Page 1

luca giorgi pietro matracchi

Le torri di San Gimignano The towers of San Gimignano Architettura, cittĂ , restauro Architecture, town, restoration


La collana Ricerche di architettura, restauro, paesaggio, design, città e territorio, ha l’obiettivo di diffondere i risultati della ricerca in architettura, restauro, paesaggio, design, città e territorio, condotta a livello nazionale e internazionale. Ogni volume è soggetto ad una procedura di accettazione e valutazione qualitativa basata sul giudizio tra pari affidata al Comitato Scientifico Editoriale del Dipartimento di Architettura ed al Consiglio editoriale della Firenze University Press. Tutte le pubblicazioni sono inoltre open access sul Web, favorendone non solo la diffusione ma anche una valutazione aperta a tutta la comunità scientifica internazionale. Il Dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze e la Firenze University Press promuovono e sostengono questa collana per offrire il loro contributo alla ricerca internazionale sul progetto sia sul piano teorico-critico che operativo.

The Research on architecture, restoration, landscape, design, the city and the territory series of scientific publications has the purpose of divulging the results of national and international research carried out on architecture, restoration, landscape, design, the city and the territory. The volumes are subject to a qualitative process of acceptance and evaluation based on peer review, which is entrusted to the Scientific Publications Committee of the Department of Architecture (DIDA) and to the Editorial Board of Firenze University Press. Furthermore, all publications are available on an open-access basis on the Internet, which not only favors their diffusion, but also fosters an effective evaluation from the entire international scientific community. The Department of Architecture of the University of Florence and the Firenze University Press promote and support this series in order to offer a useful contribution to international research on architectural design, both at the theoretico-critical and operative levels.


ricerche | architettura design territorio


Coordinatore | Scientific coordinator Saverio Mecca | Università degli Studi di Firenze, Italy Comitato scientifico | Editorial board Elisabetta Benelli | Università degli Studi di Firenze, Italy; Marta Berni | Università degli Studi di Firenze, Italy; Stefano Bertocci | Università degli Studi di Firenze, Italy; Antonio Borri | Università di Perugia, Italy; Molly Bourne | Syracuse University, USA; Andrea Campioli | Politecnico di Milano, Italy; Miquel Casals Casanova | Universitat Politécnica de Catalunya, Spain; Marguerite Crawford | University of California at Berkeley, USA; Rosa De Marco | ENSA Paris-La-Villette, France; Fabrizio Gai | Istituto Universitario di Architettura di Venezia, Italy; Javier Gallego Roja | Universidad de Granada, Spain; Giulio Giovannoni | Università degli Studi di Firenze, Italy; Robert Levy| Ben-Gurion University of the Negev, Israel; Fabio Lucchesi | Università degli Studi di Firenze, Italy; Pietro Matracchi | Università degli Studi di Firenze, Italy; Saverio Mecca | Università degli Studi di Firenze, Italy; Camilla Mileto | Universidad Politecnica de Valencia, Spain | Bernhard Mueller | Leibniz Institut Ecological and Regional Development, Dresden, Germany; Libby Porter | Monash University in Melbourne, Australia; Rosa Povedano Ferré | Universitat de Barcelona, Spain; Pablo Rodriguez-Navarro | Universidad Politecnica de Valencia, Spain; Luisa Rovero | Università degli Studi di Firenze, Italy; José-Carlos Salcedo Hernàndez | Universidad de Extremadura, Spain; Marco Tanganelli | Università degli Studi di Firenze, Italy; Maria Chiara Torricelli | Università degli Studi di Firenze, Italy; Ulisse Tramonti | Università degli Studi di Firenze, Italy; Andrea Vallicelli | Università di Pescara, Italy; Corinna Vasič | Università degli Studi di Firenze, Italy; Joan Lluis Zamora i Mestre | Universitat Politécnica de Catalunya, Spain; Mariella Zoppi | Università degli Studi di Firenze, Italy


luca giorgi pietro matracchi

Le torri di San Gimignano The towers of San Gimignano Architettura, cittĂ , restauro Architecture, town, restoration


Il volume è l’esito di un progetto di ricerca condotto dal Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze. La pubblicazione è stata oggetto di una procedura di accettazione e valutazione qualitativa basata sul giudizio tra pari affidata dal Comitato Scientifico del Dipartimento DIDA con il sistema di blind review. Tutte le pubblicazioni del Dipartimento di Architettura DIDA sono open access sul web, favorendo una valutazione effettiva aperta a tutta la comunità scientifica internazionale.

Rivolgiamo un particolare ringraziamento al sindaco di San Gimignano Giacomo Bassi e ai suoi collaboratori Maurizio Buiani e Alberto Sardelli per il preziosissimo supporto logistico offerto per l’accesso alle torri. Siamo molto grati al FAI, Fondo Ambiente Italiano, per le attività di studio consentite nella torre Coppi-Campatelli.

in copertina Vista del nucleo centrale di San Gimignano.

progetto grafico

didacommunicationlab Dipartimento di Architettura Università degli Studi di Firenze Susanna Cerri Gaia Lavoratti

didapress Dipartimento di Architettura Università degli Studi di Firenze via della Mattonaia, 8 Firenze 50121 © 2019 ISBN 978-88-3338-063-6

Stampato su carta di pura cellulosa Fedrigoni Arcoset


indice | contents

Presentazione | Presentation

7

Le torri e la configurazione urbana The towers and the urban configuration

9

Simbolo, identitĂ , restauro Symbol, identity, restoration

33

Architettura e aspetti dei cantieri medievali. Gli adattamenti all’abitare Architecture and aspects of medieval construction sites. Adaptations to everyday living

65

Introduzione alle monografie delle torri Introduction to the monographs of the towers 101 Torri Ardinghelli | Ardinghelli towers

107

Torre Becci | Becci Tower

145

Torre Cantagalli | Cantagalli Tower

163

Torre Chigi | Chigi Tower

179

Campanile della Collegiata | Bell Tower of the Collegiate Church

205

Torre Coppi-Campatelli | Coppi-Campatelli Tower

225

Torre Cugnanesi | Cugnanesi Tower

241

Torre del Diavolo | Diavolo Tower

259

Torre Pettini | Torre Pettini

291

Torre della Propositura | Propositura Tower

303

Torre Rognosa | Rognosa Tower

315

Torri Salvucci | Salvucci Towers

337

Bibliografia | Bibliography

381

Approfondimenti | Further details La malta delle torri di San Gimignano, un materiale lapideo artificiale di grande prestazione The mortar of the San Gimignano towers, a high-performance artificial stone material

387


presentazione | presentation

pagina a fronte | opposite page Il centro storico di San Gimignano con le sue imponenti torri (foto Comune di San Gimignano). The historic centre of San Gimignano with its imposing towers (photo Municipality of San Gimignano).

Lo studio delle torri di San Gimignano è stato condotto dell’ambito

The study of the towers of San Gimignano was conducted as part of

del progetto RISEM (Rischio Sismico negli Edifici Monumentali),

the RISEM (Seismic Risk in Monumental Buildings) project, fund-

finanziato dalla Regione Toscana nel 2011. L’approccio interdiscipli-

ed by the Tuscany Regional Government in 2011. The interdiscipli-

nare della ricerca ha visto la partecipazione di più dipartimenti degli

nary approach of the research involved several departments from the

Atenei di Firenze e Siena, appartenenti alle aree di ingegneria civile

Universities of Florence and Siena belonging to the areas of civil and

e ambientale, ingegneria elettronica e telecomunicazioni, architet-

environmental engineering, electronic engineering and telecommu-

tura e scienze della terra, con il coordinamento scientifico di Gianni

nications, architecture and earth sciences, under the scientific coor-

Bartoli. Fondamentale è stato il coinvolgimento nel gruppo di lavo-

dination of Gianni Bartoli. The involvement of the working group

ro del comune di San Gimignano, che ha consentito di superare le

from the municipality of San Gimignano was fundamental, allow-

complesse difficoltà di accesso alle torri, quasi sempre frazionate in

ing us to overcome the complex difficulties of accessing the towers,

numerose proprietà private.

which are almost always divided into numerous private properties.

Il nostro gruppo di ricerca si è segnatamente interessato all’esecuzio-

Our research group was particularly interested in performing the sur-

ne dei rilievi, allo studio diretto e alla diagnostica architettonica del-

veys, direct study and architectural diagnostics of the towers, investi-

le torri, per la prima volta indagate nella loro reale consistenza con

gating their actual structure for the first time with appropriate scien-

appropriati strumenti scientifici, mettendo così in luce i caratteri di

tific tools and thereby bringing to light the characteristics of a unique

un patrimonio architettonico e urbano unico, che dal 1990 è valso al-

architectural and urban heritage which since 1990 has earned the

la città di San Gimignano il titolo di luogo tutelato dall’UNESCO.

town of San Gimignano the title of a UNESCO protected site.

La presente pubblicazione costituisce un ulteriore approfondimento

This publication represents an additional in-depth analysis of the

dei risultati raggiunti nell’ambito del progetto RISEM, in preceden-

results achieved within the scope of the RISEM project, previously

za resi noti in contributi, necessariamente di limitata estensione, pre-

made known in contributions, which were necessarily limited, pre-

sentati nell’ambito di convegni e riviste scientifiche.

sented at conferences and in scientific journals.

Il libro è suddiviso in due parti principali, la sezione delle monogra-

The book is divided into two main parts: the monographs section

fie dedicate allo studio di quattordici torri, preceduta da capitoli in-

dedicated to the study of fourteen towers and preceding introducto-

troduttivi che riuniscono le acquisizioni relative alle singole torri in

ry chapters which bring together the acquisitions relating to the sin-

una riflessione complessiva che le colloca nel contesto urbano, ne

gle towers in an overall reflection, positioning them in the urban con-

sottolinea i caratteri costruttivi e architettonici generali, tenendo con-

text, underlining their construction and general architectural charac-

to delle trasformazioni di questi manufatti avvenute nei secoli, non-

teristics, and taking into account the transformations these structures

ché delle vicende legate ai restauri compiuti in particolare fra l’ulti-

underwent over the centuries, as well as the events linked to the resto-

mo quarto del XIX secolo e i primi quattro decenni del secolo suc-

rations carried out, in particular between the last quarter of the 19th

cessivo.

century and the first four decades of the following century.


8

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi


le torri e la configurazione urbana the towers and the urban configuration Luca Giorgi pagina a fronte | opposite page Foto aerea di San Gimignano. Aerial photo of San Gimignano (Detti 1968, p. 305).

Università degli Studi di Firenze

Sulle origini di San Gimignano le attestazioni sono carenti e per-

Testaments on the origins of San Gimignano are in short supply,

lopiù frammentarie. Il primo riferimento è fornito da un atto di

and for the most part fragmentary. The first reference is provided

donazione del re Ugo di Provenza, con il quale nel 929 fu asse-

by a deed of donation by King Hugh of Provence, with which in

gnato al vescovo di Volterra l’insediamento fortificato del Pog-

929 the bishop of Volterra was assigned the fortified settlement of

gio della Torre, divenuto poi Castello di San Gimignano, da cui

Poggio della Torre, which then became the Castle of San Gimig-

in direzione ovest, salendo il pendio collinare fino a raggiungere

nano and gradually developed, in an easterly direction, rising up

Montestaffoli, si è sviluppato il primo nucleo di San Gimignano

the hill slope until reaching Montestaffoli, into the first centre

(Fiumi, 1961, p. 17, p. 20 nota 14). Nel 949 il borgo di San Gimi-

of San Gimignano (Fiumi, 1961, p. 17, p. 20 nota 14). In 949

gnano venne menzionato in un documento e altre testimonian-

the hamlet of San Gimignano was mentioned in a document and

ze sono dell’ultimo decennio del X secolo, fra cui quella di Sige-

other testaments are of the last decade of the 10th century, in-

ric, arcivescovo di Canterbury, che nel percorrere e descrivere la

cluding that of Sigeric, archbishop of Canterbury, who in travel-

via Francigena annota anche San Gimignano (Vichi Imbercia-

ling and describing the Via Francigena also made mention of San

dori, 1997, p. 74).

Gimignano (Vichi Imberciadori, 1997, p. 74).

La posizione che assunse San Gimignano si lega proprio alla vo-

The position San Gimignano acquired is linked to the wish of

lontà dei vescovi di Volterra di controllare il commercio e il pel-

the bishops of Volterra to control trade and the pilgrimage along

legrinaggio che avevano luogo nella via Francigena, la principale

the Via Francigena, the main artery of communication between

arteria di comunicazione fra l’Europa occidentale e Roma (Muz-

western Europe and Rome (Muzzi, 1998, pp. 27-28; Docci, 2003,

zi, 1998, pp. 27-28; Docci, 2003, pp. 29-35). San Gimignano di-

pp. 29-35). San Gimignano became the most important place

venne la località più importante del tratto fra Lucca e Siena e la

along the stretch between Lucca and Siena and its position al-

sua collocazione favorì anche i collegamenti con Pisa (Stopani,

so favoured connections with Pisa (Stopani, 1996b, p. 14; Casa-

1996b, p. 14; Casali, 1996, pp. 33-34), creando le migliori condi-

li, 1996, pp. 33-34), creating the best conditions for the thriving

zioni per un fiorente sviluppo di attività commerciali ben oltre i

development of commercial activities well beyond the confines

confini della Toscana (Fiumi, 1961, pp. 28-40, 54-111; Skinner,

of Tuscany (Fiumi, 1961, pp. 28-40, 54-111; Skinner, 2004, p.

2004, p. 157; Abulafia 1982, pp. 227-243). L’importanza della po-

157; Abulafia 1982, pp. 227-243). The importance of San Gimi-

sizione di San Gimignano non mutò in modo rilevante neppure

gnano’s position did not significantly change even after the recla-

a seguito dell’opera di bonifica della valle, risalente a metà del XII

mation of the valley, dating back to the mid-12th century, which

secolo, che consentì di spostare la Francigena dal percorso di cri-

made it possible to move the Francigena from the ridge path; in

nale; infatti i periodi di piena del fiume Elsa, che rendevano po-

fact, periods when the Elsa river was in spate, which made the

co praticabile parte del fondovalle più volte l’anno, e il controllo

valley floor fairly inaccessible several times a year, and the con-

esercitato da Firenze sulla piana furono condizioni che manten-

trol Florence exercised over the plane were conditions that main-


10

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page Polittico di Taddeo di Bartolo, San Gimignano in trono, storie della sua vita e dei suoi miracoli, 1401-03, San Gimignano, Musei Civici, Pinacoteca: particolare del modello della città. Polyptych by Taddeo di Bartolo, Saint Geminianus Enthroned, Stories from his Life and Miracles, 1401-03, San Gimignano, Musei Civici, Pinacoteca: detail of a model of the town.

nero la validità del vecchio tracciato per le attività commerciali

tained the validity of the old trade route between Pisa and Siena

fra Pisa e Siena (Meli, 1974, p. 40-43; Meli, 1980, p. 111). L’estesa

(Meli, 1974, p. 40-43; Meli, 1980, p. 111). The extensive network

rete di relazioni consentì ai mercanti sangimignanesi di accumu-

of relations allowed merchants from San Gimignano to accumu-

lare notevoli fortune anche attraverso l’esercizio del prestito di de-

late significant fortunes even by lending money at high interest

naro con elevati tassi di interesse, ovvero con la pratica dell’usura

rates, or by practicing usury (Fiumi, 1983b, pp. 114-126).

(Fiumi, 1983b, pp. 114-126).

The assertion of municipal authority was reached in San Gimig-

L’affermazione dell’autorità comunale si raggiunse in San Gimi-

nano following a similar process to that of many other Italian cit-

gnano a seguito di un processo analogo a quello di molte altre cit-

ies. In an initial phase the bishop was assisted in judiciary and gov-

tà dell’Italia. In una prima fase il vescovo era assistito nelle funzio-

ernance functions by ‘boni homines’, who, in addition to acting

ni giudiziarie e di governo dai ‘boni homines’, i quali oltre alle at-

as councillors in the courts, witnesses, consultants and referees,

tività di assessori nei tribunali, testimoni, consultori e arbitri ave-

also provided defence as warriors on foot and horseback. From

vano anche funzioni di difesa come guerrieri a piedi e a cavallo. I

the mid-12th century the ‘boni homines’ also took on the role of

‘boni homines’ dalla metà del XII secolo assunsero anche la fun-

consuls with the prerogatives of magistrates belonging to coun-

zione di consoli con le prerogative dei magistrati appartenenti ai

cils of the municipality (Davidsohn, 1892, pp. 14-20; Brogi, 1995,

consigli del comune (Davidsohn, 1892, pp. 14-20; Brogi, 1995,

pp. 11-12). The independence of the municipality of San Gimi-

pp. 11-12). L’indipendenza del comune di San Gimignano si fa

gnano dates back to 1199, which also marked the start of the se-

risalire al 1199, allorché ebbe anche inizio la serie dei podestà

ries of podesta with the Sienese Maghinardo Malevolti. A munic-

con il senese Maghinardo Malevolti. Un’organizzazione comu-

ipal organisation capable of producing paper registers is record-

nale in grado di produrre registri cartacei è attestata dal secondo

ed from the second decade of the 13th century and the follow-

decennio del XIII secolo e dal decennio successivo è ormai so-

ing decade saw the establishment of a solidly structured adminis-

lidamente strutturata un’amministrazione che riporta nei ‘libri’

tration which recorded in ‘books’ the activities performed by the

l’attività svolta nelle principali funzioni pubbliche (Pecori, 1853,

main public roles (Pecori, 1853, pp. 38-44; Muzzi, 2010, pp. VI-

pp. 38-44; Muzzi, 2010, pp. VI-VII). Dall’inizio del XIII secolo

VII). From the start of the 13th century San Gimignano played a

San Gimignano era molto attiva nelle lotte e nei patti che si sus-

very active role in the struggles and pacts that followed with mu-

seguivano con i comuni che nutrivano ambizioni di controllo dei

nicipalities that harboured ambitions to control the territories

territori ad essa circostanti. Il più antico statuto del comune fu re-

surrounding it. The most ancient statute of the municipality was

datto nel 1255 (Serchi, 1956, pp. 3-8, 33).

drafted in 1255 (Serchi, 1956, pp. 3-8, 33).

A partire dal X secolo, il primo nucleo di San Gimignano si svi-

From the 10th century onwards, the first centre of San Gimig-

luppò tra i due poli della Torre del Poggio e di Montestaffoli, in-

nano developed between the two poles of the Torre del Poggio

globando un tratto della via Francigena; questo insediamento fu

and Montestaffoli, incorporating a stretch of the Via Francigena;

munito della prima cinta muraria, la cui datazione è controversa

this settlement included the first town wall, the dating of which is

ma si ritiene verosimilmente conclusa intorno al sesto decennio

controversial but was likely completed around the sixth decade of

del XII secolo (Guidoni, 1997a, p. 10; Moretti, 2007, p. 73), po-

the 12th century (Guidoni, 1997a, p. 10; Moretti, 2007, p. 73), a

chi anni dopo che venne trasferita all’interno delle mura la pieve

few years after the parish of San Nicola and San Giovanni (con-

di San Nicola e San Giovanni (consacrata nel 1148 da papa Eu-

secrated in 1148 by Pope Eugene III with the title of collegiate


le torri e la configurazione urbana | the towers and the urban configuration • luca giorgi

genio III con il titolo di collegiata), da cui in seguito ebbe origine,

church) was transferred to within the walls, which thereafter gave

con profondi lavori di trasformazione compiuti a più riprese, l’at-

rise, with intense transformation works carried out on several oc-

tuale cattedrale di San Gimignano che conservò le denominazio-

casions, to the present-day cathedral of San Gimignano which re-

ne di collegiata (Giorgianni, 2007, pp. 17-33).

tained the name collegiate (Giorgianni, 2007, pp. 17-33).

L’urbanizzazione proseguì all’esterno delle mura prevalentemen-

The urbanisation continued outside the walls mainly at the edge

te a margine della via Francigena, lungo due tratti a nord e a sud

of the Via Francigena, along two stretches to the north and south

del nucleo originario che a seguito dell’inurbamento assunsero la

of the original centre which following the urbanisation were

denominazione di via San Matteo e via San Giovanni, e all’inizio

called Via San Matteo and Via San Giovanni, and by the start of

del XIII secolo San Gimignano già risultava almeno in parte pro-

the 13th century San Gimignano was already partly protected by

tetta dal ‘Castrum novum’, ovvero dalla seconda cinta muraria.

‘Castrum novum’, that is by the second town walls. In 1214 there

Nel 1214 si favorì l’afflusso dalla campagna alla città di 587 fami-

was an influx from the countryside to the town of 587 families

glie attraverso il beneficio di franchigie per cinque anni a vantag-

who were able to benefit from five-year exemptions for those who

gio di chi avesse costruito dentro le mura. La costruzione della se-

built within the walls. The construction of the second town wall

conda cinta muraria è collocata all’incirca nei primi quattro de-

occurred around the first four decades of the 13th century (Fanel-

cenni del XIII secolo (Fanelli, 1968, p. 298; Vichi Imberciadori,

li, 1968, p. 298; Vichi Imberciadori, 1980, p. 9; Guidoni, 1997a,

1980, p. 9; Guidoni, 1997a, pp. 10, 15).

pp. 10, 15).

La relazione fra torri e sviluppo urbano è un aspetto di grande ri-

The relationship between the towers and the urban development

levanza, reso tuttavia particolarmente complesso dalla scompar-

is a highly significant aspect, however it is made particularly com-

sa di numerose torri, che secondo la tradizione erano in origine

plex by the disappearance of many towers, which according to tra-

11


12

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi


le torri e la configurazione urbana | the towers and the urban configuration • luca giorgi

13


settantadue, ridotte a venticinque nel secolo XVI, a fronte delle

dition originally numbered seventy-two, reduced to twenty-five in

quindici ancora esistenti (Pecori, 1853, p. 581; Cecchini, 1962, p.

the 16th century, versus the fifteen that still stand today (Pecori,

63). La ricognizione delle fronti stradali di San Gimignano con-

1853, p. 581; Cecchini, 1962, p. 63). A reconnaissance of the

sente di individuare le tracce di numerose torri scapitozzate e ac-

street fronts of San Gimignano allows us to identify the traces of

corpate negli edifici, nondimeno risulterebbe estremamente pro-

numerous towers that were cut off and incorporated into build-

blematico ottenere informazioni sui possibili resti di torri oggi po-

ings. Nonetheless it would be extremely problematic to obtain in-

sti all’interno degli isolati. Il gruppo di torri oggi superstiti è pur

formation on the possible remains of towers now located within

sempre molto rilevante, tenuto conto che quasi tutte si collocano

the blocks. The group of towers that have survived is still very rele-

nell’area della prima cerchia muraria di San Gimignano.

vant, taking into account that almost all are located in the area of

È stata proposta una distinzione fra le torri che ne individua alcu-

the first town walls of San Gimignano.

ne da considerare più arcaiche, definite da Luigi Pecori ‘primiti-

A distinction has been proposed between the towers which iden-

ve’ riprendendo un’espressione utilizzata da Giovanni Lami nella

tifies some as deemed more ancient, defined by Luigi Pecori as


le torri e la configurazione urbana | the towers and the urban configuration • luca giorgi

pagina a fronte | opposite page La sommità laterizia delle torri Chigi e Pettini e, dietro, le due torri Salvucci. The brick summit of the Chigi and Pettini towers and, behind, the two Salvucci towers. pagine precedenti | previous pages Vista da sud-est, la città appare ancor oggi racchiusa nell’ultima cinta muraria e immersa nella campagna. Seen from the south-east, the town still appears enclosed in the last walls and immersed in the countryside.

Lezione VI dedicata in gran parte alle torri (Lami, 1766, pp. 150-

‘primitive’, taking a phrase used by Giovanni Lami in Lezione VI

196; Pecori, 1853, p. 581-582), e quindi da considerare più stret-

dedicated in large part to the towers (Lami, 1766, pp. 150-196;

tamente pertinenti all’iniziale insediamento di San Gimignano.

Pecori, 1853, p. 581-582), and therefore to be considered more

Si tratta delle torri Salvucci, della Rognosa, della Becci, della Pro-

closely related to the initial settlement of San Gimignano. Ref-

positura e della Cugnanesi, tutte poste all’interno della prima cer-

erence is made to the Salvucci, Rognosa, Becci, Propositura and

chia muraria salvo la Cugnanesi collocata appena fuori la porta

Cugnanesi towers, all located within the first town walls except

meridionale. La maggiore delle Salvucci è testimoniata da un at-

for the Cugnanesi tower positioned just outside the south gate.

to del 1151; la Rognosa si potrebbe ritenere induttivamente coe-

The larger of the Salvucci towers is documented in a deed from

va, tenendo conto della posizione di rilievo assunta nel 1155 dai

1151; the Rognosa tower could be considered inductively coe-

Gregorio, cui tale torre apparteneva, facendo parte della cerchia

val, taking into account the important position assumed in 1155

di persone di fiducia del vescovo di Volterra; la costruzione della

by the Gregorio family, to whom this tower belonged, making up

torre Cugnanesi è datata intorno al 1195 e, a questo proposito, Ivo

part of the bishop of Volterra’s circle of trusted people; the con-

Ceccarini non manca di osservare la singolarità di avere costrui-

struction of the Cugnanesi tower is dated to around 1195 and, in

to una torre senza finestre sulla strada principale e a ridosso della

this regard, Ivo Ceccarini does not fail to observe the uniqueness

porta meridionale della prima cerchia muraria (Ceccarini, 1988,

of having built a tower without windows on the main road and

pp. 26-32; Ceccarini, 1988a, pp. 3, 7).

next to the south gate of the first town walls (Ceccarini, 1988, pp.

Questo gruppo di torri sono in effetti accomunate da alcuni carat-

26-32; Ceccarini, 1988a, pp. 3, 7).

teri salienti: la scarsa presenza di aperture, la porta di accesso po-

This group of towers actually share some key features: the small

sta a una quota elevata (5/7 m) rispetto ai piani di calpestio esterni,

number of openings, the entrance door positioned higher (5/7

l’apparecchio murario lapideo indistinto nei quattro lati perime-

m) than the outside walking surfaces, and an indistinct stone

trali. Nelle Salvucci nord e sud si aveva, originariamente, una so-

wall structure on the four perimeter sides. The north and south

la finestra sul lato est, nella Rognosa tre aperture, una in ciascuno

Salvucci towers originally had a single window on the east side;

dei lati est, sud e ovest, nella Cugnanesi due aperture, una nel la-

the Rognosa had three openings, one on the east, south and west

to nord e l’altra in quello sud, nessuna nella Propositura (ma pro-

sides; the Cugnanesi had two openings, one on the north side and

babilmente è stata scapitozzata), nella Becci una finestra nel lato

the other on the south side; the Propositura had none (but it was

nord e una in quello ovest. E va considerato che si tratta di torri la

probably cut off); and the Becci had one window on the north

cui altezza oltrepassa mediamente i quaranta metri. A queste tor-

side and one on the west. It should be considered that we are deal-

ri si dovrebbe aggiungere anche quella della Collegiata, riutiliz-

ing with towers which were on average over forty metres high.

zata come torre campanaria, in origine priva di finestre, a meno

The Collegiate tower should also be added to these towers; it was

che non fossero collocate nella parte sommitale rimaneggiata per

reused as a bell tower and originally had no windows, unless they

ricavare in rottura di muro i fornici dell’attuale cella campanaria.

were in the top part which was reshaped to obtain the archways of

Tra queste torri è da sottolineare la posizione scelta per innalzare

the current belfry by breaking through the wall.

la torre Cugnanesi, che per la sua prossimità alla porta meridio-

Between these towers the position chosen to raise the Cugnane-

nale della prima cerchia muraria aveva dato origine a una lunga

si tower should be pointed out, which due to its proximity to the

lite con i Gregorio. La torre Becci, sulla quale mancano attesta-

south gate of the first town wall gave rise to a long dispute with the

15


zioni cronologiche specifiche, si pone a un’analoga distanza dal-

Gregorio family. The Becci tower, for which there are no specif-

la stessa porta, che non a caso assunse la denominazione di Becci

ic chronological testaments, is at a similar distance from the same

o Becci e Cugnanesi; a questo si aggiunge che essa fu posta con il

gate, which not by chance assumed the name Becci or Becci and

lato meridionale direttamente sulle mura: ciò avrebbe dovuto sol-

Cugnanesi; in addition, it was positioned with the south side in

levare pareri contrari ancora più veementi da parte dell’intera co-

direct contact with the walls: this should have raised even more

munità di San Gimignano. Questo cantiere, nella zona in cui in-

vehement opposing opinions by the entire community of San

siste la torre, comportò infatti la demolizione di alcuni metri della

Gimignano. This construction phase, in the area where the tow-

parte più alta delle mura urbiche, mentre se ne accorpò il soprav-

er stands, in fact led to the demolition of some metres of the high-

vissuto tratto basamentale alla torre stessa. Si crearono così due

est part of the urban wall, while the surviving base part of it was in-

condizioni che collidevano con la funzione difensiva delle mu-

corporated into the tower itself. Two conditions were thereby cre-

ra: una prima fase di vulnerabilità legata allo smantellamento par-

ated which collided with the defensive function of the wall: a first

ziale delle mura e, successivamente, la creazione di un ingombro

phase of vulnerability linked to the partial demolition of the walls

permanente nel percorso pomeriale che lambiva le mura, desti-

and, thereafter, the creation of a permanent obstruction in the


le torri e la configurazione urbana | the towers and the urban configuration • luca giorgi

pagina a fronte | opposite page Vista dal campanile della Collegiata: (da sinistra) le due torri Salvucci con in mezzo la Pettini, la torre Chigi, la torre Rognosa e, sullo sfondo, la torre del Diavolo. View from the bell tower of the Collegiate Church: (from the left) the two Salvucci towers with the Pettini tower, the Chigi tower and the Rognosa tower in the middle and, in the background, the Diavolo tower.

nato agli spostamenti rapidi delle truppe impegnate nella difesa.

unconstructed free route around the walls, intended for the rapid

La rilevanza di questo aspetto è sottolineata negli statuti del 1255,

movement of troops involved in defence. The importance of this

dove si stabiliva una sorta di zona di rispetto di 20 braccia a mar-

aspect is highlighted in the statues of 1255, where a sort of buffer

gine delle mura; mentre negli statuti del 1314 si vietavano costru-

zone of 20 braccia was established at the edge of the walls (Vichi

zioni in aderenza alle mura (Vichi Imberciadori, 1980, pp. 52-53,

Imberciadori, 1980, pp. 52-53); while in the statues of 1314 con-

59). Nelle ‘Terre Nuove’, fondate da Firenze nel Valdarno a par-

structions were prohibited adjacent to the walls (Vichi Imberci-

tire dalla fine del XIII secolo, risulta evidente l’importanza riser-

adori, 1980, pp. 52-53, 59). In the ‘Terre Nuove’, founded by Flor-

vata al percorso pomeriale (Friedman, 1996, p. 66). Poiché appa-

ence in the Valdarno from the end of the 13th century, the im-

re improbabile che si consentisse di alterare un’opera pubblica di

portance reserved for this route is clear (Friedman, 1996, p. 66).

tale importanza, mettendo a rischio la sicurezza dell’intera co-

As it seems improbable that permissions would have been given

munità, parrebbe verosimile collocare l’edificazione della torre

to alter a public work of such importance, putting the safety of

Becci al periodo in cui la prima cerchia iniziò ad essere sostitui-

the entire community at risk, it seems likely that the Becci tow-

ta da quella successiva, quindi in un intorno cronologico non lon-

er was built in a period when the first town walls had started to

tano da quello della Cugnanesi. La posizione della Becci riflette

be replaced by the subsequent ones, therefore not too distant in

in ogni caso una condizione di scarsa disponibilità di spazio per la

time from the construction of the Cugnanesi tower. In any case,

costruzione di nuovi edifici, che potrebbe essere meglio giustifi-

the position of the Becci tower reflects the fact that there was lit-

cata tenendo conto che originariamente la torre e il palazzo si af-

tle space available for the construction of new buildings, which

facciavano alla piccola piazza dell’Olmo, ricavata a margine del

could be better justified by taking into account that originally the

tracciato della via Francigena (Ceccarini, S. 1988, p. 97).

tower and the building faced onto the small Piazza dell’Olmo, set

Si sollevano così molti interrogativi sull’epoca di costruzione del

at the edge of the Via Francigena (Ceccarini, S. 1988, p. 97).

nucleo di torri ritenute più arcaiche, per le quali sembra poco pro-

Many questions thus arise about the construction period of the

babile l’ipotizzata origine dall’XI secolo (Redi, 1989, p. 161). Una

core of towers considered most ancient, making the hypothe-

simile datazione ha indotto a elaborare ricostruzioni del primo

sized origin from the 11th century seem unlikely (Redi, 1989, p.

nucleo di San Gimignano in cui torri così imponenti si abbinava-

161). A similar dating led to the elaboration of reconstructions of

no ad abitazioni modestissime, dalle quali in realtà non sarebbe

the first centre of San Gimignano in which such imposing tow-

neanche stato possibile raggiungere direttamente gli accessi al-

ers were combined with very modest homes, from which in fact

le torri medesime. Come vedremo meglio più avanti, le torri so-

it would not have even been possible to reach the entrances to

no espressione di maestranze di elevatissima capacità, di cantie-

the same towers directly. As will become clearer later, the towers

ri in cui si operava un’accurata scelta di materiali e che compor-

represent an expression of highly skilled builders and construc-

tavano necessariamente elevati costi; per cui sembra improbabi-

tion phases in which a careful selection of materials was made

le che i medesimi committenti rinunciassero alla disponibilità di

that necessarily involved high costs. It therefore seems unlike-

questi saperi al momento di realizzare le proprie abitazioni a ri-

ly that the same patrons would have dismissed the availability of

dosso delle loro torri. Nei documenti medievali frequentemente

this knowledge when it came to building their homes next to their

si menziona nel contempo palazzo e torre appartenenti alla stessa

towers. Medieval documents frequently mention a building and

proprietà (Ceccarini, 1988, pp. 26-27; Mori, 2013, pp. 149, 160).

tower concurrently under the same ownership (Ceccarini, 1988,

17


Planimetria di San Gimignano con l’indicazione della posizione delle torri in relazione alla prima cerchia di mura (linea puntinata) alla seconda cerchia (linea continua) e le mura di collegamento (linea tratteggiata) attorno alla rocca di Montestaffoli (St) e al Castello del Vescovo (Ve); i due poli di Montestaffoli e del Castello del Vescovo sono connessi alle piazze del centro (giallo), con la Collegiata (Co) e il nucleo della torre Grossa e Palazzo Comunale (G) tramite la via di Castello (azzurro), di cui oggi sopravvive un tratto, che si incrociava nel centro cittadino con la via Francigena (verde), caratterizzata nel suo tragitto inglobato nella città dalla presenza delle due porte della vecchia cerchia, Porta dei Becci (Be) e Arco della Cancelleria (Ca), e dalle due dell’ultima cerchia, Porta San Matteo a nord (SM) e Porta San Giovanni a sud (SG). Plan of San Gimignano indicating the position of the towers in relation to the first town walls (dotted line), the second town walls (continuous line) and the connection walls (dashed line) around the Montestaffoli Fortress (St) and the Bishop’s Castle (Ve); the two poles of Montestaffoli and the Bishops’ Castle are connected to the squares in the centre (yellow), with the Collegiate church (Co) and the complex of the Grossa tower and municipal Palace (G), by Via di Castello (blue), a stretch of which survives today, which in the town centre crossed the Via Francigena (green), whose route was incorporated into the town by the two gates of the old town walls, Porta dei Becci (Be) and Arco della Cancelleria (Ca), and the two of the second town walls, Porta San Matteo to the north (SM) and Porta San Giovanni to the south (SG).


le torri e la configurazione urbana | the towers and the urban configuration • luca giorgi

Tuttavia la consistenza dei palazzi legati alle torri nel tempo è sta-

pp. 26-27; Mori, 2013, pp. 149, 160). Nevertheless, the size of the

ta talmente mutata da rendere oggi arduo comprenderne la con-

buildings linked to the towers over time has changed so much that

figurazione sulla base di elementi concreti. Questo vale, in mo-

it is now hard to understand the configuration based on concrete

do più evidente, per la torre della Collegiata il cui contesto è stato

elements. This applies most clearly to the Collegiate tower where

completamente mutato dalla progressiva estensione del transetto

the context was completed changed by the gradual extension of

e dell’abside della cattedrale medesima che ne avviluppò tre lati.

the transept and apse of the cathedral itself which enveloped it on

Nondimeno alla base del lato est della torre, nello spazio di risul-

three sides. Nevertheless, at the base of the east side of the tower,

ta triangolare creato dal transetto, sopravvivono i resti di una vol-

in the resulting triangular space created by the transept, there are

ta a botte in mattoni di un vano adiacente alla torre e forse proprio

the remains of a brick barrel vault of a room adjacent to the tow-

da questo ambiente si accedeva alla base della torre. Ma anche in

er and perhaps it was this room that provided access to the base

altri casi le modificazioni sono state di grande rilevanza, basti ri-

of the tower. In other cases too the changes were significant. We

chiamare gli adattamenti a margine della torre Rognosa occorsi

need only think of the adaptations at the edge of the Rognosa tow-

per realizzare, dal quarto decennio del XIV secolo, il palazzo del

er to create, from the fourth decade of the 14th century, the Palaz-

Popolo e, in seguito, la loggia e, alla fine del XVIII secolo, la co-

zo del Popolo and thereafter the loggia and, at the end of the 18th

struzione del teatro dei Leggieri.

century, the construction of the Leggieri theatre.

Nei paramenti esterni, in particolare delle torri Salvucci e della

On the external facings, in particular of the Salvucci towers and

torre Cugnanesi e del Diavolo, si osservano tracce di addossamen-

the Cugnanesi and Diavolo towers, traces of abutments can be

ti, appartenenti probabilmente ai rispettivi palazzi, le quali testi-

observed, probably belonging to the respective buildings, which

moniano come essi si innalzassero fino a quote molto più eleva-

testify how they rose to much greater heights than the present-day

te di quelle attuali. Si tratta probabilmente del frutto di addizioni

ones. This was probably the result of additions made over time

attuate nel tempo e legate anche alle opportunità di acquisire le

and also linked to the possibility of acquiring the bordering prop-

proprietà confinanti, seguendo un processo costruttivo che crea-

erties, following a construction process that created a heterogene-

va un insieme eterogeneo, piuttosto che un palazzo unitario.

ous ensemble rather than a unitary building.

Questi elementi, rispetto all’attuale San Gimignano, restituisco-

These elements, with respect to present-day San Gimignano,

no una configurazione urbana molto diversa, che dovette concre-

brought about a very different urban configuration which must

tarsi prima che San Gimignano, dopo anni di guerre e congiu-

have taken shape before San Gimignano, after years of war and

re, sancì nel 1349 la propria sottomissione a Firenze e il proba-

conspiracies, in 1349 sanctioned its submission to Florence and

bile inizio del declino della città (Cecchini, 1962, p. 44). Mat-

the probable start of the decline of the town (Cecchini, 1962, p.

teo Ciaccheri nella sua Cronichetta del 1354, già annota i segni

44). Matteo Ciaccheri in his Cronichetta from 1354, already not-

della decadenza di San Gimignano: “la rovina grande delle torre

ed signs of the decline of San Gimignano: “the great ruin of the

/ Delle qua[l]i molto ne veggo disfatte” (Guidoni, 1997a, p. 19).

towers /Many of which I see destroyed” (Guidoni, 1997a, p. 19).

Nel 1379 il comune impose forti gabelle a coloro che avessero de-

In 1379 the municipality imposed strong duties on those who had

molito case:

demolished houses:

19


20

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi


le torri e la configurazione urbana | the towers and the urban configuration • luca giorgi

21


22

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

i possessori furono obbligati, sotto la pena di Lire 25, a rifar quelle che per caso rovinassero, notandosi che molte abitazioni erano in parecchi luoghi e contrade della Terra guaste e disfatte; argomento purtroppo certo di scemata popolazione e di declinante prosperità. (Pecori, 1853, p. 193)

the owners were obliged, under the penalty of 25 Lire, to redo those they accidentally ruined, noting that many homes were damaged and destroyed in many places and districts of the territory; unfortunately certainly the result of a diminished population and declining prosperity. (Pecori, 1853, p. 193)

Enrico Fiumi trova conferma che nel 1428 numerose botteghe e

Enrico Fiumi found confirmation that in 1428 many workshops

case risultavano inutilizzate e ravvisa che soltanto dalla seconda

and homes were unused and recognised that only from the sec-

metà del settecento la popolazione di San Gimignano, fino ad al-

ond half of the eighteenth century did the populations of San

lora declinante, tornò ad aumentare (Fiumi 1961, p. 174).

Gimignano, which had been declining until then, start to in-

Una testimonianza dei grandi cambiamenti che ha subito nel

crease again (Fiumi 1961, p. 174).

tempo San Gimignano si ha anche dagli accessi alle torri Salvuc-

Evidence of the great changes San Gimignano underwent over

ci, Cugnanesi e della Propositura, oggi tutti posti su lati delle tor-

time can also be seen in the entrances to the Salvucci, Cugnanesi

ri privi di corpi di fabbrica addossati. Riguardo alle Salvucci è no-

and Propositura towers, which are now all found on the sides of the

to che il palazzo fu gravemente danneggiato nel 1352, anche da

towers that do not have buildings set up against them. With regard

un incendio, nel contesto delle lotte con gli Ardinghelli. A que-

to the Salvucci towers, it is known that the building was seriously

sto proposito è di grande interesse la consistenza del complesso

damaged in 1352, also by a fire, in the context of battles with the Ar-

dei Salvucci dichiarata da Nicola di Gualterio di messere Lapo di

dinghelli family. In this regard, the structure of the Salvucci com-

messer Gualterio Salvucci nel catasto del 1427, messa in luce da

plex is of great interest, declared by Nicola di Gualterio di messere

Silvano Mori (Mori, 2013, pp. 159-160):

Lapo di messer Gualterio Salvucci in the real estate registry of

[posto] nella contrada della Piazza [del Duomo e costituito] da tre torri con casolare, dove furono già case, le quali ci furono disfacte per la rubba; […] Et al lato ad una delle dicte torri vi feci coprire, che v’era un pocho di casolare et drento vi feci alcuno achoncime et tengolo a mio uso, che vi stanno botti. Et a piè alle due torri sono quattro botteghe, che lle due stanno serrate et le due sono a pigione […]. Et al lato della terza torre òe uno casolare con una casuccia ove tengo e’ tini per mio uso. Et al lato alle dicte botteghe òe una loggia ad uso d’ogni persona verso la Piazza. Et confini di decti casolari, torri, loggia et casuccie.

Nella descrizione Gualterio allude agli avvenimenti del 1352, ricordando la distruzione delle case, alla quale devono avere fatto seguito lavori di parziale ricostruzione e un generale ridimensio-

1427, brought to light by Silvano Mori (Mori, 2013, pp. 159-160): [placed] in the district of the Piazza [of the Cathedral and made up] of three towers with a cottage, where there were houses beforehand, which were dismantled for the pillage; […] And to the side of one of the said towers I had a roof made, there was a small part of a cottage and I made some improvement to the inside, and keep it for my own use, where I now keep my [wine] barrels. And at the foot of the two towers there are four shops, two of which are closed and two are rented […]. And on the side of the third tower there is ‘a cottage with a hut where I keep my vats. And to the side of said workshops there is a loggia for use by all people in the direction of the Piazza. And the boundaries of these cottages, towers, lodges and small houses.

namento della consistenza del preesistente palazzo; i danni pro-

In the description Gualterio alludes to the events of 1352, recall-

vocati furono talmente gravi da indurre i Salvucci a trasferirsi ne-

ing the destruction of the houses, which must have been followed

gli anni seguenti in una nuova residenza (Mori, 2013, p. 161). A

by partial reconstruction works and the general redimensioning

distanza di pochi anni, nel 1439, si verificò il crollo di una del-

of the structure of the pre-existing building. The damage caused

le tre torri che facevano parte del complesso dei Salvucci, provo-

was so severe that it convinced the Salvucci family to transfer to

candone la pressoché completa distruzione. Fino al 1893 esiste-

a new residence in the following years (Mori, 2013, p. 161). Not


le torri e la configurazione urbana | the towers and the urban configuration • luca giorgi

Pianta del centro della città con il fabbricato (giallo) posto fra piazza delle Taverne e piazza dell’Olmo, poi demolito dando luogo alla grande Piazza della Cisterna odierna. Plan of the town centre with the building (yellow) positioned between Piazza delle Taverne and Piazza dell’Olmo, later demolished to create the large present-day Piazza della Cisterna (Ceccarini 1988, p. 97). pagine precedenti | previous pages Vista dalla torre Grossa di Piazza della Cisterna con in basso le torri Ardinghelli e al centro la torre del Diavolo. Sullo sfondo il complesso di San Domenico, posto nell’area dove sorgeva il Castello del Vescovo. View from the Grossa tower of Piazza della Cisterna with the Ardinghelli towers at the bottom and the Diavolo tower in the centre. The San Domenico complex is in the background, situated in the area where the Bishop’s Castle stood.

23


24

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page Vista dalla torre del Diavolo con (da sinistra) la torre della Propositura, la torre Ardinghelli Nord, la Torre Grossa, la Collegiata con il campanile, la torre Rognosa. View from the Diavolo tower with (from the left) the Propositura tower, the North Ardinghelli tower, the Grossa tower, the Collegiate Church with the bell tower, and the Rognosa tower.

va una porzione di orto, ricavato nell’area del crollo, dove venne

long after, in 1439, one of the three towers making up part of the

poi ampliata piazza delle Erbe. Con quest’ultimo intervento ven-

Salvucci complex collapsed, resulting in its almost complete de-

ne demolito parzialmente un relitto di muro appartenente al pri-

struction. Until 1893 a portion of the vegetable garden existed,

mitivo palazzo Salvucci, creando una più ampia connessione con

created in the area of the collapse, where Piazza delle Erbe was

piazza duomo e attuando così un ulteriore ridimensionamento

later expanded. This latter intervention involved the partial dem-

delle compagini architettoniche del lato nord di tale piazza, dove

olition of a derelict wall belonging to the original Salvucci pal-

fino a metà del XIV secolo sorgeva nella sua integrità il vasto com-

ace, creating a broader connection with the cathedral square and

plesso dei Salvucci formato dal palazzo e da tre torri.

thereby further redimensioning the architectural ensembles of

Anche nel caso della torre Cugnanesi, nell’area antistante il la-

the north side of this square, where up until the mid-14th century

to ovest in cui insisteva una parte del palazzo da cui si raggiun-

the vast Salvucci complex stood in its entirety, formed of a palace

geva l’accesso alla torre, esisteva un orto che ha propiziato nel se-

and three towers.

condo decennio del XX secolo l’esecuzione di una piccola piaz-

Also in the case of the Cugnanesi tower, in the area in front of the

za. Un’ulteriore modificazione urbana di grande rilevanza, di cui

west side where a part of the building providing access to the tow-

nel 1930 sono state rinvenute tracce archeologiche al di sotto del-

er stood, there was a vegetable garden which was then turned in-

la pavimentazione stradale, si ebbe nel 1646 a seguito del crollo

to a small square in the second decade of the 20th century. An ad-

di palazzo Cattani, poi Ridolfi, che comprendeva anche una tor-

ditional highly significant urban alteration, archaeological trac-

re. Questo complesso separava piazza dell’Olmo da piazza del-

es of which were found in 1930 below the road surface, occurred

la Cisterna, chiamata delle Taverne fino al 1273, e a seguito del-

in 1646 following the collapse of the Cattani palace, later Ri-

la sua scomparsa fu creato un unico spazio urbano corrisponden-

dolfi, which also included a tower. This complex separated Piaz-

te all’attuale piazza della Cisterna (Pecori, 1853, p. 578; Ceccari-

za dell’Olmo from Piazza della Cisterna, called Piazza delle Tav-

ni, 1988e, pp. 6-8; Chellini, 1931, pp. 73-77). Al processo di deca-

erne until 1273 and after its disappearance a single urban space

denza che ormai da lungo tempo stava interessando San Gimi-

was created corresponding to the present-day Piazza della Cis-

gnano il comune cercò di porre un freno nel 1602, deliberando

terna (Pecori, 1853, p. 578; Ceccarini, 1988e, pp. 6-8; Chellini,

che “nessun possessore di torre, doveva in alcun modo abbatterla

1931, pp. 73-77). In 1602 the municipality attempted to slow the

ma, se guasta, doveva ricostruirla e restaurarla, per la grandezza

process of deterioration that had been occurring in San Gimigna-

della Terra” (Vichi Imberciadori, 1980, p. 97).

no for a long time, ruling that “no owner of a tower shall knock it

La piazza più importante, in cui sorgono il palazzo comunale e

down but, if damaged, they must reconstruct and restore it, for the

la cattedrale, è il frutto a sua volta di articolate e rilevanti iniziati-

greatness of the town” (Vichi Imberciadori, 1980, p. 97).

ve architettoniche. Basti rammentare la costruzione del palazzo

The most important square, in which the municipal building and

del Popolo (1239) a ridosso della torre Rognosa, le probabili ini-

cathedral stand, is the result in turn of complex and important ar-

ziative di riordino urbanistico successive agli acquisti di immo-

chitectural initiatives. We need only recall the construction of the

bili deliberati dal comune nel 1266 (Mori, 2013, pp. 156-158),

Palazzo del Popolo (1239) next to the Rognosa tower, the proba-

la successiva edificazione del primo nucleo del palazzo comuna-

ble urban reorganisation initiatives brought after the acquisition

le (1288-1298), fino alla chiusura del lato meridionale di piazza

of properties approved by the municipality in 1266 (Mori, 2013,

Duomo con l’innalzamento della torre Grossa (1300-1311) (Cec-

pp. 156-158), the subsequent building of the first section of the


carini, 1978). A tutto questo si aggiunse la complessa vicenda co-

municipal building (1288-1298), up to the closure of the south

struttiva della collegiata che, nella definizione del corpo basilica-

side of Piazza Duomo with the raising of the Grossa tower (1300-

le (Giorgianni, 2007, pp. 17-134; Mennucci, 2009, pp. 51-137),

1311) (Ceccarini, 1978). In addition to all this there was the com-

ha attraversato i secoli XII e XIII; mentre nel 1264 venne affida-

plex matter of the construction of the Collegiate church which,

ta al maestro ‘Ranerius’ la realizzazione della scalinata del sagra-

as regards the definition of the basilican body (Giorgianni, 2007,

to (Pozzi, 2007, p. 496). L’impatto alla scala urbana di tutte que-

pp. 17-134; Mennucci, 2009, pp. 51-137), extended over the 12th

ste modificazioni è ancora più evidente se si tiene conto che, in-

and 13th centuries; while in 1264 master ‘Ranerius’ was entrust-

torno al 1239, l’attuale collegiata ribaltò l’orientamento della pre-

ed with the flight of stairs of the parvis (Pozzi, 2007, p. 496). The

esistente pieve, collocando la nuova facciata nella posizione che

impact of all these alterations on an urban scale is even more ev-

occupava l’abside della precedentemente chiesa (Casali, 1998, p.

ident if we take into account that, around 1239, the current col-

25; Giorgianni, 2007, pp. 46-49; Mennucci, 2009, pp. 66-67, 91-

legiate church reversed the orientation of the pre-existing parish

94). Il palinsesto urbano si è costituito quindi in parte per graduali

church, locating the new façade in the position occupied by the

addizioni e trasformazioni e in parte a seguito di eventi che hanno

apse of the former church (Casali, 1998, p. 25; Giorgianni, 2007,

creato forti e improvvisi cambiamenti, come nei casi del lato nord

pp. 46-49; Mennucci, 2009, pp. 66-67, 91-94). The urban setting

di piazza Duomo, per gli accadimenti legati al palazzo Salvucci,

is therefore made up in part of gradual additions and transforma-

e dell’accorpamento di piazza dell’Olmo con piazza della Cister-

tions and in part is the result of events that created strong and sud-

na, seguito al crollo di palazzo Ridolfi.

den changes, as in the case of the north side of Piazza Duomo

L’intersezione tra la via Francigena e via del Castello, che saliva

with the events linked to the Salvucci palace, and the unification


dal Castello di San Gimignano al poggio di Montestaffoli (Stopa-

of Piazza dell’Olmo with Piazza della Cisterna, followed by the

ni, 2005, pp. 30-35), assunse un ruolo cardine nella definizione

collapse of the Ridolfi palace.

della forma urbana in quanto le piazze principali, del Duomo e

The intersection between Via Francigena and Via del Castello,

della Cisterna, si consolidarono proprio in prossimità di quest’a-

which rose from the Castle of San Gimignano to the small hill

rea. Il tracciato della Francigena anche nella zona più centrale

of Montestaffoli (Stopani, 2005, pp. 30-35), took on a key role in

di San Gimignano è riconoscibile: in corrispondenza di piazza

defining the urban form in that the main squares, Piazza del Du-

Duomo è contrassegnato dagli edifici del lato est; nel tratto suc-

omo and Piazza della Cisterna, were consolidated in the vicin-

cessivo che corrispondeva a piazza dell’Olmo, in sostanza, era sta-

ity of this area. The Francigena route can also be recognised in

to attuato un modesto allargamento sul lato est della via Francige-

the most central area of San Gimignano: in correspondence to

na. È meno riconoscibile l’asse est-ovest di via del Castello, di cui

Piazza Duomo it is marked by the buildings on the east side; in

sopravvive un breve tratto a est di piazza della Cisterna. Via del

the subsequent section which corresponded to Piazza dell’Olmo,


le torri e la configurazione urbana | the towers and the urban configuration • luca giorgi

pagina a fronte | opposite page La selva di torri del nucleo centrale della città vista dalla sommità della torre Cantagalli. The multitude of towers in the town centre seen from the summit of the Cantagalli tower.

Castello fu in gran parte cancellata nel XIII secolo a seguito del-

essentially, a modest enlargement was made on the east side of

le iniziative legate alla costruzione del primo nucleo dell’attua-

the Via Francigena. The east-west axis of Via del Castello is less

le palazzo comunale e al riassetto dell’area a margine del fianco

recognizable, with only a short stretch to the east of Piazza del-

sud della cattedrale. Un ulteriore contributo alla cancellazione

la Cisterna surviving. Via del Castello was in large part destroyed

del suo tracciato si ebbe con il crollo di palazzo Ridolfi, in quan-

in the 13th century following initiatives linked to the construc-

to il passaggio tra piazza dell’Olmo e piazza della Cisterna doveva

tion of the first core of the current town hall and the restructur-

corrispondere al suo tracciato (Ceccarini, 1988, p. 97).

ing of the area on the edge of the south side of the cathedral. A fur-

La rilevanza delle due originarie strade principali è evidenziata

ther contribution to the cancellation of its trace occurred with the

anche dalla posizione delle attuali torri. Sulla Francigena sono

collapse of the Ridolfi palace, in that the passage between Piaz-

poste le torri Salvucci, in prossimità dell’arco della Cancelleria

za dell’Olmo and Piazza della Cisterna must have been along its

che costituiva la porta settentrionale della prima cerchia, la torre

route (Ceccarini, 1988, p. 97).

Rognosa, appena arretrata e con il lato sud adiacente via degli Ori

The significance of the two original main roads is also highlighted

e, a ridosso della porta meridionale, le torri Becci e Cugnanesi.

by the position of the towers still standing today. Positioned along

Tra le torri ritenute più arcaizzanti, si differenziano il campanile

the Francigena we find the Salvucci towers, in proximity to the

della Collegiata, posto su una strada che da piazza delle Erbe sa-

archway of the Chaucery which represented the northern gate in

le verso Montestaffoli, e la torre della Propositura, il cui contesto

the first town walls, the Rognosa tower, set slightly back and with

venne completamente mutato a partire dallo scorcio del XIII se-

the south side adjacent to Via degli Ori and, next to the south

colo (Ceccarini, 1978, pp. 16-18).

gate, the Becci and Cugnanesi towers. The bell tower of the Col-

Per quanto riguarda le restanti torri, l’Ardinghelli nord si colloca

legiate Church, placed on a road that rises from piazza delle Erbe

proprio nell’angolo sud-ovest formato dai due assi viari principa-

towards Montestaffoli, and the Propositura tower, whose context

li e la mancanza di ortogonalità tra essi determinò nella torre una

completely changed from the end of the 13th century, stand out

pianta sbieca, con ogni coppia di pareti parallele allineate a cia-

among the oldest towers (Ceccarini, 1978, pp. 16-18).

scuna strada.

As for the rest of the towers, the north Ardinghelli tower is located

Una simile corrispondenza alle singolarità del tracciato farebbe

right in the south-west corner formed of two main road axes and

pensare che, al momento di costruire la torre, la struttura urbana

the fact that they do not meet at right angles resulted in a slant-

fosse molto connotata. Analogamente la torre Coppi-Campatelli

ed tower plan, with each pair of parallel walls aligned with each

ha la facciata allineata sul percorso della Francigena (oggi via San

road.

Giovanni) e ha i fianchi obliqui rispetto ad essa, denotando an-

Similar correspondence to the uniqueness of the route would sug-

che in tal caso l’esistenza di un assetto urbano condizionante. An-

gest that, when the tower was constructed, the urban structure

che la torre Grossa, con il grande fornice alla sua base, testimonia

was highly connoted. Similarly, the façade of the Coppi-Campa-

come talvolta furono attuate peculiari scelte costruttive legate alla

telli tower is aligned along the Francigena route (now Via San

viabilità esistente, che in tal caso consentirono di non interrom-

Giovanni) and its sides are inclined with respect to it, also denot-

pere via della Costarella.

ing in this case the existence of an influential urban structure.

Sempre a margine della Francigena si pongono le torri Cantagal-

The Grossa tower, with the large archway at its base, also testifies

li (in via San Giovanni) e Pettini (in via San Matteo); sullo stesso

how distinct construction choices were sometimes made linked

27


28

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page La sommità della torre Ardinghelli Nord (a sinistra) e i beccatelli merlati del Palazzo Comunale (a destra); sullo sfondo la torre Becci. The top of the North Ardinghelli tower (left) and the battlement on corbels of the Municipal Building (right); in the background the Becci tower.

tracciato, di cui esse contrassegnano il solo lato che sopravvive, si

to the existing road network, which in this case meant that Via

possono anche considerare la torre Ardinghelli sud, antistante in

della Costarella was not interrupted.

origine a piazza dell’Olmo, e la torre Chigi affacciata a piazza del

Also at the edge of the Francigena we come upon the Cantagal-

Duomo e lambita a nord da un chiasso. La torre del Diavolo, in

li (in Via San Giovanni) and Pettini (in Via San Matteo) towers;

piazza della Cisterna, può essere considerata posta sul lato nord

on the same route, of which they mark only the surviving side, we

del tracciato di via del Castello.

can also consider the south Ardinghelli tower, originally across

La basi delle torri appaiono sostanzialmente coerenti con gli at-

from Piazza dell’Olmo, and the Chigi tower facing Piazza del

tuali livelli stradali. Un lieve abbassamento, o perlomeno una re-

Duomo with an alley alongside it on the north side. The Diavo-

golarizzazione, dei piani di calpestio esterni può essere indicato

lo tower, in Piazza della Cisterna, can be considered to be posi-

dalle riseghe di fondazione che si osservano nel campanile della

tioned on the north side of the Via del Castello route.

Collegiata, nelle Salvucci in via San Matteo (dove affiora anche

The bases of the towers appear to be essentially consistent with the

una porzione di roccia), nella Cugnanesi e nella torre del Diavo-

current road levels. A slight lowering, or at least the regularisation,

lo. Differente è il caso delle torri Ardinghelli che hanno alla base

of the external walking surfaces may be indicated by the founda-

muri a scarpa. Il livello di calpestio è stato innalzato sensibilmen-

tion offsets observed in the bell tower of the Collegiate Church,

te sul lato meridionale della torre Rognosa, a seguito della chiu-

the Salvucci towers on Via San Matteo (where a portion of rock

sura di un tratto di via degli Ori e della conseguente realizzazione

also emerges), and the Cugnanesi and Diavolo towers. The case

dell’adiacente loggia. Il lato ovest delle torri Salvucci, antistante

of the Ardinghelli towers is different, which have retaining walls at

piazza delle Erbe, dovette essere interrato per una porzione rile-

the base. The walking level was raised considerably on the south

vante, con le vicende che seguirono il crollo di palazzo Salvucci.

side of the Rognosa tower, following the closure of a stretch of Via

Se nelle torri Salvucci, Rognosa, Becci, Cugnanesi, Propositura e

degli Ori and the consequent construction of the adjacent loggia.

nel campanile della Collegiata le quattro facciate hanno caratteri

A sizeable portion of the west side of the Salvucci towers, across

sostanzialmente indifferenziati, in quelle restanti si stabilisce una

from Piazza delle Erbe, must have been buried with the events

gerarchia che connota con peculiari caratteristiche architettoni-

that followed the collapse of the Salvucci palace.

che la fronte principale con affaccio sulla strada o sulla piazza.

While in the Salvucci, Rognosa, Becci, Cugnanesi and Prop-

Nella torre Pettini il paramento lapideo, presente soltanto nella

ositura towers and the bell tower of the Collegiate Church the

parte più bassa mentre nella parte restante è laterizio, nel lato su

four façades of have essentially undifferentiated characters, a hier-

via San Matteo ha una lavorazione molto più accurata con conci

archy can be established for the remaining ones which have dis-

squadrati e giunti piuttosto sottili. Inoltre, lo stesso lato ha apertu-

tinct architectural features on the main façade overlooking the

re su più livelli, replicate anche nel lato opposto. Nella torre Chi-

road or square.

gi si aggiunge un’ulteriore distinzione fra le finestre centinate an-

In the Pettini tower the stone facing, only found on the lower part

tistanti la piazza e quelle retrostanti; le prime hanno archivolti ar-

while the rest is brick, on the Via San Matteo side has much more

ricchiti da modanature, inoltre esse consentivano di raggiungere

accurate working with squared ashlars and rather thin joints.

un balcone ligneo sostenuto dalle mensole di facciata. Nella torre

Moreover, the same side has openings on several levels, also rep-

Ardinghelli nord, la migliore lavorazione del paramento lapideo

licated on the opposite side. The Chigi tower has a further ad-

della facciata si ottenne facendo uso di travertino, le parti restanti

ditional distinction between the arched windows on the piazza


sono in bozze piuttosto grossolane in calcare cavernoso; va sotto-

and those behind; the first have archivolts enriched with mold-

lineato l’impiego di travertino soltanto fino al livello dell’apertura

ing, moreover they provided access to a wooden balcony support-

ogivale, nelle parti restanti più elevate ovunque si utilizzò calca-

ed by corbels on the façade. In the north Ardinghelli tower, the

re cavernoso. In tal caso le aperture della fronte sulla piazza si re-

better working of the stone facing of the façade was obtained by

plicano nel lato opposto fino al livello dell’apertura a sesto acuto,

using travertine, the remaining parts are of rather rough blocks of

a quota più elevata si ricavò ancora un’apertura nel solo lato del-

cavernous limestone; it should be pointed out that travertine was

la piazza. Le pareti est e ovest dell’Ardinghelli sud sono state com-

used only up to the level of the pointed opening, and in the re-

pletamente trasformate, nondimeno nel solo lato della piazza, fi-

maining higher parts cavernous limestone was used everywhere.

no al livello del terzo piano, si osserva una muratura con angola-

In this case the openings on the piazza façade are replicated on

te in conci accuratamente squadrati di travertino. La torre Cop-

the opposite side up to the level of the sixth acute opening, and

pi-Campatelli ha il lato della strada e quello opposto caratterizzati

higher up there is another opening on just the piazza side. The


30

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi


le torri e la configurazione urbana | the towers and the urban configuration • luca giorgi

pagina a fronte | opposite page Il retro del Pallazo Municipale e la torre Grossa con (da sinistra) le torri Salvucci, la sommità delle torri Pettini e Chigi, la torre Rognosa e la torre Ardinghelli nord. The rear of the Municipal Building and the Grossa tower with (from the left) the Salvucci towers, the tops of the Pettini and Chigi towers, the Rognosa tower and the North Ardinghelli tower.

da fornici gemelli; la facciata su via San Giovanni in ciascuno dei

east and west walls of the south Ardinghelli tower have been com-

fornici era inoltre dotata di due livelli di balconi lignei connessi ai

pletely transformed, but nonetheless on just the piazza side, up

solai interni; nell’area delle arcate e ancora per un breve tratto su-

to the level of the third floor, masonry with corners made of care-

periore, l’apparecchio murario è particolarmente curato con l’u-

fully squared travertine ashlars can be observed. The side of the

tilizzo di conci squadrati di grandi dimensioni in calcare caverno-

Coppi-Campatelli tower facing the road and the opposite side

so. Nella parte superiore la muratura è molto più irregolare e in-

are characterized by twin archways; each of the archways on the

distinta nei quattro lati. Anche la Cantagalli ha il lato sulla strada

façade on Via San Giovanni also had two levels of wooden balco-

e quello opposto notevolmente trasformati, nondimeno le tracce

nies connected to internal floors; the wall structure of the arches

superstiti consentono di ipotizzare che in origine esistessero del-

area and a short section above is particularly well-finished and fea-

le aperture su questi due lati; in tal caso è meno evidente la diffe-

tures the use of large squared ashlars of cavernous limestone. The

renza di lavorazione tra la facciata su via San Giovanni e le par-

upper part of the masonry is much more irregular and indistinct

ti restanti. Un caso del tutto peculiare è costituito dalla torre del

on the four sides. The side of the Cantagalli tower facing the road

Diavolo interamente costruita con un raffinato apparecchio mu-

and the opposite side have also been considerably transformed,

rario in travertino. In tal caso la gerarchia fra le facciate è stabili-

nonetheless the surviving traces suggest that there were original-

ta dalle aperture poste nella fronte su piazza della Cisterna e nel

ly two openings on these two sides; in this case the difference in

lato posteriore.

the working between the façade on Via San Giovanni and the remaining parts is less evident. The Diavolo tower represents a case apart as it is entirely constructed with a refined wall structure made of travertine. In this case the hierarchy between the façades is established by the openings placed on the façade on Piazza della Cisterna and on the rear side.

31


32

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi


simbolo, identità, restauro symbol, identity, restoration Pietro Matracchi Università degli Studi di Firenze

pagina a fronte | opposite page Via San Giovanni in una foto dell’ultimo quarto del XIX secolo. Via San Giovanni in a photo of the last quarter of the nineteenth century (Gorini 2008, fig. 31).

Il peculiare carattere di San Gimignano, connotato da elevate e

The unique character of San Gimignano, with its tall and dense

fitte torri assiepate in un agglomerato di limitata estensione, non

towers clustered within a limited area, did not fail to arouse ear-

ha mancato di suscitare precoci espressioni di ammirazione. Così

ly admiration. This is how Emanuele Repetti introduced the en-

Emanuele Repetti introduce nel Dizionario la voce “Sangimi-

try “Sangimignano” in the Dictionary: “Noble land adorned

gnano”: “Terra nobilissima adorna di eccelse torri e forse la più fa-

with sublime towers and perhaps the most infamous in Tuscany”

migerata della Toscana” (Repetti, 1843, pp. 35-36).

(Repetti E. 1843, pp. 35-36).

Gino Capponi nella Storia della Repubblica di Firenze scrive:

In History of the Republic of Florence, Gino Capponi wrote:

San Gimignano è visitato da molti stranieri; nessun’altra terra o castello di Toscana ritiene più della età di mezzo e meno fu invaso dalle susseguenti.

e ancora

San Gimignano is visited by many foreigners; no other land or castle in Tuscany encapsulates the middle ages more and was least invaded in subsequent ones.

and even now

San Gimignano si chiama sempre dalle belle torri, ma nel cinquecento erano il doppio di quelle che ora bastano a darle aspetto insolito e quasi fantastico. (Capponi, 1876, pp. 389-390, 397)

San Gimignano is always referred to by its beautiful towers, but in the sixteenth century there were twice the number that are now enough to give it an unusual and almost unreal appearance. (Capponi G. 1876, pp. 389-390, 397)

San Gimignano assunse presto l’accezione di città esemplare del

San Gimignano soon became equated with an exemplary town of

medioevo. Secondo Amico Ricci è

the Middle Ages. According to Amico Ricci it is

uno dei paesi d’Italia che più d’ogni altro somministri un’idea della foggia di fabbricare in quest’epoca [del medioevo] […] S. Gemignano conserva pur oggi l’antico suo carattere, né ha dato luogo a tutti que’ cangiamenti, de’ quali il capriccio e l’incostanza dei tempi ha tant’altri stoltamente sfigurati. (Ricci, 1858, p. 426 n.48)

Con maggiore enfasi lo stesso concetto è espresso da Pietro Vigo: Fra i luoghi in cui le antiche memorie sono state maggiormente risparmiate dalle ingiurie del tempo e da quelle degli uomini deve porsi la terra di San Gimignano in Valdelsa […] L’aspetto generale cupo e severo; le numerose torri gigantesche e maestose, le case grandi e piccole, i palazzi, le mura, la rocca, vi mostrano il carattere delle costruzioni nei secoli XIII e XIV. Le chiese sono veri musei, non solo d’arte, ma di archeologia del medioevo, perché le pitture di Lippo Menni, Taddeo di Bartolo, Filippino Lippi, Bernardo Barna, del Ghirlandaio, di Benozzo Gozzoli e di altri che fregiano quei sacri edifizi forniscono il mezzo di farci chiaro il concetto di certi particolari della vita privata dei secoli XIV, XV. (Vigo, 1887, p. 201)

one of the cities in Italy that more than any other gives an idea of how they built in this period [of the Middle Ages] […] Even today San Gimignano maintains its ancient character, nor it has it given rise to all those changes which, with caprice and inconstancy over time, have short-sightedly disfigured others. (Ricci, 1858, p. 426 n.48)

Pietro Vigo expressed the same concept with greater emphasis: The territory of San Gimignano in Valdelsa must figure among the places where ancient memories have been saved to a greater extent from the damage of time and that caused by humans […] The sombre and severe appearance, the numerous gigantic and majestic towers, the small and large houses, the palaces, the walls and the fortress demonstrate the nature of the constructions in the 13th and 14th centuries. The churches are real museums, not only of art, but of medieval archaeology, as paintings by Lippo Menni, Taddeo di Bartolo, Filippino Lippi, Bernardo Barna, Ghirlandaio, Benozzo Gozzoli and others who decorate those sacred buildings provide the means to clarify the concept of certain details of private life in the 14th, 15th centuries. (Vigo, 1887, p. 201)


34

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

La forza evocativa di San Gimignano, che si spinge fino a suscitare immagini di vita quotidiana del medioevo, è espressa anche in L’Italia geografica illustrata (1890): Le sue mura, le sue torri tanto pittoresche, danno una vivissima idea di ciò che nomasi medio evo tanto, che uno spirito bellicoso, in un momento di facile distrazione, potrebbe guardare se gli penda la spada al fianco, o se ha intorno ai polsi le manopole di ferro. (Nomi Venerosi Pesciolini, 1893, p. 31)

Benvenuto Disertori ne restò talmente colpito che, nella Serie dei Pianeti, elaborò nel Pianeta Venere (1924 ca.) un’immagine fantastica di San Gimignano, dove assembla differenti vedute delle torri in una scena di battaglia (Tiddia, 2004, pp. 33-35). Guido Carocci, architetto e direttore del periodico «Arte e Storia», in occasione delle iniziative per il centenario dell’ambasceria di Dante Alighieri a San Gimignano, compiuta nel 1299 (Nomi Venerosi Pesciolini, 1899, p. 17), non manca di sottolineare anche elementi identitari di valenza nazionale: l’ammirazione degli intervenuti [a San Gimignano] fu attratta dalla splendida e caratteristica bellezza di questa antica terra, così prodigiosamente scampata alle trasformazioni moderne e così gelosamente custodita nel suo aspetto originale […] San Gimignano prima d’ogni altra terra italiana ha solennemente inneggiato a questo risveglio degli studi Danteschi, a questo sentimento gentile, eminentemente italiano che tende a render popolari il poema ed il pensiero di Dante e San Gimignano ha dato altissima prova di civiltà e di patriottismo. (Carocci, 1899, pp. 57-58)

Nell’Italia post-unitaria l’indizione di anniversari finalizzati a rafforzare l’identità nazionale fu un’attività intensa che coinvolse

The evocative power of San Gimignano, which goes as far as eliciting images of daily life in the Middle Ages, is also expressed in Illustrated Geographic Italy (1890): Its walls and towers, so picturesque, give a highly vivid idea of the medieval, so much so that a warmongering spirit, in a moment of easy distraction, could look to see whether a sword hangs by his side, or whether his wrists are handcuffed. (Nomi Venerosi Pesciolini, 1893, p. 31)

le figure di Galileo (1864), lo stesso Dante (1865) e Machiavelli

Benvenuto Disertori was so struck by it that in the Planets Series

(1869). Tuttavia Pasquale Villari, in occasione della quarta confe-

he worked into the Planet Venus (ca 1924) a fantastic image of

renza di storia italiana (1889), lamentava ancora i ritardi nell’indi-

San Gimignano, in which he assembled different views of the

viduare gli elementi salienti di una storia nazionale e vedeva nel

towers in a battle scene (Tiddia, 2004, pp. 33-35).

diritto pubblico e privato un ambito di ricerca in cui trovare trac-

Guido Carocci, architect and director of the journal «Arte e Sto-

ce della vita comune a tutta Italia, considerando una simile scelta

ria», during initiatives to celebrate the centenary of Dante Aligh-

di studio un dovere patriottico (Moretti, 1999, p. 114-115).

ieri’s diplomatic mission in San Gimignano, carried out in 1299

Le parole di esaltazione del carattere medievale di San Gimigna-

(Nomi Venerosi Pesciolini, 1899, p. 17), also emphasised identity

no si accompagnavano talvolta a espressioni di esecrazione rivolte

elements of national importance:


simbolo, identità, restauro | symbol, identity, restoration • pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page Benvenuto Disertori, Il Pianeta Venere. The Planet Venus (Tiddia 2004).

alle modificazioni realizzate nei secoli successivi. Se ne ha un accenno nel passo di Amico Ricci sopra riportato. Ma è più esplicita al riguardo la posizione di Pietro Vigo: I ricordi materiali, visibili del medio evo sono, a dire il vero, piuttosto rari nella penisola nostra per diverse ragioni. Il Rinascimento […] volle ricondurre le arti, come anche la vita, alle fogge interamente classiche e incominciò la guerra ai secoli precedenti […] Quest’odio al medio evo si accrebbe nel secolo XVI per la grande rivoluzione protestante; ma ancor più dannosi furono per le arti e le memorie de’ tempi di mezzo i secoli XVII e XVIII nei quali prevalse il gusto dei soverchi ornamenti, si ammirò ciò che fosse smisurato, contorto e barocco, onde si fecero grandissimi cambiamenti, anzi vere trasformazioni in quegli edifizi del medio evo che contrariavano siffatta viziosa tendenza. (Vigo, 1887, p. 201)

Pietro Vigo prosegue sottolineando la capacità attrattiva della San Gimignano medievale, che avrebbe potuto favorire lo sviluppo del turismo e produrre favorevoli ricadute economiche: situata lungi dalla strada maestra, un po’ fuor di mano, senza grande svolgimento di vita commerciale e industriale, sarebbe interamente negletta e dimenticata. Onde per l’amore che portano i sangimignanesi a questa loro terra natale, che ne è si degna, restaurino conservando e ripristinando l’antico […] San Gimignano è visitata più ancora che per l’aria purissima e per l’incantevole amenità dei suoi dintorni, per l’eccellenza delle sue memorie storiche: se queste fossero deturpate in modo da non eccitare più nello studioso la brama di conoscerle, essa verrà trascurata e diverrà un villaggio o paese come un altro. (Vigo, 1887, pp. 201-203)

Vigo ritiene che questa vocazione debba essere rafforzata, in quanto Percorrendo con attenzione le vie di San Gimignano ho potuto vedere che aguzzando lo sguardo ci è concesso di leggieri distinguere in quelle poche case, che hanno subita qualche modificazione, l’aspetto più vetusto; e ciò significa che questo potrebbe assai agevolmente restituirsi alle loro facciate. (Vigo, 1887, p. 202)

E questo fine dovrebbe essere incoraggiato, rinunciando anche a qualche prerogativa della proprietà privata: Colui che si può vantare di possedere un edifizio del medio evo, occorre che rinunzi a certe esteriorità, a certi comodi […] ne ha l’obbligo morale perché è possessore e custode di cosa che è ricordo e gloria nazionale. (Vigo, 1887, p. 202)

admiration for the works [in San Gimignano] was attracted by the splendid and characteristic beauty of this ancient land, which had so miraculously escaped modern transformations and so jealously guarded its original appearance […] San Gimignano before any other Italian soil solemnly praised this awakening of Dantesque studies, this kind, eminently Italian feeling that tends to popularize the poem and thinking of Dante and San Gimignano has provided great proof of civilisation and patrotism. (Carocci, 1899, pp. 57-58)

In post-unity Italy the announcing of anniversaries to strengthen national identity was an intense activity that involved the figures of Galileo (1864), Dante himself (1865) and Machiavelli (1869). Nevertheless, Pasquale Villari, during the fourth conference on Italian history (1889), still complained about delays in identifying key elements of a national history and saw public and private law as a research area in which traces of life common to the whole of Italy could be found, considering such choice of study a patriotic duty (Moretti, 1999, p. 114-115). Words exalting the medieval cathedral of San Gimignano were sometimes accompanied by denouncements directed at alterations made in subsequent centuries. A glimpse of this can be seen in the passage by Amico Ricci set out above. But in this regard, Pietro Vigo’s position is more explicit: Material, visible memories of the Middle Ages are, to be honest, rather rare in the Italian peninsular for a variety of reasons. The Renaissance […] wished to return the arts, and life, to entirely classical styles and began a war on the previous centuries […] This hatred for the Middle Ages increased in the 16th century due to the great Protestant revolution; but even more damaging for the arts and memories of the middle ages were the seventeenth and eighteenth centuries when a taste for excessive ornaments prevailed and admiration was given to the immeasurable, contorted and Baroque, so there were great changes, indeed true transformations in those medieval buildings that opposed such a vicious tendency. (Vigo, 1887, p. 201)

Pietro Vigo continued by pointing out medieval San Gimignano’s capacity to attract, which could have encouraged the development of tourism and thereby produced favourable economic impacts:

35


36

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page Vista generale di San Gimignano. General view of San Gimignano.

In seguito, dopo avere compiuto una visita a San Gimignano, Pietro Vigo si dice compiaciuto in quanto le sue parole “non furono vane”, ma auspica che da altre case venga tolto l’intonaco, che non sia grave ai possidenti il mantenere e ridonare l’aspetto antico alle case loro, la qual cosa possono fare agevolmente; che non si tratta se non di poche braccia di spazio, e di opera muratoria non molto notabile. (Vigo, 1892, p. 124)

Alcuni temi trattati da Pietro Vigo sono ribaditi da Ugo Nomi Venerosi Pesciolini, che dal 1879 al 1909 ricoprì a San Gimignano l’incarico di “Ispettore agli Scavi e Monumenti” (Giovetti, 2006, p. 68, nota 129). Egli osserva che San Gimignano deve agli edifizi più appariscenti la celebrità che omai [sic] gode “delle belle torri” […] i visitatori attirati in siffatto modo, entrando per le vie, non debbono trovarsi illusi od ingannati, debbono trovare in realtà quello che di tal luogo hanno udito o letto.

Prosegue Nomi: Le alterazioni degli edifizi in San Gimignano fatte nel corso dei secoli sono per lo più di così facile rimedio, che riduconsi, in proporzione della vastità, a tenue lavoro, a piccola spesa: è fatica il più delle volte di martello: qui votare dove fu riempito; là riempire dove fu votato: qui racconciare un arco che fu rotto, qui continuare una cornice, li rimettere una colonnina, qui riaprire una loggia, e via dicendo: il disegno è salvo e torna con poco a risplendere della primitiva bellezza. Anco nel danno, pertanto, che si deplora la nostra Terra ha il vanto della maggior conservazione. (Nomi Venerosi Pesciolini, 1893, p. 32)

situated along the main road, slightly out of the way, with no major commercial or industrial development, it would be entirely neglected and forgotten. Hence due to the love the people of San Gimignano have for their birthplace, which is worthy of it, they restore, conserving and repairing the ancient […] San Gimignano is visited more for the excellence of its historical memories than for its extremely pure air and the enchanting amenity of its surroundings: if they were to be disfigured so that they no longer stirred the urge in scholars to understand them, it would be overlooked and become a village or town like any other. (Vigo, 1887, pp. 201-203)

Vigo believed that this vocation should be strengthened, in that Moving carefully through the streets of San Gimignano I was able to see that by honing our gaze we can distinguish, in the few houses that have undergone some alterations, the most ancient appearance; and this means that it could very easily be restored to their façades. (Vigo, 1887, p. 202)

This purpose should be encouraged, even renouncing some prerogatives of private ownership: Those who can boast of owning a medieval building should renounce certain outward appearances, certain comforts […] they are morally obliged because they own and safeguard something that is a national memory and glory. (Vigo, 1887, p. 202)

Later, after having visited San Gimignano, Pietro Vigo said he was satisfied as his words “had not been in vain”, but he hoped that the plaster would be removed from other houses, that it would not be a problem for the landowners to maintain and restore the ancient appearance of their houses, which they can easily do; that it only involved a few braccia of space and not particularly notable masonry work. (Vigo, 1892, p. 124)

Nomi nel richiamare i doveri dei proprietari di edifici rilevanti ci-

Some topics addressed by Pietro Vigo were taken up by Ugo

ta un contributo di Giuseppe Poggi al “II Congresso degli Inge-

Nomi Venerosi Pesciolini, who from 1879 to 1909 in San Gimi-

gneri ed Architetti”, tenutosi a Firenze nel 1875:

gnano held the office of “Inspector of Excavations and Monu-

Se il privato possiede un monumento realmente pregevole per l’Arte e per la Storia, non può essere esonerato dalla buona conservazione e dalle riparazioni, secondo le regole dell’Arte. Il diritto di proprietà voluto pieno ed intero anco in questa parte, non è a parer mio, ammissibile. (Nomi Venerosi Pesciolini, 1893, pp. 56-57)

Nomi non rinuncia a pronunciare invettive nei riguardi degli interventi del passato che, nell’accorpare più edifici in un uni-

ments” (Giovetti, 2006, p. 68, nota 129). He observed that San Gimignano owes its fame to the most striking buildings, which now lies in “the beautiful towers” […] visitors thereby attracted, when entering the streets, should not be misled or deceived, but they must indeed find what they have heard or read about that place.

Nomi continued:


co prospetto, hanno reso uniformi le finestre modificando quelle originarie. Egli giudica tutto questo “la triste eredità di un gusto depravatissimo” e, se i proprietari ne avessero la volontà, sarebbe possibile “riprendere, anche un po’ alla volta, la varia architettura che sotto lo scialbo si nasconde” (Nomi Venerosi Pesciolini, 1893, p. 33; Giovetti, 2006, pp. 46-52). Nel caso particolare di una torre, con un lato parzialmente accorpato alla facciata di un edificio adiacente, egli ritiene che non “sarebbe gran privazione” smantellare il tratto di gronda che la attraversa e stonacare la porzione di torre sottostante, ripristinandone il paramento murario a vista dalla base alla sommità (Nomi Venerosi Pesciolini, 1893, p. 34). Una simile posizione era stata già assunta da Luigi Pecori e, non a caso, era posta a conclusione della sua opera Storia della Terra di San Gimignano (Pecori, 1853, p. 587):

The alterations to the buildings in San Gimignano made over the centuries are for the most part so easy to remedy that they can be reduced, in proportion to the extent, to tenuous work at little expense: more often than not a hammer will do: here empty what was filled; there fill what was emptied: repair an arch that was broken here, continue a cornice here, put a column back in there, reopen a loggia here, and so on: the design is safe and does not require much to shine with its original beauty. Even the damage, therefore, that accurses our territory boasts of greater conservation. (Nomi Venerosi Pesciolini, 1893, p. 32)

Nomi, in recalling the duties of owners of important buildings, cited a contribution Giuseppe Poggi made to the “2nd Congress of Engineers and Architects” held in Florence in 1875: Private individuals who own truly valuable monuments for Art and History may not be exempt from good conservation and repairs, according to the rules of Art. Full and complete right of ownership in this regard is not, in my opinion, admissible. (Nomi Venerosi Pesciolini, 1893, pp. 56-57)


38

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page Le torri Ardinghelli e la torre Grossa nella ricostruzione di Rohault de Fleury. The Ardinghelli towers and the Grossa tower in a reconstruction of Rohault de Fleury (R.d.F. 1873).

[in San Gimignano] conserviamo intatto il sacro deposito; ingegnamoci d’accrescerlo ancora, restituendo per quanto è possibile, all’antico stato ciò che si nasconde sotto ingombri barocchi, o sotto vandalico scialbo, con detrimento grandissimo dell’arte: abborriamo sovrattutto dalla cieca mania di certi moderni restauri, che toglier possono la impronta caratteristica di quelle gloriose età che i nostri monumenti ricordano; perocché mal si addice alla sublime severità degli antichi la nostra gretta eleganza.

Non manca un richiamo di Ugo Nomi alle difficoltà poste dai restauri. Egli invita a non accontentarsi di quello che potea bastare mezzo secolo fa, o di avere notizie ripetute da più bocche, e perciò magre, incerte, contraddittorie: conviene prender notizia volentieri di ciò che di questo o di quell’edifizio si dice e si pubblica da persone competenti, scevre di passioni, perite della materia. E queste persone in gran parte sono gli scrittori moderni, i quali hanno speso la loro vita in profondi studi, in continui viaggi, in dotti confronti, e hanno preso a trattare d’ogni argomento delle arti belle con un’ampiezza, con una diligenza, con una dovizia di illustrazioni. (Nomi Venerosi Pesciolini, 1893, p. 69)

Ancora riguardo alla competenza nel restauro, Nomi esorta a “diffidare di se medesimi” e ritiene che sia un errore il credere che ciascun proprietario, per quanto sia animato da zelo e da buon volere, sappia col suo semplice criterio o con una debole pratica ciò che conviene o non conviene a un edifizio, massime vetusto. Ardua, difficile è la conoscenza di tutte le ragioni dell’arte: da fabbrica a fabbrica vi ha differenza: da stile di un secolo a quello di un altro vi ha gran divario: uomini incanutiti sui libri e che han visitato tanti e tanti luoghi famosi, spesso dubitano di sé medesimi, si consultano a vicenda, e il più delle volte nell’opinione discordano. È leggerezza dunque, per non dir peggio, arrischiare a caso disegni, restauri, innovazioni su cui poi la posterità darà inesorabile il suo giudizio. (Nomi Venerosi Pesciolini, 1893, p. 70)

Nei disegni di Rohault De Fleury il tema del carattere originario di San Gimignano è affrontato con la consueta ricchezza di fantasiosi dettagli. Egli rappresenta le torri Ardinghelli con una maggiore altezza e, in particolare, svetta quella nord; nelle facciate su piazza della Cisterna, raffigura la torre sud con immaginarie aperture: trifore al secondo e terzo piano e, ancora più in alto, una pic-

Nomi did not hold back from launching into a tirade against interventions made in the past which, in merging several buildings into a single front, made the windows uniform by altering the original ones. He judged all this as “the sad legacy of highly depraved taste” and, if the owners wished to, it would be possible to “reclaim, even a little bit at a time, the varied architecture hiding beneath the characterlessness” (Nomi Venerosi Pesciolini, 1893, p. 33; Giovetti, 2006, pp. 46-52). In the specific case of one tower, with one side partially incorporated into the façade of an adjacent building, he believed that it would be no “great deprivation” to dismantle the stretch of eaves crossing it and to remove the plaster from the section of tower below, restoring the exposed wall facing from the base to the summit (Nomi Venerosi Pesciolini, 1893, p. 34). Luigi Pecori had already taken a similar stance and, not surprisingly, it was the conclusion to his work History of the San Gimignano Area (Pecori, 1853, p. 587): [in San Gimignano] we maintain the sacred deposit intact; let us devise a way to further increase it, restoring as far as possible to the ancient state that which hides beneath Baroque obstructions, or under dull vandalism, to the greatest detriment of art: we abhor above all the blind mania of certain modern restorations, capable of destroying the characteristic imprint of those glorious ages recalled by our monuments; because our miserly elegance ill befits the sublime severity of the ancients.

Ugo Nomi also had something to say about the difficulties posed by restorations. He advocated not settling for what might have been enough half a century ago, or receiving information repeated by many sources, and therefore poor, uncertain and contradictory: it is worth gladly taking in what has been said and published about this or that building by competent people, free of passion, experts in the subject. These people are for the most part modern writers, who have spent their lives in deep studies, continuous travels, making intellectual comparisons, and have examined each subject of the fine arts with breadth, diligence, and a wealth of illustrations. (Nomi Venerosi Pesciolini, 1893, p. 69)

cola finestra centinata. Nella torre nord, l’apertura del piano terra

Also with regard to restoration expertise, Nomi urged them to

è sormontata da un ipotetico arco acuto e anche l’edificio frappo-

“distrust themselves” and believed that it was


simbolo, identità, restauro | symbol, identity, restoration • pietro matracchi

sto alle torri è arricchito da un’inesistente trifora. In uno scorcio del lato nord-est di piazza Duomo, la torre Chigi ha le aperture ripristinate e, per quanto riguarda la porta del piano terra e la finestra centinata laterizia più in alto, De Fleury di fatto anticipa l’esito di successivi restauri. Tra le torri Chigi e Pettini ipotizza un’ulteriore torre nella quale ripropone in basso trifore e bifore, finestre ad archivolto nei livelli alti e merli alla sommità. In questo clima culturale, che incoraggia stonacature delle facciate e interventi di ripristino, ebbero inizio i primi lavori lodati

a mistake to believe that every owner, however driven by zeal and good will, understands by using his simple criterion or weak practice what is suitable or unsuitable for a building, emphasising the ancient. It is arduous and difficult to understand all the reasons of art: there are differences from building to building: there is great variance between the style of one century and that of another: men who have turned grey pouring over books and who have visited many famous places often doubt themselves, consult each other, and more often than not disagree. It is therefore flippant, to say the least, to randomly attempt designs, restorations and innovations which will later be inexorably judged by posterity. (Nomi Venerosi Pesciolini, 1893, p. 70)

da Pietro Vigo (Vigo, 1892, p. 124) e da Ugo Nomi, che si compiace dell’impegno mostrato dalle maestranze, nel “lavorare imi-

In Rohault De Fleury’s drawings the topic of the original charac-

tando l’antico, di apprezzarne il valore, dimandar pareri e notizie;

ter of San Gimignano is addressed with the usual wealth of im-

rallegrarsi di opere che riscuotano il plauso comune”, e sottolinea

aginative details. He represents the Ardinghelli towers as being

le iniziative dei proprietari che “di anno in anno [migliorano] le

higher and, in particular, the north one as standing out; in the

fabbriche o con parziali o generali restauri, o con opere aggiunte,

façades on Piazza della Cisterna he drew the south tower with im-

imitando o continuando un buon antico disegno” (Nomi Venero-

aginary openings: triple lancet windows on the second and third

si Pesciolini, 1893, p. 72).

floors and, higher up, a small arched window. In the north tower,

Il Regolamento Edilizio del comune di San Gimignano, in vigo-

the ground floor opening is surmounted by a hypothetical acute

re dal 1876, non contiene norme specifiche riguardanti gli inter-

arch and even the building between the towers is enriched with a

venti di restauro (Comune di San Gimignano 1876). Le successi-

non-existent triple lancet window. A glimpse of the north-east side

39


L’imbocco di via San Matteo da piazza Duomo con la torre Chigi, una torre immaginata che lambisce il vicolo delle Vergini e la torre Pettini e una rappresentazione della “Porta del Talei” (oggi Porta dei Becci) nella ricostruzione di Rohault de Fleury. The entry to Via San Matteo from Piazza Duomo with the Chigi tower, an imaginary tower along Vicolo delle Vergini and the Pettini tower, and a representation of the “Porta del Talei” (now the Becci Gate) in a reconstruction by Rohault de Fleury (R.d.F. 1873).

ve modifiche del Regolamento, approvate con delibera del 24 ot-

of Piazza Duomo shows the Chigi tower with repaired openings

tobre 1887, introducono alcuni articoli che vietano di rimuovere

and, for the ground floor door and brick arched window higher

o variare la collocazione di stemmi, iscrizioni e oggetti d’arte di

up, De Fleury in fact anticipated the outcome of subsequent res-

qualsiasi tipo; nei casi in cui tali ‘memorie’ mostrassero un forte

torations. He envisaged another tower between the Chigi and Pet-

degrado e si rendesse necessario spostarle per assicurarne la con-

tini towers, depicting it with triple and double lancet windows in

servazione, si renderebbe tuttavia necessaria l’autorizzazione del-

the lower part, archivolt windows at the higher levels and battle-

la “Commissione consultiva conservatrice dei monumenti d’arte

ments at the top.

e di antichità della Provincia”. Un richiamo di carattere genera-

This cultural climate, which encouraged the removal of plaster

le riguarda le facciate di edifici che si possono considerare come

from the façades and carrying out repairs, saw the start of the first

monumentali, che è proibito “alterare con riduzioni o restauri in-

works to be praised by Pietro Vigo (Vigo, 1892, p. 124) and Ugo

fedeli” (Nomi Venerosi Pesciolini, 1893, pp. 71-72). In ogni caso

Nomi, who welcomed the commitment shown by skilled builders

a San Gimignano i restauri ebbero un inizio precoce con l’inter-

in “working to imitate the ancient, appreciating its value, asking


simbolo, identità, restauro | symbol, identity, restoration • pietro matracchi

Le Fonti di Docciola in una foto d’epoca The Fonte di Docciola springs in a historical photo (Nezi 1929, p. 49).

vento nelle Fonti di Docciola, poste fuori porta, eseguito nel 1852

for opinions and information; rejoicing in works that receive com-

(Nezi, 1929, p. 49; Mennucci, 2003c, pp. 120-122).

mon praise”, and he emphasised the initiatives of owners who

In un intervento del 1903, ospitato dal periodico «Miscellanea

“from year to year [improve] the buildings with partial or general

Storica della Valdelsa», Ugo Nomi si sofferma su alcuni lavori di

restorations, or additional works, imitating or continuing a good

restauro fornendone un sintetico panorama. Pone l’accento sui

ancient design” (Nomi Venerosi Pesciolini, 1893, p. 72).

miglioramenti attuati, grazie alla vigilanza sui lavori e alla persua-

The Building Regulations of the municipality of San Gimigna-

sione che qui si è affermata di “dar l’esempio di saper conservare”.

no, in force since 1876, did not contain any specific rules on res-

Sottolinea gli archi e porte riaperti “coll’aggetto in dentro”, ovve-

toration work (Comune di San Gimignano 1876). Subsequent

ro con pareti arretrate formando un lieve incasso rispetto al para-

amendments to the Regulations, approved with a resolution

mento esterno. Continua a invocare la rimozione di intonaci dal-

passed on 24 October 1887, introduced some articles that prohib-

le facciate affinché “solo si vedesse pietra e mattone! Pietre e mat-

ited the removal or alteration of the positioning of coats of arms,

toni antichi vanno cercando da per tutto i forestieri” (Nomi Vene-

inscriptions and objects of art of any kind; in cases where these

rosi Pesciolini, 1903, p. 28).

“memoriabilia” were badly deteriorated and needed to be moved

I lavori di decorticazione della facciata del duomo, avviati nel

so that they could be conserved it was necessary to obtain authori-

1896, sono stati già portati a termine e hanno comportato la per-

sation from the “Advisory Commission for Conservation of Monu-

dita di un apparato architettonico, dipinto da Tommaso Benucci

ments of Art and Antiquities of the Province”. A general reference

nel 1818-1819 (Chellini, 1921, p. 42), che Nomi giudica “medio-

concerns the façades of buildings that could be considered monu-

cre”; furono inoltre “levati i vasi all’estremità [della facciata del

mental, which prohibited “alterations involving unfaithful reduc-

duomo], orribile moderna parodia in monumenti antichi”. Que-

tions or restorations” (Nomi Venerosi Pesciolini, 1893, pp. 71-72).

41


42

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

sto intervento comportò poi il “dovere di accomodare la gradinata

In any case, in San Gimignano restorations started early with the

sottostante, che […] fu disfatta interamente, scalpellata e rifatta”

work on the Fonti di Docciola, located outside the gate, carried

(Nomi Venerosi Pesciolini, 1903, pp. 28-29).

out in 1852 (Nezi, 1929, p. 49; Mennucci, 2003c, pp. 120-122).

Ugo Nomi approva gli interventi alle facciate delle torri Ardin-

In a comment dated 1903 in the journal «Historical Miscellanies

ghelli, con i quali sono state realizzate le attuali aperture della tor-

of Valdelsa», Ugo Nomi focused on some restoration work provid-

re sud e dell’edificio interposto tra le due torri; si tratta di finestre

ing a summary overview. He highlighted improvements that had

ricavate in pareti di mattoni lievemente arretrate rispetto ai pa-

been made thanks to the monitoring of the works and the con-

ramenti lapidei, eseguite quindi “coll’aggetto in dentro”. Venne

viction that here it was a question of “giving an example of be-

anche ridotta l’altezza dell’edificio frapposto alle torri per dare a

ing able to conserve”. He pointed out the arches and doors that

queste più evidenza. Le torri erano utilizzate dai Carabinieri co-

had been reopened “projecting inwards”, or with walls set back to

me carceri e per evidenziare questa funzione esse, su piazza del-

form a slight recess with respect to the external facing. He contin-

la Cisterna, ebbero nella facciata ‘due persiane’ sporgenti (Nomi

ued to refer to the removal of plaster on the façades so that “only

Venerosi Pesciolini, 1903, p. 29).

stone and brick are seen! Foreigners go in search of ancient stones

Questi lavori furono condotti nell’ambito del riordino di palazzo

and bricks everywhere”(Nomi Venerosi Pesciolini, 1903, p. 28).

Giusti, che comprendeva le Ardinghelli, per collocarvi uffici del

The decortication of the cathedral façade, started in 1896, had al-

comune, ambienti a disposizione dei Carabinieri e negozi; Ugo

ready been completed and led to the loss of an architectural ap-

Nomi evita tuttavia di entrare in merito ai dispareri sorti circa il

paratus, painted by Tommaso Benucci in 1818-1819 (Chellini,

destino di questo palazzo, dove erano inglobati i pilastri di una

1921, p. 42), which Nomi judged “mediocre”; the “vases at the

loggia trecentesca. La prima proposta di Giuseppe Partini (Bu-

sides [of the cathedral façade] were also taken away, a horrible

scioni, 1981, p. 168) prevedeva la demolizione di palazzo Giu-

modern parody in ancient monuments”. This work then led to

gni al fine di ripristinare la loggia. A questo progetto, ripreso dal

the “duty to mend the flight of steps below, which […] was com-

comune negli anni 1893-1894, si oppose con fermezza Luigi Del

pletely dismantled, chiselled and remade” (Nomi Venerosi Pesci-

Moro, direttore dell’Ufficio per la Conservazione dei Monumen-

olini, 1903, pp. 28-29).


simbolo, identità, restauro | symbol, identity, restoration • pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page Facciata della Collegiata di Santa Maria Assunta prima e dopo la rimozione dell’intonaco, arricchito con l’apparato architettonico dipinto dal Benucci, fatta a partire dal 1896. Façade of the Collegiate Church of Santa Maria Assunta before and after the plaster, enriched with the architectural apparatus painted by Benucci, from 1896 was removed (Giovetti 2006, figg. 43 and 47).

ti della Toscana, che elaborò una soluzione alternativa senza ri-

Ugo Nomi approved the works to the façades of the Ardinghelli

nunciare però a una incisiva ristilizzazione di palazzo Giusti. Il

towers, which created the current openings in the south tow-

progetto di Del Moro, poi abbandonato perché giudicato dal co-

er and in the building between the two towers; these windows

mune troppo oneroso, proponeva di ripristinare finestre e cornici

were obtained from brick walls slightly set back with respect to

e perseguiva il fine di conferire al palazzo una maggiore conno-

the stone facings, and therefore made “projecting inward”. The

tazione architettonica, ipotizzando un nuovo portale di ingresso,

height of the building positioned between the towers was also re-

un paramento in bozze lapidee al piano terra, che proseguiva ai

duced to make them stand out more. The towers were used by the

livelli superiori con un finto paramento di malta, esteso fino alla

Carabinieri as prisons and, to highlight this function, on Piazza

cimasa a coronamento della facciata, che sarebbe stata anche in-

della Cisterna there were “two shutters” protruding on the façade

teressata da un sopralzo (Giovetti, 2006, pp. 106-113).

(Nomi Venerosi Pesciolini, 1903, p. 29).

Nella lunga stagione di restauri compiuti a San Gimignano, in

These works were carried out as part of the reorganisation of Pala-

ogni caso, Partini ebbe un ruolo importante con l’elaborazione

zzo Giusti, which included the Ardinghelli towers, placing mu-

del progetto per il palazzo Comunale (1879-1881), che nella fac-

nicipal offices, rooms for the Carabinieri and shops within it; Ugo

ciata portò al ripristino di finestroni e all’esecuzione di un corona-

Nomi however avoided getting involved in opposing views on the

mento a merli, di cui in realtà non era stata rinvenuta alcuna trac-

fate of this building, into which the pillars of a fourteenth-centu-

cia superstite (Giovetti, 2006, pp. 75-82). Niccolò Cannicci, pit-

ry loggia were incorporated. The first proposal by Giuseppe Par-

tore appartenente al gruppo dei consiglieri del comune contra-

tini (Buscioni, 1981, p. 168) envisaged the demolition of Palazzo

rio al coronamento di merli, evocava lo stesso esito del “restauro

Giugni in order to restore the loggia. This project, taken up again

di un quadro, che al termine del lavoro, in generale l’opera d’ar-

by the municipality in 1893-1894, was firmly opposed by Luigi

te non è più dell’Autore che la produsse, ma del restauratore”, ri-

Del Moro, Director of the Office for the Conservation of Mon-

echeggiando argomentazioni di Giovan Battista Cavalcaselle ri-

uments in Tuscany, who developed an alternative solution with-

guardanti i restauri di pitture murali del duomo di San Gimigna-

out however renouncing an incisive restyling of Palazzo Giusti.

no (Giovetti, 2006, p. 83). La replica del consiglio comunale fu

Del Moro’s project, which was then abandoned as the town coun-

completamente favorevole ai propositi di Partini:

cil judged it too costly, proposed restoring windows and cornic-

è dannoso il restauro, quando ad un monumento antico si aggiungono cose contrarie alla natura del medesimo, non però quando si riedificano parti abbattute o si restaurano parti deturpate. (Giovetti, 2006, p. 79)

Circa i restauri eseguiti nelle fronti su via San Giovanni, Ugo Nomi richiama una piccola Torre […] felicemente in basso scalcinata senza curare più che faccia parte di un fittizio palazzo. Si conservi e si aumenti il desiderio di far tornare il caseggiato allo aspetto primitivo! (Nomi Venerosi Pesciolini, 1903, p. 30)

es and sought to confer greater architectural connotation to the building, envisaging a new entrance door, a stone block facing on the ground floor, which continued to the upper levels with a fake mortar facing, extending up to the cornice crowning the façade, which would also have been raised (Giovetti, 2006, pp. 106-113). In the long season of restoration work carried out in San Gimignano, Partini in any case played an important role with the development of the project for the municipal building (1879-1881), which led to the restoration of large windows and the construction

Potrebbe trattarsi della torre Cantagalli che, in base alle tracce su-

of crowning battlements on the façade, of which in fact no surviv-

perstiti di una gronda, doveva essere parte del prospetto dell’edi-

ing traces had been found (Giovetti, 2006, pp. 75-82). Niccolò

43


44

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page Il centro urbano visto da nord-est, con le torri Rognosa, Chigi, Pettini, Salvucci, Grossa, Palazzo Pesciolini e la torre della Collegiata a emergere dal profilo. The urban centre seen from the north-east, with the Rognosa, Chigi, Pettini, Salvucci and Grossa towers, Palazzo Pesciolini and the Collegiate tower emerging against the outline.

ficio adiacente al suo lato nord. Le aperture dei piani primo e se-

Cannicci, a painter belonging to the group of municipal council-

condo della torre, ricavate in breccia, erano dotate di un davan-

lors who were against the battlement crowning, called to mind the

zale a gola che risulta oggi quasi completamente scalpellato. Le

same outcome of the “restoration of a painting, which when the

aperture della torre, nell’assetto precedente al ripristino, erano

work is complete, generally speaking the work of art is no longer

probabilmente allineate o poste perlomeno in una posizione ana-

by its creator but by the restorer”, echoing the arguments of Gio-

loga a quelle del palazzo cui la torre fu accorpata.

van Battista Cavalcaselle on the restoration of wall paintings in

Anche la facciata della torre Coppi-Campatelli e quella del palaz-

the cathedral of San Gimignano (Giovetti, 2006, p. 83). The

zo cui essa appartiene, sempre posto in via San Giovanni, furono

town council’s response was fully in favour of Partini’s proposals:

completamente decorticate evidenziando un palinsesto murario che crea la condizione paradossale di mettere in luce anche elementi che implicavano sicuramente un intonaco di finitura. Così

restoration is damaging when elements are added to an ancient monument that go against its nature, but not when demolished parts are rebuilt or defaced parts restored. (Giovetti, 2006, p. 79)

si osserva parte del paramento lapideo della torre scalpellato, al fi-

On the restorations carried out on the fronts on Via San Giovan-

ne di facilitare l’adesione dell’intonaco; il palazzo, essendo for-

ni, Ugo Nomi referred to a

mato dall’accorpamento di differenti edifici, ha paramenti laterizi e altri costituiti da murature miste in pietrame e laterizio, oppure mostra materiale di reimpiego. Sono a vista anche le cornici laterizie delle finestre ai piani primo e secondo, forse settecentesche,

small Tower […] the lower part of which was happily crumbing no longer caring that it was part of a contrived palace. The desire to return the building to its original appearance is preserved and increased! (Nomi Venerosi Pesciolini, 1903, p. 30)

formate da pezzi speciali, ai quali doveva essere applicato almeno

This could be the Cantagalli tower which, based on the exist-

uno scialbo. E ancora due finte finestre create al secondo piano

ing traces of eaves, must have been part of the façade of the adja-

della torre, priva qui di aperture, sono state cancellate per riporta-

cent building on its north side. The openings on the first and sec-

re a vista il paramento in calcare; tuttavia, inseriti nel paramen-

ond floors of the tower, made in the breach, had a cyma-shaped

to lapideo, sopravvivono i resti dei davanzali laterizi che facevano

windowsill which today is almost completely chiselled. The tow-

parte di tali finte finestre. Non mancano parti dove la muratura,

er’s openings, in the structure prior to restoration, were probably

essendo stata giudicata di bassa qualità, è dissimulata dall’intona-

aligned or at least placed in a position similar to those of the build-

co. A questo proposito, va considerato che la scelta di eliminare

ing into which the tower was incorporated.

l’intonaco a volte portava alla luce parti del paramento giudica-

The façade of the Coppi-Campatelli tower and that of the palace

to in una condizione di degrado troppo avanzata, oppure ritenu-

it belonged to, also on Via San Giovanni, were also completely

ta di scarsa qualità muraria. Così si venne a determinata al piano

decorticated emphasizing a masonry palimpsest that creates the

secondo di palazzo Coppi-Campatelli la situazione contradditto-

paradoxical condition of also highlighting elements that certain-

ria, mitigata da un recente restauro, in cui i piedritti e l’architra-

ly implied a finishing plaster. Thus part of the stone facing of the

ve delle finestre settecentesche sono stati intonacati assieme una

tower which was chiselled to facilitate the adhesion of the plaster

parte della muratura adiacente, escludendo però il davanzale in

can be observed; the building, formed by the incorporation of dif-

laterizio che rientra nella muratura lasciata a vista. È evidente co-

ferent buildings, has brick facings and others made up of mixed

me l’impeto che sospingeva a ritrovare le presunte condizioni ori-

stone and brick masonry or reused material. The brick frames of

ginarie finisse, frequentemente, con il creare un insieme di ele-

the windows on the first and second floors are also visible, perhaps


menti eterogenei del tutto arbitrario, conferendo agli edifici un

eighteenth-century, formed of special pieces to which at least a

nuovo carattere.

finishing coat of plaster must have been applied. Moreover, two

Un ulteriore impulso agli interventi di ripristino fu dato dai festeg-

fake windows created on the second floor of the tower, here with-

giamenti per il centenario della morte di Dante. Il resoconto re-

out openings, were removed so that the limestone facing could be

datto da Gino Chierici, direttore della Regia Soprintendenza ai

made visible; however, inserted into the stone facing are the sur-

Monumenti per le Province di Siena e Grosseto dal 1919 al 1924

viving remains of the brick windowsills that formed part of these

(Carpani, 2014a, p. 5), delinea le premesse culturali soggiacenti

fake windows. There is no shortage of areas where the masonry,

agli orientamenti seguiti nei restauri, richiamando la San Gimi-

having been judged to be low quality, is covered up by plaster. In

gnano che Dante Alighieri aveva visto in occasione della sua visi-

this regard, it should be considered that the choice to remove the

ta del 1299:

plaster sometimes brought to light parts of the facing whose con-

Il Poeta passò certamente sotto l’arco maestoso della porta di S. Giovanni; sostò nella piazza che già dal 1273 si chiamava “della Cisterna” […] vide le robuste torri altissime, le casette dalle bifori [sic] eleganti […] E poiché la città è giunta fino a noi conservando gran parte del suo aspetto medievale — sincero e non di maniera — par-

dition was deemed too deteriorated, or the masonry was considered to be of poor quality. This led on the second floor of the Coppi-Campatelli building to the contradictory situation, mitigated by a recent restoration, in which the piers and lintel of the eight-


46

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

ve al Comitato sorto per commemorare la morte del Poeta, che fosse assai buona ed utile cosa ripristinare antichi fabbricati, per ricostruire l’ambiente dantesco con fedeltà sempre maggiore, e per far risaltare, con nuovi elementi, quel carattere che rende S. Gimignano interessante agli studiosi, cara agli artisti, prediletta a quanti sentono il fascino del passato. (Chierici, 1921, p. 69)

eenth-century windows were plastered along with a part of the

E il Chierici non manca di richiamare il carattere esemplare di

erogeneous set of elements, giving the buildings a new character.

San Gimignano, che

The restoration interventions were given a further boost by the

può considerarsi come il museo, dell’abitazione toscana dell’evo di mezzo, un museo ideale dove la mente indagatrice dello storico e la fantasia del poeta trovano ampia materia di studio e di ispirazione. (Chierici, 1921, p. 70)

E a questo fine gli attuali restauri, che hanno messo in luce nuovi esemplari di costruzioni originali, dimostrano i risultati che si possono ottenere in questo campo, purchè si sappia frenare quella fantasia che è la nemica più temibile degli architetti in lavori simili. (Chierici, 1921, pp. 70-71)

In un successivo contributo Chierici ha reso noto, in relazione al centenario dantesco, l’intento programmatico della Soprintendenza teso a “ripristinare il maggior numero di edifizi civili del XIII secolo, per rendere agevole a tutti una ricostruzione ideale della città” al tempo in cui Dante fu accolto (Chierici, 1922, pp. 480-485). Senza dubbio il restauro più controverso era stato quello di porta San Giovanni, in quanto implicava la demolizione della chiesa seicentesca della Madonna dei Lumi, della quale Chierici non rinuncia a sminuire l’importanza, definendola una chiesetta […] costruita a scapito della porta [di San Giovanni]. E per oltre tre secoli l’ingresso principale di S. Gimignano parve un buio antro, attraverso il quale malagevole era il passaggio dei carri, e più malagevole ancora quello dell’aria e della luce. Oggi per volere di popolo, col concorso dello Stato, del Monte de’ Paschi, del Comune e del Comitato, la magnifica porta […] riprenderà il suo aspetto elegante e severo. (Chierici, 1921, p. 76)

adjacent wall building, excluding however the brick windowsill which is part of the masonry left exposed. It is clear that the impetus that drove them to rediscover the presumed original conditions frequently ended with the creation of a completely arbitrary het-

celebrations for the centenary of Dante’s death. The report drawn up by Gino Chierici, Director of the Royal Superintendency of Monuments for the Provinces of Siena and Grosseto from 1919 to 1924 (Carpani, 2014a, p. 5), outlined the cultural premises underlying the guidelines followed in the restorations, recalling the San Gimignano that Dante Alighieri had seen during his visit in 1299: The Poet certainly passed under the majestic arch of the Porta S. Giovanni; he stopped in the square that even by 1273 was named “della Cisterna” […] he saw the very tall robust towers, the small houses with elegant double lancet windows […] And since the town has come down to us preserving much of its medieval appearance — sincere and unconventional — it seemed to the Committee to have been built to commemorate the death of the poet, that it was a very good and useful thing to restore ancient buildings, to rebuild the Dantesque atmosphere with ever greater fidelity, and to use new elements to bring out the character that makes S. Gimignano interesting to scholars, dear to artists, and a favourite among those who feel the charm of the past. (Chierici, 1921, p. 69)

Chierici did not fail to recall the exemplary character of San Gimignano, which can be considered a museum of the Tuscan residence in the Middle Ages, an ideal museum where the inquisitive mind of the historian and the poet’s imagination find ample material for study and inspiration. (Chierici, 1921, p. 70)

And to this end

resse, ritenendo che la sua demolizione avrebbe messo in luce il

the current restorations, which have brought to light new examples of original constructions, show the results that can be obtained in this field, as long as one is able to restrain that creativity which is the most fearsome enemy of architects in similar works. (Chierici, 1921, pp. 70-71)

primitivo carattere della porta (Lasansky, 2004, p. 328). Un giudi-

In a later contribution Chierici revealed, in relation to the cen-

zio molto negativo sulla chiesa dei Lumi era già stato espresso nel-

tenary of Dante, the Superintency’s programmatic intent to “re-

Anche in altra sede, egli aveva definito tale chiesa di scarso inte-


simbolo, identità, restauro | symbol, identity, restoration • pietro matracchi

le guide di San Gimignano: Ottorino Cepparelli Rocchi (1893)

store most of the civil buildings from the 13th century, to facili-

scrive che “il barbero [sic] seicento deturpò [porta San Giovanni]

tate everyone in an ideal reconstruction of the town” at the time

col farci sopra una chiesa abbastanza bruttina”; secondo Alfredo

Dante was received (Chierici, 1922, pp. 480-485).

Tognetti (1899)

Without doubt the most controversial restoration was that of

bisognerebbe però trapiantare la chiesa barocca della Madonna dei Lumi, che tanto guasta la bella architettura della porta San Giovanni, la quale dovrebbe essere ripristinata nel suo stile antico. (Giovetti, 2006, p. 128, nota 10)

the Porta San Giovanni as it implied demolishing the seventeenth-century church of the Madonna dei Lumi, whose importance Chierici did not abstain from diminishing, defining it as

Chierici precisa che con il restauro di porta San Giovanni sa-

a small church […] built at the expense of the Gate [of San Giovanni]. For over three centuries the main entrance to S. Gimignano seemed to be a dark hole through which chariots found it hard to pass, and even more so air and light. Today due to the wish of the people, and with the involvement of the State, Monte de’ Paschi, the Town Council and the Committee, the magnificent gate […] shall resume its elegant and severe appearance. (Chierici, 1921, p. 76)

rebbe stata “demolita soltanto” la navata centrale della chiesa

On another occasion he defined this church as being uninterest-

ed esprime apprezzamento per il contrasto che si sarebbe crea-

ing, believing that its destruction would return the gate to its orig-

to tra le navate laterali superstiti arricchite da stucchi e dorature

inal character (Lasansky, 2004, p. 328). A very negative opinion of

e il “tono ferrigno delle bozze di travertino della porta”, redigen-

the Church of the Lumi had already been expressed in guides to

do a questo scopo dei disegni che mostrano le navate laterali de-

San Gimignano: Ottorino Cepparelli Rocchi (1893) wrote that

corate da stucchi poste in relazione alla porta ripristinata (Carpa-

“the barbaric seventeenth-century disfigured [Porta San Giovan-

ni, 2014b, pp. 51-53, 63). Nel contempo si impegna a staccare gli

ni] by building a rather ugly church over it”; according to Alfredo

stucchi considerati di qualche interesse per collocarli nel nuovo

Tognetti (1899)

Le posizioni, decisamente contrarie a questo progetto, dell’autorità ecclesiastica e di Leone Chellini, direttore di importanti istituzioni sangimignanesi, non riuscirono a impedirne l’attuazione (Vichi Imberciadori, 1981, pp. 269-277; Giovetti, 2006, p. 173).

oratorio che avrebbe sostituito la Madonna dei Lumi (Carpani, 2014b, p. 52). Nel portare avanti il progetto, Chierici si era cautelato chiedendo un parere del Consiglio Superiore della Direzione generale Antichità e Belle arti del Ministero, che prima di dare risposta inviò a San Gimignano Gustavo Giovannoni e chiese un parere a Pietro Toesca in merito alle rimozioni delle decorazioni settecentesche delle cappelle di tale chiesa. Quest’ultimo, docente di storia dell’arte presso l’Istituto di Studi superiori di Firenze, espresse così il suo assenso direttamente a Chierici: codeste decorazioni sono di esecuzione artistica così ordinaria […] che ho potuto facilmente concludere (benché per principio, io sia favorevole più alla conservazione che al ripristino dei monumenti) non esservi ragioni plausibili di rispettarle, se col rimuoverle si possa ritrovare la primitiva decorazione quattrocentesca integrando così il restauro della navata. (Carpani, 2014b, p. 53)

the baroque church of the Madonna dei Lumi must be relocated as it spoils the beautiful architecture of the Porta San Giovanni, which should be restored to its ancient style. (Giovetti, 2006, p. 128, nota 10)

The positions, decidedly against this project, of the ecclesiastical authority and Leone Chiellini, Director of important institutions in San Gimignano, did not manage to prevent it from going ahead (Vichi Imberciadori, 1981, pp. 269-277; Giovetti, 2006, p. 173). Chierici explained that the restoration of Porta San Giovanni would have “only demolished” the central nave of the church and expressed his appreciation for the contrast that would have been created between the surviving side aisles enriched with stuccoes and gildings and the “ferrous tone of the travertine blocks of the door”, for this purpose preparing drawings that showed the

47


48

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

a sinistra | on left Gino Chierici, disegno per il restauro di Porta S. Giovanni, sezioni trasversale e longitudinale. Gino Chierici, design for the restoration of Porta S. Giovanni, transversal and longitudinal sections (ASBAPSi, H-615, Carpani 2014, p. 63). pagina a fronte | opposite page La navata sinistra della chiesa della Madonna dei Lumi dopo la demolizione della navata centrale (Giovetti 2006, p. 176) e oggi. The left aisle of the Church of the Madonna dei Lumi after the demolition of the nave (Giovetti 2006, p. 176) and today.

side aisles decorated with stuccoes in relation to the restored door (Carpani, 2014b, pp. 51-53, 63). At the same time he set about detaching the stuccoes considered to be of some interest in order to place them in the new oratory that would have replaced the Madonna dei Lumi (Carpani, 2014b, p. 52). In pursuing the project, Chierici took the precautionary measure of asking for an opinion from the High Council of the Directorate General of Antiquities and Fine Arts of the Ministry, which before responding sent Gustavo Giovannoni to San Gimignano and asked Pietro Toesca for an opinion on the removal of the eighteenth-century decorations of the chapels of that church. The latter, a professor of art history at the Florence Institute of Higher Studies, gave his consent to Chierici directly: these decorations are of such ordinary artistic production […] that I was easily able to conclude (although in principle I am more in favour of the conservation rather than restoration of monuments) that there are no plausible reasons to esteem them, if by removing them we can find the original fifteenth-century decoration thereby integrating the restoration of the aisle. (Carpani, 2014b, p. 53)

The juxtaposition between the door restored in 1921-1922 (Vichi Imberciadori, 1981, pp. 268-277) and the remains of the side La giustapposizione fra la porta ripristinata negli anni 1921-1922

aisles was in fact short-lived. It is documented in a photo publi-

(Vichi Imberciadori, 1981, pp. 268-277) e i resti delle navate late-

shed in 1922 by Chierici himself, in which the road side of the

rali avrà in realtà breve durata. È documentata da una foto pub-

east aisle is visible(Giovetti, 2006, p. 176), with the masonry en-

blicata nel 1922 dallo stesso Chierici, in cui è visibile il lato sulla

riched by paintings and stuccoes that outline three partitions,

strada della navata est (Giovetti, 2006, p. 176), con la muratura ar-

each with a central medallion that extends downwards with a

ricchita da pitture e stucchi che delineano tre partizioni, ciascuna

scroll until touching the extrados of the arches in the key area.

con al centro un medaglione che si distende in basso con un car-

Despite the protection of the overhanging eaves, it is clear that

tiglio, fino a toccare l’estradosso delle arcate nella zona di chiave.

the materials of a similar decoration, created for an interior envi-

Nonostante la protezione dello sporto di gronda, è evidente che

ronment, would have suffered from external exposure. Moreover,

i materiali di una simile decorazione, realizzata per essere in un

if the conservation of the Church of the Lumi had not been im-

ambiente interno, avrebbe sofferto un’esposizione esterna. Oltre-

posed it seems even more unlikely that the remains of the seven-

tutto se non si era imposta la conservazione della chiesa dei Lu-

teenth-century decoration would have attracted particular atten-

mi, appare ancora più improbabile che i resti della decorazione

tion thereafter. In fact, these parts were also later decorticated and

del XVII secolo avrebbero potuto essere in seguito oggetto di par-

today the side aisles of the church appear as singular twin brick


simbolo, identità, restauro | symbol, identity, restoration • pietro matracchi

ticolari attenzioni. Infatti anche queste parti furono poi decorti-

loggias flanking the inner side of Porta San Giovanni at a level

cate e oggi le navate laterali della chiesa appaiono come singolari

much higher than the street.

logge laterizie gemelle, che affiancano il lato interno di porta San

The words of Leone Chiellini seem to foreshadow this outcome:

Giovanni a una quota molto più elevata della strada. A questo esito sembrano preludere le parole di Leone Chellini: senza entrare per ora in merito alla questione, dirò soltanto che nel mese di agosto del 1921 si misi mano alla demolizione della chiesa barocca della Madonna dei Lumi, costruita a cavaliere della porta di san Giovanni […] Nessuno poteva negarle alcuni pregi, primo quello di costituire l’unico buono esemplare di architettura sacra del seicento in San Gimignano. Certo la sua costruzione in quel luogo fu un errore grave ed un danno non indifferente per la bellissima porta medioevale che, senza dubbio, è la più interessante del paese […] Oggi noi rivediamo la bella porta, quasi tal quale fu costruita, ma mentre all’esterno le aggiunge vaghezza di toni e di linee il caratteristico campanile a mattoni secentesco, dalla parte interna i Santi barocchi con le rimaste navatelle della chiesa e le due larghe tettoie coprenti metà del coronamento ad archetti, distruggono nettamente la tanto invocata armonia medioevale trecentesca. (Chellini, 1922, p. 46)

without going into the matter for now, I will only say that in August 1921 work started on the Baroque church of the Madonna dei Lumi, built straddling Porta San Giovanni […] Nobody could deny it had some merits, first of all to represent the only good example of seventeenth-century sacred architecture in San Gimignano. Of course its construction in that place was a serious mistake creating significant damage to the beautiful medieval gate which, without a doubt, is the most interesting in the town […] Today we see the beautiful door once again, almost as it was built, but while on the outside the characteristic seventeenth-century brick bell tower adds vagueness in the tones and lines, on the inside the Baroque saints with the remaining small aisles of the church and the two large roofs covering half of the crowning with arches clearly destroy the much-invoked fourteenth-century medieval harmony. (Chellini, 1922, p. 46)

In regard to the new chapel consecrated to replace the Church of the Madonna dei Lumi, Chiellini wrote: “damaged stuccoes have

49


50

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page Porta dei Becci prima (Nomi 1899, p. 27) e dopo (Chellini 1931, p. 5) il restauro di Casa Semplici (a sinistra della strada). The Becci Gate before (Nomi 1899, p. 27) and after (Chellini 1931, p. 5) the restoration of the Casa Semplici (on the left of the road).

A proposito della nuova cappella consacrata in sostituzione della

been placed here and there [taken from the Madonna dei Lumi]

chiesa della Madonna dei Lumi, scrive il Chellini: “sono stati qua

perhaps because they remind posterity of their martyrdom” and

e là appiccicati stucchi mutilati [provenienti dalla Madonna dei

he lamented the scattering of numerous works that were kept in

Lumi] forse perché ricordino ai posteri il loro martirio” e lamen-

this church. Chiellini concluded his comment by quoting Ugo

ta la dispersione di numerose opere che erano custodite in questa

Ojetti, who urged that protection should not just consider the

chiesa. Chellini conclude il suo commento con una citazione di

most striking cultural assets:

Ugo Ojetti, che esorta a non rivolgere l’attenzione della tutela ai soli beni culturali più eclatanti: la gloria della storia e dell’arte italiana non è fatta solo da cento nomi d’eroi; e gli altri zero. È fatta dalla folla dei suoi mille artisti, artefici, artigiani, anche anonimi, anche umili, anche manchevoli, anche indegni di essere esposti nella tribuna degli Uffizi e nelle sale a colonne della Pinacoteca di Brera. (Chellini, 1923, pp. 62-66)

Chellini per il resto non manifesta riserve in merito ai restauri delle abitazioni, oggetto invece di una recensione molto negativa da parte di Giorgio Piranesi, che contesta in particolare l’interpretazione di alcuni resti murari da cui, a suo avviso, sarebbero derivati ripristini di aperture con caratteri non pertinenti all’assetto architettonico originario (Piranesi, 1922, pp. 39-45). La replica di Chierici si focalizza su due interventi, oggetto di particolari obiezioni da parte di Piranesi. Uno riguarda la casa dei Semplici, posta tra porta dei Becci e la torre Cugnanesi, in prossimità di un’area interessata negli anni 1910-1912, da progetti promossi dal comune, che avevano smantellato edifici addossati alla sua base (Chellini, 1921, pp. 35-36) e creato nel lato occidentale della torre la piazzetta dei Becci, opera dell’architetto Giuseppe Vichi (Giovetti, 2006, pp. 152-154). Nella casa dei Semplici, Piranesi contestava la realizzazione di un’apertura, i cui caratteri a suo avviso avrebbero dovuto ricordare le “antiche balestriere e troniere”. Chierici obietta che la questione dei criteri generali da seguirsi nei restauri si può considerare risolta per sempre, con buona pace di certi ricostruttori impenitenti, i quali debbono persuadersi che il pregio maggiore di un edificio antico è l’autenticità. Ormai si può sperare che sia tramontato il tempo dei falsi merli, dei beccatelli di cemento, degli archi ogivali messi a proposito ed a sproposito, delle mensolette appiccicate fuori posto, e di tutte le altre cianfrusaglie che per certi signori rappresentavano la vera essenza di un medioevo da palcoscenico.

the glory of Italian history and art is not only made up of one hundred names of heroes; and the others zero. It is made up of the crowd of its thousand artists, craftsmen, artisans, even anonymous, even humble, even imperfect, even unworthy of being displayed in the Tribuna of the Uffizi and in the columned halls of the Pinacoteca of Brera. (Chellini, 1923, pp. 62-66)

Chiellini, moreover, did not express reservations on the restoration of homes, which instead were reviewed very negatively by Giorgio Piranesi, who in particular disputed the interpretation of some wall remains which, in his opinion, would have given rise to repaired openings with characteristics not pertaining to the original architectural structure (Piranesi, 1922, pp. 39-45). Chierici’s response focused on two works, to which Piranesi had specific objections. One concerned the house of the Semplici, positioned between the Becci gate and the Cugnanesi tower, close to an area affected by projects promoted by the town council in 1910-1912, which had dismantled buildings set up against its base (Chellini, 1921, pp. 35-36) and created on the west side of the tower the small Becci square, a work by architect Giuseppe Vichi (Giovetti, 2006, pp. 152-154). In the house of the Semplici, Piranesi contested the creation of an opening, whose characteristics in his opinion should have recalled “ancient arrowslits and embrasures”. Chierici objected that the question of the general criteria to follow in the restorations can be considered to be resolved for good, with all due respect to certain unrepentant reconstructors, who must persuade themselves that the greatest value of an ancient building is authenticity. By now we can hope to have seen the last of false battlements, concrete corbels, deliberately and inappropriately placed ogival arches, small corbels stuck out of place, and all the other odd elements which for certain gentlemen represented the true essence of a medieval stage setting.


simbolo, identità, restauro | symbol, identity, restoration • pietro matracchi

Questa affermazione di principio così netta del Chierici, che ri-

Chierici’s very clear statement of principle, which lays claim to

vendica il fatto di avere eseguito una finestra senza attingere a sti-

having created a window without drawing on styles of the past,

lemi del passato, realizzando un intervento che si palesava come

thereby creating a work that was revealed to be contemporary,

contemporaneo, non sembra tuttavia assurgere a principio gene-

does not however seem to rise to a general principle, given the co-

rale, visti i coevi interventi condotti a San Gimignano.

eval works carried out in San Gimignano.

Chierici, infatti, prosegue la sua risposta con una ferma difesa del

Chierici, in fact, continued his response by strongly defend-

ripristino delle aperture di casa Razzi, l’altro intervento contesta-

ing the restoration of the openings of the Razzi house, the oth-

to da Piranesi, che peraltro era stato anche interessato da varian-

er work contested by Piranesi, which however also involved

ti a seguito di nuovi elementi emersi con le stonacature (Carpa-

changes following new elements that emerged with the re-

ni, 2014b, pp. 38, 58, 66-67; Rotundo, 2014, pp. 152-155). Il tema

moval of plaster (Carpani, 2014b, pp. 38, 58, 66-67; Rotundo,

più dibattuto sono i caratteri dell’apertura del piano terra, a pro-

2014, pp. 152-155). The most debated issue was the character-

posito della quale Chierici invoca l’esistenza documentata di bot-

istics of the openings on the ground floor, with regard to which

teghe alla base delle torri in San Gimignano, imputando al suo

Chierici invoked the documented existence of workshops at

interlocutore una “profonda […] incomprensione dello spirito

the base of the towers of San Gimignano, blaming his oppo-

dell’architettura medievale”, e sostiene che l’apertura ripristinata

nent for a “deep […] misunderstanding of the spirit of medie-

fu trasformata in “epoca tarda, con incomprensibile vandalismo”.

val architecture”, and claiming that the restored opening was

Basandosi sul confronto con altre porte e su un’analisi dell’altezza

transformed in a “late period, with incomprehensible vandal-

dei filari del paramento, ribadisce che la porta fosse costituita da

ism”. Based on a comparison with other doors and on an analy-

un unico fornice (Chierici, 1923, pp. 54-61).

sis of the height of the rows of the facing, he stated that the door

51


52

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

a sinistra | on left G. Chierici, Prospetto di Casa Razzi. G. Chierici, Façade of Casa Razzi (Carpani 2014, p. 155). pagina a fronte | opposite page Casa Razzi prima e dopo il restauro (Chierici 1921, pp. 72-73) e nello stato attuale. Casa Razzi before and after restoration (Chierici 1921, pp. 72-73) and in its present state.

was made up of a single archway (Chierici, 1923, pp. 54-61). In replying, Piranesi observed that the tall and narrow door referred to by Chierici as preceding the medieval era, positioned in Siena in Via Trieste 12, was created, not reopened, by the architect Pietro Marchetti of Siena during the work carried out between 1870 and 1872 (Piranesi, 1923, pp. 77-78). The objections Piranesi raised were evidently considered to be founded, as corrective work was then carried out which introduced, under the archivolt of the door to the Razzi house, a lintel resting on corbels, which appears in a photo of Casa Razzi dated 1932 (Gorini 2008, fig. 117). At the request of the mayor of San Gimignano, Péleo Bacci, Chierici’s successor as the head of the Superintendency, and the architect Egisto Bellini, an official of the same Superintendency, in 1925 inspections were carried out in Palazzo del Podestà, to the east of Piazza duomo, to assess the work to be done in order to start the restoration (Lasansky, 2004, p. 330). The building’s façade had two arched openings in the section above the loggia passage, the first floor area was entirely plastered and another building rose up in front of the Rognosa tower, until reaching roughly the present-day opening on the west side. Two clock faces were placed in this higher part. This is how Francesco Marri, formerly a member of the committee for the centenary of Dante (Carpani, 2014b, p. 64), announced news of the imminent restoration:

Marchetti di Siena durante i lavori eseguiti fra il 1870 e il 1872 (Pi-

When these notes of mine see the light, the façade of the Palazzo del Podestà might have already been restored to its ancient appearance, and the face of the clock will have disappeared: beautiful thirteenth-century battlements will crown the upper part of the façade and a large window, closed when the clock mechanism of the clock was in position, will once again reveal itself next to the other two that still exist. This first and grandiose step, [is] destined to embellish the magnificent Piazza del Duomo. (Marri, 1925, pp. 158-161)

ranesi, 1923, pp. 77-78). Le obiezioni sollevate dal Piranesi furono

The works announced by Marri were carried out and continued

evidentemente ritenute fondate, in quanto fu poi eseguito un in-

with the dismantling of the building raised next to the tower and

tervento emendativo che introdusse, sotto l’archivolto della porta

a high band was created just beneath the battlements with rows of

di casa Razzi, un architrave appoggiato su mensole, che risulta già

lozenge and tooth bricks (Ceccarini, 1988a, pp. 20, 43; Lasansky,

attuata in una foto di Casa Razzi del 1932 (Gorini 2008, fig. 117).

2004, p. 330). There is no lack of the results of paradoxical inter-

Piranesi nella replica osserva che la porta alta e stretta richiamata da Chierici come precedente di epoca medievale, posta a Siena in via Trieste 12, è stata realizzata, non riaperta, dall’architetto Pietro


simbolo, identità, restauro | symbol, identity, restoration • pietro matracchi

Su sollecitazione del sindaco di San Gimignano, Péleo Bacci,

ventions, such as the choice to want to preserve, overlapping with

successore di Chierici alla guida della Soprintendenza, e l’archi-

this exposed brick band, the elements of a clock face, thus made

tetto Egisto Bellini, funzionario della stessa Soprintendenza, ef-

almost invisible.

fettuarono nel 1925 sopralluogo al palazzo del Podestà, posto nel

In the 1930s projects that had been previously abandoned hav-

lato est di piazza duomo, al fine di valutare gli interventi da ese-

ing been deemed too costly were also resumed. This is the case

guire per avviarne il restauro (Lasansky, 2004, p. 330). La facciata

of the Chigi palace and tower, initially affected by a restoration

del palazzo si presentava con due aperture centinate nella parte

proposal put forward by the town council in 1915 and challenged

soprastante il varco della loggia, la zona del primo piano era inte-

by the architect Cesare Spighi of the Regional Office for Art for

ramente intonacata e un ulteriore corpo di fabbrica si innalzava,

the Conservation of Monuments. In addition to some static as-

anteponendosi alla torre Rognosa, fino a raggiungerne all’incirca

pects, Spighi complained that the restoration sometimes contra-

l’attuale apertura del lato ovest. In questa parte più elevata si po-

dicted the masonry traces on the façade, resulting in their cancel-

nevano i quadranti di due orologi.

lation, going so far as to raise doubts that the technical office of the

Così Francesco Marri, già membro del comitato per il centena-

municipality had the necessary skills to draw up a similar project

rio di Dante (Carpani, 2014b, p. 64), dava notizia dell’imminen-

(Giovetti, 2006, pp. 210-212). The ministry pushed Spighi to fa-

te restauro:

cilitate the restoration by providing the necessary suggestions, but

Quando queste mie note vedranno la luce, la facciata del vecchio palazzo del Podestà sarà già forse riportata all’antico, e la mostra dell’orologio scomparsa: bei merli dugenteschi coroneranno la parte superiore della facciata ed un grande finestrone, richiuso allorché fu messo il meccanismo dell’orologio, tornerà a far mostra di sé di fianco agli altri due tutt’ora esistenti. Questo primo e grandioso passo, [è] destinato ad abbellire la magnifica Piazza del Duomo. (Marri, 1925, pp. 158-161)

Antonio Chigi believed it could not be carried out due to uncer-

I lavori annunciati da Marri furono eseguiti e proseguirono con

ters of a second-floor loggia were brought to light by dismantling

lo smantellamento del corpo di fabbrica che si innalzava in ade-

the external facing. The large window on the first floor was creat-

tainties linked to the execution costs. Favourable conditions were created in 1925-1926, under the supervision of Pèleo Bacci. The double lancet windows on the first floor of the building were restored, for which the use of marble and travertine “spolia” was suggested to Bacci; the alleged pilas-

53


renza alla torre e, appena sotto i merli, fu creata un’alta fascia con

ed in the stone part of the tower and the archivolt window was re-

filari di laterizi a losanga e a dente (Ceccarini, 1988a, pp. 20, 43;

opened; in the brick section the archivolt window higher up was

Lasansky, 2004, p. 330). Non mancano esiti degli interventi para-

restored. The lower part of the narrow windows was infilled with

dossali, come la scelta di avere voluto conservare, sovrapposti a ta-

brick, recessed with respect to the external facing: the infill was

le fascia in mattoni a vista, gli elementi del quadrante di un orolo-

partial due to the changes to the floor levels of the tower, which

gio, resi così quasi invisibili.

were sometimes halfway up these windows. An opening created

Negli anni del trenta del XX secolo vennero anche ripresi proget-

in the breach in the top part of the tower was also repaired, as were

ti in precedenza abbandonati perché considerati troppo onerosi.

parts of the wall. The architect Alfredo Ridolfi, royal inspector,

È questo il caso del palazzo e della torre Chigi, interessati inizial-

claimed that the materials used in the restorations had been effec-

mente da una proposta di restauro avanzata dal comune nel 1915

tively coated, giving the “illusion that only time had been able to

e contestata dall’architetto Cesare Spighi dell’Ufficio Regionale

age them” (Giovetti, 2006, p. 213).

d’Arte per la Conservazione dei Monumenti. Oltre ad alcuni ri-

The Ministry of Public Education, with a decree dated 1928, de-

lievi su aspetti statici, lo Spighi lamentava che il restauro fosse tal-

clared San Gimignano a “Monumental Area”. The exception-

volta in contraddizione con le tracce murarie della fronte, provo-

al nature of this measure was highlighted by Antonio Nezi in a

candone la cancellazione, giungendo a mettere in dubbio che

comment in the journal «Emporium» (Nezi, 1929, pp. 33-40), in

l’ufficio tecnico del comune avesse le necessarie competenze per

which he pointed out that the reach of this order, extended to pro-

redigere un simile progetto (Giovetti, 2006, pp. 210-212). Il mi-

tect the entire urban environment, assumed an importance that


simbolo, identità, restauro | symbol, identity, restoration • pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page Piazza del Duomo, con le torri Salvucci, Pettini, Chigi, Rognosa e il Palazzo del Podestà in un’immagine del Durand. Piazza del Duomo, with the Salvucci, Pettini, Chigi and Rognosa towers and the Palazzo del Podestà in an image by Durand (Durand 1852). a destra | on right Torre Chigi e Palazzo del Podestà prima dei restauri. The Chigi Tower and Palazzo del Podestà before restoration (Giovetti 2008, fig. 47).

nistero spinse Spighi ad agevolare il restauro fornendo i necessari suggerimenti, ma Antonio Chigi ritenne di non poterlo mettere in atto per le incertezze legate ai costi di esecuzione. Le condizioni favorevoli si crearono appunto nel 1925-1926, sotto la supervisione di Pèleo Bacci. Nel palazzo vennero ripristinate le bifore al primo piano, per le quali furono proposte al Bacci “spolia” di marmo e travertino che si sarebbero potute reimpiegare; i presunti pilastri di una loggia al secondo piano vennero riportati in luce smantellando il paramento esterno. Nella parte lapidea della torre si realizzò la grande finestra al primo piano e venne riaperta la finestra ad archivolto; nella parte laterizia fu ripristinata la finestra ad archivolto posta più in alto. Le strette finestre furono dotate nella parte inferiore di un tamponamento in laterizio arretrato rispetto al paramento esterno: si tratta di tamponamenti parziali dovuti alla variazione dei livelli dei solai della torre, che talvolta avevano assunto una posizione intermedia all’altezza di tali finestre. Fu inoltre risarcita un’apertura eseguita in breccia nella parte alta della torre, oltre a porzioni della cortina muraria. L’architetto Alfredo Ridolfi, regio ispettore, rivendicava che i materiali utilizzati nei restauri erano stati efficacemente patinati, dando “l’illusione che solo il tempo abbia potuto invecchiarli” (Giovetti, 2006, p. 213). Il Ministero della Pubblica Istruzione, con un decreto del 1928, dichiara San Gimignano “Zona monumentale”. L’eccezionalità di questo provvedimento è sottolineata da Antonio Nezi con un intervento nella rivista «Emporium» (Nezi, 1929, pp. 33-40), dove egli evidenzia che la portata di questa norma, estesa alla tutela dell’intero ambiente urbano, assume una rilevanza che travalica la stessa San Gimignano. A suo avviso “Non serve dichiarare monumento nazionale il singolo edificio quando impunemente intorno ad esso si può distruggere la quinta e la cornice”. E così riassume “Il problema dei restauri” in San Gimignano: la questione dei restauri non presenta difficoltà particolari di ordine tecnico e artistico. Saranno tutti, o quasi, restauri di liberazione, d’integrazione e di consolidamento. Tranne rari casi in cui bi-

went beyond San Gimignano itself. In his opinion “It is not necessary to declare a single building a national monument when, with impunity, the setting and context can be destroyed around it”. Thus he summarised “the problem of the restorations” in San Gimignano as follows: the question of the restorations does not present particular technical or artistic difficulties. They will all, or almost all, be liberation, integration and consolidation restorations. Except in rare cases in which it is necessary to resort to the interpretation of the line and of the detail or an interrogation of the documents, the buildings of San Gimignano do not lend themselves to the flights of the free restorer or the nostalgic reminiscences of the romantic reconstructor in the manner of Viollet-le-Duc. Restorers should therefore lose their personality and, with spirit and brain, they must identify with the environment and, with full awareness, announce “back off” to the Satan of fantastic temptations.

Nezi believed that in restorations one need only follow what is observed by careful eyes and a mind free of preconceptions, the line and the profiles and the very decorations in the buildings waiting to be freed from accretions […] The overall line, like the element, are almost always intelligible. The architectural composition, the orna-

55


56

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

sognerà ricorrere alla interpretazione della linea e del particolare o all’interrogazione dei documenti, le fabbriche di San Gimignano non si prestano ai voli del libero restauratore o alle nostalgiche reminiscenze del ricostruttore romantico alla Viollet-le-Duc. Il restauratore qui deve perdere la sua personalità, deve immedesimarsi, spirito e cervello, con l’ambiente e pronunziare, in piena coscienza, il “vade retro” al sàtan delle tentazioni fantastiche.

Nezi ritiene che nei restauri basti seguire quanto osservano occhi attenti e mente sgombra da preconcetti scolastici, la linea e i profili e le stesse ornamentazioni negli edifici che aspettano di essere liberati dalle superfetazioni […] La linea complessiva, come l’elemento, sono quasi sempre intellegibili. I partiti architettonici, i motivi ornamentali, per loro natura semplici e sobrii [sic], sono chiarissimi nella casa mutilata o obliterata, e non si prestano affatto a una duplice interpretazione. Ogni variazione sarebbe speciosa, e perciò intollerabile in un clima artistico limpido qual è quello di San Gimignano.

mental motifs, due to their simple and sober nature, are very clear in the mutilated or obliterated house, and do not lend themselves to a double interpretation at all. Each change would be specious, and therefore intolerable in a limpid artistic climate like that of San Gimignano.

As regards the restoration of the cathedral façade he appreciated that the architects “were not tempted to add flowery portals, rose windows decorated with radial segments and galleries of small arches”. He expressed doubts about the battlement crowning and small arches of the municipal building “[which] you do not know whether to accept peacefully or formulate serious reservations”. These reservations do not concern the issue of pursuing the restoration, fully agreed by Nezi, but at most the ways in which it was implemented. He judged the restorations of the Razzi and Salvestrini houses as demonstrating “the utmost faithfulness to authen-

A proposito del restauro della facciata del duomo apprezza che

ticity, and therefore to the era and style”, and considered “an im-

gli artefici “non siano stati tentati di aggiungervi portali fioriti, ro-

portant liberation work […] the demolition of the small Baroque

soni folgoranti di raggere e gallerie di archetti”. Esprime delle per-

church of the Madonna dei Lumi”, which blocked part of the

plessità circa il coronamento a merli e archetti del palazzo del co-

gateway of Porta San Giovanni.

mune “[che] non sai se accettare pacificamente oppure formu-

The Superintendency, having assumed control of building activ-

lando serie riserve”.

ities in San Gimingnano, declaring it a “Monumental Area”, also


simbolo, identità, restauro | symbol, identity, restoration • pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page Particolare degli orologi del Palazzo del Podestà dopo la rimozione dell’intonaco dipinto e la realizzazione di parte del fregio laterizio (coll. privata, foto Fontanelli 1933) e la mostra odierna dell’orologio seminascosta nel fregio sotto il coronamento merlato del Palazzo del Podestà. Detail of the clocks of Palazzo del Podestà after removal of the painted plaster and the creation of part of the brick frieze (private collection, photo Fontanelli 1933) and the nowadays face of the clock partly hidden in the frieze underneath the crenellated crowning of Palazzo del Podestà.

Si tratta di riserve concernenti non il fatto di perseguire il ripri-

turned its attention to buildings with no particular architectural

stino, pienamente condiviso dal Nezi, ma tutt’al più le modali-

importance but situated in an important urban position. Hence

tà con cui esso è stato attuato. Egli giudica i restauri di casa Razzi

the building on the north side of Piazza Duomo, where the Sal-

e Salvestrini “in massima fedeli all’autenticità, e quindi all’epoca

vucci palace stood, from 1930 was decorticated and given new

e allo stile”, e considera “Importante opera di liberazione […] la

windows and doors designed by Bellini (Lasansky, 2004, p. 331).

demolizione della chiesetta barocca della Madonna dei Lumi”,

The controversial project to demolish Palazzo Giusti, in order

che ostruiva parte del fornice di porta San Giovanni.

to restore the fourteenth-century loggia in Piazza Duomo, was

La Soprintendenza, assunto il controllo dell’attività edilizia in

re-proposed and implemented in 1933-1934. It is likely that sup-

San Gimignano dichiarata “Zona Monumentale”, rivolse la sua

port for the Fascist regime had been decisive in the implementa-

attenzione anche a edifici di non particolare rilevanza architetto-

tion of a similar initiative(Lasansky, 2004, p. 322-326), which nev-

nica, ma posti in una collocazione urbana importante. Così l’e-

ertheless pursued a path, already traced in past decades, aimed

dificio nel lato nord di piazza duomo, dove sorgeva il palazzo dei

at reinforcing the salient identify features of the history of Italy.

Salvucci, a partire dal 1930 fu decorticato e dotato di nuove fine-

Pèleo Bacci, in collaboration with the architect Egisto Bellini, de-

stre e porte disegnate da Bellini (Lasansky, 2004, p. 331).

veloped a project even more ambitious than previous ones in that

Il controverso progetto di smantellamento di palazzo Giusti, fina-

it completely redesigned the architectural link between Piazza

lizzato al ripristino della trecentesca loggia su piazza Duomo, fu

della Cisterna and Piazza Duomo. In addition to the loggia, the

riproposto e trovò le condizioni per essere attuato negli anni 1933-

plan was to raise the north Ardinghelli tower and create a battle-

1934. È probabile che il sostegno del regime fascista fosse stato

ment crowning on the building behind the loggia, belonging to

determinante per attuare una simile iniziativa (Lasansky, 2004, p.

the municipal building (Bacci, 1934, p. 25).

322-326), che tuttavia perseguiva una strada, già tracciata nei de-

According to Bacci, the project was necessary due to the in-

cenni passati, tesa a rafforzare i caratteri identitari salienti della

creased inclination of the north Ardinghelli tower, which led first

storia d’Italia. Pèleo Bacci, in collaborazione dell’architetto Egi-

to the decision to vacate and then to demolish Palazzo Giusti. So

sto Bellini, elaborò così un progetto perfino più ambizioso dei

“The Fascist government, the Municipality of San Gimignano

precedenti, in quanto ridisegnava completamente lo snodo archi-

and the provident Monte de’ Paschi di Siena provided the neces-

tettonico fra piazza della Cisterna e Piazza Duomo. Oltre alla log-

sary funds” and, continued Bacci,

gia, era previsto il sopralzo della torre Ardinghelli nord e la realizzazione di un coronamento a merli nell’edificio retrostante alla loggia, appartenente al palazzo Comunale (Bacci, 1934, p. 25). Secondo il Bacci, a rendere necessario il progetto fu l’aumento dell’inclinazione della torre Ardinghelli nord, che condusse prima alla decisione dello sgombro e poi dello smantellamento di palazzo Giusti. Così il “Il Governo fascista, il Comune di San Gimignano e il provvido Monte de’ Paschi di Siena diedero il denaro occorrente” e, continua Bacci,

I approached the work with great anxiety […] The entire population of San Gimignano looked to us and followed us with the tireless love that made it proud of the traditions of its own land. (Bacci, 1934, p. 24)

Bacci asserted that all the architectural elements of the loggia were found; in actual fact only the pillars are documented in photographs and drawings, while the remaining elements referred to appear fragmentary and uncertain. In order to substantiate the existence of the loggia, he cited numerous fourteenth-century documentary attestations, which according to Ceccarini should actu-

57


58

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Mi posi con viva ansietà all’opera […] Tutto il popolo di San Gimignano ci guardò e ci seguì con l’inesausto amore che lo fa orgoglioso delle tradizioni della propria Terra. (Bacci, 1934, p. 24)

Bacci asserisce che furono rinvenuti tutti gli elementi architettonici della loggia; in realtà soltanto i pilastri sono documentati da fotografie e disegni, mentre i restanti elementi richiamati appaiono frammentari e incerti. Al fine di suffragare l’esistenza della loggia, egli cita numerose attestazioni documentarie trecentesche, secondo Ceccarini da riferire in realtà alla loggia del palazzo del podestà realizzata a ridosso del lato meridionale della torre Rognosa, loggia ancora oggi esistente nel lato est di piazza Duomo (Ceccarini, 1988a, pp. 19-22; Ceccarini, 1988c, p. 48). Il progetto suscitò l’interesse di Gustavo Giovannoni, che lo inserì nella “Mostra del restauro dei monumenti dell’era fascista” del 1938 (Mostra, 1938, p. 36). Nel catalogo della mostra, Giovannoni sottolinea con enfasi la vastità degli interventi compiuti, enuncia i principi su cui essi si sono basati e specifica il fine perseguito: La Mostra del restauro dei Monumenti nell’Era Fascista […] viene a dare al pubblico ampia e documentata notizia di una grandiosa attività svoltasi in questi ultimi anni nel nostro paese ed ai più qua-

ally be referred to the loggia of the Palazzo del Podesta built near the south side of the Rognosa tower, a loggia that still stands today on the east side of Piazza Duomo (Ceccarini, 1988a, pp. 19-22; Ceccarini, 1988c, p. 48). The project aroused the interest of Gustavo Giovannoni, who included it in the “Exhibition of the restoration of monuments from the Fascist era” in 1938 (Mostra, 1938, p. 36). In the exhibition catalogue, Giovannoni emphasised the extent of the works completed, setting out the principles on which they were based and explained the aim pursued: The Exhibition of the Restoration of Monuments from the Fascist Era […] was to give the public extensive and documented information about a great activity carried out in recent years in our country and almost unknown to most; the activity carried out was to preserve, recompose, liberate and enhance works that in all regions, in all cities of Italy, bear witness to a feeling that gave a noble and stable form of art to all manifestations of civil life, to the faith of the fathers, political power, and love for one’s homeland. More than in any other nation in the world, the topic of restoration rises in Italy, due to the vastness of our monumental heritage, to the level of a highly essential national question; this theme is made complex by the continuity of production, for which each period


simbolo, identità, restauro | symbol, identity, restoration • pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page Casa Abbracciabeni prima (Chellini 1921) e dopo i restauri. Casa Abbracciabeni before (Chellini 1921) and after restoration.

si ignota; ed è l’attività svolta a conservare, a ricomporre, a liberare, a valorizzare le opere che in tutte le regioni, in tutte le città d’Italia stanno a fornirci testimonianza di un sentimento che dava nobile e stabile forma d’arte a tutte le manifestazioni della vita civile, alla fede dei padri, alla potenza politica, all’amore per il natio loco. Più che in ogni altra nazione del mondo, il tema del restauro assurge in Italia, per la vastità stessa del nostro patrimonio monumentale, al grado di una essenzialissima questione nazionale; ed è tema reso complesso dalla continuità della produzione, per la quale ogni periodo ha lasciato tracce significative di costruzione e d’arte, dal che è venuta ai nostri monumenti, nelle mutazioni e nelle sovrapposizioni invadenti, una molteplice varietà di organismo e di aspetto, una serie di interferenze a cui si riannodano ardui e talvolta antitetici quesiti. (Giovannoni, 1938, p. 3)

Con queste ultime parole Giovannoni sembra esprimere velatamente una sorta di disagio culturale, asserendo che le finalità del restauro, volto a conservare/ricomporre/liberare/valorizzare, pongono talvolta di fronte ad “antitetici quesiti”. E il restauro che, a San Gimignano, ha riguardato palazzo Giusti poteva rientrare a pieno titolo fra gli interventi che assumevano un carattere contraddittorio, avendo implicato la demolizione del palazzo stesso, il completamento della loggia sulla base dei soli pilastri superstiti, il sopralzo della torre Ardinghelli nord, recuperando i materiali lapidei dallo smantellamento del paramento interno della torre stessa, e l’esecuzione del coronamento a merli di una porzione del palazzo comunale. Giovannoni prosegue sottolineando anche il carattere politico della mostra: E l’Italia Fascista ha saputo degnamente affrontare questo così grave compito, perfezionando gli Istituti volti alla conservazione delle opere d’arte […] concretando nella “Carta del Restauro” […] le norme precise volte ad assicurare il rigido rispetto per la storica documentazione, ma insieme a riportare i documenti, per le condizioni intrinseche e per quelle ambientali, ad una viva funzione d’Arte. La Mostra attuale pertanto […] assume un essenziale valore politico, poiché ci comprova nella forma più tangibile, l’alta concezione del Fascismo che ha risollevato il culto della antichità e che considera come manifestazioni di una energia unica la cura dei ricordi e dell’arte del passato e le opere del fervido rinnovellamento vitale. “Il passato, interpretato, vivificato, aggiornato — ha detto il Duce — è fonte di ammaestramento e pungolo per meglio avanzare verso le grandi mete della Patria”. (Giovannoni, 1938, p. 4)

has left significant traces of construction and art, which has given our monuments, through changes and invading overlaps, a wide variety of organisms and appearances, a series of interferences tied in with difficult and sometimes antithetical questions. (Giovannoni, 1938, p. 3)

With these last words Giovannoni seemed to covertly express a sort of cultural unease, asserting that the aims of the restoration, to preserve/recompose/free/enhance, sometimes posed “antithetical questions”. The restoration in San Gimignano of Palazzo Giusti could be fully included among contradictory interventions as it involved the demolition of the building itself, the completion of the loggia on the sole basis of the surviving pillars, the raising of the north Ardinghelli tower, the recovery of stone materials from the demolishing of the internal facing of the tower itself, and the execution of the battlement crowning on part of the municipal building. Giovannoni continued by also pointing out the political nature of the exhibition: Fascist Italy has worthily tackled such a serious task, fine-tuning the Institutes aspiring to preserve works of art […] by setting out in the “Charter of Restoration” […] the precise rules aimed at ensuring strict respect for historical documentation, but at the same time returning the documents, due to the intrinsic and environmental conditions, to a lively function of Art. The current Exhibition therefore […] assumes an essential political value as it demonstrates in the most tangible form the high conception of Fascism that has raised the cult of antiquity and that considers attention to memories, the art of the past and works of fervent vital renewal to be the manifestations of a unique energy. ‘The past, interpreted, vivified, updated,’ said the Duce, ‘is a source of instruction and encouragement to better advance towards the great destinations of the Fatherland. (Giovannoni, 1938, p. 4)

The decortication of the façades and the search for the presumed pristine state, as seen, has with time taken on a real programmatic character in San Gimignano, experiencing many seasons in which the organization of protection has gradually been defined and the principles of restoration have been recognized institutionally, as in the Charter of Italian Restoration (1932), which sets out the principle of avoiding the “desire for stylistic unity and

59


60

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page Tramonto sulla città, con le torri Salvucci, Rognosa e del Diavolo emergenti nella luce. Sunset over the town, with the Salvucci, Rognosa and Diavolo towers emerging in the light.

L’attività di decorticazione delle facciate e di ricerca del presun-

a return to the original form”. Although the consensus for resto-

to pristino stato, come visto, con il tempo ha assunto in San Gimi-

ration has been very strong over time and has continued to estab-

gnano un vero e proprio carattere programmatico, attraversando

lish itself through political and social rhetorical formulas, there

molte stagioni, nelle quali l’organizzazione della tutela è andata

is a frequent reference to patriotism and the identity of the na-

via via definendosi e i principi del restauro hanno trovato un’ar-

tion, or as an instrument that accomplishes the epiphany of a glo-

ticolazione istituzionale, come nella Carta del Restauro Italiana

rious past from which to draw inspiration to set even more ambi-

(1932), dove si enunciava il principio di rifuggire dal “desiderio di

tious objectives. At other times it uses historical and philological

unità stilistica e del ritorno alla primitiva forma”. Nondimeno il

arguments, such as a circumstantial documentary survey, or rig-

consenso per il ripristino è stato molto forte nel tempo e ha conti-

our in examining the surviving wall traces that would testify to

nuato ad affermarsi attraverso formule retoriche di carattere poli-

an original structure. Based on value judgements, idiosyncrasies

tico e sociale, frequente è il richiamo al patriottismo e all’identità

were sometimes expressed for entire historical periods or libera-

della nazione, o come strumento che invera l’epifania di un pas-

tion from so-called accretions was practiced. Or, the impossibility

sato glorioso cui ispirarsi per porsi obiettivi ancora più ambiziosi.

of invoking some form of philological approach invoked the abil-

Altre volte utilizza argomenti di carattere storico e filologico, qua-

ity to interpret the spirit and architectural features of an era, espe-

li la circostanziata ricognizione documentaria, oppure il rigore

cially of the Middle Ages.

nell’esaminare le tracce murarie superstiti che attesterebbero un

To quote Pèleo Bacci, restoration is a means “to challenge the

assetto primitivo. Fondandosi su giudizi di valore, si esprimevano

centuries and add beauty” and arouse “the satisfaction of pride

talvolta idiosincrasie per interi periodi storici o si praticava la libe-

and admiration in all Italians and foreigners that pass through

razione dalle cosiddette superfetazioni. Oppure, nell’impossibili-

there [San Gimignano]” (Giovetti, 2006, p. 213). Even this intent

tà di invocare una qualche forma di approccio filologico, si invo-

to make San Gimignano more attractive from a tourism point of

cava la capacità di interpretare lo spirito e i caratteri architettonici

view to strengthen its economy did not play a marginal role in the

di un’epoca, segnatamente del medioevo.

success of the restorations. Many of these positions seem to have

Riprendendo le parole di Pèleo Bacci, il ripristino assurge a mez-

an underlying basic ingenuity, which elevates the workmanship

zo “per sfidare i secoli e aggiungere bellezza” e suscitare “compia-

of the materials and styles to dating elements, in the specific case

cimento di orgoglio e di ammirazione per quanti italiani e stranie-

attributable to the Middle Ages, not considering their persistence

ri, passano per là [a San Gimignano]” (Giovetti, 2006, p. 213). E

in architectural building phases, sometimes extending far beyond

anche questo intento, rendere San Gimignano più attrattiva dal

the necessarily schematic periodizations of history.

punto di vista turistico per rafforzarne l’economia, non ha avuto

Naturally, there have been repeated disparities regarding restora-

un ruolo marginale nella fortuna dell’attività di ripristino. A mol-

tions or express calls for caution; but this has above all concerned

te di queste posizioni sembra soggiacere un’ingenuità di fondo,

the different interpretation that could be given of the wall traces

che assurge la lavorazione dei materiali e gli stilemi a elementi

and not so much the purpose of the restoration. Del Moro himself

datanti, nel caso specifico riconducibili al medioevo, non consi-

firmly defended the conservation of Palazzo Giugni, temporarily

derandone la persistenza nel cantiere di architettura, estesa talvol-

preventing it from being demolished, which would have been fol-

ta ben oltre le necessariamente schematiche periodizzazioni del-

lowed by the construction of the loggia in Piazza Duomo. But at

la Storia.

the same time he seems to have felt the need to justify this action


Naturalmente piĂš volte si sono manifestati dispareri sui restauri o

by attributing a greater monumental connotation to the palace it-

espressi inviti alla prudenza; ma questo ha riguardato soprattutto

self, proposing its façades be significantly altered.

la diversa interpretazione che si poteva dare delle tracce murarie,

A contradictory character is also seen in the different positions

non tanto il fine del ripristino. Lo stesso Del Moro ha difeso in mo-

that Gino Chierici assumed in mostly contemporary interven-

do fermo la conservazione di palazzo Giugni, bloccandone tem-

tions. On the one hand, in the restoration of the Semplici house

poraneamente lo smantellamento, cui avrebbe fatto seguito la co-

he claimed that a new opening would clearly be declared to be a

struzione della loggia su piazza Duomo. Ma egli sembra avere av-

modern inclusion, considering a similar method of intervention

vertito nel contempo la necessitĂ di motivare questo atto attribuen-

as a sort of new frontier of restoration; but at the same time in the

do una maggiore connotazione monumentale al palazzo mede-

Razzi house he carried out work to restore the openings and, in

simo, proponendo di modificarne profondamente le facciate.

the case of Porta San Giovanni, he supported a restoration that

Un carattere contradditorio si manifesta anche nelle differenti po-

led to the Church of the Lumi being demolished.

sizioni che assunse Gino Chierici in interventi perlopiĂš coevi.

The basic sharing of a similar restoration practice, which from

Da un lato, nel restauro di casa Semplici rivendica che una nuova

the second half of the nineteenth century to the fourth decade of


apertura si dichiarasse palesemente come inserto moderno, con-

the twentieth century fuelled the persistent and widespread mod-

siderando una simile metodica di intervento una sorta di nuova

elling of the characteristics of San Gimignano, was a phenome-

frontiera del restauro; ma nel contempo realizza in casa Razzi un

non that certainly occurred on a large scale and well beyond the

intervento di ripristino delle aperture e, nel caso di porta San Gio-

period considered here. We need only recall how in 1978 Guido

vanni, asseconda un intervento di ripristino che ha comportato lo

Morozzi presented his restoration of the parish church of St John

smantellamento della chiesa dei Lumi.

the Baptist in Sant’Ansano, near Florence:

La condivisione di fondo di una simile prassi del restauro, che dalla seconda metà dell’ottocento al quarto decennio del XX secolo ha alimentato interventi persistenti e capillari di modellazione dei caratteri di San Gimignano, è stata un fenomeno che ha agito certamente su larga scala e ben oltre il periodo qui preso in considerazione. Basti solo ricordare come Guido Morozzi presenta nel 1978 il suo intervento di restauro della pieve di San Giovanni Battista a Sant’Ansano, nei pressi di Firenze:

The incorporation of its primitive Romanesque structure and of some late Renaissance transformations (apse and façade porch) into superstructures of the late seventeenth century, even here of no appreciable quality, had an impact, in addition to the stated of degradation into which it had fallen, in making it completely unknown […] underneath its very modest seventeenth-century outward appearance the church revealed an almost intact ancient organism […] [and] colonnades with archaic capitals […] worthy of being brought to light, assessing […] the zero value, or better the characteristics of absurd tampering with the work intended to transform it three centuries ago. (Morozzi, 1979, p. 63)


simbolo, identità, restauro | symbol, identity, restoration • pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page Vista da Sudovest della città, dalla Rocca di Montestaffoli (a sinistra) fino alla torre Cantagalli. View of the town from the southwest, from the Montestaffoli Fortress (on the left) as far as the Cantagalli tower.

L’inglobamento del suo primitivo impianto romanico e di alcune trasformazioni tardo rinascimentali (abside e porticato di facciata) in sovrastrutture del tardo Seicento, anche qui di nessuna apprezzabile qualità, aveva influito, in aggiunta allo stato di degradazione in cui era ridotta, a renderla del tutto ignota […] la chiesa rivelava al disotto della modestissima veste interna secentesca un organismo antico pressoché intatto […] [e] colonnati con capitelli di foggia arcaica […] meritevoli di essere riportati in luce, valutando […] il nessun valore, o meglio le caratteristiche di assurda manomissione dell’intervento con cui si volle trasformarla tre secoli orsono. (Morozzi, 1979, p. 63)

Per quanto riguarda le torri, come visto, i restauri hanno agito prevalentemente nelle parti inglobate nelle facciate dei palazzi adiacenti, come nel caso della Cantagalli e della Coppi-Campatelli, con i consueti interventi di stonacatura e riassetto delle aperture. Nel caso della Ardinghelli sud le modificazioni della facciata hanno completamente cancellato qualsiasi traccia delle eventuali finestre originarie. Il ripristino e la modificazione di finestre hanno riguardato la Ardinghelli nord, la sola ad essere anche sopralzata, e la Chigi. Nella Pettini si è rinunciato a ripristinare un’apertura originaria, posta tra primo e secondo piano, probabilmente per la sua posizione non più compatibile con i livelli assunti dai solai di tale torre. Interventi di liberazione hanno riguardato la base della Cugnanesi, mentre nelle Ardinghelli è stata ridotta l’altezza dell’edificio che si frappone ad esse. Le parti delle torri emergenti dalle coperture dell’edificato circostante non hanno subito particolari interventi; neppure la forte alterazione del paramento esterno della torre Salvucci sud, provocata nei lati sud e ovest dall’incendio del palazzo dei Salvucci, ha indotto a eseguire rifacimenti della cortina muraria lapidea; mentre si osservano interventi di rifacimento in porzioni delle murature laterizie delle torri Chigi e Pettini. In generale le imponenti masse murarie delle torri che svettano dal profilo urbano si possono considerare le parti più integre, divenendo così il principale carattere avvalorante San Gimignano città esemplare del medioevo.

As for the towers, as seen, the restorations mainly concerned the parts incorporated into the façades of the adjacent buildings, as in the case of the Cantagalli and Coppi-Campatelli towers, with the usual removal of plaster and rearrangement of the openings. In the case of the south Ardinghelli tower, changes to the façade have completely erased any traces of any original windows. The restoration and alteration of windows concerned the north Ardinghelli tower, the only one also to have been raised, and the Chigi tower. In the Pettini tower it was decided not to restore an original opening, placed between the first and second floors, probably as its position was no longer compatible with the levels of the floors in this tower. Liberation measures concerned the base of the Cugnanesi tower, while the height of the building between the Ardinghelli towers was reduced. The parts of the towers emerging from the roofs of the surrounding buildings did not undergo particular interventions; not even the decisive alteration of the external facing of the south Salvucci tower, caused on the south and west sides by a fire in the Salvucci place, led to the reconstruction of the stone wall; while restoration work can be seen in parts of the brick walls of the Chigi and Pettini towers. In general, the imposing wall masses of the towers that stand out above the urban profile can be considered the most intact parts, thus becoming the main feature confirming San Gimignano as an exemplary town of the Middle Ages.

63


64

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi


architettura e aspetti dei cantieri medievali. gli adattamenti all’abitare architecture and aspects of medieval construction sites. adaptations to everyday living Luca Giorgi Pietro Matracchi pagina a fronte | opposite page Vista dalla torre Becci verso nord. In primo piano le due torri Ardinghelli, più avanti le due torri Salvucci e la torre Pettini, sulla destra scorcio della torre Chigi e della torre Rognosa con il Palazzo del Podestà. View from the Becci tower looking north. In the foreground the two Ardinghelli towers, further back the two Salvucci towers and the Pettini tower, on the right a glimpse of the Chigi tower and the Rognosa tower with the Palazzo del Podestà.

Le torri di San Gimignano sono definite da Emanuele Repetti

The towers of San Gimignano were defined by Emanuele Repet-

“sottilissime ed altissime […] tanto ben costruite […] che sem-

ti as “very thin and very tall […] so well built […] that they seem

brano quelle fabbriche tutte di un pezzo” (Repetti, 1843, p. 42),

like those buildings made entirely of one piece” (Repetti, 1843, p.

sottolineando una caratteristica particolarmente esaltata in alcu-

42), highlighting a characteristic that was particularly enhanced in

ne torri proprio dall’esiguo numero di aperture, che conferisce

some towers precisely by the low number of openings, conferring

forte continuità alle masse murarie.

strong continuity to the wall mass.

A questo gruppo di torri appartengono la Salvucci sud, la Colle-

The south Salvucci, Collegiate, Propositura and Becci towers be-

giata, la Propositura e la Becci, dotate di pianta quadrata con lato

long to this group, with square plans measuring from 6.80 m to

esterno che varia da 6,80 m a 7,30 e, fra esse, la Cugnanesi è quel-

7.30 m on the outside, as does the Cugnanesi tower, which is larg-

la di dimensioni maggiori con un lato di circa 7,60. I vani interni

er with sides measuring approximately 7.60 m. The side measure-

di queste torri hanno un lato che varia da 2 m a 2,50 m e anche in

ment of the interior rooms of these towers ranges from 2 m to 2.50

tal caso il più ampio è quello della Cugnanesi, largo 2,60 m; gli

m, and again the Cugnanesi is the largest, measuring 2.60 m; the

spessori murari perimetrali variano da 2,30 m a 2,45 m e va sotto-

thicknesses of the perimeter walls vary from 2.30 m to 2.45 m,

lineato che essi equivalgono all’ampiezza dei vani; nel caso della

and it should be pointed out that they are equivalent to the width

Becci e della Propositura i vani, con lato di 2,00 m, hanno perfino

of the rooms; in the case of the Becci and Propositura towers the

ampiezza inferiore rispetto allo spessore murario, rispettivamente

rooms, measuring 2.00 m per side, are not even as wide as the

di 2,30 m e 2,40 m.

walls are thick, measuring respectively 2.30 m and 2.40 m.

La compattezza evocata dal Repetti è espressa anche da un secon-

The compactness Repetti spoke of is also found in a second group

do gruppo di torri, di pianta rettangolare, costituito dalla Salvuc-

of towers with a rectangular plan, comprised of the north Salvucci

ci nord, larga 5,00 m e profonda 6,00 m, con vano di 1,03X1,80

tower, measuring 5.00 m wide and 6.00 m long and with an inte-

m e spessore murario di 2,05 m, e dalla Rognosa con lati esterni

rior space measuring 1.03X1.80 m and a wall thickness of 2.05 m,

di 6,40X7,60, vano di 1,88X3,02 m e spessore murario di 2,30 m.

and the Rognosa tower with external sides measuring 6.40X7.60,

È da sottolineare la dimensione dello spessore murario della Sal-

an interior space of 1.88X3.02 m and a wall thickness of 2.30 m.

vucci, che oltrepassa la dimensione di entrambi i lati del vano in-

Note the wall thickness of the Salvucci tower exceeds the dimen-

terno ed è addirittura il doppio di quello minore.

sions of both sides of the interior space and is even twice that of

Queste dimensioni, salendo di quota, non cambiano in modo so-

the shorter side.

stanziale poiché nelle torri si hanno modeste riduzioni degli spes-

These dimensions do not change substantially as the towers rise

sori murari dovute a piccole riseghe murarie interne ed esterne,

in height seeing as the wall thicknesses were reduced slightly by

che variano da 6 a 10 cm, e a una altrettanto limitata rastremazio-

small internal and external wall offsets, which range from 6 to 10

ne esterna piramidale, messa in luce dai modelli wireframe nelle

cm, and a just as slight external pyramidal taper, highlighted by


66

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Ardinghelli Nord Ardinghelli Sud Becci Cantagalli Chigi Coppi-Campatelli Cuganesi Diavolo Duomo Pettini Propositura Rognosa Salvucci Sud Salvucci Nord

dimensione della torre fronte fianco 427 553,5 515 540 688 694 473 477 524 572,5 643 836-860 757 757 556-430 881 710 709 498,5 527 663,5 664 620 760 710 707 514 600

dimensione del vano interno originario fronte fianco 150 283 250 ** 197 205 172 172 203 254 440 516-552 270 270 290-190 636 296 299 260 290 197 197 188 305 240 240 106 181

torri Salvucci e nella Propositura; in quest’ultima è stato possibile

the wireframe models of the Salvucci towers and the Propositu-

verificare la diminuzione delle dimensioni esterne anche con mi-

ra tower; in the latter it was also possible to check the reduction

surazioni dirette, rese possibili dalla disponibilità di ponteggi. Le

in the external dimensions by taking direct measurements, made

torri in cui si registra un incremento più rilevante nell’ampiezza

possible by scaffolding. In the Becci and Cugnanesi towers the

del vano di sommità, pari a circa mezzo metro, sono la Becci e la

width of the interior space increases more significantly at the top

Cugnanesi.

of the tower, by around half a metre.

Anche se dotata di dimensioni meno imponenti, la Cantagalli si

Although its dimensions are less impressive, the Cantagalli tower

può aggiungere al gruppo delle torri a pianta quadrata massiccia.

can be added to the group with a massive square plan. Its wall along

Essa ha la parete su via San Giovanni notevolmente rimaneggia-

Via San Giovanni has been considerably altered; however, surviv-

ta; tuttavia le tracce sopravvissute della consistenza originaria del-

ing traces of the original size of the plan, with an exterior side meas-

la pianta, dotata di lato esterno di circa 4,80 m, di vano largo 1,75

uring approximately 4.80 m, an interior space 1.75 m wide and a

m e spessore murario di 1,50 m, evidenziano anche in tal caso

wall thickness of 1.50 m, also highlight an equivalent dimension

una dimensione equivalente fra spessore delle pareti perimetra-

between the thickness of the perimeter walls and the interior space.

li e spazio interno.

The Chigi and Pettini towers, unlike the rest built entirely of

Le torri Chigi e Pettini, a differenza delle restanti costruite inte-

stone, have a stone base section and a brick upper part. Moreover,

ramente in pietra, hanno una porzione alla base lapidea e quel-

these towers are distinguished not only by a façade with windows

la superiore laterizia. Inoltre, queste torri si differenziano, oltre

on several levels but also by the larger interior spaces combined

che per avere una facciata con finestre su più livelli, anche per la

with thinner perimeter walls. In the Chigi tower, the plan of the

maggiore ampiezza dei vani interni, coniugata a più ridotti spes-

stone section is 5.30 m wide on the outside and 5.75 m long, the

sori murari perimetrali. Nella Chigi, la pianta del livello lapideo

interior space measures 2.00X2.50 m, and the wall thickness is

ha all’esterno la larghezza di 5,30 m e la profondità di 5,75 m, un

1.60 m; in the upper brick part the width of the interior space in-

vano interno di 2,00X2,50 m, lo spessore murario di 1,60; al livel-

creases considerably to 2.50X2.90 m and consequently the wall

lo superiore della parte in mattoni l’ampiezza del vano aumen-

thickness reduces to around 1.35 m. In the Pettini tower the inte-

ta sensibilmente a 2,50X2,90 m e conseguentemente si riduce lo

rior dimensions of the stone part are hard to discern due to con-

spessore murario a circa 1,35 m. Nella Pettini le dimensioni inter-

siderable transformations; in the brick section the plan meas-

ne della parte lapidea sono poco riconoscibili a causa delle note-

ures 5.00 m wide and 5.20 long on the outside, the interior space

voli trasformazioni; al livello in mattoni la pianta, all’esterno larga

measures 2.80X3.10 m and the walls are 1.10 m thick.


architettura e aspetti dei cantieri medievali | architecture and aspects of medieval construction sites • luca giorgi, pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page Tabella generale delle dimensioni esterne delle torri e del loro vano interno sulla base delle informazioni ricavate dal rilievo. General table of the external dimensions of the towers and their interior space based on information obtained from the survey.

5,00 m e profonda 5,20, ha un vano di 2,80X3,10 e pareti perime-

The dimensions of these latter two towers are similar to that of the

trali spesse 1,10 m.

south Ardinghelli tower, with its rectangular plan measuring 5.10

Alle caratteristiche dimensionali di queste ultime due torri si avvi-

m wide and 5.45 m long on the outside; traces of dismantled ma-

cina la torre Ardinghelli sud, con pianta rettangolare di larghezza

sonry attest an original interior space of 2.50X3.00 m and a wall

e profondità esterne rispettivamente di 5,10 m e 5,45 m; le tracce

thickness of 1.35 m (which reduces slightly on the façade wall).

delle murature smantellate attestano un vano interno originario

The north Ardinghellli tower and the Coppi-Campatelli tower

di 2,50X3,00 m e uno spessore murario di 1,35 m (che si riduce

stand out for the structure of the plan, on the façade and opposite

lievemente nella parete di facciata).

side, interrupted by openings that rise for several floors and end in

Le torri Ardinghellli nord e Coppi-Campatelli si differenziano

acute arches.

per la conformazione della pianta interrotta, nel lato della faccia-

This distinct architectural solution, traced back to models of

ta e in quello opposto, da aperture che si innalzano per più piani e

Pisan towers (Ceccarini, 1988, pp. 78-79; Ceccarini, 1988d, p.

si concludono con archi acuti.

27; Mennucci, 2003a, pag. 39), has been created in the north Ar-

Questa peculiare soluzione architettonica, ricondotta a model-

dinghelli tower with just one archway, which abuts the sides by

li di torri pisane (Ceccarini, 1988, pp. 78-79; Ceccarini, 1988d,

means of short jambs, creating a very elongated C-shaped wall; it

p. 27; Mennucci, 2003a, pag. 39), nella Ardinghelli nord è sta-

thus gives a plan with a rather narrow rectangular interior space,

ta attuata con un solo fornice, che tramite brevi spallette si atte-

1.50 m wide and 2.90 m long, external dimensions of 4.30X5.60

sta ai fianchi, creando una muratura a C molto allungata; si deli-

m and a wall thickness of 1.35 m. Here too the width of the short

nea così una pianta con vano rettangolare piuttosto angusto, lar-

side of the room barely differs from the wall thickness, recalling

go 1,50 m e profondo 2,90 m, dimensioni esterne di 4,30X5,60 m,

the size ratios of the more massive towers.

spessore murario di 1,35 m. Anche in tal caso l’ampiezza del lato

The Coppi-Campatelli tower stands out for its twin arches, on the

minore del vano differisce di poco dallo spessore murario, richia-

front and back sides, which rest on a pillar in the centre and on

mando i rapporti dimensionali delle torri più massicce.

the outside directly on the sides of the tower. It has a rectangu-

La Coppi-Campatelli, in ciascuno dei lati frontale e posteriore, è

lar plan, slightly slanting like that of the north Ardinghelli tower,

contraddistinta da archi gemelli, che appoggiano al centro su un

roughly 6.40 m wide and 8.35 m long on the outside, with an inte-

pilastro, all’esterno direttamente sui fianchi della torre. Ha una

rior space of 4.50X5.35 m and walls 1 metre thick. In both towers,

pianta rettangolare, lievemente sbieca analogamente all’Ardin-

the wall continuity of the entire perimeter is recreated above the

ghelli nord, all’incirca larga all’esterno 6,40 e profonda 8,35 m,

archways, resulting in a box-like wall structure.

con un vano interno di 4,50X5,35 m e spessore murario di 1 me-

The planimetric conformation of the Diavolo tower is an excep-

tro. Al di sopra dei fornici, in entrambe le torri si ricrea la continu-

tion. It is more unique not so much for the form of the trapezoid

ità muraria dell’intero perimetro, ricostituendo una struttura mu-

rectangle plan, with its very accentuated height with respect to the

raria scatolare.

bigger and smaller bases, but in particular for the fact that wide

Costituisce un’eccezione la configurazione planimetrica della

openings were planned on the oblique side from the outset; an

torre del Diavolo. La maggiore singolarità si deve non tanto al-

arch on the ground floor rises for over half the height of the tower

la forma della pianta a trapezio rettangolo, dotato di un’altezza

and, higher up, there is an opening of a similar width flanked by

molto accentuata rispetto alle basi maggiore e minore, ma in mo-

pillars with corbels at the top to support wooden beams. The east

67


68

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi 50 m

Confronto fra le sezioni longitudinali di tutte le torri alla medesima scala. Comparison of the longitudinal sections of all the towers at the same scale. 40 m

0 1 2 3 4 5 m L. Giorgi, P. Matracchi 2018

30 m

20 m

10 m

0m Torre Ardinghelli Nord

Torre Ardinghelli Sud

Torre Becci

Torre Coppi-Campatelli

Torre Cantagalli

Torre Chigi

Torre Cugnanesi

do particolare al fatto che nel lato obliquo erano stati fino dall’ori-

wall of the tower was almost completely open to facilitate connec-

gine predisposti degli ampi varchi; un’arcata dal piano terra si in-

tions with the adjacent building. On the ground floor of the tower

nalza fino oltre metà dell’altezza della torre e, ancora sopra, un’a-

an additional opening was planned on the west side. An important

pertura di analoga ampiezza è affiancata da pilastri dotati nella

distinctive trait is also linked to the material used, in that the Dia-

parte sommitale di mensole a sostegno di travi lignee. La pare-

volo tower is the only one that was entirely constructed with interi-

te est della torre era quasi completamente aperta per facilitare le

or and exterior facings of travertine ashlars. These distinct features

connessioni con l’adiacente palazzo. Al piano terra della torre un

are combined with a different thickness to the masonry structures,

ulteriore varco era stato predisposto nel lato ovest. Un’importan-

1,20 m thick, which appear rather slight in relation to the grandeur

te particolarità è anche legata al materiale impiegato, in quanto

of the tower itself and if compared with those of the other towers;

la torre del Diavolo è l’unica ad essere stata interamente costrui-

only the brick part of the Pettini tower has walls that are as thin.

ta con paramenti esterni e interni in conci di travertino. Questi

The study of the towers, despite the apparent simplicity of the

peculiari caratteri si accompagnano a una differente consistenza

structures, revealed some construction aspects of great inter-

delle strutture murarie, spesse 1,20 m, che appaiono piuttosto esi-

est. The Rognosa, Becci and Cugnanesi towers have solid com-

gue in relazione all’imponenza della torre medesima e, se con-

pact masonry at the base, which rises for 5/6 m from the external

frontate con quelle delle restanti torri; soltanto nella parte lateri-

ground levels. In this part, only visible in the Rognosa and Cugna-

zia della Pettini si hanno murature di spessore così limitato.

nesi towers, the lower rows of the stone wall facing, with respect to

Nello studio delle torri, nonostante l’apparente semplicità del-

that of the walls on the upper levels, are differentiated by the larg-

le strutture, sono emersi aspetti costruttivi di grande interesse. Le

er ashlars used.


architettura e aspetti dei cantieri medievali | architecture and aspects of medieval construction sites • luca giorgi, pietro matracchi

Torre del Diavolo

Torre della Collegiata

Torre Pettini

Torre della Propositura

Torre Rognosa

Torre Salvucci Sud

Torre Salvucci Nord

torri Rognosa, Becci e Cugnanesi hanno alla base sodi murari pie-

In the case of the Rognosa tower, on the east side, it was possible

ni, che si innalzano di circa 5/6 m dai piani di calpestio esterni.

to observe the level at which the solid base rests on the ground, al-

Questa parte, visibile soltanto nella Rognosa e nella Cugnanesi,

lowing us to verify the overall height as 5.80 m. The narrow tun-

ha i filari inferiori del paramento murario lapideo che, rispetto a

nel executed in breach through the entire base of the Becci tower

quello delle pareti ai livelli superiori, si differenziano per la mag-

does not provide any information on the material as it is plastered.

giore dimensione dei conci utilizzati.

In the Cugnanesi tower a breach on the north side adjacent to a

Nel caso della Rognosa, nel lato est, è stato possibile osservare la

shop highlights the structure of the masonry, made up of ashlars

quota in cui il basamento pieno si appoggia sul suolo, potendone

on the facing of an average thickness of 45 cm and a core, which

così verificare l’altezza complessiva di 5,80 m. Lo stretto cunicolo

appears highly compact and characterised by fragmented stones,

eseguito in breccia attraverso l’intero basamento della Becci, es-

pebbles and plenty of mortar.

sendo intonacato, non fornisce informazioni sui materiali. Nella

These bases are distinct foundations constructed above ground.

Cugnanesi una breccia nel lato nord adiacente un negozio mette

The medieval builders must have judged the texture of the

in luce la consistenza della muratura, costituita da conci del para-

ground unsuitable to support towers of similar grandeur; so in-

mento dello spessore medio di 45 cm e da un nucleo, che appare

stead of constructing a more common foundation by digging they

ben costipato e caratterizzato da pietrame frammentario, pillole

decided to build it above ground, as a massive masonry block ap-

di fiume e abbondante malta.

proximately seven metres thick. This solution could not count on

Tali basamenti sono singolari fondazioni eseguite fuori terra. Gli

the perimeter containment effect guaranteed by excavating, but

artefici medievali devono avere valutato la consistenza del suolo

the builders clearly had great faith in the quality of the mortar

69


70

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi


0

1

2

3 4

5m

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

Confronto fra le piante di tutte le torri alla medesima scala. Comparison of the plans of all the towers at the same scale.

Propositura Livello 2

Chigi Livello 3

Ardinghelli Nord Livello 4

Rognosa Livello 3

Collegiata Livello 4

Ardinghelli Sud Livello 1

Salvucci Nord Livello 4

Cugnanesi Livello 2

Becci Livello 5

Salvucci Sud Livello 7

Diavolo Livello 5

Coppi-Campatelli Livello 2

pagina a fronte | opposite page Le torri Becci e Cugnanesi viste dalla torre del Diavolo. The Becci and Cugnanesi towers seen from the Diavolo tower.

Pettini Livello 4

Cantagalli Livello 6

non idonea a sostenere torri di simile imponenza; così invece di

which would have ensured the cohesion of the considerable con-

eseguire una più comune fondazione su scavo si decise di realiz-

crete mass, limiting possible lateral thrusts.

zarla fuori terra, come un’enorme muratura di circa sette metri di

As regards the remaining towers, it was only possible to obtain in-

spessore. Con questa soluzione non si poteva contare sull’effetto

formation on the foundations of the Cantagalli tower, which is

di contenimento perimetrale garantito dallo scavo, ma evidente-

skirted by an underground room on the north side. This room

mente gli artefici nutrivano una grande fiducia sulla qualità della

was obtained over time through excavations made possible by the

malta che avrebbe garantito la coesione della cospicua massa di

rather soft bank of weakly cemented Pliocene sands on which the

calcestruzzo, limitando possibili spinte laterali.

tower itself stands. At the base of the tower, positioned directly on

Delle restanti torri, è stato possibile ottenere informazioni sul-

the sandy bank, a row of cavernous limestone ashlars can be seen,

le fondazioni della sola Cantagalli, che a ridosso del lato nord, è

which are worked in a similar fashion to those on the wall facings

lambita da un ambiente interrato. Si tratta di un vano ricavato nel

of the Cantagalli tower. The foundation base is rather shallow,

tempo con scavi resi possibili dal banco di sabbie plioceniche de-

1.25 m lower than the floor surface of the tower’s ground floor lev-

bolmente cementate, piuttosto tenero, su cui sorge la torre stessa.

el, which in turn is just higher than the street level of the adjacent

Alla base della torre, posta direttamente sul banco sabbioso, si os-

stretch of Via San Giovanni.

serva un filare di conci di calcare cavernoso lavorati in modo ana-

The characteristics of the ground surrounding the Cantagalli tow-


72

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Tabella di confronto tra spessori murari, superfici dei vani interni originari, ampiezza planimetrica complessiva delle torri, estensione dello spazio interno in rapporto all’intera pianta. Table comparing the wall thicknesses, the surfaces of the original interior rooms, the overall width of the towers on plan, and the extension of the interior space in relation to the whole plan. pagina a fronte | opposite page Conci a cuneo nel paramento interno ed esterno delle torri, che consentono un miglior collegamento con l’esteso nucleo interno di calcestruzzo. Wedge-shaped ashlars in the internal and external facing of the towers, which provide a better connection with the extensive concrete inner core.

Ardinghelli Nord Ardinghelli Sud Becci Campatelli Cantagalli Chigi Cuganesi Diavolo Duomo Pettini Propositura Rognosa Salvucci Sud Salvucci Nord

spessore medio dei muri in basso cm 137 133 245 126 152 160 244 206 119 233 222 234 207

superficie del vano originario mq 4,25 7,31 4,04 23,76 2,96 5,16 7,29 15,26 8,85 7,54 3,88 5,73 5,76 1,92

superficie della torre mq 23,63 27,81 47,75 54,01 22,56 30,00 57,30 43,53 50,34 26,27 44,06 47,12 50,20 30,84

superficie del vano sul totale % 18 26 8 44 13 17 13 35 18 29 9 12 11 6

logo a quelli dei paramenti murari della Cantagalli. Il livello di

er are widespread in San Gimignano and gradually encouraged

appoggio della fondazione è piuttosto superficiale, si colloca 1,25

the excavation of numerous tunnels and cellars. A similar prac-

m più in basso del piano di calpestio del piano terra della torre,

tice, applied carelessly, may have been one of the reasons for the

che è a sua volta appena più alto del livello stradale dell’adiacente

sudden collapse of one of the Salvucci towers and the Ridolfi pal-

tratto di via San Giovanni.

ace. Another cause could be attributed to the widespread practice

Le caratteristiche del suolo circostante alla Cantagalli sono diffu-

of demolishing extensive sections of masonry at the lower levels of

se in San Gimignano e hanno via via favorito lo scavo di numerosi

the towers in order to expand the interior rooms or the rooms of

cunicoli e cantine. Una simile pratica, applicata in modo incau-

adjacent buildings.

to, potrebbe essere stata una delle cause degli improvvisi crolli di

The towers of San Gimignano undoubtedly represent an exam-

una delle torri Salvucci e di quella di palazzo Ridolfi. Un’ulterio-

ple of high executive expertise in the construction of the mas-

re causa potrebbe essere riconducibile alla prassi diffusa di demo-

sive walls. Some important information on the construction tech-

lire estese porzioni delle murature ai livelli più bassi delle torri, al

niques can be obtained from the numerous breaches that even to-

fine di ampliarne i vani interni o gli ambienti di edifici adiacenti.

day allow us to observe the interior core of the masonry of these

Senza dubbio le torri di San Gimignano costituiscono un esem-

architectural structures. An initial aspect to be pointed out con-

pio di elevata probità esecutiva nella realizzazione di murature

cerns the ratio between the thickness of the stone facings and the

massicce. Alcune importanti informazioni sulle tecniche costrut-

thickness of the conglomerate of the inner core of the walls. In

tive si traggono dalle numerose brecce che ancora oggi consento-

the Rognosa tower the average depth of the ashlars ranges from 22

no di osservare il nucleo interno delle murature di tali manufat-

to 60 cm with respect to a wall thickness of 2.20 m, which there-

ti architettonici. Un primo aspetto da sottolineare riguarda il rap-

fore has a core of around 1.20 m thick. In the Collegiate bell tow-

porto tra lo spessore dei paramenti lapidei e lo spessore del con-

er the ashlars are recorded as having depths ranging from 22 to 49

glomerato del nucleo interno delle pareti. Nella Rognosa la pro-

cm, where the wall is 2.00 m thick. In the north Ardinghelli tow-

fondità dei conci varia fra 22 a 60 cm a fronte di uno spessore

er at the level of the highest window the depth of the ashlars rang-

murario di 2,20 m che ha quindi un nucleo dello spessore di cir-

es from 20 to 45 cm; the overall wall thickness, of around 1.40 m,

ca 1,20. Nel campanile della Collegiata si registrano spessori dei

therefore gives a core of approximately 80 cm wide.

conci da 22 a 49 cm, dove la muratura è spessa 2,00 m. Nella tor-

Nevertheless, it should be considered that the deepest ashlars of

re Ardinghelli nord al livello della finestra più alta la profondi-

20/25 cm are roughly wedge-shaped on the side within the wall;

tà dei conci varia da 20 a 45 cm; dallo spessore murario comples-

this creates large spaces between the ashlars which are filled with


architettura e aspetti dei cantieri medievali | architecture and aspects of medieval construction sites • luca giorgi, pietro matracchi

Torre Salvucci Nord

Torre Becci

Torre della Collegiata

Torre Cuganesi

sivo, di circa 1,40 m, si ricava così un nucleo largo circa 80 cm.

plenty of mortar thereby guaranteeing an effective connection

Nondimeno va considerato che, i conci più profondi di 20/25 cm

between the stone facings and the conglomerate of the mason-

hanno nel lato interno del muro una grossolana conformazione a

ry core. This means that when each row was laid, in order to ob-

cuneo; gli ampi interstizi che così si creano fra i conci sono riem-

tain the correct positioning of the ashlar itself, it must have been

piti da un’abbondante quantità di malta che garantisce un’effica-

accompanied by the simultaneous casting of the conglomerate.

ce connessione fra paramenti lapidei e conglomerato del nucleo

This would have considerably simplified the lodging of the ash-

murario. Questo comporta che alla messa in opera di ogni filare,

lars, which in many cases had a predominant wedge part that

per ottenere il corretto posizionamento del concio stesso, dove-

needed to rest on the internal conglomerate. A similar laying

va verosimilmente accompagnarsi il contestuale getto del conglo-

method would have made it easier to completely fill the area be-

merato. In tal modo infatti si sarebbe notevolmente semplificato

tween the prominent wedges, as observed in the numerous sec-

l’allettamento di conci che avevano in molti casi la parte a cuneo

tions left visible by the breaches existing in the towers. The com-

prevalente, la quale necessitava di un appoggio sul conglomera-

paction of the conglomerate appears in general to be very accu-

to interno. Una simile modalità di posa in opera avrebbe reso più

rate even in the innermost parts of the walls, where stones of dif-

agevole ottenere il completo riempimento fra le zone prominen-

ferent sizes are always surrounded by mortar. It is likely that the

ti a cuneo, come è dato osservare nelle numerose parti rese visibi-

skilled builders, working from both sides of the walls and dealing

li dalle brecce esistenti nelle torri. Il costipamento del conglome-

with wall thicknesses that exceeded two metres, would have used

rato appare in generale molto accurato anche nelle parti più in-

wooden rods to spread and move the casting until obtaining op-

terne delle pareti, dove il pietrame di differente dimensione risul-

timal compaction between the stone and mortar. The casting of

ta sempre avvolto da malta. È verosimile che le maestranze, la-

the conglomerate row by row was sometimes accompanied, as at-

vorando da entrambi i lati delle pareti, a fronte di spessori murari

tested by the thru-putlog holes found in many towers, by rows of

che oltrepassano i due metri, avessero utilizzato delle aste lignee

equivalent height on the inside and outside of the same wall. In

per distendere e muovere il getto fino ad ottenere una ottimale

other cases there are rows with different heights on the inside and

costipazione tra pietrame e malta. Il getto del conglomerato fila-

outside, highlighted by the connections observed in the splayed

re per filare talvolta si accompagnava, come attestato dalle buche

jambs of doors and windows, but the execution technique would

pontaie passanti rinvenute in molte torri, a filari di altezza equiva-

not have changed in that casting row by row would have undoubt-

lente tra i lati interni ed esterni della stessa parete. In altri casi si

edly allowed the conglomerate of the core to be spread more ac-

hanno a filari di differente altezza fra lato interno ed esterno, mes-

curately.

73


74

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page Resti della torre del Castello di Cerreto, abbattuta nel XVI secolo: il grande spezzone, sopravvissuto pressoché intatto al crollo, conci cuneiformi ammorsati nella compagine muraria e particolare del perfetto paramento in opus quadratum. Remains of the tower of the Castle of Cerreto, demolished in the sixteenth century: the great piece, survived almost intact to collapse, cuneiform ashlars tucked into the wall and detail of the perfect facing in opus quadratum.

si in luce dai raccordi che si osservano negli sguinci di porte e fi-

With regard to the wall construction technique, further signifi-

nestre, ma la modalità esecutiva non doveva cambiare in quan-

cant information is provided by the north Ardinghelli tower,

to il getto filare per filare consentiva, senza dubbio, di distendere

the internal perimeter of which has been entirely scraped for a

con maggiore accuratezza il conglomerato del nucleo.

stretch seven metres high. None of the sides reveal bonds, hence

A proposito della tecnica costruttiva delle murature, un’ulteriore

they clearly relied on the connection between the wedge-shaped

rilevante informazione è fornita dalla torre Ardinghelli nord, scor-

part of the ashlars and the internal conglomerate. However, we

tecciata interamente nel perimetro interno per un tratto alto sette

must highlight the choice, made in 1934, to leave the conglom-

metri. Nessuno dei lati mostra diatoni, si contava evidentemente

erate exposed, which was made up of abundant mortar, pebbles,

sulla connessione fra la parte dei conci a cuneo e il conglomerato

and small and average-size stones; this choice reveals great confi-

interno. Ma non si può fare a meno di sottolineare la scelta, com-

dence in the quality of the mortar which even under similar con-

piuta nel 1934, di lasciare il conglomerato a vista, composto di ab-

ditions has ensured the cohesion of the remains of the walls and

bondante malta, ciottoli di fiume e pietrame di piccole e medie

support for the raising of the tower carried out at the same time.

dimensioni; si tratta di una scelta che evidenzia la grande fiducia

More confirmation of their confidence, which over time has al-

nella qualità della malta che anche in simili condizioni ha poi ga-

ways been recognized in the high quality of the mortar, comes

rantito la coesione dei resti delle murature e il sostegno del sopral-

from the methods of executing the numerous breaches, which

zo della torre eseguito contestualmente.

can be found in the Salvucci, Rognosa, Propositura, Becci, Cug-

Altre conferme della fiducia che nel tempo si è sempre ricono-

nanesi and Cantagalli towers, where the openings are complet-

sciuta nella elevata qualità delle malte si ha dalla modalità di ese-

ed at the top by a recess flush with a row of ashlars without insert-

cuzione delle numerose brecce, che hanno interessato le torri

ing additional structures; in some cases 4/5 ashlars run above the

Salvucci, Rognosa, Propositura, Becci, Cugnanesi e Cantagalli,

opening so created and inside the breach the conglomerate core

dove le aperture sono concluse in alto da uno scasso a raso di un

is often still visible. At the base of the south Salvucci tower the top

filare di conci senza inserire strutture aggiuntive; in taluni casi

part of the breach, made in the entire perimeter wall of the room,

corrono sopra il varco creato 4/5 conci e all’interno della breccia

shows the cut of the inner facing and of part of the conglomerate

è frequentemente ancora a vista il nucleo di conglomerato. Alla

core. The extensive demolition at the base of the external south-

base della Salvucci sud la breccia, eseguita nell’intero perimetro

west corner of the Collegiate tower is surprising; it was necessary

murario del vano, mostra in alto il taglio del paramento interno e

in order to construct the current apse of the cathedral, which cre-

di parte del nucleo di conglomerato. Sorprendente è l’ampia de-

ated a cantilever that, stretching across the vaults of the apse, ris-

molizione alla base dell’angolata esterna sud-ovest della torre del-

es up to the belfry. It should be said that even where extensive

la Collegiata, resa necessaria dalla costruzione dell’attuale abside

demolition of the walls was carried out, the cases in which cracks

del duomo, che ha creato una grande mensola muraria che, pro-

formed as a consequence appear to be limited today, but we will

tendendosi sulle volte dell’abside medesima, si innalza fino alla

return to this aspect later.

cella campanaria. Va detto che anche in presenza di demolizio-

With respect to similar distinctive traits, specific diagnostic inves-

ni molto estese delle murature, i casi in cui si sono conseguente-

tigations were carried out on the mortars, presented in this very

mente formati quadri fessurativi appaiono ad oggi limitati, ma su

volume by Emma Cantisani, Teresa Salvatici e Carlo Alberto

questo torneremo più avanti.

Garzonio.


architettura e aspetti dei cantieri medievali | architecture and aspects of medieval construction sites • luca giorgi, pietro matracchi

In ragione di simili singolarità, sulle malte sono state eseguite spe-

As regards the importance of the mortar quality in the overall ma-

cifiche indagini diagnostiche, presentate in questo stesso volume

sonry resistance, the tower of Cerretaccio castle, near Siena, as-

da Emma Cantisani, Teresa Salvatici e Carlo Alberto Garzonio.

sumes paradigmatic value. Its construction and dimensional

A proposito dell’importanza della qualità delle malte nella resi-

characteristics are not dissimilar to the more massive ones of San

stenza complessiva delle murature, assume un valore paradigma-

Gimignano: it has a rectangolar plan with an inner space with

tico la torre del castello del Cerretaccio, nei pressi di Siena. Ha

sides measuring 2,40x2,80 m and a wall thickness of 200 and 23

caratteristiche costruttive e dimensionali non dissimili da quelle

cm. It was built between the 12th and 13th centuries with ashes-

più massicce di San Gimignano: pianta rettangolare con vano di

lar stone facings on both sides of the walls. The depth of the ash-

2,40x2,80 m e spessori murari di 200 e 230 cm. È stata costruita

lars varies from 25 to 50 cm, and the conglomerate of the mason-

tra il XII e XIII secolo con paramenti lapidei in conci in entram-

ry core appears to be well compacted with abundant mortar and

bi i lati delle murature. La profondità dei conci varia da 25 a 50

stones. All that remains of the tower, which was knocked down

cm, il conglomerato del nucleo murario appare bene costipato,

by the Sienese in the 16th century, is a stump lying on its side. A

con abbondante malta e pietrame. Della torre, abbattuta da sene-

study of the remains revealed that its destruction was achieved by

si nel XVI secolo, sopravvive un troncone adagiato su un fianco.

excavating at the base of the wall and inserting wooden rafters and

Lo studio dei resti ha messo in luce che l’abbattimento fu attua-

beams, which were then set on fire causing the sudden collapse of

to accompagnando lo scavo della base muraria all’inserimento di

the tower (Tronti, 2005, pp. 46-48). If we consider the violence of

puntelli e travi lignei, che furono poi incendiati provocando l’im-

the impact at the moment of collapse and, in particular, the hori-

provviso crollo della torre (Tronti, 2005, pp. 46-48). Se si conside-

zontal position of the upper part, statically anomalous and in a

ra la violenza dell’impatto al momento del crollo e, in particolare,

particularly vulnerable condition as regards rainwater infiltration,

la posizione orizzontale della parete superiore, staticamente ano-

it is clear that the quality of the mortar has played a fundamental

mala e in una condizione di particolare vulnerabilità alle infiltra-

role in the survival of the stump, which is still essentially intact.

zioni delle acque meteoriche, è evidente che nella sopravvivenza

On the south side of the Pettini tower, in the brick section, the lev-

del troncone, ancora oggi sostanzialmente integro, abbia avuto

els of the putlog holes are clearly visible, partially destroyed in the

un ruolo fondamentale proprio la qualità della malta.

central lower area by an opening created in the breach. The an-

Nel lato meridionale della torre Pettini, nel tratto laterizio, sono

chorages of the scaffolding work surfaces, three for each level and

chiaramente visibili i livelli delle buche pontaie, parzialmente

two bricks high, were mainly placed at regular intervals of sixteen

cancellati nella zona centrale più bassa da una apertura esegui-

rows of bricks; only in the highest part do the intervals increase to

ta in breccia. Gli ancoraggi dei piani di lavoro dei ponteggi, tre

19/22 rows, then reducing at the top to nine rows of bricks. Super-

75


76

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page La sovrapposizione del prospetto meridionale della torre Pettini con la sua sezione mostra molte buche pontaie esterne in corrispondenza del muro e il loro andamento (a sinistra). Le fronti meridionale (al centro) e occidentale (a destra) della torre della Collegiata con indicazione, in verde, dei livelli corrispondenti alle buche pontaie e del numero dei filari intercorrenti tra essi. The overlay of the southern façade of the Pettini tower with its section shows many external putlog holes in correspondence to the wall and their necessarily oblique positioning (left). The south (centre) and west (right) faces of the Collegiate tower indicating, in green, the levels corresponding to putlog holes and the number of rows between them.

per ciascuno dei livelli e alti due mattoni, si pongono prevalente-

imposing part of the section of the tower on the brick facing shows

mente a intervalli regolari di sedici filari di mattoni; soltanto nel-

that lower down the putlog holes are included in the width of the

la parte più alta gli intervalli aumentano a 19/22 filari, per poi ri-

inner space of the tower, while up high the side ones are shift-

dursi in sommità a nove filari di mattoni. Con la sovrapposizione

ed more towards the external sides, overlapping the east and west

fra uno stralcio della sezione della torre e il paramento laterizio, si

walls; these thru-putlog holes thereby took on a diagonal position

evidenzia che in basso le buche pontaie sono comprese nella lar-

thus providing the means to have anchorages and therefore more

ghezza del vano della torre, mentre in alto quelle laterali sono più

stable scaffolding close to the outer corners of the tower.

spostate verso i lati esterni, sovrapponendosi alle pareti est e ovest;

On the west side of the north Salvucci tower the putlog holes of

tali buche pontaie passanti assunsero così una posizione diagona-

the scaffolding are all infilled and match the height of the rows of

le che consentiva di avere ancoraggi, e quindi una maggiore stabi-

stone ashlars into which they are placed: the first four levels have

lità del ponteggio, in prossimità delle angolate esterne della torre.

just one anchorage, but higher up there are two anchorages at in-

Nel lato ovest della torre Salvucci nord le buche pontaie dei pon-

tervals that range from seven to three rows. The same tower, on

teggi sono tutte tamponate e di altezza pari a quella dei filari di

the external facing on the north side, has traces of levels of scaf-

conci lapidei in cui esse si pongono: ai primi quattro livelli hanno

f0lding anchored to the wall sometimes with four putlog holes, of

un solo ancoraggio, a quota più elevata gli ancoraggi diventano

which the two sides ones are positioned close to the outer corners;

due e si dispongono ad intervalli che variano da sette a tre filari.

but the difficulties of carrying out an inspection of the inner space

La stessa torre, nel paramento esterno del lato nord, ha le tracce

of the tower in this case meant it was not possible to check if they

di livelli di piani di ponteggi ancorati alla parete talvolta con quat-

went all the way through and were positioned diagonally.

tro buche pontaie, di cui le due laterali assumono una posizione

In the Collegiate tower the putlog holes, visible on the facing of

prossima alle angolate esterne; ma le difficoltà di ispezione del va-

the west wall, three or four on each level, go all the way through

no della torre in tal caso non hanno consentito di verificare se esse

the wall, are orthogonal to the wall, and attest scaffolding work

sono passanti con un andamento diagonale.

levels arranged at intervals that range from four to seven rows of

Nella torre della Collegiata le buche pontaie, visibili nel para-

ashlars. A similar situation was seen on the south side of the Cug-

mento della parete ovest, tre o quattro su ciascuno dei livelli, so-

nanesi tower, where the levels of the putlog holes are arranged

no passanti e ortogonali alla parete e attestano piani di lavoro dei

at intervals of around 5/6 rows, except for in the top part where

ponteggi disposti a intervalli che variano da quattro a sette filari di

there is one interval of eight and one of twelve rows of ashlars.

conci. È stato possibile verificare una situazione analoga nel lato

When putlog hole intervals are visible at distances of over 8/10

meridionale della Cugnanesi, dove i livelli delle buche pontaie si

rows of stone ashlars, a situation not particularly compatible with

dispongono a intervalli intorno ai 5/6 filari, salvo la parte sommi-

construction site operations where the skilled builders were con-

tale dove si ha un intervallo di otto e uno di dodici filari di conci.

tending with building considerably thick walls such as those of

Quando sono visibili intervalli delle buche pontaie posti alla di-

the towers, it is likely that there were intermediate levels of putlog

stanza superiore a 8/10 filari di conci lapidei, poco compatibile

holes which were then concealed by the insertion of stone ashlars

con l’operatività di cantiere dove le maestranze si cimentavano

when the scaffolding was taken down. Only some putlog holes

nella realizzazione di pareti di cospicuo spessore come quelle del-

would seem to have been left visible, to be reused for any mainte-

le torri, è verosimile che vi fossero livelli intermedi di buche pon-

nance to the facings.


architettura e aspetti dei cantieri medievali | architecture and aspects of medieval construction sites • luca giorgi, pietro matracchi

taie che a seguito dello smontaggio dei ponteggi sono state dissi-

In the Becci tower there are levels with three putlog holes, where

mulate dall’inserimento di conci lapidei. Parrebbe che si lascias-

the two most central ones are positioned in correspondence to the

sero visibili soltanto una parte delle buche pontaie, da riutilizzare

corners of the interior space; therefore the remaining ones could

per eventuali manutenzioni dei paramenti.

not have passed right through the wall but only been anchored

Nella torre Becci si hanno livelli con tre buche pontaie, di cui le

deep in the wall.

due più centrali hanno la posizione corrispondente agli angoli

The holes of the putlog holes in the brick walls are generally not

del vano interno; così le restanti non potevano essere passanti ma

as tall as those in the stone facings, corresponding to the height

solo ancorate in profondità nella muratura.

of the row; however, in both cases the width of the putlog holes is

I fori delle buche pontaie delle murature laterizie hanno un’al-

moderate, demonstrating that the beams bearing the scaffolding,

tezza generalmente molto inferiore rispetto a quelli dei paramen-

whether they passed through the wall or were anchored deep in

ti lapidei, corrispondenti all’altezza del filare; tuttavia in entrambi

the wall, mainly served to anchor the scaffolding to the wall and

i casi la larghezza delle buche pontaie è modesta, a testimonian-

make it stable. An inspection of the putlog holes in the brick part

za che i traversi dei ponteggi, anche se passanti o inseriti in pro-

of the Pettini tower highlighted a slot through the full depth made

fondità nella muratura, avevano prevalentemente la funzione di

up of two rows of bricks on each side and, in the upper part, a se-

77


78

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Livello 5

Pianta della torre Becci e foto della fronte occidentale con indicazione della posizione delle due buche pontaie passanti presenti al livello del vano di accesso alla parte alta della torre, che si raggiunge attraverso la breccia aperta subito sopra i tetti. Plan of the Becci tower and photo of the west façade indicating the position of the two thru-putlog holes found at the level of the room providing access to the top part of the tower, which is reached through the breach open immediately above the roofs. pagina a fronte | opposite page Particolari di alcuni apparecchi murari delle torri con i conci angolari di altezza doppia rispetto a quelli impiegati nei filari; in basso a destra il particolare raccordo presente nella torre della Propositura fra due conci angolari posti a quote diverse. Details of some wall structures of the towers with cornerstones double the height of the ashlars used in the rows; on the bottom right, the distinct connection found in the Propositura tower between two cornerstones placed at different heights.

ancorare il ponteggio alla muratura e renderlo stabile. L’ispezio-

quence of transverse bricks acting as lintels. In the Becci tower, at

ne di buche pontaie della parte laterizia della Pettini, evidenzia

the level of the entrance in the part that emerges above the roof-

un alloggiamento per l’intera profondità costituito da due filari di

tops of the adjacent buildings, the west wall has two thru-putlog

mattoni su ciascun lato e, nella parte superiore, da una sequenza

holes, as high as the stone row into which they are placed, delimit-

di mattoni trasversali che fungono da architravi. Nella torre Becci,

ed on the sides and above by ashlars similar to those of the facings.

al livello dell’accesso nella parte che emerge dalle coperture degli

A particularly detailed analysis of the installation of the stone

edifici adiacenti, nella parete ovest si hanno due buche pontaie

facings was possible in the bell tower of the Collegiate Church,

passanti, alte quanto il filare lapideo in cui si collocano, delimita-

where was obtained photographic documentation of a part of the

te lateralmente e sopra da conci analoghi a quelli dei paramenti.

interior facing without plasterwork. The cavernous limestone

Un’analisi particolarmente dettagliata della posa in opera dei para-

ashlars are roughly squared, with rounded rather than sharp cor-

menti lapidei è stata possibile nel campanile della Collegiata, del

ners, and they have no particular finish around the edge of the

quale è stata reperita la documentazione fotografica di una por-

face. In addition, there are ashlars of different heights in the same

zione di paramento interno privo di stuccatura. I conci in calcare

row. In general, the ashlars are not particularly wide. The conti-

cavernoso appaiono squadrati in modo spesso grossolano, con an-

nuity of the rows and the infill between the ashlars were ensured

goli smussati piuttosto che essere delineati da angoli netti e sono

by placing frequent stone fragments in the horizontal and vertical

privi di una particolare finitura nel bordo della faccia. A questo si

joints, which fill in many geometric irregularities of the ashlars

aggiunge che nello stesso filare sono posti conci di differente altez-

themselves. The connection between the ashlars, more frequent

za. I conci assumono generalmente una forma che non si estende

in the vertical joints, is sometimes made by inserting bricks laid as

particolarmente in larghezza. La continuità dei filari e il riempi-

stretchers. In this fabric of rather thick joints ashlars can also be


architettura e aspetti dei cantieri medievali | architecture and aspects of medieval construction sites • luca giorgi, pietro matracchi

Torre Becci

Torre Rognosa

Torre Becci

Torre Salvucci Sud

Torre della Collegiata

Torre della Propositura

mento tra conci sono stati assicurati ponendo nei giunti orizzon-

observed, predominantly vertical and clearly inclined. Many of

tali e verticali frequenti frammenti lapidei, che saturano molte ir-

these distinct traits have been concealed by recent plasterwork,

regolarità geometriche dei conci medesimi. Il raccordo fra conci,

making the wall structure apparently more homogeneous and ac-

più frequentemente nei giunti verticali, si attua talvolta con l’in-

curate.

serimento di mattoni di costa. E in questa trama di giunti piuttosto

In all the towers the stone facing has the same characteristics on

spessi si osservano anche conci, a prevalente sviluppo verticale,

the inside and outside, and in general the rows are continuous

palesemente inclinati. Molte di queste singolarità sono state dis-

for the entire perimeter. Cases in which two rows correspond to

simulate dalla stuccatura recentemente eseguita, rendendo l’ap-

a single quoin, or where there are ashlars of different heights in

parecchio murario apparentemente più omogeneo e accurato.

the same row joined by toothed connections or by gradually vary-

In tutte le torri il paramento lapideo ha le stesse caratteristiche nei

ing the height of the same ashlars, can be considered exceptions.

lati interni ed esterni e mostra generalmente la continuità dei fi-

These adaptations are usually limited to upper areas from two to

lari per l’intero perimetro. Si possono considerare delle eccezioni

five.

i casi in cui due filari corrispondono a un unico concio d’angolo,

In one part of the Coppi-Campatelli tower it can be observed that

oppure si hanno nello stesso filare conci di differente altezza che

the greater height of the quoins has in some rows created a slight

sono connessi tramite raccordi a dente o variando gradualmen-

curvature in the central part of the walls. The horizontality of the

te l’altezza dei conci medesimi. Questi adattamenti si limitano di

facing is gradually recovered with various adaptations in several

solito a zone alte da due a cinque filari.

subsequent rows: sometimes in the central part of the wall some

In una porzione della Coppi-Campatelli si osserva che la maggiore

ashlars are taller than those in the corners; in other cases, with re-

altezza dei conci d’angolo ha creato in alcuni filari un lieve incur-

spect to the corners, the number of rows increases which results in

vamento nella zona centrale delle pareti. L’orizzontalità del para-

the need for slanted connections with the same quoins.

mento si recupera gradualmente, con vari adattamenti in più filari

The rather rough working of the facings is partly due to the char-

successivi: talvolta nella zona centrale della muratura si pongono

acteristics of the cavernous limestone, which is not well suited to

conci di maggiore altezza rispetto a quelli delle angolate; in altri

the creation of perfectly squared blocks with smooth surfaces. In

casi, rispetto alle angolate, si aumenta il numero dei filari, renden-

any case, this material is usually worked with greater care in the

79


80

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Torre Salvucci Nord

Torre Becci

Torre della Propositura

Torre Coppi-Campatelli

Torre Rognosa

Torre Cantagalli

Torre Becci

Torre Salvucci Sud

Particolari dei paramenti di diverse torri che mostrano i frequenti raccordi e adattamenti per consentire l’impiego di conci di altezza diversa da quella del concio d’angolo. Details of the facings of different towers showing the frequent connections and adaptations to allow the use of ashlars with different heights to the cornerstone.

do poi necessari raccordi sbiechi con i conci d’angolo medesimi.

quoins and, in particular, on the Coppi-Campatelli façade, and

La lavorazione piuttosto grossolana dei paramenti è dovuta in par-

parts of the Rognosa, Salvucci and Cugnanesi towers.

te alle caratteristiche del calcare cavernoso, che non si presta par-

In some walls of the Rognosa and Cugnanesi towers, in this latter

ticolarmente alla creazione di blocchi perfettamente squadrati e

also in the interior parts, the use of rusticated ashlars can be ob-

con la superficie liscia. In ogni caso tale materiale è solitamen-

served, again made from cavernous limestone and worked with

te lavorato con maggiore cura nei conci d’angolo e, in particola-

different techniques; sometimes the rustication is unrefined, in

re, nella facciata della Coppi-Campatelli, in parti della Rognosa,

other cases it has a projecting cushion-shaped area, and in oth-

delle Salvucci e della Cugnanesi.

ers it has a slight prominent area; in all cases these ashlars have a

In alcune murature della Rognosa e della Cugnanesi, in quest’ul-

smooth perimeter band produced with a chisel. Slightly rusticat-

tima anche nelle parti interne, si osserva l’utilizzo di conci bugna-

ed ashlars are found sporadically in the corners of the Propositura,

ti, sempre in calcare cavernoso, lavorati con differenti modalità; il

Ardinghelli and Cantagalli towers. The use of travertine rusticat-

bugnato talvolta è rustico, in alcuni casi ha un andamento agget-

ed ashlars more systematically connotes the external facing of the

tante a cuscino, in altri ancora ha una leggera parte prominente;

Grossa tower (1300-1308) (Ceccarini, 1978, pp. 23-32), which,

in tutti i casi tali conci hanno una fascia perimetrale liscia lavorata

moreover, is the only one to have been built with an external

a scalpello. Conci lievemente bugnati si ravvisano sporadicamen-

stone facing and bricks on the inside. In the highest parts of the

te nelle angolate della Propositura, delle Ardinghelli e della Can-

tower, generally speaking, the accuracy of the processing and size

tagalli. L’utilizzo di conci bugnati in travertino connota in mo-

of the cavernous limestone ashlars reduces, which almost take on

do più sistematico il paramento esterno della torre Grossa (1300-

the form of roughly hewn stone.

1308) (Ceccarini, 1978, pp. 23-32; Bartoli et al., 2000, pp. 1998-

The material that enabled the more accurate working of the ash-

1999), che oltretutto è la sola ad essere stata costruita con para-

lars, due to its greater compactness, was travertine, of which wide-

mento lapideo esterno e in mattoni all’interno. Nelle parti più alte

spread use was made in the corners of the towers, in openings

delle torri, generalmente, si riducono l’accuratezza della lavora-

and in particular those with an archivolt, and on the façade of

zione e la dimensione dei conci in calcare cavernoso, che assumo-

the north Ardinghelli tower up to the height of the arched win-


architettura e aspetti dei cantieri medievali | architecture and aspects of medieval construction sites • luca giorgi, pietro matracchi

A sinistra | Left Nella fronte meridionale della torre Coppi-Campatelli è presente una marcata inflessione verso il basso della parte centrale dei filari, qui evidenziata dai riferimenti orizzontali. Ancora più evidente l’inflessione dei filari della fronte orientale visti di scorcio. In the southern face of the Coppi-Campatelli tower there is a marked downward deflection of the central part of the rows, here highlighted by horizontal references. Even more evident is the inflection of the rows of the eastern front seen at a glimpse. A destra | Right Sopra: conci bugnati angolari delle torri Ardinghelli Sud (a sinistra), Cantagalli (al centro) e della Propositura (a destra). Al centro: conci bugnati della torre Rognosa nel paramento della fronte meridionale e particolari di conci alla sua base e al suo interno. Sotto: conci bugnati nei paramenti della torre Cugnanesi: bugne irregolari nella fronte meridionale, le lunghe bugne piatte di due conci posti a fianco dell’ingresso originario e dell’angolo orientale, bugne piatte all’angolo meridionale. Above: the rusticated cornerstones of the south Ardinghelli (left), Cantagalli (centre) and Propositura (right) towers. Centre: rusticated ashlars of the Rognosa tower in the facing of the south façade and details of ashlars at its base and in its interior. Below: rusticated ashlars in the facings of the Cugnanesi tower: irregular rusticated blocks on the south façade, the long flat rusticated blocks of two ashlars placed next to the original entrance and the east corner, flat rusticated block at the southern corner.

no talvolta quasi la conformazione di pietrame appena sbozzato.

dow; while its use in other parts of the masonry is more occasion-

Il materiale che, in ragione della sua maggiore compattezza, ha

al. The working of the original body of the Diavolo tower is par-

consentito una lavorazione dei conci più accurata è il travertino,

ticularly refined, made entirely of travertine with horizontal rows

impiegato diffusamente nelle angolate delle torri, nelle aperture

that are rarely interrupted by toothed connections or quoins com-

in particolare ad archivolto, nella facciata della Ardinghelli nord

bined with two rows; on the north side, in a few cases some ash-

fino alla quota della finestra centinata; mentre risulta più saltua-

lars of non-homogeneous dimensions were juxtaposed, creating

rio il suo utilizzo in altre parti nella muratura. Ha una lavorazione

joints that are clearly thicker. The considerable dimension of the

particolarmente raffinata il corpo di fabbrica originario della tor-

ashlars used up to the highest levels is highlighted on the north

81


82

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

I lunghissimi conci in travertino delle torri del Diavolo (a sinistra) e Cugnanesi (a destra). The very long travertine ashlars of the Diavolo (left) and Cugnanesi (right) towers.

re del Diavolo, interamente in travertino, con filari di conci oriz-

side, which is 4.30 m wide, made up of rows of just three stone

zontali raramente interrotti da raccordi a dente o da conci d’ango-

elements. The use of large travertine ashlars can also be seen in

lo abbinati a due filari; nel lato nord, in pochi casi alcuni conci di

the corners of the east side of the Cugnanesi tower, high above

dimensioni non omogenee sono stati giustapposti, creando giun-

the street level. Megalithic ashlars in cavernous limestone or its

ti di più evidente spessore. La ragguardevole dimensione dei con-

breccias can be found at the base of the Rognosa tower, with max-

ci impiegati fino ai livelli più elevati è messa in luce nel lato nord,

imum dimensions of 120x91 cm, and the south Salvucci tower

largo circa 4,30 m, costituito da filari di tre soli elementi lapidei.

where they are 164,5 cm wide and 70 cm high. The considera-

Anche nelle angolate del lato est della Cugnanesi, a quote mol-

ble size (158x80 cm) of the lintel of the entrance door to the north

to elevate dal livello stradale, si osserva l’impiego di grandi con-

Salvucci tower is a case apart.

ci di travertino. Conci megalitici in calcare cavernoso o sue brec-

One of the most sporadically used materials in the stone facings

ce si hanno alla base della Rognosa, con dimensioni massime di

is the ‘red stone’, a weakly cemented and highly oxidized Plio-

120x91 cm, e della Salvucci sud dove sono larghi fino a 164,5 cm

cene sandstone, which is employed consistently in a few rows and

e alti 70 cm. Costituisce un caso del tutto peculiare la ragguarde-

highly sporadically in the rest of the masonry of the Salvucci tow-

vole dimensione (158x80 cm) dell’architrave della porta d’ingres-

ers. In the Propositura tower a considerable part of the masonry

so della Salvucci nord.

is marked by the use of ashlars from rocks of organogenic origin.

Tra i materiali di uso più sporadico nei paramenti lapidei, si regi-

The use of different materials, sometimes in limited quantities,

stra la ‘pietra rossa’, un’arenaria pliocenica debolmente cementa-

in the Salvucci and Propositura towers and the highest part of the

ta e fortemente ossidata, impiegata costantemente in pochi fila-

Coppi-Campatelli tower would seem to be linked to construction

ri e, in modo molto sporadico, nella restante muratura delle tor-

phases and the availability of the materials found at the time the

ri Salvucci. Nella torre della Propositura una cospicua porzione

works were carried out. The rusticated ashlars limited to parts of

della muratura è contraddistinta dall’impiego di conci in roccia di

the tower, as in the Cugnanesi and Rognosa towers, may reflect a

origine organogena.

change in the skilled builders working at the construction site. In

L’utilizzo di differenti materiali, talvolta in quantità limitate, nel-

the Propositura tower, the use of the more compact material trav-


architettura e aspetti dei cantieri medievali | architecture and aspects of medieval construction sites • luca giorgi, pietro matracchi

I sottili filari presenti al dodicesimo livello della torre Salvucci Sud e al quarto livello della torre Ardinghelli Nord sembrano ambedue marcare differenti fasi di cantiere. The thin rows found at the twelfth level of the South Salvucci tower and fourth level of the North Ardinghelli tower both seem to mark different construction phases.

le Salvucci, nella Propositura e nella parte più elevata della Cop-

ertine in the corners, highly porous rock of organogenic origin in

pi-Campatelli, sembrerebbe legato a fasi di cantiere e alla disponi-

the walls, and compact limestone for the corbels would instead

bilità dei materiali che si presentava al momento di eseguire i la-

seem to be intentional.

vori. I conci bugnati limitati a porzioni delle torri, come nella Cu-

Aspects that can be attributed to construction site activities in-

gnanesi e nella Rognosa, potrebbero riflettere un cambiamento

clude the slight interior and exterior wall offsets (of just 6/10 cm

delle maestranze attive in cantiere. Parrebbe invece intenzionale,

and therefore hard to justify on the basis of construction reasons

nella torre della Propositura, l’impiego del materiale più compat-

or the intent to limit the cost of acquiring materials) which char-

to nelle angolate, eseguite di travertino, della roccia di origine or-

acterize all the towers, in addition to some isolated or combined

ganogena molto porosa nelle murature e dei calcari compatti per

corbels (excluding those used as water spouts or to be used to sup-

le mensole.

port floors) which are found on the external walls of the Colle-

Tra gli aspetti riconducibili all’operatività di cantiere si possono

giate, Coppi-Campatelli, Rognosa and Propositura towers, and fi-

ascrivere le modestissime riseghe murarie interne ed esterne (di

nally the few thin rows of travertine inserted among the cavern-

soli 6/10 cm e quindi poco giustificabili per ragioni costruttive, o

ous limestone ashlars of the north Ardighelli, Rognosa and south

dall’intento di limitare le spese di acquisto dei materiali) che ca-

Salvucci towers. All these elements would seem to be united by

ratterizzano tutte le torri, oltre ad alcune mensole isolate o abbi-

the fact that they indicate that the raising of the towers was carried

nate (escluse quelle utilizzate come doccioni, o destinate al soste-

out as piecework. It seems no coincidence that on the west side of

gno di impalcati) che si rinvengono nelle pareti esterne delle torri

the Rognosa tower, just above the opening facing Piazza Duomo,

della Collegiata, Coppi-Campatelli, Rognosa e della Propositura,

there is thin row of travertine placed to crown the part of the wall

e infine i pochi sottili filari di travertino inseriti tra i conci di calca-

made of rusticated ashlars, then completely abandoned.

re cavernoso della Ardighelli nord, della Rognosa e della Salvuc-

The architecture of the towers steers clear of particular architec-

ci sud. Tutti questi elementi sembrerebbero infatti accomunati

tural decorations; above all else the continuity of the wall mass

dalla funzione di indicare lavori di innalzamento delle torri ese-

prevails, which is free of molding and interrupted by a few win-

guiti a cottimo. Non sembra un caso che nel lato ovest della torre

dows which are, moreover, very small. The most important open-

Rognosa, appena sopra l’apertura affacciata a piazza Duomo, un

ings are the entrances to the towers with archivolts, found in the

sottile filare di travertino si collochi proprio a coronamento della

Salvucci, Cugnanesi, Propositura and Chigi towers. These en-

parte della muratura eseguita con conci bugnati, poi completa-

trances, demolished in the case of the Chigi tower, were made en-

mente abbandonati.

tirely of stone and were marked by the same characteristics on the

L’architettura delle torri rifugge da particolari decorazioni archi-

inside and outside: the ashlars in the jambs were usually connect-

83


84

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Piazza delle Erbe

Salvucci Nord

Propositura

Cugnanesi

Salvucci Sud

Chigi

tettoniche; prevale su tutto la massa muraria continua, priva di

ed to the adjacent wall and, at the top of the opening, there were

modanature, interrotta da poche finestre di dimensioni oltretutto

corbels supporting a lintel surmounted by a Florentine arch. The

molto limitate. Le aperture che assumono la maggiore rilevanza

lintel, with a sequence of transverse ashlars, extends for the entire

sono gli ingressi alle torri dotati di archivolti, rinvenuti nelle Sal-

thickness of the wall, separating the arch from the space delimit-

vucci, nella Cugnanesi, nella Propositura e nella Chigi. Si tratta

ed by the parallel sides of the splay, 80 to 85 cm wide; this width

di accessi, smantellato nel caso della Chigi, interamente in pietra-

in the north Salvucci tower reduces to 70 cm and, in correspond-

me e contraddistinti dalle medesime caratteristiche sui lati inter-

ence to the jambs, the width reduces further to 60 cm.

no ed esterno: hanno conci delle spallette connessi solitamente

In the Cugnanesi tower both arches are infilled with spe-

alla muratura adiacente e, alla sommità del varco, mensole a so-

cial stone pieces; likewise, in the north Salvucci tower the

stegno di un architrave sormontato da un arco falcato. L’architra-

arch of the door, which has only survived on the outside, is in-

ve, con una sequenza di conci trasversali, si estende all’intero spes-

filled with a single stone slab. In the remaining cases the arch-

sore murario, separando l’arco dallo spazio delimitato dai fianchi

es are infilled by a shared wall made of blocks, constructed on

paralleli dello sguincio, largo da 80 a 85 cm; ampiezza questa che

just one side in the case of the south Salvucci and Chigi tow-

nella Salvucci nord si riduce a 70 cm e, in corrispondenza del-

ers, thereby highlighting that the arch was not limited to the

le spallette, la larghezza diminuisce ulteriormente fino a 60 cm.

wall facing but it continued for the entire wall, perhaps to pro-


architettura e aspetti dei cantieri medievali | architecture and aspects of medieval construction sites • luca giorgi, pietro matracchi

85

Sezioni delle torri Chigi, Cugnanesi, Propositura e Salvucci Sud, con indicati i loro ingressi originari, tutti caratterizzati dalla quota elevata. Sections of the Chigi, Cugnanesi, Propositura and South Salvucci towers, indicating their original entrances, all characterized by their high position. pagina a fronte | opposite page Le aperture originarie delle torri Salvucci Nord, Propositura, Cugnanesi, Salvucci Sud e Chigi messe a confronto in pianta e sezione. The original openings of the North Salvucci, Propositura, Cugnanesi, South Salvucci and Chigi towers compared in plan and section.

Piazza delle Erbe Piazza del Duomo

Torre Chigi

Via San Matteo

Via San Giovanni

Torre Cugnanesi

Torre della Propositura

Torre Salvucci Sud

Nella Cugnanesi entrambi gli archi sono tamponati da pezzi spe-

vide a tiny source of light to the entrance room of the tower.

ciali lapidei; altrettanto, nella Salvucci nord l’arco della porta, so-

The few windows in the towers represent a simplification of the

pravvissuta nel solo lato esterno, è tamponato da un’unica lastra

characteristics of the arched doors: they are surmounted by lin-

lapidea. Nei casi restanti gli archi sono tamponati da una mura-

tels which are usually gabled on both sides of the walls, they are

tura comune in bozze, eseguita in un solo lato nel caso della Sal-

seldom as wide and the rabbet of the window or door rarely has

vucci sud e della Chigi, mettendo così in evidenza che l’arco non

jambs.

si limitava al paramento murario ma proseguiva nell’intera pare-

The windows in the Pettini and Chigi towers are different. The

te, per fornire forse una sia pur lieve fonte di luce al vano d’ingres-

former, on Via San Matteo, has a partly demolished and infilled

so alla torre.

window in the brick part, of which the Florentine archivolt and

Le poche finestre delle torri costituiscono una semplificazione

the brick archivolt supported by massive stone corbels survive.

dei caratteri delle porte centinate: sono sormontate da architravi,

The latter, in the stone part on the side facing the square, has a

che nei due lati delle pareti assumono solitamente una conforma-

window with corbels and a further row at the springer of a Floren-

zione a cuspide, hanno un’ampiezza quasi sempre inferiore e ra-

tine arch. On the east and west sides of the brick part, the windows

ramente sono dotate di spallette per la battuta dell’infisso.

have Florentine arches with an archivolt enriched with a molded

Si differenziano le finestre della Pettini e della Chigi. La prima, su

projection only on the side facing the square.


86

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Piazza delle Erbe Via di Quercecchio

Via degli Innocenti

Torre Bcci

Torre Coppi-Campatelli

Torre Cugnanesi

Via San Matteo

Torre della Collegiata

Torre della Propositura

Torre Salvucci Sud

via San Matteo, ha nella parte laterizia una finestra parzialmen-

The entrances to the rooms on the ground floor almost always un-

te smantellata e tamponata, della quale sopravvivono l’archivolto

derwent modifications. The portal at the base of the Pettini tow-

falcato e il bardellone di mattoni che insiste su massicce menso-

er can be ascribed to the primitive configuration of the tower; it is

le lapidee. La seconda, nella parte lapidea del lato sulla piazza, ha

wider but comprised of the same elements that connote the en-

una finestra con mensole e un ulteriore filare all’imposta di un ar-

trance doors to the towers placed high up: jambs with ashlars in

co falcato. Nei lati est e ovest della parte laterizia, le finestre han-

continuity with the masonry rows, corbels supporting a lintel with

no archi falcati con bardellone che soltanto nel lato della piazza è

a Florentine arch resting on it, infilled on the outer side with slabs

arricchito da un aggetto modanato.

and extending for the entire wall thickness.

Gli accessi agli ambienti del piano terra quasi sempre sono stati

The key feature of the towers, connoted by continuous wall mass-

oggetto di modificazioni. È ascrivibile alla configurazione primi-

es of austere grandeur, changes in the north Ardinghelli and Cop-

tiva della torre il portale alla base della Pettini, di ampiezza mag-

pi-Campatelli towers where some levels of the lower part are in-

giore, ma costituito dagli stessi elementi che connotano le porte

cluded in large archways, surmounted by pointed arches. The se-

di accesso alle torri poste a quota elevata: spallette con conci in

vere character of the towers is in any case stressed by the archways,

continuità con i filari della muratura, mensole a sostegno di un ar-

interrupted by wooden floors and delinated by stereometric ma-

chitrave su cui appoggia un arco falcato, tamponato sul lato ester-

sonry masses. In the Diavolo tower the current wide opening with

no da lastre ed esteso all’intero spessore murario.

an archivolt was crossed by a jack arch. The only architectural


architettura e aspetti dei cantieri medievali | architecture and aspects of medieval construction sites • luca giorgi, pietro matracchi

Spaccato assonometrico del Palazzo Comunale e della torre Grossa. Axonometric section of the Municipal Palace and the Grossa tower (Ceccarini 1978, fig. f.t.). pagina a fronte | opposite page Sezioni longitudinali delle torri con indicazione del livello originario dei solai lignei, desunto dalle mensole di appoggio ancor oggi esistenti; molti fra questi sono stati rimossi, spostati o sostituiti da volte. Longitudinal sections of the towers indicating the original level of the wooden floors, inferred from the supporting corbels which still exist today; many of them were removed, moved or replaced by vaults.

Il carattere saliente delle torri, connotato da masse murarie continue di austera imponenza, muta nella Ardinghelli nord e nella Coppi-Campatelli, dove alcuni piani della parte più bassa sono compresi in grandi fornici, sormontati da archi ogivali. Il carattere severo delle torri è in ogni caso ribadito da fornici, interrotti da impalcati lignei e delineati da masse murarie stereometriche. Nella torre del Diavolo l’attuale ampia apertura ad archivolto era attraversata da una piattabanda. Tutto ciò che si concede alla decorazione architettonica sono modeste cornici all’imposta degli archi. I vani interni delle torri costituivano generalmente uno spazio verticale continuo, di ampiezza perlopiù costante, dalla base alla sommità. Le parti delle torri che affiorano dalle coperture degli edifici adiacenti, mostrano questa impostazione ancora oggi, o essa è perlomeno facilmente riconoscibile. La Cugnanesi conserva i differenti livelli di mensole su cui appoggiano le travi di solai lignei; a ogni livello si hanno sempre tre mensole su lati opposti, disposte agli angoli e al centro delle pareti. Nei primi quattro livelli le mensole sono poste nei lati nord e sud, nei successivi due nei lati est e ovest. I solai si pongono a intervalli di circa 4,00/4,40 m; l’ultimo solaio assume un’altezza maggiore (5,40 m) ed è sormontato da una volta a botte in pietra posta su una cornice a gola diritta. Ancora sopra si ha una terrazza dotata di doccioni per lo smaltimento delle acque piovane. Le mensole e i doccioni mostrano la stessa lavorazione e dimensione dei conci del paramento murario; al centro dei doccioni si aggiunge soltanto un piccolo canale di scolo. Gli attuali impalcati e scale a rampe con pianerottoli intermedi sono rifacimenti, che hanno modificato in particolare il sistema originario di scale verosimilmente a pioli. Una situazione analoga si ravvisa nella Salvucci sud, dove si hanno mensole ai soli angoli, talvolta scalpellate, ma restano riconoscibili i livelli dei primitivi solai lignei posti a intervalli affini a quelli della Cugnanesi; alla sommità si osserva, in lati opposti, un filare di conci in aggetto su cui avrebbe dovuto appoggiare una volta a botte, sostituita oggi dalla soletta in cemento armato della terrazza di coronamento.

87


88

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Particolare di una delle due aperture al piano terra della torre CoppiCampatelli. La nuova piattabanda in travertino poggia sui monconi delle originarie mensole (verde), parzialmente tagliate (arancio), destinate in origine a sostenere un orizzontamento ligneo (azzurro). Detail of one of the two openings on the ground floor of the Coppi-Campatelli tower. The new travertine jack arch rests on the stumps of the original corbels (green), partially cut (orange), originally intended to support a wooden horizontal element (blue). pagina a fronte | opposite page A sinistra: Sezioni longitudinali delle torri Ardinghelli Nord e Ardinghelli Sud con indicazione delle mensole (rosso) che sostenevano gli originali solai lignei (marrone). A destra: Particolare della fronte della torre Ardinghelli Nord con evidenziate le mensole oggi trasformate nel concio d’imposta delle piattabande arcuate (verde), delle originarie architravi lignee poggianti su di esse (azzurro), delle buche pontaie in cui erano inserite travi (rosso) la cui sporgenza, unita a quella delle travi del solaio (viola), sosteneva il balcone (giallo). Left: Longitudinal sections of the towers indicating the original level of the wooden floors, inferred from the supporting corbels which still exist today; many of them were removed, moved or replaced by vaults. Right: Detail of the façade of the North Ardinghelli tower highlighting the corbels now transformed into the springer of the arched jack arch (green), the original wooden lintels resting on it (blue), the putlog holes into which beams were inserted (red) whose projection, together with that of the floor beams (purple), supported the balcony (yellow).

Nel campanile della Collegiata i livelli di mensole a sostegno di

decoration conceded was modest cornices at the arch springers.

impalcati lignei sono cinque e non è escluso che la realizzazione

The interior spaces of the tower were generally a continuous verti-

in rottura di muro della cella campanaria ne possa avere cancella-

cal space, with a mostly constant width from the base to the sum-

to uno; appena sopra le mensole, nella muratura è stato predispo-

mit. The parts of the towers that rise above the roofs of the ad-

sto un alloggiamento poco profondo e chiuso da un concio, con il

jacent buildings still show this set up today, or at least it is easi-

quale probabilmente si intendeva garantire un più esteso appog-

ly recognizable. In the Cugnanesi tower there are different lev-

gio alle travi. I solai lignei in seguito sono stati sostituiti da volte

els of corbels on which wooden beams rest; at each level there

a botte in mattoni, recentemente è stata realizzata l’attuale sca-

are always three corbels on opposite sites, placed in the corners

la metallica che si innalza per l’intero vano del campanile. Nel-

and in the centre of the walls. On the first four levels the corbels

la Propositura, verosimilmente scapitozzata, sono visibili menso-

are placed on the north and south sides, and on the east and west

le su quattro livelli e un quinto è forse inglobato dalla volta a botte

sides on the subsequent two. The floors are placed at intervals of

del piano terra. Salvo una piccola porzione collegata all’abitazio-

around 4.00/4.40 m; the top floor is higher (5.40 m) and is sur-

ne adiacente, il vano di quest’ultima torre è attualmente privo di

mounted by a stone barrel vault placed on a cyma recta cornice.

sistemi di salita e di solai.

Further above there is a terrace with water spouts to drain away

In alcuni casi le mensole lapidee a sostegno di solai si sono con-

rainwater. The corbels and water spouts are worked in the same

servate soltanto nelle parti più alte delle torri. Il vano della Becci,

way and are the same size as the ashlars of the wall facing; in the

che non è stato possibile ispezionare per un tratto della parte in-

centre of the water spouts there is the mere addition of a small

globata, ha mensole a intervalli di circa 4,00/4,70 m; ed è conclu-

drainage channel. The present-day floors and flights of stairs with

so da una volta a botte di mattoni con imposta su un filare di conci

intermediate landings are reconstructions which in particular al-

in aggetto. Nella Cantagalli sopravvivono due livelli di impalcati

tered the original system of stairs, which were likely ladders. A

posti su mensole e il coronamento è concluso da una volta a botte

similar situation can be seen in the south Salvucci tower, where

laterizia a sostegno della terrazza di sommità.

there are corbels, sometimes chiselled, in just the corners, but the

Testimonianze frammentarie di solai su mensole si hanno nella

levels of the original wooden floors positioned at similar intervals

Chigi, dove ne sopravvivono due livelli che delimitavano il vano

to those in the Cugnanesi tower are still recognisable. At the sum-

corrispondente all’attuale finestra ad archivolto della parte lapi-

mit, on opposite sides, a row of overhanging ashlars can be ob-

dea della torre. Nella Rognosa un livello di mensole è posto nella

served, on which a barrel vault would have rested, now replaced


architettura e aspetti dei cantieri medievali | architecture and aspects of medieval construction sites • luca giorgi, pietro matracchi

Piazza della Cisterna

Piazza della Cisterna

parte inglobata della torre e nella zona più bassa del tratto di torre

by the reinforced concrete floor slab of the crowning terrace.

non accessibile. Nondimeno, i solai lignei su mensole si estende-

In the Collegiate bell tower there are five levels of corbels to sup-

vano con ogni probabilità all’intera torre e, come in altri casi, so-

port the wooden floors, and it cannot be ruled out that the crea-

no stati sostituiti in un secondo tempo dalle attuali volte laterizie.

tion of the belfry by breaking through the wall would have demol-

Nelle torri Ardinghelli nord e Coppi-Campatelli due solai erano

ished one. Just above the corbels, in the masonry there is a shal-

posti a livelli intermedi dei fornici di facciata e ciascuno di essi

low slot closed with an ashlar, which was most likely intended to

era dotato di un balcone. Nella Coppi-Campatelli, nella parte so-

ensure more extensive support for the beams. The wooden floors

prastante i fornici, si ha un piano di calpestio su volta a botte e,

were later replaced by brick barrel vaults, and the metal staircase

ancora sopra, solai lignei su mensole lapidee posti a intervalli di

there today was created recently, which rises up the full height

3,30/3,50 m. Nella Ardinghelli nord, la parte più elevata ha perso

of the interior space of the bell tower. In the Propositura tower,

ogni traccia di possibili impalcati a seguito dello scortecciamen-

which was likely cut off, corbels can be seen on four levels and

to dei muri interni. Nell’Ardinghelli sud profonde modificazioni

a fifth is perhaps incorporated into the barrel vault of the ground

hanno interessato l’intera torre; nondimeno, sulla base dei livelli

floor. Aside from a small section connected to the adjacent resi-

di mensole con alloggiamenti di travi sopravvissute nella facciata,

dence, the inner space of this latter tower currently has no system

si potrebbe ipotizzare la posizione di tre livelli di solai.

for climbing it or floors.

89


90

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Piazza del Duomo

Nella facciata della Chigi antistante piazza Duomo, i tre livelli

In some cases the stone corbels to support the floors are only con-

di finestre esistenti potevano essere connessi a balconate, oggi te-

served in the highest parts of the towers. The interior space of the

stimoniate da mensole abbinate agli alloggiamenti delle travi. La

Becci tower, where a section of the incorporated part could not

torre Rognosa, nel lato ovest, ha un balcone in legno esteso a una

be inspected, has corbels at intervals of around 4.00/4.70 m. It is

porzione limitata della parete; mentre, ancora sopra, l’apertura

completed with a brick barrel vault with the springer resting on a

del lato meridionale dava accesso a un balcone caratterizzato dal-

row of overhanging ashlars. In the Cantagalli tower two levels of

la singolarità di estendersi all’intero perimetro della torre.

floors placed on corbels survive, and the crowning is completed

Non sempre ai balconi si accompagnavano mensole lapidee d’ap-

with a brick barrel vault to support the terrace at the top.

poggio. È questo il caso della Cugnanesi, dove la finestra del la-

Fragmentary proof of floors supported by corbels can be found

to meridionale conduceva a un balcone, del quale sopravvivo-

in the Chigi tower, where two levels survive which delimited the

no porzioni di travi che fuoriescono agli angoli del vano interno,

room corresponding to the archivolt window in the stone part of

all’esterno si hanno invece gli alloggiamenti tappati delle travi.

the tower. In the Rognosa tower one level of corbels is placed in

Per cui si potrebbe ipotizzare che anche le aperture delle Salvuc-

the incorporated part of the tower and in the lower part of the in-

ci (lato est), della Becci (lati nord e ovest) e della Cugnanesi (lato

accessible stretch of the tower. Nonetheless, the wooden floors on

nord), dove si hanno possibili alloggiamenti di travi tappati posti

corbels most likely extended to the whole tower and, as in other

uno o due filari sotto tali aperture, fossero dotate di balconi.

cases, they were replaced later by the brick vaults there today.


architettura e aspetti dei cantieri medievali | architecture and aspects of medieval construction sites • luca giorgi, pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page A sinistra: Sezione parziale della torre Chigi con indicata la posizione delle mensole (rosso) e dei solai lignei (marrone). Al centro: Pianta e sezione parziale della torre Cugnanesi con l’indicazione della posizione delle travi lignee inserite nelle buche pontaie passanti messe a sostenere un balcone ad una quota elevata. A destra: Le stesse buche pontaie viste dall’esterno e le travi ancora oggi presenti all’interno di queste viste dall’interno della torre all’ottavo livello. Left: Partial section of the Chigi tower /indicating the position of the corbels (red) and of the wooden floors (brown). Centre: Plan and partial section of the Cugnanesi tower indicating the position of the wooden beams inserted into the thru-putlog holes positioned to support a balcony at a high level. Right: The same putlog holes seen from the outside and the beams still present today inside them, seen from inside the tower at the eighth level.

Le mensole lapidee poste su facciate che fronteggiano strade o

In the north Ardinghelli and Coppi-Campatelli towers two floors

piazze sono lavorate a quarto di ruota, o hanno l’angolo in bas-

were positioned halfway up the archways on the façade and each

so smussato; quelle esterne alle quote più elevate e, quasi sempre,

of them had a balcony. In the Coppi-Campatelli tower above

quelle interne sono dei semplici conci in aggetto, lavorati in mo-

the archways there is a walking surface on a barrel vault and,

do analogo ai conci della muratura circostante. In un ambiente

above that, wooden floors on stone corbels placed at intervals of

della Rognosa si ha un livello di mensole con il profilo arricchito

3.30/3.50 m. The highest part of the north Ardinghelli tower lost

da una lavorazione a gola diritta; analoghe mensole modanate si

all traces of possible floors following the scraping of the interior

hanno su più livelli nei vani del campanile della Collegiata.

walls. In the south Ardinghelli tower substantial alterations were

Molte delle torri, con spazi interni ridotti e sporadiche aperture,

made to the whole tower; nonetheless, on the basis of the levels

è difficile che potessero ospitare stabilmente delle funzioni abita-

of corbels with beam slots surviving in the façade, the position of

tive. Nelle parti, ancora cospicue, in cui esse hanno conservato la

three levels of floors could be hypothesized.

loro integrità non vi è traccia di nicchie, camini o altri elementi

On the façade of the Chigi tower overlooking Piazza Duomo

che facciano pensare a un utilizzo costante. È verosimile che fos-

the three levels of existing windows may have been connected to

sero sempre associate a una casa o a un palazzo; infatti più volte

balconies, now evidenced by corbels combined with beam slots.

nei documenti medievali si richiamano nel contempo la torre e il

The west side of the Rognosa tower has a wooden balcony extend-

palazzo, o la casa. Talvolta i legami consortili (Leverotti, 2005, pp.

ing to a limited part of the wall; while higher up the opening on

122-123), o le fortune economiche di una stessa famiglia, crearo-

the south side provided access to a balcony characterized by the

no le condizioni per l’innalzamento di più torri in uno spazio li-

unique feature of extending for the entire perimeter of the tower.

mitato, come le Ardinghelli poste l’una dall’altra a quattro metri e

Balconies were not always accompanied by stone support corbels.

le Salvucci che fra esse distano cinque metri. La prossimità fra tor-

This is the case of the Cugnanesi tower, where the window on the

ri è una caratteristica talvolta richiamata nei documenti d’epoca,

south side led to a balcony, of which portions of surviving beams

definendo tali torri “Binate” (Pecori, 1853, p. 563 nota 2; Muz-

stick out from the corners of the interior room, while on the out-

zi, 2008, pp. 316, 318, 321, 323-324, 330; Muzzi, 2010, p. 342).

side there are walled up beam slots. It could therefore be assumed

In questo panorama, costituivano un’eccezione l’Ardinghel-

that the openings of the Salvucci (east side), Becci (north and

li nord e la Coppi-Campatelli che con i loro alti fornici, illu-

west sides) and Cugnanesi (north side) towers, where there are

minavano spazi destinati probabilmente a un uso commercia-

possible walled up beam slots placed one or two rows below these

le e abitativo. Ancora più peculiare è la torre del Diavolo, che

openings, also had balconies.

fu costruita con un fianco completamente aperto per facilitare

The stone corbels placed on the façades that face onto roads or

le connessioni con l’adiacente palazzo e, al piano terra, era con-

squares have been shaped as quarter-circles, or their lower corner

traddistinta da ampi varchi su tutti i lati. Le maggiori dimensio-

has been rounded; those placed on the outside at higher levels

ni planimetriche conferite alla torre Grossa consentirono di col-

and, almost always, those inside are simple overhanging corbels

locare, ai primi due livelli, la sala delle Armi e la camera del po-

worked in a similar fashion to the ashlars of the surrounding mason-

destà, dotate di piante piuttosto ampie (di circa 5,80X4,40 m),

ry. In one room of the Rognosa tower there is a level of corbels en-

91


92

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi


architettura e aspetti dei cantieri medievali | architecture and aspects of medieval construction sites • luca giorgi, pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page La posizione delle torri Ardinghelli, Rognosa, Chigi, Salvucci e Pettini evidenzia il tracciato urbano della via Francigena. The position of the Ardinghelli, Rognosa, Chigi, Salvucci and Pettini towers highlights the urban route of the Via Francigena.

connesse al palazzo comunale (Ceccarini, 1988c, pp. 51-54).

riched with a cyma recta profile; corbels with similar molding can

Nel contesto delle lotte fra consorterie, nel 1248 il podestà affidò

be found at several levels in the rooms of the Collegiate bell tower.

alla custodia di guardiani le torri dei Salvucci, Ardinghelli, Man-

It is unlikely that many of the towers, with their small interior

geri e della Rognosa; i custodi non erano autorizzati a comunica-

spaces and sporadic openings, could have permanently housed

re con i proprietari delle torri e potevano avere il consenso dal po-

residential functions. In the still considerable parts where their in-

destà al lancio di pietre (Masi, 1943, pp. 403-404). Talvolta, per

tegrity is conserved there are no traces of niches, fireplaces or oth-

porre fine alle lotte fra fazioni, il podestà pose ai componenti del-

er elements that suggest continuous use. It is likely that they were

le consorterie anche la restrizione di non uscire di casa e di conse-

always associated with a house or a palace; in fact, simultaneous

gnare le balestre; oppure strappava la promessa che gli eserciti del-

reference is made several times in medieval documents to the

le consorterie, i “berrovieri”, cui potevano appartenere soltanto

tower and palace, or house. Sometimes consortium ties (Leverot-

persone di San Gimignano, fossero tenuti sotto controllo evitando

ti, 2005, pp. 122-123), or the economic fortunes of a family, creat-

di innescare dissidi fra consorterie (Leverotti, 2005, pp. 114-116).

ed the conditions for several towers to be raised in a limited space,

Nondimeno appare poco probabile un efficace uso militare delle

such as the Ardinghelli towers placed four metres apart and the

torri: erano elementi isolati che non appartenevano a un sistema

Salvucci towers with only five metres between them. The proxim-

fortificato e non avevano neppure porte di accesso presidiate da

ity of the towers is a characteristic sometimes referred to in docu-

caditoie o finestre balestriere. È infatti dubbio che consentissero la

ments from that time, which define them as “coupled” (Pecori,

difesa di ogni possibile accesso al palazzo o casa cui esse erano le-

1853, p. 563 nota 2; Muzzi, 2008, pp. 316, 318, 321, 323-324,

gate. E parrebbe altrettanto improbabile riconoscere ad esse una

330; Muzzi, 2010, p. 342).

funzione di ultimo arroccamento: sarebbe bastato appiccare un

The north Ardinghelli and Coppi-Campatelli towers were an ex-

incendio nel vano alla loro base per trasformarle in vere e proprie

ception in this panorama, which with their high archways provid-

canne fumarie e costringere, chiunque fosse all’interno, alla resa

ed light to spaces probably used for commerce and housing. The

o a rifugiarsi in eventuali pochi balconi o alla sommità della torre.

Diavolo tower is even more distinct, which was built with one side

Piuttosto che funzioni legate a concrete e continuative attività,

completely open to facilitate connections with the adjacent pal-

le torri sembrano avere avuto il prevalente significato simbolico

ace and, on the ground floor, it was distinguished by large open-

di espressione del potere di una famiglia o di una consorteria; co-

ings on all sides. The larger planimetric dimensions conferred to

me assumeva verosimilmente un significato simbolico la tempo-

the Grossa tower meant that the Hall of Arms and the Chamber of

ranea perdita della disponibilità delle torri ordinata dal podestà

the Podestà, with rather large plans (approximately 5.80X4.40 m),

nel 1248, volta a ristabilire le gerarchie tra comune e consorte-

could be situated on the first two levels, connected to the munici-

rie a beneficio dell’intera comunità di San Gimignano. Lo stesso

pal building (Ceccarini, 1988c, pp. 51-54).

principio si affermava, sempre nel 1248, nel porre un limite all’al-

In the context of conflict between consorterie (groups of medieval

tezza della torre Salvucci, che non dovevano superare quella del-

families of the nobility with similar interests), in 1248 the podestà

la Rognosa che era nella disponibilità del comune (Masi, Milano,

entrusted the Salvucci, Ardinghelli, Mangeri and Rognosa towers

1943, pp. 423-424).

to the custody of guardians; the custodians were not authorised to

Nelle torri di San Gimignano gli adattamenti all’uso abitativo

communicate with the owners of the towers but required the con-

hanno prodotto incisive modificazioni soprattutto nelle parti più

sent of the podestà to launch stones (Masi, 1943, pp. 403-404).

93


94

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page La Collegiata di Santa Maria Assunta con la sua torre campanaria. In primo piano la fronte meridionale della torre Grossa. The Collegiate Church of Santa Maria Assunta with its bell tower. In the foreground the south façade of the Grossa tower.

basse, adiacenti ad altri edifici. Un ulteriore aspetto che ha con-

Sometimes, to bring an end to the conflict between factions, the

tribuito a modificarne la configurazione è stato il frazionamento

podestà even placed a restriction upon members of the consorte-

dei palazzi cui esse erano connesse; così, in molti casi, porzioni di

rie that they were not to leave their houses and to handover their

una stessa torre appartengono a differenti proprietà; oppure, nel

crossbows; or he extorted a promise that the armies of the consor-

caso della Rognosa, di proprietà comunale, si è creata una diffe-

tierie, known as the “berrovieri”, to which only people from San

renziazione nell’utilizzo degli ambienti, con una prevalente por-

Gimignano could belong, were to be kept under control thereby

zione di torre concessa in uso a un’azienda di telefonia per la col-

avoiding triggering disagreements between consorterie (Leverot-

locazione di apparecchiature. La maggiore unitarietà dell’intero

ti, 2005, pp. 114-116). Nevertheless, effective military use of the

spazio si è conservata nella Salvucci sud e nella Cugnanesi. La

towers seems unlikely: they were isolated elements that did not

continuità del vano si ha anche nella Salvucci nord, ma l’inseri-

belong to a fortified system and they did not even have entrance

mento di un ascensore che conduce fino alla sommità impedisce

doors guarded by machicolations or arrowslits. It is indeed doubt-

di fatto, a tutti i livelli, di apprezzare l’intera dimensione dello spa-

ful that they would have been able to defend any possible en-

zio, che è il più ridotto fra le torri di San Gimignano.

trance to the palace or house to which they were linked. It would

Un caso peculiare è la torre poi utilizzata come campanile della

seem just as unlikely to suggest they would have acted as the last

Collegiata, dove i maggiori cambiamenti sono legati alle vicen-

holdout: all it would have taken would have been to light a fire in

de della cattedrale: l’abside comportò lo smantellamento di par-

the room at their base to transform them into real chimney flues

te dell’angolata sud-ovest della torre; dal transetto venne creato

and to force anyone inside to surrender or take shelter on any of

un ampio varco di accesso alla base della torre e sempre in brec-

the few balconies or at the top of the tower.

cia venne eseguita la cella campanaria. Il vano interno della torre

Rather than functions linked to practical and continuous activi-

è sostanzialmente integro, salvo l’esecuzione di alcune piccole fi-

ties, the predominant symbolic meaning of the towers seems to

nestre, di un accesso per raggiungere il sottotetto della cattedrale,

have been to express the power of a family or consorteria; just as

oltre all’aggiunta di due livelli di volte a botte.

the temporary loss of use of the towers probably assumed symbol-

Nelle differenti modalità di trasformazione, prevale spesso un ap-

ic meaning, ordered by the podestà in 1248 to re-establish hierar-

proccio utilitaristico, consistito nell’adattare le quote dei solai del-

chies between the municipality and the consorterie for the bene-

le torri a quelle dei piani di calpestio degli edifici più prossimi e

fit of the whole community of San Gimignano. The same princi-

nel creare, tramite demolizioni delle massicce pareti, nuove aper-

ple was confirmed, again in 1248, when a height limit was set for

ture e più ampi spazi all’interno o nei lati esterni delle torri. Le

the Salvucci tower, which was not to exceed the Rognosa tower

demolizioni solitamente si estendono, con differenti profondi-

which was a municipal asset (Masi, Milano, 1943, pp. 423-424).

tà, nelle pareti che delimitano i vani interni, talvolta giungono a

In the San Gimignano towers adaptations for residential use pro-

lambire il paramento esterno, o attraversano interamente il muro.

duced decisive modifications above all in the lower parts, adja-

In alcuni casi le brecce sono state lasciate irregolari, senza ricrea-

cent to other buildings. A further aspect that contributed to alter

re spallette o un andamento orizzontale alla sommità. Nella pare-

their configuration was the division of the palaces to which they

te settentrionale della Salvucci nord, è stata ricavata una terrazza

were connected; in many cases this led to parts of the same tower

con una grande breccia, che mostra l’intero margine dello scasso

belonging to different properties. In the case of the Rognosa tow-

e parte del nucleo interno di conglomerato. Allo stesso livello di

er, owned by the municipality, the use of the rooms is now differ-


architettura e aspetti dei cantieri medievali | architecture and aspects of medieval construction sites • luca giorgi, pietro matracchi

95


96

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page A sinistra: Particolare della sezione trasversale e della pianta del piano terreno della torre Cantagalli che mettono schematicamente in evidenza come il paramento esterno (marrone) sia stato quasi completamente demolito (giallo) lasciando alla vista il nucleo interno del muro (verde). A destra: Particolare della fronte della torre Coppi-Campatelli con evidenziata la posizione delle finte finestre (verde) fatte per uniformare la fronte della torre a quella del palazzo, i resti dei loro davanzali laterizi (rosso) e in alto la posizione dei fori lasciati dalla gronda del tetto (arancio). Left: Detail of the cross section and plan of the ground floor of the Cantagalli tower schematically highlighting how the external facing (brown) has been almost completely demolished (yellow) leaving the inner core of the wall visible (green). Right: Detail of the façade of the Coppi-Campatelli tower highlighting the position of the fake windows (green) created to adapt the façade of the tower to that of the building, the remains of their brick windowsills (red) and at the top the position of the holes left by the eaves of the roof (orange).

tale terrazza, nella parete sud la breccia sale sensibilmente verso

entiated, with most of the tower leased to a telephone company

l’interno della torre, ma in tal caso è stata intonacata creando un

to house their equipment. Greater uniformity of the whole space

effetto di apparente pozione di volta. Nel lato esterno nord della

is conserved in the south Salvucci and Cugnanesi towers. Conti-

Cantagalli, una vasta breccia è stata adattata grossolanamente al-

nuity of the interior space is also found in the north Salvucci tow-

la forma necessaria per ospitare forse un camino. In ragione del

er, but the instalment of a lift that goes right up to the top actual-

frazionamento proprietario, che nel tempo è anche mutato, una

ly prevents one being able to appreciate the full size of the space,

simile prassi ha prodotto un sistema di demolizioni variegato tra i

which is the smallest of the San Gimignano towers.

differenti livelli e ha interrotto la continuità verticale dei vani in-

A unique case is the tower later used as the bell tower of the Col-

terni. Nel caso della Propositura venne creato un solaio interme-

legiate Church, where the greatest changes are linked to events

dio, connesso all’adiacente abitazione, lasciando sopra e sotto due

concerning the cathedral: the apse required part of the southwest

tronconi di torre inutilizzata. I processi di modificazione hanno

corner of the tower to be demolished; from the transept a large

creato vaste parti poco accessibili e inutilizzate nelle parti più al-

opening was created providing access to the base of the tower, and

te delle torri Becci, Pettini. Nella Salvucci nord la sommità si rag-

the belfry was also created in the breach. The interior space of the

giunge tramite un ascensore, dissimulando quasi completamente

tower is essentially intact, except for the creation of some small

il vano interno della torre. Nella torre Ardinghelli sud, tutta di pro-

windows, an entry point to access the attic of the cathedral, and

prietà comunale, sono state interamente demolite le pareti di fac-

the addition of two levels of barrel vaults.

ciata e quella opposta. Lo smantellamento della parete di facciata

A utilitarian approach often prevailed in the different transforma-

di tale torre e di alcuni livelli della Cantagalli ha reso possibile l’e-

tions, consisting of adapting the floor levels of the towers to those

secuzione di ampie finestre, estese fino all’intera larghezza del va-

of the floors in the buildings next to them and creating new open-

no interno originario. Il modello di queste aperture, sormontate

ings and larger spaces inside or on the outer sides of the tower

da archi falcati ribassati, potrebbero essere state le analoghe aper-

by demolishing the massive walls. The demolitions usually ex-

ture della torre Grossa. Una rilevante alterazione della consisten-

tended, with different depths, to the walls that delimit the inte-

za muraria è dovuta alla creazione di canne fumarie in rottura di

rior rooms, sometimes even reaching the external facing, or they

muro, che ha interessato gran parte di una parete della Chigi e,

go through the entire wall. The breaches have in some cases been

per un tratto sommitale più ridotto, un lato della Ardinghelli sud.

left irregular, without recreating jambs or a horizontal line at the

Talvolta gli interventi non si sono limitati al mero ampliamento

top. On the north wall of the north Salvucci tower a terrace has

dei vani interni delle torri, ma hanno compiuto anche un’opera

been created with a large breach, which shows the full edge of the

di ristilizzazione degli ambienti, come al primo piano della Becci

recess and part of the inner core of the conglomerate. At the same

coperto da una volta a crociera affiancata da tratti di volte a botte

level as this terrace, on the south wall, the breach rises apprecia-

e al piano secondo della Coppi-Campatelli coperto da una volta a

bly towards the inside of the tower, but in this case it has been plas-

padiglione, il cui esito è stato la perdita della stessa percezione di

tered making it seem like part of a vault. On the north outer side

trovarsi all’interno di una torre.

of the Cantagalli tower, a large breach has been roughly adapted

Una pervasiva opera di ristilizzazione ha interessato parte delle

to the shape necessary to perhaps accommodate a fireplace. Due


architettura e aspetti dei cantieri medievali | architecture and aspects of medieval construction sites โ€ข luca giorgi, pietro matracchi

to the division of ownership, which has also changed over time, a similar practice has produced a system of assorted demolitions among the different levels and interrupts the vertical continuity of the inner spaces. In the case of the Propositura tower, an intermediate floor was created, connected to the adjacent residence, leaving two stumps of tower unused above and below. The modificaSpiccato di fondazione

tion processes have created large sections that are hard to access and unusable in the highest parts of the Becci and Pettini towers. The top of the north Salvucci tower is reached by a lift, which almost entirely conceals the inner space of the tower. In the south Ardinghelli tower, entirely owned by the municipality, the walls of the faรงade and the one opposite have almost entirely been demolished. The demolishing of the faรงade wall of this tower and some levels of the Cantagalli tower meant that large windows could be created, extending for the full width of the original interior space.

Via San Giovanni

The model for these openings, surmounted by segmental Florentine arches, could have been the similar openings of the Grossa tower. A significant alteration to the masonry structure is due to the creation of flues by breaking through the wall, which affected a large part of a wall in the Chigi tower and, for a small section at the summit, one side of the south Ardinghelli tower. Sometimes the works were not limited to the mere expansion of the interior rooms of the towers but they also managed to restore the rooms, as on the first floor of the Becci tower covered by a groin vault alongside sections of barrel vault, and on the second floor of the Coppi-Campatelli covered by a pavilion vault, the result of which was the loss of the perception of finding oneself inside a tower.

97


livello Ardinghelli Sud Becci Cantagalli Chigi Collegiata Salvucci Sud Salvucci Nord

2 2 PT 2 PT 4 2

murature mq originarie rimaste demolite 21,08 14,96 6,12 43,52 27,68 15,84 16,91 10 6,91 24,66 15,78 8,88 46,06 36,01 10,05 44,4 30,96 13,44 28,18 15,97 12,21

demolite/ originarie 29% 36% 41% 36% 22% 30% 43%

pagina a fronte | opposite page Sezioni delle torri Ardinghelli Sud, Becci, Cantagalli, Chigi, Collegiata, Salvucci Sud e Nord con indicati i livelli presi in esame per la compilazione della tabella che indica l’entità delle demolizioni operate. Sections of the South Ardinghelli, Becci, Cantagalli, Chigi, Collegiata, and South and North Salvucci towers indicating the levels examined to compile the table which shows the extent of the demolitions.

fronti della Coppi-Campatelli e della Cantagalli. Ciascuna di es-

Pervasive restoration works concerned part of the fronts of the

se, sul lato di via San Giovanni, era stata accorpata a un ampio

Coppi-Campatelli and Cantagalli towers. Each of them, on the

prospetto assumendone i caratteri. Gli interventi successivi han-

Via San Giovanni side, has been merged into a large façade tak-

no cancellato molte tracce di questa fase: nella Cantagalli resta la

ing on its characteristics. Subsequent interventions have done

continuità della gronda dal palazzo alla torre stessa; mentre nella

away with many traces of this phase: in the Cantagalli tower there

Coppi-Campatelli sopravvivono le cornici delle finestre del piano

is still continuity between the eaves of the palace and the tower

primo, i resti dei davanzali delle finte finestre del piano secondo,

itself; while in the Coppi-Campatelli tower the cornices of the

oltre alla traccia della gronda del palazzo che attraversava la fac-

ground floor windows, the remains of the windowsills of the fake

ciata della torre.

windows on the second floor, and the trace of the eaves of the

In quasi tutti i piani terra delle torri le attività commerciali, per ot-

building that crossed the façade of the tower still survive.

tenere maggiore spazio, hanno comportato ampi assottigliamen-

In almost all the ground floors of the towers commercial activities

ti delle masse murarie, ampliando spesso le porte di ingresso e

have sought to create more space leading to the significant thin-

creando connessioni con gli ambienti circostanti. Nella Salvuc-

ning of the wall mass, and often expanding the entrance doors

ci sud è stato scortecciato l’intero lato interno della muratura pe-

and creating connections with the surrounding rooms. In the

rimetrale. Quasi sempre la situazione attuale è planimetricamen-

south Salvucci tower the whole of the inside of the perimeter wall

te caotica, presentandosi come il frutto di progressive demolizio-

has been scraped. The current situation is almost always chaotic

ni che hanno solo perseguito l’estensione della superficie disponi-

planimetrically speaking, resulting from progressive demolitions,

bile, più che la ricerca di un nuovo precipuo assetto architettoni-

the sole scope of which was to extend the available surface area

co. Alla base della Cantagalli, nel lato nord, questa attività edili-

rather than seek a new primary architectural arrangement. At the

zia frammentaria ha portato alla demolizione di entrambi i para-

base of the Cantagalli tower, on the north side, this fragmentary

menti, confidando così sulla capacità di resistenza del nucleo di

building activity led to the demolition of both facings, thereby re-

calcestruzzo, che come visto è generalmente di grande qualità;

lying on the resistance capacity of the concrete core, which as we

oltretutto tale relitto murario corrisponde alla fondazione lambi-

have seen is generally high quality; moreover, these wall remains,

ta da un vano a sua volta scavato. Perfino la grande massa del basa-

as seen, correspond to the foundation flanked by a room which

mento di calcestruzzo della Becci è attraversata da uno stretto cor-

in turn has been excavated. Even the large mass of the concrete

ridoio, la cui esecuzione mediante uno scavo in galleria deve ave-

base of the Becci tower has a narrow corridor running through it,

re posto non poche difficoltà.

which was created by digging out a tunnel which must have posed

La diffusa prassi, messa in atto in quasi tutte le torri, di sottrarre

quite a few difficulties.

masse murarie per incrementare lo spazio disponibile è stata sen-

The widespread practice, implemented in almost all the towers,

za dubbio propiziata alle dimensioni ingenti degli spessori mu-

of taking away wall mass to increase the space available was un-

rari e alla qualità delle malte. Nondimeno è talvolta sorprenden-

doubtedly brought about by the enormous dimensions of the wall

te l’estensione delle masse murarie smantellate che, rispetto al-

thicknesses and the quality of the mortar. Nevertheless, the extent

le sezioni originarie, raggiunge nella Salvucci nord il 43 %, nel-

of the demolished wall mass is sometimes surprising which, with

la Salvucci sud il 30 %, nella Becci il 36 %. Nel caso del cam-

respect to the original sections, in the north Salvucci tower comes

panile della Collegiata lo smantellamento di un’ampia porzione

to 43% in the south Salvucci tower 30% and in the Becci tower


architettura e aspetti dei cantieri medievali | architecture and aspects of medieval construction sites • luca giorgi, pietro matracchi

0 1 2 3 4 5m

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

Piazza della Cisterna

Torre Ardinghelli Sud

Piazza del Via Duomo San Giovanni

Via degli Innocenti

Torre Becci

Torre Cantagalli

Torre Chigi

Piazza delle Erbe

Piazza delle Erbe Via Via San San Matteo Matteo

Torre della Collegiata

Torre Salvucci Sud

Torre Salvucci Nord

dell’angolata sud-ovest, imposta dalla costruzione dell’attuale ab-

36%. In the case of the Collegiate bell tower, the demolishing of a

side, si estende per un’altezza di circa 12,5 m. Nell’Ardinghelli

large part of the southwest tower, made necessary by the construc-

sud si giunse a smantellare completamente, per l’intera altezza

tion of the present-day apse, extends for a height of around 12,5

della torre, le pareti est e ovest.

m. In the south Ardinghelli tower the east and west walls were

Nel panorama delle trasformazioni delle torri di San Gimignano,

completely dismantled for the entire height of the tower.

la torre del Diavolo ha avuto una vicenda del tutto peculiare, es-

In the panorama of the transformations of the towers of San Gimi-

sendo fino dall’origine integrata all’adiacente palazzo. Ciò ha in-

gnano, the Diavolo tower has a unique history as it was integrat-

fatti consentito estesi interventi di ristrutturazione, almeno in par-

ed into the adjacent building from the outset. This in fact led to

te promossi nel XVI secolo dalla famiglia Cortesi, evitando rile-

extensive restructuring work, at least in part promoted in the 16th

vanti demolizioni murarie. Ai piani terra e primo sono stati ricava-

century by the Cortesi family, avoiding significant demolitions to

ti ambienti pressoché rettangolari coperti da volte a crociera poste

the masonry. On the ground and first floors almost rectangular

su peducci scanalati. La zona aperta alla sommità della parete est

rooms were obtained, covered by groin vaults positioned on flut-

è stata tamponata e, contestualmente, si realizzò una volta in la-

ed corbels. The open area at the top of the east wall has been in-

terizio, che sostituì probabilmente una copertura lignea, e un co-

filled and at the same time a brick vault was constructed, which

ronamento a beccatelli, dove venne poi collocato un ulteriore so-

probably replaced a wooden roof, and a crown of corbels, where a

pralzo che ospitava un serbatoio d’acqua. A seguito di tali modifi-

further raised part housing a water tank was then placed. Follow-

cazioni i due grandi vani voltati posti più in alto risultarono di fat-

ing these alterations the two large vaulted rooms higher up were

to inutilizzabili in quanto di difficile accesso.

not actually usable as they were difficult to access.

99


100

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi


introduzione alle monografie delle torri introduction to the monographs of the towers Luca Giorgi Pietro Matracchi

pagina a fronte | opposite page In primo piano la sommità della torre Ardinghelli Nord con dietro, da sinistra, le Torri Salvucci, Pettini, Chigi e Rognosa. In the foreground the summit of the North Ardinghelli tower and behind, from the left, the Salvucci, Pettini, Chigi and Rognosa towers.

Il rilievo delle torri di San Gimignano poneva problemi operati-

The survey of the San Gimignano towers posed very specific op-

vi del tutto particolari, dovuti alla difficoltà di collegare i differenti

erational problems due to the difficulty of connecting the differ-

livelli di ciascuna torre, soprattutto nelle parti emergenti dalle co-

ent levels of each tower, above all in the parts emerging from the

perture, dotate di un numero molto limitato di finestre, che non

rooftops which had a very limited number of windows and which,

consentivano oltretutto quasi mai affacci all’esterno. Non meno

moreover, hardly ever permitted views of the outside. The condi-

complessa risultava la condizione delle torri sotto il profilo dell’u-

tion of the towers in terms of use was no less complex in that they

so, essendo frazionate in autonome unità immobiliari riconduci-

are split into independent property units usually belonging to dif-

bili solitamente a differenti proprietà, salvo le torri Ardinghelli e

ferent owners, except for the Ardinghelli towers and the Rognosa

la torre Rognosa tutte nella disponibilità del comune.

tower which are managed by the municipality.

Il supporto del comune di San Gimignano è stato fondamenta-

The support of the town council of San Gimignano was funda-

le per ottenere l’accesso alle torri, complessivamente quattordici,

mental in obtaining access to the towers, numbering fourteen in

negato soltanto in una limitata porzione di una torre. Permaneva-

total, which was only denied for a limited section of a tower. There

no le difficoltà logistiche legate ai tempi degli accessi dettati dalle

were still logistical difficulties linked to the access times, dictated

differenti proprietà, piuttosto che dalle esigenze della ricerca. Per

by the different owners rather than research requirements. It was

quanto riguarda le torri Pettini e Rognosa, le parti più alte sono

not possible to reach the highest parts of the Pettini and Rognosa

risultate irraggiungibili per le modalità d’ingresso non sufficien-

towers as the method of entry was not safe enough or prevented by

temente sicure o impedite da varchi bloccati. Non è stata presa

blocked openings. The Grossa tower, owned by the municipality,

in considerazione la torre Grossa, di proprietà comunale, poiché

was not taken into consideration as it was the only one that had al-

era l’unica già oggetto di studi specifici concernenti la storia del-

ready undergone specific studies on its construction history, a sur-

la costruzione, il rilievo e la verifica strutturale (Ceccarini, 1978;

vey and structural assessment (Ceccarini, 1978; Taddei, Corazzi

Taddei, Corazzi e Petrini, 1997; Bartoli, Mennucci, 1999; Bartoli,

e Petrini, 1997; Bartoli, Mennucci, 1999; Bartoli, Spinelli, 2003;

Spinelli, 2003; Bartoli, Betti e Tordini, 2007).

Bartoli, Betti & Tordini, 2007).

Il comune di San Gimignano ha messo a disposizione il materiale

The town council of San Gimignano provided the documentary

documentario in suo possesso di ciascuna torre, prodotto nel con-

material in its possession on each tower, produced in the context

testo di richieste di autorizzazioni per attività edilizia. Ulteriori di-

of authorisation requests for building work. Further drawings and

segni e fotografie inerenti alla torre della Propositura e al Campa-

photographs relating to the Propositura tower and the Bell tower of

nile della Collegiata sono stati forniti dall’architetto Sergio Mo-

the Collegiate Church were provided by the architect Sergio Mo-

rieri. Tali documenti risultavano frammentari e accompagnati da

rieri. These documents were fragmentary and accompanied by

rilievi non idonei allo svolgimento di una ricerca scientifica, che

surveys that were not fit for conducting scientific research, which

rendeva necessaria un’apposita campagna di rilevamento. Soltan-

required a specific survey campaign. In the sole case of the Cop-


to nel caso della torre Coppi-Campatelli, su concessione del FAI

pi-Campatelli tower, courtesy of FAI (“Fondo Ambiente Italiano”

(“Fondo Ambiente Italiano”) ente proprietario dell’edificio, so-

— Italian Environmental Fund) which owns the building, surveys

no stati utilizzati rilievi dell’architetto Andrea Rossi, poi integra-

by the architect Andrea Rossi were used and then supplemented

ti delle parti mancanti ai livelli del negozio e alla base della torre.

by the missing parts at shop level and at the base of the tower.

Compiute le indagini e le ricognizioni preliminari è stata pro-

Once the preliminary investigations and inspections were com-

gettata l’attività di rilievo, basandola su due differenti metodolo-

plete, the survey activities were planned based on two different

gie di lavoro che si sarebbero integrate. Per le parti interne si è

working methods that would be integrated. For the interiors, the

previsto l’utilizzo di strumentazioni di misura tradizionali (livel-

use of traditional measuring instruments was planned (laser lev-

lo laser, distanziometro laser ecc.), con acquisizione diretta del-

el, laser distance meter, etc.), with the direct acquisition of the

le singole misure necessarie alla restituzione di piante e sezioni

individual measurements necessary to render plans and sections

di ogni vano; per il rilievo dell’esterno, difficilmente misurabile

of each room; for the external survey, topographic surveys were

con metodologie tradizionali, si è fatto ricorso al rilevamento to-

used in combination with laser scanning due to the difficulty of

pografico coniugato allo scanner laser. Le parti comuni alle diffe-

taking measurements using traditional methods. The parts com-

renti modalità operative, solitamente costituite dalle finestre del-

mon to the different operating methods, usually the windows of

le facciate, hanno consentito di aggregare i dati di rilievo per otte-

the façades, made it possible to aggregate the relevant data to ob-

nere di ciascuna torre dettagliate piante di tutti i livelli, compren-

tain detailed plans of all levels for each tower, including exter-

sive dei profili esterni delle parti emergenti dalle coperture, e se-

nal profiles of the sections emerging from the rooftops and overall

zioni complessive longitudinali e trasversali. In alcune torri, lad-

longitudinal and cross sections. In some towers, where it was pos-

dove possibile o ritenuto particolarmente significativo, le piante

sible or deemed particular significant, the plans were extended to

sono state estese all’immediato intorno, per definire con maggio-

the immediate surroundings in order to define the construction

re chiarezza le relazioni costruttive e architettoniche con gli edi-

and architectural relationships with the adjacent buildings with

fici adiacenti.

greater clarity.

L’attività di rilievo ha prodotto complessivamente la restituzione

The survey overall produced renderings of 106 plans, as regards

di 106 piante, concernenti le singole torri, oppure torri con il con-

the individual towers, or towers within the context, while in the

testo, mentre nel caso delle torri abbinate degli Ardinghelli e dei

case of the Ardinghelli and Salvucci twin towers the plans of the

Salvucci le piante dei livelli abitativi comprendono entrambe le

residential levels include both towers. 28 sections were also pro-


introduzione alle monografie delle torri | introduction to the monographs of the towers • luca giorgi, pietro matracchi

Planimetria di San Gimignano con l’indicazione della posizione della torre Grossa (verde) e delle quattordici torri studiate (rosso). Plan of San Gimignano indicating the position of the Grossa tower (green) and the fourteen towers studied (red). pagina a fronte | opposite page Schema del rilievo laserscan delle torri Ardinghelli, con foto, nuvola di punti in due differenti viste e profili esterni dei corpi di fabbrica del complesso (a sinistra) e il rilievo laserscan delle torri Salvucci in bassa e alta risoluzione (a destra). Image from the laser scan survey of the Ardinghelli towers, with a photo, a cloud of points in two different views and external profiles of the building complex (left) and the laserscan survey of the Salvucci towers in low and high resolution (right).

torri. Sono state inoltre rappresentate 28 sezioni, solitamente le sezioni longitudinale e trasversale di ciascuna torre, ma nel caso delle Ardinghelli e delle Salvucci è stato possibile eseguire sezioni che intercettano entrambe le torri. Piante e sezioni sono state redatte con un livello di dettaglio pertinente alla scala 1:50. Si aggiungono 4 prospetti e dal rilievo laser scanning sono stati inoltre elaborati 3D wireframe model dei profili esterni delle torri, con indicata la posizione delle aperture delle facciate. Tale attività ha riguardato le seguenti torri, richiamate con la denominazione oggi comunemente nota: 1. Torre Ardinghelli nord 2. Torre Ardinghelli sud 3. Torre Becci

duced, usually the longitudinal and cross sections of each tower,

4. Campanile della Collegiata

but in the case of the Ardinghelli and Salvucci towers it was pos-

5. Torre Cantagalli

sible to produce sections that include both towers. The plans and

6. Torre Chigi

sections were produced with a level of detail pertaining to a 1:50

7. Torre Coppi-Campatelli

scale. In addition, 4 elevations were produced and 3D wireframe

8. Torre Cugnanesi

models based on the laser scanning survey of the external profiles

9. Torre del Diavolo

of the tower were also developed, indicating the position of the

10. Torre Pettini

openings on the façade. These activities concerned the following

11. Torre della Propositura

towers, as they are commonly known today:

12. Torre Rognosa

1. North Ardinghelli Tower

13. Torre Salvucci nord

2. South Ardinghelli Tower

14. Torre Salvucci sud

3. Becci Tower

Per ragioni logistiche, le attività di rilevamento hanno avuto ini-

4. Bell tower of the Collegiate Church

zio dalle torri più facilmente accessibili, ossia le Ardinghelli di

5. Cantagalli Tower

proprietà comunale e le torri Salvucci, dove i proprietari garanti-

6. Chigi Tower

vano ogni necessità operativa.

7. Coppi-Campatelli Tower

La rapidità della strumentazione impiegata, il laser scanner di-

8. Cugnanesi Tower

stanziometrico a differenza di fase HDS6000 (Leica Geosystems),

9. Diavolo Tower

103


104

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page Rappresentazione tridimensionale, ricavata da scansione laser, e foto delle torri Salvucci, Becci e Ardinghelli. 3D representations obtained from the laser scanner, and photos of the Salvucci, Becci and Ardinghelli towers.

ha consentito di raccogliere in maniera automatica grandi quanti-

10. Pettini Tower

tà di dati in tempi di acquisizione ridotti pur producendo una de-

11. Propositura Tower

scrizione completa e dettagliata dell’oggetto indagato. Nondime-

12. Rognosa Tower

no si rendeva necessaria inizialmente una verifica dell’imposta-

13. North Salvucci Tower

zione degli strumenti. Così, sulle torri Salvucci sono state com-

14. South Salvucci Tower

piute alcune prove di acquisizione a differente risoluzione per

For logistical reasons, the survey activities started with the towers

calibrare quella più adeguata al raggiungimento degli obbiettivi

that were easiest to access, namely the Ardinghelli towers owned

prefissati, tenendo presente in particolare che la densità dei punti

by the municipality and the Salvucci towers where the owners

varia con la distanza e con l’inclinazione della superficie da rile-

guaranteed all operational requirements would be met.

vare rispetto alla posizione dello strumento. Per le parti basse, fino

The speed of the instrumentation used, the HDS6000 phase-

alla distanza di 25 m, è stata scelta una risoluzione media, con mi-

based distance laser scanner (Leica Geosystems), enabled the au-

surazioni a intervalli di 30 mm; per le parti più elevate delle tor-

tomatic collection of large quantities of data in a short time all the

ri sono stati valutati due livelli di risoluzione, 020/50 mm e 12/15

while producing a complete and detailed description of the ob-

mm, tenendo conto della maggiore distanza e dei differenti ango-

ject investigated. Nevertheless, it was initially necessary to check

li di incidenza del raggio laser sulla superficie delle torri.

the instrument settings. For the Salvucci towers some acquisition

Per le Salvucci sono state eseguite 9 scansioni da postazioni diffe-

tests at different resolutions were carried out to calibrate the most

renti per avere una documentazione esaustiva di tutti i prospetti

suitable one to achieve the set objectives, in particular bearing in

di tali torri. Sulla scena sono stati disposti 20 target cartacei neces-

mind that the density of the points varies with the distance and in-

sari al successivo allineamento in un unico sistema di riferimen-

clination of the surface to be surveyed with respect to the position

to. Oltre all’informazione geometrica, per ogni punto rilevato, è

of the instrument. An average resolution was chosen for the low-

stata registrata anche l’intensità del segnale riflesso, funzione del-

er parts up to a distance of 25 m, with measurements taken at 30

le caratteristiche della superficie indagata. Questo dato può esse-

mm intervals; for the higher parts of the tower two resolution lev-

re visualizzato in scala di grigi o in falsi colori, agevolando in mo-

els were assessed, 020/50 mm and 12/15 mm, taking into account

do significativo l’interpretazione dei dati rilevati.

the greater distance and the different angles of incidence of the la-

Le torri complessivamente hanno richiesto la realizzazione di 41

ser beam on the surface of the towers.

scansioni da postazioni differenti, compiute dal luglio 2011 a ot-

9 scans were produced for the Salvucci towers from different posi-

tobre 2012. Il rilievo diretto degli ambienti interni si è rivelato par-

tions in order to obtain comprehensive documentation of all ele-

ticolarmente complesso nelle modalità e nei tempi in quanto, es-

vations of these towers. 20 paper targets were placed on site which

sendo prevalentemente subordinato alla disponibilità e alla pre-

were necessary for subsequent alignment in a single reference

senza dei proprietari, è risultata difficilmente programmabile e

system. In addition to the geometric information, for each point

ha richiesto innumerevoli sopralluoghi; nondimeno questa atti-

detected, the intensity of the reflected signal was also recorded

vità di acquisizione delle misurazioni ha avuto inizio nel febbra-

based on the characteristics of the investigated surface. This data

io 2011 e si è conclusa nel novembre 2013. Ha fatto poi seguito

can be viewed in grey scale or in false colours, significantly facili-

un lungo lavoro di elaborazione dei dati metrici ottenuti sul cam-

tating the interpretation of the data collected.

po al fine di ottenere piante e sezioni delle torri. I rilievi degli am-

Overall the towers required 41 scans from different positions, car-


introduzione alle monografie delle torri | introduction to the monographs of the towers • luca giorgi, pietro matracchi

bienti interni sono stati eseguiti con la collaborazione degli archi-

ried out between July 2011 and October 2012. The direct sur-

tetti Francesca Venturini e Francesca Zanetti; mentre il rilievo la-

vey of the interior rooms turned out to be particularly complex in

ser scanner è stato realizzato dagli architetti Alessia Nobile e Na-

terms of procedures and timing in that access to them chiefly re-

dia Guardini, del Laboratorio di Geomatica per la Conservazio-

lies on the availability and presence of the owners, making plan-

ne, dell’Università di Firenze, diretto dalla professoressa Grazia

ning difficult and requiring countless inspections; nonetheless,

Tucci.

the measurement acquisition started in February 2011 and was

Nelle monografie che seguono, sulla base dello studio dei rilievi

completed in November 2013. It was then followed by lengthy

compiuti e delle informazioni ottenute dalle osservazioni dirette

processing of the metric data obtained in the field in order to pro-

dei manufatti architettonici, elaborando anche specifiche tavole

duce plans and sections of the towers. The surveys of the interi-

tematiche, di ogni torre sono stati messi in luce i caratteri archi-

or rooms were carried out with the collaboration of the architects

tettonici, le trasformazioni, l’estensione delle demolizioni avve-

Francesca Venturini and Francesca Zanetti; while the laser scan-

nute nel tempo e gli eventuali restauri. Sono state esaminate le

ner survey was conducted by the architects Alessia Nobile and

peculiarità degli apparecchi murari, sottolineandone i materia-

Nadia Guardini from the Laboratory of Geomatics for Conser-

li, le tecniche di esecuzione, gli elementi di persistenza nei can-

vation of Florence University, directed by professor Grazia Tucci.

tieri delle torri. Di alcune di esse si sono segnalate e localizzate le

In the following monographs, based on a study of the surveys and

maggiori deformazioni nei piani verticale e orizzontale, nonché

the information obtained from direct observations of the architec-

i maggiori fenomeni fessurativi osservati. Ciascuno dei contribu-

tural structures, also preparing specific thematic tables, for each

ti sulle torri comprende infine il completo apparato dei rilievi ese-

tower the architectural characteristics, transformations, extent

guiti e tabelle riassuntive dei principali dati dimensionali: altezze

of the demolitions that occurred over time and any restorations

complessive, lunghezza dei lati e spessore dei muri.

have been highlighted. The distinctive features of the wall structures were examined, pointing out the materials, execution techniques and recurring elements in the building phases of the towers. For some, the greatest deformations in the vertical and horizontal planes have been marked and localized, as well as the major cracks observed. Each contribution on the towers concludes with the complete set of surveys carried out and tables summarising the main dimensions: overall height, side lengths and wall thicknesses.

105


torri ardinghelli | ardinghelli towers Luca Giorgi pagina a fronte | opposite page Fronte delle torri Ardinghelli su piazza della Cisterna. Façade of the Ardinghelli towers on Piazza della Cisterna.

Le torri Ardinghelli sono accorpate nell’isolato che delimita a oc-

The Ardinghelli towers are incorporated into the block delimit-

cidente piazza della Cisterna, alla quale esse si affacciano con il

ing Piazza della Cisterna to the west, which they overlook on their

lato a levante. Nello spazio che divide le torri, largo poco più di

east side. The interposed space dividing the towers, which is just

quattro metri, si frappongono ambienti articolati in quattro pia-

over four metres wide, is divided into four levels. The rooms on

ni. I vani del piano terreno e del piano primo delle torri sono og-

the ground and first floor are now part of a pharmacy which has its

gi parte di una farmacia con ingresso dalla piazza, mentre ai piani

entrance on the square, while the upper floors are accessed from

superiori l’accesso avviene dai locali del palazzo Comunale, cui

the rooms of the municipal building, into which both towers are

ambedue le torri sono completamente integrate.

fully incorporated.

La famiglia Ardinghelli è attestata dalla seconda metà del XII se-

The Ardinghelli family appears in records from the second half of

colo ed ebbe un ruolo rilevante nei ranghi della magistratura del

the 12th century and played an important role in the ranks of the

comune di San Gimignano già dal 1208, allorché Bonaccorso

magistracy of the municipality of San Gimignano as early as 1208,

Ardinghelli fu console (Fiumi, 1961, pp. 234-235). Altre attività

when Bonaccorso Ardinghelli was consul (Fiumi, 1961, pp. 234-

svolte da membri della famiglia per il comune sono testimoniate

235). Other municipal matters in which members of the family

nel 1231 (Muzzi, 2008, p. 374).

were involved were recorded in 1231 (Muzzi, 2008, p. 374).

Il palazzo e la torre Ardinghelli nord sono attestati nel 1199, men-

The Ardinghelli palace and north tower were documented in

tre la torre Ardinghelli sud apparteneva in origine ai Pellari (Vichi

1199, while the south Ardinghelli tower originally belonged to

Imberciadori, 1997, p. 93; Muzzi, 2008, pp. 375, 506) ed è docu-

the Pellari family (Vichi Imberciadori, 1997, p. 93; Muzzi, 2008,

mentata dal 1237 (Fiumi, 1961, pp. 153, 269-270). Del palazzo

pp. 375, 506) and is documented from 1237 (Fiumi, 1961, pp.

degli Ardinghelli si ha notizia anche nel 1228 e in un atto notarile

153, 269-270). The Ardinghelli was mentioned in 1228 and in

del 1251 (Mori, 2013, p. 156, nota 6). Il progetto che prevedeva la

a notary deed dated 1251 (Mori, 2013, p. 156, note 6). The pro-

costruzione di un ponte ad unire le due torri, approvato nel 1287,

ject that included the construction of a bridge to join the two tow-

suggerisce che a tale data la torre dei Pellari fosse già stata acquisi-

ers, approved in 1287, suggests that the Ardinghelli had already

ta dagli Ardinghelli (Vichi Imberciadori, 1997, p. 93).

acquired the tower from the Pellari by that date (Vichi Imberci-

Nel XIII secolo, prima che a partire dal 1288 si avviasse la costru-

adori, 1997, p. 93).

zione del palazzo comunale, le proprietà degli Ardinghelli costi-

In the 13th century, before construction of the municipal build-

tuite dal palazzo con torri, ubicate nell’area fra piazza della Ci-

ing started in 1288, the Ardinghelli properties comprising the pal-

sterna e piazza del Duomo, erano fra quelle utilizzate per tenere

ace with towers, located in the area between Piazza della Cister-

le assemblee del Consiglio del Popolo (Vichi Imberciadori, 1980,

na and Piazza del Duomo, were among those used to hold Peo-

p. 39), per le quali fino ad allora assunsero la funzione di sedi tem-

ple’s Council meetings (Vichi Imberciadori, 1980, p. 39); until

poranee anche i palazzi privati dei Mantellini, dei Paltoncini, ol-

then the private palaces of the Mantellini and Paltoncini families,


108

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

non rilevato

Livello 6 0

1

2

3

4

5m

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

manca scala

Livello 3 N

Livello 2 Livello 5

Livello 1 Piazza della Cisterna

Livello 4


torri ardinghelli | ardinghelli towers • luca giorgi

pagina a fronte | opposite page Pianta delle torri e degli ambienti adiacenti ai diversi livelli. Plans of the towers and adjacent rooms at various levels.

tre al coro della pieve; ma si fece ricorso anche a spazi all’aperto.

and the choir of the parish church, were also used as temporary

Il comune aveva acquistato nel 1223 una casa nella contrada di

locations, but outdoor spaces were also used. In 1223 the town

Quercecchio che evidentemente si rivelò insufficiente per riuni-

council acquired a house in the Quercecchio district which clear-

re il consiglio (Ceccarini, 1978, p. 13; Pecori, 1853, p. 563). Nel

ly turned out to be unsatisfactory to convene the council (Cecca-

1248 le torri degli Ardinghelli sono annoverate fra le più impor-

rini, 1978, p. 13; Pecori, 1853, p. 563). In 1248 the Ardinghelli

tanti della città (Fiumi, 1983, p. 118).

towers were counted among the most important in the town (Fiu-

Le aree acquisite per erigere l’attuale palazzo comunale confinava-

mi, 1983, p. 118).

no a est con il palazzo degli Ardinghelli (Ceccarini, 1978, pp. 6-7,

The areas acquired on which to build the current municipal

9-10, 17-18; Pecori, 1853, p. 577-578), che a seguito dell’esilio di

building bordered the Ardinghelli palace on the east side (Cecca-

tale famiglia nel 1338 iniziò ad essere acquistato e inglobato dallo

rini, 1978, pp. 6-7, 9-10, 17-18; Pecori, 1853, p. 577-578); after the

stesso palazzo del comune (Ceccarini, 1978, pp. 19, 33; Vichi Im-

family was exiled in 1338 it began to be acquired and incorporat-

berciadori, 1980, p. 42). La decadenza della famiglia Ardinghelli

ed into the municipal building itself (Ceccarini, 1978, pp. 19, 33;

ebbe inizio con l’acuirsi degli scontri con i Salvucci, che raggiun-

Vichi Imberciadori, 1980, p. 42). The decline of the Ardinghelli

sero l’apice nel 1352 con la decapitazione di Rossellino e Prime-

family started with the escalation of clashes with the Salvucci fam-

rano Ardinghelli (Fiumi, 1961, p. 235; Pecori, 1853, pp. 169-170).

ily, which came to a climax in 1352 with the decapitation of Ros-

Le attuali torri Ardinghelli e il contesto in cui esse si collocano

sellino and Primerano Ardinghelli (Fiumi, 1961, p. 235; Pecori,

sono il frutto di un lungo e complesso processo di modificazio-

1853, pp. 169-170).

ne che sicuramente fu avviato con gli adattamenti resisi necessari

The Ardinghelli towers we see today and their present-day context

per accorparle al palazzo comunale e, come vedremo, si concluse

are the result of a long and complex alteration process which cer-

con gli interventi del quarto decennio del XX secolo.

tainly started with the adaptations required to incorporate it into the municipal building and, as we will see, it concluded with the

Torre Ardinghelli nord

works carried out in the fourth decade of the 20th century.

La torre nord al piano terra ha il fianco meridionale spesso circa 135 cm e quello settentrionale di 140 cm; ad essi si frappone un

North Ardinghelli Tower

vano largo appena 150 cm. Ai due livelli superiori risultano con-

On the ground floor of the tower, the south wall is approximately

fermate le stesse dimensioni, considerando al piano secondo la

135 cm thick and the north wall 140 cm; between them is a room

parte alta dell’ambiente, più prossima all’imposta della volta; più

150 cm wide. The same dimensions are confirmed on the two

sotto infatti, le piante e la sezione trasversale della torre evidenzia-

levels above, considering on the second floor the top part of the

no palesi scassi eseguiti in entrambi i fianchi (nel lato nord per la

room closest to the springer of the vault; lower down, in fact, the

profondità di 55 cm e nell’altro di 35 cm), per ricavare un vano di

plans and cross section of the tower show clear recesses made on

maggiore ampiezza. Considerando le dimensioni planimetriche

both sides (on the north side for a depth of 55 cm and on the oth-

esterne, la facciata della torre ha la larghezza di 4,32 m, il fianco

er side 35 cm), to make the room wider. Considering the exter-

nord visibile all’interno della loggia è largo 5,60 m. La pianta del-

nal dimensions of the plan, the façade of the tower is 4.32 m wide,

la torre non è perfettamente rettangolare, ha una conformazione

and the north side visible from inside the loggia is 5.60 m wide.

sbieca che sembra dettata dagli allineamenti della facciata alla

The plan of the tower is not perfectly rectangular: it is slanted and

109


110

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Pianta del 1894 del piano terreno delle torri Ardinghelli e di palazzo Giusti con le trasformazioni previste per la realizzazione della Loggia su piazza Duomo. Molti lavori, come ad esempio la scala prevista all’interno della torre Sud, non furono eseguiti. Plan dated 1894 of the ground floor of the Ardinghelli towers and Palazzo Giusti with the transformations planned for the creation of the Loggia on Piazza Duomo. Many works, for example the staircase planned inside the south tower, were not carried out (Giovetti, 2006, p. 111).

piazza e del fianco alla via principale del Castello, cancellata dalla realizzazione dell’attuale palazzo Comunale e di piazza Duomo, che saliva dal Castello del Vescovo fino alla Rocca di Montestaffoli (Ceccarini, 1978, pp. 43-44; Giomi, 1980, pp. 37-38; Vichi Imberciadori, 1997, p. 71). La sezione longitudinale mette in luce ai piani primo (ma sul solo lato della piazza), secondo e terzo lo spessore delle pareti est e ovest della torre, in cui si aprono finestre e porte, che è di circa

this seems to be dictated by the alignment of the façade with the

135 cm, analogo a quello dei fianchi. Al piano terra il vano inter-

square and the side with the main Via del Castello, which was

no della torre si differenzia estendendosi quasi all’intera profondi-

done away with when the current municipal building and cathe-

tà della torre, salvo la sottile parete sulla piazza, dove si apre una

dral square were built and rose from the Bishop’s Castle up to the

porta con inconsueti sguinci asimmetrici. Risulta singolare anche

Rocca di Montestaffoli (Ceccarini, 1978, pp. 43-44; Giomi, 1980,

la conformazione della volta del piano terra: è estesa a una parte

pp. 37-38; Vichi Imberciadori, 1997, p. 71).

limitata del vano e ha un intradosso costituito da una spezzata

The longitudinal section, on the first floor (but only on the piaz-

di tre generatrici di differente inclinazione. Così si ha uno spes-

za side), and the second and third floors, highlights the thickness

sore della volta a botte ribassata continuamente variabile, da un

of the east and west walls of the tower, in which there are windows

minimo di 27 cm a un massimo di 96 cm, e con raccordi sbiechi

and doors, of around 135 cm, similar to that of the side walls. On

tra i differenti tratti difficilmente spiegabili ipotizzandone una co-

the ground floor the room inside the tower differs as it extends for

struzione coeva alla torre. Va ancora aggiunto che tra gli intrados-

almost the entire length of the tower, except for a thin wall on the

si dei due tratti di volta più interni non vi è completa continuità.

square where the door has unusual asymmetrical splayed jambs.

A questo livello non si ha la possibilità di osservare gli apparecchi

The conformation of the vault on the ground floor is also unique:

murari, in quanto le pareti sono intonacate, mentre quella a nord

it covers a limited part of the room and its intrados is fragmented

è quasi completamente rivestita di cartongesso. Nondimeno, al-

generating three different inclinations. This means the thickness

la luce di quanto osservato in molte altre torri di San Gimignano,

of the segmented barrel vault various continuously, from a mini-

la conformazione di questo ambiente farebbe pensare al possibi-

mum of 27 cm to a maximum of 96 cm, and between the different

le ampliamento del vano interno con lo smantellamento delle pa-

sections there are slanted connections that are difficult to explain,

reti est e ovest. Un’interessante pianta del 1894 mostra, al piano

suggesting construction coeval to the tower. It should also be add-

terra della torre Ardinghelli nord, due aperture nei fianchi realiz-

ed that there is not complete continuity between the intradoses of

zate in breccia a ridosso della facciata, delle quali sopravvive sol-

the two more internal sections of the vault.

tanto quella del lato meridionale; si tratta di porte eseguite con-

At this level it is not possible to observe the wall structures as the

testualmente, o in seguito, all’ampliamento del vano della torre.

walls are plastered, while the north one is almost fully clad with

Ma riguardo alle trasformazioni del piano terra ulteriori elementi

plasterboard. Nevertheless, in light of what was observed in many

si traggono dall’analisi del vano al livello superiore.

other towers of San Gimignano, the shape of this room suggests


torri ardinghelli | ardinghelli towers • luca giorgi

Torre Nord

Sezione trasversale delle due torri rivolta verso piazza della Cisterna che mostra l’altissimo vano nel corpo centrale, corrispondente a quello di due livelli delle torri adiacenti, e i collegamenti aperti nei piani superiori fra i vani centrali e l’interno della torre Sud. Cross section of the two towers facing Piazza della Cisterna showing the very tall room in the central body, corresponding to that of two levels of the adjacent towers, and the connections opened in the floors above between the central rooms and the inside of the south tower.

A A

Torre Sud

Livello 5

Livello 4

Livello 3

Livello 2

Livello 1

0

1

2

3

4

5m

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

111


torri ardinghelli | ardinghelli towers • luca giorgi

Particolare della fronte orientale della torre Nord al secondo livello: l’originaria muratura è stata in gran parte scalpellata e coperta da intonaco, mentre il paramento lapideo originario superstite è a vista. Detail of the east face of the north tower at the second level: the original wall was largely chiselled and covered with plaster, while the surviving original stone facing is visible. pagina a fronte | opposite page Sopra: Angolo nord-orientale della torre Nord con in alto il nuovo peduccio inserito nel muro per consentire la realizzazione della volta della Loggia (sinistra) e spigolo nord-occidentale della torre che crea un piccolo risalto nella parete della Loggia (destra); la muratura adiacente presenta un apparecchio murario lapideo simile a quello della torre nella parte bassa e apparecchio laterizio nella zona superiore. Sotto: In entrambi gli sguinci della finestra al secondo livello della torre nord, una lesione oggi sigillata si era aperta nei conci di travertino. Nell’immagine a destra l’apparecchio murario con conci in calcare a lavorazione molto semplificata rispetto all’accurato apparecchio in travertino dell’imbotte della finestra. Above: North-east corner of the north tower. At the top the new corbel inserted into the wall so that the vault of the Loggia could be constructed (left) and North-west corner of the tower which creates a small projection in the wall of the Loggia (right); the adjacent wall has a stone structure similar to that of the lower part of the tower and a brick structure in the upper part. Below: In both the recesses of the second-level window of the north tower, a crack that has now been sealed which appeared in the travertine ashlars. In the image on the right the wall structure with limestone ashlars is worked very simply compared to the precise travertine structure of the recess of the window.

Al piano primo si hanno fianchi con paramento a vista caratterizzato da conci in calcare cavernoso lavorati in modo piuttosto grossolano. La finestra verso la piazza ha sguinci con conci perfettamente squadrati e posti in continuità con quelli della facciata;

the interior room may have been expanded by dismantling the

ma in tal caso la migliore lavorazione dei conci si ottenne facen-

east and west walls. An interesting plan from 1894 shows, on the

do largo impiego di travertino. Nell’angolata della torre adiacente

ground floor of the north Ardinghelli tower, two openings on the

alla loggia, è facilmente riconoscibile il passaggio dal paramento

sides created by breaching the walls close to the façade, of which

squadrato della facciata su piazza della Cisterna, alla muratura in

only the one on the south side survives; these doors were creat-

bozze irregolari del fianco nord.

ed at the same time, or after, the room inside the tower was en-

Nel lato ovest, sempre del piano primo, si ha un varco della stes-

larged. As regards the transformations on the ground floor, further

sa larghezza del vano della torre, completamente intonacato per

aspects can be deduced from the room on the level above.

una profondità corrispondente allo spessore murario degli altri la-

On the ground floor the sides have exposed facings featuring cav-

ti. Nella parte bassa del lato settentrionale, l’alterazione dell’in-

ernous limestone ashlars worked rather roughly. The window

tonaco consente di osservare una porzione di muratura, parzial-

overlooking the square has splayed jambs with perfectly squared

mente rimaneggiata da una traccia dell’impianto elettrico, in cui

ashlars positioned in continuity with those on the façade; but in

è palese la presenza di conci scalpellati: si tratta con ogni proba-

this case the better quality processing of the ashlars was obtained

bilità di conci appartenenti allo sguincio di una apertura analo-

by making extensive use of travertine. In the corner of the tow-

ga a quella del lato sulla piazza. La stessa spalletta ha, nella par-

er adjacent to the loggia the shift from the squared facing of the

te sommitale, un raccordo curvo seguito da un breve tratto verti-

façade on Piazza della Cisterna to the masonry made up of irregu-

cale, su cui si imposta la volta a botte del vano: la limitata porzio-

lar blocks on the north side is easy to recognize.

ne muraria verticale potrebbe essere un resto dell’originaria spal-

On the west side, again on the first floor, there is an opening the

letta smantellata. A conferma di questo si osserva che l’intonaco

same width as the tower room, completely plastered for a depth

della breccia risvolta per un breve tratto sul lato esterno ovest del-

corresponding to the wall thickness of the other sides. On the low-

la torre, in modo di nascondere lo smantellamento della muratu-

er part of the north side, the alteration of the plaster means we can

113


114

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Sezioni longitudinali delle due torri. All’interno della torre Nord è ben visibile, nella parte più alta, lo scortecciamento interno e il successivo sopralzo fatti negli anni Trenta del secolo scorso. Longitudinal sections of the two towers. Inside the north tower, in the topmost part, the internal scraping and the subsequent raising carried out in the 1930s are clearly visible.

C

B

C

B

Sezione BB Torre Nord

Livello 7

pagina a fronte | opposite page Particolare della fronte della torre Nord su piazza della Cisterna con le finestre del secondo, terzo e quarto livello. Detail of the face of the north tower on Piazza della Cisterna with the windows of the second, third and fourth levels.

Sezione CC Torre Sud Livello 6

Livello 5

Livello 4

Livello 3

Livello 2

Livello 1 Piazza della Cisterna

0

1

2

3

Piazza della Cisterna

4

5m

L. Giorgi, P. Matracchi 2018


torri ardinghelli | ardinghelli towers • luca giorgi

115


116

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Sopra: Imposta della piattabanda della porta della torre Nord su piazza della Cisterna. Il concio su cui la piattabanda poggia appare inserito posteriormente e altri rimaneggiamenti sono visibili nel piedritto. Sotto: Particolari delle piattabande falcate delle finestre del secondo e terzo piano. Ad ambedue i livelli i conci laterali, profondamente inseriti nella muratura, appaiono rilavorati per realizzare l’appoggio delle piattabande. Above: Springer of the jack arch above the door of the north tower on Piazza della Cisterna. The ashlar on which the jack arch rests appears to have been inserted later and other renovations are visible in the pier. Below: Details of the Florentine jack arch of the windows on the second and third floors. On both levels the side ashlars, deeply embedded in the masonry, appear to have been reworked to create the support for the jack arch. pagina a fronte | opposite page Scarpa alla base della fronte orientale della torre Nord, tagliata per l’inserimento della porta. A sinistra il capochiave di una delle due catene presenti nella torre a questa quota. Retaining wall at the base of the east face of the north tower, cut to insert the door. On the left the anchor bar of one of the two chains found in the tower at this height.

observe a section of the wall, partly restructured by a chase for the wiring system in which the presence of chiselled ashlars is clear: in all likelihood these were ashlars belonging to the embrasure of an opening similar to the one on the Piazza side. The top part of this same jamb has a curved connection followed by a short vertical stretch, on which the barrel vault of the room is set: the limited vertical section of the wall could be the remains of the original demolished jamb. To confirm this it can be observed that the plastering of the breach extends for a short stretch around the external west side of the tower so as to hide the demolished masonry: at the edge of the plasterwork there is in fact a section of stone ashlars of extremely limited width, which can be explained as the remains of a demolition. In a similar fashion to the façade, here the external facing is constructed with more accurately squared ashlars than those on the side facings. Inside the loggia, the rear corner of the tower seems to confirm more extensive use of travertine on the external west side. Again in the first floor room, the top part of stone wall on the north side has a section reconstructed with bricks as wide as the breach on the floor above; on the opposite south side bricks have been used in the central part of the wall: these transformations were perhaps linked to the demolishing of the side on the upper level. In the first floor room, the ashlars on the sides are visible up to a height of 30 cm below the current floor level; while the chis-


torri ardinghelli | ardinghelli towers • luca giorgi

ra: a margine dell’intonaco si ha infatti una porzione di concio lapideo di larghezza estremamente limitata, che si giustifica come resto di una demolizione. Analogamente alla facciata, si ha qui un paramento esterno costruito con conci squadrati più accuratamente rispetto ai paramenti dei fianchi. All’interno della loggia, l’angolata posteriore della torre sembra confermare un più esteso utilizzo di travertino nel lato esterno ovest. Sempre nell’ambiente al piano primo, la parete in pietrame del lato settentrionale ha nella parte sommitale un rifacimento in mattoni largo quanto la breccia nel piano superiore; nel lato opposto a sud si hanno laterizi nella zona centrale della muratura: si tratta di trasformazioni forse legate allo smantellamento dei fianco del livello superiore. Nel vano al piano primo, i conci dei fianchi sono visibili fino a una quota inferiore di 30 cm rispetto all’attuale piano di calpestio; mentre i conci scalpellati dell’apertura del lato ovest, assumendo lo stesso riferimento, testimoniano l’esistenza di un’apertura almeno fino a una quota più bassa di 60 cm. A fronte di simili livelli, risulta evidente che l’attuale singolare sistema voltato del piano terra è stato eseguito in un secondo tempo e probabilmente a più

elled ashlars of the opening on the west side, taking the same ref-

riprese. Inoltre, considerata nella parete occidentale l’esistenza di

erence, evidence the existence of an opening at least up to a lev-

aperture dotate di spallette dal piano primo al piano terzo, sembra

el 60 cm below. With respect to similar levels, it is clear that the

del tutto verosimile che anche l’attuale varco al piano terra, largo

current unique vaulted system of the ground floor was construct-

quanto il vano interno della torre, sia stato ricavato in rottura di

ed later and likely on several occasions. Moreover, considering

muro. Gli addossamenti ai lati posteriori aggiunti nel tempo na-

that on the west wall there are openings with jambs from the first

scondevano la facciata ovest della torre, non rendendo necessario

to the third floors, it seems entirely likely that the current open-

che qui le aperture ricavate in un secondo tempo fossero dimen-

ing on the ground floor, as wide as the interior room of the tower,

sionalmente uniformi a quelle originarie. Nel lato sulla piazza le

was obtained from breaching the wall. The abutments on the rear

aperture dei differenti livelli ebbero invece larghezze omogenee.

sides added over time hid the west façade of the tower, hence here

Nel lato opposto verso la piazza, sempre al piano terra, anche la

it was not necessary for the openings made later to be the same

porta sembra essere il frutto di rimaneggiamenti. È compresa, fi-

size as the original ones. On the side on the square, however, the

no a quasi metà della sua altezza, nel muro a scarpa alla base del-

openings on the different levels are the same width.

la torre e mostra spallette con conci che parrebbero inseriti in un

On the opposite side towards the square, again on the ground

secondo tempo rispetto alla muratura a scarpa. Alcuni conci di

floor, the door also seems to be the result of renovations. Up to al-

quest’ultima sono stati rilavorati per creare una parte della spal-

most half of its height is included in the retaining wall at the base

letta nel lato meridionale della porta; il concio alla base del muro

of the tower and has jambs with ashlars that seem to have been

117


118

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Piante quotate delle due torri a tutti i livelli. Measured plans of the two towers at all levels.

0

1

2

3

4

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

Livello 7

N

Livello 3

Livello 6 Livello 5

Livello 2

Livello 5

Livello 1 Piazza della Cisterna

Livello 4

Torre Nord

Livello 2

Livello 4

Livello 1 Piazza della Cisterna

Livello 3

Torre Sud

5m


torri ardinghelli | ardinghelli towers • luca giorgi

Interno del vano al terzo livello della torre Nord con i due fianchi parzialmente demoliti per ampliare il vano medesimo; la demolizione è avvenuta come di consueto tagliando il muro a filo di un ricorso murario senza inserzione di nessuna struttura di sostegno. Interior of the room at the third level of the north tower with the two sides partially demolished to expand the room itself; the demolition occurred as was customary by cutting the wall flush with a masonry course without inserting any support structure.

inserted later with respect to the retaining wall. Some ashlars of the latter have been reworked to create a part of the jamb on the south side of the door; the ashlar at the base of the retaining wall, ideally continuing the door jamb, has been chiselled up to the ground level of the square. The intermediate section of the jambs has mainly been constructed from small ashlars clearly inserted later. The same jack arch of the door implies an additional element added later due to the characteristics of the working on the a scarpa, proseguendo idealmente la spalletta della porta, è stato

stone ashlars, with particularly smooth surfaces, and the height

scalpellato fino al piano di calpestio della piazza. La parte inter-

which does not correspond to that of the adjacent rows. The dif-

media delle spallette è prevalentemente costituita da piccoli conci

ference is in fact clear with respect to the openings on the up-

palesemente inseriti in un secondo tempo. La stessa piattabanda

per levels on the tower’s façade, where there are rather wide ash-

della porta si connota come un elemento aggiunto posteriormen-

lars every two rows. Moreover, the openings on the first and sec-

te per le caratteristiche di lavorazione dei conci lapidei, con super-

ond floors have jack arches that rest on ashlars that protrude be-

ficie particolarmente allisciata, e l’altezza che non corrisponde a

yond the window opening and are deeply connected to the adja-

quella dei filari adiacenti. È infatti palese la differenza rispetto al-

cent masonry. These springers of the jack arches are in all likeli-

le aperture dei livelli superiori della facciata della torre, dove nel-

hood reworked corbels originally supporting wooden crossbeams,

le spallette si hanno ogni due filari conci di notevole larghezza.

which in turn supported the wooden floor of the interior room,

Inoltre le aperture del primo e secondo piano hanno piattabande

which were then replaced by the present-day barrel vaults. The

che appoggiano su conci aggettanti rispetto al vano della finestra

openings on the first and second floor are flanked by corbels, with

e profondamente connessi alle murature adiacenti. Queste impo-

holes above them, which supported a balcony accessed from the

ste delle piattabande sono con ogni probabilità mensole rilavora-

corresponding interior floor.

te su cui insistevano in origine travi lignee trasversali, che a loro

Again with respect to the jack arch of the entrance door on the

volta sostenevano il solaio ligneo del vano interno, poi sostituito

ground floor of the tower, the longitudinal section highlights that

dalle attuali volte a botte. Le aperture del primo e secondo piano

the vault of the corresponding room has an intrados that is lower

sono affiancate da mensole, con fori soprastanti, che sosteneva-

than it; this made the current connection between the vault and

no un balcone cui si accedeva dal corrispondente solaio interno.

the clearly repaired jack arch necessary, arising from the execu-

Ancora a proposito della piattabanda della porta di ingresso del

tion of the jack arch after the vault itself.

piano terra della torre, la sezione longitudinale mette in luce che

All the wall surfaces on the third level are plastered and it is cov-

la volta dell’ambiente corrispondente ha un intradosso più bas-

ered by a barrel vault which extends as far as inserting itself into

so di essa; ciò ha reso necessario l’attuale raccordo tra volta e piat-

the splayed jambs of the openings. The longitudinal section, at

tabanda palesemente rimediato, nascente dall’esecuzione della

the top of the niche obtained from breaking through the wall, al-

piattabanda posteriore alla volta stessa.

so highlights the irregularities caused by the fact that the breach

Il terzo livello ha tutte le superfici murarie intonacate ed è coper-

(like the one on the opposite side) was made following the bed

to da una volta a botte che si estende fino a inserirsi negli sguinci

mortar without the inclusion of additional structures. The door

119


120

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

A sinistra: Al terzo livello della torre Nord la finestra originaria è tutt’oggi presente anche sulla parete occidentale. A destra: Scorcio verso l’alto nella parte sommitale interna della torre Nord, in basso la parte scortecciata con il conglomerato a vista, in alto la fodera laterizia costruita in aderenza al paramento lapideo esterno del sopralzo (sopra). Intradosso del solaio in travi metalliche e tavelloni realizzato alla sommità della torre Nord, con tracce di infiltrazioni dalla terrazza soprastante (centro). Data 1934 incisa su un riquadro di malta distesa sulla muratura laterizia interna del sopralzo della torre (sotto). Left: At the third level of the north tower there is still an original window on the west wall. Right: Glimpse upwards inside the top part of the north tower, below the scraped part with the exposed conglomerate, above the brick facing built in adherence to the exterior stone facing of the raised part (above). Intrados of the horizontal structure of metal beams and hollow bricks created at the summit of the north tower, with traces of infiltration from the terrace above (centre). The date 1934 engraved on a square of mortar spread on the brick masonry inside the raised part of the tower (below).

delle aperture. La sezione longitudinale, alla sommità della nic-

of the same room, on both sides of the external row, has two simi-

chia ricavata in rottura di muro, mette inoltre in luce le irregola-

lar plastered protruding elements. These were probably stone cor-

rità dovute al fatto che la breccia (analogamente a quella del la-

bels that supported a wooden floor in the tower; on the opposite

to opposto) è stata eseguita a raso filare, senza poi inserire struttu-

side towards the square there are in fact similar corbels at the same

re aggiuntive. La porta dello stesso ambiente mostra su entrambi

height, then reused as the springers of the jack arches.

i lati del filo esterno due analoghi elementi aggettanti intonaca-

The room on the fourth floor, on the Piazza side and on the op-

ti. Si tratta probabilmente di mensole lapidee che sostenevano un

posite interior side, is characterised by a window covered for the


torri ardinghelli | ardinghelli towers • luca giorgi

A sinistra: Finestra originaria nel fronte orientale della torre Nord, oggi nel tratto scortecciato. A destra: Sommità del tratto scortecciato della torre Nord. È visibile la struttura metallica posta a sostegno della scala di accesso alla parte alta e la finestra originaria presente sulla facciata est. Left: Original window on the east face of the north tower, now in the scraped part. Right: Top of the scraped part of the north tower. The metal structure supporting the staircase providing access to the top part and the original window on the east façade are visible.

solaio ligneo della torre; sul lato opposto verso la piazza si hanno

full depth by a pointed barrel vault, with the facing of the intra-

infatti analoghe mensole alla medesima quota, poi riutilizzate co-

dos almost fully on view in just the opening on the west side. At

me imposte di piattebande.

the springers of the vault both have cyma recta cornices ending

Il vano al quarto piano, sul lato della piazza e su quello opposto

with a fillet. The wooden floor that delimits this room at the top

interno, è caratterizzato da una monofora coperta per l’intera pro-

should be linked to the restoration works that raised the north Ar-

fondità da una volta a botte ogivale, con paramento dell’intrados-

dinghelli tower.

so quasi completamente a vista nella sola apertura del lato ovest.

In fact, just above this floor starts a stretch of the tower that has been

Entrambe hanno all’imposta della volta cornici a gola diritta con-

scraped: the interior and exterior facings, at the top of the tower,

cluse da un listello. Il solaio ligneo che delimita in alto questo va-

were constructed with the same technique, hence the decision

no è da mettere in relazione ai lavori di restauro che hanno so-

to scrape the interior sides to reuse the ashlars in the raised part.

pralzato la torre Ardinghelli nord.

In the scraped area a window opens onto the square, at the base

Infatti appena sopra tale solaio ha inizio un tratto di torre scortec-

of which there was likely a wooden floor. It has features found in

ciata: i paramenti interni ed esterni, nella parte più alta della torre,

openings in other towers: the plan with parallel recesses, delimited

erano stati eseguiti con la stessa tecnica costruttiva, così si decise

in this case by a room 44 cm wide and 186 cm high, surmounted by

di scortecciare i lati interni per reimpiegarne i conci nel sopralzo.

transversal stone monoliths placed side by side. There is continu-

Nella zona scortecciata si apre una finestra verso la piazza, alla

ity in the rows between the facing of the intrados and the external

cui base è verosimile fosse collocato un solaio ligneo. Essa ha ca-

one of the façade; on the side of the latter, the window is crowned

ratteri comuni ad aperture di altre torri: la pianta a sguinci paral-

by a gabled lintel on rounded stone corbels. The current access to

leli, delimitanti in tal caso un varco largo 44 cm, alto 186 cm e

the scraped area was made by breaching the wall and is placed at

sormontato da monoliti lapidei trasversali affiancati l’uno all’al-

a level dictated by the adjacent municipal rooms. This area was

tro. Vi è continuità di filari fra il paramento dell’imbotte e quel-

originally accessed directly from the lower rooms of the tower.

lo esterno della facciata; sul lato di quest’ultima, la finestra è coro-

The sections very clearly highlight the extent of the demolition,

nata da architrave a cuspide su mensole lapidee arrotondate. L’at-

carried out in a part of the tower 7.00 m high, and of the raised

tuale accesso alla zona scortecciata è stato eseguito in rottura di

section of around 7.80 m with a thickness of 40 cm, much thinner

121


122

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi


torri ardinghelli | ardinghelli towers • luca giorgi

pagina a fronte | opposite page La sommità delle due torri e la fontana di piazza della Cisterna viste dalla torre Grossa. Sono visibili l’alto muro sopra l’ultimo solaio della torre Nord e la porta aperta nel sopralzo. The summit of the two towers and the fountain in Piazza della Cisterna seen from the Grossa tower. The high wall above the last floor in the north tower and the door created in the raised part are visible.

muro e si pone a una quota dettata dagli adiacenti ambienti del

than the underlying walls. The pre-existing tower, on the piazza

comune. A questa zona in origine si accedeva quindi direttamen-

side, was around 19.80 m high and with the raised part it reached

te dai vani inferiori della torre.

a total of 27.60 m. In the raised part a floor with steel beams and a

Le sezioni evidenziano molto chiaramente l’entità dello smantel-

screed on large hollow bricks was constructed, where widespread

lamento, eseguito in una porzione di torre alta circa 7,00 m, e del

oxidation can be seen in the metal part as well as cracks in some

sopralzo di circa 7,80 m caratterizzato da uno spessore di 40 cm,

brick elements.

assai più sottile delle compagini sottostanti. La torre preesistente,

It can be observed that the scraped inner surface of the wall of the

sul lato della piazza, era alta circa 19,80 m e con il sopralzo rag-

tower is much less than that of the raised part, made with interi-

giunse complessivamente i 27,60 m. Nel tratto del sopralzo è sta-

or brick facings; it was therefore necessary to obtain other materi-

to eseguito un solaio con travi in acciaio e massetto su tavelloni,

al. It cannot be ruled out that some of the ashlars used may have

dove si osservano diffusi fenomeni di ossidazione nelle parti me-

been obtained from the south Ardinghelli tower, built with the

talliche e lesioni in alcuni elementi laterizi.

same material and affected, as we shall see, by extensive demoli-

Si osserva che lo sviluppo della superficie interna scortecciata del-

tions.

la torre è assai inferiore rispetto a quella del sopralzo, eseguito con

The demolition of the inner wall, for a large surface area, has

paramento interno laterizio; pertanto si dovette rendere necessa-

left the core of the masonry visible, which appears to be made of

rio ottenere dell’altro materiale. Non è escluso che una parte dei

stone, river pebbles and plenty of mortar. It is carefully compact-

conci impiegati possano essere stati ricavati dall’Ardinghelli sud,

ed in that there are no empty areas between adjacent stone ele-

costruita con il medesimo materiale e interessata, come vedre-

ments. It should be pointed out that the considerable quality of

mo, da vaste demolizioni.

the mortar meant that the builders did not produce covering ma-

Lo smantellamento della muratura interna, per un’ampia superfi-

sonry which would have guaranteed greater solidity to the scraped

cie, ha reso visibile il nucleo della muratura, che appare costitui-

wall. On the other hand, the extensive surface area of the exposed

to da pietrame, ciottoli di fiume e abbondante malta. Il tutto ri-

internal core does not reveal stone elements running crosswise to

sulta accuratamente costipato, in quanto privo di zone vuote fra

the masonry which could act as bonds, nor ashlars on the facing

elementi lapidei aderenti. Va sottolineato, che la notevole qualità

with deep toothing in the interior core, confirming that the medi-

della malta indusse gli artefici a non eseguire rifoderi interni che

eval builders relied on the high quality of the mortar.

avrebbero garantito alla muratura scortecciata una maggiore soli-

The north Ardinghelli tower was completely cut off with the au-

dità. D’altra parte l’estesa superficie del nucleo interno visibile non

thorisation of the municipality of San Gimignano, granted in

mostra né elementi lapidei trasversali alla muratura, che avrebbe-

1869 to the owners Pietro Giusti (Giovetti, 2006, p. 131 note 36).

ro avuto la funzione di diatoni, né conci del paramento con pro-

At that time the tower was part of the homonymous palace located

fonde ammorsature nel nucleo interno, a conferma che gli artefici

where the loggia adjacent to Piazza del Duomo now stands. In ac-

medievali facessero affidamento sulla grande qualità della malta.

tual fact, the report drawn up in 1857 by the engineer Giulio Mar-

La torre Ardinghelli nord era stata scapitozzata con l’autorizza-

zocchi, while revealing overhangs and cracks in the tower, did not

zione del comune di San Gimignano, concessa nel 1869 al pro-

judge the situation to be particularly dangerous, and he limited

prietario Pietro Giusti (Giovetti, 2006, p. 131 nota 36). La torre

himself to suggesting greater maintenance work (Giovetti, 2006,

faceva parte allora dell’omonimo palazzo ubicato dove oggi sor-

p. 131 note 36). In 1889 the municipality acquired Palazzo Gi-

123


ge la loggia adiacente piazza del Duomo. In realtà una relazione

usti with aim of reconstructing the loggia, of which few traces re-

redatta nel 1857 dall’ingegnere Giulio Marzocchi, pur rilevando

mained, and raising the tower (Giovetti, 2006, p. 131 note 37).

strapiombi e lesioni nella torre, non giudicava la situazione parti-

The first proposal to demolish the building to create the loggia

colarmente pericolosa limitandosi a suggerire una maggiore ma-

was promoted by Giuseppe Partini (Giovetti, 2006, p. 108). Nev-

nutenzione (Giovetti, 2006, p. 131 nota 36). Nel 1889 il comune

ertheless, it was only between 1893-1894 that the municipality de-

acquistò palazzo Giusti con il proposito di attuare la ricostruzione

veloped a project that included the ground floor of the towers and

della loggia, di cui restavano poche tracce, e il sopralzo della torre

again put forward Partini’s proposal (mentioned several times dur-

(Giovetti, 2006, p. 131 nota 37).

ing town council discussions), which was to demolish the Gius-

La prima proposta di smantellare il palazzo per realizzare la log-

ti building in order to reconstruct the loggia (Giovetti, 2006, pp.

gia fu promossa da Giuseppe Partini (Giovetti, 2006, p. 108). Tut-

108-110). The aspect of the project involving the Giusti building

tavia soltanto tra il 1893-1894 il comune elaborò un progetto che

was opposed by Luigi del Moro, head of the “Office for the Con-

involgeva il piano terra delle torri e riproponeva la proposta del

servation of Monuments in Tuscany”, who came up with an al-

Partini (menzionato più volte nelle discussioni in consiglio co-

ternative proposal to avoid it being knocked down. However, he

munale), consistente nello smantellamento di palazzo Giusti al

didn’t give up on imposing his architectural idea on the Giusti


torri ardinghelli | ardinghelli towers • luca giorgi

Facciata di palazzo Giusti verso piazza Duomo con evidenziati i pilastri inglobati, ritenuti di una Antica Loggia. Façade of Palazzo Giusti on Piazza Duomo highlighting the incorporated pillars, thought to have come from an ancient Loggia (Bacci, 1934, p. 7). pagina a fronte | opposite page Veduta databile attorno al 1926 di piazza della Cisterna con le torri Ardinghelli. La torre Nord non è stata ancora sopralzata e finestre e porte sono diverse dalle attuali. A destra della torre è ancora presente il palazzo Giusti, demolito per la realizzazione della Loggia in piazza Duomo. View of Piazza della Cisterna with the Ardinghelli towers, datable to around 1926. The north tower had not yet been raised and the windows and doors are different from the ones in place today. Palazzo Giusti, demolished to create the Loggia in Piazza Duomo, still stands to the right of the tower (Gorini, 2008, fig. 118).

fine di ricostruire la loggia (Giovetti, 2006, pp. 108-110). La parte del progetto riguardante palazzo Giusti incontrò una decisa opposizione da parte di Luigi del Moro, capo dell’ ‘Ufficio per la Conservazione dei Monumenti della Toscana’, che elaborò una proposta alternativa che ne evitava l’abbattimento. Egli non rinunciava tuttavia a imporre a palazzo Giusti una propria idea architettonica: basandosi su tracce murarie, si riproponeva di ripristinare finestre, cornici, ipotizzava un nuovo portale di accesso, intendeva uniformare le due facciate dell’edificio, realizzando un paramento in filaretto lapideo fino al primo piano e finte bozze di

building: based on the masonry traces, he suggested reopening

malta fino alla gronda, che egli prevedeva di innalzare a una quo-

windows, cornices, he imagined a new entrance door, and he

ta maggiore di quella esistente. A suo avviso ciò avrebbe messo in

intended to adapt the two façades of the building by creating a

luce il “carattere originario” dell’edificio, rispettando nel contem-

stone coursed masonry facing up to the first floor and fake ashlars

po “le tracce tuttora visibili della primitiva costruzione” (Giovetti,

in mortar up to the eaves, which he expected to raise to a height

2006, p. 111-112). Il progetto di Del Moro venne prima approvato

above the current one. In his opinion this would have highlight-

dal comune nel 1897, poi accantonato per i costi che avrebbe im-

ed the “original character” of the building, at the same time re-

plicato (Masetti, 1986, pp. 183-186).

specting the “still visible traces of the early construction” (Giovet-

Un’interessante pianta, redatta nel 1894 nell’ambito delle inizia-

ti, 2006, p. 111-112). Del Moro’s project was first approved by the

tive inerenti la ricostruzione della loggia, include il piano terra di

municipality in 1897, but it was later shelved due to the costs it

palazzo Giusti e di entrambe le torri Ardinghelli. Nell’area del pa-

would have involved (Masetti, 1986, pp. 183-186).

lazzo sono evidenziati il pilastro d’angolo e quello centrale di una

An interesting plan, drawn up in 1894 as part of initiatives con-

preesistente loggia e se ne ipotizzava il completamento aggiun-

cerning the reconstruction of the loggia, included the ground

gendo i pilastri nei restanti angoli della loggia a due campate. Per

floor of the Giusti building and both Ardinghelli towers. It high-

tutte le pareti del palazzo era prevista di conseguenza la demoli-

lighted in the building area the corner and central pillars of a

zione. La torre nord risultava priva della parete posteriore; nel lato

pre-existing loggia, and its completion was envisaged with the ad-

sulla piazza si prevedeva di realizzare una porta di accesso, men-

dition of pillars in the remaining corners of the two-bay loggia.

tre il vano interno della torre avrebbe dovuto essere ampliato, de-

Consequently, the plan was to demolish all the walls of the build-

molendo parzialmente i lati interni dei fianchi.

ing. The north tower did not have a rear wall; the plan involved

Anche la torre sud era priva della parete est. Per gli ambienti adia-

creating an entrance door on the side facing the square, while the

125


126

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

I disegni del progetto della Loggia del Comune di Egisto Bellini, utilizzati per la ricostruzione. A sinistra: prospetto su piazza Duomo (con la proposta di sopralzare la torre Ardinghelli Nord e di dotare di merli il corpo di fabbrica tra torre e palazzo comunale) e pianta. Sotto: sezione longitudinale e prospetto su piazza della Cisterna. The drawings for the design of the Loggia of the Municipality by Egisto Bellini, used for the reconstruction (Bacci, 1934, pp. 8, 10, 12, 18). Left: elevation on Piazza Duomo (with the proposal to raise the North Ardinghelli tower and to create a battlement on the building between the tower and the municipal building) and plan. Below: longitudinal section and elevation on Piazza della Cisterna. pagina a fronte | opposite page La Loggia da piazza Duomo. A sinistra il palazzo del Popolo, con la loggia di accesso al soprastante Teatro dei Leggieri. The Loggia from Piazza Duomo. On the left Palazzo del Popolo, with the loggia providing access to the Leggieri Theatre above.

internal room of the tower would have been enlarged by partially demolishing the inner part of the side walls. The south tower also had no east wall. The plan was to use the rooms adjacent to the loggia as a post and telegraph office. The first step of a new staircase would have been constructed in the room in the south tower. The works actually done were however modest. Photos of the Ardinghelli towers published up until 1926 still show the north tower cut off with the adjacent Giusti building (Mostra, 1972, fig. 5; Tacenti alla loggia si prevedeva l’uso di ufficio di posta e telegrafo,

lei-Franzesi,1926, p. 3).

nel vano della torre sud avrebbe dovuto collocarsi la prima rampa

It was still the pretext of the dangerous inclination of the north Ar-

di una nuova scala.

dinghelli tower that led to the demolition of the Giusti building

Ma i lavori effettivamente eseguiti furono in realtà modesti. Le fo-

and the consequent construction of the present-day loggia (Bac-

to delle torri Ardinghelli pubblicate fino al 1926 mostrano ancora

ci, 1934 XIII, fasc. III, p. 24). The superintendent Pèleo Bacci, in

la torre nord scapitozzata con l’adiacente palazzo Giusti (Mostra,

a work report dated 1934 (Bacci, 1934 XIII, fasc. III, pp. 6b, 24),

1972, fig. 5; Talei-Franzesi,1926, p. 3).

wrote that the north tower


torri ardinghelli | ardinghelli towers • luca giorgi

Fu ancora il pretesto della pericolosità dell’inclinazione della torre Ardinghelli Nord, che portò alla demolizione di palazzo Giusti e alla conseguente costruzione dell’attuale loggia (Bacci, 1934 XIII, fasc. III, p. 24). Il soprintendente Pèleo Bacci, in un resoconto dei lavori del 1934 (Bacci, 1934 XIII, fasc. III, pp. 6b, 24), scriveva infatti che la torre nord sebbene in gran parte demolita per ragioni statiche, qualche decennio fa, e ridotta a un misero troncone, continuava pur tuttavia il suo minaccioso declinare verso la Piazza della Collegiata [oggi del Duomo]. Cantine scavate nella sottofondazione acceleravano il ritmo lento della rovina. Grandi fenditure si erano andate intanto propagando sulle pareti della casa costituita dalla trasformazione della Loggia del Comune e dalla sopraedificazione di due piani, su di essa […] Un’accurata ispezione tecnica ne consigliò senza indugio lo sgombro. Fu remosso il tetto, e vennero abbattuti tramezzi e solai, scalette e stambugi. Le vecchie pietre della loggia, come risorte da una tomba, squillarono a gran voce la loro resurrezione.

albeit in large part demolished for static reasons some decades ago, and reduced to a miserable stump, continued however its menacing lean towards Piazza della Collegiata [now del Duomo]. Cellars dug out in the underpinnings speeded up the slow pace of the collapse. In the meantime large fissures multiplied in the walls of the house obtained from the transformation of the Loggia of the Municipality and building on top of two floors, on it […] A careful technical inspection advised it be vacated without delay. The roof was removed, and partitions, floors, stairways and small rooms were knocked down. The old stones of the loggia, as if risen again from a tomb, loudly trumpeted their resurrection.

In actual fact some elements presumed to be original traced by Bacci to the original loggia appear to be mentioned very vaguely, such as the cornice of the eaves of the discovery of ashlars of the arcades. The historical photos show on the external side of the loggia the L-shaped corner pillar, an intermediate pillar and a semi-pillar abutting the municipal building. But above the pillars

127


le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

128

Piante e sezioni longitudinale e trasversale della torre Nord con indicazione delle parti demolite (giallo) e del sopralzo eseguito nel 1934 (rosso). Plans and longitudinal and cross sections of the north tower indicating the demolished parts (yellow) and the raised part constructed in 1934 (red). B 0

1

2

3

4

5m

A

A

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

B N

Livello 7 Livello 7

Livello 6

Livello 3

Livello 6

Livello 5

Livello 4

Livello 2

Livello 5 Livello 3

Livello 2

Livello 1 Piazza della Cisterna Livello 4

Livello 1 Piazza della Cisterna

Torre Nord

Sezione AA

Sezione BB


torri ardinghelli | ardinghelli towers • luca giorgi

In realtà alcuni presunti elementi originari ricondotti dal Bacci

the Giusti building had an irregular stone facing and not the pres-

alla loggia primitiva appaiono menzionati con grande vaghezza,

ent-day facing of the loggia with squared ashlars resting on arches

come la cornice di gronda o il ritrovamento di conci delle arca-

(Bacci, 1934 XIII, fasc. III, p. 6b; Gorini, 2008, fig. 18): these parts

te. Le foto d’epoca mostrano nel lato esterno della loggia, il pila-

are an entirely hypothetical construction. Two pillars and one

stro d’angolo a L, un pilastro intermedio e un semipilastro addos-

semi-pillar of the loggia survived, along with their bases, which

sato al palazzo comunale. Ma al di sopra dei pilastri palazzo Giu-

could be traced to a project started in the 13th century which was

sti aveva un paramento in pietrame irregolare e non l’attuale para-

then abandoned (Ceccarini, 1978, pp. 33-34).

mento della loggia in conci squadrati che insiste sulle arcate (Bac-

According to a letter from the master mason Rizieri Cantagalli

ci, 1934 XIII, fasc. III, p. 6b; Gorini, 2008, fig. 18): queste parti so-

to Bacci, dated 20 March 1934, underpinnings for the tower and

no una costruzione del tutto ipotetica. Della loggia sopravviveva-

surrounding rooms had been constructed, and moreover “a cor-

no due pilastri e un semipilastro, dotati anche di basamenti, che

ner of the tower was demolished and repaired with chiselled stone

potrebbero essere ricondotti a un progetto avviato nel XIV secolo

arranged as coursed masonry to imitate the old wall” (Giovetti,

e poi abbandonato (Ceccarini, 1978, pp. 33-34).

2006, pp. 228 nota 16, 230 nota 27).

Secondo una lettera del capo mastro Rizieri Cantagalli al Bacci,

Today, small cracks limited to a few ashlars can be seen on the

il 20 marzo 1934 erano state eseguite sottofondazioni alla torre e

ground floor. In the north tower, on the first floor, sub-vertical

agli ambienti circostanti, inoltre “veniva demolita e ripresa una

cracks are particularly evident, now plastered, which had opened

cantonata della torre con pietrame scalpellato e disposto a filaret-

in the central part of both the splayed jambs of the window fac-

to ad imitazione del vecchio muro” (Giovetti, 2006, pp. 228 nota

ing onto the square. These are accompanied by smaller cracks af-

16, 230 nota 27).

fecting some ashlars in the same jambs and, again in the areas ad-

Oggi nelle torri si individuano, al piano terra, lesioni modeste e li-

jacent to the opening, some blocks of the stone facing of the side

mitate a pochi conci. Nella torre nord, al piano primo, sono par-

walls. On the third floor of the north tower, the north wall shows

ticolarmente evidenti le lesioni subverticali, oggi stuccate, che si

some modest cracks in the side incorporated into the garret of the

erano aperte nella parte centrale di entrambi gli sguinci della fi-

loggia. In the room interposed between the towers cracks can be

nestra verso la piazza. A queste si accompagnano lesioni di mino-

observed in the wall of the south tower, above and close to the

re entità che interessano alcuni conci delle stesse spallette e, sem-

door opened here by breaching the wall close to the façade. The

pre nelle zone adiacenti alle aperture, alcune bozze del paramen-

plastered side inside the tower has no cracks.

to in pietrame dei fianchi. Al terzo piano della torre nord, la pare-

Among the drawings published by Bacci in 1934, the one of the

te settentrionale mostra alcune lesioni di modesta entità nel lato

front on Piazza del Duomo shows the loggia, with the munici-

inglobato nel sottotetto della loggia. Nel vano interposto alle tor-

pal building on the right crowned by battlements on corbels de-

ri, si osservano lesioni nella parete della torre sud, al di sopra e in

signed by Partini (1878-1881) (Maramai, Marini, 1981, pp. 115

prossimità della porta qui aperta in rottura di muro a ridosso della

fig. 62, 116 fig. 63, 168-169), on the rear side another building sur-

facciata. Il lato intonacato interno alla torre non ha lesioni.

mounted by battlements and further to the left the raised north

Tra i disegni pubblicati dal Bacci nel 1934, quello della fronte su

Ardinghelli tower (Bacci, 1934 XIII, fasc. III, p. 18). The superin-

piazza del Duomo mostra la loggia, con a destra il palazzo comu-

tendent Pèleo Bacci, in leading the works to raise the tower, in a

nale coronato da merli su beccatelli opera del Partini (1878-1881)

letter dated 1934, suggested finding suitable stone blocks and did

129


130

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Sopra: Fronte sulla piazza della torre Sud con le finestre del secondo, terzo e quarto livello eseguite con i restauri delle torri. Sotto: Fianco settentrionale della torre Sud al piano terreno, visibile all’interno del grande vano della farmacia collocata nel piano terreno delle due torri. Nel paramento è visibile il tamponamento di una apertura ricavata successivamente nella parete. Above: Façade of the south tower overlooking the square, with the windows of the second, third and fourth levels created during the tower restorations. Below: North side of the south tower on the ground floor, visible inside the large space of the pharmacy situated on the ground floor of the two towers. The infill of a window created later in the wall can be seen in the facing. pagina a fronte | opposite page Sopra: La parete interna meridionale della torre Sud all’ultimo livello, come l’opposta, mostra verso l’angolo un’ampia ripresa laterizia a testimonianza della totale demolizione del muro orientale della torre. I lati esterni settentrionale della torre Sud (centro) e meridionale della torre Nord (sotto) mostrano le tracce dell’imposta di un voltone di collegamento costruito fra le due torri. Above: The internal south wall of the south tower on the top level, like the one opposite, shows towards the corner a large brick repair evidencing the total demolition of the east wall of the tower. The exterior north side of the south tower (centre) and south side of the north tower (below) show the traces of the springer of a large connection vault constructed between the two towers.

not disdain the possible use of slabs but on the less visible sides, recommending that the new work also be concealed with an “artificial patina so that the dividing line between the old stump and the raised section was not too evident” (Giovetti, 2006, p. 205). The raised section of the north tower, on the north wall of the internal room, has a small plastered area with an inscription that confirms this dating: “la torre fu alsata [sic] il 1934” [the tower was raised in 1934]. The north tower, in a photo take before it was raised, has a clear crack at the base of the side adjacent to the Giusti building, which was probably repaired during works conducted by Pèleo Bacci: the ashlars inserted to repair the masonry continuity are still easy to identify. Both the insertion, on the opposite side of the same façade, of two ties at ground and first floor level, with their visible anchor bars, and the creation of the retaining wall which, in the south tower, reinforces the south side of the shop entrance, can perhaps be traced back to the same era. The choice to introduce chains into the north tower seems to have been dictated by the clear cracks, now repaired, which can be observed in the stone ashlars of the window embrasure on the first floor. These chains were inserted into the masonry by drilling, given that there are no traces of demolitions in the side facings of the same wall; moreover, the lack of an anchor bar on the opposite interior side suggests that the metal bars were connected to the interior core of the wall with grout.


torri ardinghelli | ardinghelli towers • luca giorgi

(Maramai, Marini, 1981, pp. 115 fig. 62, 116 fig. 63, 168-169), nel lato retrostante un ulteriore corpo di fabbrica sormontato da merli e più a sinistra la torre Ardinghelli nord sopralzata (Bacci, 1934 XIII, fasc. III, p. 18). Il soprintendente Pèleo Bacci nel guidare i lavori di innalzamento della torre, in una missiva del 1934, suggeriva di trovare bozze lapidee idonee e non disdegnava l’eventuale utilizzo di lastre ma nei lati meno visibili, raccomandando che il nuovo intervento fosse dissimulato anche con una “patinatura affinché non apparisca troppo evidente la linea di demarcazione tra il vecchio troncone e il rialzamento” (Giovetti, 2006, p. 205). Il sopralzo della torre nord, nella parete settentrionale del vano interno, ha una piccola area intonacata con una scritta incisa che ne conferma tale datazione: “la torre fu alsata [sic] il 1934”. La torre nord, in una foto anteriore al sopralzo, ha alla base del lato adiacente a palazzo Giusti un’evidente lesione, risarcita probabilmente in occasione dei lavori condotti da Pèleo Bacci: i conci inseriti per ripristinare la continuità muraria sono ancora oggi facilmente individuabili. Sono forse riconducibili alla stessa temperie sia l’inserimento, nel lato opposto della stessa facciata, di due catene al livello dei piani terra e primo, di cui sono visibili i capochiave, sia la realizzazione del muro a scarpa che, nella torre sud, rinforza il lato meridionale dell’ingresso al negozio. La scelta di introdurre catene nella torre nord sembrerebbe essere stata dettata dalle evidenti lesioni, oggi risarcite, che si osservano nei conci lapidei degli sguinci della finestra al piano primo. Tali catene sono state inserite nella muratura tramite trapanazioni, visto che non si osservano tracce di demolizioni nei paramenti laterali della parete medesima; inoltre la mancanza di capochiave nel lato opposto interno, induce a ritenere che le barre metalliche siano state connesse al nucleo interno del muro tramite una boiacca.

131


132

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

N

0

1

2

3

4

5m

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

C

Piante (a sinistra) e sezioni trasversale (al centro) e longitudinale (a destra) della torre meridionale. Sono indicate le ampie demolizioni eseguite a tutti i livelli (giallo), le svariate ricostruzioni laterizie eseguite sulla fronte posteriore e all’interno dei fornici della fronte verso piazza della Cisterna (rosso), le parti di paramento lapideo interno ancora oggi visibile (verde), le riprese laterizie del paramento interno (rosa), le ricostruzioni lapidee della fronte verso la piazza (blu). Plans (left) and cross section (centre) and longitudinal section (right) of the south tower. They indicate the extensive demolitions carried out at all levels (yellow), the various brick reconstructions done on the rear face and inside the archways on the façade overlooking Piazza della Cisterna (red), the parts of the internal stone facing still visible today (green), the brick repairs to the interior facing (pink), and the stone reconstructions on the façade overlooking the square (blue).

A

C

A

Livello 5

Livello 5 Livello 4

Livello 4

Livello 3

Livello 3

Livello 2

Livello 1 Piazza della Cisterna Livello 2

Sezione AA

Sezione CC

Torre Sud

Livello 1 Piazza della Cisterna


torri ardinghelli | ardinghelli towers • luca giorgi

La torre Ardinghelli sud

The south Ardinghelli tower

Le trasformazioni in questo caso sono state particolarmente per-

In this case the transformations were particularly pervasive, lead-

vasive, portando a smantellare completamente le pareti est e

ing to the complete demolition of the east and west walls of the

ovest della torre, delle quali è stato tuttavia possibile rinvenire la

tower, of which however it was possible to discover the origi-

consistenza primitiva mettendo in relazione sezioni, piante e os-

nal size by comparing the sections, plans and material observa-

servazione dei materiali. Da questi elementi si è ricavato che lo

tions. These elements led to the discovery that the original inte-

spazio interno originario della torre, al piano terra, era largo 2,50

rior space in the tower was 2.50 m wide and 2.90 m long on the

m e profondo 2,90 m; gli spessori murari dei fianchi sono di 1,30

ground floor; the side walls were 1.30 m thick, and the original

m, quelli originari dei lati est e ovest, secondo le tracce murarie vi-

ones on the east and west sides, according to the visible mason-

sibili, erano rispettivamente di 1,45 m e 1,35 m. Oggi, al colmo

ry traces, were respectively 1.45 m and 1.35 m thick. Today, at the

della copertura a capanna, la torre raggiunge l’altezza di 21,26 m

summit of the gabled roof, the tower reaches a height of 21.26 m

rispetto a piazza della Cisterna.

from Piazza della Cisterna.

La torre, nei vani al piano terra e al livello della copertura, ha i

In the rooms on the ground floor and at roof level, the north and

fianchi nord e sud con il paramento lapideo a vista che attesta il fi-

south sides of the tower have an exposed stone facing which attests

lo interno della muratura originaria. Nell’area occupata in origi-

the internal line of the original masonry. In the area originally oc-

ne dalla parete di facciata e da quella opposta, si hanno infatti fa-

cupied by the façade wall and the one opposite, there are in fact

sce intonacate per nascondere le irregolarità di apparecchio mu-

plastered bands to hide the irregularities of the masonry structure

rario dovute alla demolizione dei muri. Al piano terra, nelle zone

caused by wall demolitions. On the ground floor, in the connec-

di raccordo tra i fianchi con paramento a conci e le pareti demoli-

tion areas between the sides with ashlar facings and the demol-

te, si osservano anche parziali rifacimenti con inserti laterizi: nel

ished walls, partial repairs with brick inserts can be observed: the

demolire le pareti est e ovest si danneggiarono anche limitate por-

demolition of the east and west walls also damaged limited parts

zioni dei paramenti lapidei dei fianchi adiacenti.

of the stone facings of the adjacent sides.

Nella parete di facciata, a seguito di profondi rimaneggiamenti,

On the façade wall, following substantial renovations, segmental

sono state realizzate aperture ad arco ribassato, che hanno dal pia-

arched openings were created, which from the first to the third

no primo al piano terzo lo spessore murario di appena circa 65/70

floors have masonry thicknesses of around 65/70 cm, further re-

cm, che si assottiglia ulteriormente a soli 40 cm all’ultimo livel-

duced to just 40 cm on the top floor. On the second, third and

lo. Ai piani secondo, terzo e quarto le arcate hanno all’incirca lu-

fourth floors the span of the arches is roughly equivalent to the

ce equivalente alla larghezza dei vani interni e sono state dotate

width of the internal rooms and they are infilled with slightly

di tamponamenti con muratura in laterizio lievemente a incasso,

recessed brick masonry in which there are small windows, sur-

dove si aprono finestre di limitate dimensioni, sormontate da piat-

mounted by jack arches also made of brick; while on the ground

tabande sempre di mattoni; mentre al piano terra e al piano pri-

and first floors the openings have been created in the entirely

mo le aperture si inseriscono in una muratura della facciata inte-

stone masonry of the façade.

ramente lapidea.

The wall opposite the façade overlooking the square was demol-

La parete opposta alla facciata sulla piazza è stata demolita per

ished for the entire height of the tower and it was partially repaired

l’intera altezza della torre ed è stata parzialmente ripristinata con

with brick masonry a brick-and-a-half thick on the second floor

133


134

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page Fronte su piazza della Cisterna delle torri prima dei restauri. Sulla destra è visibile il palazzo Giusti, l’edificio fra le due torri ha un’altezza maggiore dell’attuale, in ambedue le torri la configurazione delle aperture e porte è completamente diversa dalla odierna. In particolare nella torre Nord manca la porta al piano terra e anche ai livelli superiori solo la finestra originaria del terzo livello con arco falcato è pressoché identica all’attuale È da notare che i fori e mensole corrispondono a quelli odierni. Façade on Piazza della Cisterna of the towers prior to restorations. Palazzo Giusti is visible on the right, the building between the two towers is higher than it is today, in both towers the configuration of the windows and doors is completely different from today. In particular, in the north tower the ground floor door is missing and even on the levels above only the original window on the third level with the Florentine arch is almost identical to how it is today. Note that the holes and corbels correspond to those there today (Gorini, 2008, fig. 16).

una muratura di mattoni, a tre teste al piano secondo, a due teste

and one-brick thick on the upper floors, in addition to very lim-

ai piani superiori, cui si aggiungono limitatissimi inserti lapidei.

ited stone inserts. In the room at the top of the tower, the rear

Nel vano alla sommità della torre, la parete posteriore ha un ar-

wall has a brick arch with an infill set back with respect to the ex-

co in mattoni con tamponamento arretrato rispetto al filo esterno

ternal line of the wall. This solution recalls the openings on the

del muro, soluzione che richiama le aperture del lato opposto su

opposite side overlooking Piazza della Cisterna. The brick arch

piazza della Cisterna; gli appoggi dell’arco in mattoni sono posti

supports are positioned on inclined planes obtained by rework-

su piani inclinati ottenuti con la rilavorazione del paramento lapi-

ing the pre-existing stone facing. On one side the arch is flush

deo preesistente: su un lato l’arco è a filo della spalletta, sull’altro

with the jamb, while on the other it rests on an overhanging ash-

appoggia su un concio in aggetto rilavorato nel lato inferiore, rea-

lar reworked on the lower side, thereby creating continuity with

lizzando così la continuità con l’intradosso dell’arco stesso di mat-

the intrados of the same brick arch. On one side of the breach in

toni. In un lato della breccia della parete ovest è stata ricostruita

the west wall a stone jamb has been reconstructed, on the other

la spalletta lapidea, nell’altro si ha invece la muratura irregolare

instead there is irregular masonry resulting from the demolitions:

creata dalle demolizioni: sembrerebbe che durante i lavori si fos-

it would seem that during the works the idea of creating a similar

se rinunciato a eseguire un assetto architettonico analogo a quello

architectural structure to the one on the piazza side was shelved,

del lato sulla piazza, così ai livelli inferiori il margine interno del-

so on the lower levels the inner edge of the stone masonry is irreg-

la muratura lapidea ha su entrambi i lati l’irregolarità conseguen-

ular due to the breach.

te alla breccia.

Several discharging arches at different levels, resting on the sides

Nella parete laterizia del lato posteriore si osservano inoltre più

of the tower, can also be observed in the brick wall on the rear

archi di scarico a differenti livelli che appoggiano sui fianchi della

side. One of these arches has been cut and, on the same wall,

torre. Uno di questi archi è stato tagliato e, nella stessa parete, vi so-

there are also traces of infilled windows testifying the relentless-

no anche tracce di finestre tamponate a testimonianza del caratte-

ness of the changes that occurred. All these transformations seem

re incessante delle modificazioni occorse. Tutte queste trasforma-

to be the result of work that at the same time created openings

zioni sembrano essere il frutto di interventi che creano nel con-

in a residential building, expanding the rooms inside the tower

tempo aperture proprie di un edificio di carattere abitativo, am-

and, in all likelihood, changing the floor levels of the tower. The

pliano i vani interni alla torre e, con ogni probabilità, cambiano

new business activities on the ground floor and residential uses on

i livelli dei piani di calpestio della torre. Le nuove funzioni com-

the floors above gradually led to several adaptations to improve

merciali al piano terra e abitative ai livelli superiori hanno via via

the connections between the different parts of a construction with

comportato numerosi adattamenti per migliorare le connessioni

an extremely heterogeneous structure: on the north side doors

fra le diverse parti di un costruito dall’articolazione estremamen-

were created in the breach on the second and third floors. On the

te eterogenea: nel fianco nord sono state ricavate porte in breccia

fourth floor the remains of the barrel vaults of two large adjacent


torri ardinghelli | ardinghelli towers • luca giorgi

135


136

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi


torri ardinghelli | ardinghelli towers • luca giorgi

pagina a fronte | opposite page Le torri prima del sopralzo della torre Nord. La configurazione dei prospetti della torre Sud e dell’edificio intermedio è già corrispondente alla odierna, la fronte della torre Nord al terzo livello è ancora tamponata quasi completamente (Collez. Privata). FThe towers prior to the raising of the north tower. The configuration of the elevations of the south tower and the intermediate building already corresponds to the present-day situation, the façade of the north tower at the third level is still almost entirely infilled (Private Collection).

al secondo e terzo piano. Al piano quarto sopravvivono i resti del-

rooms survive, one of which abuts the north tower and the other

le volte a botte di due vasti ambienti affiancati, dei quali uno si at-

corresponds to the space between the towers.

testa alla torre nord, l’altro corrispondeva allo spazio tra le torri.

It should be considered that the current characteristics of the

Va tenuto conto che gli attuali caratteri delle facciate delle torri

façades of the towers were essentially defined by works prior to

sono stati sostanzialmente definiti da interventi posteriori all’ul-

the last quarter of the 19th century, as documented by a historical

timo quarto del XIX secolo, come documenta una foto storica di

photo of Piazza della Cisterna (Gorini, 2008, fig. 16).

piazza della Cisterna (Gorini, 2008, fig. 16).

This is an extremely interesting image which shows how decisive

Si tratta di un’immagine di grande interesse, che mostra quanto

over time the changes were to the fronts of the towers and the

siano state incisive nel tempo le modificazioni che hanno inte-

building between them, until obtaining the current structure. In

ressato le fronti delle torri e dell’edificio ad esse frapposto, fino a

the facing of the south tower the irregular edges of the stone ash-

giungere all’odierno assetto. Nel paramento della torre sud sono

lar masonry are evident, caused by the breach made in the central

evidenti i bordi irregolari della muratura in conci lapidei, dovuti

part which was then infilled. The openings were different from

alla breccia eseguita nella parte centrale, poi tamponata. Le aper-

how they are today; the window on the fourth floor had a sort of

ture erano differenti rispetto a quelle attuali; la finestra del piano

transom flanked by corbels. On the second floor the present-day

quarto era dotata di una sorta di sopraluce affiancato da mensole.

stone arch resting at the edge of the breach can be identified. In

Al piano secondo si individua l’attuale arcone in pietra appoggia-

the photo the present-day three levels of corbels can be observed.

to a margine della breccia. Nella foto si osservano gli attuali tre li-

The lower part of the façade was instead concealed by the archi-

velli di mensole. La parte più bassa della facciata risulta invece

tectural structure of the well in Piazza della Cisterna.

dissimulata dalla struttura architettonica del pozzo di piazza del-

The building set between the towers had an additional floor with

la Cisterna.

a large opening with an archivolt and at that time it was used a

L’edificio interposto alle torri aveva un ulteriore piano con un’am-

barn (Giovetti, 2006, p. 112). The lower part was characterised by

pia apertura ad archivolto e in questo periodo risultava adibito a

lateral stone pillars connected to arches, again made of stone ash-

fienile (Giovetti, 2006, p. 112). Nella parte più bassa era caratte-

lars; higher up, at least for a stretch, the stone pillars continued.

rizzato da pilastri lapidei laterali collegati da archi, sempre in con-

The space between the pillars was infilled and had windows; there

ci di pietra; più in alto, almeno per un tratto, proseguivano pilastri

were also two levels of corbels at the same height as those of the

laterizi. Lo spazio tra i pilastri era tamponato e dotato di finestre;

north Ardinghelli tower, of which only the lower corbels survive

vi erano inoltre due livelli di mensole alla stessa quota di quelle

today. The horizontal trace of a probable balcony continued on

della torre Ardinghelli nord, delle quali sopravvivono oggi soltan-

this building too, which now only exists in the towers. A door with

to le mensole più in basso. Anche in questo edificio proseguiva la

a transom and covered by a roof was created on the ground floor.

traccia orizzontale di un probabile balcone, oggi esistente soltan-

The north Ardinghelli tower had a partially infilled arched window

to nelle torri. Al piano terra si apriva una porta, con sopra luce, co-

and the openings below were different from how they are today.

perta da una tettoia.

A subsequent photo shows the south tower and the building

La torre Ardinghelli nord aveva la monofora parzialmente tampo-

set between the towers which have assumed their present-day

nata e le aperture sottostanti differenti rispetto alle attuali.

façades, the main common characteristic of which is the large

Una successiva foto mostra la torre sud e il corpo di fabbrica inter-

stone openings with reconstructed jambs and archivolts, infilled

137


138

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page La parete occidentale della torre meridionale mostra le ampie demolizioni e le continue trasformazioni operate in essa nel corso del tempo. The west wall of the south tower shows the extensive demolitions and ongoing transformations made to it over time.

posto alle torri che hanno assunto le attuali facciate, il cui comu-

by slightly recessed brick masonry. The building interposing the

ne carattere principale è dato dalle ampie aperture lapidee, con

towers is marked by its larger windows, the stone archway which

spallette ricostruite e archivolti, tamponate da murature laterizie

includes the openings of the ground and first floors, and the en-

lievemente a incasso. L’edificio intermedio alle torri si differen-

tirely brick upper level. In the south tower the central brick areas

zia per le finestre più ampie, per il fornice lapideo che include le

of the façade set within the arched openings have masonry char-

aperture del piano terra e del piano primo e per l’ultimo livello in-

acteristics that confirm they were reconstructed: they are marked

teramente laterizio. Nella torre sud le zone lapidee centrali della

by the lack of continuity in the rows with the lateral masonry of

facciata comprese fra le aperture ad arco hanno caratteristiche di

the façade which corresponds to the sides of the tower.

apparecchio murario che ne confermano il rifacimento: esse sono

The north and south walls of the tower are instead more intact,

contraddistinte dalla mancanza di continuità dei filari con la mu-

even if they did not escape the partial demolition of the inner

ratura laterale della facciata che corrisponde ai fianchi della torre.

sides, for a thickness of around 40 cm, which concerned the inner

Le pareti nord e sud della torre risultano invece più integre, an-

north side on the second and third floors.

che se non sono mancati parziali smantellamenti dei lati interni,

Both Ardinghelli towers had three levels of corbels on the façade,

per uno spessore di circa 40 cm, che hanno riguardato il fianco in-

but not at the same height. They are usually found to each side of

terno nord ai piani secondo e terzo.

the windows, in correspondence to the masonry of the side walls;

Entrambe le torri Ardinghelli hanno nella facciata, ma non al-

while in just the north tower, above the arched window, an addi-

la stessa quota, tre livelli di mensole. Sono poste solitamente cia-

tional central corbel has been added to the side ones. It should be

scuna a lato delle finestre, in corrispondenza delle murature dei

underlined that the stone corbels on the façade and the floor lev-

fianchi; mentre nella sola torre nord, al di sopra della monofora,

els of the north tower are for the most part at the same height; in

alle mensole laterali ne è stata aggiunta una centrale. Va sottoli-

the south tower instead there is a marked lack of correspondence

neato che le mensole lapidee della facciata e i piani di calpestio

between these elements, which indicates that in this case the floor

nella torre nord si pongono perlopiù alla medesima quota; nella

levels must have been completely changed. The façades of the

torre sud si ha invece una forte mancanza di corrispondenza fra

Ardinghelli towers, with the building interposed between them,

questi elementi, da cui si ricava che in tal caso i livelli dei solai

underwent a stratigraphic analysis which, stopping at the careful

devono essere stati completamente variati. Le facciate delle tor-

observation of just the façade facing, does not always fully grasp

ri Ardinghelli, con l’edificio ad esse interposto, sono state oggetto

the extent of the alterations carried out, which were particularly

di un’analisi stratigrafica che, fermandosi all’attenta osservazione

significant in the east wall of the south Ardinghelli tower (Latini,

del solo paramento di facciata, non sempre coglie fino in fondo la

1997, p. 65).

portata delle modificazioni attuate, particolarmente rilevanti nel-

Further alterations can be observed in the walls of the towers that

la parete est dell’Ardinghelli sud (Latini, 1997, p. 65).

delimit the building interposed between them. On the ground

Ulteriori modificazioni si osservano nelle pareti delle torri che de-

floor there is an opening in the south wall, today infilled, which

limitano l’edificio ad esse interposto. Il lato meridionale ha al pia-

was created by breaching the wall just below the groin vault. In an

no terra un’apertura, oggi tamponata, che è stata eseguita in rot-

intermediate position with respect to the roof of the same build-

tura di muro appena sotto la volta a crociera. A un livello inter-

ing, a window was created on the south side and its lower part has

medio della copertura dello stesso edificio, nel lato meridionale

now been infilled. Continuing beyond the roof level, on the walls


torri ardinghelli | ardinghelli towers • luca giorgi

139


140

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi


torri ardinghelli | ardinghelli towers • luca giorgi

pagina a fronte | opposite page La parete meridionale della torre Sud, nella parte emergente dai tetti degli edifici adiacenti, mostra anch’essa ampie demolizioni e rifacimenti, alcuni dovuti a canne fumarie. The south wall of the south tower, in the section emerging from the roofs of the adjacent buildings, also shows extensive demolitions and reconstructions, some due to flues.

si apriva una finestra oggi tamponata nella parte inferiore. Con-

of both towers there are traces of chiselling at the same level, ex-

tinuando a salire oltre il livello del tetto, sulle pareti di entrambe

tending to three rows and divided into four different sections: this

le torri si ha la traccia di una scalpellatura posta allo stesso livel-

probably indicates the springer of a barrel vault, which could rep-

lo, estesa a tre filari e suddivisa in quattro tratti distinti: si tratta di

resent the ‘bridge’ between the towers, the construction of which

una probabile imposta di volta a botte, che potrebbe costituire il

was authorised in 1287 (Latini, 1997, p. 62).

‘ponte’ tra le torri la cui costruzione fu autorizzata nel 1287 (Lati-

Traces on other external walls of the towers also attest that in the

ni, 1997, p. 62).

past the buildings abutting them were higher than they are to-

Anche le tracce esistenti in altre pareti esterne delle torri attesta-

day. The facing of the north tower on the Piazza del Duomo side

no che nel passato l’altezza degli edifici addossati ad esse fosse

shows signs of a higher roof than that of the loggia, which prob-

maggiore dell’attuale. La torre settentrionale nel lato di piazza

ably belonged to the Giusti building. The part of the south tow-

Duomo ha nel paramento il segno di una copertura più elevata

er that rises above the roofs, on the south side, shows traces of two

di quella della loggia, che apparteneva probabilmente a palazzo

levels of wooden floors, a section of a roof slope, niches and the

Giusti. La parte della torre sud che si innalza oltre le coperture,

insertion of portions of brick masonry linked to the creation of a

nel lato meridionale, mostra le tracce di due livelli di solai lignei,

probable fireplace, which on one side has toothed connections

un tratto di falda, nicchie e l’inserimento di porzioni murarie la-

with the stone masonry of the tower, and on the other the junc-

terizie legate alla realizzazione di una probabile canna fumaria,

tion between the brick and stone is almost a vertical line but the

che su un lato ha connessioni a dente con la muratura in pietra-

breaking of the limestone ashlars remains evident. Deep chisel-

me della torre, sull’altro la giunzione fra laterizio e pietra è qua-

ling marks a stone row almost at the top of the wall, on which a

si una linea verticale ma resta evidente la rottura dei conci in cal-

vault may have rested. Just below, close to the corner on the pi-

care. Una profonda scalpellatura contrassegna un filare lapideo

azza side, traces remain of the springer of two adjacent arches,

quasi alla sommità del muro, su cui appoggiava forse una volta.

probably belonging to a window: the lower one at the edge of the

Appena più in basso, in prossimità dell’angolata verso la piazza,

façade of the tower is one-brick wide, while the other innermost

resta la traccia dell’imposta di due archi adiacenti, probabilmente

one is one-and-a-half-bricks thick.

appartenenti a una finestra, di cui quello posto più in basso e sul

At the top of the same wall there are mainly bricks, with some

margine della facciata della torre è largo due teste, l’altro più in-

stone inserts used to create the tympanum of the gabled roof of

terno ha lo spessore di tre teste.

the tower, the result of a clear adaptation. A cavernous limestone

Alla sommità della stessa parete si hanno prevalentemente matto-

spout projects from the remains of the stone row from which this

ni, con qualche inserto lapideo, impiegati nella realizzazione del

tympanum rises, confirming the existence of a terrace above this

timpano della copertura a capanna della torre, frutto di un palese

level, or a section of tower that has been demolished.

adattamento. Dai resti del filare lapideo da cui si innalza tale tim-

The use of cavernous limestone prevails in the south tower, al-

pano, fuoriesce un doccione in pietra calcarea cavernosa, che av-

so on the piazza side. Considering the more intact side parts of

valora sopra questo livello l’esistenza di una terrazza, ovvero di un

the façade, in the corners there are squared limestone ashlars and

tratto di torre smantellata.

the use of travertine appears sporadic. The corners of both Ard-

Nella torre sud è prevalente l’utilizzo del calcare cavernoso an-

inghelli towers sometimes have slightly rusticated quoins.

che nel lato della piazza. Considerando le più integre parti latera-

The Ardinghelli towers are characterised by clear divergence, ex-

141


li della facciata, nelle angolate si hanno conci in calcare squadra-

amined from at least the second half of the nineteenth century.

ti, l’uso del travertino appare sporadico. Entrambe le torri Ardin-

The north tower up to the level of the raised part tilts northward

ghelli nelle angolate hanno talvolta conci lievemente bugnati.

by about 26 cm, while in the raised section it hardly tilts at all:

Le torri Ardinghelli sono caratterizzate da un’evidente divarica-

this is due to the fact that the raised section of the tower was built

zione, oggetto di osservazione almeno dalla seconda metà dell’ot-

plumb on the overhanging tower and later there was only a slight

tocento. La torre nord fino al livello del sopralzo strapiomba a set-

further increase in the inclination. The south tower has a tilt of

tentrione di circa 26 cm, mentre nel sopralzo l’inclinazione qua-

20 cm in total (Tucci, Bonora, 2017). It should be said that in the

si si annulla: questo si deve al fatto che l’innalzamento della torre

case of the Ardinghelli towers, only limited parts of the original

fu eseguito in appiombo su una torre strapiombante e in seguito si

towers are not incorporated into the adjacent buildings; the north

è avuto soltanto un ulteriore lieve incremento dell’inclinazione.

side of the north tower is such an exception, which is visible to a

La torre sud è inclinata complessivamente di 20 cm (Tucci, Bo-

large extent due to the presence of the loggia. The 3D models that

nora, 2017). Va detto che, nel caso delle Ardinghelli, sono limi-

show the overhangs therefore derive above all from the façades

tate le parti delle torri originarie non inglobate dagli edifici adia-

on Piazza della Cisterna. Moreover, the incorporated parts of the

centi, ad esclusione del fianco settentrionale della torre nord in

towers almost always have plastered walls which alter the real pro-

gran parte visibile per la presenza della loggia. I modelli 3D che

files of the tower walls; nevertheless, as regards the total deforma-


torri ardinghelli | ardinghelli towers • luca giorgi

pagina a fronte | opposite page Piazza della Cisterna in una foto del primo quarto del XX secolo. Piazza della Cisterna in a photo from the first quarter of the 20th century (Gorini, 2008, fig. 70).

evidenziano gli strapiombi derivano quindi soprattutto dalle fac-

tions, the strong divergence between the Ardighelli towers is un-

ciate su piazza della Cisterna. Le parti accorpate delle torri hanno

deniable.

oltretutto quasi sempre pareti intonacate che modificano i profili

This seems to indicate that these towers originally had no adja-

reali delle murature delle torri; nondimeno, dal punto di vista del-

cent buildings, at least on the north and south sides: the walls

le deformazioni complessive, è indubbia la forte divaricazione fra

abutting the towers probably helped to stabilise them. It is likely

le torri Ardighelli.

that the north tower, deprived of the Giusti building which acted

Questo sembra indicare che tali torri fossero in origine prive di

as butressing on the Piazza del Duomo side, has essentially stabi-

edifici adiacenti, almeno nei lati nord e sud: i muri attestati alle

lised. It can be observed that with regard to an overall divergence

torri avrebbero contribuito verosimilmente a stabilizzarle. Ăˆ ve-

of around 46 cm, the walls interposing the towers and supporting

rosimile che la torre nord, privata sul lato di piazza Duomo del

them seem to have adapted to this deformation without suffering

corpo di fabbrica di palazzo Giusti che fungeva da contrafforta-

particular cracks.

mento, si sia sostanzialmente stabilizzata. Si osserva che a fronte di una divaricazione complessiva di circa 46 cm, le pareti che si frappongono alle torri attestandosi ad esse, appaiono adattate a tale deformazione, senza mostrare oggi particolari lesioni.

143


144

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi


torre becci | becci tower Luca Giorgi pagina a fronte | opposite page Vista del lato occidentale della Torre. Si notano tre piccolissime rastremazioni di cui la seconda in corrispondenza della finestra posta al penultimo livello interno. View of the west side of the tower. Three wall offsets can be observed, the second one corresponding to the window positioned at the penultimate interior level. a destra | right Planimetria del centro di San Gimignano con il corpo intermedio che divideva l’attuale piazza della Cisterna con la posizione della torre Becci (rosso) lungo le mura meridionali della prima cinta (verde) e affacciata sulla piccola piazza dell’Olmo (giallo). Plan of the centre of San Gimignano with the intermediate body that divided the current Piazza della Cisterna with the position of the Becci tower (red) along the southern walls of the first enclosure (green) and overlooking the small piazza dell’Olmo (yellow) (from Ceccarini 1988).

La torre ha un lato confinante con via Degli Innocenti, per il resto è inglobata in un agglomerato, posto nel lato meridionale di piazza della Cisterna. Lo stretto corridoio ricavato alla base della torre è utilizzato in parte da un’attività commerciale con accesso da piazza della Cisterna, in parte da un negozio su via degli Innocenti. I piani superiori della torre sono frazionati fra differenti abitazioni. La parte della torre che affiora dall’isolato è condominiale e vi si accede dalle coperture, risultando così inutilizzata e di fatto inaccessibile, salvo la eventuale necessità di svolgere attività di ricognizione o manutenzione. La famiglia Becci si ritiene provenisse da Ascoli e appartiene alla borghesia che si affermò nel XIII secolo (Talei, 1925, p. 15; Fiumi, 1961, p. 145). Alcune personalità della famiglia Becci ricoprirono importanti cariche istituzionali in San Gimignano negli anni 1220, 1228, 1230-1250 (Fiumi, 1961, pp. 239-240). Miche-

One side of the tower borders Via Degli Innocenti while the rest

le Becci e Attavante Cugnanesi, entrambi membri di una stessa

is incorporated into a built-up area on the south side of Piazza del-

commissione, nel 1232 furono sostituiti dal comune a causa del-

la Cisterna. The narrow corridor created at the base of the tower

le loro rivalità che li induceva a non parlarsi (Muzzi, 2010 p. XI).

is used in part by a business accessed from Piazza della Cisterna

La torre dei Becci è menzionata in un atto notarile del 1230 (Cec-

and in part by a shop on Via degli Innocenti. The upper floors of

carini, 1988a, p. 30); fu costruita a ridosso della prima cinta mura-

the towers are divided among different apartments. The section of

ria e si ritiene che inizialmente avesse i lati nord e ovest affaccia-

the tower rising above the surrounding buildings is part of a con-

ti su piazza dell’Olmo, dove in seguito si ampliò il palazzo Bec-

dominium and is accessed from the roofs, hence it is unused and

ci, avviluppando così la torre su tre lati. Piazza dell’Olmo era se-

in fact inaccessible, except for when there is a need to carry out in-

parata da piazza delle Taverne dalla torre, alta novanta braccia, e

spections or maintenance work.

dal palazzo dei Cattani, poi di proprietà dei Ridolfi (Ceccarini,

The Becci family is believed to have originated from Ascoli and

1988a, p. 97). Circa a metà del XVII secolo, a seguito del crollo

belonged to the bourgeoisie which established itself in the 13th

di palazzo Ridolfi, l’area di piazza dell’Olmo fu annessa a piazza

century (Talei, 1925, p. 15; Fiumi, 1961, p. 145). Some mem-


146

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

bers of the Becci family held important institutional roles in San Gimignano in 1220, 1228, and 1230-1250 (Fiumi, 1961, pp. 239240). Michele Becci and Attavante Cugnanesi, both members of the same commission, were replaced in 1232 by the municipal authority due to their rivalry which led to them not talking to each other (Muzzi, 2010 p. XI). The Becci tower is mentioned in a notary deed dated 1230 (Ceccarini, 1988a, p. 30); it was constructed close to the first town wall and it is thought that the north and west sides initially faced on to Piazza dell’Olmo, where the Becci palace was later enlarged thereby enveloping the tower on three sides. Piazza dell’Olmo was separated from Piazza delle Taverne by the tower, ninety braccia high, and the Cattani palace, later owned by the Ridolfi family (Ceccarini, 1988a, p. 97). In around the mid-17th century, following the collapse of the Ridolfi palace, the Piazza dell’Olmo area was joined up with Piazza delle Taverne (Ceccarini, 1988a, p. 45; Fiumi, 1961, pp. 1931a, pp 73-77), now Piazza della Cisterna, thereby assuming its current conformation with the Becci palace and tower on the south side (Ceccarini, 1988c, pp 2-3; Fiumi 1931a, pp 247-248). The importance of the Becci family is also attested by the fact that they managed to establish themselves in a prestigious position close to Piazza dell’Olmo (Casali,1998, p. 21) and by the toponym ‘porta o arco dei Becci e Cugnanesi’ used in the statutes at the start of the 14th century to indicate the south gate of the first town walls (Chellini, 1931b, p. 7, fig.5; Serchi, 1956, p. 9), also suggesting that they had many properties in the area of the town surrounding the tower and the gate. The Becci are mentioned in all the ancient property registers from 1277 to 1674 (Fiumi, 1961, p. 240). The tower has a square plan, which can clearly be identified from the first floor, measuring approximately 6.80 m on the outside, and an overall height of 39.18 m with respect to Via Degli Innocenti. The base is completely solid and rises, again from Via Degli Innocenti, to a height of 5.20 m. On the ground floor, a narrow passage with a continuous segmental barrel vault ceiling has been creat-


torre becci | becci tower • luca giorgi

Piante di tutti i livelli della torre con stralci dei corpi di fabbrica che la circondano. Plans of all levels of the tower with parts of the surrounding buildings. pagina a fronte | opposite page Sopra: Scorcio della torre e dell’Arco dei Becci da via San Giovanni. Sotto: Fronte su piazza della Cisterna del palazzo e della torre Becci. Above: View of the tower and the Becci Arch from Via San Giovanni. Below: Façade of the Becci palace and tower on Piazza della Cisterna.

N

0

1

2

3

4

5m

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

Livello 10 (terrazza)

Livello 6

Livello 3 (non rilevato)

Livello 9

Livello 5 Livello 2

na ter Cis a l del zza Pia

Livello 1 via Degl’Innocenti

Livello 8

Livello 4

Livello 7

147


148

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Livello 10

Livello 9

Sezioni quotate trasversale e longitudinale della torre con l’individuazione dei 10 livelli in cui essa è suddivisa. Measured cross and longitudinal sections of the tower identifying the 10 levels it is divided into.

Livello 8

pagina a fronte | opposite page A sinistra: In via degli Innocenti il paramento della torre alla base è costituito per 3 metri dalle mura urbiche della prima cinta (giallo) e solo a partire da questo livello fu eretta una muratura autonoma (verde). A destra: Fronte occidentale della Torre. Left: On Via degli Innocenti, the facing at the base of the tower is, for 3 metres, made up of the urban walls of the first town walls (yellow), and only from this level up was an independent wall constructed (green). Right: West face of the Tower.

Livello 7

Livello 6

Livello 5

Livello 4

Livello 3

Livello 2

Livello 1

Via degli Innocenti B

A

A

Sezione AA

Sezione BB B

0

1

2

3

4

5m

L. Giorgi, P. Matracchi 2018


torre becci | becci tower • luca giorgi

delle Taverne (Ceccarini, 1988a, p. 45; Fiumi, 1961, pp. 1931a,

ed in this solid core. Masonry divides this corridor into two sec-

pp 73-77), oggi piazza della Cisterna, che assunse così l’attuale

tions which differ in the width and levels of the floor. The stretch

conformazione con il palazzo e la torre Becci nel lato meridiona-

that opens up on to Via Degli Innocenti is 0.97 m wide and 2.40

le (Ceccarini, 1988c, pp 2-3; Fiumi 1931a, pp 247-248).

m high, while the opposite one is 0.85 m wide and 1.94 m high.

La rilevanza della famiglia Becci è testimoniata anche dal fatto

At the base of the tower the incorporated portion of the town wall

che riuscì a insediarsi nella prestigiosa posizione prossima a piaz-

does not reach the full height of the solid base and in the section

za dell’Olmo (Casali,1998, p. 21) e dal toponimo ‘porta o arco dei

that continues to the west it can be observed that the walls were

Becci e Cugnanesi’ utilizzato negli statuti dell’inizio del XIV se-

significantly taller. This seems to reflect a specific choice to use

colo per indicare la porta sud della prima cerchia muraria (Chel-

the pre-existing walls to create the perimeter envelope of the con-

149


150

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

N

0

1

2

3

4

5m

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

Livello 4

Livello 7

Livello 10 (terrazza)

Livello 2 Livello 6

Livello 1 Vicolo Lungo le Mura

Livello 5

Livello 9

Livello 8


torre becci | becci tower • luca giorgi

pagina a fronte | opposite page Piante quotate della torre con indicazione degli spessori murari ricavati mediante confronto fra le misure dei vani interni e ingombro esterno rilevato mediante scansione laser. Measured plans of the tower indicating the wall thicknesses obtained by comparing the measurements of the internal rooms and the external dimensions obtained by a laser scanner.

lini, 1931b, p. 7, fig.5; Serchi, 1956, p. 9), suggerendo altresì che

crete casting that acts as the tower base; as for the walls above, it

nella parte della città circostante alla torre e alla porta avesse este-

was preferred to construct completely new walls in order not to

se proprietà. I Becci risultano presenti in tutti gli estimi dal 1277

create connections between heterogeneous masonry that in par-

al 1674 (Fiumi, 1961, p. 240).

ticular in the lower part of the tower, burdened by huge weight,

La torre è caratterizzata da una pianta quadrata, chiaramente in-

could result in conditions of local vulnerability.

dividuabile dal piano primo, di lato esterno pari a circa 6,80 m ed è

The abutments make it impracticable to completely identify the

alta complessivamente 39,18 m rispetto a via Degli Innocenti. Ha

perimeter of the tower on the ground floor, so it was not possi-

la parte basamentale completamente piena che si innalza, sem-

ble to obtain any visual reference of it above all on the west side,

pre da via Degli Innocenti, fino all’altezza di 5,20 m. In questo

which could however be identified from the sections, assuming

nucleo pieno, al livello del piano terra, è stato ricavato uno stret-

continuity between the external walls of the first floor and those

to passaggio, caratterizzato da una copertura continua con con-

of the ground floor. The entrance created in Via Degli Inno-

formazione a volta a botte ribassata. Una muratura suddivide ta-

centi was clearly made by breaking through the wall: the abut-

le corridoio in due parti, che differiscono nella larghezza e nei li-

ments and the jack arch of the opening, with a small window

velli di calpestio. Il tratto che si apre su via Degli Innocenti è largo

above, were constructed with bricks adapted to the unevenness

0,97 m e alto 2,40 m, quello opposto è largo 0, 85 m e alto 1,94 m.

produced by the breach in the limestone ashlar facing. Inside the

Alla base della torre la porzione di cinta muraria inglobata non

room accessed from the south some portions of the interior core

raggiunge l’intera altezza del basamento pieno e nel tratto che

are visible, which show irregular stones of various sizes. Just above

prosegue a ovest si osserva che le mura avevano un’altezza note-

this door a small wall offset can be seen, which indicates the top

volmente superiore. Questo sembra rispecchiare una scelta pre-

of the remains of the pre-existing town wall against which the base

cisa, utilizzare le mura preesistenti per creare l’involucro perime-

of the tower was placed. This surviving part of the town walls has a

trale del getto in calcestruzzo che funge da basamento della torre;

homogeneous facing which extends way beyond the width of the

mentre per quanto riguarda le murature soprastanti si preferì co-

tower, but it has production characteristics also found in the Bec-

struire pareti completamente nuove, per non creare connessioni

ci tower itself as well as other towers.

fra murature eterogenee che in particolare nella parte bassa del-

The first room inside the tower, above the solid base, has been en-

la torre, gravata da un ingente peso, potevano creare condizioni di

larged by the partial demolition of the perimeter walls. Taking in-

vulnerabilità locale.

to account the intact walls above, the perimeter walls must have

Gli addossamenti non consentono di individuare completamen-

been at least 2.35 m thick. Therefore the two walls orthogonal to

te il perimetro della torre al piano terra, della quale non è stato

Via Degli Innocenti, the east and west ones, have been reduced

possibile ottenere nessun riferimento visibile soprattutto nel lato

in thickness by almost the same amount, 65/73 cm. The thinning

occidentale, che si è potuto tuttavia individuare tramite le sezio-

of the two remaining walls is much more consistent: the original

ni, assumendo la continuità tra pareti esterne del piano primo e

pre-existing south wall has been reduced by 1.22 m, while the

quelle del piano terra. L’ingresso ricavato da via Degli Innocenti è

other to the north by 0.92 m. Arches were built in the breaches of

stato palesemente eseguito in rottura di muro: i piedritti e la piat-

these two latter walls, but they are not as wide as the full extent of

tabanda dell’apertura, con sopra una finestrella, sono stati realiz-

the demolitions. In fact, as the sections show, with respect to the

zati con mattoni adattati alle asperità prodotte dalla breccia nel

arch built in the breach of the north wall, the overlying wall of the

151


152

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

paramento in conci di calcare. All’interno del vano con accesso

tower is 57 cm wider, and 23 cm on the opposite side. These sec-

da sud sono visibili alcune porzioni del nucleo interno, che mo-

tions of wall extend over the pavilion vault built in continuity with

strano pietrame irregolare di varia pezzatura. Appena sopra tale

the same side arches joining the north and south sides. There-

porta si osserva una piccola risega muraria che indica la sommità

fore the vaulted system of the room inside the tower, made up of a

dei resti della preesistente cinta muraria su cui è stata addossata la

square pavilion vault flanked on two sides by arches, has portions

base della torre. Questa porzione superstite della cinta muraria ha

of masonry around the inner rim portions that overhang it, from a

un paramento omogeneo che si estende molto oltre la larghezza

minimum of 63 cm to a maximum of 122 cm respectively.

della torre, ma ha caratteristiche di lavorazione che si rinvengono

It should also be pointed out that the current remaining walls,

anche nella stessa Becci e in altre torri.

which are much thinner, are in part also formed of probable thin

Il primo vano interno della torre, soprastante il basamento pieno,

adhering masonry.

è stato ampliato con la parziale demolizione delle murature pe-

The position, shape and size of the doors to the enlarged room of

rimetrali. Tenuto conto delle pareti integre superiori i muri peri-

the tower suggest that they were created by breaching the wall.

metrali dovevano avere lo spessore almeno di circa 2,35 m. Per-

Only the door in the east wall, mainly having a corridor-shaped

tanto le due pareti est e ovest, ortogonali a via Degli Innocenti,

plan, could indicate the existence of an original opening that was

hanno subito una pressoché analoga riduzione dello spessore mu-

partly altered. While the window that opens onto Via Degli Inno-

rario pari a 65/73 cm; nelle due restanti pareti l’assottigliamento

centi was evidently made by breaking through the wall, there are

dei muri è stato molto più consistente: il muro primitivo supersti-

clear adaptations in the jambs and under the windowsill where

te sud è stato ridotto a 1,22 m, l’altro a nord a 0,92 m. Nelle brec-

brick masonry infill has been used. The door on the north side

ce di queste due ultime paretisono stati inseriti degli archi, che

has a niche above but not in line with it, which was created by de-

non si estendono all’intera profondità delle demolizioni mede-

molishing the facing for a depth of around 15 cm, leaving an edge

sime. Infatti, come mostrano le sezioni, rispetto all’arco costrui-

band on view.

to nella breccia della parete nord il muro soprastante della torre è

It should be pointed out that above this area of evident structur-

più largo di 57 cm, nel lato opposto di 23 cm. Tali porzioni di pa-

al weakening, affected by a 36% overall reduction of the resistant

reti si protendono sulla volta a padiglione costruita in continui-

masonry section, the tower rises for another 30.80 m.

tà agli stessi archi laterali aderenti ai lati nord e sud. Pertanto il si-

In the case of other towers in San Gimignano that have under-

stema voltato del vano interno alla torre, costituito da una volta a

gone significant reductions to the thickness of the walls, addition-

padiglione quadrata affiancata su due lati da archi, ha nell’intero

al strengthening structures are not usually found as they relied on

perimetro porzioni di muratura che aggettano al di sopra di esso,

the remarkable quality of the mortar. Here too the side arches and

da un minimo a un massimo rispettivamente di 63 cm e 122 cm.

pavilion vault primarily seem to be elements providing architec-

Va ancora sottolineato che le attuali murature residue, notevolmen-

tural definition for the room rather than an attempt to strengthen

te assottigliate, sono in parte formate anche da probabili rimpelli.

the structures, the effectiveness of which it would have been dif-

Posizione, forma e dimensione delle porte del vano ampliato del-

ficult to count on giving the extent of the loads above. In this case

la torre suggeriscono che esse siano state eseguite in rottura di

it was a particularly daring solution from a structural viewpoint,

muro. Soltanto la porta del muro est, avendo prevalentemente

which reflected the stability conditions of the tower: the cracks

una pianta a corridoio, potrebbe indicare l’esistenza di un’apertu-

that have formed here indicate that the walls above weigh upon


torre becci | becci tower • luca giorgi

Il passaggio ricavato in rottura di muro subito al di sopra delle coperture attuali che permette l’accesso alla parte alta della Torre. Il soffitto del passaggio mostra che, come d’abitudine, non è stata realizzata nessuna struttura di sostegno, mettendo in luce lo spessore dei conci dei paramenti interno ed esterno e il conglomerato del nucleo interno della muratura. The passage created by breaking through the wall immediately above the current roofs which provides access to the top part of the tower. The ceiling of the passage shows that, as was the custom, no support structure was built, revealing the thickness of the ashlars of the interior and exterior facings and the conglomerate of the interior core of the masonry.

ra originaria in parte modificata. Mentre la finestra che si apre su via Degli Innocenti è palesemente ricavata in rottura di muro: gli adattamenti sono evidenti nelle spallette e sotto il davanzale della finestra dove è stata eseguita una muratura laterizia di tamponamento. La porta del lato nord ha al di sopra, ma non in asse, una nicchia ricavata demolendo per una profondità di circa 15 cm il paramento, lasciato a vista per una fascia di bordo. Va sottolineato che al di sopra di questa zona di evidente indebolimento strutturale, interessata da una riduzione complessiva della sezione resistente muraria pari al 36%, la torre si innalza per ulteriori 30,80 m. Nel caso di altre torri di San Gimignano interessate da forti riduzioni di spessore delle pareti non si rinvengono solitamente strutture di rinforzo addizionali, in quanto si era fatto affidamento sulla notevole qualità della malta. Ma anche in tal caso gli archi laterali e la volta a padiglione sembrano soprattutto elementi di definizione architettonica del vano piuttosto che un tentativo di rafforzamento delle strutture, sulla cui efficacia difficilmente si poteva contare considerando l’entità dei carichi soprastanti. Si è trattato, in tal caso, di un intervento particolarmente temerario dal punto di vista strutturale, che si è riflesso sulle condizioni di stabilità della torre: le lesioni che qui si sono formate indicano che le soprastanti pareti vanno a gravare su archi di insufficiente resistenza e, parimenti, la qualità della malta, a differenza di altre torri, non ha sopperito all’ampiezza delle demolizioni. Si osservano lesioni che dal sistema voltato si estendono a tutti i lati della torre; nella parete nord attraversano anche l’architrave della porta. Quelle più evidenti del lato ovest sono monitorate da fessurimetri.

153


154

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Vista settentrionale e occidentale della torre dalla torre Grossa. North and west view of the tower from the Grossa tower. pagina a fronte | opposite page Fronte orientale della torre con l’apertura che ne permette l’accesso alle parti alte e le tracce delle falde di preesistenti edifici e addossamenti a livelli più alti dell’attuale. East face of the tower with the opening that provides access to the top parts and traces of the roof slopes of pre-existing buildings and abutments higher up that the current ones.

arches with insufficient resistance and, equally, the quality of the mortar, unlike in other towers, did not make up for the extent of the demolitions. Cracks can be seen extending from the vaulted system to all sides of the tower; in the north wall they even pass through the door lintel. The most evident ones on the west side are monitored by crack meters. One particular aspect should also be pointed out with respect to what is observed in other towers. In this case extensive demolitions were carried out involving all four perimeter walls, a condition which seems to induce a situation of structural sufferance in all the perimeter walls of the tower. This is a particular situation of vulnerability which implies the assessment of possible strengthening works. Taking into account that all this is observed on the first level of the tower, the crack situation must therefore be monitored with the utmost attention and investigated further, without neglecting the importance of an in-depth analysis of the construction characteristics of the vault system (it could also involve arches and a vault with the bricks laid as shiners) and of extending the inspection to the three levels immediately above, to which, as of today, it has not been possible to gain access. For this part it was necessary to refer to the surveys provided by the municipality of San Gimignano. The part of the tower incorporated into the block, above the solid base, includes four levels of rooms, of which the lowest one is connected to an apartment and the three above to another property. However, the division of this block has created many properties bordering with the tower, so it was not always possible to inspect each part of the external walls. The information obtained from direct observation, due to some


torre becci | becci tower • luca giorgi

Va ancora sottolineata una particolarità rispetto a quanto osservato in altre torri. In questo caso è stata attuata una vasta demolizione estesa a tutte e quattro le pareti perimetrali, condizione questa che sembra configurare una situazione di sofferenza strutturale in tutte le pareti perimetrali della torre. Si tratta di un particolare stato di vulnerabilità che implica la valutazione di eventuali interventi di rinforzo. Tenuto conto che tutto questo si osserva al primo livello della torre, il quadro lesionativo deve essere quindi monitorato con la massima attenzione e ulteriormente indagato, senza trascurare l’importanza di approfondire la consistenza del sistema voltato (potrebbe trattarsi anche di archi e di una volta con mattoni posti per piano) e di estendere la ricognizione ai tre livelli immediatamente superiori dove, ad oggi, non è stato possibile accedere. Per questa parte è stato necessario fare riferimento a rilievi forniti dal comune di San Gimignano. La parte della torre inglobata dall’isolato, al di sopra del basamento pieno, comprende quattro livelli di vani, di cui quello più in basso è connesso a un appartamento, i tre superiori a un’ulteriore proprietà. Nondimeno la parcellizzazione dell’isolato ha creato molte proprietà confinanti con la torre, condizione questa che non sempre ha consentito di ispezionarne in ogni parte le pareti esterne. Le informazioni acquisite dall’osservazione diretta, a causa di alcune difficoltà di accesso e delle cospicue trasformazioni occorse, non hanno messo in luce con certezza l’esistenza di un accesso alla porzione di torre inglobata. Soltanto una porta al piano primo del lato ovest potrebbe mostrare caratteristiche dimensionali e posizione compatibili in parte con un varco originario, che avrebbe condotto al primo ambiente soprastante il basamento massiccio. Nella porzione della torre affiorante dai livelli abitativi si osserva una condizione di pressoché completa integrità, salvo l’accesso alla torre dalle coperture, eseguito in rottura di muro; si tratta di un’apertura all’incirca larga 92 cm e alta da 160 a 170 cm. Anche in tal caso, analogamente ad altre torri, la breccia è stata eseguita a raso filare senza aggiungere architravi, piattabande o archi; si

155


156

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Dettaglio della finestra posta sul lato settentrionale all’ultimo livello interno della torre; le caratteristiche costruttive nei lati esterno ed interno sono del tutto analoghe: filari continui tra spallette e paramenti, mensole arrotondate a sostegno di architravi a cuspide. Si osservano inoltre le grandi lastre trasversali che coprono l’imbotte. Detail of the window positioned on the north side of the top floor inside the tower; the construction characteristics on the outside and inside are entirely similar: continuous rows between jambs and facings, and rounded corbels to support the gabled lintels. The large transverse slabs covering the recess can also be observed. pagina a fronte | opposite page La finestra della fronte occidentale posta al penultimo livello ha caratteristiche del tutto analoghe a quella sovrastante. The characteristics of the window on the west side positioned at the penultimate level are entirely similar to the one above.

difficulties in gaining access and the substantial transformations that have occurred, did not reveal with certainty the existence of an entrance to the incorporated part of the tower. Only a door to the first floor on the west side could have dimensions and a position partly compatible with an original gap, which would have led to the first room above the massive base. The part of the tower rising above the residential levels is almost completely intact, apart from the access to the tower from the roofs which was created by breaking through the walls; the opening is about 92 cm wide and from 160 to 170 cm high. In this case too, as in other towers, the breach was made following the bed mortar without the addition of lintels, jack arches or arches; the high quality of the mortar was therefore relied on. At this level, the square plan of the tower has an external side measuring around 6.60 m, a room with sides measuring 2.03 m and a wall thickness of 2.30 m. There is an original window in the west wall at a height of approximately 29.40 m from Via Degli Innocenti. This opening, shared with other towers, had parallel sides with a constant width of 60 cm and a height of 200 cm. On the interior and exterior there is an arch with a tympanum, resting on rounded corbels; the remaining interior part of the window is covered with a single transversal stone element. The level of the window base essentially coincides with the interior and exterior wall offsets. Moreover, in the recess there are rows of limestone ashlars placed in continuity with those of the interior and exterior facings, which are therefore at the same levels. A second window, positioned on the top level, on the north side facing Piazza della Cisterna, has entirely simi-


torre becci | becci tower • luca giorgi

è quindi sempre contato sulla elevata qualità della malta. A questo livello, la pianta quadrata della torre ha il lato esterno di circa 6,60 cm, vano con lato di 2,03 m e lo spessore murario di 2,30 m. Una finestra originaria, all’altezza di circa 29,40 m da via Degli Innocenti, si ha nella parete ovest. Si tratta di un’apertura a corridoio, comune ad altre torri, con larghezza costante di 60 cm e altezza di 200 cm. Nei lati interno ed esterno ha un architrave a timpano, appoggiato su mensole smussate; la parte interna restante della finestra è coperta da un unico elemento lapideo trasversale. La finestra ha una quota di appoggio sostanzialmente coincidente con riseghe murarie interne ed esterne. Inoltre, nell’imbotte ha filari dei conci in pietra calcarea posti in continuità con quelli dei paramenti interno ed esterno, che hanno quindi gli stessi livelli. Una seconda finestra, collocata all’ultimo livello, nel lato nord verso piazza della Cisterna, ha caratteristiche del tutto analoghe a quella sottostante, compresa la quota d’appoggio corrispondente a una risega su entrambi i lati della parete. La parte emergente della torre mostra tre riseghe murarie esterne, ciascuna di circa 10 cm. Di queste le due più in alto sono corrispondenti a riseghe murarie interne e, fra queste, quella a quota inferiore si associa a mensole in pietra, semplicemente squadrate come i conci dei paramenti, su cui appoggia un solaio ligneo; si tratta quindi di conci in aggetto posti di solito agli angoli del vano, salvo pochi casi in cui si aggiunge una mensola intermedia. Per l’appoggio dei solai lignei, vi sono tre ulteriori livelli di mensole. Così la parte della torre emergente dalle coperture ha complessivamente quattro livelli di solai lignei posti a dislivelli che variano da 4,75 m a 4,20 m; i collegamenti verticali dovevano essere assicurati da scale lignee a pioli, sostituite oggi da scale metalliche. Nel vano sommitale alle mensole d’angolo si aggiunge un intero filare in aggetto, su cui si imposta una volta a botte ribassata in mattoni, che sostiene la terrazza di coronamento della torre. L’attuale passaggio tra terrazza e vano sottostante è stato ottenuto nel lato sud tramite una parziale breccia interna risarcita con mattoni.

157


158

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

0

A

2

3

4

5m

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

B

N

1

A B

Livello 10

Livello 10 (terrazza)

Livello

Livello 8

Livello 5

Livello 9

Livello 7

Livello 6

Livello 4 Livello 5 Livello 8

Livello 4

Livello 3 Livello 2 Livello 7

Livello 2

Livello 1

Livello 1 Vicolo Lungo le Mura

Livello 6

Sezione AA

Via degli Innocenti

Sezione BB


torre becci | becci tower • luca giorgi

Sopra e al centro: Intradosso del solaio ligneo del settimo livello la cui struttura poggia su mensole ricavate da semplici conci aggettanti dal filo interno del muro. Nella torre l’accesso da un piano all’altro è realizzato mediante semplici scale a pioli. Sotto: Particolare dell’imbotte della finestra del settimo livello con i grandi conci lapidei angolari in continuità con i filari del paramento interno. Above and centre: Intrados of the wooden floor of the seventh level, the structure of which rests on corbels obtained from simple ashlars projecting with respect to the internal line of the wall. Inside the tower access from one floor to the next is provided by simple ladders. Below: Detail of the seventh level window recess with large angular stone ashlars in continuity with the rows of the internal facing. pagina a fronte | opposite page Piante e sezioni della torre con indicazioni delle parti demolite (giallo), che mette in luce le ampie riduzioni delle murature ai livelli bassi. Plans and sections of the tower indicating the demolished parts (yellow), which highlights the large reductions of the walls at the lower levels.

Il primo vano appena sopra il livello delle coperture è all’incirca quadrato con lato di 200 cm; lo spessore dei muri è di 230 cm. Salendo, come visto, le dimensioni delle strutture e dei vani interni mutano in funzione delle riseghe murarie interne ed esterne, mediamente di 10 cm. Il vano posto più in alto ha il lato di 242 cm e gli spessori murari sono di 175-190 cm. Nel primo vano sopra le coperture, la parete ovest ha due buche pontaie passanti poste negli angoli, che indicano la corrispondenza dei filari dei paramenti interno ed esterno. L’apparecchio murario dello stesso lato mostra ulteriori tre livelli di buche pontaie, che hanno sia posizioni dei fori analoghe, sia una collocazione non compresa nella larghezza del vano della torre. Appena sotto e sopra la finestra del lato ovest si hanno due livelli di buche pontaie in posizione analoga, ma tappate all’interno in quanto non proseguono fino al vano della torre. Ancora a quota superiore si osservano due livelli di buche pontaie, ciascuno con tre o quattro fori, di cui quelli laterali sono sicuramente posizionati al di fuori degli spazi interni, in corrispondenza delle murature perimetrali. I conci in calcare cavernoso sono stati posti in opera solitamente su filari continui per l’intero perimetro murario nei due paramenti, interno ed esterno. Non mancano tuttavia coppie di filari più sottili che si attestano a un unico concio d’angolo, oppure alcuni filari dove si hanno conci di differente altezza che hanno comportato raccordi a dente talvolta per quattro filari successivi, per ottenere poi nuovamente la continuità orizzontale dei giunti di allettamento. I conci non hanno una particolare larghezza, che spesso si avvicina alla dimensione dell’altezza. Talvolta appaiono squadrati anche in modo piuttosto grossolano, ma grazie al probabi-

159


160

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Sopra: Interno della torre all’ultimo livello. La volta a botte della copertura poggia su un filare di conci in leggero aggetto rispetto alla parete. Al centro: Dettaglio del paramento con l’andamento irregolare dei filari evidenziato dalla linea orizzontale del livello laser. Sotto: La piccola risega interna posta alla base dell’ultima finestra e in corrispondenza di una analoga risega esterna. Above: Inside the tower on the top floor. The barrel vault of the roof rests on a row of ashlars slightly overhanging with respect to the wall. Centre: Detail of the facing with the irregular line of the rows highlighted by the horizontal line of the laser level. Below: The small interior wall offset at the base of the top window and corresponding to a similar external offset.

lar characteristics to the one below, including the bearing surface which corresponds to an offset on both sides of the wall. The visible part of the tower shows three external walls each offset by about 10 cm. The two highest ones correspond to interior wall offsets and, of these, the lower one is associated with stone corbels, simply squared like the ashlars of the facing, on which a wooden floor rests; they are therefore overhanging ashlars usually placed at the corners of the room, except for a few cases in which an intermediate corbel is added. There are three further levels of corbels to support the wooden floors. The part of the tower emerging above the rooftops therefore has a total of four levels of wooden floors placed at height differences that vary from 4.75 m to 4.20 m; the vertical connections must have been by wooden ladders, which have now been replaced by metal stairs. In the room above the corner corbels there is an entire overhanging row on which a brick segmental barrel vault is set, which supports the terrace crowning the tower. The current passage between the terrace and the room below was obtained on the south side through a partial internal breach compensated with bricks. The first room just above the level of the roofs is roughly square with sides of 200 cm; the walls are 230 cm thick. Moving further up, as we have seen, the dimensions of the structures and the interior rooms change according to the internal and external wall offsets, on average of 10 cm. The highest room has sides measuring 242 cm and the walls are 175-190 cm thick. The west wall of the first room above the rooftops has two thru-putlog holes positioned in the corners, indicating correspondence between the rows of the interior and exterior facings. The wall structure on the same side has another three levels of putlog


torre becci | becci tower • luca giorgi

holes, which have similar hole positions and their locations are not included in the width of the tower’s inner room. Just below and above the window on the west side there are two levels of putlog holes in a similar position, but they are walled up on the inside as they do not continue through to the tower room. At an even higher level two levels of putlog holes can be observed, Particolare del paramento esterno dove si possono notare piccole irregolarità nell’allineamento dei filari e lo sdoppiamento di essi laddove i conci del cantonale sono particolarmente alti e (a destra) il perfetto ammorsamento dei cantonali subito sotto l’ultimo livello della torre. Detail of the external facing where small irregularities can be noted in the alignment of the rows and where they are doubled in cases where the ashlars of the cornerstones are particularly tall and (right) the perfect interlocking of the cornerstones immediately below the last level of the tower.

each with three or four holes; the sides ones are certainly positioned beyond the interior spaces, in correspondence to the perimeter walls. The cavernous limestone ashlars were usually placed in continuous rows for the entire wall perimeter in both the interior and exterior facings. However there are plenty of pairs of thinner rows which have a single quoin, or some rows where there are ashlars

le inserimento di scaglie lapidee nei letti di malta si è assicurata la

of different heights that have led to toothed connections some-

continuità nei filari.

times for four successive rows, then obtaining horizontal conti-

Nei casi in cui le buche pontaie sono passanti nell’intero spessore

nuity again in the bedding joints. The ashlars have no particular

murario, tra i paramenti interno ed esterno si osservano filari po-

width, which often approaches their height. Sometimes they ap-

sti alla stessa altezza. Come in altre torri, nella zona sommitale si

pear even rather roughly squared, but thanks to the probable in-

hanno i conci di minore dimensione.

clusion of stone fragments in the mortar beds the continuity of the

I paramenti esterni, nei lati nord ed est, hanno tracce di copertu-

rows was assured. In cases where putlog holes pass through the en-

re sensibilmente più elevate di quelle attuali. Anche negli edifici

tire wall thickness, rows placed at the same height on the internal

che si addossano alla torre si osservano variazioni dei livelli delle

and exterior facings can be observed. As in other towers, in the top

coperture: una loro maggiore altezza è confermata anche dal fat-

area the ashlars are smaller.

to che le finestre dell’ultimo piano della facciata su piazza della

The external facings on the north and east sides have traces of

Cisterna hanno gli archivolti tagliati dalle gronde esistenti.

roofs considerably higher than the present-day ones. Also in the buildings set up against the tower, changes in the levels of the roofs can be observed on the top floor: their greater height is also confirmed by the fact that the archivolts of the windows on the top floor of the façade on Piazza della Cisterna have been cut by the existing eaves.

161


162

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi


torre cantagalli | cantagalli tower Pietro Matracchi pagina a fronte | opposite page Scorcio della torre posta a margine di via San Giovanni. Glimpse of the tower positioned at the edge of Via San Giovanni.

La torre Cantagalli è collocata nella parte bassa più pianeggiante

The Cantagalli tower is located in the lower, flatter part of Via

di via San Giovanni, in una posizione intermedia al tratto di stra-

San Giovanni, halfway along the stretch of road between Porta

da fra porta San Giovanni e il più antico arco dei Becci e Cugna-

San Giovanni and the older Becci and Cugnanesi arch which en-

nesi, che introduceva nella prima cerchia di mura e, segnatamen-

tered the first town walls and, in particular, first in Piazza dell’Ol-

te, prima in piazza dell’Olmo, poi inglobata a piazza delle Ta-

mo, which was then incorporated into Piazza delle Taverne, now

verne, oggi chiamata della Cisterna (Ceccarini, 1988, pp. 57, 60,

known as Piazza della Cisterna (Ceccarini, 1988, pp. 57, 60, 97).

97). Anche questa torre non è sfuggita alla consuetudine di essere

This tower, like others, did not escape the custom of being split

stata frazionata tra differenti proprietà. Il vano interno del piano

among different properties. The interior room on the ground

terreno fa parte di un negozio, mentre ai piani superiori l’accesso

floor is part of a shop, while the floors above can be accessed from

avviene tramite abitazioni confinanti. Salvo il piano primo, tutti

the surrounding buildings. Except for the first floor, the remain-

i restanti livelli della torre, fino alla terrazza di sommità, sono an-

ing levels of the tower, up to the terrace at the top, are annexed to

nessi a un’unica proprietà.

a single property.

L’integrazione sempre maggiore con attività commerciali e fun-

Ever greater integration with commercial activities and residen-

zioni abitative ha prodotto incisive modificazioni nella consisten-

tial uses has resulted in incisive alterations in the structure of the

za della torre, anche con la creazione di ambienti interrati.

tower, including the creation of basement rooms.

Vi sono vani interrati in cui è infatti possibile osservare lo spiccato

There are basement rooms in which the foundation level of the

di fondazione della parete nord della torre, accertamento ad og-

north wall of the tower can actually be observed, an inspection

gi disponibile soltanto in questo caso. Gli ambienti di servizio in-

only possible today in this case. The basement service rooms were

terrati sono stati scavati con facilità, forse a più riprese, nel tenero

easily dug out, perhaps on several occasions, from the soft bank

banco di sabbie plioceniche debolmente cementate. È stato lam-

of weakly cemented Pliocene sands. The north side of the tower

bito il fianco nord della torre, spingendosi a una quota inferiore a

was reached down to a lower level than the support for the foun-

quella d’appoggio delle fondazioni della torre stessa, di cui è visi-

dations of the tower itself, of which a row of cavernous limestone

bile il filare di conci di calcare cavernoso posto a diretto contatto

ashlars placed in direct contact with the ground can be seen at a

del suolo, alla quota di 120 cm inferiore rispetto all’adiacente trat-

height of 120 cm lower than the adjacent stretch of via San Gio-

to di via San Giovanni. La sezione trasversale mette in luce che la

vanni. The cross section shows that the foundation is flush with

fondazione è a filo della parete nord della torre.

the north wall of the tower.

Il vano scavato è coperto da una volta a botte che si imposta sopra

The dugout room is covered by a barrel vault set above the foun-

lo spiccato di fondazione. Sotto quest’ultimo si ha una muratura

dation base. Underneath the latter the masonry is made up of

formata da mattoni e conci di calcare, che è da considerare un rat-

bricks and limestone ashlars, which should be considered a patch

toppo compiuto dove, a seguito dello scavo, il banco sabbioso si

made where, after the excavations, the sandy bank was probably


164

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

era probabilmente sfaldato. Il vano così creato è alto 232 cm e ha

split apart. The room created is 232 cm high and its floor level

un piano di calpestio posto più in basso di 292 cm rispetto a quel-

is 292 cm lower than that of the shop at the base of the tower.

lo del negozio alla base della torre. Una muratura mista si ravvisa

Mixed masonry has been used in the end wall of the room, while

nella parete di testa del vano, mentre il lato nord è stato costruito

the north side was constructed with cavernous limestone ashlars.

con conci in calcare cavernoso. Alla base di tale muratura un trat-

At the base of this masonry a stretch of wall formed by the sandy

to di parete formato dal banco sabbioso, sembrerebbe indicare un

bank would seem to indicate that the floor level of this basement

abbassamento delle quote di calpestio di questo ambiente interra-

room has been lowered. On the east side of the same room, bor-

to. Nel lato est dello stesso vano, a margine di via San Giovanni,

dering Via San Giovanni, the wall is mainly constructed from the

la parete è costituita prevalentemente dal banco sabbioso. Tutto

sandy bank. All this suggests excavations that, starting with a base-

ciò farebbe pensare a uno scavo che, partendo da un ambiente se-

ment room existing further to the north, then extended towards

minterrato esistente più a nord, si fosse poi esteso verso la torre per

the tower to obtain the current room which skirts the foundations.

ricavare l’attuale vano che ne lambisce le fondazioni. Quest’ul-

This latter room created a situation that left the foundations of the

timo vano ha creato una situazione potenzialmente vulnerabile

north part of the tower potentially vulnerable, which could be re-

per le fondazioni della parte nord della torre, che potrebbe riflet-

flected in the stability conditions of the entire tower.

tersi nelle condizioni di stabilità nell’intera torre.

On the ground floor, part of the external cavernous limestone fac-

Al piano terra, della parete di facciata sopravvive parte del para-

ing of the façade wall survives, while on the opposite west side

mento esterno in calcare cavernoso, mentre il lato opposto a ovest

it has been completely demolished for the most part. The north

risulta per lo più completamente demolito. Il fianco nord risul-

side has been partly dismantled on both sides; in the high parts

ta parzialmente smantellato su entrambi i lati; nelle parti alte e in

and near the corners of the walls there are some rows of the orig-

prossimità degli angoli delle murature si rinvengono alcuni dei fi-

inal limestone facing which survived the expansion of the adja-

lari dei primitivi paramenti in calcare, sopravvissuti agli interven-

cent rooms and are partly supplemented by brickwork repairs; it is

ti di ampliamento dei vani adiacenti e in parte integrati da rifaci-

however still possible to identify the external northeast and north-

menti in muratura di laterizio; è tuttavia ancora possibile indivi-

west corners of the tower. The survey of the plan and of the sec-

duare gli angoli esterni nord-ovest e nord-est della torre. Il rilie-

tions confirms that the remaining wall on the north side is 87 cm

vo della pianta e delle sezioni attesta che il muro residuo del la-

thick with respect to an original thickness of 148 cm. This wall

to nord ha lo spessore di 87 cm a fronte di uno spessore primitivo

has a unique situation in that the demolitions involved both the

di 148 cm. La situazione di questa parete è del tutto particolare

stone facings; so the resistance of the masonry to the load of the


La parte bassa della fronte su via San Giovanni. Le spallette della porta e quelle della finestra del primo piano appaiono fortemente rimaneggiate. The lower part of the façade on Via San Giovanni. The jambs of the door and those of the first floor window appear to be heavily restructured. pagina a fronte | opposite page A sinistra: Vista dall’alto di via San Giovanni, con al fondo la porta San Giovanni e con la torre a emergere dalle coperture. A destra: Interno della cantina scavata a fianco del lato settentrionale della torre. All’imposta della volta i conci di fondazione della torre e al di sotto di essi il terreno vergine. Left: Aerial view of Via San Giovanni, with the San Giovanni Gate at the end of it and the tower emerging from the rooftops. Right: Interior of the dugout cellar next to the north side of the tower. At the springer of the vault are the foundation ashlars of the tower and below them the virgin soil.


in quanto le demolizioni hanno interessato entrambi i paramen-

whole tower relies on just the inner conglomerate core which,

ti lapidei; così la resistenza della muratura al carico dell’intera tor-

based on what can be observed in the breaches on the upper lev-

re è affidata al solo nucleo interno di conglomerato, che, secon-

els, is formed of pebbles, stones which are mostly small and plenty

do quanto si osserva nelle brecce dei livelli superiori, è formato da

of mortar. The other side, to the south, has been reduced by 43-54

ciottoli, pietrame solitamente di piccole dimensioni e abbondan-

cm on the inside. It was not possible to inspect the external side of

te malta. L’altro fianco, a meridione, è stato assottigliato sul lato

this wall, which has been incorporated into the adjacent building.

interno di 43-54 cm. Di questa parete non è stato possibile ispe-

On the first floor, integrated with a property, the original interi-

zionare il lato esterno inglobato dall’edificio adiacente.

or room of the tower has been expanded to the east, almost en-

Al piano primo, integrato con un’abitazione, il vano interno origi-

tirely demolishing the wall and here a large opening has been

nario della torre è stato esteso ad est demolendo quasi interamen-

created on the façade; in the south splayed jamb of this window,

te la parete ed è stata qui creata un’ampia apertura di facciata; nel-

where the facing is exposed, the breach created by the demolition

lo sguincio meridionale di tale finestra, dove il paramento è a vi-

is clearly evidenced by a wall repaired with bricks.

sta, la breccia creata dalla demolizione è chiaramente testimonia-

On the west wall of the same room an original opening of the tow-

ta da una risarcitura muraria eseguita in mattoni.

er has been enlarged by demolishing the jamb to the south in or-


torre cantagalli | cantagalli tower • pietro matracchi

167

Piante quotate della torre a tutti i livelli. Measured plans of the tower at all levels. pagina a fronte | opposite page Finestra del secondo piano e al di sopra di essa le tracce lasciate dalla gronda che dava continuitĂ tra la torre e il palazzo alla sua destra. Second floor window and above it the traces left by the eaves which created continuity between the tower and the building to its right.

N

Livello 7 (terrazza)

Livello 5

Livello 2

Livello 7

Livello 4

Livello 6

0 Livello 1 Via San Giovanni

Livello 3

1

2

3

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

4

5m


168

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Al primo livello nel muro occidentale della torre è stato realizzato un ampio varco demolendo una delle spallette della preesistente apertura. Sono visibili le lunghe pietre che ne costituivano l’architrave e il nucleo interno del muro lasciato alla vista dopo la demolizione. At the first level in the west wall of the tower a large opening was created by demolishing one of the jambs of the pre-existing opening. The long stones that made up the lintel and the inner core of the wall left exposed after the demolition are visible.

Nella parete ovest dello stesso vano è stata ampliata un’apertura

der to make a wider entry point. In the top part of this opening, the

originaria della torre, demolendone la spalletta a meridione, al fi-

exposed facing shows on the south side the breach created by dis-

ne di ottenere un più ampio accesso. Nella parte alta di questa

mantling the southern splayed jamb, and on the north side the

apertura, il paramento a vista mostra nel lato a sud la breccia del-

facing of the original straight opening, with the corbel at the top of

lo smantellamento dello sguincio meridionale, in quello a nord il

the external side. The present-day door is surmounted by an origi-

paramento dell’originaria apertura a corridoio, con la mensola al-

nal stone lintel, formed of five long transversal ashlars side by side;

la sommità del lato esterno. L’attuale porta è sormontata dall’ar-

the one visible on the external side has the usual gabled form. It

chitrave lapideo originario, formato da cinque conci trasversali af-

should be pointed out that, on the side with the breach, the lintels

fiancati, di cui quello del lato esterno visibile ha la consueta con-

have no support beneath them, but in this case too the high qual-

formazione a cuspide. Va sottolineato che, sul lato della breccia,

ity of the mortar ensures the stability of the masonry connections.

gli architravi non hanno al di sotto un appoggio, anche in tal ca-

The span of the stone lintels demonstrates that the door original-

so è la elevata qualità della malta che ha garantito la stabilità del-

ly had a window recess with parallel sides approximately 70 cm

le connessioni murarie. La luce degli architravi lapidei comprova

wide, and it cannot be ruled out that a similar opening existed,

che in origine la porta avesse uno sguincio a corridoio largo circa

before the one there today was created, on the opposite site over-

70 cm, e non è escluso che un’analoga apertura, prima che fosse

looking Via San Giovanni.

realizzata quella attuale, esistesse nel lato opposto affacciato su via

Again on the first floor, the north side of the tower has been re-

San Giovanni.

duced to a thickness of 92 cm, demolishing the external side to ex-


torre cantagalli | cantagalli tower • pietro matracchi

L’ampliamento della finestra verso la strada ha comportato la demolizione del muro originario testimoniata dalle riprese laterizie operate in questo punto. The enlargement of the window on the roadside involved the demolition of the original wall evidenced by the brick repairs made in this area.

Sempre al piano primo, il fianco nord della torre è stato ridotto fi-

pand the adjacent room; moreover, a small connection with the

no allo spessore di 92 cm, smantellandone il lato esterno per am-

tower room was obtained here.

pliare il vano adiacente; inoltre si ricava qui un piccolo collega-

The original room of the tower, on the second floor, has been

mento con il vano della torre.

enlarged by completely demolishing the east and west walls; on

Il vano originario della torre, al piano secondo, è stato esteso de-

the road side an opening with a segmental stone arch has been

molendo completamente le pareti est e ovest; sul lato della stra-

created, similar to that on the level below, and on the side op-

da è stata creata un’apertura con arco lapideo ribassato, analoga

posite a door. Inside the tower the stone facing is visible in the

a quella del livello inferiore, nel lato opposto una porta. All’inter-

central area, while the side sections affected by the demolition

no della torre il paramento lapideo è a vista nella zona centrale,

have been plastered; on the west side, up high, the part of plas-

mentre le parti laterali interessate dalle demolizioni sono state in-

tered wall which tends to protrude is a fragment of the original

tonacate; nel lato ovest, in alto, la porzione di muratura intonaca-

masonry. The interior room of the tower has been further en-

ta con andamento aggettante è un relitto della muratura origina-

larged on the south side, creating a niche 1.94 m high and 1.10

ria. Il vano interno della torre è stato ulteriormente esteso nel la-

m deep. The breach was made following the bed mortar with-

to meridionale, creando una nicchia alta 1,94 m e profonda 1,10

out adding structural elements to support the masonry above.

m. La breccia è stata eseguita a raso filare senza aggiungere ele-

This is an operating method that today we could define as reck-

menti strutturali a sostegno della muratura soprastante. Si tratta

less, but it is widespread in the San Gimignano towers which had

di una modalità operativa che oggi potremmo definire avventa-

to depend on the extraordinary quality of the mortars. Indeed,

169


170

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Livello 7

Livello 6

Livello 5

Livello 4

Livello 3

Livello 2

Livello 1 Via San Giovanni

Spiccato di fondazione

Spiccato di fondazione

B

A Sezione AA

A B

Sezione BB

0

1

2

3

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

4

5m


torre cantagalli | cantagalli tower • pietro matracchi

L’ampio vano ricavato, al terzo livello, all’interno della muratura sud della torre demolendone gran parte senza inserire strutture di sostegno della parete soprastante. The large space obtained, on the third floor, inside the south wall of the tower by demolishing a large part of it without inserting structures to support the wall above. pagina a fronte | opposite page Sezioni longitudinale e trasversale della torre con indicazione del livello delle sue fondazioni. Longitudinal and cross sections of the tower indicating the level of its foundations.

ta, ma perseguita diffusamente nelle torri di San Gimignano, che

today there are no cracks in correspondence to these breaches.

doveva confidare sulla qualità straordinaria delle malte. In effetti

The plans and sections highlight the extent of the demolitions,

oggi non si hanno lesioni in corrispondenza di tali brecce.

showing that between the first and second floors the continuity of

Le piante e le sezioni mettono bene in luce l’entità delle demo-

the solid vertical masonry of the north wall reduces leaving part of

lizioni, evidenziando che fra il piano terra e il piano secondo la

the wall just 60 cm wide; without forgetting that the north wall,

continuità dei maschi murari verticali della parete nord si ridu-

on the ground floor, has been stripped on both sides and, at base-

ce a una porzione di muro larga appena 60 cm; senza dimentica-

ment level, a room has been created that skims the foundations of

re che la parete nord, al piano terra, è stata scortecciata su entram-

the tower. It should be added that as of today it has not been pos-

bi i lati e, al piano interrato, è stato creato un vano che lambisce la

sible to access some properties adjoining the tower, which may

fondazione della torre. Va aggiunto, che ad oggi non è stato possi-

have undergone further demolitions.

bile accedere in alcune proprietà confinanti con la torre, che po-

Starting from the third floor, the configuration and dimensions

trebbe avere subito ulteriori demolizioni.

of the tower are easy to make out. It has a roughly square interi-

A partire dal terzo piano sono facilmente riconoscibili la configu-

or room, 172 cm wide and 180 cm long, and perimeter walls 150

razione e le dimensioni della torre. Ha un vano interno all’incir-

cm thick. On the upper levels the dimensions of the tower do not

ca quadrato, largo 172 cm e profondo 180 cm, e muri perimetrali

change, and it reaches a total height of 21.40 m from Via San

spessi 150 cm. Ai livelli superiori non mutano le dimensioni del-

Giovanni.

la torre, che raggiunge l’altezza complessiva di 21,40 m rispetto a

In this last section of the tower there are two levels of stone corbels

via San Giovanni.

which continue to act as a support for the floors, even if those pres-

In quest’ultimo tratto della torre si hanno due livelli di menso-

ent today have been reconstructed. On the third floor there are

le lapidee che continuano a fungere da sostegno di solai, anche

three corbels on the south and north sides, whereas on the fourth

se quelli attuali sono un rifacimento. Al terzo piano si hanno tre

floor the three corbels are on the east and west walls. The differ-

mensole nei lati sud e nord, al quarto le tre mensole sono poste

ent positioning of the corbels could indicate that the framework

171


172

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

nelle pareti est e ovest. La differente posizione delle mensole po-

of the floors changed from one level to the next, perhaps to facil-

trebbe indicare che da un piano all’altro si cambiava l’orditura dei

itate the climb up the wooden stairs, which led to hatches. The

solai, forse per facilitare la salita tramite scale lignee, che condu-

two levels of corbels are placed at a distance of 3.30 m, while trac-

cevano a botole. I due livelli di mensole sono posti alla distanza di

es of putlog holes can be seen at four different levels, at intervals

3,30 m; mentre si osservano tracce di buche pontaie a quattro dif-

of 1.10/1.20/1.50 m. The top room of the tower, which provides

ferenti quote, poste a intervalli di 1,10/1,20/1,50 m. L’ultimo vano

access to the crowing terrace, is covered by a brick barrel vault.

della torre, da cui si accede alla terrazza di coronamento, è coper-

Rainwater drains from the terrace through a water spout original-

to da una volta a botte in mattoni. Le acque meteoriche defluisco-

ly positioned in the southeast corner of the tower.

no dalla terrazza mediante un doccione originario posto nell’an-

Access to the third floor was obtained by creating a door in the

golo sud-est della torre.

breach, which still shows the break in the facings and the inner

L’accesso al piano terzo è stato ottenuto realizzando una porta in

core of the masonry made up of a conglomerate of mortar and ir-

breccia, che ancora mostra la rottura dei paramenti e il nucleo in-

regular stones. The window on the fourth floor was also made in

terno della muratura costituito da un conglomerato in malta e

the breach. The choice to continue not adding structures above

pietrame irregolare. Anche la finestra al quarto piano è stata ese-

the breaches was based, as mentioned, on complete faith in the


torre cantagalli | cantagalli tower • pietro matracchi

Volta laterizia dell’ultimo livello. Brick vault of the top level. pagina a fronte | opposite page Sopra: Mensole dei solai lignei del quinto livello (a sinistra) e di quello sottostante (a destra). Sotto: Accesso alla torre ricavato al quarto livello in rottura di muro (a sinistra) e finestra aperta al quinto livello tagliando il muro a raso lungo le bozze di un filare del paramento e lasciando in maniera molto casuale il nucleo interno della muratura (destra). Above: Corbels of the wooden floors on the fifth level (left) and the one below (right). Below: Access to the tower obtained on the fourth floor by breaking through the wall (left) and window opened at the fifth level by cutting the wall flush with the blocks of a row of the facing and very casually leaving the inner core of the masonry (right).

guita in breccia. Il fatto che si continuasse a rinunciare ad aggiun-

resistance of the masonry and in particular of the mortars. On the

gere strutture al di sopra delle brecce si fondava, come detto, sulla

other hand this meant the size of the breaches could be limited as

piena fiducia nella resistenza delle murature e in particolare del-

thin adhering masonry and finishing works which would have re-

le malte. Questo dall’altro lato consentiva di limitare la dimensio-

duced the width were not required.

ne delle brecce, non dovendo eseguire rimpelli e opere di finitura

At fourth floor level, on the outside of the north wall, above the

che ne avrebbero ridotto l’ampiezza.

present-day rooftop there is a large cavity obtained by breaking

Al livello del piano quarto, sul lato esterno del fianco settentrio-

into the wall. The innermost part is clad with bricks and at one

nale è da segnalare sopra l’attuale copertura un’ampia cavità ese-

time it must have been included within a building. The top part

guita in rottura di muro e rivestita nella parte più interna di matto-

of this breach has an isosceles trapezoidal shape, emphasized by

ni, che doveva essere necessariamente inclusa in un edificio. Ta-

a more external perimeter ring which suggests a fireplace; howev-

le breccia ha nella parte alta una forma a trapezio isoscele, ribadi-

er, as the masonry above is complete, an exit for smoke must have

ta da un alone perimetrale più esterno, che farebbe pensare a un

been created by inserting a flue. On the upper floor, an opening

camino; tuttavia essendo integra la muratura soprastante, l’uscita

in the breach was created in the south wall of the tower.

dei fumi doveva essere assicurata aggiungendo una canna fuma-

In the Cantagalli tower the remains of an original opening on just

ria. Al piano superiore, un’apertura in breccia è stata ricavata nel-

the east side of the first floor have been identified. In all likelihood

la parete sud della torre.

this opening was the only entrance to the tower, connected to an

Nella torre Cantagalli sono stati individuati i resti di un’apertu-

adjacent building, which was certainly different to the one stand-

ra originaria soltanto del lato est del piano primo e, con ogni pro-

ing today which is the result of alterations carried out on several

babilità, questa apertura era l’unico accesso alla torre, connesso

occasions.

a un’abitazione adiacente, sicuramente diversa da quella attuale

There are doubts about the size of the ground floor room, con-

che è l’esito di modificazioni compiute a più riprese.

sidering that on the upper levels, as seen, the original room is a

Permangono dubbi sulla dimensione del vano al piano terra, con-

roughly square space with sides of 175 cm; on the ground floor

siderando che ai livelli superiori, come visto, il vano originario è

the surviving ashlars are only visible in the central part of the

un ambiente all’incirca quadrato di 175 cm di lato; al piano terra

room, leading to the hypothesis that at this level too there was a

conci superstiti si ravvisano soltanto nella parte centrale dell’am-

room with access from Via San Giovanni, but not the present one

biente, e ciò indurrebbe a ipotizzare che anche a questa quota vi

which has jambs with ashlars of differing in height and worked in

fosse un vano con un accesso da via San Giovanni, ma non l’at-

different ways with respect to the adjacent masonry. The ashlars

173


torre cantagalli | cantagalli tower • pietro matracchi

Sopra: Le incisioni fatte al paramento della fronte di via San Giovanni per inserirvi la gronda di un tetto in continuazione con quella del palazzo adiacente. A destra: Lato settentrionale della torre con l’ampia demolizione eseguita in rottura di muro, probabile inserto di un camino, e la traccia orizzontale della falda di un tetto. Above: The incisions made to the facing of the façade on Via San Giovanni to insert the eaves of a roof in continuation with that of the adjacent building. Right: North side of the tower with extensive demolition by breaking through the wall, probably to insert a fireplace, and the horizontal trace of a roof slope. pagina a fronte | opposite page La torre da via San Giovanni. The tower from via San Giovanni.

tuale che ha spallette con conci caratterizzati da differente lavo-

framing the door, including the voussoirs of the Florentine arch,

razione e altezza rispetto alla muratura adiacente. I conci che in-

are instead entirely similar to the ashlars of the window above, un-

corniciano la porta, compresi quelli dell’arco falcato, sono invece

mistakably obtained by breaking through the wall.

del tutto analoghi ai conci della finestra soprastante, inequivoca-

The two large windows created in the breach on Via San Gio-

bilmente ricavata in rottura di muro.

vanni reflect the transformation process that integrated the tow-

Le due ampie finestre realizzate in breccia su via San Giovanni

er with the adjacent buildings, with solutions that gradually

sono da mettere in relazione al processo di trasformazione che

changed. In particular, the building set up against the north side

ha integrato, con soluzioni via via mutate, la torre con le adiacen-

of the tower now has eaves that continued along the tower, as evi-

ti abitazioni. In particolare l’edificio addossato al lato nord della

denced by traces of wooden elements and the horizontal toothing

torre ha oggi una gronda che proseguiva nella torre, come testi-

of eaves visible in the cavernous limestone facing. Moreover, the

moniato dalle tracce di elementi lignei e dall’ammorsatura oriz-

present-day windowsills are formed of original cyma recta cornic-

zontale di una gronda visibili nel paramento di calcare cavernoso.

es, which were then chiselled flush with the facing, confirming

Inoltre gli attuali davanzali sono costituiti da originarie cornici a

the many alterations made over time. The traces of abutments on

175


176

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Le cospicue demolizioni apportate alla torre sono rese evidenti dalle piante e dalle sezioni che ne riportano (in giallo) collocazione ed estensione. The considerable demolitions made to the tower are made evident by the plans and sections showing (yellow) their position and extension.

B

N

0 A

A

1

2

3

4

5m

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

B

Livello 4

Livello 7b (terrazza)

Livello 7

Livello 6

Livello 5 Livello 3

Livello 7 Livello 4

Livello 3

Livello 2

Livello 6

Livello 2

Livello 1 Via San Giovanni Spiccato di fondazione

Livello 1 Via San Giovanni

Livello 5

Sezione AA

Spiccato di fondazione

Sezione BB


torre cantagalli | cantagalli tower • pietro matracchi

gola diritta, poi scalpellate a raso del paramento, a conferma del-

the north and south sides, where pitched roofs were connected,

le molte modificazioni compiute nel tempo. Le tracce di addossa-

show that much taller buildings than those there today were once

menti nei lati nord e sud, dovute a connessioni con falde di coper-

placed up against the tower.

tura, testimoniano che la torre era affiancata da edifici molto più

The current situation, with the façade of the tower free of plaster

elevati di quelli oggi esistenti.

and with no architectural elements relating to the building flank-

La situazione attuale, con la facciata della torre priva di intonaco

ing it to the north, should be considered the result of restoration

e senza elementi architettonici correlati al palazzo che l’affianca

which likely occurred in the cultural climate that arose in San

a nord, è da considerare il frutto di un restauro da collocare verosi-

Gimignano from the last quarter of the 19th century.

milmente nella temperie culturale che a San Gimignano ha avu-

A few rows in the cavernous limestone masonry structures of the

to inizio dall’ultimo quarto del XIX secolo.

Cantagalli tower are not entirely horizontal and there are even

Negli apparecchi murari in calcare cavernoso della Cantagalli,

more sporadic cases where they do not continue for the entire pe-

pochi filari sono caratterizzati da mancanza di orizzontalità e an-

rimeter of the tower. In these cases the horizontal line and conti-

cora più sporadici appaiono i casi in cui essi non sono continui

nuity of the rows is achieved using toothed connections or gradu-

per l’intero perimetro della torre. In tali casi l’orizzontalità e con-

al variation in the height of the ashlars. Overall the ashlars in the

tinuità dei filari viene raggiunta utilizzando raccordi a dente o

wall facings of the tower have been worked rather coarsely, and

la graduale variazione dell’altezza dei conci. I paramenti mura-

sometimes resemble rough blocks; the quoins, which are some-

ri della torre mostrano complessivamente conci lavorati in modo

times even rusticated, have been worked more carefully.

piuttosto approssimativo, talvolta assimilabile a quello di bozze; una maggiore accuratezza di lavorazione si osserva nei conci delle angolate che talvolta sono anche bugnati.

177


178

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi


torre chigi | chigi tower Pietro Matracchi pagina a fronte | opposite page Fronte della torre sulla piazza del Duomo. Façade of the tower on Piazza del Duomo.

La torre Chigi, prima appartenente agli Useppi (Maccari, 97, p.

The Chigi tower, which formerly belonged to the Useppi fami-

69), è collocata nel lato ovest di piazza Duomo, nello stesso isola-

ly (Maccari, 97, p. 69), is located on the west side of Piazza Du-

to in cui è inglobata anche la torre Rognosa. Nel 1292 la famiglia

omo in the same block that also incorporates the Rognosa tow-

Useppi viene invitata a intervenire sulla torre, comprata dalla fa-

er. In 1292 the Useppi family was invited to work on the tower,

miglia Vai, e a innalzarla: si ritiene che quest’ultimo intervento si

bought from the Vai family, and to raise it: this latter intervention

possa individuare nell’attuale parte laterizia della torre (Vichi Im-

is thought to be the brick part of the tower we see today (Vichi Im-

berciadori, 1997, p. 93). Nondimeno l’edificazione dell’adiacen-

berciadori, 1997, p. 93). Nevertheless, the building of the adja-

te palazzo Useppi, confinante anche con la torre Rognosa, è da-

cent Useppi palace, also adjoining the Rognosa tower, dates to the

tata al XIV secolo (Ceccarini, 1988a, p. 6). All’epoca del Catasto

14th century (Ceccarini, 1988a, p. 6). When the real estate regis-

Leopoldino (1825), la torre non ha ancora assunto la denomina-

try known as the “Catasto Leopoldino” was in use (1825) the tow-

zione Chigi (Maccari, 1997, p. 69).

er had not yet been named Chigi (Maccari, 1997, p. 69).

Oggi la torre al piano terreno è accorpata a un bar, mentre ai pia-

Today the ground floor of the tower forms part of a bar, while the

ni superiori è suddivisa fra differenti proprietà ed è adibita ad abi-

upper floors are divided among different owners and used for res-

tazione.

idential purposes.

La torre si caratterizza per essere costituita, fino oltre metà del ter-

A distinguishing aspect of this tower is that it is constructed of

zo piano, da una struttura muraria in pietrame a conci squadra-

stone masonry comprised of square limestone ashlars up to be-

ti di calcare, mentre la parte superiore è interamente in laterizio.

yond the midpoint of the third floor, while the upper part is en-

L’abbandono della pietra per adottare il laterizio solleva l’interro-

tirely brick.

gativo sulle ragioni che avrebbero portato a una simile scelta. Il

The abandonment of stone in favour of brick raises the question

passaggio da un materiale all’altro, nella facciata sulla piazza, ha

of what would have led to a similar choice. The shift from one ma-

un filare ibrido con le angolate in conci lapidei e la parte restante

terial to another, on the façade overlooking the square, is marked

del filare in mattoni. Nel lato esterno della parete nord, si osserva

by a hybrid row with stone quoins and brick for the rest of the row.

la presenza di buche pontaie nella parte iniziale del livello lateri-

On the external side of the north wall putlog holes can be seen in

zio. Da questi pochi elementi è tuttavia difficile dire se il cambia-

the first part of the brick section. However, it is difficult to deter-

mento di materiale fosse legato a una lunga interruzione di can-

mine from these few elements whether the change in material

tiere, come sembrerebbe suggerire il documento del 1292.

was linked to a long interruption in the construction, as the docu-

Nondimeno la base lapidea abbinata alla parte superiore laterizia

ment dated 1292 would seem to suggest.

si rinviene anche nella torre Pettini e a San Gimignano è un ele-

Nonetheless, a stone base combined with an upper section in

mento ricorrente in numerosi palazzi, fra cui quello comunale.

brick is also found in the Pettini tower, and it is a recurring ele-

Quasi alla sommità della parte lapidea della torre si hanno all’in-

ment in San Gimignano found in many buildings, including the


180

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Sopra: Interno della torre al piano terreno con ampie demolizioni su tutti i lati. Sotto: Lacerto del paramento della torre visibile all’imposta della volta al piano terreno. Above: IInside of the tower on the ground floor with extensive demolitions on all sides. Below: Fragment of the facing of the tower visible at the springer of the ground floor vault. pagina a fronte | opposite page La torre in piazza del Duomo è fiancheggiata dall’imponente complesso formato dell’ex Palazzo del Popolo, ora Teatro dei Leggieri, e dalla torre Rognosa. The tower in Piazza del Duomo is flanked by the imposing complex formed of the former Palazzo del Popolo, now the Leggieri Theatre, and the Rognosa tower.

municipal building. Almost at the top of the stone section of the tower on the inside there are corbels acting as a support for the floor, which foreshadowed a further raising of the tower. It therefore seems highly unlikely that the stone part of the tower constitutes an original complete construction. The room on the ground floor of the tower, given that it is used by businesses, has undergone extensive transformations, as is usual in such cases. In order to enlarge the interior room the north and south sides were reduced and a large opening was also created in the latter. The cross section allows us to ascertain the original width of the room above these breaches, which was 2.04 m. The opening in the façade and the one on the opposite side essentially maintain this dimension, posing the problem of whether they were original passages or whether the structure at the base of the tower was originally formed of just the side bearing walls. In fact, a similar structural set up was adopted in the Grossa tower, constructed at the start of the 14th century (Ceccarini, 1978, pp. 23-24), so that Via della Costarella could continue beneath it. In the case of the Chigi tower, it could be postulated that the need to obtain a room the full length of the tower for commercial activities would have dictated a similar configuration with parallel bearing walls. However, the walls inside the tower are not visible on the ground floor so it was not possible to obtain detailed information on how the openings on the east and west sides were made. Above the archivolt of the entrance door arch, in the centre of the wall there is a slightly recessed vertical slit which would seem to be a loophole. Nevertheless, this small window is not visible in a historical photo, which shows the door below partly infilled (Giovetti, 2006, p. 209, fig. 102); whereas it is infilled in a later photo from the last quarter of the 19th century, which shows the


terno mensole per l’appoggio di un solaio, che preludeva a un ul-

door on the ground floor has been fully reopened (Gorini, 2008,

teriore innalzamento della torre. Sembra quindi del tutto impro-

fig. 47). Regardless, the entrance door also raises some questions:

babile che la porzione lapidea della torre costituisse una costru-

the ashlars in the jambs do not always correspond to the levels of

zione originaria compiuta.

the rows of the adjacent facing and one ashlar in the jamb is laid

L’ambiente al piano terra della torre essendo stato accorpato ad

against the cleavage plain. The facing surrounding the small win-

attività commerciali ha subito, come di consueto in casi analoghi,

dow also appears chaotic and not perfectly continuous with the

massicce trasformazioni. Per ingrandire il vano interno è stato as-

more lateral parts. The small window would therefore seem to

sottigliato il fianco nord e quello sud, dove è stato anche realizzato

have been created in the context of restoration work during which

un ampio varco. La sezione trasversale consente di verificare, so-

the opening on the first floor was made. The present-day door on

pra tali brecce, la larghezza originaria del vano che era di 2,04 m.

the ground floor may also be an enlargement of a once smaller

L’apertura presente nella facciata e quella del lato opposto rical-

opening; nevertheless, in the historical photo taken after the res-

cano sostanzialmente questa dimensione, ponendo il problema

toration work the outline of the opening seems to have undergone

se possa trattarsi di passaggi originari, ovvero se la struttura alla ba-

work, perhaps with the partial replacement of ashlars.

se della torre fosse formata nell’impianto primitivo dai soli setti

On the floor above, again on the side towards the square, the cen-

dei fianchi. In effetti una simile impostazione strutturale fu adot-

tral section of the wall corresponding to the width of the tower

tata nella torre Grossa, costruita all’inizio del XIV secolo (Cecca-

room has clearly been dismantled; the thickness of the wall here

rini, 1978, pp 23-24), al fine di consentire la prosecuzione di via

is in fact attested by the remains of ashlars from the original inte-

della Costarella al di sotto di essa. Nel caso della torre Chigi, si po-

rior facing.

trebbe ipotizzare che la necessità di ottenere un vano per attività

An opening was therefore made in the breach with a segmental


torre chigi | chigi tower • pietro matracchi Piante quotate di tutti i livelli della torre. Measured plans of all levels of the tower. pagina a fronte | opposite page Da sinistra: Foto d’epoca con la torre prima di tutti i restauri del XIX. Foto dell’ultimo quarto del XIX secolo con la torre sottoposta ai primi restauri. Si notano la riapertura del grande portale del piano terreno e la chiusura di una finestrella sopra di esso. Foto del primo quarto del XX secolo con le finestre della torre già allo stato attuale. From the left: Historical photo showing the tower prior to all the restorations of the 19th century (Giovetti 2006, fig. 102). Photo taken in the last quarter of the 19th century with the tower having undergone the first restorations. Note the re-opening of the large doorway on the ground floor and the closure of a small window above it (Gorini 2008, fig. 47). Photo taken in the first quarter of the 20th century with the windows of the tower already in their present-day state (Gorini 2008, fig. 104).

0

1

2

3

4

5m

N

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

Livello 9

Livello 2

Livello 1 Piazza del Duomo

Livello 5

Livello 8

Livello 4

Livello 7

Livello 3

Livello 6

183


184

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Sopra: Ampia finestra del secondo livello verso piazza del Duomo, realizzata nella sua forma attuale dai restauri. Sotto: Esterno dell’originaria finestra del terzo livello della fronte della torre, e sguincio interno che conserva il paramento originario. Above: Large window on the second level facing Piazza del Duomo. Its current form was created during the restorations. Below: The original window on the third level of the tower’s façade, with the recess that conserves the original facing. pagina a fronte | opposite page Sopra: Dettaglio del vano al secondo livello della torre con a sinistra i resti del paramento smantellato e a destra una delle mensole di sostegno di un originario solaio ligneo. Sotto: Vano del terzo livello della torre con la volta laterizia che ha rimpiazzato l’originario solaio ligneo. Above: Detail of the second-level room of the tower with the remains of the dismantled facing on the left and one of the corbels supporting an original wooden floor on the right. Below: Room on the third level of the tower with a brick vault that replaced the original wooden floor.

brick archivolt with two stone inserts, placed on overhanging ashlars acting as corbels and, higher up, it wedges into the space between two corbels on the façade; the central section of the arch has a moulding on the extrados and thin brick wedges to bring it into alignment with the stone row above. Just under the arch springer there are thin quarter-circle corbels, the height of which is dictated by the pre-existing row into which they are inserted. One of the two corbels was newly executed, while the other may have been obtained by reworking an ashlar from the row. At the base of the new opening there is also a cyma recta cornice, the upper part of which is aligned with the row that runs the length of the façade. The entire cornice has been inserted as a block into the row below. The walls on either side of this opening on the façade therefore correspond to the thickness of the sides of the tower; a historical photo shows that this opening was preceded by a smaller window positioned in the space between the two central corbels, which in turn does not appear to be original (Tognetti, 1899, p. 68). The first floor of the tower is divided into two small rooms; they are accessed from different heights, as seen in the longitudinal section, and consequently their floor levels do not correspond. The room to the east shows the thickness of the ground floor vault, probably a half-brick vault. Beneath the room towards the façade, between the ground and first floors, there is a large hollow space. The different levels of the two rooms on the first floor suggest that they were perhaps expanded by means of non-concomitant breaches. It should be pointed out that the room on the inner side was almost entirely created from the thickness of the east wall of the tower. In this case it can be observed that the refacing of the


torre chigi | chigi tower • pietro matracchi

commerciali profondo quanto l’intera torre avesse dettato una simile configurazione a setti paralleli. Tuttavia, gli apparecchi murari interni alla torre non sono visibili al piano terra, impedendo di ottenere informazioni circostanziate sulle modalità esecutive delle aperture dei lati est e ovest. Sopra la ghiera dell’arco del portale d’ingresso si ha al centro della parete un’asola verticale con lieve incasso che sembrerebbe essere una finestrella a feritoia. In una foto storica, con la porta sottostante parzialmente tamponata (Giovetti, 2006, p. 209, fig. 102), tale finestrella non è visibile; risulta invece tamponata in una successiva foto dell’ultimo quarto del XIX secolo, in cui il portale del piano terra è stato completamente riaperto (Gorini, 2008, fig. 47). Anche il portale d’ingresso suscita qualche perplessità: ha i conci delle spallette non sempre corrispondenti con i livelli dei filari del paramento adiacente e un concio della spalletta risulta posto in opera controvena. Anche la zona di paramento circostante alla finestrella appare caotica e non perfettamente continua con le parti più laterali. La finestrella sembrerebbe quindi essere stata realizzata nel contesto dei restauri che hanno eseguito l’apertura al piano primo. L’attuale portale al piano ter-

breach has resulted in an oblique room. The room set towards

ra potrebbe anche essere un ingrandimento di un eventuale var-

the square has three surviving stone corbels, now corresponding

co più piccolo; nella foto storica posteriore ai restauri il contor-

to the springer of the covering vault, which originally supported a

no dell’apertura sembra essere stato oggetto di intervento, forse di

wooden floor of the tower.

una parziale sostituzione di conci.

Again on the first floor, the outside of the north wall has been re-

Al piano superiore, sempre nel lato verso la piazza, è invece palese

duced by demolishing a portion 3.40 m wide and around 40 cm

lo smantellamento della parete nel tratto centrale corrispondente

deep to increase the space between the tower itself and a building,

alla larghezza del vano della torre; lo spessore della muratura infat-

where there must have originally been an alley; a connection was

ti è attestato qui da resti di conci del paramento originario interno.

made in the same wall by breaching it; a niche was created on the

Si ricavò così un’apertura in breccia con archivolto ribassato in

opposite south side. At this level a total of over 30% of the horizon-

mattoni con due inserti lapidei, che insiste su conci aggettanti a

tal wall section of the tower has been demolished.

mensola e, più in alto, si incunea nello spazio compreso fra due

On the level above, that is the second floor of the tower, the stone

mensole della facciata; nel tratto centrale l’arco è dotato all’estra-

wall structure of the inner room, covered by a brick barrel vault,

dosso di un bardellone e sottili cunei laterizi per ottenere la colli-

and the external facing of the east and west sides, are visible. The

mazione con il filare lapideo soprastante. Appena sotto l’imposta

inner room is around 2.02 m wide and 2.52 m long. The external

dell’arco si hanno mensole sottili a quarto di ruota, la cui altezza

dimensions of the tower are around 5.20 m on the side overlooking

185


186

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

A sinistra: Nicchia scavata nel vano del terzo livello nella parete meridionale. A destra: Al terzo livello, nella parete esterna orientale della torre alcuni conci lapidei a margine dell’intonaco replicano l’andamento dell’originaria lunetta archiacuta posta sopra la finestra della facciata sulla piazza. Left: On the left: Niche carved out in the south wall of the third-level room. Right: Above: At the third level, on the east external wall of the tower some stone ashlars at the edge of the plasterwork replicate the trend of the original ogival lunette positioned above the window on the façade overlooking the square.

è dettata dal filare preesistente nel quale esse si inseriscono. Una

the square and 5.60 on the sides. The wall is around 1.58 m thick.

delle due mensole è di nuova esecuzione, l’altra potrebbe essere

On the southern side of the inner room a niche has been obtained

stata ottenuta dalla rilavorazione di un concio del filare. Alla ba-

in the breach, or perhaps a passage way that was then walled up,

se della nuova apertura è stata inoltre posta una cornice a gola di-

most likely doing away with a central putlog hole which was in ad-

ritta che nella parte superiore è allineata al filare che corre su tut-

dition to the two sides ones still there. On the north side there are

ta la facciata. L’intera cornice è stata inserita come un tassello nel

in fact three putlog holes in a similar position. The corners of the

filare sottostante.

present-day niche were obtained by reworking the existing ash-

I muri che in facciata affiancano questa apertura corrispondono

lars, which not surprisingly are sometimes wedge-shaped on the

quindi allo spessore dei fianchi della torre; una foto d’epoca testi-

side that was inside the wall. Close to the corners of the room it

monia che questa apertura era preceduta da una finestra più pic-

can be observed that the springer of the brick vault was obtained

cola posta nello spazio compreso fra le due mensole centrali, che

by chiselling the stone facing.

a sua volta appare come non originaria (Tognetti, 1899, p. 68).

The door on the inside is an arched window which was partly de-

Il piano primo della torre è suddiviso in due piccoli ambienti che,

stroyed by alteration works carried out over time. The parallel

avendo accesso da quote molto differenti, come evidenziato dal-

sides of the window recess are intact, while the external wall struc-

la sezione longitudinale, hanno di conseguenza piani di calpestio

ture is more confusing. The latter, visible only on one side of the

non corrispondenti. Il vano verso est evidenzia lo spessore della

window, shows areas that have been reconstructed with fragmen-

volta del piano terra, probabilmente una volta in mattoni a una

tary stone elements inserted perhaps following the removal of


Sezione longitudinale del terzo livello della torre con (in verde) estensione del vano delle finestre contrapposte e dei loro sopraluce archiacuti. Ai lati: dettagli delle fronti occidentale (a sinistra) e orientale (a destra) con individuazione (in verde) di estensione e posizione dell’originaria apertura. Longitudinal section of the third level of the tower showing (green) the extension of the recess of the opposite windows and their ogival fanlights. On the sides: details of the west (left) and east (right) faces identifying (in green) the extension and position of the original opening.

testa. Al di sotto dell’ambiente verso la facciata, tra piano terra e

wooden roof or floor beams. Above one of the door jambs a stone

piano primo vi è invece un’ampia intercapedine. I differenti li-

element evokes the wedge-shape of a voussoir of the arched win-

velli dei due ambienti al piano primo suggeriscono che essi furo-

dow, and this fragmentary element can be fully explained if relat-

no forse ampliati mediante brecce non contestuali. Va sottoline-

ed to the longitudinal section of the tower.

ato che il vano sul lato interno è stato ricavato quasi interamente

On the upper floor of the tower, at floor level height, the entire ar-

nello spessore murario della parete est della torre. E si osserva che

chivolt of the window is in fact visible, which continues with the

in tal caso il rifodero della breccia ha determinato un ambiente

ogival vault up to the external archivolt, to which the fragmen-

sghembo. Nell’ambiente verso la piazza sopravvivono tre menso-

tary element belonged. At the intrados of the barrel vault crown-

le lapidee, oggi corrispondenti all’imposta della volta di copertu-

ing the window a breach can also be observed close to the external

ra, su cui in origine insisteva un impalcato ligneo della torre.

side and, everywhere, evident blackening from soot. These are

Sempre al piano primo, all’esterno del lato nord la parete è stata

clear traces of a flue, which was created by demolishing a large

assottigliata smantellandone una porzione larga 3,40 m e profon-

part of the external arch of the window, as well as the stone facing

da circa 40 cm, per ampliare lo spazio intercluso tra la torre me-

below; these parts were not surprisingly concealed by plasterwork.

desima e un palazzo, in cui in origine doveva essere un chiasso;

On the opposite side, at the same level of the tower, the window

nella stessa parete è stato ricavato un collegamento in rottura di

opening onto the square has a similar barrel vault. The two win-

muro; nel lato opposto a sud è stata realizzata una nicchia. A que-

dows therefore correspond, but they differ in the size of the win-

sto livello risulta complessivamente demolito oltre il 30% della

dow recess with parallel sides, the one on the west being 65 cm

sezione muraria orizzontale della torre.

wide and the other to the east 75 cm; it is plausible that this differ-

Al livello superiore, il piano secondo della torre, è visibile l’appa-

ence is linked to the use of the internal window, which is wider, as

recchio murario lapideo del vano interno, coperto da una volta a

an entrance to the tower.

botte in mattoni, e il paramento esterno dei lati est e ovest. Il vano

The external front of arched window on the façade is intact, but

interno è all’incirca largo 2,02 m e profondo 2,52 m, le dimensio-

the internal part has been altered. Today the arch and the embra-

ni esterne della torre sono di circa 5,20 m nel lato della piazza e

sure area below are separated by a thin floor perhaps made up of

5,60 nei fianchi, lo spessore murario è di circa 1,58 m.

large hollow bricks with a reinforced concrete screed inserted af-

Nel lato meridionale del vano interno è stata ricavata in breccia

ter the demolition of the ceiling of the splayed jamb, probably

una nicchia, o forse un passaggio poi tamponato, cancellando

formed of large limestone slabs placed next to one another (a sim-

con ogni probabilità una buca pontaia centrale che si aggiungeva

ilar solution can be observed in the arched window of the Cug-

alle due laterali ancora esistenti, sul lato nord in analoga posizio-

nanesi tower), evidenced by the limestone parts that on the in-


188

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

side flank the lintel of the same arched window. Of these two elements, the one on the north side shows clear chiselling on the front; this work, perhaps linked to the changes to the levels inside the tower, must have been followed by the repair of the embrasure with stone ashlars on the sides, or at least the reworking of elements belonging to the original stone slab ceiling. The shift between the stone and brick sections corresponds to the room on the fourth level of the tower. As we have seen, the pointed arches of the stone windows appear here just above the floor level; while the floor structure covering this room exceeds the base of the first brick arched windows, again placed on the east and west sides. Almost at the top of the stone section of the tower, approximately half way up the walls of the present-day room on the fourth floor, there are stone corbels in the corners of the south and north walls and an additional intermediate corbel on the latter side. These elements indicate the position of an original wooden floor, which was in addition to the one attested by the corbels that have survived on the first floor. This shows how the levels of the tower, at least up to the fourth floor, changed over time to create easier connections with the adjacent buildings, which belonged to several owners, as clearly ne vi sono infatti tre buche pontaie. Le angolate dell’attuale nic-

highlighted by the sections of the Chigi tower.

chia sono state ottenute dalla rilavorazione dei conci preesistenti,

The original wooden floors correspond to the base of the first two

che non a caso nel lato che era interno al muro mostrano talvolta

arched windows, which, on the side looking onto the square, have

una forma a cuneo. In prossimità degli angoli del vano si osserva

four stone corbels combined with holes above just beneath them.

che l’imposta della volta di mattoni è stata ottenuta scalpellando

It therefore seems that the floors provided access, through these

il paramento in pietra.

arched windows, to a balcony on the façade supported by wooden

La porta del lato interno è una monofora parzialmente cancella-

beams inserted into the holes made above the corbels.

ta da interventi di modificazione che si sono susseguiti nel tempo.

On the side of the tower facing the square there is an additional

Ha i lati integri dello sguincio a corridoio, mentre è più confuso

brick arched window (on the sixth floor) with similar corbels com-

l’apparecchio murario esterno. Quest’ultimo, visibile soltanto su

bined with a hole above at its base. However, a photo published

un lato della monofora, mostra zone di rifacimenti con elementi

in 1899 attests that it represents the renovation of a pre-existing

lapidei frammentari inseriti forse a seguito della rimozione di tra-

opening (Tognetti, 1899, p. 68), which in turn seems to have been

vi lignee di coperture o di solai. Al di sopra di una spalletta della

the result of alterations to an original arched window. Therefore,

porta, un elemento lapideo evoca la forma a cuneo di un concio

the current one seems to be the renovation of the original open-


torre chigi | chigi tower • pietro matracchi Sezioni trasversale e longitudinale della torre e parzialmente dei locali adiacenti. Cross and longitudinal sections of the tower and part of the adjacent rooms. pagina a fronte | opposite page Sopraluce della finestra orientale (sopra), utilizzato come focolare di un camino del vano del quarto livello e nicchia ricavata nel sopraluce della finestra occidentale (sotto) con la ghiera lapidea perfettamente conservata. Fanlight of the east window (above), used as the hearth of a fireplace in the fourth-level room and niche created in the fanlight of the west window (below) with the stone archivolt perfectly conserved.

Livello 9

Livello 8

Livello 7

Livello 6

Livello 5

Livello 4 non rilevato

Livello 3

Livello 2 non rilevato

Livello 1 B Piazza del Duomo

non rilevato

A

A 0

1

2

3

4

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

5m

Sezione AA

B

Sezione BB

189


190

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Livello 9

Livello 8

Livello 7

Livello 6

Livello 5

Livello 4

Livello 3

Livello 2

Livello 1 Piazza Duomo B Sezione AA

0

1

2

3

Sezione BB

4

5m

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

A

A B

A sinistra: Sezioni della torre con individuate la parte basamentale lapidea (marrone) e la sovrastante zona laterizia (rosso). A destra: Fronte della torre su piazza del Duomo. Left: Sections of the tower identifying the stone base part (brown) and the brick part above (red). Right: Façade of the tower on Piazza del Duomo.

dell’arco della monofora e questo elemento frammentario, trova

ing; the archivolt crowning the existing one was replicated, the

una spiegazione compiuta se messo in relazione alla sezione lon-

rear side of which is now infilled, while the existence of the low-

gitudinale della torre.

er part is attested by the historical photo (Gorini, 2008, fig. 47).

Nel piano superiore della torre, all’altezza del piano di calpestio,

The renovation works to the openings on the façade date back to

è infatti visibile la ghiera interna della monofora che prosegue

the restoration of 1925 led by Pèleo Bacci (Giovetti, 2006, p. 205).

con la volta ogivale fino alla ghiera esterna, cui apparteneva l’ele-

The need to create new connections with the tower over time

mento frammentario. All’intradosso della volta a botte a corona-

meant that even the entrance on the fourth floor was created by

mento della monofora si osserva inoltre una breccia in prossimi-

breaching the wall. Moreover, this room, in an intermediate posi-

tà del lato esterno e, ovunque, evidenti annerimenti da fuliggine.

tion between the stone and brick arched windows, had extremely


torre chigi | chigi tower • pietro matracchi

Sopra: Finestre del quinto e sesto livello sulla fronte verso la piazza. Sotto: In un vano adiacente alla torre è ben visibile nella parete esterna settentrionale il punto di passaggio tra la parte lapidea e la parte laterizia. Above: Windows on the fifth and sixth levels on the façade overlooking the square. Below: In a room adjacent to the tower the shift from the stone section to the brick section on the north external wall can be clearly seen.

Si tratta di palesi tracce di una canna fumaria, che è stata eseguita demolendo gran parte dell’arco esterno della monofora, nonché il paramento lapideo sottostante; parti queste che non a caso sono dissimulate da un intonaco. Nel lato opposto, allo stesso livello della torre, si ha un’analoga volta a botte della monofora che si apre sulla piazza. Le due monofore sono quindi corrispondenti, ma differiscono nell’ampiezza dello sguincio a corridoio, che in quella a ovest è largo 65 cm, nell’altra a est 75 cm; è verosimile che questa differenza sia legata all’utilizzo della monofora interna, più ampia, come accesso alla torre. La monofora della facciata risulta integra per quanto riguarda la fronte esterna, ma nella parte interna ha subito delle modificazioni. Oggi l’arco e la sottostante zona degli sguinci sono separati da un sottile solaio, formato forse da tavelloni con un massetto armato, inserito a seguito della demolizione del soffitto dello sguincio, formato probabilmente da lastroni di calcare accostati (un’analoga soluzione si osserva nella monofora della torre Cugnanesi), testimoniati dagli spezzoni di calcare che affiancano all’interno l’architrave della monofora medesima. Dei due elementi quello nel lato nord mostra nella parte anteriore una palese scalpellatura; a questo intervento, legato forse alle variazioni dei livelli interni alla torre, deve avere fatto seguito la risarcitura con conci lapidei nelle zone laterali dello sguincio o perlomeno la rilavorazione degli elementi appartenenti all’originario soffitto a lastroni. La zona di passaggio tra la parte lapidea e quella laterizia corrisponde al vano posto al quarto livello della torre. Appena sopra il piano di calpestio, come visto, affiorano qui gli archi ogivali delle monofore lapidee; mentre il solaio di copertura di tale ambiente oltrepassa la base delle prime monofore laterizie, poste sempre nei lati est e ovest. Quasi alla sommità della parte lapidea della torre, a circa metà altezza delle pareti dell’attuale vano del quarto livello, vi sono mensole lapidee agli angoli delle pareti sud e nord e una ulteriore mensola intermedia in quest’ultimo lato. Si tratta di elementi che indicano la posizione di un solaio ligneo origina-

191


192

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

La finestra tamponata del quinto livello nella parete orientale vista dal sottotetto e la sua ghiera laterizia esterna appena emergente dalla falda della copertura. The infilled window of the fifth level on the east wall seen from the attic and its external brick archivolt just emerging above the roof slope. pagina a fronte | opposite page Fronte settentrionale della torre con le numerose buche pontaie aperte nella sua parte sommitale. North face of the tower with numerous open putlog holes in the top section.

rio, che si aggiunge a quello attestato dalle mensole sopravvissu-

limited natural light sources, both placed on the façade overlook-

te al piano primo.

ing the piazza. One was obtained by extending through to the in-

Ciò testimonia come i livelli della torre, perlomeno fino al quarto

side one of the holes positioned above the stone corbels below the

piano, siano stati mutati nel tempo per creare delle connessioni più

first brick arched window on the façade, and the other by creating

agevoli con le abitazioni adiacenti, appartenenti a più proprietà, co-

a hole at the base of the same window.

me chiaramente messo in evidenza dalle sezioni della torre Chigi. I solai lignei originari corrispondono alla base delle prime due

The fact that the tower was divided up among different owners

monofore, le quali nel lato della piazza hanno appena sotto quat-

over time made the need to adapt the floor levels even more perva-

tro mensole lapidee abbinate a fori soprastanti. Si direbbe quindi

sive, which also had to ensure reliable separation between differ-

che dai solai si potessero attraversare tali monofore per raggiunge-

ent properties; this aspect was something that the original floors,

re sulla facciata un balcone sostenuto da travi lignee inserite nei

probably made of planks resting on beams, could not guarantee.

fori predisposti al di sopra delle mensole.

From the fourth level upwards, the tower has internal connec-

Nel lato della torre verso la piazza si ha un’ulteriore monofora la-

tions up to the summit via wooden stairs which pass through the

terizia (al sesto piano) con alla base analoghe mensole abbinate a

horizontal floors, in some cases made up of large hollow bricks

un foro soprastante. Tuttavia, una foto pubblicata nel 1899 atte-

on iron beams, or barrel vaults. In addition, two short stretches of

sta che essa è il rifacimento di una preesistente apertura (Tognet-

stairs were obtained from the masonry thickness of the north wall.

ti, 1899, p. 68), che a sua volta sembra essere stata il frutto della

In the fifth-floor room, the first one fully within the brick part of

modificazione di una originaria monofora. Pertanto quella attua-

the tower, the arched window has a very large embrasure with re-

le sembra essere il ripristino dell’originaria apertura; venne repli-

spect to the window recess, which would suggest the original em-


194

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Scorci su piazza del Duomo dall’interno della finestra del quinto livello; lo sguincio molto ampio della finestra è una probabile modificazione della parte interna della finestra; i laterizi del piedritto presentano numerose tacche, a testimonianza della loro rilavorazione in opera. Glimpses of Piazza del Duomo from the window on the fifth level; the very large window recess is probably an alteration to the interior part of the window; the bricks of the piers have numerous notches evidencing that they were reworked in place. pagina a fronte | opposite page Piante e sezioni della torre a tutti i livelli con indicazione dei tamponamenti (rosso), delle demolizioni (giallo) e delle ricostruzioni in apparecchio laterizio di murature preesistenti (arancio) fatte nelle diverse zone. Plans and sections of all levels of the tower indicating the infills (red) and demolitions (yellow) and of brickwork reconstructions of pre-existing masonry (orange) carried out in different areas.

cato l’archivolto di coronamento di quella esistente, oggi tampo-

brasure was enlarged to provide the room with more light given

nata nel lato posteriore, mentre la parte più bassa è attestata da

that here the floor level has been raised above the base of this win-

foto d’epoca (Gorini, 2008, fig. 47). I lavori di rifacimento delle

dow, which is therefore partly concealed. The window on the in-

aperture della facciata risalgono al restauro del 1925 condotto da

side has been partly demolished and completely infilled. The

Pèleo Bacci (Giovetti, 2006, p. 205).

arch and a section of the jambs on the outside of the east wall are

L’esigenza di creare, nel tempo, nuove connessioni con la torre

visible: traces of masonry demolition can be observed at the edge

ha fatto sì che anche l’accesso al piano quarto si realizzasse in rot-

of the remains of the opening, as well as widespread signs of soot

tura di muro. Inoltre questo ambiente, trovandosi in una posizio-

which attest adaptation work for the passage of a flue or the crea-

ne intermedia fra monofore lapidee e monofore laterizie, fu dota-

tion of a chimney which has also been demolished. The breach

to di fonti di luce naturale estremamente limitate, entrambe poste

is now partly infilled by hollow bricks and, for at least two rows of

nella facciata sulla piazza. Una fu ricavata dall’ampliamento nel

ashlars, it also extends to the lower stone part of the tower. On the

lato interno di uno dei fori posti al di sopra delle mensole lapidee

same wall, a niche has been created just above, mostly likely again

sottostanti la prima monofora laterizia della facciata, l’altra crean-

by breaking through the wall.

do un varco in corrispondenza della base della stessa monofora.

The brick arched windows on the two external sides of the tower


torre chigi | chigi tower • pietro matracchi

0

1

2

3

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

B N

A

A B

Livello 9

Livello 9

Livello 8

Livello 4

Livello 7 Livello 8

Livello 6

Livello 3

Livello 5 Livello 7

Livello 4

Livello 3

Livello 2

Livello 2 Livello 6

Livello 1

Piazza del Duomo

Livello 1 Piazza del Duomo

Livello 5

Sezione AA

4

Sezione BB

195

5m


torre chigi | chigi tower • pietro matracchi

Sopra: La nuova finestra del sesto livello aperta nella fronte orientale della torre accanto all’originaria finestra, oggi tamponata e parzialmente utilizzata per una nicchia. Sotto: Interno della finestra del quinto livello nel lato est, oggi tamponata e parzialmente smantellata nelle parti circostanti. Above: The new window on the sixth level opened on the east face of the tower next to the original window, now infilled and partly used as a niche. Below: Inside of the window on the fifth level on the east side, now infilled with the surrounding areas partly dismantled. pagina a fronte | opposite page La torre Chigi da piazza delle Erbe. The Chigi tower from piazza delle Erbe.

Il diffuso frazionamento proprietario che con il tempo si è andato affermando, ha reso ancora più pervasiva la necessità di interventi di adattamento nei livelli dei solai, che dovevano anche assicurare un’affidabile separazione fra differenti proprietà, condizione questa che non poteva essere garantita dai solai originari formati probabilmente da tavole appoggiate su travi. A partire dal quarto livello, la torre ha collegamenti interni fino alla sommità, ottenuti con scale in legno che attraversano sia solai orizzontali, in alcuni casi costituiti da volterrane o tavelle appoggiate su putrelle, sia volte a botte. Si aggiungono due brevi tratti di scala ricavati nello spessore murario della parete nord. Nell’ambiente del quinto livello, il primo compreso interamente nella parte laterizia della torre, la monofora ha uno sguincio molto ampio rispetto al vano della finestra, ciò che farebbe pensare a un’estensione dell’originario sguincio per illuminare meglio la stanza visto che qui il piano di calpestio è stato innalzato oltre la base di tale monofora, che risulta così in parte occultata. La monofora del lato interno è stata in parte smantellata e completamente tamponata. È visibile l’arco e parte delle spallette nel lato esterno della parete est: a margine dei resti dell’apertura si osservano tracce di demolizioni di muratura, nonché diffusi segni di fuliggine che attestano lavori di adattamento per il passaggio di una canna fumaria o la realizzazione di un camino poi anch’esso smantellato. La breccia oggi è in parte tamponata da forati e, per almeno due filari di conci, si estende anche alla parte lapidea sottostante della torre. Nella stessa parete, appena più in alto è stata creata una nicchia, verosimilmente, sempre in rottura di muro. Le monofore laterizie ai due lati esterni della torre erano state in ogni caso differenziate, in quanto quella sul lato della piazza ha un archivolto più elaborato, con ghiera lievemente a incasso rispetto al filo del muro e bardellone modanato che risvolta sotto

were in any case differentiated in that the one on the side facing the square has a more elaborate archivolt, with a slightly recessed arched lintel with respect to the line of the wall and molded archivolt which continues underneath the springer of the arch itself; the other has an arch flush with the wall and no cornice on the extrados. On the sixth level of the tower, in addition to the restoration work to the arched window on the piazza side as mentioned, here too there is an arched window infilled on the east wall, partly demolished to create a fireplace, which has a flue that can be inspected for a section extending up to the room above, again obtained by breaking through the wall on the inside of the tower. To the side of the fireplace a new slanted opening has also been created in the masonry of the north-east corner of the tower. Thru-putlog holes are still conserved on the two levels above, below the terrace at the top; an inspection of them has confirmed

197


198

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Scala ricavata all’interno dello spessore del muro settentrionale fra quinto e sesto livello. Staircase created in the thickness of the north wall between the fifth and sixth levels. pagina a fronte | opposite page Scala lignea tra sesto e settimo livello e piccole finestre ricavate utilizzando le buche pontaie passanti presenti a queste quote. Wooden staircase between the sixth and seventh levels and small windows created by using the thruputlog holes found at these heights.

that they have two rows of bricks on each side and the top part is formed of bricks laid diagonally, while on the lower side the randomly placed wall infill would seem to be visible. This space is respectively from 13 to 20 cm high and wide, into which wooden elements, with not particularly large sections, could be inserted. On the north and south sides there are three levels of putlog holes, and on the east and west two. The side putlog holes are rotated towards the outer corners of the tower so that the supports of the scaffolding platforms were better distributed with respect to the width of the external sides of the tower. In the brick section, the interior room of the tower is larger, 2.50 m wide and 3.00 m long, and as a consequence the walls are thinl’imposta dell’arco stesso; l’altra ha l’arco a filo muro e privo di

ner with dimensions ranging from 115 cm to 145 cm. The total

cornice all’estradosso.

height of the tower is 27.15 m.

Al sesto livello della torre, oltre al rifacimento di restauro della

The third floor room of the tower has the most extensive portion

monofora sul lato della piazza di cui si è detto, si registra anche

of visible stone facing. The limestone ashlars run in horizontal

qui il tamponamento della monofora della parete orientale, in

rows with plenty of mortar between them; the accuracy of their

parte smantellata per realizzare un camino, che ha una canna fu-

execution was not always consistent. Those on the side walls were

maria ispezionabile per un tratto che si estende fino al vano supe-

worked roughly, while on the east and west sides where the win-

riore, ricavata sempre in rottura di muro in prossimità del lato in-

dows are greater attention seems to have been paid to the cut of

terno della torre. A lato del camino è stata inoltre creata una nuo-

the stone elements. Nevertheless, we must take into account that

va apertura sbieca, che interessa la muratura dell’angolata nord-

in the latter case the masonry forms the corners of the windows,

est della torre.

that is parts of the wall to which particular attention is usually paid

Ai due livelli superiori, sottostanti la terrazza di sommità, sono an-

with respect to the rest of the masonry. It is no coincidence that

cora conservate buche pontaie passanti; dalla loro ispezione si ap-

some discontinuity in the rows can also be observed within the

pura che hanno due file mattoni su ciascun lato e sono coperte da

embrasures. The insertion of bricks usually laid as soldiers is not

mattoni per piano trasversali, mentre nel lato inferiore parrebbe

uncommon; and there is no shortage of patches linked to the in-

visibile il riempimento a sacco con getto alla rinfusa. Si tratta di

stallation of systems. In the window on the east side, the rows of

uno spazio alto e largo all’incirca rispettivamente da 13 a 20 cm,

the recess usually continue in the ashlars that make up the jambs.

in cui potevano essere inseriti elementi lignei di sezione non par-

These latter are well interlocked with the external stone facing,

ticolarmente massiccia. Nelle pareti nord e sud vi sono tre livelli

which however sometimes has irregular ashlars and continuous

di buche pontaie in quelle est e ovest due. Le buche pontaie late-

not always horizontal rows. In fact, different heights of ashlars can

rali sono ruotate verso le angolate esterne della torre in modo di

be observed in the same row and sometimes connections made by


torre chigi | chigi tower • pietro matracchi

avere appoggi dei piani di lavoro dei ponteggi meglio distribuiti rispetto alla larghezza dei lati esterni della torre. Nella parte laterizia la torre ha un vano interno più ampio, largo 2,50 m e profondo 3,00 m, e di conseguenza spessori murari più ridotti, le cui dimensioni variano da 115 cm a 145 cm. La torre complessivamente è alta 27,15 m. Tra i vani della torre, quello del piano terzo ha la porzione più estesa di paramento lapideo visibile. I conci in calcare corrono su filari orizzontali con malta piuttosto abbondante e mostrano una lavorazione non sempre omogenea per quanto riguarda l’accuratezza esecutiva. Quelli delle pareti laterali risultano sbozzati in modo più grossolano, mentre nei lati est e ovest in cui si hanno le monofore appare posta maggiore attenzione nel taglio degli elementi lapidei. Nondimeno si deve tenere conto che in quest’ultimo caso la muratura costituisce di fatto le angolate delle monofore ovvero parti murarie alle quali solitamente viene riservata notevole cura rispetto alle parti restanti della muratura. Non a caso all’interno degli sguinci si osservano anche delle discontinuità nei filari. Non è infrequente l’inserzione di mattoni solitamente posti di coltello; e non mancano rattoppi legati alla realizzazione di impianti. Nella monofora del lato est, i filari dell’imbotte solitamente proseguono nei conci che costituiscono le spallette. Queste ultime sono ben ammorsate con il paramento lapideo esterno, che tuttavia mostra talvolta conci irregolari e filari continui non sempre orizzontali; si osservano infatti nello stesso filare differenti altezze nei conci e raccordi talvolta eseguiti con l’inserzione di elementi laterizi orizzontali e anche in questa parete non mancano

inserting horizontal brick elements, and in this wall too there are

mattoni di costa verticali.

also bricks laid as sailors.

Alla sommità della parte lapidea della torre, nel lato esterno del-

At the top of the stone section of the tower, on the outside of

la parete nord, i conci appaiono squadrati in modo piuttosto gros-

the north wall, the ashlars appear to have been rather rough-

solano anche per le caratteristiche del calcare cavernoso che con

ly squared, also due to the characteristics of the cavernous lime-

difficoltà consentiva di ottenere una lavorazione dalla geometria

stone which made it difficult during processing to always achieve

sempre bene definita. I conci sono posti quindi su giunti di malta

well-defined geometry. The ashlars are therefore placed on me-

serpeggianti e di spessore irregolare, sebbene sia rispettata la con-

andering joints of mortar with irregular thicknesses, although the

tinuità dei filari. Allo stesso livello, nel vano interno della torre si

continuity of the rows is maintained. At the same level, the room

199


200

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Interno di due buche pontaie passanti che permette di osservare la struttura del muro e di notare i laterizi impiegati per la architravatura del foro. Inside of two thru-putlog holes where we can observe the wall structure and note the bricks used to create lintels for the hole. pagina a fronte | opposite page L’ultimo vano della torre è coperto da un solaio in travi metalliche con volte laterizie a sostegno della terrazza di copertura. The top room in the tower is covered by a ceiling of metal beams with brick vaults to support the roof terrace.

inside the tower has a similar stone wall facing; the brick part of the tower is plastered here. In the vertical joints of the facing in this case too single bricks inserted and laid as stretchers can be observed. In some cases, at the edge of the corbels or close to the corners there are small portions of brick masonry, around half a brick wide and as high as the row: they would seem to be leftover spaces where it must have been considered preferable to use brickwork rather than insert a stone ashlar of such small width, which would perhaps not have been easy to produce given the characteristics of the material, inconsistent and full of cavities. On the south side there is an intermediate stone insert in the wall which, unlike on the north side, is not accompanied by a corbel. It can be hypothesized that in this case the missing corbel was chiselled away to facilitate the passage of the staircase adjacent to this wall. Occasionally in the corners of the stone facing cladding containing brick fragments can be seen, which may have been created later during a phase in which the interior room of the tower was completely plastered. Another small portion of three rows of stone facing, visible on the south wall on the ground floor, shows similar characteristics. The central part of the stone facing of the tower’s façade is almost entirely interrupted by openings at different levels. Continuity is only found in two rows in the top part where the ashlars and rows appear particularly irregular. The ashlars in the jambs of the ha un analogo paramento murario lapideo, la parte laterizia del-

ground floor opening are generally well interlocked with the rest

la torre è qui intonacata. Nei giunti verticali del paramento si os-

of the facing, and in some cases they are particularly wide. Just

servano anche in tal caso inserti di singoli mattoni posti di costa.

over half way up the door jambs there is a brick on each side which

In taluni casi, a margine delle mensole o in prossimità degli ango-

would seem to be a repair. The opening is surmounted by a Flor-

li si hanno piccole porzioni di muratura laterizia, larga circa una

entine arch resting on wedge-shaped ashlars, which are connect-

testa e alta quanto il filare: sembrerebbero trattarsi di spazi di ri-

ed to the jamb. The arched window on the level above has particu-

sulta in cui si dovette ritenere preferibile utilizzare laterizi piutto-

larly large ashlars, essentially similar in the two jambs and deep-

sto che inserire un concio lapideo di larghezza così limitata, forse

ly interlocked into the side facings, but there is not always conti-

di non facile lavorazione considerate le caratteristiche del mate-

nuity between them and the adjacent rows. In the masonry adja-

riale, poco omogeneo e ricco di cavità. Nel lato meridionale si ha

cent to the window, in particular, brick inserts laid as soldiers can

un inserto laterizio intermedio alla parete che, a differenza del la-

be observed, while it is more rare to find them arranged horizon-


torre chigi | chigi tower • pietro matracchi

to nord, non si accompagna a una mensola. Si può ipotizzare che in tal caso la mensola mancante sia stata scalpellata per agevolare il passaggio nel tratto di scala adiacente a tale parete. Talvolta negli angoli del paramento lapideo si osservano rincocciature con frammenti di laterizi che potrebbero essere state realizzate in un secondo tempo, in una fase in cui il vano interno alla torre era completamente intonacato. Un’ulteriore piccola porzione di tre filari di paramento lapideo, visibile nella parete sud al piano terra, mostra analoghe caratteristiche. Il paramento lapideo della facciata della torre, nella zona centra-

tally to obtain a connection between segments of rows of different

le, è quasi completamente interrotto dalle aperture ai diversi livel-

heights. Again on the side to the north of the door we can observe

li. La continuità si ha soltanto in due filari della parte sommitale,

the replacement of some portions of superimposed ashlars, where

dove i conci e i filari appaiono particolarmente irregolari. L’aper-

in all likelihood a recess was created for the passage of a down-

tura al piano terra ha spallette con conci generalmente ben am-

pipe, still visible in a historical photo (Gorini, 2008, fig. 105).

morsati con il resto del paramento e in alcuni casi particolarmen-

The Chigi tower is characterised by three arched windows on the

te larghi. Poco oltre metà altezza della porta nelle spallette vi è su

east and west façades; the west side opposite Piazza Duomo, as we

ciascun lato un mattone, che sembrerebbe una risarcitura. Il var-

have seen, also has distinct features in the arches of the brick win-

co è sormontato da un arco falcato che appoggia su conci a for-

dows and at the base of the windows there are corbels and holes

ma di cuneo, che si raccordano alla spalletta. La monofora posta

that indicate the probable existence of wooden balconies. This

al livello superiore ha conci particolarmente massicci, sostanzial-

tower has a real façade on the side facing the square, which would

mente analoghi nelle due spallette, profondamente ammorsati

suggest the existence of a now formed urban structure that impos-

nei paramenti laterali, ma non sempre tra essi e i filari adiacenti

es a hierarchy between the faces based on the importance of the

vi è continuità. Nella muratura adiacente alla monofora, in parti-

areas they overlook. On the north side there was an alley along-

colare, si osservano inserti di mattoni posti di coltello, mentre so-

side it, where a narrow section of building was later constructed

no disposti più raramente in orizzontale per ottenere il raccordo

which today shows clear signs of addition. In a photo from the sec-

tra tratti di filari di altezza differente. Sempre nel lato a nord della

ond half of the nineteenth century on the north side of the tow-

porta si osserva la sostituzione di alcune porzioni di conci sovrap-

er there is still a passageway connecting to the square (Tognet-

posti, dove con molta probabilità è stato eseguito uno scasso per il

ti, 1899, p. 68). On the south and east sides the tower must have

passaggio di un pluviale, ancora visibile in una foto d’epoca (Go-

abutted the building to which it was connected, which probably

rini, 2008, fig. 105).

gave rise to the one there today divided up into several properties.

La torre Chigi è caratterizzata dalle tre monofore nelle facciate

The consonance between this building and the tower derives not

est e ovest; il lato occidentale antistante piazza Duomo ha inoltre,

only from the stone base with the upper brick part, but also the

come visto, delle particolari lavorazioni negli archi delle monofo-

level of the corbels under the eaves placed for the most part at the

re laterizie e alla base delle monofore vi sono mensole e fori che

same level as the adjacent ones on the tower. It can be observed

201


torre chigi | chigi tower • pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page Sommità della torre vista dalla torre Grossa. Summit of the tower seen from the Grossa tower.

indicano l’esistenza di probabili balconi in legno. Si tratta di una

that the arch of a ground floor window, which is much wider than

torre che ha una vera e propria facciata nel lato della piazza, che

the rest, rests against the tower with a clear recess in the corner.

farebbe pensare all’esistenza di una struttura urbana ormai deli-

This would suggest that the two architectural structures were one

neata, che impone una gerarchia fra le fronti in funzione della

property. It should be added that the south side of the tower shows

rilevanza dei luoghi in cui esse si affacciano. Sul fianco nord era

traces of a much higher pitched roof, which would seem to indi-

lambita da un chiasso, dove in seguito è stata realizzata la stretta

cate that the building there now had an additional floor. On the

porzione di edificio che mostra oggi palesi caratteri di addizione.

other hand the corbels close to the eaves could be linked to the

In una foto della seconda metà dell’ottocento nel lato nord della

construction of a wooden balcony, which would imply that there

torre esiste ancora un passaggio non edificato collegato alla piazza

the building had an additional level.

(Tognetti, 1899, p. 68). Sui lati meridionale e orientale della tor-

Although the rooms of the tower are of limited size, given that it

re doveva addossarsi il palazzo cui essa era connessa, dal quale de-

has at least three levels of openings on the east and west sides it

riva probabilmente quello attuale frazionato in più proprietà. La

would seem to have been built for residential use, even if it was

consonanza fra tale edificio e la torre è data non solo dalla base

not independent but linked to a building. As evidenced by the po-

lapidea con la parte superiore laterizia, ma anche dal livello del-

sition of the windows, the floors of the tower and building were

le mensole sottogronda poste perlopiù allo stesso livello di quelle

not at the same level. However, originally the two buildings prob-

adiacenti della torre. Si osserva che l’arco di una finestra del pia-

ably had a single connection through the stone window on the

no primo, molto più ampia delle restanti, si appoggia alla torre

east side.

con un palese scasso nell’angolata, circostanza questa che farebbe pensare ad un’unica proprietà per i due manufatti architettonici. Va aggiunto che il fianco meridionale della torre ha la traccia di una falda di copertura molto più elevata, che sembrerebbe indicare che l’attuale palazzo avesse un ulteriore piano. D’altra parte le mensole in prossimità della gronda potrebbero essere legate all’esecuzione di un balcone in legno, che implicherebbe l’esistenza di un ulteriore livello del palazzo. La torre, pur avendo vani di dimensioni limitate, essendo dotata di almeno tre livelli di aperture nei lati est e ovest, appare realizzata per un uso abitativo, anche se non autonomo ma legato ad un palazzo. Come si evince dalla posizione delle finestre, i livelli dei piani della torre e del palazzo non erano gli stessi, tuttavia in origine i due edifici avevano probabilmente un’unica connessione attraverso la monofora lapidea del lato est.

203


204

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi


campanile della collegiata | bell tower of the collegiate church Luca Giorgi pagina a fronte | opposite page Angolo sud-orientale del campanile della Collegiata visto da piazza Pecori. South-east corner of the bell tower of the Collegiate Church seen from Piazza Pecori.

Gli ampliamenti e le trasformazioni della Collegiata di San Gimi-

The enlargements and transformations of the Collegiate Church

gnano portarono ad accorpare nell’area tra transetto e abside una

in San Gimignano resulted in the incorporation of a pre-existing

torre preesistente, ritenuta del XII secolo (Vichi Imberciadori,

tower, discovered in the 12th century (Vichi Imberciadori, 1997,

1997, p. 92), palesemente ruotata rispetto agli assi longitudinale

p. 92), into the area between the transept and the apse; it was

e trasversale della cattedrale, che venne poi utilizzata come cam-

clearly rotated with respect to the longitudinal and transverse axis

panile (Pecori, 1853, pp. 506-508; Giorgianni, 2007, pp. 17-134;

of the cathedral, and was then used as a bell tower (Pecori, 1853,

Mennucci, 2009, 51-137). I lavori di ammodernamento dell’a-

pp. 506-508; Giorgianni, 2007, pp. 17-134; Mennucci, 2009, 51-

rea transetto-abside furono avviati da Giuliano da Maiano con il

137). The modernisation of the transept-apse area was started by

progetto della cappella dedicata a Santa Fina, pagato del 1465

Giuliano da Maiano with the project of the chapel dedicated to

(Giorgianni, 2007, p. 105; Quinterio, 1996). Si addossò il transet-

Saint Fina, paid for in 1465 (Giorgianni, 2007, p. 105; Quinterio,

to all’angolo sud-est della torre (1478-1480), mentre la realizza-

1996). The transept was placed up against the south-east corner

zione dell’abside (1487-1488) comportò, come vedremo, il taglio

of the tower (1478-1480), while the creation of the apse (1487-

di una parte dell’adiacente lato della torre, eseguito dal fiorentino

1488), as we shall see, resulted in a part of the adjacent side of

Jacopo di Bartolomeo (Ceccarini, 1988b, p. 42). L’accesso alla ba-

the tower being cut. This work was executed by the Florentine Ja-

se della torre avviene oggi attraverso la cappella di destra del tran-

copo di Bartolomeo (Ceccarini, 1988b, p. 42). Today the base of

setto e da qui si sale ai livelli superiori, con scale anche di recente

the tower can be accessed through the chapel to the right of the

realizzazione, fino a raggiungere in sommità la cella campanaria.

transept and from there the upper levels can be reached via stairs,

Il campanile della pieve, divenuta Collegiata nel 1471 (Giorgian-

even recently built, leading up to the belfry at the top.

ni, 2007, p. 105), è menzionato nei verbali dei consigli del 1232-

The bell tower of the parish church, which became the Colle-

1237 (Muzzi, 2010, p. IX) e negli statuti del 1255 (Vichi Imber-

giate Church in 1471 (Giorgianni, 2007, p. 105), is mentioned in

ciadori, 1980, p. 111). Nel 1300 la sua campana convocava il con-

the minutes of board meetings from 1232-1237 (Muzzi, 2010, p.

siglio comunale, in quanto la torre Grossa, di proprietà del co-

IX) and in the statues of 1255 (Vichi Imberciadori, 1980, p. 111).

mune, era ancora in costruzione (Campbell, 1991, p. 67; Pecori,

In 1300, its bell convened the town council as the Grossa tower,

1853, pp. 575).

owned by the municipality, was still under construction (Camp-

La parte della torre inglobata dal transetto, dall’abside e da altri

bell, 1991, p. 67; Pecori, 1853, pp. 575).

ambienti di servizio della cattedrale, non è facilmente individua-

The external perimeter of the part of the tower incorporated in-

bile nel suo perimetro esterno. Nondimeno le piante e le sezioni

to the transept, apse and other service rooms in the cathedral is

ci consentono di accertare, alla base, un lato di circa 7,28 m del

not easy to identify. Nonetheless, the plans and sections allow us

profilo esterno quadrato, lo spessore della parete nord di 2,40 e di

to ascertain that at the base one side of the exterior square profile

quella ovest opposta al transetto pari a 2,22 m; la larghezza del va-

measures approximately 7.28 m, the north wall is 2.40 m thick


206

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Piante del campanile e degli ambienti intorno ai diversi livelli: l’abside (A) e due cappelle (C) del transetto della cattedrale, il sottotetto dell’abside (S). Plans of the bell tower and rooms around it at various levels: the apse (A) and two chapels (C) of the transept of the cathedral, the garret of the apse (S). pagina a fronte | opposite page Da sinistra: Fronte occidentale della torre; il campanile visto da est, tra i tetti del transetto destro e dell’abside della Collegiata e spigolo nord occidentale del campanile. From the left: West face of the tower; the bell tower seen from the east, among the roofs of the right transept and the apse of the Collegiate Church and north-west corner of the bell tower.

N

0

1

2

3

4

5m

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

Livello 2

Livello 4 Livello 6

Livello 5

Livello 3 Livello 1


no interno è di 2,53 m. Alle quote superiori la torre è caratterizza-

and the west wall opposite the transept 2.22 m; the width of the

ta da tre ambienti, di pianta quadrata, di altezza variabile da 7,00

interior room is 2.53 m. On the upper levels the tower has three

m a 7,50 m, lato interno di circa 3,00 m, spessore delle murature

square rooms with heights ranging from 7.00 m to 7.50 m, with

perimetrali di circa 2,00 m. La pianta a questo livello ha un lato

interior sides of around 3.00 m and perimeter walls approximate-

esterno di circa 7,00 m, che si riduce rispetto alla parte basamen-

ly 2.00 m thick. At this level the external side of the plan meas-

tale per effetto di una risega muraria esterna posta alla sommità

ures approximately 7.00 m, reduced with respect to the base due

del vano alla base della torre. Si aggiungono le riseghe murarie in-

to the effect of an offset external wall at the top of the room at the

terne dei due lati nord e sud, mentre nel lato ovest la sezione lon-

base of the tower. In addition, the north and south sides have in-

gitudinale attesta la continuità del filo interno passando dal piano

terior wall offsets, while on the west side the longitudinal section

terra al vano superiore.

attests the continuity of the interior line from the ground floor to

La sommità della torre è conclusa dalla cella campanaria, la cui

the room above.

altezza è paragonabile ai tre vani sottostanti, dotata di pilastri ad

The top of the tower ends in a belfry, the height of which is com-

L agli angoli, spessi circa 1,90 m, che delineano un vano inter-

parable to the three rooms below. It has L-shaped pillars in the

no quadrato di circa 3,15 m. L’altezza complessiva della torre è di

corners, around 1.90 m thick, which delineate a square interior

38,75 m rispetto alla strada adiacente.

room of around 3.15 m. The overall height of the tower is 38.75 m

L’evidente rotazione della torre rispetto alla Collegiata, da un la-

from the adjacent road.

to, la dimensione dell’abside della Collegiata, dall’altro, com-

The clear rotation of the tower with respect to the Collegiate

portarono di demolire per l’intera altezza dell’abside una cospi-

Church, on the one hand, and the size of the apse of the Colle-

cua porzione della torre, di pianta triangolare, che collideva con

giate Church, on the other, led to the demolition of a substan-

il nuovo assetto. In corrispondenza dell’angolo nord-ovest del-

tial portion of the tower (triangular on plan) for the full height

la torre, la profondità della demolizione raggiunse 1,50 m, inte-

of the apse as it collided with the new structure. Corresponding

ressando una superficie orizzontale complessiva pari a 3,50 mq,

to the north-west corner of the tower, the demolition was 1.50 m

per un’altezza di circa 9,50 m. Al di sopra del livello delle volte

deep affecting an overall horizontal surface area of 3,50 sq m, for

dell’abside la torre assume nuovamente la sua intera consisten-

a height of around 9.50 m. The tower once again assumes its full


208

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

za planimetrica; così sopra l’angolo tagliato la torre si innalza per

size on plan above the level of the vaults in the apse; so above the

circa 26,50 m, protendendosi sulle volte dell’abside come una

cut corner the tower rises for around 26.50 m, stretching across

massiccia mensola. La mancanza di lesioni anche in questa parte

the vaults of the apse like a massive corbel. The absence of cracks

conferma la straordinaria qualità della malta con cui fu costruita

in this part too confirms the extraordinary quality of the mortar

anche questa torre.

with which this tower was also constructed.

La pianta della torre eseguita al livello dei sottotetti del duomo

The plan of the tower at the level of the garrets of the cathedral

mette in luce una ulteriore singolarità. Alla parete della torre che

highlights another unique feature. A wall facing with an average

si estende sopra le volte è stato addossato un fodero murario del-

thickness of 35 cm was set against the wall of the tower extending

lo spessore medio di 35 cm. Si tratta di una addizione muraria, su

above the vaults. This was a masonry addition supporting a part of

cui appoggia parte della copertura del duomo, che insiste diretta-

the cathedral roof, which rests directly on the apse vault.

mente sulle volte dell’abside.

The adaptation works at the base of the tower also concerned

I lavori di adattamento alla base della torre riguardarono anche il

the side of the tower close to the transept where a narrow trian-

lato della torre in prossimità del transetto, dove si è creato un an-

gular space was created behind the chapels. The resulting space

gusto spazio triangolare dietro le cappelle. Si osserva che questo

was covered by a brick barrel vault, which in all likelihood was

ambiente di risulta, è coperto da una volta a botte di laterizio, che

a pre-existing vaulted structure cut diagonally by the wall of the

con ogni probabilità è una struttura voltata preesistente, tagliata

transept and belonging to a demolished room. This would be

diagonalmente dalla parete del transetto e appartenente a un va-

confirmed by the presence of bricks at the top of the vault, appar-

no smantellato. Questo risulterebbe confermato dalla presenza di

ently cut diagonally but in actual fact partly incorporated into the


campanile della collegiata | bell tower of the collegiate church • luca giorgi

209

Sezioni longitudinale e trasversale della torre. Longitudinal and cross sections of the tower. pagina a fronte | opposite page A sinistra: La cella campanaria ricavata nell’antica torre. A destra: Abside rettangolare della Collegiata, realizzata demolendo uno spigolo della torre. Left: The belfry created in the ancient tower. Right: Rectangular apse of the Collegiate Church, created by demolishing a corner of the tower.

Livello 6

Livello 5

Livello 4

Livello 3

Livello 2

Livello 1 B

A

A

0 Sezione AA

B

1

2

3

4

Sezione BB L. Giorgi, P. Matracchi 2018

5m


210

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Livello 4

Livello 6

Livello 3

Livello 5

Livello 2

N 0 Livello 1

1

2

3

4

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

mattoni, in sommità alla volta, apparentemente tagliati diagonal-

masonry of the transept. It should be added that the height of the

mente, ma in realtà in parte inglobati dalla muratura del transet-

vault, due to the diagonal position of the transept wall, tends to de-

to. E va aggiunto che il colmo della volta, in ragione della posizio-

crease towards the part of the room that becomes narrower.

ne diagonale della parete del transetto, ha un andamento decre-

For a stretch of the tower the springer of these vault remains rests

scente verso la parte del vano che si stringe.

on a horizontal stone cyma recta cornice which ends with a ver-

Si osserva che questo resto di volta, per un tratto della torre, ha

tical band, while the remaining part of the cornice extending be-

l’imposta su una cornice lapidea orizzontale a gola diritta che ter-

yond the tower wall is made of brick. At the same level, on the

mina con una fascia verticale, mentre la cornice è in laterizio per

outside of the tower on the road side the same stone cornice is re-

la parte restante che si estende oltre la parete della torre. Allo stes-

versed and is therefore placed in correspondence to a wall offset,

so livello, nel fianco esterno della torre sulla strada, la stessa cor-

acting as a connector that accompanies the recess of the upper

nice lapidea è rovesciata ed è posta quindi in corrispondenza di

wall (at the base of the same wall on the outside there are two foun-

una risega muraria, fungendo da raccordo che accompagna l’ar-

dation offsets, separated by a row, created with a simple recessed

retramento della parete superiore (alla base della stessa parete si

wall). The different positioning of a similar stone cornice seems to

5m


La Collegiata di Santa Maria Assunta e l’evidente diverso orientamento del campanile. The Collegiate Church of Santa Maria Assunta and the clearly different orientation of the bell tower. pagina a fronte | opposite page Piante quotate del campanile a tutti i livelli. Measured plans of the bell tower at all levels.

hanno all’esterno due riseghe di fondazione, separate da un filare,

be linked to an incidental building phase situation, where stone

realizzate con il semplice arretramento di parete). Sembrerebbe

corbels prepared for the external sides were used and then re-

che la differente modalità di posa in opera di una analoga cornice

versed to obtain support for a vault, and subsequently the bearing

lapidea sia legata a una situazione contingente di cantiere, in cui

surface was completed with brickwork. It is plausible that the con-

ci si avvalse della disponibilità di mensole lapidee preparate per

struction of the first part of the tower set the height of the spring-

i lati esterni, e utilizzate poi rovesciate per ottenere l’appoggio di

er of the barrel vault ceiling of an adjacent room, which after the

una volta completato poi con laterizi. È verosimile che quando si

enlargement of the parish church was also used as a sacristy of

realizzò il primo tratto di torre si predispose quindi la quota d’im-

the bell tower (Giorgianni, 2007, p. 110; Ceccarini, 1988b, p 21).

posta della copertura a botte di un vano adiacente, che a seguito

As evidenced by the section that intercepts the transept, the room


212

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

La parete esterna del transetto destro (a sinistra) vista dal vano al piano terreno del campanile e la volta laterizia (a destra) tagliata del precedente ambiente addossato alla torre con la cornice a gola alla base di essa. The external wall of the right transept (left) seen from the room on the ground floor of the bell tower and the cut brick vault (right) of the previous room placed up against the tower and the cyma-shaped cornice at its base.

degli ampliamenti della pieve venne anche adibito a sacrestia del

at the base of the tower, with a barrel vault ceiling, was length-

campanile (Giorgianni, 2007, p. 110; Ceccarini, 1988b, p 21).

ened by breaking through the wall up to the outer line of the tow-

Come evidenzia la sezione che intercetta il transetto, il vano alla

er wall itself. On the external facing, at the edge of the opening,

base della torre, coperto da volta a botte, è stato prolungato in rot-

the ashlars in the horizontal rows have clearly been chiselled in

tura di muro fino al filo esterno della parete della torre medesima.

order to trace the profile of the ogival barrel vault. The room at

Nel paramento esterno, a margine del varco, è chiaramente visi-

the base of the bell tower has a brick vault ceiling, with cylindrical

bile la scalpellatura dei conci dei filari orizzontali, al fine di rical-

terracotta elements for the passage of the bell ropes; in some cases

care il profilo della volta a botte ogivale. Il vano alla base del cam-

these channels appear to have been added later.

panile è coperto da una volta in laterizio, con elementi fittili cilin-

The cross section of the room at the base of the tower highlights

drici per il passaggio delle funi delle campane; tali passaggi in al-

that the floor level is around 2.2m higher than the level of the ad-

cuni casi appaiono inseriti in un secondo tempo.

jacent road. This height would seem to be dictated by the floor

La sezione trasversale del vano alla base della torre mette in luce

level of the transept of the collegiate church; in fact, inside the

che esso, rispetto al livello stradale adiacente, ha un piano di cal-

tower, there is a hatch in the floor which indicates the existence of

pestio superiore di circa 2,20 m. Questa quota sembrerebbe det-

a volume below.

tata dal livello di calpestio del transetto della collegiata; in effet-

The room with the barrel vault leads via a masonry staircase to the


campanile della collegiata | bell tower of the collegiate church • luca giorgi

Due riseghe visibili alla base della fronte settentrionale (a sinistra) e dettaglio della fronte settentrionale del campanile (a destra) con la finestra aperta al primo livello in rottura di muro e sotto di essa una risega con cornice simile a quella alla base della volta interna e (sotto) un gocciolatoio lapideo. Two offsets visible at the base of the north face (left) and detail of the north face of the bell tower (right) with the window opened on the first level by breaching the wall and below it an offset with a cornice similar to the one at the base of the interior vault and (below) a stone dripstone.

ti, all’interno della torre, nel pavimento è presente una botola che

upper level of the tower: the passage through the barrel vault was

indica l’esistenza di un volume sottostante.

made by breaching it; in the past this connection was possible by

Dall’ambiente voltato a botte, tramite una scala in muratura si ac-

means of a hatch and wooden ladder.

cede al livello superiore della torre: il passaggio attraverso la volta a

In the upper part of the tower there were wooden floors attested

botte si attuò in rottura di muro; precedentemente il collegamen-

by five levels of corbels, which, starting from the bottom, were

to poteva avvenire tramite una botola e una scala lignea a pioli.

placed at intervals of 5.04/3.85/3.53/3.95/4.40 m. In part, the cor-

Nella parte superiore della torre si avevano impalcati lignei atte-

bels have the form of overhanging ashlars, sometimes with round-

stati da cinque livelli di mensole, che a partire dal basso si pongo-

ed edges or a cyma recta profile with a fillet. There were always

no a intervalli di 5,04/3,85/3,53/3,95/4,40 m. Le mensole hanno

three corbels on each side, one in the centre and two in the cor-

in parte la conformazione di conci in aggetto, talvolta sono dotate

ners, on opposite walls, in the east-west or north-south position.

di uno smusso, oppure di un profilo a gola diritta con listello. Le

Above them were holes 23/30 cm deep, probably used to block

mensole sono sempre tre su ciascun lato, una al centro due agli

the wooden beams resting on the corbels. On the outside only

angoli, di pareti opposte, nella posizione est-ovest oppure nord-

two stone corbels are visible, one on the north side just under the

sud. Al di sopra di esse sono predisposti dei fori profondi 20/30 cm,

wall offset and the other on the west side close to the small win-

utilizzati probabilmente per bloccare le travi lignee appoggiate

dow on the second floor.

213


campanile della collegiata | bell tower of the collegiate church • luca giorgi

Sopra: Interno della finestra aperta in rottura di muro al secondo livello nella parete settentrionale della torre. Al centro: Parete orientale della torre al secondo livello. Sotto: Scala metallica per l’accesso al sottotetto della Collegiata. Above: Inside of the window created by breaching the north wall, on the second level of the tower. Centre: East wall of the tower on the second level. Below: Metal staircase to access the roof of the Collegiate Church. pagina a fronte | opposite page Sopra: Volta al piano terra del campanile (a sinistra) all’attacco con la parete orientale esterna e vano al piano terra (a destra) con la scala su volta rampante che porta al secondo livello. Al centro e sotto a sinistra: Mensole di sostegno degli originari solai lignei a diversi livelli della torre. Sotto a destra: Scalpellatura del paramento fatta per realizzare l’appoggio della volta laterizia. Above: Vault on the ground floor of the bell tower (left) where it attaches to the external east wall and room on the ground floor (right) with the stairs on a rampant vault leading to the second level. Centre and below on the left: Corbels to support the original wooden floors at different levels of the tower. Below on the right: Chiselling on the facing done to create the support for the brick vault.

alle mensole. All’esterno si ravvisano soltanto due mensole lapidee, una nel lato nord appena sotto la risega muraria e l’altra nel lato ovest in prossimità della finestrella del secondo piano. In un secondo tempo si aggiunsero le attuali volte laterizie a una testa, il cui piano d’imposta è stato creato scalpellando un filare di conci lapidei. Appena sotto l’imposta della volta prossima alla cella campanaria, si osservano gli appoggi ricavati in breccia per alloggiare le travi a sostegno della centina utilizzata per eseguire tale volta. Attualmente si accede alla sommità della torre tramite un sistema di scale e impalcati metallici di recente realizzazione. I tre grandi vani sovrapposti, compresi fra quello al piano terra e la cella campanaria, si innalzano per un tratto di torre alto complessivamente 22,50 m, senza essere dotati di vere finestre originarie, ma di aperture poco più grandi di buche pontaie: una nel lato ovest al terzo livello, larga e alta all’incirca 50 cm per l’intero spessore murario di due metri, l’altra nel vano superiore ha dimensioni perfino lievemente inferiori. Al piano primo, nel lato nord è stata eseguita una piccola finestra in rottura di muro, lasciando come di consueto la breccia completamente a vista, salvo il lato esterno incorniciato da mattoni; appena sotto tale finestra vi è una sorta di grande buca pontaia alta due filari, all’esterno tamponata. Allo stesso livello, nella parete est è stata ricavata una porta per accedere al sottotetto della collegiata. Su entrambi i lati della parete, la porta è contrassegnata da riprese di mattoni nelle spallette e nelle piattabande dei paramenti, mentre nella parte interna del passaggio, all’incirca alto 1,90 m e largo 0,65 m, è visibile nella copertura il conglomerato del nu-

215


cleo interno della muratura. Al livello superiore, nella parete est

The current half-brick vaults were added later, the springer level

è stata aperta una finestra in breccia, all’interno larga 0,90 m e al-

of which was created by chiselling a row of stone ashlars. Just un-

ta 1,10 m, che va restringendosi all’esterno anche tramite riprese

der the springer of the vault close to the belfry, the supports creat-

di mattoni, fino a diventare larga 26 cm e alta 65 cm; anche in tal

ed in the breach to accommodate the beams holding up the cen-

caso la breccia consente di osservare gran parte del nucleo inter-

tring used to create this vault can be observed. Today the summit

no della muratura.

of the tower can be reached via a system of recently created met-

L’accesso alla torre poteva quindi essere possibile soltanto dal va-

al stairs and floors.

no del piano terra, dove gli intonaci non consentono di individua-

The three large superimposed rooms between the ground floor

re l’eventuale porta originaria. Tuttavia è verosimile che essa fosse

room and the belfry rise for a total of 22.50 m with no original

collocata nella parete est adiacente al vano voltato e che sia stata

windows but openings just slightly bigger than putlog holes: the

quindi cancellata per ricavare l’attuale passaggio che ricalca l’am-

one on the west side on the third level is around 50 cm wide and

piezza trasversale del vano interno.

high for the entire wall thickness of two metres, while the other

Nella cella campanaria i paramenti murari interni soprastanti le

one in the upper room is slightly smaller.

arcate appaiono analoghi a quelli dei livelli inferiori, mentre nei

On the ground floor, on the north side a small window was cre-

contorni dei quattro fornici e nelle angolate esterne si impiegò tra-

ated by breaking through the wall, leaving the breach complete-

vertino: si potrebbe così ipotizzare che la torre abbia conservato

ly visible as was common practice, except for the external side

l’altezza originaria e che, mediante brecce, la cella campanaria

which is framed by bricks; just under this window there is a sort

sia stata ricavata in muri preesistenti.

of large putlog hole two rows high, walled up on the outside. At

Questo trova conferma dalle caratteristiche dei lati interni dei pi-

the same level, on the east wall, a door was created to provide ac-

lastri ad L della cella campanaria, dove si ha una muratura ete-

cess to the attic of the collegiate church. On both sides of the wall

rogenea di travertino misto a mattoni, con frequenti interruzioni

the door shows signs of repairs to the brickwork in the jambs and

dei filari e talvolta listature agli angoli che alternano travertino a

in the jack arches of the facings, while inside the passage, around

mattoni, soprattutto nelle parti interne. Tutti i paramenti alla cel-

1.90 m high and 0.65 m wide, the conglomerate of the inner core

la si connotano come un rifacimento, con un parziale utilizzo dei

of the masonry can be seen in the ceiling. On the level above,


campanile della collegiata | bell tower of the collegiate church • luca giorgi

B N 0

1

2

3

4

A

5m

A

L. Giorgi, P. Matracchi 2018 B

Livello 3

Livello 6

Livello 6

Livello 5

Livello 5

Livello 2

Livello 4

Livello 3

Livello 4 Livello 1

Livello 2

Piante e sezioni della torre con gli interventi di demolizione (giallo) e nuova costruzione (rosso) effettuati nel corso del tempo. Plans and sections of the tower with the demolitions (yellow) and new construction (red) carried out over time. pagina a fronte | opposite page A Sinistra: Spigolo del campanile nei sottotetti della cattedrale, in aggetto sulla sottostante volta dell’abside. A destra: Passaggio verso i sottotetti della cattedrale aperto in rottura di muro nel vano del secondo livello. Left: Corner of the bell tower in the garrets of the cathedral, overhanging the vault of the apse below. Right: Passage leading to the cathedral garrets created by breaking through the wall in the second-level room.

Livello 1

Sezione AA

Sezione BB

217


Sopra: Finestra aperta in rottura di muro alla sommità del terzo livello nella parete orientale della torre e data 1890 scritta sull’intonaco di una parete della scala che accede ai sottotetti della cattedrale. Sotto: Spigoli interni dei fornici della cella campanaria costruiti con blocchi di travertino e laterizio e intradosso di uno degli arconi della cella campanaria aperti nella parete della torre. Above: Window created by breaching the east wall of the tower, at the top of the third level and the date 1890 written on the plaster of a wall with a staircase leading to the cathedral garrets. Below: Corners inside the archways of the belfry constructed with travertine blocks and bricks and intrados of one of the arches of the belfry opened in the tower wall. pagina a fronte | opposite page A sinistra: Volte laterizie alla sommità del secondo (sopra) e terzo (sotto) livello e le nuove rampe di scale metalliche inserite nell’ultimo restauro. A destra: Viste dall’alto e zenitale del quarto livello durante le operazioni di rilevamento. Left: Brick vaults at the top of the second (above) and third (below) level and new metal staircase added during the last restoration. Right: Above and overhead views of the fourth level during the survey activities.

conci di calcare. Altre conferme si hanno dagli arconi dei fornici,

on the east wall, a window has been created in the breach, 0.90

eseguiti con mattoni di notevole spessore, mentre le ghiere degli

m wide on the inside and 1.10 m high, which narrows towards

archi interni sono costituite da mattoni più sottili e a cuneo, po-

the outside, also due to brickwork repairs, until measuring 26 cm

sti in opera con giunti molto sottili; inoltre all’estradosso degli ar-

wide and 65 cm high; in this case too the breach allows us to see a

chi si aggiungono pezzi speciali sempre laterizi per il bardellone.

large part of the inner core of the masonry.

D’alta parte il buono stato di conservazione dei paramenti ester-

Access to the tower was therefore only possible from the room on

ni in pietra calcarea non rende verosimile che, all’interno, ovvero

the ground floor, where the plasterwork does not allow us to iden-


220

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Volta a botte laterizia della cella campanaria e due delle otto piccole campane, fissate direttamente ai pilastri murari, senza un apposito castello. Brick barrel vault of the belfry and two among the eight small bells, attached directly to the wall pillars without a special scaffold. pagina a fronte | opposite page Sopra: Conci lapidei della parete interna della torre prima della ripresa dei giunti nell’intervento di restauro. Sotto: Conci cuneiformi del paramento e nucleo interno del muro visibili nella breccia della finestra aperta al terzo livello. Above: Stone ashlars of the internal wall of the tower before repairs to the joints during restoration work. Below: Wedge-shaped ashlars of the facing and inner core of the wall visible in the breach of the window created on the third level.

tify an original door. However, it is plausible that it was located on the east side adjacent to the vaulted room and then later done away with to create the present-day passage which is aligned with the transverse width of the interior room. In the belfry, the interior wall facings above the arches appear similar to those on the lower levels, while travertine was used for the outlines of the four arches and the outer corners; on this basis it could be assumed that the tower has maintained its original height and that the belfry was obtained by creating breaches in the pre-existing walls. This is confirmed by the characteristics of the inner sides of the L-shaped pillars of the belfry, where heterogeneous travertine masonry mixed with bricks was used, with frequent interruptions in the rows and occasional mixed bands in the corners alternating travertine with brick, above all on the inside. All the facings of the belfry show signs of reconstruction, with the partial use of limestone ashlars. Other confirmation comes from the large arches, constructed with remarkably thick bricks, while the archivolts of the internal arches are made of thinner wedge-shaped bricks positioned with very thin joints; moreover, special pieces were added to the extrados of the arches, again brick for the overposed moulding. On the other hand the good state of conservation of the external limestone facings makes it implausible that on the inside, that is in the most protected part, the pillars and archivolts of the arches required a complete refacing. The fact that the belfry was created later is also testified by the vault at its base, placed next to a level of corbels. In fact, the original floors of the tower, supported by stone corbels that still exist at the lower levels, were placed at much wider intervals. In the current situation, at the summit, the springer of the barrel vault


campanile della collegiata | bell tower of the collegiate church • luca giorgi

nella parte più protetta, si fosse reso necessario un completo rifodero dei pilastri e delle ghiere degli archi. Il fatto che la cella campanaria sia stata ricavata in un secondo tempo è testimoniato anche dalla volta alla sua base, posta a ridosso di un livello di mensole. Infatti gli originari impalcati della torre, sostenuti da mensole lapidee ancora esistenti ai livelli inferiori, si ponevano a intervalli molto più ampi. Nella situazione attuale, in sommità, la volta a botte avrebbe avuto un’imposta più alta di soli circa 80 cm rispetto al solaio ligneo. La realizzazione della cella campanaria ha quindi reso inutilizzabile questo livello di solaio. La parte sommitale della cella campanaria relativa alla volta a botte di coronamento, sembra invece appartenere all’originaria torre: come in altre torri di San Gimignano la volta a botte appoggia su filari in aggetto di conci di calcare. Nelle murature interne si osservano buche pontaie passanti su numerosi livelli, disposti a intervalli minimi di 1,50/2,00 m. I fori hanno un’altezza equivalente a quella dei filari e sono solitamente ortogonali alle pareti, disponendosi in corrispondenza degli angoli dei vani interni e, talvolta, si aggiunge una buca pontaia perlopiù centrale. Soltanto in un caso è stato possibile appurare che le buche pontaie laterali ruotano verso gli angoli esterni della tor-

would have been just over 80 cm from the wooden floor. The cre-

re. In tal modo, il piano di calpestio del ponteggio poteva avere

ation of the belfry therefore made this floor level unusable.

sostegni meglio distribuiti rispetto al lato esterno della torre. Nei

The top part of the belfry relating to the crowing barrel vault

paramenti esterni della torre, ai livelli più alti, si osservano livel-

seems instead to belong to the original tower: as in other towers

li di buche pontaie, oggi tamponate, per l’inserimento di quattro

in San Gimignano, the barrel vault rests on overhanging rows of

elementi lignei. Passando da un lato all’altro della torre, le buche

limestone ashlars.

pontaie sono poste a volte allo stesso livello, in alcuni casi risulta-

Thru-putlog holes can be seen at several levels in the interior ma-

no sfalsate di uno o due filari.

sonry, arranged at minimum intervals of 1.50/2.00 m. The height

Le poche immagini disponibili degli apparecchi murari inter-

of the holes is equivalent to that of the rows and they are usually at

ni, ancora privi di stuccatura, sono estremamente interessanti, in

right-angles to the walls, positioned in correspondence to the cor-

quanto mostrano che i conci non erano perfettamente squadrati

ners of the interior rooms and, sometimes, a mostly central putlog

e della stessa altezza su ciascun filare; appare frequente infatti l’u-

hole was added. Only in one case was it possible to ascertain that

tilizzo di schegge di pietra per creare la continuità nei filari o per

the side putlog holes rotate towards the outer corners of the tower.

il riempimento di giunti; sporadico risulta l’utilizzo di mattoni, di

In this way, the supports of the scaffolding walking surface could

solito posti di costa nei giunti verticali.

be better distributed than on the outside of the tower. At the high-

221


La Collegiata e la Rocca di Montestaffoli viste dalla torre Grossa. The Collegiate Church and the Fortress of Montestaffoli seen from the torre Grossa. pagina a fronte | opposite page La Collegiata e la torre viste da piazza dei Pecori in una foto del primo quarto del XX secolo. The Collegiate Church and tower seen from Piazza dei Pecori in a photo from the first quarter of the 20th century (Gorini 2008, fig. 78).

Ciascuno dei filari di conci è solitamente continuo e di altezza

er levels of the tower putlog holes, now infilled, can be observed

costante per l’intero perimetro; in pochi casi varia gradualmente

in the external facings, into which four wooden elements would

l’altezza dei conci di uno stesso filare; in tal caso si ottiene nuova-

have been inserted. Moving from one side of the tower to the oth-

mente l’orizzontalità del filare abbinandone due di altezza varia-

er, sometimes the putlog holes are at the same level and in some

bile. Sono rari i filari non continui, con raccordi a dente, oppure

cases they are staggered by one or two rows.

due filari che si attestano ad un unico concio d’angolo.

The few images available of the interior wall structures, still free


campanile della collegiata | bell tower of the collegiate church • luca giorgi

of grouting, are extremely interesting as they show that the ashlars were not perfectly squared or at the same height in each row; the use of stone fragments to create continuity in the rows or to fill in the joints appears frequently. The use of bricks is sporadic, which were usually placed as stretchers in the vertical joints. Each row of ashlars is usually continuous and maintains a constant height for the entire perimeter. In a few cases the height of the ashlars in the same row gradually varies; in this case the row is made horizontal again by combining two of variable heights. Non-continuous rows with toothed connections are rare, as are two rows that amount to a single quoin. The largest ashlars are concentrated in the base, with rows that reach a height of 68 cm, where at the same time there is no shortage of ashlars that are taller than they are wide. At the top of the tower, in particular, the ashlars significantly reduce in size and tend to have been worked more coarsely. The quoins sometimes have a smooth perimeter band and rusticated central part, and other times they are levelled with a carving pick giving them a highly an almost regular surface.

I conci di maggiori dimensioni si concentrano nella parte basamentale, con filari che raggiungono l’altezza di 68 cm, dove nel contempo non mancano conci di altezza superiore alla larghezza. Nella zona sommitale, in modo particolare, i conci si riducono sensibilmente di dimensione e tendono ad essere lavorati in modo più grossolano. I conci delle angolate sono caratterizzati talvolta da una fascia perimetrale liscia e dalla parte centrale bugnata, altre volte è spianata a picconcello conferendo una buona regolarità alla superficie.

223


224

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi


torre coppi-campatelli | coppi-campatelli tower Luca Giorgi pagina a fronte | opposite page La mole della torre sovrasta via San Giovanni. The structure of the tower dominates Via San Giovanni.

La torre Coppi-Campatelli è collocata in via San Giovanni, cor-

The Coppi-Campatelli tower is located on Via San Giovanni,

rispondente al tracciato della via Francigena. Ha la parte più bas-

along a stretch of the Via Francigena. The lower part is used as

sa utilizzata come negozio, articolato sui livelli del piano terreno

a shop, taking up the ground and first floors. The ground floor is

e del piano primo. Al piano terreno sono connessi i locali retro-

linked to rooms behind the tower which provide access to a small

stanti alla torre, ai quali si collega una piccola cantina che costi-

cellar representing the lowest part of the tower. The latter covers

tuisce la quota più bassa della torre. Quest’ultima interessa la tor-

a limited part of the tower and, as shown by the section, it is lo-

re per una porzione limitata e come evidenziato dalla sezione, è

cated well below the ground floor. It would therefore seem that

collocata molto al di sotto del piano terra; sembrerebbe quindi un

this room was created later by means of digging, which was proba-

ambiente ricavato in un secondo tempo mediante uno scavo, che

bly then not continued as, being interposed between the founda-

probabilmente non è stato portato avanti in quanto, trovandosi

tions of the central pillar and the adjacent south wall, would have

frapposto alle fondazioni del pilastro centrale e della parete sud

jeopardised the stability. The remaining parts of the tower, from

adiacente, ne avrebbe messo a rischio la stabilità. Le parti restan-

the second floor upwards, can be accessed from the rooms of the

ti della torre, a partire dal piano secondo, sono accessibili dagli

Campatelli palace, with which the tower is integrated.

ambienti di Palazzo Campatelli, con il quale la torre è integrata.

Sources available today attest that the palace and the tower were

Le fonti ad oggi disponibili testimoniano che il palazzo e la tor-

acquired by the Coppi family in 1615 and transformations may

re furono acquisiti dai Coppi nel 1615 e forse negli anni suc-

have started in the following years giving the façade its current

cessivi ebbero inizio le trasformazioni che conferirono gli at-

characteristics (Ceccarini, 1988d, p. 30). Nevertheless, some

tuali caratteri alla facciata (Ceccarini, 1988d, p. 30). Nondi-

works are also attested after 1740, painted on the tie-rod of a truss

meno alcuni lavori sono attestati anche in epoca più tarda dal-

and engraved in the mortar of rooms in the same palace. Even

la datazione 1740, dipinta nel tirante di una capriata e inci-

the patronymic of the Coppi family is today only known from the

sa nella malta di ambienti del palazzo medesimo. Anche il pa-

17th century (Fiumi, 1961, p. 250; Mennucci, 2003b, p. 113).

tronimico della famiglia Coppi è ad oggi noto soltanto dal

The Coppi-Campatelli tower stands out among the towers of San

XVII secolo (Fiumi, 1961, p. 250; Mennucci, 2003b, p. 113).

Gimignano for some very specific architectural features. In the

Fra le torri di San Gimignano la Coppi-Campatelli ha peculiari-

lower part, the Via San Giovanni side and the opposite side to

tà architettoniche del tutto specifiche. Nella parte più bassa, il la-

the east are characterized by a similar double archway with a cen-

to su via San Giovanni e quello opposto a est sono caratterizzati

tral pillar that extends in height up to the current first floor of the

da un analogo doppio fornice, con pilastro centrale che si esten-

building. With respect to Via San Giovanni, the floor levels inside

de in altezza fino all’attuale primo piano dell’abitato. Rispetto a

tend to be lower, so the two archways assume greater height here

via San Giovanni, nel lato interno i piani di calpestio tendono a

and the central pillar positioned between them increases the free

scendere, così le due arcate assumono qui una maggiore altezza

length of inflection by around 3.95 m. The lower part of the tow-


226

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

e il pilastro centrale che ad esse si frappone aumenta la lunghez-

er, including the archways, is made up of side bearing walls 95 cm

za libera di inflessione di circa 3,95 m. La parte più bassa della

thick, where no openings are observed today, and pillars in the

torre, comprendente i fornici, è costituita da setti murari latera-

centre of the front and rear faces, 1 m wide and 1.45 m deep. The

li, spessi 95 cm, dove oggi non si osservano aperture, e da pila-

continuous perimeter masonry resumes again above the arch-

stri al centro delle fronti anteriore e posteriore, larghi 1 m e pro-

es on both shorter sides. Overall, the external dimensions of the

fondi 1,45 m. Al di sopra delle arcate di entrambi i lati minori, la

plan, a sort of rectangular trapezium with an inclined side which

torre assume nuovamente un perimetro murario continuo. Com-

aligns with Via San Giovanni, are 6.40 m on the façade side and

plessivamente le dimensioni esterne della pianta, una sorta di tra-

8.35 m on the south side. The interior room on the ground floor

pezio rettangolo con il lato inclinato che si allinea a via San Gio-

is divided into two parts by a longitudinal wall; the north room is

vanni, sono 6,40 m nel lato della facciata e 8,35 m nel fianco me-

1.80 m wide and the south one 2.35 m and, considering the inte-

ridionale. Il vano interno al piano terra è diviso in due ambienti

rior line of pillars on the shorter sides, both are 5.45 long. On the

da una parete longitudinale; il vano a nord è largo 1,80 m, quel-

first floor there is one room, 4.30 m wide and the same length as

lo a sud 2,35 m e, considerando il filo interno dei pilastri dei la-

the ground floor. The tower rises from via San Giovanni up to a

ti minori, sono profondi circa 5,45 m. Al primo piano l’ambien-

height of 28,50 m.

te è unico, largo 4,30 e con la stessa profondità del piano terra.

The ground floor plan of the tower highlights that the façade is

La torre si eleva da via San Giovanni fino all’altezza di 28,50 m.

slanted with respect to the side bearing walls. This would seem to

La pianta del piano terra della torre mette in luce che la fac-

indicate that the tower was built in a contingent construction con-

ciata è sbieca rispetto ai setti murari laterali. Questo sembre-

text which imposed a specific planimetric positioning, aligned

rebbe indicare che la torre fosse sorta in un contesto costrui-

with both the façade on the street, Via Francigena, and with the

to condizionante, che imponeva una specifica posizione pla-

sides of existing buildings or inserted in a predeterminated lot of

nimetrica, allineata sia con la facciata alla strada, la via Fran-

land. In other words, the slanting form of the plan of the tower

cigena, sia con i fianchi di edifici esistenti o inserita in un lot-

would seem to have been dictated by the restrictions set by an ur-

to di terreno predeterminato. In altre parole la forma sbie-

ban building that was already in place.

ca della pianta della torre sembrerebbe dettata da condi-

The construction abutting the south side of the tower, marked by

zioni vincolanti poste da un edificato urbano già delineato.

a single large archway on the façade, has an L-shaped structure on


torre coppi-campatelli | coppi-campatelli tower • luca giorgi

0

1

2

3

4

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

227

5m N

Piante della torre a tutti i livelli (piante FAI dal livello 4 alla sommità). Plans of all levels of the tower (FAI plans from level 4 to the top).

Livello 9

Livello 5

Livello 8

Livello 2

Livello 4

Livello 7

Livello 1

Livello 3

Livello 6

pagina a fronte | opposite page Pilastri centrali al terzo livello della torre posti nella fronte e sul retro visti dall’interno. Central pillars on the third level f the tower, on the façade and at the back, seen from inside.


228

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Piante di tre livelli della torre e di parte degli edifici adiacenti (rilievo originale con integrazioni di materiale documentario fornito dal FAI). Plans of three levels of the tower and part of the adjacent buildings (original survey supplemented by documentary material provided by FAI). pagina a fronte | opposite page A sinistra: Fronte della torre su via San Giovanni. A destra: Le due porte del piano terra sormontate da una piattabanda a sostegno del muro sovrastante (sopra). Ghiera archiacuta in travertino del fornice dell’edificio addossato a destra della torre; sono evidenti la deformazione della ghiera e gli spostamenti fra conci (sotto). Left: Façade of the tower on Via San Giovanni. Right: The two ground floor doors surmounted by a jack arch supporting the wall above (above). Travertine ogival archivolt of the archway of the building placed up against the tower on the right; the deformation of the archivolt and the changes in the position of the ashlars are highlighted (below). Livello 5

plan. This meant that it was not a structurally independent building as it relied on the tower wall for the north side, a circumstance that seems to suggest the buildings were part of a single property (Parenti, Mennucci & Arrighetti 2011, p. 6). In fact, even the similar degree of overhang of these buildings reaffirms their coeval construction. In order to establish the extent of the tower’s tilt we must consider what the 3D model produced from the laser scanner survey reveals. The façade on Via San Giovanni does not have a consistent width but it tends to gradually reduce towards the top: the face on Via San Giovanni is 6.51 m wide at the base and 6.20 m at the summit. This difference in Livello 4

width of around 30 cm implies a small offset (of 4 cm) on the exterior perimeter wall, positioned four rows above the pair of archways (Parenti, Mennucci & Arrighetti 2011, pp. 5, 14), thereby giving it a pyramidal taper of around 22 cm. Taking this into account, the 3D model confirms that the whole tower has a total homogeneous inclination of around 70 cm (2.50 degrees). The building to the south has a pillar adjacent to the tower with the same inclination, while in the other pillar the inclination is accentuated. The imbalance this building was subjected to after the inclination of the tower is clear even in the archivolt of the archway, visibly deformed with the rotation and sliding of the ashlars. The arch is in fact divided into four parts, of which those on both the springers are rotated towards the south; between them two intermediate arch segments in turn underwent reciprocal rotations,

Livello 2

creating wedge joints which were then filled with mortar.


torre coppi-campatelli | coppi-campatelli tower • luca giorgi

La costruzione addossata al lato meridionale della torre, connotata

The homogeneous inclination of the tower and the strong defor-

da un unico grande fornice di facciata, è costituita da una struttura

mation of the arch of the adjacent building to the south would

planimetrica ad L. In tal caso non si costruì un edificio struttural-

seem to indicate that this phenomenon occurred after the tow-

mente autonomo, ma si utilizzò per il lato nord la parete della tor-

er had reached its full height. In the case of the bell tower of the

re, circostanza questa che farebbe pensare ad edifici appartenenti

Museo Nazionale del Bargello building in Florence three differ-

a un’unica proprietà (Parenti, Mennucci e Arrighetti 2011, p. 6).

ent inclinations to the east were in fact observed: a first stretch (be-

In effetti, anche gli strapiombi di analoga entità di tali edifici ne

longing to a pre-existing tower) has the greatest inclination and

ribadiscono la costruzione coeva. Al fine di stabilire la misura

continued to lean after the construction of the first raised part; af-

dell’inclinazione della torre occorre considerare quanto messo in

ter the construction of the north wall of the building the tower’s

luce dal modello 3D fornito dal rilievo laser scanner. La faccia-

lean to the east was halted and thereafter the raising of the tower

ta su via San Giovanni non ha una larghezza costante, ma ten-

was continued, which in this last section to the east is essentially

de a ridursi gradualmente verso l’alto: la fronte su via San Gio-

vertical (Giorgi, Matracchi, 2006, pp. 132-133).

vanni ha la base larga 6,51 m e la sommità 6,20 m. Da questa dif-

In the Coppi-Campatelli tower the cause of the imbalance seems

ferente larghezza di circa 30 cm, va detratta una piccola risega

more linked to the instability of the ground than a possible weak-

(di 4 cm) presente sul perimetro murario esterno, posta quattro

ening at the base caused by the tower’s small cellar, obtained on

filari sopra le arcate accoppiate (Parenti, Mennucci e Arrighet-

the rear side, in that it would have more than likely given rise to

ti 2011, pp. 5, 14), risultando così una rastremazione piramida-

differential subsidence, with more noticeable phenomena on the

le di circa 22 cm. Tenuto conto di questo, dal modello 3D si ap-

inside of the tower.

229


230

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Sovrapposizione fra il prospetto e la sezione per indicare la posizione della piccola cantina scavata al di sotto della torre. In rosso il prolungamento dei muri laterali e del pilastro centrale della torre (fotopiano di base fornito dal FAI). Overlay of the elevation and section to indicate the position of the small cellar dug out below the tower. In red the extension of the side walls and the central pillar of the tower (basic photoplan provided by FAI). pagina a fronte | opposite page Sezione trasversale della torre con indicazione dei nove livelli in cui essa è suddivisa (rilievo originale con integrazioni di materiale FAI). Cross section of the tower indicating its nine levels (original survey with supplemented material from FAI).

On the other hand the addition on the south side, with its L-shaped plan and façade with a void created by the archway, would certainly not have been capable of effectively counteracting the inclination of the adjacent tower. Moreover, the considerable inclination would seem to indicate that there were no other abutting constructions to the south of the tower and the coeval building with an archway in the façade, or at least buildings that were substantial enough to act as buttressing. The overhang has created cracks, which are still visible today inside the tower, in the masonry between the two twin arches and, to a lesser extent, in the pillars placed between these same arches. The on-plan dimensions of the tower, according to the statues of pura che l’intera torre ha un’inclinazione omogenea complessi-

1255, do not correspond to the surface areas granted by the mu-

va di circa 70 cm (pari a 2,50 gradi). L’edificio a meridione ha

nicipality of San Gimignano to those wishing to become residents

il pilastro adiacente alla torre con la stessa inclinazione, mentre

of San Gimignano by building a house, corresponding to an area

nell’altro pilastro l’inclinazione si accentua. Il dissesto che ha su-

of 12 x 24 braccia (Vichi Imberciadori, 1980, pp. 9, 14), that is an

bito questo edificio a seguito dell’inclinazione della torre è palese

area of 7.03 m x 14.06 m. In any case, it should be reaffirmed that

anche nella ghiera del fornice, visibilmente deformata con rota-

the elements contextualising the tower seem to be linked not to

zione e scorrimento dei conci. L’arco si è suddiviso infatti in quat-

simple alignment along the Via Francigena but to an urban struc-

tro parti, di cui quelle su entrambe le imposte hanno ruotato a

ture already in place, where the hamlet of San Giovanni would

meridione; tra queste si sono contestualmente formati due spez-

have taken shape outside the first town walls thereby establishing

zoni intermedi di arco che a loro volta hanno compiuto delle ro-

itself as the southern extension of the first centre of San Gimigna-

tazioni reciproche, creando giunti a cuneo poi riempiti di malta.

no (Vichi Imberciadori, 1980, p. 3; Ceccarini, 1988d, pp. 1-6).

L’inclinazione omogenea della torre e la forte deformazione

The cross section shows a hollow space between two vaults above

dell’arco dell’edificio adiacente a sud parrebbero indicare che

the twin arches on the façade, which provides some elements

questo fenomeno si sia manifestato allorché la torre ebbe raggiun-

of reflection regarding the construction of the tower. The lower

to l’intera altezza. Nel caso della torre campanaria del palazzo del

vault, pavilion style with bricks positioned with their broad face

Museo Nazionale del Bargello a Firenze sono state infatti osserva-

exposed, was built later. The one above, also made of bricks,

te tre differenti inclinazioni verso est: un primo tratto (appartenen-

should be considered earlier, but it also seems to have been added

te a una torre preesistente) ha la maggiore inclinazione e continuò

later. In fact, it rests on stone sleepers which in turn are placed on


torre coppi-campatelli | coppi-campatelli tower • luca giorgi

Livello 9

a inclinarsi dopo la costruzione del primo sopralzo; così a seguito

Livello 8

della costruzione della parete nord del palazzo si bloccò l’inclinazione della torre verso est e in un secondo tempo si proseguì l’innalzamento della torre, che in quest’ultimo tratto verso est è sostanzialmente verticale (Giorgi, Matracchi, 2006, pp. 132-133).

Livello 7

Nella Coppi-Campatelli la causa del dissesto sembra più legata all’instabilità del suolo che a un eventuale indebolimento fondale provocato dal piccolo vano seminterrato delLivello 6

la torre, ricavato nel lato posteriore, in quanto esso avrebbe dato luogo più verosimilmente a cedimenti differenziali, con fenomeni più vistosi nel lato interno della torre. D’altra parte l’addizione sul fianco meridionale, con lo schema a L e lato di facciata svuotato da un fornice, non poteva certo assol-

Livello 5

vere a un’efficace funzione di contrasto rispetto all’inclinazione della torre adiacente. Inoltre, la notevole entità dell’inclinazione sembra indicare che la torre e il coevo ambiente con il fornice di facciata non avessero a ridosso del lato meridionale altre costruzioni, o perlomeno edifici abbastanza consistenti da fungere da contraffortamento. Lo strapiombo ha creato lesioni, ancora oggi visi-

Livello 4

bili all’interno della torre, nella muratura tra le due arcate gemelle e, in misura minore, nei pilastri frapposti alle arcate medesime. La dimensione planimetrica della torre, secondo gli statuti del

Livello 3

1255, non corrisponde alle superfici concesse dal comune di San Gimignano a chi volesse diventare abitante di San Gimignano, costruendosi una casa, corrispondenti a un’area di 12X24 braccia (Vichi Imberciadori, 1980, pp. 9, 14), ovvero a un’area di 7,03

Livello 2

m X 14,06 m. In ogni caso, va ribadito che gli elementi di contestualizzazione della torre appaiono legati, piuttosto che a un semplice allineamento sulla via Francigena, a un assetto urbano già delineato, in cui il borgo di San Giovanni doveva avere preso forma all’esterno della prima cinta muraria, connotandosi co-

Livello 1

me l’estensione a meridione del primo nucleo di San Gimignano (Vichi Imberciadori, 1980, p. 3; Ceccarini, 1988d, pp. 1-6). La sezione trasversale evidenzia un’intercapedine fra due volte al di sopra degli archi gemelli di facciata, da cui si traggono

0

1

2

3

4

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

5m

A

A

231


torre coppi-campatelli | coppi-campatelli tower • luca giorgi

Particolare della fronte della torre su via San Giovanni dove al di sopra delle ghiere archiacute delle finestre si notano gli inserti laterizi dei davanzali delle finte finestre realizzate per uniformare la facciata della torre con quella del palazzo. Detail of the tower’s façade on Via San Giovanni where, above the ogival archivolts of the windows, the brick inserts of the windowsills of the fake windows can be seen, created to adapt the façade of the tower to that of the palace. pagina a fronte | opposite page La torre da via San Giovanni. The tower from Via San Giovanni.

alcuni elementi di riflessione riguardo alla costruzione della torre. La volta inferiore, a padiglione in mattoni posti per piano, è di esecuzione tarda. Quella soprastante sempre in mattoni è da considerare anteriore, ma anch’essa parrebbe aggiunta in un secondo tempo. Infatti, appoggia su dormienti in pietra i quali a loro volta insistono su due tipi di mensole lapidee: uno maggiore e aggettante dai dormienti, l’altro della stessa profondità. Solo per un breve tratto del dormiente lapideo è visi-

two types of stone corbel: a bigger one overhanging the sleepers,

bile il lato superiore, che apparendo scavato farebbe pensare

and another of the same depth. The upper excavated side, which

a una canaletta. Questi elementi lapidei, come è stato osserva-

seems to suggest a trench, is only visible for a short stretch of the

to (Parenti, Mennucci e Arrighetti, 2011, p. 5), potrebbero co-

stone sleeper. These stone elements, as observed (Parenti, Men-

stituire il sostegno di una copertura e, nel contempo, il sistema

nucci & Arrighetti, 2011, p. 5), could represent supports for a roof

di smaltimento delle acque piovane raccolte dalle falde. Ad og-

and, at the same time, a system of disposing of rain water collected

gi non è stato tuttavia possibile ravvisare la traccia di doccioni

from the sloping roofs. To date, however, it has not been possible

per la fuoruscita dell’acqua raccolta da eventuali canali lapidei.

to recognize traces of water spouts for the outflow of water collect-

Tale copertura doveva essere a capanna, con capriate o pun-

ed by any stone channels.

toni posti sulle mensole in aggetto e, nel secondo caso, la strut-

This roof would have been gabled, with trusses or rafters placed

tura di sostegno avrebbe necessitato anche di una trave li-

on the overhanging corbels and, in the second case, the support-

gnea di colmo, posta più in alto dell’attuale volta. Le menso-

ing structure would have also required a wooden ridge beam

le in aggetto a sostegno dell’orditura lignea principale, po-

placed higher than the current vault. The overhanging corbels

ste anche in aderenza alle pareti est e ovest, spiegano perché

supporting the main wooden frame, also joined to the east and

in tali pareti non vi sia traccia dell’inserimento degli elemen-

west walls, explain why on these walls there is no trace of the in-

ti lignei secondari della copertura, che sarebbero stati ap-

sertion of the secondary wooden elements of the roofing, which

poggiati su travi lignee sostenute proprio da tali mensole.

would have rested on wooden beams supported by these corbels.

Si potrebbe quindi configurare la possibilità che l’attuale torre in

It might therefore be the case that the tower was originally a house

origine fosse una casa torre poi sopralzata (Parenti, Mennucci e

which was raised later (Parenti, Mennucci & Arrighetti, 2011, pp.

Arrighetti, 2011, pp. 5-6). Vi è tuttavia un aspetto problematico

5-6). This hypothesis, however, is problematic. The stone materi-

circa tale ipotesi. Si osserva che il materiale lapideo che caratteriz-

al characterising the part of the tower with twin archways is homo-

za la parte della torre a fornici gemelli è omogeneo oltre la coper-

geneous above the roof of the hypothetical original house-tower.

tura dell’ipotetica primitiva casa torre. La parte restante della tor-

The remaining part of the tower was instead built using a different

re è stata invece edificata utilizzando un differente calcare in due

limestone in two subsequent sections, the first intermediate with a

tratti successivi, il primo è dotato di una finestra nel lato meridio-

window on the south side placed just above the sloping roof of the

nale posta appena sopra la falda dell’edificio sottostante, in quel-

building below, and that at the top, where there is a window with

233


234

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Sopra: Alla base del paramento orientale della torre, visibile nel palazzo alla quota del quinto livello, emergono le sommità delle ghiere archiacute delle aperture che si avevano su questo lato. Al centro: La canaletta che corre sul lato dell’intercapedine tra le due volte. Sotto: I due ordini di mensole a ruota presenti nell’intercapedine tra le volte. Above: At the base of the east facing of the tower, visible in the palace at the height of the fifth level, the tops of the ogival arches of the openings that were found on this side appear. Centre: The trench running along the side of the hollow space between the two vaults. Below: The two orders of rounded corbels found in the hollow space between the vaults. pagina a fronte | opposite page Intercapedine fra la tarda volta a padiglione nervata, che copre la sala interna alla torre al quarto livello, e la precedente volta a botte laterizia. Al fondo le ghiere degli archi di facciata tamponati con la realizzazione di una facciata uniforme con quella del palazzo. Hollow gap between the late ribbed pavilion vault, covering the interior room of the tower on the fourth floor, and the preexisting brick barrel vault. At the bottom, the archivolts of the façade arches infilled to create a façade homogeneous with that of the palace.

a gabled lintel on the street side and two small openings in the breach on the south and east walls of the top room. It seems unlikely that the original building was a tower-house with a section above the roof that could not be used. It is just as improbable that it was later decided to raise it and still be able to count on the same stone material used before. In other words, a so abundant supply of material seems highly unlikely, also considering the quite considerable cost that this would have involved. Another hypothesis could be put forward, taking into account the peculiarities of the construction site for a tower and relating them to its use. Unlike most of the towers still standing in San Gimignano, which are particularly narrow and almost without openings, the twin archway area of the Coppi-Campatelli tower was likely used for residential purposes and business activities. But the construction of a tower, a single room that increases in height, would prevent it from having a roof until the building was complete, making it unusable for the entire construction period, often subject to interruptions and delays. The corbels in the hollow gap formed by the two vaults could therefore indicate a temporary roof necessary so that the rooms below could be used while the works continued. The temporary roof may have been separated from the construction site by the wooden floors above it that were slowly built in the tower, which also served as temporary working platforms. It should also be pointed out that the wall thicknesses of the sides of the Coppi-Campatelli tower, of around 1 metre, are considerably thinner than those of many towers in San Gimig-


torre coppi-campatelli | coppi-campatelli tower • luca giorgi

lo di sommità, dell’altezza di circa 6,5 m alla gronda, si apre una

nano, above all the bigger ones, but they are entirely comparable

finestra con architrave a cuspide nel lato della strada e due picco-

with the wall thicknesses of the Pettini tower.

le aperture in breccia nelle pareti sud ed est del vano di sommità.

The masonry structure of the pillars of the façade features lime-

Sembra poco verosimile che si fosse costruita un’originaria casa

stone ashlars carefully squared and sometimes of regularly re-

torre con un tratto inutilizzabile oltre la copertura. E altrettanto

peated sizes, as in the rows that have two ashlars, one header and

improbabile è che si decidesse in seguito di sopralzarla, potendo

stretcher, alternating at different levels. At the top of both sides of

ancora contare sulla disponibilità dello stesso materiale lapideo

the openings on the ground floor there are special pieces which

impiegato precedentemente. In altre parole una fornitura così

simultaneously form the top of the jamb and the first protruding

esuberante di materiale sembra poco verosimile, anche conside-

stretch of a jack arch, with an inclined side, completed by addi-

rando il solo costo non trascurabile che essa avrebbe comportato.

tional travertine wedge-shape ashlars.

Si potrebbe avanzare un’ulteriore ipotesi tenendo conto delle pe-

The upper part of the archways incorporates brick masonry cre-

culiarità del cantiere di una torre, ponendole in relazione al suo

ated at later times. Both pointed gateways were originally inter-

utilizzo. A differenza di gran parte delle torri ancora esistenti in

rupted here by a transverse element, perhaps wooden, which rest-

San Gimignano, particolarmente anguste e quasi prive di apertu-

ed on the still existing overhanging corbels (Parenti, Mennucci &

re, la Coppi-Campatelli aveva la zona dei fornici gemelli utiliz-

Arrighetti, 2011, pp. 2, 6).

zata probabilmente per abitazione e attività commerciali. Ma la

The full height of the archways on the façade was therefore divid-

modalità di costruzione di una torre, un unico vano che cresce in

ed into two levels which must have corresponded to floors inside

altezza, impedirebbe di avere una copertura fino alla sua comple-

the tower. Each of these levels was probably connected to a balco-

ta edificazione, rendendola di fatto inutilizzabile per l’intero pe-

ny, which is borne out by a hole in each pillar from which wood-

riodo dei lavori, frequentemente soggetto anche a interruzioni e

en beams protruded, which also had corbels below, chiselled fol-

235


236

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

A sinistra: Sovrapposizione fra fotopiano e sezione del palazzo con la posizione (verde) delle finte finestre e della gronda fatte per uniformare la facciata e quella (giallo) dei solai originari (fotopiano e parte della sezione forniti dal FAI). A destra, dall’alto: Particolare della fronte della torre su via San Giovanni dove al di sopra delle ghiere archiacute delle finestre si notano gli inserti laterizi dei davanzali delle finte finestre realizzate per uniformare la facciata della torre con quella del palazzo. La piattabanda di una delle porte del su via San Giovanni mostra caratteristiche di materiale e lavorazione diversa dal circostante paramento. Dettaglio del paramento della torre con le evidenti scalpellature fatte per migliorare l’adesione tra la pietra e l’intonaco poi eseguito. Left: Overlay of the photoplan and section of the palace with the position (green) of the fake windows and eaves created to adapt the façade and that (yellow) of the original floors (photoplan and part of the section provided by FAI). Right, from the top: Detail of the tower’s façade on Via San Giovanni where, above the ogival archivolts of the windows, the brick inserts of the windowsills of the fake windows can be seen, created to adapt the façade of the tower to that of the palace. The jack arch of one of the doors on Via San Giovanni shows characteristics in the material and workmanship that are different from the surrounding facing. Detail of the facing of the tower with clear chiselling done to improve adhesion between the stone and plasterwork then carried out.


torre coppi-campatelli | coppi-campatelli tower • luca giorgi

A sinistra: Fronte settentrionale della torre che mostra le differenti caratteristiche del materiale impiegato nella parte inferiore da quello della sommità. A destra: Fronte meridionale con la finestra aperta all’ultimo livello. Left: North face of the tower showing the different characteristics of the material used in the lower part to that at the top. Right: South face with a window open in the top level.

ritardi. Le mensole presenti nell’intercapedine formata dalle due

lowing the alterations that occurred over time (Parenti, Mennuc-

volte potrebbero quindi indicare una copertura provvisoria neces-

ci & Arrighetti, 2011, pp. 6,14). In particular, the stone corbels in-

saria per utilizzare i vani sottostanti mentre i lavori proseguivano.

side the archways supported a beam, which was probably wooden

La copertura provvisoria poteva essere separata dal cantiere trami-

and as high as the adjacent row of the facing; above this element

te i solai lignei ad essa soprastanti via via realizzati nella torre, che

and in the slots created at the same height to the side of the arch-

fungevano anche da temporanei piani di lavoro. Va inoltre sotto-

ways were the beams supporting the floor of the tower and the cor-

lineato che gli spessori murari dei fianchi della torre Coppi-Cam-

responding balcony on Via San Giovanni. The execution of the

patelli, di circa 1 metro, sono sensibilmente più sottili di quelli di

jack arches of the entrances to the shops must have therefore in-

molte torri di San Gimignano, soprattutto delle maggiori, ma risul-

volved the reworking of pre-existing stone corbels (Parenti, Men-

tano del tutto paragonabili agli spessori murari della torre Pettini.

nucci & Arrighetti, 2011, p. 10).

L’apparecchio murario dei pilastri della facciata mostra conci

The current façade is the result of incisive restoration which com-

di calcare squadrati con cura e talvolta di dimensioni che si ri-

pletely took away the plasterwork, thereby placing features from

petono con regolarità, come nei filari che hanno due conci,

different eras in direct relation to one another. Following the

uno di testa e uno di costa, alternati ai differenti livelli. Le aper-

transformations that occurred from the 17th century, the palace

ture al piano terra hanno alla sommità di entrambi i lati pezzi

acquired a façade that was uniformly plastered and this includ-

237


238

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

speciali che formano, nel contempo, la sommità delle spallet-

ed the lower part of the tower, where there are clear traces of this

te e il primo tratto aggettante di una piattabanda, con lato in-

transformation.

clinato, completata da ulteriori conci a cuneo in travertino.

In the stone facing of the tower, in particular at second floor lev-

Nella parte superiore dei fornici si inseriscono murature in la-

el, the ashlars have clearly been chiselled so that the plaster would

terizio eseguite in epoche successive. Entrambi i fornici ogi-

stick better. At the level of the windowsills of the second floor win-

vali in origine erano qui interrotti da un elemento trasversa-

dows of the tower two brick inclusions can be observed, which are

le, forse ligneo, che appoggiava sui conci aggettanti anco-

the remains of windowsills that were only painted, similar to the

ra esistenti (Parenti, Mennucci e Arrighetti, 2011, pp. 2, 6).

windows in the Campatelli palace. This guaranteed characteris-

L’intera altezza dei fornici di facciata era quindi suddivisa in due

tics that were homogeneous with the façade of the palace that in-

livelli che dovevano corrispondere a impalcati interni della torre.

corporated the tower at intermediate level. The tower also shows

Ciascuno di questi livelli era probabilmente connesso a un bal-

traces left by the dismantling of the eaves positioned, in this case

cone, avvalorato da un foro su ciascun pilastro da cui fuoriusci-

too, in continuity with those of the palace.

vano travi lignee, che erano anche dotate di mensole sottostan-

In the part of the tower that emerges above the rooftops, two small

ti, scalpellate a seguito delle modificazioni intervenute nel tem-

wall offsets can be seen on the outside on the east side and, on

po (Parenti, Mennucci e Arrighetti, 2011, pp. 6,14). In partico-

the north and south sides, an isolated corbel on two different lev-

lare, le mensole lapidee all’interno dei fornici sostenevano una

els. The rows in the wall facing are usually continuous, toothed

trave, probabilmente lignea e alta quanto l’adiacente filare del

connections are rare, but there are areas in which the height of

paramento; sopra questo elemento e negli alloggiamenti predi-

the rows is not the same as that of the quoins and misalignments


torre coppi-campatelli | coppi-campatelli tower • luca giorgi

Data 1740 dipinta sulla catena di una capriata del palazzo e incisa sull’intonaco al di sotto di una trave. The date 1740 is painted on the tie beam of a truss in the palace and engraved in the plaster beneath a beam. pagina a fronte | opposite page A sinistra: Fronte orientale della torre con una piccola risega alla base del tratto emergente dai tetti. A destra: Breccia aperta nella parete settentrionale al quinto livello della torre per permettere l’accesso dal palazzo alla parte alta di essa. Left: East face of the tower with a small offset at the base of the section emerging from the roofs. Right: Breach opened in the north wall at the fifth level of the tower to permit access to the top of it from the palace.

sposti alla stessa quota a lato dei fornici, appoggiavano le travi a sostegno del solaio della torre e del corrispondente ballatoio su via San Giovanni. L’esecuzione delle piattabande degli accessi ai negozi dovette quindi comportare la rilavorazione di preesistenti mensole lapidee (Parenti, Mennucci e Arrighetti, 2011, p. 10). L’attuale facciata è il frutto di un incisivo restauro che ne ha smantellato completamente l’intonaco mettendo così in diretta relazione caratteri di epoche differenti. A seguito delle trasformazioni avvenute dal XVII secolo il palazzo aveva assunto una facciata uniforme intonacata che inglobava la parte bassa della torre, dove sono evidenti le tracce di questa fase di trasformazione. Nel paramento lapideo della torre, in particolare al livello del secondo piano, è palese la scalpellatura dei conci per ottenere una migliore adesione dell’intonaco. Alla quota dei davanzali delle finestre del secondo piano, nella torre si osservano due inclusioni di laterizi, che sono i resti di davanzali di finestre solo dipinte, analoghe alle finestre esistenti di palazzo Campatelli. In tal modo si garantivano caratteri omogenei alla facciata del palazzo che ingloba la torre in una zona intermedia. Nella torre sono anche evidenti le tracce lasciate dallo smantellamento di una gronda posta in continuità, anche in tal caso, con quella del palazzo.

with the quoins gradually corrected with arched rows. In the first

Nella parte della torre emergente dalle coperture, si osservano

part of the tower rising above the rooftops the masonry structure

all’esterno due piccole riseghe murarie nel lato est e, nei lati nord e

is made of square ashlars, characterised by their accurate working

sud, una mensola isolata su due differenti livelli. Il paramento mu-

and almost comparable with those of the archway facings on Via

rario ha filari solitamente continui, sono rari i raccordi a dente, ma

San Giovanni.

non mancano zone in cui l’altezza dei filari non equivale a quella dei conci d’angolo o disallineamenti con i conci d’angolo corretti gradualmente con filari incurvati. Nel primo tratto della torre che emerge dalle coperture l’apparecchio murario risulta in conci squadrati, caratterizzati da un’accuratezza esecutiva quasi paragonabile a quella dei paramenti dei fornici su via San Giovanni.

239


240

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi


torre cugnanesi | cugnanesi tower Pietro Matracchi pagina a fronte | opposite page Fronti settentrionale e occidentale della torre con le due riseghe sommitali. North and west faces of the tower with with two offsets at the top.

La torre Cugnanesi è collocata nell’angolo fra via San Giovanni e

The Cugnanesi tower is located on the corner of Via San Giovanni

via di Quercecchio, posto a ridosso della prima cerchia di mura e

and Via di Quercecchio, positioned just before the first town walls

della porta detta ‘Portone’ o ‘Arco’ dei Becci e Cugnanesi (Chelli-

and the gate known as the Becci and Cugnanesi ‘Gate’ or ‘Arch’

ni, 1931b, p. 7, fig.5; Serchi, 1955, p. 9), ma nello statuto del 1314

(Chellini, 1931b, p. 7, fig.5; Serchi, 1955, p. 9), but the statute of

si menzionava il solo patronimico dei Becci (Brogi, 1995, p. 229).

1314 only mentions the Becci patronymic (Brogi, 1995, p. 229).

In questa stessa area sorge anche il palazzo dei Cugnanesi, cui si

The Cugnanesi palace also stands in this same area; its entrance

accede dal lato est dell’isolato, delimitato da via della Costarella.

is on the east side of the block delimited by Via della Costarella.

I Cugnanesi si affermano nella prima metà del XIII secolo diven-

The Cugnanesi established themselves in the first half of the 13th

tando una delle più rilevanti famiglie di San Gimignano. Dal

century and the Cugnanesi family are mentioned in the register

1228 membri della famiglia Cugnanesi sono menzionati nel re-

of expenses of the Municipality of San Gimignano (Muzzi, 2008,

gistro delle spese del comune di San Gimignano (Muzzi, 2008,

pp. 35, 44, 76, 105); in 1232 Attavante Cugnanesi was a member

pp. 35, 44, 76, 105); Attavante Cugnanesi nel 1232 fa parte di una

of a municipal committee (Muzzi, 2010, p. XI, note 27). They

commissione comunale (Muzzi, 2010, p. XI, nota 27). Furono in

were in conflict with the Becci, Gregorio and Ardinghelli fami-

contrapposizione con i Becci, i Gregorio e con gli Ardinghelli e

lies, and made peace with the latter in 1248. Their downfall be-

con questi ultimi giunsero a patti nel 1248. Nella seconda metà

gan in the second half of the 13th century and almost all trace of

del XIII secolo iniziò la loro decadenza e quasi se ne perdono le

them was lost in the first half of the 14th century (Fiumi, 1961 pp.

tracce nella prima metà del XIV secolo (Fiumi, 1961 pp. 226,

226, 253; Talei, 1925, pp. 15, 23).

253; Talei, 1925, pp. 15, 23).

A dispute between the Gregorio family and the Cugnanesi, from

Una lite fra le famiglie Gregorio e Cugnanesi, proveniente da Cu-

Cugnano in the Val di Merse, broke out in 1195 as soon as the latter

gnano di Val di Merse, si accese nel 1195 allorché quest’ultima av-

began building a house and tower close to the town gate; the matter

viò la costruzione della casa e della torre in prossimità della porta

wasn’t resolved until 1237 (Ceccarini, 1988d, p. 12). The Cugna-

castellana e si dovette attendere il 1237 per risolvere questa con-

nesi palace is then mentioned in a document dated 1228 (Muzzi,

trapposizione (Ceccarini, 1988d, p. 12). Il palazzo dei Cugnane-

2008, p. 109); the palace and the tower are mentioned in another

si è poi menzionato in un documento del 1228 (Muzzi, 2008, p.

document dated 1230 of the expenses register; in 1322-1323 costs

109), in un ulteriore attestazione del 1230 è citato il palazzo con la

to expand the municipal building as far as the first town walls, “to-

torre nel libro degli stanziamenti; negli anni 1322-1323, si anno-

wards the Cugnanesi palace” are recorded (Ceccarini, 1978, p.

tano spese per ampliare il palazzo del comune fino alla prima cer-

33; Vichi Imberciadori, 1980, p. 42; Pecori, 1853, pp. 564-565).

chia di mura, “verso il palazzo dei Cugnanesi” (Ceccarini, 1978,

In 1910-1912, the Cugnanesi tower underwent work to demolish

p. 33; Vichi Imberciadori, 1980, p. 42; Pecori, 1853, pp. 564-565).

the buildings set up against its base along Via San Giovanni and

La torre Cugnanesi, negli anni 1910-1912, fu interessata da inter-

Via del Quercecchio. At the same time the municipal authority


torre cugnanesi | cugnanesi tower • pietro matracchi

Sopra: La breccia aperta nella fronte settentrionale della torre al pianterreno mostra la consistenza del nucleo interno del muro. Al centro: Finestrina aperta in breccia al quinto livello all’angolo sud occidentale della torre. Sotto: Scala metallica interna della torre allo sbarco al sesto livello. Above: The breach opened in the north face of the tower on the ground floor shows the structure of the inner core of the wall. Centre: Small window opened in the breach at the fifth level on the south-west corner of the tower. Below: Metal staircase inside the tower at the landing to the sixth level. pagina a fronte | opposite page La torre con l’adiacente palazzo delimita una piazzetta lungo via della Costarella. The tower and the adjacent building delimit a small square along Via della Costarella.

venti che smantellarono gli edifici addossati alla sua base, nei lati di via San Giovanni e via del Quercecchio. Nel contempo il comune acquisì un orto posto sul lato ovest della torre, dove venne ricavata l’attuale piazzetta (Giovetti, 2006, pp. 152-154; Pantini, 1904, p. 21; Chellini, 1931b, p. 5; Bartoloni, Borghini e Mennucci, 2003, fig. 48; Vichi Imberciadori, 1997, pp. 93, 125). A proposito di quest’ultimo intervento si osserva che l’attuale accesso alla torre dal piano primo del palazzo Cugnanesi è stato ottenuto in rottura di muro. Al livello subito superiore della torre, una finestra si apre nel lato antistante la piazzetta ad ovest: è del tutto probabile che tale apertura fosse l’accesso originario alla torre e che, nella foga di ripristinare presunte condizioni originarie, si fossero demoliti resti del palazzo presenti nell’area dell’orto. D’altra parte anche nell’area crollata di palazzo Salvucci, dove si trovano entrambi gli accessi alle torri, fu in seguito ricavato un orto. Nel lato ovest della torre, avvalorano questa ipotesi le tracce di coperture, o di addossamenti di edifici, che si osservano a più quote, anche al di sopra dei livelli di copertura dell’edificio oggi adiacente alla torre. E analoghe tracce si osservano anche nel lato meridionale della torre. La torre ha la parte basamentale completamente piena per un’altezza di 5,45 m, considerata dal livello stradale adiacente più basso. In questa massiva fondazione, delineata da un quadrato di 7,57 m di lato, è stato compiuto un piccolo scavo nel lato adiacente incluso in una attività commerciale. All’interno dello scavo si osserva un conglomerato che appare ben costipato, costituito da elementi lapidei di media e piccola pezzatura; mentre la malta non è visibile a causa di una recente stuccatura. Lo spazio interno alla quota più bassa è un vano quadrato di lato 2,69x2,56 m; la larghezza del lato esterno della torre è la stessa della parte inferiore e lo spessore murario è di circa 2,45 m. Al livello della terrazza sommitale lo spazio interno raggiunge la di-

243


244

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Interno e esterno della finestra aperta in breccia sul lato meridionale al secondo livello. Inside and outside of the window opened in the breach on the south side at the second level. pagina a fronte | opposite page Piante quotate della torre a tutti i livelli. Measured plans of the tower at all levels.

acquired a vegetable garden on the west side of the tower, where today there is a small square (Giovetti, 2006, pp. 152-154; Pantini, 1904, p. 21; Chellini, 1931b, p. 5; Bartoloni, Borghini e Mennucci, 2003, fig. 48; Vichi Imberciadori, 1997, pp. 93, 125). As regards this latter intervention, it can be observed that the current access to the tower from the first floor of the Cugnanesi palace was obtained by breaking through the wall. In the tower, on the level immediately above, there is a window on the side overlooking the square to the west: it is entirely likely that this opening was the original entrance to the tower and that, in the rush to restore the presumed original conditions, the remains of the palace that once stood in the vegetable garden area were demolished. There again, a vegetable garden was also later created in the area of the demolished Salvucci palace, where both entrances to the tower are found. On the west side of the tower this theory is confirmed by traces of roofing or buildings that stood up against it, which can be observed at several heights, even above the roof level of the building now adjacent to the tower. Similar traces can also be seen on the south side of the tower. The base of the tower is completely solid for a height of 5.45 m, measured from the adjacent lower street level. In this massive foundation, demarcated by a square with sides of 7.57 m, a small area was dug out on the adjacent side forming part of a business premises. Inside the dug out area a conglomerate can be observed which appears very compact, made up of small and medium sized stone elements, while the mortar is not visible due to remensione di 3,17x3,19 m, a seguito di progressive riseghe (media-

cent pointing.

mente di 12/14 cm). Nel lato esterno della torre, il modello wi-

At the lowest level the interior space is a square room with sides

reframe derivato dalle scansioni laser ha evidenziato tre riseghe

measuring 2.69 x 2.56 m; the width of the external side of the tow-

murarie perimetrali di modesta entità (a partire dal basso di 7, 4,

er is the same as the lower part and the wall thickness is approx-

8 cm). Non vi è mai corrispondenza fra riseghe murarie interne

imately 2.45 m. At the level of the terrace at the top the interi-

ed esterne ed esse non si pongono neppure in relazione a palesi

or space reaches dimensions of 3.17 x 3.19 m, following progres-

cambiamenti di apparecchio murario. Così, nella parte più alta,

sive offsets (on average 12/14 cm). On the outside of the tower,

le murature perimetrali si riducono allo spessore medio di 1,97 m.

the wireframe model derived from the laser scans highlighted

L’altezza complessiva della torre è di 42,90 m.

three small perimeter wall offsets (7, 4, 8 cm from the bottom up).


torre cugnanesi | cugnanesi tower • pietro matracchi

0

1

2

3

4

5m

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

N

Livello 7

Livello 11

Livello 6

Livello 10

Livello 5

Livello 9

Livello 4

Livello 8

Livello 3

Via San Giovanni

Livello 2

Livello 1 Via di Quercecchio

245


246

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Mensole lapidee di sostegno dei solai lignei al terzo (a sinistra) e all’ottavo livello (a destra). Stone corbels supporting the wooden floors on the third (left) and on the eighth level (right).

L’accesso al piano primo tra abitazione e torre è stato eseguito in

There is no correspondence between the external and internal

rottura di muro a raso di un filare come di consueto, senza inseri-

offsets, nor do they relate to clear changes in the wall structure. At

re strutture aggiuntive. Si tratta di un corridoio largo e profondo

the highest point the perimeter walls reduce to an average thick-

rispettivamente circa 1 metro e 2,45 m, coperto direttamente dal

ness of 1.97 m. The overall height of the tower is 42.90 m.

conglomerato del nucleo interno alla muratura. Nel lato dell’abi-

Access to the first floor between the residence and the tower was

tazione sono palesi i tagli dei conci che formano gli stipiti, men-

achieved by breaking through the wall flush with a row as was

tre l’architrave è costituito da tre conci. Nel lato opposto, i margi-

common, without inserting additional structures. This created a

ni della breccia sono dissimulati da una scala, che in tal caso fu

corridor approximately 1 metre wide and 2.45 m long, covered di-

possibile eseguire in muratura per la presenza del sottostante ba-

rectly by the conglomerate of the masonry’s inner core. On the

samento pieno. Nei due fianchi del passaggio è stato eseguito un

residence side the ashlars forming the jambs have clearly been

intonaco che simula un paramento a conci.

cut, while the lintel is made up of three ashlars. On the opposite

Allo stesso livello, tra i paramenti interno ed esterno del lato me-

side, the edges of the breach are concealed by a staircase, which

ridionale della torre, è stato ricavato un piccolo ambiente largo

in this case could be made of masonry due to the presence of the

2,85, profondo 1,55 e alto 2,00, al cui interno si aggiunge un’ul-

solid base below. On both sides of the passage the plasterwork was

teriore nicchia e una piccola finestra, sempre ottenute in rottura

made to resemble an ashlar facing.

di muro. Il muro residuo che separa tale spazio dal vano origina-

At the same level, between the interior and exterior facings on the

rio della torre si riduce allo spessore di circa 30 cm che corrispon-

south side of the tower, a small room was created measuring 2.85

de alle bozze del paramento, forse scalpellate nel lato interno al

m wide, 1.55 m long and 2.00 m high, inside which there was an

muro al fine di ottenere un tramezzo molto sottile. Il paramento

additional niche and a small window, again made by breaching

del lato esterno del nuovo vano ha lo spessore di 50 cm; qui verosi-

the wall. The remaining wall separating this space from the orig-

milmente il rimpello è stato eseguito sul filo delle esistenti bozze

inal room of the tower reduces to a thickness of around 30 cm

lapidee di maggiore spessore. La breccia nella parete interna ha

which corresponds to the facing stones, perhaps chiselled on the

richiesto delle integrazioni di mattoni nel perimetro della porta

inner side of the wall to obtain a very thin partition. The facing of

che vi è stata ricavata.

the external side of the new room is 50 cm thick; here it is plausi-

Su più livelli del vano interno della torre, a intervalli di 4,00, 4,40

ble that the thin adhering masonry was set in line with the exist-

e 5,40 m, sono presenti delle mensole, ottenute ponendo in agget-

ing thicker stone blocks. The breach in the internal wall required

to conci analoghi a quelli dei filari, su cui insistevano solai lignei.

supplemental bricks in the perimeter of the door created there.


torre cugnanesi | cugnanesi tower • pietro matracchi

Volta a botte alla sommità della torre, con all’imposta i fori per sostegno di centine di costruzione (a sinistra) e panorama delle colline circostanti dal ballatoio sommitale (a destra). Barrel vault at the summit of the tower with the holes to support construction centrings at the springer of the vault (left) and view of the surrounding hills from the summit balcony (right).

Gli attuali solai intermedi, pur essendo dei rifacimenti, rispettano

Corbels can be seen at several levels of the interior room of the

tali quote. Si osserva che questa scansione di livelli ha inizio dal-

tower, at intervals of 4.00, 4.40 and 5.40 m, obtained by position-

la monofora del lato ovest, da cui con ogni probabilità si accedeva

ing overhanging ashlars similar to those in the rows, which sup-

in origine dal palazzo Cugnanesi alla torre. I primi quattro livelli

ported wooden floors. The present-day intermediate floors, de-

di mensole sono costituiti da tre elementi nei lati nord e sud, due

spite being reconstructions, respect these heights. Note that this

laterali e uno centrale. Nei due livelli superiori le mensole vengo-

repetition of levels starts with the arched window on the west,

no poste soltanto negli angoli. Non si osserva una relazione tra la

which in all likelihood originally provided access to the tower

quota delle mensole e le riseghe murarie; mentre la base delle fi-

from the Cugnanesi palace. The first four levels of corbels are

nestre realizzate a tre differenti quote è sempre posta in prossimi-

made up of three elements on the north and south sides, two side

tà di solai.

ones and a central one. On the two levels above the corbels are

L’ambiente alla base della torre è sempre sormontato da un solaio

only placed in the corners. No relationship can be observed be-

ligneo, ma ha una minore altezza rispetto a quelli superiori; quel-

tween the height of the corbels and the wall offsets; while the base

lo di coronamento è coperto da una volta a botte in conci di pietra

of the windows created at three different heights is always close to

che insiste su una cornice sempre lapidea a gola diritta, coeva alla

the floor level.

muratura. All’imposta della volta a botte si osservano gli alloggia-

The room at the base of the tower has a wooden floor structure

menti delle travi a sostegno della centina utilizzata per costruirla.

above it but it is not as high as those on the floors above; the room

Al di sopra della volta la muratura prosegue per ulteriori tre metri,

at the top is covered by a barrel vault of stone ashlars resting a on

ma la mancanza di una copertura è giustificata dal fatto che ap-

stone cyma recta cornice coeval with the masonry. Slots can be

pena sotto la terrazza di sommità, in corrispondenza della risega

observed at the springer of the barrel vault into which the beams

muraria esterna, nei lati est e sud vi è un doccione di scolo delle

that supported the centring used to construct it were inserted.

acque. La notevole altezza della muratura oltre la quota della ter-

The masonry continues for a further three metres above the vault,

razza potrebbe anche indicare un sopralzo della torre, iniziato e

but the lack of a roof is justified by the fact that just under the ter-

poi non portato a termine.

race at the top, corresponding to the external wall offset, on the east

La monofora del fianco ovest richiama quelle di accesso alle Sal-

and south sides, there is a spout to drain away water. The significant

vucci. Ha un architrave su mensole a quarto di ruota su cui si im-

height of the masonry beyond that of the terrace could also indi-

247


248

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Originaria porta della torre aperta sul fronte occidentale. Original door of the tower opened on the west face.

cate that work to raise the tower was started but never completed. The arched window on the west side recalls those providing access to the Salvucci towers. It has a lintel on quarter-circle corbels and springing from it a pointed arch formed of large ashlars; the lunette of the arch is infilled with a single slab. The window is 70 cm wide and 222 cm tall on the outside; the remaining part is 80 cm wide and as is customary it has a window recess with parallel sides. On the inner side of the window some changes can be observed: the intrados is semi-circular making it a Florentine arch, the lunette is infilled with several slabs, and the ashlars in the arch are smaller. In addition to the external corbel there is an overhanging row which extends for a section inside the opening. The recess of the window is covered by a sequence of transverse slabs. At the same level an opening was made in the breach in the south wall, near the east corner. On the inside an attempt was made to partly conceal the breach with mortar repairs, which integrate the ashlars and simulate corbels and the wall structure; on the outside it is clear. At level +11.07, on the west wall, an opening has been created in the breach with a particularly irregular and narrow planimetric conformation, produced by demolition, with a width varying from 95 to 50 cm. On the north and south sides there are two additional original windows, with a window recess with parallel sides and a gabled lintel: with respect to the height of the window the first is 17.50 m higher and the second 21.70 m. On the inside both have a lintel on quarter-circle corbels and the room is covered with transverse ashlars, again limestone; they are 70 cm wide and approximately 173 cm tall. Smooth squared blocks have been used in the internal and external facings and, to a lesser extent, slightly rusticated ones, sometimes limiting the rustication to narrow areas in the most central part of the ashlar; on the south side there are ashlars with perimeter bands worked with a carving pick. The facing at the lowest level is distinct, featuring large ashlars that reach widths and


torre cugnanesi | cugnanesi tower • pietro matracchi

Al terzo livello la porta originaria è perfettamente conservata anche internamente: la lunetta archiacuta (sopra) al di sopra del grande architrave e lo stretto imbotte (sotto) con lastre di architrave sostenute da mensole. At the third level the original door is perfectly conserved on the inside too: (above) the ogival lunette above the large lintel and (below) the narrow recess with the lintel slabs supported by corbels.

posta un arco ogivale costituito da conci di grandi dimensioni, la lunetta dell’arco è tamponata da un’unica lastra. La monofora è larga e alta 70 e 222 nel lato esterno, nella parte restante è larga 80 cm e come di consueto ha lo sguincio a corridoio. Nel lato interno della monofora si osservano alcune variazioni: l’intradosso è semicircolare così l’arco diviene falcato, la lunetta è tamponata da più lastre, i conci dell’arco sono di dimensioni minori. Inoltre alla mensola esterna si aggiunge un filare aggettante che si estende per un tratto all’interno dell’apertura. Lo sguincio è coperto da una sequenza di lastre trasversali. Allo stesso livello è stata eseguita un’apertura in breccia nella parete meridionale, in prossimità dell’angolo est. Nel lato interno si è cercato in parte di dissimulare la breccia mediante riprese di malta, che integrano conci e simulano mensole e apparecchio murario, all’esterno essa è palese. Al piano del livello +11,07, nella parete ovest è stata realizzata un’apertura in breccia dalla conformazione planimetrica particolarmente irregolare e angusta, prodotta dalla demolizione, che ha un’ampiezza variabile da 95 a 50 cm. Due ulteriori finestre originarie, con sguincio a corridoio e architrave a cuspide, si hanno nei lati nord e sud: rispetto alla quota della monofora la prima si incontra più in alto di 17,50 m, la seconda di 21,70 m. Entrambe sul lato interno hanno l’architrave su mensole a quarto di ruota e il vano coperto da conci trasversali sempre in pietra calcarea; sono larghe 70 cm e alte circa 173 cm. Nei paramenti interni ed esterni sono state impiegate bozze squadrate lisce e, in misura minore, lievemente bugnate, talvolta limitando il bugnato a zone ristrette della parte più centrale del concio; nel lato sud si registrano conci con nastrino perimetrale lavorati a picconcello. Peculiare è il paramento al livello più basso caratterizzato da conci di grandi dimensioni che raggiungono la larghezza e l’altezza rispettivamente di 125 cm e 62,5 cm. Solitamente i filari di conci corrono perlopiù orizzontalmente sull’intero perimetro; sono sporadici gli sdoppiamenti di filari coniugati ai conci maggiori nelle angolate, oppure filari con raccordi a dente o tramite conci di altezza che varia gradualmente. Nelle parti

249


250

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Livello 11

Livello 10

Sezioni longitudinale e trasversale della torre. Longitudinal and cross sections of the tower. pagina a fronte | opposite page A sinistra: Fronte settentrionale della torre con l’originaria finestra del settimo livello (sopra) e l’architrave cuspidato nella stessa all’interno (sotto). A destra: La fronte meridionale della torre con l’originaria finestra all’ottavo livello (sopra) e le mensole di sostegno del suo architrave interno visto dallo strombo (sotto). Left: North face of the tower with the original window on the seventh floor (above) and its gabled lintel on the inside (below). Right: The south face of the tower with the original window on the eighth level (above) and the corbels supporting its internal lintel seen from the recess (below).

Livello 9

Livello 8

Livello 7

Livello 6

Livello 5

Livello 4

Livello 3

Livello 2

Livello 1 A Via San Giovanni

Via di Quercecchio B

B

Sezione AA

Sezione BB A

0

1

2

3

4

5m

L. Giorgi, P. Matracchi 2018


torre cugnanesi | cugnanesi tower • pietro matracchi

più alte i conci sono squadrati con minore accuratezza e hanno

heights respectively of 125 cm and 62,5 cm. Usually the rows of

dimensioni più ridotte.

ashlars run horizontally for the most part around the entire perim-

Il materiale impiegato è la pietra calcarea, e non mancano inserti

eter; there are sporadic double rows combined with larger quoins

di travertino talvolta di notevole larghezza in particolare nelle an-

at the corners, or rows with toothed connections or ashlars of a

golate. Restauri sono ben riconoscibili in alcune limitate parti del

height that gradually varies. The ashlars set in the higher parts are

lato sud interessate da rifacimenti di paramento. Si osserva inoltre

not squared so accurately and they are smaller.

che anche il materiale lapideo delle angolate risulta generalmen-

The material used is limestone and there are plenty of travertine

te in ottimo stato di conservazione, salvo limitate parti dell’ango-

inserts, sometimes of considerable width in particular in the cor-

lata nord-ovest e un tratto più ampio di quella sud-ovest. Quest’ul-

ners. Restoration work is easy to recognize in some limited sec-

251


le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

0

Livello 11

B

1

2

3

4

5m

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

A

B A

Livello 11

Livello 5

Livello 10 Livello 10

Livello 9

Livello 4 Livello 8 Livello 9

Livello 7

Livello 6 Livello 3

Livello 8 Livello 5

Livello 4

Livello 2 Livello 3 Livello 7

Via San Giovanni

252

Livello 1 Via di Quercecchio

Livello 2

Livello 1 Via San Giovanni

Via di Quercecchio Livello 6 Sezione AA

Sezione BB


A sinistra: Interno della finestra dell’ottavo livello (sopra) e testa di una delle travi lignee poste all’interno delle buche pontaie angolari all’ottavo livello in corrispondenza di una risega interna e di un’apertura nel lato sud (sotto). A destra: Fronte meridionale della torre. Left: Inside the window on the eighth level (above) and the end of one of the wooden beams placed inside the corner putlog holes on the eighth level corresponding to an interior offset and an opening on the south side (below). Right: South face of the tower. pagina a fronte | opposite page Piante e sezioni della torre con le demolizioni (giallo) avvenute nel corso del tempo. Plans and sections of the tower with the demolitions (yellow) that have occurred over time.


254

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Mensola lapidea spezzata all’angolo sud-orientale della torre (verde a sinistra) e mensola analoga lesionata nell’angolo nord-orientale all’attacco del palazzo (verde a destra). Fragmented stone corbel at the south-east corner of the tower (green on the left) and a similar damaged corbel on the north-east corner where it attaches to the building (green on the right). pagina a fronte | opposite page A sinistra, dall’alto: Conci di diverse lavorazioni, lisci e bugnati, nella parete interna nell’ottavo livello; i grandi conci alla base della torre; una delle buche pontaie passanti presenti a vari livelli dell’edificio. A destra: Fronte orientale della torre. Left, from the top: Differently worked ashlars, smooth and rusticated, in the interior wall at the eighth level. The large ashlars at the base of the tower. One of the thru-putlog holes found at various levels of the building. Right: East face of the tower.

tima parte peraltro era stata inglobata negli edifici addossati, per

tions on the south side where the facings have been reconstruct-

cui potrebbe anche trattarsi di danneggiamenti legati alla realiz-

ed. It can also be observed that the stone material in the corners

zazione e all’uso di ambienti adiacenti.

is generally in an excellent state of conservation, except for lim-

Per quanto concerne le riseghe murarie, quelle esterne soprat-

ited parts of the north-west corner and a broader stretch of the

tutto, non trovando ragioni costruttive, o architettoniche, oppu-

south-west one. This latter part, however, was incorporated into

re motivi legati a un significativo risparmio di materiale, si potreb-

the buildings set up against the tower, so it could even relate to

be ipotizzare che siano connesse alle modalità di organizzazione

damage linked to the construction and use of adjacent rooms.

del cantiere: corrispondono forse ai contratti a cottimo via via sti-

As regards the wall offsets, the external ones in particular, as there

pulati per eseguire la torre; in altre parole, le piccole riseghe crea-

are no construction or architectural reasons for them, or justifica-

te nella muratura evidenziavano in modo inequivocabile da dove

tion linked to significant savings in terms of materials, may have

avevano avuto inizio i lavori via via pattuiti.

been connected to how the construction site was organized: they

Nei lati esterni della torre appaiono sorprendenti, per la loro altez-

may correspond to piecework contracts signed on an ongoing ba-


256

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi


torre cugnanesi | cugnanesi tower • pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page La torre Cugnanesi con vista sul borgo sorto ai lati della via Francigena a sud della prima cerchia urbana. The Cugnanesi tower overlooking the suburb built on the sides of the Via Francigena south of the first urban walls.

za, le tracce di addossamenti. Nel lato ovest le coperture oltrepas-

sis as work on the tower progressed. In other words, the small off-

savano di poco quelle oggi esistenti a nord, ma nel lato meridio-

sets created in the masonry unequivocally show where the work

nale si hanno addossamenti a più livelli, che testimoniano le va-

started from as it was gradually agreed.

riazioni delle quote delle coperture, in un caso è visibile la traccia

On the outside of the tower the traces of abutments are surprising

dei coppi lievemente inseriti nella muratura, che hanno raggiun-

due to their height. On the west side the roofs were slightly high-

to l’altezza massima di 24 m dal piano stradale, oltrepassando di

er than those existing today to the north, but on the south side

oltre 6 m le coperture che ora si addossano al lato nord della tor-

there are abutments at several levels showing the roof height var-

re. Nel lato meridionale si ravvisa anche la traccia della probabile

iations. In one case there are visible traces of tiles lightly insert-

imposta di una volta a botte.

ed into the masonry, which reached a maximum height of 24 m

Una simile altezza di un edificio adiacente al lato meridiona-

from the road level, exceeding the roofs that now abut the tower

le della torre difficilmente sarebbe compatibile con l’esistenza

on the north side by around 6 m. On the south side a trace of the

dell’adiacente via di Quercecchio e implica che vi fosse conti-

probable springer of a barrel vault can be recognized.

nuità con gli edifici più a meridione allineati a via San Giovan-

A building of a similar height adjacent to the south side of the tow-

ni. Questo è anche avvalorato dalla mensola tagliata nell’angola-

er would hardly be compatible with the existence of the adjacent

ta sud-est della torre, posta alla stessa quota di quella dell’angolata

Via di Quercecchio and implies that there was continuity with

nord-est, che sostiene l’architrave a cuspide di una porta del pia-

the buildings further to the south aligned with Via San Giovan-

no terra di palazzo Cugnanesi. L’immagine della base della torre

ni. This is also borne out by the cut corbel in the southeast corner

Cugnanesi che ci forniscono le foto storiche, con piccoli edifici

of the tower, positioned at the same level as that in the northeast

addossati al lato meridionale, attesta una situazione ormai com-

corner, which supports the gabled lintel of a door on the ground

pletamente mutata rispetto ai preesistenti edifici che su questo la-

floor of the Cugnanesi palazzo. The image of the base of the Cug-

to si addossavano alla torre.

nanesi tower seen in historical photos, with small buildings set up

Alcune buche pontaie della torre sono ancora oggi aperte e pas-

against the south side, shows that the situation has now complete-

santi nell’intero spessore murario, evidenziando la corrisponden-

ly changed with respect to the previous buildings that abutted the

za di quota fra filari interni ed esterni. Al livello 8 della torre, dove

tower on this side.

si ha una finestra nel lato meridionale, negli angoli interni della

Some putlog holes in the tower are still open today and penetrate

stessa parete fuoriescono dalla muratura tratti di travi lignee. Non

the full thickness of the masonry, highlighting the correspond-

si tratta di appoggi per un solaio in quanto più sotto sono state pre-

ence in height between the internal and external rows. At the 8th

disposte a tale fine delle mensole lapidee; con ogni probabilità ta-

level of the tower, where there is a window on the south side, sec-

li elementi lignei aggettavano all’esterno e costituivano l’appog-

tions of wooden beams protrude from the masonry in the inner

gio di un balcone cui si accedeva dalla finestra d’ambito. Nel pa-

corners of the same wall. They were not supports for a floor struc-

ramento esterno sono oggi visibili i fori tamponati da cui fuoriu-

ture as stone corbels were positioned further below for this pur-

scivano tali travi.

pose; in all likelihood these wooden elements protruded on the outside and formed a support for a balcony accessed from the window in that area. On the external facings the infilled holes from which these beams protruded can be seen today.

257


258

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi


torre del diavolo | diavolo tower Pietro Matracchi pagina a fronte | opposite page La torre da sud-ovest. The tower from the south-west.

La torre del Diavolo, situata nel lato settentrionale di piazza della

The Diavolo tower, situated on the north side of Piazza della

Cisterna, è l’unica con pianta quadrilatera che si discosta dal qua-

Cisterna, is the only one with a quadrilateral plan which differs

drato e dal rettangolo, per assumere la conformazione di un tra-

from the square and rectangle, taking on a rectangular trapezoi-

pezio rettangolo dall’altezza molto pronunciata rispetto alle ba-

dal conformation with a very pronounced height with respect to

si. Si contraddistingue inoltre per il coronamento a beccatelli. Il

the bases. It also stands out for its corbelled crowning element.

piano terreno e rialzato sono adibiti a negozio; ai piani superiori

The ground floor and mezzanine are used as a shop; on the up-

si accede ad essa dal palazzo posto nel fianco est; in particolare,

per floors it can be accessed from the building on the east side. In

il piano primo della torre è connesso a un appartamento, il piano

particular, the first floor of the tower is connected to an apartment

superiore a un’ulteriore abitazione, da cui si accede anche ai re-

and the floor above to another residence, which also provides ac-

stanti tre piani, fino a raggiungere la sommità della torre. Ad og-

cess to the remaining three floors, up to the summit of the tower.

gi si ignora l’epoca di costruzione di tale torre, che dal 1353 ospi-

It is not known when this tower was constructed, but from 1353

tò i Picchena, poi le famiglie Lupi, Cortesi e oggi è proprietà dei

it housed the Picchena family, then the Lupi and Cortesi fam-

Frediani (Vichi Imberciadori, 1997, p. 93; Fiumi, 1961, p. 271).

ilies, and is now owned by the Frediani family (Vichi Imberci-

La peculiare organizzazione planimetrica e strutturale del-

adori, 1997, p. 93; Fiumi, 1961, p. 271).

la torre del Diavolo è messa bene in luce dalle piante e dal-

The unique planimetric and structural organisation of the Diavo-

le sezioni appositamente eseguite. La sezione longitudina-

lo tower is clear to see in the especially produced plans and sec-

le evidenzia, ai piani terzo e quarto, l’esistenza di archi este-

tions. The longitudinal section shows that arches span the entire

si all’intero fianco est. Al livello più alto l’arco appoggia su pi-

east side on the third and fourth floors. At the top level the arch

lastri, a quello inferiore l’arco insiste su pilastri con capitel-

rests on pillars, on the floor below the arch stands on pillars with

li posti appena sopra il piano di calpestio; tali pilastri prose-

capitals placed just above the floor level; these pillars continue on

guono nei piani sottostanti fino a raggiungere il piano terra.

the floors below until reaching the ground floor.

Il piano terra è reso complesso dall’esecuzione della copertura

The ground floor is complex due to the execution of the ceiling

formata da tre volte a crociera che delineano un vano all’incir-

formed of three groin vaults which outline a roughly rectangular

ca rettangolare. Fra tale ambiente e il lato est obliquo della torre

room. The leftover space between this room and the oblique east

si crea uno spazio di risulta di larghezza variabile, dove sono sta-

side of the tower varies in width and here massive walls have been

te eseguite massicce murature alternate a piccoli spazi di servizio.

created alternating with small service spaces.

Nondimeno, nell’angolo della torre fra le pareti sud ed est

Nonetheless, in the corner of the tower between the south and

si individua il pilastro in travertino posto al di sotto di quel-

east walls there is a travertine pillar placed below the one on the

lo del piano primo; nell’angolo opposto, formato dai lati nord

first floor; in the opposite corner, formed of the north and east

ed est della torre è visibile una porzione muraria di traverti-

sides of the tower, a travertine section of wall is visible, while the


260

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Volta a crociera che copre i primi due livelli. Sulla destra la parete occidentale della torre. Groin vault covering the first two levels. On the right the west wall of the tower. pagina a fronte | opposite page A sinistra: Particolare di uno dei peducci su cui imposta la volta con l’evidente posteriore suo inserimento all’interno della compagine muraria (sopra). Piccolo peduccio posto all’angolo nord-orientale della volta: il paramento lapideo corrisponde al pilastro che dal piano terreno arriva fino ai piani alti della torre (sotto). A destra: Peduccio della volta che poggia su di un muro sostenuto da una trave, adattamento fatto per inserire la volta rettangolare nella pianta trapezoidale del vano. Il muro originario della torre è visibile sullo sfondo. Left: Detail of one of the corbels on which the vault was set; the insertion in the breach of the corbel is clear (above). Small corbel placed at the northeast corner of the vault: the stone facing corresponds to the pillar which, from the ground floor, reaches the top floors of the tower (below). Right: Corbel of the vault which rests on a wall supported by a beam, an adaptation made to insert the rectangular vault into the trapezoidal plan of the room. The original wall of the tower can be seen in the background.

no, mentre la parte restante è intonacata: è verosimile ipotiz-

rest is plastered: it is plausible that the plaster conceals masonry

zare che con l’intonaco si sia dissimulato una muratura di dif-

with different characteristics and that the travertine part indicates

ferenti caratteristiche e che la parte in travertino indichi il pi-

the pillar placed in continuity with that on the floors above.

lastro posto in continuità con quello dei livelli superiori.

Therefore, a continuous wall was not built on the east side of the

Nel fianco est della torre non si costruì quindi una parete con-

tower but instead two superimposed archways, one extending

tinua ma due fornici sovrapposti, uno esteso dal piano ter-

from the ground floor to the fourth floor, and the other placed on

ra al piano quarto, l’altro collocato al piano quinto. Una simi-

the fifth floor. A similar architectural choice seems to have been

le scelta architettonica sembra finalizzata ad ottenere una stret-

made to obtain close integration between the tower and the adja-

ta integrazione fra torre e abitazione adiacente, che in qua-

cent building, which in almost all the towers was initially rejected

si tutte le torri era inizialmente negata, per essere poi persegui-

and then later pursued at least partially through adaptations and

ta almeno in parte attraverso adattamenti e vaste demolizioni.

extensive demolitions.

Nell’ambito di un intervento promosso dai Cortesi nel XVI se-

Within the scope of an intervention promoted by the Cortesi fam-

colo, sono state ipotizzate profonde trasformazioni della tor-

ily in the 16th century, significant changes to the tower have been

re (Ceccarini, 1988e, pp. 32-42). L’arco in pietra della pare-

supposed (Ceccarini, 1988e, pp. 32-42). The stone arch of the


te est sarebbe stato ricavato in rottura di muro e si ritiene che,

east wall would have been created by breaking through the wall

contestualmente, sarebbe stato realizzato il paramento in tra-

and it is thought that the travertine facing would have been creat-

vertino. Tutto ciò non è suffragato dagli elementi che emergo-

ed at the same time. All this is not supported by the elements that

no dall’osservazione diretta del manufatto architettonico e ap-

emerge from direct observation of the architectural structure, and

pare del tutto inverosimile considerando le modalità opera-

it appears entirely implausible considering the construction site

tive di cantiere che un simile intervento avrebbe implicato.

operating procedures that a similar intervention would have im-

Tenuto conto che i Cortesi si accingevano a trasformare l’adia-

plied.

cente palazzo, ritenuto di proprietà dei Paltoncini e considera-

Taking into account that the Cortesi were about to transform the

ta la particolare caratteristica della torre costruita con un ampio

adjacent palace, thought to be owned by the Paltoncini family

varco nel lato est, si potrebbe ipotizzare che essa fosse apparte-

and considering the particular characteristics of the tower built

nuta prima proprio alla famiglia Paltoncini, di cui si hanno noti-

with a large opening in the east side, it could be supposed that it

zie fino alla seconda metà del XIII secolo (Fiumi, 1961, p. 268).

first belonged to the Paltoncini family, who appear in records up

Lo spazio del piano terra coperto da tre volte a crociera ha la lar-

to the second half of the 13th century (Fiumi, 1961, p. 268).

ghezza media di 2 m e, nella parete ovest, la profondità di 6,85

The space on the ground floor covered by three groin vaults is on

m. La larghezza delle volte è dettata dalla base minore del-

average 2 m wide and on the west wall it is 6.85 m long. The width

la pianta trapeziodale, pertanto nel lato opposto meridiona-

of the vault is dictated by the shorter base of the trapezoidal plan,

le l’angolo est della copertura voltata viene a collocarsi in una

therefore on the opposite south side the east corner of the vaulted

posizione intermedia al varco del fornice della facciata. Que-

ceiling is set halfway between the arch space of the façade. This

sta configurazione non è immediatamente percepibile in quan-

configuration is not immediately perceptible in that the level of

to il livello dei peducci è più elevato dell’altezza dell’attuale

the corbels is higher than the height of the current entrance door;

porta d’ingresso; inoltre la parete est del vano voltato, nella par-

moreover, the lower part of the east wall of the vaulted room has

te più bassa, è stata interrotta a circa due metri dall’ingresso.

been interrupted at around two metres from the entrance.


262

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

N

Livello 2

Livello 5

Livello 7

Livello 1b

Livello 4

Livello 6

0 Livello 1

Livello 3

1

2

3

4

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

5m


Fornice su piazza della Cisterna per l’altezza dei primi tre livelli della torre. All’interno del fornice il paramento laterizio con l’arco d’ingresso al piano terra. Archway on Piazza della Cisterna the height of the first three levels of the tower. Inside the archway is a stone facing with the entrance arch on the ground floor. pagina a fronte | opposite page Piante a tutti i livelli della torre e di parte degli ambienti circostanti. Plans of all levels of the tower and part of the surrounding rooms.


264

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page Da sinistra: Dettaglio dei resti del pilastro demolito nella parte inferiore che sosteneva l’elemento trasversale originario che divideva in due parti l’attuale grande fornice della fronte della torre. Particolare di foto d’epoca che mostra il fornice di facciata, allora tamponato, con la piattabanda rimossa nei restauri (Gorini 2008, Fig. 70). Dettaglio di una mensola posta a livello del pavimento del secondo piano con al di sotto una zona scalpellata, analogamente a quanto si ha sotto la mensola del lato opposto. From the left: Detail of the remains of the pillar, the lower part of which was demolished, which supported the original transverse element that divided into two the present-day large archway on the façade of the tower. Detail of a historical photo showing the archway on the façade, now infilled, with the jack arch removed during restorations (Gorini 2008, fig. 70). Detail of a corbel placed at the level of the floor of the second floor and below it a chiselled area, similar to the area beneath the corbel on the opposite side.

Al livello del soppalco del negozio, dove l’apparecchio murario in

At the mezzanine level in the shop, where the wall structure

conci di travertino è visibile, si osserva che i peducci delle volte so-

made up of travertine ashlars is visible, it can be observed that the

no stati inseriti in rottura di muro; la muratura è a vista nel lato ovest

corbels of the vaults have been inserted by breaching the wall;

e nelle pareti anteriore e posteriore, mentre il lato est è intonacato.

the masonry is exposed on the west side and on the front and rear

Sono evidenti gli adattamenti legati alla realizzazione po-

walls, while the east side is plastered.

steriore della volta a crociera, i cui peducci hanno peral-

Great adaptations can be seen linked to the later creation of the

tro caratteri non riconducibili ad epoca medievale: cesto sca-

groin vault, where the characteristics of the corbels cannot be at-

nalato e rudentato, che appoggia su una base triangola-

tributed to the medieval era: a frieze with cabled fluting resting

re il cui vertice inferiore è concluso da una sfera, o pigna.

on a triangular base, the lower half of which finishes in a sphere

Sono significativi anche alcuni dati dimensionali delle muratu-

or cone.

re. La parete ovest della torre ha lo spessore di 1,19 m, mentre le

Some data on the dimensions of the masonry is also significant.

spallette della porta d’ingresso si addossano a est al massiccio pi-

The west wall of the tower is 1.19 m thick, while the jambs of the

lastro d’angolo, a ovest a una muratura spessa 0,70 m. Quest’ulti-

entrance door flank the massive corner pillar to the east and a wall

mo spessore, molto limitato, trova una spiegazione analizzando il

0.70 m thick to the west. This latter very limited thickness can be

lato interno della parete meridionale. Nell’angolata ovest, infat-

explained by analysing the inside of the south wall. In the west

ti, sopravvive sopra la porta d’ingresso un relitto murario in conci

corner, in fact, above the entrance door there are the remains of

di travertino a vista (largo 53 cm e profondo 45 cm) che ha nel la-

a wall made up of exposed travertine ashlars (53 cm wide and 45

to verso la porta un primo risalto, con breve raccordo a gola dirit-

cm long) which, on the side towards the door, has an initial pro-

ta, e prosegue in alto con un ampio aggetto a gola diritta visibile

jection with a short cyma recta connection, and it continues at

parzialmente, in quanto la parte restante è dissimulata dalla vol-

the top with a large cyma recta overhang, partially visible in that

ta del piano terra. Tale elemento lapideo a gola potrebbe essere

the remaining part is hidden by the ground floor vault. This cy-

una mensola o l’imposta di un arco, inoltre esso suggerisce che

ma-shaped stone element could be a corbel of the springer of an

alla porta si affiancassero due pilastri a sostegno di tale struttura.

arch, and it also suggests that the door was flanked by two pillars to

Alla stessa altezza di questa struttura trasversale smantella-

support this structure.

ta, nel lato esterno, si osservano nei piedritti del fornice di fac-

At the same height as this demolished transverse structure, on

ciata ulteriori elementi degni di interesse. Su entrambi i lati, ap-

the external side, further elements worthy of interest can be seen

pena sotto le mensole lapidee aderenti il paramento laterizio,

in the piers of the façade archway. On both sides, just below the

si hanno conci scalpellati. Si tratta con ogni probabilità di trac-

stone corbels on the brick facing, there are chiselled ashlars. In all

ce di elementi smantellati che sostenevano una struttura con-

likelihood these are traces of chiselled elements that supported

nessa probabilmente a quella interna, di cui sopravvive il relit-

a structure probably connected to the internal one, of which the

to di pilastro. L’attuale grande fornice di facciata che involge i

pillar remains. The current large archway on the façade which

piani terra e primo in origine doveva essere quindi suddiviso in

spans the ground and first floors was therefore likely originally di-

due aperture distinte, una per gli ambienti al piano terra e una

vided into two distinct openings, one for the rooms on the ground

per quelli al piano primo, accomunate dalla stessa larghezza.

floor and one for those on the first floor, but with the same width.

D’altra parte la sezione longitudinale della torre avvalora la

On the other hand, the longitudinal section of the tower corrob-


modificazione di un elemento intermedio al fornice. La volta

orates the alteration of an intermediate element in the archway.

del piano terra, nel lato interno nord, ha inizio con un peduc-

The ground floor vault, on the interior north side, starts with a

cio d’angolo, il cui cesto si riduce alla larghezza di una scana-

corner corbel, whose frieze reduces to the width of a flute, while

latura, mentre verso la facciata si ha la singolarità di un analo-

towards the façade we find the unique feature of a similar corbel

go peduccio non posto nell’angolo, ma intermedio alla pare-

not placed in the corner but halfway along the wall, so the vault

te, così la volta prosegue per un ulteriore tratto fino ad addossar-

continues for a further stretch until abutting the south side to-

si al lato meridionale verso la piazza. Non sembra un caso che

wards the square. It does not seem coincidental that the distance

la distanza tra tale peduccio e la facciata equivalga allo spesso-

between this corbel and the façade equates to the thickness of

re del relitto murario sopra descritto: infatti il peduccio d’angolo

the wall remains described above: in fact, the corner corbel must

doveva addossarsi alla muratura della facciata dotata dello spes-

have abutted the masonry of the façade with its original indicated

sore originario indicato e dopo lo smantellamento di tale com-

thickness and after this wall structure was demolished it was nec-

pagine muraria si rese necessario eseguire un ulteriore tratto di

essary to create an additional stretch of barrel vault up to the re-

volta a botte, fino a raggiungere la parete di facciata assottigliata.

duced wall of the façade.

Tale modificazione è verosimilmente connessa alla realizzazione

This alteration is likely connected to the creation of the current

dell’attuale unica grande arcata di facciata che comprende la terraz-

large single arch on the façade which incorporates the terrace on

za al piano primo e la muratura laterizia con l’accesso al piano terra.

the first floor and the brick masonry with access to the ground

Va ancora aggiunto che, al livello del soppalco del negozio, nel-

floor.

la parete ovest si osserva un peduccio della volta a crociera col-

It should be added that, at the mezzanine level in the shop, on

locato nel muro di tamponamento di un’apertura preesisten-

the west wall a corbel of the groin vault can be observed in the in-

te; il tamponamento è stato eseguito in travertino, ma in tal ca-

filled wall of a pre-existing opening; the infill is travertine, but in

so rispetto al travertino impiegato nelle murature adiacenti del-

this case with respect to the travertine used in the adjacent walls of

la torre sono stati utilizzati conci di minori dimensioni e con

the tower smaller, more roughly worked ashlars have been used.

una lavorazione meno accurata. Nel lato opposto della stes-

On the opposite side of the same infilled wall, a niche has been

sa parete di tamponamento, in un negozio adiacente, è sta-

created in the lower part of an adjacent shop and it is now plas-

ta ricavata nella parte bassa una nicchia attualmente intonaca-

tered, while in the upper part the existence of an infilled open-

ta, mentre in quella superiore si conferma l’esistenza di un’a-

ing is confirmed, measuring 1.73 m wide, which rises above the


pertura tamponata, larga 1,73 m e che si eleva oltre le volte dei

vaults of the two adjacent rooms, which reach a maximum height

due ambienti adiacenti, che raggiungono l’altezza massima di

of 5.50 m. An opening had therefore been planned on the west

5,50 m. Nel lato ovest della torre, al piano terra, era stata quin-

side of the tower on the ground floor in order to provide a side en-

di predisposta un’apertura per un accesso laterale con altri am-

trance from other rooms, or from a loggia (Ceccarini, 1988e, pp.

bienti, o con una loggia (Ceccarini, 1988e, pp. 32-35); in ogni

32-35); in any case these spaces must have been used for commer-

caso doveva trattarsi di spazi adibiti ad attività commerciali.

cial activities.

Quanto emerso dall’analisi del piano terra, consente di individua-

The findings produced by the analysis of the ground floor ena-

re una prima grande modificazione: la realizzazione della coper-

ble us to identify a first large alteration: the creation of the ceil-

tura a tre volte a crociera e il contestuale, o già avvenuto, tampo-

ing with its three groin vaults and the concomitant, or already in

namento dell’apertura del fianco ovest. Si crea inoltre un unico

place, infilling of the opening on the west side. Moreover, a sin-

fornice di facciata su piazza della Cisterna, demolendo la muratu-

gle arch was created on the façade facing Piazza della Cisterna by

ra che separava l’apertura al piano terra da quella al piano primo;

demolishing the masonry that separated the ground floor and first

nel contempo, si estende la volta a crociera fino alla nuova pare-

floor openings; at the same time, the groin vault was extended up

te laterizia lievemente arretrata rispetto al filo esterno del fornice.

to the new brick wall which was slightly set back with respect to

Quest’ultima modificazione è legata alla stagione dei grandi re-

the external line of the archway.

stauri che ha interessato San Gimignano, in particolare dall’ul-

This latter alteration is linked to the season of great restorations

timo quarto del XIX secolo. Foto d’epoca, datate al 1880 circa e

carried out in San Gimignano, in particular during the last quar-

al primo quarto del XX secolo, mostrano l’attuale fornice separa-

ter of the 19th century. Historical photos, dated to approximate-

to in due parti da una piattabanda di conci accuratamente squa-

ly 1880 and the first quarter of the 20th century, show the pres-

drati, sormontata da una cornice a gola diritta che si pone al pri-

ent-day archway separated into two parts by a jack arch of care-

mo livello delle mensole della facciata. La piattabanda si poneva

fully squared ashlars, surmounted by a cyma recta cornice posi-

all’altezza dei conci scalpellati, sopra presi in esame, delle attua-

tioned at the first level of corbels on the façade. The jack arch

li spallette del fornice di facciata. Si può aggiungere infatti che le

was placed at the height of the chiselled ashlars (examined above)


A sinistra: Pianta del piano terreno della torre con la posizione della porta tamponata nel muro occidentale (verde). A destra: Tracce di una porta tamponata nel muro occidentale a livello del soppalco (sopra) e fronte esterna della stessa parete, con il tamponamento della porta che sovrasta una nicchia (al centro). Riseghe murarie alla base della torre poste ad ambedue i lati del fornice e parzialmente estese all’edificio adiacente nel lato est (sotto). Left: Plan of the ground floor of the tower showing the position of the infilled door in the west wall (green). Right: Traces of an infilled door in the west wall at the level of the mezzanine floor (above) and external face of the same wall, with the infill of the door above a niche (centre). Wall offsets at the base of the tower placed on both sides of the archway and partially extended to the adjacent building on the east side (below). pagina a fronte | opposite page Da sinistra: Foto databile attorno al 1880 in cui il fornice appare tamponato e diviso in due parti da una piattabanda oggi scomparsa (Gorini 2008, Fig. 145). Particolare di un’altra foto d’epoca con dettaglio del fornice e della piattabanda eliminata nei restauri (Gorini 2008, Fig. 34). Foto databile al 1932 con il fornice della torre completamente riaperto (Gorini 2008, Fig. 116). From the left: Photo datable to around 1880 in which the archway appears to be infilled and divided in two by a jack arch that has now disappeared (Gorini, 2008, fig. 145). Detail of another historical photo showing the archway and the jack arch removed during restorations (Gorini, 2008, fig. 34). Photo datable to 1932 with the archway of the tower completely reopened (Gorini, 2008, fig. 116).

due zone scalpellate hanno in basso un dente di appoggio e, sul filo esterno a vista, mostrano una lavorazione accurata che consentiva di ottenere giunti sottili nell’attacco laterale della piattabanda, dove i conci sub verticali della piattabanda si incontrano con i filari orizzontali del paramento murario. In una foto della torre del Diavolo, di circa il 1930, l’intervento che elimina la piattabanda per ottenere l’attuale grande fornice di facciata risulta già eseguito (Gorini, 2008, fig. 104). Nella foto che mostra più dettagliatamente una porzione del fornice della facciata anterio-


268

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Livello 7

Sezioni trasversale e longitudinale della torre. Cross and longitudinal sections of the tower. pagina a fronte | opposite page A sinistra: Intradosso del profondo arcone di facciata, quasi una vera e propria volta a botte archiacuta. A destra: L’arcone mostra all’imposta lavorazioni e scalpellature fatte per l’inserimento di un infisso. Left: Intrados of the deep arch on the façade, almost a real ogival barrel vault. Right: At the springer of the façade arch the work and chiselling to insert a window can be seen.

Livello 6

Livello 5

Livello 4

Livello 3

Livello 2

Livello 1b

Livello 1 Piazza della Cisterna

B

A

A

Sezione AA

Sezione BB B

0

1

2

3

4

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

5m


torre del diavolo | diavolo tower • pietro matracchi

re ai lavori, si evidenzia al di sopra della piattabanda una muratu-

of the current jambs of the façade archway. In fact, we can add

ra in conci squadrati e ancora sopra l’utilizzo di mattoni. La mura-

that the two chiselled areas have a supporting tooth lower down

tura sottostante la piattabanda è di mattoni e nella spalletta ovest

and, on the exposed external line, they have been worked careful-

sembra di ravvisare una doppia mensola, o in ogni caso una mu-

ly thereby enabling thin joints in the side attachment to the jack

ratura meno larga rispetto a quella soprastante. Questo lato, in ef-

arch, where the sub-vertical ashlars of the jack arch meet the hori-

fetti, mostra oggi una spalletta con evidenti segni di rifacimento.

zontal rows of the wall facing. A photo of the Diavolo tower taken

Non è stato possibile rilevare per intero l’area compresa fra il vano

around 1930 shows that the jack arch has already been removed

voltato e il lato obliquo della pianta trapezoidale. Tuttavia i piccoli

in order to obtain the large façade archway we see today (Gorini,

vani di servizio ricavati a ridosso della facciata della torre risultano

2008, fig. 104). In the photo, which shows part of the façade arch-

coperti da solai lignei, formati da correnti e pianelle, posti al livello

way prior to the works in more detail, masonry with square ash-

del piano di calpestio del livello superiore. Inoltre, almeno per un

lars can be seen above the jack arch, and higher still the use of

tratto di parete, è stato possibile appurare che nel lato est la volta

bricks. The masonry below the jack arch is made of bricks and

appoggia su una muratura sottile di circa 20 cm, sostenuta da un ar-

there seems to be a double corbel on the west jamb, or in any case

chitrave nel tratto più prossimo alla porta d’ingresso al piano terra.

masonry that is not as wide as it is above. Today, in fact, the jamb

In parti interne compaiono riseghe murarie alla ba-

on this side shows clear signs of reconstruction.

se della torre, che sono arricchite da modanature del pila-

It was not possible to survey the whole area between the vault-

stro del varco che conduceva nell’adiacente vano a ovest.

ed room and the oblique side of the trapezoidal plan. However,

Il sistema voltato costituito da tre volte a crociera è riproposto anche

the small service rooms created close to the façade of the tower

al piano primo e analoghi sono anche i caratteri nei peducci; ma in

have wooden ceilings made up of secondary beams and flat tiles,

tal caso il peduccio d’angolo si addossa direttamente alla parete me-

placed at floor level on the level above. Moreover, at least for one

ridionale di facciata, che ha conservato la consistenza originaria.

stretch of the wall, it was possible to confirm that on the east side

Si ripresenta la parete est del vano collocata in una posizione inter-

the vault rests on a thin wall of around 20 cm, supported by a lin-

media all’apertura di facciata; tale sovrapposizione è stata qui atte-

tel in the section closest to the entrance door on the ground floor.

nuata realizzando nella parete est uno smusso a ridosso della finestra.

Wall offsets appear at the base of the tower inside, enriched by

269


270

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Tra il vano voltato e il lato obliquo della pianta trapezoidale del-

moldings on the pillar of the opening that led to the adjacent

la torre, al piano primo, sono stati ricavati piccoli ambienti di ser-

room to the west.

vizio e collegamenti con la parte restante dell’abitazione; men-

The vaulted system made up of three groin vaults is found again

tre la zona centrale tra le due porte sembrerebbe un elemento

on the first floor and the characteristics of the corbels are also sim-

interamente murario. Il piccolo ambiente collocato in prossimi-

ilar; but in this case the corner corbel directly abuts the south wall

tà della facciata, nel lato verso piazza della Cisterna, è dotato di

of the façade, which has conserved its original size.

un tratto di cornice che si pone in continuità con quella all’impo-

The east wall of the room is also located in an intermediate posi-

sta dell’arco di facciata: tali cornici delineano la consistenza del

tion with respect to the façade opening; this overlapping has been

pilastro meridionale su cui, a questo livello, insiste l’arcone del

lessened here by creating a rounded edge in the east wall next to

fianco est della torre. Nel lato nord il pilastro è lambito da un’a-

the window.

pertura che collega un corridoio all’ambiente voltato della torre.

Between the vaulted room and the oblique side of the tower’s trap-

L’arcone ogivale di facciata si estende all’intero spessore murario

ezoidal plan, on the first floor, small service rooms and connec-

come una vera e propria volta a botte interamente di travertino.

tions to the rest of the residence have been created; while the cen-

All’intradosso i filari dei conci proseguono quelli della ghiera di

tral area between the two doors would seem to be an entirely ma-

facciata; anche la lavorazione della superficie dei conci è omoge-

sonry element. In the small room close to the façade on the Piaz-

nea. All’intradosso sono visibili tracce di incisioni e limitate rilavo-

za della Cisterna side there is a stretch of cornice placed in con-

razioni della pietra, riconducibili all’ancoraggio di un infisso po-

tinuity with that at the springer of the façade arch: these cornices

sto in prossimità della fronte. Non a caso la cornice orizzontale al-

outline the size of the south pillar on which, at this level, the large

le imposte dell’imbotte dell’arco, in corrispondenza a tali tracce,

arch of the east side of the tower rests. On the north side the pil-

si interrompe e ancora sotto nel paramento vi sono altre tracce di

lar is next to an opening which connects a corridor to the vaulted

ancoraggi di un infisso. Le cornici d’imposta verso l’esterno risvol-

room of the tower.

tano sulla facciata e hanno un profilo a gola diritta sormontata da

The pointed arch of the façade extends for the entire wall thick-

un listello, mentre nei tratti interni la cornice ha un listello di mag-

ness as a genuine barrel vault constructed entirely of travertine. At


La torre dalla sommità della torre Becci. The tower from the summit of the Becci tower. pagina a fronte | opposite page A sinistra: Il vano del secondo livello che, come l’ambiente sottostante, è stato regolarizzato a formare una stanza pressoché rettangolare coperta anch’essa da una volta a crociera su peducci. A destra: All’interno di una piccola stanza del secondo piano un breve tratto di cornice è posto allo stesso livello e replica le modanature delle mensole d’imposta dell’arco di facciata del fornice. Left: The room on the second level which, like the room below, has been regularized to form an almost rectangular room also covered by a groin vault on corbels. Right: Inside a small room on the second floor a small section of cornice replicates the molding of the springer corbels of the façade arch of the archway, placed at the same level.


272

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Il grande archivolto acuto lapideo settentrionale al secondo livello della torre e la finestra al terzo livello della fronte settentrionale, con l’architrave in un grande blocco trapezio di travertino e il vano originario ridotto da un tamponamento laterizio sostenuto da una piattabanda The northern large acute stone archivolt on the second floor of the tower and the original opening of the window on the third level of the north face, with the lintel in a large trapezoid travertine block, has been reduced by a brick infill supported by a jack arch. pagina a fronte | opposite page Fronte est della torre sopra i tetti, con la ghiera del grande arco in travertino che al quinto livello chiude in alto il varco della parete verso l’edificio adiacente; ancora sopra, i pilastri laterali in travertino che delimitavano una vasta apertura poi tamponata; sono evidenti le tracce del livello più alto raggiunto in passato dagli edifici addossati alla torre su questo lato. East face of the tower above the roofs, showing the archivolt of the large travertine arch which on the fifth level closes the top of the opening in the wall facing the adjacent building; higher up, the travertine side pillars delimiting a large opening later infilled; there are clear traces of the highest level reached in the past by the buildings set up against the tower on this side.

giore altezza e, nella parte inferiore, una fascia obliqua. Questa dif-

the intrados the rows of ashlars continue those of the archivolt of

ferenziazione potrebbe derivare da una modificazione tarda che

the façade; the working of the ashlar surfaces is also homogene-

ha inserito l’infisso di cui si conservano le tracce degli ancoraggi.

ous. At the intrados there are visible traces of incisions and limited

Anche nella parete nord della torre, sempre al piano primo, si ha

reworking of the stone, attributable to the anchoring of a window

un fornice coperto da una volta a botte ogivale esteso all’intero spes-

placed close to the façade. It is no coincidence that the horizon-

sore murario con cornici all’imposta. Questa apertura è stata inte-

tal cornice at the springers of the arch’s intrados is interrupted in

ramente inglobata dall’aggiunta di un corpo esterno e oggi funge

correspondence to these traces, and even under the facing there

da collegamento di un’abitazione. Il corpo di fabbrica aggiunto

are other traces of the anchoring of a window. The outer springer

ha un piano di calpestio a quota superiore rispetto a quello inter-

cornices turn onto the façade and have a cyma recta profile sur-

no della torre, così per raccordare le due parti si è reso necessario

mounted by a fillet, while the inner sections of the cornice have

inserire alcuni gradini all’interno del fornice. Inoltre, l’apertura

a higher fillet and, in the lower part, an oblique band. This differ-

del fornice alle due estremità interna ed esterna è stata ridotta al-

entiation may derive from a late alteration which involved the in-

la dimensione di una comune porta tamponandola parzialmente.

sertion of a window; traces of its anchorage have been conserved.

Al piano primo della torre, la parete di facciata e il fianco est

Also on the north wall of the tower, again on the first floor, there is

hanno lo spessore di 1,16 m, la parete posteriore di 1,20 m, il

an archway covered by a pointed barrel vault extending for the en-

vano coperto da volte a crociera ha la larghezza media di 2,00

tire thickness of the wall, with cornices at the springer. This open-

m, la profondità di 6,36 m e funge da raccordo di altri corridoi.

ing was entirely incorporated by the addition of an external build-

Uno spazio maggiore si ha al secondo piano della torre, dove venne

ing and now connects to a residence. The floor level of the added

eseguita una muratura sul filo esterno del lato obliquo, consenten-

building is higher the one inside the tower, so in order to join up

do di ottenere due ambienti più ampi, connessi a un’abitazione.

the two parts it was necessary to create some steps inside the arch-


274

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

A sinistra: Parete settentrionale del vano del quarto livello, con a destra il pilastro angolare e l’intradosso del grande arcone della parete orientale. A destra: Alla base dell’imposta sud-orientale dell’arcone è visibile il capitello che, come all’angolo opposto, conclude il pilastro che parte dal piano terreno (sopra). Imposta della volta lapidea con la modanatura a gola che riduce, come in altre torri, la luce della volta rispetto all’ampiezza del vano (sotto). Left: North wall of the room on the fourth level showing, on the right, the corner pillar and the intrados of the large arch of the east wall. Right: At the base of the south-east springer of the arch there is a capital which, like on the opposite corner, caps the pillar that starts from the ground floor (above). Springer of the stone vault with cyma molding which, as in other towers, reduces the span of the vault with respect to the width of the room (below). pagina a fronte | opposite page Parete meridionale dello stesso vano, con al fondo la posteriore volta laterizia e il sovrastante tamponamento e sezione parziale della torre al quarto e quinto livello, con indicati la volta lapidea originaria e la cornice d’imposta (verde), le mensole lapidee (blu) per sostegno di un solaio ligneo scomparso (arancio), volta e muro laterizi (rosso) per lo sbarco alla finestra (giallo) aperta in breccia nel muro meridionale e, da qui, l’accesso al livello superiore. South wall of the same room showing, in the background, the rear brick vault and the infill above and partial section of the tower on the fourth and fifth levels, / indicating the original stone vault and the springer cornice (green), the stone corbels (blue) to support a wooden floor no longer present (orange), a vault and brick wall (red) for the landing at the window (yellow) opened in the breach in the south wall and, from here, the access to the level above.


torre del diavolo | diavolo tower • pietro matracchi

Il vano a nord ha una finestra originaria sormontata da un archi-

way. Moreover, the opening of the archway at the two ends, inter-

trave in travertino, modellato a trapezio isoscele. L’apertura è sta-

nal and external, has been reduced to the size of a common door

ta tamponata nella parte più alta con una muratura di mattoni. Il

and partly infilled.

vano che si affaccia su piazza della Cisterna ha una finestra con

On the first floor of the tower, the façade wall and the east side are

arco falcato che si imposta sulle spallette con un lieve arretramen-

1.16 m thick and the rear wall 1.20 m, the room covered by groin

to, inoltre l’intradosso dell’arco si estende all’intero spessore mu-

vaults has an average width of 2.00 m and length of 6.36 m, and

rario formando una volta a botte. La sezione longitudinale e la

acts as a connection for other corridors.

pianta mettono in luce che tale finestra, rispetto a quella del lato

There is a larger space on the second floor of the tower, where a

nord, larga e alta rispettivamente 0,68 m e 2,50 m, ha una mag-

wall was built on the external line of the oblique side, making it

giore ampiezza essendo larga 0,86 m e alta 3,36 m; inoltre il sola-

possible to obtain two larger rooms connected to a residence.

io ligneo di copertura del piano secondo, ponendosi a una quota

The room to the north has an original window surmounted by a

intermedia all’archivolto della finestra, si configura come un im-

travertine lintel, modelled on an isosceles trapezium. The open-

palcato che non rispecchia un livello originario. Nella differen-

ing has been infilled in the highest part with brick masonry. The

ziazione delle finestre è inoltre evidente che si fosse tenuto conto

room facing onto Piazza della Cisterna has a window with a Flor-

della maggiore importanza di questo lato affacciato sulla piazza.

entine arch springing from the jambs and is slightly recessed.

La pianta mette in luce un’apertura, oggi tamponata, an-

Moreover, the intrados of the arch extends for the entire wall

cora parzialmente visibile nel fianco ovest della torre; es-

thickness forming a barrel vault. The longitudinal section and the

sa è sormontata da un apparente arco ribassato, ottenu-

plan show that this window, with respect to the one on the north

275


276

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Interno ed esterno della finestra aperta in rottura di muro sulla fronte meridionale della torre in corrispondenza della volta lapidea e corta volta laterizia realizzata per l’accesso al livello superiore. Sul fronte esterno la ghiera ad arco falcato della finestra è stata simulata con piccole incisioni sui conci di travertino dei ricorsi orizzontali. Inner and outer views of the window opened by breaking through the wall on the south face of the tower corresponding to the stone vault and short brick vault created to access the level above. On the external face the archivolt of a Florentine arch of the window has been simulated with small incisions on the travertine ashlars of the horizontal courses. pagina a fronte | opposite page Scorcio dell’angolo sud-occidentale della torre: sulla parete occidentale le tracce di antichi addossamenti e le aperture ricavate a vari livelli, sulla fronte meridionale la traccia dell’inserimento di una tettoia e, al di sotto, i fori per le sue travi. View of the south-west corner of the tower: on the west wall the traces of ancient abutments and the openings created at various levels, on the south face the trace left by the insertion of a roof and, below, the holes for its beams.

to in realtà dalla rilavorazione di due conci preesistenti.

side, 0.68 m wide and 2.50 m high, is larger being 0.86 m wide

La parte non abitata e, oggi, non utilizzata della torre ha inizio dal

and 3.36 m high. Moreover, the wooden ceiling of the second

terzo piano (quota +1421). Da questo livello la torre emerge com-

floor, placed halfway up the archivolt of the window, appears as

pletamente dalle coperture degli edifici adiacenti. Ha un ambien-

a platform that does not reflect the original level. The differen-

te unico che consente di apprezzare la conformazione della pian-

tiation of the windows clearly shows that the greater importance

ta corrispondente all’incirca a un trapezio rettangolo, con il lato

of this side, which faces onto the square, was taken into account.

verso piazza della Cisterna (base maggiore del trapezio) di 3,00 m,

The plan highlights an opening, now infilled, still partly visible on

il fianco ovest (altezza del trapezio) di 6,43 m, il lato nord (base mi-

the west side of the tower; it is surmounted by an apparent segmen-

nore del trapezio) di 2,20 m. Nella facciata meridionale è possibi-

tal arch actually obtained by reworking two pre-existing ashlars.

le acquisire la misura diretta dello spessore murario pari a 1,09 m.

The uninhabited and today unused part of the tower starts from

Le pareti interne, prive di intonaco, mostrano murature co-

the third floor (level +1421). From this level the tower fully

stituite da conci di travertino squadrati con cura e apparec-

emerges above the roofs of the adjacent buildings. It has a single

chiati su filari regolari, sostanzialmente continui e oriz-

room allowing us to appreciate the shape of the plan roughly cor-

zontali, con giunti di malta sottili. La muratura è del tut-

responding to a trapezoid rectangle, with the Piazza della Cister-


to analoga a quella esterna, dove si hanno però conci di mag-

na side (largest base of the trapezoid) measuring 3.00 m, the west

giore larghezza, che in taluni casi oltrepassa i 150 cm.

side (height of the trapezoid) 6.43 m, and the north side (smallest

Il fianco est è contraddistinto da un grande arcone lapideo, di luce

base of the trapezoid) 2.20 m. On the south façade it is possible

518 cm sempre costituito da conci in travertino ben squadrati, che

to obtain the direct measurement of the wall thickness of 1.09 m.

si sviluppa per l’intero spessore del muro, pari a 81 cm. L’arco rica-

The inside walls, which are not plastered, show masonry made up

de su basamenti, da cui si ergono ulteriori pilastri d’angolo (si trat-

of carefully squared travertine ashlars laid in regular rows, essen-

ta di elementi coevi sempre costruiti in travertino) che proseguo-

tially continuous and horizontal, with thin mortar joints. The ma-

no fino a essere inglobati nella copertura voltata di questo livello. I

sonry is entirely similar to that on the outside, where however the

basamenti su cui insiste l’arcone mostrano le tracce di una sorta di

ashlars are wider, in some cases exceeding 150 cm.

capitello quasi completamente cancellato da una evidente scal-

The east side is marked by a large stone arch with a span of 518

pellatura. L’arcone è tamponato da una muratura mista in pietra-

cm, again made up of well-squared travertine ashlars for the en-

me e laterizio, all’interno in buona parte coperta da un intonaco.

tire thickness of the wall measuring 81 cm. The arch rests on bas-

L’ambiente al terzo piano è coperto da una volta a botte a pianta

es which support additional corner pillars (these are coeval ele-

trapezoidale, realizzata in pietrame e appoggiata su una cornice a

ments again constructed with travertine) which continue until


278

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

gola diritta; i conci in travertino della volta nella zona di chiave as-

they are incorporated into the vaulted ceiling at this level. The

sumono una singolare prevalente disposizione trasversale. L’intra-

bases on which the arch stands show traces of a sort of capital al-

dosso della volta corrisponde al filo interno della cornice, che risul-

most completed demolished by obvious chiselling. The arch is

ta coeva alla muratura; all’imposta della volta a botte si osservano

infilled with mixed stone and brick masonry, and a good part of

alcuni alloggiamenti delle travi della centina, poi chiusi con ele-

the inside is plastered.

menti lapidei. La volta a botte si addossa ai pilastri d’angolo, alme-

The room on the third floor has a barrel vault ceiling with a trap-

no per quanto si osserva in quello a nord, che quindi la attraversano.

ezoidal plan, made of stone and resting on a cyma recta cornice;

Nella parete meridionale dello stesso vano è stata eseguita un’a-

the travertine ashlars of the vault in the key area for the most part

pertura in rottura di muro, sormontata all’esterno da un apparen-

have a distinct transversal arrangement. The intrados of the vault

te arco falcato ribassato. Si tratta in realtà di un arco ricavato dai

corresponds to the inner line of the cornice, which is coeval with

filari di travertino preesistenti: su ciascun lato si hanno due pri-

the masonry; at the springer of the barrel vault there are some slots

mi filari rilavorati per ottenere due mensole a gola diritta che de-

for centering beams, which were later closed up with stone ele-

lineano dall’imposta la forma dell’intradosso di un arco, il qua-

ments. The barrel vault abuts the corner pillars, at least as far as

le prosegue fino alla zona centrale tramite la rilavorazione del la-

observed in the north one, which therefore cross it.

to inferiore del concio soprastante. Gli elementi costitutivi rea-

On the south wall of the same room an opening has been creat-


torre del diavolo | diavolo tower • pietro matracchi

Sopra: L’imposta della volta laterizia coincide con la fine del corpo interamente in travertino della torre. Al fondo, la parete meridionale della torre con il tamponamento laterizio cui all’esterno corrisponde la parte con le mensole del beccatellato. Al centro: Mensola interna tagliata all’angolo nord-occidentale del vano. Sotto: Mensole di beccatellato alla sommità della fronte meridionale della torre. Above: The springer of the brick vault coincides with the end of the entirely travertine section of the tower. At the bottom, the south wall of the tower with the brick infill, the outside of which corresponds to the section with the corbels of the battlement. Centre: Cut corbel at the north-west corner of the room. Below: Corbels of the battlement at the summit of the south face of the tower. pagina a fronte | opposite page A sinistra: Parete meridionale dell’ultima stanza del corpo della torre con, a sinistra, l’intradosso del grande arco in laterizio. A destra: Intradosso della volta a botte laterizia dell’ultimo vano del corpo della torre (sopra) e arcone laterizio e pilastro al centro che caratterizzano la parete orientale del vano (sotto). Left: South wall of the top room of the tower showing, on the left, the intrados of the large brick arch. Right: Intrados of the brick barrel vault of the top room in the tower (above) and large brick arch and pillar in the centre which characterise the east wall of the room (below).

li dell’arco sono quindi due mensole poste su ciascun lato, sormontate da un architrave. A partire da questi conci rilavorati è stata poi eseguita l’incisione del paramento murario che disegna la ghiera dell’apparente arco falcato. L’esecuzione della finestra in rottura di muro è anche confermata dai caratteri delle spallette, dotate di alcuni inconsueti conci di larghezza molto ridotta. Nel lato interno di tale apertura sono ancora più evidenti i segni della breccia, dove si hanno estesi rattoppi di mattoni. La finestra eseguita in breccia al piano terzo della torre si raggiunge tramite una scala a pioli ed è utilizzata come quota di sbarco intermedio per salire al livello superiore. Attraverso l’imbotte, si accede a una scaletta che conduce sopra un breve tratto di volta a botte in mattoni, eseguita a ridosso della finestra, e di qui si attraversa una botola predisposta nella volta in pietra; in origine, attraverso tale botola, si doveva salire tramite una scala a pioli direttamente dal piano terzo. I passaggi ricavati in un secondo tempo per connettere il piano terzo al piano quarto, hanno comportato l’esecuzione di brecce anche al di sotto e a lato della finestra. La finestra eseguita nella parete antistante la piazza, si pone inoltre a un livello fin troppo elevato, in relazione all’attuale quota di calpestio del terzo piano. Tuttavia, se si tiene conto che circa 1,35 m più in alto di quest’ultimo vi sono delle mensole lapidee, si potrebbe ipotizzare che esse indichino il piano originario dell’impalcato; così infatti si eviterebbe anche la sovrapposizione tra solaio e finestra meridionale del piano secondo; oltretutto questo livello del solaio creerebbe ai piani secondo e terzo ambienti di altezza equivalente.

279


280

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Sopra: Parte sommitale del fianco orientale della torre. Sotto il sopralzo della zona dei beccatelli, sono evidenti le differenze di tecnica muraria fra le parti interamente in blocchi squadrati di travertino dei pilastri, dotati di quattro mensole che si protendevano nel varco della struttura originaria (frecce rosse), e del sottostante arcone, e quelle restanti dei loro tamponamenti (arancio). Sotto: Mensola in travertino compresa fra l’arcone laterizio interno e il tamponamento esterno della parete orientale. Above: Top part of the east side of the tower. Above the corbelled area, there are clear differences in the masonry techniques used in the parts of the pillars made entirely of square travertine blocks, with four corbels that protruded into the opening of the original structure (red arrows), the large arch below, and the remaining infills (orange). Below: Travertine corbel between the interior brick arch and the external infill of the east wall. pagina a fronte | opposite page La torre da piazza della Cisterna. The tower from Piazza della Cisterna.

ed by breaking through the wall, surmounted on the outside by an apparent segmental Florentine arch. In actual fact this arch was obtained from rows of pre-existing travertine: on each side the first two rows have been reworked to obtain two cyma recta corbels which from the springer outline the form of the intrados of an arch, which continues up to the central area through the reworking of the lower side of the ashlar above. The actual construction elements of the arch are therefore two corbels placed on each side, surmounted by an architrave. Starting from these reworked ashlars the incision of the wall facing was then made, which outlines the archivolt of the apparent Florentine arch. The creation of the window by breaking through the wall is also confirmed by the characteristics of the jambs, which have some unusually narrow ashlars. On the inner side of this opening signs of the breach are even more evident, where there are extensive brick patches. The window created in the breach on the third floor of the tower is reached via a ladder and used as an intermediate landing to then climb to the level above. The recess provides access to a small stairway that leads above a small section of brick barrel vault, constructed near the window, and from here through a hatch created in the stone vault; originally, a ladder would have led through this hatch directly to the third floor. The passages obtained later to connect the third floor to the fourth floor involved the creation of breaches also below and to the side of the window. The window created in the wall in front of the square is moreover placed too high in relation to the current floor level of the third floor. However, if we consider that there are stone corbels around 1.35 m higher than this latter, it could be assumed that they indicate the original level of the floor. This would in fact avoid the overlapping between the floor and south window on the second


282

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Piazza della Cisterna

Sezione BB

0

1

2

3

4

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

5m


torre del diavolo | diavolo tower • pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page A sinistra: Sezione della torre con: muratura in travertino (grigio), arcone, pilastro, volta in laterizio e fascia terminale con i beccatelli (rosso), solai voltati intermedi aggiunti (azzurro), sopralzo sommitale (verde). A destra: La fronte settentrionale come quelle est e ovest mantiene tracce delle falde di copertura degli alti edifici addossati ad essa nel passato. Left: Section of the tower with: travertine masonry (grey), large arch, pillar, brick vault and end band with corbels (red), additional intermediate vaulted floors (blue), raised top part (green). Right: The north face, like the east and west ones, maintains traces of the roof slopes of the tall buildings set up against it in the past.

Al livello di solaio indicato dalle mensole è stata realizzata una

floor. Moreover, if the floor had been at this level the rooms on

finestra in breccia anche nel lato ovest, di cui sono evidenti nel

the second and third floors would have been of equivalent height.

lato interno i rattoppi in mattoni, in basso, le riprese di intona-

A window has also been created in the breach on the west side

co, in alto, e i segni della demolizione del paramento preesi-

at the floor level indicated by the corbels; there are clear signs of

stente per creare le attuali spallette. Nel lato esterno della mu-

brick patches on the inside, lower down, plasterwork repairs high

ratura tale apertura assume una maggiore altezza ed è sormon-

up, and demolition of the pre-existing facing to create the current

tata da un arco ribassato di mattoni; ancora sopra ad essa è evi-

jambs. On the external side of the masonry this opening reaches a

dente la traccia di una copertura: l’esigenza di creare tale aper-

greater height and is surmounted by a brick segmental arch; fur-

tura in breccia nacque probabilmente dalla necessità di crea-

ther above it there are clear traces of a roof. The need to create this

re una connessione con un edificio adiacente poi smantellato.

opening in the breach probably arose from the need to create a con-

La torre al quarto piano è contraddistinta, nel lato interno a

nection with the adjacent building which was later demolished.

est, da un arco in laterizio, con un pilastro sottostante centra-

The fourth floor of the tower is marked, on the east inner side, by a

le, sempre in laterizio; l’arco e il pilastro hanno entrambi lo

brick arch with a central pillar below, also made of brick; the arch

spessore di quattro teste. L’arco in laterizio insiste su preesisten-

and the pillar are both two bricks thick. The brick arch stands on

ti pilastri laterali in travertino caratterizzati da mensole al livel-

pre-existing side travertine pillars characterised by corbels at in-

lo intermedio e in sommità, mentre alla base hanno un con-

termediate level and at the summit, while at the base they have a

cio lievemente in aggetto che funge da basamento. Il vano a

slightly overhanging corbel which acts as a base. The room with a

pianta trapezoidale è coperto da una volta a botte in laterizio.

trapezoidal plan has a brick barrel vault ceiling.

L’arco e il pilastro ad esso sottostante sono stati costruiti in ade-

The arch and the pillar below it were constructed next to a wall

renza a una muratura che tampona lo spazio tra gli originari pi-

that infills the space between the original stone pillars on the east

lastri lapidei del lato est. Si tratta di una parete con paramen-

side. It was therefore a wall with differentiated facings on the in-

ti differenziati nei lati interno ed esterno. Quest’ultimo ha ele-

side and outside. This latter has stone elements that could appear

menti lapidei che potrebbero apparire analoghi ai conci in tra-

similar to the travertine ashlars used in the tower, but in this case

vertino impiegati nella torre, ma in tal caso la modalità di po-

they were laid rather roughly with generous mortar joints; the

sa in opera è piuttosto grossolana, con giunti di malta abbon-

horizontal plane of the rows is not always respected, even in the

danti e l’orizzontalità dei filari non sempre rispettata, anche

choice of ashlars of different heights. The inner facing on the oth-

per la scelta di conci di differente altezza. Nel paramento inter-

er hand makes extensive use of tiny stones. A similar irregular and

no si fa invece un largo utilizzo di pietrame minuto. Nelle lu-

heterogeneous wall structure can be observed in the lunettes of

nette della volta a botte si osserva un analogo irregolare ed ete-

the barrel vault with the extensive use of bricks.

rogeneo apparecchio murario, con largo utilizzo di mattoni.

The level of the brick barrel vault springer corresponds to that of

La quota d’imposta della volta a botte in mattoni corrisponde a

the corbels crowning the tower, formed of stone corbels overlap-

quella dei beccatelli di coronamento della torre, formati da men-

ping each other with quarter-circle overhangs. The corbels are in-

sole lapidee sovrapposte le une alle altre con aggetti a quarto di ruo-

serted into irregular masonry, made of stone and brick, similar to

ta. I beccatelli si inseriscono in una muratura irregolare, in pietra-

the infill wall between the pillars on the east side. The corbels

me e laterizio, analoga a quella di tamponamento fra i pilastri del

were connected by brick barrel vaults, a trace of which is con-

283


284

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

lato est. I beccatelli erano connessi da volte a botte in mattoni, di

served in the masonry. The corbel crowning element implies the

cui si è conservata traccia nella muratura. Il coronamento a bec-

existence of a further wall above them which acted as a parapet,

catelli implica, al di sopra di essi, l’esistenza di un’ulteriore mura-

which has now been completely destroyed.

tura che fungeva da parapetto, oggi completamente smantellata.

The sections and characteristics of the masonry highlight that

Le sezioni e le caratteristiche delle murature mettono in lu-

above the travertine arch on the east side the wall continued,

ce che sopra l’arcone in travertino del lato est si è proseguita la

again in travertine, up to roughly the extrados of the vault on the

muratura, sempre in travertino, fino all’incirca l’estradosso del-

third floor, thereby determining the floor level height of the floor

la volta del piano terzo, determinando così la quota del pia-

above. This resulted in a homogeneous masonry band above the

no di calpestio del piano superiore. Così, sopra l’arcone lapi-

stone arch running around the entire perimeter of the tower with

deo, si ottenne per l’intero perimetro della torre una fascia mu-

strong constructive connections. From this level, the accurate

raria omogenea e con forti connessioni costruttive. Da questo li-

masonry made entirely of travertine and with thin joints contin-

vello, le accurate murature interamente in travertino e a giunti

ued on the south, west and north sides; while on the east side the

sottili vengono ancora eseguite nei lati sud, ovest e nord; men-

same masonry technique was used for the corner pillars. Wooden

tre in quello est la stessa tecnica muraria si utilizza per i pila-

beams probably rested on the two levels of stone corbels of these

stri d’angolo. Sui due livelli di mensole lapidee di questi pila-

pillars, placed at a distance of around 5.50 m. It should be said


torre del diavolo | diavolo tower • pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page A sinistra: Originaria apertura con architrave a cuspide posta sulla parete orientale del vano più alto della torre. A destra: Gocciolatoio lapideo alla sommità della fronte orientale, sotto i beccatelli, testimonianza dell’antico livello della copertura posto a una quota inferiore (sopra) e data 1640 incisa su uno dei conci interni all’ultimo livello, probabile testimonianza di antichi lavori eseguiti alla torre (sotto). Left: Original opening with a gabled lintel positioned on the east wall of the highest room in the tower. Right: Dripstone at the top of the east face, under the corbels, evidence of the ancient level of the roof positioned at a lower level (above) and the date 1640 is engraved on one of the interior ashlars at the top level, probably evidence of ancient works carried out on the tower (below).

stri, posti alla distanza di circa 5,50 m, appoggiavano probabil-

that the corbel at the top is as wide as the entire depth of the pillar,

mente travi lignee. Va detto che la mensola alla sommità è lar-

while the lower one extends to halfway along the side of the pillar.

ga quanto l’intera profondità del pilastro, mentre quella inferio-

On the north and south walls of the fourth level there is an open-

re si estende fino a una zona intermedia del fianco del pilastro.

ing with a window recess with parallel sides, crowned by lintels

Nelle pareti nord e sud del quarto livello si realizzò un’apertu-

with a tympanum, on both the inside and the outside; these open-

ra con sguincio a corridoio, coronato da architravi a timpa-

ings have equivalent dimensions, the one on the north façade is

no, sia sul lato interno, sia su quello esterno; si tratta di aper-

0.78 m wide and 1.85 m high, while the other is 0.5 m and 2.04

ture di dimensioni equivalenti, quella della facciata setten-

m; the lower part of both is now infilled.

trionale è larga 0,78 m e alta 1,85 m, l’altra 0,85 m e 2,04

The wall constructed between the pillars on the east side, includ-

m; entrambe oggi sono tamponate nella parte più bassa.

ing the arch and the central pillar, the brick barrel vault and the

La muratura eseguita tra i pilastri del lato est, compresi l’arco e il

corbels, are all part of an entirely distinct phase that altered the

pilastro centrale, la volta a botte in mattoni, i beccatelli, si conno-

characteristics of the top part of the tower. The cross section high-

tano tutti come una fase del tutto peculiare che ha modificato i

lights that the brick arch was created to support the barrel vault

caratteri della parte sommitale della torre. La sezione trasversale

on the east side, thereby avoiding the construction of more mas-

mette in luce che l’arco in mattoni è stato realizzato per sostene-

sive masonry on the underlying stone arch. The difference with

re nel lato est la volta a botte, evitando la costruzione di una mu-

respect to the entirely travertine wall is so marked that it suggests

ratura più massiccia sull’arco lapideo sottostante. La differenza ri-

that the construction was not executed in strict chronological

spetto alla muratura interamente in travertino è talmente marca-

continuity with that of the original core of the tower. The infill

ta che induce a pensare a un cantiere non in stretta continuità

of the opening identified at the base of the west side of the tower

cronologica con quello del nucleo originario della torre. Il tam-

should instead be considered closer to the practice of the original

ponamento dell’apertura individuato alla base del lato ovest del-

construction site as it was made entirely of travertine.

la torre è invece da considerare più vicino alla prassi del cantiere

The alterations made on the fourth floor were highly important

primitivo essendo stato realizzato completamente in travertino.

for the characteristics of the tower, as they mark the rejection of an

Le modificazioni realizzate al quarto piano hanno avuto una

entirely unique feature of the Diavolo tower, namely having cre-

grande rilevanza nei caratteri della torre, poiché segnano la ri-

ated an open east side to facilitate connections with an adjacent

nuncia a una caratteristica del tutto peculiare della torre del Dia-

building. It is not known how long the space between the pillars

volo, consistente nell’avere realizzato il lato est aperto, in modo

on the fourth floor remained open. The east wall shows traces of

di facilitare le connessioni con un edificio adiacente. Si ignora

a gabled roof higher than the current adjoining building, consist-

fin quando lo spazio tra i pilastri del piano quarto fosse rimasto

ing of fragments of the mortar of a waterproof coat and beam slots.

aperto. La parete est, mostra le tracce di una copertura a capan-

This roof reached the level of the bearing surface of the pillars.

na più elevata di quella dell’attuale edificio contiguo, consisten-

On the outer side of the west wall, just below the base of the pillars,

ti in lacerti di malta di una mantellina e alloggiamenti di travi.

a spout-shaped corbel can be observed, corresponding to a hole in

Questo tetto lambiva il livello della quota d’appoggio dei pilastri.

the masonry. In the current situation water drainage would not be

Nel lato esterno della parete ovest, a una quota lievemente infe-

necessary, but the spout could be attributed to the phase in which

riore rispetto alla base dei pilastri, si osserva una mensola sago-

the tower had a wooden roof, with an open space between the pil-

285


286

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page Particolare della fronte occidentale dove le diverse caratteristiche della muratura evidenziano come posteriori aggiunte la fascia del beccatellato e il piccolo corpo sommitale. Detail of the west face where the different characteristics of the wall reveal the corbelled band and the small summit structure to be later additions.

mata come un doccione, corrispondente a un foro presente nel-

lars which allowed rain water to enter, which could then run off

la muratura. Nella situazione attuale uno scolo delle acque non

on the same side it had entered and on the opposite side via the

sarebbe necessario, ma il doccione potrebbe essere riconducibi-

spout. On the same west side, a spout placed just below the corbel

le alla fase in cui la torre aveva una copertura lignea, con lo spa-

crowning element would seem to confirm that the latter should

zio fra i pilastri aperto che favoriva l’ingresso di acqua piovana, la

not be considered a building phase but a raising carried out later.

quale poteva poi fuoruscire dallo stesso lato d’ingresso e da quel-

The idea of further raising the adjacent building on the east

lo opposto attraverso il doccione. Nello stesso lato ovest, un doc-

side of the tower therefore had to be abandoned and the deci-

cione posto poco più in basso del coronamento a beccatelli, sem-

sion was then made to infill the gap between the pillars and con-

bra confermare che quest’ultimo non sia da considerare una fa-

struct a vaulted roof, with a corbel crowning element. In fact, on

se di cantiere ma un sopralzo eseguito in un secondo tempo.

the north and west sides there also are traces of different levels of

Si dovette quindi rinunciare alla possibilità di realizzare un ulte-

pitched roofs that never surpass the height of that on the east side.

riore innalzamento dell’edificio adiacente al lato est della torre,

It should also be added that the infill wall on the east side is plas-

decidendo poi di tamponare il varco tra i pilastri e di eseguire la

tered on the inner side and has rather rough incisions that seem

copertura voltata, con un coronamento a beccatelli. In effetti, an-

to express the intention to obtain some homogeneity with the re-

che nei lati nord e ovest vi sono tracce di differenti livelli di falde

maining exposed travertine walls. Nevertheless, there is strong

di copertura che non oltrepassano mai quella più elevata del lato

disparity with the refined working of the travertine and, if the infill

est. Va ancora aggiunto che il muro di tamponamento del lato est

wall and this plasterwork were to belong to the same phase, there

ha all’interno un intonaco con incisioni piuttosto grossolane che

would be all the more reason to assume that the building phase

sembrano esprimere l’intenzione di ottenere una qualche omo-

was certainly not in continuity with the older one. On the oth-

geneità con le restanti pareti di travertino a vista. Tuttavia la dispa-

er hand, the date ‘1640’ engraved into a travertine ashlar on the

rità con la raffinatezza di lavorazione del travertino è forte e, se il

fourth floor would seem to testify that many alterations were car-

muro di tamponamento e tale intonaco appartenessero a una stes-

ried out over time. In the infill masonry between the original pil-

sa fase, si dovrebbe ipotizzare a maggior ragione un cantiere cer-

lars small windows made in the breach can be observed; they re-

tamente non in continuità con quello più antico. D’altra parte la

late to the intermediate levels on the fourth floor, attested by limit-

data ‘1640’ incisa in un concio di travertino al piano quarto sem-

ed breaches into which the beams of wooden floors were inserted

bra testimoniare che nel tempo non siano mancate modificazio-

and then removed.

ni. Nella muratura di tamponamento eseguita tra i pilastri origi-

The space crowning the tower is an addition with completely

nari si osservano piccole finestre eseguite in breccia, da mettere

different masonry characteristics: it was constructed with high-

in relazione a livelli intermedi al piano quarto, attestati da limita-

ly irregular stone and brick inclusions, and barely recognisable

te brecce in cui erano inserite travi di impalcati lignei poi rimossi.

rows, while the use of bricks predominates in the corners and cor-

L’ambiente a coronamento della torre è un’addizione che si diffe-

nices of the openings. It should be underlined that the walls are

renzia completamente nelle caratteristiche murarie, essendo ese-

much thinner than those below, and with respect to them they

guita in pietrame molto irregolare, con inclusioni in laterizio, fi-

are placed on the inner line: this would seem to be linked to the

lari poco riconoscibili, mentre nelle angolate e nelle cornici delle

choice to leave space for a walkway between this raised section

aperture è prevalente l’uso di mattoni. È da sottolineare che i mu-

and the perimeter masonry of the corbels. The ceiling of the big-


torre del diavolo | diavolo tower • pietro matracchi

ri sono molto più sottili di quelli inferiori e rispetto ad essi si pon-

gest room is formed of two brick groin vaults and a tie has been in-

gono sul filo interno: ciò sembrerebbe legato alla scelta di lascia-

serted in correspondence to the springer they share. In the small-

re, fra questo sopralzo e la muratura perimetrale dei beccatelli, lo

er room, which connects to the summit terrace, the plaster on the

spazio per un camminamento. La copertura del vano maggiore

walls has been very roughly smoothed which would suggest that

è formata da due volte a crociera in mattoni e in corrispondenza

this area was used for storing water. This raised section led to the

dell’imposta ad esse comune è stata inserita una catena. Nell’am-

creation of a new passage by breaching the brick vault below and

biente minore, dove è stato ricavato il collegamento con la terraz-

the consequent infill, with bricks laid with their broad face ex-

287


torre del diavolo | diavolo tower • pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page Sopra: Vista verso la vallata dalla terrazza alla sommità della torre. Sotto, da sinistra: Botola aperta nella volta laterizia per l’accesso al sopralzo della torre e alla quota soprastante i beccatelli. Interno del vano del sopralzo laterizio della torre, coperto da volte a crociera. Resti di un grande recipiente laterizio posto in un angolo del vano sommitale, probabile serbatoio di accumulo dell’acqua piovana. Above: View over the valley from the terrace at the top of the tower. Below, from the left: Hatch open in the brick vault to access the raised part of the tower and the level above the corbels. Inside of the room of the brick raised part of the tower, covered by a groin vault. Remains of a large brick container placed in a corner of the top room, probably a tank to collect rainwater.

za di sommità, le pareti hanno un intonaco molto allisciato che fa-

posed, of the original opening which can be identified at the in-

rebbe pensare per questa parte a un uso a deposito di acqua. Que-

trados near the south wall.

sto sopralzo ha comportato di realizzare un nuovo passaggio in

Some of the additions to the tower could be traced to alteration

breccia nella sottostante volta in mattoni e il conseguente tampo-

works promoted by the Cortesi family in the 16th century.

namento, con mattoni posti per piano, dell’originario varco che

Regarding the wall structure of the tower, in addition to the ex-

si individua all’intradosso, in prossimità della parete meridionale.

tremely careful working and laying of the travertine ashlars, per-

Parte dei sopralzi della torre potrebbero essere riconducibili agli

haps from the Imbrotoni quarries located 4 km from San Gimig-

interventi di modificazione promossi dalla famiglia Cortesi nel

nano, the dimensions of a considerable number of ashlars are re-

XVI secolo (Ceccarini, 1988d, p. 9; Ceccarini, 1988e, pp. 43-45).

markable. On the north side, around 4.15 m wide, several rows

Circa l’apparecchio murario della torre, oltre l’estrema accuratez-

made up of just three ashlars can be observed, but ashlars of a

za nella lavorazione e nella posa in opera dei conci in travertino,

comparable width can also be seen on the other sides. There are

provenienti forse dalle cave degli Imbrotoni poste a 4 km da San

sporadic cases in which the continuity of the joints is ensured by

Gimignano (Ceccarini, 1988e, p. 40), sono rimarchevoli le di-

reinforcements of fragmentary material; each row is usually con-

mensioni di un numero considerevole di conci. Nel lato nord, lar-

tinuous for the entire perimeter of the tower, with rare toothed

go circa 4,15 m, si osservano più filari costituiti soltanto da tre con-

connections and few double rows. The rows are of very varia-

ci, ma anche negli altri lati si osservano conci di larghezza parago-

ble heights, from a minimum of 15 cm to a maximum of 45 cm,

nabile. Sono sporadici i casi in cui la continuità dei giunti è assi-

which tend to get smaller in the top part of the tower.

curata da rincalzi di materiale frammentario; ciascun filare è solitamente continuo per l’intero perimetro della torre, con rari raccordi a dente e poco diffusi sdoppiamenti di filari. Nei filari si registra un’altezza molto variabile, da un minimo di 15 cm a un massimo di 45 cm, che tende a ridursi nella parte più alta della torre.

289


290

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi


torre pettini | pettini tower Luca Giorgi pagina a fronte | opposite page Sommità della torre vista dalla torre Salvucci Nord. Summit of the tower seen from the North Salvucci tower.

La torre Pettini è collocata in via San Matteo, di fronte alle tor-

The Pettini tower is situated in Via San Matteo, just across from

ri Salvucci; ha tre lati inglobati negli edifici adiacenti e per oltre

the Salvucci towers; three of its sides are incorporated into the

metà della sua altezza emerge dalle coperture circostanti.

adjacent buildings and over half of its height rises above the sur-

Il vano del piano terra funge da atrio di alcune abitazioni limi-

rounding rooftops.

trofe. Dal secondo piano, attraverso una botola, si accede al pia-

The ground floor room acts as the foyer of some adjacent homes.

no superiore della torre, dove è presente un’ulteriore botola che

A hatch on the second floor leads to the upper floor of the tow-

però non è stato possibile aprire; mancano quindi i rilievi interni

er, where there is a further hatch that could not be opened; there

della parte superiore della torre. Il profilo esterno di quest’ultima

are therefore no internal surveys of the topmost part of the tower.

parte è stato definito tramite laserscan, che è stato coniugato al fo-

The outer profile of this latter section was defined using a laser

toraddrizzamento dei muri della sommità, ben visibili dalle torri

scanner, combined with photo straightening of the top part of the

Salvucci, per ottenere lo spessore murario della terrazza di coro-

walls — clearly visible from the Salvucci towers — to obtain the

namento della torre Pettini. Oggi la torre è frazionata fra differen-

wall thickness of the terrace crowning the Pettini tower. Today the

ti proprietà.

tower is divided up into different properties.

Nella torre, appartente ai figli di Ricovero, alloggiava nel 1292 un

The tower, belonging to the Ricovero sons, was inhabited by a

torrigiano che faceva servizio di avvistamento per conto della co-

tower guard in 1292, whose job was to keep watch on behalf of

munità (Ceccarini, 1988d, p. 24). Nel 1825 è stata inglobata nell’a-

the community (Ceccarini, 1988d, p. 24). In 1825, it was incorpo-

diacente proprietà Campatelli, posta nel lato meridionale, suben-

rated into the adjacent property owned by the Campatelli family,

do variazioni nei livelli dei solai (Vichi Imberciadori, 1997, p. 93).

positioned on the south side, and underwent changes to the floor

Il vano centrale al piano terra è largo circa 283 cm e profondo 290

levels (Vichi Imberciadori, 1997, p. 93).

cm, gli spessori sono di 119 cm salvo quello meridionale di 98 cm;

The central room on the ground floor is approximately 283 cm

la pianta rettangolare complessiva esternamente è larga e profon-

wide and 290 cm long, and the walls are 119 cm thick except for

da rispettivamente 5,00 m e 5,25 m. Gli spessori dei fianchi so-

the southern one which is 98 cm; on the outside, the overall rec-

no stati ricavati dalla sezione trasversale, tenendo conto della po-

tangular plan is 5.00 m wide and 5.25 m long. The thicknesses

sizione delle angolate della torre nella facciata e del filo esterno

of the sides were obtained from the cross section, taking into ac-

delle pareti rilevato con laser scanner. Per cui nelle parti che ad

count the position of the tower’s corners on the façade and the ex-

oggi non è stato possibile eseguire ricognizioni dirette non è da

ternal line of the walls detected with the laser scanner. Therefore,

escludere l’esistenza di riduzioni murarie per ricavare nicchie o

in the parts where direct inspections could not be conducted, we

ampliare ambienti. Ai tre livelli al di sopra del piano terra si han-

cannot rule out the existence of walls that were made thinner to

no vani all’incirca larghi 278 cm e profondi 312 cm. Gli spessori

create niches or to enlarge the rooms. On the three levels above

murari dei lati ovest, sud e nord sono di circa 112 cm, quello est è

the ground floor the rooms are approximately 278 cm wide and


292

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

N 0

1

2

3

4

5m

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

Livello 2

Livello 4

Livello 6 (terrazza)

non rilevato

Livello 1 Via San Matteo

Livello 3

Livello 5

di circa 100 cm. L’altezza complessiva della torre, ricavata da mo-

312 cm long. The wall thicknesses of the west, south and north

dello 3D fornito da rilievo scanner laser, è pari a 29,54 m.

sides are approximately 112 cm, and that of the east wall around

La parte basamentale della torre, fino all’altezza di 6,20 m da via

100 cm. The overall height of the tower, obtained from the 3D

San Matteo, è costituita da paramenti in conci di pietra calcarea.

model produced by the laser scanner survey, is around 29.54 m.

I paramenti lapidei visibili all’interno hanno una minore altezza,

The base of the tower, up to a height of 6.20 m from Via San Mat-

in quanto si elevano dalla quota di via San Matteo fino a 3,30 m,

teo, has limestone ashlar facings. The stone facings visible on the

raggiungendo all’incirca la quota d’imposta dell’arco del portale

inside are not as high as they rise from the height of Via San Mat-

d’ingresso. La parte restante della muratura è interamente in mat-

teo up to 3.30 m, reaching approximately the height of the spring-

toni fino alla sommità della torre.

er of the entrance door arch. The rest of the masonry is entirely

Nel vano del piano terra, appena sotto l’imposta della volta a bot-

constructed with bricks up to the top of the tower.


torre pettini | pettini tower • luca giorgi

A sinistra: Originaria apertura sulla parete orientale della torre, trasformata allargando il vano dalla parte della spalletta destra. A destra: Il passaggio da muratura lapidea a muratura laterizia avviene in corrispondenza di due mensole presso il davanzale del secondo livello. Left: Original opening in the east wall of the tower, transformed by enlarging the room on the side of the right jamb. Right: The shift from the stone wall to the brick wall occurs in correspondence to two corbels at the windowsill of the second level. pagina a fronte | opposite page Piante quotate della torre a tutti i livelli. Measured plans of the tower at all levels.

te ribassata, si individua la larghezza originaria di 2,58 m del vano

The original width of the ground floor room, just under the

medesimo: si hanno infatti a questo livello porzioni del paramen-

springer of the segmental barrel vault, can be identified as 2.58 m:

to lapideo originario su tutti i lati perimetrali.

in fact, at this level there are portions of the original stone facing

Nel lato opposto all’ingresso, sopra il passaggio esistente, sono

on all perimeter sides.

presenti i resti di un’apertura originaria, consistenti in un arco fal-

On the side opposite the entrance, above the existing passage-

cato con ghiera in mattoni a cuneo e, su un solo lato, di una spal-

way, there are the remains of an original opening consisting of a

letta in conci lapidei. Tale monofora, che aveva la larghezza di

Florentine arch with an archivolt of wedge-shaped bricks and, on

circa 90 cm, è stata costruita per la parte inferiore nella zona di

just one side, a stone-block jamb. This window was around 90 cm

muratura lapidea, mentre l’archivolto è quasi completamente in-

wide; the lower part of it was built of stone masonry while the ar-

cluso nella muratura laterizia. In seguito essa, nella parte più alta,

chivolt is almost completely incorporated into the brick masonry.

fu in parte tamponata e, in basso, parzialmente demolita per crea-

Later, the top part was partially infilled and the lower section part-

re l’attuale apertura più ampia di quella preesistente. Si osserva

ly demolished to create the present-day opening, which is wider

che la nuova apertura, avendo riutilizzato una spalletta della mo-

than the previous one. The position of the new opening, having

nofora preesistente, assunse una posizione nettamente decentra-

reused a jamb from the pre-existing window, is clearly off-centre,

ta ampliandosi verso il solo fianco meridionale della torre, dove

expanding towards just the south side of the tower where it has a

essa ha una spalletta con evidenti segni di rifacimenti.

jamb that shows clear signs of reconstruction.

293


294

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Il portale d’ingresso, nei lati interno ed esterno, ha ghiere falcate

The entrance door, on both the inside and the outside, has Flor-

oltre a sguinci di larghezza costante nell’intero spessore murario.

entine archivolts in addition to sides that retain a constant width

La lunetta all’esterno è tamponata da una grande lastra, che ap-

for the entire thickness of the wall. The external lunette has been

poggia su un architrave a sua volta sostenuto da mensole. Le ghie-

infilled with a large slab which rests on a lintel in turn supported

re, entrambe lapidee, sono accomunate da conci di modesta lar-

by corbels. The arched lintels, both made of stone, have ashlars of

ghezza in rapporto all’altezza; inoltre quella esterna ha la parte

a moderate width with respect to their height; moreover, the top

sommitale che si introduce parzialmente nel parapetto della fi-

part of the external one is partly incorporated into the parapet of

nestra soprastante (come mostra la sezione). In altre parole, la vol-

the window above (as shown in the section). In other words, the

ta a botte ribassata del piano terra, eseguita in mattoni per piano,

segmental barrel vault of the ground floor, made up of bricks with

determina un livello di calpestio che non doveva appartenere alla

their broad face exposed, determines a walking level that could

configurazione originaria; d’altra parte la finestra del vano sopra-

not have belonged to the original configuration; whereas the win-

stante è stata aperta in rottura di muro.

dow of the room above was created by breaching the wall.

Non fu indenne da cambiamenti, sempre al piano terra, neppure

Again on the ground floor, the south wall of the tower did not

la parete meridionale della torre. Al fine di ampliare il vano inter-

escape changes either. In order to expand the interior room, the

no, la cortina muraria fu smantellata realizzando un arco ribassa-

wall was demolished to create a brick segmental arch above the

to in mattoni al di sopra della breccia. Sotto le imposte di tale ar-

breach. Wall repairs are evident beneath the springers of this arch;

co sono evidenti le riprese murarie; inoltre, nella zona sottostan-

moreover, in the area below the arch the facing was reconstruct-

te l’arco, il paramento fu ricostruito riutilizzando parzialmente i

ed in part using the stone ashlars from the demolished wall: the

conci lapidei di quello smantellato: la muratura ha qui un carat-

masonry therefore appears chaotic, with partial horizontal conti-

tere caotico, con parziale continuità orizzontale dei filari, diffuse

nuity of the rows, the widespread inclusion of bricks, and traces of


torre pettini | pettini tower • luca giorgi

295

Livello 6

Sezioni longitudinale e trasversale della torre. Longitudinal and cross sections of the tower.

Livello 5 non rilevato

non rilevato

Livello 4

Livello 3

livello muratura lapidea

Livello 2

Livello 1 A

Via San Matteo

0

1

2

3

4

B

5m Sezione AA

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

B A

Sezione BB

pagina a fronte | opposite page Porta di ingresso su via San Matteo, sovrastata da una ghiera lapidea archiacuta tamponata da due lastre, e interno del vano di ingresso con sguincio della porta a lati paralleli coperto da volta archiacuta. Entrance door on Via San Matteo, topped by a stone ogival archivolt infilled by two slabs and interior of the entrance room with the door recess having parallel sides covered by an ogival vault.


296

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

inclusioni di mattoni, tracce di una spalletta di una possibile nic-

the jamb of a possible niche, while the upper part is entirely brick.

chia, mentre la parte più alta è interamente laterizia. La sezione

The cross section of the tower confirms that the internal line of

trasversale della torre conferma che il filo interno della parete me-

the south wall was set back with respect to that of the levels above.

ridionale è stato arretrato rispetto a quello dei livelli soprastanti.

Returning to the entrance door, it seems to be coeval with the

Tornando al portale d’ingresso, si osserva che esso appare coevo

local wall facing: the jambs also have very large ashlars, which

al paramento murario d’ambito: le spallette hanno anche conci

are inserted consistently into the masonry, characterized by care-

molto larghi, che si innestano coerentemente nella muratura, ca-

fully squared ashlars and horizontal rows, which do not form a

ratterizzata da conci accuratamente squadrati e da filari orizzon-

continuous line on both sides of the door, that is they are at dif-

tali, che non risultano continui fra un lato e l’altro del portale,

ferent heights on both sides. The sides of the door also feature

ovvero assumono altezze differenti nelle due parti. Anche negli

well-squared ashlars which continue around to the inner side;

sguinci del portale si hanno conci ben squadrati che risvoltano

this latter is so short that it acts as a sort of corner with alternat-

nel lato interno; quest’ultimo risulta talmente breve da configura-

ing ashlars placed as headers and stretchers. It is characteris-

re una sorta di angolata in cui si alternano conci di testa e di lato. È

tic that this wall seems barely interlocked with the adjacent in-

singolare che tale parete appaia poco ammorsata con l’adiacente

terior north side, where the ashlars are visibly more irregular:

lato nord interno, dove i conci sono visibilmente più irregolari: si

the continuity of the rows has been maintained, but the laying

mantiene la continuità dei filari, ma i letti di posa dei conci risulta-

beds of the ashlars on the north wall are very rugged. The same

no nella parete nord molto frastagliati. La stessa irregolarità nella

irregularities in the working of the ashlars and rows can be ob-

lavorazione dei conci e nei filari si osserva in alcune porzioni visi-

served in some visible parts of the external facing on the east

bili del paramento esterno, nel lato est e in quello sud; in quest’ul-

and south sides; in the latter case, it is limited to the first floor of


torre pettini | pettini tower • luca giorgi

Parete orientale della torre con gli addossamenti realizzati in epoche successive. East wall of the tower with the abutments created in subsequent periods. pagina a fronte | opposite page A sinistra: Arco ribassato laterizio eseguito in breccia nella parete meridionale del vano al piano terreno con al fondo un tamponamento a piccoli conci lapidei e laterizi. A destra: Angolo nord-occidentale del vano d’ingresso con la nicchia ricavata nella parete settentrionale. Left: Brick segmental arch created in the breach in the south wall of the ground floor room and in the back an infill of small stone ashlars and bricks. Right: North-west corner of the entrance room with a niche created in the north wall.

timo caso, limitatamente al piano primo di un’abitazione, dove è visibile la zona di passaggio dal materiale lapideo al laterizio. La facciata su via San Matteo è invece contraddistinta da conci squadrati posti su filari con letti di malta piuttosto sottili. L’evidente differenza fra l’accurata lavorazione del paramento lapideo su via San Matteo rispetto a quello degli altri lati molto più grossolano, mostra che si fosse tenuto conto della valenza di facciata del lato ovest della torre. Originariamente il piano terra poteva anche essere una bottega collegata, tramite la monofora del lato est larga circa 90 cm, all’abitazione che solitamente era connessa a una torre. In seguito, allorché il piano terra divenne un atrio di passaggio in-

an apartment, where the shift from stone to brick can be seen.

tegrato a differenti proprietà si dovette ampliare la monofora in-

The façade on Via San Matteo is instead marked by squared ash-

terna e, forse contestualmente, si eseguì la scala posteriore.

lars laid in rows with rather thin beds of mortar. The clear dif-

Un ulteriore incisivo cambiamento ha riguardato i piani dei so-

ference between the careful working of the stone facing on Via

lai della torre, adattati a quelli dei piani primo e secondo dell’e-

San Matteo and that of the other sides, which are much rougher,

dificio adiacente a meridione, realizzando le attuali volte ribassa-

shows that the value of the façade on the west side of the tower was

te a padiglione e a botte rispettivamente ai piani primo e secondo,

taken into account.

nonché le finestre in rottura di muro su via San Matteo, dotate di

Originally, the ground floor may have been a workshop connect-

sguinci che si aprono fino a lambire le pareti laterali, miglioran-

ed, through the window on the east side measuring approximate-

do così l’illuminazione dei vani interni alla torre in relazione a un

ly 90 cm wide, to the home that was usually attached to a tower.

uso abitativo. Un originario livello intermedio fra gli attuali piano

Thereafter, when the ground floor became a foyer integrated with

primo e secondo è attestato dai resti di una monofora centinata

different properties, the interior window must have been enlarged

che si frappongono alle esistenti finestre.

and, perhaps at the same time, the rear staircase built.

L’accesso al piano primo della torre fu realizzato tramite un’aper-

Another incisive change concerned the floor levels of the tow-

tura eseguita in breccia; al livello superiore le pareti intonacate

ers, which were adapted to those of the first and second floors of

della porta di accesso alla torre impediscono di verificare se anche

the adjacent building to the south, creating the current segmen-

in tal caso sussista la medesima condizione di esecuzione non co-

tal barrel and pavilion vaults respectively on the first and second

eva alla muratura.

floors, as well as the windows created by breaching the wall on Via

L’articolata attività edilizia di trasformazione che ha interessato la

San Matteo, with jambs that open until touching the side walls,

297


298

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

thereby improving the lighting in the interior rooms of the tower to suit a residential use. An original intermediate level between the present-day first and second floors is attested by the remains of a small arched window interposing the existing windows. The first floor of the tower could be accessed through an opening made in the breach; on the upper level the plastered walls of the entrance door to the tower prevent us from ascertaining whether here too it was executed later than the masonry. The complex building transformation work on the tower was likely carried out over an extended period of time and should mainly be attributed to periods prior to the long season of restoration work undertaken in San Gimignano in the second half of the nineteenth century. The Pettini tower has rather thin walls if compared to other towers, including the Chigi tower, which both feature the use of brick after an initial stone section. This tower may have even been partially built in a later phase in which it was acceptable to integrate the tower itself with the building placing the entrance door at its base.


torre pettini | pettini tower • luca giorgi

0

B

2

3

B

Livello 6

non rilevato

Livello 5

non rilevato

Livello 4

Livello 3

Livello 4

Livello 3

Livello 2

livello muratura lapidea

Livello 2

Livello 1 Via San Matteo

Livello 1 Via San Matteo

Sezione AA

5m

Piante e sezioni della torre a tutti i livelli con indicazione dei tamponamenti (rosso) e delle demolizioni (giallo) fatte nelle diverse zone. Le lettere A, B e C indicano i tamponamenti delle originarie monofore che si aprivano sui fianchi orientale e occidentale della Torre. Plans and sections of all levels of the tower indicating the infills (red) and demolitions (yellow) carried out in different areas. The letters A, B and C indicate the infills of the original single-lancet windows opened on the east and west sides of the tower.

A

Livello 6 (terrazza)

4

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

A

N

1

299

Sezione BB

pagina a fronte | opposite page A sinistra: Parete meridionale della torre con la finestra aperta in breccia nel vano del quarto livello, all’altezza delle coperture degli edifici adiacenti. A destra: Evidenti riprese nei laterizi della torre nella parte alta dello spigolo nordoccidentale. Left: south wall of the tower with a window created in the breach in the fourth-level room, at the height of the roofs of the adjacent buildings. Right: Evident repairs to the bricks of the tower in the top part of the north-west corner.


300

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

La monofora B sulla fronte orientale della torre, parzialmente tamponata e protetta da una rete metallica antipiccioni. Single-lancet window B on the east face of the tower, partially infilled and protected by a metal anti-pigeon mesh. pagina a fronte | opposite page La monofora C su via san Matteo con le grandi mensole lapidee alla base dell’archivolto (sopra) e particolare dei laterizi della ghiera, molati e trattati a gradina (sotto). Single-lancet window C on Via San Matteo with large stone corbels at the base of the archivolt (above) and detail of the bricks of the archivolt, ground and worked with a tooth chisel (below).

On the last accessible level, the third floor, an opening was created by breaching the south wall without constructing regular jambs or a lintel. On the same side, over half way up the section of the tower rising above the rooftops, a small opening has been made in the breach and there is a further opening just below the level of the crowning terrace, which also seems to have made by breaking through the wall. The existence of these openings is even documented in a photo published in 1902 (Tognetti, 1988, p. 61). The remains of the window created in the entirely brick section consist of an archivolt with wedge-shaped bricks and moulding torre è da considerare dispiegata in un esteso intorno cronologico

resting on a stone ashlar in turn placed on large stone corbels;

e, prevalentemente, è da collocare a periodi anteriori alla lunga

horizontal stripes can be observed on the surface of the brick

stagione dei restauri avviata a San Gimignano dalla seconda metà

arched lintels which probably resulted in better adhesion than

dell’ottocento.

smooth ones. The window was approximately 50 cm wide, also

La Pettini si caratterizza per avere spessori murari relativamente

confirming in this case that the few existing openings were in any

sottili se paragonati ad altre torri e anche alla stessa torre Chigi, al-

case very small.

la quale è accomunata in particolare dall’utilizzo del laterizio do-

Taking into account the position of the remains of the original

po un iniziale primo tratto lapideo. Quindi potrebbe anche trat-

opening on the west side, the tower rose above it for a height of

tarsi di una torre eseguita in una fase più tarda in cui non si rinun-

19.90 m with no traces of other original windows, confirming in

ciò a integrare parzialmente la torre stessa con il palazzo, collo-

this case too that a residential use for the predominant part of the

cando alla sua base il portale d’ingresso.

tower was essentially not contemplated.

All’ultimo livello accessibile, il terzo piano, è stata ricavata un’a-

The façade on Via San Matteo and the opposite one to the east

pertura in breccia nella parete sud, senza realizzare né spallet-

have corbels at two different levels, at the top of the stone part and

te regolari, né un architrave. Nello stesso lato, oltre la metà del-

around 3.50 m higher. The only original corbels surviving are the

la parte della torre emergente dalle coperture, si ha una piccola

two exterior ones on the façade as the intermediate ones were re-

apertura in breccia e un’ulteriore apertura appena sotto il livello

moved during the creation of the present-day windows.

della terrazza di coronamento, che parrebbe sempre eseguita in

The traces of putlog holes attest that three wooden elements were

rottura di muro. L’esistenza di queste aperture è ancora documen-

inserted on each side, placed at the same level around the entire

tata da una foto pubblicata nel 1902 (Tognetti, 1988, p. 61).

perimeter; the distance between the putlog holes is around 1.40 m.


torre pettini | pettini tower • luca giorgi

I resti della monofora eseguita nel livello interamente laterizio, constano di un archivolto con mattoni a cuneo e bardellone, che appoggia su un concio lapideo a sua volta posto su ampie mensole in pietra; nelle ghiere dei mattoni si osserva una lavorazione superficiale a rigature orizzontali che verosimilmente dovevano favorire una migliore adesione di uno scialbo. La larghezza della monofora è di appena circa 50 cm, confermando anche in tal caso che le poche aperture esistenti erano comunque di dimensioni molto ridotte. Tenendo conto della posizione dei resti dell’apertura originaria del lato ovest, la torre si innalza al di sopra di essa per un’altezza di 19,90 m senza che vi sia traccia di altre finestre originarie, si conferma anche in tal caso che un uso abitativo per la parte prevalente della torre non fosse sostanzialmente contemplato. Nella facciata su via San Matteo e in quella opposta a est si hanno mensole a due diversi livelli, alla sommità della parte lapidea e circa 3,50 m più in alto. Di tutte le mensole originarie sopravvivono in facciata solo le due poste all’esterno essendo quelle intermedie state cancellate dalla realizzazione delle attuali finestre. Le tracce di buche pontaie attestano tre elementi lignei inseriti in ciascun lato, posti allo stesso livello nell’intero perimetro; fra le quote delle buche pontaie la distanza risulta di circa 1,40 m.

Numerous repairs can be observed in the brick part, some of

Si osservano numerose riprese nella parte laterizia, di cui alcune

which, in the corners, were carried out recently.

nelle angolate riferibili a interventi recenti.

Overall the tower overhangs by 15 cm to the south. This inclina-

La torre complessivamente ha lo strapiombo di 15 cm a sud. Po-

tion may have led to the formation of a crack in the masonry to

trebbe essere legata a questa inclinazione la formazione di una

the south of the entrance door, which extends into the lintel at the

lesione nella muratura a meridione del portale d’ingresso, che si

edge of a corbel and continues in the slab of the lunette and the

estende nell’architrave a margine di una mensola e prosegue nel-

archivolt of the arch, until reaching the window above.

la lastra della lunetta e nella ghiera dell’arco, fino a raggiungere la finestra soprastante.

301


302

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi


torre della propositura | propositura tower Pietro Matracchi pagina a fronte | opposite page Complesso della Propositura visto da est. Complex of the Propositura seen from the east.

La torre della Propositura è situata all’interno dell’isolato com-

The Propositura tower is situated within a block located between

preso tra via del Prunello, via della Costarella e piazza Luigi Pe-

Via del Prunello, Via della Costarella and Piazza Luigi Pecori,

cori, che fiancheggia a meridione la Collegiata. La sua costru-

which flanks the Collegiate Church on the south side. Its con-

zione si fa risalire al 1251 ed è messa in relazione al potenzia-

struction dates back to 1251 and is linked to the strengthening of

mento della fortezza del Prunello (Vichi Imberciadori, 1997,

the Prunello fortress (Vichi Imberciadori, 1997, p. 92). In 1289 it

p. 92). Dal 1289 diviene parte delle proprietà della collegia-

was acquired by the collegiate church and in 1328 its height was

ta e nel 1328 sarebbe stata sopralzata (Ceccarini, 1988, p. 43).

raised (Ceccarini, 1988, p. 43).

L’accesso al piano terreno della torre avviene oggi da un giardino

Today, the ground floor of the tower can be accessed from a gar-

facente parte del complesso della Collegiata. È parte dell’abitazio-

den forming part of the Collegiate complex. The room on the first

ne parrocchiale il vano del primo piano e da questa stanza, tramite

floor is part of the parish residence and it leads, through an open

una botola aperta nel soffitto, si accede ai livelli superiori della torre.

hatch in the ceiling, to the upper levels of the tower.

L’attuale collocazione della torre riflette i forti cambiamen-

The tower’s current position reflects the significant changes that

ti che ha subito l’area in cui essa sorge. In particolare, a ridosso

occurred in the area in which it stands. In particular, along its

del suo lato ovest si trova una parete che forma uno stretto pas-

west side there is a wall forming a narrow passageway which re-

saggio, il quale si riduce fino alla larghezza di appena 61 cm,

duces to a minimum width of 61 cm and today leads to the gar-

da cui oggi si giunge nel giardino antistante il lato meridiona-

den behind the south side of the tower. The part of the building

le della torre. La porzione di edificio che lambisce la torre nel

up against the tower on the west side seems to mirror the position

lato occidentale sembra rispecchiare la posizione in cui si ri-

in which the Prunello fortress is believed to have stood (Cecca-

tiene sorgesse la fortezza del Prunello (Ceccarini, 1988, p. 42).

rini, 1988, p. 42).

Alla base nella parete ovest, appena sopra il livello del piano di

At the base of the west wall, just above the ground level of the tow-

calpestio della torre, è visibile una risega muraria che sembra es-

er, there is a visible wall offset which seems to be not so much

sere non tanto una risega fondale, ma una riduzione di spessore

an offset of the base but rather a reduction in thickness at an in-

a un livello intermedio, analoga a quella più in alto della stessa

termediate level, similar to the one found higher up in the Prop-

Propositura. L’attuale posizione della risega muraria, prossima al

ositura tower. The current position of the wall offset, close to the

piano terra, induce a ritenere che una parte della torre possa es-

ground floor, suggests that a part of the tower may have been un-

sere stata interrata. Questo cambiamento del contesto in cui la

derground. This change to the context in which the tower stands

torre sorge potrebbe avere fatto seguito alle iniziative per la co-

may have followed initiatives to build the municipal building and

struzione del palazzo comunale e poi della torre Grossa, avvia-

then the Grossa tower, which started in the last quarter of the 13th

te nell’ultimo quarto del XIII secolo. In particolare, l’importan-

century. In particular, the importance Via della Costarella ac-

za che assunse via della Costarella con la creazione di una por-

quired with the creation of door in the most ancient town walls


304

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Mensole sulla parete occidentale della torre nel passaggio al suo fianco a piano terreno e risega alla base della torre visibile nel passaggio. Corbels on the west wall of the tower in the passage to its side on the ground floor and offset at the base of the tower, visible in the passage.

ta nella più antica cerchia muraria e con il passaggio creato al

and with the passageway created underneath the Grossa tower

di sotto della torre Grossa (Ceccarini, 1978, pp. 13-18), potrebbe

(Ceccarini, 1978, pp. 13-18) could have led to the construction

avere indotto a costruire nel lato ovest di tale asse viario un mu-

on the west side of this roadway of a retaining wall which, with a

ro a retta che, con un tratto dell’antica cerchia del Castello Vec-

stretch of the ancient wall of Castello Vecchio to the south, result-

chio a meridione, ha determinato un terrapieno e quindi il con-

ed in an embankment and therefore the consequent burying of a

seguente interramento di una parte della torre della Propositura.

part of the Propositura tower.

Anche tenendo conto di un parziale interramento, la torre della

Even taking into account that part of the Propositura tower may

Propositura ha una struttura estremamente massiccia, paragona-

have been underground, it has a massive structure comparable to

bile a quella delle maggiori torri di San Gimignano, che farebbe

that of the largest towers in San Gimignano, which would suggest

pensare all’intento di eseguire una torre di maggiore altezza rispet-

the intention to build a tower higher than the one we see today. In

to a quella attuale. In effetti, in prossimità della copertura, essa ha

fact, a level of corbels on the inside close to the roof indicates ei-

all’interno un livello di mensole che indicano o una torre di mag-

ther that the tower was higher and then cut off or the unrealized

giore altezza poi scapitozzata, oppure la volontà non attuata di pro-

desire to keep raising it. Nevertheless, if the top part of the tow-

seguirne l’innalzamento. Tuttavia se la parte sommitale della tor-

er corresponds to the raising carried out in 1328, as hypothesized

re corrispondesse al sopralzo del 1328, come ipotizzato (Ceccari-

(Ceccarini, 1988, p. 43), its current modest height is more likely

ni, 1988, p. 43), si dovrebbe ritenere che l’attuale modesta altezza

attributable to an interruption in the construction works.

sia da ricondurre più verosimilmente a un’interruzione dei lavori.

The tower has a square plan with the external sides on the ground

La pianta della torre è quadrata e al piano terra ha il la-

floor measuring 6.80 m. The perimeter walls are 2.40 m thick and

to esterno di 6,80 m. Le pareti perimetrali hanno lo spesso-

the sides of the interior room, which is also square, measure 2.00

re di 2,40 m, il vano interno sempre quadrato ha il lato di 2,00

m. The total height of the tower is 21 m. The surveys reveal two


Volta del primo livello con la botola chiusa dal sovrastante solaio ligneo. Vault on the first floor with the hatch closed by the wooden floor above.

m. La torre è complessivamente alta circa 21 m. I rilievi evi-

interior wall offsets of around 10 cm and two external ones of ap-

denziano due riseghe murarie interne, di circa 10 cm, e due

proximately 5 cm; the internal and external offsets are not at the

esterne di circa 5 cm; le riseghe interne ed esterne non so-

same height. The sides of the interior room at the highest point

no poste alla stessa altezza. Al livello più alto il vano inter-

measure 2.35 m and the walls are 2.10 m thick.

no ha il lato di circa 2,35 m e lo spessore murario è di 2,10 m.

The entrance door on the ground floor was created by breaking

La porta di accesso al piano terra è stata ricavata in rottu-

through the wall: the jambs are constructed with masonry featur-

ra di muro: le spallette sono costituite da una muratura lista-

ing alternating bricks and stone blocks, and even the stone lin-

ta che alterna mattoni a conci lapidei, anche l’architrave lapi-

tel appears to be a newly inserted element. A breach was creat-

deo appare un elemento di nuova inserzione. La breccia è sta-

ed as wide as the interior room and, as was customary, it went as

ta eseguita con una larghezza equivalente a quella del vano in-

high as the lower edge of a row without the insertion of additional

terno e, come di consueto, lambisce il filo inferiore di un fi-

structures acting as a support for the masonry above. The interior

lare senza l’inserimento di strutture aggiuntive che fungesse-

room, just above the top of the door, has partly cut stone corbels

ro da sostegno della muratura soprastante. Il vano interno, ap-

in the corners, while it is covered with a brick barrel vault with a

pena sopra la sommità della porta, ha agli angoli mensole lapi-

hatch that has been infilled as the room above is now directly con-

dee parzialmente tagliate, mentre è coperto da una volta a bot-

nected to a residence.

te di mattoni, dotata di una botola tamponata, in quanto il va-

This original interior connection was interrupted to create on

no soprastante è oggi collegato direttamente a un’abitazione.

the first floor, again by breaking through the wall, the present-day

Questo collegamento interno originario è stato interrotto per

connection between the tower room and the adjacent rooms.

creare al piano primo, sempre in rottura di muro, l’attuale con-

The plan of this level highlights irregularities in the passageway

nessione tra vano della torre e ambienti adiacenti. La pianta di

created by breaking through the wall, which also features a small


torre della propositura | propositura tower

307

N

Livello 3

Livello 6

Livello 6

Livello 5

Livello 4

Livello 3 Livello 2 Livello 2 Livello 5

Livello 1

non rilevabile

Sezione AA

B Livello 1

Livello 4

Sezione BB

A

B A

0

1

2

3

4

5m

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

Piante quotate a tutti i livelli e sezioni trasversale e longitudinale della torre. Measured plans of all levels and cross and longitudinal sections of the tower. pagina a fronte | opposite page Sopra: Porta aperta in breccia nella parete settentrionale e spigolo nord occidentale della torre al secondo livello. Sotto: Porta originaria della torre al secondo livello nella parete meridionale e lunetta archiacuta della porta visibile subito sopra il pavimento del terzo livello. Above: Door created in the breach in the north wall and north-west corner of the tower on the second level. Below: Original door to the tower on the second level in the south wall and ogival lunette of the door visible immediately above the third-level floor.

questo livello mette bene in luce le irregolarità del passaggio ri-

niche where a radiator has been installed. On the north side of

cavato in rottura di muro, dotato anche di una piccola nicchia in

the wall, incorporated into the residence, the area at the edge of

cui è oggi inserito un radiatore. Nel lato nord della parete, inclu-

the breach has been covered by a layer of plaster, while the fac-

so nell’abitazione, la zona a margine della breccia è stata coper-

ing of the remaining external wall of the tower is visible. On the

ta da una fascia intonacata, mentre la restante parete esterna del-

opposite side of the tower there is a window in the centre of the

la torre ha il paramento a vista. Nel lato opposto della torre si apre

wall with an 85 cm wide window recess with parallel sides. The

una monofora, collocata al centro della parete, e dotata di sguin-

tower room has a segmental barrel vault ceiling 6m thick which

cio a corridoio largo 85 cm. La copertura del vano della torre, una

overlaps the area of the lintel in the window; the archivolt of this

volta a botte ribassata spessa in chiave 6 cm, si sovrappone alla zo-

latter is therefore visible on the level above. On the outside the

na dell’architrave della monofora; quest’ultima pertanto ha l’ar-

jambs of the arched window are made of large ashlars which are

chivolto visibile al livello superiore. Sul lato esterno la monofo-

interlocked well but not always perfectly aligned with the rows of


308

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

ra è caratterizzata da spallette con conci larghi e ben ammorsati

the adjacent facing. At the top of the jambs there are massive cor-

ma non sempre perfettamente allineati con i filari del paramento

bels with a quarter-circle fillet on the lower edges, which support

adiacente. Alla sommità delle spallette sono poste massicce men-

a lintel which in all likelihood extends for the full thickness of

sole, con smusso a quarto di cerchio nella parte inferiore, che so-

the wall. The crowning Florentine arch has a slightly recessed lu-

stengono un architrave che con ogni probabilità si estende all’in-

nette, infilled with stone blocks similar to those used for the fac-

tero spessore murario. L’arco di coronamento falcato ha la lunet-

ing. Each springer of the arch is made up of two ashlars: the trav-

ta con lieve incasso, tamponata da conci lapidei analoghi a quelli

ertine one maintains continuity with the intrados, while the oth-

del paramento. In ciascuna imposta dell’arco si hanno due con-

er, a limestone ashlar, extends beyond the extrados and has been

ci, di cui quello in travertino è in continuità con l’intradosso, l’al-

worked in the same way as the wall facing.

tro è un concio in calcare che si estende oltre l’estradosso ed ha le

The room with the window leads through a hatch to the upper

stesse caratteristiche di lavorazione del paramento della parete.

part of the tower, which consists of a single space that goes all the

Dal vano della monofora, attraverso una botola, si accede alla por-

way up to the roof. In the lower part the archivolt of the window

zione superiore della torre, consistente in un unico spazio che

can be seen, here too infilled with ashlars. The first level of stone

si eleva fino alla copertura. Nella parte più bassa è visibile l’ar-

corbels, positioned at each corner with an intermediate one on

chivolto della monofora anche qui tamponato da conci. Al pri-

the east and west sides, corresponds to a wall offset of around 9 cm


torre della propositura | propositura tower • pietro matracchi

Padiglione ligneo alla sommità della torre con le mensole lapidee per solaio ligneo poste subito sotto la copertura. Hip roof at the top of the tower with stone corbels for the wooden floor placed immediately below the roof. pagina a fronte | opposite page Sopra: Solaio ligneo del quinto livello prima della sua rimozione e Interno della torre con la parte intonacata sopra al quinto livello e impalcato di cantiere in corrispondenza delle mensole del quarto livello. Sotto: Mensole del quinto livello e soffitto del vano della finestra aperta in breccia sopra al quinto livello, nel lato sud, mettendo alla vista il nucleo interno del muro. Above: Wooden floor of the fifth level before its removal and interior of the tower with a plastered section above the fifth level and the construction floor corresponding to the corbels of the fourth level. Below: Corbels on the fifth level and ceiling of the recess of the window created in the breach above the fifth level, on the south side, revealing the inner core of the wall.

mo livello di mensole lapidee, poste una su ciascun angolo e una intermedia nei lati est e ovest, corrisponde una risega muraria di circa 9 cm sull’intero perimetro. Si osserva che i due ulteriori livelli di mensole sono posti a intervalli di 4,00/4,20 m; ed è vero-

around the entire perimeter. It can be observed that two addition-

simile che vi fosse un ulteriore livello di mensole, all’incirca nel-

al levels of corbels are positioned at intervals of 4.00/4.20 m; it is

la zona in cui si imposta la volta a botte del piano terra. Anche la

plausible that there was a further level of corbels roughly in the ar-

torre della Propositura era quindi dotata di solai lignei, di cui so-

ea of the barrel vault on the ground floor. The Propositura there-

lo quello al livello del piano primo è stato sostituito da una volta.

fore also had wooden floors; only the one at first floor level was re-

Nel lato meridionale, un’apertura in rottura di muro è stata esegui-

placed with a vault.

ta quasi alla sommità della torre. Nella parte superiore interna della

On the south side, an opening was made almost at the top of

breccia è stato lasciato a vista il nucleo della muratura senza inseri-

the tower by breaching the wall. In the upper interior part of the

re strutture aggiuntive; nei lati esterno e interno la parte superiore

breach the masonry core has been left visible without the inser-

della breccia è formata da un tratto di filare composto di più conci.

tion of additional structures; on the inside and outside the upper

Nei paramenti esterni della torre si ha un livello di menso-

part of the breach is made up of a section of a row composed of

le che si estende ai lati est, sud e ovest. Un ulteriore livello di

several ashlars.

mensole, a una quota più elevata, è visibile nel solo lato est.

On the exterior facings of the tower a level of corbels extends to

I paramenti esterni mostrano l’impiego di differen-

the east, south and west sides. A further level of corbels, higher up,

ti materiali lapidei. Nella prima parte prevalgono i cal-

can be seen on the east side only.

cari fitoclastici pleistocenici, t alvolt a anche con mi-

The external facings reveal the use of different stone materials. In

crotuboli, nel successivo tratto il calcare cavernoso.

the first part the use of Pleistocene phytoclastic limestones pre-

Le angolate a loro volta si contraddistinguono per l’impie-

vail, sometimes also with microtubules, in the next stretch cavern-

go di travertino, esteso all’intera altezza della torre, con alcu-

ous limestone.

ni conci caratterizzati dalla lavorazione a bugnato, con un na-

The corners, in turn, stand out for the use of travertine, which ex-

stro perimetrale liscio abbinato alla zona interna del concio lie-

tends for the full height of the tower, with some ashlars featuring

vemente aggettante ma spianata, oppure con forma più ar-

a smooth perimeter band combined with a rusticated inner ar-

rotondata a cuscino. Il travertino, salvo l’eccezione di po-

ea slightly protruding but levelled, or with a more rounded cush-

chi conci, è stato anche utilizzato per realizzare la monofora.

ion shape. With the exception of a few ashlars, travertine was also

Si osserva che, da un lato, si hanno angolate eseguite sempre in

used to create the arched window.

travertino, dall’altro, si variò la scelta di materiali nei paramen-

Note that while the corners are always made of travertine the

ti; questo sembra indicare piuttosto che interruzioni di cantie-

choice of material for the facings varies; this seems to indicate ex-

309


310

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

0

1

2

3

4

A

5m

L. Giorgi, P. Matracchi 2018 B

B A

N

Livello 6

Livello 6

Livello 5

Livello 4

Livello 3

Livello 5

Livello 3

Livello 2

Livello 1

non rilevabile

Livello 1

Livello 4

Sezione AA

Sezione BB

re, una continuità esecutiva in cui si resero disponibili di volta

ecution continuity with different stone materials made available

in volta materiali lapidei differenti. Va aggiunto che per le men-

each time rather than interrupted construction. It should be add-

sole interne si impiegò calcare cavernoso anche nelle mura-

ed that cavernous limestone was used for the interior corbels even

ture eseguite in calcare fitoclastico; forse le caratteristiche pe-

where the masonry is constructed with phitoclastic limestone; the

trografiche di quest’ultimo furono giudicate meno idonee per

petrographic characteristics of the latter may have been consid-

la funzione di mensola in ragione della sua minore compattez-

ered less suitable for corbels as it is not so compact. This possible

za. Questa possibilità di scelta conferma che in cantiere vi fos-

choice confirms that both stone materials were available at the

se la disponibilità contestuale di entrambi tali materiali lapi-

construction site at the same time. The corbels appear to be over-

dei. Le mensole appaiono come conci della muratura posti

hanging masonry ashlars with no particular production features

in aggetto, senza particolari lavorazioni che le differenziano.

to distinguish them.

I conci sono stati messi in opera con filari orizzontali conti-

The ashlars were placed in continuous horizontal rows, tracing

nui, ricalcando l’altezza dei conci delle angolate. Sono mol-

the height of the ashlars used in the corners. Cases of rows con-

to sporadici i casi di raccordi dei filari tramite denti. Anco-

nected by teeth are highly sporadic. Even more rarely horizontal

ra più raramente l’orizzontalità si ottenne mediante la sovrap-

levels were obtained by superimposing several rows (two or three)

posizione di più filari (due o tre) con conci di altezza variabile.

with ashlars of varying heights.

Le brecce hanno messo in luce che talvolta i conci hanno una

The breaches have revealed that the ashlars sometimes have a

lieve rastremazione a cuneo verso l’interno della muratura, al fi-

slight wedge-shaped taper towards the inside of the masonry to


torre della propositura | propositura tower • pietro matracchi

A sinistra: Conci di differenti litotipi riscontrati nella torre. A destra: Concio in travertino leggermente bugnato di un cantonale (sopra) e mensola tagliata in corrispondenza del solaio del quinto livello (sotto). Left: Ashlars of different lithotypes found in the tower. Right: Slightly rusticated travertine ashlars of a cornerstone (above) and corbel cut in correspondence to the floor of the fifth level (below). pagina a fronte | opposite page Piante e sezioni della torre con le demolizioni (giallo) e i tamponamenti (rosso) avvenuti nel corso del tempo. CPlans and sections of the tower with the demolitions (yellow) and infills (red) that have occurred over time.

311


312

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi


torre della propositura | propositura tower • pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page Anche nelle fronti settentrionale e occidentale della torre sono ben identificabili le diverse caratteristiche dei materiali impiegati nelle successive fasi edificatorie. The different characteristics of the materials used in the subsequent building phases can also be easily identified in the north and west façades of the tower.

ne di ottenere un più efficace collegamento con il conglome-

obtain a more effective connection with the internal conglomer-

rato interno della muratura sempre caratterizzato da malta di

ate of the masonry, again characterized by high quality mortar. It

grande qualità. Va anche detto che una simile modalità di ese-

should also be said that a similar execution technique simplified

cuzione semplificava la lavorazione del concio che, sostan-

the production of the ashlars which, essentially, only had to be fin-

zialmente, doveva essere accurata soltanto nella faccia a vista.

ished carefully on the visible face.

Le dimensioni esterne complessive del modello 3D e alcune mi-

The overall external dimensions of the 3D model and some di-

surazioni dirette, rese possibili dalla disponibilità di ponteggi,

rect measurements, made possible through the use of scaffolding,

hanno messo in luce una lieve graduale rastremazione della torre,

highlighted a gradual slight tapering of the tower not due to off-

non dovuta a riseghe, che risulta quindi leggermente piramidale:

sets, which therefore makes it slightly pyramidal: the width of the

dal livello della monofora al livello della soprastante apertura in

façade reduces by around 10 cm from the level of the arched win-

breccia la riduzione della larghezza della facciata è di circa 10 cm.

dow up to the level of the breach opening above.

Nella fronte meridionale è inoltre evidente la traccia di una co-

On the south side there are also clear traces of a double-pitched

pertura a due falde, di cui sopravvivono inseriti nel muro alcu-

roof with surviving inserts in the wall, even of brick, placed ap-

ni laterizi, che si attestava a circa metà altezza fra la monofo-

proximately half way between the window and the present-day

ra e l’attuale copertura. La posizione di due travi di solaio del-

roof. The position of two floor beams of the same building is like-

lo stesso edificio è probabilmente indicata dalle brecce presen-

ly indicated by the breaches on each side of the lintel of the win-

ti su ciascun lato dell’architrave della monofora. Si trattava di un

dow. This building was placed up against the south wall of the

edificio addossato alla parete meridionale della torre, dal qua-

tower and originally provided access, through the arched window,

le, attraverso la monofora, si accedeva in origine alla torre me-

to the tower itself as no alternative entrance was found. This char-

desima, in quanto non è stato rinvenuto un ingresso alternati-

acteristic of the Propositura tower also poses the problem of its

vo. Questa caratteristica della torre della Propositura pone an-

connection to the adjacent Prunello fortress, calling into ques-

che il problema della sua connessione con l’adiacente fortezza

tion whether these architectural structures were built at the same

del Prunello, mettendo in dubbio che tali manufatti architettoni-

time; unless we hypothesise that the fortress extended up to the

ci siano stati eseguiti contestualmente; a meno che non si ipotiz-

south side of the tower.

zi che la fortezza si estendesse fino al lato meridionale della torre.

The height of the entrance to the tower, at around 6.50 m from

La quota dell’accesso alla torre, pari a circa 6,50 m dal giardino,

the garden, provides an element of comparison with the entranc-

fornisce un elemento di confronto con gli accessi alle torri Cugna-

es to the Cugnanesi and Chigi towers, placed respectively at

nesi e Chigi, posti rispettivamente a circa sette e otto metri. Sono

around seven and eight metres. The heights of the entrances to

meno indicative al riguardo le quote d’ingresso alle Salvucci poi-

the Salvucci towers are less indicative in this regard as they were

ché sono state alterate dalle modificazioni dei livelli esterni che

altered by changes to the external levels following the collapse of

hanno fatto seguito al crollo del palazzo dei Salvucci. Da tale con-

the Salvucci palace. This comparison could suggest that the pos-

fronto si potrebbe ipotizzare che l’eventuale parte interrata della

sible underground part of the Propositura tower is not considera-

Propositura non sia cospicua e che non oltrepassi i 1,50/2,00 m.

ble and does not exceed 1.0/2.0 m.

313


314

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi


torre rognosa | rognosa tower Luca Giorgi pagina a fronte | opposite page Cella campanaria alla sommità della torre Rognosa. Belfry at the summit of the Rognosa tower.

La massiccia mole della torre Rognosa emerge dall’isolato a est

The massive structure of the Rognosa tower emerges from the

di piazza Duomo, nel lato opposto alla Collegiata. È avviluppa-

block to the east of Piazza Duomo, on the side opposite the Col-

ta, in basso, da attività commerciali, da una loggia e da ambienti

legiate Church. Its lower section is encircled by shops, a loggia

interrati; tra i piani primo e secondo è inglobata da edifici abitati-

and basement rooms; between the first and second floors it is sur-

vi, dal teatro dei Leggieri e da un albergo. Dell’interno della tor-

rounded by residential buildings, the Leggieri theatre and a hotel.

re, un vano è collegato con gli spazi di servizio del teatro, la pre-

Inside the tower, one room is connected to the service spaces of

valente parte restante è utilizzata per le apparecchiature di un’a-

the theatre, while most of the remaining part is used for the equip-

zienda di telefonia.

ment of a telephone company.

Fin dal 1220 la torre, proprietà dei Gregorio (Muzzi, 2008, pp.

Since 1220 the tower, owned by the Gregorio family (Muzzi,

375, 506), è chiamata la “Rognosa” (Ceccarini, 1988a, p. 3). I

2008, pp. 375, 506), has been called the “Rognosa” (Ceccarini,

Gregorio appartengono alla prima borghesia sangimignanese che

1988a, p. 3) (the “Troublesome” tower due to its past as a pris-

si affermò dal XII secolo; Orlando di Mangerio fu console del co-

on). The Gregorio family belonged to the first San Gimignano

mune nel 1199 (Fiumi, 1961, pp. 226, 261); membri della fami-

bourgeoisie which established itself in the 12th century; Orlan-

glia assunsero la carica di podestà del comune negli anni 1209 e

do di Mangerio was the consul of the municipality in 1199 (Fiu-

1213 (Ceccarini, 1988a, pp. 7-8). In un documento del 1155, nel-

mi, 1961, pp. 226, 261); members of the family assumed the of-

la fase di transizione fra età feudale e affermazione del comune

fice of podesta of the municipality in 1209 and 1213 (Ceccarini,

(Ceccarini, 1988a, pp. 3, 8, 11), i Gregorio sono menzionati co-

1988a, pp. 7-8). In a document dated 1155, during the transition

me uomini di fiducia del vescovo di Volterra, e possessori di torri

phase between the feudal age and the emergence of the munici-

e case nel Castello di San Gimignano (Ceccarini, 1988a, pp. 3,

pality (Ceccarini, 1988a, pp. 3, 8, 11), members of the Gregorio

11; Davidsohn, 1892, pp. 16-17). La loro decadenza economica è

family are mentioned as trusted men of the bishop of Volterra and

sancita dalla vendita della torre agli Oti nel 1243.

the owners of towers and houses in the Castle of San Gimignano

Il palazzo dei Gregorio è stato individuato nella porzione di edi-

(Ceccarini, 1988a, pp. 3, 11; Davidsohn, 1892, pp. 16-17). Their

ficio che si addossa al lato est della torre; il palazzo e la torre era-

financial decline was confirmed with the sale of the tower to the

no lambiti a sud da via degli Ori, cancellata in questo tratto dalla

Oti in 1243.

costruzione dell’esistente loggia; dall’interno di quest’ultima si os-

The Gregorio palace has been identified as the part of the build-

servava una porzione della facciata laterizia del palazzo, che mo-

ing set up against the east side of the tower; the palace and the

stra aperture oltre il piano terra e forse il portale d’ingresso, taglia-

tower on the south side bordered Via degli Ori, but this stretch

to nella parte bassa a causa dell’innalzamento del preesistente pia-

of street no longer exists due to the construction of the loggia

no di calpestio di via degli Ori (Ceccarini, 1988a, pp. 8-9, 12-13).

that stands there today. From inside the loggia a section of the

La Rognosa e il palazzo fecero poi parte dei beni appartenenti

brick façade of the palace could be seen with openings above the


316

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page La torre e il sottostante al palazzo del Popolo, ora teatro dei Leggieri, visti dalla sommità della torre Grossa. The tower and Palazzo del Popolo below, now the Leggieri Theatre, seen from the top of the Grossa tower.

alla consorteria dei Mantellini e degli Oti (Campbell, 1991, pp.

ground floor and perhaps the entrance door too, the lower part of

65-66; Campbell 1997, pp. 214-215 nn. 12, 14, 15, 16, p. 217 n.

which was cut to raise the pre-existing level of Via degli Ori (Cec-

28; Leverotti, 2005, p. 123; Vichi Imberciadori, 1997, p. 92; Fiu-

carini, 1988a, pp. 8-9, 12-13).

mi, 1961, pp. 153, 259-260, 271; Fiumi, 1983, p. 118; Ceccarini,

The Rognosa tower and palace then became part of the assets be-

1988a, p. 10). Dal 1319 questi ultimi erano forse unici proprietari

longing to the “consorteria” (a group of medieval families of the

della torre (Fiumi, 1961, p. 262; Cecchini, 1962, p. 63).

nobility with similar interests) of the Mantellini and Oti (Camp-

Nel 1248 la torre Rognosa è indicata come limite di altezza inva-

bell, 1991, pp. 65-66; Campbell 1997, pp. 214-215 nn. 12, 14, 15,

licabile nella costruzione di una torre dei Salvucci (Pecori, 1853,

16, p. 217 n. 28; Leverotti, 2005, p. 123; Vichi Imberciadori, 1997,

pp. 122, 563). Il primato in altezza della Rognosa è ribadito dal

p. 92; Fiumi, 1961, pp. 153, 259-260, 271; Fiumi, 1983, p. 118;

comune, negli statuti del 1255 (Pecori, 1853, p. 581), che ripren-

Ceccarini, 1988a, p. 10). By 1319 the latter may have been the sole

devano norme vigenti da quattro decenni; anche per la stessa Ro-

owners of the tower (Fiumi, 1961, p. 262; Cecchini, 1962, p. 63).

gnosa si stabiliva che non avrebbe potuto superare l’altezza già

In 1248 the Rognosa tower was indicated as the impassable height

raggiunta, testimoniando così che talvolta torri esistenti venivano

limit for the construction of one of the Salvucci towers (Pecori,

sopralzate (Pecori, 1853, pp. 721-722; Vichi Imberciadori, 1980,

1853, pp. 122, 563). The Rognosa tower’s primacy in height was

p. 9).

reiterated in the statues of 1255 (Pecori, 1853, p. 581), which re-

Nel 1228 (Muzzi, 2008, pp. 43, 90, 272, 371) e ancora in segui-

ferred to laws that had been in place for four decades; it was even

to fino al 1255 (Rondoni, 1894, p. 57; Muzzi, 2010, p. 137 doc.

decreed that the Rognosa tower itself could not exceed the height

IX; Giorgianni, 2007, p. 43) la torre risulta utilizzata dal comune

already reached, thereby demonstrating that existing towers were

come carcere; nel 1233 risulta anche utilizzata come postazione

occasionally raised (Pecori, 1853, pp. 721-722; Vichi Imberci-

per l’avvistamento di segnali (Muzzi, 2010, p. 177 doc. XXXV).

adori, 1980, p. 9).

Nel 1239 si eseguirono lavori nel palazzo Gregorio per adattar-

In 1228 (Muzzi, 2008, pp. 43, 90, 272, 371) and even afterwards

lo a residenza del Podestà (Vichi Imberciadori, 1997, p. 75; Gior-

up until 1255 the tower was used by the municipality as a prison

gianni, 2007, p. 43; Ceccarini, 1988a, p. 17), utilizzo che conti-

(Rondoni, 1894, p. 57; Muzzi, 2010, p. 137 doc. IX; Giorgianni,

nuò nei decenni successivi. Questo palazzo fu interessato via via

2007, p. 43); in 1233 it was even used as a lookout (Muzzi, 2010,

da lavori edili e da opere pittoriche, divenendo la sede ufficiale

p. 177 doc. XXXV). In 1239 work was carried out in the Grego-

del comune fino alla costruzione del nuovo palazzo comunale av-

rio palace to adapt it to a residence for the Podesta (Vichi Imber-

viata nel 1288 e conclusa forse nel 1299 (Graham, 1910, pp. 211-

ciadori, 1997, p. 75; Giorgianni, 2007, p. 43; Ceccarini, 1988a,

213). Nel 1274 fu posta nella torre anche la campana del consi-

p. 17), and this use continued in the following decades. Build-

glio del comune di San Gimignano (Pecori, 1853, pp. 122, 563;

ing and pictorial decoration works were gradually carried out in

Talei-Franzesi, 1925, pp. 14-15; Campbell, 1997, pp. 28-29; Cec-

this palace, which became the official seat of the municipal au-

carini, 1988a, p. 17). L’utilizzo come palazzo comunale proseguì

thority until the construction of the new municipal building,

fino agli anni 1320-1323, nonostante il nuovo palazzo comunale

which began in 1288 and was perhaps complete by 1299 (Gra-

fosse già stato realizzato (Campbell, 1997, pp. 30, 33). Nel 1794 il

ham, 1910, pp. 211-213). In 1274 the bell of the municipal coun-

palazzo venne nuovamente trasformato con un progetto di Fran-

cil of San Gimignano was placed in the tower (Pecori, 1853, pp.

cesco Marinelli, che realizzò l’attuale teatro dei Leggieri, modifi-

122, 563; Talei-Franzesi, 1925, pp. 14-15; Campbell, 1997, pp.


le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

N

Piante quotate della torre a tutti i livelli. Measured plans of the tower at all levels. pagina a fronte | opposite page A sinistra: Il paramento alla base della torre a grandi conci squadrati con le riseghe fondali visibili da uno scantinato adiacente. A destra: Fondazioni della torre poggiate direttamente sul terreno. Left: The facing at the base of the tower with large squared ashlars with the foundation offsets visible from an adjacent basement. Right: Foundations of the tower resting directly on the ground.

Livello 4

Livello 9

Livello 8

Livello 3

Livello 7

Livello 2

Livello 6

Piazza d el Duom o

318

Livello 5 Livello 1

0

1

2

3

4

5 m L. Giorgi, P. Matracchi 2018


torre rognosa | rognosa tower • luca giorgi

cando un preesistente teatro costruito nella prima metà del XVI

28-29; Ceccarini, 1988a, p. 17). The palace was used as the mu-

secolo. Platea, palchetti e palcoscenico furono sostanzialmente

nicipal building until 1320-1323 even though the new munici-

ricavati nell’area soprastante la loggia (Talei-Franzesi, 1926, p. 7;

pal building had already been built (Campbell, 1997, pp. 30,

Vichi Imberciadori, 1997, p. 90; Ceccarini, 1988a, pp. 32-42).

33). In 1794 the palace was again transformed with a project by

A ridosso dei lati sud e ovest della torre, nel secondo quarto del

Francesco Marinelli, who created the present-day Leggieri the-

XIV secolo, forse a partire dal 1337, fu realizzato un importante

atre by making alterations to a previous theatre built in the first

intervento per la costruzione del palazzo del Popolo e della log-

half of the 16th century. The stalls, galleries and stage were es-

gia, coperta da due volte a crociera in mattoni, che si apre sulla

sentially set in the area above the loggia (Talei-Franzesi, 1926, p.

piazza del Duomo (Ceccarini, 1988a, pp. 19-20, 24; Ceccarini,

7; Vichi Imberciadori, 1997, p. 90; Ceccarini, 1988a, pp. 32-42).

1988d, p. 10).

Important work was carried out in the second quarter of the 14th

La parte basamentale della torre è costituita da un sodo murario

century, perhaps from 1337, near the south and west sides of the

pieno alto 4,90 m rispetto al piano di calpestio della loggia adia-

tower to construct the Palazzo del Popolo and the loggia, covered

cente e dotato di pianta rettangolare con dimensioni esterne di

with two brick groin vaults, which opens onto Piazza del Duomo

6,40X7,60 m. A ridosso del lato posteriore della torre vi è un vano,

(Ceccarini, 1988a, pp. 19-20, 24; Ceccarini, 1988d, p. 10).

a una quota inferiore di quasi un metro rispetto all’atrio d’ingres-

The base of the tower is formed of a solid wall 4.90 m high above

so, dove è visibile l’apparecchio murario a grandi conci della tor-

the floor level of the adjacent loggia and has a rectangular plan

re: si tratta di un livello della torre che in origine era a vista e che

with the external sides measuring 6.40 x 7.60 m. Near the back

attesta quote originarie circostanti alla base della torre più basse

side of the tower there is a room, almost one metre below the lev-

319


320

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Sezione longitudinale della torre. Longitudinal section of the tower.

A

pagina a fronte | opposite page Sodo murario della torre nella loggia del Palazzo del Popolo. Solid wall of the tower in the loggia of the Palazzo del Popolo.

0

delle attuali. Considerando la quota più bassa, il basamento pieno della torre raggiunge l’altezza di circa 5,80 m. Tale quota sembrerebbe congruente con la posizione del portale di accesso a paLivello 8

Il vano al primo livello, posto alla sommità del basamento pieno, non è accessibile in quanto è stato affittato a un’azienda di telefonia mobile che ha posto i ripetitori sulla sommità della torre. Davanti all’ingresso del vano è collocata un’angusta scala interposta nel limitato spazio compreso fra la torre e la parete di facciata su piazza duomo e a ridosso di quest’ultima vi è anche un picco-

Livello 7

lo ambiente. La scala ha inizio dal livello di piazza duomo e conduce fino al sottotetto dell’edificio addossato alla torre. Questo angusto addossamento alla torre si ritiene sia stato costruito nel 1319 per realizzare la bottega del nunzio comunale, dove venivano annunciati e affissi i bandi del podestà e si distribuiva il sale (Vichi Imberciadori, 1997, p. 90; Ceccarini, 1988a, pp. 16, 97). La complessa conformazione del primo livello è chiarita dalla sezione trasversale e dalla sovrapposizione delle piante della torre

Livello 6

non rilevabile

Rognosa; tali elaborati mettono infatti in luce brecce e irregolarità murarie oggi dissimulate da intonaci. II tratto di scala che conduce al vano della torre, ha trovato spazio dalla demolizione (fi-

Livello 5

no alla profondità massima di 115 cm) di una porzione della parete ovest della torre. Questo adattamento è strettamente legato alla realizzazione del vano adiacente alla torre, in quanto a que-

Livello 4

sta quota vi è un ambiente coperto da una volta a botte in mattoni che si estende all’interno della breccia in cui tale scala è stata in-

Livello 3

serita. Sempre in rottura di muro è stato ricavato il passaggio per il vano interno della torre; tale varco è caratterizzato da palesi irregolarità planimetriche, oltre ad avere spallette d’ingresso sbieche.

1

2

3

4

5m

L. Giorgi, P. Matracchi 2018 Livello 9

lazzo Gregorio, visibile oggi dalla loggia.

A

Livello 2

non rilevabile

Al livello superiore della torre si accede dal lato est attraverso un’apertura eseguita sempre in breccia. Nelle spallette della porta è visibile la ripresa di mattoni del paramento in conci lapidei;

Livello 1

nell’archivolto si conserva un lacerto di pittura murale, eseguito

Piazza del Duomo

evidentemente dopo la breccia stessa, che testimonia come i lavori di adattamento della torre siano stati eseguiti nel tempo in funSezione AA


zione dei cambiamenti degli edifici ad essa addossati: oggi l’am-

el of the entrance hall, where the wall structure of the tower with

biente limitrofo alla torre è parte del teatro. I numerosi cambia-

large ashlars can be seen: this level of the tower was originally vis-

menti di funzioni e di assetto architettonico sono comprovati an-

ible and shows that the original levels surrounding the base of the

che dalla profonda traccia orizzontale che interessa quasi metà

tower were lower than they are now. From the lowest level, the

della parete della torre e giunge a lambire i resti di pittura, per

solid base of the tower reaches a height of around 5.80 m. This

proseguire poi all’interno del vano, dove è evidente il rattoppo nel

height would seem to be consistent with the position of the en-

paramento di conci. L’annerimento da cui la traccia è contraddi-

trance door to the Gregorio palace, now visible from the loggia.

stinta farebbe pensare a un canale per il passaggio di fumi.

The room on the first level, positioned above the solid base, is

L’interno della torre non mostra l’esistenza di altre aperture; è un

not accessible as it has been rented to a mobile phone company

vano largo 1,88 m, profondo 3,02 m e coperto da una volta a bot-

which has placed repeaters on the top of the tower. In front of the

te in mattoni per piano. Tale vano ha due mensole lapidee sul la-

entrance to the room there is a narrow staircase positioned in the

to sud e soltanto una su quello nord, dove quella mancante pro-

limited space between the tower and the wall of the façade on Pi-

babilmente è stata scalpellata. Tali mensole, lavorate a gola dirit-

azza Duomo and next to the latter there is also a small room. The

ta nella parte inferiore e poste a circa 69 cm dall’attuale piano di

staircase starts from the level of Piazza Duomo and leads to the at-

calpestio, con ogni probabilità sostenevano un impalcato ligneo e

tic of the building set up against the tower. This narrow abutment

attestano quote dei solai originarie differenti rispetto alle attuali. A

to the tower is thought to have been built in 1319 to create the of-


A sinistra: La fronte stonacata di palazzo Gregorio all’angolo sud-orientale della torre (da Ceccarini 1988a, p. 8). A destra: Angolo nord-occidentale della torre con i grandi conci bugnati visibili nella scala di accesso dalla piazza del Duomo. Left: The plasterless façade of Palazzo Gregorio at the south-east corner of the tower (Ceccarini 1988a, p. 8). Right: North-west corner of the tower with large rusticated ashlars visible in the entrance stairway from Piazza del Duomo. pagina a fronte | opposite page Teatro dei Leggieri, dove la parete destra è costituita in parte dal fianco meridionale della torre. Leggieri Theatre, where the right wall is made up in part by the south wall of the tower.

questo livello è stato possibile ricavare dai rilievi lo spessore di tut-

fice of the municipal nuncio, where the announcements of the

te le pareti che è di circa 2,30 m.

podesta were made and affixed and salt was distributed (Vichi Im-

Continuando a salire, la pianta mostra che per creare l’accesso al

berciadori, 1997, p. 90; Ceccarini, 1988a, pp. 16, 97).

primo ordine di palchi del teatro si rese necessaria la demolizione

The complex conformation of the first level is clarified by the

di parte dell’angolata esterna sud-est della torre.

cross section and by overlaying the plans of the Rognosa tower;

Nel successivo tratto di torre compreso nell’edificato sono state

these images in fact highlight breaches and wall irregularities

eseguite aperture in rottura di muro nei lati est e ovest. Il lato oc-

which are now concealed by plaster. Space was made for the flight

cidentale è connesso a uno spazio di pertinenza dei meccanismi

of stairs leading to the room in the tower by demolishing a part of

dell’orologio della facciata su piazza Duomo. La breccia nel la-

the tower’s west wall (up to a maximum depth of 115 cm). This

to est della torre è stata in parte regolarizzata con un rimpello di

adaptation is closely linked to the creation of the room adjacent

mattoni in un lato, nella parte restante è completamente a vista.

to the tower, in that at this height there is a room covered with a

Nella parete ovest la breccia, estremamente irregolare, ha inizio

brick barrel vault which extends inside the breach into which this

a una quota più bassa e tende a salire verso l’interno della torre.

staircase was inserted. The passage for the room inside the tower

Per inserire una scala di collegamento fra le due brecce è stata

was also created by breaking through the wall; this opening has

parzialmente demolita una volta a botte in mattoni spessa due te-

clear irregularities on plan, in addition to having slanting jambs

ste. L’imposta di questa volta è stata realizzata demolendo il para-

at the entrance.

mento lapideo. È verosimile che gli originari impalcati fossero li-

The upper level of the tower is accessed from the east side through

gnei, come sembra comprovare l’ulteriore mensola visibile a un

an opening again made in the breach. Brickwork repairs to the


324

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

A sinistra: Parete orientale della torre nel piccolo atrio del Teatro dei Leggieri (sopra) e lunga traccia di un probabile tiraggio scavata nella parete della torre (sotto). A destra: Corridoio di accesso dall’atrio del teatro al vano interno della torre aperto in rottura di muro. Left: East wall of the tower in the small atrium of the Leggieri Theatre (above) and long trace of a probable flue dug out in the wall of the tower (below). Right: Access corridor from the theatre’s atrium to the room inside the tower created by breaching the wall.

livello superiore, oggi non accessibile. La volta a botte in foglio

stone block facings can also be seen in the door jambs; the ar-

dell’ambiente sottostante sembra essere stata eseguita successiva-

chivolt conserves a fragment of a wall painting, clearly produced

mente rispetto alle volte laterizie spesse due teste, al fine di ricava-

after the breach itself, which demonstrates how works to adapt

re il piccolo vano che essa sovrasta.

the tower were carried out over time based on the changes to the

Le limitate condizioni di ispezione, attraverso varchi esistenti nel-

buildings set up against it: today the room adjoining the tower is

le volte a botte, hanno permesso di verificare soltanto la distanza,

part of the theatre. The numerous changes in the use and in the

di 9/10 m, fra le volte di due livelli superiori.

architectural structure are also attested by the deep horizontal

Nei tre ambienti della torre accessibili non sono state rinvenute

trace running along almost half of the wall of the tower and just

aperture originarie. Si può ipotizzare che l’ingresso fosse predi-

touching the painting remains, then continuing inside the room,

sposto nella parete nord del primo vano alla base della torre, l’uni-

where there is an obvious patch in the ashlar facing. The blacken-

co che non è stato possibile ispezionare neppure dal lato esterno,

ing marking the trace suggests it may have been a fume passage.


torre rognosa | rognosa tower • luca giorgi

A sinistra: Secondo vano interno della torre con al fondo le canalizzazioni degli impianti telefonici (sopra) e una delle mensole lapidee presenti nelle pareti del secondo vano interno della torre (sotto). A destra: Assonometria del complesso torre Chigi, torre Rognosa, palazzo del Popolo. Left: Second room inside the tower with ducting for the telephone systems in the back (above) and one of the stone corbels found in the walls of the second room inside the tower (below). Right: Axonometric projections of the Chigi tower, Rognosa tower and Palazzo del Popolo complex.

oppure, ma è meno probabile per la presenza di via degli Ori, nel-

The inside of the tower does not reveal the existence of other

la zona di rinfianco tra le due volte a crociera della loggia all’in-

openings; it is a room 1.88 m wide and 3.02 m long and covered

gresso del teatro del Leggieri.

by a barrel vault of bricks laid as shiners. This room has two stone

Nel lato ovest della torre, appena sopra gli edifici adiacenti su

corbels on the south side and just one on the north side, where

piazza Duomo, vi è un’apertura dotata di un balconcino e di una

the missing one was probably chiselled. These corbels, with cy-

tettoia in legno. Essa ha spallette concluse da mensole a gola dirit-

ma recta molding on the lower part and positioned around 69 cm

ta, costituite da conci di notevole larghezza che appaiono coeren-

from the current floor level, in all likelihood supported a wooden

ti con la muratura restante; ha inoltre un architrave a cuspide che

floor and attest that the original floor levels were different to the

si incunea nei conci soprastanti fino ad assumere l’altezza com-

ones we see today. The surveys tell us that at this level the thick-

plessiva di due filari. Poco oltre metà altezza dell’apertura resta la

ness of all the walls was approximately 2.30 m.

traccia di una falda di copertura che si addossava all’intera parete

Continuing upwards, the plan shows that in order to create the

325


Sopra: Prospetto del complesso torre Chigi, torre Rognosa, palazzo del Popolo. Al centro: Parete orientale della torre nella segreteria del teatro con al centro una porta di accesso al quarto vano interno Sotto: Porta di accesso al quarto vano interno della torre aperta in breccia e soffitto del corridoio di accesso al vano interno. Above: Elevation of the Chigi tower, Rognosa tower and Palazzo del Popolo complex. Centre: East wall of the tower in the theatre’s administrative office with a central door providing access to the fourth interior room. Below: Entrance door to the fourth room inside the tower created in the breach and ceiling of the corridor providing access to the interior room. pagina a fronte | opposite page Sopra: Parete occidentale della torre con la breccia per l’accesso al quarto vano interno. Sotto: Contrappesi lapidei dell’orologio del palazzo del Popolo e, in basso, la porta del corridoio di accesso al retropalco del teatro dei Leggieri. Above: West wall of the tower with the breach to access the fourth interior room. Below: Stone counterweights of the clock of Palazzo del Popolo and, at the bottom, the door of the corridor providing access to the backstage of the Leggieri Theatre.

entrance to the first set of theatre boxes it was necessary to demolish part of the external south-east corner of the tower. In the subsequent section of the tower incorporated into the buildings openings were created by breaking through the east and west walls. The west side is connected to a space used to house the inner workings of the clock on the façade overlooking Piazza Duomo. The breach in the east side of the tower was in part evened up with thin adhering masonry of bricks on one side, whereas the rest is fully visible. The breach in the west wall, which is extremely irregular, starts at a lower level and tends to rise towards the inside of the tower. In order to insert a connecting staircase between the two breaches a barrel vault half a brick thick was partially demolished. The springer of this vault was created by demolishing the stone facing. It is plausible that the original floors were wooden, as seemingly attested by a further corbel visible on an upper level which is not accessible today. The thin barrel vault of the room below seems to have been constructed after the one-brick vaults in order to create the small room above it. The limited conditions of the inspection, through existing gaps in the barrel vault, meant that only the distance (9/10 m) between the vaults of two higher levels could be checked. No original openings were found in the three accessible rooms of the tower. It can be assumed that the entrance was set in the north wall of the first room at the base of the tower, the only one it was not possible to inspect even from the outside, or, but it is less probable due to the presence of via degli Ori, in the abutment area be-


Da sinistra: Breccia per l’accesso al quarto vano interno; nucleo del muro visibile nella breccia; breccia vista dall’interno del vano. From the left: Breach to access the fourth interior room; core of the wall visible in the breach; breach seen from inside the room. pagina a fronte | opposite page A sinistra: Terzo vano interno della torre visto attraverso la volta parzialmente crollata (sopra) e vista della parte alta della sua parete orientale e della volta che lo copre parzialmente (sotto). A destra: Vista dall’interno del quarto vano verso la sommità della torre (sopra) e scala a pioli fissa con montante verticale che dal quarto vano interno arriva alla sommità della torre (sotto). Left: Third interior room of the tower seen through the partly collapsed vault (above) and top part of the east wall of the third interior room and the vault that partially covers it (below). Right: View of the inside of the fourth room up to the summit of the tower (above) and vertical ladder which reaches the summit of the tower from the fourth interior room (below).

della torre: uno scasso orizzontale, riempito oggi di malta e mat-

tween the two groin vaults of the loggia at the entrance to the Leg-

toni, e appena sotto i segni delle sedi di alloggiamento di correnti.

gieri theatre.

Foto d’epoca testimoniano la situazione precedente allo smantel-

On the west side of the tower, just above the adjacent buildings on

lamento della falda che si addossava all’apertura (Mostra, 1972,

Piazza Duomo, there is an opening with a small balcony and can-

figg. 10, 10a, 12; Giovetti, 2006, p. 225, fig. 121). A questa data

opy. It has jambs ending in cyma recta corbels, comprised of rath-

non era stata ancora ricostruita la tettoia, di cui nell’immagine so-

er wide ashlars which appear consistent with the rest of the ma-

no attestate le mensole lapidee e i soprastanti vani di alloggiamen-

sonry; moreover, it has a gabled lintel which slots in with the ash-

to degli elementi lignei.

lars above until reaching the overall height of two rows. Just over

A un livello intermedio del fianco meridionale della torre che

half way up the opening there are traces of a sloping roof once

emerge dalle coperture, vi è un’apertura con architrave a cuspide

placed up against the whole wall of the tower: a horizontal recess

e spallette parzialmente demolite per ampliare l’apertura stessa,

now filled with mortar and bricks, and just below there are signs

salvo il primo filare di conci ancora integro. Due filari sotto que-

of slots for secondary beams. Old pictures show the situation be-

sta apertura vi sono delle mensole lapidee su tutto il perimetro

fore the pitched roof placed up against the opening was demol-

della torre, mensole che appaiono contestuali al muro stesso, con

ished (Mostra, 1972, figg. 10, 10a, 12; Giovetti, 2006, p. 225, fig.

al di sopra degli alloggiamenti tamponati da laterizi: si può ipo-

121). At this time the balcony roof had not yet been rebuilt; the

tizzare che l’apertura conducesse a una balconata in legno che

image shows its stone corbels and above the openings into which

si estendeva all’intero perimetro della torre. D’altra parte nello

the wooden elements slotted.

sguincio della finestra è stato possibile appurare l’esistenza di un

At an intermediate level on the southern side of the tower emerg-

paramento in conci continui con quelli esterni, il quale compro-

ing from the rooftops, there is an opening with a gabled lintel

va un’esecuzione della finestra coeva al muro d’ambito.

and jambs partially demolished to expand this opening, except

Nel lato est, quasi alla sommità della Rognosa, una finestra è deli-

for the first row of ashlars which are still intact. Two rows below


torre rognosa | rognosa tower • luca giorgi

mitata da conci che appaiono contestuali al resto della muratura;

this opening there are stone corbels along the whole perimeter of

qui l’architrave è privo di cuspide, quindi meno massiccio, forse

the tower, which appear concurrent with the wall itself, and slots

perché è stata ritenuta meno necessaria vicino alla sommità della

above infilled with bricks: it can be assumed that the opening led

torre. I conci delle spallette sono in continuità con i filari dei pa-

to a wooden balcony which extended for the entire perimeter of

ramenti interno ed esterno del muro; l’ampiezza del vano della fi-

the tower. On the other hand, in the recess of the window it was

nestra si mantiene costante nell’intero spessore murario, senza al-

possible to ascertain the existence of a facing of ashlars in continu-

cuna battuta per una finestra o uno sportello ligneo.

ity with the external ones, which proves the window was built at

A coronamento della torre è posta una cella campanaria, la cui

the same time as the surrounding wall.

sommità è alta 50,65 m dal livello di piazza Duomo.

On the east side, almost at the top of the Rognosa, there is a win-

L’apparecchio murario della torre Rognosa è costituito nella par-

dow marked by ashlars that appear concurrent with the rest of the

te più bassa, fino circa il livello del primo vano interno, da conci

masonry; here the lintel is not gabled and is therefore less solid,

329


Fronte occidentale e meridionale della torre. West and south faรงades of the tower.

perhaps because it was not considered so necessary being at the top of the tower. The ashlars of the jambs are in continuity with the rows of the inner and outer facings of the wall; the width of the window opening is constant for the entire wall thickness, with no rabbet for a window or wooden shutter. Crowning the tower is a belfry, 50.65 m high at the summit from the level of Piazza Duomo. The lower part of the wall structure of the Rognosa tower, up to the level of the first interior room, is made up of large ashlars which are sometimes rusticated. The latter, on the east side of the tower, are today visible at underground level; they have a smooth perimeter band and usually irregular widths. The overhanging part is usually rustic, and in some cases has a more regular rounded, cushioned shape. The foundation level is also visible here, with the first row of ashlars resting directly on the ground. In the room above, belonging to the Hotel Leon Bianco, the ashlars have kept their considerable size but have no rustication. On the south side of the tower, incorporated into the loggia overlooking Piazza Duomo, a large portion of the facing is visible, again smooth, marked by a row of particularly large ashlars, over 90 cm high and with a maximum width of 120 cm. This row, placed just above a masonry bench formed of three steps, rests on a joint clearly inclined to the east. The change in height between the two ends of the tower is 13m. The height of the three rows above increases slightly towards the east, thereby almost reaching horizontal alignment of the row at their summit. On the west side of the tower incorporated into the building that overlooks the piazza, the ashlars apparently casually alternate between smoothed and rusticated surfaces, and some have just apparent rustication. At around the same level, in a small part of the facing on the north side included in the third floor of the adjacent building, rather massive rusticated ashlars can be seen as well as a small wall offset also visible on the east side. On the west side of the tower, incorporated into the rooms belonging to the theatre, some ashlars have characteristic clear-


Le due aperture originarie sulle fronti meridionale e orientale della torre. The two original openings on the south and east sides of the tower.

di grandi dimensioni talvolta bugnati. Questi ultimi, nel lato est della torre, sono oggi visibili in un livello interrato; hanno la fascia perimetrale liscia e solitamente di larghezza irregolare, nella parte aggettante mostrano spesso un carattere rustico che in taluni casi assume una forma arrotondata più regolare, lavorata a cuscino. Qui è inoltre visibile lo spiccato di fondazione, con il primo filare di conci appoggiato direttamente sul suolo. Nel vano soprastante, appartenente all’hotel Leon Bianco, i conci conservano una notevole dimensione ma sono privi di bugnato. Nel lato sud della torre, inglobato nella loggia antistante piazza Duomo, è visibile un’ampia porzione di paramento, sempre liscio, contraddistinto da un filare di conci particolarmente grandi, alti fino oltre 90 cm e della larghezza massima di 120 cm. Questo filare, posto appena sopra una panca in muratura formata da tre gradoni, appoggia su un giunto palesemente inclinato verso est, fra le due estremità della torre il dislivello è di 13 cm. I tre filari superiori hanno un’altezza che aumenta lievemente verso est, raggiungendo così alla loro sommità quasi l’orizzontalità del filare. Nel lato ovest della torre inglobato dall’edificio che fronteggia la piazza, in modo apparentemente casuale si alternano conci con la superficie liscia a conci con bugnato rustico, e alcuni conci hanno il bugnato appena accennato. All’incirca allo stesso livello, in una piccola pozione di paramento del lato nord compreso nel terzo piano del palazzo adiacente, si osservano conci bugnati piuttosto massicci e una piccola risega muraria visibile anche nel lato est. Nel lato ovest della torre, incorporato negli ambienti di pertinenza del teatro, alcuni conci mostrano singolari zone più chiare nella parte centrale; ciò farebbe pensare alla possibilità che parti bugnate siano è state scalpellate in un secondo tempo, al fine si eseguire un intonaco. Nel paramento del livello sottostante, come visto, sopravvive nella parete della torre un lacerto di intonaco dipinto; per cui è del tutto verosimile che l’intonaco di tali pareti sia stato demolito per riportare a vista la muratura della torre. Appena sopra le coperture dell’edificato adiacente, la torre continua a mo-


strare un paramento dove si alternano in modo casuale conci lisci,

er areas in the centre; this suggests that the rusticated parts may

bugnati rustici, e sporadici bugnati con una più accurata forma

have been chiselled later in order to apply plaster. In the facing

a cuscino. L’entità dell’aggetto dei bugnati è piuttosto variabile.

of the level below, as seen, a fragment of painted plaster survives

La restante parte superiore dei paramenti è formata da filari di

in the tower wall; it is therefore entirely plausible that the plaster

conci lisci continui sull’intero perimetro della torre. In casi spora-

on these walls was demolished to make the tower masonry visible

dici due filari sono abbinati a un unico concio d’angolo, replican-

again. Just above the roofs of the adjacent building the facing of

do tale soluzione sempre allo stesso livello di tutte le fronti. In una

the tower continues to casually alternate between smooth and rus-

sola fascia, che involge tre filari, si interrompe la continuità oriz-

ticated ashlars, and sporadic rustication with a more careful cush-

zontale fra conci realizzando raccordi a dente. La dimensione dei

ion shape. The extent of the overhang of the rusticated ashlars is

conci tende a ridursi via via che aumenta l’altezza della torre, ma

rather variable.

non si rinuncia a realizzare qualche filare di altezza non trascura-

The rest of the upper part of the facing is formed of rows of smooth

bile anche nelle parti più elevate; mentre in prossimità della cel-

ashlars that continue for the whole perimeter of the tower. In spo-

la campanaria le dimensioni dei conci si riducono visibilmente.

radic cases two rows are combined with a single quoin, and this

Appena sopra l’apertura che si affaccia verso la cattedrale è sta-

solution is replicated at the same level on all fronts. In just one


torre rognosa | rognosa tower • luca giorgi

333

Piante e sezione della torre con le demolizioni (giallo) avvenute nel corso del tempo. Plans and sections of the tower with the demolitions (yellow) that have occurred over time. pagina a fronte | opposite page Torre Chigi, palazzo del Popolo e torre Rognosa in una foto fatta attorno al 1930, prima dei restauri del palazzo (da Gorini 2008, fig. 105). The Chigi tower, Palazzo del Popolo and the Rognosa tower in a photo taken around 1930, before the palazzo was restored (Gorini 2008, fig. 105). N

0

1

2

3 4

5m

L. Giorgi, P. Matracchi 2018 Livello 9

Livello 9

Livello 8

Livello 4

Livello 8 Livello 7

Livello 3

Livello 7 Livello 6

non rilevabile

Livello 5

Livello 4 Livello 2 Livello 6 Livello 3

Piazza del Duomo

Livello 2

Livello 1 Piazza del Duomo Livello 1

Livello 5

non rilevabile


334

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Parete orientale della torre al primo livello fuori terra. East wall of the tower on the first level above ground. pagina a fronte | opposite page A sinistra: Scorcio della parete settentrionale della torre con le bozze bugnate alla base; a destra il tetto con merli del palazzo del Popolo (sopra) e una delle grandi bozze bugnate delle fondazioni della torre (sotto). A destra: Bozze bugnate al primo e al quarto livello nella parete occidentale della torre. Left: Glimpse of the north wall of the tower with rusticated blocks at the base; on the right, the roof of Palazzo del Popolo with battlements (above) and one of the large rusticated blocks of the tower’s foundations (below). Right: Rusticated blocks on the first and fourth level in the west wall of the tower.

to eseguito un sottile filare, di travertino sul lato ovest, corrispon-

band, which takes in three rows, the horizontal continuity be-

dente alla quota in cui si interrompe la presenza di conci bugnati.

tween the ashlars is interrupted by toothed connections. The size

Una mensola centrale, isolata e priva di alloggiamento superiore,

of the ashlars tends to gradually reduce the higher up the tower

è posta in una posizione elevata della parete sud. Si tratta di pecu-

they are placed, although some rows of considerable height can

liari e sporadici elementi costruttivi che, nell’elevazione della tor-

also be found higher up; while near the belfry the ashlars are vis-

re, potrebbero avere avuto la funzione di indicare fasi di esecuzio-

ibly smaller.

ne di differenti fasi di lavori a cottimo.

Just above the opening facing the cathedral a thin row of travertine has been set on the west side at the height where the presence of rusticated ashlars is interrupted. A central corbel, isolated and with no slot above, is positioned high up on the south wall. These are distinct and sporadic construction elements which, during the raising of the tower, may have served to indicate the execution phases of different piecework stages.


336

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi


torri salvucci | salvucci towers Pietro Matracchi pagina a fronte | opposite page Fronte occidentale delle torri Salvucci verso Piazza delle Erbe. Alla sommità della torre meridionale la scultura di Antony Gormley. West façade of the Salvucci towers looking towards Piazza delle Erbe. At the top of the Southern tower the sculpture by Antony Gormley. Antony Gormley, ANOTHER TIME XV (2011, fiberglass, 191 x 59 x 36 cm, Courtesy: The artist and Galleria Continua, San GimignanoBeijing-Les Moulins-Habana).

Le torri Salvucci, dette anche torri Gemelle, sono collocate nell’i-

The Salvucci towers, also known as the Twin Towers, are situat-

solato compreso fra Piazza delle Erbe e Via San Matteo. Sono se-

ed in the block between Piazza delle Erbe and Via San Matteo.

parate da un corpo di fabbrica di limitate dimensioni, largo appe-

They are separated by a building of modest dimensions, just 5 me-

na 5 m, hanno una fronte allineata a via San Matteo, mentre il la-

tres wide, and their fronts align with Via San Matteo, while the

to opposto si affaccia su piazza delle Erbe. Fra i due lati, quello di

opposite side overlooks Piazza delle Erbe. The Via San Matteo

via San Matteo si trova a un livello inferiore di circa 4,3 m.

side is approximately 4.3 m lower than the other side.

Oggi, i vani del piano terra sul lato di via San Matteo sono adibiti

Today, the ground floor rooms on Via San Matteo are used as

a negozi. I tre livelli superiori sono connessi alle abitazioni adia-

shops. The three levels above are connected to the adjacent resi-

centi. Soltanto la torre nord ha un accesso da piazza delle Erbe e

dences. Only the north tower can be accessed from Piazza delle Er-

dallo stesso livello si innalza un ascensore che conduce alla sua

be, and a lift rises from this level to its summit. The sections of the

sommità. Le parti delle torri che emergono dalle coperture del

tower rising above the roof tops of the surrounding buildings, due

costruito circostante, in ragione del limitato spazio interno, con-

to the limited interior space, contain only vertical connections,

tengono solo i collegamenti verticali, nella torre sud una scala,

in the south tower a staircase, that lead to the crowning terrace.

che conducono alle terrazze di coronamento.

The rise and economic power of the Salvucci family was consol-

L’ascesa e la forza economica dei Salvucci si è consolidata nel

idated in the 13th century (Mori, 2013, pp. 137-177). The fore-

XIII secolo (Mori, 2013, pp. 137-177), il capostipite è Salvuccio di

father was Salvuccio di Buonaguida, a saffron merchant whose

Buonaguida, commerciante di zafferano la cui attività è attestata

business was documented in the first quarter of the 13th centu-

nel primo quarto del XIII secolo (Fiumi, 1961, pp. 36, 274-275);

ry (Fiumi, 1961, pp. 36, 274-275); in 1214 he signed the “instru-

nel 1214 egli appose la firma all’“instrumentum francheze”, con

mentum francheze” with which the municipality proposed fran-

il quale il comune prospettava franchigie a chi avesse costruito

chises to those who had built in the “castrum novo” of the second

nel “castrum novo” della seconda cerchia di mura, al fine di in-

town walls in order to encourage building and population growth

centivare la crescita edilizia e della popolazione (Casali, 1998, p.

(Casali, 1998, p. 229; Stopani, 2005, p. 73; Vichi Imberciadori,

229; Stopani, 2005, p. 73; Vichi Imberciadori, 1980, p. 3).

1980, p. 3).

Il principale nucleo abitativo dei Salvucci si ritiene fosse un pa-

The Salvucci family’s main residence is thought to be a building

lazzo che comprendeva le attuali due torri, confinante con via

that included the two towers, bordering with Via San Matteo, Pi-

San Matteo, piazza del Duomo e alcune proprietà dei Mange-

azza del Duomo and some properties owned by the Mangeri fam-

ri (Pecori, 1853, pp. 577-578). I loro possedimenti si estendeva-

ily (Pecori, 1853, pp. 577-578). They did however have holdings

no tuttavia anche in altre aree di San Gimignano (Mori, 2013,

in other areas of San Gimignano too (Mori, 2013, pp. 158, 160).

pp. 158, 160). Il palazzo dei Mangeri è citato in un documento

The Mangeri palace is mentioned in a document dated 1223 as

del 1223 come sede di un atto notarile (Ciampoli, 1996, pp. 107-

the location of a notarial deed (Ciampoli, 1996, pp. 107-109); a


338

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Torre Sud

Torre Nord

Sezione trasversale delle due torri e del corpo intermedio. Cross section of the two towers and the building in between. pagina a fronte | opposite page Mensole sul fronte orientale delle torri con stemma forse dei Mangeri. Corbels on the east face of the towers with a coat of arms, possibly of the Mangeri family.

Livello 16

Livello 6 Livello 15

Livello 5

Livello 14

Livello 13

Livello 12

Livello 11 Livello 4 Livello 10

Livello 9

Livello 8

Livello 7

Livello 6 Livello 3 Livello 5

Livello 4

Livello 3 Livello 2

Livello 2

Livello 1

Livello 1

A Sezione AA

0

1

2

3

4

5m

A L. Giorgi, P. Matracchi 2018


torri salvucci | salvucci towers • pietro matracchi

109); una torre di proprietà dei Mangeri è citata in un documen-

tower owned by the Mangeri family is mentioned in a document

to del 1250 (Santini, 1952, p. 277); la torre maggiore in particola-

dated 1250 (Santini, 1952, p. 277); the largest tower in particular

re è menzionata in un atto del 1151 (Ceccarini, 1988, pp. 27-30).

is mentioned in a deed dated 1151 (Ceccarini, 1988, pp. 27-30).

Nel 1248 il comune decise di sottoporre a verifica l’altezza di una

In 1248 the municipality decided to check the height of one of

torre dei Salvucci, che non avrebbe potuto superare la torre Ro-

the Salvucci towers, which was not supposed to exceed that of the

gnosa (Masi, 1943, pp. 358-359, 423-424). L’esito della verifica

Rognosa tower (Masi, 1943, pp. 358-359, 423-424). The outcome

fu favorevole ai Salvucci che poterono innalzare ulteriormente la

was positive and the Salvucci were allowed to raise their tower fur-

loro torre (Mori, 2013, p. 156). Sempre nel 1248 Maffeo Nerec-

ther (Mori, 2013, p. 156). Also in 1248, Maffeo Nereccio was the

cio è guardiano di una torre consertesca dei Salvucci (Masi, 1943,

watchman of a guild tower of the Salvucci family (Masi, 1943, pp.

pp. 403-404).

403-404).

Nel contesto degli atti di pace stabiliti nel 1257 fra i Mange-

In the context of the peace agreements established in 1257 be-

ri (guelfi) e i Salvucci (ghibellini), fra le condizioni accettate da

tween the Mangeri (Guelphs) and the Salvucci (Ghibellines),

questi ultimi vi era l’impegno a smantellare dieci braccia della

one of the conditions accepted by the latter was the commitment

parte sommitale della torre maggiore (Mori, 2013, pp. 148, 156;

to demolish the top of the higher tower by ten braccia (Mori,

Leverotti, 2005, pp. 114-116; Masi, 1943, pp. 294-295; Chellini,

2013, pp. 148, 156; Leverotti, 2005, pp. 114-116; Masi, 1943, pp.

1931b, p. 14.), salvo gli angoli, creando così in sommità una sorta

294-295; Chellini, 1931b, p. 14.), except for the corners, thereby

di cella campanaria. Tali accordi dovettero poi favorire l’acquisi-

creating a sort of belfry at the summit. These agreements should

zione di beni confinanti dei Mangeri, importante famiglia sangi-

have facilitated the acquisition of the neighbouring property of

mignanese, presente nelle più alte cariche della città fin dal 1199

the Mangeri, an important family from San Gimignano, some

(Talei Franzesi, 1941, p. 22) ma attestata a San Gimignano dal

members of which had held the highest offices in the town since

1139-1163 allorché Angelerio e Mangerio di Rolando acquistaro-

1199 (Talei Franzesi, 1941, p. 22) but documented in San Gimi-

no un terreno nel castello (Vichi Imberciadori, 1997, p. 74), con-

gnano since 1139-1163 when Angelerio and Mangerio di Ro-

sentendo ai Salvucci di estendere il loro palazzo (Mori, 2013, p.

lando acquired land in the Castle (Vichi Imberciadori, 1997, p.

158; Talei Franzesi, 1925, p. 6). Le attuali torri Salvucci si reputa

74), allowing the Salvucci to extend their palace (Mori, 2013, p.

appartenessero in origine ai Mangeri: sulle facciate antistanti via

158; Talei Franzesi, 1925, p. 6). The present-day Salvucci towers

San Matteo, le armi scolpite su una delle mensole poste in ciascu-

are thought to have originally belonged to the Mangeri: on the

na torre al livello più basso, si ritiene rappresentino l’emblema di

façades on Via San Matteo the arms sculpted on one of the cor-

339


torri salvucci | salvucci towers • pietro matracchi

Le torri e Casa Abbracciabeni in un’immagine della seconda metà del XX secolo. The towers and Casa Abbracciabeni in an image from the second half of the 20th century (Giovetti, 2008, fig. 28). pagina a fronte | opposite page Foto d’epoca che mostra il muro dell’orto dei Biagini ancora in piedi. Historical photo showing the wall of the vegetable garden of the Biagini family still standing (Pantini, 1904, page 19).

tale famiglia (Vichi Imberciadori, 1997, p. 92). Fra i due emblemi vi sono analogie: una testa di animale coronata da due sottili elementi verticali (orecchie o corna), in entrambi i casi uno è parzialmente mancante e con al di sotto un ulteriore elemento scultoreo. Nondimeno vi sono anche delle differenze, in un caso la testa è un ovale molto regolare coronato da elementi rettilinei, mentre nell’altro appare più allungata e sormontata da affusolati elementi scultorei che qui si incurvano. Va detto che il calcare cavernoso è un materiale che si presta poco alla accurata definizione di dettagli scultorei. Le lotte fra i Salvucci e gli Ardinghelli, famiglia guelfa, attraversarono la seconda metà del XIII secolo e proseguirono acuendosi fino a portare nel 1352 a gravi danneggiamenti del palazzo dei Salvucci e al loro temporaneo esilio (Cecchini, 1962, pp. 44-46; Pecori, 1853, pp. 169-170, 577; Talei Franzesi, 1941, p. 22; Mori, 2013, p. 161). Sembra che il palazzo dei Salvucci comprendesse quattro torri (Chellini, 1931b, p. 14; Casali, 1998, p. 19), nondimeno nel cata-

bels placed at the lowest level of each tower are thought to rep-

sto del 1428-29 i beni dei Salvucci in prossimità della piazza con-

resent the emblem of that family (Vichi Imberciadori, 1997, p.

sistono di “tre torri con casolare due furono già case le quali ci fu-

92). There are similarities between the two emblems: an animal’s

rono disfatte” (Casali, 1998, p. 54). Nel 1439 crollò una delle tor-

head crowned by two subtle vertical elements (ears or horns), in

ri, secondo il Pecori quella costruita nel 1248 (Pecori, 1853, pp.

both cases one is partly missing and below there is an additional

577-578), “e fu di grandissimo danno, poiché la caduta sua impor-

sculptural element. However, there are also differences: in one

tò la rovina della maggior parte del palazzo dei Salvucci, che oggi

case the head is a highly regular oval crowned by straight ele-

è l’orto de’ Signori Lolli” (Coppi, 1695, p. 339; Vichi Imberciado-

ments, while the other appears to be longer and surmounted by

ri, 1997, pp. 73, 77).

tapering sculptural elements that curve at this point. It should be

Tale orto, che con ogni probabilità comportò sul lato ovest il rin-

said that cavernous limestone is not a material particularly suited

terro di un tratto della parte più bassa delle torri, è ancora attestato

to producing carefully defined sculptural details.

fino alla seconda metà dell’ottocento da due fotografie, dove ap-

The conflicts between the Salvucci and the Ardinghelli, a Guelph

pare delimitato da una muratura (Pantini, 1904, p. 19; Giovetti,

family, occurred in the second half of the 13th century and con-

2006, pp. 121-126, figg. 49-50). Il tratto di questo muro posto sul

tinued with increasing frequency until 1352 when serious dam-

lato di piazza del Duomo è allineato alla facciata dell’edificio oggi

age was done to the Salvucci palace and the family was temporar-

esistente a nord. Nel 1888 il comune decise di comprare una par-

ily exiled (Cecchini, 1962, pp. 44-46; Pecori, 1853, pp. 169-170,

te dell’orto coinvolto nei lavori di sistemazione di piazza delle Er-

577; Talei Franzesi, 1941, p. 22; Mori, 2013, p. 161).

be. In un disegno del 1893 è rappresentata la porzione di orto già

It seems that the Salvucci palace included four towers (Chellini,

341


342

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Piante del complesso delle torri ai sedici livelli e rilievi quotati delle fronti orientale e occidentale delle torri. Plans of the tower complex with sixteen levels and measured surveys of the east and west faces of the towers.

Torre Sud Livello 5

Torre Nord Livello 3

Torre Sud Livello 10

Torre Nord Livello 4

Torre Sud Livello 16

Torre Nord Livello 6

Torre Sud Livello 15

Torre Nord Livello 5

Torre Sud Livello 4

Torre Sud Livello 9

Torre Sud Livello 3

Torre Sud Livello 8

Torre Sud Livello 14

Torre Sud Livello 7

Torre Sud Livello 13

Torre Sud Livello 2

Torre Nord Livello 2

Torre Sud Livello 1

Torre Nord Livello 1

0 1 2 3 4 5m

Torre Sud Livello 12

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

N Torre Sud Livello 6

Torre Sud Livello 11


torri salvucci | salvucci towers • pietro matracchi

Prospetto Est

Prospetto Ovest

0

1

2

3

343

4

5m


torri salvucci | salvucci towers • pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page Arco della Cancelleria, via San Matteo e fronte settentrionale della torre Salvucci Nord. Arco della Cancelleria, Via San Matteo and north face of the North Salvucci tower.

acquistata per ampliare piazza delle Erbe, separata tramite una

1931b, p. 14; Casali, 1998, p. 19), nevertheless the real estate reg-

nuova muratura da una “porzione d’orto da espropriarsi”; nel lato

istry office records of 1428-29 state that the Salvucci assets close

di piazza del Duomo è raffigurata una parte superstite della recin-

to the square consisted of “tre torri con casolare due furono già

zione dell’orto, indicata come “blocco di muro residuo dell’anti-

case le quali ci furono disfatte” [three towers with farmhouses two

co Palazzo Salvucci” (Giovetti, 2006, p. 124 fig. 51). Un’immagi-

were already houses which were destroyed] (Casali, 1998, p. 54).

ne precedente i lavori di sistemazione della piazza mostra il mu-

In 1439 one of the towers collapsed, according to Pecori it was the

ro di recinzione che si estendeva dalla piazza del comune fino a

one built in 1248 (Pecori, 1853, pp. 577-578), “e fu di grandissimo

fiancheggiare lo scalone della cattedrale per un tratto molto mag-

danno, poiché la caduta sua importò la rovina della maggior parte

giore rispetto a quello sopravvissuto a seguito dei lavori (Giovetti,

del palazzo dei Salvucci, che oggi è l’orto de’ Signori Lolli” (and

2006, p. 123 fig. 50). Si tratta di un relitto murario di limitate di-

it created a great deal of damage as its fall led to the ruin of most of

mensioni, ma ugualmente di notevole interesse. È a doppio para-

the Salvucci palace, which is now the vegetable garden of the Lol-

mento, in pietrame squadrato e riempimento con elementi lapi-

li) (Coppi, 1695, p. 339; Vichi Imberciadori, 1997, pp. 73, 77).

dei molto frammentari e abbondante malta, secondo caratteristi-

This vegetable garden, which in all likelihood involved backfill-

che costruttive che accomunano molte torri di San Gimignano;

ing a section of the lowest part of the towers on the west side, was

nella parte inferiore esterna è dotato di una fascia basamentale

still documented until the second half of the nineteenth century

evidenziata da una risega, ben visibile in una foto d’epoca (Gori-

in two photographs in which it appears to be delimited by a wall

ni, 2008, fig. 28). Si tratta quindi di una muratura particolarmente

(Pantini, 1904, p. 19; Giovetti, 2006, pp. 121-126, figg. 49-50).

accurata che, considerato il suo spessore sensibilmente inferiore

The stretch of this wall on the Piazza del Duomo side is aligned

a quello osservato nelle torri in muratura, è riconducibile al palaz-

with the façade of the building now existing to the north. In 1888,

zo dei Salvucci i quali, sul lato della piazza avevano voluto adot-

the municipality decided to buy a part of the vegetable garden af-

tare caratteri costruttivi importanti e non è escluso che il recin-

fected by the urban development works in Piazza delle Erbe. A

to dell’orto modificato nell’ottocento rispecchiasse quello esisten-

drawing from 1893 shows the part of the vegetable garden already

te alla fine del XVII secolo, che secondo Vincenzio Coppi era

acquired to expand Piazza delle Erbe, separated by a new wall

costituito dai resti del muro perimetrale del palazzo dei Salvucci

from a “porzione d’orto da espropriarsi” (part of the vegetable gar-

(Coppi, 1695, p. 339).

den to be expropriated); on the Piazza del Duomo side a part of the surviving boundary of the vegetable garden is shown, indicat-

Torre Nord

ed as a “blocco di muro residuo dell’antico Palazzo Salvucci” (re-

La torre nord ha una pianta, considerando il lato esterno, larga alla

maining block of wall of the ancient Salvucci Palace) (Giovetti,

base circa 5,00 m e profonda 6,02, in sommità si riduce a 4,95X5,85

2006, p. 124 fig. 51). An image produced prior to the redevelop-

m, senza riseghe murarie, quindi con un andamento lievemente

ment works in the square shows the boundary wall which extend-

piramidale. Lo spessore delle murature perimetrali, sopra al livel-

ed from the town square up to and flanking the flight of stairs of

lo di piazza delle Erbe, è pari a 205 cm e il vano all’interno della

the cathedral for a much longer section that the part that survived

torre è di dimensioni estremamente ridotte, di circa 180X100 cm,

following the works (Giovetti, 2006, p. 123 fig. 50). The dimen-

l’altezza massima complessiva sul lato di via S. Matteo è di circa

sions of this wall relic are limited, but nonetheless it is of consider-

41,57 m. Le sezioni longitudinale e trasversale, nonché le pian-

able interest. It has a double facing, constructed of square stones

345


346

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Livello 6

Sezioni longitudinale e trasversale della torre Salvucci Nord. Longitudinal and cross sections of the North Salvucci tower.

Livello 5

pagina a fronte | opposite page A sinistra: Porta d’ingresso della torre Salvucci Nord su piazza delle Erbe con l’enorme architrave sovrastato da un arco tamponato. A destra: Piante quotate della torre Salvucci Nord. Left: Entrance door of the North Salvucci tower on Piazza delle Erbe with the enormous lintel topped by an infilled arch. Right: Measured plans of the North Salvucci tower.

Livello 4

Livello 3

Piazza della Erbe

Livello 2

Livello 1 Via San Matteo D

Sezione DD 0

1

2

3

4

5m

E

E D

Sezione EE L. Giorgi, P. Matracchi 2018


0

1

2

3

4

5m

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

N

Livello 2

Livello 4

Livello 6

Livello 1

Livello 3

Livello 5

te eseguite a sei diversi livelli, mostrano all’interno due modeste

and a filling of highly fragmentary elements and plenty of mortar,

riseghe murarie che, salendo di quota, aumentano lievemente

according to construction characteristics common to many San

la dimensione dello spazio che si amplia fino a 215 X 135 cm.

Gimignano towers; the lower exterior part has a base band with an

L’angusto spazio interno della torre si coniugava in origine al li-

offset, clearly visible in an old picture (Gorini, 2008, fig. 28). This

mitatissimo numero di aperture. Vi si accedeva dalla porta oggi

masonry was therefore produced particularly carefully and, giv-

posta su piazza delle Erbe, il cui contesto è completamente cam-

en that it was considerably thinner than the masonry observed in

biato: essa doveva essere inglobata nel palazzo dei Salvucci, che

the towers, it can be attributed to the palace of the Salvucci fami-

in questa area a ridosso della torre era probabilmente dotato di

ly which, on the piazza side, opted for highly important construc-

un ulteriore livello al di sotto dell’attuale piano di calpestio del-

tion characteristics, and it cannot be ruled out that the bounda-

la piazza. Questo sembra confermato dalla fronte compresa fra

ry of the vegetable garden altered in the nineteenth century mir-

le due torri, dove al livello della piazza affiora un arco di matto-

rored the one that existed at the end of the 17th century, which ac-

ni con ghiera di due teste e, all’estradosso, un’ulteriore ghiera in

cording to Vincenzio Coppi was built from the remains of the pe-

mattoni a una testa: si tratta di un’apertura che implica un colle-

rimeter wall of the Salvucci palace (Coppi, 1695, p. 339).

gamento con ambienti posti in origine al di sotto dell’attuale quota della piazza. La porta d’ingresso della torre ha un varco limita-

North Tower

to, è larga e alta rispettivamente 57 e 179 cm, ma colpisce per le

The plan of the north tower, on the external sides, is around 5.00

dimensioni cospicue dell’architrave, largo 160 cm e alto 84 cm,

m wide at the base and 6.02 long. At the top it reduces to 4.95 x

realizzato in calcare cavernoso. L’architrave appoggia su mensole

5.85 m, with no wall offsets, and is therefore slightly pyramidal.

di travertino, lo stesso materiale fu impiegato al di sopra di esso in

The thickness of the perimeter walls, above the Piazza delle Erbe

un filare che funge da imposta dell’arco e della lunetta. Nei ven-

level, is 205 cm and the room inside the tower is extremely small,

ticinque metri di torre che oggi si innalza oltre le coperture adia-

around 180 x 100 cm. The maximum total height on the Via S.

centi vi è una sola finestra nel lato est, che ha la larghezza di 60

Matteo side is around 41.57 m. The longitudinal and cross sec-

cm per l’intero spessore murario. Fu eseguita con un lato allinea-

tions, and the plans of six different levels, show two modest wall


torri salvucci | salvucci towers • pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page Sopra: Le due torri Salvucci su via San Matteo (sinistra). Nel paramento su via San Matteo della torre Salvucci Nord è ben visibile il confine tra la parte basamentale in arenaria rossa e quella superiore. Sopra la ghiera dell’arco si apre la finestrina posta a livello del pavimento nel vano su Piazza delle Erbe (destra). Sotto: Le due porte archivoltate su via San Matteo dell’edificio tra le due torri e quella della torre Salvucci Nord. Above: The two Salvucci towers on Via San Matteo (left). On the facing of the North Salvucci tower on Via San Matteo the boundary between the red sandstone base and the section above is highly visible. Above the archivolt of the arch is a small window positioned at the level of the floor of the room on Piazza delle Erbe (right). Below: The two doors with archivolts of the building between the two towers, on Via San Matteo, and the door of the North Salvucci tower.

offsets on the inside which, the further up the tower we go, slightly increase the size of the space which expands to 215 x 135 cm. The narrow space inside the tower originally had with very few openings. It was accessed from the door now opening onto Piazza delle Erbe, where the context has completed changed: it would

to a quello nord interno: così si evitò di eseguire i pezzi speciali di

have been incorporated into the Salvucci palace, which in this

un angolo all’imbocco della finestra stessa, ponendola di conse-

area next to the tower probably had another floor below the cur-

guenza decentrata rispetto all’asse della parete. Neppure all’ester-

rent level of the square. This seems to be confirmed by the façade

no è dotata di cornice con particolare lavorazione, i conci dei fila-

sandwiched between the two towers, where at the level of the

ri ne determinano le spallette e l’architrave.

square a brick arch with a one-brick arched lintel emerges and,

La prima parte della torre su piazza delle Erbe fu eseguita pre-

at the extrados, another half-brick arched lintel: this opening im-

valentemente in ‘pietra rossa’, un’arenaria pliocenica debolmen-

plies a connection with rooms originally placed below the cur-

te cementata e fortemente ossidata; il travertino è presente come

rent level of the square. The entrance door to the tower has a lim-

visto in alcuni elementi del portale, compreso l’arco, e in modo

ited opening, 57 cm wide and 179 cm high, but it is striking for

sporadico nel resto del paramento. Questo rapporto fra i due ma-

the considerable dimensions of the architrave, 160 cm wide and

teriali sembra ribaltarsi nella parte restante superiore della fronte,

84 cm high, made of cavernous limestone. The architrave rests

dove prevale il calcare cavernoso con inserti di conci in arenaria

on travertine corbels, and the same material was used above it in

rossa. Nel lato opposto la muratura in arenaria rossa fu impiegata

a row that acts as a springer for the arch and the lunette. In the

fino allo stesso livello, ma in tale fronte l’uso del travertino è più

twenty-five metres of tower that now rise above the adjacent roof-

sporadico; mentre nella parte superiore si ha un’analoga preva-

tops there is just one window on the east side, which is 60 cm wide

lenza di calcare cavernoso con inserzioni di arenaria rossa.

for the entire wall thickness. It was created with one side aligned

La parte iniziale della torre costruita in arenaria rossa ha un’altez-

with the north side inside. This was to avoid having to produce

za modesta, per cui il cambiamento di materiale che si ebbe in se-

special corner pieces at the opening of the window itself, and thus

guito è da ritenere una fase di cantiere piuttosto che il sopralzo di

it was placed off-centre with respect to the axis of the wall. The

una torre preesistente attuato in un’epoca successiva, più o meno

cornice on the outside does not have particular production fea-

lontana. Altrettanto, le riseghe murarie interne molto strette po-

tures either, the ashlars in the rows create the jambs and the lintel.

trebbero indicare fasi di cantiere piuttosto che interruzioni o so-

The first part of the tower on Piazza delle Erbe was built main-

pralzi: così forse si mettevano in evidenza, con una sorta di ‘con-

ly of ‘red stone’, a weakly cemented and highly oxidized Pliocene

trassegno’ murario, le porzioni di torri via via eseguite in base agli

sandstone; travertine is found, as seen, in some elements of the

accordi presi fra committente ed esecutori. D’altra parte il rispar-

door, including the arch, and occurs sporadically on the rest of

mio di massa muraria dovuto alle riseghe sarebbe stato irrisorio in

the facing. This relationship between the two materials seems to

termini economici, trattandosi di una modesta riduzione di spes-

be reversed in the upper part of the façade, where cavernous lime-

sore che non mutava in modo significativo il volume della mas-

stone prevails with inserts of red sandstone ashlars. On the oppo-

sa muraria.

site side red sandstone masonry was used up to the same level, but

L’edificio compreso fra le due torri, nel lato di via San Matteo, al

on this façade the use of travertine is more sporadic; while in the

349


350

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

A sinistra: Piccola finestra su via San Matteo presente al livello dell’ingresso da Piazza delle Erbe nella torre Salvucci Nord (sopra). Resto del vano originario della torre Salvucci Nord allo stesso livello. A destra sono visibili i conci del paramento interno lasciati alla vista dalla demolizione (sotto). A destra: Prospetto quotato della fronte settentrionale della torre Salvucci Nord, con parziali profili della torre sud. Left: Small window on Via San Matteo at the level of the entrance from Piazza delle Erbe in the North Salvucci tower (above). Remains of the original room of the North Salvucci tower at the same level. On the right the ashlars of the interior facing left exposed by the demolition are visible (below). Right: Measured face of the north face of the North Salvucci tower, with partial profiles of the south tower. pagina a fronte | opposite page A sinistra: Un tratto dell’altissimo vano interno della torre Salvucci Nord a fianco dell’ascensore. A destra: Gocciolatoio alla sommità del muro meridionale della torre Salvucci Nord. Left: A section of the room very high up inside the North Salvucci tower next to the lift. Right: Dripstone at the top of the south wall of the North Salvucci tower. Prospetto Nord


torri salvucci | salvucci towers • pietro matracchi

livello del piano terra della facciata mostra un analogo paramento

upper part there is a similar prevalence of travertine with inser-

in arenaria rossa, che nei tre filari sommitali ha anche conci di tra-

tions of red sandstone.

vertino; questa parte parrebbe connessa allo stesso iniziale cantie-

The first part of the tower built in red sandstone is not particu-

re della torre nord. Va sottolineato che tale edificio è stato costru-

larly high, thus the change of material that occurred afterwards

ito utilizzando le torri laterali come strutture d’appoggio: ha una

should be considered a construction phase rather than the rais-

parete anteriore e una posteriore mentre i fianchi erano costitui-

ing of a pre-existing tower carried out in a later, rather distant pe-

ti dalle torri medesime. Se si esclude una completa ricostruzio-

riod. Likewise, the very narrow interior wall offsets could indicate

ne dell’edificio interposto, ciò implica che esso sia stato realizzato

construction phases rather than interruptions or raising work: per-

contestualmente alle torri. Pertanto i lavori riguardanti nel 1248

haps it was to highlight, with a sort of ‘mark’ in the wall, the por-

una torre Salvucci potrebbero riferirsi a un sopralzo di una delle

tions of the tower executed as time went by on the basis of agree-

torri, oppure alla costruzione di una nuova torre, che potremmo

ments reached between the patron and the builders. On the oth-

riconoscere in quella crollata nel 1439.

er hand the savings in the wall mass due to the offsets would have

D’altra parte le due torri sono accomunate dall’utilizzo dell’are-

been insignificant in economic terms, as the thickness was only

naria rossa, impiegata in modo omogeneo nella parte basamen-

reduced slightly and did not considerably change the volume of

tale della torre nord e dell’edificio interposto, mentre compare

the masonry mass.

più sporadicamente nelle parti più elevate di entrambe le torri, in

The building between the two towers, on the Via San Matteo

particolare fino alla sommità della torre nord e fino circa l’altez-

side, at the ground floor level of the façade, has a similar red sand-

za di 26 m da piazza delle Erbe della torre sud. Il tratto finale di

stone facing, which in the three rows at the top also includes trav-

quest’ultima, costruito con soli conci in calcare, potrebbe essere

ertine’ ashlars; this part would seem to be connected to the same

considerato un sopralzo realizzato quando non era più disponibi-

initial building phase as the north tower. It should be highlight-

le in cantiere l’arenaria rossa.

ed that this building was constructed using the towers on either

Le zone di ancoraggio dei ponteggi sono attestate all’interno e

side as supporting structures: it has a front and back wall, while

all’esterno da buche pontaie, oggi in molti casi tamponate.

the sides were formed by the towers themselves. If we rule out

I piani di calpestio della torre erano solai lignei, che dovevano ap-

the complete reconstruction of the interposed building, this im-

poggiare su travi inserite nelle stesse buche pontaie. Sembra me-

plies that it was built at the same time as the towers. Therefore the

no probabile che gli impalcati appoggiassero sulle riseghe mura-

works carried out in 1248 concerning a Salvucci tower could refer

rie, esistenti soltanto su due livelli, e sui filari di conci in agget-

to the raising of one of the towers, or the construction of a new tow-

to presenti in un solo livello; questi elementi offrono oltretutto

er, which we could recognize as the one that collapsed in 1439.

351


352

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page Foto d’epoca delle torri Salvucci agli inizi del XX secolo. Historical photo of the Salvucci towers at the start of the 20th century (Giovetti 2008, fig. 65).

superfici d’appoggio piuttosto strette. I solai lignei, collegati con

On the other hand the towers share the use of red sandstone, used

ogni probabilità da scale in legno a pioli, sono stati definitivamen-

homogeneously at the base of the north tower and of the inter-

te eliminati quando fu inserito nel vano interno l’attuale ascenso-

posed building, while it appears more sporadically in the higher

re e non è escluso che ciò abbia provocato anche la demolizione

parts of both towers, in particular up to the summit of the north

di alcune mensole lapidee.

tower and up to around a height of 26 m from Piazza delle Erbe in

Quasi alla sommità del lato meridionale, al centro del penultimo

the south tower. The top part of the latter, built of just limestone

filare vi è un doccione di scolo delle acque dal solaio di copertura,

ashlars, could be considered a raised section built when red sand-

oggi una soletta in cemento armato, il quale implica una quota di

stone was no longer available at the building site.

copertura più elevata dell’attuale, che verosimilmente era costitu-

Scaffolding anchor points are attested on the inside and outside

ita da una volta in pietrame, come ancora si ravvisa, ad esempio,

by putlog holes, most of which have now been infilled.

nella torre Cugnanesi. La posizione del doccione farebbe pensa-

The tower had wooden floors which would have rested on beams

re che la torre abbia conservato perlopiù l’altezza primitiva.

inserted into the same putlog holes. It seems less likely that the

Si hanno mensole esterne a quarto di ruota sul lato di via San

floors would have rested on the wall offsets, found on just two lev-

Matteo: due al livello più basso quasi alla base della muratura in

els, and on rows of overhanging ashlars found at just one level;

calcare cavernoso, tre a quello superiore. Il differente numero di

these elements, moreover, offer rather narrow support surfaces.

mensole in ciascun livello potrebbe essere legato all’altezza dei

The wooden floors, most likely connected by wooden ladders,

conci del filare medesimo, che risulta sensibilmente maggiore in

were finally removed when the present-day lift was fitted on the

quello più basso dove si eseguirono mensole più massicce rispet-

inside and it is possible that this also caused the demolition of

to alle superiori. Al livello delle due mensole inferiori corrispon-

some stone corbels.

de un’ulteriore mensola a quarto di ruota visibile nel lato sud del-

Almost at the top on the south side, in the middle of the penulti-

la torre, inglobato nel corpo intermedio alle due torri. E sempre

mate row there is a water spout to drain away water from the flat

allo stesso livello si ha una mensola, di profilo rettangolare, al cen-

roof, now a reinforced concrete slab, which implies that the level

tro della parete ovest.

of the roof was higher than it is now, which was likely construct-

La funzione di più mensole allineate alla stessa quota sul lato di

ed from a stone vault, as still seen, for example, in the Cugnane-

via San Matteo non è chiara. Nell’ipotesi che sostenessero un bal-

si tower. The position of the water spout seems to suggest that the

latoio, va detto che dalla torre non vi è un accesso che permet-

tower for the most part has conserved its original height.

tesse di giungervi, e va escluso che si tratti di un appoggio di saet-

There are external quarter-circle corbels on the Via San Matteo

te sempre a sostegno di un ballatoio vista la mancanza di apertu-

side: two at a lower level almost at the base of the cavernous lime-

re anche più in alto. Si potrebbe supporre che a un ipotetico bal-

stone masonry, and three on the level above. The different num-

latoio su via San Matteo si giungesse da edifici affiancati alle tor-

ber of corbels on each level could be linked to the height of the

ri. Ma un’ulteriore ipotesi potrebbe essere legata ai ponteggi: via

ashlars in the same row, which is significantly greater in the lower

San Matteo corrisponde alla via Francigena, per cui poteva porsi

level where the corbels were more massive than the ones higher

la necessità di non ingombrare la strada, con ponteggi che nel ca-

up. The level of the two lower corbels corresponds to an additional

so di torri avrebbero richiesto un tempo di esecuzione non trascu-

quarter-circle corbel visible on the south side of the tower, incor-

rabile (Ceccarini, 1988d, p. 16). Le mensole, con il loro aggetto

porated into the building between the two towers. Also at the same


torri salvucci | salvucci towers • pietro matracchi

355

N Livello 6

Piante e sezioni della torre Salvucci Nord con indicazione delle demolizioni avvenute. Plans and sections of the North Salvucci tower indicating the demolitions that occurred.

Livello 5

pagina a fronte | opposite page Breccia aperta nella parete settentrionale della torre Salvucci Nord, dove oggi è ricavata una terrazza. La breccia, non architravata, rende visibile la profondità dei conci del paramento e la struttura del nucleo interno del muro. Breach opened in the north wall of the North Salvucci tower, where today there is a terrace. The breach, which has no lintel, enables us to see the depth of the ashlars in the facing and the structure of the inner core of the wall.

Livello 6

Livello 4 Livello 5

Livello 4

Livello 3

Livello 3

Piazza delle Erbe

Livello 2

Livello 2

Livello 1 Via San Matteo D

Sezione DD Livello 1

0

1

2

3

4

5m

E

E

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

D

Sezione EE


356

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Schema per la valutazione dell’estensione della continuità verticale dei maschi murari residui nella torre Salvucci Nord. Prima riga: estensione del vano originario, rapporto fra pieni e vuoti ai primi due livelli, sovrapposizione dei vani dei primi due livelli e calcolo delle murature continue residue. Seconda riga: estensione dello schematizzato maschio angolare originario e murature residue nei quattro quarti della torre, estensione del vano al terzo livello e murature residue nei quattro quarti della torre a questa quota. Diagram to assess the extension of the vertical continuity of the remaining solid walls in the North Salvucci tower. First line: extension of the original room, relationship between the solids and voids on the first two levels, overlapping of the rooms of the first two levels and calculation of the remaining continuous walls. Second line: extension of the schematized original solid corner masonry and remaining walls in the four quarters of the tower, extension of the room on the third level and remaining walls in the four quarters of the tower at this level. pagina a fronte | opposite page Sommità delle due torri Salvucci viste dalla torre Grossa. Summit of the two towers seen from the Grossa tower.

avrebbero notevolmente limitato la freccia di travi lignee incastra-

level, there is a rectangular corbel in the centre of the west wall.

te nel muro, ottenendo così stabili piattaforme aeree su cui innal-

The function of several corbels aligned at the same height on the

zare i ponteggi. Questa stessa soluzione potrebbe essere stata uti-

Via San Matteo side is not clear. Assuming that they supported a

lizzata, per lavori di completamento o sopralzi, nei lati in cui esi-

balcony, it should be said that there is no access from the tower

stevano fabbricati addossati alla torre.

that would enable it to be reached and it should be ruled out that

La torre nord, al fine di ottenere spazi per attività commerciali, è

it was a strut support again to support a balcony given the lack of

stata oggetto di una sensibile riduzione della massa muraria a li-

openings even higher up. It could be supposed that a hypotheti-

vello di via San Matteo, dove si è anche ricavata in rottura di mu-

cal balcony on Via San Matteo would have been accessed from

ro la porta d’ingresso. Le sezioni mettono bene in luce le parti de-

the buildings next to the towers. But another hypothesis could be

molite delle murature: i fianchi sud e nord sono stati ridotti ri-

linked to the scaffolds: Via San Matteo corresponds to Via Franci-

spettivamente di uno spessore di 75 cm e 60 cm; il lato d’ingresso

gena, thus it may have been necessary to keep the road free of ob-

66 cm, quello opposto 100 cm. La sezione trasversale evidenzia

structions from scaffolding which, in the case of the towers, would

inoltre che l’attuale ingresso al negozio da via San Matteo, largo

have remained in place for quite some time (Ceccarini, 1988d,

quasi due metri, è circa il doppio della larghezza del vano inter-

p. 16). The corbels, with their overhang, would have significantly

no originario al livello superiore. Si tratta quindi necessariamen-

limited the deflection of the wooden beams slotted into the wall,

te di un’apertura eseguita in rottura di muro contestualmente alla

thereby obtaining stable platform areas on which to raise the scaf-


creazione dell’attuale vano del negozio. Tale apertura ha spallette

folds. This same solution may have been used for completion or

con evidenti rifacimenti mediante malta e tasselli lapidei; nell’ar-

raising works on the sides where there were buildings placed up

co falcato di coronamento si osservano conci che si uniscono con

against the tower.

precisione a quelli del paramento murario.

The north tower, in order to obtain spaces for shops, underwent

Questa accuratezza nella rilavorazione dei paramenti è mostra-

the significant reduction of the wall mass at the level of Via San

ta anche nella finestrella soprastante l’arco, e appartenente al va-

Matteo, where the entrance door was also created by breaching

no superiore, che fu eseguita in rottura di muro rilavorando conci

the wall. The sections clearly highlight the demolished parts of

preesistenti: si osserva l’architrave formato da due conci che com-

the masonry: the south and north sides were respectively reduced

prendono la parte più alta dello sguincio esterno delle spallette. Il

to a thickness of 75 cm and 60 cm, the entrance side to 66 cm, and

fatto che questi conci siano elementi preesistenti rilavorati è con-

the opposite side to 100 cm. The cross sections also show that the

fermato anche dalle caratteristiche degli appoggi dell’architrave:

current entrance to the shop on Via San Matteo, almost two me-

su un lato si inserisce appena nel muro, lambendo lo sguincio

tres wide, is around double the width of the original interior room


358

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page A sinistra: Resti dell’originaria porta d’ingresso della torre in piazza delle Erbe. A destra: Spezzone murario residuo del demolito muro di cinta dell’Orto dei Biagini. Left: Remains of the original entrance door of the tower on Piazza delle Erbe. Right: Remaining piece of the demolished wall surrounding the Biagini vegetable garden.

della spalletta, sull’altro è abbondantemente collegato nella mu-

on the level above. This opening was therefore necessarily made

ratura oltre la spalletta. Inoltre la pianta di tale livello mostra che

by breaking through the wall at the same time the room current-

l’apertura è affiancata da murature il cui spessore è dettato dai

ly used as a shop was created. This opening has jambs with clear

conci della cortina muraria esterna: non è un caso quindi che tali

facings made of mortar and stone plugs; in the crowning Floren-

murature abbiano differenti spessori e il lato interno non paralle-

tine arch the ashlars can be seen to join up precisely with those of

lo a quello esterno, in quanto si eseguirono rimpelli interni adat-

the wall facing.

tati all’irregolare spessore dei conci. Tenuto conto dell’accesso al-

This accuracy in the reworking of the facings is also shown in the

la torre da piazza delle Erbe e considerate le dimensioni ridottissi-

small window above the arch, and belonging to the room above,

me del vano originario a questo livello, non si può escludere che

was which was created by breaking through the wall and rework-

la torre nord sotto questa quota avesse un basamento pieno, in cui

ing the existing ashlars: a lintel can be observed, formed of two

si ricavò l’attuale vano separato da quello superiore mediante una

ashlars which include the highest part of the external splay of the

sottile volta a botte laterizia, spessa circa 10 cm. Sempre al livel-

jambs. The fact that these ashlars are pre-existing reworked ele-

lo dei negozi venne anche creato un collegamento fra il negozio

ments is also confirmed by the characteristics of the lintel sup-

centrale e quelli ricavati alla base delle torri Salvucci.

ports: on one side it is just inserted into the wall, brushing the splay

Il vano al livello dell’accesso da piazza delle Erbe, oltre che sul la-

of the jamb, and on the other it extends some way into the mason-

to della finestra affacciata su via San Matteo, fu ampliato nei fian-

ry beyond the jamb. In addition, the plan of this level shows that

chi, con demolizioni equivalenti a quelle del livello sottostante,

the opening is flanked by masonry where the thickness is dictated

come si evince dalla sezione trasversale, e sul lato d’ingresso con

by the ashlars of the external wall: it is no coincidence therefore

smantellamenti della muratura riguardanti la zona prossima alla

that these walls have different thicknesses and the interior side is

porta, che conserva uno spessore residuo di 78 cm fino alla fine-

not parallel to the exterior, as thin adhering masonry was placed

strella soprastante, forse ottenuta a sua volta da una originaria bu-

on the inside to adapt to the irregular thickness of the ashlars. Tak-

ca pontaia. La parte interessata da ulteriori demolizioni, non a ca-

ing into account the entrance to the tower from Piazza delle Er-

so, crea a lato della porta sguinci molto irregolari.

be and considering the extremely small dimensions of the origi-

In alcune parti demolite al livello di piazza delle Erbe, a sostegno

nal room at this level, it cannot be ruled out that below this height

delle murature soprastanti, furono eseguite porzioni di volte me-

the north tower had a solid base from which the present-day room

diante solette in calcestruzzo, verosimilmente armate.

was obtained, separated from the one above by a thin barrel vault

Non è un caso che i maggiori interventi di demolizione delle

in brickwork around 10 cm thick. Again at the shop level, a con-

masse murarie interessino proprio le parti delle torri inglobate

nection between the central shop and those obtained at the base

nell’abitato, al fine di ricavare ulteriori spazi.

of the Salvucci towers was also created.

Le maggiori demolizioni si registrano infatti al terzo piano da

The room at the level of the entrance from Piazza delle Erbe

piazza delle Erbe: qui la superficie delle masse murarie è stata ri-

was expanded not only at the sides but also on the side of the win-

dotta del 43% per ricavare una piccola cucina con un’apertura; si

dow overlooking Via San Matteo, by means of demolitions equiv-

tratta con ogni probabilità dell’esito di demolizioni avvenute a più

alent to those at the level below, as evidenced by the cross section,

riprese, che hanno smantellato completamente la parte più cen-

and on the entrance side by dismantling the masonry in the area

trale della parete meridionale, la parte interna dei lati est e ovest.

next to the door, which has a remaining thickness of 78 cm up to


torri salvucci | salvucci towers • pietro matracchi

La parete nord è stata interessata da una demolizione, per lo spes-

the small window above, perhaps obtained in turn from what was

sore medio di circa 80 cm, estesa quasi all’intero lato esterno: larga

originally a putlog hole. The part affected by further demolitions

all’incirca 4,90 m e alta 3,00 m. Appena sotto si osserva un’analo-

not surprisingly has highly irregular splayed jambs at the side of

ga breccia tamponata da una muratura in pietrame. Nel lato nord

the door.

in effetti si addossava un edificato più elevato dell’attuale, del qua-

In some parts demolished at Piazza delle Erbe level, to support

le resta nel paramento un’evidente traccia della falda di copertura.

the masonry above, sections of a vault were created using con-

Anche ai livelli inferiori esaminati, la percentuale di riduzione

crete slabs which were most likely reinforced.

della massa muraria non è trascurabile: equivale al 32% al livel-

It is no coincidence that the greatest demolition work in the ma-

lo di piazza delle Erbe. Nel vano in sommità è stato assottigliato

sonry mass concerned the parts of the tower incorporated into the

il fianco est di circa 65 cm, per inserire una scala a chiocciola che

built-up block in order to obtain additional spaces.

raggiunge la terrazza di coronamento.

The most extensive demolitions are in fact documented on the third floor from Piazza delle Erbe: here the surface of the mason-

Torre sud

ry mass has been reduced by 43% to obtain a small kitchen with

La torre sud, al livello di piazza delle Erbe dove è possibile mi-

an opening; this was most likely the result of demolitions that oc-

surare direttamente l’intero perimetro, ha una pianta all’incirca

curred in several episodes, which completely dismantled the most

quadrata con lato esterno che varia da 704 a 718 cm, spessore mu-

central part of the south wall, and the inner part of the east and

rario medio di 240 cm (soltanto il lato est è di 213 cm), il vano in-

south sides. Demolition also occurred on the north wall, for an av-

terno perlopiù quadrato ha i lati che variano da 240 a 245 cm; su

erage thickness of around 80 cm, almost extending to the whole of

359


via San Matteo ha l’altezza massima di 43,00 m. Si sottolinea che

the external side: around 4.90 m wide and 3.00 m high. Just below

lo spazio interno equivale allo spessore murario.

a similar breach can be observed, infilled by stone masonry. The

Anche in tal caso la torre era dotata di una monofora sul lato di

north side of the tower had a building placed up against it, which

piazza delle Erbe, alla quale si accedeva in origine sempre dal pa-

was higher than the one we see today, as evidenced by the clear

lazzo dei Salvucci, e di una finestra ad una quota elevata della tor-

trace of the pitched roof on the facing.

re, sul lato di via San Matteo. La monofora ha caratteri analoghi

Also at the lower levels examined, the percentage by which the

a quella della torre nord: l’apertura è sormontata da un massiccio

masonry mass was reduced is not insignificant, equating to 32% at

architrave, alto in tal caso quanto due filari, e da un ulteriore fila-

Piazza delle Erbe level. In the room at the top, the wall on the east

re che funge da base dell’arco e della lunetta. L’arco è sempre fal-

side was reduced by around 65 cm to make way for a spiral stair-

cato ma qui è ogivale anche all’intradosso; la lunetta è aperta fi-

case leading to the crowning terrace.

no a una profondità che non è stato possibile definire. La finestra, posta all’altezza di circa 28,80 da via San Matteo, si apre al centro

South tower

del lato con una larghezza di 70 cm e un’altezza di 180 cm; l’im-

The south tower, at Piazza delle Erbe level, where the entire pe-

botte dell’apertura è stato eseguito in continuità dei filari del para-

rimeter can be measured directly, has a roughly square plan with

mento interno, la copertura è costituita da lastre dello stesso ma-

an external side that varies from 704 to 718 cm, an average wall


torri salvucci | salvucci towers • pietro matracchi

Livello 16

Sezioni longitudinale e trasversale della torre Salvucci Sud. Longitudinal and cross sections of the South Salvucci tower.

Livello 15

pagina a fronte | opposite page Fronte orientale della torre Salvucci Sud su via San Matteo. East face of the South Salvucci tower on Via San Matteo.

Livello 14

Livello 13

Livello 12

Livello 11

Livello 10

Livello 9

Livello 8

Livello 7

Livello 6

Livello 5

Livello 4

Livello 3

Livello 2

Piazza delle Erbe

Via San Matteo

Livello 1

B

C Sezione BB 0

1

2

3

4

5m

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

C B

Sezione CC

361


362

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Le prime quattro mensole della torre Salvucci Sud sulla fronte di via San Matteo e risega muraria alla base della torre. The first four corbels of the South Salvucci tower on the façade overlooking Via San Matteo and wall offset at the base of the tower. pagina a fronte | opposite page Le torri Salvucci dal sagrato della Collegiata. The Salvucci towers from the parvis of the Collegiate Church.

teriale lapideo. Nel lato interno, l’architrave è un concio a cuspi-

thickness of 240 cm (only the east side measures 213 cm), and the

de appoggiato su mensole appena accennate forse per non ridur-

interior room, mostly square, has sides varying from 240 to 245

re troppo il già limitato varco; il lato esterno ha analoghi caratteri.

cm; on Via San Matteo it has a maximum height of 43.00 m. It

Le sezioni longitudinale e trasversale, le piante eseguite su quat-

should be pointed out that the interior space is equivalent to the

tordici livelli hanno messo in luce che il vano interno quadrato, a

masonry thickness.

seguito di progressive e limitate riseghe murarie, si amplia fino ad

In this case too the tower had one arched window on the Piazza

assumere in sommità il lato di 2,75 m.

delle Erbe side, which was originally accessed again from the Sal-

Inoltre in sommità la dimensione esterna della torre si riduce a

vucci palace, and one window higher up the tower, on the Via

circa 6,55 cm; si registra quindi nell’elevazione un lieve restrin-

San Matteo side. The characteristics of the window are similar

gimento delle pareti esterne della torre (più marcato rispetto alla

to those of the north tower: the opening is surmounted by a mas-

torre nord), sempre con andamento piramidale vista la mancanza

sive lintel, two rows high in this case, and an additional row that

di riseghe. In altre parole, i muri interni hanno un’elevazione ver-

acts as a base for the arch and the lunette. The arch is also Floren-

ticale mentre quelli esterni sono lievemente inclinati verso l’in-

tine, but here it is pointed also at the intrados; the lunette is open

terno della torre; si tratta di una singolarità, riscontrata anche in

up to a depth that could not be defined. The window, at a height

altre torri di San Gimignano, che sembra attestare un’intenziona-

of around 28.80 m from Via San Matteo, is positioned in the cen-

le modalità costruttiva.

tre of the side and is 70 cm wide and 180 cm tall; the recess of the

Tutti gli orizzontamenti attuali della torre sono stati eseguiti nel

opening was made in continuity with the rows of the inner fac-

tempo, a seguito di lavori di adattamento. In origine la torre era

ing, and the covering is made of slabs of the same stone material.

dotata di solai lignei che appoggiavano sulle mensole lapidee a

On the inside, the lintel is a gabled ashlar resting on the corbels

quarto di ruota ancora esistenti a differenti livelli della torre, e i

just mentioned, perhaps in order not to reduce the already limit-

collegamenti fra impalcati dovevano avvenire mediante scale a

ed space by too much; the external side has similar characteristics.

pioli. La copertura del negozio è una volta a botte ribassata in la-

The longitudinal and cross sections and the plans produced of

terizio; la volta a botte del livello superiore risulta molto sottile,

fourteen levels have highlighted that the interior square space,

probabilmente fu realizzata con mattoni per piano; i solai lignei

with progressive and limited wall offsets, expands until the side

dei livelli superiori sono ancorati a putrelle, a loro volta fissate alle

measures 275 cm at the top.


364

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Piante quotate della torre Salvucci Sud a tutti i livelli. Measured plans of the South Salvucci tower at all levels. pagina a fronte | opposite page A sinistra: Arco falcato della porta inserito in un secondo tempo nel paramento della torre Sud (sopra) e volta del negozio della torre Salvucci Sud su via San Matteo (sotto). Al centro della volta laterizia è visibile una zona (giallo) con diverso apparecchio, probabile tamponamento di una botola originaria, mentre ai lati è identificabile (verde) la demolizione del muro perimetrale fatta per ampliare il vano. A destra: La rilavorazione a finto apparecchio murario del concio ora all’imposta dell’arco falcato e le riprese murarie nel piedritto della porta rendono evidente la tarda realizzazione dell’attuale porta della torre Salvucci Sud su via San Matteo. Left: Florentine arch of the door inserted later into the facing of the South tower (above) and vault of the shop in the South Salvucci tower on Via San Matteo (below). In the centre of the brick vault there is an area (yellow) with a different structure, probably where an original hatch was closed up, while on the sides the demolition of the wall (green) to expand the room can be identified. Right: The reworked false facing of the ashlar now at the springer of the Florentine arch and the wall repairs in the pier of the door make it evident that the current door of the South Salvucci tower on San Matteo was created later.

N

Livello 6

Livello 11

Livello 16

Livello 5

Livello 10

Livello 15

Livello 4

Livello 9

Livello 14

Livello 2

Livello 8

Livello 13

Livello 1

Livello 7

Livello 12 0

1

2

3

4

5m

L. Giorgi, P. Matracchi 2018


torri salvucci | salvucci towers • pietro matracchi

pareti mediante perni metallici. Il solaio alla sommità della torre

Moreover, at the top the external measurement of the tower re-

è in cemento armato; le fasce lapidee in aggetto nei lati nord e sud

duces to about 655 cm; there is therefore a slight narrowing in the

suggeriscono che la copertura primitiva di sommità dovesse esse-

elevation of the outer walls of the tower (more marked than the

re una volta a botte.

north tower) giving it a slightly pyramidal shape given the lack of

Sul lato di via San Matteo, su due livelli, la torre ha quattro men-

offsets. In other words, the interior walls are vertical while the out-

sole a quarto di ruota. Quelle del livello più basso hanno un’al-

er ones are slightly inclined towards the inside of the tower. This

tezza corrispondente al filare in cui sono inserite, inoltre ad esse

is a distinct feature, also found in other towers of San Gimignano,

sono abbinate buche pontaie poste nel filare superiore. Alla base

which seems to attest an intentional construction technique.

di quest’ultimo, al fine di ottenere forse una tettoia a protezione

All the current horizontal elements of the tower were constructed

dell’ingresso sottostante, probabile modificazione posteriore all’e-

over time, following adaptation works. The tower originally had

secuzione della torre, è stata eseguita una traccia estesa all’intera

wooden floors which rested on stone quarter-circle corbels which

fronte della torre. A questo stesso livello si ha un’ulteriore menso-

still exist at different levels of the tower, and the floors must have

la nel lato settentrionale inglobato nell’edificio frapposto alle tor-

been connected via ladders. The ceiling of the shop is a brick seg-

ri; qui è probabile vi fosse una seconda mensola, demolita per ese-

mental barrel vault; the barrel vault of the level above is very thin

guire una porta in breccia. Le mensole del livello superiore sono

and was probably created with bricks with their broad face ex-

altrettanto massicce, hanno un’altezza di quasi due filari; tuttavia

posed; the wooden floors of the levels above are anchored to iron

a questo livello mancano le tracce di una eventuale struttura li-

beams, in turn fixed to the walls with metal dowels. The horizon-

gnea che esse avrebbero sostenuto.

tal structure at the top of the tower is made of reinforced concrete;

365


366

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Sopra: Paramento settentrionale esterno della torre Salvucci Sud a fianco del varco aperto in breccia per accedere al quinto livello nel corpo intermedio. Sotto: Spezzone residuo delle demolite murature interne al quarto livello della torre Salvucci Sud. Above: North external facing of the South Salvucci tower next to the breach opened to access the fifth level of the intermediate building. Below: Remaining piece of the demolished interior walls on the fourth level of the South Salvucci tower. pagina a fronte | opposite page Riprese di intonaco in corrispondenza di grosse incisioni realizzate nei muri che si fronteggiano delle due torri per poggiare una volta a copertura degli ambienti intermedi del terzo livello, schematizzata in rosso nella interposta sezione parziale di questa parte del complesso. A destra, nel paramento meridionale della torre Salvucci Nord, è anche visibile una mensola lapidea posta alla stessa quota delle identiche mensole di via San Matteo. Plasterwork repairs corresponding to the large incisions created in the facing walls of the two towers to support a vault to cover the intermediate rooms of the third level, outlined in red in the partial interposed section of this part of the complex. On the right, in the south facing of the North Salvucci tower, a stone corbel placed at the same height as the identical corbels on Via San Matteo is also visible.

the overhanging stone bands on the north and south sides suggest that the original roof at the top must have been a barrel vault. On the Via San Matteo side, on two levels, the tower has four quarter-circle corbels. The height of those on the lowest level corresponds to the row in which they are inserted, and in addition they are associated with putlog holes placed in the row above. At the base of the latter, perhaps in order to obtain a small roof to protect the entrance below, a probable modification after the tower was built, a trace was made extending along the entire front of the tower. At this same level there is another corbel on the northern side incorporated into the building sandwiched between the towers; here there was probably a second corbel which would have been demolished to create a door in the breach. The corbels on the upper level are just as massive, and are almost two rows tall; however, at this level there are no traces of the wooden structure they may have supported. The reduction of the wall structure in particular concerned the level of the shop on Via San Matteo and the floors on the two upper levels incorporated into residences. The sections of the tower clearly highlight the reduced thickness of the perimeter walls in the shop with respect to the square room above: the south and north walls have respectively been reduced by 61 and 47 cm, and the east and west walls by 73 and 51 cm. An observation of the barrel vault in the shop shows the central part is made of brick which abuts the original inner perimeter of the wall; the side parts of the vault are therefore made of demolished masonry and arranged to create geometric continuity with the brick part, at the same time forgoing the insertion of new ad-


torri salvucci | salvucci towers • pietro matracchi

La riduzione delle masse murarie ha interessato in particolare il

ditional structures to support the breaches. In other words, the in-

livello del negozio su via San Matteo e i piani alle due quote supe-

ner wall, including part of the wall’s core, was demolished along

riori accorpate ad abitazioni.

the entire perimeter for a height of around 5 m. All this was car-

Le sezioni della torre mettono bene in luce le riduzioni di spes-

ried out at the base of a tower that rose 38 m above this level. The

sore dei muri perimetrali attuate nel negozio, rispetto al vano su-

brick barrel vault, in light of the sections and the pattern of the

periore quadrato: nelle pareti sud e nord la riduzione è rispettiva-

wall structure, was constructed to be one-brick thick; but a part of

mente di 61 e 47 cm; in quelle est ed ovest di 73 e 51 cm. L’osser-

the intrados has bricks with their broad face exposed, which sug-

vazione della volta a botte del negozio mostra la parte centrale in

gests that originally there was a hatch providing a connection to

laterizio che si attesta sul perimetro interno originario del muro; i

the level above.

tratti laterali della volta sono costituiti quindi da murature demo-

The current access to the shop should also be considered as hav-

lite e modellate in modo di creare continuità geometrica con la

ing been created by breaching the wall. The jambs show clear

parte laterizia, rinunciando nel contempo ad inserire nuove strut-

signs of adaptation, with mortar repairs and above all ashlars of a

ture aggiuntive a sostegno delle brecce. In altre parole si tratta del-

modest width which appear inconsistent with the surrounding cy-

lo smantellamento della cortina muraria interna, compresa una

clopean ashlars. The side ashlars of the door arch are also signifi-

parte del nucleo della parete, eseguita sull’intero perimetro e per

cant, obtained from the reworking of ashlars from an existing row,

un’altezza di circa 5 m. Tutto questo è stato eseguito alla base di

dismantled in the central section corresponding to the door gap.

una torre che si innalza 38 m oltre questo livello. La volta a bot-

Each of the ashlars to the sides of the gap is a monolithic block

te in mattoni, alla luce delle sezioni e della tessitura dell’apparec-

with apparent joints, which simulate the springer and the first ash-

chio murario, risulta eseguita a due teste; ma l’intradosso mostra

lar of the arch.

una parte in mattoni per piano, che farebbe pensare all’esistenza

In light of these elements, two hypotheses can be put forward: on

di una originaria botola di collegamento con il livello superiore.

the ground floor there may have been a small workshop with di-

Anche l’attuale accesso al negozio è da ritenere eseguito in rottu-

mensions similar to those of the room above, with sides of around

ra di muro. Le spallette hanno evidenti segni di adattamento, con

2.40 m and a smaller entrance opening than the one we see to-

riprese di malta e soprattutto conci di modesta larghezza che ap-

day; or, the present-day shop space was obtained by dismantling

paiono incongrui rispetto ai conci ciclopici circostanti. Significa-

a solid base up to ground level of the masonry above, at the same

tivi sono anche i conci laterali dell’arco della porta, ricavati dal-

time creating the entrance from Via San Matteo. Above this shop,

367


368

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

la rilavorazione di conci di un filare preesistente, smantellato nel

similarly to that in the north tower, there is a small window with

tratto centrale corrispondente al varco della porta. Ciascuno dei

a small arch also created by breaking through the wall, as evi-

conci laterali al varco è un pezzo monolitico con giunti apparen-

denced by the crowning segmental arch obtained by reworking

ti, che simula l’imposta e il primo concio dell’arco.

two ashlars.

Alla luce di questi elementi si possono avanzare due ipotesi: al

The room at the level of the arched window acts as a connection,

piano terra, poteva esistere una piccola bottega di dimensioni ana-

through passages created by breaking through the wall, between

loghe a quelle del vano soprastante, di lato di circa 2,40 m, e con

two parts of the same residence positioned to the north and south

un varco di accesso di dimensioni inferiori rispetto a quello attua-

of the tower. The cross section clearly highlights the connections

le; oppure, il negozio oggi esistente è stato ricavato smantellando

between areas with marked differences in height; the buildings

un basamento pieno fino alla quota di spiccato delle murature su-

have a heterogeneous character also probably due to the repairs

periori, realizzando nel contempo l’accesso da via San Matteo.

made after the collapse of a tower belonging to the Salvucci fami-

Questo negozio, analogamente a quello della torre nord, sopra

ly. It is no coincidence that the room interposed between the tow-

l’ingresso è dotato di una finestrella con un archetto ricavato an-

ers, at intermediate height on the second residential level, has a

ch’esso in rottura di muro, come si evince dall’arco ribassato di co-

horizontal plastered band on each side, probably a trace of the

ronamento, ricavato dalla rilavorazione di due conci.

springer of a dismantled vault, which implied different floor levels

Il vano del livello della monofora, tramite passaggi in rottura di

with respect to the existing ones.

muro, funge da collegamento fra due parti di una stessa abitazio-

In particular, the opening on the north wall was created with a

ne, poste a nord e a sud della torre. La sezione trasversale mette

breach that connects very different levels, and it is no coincidence


torri salvucci | salvucci towers • pietro matracchi

A sinistra e al centro: Vista esterna ed interna della finestra aperta in breccia nel fronte occidentale della torre Salvucci Sud all’undicesimo livello. A destra: L’originaria finestra con architrave a cuspide aperta sul fronte orientale della torre Salvucci Sud all’undicesimo livello. Left and centre: View from the outside and inside of the window open in the breach on the west face of the South Salvucci tower at the eleventh level. Right: The original window with a gabled lintel on the east face of the South Salvucci tower at the eleventh level. pagina a fronte | opposite page A sinistra: Grande finestra archivoltata aperta in breccia al sesto livello nella parete orientale della torre Salvucci Sud. A destra: Vista dall’interno della finestra aperta in breccia nel fronte occidentale della torre Salvucci Sud al sesto livello. Left: Large window with archivolt open in the breach on the sixth level of the east wall of the South Salvucci tower. Right: View from the inside of the window open in the breach on the west face of the South Salvucci tower at the sixth level.

bene in luce i raccordi fra zone caratterizzate da dislivelli molto

that on the external north side the masonry around the passage

articolati; si tratta di un carattere eterogeneo dell’abitato dovuto

was plastered precisely to conceal the breach. On the opposite

probabilmente anche ai rifacimenti conseguenti al crollo di una

side, despite the presence of plasterwork, there are clear irregu-

torre dei Salvucci. Non a caso l’ambiente frapposto alle due tor-

larities in the gap created by breaking through the wall. On the

ri, alla quota intermedia del secondo livello abitativo, mostra su

inside of the arched window, the jambs have been partly chis-

ciascun lato una fascia orizzontale intonacata, probabile traccia

elled. At the level of the window, in the external stone facing,

dell’imposta di una volta smantellata che implicava differenti li-

chases were created during adaptation works and closed again

velli di calpestio rispetto a quelli esistenti.

with bricks, which reach the window itself, while in the final part

In particolare, l’apertura nella parete a nord è stata eseguita con

the tubing was brought to the outside and inserted into a copper

una breccia che raccorda livelli molto differenti, e non a caso nel

downpipe.

lato esterno nord la muratura intorno al passaggio è stata intona-

On the upper level the adaptation works carried out over time

cata proprio per dissimulare la breccia. Nel lato opposto, nono-

were more extensive. On the Via San Matteo side, the width of

stante la presenza d’intonaco, sono palesi le irregolarità del var-

the interior room was expanded as far as the facing of the façade. A

co eseguito in rottura di muro. Nel lato interno della monofora,

window was also obtained here, surmounted by a crowning brick

le spallette sono state in parte scalpellate. Al livello della monofo-

segmental arch. On the other side too the central room was ex-

ra, nel paramento lapideo esterno, con lavori di adattamento so-

panded for a thickness of around 35 cm (in the top part of the

no state eseguite tracce, richiuse tramite laterizi, che lambisco-

room the remains of the interior original stone facing survive) and

no la monofora stessa, mentre nella parte finale le tubazioni so-

a passage was created, which goes through the entire west wall,

369


370

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Sopra, da sinistra: Mensola tagliata all’angolo della scala al nono livello della torre Salvucci Sud; una grande buca pontaia passante al decimo livello della torre; scala metallica interna al dodicesimo livello. Sotto: Solaio in cemento armato di copertura della torre Salvucci Sud (sinistra); alla sommità della parete settentrionale della torre Salvucci Sud è presente, come nella torre Nord, un gocciolatoio lapideo (destra). Above, from the left: Corbel cut at the corner of the staircase to the ninth level of the South Salvucci tower; a large thru-putlog hole on the tenth level of the South Salvucci tower; interior metal staircase at the twelfth level of the South Salvucci tower. Below: Reinforced concrete roof covering of the South Salvucci tower (left); at the top of the north wall of the South Salvucci tower there is a stone dripstone, as in the North tower (right). pagina a fronte | opposite page Vista da nord-est delle torri Salvucci, con in primo piano la sommità laterizia della torre Pettini e la torre Grossa sullo sfondo. View of the Salvucci towers from the north-east, with the brick summit of the Pettini tower in the foreground and the Grossa tower in the background.

no state portate all’esterno inserendole in un pluviale in rame.

creating a connection with residential building that no longer ex-

Al livello superiore i lavori di adattamento compiuti nel tempo

ists. On the other hand, to the side of this passage, on the outside

sono stati maggiori. Sul lato di via San Matteo, la larghezza del

of the tower we find the trace of a niche which, on this side, con-

vano interno è stata estesa fino a lambire il paramento di facciata.

firms the presence of a building. This opening is now partly in-

Venne qui ricavata anche una finestra sormontata da un arco ri-

filled with brick masonry, thereby obtaining a window. Moreover,

bassato di coronamento in mattoni. Anche nel lato opposto è sta-

niches were created on both sides of this same passage, perhaps af-

to ampliato il vano centrale per lo spessore di circa 35 cm (nella

ter it was built. In each of the remaining walls a connection with

parte alta dal vano sopravvive qui un relitto dell’originario para-

the adjacent building was created in the breach; on the north side

mento lapideo interno) e creato un passaggio, che attraversa l’in-

the passage is around 80 cm wide and that on the south side 147


tera parete ovest: si tratta di un collegamento con un corpo di fab-

cm, and in this latter a niche was created on one side. Moreover,

brica abitativo non più esistente. D’altra parte, a lato di tale pas-

the north-south section shows that the passage on the south side

saggio, all’esterno della torre è presente la traccia di una nicchia

of the breach extends upwards on the outside reaching a height

che, su questo lato, conferma la presenza di un corpo di fabbrica.

of 3.80 m: it is likely that a similar structure was linked to a stair-

Questa apertura è oggi parzialmente tamponata da una muratura

way and therefore to connections with rooms that no longer exist,

in mattoni, ottenendo così una finestrella. Inoltre, in questo stes-

which were located above the current rooftops placed up against

so passaggio, forse dopo che esso venne creato, sono state ricavate

the south side of the tower.

su entrambi i lati delle nicchie. In ciascuna delle restanti pareti è

Taking the three lowest levels of the tower into consideration,

stato eseguito in breccia un collegamento con l’edificato adiacen-

that of the shops and the first two residential floors, the overlaying

te, nel lato nord il passaggio ha la larghezza di circa 80 cm, quello

of the plans highlights some interesting aspects concerning the

sud di 147 cm e in un fianco di quest’ultimo è stata ricavata una

transformation of the structures. This actually allows us to check

nicchia. Inoltre, la sezione nord-sud evidenzia che nel passaggio

the consistency of the solid masonries in relation to their vertical

del lato meridionale la breccia si estende all’esterno verso l’alto,

continuity. The demolitions in fact created four corner L-shaped


372

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Piante e sezioni della torre Salvucci Sud con le demolizioni (giallo) avvenute nel corso del tempo. Plans and sections of the South Salvucci tower with the demolitions (yellow) that have occurred over time. pagina a fronte | opposite page Schema per la valutazione dell’estensione della continuità verticale dei maschi murari residui nella torre Salvucci Sud. Prima riga: estensione del vano originario, estensione del rapporto fra pieni e vuoti ai primi tre livelli. Seconda riga: sovrapposizione dei vani dei primi tre livelli e calcolo delle murature dei residui maschi murari; estensione dello schematizzato maschio angolare originario confrontato con le murature residue nei quattro quarti della torre. Diagram to assess the extension of the vertical continuity of the remaining solid walls in the South Salvucci tower. First line: extension of the original room, extension of the relationship between solids and voids on the first three levels. Second line: overlapping of the rooms of the first three levels and calculation of the walls of the remaining solid walls; extension of the schematized original solid corner masonry compared with the remaining walls in the four quarters of the tower.

Livello 16

Livello 15

Livello 14 Livello 6

Livello 11

Livello 13

Livello 16

Livello 12

Livello 11 Livello 10 Livello 5

Livello 10

Livello 15 Livello 9

Livello 8

Livello 7

Livello 6 Livello 4

Livello 9

Livello 14 Livello 5

Livello 4

Livello 3 Livello 2 Livello 2

Livello 8

Livello 13

Piazza delle Erbe

Via San Matteo Livello 1 B C Livello 1 0

1

2

3 4

5m

L. Giorgi, P. Matracchi 2018

Livello 7

Livello 12

Sezione BB

C B

Sezione CC


torri salvucci | salvucci towers • pietro matracchi

raggiungendo l’altezza di 3,80 m: è probabile che una simile con-

pillars of different dimensions, with very different vertical wall

formazione fosse legata a una scala e quindi a collegamenti con

continuity in the horizontal sections, which varies from around a

ambienti non più esistenti, che erano collocati al di sopra delle at-

minimum of 4 sq m to a maximum of 8.00 sq m.

tuali coperture addossate al lato meridionale della torre.

At a height of around 16.50 m from Via San Matteo two open-

Prendendo in considerazione i tre livelli più bassi della torre,

ings were created in the tower. In one case the width of the central

quello dei negozi e i primi due abitativi, la sovrapposizione del-

room has been extended towards the east wall, creating a breach

le piante mette in luce alcuni aspetti interessanti riguardanti le

made following the bed mortar without inserting additional struc-

trasformazioni delle strutture. In tal modo si può infatti verifica-

tures beneath it and a very wide arched window with a brick arch

re la consistenza dei maschi murari in rapporto alla loro continu-

was created here. On the west side, on the outside, there are trac-

ità verticale. Le demolizioni hanno infatti creato quattro pilastri

es of where the facing has been broken through to create the win-

d’angolo ad L di differenti dimensioni, dotati di una continuità

dow, which has jambs with fragmentary ashlars and a lintel made

muraria verticale di sezione orizzontale molto diversa, che varia

up of ashlars from the pre-existing row.

all’incirca da un minimo di 4 mq a un massimo di 8,00 mq.

In the room at a height of 29,30 metres a window was created by

Alla quota di circa 16,50 m da via San Matteo, nella torre sono

breaking through the west wall, where the breach has been plas-

state ricavate due aperture. In un caso la larghezza del vano cen-

tered, but the outline on the outside shows clear irregularities

trale è stata estesa verso la parete est, eseguendo una breccia a ra-

due to the breach created, which perhaps no attempt was made

so filare senza inserire ulteriori strutture al di sotto di essa e si re-

to conceal due to the height of this opening, which would have

alizzò qui una finestra centinata molto ampia con arco laterizio.

made them barely visible.

Nel lato ovest all’esterno si osservano le tracce della rottura del pa-

The north side of the south tower has a water spout placed around

ramento per eseguire la finestra, che ha spallette con conci fram-

two metres below the summit of the tower. Considering that under

mentari e architrave costituito dai conci del filare preesistente.

the flat roof there is an exposed wall facing that is homogeneous

Nel vano a quota +29,30 metri è stata eseguita una finestra in rot-

and consistent with the characteristics of the tower, it seems prob-

tura di muro nel lato ovest, dove la breccia è stata intonacata, ma

lematic to justify a water spout at a similar level; unless the water

nel contorno del lato esterno sono evidenti le irregolarità dovute

spout is related to the level of a barrel vault at the top of the tower, of

all’esecuzione in breccia, che forse non si vollero dissimulare in

which the stone support rows were planned but then not executed.

373


torri salvucci | salvucci towers • pietro matracchi

Traccia di falda di copertura, più bassa dell’attuale, visibile sulla parete meridionale della torre Salvucci Nord. Trace of a roof slope, lower than the present-day one, visible on the south wall of the North Salvucci tower. pagina a fronte | opposite page A sinistra: Tracce delle molteplici falde di copertura addossate al fianco settentrionale della torre Salvucci Sud (sopra) e scassi operati nel paramento esterno meridionale della torre Salvucci Sud per l’inserimento di travi di solai e tetti di edifici addossati (sotto). A destra: Tracce delle molteplici falde di copertura addossate al fianco meridionale della torre Salvucci Sud. Left: Traces of the many roof slopes set up against the west side of the South Salvucci tower (above) and recesses created in the external south facing of the South Salvucci tower for the insertion of the floor beams and roofs of abutted buildings (below). Right: Traces of the many roof slopes set up against the west (above) and south side (right) of the South Salvucci tower.

considerazione dell’altezza di questa apertura, che le avrebbe rese poco visibili. La torre sud, nel lato settentrionale, ha un doccione posto circa due metri più in basso della sommità della torre. Considerando che sotto il solaio di copertura si ha un paramento murario a vista omogeneo e coerente ai caratteri della torre, appare problematico giustificare un simile livello del doccione; a meno che il doccione non vada messo in relazione al livello di una volta a botte alla sommità della torre, di cui erano stati predisposti i filari lapidei d’appoggio, rinunciando poi alla sua esecuzione. All’ultimo piano dell’ambiente frapposto alle torri i paramenti delle Salvucci nord e sud mostrano livelli di falde di copertura più

On the top floor of the building interposed between the towers

bassi di quelli attuali, oltre alle tracce di un solaio non più esisten-

the facings of the north and south Salvucci towers show pitched

te. Nei paramenti esterni di entrambe le torri si osservano numero-

roof levels lower than they are today, in addition to traces of a

se tracce di addossamenti di falde di copertura a livelli molto ele-

floor that is no longer there. On the external facings of both tow-

vati; nella Salvucci meridionale appare perfino sorprendente una

ers numerous traces of pitched roofs placed up against the tow-

traccia di copertura, nei lati ovest e sud, che raggiunge l’altezza

ers can be seen at very high levels; on the south Salvucci tow-

di 30 m da piazza delle Erbe. Va sottolineato che poco sotto que-

er it is even surprising to see the trace of a roof, on the west and

sta traccia di copertura, nel lato ovest della torre è presente un’a-

south sides, which reaches a height of 30 m from Piazza delle Er-

pertura, come visto eseguita in rottura di muro, priva di corrispon-

be. It should be pointed out that just below this roof trace, on the

denti tracce di un eventuale ballatoio esterno. Soltanto cinque fi-

west side of the tower, there is an opening created by breaking

lari più in basso la muratura del lato ovest ha tre fori tamponati, da

through the wall as seen, with no corresponding traces of an ex-

considerare buche pontaie. I segni che si osservano nel paramen-

ternal balcony. Only five rows below the masonry on the west side

to non possono quindi riferirsi alla tettoia di un ballatoio collega-

has three infilled holes, which should be considered putlog holes.

to all’apertura eseguita in rottura di muro, come ipotizzato (Cec-

The signs that can be observed in the facing cannot therefore re-

carini, 1988d, p. 20), ma testimoniano più verosimilmente la no-

fer to the roof of a balcony connected to the opening made by

tevole altezza qui raggiunta dalle abitazioni addossate alla torre.

breaking through the wall, as hypothesized ipotizzato (Ceccarini,

Ancora più in basso del fianco meridionale della torre sud, a un li-

1988d, p. 20), but they more likely testify the considerable height

vello intermedio si hanno gli alloggiamenti di tre travi di una co-

reached here by the buildings abutting the tower.

pertura a capanna con colmo circa al centro della parete della tor-

Even lower down on the south side of the south tower, at an inter-

375


376

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page Il grave danneggiamento in alcune aree dei paramenti esterni occidentale e meridionale della torre Salvucci Sud, causato probabilmente dall’incendio del palazzo dei Salvucci provocato nel 1352 dagli Ardinghelli. The serious damage to some areas of the west and south external facings of the South Salvucci tower, probably the result of a fire in the Salvucci palace caused by the Ardinghelli family in 1352.

re; un’ulteriore traccia di una falda è posta appena sopra le attuali

mediate level there are slots for three beams of a gabled roof with

coperture dell’edificio adiacente.

the ridge roughly in the centre of the tower wall; there is an addi-

Si deve tenere conto che l’insieme delle tre torri Salvucci, o addi-

tional trace of a slope just above the present-day roofs of the adja-

rittura quattro secondo la tradizione, potrebbe spiegare una simi-

cent building.

le altezza degli edifici addossati; esse infatti con la loro mole mas-

It must be taken into account that the three Salvucci towers to-

siccia avrebbero costituito un presidio staticamente molto sicuro

gether, or even four according to tradition, could explain a similar

per elevare, nello spazio che racchiudevano, abitazioni innalzate

height of the abutted buildings; indeed, with their massive struc-

fino ad altezze inusitate. Così vi potevano essere parti del palaz-

ture they would have represented a stronghold that was statical-

zo Salvucci che si elevavano molto al di sopra delle restanti abi-

ly very secure around which to build, in the space they enclosed,

tazioni della città di San Gimignano; infatti nelle altre torri trac-

houses that rose up to an unusual height. This means parts of the

ce di coperture a quote molto elevate si individuano soltanto nel-

Salvucci palace may have risen far above the other buildings of

la torre Cugnanesi.

the town of San Gimignano; in fact, the only tower that also shows

Nelle torri Salvucci l’apparecchio murario esterno è caratterizza-

traces of roofs very high up is the Cugnanesi tower.

to da filari continui che corrono per l’intero perimetro. In zone li-

In the Salvucci towers the external wall structure is characterised

mitate si osservano sdoppiamenti di filari con i conci di maggio-

by continuous rows that run around the entire perimeter. In lim-

re altezza posti nelle angolate. E ancora più rari sono i raccordi

ited areas double rows can be seen with the taller ashlars posi-

a dente fra filari. Queste singolarità si rinvengono a differenti al-

tioned at the corners. Toothed connections between the rows are

tezze nella torre Nord, mentre in quella sud si osservano soltan-

even rarer. These unique features are found at different heights in

to nella parte più alta. Nella parte più elevata, meno visibile, en-

the north tower, while in the south tower they are only found in

trambe le torri hanno conci squadrati più grossolanamente e di

the highest part. At the top, which is less visible, both towers have

minore larghezza. Nelle angolate appare sporadico l’utilizzo di

more rough-hewn square ashlars with a smaller width. The use of

conci di maggiori dimensioni.

larger ashlars appears sporadic in the corners.

È invece rimarchevole la dimensione dei conci in calcare sul lato

Whereas the size of the limestone ashlars on the Via San Matteo

di via San Matteo: i filari alla base della torre raggiungono altezza

side is remarkable: the rows at the base of the tower reach maxi-

e larghezza massime rispettivamente di 70 cm e 164,5 cm.

mum heights and widths respectively of 70 cm and 164,5 cm.

Nel lato ovest della torre sud è estremamente evidente il differen-

On the west side of the south tower the different state of conserva-

te stato di conservazione del paramento lapideo: si hanno ampie

tion of the stone facing is extremely apparent: there are large are-

zone con conci integri adiacenti a parti altrettanto vaste e pro-

as with intact ashlars adjacent to parts that are just as vast and pro-

fondamente alterate. Le caratteristiche del degrado inducono

foundly altered. The characteristics of the degradation lead us to

ad escludere che possa trattarsi di un fenomeno legato al natu-

rule out the possibility that it was a phenomenon linked to the

rale degrado del materiale, oppure di una conseguenza al fatto

natural degradation of the material, or a consequence of the fact

che la torre, essendo stata inglobata in edifici abitativi, fosse sta-

that the tower, being incorporated into the residential buildings,

ta poi danneggiata per ricavare spazi e passaggi. Tenuto conto an-

was then damaged to create spaces and passages. Also taking into

che della conformazione e delle modalità esecutive delle torri,

account the conformation and execution methods of the towers,

basate su progressivi filari di conci messi in opera via via nell’inte-

based on the progressive rows of ashlars gradually put in place in


torri salvucci | salvucci towers • pietro matracchi

pagina a fronte | opposite page Le torri Salvucci viste dalla sommità della torre Grossa. The Salvucci towers seen from the summit of the Grossa tower.

ro perimetro murario, la disparità nello stato di conservazione ri-

the whole wall perimeter, the disparity of the state of conservation

spetto al lato est su via San Matteo, bene conservato, non è impu-

with respect to the east side on Via San Matteo, which is well con-

tabile neppure alla eventuale differente qualità del materiale la-

served, cannot be attributed to a possible difference in the quali-

pideo impiegato nella torre. Un simile disomogeneo stato di con-

ty of the stone material used in the tower either. A similar incon-

servazione sembra più verosimilmente riconducibile ai fatti del

sistent state of conservation seems more likely attributable to the

1352, allorché gli Ardinghelli incendiarono il palazzo dei Salvuc-

events of 1352, when the Ardinghelli family set fire to the Salvuc-

ci. I danni da incendio provocati al materiale lapideo sembrereb-

ci palace. The fire damage caused to the stone material would

bero confermati anche nelle zone di arenaria rossa, interessate da

seem to be confirmed also in the red sandstone areas affected by

alterazioni di colore che si potrebbero attribuire proprio alle ele-

colour changes, which could be attributed to the high tempera-

vate temperature provocate dall’incendio.

tures produced by the fire.

Un discorso a parte va fatto per l’angolo sud-ovest della torre, do-

The southwest corner of the tower is a separate issue, where at

ve a differenti livelli, si osserva una lavorazione che ha grossolana-

different levels it can be seen that the corner has been roughly

mente arrotondato l’angolo e si deve ritenere che ciò sia avvenu-

rounded and it must be assumed that this happened during the

to nella fase in cui la torre era accorpata all’edificato. Questo po-

phase in which the tower was joined to the building. This could

trebbe essere confermato dal fatto che lo stesso angolo è integro al

be confirmed by the fact that the same corner is whole above the

di sopra delle tracce più alte delle coperture degli addossamenti.

highest traces of the roofs placed up against the tower.

379


bibliografia | bibliography

Bibliografia Bibliography

381


382

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi


bibliografia | bibliography

pagina a fronte / opposite page La mole della torre Cugnanesi domina borgo San Giovanni (foto Comune di San Gimignano) The bulk of the Cugnanesi tower dominates Borgo San Giovanni (photo Municipality of San Gimignano).

Abulafia D. 1982, Crocus and Crusaders: San Gimignano, Pisa and the Kingdom of Jerusalem, in B.Z. Kedar, H.E. Mayer, R.C. Smail (eds.), Outremer: studies in the history of the crusading kingdom of Jerusalem, presented to Joshua Prawer, Izhak Ben-Zvi institute, Jerusalem.

Graham J.C., Derbishire E.M. 1910, Sangimignano of Val D’Elsa in Tuscany, Loescher, Roma.

Associazione Pro Loco San Gimignano 1998, San Gimignano ieri & oggi, Nuovastampa, Poggibonsi.

Carocci G. 1899, Le feste di S. Gimignano, «Arte e Storia», XVIII, n. 9-10, pp. 57-58.

Bacci P. 1934, La loggia del XIV secolo attigua al palazzo del Popolo in San Gimignano, «Bollettino Senese di Storia Patria», V (III).

Carpani E. (ed.) 2014, Gino Chierici tra Medioevo e Liberty. Progetti, studi e restauri nei disegni della donazione Chierici, Cantagalli, Siena.

Bagnoli A. (ed.) 2009, La collegiata di San Gimignano. L’architettura, i cicli pittorici murali e i loro restauri, Protagon, Siena.

Carpani E. 2014a, Introduzione, in E. Carpani (ed.), Gino Chierici tra Medioevo e Liberty. Progetti, studi e restauri nei disegni della donazione Chierici, Cantagalli, Siena, pp. 5-8.

Bartoli G., Mennucci A. 1999, Progetto San Gimignano. La torre Grossa: indagini conoscitive e diagnostica, in Nencini (ed.), Proceedings 1st Conf. on Firenze, Firenze, pp. 57-76. Bartoli G., Casamaggi C., Spinelli P. 2000, Numerical modelling and analysis of monumental buildings: a case study, in Proceeding of the 5th International Congress on Restoration of Architectural Heritage Firenze2000, Firenze, 17-24 September 2000, pp. 1995-2004. Bartoli G., Spinelli P. 2003, The “Torre Grossa” in San Gimignano: experimental and numerical analysis, in S. Huerta (ed.), Proceedings of the First International Congress on Construction History, Madrid, pp. 341-351. Bartoli G., Betti M., Tordini B. 2007, Vulnerabilità sismica del patrimonio monumentale della Toscana. Il caso della torre Grossa di San Gimignano, «Progettando Ing», 2, (1), pp. 44-56. Bartoloni V., Borghini G., Mennucci A. (ed.) 2003, San Gimignano. Contributi per una nuova storia, Comune di San Gimignano, San Gimignano. Brogi M. 1995, Il comune di San Gimignano fino allo statuto del 1314, in M. Brogi (ed.), Gli albori del comune di San Gimignano e lo statuto del 1314, Cantagalli, Siena. Buscioni M.C. (ed.) 1981, Giuseppe Partini. Architetto del Purismo senese, Electa, Milano. Campbell J. 1991, Art in the Communal Court: San Gimignano, Dissertation, J. Hopkins University, Baltimore. Campbell C. 1997, The Game of Courting and the Art of the Commune of San Gimignano, 1290-1320, University Press, Princeton.

Capponi G. 1876, Storia della Repubblica di Firenze, Barbera, Firenze [seconda edizione].

Carpani E. 2014b, Note su alcuni restauri di Gino Chierici Soprintendente a Siena, in E. Carpani (ed.), Gino Chierici tra Medioevo e Liberty. Progetti, studi e restauri nei disegni della donazione Chierici, Cantagalli, Siena, pp. 43-74. Casali G. 1996, San Gimignano e la via Francigena: una città da una strada, una strada in città, in R. Stopani et al., San Gimignano e la via Francigena, Centro Studi Romei, Poggibonsi, pp. 33-49. Casali G. 1998, San Gimignano. L’evoluzione della città tra XIV e XVI secolo, Olschki, Firenze. Ceccarini I. 1978, Palazzo Comunale di S. Gimignano, [s.e.], Poggibonsi. Ceccarini I. 1988, S. Gimignano i fatti principali della storia urbanistica, [s.e.], San Gimignano. Ceccarini I. 1988a, Palazzo del Podestà. Loggia, Teatro, in I. Ceccarini, S. Gimignano i fatti principali della storia urbanistica, [s.e.], San Gimignano. Ceccarini I. 1988b, Il Duomo. Ampliamenti e trasformazioni nei secoli XIV e XV, in I. Ceccarini, S. Gimignano i fatti principali della storia urbanistica, [s.e.], San Gimignano. Ceccarini I. 1988c, S. Gimignano. Palazzo comunale, in I. Ceccarini, S. Gimignano i fatti principali della storia urbanistica, [s.e.], San Gimignano. Ceccarini I. 1988d, Crescita urbana disciplinata dagli statuti dei sec. XIII e XIV, in I. Ceccarini, S. Gimignano i fatti principali della storia urbanistica, [s.e.], San Gimignano.


384

le torri di san gimignano | the towers of san gimignano • luca giorgi, pietro matracchi

Cecchini G. 1962, San Gimignano. Notizie Storiche, Electa, Milano.

Fanelli G. 1968, San Gimignano, Val d’Elsa (Siena), in E. Detti, G.F. Di Pietro, G. Fanelli, Città murate e sviluppo contemporaneo, 42 centri della Toscana, Centro Internazionale per lo studio delle cerchia urbane, Milano, pp. 298-311.

Chellini L. 1921, San Gimignano e dintorni, Tip. A. Del Re e Figli, Modena.

Fiumi E. 1961, Storia economica e sociale di San Gimignano, Olschki, Firenze.

Chellini L. 1922, Cronaca artistica Sangimignanese, «Miscellanea Storica della Valdelsa», XXX, n. 1, pp. 46-48.

Fiumi E. 1983, Volterra e San Gimignano nel medioevo. Raccolta di studi a cura di Giuliano Pinto, Coop. Nuovi Quaderni, Siena.

Chellini L. 1923, Cronaca artistica Sangimignanese, «Miscellanea Storica della Valdelsa», XXXI, n. 1-2, pp. 62-66.

Fiumi E. 1983b, L’attività usuraia dei mercanti sangimignanes