Page 1

CPL CONCORDIA SOC. COOP. Via A. Grandi, 39 41033 - Concordia sulla Secchia (MO)

ASSEMBLEA SPECIALE

dei possessori di Azioni di Partecipazione Cooperativa (A.P.C.) emesse da CPL Concordia Soc. Coop.

17/06/2013 (1a convocazione) 18/06/2013 (2a convocazione)

Relazione del rappresentante comune dei portatori delle A.P.C.:

Milo Pacchioni Sofinco S.p.A.

quale supporto all’Assemblea Speciale dei possessori di A.P.C., chiamata ad esprimere un parere motivato sullo stato di attuazione del Programma pluriennale degli investimenti.


Cenni normativi sui compiti dell’Assemblea Come prevede la normativa (Legge 59/92, art.6 comma 2), all’Assemblea Speciale dei possessori delle A.P.C. viene richiesto di esprimere annualmente un “parere motivato” sullo stato di attuazione del “Programma pluriennale degli investimenti” che è stato finanziato, tra le altre fonti, con il ricavato delle A.P.C. da noi sottoscritte/acquistate in occasione delle tre emissioni effettuate da “CPL Concordia Soc. Coop.” (di seguito, “CPL” o “Cooperativa”) nell’aprile 1999, nel dicembre 2004, e nell’ottobre del 2008. Peraltro, la Legge 59/92 (art.5, comma 3) prevede che anche l’Assemblea ordinaria dei soci di CPL sia tenuta ad approvare lo stato di attuazione del suddetto Programma, dopo aver “recepito” il parere motivato dell’Assemblea Speciale dei possessori di A.P.C., alla quale viene pertanto conferito un ruolo di “controllo” PREMESSA Il Presidente Milo Pacchioni ritiene opportuno rammentare che nel passato esercizio 2012 la sede legale e amministrativa di CPL Concordia Soc. Coop. è stata colpita, così come molte altre aziende del territorio Modenese, dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012. Nonostante i danni subiti la Società non ha mai interrotto la propria attività ed è riuscita a mantenere la propria operatività malgrado i problemi tecnici e logistici emersi durante i mesi di permanenza dei propri soci e dipendenti nelle tensostrutture e nei containers in sostituzione degli uffici temporaneamente inagibili. I dati e risultati contabili che saranno oggetto della presente relazione dovranno pertanto essere valutati anche con riferimento al contesto in cui la Cooperativa ha operato. Si presenta, all’attenzione degli azionisti, una sintesi dei principali dati di CPL desunti dalla bozza del bilancio d’esercizio al 31/12/2012, approvata dal Consiglio di Amministrazione di CPL in data 20/05/2013 e che sarà sottoposta all’Assemblea dei Soci il prossimo 22/06/2013: DATI DI BILANCIO(€*000) Valore della Produzione Ebitda*

2011

2012

Var%

332.058

344.888

3,86%

28.446

28.071

-1,32%

Ebit*

14.913

11.775

-21,04%

Risultato ante-imposte

13.073

9.339

-28,56%

8.907

6.776

-23,93%

135.172

149.518

10,61%

132.448

139.128

5,04%

70.649

63.939

-9,50%

2011

2012

Ebitda Margin

8,57%

8,14%

Ebit Margin

4,40%

3,41%

DFN/Ebitda

2,48

2,28

DFN/Patrimonio Netto

0,53

0,46

Risultato netto Totale Immobilizzazioni Patrimonio Netto Debiti Finanziari Netti *rettificati per Ristorno ai Soci

Principali Indicatori

Confrontando i dati del bilancio 2012 riportati nella prima tabella, rispetto al 2011, emergono variazioni relative all’EBITDA (-1,32%), all’EBIT (-21,04%), al risultato netto (-23,93%) ed ai debiti finanziari netti (-9,50%). Contestualmente sono presenti incrementi nel Valore della Produzione (+3,86%), nel Totale Immobilizzazioni (+10,61%) e nel Patrimonio Netto (+5,04%) A tal proposito è opportuno entrare maggiormente nel dettaglio dei principali elementi della proposta di bilancio 2012 specificando che: Pagina 2


1. Il “Valore della Produzione” è pari ad euro 344,89 milioni in aumento rispetto al dato del 2011 del 3,86%. Nel dettaglio le principali voci che compongono il “Valore della Produzione” sono rappresentate da: i “Ricavi di Vendita”, pari ad euro 309,34 milioni; la “Variazione dei Lavori in Corso su ordinazione” verso le Amministrazioni Pubbliche e le società del Gruppo, per euro 11,40 milioni; l’ “Incremento di Immobilizzazioni per lavori interni” per euro 18,51 milioni, relativamente a lavori svolti in economia su impianti destinati alla gestione calore di proprietà di terzi, da impianti per la distribuzione del gas, dell’acqua e dagli impianti fotovoltaici, nonché da “Altri Ricavi” per euro 5,64 milioni. 2. L’Ebitda (che rappresenta la redditività prodotta dalla gestione caratteristica al lordo degli ammortamenti) presenta un decremento pari al 1,32%, mentre il dato dell’Ebitda Margin (calcolato sul Valore della Produzione) è di 8,14 punti. La riduzione della marginalità rispetto all’esercizio precedente è da attribuire prevalentemente all’incremento degli “Acquisti” per euro 5,18 milioni originati da i maggiori costi di utenze gas, nell’ambito dei contratti di gestione calore e di energia ad uso industriale, e dei costi per l’acquisto di carburanti e lubrificanti. Si ricorda qui che ai fini del calcolo dell’Ebitda viene considerata voce di costo straordinaria il Ristorno ai Soci, come descritto al successivo punto 4. 3. Rispetto al precedente anno, l’Ebit evidenzia un decremento (-21,04%); tale riduzione è da imputare ad un incremento degli “Ammortamenti” per circa euro 1,90 milioni, un incremento delle “Variazioni Rimanenze”, valorizzate per il 2012 ad euro 3,41 milioni, nonché all’incremento della voce “Altri Accantomenti”, per complessivi euro 1,15 milioni, quale copertura per rischi sulle potenziali perdite future sui lavori. 4. Il Risultato ante-imposte è positivo per euro 9,34 milioni, dal confronto con il 2011 emerge un calo del 28,56%, si sottolinea che rispetto all’anno passato sono presenti maggiori oneri di natura straordinaria. Nel dettaglio il risultato ante-imposte è ottenuto dal saldo positivo della gestione finanziaria per euro 2,39 milioni (originato soprattutto dai proventi finanziari conseguiti con la liquidità presente in cassa) dal saldo delle “Rettifiche di Attività Finanziarie” negativo per complessivi euro 1,96 milioni (a seguito delle svalutazioni sulla partecipazione in “Ghirlandina Sport Srl” e “Sarda Reti Costruzioni Srl” e delle rivalutazioni delle partecipazioni in “Nuoro Servizi Srl in liquidazione” e “Ischia Gas Srl”), e dai maggiori oneri derivanti dalla “Gestione Straordinaria” per euro 1,17 milioni; proprio sulla composizione dei “Proventi e Oneri della Gestione Straordinaria” è opportuno segnalare che sono presenti proventi per euro 2,07 milioni, ottenuti da ricavi per l’istanza IRAP 2007/2011, e oneri per euro 3,24 milioni riferiti ai costi sostenuti per il sisma del Maggio 2012, comprendenti i costi di delocalizzazione temporanea e le perdite su investimenti su beni di terzi legati agli immobili. Da includere infine l’uscita per il ristorno di euro 1,70 milioni proposto dal Consiglio di Amministrazione di CPL a favore dei soci cooperatori, inserito nel bilancio civilistico alla voce B.9) del Conto Economico, la cui destinazione verrà stabilita dall’Assemblea ordinaria dei soci. 5. A fronte delle uscite fiscali (-2,53 milioni) il Risultato Netto 2012, pari ad Euro 6,78 milioni, presenta rispetto al 2011 una riduzione del 23,93%. Si può affermare che il 2012, benché presenti un risultato finale minore rispetto all’esercizio 2011, manifesta comunque importanti risultati soprattutto in ragione dell’andamento della redditività delle gestione caratteristica. Dal punto di vista patrimoniale e finanziario, così come per il 2011, anche per il 2012 il Patrimonio Netto della Cooperativa, pari a circa euro 139,13 milioni, presenta un incremento (+5,04%). Con riferimento al solo Capitale Sociale si evidenzia un aumento di euro 1,13 milioni. Per quanto riguarda i debiti finanziari netti si è registrata una riduzione (-9,50%) rispetto all’esercizio precedente dovuta alla buona gestione del capitale circolante netto nonché agli effetti derivanti dai provvedimenti post sisma relativi alla sospensione dei pagamenti delle utenze, fino al mese di dicembre 2012, per le aziende aventi sede nell’area colpita dal terremoto. Nel corso dell’esercizio 2012 è stata applicata una sospensione del pagamento delle rate dei finanziamenti bancari, prima tramite l’applicazione del D.lg 74/2012 e successivamente tramite la stipula di accordi bilaterali di sospensione conclusi con la maggioranza degli istituti bancari, che di fatto ha congelato per 12 mesi il rimborso delle quote capitali dei finanziamenti. Contestualmente è stato richiesto dalla Cooperativa, nel novembre 2012, l’accesso alla linea di finanziamento bancario Pagina 3


infruttifera, assistita da garanzia pubblica, per il pagamento dei “Tributi Sisma” per le aziende colpite dal Sisma dell’Emilia (ex D.lg 174/2012); tale finanziamento erogato da banca “MPS” il 14/12/2012 per euro 30,33 milioni ha lasciato il 31/12/2012 una liquidità residua, su un conto indisponibile, di euro 3,28 milioni. Dal lato delle nuove linee bancarie nel 2012 sono stati stipulati finanziamenti per euro 1,00 milione con la Cassa di Risparmio di Cento ed euro 1,5 milioni con “Unipol Banca”, inoltre è stato perfezionato l’accollo di un finanziamento bancario, inizialmente stipulato dalla società “Compagri”, per residui euro 0,326 milioni, con “MPS Capital Services”. La minori uscite per la sospensione del rimborso delle quote capitali dei finanziamenti unitamente ai flussi di cassa in entrata generati dalla gestione caratteristica, e da 3 operazioni di factoring pro soluto completate prima della chiusura dell’esercizio, hanno generato anche per il 2012 consistenti disponibilità liquide pari ad euro 96,62 milioni (comprensive anche dei fondi residui della linea “Tributi Sisma”) risultando pertanto maggiori, rispetto al dato rilevato a fine 2011, per euro 38,52 milioni. La crescita dei risultati sopra esposti consente alla Cooperativa di continuare ad erogare dividendi agli azionisti, distribuendo parte dell’utile 2012, nella misura dell’8,00% lordo per le Azioni di Partecipazione Cooperativa, con pagamento al prossimo 3 luglio. Nel corso del 2012, sono state presentate domande di recesso per complessivi Euro 5.164,00. Riportiamo, di seguito, i dividendi pagati da CPL a partire dal 1999. Dalla tabella si può rilevare che solamente nel 2005, con riferimento all’esercizio 2004, non sono stati pagati dividendi ai possessori di A.P.C.

Anno Remunerazione APC lorda Remunerazione APC netta (ritenuta del 12,50%, per i dividendi percepiti dal 1° gennaio 2012 la ritenuta è del 20,00%)

1999

2000

2001

2002

2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

2010

2011

2012

8,50%

9,00%

9,00%

8,00%

5,00%

0,00%

6,50%

8,00%

8,00%

8,00%

8,00%

8,50%

5,00%

8,00%

7,44%

7,88%

7,88%

7,00%

4,38%

0,00%

5,69%

7,00%

7,00%

7,00%

7,00%

7,44%

4,00%

6,40%

Si precisa infine che il dividendo medio, a partire dalla prima emissione del 1999 fino all’anno scorso, è stato pari al 7,11% (corrispondente al 6,15% al netto della ritenuta del 12,50% aumentata al 20,00% ed applicata ai dividendi e ai proventi agli stessi assimilati percepiti dal 1° gennaio 2012, ai sensi del comma 10 dell’art. 2 del D.L. n. 138). VERIFICA DEL CONSUNTIVO DEL NUOVO PROGRAMMA PLURIENNALE DEGLI INVESTIMENTI 01/01/2009 – 31/12/2013 Esercizio 2012 CPL nel corso dell’esercizio 2012 ha registrato uscite complessive, date dalla somma degli investimenti e disinvestimenti (comprensive delle alienazioni), per euro 25,81 milioni circa. Il dato si discosta dalla previsione formulata per l’esercizio 2011 con un differenziale pari ad euro 2,61 milioni circa. Si riporta il dettaglio di tali movimentazioni: 1. Immobilizzazioni Immateriali. Gli investimenti netti in immobilizzazioni immateriali ammontano nell’esercizio 2012 ad euro 13,45 milioni, importo maggiore rispetto al piano che prevedeva investimenti per euro 12,35 milioni. Con riferimento agli scostamenti dell’esercizio 2012 riportati nel prospetto del piano pluriennale degli investimenti, emerge che: -

la voce “Programmi Applicativi”, presenta investimenti netti per euro 0,722 milioni, relativi a costi sostenuti per lo sviluppo di diversi nuovi software;

-

la voce “Opere su beni di Terzi” presenta investimenti netti per circa euro 12,07 milioni, relativi a: manutenzioni straordinarie sugli immobili sociali in affitto, investimenti su beni di terzi riferiti a migliorie per una delle sedi della cooperativa situata nel Comune di Fano (PS), ed investimenti per la costruzione di n° 2 impianti di cogenerazione (di proprietà del cliente) che, Pagina 4


alla loro ultimazione, produrranno energia elettrica. Da segnalare gli investimenti per l’impianto di teleriscaldamento sito a Giulianova (TE), per l’impianto di cogenerazione presso l’Ospedale di Tortona (AL); investimenti sugli impianti di Illuminazione Pubblica dei Comuni di Pegognaga (MN), Zola Predosa (BO), Chieuti (FG) e San Mauro Pascoli (FC) e gli impianti di gestione calore per la Provincia del Verbano Cusio. Infine sono ricompresi in tale voce anche gli investimenti, allo scopo di migliorarne l’efficienza, in impianti di gestione calore e pubblica illuminazione che al termine del contratto rimarranno di proprietà dei committenti; la voce “Oneri Pluriennali Diversi” presenta investimenti netti per euro 0,546 milioni relativi a: costi per la creazione di nuovi servizi gestionali per le Public Utilities, costi per l’omologazione dei gruppi di riduzione del gas da installare sul territorio Algerino, investimenti per adeguamenti alle disposizioni previste dalla Delibera 155/08 dell’AEEG in merito ai nuovi Misuratori Elettronici.

-

2. Immobilizzazioni Materiali. Con riferimento alle immobilizzazioni materiali, nell’esercizio 2012, si registrano investimenti netti per euro 4,62 milioni circa, superiori quindi alle previsioni del piano di euro 3,77 milioni, prevalentemente da imputare alla variazione della voce “Altre Immobilizzazioni”, pari a complessivi Euro 3,37 milioni, comprendente gli investimenti in macchinari, per l’entrata in funzione di n° 3 cogeneratori installati presso clienti, e gli investimenti per “costruzioni in corso” relativi all’ampliamento della sede di Concordia, comprese le opere di urbanizzazione del terreno adiacente, nonché dalla costruzione dell’impianto di cogenerazione presso una delle sedi della cooperativa sita in comune di Sant’Omero (TE). 3. Immobilizzazioni Finanziarie. Gli investimenti rilevati per l’esercizio 2012 sulle immobilizzazioni finanziarie sono stati pari ad Euro 7,84 milioni a fronte dei 10,00 milioni previsti. Nel dettaglio, confrontando il dato con il 2012, possiamo ricomporre il controvalore della voce nel modo seguente: -

incremento, al netto delle riclassifiche, alienazioni e svalutazioni, delle partecipazioni societarie per euro 2,48 milioni, importo ottenuto dagli aumenti delle partecipazioni relative alle società controllate “Marigliano Gas Srl” (+0,95 milioni), “Ischia Gas Srl” (+1,2 milioni), “CPL Distribuzione Srl” (+6,00 milioni) e “Inversiones Energia Y Ambiente S.A.” (+1,8 milioni) e dalla riduzione, dal lato delle società collegate, a seguito della svalutazione della partecipazione di “Sarda Reti Costruzioni Srl” (-0,24 milioni) e della partecipazione di “Interenergia Spa” (-7,21 milioni) riclassificata nella voce “Immobilizzazioni Finanziarie destinate alla vendita”;

-

incremento dei crediti finanziari verso società del gruppo per euro 4,93 milioni (originati prevalentemente da finanziamenti Intercompany), dall’incremento dei crediti verso altri per euro 0,13 milioni e dall’acquisto di azioni proprie per euro 0,290 milioni.

Importi in €'000

Immobilizzazioni Immateriali

Piano 2012

Consuntivo 2012

Differenza

12.350

13.345

995

850

4.620

3.770

Immobilizzazioni Finanziarie

10.000

7.843

-2.157

Totale

23.200

25.808

2.608

Immobilizzazioni Materiali

Pagina 5


COPERTURA FINANZIARIA DEGLI INVESTIMENTI Nel corso del 2012 la Cooperativa ha sostenuto investimenti netti per euro 25,81 milioni. La Società ha ottenuto nuove linee di finanziamento, concesse da banche, per complessivi euro 2,5 milioni, che unitamente ai versamenti di Capitale Sociale di complessi euro 1,126 milioni, di cui euro (0,285 milioni per sottoscrizione di nuove A.P.C.), alla linea per il versamento dei Tributi (ex D.lg 174/2012), erogata per euro 30,3 milioni, al flusso si cassa generato della gestione caratteristica, pari ad euro 19,97 milioni, ed al miglioramento degli impieghi di capitale circolante, hanno permesso di elevare la disponibilità di cassa al valore di complessivi euro 96,62 milioni rispetto ai 58,10 milioni del 2011. La disponibilità liquida è stata in parte accantonata su depositi bancari, ma soprattutto presso FINPRO SOC. COOP.. CONCLUSIONI I dati consuntivi relativi agli investimenti effettuati nell’esercizio 2012, pari ad euro 25,81 milioni, risultano maggiori di circa 2,61 milioni di euro rispetto agli investimenti programmati nel Piano Pluriennale 2009-2013 (23,2 milioni di euro). Confrontando gli anni precedenti (allegato 2) notiamo la continuazione dell’incremento degli investimenti, iniziata già dall’esercizio 2011, in compensazione dei minori investimenti registrati nell’esercizio 2010. Nel dettaglio emerge che: 1. per le immobilizzazioni immateriali è presente un incremento di circa euro 0,995 milioni rispetto al totale degli investimenti previsti; scomponendo la voce come evidenziato dall’allegato 2 registriamo che il principale incremento si origina dalle “Opere su Beni di terzi” (1,08 milioni) relativamente alla costruzione, o al miglioramento, di impianti di gestione calore e pubblica illuminazione di proprietà di terzi. L’incremento di tale voce rappresenta un recupero dei minori investimenti registrati nel passato esercizio 2011; 2. per le immobilizzazioni materiali l’incremento complessivo è di euro 3,77 milioni: sempre confrontando il dettaglio “dell’allegato 2” si distingue la voce “Altre immobilizzazioni” (+3,17 milioni) dove tale incremento è determinato agli investimenti effettuati per l’ampliamento della sede principale, per la costruzione dell’impianto di cogenerazione presso una delle sedi della cooperativa sita in comune di Sant’Omero (TE) e per la messa in funzione di n° 3 cogeneratori installati presso clienti; 3. per quanto attiene i conferimenti nelle società: a. l’incremento delle partecipazioni in “Ischia Gas Srl” e “Marigliano Gas Srl”, è dipeso dagli obblighi di capitalizzazione inerenti i contratti di finanziamento che le due società hanno in essere con un POOL di Banche capofilato da BPER; b. l’aumento del valore della partecipazione di “CPL Distribuzione Srl” (+6,00 milioni) è dipeso dalle richieste avanzate dei fondi “Equiter” e “Orizzonte” per rendere la società sufficientemente capitalizzata al fine di includere anch’essa nell’operazione di cessione delle partecipazioni delle società di distribuzione Gas, appartenenti al “Gruppo CPL”, che “CPL Concordia Soc. Coop.” effettuerà in favore della propria controllata “PEA Srl”, la quale gestirà tali partecipazioni in qualità di Holding. Completata l’operazione il 49% della partecipazione della Holding “PEA Srl” sarà ceduta ai due fondi di investimento, “Equiter” e “Orizzonte”, per un controvalore di circa euro 20,00 milioni, mentre il 51% sarà detenuto da “CPL Concordia Soc. Coop.”; c. la partecipazione nella società Argentina “Inversiones Energia Y Ambiente S.a.” pari ad euro 1,8 milioni è stata finalizzata per l’acquisizione del 75,00% di una Holding che controlla il 96% della società “REDENGAS S.a.” ed il 99% della società “EMPRIGAS S.a.”. Entrambe le società gestiscono reti di distribuzione gas in Argentina; d. la partecipazione di “Interenergia Spa” (7,21 milioni) è stata riclassificata nelle “Immobilizzazioni Finanziarie destinata alla vendita” in previsione della cessione di tale partecipazione conseguente alle operazioni di vendita delle società controllate da quest’ultima (“Interenergia Uno Srl”, “Interenergia Due Srl”, “Interenergia Tre Srl”, “Interenergia 4 Srl”) e che hanno in gestione diversi campi fotovoltaici. L’operazione di cessione dovrebbe concludersi nel corrente esercizio 2013. Coerentemente con la relazione dell’anno precedente si prende a riferimento anche il dato del bilancio consolidato, benché la nostra funzione di verifica degli investimenti è concentrata verso il bilancio civilistico, il consolidato di fatto integra la visione del progetto di investimento ed il suo confronto con il risultato 2012, anche per effetto degli importanti rapporti in essere della Capogruppo verso le proprie controllate.

Pagina 6


A completamento ritengo importante evidenziare, con riferimento al bilancio consolidato 2012, i seguenti dati:          

Valore della produzione: euro 411,49 milioni; EBITDA: 47,55 milioni (11,5%); Risultato Operativo: 23,4 milioni; Gestione Finanziaria: -3,06 milioni (-0,74%); Utile ante imposte: euro 15,01 milioni; Utile netto: euro 8,72 milioni; Debiti finanziari: euro 120,0 milioni; Patrimonio Netto: euro 137,44 milioni; Debt/Ebitda: 2,52; Debt/equity: 0,93.

I dati del Bilancio Consolidato mostrano importanti risultati positivi a dimostrazione del buon andamento dell’intero Gruppo. Tali risultati recuperano parte della redditività persa dalla Capogruppo per effetto dello spostamento di talune attività in capo alle società del Gruppo CPL. Si prospetta, quindi, per l’Assemblea dei possessori di A.P.C. la necessità di scegliere tra le tre seguenti alternative: 

parere negativo, motivato da scelte di CPL troppo discordanti da quanto originariamente preventivato;

parere positivo “con riserva”, che prende atto degli scostamenti riscontrati rispetto al programma originario, li giustifica per buona parte con le motivazioni che hanno portato a tali scelte, ma rileva anche che l’entità degli scostamenti è tale da richiedere ulteriori spiegazioni da parte del Management o, addirittura, uno scioglimento della riserva nel momento in cui i risultati conseguiti confermeranno la bontà delle scelte aziendali;

parere positivo “senza riserva” che, pur prendendo atto degli scostamenti intervenuti rispetto al programma, trova adeguate giustificazioni negli eventi di tipo straordinario ed esterno che hanno motivato le scelte aziendali e valuta con fiducia l’operato del Management di CPL, che finora ha consentito alla Cooperativa di realizzare performance importanti.

Si invita pertanto l’Assemblea ad esprimersi sulle tre opzioni sopra indicate. RECESSO DELL’AZIONISTA PER LA CONCLUSIONE DEL PROGRAMMA PLURIENNALE DEGLI INVESTIMENTI Si ricorda ai presenti che: -

in data 31/12/2003, si è concluso il periodo di validità del Piano Pluriennale degli investimenti sotteso all’emissione delle Azioni di Partecipazione Cooperativa avvenuta nell’aprile del 1999, caratterizzato dal codice ISIN IT 0001295960;

-

in data 31/12/2008, si è concluso il periodo di validità del Piano Pluriennale degli investimenti sotteso all’emissione delle Azioni di Partecipazione Cooperativa avvenuta nel dicembre del 2004, caratterizzato dal codice ISIN IT 0003794788;

-

il prossimo 31/12/2013 si concluderà il periodo di validità del Piano Pluriennale degli investimenti sotteso all’emissione delle Azioni di Partecipazione Cooperativa avvenuta nell’ottobre del 2009, caratterizzato dal codice ISIN IT 0004431083.

Di seguito si riporta la parte di testo del Regolamento delle Azioni di Partecipazione Cooperativa, approvato dall’Assemblea Ordinaria dei Soci Cooperatori del 27/11/1998, nel quale vengono precisate le procedure alle quali gli Azionisti devono attenersi nel caso in cui intendano esercitare il diritto di recesso e di rimborso del capitale sottoscritto e versato: “ - OMISSIS Art. 3) Recesso dell’azionista

Pagina 7


Alla scadenza del programma pluriennale approvato dall’Assemblea dei Soci del 31/07/1998, gli Azionisti di Partecipazione Cooperativa, in assenza di quotazione ufficiale del titolo sui mercati regolamentati, hanno la facoltà, in base agli artt. 16 e 28 dello Statuto Sociale e 2526 c.c., di presentare la domanda di “recesso da socio”. La dichiarazione di recesso deve essere comunicata, con lettera raccomandata alla Società, tre mesi prima della scadenza del “Programma Pluriennale degli Investimenti”, prevista per il 31/12/2003, ed annotata sul libro soci a cura degli amministratori. Il rimborso, in base all’art. 19 dello Statuto Sociale e 2529 c.c., deve avvenire entro sei mesi dall’approvazione del bilancio relativo all’esercizio in cui è stata presentata la domanda di recesso. - OMISSIS - “ Si precisa, comunque, che gli Azionisti di Partecipazione Cooperativa detentori di APC caratterizzate dal codice ISIN IT 0001295960 che non hanno esercitato il recesso nel corso dell’esercizio 2003, oltre a poterlo esercitare di anno in anno (sempre secondo le modalità indicate nel precedente art. 3 del relativo Regolamento), continueranno a beneficiare degli stessi privilegi in sede di ripartizione dell’utile e di rimborso del capitale attribuiti alle azioni, di cui hanno usufruito fino ad oggi. Di seguito si riporta la parte di testo del Regolamento delle Azioni di Partecipazione Cooperativa, approvato dall’Assemblea Ordinaria dei Soci Cooperatori del 04/12/2004, nel quale vengono precisate le procedure alle quali gli Azionisti devono attenersi nel caso in cui intendano esercitare il diritto di recesso e di rimborso del capitale sottoscritto e versato: “ - OMISSIS -

Art 3) Recesso dell’azionista Alla scadenza del programma pluriennale approvato dall’Assemblea dei Soci del 04/12/2004, gli Azionisti di Partecipazione Cooperativa, in assenza di quotazione ufficiale del titolo sui mercati regolamentati, hanno la facoltà, in base agli artt. 16 e 28 dello Statuto Sociale e 2526 c.c., di presentare la domanda di “recesso da socio”. La dichiarazione di recesso deve essere comunicata, con lettera raccomandata alla Società, tre mesi prima della scadenza del “Programma Pluriennale degli Investimenti”, prevista per il 31/12/2008, ed annotata sul libro soci a cura degli amministratori. Il rimborso, in base all’art. 19 dello Statuto Sociale e 2529 c.c., deve avvenire entro sei mesi dall’approvazione del bilancio relativo all’esercizio in cui è stata presentata la domanda di recesso - OMISSIS - “ Si precisa, comunque, che gli Azionisti di Partecipazione Cooperativa detentori di APC caratterizzate dal codice ISIN IT 0003794788 che non hanno esercitato il recesso nel corso dell’esercizio 2008, oltre a poterlo esercitare di anno in anno (sempre secondo le modalità indicate nel precedente art. 3 del relativo Regolamento), continueranno a beneficiare degli stessi privilegi in sede di ripartizione dell’utile e di rimborso del capitale attribuiti alle azioni, di cui hanno usufruito fino ad oggi. Il Rappresentante Comune dei Portatori di A.P.C. Milo Pacchioni

Pagina 8


ALLEGATO 1 CPL Concordia Soc. Coop.: Piano pluriennale degli investimenti 2009-2013 (approvato dall'Assemblea Ordinaria dei Soci del 10/10/2008) (valori espressi in migliaia di euro)

Descrizione: A) IMMOBILIZZI IMMATERIALI - Programmi applicativi - Opere su beni di terzi - Altre TOTALE IMMOBILIZZ. IMMAT.

2009

2010

2011

2012

2013

550 11.500 600 12.650

600 12.000 650 13.250

650 11.100 600 12.350

700 11.000 650 12.350

800 11.000 650 12.450

3.300 56.600 3.150 63.050

100 -42.949 450 250 -42149

120 0 500 200 820

150 0 450 229 829

150 0 500 200 850

150 0 450 250 850

670 -42.949 2.350 1.129 -38.800

C) IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE - Diverse TOTALE IMMOBILIZZ. FINANZIARIE

20.150 20.150

14.400 14.400

10.000 10.000

10.000 10.000

10.000 10.000

64.550 64.550

TOTALE INVESTIMENTI (al netto delle dismissioni)

-9.349

28.470

23.179

23.200

23.300

88.800

9.349

-28.470

-23.179

-23.200

-23.300

-88.800

12.700 2.400 15.100

16.000 4.000 20.000

17.000 0 17.000

17.000 0 17.000

17.000 0 17.000

79.700 6.400 86.100

24.449

-8.470

-6.179

-6.200

-6.300

-2.700

B) IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI - Immobili - Impianti in concessione - Attrezzature industriali e comm.li - Altre TOTALE IMMOBILIZZ. MATERIALI

USCITE PER INVESTIMENTI FONTI Cash Flow Operativo Versamenti di Capitale Sociale (A.P.C.) TOTALE FONTI

Totale

Variazione debiti per investimenti (segno “-“ significa incremento del debito, segno “+” significa riduzione del debito)


ALLEGATO 2 CPL Concordia Soc. Coop.: Piano pluriennale degli investimenti 2009-2013 (analisi scostamenti esercizio 2012)

(valori espressi in migliaia di euro) Descrizione:

Preventivo 2009

Consuntivo

Delta

2009

Preventivo 2010

Consuntivo Delta 2010

Preventivo 2011

Consuntivo Delta 2011

Preventivo 2012

Consuntivo Delta 2012

A) IMMOBILIZZI IMMATERIALI - Programmi applicativi

550

456

-94

600

371

-229

650

492

-158

700

722

22

- Opere su beni di terzi

11.500

10.093

-1.407

12.000

14.574

2.574

11.100

10.681

-419

11.000

12.076

1.076

600

240

-360

650

562

-88

600

1.080

480

650

546

-104

12.650

10.789

-1.861

13.250

15.507

2.257

12.350

12.253

-97

12.350

13.345

995

100

24

-76

120

94

-26

150

421

271

150

258

108

-42.949

-41.514

1.435

0

180

180

0

172

172

0

375

375

450

470

20

500

567

67

450

563

113

500

618

118

250

6.415

6.165

200

-2.663

-2.863

229

4.043

3.814

200

3.369

3.169

-42.149

-34.605

7.544

820

-1.822

-2.642

829

5.199

4.370

850

4.620

3.770

20.150

6.526

14.400

7.414

-6.986

10.000

8.659

-1.341

10.000

7.843

-2.157

TOTALE IMMOBILIZZ. FINANZIARIE

20.150

6.526

13.624 13.624

14.400

7.414

-6.986

10.000

8.659

-1.341

10.000

7.843

-2.157

TOTALE INVESTIMENTI

-9.349

-17.290

-7.941

28.470

21.099

-7.371

23.179

26.111

2.932

23.200

25.808

2.608

9.349

17.290

7.941

-28.470

-21.099

7.371

-23.179

-26.111

-2.932

-23.200

-25.808

-2.608

12.700

16.604

3.904

16.000

23.079

7.079

17.000

20.883

3.883

17.000

19.966

2.966

- Altre TOTALE IMMOBILIZZ. IMMAT. B) IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI - Immobili - Impianti in concessione - Attrezzature industriali e comm.li - Altre TOTALE IMMOBILIZZ. MATERIALI C) IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE - Diverse

USCITE PER INVESTIMENTI FORME DI FINANZIAMENTO Cash Flow Operativo Versamenti di Capitale Sociale (A.P.C.) Variazione debiti per investimenti

2.400

1.180

-1.220

4.000

1.500

-2.500

0

1.258

1.258

0

1.126

1.126

24.449

35.074

10.625

-8.470

3.480

11.950

-6.179

-3.970

2.209

-6.200

-4.716

1.484


ALLEGATO 3

CPL Concordia Soc. Coop Conto Economico 2012: Consuntivo e Budget a confronto

NOTE: (1) Budget approvato dal CDA nella seduta del 19 Dicembre 2011 (2) Il ristorno non viene definito a livello di budget, ma dal CdA in sede di approvazione del bilancio consuntivo, in funzione dell’andamento della gestione.

Pagina 11

Relazione rappresentante comune APC 2013  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you