Page 1

SEMESTRALE N. 2/2016 Poste Italiane Spa – Spedizione in Abbonamento Postale – 70% NE/PD

FORTE VILLAGE INVERNO 2016/17 • TEMPO LIBERO • MODA • BELLEZZA • FAMIGLIA • RISTORAZIONE


BENVENUTI

LETTERA DEL DIRETTORE Che estate incredibile! Il debutto del “nuovo” Forte Village è stato un successo e la soddisfazione dei nostri clienti il traguardo più importante, che ripaga di tutto il lavoro e i sacrifici fatti dal nostro staff, da chi lavora dietro le quinte e da chi ogni giorno si confronta con i nostri clienti. In fondo, abbiamo raggiunto il nostro obiettivo: mescolare tradizione e innovazione, mantenendo lo stile inconfondibile del Resort. Abbiamo allargato il target degli ospiti attraverso una serie di servizi e strutture di lusso più accessibili, come gli otto nuovi alberghi, cinque a 5 stelle e tre a 4 stelle. Il nostro fatturato ha raggiunto risultati storici che vanno addirittura oltre le ottime annate del 2007 e del 2008. Un dato che inorgoglisce, se si considera il generale rallentamento mondiale della crescita in questo settore. A riempirci di gioia, poi, è arrivata un’altra carrellata di riconoscimenti nell’ultimo World Travel Award, che posiziona la nostra struttura, ancora una volta, ai vertici mondiali nel settore. Ma il nostro lavoro continua. Tendiamo l’orecchio alle tendenze, ma soprattutto alle esigenze di chi da una vacanza pretende il massimo, perché desidera un sogno. Ci siamo presi cura della salute degli ospiti rivoluzionando il concetto di Spa, ma le sorprese non finiscono qui: a partire dall’autunno 2017, offriremo ancora di più, con i trattamenti della stagione invernale nella nuova struttura coperta. Per soddisfare ogni piacere del palato, poi, abbiamo

AMMINISTRATORE DELEGATO E DIRETTORE GENERALE

arruolato trenta chef stellati da tutto il mondo, un record nel mondo dei Resort di lusso. Proseguiremo nell’infinita ricerca del gusto, per darvi il meglio che si possa assaporare durante una vacanza. Lo sport da noi, si sa, non conosce limiti. Da quest’anno, scherma, arti marziali e ginnastica artistica affiancheranno i nostri punti di forza già consolidati. E infine la nuova arena. Forte Arena la scorsa estate, tra gli altri grandi artisti, ha ospitato l’incantevole esibizione di Andrea Bocelli. Un evento che ha fatto comprendere le potenzialità di un investimento maggiore di risorse in attività ricreativo-culturali. Al fianco della stagione lirica, prevista per giugno, in collaborazione con il Teatro Lirico di Cagliari, si esibiranno grandi artisti di calibro mondiale. Ma per saperne di più, vi invito a proseguire nella lettura di Uniq dove troverete anticipazioni, proposte, idee e progetti per un’altra incredibile vacanza del corpo e dell’anima.

fortevillage.com


Enjoy your wellness experience

INDICE 12

LORENZO GIANNUZZI. MISSIONE COMPIUTA.

18

È INVERNO, CHE BELLEZZA!

21

IN VACANZA PER VINCERE

22

ANDREA BOCELLI

28

IAN GILLAN

30

SAPORE DI FESTA

36

FORTE ARENA

39

SOLO AL FORTE VILLAGE

45

DANZA, MAGIA, BOXING E PING PONG: QUATTRO ARTI ED UN SOLO TETTO

Il successo della˅stagione 2016.

Grazie al suo meraviglioso microclima e a una spettacolare copertura trasparente, l’Acquaforte Spa allunga la sua stagione. Parola d’ordine: detox. La combinazione magica, unica al mondo? Talassoterapia e nutrizione, ricambio cellulare e ricarica di salute.

Un preparatore atletico come Giampiero Ventrone. Nuovi protocolli per potenziare i muscoli e riequilibrare la postura. E ancora la professionalità del Forte Lab per monitorare la forma fisica, prima di ogni programma. Tutto questo è lo straordinario Perfomance Center di Acquaforte Spa. Tutto questo per essere i primi.

Tutti abbiamo diritto alla felicità.

La voce storica dei Deep Purple: “Il nostro nuovo album, sperimentazione e pura gioia”.

Per un Natale da veri gourmet, le ricette di Paolo Simioni, Executive Chef del Forte Village.

Il successo di un’idea che sposa cultura, ambiente circostante e show di valenza mondiale. Artisti di calibro, per pubblici diversi, che con un’agenda meditata confermano la bontà di un progetto artistico, economico e imprenditoriale.

Scopriamo cosa ha reso unica l’estate 2016.

Le nuove accademie del 2016 e altre importanti novità in arrivo.

Run Personal Designed by Antonio Citterio

PERSONAL LINE heralds the day of a more personal and connected wellness® experience thanks to the new tablet-like UNITY™ console. RUN PERSONAL, the new generation of running.

Call 800 707070 or visit www.technogym.com Showroom - via Durini 1, Milano Technogym Village - Cesena

46

GIAN PAOLO MONTALI

48

NATURA MILLENARIA

50

GLI IMPERDIBILI

Il Volley, il calcio e ora il golf.

Un percorso solido e affascinante.

Una selezione degli accessori più fashion di quest’inverno!

UNIQ PERIODICO SEMESTRALE Di proprietà di Progetto Esmeralda Srl Santa Margherita di Pula (CA), S.S.: 195, Km 39,00

Direttore responsabile: Luciano Tancredi

Editore: Lis srl Via dei da Prata 14, Treviso

Redazione presso: Forte Village Santa Margherita di Pula (CA), S.S.: 195, Km 39,00

Stampa: Stamperia Artistica Nazionale Via D’Antona, 19 - 10028 Trofarello (TO) www.stamperiaartistica.it

Registrazione al registro della stampa del Tribunale di Padova, n. 2421 del 30/05/2016. È vietata la riproduzione totale o parziale della rivista senza l’autorizzazione dell’Editore. In questo numero la pubblicità non supera il 30%. Il materiale inviato in redazione, salvo accordi specifici, non verrà restituito. L’Editore è disponibile ad assolvere ogni obbligo nei confronti dei titolari di diritti relativi a testi, immagini, illustrazioni e fotografie che non sia stato possibile contattare.

fortevillage.com


Black Badge is the boldest expression for those who dare to be different – its powerful presence intensified by an arresting new aesthetic. Behind the wheel, the intensity of Black Badge’s drive is captivating. To be released from convention, contact us now.

Rolls-Royce Motor Cars Italia Roma – Via Salaria, 1268 Tel: + 39 06 88282803 Milano – Via dell’Unione Europea, 1 Tel: + 39 02 51883897 © Copyright Rolls-Royce Motor Cars Limited 2016. The Rolls-Royce name and logo are registered trademarks.


12

INTERVISTA

INTERVISTA

13

LORENZO GIANNUZZI. Missione compiuta. Il successo della˅stagione 2016. Quest’anno al Forte Village la bella stagione ha portato risultati incredibili: il nuovo volto di uno dei Resort più prestigiosi al mondo è piaciuto, e anche tanto. Panorama Forte Village. Le ristrutturazioni, gli ampliamenti, la vasta gamma di nuove proposte hanno elevato ancora di più la qualità di quest’angolo di paradiso sulla costa di Santa Margherita di Pula, un vero luogo magico dove godere dei migliori piaceri della vita e gustare il sapore pieno del relax e della libertà di una vacanza. Con otto alberghi - cinque a 5* e tre a 4* - , oltre quaranta suites, otto lussuose ville, un innovativo centro di talassoterapia e tanti spazi dedicati al divertimento, il tutto immerso nella natura lussureggiante della Sardegna, il Forte si è aggiudicato un’altra carrellata di riconoscimenti nell’ultimo World Travel Award. “La trasformazione è tangibile e i commenti positivi ed entusiasti dei clienti sono il nostro successo più grande”, commenta soddisfatto Lorenzo

Suite Presidenziale.

Giannuzzi, Amministratore Delegato e Direttore Generale. “Con orgoglio

— Quali sono stati i punti di forza dell’estate 2016?

possiamo affermare di aver migliorato

Nel nostro campo non esistono limiti di miglioramento, ma solo

complessivamente tutta la struttura:

fantasia e creatività. La forza è riuscire a tenere sempre il polso

questa è la giusta via che intendiamo

delle esigenze della clientela, intercettarne i gusti, i cambiamenti

continuare a percorrere verso un’offerta

e, soprattutto, ascoltarne i suggerimenti. Abbiamo iniziato

sempre più competitiva per il futuro”.

dalle camere, con una ristrutturazione trasversale di tutta l’offerta presente all’interno del Resort. Ci siamo presi cura della salute dei nostri ospiti rinnovando la Spa,

NEL NOSTRO CAMPO NON ESISTONO LIMITI DI MIGLIORAMENTO, MA SOLO FANTASIA E CREATIVITÀ. fortevillage.com

implementandone l’aspetto scientifico, con personale specializzato e una vasta gamma di test medici che, affiancati al percorso di talassoterapia, trovano complementarietà assoluta. Una trasformazione che continuerà anche nella prossima stagione, a partire dall’autunno 2017, quando l’offerta benessere sarà disponibile grazie alla leggerissima copertura che verrà predisposta per godere dei servizi “fuori stagione”. Come sempre, i professionisti del benessere saranno a disposizione degli ospiti

Suite Presidenziale .

con programmi studiati ad hoc, come detox e antiaging.

fortevillage.com


INTERVISTA

— Sport è sinonimo di Forte Village. Quali sono state

il luogo ideale per coltivare la cultura e la conoscenza.

La formula sportiva del Resort rispetta un preciso protocollo:

L’esibizione di Andrea Bocelli dello scorso anno, ad esempio,

allenamento a 360°, larga offerta di discipline e i migliori trainer

è stato un successo talmente clamoroso che abbiamo registrato

a disposizione. Lo sport qui è sempre benvenuto, per questo

un aumento degli ingressi da parte di ospiti che hanno scelto

in modo da soddisfare ogni desiderio per il tempo libero dei nostri ospiti. Stiamo pensando al lancio di nuove accademie sportive, come la scherma, le arti marziali e la ginnastica artistica. Ancora, la massimizzazione della performance sportiva la affidiamo ai migliori: anche il prossimo anno, infatti, sarà con noi Giampiero

C O L L E C T I O N : L I G H T

O N

T H E

R O A D

Abbiamo reso Forte Arena, lo spazio dedicato agli spettacoli,

le novità del 2016 e cosa c’è in cantiere per il prossimo anno?

lavoriamo costantemente all’introduzione di nuove discipline,

C I P O L L I N I

15

Ventrone, preparatore atletico della Juventus con i suoi programmi di training specializzati. Novità più sfi ziosa, l’ampliamento della pista per i kart che sarà fi nalmente omologata così da ospitare le competizioni internazionali. Crediamo molto in questa attività, attrae un pubblico vasto e giovane e soprattutto è possibile praticarla in qualunque momento dell’anno.

il Forte Village anche solo per assistere al concerto. Questo “apre gli occhi” su un mercato di grande interesse per il pubblico, sul quale sicuramente investiremo maggiori energie e risorse già a partire dall’estate 2017. Gli eventi musicali si intensificheranno, a cominciare dalla stagione lirica, prevista per giugno in collaborazione con il Teatro Lirico di Cagliari. Non solo. Ogni sabato, sul palco del Forte Arena saliranno alcuni tra i più grandi artisti della musica mondiale… Stay tuned!! — Una mente sana e un corpo sano passano anche attraverso la migliore cucina, un altro grande must della struttura.

— Direttore, qual è il primo bilancio dal debutto del “nuovo” Forte? I numeri parlano chiaro: il nostro fatturato ha raggiunto un risultato

Siamo conosciuti anche per essere il luogo dell’unico ristorante in Italia fi rmato Gordon Ramsay. A conferma del fatto che qui

storico, degno del periodo pre-crisi economica. È un evento

si coltivi la cultura del cibo, si offrano piatti d’autore

ancora più significativo, se si considera il generale rallentamento

e vi siano anche corsi di cucina con i migliori professionisti.

mondiale della crescita in questo settore.

Questa stagione, sono passati dal nostro Resort ben trenta chef stellati. Un primato mondiale tanto per il palato dei nostri ospiti, quanto per l’elevata qualità della nostra

— Quali le novità per l’intrattenimento? L’obiettivo è offrire sempre un intrattenimento di altissima qualità.

offerta gourmet.

Piscina Oasis.

®

W A T C H

T H E

V I D E O

A T

M C I P O L L I N I . C O M Children’s Wonderland.

Forte Bay Area.

fortevillage.com


D_SIGN AD Enrico Cesana / Styling Dorelan_Cesare Bazzoni / Photo Andrea Danesi_Studio Tre

COLLECTION

The design gives expression to the night: ideas, images and dreams take on a life of their own, materialising into lines, volumes and design.The unique and exclusive new Bed Collection awaits you on Dorelan.it: discover the inďŹ nite solutions dedicated to the wellbeing of your sleep.

somnia

design_Giulio Iacchetti Much more than a bed, it’s a soft place that instantly prompts the desire to abandon oneself to the profusion of the many cushions that make up a unique headboard, soft, big, inviting and perfect for quality comfort and repose.


18

SPA

SPA

19

Cabina Sisley Paris.

È inverno, CHE BELLEZZA! Grazie al suo meraviglioso microclima e a una spettacolare copertura trasparente, l’Acquaforte Spa allunga la sua stagione. Parola d’ordine: detox. La combinazione magica, unica al mondo? Talassoterapia e nutrizione, ricambio cellulare e ricarica di salute.

E se fosse l’inverno, per altri così grigio, la vostra nuova stagione di bellezza? Se fossero questi mesi, di solito trascorsi in città in attesa di una pausa felice, il momento migliore per ripensare a voi, al vostro corpo e alla vostra alimentazione? Noi crediamo di sì, anche perché al Forte Village l’inverno “non esiste”, merito del meraviglioso microclima che caratterizza la costa su cui risplende il nostro Resort.

Vasche Acquaforte.

Trecento giornate di sole l’anno e temperature miti e piacevolissime, quando altrove il cielo è freddo e buio. Per questo abbiamo deciso di proseguire la stagione di Acquaforte Spa, oltre l’estate. E per questo abbiamo realizzato una struttura innovativa e trasparente, tesa su vasche e giardini, che permetterà di “continuare” l’esperienza della talassoterapia, completando la sua efficacia grazie ai protocolli più innovativi, studiati dall’équipe

a immaginare lo studio di una corretta

medica diretta dal Dottor Angelo Cerina.

alimentazione, creativa e appagante,

A lui, inoltre, il merito di aver invitato

sempre calibrata sulle vostre esigenze,

la Dottoressa Elisabetta Orsi, nutrizionista

e sempre unita alla forza purificante della

naturopata di fama internazionale,

talassoterapia. Provate a immaginare

che si unirà al nostro staff nella prossima

l’efficacia dei nostri programmi più esclusivi

stagione. Perché l’arrivo ad Acquaforte Spa

di dimagrimento, detox, sport e benessere

di una professionista così affermata,

olistico, specifici per ogni esigenza, dalla

consulente tra gli altri dei maratoneti più

remise en forme al potenziamento muscolare,

estremi, pronti a sfidarsi nel deserto e tra

al benessere psico-fisico.

i ghiacci dell’Alaska? Perché, ed è questa

E provate a immaginare il vostro inverno

convinzione che ci rende unici, consideriamo

nell’abbraccio di Acquaforte Spa, che vi

il benessere dei nostri ospiti come

accoglie radiosa nel suo nuovo, splendido

una totalità. E questo lo abbiamo imparato

Forte Lab.

dalla talassoterapia, che è di per sé

fortevillage.com

il metodo più olistico esistente. Acqua di mare,

stressante, tra mille impegni e scadenze

ricchezza infinita dei suoi sali, sole, aria.

quotidiane, spesso è poco bilanciata.

A questa combinazione perfetta, che abbiamo

Risultato, gli squilibri alimentari producono

potenziato grazie a un metodo rivoluzionario,

tossine che affaticano e rallentano

abbiamo voluto aggiungere un elemento

l’organismo, appesantiscono il corpo,

in più: il nutrimento. Quando la scienza

tolgono vitalità alle cellule e ai tessuti,

dell’alimentazione incontra la talassoterapia,

fino a indebolire la psiche.

i risultati non hanno eguali. Imbattibili.

Esattamente il contrario della talassoterapia

Profondi. Duraturi. E adesso vi spieghiamo

che grazie ai suoi oligoelementi accelera

il motivo. Benessere significa vivere al centro

lo scambio cellulare, detossina in profondità,

della propria energia vitale, in equilibrio,

rinvigorisce, previene l’invecchiamento

in scioltezza, a qualsiasi età.

e, non ultimo, stimolando l’ormone

L’alimentazione, in un clima sempre più

della felicità, euforizza. Provate allora

patio. Un altro ritmo. Un’altra leggerezza.

Vasche Acquaforte.

fortevillage.com


BENESSERE

21

In vacanza per Experience luxurious Sardinia with British Airways and Forte Village Fly direct from London Gatwick to Cagliari, Sardinia with British Airways - you could be enjoying the beauty of Sardinia in less than three hours. 7RERRN\RXUQH[WúLJKW visit ba.com/Sardinia To Fly. To Serve.

VINCERE

Un preparatore atletico come Giampiero Ventrone. Nuovi protocolli per potenziare i muscoli e riequilibrare la postura. E ancora la professionalità del Forte Lab per monitorare la forma fisica, prima di ogni programma. Tutto questo è lo straordinario Perfomance Center di Acquaforte Spa. Tutto questo per essere i primi. Vince chi pensa a “tutto”. Vince chi pensa al corpo come a un sistema complesso e meraviglioso. Vince chi pensa di trascorrere le prossime vacanze nel fantastico Performance Center di Acquaforte Spa. Ancora più ampio, sempre all’avanguardia, “il tutto” per ritornare in forma grazie ai programmi straordinari di una équipe di preparatori atletici, medici e nutrizionisti. Ma cosa significa “tutto”? “Tutto” vuol dire che il metodo di allenamento e potenziamento prende in considerazione la totalità del corpo: come ci muoviamo, come ci nutriamo, come ci ricarichiamo, e come ci prepariamo, anche psicologicamente, a superare gli ostacoli più impegnativi.

E questo vale sia per gli sportivi professionisti in vista delle prossime gare – o che magari devono riprendersi da fatiche e stress – sia per i dilettanti più appassionati ed esigenti. La conferma? Un nome, quello di Giampiero Ventrone, preparatore atletico di fama internazionale, anni di successi in Italia e in Europa insieme ai giocatori del Napoli e della Juventus, da quest’anno alla guida del Performance Center. A lui il compito di valutare la forma atletica di ogni ospite, monitorata grazie agli esami medici del Forte Lab, e su questa base scientifica, creare il programma migliore per riallineare e potenziare il corpo. Cinque i protocolli esclusivi, “Riequilibrio posturale-muscolare”, “Prestazione”, “Sport specifico”, “Perdita di Peso-Taglia” e “Programma Base”. A disposizione presso l’Acquaforte Spa, due magnifiche palestre dotate delle attrezzature Technogym® più all’avanguardia, percorso di talassoterapia unico al mondo, campi sportivi, piscine, percorsi fitness nella natura, ristorante con menù dedicati a ogni esigenza calorica e, non ultima, la consulenza di una delle più famose nutrizioniste naturopate italiane, la Dottoressa Elisabetta Orsi. I risultati? Visibili nell’arco di pochi giorni di allenamento. Questo, e solo questo, vuol dire pensare a “tutto”.

VINCE CHI PENSA A TUTTO. MA COSA SIGNIFICA “TUTTO”? Foto repertorio Performance Center, prof. Giampiero Ventrone.

fortevillage.com


22

INTERVISTA

INTERVISTA

Andrea

BOCELLI Tutti abbiamo diritto alla felicità.

— Bocelli, lei ha affermato che “Siamo tutti chiamati

23

onesto, poco sincero. In tal senso, oggi mi sento fortemente legato

al mondo per essere felici e tutti abbiamo diritto alla felicità”.

ai pezzi che compongono il mio ultimo album, “Cinema”: selezione

Qual è stato, nei vent’anni di carriera, uno dei momenti di gioia

ideale dei brani legati ai film che più ho amato, che hanno

che ricorda con maggior affetto e che ancora la fa emozionare?

segnato la mia vita, che mi hanno fatto crescere, commuovere,

La carriera è come una casa fatta di tanti mattoni, ciascuno

divertire, innamorare.

dei quali ha una propria funzione essenziale, altrimenti la casa rischia di crollare... Ogni momento, ogni incontro, ogni concerto

— Nel 1994, vinse Sanremo nella categoria Nuove proposte,

ha avuto la sua importanza e la sua bellezza: dal mio primo

nel 2015 a vincere il Festival è il trio Il Volo. Pensa che la musica

palcoscenico, quand’ero adolescente, in un paesino nei pressi

leggera contaminata dalla lirica sia sempre apprezzata dal grande

di Lajatico, fino all’ultima esibizione. Naturalmente ci sono

pubblico?

eventi e circostanze che ricordo prima degli altri, ad esempio

Più che contaminare, la mia volontà è stata quella di affiancare

il mio debutto lirico (nel 1994, nel “Macbeth” di Verdi), oppure

e divulgare la musica di qualità, a qualunque repertorio appartenga.

la mia prima volta al “Metropolitan” di New York, o ancora

La musica classica e il pop sono due universi differenti, ciascuno

il concerto in Central Park... Ciò detto, che io sia di fronte

con la propria peculiarità e dignità artistica. Il mio percorso

a centomila persone o in una piccola scuola, di fronte a regnanti

di studi è quello di un cantante lirico, anche se è attraverso il

oppure a pochi amici, l’impegno e la gioia che ne ricevo,

pop che, a inizio carriera, ho raggiunto il grande pubblico. Il mio

quando canto, sono tendenzialmente i medesimi.

incontro con la musica, nell’infanzia, è stato quello con le voci dei

(foto di Luca Rossetti).

beniamini della lirica del ’900, da Enrico Caruso a Beniamino Gigli, — Lei proviene da una famiglia impegnata da generazioni

CON TE PARTIRÒ, IL BRANO CUI DEVO MAGGIOR GRATITUDINE.

da Tito Schipa a Franco Corelli... Tutti personaggi che hanno fatto

nella tradizione agricola toscana. Ci racconti un episodio

la storia dell’interpretazione operistica e che hanno parimenti

che più le ricorda la sua infanzia, tra le campagne e i profumi

cantato tante romanze popolari. La contaminazione è comunque

della Valdera.

una scintilla essenziale, in genere, nel processo evolutivo dell’uomo:

D’estate soprattutto, ricordo si svolgevano indimenticabili partite

ogni volta che due differenze si incrociano, avviene un piccolo

di pallone, organizzate nella corte della nostra casa colonica,

miracolo e nasce qualcosa di nuovo. La storia dell’arte è intrisa

nel piazzale laddove i fiori, che mia nonna e altri parenti

di contaminazioni: musica popolare e classica hanno da sempre

cercavano di far crescere, erano puntualmente vittime delle

trovato punti di contatto, d’incrocio, di scambio, spesso traendone

nostre pallonate... Casa Bocelli era il quartier generale di una

vicendevole profitto dal punto di vista creativo.

masnada di bimbi del circondario. La nostra nonna-maestra, Andreina, ci teneva d’occhio e offriva la merenda a tutti.

— Durante la cerimonia funebre di Luciano Pavarotti,

Inventavamo bande, distribuivamo gradi, facevamo scorribande

lei ha intonato l’Ave Verum Corpus di Mozart. Quale ricordo

nei campi e nei fiumi, armati di fionda...

conserva del grande tenore italiano? Era un artista eccezionale ed un caro amico. La sua morte, ancorché

— Lei è padre di tre figli. Come riesce a coniugare il

attesa, mi ha molto turbato. Ricordo perfettamente le sue esequie

successo, gli impegni in ogni parte del mondo, con la famiglia?

a Modena, in una giornata tersa di inizio settembre. Era stato egli

La famiglia è il principale mattone della società: fucina di affetti,

stesso a dare le direttive per il proprio funerale. Aveva indicato

luogo privilegiato dove ricercare l’armonia ed il reciproco

anche come avrebbe dovuto essere vestito: come a un concerto,

rispetto... Una dimensione in cui addestrarsi e addestrare

col papillon bianco e un foulard bianco latte in mano, l’aveva pensato

– in ogni azione – a scegliere l’opzione che va verso il bene. Cerco di essere un padre presente e premuroso, anche se il tempo a disposizione non è mai abbastanza. Però voglio e dunque faccio in modo di star vicino ai miei figli, nonostante la professione. Il tempo per dedicarsi alle persone care si trova sempre: basta organizzarsi. — Prima di affermarsi con grande successo nella lirica, ha debuttato sulla scena della musica leggera. Dapprima con Virgin Dischi, poi con Sugar, etichetta di Caterina Caselli.

Per rendere l’idea della grandezza di Andrea Bocelli bastano i numeri, ai quali si aggiunge una fitta lista di onorificenze, tra cui quella di Grande Ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana, premi, interpretazioni e duetti di elevato prestigio. Il suo nome è uno dei migliori biglietti da visita della tradizione musicale italiana nel mondo con ottanta milioni di album, venduti in oltre 70 Paesi: “Tenore lirico con una voce di rara bellezza, un raro senso del romanticismo e della melodia”, come lo ha definito il tenore Franco Corelli, suo riferimento e maestro. Sono il coraggio e la tenacia dimostrati da Bocelli ad avergli consentito di raggiungere le vette più alte, fino a fare di lui uno dei simboli più importanti nella lotta al superamento delle barriere generate da povertà, disabilità ed emarginazione sociale.

Qual è il brano pop a cui si sente maggiormente legato? Quello verso il quale provo maggior gratitudine probabilmente è “Con te partirò”, poiché ha rappresentato uno straordinario trampolino per il successo internazionale. È innegabile che questa canzone sia diventata a suo modo un classico, ad ogni latitudine, riuscendo ad emozionare, ad entrare nel cuore della gente. Io per primo non mi stanco di cantarla. Francamente però sono legato a tutto ciò che canto: per interpretare un brano pop, ma lo stesso discorso vale per la lirica, devo fatalmente innamorarmene. Per riuscire a restituirlo al meglio, devo prima

Intervista di

LUCIANO TANCREDI fortevillage.com

farlo mio, devo crederci. In una parola, devo amarlo... Se ciò non accade, semplicemente, non lo canto, perché suonerebbe poco

Andrea Bocelli presso Forte Arena.

fortevillage.com


INTERVISTA

come il suo ultimo spettacolo, l’ultimo abbraccio con il suo pubblico,

FUTURE: How do you IMAGINE it?

25

— Il suo talento è molto apprezzato in tutto il mondo,

l’ultimo tributo alla musica, che quando è grande musica, è sempre

ma soprattutto negli Stati Uniti e in Russia. Se e in cosa differisce

sacra. Il vescovo, salutando Luciano, ha scelto di citare la Prima

il pubblico internazionale da quello italiano?

Lettera di San Paolo ai Corinzi: “Se anche parlassi le lingue degli

Credo di essere molto fortunato perché di fronte a me ho

uomini e degli angeli, ma non avessi la carità, sarei come un bronzo

immancabilmente un pubblico generoso e ben disposto, ad ogni

che risuona e un cembalo che tintinna”.

latitudine, anche in Italia. Talvolta però, in effetti, le platee dei teatri lirici del mio paese, ed europei in genere, sembrano meno

— Nel panorama straniero, con quale collega ha avvertito

inclini a lasciarsi andare, a divertirsi e godere dell’arte dei

più affinità?

suoni con semplicità, a commuoversi, a condividere forti

Preferisco non nominarne qui uno, facendo così torto ai tanti altri

emozioni... Si percepisce, dal palcoscenico, un freno che non saprei

che godono della mia più alta stima. Comunque di colleghi colmi

se definire timidezza o disincanto, che negli Stati Uniti non c’è,

di talento è pieno il mondo, anche tra le nuove generazioni.

e neppure in Russia.

— Per quale opera, invece, ha sentito maggior trasporto durante l’interpretazione e con quale, se ce n’è una, ha incontrato qualche difficoltà? Sono fortunato ad aver ricevuto il dono di una voce con determinate caratteristiche, grazie alle quali posso interpretare quei ruoli da protagonista che i grandi compositori hanno desunto dalle figure eroiche della letteratura, mosse da alti ideali e da slanci amorosi... Fossi un basso profondo, sarebbe oggettivamente più difficoltoso incarnare con regolarità dei profili intrepidi ed eroici! Dunque posso dire di provare grande trasporto pressoché per tutte le opere che ho cantato. La più recente che ho interpretato ed inciso, l’Aida di Giuseppe Verdi per la direzione di Zubin Mehta, propone senza dubbio scogli importanti, per il ruolo di Radames, il cui canto propone passaggi complessi. Inoltre chiede un costante l’aderenza alla partitura e la qualità del fraseggio. Aida è un titolo che amo particolarmente, è una sorta di concentrato dei grandi temi cari a Verdi, dal patriottismo alla tensione ideale, dalla passione violenta all’amore disperato. — Le sue esibizioni si sono tenute in alcuni dei luoghi più suggestivi al mondo, spesso alla presenza di personaggi di prestigio e fama internazionale. Dal Colosseo di Roma,

INNOVATION, TECHNOLOGY and PASSION Trust on YOUNG people Proud to be ITALIANS Able to lead the CHANGE to believe in a PROJECT and to shape it with SELF-SACRIFICE, FAIRNESS but above all HUMILITY

This is us, since 1987. Now let’s discover the future, TOGETHER

n s

are everywhere

(foto di Massimo Sestini).

piglio eroico, che la voce deve onorare senza mai sacrificare

al matrimonio dei reali di Monaco, Alberto II e Charlene, ai più importanti teatri d’Europa e degli Usa. C’è stata un’occasione

— Lei è conosciuto anche per il suo grande impegno

nella quale ha avvertito il brivido di salire sul palco?

nel sociale, che porta avanti dal 2011 con la Andrea Bocelli

Quel brivido cui fa riferimento lo avverto ogni volta che guadagno

Foundation. Quali sono stati gli ostacoli più difficili da superare

una ribalta, quale che sia. Essendo emotivo, per carattere,

per lei? E quali sono, ancora oggi, le barriere più grandi

ancora oggi quando salgo su di un palcoscenico, sono teso,

per chi come lei è affetto da disabilità, o vive nell’emarginazione

quantunque io cerchi di mantenere l’autocontrollo e di convertire

a causa di povertà e disuguaglianze sociali? Cosa si può fare

la trepidazione in energia positiva. Un’emozione del tutto speciale

per contribuire concretamente?

mi ha percorso, in genere, in tutte le occasioni in cui ho avuto

Tutti abbiamo degli ostacoli da superare, dei limiti da sfidare.

l’immenso privilegio di cantare di fronte a Papa Giovanni Paolo II,

Purtroppo i problemi sono tanti, nel mondo, ed anche in Italia

a Papa Benedetto XVI, a Papa Francesco...

lo stato di allarme sociale che la crisi sta producendo si fa drammaticamente sentire. Ciascuno di noi può fare qualcosa,

— Lo scorso 12 agosto si è esibito anche presso Forte Arena

anzi può far molto, nel suo piccolo: ogni apporto è essenziale!

del Forte Village. Che emozioni le ha dato cantare all’aperto

Come spesso ricordo, anche se il bene non fa notizia, credo

in un luogo così magico?

che rappresenti l’unica strada realmente percorribile per l’umanità.

È stata una grande gioia: io la Sardegna la porto nel cuore per molti

Schierandosi dalla sua parte, si può dare il proprio contributo

motivi, è un’isola che amo, è una terra in cui ho molti cari ricordi,

per tentare di restituire un mondo migliore ai nostri figli. Credo

sia personali, sia professionali. A Cagliari ho debuttato in teatro

fortemente nella struttura della fondazione che porta il mio nome,

il mio primo ruolo da protagonista, ne “La Bohème” di Puccini...

concepita quale laboratorio vivo, in cui ogni goccia ha un peso

Tornare a cantare nell’isola, ancor più in questa Arena nuova di zecca,

nell’azione di ogni giorno e dove anche il più piccolo apporto

è stato molto bello. L’atmosfera del luogo ha senza dubbio contribuito

è valorizzato. Insieme, in questi cinque anni, ABF ha già realizzato

positivamente alla qualità artistica del prodotto finale. Pubblico caldo

progetti ambiziosi, che hanno portato speranza e futuro a tante

e partecipe, ambiente perfetto, insomma una serata di festa!

persone, soprattutto bambini, in Italia e nel mondo.

fortevillage.com


Where luxury is at home.

»Not just a building. A truly unique property.« In the Oberkassel district of Düsseldorf you will discover exceptional and spacious apartments with park views. The single-floor apartments range in size from 216 to 400 sqm. For further informations please contact us! Phone +49 211 175101


28

INTERVISTA

INTERVISTA

(foto di Tommaso Mei).

— Ian Gillan, voce storica dei Deep Purple, ci dica quale

29

— I Deep Purple sono riconosciuti per la capacità di mescolare

è il segreto - se ce n’è uno - per un matrimonio che dura da quasi

molti generi musicali: dal rock duro al funky, dal jazz alla classica

mezzo secolo, tra alti e bassi, conflitti e riunioni.

e alla musica orientale. Il rock è morto, come sostenuto da alcuni,

Ebbene, è proprio come un matrimonio, in cui la chiave del successo

o c’è ancora spazio per l’innovazione?

si basa interamente sulla chimica umana e l’interesse comune.

Sono stato incline a pensare che fosse tutto finito, ma avendo

E, proprio come alcuni matrimoni, abbiamo passato un divorzio,

recentemente lavorato con gruppi come Rival Sons e Toseland,

siamo sopravvissuti e prosperati. Naturalmente, ci sono gli alti

credo che ci sia ancora speranza, dopo tutto.

e i bassi, “Il cielo non sarebbe così in alto lo so, se i tempi passati non fossero stati così bassi” (da Sometimes I Feel Like Screaming), Screaming),

— Cosa possiamo aspettarci dal vostro nuovo album? Ulteriori sviluppi, per quanto strano possa sembrare, dopo così tanto tempo. Bob Ezrin, il nostro produttore, ci ha dato un po’

Ian

GILLAN

La voce storica dei Deep Purple: “Il nostro nuovo album, sperimentazione e pura gioia”.

di prospettiva su chi siamo esattamente e, quindi, l’esplorazione di nuovi temi, come nell’ultimo album, continua. Non riesco a credere che abbiamo creato questo tipo di materiale, che non avevo mai sentito prima, e proprio in questa fase della nostra vita; ma questo

(foto di Bob Mussell).

ma le cose ora sono serene, come non lo sono mai state. La band è HOT!

album è pura gioia per me. È impossibile descriverlo a parole: dovrete giudicare voi stessi quando sarà distribuito nel febbraio ’17. — Durante l’estate del 2009, avete suonato in vari festival rock in sostituzione degli Oasis. Il pubblico vi ha seguito con un entusiasmo incontrollabile. Come si sente a sapere che siete così popolari tra i giovani ancora oggi, cinquant’anni dopo il vostro esordio? Stranamente, il pubblico ai concerti degli Oasis aveva un’età media di 30 anni, mentre in questi ultimi anni, il pubblico dei Deep Purple è stato di giovani di età compresa tra i 18 e i 25 anni nella maggior parte dei paesi. Mi piace l’energia che il pubblico più giovane porta agli spettacoli, che è fonte di ispirazione e, come sesto membro della band, il pubblico dà un enorme contributo allo spettacolo. — I Deep Purple sono nati nel 1968, in un’epoca di cambiamenti e di ribellione politica e sociale finora irripetuta. Quale, a suo avviso, è l’eredità più importante che abbiamo ricevuto da quei tempi? E quale è stato il più grande fallimento?

DA OLTRE MEZZO SECOLO CONTINUIAMO L’ESPLORAZIONE DI NUOVI TEMI.

Direi che la cosa più importante è stato il transistor, che ci ha dato le radio che potevamo portare fuori di casa e, quindi, sfuggire al

— Nel 1972 avete conquistato un posto nel Guinness dei

controllo dei nostri genitori, in altre parole... la libertà!

primati come gruppo più rumoroso del mondo, toccando i 117 db.

Paradossalmente, il più grande fallimento, quantomeno in Inghilterra,

Avete l’intenzione di superare voi stessi?

è stata la perdita della libertà di parola, in questa patetica era del

Chiedo scusa? Può ripetere ancora? Scherzi a parte, la produzione

“politically correct”, quando la gente si offende laddove non è intesa

del suono è molto più sofisticata oggigiorno, si può essere fieri

alcuna offesa e sovente si scandalizza per conto di coloro che non

e potenti senza essere assordanti.

si scandalizzano affatto. Intervista di

LUCIANO TANCREDI

Nell’Olimpo del rock contemporaneo di veri déi ne sono rimasti pochi e loro, certamente, sono tra questi. Da quel giorno degli Anni Settanta in cui Jon Lord ebbe l’intuizione di collegare un Hammond ad un amplificatore Marshall, nacque quel sound di organo distorto che, dai vinili agli mp3, è rimasto il loro marchio di fabbrica. I Deep Purple hanno attraversato le coscienze delle generazioni, hanno dato impulsi inaspettati alla composizione, fino a diventare, insieme a Led Zeppelin e Black Sabbath, i pionieri dell’heavy metal, e conquistarsi, in quasi mezzo secolo di carriera, l’immortalità nella cultura musicale mondiale. Oggi, con un nuovo album atteso per il 2017, la band britannica si prepara a tornare sui palchi e senza dubbio riuscirà a togliere il fiato, ancora una volta, come nel Live del 2011 a Verona dove le chitarre elettriche si sono mescolate, a regola d’arte, al suono delicato e deciso di un intero complesso di orchestrali. fortevillage.com

— Il rock è fatto di dualismi: i Beatles e i Rolling Stones, — Nella musica contemporanea, quale è stata la più

i Led Zeppelin e i Deep Purple. Ci può raccontare un episodio

importante eredità sonora di quegli anni?

che avete vissuto con la band di Robert Plant, che le è rimasto

Direi che la più grande eredità sonora proveniva da The Beach Boys,

nel cuore?

The Beatles e Elvis Presley. Tecnicamente, da allora non vi è più stato

Non posso dire che abbiamo mai avuto alcun ‘episodio’ con i Led

niente come loro.

Zeppelin. Che gruppo favoloso erano!

— Le droghe erano un elemento comune della produzione

— Cosa vi ha spinto a scegliere l’Arena di Verona per una

musicale negli Anni Settanta, un fattore che ha toccato la band

registrazione dal vivo nel 2011?

personalmente, con conseguente perdita del chitarrista Tommy

Credo che la pura magnificenza e la storia gloriosa l’abbiano resa

Bolin. Quali pensieri le vengono in mente oggi, quando si parla

un ambiente favoloso per il nostro concerto. Anche se la decisione

di quel periodo, così intenso, ma anche così difficile e tragico?

non è stata mia.

Non usavamo droghe quando ero un membro della band, bevevamo whisky e fumavamo sigarette: entrambe le cose tediosamente legali. Quindi, non posso commentare su qualcosa di cui non ho esperienza.

— Chi sono gli artisti di oggi che la elettrizzano? Questo è difficile da dire: sono distante dalla musica contemporanea.

fortevillage.com


30

GOURMET

GOURMET

SAPORE DI FESTA

Per un Natale da veri gourmet, le ricette di Paolo Simioni, Executive Chef del Forte Village.

ARROSTO DI NATALE

glassato al vino bianco con verdurine di stagione e carciofi spinosi. Questo piatto ben si addice alle festività natalizie: caldo e avvolgente riunisce intorno a sé certamente tutta la famiglia.

INGREDIENTI PER 8 PERSONE 1 carré di costolette di vitello

PER IL CONTORNO

50 ml di olio d’oliva

8-10 carciofi spinosi,

50 gr di burro

50 gr di pancetta a dadini,

aromi freschi vari a piacere: salvia, rosmarino, timo

5-6 grosse patate,

4 spicchi d’aglio

4 carote,

2 grosse carote

4 zucchine,

2 gambi di sedano

3 cipolle rosse,

1 bicchiere di vino bianco

alcune foglie di basilico,

sale e pepe qb.

olio, sale e pepe qb.

PREPARAZIONE Fate preparare dal vostro macellaio un carrè di costolette di vitello sgrassato. Salare e pepare il carré e rosolare a fuoco vivace la carne sulla teglia da forno, con olio, aglio e burro. Aggiungere gli aromi e mettere in forno a 160 gradi. Preparare le carote e il sedano tagliati a pezzettini e aggiungerli nella teglia. Bagnare con il vino bianco. Durante la cottura - di circa 1 ora - avere cura di bagnare ogni tanto il carré con il fondo di cottura che si è formato. Una volta terminata la cottura, lasciare il carré a riposare per una ventina di minuti. Intanto pulire e mondare i carciofi, tagliarli a spicchi e passarli in padella con olio, aglio e basilico. Aggiungere a piacere i dadini di pancetta. Aggiustare di sale e pepe. A parte tornire le patate, le carote, le zucchine e tagliare a spicchi la cipolla. Passare le verdure in padella con un filo d’olio. Aggiustare di sale e pepe.

PRESENTAZIONE Tagliare il carré a fette, disporre una fetta per piatto. Decorare con le verdure, le patate e i carciofi. Irrorare il tutto con il fondo di cottura. Servire ben caldo riservando un extra di fondo di cottura in tavola.

fortevillage.com

fortevillage.com

31


GOURMET

33



FILETTI MARINATI DI SALMONE, TONNO E PESCESPADA con dressing al frutto della passione, zenzero e lime, e note di melograno.



Our menu follows the rhythm of the nature of Sardinia: the ingredients brought to the table by our chefs are selected among the first fruits of every season and remind us of the beauty and sincerity of our Earth. Welcome to the MOOD.

È un antipasto che parla di Natale, di un giorno speciale, come risulta essere questa semplice, ma attenta preparazione di pesci regali, arricchita da una salsa esotica e fresca, ma ammorbidita dalle note rosse e invernali del melograno.

INGREDIENTI PER 8 PERSONE 1 Kg per qualità dei pesci scelti già preparati a filetto

PER IL DRESSING

PER LA MARINATURA

8 frutti della passione, 20 gr di zenzero grattugiato,

1.5 Kg di sale marino integrale, 1.5 Kg di zucchero di canna, 2 arance, 4 lime,

1 lime - buccia grattugiata, 1 melograno, olio d’oliva.

50 gr di zenzero, alcuni chicchi di pepe nero, citronella (lemon grass) a piacere.

PREPARAZIONE FASE 1 Mescolare insieme il sale, lo zucchero, la buccia grattugiata degli agrumi, grumi, lo zenzero grattugiato e alcuni chicchi di pepe nero schiacciati. Coprire prire il fondo di una pirofila con uno strato di questa mistura e stendere i filetti dii pesce, ricoprire quindi i filetti con un altro strato di mistura, facendo attenzione nzione a che tutto il pesce sia coperto. Mettere in frigo per 24 ore, avendo cura di girare i filetti di pesce sotto-sopra, sempre con la massima attenzione a che siano completamente coperti dal composto di sale. A marinatura terminata, lavare i filetti

  

sotto l’acqua fredda e asciugarli con carta da cucina. A questo punto procedere ad avvolgere i filetti di pesce nella pellicola e lasciarli a riposare in frigo per qualche giorno. FASE 2 Aprire a metà i frutti della passione, ricavarne il succo avendo cura di eliminare i semi, versare il succo nel mixer insieme allo zenzero e al lime, aggiungere il succo di metà melograno. Frullare con l’aggiunta di un goccio d’olio d’oliva. FASE 3 Disporre i filetti di pesce a ventaglio sul piatto di portata con al centro tro un’insalatina di finocchio. Condire con il dressing e decorare con i semi di melograno.

PRESENTAZIONE Disporre su un piatto da portata e decorare con chicchi di melograno e finocchio tagliato a fettine molto sottili.



fortevillage.com


GOURMET

RAVIOLO A PIRAMIDE

farcito con faraona e fegato grasso d’anatra, crema di porcini e tartufo nero. È un piatto sontuoso, con tutti ingredienti di prestigio, ma allo stesso tempo un piatto dai sapori forti invernali. Sicuramente degno di essere in tavola a Natale.

INGREDIENTI PER 8 PERSONE PER LA PASTA

PER LA SALSA

250 gr di farina Manitoba, 250 gr di semola di grano rimacinata,

400 gr di porcini freschi (o congelati),

4 uova intere, 3 rossi d’uovo, 30 gr di olio, 1 pizzico di sale.

500 ml di panna da cucina, 1 cipolla bianca,

PER LA FARCITURA

un rametto di timo, sale e pepe qb.

500 gr di petto di faraona, 200 gr di fegato grasso d’anatra, 1 cipolla bianca caramellata, qualche foglia di salvia, burro e olio per cuocere qb, parmigiano grattugiato a piacere, un pizzico di noce moscata, sale e pepe qb.

PREPARAZIONE FASE 1 Preparare la sfoglia impastando tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto to liscio e omogeneo, chiudere con la pellicola e lasciare a riposare per circa 2 ore. FASE 2 Tagliare il petto di faraona a cubetti e farlo rosolare in padella con un filo d’olio a fuoco vivace, aggiungere quindi il fegato grasso, la salvia e la cipolla caramellata. Salare e pepare e cuocere ancora per circa 2 minuti. Lasciare raffreddare e passare il tutto al mixer aggiungendo Parmigiano grattugiato e noce moscata a piacere. Frullare fino a far amalgamare bene tutti gli ingredienti. FASE 3 Stendere una sfoglia di circa 1 mm di spessore e ritagliare dei quadrati di circa 6/7 cm. Mettere una piccola noce del ripieno in centro, quindi unire i lati in modo da creare una piramide, avendo cura di schiacciare i bordi con le dita per sigillare il tortello. FASE 4 Tagliare e cuocere a fuoco lento la cipolla con un filo d’olio d’oliva, aggiungere i porcini e un rametto di timo. Unire la panna da cucina e un pizzico di sale e pepe, a piacere si può aggiungere del Parmigiano grattugiato. Frullare il tutto. FASE 5 Cuocere in abbondante acqua salata i ravioli a piramide. Scolare e passarli in una padella ben calda con burro e salvia. Intanto sul piatto di portata mettere una cucchiaiata di crema di porcini tiepida, adagiare i ravioli a piramide, e completare con del tartufo nero tagliato finissimo.

PRESENTAZIONE Accompagnare con tartufo nero, burro qb, alcune foglie di salvia.

fortevillage.com

35


36

INTRATTENIMENTO

INTRATTENIMENTO

37

La struttura, lanciata dal management del Resort, nasce da un importante investimento di circa due milioni di euro: vanta oltre cinquemila posti a sedere e più di milleduecento posti auto, realizzata in materiale ecocompatibile e in tempi da record dallo staff del Forte Village Resort. Un gioiello incastonato nell’ambiente circostante.

Il successo di un’idea che sposa cultura, ambiente circostante e show di valenza mondiale. Artisti di calibro, per pubblici diversi, che con un’agenda meditata confermano la bontà di un progetto artistico, economico e imprenditoriale. Articolo di

MARIO FRONGIA

Anche per queste ragioni, il brindisi per i quattro

Il grimaldello per conquistare estimatori sparsi

eventi dell’estate 2016 è più che meritato.

per il pianeta. Da qui, con la giusta pianificazione

Con Fiorello al debutto, Anastacia, Renzo Arbore

delle date, con tenori, soprani e direttori acclarati,

e l’Orchestra italiana e Andrea Bocelli a seguire,

la certezza che l’Aida sia l’assist adatto ad invogliare

non poteva esserci un avvio migliore. “E nel

gli appassionati dei cinque continenti. Un gol con

2017 partiamo con le opere liriche di rilevanza

un netto riverbero sull’economia del territorio.

internazionale” rimarca Lorenzo Giannuzzi,

Insomma, la storia del turismo isolano ha dalla sua

Direttore Generale del Forte Village Resort.

un altro prezioso capitolo. Con una garanzia

Il dna dell’Arena è nitido: l’intera area ne

di vittoria che sta in piedi senza sforzi: il brand

ha beneficiato ed è stata inaugurata una location

e il know how griffato Forte Village.

Foto di repertorio di Forte Arena.

di alto profilo con opzioni interessanti per l’intera Sardegna. Il successo della struttura è inequivocabile. Le quattro serate hanno lasciato intendere che il percorso è quello giusto. Ma al Forte Village colgono l’attimo e non amano crogiolarsi sulle vittorie. Gli executive del Resort hanno già messo nel radar la prossima annata. “Partiamo con un accordo di pregio siglato con il Teatro Lirico di Cagliari. Apriremo la stagione a giugno con l’Aida. Gli interpreti - sottolinea Domenico Bagalà, responsabile dell’Arena dobbiamo ancora confermarli ma è certa la presenza dell’orchestra e del coro del Teatro Lirico”. Ovvero una settantina di musicisti e sessanta coristi con curriculum ad hoc. Un bel colpo se si pensa anche all’altra news: “Amplieremo il palco, passerà da 20 metri di lunghezza frontale a quasi il doppio.

Foto di repertorio di Forte Arena.

Un investimento che ci permette di poter ospitare gli artisti su una sezione scenica di oltre 600 metri quadri”. Bagalà si concede un sorriso. Ingegnere, esperto di trasporti, logistica e movimentazioni

GIÀ AL LAVORO PER IL PROGRAMMA DEL PROSSIMO ANNO. AD APRIRE LA STAGIONE L’A IDA, IN COLLABORAZIONE CON IL TEATRO LIRICO DI CAGLIARI.

via mare, ha ritrovato linfa ed entusiasmo nella squadra e nei progetti coordinati da Lorenzo Giannuzzi. “Dopo la classica di altissimo livello, proseguiamo a luglio e agosto con almeno quattro concerti, ma potrebbero essere di più, per ciascun mese. Gli artisti? Star indiscusse”. Insomma, la Forte Arena indossa la maglia dei luoghi cult e in ambito nazionale gareggia con Taormina e Verona. Reduce da un viaggio che con Fiorello, Anastacia, Arbore e Bocelli ha colto il consenso di critica, pubblico e istituzioni. Il bouquet 2016 ha incasellato splendide storie artistiche, musicali e di intrattenimento e ha messo

Foto di repertorio di Forte Arena.

fortevillage.com

assieme eccellenze e mondi differenti. Uno scenario che si riapre con la lirica di qualità.

Foto di repertorio di Forte Arena.

fortevillage.com


EVENTI

39

SOLO AL FORTE VILLAGE Scopriamo cosa ha reso unica l’estate 2016. RISTORAZIONE

BeachHouse Sylt

AGOSTO

AGOSTO LUGLIO

Somewhere in the dunes, there is a place of happiness, silence and peace. With a wonderful view over the north sea the Beachhouse-Sylt is located in the south of the capital Westerland on the island of Sylt. To make every day unique is the philosophie of Jan Scharfe (owner) and his team.

LUGLIO

AGOSTO

LUGLIO

LUGLIO

Insieme per cucinare e divertirsi.

Nei mesi di luglio e agosto, lo chef

Cena con vista al ristorante

Da quest’anno, il Forte Gourmet

Gli chef Gianluca Fusto, Emanuele

stellato Carlo Cracco ha deliziato

di Emanuele Scarello,

si trasforma in una scuola d’alta

Scarello, Rocco Iannone, Pierre Meneau,

gli ospiti del Resort in una serata

la “Trattoria Italiana”, sull’esclusiva

cucina con la Cooking Academy

in collaborazione con Cantina Aneri,

Gourmet in collaborazione

terrazza sul mare.

aperta agli ospiti.

hanno dato vita ad una esperienza unica

con Pommery.

per gli ospiti del Resort, una serata a

“The stars at this awesome place are my guests, the products and the ocean!“ says Jan Scharfe The menu changes every day to stay interesting for the locals and the tourists.

otto mani, dove l’estro dei quattro si è mescolato ai fornelli per creare un viaggio alla scoperta di sapori indimenticabili.

Freshness and quality are the main points in the kitchen of the Beachhouse-Sylt. In the season Hendrik Kleist (Chef) always gets up at 5:00 in the mornig to get the best products from the local fishermen. Also beef, lamb and most of the vegetables are from local farmers.

SERATE SPECIALI

A big choice of Champagne mixed with great white and redwines from all over the world leave nothing to be desired. 364 days in the year the Beachhouse-Sylt welcomes his guest from 11:30 to open end. Hope to see you soon on the roof of the island

SETTEMBRE GIUGNO

BeachHouse Sylt Käpt‘n-Christiansen-Str. 41a 25980 Sylt OT Westerland Germany

AGOSTO GIUGNO

13 LUGLIO

LUGLIO

Ben trenta chef stellati si sono

Aperitivo di inaugurazione

One man show d’autore,

Serata in Piazza Maria Luigia

alternati sul palcoscenico

dell’esclusivo Damiani Shop

firmato Fiorello,

con Ricchi e Poveri e Pupo,

della terrazza Forte Bay.

con una sfilata in Piazza.

per l’inaugurazione

vincitori dei format UK.

della nuova Forte Arena.

Immancabili nella piazza del Forte.

Telefon: +49 4651 288 78 www.beachhouse-sylt.de

fortevillage.com


40

EVENTI

ACCADEMIE SPORTIVE

SETTEMBRE GIUGNO

13 AGOSTO

LUGLIO

AGOSTO

Carlo Cudicini 18/06 - 26/06

Sfida tra star della racchetta

Cosa ci fanno Fiorello, Meloccaro,

Sulla pista del parco divertimenti

Paulo Ferreira 25/06 - 03/07

al Tennis Champions

Ilie Nastase e Magnus Larsen

Leisurland del Forte Village,

Dennis Wise 16/07 - 23/07

Tournaments, con il faccia a faccia

su uno dei 12 campi di tennis

i kart si sfidano fino all’ultima

Tore Andre Flo 25/07 - 01/08

tra Paul Haarhius e Dominik

del Forte Village? Semplice, danno

curva nella competizione offerta

I grandi campioni non mancano

Hrbaty.

vita ad uno dei match più esilaranti

da Maserati Main Sponsor.

mai sul prato del Forte Village.

di sempre.

ITALIAN CREATIVITY IS RECOGNIZED EVERYWHERE. It transpires from that distinctive Made in Italy

culture of taste and style. This is us: an Italian

allure that a brand can convey. This is the mission

communication group that through brand

of Italia Brand Group. Giving a Brand that

competence, creative thought and technological

unique charisma that stems from a deep-seated

innovation aims to build “Italy-minded” brands.

COMMUNICATION CONSULTANCY

BRAND DESIGN

PRODUCT DESIGN

PACKAGING

ADVERTISING

30 OTTOBRE Forte Village e Challenge Family

Al Forte arriva lo Sport Academy

ancora una volta insieme per

Center. Quattro scuole per affinare

un’altra gara internazionale

i talenti della danza, della boxe,

di Triathlon, sfidando ogni

del ping-pong e... uno per

resistenza.

l’illusionismo e per i giochi

DIGITAL ENVIRONMENT

STORE AND HOSPITALITY CONCEPT

ARCHITECTURE AND RETAIL

di prestigio, con la Marvin’s Magic Academy.

T U R I N

fortevillage.com

M I L A N

www.italiabrandgroup.com

R O M E


42

EVENTI

PER I BAMBINI

FESTE

AGOSTO

AGOSTO AGOSTO

LUGLIO

LUGLIO

AGOSTO

Il famoso trenino Thomas torna

Un vero paese delle meraviglie.

La Children’s Wonderland si tinge

Al Forte Fortissimo la notte

a fare tappa alla Children’s

Ogni giorno, alla Children’s

di rosa. Con Barbie, la bambola più

è piccola. Hawaian Party,

Wonderland.

Wonderland, creatività e fantasia

amata di sempre, le sorprese non

una delle tante serate a tema

si scatenano con le feste a tema.

finiscono mai.

che hanno movimentato l’estate sotto le stelle del Forte Village.

ACQUAFORTE SPA

EVENTI

FAST IS NOT ENOUGH You will lose $2.5M in sales this year with every second of delay in page load time on your website*. Don't let it happen to you. *If your website makes $100K a day

Source: Akamai.com

GET A FREE SPEED CHECK. AGOSTO GIUGNO

LUGLIO

AGOSTO

Nuove sinergie da sperimentare

Nell’Oasi della Spa, è stato

Lo chef Righotier delizia i palati degli ospiti invitati alla Cena di Rolls

nascono dalla fusione

inaugurato il Performance Center

Royce. Lo stile raffinato dei piatti si affianca a quello elegante

tra Acquaforte e Sisley Paris.

coordinato dal preparatore atletico

e intramontabile del marchio.

delle stelle del calcio Giampiero Ventrone.

fortevillage.com

AKAMAI BOOSTS YOUR WEBSITE PERFORMANCE. AND YOUR BUSINESS, TOO.

akamai.77agency.com

Akamai Partner

MOSCOW

LONDON

MILAN

+39 02 4953 2705 moscow@77agency.com

+44 20 7831 5392 london@77agency.com

+39 02 4953 271 milan@77agency.com


ACCADEMIE SPORTIVE

45

DANZA, MAGIA, BOXING E PING PONG: QUATTRO ARTI ED UN SOLO TETTO Le nuove accademie del 2016 e altre importanti novità in arrivo. Il desiderio di una vacanza nasce quando ci si vuole concedere qualcosa a cui spesso si è costretti a rinunciare.

Ognuna di queste discipline è stata trattata

di omologazione internazionale nelle gare

approfonditamente e su più livelli di esperienza,

e ospitare i campionati del mondo di Rental Kart,

in modo da garantire la partecipazione

aperti a tutti, anche agli amatori che desiderano

di tutti. La prossima estate, invece, lavoriamo

partecipare alle gare di qualificazione.

Ed è curioso notare come al Forte Village

all’inserimento di nuove discipline, per cercare

E poi ci sono il ciclismo e il Triathlon,

lo sport sia quel “qualcosa” che nessuno si lascia

di abbracciare il benessere sportivo in tutte

con le accademie da maggio a settembre.

scappare quando ha, finalmente, un po’ di tempo

le sue forme. Posso anticipare con certezza

da dedicare a se stesso e al proprio benessere

che ci sarà una scuola di ginnastica artistica,

fisico. Tutti gli ospiti del Resort, di ogni fascia

per tutte le età.

Certamente. È una disciplina molto amata

di età, infatti, si dimostrano sempre interessati e partecipativi all’attività sportiva, in tutte

— Il tennis resta un grande classico al Forte Village.

— Qual è stata la più grande

e frequentata dai nostri ospiti e l’anno prossimo

le sue declinazioni (dalle discipline alla palestra,

soddisfazione della stagione?

aggiungeremo ancora due campi interni

passando per gli allenamenti per migliorare

L’intrattenimento sportivo sui bambini è stato

alla già ampia struttura dedicata.

l’aspetto esteriore e le funzionalità del corpo,

un vero successo. Spesso, si tratta di ragazzi

Ospiteremo ancora i tornei ITF da marzo

la preparazione atletica e le gare). “Lo dicono

che vivono in città come Londra, Mosca, Milano,

a maggio e poi, di nuovo, da settembre

i dati”, spiega Angelo Giannuzzi, direttore dello

Parigi, dove hanno difficoltà a reperire una vasta

a novembre, in cui si sfideranno le categorie

Sport Academy center, la novità sportiva del 2016.

gamma di attività in un unico luogo come

maschile, femminile e doppio per un montepremi

“A settembre è stato tempo di bilanci, si analizzano

qui al Forte. Non solo, la mescolanza

di 25 mila dollari. Nella nostra scuola,

i numeri di alta stagione, si interpretano

delle lingue e il confronto con chi viene

poi, sono presenti nove maestri professionisti

i gusti dei nostri ospiti, cosa hanno gradito,

da lontano durante le attività sportive

che parlano sedici lingue.

cosa ci hanno consigliato, e così lavoriamo

arricchiscono il bagaglio culturale del bambino

È un’attività che piace molto anche alle star.

per dare sempre il meglio nell’offerta sportiva,

e la sua conoscenza del mondo.

Lo scorso Ferragosto, sui nostri campi, si è tenuto il Fiorello and Friends, un match

restando in linea con lo stile del nostro brand”. — Ci dia un’altra anticipazione sulla

molto divertente a cui ha partecipato

prossima estate…

lo showman insieme a Carlo Cracco,

agli ospiti del Forte Village?

Il nostro kartodromo sarà messo a nuovo.

Stefano Meloccaro e il campione Arthur Larsen,

Le accademie sportive sono state gettonatissime,

Sarà ampliato, per rispettare le regole

davanti ad una tribuna di 400 spettatori.

— E cosa è piaciuto, quest’anno,

un aspetto che continueremo a sviluppare, integrando nuove discipline. In generale abbiamo registrato che lo sport è apprezzato a 360° dai nostri clienti. Dal nautico al tennis quasi tutti puntano sullo stare bene e sono anche in tanti coloro che scelgono di ritrovare la forma fisica proprio durante le vacanze, magari per potersi concedere qualche piacere in più a tavola senza comprometterla. — Qual è il punto di forza del nuovo Academy center?

www.bonfissuto.com To order your Christmas “Panettone” info@bonfissuto.com

Quest’anno abbiamo inserito quattro categorie di altissimo livello: danza, ping pong, la scuola di magia e la boxe di Frank Buglioni.

fortevillage.com


46

INTERVISTA

INTERVISTA

Gian Paolo

Il volley, il calcio e ora il golf. Ma anche scrittore, commentatore e docente universitario. Gian Paolo Montali è uno di quelli che lo sport non solo lo vive, ma lo attraversa, lo influenza, lo professa. Da quell’esordio nel 1986 come allenatore del Santàl Parma, di successi ne ha collezionati tanti: nominato CT della nazionale italiana di volley maschile nel 2003, in cinque anni ha portato a casa due ori europei e un argento alle Olimpiadi 2004, cinque scudetti in quattro città diverse, diciotto coppe europee e un mondiale. Poi, è stata l’era del calcio: consigliere d’amministrazione della Juventus dal 2005 al 2009, passa all’A.S. Roma, prima con il ruolo di coordinatore generale, poi come direttore generale del club giallorosso fino al 2013. Oggi, la nuova mission di Montali si chiama Ryder Cup 2022, di cui è direttore: la sfida tra Europa e Stati Uniti che si giocherà, per tre giorni, sui campi da golf e per di più in Italia, dove questa disciplina è ancora per molti un mondo da scoprire e, soprattutto, da apprezzare.

MONTALI

(foto della Federazione Italiana Golf).

Il Volley, il calcio e ora il golf.

(foto della Federazione Italiana Golf ).

47

IL GOLF È L’UNICO SPORT SENZA ARBITRO, PERCHÈ IL RISPETTO DELLE REGOLE È ALLA BASE DELLA SUA ESSENZA.

(foto della Federazione Italiana Golf).

stiamo mettendo in campo le cose cambieranno. Lavoreremo sulla

del miglior Resort del mondo, che è proprio in Sardegna e a due

nel nostro Paese porterà la sua firma. Possiamo definirla

del Governo e del Coni, oltre che nuovi posti di lavoro.

comunicazione, sul marketing strategico e soprattutto sui valori

passi dal campo. Sono stato recentemente al Forte Village e ho potuto

un ambasciatore del golf in Italia?

In termini economici, qual è il potenziale della manifestazione?

del golf. Le dico una cosa: il golf è l’unico sport senza arbitro.

constatare personalmente l’incrocio magico della struttura

Tra i ruoli che il presidente della Federazione Golf, Franco Chimenti,

Uno studio da noi commissionato ha quantificato la ricaduta

Perché il rispetto delle regole è alla base della sua essenza.

e della natura.

mi ha affidato, oltre all’organizzazione della Ryder, c’è proprio quello

economica: un valore di un miliardo e cinquanta milioni di euro

Per questo vogliamo portarlo anche nelle scuole.

di occuparmi dello sviluppo e della crescita del golf in Italia, mettendo

nei prossimi undici anni. Inoltre l’evento difenderà i posti di lavoro

— Gian Paolo Montali, la prima volta di una Ryder Cup

— La Ryder italiana vale anche investimenti da parte

— Il primo amore non si scorda mai e per lei è di certo — Qual è l’approccio dei professionisti del golf (pensiamo

il volley. Il calcio, si sa, corre su altri binari. Come è arrivato,

a frutto il mio know-how di persona che ha fatto sport e ha vinto

esistenti del settore e li aumenterà, attraendo con il suo appeal

molto, per far capire che il golf è uno sport vero, con valori veri.

i grandi sponsor. Infine, sarà l’occasione per far decollare il turismo

a statunitensi e anglosassoni) ad una Ryder Cup Made in Italy?

invece, al mondo del golf?

In questo senso sì, mi sento un po’ ambasciatore.

golfistico nel nostro Paese, che ben si presta per ovvi motivi,

Grandissimo entusiasmo. Quando lo abbiamo comunicato, abbiamo

Walt Whitman diceva: “Mi contraddico? Ebbene sì, sono vasto,

notato che l’informazione di maggiore appeal è che verrà disputata

contengo moltitudini”. Citazioni a parte, non c’è differenza tra

a Roma. E le confesso che ancor più grande, (mi è stato riferito

gli sport se si bada alla cultura di fondo, uguale per tutti. Io sono

scherzosamente ma neanche tanto), è stato l’entusiasmo delle mogli

una persona molto fortunata perché ho sempre lavorato nello sport,

dei professionisti, che potranno in quei giorni godersi il fascino

divertendomi molto. Pensi, io ho studiato medicina, avrei dovuto fare

della Capitale. Per non parlare poi della soddisfazione dei campioni

il dentista e restare chiuso in uno studio tutto il giorno… invece,

italiani, e non solo per la Ryder, ma anche per gli Open e i tornei

ho avuto questa grande opportunità, per la mia curiosità di fondo

milionari che verranno disputati in Italia.

e per la voglia di imparare sempre qualcosa di nuovo. Ho frequentato

con tutto l’indotto che ne consegue. — Ci racconti di più di questa competizione. Quali sono i numeri, in tema di giocatori e spettatori che orbitano

— Perché parla di undici anni?

intorno a quest’evento?

Perché la condizione trattata con il marchio Ryder Cup

Abbiamo una visione a lungo termine, lungimirante. Per attuarla, abbiamo

è che la Federazione Italiana Golf organizzi ogni anno, per i prossimi

chiesto la partecipazione del governo italiano, che ha fornito anche le

undici, un Open con montepremi da 7 milioni di euro, un record,

garanzie ai proprietari inglesi del marchio Ryder Cup,

per portare in Italia i migliori giocatori del mondo e quindi

e l’impegno del Coni e in prima persona del presidente Giovanni Malagò.

far appassionare il nostro pubblico a questo sport. Quindi l’intero

Nei giorni scorsi sono stato negli Usa per assistere proprio alla Ryder Cup

progetto finirà in effetti nel 2027. L’intenzione è di far crescere

2016: sei giorni in tutto, con cinquantamila persone sugli spalti durante

la cultura e la conoscenza di questo sport in Europa e soprattutto

le gare e anche quarantacinquemila per vedere le sessioni di allenamento

in Italia, un Paese che per conformazione geografica e ricettività

dei campioni. La Ryder è, inoltre, il terzo evento mondiale per visibilità

sembra nato apposta per ospitarlo.

mediatica, e pensi che al primo posto c’è la finale dei mondiali di calcio e al secondo le olimpiadi. Per gli americani la Ryder è un Superbowl

— Qual è lo stato attuale della “cultura del golf” in Italia

moltiplicato per sei giorni. Ogni buca del percorso ha accanto un anfiteatro

e quale riscontro si aspetta da parte del nostro pubblico?

per 5-10 mila persone. Ecco, questo dovremo farlo anche in Italia.

Al momento, in verità, piuttosto bassa. Ma con gli eventi che

fortevillage.com

il volley da giovane, vincendo molto, il calcio da uomo maturo — Scenario della competizione sarà il Circolo Massimo Simone

e adesso il golf, in un momento della vita in cui mi è piaciuto accettare

di Roma, ma anche il campo di Is Molas in Sardegna, proprio

una sfida difficile. Poi, si vedrà. Vuol sapere la verità?

a due passi dal Forte Village. Dal punto di vista delle strutture,

Non so neanche se il golf sarà l’ultimo sport del quale mi occuperò.

abbiamo tutte le carte in regola per essere all’altezza dell’occasione? Gli undici Open e i Challenge cercheremo di distribuirli sul territorio e di sicuro sulle isole. Ci piacerebbe molto se Is Molas si candidasse Intervista di

perché la Sardegna è il luogo ideale anche per le strutture ricettive. Non è un caso se questa intervista sarà pubblicata sul magazine

L U C I A N O TA N C R E D I fortevillage.com


48

CULTURA SARDA

CULTURA SARDA

NATURA millenaria Un percorso solido e affascinante.

Mosaico che assembla storia, tradizioni e fede in un oceano di colori. E aromi, fragranze e desideri: la Sardegna, paradiso mozzafiato in quadricromia.

49

secolo avanti Cristo. Battezzato Su nuraxi,

Sa cantada a is piccioccas, serenata che punta

è stato portato alla luce negli anni ’50 dagli

alla conquista della futura moglie. A seguire, il

scavi guidati dall’archeologo Giovanni Lilliu.

trasporto del corredo nella casa dei futuri sposi.

Il villaggio, Patrimonio mondiale dell’umanità,

La vestizione della coppia, nelle lollas, tipiche

visitabile 365 giorni all’anno, vale attenzioni

case campidanesi, precede la benedizione

e lascia il segno. Indelebile. Ricordi simili

dei rispettivi genitori con l’aspersione del capo

Pettinata dal maestrale, ornata da un habitat

a confetti, chicchi di riso e spighe di grano

con sale e grano e la rottura di un piatto ai piedi

naturale millenario, suggellata da riti e usanze

che rallegrano il cielo di Selargius. Popolosa

degli sposi. La fiesta lievita. Lo sposo viene

consolidate, l’isola dei Quattro mori va scoperta

cittadina dell’hinterland cagliaritano è nota

accompagnato dai suonatori di launeddas a casa

con passo felpato. Lontano da isterie, escursioni

per Sa coja ceraxina. Un matrimonio in catene,

della sposa. Assieme vanno alla chiesa romanica

last minute, luoghi comuni del mordi e fuggi.

suggestivo, capace di rubare l’anima ai visitatori.

di San Giuliano. In un tripudio di canti religiosi

Dal capoluogo regionale ad alcuni dei suoi centri

Le origini dell’Antico sposalizio selargino

in sardo i due firmano il contratto nuziale.

di maggior pregio, una folata di architetture,

si perdono nella notte dei tempi e vengono

La fase più glamour? La coppia si scambia una

paesaggi e magie di un territorio che persuade.

riproposte annualmente tra la prima e la

promessa d’amore scritta che verrà svelata solo

L’arte del silenzio e della riflessione. Villaggi,

seconda settimana di settembre. Un rito nuziale

il venticinquesimo anno di matrimonio.

fortezze, chiese rivelano una terra tanto aspra

a tappe. Intrigante e carico di pathos: alla vigilia

Infine, il rito dei riti: lo sposo infila il dito

quanto ricca di appeal. Le tv di mezzo mondo,

della cerimonia lo sposo viene accompagnato

mignolo di una mano della futura compagna

ad esempio, si contendono quella che nel bacino

dagli amici in costume tradizionale, sotto la

di vita nell’anello di una catena che le cinge

del Mediterraneo è ritenuta la sagra delle sagre.

casa della fidanzata. Dal carro addobbato parte

la vita. Il legame è blindato. O almeno, si spera.

Devozione e folklore in memoria del martire guerriero, Sant’Efisio. Cerimonia e liturgia religiosa da quasi quattrocento anni scandiscono il Primo di maggio a Cagliari. Oltre seimila isolani sfilano nei costumi caratteristici, ricchi d’oro, seta, velluti e cuoio. Fisarmoniche e launeddas per colonna sonora, un viaggio a ritroso nel tempo. Impreziosita dai canti tipici, la sfilata in onore del protettore del capoluogo regionale si snoda solenne e appassionata nel centro città. Una passerella per decine di migliaia di turisti e fedeli che commuove e incuriosisce. La processione è una grande e passionale kermesse anche per i laici. I miliziani a cavallo, il cocchio del Santo salutato dal fragore delle

(foto di Dario Sequi).

sirene delle navi in porto, campane a distesa, pizzi, broccati e monili di altissima qualità indossati da uomini, donne e bambini. Ma è lo sfarzo degli abiti femminili ad ammaliare i turisti: (foto di Dario Sequi).

la Sardegna in rosa calpesta con garbo

IL FORTE VILLAGE REGALA ANCHE SCORCI DI TERRITORIO DISTANTI DAI SOLITI CLICHÉ.

Sa ramadura, meraviglioso prato di petali ed essenze posati sulla centralissima via Roma. Una piscina di fiori ai piedi del Municipio. L’atto simbolico che conduce la festa, i credenti e i gioghi di buoi addobbati a meraviglia, tra pannocchie e arance, verso Pula. Sant’Efisio protegge i sardi e i suoi ospiti: una buona ragione per non perdere uno spettacolo unico che coinvolge l’intera isola. E quando si parla di territorio, nel versante sud occidentale vanno rimarcate le sensibilità mostrate agli ospiti dal Forte Village. Il Resort regala anche scorci di Sardegna distanti dai soliti cliché. Ad esempio, per giapponesi, francesi e statunitensi. Dal 1997 perla nel campionario dell’Unesco, di inestimabile pregio archeologico, a mezzora d’auto da Cagliari, il territorio nuragico offre un’atmosfera Articolo di

MARIO FRONGIA fortevillage.com

particolare. Fin dall’antichità sede del potere in un’area economicamente florida e snodo di comunicazione, il sito risale al quindicesimo

(foto di Dario Sequi).

la gita al Villaggio nuragico di Barumini: must

(foto di Dario Sequi).

fortevillage.com


50

GIFT IDEAS

GLI IMPERDIBILI Una selezione degli accessori più fashion di quest’inverno!

<<<

<<< FELPA GUCCI

FELPA CON DECORAZIONI FLOREALI DOLCE&GABBANA

BORSA PEEKABOO FENDI BAGUETTE FENDI

GIUBBOTTO IN JEANS GUCCI

BORSA SICILY MEDIA IN PELLE DAUPHINE DOLCE&GABBANA

DÉCOLLETÉ TACCO MEDIO CON MOTIVO ZEBRATO GUCCI BORSA A SPALLA DIONYSUS RICAMATA IN PELLE GUCCI

fortevillage.com


Uniq winter ita