Page 1

star del mese la magnolia

I suoi fiori dal rosa tenue sono da sempre nel nostro immaginario. Oggi, però, ci sorprende con forme e sfumature inattese. E dimensioni molto... gestibili!

MA GNO LIA

TESTI DI ROSSELLA CRIMELLA E DAVIDE CERRUTO

L

e magnolie sono senza dubbio gli alberi da fiore più indicati per il giardino moderno, per una ragione estetica – loro bellezza ‘classica’ che le rende facili da inserire in contesti diversi – e una, non meno importante, pratica: amano i terreni problematici, crescono alla svelta e le loro radici carnose non creano danni alle costruzioni vicine e agli impianti di irrigazione.

DUE ‘FAMIGLIE’, TANTE FIORITURE

Questi alberi e arbusti dalle fioriture vistose si dividono in due grandi gruppi: le sempreverdi (Americane), con foglie coriacee e fioritura estiva, originarie dell’America del Nord, e le magnolie asiatiche, anche di grandi dimensioni, a foglia caduca e a fioritura tardo invernale o primaverile. La maggior parte delle varietà più note regala un’esplosione di fiori da marzo ad aprile, mentre le più tardive fioriscono dopo la comparsa delle foglie, in maggio, giugno e luglio, producendo fiori bianchi che sono spesso dotati di un intenso profumo. Ne sono un lampante esempio la Magnolia sieboldii e la wilsonii, dagli incredibili fiori con corolla rivolta verso il basso, e i loro ibridi, M. x wieseneri, ‘Globus’ e ‘Porcelain Dove’. Sono considerate a buon diritto concorrenti delle magnolie giganti americane come la M. Grandiflora che, nonostante le dimensioni, si presta alla coltivazione in vaso e si declina in una moltitudine di nuovi cultivar a forma compatta o nana (2-3 m) con il retro delle foglie color ruggine e una texture vellutata.

Pixabay

MAGNOLIA X SOULANGEANA (ibrido di Magnolia denudata e Magnolia liliiflora). Con ogni probabilità la magnolia

File: STAR MAGNOLIA.indd Testata: Casa Facile  Edizione: 2017_00

Data: 23-01-2018 11:13:54 Profilo: PSR_LWC_PLUS_V2_PT

più coltivata in Europa, qui al culmine della fioritura, che tipicamente entra in scena tra marzo e aprile. PUNTI DI FORZA I fiori, che sembrano calici di porcellana rivolti al cielo. Resiste al vento e ai suoli alcalini meglio di molte altre magnolie. Infine, cresce velocemente da giovane, arrivando a toccare gli 8-10 metri di altezza a maturità.

File: STAR MAGNOLIA.indd Testata: Casa Facile  Edizione: 2017_00

Data: 23-01-2018 11:13:54 Profilo: PSR_LWC_PLUS_V2_PT


star del mese

14

File: STAR MAGNOLIA.indd Testata: Casa Facile  Edizione: 2017_00

Plantipp

Una nuova selezione di Magnolia soulangeana a misura di vaso. Molto contenuta nelle dimensioni (appena 3x1 m) ma abbondantissima nella fioritura, ha tepali ‘double-face’ vistosamente rosa all’esterno e di un bel bianco puro all’interno. Ideale per terrazzi e giardini... più che piccoli!

MAGNOLIA LAEVIFOLIA ‘GAIL’S FAVOURITE’

Non tutte la magnolie sono adatte al giardino pensile, anzi. Sembra invece fatta apposta per i terrazzi questa Magnolia che cresce lenta e gravita sui 3 metri di quota. Sempreverde, presenta boccioli scuri che sembrano scamosciati e persistono diversi mesi prima di schiudersi, tardivamente, a inizio estate. E in quel frangente rivelano graziosi fiori bianchi con gola gialla a forma di coppa, piccoli e profumatissimi. Adorabile.

MAGNOLIA X ‘SUSAN’

Plantipp

Una delle magnolie più eleganti mai ibridate, ‘Susan’ è un must anche nei giardini italiani. Splendida in mezzo al prato o come terza linea in bordura, col tempo diventa un aggraziato alberello di 4 m che puntualmente, ogni primavera, mette in atto il proprio numero di prestigio facendo comparire i fiori affusolati prima delle foglie. Impossibile resisterle.

MAGNOLIA ‘FAIRY’

Probabilmente, la più grande novità degli ultimi anni tra le magnolie è proprio questo piccolo albero sempreverde (4-5 m) che fiorisce a profusione dalla primavera fino a maggio con una cascata di fiori da 10-12 cm, perfetti e fragranti: almeno uno per ascella fogliare, nessun’altra ne vanta una così alta concentrazione! Un vero spettacolo. Rustica, resiste ai freddi e dà il meglio in gruppo: il sogno è vederle un giorno in siepe a sostituire le invadenti fotinie e gli sgraziati laurocerasi. Fatata. Questa varietà di magnolia ti ha incuriosito? La trovi in vendita da Vivai Tara a Bolsena (VT) – Tel. 0761.799278 - www.ortensiahydrangea.it

Pixabay

MAGNOLIA STELLATA

Tra le stellate, la novità è ‘Centennial Blush’, un profluvio di fiori doppi rosa che si schiudono in aprile, mettendo in mostra uno spettacolo unico. Piccolo albero conico (6x5 m), è una presenza elegante d’estate e si accende di nuovo in autunno, con il fogliame assume toni gialli e bronzei prima di cadere. Instant classic.

VerdeFacile_primavera 2018

Data: 23-01-2018 11:13:56 Profilo: PSR_LWC_PLUS_V2_PT

Tesselaar

Anche i colori delle nuove varietà sono cambiati: al rosa baby di M. x soulangeana ‘Lennei’ oggi si preferiscono i colori più decisi come quelli di ‘Vulcan', 'Black Tulip’ o ‘Genie’. Hanno un portamento arborescente (costituito da un sol tronco) e molto meno slanciato di quello delle varietà antiche. Iniziano a fiorire prima della comparsa delle prime foglie per andare ben oltre, proprio come nelle varietà di M. liliflora, caratterizzate da fiori poco ricurvi ma di una nuance di rosa molto acceso (‘Nigra’, ‘Susan’ e ‘O’Neill’ sono le più scure e a nostro parere le più belle!). Chi ha un giardino grande può pensare di piantare anche le nuove varietà di magnolie arborescenti e la maggior parte degli ibridi di M. cambellii, una specie cinese con fiori enormi. ‘Athene’, ‘Atlas’ e ‘Paul Cook’ hanno corolle di 20 cm di diametro, crescono velocemente (1-2 metri all’anno) fino a raggiungere i 10-12 m di altezza e sono molto resistenti. Fioriscono presto, a fine marzo-inizio aprile, e devono essere protetti dalle gelate primaverili. ‘Sundew’, ‘Heaven Scent’ e ‘Star Wars’ sono più accomodanti in fatto di condizioni meteo e hanno fioriture più lunghe (marzo-fine maggio).

MAGNOLIA X ‘CAMEO’

Pixabay

Fiori più grandi e meno rosa

Plantipp

Oggi le varietà Americane hanno perso il primato delle più belle persistenti profumate: la concorrenza delle asiatiche è spietata. Uno dei motivi fondamentali è che si trovano in commercio molto più facilmente: M. yunnanensis, ibridi come ‘Fairy White’ e ‘Fairy Blush’ sono piante vigorose dal portamento leggero che regalano fiori grandi e assai profumati che emanano intense fragranze di vaniglia, agrumi e frutto della passione.

Tesselaar

la magnolia

COME COLTIVARE LE MAGNOLIE Amano i terreni acidi ma non sono tipi da terra di brughiera; preferiscono piuttosto i terreni minerali pesanti. In natura, capita spesso di incontrarle lungo i pendii, che colonizzano prima che franino. Possono essere messe a dimora in terreni argillosi a patto che

VerdeFacile_primavera 2018

File: STAR MAGNOLIA.indd Testata: Casa Facile  Edizione: 2017_00

le loro radici rimangano piuttosto in superficie e siano ricoperte da un abbondante strato di terra e foglie morte. Non amano la presenza di erba né quella di altri alberi. Piante striscianti e foglie morte sono tutto quello che questi splendidi arbusti riescono a sopportare.

15

Data: 23-01-2018 11:13:56 Profilo: PSR_LWC_PLUS_V2_PT


star del mese

MAGNOLIA X 'FELIX'

la magnolia

Shutterstock

Fioriture super anche in poco spazio

Bellissimo ibrido neozelandese di recente introduzione, ‘Felix’ è una piccola magnolia (5x4 m) che cresce sana quasi ovunque. È perfetta come punto focale in un giardino medio-piccolo, e i fiori sono così grandi, fino a 30 cm, che si notano a distanza. Le bastano poche cure e una posizione assolata, ma riparata dai venti forti, e tra aprile e maggio ti ripagherà con una massa opulenta di fiori aromatici tra il rosa e il magenta. PUNTI DI FORZA Lo ‘show’ che dura circa tre settimane, quasi un’enormità per una magnolia...

Giallo, salmone, blu e... un arcobaleno di colori!

Tesselaar

MAGNOLIA X ‘BUTTERFLY’*

Di magnolie a fiore giallo ne esistono oltre 50 varietà, ma da noi si vedono di rado. Sono uguali in tutto alle pallide cugine e altrettanto belle e profumate, ma quale prendere? Magnolia x ‘Butterfly’, in foto, è la nostra scelta per giardini medi: cresce slanciata e piramidale (8x5 m) e i fiori, una via di mezzo tra stellati e a coppa, misurano 10-13 cm e profumano di limone. Il suo momento è a marzo, quando non ha ancora nemmeno una foglia (arriveranno in aprile) ma è già una nuvola di fiori di burro con stami arancioni. Da mangiare con gli occhi...

Tesselaar

Plantipp

MAGNOLIA X ‘CLEOPATRA’

16

File: STAR MAGNOLIA.indd Testata: Casa Facile  Edizione: 2017_00

Ibrido nei toni del rosso porpora, è un alberello (5x4 m) che produce fiori consistenti e grandi fino a 20 cm, con un’ulteriore qualità in più: resistono bene alla pioggia, nemico giurato delle fioriture primaverili (oltre alle gelate tardive) perché un paio di acquazzoni può vanificare un anno di attesa. Una varietà da regina.

MAGNOLIA X ‘BLACK TULIP’

Come suggerisce il nome, questo ibrido di Magnolia soulangeana porta fiori insoliti e arrotondati, di 15 cm di diametro, che ricordano nella forma i tulipani. Le dimensioni compatte (appena 4x3 m), la rendono ideale per contenitori e piccoli giardini oppure per piantagioni a gruppi di 3-5 piante. Particolarissimo il colore, di certo il rosso più scuro che si possa trovare su una magnolia. Misteriosa.

VerdeFacile_primavera 2018

Data: 23-01-2018 11:13:58 Profilo: PSR_LWC_PLUS_V2_PT

File: STAR MAGNOLIA.indd Testata: Casa Facile  Edizione: 2017_00

Anche la gamma dei colori delle magnolie si è evoluta nel tempo virando verso il giallo, un colore ben lontano dai rosa pallidi o bianchi delle varietà più antiche, grazie a degli incroci con M. acuminata. All’inizio era un giallo pallido (‘Elisabeth’) che poi si è fatto più intenso (‘Yellow Bird’, ‘Yellow River', ‘Yellow Fever’) fino a diventare scuro (‘Daphne'). Queste magnolie gialle, a loro volta incrociate con altre varietà, hanno dato poi vita a nuovi improbabili colori: il salmone di ‘Daybreak’, il prugna-verde-rosato di M. x brooklynensis ‘Woodsman’ e ‘Eva Maria’ o il giallo rosato di Sunsation. Il colore più stupefacente? È senza dubbio il blu di ‘Opal’ o di ‘Seiju’, due recentissime selezioni di M. Acuminata subcordata.

Varietà originali e facili da coltivare

Questi nuovi colori poco alla volta stanno conquistando differenti tipi di magnolie, a partire da quelle a fiori stellati (M. stellata e loebneri), ancora più facili da coltivare delle loro compari. ‘Goldstar’, ‘Butterfly’ e ‘Maxine Merrill’ sono così le prime stellate a fiori gialli e ‘Coral Lake’, come dice lo stesso nome, quella rosa arancio. Queste ultime varietà sono anche precoci, sopportano bene il calcare e rimangono compatte: tutte caratteristiche assai allettanti!

17

Data: 23-01-2018 11:13:58 Profilo: PSR_LWC_PLUS_V2_PT

Nuove Magnolie  

Articolo sulle magnolie da fiore pubblicato su VerdeFacile a febbraio 2018, allegato verde di CasaFacile.

Nuove Magnolie  

Articolo sulle magnolie da fiore pubblicato su VerdeFacile a febbraio 2018, allegato verde di CasaFacile.

Advertisement