Page 1

Pistoia

Capitale della Cultura

Roma da mangiare Al sapore d'Oriente

ANNO III | NUMERO 06 | FEBBRAIO 2017 | www.fsitaliane.it

marcello special guest a danzainfiera

TRENITALIA REGIONALE Puntualità e affidabilità da record IL SETTIMANALE GRATUITO PER I VIAGGIATORI DI FERROVIE DELLO STATO ITALIANE


onv.it Visita il nostro NUOVO sit o mondoc ŒPer informazioni sulla promozione e sulle condizioni generali, rivolgiti ai nostri punti vendita oppure visita il sito www.mondoconv.it I colori disponibili si riferiscono all’effetto delle colorazioni dell’articolo e non alla tipologia di legno utilizzato ŽPer informazioni e condizioni generali sulla promozione consegna entro 48h rivolgiti ai nostri punti vendita oppure visita il sito www.mondoconv.it


Giada

GHISA QUERCIA NATURALE



La grandezza di un armadio a 6 ante da cm 274x60x250h, per una capienza extra, unita allo stile industrial di Mondo Convenienza, dal gusto contemporaneo, moderno e con atmosfera metropolitana. In questa camera completa abbiamo abbinato il guardaroba al letto contenitore con rete a doghe, ai comodini, al comò e alla specchiera per proporti una soluzione attuale e col miglior rapporto qualità-prezzo.

22%

IVAŒ

763€

625€ SCONTO

CAMERA COMPLETA c on l e t t o c on t eni t or e

CONSEGNA 48h

Ž


CANADA PER TUTTI

Vola non-stop dalla gondola al kayak. Voli diretti

Franchigia bagaglio gratuita 23 kg

Roma

Roma

Toronto da

440

*

Venezia

475

airtransat.it

Montreal da

460

*

*

475

Vancouver da

625

*

Via Toronto

Venezia

Montreal da

Pasto gratuito

Roma

Venezia

Toronto da

Intrattenimento personalizzato

*

06 59606512

*Tariffe andata/ritorno - Tasse aeroportuali incluse. Soggette a disponibilità al momento della prenotazione.

Vancouver da

640

Via Toronto

*


sommario//5 in copertina Marcello Sacchetta

IL SETTIMANALE GRATUITO PER I VIAGGIATORI DI FERROVIE DELLO STATO ITALIANE ANNO III | NUMERO 06 | FEBBRAIO 2017 REGISTRAZIONE TRIBUNALE DI ROMA N° 126/2015 DEL 09/07/2015

Photo Fabrizio Cestari Pistoia

Capitale della Cultura

EDIZIONI

Roma da mangiare

IN REGIONE

Al sapore d'Oriente

© Ferrovie dello Stato Italiane SpA Tutti i diritti riservati. Se non diversamente indicato, nessuna parte della rivista può essere riprodotta, rielaborata o diffusa senza il consenso espresso dell’editore.

ANNO III | NUMERO 06 | FEBBRAIO 2017 | www.fsitaliane.it

MARCELLO

Alcuni contenuti della rivista sono resi disponibili mediante licenza Creative Commons BY-NC-ND 3.0 IT Info su creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/it/deed.it

Cerca la tua copia di Note alle 8 e alle 17 nelle stazioni di Bari C.le, Bologna C.le, Firenze S.M.N., Genova Brignole e P. Principe, Milano C.le, Napoli C.le, Palermo C.le, Roma Termini, Torino P. Susa e Venezia Mestre e nei FRECCIAClub. Note esce il giovedì. Si può sfogliare su ISSUU e nella sezione Media ed Eventi del sito www.fsitaliane.it

SPECIAL GUEST A DANZAINFIERA

TRENITALIA REGIONALE Puntualità e affidabilità da record IL SETTIMANALE GRATUITO PER I VIAGGIATORI DI FERROVIE DELLO STATO ITALIANE

16

EDITORE

agenda

9

gourmet 16

STAMPA

7

tendenze 21 zoom 24

EDITORIALE Il trasporto regionale al centro

corner 27

12

18

FOCUS Pistoia, Capitale italiana della Cultura

PROTAGONISTI Marcello Sacchetta special guest a Danzainfiera 2017

23

Via A. Gramsci, 19 | 81031 Aversa (CE) Tel. 081 8906734 | info@graficanappa.com

©D igital Media - FS Italiane

Direzione Centrale Brand Strategy e Comunicazione Piazza della Croce Rossa, 1 | 00161 Roma www.fsitaliane.it | e-mail note@fsitaliane.it Contatti di Redazione tel. 0644103161 | 0644103383 Direttore Responsabile Marco Mancini Progetto Editoriale Claudia Frattini Caporedattore Claudia Frattini Coordinamento Editoriale Sandra Gesualdi Assistente Editoriale Luca Mattei Caposervizio Michela Gentili Assistente di Redazione Gaspare Baglio In Redazione Serena Berardi, Silvia Del Vecchio, Cecilia Morrico, Francesca Ventre Realizzazione e progetto grafico Giovanna Di Napoli Coordinamento creativo Giovanna Di Napoli Grafico Michele Pittalis Ricerca immagini e photo editing Vincenzo Tafuri Hanno collaborato a questo numero Antonella Caporaso, Laura D'Alessandro, Ilaria Perrotta, Simone Sacco

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

Via Melzi d’Eril, 29 | 20154 Milano Tel. 02 76318838 | Fax 02 33601695 | info@emotionalsrl.com Responsabile di Testata Raffaella Romanenghi Gestione Materiali Selene Merati | smerati@emotionalsrl.com

INNOVATION

TRENITALIA REGIONALE

29

Un anno da record

Il Dna per riconoscere il pesce che finisce nel piatto

//FEB2017


editoriale//7

IL TRASPORTO REGIONALE di Tiziano Onesti Photo Digital Media - FS Italiane

Questo settimanale, che da un po' di tempo accompagna il vostro viaggio sui nostri treni regionali, vuole essere un piccolo segno di attenzione, un arricchimento dell'esperienza di viaggio, qualcosa che Tiziano Onesti si aggiunge all'impePresidente Trenitalia gno e al lavoro prodigati ogni giorno dai ferrovieri, primi fra tutti quelli di Trenitalia, per offrirvi un servizio sempre migliore. Si aggiunge e, sia ben chiaro, niente toglie. Perché la comunicazione, e il confronto che da essa si può attivare, è per noi un elemento fondamentale nell'indispensabile dialettica tra gestori e fruitori di un servizio. Anche quando, come nel trasporto regionale, è il committente Regione, attraverso il Contratto con Trenitalia, a definirne le caratteristiche. Posso assicurarvi, come presidente di Trenitalia, che tutta la macchina industriale dell'azienda ha posto il trasporto regionale al centro di ogni sua attenzione, in coerenza con quelli che sono gli obiettivi dell'intero Gruppo FS e le indicazioni dell'azionista pubblico, il Ministero dell'Economia e delle Finanze e, con esso, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Un'attenzione che si è già concretizzata, come ormai sapete, nella definizione di un accordo quadro con due importanti indu-

al centro

strie ferroviarie internazionali, con stabilimenti produttivi nel nostro Paese, uscite vincenti da una gara che ha richiamato i migliori player del panorama mondiale. Accordo quadro da 4 miliardi di euro con Alstom e Hitachi Rail che porterà alla costruzione e consegna di ben 450 nuovi treni, tra cui l'ormai famoso – almeno sulle pagine di questa rivista – Rock. Convoglio ultratecnologico che, dal 2019, segnerà una radicale svolta nel modo di viaggiare dei nostri clienti regionali. //FEB2017


agenda//9

ARCHAEO LO GY

ME

di Francesca Ventre

L’archeologia è un ostacolo allo sviluppo delle città? Ha un ruolo nelle società contemporanee? Sono alcuni degli interrogativi a cui cerca di rispondere Archaeology&ME, fino al 23 aprile a Palazzo Massimo, vicino a Roma Termini. La mostra è il risultato di un progetto finanziato dalla Commissione europea e comprende una selezione di foto, disegni e video realizzati dai cittadini della Ue. L’iniziativa prevede anche il coinvolgimento attivo dei visitatori, chiamati a condividere il proprio punto di vista su Twitter attraverso l’hashtag #archaeoandme. Riflessioni e commenti sono raccolti in un wall al piano terra. archaeologyandme.eu

Arne Wertel Once and now (2016)

a cura di Antonella Caporaso

Villa Durazzo Pallavicini (Genova)

Frida Kahlo L’amoroso abbraccio dell’universo, la terra (Messico), io, Diego e il signor Xolotl (1949)

Artemisia Gentileschi Autoritratto come suonatrice di liuto (1617-18), olio su tela, Hartford

Wadsworth Atheneum Museum of Art CT Charles H. Schwartz Endowment Fund © Allen Phillips/Wadsworth Atheneum

© massimhokuto/AdobeStock

© Banco de México Diego Rivera Frida Kahlo Museums Trust, México

IN TRENO AL PARCO E ALLE MOSTRE Considerato tra le più alte espressioni del giardino romantico ottocentesco, il Parco Villa Durazzo Pallavicini sorge nel cuore del quartiere Pegli di Genova. Fino al 31 agosto, biglietto d’ingresso scontato per i clienti Trenitalia che arrivano nel capoluogo ligure con i treni regionali. Basta presentare un abbonamento o un ticket di corsa semplice convalidato il giorno stesso o fino a sette giorni prima.

Due biglietti di ingresso al prezzo di uno anche Trenitalia Regionale per gli abbonati regionali di Emilia Romagna e Lazio che vogliono visitare le mostre La collezione Gelman: arte messicana del XX secolo, a Palazzo Albergati di Bologna fino al 26 marzo, e Artemisia Gentileschi, al Museo di Roma a Palazzo Braschi fino al 7 maggio. trenitalia.com Promozione ingresso 2x1 per i clienti

//FEB2017


10//agenda PELLEROSSA TRADITORE

GUIDA TV

Natalino Manna

Doppia novità nel panorama televisivo italiano. Su Rai2, dal 22 febbraio, parte La porta rossa, la serie noir firmata da Carlo Lucarelli. Un thriller in 12 episodi con protagonisti gli attori Lino Guanciale e Gabriella Pession. Su Nove arriva, ogni giovedì dal 23 febbraio, Hidden Singer Italia, il nuovo show musicale prodotto da Bibi Ballandi. Presentato da Federico Russo, il format celebra sei star della musica italiana. Molto spazio è dedicato al rapporto che l’artista instaura con i propri fan, tra aneddoti, ricordi e sorprese.

Un libro di racconti per i più piccoli che hanno come protagonista un bambino vivace, furbo e dal carattere dominante, che cerca di affermare la sua egocentrica personalità.

La Rondine Edizioni, pp. 64 € 8

© Piero Cruciatti/LaPresse

Lino Guanciale e Gabriella Pession

Federico Russo

NOTE

ORMAI SONO UNA MILF Arriva in Veneto lo spettacolo del comico Angelo Pintus, cresciuto nel laboratorio di Colorado. Il 4 marzo si ride a Padova e l’11 a Mestre. Lo show racconta le trasformazioni di un 40enne. LA LUCE SUGLI OCEANI In sala dall’8 marzo il film di Derek Cianfrance tratto dall’omonimo romanzo di M. L. Stedman. Protagonisti Michael Fassbender e il premio Oscar Alicia Vikander. A.C. eaglepictures.com


© Andrea Ciucci

12//protagonisti

NOTE


//13

BALLERINO, COREOGRAFO E WEBSTAR. MARCELLO SACCHETTA SPECIAL GUEST A DANZAINFIERA 2017 di Laura D‘Alessandro

C’era una volta un bambino che sognava di essere Michael Jackson. Potrebbe cominciare così la storia di Marcello Sacchetta, ballerino fra i più quotati del momento e volto noto della tv grazie alla presenza fissa, dal 2013, nel talent show Amici, di cui attualmente conduce il daytime assieme al collega Stefano De Martino. Napoletano, classe 1983, Marcello è uno degli special guest di Danzainfiera, l’appuntamento che dal 23 al 26 febbraio riunisce alla Fortezza da Basso di Firenze appassionati e professionisti del settore. Durante l’incontro con i fan, in programma domenica 26, ripercorrerà le tappe della sua carriera, a cominciare dai primissimi passi. A soli quattro anni, infatti, Marcello imita le movenze di Jacko sotto lo sguardo divertito e orgoglioso dei genitori, che lo iscrivono a un corso di danza. «Non mi sentivo a mio agio,

essendo l’unico maschio, e pensai che il balletto classico non fosse la mia strada. Poi mi sono ricreduto», ammette. Dopo i primi riconoscimenti a passo di rock’n’roll e boogie woogie, a 17 anni entra nella scuola del Teatro dell’Opera di Roma. Da lì in avanti, la storia si trasforma in favola: divide il palco con artisti del calibro di David Guetta, Mika, Will.i.am, Take That, Sting ed Elisa, partecipa a show teatrali e videoclip musicali e collabora con i coreografi Luca Tommassini, Daniel Ezralow, Fatima Robinson e tanti altri. Quale esperienza ha significato di più per lei? Il primo lavoro in assoluto, agli MTV Awards di Belfast, con Justin Bieber. È stato un grande trampolino di lancio. In generale i live sono le esibizioni che preferisco, amo il rapporto diretto con il pubblico.

//FEB2017


14//protagonisti

© Fabrizio Cestari

Come supporter ad Amici è diventato un riferimento per i concorrenti. Come vive questo ruolo? Mi sento un fratello maggiore. Mi basta guardare i ragazzi negli occhi per capirne pensieri e preoccupazioni. Cerco di far sentire loro che si possono fidare di me e li consiglio. Sui social ha migliaia di follower. Un divertimento o una responsabilità? Un divertimento responsabile, perché so di essere un esempio per chi mi segue. Il posto più strano dove ha ballato? Ero a Los Angeles per lavorare e studiare. Mi sono ritrovato a ripassare una coreografia in un supermercato, attirando l’attenzione delle guardie giurate. Cosa consiglia ai giovani che vogliono fare questo lavoro? Bisogna studiare tanto, anche da autodidatti. Fare ricerche per trovare il proprio stile. E poi ci vuole un pizzico di follia: per crescere occorre rischiare. I prossimi progetti? Sto preparando il serale di Amici e poi lavoro alle coreografie di vari spettacoli, come quello di Sal da Vinci che sarà nei teatri il prossimo anno. Vi aspetto! marcellosacchet @marcellosacchetta marcellosacchetta

A DANZAINFIERA IN TRENO Danzainfiera e Trenitalia lanciano un contest per chi raggiunge l’evento in treno. Basta postare foto o video del proprio viaggio verso l'evento fiorentino sull'account Instagram, Twitter o Facebook con l’hashtag #danzaintreno. Le immagini migliori saranno usate per un cortometraggio pubblicato su La Freccia.TV e sui canali social di Danzainfiera. Dalla Stazione di Santa Maria Novella la Fortezza da Basso è raggiungibile a piedi da via Valfonda. danzainfiera.it NOTE


16//gourmet

a cura di Silvia Del Vecchio

1

Dedicato interamente alla cucina asiatica rivisitata in chiave fusion il tour della Capitale capace di fondere i sapori tipici dell’Oriente con quelli mediterranei. La commistione di tradizione e modernità è l’elemento fondante del ristorante Le Asiatique [ 1]. Così, all’interno di un palazzo del ’700 in largo della Fontanella Borghese, si apre un elegante labirinto di sei stanze dove i tipici fagottini gyoza di anatra vengono proposti con foie gras e fonduta di parmigiano, il ramen di maiale grigio con noodles, pancetta, funghi e alga nori. Tra i secondi, il teppanyaki di astice in beurre blanc di crostacei, chela croccante e insalatina di guacamole e nocciole. Da Sushisen [ 2], vicino alla Piramide Cestia, chef giapponesi diplomati e con esperienza decennale propongono menù del Sol Levante perfettamente integrati alle ricette più ricercate della cucina giapponese kaiseki, composta da molte portate. Unico locale in Italia partner della JRO - Japanese Restaurant Organization Abroad, oltre ai più noti tempura, sushi, sashimi, soba e yakitori, offre un’estrema varietà di roll e piatti a base di agrumi yuzu e NOTE

Viaggio nel mondo del cibo orientale TRA i ristoranti romani più innovativi 2


//17 kaobosu in salsa ponzu, accoppiati a verdura e frutta di stagione. A questi si aggiungono un’ottima cantina di vini e una lunga lista di sakè. Da Lin [ 3], in via Basento, l’intento è promuovere sapori nuovi della cucina cinese. Famosi gli involtini di pesce rivisitati con fiori di zucca, i ravioli di sei tipi diversi, le capesante scottate con fagiolini corallo, i gamberoni fritti serviti con salsa di prugna e vino di riso e lo stufato di pancetta nazionale, specialità della casa. La passione per il tè ha invece orientato la filosofia di Green T. [ 4], a due passi dal Pantheon. Qui si ricerca l’armonia attraverso i cinque sapori – acido, amaro, dolce, piccante e salato – che definiscono un pasto equilibrato. Le portate si completano a vicenda sia nel contenuto che nell’ordine in cui vengono presentate. E la zuppa chiude il pasto, per pulire la bocca a fine banchetto. 3

1

A ROMA NON SOLO ORIENTE Via Terenzio 12-16 Ted [ 1] è il primo lobster & burger in Italia. Le specialità sono astice fresco canadese in cinque varianti e sandwich con black angus o bacon. tedlobsterburger.it

2

Largo C. Ricci 34 Classica, romana, scozzese, friariella, vaccinara e parmigianami sono solo alcune delle originali polpette proposte da AllBiBox [ 2] in vasetto o panino. Prodotti etici, bio e a km zero. allbibox.com

4

Via Francesco Negri 15 Per chi ama i gatti c'è Romeow Cat Bistrot [ 3]. Tra felini da coccolare e cibo naturale, offre dalla mattina alla sera un menù di pietanze e spuntini ispirati alle tradizioni di tutto il mondo. romeowcatbistrot.com

3

//FEB2017


18// focus

NOTE


//19

La rinascita di Pistoia CAPITALE ITALIANA DELLA CULTURA, LA CITTÀ TOSCANA OFFRE UN PROGRAMMA INTENSO DI MOSTRE, CONCERTI E SPETTACOLI MULTIDISCIPLINARI di Francesca Ventre

Edifici in bianco e nero come il Battistero di San Giovanni in corte, verdi colline ai margini della città e una storia che comincia duemila anni fa. È Pistoia, proclamata Capitale italiana della Cultura nel 2017. Per celebrare il riconoscimento, la città toscana propone eventi, spettacoli, progetti per la rigenerazione urbana e iniziative rivolte ai più piccoli. Da segnare in agenda la mostra Prêt-à-porter di Giovanni Frangi, fino al 2 aprile a Palazzo Fabroni, polo di arti visive contemporanee. Ogni singola opera del pittore si lega al contesto storico e architettonico dell’edificio, in un equilibrio compositivo pensato non solo per le sale del museo, ma anche in relazione a due illustri esempi del patrimonio metropolitano: l’ex ospedale del Ceppo, con il suo fregio robbiano, e la pieve romanica di Sant’Andrea, con il pulpito di Giovanni Pisano. Al centro culturale Funaro, invece, debutta venerdì 21 aprile in prima nazionale la nuova versione di Blake Eternallife Show, uno spettacolo

multidisciplinare di poesia, musica rock ed elettronica, teatro e videoarte. Dal 26 aprile al 6 maggio arriva nel centro storico anche la rassegna del Maggio musicale fiorentino, che esce per la prima volta dalla Città del Giglio, mentre giugno e luglio sono i mesi di Pistoia Blues. Da non perdere, infine, la Biblioteca San Giorgio. Una costruzione post-industriale vicino alla stazione ferroviaria che espone opere contemporanee, come Il grande carico del tedesco Anselm Kiefer, e accoglie il centro d’attrazione per i giovani, YouLab. pistoia17.it

Nella pagina a fianco il Battistero di San Giovanni in corte In basso la Biblioteca San Giorgio

Da Firenze a Pistoia 110 Jazz e Vivalto quotidiani (55 coppie di treni) nei giorni feriali e 56 corse (28 coppie) nei festivi. Fermate a Firenze Santa Maria Novella, Rifredi, Statuto e Campo di Marte.

//FEB2017


tendenze//21

a cura di Ilaria Perrotta

Suntaxa, Spring/Summer 2013

Sepulcrus, Autumn/Winter 2016

Tradi, Autumn/Winter 2015

Arleti, Spring/Summer 2013

THE ART OF SHOES Palazzo Morando a Milano ospita fino al 9 aprile la mostra Manolo Blahnik. The art of shoes, per celebrare i 45 anni di carriera del designer spagnolo. La prima retrospettiva in Italia dedicata alle sue creazioni offre allo sguardo 212 paia di scarpe provenienti dalla collezione del couturier, che ne conta 35mila, più 80 bozzetti d’archivio: sandali, stiletto, décolleté, stivali, zeppe e ballerine, oggetti del desiderio per le star di Hollywood e le Carrie Bradshaw addicted di ogni latitudine. Un omaggio al genio di un uomo che voleva diventare scenografo ma è finito ai piedi (e nel cuore) di molte donne del pianeta. www.civicheraccoltestoriche.mi.it Cereza, bozzetto (2011)

Ingresso 2x1 per i soci CartaFRECCIA

//FEB2017


CAFFO.COM

Conserva il Vecchio Amaro Del Capo in freezer. La sua gradazione alcolica è di 35° non congela!

3

Per apprezzarlo in tutto il suo aroma deve raggiungere una temperatura di almeno -20°c Versalo solo negli appositi bicchierini da freezer Vecchio Amaro del Capo Per ottenere un sapore ottimale anche i bicchierini devono essere ghiacciati.

FREEZE YOUR MOMENT Bevi responsabilmente.

2

-20°C


innovation//23

FISH TRACK Dall’Università di Siena un sistema di dna BARcoding per identificare le specie ittiche e smascherare le truffe Un’impronta digitale per riconoscere il pesce che finisce nel piatto. A metterla a punto è stato un team di esperti del dipartimento di Scienze della vita all’Università di Siena. Fish Track è capace di identificare le specie ittiche, innalzare i livelli di sicurezza a tavola ed evitare frodi alimentari. «In linea di massima, riusciamo a distinguere una spigola quando è intera sul bancone – spiega Giacomo Spinsanti, uno dei biologi molecolari coinvolti – ma se è sfilettata o porzionata risulta più difficile, soprattutto nel caso in cui un prodotto sia venduto impanato o come ingrediente di un sugo pronto. Attraverso l’analisi del Dna è possibile risalire alla specie di appartenenza». Il funzionamento è simile a quello del codice a barre: «Così come i numeri sull'etichetta corrispondono a un solo prodotto, allo stesso modo

la sequenza delle basi di una parte di un gene presente nel genoma mitocondriale identifica un solo tipo di pesce». Grazie al finanziamento della Regione Toscana e di Coop Centro Italia, sono stati analizzati 400 campioni provenienti dalla grande distribuzione locale. Dai risultati è emersa «una percentuale di non conformità del 6-7% tra quanto dichiarato e la realtà. Un alto tasso di sostituzione (circa il 58%) si registra per la cernia, che è pregiata e viene rimpiazzata spesso da altri pesci con valore economico e proprietà nutritive differenti». I costi e i tempi per il Dna barcoding sono contenuti, le applicazioni intuitive: con la globalizzazione dei mercati e la crescita delle importazioni, supermercati, mense e ristoranti possono utilizzarlo per autotutelarsi e offrire maggiori garanzie ai clienti. //FEB2017

© Ziffoto/AdobeStock

di Serena Berardi


24//zoom

NOTE


//25

a casa tutto bene Brunori Sas torna con un nuovo disco e un tour che parte il 24 febbraio da Udine di Simone Sacco

«Il nuovo album? Un tentativo di uscire dalla comfort zone e dalla banale chiacchiera da bar. Un modo per limitare il disimpegno simpatico e prendermi maggiori responsabilità. Insomma, è venuto fuori un capolavoro!». Dario Brunori – bella parlantina, barba da intellettuale e proprietario della fortunata sigla Brunori Sas – non gira troppo attorno al concetto di rivoluzione interiore e artistica presentando A casa tutto bene, suo quarto lavoro fin dagli esordi nel 2009 e da quel Vol. 2 - Poveri Cristi che nel 2011 lo portò all’attenzione di chi vede nell’Italia una fucina infinita di cantautori sempre con la frase giusta e il concetto tagliente. Ora riparte con un grande disco, protagonista del tour al via il 24 febbraio da Udine, soprattutto per l’imponenza di alcuni brani. I più gettonati paiono essere Lamezia Milano – che cita Battiato, ma sembra il Battisti velenoso di Una giornata uggiosa – e Sabato bestiale, che ha qualcosa di Dalla su un bel tessuto

di fiati dark. Un lavoro notevole anche per il sound grosso, godereccio, da vera band: «Un suono ben poco italiano, con riferimenti inconsci a Beck, Beirut e Arcade Fire. I ragazzi del mio gruppo sono i primi a essere entusiasti del risultato finale», aggiunge Dario. Certo, nonostante il titolo conciliante, questo rischia di passare alla cronaca come il suo primo progetto amaro: «Già, ma anche un’opera sentimentale dove la schiettezza batte l’ironia e la temibile intelligenza di noi cantautori. Un album in cui il primo a essere spaesato sono proprio io». Tant’è che c’è un verso indimenticabile contenuto in Canzone contro la paura: "Però sarò superficiale ma in mezzo a tutto questo dolore, in tutto questo rumore io canto il mondo che non c’è". E lì Brunori, più che un neo-quarantenne impaurito, sembra davvero un De Gregori nel pieno della forma o un Rino Gaetano che si esprime con lo stomaco. Semplicemente da applausi. brunorisas.it

TOUR Febbraio 24 Udine 25 e 26 Bologna Marzo 2 Milano 3 Roncade 9 Venaria Reale 17 Firenze 24 Grottammare 25 Perugia 31 Modugno Aprile 1 Roma

//FEB2017


corner//27

LA LINEA GIOVANISSIMA DEL MILAN PASSA PER UN CENTROCAMPISTA CHE A 19 ANNI PARLA GIÀ DA LEADER

NOME: MANUEL LOCATELLI DATA DI NASCITA: 08/01/1998

PESO: 75 kg ALTEZZA: 186 cm

Due gol capolavoro contro Sassuolo e Juventus per «il nuovo Pirlo» (copyright Silvio Berlusconi). Poi un periodo di prestazioni altalenanti. Però Manuel Locatelli, tra le stelle del Milan, è in una delle squadre italiane che stanno puntando di più sulla crescita dei giovani. Quando è nato l’amore per il calcio? A tre anni in giardino con mio fratello (Mattia, attaccante del Lecco in Serie D, ndr). Poi all’oratorio di Pescate (LC), dove mio padre faceva l’allenatore e io giocavo per divertimento. Oggi è in Serie A. Vuole dire grazie a qualcuno? Ai miei familiari, che sono sempre stati presenti e mi tengono con i piedi per terra. Perché ha scelto il 73 come numero di maglia? Il 7 è il prediletto di mia madre, il 3 mi porta fortuna e la somma fa 10 che è il mio preferito. A quali compagni è più legato? Davide Calabria e Gigio Donnarumma, perché abbiamo avuto un percorso simile. Ma in generale siamo davvero un bel gruppo. Su Instagram scrive: «Ogni giorno ringrazio Dio per quanto sono fortunato». È credente? SEZIONE: MILAN Sì, è il Signore che mi ha dato l’opportunità di RUOLO: CENTROCAMPISTA giocare a questi livelli. Usa molto i social network? Con moderazione. Possono essere d’aiuto, ma anche una condanna. Interessi? Le serie tv come Prison Break e Narcos. Le piace il genere action? Sì, se non avessi fatto il calciatore mi sarebbe piaciuto diventare investigatore privato.

© Valerio Andreani/La Presse

di Luca Mattei

© IvicaNS/AdobeStock

MANUEL LOCATELLI

locamanuel73 //FEB2017


© Digital Media - FS Italiane

Jazz in transito Parco degli Acquedotti, Roma © Digital Media - FS Italiane

R A PP T

EN

IT A LI A L

S .I T E

W

A

AF

R E C CI

V

FS N

FS

AD

S _IT

.T

S

EW

IO

@F

ISS U

N

U

NE WS

R

SEMPRE CONNESSI

con i digital media


30//trenitalia news

UN ANNO DA RECORD Nel 2016 l’affidabilità di Trenitalia Regionale è salita al 98,9%. La percentuale delle corse arrivate in orario entro i cinque minuti è pari al 90,1% di Gaspare Baglio Photo Digital Media - FS Italiane

Trend positivo per le performance di Trenitalia Regionale in fatto di puntualità, affidabilità e gradimento del servizio. La percentuale dei treni arrivati in orario entro i cinque minuti è pari al 90,1%, con punte che arrivano al 92,1% in fascia mattutina. Quasi quattro punti in più rispetto al 2014. Il dato cresce al 96,6% se si escludono i ritardi non imputabili all’azienda. L’affidabilità, invece, è salita al 98,9%. Questo significa che le corse cancellate sono scese sensibilmente (65,6% in meno rispetto al 2012) e rappresentano poco più dell’1% di quelle programmate, addirittura solo lo 0,4% imputabili a Trenitalia. Grazie a questi risultati, uniti al progressivo ammodernamento della flotta, il gradimento si è attestato al 79,6%. Quasi otto clienti su dieci si dichiarano soddisfatti del viaggio nel suo complesso: un’impennata di otto punti percentuali rispetto al 2012. Sul fronte puntualità svetta il Friuli Venezia Giulia con il 95,7% di treni in orario, tra le Regioni più NOTE

virtuose spiccano anche Veneto (93,2%), Toscana (90,9%), Puglia (90,7%) e Lazio (89,9%). In termini di affidabilità e regolarità del servizio la Regione leader è l’Umbria con solo lo 0,3% di corse cancellate, ottime le performance anche di Veneto (0,6%), Piemonte (0,8%), Toscana (0,8%) e Puglia (0,9%). Il 2016 ha visto crescere i viaggiatori (+0,45% vs 2015) e i ricavi da biglietti e abbonamenti. In questo caso, a giocare un ruolo chiave è stato il forte contrasto all’evasione che ha consentito controllare quasi quattro milioni di passeggeri, incassando oltre 2,3 milioni di euro. L’anno appena trascorso ha confermato il trend positivo di tutti i principali indicatori industriali di Trenitalia Regionale. A conferma di una rinnovata attenzione dell’azienda sul fronte del trasporto dedicato ai pendolari. Da ricordare, sempre nel 2016, l’introduzione del nuovo biglietto regionale, un importante strumento per meglio monitorare i flussi della domanda, la programmazione e l’offerta. trenitalia.com


//FEB2017


32//trenitalia news CARD UNICA VENETO Nasce Unica Veneto, smart card nominativa, personale e multi servizi per i viaggiatori di Trenitalia e Dolomiti Bus. La tessera integra modi e società di trasporto, offre una rete di vendita ampia, più comodità e sicurezza. Il progetto di accorpamento dei titoli di viaggio procede per fasi: nella prima tranche, l’emissione è gratuita per i clienti Trenitalia e per quelli di Dolomiti Bus che la potranno richiedere fra il 13 febbraio e giugno 2017. Da giugno sarà possibile caricare sulle tessere anche i biglietti di corsa semplice Dolomiti

G.B.

Bus e Trenitalia. Da settembre, invece, i punti vendita delle due società venderanno reciprocamente i rispettivi ticket, gli abbonamenti regionali e interregionali di Trenitalia (con almeno una località di partenza o arrivo all’interno dei confini

FS: L’AZIENDA PIÙ AMBITA DAI LAUREATI Il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane conquista per il terzo anno consecutivo la vetta nella classifica delle aziende più ambite dai giovani laureati. Il primo posto nel ranking di Best Employer of Choice 2017, survey realizzata da Cesop HR Consulting Company, conferma quanto FS sia sempre più percepita come un’azienda solida, innovativa e professionalmente stimoNOTE

veneti) e quelli di Dolomiti Bus per viaggiare sulle linee del bellunese. La card dura quattro anni dalla data di emissione e va conservata con cura e mantenuta integra. trenitalia.com dolomitibus.it

lante. Capace non solo di attrarre talenti, ma anche di individuarli attraverso job meeting e speciali iniziative di orientamento al lavoro e di recruiting, frutto di un’intensa e positiva collaborazione sviluppata, negli ultimi anni, con le principali università e scuole di eccellenza italiane. In questi anni, FS ha portato avanti una politica di comunicazione fondata su informazioni e concretezza, promuovendo attività mirate e diversificate per individuare i migliori talenti. Proprio nel 2016 si è svolto FS Competition, un esempio perfetto della volontà di avvicinarsi ai giovani. Inoltre nei prossimi mesi è previsto un turnover generazionale che permetterà a circa mille dipendenti di andare in pensione con tre anni di anticipo e, parallelamente, di assumere altrettante nuove risorse da destinare anche a Trenitalia.


Š AdobeStock

34//trenitalia news

Chilometri

Personale

Numero complessivo di chilometri percorsi dai treni del trasporto regionale nell'anno

Numero di addetti che lavorano nella Divisione Passeggeri Regionale di Trenitalia

5.210 14.600

156 milioni

Flotta Composta da 650 locomotive, 3.800 carrozze e 760 elettrotreni e automotrici diesel (Jazz, Swing, Minuetto e altri)

Viaggiatori 8.000

Punti Vendita 1.402 self-service, 69.468 terminali d'acquisto (Sisal, Lottomatica, Tabaccai), 292 biglietterie, canali digitali (app, web) NOTE

Numero medio di viaggi sulle corse gestite da Trenitalia Regionale in un giorno feriale

1.5 milioni


IL PET FOOD 100% MADE IN ITALY CON LA CARNE COME 1° INGREDIENTE I nuovi croccantini Monge sono gli unici arricchiti con X.O.S. prebiotici naturali per un intestino più sano.

P

NS

U M AT O

R

O

I

AWARD 2017 ®

C

SOLO NEI MIGLIORI PET SHOP E NEGOZI SPECIALIZZATI

PET

I

MIATO DA RE


MESSAGGIO PUBBLICITARIO

E QUATTRO! PER IL QUARTO ANNO CONSECUTIVO CHEBANCA! È ELETTA LA MIGLIORE BANCA DIGITALE PER SODDISFAZIONE DEI CLIENTI. Anche quest’anno l’Istituto Tedesco Qualità e Finanza ci ha premiato come miglior banca digitale per soddisfazione dei clienti. Per noi il riconoscimento più importante!

848.44.44.88 | chebanca.it | filiale

Indagine condotta nel periodo Agosto - Ottobre 2016 su un campione di 1.623 clienti di 17 banche di cui 7 digitali/dirette.

Note - febbraio 2017 - numero 6  

In copertina: Marcello Sacchetta: special guest a Danzainfiera

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you