTERM-15 CV 1,5% BANCA GENERALI BANCA GENERALI BANCA IFIS BANCA IFIS BANCA IFIS 04-09 CV BANCA IFIS 04-09 CV BANCA INTERMOBILIARE BANCA INTERMOBILIARE BANCA ITALEASE BANCA ITALEASE BANCO POPOLARE BANCO POPOLARE BANCO SANTANDER BANCO SANTANDER BASF BASF BASICNET BASICNET BASTOGI SPA BASTOGI SPA BAYER BAYER BB BIOTECH BB BIOTECH BCA CARIGE BCA CARIGE BCA CARIGE R BCA CARIGE R BCA CARIGE-13CV 1,5% BCA CARIGE-13CV 1,5% BCA FINNAT BCA FINNAT BCA MPS BCA MPS BCA POP DI SPOLETO BCA POP DI SPOLETO BCA POP ETRUR-LAZIO BCA POP ETRUR-LAZIO BCA POP INTRA BCA POP INTRA BCA POP MILANO BCA POP MILANO BCA PROFILO BCA PROFILO BCO BILBAO VIZ ARG BCO BILBAO VIZ ARG BCO DESIO BRIA RNC BCO DESIO BRIA RNC BCO DESIO BRIANZA BCO DESIO BRIANZA BCO SARDEGNA RISP BCO SARDEGNA RISP BEGHELLI BEGHELLI BENETTON GROUP BENETTON GROUP BENI STA 2011 CV2,5% BENI STA 2011 CV2,5% BENI STABILI BENI STABILI BIALETTI INDUSTRIE BIALETTI INDUSTRIE BIESSE BIESSE BMW

Il presidente della Bce, Trichet

ROMA - Una grande rete di 100 mila sportelli per offrire ai cittadini una capillarità di punti di accesso ai servizi della pubblica amministrazione. Dalle Poste ai tabaccai, dalle banche alle stazioni dei carabinieri, puntando anche alla collaborazione di notai e delle sei mila sezioni localizzate in campagna della Coldiretti: saranno gli snodi ai quali i cittadini potranno rivolgersi per accedere a servizi della pubblica amministrazione come il rinnovo del passaporto, il pagamento dei contributi per colf e badanti, il rilascio di permessi di soggiorno e, in futuro, anche il pagamento

S&P/MIB

ROMA - La Bce questa settimana sembra intenzionata a dare una bella sforbiciata al costo del denaro, visto che il presidente JeanClaude Trichet, in genere abituato a non anticipare troppo le sue mosse, è arrivato al punto di sbilanciarsi e preannunciare un taglio. Sembra essere questo il ragionamento degli economisti, che prevedono per domani, data del prossimo consiglio direttivo dell’Eurotower a Francoforte, un nuovo taglio da mezzo punto percentuale dopo quello del 7 ottobre, che porterebbe i tassi al 3,25%. Le parole di Trichet - che la scorsa

9.718 (+2,77)

23.090 (+6,86)

TITOLO BMW BNP PARIBAS BNP PARIBAS BOERO BARTOLOMEO BOERO BARTOLOMEO BOLZONI BOLZONI BONIFICHE FERRARESI BONIFICHE FERRARESI BP-10 CV 4,75% BP-10 CV 4,75% BREMBO BREMBO BRIOSCHI BRIOSCHI BULGARI BULGARI BUONGIORNO BUONGIORNO BUZZI UNICEM BUZZI UNICEM BUZZI UNICEM RNC BUZZI UNICEM RNC CAD IT CAD IT CAIRO COMMUNICATION CAIRO COMMUNICATION CALTAGIRONE CALTAGIRONE CALTAGIRONE EDIT CALTAGIRONE EDIT CAMFIN CAMFIN CAMPARI CAMPARI CAPE LIVE CAPE LIVE CARRARO CARRARO CARREFOUR CARREFOUR CATTOLICA ASS CATTOLICA ASS CDC CDC CELL THERAPEUTICS CELL THERAPEUTICS CEMBRE CEMBRE CEMENTIR HOLDING CEMENTIR HOLDING CENTRALE LATTE TO CENTRALE LATTE TO CERAMICHE RICCHETTI CERAMICHE RICCHETTI CHL CHL CICCOLELLA CICCOLELLA CIR-COMP IND RIUNITE CIR-COMP IND RIUNITE CLASS EDITORI CLASS EDITORI COBRA COBRA COFIDE SPA COFIDE SPA COMUNE MI-A2A 09 CV COMUNE MI-A2A 09 CV CR BERGAMASCO

NR CONTR 40 0 636 0 1 0 55 71 0 0 107 564 0 0 77 1.958 0 331 0 1.629 0 0 197 38 0 57 0 0 31 0 90 0 54 1.378 0 0 5 0 155 1 0 242 0 0 47 1.516 0 58 0 604 0 0 5 0 21 369 0 0 89 0 990 0 76 0 97 0 241 371 0 0

PREZZO UFF 21,49 54,93 56,96 24,00 23,00 1,96 2,01 33,00 30,09 96,99 97,05 6,00 6,02 0,21 0,22 6,18 5,85 0,68 0,63 9,83 9,38 6,54 6,78 5,35 5,16 2,07 2,00 2,91 3,00 2,26 2,30 0,45 0,46 5,37 5,35 0,49 0,50 3,05 3,18 33,06 33,12 29,26 28,82 1,15 1,23 0,26 0,25 3,40 3,28 2,51 2,46 2,27 2,27 1,19 1,18 0,23 0,22 0,82 0,88 0,86 0,95 0,78 0,83 2,13 2,21 0,39 0,40 95,62 95,02 23,84

VAR % P. UFF +5,34 0,00 +3,70 0,00 -4,17 0,00 +2,34 +9,67 0,00 0,00 +0,06 -0,37 0,00 0,00 +2,56 +5,59 0,00 +7,96 0,00 +4,87 0,00 0,00 +3,79 +3,56 0,00 +3,20 0,00 0,00 +3,20 0,00 +1,77 0,00 +3,13 +0,37 0,00 0,00 +0,79 0,00 +4,03 -0,18 0,00 +1,53 0,00 0,00 +6,76 +3,55 0,00 +3,65 0,00 +2,03 0,00 0,00 +0,09 0,00 -0,59 +6,14 0,00 0,00 +6,49 0,00 +10,70 0,00 +5,86 0,00 +4,04 0,00 +1,83 +0,62 0,00 0,00

PREZZO RIF 22,55 54,12 58,81 24,00 23,00 1,97 1,98 33,60 30,25 97,00 97,76 6,04 6,00 0,21 0,21 6,30 5,79 0,68 0,64 10,00 9,46 6,50 6,87 5,44 5,18 2,07 2,01 2,92 3,00 2,26 2,32 0,44 0,46 5,45 5,35 0,49 0,51 3,06 3,18 33,06 33,16 29,42 28,75 1,16 1,23 0,25 0,25 3,49 3,33 2,51 2,46 2,25 2,30 1,20 1,17 0,23 0,22 0,83 0,87 0,91 0,98 0,78 0,84 2,10 2,20 0,40 0,40 95,79 95,14 23,70

L’attesa per l’esito del voto negli Stati Uniti diffonde un certo ottimismo sui mercati finanziari e quello di Milano si piazza ai primi posti, tanto da riuscire a chiudere la quinta seduta consecutiva in rialzo, recuperando complessivamente un 20% dai minimi messi a segno nei giorni scorsi. Dopo un avvio di seduta in sordina, gli indici di Piazza Affari hanno accelerato archiviando le contrattazioni con il Mibtel in crescita di quasi sei punti percentuali (+5,94% a 17.750 punti), mentre ha fatto meglio lo S&P/Mib (+6,86% a 23.090 punti), il migliore fra gli indici di riferimento

VAR % P. RIF +12,86 0,00 +8,67 0,00 -4,17 0,00 +0,71 +11,07 0,00 0,00 +0,78 +0,65 0,00 0,00 +2,84 +8,97 0,00 +5,85 0,00 +5,68 0,00 0,00 +5,57 +5,14 0,00 +3,04 0,00 0,00 +2,92 0,00 +2,75 0,00 +3,94 +1,79 0,00 0,00 +2,66 0,00 +3,92 -0,30 0,00 +2,33 0,00 0,00 +5,78 -0,12 0,00 +4,75 0,00 +2,08 0,00 0,00 +2,31 0,00 -2,75 +4,96 0,00 0,00 +5,61 0,00 +7,72 0,00 +7,30 0,00 +4,96 0,00 -0,90 +0,68 0,00 0,00

PREZZO ULT 22,51 0,00 58,82 0,00 0,00 0,00 1,98 33,60 0,00 0,00 97,77 6,06 0,00 0,00 0,21 6,29 0,00 0,68 0,00 10,06 0,00 0,00 6,85 5,45 0,00 2,07 0,00 0,00 3,00 0,00 2,33 0,00 0,46 5,43 0,00 0,00 0,52 0,00 3,18 33,06 0,00 29,50 0,00 0,00 1,23 0,25 0,00 3,55 0,00 2,51 0,00 0,00 2,30 0,00 1,18 0,23 0,00 0,00 0,87 0,00 0,97 0,00 0,83 0,00 2,20 0,00 0,40 95,99 0,00 0,00

TITOLO CR BERGAMASCO CREDEM CREDEM CREDIT AGRICOLE CREDIT AGRICOLE CREDITO ARTIGIANO CREDITO ARTIGIANO CREDITO VALTELLINESE CREDITO VALTELLINESE CRESPI CRESPI CSP INT IND CALZE CSP INT IND CALZE D’AMICO D’AMICO DADA DADA DAIMLER DAIMLER DAMIANI DAMIANI DANIELI & C DANIELI & C DANIELI & C RISP NC DANIELI & C RISP NC DANONE DANONE DATA SERVICE DATA SERVICE DATALOGIC DATALOGIC DE’LONGHI DE’LONGHI DEA CAPITAL DEA CAPITAL DEUTSCHE BANK DEUTSCHE BANK DEUTSCHE TELEKOM DEUTSCHE TELEKOM DIASORIN DIASORIN DIGITAL BROS DIGITAL BROS DMAIL GROUP DMAIL GROUP DMT DMT DUCATI MOTOR HOLD DUCATI MOTOR HOLD E.ON E.ON EDISON EDISON EDISON R EDISON R EEMS EEMS EL.EN EL.EN ELICA ELICA EMAK EMAK ENEL ENEL ENGINEERING ENGINEERING ENI ENI ENIA

NR CONTR 46 0 576 0 26 0 141 319 0 0 11 0 18 269 0 0 105 18 0 0 605 690 0 0 362 0 0 73 0 113 0 0 109 0 164 99 0 0 19 0 150 53 0 75 0 354 0 0 80 0 24 1.529 0 0 60 152 0 0 106 98 0 31 0 0 19.904 0 49 21.453 0 0

PREZZO UFF 24,44 5,04 5,13 11,12 11,73 2,11 2,16 6,17 6,02 0,52 0,53 0,88 0,94 1,49 1,47 7,47 7,60 27,64 26,72 1,11 1,09 9,94 9,75 5,72 5,99 42,13 42,13 1,47 1,42 5,65 5,62 1,90 1,88 1,30 1,37 32,90 31,04 11,51 11,70 14,02 14,02 2,91 2,82 4,51 4,33 19,41 18,65 1,68 1,68 31,20 31,90 1,20 1,16 1,31 1,34 1,47 1,38 19,92 20,06 1,20 1,20 3,94 3,90 5,31 5,60 15,53 15,86 18,89 18,50 4,92

VAR % P. UFF +2,52 0,00 +1,77 0,00 +5,51 0,00 +2,37 +2,46 0,00 0,00 +3,35 0,00 +7,31 +1,16 0,00 0,00 +1,74 +3,44 0,00 0,00 -1,35 +1,98 0,00 0,00 +4,63 0,00 0,00 +3,23 0,00 +0,68 0,00 0,00 -0,84 0,00 +4,76 +5,99 0,00 0,00 +1,62 0,00 +0,04 +3,37 0,00 +4,18 0,00 +4,09 0,00 0,00 -0,06 0,00 +2,24 +3,28 0,00 0,00 +1,83 +6,39 0,00 0,00 +0,72 -0,33 0,00 +0,95 0,00 0,00 +5,44 0,00 +2,07 +2,10 0,00 0,00

PREZZO RIF 25,00 5,00 5,12 11,12 11,96 2,11 2,14 6,25 6,05 0,52 0,54 0,88 0,93 1,49 1,46 7,36 7,63 27,75 26,77 1,13 1,10 10,03 9,73 5,66 5,96 41,55 41,55 1,46 1,40 5,69 5,67 1,87 1,86 1,30 1,38 34,50 30,57 11,68 11,75 14,03 13,99 2,95 2,85 4,62 4,37 19,51 19,09 1,68 1,68 31,40 32,32 1,21 1,16 1,33 1,36 1,47 1,40 19,85 20,05 1,20 1,19 4,02 3,90 5,35 5,74 15,51 16,00 19,35 18,46 4,90

VAR % P. RIF +5,49 0,00 +2,54 0,00 +7,53 0,00 +1,28 +3,22 0,00 0,00 +3,10 0,00 +5,80 +1,43 0,00 0,00 +3,69 +3,66 0,00 0,00 -2,56 +3,06 0,00 0,00 +5,31 0,00 0,00 +4,58 0,00 +0,42 0,00 0,00 -0,75 0,00 +5,83 +12,86 0,00 0,00 +0,57 0,00 -0,30 +3,51 0,00 +5,61 0,00 +2,15 0,00 0,00 0,00 0,00 +2,93 +3,96 0,00 0,00 +2,34 +5,45 0,00 0,00 +1,01 +0,93 0,00 +2,95 0,00 0,00 +7,39 0,00 +3,17 +4,81 0,00 0,00

PREZZO ULT 24,40 0,00 5,16 0,00 12,04 0,00 2,14 6,25 0,00 0,00 0,54 0,00 0,93 1,48 0,00 0,00 7,64 27,61 0,00 0,00 1,11 10,05 0,00 0,00 5,95 0,00 0,00 1,46 0,00 5,75 0,00 0,00 1,89 0,00 1,39 35,24 0,00 0,00 11,75 0,00 13,96 2,95 0,00 4,55 0,00 19,36 0,00 0,00 1,68 0,00 32,45 1,21 0,00 0,00 1,34 1,48 0,00 0,00 20,17 1,20 0,00 3,95 0,00 0,00 5,69 0,00 16,00 19,23 0,00 0,00

TITOLO ENIA ERG ERG ERG RENEW ERG RENEW ERGO PREVIDENZA ERGO PREVIDENZA ERGYCAPITAL ERGYCAPITAL ESPRINET ESPRINET EUROFLY EUROFLY EUROTECH EUROTECH EUTELIA EUTELIA EVEREL GROUP EVEREL GROUP EXPRIVIA EXPRIVIA FASTWEB FASTWEB FIAT FIAT FIAT PRIV FIAT PRIV FIAT RISP FIAT RISP FIDIA FIDIA FIERA MILANO FIERA MILANO FILATURA DI POLLONE FILATURA DI POLLONE FINARTE CASA D’ASTE FINARTE CASA D’ASTE FINMECCANICA FINMECCANICA FMR ART’E’ FMR ART’E’ FONDIARIA-SAI FONDIARIA-SAI FONDIARIA-SAI R FONDIARIA-SAI R FORTIS FORTIS FRANCE TELECOM FRANCE TELECOM FULLSIX FULLSIX GABETTI GABETTI GAS PLUS GAS PLUS GDF SUEZ GDF SUEZ GEFRAN GEFRAN GEMINA GEMINA GEMINA RISP PORT NC GEMINA RISP PORT NC GENERALI ASS GENERALI ASS GEOX GEOX GEWISS GEWISS

NR CONTR 350 0 1.965 188 0 0 41 0 56 369 0 0 249 311 0 94 0 0 29 300 0 0 1.208 0 12.000 0 412 0 2.177 156 0 0 96 13 0 0 5 7.286 0 0 16 2.104 0 0 412 275 0 0 6 0 18 0 5 0 44 0 0 0 64 0 800 0 0 0 8.712 1.604 0 0 182

PREZZO UFF 5,07 10,09 10,25 1,00 1,00 4,39 4,39 0,50 0,55 2,95 2,69 0,47 0,47 3,33 3,21 0,46 0,43 0,16 0,16 0,90 0,81 14,44 15,60 6,24 6,50 3,61 3,79 3,69 3,82 3,88 3,54 4,90 4,95 0,42 0,42 0,24 0,24 10,38 10,08 4,76 4,73 15,96 15,22 10,37 10,65 1,04 0,99 19,23 19,93 2,32 2,37 1,40 1,37 7,34 7,42 34,00 34,00 3,31 3,45 0,47 0,48 0,62 0,62 19,86 20,36 5,92 5,78 3,20 3,34

VAR % P. UFF +3,07 0,00 +1,62 -0,10 0,00 0,00 -0,05 0,00 +9,56 +9,98 0,00 0,00 -1,12 +3,61 0,00 +7,46 0,00 0,00 +3,07 +11,11 0,00 0,00 +7,99 0,00 +4,15 0,00 +4,93 0,00 +3,44 +9,51 0,00 0,00 +1,08 +0,87 0,00 0,00 -0,46 +3,00 0,00 0,00 -0,65 +4,84 0,00 0,00 +2,71 +4,76 0,00 0,00 +3,65 0,00 +1,98 0,00 -2,36 0,00 +1,14 0,00 0,00 0,00 +4,17 0,00 +3,24 0,00 0,00 0,00 +2,50 +2,39 0,00 0,00 +4,21

PREZZO RIF 5,18 9,97 10,27 1,01 0,98 4,39 4,39 0,51 0,56 2,95 2,73 0,46 0,48 3,33 3,22 0,47 0,43 0,16 0,17 0,94 0,84 14,93 15,53 6,23 6,65 3,61 3,86 3,66 3,87 3,84 3,58 4,95 5,02 0,41 0,40 0,24 0,24 10,24 10,29 4,86 4,90 16,26 15,75 10,41 10,76 1,05 0,98 19,10 19,96 2,34 2,39 1,40 1,37 7,32 7,50 34,00 34,00 3,33 3,52 0,47 0,49 0,62 0,62 19,90 20,53 6,00 5,79 3,26 3,35

VAR % P. RIF +5,65 0,00 +3,01 +2,57 0,00 0,00 -0,09 0,00 +8,16 +7,72 0,00 0,00 +4,84 +3,57 0,00 +9,19 0,00 0,00 +4,09 +12,17 0,00 0,00 +3,98 0,00 +6,77 0,00 +7,07 0,00 +5,82 +7,35 0,00 0,00 +1,41 +1,85 0,00 0,00 -0,54 -0,54 0,00 0,00 +0,82 +3,24 0,00 0,00 +3,38 +6,73 0,00 0,00 +4,50 0,00 +2,09 0,00 -2,36 0,00 +2,50 0,00 0,00 0,00 +5,74 0,00 +4,34 0,00 0,00 0,00 +3,17 +3,70 0,00 0,00 +2,76

PREZZO ULT 5,14 0,00 10,28 1,00 0,00 0,00 4,38 0,00 0,55 3,00 0,00 0,00 0,48 3,36 0,00 0,47 0,00 0,00 0,17 0,94 0,00 0,00 15,51 0,00 6,66 0,00 3,89 0,00 3,89 3,90 0,00 0,00 5,01 0,42 0,00 0,00 0,24 10,24 0,00 0,00 4,90 16,18 0,00 0,00 10,71 1,05 0,00 0,00 19,96 0,00 2,39 0,00 1,37 0,00 7,44 0,00 0,00 0,00 3,53 0,00 0,49 0,00 0,00 0,00 20,54 5,97 0,00 0,00 3,34


il Domani Mercoledì 5 Novembre 2008 11

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Economia

Va giù duro il presidente Colaninno

Poste, banche e carabinieri punti d’accesso della Pa

Avverrà con chiamata individuale l’assunzione di piloti e hostess

“Reti Amiche”, il progetto avviato dal ministro della pubblica amministrazione Renato Brunetta per far collaborare lo Stato con i privati, aziende, associazioni, allargando sempre di più la rete di offerta di servizi

di servizi sempre maggiore: ora si apre l’accordo con l’Inps per i pagamenti dei contributi previdenziali di colf e badanti mentre sono già realtà i riscatti di laurea. E, nel prossimo futuro, il dialogo con la Pa sarà facilitato da un nuovo terminale che sarà installato nelle tabaccherie per consentire alla pa di erogare servizi o incassare in

sicurezza dai contribuenti. Poste La società aderisce a ’Reti Amiche’ attraverso lo ’Sportello Amico’, presente in quasi 6 mila uffici postali per ottenere il rilascio e il rinnovo di passaporti, permessi di soggiorno, pagare i contributi previdenziali, bollettini di assicurazione contro gli infortuni domestici, beneficiare dei servizi

Inps Card. L’avvio, dopo la fase di sperimentazione, del ’postino telematico’ che, grazie a un palmare, porta a domicilio alcuni dei servizi offerti dall’ufficio postale, consentirà di ampliare progressivamente la gamma di servizi come quelli a forte valenza sociale, come la consegna di medicinali o il pagamento di ticket sanitari o di pratiche amministrative. Banche Il progetto conta ora su un accordo con Unicredit che, dal 2009, mette a disposizione almeno 8 mila punti accessibili 24 ore su 24 e per 7 giorni la settimana. Senza dimenticare i cittadini all’estero che, ad esempio, potranno contare sui 4.000 sportelli esteri offerti dal gruppo. Carabinieri Sono state individuate 500 stazioni ad una trentina di km dai capoluoghi di provincia in cui potranno essere richiesti documenti: l’idea è di iniziare con l’offerta di alcune certificazioni, come la casella giudiziaria o le attestazioni di mancanza di condizioni ostative per partecipare ai bandi pubblici, ma il loro punto di accesso potrà servire anche alla divulgazione di campagne promozionali di rilevanza sociale, come prevenzione sulla droga, incendi boschivi, alterazione prodotti alimentari.

Cai non risentirà i sindacati autonomi di Alitalia “Problema chiuso” ROMA - La Cai non convocherà i sindacati autonomi di Alitalia che hanno chiesto un nuovo incontro. Lo ha detto il presidente Roberto Colaninno. “Non c’è nessuna convocazione -ha sottolineato- il problema è finito, chiuso”. Colaninno ha poi aggiunto che le assunzioni di Cai saranno aperte a tutti, compresi i piloti di altre compagnie, ad esempio Ryanair, e che la chiamata sarà individuale. Inoltre entro novembre sarà scelto il partner straniero ed entro Natale si volerà con la nuova Alitalia. Sulle assunzioni, Colaninno ha spiegato che “manderemo una lettera e diremo ad esempio: ’cara signorina, vuole fare l’assistente di volo sulla tratta MilanoBoston?’. Se dice di sì, va all’ufficio

Assunzioni in Cai aperte a tutti, anche a piloti di altre compagnie

del personale, accetta e firma”, ha chiarito. Alla domanda se la chiamata sarà diretta, ha risposto: “Magari ci sarà qualcuno che non è di Alitalia e fa la sua domanda. Noi per esempio, potremo assumere anche i piloti di Ryanair”. Intanto, Eurofly è pronta ad assumere piloti e comandanti di Alitalia. È quanto emerge da una nota della

L’eventuale extragettito per colmare il deficit

Almeno del 6% in un anno, - 9% in Campania

ROMA - L’extragettito che nel 2009 dovesse emergere dalle casse del Fisco non sarà utilizzato per ridurre le tasse dei contribuenti, ma servirà per raggiungere gli obiettivi di contenimento del deficit prefissati in sede europea. La commissione Bilancio ha bocciato un emendamento presentato dall’Idv e appoggiato da tutta l’opposizione che riproponeva, come già accaduto negli ultimi anni, di destinare le entrate fiscali superiori a quelle preventivate per abbattere le imposte sui cittadini. «La finanziaria di quest’anno - ha detto il sottosegretario Giuseppe Vegas che segue per il governo il provvedimento - è diversa da quelle del passato. Serve solo per mantenere i saldi e un comma di questo genere non aveva alcun senso. Interventi sui redditi? Se casca la manna dal cielo...».

ROMA - Diminuiscono le frodi nel settore della Rc auto. Dall’indagine svolta dall’Isvap sui dati forniti dalle imprese per l’anno 2007 risulta che il numero dei sinistri connessi con reati è sceso da quota 88.778 nel 2006 a 83.305 nel 2007, con una flessione del 6,16%. Parallelamente è diminuita anche l’incidenza dei sinistri connessi con reati sul totale dei sinistri che passa dal 2,77% al 2,54%. La riduzione del fenomeno delle frodi nel comparto della Rc auto è riscontrabile anche nei dati in valore: l’importo dei sinistri «criminosi» passa infatti da 315,7 a 288,9 milioni. A livello territoriale, gli andamenti restano comunque molto variegati. È «significativo» tuttavia, evidenzia l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni, che anche regioni come Campania e Calabria registrino flessioni importanti, nell’ordine del -9% e -8,2% rispettivamente.

Finanziaria rigida In calo i falsi incidenti Le tasse non calano a danno delle Rc auto

TITOLO

MIN Dollaro US

1,3026

123,4300

130,9100

Sterlina Inglese

0,7970

0,8125

Franco Svizzero

1,4779

1,5140

Dollaro Australiano

1,8507

1,9045

Dollaro Canadese

1,4845

1,5080

Dollaro Neozelandese

2,1118

2,1486

24,0160

24,3100

Corona Danese

7,4408

7,4441

Corona Norvegese

8,4840

8,5972

Corona Svedese

9,8290

9,9094

TITOLO GR EDIT L’ESPRESSO GR EDIT L’ESPRESSO GRANITIFIANDRE GRANITIFIANDRE GRUPPO COIN GRUPPO COIN HERA HERA I GRANDI VIAGGI I GRANDI VIAGGI I.M.A I.M.A IFI PRIV IFI PRIV IFIL IFIL IFIL RISP IFIL RISP IGD IGD IL SOLE 24 ORE IL SOLE 24 ORE IMMSI IMMSI IMPREGILO IMPREGILO IMPREGILO RP IMPREGILO RP INDESIT COMPANY INDESIT COMPANY INDESIT COMPANY RNC INDESIT COMPANY RNC ING GROEP ING GROEP INTEK INTEK INTEK R INTEK R INTERPUMP GROUP INTERPUMP GROUP INTESA SANPAOLO INTESA SANPAOLO INTESA SANPAOLO RSP INTESA SANPAOLO RSP INVEST E SVILUPPO INVEST E SVILUPPO INVEST SVILUPPO MED INVEST SVILUPPO MED IPI IPI IRCE IRCE IRIDE IRIDE ISAGRO ISAGRO IT HOLDING IT HOLDING IT WAY IT WAY ITALCEMENTI ITALCEMENTI ITALCEMENTI RISP ITALCEMENTI RISP ITALMOBILIARE ITALMOBILIARE ITALMOBILIARE RNC ITALMOBILIARE RNC JUVENTUS FC

NR CONTR 0 375 0 25 301 0 1.065 0 0 88 124 0 0 916 1.200 0 122 0 335 0 0 44 0 109 2.694 0 1 0 0 526 0 5 0 47 95 0 0 10 836 0 18.523 0 1.353 0 0 34 0 1 14 0 17 0 619 0 150 0 211 0 0 4 1.216 0 0 317 0 174 188 0 0

PREZZO UFF 1,22 1,29 3,94 4,05 1,92 1,86 1,81 1,83 0,77 0,78 14,66 14,72 7,10 7,15 2,71 2,49 2,26 2,05 1,15 1,08 2,91 2,94 0,71 0,73 2,19 2,14 6,60 6,10 6,21 6,29 5,79 6,00 7,52 8,28 0,41 0,39 0,78 0,77 4,62 4,58 3,08 2,87 2,45 2,32 0,08 0,09 0,98 0,93 2,06 1,95 1,64 1,59 1,30 1,25 2,97 2,79 0,29 0,29 4,44 4,51 9,13 8,94 5,63 5,89 32,47 33,84 27,00 26,59 0,76

VAR % P. UFF 0,00 +5,74 0,00 +2,77 +3,33 0,00 -0,99 0,00 0,00 +0,28 -0,45 0,00 0,00 +0,80 +8,97 0,00 +10,05 0,00 +6,51 0,00 0,00 +1,00 0,00 +3,29 +2,29 0,00 +8,14 0,00 0,00 +1,22 0,00 +3,68 0,00 +10,11 +3,99 0,00 0,00 -2,52 +1,03 0,00 +7,22 0,00 +5,56 0,00 0,00 +3,09 0,00 -5,01 +5,91 0,00 +3,22 0,00 +3,84 0,00 +6,35 0,00 +1,36 0,00 0,00 +1,58 +2,08 0,00 0,00 +4,53 0,00 +4,22 +1,54 0,00 0,00

PREZZO RIF 1,24 1,30 4,00 4,05 2,00 1,86 1,80 1,83 0,78 0,77 14,50 14,51 6,97 7,27 2,78 2,64 2,24 2,06 1,21 1,08 2,92 2,93 0,72 0,73 2,23 2,12 6,60 6,15 6,21 6,24 6,22 6,00 7,66 8,73 0,41 0,39 0,79 0,79 4,63 4,57 3,18 2,91 2,48 2,32 0,08 0,09 0,98 0,93 2,01 2,00 1,63 1,58 1,31 1,24 3,13 2,80 0,29 0,28 4,45 4,58 9,15 9,00 5,70 5,87 32,76 34,03 27,00 26,44 0,77

VAR % P. RIF 0,00 +4,59 0,00 +1,38 +7,87 0,00 -1,42 0,00 0,00 -1,15 -0,04 0,00 0,00 +4,27 +5,15 0,00 +8,89 0,00 +12,15 0,00 0,00 +0,34 0,00 +1,62 +5,28 0,00 +7,37 0,00 0,00 +0,37 0,00 -3,54 0,00 +13,92 +3,63 0,00 0,00 0,00 +1,45 0,00 +9,28 0,00 +7,26 0,00 0,00 +4,82 0,00 -5,01 +0,75 0,00 +3,29 0,00 +5,65 0,00 +11,61 0,00 +2,32 0,00 0,00 +2,81 +1,67 0,00 0,00 +2,91 0,00 +3,88 +2,12 0,00 0,00

PREZZO ULT 0,00 1,31 0,00 4,08 2,00 0,00 1,82 0,00 0,00 0,77 14,37 0,00 0,00 7,30 2,75 0,00 2,24 0,00 1,20 0,00 0,00 2,94 0,00 0,73 2,23 0,00 0,00 0,00 0,00 6,27 0,00 6,00 0,00 8,87 0,40 0,00 0,00 0,76 4,67 0,00 3,15 0,00 2,46 0,00 0,00 0,09 0,00 0,00 2,01 0,00 1,63 0,00 1,31 0,00 3,04 0,00 0,29 0,00 0,00 4,58 9,18 0,00 0,00 5,86 0,00 34,00 27,00 0,00 0,00

TITOLO JUVENTUS FC K.R.ENERGY K.R.ENERGY KME GROUP KME GROUP KME GROUP RSP KME GROUP RSP L’OREAL L’OREAL LA DORIA LA DORIA LANDI RENZO LANDI RENZO LAVORWASH LAVORWASH LOTTOMATICA LOTTOMATICA LUXOTTICA GROUP LUXOTTICA GROUP LVMH LVMH MAFFEI SPA MAFFEI SPA MAIRE TECNIMONT MAIRE TECNIMONT MANAGEMENT E C MANAGEMENT E C MARCOLIN MARCOLIN MARIELLA BURANI F.G MARIELLA BURANI F.G MARR MARR MEDIACONTECH MEDIACONTECH MEDIASET S.P.A MEDIASET S.P.A MEDIOBANCA MEDIOBANCA MEDIOLANUM MEDIOLANUM MEDITERRANEA ACQUE MEDITERRANEA ACQUE MELIORBANCA MELIORBANCA MID INDUSTRY CAPITAL MID INDUSTRY CAPITAL MILANO ASS ORD MILANO ASS ORD MILANO ASS RISP PORT MILANO ASS RISP PORT MIRATO MIRATO MITTEL MITTEL MOLMED MOLMED MONDADORI EDIT MONDADORI EDIT MONDO TV MONDO TV MONRIF MONRIF MONTEFIBRE MONTEFIBRE MONTEFIBRE R MONTEFIBRE R MUNICH RE MUNICH RE

Corona Ceca

Dollaro HongKong

1 € = 1,2963 $

VAR % P. UFF +1,05 0,00 +3,36 +1,01 0,00 -0,47 0,00 +4,10 0,00 0,00 +1,55 +3,57 0,00 0,00 -1,62 0,00 +0,57 +2,90 0,00 +5,73 0,00 0,00 +0,40 +5,39 0,00 0,00 +2,50 +1,39 0,00 0,00 +0,20 0,00 +0,82 +4,12 0,00 0,00 +7,75 +2,01 0,00 0,00 +6,20 +5,19 0,00 +1,41 0,00 +7,29 0,00 0,00 +5,29 0,00 +3,12 +0,33 0,00 +5,28 0,00 +2,19 0,00 0,00 +4,51 0,00 +0,44 0,00 -0,75 +3,58 0,00 0,00 +2,19 0,00 +21,38

PREZZO RIF 0,78 0,32 0,31 0,51 0,49 0,89 0,85 61,00 58,67 1,10 1,17 3,16 3,03 1,63 1,58 19,29 19,15 16,39 16,03 55,55 52,65 2,00 2,02 1,63 1,58 0,54 0,54 1,17 1,14 10,29 10,49 4,31 4,40 2,34 2,17 4,73 4,84 9,14 8,96 3,15 3,34 2,51 2,41 2,97 2,90 14,74 13,30 2,52 2,74 2,46 2,57 5,19 5,16 2,43 2,30 1,10 1,00 2,79 2,96 3,94 3,96 0,45 0,46 0,29 0,29 0,29 0,30 82,17 100,59

VAR % P. RIF +1,93 0,00 -1,01 +3,26 0,00 +4,71 0,00 +3,97 0,00 0,00 +6,57 +4,53 0,00 0,00 -3,61 0,00 -0,73 +2,22 0,00 +5,51 0,00 0,00 +1,00 +3,49 0,00 0,00 +0,41 +2,80 0,00 0,00 +1,90 0,00 +2,09 +7,70 0,00 0,00 +2,32 +2,01 0,00 0,00 +6,20 +4,37 0,00 +2,24 0,00 +10,83 0,00 0,00 +8,78 0,00 +4,38 +0,62 0,00 +5,66 0,00 +9,67 0,00 0,00 +6,03 0,00 +0,43 0,00 +1,23 +2,95 0,00 0,00 +4,91 0,00 +22,42

PREZZO ULT 0,77 0,00 0,32 0,51 0,00 0,89 0,00 61,00 0,00 0,00 1,17 3,16 0,00 0,00 1,58 0,00 19,17 16,42 0,00 55,55 0,00 0,00 1,99 1,63 0,00 0,00 0,53 1,18 0,00 0,00 10,54 0,00 4,39 2,32 0,00 0,00 4,83 9,28 0,00 0,00 3,34 2,50 0,00 2,96 0,00 0,00 0,00 0,00 2,71 0,00 2,58 5,19 0,00 2,42 0,00 1,06 0,00 0,00 2,98 0,00 3,93 0,00 0,47 0,29 0,00 0,00 0,30 0,00 100,59

TITOLO MUTUIONLINE MUTUIONLINE NEGRI BOSSI NEGRI BOSSI NICE NICE NOKIA CORPORATION NOKIA CORPORATION OLIDATA OLIDATA OMNIA NETWORK OMNIA NETWORK PANARIAGROUP PANARIAGROUP PARMALAT PARMALAT PERMASTEELISA PERMASTEELISA PHILIPS PHILIPS PIAGGIO PIAGGIO PININFARINA SPA PININFARINA SPA PIRELLI E C PIRELLI E C PIRELLI E C RISP POR PIRELLI E C RISP POR PIRELLI&C REAL E PIRELLI&C REAL E POLIGRAF. S. F POLIGRAF. S. F POLIGRAFICI EDIT POLIGRAFICI EDIT POLTRONA FRAU POLTRONA FRAU PPR PPR PREMAFIN FIN HP PREMAFIN FIN HP PREMUDA PREMUDA PRIMA INDUSTRIE PRIMA INDUSTRIE PRYSMIAN PRYSMIAN RATTI RATTI RCS MEDIAGROUP RCS MEDIAGROUP RCS MEDIAGROUP RSP RCS MEDIAGROUP RSP RDB RDB RECORDATI ORD RECORDATI ORD RENAULT RENAULT RENO DE MEDICI RENO DE MEDICI REPLY REPLY RETELIT RETELIT RICHARD-GINORI 1735 RICHARD-GINORI 1735 RISANAMENTO RISANAMENTO RWE

NR CONTR 0 18 17 0 0 58 43 0 0 179 0 83 0 58 0 5.287 0 185 0 2 0 269 204 0 0 2.096 0 68 0 758 0 26 15 0 0 99 0 4 158 0 0 21 0 267 2.654 0 18 0 297 0 0 31 0 75 855 0 24 0 0 74 38 0 0 167 0 0 0 630 0

10,0760

1,8666

1,9160

Fiorino Ungherese

256,3500

260,9500

12,4850

12,6840

3,5012

3,5544

Zloty Polacco

PREZZO UFF 0,77 0,30 0,31 0,51 0,51 0,88 0,88 60,93 58,53 1,10 1,11 3,11 3,00 1,60 1,58 18,97 19,08 16,34 15,88 55,56 52,55 2,00 2,01 1,62 1,54 0,53 0,54 1,17 1,15 10,30 10,32 4,37 4,41 2,30 2,21 4,43 4,77 9,17 8,99 3,10 3,29 2,51 2,39 2,95 2,90 14,27 13,30 2,51 2,65 2,47 2,55 5,23 5,21 2,37 2,25 1,08 1,05 2,77 2,90 3,87 3,88 0,45 0,45 0,29 0,28 0,29 0,29 82,17 99,74

9,7370

Dollaro Singapore

Rand Sudafrica

NR CONTR 163 0 27 101 0 12 0 4 0 0 23 640 0 0 1 0 2.756 2.377 0 5 0 0 11 1.515 0 0 62 20 0 0 393 0 134 51 0 0 4.231 3.752 0 0 1.277 82 0 54 0 3 0 0 1.245 0 264 48 0 58 0 78 0 0 642 0 53 0 44 68 0 0 27 0 5

MAX

1,2528

Yen Giapponese

europei. In particolare, il mercato milanese, che ha registrato l’impennata di diversi titoli, tra cui UniCredit e Telecom In attesa del piano del Governo destinato al sistema bancario nazionale hanno recuperato terreno i principali istituti di crediti. In primis UniCredit, protagonista di una serie di sospensioni al rialzo, che ha messo a segno uno dei migliori balzi della sua storia, salendo del 19,18% a 2,21 euro. Bene anche Intesa SanPaolo (+9,2% a 3,18 euro), così come Bpm (+5,35% a 4,92 euro), Mps (+4,5% a 1,57 euro) e Ubi Banca (+2,66% a 13,14 euro).

compagnia aerea controllata al 46,1% da Meridiana, in cui viene precisato che le assunzioni avverrebbero con le «condizioni del contratto di lavoro Eurofly e in un arco temporale di poche settimane». Al tempo stesso Eurofly intende inoltre confermare il proprio interesse a rilevare le bande orarie (slot) attualmente in possesso di Alitalia.

PREZZO UFF 3,18 3,36 0,60 0,60 2,67 2,71 12,96 12,32 0,42 0,43 0,45 0,52 2,30 2,34 1,39 1,39 11,53 11,54 14,49 15,09 1,42 1,45 5,06 3,74 0,29 0,31 0,31 0,32 5,79 6,13 9,76 10,16 0,45 0,44 0,92 0,93 40,85 50,26 1,38 1,37 1,07 1,11 10,27 10,66 10,31 9,47 0,31 0,30 1,35 1,33 0,94 0,96 2,20 2,19 4,27 3,97 24,62 23,92 0,17 0,17 16,84 16,20 0,35 0,39 0,40 0,40 0,47 0,56 62,83

VAR % P. UFF 0,00 +5,63 -0,13 0,00 0,00 +1,42 +5,14 0,00 0,00 +1,31 0,00 +14,32 0,00 +1,96 0,00 -0,07 0,00 +0,12 0,00 +4,15 0,00 +2,04 +35,31 0,00 0,00 +6,66 0,00 +3,64 0,00 +5,87 0,00 +4,06 +2,95 0,00 0,00 +1,25 0,00 +23,04 +0,58 0,00 0,00 +3,54 0,00 +3,73 +8,82 0,00 +3,12 0,00 +1,96 0,00 0,00 +2,06 0,00 -0,45 +7,54 0,00 +2,93 0,00 0,00 +2,54 +3,94 0,00 0,00 +9,70 0,00 0,00 0,00 +20,24 0,00

PREZZO RIF 3,21 3,46 0,60 0,60 2,70 2,75 13,08 12,37 0,41 0,43 0,47 0,54 2,29 2,33 1,39 1,39 11,50 11,58 14,64 15,08 1,44 1,45 5,32 3,81 0,29 0,31 0,31 0,32 5,86 6,16 9,64 10,47 0,47 0,44 0,92 0,94 40,85 50,81 1,38 1,37 1,11 1,10 10,20 10,59 10,71 9,57 0,31 0,30 1,35 1,33 0,95 0,96 2,19 2,19 4,28 4,05 25,50 23,34 0,17 0,17 16,85 16,40 0,36 0,40 0,41 0,41 0,49 0,58 62,95

VAR % P. RIF 0,00 +7,69 +0,08 0,00 0,00 +1,78 +5,73 0,00 0,00 +5,16 0,00 +14,73 0,00 +1,57 0,00 -0,36 0,00 +0,72 0,00 +3,00 0,00 +0,35 +39,39 0,00 0,00 +6,11 0,00 +4,51 0,00 +5,24 0,00 +8,62 +5,91 0,00 0,00 +2,49 0,00 +24,38 +0,95 0,00 0,00 -0,54 0,00 +3,84 +11,90 0,00 +4,56 0,00 +1,58 0,00 0,00 +1,74 0,00 -0,05 +5,74 0,00 +9,25 0,00 0,00 +3,00 +2,74 0,00 0,00 +10,70 0,00 0,00 0,00 +17,55 0,00

PREZZO ULT 0,00 3,46 0,60 0,00 0,00 2,75 13,11 0,00 0,00 0,44 0,00 0,52 0,00 2,30 0,00 1,38 0,00 11,45 0,00 15,08 0,00 1,46 5,18 0,00 0,00 0,31 0,00 0,32 0,00 6,16 0,00 10,50 0,47 0,00 0,00 0,94 0,00 50,81 1,39 0,00 0,00 1,09 0,00 10,68 10,66 0,00 0,32 0,00 1,35 0,00 0,00 0,97 0,00 2,19 4,30 0,00 25,50 0,00 0,00 0,17 16,85 0,00 0,00 0,40 0,00 0,00 0,00 0,58 0,00

RWE S.S. LAZIO S.S. LAZIO SABAF SABAF SADI SERVIZI INDUSTR SADI SERVIZI INDUSTR SAES GETTERS SAES GETTERS SAES GETTERS RISP NC SAES GETTERS RISP NC SAFILO GROUP SAFILO GROUP SAIPEM SAIPEM SAIPEM RISP CV SAIPEM RISP CV SANOFI SANOFI SAP SAP SARAS SARAS SAT SAT SAVE SAVE SCHIAPPARELLI SCHIAPPARELLI SEAT PAGINE GIALLE SEAT PAGINE GIALLE SEAT PAGINE GIALLE R SEAT PAGINE GIALLE R SIAS SIAS SIAS-17 CV 2,625% SIAS-17 CV 2,625% SIEMENS SIEMENS SNAI SNAI SNAM RETE GAS SNAM RETE GAS SNIA SNIA SNIA 3% CV 2010 SNIA 3% CV 2010 SO PA F SO PA F SOCIETE GENERALE SOCIETE GENERALE SOCOTHERM SOCOTHERM SOGEFI SOGEFI SOL SOL SOPAF 2012 CV3,875% SOPAF 2012 CV3,875% SORIN SORIN STEFANEL STEFANEL STEFANEL RISP NC STEFANEL RISP NC STMICROELECTRONICS STMICROELECTRONICS TAS TAS TELECOM IT MEDIA R TELECOM IT MEDIA R TELECOM IT-10 CV1,5% TELECOM IT-10 CV1,5% TELECOM ITALIA TELECOM ITALIA TELECOM ITALIA MEDIA TELECOM ITALIA MEDIA TELECOM ITALIA R TELECOM ITALIA R TELEFONICA TELEFONICA TENARIS TENARIS TERNA TERNA TISCALI TISCALI TOD’S TOD’S TOTAL TOTAL TREVI FIN IND TREVI FIN IND TREVISAN COMETAL TREVISAN COMETAL TXT E-SOLUTIONS TXT E-SOLUTIONS UBI BANCA UBI BANCA UNI LAND UNI LAND UNICREDIT UNICREDIT UNICREDIT RSP UNICREDIT RSP UNILEVER UNILEVER UNIPOL UNIPOL UNIPOL PRIV UNIPOL PRIV VIAGGI DEL VENTAGLIO VIAGGI DEL VENTAGLIO VIANINI INDUSTRIA VIANINI INDUSTRIA VIANINI LAVORI VIANINI LAVORI VITTORIA ASS VITTORIA ASS VITTORIA-16 CV FIX/F VITTORIA-16 CV FIX/F VIVENDI VIVENDI ZIGNAGO VETRO ZIGNAGO VETRO ZUCCHI SPA ZUCCHI SPA ZUCCHI SPA RISP NC ZUCCHI SPA RISP NC

NR CONTR 5 0 44 187 0 81 0 226 0 173 0 716 0 0 7.126 0 0 10 0 0 3 0 1.262 24 0 0 162 0 80 0 2.598 0 104 0 673 55 0 0 21 699 0 0 4.053 158 0 0 0 0 419 35 0 311 0 249 0 0 60 0 0 0 127 0 45 0 0 0 3.419 0 26 0 23 0 35 0 11.865 288 0 0 3.320 0 0 0 7.601 0 4.911 0 17.917 0 397 0 35 757 0 241 0 0 84 3.599 0 268 0 34.866 0 121 0 0 2 0 1.920 0 2.017 0 290 0 7 0 98 0 51 0 0 0 0 0 281 0 10 0 6

PREZZO UFF 68,40 0,41 0,39 15,43 16,04 0,98 0,98 8,45 8,31 8,44 8,34 0,82 0,79 15,19 16,15 16,82 16,82 50,24 48,91 27,97 29,16 2,77 2,85 10,09 9,29 4,63 4,73 0,04 0,04 0,07 0,07 0,07 0,07 5,29 5,45 73,01 72,28 47,83 49,21 2,40 2,33 4,00 4,01 0,23 0,21 90,13 90,13 0,18 0,19 45,88 42,89 2,53 2,33 1,34 1,33 2,90 2,89 82,75 82,75 0,57 0,58 0,43 0,44 3,21 3,21 6,61 6,85 15,21 16,41 0,09 0,09 110,34 111,00 0,88 0,96 0,10 0,10 0,64 0,68 11,31 11,31 8,03 8,58 2,48 2,46 0,89 1,00 32,97 34,36 43,05 43,55 10,13 9,35 1,20 1,16 5,96 7,34 12,92 12,91 0,81 0,76 2,03 1,89 2,76 2,65 18,84 19,56 1,36 1,38 0,87 0,94 0,32 0,32 1,70 1,75 4,62 4,71 9,20 9,19 268,00 268,00 21,15 21,15 3,86 3,98 1,33 1,32 2,35 2,50

VAR % P. UFF +8,87 0,00 -4,94 -3,77 0,00 -0,20 0,00 +1,75 0,00 +1,20 0,00 +3,88 0,00 0,00 +6,31 0,00 0,00 +2,72 0,00 0,00 +4,25 0,00 +2,67 +8,53 0,00 0,00 +2,23 0,00 +1,32 0,00 +5,94 0,00 +2,23 0,00 +2,93 +1,01 0,00 0,00 +2,89 +3,13 0,00 0,00 +0,25 +7,61 0,00 0,00 0,00 0,00 +2,20 +6,97 0,00 +8,49 0,00 +0,60 0,00 0,00 -0,31 0,00 0,00 0,00 +2,96 0,00 +2,07 0,00 0,00 0,00 +3,58 0,00 +7,93 0,00 -1,43 0,00 +0,59 0,00 +8,69 +2,55 0,00 0,00 +5,23 0,00 0,00 0,00 +6,88 0,00 -0,73 0,00 +12,24 0,00 +4,22 0,00 +1,16 +8,34 0,00 +3,81 0,00 0,00 +23,22 +0,05 0,00 +7,11 0,00 +7,13 0,00 +4,15 0,00 0,00 +3,80 0,00 +1,25 0,00 +8,06 0,00 +0,66 0,00 +2,88 0,00 +1,99 0,00 -0,13 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 +3,11 0,00 -0,68 0,00 +6,38

PREZZO RIF 70,00 0,40 0,40 15,40 15,67 0,98 0,98 8,60 8,22 8,50 8,18 0,82 0,79 15,34 16,87 16,82 16,82 49,78 49,15 28,04 29,32 2,76 2,91 9,48 9,47 4,62 4,59 0,04 0,04 0,07 0,07 0,07 0,07 5,37 5,51 73,50 71,99 47,73 50,25 2,45 2,30 4,04 4,01 0,24 0,22 90,13 90,13 0,18 0,19 47,42 42,88 2,57 2,40 1,34 1,32 2,85 2,91 82,90 82,90 0,57 0,59 0,42 0,44 3,21 3,21 6,67 6,89 15,03 16,80 0,09 0,09 110,48 111,04 0,89 0,99 0,10 0,10 0,64 0,70 11,37 11,37 8,13 8,92 2,46 2,45 0,96 0,93 33,56 35,37 43,27 44,22 10,00 9,44 1,22 1,14 6,09 7,53 13,14 12,80 0,83 0,76 2,22 1,86 2,85 2,65 18,84 19,61 1,35 1,39 0,88 0,98 0,32 0,32 1,70 1,76 4,61 4,68 9,24 9,20 268,00 268,00 21,15 21,15 3,94 3,93 1,32 1,32 2,35 2,50

VAR % P. RIF +11,20 0,00 -0,07 -1,74 0,00 -0,41 0,00 +4,74 0,00 +3,86 0,00 +3,53 0,00 0,00 +9,95 0,00 0,00 +1,28 0,00 0,00 +4,56 0,00 +5,37 +0,17 0,00 0,00 -0,63 0,00 +0,52 0,00 +7,98 0,00 +3,95 0,00 +2,66 +2,10 0,00 0,00 +5,28 +6,62 0,00 0,00 -0,62 +9,56 0,00 0,00 0,00 0,00 +4,18 +10,59 0,00 +7,27 0,00 +1,67 0,00 0,00 +1,96 0,00 0,00 0,00 +2,83 0,00 +3,74 0,00 0,00 0,00 +3,25 0,00 +11,76 0,00 +4,78 0,00 +0,50 0,00 +11,89 +2,86 0,00 0,00 +9,35 0,00 0,00 0,00 +9,68 0,00 -0,69 0,00 -2,76 0,00 +5,39 0,00 +2,20 +5,95 0,00 +6,74 0,00 0,00 +23,71 +2,66 0,00 +8,83 0,00 +19,18 0,00 +7,66 0,00 0,00 +4,09 0,00 +2,74 0,00 +10,91 0,00 +1,75 0,00 +3,53 0,00 +1,56 0,00 -0,40 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 -0,05 0,00 -0,15 0,00 +6,38

PREZZO ULT 70,00 0,00 0,40 15,45 0,00 0,98 0,00 8,63 0,00 8,40 0,00 0,82 0,00 0,00 16,92 0,00 0,00 49,30 0,00 0,00 29,42 0,00 2,90 9,50 0,00 0,00 4,55 0,00 0,04 0,00 0,07 0,00 0,07 0,00 5,52 73,50 0,00 0,00 50,15 2,46 0,00 0,00 3,99 0,23 0,00 0,00 0,00 0,00 0,19 47,47 0,00 2,60 0,00 1,33 0,00 0,00 2,90 0,00 0,00 0,00 0,58 0,00 0,44 0,00 0,00 0,00 6,89 0,00 16,78 0,00 0,09 0,00 111,05 0,00 1,00 0,10 0,00 0,00 0,71 0,00 0,00 0,00 8,93 0,00 2,45 0,00 0,94 0,00 34,51 0,00 44,19 9,92 0,00 1,22 0,00 0,00 7,56 13,11 0,00 0,83 0,00 2,18 0,00 2,82 0,00 0,00 19,41 0,00 1,39 0,00 0,98 0,00 0,32 0,00 0,00 0,00 4,68 0,00 9,21 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 3,93 0,00 0,00 0,00 0,00


12 Mercoledì 5 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Speciale

IL DATO

Sulle mani delle donne più germi e batteri rispetto agli uomini Pillole del giorno dopo Ma i consultori non sono tanti

“Il lunedì è questua per le ricette”

Il vicepresidente dell’Associazione ginecologi consultoriali Bologna: «Bisognerebbe assicurare un medico in ogni consultorio»

ROMA - È il lunedì il giorno i cui si concentra la maggioranza delle richieste per la prescrizione della pillola del giono dopo, ma è anche il giorno in cui inizia per le donne che ne hanno bisogno una «vera e propria questua» alla ricerca del concultorio aperto e del medico disposto ad affettuare la prescrizione. A denunciare le difficoltà di accesso a tale farmaco, che ancora peersistono in varie Regioni, è il

Regioni - ha spiegato Bologna - ci sono medici dipendenti del Servizio sanitario nazionale e che dunque assicurano turni e presenza; in altre, nei consultori ci sono solo medici convenzionati, con turni ’spezzattatì e non sempre presenti. Bisognerebbe cioè assicurare la presenza giornaliera di un medico in ogni consultorio». Per le donne dunque, ha concluso l’esperto, «si tratta spesso di una vera odissea».

vicepresidente dell’Associazione ginecologi consultoriali (Agico) Maurizio Bologna. «Spesso le donne ha affermato Bologna alla presentazione del Congresso della Federzione italiana ostetricia e ginecologia (Fiog) - sono costrette a vere questue, girovagando da una struttura all’altra per assicurarsi la necessaria prescrizione». Anche nei consultori infatti, ha ricordato, «possono esserci medici che praticano

l’obiezione di coscienza non prescrivendo il farmaco». Ma c’è pure un altro problema: «La realtà dei consultori è diversificata sul territorio. In alcune

Uno studio italiano rivoluziona la conoscenza della terribile malattia

Inizia dai muscoli la cura della Sla Si pensava che venisse scatenata da un difetto dei neuroni del movimento Una vera e propria rivoluzione nella cura della Sclerosi laterale amiotrofica (Sla) viene dallo studio italiano che indica un nuovo bersaglio della terapia. Finora si pensava che la malattia venisse scatenata da un difetto dei neuroni che controllano il

ROMA - Finora le conoscenze erano limitate ai motoneuroni, ma adesso è chiaro che il ruolo di queste cellule non è determinante. La sola modificazione delle caratteristiche dei motoneuroni non è di per sè indice della patologia». La Sclerosi laterale amiotrofica diventa così «una malattia multisistemica», nella quale per almeno il 10% dei casi il gene responsabile viene innanzitutto espresso nei muscoli scheletrici. Questi ultimi, di conseguenza, diventano il primo bersaglio della terapia e diventa anche possibile intervenire sulla malattia in modo più precoce. Osservando i muscoli, conclude Musarò, «la diagnosi può essere possibile quando il paziente non si trova ancora sulla sedia a rotelle». «Garantire su tutto il territorio nazionale servizi assistenziali adeguati ad accompagnare i malati di SLA e le loro famiglie». E anche in Gran Bretagna è ai nastri di partenza una sperimentazione su larga scala per testare gli effetti del litio, elemento chimico oggi utilizzato in vari farmaci antidepressivi, nel trattamento della Sclerosi laterale amiotrofica (Sla). La speri-

movimento (motoneuroni). Ma la ricerca italiana, pubblicata questa settimana sulla rivista Cell Metabolism, indica per la prima volta il muscolo come il punto di partenza per la cura. A proporre il nuovo punto di vista è il gruppo di Antonio Musarò,

dell’università di Roma Sapienza, che ha condotto la ricerca con un finanziamento di Telethon e dell’Associazione statunitense per la lotta alla distrofia muscolare (Mda). «Quello che risulta dal nostro lavoro è un nuovo modo di vedere la malattia.

Stefano Borgonovo l’ex attaccante di Fiorentina e Milan affetto da Sclerosi laterale amiotrofica (Sla)

mentazione, di cui dà notizia il sito Bbc news, prende le mosse da un recente studio italiano condotto dall’Istituto Neurologico Mediterraneo Neuromed di Pozzilli (Isernia) su un campione ridotto di pazienti, e

che ha appunto rivelato l’effetto protettivo anti-Sla del litio. La sperimentazione britannica durerà 18 mesi e coinvolgerà 220 pazienti affetti da Sla e dieci centri in tutto il Paese. I risultati dello studio italia-

no, commentano infatti i ricercatori inglesi, «sono troppo significativi per essere ignorati». La ricerca italiana ha però coinvolto solo 16 pazienti. Da qui la necessità di avviare una sperimentazione più ampia

per arrivare ad una conferma dei risultati incoraggianti già ottenuti. Nel frattempo, avverte però lo specialista Nigel Leigh del King’s College di Londra, è bene che i pazienti non utilizzino farmaci a base di litio

prima che i risultati della sperimentazione siano definitivi, dal momento che il litio può avere effetti collaterali pericolosi. La Sla è una malattia degenerativa e progressiva del sistema nervoso che riguarda i cosiddetti neuroni di moto (motoneuroni). Le sue cause sono tuttora ignote e non è al momento disponibile una terpia efficace. La patologia colpisce la maggior parte dei muscoli, portando ad una progressiva disabilità fino ad investire i muscoli respiratori. A questo punto diventa necessaria la ventilazione assistita. L'etimologia della definizione sclerosi laterale amiotrofica chiarisce le caratteristiche della malattia. La parola amiotrofico è composta da tre termini greci, che sono a (corrispondente alla negazione), mio ("muscolo"), trofico ("nutrimento"), quindi significa che i muscoli del malato si atrofizzano per un nutrimento insufficiente; l'aggettivo laterale si riferisce alla zona del midollo spinale che ospita le cellule morenti; lentamente questa zona colpita dal morbo tende a indurirsi ed ecco spiegato l'utilizzo di sclerosi che significa "indurimento".

La denuncia dei ginecologi in occasione della presentazione del primo Congresso nazionale che si apre oggi a Roma

Sos cicogna, molte le strutture ospedaliere di serie “B” ROMA - Anche il nascere, in Italia, risente di una realtà a ’macchia di leopardo’: il parto, soprattutto quello in emergenza, infatti, non sempre è «sicuro» e questo perchè ci sono «strutture di serie A e B». La denuncia arriva dai ginecologi che, in occasione della presentazione del primo Congresso nazionale della Federazione italiana di ostetricia e ginecologia (Fiog) che si apre oggi a Roma, fanno riferimento alle «tante Italia del nascere». «Non sempre la nascita è sicura - ha affermato il presidente dell’Associazione ginecologi universitari italiani (Agui) Massimo Moscarini - e ci sono strutture di serie A e B. Una realtà - ha avvertito che può diventare un dramma quando l’evento nascita si trasforma in emergenza: 80 parti su 100 non hanno problemi,

Crisi di natalità in Italia

ma 10 possono essere ad altissimo rischio per mamma e bambino». Il rischio, hanno spiegato gli esperti, è legato essenzialmente al livello organiz-

zativo della struttura ospedaliera e all’esperienza derivata dal numero di interventi annui praticato: «C’è una grande differenza fra il partorire in una struttura dove si effettuano 200-300 parti l’anno ed una dove il numero di parti è oltre 1500. Cambiano - ha sottolineato Moscarini - la formazione degli operatori e il livello delle attrezzatrure». Ci sono quindi realtà molto diverse, hanno affermato i ginecologi, con forti differenze tra il Nord e il Sud del Paese, ma fondamentale ai fini della sicurezza è la specializzazione della struttura: «Per avere un livello di garanzia ottimale - ha rilevato Claudio Donadio, primario di ostetricia e ginecologia all’Ospedale San Camillo di Roma - la struttura ospedaliera dovrebbe praticare almeno 1000 parti l’anno».

Non dappertutto ci sono “parti sicuri”

La Liguria si conferma la Regione con il tasso di natalità più basso d’Italia: 7,5, inferiore alla media nazionale pari a 9,5 nati per mille abitanti. Nel 2007 in Ligu-

ria, secondo i dati Istat, sono nati 12.156 bambini dei quali 6.357 maschi e 5.799 femmine. Il mese in cui sono nati più bambini è stato quello di luglio.


Pag. 13

CALABRIA il Domani

www.ildomanionline.it

Mercoledì 5 Novembre 2008

CONSIGLIO REGIONALE Oggi si discute delle criticità del settore. Sullo sfondo il deficit e la necessità di un piano di rientro

E’ arrivato il giorno della sanità Fino a ieri incertezza sulla presenza di Spaziante. Mezzoeuro: chiudono otto ospedali nel Cosentino CATANZARO — «Per certe cose oltre

alle capacità tecniche occorre soprattutto la determinazione della politica»: pronunciata dall’assessore Spaziante alla conferenza stampa di una settimana fa dedicata al deficit nella sanità. Già, parole profetiche. Perché stamani, al Consiglio regionale sulla sanità attraversato dal filo rosso del piano di rientro sul disavanzo, sarà proprio la politica a dover mostrare la giusta determinazione da mettere sul piatto del risanamento. Politica in prima linea, dunque. Mentre la tecnica fino a ieri pomeriggio sembrava poco intenzionata a scendere in campo: fino a ieri - come appreso da fonti vicine all’assessore - nell’agenda di Spaziante non c’era l’appuntamento a Palazzo Campanella. Alla fine Spaziante pare abbia deciso di stare al fianco di Loiero a parlare di conti da aggiustare e magari di ospedali da chiudere, ma il dato significativo è che la sua agenda fino www.ildomani.it

Reg. Tribunale nr. 64 del 15/7/97

Fondatore

Guido Talarico Direttore

Massimo Tigani Sava Direttore responsabile

Orlando Rotondaro Editore

T&P Editori Direzione, Redazione e Amministrazione

loc. Serramonda - Zona industriale Marcellinara (Cz) 0961/996802 FAX 0961.903801/903907 E-mail: redazione@ildomani.it catanzaro@ildomani.it “La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250.”

PUBBLICITA’ LOCALE Concessionaria esclusiva

Mediatag Spa Presidente

Giuseppe Gangale Loc. Serramonda, Zona Industriale 88040 Marcellinara (Cz) tel. 0961.996802 fax 0961.903421 - 903.784 e-mail: info@mediatag.it

NAZIONALE: Piemme Spa via Umberto Novaro, 18 - 00195 Roma tel. 06.377081 - fax 06.3724830 Tariffe a modulo: 46 mm x 19 h. Commerciale euro 103,00 - Occasionale euro 114,00 - Legale Sentenze Appalti euro 129,00 Corsi di Formazione euro 129,00 - R.P.Q. euro 78,00 - Necrologie euro 77,00 cad. - Economici euro 0,62 a parola. Supplemento Colore: + 40%.

CENTRO STAMPA Stab. Tipografico De Rose - Montalto U. (Cs) per T&P Editori tel. 0961.996802 GRAFICA

manolibera

Progettazione grafica editoriale e pubblicitaria via Milelli, 1 - Catanzaro tel. 0961.706110 - fax 0961.743764 DIFFUSIONE•ABBONAMENTI Media Services - tel. 0965.644464

all’ultimo suggeriva incertezza circa sua presenza tra i consiglieri regionali. Ma perché mai (fino a ieri) alcun impegno all’Astronave? Magari solo una dimenticanza che alla fine non si tradurrà in assenza. O magari tutto ciò sarebbe l’anticamera della decisione di lasciare la delega: sarebbe, volendo accreditare fonti giornalistiche, una sorta di scolorimento del ruolo di assessore (culminante nell’abbandono dell’incarico?) per dare a Loiero il compito di gestire - politicamente - questa fase critica per la sanità calabrese, con la eventualità di un Loiero commissario in caso di incapacità della Regione di adottare o portare a compimento un piano di rientro avallato dal Governo. Terzo ragionamento: essendo, Spaziante, commissario per l’emergenza sanitaria, pur mantenendo la delega di assessore, darebbe comunque più spazio al ruolo di tecnico inviato dal governo concentrandosi sulla costruzione dei nuovi ospedali

Palazzo Campanella

individuati da accordi ministeriali e lasciando alla politica - quindi in primis a Loiero - l’onere delle grandi scelte, che spesso nella storia della sanità hanno finito per cozzare con i criteri indicati dai tecnici.

Comunque sia, presente o non presente Spaziante, quella di oggi per il Consiglio regionale è una giornata importante. Staremo a vedere se prevarranno le logiche di campanile o il buon senso dettato dai bisogni di salute e suggerito dal buco finanziario di aziende sanitarie e ospedaliere. E a proposito di buchi, i giornali fanno la corsa a chi si avvicina di più al numero nero del deficit: si parla di circa 2, di 2,5 o di 3 miliardi di euro con il segno meno davanti; mentre dal canto suo l’assessore alla Sanità ha solo lasciato intendere che il disavanzo è superiore ai 900 milioni di euro ipotizzati in via di approssimazione dalla commissione Serra-Riccio: per il resto bocca cucita, perché il numero uno dell’Assessorato preferisce attendere il verdetto degli advisor nominati dal governo con il compito di verificare l’opera di ricognizione avviata dalla Regione. Le tentazioni di abbandonarsi alla indiscrezioni sono però alquanto

I capigruppo del centrodestra fanno il punto a Lamezia alla vigilia del Consiglio di oggi

«Loiero deve illustrarci il deficit» LAMEZIA TERME — A poche ore

dal Consiglio regionale, i consiglieri di minoranza regionale hanno, in una riunione operativa a porte chiuse, cercato di fare un quadro della difficile situazione della sanità calabrese. Presenti quasi tutti i capigruppo di minoranza Pino Gentile, Franco Morelli, che ha sostituito Alberto Sarra, Michele Trematerra, Francesco Galati, Michelangelo Tripodi, Giovanni Nucera, Gianpaolo Chiappetta. Dalle parole dei consiglieri è emerso innanzitutto il disagio, di non conoscere con certezza il debito della sanità. «Loiero ha affermato che il debito di 900 milioni potrebbe non essere esaustivo, noi aggiungiamo che il passivo, purtroppo possa raggiungere la cifra di due miliardi di euro». Un passivo spaventoso, che, secondo la minoranza regionale è da addebitare solo al Governo di centro-sinistra. «Appaiono evidentemente risibili, le considerazioni espressa sinora dalla Giunta Loiero, finalizzate a scaricare le responsabilità sul passato, considerando che il deficit presentato dalla Regione, è valicato dall’adesione al patto di stabilità». Dichiarazioni che sono totalmente in antitesi, con quanto affermato sul nostro giornale dall'Assessore Maiolo, il quale ha ricordato come il debito della Sanità si sia accumulato in percentuale maggiore durante gli anni 2001-2005, cioè quando la Regione era governata dal centro destra. Secondo i capigruppo di minoranza, però il debito del 2005 si aggirava intorno ai 180 milioni di euro. «Non bisogna dimenticare - continuano che la Corte dei Conti ha censurato pesantemente la crescita esponenziale della voragine finanziaria nel settore, durante legislatura in corso». Sprechi che riguardano diversi settori

Gli esponenti del centrodestra riuniti ieri a Lamezia

della sanità, come quello dell’emigrazione sanitaria, che comporterebbe una spesa di 249 milioni di euro annui. Uno spreco economico che «non ha portato neanche un miglioramento qualitativo, anzi, abbiamo subito un peggioramento del servizio». E «i cittadini calabresi, sono costretti a scontrarsi ancora con liste di attesa interminabili e con una dislocazione dei servizi insufficiente ed inconsistente». Le accuse rivolte al centro-sinistra calabrese non si sono limitate a questi gravi aspetti. Gli altri elementi che boccerebbero di fatto il lavoro svolto dalla Giunta Loiero riguardano una politica, che sarebbe stata esclusivamente campanilistica, poco attenta alla modernizzazione del settore. «Di fronte ad una situazione così allarmante, è necessario che difendiamo i diritti dei cittadini calabresi, gli unici che pagheranno questa forte flessione qualitativa, che è lo specchio della politica fallimentare del centrosinistra in Calabria». Sono apparsi agguerriti i vari esponenti di minoranza che

hanno ripetuto a gran voce di non aver visto nei fatti, questa Calabria rovesciata come un calzino, riprendendo ironicamente la frase storica del Presidente Loiero detta all'inizio del

forti. E ieri l’Ansa batteva i numeri offerti dal settimanale Mezzoeuro, che - in linea con quanto già scritto sulle nostre colonne - ipotizza un debito di un miliardo di euro solo per la sanità cosentina. «Mezzoeuro - si apprende ancora dall’agenzia - rivela alcuni punti del piano di rientro, di cui si comincerà a discutere in Consiglio regionale. L’ipotesi più accreditata è quella della chiusura di otto presidi ospedalieri (Rogliano, Cariati, Trebisacce, Lungro, Paola, Praia a Mare, Morano e San Marco Argentano), la riduzione di tre punti della spesa farmaceutica e la revoca di alcune convenzioni con strutture private». Oggi staremo a vedere chi parlerà di cosa di quanto e in che termini, in una giornata che consegna ufficialmente alla politica degli eletti la responsabilità di governare questo particolare momento della sanità malata. Francesco Ciampa

suo impegno governativo. Da questa riunione operativa, proprio perché tale, non è uscito però, come preannunciato, il fatidico documento del centrodestra. Un documento che mirerebbe, secondo le parole dei consiglieri di minoranza, ad indicare le strade percorribili, per risolvere l'annoso problema, «non abbiamo nessuna intenzione» infatti hanno più volte espresso «di mostrare esclusivamente la nostra contrarietà alla politica della maggioranza, ma vogliamo certamente essere propositvi». Ad oggi però si deve registrare l'assenza di una alternativa programmatica. L'unico aspetto che è emerso dalle parole espresse dai consiglieri, è stato il totale disaccordo con il maxi-emendamento che ha prodotto l'accorpamento delle Asl. Come si potrà intervenire per una vera riduzione dei costi, per effettuare dei tagli intelligenti e non distruttivi per il servizio sanitario, ancora oggi non è dato sapere. Vedremo se il Consiglio Regionale sarà utile in tal senso. Luca Giovannone


14 Mercoledì 5 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA CROTONE La Guardia di Finanza ha fermato un motoveliero con a bordo un gruppo di clandestini in avvicinamento alla costa calabrese

Immigrazione, intercettato uno sbarco Alla vista delle vedette militari alcuni degli stranieri si sono gettati in mare per raggiungere la costa a nuoto CROTONE — «Nel pomeriggio di ieri in località Capo Rizzuto (Kr) la Guardia di Finanza, impegnata con le proprie unità aeronavali in attività di pattugliamento volta al contrasto dell’immigrazione clandestina via mare, ha intercettato un motoveliero con a bordo un folto gruppo di immigrati clandestini in avvicinamento alla costa calabrese». E’ scritto in un comunicato diramato dal Reparto Operativo Aeronavale di Vibo Valentia della Guardia di Finanza. «In presenza di specifici elementi info-investigativi - continua la nota - il Reparto Operativo Aeronavale di Vibo Valentia ha attuato un complesso dispositivo di contrasto all’immigrazione

clandestina via mare impiegando le proprie unità navali ed aeree per una ricerca ad ampio raggio di eventuali imbarcazioni con clandestini a bordo. Giunti in località Capo Rizzato (Kr) i mezzi aeronavali della Guardia di Finanza hanno intercettato un motoveliero di circa 13 mt con i clandestini a bordo, che in procinto di raggiungere la costa, si era incagliato a causa del basso fondale. Alla vista delle vedette militari una decina di clandestini si sono lanciati in mare per cercare di raggiungere la costa a nuoto dove, prontamente, sono stati fermati dalle forze di polizia già presenti in loco. A bordo del motoveliero i restanti clandestini hanno

Un momento dello sbarco

DAVOLI La Corte ha scagionato lo studente universitario Roberto Gualtieri, di 24 anni

Droga, studente assolto in appello CATANZARO — Detenzione e

spaccio di sostanze stupefacenti, studente universitario assolto in appello. Il processo di secondo grado è valso l'assoluzione a Roberto Gualtieri, 24 anni, universitario di Davoli, accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La Corte d'appello di Catanzaro (presidente Talerico, consiglieri Marchianò e Petrini), infatti, ha scagionato "perchè il fatto

non sussiste" l'imputato che, invece, il 17 settembre 2007, in primo grado, era stato condannato a dieci mesi e venti giorni di reclusione ed a 2.222 euro di multa. Gualtieri, il 9 agosto 2007, venne arrestato in flagranza di reato dai Carabinieri della stazione di Davoli, dopo una perquisizione domiciliare seguita ad un precedente controllo stradale. I militari, quel giorno, rinvennero e sequestra-

rono circa 30 grammi di sostanza stupefacente, tra hashish e marijuana, alcuni semi di canapa indiana, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi. Ma, soprattutto, il giovane fu trovato anche con quasi ottomila euro in contanti. Non sapendo giustificare la provenienza dei soldi, anche questi vennero sequestrati come probabile provento delle attività di spaccio.

CETRARO Si è conclusa una complessa operazione di polizia giudiziaria condotta dalla Guardia costiera

Sequestrate 2 tonnellate di pesce spada CETRARO — Si è conclusa l’operazione “pesce Doc”, complessa attività di polizia giudiziaria iniziata lo scorso 28 ottobre e condotta in tutta Italia, dagli uomini e donne della Guardia costiera. Sotto il coordinamento del Centro Nazionale Controllo Pesca del Comando Generale, i nuclei ispettivi della Guardia Costiera presenti su tutto il territorio, hanno verificato il rispetto delle normative nazionali ed europee in materia di cattura, produzione, commercializza-

zione e consumo dei prodotti della pesca. Per la loro peculiarità alcune tra le infrazioni rilevate meritano una breve descrizione come nel caso del porto di Cetraro dove, durante i controlli ad un peschereccio in transito, sono stati sequestrati 17 pesci spada pescati illecitamente. Solo riguardo il pesce spada, nel corso nell’operazione ne sono state sequestrate circa 2 tonnellate di prodotto. Mentre in un ristorante etnico di cucina cinese, in provincia di Rovigo, dove personale

della Capitaneria di porto di Chioggia - oltre a contestare al ristoratore la mancanza di documentazione dei prodotti ittici - ha constatato le pessime condizioni igienico sanitarie del pescato, avallate dalle competenti Autorità Sanitarie. Il ristorante è stato chiuso e il ristoratore denunciato. A Vieste i controlli effettati presso il reparto pescheria di un centro commerciale hanno scoperto una frode a danno dei consumatori, pesce Molva commercializzato come Baccalà.

VIBO Tutti i denunciati avevano omesso di dichiarare il corretto ammontare dei propri redditi

Truffa allo Stato da 135mila euro VIBO VALENTIA — Una truffa ai

danni delle casse dello Stato da oltre 135 mila euro è stata scoperta dagli uomini della Compagnia Carabinieri di Vibo Valentia. I militari della Stazione Carabinieri di Francica da mesi stavano indagando su che fine avessero fatto le cospicue somme di denaro che, a partire dal 2001, il comune del piccolo centro aveva stanziato a favore delle famiglie più deboli e che erano state ricomprese sotto la generica dicitura di reddito minimo di inserimento. Formula sotto la quale la Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento Solidarietà Sociale, stanzia annualmente, ai comuni più bisognosi, somme di denaro da devolvere a quei soggetti maggiormente esposti a rischio di marginalità sociale e che spesso, grazie a queste elargizioni, riescono ad evitare lo spettro della discesa al di sotto della soglia di povertà. In particolare l’attività dell’Arma

aveva preso le mosse dalla costatazione che alcuni dei beneficiari delle somme di denaro non solo non versavano in stato di indigenza ma, addirittura, avevano lavori stabili, più redditi nella stessa fa-

Sono stati scoperti dai carabinieri della Stazione di Francica dopo mesi di indagini miglia o addirittura proprietà immobiliari e diversi veicoli intestati. Gli uomini dell’Arma, attraverso un certosino lavoro durato mesi, nei quali hanno esaminato una per una le domande di correspon-

sione delle somme confrontando le dichiarazioni rilasciate con ciò che risultava dai pubblici registri, sono così riusciti a identificare ben 24 persone che avevano falsificato le proprie autocertificazioni. In particolare tutti i denunciati avevano sistematicamente omesso di dichiarare il corretto ammontare dei propri redditi e le proprie proprietà per trarre in inganno il comune al fine di farsi assegnare le somme di denaro destinate alle famiglie in difficoltà. Ora tutti dovranno rispondere di truffa aggravata e falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico. Il caso segue di pochi mesi un’altra grossa scoperta dai militari della Benemerita nella stessa zona ed in cui a cadere nella rete dei numerosi truffatori era stata l’Inps del capoluogo che aveva erogato decine di migliaia di euro a presunti braccianti agricoli disoccupati ma che in realtà facevano tutt’altro che coltivare i campi.

atteso l’arrivo della vedetta della Guardia di Finanza su cui sono stati fatti trasbordare in sicurezza 15 uomini, 3 donne e 3 bambini. Un altro gruppo di clandestini è stato trasbordato su una motovedetta della Cp di Crotone. Le vedette militari con a bordo i migranti hanno raggiunto il porto di Le Castella (Kr) dove è stato predisposto un presidio sanitario per espletare le prime operazioni di accoglienza. La Guardia di Finanza - conclude la nota -prosegue le indagini al fine di individuare i responsabili dello sbarco nonché a definire le circostanze, modalità e rotte seguite degli immigrati per giungere sulle coste crotonesi».

Decollatura, attentato incendiario vettura di un politico danneggiata DECOLLATURA — Persone non identificate hanno compiuto ieri mattina un attentato incendiario contro l'automobile del presidente del Consiglio comunale di Decollatura, Daniele Esposito. La vettura (una Fiat 600) si trovava parcheggiata nei pressi della stazione delle Ferrovie della Calabria della frazione Cerrisi. L'incendio ha provocato danni anche ad un'altra automobile parcheggiata nelle vicinanze. Solidarietà ad Esposito è stata espressa dal vicesegretario dell'Udc,

Mario Tassone. «E' l'ennesimo atto inqualificabile ed intimidatorio - ha detto Tassone - compiuto nei confronti delle istituzioni e avvenuto, peraltro, in pieno giorno vicino a una scuola. La situazione in Calabria si rende di ora in ora sempre più difficile. Nutriamo, come sempre, la massima fiducia nel lavoro della magistratura e delle forze dell'ordine. E' di tutta evidenza che occorrono misure preventive e repressive, compiendo ogni sforzo possibile per individuare i responsabili».

Crotone, evade dai domiciliari il trubunale conferma l’arresto CROTONE — Il Tribunale di Croto-

ne, nella persona del Giudice Olga Manuel, ha convalidato l’arresto di T. M. T., classe 1987, tratta in arresto nel pomeriggio di lunedì dagli Agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, perché ritenuta responsabile dei reati di evasione e resistenza a Pubblico Ufficiale. In particolare, gli agenti di una Volante sorprendevano la predetta che, senza giustificato motivo era fuori della sua

abitazione, nonostante dal mese di agosto u. s., trovavasi in regime di arresti domiciliari. Riconosciuta dagli operatori della Polizia di Stato, T. M. T. non ottemperava al segnale di “alt” intimatole; quindi, dapprima fingeva di rallentare l’andatura, poi, si dava alla fuga dirigendosi contro gli agenti, tentando di investirli con il ciclomotore. Per scongiurare tale pericolo, i poliziotti erano costretti a ripararsi dietro la vettura di servizio.

CRONACA IN BREVE Corigliano, rumeni arrestati per furto La scorsa nottte i carabinieri di Corigliano hanno arrestato due rumeni per furto aggravato. Manette ai polsi di George Opescu, 35 anni; e Manuel Daniel Bude, 21. I due sono stati bloccati all'uscita da un ristorante coriglianese, dov'erano penetrati forzando una saracinesca e rubando il registratore di cassa. Ma prima che riuscissero a svignarsela, sono stati bloccati e arrestati dai militari che li hanno rinchiusi nel carcere di Rossano. Cosenza, denunciati 3 minori per assalto campo Scout Tre minorenni sono stati denunciati dai Carabinieri in relazione al danneggiamento subito sabato sera da un campo scout allestito nel comune di Montalto Uffugo. All'origine dell'episodio ci sarebbe stato un diverbio fra il gruppo scout ed una comitiva di giovani del posto. Dalle parole si sarebbe passati ai fatti quando dal gruppo degli assalitori qualcuno ha lanciato un petardo che ha incendiato una tenda del campo, mentre altre tende sono state divelte dal suolo. Le indagini avrebbero consentito ai militari di risalire ai tre ragazzi responsabili del gesto grazie al racconto delle vittime.

Cosenza, incidente stradale: muore una donna Incidente mortale, ieri mattina, sulla Strada Statale 106, nei pressi di Rossano. Due le auto coinvolte, una Fiat 500 e una Lancia Dedra. Deceduta nell'impatto la donna che guidava la Fiat. Si tratta di Antonietta Serra, 62 anni, di Rossano. Feriti i due occupanti della Lancia. Le cause dell'incidente, avvenuto intorno alle10, sono al vaglio della Polizia Stradale e dei Carabinieri, intervenuti sul posto per i rilievi.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Mercoledì 5 Novembre 2008 15

CALABRIA CATANZARO E’ stato rinviato al 3 febbraio il procedimento a carico delle cinque persone coinvolte nell’inchiesta su presunti illeciti commessi all’Asl di Locri

Processo Fortugno, la vedova parte civile Il difensore di Luzzo ha chiesto che venga dichiarata l’inutilizzabilità degli atti di indagine per violazioni CATANZARO — Nulla di fatto, ieri, davanti al giudice dell'udienza preliminare di Catanzaro Antonio Rizzuti, nel procedimento per le cinque persone coinvolte nell'inchiesta su presunti illeciti commessi all'Asl di Locri e denunciati da Francesco Fortugno, il vice presidente del consiglio regionale calabrese assassinato a Locri. Si tratta di Giuseppe Chiaravalloti, già presidente della Regione Calabria e attuale vice presidente dell'Autorità garante della privacy; Giovanni Filocamo, ex parlamentare di Forza Italia, e Giovanni Luzzo, ex assessore regionale alla Sanità; Luigi Giugno, medico dell'ospedale di Locri; Manuela Stroili, ex direttore generale dell'Azienda sanitaria di Locri, tutti indagati per concorso in abuso d'ufficio continuato, mentre si aggiunge il concorso in concussione continuata per Filocamo e Giugno. Questioni relative alle notifiche hanno reso necessario il rinvio al prossimo 3 febbraio, ma intanto l'avvocato Francesco Gambardella, difensore di Luzzo (gli altri avvocati sono Francesco Scalzi, Antonio Speziali, Francesco De Marzo, Annamaria Amato), ha depositato una memoria in cui si chiede che venga dichiarata l'inutilizzabi-

lità di tutti gli atti di indagine per asserite violazioni delle norme relative alla durata ed alle proroghe delle indagini stesse. Sempre ieri, intanto, è stata annunciata la costituzione di parte civile di Maria Grazia Laganà, parlamentare del Pd e vedova di Fortugno, che sarà assistita dall'avvocato Guido Calvi. Oltre a lei sono individuate come parti offese nel procedimento anche la Regione Calabria e l'ex Asl di Locri. L'inchiesta, coordinata dal sostituto procuratore Luigi De Magistris, trovò un input proprio nelle denunce di Fortugno, che all'epoca dei fatti contestati era primario del pronto soccorso dell'ospedale di Locri, e che punto' ripetutamente il dito contro una gestione del presidio ritenuta fuori dalle regole, prima di divenire vice presidente del consiglio regionale, e di essere assassinato il 16 ottobre del 2005 davanti a un seggio delle primarie dell'Unione a Locri. Secondo la richiesta di rinvio a giudizio, come anche nell'avviso di conclusione delle indagini svolte dai militari della Guardia di finanza, i cinque indagati avrebbero arrecato un danno ingiusto al vice presidente del Consiglio regionale Fortugno, procurando invece un ingiu-

sto vantaggio patrimoniale in favore di Filocamo, Giugno e Stroili, dividendo il presidio del pronto soccorso di cui era primario Fortugno e creando il reparto di medicina d'urgenza e astanteria che doveva essere assegnato, sempre secondo l'accusa, a Luigi Giugno. Secondo gli investigatori, fu anche previsto un bando "su misura" per superare l'assenza di requisiti, da parte dello stesso Giugno, per diventare primario, e comunque questa decisione avrebbe creato un inutile "doppione" del reparto già esistente, sottraendo posti letto alla divisione di medicina, con spreco di denaro pubblico e di personale. Nell'impianto accusatorio sono ricostruiti complessivamente i presunti mancati interventi dell'assessorato regionale alla Sanità, oltre al tentativo di allontanare Fortugno dall'incarico di primario, fino alla decisione di sopprimere l'ufficio ispettivo dello stesso assessorato perchè, con i risultati cui era giunto dopo le verifiche presso l'Asl di Locri, avrebbe dato "fastidio" alla presunta gestione illegittima dell'Azienda. Nelle relazioni del servizio ispettivo, infatti, emersero, ricordano gli inquirenti, tutta una serie di irregolarità.

CATANZARO Secondo l’esperto aggressione e la morte dei De Marco sono avvenute in rapida successione

Coniugi uccisi, parla il medico legale CATANZARO — «Aggressione e morte

sono avvenute in rapida successione», poichè la lesività è stata tale da non lasciare scampo. E poi «compatibilità diretta tra il mezzo lesivo - un fucile da pesca, ndc - e le superfici ossee lesionate». Le parole del medico legale Giulio Di Mizio hanno rivelato nuovi atroci dettagli in merito al duplice omicidio dei coniugi Luigi De Marco e Maria Grazia Campisano, 71 e 59 anni, scomparsi il 5 giugno del 2007 dalla loro villetta situata a Simeri mare, nel villaggio Eucaliptus, i cui resti vennero poi ritrovati il 20 ottobre seguente, sotterrati sotto un ponte in una strada parallela alla Statale 106, nel Crotonese, avvolti in due teli di plastica. Il medico legale è comparso ieri davanti alla Corte d'assise di Catanzaro, dove si è svolto il processo a carico di Pasquale De Marco, 34 anni, figlio delle vittime ed imputato per il loro omicidio pluriaggravato e l'occultamento dei cadaveri. Chiamato a deporre dal pubblico ministero Simona Rossi, il dottore Di Mizio ha ri-

sposto alle sue domande, come anche a quelle degli avvocati di parte civile Domenico Mammola e Concetta Statizzi, per Adele e Giuseppe De Marco, fratelli dell'imputato; ed Eugenio Perrone per la sorella ed il fratello di Maria Grazia Campisano -, nonchè dei difensori dell'imputato, Piero Mancuso e Saverio Loiero, e dal presidente del collegio giudicante, il giudice Giuseppe Neri (a latere Rosario Murgida). Di Mizio, docente associato presso la facoltà di Medicina Legale dell'Università Magna Graecia di Catanzaro, ha reso conto in aula delle varie attività espletate all'epoca delle indagini, nella sua qualità di ausiliario dei carabinieri e di consulente della Procura della Repubblica: dal primo esame dopo il rinvenimento di tracce ematiche nella villetta dei De Marco, avvenuto l'8 giugno 2007; all'ispezione dell'indagato, avvenuta a seguito del suo fermo, il 9 giugno - che presentava graffi, escoriazioni e lividi ritenuti "compatibili" con una colluttazione. Tutte attività di cui il consulen-

te ha redatto apposite relazioni, corredate anche da fotografie, molte delle quali sono state proiettate in aula. Le prime immagini sono state quelle relative alla planimetria della casa dove il duplice omicidio è stato ragionevolmente commesso, considerata la enorme quantità di sangue rinvenuta dai carabinieri la notte del 7 giugno, quando entrarono dopo essere stati allertati dal cugino di Pasquale che si era recato alla casa per cercare notizie degli zii, ma che l'imputato aveva rifiutato di far entrare. Sangue ovunque - come ha chiarito e mostrato il medico legale -, sui mobili, sui muri. Solo il pavimento sembrava rimasto indenne, ma solo perchè era stato ripulito, «infatti - ha chiarito Di Mizio - tracce erano rimaste accanto ai piedi dei mobili, dove era più difficile asportarle». Proprio quell'impressionante numero di schizzi di sangue ha reso possibile risalire, dalla loro forma e dal loro posizionamento, al punto di origine del sanguinamento.

LA NOTA Oggi la bomba di Lamezia, ieri l’assassinio di Locri...

«Analogie con Talarico» di Carlo Montalbano

Tre anni dopo il delitto Fortugno, un’altra oscura offensiva della malavita organizzata è stata mossa contro la politica calabrese. Il secondo attentato commesso ai danni di Franco Talarico, consigliere regionale e segretario dell’Udc, è un messaggio indirizzato all’intera classe dirigente di questa terra e non va sottovalutato. In questo momento, che prelude all’avvio della fase discendente della legislatura, le forze criminali e del malaffare hanno deciso di alzare la mira. Sebbene, fortunatamente, gli avvertimenti abbiano procurato danni alle cose e non alle persone, la situazione è di vera e propria emergenza. I punti di contatto con le dinamiche che portarono all’uccisione del vicepresidente del Consiglio regionale sono tanti, ma c’è un elemento che appare di lapalissiana evidenza: Franco Talarico, come lo era Franco Fortugno, è una persona di indole buona; un moderato di natura e non solo per scelta politica, che tra l’altro non è impegnato in alcun tipo di attività gestionale. Se il consigliere regionale di Locri ucciso nel 2005 era, quanto meno, investito di funzioni di rappresentanza istituzionale in seno all’Assemblea, il noto commercialista lametino non esercita neanche quelle. E’, semplicemente, uno dei rappresentanti più autorevoli di una formazione politica che, alcuni mesi addietro, venne definita “l’opposizione dell’opposizione”, perl’atteggiamento critico assunto dall’Udc nei confronti degli ormai ex alleati del Pdl. Oggi il partito di Casini incarna lo spirito della “minoranza dialogante” che non esprime critiche preconcette, ma che, in linea di principio, sceglie caso per caso che tipo di posizione assumere. Lo fa per ragioni di opportunità politica secondo alcuni, per senso di responsabilità secondo altri. Gli inquirenti, da quanto risulta, per fare luce sulla vicenda stanno battendo diverse piste, cominciando da quelle che si dipartono

dalla città di Lamezia. La vicenda che ha scosso il mondo politico-istituzionale calabrese ha preceduto di due giorni una delle sedute più attese e, forse, più drammatiche per palazzo Campanella. Questa mattina, in Consiglio, si discuterà del buco enorme della sanità. Una voragine che ancora non è stata esattamente misurata, e forse è addirittura impossibile riuscirci. Non è da escludere, tuttavia, che il presidente della Regione Agazio Loiero, nel riferire in aula, fornisca un’indicazione di massima sull’entità dello spaventoso debito che in questo settore è stato accumulato nel corso degli ultimi quindici-venti anni. Quattro lustri di allegre gestioni, di nomine compiacenti e clientelari, di acquisti dissennati e di relazioni pericolosissime. Da più parti sono stati ipotizzati intrecci politico-affaristico-mafiosi ed alcune meritorie indagini della magistratura hanno consentito di svelare, almeno in parte, perversi rapporti trasversali. Ma il vaso di Pandora deve ancora essere aperto e i rischi per il futuro dei calabresi sono altissimi. Sono stati preannunciati anni di “lacrime, sudore e sangue” per porre rimedio alla drammatica situazione di un settore che assorbe quasi tre quarti del bilancio della Regione. Rebus sic stantibus, non è neppure utile domandarsi come mai tutti quanti si siano accorti quasi per caso, e soltanto adesso, della gravità del deficit. L’unica speranza è che questa “cura” ci risparmi, in futuro, nuove strazianti vicende come quelle di Federica Monteleone ed Eva Ruscio.

I punti di contatto con le dinamiche che portarono all’uccisione di Fortugno sono tanti

Sbancamento abusivo, assolto imprenditore

Catanzaro, tentò di colpire la sorella con un’accetta: lunedì 24 l’udienza

CATANZARO — La Corte d'appello di

CATANZARO — Deve rispondere

CATANZARO La vicenda ebbe inizio a febbraio del 2005, a seguito di una denuncia anonima ricevuta dalla Forestale

Catanzaro, ieri, ha assolto con formula piena Antonio Amerato, imprenditore di Catanzaro accusato di sbancamento abusivo in località Sansinato, alle poprte del capoluogo. Il Collegio presieduto dal giudice Talerico (consiglieri Marchianò e Petrini) ha così ribaltato la sentenza di primo grado con cui il Tribunale condannò Amerato a tre mesi di arresto e 12.000 euro di ammenda. La vicenda ebbe inizio il 19 febbraio del 2005, a seguito di una denuncia anonima ricevuta dal Corpo Forestale dello Stato di Catanzaro. Sopraggiunti sul posto, un vasto appezzamento di terreno al Sansinato, i militari sequestrarono 4.000 mq di terreno ed un escavatore, ritenendo che

l'area fosse stata interessata da un'imponente attività di sbancamento, posta in essere in quei giorni da Amerato. Il sequestro venne convalidato dal giudice per le indagini preliminari il quale, peraltro, su richiesta del pubblico ministero ordinò il sequestro preventivo dell'area e del mezzo meccanico rinvenuto. In seguito il pm emise il decreto di citazione a giudizio davanti al Tribunale contestando all'imputato l'illecito urbanistico, per aver realizzato abusivamente, in assenza del prescritto permesso di costruire, lo sbancamento di un versante collinare per una superficie complessiva di mq 4.000. Seguì la condanna di primo grado che fu impugnata dai difensori di Amerato, per contestare la fon-

datezza dell'ipotesi accusatoria sia sotto il profilo della sussistenza del fatto che sotto il profilo dell'ascrivibilità dello stesso all'imputato. Infine oggi la Corte di appello ha respinto la richiesta del sostituto procuratore generale Domenico Prestinenzi di confermare la condanna, accogliendo in pieno la tesi difensiva sostenuta dagli avvocati Stefano Nimpo e Francesco Iacopino, che hanno puntato sulle incertezze esistenti in merito alla ricostruzione del fatto, sull'asserita erronea valutazione dei documenti acquisiti in primo grado, che avrebbero dovuto consentire al Tribunale di escludere la responsabilità di Amerato e, infine, sull'inutilizzabilità di prove acquisite in precedenza.

del tentato omicidio della sorella, Mario Salvatore Tomaselli, 31 anni, che avrebbe tentato di colpire con un'accetta la sorella Elena il 2 luglio scorso in località Apostolello, nel comune di Simeri Crichi. La Procura della Repubblica di Catanzaro ha infatti chiesto il giudizio immediato per l'uomo, che il 24 novembre comparirà davanti al Tribunale, affiancato dal proprio difensore, l'avvocato Antonio Ludovico. L'imputato si trova tuttora in carcere, sottoposto alla custodia cautelare disposta dal giudice per le indagini preliminari a seguito della convalida dell'arresto, operato dai carabinieri della Compagnia di Sellia Marina dopo che si sfiorò

la tragedia, evitata solo dal fatto che a frapporsi tra i due fratelli fu il figlio minorenne della vittima, e nipote dell'imputato. Erano da poco passate le 17.30 di un afoso giorno di luglio quanto Elena Tomaselli chiamò i carabinieri per denunciare di essere stata aggredita dal fratello. Ai militari accorsi la donna raccontò che Mario, il quale abita al piano sottostante al suo, a seguito di una lite generata da futili motivi - probabilmente legati al rumore provocato dai figli la sera precedente -, dopo essersi armato di un'ascia aveva cercato di colpirla al volto. Il tutto, secondo quanto raccontato dalla stessa denunciante, sarebbe avvenuto davanti al figlio quindicenne della vittima.


16 Mercoledì 5 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA LAMEZIA TERME La decisione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica dopo la seconda intimidazione subita dal segretario regionale dell’Udc

Scorta e auto blindata per Talarico E ieri vertice in commissariato con il questore De Felice: «Episodi inquietanti. Non tralasciamo nessuna pista» LAMEZIA TERME — Dopo la secon-

da intimidazione nel giro di pochi giorni contro il segretario regionale dell’Udc, Francesco Talarico, ieri vertice operativo nella sede del commissariato di Lamezia Terme in via Perugini, presieduto dal questore di Catanzaro, Arturo De Felice. In mattinata, lo stesso consigliere regionale è stato sentito dagli inquirenti che si sono soffermati sulla sua attività politica e professionale. L’esponente dello Scudocrociato (che è anche commercialista), ha incontrato il questore che, per l’occasione, era accompagnato dal vicecapo della Squadra mobile di Catanzaro, Saverio Mercurio e dai dirigenti del commissariato lametino, Salvatore Barillaro e Angelo Paduano. Top secret sul contenuto, naturalmente. Il questore De Felice si è “limitato” ad evidenziare che subito dopo l’esplosione dell’ordigno presso la residenza estiva di Talarico in località Ginepri di Lamezia sud, all’uomo politico è stata assegnata, dal Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, una scorta composta da un’auto blindata e da due agenti. Inoltre, stretta vigilanza anche davanti alle abitazioni di Talarico. «Quello dell’altra notte è stato un episodio inquietante che ha fatto tornare alla ribalta episodi inquietanti vissuti in passato in questa città». Ha puntualizzato De Felice. «Sono in corso le indagini e non si esclude nessuna pista - ha aggiunto - anche se gli elementi raccolti fanno intendere che l’atto intimidatorio era indirizzato propriamente all’esponente politico. Naturalmente, ci sono fattori che non fanno escludere nulla, stiamo individuando il contesto giusto, senza tralasciare nessuna ipotesi». Tuttavia, sollecitato dalle nostre domande, a proposito di una eventuale pista politica da tenere in considerazione più di ogni altra ipotesi, il questore De Felice non ha inteso rispondere in modo diretto. «Non tralasciamo nessuna pista - ha ribadito - è inutile insistere, non pos-

LA NOTA

siamo fornire ulteriori particolari del colloquio avuto con Talarico». Le indagini. Come è noto, sull’indimidazione del 30 ottobre relativa ai colpi di arma da fuoco esplosi all’indirizzo del portone di casa Tala-

rico, indagano i carabinieri della Compagnia cittadina diretta dal capitano Stefano Bove. Al contrario, sull’esplosione di lunedì sera, indaga appunto la polizia. «Si è aperto un canale di collaborazione con i cara-

A sinistra il questore di Catanzaro Arturo De Felice e il dirigente del commissariato di Lamezia Terme Salvatore Barilaro durante il vertice di ieri.

di Antonio Cannone

Sotto, il consigliere comunale dell’Udc Nicola Mazzocca mentre fa il suo ingresso in commissariato.

a ieri, dunque, anche Francesco Talarico si aggiunge alla lista dei politici sotto scorta in una città che presenta già altre analoghe situazioni. Come dire: a Lamezia fare politica è diventato pericolso. Molto pericoloso. Tanto da finire nel mirino di quanti, evidentemente, mal digeriscono l’operato di chi si espone pubblicamente. E questo al di là dei meriti o dei demeriti dei singoli. Esistono a Lamezia, come in altre realtà, politici amati e politici odiati. Certo, è impensabile che si possano toccare punte così elevate di “incivilità” fino a sfioare la tragedia. Nella terza realtà urbana calabrese, quindi, i fatti dimostrano che il clima è pesante. Anzi, si assiste al ritorno del terrore. Non sono bastati due Consigli comunali scolti per presunte infiltrazioni mafiose. No! La criminalità non si arrende e, “imperterrita” cerca di mettere il “becco” nei fatti della politica. Cerca di deviare il corso della legalità con modi e mezzi purtroppo tristemenente noti da sempre. A Lamezia nel 1991 furono uccisi due netturbini mentre svolgevano il loro lavoro; a Lamezia si è consumato il duplice delitto dei coniugi Aversa; a Lamezia si incendiano palazzi e si verificano atti delinquenziali di ogni genere. Cosa deve accadere ancora? Nella fattispecie dell’intimidazione a Talarico, anche se gli inquirenti non hanno fatto alcun riferimento per ovvi motivi, i due attentati potrebbero avere una connotazione, o matrice che dir si voglia, politica. L’Udc, nelle ultime settimane, ha evitato lo scioglimento del civico consesso e la conseguente capitolazione della Giunta di centrosinistra guidata da Gianni Speranza. Lasciamo, ovviamente, che siano gli inquirenti a “decodificare” il caso e a delinearne i contorni. Sta di fatto che la città è angosciata e smarrita, consapevole dell’opprimente presenza della mafia che tutto controlla e tutto osserva. Sullo sfondo rimane però il vero dramma: quello delle connivenze della stessa politica con un modo di pensare che non fa altro che “facilitare” la ramificazione delle cosche.

binieri e, naturalmente, sotto le direttive della procura attraverso il sostituto Falvo». Ha dichiarato altresì De Felice. Ma non è escluso che l’intero fascicolo possa essere avocato dalla questura e, se si dovessero riscontrare elementi riconducibili ad atti mafiosi, dalla Dda di Catanzaro. L’intimidazione di lunedì sera segue come già ricordato, quella del 30 ottobre scorso, quando alcuni colpi di fucile furono sparati contro l’abitazione di Talarico in via del Progresso a Lamezia est. Vi è da dire, per dovere di cronaca, che sempre nella tarda mattinata di ieri, intorno alle 13,30 ha fatto il suo ingresso in commissarito anche il consigliere comunale di Lamezia, Nicola Mazzocca, anch’esso oggetto per due volte di pesanti atti inditimidatori sfociati con l’incendio di bene due autovetture. Anche in questo caso, stretto riserbo sull’incontro. Ant. Can.

Interrogativi e riflessioni sulla città di Lamezia interessata a ingenti flussi di denaro pubblico

Quella pioggia di finanziamenti Gli “appetiti” della criminalità organizzata sui progetti di sviluppo? LAMEZIA TERME — La doppia inti-

midazione a Francesco Talarico si inserisce in un contesto già tristemente noto e che deve far riflettere profondamente sullo sviluppo e sugli “apettiti” derivanti da ingenti flussi economici sul territorio di Lamezia Terme. Un atto delinquanziale contro un politico, in una realtà come qualla lametina, non arriva mai per caso. Ovviamente, nessun riferimento da parte nostra al fatto specifico che riguarda Talarico. Ribadiamo che dovranno essere gli inquierenti a “dipanare la matassa”. Ma, la riflessione che poniamo e che interessa la collettività riguarda per esempio - la pioggia di danaro pubblico che cadrà su Lamezia. Basta citare i fondi destinati all’allungamento della pista aeroportuale; all’opportunità di rientrare come è stato deciso nelle aree che ricadono nella cosiddetta Zona franca urbana; agli interessi che si muovono in-

A sinistra uno scorcio panoramico di Lamezia Terme. Sopra, il consigliere regionale, Francesco Talarico.

torno al Piano Api che abbraccia una vastissima zona cittadina che unisce Lamezia est a Lamezia ovest. E l’elenco potrebbe continuare giacché tante sono le opere pubbliche soggette a finanziamenti con i

Fondi europei. In ultimo, la palese diatriba sulla tenuta della maggioranza e sulla “necessità” di “far cadere” la Giunta Speranza e gestire il “Palazzo”, con annessi e connessi. Insomma, tanta “carne al fuoco”

che non può passare inosservata e che, inevitabilmente, fa “drizzare” le antenne anche, e forse soprattutto, alla criminalità organizzata. A. C.

CLIMA PESANTE D


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Mercoledì 5 Novembre 2008 17

CALABRIA LAMEZIA TERME Gli interventi del mondo istituzionale dopo la notizia del grave atto intimidatorio nei confronti del segretario regionale dell’Udc

Una pioggia di attestati di solidarietà Giuseppe Bova: «C’è chi vuole che la politica diventi espressione di una sorta di guerra per bande» LAMEZIA TERME — Alla notizia del grave atto intimidatorio nei confronti del segretario regional dell’Udc, Franco Talarico, sono arrivati numerosi attestati di solidarietà e di stima. «Quello dell'altra notte è stato un episodio inquietante che ha fatto tornare alla ribalta episodi inquietanti vissuti in passato in questa città». Lo ha detto il questore di Catanzaro, Arturo De Felice, al termine di un vertice che si è svolto al commissariato di polizia a Lamezia Terme, riferendosi alla bomba fatta esplodere martedì sera nella villa al mare del segretario regionale dell’Udc. «L’attentato dinamitardo a Talarico potrebbe essere collegato ad una matrice politica, considerato il ruolo che l'espoennte politico svolge sia in ambito regionale che a Lamezia, dove l'Udc svolge un ruolo importante per il sostegno alla Giunta comunale di centrosinistra, guidata da Gianni Speranza». «Rinnovo la mia più sentita solidarietà a Franco Talarico e alla sua famiglia. A questo punto, è necessario che le indagini, avviate con solerzia da parte di Forze dell'Ordine e Magistratura, portino a chiarire quanto prima le dinamiche dei due episodi, per evitare rischi peggiori». E' quanto afferma, in una nota, il deputato dell'Unione di Centro Mario Tassone. «Personalmente e a nome del coordinamento dei Giovani di Forza Italia - Popolo della Libertà, esprimo la vicinanza all’amico Consigliere Regionale Franco Talarico per l’ennesimo e gravissimo atto intimidatorio subito. Noi giovani, ti siamo davvero vicini!». Lo afferma Francesco Pingitore, coordinatore Fig - PdL. «Gli attentati intimidatori che hanno colpito l’on. Francesco Talarico, di particolare gravità per la sequenza temporale e le modalità, - dichiara il presidente di Confindustria Catanzaro, Giuseppe Speziali, rappresentano un significativo allarme sociale e generano un clima di forte tensione di cui la Calabria, in questo momento storico, certamente, non ha bisogno. Devo confessare di essere molto preoccupato e gli stessi imprenditori che rappresento, anch’essi vittime in molte occasioni, avvertono, per la frequenza degli episodi, segnali inquietanti in ordine alla tenuta della democrazia e del vivere civile». «E’ davvero inconcepibile che episodi di questo genere accadano in maniera ripetuta. Non si può rimanere inerti di fronte al dilagare di episodi criminali che minano la serenità di chi cerca di porsi al servizio della collettività con il suo operato nella vita politica», sono le dichiarazioni del Parlamentare del Pdl on. Giuseppe Galati, alla notizia del secondo e più devastante atto intimidatorio. La Cgil Calabria, con una nota del segretario generale Sergio Genco, esprime la propria «solidarietà e vicinanza» al consigliere regionale Franco Talarico, e condanna «il vile attentato di stampo mafioso». Invoca una risposta forte dello Stato il deputato Roberto Occhiuto (Udc). «Dopo il grave episodio del 30 ottobre, e nonostante la mobilitazione generale, - dice - un nuovo terribile atto intimidatorio è stato perpetrato. In una simile situazione, - continua - è importante che lo Stato dia una risposta forte». Per Armando Dionisi, commissario provinciale di Catanzaro dell'Udc «preoccupa l'escalation di violenza che sta avvenendo in Calabria nei confronti dell'amico Francesco Talarico. A lui ed alla sua famiglia - aggiunge va tutto il supporto mio e dell'Udc; allo Stato invece chiediamo che faccia chiarezza al più presto su quanto sta accadendo». «La notizia della seconda intimidazione ci preoccupa per la sua enormità e ci indigna per il suo significato: quello in atto è infatti un chiaro, quanto ignobile, tentativo di

Mario Tassone

condizionare l'attività politica del consigliere regionale, minandone con metodi infami la serenità personale e familiare». E' quanto dichiara Nino De Gaetano, capogruppo di Rifondazione comunista in Consiglio regionale e presidente della Commissione regionale antimafia». I Gruppi consiliari regionali del centrodestra hanno espresso «solidarietà convinta all'on. Talarico, per il grave, ennesimo attentato subito». I gruppi hanno ringraziato il ministro Maroni per "«a giusta e doverosa attenzione, prontamente manifestata, per la tutela del collega, auspicando che la magistratura possa in tempi brevi arrivare ad individuare gli autori di gesti criminali che offendono la civiltà e la democrazia». Per Franco Amendola, consigliere regionale del Pd, «i due gravissimi atti intimidatori, verificatisi tra loro a distanza di pochi giorni, nei confronti dell'on. Franco Talarico sono il segno tangibile dell'avvelenamento del clima politico in un frangente particolarmente delicato per la vita politica lametina ma anche per quella regionale. E' forte il sospetto che le scelte politiche dell'on. Talarico, improntato al senso di responsabilità, possano essere la causa scatenante di questa vera escalation criminale. A Franco Talarico ed alla sua famiglia così duramente provata - dice Amendola - esprimo tutta la mia solidarietà». «Vedere una pronta e immediata reazione da parte dello Stato». Lo afferma il sindaco di Catanzaro, Rosario Olivo. «A Franco Talarico - aggiunge - esprimo la vicinanza e la solidarietà della città di Catanzaro, nella certezza che questo vigliacco attentato non scalfirà il suo impegno, la sua passione politica, il suo coraggio di giovane deputato regionale. Analoga solidarietà intendo esprimere all'Udc, di cui Talarico è valoroso segretario regionale, partito che da sempre incarna il sentimento dei cattolici impegnati in politica. L'ultimo attentato a Talarico - aggiunge - ha un preciso significato: condizionare il sistema politico-istituzionale della città di Lamezia Terme e, più in generale, quello regionale. Siamo vicini all'amico Franco Talarico e all'intera città di Lamezia Terme che viene duramente provata da questi episodi, ma saprà certamente trovare la forza di reagire e proseguire nel suo cammino di progresso e sviluppo». Il deputato del Pdl, Jole Santelli, in una nota auspica che si «individuino al più presto i responsabili delle intimidazioni a Franco Talarico. Nell'esprimere - aggiunge - la solidarietà al segretario regionale dell'Udc della Calabria Franco Talarico per il vile attentato subito, auspico che gli investigatori facciano tutto il possibile per individuare al più presto i responsabili dell'atto criminoso. Siamo certi - conclude - che saranno, per intanto, attuate tutte le misure di sicurezza atte a tutelare l'incolumità di Talarico, in maniera da far avvertire con particolare forza la pressione delle

forze dell'ordine sui criminali che hanno compiuto l'attentato». Anche Salvatore Varano, vice sindaco di Borgia, esprime la propria solidarietà. E, ancora, il presidente del Consiglio regionale della Calabria, on. Giuseppe Bova, scrive: «Abbiamo appreso di un secondo attentato intimidatorio, a distanza di pochissimi giorni dal primo, contro l’on. Franco Talarico, segretario regionale dell’Udc. Questa volta l’obiettivo è stata la casa al mare. Una escalation assai evidente per creare panico e far saltare nervi ed equilibrio al nostro amico consigliere regionale e tra i componenti della sua famiglia. Lo scopo di tutto è tanto evidente quanto infame; Talarico e l’Udc, a Lamezia come in Consiglio regionale, stanno parlando la lingua della chiarezza, della moderazione e della responsabilità. Il disegno è chiaro: c’è chi vuole che la politica in Calabria diventi espressione di una sorta di guerra per bande, per annichilirla e affondarla definitivamente. Non prevarranno. Se la solidarietà e la vicinanza

Giuseppe Speziali

nostre all’amico Talarico e alla sua famiglia sono piene e assai sentite, altrettanto grandi sono l’indignazione e la richiesta di una risposta immediata dello Stato contro esecutori e mandanti di azioni così violente e vigliacche. Alla pari diciamo a quanti vogliono creare un clima torbido di confusione, imperniato su paure e violenze, che sapremo agire unitariamente con lucidità, freddezza ed equilibrio per sconfiggere questo ulteriore infame disegno contro la politica, le istituzioni democratiche e le persone che le onorano entrambe». «Dal vile ed ignobile attentato contro la serenità di Franco Talarico e dell’intera sua famiglia emerge la cruda realtà di una criminalità organizzata che, mentre il comitato provinciale per l’ordine pubblico e la sicurezza discute delle misure da adottare dopo la prima intimidazione, alza il tiro passando dai proiettili agli ordigni». E’ l’intervento di Gianpaolo Chiappetta, Capogruppo Popolari Europei verso il Pdl. «Non è possibile - scrive - continuare a tollerare che in Calabria l’impegno politico o quello imprenditoriale equivalga a rendersi bersaglio inerme di chi, privo di scrupoli e imbevuto di cultura ‘ndranghetistica, pensa di poter controllare, condizionare o soggiogare chiunque. Il nostro dovere morale, istituzionale e politico è soprattutto quello di far emergere dalla Calabria la richiesta, unanime ed univoca, di maggiore sicurezza e di una più adeguata dotazione di mezzi e risorse per inquirenti e forze dell’ordine. Penso per esempio al Tribunale e alla Procura della Repubblica di Lamezia Terme, è necessario che simili avamposti dello Stato siano messi in condizione, subito, di operare al meglio delle possibilità. Penso anche che, come drammaticamente ci rammenta la spavalderia di criminali patentati, non basti-

Le perplessità di Franco Talarico: quel voto in consiglio comunale... REGGIO CALABRIA — Il consigliere

regionale Francesco Talarico, che è anche segretario regionale dell’Udc, trasmette la nota che riportiamo qui di seguito integralmente: «Ho sempre fatto politica, da quando avevo meno di vent’anni, sono Consigliere regionale e segretario dell’Udc calabrese e quindi non può che essere politico il contesto in cui leggo quello che sta accadendo a me e ai miei familiari. L’Udc oggi è un partito in crescita ma in minoranza un pò dovunque in conseguenza delle scelte compiute di piena autonomia dai due schieramenti e quindi non gestiamo potere nè amministriamo. Siamo una forza importante in Calabria e stiamo vivendo una fase per molti aspetti decisivi della vita del partito perchè dovremo affrontare nei prossimi mesi scelte di alleanze che ci collocheranno anche nelle prospettive future e dalle nostre scelte dipenderanno le sorti di amministrazioni, enti e istituzioni. Certo denuncio anche una mia personale sofferenza perchè questi atti ignobili ricadono sui miei affetti più cari, la mia famiglia, e ne turbano la serenità. Il clima generale in cui si muove la politica in Calabria è quantomai difficile ed espone a condizionamenti. E in questo contesto negli ultimi mesi le contrapposizioni politiche hanno raggiunto livelli di esasperazione che talvolta hanno travalicato anche i limiti del confronto civile. L’Udc è una forza moderata, aperta al dialogo e responsabile. E questa

Pino Galati

no solo le parole o queste nostre puntuali dichiarazioni; siamo alla vigilia di una seduta del Consiglio regionale, iniziamo con il dare un preciso segnale che vada al di là della semplice solidarietà ad un collega». «Siamo vicini all'amico Franco Talarico e all'intera città di Lamezia Terme che viene duramente provata da questi episodi, ma saprà certamente trovare la forza di reagire e proseguire nel suo cammino di progresso e sviluppo. Esprimo la mia più convinta solidarietà a Franco Talarico e alla sua famiglia per quanto è accaduto». Lo dichiara Marisa Fagà, responsabile nazionale del dipartimento pari opportunità dell'Udc. «Siamo - aggiunge - di fronte ad un'ulteriore inquietante intimidazione nei confronti di chi responsabilmente, come l'amico Franco, è al servizio della gente e che vive l'impegno nelle istituzioni con assoluta dedizione. Mi auguro che presto la magistratura faccia piena luce su questo vile atto». Piena solidarietà dal direttivo della Confapi che incoraggia Talarico ad andare

nostra peculiare identità ci vede impegnati a farci carico degli interessi della collettività e a decidere di assumere coerentemente comportamenti costruttivi, regolandoci di volta in volta e in piena autonomia sulle diverse scelte amministrative. Coerentemente ci siamo mossi in questa linea anche a Lamezia, la mia città, ma non posso pensare che abbia a che fare con i gravi gesti intimidatori il voto che l’Udc ha espresso nelle scorse settimane scongiurando lo scioglimento anticipato del Consiglio e quindi l’ennesimo commissariamento del Comune. Esprimo solo dubbi e interrogativi, perchè naturalmente in questi frangenti ripongo tutta la mia fiducia nell’azione delle forze dell’ordine, nel Prefetto e nel Questore di Catanzaro che in questi giorni mi sono stati molto vicini, e nella magistratura, con la certezza che si procederà rapidamente all’individuazione degli autori e degli eventeuali mandanti di questi atti delinquenziali e grato per l’adozione delle misure di sicurezza soprattutto per i miei familiari. In questi momenti, in cui sembrava prevalere la sfiducia e lo sconforto nel mio animo e in quello dei miei cari, ci hanno risollevato le testimonianze di solidarietà e gli attestati di stima pervenuti dai vertici politici della mia parte – a cominciare da Pierferdinando Casini e Lorenzo Cesa – ma anche di tutti gli altri schieramenti, e di enti, associazioni, istituzioni, assemblee elettive e moltissimi semplici cittadini». avanti». «Quanto è successo per la seconda volta in quattro giorni al Consigliere Regionale Franco Talarico è devastante per la politica nella città di Lamezia Terme. Al mio collega e alla sua famiglia- afferma il consigliere regionale del Pd, Egidio Chiarella - va tutta la mia vicinanza, ma anche l’invito a non perdere la fiducia e a continuare nella propria azione politica. Quanto è successo a Franco Talarico non depone a favore della costruzione di una città, come Lamezia, o di una regione quale la Calabria, che devono rafforzarsi concretamente in direzione della legalità e del cambiamento a favore del bene comune». La Sezione Udc “Luigi Sturzo” di San Pietro a Maida ha voluto manifestare solidarietà e vicinanza a Franco Talarico ed alla sua famiglia: «Di fronte ad atti come quelli perpetrati a danno di Franco Talarico, non si può non reagire con sdegno, - ha detto Sebastiano Senese presidente della locale Sezione». Per Maria Grazia Laganà Fortugno (Pd), parlamantare e Componentedell Commissione Difesa «Soprattutto in Calabria, la trasformazione in prassi sistematica degli atti intimidatori nei confronti dei rappresentanti politici e delle istituzioni è un fenomeno allarmante che non può restare senza risposte. Gli organi dello Stato - aggiunge - devono assumere iniziative adeguate per proteggere l'incolumità di Francesco Talarico. So cosa si prova di fronte ad azioni vigliacche come quelle che sta subendo il leader dell'Udc calabrese, e non è piacevole». Anche Italia dei Valori esprime solidarietà e vicinanza al segretario regionale dell'Udc, così come Dorina Bianchi: «Le intimidazioni sembrano essere diventate in Calabria una realtà con la quale siamo costretti a convivere. Mi auguro che su questo temibile episodio sia fatta chiarezza».


18 Mercoledì 5 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA COSENZA Tutti i reati sarebbero stati commessi a partire dall’ottobre 2007. I carabinieri sono intervenuti dopo la denuncia fatta dalla vittima

Giovane donna violentata, tre arresti Alla 20enne che veniva segregata in un hotel per prostituirsi venivano somministrati tranquillanti COSENZA — Violenza sessuale,

violenza sessuale di gruppo, sequestro di persona, induzione e sfruttamento della prostituzione, "maltrattamenti in famiglia aggravati da ubriachezza abituale, lesioni personali aggravate e violenza privata: queste le accuse a carico delle tre persone arrestate lunedì sera a Bisignano e Torano Castello, nel cosentino, dai Carabinieri. Si tratta di Gino Le Fosse, 23 anni, residente a Torano Castello ma domiciliato a Bisignano; Annunziato Mauro, 38 anni, residente a Torano Castello; Alberto Di Nardo, 42 anni di Bisignano. I tre sono ritenuti responsabili, a diverso titolo, dei reati di commessi da ottobre 2007 ad ottobre 2008 ai danni di una ragazza di Torano Castello, convivente di Le Fosse, ora ospitata da una struttura di accoglienza in una località sicura, dove è stata condotta dai

militari. Gli arrestati sono stati associati alla casa circondariale di Cosenza, a disposizione dell'A. G. mandante. Per le 11, nella sede del comando provinciale dell'Arma, è in programma una conferenza stampa. Sono stati i Carabinieri di Bisignano (Cs) a ricevere la denuncia della vittima. Secondo quanto riferito in conferenza stampa, la ragazza, poco più che ventenne, era costretta da molti mesi a prostituirsi ad alcuni amici del suo uomo, Gino Le Fosse, separato e disoccupato, già noto alle forze dell'ordine. I Carabinieri lo descrivono come una persona dedita all'alcool e di temperamento violento: avrebbe anche percosso più volte la ragazza, costringendola anche ad abortire e ferendola con un coltello in un'occasione. L'uomo avrebbe trovato nella prostituzione della giovane, descritta come molto bella, il

suo mezzo di sostentamento. Pertanto contattava i suoi amici e conoscenti e offriva loro la donna, a prezzi che arrivavano fino a 500 euro per prestazione. I militari hanno individuato anche due clienti, Annunziato Mauro e Alberto Di Nardo. Ma ce ne sarebbero altri in attesa di identificazione. Intanto i tre sono stati ritenuti responsabili, a diverso titolo, dei reati di violenza sessuale, anche di gruppo, sequestro di persona, perchè la ragazza veniva segregata in un hotel, induzione e sfruttamento della prostituzione, maltrattamenti in famiglia aggravati da ubriachezza abituale, lesioni personali aggravate e violenza privata. Tutti i reati sarebbero stati commessi a partire dall'ottobre 2007, avvalendosi anche di tranquillanti che venivano somministrati alla donna per renderla più disponibile.

RICADI I militari hanno controllato la zona per giorni fino a quando hanno fatto irruzione nell’appartamento

Scoperta una casa d’appuntamenti RICADI — Costretto da anni su una sedia a rotelle ed invalido al 100% era una persona insospettabile. A Ricadi, dove vive, tutti lo conoscevano ed era normale vederlo gironzolare per le strade del paese vicino ad un piccolo appartamento di nuova costruzione di sua proprietà. Ma lo strano interesse dell’uomo per quella casa non è sfuggito agli uomini della Benemerita delle Compagnie di Vibo Valentia e Tropea che hanno notato come solo in certi orari ed in certi giorni B. P. si potesse notare a girovagare innanzi all’ingresso del proprio immobile e proprio nei momenti in cui la casa diventava stranamente meta di un continuo via vai di uomini,

spesso professionisti, di tutte le età e provenienti anche dalle province vicine. I militari della Stazione di Vibo Marina ed i loro colleghi di quella di Ricadi hanno allora voluto vederci chiaro e per giorni hanno monitorato l’appartamento, comprendendo come le passeggiante dell’invalido non fossero altro che un vero e proprio servizio di sentinella. I militari hanno guardato e controllato la zona per giorni fino a quando, nella serata di lunedì, non hanno deciso di farvi irruzione dopo che l’ennesimo professionista vi era entrato. Così mentre alcuni Carabinieri, con una scusa, tenevano occupato il pensionato per impedirgli di lan-

ciare l’allarme, altri sono riusciti ad arrivare alla porta dell’appartamento di 50 metri quadri al cui interno hanno trovato una giovane colombiana intenta a prostituirsi. Gli uomini dell’Arma hanno provveduto all’immediata identificazione della donna e del suo cliente che, insieme al padrone di casa, sono stati accompagnati presso la caserma dei Carabinieri di Vibo Valentia. Qui il proprietario dell’appartamento è stato denunciato all’autorità giudiziaria vibonese con l’accusa di favoreggiamento della prostituzione e l’immobile, del valore di mercato di diverse decine di migliaia di euro, è stato posto sotto sequestro.

Crotone, catturati i due latitanti della cosca egemone su Cirò

Silvio Farao

Cataldo Marincola

CROTONE — Nel cuore della tra-

mento di “smarrimento”, si è assistiti ad un progressivo fenomeno di rigenerazione ed assestamento strutturale ed operativo, su livelli più funzionali ad una duplice esigenza: quella di mimetizzarsi (per vanificare le conoscenze acquisite dalle Forze di Polizia) e quella di modularsi su di un più alto livello di attività criminali. Dopo una fase di calma apparente, si sono registrati cambi di strategia per la ricerca di recuperare terreno perduto, anche gestendo in proprio - per il tramite degli adepti rimasti liberi o man mano scarcerati - tutte le lucrose attività lecite ed illecite che da sempre hanno costituito la primaria fonte di ricchezza. Sia le citate investigazioni, che quelle successivamente condotte (iniziando da quelle denominate “Krimisa” e “Krimisa Bis”, per arrivare alla più recente “Bellerofonte” del 24 maggio 2007), hanno dimostrato che l’area di influenza del “ Locale di Cirò” è compresa fra la fascia jonica cosentina sino a tutta la parte nord della provincia di Crotone. In più sono stati ampiamente dimostrati rapporti di “buon vicinato” tra il Locale cirotano e le altre consorterie della provincia di Catanzaro e di Reggio.

scorsa notte, in piena Sila, i Carabinieri del Comando Provinciale di Crotone e dello Squadrone Eliportato Cacciatori Calabria di Vibo Valentia, dopo un meticoloso servizio di osservazione ed avvicinamento, hanno fatto irruzione in un casolare, sorprendendovi e catturando due latitanti: Cataldo Marincola (nato a Cirò il 21 aprile 1961) e Silvio Farao (nato a Cirò il 3 novembre 1948). Con il blitz è stato così decapitato il vertice dell’omonimo clan, egemone su Cirò (Kr) ed i limitrofi hinterland crotonese e cosentino. Dell’esistenza di una “struttura” criminale organizzata, “gerarchizzata” e complessa, ampiamente descritta da diversi collaboratori di giustizia nel corso delle pregresse indagini “Galassia” ed “Eclissi”, fa fede quanto poi sancito, nel marzo 2003, con Sentenza della Corte di Cassazione, laddove viene appunto “riconosciuto” il “Locale di Cirò” quale associazione di tipo mafioso, condannandone i capi ed alcuni affiliati. L’iniziale indebolimento della consorteria ‘ndranghetistica, aveva dato l’impressione che detta organizzazione fosse stata smantellata. Invero, dopo un primo mo-

Servizio a cura della Mediatag settore pubblicità legale

ENTI PUBBLICI E ISTITUZIONI Gli annunci sono presenti sul portale telematico www.aste.eugenius.it

VIBO VALENTIA La richiesta è stata fatta al Gup nell’ambito dell’udienza preliminare per la morte della 16enne

Caso Monteleone, genitori parte civile VIBO VALENTIA — La costituzione

A.M.C. S.p.A. AZIENDA PER LA MOBILITA’ DELLA CITTA’ DI CATANZARO ESTRATTO BANDO DI GARA Gara EUROPEA - con Procedura Aperta - ai sensi del Decreto Legislativo n. 163 del 12 aprile 2006 affidamento appalto servizio copertura assicurativi rischi diversi. Codice Identificativo gare CIG: 0224307FF9

L’A.M.C. S.p.A.- Azienda per la Mobilità della Città di Catanzaro - con sede in Viale Magna Grecia s.n.c. - 88100 S. Maria di Catanzaro (telef. 0961/781467fax 0961/781478) indice gara europea con procedura aperta, ai sensi del Decreto Legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, per l’affidamento dell’appalto del servizio di copertura assicurativa rischi diversi, dal 31.12.2008 al 31.12.2009. L’Aggiudicazione della gara verrà eseguita in base al criterio del “Prezzo più basso” ai sensi dell’art,82 del D.Lgs.vo 163/2006. Importo a base d’asta, per tutte le polizze oggetto dell’appalto, euro 828.202,00 (euro ottocentoventottomiladuecentodue/OO) soggetto solo ed esclusivamente ad offerte al ribasso. Le offerte dovranno pervenire all’ A.M.C. S.p.A. - Azienda per la Mobilità della Città di Catanzaro - Viale Magna Grecia - 88060 S. Maria di Catanzaro entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 10 dicembre 2008, nei modi precisati dal bando integrale,inviato per la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea (GUUE) in data 21.10.2008, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana - V serie speciale - n. 128 del 03.11.2008. La gara verrà esperita in pubblica seduta il giorno 11 dicembre 2008 alle ore 10,30. Il disciplinare di gara, il capitolato speciale di oneri, e relativi allegati, la documentazione occorrente per la valida partecipazione alla gara sono consultabili e scaricabili sul sito aziendale www.amcspa.it. Per eventuali informazioni concernenti gli aspetti tecnico-amministrativi, il Capitolato Speciale di oneri, sulle norme di gara e di aggiudicazione, è possibile rivolgersi al responsabile del procedimento Dott. Gianfranco Muleo - Capo Servizio Contratti - Affari Generali - Tel. 0961/781467 - fax 0961/781478, tutti i giorni feriali escluso il sabato - dalle ore 9,00 alle ore 13,00. Il Presidente del C.d.A. (Dott. Francesco Romeo)

delle parti civili è stata chiesta al Gup del tribunale di Vibo Valentia, Gabriella Lupoli, nell'ambito dell'udienza preliminare per la morte di Federica Monteleone. Nel corso dell'udienza hanno chiesto di essere ammessi come parti civili la famiglia Monteleone, l'Associazione CittadinanzAttiva e la Regione Calabria. I difensori delle nove persone indagate hanno avanzato una serie di

eccezioni ed il Gup si è riservata di decidere nel corso della prossima udienza prevista per il 7 novembre. Federica Monteleone morì, nel gennaio 2007, dopo una settimana di coma seguito ad un black out nella sala operatoria dell'ospedale di Vibo Valentia mentre veniva sottoposta ad un intervento per appendicectomia. Le nove persone per le quali è stato chiesto il rinvio a giudizio sono accusate di omicidio colposo.

«A me interessa il numero degli indagati - ha detto la madre della sedicenne, Maria Sorrentino ma voglio che si conosca la verità. Federica poteva essere salvata con un massaggio cardiaco che non è stato fatto». «Oggi (ieri, ndr) abbiamo raggiunto solo un obiettivo parziale- ha aggiunto». «Vorrei solo che chi sta indagando pensasse che al posto di Federica poteva trovarsi uno dei propri figli».

IL FATTO Lo ha deciso il tribunale del Principato di Monaco nei confronti di Avesani, elemto di spicco della cosca di Palmi

’Ndrangheta, ricercato sarà estradato PARIGI — Il tribunale del Principato di Monaco ha emesso ieri parere favorevole all'estradizione in Italia di Massimiliano Avesani, 47 anni, considerato un elemento di spicco della cosca della 'ndrangheta di Palmi e condannato dal tribunale di Roma in primo grado a 20 anni di reclusione. Avesani, ritenuto colpevole in Italia di associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti, era stato arrestato l'8 settembre mentre passeggiava con

la sua compagna in una piazza di Montecarlo. Il suo avvocato difensore ha anticipato ieri che consiglierà ad Avesani, sul quale pende anche un mandato di arresto delle autorità spagnole per omicidio e occultamento di cadavere, di ricorrere in Cassazione contro la decisione di oggi, che dovrà comunque essere convalidata dal Principe Alberto. L'avvocato ha anche negato ogni addebito: «Non c'entra niente con gli addebiti contenuti nel dossier trasmesso

dalle autorità italiane». Il legale contesta l'estradizione in quanto, secondo lui, violerebbe il principio della "doppia incriminazione", in base al quale i fatti rimproverati in Italia dovrebbero essere punibili nello stesso modo anche nel paese che concede l'estradizione. Invece, aggiunge l'avvocato, il traffico di stupefacenti per il quale Avesani è stato condannato sarebbe una semplice violazione del codice e non un crimine, stando a diritto monegasco. (Ansa)


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Mercoledì 5 Novembre 2008 19

CALABRIA OSPEDALE JAZZOLINO Spaziante dà il via libera per l’utilizzo dei fondi necessari per la ristrutturazione del nosocomio

Ordinanza per la messa in sicurezza Disposto l’immediato avvio dei lavori con un finanziamento di 6 milioni CATANZARO — Il Commissario delegato per l’emergenza socio - economico - sanitaria in Calabria, Vincenzo Spaziante, ha emesso una ordinanza per l’utilizzo dei fondi necessari per i lavori di messa in sicurezza dell’ospedale di Vibo Valentia. Spaziante, insieme ai suoi collaboratori, ha incontrato ieri mattina il vertice dell’ospedale di Vibo Valentia guidato dal Commissario dell’Azienda sanitaria provinciale, Rubens Curia. «La riunione - è scritto in una nota dell’Ufficio del Commissario - ha fatto seguito all’incontro dei giorni scorsi tra Spaziante ed i vertici amministrativi e sanitari dell’ospedale Jazzolino con l’obiettivo di dare immediatamente seguito agli impegni assunti

L’ospedale di Vibo

in quell’incontro, che prevedono in particolare un finanziamento di 6 milioni per lavori necessari alla messa in sicurezza dell'ospedale. Nel corso della riunione sono state individuate le risorse necessarie per il finanziamento degli interventi e ne è stato disposto l'impiego con una apposita ordinanza del Commissario Spaziante, consentendo in tal modo il concreto ed immediato avvio dei lavori». «Con la stessa ordinanza - conclude la nota - è stato disposto che l’Azienda di Vibo riferirà settimanalmente al commissario Spaziante sull’avanzamento nella realizzazione dei lavori, così da poter intervenire in maniera tempestiva nel caso di eventuali ritardi o ostacoli di qualsiasi natura».

Il presidente di Confindustria all’assemblea generale tenuta ieri a Vibo. Federalismo al centro dei lavori

Marcegaglia: «Senza il Sud non si cresce» VIBO VALENTIA — «Se non cresce il Sud ne risentirà tutto il Paese». La presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, chiude “L’Italia senza il Sud”, l’assemblea generale organizzata ieri a Vibo Valentia da Confindustria, e ribadisce quanto espresso due settimane fa a Catanzaro sulla necessità di interventi concreti per un vero sviluppo economico del Mezzogiorno d’Italia. «Ci sono due pre condizioni essenziali - ha detto la Marcegaglia - per il rilancio del Sud, e consistono in una grande guerra alla criminalità e nella esaltazione della legalità e sicurezza. Su questo Confindustria ha un impegno chiaro e continuo. Negli ultimi dieci anni la crescita del Sud è stata di un punto percentuale in meno della media europea, un vero e proprio gap. Se non si rimette in moto il Sud la crescita sarà difficile in tutta l'Italia». La leader di Confindustria ha poi sottolineato le condizioni difficili, nel contesto negativo del Sud, della Calabria: «Il Pil pro ca-

pite - ha detto - è uguale alla metà di quello che si registra in Lombardia, la Calabria ha poi la disoccupazione più alta e l'occupazione più bassa. Quindi è necessaria una inversione di rotta». In merito la federalismo fiscale la Marcegaglia ha detto che «Confidustria è a favore, anche se c'è da considerare che ad oggi c'è solo una serie di principi ma mancano le cifre. In ogni caso siamo d’accordo sull’autonomia e la responsabilità finanziaria mentre diciamo un netto no ad un possibile aumento della spesa pubblica e della pressione fiscale». La Marcegaglia, quindi, ha affermato che «una riforma in senso federalistico se fatta bene può essere una grande opportunità, ma se fatta male può comportare una serie di rischi. Per questo l’attenzione di Confindustria sarà massima». E a proposito della crisi, «noi - ha detto Marcegaglia - pensiamo che in questo delicato momento vadano supportate le imprese per la competitività e certamente le famiglie ed il

CATANZARO CENTRO

FITTASI PRESTIGIOSO IMMOBILE loft indipendente, arredato e climatizzato, precedentemente abitato da funzionari di istituti di credito. ANCHE USO FORESTERIA

INFO

334 1875277

CATANZARO CENTRO STORICO CORSO MAZZINI

VENDESI

ATTIVITA’ COMMERCIALE ADIBITA A BAR Per informazioni chiamare al numero

338/9096746

lavoro». Il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, anche lui Vibo Valentia per partecipare all’assemblea di Confindustria ribadisce di essere favorevole al federalismo fiscale. «Noi siamo favorevoli - ha detto - perché il federalismo fiscale avvicina il contribuente con chi prende in consegna i suoi soldi per organizzare i servizi. E' un modo per suscitare più responsabilità in chi gestisce la spesa pubblica». Il leader della Cisl, inoltre, sottolinea che «è ovvio che ci sono realtà, nel sud, più deboli delle altre. Per questo bisogna mettere in piedi un meccanismo di solidarietà che, però, deve essere sorvegliato e più produttivo». Nel progetto di federalismo fiscale sono garantiti elementi di solidarietà, ha detto il Ministro per gli Affari regionali Raffaele Fitto intervenendo a un convegno organizzato a Vibo da Confindustria. «Siamo partiti - ha detto Fitto - dal modello lombardo per arrivare a un modello italiano». Il Ministro, in particolare, ha evidenziato tre elementi che garantiscono la solidarietà tra le regioni. La perequazione verticale in capo allo Stato, le garanzie dei livelli essenziali e l'addizionalità straordinaria. Fitto ha poi evidenziato che l'obiettivo del federalismo fiscale è responsabilizzare la classe dirigente ad una maggiore efficienza. «Il sud ha detto Fitto - può cogliere il federalismo come una grande opportunità». Il Ministro ha quindi sostenuto che adesso è necessario utilizzare i tempi che restano per l'attuazione pratica del federalismo. Una commissione bicamerale che controlli le deleghe del Governo per l'attuazione del federalismo. A proporlo è stato il deputato del Pd Marco Minniti, ministro dell'Interno del Governo Ombra, intervenendo a Vibo Valentia al convegno sul federalismo. Il processo federalista è ineludibile, ma c’è anche il rischio che faccia diventare l’Italia un Paese tripartito. A dirlo è stato il presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero. Il governatore ha spiegato che c'è il rischio «di avere Regioni forti che potrebbero chiedere ulteriori forme di autonomia, poi le cinque Regioni a statuto speciale ed infine il fardello delle Regioni povere del sud come Puglia o Calabria». Loiero ha anche evidenziato come il progetto di federalismo fiscale sia stato fatto senza un'analisi economico-finanziaria preventiva.

Sanità, Napoli a Maiolo: ancora convinta che il commissario non deve essere Loiero ROMA — «Di fronte alla polemica

avanzata nei miei confronti dall’assessore regionale Mario Maiolo, rimango sempre più convinta della mia proposta circa la nomina di un Commissario ad acta per la realizzazione degli obiettivi di risanamento finanziario dal disavanzo nel settore sanitario calabrese, in persona diversa dall'attuale Governatore Loiero». E’ quanto dichiara in una nota la parlamentare del Pdl Angela Napoli, che controreplica all’assessore Maiolo. «Non comprendo come mai - prosegue Napoli - la polemica sia stata avviata dall'assessore Maiolo, peraltro in tale carica non dall'inizio dell'attuale legislatura regionale, se pur la mia richiesta nasce da una critica che sento di fare a chi guida da ben tre anni le sorti della Calabria. A differenza del Presidente Loiero, il quale anche oggi si fa rappresentare sul mio intervento da persone diverse, l'assessore Maiolo disconosce i contenuti di quei documenti, di quelle inchieste giudiziarie e di quei dati che mi impongono, a tutela dei cittadini calabresi, di fare una richiesta, a mio avviso lecita, ma che stranamente viene ritenuta “stupefacente”. Certo se l'assessore Maiolo, non da portavoce del Presidente Loiero, avesse acquisito conoscenza “dei fatti e delle procedure”, avrebbe cer-

tamente fatto riferimento non solo al Governo regionale del 2001-2005 ma avrebbe preso atto del trend degli ultimi anni, che lo scorso 23 settembre 2008 in Commissione bicamerale per gli Affari Regionali ha portato il Ministro del Lavoro e della Salute a definire “preoccupante la situazione della Regione Calabria”». «Peccato - continua la parlamentare - che forse all'assessore Maiolo sia anche sfuggito il contenuto dell'intervista, pubblicata su “ Il Quotidiano” di lunedì 3 novembre 2008, del consigliere regionale del Pd Franco Pacenza. Così come sarà sfuggito all’assessore Maiolo il fatto che la richiesta analoga alla mia sia stata fatta anche dai Repubblicani calabresi. Così come non avrà avuto modo di leggere né la relazione fatta dalla Commissione ministeriale depositata nel maggio del 2008, né la relazione della Commissione parlamentare per i casi di malasanità, relativamente alla Calabria. E' proprio vero: solo in Calabria è possibile registrare uno sfascio di questa portata e solo in Calabria, probabilmente anche a causa di una “fatiscente” opposizione e di un ingiustificabile trasversalismo, ognuno può arrogarsi il compito di fare da portavoce al Governatore, senza prima aver fatto un minimo di “auto critica”».

Vibo, Camera di commercio: più facile l’accesso ai registri VIBO VALENTIA — Semplificare

l’accesso ai Registri e rendere più efficace lo scambio di informazioni. Questo l’obiettivo della Camera di commercio di Vibo Valentia, che si è attivata per realizzare anche in questo territorio la nuova sfida che le Camere di commercio italiane hanno avviato attraverso un significativo investimento per mettere a disposizione delle imprese strumenti tecnologicamente avanzati. E così, anche a Vibo Valentia saranno offerti alle piccole e medie imprese servizi informatici per supportarle nello sviluppo del proprio business. «Questo nuovo cammino - spiega il direttore generale della Camera di Commercio di Vibo Valentia, Maurizio Ferrara - parte con: “GestiRete”, il servizio che consente di gestire i rapporti con la clientela e finalizzato a sostenere opportune azioni di marketing per ampliare il portafoglio clienti; e con"Archiviere-

te", il servizio che permette di aumentare la sicurezza del proprio business al riparo da qualsiasi evento negativo». «Al fine di meglio illustrare i contenuti - continua Ferrara - questa Camera di Commercio ha organizzato la presentazione di questi due nuovi servizi dedicati alle piccole e medie imprese. Al termine della presentazioni tutti i partecipanti potranno registrarsi ed aderire gratuitamente ai due servizi innovativi». Nel corso dell'incontro verrà presentato anche il portale www. registroimprese. it ed agli imprenditori partecipanti verrà dato in omaggio un coupon di 20 euro prepagato che consentirà l'accesso al portale. L'incontro si terrà il prossimo 17 novembre alle ore 9,15 presso il Salone delle Riunioni della Camera di Commercio di Vibo Valentia. Maurizio Bonanno

Vibo, un campo sportivo da “Un pallone per amico” VIBO VALENTIA — Con l’inaugurazio-

ne di un centro sportivo, realizzato dall'associazione “Tre Tende onlus”, in programma questa mattina a Ricadi, di fatto si conclude l’operazione legata all'edizione 2007 della manifestazione “Un Pallone per Amico”. A darne notizia il vice questore aggiunto Lucia Muscari, responsabile dell'ufficio stampa della questura di Vibo, la quale spiega come l'impianto sia stato costruito «con le somme devolute dalla Polizia di Stato, grazie all'evento bene-

fico svoltosi nel luglio del 2007. L'impianto è destinato a fornire un valido supporto all'educazione dei minori di questo territorio offrendo una concreta alternativa alla strada». La cerimonia si aprirà con la messa del vescovo della diocesi, mons. Luigi Renzo, cui seguirà l’inaugurazione del campo. La giornata si concluderà alle ore 19 con un concerto della Fanfara della Polizia presso il Centro congressi di Ricadi. Ma. Bo.


20 Mercoledì 5 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA Oggi in Consiglio regionale maggioranza e opposizione alle prese con il “si salvi chi può”. Napoli e Maiolo hanno già aperto le danze

Politica divisa sulle “fatture” della sanità Schizzi di fango dall’una e dall’altra parte. Loiero chiederà compattezza COSENZA — Si procede a colpi di

fatture ma oggi è il giorno del consiglio e un paio di punti fermi da qualche parte dovranno pure sbucare. L’ultimo angolo di finanza creativa (e criminale) del Paese è qui, tra le corsie della salute dei calabresi. Gli advisor stanno censendo il “buco” e ci stanno rimettendo i capelli ma armati di cravatte d'occasione Loiero e Spaziante iniziano le danze. Si apre il dibattito perché se qualcuno non lo avesse ancora capito è in quest'arena che si gioca la partita vera che a questo punto è soprattutto politica. In ballo, tanto per stare nel Cosentino, c'è la chiusura di otto ospedali più un miliardo di euro di passivo più il blocco delle assunzioni più la riduzione di tre punti della spesa farmaceutica. Può bastare per navigare nel fango. Il centrodestra (non ancora Pdl e non più solo Forza Italia e An) con una mano offre collaborazione e con l'altra tira fuori le sciabole. Prova a “caricarla” la seduta di oggi di significati strettamente legati all'amministrazione Loiero. “Ballano” sei o settecento milioni solo nel biennio 2006/2007, mandano a dire. Il Pd versione goverCATANZARO — «Fino a qualche

tempo fa, fino al luglio di quest'anno - proseguono -, mancava anche una legge che regolasse i termini di autorizzazione e di accreditamento. Ora una legge, la cui approvazione non è stata digerita da molte persone, c’è; e bisogna avere il coraggio di andare avanti ed esprimere il regolamento che, per la verità, doveva essere applicato nelle scorse settimane». E’ quanto dichiarano in una nota congiunta, Pino Scarpelli, segretario regionale Partito della Rifondazione comunista Sinistra Europea e Francesco Caccavari, responsabile regionale sanità Partito del-

nativa, dalla parte opposta delle barricate, ha una fretta dannata di tirare lo scarico e rimettere nelle mani degli anni che furono il grosso del buco più buco che ci sia in circolazione. Tradotto dalla rissa vuol dire che almeno un terzo del debito complessivo il Pdl asserisce che l'ha creato questa attuale giunta mentre Loiero e i suoi ribattono che parlano i bilanci, gli esercizi di fine anno e tutto il fatto appresso. Da qui, e da questa didascalica contrapposizione, le sberle tra Maiolo e Angela Napoli e il rassemblement inedito di ieri a Lamezia di un centrodestra che non vede l'ora di stare seduto tutto insieme in un qualsiasi tavolo sparso in giro. Non gli pare vero tant’è complicato riuscirci. E ci riesce meglio, chissà perché, quando i guai sono gli altri a doverli piangere per forza. «È necessario che il presidente Loiero illustri compiutamente l'entità del deficit maturato durante i 42 mesi di gestione del centrosinistra, atteso che il quadro prestabilito (900 milioni di passivo) sembra ancora non esaustivo per stessa ammissione del governatore» firmano in coda e insieme i leader dei banchi d'opposizione.

nanziaria nel settore nella legislatura in corso». «Il centrosinistra, in questi tre anni e mezzo - continuano i “nostri” - ha solo riacceso campanilismi deleteri fra le province, evitando di dare corpo ad una riorganizzazione che, invece, sarebbe stata improcastinabile e adeguata alle esigenze della modernizzazione, passando attraverso un nuovo Piano della Salute». Ma il Piano non c'è, non ancora. Né può esserci con quel buco lì. La questione è drammaticamente seria e lo è ancor di più l'atteggiamento complessivo di un consiglio che è pronto a darsi battaglia sulla responsabilità delle fatture dimenticando che per fare più di due miliardi di euro di debiti (di cui uno solo nel Cosentino) ci vogliono la mano destra e la mano sinistra. Una agisce e l'altra guarda fino al prossimo giro, quando a parti inverse si ricomincia il valzer. Gli schizzi di fango da un asse all'altro dell'aula non copriranno gli ammanchi e forse non eviteranno nemmeno la fuga di massa verso il commissariamento. Servono, gli schizzi, al centrodestra per fare le prove di un Pdl che ognuno vorrebbe a modo suo e per cose “sue” e al centrosinistra per far quadra-

re un cerchio che c'ha mille spilli e angoli appuntiti. In mezzo c'è Loiero che è pronto ad incassare gli insulti dell'ala destra dell'aula ma anche i silenzi dei vertici del Pd e perché no, anche gli attacchi di chi nel centrosinistra non amministra e non vuol sporcarsi le mani con il fango di ritorno. In una qualche forma che allo stato è criptica e con modalità tutte da decifrare verrà fuori un ordine del giorno (dopo ore di rissa) che Loiero proverà a far passare per il bene dei calabresi. In attesa della cifra tonda del buco chiederà di far quadrato, ai suoi. E al Pdl, se vuole e se vorrà approfittarne, di un atto di calabrese e responsabile generosità. Ma sprecherà il fiato. E non per l'ordine del giorno, che se passa o non passa non cambia le fatture. Quanto perché è scattato il “si salvi chi può” e da una parte all'altra dell'emiciclo ognuno, sul dibattito della salute dei calabresi, si gioca la propria partita politica. È andata sempre così del resto e Agazio Loiero, che pure è abilissimo come pochi ed è capace di colpi di teatro, non può fare eccezione.

SANITA’ Scarpelli (Prc): «Il cambiamento è in atto. Ma non ci deve essere un razionamento»

vanno governati. Bisogna coinvolgere i cittadini, creando consenso sulle scelte difficili (la chiusura dell'Ospedale San Giacomo di Roma non poche difficoltà ha creato alla giunta di centrosinistra del Lazio). Bisogna razionalizzare, non razionare, e la Regione può mettere in campo risorse e progettualità proprie anche per sopperire all'inadeguatezza del Governo centrale. La volontà di muoversi nella giusta direzione, la vicenda della quantificazione del debito, il cambio di rotta operato da alcune Asp (come quella di Cosenza) dimostrano che il cambiamento è possibile: si può!»

Agazio Loiero

«Appaiono evidentemente risibili - scrivono i gruppi di minoranza le considerazioni sinora espresse e finalizzate a scaricare le responsabilità sul passato, considerando che il deficit presentato dalla Regione, e validato dall'adesione al patto di stabilità, nel 2005 era di circa 180 milioni. Queste considerazioni, peraltro, sono state ribadite dalla Corte dei Conti che ha censurato pesantemente la crescita esponenziale della voragine fi-

«Le cose stanno migliorando» la Rifondazione Comunista. «La Sanità in Calabria, come in tutte le regioni, costituisce - prosegue la nota - la gran parte del bilancio regionale, quasi il 70%; pertanto da noi oltre la metà del bilancio regionale è svincolato da paletti legislativi. Questo è il vero problema. E' indubbio che in questa pesante situazione, ereditata dal centrodestra, esistono tutte le possibilità per muoversi con una certa “disinvoltura”, per

usare un eufemismo, sia da parte del privato sia da parte di manager pubblici disonesti ed incapaci. I quali, con un tratto di penna, cancellano milioni di euro su alcuni capitoli per trasferirli, a piacimento, su altri capitoli. Questa - avvertono i rifondaroli - è la situazione ereditata! Le cose però sono cambiate, stanno cambiando. Solo chi è in malafede o è all'oscuro di come funzionano le cose nella pubblica am-

ministrazione può sostenere che non si sta facendo nulla. Esiste un problema di sfascio organizzativo, di mancati controlli, di innalzamento della qualità professionale di base (nella sanità calabrese ci sono punti di eccellenza ed una buona professionalità generale, che però deve essere messa al passo con i tempi sia in termini organizzativi che di strumentazione tecnologica). I processi di trasformazione

Domenico Martelli

Politiche sociali, le Province si appellano a Mario Maiolo

Nella nostra regione le nascite compensano i decessi. Crotone la provincia più feconda

CATANZARO — I settori delle politiche sociali delle cinque Amministrazioni provinciali della Calabria, in una nota, «segnalano per il tramite dei rispettivi assessori Sergio Polisicchio, Ferdinando Aiello, Attilio Tucci, Salvatore Bonofiglio e Maria Salvia - di aver richiesto all’assessore alle Politiche Sociali della Regione, Mario Maiolo, ed all’assessore al Bilancio, Naccari Carlizzi un incontro finalizzato a trattare i seguenti argomenti: 1) Valutazione dello stato attuale del Piano Sociale. 2)

CATANZARO — «Non sempre la nascita è sicura e non sempre è uguale per tutte le donne e per tutti i bambini. Ci sono le tante Italia del nascere. Ci sono strutture di serie A e di serie B. Di conseguenza, madri di serie A e di serie B. Una realtà che può diventare un dramma quando l’evento nascita si trasforma in emergenza: ottanta parti su cento non hanno problemi ma dieci possono essere ad altissmo rischio, per la mamma o per il bambino». La denuncia è di Massimo Moscarini, presidente del I Congresso della Federazione Italiana di Ostetricia e Ginecologia insieme a Claudio Donadio, Maurizio Bologna e Roberto Senatori. «C'è una grande differenza - aggiunge Moscarini - fra una donna che partorisce in una struttura dove si fanno 200-300 parti l'anno, ma anche di meno, e una donna che invece può mettere al mondo il figlio in una struttura da più di 1.500 parti, sempre in un anno. La formazione degli operatori sarà diversa, come lo è la struttura, talvolta non convenientemente attrezzata per mo-

Piano degli interventi a sostegno delle situazioni di povertà. 3) Attuazione e costituzione del Fondo regionale per l’occupazione delle persone con disabilità; 4) Modifica dell’art. 12 della Legge 23/2003 con migliore distribuzione delle competenze tra Province e Comuni con attribuzione di specifiche deleghe alle Province; 5) Piano per la formazione professionale degli operatori sociali; 6) Fondi per audiolesi e videolesi; 7) Osservatorio permanente sul monitoraggio sociale».

Why Not, oggi la protesta E’ nota alla cronaca degli ultimi periodi la situazione dei circa 200 lavoratori, che dopo aver prestato attività lavorativa presso gli uffici della Regione Calabria per 10 anni come esternalizzati con la società Why Not, si sono trovati nel giro di un giorno licenziati senza valido motivo e privi di lavoro. Nel mese di agosto scorso - affermano in una nota alcuni lavoratori ex Why Not - la situazione pareva in via di risoluzione e in Consiglio regionale si era fatta una legge per tutelare il posto di lavoro. La Giunta regionale nei mesi di Settembre e Ottobre dichiarò ai lavoratori ed alle sigle sindacali che si stava lavorando alla realizzazione di alcuni progetti di riqualificazione per la Regione Calabria dove impiegare i lavoratori ex Why Not e che avrebbero ripreso a lavorare il 3 novembre 2008. Ad oggi tutto ciò sembra sia stato mandato per aria». «Per questo motivo - si apprende nella nota - domani (oggi per chi legge, ndr) novembre tutti i lavoratori ex Why Not daranno vita ad una viva manifestazione di protesta con tanto di presìdio e rivolta a tutti i vertici della Regione Calabria. Il presido inizierà da via Lucrezia Della Valle presso il dipartimento Lavoro di Catanzaro».

Calabria in pareggio demografico tivi economici. Spesso nei Centri dove si nasce meno che altrove manca il terzo livello neonatologico. E' il livello che permette con la rianimazione un'assistenza idonea e tempestiva ad un bambino che soffre di una patologia o è di basso peso. Tutto questo dimostra che in Italia assistiamo a realtà molto diverse. Nel 2007 in Calabria - lo dice l'Istat - sono nati 18.107 bambini dei quali 9.323 maschi e 8.784 femmine. Il mese in cui sono nati più bambini è stato quello di ottobre. Il bilancio demografico, in Calabria, è risultato pressoché in pareggio (i morti sono stati 18.094) con una crescita naturale per il 2007 pari a 0,3. Quasi un pareggio. Il bilancio è negativo, anche se di poco, nelle province di Cosenza e Catanzaro. Molto positivo in quella di Crotone (2,5). Il tasso di natalità in Calabria, sempre secondo l'Istat, per il 2007 è stato 9 (inferiore alla media nazionale pari a 9,5 nati per mille abitanti). La provincia con il tasso di natalità più alto è

quella di Crotone (10 nati ogni mille abitanti), Vibo Valentia e Reggio Calabria (9,5), Catanzaro (8,6) e Cosenza (8,4). Se è stata confermata la tendenza del 2006, dobbiamo ipotizzare che siano nati in Calabria soprattutto dei Francesco e delle Francesca - questi infatti i nomi più gettonati nella regione - che possono contare su una speranza di vita rispettivamente di 78,8 e 84,1 anni, in linea con la media nazionale. Anche in Calabria, così come nelle altre regioni, si assiste ad un cambiamento delle abitudini riproduttive. La cicogna, infatti, non tiene più molto conto dell’età della madre. In Italia l'età media delle madri, italiane, è intorno ai 31 anni. Aumentano le over 40 e diminuiscono, fortunatamente, le minorenni. In Calabria, nel 2006, sono diventate madri soprattutto le donne tra i 30 e i 34 anni. E per 42 donne la cicogna è arrivata dopo i 45 anni. In ogni caso, questo non vuol dire che sono necessariamente tutte alla loro prima gravidanza. (Agi)


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Mercoledì 5 Novembre 2008 21

CALABRIA CATANZARO Una nota del consigliere comunale del Pd Giuseppe De Gaetano sulla tormentata vicenda Parco Romani

«Il Comune pronto a salvare il Pru» «Liberare la ditta dal nodo scorsoio che impedisce i rifornimenti finanziari, già disponibili e pronti» CATANZARO — «Questa Amministrazione, questo Consiglio comunale si trovano nelle condizioni di dover dipanare un complicatissimo nodo venutosi e creare, forse per un eccesso di garantismo nel marzo 2005, allorquando è stata stipulata la convenzione tra Comune e ditta Romani» si legge in una nota del consigliere comunale del Pd Giuseppe De Gaetano. «Convenzione nella quale veniva inserito l’articolo 3 bis - prosegue -, quindi postumo, con il quale si pattuiva che la Ditta si impegnava ad acquistare, a titolo oneroso, la proprietà di un terreno di 13.350 mq, acquisito al Patrimonio comunale dalla stessa, per non aver demolito baracche di legno adibite a deposito, per complessivi 1335 mq, pagando un onere stimato dall’ufficio Patrimonio, di 2.874.768 euro, garantendo il pagamento mediante adeguata ed idonea fidejussione. Ma a differenza di analoga iniziativa privata, inserita nello stesso Pru, l’area non venne data nella disponibilità della ditta, ma rimase di fatto proprietà comunale, per cui la ditta Romani, partner e socio del Comune, nella realizzazione del Piano di recupero, poteva sì edificare il progetto presentato, poteva realizzare opere di urbanizzazione per la collettività investendo le proprie risorse economiche, ma non accedere ad alcuna forma di finanziamento, non poteva stipulare rogiti, non poteva contrarre mutui finché il terreno restava di proprietà comunale. Ad oggi non risulta che l’altro partner comunale del Pru, Aterp, Abitecoop, abbia avuto diffi-

coltà o complicazioni nella gestione e realizzazione del proprio progetto, perché la piena disponibilità dell’area ottenuta dal Comune in permuta di magazzini, allora da realizzare, previa prestazione di idonea fidejussione, hanno consentito allo stesso di poter accedere a forme di finanziamento. Risulta invece che il partner privato, Romani, abbia dichiarato di aver esaurito le proprie scorte economiche investendole tutte nell’intervento previsto dal Pru, valutato intorno ai trentasei milioni di euro, oramai realizzato al novanta per cento per mantenere fede agli impegni presi con l’amministrazione comunale ed oggi si rivolge al perone pubblico per farsi liberare dal nodo scorsoio che lo soffoca e impedisce i rifornimenti finanziari, che sarebbero stati già disponibili e pronti, soltanto se il terreno fosse stato nella sua disponibilità. Disponibilità che adesso e solo adesso è stata inspiegabilmente negata. Questa è stata e rimane una anomalia! Questo è il nodo gordiano che l’amministrazione è chiamata a sciogliere anche per ripristinare uniformità di comportamento amministrativo. Ma non è soltanto una questione di equità e nemmeno un modo per andare incontro ad un partner benemerito, che ha consentito all’amministrazione di ottenere dieci milioni di euro di contributi regionali utilizzati per modernizzare la Città (riqualificazione piazzale stazione Ferrovie dello Stato e facciate - collegamento stazione e Fiumarella)». «A mio avviso - continua la proposta di delibera posta all’at-

Giuseppe De Gaetano

tenzione del Consiglio comunale è l’unica via percorribile per consentire alla stessa amministrazione di ottenere con immediatezza ciò che era stato pattuito. Altri percorsi, tutti vagliati con attenzione e scrupolosità, non sono praticabili soluzioni alternative quali: cessioni di crediti, terzo datore di ipoteca, cambiali ecc. Non sono garantiste per una Amministrazione attenta ed oculata. Accettare l’adempimento dell’articolo 3 bis della convenzione mediante cessioni di immobili, si appalesa come unica soluzione praticabile nell’interesse pieno ed esclusivo dell’Amministrazione comunale, che finalmente incassa quanto dovutogli e contemporaneamente scioglie il cappio, che era stato stretto al collo del partner privato, consen-

tendogli di completare l’opera necessaria e fondamentale per la completezza del Pru e senza la quale l’Amministrazione comunale verrebbe meno a quanto si è obbligata con la firma dell’Accordo di programma, in particolare, verrebbe meno agli impegni previsti dall’articolo 7 dello stesso, mettendo a rischio la restituzione del contributo di dieci milioni di euro ricevuto dalla Regione Calabria, aprendo un baratro nel bilancio comunale, che potrebbe portare al dissesto finanziario, oltre che allo sforamento del Patto di stabilità. Pericolo da scongiurare con immediatezza anche perché la proposta di delibera consiliare, permette di acquisire al Patrimonio comunale immobili a prezzi inferiori a quelli di mercato ed in posizione utile per un utilizzo diretto. Quindi idonei per un lease back, strumento finanziario per fare cassa, da utilizzare per far fronte ad una eventuale tendenza dello sforamento del Patto di stabilità. Questa Amministrazione ha già dato ampia dimostrazione di sapersi assumere le responsabilità dovute al rispetto della continuità amministrativa e certamente anche in questo caso garantirà responsabilmente gli impegni assunti, da altri, nella consapevolezza di fare gli interessi della città. Questa Amministrazione - conclude - con in testa il sindaco Olivo, è già impegnata ed è pronta a salvare il Pru anche per scongiurare il pericolo di dissesto finanziario per il Comune, che deriverebbe da un suo eventuale fallimento, con conseguenze nefaste imprevedibili».

CATANZARO Istat, insediamento commissione comunale Oggi alle ore 10, nei locali dell’assessorato al decentramento di via Italia, il sindaco, Rosario Olivo, l’assessore, Tommasina Lucchetti ed il dirigente del settore, Gaetano de Vita, presenzieranno l’insediamento della commissione comunale per il controllo sulla rilevazione di prezzi al consumo. La commissione è presieduta dal Sindaco ed è composta da rappresentanti della Confcommercio, dell’Associazione industriali, dell’Associazione coltivatori, dai sindacati confederali: Cgil, Cisl e Uil. L’insediamento della commissione sancisce, dopo oltre venti anni, l’ingresso del comune Capoluogo di regione nella formazione dell’indice nazionale dei prezzi al consumo. Acqua, oggi disagi Oggi dalle ore 9 alle ore 15 per lavori di manutenzione straordinaria sulla condotto idrica comunale, sarà sospesa l’erogazione dell’acqua in contrada Casello, “Città del Sole” nel quartiere Gagliano. Lo ha reso noto l’ufficio acquedotti di palazzo de Nobili che eseguirà l’intervento.


22 Mercoledì 5 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA LAMEZIA TERME Si tratta di due magazzini confiscati perchè intestati alla moglie del noto boss Francesco Giampà detto “il professore”

Al Comune un immobile della ‘ndrangheta Il provvedimento permetterà di disporre dei beni che saranno utilizzati per fini socialmente utili LAMEZIA TERME — Ieri mattina a Lamezia Terme personale della Sezione Misure di Prevenzione della Divisione Anticrimine della Questura di Catanzaro, unitamente a quello del Commissariato di Pubblica Sicurezza di quel centro, ha consegnato un immobile confiscato alla ‘ndrangheta a Funzionari del Comune in ottemperanza alle vigenti disposizioni antimafia. Detto immobile, composto da due magazzini ed ubicato in località Gigliotti, risulta intestato alla moglie del noto boss lametino, attualmente detenuto, Giampà Francesco, classe ‘48, detto “il professore”, considerato dagli inquirenti capo indiscusso dell’omonima cosca mafiosa operante nel lametino e strettamente legato alla criLAMEZIA TERME — È giunta a

conclusione la prima edizione della manifestazione “Music Against ‘ndrangheta” promossa dall’associazione “Casa della Legalità” di Lamezia Terme presieduta da Emilia Cantafio ma che è già trovato compimento nelle due precedenti edizioni promosse da parte di un comitato spontaneo di giovani lametini che tre anni fa, dopo la tragedia che ha colpito la famiglia Godino e segnato la città per via dell’intimidazione mafiosa finita con la distruzione di un intero palazzo di tre piani con annesso deposito, e che ha spinto migliaia di giovani lametini a ribellarsi alla mafia unendosi e protestando contro quel fenomeno chiamato mafia attraverso l’arte. Musica, pittura, poesie e fotografia per denunciare il male e portare avanti progetti che coinvolgano, nella legalità, la gente comune ma soprattutto i giovani delle scuole. E da questo desiderio di cambiamento e di volersi esprimere anche attraverso l’arte, nasce e si sviluppa anche questa “terza” edizione caratterizzata, stavolta, da LAMEZIA TERME — L’Assemblea dell’Asi della provincia di Catanzaro guarda allo sviluppo dell’Area Sir e chiede alla Regione Calabria maggiore attenzione soprattutto in termini di trasferimento di risorse finanziarie. L’occasione per affrontare il tema del riconoscimento da parte della Regione del ruolo strategico che le Asi calabresi devono necessariamente avere, è stata offerta dalla riunione dell’Assemblea Generale del Consorzio del 30 ottobre che ha avuto all’ordine del giorno l’approvazione del Piano Economico Finanziario-anno 2009. Presenti i rappresentanti della Regione Calabria nella persona di Nicola Ioppolo, la Provincia di Catanzaro con il Presidente Wanda Ferro, la Camera di Commercio di Catanzaro con Marcello Gaglioti, la Confindustria di Catanzaro con Antonio La Gamba, il Cna con Nicola Mastroianni, la Compagnia della Opere con Giovanni Lacaria, il Consorzio di Bonifica con Umberto Mangani. Presenti anche molti dei sindaci dei comuni che fanno parte dell’Asi a partire dai più importanti, Catanzaro e Lamezia Terme. L’assemblea è stata molto partecipata ed ha registrato una discussione particolarmente incentrata sull’annoso problema dell’assenza di interventi di sostegno finan-

minalità organizzata del reggino, del vibonese e del crotonese. Il provvedimento, emesso dalla Corte d’Appello di Catanzaro, permetterà al Comune di Lamezia Terme di disporre dei beni confiscati che sa-

L’immobile in questione era stato posto sotto sequestro nel 2000 a conclusioni delle indagini

La consegna dell’immobile

LAMEZIA TERME Dopo il successo di Music Against ‘ndrangheta sarà promosso il consumo critico

Le iniziative della Casa della legalità quattro concorsi. Musica, letteratura, fotografia e arte pittorica ad accomunare tutti coloro che hanno voluto cimentarsi in questa prima esperienza della Casa della Legalità che ha creduto, come sottolineato dalla presidente Cantafio «che un giovane meglio riesce ad esprimersi proprio attraverso del diverse forme d’arte e, nello specifico, passando dalla musica all’arte, al disegno alla fotografia». E proprio per la libertà di pensiero e di espressione, non c’è stato un vero e proprio tema trainate nel concorso. E al di la del settore letteratura, tutte e tre le restanti sezioni, sono state a libera interpretazione del candidato. Tanti ma non tantissimi i lavori presentati ai tecnici esperti che hanno avuto l’arduo compito di valutare il materiale pervenuto e che stato oggetto di premiazione durante la cerimonia conclusiva avvenuta

Emilia Cantafio

alla presenza dl sindaco Gianni Speranza. Assente invece, la presidente della provincia di Catanzaro, Wanda Ferro. E dopo questa edizione che ha visto sette giovani premiati salire sul

“podio” dei più bravi, quali saranno i prossimi impegni della “Casa della legalità”? a spiegarlo, sempre la presidente Emilia Cantafio. «I prossimi impegni dell’associazione saranno quelli di lanciare il consumo critico. Vorremmo iniziare un lavoro sul questo fenomeno ma siamo molto attenti anche per la vicenda che riguarda più da vicino la chiusura della Repubblica di Lamezia Terme. Questi al momento sono i due punti fermi sui quali ci stiamo impegnando molto, ma continueremo ad entrare nelle scuole, ad avvicinare i ragazzi ed sensibilizzarli sulle tante problematiche che investono la nostra città. Inoltre, abbiamo da poco iniziato una campagna di tesseramento per volere avvicinare quanti più giovani ad una associazione che parla di legalità e che vuole rompere la diffidenza che spesso c’è verso tali associazioni».

LAMEZIA La discussione si è incentrata sull’assenza di sostegno finanziario da parte della Regione

L’assemblea generale del Consorzio Asi ziario da parte della Regione Calabria all’Ente di Sviluppo. Sempre nel contesto dell’assemblea i soci hanno preso atto della validità dei programmi illustrati dal Presidente dell’Asi, Dott. Giuseppe Petronio, dal Direttore Dott. Francesco Cosentino e dal Vice direttore Dott Fabrizio D’Agostino. Molto importante l’intervento del Presidente della Provincia di Catanzaro, Wanda Ferro che ha preso atto, con soddisfazione, delle proposte e dei programmi assunti dall’Asi nel corso di questi mesi, rinnovando la propria disponibilità ad una stretta collaborazione, sia in riferimento alla redazione del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale che per quanto attiene lo Sviluppo dell’area Pip provinciale situata in località Corace. La riunione ha registrato anche l’intervento del rappresentante del comune di Catanzaro, Carlo Piroso il quale ha lamentato l’assenza di programmi d’investimento sulla città di Catanzaro. Il Presidente Dell’Asi Petronio, da parte sua, ha ricordato il fatto fondamentale dell’avvio della redazione del nuovo piano

regolatore che interesserà tutta la provincia. In questo senso il Presidente ha evidenziato l’opportunità di una stretta collaborazione con l’amministrazione provinciale di Catanzaro e con l’amministrazione comunale della città capoluogo. Petronio ha altresì sottolineato il fatto che in questa fase il Piano Economico Finanziario non poteva che riguardare l’esistente mentre altra cosa saranno le valutazioni di ordine politico e gli investimenti conseguenti su tutta l’area provinciale. È importante sottolineare la posizione molto critica che hanno assunto le associazioni, in particolare, l’Assindustria, la Cna e la Camera di Commercio di Catanzaro i cui rappresentanti La Gamba, Mastroianni e Gaglioti, pur apprezzando il lavoro svolto dai vertici dell’Asi hanno, nel momento in cui si è trattato di votare il Pfe, espresso voto negativo per protesta contro la Regione Calabria, particolarmente contro la mancata assegnazione dei Fondi Por che allo stato non possono essere utilizzati dall’Asi. I rappresentanti delle tre associazioni di categoria

hanno quindi suggerito di chiedere un incontro urgente al Presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero, per meglio affrontare la problematica paventando addirittura la possibilità, in caso di mancato ascolto da parte della Regione, di recedere dalla stessa Asi. Da questo punto di vista il Presidente Petronio ha assicurato alle associazioni di categoria, critiche sul ruolo della Regione, relativamente allo sviluppo delle attività dell’Asi, che si provvederà unitariamente ad avviare un incontro chiarificatore con la Regione Calabria e che in ogni caso va al Presidente Loiero il merito di avere risolto, dal un punto di vista normativo, il problema del ruolo delle Asi. Per quanto riguarda le questioni di natura statutaria, poste sempre nel corso dell’Assemblea, Petronio ha infine rassicurato tutti che sarà sua cura convocare a breve un incontro per superare le zone d’ombra riscontrate, al fine di recuperare unità operativa tra l’Asi e le categorie imprenditoriali, indispensabili per superare l’attuale stallo e guardare con fiducia al futuro.

ranno utilizzati per fini socialmente utili. L’immobile in questione era stato posto sotto sequestro nel 2000 a conclusione di articolate indagini patrimoniali condotte dagli investigatori dell’Ufficio Misure di Prevenzione. L’individuazione dei capitali accumulati illecitamente e l’aggressione dei patrimoni in mano alla mafia rappresentano oggi uno degli strumenti più validi per colpire il potere economico delle cosche e indebolirne il sistema. E’ proprio procedendo in questa direzione che l’Ufficio Misure di Prevenzione della Divisione Anticrimine del capoluogo procede incessantemente nella continua lotta alla criminalità organizzata. Riguardo ai premiati, questi i nomi per le rispettive categorie: Letteratura/Temi, Francesca D’anna, Liceo Scientifico di Lamezia Terme, vince la partecipazione alla finale regionale del MArteLive 2009 e un buono libri di 100 euro; Arte: ex aequo per Francesca Crispino con il quadro Spaventapasseri che vince la possibilità di effettuare una propria mostra, un cavalletto, una tela, un pennello e una tavolozza, e la finale regionale del MArteLive 2009 e per Mariangela Puzzonia con il logo del Man che vince una tela, un pennello e una tavolozza e un lettore mp3. Fotografia ex aequo per Nicola Madia vincitore di una macchina fotografica digitale e per Giuseppe Carchidi che vince la finale regionale del MArteLive 2009 e la possibilità di realizzare una propria mostra fotografica. Per la sezione Musica, sempre un ex aequo tra i I Maietautica che vincono la finale Regionale del MarteLive 2009 e l’Acid Noise che registreranno una propria Demo. Antonietta Bruno

Parrocchia “Madonna di Pompei” A Madonna di Pompei ieri sera 5 novembre prende il via “La Scuola della Parola”. La Parrocchia “Madonna di Pompei” organizza, nel tempo della celebrazione dell’Anno Paolino e del Sinodo dei Vescovi, «La Scuola della Parola», aperta a tutte le comunità della Forania Ovest della città di Catanzaro. Gli incontri si svolgeranno tutti i mercoledì, con inizio alle ore 18,30, a partire dal 5 novembre 2008. Due esperti biblisti guideranno gli incontri: da novembre fino alla fine di gennaio 2009 don Erminio Pinciroli; fa febbraio a maggio don Vincenzo Lo Passo. Questa sera il primo incontro. A questi momenti di approfondimento si affiancheranno delle iniziative specifiche, che legano San Paolo al tema pastorale della testimonianza della carità. La Scuola della Parola introduce alla conoscenza della Scrittura e aiuta a operare un giusto discernimento sulla propria vita. La Parola di Dio va dunque studiata e pregata, letta e meditata, lasciata entrare nella propria vita spirituale affinché la trasformi e sostenga la fede. Lo scopo educativo e pastorale è introdurre i giovani ad una progressiva familiarità con il testo sacro, luogo fondamentale per la conoscenza del mistero di Cristo e nutrimento indispensabile per una preghiera matura.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Mercoledì 5 Novembre 2008 23

CALABRIA CATANZARORimarrà in carcere durante le indagini preliminari Giovanna Bevilacqua accusata di ricettazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

Droga, custodia cautelare per una rom Tutt era iniziato lo scorso 11 settembre durante dei controlli nel campo nomadi di Germaneto CATANZARO — Ieri mattina, gli Agenti della Sezione Antidroga della Squadra Mobile di Catanzaro, diretti e coordinati dal Vice Questore Aggiunto della Polizia di Stato Dott. Francesco Rattà e dal Commissario Capo Dott. Saverio Mercurio, hanno eseguito, al termine di intensi servizi info-investigativi svolti, l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa a carico di Giovanna Bevilacqua, 29enne catanzarese di etnia rom. Le indagini degli uomini della Squadra Mobile erano iniziate con il ritrovamento avvenuto lo scorso 11 settembre, durante dei controlli straordinari nel campo nomadi di Germaneto, all’interno dell’abitazione della donna di un grosso carico di elementi da corredo di sospetta provenienza illecita. Negli scatoloni sequestrati, contenenti, fra le altre cose, biancheria, cristalleria e porcellane varie, fu rinvenuto dai poliziotti un consistente quantitativo di sostanza stupefacente, di cui parte già suddivisa in dosi, di diversa natura: cocaina, eroina ed hashish per un peso complessivo di circa 500 grammi. Oltre a questo, ben nascoste fra lenzuola e coperte, due bilancini elettronici di precisione utilizzabili per la preparazione delle singole confezioni di stupefacente destinate alla distribuizione, la somma in contante di oltre 20.000 euro, in banconote di piccolo e meCATANZARO — Il partito socialista di Riccardo Nencini, in provincia di Catanzaro, si riorganizza. Avviata con ottimi risultati la fase del tesseramento, le sezioni territoriali si attrezzano per l’imminente competizione elettorale europea e per il rinnovo di molte amministrazioni locali chiamate al voto nella prossima primavera. A Sellia Marina, già patria del segretario provinciale Nino Biamonte la sezione “Sandro Pertini” alla presenza del consigliere regionale On. Pino Guerriero, rinnova i propri organismi nominando a segretario di sezione il giovane Francesco Voci impegnato, tra l’altro, nella costituzione della federazione giovanile socialista nella provincia di Catanzaro. Ad affiancarlo nella giuda del partito sono stati eletti: Presidente Rotella Giuseppe, membri del direttivo Buffa Vincenzo, Dell’Apa Tommaso, Doria Domenico, Mauro Giuseppe, Messina Bruno e Vattini Vittorio. Nel suo discorso di insediamento Francesco Voci ha dato particolare

CATANZARO L’approvazione è arrivata durante la riunione della IV Commissione consiliare presieduta di Ivan Cardamone

Pronto il piano dei contributi per le biblioteche CATANZARO — La VI commissio-

Giovanna Bevilacqua

Scoperti 500 grammi tra cocaina, eroina ed hashish dio taglio, un libretto di risparmio postale e documenti identificativi intestati alla stessa Bevilacqua. Gli elementi investigativi raccolti dagli inquirenti hanno delineato un quadro indiziario a carico della donna tale da far disporre al Giudice per le indagini preliminari l’applicazione nei suoi confronti delle misura della custodia cautelativa in carcere per i reati di ricettazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

ne consiliare della Provincia di Catanzaro, presieduta dal consigliere Ivan Cardamone, ha approvato, dopo un’attenta valutazione tecnica ed amministrativa, il piano di riparto dei contributi da destinare alle Biblioteche degli Enti Locali. Argomento che sarà poi sottoposto alla valutazione del Consiglio Provinciale per la definitiva approvazione. Il piano, approvato in base ai criteri stabiliti dalla legge, prevede un investimento di circa 57 mila euro somma destinata, appunto, al sostegno della biblioteche degli Enti Locali. «Questo piano - spiega il presidente della commissione Cardamone - intende qualificare anche il sostegno culturale fornito alle biblioteche attraverso l’acquisizione di libri di alto profilo culturale. Un piano, aggiunge, Cardamone predisposto sulla base del conferimento delle funzioni alle Province in tema di istruzione, cultura, formazione. In conformità a tale delega ed al riparto economico finanziario alla provincia di Catanzaro sono stati erogati 55.710,00, anche sulla base delle indicazioni

emerse da una serie di tavoli tecnici per definire appunto, le problematiche connesse al trasferimento alle Province delle competenze in materia di biblioteche di Enti locali per l’utilizzo delle risorse finanziarie trasferite. E sulla base di principi e delle linee indicate la Provincia di Catanzaro ha predisposto una serie di incontri allo scopo di ottenere i criteri e le linee guida per la suddivisione delle risorse ai comuni ed alle loro biblioteche sia per l'anno 2006 che per il triennio 2007-2009». Da tali incontri è scaturita la metodologia ed il criterio da adottare per la concessione dei contributi alle biblioteche degli Enti locali, che l’Amministrazione provinciale ha fatto proprie e che sono state approvate dalla VI commissione consiliare dopo una attenta valutazione. Soddisfazione per il lavoro svolto dalla commissione è stata espressa dal presidente Ivan Cardamone, il quale ringrazia tutti i componenti della stessa per l’apporto dato ma anche i dirigenti ed in funzionari della Provincia che hanno invidiato i criteri sulla base dei quali saranno poi erogate

CATANZARO L’on. Guerriero alla riunione del Partito socialista. Nominato anche il segretario di sezione

«C’è un grande spazio politico da occupare» rilevanza alla riforma della scuola voluta dal governo di destra dichiarando: «La protesta è un atto importante che non può essere strumentalizzata dalla politica». L’on. Guerriero esaltando la scelta di rinnovamento fatta dai compagni della sezione di Sellia Marina, ha ripreso le parole del neo eletto segretario dichiarando che «è vero che siamo molto poco ascoltati ma francamente tutto questo non possiamo dire ci sorprenda: gli esiti delle elezioni del 13 aprile continueranno a produrre effetti negativi per noi ancora a lungo. Eppure c’è un grande spazio politico innanzi a noi che dovremo avere la capacità di occupare. La destra, infatti, e ostaggio del suo leader massimo che dispensa decreti e nomine ministeriali a proprio uso e consu-

L’onorevole Guerriero, Francesco Voci e Nino Biamonte

TI HANNO NEGATO UN PRESTITO PERCHÉ SEI

PROTESTATO

NO DA BANCHE E FINANZIARIE? MediaConsult AGENZIA D’AFFARI

SEI STANCO DI SENTIRTI DIRE

Via Italia, 51/53 - Info 0961.743398 - 334.6690330 - 334.6690331 88100 CATANZARO - mediaconsultcz@gmail.com

RIABILITAZIONE

TI FINANZIA LA TUA TELEFONA O INVIA UN SMS CON IL TUO NOME E I TUOI DATI ANAGRAFICI UNO STAFF DI ESPERTI E’ A TUA DISPOSIZIONE

GRATUITAMENTE

Ivan Cardamone

alla singole biblioteche i fondi previsti dal piano provinciale sulla base della somma destinata dalla Regione. «Il piano - commenta Cardamone - ci permetterà di consolidare e sviluppare il nucleo di biblioteche degli enti locali della nostra provincia ed anche favorire al massimo il raggiungimento degli standard richiesti, in quelle biblioteche che dimostrano ancora carenza nella qualità dei servizi offerti». mo, il Pd è in continua e crescente difficoltà lacerato da divisioni interne, la sinistra arcobaleno sembra incapace di riprendersi dallo choc e Di Pietro gioca ogni giorno a fare lo "sfascita", incurante degli interessi del paese. Se ne sono accorti anche quelli del Pd che, infatti, mostrano di avere nei nostri riguardi un atteggiamento decisamente più amichevole rispetto ai mesi scorsi, ma ciò non basta. In virtù di questo scenario politico si apre per noi Socialisti una stagione importante, di riscatto che anche attraverso la nostra capacità di dare spazio e proposta ai tanti giovani che ci guardano con interesse, ci candidiamo a divenire a Sellia Marina come in Calabria il partito di riferimento di vuole realizzare una società coesa e riformista». In conclusione il Segretario provinciale Nino Biamonte ha sottolineato «andremo ovunque, a cominciare dalle regionali in Abruzzo del 30 novembre, con il nostro simbolo, le nostre idee, le nostre donne ed i nostri uomini candidati».

Finanziamenti e mutui • Cancellazione e riabilitazione • protesti (cambiali o assegni) Aggiornamento • Banche Dati Prestiti personali • Istruzioni pratiche • finanza agevolata Leasing • strumentale e immobiliare Cessione • del Quinto e Delega di Pagamento Visure • on line u.i.c. A 60164


24 Mercoledì 5 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA CATANZARO Ieri si sono celebrate anche la Festa dell’Unità nazionale e il 90° anniversario della Prima Guerra mondiale

La Giornata delle Forze armate Tra le inziative anche l’alzabandiera in piazza Matteotti a cui hanno preso parte autorità politiche, religiose e militari CATANZARO — Ieri la celebrazione della festa dell’Unità nazionale e della Giornata delle Forze Armate. Nei giorni scorsi il Prefetto di Catanzaro, Sandro Calvosa, aveva annunciato una serie di iniziative che hanno avuto luogo ieri in molte città della regione. Primo appuntamento alle 10 in piazza Matteotti presso il Monumento ai caduti. Qui, d’intesa con il Comandante della Regione Calabria, ha avuto luogo una cerimonia militare a cui hanno partecipato autorità religiose, politiche, civili e militari. Un’alzabandiera solenne a cui ha fatto seguito la lettura della preghiera per la Patria. Ma ieri è stata anche la ricorrenza del 90°anniversario del primo conflitto mondiale. Una concomitanza di eventi significativa che hanno spinto il Ministro della difesa, Ignazio Larussa, a dare vita ad una serie di iniziative per rinsaldare il legame che unisce la Nazione e le sue forze armate. A tal proposito sono stati molti gli incontri presso gli istituti scolastici dell’intera regione. Tutto ciò con l’obiettivo di far comprendere agli studenti il significato della Festa del 4 novembre. Ad avviare in Calabria queste attività è stato l’Ufficio scolastico regionale. Grazie a queste iniziative ieri più di 100 scuole hanno partecipato alle cerimonie e alla visita nelle caserme, che ieri sono state aperte a tutti. Il Ministero ha voluto dunque rendere i giovani partecipi dei valori che hanno sorretto l’Italia nella Grande guerra. Valori come la fedeltà alla patria, l’onore e il sacrificio che ancora oggi animano gli uomini e le donne con le stellette. Ieri dunque dopo l’alCATANZARO — Sono passati 90 anni

esatti da quel 4 novembre 1918. Alle ore 12, il generale Armando Diaz annuncia che l’Italia ha vinto, dopo 41 mesi di estenuanti battaglie, la guerra contro l’Austria e l’Ungheria, battendo “uno dei più potenti eserciti del mondo”. E’ la fine del primo conflitto mondiale. Oltre a ricordare la Vittoria nella Grande Guerra, in questo giorno si celebra anche la “Giornata delle Forze Armate” e la “Festa dell’Unità Nazionale”. Un giorno speciale, quello di ieri, quindi, carico di grandi significati umani e di profonde riflessioni storiche. Ed è per questo motivo che ieri mattina la Scuola Media Statale “Pascoli” di Catanzaro, guidata dal dirigente Teobaldo Guzzo, ha organizzato, nel cortile dell’edificio scolastico, alla presenza di autorità militari, civili e religiose, la manifestazione “Le Forze Armate nella scuola”. Gli studenti della “Pascoli” hanno così concluso un percorso di studio, cominciato il 24 ottobre scorso nella Caserma Pepe-Bettoja, con le “lezioni di storia” sulla Grande Guerra, tenute dal Colonnello Salvatore Rampulla, Comandante del Comando Militare Esercito “Calabria”. «Non va dimenticato, ha detto Teobaldo Guzzo nell’introdurre la cerimonia, che dal quel conflitto l’Italia, pur vittoriosa, ne uscì malconcia, ferita e distrutta, con la perdita di migliaia e migliaia di vittime. L’ultimo reduce europeo della Grande Guerra, l’ultimo testimone, l’ultimo Cavaliere di Vittorio Veneto, Delfino Borroni di 110 anni, è morto lo scorso 26 ottobre, a pochi giorni dalla celebrazione ufficiale del 90° anniversario della Vittoria. Anche noi lo vogliamo ricordare con le stesse parole del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano: “Egli (Delfino Borroni) seppe offrire un mirabile esempio di alto senso del dovere e dedizione alla sua Italia”. E noi, questa mattina, ricordando lui, vogliamo anche ricordare tutti gli altri soldati morti nelle trincee delle Alpi, i giovani in armi della nostra Catanzaro, molti dei quali per l’eroismo

zabandiera delle 10 in piazza Matteotti una serie di appuntamenti hanno animato per l’intera giornata la città di Catanzaro. Alle 12 il Comando militare Esercito “Calabria” in collaborazione con l’associazione Calabria in Armi hanno deposto una corona d’alloro presso la cappella della famiglia Scalfaro sita nel cimitero del capoluogo. Con la cerimonia si è voluto ricordare il capitano Ercolino Scalfaro, medaglia d’oro al valore militare, appartenente al 19° reggimento fanteria della Brigata Brescia, deceduto per la patria il 16 luglio 1915 a Sella di San Martino. Un atto importante che ha certificato indissolubilità di appartenenza alla Patria ed agli uomini che offrirono la loro vita per essa, guadagnandosi oggi come ieri la gratitudine

dei cittadini per essere stati espressione perfetta in operosità per amor di Patria. Intanto il Comando della Regione Carabinieri Calabria ha previsto una serie di iniziative nel centro cittadino e nelle caserme, aperte alla cittadinanza. Da sottolineare che presso il negozio Arcade è stata realizzata una vetrina storica in ricordo della prima guerra mondiale e in celebrazione delle forze armate. Inoltre alcune postazioni multimediali sono state posti ieri per le vie del capoluogo in modo che tutti catanzaresi potessero sperimentare gli strumenti informatici della denuncia via web. Per le strade anche gli uomini del 4° Reggimento Carabinieri a cavallo.

CATANZARO Il dirigente ha organizzato la manifestazione “Le Forze Armate nella scuola”

dimostrato sui campi di battaglia sono stati decorati con medaglie di diverso valore. A loro ha concluso Guzzo - va il nostro grazie e la nostra riconoscenza; a loro offriamo la promessa che non vogliamo più guerre e, da questa semplice quanto significativa cerimonia, questi alunni rinnovano l’impegno di voler contribuire a costruire un mondo di pace, di fratellanza, di civile convivenza». Alla cerimonia ha partecipato un picchetto d’onore composto dal Comandante del Comando Militare Esercito “Calabria”, colonnello Salvatore Rampulla, dal Capo del Centro Documentale, Colonnello Nazareno Lo Riggio, con il suo “vice” Tenente Colonnello Tommaso Gabriele, l’ufficiale di amministrazione, tenente Gaetano Guglielmo, l’addetto alle matricole, luogotenente Vincenzo Mazza, i marescialli Orlando Votano e Andrea Mazzei, unitamente ad un quartetto di militari semplici. Il Colonnello Comandante Salvatore Rampulla, nel suo breve indirizzo di saluto, si è soffermato sull’impegno delle Forze Armate in tempo di pace. Per don Franco Lorenzo, cappellano della Polizia di Stato, è anche utile per avere un mondo senza conflitti strage di uomini, “partire dalla quotidianità, dalle relazioni che si riescono a tessere ogni giorno”. Il cavaliere Antonio Musolino, presidente della sezione catanzarese dell’Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra, ha sottolineato l’eroismo di tutti i combattenti in guerra, anche di quelli, anonimi, che non hanno ricevuto medaglie e onorificenze. La cerimonia, alla quale hanno pure partecipato don Franco Cittadino, Cappellano della Croce Rossa, e numerosi genitori e nonni degli alunni, è stata arricchita dai cori e da canti curati dagli alunni del corso di Strumento Musicale e dai ragazzi del laboratorio corale strumentale della scuola curati dal prof. Gino Cantafio e dai colleghi Silvano, Godino, Orlando e Niederman.

La corona di alloro viene deposta sulla lapide di Scalfaro

La celebrazione del 4 novembre alla scuola media statale Pascoli

Alla cerimonia: un picchetto d’onore composto dal Comandante del Comando Militare Esercito “Calabria”, colonnello Salvatore Rampulla, dal Capo del Centro Documentale, Colonnello Nazareno Lo Riggio, dal Tenente Colonnello Tommaso Gabriele, l’ufficiale di amministrazione, tenente Gaetano Guglielmo, l’addetto alle matricole, luogotenente Vincenzo Mazza, i marescialli Orlando Votano e Andrea Mazzei

Carmela Mirarchi

Luigi Mariano Guzzo


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Mercoledì 5 Novembre 2008 25

CALABRIA CATANZARO Significativo il messaggio del comandante della Regione Carabinieri Calabria Marcello Mazzuca in occasione della festa delle forze armate

«Caserme aperte per avvicinare i cittadini» «La coincidenza ha voluto che proprio in questa data arrestassimo due pericolosi latitanti» CATANZARO — «Abbiamo aperto il

Comando Regionale e alcune Caserme calabresi al pubblico e alle scuole per trasferire alla società civile ed ai giovani i valori universali di sacrificio e abnegazione di tutti quegli uomini divenuti eroi, che con coraggio hanno combattuto per l’unità d’Italia e oggi indossano fieramente, le divise dell’Arma dei Carabinieri e delle forze armate in genere». E’ questo il messaggio del comandante della Regione Carabinieri Calabria Marcello Mazzuca in occasione della festa delle forze armate. «Un modo per esprimere gratitudine a quanti hanno pagato con la vita per affermare i diritti di libertà e democrazia e ricordare un insegnamento profondo che proviene da un passato non poi tanto lontano - ha continuato il comandante -. Proprio per questo ci siamo rivolti alle scuole ed ai giovani per tramandare un ricordo importante e mantenere viva la memoria storica, e sottolineare che oggi quei valori di fedeltà alla Patria appartengono alle forze armate, che continuano a diffonderli in tutto il mondo attraverso le missioni umanitarie e di conquista della libertà dirette dall’Onu, dalla Nato o dall’Ue - ha sottolineato -. Nello stesso tempo affianco a questo percorso storico e culturale abbiamo mostrato alle scuole ed alla società, le dotazioni, le armi e i mezzi in nostro possesso per svolgere la nostra missione. Oggi è un giorno importante e la coincidenza ha voluto che proprio in questa data arrestassimo due pericolosi latitanti appartenenti alla ‘ndrangheta, Silvio Farao e Cataldo Maricola. Una ulteriore concreta dimostrazione dell’impegno per stabilire la legalità e la vicinanza alla comunità». Il comandante ha poi parlato di «un anno positivo e soddisfacente nella lotta all’illegalità», ricordando altri «importanti arresti nei confronti di personalità di spicco della criminalità organizzata» e ribadendo «la continuità nell’azione di polizia attraverso l’applicazione di quei valori universali, che hanno reso eroi i combattenti dell’unità nazionale, della prima guerra mondiale, di tutte le forze armate». L’apertura delle caserme dunque rappresenta la vicinanza ai cittadini, con i quali le forze armate e l’Arma dei carabinieri intendono collaborare per contrastare la criminalità. «Il nostro non è solo un lavoro di repressione o di

polizia - ha dichiarato il comandante - ma è soprattutto un’attività nel sociale, che deve coinvolgere tutti i cittadini e tutte le istituzioni per ridare a tutto l’ambiente ed alla società fiducia e ottimismo per iniziare un ciclo virtuoso. L’Arma proprio per questa ragione è distribuita in tutto il territorio in maniera capillare. Nelle nostra regione ci sono circa 300 stazioni su poco più di 400 paesi, è una caratteristica questa che

evidenzia la vicinanza dei Carabinieri alla popolazione. Specie nei piccoli centri o nei paesi si svolge un ruolo importante nella risoluzione di dissidi fra privati, molte volte cercando una mediazione nelle liti evitando provvedimenti punitivi. E’ un ruolo fondamentale per la crescita sociale della comunità in cui si opera, che rientra nella missione dei carabinieri. Infine - ha concluso il comandante le celebrazioni di oggi rappresen-

Tante le celebrazioni in occasione del 4 novembre

tano un modo per esprimere la doverosa gratitudine a quanti hanno pagato con la propria vita la fedeltà alla Patria, ma anche a chi ogni giorno con la stessa dedizione si impegna per mantenere sal-

di i diritti di libertà, democrazia e legalità. La ricorrenza di oggi è un modo per dare il giusto valore alle Forze Armate». Vitaliano Marino


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Mercoledì 5 Novembre 2008 27

CALABRIA LAMEZIA TERME La Sacal rende noto che l’importante tratta riprende da dicembre, due volte la settimana per tutto l’inverno. Da marzo si raddoppia

Riparte il volo Ryanair per Londra Ripepe: «Spetta agli operatori turistici ora assicurare il riempimento e di cercare di favorire l’incoming» LAMEZIA TERME — «Il trasporto aereo nazionale ed internazionale sta vivendo un momento delicato e generalizzato di particolare difficoltà. I motivi sono di dominio pubblico e riempiono le cronache dei giornali: la grave crisi economica finanziaria globale; lo spropositato aumento del costo del carburante che non accenna a diminuire nonostante l’altalenante valutazione del “brent”; la minore capacità di spesa delle famiglie e delle aziende, che tagliano sui bilanci mensili a partire proprio dai viaggi aerei in quanto “leisure” e da tutto ciò che non è essenziale» si legge in una nota della Sacal. «In questo scenario che ha visto il fallimento di diverse Compagnie aeree anche “di tradizione” e di grandi dimensioni prosegue la nota -, vettori importanti ed indiscutibilmente “innovativi” e dinamici come

Ryanair, il maggiore low cost europeo, sono stati costretti a decisioni prima impensabili e impopolari per favorire l’efficienza del sistema, a cominciare dal ridimensionamento del network (fin qui sempre in costante espansione) e dal taglio di alcune destinazioni: prima quelle con tempi di volo relativamente più lunghi (e quindi con costi più alti). Per quanto riguarda nello specifico lo scalo di Lamezia Terme, Sacal, con alla guida il suo presidente Eugenio Ripepe, ha cercato sin da principio (con trattative già dallo scorso mese di giugno) di contrastare la probabile cancellazione del collegamento diretto con la capitale inglese, e mantenere un operativo strategico e particolarmente gradito all’intera utenza calabrese. Va ricordato che, a seguito dell’entrata in funzione di questo volo low cost, voluto

fortissimamente da Sacal e dall’Assessorato regionale al Turismo cui va il riconoscimento per l’iniziativa e l’abile trattativa coi ripetuti incontri a Dublino e in Italia, non solo si è registrata una più che positiva risposta in termini di riempimento degli aerei, ma si è dato un serio e concreto apporto (riconosciuto d’altronde da più parti) a tutta una serie di nuove attività manageriali, commerciali, turistiche e ultimamente immobiliari calabresi, in costante crescendo, che nel mantenimento di questo collegamento trovano un “assett” irrinunciabile». «Nell’ambito delle azioni pragmatiche e strategiche poste in essere da Sacal - spiega il presidente Ripepe - uno dei primi obiettivi era appunto quello di recuperare l’accordo commerciale col vettore irlandese, cercando di venire incontro alle

difficoltà contingenti e quindi rilanciando con un nuovo piano di collaborazione. Una negoziazione non semplice, ma andata a buon fine grazie alla determinazione con cui è stata affrontata ed alle buone relazioni fin qui mantenute col vettore. Questo risultato vale comunque non solo in sé, ma anche come buon auspicio e viatico per possibili ulteriori e più ampi accordi». Il volo di Ryanair per Londra Stansted (che quindi risulta sospeso solo per il mese di novembre, essendo stato attivo fino allo scorso ottobre) riprende dunque l’operatività a partire dal 6 dicembre. Verrà effettuato inizialmente due volte la settimana: ed esattamente i giorni di sabato e martedì, per tutta la stagione invernale e fino al 28 marzo 2009. Dopodichè andrà in vigore l’orario estivo ed il collegamento raddoppierà la

frequenza con quattro voli a settimana. «Il volo viene ripristinato chiarisce Ripepe -. Sacal fa dunque ancora una volta la sua parte: che è, e deve rimanere ‘tecnica’, propria di una Società di gestione aeroportuale. Ai calabresi e agli operatori turistici principalmente, allora, il compito di favorire il successo del volo (e quindi il suo mantenimento) assicurandone il riempimento e cercando al contempo di favorire l’incoming, l’arrivo e la permanenza degli inglesi in Calabria. L’altro nostro augurio è poter registrare la mobilitazione attiva di quanti in questi ultimi giorni hanno suonato il campanello d’allarme… preoccupati dalla cancellazione del volo, e che ora, risolta la questione, sono idealmente e concretamente chiamati a portare il loro fattivo contributo».

LAMEZIATERME — La Fillea Cgil Calabria dopo le varie battaglie portate avanti circa il blocco dei lavori per la realizzazione della “Diga del Melito”, indice una conferenza stampa per fare il punto sulla situazione e rendere note le nuove mosse in programma, in primis, un dibattito aperto con i cittadini dei tre Comuni coinvolti nella realizzazione dell’opera e con la regione Calabria che dovrà ora rendersi primo attore nelle risoluzione di un problema che perdura ormai, da circa vent’anni. Ad annunciarlo, il segretario generale della Fillea Cgil Catanzaro-Lamezia, Giuseppe Valentino e il segretario regionale della stessa confederazione, Emilio Maccarrone che a Lamezia, hanno fatto un excursus su tutta la vicenda calabrese. «Finalmente abbiamo avuto la sentenza del Logo arbitrale che doveva decidere chi delle parti, l’impresa Astaldi o il Consorzio di bonifica Alli-Punta di Copanello, avesse ragione rispetto a dei problemi tecnici sollevati dall’impresa stessa. Prima di questo giudizio - precisa Giuseppe Valentino da premettere che il consorzio aveva rescisso il contratto a danno dell’impresa bloccando il cantiere e riappaltando, nel maggio di quest’anno, un pezzo dei lavori. Da sempre però, la nostra posizione era quella che

LAMEZIA TERME La Fillea Cgil indice una conferenza per fare il punto e rendere note le nuove mosse in programma

cosa non si è poi verificata. «Noi ci aspettiamo che anche in questo caso i tempi non si allunghino ulteriormente - ha ribadito Maccarrone -così come ci aspettiamo che una presa di posizione della regione Calabria rispetto alla realizzazione della diga sul Melito e di tutte le altre dighe calabresi. Ci aspettiamo che venga aperto un tavolo di lavoro per porre fine a questa telenovela ed evitare che si continuino a sperperare risorse pubbliche a discapito dello sviluppo del territorio. Per questo - aggiunge e conclude il segretario regionale Fillea Cgil - invitiamo la regione ad interloquire con il presidente del consorzio e capire il perché il progetto è stato dichiarato tecnicamente ineseguibile e se, quella parte di appalto già eseguita per 24 milioni di euro, può andare bene per la continuazione dei lavori o, al contrario a questi si aggiungano altri sperperi di denaro per eventuali ricorsi di Astaldi o di altre società». In questo caso, secondo i due sindacalisti, al danno si aggiungerebbe la beffa con il rischio che i soldi stanziati al 100% per la realizzazione di un’opera, possano alla fine perdersi in risarcimento danni alle imprese coinvolte nel processo di esecuzione.

«Diga sul Melito, perchè è ineseguibile?»

I relatori

il consorzio aveva fatto un grave errore a rescindere il contratto a danno dell’azienda per cui, si condannava il consorzio a pagare 35milioni di euro di penale. In sostanza - aggiunge il sindacalista - nella sentenza del lodo arbitrale si mette in evidenza che la diga così com’è non è eseguibile e quindi è tutto da rivedere. Tutto questo, ovviamente, non ci sta bene sia perché della realizzazione di quest’opera si parla

da quarant’anni, sia perché la diga del Melito potrebbe così essere l’ennesima incompiuta calabrese e questo proprio non lo possiamo accettare anche perché, ci troviamo dinnanzi a tre Comuni deturpati nel loro territorio e a diverse altre realtà del catanzarese e del vibonese che dovevano essere serviti dalla diga e che probabilmente non lo saranno ancora per ulteriore lungo tempo». La diga sul fiume

Melito, infatti, è opera di straordinaria importanza per il territorio calabrese e per la cui realizzazione, sono già stati stanziati, nel 1990, ben 259 milioni dell’allora lira e che ancora oggi, non si capisce bene se verrà mai ultimata poiché, da allora, solo il 5% dei lavori sono stati realizzati in base ad un progetto oggi in via di rivisitazione anche sotto l’aspetto della copertura economica. Da qui, si accentua la preoccupazione anche per i tagli operati dall’attuale governo su cantieri importanti quali la 106 e la A3, e che potrebbero andare drasticamente a colpire anche i lavori dello sbarramento sul fiume Melito. Preoccupato della situazione, com’era d’altronde prevedibile, anche il segretario regionale della stessa Fillea Cgil, Emilio Maccarrone che in conferenza stampa, ha ricordato la posizione iniziale dell’assessore regionale Tripodi sulla vicenda, ma anche l’assordante silenzio dello stesso componente di Giunta o suoi colleghi che già si erano pronunciati per mettere a capo della stazione unica appaltante un magistrato ma che, a quanto pare, la

Antonietta Bruno

«Parte il piano dell’edilizia sociale»

Lamezia, Confindustria Giovani aiuta la neuropsicologica infantile

LAMEZIA TERME — «L’annuncio

CATANZARO — Oggi alle 9,45, il

LAMEZIA Sereno (Pd): «Grazie al consiglio regionale a Sant’Eufemia si rimettono in moto una serie di progetti»

dato dal Consigliere Regionale Egidio Chiarella i primi di ottobre, sul finanziamento di 6 milioni di euro per il contratto di quartiere di Sant’Eufemia, come tutti sanno, è ormai una realtà, con la firma del protocollo di intesa tra il sindaco e l’Assessore ai lavori pubblici Luigi Incarnato» srive in una nota Massimo Sereno, Coordinamento del Pd. «La legge sull’edilizia sociale - prosegue -, che prevede 150 milioni di euro a favore delle classi più disagiate, per la costruzione e la ristrutturazione della prima casa, appoggiata fortemente dal Consigliere Chiarella, ha dato la possibilità a Sant’Eufemia di rimettere in mo-

to una serie di progetti, ammessi in graduatoria nazionale, ma non finanziati. Gli interventi riguardano azioni di recupero e di riqualificazione destinati per interventi nella edilizia residenziale pubblica e nel settore dei servizi, terziario e commerciale, “riportando in vita” una zona interamente abbandonata, in un quartiere strategico, per lo sviluppo economico e sociale di Lamezia Terme. Mentre il Governo - conclude - taglia 6 milioni di euro destinati all’edilizia residenziale pubblica in provincia di Catanzaro e quindi nel lametino, il Consiglio Regionale della Calabria, soprattutto per l’azione propulsiva dei Consiglieri Pa-

cenza e Chiarella, che hanno sostenuto la proposta dell’Assessore Incarnato con forte determinazione, da il via libera ad uno dei piani di edilizia sociale mai visto in Calabria, intervenendo anche sull’abolizione delle barriere architettoniche, sulle opere incompiute e sulle strutture quali gli ascensori, mai messi in funzione, nei condomini, con una significativa ricaduta in campo abitativo nella città di Lamezia e nel suo hinterland». Il piano deciso dalle Regione è di fondamentale importanza per tutte le aree difficili e ha la finalità anche di intervenire sulle aree degradate e di render più facile la vita dei disabili.

Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Catanzaro, nel quadro delle iniziative di solidarietà promosse sul territorio provinciale, procederà alla consegna, presso il Reparto di Pediatria dell’Ospedale Civile di Lamezia Terme, di strumenti per la valutazione neuropsicologica dell’età infantile con l’aggiunta di un carrello attrezzato per le visite mediche. La consegna sarà effettuata al Dott. Sergio Rubino, primario della suddetta unità operativa, da parte del Presidente dei Giovani Imprenditori, Daniele Rossi, accompagnato da alcuni componenti del Consiglio Direttivo, nonché dal Direttore di Confindustria Dario Lamanna.

Daniele Rossi


28 Mercoledì 5 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA CATANZARO Una lettera di Molinaro ai propri consiglieri ecclesiastici ed al presidente del Forum Regionale delle associazioni familiari Nicola Rinelli

Coldiretti: no alla febbre del gioco «L’organizzazione crede che nella corresponsabilità si possano trovare strumenti innovativi e soluzioni» CATANZARO — La Coldiretti Calabria, nel solco del ruolo di forza sociale, ha scritto una accorata lettera ai propri consiglieri ecclesiastici ed al presidente del Forum Regionale delle associazioni familiari Nicola Rinelli, per segnalare un fenomeno inquietante che ormai sta dilagando a vista d’occhio: la febbre del gioco. «In questi giorni in modo particolare - scrive il Presidente Regionale Molinaro - un vero e proprio grido d’allarme si è alzato nella nostra regione: la denuncia sulla febbre dal gioco che pare abbia contagiato tanti calabresi. In particolare l’associazione “Soverato nel Cuore”, ma anche l’Università Magna Grae-

cia di Catanzaro, hanno offerto dati e situazioni inoppugnabili su questa realtà che crea dipendenza e con il miraggio della vincita, del tutto e subito, offre molto spesso un quadro desolante che si ripercuote con risvolti drammatici all’interno delle famiglie. Basti pensare prosegue la lettera - che nella nostra regione, la raccolta dei giochi e stimabile approssimativamente intorno a 1,4 miliardi di euro (circa 2.700 miliardi di vecchie lire). Un quadro allarmante che porta con se inevitabili risvolti sociali ed etici. Non è difficile vedere, ad esempio, persone, che davanti alle macchinette compulsive o “slot machine”

(banditi da un braccio solo) diventano dipendenti del loro infernale e diabolico sistema, con conseguenze di tensione nelle famiglie, soggetto sociale che per Coldiretti va sempre tutelato e promosso, che molto spesso hanno poca disponibilità a comprare beni alimentari e non, di prima necessità. L’organizzazione, rivolgendosi ai Consiglieri Ecclesiastici ed al Forum Regionale delle famiglie, che definisce preziosi alleati, chiede che insieme, unitamente alle progettualità ed alle sinergie in essere, si possa mettere in atto una opera sociale ed educativa di illuminazione delle coscienze che è utile ed indispensabile, poiché è

SQUILLACE Il 15 novembre avrà luogo l’incontro sul ruolo dei vari operatori nel processo edilizi

Professionisti, Laureandi in discipline tecniche. A tenere gli incontri saranno: Prof. ach. Francesco Suraci (docente presso l’università degli studi “Mediterranea” di Reggio Calabria di: “Progettazione Esecutiva”, “Project Management Gestione Opere Pubbliche e Cantiere”, “Progettazione Organizzazione e Sicurezza nel Cantiere”). A presenatre il corso sarà invece il Dr. Tommaso Innocenti (Presidente Efepir Calabria. I posti disponibili sono 60 posti. Le lezioni sono frontali e durano un totale di 5 ore. Per informazioni: www. progettazioneinnovazione. com/www. lavoripubblici. biz.

Pietro Molinaro

Il corso dell’Agrimedformazione SQUILLACE — L’Agrimedforma-

zione (Formazione e Innovazione Tecnologica) realizza un corso di aggiornamento professionale (alta formazione) di sostegno per professionisti e imprese. Tema dell’incontro: “Testo Unico della Sicurezza DLgs. 9 aprile 2008, n. 81: Ruolo dei vari operatori nel processo edilizio con particolare riferimento al cantiere. Il convegno avrà luogo il 15 novembre presso la sede Efepir, Squillace

Centro storico Contrada Miciulla (vicino caserma dei carabinieri). Per l’iscrizione al seminario basterà inviare una e-mail con i propri dati anagrafici, indirizzo di posta elettronica e numero di telefono a: masterefepircalabria@alice. it - tel. 0961/911220. Si tratta di una attività grauiti in quanto a sostegno dei professionisti e delle imprese). Alla fine del corso sarà rilasciato l’attestato di frequenza al corso di aggiorna-

mento professionale. Il corso prepara i partecipanti ad acquisire le nozioni necessarie relative l’applicazione della nuova normativa di riferimento D. Lgs. 81/08 e quindi nel campo della sicurezza e della prevenzione. Il progetto si rivolge ai datori di lavoro, Imprese, Direttori dei lavori, Direttori di cantiere, Coordinatori della sicurezza in fase di progettazione e realizzazione, Installatori ponteggi, Uffici tecnici comunali,

parte fondamentale di una promozione umana che tanto ci sta a cuore. Alla vigilia della giornata del ringraziamento che si celebrerà liturgicamente domenica prossima, prosegue la Coldiretti, occorre accrescere il senso del lavoro e della sua etica operando a favore dello sviluppo e non sprecando o meglio gettando al vento le risorse a disposizione. L’organizzazione, crede fortemente che nella corresponsabilità, si possano trovare strumenti innovativi e soluzioni per aprire prospettive nuove ed efficaci su questa vera e propria attività, che in alcuni casi sfocia nell’illecito e che produce solo effetti sociali negativi».

Tiriolo Diavoli Rossi La stagione degli incendi boschivi 2008 è ormai alle spalle. Ora, a mente fredda, è necessario sinergicamente ragionare insieme, Istituzioni, Enti operativi e Volontariato su quello che è successo in passato e su come affrontare meglio il futuro. L’Associazione Diavoli Rossi vorrebbe stimolare il dibattito affinché le cose positive divengano cultura condivisa e quelle negative vengano superate. Per questo il 15 novembre alle 16,00 al Centro Attività Sociali di Tiriolo si terrà il Convegno “Lottiamo contro il fuoco”.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Mercoledì 5 Novembre 2008 29

CALABRIA SOVERATO I Carabinieri hanno fermato un 23enne già conosciuto alle forze dell’ordine. Deteneva anche circa 5 grammi di marijuana

Possedeva una pistola rubata, arrestato Il furto dell’arma era stato commesso da un minorenne che probabilmente l’aveva poi ceduta a Pironaci per venderla SOVERATO — I militari della locale Stazione unitamente ai colleghi dell’Aliquota Operativa del Norm della Compagnia Carabinieri di Soverato, hanno tratto in arresto un giovane di Montepaone Lido, Mirko Pironaci, 23 anni, già conosciuto dalle forze dell’ordine ed in atto sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Montepaone, in quanto ritenuto responsabile di aver detenuto illegalmente e portato in luogo pubblico una pistola e per aver detenuto illegalmente ai fini di spaccio circa 5 grammi di marijuana. Nell’ambito dello stesso servizio è stato, inoltre, denunciato in stato di libertà un minorenne di Montepaone, F. P., responsabile del furto della pistola detenuta dal Pironaci. I militari impegnati in questo servizio hanno bloccato il Pironaci nei pressi del campo sportivo di Montepaone, mentre, con atteggiamento sospetto, era quasi sicuramente in attesa di altre persone. Alla vista dei militari, il giovane ha cercato inutilCATANZARO — «Il Comitato Terri-

toriale Uisp di Catanzaro esprime tutta la sua preoccupazione per il decreto Gelmini sulla scuola, trasformato in legge il 29 ottobre dal Senato» si legge in una nota di Riccardo Eliai, del Comitato Territoriale Uisp. «L’idea di scuola pubblica - prosegue - riceve un brutto colpo e il governo non si è mostrato disponibile ad ascoltare l’appello al confronto che è venuto in questi giorni dai cittadini, dalle forze sociali, sindacali e politiche. Per questo motivo l’Uisp ha aderito allo sciopero generale sulla scuola indetto dai sindacati confederali lo scorso 30 ottobre. L’Uisp ribadisce la propria preoccupazione per

Mirko Pironaci

mente di disfarsi di un involucro, in cui, come si è avuto modo di accertare, era contenuta una pistola semiautomatica cal. 7,65. Le indagini immediatamente avviate hanno permesso di appurare che la pistola in

questione era oggetto di furto in danno di un cittadino di Montepaone e che il responsabile del furto era un minorenne, F. P., che probabilmente l’aveva ceduta al Pironaci per venderla. Successivamente i militari operanti hanno inoltre provveduto ad eseguire una perquisizione personale e domiciliare a carico del Pironaci ed hanno così ritrovato circa cinque grammi complessivamente di sostanza stupefacente del tipo marijuana, già suddivisa in tre confezioni, e un proiettile cal. 7,65 per pistola semiautomatica. Considerata la flagranza dei reati ipotizzati a suo carico, il Pironaci è stato quindi dichiarato in arresto e condotto presso il Comando Compagnia di Soverato per le formalità di rito. Da qui, in serata, è stato tradotto presso il carcere di CatanzaroSiano a disposizione dell’A. G. inquirente e in attesa del giudizio per direttissima che si terrà nella mattinata di domani.

Concorso Lingua madre, la biblioteca di Soverato aiuta le donne straniere SOVERATO — Il Concorso Letterario

Nazionale Lingua Madre, (regione Piemonte- fiera internazionale del libro- Torino) è diretto a tutte le donne straniere, anche di seconda o terza generazione, e residenti in Italia che, utilizzando la nuova lingua d’arrivo (cioè l’italiano), vogliano approfondire il rapporto tra identità, radici e il mondo “altro”, presentando racconti inediti ( lunghezza massima 5 cartelle). Una sezione speciale è dedicata alle donne italiane che vogliano farsi tramite di queste culture diverse, raccontando storie di donne straniere che hanno conosciuto, amato, incontrato e che hanno saputo trasmettere loro “altre” identità. La novità di quest’anno: Premio speciale SlowFoodTerra Madre. Un ulteriore premio

CATANZARO L’Uisp esprime la sua preoccupazione per il decreto Gelmini trasformato in legge il 29 ottobre

«La scuola pubblca riceve un brutto colpo» il carattere puramente economico, con caratteristiche sostanzialmente punitive nei confronti dell’istruzione pubblica, dei provvedimenti e in particolare per quanto riguarda il destino dell’educazione fisica e motoria nel complesso del sistema didattico e formativo del nostro Paese. L’Uisp denuncia alcuni effetti immediati che si verificheranno con l’attuazione dei provvedimenti sulla scuola: il sicuro taglio delle ore, e

pertanto delle attività complementari di educazione fisica per l’anno scolastico 2008/2009 (nota Miur 26 settembre 2008); l’interruzione delle sperimentazioni di potenziamento dell’attività motoria nella scuola primaria (Direttiva Miur 6 agosto 2008 registrata alla Corte dei Conti); la riduzione del 50% delle ore disciplinari nella pianificazione oraria degli Istituti Secondari Superiori (con riferimento allo schema del Decreto

Legislativo 226/2005 “Moratti”); il monte ore dell’insegnamento motorio, fisico e sportivo diminuisce sensibilmente. In particolare, nell’arco di età 6-19 anni le 480 ore prima previste scenderanno a 320. Questo significa che nel corso della sua carriera scolastica, ad uno studente italiano, vengono promessi 5 minuti al giorno di movimento e di sport. Questi provvedimenti, adottati o presentati come linee di indirizzo, evidenziano una

consistente nella pubblicazione sulla rivista SlowFood, offerto da Slow Food-Terra Madre, verrà assegnato all’autrice straniera del racconto maggiormente ispirato ai temi legati al cibo ed alla sua produzione, tra quelli selezionati dalla giuria del Concorso. Sono previsti premi in denaro per i primi classificati e la pubblicazione di tutti i testi selezionati. Gli elaborati dovranno pervenire entro il 31 dicembre 2008 a: Concorso letterario nazionale Lingua Madre - Casella postale 427-Via Alfieri, 10 - 10121 Torino Cent. La Biblioteca delle Donne, situata al Primo piano del palazzo di città di Soverato, da la sua disponibilità per le donne straniere, nel caso l’uso della lingua Italiana scritta presenti per loro qualche difficoltà. volta di più, qualora ce ne fosse stato bisogno, il desiderio di affossare definitivamente ogni progettualità scolastica nel campo delle educazioni corporea, motorie e sportiva proprio nel momento in cui più elevata, anche nel nostro Paese, la preoccupazione per la carenza di movimento e l’assunzione di stili di vita sempre meno sani e attivi da parte di bambini e ragazzi. L’Uisp - conclude la nota - fa appello al governo, al parlamento e alle forze politiche affinché si trovi la strada per aprire un confronto vero sui temi della didattica e della scuola, rivedendo i provvedimenti approvati e ascoltando tutte le componenti interessate».

SQUILLACE L’amministrazione comunale ha voluto ricordare e onorare chi ha perso la vita in guerra

Messa e corteo in suffragio dei caduti SQUILLACE — Anche quest’anno

l’amministrazione comunale di Squillace ha voluto ricordare e onorare i caduti in guerra con una ricca e significativa manifestazione. Nel 1918 gli italiani sfondavano le linee austriache, avanzando a Trento e Trieste, e la nostra grande guerra finiva proprio là, con l'Armistizio di Villa Giusti. Ieri (martedì) il corteo che ha attraversato corso Guglielmo Pepe, oltre che per il 90° anniversario di quell'evento e per la giornata delle Forze Armate, è stata anche l’occasione per ricordare i caduti di tutte le guerre e per affermare il valore della pace. In piazza Municipio vi è stato il raduno dei partecipanti, che in corteo poi hanno raggiunto la chiesa cattedrale dove è stata celebrata una messa in suffragio dei caduti, presieduta dal vicario generale mons. Raffaele Facciolo e concelebrata dal parroco don Giuseppe Megna. Successivamente il corteo ha raggiunto via Forte Marghera, dove il sindaco Guido Rhodio ha deposto una corona d’alloro al monumento ai caduti in guerra, in presenza di una rappresentanza militare della caserma “Florestano Pepe” di Catanzaro. Mons. Facciolo ha letto la preghiera e impartito la benedizione. Il maresciallo dell’Esercito Francesco Campanella ha poi proceduto alla lettura del “Bollettino della vittoria”, mentre i ragazzi delle scuole hanno

Catanzaro, i Giovani del Pd soddisfatti per Cirillo e Madeo

La cerimonia in onore dei caduti

letto i nomi dei caduti e dei decorati al valor militare. Alla manifestazione hanno preso parte assessori e consiglieri comunali, rappresentanti delle istituzioni, i carabinieri della stazione di Squillace, dirigenti scolastici e gli alunni di tutte le scuole squillacesi. Dopo l’intervento del baby sindaco Tommaso Ruga, il sindaco Rhodio ha sottolineato che “Squillace risorgimentale, Squillace patriottica è uno dei tanti tasselli che illustrano, inorgogliscono e onorano la nostra città. Già l'epopea del Risorgimento e dell'Unità Italiana ha collocato Squillace come epicentro ineludibile di riferimento, avendo essa dato un apporto decisivo e inspe-

rabile se si tiene conto del numero modesto di abitanti, con i suoi uomini migliori e con i suoi eroi, dai capi rivoluzionari e fino alla più umile e più generosa partecipazione del popolo e dei semplici soldati patrioti”. Rhodio, in particolare, ha ricordato la figura del generale squillacese Guglielmo Pepe. Nel 90° anniversario della vittoria del 4 novembre 1918, il Comune ha anche realizzato un opuscolo che raccoglie i nomi e le storie di quei cittadini, che si è riusciti a rintracciare da documenti noti o da racconti tradizionali, che hanno partecipato alle imprese risorgimentali. Salvatore Taverniti

CATANZARO — «Con grande soddisfazione personale e politica, vogliamo esprimere le nostre congratulazioni ad Armando Cirillo e Luigi Madeo, per la nomina che hanno avuto nel Partito Democratico, rispettivamente di Coordinatore dell’area economica del Governo ombra Pd e di Responsabile dell’ufficio elettorale nazionale del Pd» si legge in una nota di Luigi Guglielmelli e Giovanni Russo del Comitato promotore giovani democratici. «La nostra soddisfazione è doppia -prosegue -: innanzitutto perché si tratta di due giovani ragazzi calabresi che si sono distinti in ambito nazionale per capacità e dedizione e soprattutto

perché il loro percorso politico è cominciato e maturato nell’ambito delle organizzazioni giovanili di Ds e Dl che abbiamo avuto l’onore di rappresentare a livello regionale. Siamo sicuri che svolgeranno al meglio il nuovo incarico anche se siamo consapevoli, come calabresi, di aver perso, ci auguriamo solo per il momento, un contributo importante per la crescita del Pd nella nostra regione».

«Siamo sicuri che svolgeranno al meglio il nuovo incarico»


30 Mercoledì 5 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

CALABRIA SELLIA MARINA La comunità intera non ha voluto perdere l’occasione di onorare gli eroi che hanno dato la vita per la patria e per la pace

«Siamo fieri di essere italiani» I momenti della cerimonia: la Santa Messa e la narrazione delle guerre mondiali fatta dai bambini SELLIA MARINA — Nonostante le

za, di Sellia Marina, Michele Palombella, ha invitato i presenti ad un senso di patriottismo, dobbiamo esser fieri di essere italiani, ha detto, e dobbiamo portare in Europa e nel mondo la nostra italianità. Entrambi i militari hanno richiamato l’attenzione sull’importanza del rispetto reciproco dei ruoli e della convivenza civile e democratica. Il senso di appartenenza

Alcuni momenti della celebrazione

lia Marina, guidato dal Dirigente Scolastico Professoressa Antonia De Luca, e seguiti dalle loro bravissime insegnanti, hanno dato vita ad una curata e approfondita narrazione degli eventi bellici mondiali, di testimonianze scritte di caduti e di poesie, intervallata da quelli che sono diventati ormai gli emblemi musicali per tali iniziative, Il Silenzio, Il Piave e l’Inno di Mameli. Dai loro interventi è emersa la volontà di fortificare i valori di appartenenza alla patria e un grido contro tutte le guerre. La guerra è sempre nefasta sia che si vince sia che si perde, ha affermato un’alunna, perché si perdono sempre vite umane,

Catanzaro, all’Ospedale Pugliese vedrà la luce l’Unità di Cura Fetale CATANZARO — Il “Fetal Care Team” -

Unità di Cura Fetale - vedrà la luce nel 2009 all’interno del Dipartimento dell’Integrazione e Tutela della Maternità e dell’Infanzia dell’Ospedale Pugliese-Ciaccio. E’ quanto è emerso nel corso del workshop, cui hanno preso parte numerosi specialisti nella tutela della salute della maternità e dell’infanzia, che ha avuto luogo venerdì scorso nell’Aula Didattica Multimediale dell’Azienda Ospedaliera “Pugliese-Ciaccio” di Catanzaro. Voluto ed organizzato dal dr. Renato Rubino, direttore della Soc di Chirurgia pediatrica dell’Azienda Ospedaliera, nonché direttore del Dipartimento della Integrazione e Tutela della salute della maternità e dell’infanzia, il meeting ha rappresentato un decisivo passo avanti per l’attuazione di un piano di riordino nell’erogazione dell’assistenza all’area materno-infantile. Aprendo i lavori del workshop, il direttore generale dell’azienda ospedaliera “Pugliese-Ciaccio” Vincenzo Ciconte ha voluto esprimere il suo impegno rispetto allo sviluppo dell’area Materno - infantile. Il dottore Ciconte ha precisato che è suo preciso intendimento, proprio in un momento in cui i mass media sottolineano i tanti presunti casi di malasanità anche in ambito pediatrico, puntare sullo sviluppo del Materno - infantile in generale. «In tal senso - ha spiegato Ciconte - vanno interpretate le numerose iniziative intraprese dall’Azienda ed oramai giunte a compimento. Tra queste la creazione di una sala operatoria dedicata di Chirurgia Pediatrica appositamente studiata ed ideata, nella quale potranno trovare giusto riscontro le molteplici problematiche assistenziali peri-operatorie connesse con la fascia di età che va dal neonato all’adolescente». Nella medesima direzione il progetto innovativo

realizzato all’interno del Dipartimento diretto dal dr. Rubino, per il quale è previsto il trasferimento della Soc di Chirurgia Pediatrica al piano della Pediatria, con l’individuazione degli spazi già occupati dalla oncoematologia pediatrica, ora al “De Lellis”, e con spazi ambulatoriali incongrui per i piccoli pazienti. L’unificazione funzionale della pediatria medica e chirurgica permetterà quindi una assistenza integrata per età e non per organo. «La vicinanza fisica tra specialisti diversi dediti tutti all’assistenza ai piccoli pazienti - ha continuato Ciconte - consentirà un migliore interscambio facilitando la complessità delle cure pediatriche, creando un piccolo ospedale pediatrico all’interno di una struttura per adulti». Tra le iniziative condotte a termine dall’Azienda nell’ottica di un riordino e rilancio del Materno - infantile la nuova sala operatoria di Ostetricia e Ginecologia già operante, accanto alla consegna di nuove e più idonee attrezzature ecografiche di ultima generazione destinate alla diagnosi ostetrico-ginecologica ed a quella chirurgico pediatrica, utilizzabile anche in sala operatoria in simbiosi con un nuovo tavolo operatorio programmabile dal neonato al ragazzo ed alla nuova consolle di chirurgia laparoscopica pediatrica, nonché il rinnovo dell’intero parco di termoculle. Il direttore generale Ciconte, nel corso del suo intervento, ha idealmente firmato un protocollo d’intesa tra specialisti del settore, sia della Azienda Ospedaliera “Pugliese-Ciaccio” che dell’Azienda Sanitaria Provinciale e del territorio, mirante a promuovere lo sviluppo di attività a sfondo organizzativo scientifico-assistenziale, che dovrà condurre ad una ottimale soluzione delle problematiche inerenti il settore della madre e del bambino.

siamo qui per ricordare il sacrificio di milioni di persone morte per la Patria, quella Patria che è la madre delle famiglie, senza la quale non avrebbe nemmeno senso la famiglia. «Mai più una guerra - ha esortato il sindaco Giuseppe Amelio - i popoli si devono parlare e non devono mai pensare ai conflitti per risolvere i problemi». L’emozione nelle parole del sindaco nel raccontar una testimonianza tramandata da suo padre, reduce di guerra, mentre stringeva in mano una croce al valore militare di suo nonno, ma il suo pensiero è andato a tutti i caduti di tutte le guerre, ai reduci e agli otto avieri italiani, caduti nei giorni scor-

Gli annunci d’asta sono presenti anche sul sito internet: www.aste.eugenius.it

indicazioni istituzionali di commemorare i caduti in guerra per domenica 9 novembre, la comunità intera di Sellia Marina non ha voluto perdere l’occasione di rinnovare agli eroi che hanno dato la vita per la patria e per la pace, un atto di riconoscenza per quanto con il loro sacrificio hanno permesso alle future generazioni. Chiesa, scuola, forze dell’ordine, amministrazione comunale, associazioni e società civile, ognuno ha voluto presenziare alla cerimonia che si è svolta in due momenti, un primo momento ha visto la comunità riunirsi nella chiesa del S. S. Rosario di Sellia Marina, per la celebrazione della Santa Messa, dove i parroci don Giuseppe Cosentino e don Raffaele Rimotti, bravi pescatori di anime, hanno invitato l’assemblea a pregare per i caduti e ringraziarli per aver dato il dono della pace e della libertà e a pregare anche per le autorità civili e militari che sono costantemente al servizio dell’intera collettività per conservare e incrementare il dono che hanno dato a noi tutti gli eroi caduti seguendo il modello di Gesù Cristo che umiliò se stesso divenendo nostro servo. Un secondo momento che ha suscitato forti emozioni si è vissuto nella piazzetta dei caduti in guerra, dove gli alunni dell’Istituto Comprensivo Statale di Sel-

si in Francia mentre rappresentavano l’Italia e le Forze Armate in Europa. Un occasione di gioia e di sofferenza per il nuovo capitano della Compagnia dei Carabinieri di Sellia Marina, Alberto Picozzo, l’essersi riuniti per ricordare il novantesimo anniversario dell’armistizio firmato a Villa Giusti a Padova, che sancì la fine delle ostilità della prima guerra mondiale e per ricordare i milioni di caduti nel mondo che hanno lasciato per sempre i loro affetti per difendere e tutelare il valore della patria. Il maresciallo della Brigata della Guardia di Finan-

TRIBUNALE DI CATANZARO Prima Sezione Civile II Giudice dell’ esecuzione, dott.ssa Maria Carmela Andricciola, ha pronunciato la seguente ORDINANZA nel procedimento n. 66/07 R.G.E. pendente tra BNL E visti gli atti; DISPONE procedersi alla vendita senza incanto dei beni seguenti: lotto 1: tre locali, uno ad uso commerciale e due ad uso deposito siti in un complesso edilizio composto da due fabbricati in Catanzaro, quartiere Lido, loc. Tiriorello, in catast 101 p.lla 812 sub. 19, 27, 42 prezzo euro 367.200,00 Gli immobili, venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, sono meglio descritti nella relazione di stima consultabile nella Cancelleria di questo Tribunale. L’offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell’immobile. Ogni offerente dovrà depositare in Cancelleria la propria offerta in busta chiusa unitamente ad un assegno circolare intestato Tribunale di Catanzaro proc. n.66/07 portante un importo pari al 10% del prezzo proposto a titolo di cauzione, entro le ore 12 del giorno 13.01.2009, restando a carico del procedimento le spese di trasferimento. L’udienza per la deliberazione sulle offerte ex art. 572 c.p.c. e per l’eventuale gara tra gli offerenti ex art. 573 e.p.e. è fissata in data 14.01.2009. Aumento minimo in caso di gara euro 3000,00 L’aggiudicatario, dovrà versare il prezzo di acquisto, dedotta la già versata cauzione, entro il termine di giorni sessanta dalla data di aggiudicazione in cancelleria. Dispone che la presente ordinanza venga pubblicata per estratto, oltre che nelle forme di legge, mediante inserzione sul quotidiano “Il Domani.”, nella rivista Aste e sul sito internet wWw.eugenius.it almeno 45 giorni prima del termine per la presentazione delle offerte. Manda alla Cancelleria per guanto di competenza. IL GIUDICE DOTT.SSA MARIA CARMELA ANDRICCIOLA °°°°°°°° CANCELLERIA ESECUZIONI IMMOBILIARI IL GUDICE DELL’ESECUZIONE Dr. Giuseppe Cava nella procedura esecutiva n. 29/97 R.G.E. ha disposto procedersi alla vendita senza incanto del seguente bene: LOTTO UNICO: “Quota di 1/2 di fabbricato rurale in Simeri Crichi, localita’ Merano (foglio 21, particella 54)”. PREZZO BASE: EURO 1.815,38. L’immobile, venduto nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, e’ meglio descritto nella relazione di stima consultabile in Cancelleria. L’udienza di vendita ex art. 572 c.p.c. e’ fissata per il giorno 14.01.2009. Nella medesima data e’ fissata l’udienza ex art. 569 c.p.c. in caso di mancanza di offerte d’acquisto. Ogni offerente, per essere ammesso alla vendita, dovra’ depositare in Cancelleria, entro le ore 12.00 del giorno antecedente la vendita, una busta sigillata recante la data della vendita ed il nome del Giudice e contenente domanda di partecipazione (secondo lo stampato fornito dalla stessa Cancelleria) in bollo, fotocopia del documento d’identita’ nonche’ un assegno circolare “non trasferibile” intestato a “Tribunale di Catanzaro proc. n.....................” di un importo pari al 10% del prezzo base o del prezzo offerto ˆ a titolo di deposito cauzionale. L’offerente, depositando offerta, dichiara di conoscere lo stato dell’immobile. In caso di gara tra piu’ offerenti, l’aumento minimo e’ fissato in euro 1.000,00. L’aggiudicatario dovra’ versare in Cancelleria il prezzo d’acquisto -

PROGETTO A

CURA DELLA

è un dovere di ognuno di noi che non dobbiamo mai rinnegare, soprattutto perché milioni di persone hanno dato la loro vita per difender la propria Patria. Giuseppe Fittante

dedotta la gia’ versata cauzione - entro il termine di sessanta giorni dalla data di aggiudicazione. Le spese di trasferimento saranno a carico dell’aggiudicatario. Si dispone, a cura del creditore procedente, la notifica della presente ordinanza ai creditori non comparsi ex art. 498 c.p.c. entro il termine di quarantacinque giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte d’acquisto. Si dispone altresi’ che l’ordinanza e la perizia vengano pubblicate entro il termine suddetto, oltre che nelle forme di legge, mediante le seguenti inserzioni: “www.aste.eugenius.it”; Il Domani. Catanzaro, 15.10.2008. IL G.E. F.to Dr. Giuseppe Cava TRIBUNALE DI LOCRI CANCELLERIA ESECUZIONI IMMOBILIARI SI RENDE NOTO Che Il Giudice dell’Esecuzione, DR Davide Lauro, letti gli atti della Procedura Esecutiva n. 2/1990 promossa da CARICAL. ORDINA LA VENDITA CON INCANTO DEI SEGUENTI BENI IMMOBILI: LOTTO UNICO Diritti vantati in ragione di 1/2, sul terreno sito nel Comune di Locri località Moschetta, catastalmente riportato alla partita 604012, foglio di mappa 32, particella 306, di are 00.13.90, vigneto, classe 1^, r.d. £.35.445, r.a. £. 15.985 e particella 307, di are 00.63.20 vigneto, classe 3^, r.d. £. 94.800, r.a. £. 53.720, in ditta ... proprietario per 1/2 e ... proprietario per 1/2. Prezzo Base del lotto euro 20658,28 Deposito per cauzione euro 2.065,83 Deposito per spese euro 3.098,74 L’incanto avverrà, con il prezzo SOPRA INDICATO, all’udienza del 04.12.2008 ore 9.00, davanti a sé nella presente sede, ed in secondo esperimento in data ... alle stesse condizioni e con le stesse modalità. Stabilisce per la vendita le seguenti condizioni: - Ogni offerente dovrà depositare in Cancelleria sino l’inizio effettivo dell’udienza di vendita, unitamente all’istanza di partecipazione all’incanto, una somma pari al 10% del prezzo base per cauzione e 15% del prezzo base per prevedibile importo delle spese di procedura e trasferimento della proprietà, mediante consegna in Cancelleria di N. 2 assegni circolari non trasferibili intestati all’offerente. - Le offerte in aumento non potranno essere inferiori a : euro 1.032,91. - L’aggiudicatario dovrà depositare entro di 60 giorni dall’incanto il prezzo di aggiudicazione detratta la cauzione versata con le stesse modalità di cui sopra. Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari di questo Tribunale. Rinvia per il prosieguo all’udienza del 04.12.2008. Estratto conforme per uso pubblicità. Locri, 29.10.2008 Il Cancelliere TRIBUNALE DI PALMI Procedura esecutiva immobiliare n.152/91 G.E. Dott.ssa Marchese Vendita senza incanto 14/1/2009 ore 9:30 presso codesto Tribunale piena proprietà e occupato in Palmi (RC) alla Strada Vicinale Ciambra, Località Scinà: suolo di circa mq 363 con soprastanti due piccoli villini, costituiti dal solo piano terra, di circa mq 55 ciascuno. NCEU di Palmi: partita 4417, foglio 2, particella 175, subalterni 1 e 2, Località Scinà, piano T. Prezzo base euro 31.750,00. Offerte minime in aumento euro 1.000,00 da presentarsi in busta chiusa presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Palmi entro le ore 12:00 del 13/1/09, le quali saranno aperte il giorno della vendita alle ore 9:30. Info presso Cancelleria esecuzioni immobiliari del Tribunale di Palmi e www.aste.eugenius.it.

MEDIATAG•Per informazioni 0961 996802 (attendere e digitare 4)


Pag. 32

APPUNTAMENTI

il Domani Mercoledì 5 Novembre 2008

TEATRO - MUSICA - CULTURA - CONVEGNI - DANZA - ARTE - LIBRI - SOCIETÀ

SOVERATO Un’iniziativa promossa dall’assessorato comunale alla Cultura che prevede sconti per i ragazzi sul pacchetto danza

Un teatro a misura di giovani “Spazi di nessuno” e “Love” le prossime performance in programma dirette entrambre da Luca Bruni SOVERATO — Un teatro a misura di giovani con la nuova iniziativa dell’assessorato alla Cultura del comune di Soverato. L’assessore Sonia Munizzi, in accordo con il direttore artistico del teatro comunale, ha deciso, in linea con la politica che informa la stagione 2008/2009 volta a coinvolgere i ragazzi e cercare di accostarli al mondo della cultura, di offrire delle agevolazioni pensate appositamente per loro. Sarà possibile infatti acquistare un “mini - abbonamento” relativo a un pacchetto di 5 spettacoli dedicati alla danza a euro 80 euro per la platea e a 60 euro per la galleria. Il biglietto per singolo spettacolo, sempre relativamente al pacchetto danza, costerà per loro solo 13 euro. Tali agevolazioni riguar-

reggio calabria“Pensa ad un grande spettacolo. Vieni al teatro Cilea”. Questo lo slogan che accompagnerà la nuova stagione del teatro comunale di Reggio Calabria, presentata questa mattina dal sindaco Giuseppe Scopelliti, da Serenella Fraschini, consulente per la lirica, da Geppy Gleijeses, per la prosa e dalla dirigente Luisa Spanò. Una stagione che si aprirà il 14 novembre con le “Stelle del tango nel mondo”, uno spettacolo, come informa il direttore artistico Maria Pia Liotta, realizzato in esclusiva per il teatro Cilea. I Consulenti hanno spiegato nel dettaglio il cartellone che, quest’anno, per la lirica presenta tre titoli: “Turandot”, “Il pipistrello” e “Werther”. Uno degli obiettivi della Fraschini era, infatti, a grande richiesta, quello di “ampliare l’offerta”. Anche il programma di prosa è molto ricco e variegato, si va, solo per fare un esempio, da uno dei musical più popolari, Hair, ai grandi classici come Miseria e nobiltà di Scarpetta, con nomi del calibro di Giorgio Albertazzi. Il programma Novembre: 14-15 Le stelle del tango nel mondo (danza) – Gran Gala

dano non solo gli studenti delle scuole tutte, ma anche gli allievi di scuole di danza e palestre. Per quel che concerne gli studenti universitari presentandosi in coppia pagheranno un solo biglietto, a prezzo pieno, valido per due persone. Tali agevolazioni varranno per gli spettacoli: “Spazi di nessuno” in programma venerdì 7 novembre diretto da Luca Bruni e per lo spettacolo del 8 e 9 novembre, “Love” diretto sempre da Luca Bruni. La performance “Spazi di Nessuno” si inserisce nel quadro di un complesso percorso creativo interdisciplinare intrapreso in anni di intensa ricerca. Il progetto si distingue in varie fasi interconnesse: lo spettacolo dal vivo, il prodotto audio-visuale di video-danza, ed altre due fasi com-

plementari che sono l’esposizione delle opere pittoriche realizzate per il progetto cinematografico e la pubblicazione di un opuscolo che documenterà quanto intrapreso. La messa in opera di tutte le fasi del progetto risponde alla ferrea volontà di stabilire, o ristabilire, un dialogo diretto tra l’“arte contemporanea” e la “contemporaneità dell’arte” secondo l’esperienza di alcuni artisti, creatori, performers che vivono nella quotidiana preoccupazione di rispondere alle proprie esigenze creative, riprendendo teorie già esposte nella precedente creazione per “Spettacolo Umbria” del 2007 che è appunto “Love”, in scena 8 e 9 novembre.

REGGIO CALABRIA Si aprirà il 14 novembre con le “Stelle del tango nel mondo”

ovvero la Principessa sul pisello; 13-14-15 Teatro stabile La contrada di Trieste (prosa) – Il divo Garry; 2224 Il pipistrello (lirica); 25-26 Nautilus pictures – Fiore di cactus. Marzo: 12 Concerti sinfonici – M° Veronesi; 21-22 Ballet de 2Les parentes terribles” (danza) – Produzione in collaborazione con il Teatro dell’opera di Roma; 27-28-29 Teatro Bellini di Napoli- Masaniello. Aprile: 34-5 I due della Città del sole (prosa) – “Quaranta ma non li dimostra”; 910 Concerti sinfonici – M° Moranti; 15-16 Candoco dance company London (danza) – Double bill; 1820 Werther (lirica); 26-27-28 Teatro stabile di Calabria – (prosa) - Ditegli di sì. Maggio: Serata d’onore: “I più grandi interpreti della danza e della moda”. Per quanto riguarda l’acquisto dei titoli d’ingresso dal 4 al 7 novembre verranno messi in vendita i nuovi abbonamenti; nei giorni 8 e 9 novembre sarà possibile acquistare gli abbonamenti per la sezione danza e lirica; dal 10 dello stesso mese, infine, saranno in vendita i biglietti per i singoli spettacoli di tutta la stagione. La biglietteria resterà aperta dalle 9 e 30 alle 12 e 30, al mattino, e dalle 16 e 30 alle 19, al pomeriggio.

Il teatro comunale di Soverato

Cilea, la nuova stagione ricca di grandi spettacoli internazionale di tango; 17-18 Giorgio Albertazzi (prosa) – Lezioni americane; 21-22 Concerto M° Julian Kovatchev (concertistica). Dicembre: 5-7 Turandot (opera lirica); 13-14 Politeama Genovese – Teatro Colosseo – Teatro ventaglio smeraldo – “Hair”; 16-17 Russian state ballet – Mosca (danza); 22-23 Concerto lirico di Natale – M° C. Montanaro. Gennaio: 10-11 Compagnia opera Italia (danza) – Carmen.. una storia mediterranea; 1617-18 Teatro stabile del Veneto (prosa) – Peccato che sia una sgualdrina; 24-25 Concerti sinfonici – M° J. Kovatchev; 30-31 Komiko procduction – Miseria e nobiltà. Febbraio: 7-8 Compagnia del balletto Mimma Testa – Capricci e bisticci

Il teatro Cilea di Reggio

c. v.

A Reggio, un concorso di idee... “Progettare e realizzare per tutti”

CROTONE Attesa per l’unico spettacolo in Calabria del "Delirio Tour" in programma il 10 dicembre al Palasport

REGGIO CALABRIA — Domani,

CROTONE — Già venduti oltre cin-

giovedì 6 novembre, alle ore 9.30 presso l’Aula Magna della Facoltà di Architettura, si terrà la presentazione del Concorso internazionale di Idee 2008 “Progettare e realizzare per tutti”. Si tratta di un concorso aperto ad architetti progettisti e designers nonché a studenti di architettura, ingegneria e disegno industriale. L’obiettivo dell’iniziativa è sviluppare un progetto relativo alla zona Ristorante Self Service modalità Free Flow, con l’intento di avvicinare i progettisti alla filosofia progettuale di “Design for all” che ha ispirato Andrea Stella nella costruzione de “lo Spirito di Stella”, il primo catamarano al mondo senza barriere. La scadenza bando è fissata per il prossimo 16 marzo 2009, ad invogliare ancor di più i partecipanti sono i ricchi premi mes-

Il montepremi Sezione generale (professionisti e studenti) 1° classificato premio di euro 10.000 2° classificato premio di euro 9.000 3° classificato premio di euro 8.000 4° classificato premio di euro 7.000 5° classificato premio di euro 6.000 6° classificato premio di euro 5.000 Sezione studenti 1° classificato premio di euro 4.000 2° classificato premio di euro 3.500 3° classificato premio di euro 3.000 4° classificato premio di euro 2.500 5° classificato premio di euro 2.000 6° classificato premio di euro 1.500

si in palio per i migliori lavori. Il montepremi complessivo è di euro 61.500 e viene ripartito secondo la tabella a lato. r. s.

Beppe Grillo a Crotone, venduti i primi 500 biglietti quecento biglietti per l'atteso unico spettacolo in Calabria del “Delirio Tour” di Beppe Grillo in programma il prossimo 10 dicembre alle ore 21.15 al Palasport di Crotone. Il comico genovese arriverà in Città già il giorno prima per approfondire alcuni dei temi sull’inquinamento ambientale balzati nelle cronache nazionali nelle scorse settimane, visitando le zone interessate e promette scintille sul caso-scandalo delle scuole costruite su scorie tossiche. La prevendita dei due tipi di biglietto tutti di posto a sedere, platea euro 30 e tribuna euro 25, procede in tutte le prevendite autorizzate della regione. Oltre ai biglietti venduti nei punti vendita, sono anche numerose le prenotazioni giunte alla Show Net di Ruggero Pegna per intere comitive organizzate che giungeranno a Crotone da Cosenza, Catanzaro, Lamezia, Soverato e finanche da

Beppe Grillo

Reggio Calabria. Mobilitati tutti i gruppi calabresi di fans del comico genovese e del suo celebre blog www. beppegrillo. it. Per informazioni sono disponibili il sito internet www. ruggeropegna.

it e la segreteria della Show Net che risponde allo 0968.441888. Lo spettacolo di Beppe Grillo a Crotone durerà circa due ore ed ha il Pattrocinio dell'Assessorato comunale alla Cultura.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Mercoledì 5 Novembre 2008 33

SPETTACOLI REGGIO CALABRIA — Poste Italia-

ne comunica l’emissione, giorno 3 novembre, di un francobollo dedicato al tragico terremoto di Messina e Reggio Calabria, del 1908. Il francobollo, del valore di euro 0,60, è stampato dall’Officina Carte Valori dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S. p. A., in rotocalcografia, su carta fluorescente, non filigranata, in cinque colori, con una tiratura di tre milioni e cinquecentomila esemplari. La vignetta raffigura, in grafica stilizzata, una veduta dall’alto della città di Messina con l’omonimo Stretto e, sullo sfondo, la città di Reggio Calabria; sulla vignetta si

Un francobollo con una tiratura di tre milioni e cinquecentomila esemplari che raffigura, in grafica stilizzata, lo Stretto

In ricordo del tragico terremoto di Reggio evidenziano alcuni cerchi concentrici a rappresentare le onde sismiche causate dal terremoto del 1908. Completano il francobollo la leggenda “1908 terremoto di Messina”, la scritta “Italia” e il valore “euro 0,60”. Bozzettista: Anna Maria Maresca. A commento dell’emissione è stato realizzato un bollettino illustrativo con articoli a firma dell’onorevole Nanni Ricevu-

to, Presidente della Provincia Regionale di Messina e dell’avvocato Giuseppe Morabito, Presidente della Provincia di Reggio Calabria. Negli Sportelli Filatelici di Messina 18 e di Reggio Calabria Centro, in Via Miraglia, sono disponibili gli annulli speciali dedicati al giorno di emissione ed una cartolina tematica che riproduce alcuni particolari del francobollo. Il francobollo e i prodotti filatelici saranno disponibili anche negli Uffici Postali e negli Sportelli Filatelici di tutto il territorio nazionale, nei Negozi “Spazio Filatelia” di Roma, Milano, Venezia, Napoli e sul sito internet www. poste. it.

CATANZARO L’inaugurazione dell’iniziativa del gruppo “InChiostro” è prevista per venerdì 7 novembre presso la Galleria Mattia Preti

La mostra dei falsi d’autore certificati Le copie di Klimt, Leonardo, Dalì, Picasso, Modigliani e Van Gogh in una versione inedita CATANZARO — Confermata per venerdì 7 novembre, alle ore 16,30, nella Galleria Mattia Preti, l’apertura della mostra di falsi d’autore certificati e complimenti di arredo organizzata da Rossella Cerminara e Luciano Sacco, del gruppo “InChiostro”, con l’adesione delle Edizioni Ursini e dell’Associazione “Accademia dei Bronzi” di Catanzaro. La mostra, ad ingresso libero, rimarrà aperta anche sabato e domenica, dalle ore 9,30 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 20,00. Tra gli altri saranno esposti “falsi” di Leonardo (La dama con l’ermellino), Dalì (Cigni che riflettono elefanti, La persistenza), Picasso (Dora Mar, ritratto), Fede Galizia (Natura morta con pesche), Modigliani (Nudo, Jeanne Hébuterne con cappello), Van Gogh (La stanza), Sconosciuto fiammingo (Natura morta), Claesz P. (Natura morta), Monet (Il Parlamento, La Grenouillére), Klimt (Il Bacio, Signora con cappello e boa di piume, Le amiche, Donna con ven-

Rossella Cerminara e Luciano Sacco

taglio, Danae), Manet (Garofani e clematide in vaso di cristallo), Brueghel (Bouquet), Caravaggio (Bacco), Gauguin (Donna con mango) e Vouet (Vergine con Bambino e la rosa). «Il nostro obiettivo - ha dichiarato Rossella Cerminara - è quello di fare emozionare il visitatore attraverso le

copie d’autore riprodotte da qualificati artisti contemporanei. Il colore, le forme, la preziosità degli elementi, conferiscono ai “falsi” il carattere di autentiche opere d’arte che vale la pena di ammirare e collezionare. Un settore, questo, in forte espansione che susciterà certamente grande interesse anche nella nostra regione». «Ovviamente sono copie - aggiunge Vincenzo Ursini -. Ricordiamoci, tuttavia, che stiamo parlando di falsi d'autore, quindi di riproduzioni ad olio di opere di grandi pittori come Van Gogh, Caravaggio, Gauguin, da parte di artisti contemporanei più o meno noti che certificano la originalità delle loro riproduzioni. Niente illusioni, quindi, ma la certezza di avere a disposizione quadri di autentica bellezza a costi certamente accessibili». Per eventuali informazioni o prenotazioni di visite fuori orario galleria è possibile telefonare al numero 339.5953389 di Rossella Cerminara.

CATANZARO Al Circolo Unione sabato prossimo la presentazione del volume di Francesca Rizzari

Le “Pagine dell’ottocento catanzarese” CATANZARO — Programmata

per sabato 22 novembre, con inizio alle ore 17,30, nei Saloni del Circolo Unione, la presentazione del volume “Pagine dell’Ottocento catanzarese” di Francesca Rizzari Gregorace, pubblicato nei giorni scorsi dalle Edizioni Ursini di Catanzaro ed inserito nella collana “Galassie”. Alla presentazione, a cura dell’Associazione culturale “Accademia dei Bronzi”, con l’autrice e l’editore, interverranno G. Battista Scalise, (Responsabile culturale dell’Accademia dei Bronzi e delle Edizioni Ursini), Rossella Capitelli Pascali, e Oreste Sergi. Voce narrante: Elvia Gregorace. Nata a Catanzaro nell’agosto del 1945, Francesca Rizzari, allieva di Carlo Salinari, Edoardo Sanguineti e Gabriele La Rosa, si è laureata in lettere con una interessante tesi su Mattia Preti, relatore il chiarissimo professor Filiberto Menna. Il volume edito da Ursini offre una suggestiva presentazione della società catanzarese ottocentesca, evocando spunti reali di vita quotidiana, basata su convivenze tra le varie classi sociali. Non mancano modi di dire, canzoni popolari, filastrocche e fiabe ambientate in determinati spazi urbani e ispirate a fenomeni sociali. «E’ il periodo della Storia d’Ita-

lia tumultuosa e rivoluzionaria e, di questi momenti travagliati e febbrili, - spiega Francesca Rizzari Gregorace - la città di Catanzaro vive con l’intensità dello spirito di cambiamento. Il Risorgimento rende protagonisti molti nostri concittadini e sono vivi gli esempi di resistenza e di coraggio dettati dalla veemenza di autentici sentimenti». Nel volume emerge la storia della famiglia Manfredi, di patrioti e di intellettuali, dal capostipite avvocato Giuseppe, soldato napoleonico e difensore dei martiri del ’23 catanzarese, ai figli: Cesare, che ebbe l’onore d’issare la bandiera tricolore all’arrivo dei garibaldini; Ottavia

maritata col marchese generale Pallavicini venuto a debellare il brigantaggio; Michele, ingegnere capo dell’Ufficio Tecnico Comunale al quale dobbiamo il Piano regolatore unico e completo. «Gli avvenimenti storici proposti da Francesca Rizzari - aggiunge l’editore Vincenzo Ursini - sono molto interessanti perché inediti e quasi del tutto dimenticati. Un libro, quindi, che tra i tanti pubblicati da vari studiosi propone elementi nuovi che aggiungeranno altri significativi tasselli alla storia gloriosa della città». R. S.

PALMI Una manifestazione promossa dall'Associazione Saperi e Sapori

Al via la IX edizione di “Primolio” PALMI — Al via la nona edizione di “Primolio” (giornate per la valorizzazione dell'olivicoltura mediterranea) che, con i suoi percorsi articolati di promozione e valorizzazione degli oli extra vergini d'oliva, intende mettere in risalto la qualità del prodotto. La manifestazione promossa dall'Associazione Saperi e Sapori, con il supporto tecnico dell'Olearia San Giorgio, si avvale del patrocinio del Consiglio Oleicolo Internazionale, del Ministero per le politiche agricole e forestali, della Facoltà di Agraria di Reggio Calabria, del Cra-Iol, della Regione Calabria e dell'Arssa. L'iniziativa servirà ad affronta-

Il XX Women “Made in South of Italy” Da San Luca a New York con la bellezza delle donne calabresi SAN LUCA — Si è concluso ieri il primo step di XX Women “Made in South of Italy”, progetto promosso dal Movimento Donne San Luca e dalla Provincia di Reggio Calabria, che porterà negli Stati Uniti il prossimo gennaio un’immagine assolutamente inedita delle donne di San Luca. L'esposizione di arte contemporanea che verrà inaugurata l'8 gennaio presso la Onishi gallery di New York, è già un successo annunciato, che ha catalizzato in questi giorni l'attenzione dei media nazionali ed internazionali. Gli artisti sono rimasti assolutamente affascinati dalla bellezza delle donne di San Luca, che emerge dagli scatti non solo in via del tutto classica, ma soprattutto per l'intensità

CROTONEQuesta sera l’apertura della stagione con “Lezioni Americane”

Albertazzi al Teatro Stabile CROTONE — Giorgio Albertazzi aprirà questa sera la stagione del Teatro Stabile di Calabria con la prima nazionale del nuovo allestimento delle “Lezioni Americane” di Italo Calvino, partite la prima volta da Parigi e Taormina otto anni fa. Le “Lezioni americane” sono cinque conferenze scritte nel 1985 da Italo Calvino per le Charles Eliot Norton Poetry Lectures della Harvard University e sono incentrate sulla Leggerezza, la Rapidità, L'Esattezza, la Visibilità, la Molteplicità, cin-

que valori da approfondire da un punto di vista letterario ma anche come elementi del vivere quotidiano. Giorgio Albertazzi è il Conferenziere, che, attraverso le parole di Calvino, guida gli spettatori in un viaggio alla ricerca della Leggerezza, in cui si incrociano e si fondono poesia e teatro, Calvino ed Albertazzi con una galoppata epica nella letteratura. Le parole di Calvino diventano teatro, in un labirinto di richiami, in un continuo dialogo tra letteratura, teatro, video e musica.

re molteplici tematiche tra cui la divulgazione delle innovazioni tecnologiche in olivicoltura, l'alimentazione, la promozione delle produzioni di olio extravergine di oliva qualità e, con maggiore incisività quest'anno, l'etica e la legalità all'interno della filiera olivicolo olearia. Ci saranno anche momenti dedicati a promuovere le aziende imbottigliatrici di olio in tutta la Regione con l'iniziativa "Primolio Frantoi aperti". Chiuderà la rassegna “l'olio di Calabria nella grande ristorazione italiana”. Quest'ultima iniziativa è prevista a dicembre presso l'Università di Bologna.

Giorgio Albertazzi

della forza di cui queste donne sono portatrici. Un'esperienza straordinaria, che rompe la monotonia della quotidianità delle donne create nel sud Italia, che le rende protagoniste. Esperienza che ancora una volta rompe il silenzio, ma questa volta non con le parole, ma con la forza delle immagini e dell'arte. «Solo facendo conoscere le realtà autentiche di queste donne, potremo sfatare i miti che da sempre gli sono stati cuciti addosso», afferma Rosy Canale, Presidente del Movimento delle donne di San Luca che proprio ieri, ha ricevuto la visita di Nana Onishi. La direttrice della galleria Newyorkese che ospiterà l'evento, ha voluto essere presente per la conclusione dei lavori di produzione, arrivando personalmente a San Luca, per conoscere tutte le signore. Pamela Cento, curatrice della mostra, ha espresso molta soddisfazione per il lavoro svolto, affermando che «la presenza di Nana Onishi a San Luca è un segno tangibile della sensibilità e dell'attenzione che la galleria ha nei confronti del territorio della Locride». Nana Onishi ha visitato il paese, rimanendo incantata per le bellezze naturali, i colori e per l'ospitalità riservatale dalle donne del movimento. «Un senso così - prosegue - profondo dell’ospitalità credevo si trovasse solo in Giappone. Sono molto colpita dalla purezza e dalla solarità di queste donne che, sicuramente, decreteranno il successo internazionale di questa importante ed unica iniziativa».


34 Mercoledì 5 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA L’Associazione Culturale Ergon presenta domenica prossima una serata in Piazzetta via Vittorio Emanuele

A Gagliato “Aspettando S. Martino” Tarantelli, pastidi, muruniadi, vinu e il concerto di musica popolare de “I Parafonè” GAGLIATO — L’Associazione Culturale Ergon presenta “Aspettando S. Martino” Tarantelli, pastidi, muruniadi e vinu. Domenica 9 novembre dalle ore 17 in poi, in Piazzetta via Vittorio Emanuele. La serata sarà allietata dal gruppo musicale “I Parafonè”. Un gruppo che nasce nel 2002. Fra alti e bassi, dipartite e ritorni arriva al 2008 con la formazione che attualmente vedete nei concerti... «Piuttosto che farci vedere come modelli - scherzano i componenti della band - abbiamo preferito farci sentire... nascondendoci dietro gli strumenti tradizionali. Così un bel giorno in quel lontano 2002, un giovanotto dice ad un altro: oh! senti una cosa.. lo facciamo un gruppo? E così, due chitarre e una tastiera sfiatata e scordata... a provare... Siamo così passati dalla musica napoletana alla musica tradizionale calabrese tramite vari passaggi che qui non spiego poiché sarebbe troppo lungo il discorso e troppo intellettualoide... Oggi siamo come ci sentite e come ci vedete... Qualcuno ha perso i capelli, e non è il cantante!, altri sono dimagriti, non tutti, altri si sono cresciuti il pizzetto, ogni riferimento è puramente casuale, il percussionista non c'entra, altri sono dei maledetti capelloni!». Per info: Email: associazione_ergon@libero. it.

Con “Ponteradio” la musica dell’Unical in diretta sul web COSENZA — Ponteradio la musica del-

l’Unical, la web-radio degli studenti che hanno fatto sentire ancora una volta la loro voce. Lunedì scorso alle ore 15, un’altra puntata “on air”. A condurre il programma questa volta sono stati Santino Cundari, Liliana Panzino e Sergio Tranchino. Tanti, infatti, gli speaker che giorno dopo giorno portano avanti il palinsesto “on line”, intrattenendo e divertendo nelle due ore di diretta quotidiane. In questa puntata anche due ospiti dal vivo Leo e Nicola, e tanti web ascoltatori che hanno partecipato attraverso l’uso del contatto messenger: ponteradio@live. it. I ragazzi hanno più volte ricordato l’Url attraverso cui contattarli (http: //ponteradio. unical. it). L’inizio della puntata radio è stata da subito dedicata all’informazione su quelli che sono gli eventi in relazione alla protesta contro la riforma Gelmini, indicando, per chiedere maggiori notizie, il contatto gmail (comitato. unical@gmail. it) del comitato studenti che sta ora mobilitando le persone a dire “no alla privatizzazione dell’università pubblica”. Gli argomenti affrontati sono stati molteplici e si sono alternati nei diversi generi: dalla cultura allo pseudo-quiz. Cos’è un’apologia, ad esempio? E’ un discorso attraverso cui difendersi! Per poi simulare un finto concorso, in cui chi avrebbe indovinato il film imitato, avrebbe vinto un premio, ovviamente inesistente. Come in una puntata radio tradizionale, le battute sono state intervallate dalla musica. Tra un pezzo dei Pink Floyd e un altro dei Coldplay, su quest’ultimo hanno sottolineato che il titolo della canzone “Viva la vida”, sia stato pensato in riferimento ad un omonimo quadro dell’artista messicana Frida Kahlo. I conduttori giunti alle 16.55 hanno ricordato che i web ascoltatori potranno ancora seguire Ponteradio venerdì sempre dalle 15 alle 17 anche attraverso un altro Url (http: //ponteradio. ning. com/) e con una punta di ironica commozione hanno rimandato tutti alla prossima puntata.

ROSSANOCon il tema “Nel rispetto delle donne. Un viaggio nella poesia al femminile”

Al via il nuovo anno Fidapa

“I Parafonè” e alcuni membri dell’associazione Ergon

strerà e presenterà le linee guida dell’anno sociale che si appresta ad iniziare. L’intervento di Anna Lauria, a seguire – curatrice fra l’altro recentemente delle antologie sulla poesia che si coniuga con l’ambiente della collana “Tra Cielo e Terra” dal titolo “Il Mare”, “La Montagna”, “Gli Alberi” edite da Ferrari Editore – intratterrà l’illustre parterre intraprendendo quel viaggio fra i versi tipicamente a tinte rosa. Coordinerà l’evento l’editore Settimio Ferrari. La Fidapa promuove, coordina e sostiene le iniziative delle donne che operato nei diversi campi delle arti, delle professioni e degli affari, autonomamente o in collaborazione con altri enti, associazioni o soggetti. Da molti anni, ormai, opera nel tessuto sociale rossanese ottenendo sempre maggiori ed apprezzati risultati.

RICERCA PERSONALE QUALIFICATO Si precisa che tutte le inserzioni relative alla ricerca di personale debbono intendersi riferite a personale sia maschile che femminile, essendo vietata ai sensi dell’art. 1 della legge 9/12/77 nr. 903, qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda l’accesso al lavoro, indipendente dalle modalità di assunzione e quale che sia il settore o ramo di attività. L’inserzionista è impegnato ad osservare tale legge.

Società di servizi

RICERCA per la propria filiale di Catanzaro Personale commerciale max 30 anni, diplomati, automuniti, conoscenza pc, attitudine ai rapporti interpersonali, gradita bella presenza. Previsto periodo di formazione retribuito. Inviare c.v.:

fax 0961/759784 mail catanzaro@figenpa.it info chiamare 0961/751053 QUESTO AVVISO È DEDICATO ALLE AZIENDE

Gli annunci di

Ricerca Personale Qualificato Alle aziende costano poco Questo spazio ha un costo di euro 250,00 + iva per 10 giorni consecutivi. Telefona subito per prenotare l’inserzione al numero 0961/996802 ed invia il testo per fax al numero 0961/903421 o tramite posta elettronica e-mail:info@mediatag.it

Mediatag pubblicità una grande area di comunicazione al servizio delle aziende

Michela Vellone

ROSSANO — La Fidapa inaugura il nuovo anno sociale in collaborazione con Ferrari Editore. “Nel rispetto delle donne. Un viaggio nella poesia al femminile”. Questo il tema dell’evento che la sezione di Rossano della F. I. D. A. P. A. ha organizzato, presso la Sala Convegni di Palazzo San Bernardino domenica 9 novembre alle ore 17, per inaugurare l’anno sociale 2008-2009. La manifestazione programmata dalla Federazione Italiana Donne Arti Professione Affari, con il patrocinio della Città di Rossano, sarà curata dalla poetessa Anna Lauria in collaborazione con Ferrari Editore, da sempre sensibile al mondo della poesia ed all’universo femminile. A porgere i saluti ai convenuti sarà la vice presidente del Distretto Sud-Ovest Linda Napoli mentre la presidente di Sezione, Gina Naccarato Trento, illu-

SPA

è la concessionaria di pubblicità esclusiva dei mezzi : AsteInfoappalti QuiEconomia il Domani della Calabria QuiSardegna Nord e di un qualificato sistema internet come www.aste.eugenius.it | www.calabriacity.com | www.ildomani.it Inoltre rappresenta, per la Calabria, importanti gruppi editoriali nazionali . Nel quadro di un programma di sviluppo della Divisione Pubblicità locale

ricerca

nr. 5 SALES ACCOUNT/ambosessi per le province di

Catanzaro | Vibo Valentia | Crotone | Cosenza | Reggio Calabria ai quali verrà affidato un importante elenco clienti da sviluppare, per prodotto di vendita, nella provincia di competenza. Ricerchiamo diplomati o neolaureati, brillanti e responsabili con spiccate capacità relazionali che dimostrino costanza e tenacia nel raggiungimento degli obiettivi. Offriamo: la possibilità di entrare in un’azienda innovativa e che da sempre forma i migliori venditori del settore attraverso formazione e supporto costante sul campo; un importante compenso provvigionale con erogazione di anticipi mensili commisurato alle effettive capacità. incentivi al raggiungimento degli obiettivi; mandato Agente Enasarco sede di lavoro: Calabria Si richiede: disponibilità all’iscrizione all’Albo Agenti e auto propria. SEDE DI LAVORO: province di Catanzaro, Vibo Valentia, Crotone, Cosenza, Reggio Calabria DIVISIONE AZIENDALE: Vendite Pubblicità Locale TIPOLOGIA CONTRATTO: Agente di Commercio Inviare dettagliato curriculum vitae a : Mediatag Spa - Selezione Fax : 0961.903421 | Email: info@mediatag.it Località Serramonda- Zona Ind.le , 88040 Marcellinara (Cz) Ai sensi degli articoli n°1 L.903/77 e n°4 L.125/91 questo annuncio è diretto a candidati dell’uno e dell’altro sesso. Informativa ai sensi del D. Lgs 196/2003. La gestione dei dati avviene nel pieno rispetto del D. Lgs 196/2003 ed in qualsiasi momento l´Interessato potrà esercitare i diritti di cui all´articolo 7.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

il Domani Mercoledì 5 Novembre 2008 35

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Falla girare - Aria nuova... Vecchio fumo”, talk-show su sostanze d’abuso e benessere nella Città dei Tre Colli

“Effetti d’arte”, progetto a Catanzaro IL CARTELLONE

“Cristina Zavelloni Quartet -Idea”, spettacolo al Teatro Politeama

AMARONI (Cz) - In ricordo dei Caduti in guerra Ricorrendo il trentennale dell'erezione in Amaroni del monumento ai Caduti in guerra, si intende commemorare in modo particolarmente solenne la ricorrenza, giorno 9 novembre, alle ore 10.30. CATANZARO - Mostra fotografica al Fra Luca Pacioli L’ Istituto tecnico commerciale “Fra Luca Pacioli“ di Catanzaro Lido ospiterà fino al 7 novembre la mostra fotografica dedicata alla storia dell’integrazione europea realizzata dal dipartimento delle Politiche Comunitarie in collaborazione con il Centro Italiano di Formazione Europea (Cife) e sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica. La mostra rientra nelle attività per le celebrazioni del 50° anniversario della firma del Trattato di Roma e del centenario della nascita di Altiero Spinelli e, attraverso una selezione di immagini e documenti, ripercorre le tappe fondamentali della nascita e dello sviluppo dell’Unione Europea raccontando non solo l’Europa delle Istituzioni, ma anche l’Europa dei popoli e dei cittadini durante tutto il processo di costruzione. La mostra, che farà unica tappa in Calabria presso il Pacioli, potrà essere visitata dalle ore 9.00 alle ore 14.00 e dalle ore 15.00 alle ore 21.00. CATANZARO - “Calabria Felix”, mostra La seconda edizione della mostra “Calabria Felix” fino all’8 novembrepresso la Galleria “Fratelli Verduci” in via Duomo a Catanzaro. CATANZARO - “Effetti d’arte”, progetto Il teatro Masciari presenta "Effetti d'arte prima e dopo lo spettacolo, luci e disegni in mostra nel foyer", un progetto realizzato da Rodolfo Viapiana e Emanuele Stranges. L’esposizione durerà fino a martedì 11 novembre. L'ingresso è gratuito. CATANZARO - “Diagonal Jazz 2008” L'associazione culturale Vivarium, Università Popolare Calabrese, Catanzaro, presentano il "Diagonal jazz 2008", fino a venerdì 14 novembre 2008. Di seguito il programma nel dettaglio: venerdì 7 novembre, Cristina Zavalloni quartet (Ita) Idea, Cristina Zavalloni, voce, composizione; Stefano De Bonis, pianoforte, composizione; Antonio Borghini, contrabbasso e basso elettrico; Cristian Calcagnile, batteria, presso il Teatro Politeama ore 20.45, ingresso: da 25 euro ad 8 euro; venerdì 14 novembre, Eri Yamamoto (Jap) Solologue, Eri Yamamoto pianoforte, presso il complesso monumentale San Giovanni, ore 21.30, ingresso 7 euro. CATANZARO - Corso per operatori socio-assistenziali L’Associazione “Pina Simone” Onlus di Decollatura organizza in collaborazione con il Csv Catanzaro(Centro servizi volontariato) il corso di formazione per operatori socio-assistenziali, che si svolgerà a Catanzaro presso la sede del Csv in via Fontana Vecchia. Il corso di durata complessiva di 24 ore distribuite in incontri a cadenza bisettimanale (lunedi e venerdi)a partire da metà novembre, è riservato a 24 volontari e presuppone il tesseramento all’Associazione Pina Simone. Ma non solo, difatti le lezioni tenute da medici del Cts (Comitato tecnico scientifico) dell’Associazione, prevede frequenza obbligatoria alle lezioni e tirocinio ospedaliero. Le iscrizioni verranno chiuse oggi. Per informazioni: Associazione Pina Simone Onlus Via G. D’Annunzio 136-138 (zona “Passaggio”) - pinasimone@virgilio.it - 0968/61844 (sede) lunedi e mercoledì dalle ore 16 alle 18:30 338-1805208 0968-61110 (da lunedi a venerdi). Inoltre tra le numerose iniziative promosse dalla “Pina Simone” (oltre al servizio di taxi sociale che sta riscuotendo un grande successo) è stato inaugurato il progetto “Adotta una sposa”. Sono presenti presso la sede dell’Associazione 16 abiti da sposa donati grazie alla sensibilità di Fabio (commerciante locale). Per aiutare sedici spose, comprensivi di tutti gli accessori a scelta (che la Pina Simone dona gratuitamente) a realizzare il loro sogno nel giorno più bello della loro vita.

cinto Callipo, che rientra nell’ambito del protocollo quadro siglato, nei mesi scorsi, dall’Università Magna Graecia di Catanzaro e dalla Callipo Sport. Possono partecipare alla selezione pubblica esclusivamente coloro che siano in possesso del diploma di laurea triennale in Scienze motorie conseguito presso l’ateneo catanzarese. Le domande di partecipazione dovranno essere consegnate o spedite, entro oggi, all’ufficio Protocollo dell’Ateneo, con sede presso l’edificio direzionale del campus universitario di Germaneto. L’ufficio protocollo è aperto dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 12.00, il lunedì e il martedì, anche dalle ore 15.00 alle ore 16.00. L’attività di studio e di ricerca sarà svolta proprio presso le strutture della Società Sportiva “Callipo Volley”, e la durata del progetto di ricerca sarà di un anno. Info: www.unicz.it. CATANZARO - Ristorante Antonio Abbruzzino, serate Il ristorante “AntonioAbruzzinoaltacucinalocale”, località S. Janni (Cz), presenta il programma degli eventi che si realizzeranno durante l’arco dell’anno composto da serate a tema quali: gastronomie regionali con la presenza di uno chef proveniente dalla regione stessa; al fine di valorizzare i prodotti regionali lo chef proporrà dei piatti abbinati ai vini di un’azienda vinicola calabrese; saranno inoltre proposte in base alla stagionalità degli ingredienti serate a tema come per esempio funghi, castagne, cacciagione, cioccolato e altri prodotti. Programma: giovedì 6 novembre, Le castagne; giovedì 13 novembre, La cantina; giovedì 20 novembre, Regionale (la Campania); giovedì 27 novembre, Ebbrezza di mare; giovedì 4 dicembre, La cantina; giovedì 11 dicembre, Regionale (Valle d’Aosta); giovedì 18 dicembre, Bontà riconosciuta “la cacciagione”. CATANZARO - Conferenza a Palazzo De Nobili Il consigliere comunale del Comune di Catanzaro Valerio D’Andrea comunica che terrà una conferenza stampa il 6 novembre alle ore 12 presso i locali del Palazzo dei Nobili – sala del pianoforte. Argomento: analisi politica e comunicazioni personali. CATANZARO - “Falla girare-Aria nuova... Vecchio fumo” Venerdì 7 novembre 2008 alle ore 10.30 presso l’Auditorium “Casalinuovo” di Catanzaro si svolgerà il talk-show intergenerazionale su sostanze d’abuso e benessere dal titolo “Falla girare – Aria nuova… Vecchio fumo”. La proposta nasce come momento conclusivo del progetto “Sinergie” promosso dal “Centro Calabrese di Solidarietà” con il finanziamento della Regione Calabria dipartimento Politiche sociali e la collaborazione del Comune di Catanzaro, che ha offerto percorsi formativi e di sensibilizzazione nel contesto territoriale dell’Asp di Catanzaro per promuovere una fattiva sinergia tra le realtà, pubbliche e private, che a vario titolo vogliono sostenere il benessere dei giovani e il contrasto delle dipendenze. Il talk-show, che punta al massimo coinvolgimento attivo della platea presente attraverso uno scambio tra giovani ed adulti sui diversi temi legati alle problematica delle dipendenze e strategie di prevenzione e di contrasto, si concluderà con l’intervento del presidente del centro Calabrese di Solidarietà il sacerdote Mimmo Battaglia.

CATANZARO - Lucio Dalla in concerto Lucio Dalla in concerto, nell’ambito della stagione del Festival d’autunno: oggi al teatro Politeama, alle ore 20.45. Prezzi : euro 51 I ordine, euro 46 II ordine, euro 41 III ordine, euro 36 IV ordine, euro 26 V ordine, compresa prevendita. Biglietteria del Festival d’autunno :corso Mazzini,15 (vicino museo S.Giovanni),oppure www.festivaldautunno.com.Orario 11-14 e 17-20. Ulteriori informazioni: 389/0931362.

CATANZARO - “Laboratorio teatro sperimentale” Arriva al traguardo il “Laboratorio Teatro Sperimentale” il 7 novembre alle ore 18.30 nel Complesso S. Giovanni di Catanzaro grazie all’ospitalità dell’assessore comunale alla Cultura Antonio Argirò, con gli “artisti” del Centro di Salute Mentale di Soverato-Montepaone Lido diretto dal dr. Salvatore Ritrovato, promosso dallo psichiatra Mario Nicotera già direttore del Centro, coordinato dal dr. Gianfranco Pisano, con l’assistenza della dott.ssa Concetta Tino e la collaborazione dei paramedici Lorenzo Marino e Rosaria Papa. Il patrocinio è dell’assessorato alle Politiche sociali della Regione Calabria. L’iniziativa che vede coinvolti utenti, operatori del presidio sanitario e componenti del Teatro del Carro, tutti uniti nel saggio “Trame sottili” è la sintesi di “Una giornata di laboratorio” la cui conduzione artistica è stata curata da Pino Michienzi, AnnaMaria De Luca e Luca Maria Michienzi. Il saggio del 7 novembre con libero ingresso alle ore 18.30, prevede la partecipazione di Immacolata Alfieri, Giancarlo Carioti, Daniela Colistra, Roberta Colosi, Antonio Comi, AnnaMaria De Luca, Rosa Elia, Andrea Mancuso, Lorenzo Marino, Massimo Marotti, Luca Maria Michienzi, Pino Michienzi, Diego Pagano, Rosaria Papa, Gianfranco Pisano, Vincenzo Pitingolo, Salvatore Ritrovato, Egildo Tallarico e Concetta Tino. Sarà distribuita gratuitamente una brochure contenente una breve sintesi dei lavori eseguiti dai partecipanti con le relazioni finali dei responsabili del laboratorio.

CATANZARO - Consegna borsa di studio G. Callipo Sarà assegnata al miglior progetto di ricerca sul tema “Effetti dell’esercizio fisico allenante sulla funzione vascolare” la borsa di studio e di ricerca intitolata alla memoria di Gia-

CATANZARO - Mostra di falsi d’autore Mostra di falsi d’autore certificati e di complementi di arredo dal 7 al 9 novembre, presso la Galleria “Mattia Preti” del Circolo Unione di Catanzaro. Ad organizzarla saranno Ros-

sella Cerminara e Luciano Sacco, dell’Associazione “InChiostro”, che per l’occasione si avvarranno della collaborazione delle Edizioni Ursini e della “Nuova Accademia dei Bronzi”. La mostra, ad ingresso libero, sarà aperta dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 20.00. CATANZARO - Abbonamenti Politeama Il calendario della campagna abbonamenti del Teatro Politeama 0per la stagione 2008-2009 è stato definito. Programma: fino al 28 novembre campagna nuovi abbonamenti “prosa”; fino al 7 novembre 2008 campagna abbonamenti “jazz”; fino al 7 gennaio 2008 campagna abbonamenti “danza/balletto”; fino al 7 novembre 2008, campagna abbonamenti Ateneo (riservato agli iscritti delle Università, dell’Accademia Belle Arti e del Conservatorio musicale); fino a lunedì 20 novembre campagna abbonamenti stagione Teatro Masciari. Il botteghino del Politeama è aperto dalle 10.00 alle 13.00 e alle 16.30 alle 19.00. Sono già disponibili le brochure dei programmi del Politeama e del “Politeama al Masciari”. CATANZARO - Stagione Politeama 2008/2009 Politeama 2008/2009: venerdì 7 novembre, Cristina Zavelloni Quartet - Idea. Una proposta musicale carica di energia incentrata sul jazz; sabato 8 novembre, Danilo Perez Trio special guest Lee Konitz al sax; sabato 15 novembre, Messa da Requiem per soli cori e orchestra. Roma Sinfonietta Orchestra diretta da Francesco Lanzillotta e nuovo coro lirico sinfonico romano diretto da Stefano Cucci; 29/30 novembre, Il letto ovale di Ray Cooney - John Chapman. Con Maurizio Micheli, Maria Laura Baccarini e Pierluigi Misasi; 5 dicembre, Tu mi fai girar. Tour 2008 di Patty Pravo; 12 e 14 dicembre, Turandot, produzione del teatro Francesco Cilea di Reggio Calabria; 22/23 dicembre 2008, Massimo Ranieri, Canto perché non so nuotare.... da 40 anni. Lo show è accompagnato da un orchestra tutta al femminile; 1 gennaio 2009, concerto di Capodanno - Moscow State Radio and Tv Symphony orchestra; 5/6 gennaio 2009, Il giorno della Tartaruga - commedia musicale di Garinei e Giovannini. Con Chiara Noschese e Christian Ginepro; 9/10 gennaio 2009, Miguel Angel Zotto, Il ritorno di Buenos Aires Tango. Partner di Zotto Daiana Guspero e 13 ballerini; 14/15 gennaio 2009, Portami tante rose. it il Musical, di Maurizio Costanzo ed Enrico Vaime. Con Valeria Valeri e i ragazzi di Amici; 27/28 gennaio 2009, Madre coraggio di Bertold Brecht. Con Isa Danieli; 3/4 febbraio 2009, Poveri ma belli, un’idea di Pietro Garinei e Guido Lombardo, con Bianca Guaccero, Antonello Angiolillo e Michele Canfora; 12 febbraio 2009 - Giselle di Jules - Henri Vernoy de Saint - Georges e Thèophile Gautier - corpo di ballo del maggio musicale fiornentino; 18/19 febbraio 2009 - La strada di Tullio Pinelli e Bernardino Zapponi, con Massimo Venturiello e Tosca, tratta dall’omonimo film di Federico Fellini; 22 febbraio 2009 - Lo Schiaccianoci di Pyotr Ilyich Tchaicovsky. Balletto nazionale di Sofia; 6 marzo 2009 - Puppin Sisters live. See the fabulous; 10/11 marzo 2009 - Faust di Johann Wolfgang Goethe, con Glauco Mauri e Roberto Sturno; 15 marzo 2009 - Mare notrum. Concerto del trio Poalo Fresu, Richard Galliano e Jan Lundgren; 19 marzo 2009 - Recital di Hirano Midori al violino e Charles Abramovic al pianoforte; 26/27 marzo 2009, Due dozzine di rose scarlatte di Aldo de Benedetti, con Leopoldo Mastelloni e Katia Terlizzi; 3/4 aprile 2009, Momix - Bothanica. L’ultimo capolavoro di Moses Pendleton; 9 aprile 2009, Ludovico Einaudi, piano solo; 17 aprile 2009, La Serena, con Teresa Salgueiro e Lusitania Ensemble; 23 aprile 2009, Domenico Codispoti in concerto; 4 maggio 2009, serata d’onore. Tributo ad Armando Trovajoli. Orchestra e coro del teatro San Carlo di Napoli; 8/10 maggio 2009, High School Musical. Il Politeama al Masciari: 21 novembre 2009, Tutto quello che le donne (non) dicono, di Francesca Reggiani e Walter Lupo. 19 dicembre 2009, Completamente spettinato con Paolo Migone; 22 gennaio 2009, Outlet, scritto da Cinzia Leone con Paola Cannatello; 14 febbraio 2009, Per tutti Revolution di Alessandro Siani e Francesco Albanese. Con la partecipazione di Lello Musella; 21 marzo 2009, Cose che mi sono capitate di Francesco Freyrie e Eugenio Ghiozzi, con Gene Gnocchi; 1 aprile 2009, recital Il meglio di... con Teresa Mannino e Federico Basso. CATANZARO - Seminario di formazione politica Proseguono le lezioni del “Seminario di formazione culturale e politica” dedicato ai giovani, ma comunque aperto a tutti coloro che considerano la politica una espressione alta dell’esperienza umana. Al centro della quinta lezione la storia, l’evoluzione, il messaggio della dottrina sociale cristiana. I temi della dignità della persona umana, del bene comune, della sussidiarietà e della solidarietà nello svolgersi dei processi storici, nei conflitti economici e sociali, nella testimonianza e nell’agire quotidiano. La quinta lezione del 1° ciclo “ Il pensiero politico” sarà dunque tenuta l’8 novembre, alle 17.00, nella Sala Concerti del Palazzo Municipale di Catanzaro, dall’ avvocato Rosario Chiriano, intellettuale e studioso tra i più prestigiosi del mondo cattolico, già presidente del Consiglio regionale della Calabria e parlamentare della Repubblica, sul tema: “La dottrina sociale cristiana”.


36 Mercoledì 5 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Tre concorsi per reclutare talenti nei campi narrativo e audiovisivo nella Città dei Tre Colli

“Catanzaro Jazz Fest”, XII edizione IL CARTELLONE

“Canto per te... Franco”, iniziativa sabato 15 all’auditorium Casalinuovo

CATANZARO - Adol, presentazione stagione L'Adol, amici dell’opera lirica “Jussi Bjorling” Catanzaro, presenta il programma 2008/2009: 8 novembre, storia dell’opera lirica 3°incontro-G. Puccini-ore 17.30, presso il Circolo Unione; 6 dicembre, introduzione all’opera “Turandot” ore 17.30, presso il Circolo Unione; 20 dicembre, ricordo di G.Puccini nel 150°della nascita ore 17.30, presso il Circolo Unione; gennaio (data da definire), concerto augurale nuovo anno ore 17.30, presso il Comune; 14 febbraio, sul Don Giovanni di Mozart ore 17.30, presso San Giovanni;14 marzo, grandi scene da opere Verdiane ore 17.30, presso il Circolo Unione; 11 aprile, sulla direzione e concertazione d’orchestra nell’opera lirica ore 17.30, presso il Cir.Unione; maggio(data e ora da definire), messa in scena de “La Serva Padrona” di Pergolesi, presso l'Auditorium Casalinuovo. CATANZARO - Buddha Style al Red Pub Cafè Domenica 9 novembre 2008 al Red Pub Cafè, sito in località Giovino a Catanzaro Lido, nuovo appuntamento con il Buddha Style, a partire dalle ore 19.00, dj set Claudio Giordano live percussion Davide Tribal. CATANZARO - “Catanzaro Jazz Fest” Prenderà il via il 9 novembre la XII edizione del “Catanzaro Jazz Fest”. L’inizio degli spettacoli è previsto per le ore 20.45. Programma: 9 novembre, al Teatro Politeama, Danilo Prez Trio, special guest Lee Konitz; 18 novembre, all’auditorium Casalinuovo, Matt Wilson’s Arts and Crafts; 25 novembre, al complesso San Giovanni, Phil Markowitz Trio; 3 dicembre, presso il museo Marca, Erin Bode Quartet. CATANZARO - “Calabria Palcoscenico” Straordinaria ouverture per “Calabria Palcoscenico”, il programma teatrale e musicale varato dalla Regione Calabria – Dipartimento Cultura e Istruzione e dal Ministero dei Beni culturali, in collaborazione con nove Comuni e i principali teatri della regione.Lunedì 10 novembre il Teatro Politeama di Catanzaro ospiterà una delle quattro tappe italiane del tour mondiale di Laurie Anderson, la celebre “performance artist” divenuta famosa in tutto il mondo per le sue originali creazioni musicali. CATANZARO - Pfm canta De Andrè Pfm canta De Andrè: I parte De Andrè, II parte successi Pfm, nell’ambito della stagione del Festival d’autunno: mercoledì 12 novembre al teatro Politeama, alle ore 20.45. Prezzi: euro 41 I ordine, euro 36 II ordine, euro 31 III ordine, euro 26 IV ordine, euro 21 V ordine, compresa prevendita. Biglietteria del Festival d’autunno : Corso Mazzini,15 (vicino museo S.Giovanni), oppure visitare il sito internet di seguito riportato: www.festivaldautunno.com.Orario 11-14 e 17-20. Per ulteriori informazioni contattare il numero: 389/0931362. CATANZARO - Circolo Placanica, iniziative A cura del Circolo di cultura ”Augusto Placanica” presentazione del calendario delle prossime attività del circolo: 13 novembre, ore 17.30, (in sede) “Storia del sindacato dei medici ospedalieri con unico rapporto di lavoro”. Presentazio-

ne del libro del dott. Giuseppe Zimatore, introduzione di Pasquale Alcaro; 6 novembre, 20 novembre, 27 novembre, ore 17.30, presso l'auditorium Casalinuovo I giovani leggono Dante; 6 dicembre, ore 17.30, presso la sala conferenze istituto tecnico industriale "La riforma protestante", relatore dott. Ricca. CATANZARO - Presentazione romanzo Il 15 novembre alle 17.00, presso la sala concerti del Comune di Catanzaro, sarà presentato il secondo romanzo della scrittrice Anna Pascuzzo. Parlerà del romanzo, in qualità di ralatore, il professore Gigi La Rosa. Il titolo è "Le colonne di Emma", la casa editrice è veneta: Altromondo Editore di Padova. Coprotagonista del romanzo è Emma. CATANZARO - “Canto per te... Franco” “Canto per te ... Franco”,sabato 15 novembre 2008ore 20.25, presso l’Auditorium Casalinuovo. La famiglia Franconieri, in collaborazione con l'assessorato alla Cultura del Comune di Catanzaro, i Centri Sociali del Comune di Catanzaro, l'Associazione Sacro Cuore di Catanzaro, la Gdl Produzioni Artistiche Musicali, presenta “Canto per te...Franco”, II edizione del memorial dedicato a Franco Franconieri. Tra gli ospiti della serata: Brigitte Valentino, Salvatore Chiefalo, Giovanna Dardano, Stefano Greco, Ilaria & Giuliana Grande, Antonio La Salvia, Gino Celli, Mara Franconieri, Lucrezia, Anna Folino, Pino Colao, Adriano Fasano, Rosalba Chiarella, Francesco Carmine Fera & Anna Maria Bagnato, Michele Tosi, Anna laura, Ettore Capicotto, Mimmo Mancini, Ulisse. I cantanti saranno accompagnati dalla GDL band (versione storica): basso Piero Dardano, chitarre Sergio Turcomanni, tastiere Antonio Gallelli, batteria Gianfranco Caroleo. Coreografie: Alessandra Badolato & Federica Borromeo. Ospite della serata: Piero Procopio. Presenta: Giagià Rubino. Ingresso gratuito ad invito. Per info: 339/7444018. CATANZARO - Stage di danza La scuola di danza Nuova Ariadne di Catanzaro sede di via M.Greco 116 organizza per giorno 16 novembre uno stage di danza tenuto dal ballerino e coreografo di fama mondiale Michele Oliva. Prenotazioni al numero 338/5756900. CATANZARO - Vinicio Capossela in concerto Vinicio Capossela con ”Da solo on la strada” nell’ambito della stagione del Festival d’autunno: sabato 22 novembre al teatro Politeama, alle ore 20.45. Prezzi : euro 36 I ordine, euro 31 II ordine, euro 26 III ordine, euro 21 IV ordine, euro 16 V ordine, compresa prevendita. Biglietteria del Festival d’autunno :corso Mazzini,15(vicino museo S.Giovanni),oppure www.festivaldautunno.com. Orario 11-14 e 17-20. Info: 389/0931362. CATANZARO - Corso di formazione in Oncologia Prosegue, nella sede dell’Ordine dei Medici di Catanzaro, in via Settembrini, il corso di formazione in Oncologia. Coordinato dal dr Stefano Molica, direttore della Soc di Oncologia medica dell’A.O. Pugliese-Ciaccio, il corso è articolato in quattro moduli (rispettivamente sabato 22 novembre e sabato 13 dicembre 2008) per un totale di 30 ore di formazione ed è accreditato presso il ministero del Welfare secondo il

programma di educazione continua in medicina (Ecm) del ministero della Salute. Il progetto formativo, patrocinato dall’ordine dei medici chirurghi di Catanzaro e dall’Ipasvi di Catanzaro, è riservato a 50 medici di oncologia medica, radioterapia, ematologia, dermatologi e Mmg; a 10 farmacisti ospedalieri e a 20 infermieri professionali delle discipline attinenti. CATANZARO - “Lo spettro di me stesso” Il 22e il 23 novembre, nella località Gagliano Materdomini, verrà girato il film mediometraggio dal titolo "Lo spettro di me stesso", regia Enzo Cittadino, sceneggiatura Masciari Antonello, con uno staff di attori famosi. Con il patrocinio dell’ assessorato alla Cultura e Spettacolo di Catanzaro, produzione Ass. Calabria cinema e cultura. CATANZARO - “Approccio ai censimenti” La Pretettura di Catanzaro e l'Istat, con la collaborazione delle associazioni professionali degli ufficiali di anagrafe e stato civile, hanno organizzato un incontro di carattere provinciale con i responsabili degli uffici di statistica e degli uffici di anagrafe dei comuni, denominato "Approccio ai censimenti", che si svolgerà presso la prefettura di Catanzaro Salone "Liberty" il 27 novembre,dalla ore 9.00 alle ore 17.00. Nell'ambito del convegno saranno illustrate le strategie organizzative per l'espletamento delle attività relative ai prossimi censimenti nazionali; in particolare, quello relativo all'agricoltura, previsto per l'anno 2010 e quelli relativi all'industria e alla popolazione, programmati per l'anno 2011. CATANZARO - Calabria film festival La fondazione Calabria Film Commission, nell’ambito della II edizione del Calabria Film Festival, bandisce tre concorsi per reclutare talenti nei campi narrativo ed audiovisivo: “Un racconto da vedere”; “Aree protette della Calabria”;” Cinema, ambiente, paesaggio”. Giurie di esperti, dal 2 al 6 dicembre, a Catanzaro, premieranno le opere migliori. Il concorso “Un racconto da vedere” (soggetti per il cinema e la televisione) accoglie testi narrativi che, oltre ad avere un alto valore letterario, siano trasferibili in linguaggio cinematografico o televisivo. I racconti, senza limiti di genere, devono narrare storie strettamente legate alla realtà del nostro tempo ambientate nel Sud d’Italia. La giuria sarà composta da importanti personalità del mondo cinematografico, letterario, televisivo e giornalistico ed esaminerà le 30 migliori opere. Le opere partecipano in forma anonima. Aree protette della calabria, riservato ad opere audiovisive che abbiano come soggetto le aree protette della Calabria, è suddiviso in due sezioni dedicate a documentari e cortometraggi. La giuria sarà composta da cinque membri designati dal consiglio di amministrazione della fondazione Calabria Film Commission, uno dei quali in rappresentanza dell’assessorato regionale all’ambiente. Verranno assegnati il premio miglior corto, il premio miglior documentario ed il premio speciale della giuria. Cinema, Ambiente, Paesaggio è un concorso internazionale aperto a lungometraggi basati su tematiche ambientali e paesaggistiche. La giuria composta da autori, produttori, attori e critici cinematografici esaminerà i migliori 10 film. Anche in questo caso verranno assegnati tre premi: premio miglior lungometraggio, premio miglior regia e premio miglior location. Ulteriori informazioni: www.calabriafilmcommission.eu - www.cometafilm.com.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

il Domani Mercoledì 5 Novembre 2008 37

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Ritorna la “scuola dei classici”. A Cosenza una stagione teatrale dedicata alle nuove generazioni

“I Novelli di San Martino” a Cleto IL CARTELLONE

“Clè per Cri - Il frutto del tuo cuore”, iniziativa a Corigliano Calabro

CETRARO (Cs) - “Segnali... in soccorso del mare” Oggi dalle ore 9.30 alle ore 12.30 presso i locali della Capitaneria di Porto di Cetraro verranno ricevuti diportisti e marittimi che volessero consegnare segnali di soccorso ed altri artifizi di segnalazione non più in corso di validità. Dopo la raccolta i fuochi verranno consegnati al XII Reparto Mobile della Polizia di Stato di Reggio Calabria, per la distruzione in sicurezza. L’iniziativa dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Cetraro, al Comando del T.V.(Cp) Giuseppe Turiano, rientra nell’ambito della campagna di sensibilizzazione “Segnali…in soccorso del mare” promossa dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto. CLETO (Cs) - “I Novelli di San Martino” La Valle del Savuto Srl, la Pro loco Savuto&Cleto presentano "I Novelli di San Martino" II edizione, domenica 9 novembre, dalle ore 10.30 fino a sera, presso l'azienda Longo C.da Marina di Savuto Cleto (Cs). In programma dalla raccolta alla lavorazione delle olive carolee, la degustazione di olii novelli dei frantoi cletesi, la degustazione di prodotti tipici del luogo con annessi stand, gli allestimenti di stand di macchine per la raccolta e la lavorazione delle olive. CORIGLIANO C. (Cs) - “Cle per Cri”, iniziativa Le Clementine Igp di Calabria nelle piazze di alcune città italiane per sostenere i progetti dimostrativi e di informazione sulla sicurezza stradale della Croce Rossa Italiana. L’iniziativa denominata "Clè per Cri - il frutto del tuo cuore...per la sicurezza stradale" è promossa dalla Croce Rossa Italiana, dal consorzio delle Clementine Igp di Calabria e dalla fondazione Ania per la sicurezza stradale, con il patrocinio della Regione Calabria - assessorato all'Agricoltura. Verranno distribuiti, a fronte di una offerta simbolica destinata alla Cri, sacchetti del frutto calabrese da 1 kg ciascuno, insieme a materiale illustrativo riguardante le caratteristiche del prodotto ed informativo sull’attività della Croce Rossa. L’iniziativa sarà presentata in una conferenza stampa il 10 novembre, presso il Castello Ducale di Corigliano C. (Cs), dove viene raccolta gran parte della produzione italiana delle Clementine. COSENZA - “Proiezioni d’autunno” Le“Proiezioni d’autunno” andranno avanti fino al 19 dicembre. A chiudere sarà un omaggio ad Ingmar Bergman che ha anche aperto il ciclo con “Sussurri e grida”. COSENZA - “Tre scatti due storie” “Arte dal vivo”, laboratorio di pittura, presenta "Tre scatti due storie" mostra di fotografia e pittura in via Cesare Marini 4. La mostra si terrà fino a oggi. COSENZA - Comitato Unical, appuntamenti Di seguito gli appuntamenti organizzati dai gruppi di lavoro del comitato Unical che danno il via al ciclo di lezioni alternative e che rappresentano la forma di protesta abbracciata dalle facoltà in vista della manifestazione del 7 novembre, che avrà luogo nella città di Cosenza. Seminario e lezioni alternative fino al 7 novembre. Programma: oggi, “Frontiere della democrazia”, prof. Cacciatore (docente Unical, lettere e filosofia), cubo 28b aula filologia 8, piano terra, Unical, alle ore 11.00; “Muoversi nell’area urbana”, prof. Festa (docente Unical, ingegneria), Cosenza, in piazza XI settembre, alle ore 18.30; seminario proiezione de “Il fascino discreto della borghesia” di Luis Bunuel, 1972, a cura di Giuseppe Bornino, (studente Unical, lettere e filosofia), cubo 28b aula filologia 8, piano terra, Unical, ore 21.00; 6 novembre, “Arte e potere”, prof.ssa Giovanna Capitelli, (docente Unical, lettere e filosofia), Roges di Rende, presso Centro Commerciale Metropolis, ore 17.00; 7 novembre,seminario “ ‘Ndrangheta university” con la partecipazione di associazione Libera, ore 17.30, a seguire artisti di strada; concerto Nino Racco, cantastorie calabrese, presso il Piccolo Teatro Unical, ore 21.00.

novembre 2008 alle ore 16.00 presso il Salone delle Conferenze di Loreto. Per l’occasione, terrà la prolusione il dott. Coriolano Martirano, storico- scrittore sul tema: “La moderna attualità di Telesio nel 5° centenario della nascita”. COSENZA - Serata dedicata alla poesia Venerdì 7 novembre alle 18.00 si parlerà di poesia nella sede della casa editrice Pellegrini (Via De Rada 67/C). Al centro della serata il saggio di Pierfranco Bruni e Marilena Cavallo sulla poesia e la piazza. COSENZA - 2010 sul re dei Goti Alarico Si riunirà il 7 novembre, alle ore 11.00, nel salone di rappresentanza di Palazzo dei Bruzi, presieduta dall’on.Dario Antoniozzi, la commissione incaricata dell’organizzazione delle celebrazioni del 2010 sul re dei Goti Alarico, in occasione dei 1600 anni della sua morte. COSENZA - Presentazione libro Presentazione del libro di Matteo Cosenza "Giacomo Mancini. Un socialista inquieto" Rubbettino 2008, sabato 8 novembre, ore 10.00, presso il salone delle rappresentanze, Comune di Cosenza. Ne discutono con l’autore: Salvatore Perugini, sindaco di Cosenza; Francesco Principe, presidente del consiglio provinciale di Cosenza; Agazio Loiero, governatore della Calabria; Franco Ambrogio, vice sindaco di Cosenza; Eva Catizone, ex sindaco di Cosenza; Franco Piperno, docente di fisica all'Università della Calabria; modera: Massimo Clausi, giornalista. COSENZA - Teatro Rendano, abbonamenti Presentata la stagione teatrale della città di Cosenza con i cartelloni del “Rendano” e del “Morelli”. Nel corso della conferenza stampa sono stati illustrati sia la programmazione della stagione lirica e di prosa del “Rendano” che quella del Teatro “Morelli” che riaprirà i battenti, il 5 novembre, alle ore 17.00, con la cerimonia ufficiale di inaugurazione cui seguirà, giovedì 6 novembre, il concerto di Lucio Dalla che ha inserito la città di Cosenza tra le prime tappe del suo nuovo tour “Il contrario di me”. Due le opere in cartellone al “Rendano” per la stagione lirica: “Il Barbiere di Siviglia” per la regia di Mimmo Calopresti; e “Tosca” in omaggio ai 150 anni della nascita di Giacomo Puccini che segna il ritorno all’opera lirica della cantante Denia Mazzola Gavazzeni. La regia di “Tosca” è di Marco Belussi. Sul podio, a dirigere l’Orchestra Philharmonia Mediterranea, il giovane maestro milanese Daniele Agiman. Nel descrivere le proposte offerte dal “Rendano”, Antonante ha indicato il filo rosso che le unisce: grandi autori (Pirandello, Ibsen, Brecht, ecc.) con grandi interpreti (Milva, Isa Danieli, ecc.). Previste per il “Rendano” tre tipologie di abbonamento: per la stagione intera, per 6 spettacoli, per 4 spettacoli. I sottoscrittori di abbonamento potranno fruire anche della rateizzazione di metà dell'importo, mentre la prima tranche dovrà essere corrisposta all’atto dell’acquisto. La stagione dei teatri cosentini è completata, dai concerti di Ornella Vanoni, Franco Battiato, dallo spettacolo di Sabina Guzzanti e dalle anteprime di “Palcoscenico Calabria” che prevede tra gli altri lo spettacolo “Pecora nera” con Ascanio Celestini che sarà ospitato al Cinema Italia-Tieri.

ma: ore 15.00 – 17.00, iscrizione e pesatura atleti, presso Cineteatro Italia (Cosenza); ore 18.00, gara. Per ulteriori informazioni contattare il numero telefonico 333/3989908; o visitare il sito internet di seguito riportato www.bodybuilding.jimdo.com. COSENZA - “La scuola dei classici” Ritorna “La scuola dei classici”, stagione teatrale specificamente indirizzata alle giovani generazioni, con precipuo intento didattico e formativo. Per il secondo anno consecutivo, e dopo il successo della prima edizione, l'associazione “Porta Cenere”, diretta da Mario Massaro e Natale Filice, in stretta collaborazione con il Comune di Cosenza, assessorato alle Politiche dell'educazione, offre ai dirigenti e ai docenti delle scuole medie inferiori e superiori la possibilità di arricchire l'offerta formativa curriculare con l'indispensabile apporto dei classici teatrali. Gli spettacoli avranno luogo presso il Teatro Comunale Italia "A. Tieri", sito in piazza Amendola a Cosenza e coinvolgeranno solo attori e tecnici professionisti. Per la stagione 2008/2009 i periodi programmati sono i seguenti: dal 24 al 28 novembre “L'uomo dal fiore in bocca – La carriola” di L. Pirandello; dal 23 al 28 febbraio "Anfitrione" di Plauto; ad aprile 2009 "Cavalleria Rusticana" di Giovanni Verga. COSENZA - Cartellone Teatro Morelli Cartellone teatro Morelli. Teatro: 25 - 26 novembre, Mario Scaccia, "La XII notte"; 12 - 13 dicembre, Vittoria Belvedere "L'altro lato del letto"; 21 - 22 gennaio, Tognazzi, "La panne"; 5 - 6 febbraio, Bianca Guaccero "Poveri ma belli"; 2 - 3 marzo, Amanda Sandrelli "Col piede giusto"; 23 - 24 marzo, Andrea Giordana "L'Otello"; 5 aprile, Tosca D'Aquino "Ogni anno punto e a capo"; 17 - 18 aprile, Vanessa Gravina "Vestire gli ignudi"; 16 - 17 maggio, Eduardo Siravo, "Miles gloriosus". Musica: 6 novembre, Lucio Dalla; 3 dicembre, Gianluca Grignani; 21 dicembre, opp.22 opp. 23 Harlem gospel; 7 - 8 gennaio, Hair spray. COSENZA - Teatro Rendano, stagione di prosa Stagione di prosa 2008 presso il teatro comunale "A. Rendano" Cosenza. Sabato 17 gennaio, ore 21.00, domenica 18 gennaio, ore 18.00, Teatro Stabile della Sardegna "Pensaci Giacomino" di Luigi Pirandello, con Enzo Vetrano e Stefano Randisi; sabato 24 gennaio,ore 21.00, domenica 25 gennaio, ore 18.00, Compagnia Gli Ipocriti "Madre coraggio" di Bertolt Brecht, con Isa Danieli; sabato 14 febbraio, ore 21.00, domenica 15 febbraio, ore 18.00, Artisti associati "La variante di Lunenburg" dal romanzo di Paolo Maurensig, con Milva; sabato 21 febbraio, ore 21.00, domenica 22 febbraio, ore 18.00, Area teatromusica "Gloriosa" di Peter Quilter, con Katia Ricciarelli; sabato 28 febbraio, ore 21.00, domenica 1 marzo, ore 18.00, Il Teatro del Carretto "Pinocchio" da Carlo Collodi, regia di Maria Grazia Cipriani; giovedì 5 marzo, ore 21.00, venerdì 6 marzo, ore 21.00, Placet musical "Cenerentola" con Roberta Lanfranchi e Antonio Cupo, regia di Massimo Romeo Piparo; sabato 14 marzo, ore 21.00, domenica 15 marzo, ore 18.00, Gershwin spettacoli "Un Paese di gente per bene" con Gian Antonio Stella e Bebo Storti; sabato 21 marzo, ore 21.00, domenica 22 marzo, ore 18.00, Teatro Stabile delle Marche "Casa di bambola - L'altra Nora" da Henrik Ibsen con Lunetta Savino.

COSENZA - Rendano, anteprima stagione di prosa Teatro comunale Alfonso Rendano, anteprima stagione di prosa. 11 novembre, Sabina Guzzanti; 22 novembre, Motus X racconti crudeli della giovinezza; 29 novembre, Sergio Staino, Disegnare una canzone; 12 dicembre, Teatro Italia Aroldo Tieri, Ascanio Celestini, Pecora nera; 13 dicembre, Teatro P, Uccelli - Spettacolo di Piazza. Opera 2008: novembre, Il Barbiere di Siviglia, libretto Cesare Sterbini, musiche di Gioachino Rossini; dicembre, Tosca, Libretto di V. Sardou, L. Illica, G. Giacosa, musica di Giacomo Puccini. Concerti: 2 gennaio 2009, gran concerto di Capodanno; 11 marzo,Ornella Vanoni; 1 aprile, Franco Battiato.

COSENZA - “Prima e dopo il ’68”, seminario “Prima e dopo il ‘68” è il titolo di un seminario proposto da OffiCine simboliche, laboratorio del Centro europeo di studi su mito e simbolo (in collaborazione con la Scuola di Dottorato in simboliche degli ambienti naturali e culturali) per il quarantennale del Sessantotto. I film presi in esame sono: La cinese (1967) e Lotte in Italia (1970) di J. L. Godard, 12 dicembre di P.P. Pasolini/ Lotta Continua, La terza generazione di R.W. Fassbinder. L’evento avrà luogo a Villa Pace, oggi, ore 15.30.

CROTONE - “Operazione fiumi 2008” Arriva in Calabria “Operazione fiumi 2008”, la campagna nazionale di Legambiente e Dipartimento della Protezione Civile dedicata alla prevenzione di frane e alluvioni, realizzata in collaborazione con gli scout dell’Agesci e del Cngei, l’Associazione Vigili del fuoco in congedo e la Protezione Civile delle regioni Marche e Sicilia. Il programma della tappa calabrese: oggi, a Crotone presso la sala Azzurra nella sede della Provincia, si terrà la conferenza stampa di presentazione dei dati inediti di “Ecosistema rischio 2008”, l’indagine di Legambiente e dipartimento della Protezione Civile sulle attività dei comuni di tutta la Calabria finalizzate alla prevenzione delle alluvioni e alla sicurezza della popolazione.

COSENZA - Presentazione romanzo Il 15 novembre 2008, alle ore 18.00, presso il Circolo Culturale “Giuseppe Saragat” - Onlus (Via Molinella n. 19, Cosenza), avrà luogo la presentazione del romanzo, dal titolo “Tempo”, edito lo scorso mese di giugno per “Cicorivolta Editore”. La presentazione sarà curata dalla dott.ssa Luisa Conforti, vice presidente del circolo culturale, e dal prof. Francesco Fontana dell'Università della Calabria.

Segnala un appuntamento a questa rubrica regionale:

COSENZA - Università della Terza Età Inaugurazione del XXVI anno accademico della Università della Terza Età di Cosenza. La cerimonia si terrà giovedì 6

COSENZA - Gran prix open “The best” Sabato 22 novembre, a Cosenza presso il Cineteatro Italia, si terrà il Grand prix open "The best" XI edizione. Program-

via mail: appuntamenti@ildomani.it via fax:

0961-903801


38 Mercoledì 5 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Giovani imprenditori in agricoltura: il panorama delle opportunità”, seminario nella Città della Piana

Mostra di pittura a Lamezia IL CARTELLONE

“Delirio tour”, spettacolo di Beppe Grillo in programma a Crotone

CROTONE - Teatro Apollo, stagione 2008/2009 Programma stagione teatrale 2008/2009 del teatro Apollo di Crotone. Oggi, 6 novembre, Giga - Roma spettacoli Giorgio Albertazzi in "Lezioni americane"di Italo Calvino, regia di Orlando Forioso; 26, 27 novembre, Emilia romagna teatro fondazione, Nuova scena arena del sole teatro stabile di Bologna in "Così è (Se vi pare)" di Luigi Pirandello regia di Massimo castri; 11-12 dicembre, DiElleI grandi eventi in "900 napoletano" scritto e diretto da Bruno Garofalo; 8, 9 gennaio 2009, gli ipocriti, A. Casagrande, G. Esposito, T. Taiuti in "La scampagnata dei tre disperati" "Francesca Da Rimini" due atti unici tratti da Antonio Petito, regia di Antonio Casagrande; 14 - 15 gennaio 2009, teatro stabile del Veneto, teatro biondo stabile di Palermo, teatro stabile di Verona Gat Gaia aprea "Peccato che sia una sgualdrina" di John Ford, traduzione Enrico Groppati adattamento e regia di Luca De Fusco; 27 - 28 gennaio 2009, Nautilus pictures Remo Girone, Eleonora Giorgi "Fiore di cactus" di Pierre Barillet & Jean-Pierre Gredy traduzione Gerardo Guerrieri, regia di Guglielmo Ferro; 11 - 12 febbraio, La contrada - teatro stabile di Trieste Gianfranco Jannuzzo, Daniela Poggi "Il divo Garry" di Noel Coward traduzione Masolino D'Amico regia di Francesco Macedonio; 19 - 20 febbraio, teatro Bellini, Tato Russo "Il paese degli idioti" di Tato Russo - da Fedor Dostoevskij regia di Alvaro Piccardi; 17 - 18 marzo, teatro stabile di Calabria Geppy Gleijeses, Gennaro Cannavacciuolo, Lorenzo Gleijeses e la partecipaziopne di Gigi De Luca "Ditegli sempre di si" di Eduardo De Filippo regia di Geppy Gleijeses; 2 - 3 aprile, Tunnel produzioni, Alessandro Siani "Per tutti revolution" regia di Mimmo Esposito; 18-19 aprile, Roma spettacoli Gianfranco D'Angelo, Ivana Monti "Un giardino di aranci fatto in casa" di Neil Simon, adattamento di Mario Scaletta regia di Patrick Rossi Gastaldi. Fuori abbonamenti: 26 - 27 marzo, teatro stabile di Calabria fondazione teatro Piemonte Europa Marianella Bargilli "Alè calais" di Osvaldo Guerrieri, regia di Emanuela Giordano. Inizio spettacoli ore 20.30. CROTONE - “Educazione ambientale in Calabria” Il 6 e il 7 novembre, a Crotone presso il Palamilone, si terrà la conferenza regionale sull'educazione ambientale "Strategie di sviluppo dell'educazione ambientale in Calabria". CROTONE - “Delirio tour” con Beppe Grillo L' unica tappa calabrese del "Delirio Tour", il nuovo spettacolo di Beppe Grillo, in un primo momento in programma per giorno 10 dicembre, alle ore 21.15, al Palacorvo di Catanzaro, sarà invece effettuata al Palamilone di Crotone, il 10 dicembre. Come al solito il comico genovese si avvarrà di ben tre grandi schermi e di collegamenti internet in diretta. Non mancheranno sorprese e le incursioni nella realtà locale. Ulteriori informazioni: 0968/441888 - www.ruggeropegna.it. Messi in vendita i biglietti soltanto di posto a sedere (platea: euro 30.00; tribuna: euro 25.00, compreso diritti di prevendita), per un totale di 2800 biglietti disponibili fino ad esaurimento. Informazioni: www.ruggeropegna.it 0968/441888. (Prevendite autorizzate - Crotone: Boutique Top Teen 0962/21889; Botricello: Bar Royal, 0961/967173; Catanzaro: Bar Mignon, 0961/741000, Catanzaro Lido: Bar Cremino, 0961/34370; Cosenza: In Prima Fila, 0984/795699; Lamezia T.: Crash & Clap, 0968/27538, Uffi-

ci Pegna, 0968/441888; Reggio C.: Boutique Taxi, 0965/332383; Roccella: Remix, 0964/863421; Rossano: Ottica Pugliese, 0983/513516; Soverato: Quelli del toto, 0967/521189; Vibo V.: Discomania, 0963/42250). LAMEZIA T. (Cz) - Mostra di Pino Pingitore La Galleria Pramantha Arte (sita in via Pirandello 9 - Sambiase - Lamezia) ha inaugurato la sua nuova stagione espositiva con la prima inedita antologica di Pino Pingitore: “Luce e materia 1988-2008”. Le opere rimarranno in esposizione fino all’8 novembre con orario di apertura: da martedì a sabato ore 16.30 – 19.30. Fuori orario per appuntamento, presso la Galleria Pramantha Arte, via Pirandello 9 (accanto mobilificio Cerra) - Sambiase - Lamezia. Info: tel 0968/355549 - fax: 0968 432613 - arte@pramantha.com. LAMEZIA T. (Cz) - “Cinzia Nania works” Le opere di Cinzia Nania saranno esposte fino al 22 novembre, nel Complesso Monumentale di San Domenico a Lamezia Terme. L’evento inaugurale fissato per le 18.30, darà il via alla mostra “Cinzia Nania works”, la presentazione di sculture e pannelli pittorici realizzati dall’artista nel 2008. All’inaugurazione sarà presente il sindaco della città di Lamezia Terme, Gianni Speranza, il critico d’arte Tonino Sicoli, il direttore dell’accademia di belle arti di Catanzaro, Rocco Pangaro. LAMEZIA T. (Cz) - “Giovani imprenditori in agricoltura” L’Oiga (Osservatorio per l'imprenditorialità giovanile in agricoltura presso il ministero delle politiche agricole alimentari e forestali) organizza a Lamezia Terme per oggi, un seminario dal titolo “Giovani imprenditori in agricoltura: il panorama delle opportunità”. L’evento (l'unico previsto nella regione) avrà luogo dalle ore 9.30 alle 13.30, presso l'Hotel Ashley in località Marinella. Il seminario - completamente gratuito - è rivolto ai giovani agricoltori, agli operatori del settore, imprenditori, professionisti e tecnici e a quanti fossero interessati a intraprendere un’attività o volessero informarsi e aggiornarsi sulle opportunità e sulle ultime novità del settore. Interverranno i rappresentanti dei seguenti organismi: Oiga-Mipaaf (Osservatorio per l'imprenditorialità giovanile in agricoltura - Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali); Ismea (Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare); Invitalia (Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa); Regione. Per informazioni e prenotazioni contattare la segreteria organizzativa: 800-943242 - fax 06/233298181 - email: info@dge.it. LAMEZIA T. (Cz) - Intitolazione strade Il 6 novembre alle ore 15.30, presso il palazzetto dello sport, cerimonia di intitolazione di alcune vie cittadine alle prime tre donne del Lametino: Maria Russo, Amalia Colavita, Vincenzina De Maria. Presenzierà il sindaco oltre ai familiari. LAMEZIA T. (Cz) - Premi Anthurium d’argento E’ stata fissata per il prossimo 8 novembre la cerimonia di consegna dei premi Anthurium d’argento 2008; la manifestazione si terrà al Teatro Grandinetti a partire dalle 20.30.

Sarà l’attore romano Andrea Giordana l’ospite d’onore della cerimonia. Un’edizione autunnale quella di quest’anno dovuta a diversi problemi logistico – organizzativi che hanno fatto slittare la data della cerimonia dal periodo estivo fino ad autunno inoltrato. Intanto il Centro studi presieduto da Francesco Ruberto fa sapere che la macchina organizzativa non si è fermata: è di questi giorni, infatti, l’assegnazione del premio Anthurium – sezione letteraria Rubbettino – alla scrittrice Antonia Arslan per il suo libro “La masseria delle allodole”. L’opera che ha vinto il premio Stresa di narrativa e il premio Campiello 2004 ripropone la storia di un gruppo di cittadini armeni vissuti in Anatolia e rimasti vittime dei rastrellamenti voluti dal governo turco. Prendendo spunto dal libro della Arslan la tragedia del popolo armeno è diventata anche un film diretto dai fratelli Taviani e uscito nelle sale nel maggio del 2007. Antonia Arslan che è di origine armena è nata a Padova nel 1938. Per "La Masseria delle Allodole" che è il suo primo romanzo, Antonia Arslan ha ottenuto anche il premio letterario per la “Poesia religiosa” in Campania e il “Premio del libraio, città di Padova 2005”. L’edizione 2008 del premio avrà il patrocinio della presidenza del Consiglio provinciale di Catanzaro e dell’amministrazione comunale lametina. Tra gli altri premiati, per la sezione Calabria il professor Saverio Di Bella storico e docente all’Università di Messina, l’Anthurium sezione Lamezia è stato assegnato a Raffaele Gaetano docente universitario, scrittore e giornalista. Per il riconoscimento la Calabria nel cuore è stata scelta Renate Siebert, la sociologa di origine tedesca che insegna all’Unical e che ha compiuto numerosi studi sulla realtà socio-politica del Meridione e su quella calabrese. LAMEZIA T. (Cz) - “Meeting città di Lamezia” La Rari Nantes Lamezia in collaborazione con il Comune di Lamezia Terme e con il Comitato regionale Calabro Fin ha organizzato la prima edizione del “Meeting città di Lamezia”. La manifestazione è a carattere interregionale e si svolgerà il 9 novembre 2008. L’evento verrà ospitato nella piscina comunale di Lamezia Terme sita in località Chianta ed è riservato alle categorie Esordienti “A”, Ragazzi , Assoluti. La formula della competizione prevede per la sezione maschile e femminile le stesse specialità: 50 e 100 metri Stile Libero, 50 e 100 metri Rana, 50 e 100 metri Delfino, 50 e 100 metri Dorso e 200 Misti, tutte con cronometraggio elettronico. Saranno premiati con medaglia i primi 3 classificati per ogni specialità e saranno assegnati punteggi per la classifica a squadre fino al sesto classificato. Alla migliore prestazione tecnica verrà conferito il premio speciale “Giorgio Stingi”, mentre saranno premiate le prime tre società classificate in base alla somma di punteggi. LAMEZIA T. (Cz) - Fiera del libro calabrese Sedici case editrici delle cinque Province della Calabria partecipano alla Fiera del libro calabrese prima edizione, fortemente voluta dall’associazione “Sinergie Culturali” e realizzata grazie alla collaborazione della libreria Biblos, sita negli stessi locali di via Leonardo da Vinci di Lamezia Terme. Programma: 18 novembre, ore 17.00, tavola rotonda con la partecipazione di editori e rappresentanti delle istituzioni. Conduce Giancarla Rondinelli. Nei locali della libreria Biblos presso il centro pastorale di Via Leonardo da Vinci, 2, sarà possibile visitare gli stand librari allestiti dagli editori calabresi. Orari: 8.00-13.00/ 16.00-20.00.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

il Domani Mercoledì 5 Novembre 2008 39

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Conferenza stampa di presentazione della stagione teatrale “Paola in scena” in programma domani

“Per Bacco”, festa a Luzzi IL CARTELLONE

Prosegue la manifestazione “Il tempo delle castagne” a Pentone

LAMEZIA T. (Cz) - Mostra-evento “Oggettinstabili” Dal 6 - 20 giugno, si terrà la mostra-evento “Oggettinstabili seconda edizione Moti urbani stazionimpossibili”. La partecipazione alla mostra-evento prevede la compilazione dell'apposita scheda di iscrizione redatta in lingua italiana contrassegnando tutti i campi indicati: dati anagrafici del singolo partecipante o del gruppo di lavoro, indirizzo cui si desidera ricevere ogni comunicazione relativa alla mostra-evento, recapito telefonico, indirizzo e-mail, sezione cui si partecipa. Per ritenersi ufficializzata l’iscrizione è necessario allegare copia del versamento (in formato jpg) di euro 25 quale contributo alle spese di produzione dell’evento (spedire scheda e ricevuta versamento in formato jpg a info@400kc.eu. Il versamento di euro 25,00 dovrà essere effettuato con bonifico bancario intestato ad: associazione culturale 400Kc, via dei mille 79, 88046 Lamezia Terme; coordinate bancarie: Iban it 78 y O1030 42841 000003790008 monte dei paschi di Siena filiale di Sambiase; causale del versamento: contributo realizzazione mostra moti urbani stazionimpossibili; termine perentorio fissato per le iscrizioni (incluso versamento): 4 febbraio 2009. Le opere selezionate saranno esposte pubblicamente dal 6 giugno al 20 giuno 2009 a Lamezia Terme - inoltre diventeranno patrimonio della Galleria permanente allestita nel sito www.400kc.eu, avranno notevole visibilità attraverso i canali mediatici e gli Enti istituzionali che collaborano con l’associazione. Il luogo della mostra sarà reso noto entro il 4 marzo 2009. Al termine dell’evento tutte le opere saranno restituite agli artisti (spedite con corriere Sda alle rispettive sedi con spedizione a carico del destinatario). Info: 338/3985193 - 339/5837077 - info@400kc.eu - caterina@400kc.eu - carlo@400kc.eu. LOCRI (Rc) - Corso per operatori di Enti locali, Asl... L’Amministrazione comunale della Città di Locri, l’assessorato alle Politiche sociali, rende noto che il 6 novembre avrà inizio a Locri un corso di formazione congiunta che si rivolge ad operatori e volontari di enti locali, Asl e di associazioni di volontariato presenti nel territorio della Locride, nonché operatori penitenziari della C.C. di Locri e dell’Uepe di Reggio Calabria. Il corso promosso dall’Amministrazione della Città di Locri in sintonia con il Centro di Servizio al Volontariato Dei Due Mari, dall’Ufficio Esecuzione Penale Esterna di Reggio Calabria, con la collaborazione della Fondazione Zappia, avvia la fase attuativa del Patto Penitenziario per la Locride, accordo sottoscritto presso il Palazzo di Città di Locri nello scorso mese di luglio tra diversi soggetti istituzionale del territorio che si propone di favorire l’inclusione sociale dei soggetti provenienti da percorsi penali. L’obiettivo è quello di creare una visione condivisa, un linguaggio comune, una sinergia d’interventi tra i soggetti istituzionali e del volontariato coinvolti nel progetto. La seconda fase del Patto Penitenziario prevede l’apertura a Locri, in una struttura messa a disposizione dalla Fondazione Zappia, di una Agenzia per l’inclusione sociale rivolta ai soggetti con problemi penali ed alle loro famiglie. All’interno della struttura opererà anche un servizio di ascolto ed assistenza per i familiari delle vittime del delitto e della criminalità organizzata. La sede formativa è presso Palazzo Nieddu.

va da Cv Geracese”, a cura di Strada del vino dei sapori della Locride; ore 19.00, suoni e origini calabresi musica e balli tradizionali calabresi con la musica del trio Argagnari; ore 19.30, “Da castagna a caldarroste” a cura dell'associazione i Saputi i tutti i tempi; ore 21.00, lezione di gusto: dolci tipici calabresi a cura delle pasticcerie. Domenica 9 novembre, ore 10.00, raduno e raccolta castagne presso M.te Limina a cura di sez. giovanile Cai Rc; ore 16.30, castagne e novello: matrimonio d'interessi? a cura dell'associazione sommelier italiana; ore 18.00, banco assagi vini calabresi a cura di Strada del Vino dei Sapori della locride; ore 19.00, suoni e origini calabresi, musica e balli tradizionali calabresi; ore 19.30, da castagne a caldarroste a cura dell'associazione i Saputi i tutti i tempi; ore 19.30, gastronomia martonese a cura del ristorante La Collinetta.

REGGIO C. - Teatro Cilea, abbonamenti Sta per partire la nuova stagione del Francesco Cilea di Reggio. Il massimo teatro riapre i battenti con uno spettacolo fuori cartellone: “Il barbiere di Siviglia” di Gioachino Rossini, melodramma buffo in tre atti. Si tratta di un Barbiere di Siviglia tutto nuovo, diretto da Mimmo Calopresti. La sezione lirica, quest’anno, verrà curata dalla consulente Serenella Fraschini, l’organizzazione delle opere è curata, invece, dall’impresa lirica Gioacchino Gitto. Per quanto riguarda l’accesso al teatro per la nuova stagione (che avrà inizio il 14 ed il 15 novembre, con il Gran Galà del Tango) fino al 7 novembreverranno emessi i nuovi abbonamenti; nei giorni 8 e 9 novembre sarà possibile acquistare gli abbonamenti per la sezione danza e lirica; dal 10 novembre, infine, saranno in vendita i biglietti per i singoli spettacoli di tutta la stagione.

PAOLA (Cs) - “Paola in scena”, stagione teatrale Giovedì 6 novembre ore 11.30, aula consiliare del Complesso polifunzionale Sant’Agostino in via Salita San Francesco, Paola (Cs), conferenza stampa di presentazione della stagione teatrale 2008/09 “Paola in scena” al teatro Odeon. Interverranno: il sindaco avv.Roberto Perrotta, l’assessore allo Spettacolo dott. Francesco Perrotta, l’assessore alla Cultura maestro Ettore Ferrigno, il vice presidente dell’associazione turistica Pro-loco Alfonso de Martino, i direttori artistici Fausto Costantini e Gessica Giglio.

REGGIO C. - “Comunicare sicurezza”, corso Si terrà da oggi al 5 dicembre il secondo modulo del corso “Comunicare sicurezza”, destinato al personale della Polizia Provinciale. Dopo la prima parte che ha trattato le tecniche di relazione e comunicazione personale, utile a un miglioramento organizzativo e relazionale delle attività del Corpo della Polizia provinciale di Reggio Calabria, la formazione continua ora affrontando più specificamente l’approccio sociologico e giuridico della criminologia, trattando devianza e crimine in generale e nel contesto della provincia di Reggio Calabria. Il corso, decisamente voluto dal presidente della Provincia avv. Giuseppe Morabito e dal comandante del Corpo della Polizia Provinciale dr. Domenico Crupi sarà modulato con lezioni teoriche e analisi di casi specifici attinenti alla realtà locale. Dopo la presentazione a cura del dr. Giuseppe Rotta, coordinatore regionale Conscom Calabria (Registro Nazionale Sociologi e Consulenti della Comunicazione) docente di Sociologia, autore di numerose pubblicazioni a carattere sociologico ed antropologico, nonché direttore della rivista di Scienze Sociali “Helios Magazine”, che relazionerà anche sul tema “La devianza e la criminalità minorile in Provincia di Reggio Calabria”, seguirà la parte relativa alla sociologia giuridica con tema “Introduzione alla devianza e concetti di criminologia” trattata dal prof. Rosario Lombardo, docente e giornalista, mentre la criminologia e nell’ambito del sistema giuridico italiano sarà materia trattata dall’avv. Mario Plutino, Consigliere dell’Ordine degli Avvocati reggino e coordinatore regionale dell’Aiga che affronterà “Reati ambientali e contro il patrimonio ed il sistema di pene e sanzioni”. Il dr. Salvatore Romeo, psicoterapeuta, componente del comitato scientifico della rivista di scienze sociali Helios Magazine affronterà il tema: “Devianza e comportamenti criminosi” e la dr.ssa Antonella Giglietto, psicologa, aderente a Conscom, già coordinatrice di progetti sviluppati in diverse scuole della provincia e per contro dell’Amministrazione provinciale di Reggio Calabria, autrice di pubblicazioni a carattere psicologico tratterà il tema delle “Forme di devianza: prevenzione e controllo”. La Dr.ssa Giulia Serranò consigliere Cisme, aderente a Conscom (Registro Nazionale Sociologi e Consulenti della Comunicazione) tratterà il tema: “Immigrazione e criminalità”.

PAOLA (Cs) - Festival internazionale d’organo IV Festival Internazionale d’Organo “Città di Paola”. La manifestazione è organizzata e diretta dal maestro Matteo Francesco Golizio, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale di Paola e della Provincia di Cosenza, nonché la grande collaborazione della Comunità dei Frati Minimi di Paola e dell’Associazione Musicale “Arte Organistica”. Appuntamento a sabato 15 novembre alle ore 18.00, sempre presso la Nuova Chiesa del Santiario di San Francesco di Paola. Sarà ospite l’organista austriaco Kristian Scnheider. PENTONE (Cz) - “Il tempo delle castagne” Fino al 7 novembre si svolgerà a Pentone la manifestazione "Il tempo delle castagne” con il patrocinio del Comune di Pentone. Programma: Progetto verde, con il patrocinio dell'assessorato all'ambiente, amministrazione provinciale di Catanzaro e la partecipazione dell'istituto scolastico comprensivo n° 1 di Taverna venerdì 7 novembre, si terrà "Sentiero della castagna". Escursione sul monte Cerasio "la natura insegna il valore della biodiversità" distribuzione di materiale didattico osservazione dei "Giganti della montagna". La diversità della vita - La terra vive - La catena alimentare intervento di esperti sulla biodiversità. Messa a dimora di alcuni castani. Incontro con i personaggi della civiltà contadina, preparazione prodotti tipici e distribuzione; mostra e premiazione dei lavori preparati dai bambini sulla biodiversità. Durante la manifestazione "Il tempo delle castagne" sarà possibile visitare la mostra dell'artista C. Cannistrà (sala consiliare) e il museo della civiltà contadina e pinacoteca di arte contemporanea (sede Pro Loco Pentone). Info: 389/1862374 - 389/1862102 - www.prolocopentone.it.

LUZZI (Cs) - “Per Bacco”, festa enogastronomica E’ stata presentata la prima festa enogastronomica di Luzzi denominata “Per Bacco”. Si terrà dal 7 al 9 novembre e lo- PETRONA’ (Cz) - Conferenza sulla montagna calità San Vito sarà la via del vino dalle ore 19 di venerdì, mo- “La montagna calabrese tra conservazione e sviluppo: quamento dell’apertura ufficiale. L’iniziativa è firmata Luzzi li politiche”. E’ il tema della conferenza regionale sulla monKlan, un gruppo di giovani che con entusiasmo hanno idea- tagna promossa, martedì 11 ottobre alle ore 15.30 nella sala convegni di Palazzo Colosimo di Petronà, dall’Uncem Cato un evento nel territorio e per il territorio. labria, la Regione Calabria, il Comune di Petronà e la Comunità montana presila catanzarese. Presiede: Santino MAIDA (Cz) - Inaugurazione “L’Arca” Bubbo, sindaco di Petronà e presidente Comunità montana Inaugurazione “LArca”- Servizio socio educativo per la pri- presila catanzarese; Coordina: Pietro Melia, giornalista; Rema e la seconda infanzia presso il Centro Commerciale “ Due laziona: Vincenzo Mazzei, presidente Uncem Calabria. ParMari”- Località Comuni Condomini Maida, giorno 7 no- tecipano: Francesco Sulla, assessore regionale attività provembre alle ore 17.00. Il servizio, realizzato dalla Soc.Coop. duttive; Nicola Montepaone, assessore agricoltura e politiSociale Ce.Pro.S. che da venti anni opera sul territorio ri- che per la montagna Provinca di Catanzaro; Paolo Abramo, volgendo la propria attività esclusivamente ai minori, nasce presidente Camera Commercio Catanzaro e presidente ree si colloca all’interno del Piano di Zona che il Comune Ca- gionale Unioncamere; Francesco Macrì, presidente regiopofila di Lamezia Terme sta realizzando per il proprio di- nale Confagricoltura; Giuseppe Mangone, presidente restretto. Situata all’interno del Centro Commerciale Due Ma- gionale Cia; Pietro Molinaro, presidente regionale Coldiretri, in località Comuni Condomini, zona in cui si incontrano ti. Dopo il dibattito parleranno anche Mario Pirillo, assessoquattro comuni (Lamezia, Maida, Feroleto e Pianopoli), si re regionale Agricoltura ed Enrico Borghi, presidente nacolloca a metà strada tra il capoluogo calabrese e Lamezia. zionale Uncem. MARTONE (Rc) - “Colti in castagna 2008” Giorno 8 e 9 novembre, a Martone, si svolgerà la manifestazione “Colti in castagna 2008” dedicata alle castagne e al vino novello. Programma: ore 17.00, inaugurazione manifestazione con apertura stand; ore 18.30, mostra fotografica "I paesaggi" a cura di Pino Jentile; ore 19.00, “vOgLiO solo extra, banchi d'assaggio e degustazione olio extravergine d'oli-

PETRONA’ (Cz) - Raduno fuori strada Petronà club 4x4 off road organizza, con il patrocinio del Comune di Petronà, un raduno nazionale fuori strada nei percorsi fangosi e rocciosi della Presila. Partenza da località Cona il 16 novembre alle ore 9.00. Il club consiglia pneumatici tassellati e cinghia di traino. Possibilità di pernottamento. Per adesioni: 338/4435948 oppure 366/5007265.

REGGIO C. - Soprintendenza archeologica, conferenza La Soprintendenza archeologia della Calabria Reggio Calabria comunica che oggi, alle ore 9.30, presso la sala conferenze del museo nazionale di Reggio Calabria, si terrà una conferenza stampa con all'ordine del giorno: consegna dei lavori di restauro del museo archeologico nazionale di Reggio Calabria alla presenza del sindaco, del prefetto e del commissario straordinario della struttura di missione presso la presidenza del consiglio dei ministri; mostra di reperti archeologici calabresi presso la Morgan Library di New York. REGGIO C. - “Le parole di Tornatore” Giuseppe Tornatore, affermato regista di film, documentari, spot pubblicitari, ma anche fotografo e sceneggiatore, può essere considerato un artista visivo a tutto tondo. A lui la Città del Sole Edizioni dedica il volume “Le parole di Tornatore”, a cura dello studioso reggino Federico Giordano. Il volume, già presentato al Festival di Taormina 2007 in occasione della retrospettiva a lui dedicata e a Roma, alla presenza dello stesso regista, viene oggi proposto al pubblico reggino. L’incontro ha come titolo “Giuseppe Tornatore, maestro d’immagine. Tra cinema, architettura, fotografia e arti visive” e si svolgerà oggi alle ore 17.00 presso l’Università per Stranieri “D. Alighieri” di Reggio Calabria, in collaborazione con il Kiwanis Junior Club Reggio Calabria. Prenderanno parte all’incontro l’editore Franco Arcidiaco e il curatore Federico Giordano, il prof. Paolo Minuto, docente di Storia del Cinema presso la stessa Università, Tonino De Pace per il Circolo del Cinema “C. Zavattini”, Claudio Scarpelli per il Circolo del cinema “C. Chaplin”, il prof. Enrico Costa, docente di Urbanistica all’Università Mediterranea che ha condotto studi sul rapporto tra cinema e architettura.


40 Mercoledì 5 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Internazionalizzazione delle imprese: strategie e strumenti”, ciclo di seminari nella Città dello Stretto

Sagra dei vini a Reggio Calabria IL CARTELLONE

“La sfida di oggi”, convegno presso la sede del Consiglio regionale

REGGIO C. - Convegno su Antonio Piromalli L’assessorato alla Cultura, in collaborazione con il Fondo Antonio Piromalli e la Fondazione F. Seminara, organizza il convegno nazionale di studi su “Antonio Piromalli” che avrà il seguente itinerario: giovedì 6 novembre 2008, Università della Calabria – Rende (Cosenza), inizio ore 09.30 – conclusioni ore 17.30. Venerdì 7 novembre 2008, Auditorium Comunale – Maropati (Rc), inizio ore 09.30 – Conclusioni ore 17.00. Venerdi 7 novembre 2008, Sala della Provincia Reggio Calabria, inizio ore 17.00 – Conclusioni 19.30. Sabato 8 novembre 2008, Sala della Provincia Reggio Calabria, inizio ore 09.30 – Conclusioni 13.00. Il convegno si svolgerà per diffondere la conoscenza delle vaste e multiformi opere di Antonio Piromalli, letterario italiano del ‘900, intellettuale, storico, critico letterario, raffinato italianista, profondo indagatore della letteratura regionale e dialettale, nonché poeta scrittore e polemista di forte impegno civile, promotore e infaticabile organizzatore di cultura. La conferenza stampa avrà luogo oggi presso il Palazzo della Provincia di Reggio Calabria, alle ore 11.00. REGGIO C. - “La sfida di oggi”, convegno Il Consiglio regionale della Calabria, commissione regionale per le Pari opportuintà tra uomo e donna, giorno 7 novembre, ore 15.00, presso la sede del Consiglio regionale, sala Giuditta Levato, ha organizzato un convegno dal titolo “La sfida di oggi: qualificare la nostra democrazia consolidando il binomio libertà e giustizia. Necessità. Centralità dell’informazione e della comunicazione libera ed impegnata sul terreno del cambiamento”. Programma: saluti del presidente on.le Giuseppe Bova e delle autorità; introduce: Antonia Lanucara, presidente commissione Pari Opportunità Regione Calabria; coordina: Gianfranco Manfredi, redattore capo ufficio stampa Consiglio reg.le; interverranno: d.ssa Giuliana Sgrena, giornalista; dr. Tonino Licordari, giornalista; dr. Pino Nano, direttore Rai 3; dr. Carlo Parisi, segretario sindacato giornalisti Calabria; dr. Paolo Pollichieni, giornalista; dr. Massimo Tigani, giornalista; dr.ssa Giulia Veltri, giornalista; dr.ssa Cristina Vercillo, giornalista; conclude Vittoria Franco, ministro Ombra Pari Opportunità. Sarà presente la senatrice Rosa Villecco Calipari. E’ stata invitata l’on.le Mariastella Gelmini, ministro dell'istruzione, Università e ricerca. REGGIO C. - Solidarietà al popolo tibetano In occasione del sessantesimo anniversario della dichiarazione universale dei diritti umani, l'istituto Kalarupa - Centro studi di Buddhismo Tibetano di Reggio Calabria con il patrocinio morale dell'Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria, del Monastero di Gaden Jangtse (Kharnataka State - India) e dell'associazione Italia - Tibet, organizza una una "nuova" tre giorni di solidarietà al popolo Tibetano. L'evento avrà inizio venerdì 7 novembre, alle ore 15.00, con la conferenza dal titolo: “Tibet: diritti umani violati”, presso l'aula Magna della facoltà di architettura dell'università degli studi Mediterranea di Reggio Calabria. Al termine della conferenza sarà proiettato il film documentario Tibet, il grido di un popolo. Seguirà un insegnamento pubblico del Ven. Lama Ghesce Lobzang Chotak - proveniente dal Monastero Universitario di Gaden Jangtse - (sabato 8 novembre, ore 20.30) presso il Cineteatro Dopolavoro Ferroviario sito in via Nino Bixio, ed una meditazione guidata dal Ven. Lama (domenica 9 novembre, ore 18.30) presso il centro Yoga Helios, sito in via G. Mercalli 63. REGGIO C. - Sagre di prodotti calabresi Il Club Unesco promuove una cultura di pace, incentivando lo scambio internazionale e la conoscenza delle culture delle diverse comunità di stranieri residenti in città. In tal senso, di concerto con Il Tipico (che ne ha proposto l’organizzazione), ha co-organizzato una serie di sagre per la valorizzazione dei prodotti tipici locali. Si svolgono di sabato sera, e sono aperte ai soci di questo club Unesco Re Italo, ed ai simpatizzanti (Soci di Accademia Kronos Calabria e di altre Associazioni Culturali ed Ambientali), nonché ai soci del CinefotoClub Vanni Andreoni di Reggio e del centro studi Colocrisi. Presso i locali de Il Tipico, viene allestita una mostra di prodotti artigianali, foto d’autore, dipinti e sculture sugli argomenti di volta in volta trattati. L’iniziativa, denominata Vini e Sapori, è articolata con il seguente programma: sabato 8 novembre, ore 20.00 circa, sagra delle castagne; sabato 15 novembre, ore 20.00, circa, sagra dei vini. La sagra si svolge presso la sede del centro studi Colocrisi a Sambatello di Gallico, nell’ambito delle manifestazioni indette dall’associazione. Sabato 22 novembre, ore 20.00, circa, sagra del miele. I soci possono gustare i prodotti tipici locali, come da menù, provvedendo al rimborso individuale (per i costi di acquisto degli alimenti e la preparazione), alla struttura ospitante de Il Tipico, di euro 10,00 per ciascuna serata. REGGIO C. - “Reggio photo fest” Si svolgerà in riva allo Stretto dall’8 al 22 novembre la pri-

ma edizione del “Reggio photo fest”, in altre parole il festival del fotogiornalismo italiano e internazionale organizzato dall’associazione culturale “Ater Raster” e dall’assessorato comunale ai Beni Culturali e Grandi Eventi, retto da Antonella Freno con la direzione artistica dei fotoreporter Francesco Cufari ed Adriana Sapone. Il festival sarà un’importante occasione per conoscere le opere di grandissimi nomi della fotografia internazionale, che giungeranno a Reggio Calabria anche per esporre le loro realizzazioni. Cittadini e turisti potranno perciò ammirare centinaia di scatti provenienti da tutto il mondo e ‘catturati’ da esponenti di spicco della comunicazione visiva: tra loro ad esempio Pierpaolo Cito, finalista al premio Pulitzer 2007, nonché fotografo dell’Associated Press, agenzia di stampa internazionale; Sebastiao Salgado, con la mostra “Terra”, immagini scattate nelle fazendas brasiliane e le professioniste italiane ed estere che esporranno “Nel nome delle donne”. Nell’ambito del festival, che sarà ospitato dall’elegante cornice rappresentata dal foyer del teatro Francesco Cilea, si terrà anche il contest “Reggio in pixel”, al quale hanno già aderito numerosi fotoamatori e diversi professionisti del settore. Si tratta di un’occasione che il Comune di Reggio Calabria, insieme ai due direttori artistici, desidera offrire ai tanti appassionati. I vincitori, oltre ad esporre durante il Festival, saranno premiati da un noto fotografo di livello nazionale e le immagini vincitrici, inoltre, saranno utilizzate dall’Amministrazione per produrre materiale promozionale sulle proprie iniziative istituzionali, sempre con indicazione dell’autore. REGGIO C. - Giornata delle Forze Armate Le manifestazioni celebrative del 90° anniversario della fine della I Guerra Mondiale (1918 – 2008), della Festa dell’Unità nazionale e della Giornata delle Forze Armate si terranno in tutta la Regione il 4 novembre e il 9 novembre, vedranno la città dello Stretto protagonista di una serie di eventi. Di particolare rilievo per Reggio Calabria sarà la giornata del9 novembre durante la quale le Forze Armate saranno in piazza per incontrare la cittadinanza”. Alle 10, infatti, all’Arena Ciccio Franco, si terrà la cerimonia dell’alzabandiera e subito dopo il concerto della Banda della Brigata “Aosta”. Piazza Duomo, invece, dalle 10 alle 18 ospiterà un ‘esposizione di mezzi e materiali delle Forze Armate, così come, nella stessa fascia oraria, al teatro comunale “Francesco Cilea”, sarà allestito un percorso culturale celebrativo della fine della I Guerra Mondiale: una mostra storica di uniformi, collezioni, plastici, cartoline d’epoca e due filmati dell’Istituto Luce. Sul corso Garibaldi, poi, stand promozionali della Forze Armate. Piazza Indipendenza, dalle 11 e 30 alle 16 sarà animata da atti dimostrativi di alcuni reparti, mentre al porto si potrà visitare un pattugliatore della Marina Militare. La giornata si concluderà con un altro concerto della banda in piazza Indipendenza e, alle 18, sempre all’Arena, con la cerimonia dell’ammainabandiera. REGGIO C. - Rassegna del circolo Zavattini Con l’anteprima costituita dal film sul cambiamento delle donne italiane tra anni ’60 e ’70 “Vogliamo anche le rose” di Alina Marazzi ha preso il via la rassegna annuale del circolo del cinema “Cesare Zavattini”. Particolare importanza riveste però la manifestazione collegata al film della regista milanese. La serata è infatti organizzata con gli uffici delle consigliere di Parità della Regione Calabria Stella Ciarletta e della Provincia di Reggio Calabria Daniela De Blasio. Sarà ospite la giornalista reggina Adele Cambria e il vice presidente della Giunta regionale Domenico Cersosimo. La rassegna, che accompagnerà i soci dello “Zavattini” prosegue lunedì 10 novembre 2008, con Soffio di Kim Ki-duk; lunedì 17 novembre, con Sfiorarsi di Angelo Orlando; lunedì 24 novembre, con Coverboy di Carmine Amoroso, e infinelunedì 1 dicembre, Jimmy della collina di Enrico Pau. Il costo della tessera per tutte le proiezioni è di 15 euro. Le proiezioni avranno luogo presso il Cineteatro Aurora e i tesserati avranno l’opportunità di scegliere tra due proiezioni che si svolgeranno presso il Cinema Aurora in Via S. Caterina alle ore 18.00 e alle ore 21.00, ad eccezione della serata d’apertura del 29 settembre, che inizierà alle ore 20.00, e per la quale l'ingresso è libero. REGGIO C. - Ciclo di seminari sulle imprese La Camera di Commericio Reggio organizza il ciclo di seminari “Internazionalizzazione delle imprese: strategie e strumenti” che si svolgeranno presso la sede camerale (Via T. Campanella 12); la mattina sarà dedicata all'attività d'aula, nel pomeriggio il relatore sarà disponibile per incontri one-to-one dietro prenotazione, per approfondire quesiti specifici e tradurre direttamente in chiave pratica le tematiche affrontate in aula. Calendario: 12 e 13 novembre: Indagini di mercato e strategie di marketing internazionale. REGGIO C. - Diabete, giornata di sensibilizzazione Un avvenimento imperdibile parte per la Locride dalla storica Gerace. Il sito più rappresentativo del territorio sarà la

piazza privilegiata dalla quale decollerà per la zona la tre giorni dedicata alla giornata mondiale di sensibilizzazione sul diabete. Qui a partire dal 14 novembre la Cattedrale si illuminerà di blu, contemporaneamente ad altri 50 monumenti in Italia in onore dell’anno “Internazionale del bambino e dell’adolescente con diabete” designato dall’Idf International Diabetes Foundation. La Cattedrale si accenderà di luci giorno 14 novembre e rimarrà così visibile sino al 17 novembre permettendo la documentazione dell’evento con un servizio fotografico. A questo proposito l’iniziativa voluta congiuntamente dall’associazione Agdl, dall’Azienda sanitaria di Locri e dai Comuni di Locri e Gerace, sarà presentata presso i locali dell’Azienda sanitaria locrese giovedì 6 novembre a partire dalle ore 17. Parteciperanno all’incontro con la stampa il sindaco Salvatore Galluzzo, il primo cittadino di Locri Francesco Macrì, il rappresentante dell’U.O. di pediatria dell’Ospedale di Locri dott. Franco Mammì, il dirigente dell’Azienda sanitaria Giustino Ranieri. Il programma della tre giorni di manifestazione prevedrà nell’ordine: la sera del 14 novembre l’illuminazione della Cattedrale di Gerace. Nel pomeriggio di sabato 15 novembre, alle ore 18.00, nella Chiesa di S. Francesco di Gerace, si svolgerà un incontro pubblico di informazione scientifica riguardante le novità più recenti del trattamento del diabete in età pediatrica. L’iniziativa, organizzata dall’ Amministrazione Comunale di Gerace e all’ Azienda Sanitaria di Locri, in collaborazione con l’ Associazione Giovani Diabetici della Locride (Agdl), vedrà la partecipazione in qualità di relatori dei pediatri del servizio ospedaliero di diabetologia pediatrica dell’ Ospedale di Locri. Quindi giorno16 novembre, la manifestazione toccherà la piazza dei Martiri di Locri, a partire dalle ore nove. In questo caso Azienda Sanitaria ed il Comune di Locri, in collaborazione con le Associazioni dei pazienti con diabete e di altre Associazioni di volontariato, organizzeranno una giornata di informazione e di sensibilizzazione sul diabete. Durante la giornata, in piazza, medici e pediatri dei servizi ospedalieri di diabetologia dell’ Ospedale di Locri eseguiranno gratuitamente, a tutti coloro che ne faranno richiesta, un controllo riguardante alcuni fattori di rischio e la determinazione della glicemia su goccia di sangue prelevata con semplice puntura del dito. REGGIO C. - Accompagnatori di escursionismo Il Cai Reggio offre ai soci la possibilità di partecipare al III corso propedeutico alla formazione degli accompagnatori di escursionismo (Ae) in Aspromonte davenerdì 21 al 23 novembre.Il corso propedeutico é requisito indispensabile per la successiva frequenza al corso di formazione per accompagnatore di escursionismo. Info: giuseppe.romeo@gruppogdm.it - 339/4628019 o in segreteria dove è consultabile la relativa modulistica da inviare entro il 18 settembre. REGGIO C. - Storia, letteratura, psicologia... L'associazione “Nuovo Umanesimo”, il circolo culturale “G.Calarco” e l'istituto Mediterraneo di psicologia “ImeP” di Reggio Calabria presentano un ciclo di appuntamenti denominato “Incontri di storia, letteratura e psicologia”. Essi avranno come sede l'accademia della Belle Arti, saranno gratuiti. Al termine del ciclo sarà rilasciato un attestato di frequenza. Di seguito il calendario degli incontri: 19 novembre, ore 17.00-19.00, autore Leopardi, relatore parte letteraria prof.ssa C. Sicari, relatore parte psicologica dr. A. Monorchio; 17 dicembre, ore 17.00-19.00, autore Hawthorne, relatore parte letteraria prof. G. Lombardo, relatore parte psicologica dr. G. Quattrone; 21 gennaio 2009,ore 17.00-19.00, autore Kafka, relatore parte letteraria dr. S. Mangione, relatore parte psicologica dott.ssa S. Cordiani; 18 febbraio, ore 17.00-19.00, autore D'Annunzio, relatore parte letteraria prof.ssa C. Sicari, relatore parte psicologica dott.ssa D. Belmondo, dott.ssa R. Nucera; 18 marzo, ore 17.00-19.00, autore Faulkner, relatore parte letteraria prof. G. Lombardo, relatore parte psicologica dott.ssa F. Farano; 15 aprile, ore 17.00-19.00, autore Dostojevskji, relatore parte letteraria dr. S. Mangione, relatore parte psicologica dott.ssa A. Rossi; 13 maggio, ore 17.00-19.00, autore Ariosto, relatore parte letteraria prof.ssa C. Sicari, relatore parte psicologica dr. G. Quattrone; 10 giugno, ore 17.00-19.00, autore Hemingway, relatore parte letteraria prof. G. Lombardo, relatore parte psicologica dott.ssa A. Rossi; 15 luglio, ore 17.00-19.00, autore Calogero, relatore parte letteraria dr. S. Mangione, relatore parte psicologica dr. Paolo Praticò. REGGIO C. - Gianni Morandi con “Grazie a tutti” Confermati i due concerti reggini del tour "Grazie a tutti" di Gianni Morandi per l’ 8 e il 9 aprile 2009. I concerti inizieranno alle ore 21.00. La tendostruttura sarà installata in località Pentimele, nei pressi del Palasport. Previsti due tipi di biglietto: poltronissima euro 40.00 e tribuna euro 30, compreso diritti di prevendita. I due concerti di Gianni Morandi a Reggio Calabria fanno parte di "Fatti di Musica Radio Juke Box 2009", la XXIII edizione della rassegna del miglior live d'autore italiano e godono del patrocinio e della collaborazione dell' assessorato comunale alla Cultura.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

il Domani Mercoledì 5 Novembre 2008 41

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“L’ultima lezione di Enzo Biagi”, presentazione del volume di Anna Rosa Macrì a Rende

Percorso di degustazione a Soveria Mannelli IL CARTELLONE

Assemblea dei soci della Lega navale italiana in programma a Soverato

RENDE (Cs) - “L’ultima lezione di Enzo Biagi” Presentazione del volume “L'ultima lezione di Enzo Biagi” di Anna Rosa Macrì, Rubbettino Editore. Giovedì 6 novembre,alle ore 18.00 presso il Museo del Presente - Rende (Cs). Ne discuteranno insieme all’autrice: Umberto Bernaudo, Marcello W. Bruno, Matteo Cosenza, Delly Fabiano, Loris Mazzetti e Sandro Principe. RENDE (Cs) - Accordo tra Libera e Unical Giovedì 6 novembre 2008 alle ore 10.00, presso l'Aula Caldora del Campus di Arcavacata di Rende, verrà siglato l'accordo tra “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie” e l'Università della Calabria. RENDE (Cs) - Corso formativo di lingua spagnola L’Istituto Superiore Calabrese di Politiche Internazionali (Iscapi), che ha sede presso l’Università della Calabria, ha organizzato un corso formativo in “Full Immersion” di lingua spagnola e cultura colombiana. Il corso è organizzato nell’ambito del programma Pitagora Mundus in collaborazione con l’Universidad Sergio Arboleda di Bogotà. Il corso avrà inizio il 24 novembre 2008 con una durata complessiva di 12 settimane – tra l’Iscapi (in Italia) e l’ Università Sergio Arboleda (Bogotá,Colombia)e si articola in 3 periodi di studio. Il primo periodo si svolgerà a Cosenza e comprende 20 ore di insegnamento suddiviso in 2 lezioni settimanali di 150 min. Il corso propone lo sviluppo di due macro-aree linguistiche, quali la comprensione e l’interazione orale e la comprensione e produzione di brani scritti. Gli obiettivi inerenti la prima macro-area si basano su attività formative che mirano al raggiungimento di competenze pratiche, mentre per quanto riguarda la seconda macro-area, si mira al raggiungimento di competenza di analisi e produzione di testi scritti. Il secondo periodo si svolgerà a Bogotà in Colombia e prevede 4 settimane di studio presso l’Università Sergio Arboleda, Bogotá- Colombia, articolato in lezioni, seminari, workshop. Il terzo periodo conclusivo del corso avrà luogo a Cosenza e prevede la preparazione per l’esame Dele (Diploma de Español como Lengua Extranjera), attraverso lezioni frontali che si svolgeranno nell’arco di 3 settimane, per un totale di 12 ore suddivise in due incontri settimanali. La domanda di iscrizione va presentata entro e non oltre le ore 1.00 del 13 novembre 2008 utilizzando il sito dell’Iscapi www.iscapi.org nell’area formazione – corsi di lingua. Al termine del corso sarà rilasciata la relativa certificazione da parte dell’Iscapi e dall’Università Sergio Arboleda di Bogotà. Al termine del corso, agli studenti che ne faranno richiesta sarà rilasciato l’attestato di iscrizione all’esame per l’ottenimento della certificazione Dele – Diplomas de Español como Lengua Extranjera. Per ulteriori informazioni si invitano gli interessati a consultare il bando attraverso il sito sopra indicato oppure telefonando ai seguenti recapiti telefonici 0984/493131 - 348/9389612 o ancora scrivendo una mail all’indirizzo di posta elettronica: info.colombia@iscapi.org. RENDE (Cs) - “J&B”, prossimi corsi J&B servizi organizzazione e metodo, presenta i prossimi corsi. "Buone pratiche di relazione, comunicazione ed assistenza” (II edizione), presso l'aula magna Università della Calabria, 6 e 7 - 13 e 14 dicembre, ore 9.00 - 17.00, crediti 36, destinatari: tutte le professioni sanitarie. Perulteriori informazioni e per effettuare delle iscrizioni è possibile rivolgersi alla segreteria nei giorni dal lunedì a venerdì, dalle ore 9.00 alle 13.00, al seguente numero telefonico di rete fissa 0984/837852. ROSSANO (Cs) - “I 10 anni dell’Uem e dell’Euro” L’Ufficio Europa del Comune di Rossano rende noto che, per celebrare il decimo anniversario dell’Euro, la Commissione Europa lancia Eurocompetition, un concorso on line rivolto ai giovani europei. Eurocompetition invita gli studenti - di età compresa tra i 10 e i 14 anni - della “zona Euro” e della Slovacchia a prendere parte alle celebrazioni realizzando un poster sul tema “I 10 anni dell’Uem e dell’Euro”. I poster dovranno esprimere i pensieri dei partecipanti su ciò che l’Euro ha fatto per i cittadini europei, quali benefici ha portato l’unione monetaria e come vedono il futuro della moneta unica. Il bando di concorso è aperto fino a mercoledì 31 dicembre 2008. Una giuria di esperti selezionerà 16 vincitori nazionali, ciascuno dei quali si aggiudicherà una fotocamera digitale e la possibilità di vedere il proprio poster stampato ed esposto alla mostra della Commissione Europea di Bruxelles. Fra questi 16 sarà scelto un vincitore assoluto che riceverà un premio speciale, per ora coperto dal segreto. ROSSANO (Cs) - Volontariato, aperte iscrizioni La Pro Loco di Rossano, in collaborazione con l’Upli Comi-

tato Calabria – Provincia di Cosenza, ed il patrocinio del Comune di Rossano assessorato ai Servizi Sociali e Pubblica Istruzione, comunica alla cittadinanza, che sono aperte le iscrizioni al servizio di volontariato europeo – Programma Gioventù. Le attività devono: svolgersi in un paese diverso da quello in cui risiede il volontario; non avere scopo di lucro e non essere retribuite; essere programmate, attuate ed avere un seguito in uno spirito di collaborazione fra volontari e organizzazioni di invio e accoglienza; apportare un valore aggiunto all'organizzazione di accoglienza e alla comunità locale; non essere sostitutive di un'attività lavorativa, del servizio militare o di formule alternative; avere una durata limitata nel tempo (fino a dodici mesi); prevedere la partecipazione di almeno uno Stato membro dell'Ue. Possono prendere parte all'Azione Sve tutti i giovani di età compresa, in linea di massima, tra i 18 e i 25 anni all'inizio della loro attività come volontari, legalmente residenti in uno dei paesi del programma o in un paese terzo ammesso al programma. In circostanze giustificate, valutate caso per caso, sono ammesse alcune eccezioni al limite massimo, che viene elevato fino ad anni 30 di età, per i giovani con minori opportunità. Non è consentito imporre il pagamento di quote di partecipazione. Inoltre, è possibile documentarsi e scaricare gli allegati per la presentazione della domanda sul sito del Comune di Rossano www.rossano.eu, oppure sul sito della Pro Loco Rossano www.prolocorossano.it. La domanda in duplice copia, corredata da fotocopia del documento di riconoscimento valido, dalla Scheda Sve e dal Cv europeo, va consegnata a mano, in busta chiusa, presso gli uffici Pubblica Istruzione e Servizi Sociali del Comune di Rossano, con la seguente dicitura: domanda per partecipare allo sve servizio volontario europeo, alla c.a. della Pro Loco Rossano. Il termine per la presentazione delle domande scade inderogabilmente giorno13 novembre 2008alle ore 13.00. Per ulteriori informazioni si può contattare il presidente della Pro Loco Federico Smurra ( 0983/03 07 60). SANT’AGATA DEL B. (Rc) - Infanzia e adolescenza In occasione del 19° anniversario della convenzione sui diritti dell’infanzia, in collaborazione con altre realtà parrocchiali, l’oratorio “Il Solco” propone la "Giornata per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza", presso la chiesa di Sant'Agata V e M, giorno 20 novembre, alle ore 17.45. SETTINGIANO (Cz) - All’Orso Cattivo Ogni giovedì: "Toda Joia"!!! presso L'Orso Cattivo a Settingiano. Zona ristorante: Dr. Why - il gioco a quiz per locali (ore 21.00); "Toda Joia" - Dj's: Gianluca Napoli, Tatto and Beat&Love (ore 23.30). Zona pub: balli caraibici: salsa, merengue Y bachata (tutta la sera!). Ingresso: 10 euro (solo 5 euro se segnali la tua presenza sul sito www.movidacommunity.it. SOVERATO (Cz) - “Integrazione in acqua” Giovedì 6 novembre, alle ore 10.00, presso la sala conferenze dell'Istituto tecnico per geometri di via Trento e Trieste di Soverato, si svolgerà la conferenza di servizio sul progetto "Integrazione in acqua", rivolto ad alunni diversamente abili e normodotati. Alla conferenza stampa di servizio prenderanno parte: Anna Perani, dirigente del settore pubblica istruzione dell'amministrazione provinciale; Sonia Munizzi, assessore alla Pubblica istruzione del Comune di Soverato; Mercurio Rosario, responsabile del settore Educazione fisica dell'Ufficio scolastico regionale; Caterina Anoja del servizio di neuropsichiatria infantile di Soverato; i dirigenti scolastici; i docenti di sostegno ed i docenti di educazione fisica delle sette scuole statali di Soverato. SOVERATO (Cz) - Stagione teatrale 2008/2009 Programma della stagione teatrale 2008/09 a Soverato: 7 novembre C.C.R. Umbria Oplas Danza direzione Luca Bruni; 8 – 9 novembre C.C.R. Umbria Oplas Danza love direzione Luca Bruni, 15 novembre Lella Costa – Amleto di William Shakespeare; 28 – 29 novembre Peter Pan il Musical regia Maurizio Colombi; 19 dicembre Compagnia Donati Olesen Comedy Show regia G. Donati e J. Olesen; 3 gennaio Caprioglio Scaccia La Dodicesima Notte di William Shakespeare; 6 gennaio Concerto Lirico Vocale “Una voce poco fa” a cura del Maestro Vito Cristofaro; 10-11 gennaio Tullio Solenghi L’Ultima Radio regia di Marcello Cotugno; 6-7 febbraio Hair The tribal love rock Musical direzione musicale Elisa; 28 febbraio Dr Jekill e Mr Hyde The strange show di e con Fabrizio Paladin; 7 marzo Claudio Insegno Risate al 23° piano di Neil Simon; 21 marzo Gaia De Laurentis Sottobanco regia Claudio Beccaccini; 4 aprile Tosca D’Aquino Ogni anno punto e a capo di Eduardo De Filippo; 16 aprile Sorelle Marinetti Non ce ne importa niente regia Max Croci; 25 aprile Teatro instabile d’Aosta Mimondi regia Marco Chenevier; 3 maggio Giorgio Albertazzi lezioni americane di Italo Calvino.

SOVERATO (Cz) - Lega navale italiana, assemblea Nei giorni 8 e 9 novembre si terrà, in Soverato, l’assemblea ordinaria dei soci della “Lega navale italiana”, convocata dal presidente, avv. Ventrice. Nel corso dei lavori vi sarà, innanzitutto, la presa d’atto dell’intervenuta importante trasformazione della delegazione di Soverato in Sezione e, successivamente, si procederà all’elezione degli organi collegiali. L’assemblea varerà, inoltre, la programmazione delle attività da svolgersi nell’anno 2009 che vedranno la Sezione di Soverato impegnata, oltre che, per l’ulteriore potenziamento dell’effettivo (i soci attualmente iscritti sono oltre 50), anche per l’avvio di iniziative pubbliche, com’è già avvenuto in passato, rivolte alle scuole ed alle istituzioni, mirate alla tutela e valorizzazione dell’ambiente e patrimonio marino ed alla promozione delle attività sportive ed amatoriali allo stesso connesse. SOVERIA M. (Cz) - A “La Rosa nel bicchiere” La Rosa nel bicchiere propone un percorso di degustazione, riscoperta e rivalutazione dei prodotti e della cucina tradizionali attraverso un calendario di serate a tema legate allo scorrere delle stagioni. I prossimi appuntamenti: 8/9 novembre e 29/30 novembre, week end d'autunno tra castagne e vino novello. Sabato 13 dicembre, “Il baccalà”. Un weekend tra i sapori e i colori di un nuovo mese. Cena a tema, passeggiata domenicale con raccolta delle castagne, caldarroste e tartufo alle castagne, caminetto scoppiettante, pranzo della domenica. Vini: Novello Cantine Lento; Novello Cantine Statti. E’ possibile prenotare l’intero week end o solo la domenica. Tutti i sabato sera e per tutto il periodo natalizio nella tavernetta de La Rosa nel bicchiere Wine bar, degustazione taglieri di salumi e formaggi, musica e crêpes flambées. Info: 0968/666668 – 349/6886589 - www.larosanelbicchiere.it. SQUILLACE (Cz) - Visite al centro storico L'associazione Largot costituita da guide specializzate munite di patentino e autorizzate dalla Regione Calabria mette tutti i giorni dalle ore 9.30 alle 12.30, e dalle 15.00 alle 18.00, a disposizione le guide turistiche che accompagneranno i visitatori al centro storico di Squillace e al Parco archeologico Scolacium di Borgia. Info: 0961/34618 368/7376942 - 347/1094691 - 320/0473698 - www.calabriaguide.it. SQUILLACE (Cz) - Convegno Magna Graecia E’ stato presentato il convegno della rete di scuole “Magna Graecia”, presso la Sala Consiliare del Comune di Borgia, previsto per il 19 novembre presso il Villaggio Club Porto Rhoca di Squillace Lido, dove si terrà il convegno della rete di scuole “Magna Graecia”. Al convegno parteciperanno delegazioni delle 20 scuole in rete, posizionate sull’intero territorio regionale, delegazioni di istituzioni scolastiche provenienti dalla Grecia nonché rappresentanti di Enti locali della Calabria e della Grecia. STALETTI’ (Cz) - “Mangiando e bevendo diVino” “Mangiando e bevendo diVino”, dal 6 novembre tutti i giovedì dalle 20.30, presso il Blanca Cruz di Stalettì, appuntamento conviviale per esperti e non con degustazioni guidate. Saranno presenti alcuni sommeliers dell’Associazione Italiana Sommeliers. TAVERNA (Cz) - Largot, visite guidate La Largot, svolge servizio di visite guidate al museo civico, alla chiesa di San Domenico e chiesa di Santa Barbara e alla galleria di arte contemporanea, per associazioni, scuole, fondazioni e gruppi (min 30 pers.). Il servizio sarà effettuato su prenotazione. Info: 0961/34618 - 368/7376942 329/9149079 - 347/8871177 - www.calabriaguide.it. TAVERNA (Cz) - Opere di Mattia Preti al Museo Due nuovi capolavori di Mattia Preti pertinenti la collezione della Banca di Credito Cooperativo della Sila Piccola si possono ammirare nel Museo Civico di Taverna. Si tratta di un pregevole bozzetto ad olio su tela di cm.77x41 raffigurante “San Sebastiano” e di un dipinto di cm.157x122 raffigurante “San Girolamo Penitente”, realizzati entrambi dal Cavalier Calabrese nel ventennio 1680-’90. L’evento consentirà a visitatori e studiosi di apprezzare completamente il corpus delle ventitrè opere pretiane di Taverna conservate (oltre che nella stessa sede museale) nelle Chiese di S.Domenico e S.Barbara. Il prestito, stabilito in forma di deposito, è stato eccezionalmente concesso all’Istituzione Culturale tavernese dal Consiglio di Amministrazione della banca presilana presieduto dal presidente Nicoletta e dal Direttore Cariati. Il museo civico è visitabile tutti i giorni, dal martedì alla domenica, (tranne il lunedì) con orari 9.30-12.30 e 16.0019.00.


42 Mercoledì 5 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

“Dal monastero al convento”, convegno internazionale dal 7 novembre a Cosenza, Gerace e Siderno

“Tra lingua e dialetti”, incontro a Vibo IL CARTELLONE

“Infasil per te - Il mese della protezione”, nuova edizione in Calabria

TIRIOLO (Cz) - Sagra delle castagne Le Proloco associate: Tiriolo, S.Pietro Apostolo, Pratora, Amato e Settingiano presentano "La sagra delle castagne". A partire da giorno 9 novembre, in via G.Leopardi (nei pressi della sede Proloco) a Pratora sarà di scena "la caldarrosta", con inizio alle 16.00, sarà accompagnata da vino paesano novello e da specialità castanicole offerte dalla Proloco e prodotte in casa. La serata sarà allietata dal suono degli organetti. Una mostra dell'artigianato locale verrà allestita all'interno delle sede Pro Loco. Il tour proseguirà giorno11 novembre, in occasione della festa di S. Martino in quel di Settingiano, con caldarroste e specialità affini. Non mancheranno piatti tipici locali. La ricorrenza sarà allietata da canti, balli e folklore locale. La Proloco di Settingiano, guidata dal presidente Felicetta, invita tutti a partecipare a questa prima sagra della castagna. La festa castanicola avrà inizio alle 16.00, e proseguirà per tutta la serata, ricordando che in loco si festeggia il Santo Protettore S. Martino. Giorno 15 novembre, a S. Pietro Apostolo, la Pro Loco, capeggiata dalla presidente Rosetta Mazza, ci farà degustare quanti più possibili piatti tipici a base di farina di castagna, non mancheranno i dolci al miele di castagna e naturalmente non mancherà l'accompagnamento folk. Le fisarmoniche e gli organetti allieteranno la manifestazione. Proseguiremo in quel di Amato, che pur non essendo un borgo a caratteristiche tipicamente castanicole, già da parecchio tempo svolge una funzione di traino per questo prodotto. La Pro loco presenterà delle novità caratteristiche della farina di castagna e non potranno certo mancare "le caldarroste", il folklore e gli organetti faranno compagnia agli astanti. La manifestazione avrà inizio alle 16.00 circa. Il tempo delle castagne conclude la sua passeggiata a Tiriolo, laddove ad aspettare gli ospiti ci saranno le ciambelle di castagna, i dolci al miele di castagna e non ultimo "Sua eccellenza la caldarrosta". I balli sociali, la fisarmonica e gli organetti ci accompagneranno per tutto il pomeriggio. I prodotti saranno distribuiti gratuitamente dalla Pro loco di Tiriolo, guidata dal presidente Paone e dai suoi collaboratori: Paonessa, Ferragina, Donato, Paone, Colacino, Lubello. Specialità castanicole potranno essere degustate al residence alberghiero "Due Mari". VIBO V. - “L’industria apre le porte al pubblico” La Giacinto Callipo Conserve Alimentari, anche quest’anno ha aderito alla manifestazione “Apertamente, l’industria italiana apre le porte al pubblico”. L'iniziativa, promossa da Federalimentare, si svolgerà nella settimana dal 10 al 15 novembre, con lo scopo di informare i consumatori sulle garanzie di qualità e sicurezza degli alimenti che ogni giorno si portano in tavola. Il tema di “Apertamente 2008” sarà, infatti, “Gusto responsabile”. L'azienda apre le porte del proprio stabilimento alla stampa lunedì 10 novembre.La visita presso i reparti produttivi avrà la durata di circa 1 ora e si svolgerà nella mattinata, con inizio alle ore 9.30. VIBO V. - “Venerdì della Dante Alighieri” Con la presentazione dei "Venerdì della Dante Alighieri", ha preso il via l'attività di un antico comitato provinciale culturale. Programma: il 21 novembre, Lorenzo Meligrana tratterà il tema "Tra lingua e dialetti", il ritorno del dialetto nell'opera di Mario Roperto "Addoccussì va 'u mundu". VIBO V. - “Vibo - Presepi 2008”, mostra/concorso La Pro Loco di Vibo organizza la IV edizione della mostraconcorso “Vibo-Presepi 2008” che si terrà nella Chiesa rinascimentale di San Michele. La partecipazione è gratuita e suddivisa in due sezioni: privati; scuole, associazioni, enti, ecc... L'autore è libero nella scelta dei materiali da utilizzare e del tema da rappresentare. La tecnica d'esecuzione ed il tema andranno debitamente illustrati nella scheda di presentazione dell'opera che andrà presentata al momento della consegna del presepe. Ogni partecipante può presentare più presepi per la mostra, ma solo due per il concorso. Ogni partecipante dovrà far pervenire i presepi, presso la Chiesa di San Michele con mezzi propri entro e non oltre il 10 dicembre, e ritirarli entro e non oltre il 12 gennaio 2009. I presepi non ritirati entro tale data resteranno in proprietà alla Pro Loco. Giorno ed ora della consegna e del ritiro, vanno preventivamente concordati con la Pro Loco. I presepi verranno giudicati da una giuria competente ed il giudizio sarà insindacabile. L'iscrizione dovrà pervenire, su apposito modello (uno per ogni presepe presentato), entro e non oltre il 29 novembre, presso la Pro Loco e potrà avvenire anche via fax (0963 45300) o tramite e-mail : info@prolocovibovalentia.it. Le domande pervenute oltre i termini fissati non saranno prese in considerazione, o comunque, esaminate dopo quelle prodotte nei tempi utili. La mostra, la cui inaugu-

razione avverrà sabato 13 dicembre, alle ore 18.00, resterà aperta sino al 5 gennaio 2009, nei seguenti orari: tutti i giorni: ore 10.00 - 12.00/ 17.00 - 20.00. A mezzanotte del 24, la Chiesa accoglierà la suggestiva “ Processione del Bambinello” con personaggi in costume ed accompagnata dalla dolce musica degli zampognari e dal “Gran Falò di Natale”. CALABRIA - “Infasil per te - Il mese della protezione” E' arrivata anche a Catanzaro e in altre città calabresi, la nuova edizione di Infasil per te - Il mese della protezione che vede Aogoi e Infasil impegnati per il benessere della donna.Fino al 15 novembre è possibile prenotare una serie di servizi gratuiti: in primis una visita ginecologica gratuita con un ginecologo Aogoi e in più servizi dedicati alle giovani dai 16 ai 24 anni. Anche in questa edizione Aogoi e Infasil offrono a tutte le donne servizi gratuiti per la tutela della loro sfera intima: visite ginecologiche gratuite con i ginecologi Aogoi in tutta Italia dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 16.00, prenotando al numero verde Infasil 800 950 050 (attivo fino a sabato15 novembre 2008) disponibili a Soverato e a Cosenza, Corigliano Calabro (Cs), Reggio Calabria, Marina Di Gioiosa Ionica (Rc); il ginecologo on line su www.infasil.it. CALABRIA - “Prim’olio”, IX edizione L'associazione “Saperi e sapori” presenta la IX edizione di Prim’Olio (giornate internazionali per la valorizzazione dell'olivicoltura Mediterranea). Eventi previsti: 7 novembre, ore 10.00, in località Castellace di Oppido Mamertina, manifestazione in campo; 7 novembre, ore 10.00, località Castellace di Oppido Mamertina, prove tecniche di raccolta meccanica nei terreni aziendali” cooperativa sociale "Valle del marro"; 7 novembre, presso la sala congressi Banca Credito Cooperativo, Cittanova (Rc) il convegno: “Etica e legalità nella filiera olivicola-olearia”. Programma: ore 15.30, apertura dei lavori; introduzione: Domenico Fazari, associazione Saperi e Sapori; relazioni: Giacomo Zappia, Valle della Marro – Libera Terra; Franco Ferrarini, fondazione Tertio Millennio; Marco Reggio, Federcasse; Turiddo Campaini, Unicoop Firenze; interventi programmati: Antonino De Masi, De Masi Costruzione srl; Domenico Fazio, Alfa Laval impianti oleari; Carmelo Vazzana, Unasco; Claudio Di Rollo, consorzio nazionale di Olivicoltori; Ranieri Filo della Torre - Unaprol; Stefano Poeta, Federazione Agronomi Regione Calabria; conclusioni: Mario Pirillo, assessore agricoltura Regione Calabria; Marco Vitale, economista e consulente d’impresa; coordina i lavori: Alessandro Mastrantonio, coordinatore editoriale di Agrisole; 8 novembre, ore 10.30, a San Giorgio Morgeto biblioteca comunale, tavola rotonda su “Valorizzazione degli oli extra vergini calabresi, il marchio di tutela Igp”, intervengono: Domenico Fazari, presidente associazione Saperi e Sapori; Giuseppe Scali, assessore provinciale all’agricoltura; Mario Pirillo, assessore regionale all’agricoltura; 8 novembre, ore 12.30, presso i vicoli del centro storico di San Giorgio Morgeto festa dell’olio nuovo gastronomia, antiche tradizioni, artigianato, cultura e musica popolare, presentazione della guida “Gli extravergini calabresi” edizione 2008, premiazione delle 20 migliori aziende olivicole calabresi. Intervengono: Enzo Perri, centro di ricerca per l’olivicoltura e l'industria olearia Rende Cosenza; Marco Oreggia, curatore della guida mondiale “L'Extravergine"; Giuseppe Bova, presidente consiglio regionale della Calabria; 11 - 14 novembre, “Oliogastronomico” stage in Calabria degli studenti dell’Università di scienze gastronomiche di Pollenzo (Cuneo); 17 - 22 novembre, III edizione di Frantoi Aperti, visite guidate negli oleifici regionali con possibilità di degustazione e acquisto degli oli extra vergini d’oliva di nuova produzione; 28 novembre, ore 19.30, presso Hotel President - Siderno, serata a tema sull’olio d'oliva oro giallo di Calabria....prezioso alimento, organizzato in collaborazione con il Rotary Club Locri; 11 dicembre, presso l'università di Bologna - facoltà di agraria, presentazione gli oli extravergini Calabresi ed altre specialità regionali peculiarità organolettiche e tipicità. CALABRIA - Progetto “Fabbrica Verde” Confindustria Crotone ha aderito al progetto Fabbrica Verde, promosso dal dipartimento Politiche dell’ambiente della Regione Calabria e relativo alla realizzazione di una iniziativa per la sensibilizzazione delle imprese sul tema dei rifiuti. Il progetto sarà realizzato a cura dell’Rti Psm associati srl - Dekmatis di Sandro Turano Snc, aggiudicatari della gara. Il progetto, finanziato dalla misura 1.7 del Por Calabria 2000-2007, prevede quattro cicli di seminari di tre giornate ciascuno articolati sui seguenti contenuti: Le politiche ambientali di impresa: il rapporto impresa e ambiente; I sistemi di gestione ambientale; La certificazione dei sistemi di ge-

stione ambientale; Economia dell’ambiente; Marketing aziendale e comunicazione d’impresa; Contabilità ambientale; Introduzione alle politiche di gestione ambientali per il controllo dell’inquinamento; Gli indicatori macro-economici ed energetici di sostenibilità; Green procurement. Ciascun tema sarà trattato in maniera concreta con presentazione di casi studio e l’indicazione delle opportunità che le aziende “verdi” possono cogliere anche in termini di priorità nell’accesso a finanziamenti agevolati. Al termine di ciascun ciclo verrà rilasciato un attestato ufficiale di partecipazione. Il calendario dei seminari è il seguente: oggi-6-11 novembre, presso Confindustria Reggio Calabria; 13-18-20 novembre, presso Confindustria Vibo Valentia; 24-26-27 novembre, presso Confindustria Cosenza. Per chi fosse impossibilitato alla trasferta i seminari potranno essere seguiti anche in videoconferenza da Crotone presso la sede Confindustria Crotone nelle date oggi-6-11 novembre. CALABRIA - “Dal monastero al convento” Dal 7 al 9 novembre prossimo Cosenza, Gerace e Siderno ospiteranno i lavori del II convegno internazionale “Per una storia del francescanesimo in Calabria” sul tema “Dal monastero al convento – Vicende storiche e artistiche nell’area mediterranea dei secoli XII-XIV”. Il programma prevede: 7 novembre 2008, ore 10.30 – Cosenza - palazzo Arnone: dopo i saluti di rito da parte di autorità istituzionali e organizzatori dell’evento, si affronterà la tematica Il Mediterraneo bizantino e i novi ordines tra l’XI e il XIII secolo (prima parte). Aprirà i lavori Fabio De Chirico, Soprintendente BSAE della Calabria. Subito dopo interverranno Cosimo Damiano Fonseca, Università di Bari -Accademia dei Lincei; Filippo Burgarella, Università della Calabria e Giulia Orofino, Università di Cassino. 8 novembre 2008, ore 9.00 – Gerace – Chiesa monumentale di San Francesco d’Assisi: Il Mediterraneo bizantino e i novi ordines tra l’XI e il XIII secolo (seconda parte). Interverranno: Salvatore Galluzzo, sindaco della città; Mons. Giuseppe Fiorini Morosini, vescovo di Locri; Marina Righetti Tosti-Croce, Università “La Sapienza”; Marina Falla Castelfranchi, Università del Salento; Francesco Panarelli, Università della Basilicata; Pio Francesco Pistilli, Università “La Sapienza”, Attilio Spanò; Roberto Coroneo, Università di Cagliari; ore 16.00 -Ortodossia ed eterodossia minoritica nell’area Mediterranea (terza parte) con interventi di Cosimo Damiano Fonseca, Aurelio Cernigliaro, Università “Federico II”; Spiridione Alessandro Curuni, Università “La Sapienza”; Francesco Broglia, Università “La Sapienza”; Manuela De Giorgi, Università della Calabria – Kunsthistoriches Institut Firenze; 9 novembre 2008, ore 9.00 – Siderno – Grand Hotel President: Ortodossia ed eterodossia minoritica nell’area Mediterranea (quarta parte) parteciperanno: Alessandro Figliomeni, sindaco della città; Aurelio Cernigliaro; Carmela Maria Spadaro, Università “Federico II”; Francesco Abbate, Università del Salento; Aleksandra Vlaovic; Rosa Alcoy Pedros , Universitat de Barcelona; Pere Beceran, Universitat de Barcelona e Marina Righetti Tosti – Croce. CALABRIA - Disturbi intestinali, campagna Dal 10 al 14 novembre, campagna nazionale per la diagnosi e la cura di emorroidi e stipsi, disturbi intestinali, si guarisce con lo specialista: visite gratuite in oltre 100 ospedali, 1 in Calabria. L’iniziativa, promossa con il patrocinio del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, della Simg, società Italiana di medicina generale e di Cittadinanzattiva, vuole offrire a tutti la possibilità di conoscere le origini del proprio disturbo e seguire una terapia mirata. Per ricevere informazioni sul centro più vicino cui rivolgersi per la prenotazione della visita gratuita è possibile telefonare al numero verde 800.126.731 oppure visitare i siti www.siucp.org e www.emorroidiestipsi.com. In Calabria aderisce l’ospedale civile di Locri (Rc). CALABRIA - “Autunno ecologista” "Autunno ecologista", programma delle giornate di dibattiti e approfondimenti politici promossi dalla federazione regionale dei Verdi Calabria. Programma: "Parco Marino riviera dei cedri", a Scalea l'8 novembre 2008; "Educazione ambientale" a Crotone sabato 15 novembre 2008; "Controlli ambientali e qualità della vita", a Sibari, domenica 16 novembre 2008; "Protocollo di Kyoto: Energia rinnovabile", a Montalto Uffugo, sabato 22 novembre 2008; "Il ruolo della Sinistra nel nostro paese", a Paola (Cs), sabato 29 novembre. CALABRIA - Premio Mia Martini in tv Il Premio Mia Martini andrà in onda su Play TV Sky 869 il 7 novembre alle ore 21.30.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

APPUNTAMENTI CALABRIA

il Domani Mercoledì 5 Novembre 2008 43

SEGNALARE A: FAX 0961.903801 - E-MAIL: APPUNTAMENTI@ILDOMANI.IT

Ha riscosso grande successo il primo appuntamento di cartello del “Festival d’autunno”, ideato dal direttore artistico Antonietta Santacroce

Il musical “Hairspray” incanta Catanzaro Stasera Lucio Dalla in concerto al teatro “Politeama”. Sono ancora disponibili i biglietti CATANZARO — Grande successo di pubblico lunedì sera per l’esordio della nuova stagione del “Festival d’Autunno”, l’appuntamento di spettacolo e cultura diretto da Antonietta Santacroce. Teatro gremito e grande attenzione per un genere, quello del musical, adatto ad ogni generazione. “Hairspray… Grasso è Bello” ha aperto la sesta edizione della kermesse catanzarese che con questa commedia musicale, firmata Massimo Romeo Piparo, ha ottenuto un ottimo riscontro così come ha evidenziato il direttore artistico: «L’unica data calabrese di “Hairspray… Grasso è Bello” ha registrato il tutto esaurito. Tutti gli spettacoli hanno esaurito i biglietti in prevendita - spiega Antonietta Santacroce - solamente quello di Lucio Dalla, che tra l’altro in Calabria verrà replicato al Teatro di Cosenza, ha ancora la disponibilità di qualche posto. I biglietti possono essere acquistati su viale Mazzini oggi dalle 10 alle 13 oppure dalle 18 in poi direttamente presso il teatro Politeama. La kermesse ancora una volta riesce a coinvolgere il pubblico catanzarese e non solo, per un ritorno alla cultura, all’arte, al teatro di qualità». Poi la Santacroce ha aggiunto: «Dopo un bellissimo inizio con uno spettacolo che ha affrontato in maniera divertente argomenti seri come il tema della discriminazione razziale o dell’anoressia in modo da educare i nostri giovani che gremivano il teatro lo scor-

In primo piano Stefano Masciarelli nei panni di Edna

A destra Simone De Pasquale

so lunedì, il prossimo appuntamento da non perdere è fissato a stasera proprio con Lucio Dalla». Si sono esibiti nel suggestivo “Politeama” sotto l’occhio vigile di una platea attenta e divertita numerosi attori di fama nazionale ed internazionale come l’esuberante Stefano Masciarelli nei panni femminili di “Edna”, la triste “cicciona” che riacquista il sorriso grazie al ballo e a sua figlia. Nel corso della conferenza stampa svoltasi prima dello spettacolo

(Amber); Daniela Simula (Penny); Gianluca Petruzzalli (Seaweed); Barbara Comi (Inez); Piero Di Blasio (Mr Pinky); Manuela Tasciotti (Madre Penny / Tracy2). Inoltre c’erano anche Fani Careddu, Cristian Ciccone, Mekdes Cortili, Giampiero Gencarelli, Fabrizio Graziani, Tracy Hellenberg, Vincenzo Minieri, Naike Orilio, Marianna Scarci e Ilaria Segoni. La direzione musicale e orchestrazioni sono state di Emanuele Friello, le coreografie di Bill Goodson, le scene di Marco Calzavara, il suono di Luca Finotti, i costumi che si ispirano al fumetto sono stati creati da Federica Boldrini. La produzione esecutiva è stata curata da Francesca Piparo, la produzione generale da Carlo Butt e Giacomo Farina, la regia da Massimo Romeo Piparo. Un cast formato da trenta persone, cantanti, ballerini e attori con una solida esperienza in grado di realizzare un musical che racconta un mondo ideale dove la bellezza autentica trionfa sulla vacuità “dell’apparire a tutti i costi”, in uno spettacolo al limite tra cartoon, fiaba e realtà.

Alcune scene del musical “Hairspray… Grasso è Bello”

proprio un simpaticissimo Masciarelli ha spiegato come si sia calato talmente tanto nella parte e nel ruolo di donna, che ha imparato ad interpretare osservando le figure femminili che lo circondavano, da rimanere “al trucco” oltre due ore prima di entrare in scena. Sorridendo ha affermato: «Ora aspetto solo il ciclo!». Poi si è soffermato a parlare di come il musical abbia debuttato in prima nazionale assoluta lo scorso 30

«Dopo un bellissimo inizio con uno spettacolo che ha affrontato in maniera divertente argomenti seri come il tema della discriminazione razziale o dell’anoressia con un fine educativo, il prossimo appuntamento da non perdere è fissato per stasera con Lucio Dalla» settembre al teatro “Sistina” di Roma facendo poi tappa a Catania, riscuotendo un enorme successo in entrambe le occasioni. «Durante il lavoro di preparazione dello spettacolo ci si diverte sottolinea Masciarelli - si gioca e si scherza. Insomma si vive un grande affiatamento in un ambiente di amici, che poi si traduce in scena in una commedia coinvolgente e di grande successo. Deve essere rimarcato - conclude l’attore - l’importante messaggio che vorremmo divulgare attraverso il musical di integrazione tra bianchi e neri, popoli e culture diverse in una società, quale quella attuale, sempre più multirazziale». Presenti sul palcoscenico del teatro catanzarese anche: Giovanna D’angi (Tracy); Giulio Farnese (Wilbur); Flavia Astolfi (Velma); Simone Di Pasquale (Link); Tia Architto (Motormouth); Cristian Ruiz (Corny); Francesca Nerozzi

Rita Macrì

Antonietta Santacroce


44 Mercoledì 5 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

Sport

AMICHEVOLE IN SCOZIA

RONALDO

Maradona convoca cinque “italiani” Denis, Lavezzi, Zanetti Burdisso e Carrizo

Maria Sophia la figlia del Fenomeno nascerà in Brasile a dicembre

I giallorossi all’Olimpico battono il Chelsea 3-1 e restano in corsa in Champions Un gol di Panucci e una doppietta di Vucinic firmano una serata memorabile

La Roma torna grande Il Chievo ha scelto l’ex tecnico del Parma “Abbiamo la forza per restare in serie A”

Dopo 5 sconfitte consecutive la squadra riscopre il sorriso Roma (4-3-1-2): Doni 7,5; Cicinho 6,5, Mexes 6,5, Juan 6, Panucci 7; Perrotta 6,5 (27’ st Taddei sv), De Rossi 6,5, Brighi 7; Pizarro 6,5; Totti 6,5 (17’ st Baptista sv), Vucinic 7,5 (43’ st Riise sv). A disp. Artur, Tonetto, Menez, Okaka. All. Spalletti 7 Chelsea (4-1-4-1): Cech 5,5; Bosingwa 5 (18’ st Kalou sv), Alex 5, Terry 6, Bridge 6; Mikel 5,5; J. Cole 5 (1’ st Belletti 5,5), Lampard 6, Deco 5, Malouda 5,5 (1’ st Drogba 6); Anelka 5. A disp. Cudicini, Ivanovic, Ferreira, Di Santo. All. Scolari 5 Arbitro: Medina Cantalejo (Spa) 6,5 Marcatori: 34’ pt Panucci (R), 3’ e 13’ st Vucinic (R), 30’ st Terry (C) Note: espulso al 35’ st Deco (C) per doppia ammonizione. Ammonito Perrotta ROMA - La Roma è tornata grande proprio nella partita più importante di questa prima fase della stagione. I giallorossi hanno reagito al momento di crisi battendo per 3-1 il Chelsea all’Olimpico nella quarta giornata del gruppo A della Champions League. La squadra di Spalletti - quartultima in serie A con appena sette punti in nove partite disputate - ha sconfitto i londinesi tornando in piena corsa per la qualificazione alla seconda fase. Dopo un buon inizio del Chelsea, che ha punto esclusivamente con tiri dalla distanza, è uscita fuori la Roma che ha dominato il match e meritato ampiamente la vittoria. Chelsea pericoloso al 10’ con una botta di Deco neutralizzata da Doni; poi Lampard al 22’ e al 30’ costringe l’estremo difensore giallorosso a due parate provvidenziali. E qui finisce, in pratica, la partita degli inglesi. Al 34’ la Roma è passata in vantaggio con un gol da centravanti del difensore Panucci, abile

Salta anche Iachini Al suo posto Di Carlo

La Roma è tornata grande per una notte con Panucci e la doppietta di Vucinic

Il procuratore dell’argentino spegne le voci di mercato. Benzema lascia il Lione

Napoli tranquilla, Lavezzi “non si muove”

NAPOLI - Per un grande attaccante che a fine stagione cambierà maglia, ce n’è un altro che giura fedeltà alla casacca attuale. Karim Benzema lascerà il Lione a fine stagione. Il 20enne francese lo ha rivelato alla trasmissione «Stade 2». E sulle sue tracce ci sono, come noto, i più importanti club d’Europa. «A me piace la Spagna, dalla prossima stagione giocherò nel Real Madrid o nel Barcellona», ha detto Benzema. Mentre Ezequiel Lavezzi vuole restare a Napoli, incurante delle “sirene” dei grandi club. «Il vero Lavezzi è ancora più forte di quello che i napoletani hanno visto a bruciare sul tempo la difesa ospite spiazzata dal cross del brasiliano Cicinho. Poi nella ripresa la Roma ha messo al sicuro il risultato grazie a una doppietta del montenegrino Mirko Vucinic, andato a segno al 48’ (con una conclusione bellissima dal limite) e al 58’ con un pregevole contropiede. Per gli inglesi a segno John Terry al 75’. Il Chelsea ha giocato in dieci uomi-

Mihajlovic accende la prima miccia: “Vivevo meglio ai tempi di Tito”

finora». Parola di Gustavo Ghezzi, componente dello staff argentino che cura gli interessi della punta. «Sinceramente ci aspettiamo la convocazione nella nazionale argentina - ha detto Ghezzi -

Ezequiel è molto contento di stare a Napoli, è tranquillo. E’ soddisfatto della città e della squadra. I tifosi del Napoli non devono preoccuparsi per Lavezzi, l’ho visto convinto di restare a Napoli».

ni dall’80’ per l’espulsione del portoghese Deco, allontanato dall’arbitro spagnolo Luis Medina Cantalejo per somma di ammonizioni. Nell’altra partita del gruppo A Cluj-Bordeaux 1-2. Questa la classifica: Chelsea 7 punti; Roma e Bordeaux 6, Cluj 4. Rissa prima del via Un tifoso italiano è stato arrestato con l’accu-

sa di rissa e lesioni, un minorenne è stato denunciato e ci sono stati quattro feriti, un poliziotto del reparto mobile di Roma e tre tifosi del Chelsea. Si è conclusa così una rissa scoppiata fuori dall’ingresso della curva sud tra tra tifosi inglesi ed italiani poco prima del calcio dell’inizio della partita allo stadio Olimpico.

Per l’Inter pari con brivido a Cipro Anorthosis (4-1-4-1): 1 Beqai 6; Georgiu 6, Katsavakis 6, Constantinou 6, Leiwakabessy 6; Dobrasinovic 6; Paulo Costa 6 (43’ st Panagi 6,5), Bardon 6,5 (33’ st Ocokoljic sv), Laban 6,5, Taher 6; Frousos 6,5 (18’ st Skopelitis 6). A disp. Nagy, Tsitaishvili, Samaras, Sosin. All. Ketsbaia 6,5 Inter (4-4-2): J. Cesar 5; Maicon

L’Inter ha pareggiato

5,5, Burdisso 4,5 (13’ st Vieira 6), Materazzi 6, J. Zanetti 6; Quaresma 5,5, Stankovic 6 (13’ st Cruz 6,5), Cambiasso 5,5, Mancini 5,5 (13’ st

frontare sono molto difficili». A partire da domenica con la Juve. «Il Chievo è una squadra duttile, è stata costruita per il 4-3-3, ma penso che si possa fare anche il 4-4-2».

Il nuovo allenatore debutta sulla panchina del Bologna

Nerazzurri due volte in vantaggio e raggiunti, subiscono la terza rete e pareggiano con Cruz

Un Anorthosis orgoglioso costringe i milanesi a rimandare il discorso qualificazione

VERONA - Non ha perso tempo Domenico Di Carlo e ieri pomeriggio è già sceso in campo con la sua nuova squadra, il Chievo. In mattinana, con uno scarno comunicato apparso sul sito ufficiale, la società veronese ha salutato e ringraziato Beppe Iachini, il tecnico che ha guidato nella scorsa stagione il ritorno in serie A, e annunciato l’arrivo di Di Carlo, ex allenatore di Mantova e Parma. «Ho voglia - ha detto - Questa squadra ha la qualità necessaria per conquistare la salvezza. Ho molto fiducia in questa società e nella squadra che avrò a disposizione. Il Chievo l’ho visto giocare di recente, conosco la forza di questi ragazzi. Ora, però, c’è la necessità di invertire la rotta, bisogna fare qualche punto, anche se le partite che dobbiamo af-

Maxwell 6); Balotelli 6, Ibrahimovic 5. A disp. Toldo, Cordoba, Santon, Bolzoni. All. Mourinho 5,5 Arbitro: Duhamel (Fra) 6 Marcatori: 13’ pt Balotelli (I), 31’ pt Bardon (A), 44’ Materazzi (I), 46’ pt Panagi (A), 5’ st Frousos (A), 35’ st Cruz (I) NICOSIA - L’Inter va in vantaggio ma sciupa e rischia di perdere in casa dell’Anorthosis Famagosta. Alla fine è 3-3 nel gruppo B di Champions. Partono bene i nerazzurri, in gol con Balotelli dopo 13 minuti. L’Anorthosis però reagisce e pareggia con Bardon al 31’. Raddoppio

interista con Materazzi al 44’, ma immediata risposta di Panagi due minuti dopo. Nella ripresa in gol i ciprioti dopo cinque minuti con Frousos. La paura nerazzurra finisce solo all’ottantesimo, quando Cruz insacca il 3-3. Nell’altra gara del gruppo B Werder Brema-Panathinaikos 0-3. La classifica: Inter 8 punti, Anorthosis 5, Panathinaikos 4, Werder 3. Pace con Adriano «Tra i due è tutto risolto». Pace fatta, almeno a sentire Gilmar Rinaldi, l’agente di Adriano, tra l’attaccante e il tecnico Josè Mourinho.

BOLOGNA - Più che come allenatore esordirà come psicologo. Sinisa Mihajlovic, appena arrivato a Bologna dove sabato sera farà la sua prima uscita in panchina da allenatore contro la Roma, squadra in cui

ha anche militato da giocatore, sa bene che il principale compito che lo aspetta è proprio questo: convincere i suoi che la salvezza non è un’impresa disperata. «Ci salveremo - ha detto sicuro Mihajlovic alla sua presentazione - e le sfide mi sono sempre piaciute». Comincia così una nuova carriera: sicuro di sè e poco preoccupato di apparire politically correct anche quando i giornalisti lo incalzano per sapere le sue idee politiche. «Dico solo che ho vissuto con Tito - ha detto e ho vissuto meglio». Avrà anche il compito di scrollarsi di dosso l’ombra di Roberto Mancini, del quale, per due stagioni, è stato il secondo all’Inter. «Per me è come un fratello maggiore - ha detto - però imparato qualcosa da tutti gli allenatori che ho incontrato: Boskov, Eriksson e Mazzone su tutti».

I provvedimenti del giudice sportivo per A e B

Pandev fermo una giornata Multe a Milan e Fiorentina MILANO - Otto giocatori di serie A squalificati, tutti per una giornata, fra cui Bresciano e Carrozzieri del Palermo e Maggio del Napoli. Gli altri fermati sono Biondini (Cagliari), Pandev (Lazio), Rubin (Torino), Valdes e Doni (Atalanta). Il Milan è stato punito con l’ammenda di 2.500 euro per un coro dei tifosi; 6mila euro alla Fiorentina per cori razzisti. In B 15 squalificati: 2 giornate a Longo, del Modena. Una giornata di stop a Gabbioneta e Narciso (Albinoleffe), Biso e Ascoli (Frosinone), Savio, Zambrella e Zoboli (Brescia), Lovi-

so (Livorno), Perna (Modena), Sottil (Rimini), Volta e Raimondi (Vicenza), Allegretti (Triestina), Cioffi (Ascoli).


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Mercoledì 5 Novembre 2008 45

Sport

Juve a Madrid contro i “blancos” entrati in crisi dopo la sconfitta di Torino Le partite in tv

Alex cerca un’altra perla per sfatare il tabù Real Ranieri prudente: “Non mi fido” Solo panchina per Camoranesi MADRID - Il cerchio si chiude. Dal Real al Real. Due settimane fa la squadra di Schuster assistette a sue spese, sconfitta 2-1 a Torino, alla rinascita della Juventus. Da quel momento i bianconeri hanno saputo solo vincere, col Torino, a Bologna e con la Roma. Adesso in crisi ci sono le merengues che non ne azzeccano una proprio dalla sfida di Champions di Torino. Ma non parlate a Ranieri di Real Madrid in crisi: «Quella vittoria ci ha dato sicurezza nei nostri mezzi in un momento delicato - ha detto il tecnico della Juve - Ci ha ridato fiducia, la squadra ha preso coscienza e da lì siamo ripartiti. Per quanto riguarda il Real, qualsiasi squadra al mondo conosce prima o poi una crisi durante una stagione. Ma come Schuster

CHAMPIONS LEAGUE OGGI, ore 20.45

In chiaro Satellite

Aalborg-Villarreal Celtic Glasgow-Manchester Utd Fiorentina-Bayern Monaco Lione-Steaua Bucarest Arsenal-Fenerbahce Dynamo Kiev-Porto Bate Borisov-Zenit S. Pietroburgo Rai Due Real Madrid-Juventus

Sky Calcio 6 Sky Calcio 5 Sky Sport 3 Sky Calcio 3 Sky Calcio 7 Sky Calcio 8 Sky Calcio 4 Sky Sport 1

Mediaset DT Diretta Calcio 2* Diretta Calcio 2 Premium Calcio 2 Diretta Calcio 1* Diretta Calcio 3 Diretta Calcio 3* Diretta Calcio 4* Diretta Calcio 1

LE ITALIANE IN UEFA DOMANI 18.00 Spartak Mosca-UDINESE Conto TV 20.45 MILAN-Braga Rete 4 SAMPDORIA riposa *differita ore 24

Alex Del Piero da applausi: il capitano bianconero è in grande forma e anche stasera a Madrid Ranieri conta su di lui per infrangere il tabù “Bernabeu”

non si fidava di noi all’andata, perchè eravamo in crisi, così noi non ci fidiamo del Real. Il Real è sempre il Real e siamo venuti qui sicuri che dobbiamo fare attenzione, perchè il Real farà sicuramente la sua gara per vincere». Sarebbe una bella notizia non dovere avere a che fare con van Nistelrooy, in gol nell’anda-

ta, non al top della forma. Nella Juve, con ogni probabilità, non sarà titolare Camoranesi. La squadra, invece, è tutta pronta ad affrontare l’incubo Bernabeu, dove recentemente non ha mai vinto: «Per i campioni sarà uno stimolo e un ritorno, mentre i giovani dovranno stare tranquilli e pensare solo alla squa-

dra, non tanto al contorno». Sette punti e la testa della classifica del girone H al giro di boa ma Ranieri ancora non sa collocare la sua squadra nell’Europa che conta: «In Italia abbiamo posto la pietra miliare l’anno scorso e ora cerco di riportare in Europa la stessa curiosità che avevamo in campionato». Adesso la

Juve ha il vento in poppa anche se «gli infortunati ci sono e restano ricorda Ranieri - Sono stato spesso costretto a cambiare formazione, senza permettere ai giocatori di creare l’alchimia giusta. Aggiungiamo che i nostri giovani non erano preparati a fare tre gare ogni tre giorni e non riuscivano a ricaricare le bat-

ANSA-CENTIMETRI

terie nervose, mentre ora abbiamo più equilibrio». Le probabili formazioni. Real Madrid (4-1-3-2): 1 Casillas; 4 Ramos, 3 Pepe, 5 Cannavaro, 16 Heinze; 6 Diarra; 11 Robben, 10 Sneijder, 23 van der Vaart; 7 Raul, 17 van Nistelrooy. A disp. 25 Dudek, 12 Marcelo, 2 Salgado, 15 Drenthe, 8 Gago, 14 Guti, 20 Higuain. All. Schuster Juventus (4-4-2): 13 Manninger; 4 Mellberg, 33 Legrottaglie, 3 Chiellini, 28 Molinaro; 32 Marchionni, 30 Tiago, 22 Sissoko, 11 Nedved; 8 Amauri, 10 Del Piero. A disp. 12 Chimenti, 29 De Ceglie, 41 Ariaudo, 36 Castiglia, 16 Camoranesi, 20 Giovinco, 9 Iaquinta. All. Ranieri Arbitro: Vink (Ola)

Uefa Domani tocca a Milan e Udinese Prandelli ostenta fiducia e sicurezza: “Non sbaglieremo, faremo una grande gara”

Nesta si blocca ancora I gol di Mutu e “Gila” per superare il Bayern Kaladze e Flamini ok La Fiorentina crede nell’impresa Champions Il grande ex Toni infortunato I viola recuperano anche Dainelli

Nesta si ferma di nuovo: andrà a curarsi a Miami

MILANO - Tornano Flamini e Kaladze nel Milan per la sfida di Uefa con lo Sporting Braga di domani, mentre si allontana il rientro di Nesta. Il francese si era fermato per un problema muscolare durante Atalanta-Milan del 26 ottobre, e potrà ridare fiato a Gattuso e Seedorf. Anche Kakha Kaladze, dopo il test positivo nel finale contro il Napoli, è pronto a tornare titolare della retroguardia. Nesta invece ha ancora dolore alla schiena e andrà a curarsi a Miami. Il difensore volerà negli States per cercare di risolvere con terapie o, in ultimo, con un intervento chirurgico il problema alla schiena, lo schiacciamento di due vertebre che lo affligge ormai da tempo. Vigilia di Uefa anche per l’Udinese. «Noi alla coppa ci teniamo. Andiamo a Mosca per fare risultato, all’Inter penseremo da venerdì». Lo dice il dg Pietro Leonardi. Per quanto riguarda la formazione, Felipe in difesa potrebbe fare rifiatare uno tra Coda e Domizzi, mentre in attacco Marino vuole preservare Quagliarella e Di Natale per la partita con l’Inter.

Papà Anthony svela: “Ho pensato di ritirarlo dalla F1”

Hamilton ora fa il modesto: “Mi bastano tre mondiali”

LONDRA - «Non ho come obiettivo quello di vincere sette titoli. Michael potrà conservare il record». Se Schumi aveva detto che Lewis Hamilton ha le potenzialità per battere il suo record di titoli vinti, il pilota inglese della McLaren considera il primato del tedesco inavvicinabile. «Sarebbe fantastico se riuscissi a vincerne altri due» ha continuato. Il padre di Lewis, Anthony, dice di aver pensato a ritirare il figlio dalle corse per il troppo odio verso il ragazzo, ma poi “ho pensato: il mondo non può essere tutto così”. Intanto Rubens Barrichello

Hamilton neo campione

avrebbe dato del «viado» a Michael Schumacher durante la festa della Ferrari per la chiusura della stagione in un night club di San Paolo.

FIRENZE - Contro il Bayern Monaco per dimostrare che la Fiorentina non è quella abulica e perdente vista a Siena ma la squadra meritevole di approdare nell’Europa che conta. «Vogliamo lasciare il segno in questa Champions», ha detto Sebastien Frey. Contro il Bayern, oggi al Franchi (alle 20,45, arbitrerà lo spagnolo Mallenco), per riscattare il 3-0 dell’andata e cercare il primo successo lasciando aperte le speranze di continuare il cammino in coppa: nel proprio girone i viola attualmente sono terzi, con 2 punti, davanti alla Steaua Bucarest e dietro al club tedesco, capolista, e al Lione. «Il Bayern è una formazione attrezzata per vincere la Champions, ma noi abbiamo voglia di fare una grande prestazione - ha detto Prandelli - Ci teniamo molto per noi e per la nostra gente che se lo merita. Partite del genere servono per crescere e acquisire la consapevolezza di essere una grande squadra». Il compito s’annuncia arduo: il Bayern, pur privo del grande ex Luca Toni, resta pericolosissimo e viene da una lunga striscia positiva. Ma Prandelli ha voluto battere sul tasto dell’ottimismo. «Io sono convinto che faremo una grande gara». Il tecnico non vuol sentire parlare di gara da dentro o fuori. «Io penso solo a vincere con il Bayern, è una cosa che voglio. Non abbiamo nulla da perdere. Quando penso che il Milan è primo in campionato e sta disputando la Coppa Uefa, considero ancora più straordinaria la nostra partecipazione alla Champions, per questo la squadra non deve essere caricata di troppe aspettative» ha aggiunto serio Prandelli.

Mutu si dispera dopo una delle tante occasioni da rete fallite nella gara di andata. Questa sera la Fiorentina deve battere il Bayern privo di Luca Toni

Fiducioso, e particolarmente grintoso, Frey: «Le grandi sfide le abbiamo sempre affrontate bene, la parentesi di Siena è già stata archivia-

ta». Intanto, la Fiorentina riavrà Gilardino («Un trascinatore che può aiutare la squadra anche psicologicamente», ha detto il tecnico) dopo

la doppia squalifica in campionato. Un rientro importante cui si aggiungerà anche quello di Dainelli. Le probabili formazioni. Fiorentina (4-1-2-1-2): 1 Frey, 14 Zauri, 5 Gamberini, 3 Dainelli, 19 Gobbi, 88 Felipe Melo, 22 Kuzmanovic, 18 Montolivo, 24 Santana, 11 Gilardino, 10 Mutu. (13 Storari, 2 Kroldrup, 4 Donadel, 8 Almiron, 9 Osvaldo, 29 Pazzini, 8 Jovetic). All. Prandelli Bayern Monaco (4-2-3-1): 1 Rensing, 23 Oddo, 3 Lucio, 6 Demichelis, 15 Zè Roberto, 16 Ottl, 17 Van Bommel, 31 Schweinsteiger, 24 Borowski, 7 Ribery, 18 Klose. (22 Butt, 5 Van Buyten, 33 Breno, 30 Lell, 20 Sosa, 39 Kroos, 11 Podolski). All. Klinsmann Arbitro: Undiano Mallenco (Spagna)

Ciclismo Ricoverato e subito dimesso dall’ospedale dopo l’incidente nella gara d’addio

Brivido Bettini alla “Sei giorni” di Milano L’ex campione batte la testa contro un muro

MILANO - Paolo Bettini è stato ricoverato e poi dimesso dall’ospedale Sacco di Milano. E’ quanto si apprende dall’organizzazione della ’Sei giorni’, iniziata ieri nel salone Eicma, che ha visto Bettini protagonista di una brutta caduta a metà pomeriggio, in cui il ciclista ha battuto la testa contro un muro di protezione. Il casco si è spezzato in due, ma gli esami hanno escluso fratture. E’ escluso, dunque, che oggi Bettini possa tornare in sella ma, se le sue condizioni lo permettessero, le regole della corsa gli consentirebbero ancora di

Bettini dopo la caduta

proseguire la gara da domani. Bettini aveva scelto la ’Sei giorni’ proprio come sua gara d’addio all’attività agonistica. L’incidente è partito da Papovych, che è scivolato. Bettini, che seguiva a ruota, gli è finito addosso, senza riuscire a evitarlo, e lo stesso è successo a Roberts. La ’nuova’ Sei Giorni taglia il traguardo delle 30 edizioni e mancava da nove anni dal calendario agonistico. L’iniziativa, che riporta in auge una delle kermesse più leggendarie, è stata dell’ex campione Silvio Martinello, olimpionico azzurro e iridato.


46 Mercoledì 5 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPORT Dopo il match con l’Inter, Franco Brienza parla di una squadra in ripresa che ha dimostrato di non avere alcun timore reverenziale

S E R I E

A

«Ci sono i presupposti per far bene» REGGINA

REGGIO CALABRIA — Il gol messo a segno contro l’Inter sarà la carica giusta per il prosieguo del campionato. Ne è convinto Franco Brienza, che, guarito del tutto dall’infortunio rimediato la scorsa estate durante il ritiro, è quasi giunto ad una perfetta condizione fisica. «Cercavo il gol e finalmente è arrivato - spiega il giocatore in conferenza stampa-. Per un attaccante andare a rete è importante e finalmente ci sono riuscito nel momento in cui ce n’era bisogno, proprio quando cercavamo il pareggio del 2-2. Questo significa anche che sto cercando di ritrovare la stessa condizione dell’anno scorso. Sto lavorando in questo senso. Purtroppo in questo inizio di campionato ho avuto delle difficoltà, ma già sabato contro l’Inter stavo meglio rispetto a tante altre gare. Spero adesso, grazie a questi presupposti, da qui in avanti di fare giocate con più tranquillità». Il fantasista della Reggina nel commentare l’ultima gara di campionato sottolinea la grande prova offerta dalla sua squadra. «Dopo il 2-0 - spiega Brienza -abbiamo avuto una grande reazione e sul 2-1 ci abbiamo creduto. Avevamo entusiasmo e siamo riusciti ad ottenere un pareggio che avremmo meritato per quello che abbiamo espresso in campo. Avendo di fronte una squadra come l’Inter, non era facile rimontare il doppio svantaggio. Ma noi c’eravamo riusciti. Peccato per quella disattenzione sul finale che purtroppo ci ha tagliato le gambe. Non c’era più a quel punto il tempo di reagire». La Reggina contro l’Inter ha dato dimostrazione di tenere testa anche al più quotato avversario. «E’ facile trovare le motivazioni quando si gioca contro grandi squadre - prosegue ancora il giocatore -. Gli stimoli contro grandi campioni vengono da soli e si trova la giusta concentrazione. Il no-

2ª D I V I S I O N E VIGOR LAMEZIA LAMEZIA TERME — Dopo il pareggio di domenica scorsa nel derby del Tirreno con la Vibonse, è ripresa ieri la preparazione in casa Vigor. Agli ordini di mister Ammirata, i biancoverdi si sono ritrovati allo stadio provinciale “Carlei”. Consueta disamina del match; lavoro in palestra e sgambatura sul terreno di gioco. Dall’infermeria poche novità e che riguardano ancora qualche dubbio sul ritorno del difensore Stroffolino. Nelle prossime sedute che separano la gara in trasferta col Barletta, se ne saprà di più. Tuttavia, le probabilità che il difensore possa essere convocato sono molto elevate. Chi ci sarà, di certo, è invece Ciminari che tornerà a presidiare la zona centrale della difesa dopo aver scontato un turno di squalifica. Un rientro importante che consentirà al tecnico siciliano di “riavere” a disposizione a centrocampo, quello che sicuramente è l’e-

Alla ripresa degli allenamenti problemi per Cascione e Lanzaro A MICROFONO APERTO di Antonio Latella

NON SI PUO’ CONTINUARE A SFIDARE LA SORTE... C

Franco Brienza durante la conferenza stampa di ieri

stro approccio alla partita era buono, ma è normale che da parte nostra ci siano stati degli errori, di cui i nostri avversari hanno approfittato. Siamo così andati sotto di due gol, ma abbiamo reagito. E siamo riusciti a rimettere in piedi una partita che comunque si era messa male. Credo che bisogna ripartire da qui». Nonostante qualche buona prestazione i punti tardano ad arrivare. «E’ vero, abbiamo raccolto pochi punti - afferma ancora Brienza ma avremmo meritato di più col Catania e Torino per esempio. E’ normale che quando si è giocato male si è perso, ma abbiamo perso anche quando abbiamo giocato bene. Ci manca il risultato, che ti dà la tranquillità per lavorare in settimana e la possibilità di crederci di più. E’ ovvio che quando i risultati non vengono ci sia un po’ di tensione». Adesso la doppia trasferta contro Genoa ed Udine. Altri due ostacoli difficili da supe-

rare. «Affrontiamo due squadre molto forti - conclude il giocatore - ed in salute. Il Genoa, che incontriamo domenica, sta bene, gioca bene ed in casa crea tanto. Sarà una gara difficile, ma la classifica richiede punti. Dobbiamo stare attenti e cercheremo di inserirci in tutti gli spazi che ci concederanno. Cercheremo di sfruttare tutte le occasioni per metterli in difficoltà». Notiziario Ripresa degli allenamenti ieri per la squadra. Alla seduta di inizio settimana non hanno preso parte, perché in infermeria, Cascione e Lanzaro. Per quest’ultimo, che durante il match contro l’Inter ha rimediato un infortunio muscolare, i tempi di recupero non sembrano essere brevi. Quel che è certo, intanto, è che il giocatore non sarà disponibile per le prossime due trasferte del torneo.

asualmente abbiamo incontrato alcuni esponenti del tifo organizzato amaranto. Ed abbiamo origliato i loro discorsi. Lo confessiamo, nella circostanza, siamo stati impiccioni. Perché lo abbiamo fatto? Ma per verificare se l'idea che ci siamo fatti sull'attuale momento della Reggina sia vera o mendace. Stare dalla parte della ragione, in casi come questi, è soltanto un'amara consolazione. L’attuale momento della squadra ci brucia dentro, come mai era avvenuto prima d'ora. Quello che abbiamo scritto ieri in questa rubrica smentendo il solito “dottor sottile” che non perde occasione per blaterare tutto il suo disprezzo nei confronti di chi, noi nella fattispecie, viene indicato come un nemico del Presidente - non è motivo di orgoglio, ma di sofferenza. Un sentimento, quest’ultimo, che offusca momentaneamente il nostro orgoglio di avere alla guida del club di via delle Industrie Lillo Foti. Il quale è un vero campione della salvezza. Ma, carissimo presidente, non si può sempre sfidare la sorte. Probabilmente Foti pianifica tutto a tavolino, magari scientificamente. Ma questo, se da un lato consente alla squadra di rimanere nella

massima serie, dall’altro crea un danno alla stessa società in termini di presenze al “Granillo”. L’unico modo per riempire gli stadi è il varo di una squadra forte, anche se, per l’imponderabilità del calcio, alla fine, dovesse fallire l’obiettivo. Da qualche anno a questa parte attorno alla Reggina manca l'entusiasmo. Il vuoto sugli spalti non è solo da addebitare all'esosità dei prezzi d’ingresso, oppure alla televisione che ha ormai educato le nuove generazioni ad un calcio spettacolarizzato da tecniche d'immagine che gli spalti non possono offrire, quanto, piuttosto dai programmi riduttivi, dovuti, a problemi di bilancio. Il tifoso, purtroppo, non appare più disposto ad acquistare l'abbonamento a scatola chiusa. Presumendo di conoscere Foti siamo certi che a gennaio la Reggina sarà rinforzata. Ci chiediamo, però, se non fosse stato meglio partire con una squadra forte, invece del ricorso in extremis al solito aggiustamento in corsa. I soldi spesi prima avrebbero, probabilmente, prodotto maggiori ricavi di quelli investiti a gennaio. E, al tempo stesso, evitato di creare quel clima di sfiducia che uccide il calcio.

Angela Latella

Il difensore ha scontato un turno di squalifica. Ieri la ripresa degli allenamenti

Contro il Barletta ci sarà l’atteso rientro di Ciminari

A sinistra, il difensore biancoverde Ciminari pronto al rientro in vista della trasferta di domenica a Barletta. Sopra, il tecnico della Vigor Lamezia, Fofò Ammirata.

E domani test con il Capo Vaticano allenato dall’ex bomber biancoverde Pino Tortora lemento più in forma della squadra, ovvero l’esterno destro Ciotti, sacrificato in difesa contro la Vibonese. Per quanto concerne gli altri infortunati, Angotti ha continuato a svolgere lavoro differenziato senza forzare più di tanto. Come è noto sono sempre out, Pascuccio, che si è operato al ginocchio solo due settimane fa, e Lopetrone. Due ipotetici titolari che farebbero comodo all’economia complessiva del gruppo. Intanto, oggi la preparazione prosegue con una doppia seduta tecnicotattica. Domani, invece, è previsto il consueto test del giovedì. Al D’Ippolito (condizioni atmosferiche permettendo), sarà ospite il Capo Vaticano. Compagine allenata dall’ex bomber biancoverde Pino Tortora che, con l’indimenticabile Nacho Castillo, costituì in assoluto la più prolifica coppia d’attacco della Vigor Lamezia. Antonio Cannone


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Mercoledì 5 Novembre 2008 47

SPORT 2ª D I V I S I O N E

LA DOPPIA INTERVISTA A tu per tu con il difensore, Francesco Montella e l’attaccante, Massimiliano Caputo

«Vince sempre il gruppo...» CATANZARO

Entrambi concordano: i meriti di questa squadra sono di tutti

CATANZARO — La prima partita

da titolare del difensore Francesco Montella; ancora un gol pesante (il terzo) per l’attaccante Massimiliano Caputo. Protagonisti domenica scorsa in quel di Andria, i due calciatori in maglia “giallorossa” hanno lasciato il segno, contribuendo al prolungamento di risultati positivi, che leggasi “imbattibilità”. «Quando si vince – hanno sottolineato all’unisono i nostri due – il merito non è mai del singolo o dei singoli, ma esclusivamente del gruppo, che lavora alacremente nel corso della settimana». «L’Andria – ha evidenziato il difensore – ci ha affrontato in maniera decisa; se di meriti si può parlare da parte nostra, questi sono stati una buona stabilità difensiva, abbinata ad una sufficiente manovra di rimessa. Quanto alla mia presenza non ritengo affatto che la stessa abbia inciso alla vittoria, anche se sono felicissimo di avere dato un modesto contributo alla causa del Catanzaro. Certamente avere disputato fuori casa la mia prima gara da titolare, in un campo, tra l’altro, alquanto ostico e senza subire gol, tutto ciò ritengo sia stato il massimo». Un Montella impeccabile in difesa, ma anche pronto a proporsi in avanti... «La mia qualità è la corsa, per cui cerco sempre di sfruttare al meglio sia la fase difensiva, che quella offensiva. All’inizio pensavo di pagare lo scotto e l’emozione, poi man mano che trascorrevano i minuti mi sono

Un primo piano di Francesco Montella

concentrato sempre di più sulla gara, anche se dopo la rete messa a segno c’è stata qualche piccola preoccupazione, dovuta al fatto che l’Andria cercava di venire in avanti nel tentativo di pareggiare le sorti del match. Il triplice fischio del direttore di gara è stato quindi accolto come una vera e propria liberazione». Ritornando a domenica scorsa, meglio il primo o il secondo tempo dell’incontro. «Non vi è dubbio che nella seconda frazione di gioco abbiamo cercato di cambiare il ritmo per cercare la via del gol, non dimenticando che avevamo al cospetto un avversario di tutto rispetto che ce l’ha messa tutta per aggiudicarsi i tre punti in palio, forte di un pubblico caloroso, che non ha mancato di incitare la propria squadra per tutti i novanta e passa minuti della gara. Primo o secondo

Caputo esulta dopo un gol...

tempo, posso in ogni caso affermare che la squadra stessa è stata sempre in campo con il piglio giusto, credendo fino al termine in un successo, che del resto è poi arrivato». Ora non rimane altro che difendere il posto in squadra. «Per quel che riguarda posso solo garantire un impegno massimo, sempre. Se poi detto impegno mi fa trovare spazio ben venga, altrimenti proseguirò a lavorare per come ho sempre fatto, sperando che il Catanzaro, con o senza Francesco Montella, continui a conseguire risultati ottimali». Le tre reti messe a segno fino ad ora da Massimiliano Caputo hanno fruttato al Catanzaro nove punti. Come dire: quando realizza Max (così lo chiamano amici e compagni di squadra) il suoi gol sono davvero determinanti. Ne sanno qualcosa Vigor Lamezia, Scafatese e domenica

scorsa Andria. «Non vorrei essere ripetitivo – ha sottolineato il numero dieci giallorosso – ma la vittoria conseguita in terra pugliese è del gruppo. Certamente sono felicissimo di avere siglato la rete del successo, ma quello che è stato davvero importante è il comportamento della squadra, che, proprio ad Andria, ha dato dimostrazione di impegno, volontà e sacrificio, oltre che una certa continuità alla manovra, senza mai perdere l’obiettivo della vittoria. Avendola centrata non può che farci felici, sperando di continuare su questa strada». E’ bastato solo un minuto per ambientarti in campo, poi la zampata vincente. «Sono abituato a trovarmi in queste situazioni. La passata stagione, entrato in campo nel finale, ho salvato la Juve Stabia. In simili frangenti ritengo sia

importante la concentrazione; se poi viene il gol tanto di guadagnato». Possiamo allora parlare di zona Caputo? «Assolutamente! Diciamo invece di un Caputo sempre pronto ed attento a portare lo scompiglio in area di rigore avversaria. Il gol può avvenire in qualsiasi momento della gara: l’essenziale è che arrivi con la vittoria». Un gol, abbiamo saputo, con dedica alquanto originale. «Sì, è vero! La dedica è per il mio amico Gianni, perché ogni volta che ci sentiamo per telefono di sabato, il giorno dopo, domenica, faccio sempre gol. E’ già accaduto in occasione della trasferta di Vibo Valentia, nella gara interna con la Scafatese e domenica scorsa ad Andria. Ora ha promesso che chiamerà sabato prossimo…». Mario Mirabello

NOTIZIARIO Ieri la ripresa. Per il difensore assoluto riposo dopo l’infortunio all’adduttore

Ciano, ancora una settimana di stop CATANZARO — La squadra ha iniziato ieri la preparazione settimanale, in vista della gara di domenica prossima che la vedrà impegnata al “Ceravolo” contro il Val di Sangro. Il tecnico Provenza, dopo avere intrattenuto la squadra stessa nello spogliatoio del “Mirko Gullì” per analizzare le fasi del vittorioso incontro disputato ad Andria, coadiuvato dai preparatori Ferragina e Raione, ha

condotto la truppa nell’attigua palestra del Poli Giovino, per un lavoro di potenziamento muscolare. Poi tutti sul manto erboso dell’impianto marinaro per un allenamento atletico, prima di una breve partitina a metà campo. A parte, con il preparatore La Porta, hanno lavorato i due portieri Mancinelli e Parisi. Alla seduta non ha preso parte Ciano, che dovrà osservare ancora una settimana di as-

CATANZARO — E con la vittoria di An-

STATISTICHE Con la gara di Andria si è allungata la striscia positiva

dria sono dieci! Dieci partite senza sconfitta… da inizio stagione! Un ruolino di marcia senza macchia, quindi, per la truppa di Nicola Provenza, che può vantare dei numeri di tutto rispetto: miglior difesa del campionato, anzi d’Italia (basta guardare i numeri dalla massima serie alla serie D!), zero gol incassati in trasferta e poi, come già detto, un altro “0” nella casella delle sconfitte. E il Catanzaro attuale ha già fatto meglio delle Aquile targate-Guerini. In che senso? Ci spieghiamo meglio. Dobbiamo, però, fare un passo indietro. Un gran passo indietro di vent’anni. Stagione di grazia 1987/88, per intenderci quella della serie A mancata per un punto. Una serie A che, come tutti ricorderanno, l’Uesse, tra l’altro neopromossa, perse per diversi torti arbitrali che finirono per spianare la strada alla Lazio. In quel campionato, i ragazzi di Vincenzo Guerini conservarono, a inizio stagione, un’imbattibilità lunga ben nove giornate. La prima sconfitta si

soluto riposo, per l’infortunio all’adduttore subito nel corso dell’ultima gara interna con il Pescina. Lo stesso proseguirà in ogni caso la fisioterapia, già iniziata la settimana scorsa. La preparazione proseguirà nella giornata di oggi, con le consuete due sedute, una al mattino e l’altra nel pomeriggio.

Il difensore giallorosso Ciano. Per lui ancora una settimana di assoluto riposo.

Mar. Mir.

Continua il momento di grazia Dieci partite senza sconfitte... consumò al vecchio “Comunale” per mano del Bologna allenato da Maifredi. Era l’8 novembre 1987 e la partita si concluse per 2-3 in favore dei rossoblù. In ogni caso, di quel campionato non rimane solo il ricordo dell’imbattibilità iniziale ma, soprattutto, di una compagine che, partita a fari spenti e per giunta con l’etichetta di matricola, finì per stupire tutti gli addetti ai lavori. E veniamo adesso alla più stretta attualità. Con la vittoria di domenica scorsa, pertanto, il Catanzaro di provenza ha al-

lungato a dieci giornate la serie-sì, superando il primato dei giallorossi edizione 1987/88 e lanciandosi così all’inseguito del record di imbattibilità della squadra allenata dal “gaucho” Morrone. E in tal caso, dobbiamo andare con la memoria al torneo di C2 edizione 1998/99. Un inizio di torneo travagliato per la squadra catanzarese. Nella stanza dei bottoni v’era Giuseppe Soluri nei cui confronti da qualche mese andava avanti la contestazione da parte della tifoseria organizzata. Tifoseria

che non aveva visto di buon occhio nemmeno l’ingaggio dell’ex trainer del Crotone, Giancarlo Morrone. Ebbene, quella squadra, costruita in economia, si dimostrò subito valida e con l’innesto di Ciardiello si ritrovò ad essere tra le protagoniste del campionato. L’inizio non fu buono, ma buonissimo. Pensate un po’, una lunga striscia positiva di ben 14 giornate, con le Aquile, a lungo, in vetta alla classifica. Una striscia positiva interrotta il 20 dicembre 1998 in Campania, ad opera della Turris che si

impose per 3-1. Nonostante ciò, l’ambiente era in subbuglio, contestava la dirigenza e auspicava un cambio di presidenza! Dalla serie, le anomalie della città dei tre colli! Quella compagine, per la cronaca, nonostante tanti problemi (anche economici) arrivò nei play off. Riepilogando, il Catanzaro attuale è lanciato all’inseguimento del record di imbattibilità della stagione 1998/99. Una curiosità. Dieci anni fa, come adesso del resto, nella dirigenza troviamo Giuseppe Soluri che, oltre ad essere un intenditore di calcio, a quanto pare, coi record di imbattibilità ha gran un feeling! Nel frattempo, nella Lega Pro, si sono ridotte a quattro le formazioni senza la macchia di una sconfitta. Domenica scorsa, l’Arezzo è caduto a Foggia, per cui, adesso, in Prima divisione troviamo il Lumezzane (girone A); mentre nella seconda divisione ecco Alessandria (girone A), Gela e Catanzaro (girone C). Vittorio Ranieri


48 Mercoledì 5 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPORT 2ª D I V I S I O N E

E’ ripresa ieri la preparazione della squadra in vista del prossimo impegno casalingo con l’Igea Virtus

E’ un Cosenza che non demorde COSENZA

COSENZA — Sinceramente questa ci mancava, non credo di avere mai sentito che una squadra di calcio venisse multata per la presenza sul terreno di gioco di calciatori. Se la notizia fosse questa allora saremmo nel ridicolo, ma la Lega calcio, anche se per certi versi potrebbe incorrere in provvedimenti di questo genere (vedi la multa per gli striscioni esposti ad Isola del Liri), stavolta non ha preso di mira deliberatamente il Cosenza. Il nostro stupore è divenuto sorriso nel leggere fra le righe del comunicato relativo alle squalifiche: «euro 750,00 al Cosenza calcio 1914 Srl per indebita presenza nel recinto di gioco di due persone non autorizzate che infastidivano un assistente arbitrale e costringevano l'arbitro a sospendere brevemente la gara per il loro allontanamento». Spieghiamo meglio a chi non ha avuto modo di assistere alla gara dal vivo. Il problema si è presentato nel corso della prima frazione di gioco quando a causa di alcune chiamate del primo assistente dell’arbitro Di Francesco, il signor Soragnese di Foggia. A dire il vero, chi come il sottoscritto era in linea con le azioni incriminate, non ha avuto tanto da recriminare, in quanto le chiamate del guardialinee pugliese sono apparse tutte alquanto precise tanto che il collaboratore del fischietto di Teramo ha meritato, per noi, un bel sette in pagella. Forse tale evidenza è sfuggita ad alcuni spettatori che hanno

2ª D I V I S I O N E

Intanto la società è stata multata «per la presenza non autorizzata di giocatori in campo»

A sinistra, il tecnico del Cosenza Mimmo Toscano sulla panchina rossoblù. Sopra, una seduta d’allenamento della squadra che ieri ha ripreso la preparazione. Al centro, Occhiuzzi in azione.

protestato vivacemente, ed, insieme a loro, è sfuggita anche a due calciatori del Cosenza che non erano fra i disponibili né fra quelli a referto. I due protagonisti della vicenda sono il “Principe” Roberto Occhiuzzi e Massimo Morelli entrambi infortunati. Entrambi hanno preso nel modo sbagliato le decisioni, ripetiamo a nostro modo di vedere corrette, del primo assistente e hanno forse detto qualche parolina di troppo nei suoi confronti costringendo l’arbitro a fermare il gioco per alcuni istanti e a riprenderlo solo dopo che i due si erano allontanati dal campo per destinazione.

Dunque ancora una volta la società è protagonista, suo malgrado, di una situazione che ha del grottesco. Ieri intanto sono ripresi gli allenamenti e in sala stampa si è presentato il secondo di Toscano, Napoli che è ritornato brevemente sulla gara di domenica: «E’ stato importante riuscire a parlarsi nell’intervallo». Se non fosse stato per l’indisponibilità del tecnico avremmo potuto pensare male ma conoscendo il carattere di questo allenatore siamo convinti che saprà venire fuori da questo momento difficile dal punto di vista delle prestazioni. La considerazione che si sente

Il presidente elogia mister Galfano dopo il sesto risultato utile consecutivo

VIBONESE

gio di Lamezia, la Vibonese ha inanellato il sesto risultato utile consecutivo ed assegna al suo allenatore, Angelo Galfano, un posto di riguardo nella storia rossoblù: è lui, infatti, il tecnico con il record di imbattibilità consecutiva; ed è pronto ad allungare questa striscia positiva! Certo, bisogna guardare avanti e non è tempo di festeggiamenti, anche perché gli ultimi due risultati sono stati il frutto di due pareggi, con Igea Virtus e Vigor Lamezia, che non hanno prodotto quel gioco spumeggiante che la Vibonese ha mostrato nelle altre gare. Il presidente Santino Gurzillo è ottimista: «Questa è una squadra che deve ancora crescere, perché ha un parco di giovani davvero interessante ed ancora tutto da scoprire. Ho voluto io Angelo Galfano – rivendica orgogliosamente il presidente – perché conoscevo il valore dell’allenatore e soprattutto sapevo qual è il suo modo di lavorare con i giovani. Galfano è venuto a Vibo Valentia sposando questo nostro progetto che mira alla valorizzazione dei giovani e sui giovani noi dobbia-

Di Mauro in azione durante il derby di Lamezia

mo puntare. Certo, all’allenatore abbiamo garantito anche un certo numero di giocatori di esperienza, ma proprio in prospettiva della crescita di quei talenti che siamo riusciti ad avere da alcune della squadre Primavera tra le più prestigiose, come la Roma e il Palermo, giusto per fare qualche esempio. E poi, ci sono i nostri ragazzi della Berretti, che ci stanno regalando altre bellissime soddisfazioni».

Insomma, soddisfazione per i risultati conseguiti e per i punti in classifica, ma sempre guardando alla “politica societaria”: su questo Gurzillo non ha tentennamenti. «Le piccole società, come siamo noi – spiega – hanno una sola strada da seguire. Quando abbiamo deciso di proseguire l’avventura rossoblù, abbiamo fatto una scelta, quindi ci siamo chiesti chi era in grado di garantirci

Carmelo Grandinetti

LEONE dalla prima

di fare un buon lavoro per rendere possibile questa scelta. Galfano sa qual è il suo compito alla guida della Vibonese. E se i tifosi si stanno riavvicinando alla squadra è proprio per la simpatia che sta conquistando tutti, grazie al bel gioco ed all’entusiasmo che questo perfetto mix di giocatori di esperienza e giovani talenti sta offrendo. Può capitare che qualche partita si giochi in maniera meno brillante del solito, ed in questo caso è importantissimo prendere ugualmente punti, ma la strada maestra che con Galfano abbiamo voluto intraprendere è quella che i tifosi vibonesi hanno visto in queste prime partite di campionato: gioco ed entusiasmo… con la valorizzazione dei più giovani. Ora, però – conclude il presidente della Vibonese – rimaniamo con i piedi per terra, continuiamo sulla strada del bel gioco e dei risultati. Al giro di boa, a dicembre, ragioneremo sui programmi e su questo progetto che deve essere la nostra caratteristica ed il nostro obiettivo di fine stagione».

C’era grande attesa per l'ennesimo derby calabrese, quello tra Vigor Lamezia e Vibonese. Come vuole la migliore tradizione di questi tipi di sfide, è finita con un pareggio che fa sorridere indubbiamente la formazione di Galfano che porta a sei la serie di risultati utili consecutivi. La squadra di Ammirata, che comunque ha lanciato evidenti segnali di crescita, torna all'ultimo posto in classifica. Certo, dopo il blitz di Manfredonia ci si aspettava la prima vittoria davanti al proprio pubblico ma l’appuntamento è rimandato proprio in virtù del fatto che i biancoverdi sul piano del gioco hanno trasmesso fiducia a tutto l’ambiente. Il dato che risalta dopo questo turno, è quello di una classifica divisa in due tronconi: da una parte vediamo la zona playoff che segnala i 5 punti di vantaggio della coppia Pescina-Cassino su Barletta, Scafatese e Vibonese, le tre immediate inseguitrici. Dall'altra, quindi la zona playout, che risalta la stessa distanza di 5 lunghezze tra il Noicattaro e l’Igea Virtus. D’accordo, con 24 giornate ancora da disputare questi vantaggi possono, alla fine, risultare anche irrisori però ci troviamo di fronte a numeri che potrebbero, in questo mese, far delineare definitivamente i due blocchi della graduatoria.

Maurizio Bonanno

Valter Leone

Gurzillo fiero della sua Vibonese: La squadra può crescere ancora

VIBO VALENTIA — Con il pareg-

sulle bocche di alcuni tifosi è legata al fatto che il mister reggino ha vinto trentatre partite su quarantadue da quando è l’allenatore del Cosenza e che forse non è proprio lui a dovere essere oggetto degli strali dei tifosi e degli addetti ai lavori. Sottoscriviamo questo pensiero ma forse da chi ha vinto trentatre partite su quarantadue, qualcuno domenica si aspettava una formazione messa meglio in campo, tutto qui. Poi la buona sorte e il fatto che si ha la squadra migliore aiutano. Speriamo aiutino fino in fondo.


50 Mercoledì 5 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPORT P A L L A C A N E S T R O

CATAN ZARO CORATO

SERIE B2/F Domenica scorsa al PalaGiovino la migliore prestazione della Nautica Alcaro a cui è mancato, però, il risultato

Quarta débacle giallorossa I pugliesi del Coraro, corsari a Catanzaro, conquistano i due punti sul risultato conclusivo di 84 a 86 84 86

(23-24; 42-41; 62-66) Catanzaro: Rath (5), Pozzi (2), Caliò (2), Ogliaro (9), Fiasco (16), De Monaco (10), Pulinas n. e., Cattani (21), Savazzi (12), Shorter (7). All. Tunno. Corato: Torresi n. e., Graziani (11), Cozzoli (10), Kavaric (2), Gambolati (9), Riva (8), Desiato (14), Gouveia, Chiarello (13), Dalla Vecchia (19). All. Meneguzzo Arbitri: Cannoletta di San Nicola La Strada (CE) e Ascione di Caserta. CATANZARO — Non c’è dubbio, domenica abbiamo assistito alla migliore prestazione della Nautica Alcaro dall’inizio della regular season. Peccato, però, che non sia bastata per la conquista dei due punti. La compagine allenata da Fabrizio Tunno, infatti, si è arresa in casa contro il Corato con un risultato conclusivo di 84-86. Quarta sconfitta consecutiva per i giallorossi, la seconda tra le mura amiche. Dati non certamente positivi, ma i margini di miglioramento si sono visti tutti in questa quinta giornata. Partivano bene i calabresi che, nei primi dieci, scrivevano quello che, a fine gara, sarebbe risultato il loro massimo vantaggio: 10 a 4. I pugliesi, però, riducevano il distacco e dopo la bomba di Desiato chiudevano avanti di un punto il primo parziale (23-24). Parola d’ordine “equilibrio”, nel secondo quarto, tant’è che il 17’ segnava 39 a 39. In questa fase del gioco l’unico in doppia cifra

LU. MA. KA. CARUSO C.

61 46

(24-14; 45-26; 51-38) Caruso: Galati, Astorino M.2, Isabella 1, Coluccio G. 8, Pintimalli n. e., Amendola 16, Siciliano 8, Fregola 8, Astorino A., Esposito 3. COACH: Righini Lumaka: Certomà M.5, Guerrera 19, Arcidiaco 4, Talarico 15, Ambrogio, Amodeo 10, Guida, Bizzocchi, Martino 6, Versace n. e.. COACH: Romeo Arbitri: Sposato Davide e Vivacqua Marco da Cosenza

Capitan Cattani (sopra) e, a lato, i giallorossi a canestro

era il pugliese Dalla Vecchia. Ancora una tripla a chiudere temporaneamente il match, la firma questa volta era quella di capitan Cattani (42-41). L’andamento della gara non cambiava di molto dopo la pausa lunga, da segnalare il tecnico fischiato a Dalla Vecchia e i cinque punti realizzati consecutivamente da Gambolati. Alla penultima sirena gli ospiti erano avanti di quattro punti (62-66). Nervi un po’ tesi nell’ultimo quarto e i risultati? Due tecnici, uno a Cattani e l’altro ad Ogliaro, e qualche decisione affrettata degli arbitri a sfavore dei locali. Arrivava anche il massimo vantaggio

I risultati Maddaloni-Ruvo Di Puglia Massafra-Canicattì Bernalda-Pozzuoli Sarno-San Severo Foggia-Catania Agrigento-Bari

63-66 104-93 78-82 79-88 69-79 82-76

Classifica San Severo Corato Maddaloni Ruvo di Puglia Catania Pozzuoli Agrigento

8 6 6 6 6 6 6

Sarno Massafra Foggia Canicattì Bernalda Catanzaro Bari

6 4 4 4 4 2 2

Teresa Colistra

SERIE B/F In riva allo Stretto la Lu.Ma.Ka. chiude i giochi sul 61 a 46

L’Indomita arriva a Reggio ma ha la testa a Catanzaro La II giornata Fontalba Messina-Olympia S. Matteo-C. Palmi Lu. Ma. Ka. -Caruso C. Marino S. -S. Filippo M.

CATANZARO — L'Indomita arriva

a Reggio, ma dimentica la testa a Catanzaro. La Caruso Costruzioni, infatti, arriva a Reggio Calabria animata da buoni propositi di riscatto, ma di fatto, specie nel corso del primo quarto, rimane con la testa a Catanzaro, senza mai riuscire ad entrare nello spirito del match ed è così costretta a subire, nei primi minuti di gioco, un parziale di 23-7 che alla fine del tempo diventa di 24-14. Ma anche il secondo quarto è quasi un monologo della Lumaka, che affonda i suoi attacchi con sconcertante facilità nella difesa catanzarese, incapace di reagire agli asfissianti raddoppi delle avversarie, dalle quali vengono saltate come birilli nell'“1vs1”. Coach Righini cerca di correre ai ripari ruotando in continuazione le quattro guardie (da dimenticare la loro prova), ma tutti i tentativi operati risultano inutili, tanto che le reggine arrivano all'intervallo lungo con ben 19 punti di vantaggio (45-26). Al rientro dagli spogliatoi, dopo

pugliese al 33’ sul 66-72. Cattani e Savazzi realizzavano parziale di 6 a 0 e si tornava in parità. Un botta e risposta continuo poi fino all’84-86 tutto neroverde. La seconda vittoria stagionale tarda ad arrivare per la Nautica Alcaro, ma gli uomini di Tunno domenica sono rientrati negli spogliatoi doppiamente orgogliosi, innanzitutto, per il buon gioco dimostrato e, in secundis, perché hanno tirato fuori la grinta proprio contro l’avversario più forte incontrato sino a questo momento, la Granoro Corato appunto. Ottime le prestazioni di Fiasco, Savazzi e Cattani. «Neanche con una buona

prova siamo riusciti a conquistare i due punti, nonostante sul finale la squadra abbia dimostrato la forza di riaprire la partita. Oggi abbiamo fatto quello che dovevamo fare. Si riparte dalle indicazioni importanti che questa partita ci ha dato» ha dichiarato coach Tunno in conferenza stampa. La squadra di Meneguzzo, invece, rientra in quel di Puglia con due punti in più e con il suo primo successo esterno. Chiarello e Desiato brillanti sul parquet nemico. Quattro gli atleti del Catanzaro in doppia cifra contro i cinque del Corato. «La società si pone accanto alla squadra - ha affermato il vicepresidente Parentela, che ha continuato -. Pensiamo di aver creato un buon gruppo e oggi la nostra prestazione è stata positiva, nonostante la sconfitta, e tutte le difficoltà verranno risolte. Il nostro è un intento comune, che parte dalla Pallacanestro Catanzaro e si rivolge alla città intera». L’obiettivo della Nautica Alcaro resta quello di centrare i playoff, anche se al momento la classifica piange. Si spera che la condizione fisica di alcuni giocatori migliori, compresa quella del capitano che la scorsa settimana non si è potuto allenare bene, perché come dice coach Tunno: «Crescendo la condizione, cresce anche il rendimento individuale». Presegue a piccoli passi il Catanzaro e chissà che la volta buona non arrivi proprio sabato a Pozzuoli.

66-37 104-48 61-46 51-57

Classifica San Matteo (Me) Fontalba Messina Lu. ma. ka. (Rc) Olympia (Rc) San Filippo del Mela (Me) Marino Sport (Rc) Caruso Costruzioni (Cz) Cestistika Palmi (Rc)

L’Indomita Caruso Costruzioni Catanzaro

una sonora strigliata di coach Righini, la squadra sembra abbozzare una timida reazione e si aggiudica il terzo tempino (6-12) consentendo alle avversarie di realizzare solo 6 punti e portandosi così a 13 lunghezze di distanza (51-38), nel disperato tentativo di giocarsi l'intera posta in palio nell'ultimo quarto, sfoderando una prova tutta cuore grinta e carattere. Ma, purtroppo, così non è! Anche se le atlete di Ka-

tia Romeo appaiono evidentemente più provate e stanche delle catanzaresi, riescono ad aggiudicarsi lo stesso, seppur di soli 2 punti (10-8), il quarto tempo e chiudono l'incontro con un vantaggio di 15 punti (61-46). Per le "indomite" gara da dimenticare! Approccio sbagliato alla gara, pesante passivo subito nei primi minuti, poi non riuscito a colmare, brutta prova delle 4 guardie, molti rimbalzi concessi in difesa

4 4 4 2 2 0 0 0

ed in attacco alle avversarie (anche a quelle di statura inferiore che però saltavano con tempismo e decisione su ogni palla), assoluta mancanza di grinta, concentrazione e qualità in difesa, soluzioni in attacco sempre molto forzate mai frutto di azioni manovrate o di veloci contropiedi, così come le catanzaresi ci avevano fatto vedere nella gara interna contro il Fontalba Messina. Da salvare parzialmente la prova

Nicoletta Siciliano

delle ali dell'Indomita, con Nicoletta Siciliano un spanna sopra le compagne per il gran lavoro difensivo svolto e la qualità delle giocate in attacco (2 bombe su 2 tentativi), sufficienti, anche se con molti chiaro scuri, le prestazioni di Ginevra Coluccio, Valentina Fregola e Giusy Amendola. Il resto tutto da dimenticare ed archiviare in fretta!!! Alla ripresa degli allenamenti coach Righini avrà il suo bel da fare per far ritrovare al gruppo le energie mentali e sopratutto quella qualità difensiva che ha sempre caratterizzato - così come nella passata stagione - il gioco dell'Indomita. Il Presidente Siciliano, ha preferito non rilasciare alcuna dichiarazione o esprimere alcun commento, riservandosi di parlare alla ripresa degli allenamenti con la squadra. r. s.


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

il Domani Mercoledì 5 Novembre 2008 51

SPORT SERIE B1/F Contro le atlete del Rota San Severino è un secco 3 a 0 in loro favore per il sestetto jonico

Il Soverato cade in Campania Il Presidente Matozzo: «Non si pretende mai di vincere, ma un po’ d’orgoglio sportivo è d’obbligo!»

PALLAVOLO R. S. SEVE R I NO SOVE RATO

3 0

(25/12 – 25/22 – 25/18) SOVERATO — Le nubi all’orizzonte si erano già intraviste, ma dopo l’amara sconfitta subita in Campania sabato scorso è scoppiata un vera e propria bufera! E’ 3-0 il risultato finale della gara contro il Rota San Severino e le atlete della Frigorcarni sono tutte in discussione. Non è tanto l’aver perso che delude, a bruciare è la totale assenza in campo di Savostianova e compagne. Distratte, completamente fuori partita, insomma gli errori sono piovuti a catinelle e le atle-

CALCIO GIOVANILE KE N N E DY FC CATAN ZARO

te del Rota San Severino non aspettavano altro. Già forti sulla carta le ragazze di coach Piscopo, hanno avuto la strada spianata dal “non gioco” delle avversarie, dimostrando di saper abbattere un nemico già a terra. Perché non sono loro ad aver vinto impegnandosi al massimo, siamo noi che abbiamo perso miseramente. Ed i parziali del primo e del terzo set lo dimostrano: 25-12 e 25-18. Una punta d’orgoglio viene fuori nel secondo set, ma la testa è completamente altrove. La Frigor aveva fatto meglio lo scorso anno, racimolando nella partita di andata almeno un punto. Cer-

to, obbietterete, il Rota San Severino era un'altra squadra nella passata stagione! Vero, ma anche la Frigorcarni era completamente diversa, Scilì a parte. Nella nuova Frigor molte hanno militato in Serie A2, sono arrivate in Calabria acclamate da professioniste e poi sul parquet hanno dimenticato di giocare. Inutili risultano le parole, quello che conta sono i fatti. «Delusione totale! Nella pallavolo – commenta il Presidente Matozzo – come in qualsiasi altro sport non si pretende mai di vincere, ma un po’ d’orgoglio sportivo è d’obbligo! Avrei solo voluto vedere in campo delle

atlete che facessero del loro meglio, ma niente. Non c’è stato verso di svegliarle! Su questo risultato, naturalmente, molte saranno le discussioni per decidere sul da farsi!». Un vero e proprio tradimento sul piano dell’impegno da parte delle atlete, che non hanno nulla da invidiare a nessuno per le potenzialità tecniche, che d’ora in poi saranno sempre sotto esame e domenica prossima avranno un compito non proprio facile: affondare l’Orion Volley, prima in classifica a pari merito con il Pontecagnano.

ALLIEVI Nella quarta giornata sul campo “Soluri” una stracittadina

micotone la traversa di sotto tra l’esterefazione di tutti. Al 42' lo sforzo dei ragazzi della Kennedy era nel liberare Greco sulla destra che per affrettarsi a concludere spediva alto con la porta sguarnita. Il secondo tempo era più equilibrato perchè il Catanzaro pressava di più nel centrocampo e senza affanni trovava il secondo gol su un cross da fondo su calcio piazzato dove DeLeo al 18' anticipava tutti e di testa spediva verso rete. Il portiere della Kennedy sorpreso si tuffava in ritardo e subiva la rete. Non si arrendeva la Kennedy continuando nel suo gioco e con un gol da antologia con tiro di collo pieno Conforto al 26' riapriva la partita. Era un continuo assalto dove prima con due mischie sotto porta e pallone nei piedi di Mirarchi sparava addosso ai difensori davanti la porta a difendere Colombo a respingere Al 35' era Marino che solo in area cercava il gol in semi rovesciata mancanto il gol. Al 38' era il Catanzaro a lamentare un palo colpito. E tutti minuti sino alla fine il Catanzaro asserragliato in difesa con paurose mischie a difendere il risultato. Una bella partita da principio alla fine senza risparmio di energie da una parte e dall’altra. Correttamente giocata da ambo le parti sotto la guida attenta dell’arbitro Astorino Marianna.

Il presidente Matozzo

All’Fc Catanzaro il derby contro la compagine viola

1 2

Marcatori: p. t. 7' Quaranta; s. t. 18' De Leo, 26' Conforto Ss Kennedy: Longo, Corabi, Riccelli A, Valenti, Mancuso, Gatto, Biamonte, Maiore, Stranieri, Greco, Conforto, Macario, Giampa’, Marino, Mirarchi, Koniuk, Posella, Pirri. All. Loprete Francesco. Fc Catanzaro Spa: Colombo, Quaranta, Catanzaro, Bove, Denisi, Pacetta, Martino, Carrozza, Gargiulo, Calotta, DeLeo, Gatto, Parente, Sgromo, Tolomeo, Scicchitano, Palombo, Elkhalil. Allenatore: Cittadino Franco Arbitro: Astorino Marianna.

Gli allievi regionali della Kennedy

CATANZARO — Quarta giornata di andata del Campionato Regionale Allievi girone “C” sul campo “Soluri” di S. Maria di Catanzaro tra la Ssd Kennedy e l’Fc Catanzaro Spa conclusasi

con il punteggio di 1 a 2 a favore degli ospiti. Anche un pareggio, forse più giusto, poteva stare stretto alla Kennedy per via dei due pali colpiti nel primo tempo e le ottime occasioni sfiorate sia

nel primo che nel secondo tempo. Al rammarico per il risultato la soddisfazione per l’ottima prestazione dei ragazzi. Più concreto e cinico l’Fc Catanzaro sfruttando al massimo le poche

occasione prodotte. Gioco intenso da ambo le parti sia sul piano tecnico che atletico. Passa subito il Catanzaro approfittando di uno scontro tra il portiere della Kennedy e un attaccante del Catanzaro, tutti e due a terra che cercavano soccorso, da lunga distanza il difensore Quaranta vedendo la porta sguarnita non si faceva pregare e anzichè buttare fuori, come chiedevano tutti, infilava la rete da lunga distanza. L’arbitro convalidava sotto il primo salto di gioia di Quaranta per poi rendersi conto, e chiesto scusa ai suoi vecchi compagni, per aver segnato con una furbata istintiva proprio alla sua vecchia squadra che lo ha lanciato. La Kennedy nel ribattere colpo su colpo al 15' colpiva un palo esterno con stranieri, sbagliava da pochi passi incespicando Biamone al 20' e dopo su un perfetta punizione di Riccelli al 32' colpiva con un forte tiro al ful-

Clara Varano

GIOVANISSIMI REGIONALI La compagine di mister Folino riesce a conquistare bottino pieno

Doppietta della Kennedy sul Crotone S. S. D. KENNEDY S. C. CROTONE

2 1

Marcatori: p. t. 25' Chiari; s. t. 18' Dolce, 29' Spagnolo S. s. d. Kennedy: Nania, Gemelli, Mirjello, Veraldi, Merante, DeSimone, Spagnolo, Barillaro, Morello, Dolce, Posella, Rocca, Marino U., Marino A., Loprete, Arabia, Garofano, Mazzapallone. All. Folino Salvatore. Asd Soccer Club Crotone: Macrì, Fragale, Chiari, Coluccio, Vetere, Maniscalco, Benincasa, Reda, Sorrentino, Mittica, Cerri, Iemma, Paglia, Guarino, Sotira, Crugliano, Foresta. All. Farina Francesco. Arbitro: Minici Roberto. CATANZARO — Quarta giornata di andata del Campionato Giovanissimi Regionali girone “C” giocata sul campo “Soluri” di Catanzaro S. Maria tra la S. s. d. Kennedy e L’Asd Soccer Club Crotone conclusasi con il punteggio di 2 a 1 a favore dei

padroni di casa. Partita bella e divertente per il numeroso pubblico al “Soluri” in una giornata da caldo estivo. Due squadre dal praticantato al bel gioco e schemi da dare spettacolo. Avvincente sino alla fine con il fiato sospeso e le numerose azioni da una parte e dell’altra. Il primo tempo è stato dal predominio del centrocampo dalla Kennedy sbagliando alcuni gol con Posella e Spagnolo per imprecisione sotto porta. Di rimessa nelle azioni di ribattere colpo su colpo il Crotone colpiva un palo ed era bravo ad uscire sui piedi per ben due volte Nania a salvare la porta della Kennedy. Nel finale in una ripartenza al 25' era il terzino Chiari che superava in velocità il difensore Gemelli e presentandosi solo in area dalla parte esterna sinistra effettuava un tiro di esterno insaccando al primo palo con un gol da antologia quasi era incredulo per la segnatura il giovane calciatore. Nel secondo tempo la Kennedy velocizzava di

più le sue azioni dove il cetravante Morello era incontenibile presentandosi per ben due volte davanti al portiere colpendo prima un palo e sfiorando dopo il pareggio. Pareggio che avveniva al 18' con Dolce che da fuori area fintava il passaggio verso i compagni invece piazzava un tiro che si insaccava sotto la traversa. Raggiunto il pareggio la Kennedy cercava ancora il gioco per raggiungere la vittoria invece era il Crotone che non stava a pareggiare e spingeva sempre con tutti i suoi uomini verso la porta di Nania. La difesa della Kennedy sempre in affanno ed era per la bravura Nania a riuscire a mantenere la partita in gioco. I numerosi tiri da fuori area, contatti ravvicinati e con due tiri in diagonali che Nania si superava e parava con estrema capacità e decisione in stile da portiere da categoria superiore. Non solo si rendeva imbattibile ma con i suoi rilanci faceva ripartire gli attaccanti della Kennedy. L’inconte-

I Giovanissimi della Kennedy

nibile Morello, all’ultimo minuto, superava i due marcatori e resisteva alla carica di due avversari ed entrava in area defilato sulla destra per pennellare un comodo pallone al sopraggiunto Spagnolo che di testa non si faceva pregare segnando da pochi passi esaltando panchina e pubblico amico. I minuti di recupero tutti a tenere stretta una vittoria ottenuta con i denti e la forza della volontà. Saluti abbracci finali da parte di tutti i contendenti per

aver dato tutto sotto il sole cocente andando sotto una giusta doccia ristoratrice. Una vittoria che esalta la caparbietà della Kennedy credendoci sempre, ma và merito al Crotone di una grande partita come gioco e organizzazione sfortunatamente solo per aver trovato un grande portiere (Nania) e un attaccante (Morello) oltre al carattere di tutti i ragazzi viola a voler sempre il risultato pieno che gli hanno fatto la differenza contro.


52 Mercoledì 5 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPECIALE ANNUNCI CERCASI LAVORO - CERCASI LAVORO - Due giovani 23/25 anni, automuniti cercano lavoro a Catanzaro come lavapiatti o in impresa di pulizie. Disponibilità da lunedì a sabato, max 4 ore al giorno. Max serietà. [Per info 340-8983007] - CERCASI LAVORO - Bar ladies con esperienza disponibilità nei week end Provincia di Cz [Per info 327-7731940] - CERCASI LAVORO - cuoco referenziato serio e professionale con capacita gestionali valuta serie proposte di lavoro o gestione attivita astenersi perditempo [Per info 338-9286560]

TOSCANA SFORMATO DI PECORINO

- CERCASI LAVORO - cuoco chef cucina serio professionale cerco lavoro per la stagione estiva 2008 anche tutto l'anno,per informazioni senza impegno da parte vostra [Per info: 329-4337337]

E PERE

Ingredienti per 4 sformati:

PREPARAZIONE: Frullare le uova con le pere sbucciate e prive del torsolo, la panna ed il resto degli ingredienti; aggiustare di sapore. Cuocere l’impasto negli stampi imburrati a bagno maria nel forno a 120° per circa 20 minuti.

2 uova

- CERCASI LAVORO - cerco lavoro come autista. [Per info: 333-6797896]

100 gr di pecorino grattugiato

- CERCASI LAVORO - madrelingua inglese offre i seguenti servizi: traduzioni generiche e commerciali, lezioni private, accompagnatrice turistica per la Regione Calabria. [Per info: 333-2544560] - CERCASI LAVORO - ventiduenne diplomata in perito commerciale, cerca lavoro come segretaria o ragioniera zona Catanzaro. No perditempo [Per info: 339-2244859] - CERCASI LAVORO - si eseguono lavori al tombolo, max serietà. Telefonare ore pasti [Per info: 339-1114339] - CERCASI LAVORO - Nail Art, allungamento unghie con effetto naturale ed eventuali decorazioni a scelta. Anche a domicilio [Per info: 333-2206813] - LEZIONI PRIVATE - privato impartisce lezioni di matematica, chimica e fisica a ragazzi delle scuole medie e superiori nelle zone di Squillace lido e Catanzaro [Per info: 333-7810392] - LEZIONI PRIVATE - professore di matematica impartisce lezioni private a studenti per tutti i livelli di istruzione. Località Ruggero di Sellia Marina. [Per info: 339-6331789] - LEZIONI PRIVATE - ex docente scuola informatica impartisce lezioni di informatica di base, Word, Excell, Access, Power Point, Internet, anche al proprio domicilio. [Per info:392-1311913 / 349-373791] - CERCASI LAVORO-come custode e guardiano Sono disponibile a tempo pieno a trasferire la mia vita insieme alla mia famiglia in ogni parte d’Italia e all’estero a fronte di seria proposta, per offerta di stipendio, etc. [Per info:339-3188116 email stozip@yahoo.it] - CERCASI LAVORO- come autista. In possesso di patente C più E più patentino Adr. [Per info: 331-4786176] - CERCASI LAVORO - 39enne,sposato con due bambini, cerco lavoro come portiere o custode di condominio,( garantita massima serietà e dedizione), in Catanzaro e Provincia. [Per info: 334-9251527] - CERCASI LAVORO - laureata cerca lavoro come baby sitter o segretaria max serietà e disponibilità. [Per info: 377-1131378]

1 pera kaiser

ANTONIO ROMEO

sale pepe

“Sono Calabrese. Ho girato l’Italia in lungo e in largo. Nella mia parentesi lavorativa milanese mi sono bruciacchiato le dita nei migliori ristoranti (toscani, lombardi, veneti, pugliesi, romani e campani), che si trovavano nella capitale economica d’Italia. Ho appreso i segreti della cucina regionale italiana. Tutte queste esperienze e ricordi costituiscono un importante filo conduttore diverso in ciascuno di noi, che si esprime anche nelle scelte di queste ricette”. Attualmente Antonio Romeo fa parte del qualificato corpo docente dell’Ipssar di Soverato.

noce moscata

- OFFRESI LAVORO - palestra cerca istruttrice di aerobica e fitness. Per info 3491907669 - O FFRESI LAVORO - cercasi giovani diplomati- laureati da avviare come agenti in attività finanziaria. Inviare curriculum al fax: 0968-23137 o email: recruiting@prestitofacile.biz - O FFRESI LAVORO - agente in attività finanziaria settore credito, cerca mediatore creditizio per apetura agenzia in società. Zone Vibo Valentia, Lamezia Terme e Soverato. Tel. 0961-742017 / 333-8328044 - O FFRESI LAVORO - cerchi un buon lavoro part-time o a tempo pieno? L’attività Amc è semplice, per iniziare non devi investire denaro. Amc ha previsto per te un corso di preparazione gratuito. Interessante retribuzione. Colloquio informativo Tel. 0968-439046 / 337-981564 - OFFRESI LAVORO - cercasi ragazza per animazione, karaoke e pianobar. Per Info: 3389804984 - O FFRESI LAVORO - Fastweb cerca agenti in Toscana. Si offre alloggio e altre provvigioni. Tel. 0571-1960074 - OFFRESI LAVORO - Avviata scuola di Danza a Cz lido cerca per l'anno accademico 2008/2009 le seguenti figure professionali: insegnante di danza classica metodo vaganova, età superiore ai 20 anni, possibilmente diplomata e con esperienza; insegnante danza del ventre; insegnante yoga; istruttore aerobica e step; istruttore pilates; istruttore kichboxing o aerobox. Astenersi perditempo. Per info: 329-2247666 - O FFRESI LAVORO - agente commerciale (Catanzaro, Crotone, Vibo Valentia) - Charisma, società di ricerca e selezione del personale,ricerca per importante azienda che opera nel settore informatico n°3 agenti per la vendita di un software gestionale con un marchio già affermato. Il candidato ideale possiede almeno un diploma di scuola superiore, precedente esperienza di vendita,forte motivazione ai rapporti interpersonali. Completano il profilo il possesso di ottime

CONSUMA E SPENDI CALABRESE Campagna d’informazione del Domani volta a valorizzare e promuovere i prodotti agricoli e alimentari regionali

puoi seguirla anche su:

www.ildomanionline.it ci leggono migliaia di Calabresi nel mondo!!!!!!

doti comunicative e di leadership.Si offre fisso mensile di 500 euro + 5% dell'imponibile sulle vendite del software. Per eventuali chiarimenti può contattarci allo 0815824911 oppure info@charismahr.it - S ERVIZI MUSICALI - Roberta e Mario.... ed è tutta un’altra musica. Servizi musicali, Piano-Bar e Karaoke. Un vastissimo repertorio dagli evergreen alle ultime novità di domani. Per info 338-7584707 / 339-8695671 oppure email casalingo46@libero.it,sorborecord@email.it - O FFRESI LAVORO - Avon con offerte vantaggiose cerca presentatrici da inserire in azienda per un lavoro che non richiede costi e spostamenti. Per info: 328-9393157 - O FFRESI LAVORO - scuola affermata, ricerca insegnante di danza classica, insegnante di break dance. Max serietà. Per info: 3396659842 - O FFRESI LAVORO - responsabile settore formazione (Catanzaro) - Azienda plurisettore (informatica e tecnologia, ambiente e comunicazione, ricerca e sviluppo) ricerca per creazione nuovo canale un responsabile settore formazione. Il profilo ricercato si occuperà di progettare, gestire e coordinare i progetti di formazione aziendale. Il candidato ideale possiede elevate capacità organizzative e gestionali, tali da sviluppare il canale formazione verso il target aziende. L'azienda è disposta a valutare con il candidato diverse opportunità contrattuali. Per eventuali chiarimenti può contattarci allo 081-5824911 oppure info@charismahr.it - O FFRESI LAVORO - studio medico cerca estetista di bella presenza. Massima serietà. Tel. 330-828293 - OFFRESI LAVORO - agenzia finanziaria cerca mediatori creditizi in attività per offrire mandato di collaborazione. Fisso + provvigioni. Tel. 0961-742017 / 3338328044 - OFFRESI LAVORO - si ricerca personale da inserire in ciclo produttivo di tappezzeria: sarte, falegnami, operai generici. Tel. 3403693558

OFFRESI LAVORO - O F F R E S I L A V O R O - Ristorante bar pizzeria in zona Simeri Mare (Catanzaro), cerca cuoco con esperienza e personale per pulizie cucina. [Per info: 338-6156706 / 334-8038516] - O F F R E S I L A V O R O - Cercasi: cameriere e cuoco con minimo di esperienza per stagione estiva. [Per info: 334-8038516 / 338-6156706] - O F F R E S I L A V O R O - associazione sportiva, con sede a Montepaone Lido, cerca collaboratori sportivi. In qualità di istruttori (danza, aerobica, difesa personale ecc) [Per info: 334-2296004] - O F F R E S I L A V O R O - La Misa Group/Castrovillari, agenzia di produzioni eventi moda - spettacolo e pubblicità, operante su tutto il territorio nazionale ed estero. Ricerca: in tutta la Calabria. Agenti e rappresentanti da inserire nel proprio organico anche prima esperienza. Per contatti: Misa Group/Castrovillari [Per info 0981-489413; Fax 0981489413 o compilare il format sul sito www.misagroup.it/castrovillari alla voce lavora con noi o inviare Curriculum a castrovillari @ misagroup.it] - O F F R E S I L A V O R O - Addette alla vendita, per azienda leader nel settore abbigliamento selezioniamo due unità per la provincia di Catanzaro. Buone capacità relazionali, dinamismo e attitudine al lavoro di squadra le caratteristiche richieste per far parte dello staff del punto vendita. Requisiti: gradita esperienza nel ruolo, conoscenza base del pc, predisposizione ai rapporti interpersonali e bella presenza completano il profilo. Orario: Full time. Sede di lavoro: Catanzaro Lido [Inviare curriculum allegando una foto al seguente indirizzo e-mail: lavoro.personale@libero.it]


il Domani Mercoledì 5 Novembre 2008 53

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPECIALE ANNUNCI - OFFRESI LAVORO - ARtrade azienda specializzata nella progettazione e realizzazione di arredamenti commerciali cerca 2 grafici esperti in modellazione e animazione 3d. Inviare un dettagliato curriculum, corredato di autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del D.l. 196/03ricercaesviluppo@artradegroup.com oppure compilare il modulo presente nella sezione “Lavora con noi” del sito www.artradegroup.com - OFFRESI LAVORO - lavoro immediato nella gastronomia italiana nel mondo. Tel. 001-2108073989 oppure email info @ gastrounion. com / sito: www.gastrounion. com - OFFRESI LAVORO - Igda service seleziona 4 diplomati/e da inserire nel proprio organico produttivo di consulenza alle vendite-no porta a porta per le zone della piana di Gioia Tauro e Vibo Valentia. Età 20/35 anni. Disponibilità immediata. Si offre fisso mensile di euro 1.200,00+over. Corso di formazione a carico aziendale. Inviare cv allo 0966-504458 oppure email salvatore.caiulo@ simail.it. 89013, Gioia Tauro via Regina Elena,14 - O FFRESI LAVORO - azienda in espansione nel Basso Ionio ricerca personale manageriale per semplice lavoro promozionale. Zona Soverato e dintorni. Ottimo guadagno.Per info 339-3911788 - O FFRESI LAVORO - cercasi cuoco serio, professionale, referenziato per la stagione estiva 2008 /anche intero anno presso hotel ristorante in attività da 30anni. Max serietà, no perditempo. Per info: 0961-963135 / 339-

CERCASI - COMPUTER - compro computer portatili guasti o non funzionanti, tel ore serali. [Per info: 340-7911541] - VIDEO PROIETTORE - Cercasi urgentemente video retro-proiettore completo di schermo gigante dotato di ingressi pin-jack e normali. [Per info: 329-7789377 - Francesco]

7474336 - O FFRESI LAVORO - Bynameeting spa, azienda leader nel trading di energia elettrica e gas naturale, con sede a Milano, ricerca per la regione Calabria, agenti plurimandatari. Inviare curriculum vitae al numero 02-70057069 - PUBBLICITÀ - attacchino professionista esegue grandi campagne di affissioni manifesti da Catanzaro a Monasterace e Serra San Bruno. Massima serietà esperienza. Tel. 347-1282118 -SERVIZIO TAXI - se avete bisogno di spostarvi per lavoro o altro dall’ aereoporto di Lamezia - stazione c.le servizio h 24 per info www.taxiincalabria.com. Telefonare 3388488642 / 329-4127415 - OFFRESI LAVORO - azienda leader di produzione e creazione di centri di estetica all'avanguardia, ricerca e seleziona estetiste da inserire nei centri di altissimo prestigio in Catanzaro e provincia. Inquadramento contratti nazionali. Formazione a carico dell'azienda.Per info contattare Globus: 0831-529119

Audio - Video e telefonia Audio - Video - Telefonia - Poiettori - Home theatre

- ANTENNA - vendo antenna Gps esterna (nuova) euro 50. Tel. 338-8144510 - AUDIO - noleggio impianti audio e sistema videoproiezioni per convegni, riunioni, meeting e comizi. Tel. 368-3187350 - AUDIO -vendo cd karaoke con oltre 25.000 basi aggiornatissime, tutte con testo karaoke sincronizzato da suonare su computer o tastiere solo 50 euro. Tel.328-5303898 - AUDIO - vendo e scambio cd di heavy metal, hard rock, black, power, classic, glam, thrash, gothic, doom, epic, street, death, ebm, grind, symphonic.Tel. 339-5491794 - AUDIO - vendo lettore cd per auto marca Pioneer con 4 casse, amplificatore da 200 watt e caricatore per 6 Cd. Tel. 348-7333429 - AUDIO - Fbt 6000W, da esterno, ideale per posti fissi + 2 finali di potenza Fbt 750W+750W in Rms + mixer Fbt 6 canali preamplificato e

attrezzatura varia. Stima valore dopo visione. Tel 338-8192460 - KARAOKE - Programma per trasformare il Pc in un karaoke professionale con 70.000 basi aggiornatissime, testo sincronizzato uso professionale o domestico. 50 euro Tel. 3407365074 - CINEPRESA PROFESSIONALE - vendesi per veri amatori tipo giornalisti, modello Explorer Philips da riparare anche se tenuta in ottime condizioni. Regalo valigia, treppiede e altro. Euro 600 trattabili. Tel 0968-97344 ore pasti - COVER TELEFONINO - vendo 4 cover per Nokia N70, diverso colore, carica batteria auto+casa, batteria 900 mAh, nuovi mai utilizzati 30. Tel. 334-7437897 - DVD - vendesi Queen, Simonandgarfunkel, Nomadi, Festivalbar, Toto, Celentano, Pinkfloyd Pfm, Genesis, Direstraits, Deeppurple, Zero. E tanti altri basta chiedere. Info: fabri9@tin.it oppure tel. 338-8979415 - DVD - karaoke con 50.000 basi aggiornatissime testo sincronizzato per computer o tastiere uso professionale o domestico 50 euro. Tel. 340-7365074 - FOTOCOPIATORE - vendo Rex Rotary 8722 Z, ottimo stato, prezzo affare. Tel 328-0283944 - HI - FI - autoriadio Sony Xr-C 8100 r frontal. estraibile e caricatore sony cdx715 10 dischi. Prezzo affare. Tel 333-9744598 - HI - FI - amplificatore per auto audison lr 72 con coppia casse rcf dx130 70w come nuovi prezzo affare. Tel 333-9744598 - LETTORE DVD -audiola dvd poco usata 992 rds e antenne sony vca 116. Vendo. Funzioni: lettore mpt-collegamento play station-tv-av-rgb. Ottimo prezzo. cell. 329-873014 - MACCHINA FOTOGRAFICA - vendo macchina fotografica Fuji con zoom grandangolare e borsa professionale. Tel 333- 8616041

colori e audio perfetto. Ottima per videocitofono, videosorveglianza, intercettazzione ambientale. Completa di tutto, euro 60 consegna compresa. Tel. 334-916114 - MICROFONO - vendo microfono senza fili, Db - multiricevitore e alimentatore. 338-7124279 - NAVIGATORE SATELLITARE - antenna Gps bluetooth Nemerix 16 canali con programma Tom Tom per tutti i cellulari symbian, nuovo, completo, euro 82 compreso consegna a domicilio. Tel. 329-3091271 - NAVIGATORE SATELLITARE - Tom Tom Go910 con accessori (nuovo e aggiornato) euro 350. Tel. 338-8144510 -PIANOFORTE - vendo a coda di marca rinomata (prezzo affare). Tel. 330-228247 - NINTENDO DS - Light Nuovissimo completo di imballo, con modifica R4 più memoria da 1 gb, più giochi. Due mesi di vita, ancora in garanzia, con scontrino. Euro 180 non trattabile. Disponibile qualsiasi prova. Tel. 3449563480 -PLAY STATION 2 - più 11 giochi più memory card (play e giochi con meno di 1 anno di vita) Solo 200 euro. Tel. 349-8347826 - PROGRAMMA - programma karaoke per trasformare il Pc in un karaoke professionale con 70.000 basi aggiornatissime, testo sincronizzato uso professionale o domestico 50 euro Tel.340-7365074 -TELEFONIA - Nokia 6310 nuovo, garanzia, per car kit auto Wolkswagen, Bmw, Audi, Mercedes, Opel, Alfa Romeo. Completo manuale e confezione originale, garantito. Euro 150 non trattabile. Tel. 393-7123789 -TELEFONIA - Nokia N95 nuovo, con doppia batteria e scatolo anche touch screen e con doppia sim funzionante contemporaneamente in esclusiva assoluta, vendo a euro 250. Tel. 393-7123789

- MACCHINA FOTOGRAFICA - vendo macchina fotografica digitale Pentax. Tel. 338-9142917

PER ILTUOSPAZIO IN QUESTARUBRICA:

- MICROCAMERA - ricevitore senza fili da 250 mw portata 100 metri. Professionale, video a

- FAX: 0961.903801

- E MAIL: lapiazza@ildomani.it

Coupon di prenotazione annuncio L’inserto de “il Domani” in uscita ogni lunedì Spett.le T&P Editori, si prega di voler pubblicare gratuitamente il seguente annuncio in “La Piazza”, rubrica del giornale quotidiano “Il Domani della Calabria”. Vi comunico, inoltre, che siete sollevati da ogni eventuale responsabilità circa i dati personali inseriti sul presente coupon oltre che per i contenuti dell’inserzione stessa.

Gli annunci possono essere così spediti: a) A mezzo fax al numero telefonico 0961/903801; b) A mezzo e-mail all’indirizzo: lapiazza@ildomani.it; c) A mezzo posta ordinaria all’indirizzo: Il Domani, rubrica La Piazza - località Serramonda - zona industriale Marcellinara (CZ); d) Consegna diretta, da lunedì a sabato mattina, ore 9.30-18.00, presso lo stesso indirizzo.

Scegli la Sezione (es. Auto-Moto; Case; Hardware; ... Vedi elenco pubblicato a lato): TESTO DA PUBBLICARE (max 35 parole) - OBBLIGATORIO IN STAMPATELLO

“La Piazza” fornisce solo ed esclusivamente un servizio gratuito e non interviene in alcun modo e in alcuna forma nelle eventuali trattative che dovessero intercorrere tra potenziali venditori e acquirenti.

SEZIONI DISPONIBILI Auto - Moto - Nautica Automobili - Moto - Motorini - Accessori - Ricambi - Nautica Hardware e Software PC - Mac - Periferiche - Componentistica - Software Inserire il recapito telefonico, cellulare o fisso, nel testo dell’annuncio (obbligatorio)

Per la casa Arredamento - Edilizia / Sanitari / Riscaldamento - Elettrodomestici e Casalinghi - Fai da te e giardinaggio - Traslochi & C.

DATI PERSONALI (obbligatorio)

Firma leggibile

Cognome e Nome

Case e Attività Commerciali Vendita e affitti, uso abitazione e uso commerciale Viaggi, Sport e Tempo libero Intrattenimenti - Sport - Viaggi - Strumenti musicali - Bici - Fitness Nautica - Dischi - Cd musicali - Libri - Fumetti - Francobolli - Monete

Via Città

Prov.

E-mail

Tel.

Tipo documento di riconoscimento

Audio - video e Telefonia Audio - Video - Telefonia - Proiettori - Home theatre Di tutto un po’ Salute - Animali domestici - Finanziamenti - Altro non previsto Cerco e offro lavoro

N. Doc.

Carta d’identità

Patente

C.A.P.

Passaporto

Data rilascio (gg/mm/aa)

Autorità che ha rilasciato il documento Autorità che ha rilasciato il documento I dati vengono raccolti dall’Azienda in conformità a quanto previsto del D. L. gs 196/2003. Il trattamento dei dati, che sarà effettuato anche con mezzi informatici, ha come finalità la soddisfazione degli utenti. I dati forniti verranno utilizzati esclusivamente per raggiungere le finalità espresse dal contesto in cui li si fornisce. Le richieste di cancellazione da “La Piazza” degli annunci pubblicati vengono accettate ed eseguite solo a seguito di apposito invio a “il Domani”, da parte degli interessati, di Raccomandata PP.TT. a.r. - La cancellazione dell’annuncio avverrà nella prima uscita utile dalla data di ricezione.


54 Mercoledì 5 Novembre 2008 il Domani

Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPETTACOLI - TV - COSTUME - TURISMO Venerdì scorso si è svolto il primo di una serie di incontri enogastronomici nella storica struttura degli anni ’60, affacciata sul mare

Blanca Cruz, al via le degustazioni I titolari invitano a partecipare al secondo appuntamento fissato per giovedì 13 novembre Nella suggestiva atmosfera del prestigioso villaggio “Blanca Cruz” affacciato sul mare, situato nella splendida baia di Caminia, in territorio di Stalettì nella provincia di Catanzaro si è tenuto venerdì scorso il primo di una serie di incontri enogastronomici improntati al piacere di stare insieme, gradevolmente, pasteggiando con ottimi vini i raffinati piatti realizzati dallo chef Massimo Fratto utilizzando gli ottimi prodotti del nostro territorio. Una serata all’insegna del divertimento, del-

la buona cucina e della bella gente: questo è il “Blanca Cruz”, un rifugio incontaminato dove la tradizione si mescola alla modernità della professionalità e della ricercatezza. Una location sui generis, un teatro naturale di tutto rispetto, una storica struttura degli anni ‘60 adagiata su una spiaggia mirabilmente incastonata tra la scogliera di Pietragrande e le vasche di Copanello. Uno scenario unico e particolarmente vocato per incontri di questo genere a due passi dal

Rosalinda Celentano assieme con i titolari Massimo e Maurizio

mare. Un locale il Blanca Cruz facile da raggiungere ma al contempo lontano dallo stress quotidiano. Il primo incontro ha avuto come protagonista la Toscana con la sua "Chianina", la quale è stata proposta in tutte le preparazioni possibili: salsiccia, filetto aromatizzato alle erbe, mortadella, tagliata nonchè il blasonato pecorino di Pienza, il tutto accompagnato da un Valpolicella ripasso dal Fiano di Avellino e un passito di Tasca d'Almerita. Conduttore dell'incontro è stato il sommelier Degustatore Ufficiale Ais, Roberto Brusco. Una serata quella proposta dal Blanca Cruz per le persone che non riescono a rinunciare al fascino della monda-

Il primo incontro ha avuto come protagonista la Toscana con la sua “Chianina”

Alcuni momenti della serata

nità in una baia dalla bellezza straordinaria che ha ospitato non molto tempo fa e continua a farlo tutt’oggi personaggi di un certo tipo, gente raffinata come la bellissima Anna Falchi, il maestro Ettore Scola, gigante del cinema mondiale, regista e sceneggiatore sopraffino, oltre che i registi Ugo Gregoretti, Matteo Garrone, Tony D’Angelo, figlio del famoso cantante napoletano, Andrea Malaioli, Giorgia Lepore, i giornalisti Max Lazzari, Paola Bixio, Luciano Regolo, Marcello Rascelli; gli

attori Rosalinda Celentano, Rolando Ravello, Marco Bonini, Jonis Bashir, Giorgio Faletti e molti altri! Il prossimo incontro si terrà giovedì 13 novembre ed in questa occasione verranno costituiti alcuni panel di assaggio coinvolgendo la delegazione Ais di Catanzaro. Non resta che prepararsi a vivere una serata dove i titolari promettono: «Anche i palati più esigenti verranno soddisfatti!».

OGNI GIORNO SUL “DOMANI” GLI APPUNTAMENTI DELLA TUA CITTA’: 11 PAGINE DI CARTELLONE

Rita Macrì


Il Domani dà spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, società, sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPETTACOLI-TV

T&P Editori, Mediatag e Manolibera declinano ogni responsabilità in relazione a cambiamenti nei palinstesti, i quali vengono rilevati da Internet, seppure su siti ufficiali

RAIDUE

RAIUNO 06:00 ATTUALITÀ Speciale Porta a Porta Elezioni Americane 06:30 Tg 1 06:45 ATTUALITÀ Unomattina 07:00 Tg 1 07:30 Tg 1 L.I.S. 07:35 Tg Parlamento 08:00 Tg 1 08:20 Tg 1 Turbo 09:00 Tg 1 09:30 Tg 1 Flash 09:35 Linea verde Meteo verde 10:00 RUBRICA Verdetto Finale 10:50 RUBRICA Appuntamento al cinema 11:00 RUBRICA Occhio alla spesa 11:25 PREVISIONI DEL TEMPO Che tempo fa 11:30 Tg 1 12:00 GIOCO La prova del cuoco 13:30 Telegiornale 14:00 Tg 1 Economia 14:10 RUBRICA Festa italiana 15:30 Tg 1 Speciale Elezioni Americane 16:15 ATTUALITÀ La vita in diretta 16:50 Tg Parlamento 17:00 Tg 1 17:10 PREVISIONI DEL TEMPO Che tempo fa 18:50 QUIZ L'Eredità 20:00 Telegiornale 20:30 GIOCO Affari tuoi 21:10 SHOW Carràmba! Che fortuna 23:15 Tg 1 23:20 ATTUALITÀ Porta a Porta 00:55 Tg 1 Notte 01:25 PREVISIONI DEL TEMPO Che tempo fa 01:30 RUBRICA Appuntamento al cinema 01:35 RUBRICA Cinematografo speciale 02:05 RUBRICA Magazzini Einstein 02:40 VIDEOFRAMMENTI SuperStar 03:10 FILM Omicidio in diretta 04:45 DOCUMENTI Totò un altro pianeta 05:45 ATTUALITÀ Euronews

06:00 VIDEOFRAMMENTI Spensieratissima 06:15 Tg 2 Medicina 33 06:20 REAL TV L'isola dei famosi 06:55 RUBRICA Quasi le sette 07:00 RUBRICA Cartoon Flakes 09:45 RUBRICA Tracy & Polpetta 10:00 Tg2punto.it 11:00 TALK SHOW Insieme sul Due 13:00 Tg 2 Giorno 13:30 Tg 2 Costume e società 13:55 Tg 2 Medicina 33 14:00 MUSICALE Scalo 76 Cargo 14:45 RUBRICA Italia allo specchio 16:15 TALK SHOW Ricomincio da qui 17:20 TELEFILM The District 18:05 Tg 2 Flash L.I.S. 18:10 NEWS Rai Tg Sport 18:30 Tg 2 18:50 REAL TV L'isola dei famosi 19:35 TELEFILM Squadra speciale Cobra 11 20:30 Tg 2 20.30 20:35 Uefa Champions League Calcio 21:30 Tg 2 22:45 RUBRICA Un mercoledì da Campioni 23:35 Tg 2 23:50 RUBRICA La storia siamo noi 00:50 ROTOCALCO Magazine sul 2 Rotocalco 01:15 RUBRICA Tg Parlamento 01:25 RUBRICA Reparto corse 01:55 RUBRICA Almanacco 02:00 Meteo 2 02:05 RUBRICA Appuntamento al cinema 02:15 Tg 2 Costume e società 02:30 MINISERIE Un bambino in fuga 03:10 VARIETÀ Cercando cercando 03:35 DOCUMENTARIO La Giordania delle oasi di Petra 03:50 DOCUMENTI Effetto ieri 04:10 RUBRICA I nostri problemi 04:15 RUBRICA NET.T.UN.O 05:45 Tg 2 Costume e società

R A D I O F R E Q U E N Z E MESSINA Studio 55 diffusion 98.700, 87.500

R. CALABRIA Touring 104.4, 103.7, 101.1 Energie 90.00 Radio DJ Club Studio 54 101.8 - 102.9 (Jonio CatanzaroCrotone, 102 - 106.3; Tirreno, 106.5)

COSENZA Sound 100.600, 98.700 (a Vibo, 96.8, /101.1; a Catanzaro, 101.2/ 96.800/107.6; a Lamezia, 96.8/91.6; costa tirrenica, 101; costa ionica, 98.7; Cosenza, 100.6/98.7 Castrovillari, 97.0 Crotone, 101.0/107.6; Reggio Calabria e Messina, 94.3

RAITRE

Cosenza centrale 94.100, 104.00 Tir Rossano 95.350 Radio Cosenza Nord 102.000; 98.400 Radio Punto Nuovo 91.800 Sibari, Corigliano - 103.000 Paola, Amantea, Tropea - 91.500 Costa Tirrenica, Cosentina

CROTONE Nove Nove Network 99.00

CATANZARO Radio Amore 94.6;106.5 Radio Valentina 96.100; 100.600 104.8 Radio Squillace 92.00

VIBO VALENTIA Radio Onda Verde 92.200; 98,00

06:00 Tg 5 Prima pagina

08:15 RUBRICA La storia siamo noi

08:00 Tg 5 Mattina

09:15 RUBRICA Verba volant

10:00 Tg 5

Prima 09:55 RUBRICA Cominciamo bene

11:00 RUBRICA Forum

11:40 Speciale Tg 3

13:00 Tg 5

12:50 ATTUALITÀ Le storie Diario ita-

13:40 SOAP OPERA Beautiful

liano

14:10 TELEROMANZO CentoVetrine

13:05 TELENOVELA Terra nostra

14:45 TALK SHOW Uomini e donne

14:00 Tg Regione 16:15 REAL TV Amici

14:20 Tg 3

16:55 ROTOCALCO Pomeriggio Cin-

14:50 RUBRICA TGR Leonardo

que

15:00 RUBRICA TGR Neapolis 15:10 Tg 3 Flash LIS

17:55 Tg5 minuti

15:15 RUBRICA Trebisonda

18:50 QUIZ Chi vuol essere milionario?

17:00 GIOCO Cose dell'altro Geo 17:50 RUBRICA Geo & Geo

20:00 Tg 5 20:30 TG SATIRICO Striscia la notizia

18:15 Meteo 3

La voce della supplenza

19:00 Tg 3 19:30 Tg Regione

21:10 SERIE TV Amiche mie

20:00 ATTUALITÀ Blob

23:30 ATTUALITÀ Matrix

20:10 TELEROMANZO Agrodolce

01:30 Tg 5 Notte

20:35 TELEROMANZO Un posto al sole

02:00 TG SATIRICO Striscia la notizia La voce della supplenza

21:05 Tg 3 21:10 SERIE TV La nuova squadra

02:30 TELEVENDITA Mediashopping

23:15 TALK SHOW Parla con me

02:45 REAL TV Amici

00:00 Tg 3 Linea notte

03:30 TELEVENDITA Mediashopping

00:10 Tg Regione

03:40 Tg 5 Notte

01:00 RUBRICA Appuntamento al cinema

04:15 SITUATION COMEDY Otto sotto un tetto

01:10 RUBRICA La storia siamo noi 02:10 DOCUMENTI Fuori orario. Cose (mai) viste Vent'anni prima

05:25 TELEVENDITA Tre minuti con Mediashopping 05:30 Tg 5 Notte

LA 7 06:00 ATTUALITÀ CNN News 06:30 ATTUALITÀ Omnibus 09:15 ATTUALITÀ Omnibus Life 10:10 TELEGIORNALE Punto Tg 10:15 RUBRICA Due minuti un libro 10:25 TELEFILM Il tocco di un angelo 11:30 TELEFILM Matlock 12:30 Tg La7 12:55 NEWS Sport 7 13:00 TELEFILM Cuore e batticuore 14:00 FILM Il diabolico complotto del dottor Fu Manchu 16:05 TELEFILM MacGyver 17:05 DOCUMENTARIO Atlantide Storie di uomini e di mondi

19:00 TELEFILM Stargate SG-1 20:00 Tg La7 20:30 ATTUALITÀ Otto e mezzo 21:30 TALK SHOW Exit Uscita di sicurezza 00:00 TELEFILM The L Word 01:00 Tg La7 01:25 ATTUALITÀ Otto e mezzo 02:25 TELEFILM Star Trek: Deep Space Nine 03:25 TELEFILM Alla corte di Alice 04:25 RUBRICA Due minuti un libro 04:30 ATTUALITÀ CNN News

RADIO RADIOUNO 6,08 Italia , istruzione per l’uso 7,34 Questioni di soldi 8,35 Golem 9,08 Radio anch’io 10,06 Il bacio del milennio 12,00 Come vanno gli affari 12,36 Radioacolori 14,08 Con parole mie 15,06 Ho perso il trend 16,06 Baobab 17,00 Come vanno gli affari 19,23 Ascolta si fa sera 19,33 Zapping 21,03 Zona Cesarini - Musica Club 22,34 Uomini e camion 0,38 la notte dei misteri 2,02 Non solo verde/Bella Italia RADIODUE 6,00 Incipit 6,01 Il cammello di radio 2 8,45 Una strana coincidenza. Storia per la radio 9,00 Il ruggito del coniglio 11,00 3131 Chat 12,00 Il cammello di radio 2 15,00 Acquario «I topi ballano» 16,00 Il cammello di radio 2 16,35 Top 10 Singles 18,00 Caterpillar 19,00 Fuori giri 20,00 Al-

08:40 ATTUALITÀ Mattino Cinque

09:20 RUBRICA Cominciamo bene

le otto della sera. Il racconto delle cose e dei fatti 20,37 Dispenser 20,50 Il cammello di radio 2 22,00 Boogie nights 24,00 Il pittore 2,01 3131 Chat 2,50 Alle otto della sera (replica) RADIOTRE 6,00 Mattinotre - Lucifero 7,15 Radio Tre Mondo 9,01 Mattinotre 10,00 Radio Tre Mondo 10,30 Il sigillo di Luffenbach 10,50 I concerti di mattinotre 11,40 Arrivi e partenze 11,45 La strana coppia 12,15 Tournèe 12,30 La musica di domani 13,00 La Barcaccia 14,00 Fahrenheit 14,10 Diario Italiano 14,30 Invenzioni a due voci 18,00 Cento lire 18,15 Invenzioni a due voci 19,03 Hollywood party 19,50 Radiotre Suite 20,00 Teatro giornale 20,30 Concerto dell’orchestra del teatro comunale di Bologna 23,30 Storia alla radio 24,00 Notte classica

06:30 TELEVENDITA Tre minuti con Mediashopping 06:35 CARTONI ANIMATI David Gnomo amico mio 06:50 CARTONI ANIMATI Franklin 07:05 CARTONI ANIMATI Doraemon 07:20 CARTONI ANIMATI Le avventure di Piggley Winks 07:50 CARTONI ANIMATI Alla ricerca della valle incantata 08:15 CARTONI ANIMATI Casper 08:30 CARTONI ANIMATI Scooby Doo 09:05 TELEFILM Starsky & Hutch 10:05 TELEVENDITA Tre minuti con Mediashopping 10:10 TELEFILM Supercar 12:15 RUBRICA Secondo voi 12:25 TELEGIORNALE Studio Aperto 13:00 NEWS Studio Sport 13:40 CARTONI ANIMATI What's My Destiny Dragon Ball 14:05 CARTONI ANIMATI Tutti all'arrembaggio! 14:30 CARTONI ANIMATI I Simpson 15:00 TELEFILM Paso Adelante 15:55 TELEFILM Wildfire 16:50 CARTONI ANIMATI My Melody sogni di magia 17:10 CARTONI ANIMATI SpongeBob 17:25 CARTONI ANIMATI Spiders riders 17:50 CARTONI ANIMATI Il laboratorio di Dexter 18:05 CARTONI ANIMATI Batman 18:30 TELEGIORNALE Studio Aperto 19:00 TELEVENDITA Tre minuti con Mediashopping 19:05 SITUATION COMEDY Tutto in famiglia 19:35 REAL TV La talpa 20:30 GIOCO La ruota della fortuna 21:10 FILM Harry Potter e il calice di fuoco 00:10 FILM Donnie Darko 02:25 NEWS Studio Sport 02:50 TELEVENDITA Tre minuti con Mediashopping 02:55 TELEGIORNALE Studio Aperto La giornata 03:10 MUSICALE Talent 1 Player 03:35 TELEVENDITA Shopping By Night 03:50 FILM Trixie 05:40 TELEVENDITA Shopping By Night 05:55 NEWS Studio Sport

MTV 07:00 MUSICALE Wake Up! 09:00 MUSICALE Pure Morning 11:30 RUBRICA Love test 12:30 SHOW Ema's Uncovered 13:30 MUSICALE Lazarus 14:00 SHOW Mtv Confidential 14:30 TELEFILM Life of Ryan 15:00 MUSICALE TRL Total Request Live 16:00 TELEGIORNALE Flash 16:05 MUSICALE Into the Music 17:00 TELEGIORNALE Flash 17:05 SHOW Mtv Europe Music Awards 2008 17:30 SHOW Mtv Europe Music Awards 2008 18:00 TELEGIORNALE Flash 18:05 MUSICALE Lazarus

18:30 MUSICALE Lazarus: The Soundtrack 19:00 TELEGIORNALE Flash 19:05 SHOW Mtv Confidential 19:30 GIOCO Next 20:00 TELEGIORNALE Flash 20:05 SITUATION COMEDY Clueless 21:00 SITUATION COMEDY Scrubs Medici ai primi ferri 21:30 ATTUALITÀ Il testimone 22:30 TELEGIORNALE Flash 22:35 TALK SHOW Very Victoria 23:30 SHOW Italo Americano

IL FILM DI OGGI

RETE 4

ITALIA 1

CANALE 5

06:00 ATTUALITÀ Rai News 24

02:15 ATTUALITÀ Rai News 24

il Domani Mercoledì 5 Novembre 2008 55

06:25 TELEVENDITA Mediashopping 07:00 SITUATION COMEDY Vita da strega 08:00 Tg 4 Rassegna stampa 09:00 TELEFILM Hunter 10:00 SOAP OPERA Febbre d'amore 10:30 TELENOVELA Bianca 11:30 Tg 4 Telegiornale 11:40 SOAP OPERA My Life 12:40 TELEFILM Un detective in corsia 13:30 Tg 4 Telegiornale 14:30 RUBRICA Sessione pomeridiana: il tribunale di Forum 16:00 FILM Ciclone sulla Giamaica 18:40 SOAP OPERA Tempesta d'amore 18:55 Tg 4 Telegiornale 19:45 SOAP OPERA Tempesta d'amore 20:20 TELEFILM Walker Texas Ranger 21:10 FILM Il ritorno di don Camillo 23:35 FILM Rimini Rimini un anno dopo 01:40 Tg 4 Rassegna stampa 02:05 FILM Il club dei cuori infranti 03:45 RUBRICA Peste e corna e gocce di storia 03:50 TELEFILM Blue Murder 04:40 TELENOVELA Terra nostra 2 La speranza

OGGI IN TV IL CLUB DEI CUORI INFRANTI Rete 4 ore 02,05 Regia: Greg Berlanti Cast: Timothy Olyphant, Zach Braff, Dean Cain, Andrew Keegan, Justin Theroux, Nia Long, John Mahoney Genere Drammatico, colore Durata: 94 minuti Produzione USA 2001. L'amicizia è una cosa seria. Anche nei momenti più "leggeri", forse soprattutto: ad esempio durante la festa di compleanno di Danis, un promettente fotografo che sta per condividere con gli amici i suoi "neo" ventotto anni. Gli amici sono Benji (appassionato di ginnastica), Howie (che studia psicologia), Cole (un attore carismatico), Patrick (che gioca il ruolo del cinico), Taylor (bravissima a recitare) e il ristoratore Jack (il vero patriarca del gruppo). L'amicizia è una cosa seria: perché quando meno te l'aspetti il dramma è alle porte, ed allora disponibilità e sentimenti veri (o no?) vengono messi alla prova. Una commedia gay ambientata a Los Angeles e presentata con discreto successo al Sundance Festival.

Harry Potter e il calice di fuoco Italia 1 ore 21.10

Regia: Mike Newell Cast: Daniel Radcliffe, Emma Watson, Rupert Grint, Robbie Coltrane, Ralph Fiennes, Alan Rickman, Maggie Smith, Miranda Richardson, Brendan Gleeson, Clémence Poésy, Robert Pattinson, Stanislav Ianevski, Michael Gambon, Tom Felton, Jason Isaacs. Genere Fantastico, colore Produzione Gran Bretagna, USA 2005 Dopo incassi record e consensi unanimi, il maghetto inglese creato da J.K. Rowling supera in questo 4° capitolo la metà del suo (lungo) viaggio: Harry non è solo una moda passeggera. Qui si fa più dark e attento all'azione, tanto che in Inghilterra e Usa si è guadagnato il divieto ai minori di 12 anni: Harry è cresciuto, e con lui gli spettatori, fedeli discepoli ed insaziabili seguaci della serie. Qualcuno ha lamentato che anche gli attori

156’ sono (troppo) cresciuti, ma nessuna polemica potrà sminuire il senso di meraviglioso sbigottimento dello spettatore di fronte alle scene mozzafiato rese con virtuosismo estremo dal nuovo regista M. Newell il 1° inglese che firma un'opera gigantesca e colossale. Forte del suo impatto visivo con effetti speciali che movimentano un mondo sempre più gotico e cupo, si può permettere di sacrificare quegli elementi di magica quotidianità dei precedenti episodi: via gli zii di Harry, lezioni di magia ridotte al minimo sindacale, il Quidditch sintetizzato in un'unica mirabolante scena. Ampio respiro è concesso ai primi turbamenti sentimentali dei giovani allievi di Hogwarts, e soprattutto alla regale magnificenza del Ballo del Ceppo, animato da più di 300 comparse in abito da gran cerimonia.


Pasta Sfoglia per Lasagne Fini 250g

0 1,09

1

0 1,69

Festaiola Agnesi 250g

0 1,55

50%

0 0,85

Frùttolo Nestlé

300g

50%

0 0,95

30 40

%

%

Minestrone Classico Buitoni 450g

0 2,89

40%

30%

0 0,93

0 1,90

0 ,45

250g

400g

0 2,19

50%

Caffè Extra Bar Guglielmo

Pan Bianco/ Grano Duro San Carlo

2

0 ,40

0 2,00

0 6,65

Acqua Oligominerale Naturale Panna conf. da 6x 1,5 Litri

50

40%

0 3,99

Detersivo in Polvere Omino Bianco

conf. da 27 misurini

Pasta di Semola Barilla 500g

0 0,69

. o i m r ' a p s i r u i pre p

€ 4,19

30 %

Sem

S CO N T O

Olio di Oliva Belvedere 1 Litro

0 2,94

Dal 30 ottobre al 13 novembre.

Per informazioni: Tel 0968 75 15 200 - Fax 0968 75 15 326 Prezzi validi fino ad esaurimento scorte. I prezzi possono subire variazioni in caso di eventuali errori tipografici, ribassi o modifiche fiscali. Le foto sono puramente indicative.

Via Colelli, Lamezia Terme (CZ)

Loc. Giordano, Lamezia Terme (CZ)

Via del Mare, S. Eufemia L. (CZ)

Via P. Nenni, Lamezia Terme (CZ)

Via del Progresso, Lamezia Terme (CZ)

C.da Spanò, Lamezia Terme (CZ)

Via Terina, Lamezia Terme (CZ)

Via Iuliano, Decollatura (CZ)


il domani