Page 32

PITTI UOMO 91

a palazzo gerini

omaggio a ciro paone “Two or three things I know about Ciro” is a special event that pays homage to Ciro Paone, Kiton’s founder and symbol of contemporary tailoring.

Ciro Paone, fondatore di Kiton, è una delle figure emblematiche della sartorialità italiana al maschile. Non sorprende, quindi, che Pitti Uomo gli dedichi il 10 gennaio un evento speciale a Palazzo Gerini, in via Ricasoli 42. “Due o tre cose che so di Ciro”, progetto curato da Angelo Flaccavento, promette una full immersion nel gusto, nella passione e nella dedizione al bello che caratterizzano la vita e la carriera di “Mr. Kiton”. «Un personaggio che per noi di Pitti Immagine è sempre stato di riferimento quanto a simpatia, eleganza, visione e coraggio» spiega Raffaello Napoleone, a.d. dell’ente fiorentino, sottolineando come Paone «rappresenti il meglio della sartoria contemporanea e, al tempo stesso, uno degli imprenditori più illuminati della moda italiana: una storia che parte da Napoli e va alla conquista del mondo». «Questa mostra dedicata a mio zio - aggiunge Antonio De Matteis, ceo di Kiton - è un onore, perché Ciro Paone è la persona che più di ogni altra ha influito sulla nostra vita, sul nostro modo di pensare e ci ha insegnato il suo credo». Alcune cifre sul marchio: un fatturato di 115 milioni di euro (dato 2015), una quota export dell’80% con Usa, Russia e Cina in pole position, 56 monomarca.  (c.me.)

larusmiani e aldo lorenzi

un gentleman’s trunk da scoprire A “gentleman’s trunk” shows in Fortezza da Basso Larusmiani’s and Aldo Lorenzi’s luxury lifestyle. Via Montenapoleone non è solo lusso da esibire, ma ha anche un’anima storica da preservare, che si esprime in marchi come Larusmiani per l’abbigliamento e Aldo Lorenzi per gli oggetti da intenditori, simboli del vero fatto a mano: coltelli, articoli da fumo e da toilette, strumenti per la rasatura e altri pezzi che uniscono estetica, funzionalità e artigianalità. Il legame tra i due marchi, tangibile nella scelta di Larusmiani di riservare uno spazio a Lorenzi nella boutique di via Montenapoleone 7, viene ribadito da un’installazione al Piano Attico della Fortezza da Basso: un “gentleman’s trunk” che racchiude le creazioni di entrambi i brand (Larusmiani nato nel 1922, Lorenzi fondato a fine anni Venti) in un contenitore speciale, portando un angolo di Montenapo in Fortezza. (a.b.)

make

artigiani contemporanei The “new makers” coming from different parts of the world are again under the spotlight in the Make section at Sala Alfa of Pitti Immagine Uomo. Ancora una volta Pitti Uomo scommette su Make: alla Sala Alfa del Piano Inferiore del Padiglione Centrale va in scena l’artigianalità proveniente da tutto il mondo, rappresentata da un gruppo trans-generazionale e trasversale di “maker”. Si va dall’italiana Antica Barbieria Colla (nella foto), indirizzo milanese per intenditori che lancia una collezione di prodotti per la cura di barba e capelli, alle calzature californiane Benjamins, realizzate in edizione strettamente limitata e interamente handmade, fino ai copricapi del Cappellificio Biellese 1935 e alle creazioni di Hiromi Asai, nome orientale ma cittadinanza statunitense, ispirate ai tessuti per kimono. Solo alcuni esempi di un nucleo di brand di ricerca, con storie speciali da raccontare.  (a.b.)

30

09_01_2017

FLIP PAGE FA N 1 2017  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you