Page 1

2017 FONDAZIONE ALDINI VALERIANI

SICUREZZA ENERGIA AMBIENTE


Sostenibililtà, integrazione e approccio manageriale: Le nuove sfide per chi si occupa di sicurezza, energia e ambiente.

Per un rinnovato approccio manageriale. Le nuove sfide per le aziende oggi si giocano nel campo dello sviluppo responsabile e sostenibile, dell’estensione del concetto di rischio e sicurezza, dello sviluppo di sinergie interne tra i diversi sistemi di gestione. Tradizione e innovazione in un connubio che porta a individuare nuovi ruoli aziendali e a ridisegnare ruoli già esistenti, come quello del RSPP, che oggi più che mai diventa un manager della sicurezza e coach delle squadre aziendali. Essere competitivi oggi vuol dire essere responsabili della sostenibilità. Un nuovo modo di concepire il business che abbraccia tutti gli aspetti interni ed esterni all’azienda (sicurezza, energia, ambiente). Per questo abbiamo costruito percorsi formativi in grado di andare oltre alla semplice dimensione dell’adempimento normativo, capaci di dare un nuovo spessore alle figure aziendali coinvolte su questi temi. Managerialità e sostenibilità sono i driver di questo nuovo approccio che emerge in modo sempre più esplicito anche nell’evoluzione del quadro normativo.

1


La faculty Un nucleo di esperti tecnici che collaborano alla progettazione, all’innovazione tecnico-metodologica ed alla realizzazione delle attività formative, nonchè allo sviluppo ed alla diffusione di buone prassi sui temi della sicurezza. Tutti gli esperti coinvolti, oltre a possedere i requisiti previsti dal Decreto Interministeriale 6 marzo 2013, si caratterizzano per: documentata esperienza di docenza di almeno 10 anni; esperienze professionali di consulenza in azienda sui temi della sicurezza superiore ai 15 anni; partecipazione a commissioni tecniche ministeriali e regionali. STEFANO BERGAGNIN Libero professionista esperto di ambiente, salute e sicurezza sul lavoro e progettista specializzato in impianti e sistemi di gestione sicurezza antincendio. Direttore Tecnico di PASS S.r.l. dal 2008 è formatore dal 1996, abilitato ai sensi del D.I. 6 marzo 2013. Svolge dagli anni ’90 la funzione di RSPP per importanti aziende del nostro territorio e di Coordinatore per la sicurezza nei cantieri. Autore di diversi articoli per la rivista Ambiente e Sicurezza del “Sole 24 Ore” e manuali tecnici. Membro del Consiglio dell’Ordine degli Ingegneri di Ferrara, Responsabile Commissione Sicurezza della Federazione Ingegneri dell’Emilia Romagna, membro del Gruppo di Lavoro “SICUREZZA” del Consiglio Nazionale Ingegneri. SANDRO BIRELLO Amministratore di Praxis Consulting Srl e di Consultora Alfa y Omega Seguridad Y Salud SAC (Perù), società specializzate nella implementazione di sistemi di gestione e modelli organizzativi. Membro di Organismi di Vigilanza per modelli organizzativi e gestionali ex D.Lgs. 231/2001. Consulente e RSPP di aziende multinazionali e PMI. Team Leader di progetti di ricerca finanziati dalla Comunità Europea in partneship con diverse università (Barcellona, Grenoble, Brescia, ecc.) e imprese europee. ANDREA GIACOMINELLI Tecnico competente in Acustica Ambientale dal 1998, consulente Europeo per il trasporto di merci pericolose dal 2000 e funzionario dell’ufficio Ambiente e Sicurezza di Unindustria

2


Bologna dal 2007. Formatore nel campo della salute e sicurezza sul lavoro, del trasporto di merci pericolose e delle normative ambientali dal 2001. CLAUDIO PICCAGLIA Iscritto all’Ordine degli Avvocati di Bologna, è titolare dello Studio Legale Piccaglia. Si occupa principalmente del diritto penale del lavoro, prestando assistenza e consulenza in materia giudiziale e stragiudiziale, in materia di ambiente, igiene, salute e sicurezza sul lavoro, oltre che in materia di privacy, di responsabilità amministrativa delle persone giuridiche e di diritto penale - amministrativo. E’ inoltre relatore in molteplici seminari, convegni e corsi, tanto a livello locale, quanto nazionale, promossi da associazioni ed organizzazioni specializzate nel settore della sicurezza igiene e salute su lavoro ed in tema di modelli di organizzazione e gestione. Periodicamente tiene corsi di formazione presso aziende in materia di sicurezza, salute ambiente, privacy, responsabilità amministrativa degli enti. È anche membro dell’Organismo di Vigilanza di note Aziende italiane. ETTORE RASPADORI Giurista d’Impresa e Socio fondatore di E.R Services Group. E’ esperto in progettazione e gestione dei modelli organizzativi ai sensi del D. Lgs 231/01, predisposizione delle deleghe in tema di sicurezza del lavoro ed ambiente, consulenza in tema di appalti e in ambito privacy ai sensi del D. Lgs n. 196/03. Responsabile dell’Organismo di Vigilanza ai sensi del D. Lgs 231/01 e RSPP degli ATECO di riferimento. ANDREA STELLA Istruttore BLS e BLS-D dell’American Heart Association, docente senior nelle attività formative di primo soccorso per la parte pratica e per i corsi di aggiornamento ai sensi del D.M.388/03. Dal 2004 è inoltre Responsabile Operativo Infermerie Grandi Cantieri e svolge attività in Equipaggio di 118. MASSIMO ZAGHI Consulente per la sicurezza e l’igiene sul lavoro. Ingegnere chimico specializzato in ambiente e sicurezza aziendale, ricopre dal 1998 incarichi di docenza a livello nazionale sulle tematiche di sicurezza e gestione del sistema per vari enti formativi. HSE Manager, abilitato alla progettazione antincendio secondo la Legge 818/84, dal 2007 progettista di sistemi OHSAS 18001 e componenti salute e sicurezza sul lavoro per modello 231. RSPP di Fondazione Aldini Valeriani dal 2013.

3


My FAV card Una card esclusiva, tanti vantaggi per gli RSPP. Per valorizzare l’investimento in sicurezza, per dare forma ad una comunità, per premiare la vostra fedeltà Il programma prevede 3 tipologie di card differenziate e personalizzate con vantaggi esclusivi: - SILVER - GOLD - PLATINUM Ogni card da diritto a sconti e corsi omaggio a seconda dei punti accumulati. Come aderire al programma fedeltà: Il primo livello di accesso è la Silver card che si può ottenere in questi casi: Partecipazione all'intero percorso da RSPP (Modulo A+B+C) – da diritto alla card + 1000 punti Partecipazione Modulo B+C - da diritto alla card + 800 punti Partecipazione al solo Modulo C - da diritto alla card + 500 punti Partecipazione a un aggiornamento RSPP - da diritto alla card + 300 punti Come raccogliere i punti: - Modulo B: da 120 a 1040 punti a seconda del modulo frequentato (10 punti ogni ora di corso) - Modulo C: 240 punti - Aggiornamento da 4 ore: 100 punti - Aggiornamento da 8 ore: 200 punti - Alta Formazione: 50 punti ogni ora di corso Criteri per il passaggio da un livello all’altro: - Da SILVER a GOLD: al raggiungimento di 2000 punti - Da GOLD a PLATINUM: al raggiungimento di 4.000 punti Se ci presenti un nuovo RSPP avrai diritto ad un aggiornamento RSPP omaggio a fronte della sua iscrizione a uno dei nostri corsi.

4


PLATINUM: - Aggiornamento omaggio da utilizzare nel mese del proprio compleanno - 25% sulla quota del corso (esclusa Alta Formazione) - 30% per l’iscrizione ai corsi di Alta Formazione del catalogo sicurezza - Al raggiungimento di 8.000 punti possibilità di partecipare gratuitamente ad un corso di Alta Formazione del catalogo sicurezza

Sconti e vantaggi

GOLD:

SILVER - 15% per l’iscrizione a tre aggiornamenti nello stesso anno - 15% per l’iscrizione ai corsi di Alta Formazione del catalogo sicurezza - 100 punti in omaggio per il tuo compleanno

- Da 2000 a 3000 punti: sconto del 15% sulla quota del corso - Da 3001 a 4000 punti sconto del 20% sulla quota del corso (esclusa Alta formazione) - Sconto del 20% per l’iscrizione ai corsi di Alta Formazione del catalogo sicurezza - 200 punti omaggio per il tuo compleanno

5


Il team della sicurezza in azienda Datore di Lavoro

RSPP - ASPP Servizio di Prevenzione e Protezione

Solo se RSPP Formazione: 16, 32, 48 ore Aggiornamento: 6, 10, 14 ore in 5 anni

Addetto Primo Soccorso Formazione: 16 ore aziende categoria A, 12 ore aziende categorie B-C Aggiornamento ogni 3 anni: 6 ore aziende categoria A, 4 ore aziende categorie B-C

Formazione: 16 ore Aggiornamento: 6 ore in 5 anni

RLS

Preposto

Formazione: 32 ore Aggiornamento annuale: 4 o 8 ore (a seconda delle dimensioni aziendali)

Formazione: 8 ore Aggiornamento: 6 ore in 5 anni

Addetto Antincendio

Lavoratori

Formazione: 8 ore rischio medio 4 ore rischio basso 16 ore rischio elevato Aggiornamento ogni 3 anni: 5 ore rischio medio 2 ore rischio basso 8 ore rischio elevato

Formazione generale: 4 ore Formazione specifica: 4, 8, 12 ore a seconda della classe di rischio dell’azienda (entro 60 giorni dall’assunzione) Aggiornamento: 6 ore in 5 anni

Addetti esposti a Rischio Elettrico Formazione teorica corso PES PAV PEI: 16 ore + eventuale addestramento pratico personalizzato

6

Dirigente

Addetti Utilizzo Attrezzature Addetti Spazi Confinati


RSPP e ASPP

Il servizio di prevenzione e protezione Ad eccezione dei casi in cui può ricoprire personalmente il ruolo di responsabile della sicurezza, il datore di lavoro deve istituire all’interno dell’azienda il Servizio di Prevenzione e Protezione nominando un RSPP ed eventualmente uno o più ASPP. RSPP: Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione dai rischi. ASPP: Addetto facente parte del Servizio di Prevenzione e Protezione, che supporta il RSPP. Per poter ricoprire il ruolo di RSPP o di ASPP, la normativa prevede un percorso formativo modulare, composto da: per gli ASPP: Modulo A + Modulo B Comune + eventuale Modulo B Specialistico per gli RSPP: Modulo A + Modulo B Comune + eventuale Modulo B Specialistico + Modulo C Per poter continuare a sostenere la funzione di RSPP/ASPP, è necessario frequentare con decorrenza quinquennale: ASPP 20 ore di aggiornamento, RSPP 40 ore di aggiornamento.

Modulo A Modulo B Comune Modulo B SP1 Modulo B SP2 Modulo B SP3 Modulo B SP4

28 ore

Modulo C

Solo per RSPP

TRASVERSALE

a tutte le macrocategorie Ateco

SPECIALISTICO: agricoltura e pesca (macrocategoria A)

SPECIALISTICO: cave e costruzioni

24 ore

48 ore 12 ore

(macrocategorie B ed F)

16 ore

SPECIALISTICO: sanità residenziale

12 ore

(macrocategoria Q solo codici 86.1e 87)

SPECIALISTICO: chimico petrolchimico (macrocategoria C solo codici 19 e 20)

16 ore

7


Per il team della sicurezza


Per il team della sicurezza 10 12 14 16 18 20 22 23 24 25 26 27 28 29

Datore di lavoro RSPP RSPP e ASPP Aggiornamenti RSPP/ASPP Dirigente Aula/E-Learning Preposto Aula/E-Learning Lavoratore Aula/E-Learning Formazione specifica lavoratori E-Learning Aggiornamento formazione specifica rischio basso per lavoratori E-Learning RLS Rappresentante Lavoratori Sicurezza FAV e PiĂš Sicurezza Addetti Primo Soccorso BLS-D Basic Life Support Defibrillation Addetti Antincendio Responsabili e addetti ai lavori elettrici


Datore di lavoro RSPP

Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione Secondo quanto indicato nell’Art. 2 del D.Lgs 81/08, il datore di lavoro è il soggetto titolare del rapporto di lavoro con il lavoratore o, comunque, il soggetto che, secondo il tipo e l’assetto dell’organizzazione nel cui ambito il lavoratore presta la propria attività, ha la responsabilità dell’organizzazione stessa o dell’unità produttiva in quanto esercita i poteri decisionali e di spesa. Fa capo quindi al datore di lavoro anche la responsabilità della sicurezza in azienda. Per questo è tenuto a creare un Servizio di Prevenzione e Protezione e a nominare un RSPP (Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione) ed eventualmente uno o più ASPP. In alcuni casi tuttavia il datore di lavoro può percorrere una via alternativa, formandosi lui stesso per ricoprire questo ruolo (art. 34 del Decreto Legislativo 81/08). Il datore di lavoro può ricoprire il ruolo di RSPP nei seguenti casi:

Aziende artigiane e industriali*

fino a 30 lavoratori

Aziende agricole e zootecniche

fino a 30 lavoratori

Aziende della pesca

fino a 20 lavoratori

Altre aziende

fino a 200 lavoratori

*Ad eccezione di centrali termoelettriche, impianti e laboratori nucleari, aziende estrattive, aziende impegnate in altre attività minerarie, aziende per la fabbricazione ed il deposito separato di esplosivi, polveri e munizioni, strutture di ricovero e cura sia pubbliche sia private.

10


Formazione di base per Datori di lavoro RSPP La durata del corso da frequentare per poter ricoprire il ruolo di RSPP in qualità di datore di lavoro cambia in base alla categoria di rischio in cui rientra l’azienda, definita in base al Codice Ateco e alla reale tipologia di attività svolta dai lavoratori dell’azienda (punto 12.2 del nuovo Accordo Stato Regioni del 7 luglio 2016). RSPP per il datore di lavoro autonominato - Rischio basso Durata: 16 ore - Quota di iscrizione: € 400,00 + iva Prima edizione: 11, 13 aprile 2017 dalle 09.00 alle 18.00. Seconda edizione: 10, 12 ottobre 2017 dalle 09.00 alle 18.00. RSPP per il datore di lavoro autonominato - Rischio medio Durata: 32 ore – Quota di iscrizione: € 540,00 + iva Prima edizione: 11, 13, 18, 20 aprile 2017 dalle 09.00 alle 18.00. Seconda edizione: 10, 12, 17, 19 ottobre 2017 dalle 09.00 alle 18.00. RSPP per il datore di lavoro autonominato - Rischio alto Durata: 48 ore – Quota di iscrizione: € 800,00 + iva Prima edizione: 11, 13, 18, 20 aprile, 2, 4 maggio 2017 dalle 09.00 alle 18.00. Seconda edizione: 10, 12, 17, 19, 24, 26 ottobre 2017 dalle 09.00 alle 18.00.

Aggiornamento per Datori di lavoro RSPP Il datore di lavoro che ricopre il ruolo di RSPP è tenuto a frequentare corsi di aggiornamento: - entro 5 anni dalla frequenza del corso base, se effettuato dopo il 26/01/2012. - entro l’11 gennaio 2017 per chi ha effettuato il corso base prima del 26/01/2012. Come per il corso base, anche l’aggiornamento ha una durata diversa a seconda della categoria di rischio in cui rientra l’azienda, definita in base al Codice Ateco e alla reale tipologia di attività svolta dai lavoratori dell’azienda (punto 12.2 del nuovo Accordo Stato Regioni del 7 luglio 2016). Aggiornamento Rischio basso Durata: 6 ore – Quota di iscrizione: € 175,00 + iva Aggiornamento Rischio medio Durata: 10 ore – Quota di iscrizione: € 250,00 + iva Aggiornamento Rischio alto Durata: 14 ore – Quota di iscrizione: € 320,00 + iva Per i calendari si veda l’elenco dei corsi di aggiornamento per RSPP/ASPP (pag. 14 e 15).

11


RSPP e ASPP Responsabili e addetti al servizio di prevenzione e protezione

Fondazione Aldini Valeriani in qualità di ente Accreditato progetta e realizza, fin dai primi anni in cui è uscita la normativa che regolamenta la formazione per queste figure, tutti i percorsi necessari per ricoprire questi ruoli, garantendo la rispondenza sia dei contenuti che dei docenti rispetto a quanto previsto dalla normativa. Dal 2017 i corsi di Fondazione Aldini sono allineati a quanto previsto nel nuovo Accordo Stato Regioni del 7 luglio 2016.

Modulo A È il modulo di base obbligatorio per i Responsabili e per gli Addetti di nuova nomina che non hanno nessuna esperienza e nessuna formazione pregressa in materia di Servizio di Prevenzione e Protezione. La frequenza del Modulo A costituisce un credito permanente e non necessita di ulteriori aggiornamenti nel tempo. Durata: 28 ore - Quota di iscrizione: € 490,00 + iva Prima edizione: 26, 31 gennaio, 2 febbraio 2017 dalle 09.00 alle 18.00, 7 febbraio 2017 dalle 09.00 alle 13.00, con esame finale dalle 14.00 alle 15.00. Seconda edizione: 3, 5, 9 maggio 2017 dalle 09.00 alle 18.00, 11 maggio 2017 dalle 09.00 alle 13.00, con esame finale dalle 14.00 alle 15.00. Terza edizione: 19, 21, 26 settembre 2017 dalle 09.00 alle 18.00, 28 settembre 2017 dalle 09.00 alle 13.00, con esame finale dalle 14.00 alle 15.00.

Modulo C È il modulo di specializzazione obbligatorio esclusivamente per i Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione, indipendentemente dall’esperienza e dalla formazione pregressa in materia di sicurezza. La frequenza del Modulo C costituisce un credito permanente e non necessita di ulteriori aggiornamenti nel tempo. Durata: 24 ore - Quota di iscrizione: € 450,00 + iva Prima edizione: 4, 6, 11 aprile 2017 dalle 09.00 alle 18.00. Esame finale: 13 aprile 2017. Seconda edizione: 11, 13, 18 luglio 2017 dalle 09.00 alle 18.00. Esame finale: 20 luglio 2017. Terza edizione: 5, 7, 12 dicembre 2017 dalle 09.00 alle 18.00. Esame finale: 14 dicembre 2017.

12


Modulo B È il modulo di specializzazione obbligatorio sia per i Responsabili che per gli Addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione, ed è soggetto ad aggiornamento quinquennale. In linea con quanto indicato nel nuovo Accordo Stato Regioni del 7 luglio 2016, a seconda della macrocategoria Ateco di appartenenza, oltre al Modulo B Comune può essere necessaria la frequenza di un Modulo B Specialistico (SP1, SP2, SP3, SP4) Durata (tutte le edizioni si svolgono dalle 09.00 alle 18.00) e quota di iscrizione: Modulo B Comune

TRASVERSALE

a tutte le macrocategorie Ateco

48 ore

€ 800,00 + iva

Prima edizione: 14, 16, 21, 23, 28 febbraio, 2 marzo 2017. Esame finale: 3 marzo 2017. Seconda edizione: 18, 23, 25, 30 maggio, 6, 8 giugno 2017. Esame finale: 9 giugno 2017. Terza edizione: 10, 12, 17, 19, 24, 26 ottobre 2017. Esame finale: 27 ottobre 2017. Modulo B SP1

SPECIALISTICO: agricoltura e pesca (macrocategoria A)

12 ore

€ 250,00 + iva

Prima edizione: 7, 9 marzo 2017. Esame finale il 9 marzo 2017. Seconda edizione: 13, 15 giugno 2017. Esame finale il 15 giugno 2017. Terza edizione: 7, 9 novembre 2017. Esame finale il 9 novembre 2017. Modulo B SP2

SPECIALISTICO: cave e costruzioni (macrocategorie B ed F)

16 ore

€ 330,00 + iva

Prima edizione: 14, 16 marzo 2017. Esame finale il 17 marzo 2017. Seconda edizione: 20, 22 giugno 2017. Esame finale il 23 giugno 2017. Terza edizione: 14, 16 novembre 2017. Esame finale il 17 novembre 2017. Modulo B SP3

SPECIALISTICO: sanità residenziale

(macrocategoria Q solo codici 86.1e 87)

12 ore

€ 250,00 + iva

Prima edizione: 21, 23 marzo 2017. Esame finale il 23 marzo 2017. Seconda edizione: 27, 29 giugno 2017. Esame finale il 29 giugno 2017. Terza edizione: 21, 23 novembre 2017. Esame finale il 23 novembre 2017. Modulo B SP4

SPECIALISTICO: chimico petrolchimico (macrocategoria C solo codici 19 e 20)

16 ore

€ 330,00 + iva

Prima edizione: 28, 30 marzo 2017. Esame finale il 31 marzo 2017. Seconda edizione: 4, 6 luglio 2017. Esame finale il 7 luglio 2017. Terza edizione: 28, 30 novembre 2017. Esame finale il 1 dicembre 2017. Multiateco

104 ore

€ 1.500,00 + iva

13


Aggiornamenti RSPP/ASPP Con l’entrata in vigore del nuovo Accordo Stato Regioni del 7 luglio 2016, cambiano non solo la durata e le modalità con cui può essere svolto l’aggiornamento, ma come dice il testo stesso dell’Accordo “l’obbligo dell’aggiornamento si inquadra a pieno titolo nella dimensione del long life learning”. Si amplia anche l’ambito delle tematiche che possono essere oggetto dell’aggiornamento, che spaziano dagli aspetti guiridico-normativi, a quelli gestionali ed organizzativi, a quelli più tecnici legati alle varie tipologie di rischio, fino all’area più legata alla comunicazione e alla gestione delle relazioni. Le ore di aggiornamento da svolgere nel quinquennio diventano 40 per gli RSPP e 20 per gli ASPP. La decorrenza del primo quinquennio parte dalla fine del Modulo B per chi non è esonerato, mentre per i soggetti esonerati (ai sensi dell’art. 32 comma 5 del Dlgs 81/08 e del punto 1 dell’Allegato A del nuovo Accordo) l’obbligo di aggiornamento quinquennale decorre dalla data di entrata in vigore del Dlgs 81/08 per chi ha conseguito la laurea prima di tale data; dalla data di conseguimento della laurea per chi si è laureato dopo l’entrata in vigore del D.Lgs 81/08. I corsi proposti avranno inoltre valore come aggiornamento per: Datori di Lavoro RSPP Coordinatore di Cantiere Dirigenti Preposti Quote di iscrizione: € 150,00 + iva ogni corso della durata di 4 ore. € 260,00 + iva ogni corso della durata di 8 ore.

14


Aggiornamenti organizzativi 17/01/2017 08/02/2017 02/03/2017

Nuovo Accordo e altre novità normative Behavior-Based Safety e Safety Leadership Failure Experiences: esperienze a confronto - migliorare l’efficacia del SPP attraverso soluzioni a problemi. 30/03/2017 Contratti di appalto e DUVRI: la valutazione dei rischi da interferenza e dei costi per la sicurezza. 30/05/2017 I criteri di progettazione dei piani formativi sulla sicurezza in conformità alle disposizioni vigenti. 04/07/2017 La costruzione delle procedure di sicurezza. 13/07/2017 Analisi dell’errore umano dal punto di vista del RSPP. 25/07/2017 Facilitare la sicurezza: metodi e strumenti per coordinare e coinvolgere persone e gruppi nei processi aziendali della sicurezza. 14/09/2017 Come rispondere alle richieste degli Organi di controllo. 29/09/2017 Analisi e gestione degli infortuni. 25/10/2017 Dalla valutazione del rischio alla valutazione del rischio-mansione. 09/11/2017 Redazione e gestione della documentazione nei Sistemi Integrati. 22/11/2017 Gestione dell’emergenza: dal DM 10 marzo ‘98 al codice di prevenzione incendi. 05/12/2017 Il ruolo del RSPP e i più recenti indirizzi della giurisprudenza. 12/12/2017 La tracciabilità documentale come prova della corretta attività del RSPP.

09.00-13.00 14.00-18.00 09.00-18.00

4 ore 4 ore 8 ore

09.00-18.00

8 ore

09.00-18.00

8 ore

09.00-18.00 09.00-18.00 09.00-18.00

8 ore 8 ore 8 ore

09.00-18.00 8 ore 09.00-13.00 4 ore 09.00-18.00 8 ore 09.00-18.00 8 ore 09.00-13.00 4 ore 09.00-18.00 09.00-18.00

8 ore 8 ore

09.00-18.00

8 ore

Aggiornamenti tecnici 31/01/2017

La valutazione dei Campi Elettromagnetici (CEM): come si esegue e cosa deve contenere. 15/02/2017 ADR - trasporto merci pericolose su strada. 15/03/2017 La valutazione del rischio fulminazione. 12/04/2017 Valutazione del rischio da movimentazione manuale dei carichi. 04/05/2017 La verifica su macchine ed accessori e la formazione degli addetti. 17/05/2017 Verifica periodica nei luoghi con pericolo esplosione secondo quanto riportato nella Norma CEI EN 60079-17 (CEI 31-34). 16/06/2017 La valutazione del rischio derivante dall’esposizione a ROA. 28/06/2017 Movimenti ripetuti: costruzione degli indici. 12/10/2017 La valutazione del rischio biologico nei diversi ambiti aziendali. 31/10/2017 L’etichettatura agenti chimici: il nuovo regolamento CLP.

09.00-18.00 09.00-13.00 09.00-18.00 09.00-18.00 14.00-18.00

8 ore 4 ore 8 ore 8 ore 4 ore 09.00-13.00 4 ore 09.00-13.00 4 ore 09.00-18.00 8 ore 09.00-13.00 4 ore

15


Dirigente Formazione in aula “Il Dirigente è colui che, in ragione delle competenze professionali e dei poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico conferitogli, attua le direttive del datore di lavoro organizzando l’attività lavorativa e vigilando su di essa.” Art. 2 D.Lgs. 81/08. L’individuazione del dirigente, dal punto di vista della sicurezza, non è in base all’inquadramento contrattuale bensì al ruolo ricoperto.

La gestione della sicurezza per Dirigenti Il corso si propone di assicurare la necessaria formazione dei Dirigenti sia in merito al loro ruolo nell’organizzazione aziendale che nell’ambito di un incremento della consapevolezza del rischio considerando le responsabilità di tale figura legate ai doveri che gli sono addebitati dal Testo Unico. Durata: 16 ore – Quota di iscrizione: € 400,00 + iva (associati Unindustria Bologna: € 350,00 + iva) Prima edizione: 2, 9 febbraio 2017 dalle 09.00 alle 18.00. Seconda edizione: 11, 18 maggio 2017 dalle 09.00 alle 18.00. Terza edizione: 21, 28 settembre 2017 dalle 09.00 alle 18.00. Quarta edizione: 23, 30 novembre 2017 dalle 09.00 alle 18.00.

Corso di Aggiornamento per Dirigenti L’Art. 37 comma 7 del T.U. ed il nuovo Accordo Stato-Regioni sulla formazione prevedono l’obbligo di aggiornare la formazione per i Dirigenti con un corso della durata minima di 6 ore da ripetere con cadenza quinquennale. L’obiettivo è di fornire strumenti di valutazione del sistema prevenzionistico aziendale, per permettere al management di orientare le scelte operativo-strategiche aziendali. Durata: 6 ore – Quota di iscrizione: € 150,00 + iva (associati Unindustria Bologna: € 100,00 + iva) Prima edizione: 10 gennaio 2017 dalle 09.00 alle 16.00. Seconda edizione: 8 giugno 2017 dalle 09.00 alle 16.00. Terza edizione: 26 novembre 2017 dalle 09.00 alle 16.00.

16


Formazione E-Learning La formazione con Skilla per Dirigenti diventa economica, coinvolgente e a portata di clic.

Un format E-Learning esclusivo per imparare a vivere e lavorare in totale sicurezza. Un corso multimediale di formazione sulle normative e le pratiche comportamentali legate ai temi della sicurezza e dell’antinfortunistica, in osservanza del D.Lgs. 81/2008 e conforme all’Accordo Stato-Regioni 2011 e al nuovo Accordo Stato-Regioni del 7 luglio 2016. Il corso “Sicurezza sul lavoro per Dirigenti” è strutturato in 4 moduli: Giuridico – normativo. Gestione ed organizzazione della sicurezza. Individuazione e valutazione dei rischi. Comunicazione, formazione e consultazione dei lavoratori. Cartoni animati per apprendere con piacere

Tutorial audiovideo + visual thinking

Vignette per affrontare in modo soft le situazioni difficili

Guide e mappe di orientamento

Giochi interattivi

Il corso è conforme alla normativa vigente e rilascia regolare attestato al termine della fruizione di tutti i moduli e al completamento del test finale. Durata: 16 ore Quota di iscrizione: € 150,00 + iva a licenza, compresa l’attività di tutorship.

17


Preposto Formazione in aula “Il Preposto è colui che, in ragione delle competenze professionali e nei limiti di poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico conferitogli, sovrintende all’attività lavorativa e garantisce l’attuazione delle direttive ricevute, controllandone la corretta esecuzione da parte dei lavoratori ed esercitando un funzionale potere di iniziativa.” Art. 2 D.Lgs. 81/08.

Formazione particolare aggiuntiva per Preposti Il corso si propone di assicurare la necessaria formazione dei lavoratori Preposti sia in merito al loro ruolo nell’organizzazione aziendale che nell’ambito di un incremento della consapevolezza del rischio, considerando le responsabilità di tale figura legate ai doveri che gli sono addebitati dal Testo Unico. Durata: 8 ore – Quota di iscrizione: € 200,00 + iva (associati Unindustria: € 150,00 + iva) Prima edizione: 24 gennaio 2017 dalle 09.00 alle 18.00. Seconda edizione: 21 marzo 2017 dalle 09.00 alle 18.00. Terza edizione: 23 maggio 2017 dalle 09.00 alle 18.00. Quarta edizione: 18 luglio 2017 dalle 09.00 alle 18.00. Quinta edizione: 26 settembre 2017 dalle 09.00 alle 18.00. Sesta edizione: 28 novembre 2017 dalle 09.00 alle 18.00.

Aggiornamento per Preposti Per sensibilizzare i Preposti ad una cultura della sicurezza, trasmettendo loro capacità comunicative che permettano di andare oltre la pura sorveglianza per instaurare, con i lavoratori, una cultura della sicurezza basata su comportamenti virtuosi. Durata: 6 ore – Quota di iscrizione: € 150,00 + iva (associati Unindustria: € 100,00 + iva) Prima edizione: 10 gennaio 2017 dalle 09.00 alle 16.00. Seconda edizione: 7 giugno 2017 dalle 09.00 alle 16.00. Terza edizione: 25 novembre 2017 dalle 09.00 alle 16.00.

18


Formazione E-Learning La formazione con Skilla per Preposti del settore terziario diventa economica, coinvolgente e a portata di clic.

Un format E-Learning esclusivo per imparare a vivere e lavorare in totale sicurezza. Un corso multimediale di formazione sulle normative e le pratiche comportamentali legate ai temi della sicurezza e dell’antinfortunistica, in osservanza del D.Lgs. 81/2008 e conforme all’Accordo Stato-Regioni 2011 e al nuovo Accordo Stato-Regioni del 7 luglio 2016. Il corso “Sicurezza sul lavoro per Preposti del settore terziario” è strutturato in 8 moduli: Il ruolo del Preposto: compiti, obblighi e responsabilità. Fattori di rischio associati all’attività lavorativa. Incidenti e infortuni mancati: definizioni e procedure. Valutazione dei rischi: la diversità della forza lavoro e i DPI. Focus sull’INAIL. L’attività di comunicazione del Preposto. La comunicazione della sicurezza. La formazione sulla sicurezza. Cartoni animati per apprendere con piacere

Tutorial audiovideo + visual thinking

Vignette per affrontare in modo soft le situazioni difficili

Guide e mappe di orientamento

Giochi interattivi

Il corso è conforme alla normativa vigente e rilascia regolare attestato al termine della fruizione di tutti i moduli e al completamento del test finale. Durata: 8 ore Quota di iscrizione: € 55,00 + iva a licenza, compresa l’attività di tutorship.

19


Lavoratore Formazione in aula “Il Lavoratore è colui che, indipendentemente dalla tipologia contrattuale, svolge un’attività lavorativa nell’ambito dell’Organizzazione di un datore di lavoro pubblico o privato, con o senza retribuzione, anche al solo fine di apprendere un mestiere, un’arte o una professione, esclusi gli addetti ai servizi domestici e familiari”. Art. 2 D.Lgs.81/08.

Formazione generale per Lavoratori Il corso si propone di introdurre i Lavoratori al tema della sicurezza, dandogli gli elementi di base sulla normativa di riferimento, su ruoli, responsabilità e adempimenti previsti. Durata: 4 ore – Quota di iscrizione: € 75,00 + iva (associati Unindustria Bologna: € 50,00 + iva) Edizioni: una al mese per tutto il 2017.

Formazione per Lavoratori Stranieri con difficoltà nell’uso della lingua italiana Un nuovo servizio per potenziare la comprensione degli argomenti in ambito di sicurezza per lavoratori, attraverso l’uso di modalità visive di comunicazione (immagini, video…). Durata: 4 ore di formazione generale. Quota di iscrizione: € 85,00 + iva (associati Unindustria Bologna: € 60,00 + iva). Tre edizioni tutte dalle 09.00 alle 13.00: 9 marzo, 27 giugno, 8 novembre 2017.

Formazione specifica per Lavoratori Il corso si propone di formare i lavoratori rispetto ai principali rischi presenti in azienda. La durata varia in base al macrosettore ATECO di appartenenza dell’azienda e alla mansione del lavoratore. Rischio Basso Durata: 4 ore - Quota di iscrizione: € 75,00 + iva (associati Unindustria Bologna: € 50,00 + iva) Rischio Medio Durata: 8 ore - Quota di iscrizione: € 150,00 + iva (associati Unindustria Bologna: € 100,00 + iva) Rischio Alto Durata: 12 ore - Quota di iscrizione: € 225,00 + iva (associati Unindustria Bologna: € 150,00 + iva) Edizioni: per tutte e tre le tipologie di corso, verrà realizzata un’edizione al mese per tutto il 2017.

Aggiornamento per Lavoratori: Durata: 6 ore – Quota di iscrizione: € 100,00 + iva (associati Unindustria: € 50,00 + iva) Prima edizione: 10 gennaio 2017 dalle 09.00 alle 16.00. Seconda edizione: 6 giugno 2017 dalle 09.00 alle 16.00. Terza edizione: 24 novembre 2017 dalle 09.00 alle 16.00.

20


Formazione E-Learning La formazione con Skilla per Lavoratori diventa economica, coinvolgente e a portata di clic.

Un format E-Learning esclusivo per imparare a vivere e lavorare in totale sicurezza. Un corso multimediale di formazione e “ben-essere in sicurezza” sulle normative e le pratiche comportamentali legate ai temi della sicurezza e dell’antinfortunistica, in osservanza del D.Lgs. 81/2008 e conforme all’Accordo Stato-Regioni e al nuovo Accordo Stato-Regioni del 7 luglio 2016, con i nuovi linguaggi comunicativi della multimedialità. Il corso “Sicurezza sul lavoro per Lavoratori” è strutturato in 6 moduli: Sicurezza, salute e organizzazione del lavoro (introduzione generale). Pericolo, rischio, danno. Prevenzione e protezione. L’organizzazione aziendale della Prevenzione e Protezione. Diritti, doveri e sanzioni. Organi di vigilanza, controllo, assistenza. Cartoni animati per apprendere con piacere

Tutorial audiovideo + visual thinking

Vignette per affrontare in modo soft le situazioni difficili

Guide e mappe di orientamento

Giochi interattivi

Il corso è conforme alla normativa vigente e rilascia regolare attestato al termine della fruizione di tutti i moduli e al completamento del test finale. Durata: 4 ore Quota di iscrizione In base al numero di licenze attivate (compresa l’attività di tutorship): da 1 a 100 dipendenti € 38,50 + iva a licenza. da 101 a 500 dipendenti € 33,00 + iva a licenza. da 501 dipendenti in su € 27,50 + iva a licenza.

21


Formazione specifica per Lavoratori a rischio basso E-learning

La formazione con Skilla per Lavoratori a rischio basso diventa economica, coinvolgente e a portata di clic.

Un format E-Learning esclusivo per imparare a vivere e lavorare in totale sicurezza. Grazie al nuovo Accordo Stato-Regioni del 7 luglio 2016, è ora possibile effettuare anche la Formazione Specifica dei Lavoratori sul Rischio basso con la stessa modalità e-learning SKILLA già proposta per il modulo di Formazione Generale. Un corso multimediale di formazione sulle normative e le pratiche comportamentali legate ai temi della sicurezza e dell’antinfortunistica, in osservanza del D.Lgs. 81/2008 e conforme agli Accordi StatoRegioni, con i nuovi linguaggi comunicativi della multimedialità. Il corso “Formazione Specifica Rischio Basso” è strutturato in 3 moduli: Il videoterminale. Dallo stress lavorativo al benessere. Emergenza ed altri rischi. Cartoni animati per apprendere con piacere

Tutorial audiovideo + visual thinking

Vignette per affrontare in modo soft le situazioni difficili

Guide e mappe di orientamento

Giochi interattivi

Il corso è conforme alla normativa vigente e rilascia regolare attestato al termine della fruizione di tutti i moduli e al completamento del test finale. Durata: 4 ore Quota di iscrizione In base al numero di licenze attivate (compresa l’attività di tutorship): da 1 a 100 dipendenti € 49,50 + iva a licenza. da 101 a 500 dipendenti € 38,50 + iva a licenza. da 501 dipendenti in su € 33,00 + iva a licenza.

22


Aggiornamento formazione specifica rischio basso per Lavoratori E-learning

L’aggiornamento della formazione specifica rischio basso per Lavoratori con Skilla diventa semplice, coinvolgente e a portata di clic. Un format E-Learning esclusivo per imparare a vivere e lavorare in totale sicurezza. Un corso multimediale di formazione e “ben-essere in sicurezza” sulle normative e le pratiche comportamentali legate ai temi della sicurezza e dell’antinfortunistica, in osservanza del D.Lgs. 81/2008 e conforme all’Accordo Stato-Regioni e al nuovo Accordo Stato-Regioni del 7 luglio 2016, con i nuovi linguaggi comunicativi della multimedialità. Il corso “Aggiornamento Formazione Specifica Rischio Basso per lavoratori” è strutturato in 3 moduli: Il videoterminale. Dallo stress lavorativo al benessere. Emergenza ed altri rischi. Cartoni animati per apprendere con piacere

Tutorial audiovideo + visual thinking

Vignette per affrontare in modo soft le situazioni difficili

Guide e mappe di orientamento

Giochi interattivi

Il corso è conforme alla normativa vigente e rilascia regolare attestato al termine della fruizione di tutti i moduli e al completamento del test finale. Durata: 6 ore Quota di iscrizione In base al numero di licenze attivate (compresa l’attività di tutorship): da 1 a 100 dipendenti € 55,00 + iva a licenza. da 101 a 500 dipendenti € 44,00 + iva a licenza. da 501 dipendenti in su € 35,20 + iva a licenza.

23


RLS

Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza “Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza è la persona eletta o designata per rappresentare i lavoratori per quanto concerne gli aspetti della salute e della sicurezza durante il lavoro”. Art. 2 D.Lgs.81/08.

Formazione per Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) Fornire tutti gli elementi necessari affinché i compiti che la legge attribuisce al Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza vengano svolti adeguatamente con competenza ed efficacia. Durata: 32 ore – Quota di iscrizione: € 350,00 + iva Prima edizione: 30 gennaio, 1,6, 8 febbraio 2017 dalle 09.00 alle 18.00. Seconda edizione: 29, 31 marzo, 5, 7 aprile 2017 dalle 09.00 alle 18.00. Terza edizione: 22, 24, 29, 31 maggio 2017 dalle 09.00 alle 18.00. Quarta edizione: 3, 5, 10, 12 luglio 2017 dalle 09.00 alle 18.00. Quinta edizione: 9, 11, 16, 18 ottobre 2017 dalle 09.00 alle 18.00. Sesta edizione: 4, 6, 11, 13 dicembre 2017 dalle 09.00 alle 18.00. Aggiornamento per RLS La normativa prevede che gli RLS debbano aggiornare la loro formazione ogni anno. La durata dell’aggiornamento cambia in base al numero di dipendenti dell’azienda: 4 ore per le aziende sotto i 50 dipendenti e 8 ore per le aziende sopra i 50 dipendenti. Offrono agli RLS la possibilità di mantenersi aggiornati non solo rispetto alla normativa vigente, ma anche rispetto ad altre competenze fondamentali per questa figura. Aggiornamento RLS per aziende sotto i 50 dipendenti Durata: 4 ore – Quota di iscrizione: € 95,00 + iva Edizioni: una al mese per tutto il 2017. Aggiornamento RLS per aziende sopra i 50 dipendenti Durata: 8 ore – Quota di iscrizione: € 190,00 + iva Edizioni: una al mese per tutto il 2017.

24


FAV e Più Sicurezza Per garantire un addestramento realistico dei lavoratori, Fondazione Aldini Valeriani è socia di Più Sicurezza che gestisce il Campo Prove per un lavoro sicuro. Sui corsi di Più Sicurezza non è previsto lo sconto del 10% per gli associati Unindustria Bologna.

Si tratta di una struttura appositamente ideata con gli scenari, le macchine e le attrezzature necessari a simulare le principali attività lavorative dei vari settori produttivi.

Corsi speciali Sicurezza alla guida Autovetture o furgoni

Attrezzature Luoghi confinati Carrelli elevatori industriali

Gru a torre

Piattaforme di lavoro elevabili

Macchine movimento terra

con e/o senza stabilizzatori

terna, pala, escavatore

Addetti segnaletica stradale DPI anticaduta

Sollevatori telescopici

Trattori

frontali e/o rotativi

a ruote e/o cingoli

Gru su autocarro

Carroponte

Gestione dello stress Movimentazione manuale dei carichi

Gru mobili

CAMPO PROVE PIU’ SICUREZZA SRL via Pasquala 4K – 40026 Imola (BO) Tel. 0542/367139 - Fax 0542/367305 www.campoprove.it - segreteria@piusic.it Calendario: http://www.campoprove.it/i-corsi/

Tecnici per la sicurezza Luoghi confinati Lavoro in quota

Gestione Emergenze Corso Addetti Antincendio Rischio Medio e Alto

25


Addetti Primo Soccorso

“L’Addetto al Primo Soccorso è il lavoratore incaricato dell’attuazione in azienda dei provvedimenti previsti in materia di primo soccorso mediante nomina da parte del datore di lavoro.” Art. 18 e 43 del D.Lgs. 81/08.

Formazione Addetti Primo Soccorso Sono così suddivisi a seconda delle caratteristiche dell’azienda e dell’indice infortunistico INAIL: 16 ore per aziende classificate di “Gruppo A” e 12 ore per aziende classificate di “Gruppo “B e C”. Formazione Addetti Primo Soccorso – Aziende Gruppo A Durata: 16 ore – Quota di iscrizione: € 280,00 + iva Formazione Addetti Primo Soccorso – Aziende Gruppo B e C Durata: 12 ore – Quota di iscrizione: € 230,00 + iva Edizioni valide sia per le aziende del “Gruppo A” che per le aziende del “Gruppo B e C”: 25, 27 gennaio - 8, 10 marzo - 19, 21 aprile - 29, 31 maggio - 10, 12 luglio - 27, 29 settembre - 8, 10 novembre - 18, 20 dicembre 2017. Gruppo A: prima e seconda giornata dalle 09.00 alle 18.00. Gruppo B e C: prima giornata dalle 09.00 alle 18.00; seconda giornata dalle 09.00 alle 13.00.

Aggiornamento Addetti Primo Soccorso Gli Addetti al Primo Soccorso sono tenuti ad aggiornare la loro formazione entro 3 anni dal corso di base. Tali corsi sono così suddivisi: 6 ore per aziende classificate di “Gruppo A” e 4 ore per aziende classificate di “Gruppo B e C”. Aggiornamento Addetti Primo Soccorso – Aziende Gruppo A Durata: 6 ore – Quota di iscrizione: € 120,00 + iva Aggiornamento Addetti Primo Soccorso – Aziende Gruppo B e C Durata: 4 ore – Quota di iscrizione: € 90,00 + iva Edizioni valide sia per le aziende del “Gruppo A” che per le aziende del “Gruppo B e C”: 13 febbraio - 27 marzo - 8 maggio - 19 giugno - 24 luglio - 25 settembre - 6 novembre - 11 dicembre 2017. Gruppo A: dalle 09.00 alle 16.00. Gruppo B e C: dalle 09.00 alle 13.00.

26


BLS-D Basic

Life Support Defibrillation È una tecnica di primo soccorso che comprende la rianimazione cardiopolmonare di adulti con l’uso del defibrillatore. Il corso è svolto seguendo le linee guida della società AHA (American Heart Association) e ha l’obiettivo di fornire le conoscenze e le tecniche necessarie per il riconoscimento delle emergenze, per la corretta rianimazione cardio-polmonare, per l’uso del DAE (Defibrillatore Automatico Esterno) e per la gestione dell’ostruzione delle vie aeree in modo tempestivo ed efficace. Il corso ha la Certificazione AHA TRAINING CENTER con validità di 2 anni. Oltre all’attestato di partecipazione al corso, al superamento della prova pratica verrà rilasciato il brevetto di abilitazione BLS-D Esecutore American Heart Association (riconosciuto a livello internazionale) della validità di 2 anni. Le sessioni didattico-pratiche sono finalizzate all’acquisizione delle tecniche e delle conoscenze teoriche, comportamentali e tecniche del BLS-D secondo le linee guida CPR ECC 2010 AHA con utilizzo di materiale didattico AHA e lezioni pratiche con simulazione su manichino adulto. L’aula sarà composta da max 6 partecipanti con 1 docente istruttore. La quota di iscrizione comprende: kit didattico, addestramento pratico e scenari, una pocket mask monouso per ogni partecipante, spese di certificazione per brevetto di abilitazione. Contenuti RCP (Rianimazione Cardio-Polmonare). Segnali di allarme di soffocamento nelle vittime coscienti ed incoscienti. Anelli della Catena della Sopravvivenza. Segnali di allarme di arresto cardiaco, arresto respiratorio e stroke. Assistenza respiratoria RCP a 1 o 2 soccorritori per adulti. Utilizzo del DAE (Defibrillatore Automatico Esterno). Disostruzione delle vie aeree nelle vittime coscienti ed incoscienti. Durata: 4 ore - Quota di iscrizione: € 150,00 + iva Tutte le edizioni si svolgono dalle 09.00 alle 13.00. Terza edizione: 7 luglio 2017 Prima edizione: 3 marzo 2017 Quarta edizione: 13 ottobre 2017 Seconda edizione: 5 maggio 2017 Quinta edizione: 15 dicembre 2017

27


Addetti Antincendio “L’Addetto Antincendio è il lavoratore che ha il compito di mettere in pratica le attività di prevenzione degli incendi e di evacuazione dei luoghi di lavoro in caso di emergenza.” Art. 18 e 43 del D. Lgs. 81/08. I corsi per Addetti Antincendio hanno una durata differente a seconda della classe di rischio incendio di appartenenza: 4 ore per aziende a Rischio di incendio Basso; 8 ore per aziende a Rischio di incendio Medio; 16 ore per aziende a Rischio di incendio Elevato.

Formazione per Addetti Antincendio – Rischio Basso Durata: 4 ore Quota di iscrizione: € 150,00 + iva Prima edizione: 5 aprile 2017 dalle 09.00 alle 13.00. Seconda edizione: 21 giugno 2017 dalle 09.00 alle 13.00. Terza edizione: 11 ottobre 2017 dalle 09.00 alle 13.00. Quarta edizione: 13 dicembre 2017 dalle 09.00 alle 13.00.

Aggiornamento per Addetti Antincendio Gli Addetti Antincendio sono tenuti ad aggiornare la loro formazione entro 3 anni dal corso di base. I corsi di aggiornamento per Addetti Antincendio hanno una durata differente a seconda della classe di rischio incendio di appartenenza: 2 ore per aziende a Rischio di incendio Basso; 5 ore per aziende a Rischio di incendio Medio; 8 ore per aziende a Rischio di incendio Elevato. Aggiornamento Addetti Antincendio – Rischio Basso Durata: 2 ore Quota di iscrizione: € 75,00 + iva Prima edizione: 10 maggio 2017 dalle 09.00 alle 11.00. Seconda edizione: 15 novembre 2017 dalle 09.00 alle 11.00. I corsi base e di aggiornamento per Addetti Antincendio Rischio Medio e Rischio Elevato vengono realizzati presso il campo prove Più Sicurezza (pag. 25).

28


Responsabili e addetti ai lavori elettrici La Nuova Norma CEI 11-27:2014 fornisce gli elementi essenziali per la formazione degli addetti ai lavori elettrici e prevede che il datore di lavoro conferisca per iscritto la qualifica ad operare sugli impianti elettrici che può essere di Persona Esperta (PES), Persona Avvertita (PAV) ed Idonea ai lavori elettrici sotto tensione (PEI). Individua inoltre quattro figure fondamentali per garantire la sicurezza nell’esercizio, nella manutenzione e nell’esecuzione di lavori con rischio elettrico: la persona o Unità Responsabile dell’impianto elettrico (URI); la persona designata alla conduzione dell’impianto elettrico (RI); la persona o Unità Responsabile della realizzazione del lavoro (URL); la persona preposta alla conduzione dell’attività lavorativa (PL).

Formazione Addetti Lavori Elettrici fuori tensione, in prossimità e sotto tensione (PES – PAV) Corso di base per installatori, manutentori e quanti svolgono un’attività per la quale è necessario eseguire lavori su impianti elettrici, sia fuori tensione che sotto tensione, sia lavori in prossimità di impianti in tensione. Durata: 16 ore – Quota di iscrizione: € 460,00 + iva. Tutte le edizioni si svolgono dalle 09.00 alle 18.00 Prima edizione: 14, 16 febbraio 2017. Seconda edizione: 10, 12 aprile 2017. Quarta edizione: 18, 20 settembre 2017. Terza edizione: 13, 15 giugno 2017. Quinta edizione: 20, 22 novembre 2017.

Aggiornamento per Addetti ai Lavori Elettrici (PES - PAV) Per aggiornare la preparazione del personale addetto ai lavori elettrici secondo quanto previsto dalla nuova Norma CEI 11-27:2014, entrata in vigore nel 2015. Durata: 4 ore – Quota di iscrizione: € 150,00 + iva. Tutte le edizioni si svolgono dalle 14.00 alle 18.00 Tre edizioni: 27 febbraio 2017, 26 giugno 2017, 20 ottobre 2017.

Formazione per i Responsabili degli Impianti (URI - RI) e Preposti ai Lavori (URL – PL) (Valido anche come Aggiornamento per ASPP e RSPP, e per Datori di Lavoro RSPP) Il corso approfondisce i contenuti delle nuove norme CEI EN 50110-1:2014 e CEI 11-27:2014. Durata: 4 ore – Quota di iscrizione: € 150,00 + iva Due edizioni: 3 aprile 2017 dalle 14.00 alle 18.00, 13 novembre 2017 dalle 14.00 alle 18.00.

29


Per i manager della sicurezza 32 34 36 37 38 39 40 41 42 44

Behaviour-Based Safety Alta Formazione Risk Management Lean Safety Management Safety Coaching Safety Leadership Gestione della squadra Formazione formatori in ambito sicurezza Preparazione all’esame di consulente ADR Ergonomia Alta Formazione Machinery Safety Assessor


Corso di Alta Formazione

Behavior-Based Safety

La sicurezza basata sui comportamenti Docenti Il direttore scientifico del corso BehaviorBased Safety è il professore Fabio Tosolin, coadiuvato per le diverse parti della formazione e degli interventi di supporto o supervisione dall’ing. Adriano Paolo Bacchetta, docente di Health, Safety & Quality al Politecnico di Milano, dalla dott.ssa Maria Gatti, la principale esperta di B-BS in Italia e membro del comitato scientifico AARBA-ISPESL per le linee guida della B-BS e dal dott. Alessandro Valdina, consulente esperto di Behavior Management.

32

Efficace metodologia per ridurre gli infortuni sul lavoro Un processo basato su tecniche di motivazione dei lavoratori, su auto e reciproca osservazione, su reporting di comportamenti/near miss e infine sulla costante erogazione di feedback e di riconoscimenti positivi per i comportamenti corretti. La B-BS elimina radicalmente la necessità di sanzioni punitive e sviluppa in tutti i lavoratori coinvolti una “cultura” condivisa della sicurezza. Una formazione di alto profilo, sia per i contenuti, sia per la metodologia didattica con formatori tra i più qualificati esperti europei nel campo della B-BS, docenti e ricercatori della Facoltà dei Processi Industriali del Politecnico di Milano e dell’associazione scientifica AARBA o consulenti specializzati nella gestione dei comportamenti nelle imprese. Un corso di Alta Formazione in B-BS, sui principi base per la gestione dei comportamenti di sicurezza, le tecniche per la valutazione, l’assessment e il reporting dei comportamenti di sicurezza, le cause d’incidente in chiave comportamentale e le tecniche per lo sviluppo di valori, cultura e abitudini di comportamento sicuri, generalizzati e stabili nel tempo. Oltre alla formazione dei responsabili e degli esperti di sicurezza delle imprese, il progetto offre un supporto pratico, strumenti e servizi necessari a chi volesse introdurre il processo di sicurezza


basato sui comportamenti nella propria realtà aziendale. Il corso di Alta Formazione in B-BS è articolato in tre moduli, ciascuno dei quali propedeutico ai successivi, per un totale di 10 giornate d’aula da 8 ore ciascuna.

Modulo 1 24 ore

Modulo 2 40 ore

Modulo 3 16 ore

La teoria del Comportamento.

La cultura e i valori di prevenzione della sicurezza. Il protocollo di Behavior-Based Safety (B-BS): I gruppi di lavoro. L’assessment comportamentale e l’analisi funzionale. La costruzione delle schede di osservazione (le checklist). La definizione delle caratteristiche del processo di osservazione. La formazione rivolta agli osservatori, ai safety leaders e al management. L’integrazione della B-BS con i Sistemi di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro (SGSL) e con la normativa italiana.

Durata 80 ore Date Dal 4 maggio al 13 luglio 2017 Tutti i giovedì 09.00 - 18.00 Quota di iscrizione € 4.500,00 + iva € 3.000,00 + iva per le aziende associate Unindustria Bologna Il numero dei partecipanti non potrà essere superiore a 25.

La tecnica di conduzione della riunione periodica di sicurezza (teoria e role-playing). La comunicazione persuasiva: Tecniche per ottenere la leadership. Prova di apprendimento finale.

Corso valido ai fini dell’aggiornamento per RSPP (per un totale di 48 ore su 80).

33


Risk Management

34

Docenti Francesco Bassi Consulente direzionale in ambito governance, risk management, compliance, etica d’impresa, 231. Membro di Comitati Etici e di Organismi di Vigilanza. Esperto UMIQ.

L’evoluzione dei mercati e del quadro normativo, la necessità di cambiamento, di innovazione e di miglioramento stanno determinando una crescente rilevanza della gestione dei rischi e del sistema dei controlli per realizzare una gestione efficace e per sostenere lo sviluppo in ogni impresa. In quest’ambito, il sistema di prevenzione e protezione in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro riveste un ruolo di rilievo nell’implementazione di un sistema di controllo interno e di gestione dei rischi aziendali, per consentire all’azienda di minimizzare l’impatto degli eventi che possono ostacolare il raggiungimento degli obiettivi aziendali, cogliendo le opportunità di miglioramento dei risultati di gestione.

Alberto Mari Temporary Manager e consulente su strategie, struttura organizzativa e gestione delle competenze, membro di ODV 231, valutatore sui sistemi di gestione e formatore. Lead Auditor riconosciuto AICQ SICEV n 46. Esperto UMIQ.

Sono proposti approcci, modelli e tecniche concretamente applicabili per un’efficace gestione dei rischi, tanto a livello complessivo aziendale che per ambiti specifici, processi rilevanti e/o unità organizzative. Gli schemi di riferimento per l’attuazione pratica sono compatibili con le best practice internazionali in tema di risk management e di sistemi di controllo, con le norme cogenti e volontarie applicabili ad ogni società (tra cui diritto societario, D.Lgs. 231/01, D.Lgs. 81/08, D.Lgs. 196/03, gli standard OHSAS 18001 – Sistema di gestione della salute e della sicurezza sul lavoro, ISO 9001 – Sistema di gestione della qualità, ISO 14001 – Sistema di gestione ambientale, ISO 31000 – Sistema di gestione del rischio). La partecipazione al percorso formativo favorisce la realizzazione di un sistema di controllo interno e di gestione dei rischi efficace e integrato nei processi decisionali per: facilitare la collaborazione tra i responsabili e gli attori del sistema di prevenzione e protezione in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro e le altre figure responsabili di attività di gestione dei rischi e di controllo in altri ambiti aziendali; contribuire all’implementazione di un approccio unitario aziendale; semplificare le attività di gestione dei rischi e di applicazione delle misure di controllo; ridurre la variabilità dei risultati; rinforzare la reputazione aziendale; migliorare


l’accesso alle fonti di finanziamento; tutelare società, amministratori e top manager dalle responsabilità previste in merito dalle normative vigenti. La fruizione completa del percorso, della durata complessiva di 24 ore, permetterà di acquisire conoscenze utili alla definizione e realizzazione di una complessiva impostazione aziendale idonea allo sviluppo di un’efficace gestione dei rischi, partendo dalla governance, dall’organizzazione e dal sistema di autoregolamentazione fino alla fase di controllo e monitoraggio del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi. La gestione dei rischi: obblighi e scelte per il miglioramento della capacità di prevenzione

Modulo 1 8 ore

Concetto di rischio. Contesto di mercato e normativo. Rischi di impresa: classificazione e valutazione. Governance e sistema di controllo interno per il raggiungimento degli obiettivi. Obblighi in merito alla gestione dei rischi. Risk Management, D.Lgs 231/01 e D.Lgs 81/08. Case study e valutazione preliminare dell’esposizione al rischio (questionario + report).

Corso valido ai fini dell’aggiornamento per RSPP. Durata 24 ore Date 21 febbraio, 21 marzo, 11 aprile 2017 09.00 - 18.00 26 settembre, 24 ottobre, 21 novembre 2017 09.00 - 18.00 Quota di iscrizione € 800,00 + iva

La gestione dei rischi aziendali: un modello di riferimento per l’applicazione

Modulo 2 8 ore

Gerarchia di Risk Management e modelli per la gestione dei rischi. Da Risk Management a Enterprise Risk Management (ERM). Enterprise Risk Management (ERM): un modello per la gestione dei rischi. Elementi e tecniche per applicare l’ERM. Risk Appetite e Risk Tolerance. Governance e struttura organizzativa di ERM. ERM, modelli organizzativi e sistemi di gestione. Applicazione dell’ERM: vantaggi e punti di attenzione.

Approccio unitario per un’efficace gestione dei rischi aziendali

Modulo 3 8 ore

Gestione dei rischi, creazione di valore e sviluppo dell’impresa. Rischi etici e rischi reputazionali. Obiettivi e rischi. Cultura della prevenzione, risk management e sistemi di gestione. Governance e struttura organizzativa per la gestione dei rischi aziendali. Strategia aziendale, politica del rischio e sistema dei controlli. Risk management: i vantaggi di un approccio efficace alla gestione della salute e sicurezza sul lavoro. Un percorso integrato per l’efficace gestione dei rischi aziendali.

35


Lean Safety Management Il metodo Toyota per la gestione della sicurezza. Il principio del miglioramento continuo – Kaizen – abbinato ad elevati standard di sicurezza e prestazioni ambientali.

Docenti Luca Fabbri Stefano Bergagnin Docenti qualificati Toyota Durata 8 ore Date 6 aprile 2017 09.00 - 18.00 27 settembre 2017 09.00 - 18.00 Quota di iscrizione € 300,00 + iva

Valutare le potenzialità aziendali per il miglioramento delle performance di business e delle loro prestazioni ambientali, identificando con queste la sicurezza sul lavoro e l’ambiente nel quale tali business si realizzano. Individuare gli strumenti per valutare lo stato attuale dei processi dell’organizzazione rispetto agli standard cogenti nel campo della sicurezza e del mantenimento dell’ambiente di lavoro e alle potenzialità di miglioramento degli stessi processi applicando la metodologia 6S. Focalizzare il miglioramento delle performances operative e lo standard elevato di sicurezza sul lavoro. Questa è Lean Safety: per combinare prestazioni e sicurezza attraverso il “metodo delle 6S”. Un corso per: controllare in modo efficiente le diverse scadenze legate alle leggi e alla normativa sulla sicurezza sul lavoro; migliorare i livelli aziendali di salute e sicurezza; monitorare i rischi e migliorare le prestazioni in materia di sicurezza. Contenuti Cos’è il Kaizen (miglioramento continuo). Kaizen e sicurezza sul lavoro. Comunicare in modo efficace la sicurezza in azienda. Misurare, migliorare e monitorare la sicurezza sul lavoro. TPM (Total Productive Maintenance) e sicurezza. Vantaggi economici legati alla sicurezza. Corso valido ai fini dell’aggiornamento per RSPP.

36


Safety Coaching Un buon RSPP o formatore alla sicurezza deve saper padroneggiare gli elementi di comunicazione, motivazione e leadership, per influenzare ed elevare la Performance Safety aziendale. Il corso, rivolto a tutti coloro che ricoprono un ruolo di responsabilità nelle organizzazioni, intende sviluppare metodologie, tecniche e strumenti di Coaching al fine di generare, consolidare e valorizzare i comportamenti di sicurezza e diffondere la cultura della sicurezza in azienda. Un mix di apprendimenti teorici e applicazioni pratiche per: migliorare l’efficacia della propria comunicazione; accedere facilmente allo stato desiderato; risolvere conflitti e difficoltà nell’applicazione delle norme di sicurezza e prevenzione; entrare velocemente in sintonia con gli altri; motivare meglio alla sicurezza.

Docente Matteo Fiocco Business Coach e Licensed Trainer® di PNL.

Contenuti Coaching: Le 11 competenze di base. Comunicazione efficace. Ascolto attivo. Creazione dell’empatia. Stabilire la relazione di coaching. Sviluppare consapevolezza e responsabilità. Domande potenti. I livelli neurologici nella mappatura di coaching. Gli interventi di cambiamento relativi ai livelli neurologici. Motivazione, leadership e carisma. I 7 driver della motivazione. Il principio del Golden Circle. Six Human Needs: capire i bisogni umani. Lo stato risorsa, accedere allo stato d’animo desiderato. La linguistica e l’induzione allo stato. Portare gli altri in stati funzionali.

17, 18 ottobre 2017 09.00 - 18.00

Durata 16 ore Date 28, 29 marzo 2017 09.00 - 18.00

Quota di iscrizione € 590,00 + iva

Corso valido ai fini dell’aggiornamento per RSPP.

37


Safety Leadership

Laboratorio di leadership per manager

Docente Eleonora Gennerini Psicologa del lavoro, formatrice senior e coach. Svolge da più di 20 anni attività di Individual & Team Development. Durata 8 ore Date 17 marzo 2017 09.00 - 18.00 3 novembre 2017 09.00 - 18.00 Quota di iscrizione € 300,00 + iva

Il corso è rivolto ad HSE manager e alle altre figure che, nell’ambito della gestione della sicurezza in azienda, svolge sempre più mansioni di tipo manageriale che richiedono una forte capacità di leadership. Il corso si propone quindi di: rafforzare la capacità di analizzare il proprio contesto aziendale, individuare le aspettative e le richieste provenienti dai diversi interlocutori; potenziare le competenze manageriali del RSPP (per presidiare in modo efficace e competitivo i processi e le dinamiche aziendali). Contenuti Le dimensioni della leadership nelle organizzazioni di oggi. La leadership situazionale: analizzare il proprio contesto professionale. Le tre E del Safety Leader: Engagement, Enablement, Energy. Riconoscere le proprie risorse e superare i “nodi” che ostacolano il proprio potenziale di leadership. Saper utilizzare la leadership come rafforzamento dell’azione manageriale. Come instaurare una comunicazione efficace nel sistema delle relazioni safety e aumentare il proprio livello di influenzamento. Safety Leadership e sviluppo della cultura di sicurezza: le azioni possibili. La metodologia utilizzata è inter-attiva, pone al centro “l’apprendimento dall’esperienza” dei partecipanti attraverso l’analisi e la comprensione delle situazioni di lavoro quotidiane, rendendoli così attori e protagonisti dei propri apprendimenti, al centro del “processo formativo”. Corso valido ai fini dell’aggiornamento per RSPP.

38


Gestione della squadra

La gestione delle relazioni in azienda tra i soggetti coinvolti nella sicurezza Aree di conflitto e di negoziazione. Il corso si propone di lavorare sui ruoli dei soggetti coinvolti nella gestione della sicurezza in azienda partendo dall’analisi dei compiti e delle responsabilità previsti dalla normativa, per arrivare a quelle che sono le dinamiche di relazione che si instaurano tra queste figure a livello aziendale, dedicando particolare attenzione alle aree di conflitto, a come possono essere evitati e risolti i conflitti in un’ottica di collaborazione virtuosa tra i vari soggetti coinvolti. Contenuti Il sistema delle relazioni I diversi interlocutori. I processi relazionali. I contesti della relazione Le informazioni, la formazione, la consultazione, la riunione periodica. Metodi, tecniche e strumenti della comunicazione Il modello lineare. Il modello interattivo e il modello sistemico. L’importanza della comunicazione non verbale. La dispersione del messaggio. La gestione delle riunioni La preparazione e il feedback. Negoziazione e gestione delle relazioni sindacali Le strategie comportamentali. La negoziazione collaborativa.

Docente Eleonora Gennarini Psicologa del lavoro, formatrice senior e coach. Svolge da più di 20 anni attività di Individual & Team Development. Durata 8 ore Date 17 febbraio 2017 09.00 - 18.00 3 ottobre 2017 09.00 - 18.00 Quota di iscrizione € 300,00 + iva

Corso valido ai fini dell’aggiornamento per RSPP.

39


Formazione formatori in ambito sicurezza In conformità a quanto previsto dal Decreto Interministeriale 6 marzo 2013, Fondazione Aldini Valeriani propone un’ampia offerta formativa che spazia dagli aspetti metodologici a quelli tecnici. Docente Elisabetta Zanarini Consulente e formatore senior di Fondazione Aldini Valeriani, realizza attività di consulenza al ruolo e Executive Coaching. È PCC - Professional Certified Coach - ICF (International Coach Federation Italia). Durata 24 ore Date 8, 15, 22 marzo 2017 09.00 - 18.00. 14, 21, 28 giugno 2017 09.00 - 18.00. 8, 15, 22 novembre 2017 09.00 - 18.00. Quota di iscrizione € 700,00 + iva

40

Formazione Formatori – Modulo metodologico Per consulenti, RSPP, QHSE manager, HR Manager che hanno la necessità di approfondire le proprie conoscenze e capacità nella gestione di attività formative. L’impianto didattico è basato sull’alternanza di momenti d’analisi degli strumenti per “fare formazione” con momenti di confronto sulle attività già realizzate e sull’esperienza dei partecipanti. Tutto il percorso sarà giocato sull’alternanza dei ruoli tra partecipanti e conduttori, e sullo sviluppo delle competenze di animazione e osservazione, per potenziare le capacità di progettazione, realizzazione e valutazione delle attività in azienda affidate a formatori interni. Contenuti Che cosa è la formazione: le dimensioni di lavoro. Gli obiettivi della formazione. Il contesto e i ruoli. Come imparano gli adulti. La preparazione e i luoghi per la formazione (aule, laboratori, officine, sale riunioni e molto altro). Gli strumenti per l’aula (lavagne, proiettori e non solo). Le tecniche di gestione: differenti modalità per una comunicazione efficace. La costruzione della scaletta (il survival kit per il formatore). Tipologie di partecipanti, casi tipici e casi difficili. Gestire e usare le domande. Il ruolo del formatore. La valutazione della formazione: apprendimento e gradimento. Azioni preventive e correttive per l’efficacia degli interventi. Corso valido ai fini dell’aggiornamento per RSPP.


Preparazione all’esame di consulente ADR Il corso fornisce la preparazione teorica e pratica per sostenere gli esami relativi al rinnovo o al conseguimento del certificato CE di “Consulente alla Sicurezza del Trasporto di Merci Pericolose” previsto dal D. Lgs. n. 35 del 27 gennaio 2010. Inoltre, ha lo scopo di aggiornare gli RSPP, i datori di lavoro, i dirigenti e i preposti delle aziende che sono assoggettate a tale normativa, in particolare quelle che effettuano la spedizione e il carico scarico delle merci, ma anche tutte quelle che vogliono affrontare la gestione di agenti chimici pericolosi in sicurezza. Contenuti Obblighi e responsabilità: principali norme di settore; le “figure” dell’ADR; procedimenti sanzionatori. Introduzione alla normativa ADR: le classi di pericolo; gruppo di imballaggio e numero ONU; rubriche n.a.s.; il Consulente e relativi obblighi; relazioni d’incidente; classificazione di soluzioni e miscele di materie pericolose; classificazione dei rifiuti pericolosi. Trasporto di merci pericolose: condizioni generali di imballaggio; etichettatura ed iscrizioni sui colli; veicoli e idoneità degli stessi; equipaggiamenti; idoneità autisti; pannelli. Documenti di trasporto ADR: istruzione di sicurezza; deroghe. Esenzioni: esenzione quantità limitata; esenzione quantità esente; esenzione unità di trasporto. Security: obblighi generali; merci pericolose ad alto rischio; piano per la sicurezza; formazione; esenzioni. Esercitazione sui questionari ed Esame casi pratici (Scenari; Relazioni d’incidente; Simulazione esame). Corso valido ai fini dell’aggiornamento per RSPP.

Docente Luca Barboni Responsabile Unità Operativa IPPC- A.R.P.A. Sezione di Ferrara. Consulente Tecnico d’Ufficio del Tribunale e del Pubblico Ministero Procura della Repubblica di Ferrara. Abilitazione Prevenzione Incendi e Iscrizione Elenco Ministero dell’Interno L. 818/84; abilitazione Tecnico Competente in Acustica e Iscrizione Elenco Provinciale L.447/95. Durata 24 ore Date 20, 22, 24 febbraio 2017 09.00 - 18.00 16, 18, 20 ottobre 2017 09.00 - 18.00 Quota di iscrizione € 800,00 + iva

41


Corso di Alta Formazione

Ergonomia

Modelli e metodi di valutazione ergonomica negli ambienti di lavoro Docenti Angelo Lumini Ergonomo, esperto in tecniche di valutazione del rischio da sovraccarico biomeccanico. Leonardo Bonci Esperto di ergonomia fisica. Membro della Commissione UNI Ergonomia. Michele Pieri Specializzato in studi e analisi ergonomiche per la prevenzione delle malattie professionali. Luigi Bandini Buti Ergonomo europeo (Eur.Erg.). Presidente della Società di Ergonomia Applicata (SEA).

42

Ambienti e processi di lavoro ergonomicamente funzionali sono premesse indispensabili per garantire il benessere e la sicurezza dei lavoratori. Ma anche per aumentare la redditività dell’azienda, recuperando efficienza e benessere e riducendo i costi legati ad infortuni e malattie professionali dovuti a posture non corrette per layout di postazioni di lavoro non adeguati. Proponiamo un corso che integra, in un’ottica multidisciplinare e partecipativa, le competenze in materia di valutazione, progettazione e ottimizzazione ergonomica degli ambienti di lavoro. Modelli e strumenti per svolgere un’analisi ergonomica a 360 gradi degli ambienti di lavoro e per pianificare una riprogettazione secondo l’applicazione di precisi principi ergonomici con riferimento ai più significativi provvedimenti legislativi e normativi in materia. Il corso della durata complessiva di 70 ore è strutturato in 5 moduli finalizzati ad affrontare il tema dell’ergonomia negli ambienti di lavoro in modo completo e interdisciplinare.

Modulo 1 7 ore

Ergonomia come strumento di prevenzione negli ambienti di lavoro L’ergonomia nella legislazione italiana. I riferimenti teorici e normativi dell’ergonomia: la UNI EN 26800:2011. Sistemi di lavoro e qualità del lavoro.


Modulo 2 28 ore

Modulo 3 14 ore

Ergonomia fisica Valutazione del rischio sovraccarico biomeccanico, traino spinta, movimenti ripetuti e trasporto. Movimentazione manuale dei carichi con il metodo NIOSH. Posture incongrue. Le patologie e i disturbi muscolo-scheletrici collegati al lavoro.

Ergonomia organizzativa Principi di progettazione ergonomica delle modalità e delle attrezzature di lavoro. Ergonomia e analisi del lavoro. Recuperare efficienza/ridurre i costi attraverso l’ergonomia.

Modulo 4 14 ore

Ergonomia cognitiva Ergonomia della comunicazione tra uomo e tecnologia. La progettazione ergonomica di interfaccia uomo-computer.

Modulo 5 7 ore

Ergonomia relazionale Psicologia, stress lavoro correlato ed ergonomia.

Erberto Sandon Membro del Comitato Scientifico della SIE, Società Italiana di Ergonomia e Fattori Umani. Durata 70 ore Date 7, 21 febbraio, 7 marzo, 4, 18 aprile, 2, 16, 23 maggio, 6, 20 giugno 2017 09.00 - 17.00 Quota di iscrizione Ai primi 3 moduli € 1.700,00 + iva Modulo 4 € 550,00 + iva Modulo 5 € 300,00 + iva Quota complessiva € 2.350,00 + iva

I primi 3 moduli sono obbligatori. I moduli 4 e 5 sono opzionali e possono essere acquistati anche singolarmente. Corso valido ai fini dell’aggiornamento per RSPP.

43


Machinery Safety Assessor Valutatore sicurezza macchine Docente Loris Donati Progettista meccanico, di: macchine operatici industriali, macchine operatici agricole, settore autoveicoli, macchine automatiche e impianti industriali. Omologazioni nazionali di macchine operatrici mobili per la circolazione su strada, con il Ministero dei Trasporti e in conformità al regolamento del codice della strada. Svolge attività di consulente in sicurezza macchine, impianti industriali e sui luoghi di lavoro da oltre 25 anni. Esegue attività di consulente tecnico del giudice monocratico e collegiale presso il Tribunale di Ferrara. È abilitato per la prevenzione incendi (ex L.818/84).

44

Un percorso completo finalizzato ad offrire, sia a chi già si occupa di progettazione e produzione meccanica ed elettromeccanica, sia a chi si occupa dell’ispezione e valutazione delle macchine dal punto di vista della sicurezza e della rispondenza alle normative vigenti, tutte le competenze per valutare la conformità delle macchine e delle attrezzature di lavoro dal punto di vista della sicurezza. Il tema della valutazione della sicurezza delle macchine fin dalla fase di progettazione è un tema importante. Da un punto di vista puramente funzionale, maggiore è l’efficienza di una macchina nello svolgere la propria attività di lavorazione dei materiali, migliore è la macchina. Tuttavia affinché una macchina sia utilizzabile deve anche essere sicura. La valutazione dei rischi non deve quindi essere considerata come un onere, ma come una procedura utile in quanto fornisce informazioni essenziali e consente all’utente o al progettista di prendere decisioni ragionate sui metodi per garantire la sicurezza. Il percorso formativo proposto, della durata di 48 ore articolate in 6 giornate da 8 ore, spazia dalla presentazione ed analisi delle normative e delle norme tecniche riguardanti macchine ed attrezzature, alle procedure di certificazione, alla gestione di eventuali modifiche, alle responsabilità di progettisti, consulenti e verificatori. Contenuti Le direttive comunitarie e la marcatura CE dei prodotti Le direttive comunitarie sociali e di prodotto. Valenza e ruolo delle norme tecniche armonizzate. I marchi volontari e la marcatura cogente. La Direttiva 2006/42/CE ex 98/37/CE e Decreto Italiano di recepimento. Scopo, campo di applicazione (macchine, componenti, quasi macchine). Requisiti essenziali di sicurezza dell’allegato I.


Procedure di certificazione della Marcatura CE Autocertificazione. Certificazione con ente autorizzato. Problematiche legali connesse all’applicazione della Direttiva Macchine La libera circolazione dei prodotti. La responsabilità di fabbricanti, mandatari, commercianti e utilizzatori. Le sanzioni per fabbricanti, mandatari, commercianti e utilizzatori. La responsabilità di progettisti, consulenti e verificatori Le Norme Tecniche Armonizzate per la marcatura CE dei prodotti. Scelta delle strategie di Sicurezza secondo EN 12100 - ISO/TR14121.2 - EN 14119 - EN 13857 - EN 13855 - EN 349 - EN 14120. Gestione delle modifiche delle macchine nuove e usate Il D.Lgs 81/2008 Prevenzione degli infortuni sul lavoro. La Direttiva 89/391/CEE sulla sicurezza dei luoghi di lavoro. La Direttiva 2009/104/CE ex 89/655/CEE sulla sicurezza delle attrezzature da lavoro. Scelta e valutazione delle strategie di sicurezza relative alla progettazione degli equipaggiamenti elettrici, pneumatici e oleodinamici delle macchine Gli impianti elettrici ed elettronici secondo EN 60204-1. Gli impianti oleodinamici secondo EN 4413. Gli impianti pneumatici secondo EN 4414. La sicurezza dei circuiti di comando delle macchine secondo EN 13849-1 e 13849-2 progettazione e valutazione. Cenni sulle Direttive Comunitarie complementari sulla sicurezza delle attrezzature: LVD (Bassa tensione); EMC (Compatibilità elettromagnetica); PED (attrezzature a pressione) Campo di applicazione. Decreti di recepimento. Procedure di classificazione. La documentazione tecnica di prodotto. Principi per la preparazione della documentazione tecnica di prodotto Il fascicolo tecnico. Le informazioni d’uso. La segnaletica sul prodotto.

È tecnico competente in acustica ambientale. Ricopre incarichi di RSPP per aziende multiAteco, con particolare esperienza nel settore manifatturiero e nel sanitario. Ricopre incarichi di coordinatore per la sicurezza nei cantieri. Dal 1996 svolge anche attività di formatore in materia di Salute e Sicurezza sul Lavoro. Durata 48 ore Date 7, 9, 14, 16, 21, 23 novembre 2017 09.00 - 18.00 Quota di iscrizione € 1.400,00 + iva

Corso valido ai fini dell’aggiornamento per RSPP.

45


Ambiente ed Energia 48 EGE Esperto in Gestione dell’Energia 50 Esperto dei sistemi di incentivazione energetica

51 Sistri 52 Sicurezza e ambiente 53 Adempimenti ambientali secondo il D.Lgs 152/06

54 Saving aziendale


EGE Esperto in Gestione dell’Energia UNI CEI 11339

L’Esperto in Gestione dell’Energia rappresenta una evoluzione del ruolo dell’Energy Manager, ed è una figura professionale caratterizzata da una consolidata competenza manageriale in grado di guidare le imprese verso percorsi di efficientamento energetico e riduzione dei costi energetici. In seguito all’uscita del D.Lgs 102/2014, a partire dal luglio 2016, per accedere al sistema dei certificati bianchi e per poter effettuare le diagnosi energetiche obbligatorie per grandi imprese e imprese a forte consumo di energia, l’Esperto in Gestione dell’Energia deve essere in possesso di certificazione rilasciata da un Organismo accreditato da ACCREDIA. Il percorso formativo, della durata complessiva di 40 ore, si sviluppa in cinque moduli da 8 ore ciascuno dei quali affronta una tematica specifica dell’energy management, al fine di fornire al partecipante strumenti e metodi per poter attuare interventi di miglioramento della prestazione energetica nell’ambito della propria impresa. Al termine di ogni modulo formativo è prevista una simulazione delle prove dell’esame di certificazione come EGE secondo la struttura definita da ACCREDIA nello schema redatto ai sensi dell’art.12, comma 1, del D.Lgs. 102/2014. Il corso è realizzato in partnership con FEDABO Spa, Energy Service Company, Centro Esami e Organismo di Valutazione. Tutti i docenti sono esperti in Gestione Energia e lead auditor SGE certificati da Organismo di Certificazione del personale. Contenuti Modulo A - Il Sistema di Gestione dell’Energia ISO 50001 L’analisi energetica e le correlazioni tra analisi energetica e diagnosi energetica; l’inventario energetico; il miglioramento della prestazione energetica; prescrizioni legali in materia di energia; il team per la gestione dell’energia; la politica per l’energia; acquisto di energia, energy related product e servizi energetici; i requisiti energetici come input alla progettazione di impianti ed edifici e al processo di industrializzazione; la conduzione e la manutenzione degli impianti tecnologici connessi al consumo di energia: impatto sui consumi energetici; misura, monitoraggio e analisi dei dati.

48


Modulo B - L’analisi costi e benefici delle opportunità di risparmio energetico La valutazione della redditività della riqualificazione energetica: modalità di calcolo del Valore Attuale Netto (VAN) e di altri indicatori di riferimento (Indice di Profitto, tempo di ritorno dell’investimento, Tasso Interno di Rendimento TIR); il costo dell’energia risparmiata; criteri per definire la vita dell’intervento; l’analisi di sensibilità nella analisi costi e benefici; il conteggio degli ammortamenti; computare le agevolazioni fiscali nell’analisi costi e benefici; Norma UNI EN 15459 “Standard economic evaluation procedure for energy systems”; Life Cycle Cost Analysis (LCCA): indici di riferimento e metodologie di calcolo; presentazione del quadro economico degli interventi al committente della diagnosi energetica. Modulo C - Il mercato libero dell’energia elettrica e del gas I soggetti che operano nel mercato libero; il mercato di salvaguardia e di tutela; funzionamento dei mercati spot e dei mercati a termine; piattaforme di scambio e di compravendita; struttura dei prezzi e dei contratti di fornitura dell’energia elettrica e del gas; portfolio management: elementi distintivi e differenze con i contratti tradizionali, risk management e benefici per gli utenti; il controllo delle fatture: le voci della bolletta elettrica e del gas; agevolazioni e opportunità per le imprese a forte consumo di energia. Modulo D - Quadro degli incentivi e delle agevolazioni in materia energetica Il sistema dei titoli di efficienza energetica; schede standardizzate, analitiche e PPPM; gli incentivi per la produzione di energia elettrica da fonti energetiche diverse dal fotovoltaico; lo scambio sul posto; il ritiro dedicato; le accise agevolate; il conto termico. Modulo E - La prestazione energetica in edilizia: il quadro legislativo Le norme UNI TS 11300; il sistema edificio-impianto: il bilancio energetico; energia termica ed energia primaria; caratteristiche termofisiche dell’involucro edilizio; i sottosistemi dell’impianto termico. Il rendimento dell’impianto termico e dei sottosistemi; la firma energetica per l’analisi dell’impianto termico; tecnologie per migliorare la prestazione energetica. Classificazione energetica degli edifici; attestato di Prestazione Energetica e Relazione Tecnica di progetto.

Durata: 40 ore - Quota di iscrizione: € 1.100,00 + iva - Tutte le edizioni si svolgono dalle 09.00 alle 18.00. Prima edizione: 19, 21, 26, 28 aprile, 3 maggio 2017 - Esame: 9 maggio 2017. Seconda Edizione: 27, 29 novembre, 4, 6, 12 dicembre 2017 - Esame: 19 dicembre 2017. I primi tre moduli possono essere acquistati singolarmente al costo di € 340,00 + iva ciascuno.

49


Esperto dei sistemi di incentivazione energetica Durata 8 ore Date 14 marzo 2017 09.00 - 18.00 10 ottobre 2017 09.00 - 18.00 Quota di iscrizione € 340,00 + iva

50

Il corso illustra le tipologie di intervento di miglioramento dell’efficienza energetica che possono accedere al sistema dei titoli di efficienza energetica o certificati bianchi e le relative modalità di presentazione della richiesta al Gestore dei Servizi Energetici (GSE). Nell’ambito del corso saranno esaminati i progetti standardizzati, i progetti analitici e i progetti a consuntivo, anche attraverso la disamina di progetti presentati. Particolare attenzione sarà dedicata ai progetti a consuntivo che tendenzialmente possono essere sviluppati dalle imprese e sulle pertinenti tecniche di rendicontazione dei risparmi energetici. Il partecipante sarà in grado al termine del corso di valutare autonomamente se gli interventi realizzati nella propria impresa possono accedere al sistema di incentivazione e consapevole delle procedure e delle tempistiche di richiesta e rendicontazione. Contenuti Quadro legislativo di riferimento. I soggetti istituzionali coinvolti ed il relativo ruolo. La deliberazione della Autorità Energia Elettrica e Gas. Gli interventi oggetto di incentivazione. Determinazione della energy baseline. Il principio della “addizionalità”. Il risparmio netto integrale. Le metodologie di valutazione degli interventi e la dimensione minima del progetto. Progetti standardizzati. Le schede tecniche standardizzate. Progetti analitici. Le schede tecniche analitiche: gli algoritmi di calcolo dei risparmi. Progetti a consuntivo. Contenuti e modalità di presentazione della PPPM. Le tempistiche di presentazione della Richiesta e Verifica di Certificazione dei risparmi (RVC). Casi di studio. Question Time.


Sistri

Dalla gestione operativa e documentale al sistema di tracciabilità La maggior parte delle sanzioni fatte alle aziende relativamente al tema rifiuti, se si esclude il traffico illecito e quindi l’attività dolosa, derivano dalla non corretta gestione dei documenti previsti. Diventa quindi fondamentale per le aziende muoversi all’interno delle continue novità normative che caratterizzano questo tema in modo da essere in grado di gestire correttamente tutti gli adempimenti previsti, e non correre quindi il rischio di ricevere sanzioni. Attraverso il corso forniremo ai responsabili dei servizi ambiente di piccole, medie e grandi imprese e ai responsabili tecnici tutte le risposte ed i chiarimenti necessari, in particolare nella compilazione della modulistica accompagnatoria allo smaltimento dei rifiuti, cercando di rappresentare una vera «guida pratica» alla compilazione del Sistema SISTRI. Contenuti Modulo A - La gestione documentale. Attribuzione dei Codici CER. Certificati analitici: quando sono necessari e perché eseguire le analisi. Le condizioni ed i requisiti tecnici del Deposito Temporaneo. Il controllo ed il riscontro di Autorizzazioni e di Iscrizioni. Il Formulario identificazione rifiuto, il Registro di carico e scarico. Il MUD – Modello di Dichiarazione Ambientale: chi ha l’obbligo di presentarlo, come e con quali tempistiche deve essere redatto e presentato. Modulo B - Guida pratica all’uso del Sistema SISTRI Cosa è il SISTRI? Guida pratica all’utilizzo del Sistema per produttori: simulazione di accesso al sistema, registrazione carico e scarico, compilazione di una scheda SISTRI, associazione della scheda al registro (scarico rifiuti), annullamento di una registrazione.

Durata 8 ore Date 9 febbraio 2017 09.00 - 18.00 13 settembre 2017 09.00 - 18.00 Quota di iscrizione € 300,00 + iva

Corso valido ai fini dell’aggiornamento per RSPP.

51


Sicurezza e ambiente

L’indagine di polizia giudiziaria, i rapporti con il pubblico ministero e la valutazione della conformità documentale ed organizzativa della persona giuridica. Docenti Francesco Piccaglia De Eccher Avvocato e socio dello Studio Legale Piccaglia, si occupa di diritto penale industriale, del lavoro e dell’ambiente nonché di responsabilità amministrativa degli enti ai sensi del D.Lgs 231/01. Chiara Piccaglia De Eccher Avvocato esperta in diritto penale industriale con riferimento alla materia della sicurezza, salute e del lavoro e dell’ambiente. Durata 8 ore Date 27 aprile 2017 09.00 - 18.00

Obiettivo del corso è quello di fornire una panoramica sulle modalità attraverso cui si sviluppa un’indagine di Polizia Giudiziaria in tema di sicurezza ed igiene sul lavoro ed ambiente. Delineare i diversi compiti degli organi pubblici coinvolti (AUSL, ARPA, NOE, Pubblico Ministero, Consulenti etc.) ed individuare gli spazi di dialogo tra i diversi interlocutori. Fornire gli strumenti pratici, anche con l’analisi di casi reali, per affrontare al meglio il procedimento e per non farsi cogliere impreparati. Contenuti L’accesso dell’organo di controllo in azienda, la ricezione della notizia criminis, i prevalenti aspetti di verifica, la documentazione cogente, i soggetti coinvolti, prescrizioni/disposizioni, l’“oblazione” amministrativa del reato; la valutazione dei sistemi di gestione “certificati”. L’organizzazione della sicurezza e dell’ambiente in azienda: procure, deleghe ed incarichi. Le sommarie informazioni testimoniali; le investigazioni difensive; la consulenza tecnica, la segnalazione di sospetta non conformità al MISE, la trasmissione degli atti alla Procura della Repubblica: la “notizia di reato”. La contestazione della responsabilità amministrativa degli enti e la sua connessione con la responsabilità penale della persona fisica, i criteri di valutazione dei Modelli di Organizzazione e Gestione. Sviluppo di una simulazione in aula.

1 dicembre 2017 09.00 - 18.00 Quota di iscrizione € 300,00 + iva

52

Corso valido ai fini dell’aggiornamento per RSPP.


Adempimenti ambientali secondo il D.Lgs 152/06 Il corso di propone di formare i professionisti che svolgono consulenza alle aziende ma anche i Responsabili HSE delle aziende, nonché i datori di lavoro sugli adempimenti ambientali a cui sono tenuti secondo il testo Unico Ambientale D.Lgs 152/06 in particolare, ma anche in merito agli ulteriori adempimenti quali i titoli autorizzativi necessari, la normativa rumore (L. 447/95), la normativa RIR (D.Lgs 105/15) e la normativa IPPC-AIA, necessari per il completo rispetto delle norme ambientali richiesto per la costruzione e la conduzione dell’azienda. Contenuti Obblighi e responsabilità, normativa in materia di rifiuti: autorizzazioni, classificazione rifiuti, registro carico e scarico, formulario di trasporto rifiuti, autorizzazioni, conduzione impianti, campionamenti, documentazione obbligatoria, sanzioni. Obblighi e responsabilità, normativa in materia di inquinamento idrico: acque reflue, acque meteoriche, sistemi di trattamento, autorizzazioni, conduzione impianti, campionamenti, documentazione obbligatoria, sanzioni. Obblighi e responsabilità, normativa in materia di inquinamento atmosferico: emissioni convogliate, emissioni diffuse, emissioni fuggitive, sistemi di abbattimento, autorizzazioni, conduzione impianti, campionamenti, documentazione obbligatoria, sanzioni. Tutela dell’ambiente e aspetti sanzionatori: il regime dei controlli da parte degli enti pubblici, simulazione ispezione Organo di Controllo. Il regime autorizzativo per il funzionamento delle imprese (le pratiche che una impresa deve realizzare per poter attivare e condurre una attività produttiva). Impiantistica ambientale in azienda: i principali impianti tecnologici presenti in azienda relativi agli aspetti ambientali: depurazione aria, acque; insonorizzazione; protezione del suolo, RIR. Corso valido ai fini dell’aggiornamento per RSPP.

Docente Luca Barboni Responsabile Unità Operativa IPPCA.R.P.A. Sezione di Ferrara. Consulente Tecnico d’Ufficio del Tribunale e del Pubblico Ministero Procura della Repubblica di Ferrara. Abilitazione Prevenzione Incendi e Iscrizione Elenco Ministero dell’Interno L. 818/84; abilitazione Tecnico Competente in Acustica e Iscrizione Elenco Provinciale L.447/95. Durata 24 ore Date 1, 6, 13 marzo 2017 09.00 - 18.00 23, 30 ottobre, 6 novembre 2017 09.00 - 18.00 Quota di iscrizione € 800,00 + iva

53


Saving aziendale Docente Tommaso Peli Ingegnere civile ed ambientale. Docente nel Master Universitario di I livello in Gestione dell’energia Consulente e docente sui temi della diagnosi e dell’efficienza energetica. Durata 8 ore Date 12 maggio 2017 09.00 - 18.00 10 novembre 2017 09.00 - 18.00 Quota di iscrizione € 340,00 + iva

54

Per risparmio energetico si intende la riduzione dei consumi di energia necessaria per i nostri fabbisogni e attività. Si può ottenere sia intervenendo sui comportamenti, limitando gli sprechi, sia migliorando le tecnologie che sono in grado di trasformare e conservare l’energia, perfezionando così l’efficienza energetica, sia ricorrendo all’auto-produzione. L’aumento della spesa per l’approvvigionamento energetico e la crescente consapevolezza del pesante impatto sull’ambiente delle politiche energetiche adottate fino ad ora, ha sollevato l’attenzione riguardo al contenimento dei consumi energetici e all’utilizzo di fonti rinnovabili. Gli interventi di efficienza energetica possono far ottenere risparmi, permettere di accedere a sgravi fiscali o a forme di incentivazione, e soprattutto, a controllare eventuali sanzioni previste dalla legge in caso di mancato rispetto delle norme vigenti oltre a contribuire alla salvaguardia dell’ambiente. Contenuti Modulo 1 Legislazione di riferimento: la normativa europea, nazionale, il Decreto Legislativo n.102/2014. Modulo 2 Che cos’è una diagnosi energetica e come effettuare un bilancio energetico aziendale. Modulo 3 La creazione di un Modello Energetico ideale per l’azienda. Modulo 4 Differenza tra interventi sul Sistema edificio/impianto e interventi gestionali.


Informazioni Sconto 10% alle aziende associate (non cumulabile con le promozioni di ogni singolo corso e non applicabile ai corsi del campo prove Più Sicurezza)

I contenuti e la durata dei corsi potranno subire variazioni per adeguamenti nel caso di emanazione di normative successive alla data di pubblicazione del presente catalogo. Alcuni corsi si terranno anche nelle sedi di Imola e Ferrara (c/o Pass Srl). Per conoscere le date di svolgimento e le modalità organizzative delle varie edizioni è necessario contattare Fondazione Aldini Valeriani a sicurezza@fav.it o visitare il sito www.fav.it. FONDAZIONE ALDINI VALERIANI via Bassanelli 9/11 tel. 051/4151911, fax 051/4151920 fondazione@fav.it

CAMPO PROVE PIÙ SICUREZZA via Pasquala 4/K tel. 0542/367139, fax 0542/367305 segreteria@piusic.it

COME RAGGIUNGERCI In Autobus Linee 27A – 27B – 27C - 95 - 97 – 98 direzione Corticella - Fermata “Istituti Aldini Valeriani”. In Auto Dalla tangenziale, uscita 6 (Castel Maggiore), proseguire su via Corticella in direzione Bologna Centro. Via Bassanelli è la prima a destra dopo il cavalcavia. Dall’autostrada A1 (Milano-Roma) uscita Borgo Panigale, tangenziale in direzione S.Lazzaro di Savena, uscita 6 (Castel Maggiore), proseguire su via Corticella in direzione Bologna Centro si arriva in via Bassanelli, la prima a destra dopo il cavalcavia. Dall’autostrada A13 (Bologna-Padova) e A14 (Bologna-Ancona) uscita Bologna Arcoveggio, tangenziale in direzione Casalecchio di Reno, uscita 6 (Castel Maggiore), proseguire su via Corticella in direzione Bologna Centro. Via Bassanelli è la prima a destra dopo il cavalcavia.

56


FONDAZIONE ALDINI VALERIANI via Bassanelli 9/11, 40129 Bologna tel. 051/4151911, fax 051/4151920 sicurezza@fav.it www.fav.it

Sicurezza Energia Ambiente 2017 - FAV Fondazione Aldini Valeriani  

Sostenibilità, integrazione e approccio manageriale: le nuove sfide per chi si occupa di sicurezza, energia ed ambiente. Percorsi formativi...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you