Happy Aquatics & Wellness n.3 2021

Page 51

FITNESS CIRO LO GIUDICE

ONLINE IL SERVIZIO PIÙ GRADITO È IL PERSONAL TRAINER IN VIDEO CHIAMATA: È INTERPRETATO COME UN MOMENTO DI ATTENZIONE PERSONALE non iscritti, per aumentare la visibilità, scelta che si è dimostrata vincente ad oggi. L’esperienza on line si è dimostrata molto interessante permettendoci di avvicinarci a nuovi modi di interpretare il nostro lavoro. Facendo astrazione dal pesante stop pandemico, in che misura il cliente beneficia del digitale e quali servizi apprezza di più? Le lezioni on line sono state molto apprezzate: stiamo infatti programmando altre tipologie di attività da mettere a disposizione sui nostri social. Non possiamo e non vogliamo andare a “competere” con le grandi piattaforme ma puntiamo su video “speciali” che possano fornire quelle “chicche” particolari che non sempre vengono presentate e spiegate. Se dovessi fare una classifica, senza alcun dubbio il servizio più gradito è il Personal Trainer in video chiamata: è interpretato come un momento di attenzione personale che spesso, in questo periodo, manca nella vita quotidiana e consente di potersi allenare con regolarità nonostante la distanza. Come sta preparando il rilancio del club una volta esaurita questa forzata chiusura e quali sono le leve che le permetteranno di accelerare nel recupero di clientela e di entusiasmo della stessa? Fondamentale sarà ripartire con l’energia che da sempre ci caratterizza. Le strategie commerciali di ripresa ci sono chiare e ci consentiranno di considerarci come un nuovo Club che si riaffaccia sul mercato. Siamo certi le persone esprimeranno un desiderio di normalità e molti avranno voglia di riprendere ad allenarsi. Come alla

Sala attrezzi dello Sporting

fine del primo lockdown, l’impegno, la perseveranza, la dedizione che diamo al nostro lavoro e ai nostri iscritti ogni giorno ci premieranno. Ci aspettiamo persone che avranno bisogno di fare attività fisica per motivi di salute (fisica e psicologica); molti di loro si approcceranno ai servizi più specifici come Personal Training, Minigruppi di recupero funzionale anche in acqua, Massoterapia. Lei sa della nostra sensibilità verso le attività in acqua: cosa pensa di modificare in tale ambito e in che misura la tecnologia può affiancare le piscine per offrire quanto la gente chiede? Le attività in acqua sono state le più richieste già dalla fine del pri-

mo lockdown e lo saranno maggiormente alla ripresa. Molto vincolanti nei confronti dei frequentatori saranno i parametri dettati dalle linee guide anti-covid e disporre di un gestionale che consenta il rispetto preciso delle presenze in acqua in base alle restrizioni: ci consentirà di calibrare perfettamente le disposizioni normative con gli interessi commerciali. Il nostro Club è da sempre sensibile alle attività in acqua: siamo stati tra i primissimi Club in Italia a inserire la ginnastica in acqua (erano gli anni 80) e l’acquaticità neonatale di cui oggi siamo certamente un Club guida in questa nicchia. Avremo un’unica missione: capire come sfruttare al massimo i mq disponibili per poter soddisfare le richieste di tutti i nostri abbonati. 

E’ FONDAMENTALE DISPORRE DI UN GESTIONALE CHE CONSENTA IL RISPETTO PRECISO DELLE PRESENZE IN ACQUA IN BASE ALLE RESTRIZIONI: CONSENTIRÀ DI CALIBRARE PERFETTAMENTE LE DISPOSIZIONI NORMATIVE CON GLI INTERESSI COMMERCIALI

© D I R I T T I R I S E R VAT I

H A P P Y A Q U AT I C S & W E L L N E S S - 3 / 2 0 2 1

49