Page 1

WORLD SOCIAL AGENDA 2017 Migrazioni e diritto al futuro www.worldsocialagenda.org


WORLD SOCIAL AGENDA 2016-2017 ARMI E BAGAGLI - Migrazioni e diritto al futuro

WORLD SOCIAL AGENDA 2016-2017 ARMI E BAGAGLI - Migrazioni e diritto al futuro Presentazione generale La World Social Agenda (WSA) è un percorso culturale ed educativo di Fondazione Fontana Onlus che nasce nel 2000 nei territori di Padova e Trento e si sviluppa principalmente nelle scuole con particolare attenzione ai giovani e alle giovani, che ne diventano i destinatari ed i protagonisti allo stesso tempo. Operando primariamente insieme alle scuole, la WSA ha come interlocutori preferenziali gli insegnanti ai quali si rivolge non solo come destinatari della formazione sulle tematiche che vengono proposte poi nelle classi, ma sempre di più quali partner con cui costruire i percorsi educativi. Un’attenzione particolare viene rivolta poi alle famiglie che negli ultimi anni sono state raggiunte attraverso momenti di attività e riflessione con i figli e momenti di restituzione alla fine dei percorsi, riconoscendo così alle ragazze ed ai ragazzi un ruolo fondamentale nella sensibilizzazione e nella diffusione di una cultura dei diritti e di una cittadinanza attiva. Per quanto riguarda le tematiche, dopo due cicli legati ad un approfondimento delle culture dei diversi continenti (2000-2003 e 2004-2007), dal 2008 al 2015 si è scelto di ripercorrere a ritroso, dall’ottavo al primo, gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio, proponendone uno all’anno al mondo della scuola e ai territori coinvolti. Chiuso il ciclo sugli Obiettivi del Millennio, dall’anno scolastico 2015-2016 la WSA ha aperto un biennio che affronta due tematiche globali non esplicitamente considerate negli obiettivi di sviluppo del millennio e su cui la scuola stessa ha sollecitato una riflessione: la guerra (a.s. 2015-16) e le migrazioni (a.s. 2016-17). Come nei precedenti cicli, le tematiche vengono proposte attraverso degli approfondimenti culturali che forniscano chiavi di lettura per comprendere la complessità dei fenomeni. Le attività proposte – progettate in modo differente per le diverse fasce d’età - hanno l’obiettivo di mettere in evidenza la vicinanza di queste tematiche con i vissuti personali di ciascuno. Le realtà globali si incrociano così con quelle locali e quelle locali aiutano a comprendere quelle globali in un’alternanza di proposte che, pur adattate alle fasce d’età dei giovani coinvolti, non perdano di vista la complessità. Per info: www.worldsocialagenda.org. Tematica Il progetto intende affrontare il tema del fenomeno migratorio e dei diritti umani legati alla libertà di movimento e alla costruzione di un progetto di vita degno, favorendo la comprensione di alcuni aspetti ad esso relativi secondo una prospettiva che consideri la dimensione storica, geografica, politica, sociale ed economica. Per quanto riguarda i DOCENTI, che vengono coinvolti in un ciclo di incontri di formazione (vd. paragrafo relativo), verrà utilizzato un approccio scientifico, con la presentazione e l’approfondimento di dati, statistiche, numeri, informazioni sul tema, e verrà dato spazio a esperienze positive di migrazione e di gestione del fenomeno migratorio. Vista la vastità del fenomeno migratorio, si ritiene opportuno affrontare i temi con un approccio che tenga conto della dimensione globale. Nell’approfondimento di una tematica così complessa e sfaccettata, sono stati individuati una serie di filoni tematici che verranno affrontati più in profondità con i docenti. In particolare si cercherà di costruire un linguaggio adeguato per parlare delle migrazioni, per evitare errori, etichette apposte in maniera scorretta, generalizzazioni, e anche per essere in grado di interpretare correttamente il fenomeno al di là di ciò che viene presentato comunemente dai media. Ci si interrogherà inoltre sul ruolo dei mezzi di comunicazione nel veicolare e costruire la conoscenza e la rappresentazione del fenomeno migratorio. Si affronterà l’analisi delle migrazioni dal punto di vista culturale, di come lo stabilirsi dei migranti in un determinato luogo e gli incontri e i confronti che ne conseguono siano fondamentali – e lo siano stati nel corso della storia - per la costruzione della nostra cultura, in termini di valori, diritti, consuetudini. A questo proposito si sottolinea l’importanza delle radici, intese non come identità chiusa ma come ciò che permette alla pianta di crescere con i rami che si aprono all’esterno, e quindi del tessuto (sociale) in cui si è immersi. Si cercherà di favorire nei docenti una nuova consapevolezza che fornisca strumenti per una cittadinanza attiva sensibile e attenta. 2


WORLD SOCIAL AGENDA 2016-2017 ARMI E BAGAGLI - Migrazioni e diritto al futuro Verranno presi in analisi i diversi tipi di migrazioni in base alle motivazioni che spingono le persone a spostarsi: ragioni economiche, politiche, e così via, così come l’impatto economico che hanno le migrazioni in termini di PIL, introiti fiscali, rimesse ecc. Per quanto riguarda gli STUDENTI, i percorsi partiranno dai vissuti e dalle esperienze delle classi, tenendo conto delle complessità e delle differenze che ciascuna di essa esprime. Anche attraverso la conoscenza delle storie di migrazioni più comprensibili per gli studenti, si arriverà a condividere una riflessione più ampia sul fenomeno migratorio. Nell’affrontare questa riflessione verranno forniti dati ed informazioni adeguati alla fascia di età con cui si andrà a lavorare. Per questo i laboratori saranno progettati in modo differenziato a seconda dell’età. L’approccio biografico, attraverso testimonianze, narrazioni, racconti e vissuti, risulta essere molto efficace nel legare alle vite quotidiane degli studenti fenomeni che sembrano lontani. Nello svolgimento delle attività si terrà necessariamente in considerazione il fatto che nelle classi potranno essere presenti studenti che vengono da vissuti di migrazione e che si verrà in contatto con una molteplicità di situazioni e sensibilità diverse. L’obiettivo che ci si pone è che le attività siano inclusive e che possano essere un’occasione di arricchimento per tutti: in stretto collegamento con gli insegnanti di classe, si cercherà quindi di tenere conto e di valorizzare i vissuti e le esperienze di tutti. L’approccio adottato non intende fornire risposte o soluzioni, ma cercherà di facilitare la riflessione e sollevare interrogativi facendo emergere la complessità delle tematiche analizzate. Esso si propone inoltre di evidenziare le connessioni tra realtà globale e locale, aiutando ad interpretare il “qui ed ora” alla luce di una più ampia prospettiva storica e geografica. Obiettivi Obiettivo generale Avviare una riflessione sul tema del fenomeno migratorio e dei diritti umani legati alla libertà di movimento e alla costruzione di un progetto di vita degno. Obiettivi specifici  Promuovere informazione e formazione sul tema del fenomeno migratorio, affinché possano essere maggiormente compresi alcuni aspetti ad esso relativi all'interno di una più ampia cornice geostorica, politica, sociale ed economica.  Promuovere una cultura dei diritti della persona umana quali irrinunciabili premesse per qualsiasi forma di convivenza civile.  Promuovere e diffondere esperienze virtuose nell’ambito delle migrazioni.  Promuovere la formazione di una nuova consapevolezza nei giovani cittadini in modo che ciascuno possa dare il proprio contributo in termini di cittadinanza attiva. Beneficiari del progetto Grande attenzione viene dedicata alla formazione dei docenti, in modo che i percorsi proposti non rimangano ”esterni” al mondo della scuola, estemporanei e quindi di impatto limitato, ma divengano parte dei curricula scolastici, patrimonio degli insegnanti, che hanno l’opportunità di trasferire le conoscenze ricevute attraverso la formazione proposta e di utilizzare le metodologie presentate nel corso del progetto. Beneficiari del progetto sono inoltre gli studenti della scuola primaria e della scuola secondaria di I e II grado, con cui si lavorerà in modo diretto e differenziato a seconda delle età e dei gradi scolastici. Attraverso il lavoro con le scuole ci si propone di raggiungere le famiglie per coinvolgerle nella riflessione e nell’approfondimento che il progetto propone ai figli e alle figlie. Fondazione Fontana opera in stretta collaborazione con una molteplicità di amministrazioni locali e soggetti della società civile organizzata –associazioni, cooperative sociali, realtà del terzo settore- che divengono beneficiari e allo stesso tempo protagonisti degli interventi. Tali soggetti vengono coinvolti in quanto attori fondamentali per progettare e promuovere nel tessuto territoriale iniziative volte alla sensibilizzazione in merito alle tematiche approfondite dai percorsi della WSA. Grazie alla azione dei più giovani protagonisti e della rete di tutti i soggetti partecipanti, beneficiaria ultima del progetto risulta essere l'intera cittadinanza dei territori coinvolti.

3


WORLD SOCIAL AGENDA 2016-2017 ARMI E BAGAGLI - Migrazioni e diritto al futuro Cronogramma Attività

Luogo di svolgimento

1. Costituzione/attività della rete progettuale 2. Elaborazione del dossier tematico 3. Informazione docenti/Seminario di presentazione percorso 4. Formazione docenti 5. Produzione pubblicazioni 6. Realizzazione percorsi scuole primarie e secondarie di I grado 7. Realizzazione percorsi scuole secondarie di II grado 8. Incontri di valutazione percorsi scuole 9. Eventi territoriali 10. Mostra itinerante

Padova Padova Padova e provincia Padova e provincia Padova Padova e provincia Padova e provincia Padova e provincia Padova e provincia Padova

Tempi

Luglio 2016 – Giugno 2017 Luglio – Settembre 2016 Settembre 2016 Ottobre 2016 – Dicembre 2016 Settembre 2016 – Giugno 2017 Novembre 2016 – Maggio 2017 Ottobre 2016 – Maggio 2017 Maggio 2017 Aprile - Maggio 2017 Maggio – Dicembre 2017

Attività Attività

Rete Studio, ricerca dossier tematico Corso formativo

Percorsi scuole

Manifestazione / spettacolo Pubblicazione (cartacea o multimediale)

Denominazione  Creazione di una rete di soggetti istituzionali e non, con diverse competenze educative e/o legate ai temi della migrazione e del diritto al futuro con cui coprogettare il percorso  Realizzazione di un dossier tematico su Migrazioni e diritto al futuro ad uso degli insegnanti e degli studenti che partecipano al progetto e sua pubblicazione sul sito www.worldsocialagenda.org  Percorso formativo e di progettazione per lo staff di Fondazione Fontana e per la rete delle realtà coinvolte nella realizzazione dei percorsi scolastici strutturato in quattro incontri  Percorso formativo per docenti ed educatori sulle tematiche del progetto da svolgersi in quattro incontri  Percorsi laboratoriali nelle scuole primarie e secondarie di I grado sulle tematiche di progetto  Percorsi nelle scuole secondarie di II grado: percorso di approfondimento, ricerca sul campo, scrittura attraverso un blog dedicato, percorso video, percorso artifigurative  Mattinata di apertura a tema dedicata agli studenti delle scuole secondarie di II grado e mattinata conclusiva di restituzione del percorso svolto. Incontri con gli insegnanti  Incontro di presentazione dei percorsi scolastici per docenti delle scuole primarie e secondarie di I grado  Incontro di presentazione dei percorsi scolastici per docenti delle scuole secondarie di II grado  Incontro di valutazione percorsi scuole rivolto ai docenti delle scuole primarie e secondarie di I grado e II grado  Mostra itinerante delle opere realizzate dagli studenti delle scuole coinvolte nel percorso  Almeno un incontro territoriale in rete con le scuole e le amministrazioni dei Comuni della provincia di Padova  Sito internet del progetto www.worldsocialagenda.org costantemente aggiornato  Pagina Facebook del progetto costantemente aggiornata  Blog di approfondimento sul tema, piattaforma per il lavoro degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado;  Documentario di restituzione del lavoro fatto con le classi delle secondarie di secondo grado;  Inserto speciale su “La Difesa del Popolo”

4


WORLD SOCIAL AGENDA 2016-2017 ARMI E BAGAGLI - Migrazioni e diritto al futuro

Descrizione delle attività 1. CREAZIONE DI UNA RETE PROGETTUALE 1a. Rete di riferimento per il progetto Vista la complessità delle tematiche affrontate, si ritiene opportuno costituire una rete composta da rappresentanti di vari partner coinvolti nel progetto e da alcuni esperti esterni. Tale rete avrà il compito di fornire contenuti e strumenti di ricerca, mantenere costantemente centrata l’attenzione sulle tematiche proposte, sostenere la progettazione delle varie azioni e garantire una gestione partecipata e integrata del progetto. La rete attivata per l’edizione 2016-2017 della World Social Agenda comprende varie istituzioni ed enti pubblici, alcuni partner consolidati e altri soggetti coinvolti per la loro particolare competenza sulle specifiche tematiche del progetto. 1b. Gruppo di coprogettazione Il gruppo di coprogettazione comprende in particolare le organizzazioni partner coinvolte nella progettazione e nella realizzazione dei laboratori nelle classi delle scuole primarie e secondarie di I grado. E’ costituito da un gruppo consolidato di realtà del territorio esperte di formazione con cui Fondazione Fontana condivide tutte le fasi di progetto e la realizzazione dei percorsi per le classi. Il gruppo attiverà, tramite alcune sessioni di lavoro nel corso dell’estate 2016, una fase iniziale di strutturazione dell’impianto progettuale generale, per poi incontrarsi periodicamente fino a conclusione del progetto. 2. DOSSIER TEMATICO sul sito www.worldsocialagenda.org Il Dossier viene elaborato dalla Fondazione Fontana ad uso degli insegnanti e di studenti e studentesse delle scuole secondarie di II grado. Si tratta di un dossier che presenta in maniera documentata le tematiche affrontate, sistematizzandole e arricchendo le riflessioni con suggerimenti bibliografici e filmografici, suddivisi per fasce d’età, utili per i docenti per proseguire l’approfondimento delle tematiche all’interno delle classi e utili per gli studenti per un approccio complesso al tema delle migrazioni. 3. CORSO FORMATIVO  Percorso formativo e di progettazione per lo staff di Fondazione Fontana e per la rete delle realtà coinvolte nella realizzazione dei laboratori rivolti agli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado. La formazione, coordinata e gestita dalla Fondazione Fontana, prevede alcuni incontri condotti da esperti della tematica e altri incentrati sullo lo scambio e il confronto all’interno dello staff e del team di operatori con l’obiettivo di approfondire le modalità in cui tali contenuti saranno portati nelle classi e resi fruibili a studenti molto giovani, con un’attenzione particolare a non perdere comunque di vista la complessità del fenomeno che si va ad analizzare.  Ciclo di 4 incontri di formazione con esperti da ottobre a dicembre 2016. Gli incontri approfondiranno rispettivamente: 1. Migrazioni e futuro: quali diritti? Il quadro di riferimento giuridico internazionale. A cura del Centro di Ateneo per i Diritti Umani dell’Università di Padova 2. Le frontiere della migrazione nei media. A cura del giornalista Alessandro Leogrande 3. L’impatto economico e sociale delle migrazioni. A cura di Gianpiero Dalla Zuanna (Università di Padova) e di Enrico Di Pasquale (Fondazione Moressa) 4. Storie di migrazioni e prospettive di accoglienza. A cura di Caritas Padova 4. PERCORSI SCUOLE 4A. PERCORSI SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE DI I GRADO I laboratori vengono progettati al termine di un percorso di formazione che coinvolge lo staff della Fondazione Fontana e gli operatori che entrano nelle classi a realizzare le attività (vd. descrizione attività relativa). La metodologia con cui vengono proposti i percorsi è di tipo ludico-interattivopartecipativa. In modo particolare si opera utilizzando lo strumento del LABORATORIO come spazio 5


WORLD SOCIAL AGENDA 2016-2017 ARMI E BAGAGLI - Migrazioni e diritto al futuro e tempo privilegiato di sperimentazione ludica in cui forte è la valenza esperienziale ed emozionale e in cui si punta soprattutto ad un risultato di processo favorendo dinamiche di gruppo utili al confronto e allo scambio reciproco. Nello specifico dei percorsi che vengono proposti si utilizzano elementi quali il gioco di ruolo, il gioco prosociale, l’attività di ricognizione e di analisi, lo strumento del racconto e l’attività manuale, con il fine di creare delle situazioni stimolo in cui i partecipanti possano “lavorare” (in senso ludiforme) e imparare secondo i percorsi cognitivo-esperienziali che più li caratterizzano. Tale scelta metodologica consente di valorizzare le potenzialità e le competenze di ognuno offrendo al contempo la possibilità di trasmettere dei contenuti formativi adeguati alle esigenze e alle conoscenze di quanti sono coinvolti e di condividere con loro idee ed esperienze. Si prevede la progettazione di 4 diversi percorsi differenziati per fasce d’età: uno per le prime e le seconde della scuola primaria, uno per le terze e le quarte, uno per le quinte e le prime della secondaria di primo grado, uno per le seconde e le terze della secondaria di primo grado. Per ogni singolo percorso si prevede la realizzazione di due incontri della durata di due ore ciascuno – per un totale di quattro ore – che vanno ad articolarsi secondo la seguente struttura:  la contestualizzazione del percorso con l’ausilio di supporti e strumenti quali diapositive, video, cartine geografiche, racconti, fotografie;  il laboratorio vero e proprio, che prevede attività di gruppo, discussioni, giochi e simulazioni, attività manuali;  la verifica di quanto vissuto. Questi percorsi prevedono il coinvolgimento di circa 100 gruppi classe, per un totale stimato di circa 2500 ragazzi e 100 insegnanti. 4B. PERCORSI SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO I percorsi per le scuole secondarie di II grado presentano, dal punto di vista della struttura, molti elementi di continuità con quanto realizzato nelle scorse edizioni della World Social Agenda, ed altre componenti di novità. Si prevede, in parallelo al percorso di formazione per docenti (vd. descrizione attività relativa), l’attivazione di una piattaforma culturale che comprende:  un dossier disponibile sul sito del progetto. (vd. descrizione attività relativa);  la partecipazione di studenti ed insegnanti a una mattinata teatrale o cinematografica e di incontro con testimoni;  la realizzazione di un blog (riservato esclusivamente ai partecipanti al progetto) gestito dalla Fondazione Fontana sul tema delle migrazioni e del diritto al futuro. Per l’avvio del lavoro e la presentazione delle modalità di interazione sul blog si prevede un incontro in ciascuna classe coinvolta. Il blog sarà lo spazio in cui gli studenti potranno approfondire le diverse tematiche proposte, confrontarsi tra loro e sperimentare la loro capacità di scrittura con modalità virtuali. Il blog attiverà studenti e studentesse in un lavoro di ricerca sul campo tramite interviste a persone che abbiano un vissuto migratorio. Gli insegnanti avranno il compito di visionare, commentare e valutare i materiali pubblicati. Il lavoro sul blog occuperà principalmente i mesi di gennaio e febbraio 2017;  l’elaborazione dei contenuti in forme varie quali la scrittura creativa (attraverso il blog), prodotti audio-video e opere grafico-pittoriche o di arti plastiche. Il regista Marco Zuin seguirà la realizzazione di un documentario riassuntivo in cui convergeranno i materiali video raccolti dalle classi partecipanti. Tutte le opere prodotte verranno valorizzate attraverso il sito della World Social Agenda, la pagina Facebook del progetto, una mostra itinerante che permetterà la diffusione dei lavori in varie sedi pubbliche e private (per la mostra, vd. descrizione attività relativa).  Mattina conclusiva di restituzione delle attività svolte. Questi percorsi prevedono il coinvolgimento di circa 15 gruppi classe delle scuole secondarie di II grado, per un totale stimato di circa 300 ragazzi e circa 15 insegnanti coinvolti.

6


WORLD SOCIAL AGENDA 2016-2017 ARMI E BAGAGLI - Migrazioni e diritto al futuro 4C. INCONTRI CON GLI INSEGNANTI  Incontro di presentazione dei percorsi agli insegnanti delle primarie e delle secondarie di I grado a cura della Fondazione Fontana Onlus con il supporto di Giordano Golinelli, formatore e collaboratore di Medici senza Frontiere  Incontro di presentazione dei percorsi agli insegnanti delle secondarie di II grado a cura della Fondazione Fontana Onlus  Incontro di valutazione dei percorsi 5. INIZIATIVE RIVOLTE ALLA CITTADINANZA 5A. MOSTRA ITINERANTE Tutti i lavori prodotti dagli studenti e dalle studentesse delle scuole coinvolte nel progetto vengono convogliati in una mostra conclusiva gratuita e aperta al pubblico, che ha lo scopo di informare la cittadinanza sia sui percorsi realizzati nelle scuole, sia sui temi delle migrazioni e del diritto al futuro. In continuità con la modalità di diffusione adottata nel corso delle precedenti edizioni della WSA, la mostra sarà itinerante per garantire una maggiore visibilità e circolazione delle opere. Tutti i lavori di arti visive prodotti saranno pensati per essere collocati in espositori autoreggenti: questo permette una grande agilità di allestimento. Oltre ai pannelli, la mostra comprende anche un totem (una struttura di metallo con uno schermo) su cui potrà essere mostrato il documentario. 5B. INCONTRI TERRITORIALI Dal momento che la World Social Agenda coinvolge numerose scuole nella provincia di Padova, si ritiene importante creare delle reti con le amministrazioni comunali di tali territori, in modo da poter raggiungere un pubblico più ampio nella riflessione sui temi proposti dalla WSA e creare delle occasioni di restituzione e valorizzazione di quanto realizzato con le scuole nell’ambito del progetto. Si prevede di organizzare alcuni incontri in collaborazione con gli enti locali e il mondo della scuola di alcuni Comuni limitrofi alla città di Padova, in continuità con quanto realizzato nel corso della scorse edizioni con grande successo di pubblico. 6. PUBBLICAZIONI 6A. Sito internet www.worldsocialagenda.org Il sito internet appositamente creato per ospitare contenuti, agenda, materiali didattici, testimonianze, fotografie della World Social Agenda, degli eventi organizzati, dei lavori prodotti dagli studenti verrà aggiornato nel corso dell’anno 6B. Pagina facebook World Social Agenda La pagina facebook darà ampio spazio all’approfondimento permanente in merito alle tematiche del progetto 6C. Blog Una volta concluso il lavoro con le classi, il blog su cui avranno lavorato e pubblicato gli studenti delle secondarie di II grado verrà reso pubblico 6D. Documentario In collaborazione con il regista Marco Zuin Verrà prodotto un documentario a partire dal lavoro degli studenti delle scuole secondarie di II grado sul tema in oggetto, migrazioni e diritto al futuro. Il documentario verrà diffuso tramite il canale Youtube della World Social Agenda e sulla pagina Facebook. 6E. Inserto in collaborazione con settimanale La Difesa del popolo Verrà prodotto un inserto in collaborazione con il settimanale La Difesa del Popolo che racconterà contenuti, metodologie e output del progetto dando voce alla rete di quanti ne saranno stati coinvolti. Se ne prevede una distribuzione in 13.000 copie.

7


WORLD SOCIAL AGENDA 2016-2017 ARMI E BAGAGLI - Migrazioni e diritto al futuro

Partner Nome partner

Sede

Associazione Amici dei Popoli

Padova

CARITAS Diocesana di Padova

Padova

Cooperativa Con-Tatto – Cemea veneto

Padova

Cooperativa Fare il Mappamondo

Padova

Associazione di Cooperazione e Solidarietà - ACS Padova Ufficio Scolastico Territoriale di Padova

Padova

Comune di Padova

Padova

Comune di Cadoneghe

Cadoneghe

Centro Diritti Umani – Università di Padova

Padova

Caritas Diocesana di Padova Melting Pot Europa Altri partner da attivare nel corso del progetto

8

WSA 2016-17 Padova Progetto "Armi e bagagli. Migrazioni e diritto al futuro"  

Il progetto World Social Agenda di Fondazione Fontana Onlus nell'anno scolastico 2016-17 affronta il tema "Migrazioni e diritto al futuro"....

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you