Page 1

OPEN SESSION ONLAND SCAPE


OPEN SESSION ONL

Open Session on Landscape è un programma di alta formazione coerente con il processo di internazionalizzazione della didattica e della ricerca e connesso a più tematiche di Horizon 2020. Ideato e curato dal curriculum in Architettura del paesaggio del dottorato di ricerca in Architettura dell’Università degli Studi di Firenze, il programma è promosso dal Dipartimento di Architettura, in collaborazione con il Corso di laurea magistrale in Architettura del paesaggio e il Master in Paesaggistica dello stesso ateneo. I temi delle sessioni compongono un “racconto” sulle teorie, sulle innovazioni progettuali, sulle “provocazioni” culturali più significative del complesso sistema di insegnamento universitario e di pratiche professionali oggi esistente in Europa. A seguito del successo ottenuto dalla prima edizione nel 2014, la programmazione dei contenuti e dei relatori di questo nuovo ciclo conferma anche l’obiettivo di fornire un aggiornamento professionale qualificato per gli iscritti all’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Firenze che ne facciano richiesta, in base all’accordo stabilito nel marzo 2014. In questo modo i corsi di dottorato, master e laurea magistrale che a Firenze si occupano in modo specifico di Architettura del paesaggio, intendono valorizzare un processo formativo specialistico di livello internazionale, anche creando un luogo di contatto tra i diversi livelli e profili formativi.

Referenti | References

DIDA | Dipartimento di Architettura, Università degli Studi di Firenze DIDA | Department of Architecture, University of Florence.

Gabriele Paolinelli

coordinatore del curriculum in Architettura del paesaggio del dottorato di ricerca in Architettura coordinator of curriculum in Landscape Architecture of the PhD in Architecture

Enrico Falqui

curatore scientifico del programma OPEN SESSION ON LANDSCAPE membro della Commissione attività culturali e editoria DIDA scientific curator of the program OPEN SESSION ON LANDSCAPE member of the Committee on Cultural Activities and Publishing DIDA

Ludovica Marinaro

coordinatrice esecutiva del programma OPEN SESSION ON LANDSCAPE phd candidate del dottorato di ricerca in Architettura | curriculum in Architettura del paesaggio executive coordinator of the program OPEN SESSION ON LANDSCAPE phd candidate of the PhD in Architecture | curriculum in Landscape Architecture

Marta Buoro

collaboratrice del programma OPEN SESSION ON LANDSCAPE collaborator of the program OPEN SESSION ON LANDSCAPE

Nicoletta Cristiani, Flavia Veronesi, Elisa Baisi, Chiara Santi, Susanna Sacchetti, Lorenza Fortuna Open Session Bureau


LANDSCAPE

Open Session on Landscape is a program of higher education consistent with the process of internationalization of teaching and research, and connected to multiple issues of Horizon 2020. Created and curated by the curriculum in Landscape Architecture of the PhD in Architecture, University of Florence, the program is sponsored by the Department of Architecture, in collaboration with the Master Degree in Landscape Architecture and the Master in Landscaping of the same university. The topics of the sessions make up a “story” on the theories, the design innovations, the cultural “provocations” of the most significant complex system of university teaching and professional practice existing today in Europe. Following the success of the first edition in 2014, the programming content and the lecturers of this new cycle also confirm the aim of providing a professional qualified update for members of the Chamber of Architects, Planners, Landscapers and Conservationists of Florence who request it, according to the agreement established in March 2014. In this way the PhD program, the master and the master that in Florence deal specifically of Landscape Architecture, intend to promote a specialized educational path of international level, also creating a place of contact between different levels and educational profiles.

Sedi | Locations

Palazzo Vegni, Aula Zaffagnini, Via San Niccolò, 93, Firenze Palazzina Reale di Santa Maria Novella, Firenze Orari | Timetable I seminari si svolgono solitamente il martedì e il lunedì con uno sviluppo in due sessioni dalle 10:00/10.30 alle 13.30 e dalle 15.00 alle 18.00. Eventuali diverse specifiche in merito alla sede di svolgimento dei seminari saranno comunicate in tempo a tutti i partecipanti. La registrazione alle conferenze viene aperta mezz’ora prima dell’inizio della conferenza stessa. The Conferences will take place usually on Mondays and/or Tuesdays and will be developed in two sessions from 10.00/10.30 to 13.30 and from 15.00 to 18.00. Any different specifications on the seat of the seminars will be communicated in time to all participants. Registration to the conference is open half an hour before the conference began.

Ciascuna conferenza fornisce crediti formativi per l’aggiornamento professionale degli iscritti all’ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e conservatori. Per ottenere i crediti stabiliti dall’ordine nazionale (CNA) è obbligatorio effettuare ogni volta l’iscrizione presso la piattaforma informatica dell’ordine degli architetti di Firenze. Each conference provides credits for professional upgrade for the members of the Association of Architects, Planners, Landscapers and Conservators. To achieve the credits established by the national order (CNA) is required to subscribe each Call performed on the Florence’s order informatic platform.


open session 0

Palazzo Vegni, Aula Zaffagnini | Via San Niccolò, 93, Firenze

1 febbraio 2016

in memoria di

Francesco Ghio Università di Roma Tre

Inaugurazione della terza edizione del ciclo di seminari internazionali Inauguration of the third edition of the series of international conferences Open Session on Landscape 2016 Francesco Ghio architetto, paesaggista, professore associato di Architettura del Paesaggio ad Architettura Roma Tre, a lui si deve il bellissimo master OPEN che ha portato a Roma paesaggisti e architetti di fama mondiale. La sua attività di ricerca si intrecciava continuamente con quella professionale e di consulente scientifico presso amministrazioni pubbliche (in particolare quella di Roma). Curatore di ricerche sui parchi urbani di Roma e sulla sistemazione paesaggistica di aree archeologiche ha vinto una serie di concorsi di progettazione in Italia e all’Estero. I suoi progetti sono stati esposti alla Biennale di Venezia, alla Triennale di Milano pubblicati in vari libri e riviste italiane e straniere e fu sua l’idea, rivelatasi vincente, di localizzare l’avveniristica struttura firmata da Renzo Piano non nell’angusto spazio del Borghetto Flaminio a ridosso di piazza del Popolo in cui sembrava destinato, bensì nell’allora parcheggio del Villaggio Olimpico, che era un vuoto urbano degradato e pericoloso. La sua intuizione cambiò in breve la storia del progetto e riqualificò un grande e problematico quartiere col “piccone” della Cultura.

Francesco Ghio architect, landscape architect, associate professor of Landscape Architecture at Roma Tre Architecture, he was responsible for the beautiful master OPEN. His research activity was linked continuously with the professional and scientific advisor activity in government (especially that of Rome). Curator of research on the urban parks of Rome and the landscaping of archaeological sites. His projects have been exhibited at the Venice Biennale, the Milan Triennale published in various books and Italian and foreign magazines. It was his idea, proved to be successful, to locate the futuristic structure designed by Renzo Piano, not in the narrow space of Borghetto Flaminio next to Piazza del Popolo in which he seemed destined, but the then park of the Olympic Village, which was a empty urban degraded and dangerous. His insight changed in the short history of the project and requalified a large and problematic neighborhood with the “pickaxe” of Culture.

10:00 Inaugurazione della terza edizione del ciclo di conferenze internazionali | Inauguration of the third edition of the series of international conferences Open Session on Landscape 2016 Saluti | Opening Greetings Saverio Mecca Director of DIDA | Department of Architecture, University of Florence

11:00 11:30

Parlano di lui: Francesco Careri Università di Roma Tre

Annalisa Metta

Università di Roma Tre

Università di Roma Tre

prof. A. Q. Università La Sapienza, Roma

12:00 Luca Montuori 12:30 Franco Zagari

17:00 Conclusioni | Final Report Enrico Falqui DIDA | Department of Architecture, University of Florence


open session 1

Palazzo Vegni, Aula Zaffagnini | Via San Niccolò, 93, Firenze

2 febbraio 2016

Guido Ferrara G. Pino Scaglione

Università di Firenze | Università di Trento Paesaggio e Progetto Progettare nella complessità del territorio e della città globale | Design in the complexity of the territory and the global city Guido Ferrara urbanista e architetto del paesaggio, già docente di pianificazione territoriale e Architettura del Paesaggio presso l’Università di Firenze. Presidente dell’Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio 1994-2000 (AIAPP), responsabile nel 1996 del 33° Congresso Mondiale della Federazione Internazionale di Architettura del Paesaggio (IFLA). Il suo studio professionale (www.ferrarassociati.it) è stato coinvolto in diverse pianificazioni in Italia per la progettazione del paesaggio, degli spazi aperti in aree urbane, analisi delle risorse per il turismo e la ricreazione con particolare attenzione alle aree di particolare bellezza e del patrimonio storico, occupandosi della creazione di nuovi parchi naturali. G. Pino Scaglione architetto-urbanista, professore di Progettazione Urbana e del Paesaggio, presso l’Università di Trento e docente invitato in università italiane e straniere. Ha fondato e diretto la Rivista Italiana d’Architettura, ed è direttore delle riviste monograph.it e ALPS. Ideatore e coordinatore di TALL/FULL Design TrentinoAltoAdige Advanced Landscape design Lab (Università di Trento). Architetto, di interiors e architetture, progetti urbani, spazi pubblici, territorio e paesaggio, cui si aggiunge un lungo lavoro su editoria e comunicazione, come diversi punti di una poliedrica attività intorno al progetto. Editorialista del Corriere del Trentino, saggista e divulgatore sui temi della città contemporanea, del progetto di architettura e design, paesaggio e città, animatore di eventi, mostre e seminari internazionali, Curatore della Cattedra di Eccellenza Adalberto Libera, presso Unitn. Guido Ferrara urban planner and landscape architect, former professor of Town and Country Planning and Landscape Architecture at the University of Florence. From 1994 to 2000, he served as President of the Italian Association of Landscape Architecture (AIAPP), responsible during 1996 of the 33th World Congress of the International Federation of Landscape Architects (IFLA). His professional studio (http://www.ferrarassociati. it) has been involved in several schemes in Italy regarding landscape design of open spaces in urban areas, resources analysis for tourism and recreation with special focus on outstanding beauty areas and historical heritage, actually referring to the creation of new Natural Parks. G. Pino Scaglione architect-town planner, Professor of Urban Design and Landscape at the University of Trento and visiting lecturer at universities in Italy and abroad. He founded and directed the Italian Magazine of Architecture, and is Director of the magazines monograph.it and ALPS. Founder and coordinator of “TALL/FULL Design TrentinoAltoAdige Advanced Landscape design Lab” (University of Trento). Architect, of interiors and architecture, urban projects, public spaces, territory and landscape, coupled with a long work on publishing and communications, as different points of poliedric activities around the project. A columnist for the Corriere del Trentino, essayist and speaker on the issues of the contemporary city, the project of architecture and design, landscape and town, organizer of events, exhibitions and international workshops, Curator of the Chair of Excellency Adalberto Libera at Unitn.

10:00 Saluti | Opening Greetings Egidio Raimondi | Giuseppe Lotti Presidente dell’Ordine degli Architetti di Firenze | Laboratorio di comunicazione del DIDA

10:30 Relazione Introduttiva | Introductory report Emanuela Morelli

Corso di laurea in Architettura del Paesaggio | Università di Firenze

11:30 Lecture Guido Ferrara Paesaggi immaginati e paesaggi progettati | Imaginary landscapes and designed landscapes 13:30 Pausa | break 15:00 Relazione Introduttiva | Introductory report Enrico Falqui

DIDA | Department of Architecture, University of Florence

15:15 Lecture G. Pino Scaglione Nuove strade, nuovi paesaggi | New roads, new landscapes 16:30 Quesiti e discussione | Question and discussion Enrico Falqui moderatore | moderator

DIDA | Dipartimento di Architettura, Università di Firenze

17:30 Conclusioni | Final Report Giorgio Pizziolo Università di Firenze


open session 2

Palazzo Vegni, Aula Zaffagnini | Via San Niccolò, 93, Firenze

16 febbraio 2016

Lynn Kinnear Kinnear Landscape Architects

Arte, creatività negli spazi verdi e costruiti della città Arti visive e istallazioni temporanee nello spazio urbano | Visual Arts and temporary installations in the urban space

Lynn Kinnear architetto paesaggista, fondatrice dello studio Kinnear Landscape Architects (KLA), vanta una comprovata esperienza in progetti innovativi che combinano Arte, Architettura e Paesaggio. Autrice del progetto urbano della “Walsall Art Gallery” con l’artista Richard Wentworth e lo studio Caruso St. John, ha firmato il famoso “Normand Park”, vincitore anch’esso di numerosi premi. Attualmente dirige un vasto gruppo interdisciplinare come capo progetto del “Walthamstow Wetlands” a nord di Londra, ed è consulente presso la All London Green Grid (ALGG) per l’area delle Pianure Londinesi, presso CABE, Design for London e il Lewisham Design Review Panel. Lynn Kinnear landscape architect, founder of the studio Kinnear Landscape Architects (LA), has a proven record of accomplishment in innovative projects that combine art, architecture and landscape. Author of the urban project of “Walsall Art Gallery” with the artist Richard Wentworth and the studio Caruso St. John, she signed the famous “Normand Park”, which is also the winner of numerous awards. She currently leads a large multidisciplinary team as project leader of “Walthamstow Wetlands” north of London, and is a consultant at the All London Green Grid (ALGG) for the area of the Plains Londoners at CABE, Design for London and Lewisham Design Review panel.

10:15 Relazione Introduttiva | Introductory report Enrico Falqui

DIDA | Department of Architecture, University of Florence

10.30 Presentazione | Introduction Gabriele Paolinelli

Referent of the PhD in Landscape Architecture DIDA | Department of Architecture, University of Florence

11:00 Lecture Lynn Kinnear 13:30 Pausa | break 15:00 Quesiti e discussione | Question and discussion Giorgio Verdiani moderatore | moderator

DIDA | Department of Architecture, University of Florence

17:30 Relazione conclusiva | Final Report Giorgio Verdiani

DIDA | Department of Architecture, University of Florence


open session 3

Palazzina Reale di Santa Maria Novella, Firenze

1 marzo 2016

Anne Sylvie Bruel Christophe Delmar Atelier de paysages Bruel Delmar Territory as a heritage The landscape unit | Il paesaggio unitario Anne Sylvie Bruel paesaggista diplomata all’Ecole National Superieure du Versailles, allieva di Michel Corajoud e di Gilles Clement, ha svolto attività di insegnamento presso l’Ecole d’Architecture de la Ville et de le Territorie a Marne-La-Vallée. Ha realizzato numerosi progetti nelle Villes Nouvelles della corona metropolitana parigina e numerosi progetti paesaggistici per la società autostrade Paris RHIN RHONE. La sua attività professionale si caratterizza nell’innovativa integrazione dell’ecologia e della botanica dei parchi e dei giardini con i progetti di trasformazione urbana. Christophe Delmar paesaggista e Urbanista. Fondatore dell’Atelier de Paysage Bruel Delmar (1989). Christophe Delmar, allievo di Lucienne Colin, ha avuto una formazione di paesaggista giardiniere e successivamente è divenuto architetto del paesaggio presso l’ENSP di Versailles sotto l’insegnamento di Michel Corajoud, Gilles Clement e Alexandre Chemetoff. Con Chemetoff ha partecipato agli studi per il parc Citroen, sviluppando la sua capacità progettuale attraverso una puntigliosa interpretazione del luogo oggetto della trasformazione. Nei suoi progetti è riconoscibile l’attenzione costante e rigorosa alla storia, alla cultura, alla geografia, alla specificità identitaria dei luoghi dalla cui interpretazione scopre una innovativa chiave fondativa dei suoi progetti in stretto rapporto con gli abitanti del territorio. Anne Sylvie Bruel landscape architect graduated at the Ecole Nationale Superieure du Versailles, a student of Michel Corajoud and Gilles Clement, has worked as a teacher at the Ecole d’Architecture de la Ville et de le territorie in Marne-La-Vallee. She has carried out numerous projects in the Villes Nouvelles of the metropolitan crown of Paris and numerous landscape projects for the highways’ company of Paris RHIN RHONE. Her professional career is characterized in the innovative integration of ecology and botany of parks and gardens with urban transformation projects. Christophe Delmar landscape architect and urbanist. Founder of the Atelier de Paysage Bruel Delmar (1989). Christophe Delmar, student Lucienne Colin, who received his training as a landscape gardener and later became a landscape architect at the ENSP of Versailles under the teaching of Michel Corajoud, Gilles Clement and Alexandre Chemetoff. With Chemetoff has participated in the studies for the parc Citroen, developing his design skills through a meticulous interpretation of the place being processed. In his projects, it is recognizable the constant and rigorous attention to the history, culture, geography, the specific identity of the places from which interpretation discovers an innovative founding key of his projects in close contact with the local people.

10:30 Relazione Introduttiva | Introductory report Enrico Falqui

DIDA | Department of Architecture, University of Florence

10:45 Presentazione | Introduction Tessa Matteini

DIDA | Department of Architecture, University of Florence

11:00 Lecture Anne Sylvie Bruel 12:30 Quesiti e discussione | Question and discussion Gabriele Paolinelli moderatore | moderator

Referent of the PhD in Landscape Architecture DIDA | Department of Architecture, University of Florence

13:30 Pausa | break 15:00 Lecture Christophe Delmar 16:00 Relazione conclusiva | Final Report Caterina Padoa Schioppa

Polytechnic University of Milan

17:00 Relazione conclusiva | Final Report Caterina Padoa Schioppa

Polytechnic University of Milan


open session 4

Palazzo Vegni, Aula Zaffagnini | Via San Niccolò, 93, Firenze

15 marzo 2016

Johanna Gibbons Neil Davidson

J&L Gibbons Landscape Architecture Urban Design Designing public space Eco-neighbourhoods and urban parks | Eco-quartieri e parchi urbani

Johanna Gibbons è un membro dell’Istituto Paesaggio e socio fondatore di J & L Gibbons fondato nel 1986. È consulente dell’English Heritage, della Forestry Commission, del sindaco di Londra e dell’Edinburgh College of Art, dove ha studiato Architettura del Paesaggio. Il suo premiato lavoro riguarda patrimonio, infrastrutture verdi, rigenerazione urbana e la promozione del processo di pianificazione deliberativa e di un approccio collaborativo per la progettazione e la consegna. Interessi particolari di Jo riguardano terreni della città e forestazione urbana, inoltre è membro disciplinare del Trees and Design Action Group. Neil Davidson è un architetto paesaggista e partner di J & L Gibbons. Si è formato presso la Edinburgh College of Art / Università di Edimburgo. Neil è particolarmente interessato alla narrazione storica e dinamica specifica di un paesaggio per la creazione di soluzioni di design innovative e contemporanee. Il suo portfolio di progetti comprende piani subregionali strategici, quadri di sfera pubblica, il restauro parco pubblico Heritage Lottery Funded e piani urbanistici uso misto. Neil ha insegnato presso l’Architectural Association ed è stato docente ospite presso l’Università di Cambridge, UEL e Edinburgh College of Art. Neil è un esperto di Ambiente Costruito per il Design Council / CABE. Johanna Gibbons is a Fellow of the Landscape Institute and founding partner of J & L Gibbons established in 1986. She is an advisor to English Heritage, the Forestry Commission, the Mayor of London and Edinburgh College of Art, where she trained in Landscape Architecture. Her award winning practice concerns heritage, green infrastructure and urban regeneration promoting a deliberative planning process and a collaborative approach to design and delivery. Jo’s particular interests concern city soils and urban forestry, and she is a member of the cross-disciplinary Trees and Design Action Group. Neil Davidson is a landscape architect and partner of J & L Gibbons. He trained at Edinburgh College of Art / University of Edinburgh. Neil is particularly interested in the specific historic and dynamic narrative of a landscape to inform innovative and contemporary design solutions. His portfolio of projects include sub-regional strategic plans, public realm frameworks, Heritage Lottery Funded public park restoration and mixed use urban plans. Neil taught at the Architectural Association and has been a guest lecturer at the University of Cambridge, UEL and Edinburgh College of Art. Neil is a Built Environment Expert for Design Council/ CABE.

10:00 Relazione introduttiva | Introductory report Gabriele Paolinelli

Referent of the PhD in Landscape Architecture DIDA | Department of Architecture, University of Florence

10:15 Presentazione | Introduction Anna Lambertini

DIDA | Department of Architecture, University of Florence

10:30 Lecture Johanna Gibbons 13:30 Pausa | break 15:00 Quesiti e discussione | Question and discussion Enrico Falqui moderatore | moderator

DIDA | Department of Architecture, University of Florence

15:15 Lecture Neil Davidson 16:30 Quesiti e discussione | Question and discussion Gabriele Paolinelli moderatore | moderator

Referent of the PhD in Landscape Architecture DIDA | Department of Architecture, University of Florence

17:30 Relazione conclusiva | Final Report Biagio Guccione

Director of the Master degree in Landscape Architecture, DIDA | Department of Architecture, University of Florence


open session 5

Palazzina Reale di Santa Maria Novella, Firenze

22 marzo 2016

Michel Desvigne Michel Desvigne Paysagiste Paesaggi da abitare Spazio pubblico e spazio privato | Public space and private space Michel Desvigne paesaggista, Grand Prix dell’urbanistica nel 2011, ottiene una laurea in botanica e geologia all’Università delle Scienze Lione-II nel 1979, prima di continuare i suoi studi presso la Scuola Superiore Nazionale di Paesaggio di Versailles nel 1984. Nominato per il Gran Premio dell’urbanismo nel 2003, è sempre più richiesto da architetti per collaborare ai loro progetti. Realizza così il grande parco di Greenwich a Londra con R. Rogers, i giardini di un museo di Minneapolis con Herzog e de Meuron, la piazza centrale di Almere auxPays Paesi Bassi con R. Koolhaas e lavora con N. Foster per il viadotto di Millau. In Giappone, nel 2004, ha progettato un giardino sul tetto di un edificio nuovo di Keio University di Tokyo. Nel suo lavoro spesso Desvigne rivendica spesso una certa naturalezza nei suoi interventi, un assaggio della geografia della storia, una certa idea di fluidità e contemporaneamente la leggibilità dei paesaggi. Michel Desvigne landscape architect, Urban Grand Prix in 2011, obtained a degree in botany and geology at the University of Sciences of Lyon-II in 1979, before continuing his studies at the National School of Landscape of Versailles in 1984. Nominated for the Grand Urban Development Prize in 2003, is increasingly in demand from architects to collaborate on their projects. So was designed the big Greenwich park in London with R. Rogers, the gardens of a museum in Minneapolis with Herzog and de Meuron, the central square of Almere aux Pays, Netherlands with R. Koolhaas and works with N. Foster for the Millau Viaduct . In Japan, in 2004, he designed a garden on the roof of a new building of Keio University in Tokyo. In his work Desvigne often claims a certain naturalness in his interventions, a taste of the geography of history, a certain idea of fluidity and at the same time readability of landscapes.

10:30 Relazione introduttiva | Introductory report Enrico Falqui

DIDA | Department of Architecture, University of Florence

11:00 Presentazione | Introduction Gabriele Paolinelli

Referent of the PhD in Landscape Architecture DIDA | Department of Architecture, University of Florence

11:30 Lecture Michel Desvigne 13:30 Pausa | break 15:00 Quesiti e discussione | Question and discussion Maria Cristina Treu moderatore | moderator

Polytechnic University of Milan

17:30 Relazione conclusiva | Final Report Maria Cristina Treu moderatore | moderator

Polytechnic University of Milan


open session 6

Palazzo Vegni, Aula Zaffagnini | Via San Niccolò, 93, Firenze

12 aprile 2016

Joao Ferreira Nunes Joao Gomes da Silva

PROAP; Università Tecnica di Lisbona | Universidade Autónoma de Lisboa Costruire il progetto Disegno e processo creativo nel progetto | Design and creative process in the project Joao Ferreira Nunes laureato in architettura del paesaggio alla Scuola superiore di Agronomia dell’Università Tecnica di Lisbona, ha conseguito un Master in Architettura del Paesaggio presso la Università Politecnica della Catalunia. è responsabile della gestione strategica, esecutiva e tattica di tre studi internazionali: Lisbona, Luanda e Treviso di cui coordina l’attivitá progettuale, concettuale, creativa e definisce la strategia dei processi investigativi. João Nunes insegna presso Università Tecnica di Lisbona e all’Università degli Studi di Sassari, Facoltà di Alghero. E’ stato professore di progettazione al corso di laurea in Paesaggio allo IUAV di Venezia, ed ha esteso la sua attività didattica come conferenziere in seminari presso varie scuole come Harvard, l’Università di Girona, la Scuola Tecnica Superiore di Architettura di Barcellona, l’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, il Politecnico di Milano, Politecnico di Torino, Roma – La Sapienza, Roma – Ludovico Quaroni, Facoltà di Architettura di Napoli, Accademia di Architettura di Mendrisio. Joao Gomes da Silva dal 2001 è professore invitato presso la Facoltà di Architettura della Universidade Autónoma de Lisboa. E ‘stato anche invitato a tenere conferenze in diverse altre università, e ha partecipato a convegni e workshop sia a livello nazionale che internazionale. Nel 1997, ha fondato Global Architettura del Paesaggio con Ines Norton, creando un gruppo che genera teoria del paesaggio e spazio, dalla interpretazione delle trasformazioni culturali economiche, sociali e contemporanee. Nel 1990-1991 gli viene assegnato il Premio Schinkel, in Architettura del Paesaggio, con Ines Norton e João Mateus, a Berlino, Germania. Nel 2010, si distingue con i seguenti premi: - Red Dot Design Award; SEGD - Merit Award; D & AD-in Book Awards e European Design - Silver Award e il Premio Piranesi. Joao Ferreira Nunes degree in landscape architecture at the School of Agronomy of the Technical University of Lisbon, has a Masters in Landscape Architecture at the Polytechnic University of Catalunya. He is responsible for managing strategic and tactical execution of three international studies: Lisbon, Luanda and Treviso for which coordinates the activities of design, conceptual, creative and defines the strategy of the investigative processes. João Nunes teaches at the Technical University of Lisbon and the University of Sassari, Faculty of Alghero. He was professor of engineering at the graduate program in Landscape at IUAV, and has extended its teaching as a lecturer in seminars at various schools such as Harvard, the University of Girona, the Higher Technical School of Architecture of Barcelona, ‘University Institute of Architecture in Venice, Politecnico di Milano, Politecnico di Torino, Rome - La Sapienza, Rome - Ludovico Quaroni, Faculty of Architecture in Naples, Academy of Architecture in Mendrisio. Joao Gomes da Silva since 2001 he is an invited professor at the Architecture Department of the Universidade Autónoma de Lisboa. He has also been invited to lecture in several other universities, and has participated in conferences and workshops both nationally and internationally. In 1997, he founded Global Landscape Architecture with Inês Norton, creating a group that generates landscape theory and space, from the interpretation of the economic, social and contemporary cultural transformations. In 1990-91 he is awarded the Schinkel Prize, in Landscape Architecture, with Inês Norton and João Mateus, in Berlin, Germany. In 2010, he is distinguished with the following awards: Red Dot – design Award; SEGD – Merit Award; D&AD-in Book e European Design Awards - Silver Award and the Piranesi Award.

10:30 Relazione introduttiva | Introductory report Gabriele Paolinelli

Referent of the PhD in Landscape Architecture DIDA | Department of Architecture, University of Florence

11:00 Presentazione | Introduction Luigi Latini IUAV, University of Venice, Benetton Foundation 11:30 Lecture Joao Ferreira Nunes 13:30 Pausa | break 15:00 Relazione introduttiva | Introductory report Enrico Falqui

DIDA | Department of Architecture, University of Florence

15:30 Lecture Joao Gomes da Silva 17:00 Quesiti e discussione | Question and discussion Enrico Falqui moderatore | moderator

DIDA | Department of Architecture, University of Florence

17:30 Relazione conclusiva | Final Report Fabio Di Carlo

University of Rome Tre


open session 7

Palazzina Reale di Santa Maria Novella, Firenze

19 aprile 2016

Kongjian Yu

Peking University, Turenscape Creating Deep Forms in Urban Nature: a New Landscape Approach “Ecological Security Pattern” Designing Kongjian Yu professore di Design di Harvard GSD, è professore di pianificazione urbana e regionale, e architettura del paesaggio presso la Peking University dal 1997, e fondatore e decano del Collegio di architettura e nel paesaggio dell’Università di Pechino. Yu ha fondato Turenscape nel 1998 la cui attività di progettazione è diventata in pochi anni un marchio di eccellenza a livello internazionale, attraverso progetti di architettura del paesaggio e progettazione urbana alle diverse scale, da numerosi parchi alle più grandi città del mondo. Ha vinto tre primi premi al Landscape Architecture Festival del mondo 2009-2010-2011 e ha vinto 12 premi ASLA (American Society of Landscape Architects) .In questi ultimi anni la sua carriera ha raggiunto un nuovo livello con la sua “Big Feet Revolution” che richiede una nuova estetica del design, e un nuovo approccio di pianificazione urbana la “pianificazione negativa” e Spony City che sono diventati la teoria di guida per tutti i sistemi di pianificazione del territorio e delle città in Cina. Kongjian Yu doctor of Design at Harvard GSD, is professor of urban and regional planning, and landscape architecture at Peking University since 1997, and founder and dean of the College of architecture and in Landscape of Peking University. Yu founded Turenscape in 1998 whose design activity has become in a few years a brand of excellence at international level, through projects of landscape architecture and urban design at different scales, from numerous parks to the largest cities in the world. He won three first prizes of Landscape Architecture Festival awards of world 2009-2010-2011 and won 12 ASLA Awards (American Society of Landscape Architects).In recent years his career has reached a new level through his “Big Feet Revolution” that calls for a new aesthetics of design, and a new approach of urban planning the “Negative Planning”and Spony City that have become the guiding theory for all the planning systems of the land and cities in China.

10:30 Presentazione di OPLÀ 2015 | Presentation of OPLÀ 2015 Arch L. Marinaro, Prof. G. Verdiani

Curators of the book and the documentary

10:50 Relazione introduttiva | Introductory report Francesco Ferrini

University of Florence

11:10 Presentazione | Introduction Gabriele Paolinelli

Referent of the PhD in Landscape Architecture DIDA | Department of Architecture, University of Florence

11:30 Lecture Kongjian Yu 13:30 Pausa | break 14:30 Quesiti e discussione | Question and discussion Paolo Villa moderatore | moderator

Editor of the magazine “Architettura del Paesaggio”, AIAPP

17:15 Relazione conclusiva | Final Report Paolo Villa moderatore | moderator

Editor of the magazine “Architettura del Paesaggio”, AIAPP


open session 8

Palazzo Vegni, Aula Zaffagnini | Via San Niccolò, 93, Firenze

3 maggio 2016

Franco Panzini Università di Roma Tre

Il parco pubblico: origini, evoluzione, pratiche Il giardino pubblico dalle origini all’epoca contemporanea | The public garden from the origins to the contemporary age Franco Panzini, architetto e paesaggista ha pubblicato numerosi libri sulla storia dei giardini, fra cui i volumi: Per i piaceri del popolo. L’evoluzione del giardino pubblico in Europa dalle origini al XX secolo, Zanichelli 1993; Progettare la natura, Zanichelli 2005, edizione ampliata in lingua portoghese Projetar a natureza, Senac - São Paulo 2013. È membro dei consigli di redazione delle riviste «Studies in the History of Gardens & Designed Landscapes» e «Architettura del Paesaggio». Insegna presso il presso il Master IUAV in architettura del paesaggio e del giardino e il Master OPEN – Architettura del paesaggio dell’Università Roma Tre. Franco Panzini, landscape Architect has published numerous books on the history of gardens, including the volumes: For the pleasures of the people. The evolution of the public garden in Europe from the origin of the twentieth century, Freeman 1993; Designing the nature, Zanichelli 2005, expanded edition in Portuguese projetar com natureza, Senac - São Paulo in 2013. He is a member of the editorial boards of the journals “Studies in the History of Gardens & Designed Landscapes” and “Landscape Architecture”.He teaches at the IUAV at the Master in Landscape Architecture and Garden and OPEN Master - Landscape Architecture of the University Roma Tre.

10:30 Relazione introduttiva | Introductory report Enrico Falqui

DIDA | Department of Architecture, University of Florence

10:45 Presentazione | Introduction Antonella Valentini University of Florence 11:00 Lecture Franco Panzini 13:30 Pausa | break 14:30 Quesiti e discussione | Question and discussion Carlo Peraboni

PhD in Architecture, DIDA | Department of Architecture, University of Florence

17:15

Relazione conclusiva | Final Report Carlo Peraboni


open session 9

Palazzo Vegni, Aula Zaffagnini | Via San Niccolò, 93, Firenze

24 maggio 2016

Teresa Gali-Izard Daniela Colafranceschi

University of Virginia | Mediterranean University of Reggio Calabria Dynamics and processes in landscape Creativity and sustainability in the design of public space | Creatività e sensibilità nel progetto dello spazio pubblico Teresa Gali-Izard è capo di ARQUITECTURA AGRONOMIA, uno studio con sede a Barcellona e Professore associato ed ex presidente del Dipartimento di Architettura del Paesaggio presso UVA. Si definisce come traduttorice del potenziale dei luoghi. Negli ultimi 20 anni il suo studio è stato coinvolto in alcuni dei più importanti progetti di architettura del paesaggio contemporaneo in Europa, tra cui la nuova urbanizzazione di Passeig de Sant Joan e il restauro della discarica di Sant Joan a Barcellona. Attraverso il suo lavoro, Gali-Izard esplora nuovi linguaggi e forme mentre lavora con sistemi viventi, con un approccio contemporaneo che coinvolge dinamiche e gestione. Ha un gran numero di progetti realizzati in giro per la Spagna: a Siviglia, Vitoria, Logroño, Malaga, Bilbao, e Madrid. I suoi ultimi progetti sono a Londra, Venezuela, Colombia, e Andorra. Galí-Izard è autrice di “Gli stessi paesaggi. Idee e interpretazioni “, GG 2005 e co-editrice di Jacques Simon. Daniela Colafranceschi architetto e professore ordinario, ha insegnato in molte università europee ed americane (Barcellona, Girona, Malaga, Las Palmas,Còrdoba-Argentina, Montevideo, Punta del Este, Maldonado-Uruguay, Rabat e Addis Abeba). Nel 2003 vince il premio “FAD, arcquitectura efimera” con il progetto del giardino del Museo di Storia della Città a Girona. Svolge attività di ricerca soprattutto nell’ambito dei paesi mediterranei, nello studio dei caratteri che ne identificano la complessità. Teresa Gali-Izard is principal of ARQUITECTURA AGRONOMIA, a firm based in Barcelona and Associate professor and former Chair of the Department of Landscape Architecture at UVA. She defines herself as a translator of the potential of places. In the last 20 years her firm has been involved in some of the most important contemporary landscape architecture projects in Europe including the new urbanization of Passeig de Sant Joan and the Sant Joan Landfill restoration in Barcelona. Through her work, Gali-Izard explores new languages and forms while working with living systems, using a contemporary approach involving dynamics and management. She has a large number of built projects around Spain: in Sevilla, Vitoria, Logroño, Malaga, Bilbao, and Madrid. Her latest projects are in London, Venezuela, Colombia, and Andorra. Galí-Izard is the author of “The Same Landscapes. Ideas and interpretations”, GG 2005 and co-editor of “Jacques Simon. Daniela Colafranceschi architect and professor, has taught in many European and American universities (Barcelona, Girona, Malaga, Las Palmas, Córdoba-Argentina, Montevideo, Punta del Este, Maldonado-Uruguay, Rabat and Addis Abeba). In 2003 she won the “FAD, ephemeral architecture” with the design of the garden of the Museum of City History in Girona. She conducts research especially in the Mediterranean countries, in the study of characters that identify complexity.

10:30 Relazione introduttiva | Introductory report Enrico Falqui

DIDA | Department of Architecture, University of Florence

10:45 Presentazione | Introduction Annalisa Metta University of Rome Tre 11:00 Lecture Teresa Gali-Izard 13:30 Pausa | break 15:00 Relazione introduttiva | Introductory report Fabio Manfredi

Mediterranean University of Reggio Calabria

15:30 Lecture Daniela Colafranceschi 17:00 Quesiti e discussione | Question and discussion Gabriele Paolinelli

Referent of the PhD in Landscape Architecture DIDA | Department of Architecture, University of Florence

17:30 Relazione conclusiva | Final Report Gabriele Paolinelli

Referent of the PhD in Landscape Architecture DIDA | Department of Architecture, University of Florence


con il patrocinio di

Open Session on Landscape Bureau openssessionlandscape@gmail.com Ludovica Marinaro +39 331 2565025 ludovica.marinaro@unifi.it | ludovica.marinaro@gmail.it Enrico Falqui +39 337 221342 enrico.falqui@unifi.it

con la collaborazione di

Open Session on Landscape 2016  

Ideato e curato dal curriculum in Architettura del paesaggio del dottorato di ricerca in Architettura dell’Università degli Studi di Firenze...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you