Cortona Notizie n. 2 2022

Page 1

Cari concittadini,

NOTIZIE

Periodico quadrimestrale di informazione gratuito dell’Amministrazione comunale di Cortona Anno 5 - Numero 2 - Editore: Comune di Cortona - Iscrizione tribunale di Arezzo 930/98 n. reg. stampa 10/98 Direttore responsabile Massimo Pucci Redazione: info@comunedicortona.it - Cortona Notizie è sfogliabile anche online su www.comunedicortona.it Stampa: AGE Srl - Via Vaccareccia, 57 - 00071 Pomezia (RM) - Edizione chiusa il 12 settembre 2022

LA STAGIONE DELLA RIPRESA

Finalmente arrivano concreti e tangibili segnali di ripresa economica. Questa estate è stata contrassegnata da numeri molto interessanti relativi alle presenze turistiche, numeri che ci riportano ai dati precedenti alla pandemia. Cortona si è fatta trovare all’altezza della situazione e il ringraziamento va dato a tutti coloro che con le loro imprese e attività culturali e sociali hanno saputo offrire il meglio. Un ringraziamento voglio farlo anche a tutta la squadra amministrativa, dalla giunta alla maggioranza di governo e a tutti i dipendenti della macchina comunale. Insieme, ciascuno nei rispettivi ruoli, abbiamo saputo lavorare per raggiungere gli obiettivi che ci eravamo prefissati. Abbiamo aumentato l’offerta di eventi e di attività culturali, abbiamo investito sul decoro e sulle manutenzioni, stiamo progettando, anche grazie ai fondi Pnrr, il futuro del nostro territorio, a partire dai lavori che interesseranno Camucia. Qui si concentreranno i nostri sforzi con un progetto che punta a rilanciare il centro urbano, creando una nuova zona pedonale, riqualificando strade e piazze, aumentando la capienza dei parcheggi. Il nostro obiettivo è migliorare la qualità della vita e favorire la nascita di nuove attività ed è fondamentale un segnale concreto di cambiamento. Attenzione al decoro e alla sicurezza. Questo è un altro punto del programma che stiamo realizzando grazie al rafforzamento del personale e del numero di mezzi e di agenti della Polizia municipale che ora pattuglia anche di notte il nostro territorio. Infine, non ci dimentichiamo della promozione di Cortona: ad agosto abbiamo siglato una firma storica con la città de La Valletta sulla nave «Amerigo Vespucci», abbiamo stretto nuovi rapporti di amicizia e collaborazione internazionale anche con Carmel, una vivace comunità negli Usa. Luciano Meoni Sindaco di Cortona

SICUREZZA

Ecco i turni di notte della Polizia municipale

Cortona-Valletta, la firma del gemellaggio sulla «Vespucci»


CELEBRANDO I GRANDI CORTONESI La mostra «Del Barocco Ingegno: Pietro Da Cortona della collezione Gnerucci» di Nicola Caldarone La mostra, realizzata nelle stanze del Museo, aveva inizialmente suscitato non poche perplessità per la esiguità degli spazi a disposizione ma oggi, grazie alla collaborazione di professionisti del mestiere, alla competenza e anche alla passione del prof. Sebastiano Romano della Università di Siena, dell’arch. Michelangelo Lupo e ancora del prof. Mario Bevilacqua dell’Univ. di Firenze e di Mario Moretti Univ. di Roma, possiamo cogliere la validità del progetto espositivo, inaugurato nelle sale del Museo dell’Accademia Etrusca e della città di Cortona il 24 maggio scorso. Certo è rimasto deluso chi pensava di trovarsi di fronte al ritratto di Urbano VIII o al Trionfo di Galatea oppure alla Ratto delle Sabine; in questa mostra soprattutto sono stati esposti per lo più i disegni che appartengono al processo creativo delle grandi opere architettoniche di Pietro Berrettini e lo spirito che li anima è in armonia con la storia di questo Museo e sembra dialogare con i reperti archeologi di lontane epoche qui depositate. I lavori esposti compresi i disegni della collezione del compianto Paolo Gnerucci, appassionato collezionista di tutto ciò che potesse raccontare i pregi della sua Cortona, illuminano il grande lavoro artigianale, la ricer-

ca di plasticismo e di essenzialità, e ancora l’importanza del disegno: tutti elementi indispensabili per definire un’opera d’arte e, nel nostro caso, il gande valore artistico del nostro Pietro Berrettini. Con questi presupposti le opere del Cortona dichiarano apertamente che alla loro base esistono origini profonde da ricercare nel lontano passato di questa gloriosa città. E i tre grandi universalmente noti Signorelli, Berrettini e Severini hanno mosso i loro passi da queste origini e hanno catturato la loro forza e la loro ispirazione dalle mura, dalle tombe, dai preziosi gli oggetti conservati in queste prestigiose sale.

Il sentimento del Sacro e l’importanza del mestiere Le opere dei ricordati pittori cortonesi, tra i tanti meriti, stimolano la nostra attenzione e la nostra sensibilità verso alcuni connotati imprescindibili nella definizione di un’opera d’arte: il sentimento del sacro e la conoscenza del mestiere, oggi assenti nella nostra storia contemporanea. Jean Claire, uno dei massimi storici dell’arte francesi nella recente opera L’inverno della cultura ha scritto “Oggi a prevalere è una logica mercantile. E gli attuali pittori sono i testimoni di un’estetica del disgusto. Sono sostenitori di uno stile non supportato da conoscenze tecniche e non amano frequentare le botteghe”.

Prima di Claire, il nostro Gino Severini ne I ragionamenti sopra le arti figurative rivendica l’importanza del mestiere in pittura: “Tutta la pittura, quella di Pompei fatta dai Greci, fino a quella di Corot sembra che sia uscita dalla stessa tavolozza. Questa maniera di dipingere, tutti la imparavano anticamente dai loro maestri, il loro genio, se ne avevano, faceva il resto. Questa mostra, che si è conclusa l’11 settembre, è stata visitata, apprezzata e seguita con grande partecipazione sin dal momento della sua inaugurazione, avvenuta nella sala del Consiglio Comunale di Cortona alla presenza del Sindaco Luciano Meoni e dei suoi collaboratori e dei membri del consiglio e del personale dell’Accademia Etrusca. E’ una mostra da considerare come una vera lezione per il rinnovamento dell’arte del XXI secolo nel proporre il tentativo di tessere un legame tra la lezione degli antichi e una grammatica contemporanea capace di rileggere ciò che da sempre è patrimonio di questa città. Insomma è stata un’ottima occasione per tenere l’eredità del tempo viva, generando materiale per ulteriori interpretazioni su ciò che è stato nel mondo dell’arte e ancora è. Ha arricchito l’evento artistico un catalogo ricco di immagini e di scritti di autorevoli esponenti del mondo dell’arte contemporanea, curato dal prof. Sebastiano Roberto e pubblicato da De Luca Editori D’Arte.

UNA RICERCA SUI GIOVANI

Tendenze artistiche e musicali a Cortona

Il ritorno dei corsi della Scuola Normale di Pisa

Una ricerca sulle tendenze artistiche e musicali delle nuove generazioni e sulle esigenze di spazi e luoghi per la socializzazione: il lavoro di Lucia Moretti è stato presentato alla presenza dell’assessore alla Cultura Francesco Attesti e di una rappresentanza degli studenti delle scuole cortonesi e dei loro insegnanti. Come ha spiegato Moretti, i risultati si basano su un questionario strutturato somministrato a 707 studenti delle scuole medie, dei Licei classico e artistico, dell’istituto tecnico e del professionale. Lo scopo, oltre a quello di scattare una fotografia dei gusti e delle tendenze giovanili, è anche quello di strutturare un luogo che possa dare una risposta alle esigenze espressive e aggregative dei giovani cortonesi. Interessanti anche i contributi dei relatori della pubblicazione: Romano Scaramucci, insegnante ed esperto musicale; Andrea

2

n. 2 SETTEMBRE 2022

Laurenzi sull’esperienza di Radio Foxes; Marisa Ostili per la Coop Athena e Andrea Caneschi per l’esperienza del film «Cortona ‘70». Da segnalare le attività portate avanti dagli studenti: i ragazzi della classe 5^A dell’istituto «Gino Severini» hanno progettato l’apertura di un centro giovanile, mentre i rappresentanti del Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze di Cortona hanno spiegato la procedura che ha portato alla costituzione di questo organismo e dei progetti sportivi e ambientali. L’assessore Attesti è intervenuto riguardo l’importanza della musica come elemento di condivisione e sulla richiesta di spazi per prove ed esibizioni dal vivo che al momento né a Terontola né a Camucia trovano una risposta. Un tema che secondo il vice sindaco di Cortona potrà trovare soluzioni percorribili nel futuro.

NOTIZIE cortona

Incontro informale fra il vice sindaco Francesco Attesti e i partecipanti al ciclo di studi promosso dalla Scuola Normale Superiore di Pisa a Cortona. Ieri mattina Attesti ha incontrato il gruppo di studiosi accompagnato dal professor Alessandro Schiesaro in piazza Signorelli di fronte al Maec. Circa trenta fra i maggiori studiosi di letteratura latina provenienti da alcune delle università più prestigiose del mondo, tra cui Princeton, Cambridge, Yale, Oxford, si sono ritrovati al «Palazzone», sede cortonese della Scuola Normale Superiore, per il workshop «Lucretius 6». L’incontro prende in esame il sesto libro del «De rerum natura», in cui il poeta e filosofo Tito Lucrezio Caro dà una spiegazione fisica a molti dei fenomeni naturali. Per la città di Cortona, il ritorno dei corsi della Scuola Normale Superiore di Pisa rappresenta un altro passo verso la ripresa delle attività culturali: «Siamo davvero entusiasti della riapertura di tutti questi momenti - dichiara Francesco Attesti, assessore alla Cultura - ne avevamo bisogno e siamo lieti che con questa prestigiosa realtà sia potuto ripartire un dialogo per lo sviluppo di progetti e sinergie per il futuro, ringrazio gli organizzatori del convegno, ovvero i

professori Gianpiero Rosati e Alessandro Schiesaro, della Scuola Normale Superiore e Andrew Feldherr, della Princeton University».

NEL NOME DI MOZART

Due ventenni interpreti di un Mozart loro coetaneo, è questa la formula del progetto che ha permesso al Comune di Cortona di beneficiare di un contributo dal bando «Ri-Generazione Toscana», del Consiglio regionale. L’assessore alla Cultura Francesco Attesti ha inteso premiare per l’impegno e i risultati conseguiti due giovani musicisti, si tratta di Francesca Sofia Presentini e di Leonardo Ricci. La flautista cortonese e il violinista senese saranno accompagnati dalla CorOrchestra nell’esibizione di due celebri concerti mozartiani (K 314 e K 219). L’evento si svolgerà in autunno.


AL LAVORO PER LUCA SIGNORELLI Ricordiamo il maestro del Rinascimento nel quinto centenario della morte di Nicola Caldarone Cortona si prepara a ricordare Luca Signorelli, uno dei suoi figli più illustri nel quinto centenario della morte con mostre, iniziative culturali e forse anche con un francobollo celebrativo. Per dare il giusto risalto alle iniziative destinate a ricordare la figura del pittore, tra gli artisti di punta del Rinascimento, è stata presentata anche una proposta di legge. L’obiettivo è di raccogliere fondi e creare un comitato nazionale in grado di coordinare il calendario degli eventi. La proposta di legge presentata a Cortona è frutto del lavoro e della sensibilità del presidente della 7a Commissione Cultura del Senato, Riccardo Nencini e del senatore Luca Briziarelli. La caduta del Governo ha purtroppo interrotto l’iter parlamentare per l’approvazione definitiva di tale proposta. Al progetto “Signorelli 500” aderiscono oltre a Cortona anche Città della Pieve, Orvieto e Todi che hanno sottoscritto un protocollo d’intesa in considerazione del fatto che il ricordato progetto di legge riguarda anche le celebrazioni dei 500 anni dalla morte di Pietro Vannucci, detto il Perugino. Quindi si prospetta una collaborazione fra la Regione Toscana, la Regione Umbria e il Gal (Gruppo di Azione Locale) Trasimeno - Orvietano nel nome dell’arte. Nella proposta di legge sono previsti oltre 2 milioni di euro per il biennio 2022-24 e la costituzione di un Comitato nazionale per elaborare e coordinare il programma culturale e le iniziative celebrative dedicate ai due pittori del Rinascimento. Sono previsti progetti di incontri con le scuole, interventi di restauro su opere specifiche, l’emissione di un francobollo celebrativo e attività di promozione turistica con mostre e rassegne. Nel testo c’è anche la proposta per un concorso di idee per prodotti multimediali che raccontino

vita e opere del Signorelli e del Perugino. Nel recente incontro di Cortona a cui hanno partecipato anche i presentatori della proposta di legge Riccardo Nencini e Luca Briziarelli, il sindaco Luciano Meoni, ricordando come il lavoro preparatorio sia partito mesi or sono, con l’approvazione di un protocollo d’intesa a Città della Pieve, patria del Perugino, per la promozione del territorio e la realizzazione degli eventi, ha rivendicato il ruolo di Cortona, città natale del grande artista, nel contesto delle iniziative culturali nazionali. Anche per l’assessore alla Cultura, Francesco Attesti, Cortona è pronta per celebrare uno dei suoi geniali artisti con un ambizioso progetto espositivo in grado di valorizzarne le opere e il talento con l’obiettivo di estendere l’interesse a un pubblico sempre più numeroso. Per il presidente della 7^ Commissione Cultura del Senato, l’onorevole Riccardo Nencini: “Signorelli è uno dei più alti rappresentanti dell’arte pittorica italiana. La legge che porta il suo nome contribuirà a farlo conoscere e aiuterà il territorio che lo ha visto protagonista dal punto di vista economico e culturale“. Il senatore Luca Briziarelli si è detto felice di vedere realizzata “un’iniziativa che mi ha visto impegnato insieme al sindaco Meoni e all’assessore Attesti fin dal marzo del 2020“. Fondamentale la collaborazione con Città della Pieve, Orvieto e Todi e la Regione Umbria, una collaborazione che sarà al centro del progetto ‘Insieme verso il 2023’. La data di apertura della mostra a Cortona è prevista per la fine del mese di aprile del 2023 e la chiusura alla fine del mese di luglio sempre del 2023. Il luogo sembra confermato e si tratta della chiesa di sant’Agostino per le opere maggiori e la Sala Medicea nel Museo dell’Accademia Etrusca per opere di piccole dimensioni. Sono circa

30 le opere provenienti da altri Musei internazionali individuate da Tom Henry, uno dei più accreditati studiosi della pittura di Luca Signorelli. Altre opere importanti del Signorelli potranno essere ammirate presso le chiese di San Niccolò e la chiesa di San Domenico e presso il Palazzone. Si tratterà di una vera e propria “Mostra diffusa”, per la cui valorizzazione saranno impegnate le nostre guide. Occorrerà inoltre al più presto contattare il nuovo vescovo della Diocesi di Arezzo per riuscire a configurare

un nuovo e proficuo rapporto con il Museo Diocesano, custode di pregevoli opere del nostro Pittore. Nel frattempo altri incontri hanno visto impegnato il Comitato tecnico scientifico del MAEC per la ricerca di forme di collaborazione con la Regione Toscana, con Istituti bancari, per il coinvolgimento di guide, scuole e associazioni e per recuperare il protocollo d’intesa con le città umbre destinato a definire forme di collaborazione, bigliettazioni integrate e percorsi comuni.

«LA MATERNITÀ» PROTAGONISTA

Un’ambasciatrice speciale al Meeting di Rimini

«Bentornati, welcome, bienvenu» Sono tornate a pieno regime le attività delle università straniere a Cortona. Prima gli studenti della Georgia e poi quelli dell’Università di Alberta hanno potuto riprendere quel legame profondo che unisce le nostre comunità. Con l’università canadese c’è stato un momento celebrativo lo scorso 8 giugno con la partecipazione di Helena Fracchia, Lori Thorlakson, Maurizio Gualtieri, Laura Santiccioli, Marco Pacioni e di 45 studentesse e studenti della seconda sessione primaverile che si sono avvicendati a altri 45 della prima sessione che si è conclusa a fine maggio (foto in alto). Il rapporto ormai esiste da 27 anni, grazie alle ricerche

archeologiche della Villa di Ossaia e che ora proseguono nel programma di studi dei giovani canadesi che ogni anno si alternano a Cortona. Già dal settembre 2021 erano riprese le iniziative dell’Università della Georgia che nel 2022 ha riportato a regime le proprie attività a Cortona. Il 15 marzo con il direttore Christopher Robinson, gli studenti e la coordinatrice Enza Valente è stata scattata la consueta fotografia sulla scalinata del Municiupio, da segnalare che per la prima volta erano presenti anche studenti dell’Università di Oxford. Questa estate inoltre è ripresa anche l’attività dell’università di Toronto.

Successo di pubblico per «Gino Severini. Una passione per l’arte tra Cortona e Parigi», la mostra al Meeting di Rimini è stata visibile dal 20 al 25 agosto. Il sindaco Luciano Meoni ha visitato l’esposizione che ha trovato spazio nel padiglione B1 della Fiera della città romagnola. Moltissime le persone interessate a conoscere il grande maestro cortonese e le sue opere, per l’occasione dal Maec sono partiti «La maternità» del 1916 e il video documentario «Gino Severini, bisogna far cantare i colori» realizzato per le «Sale Severini» del Maec, da Irene Pantaleo e Lia Polizzotti. A Rimini anche la mostra fotografica sulla Via Crucis del Fotoclub Etruria. Per la città di Cortona si tratta di una vetrina di primo piano, sono decine di

migliaia i visitatori dell’evento culturale e la mostra si trova in una posizione centrale rispetto alle centinaia di incontri che si susseguiranno fino al 25 agosto. Il sindaco Luciano Meoni ha manifestato il proprio apprezzamento per la qualità della mostra, congratulandosi con il curatore Pierangelo Mazzeschi e con tutto lo staff che ha organizzato visite guidate in cui la storia di Severini si intreccia con quella di Cortona. La mostra vede la collaborazione del Comune di Cortona, Maec, Accademia Etrusca, Romana Severini Brunori, Stefano Parati, Lucilla Lazzeri e Flavia Russo ha anche il patrocinio della Provincia di Arezzo, si propone come un percorso che permette ai visitatori di conoscere la vita artistica di Gino Severini.

cortona NOTIZIE

n. 2 SETTEMBRE 2022

3


VISITATORI: ESTATE DI GRANDI NUMERI

Le presenze superano i dati pre-Covid19. In crescita tutti gli indicatori Il turismo è in crescita a Cortona, anche a luglio e ad agosto gli indicatori delle presenze di visitatori in città danno segnali incoraggianti esprimendo un trend positivo rispetto ai già confortanti numeri di giugno. In attesa dei dati ufficiali elaborati da Istat, i numeri dell’infopoint di piazza Signorelli danno una rappresentazione di un turismo in costante crescita e sempre più variegato per provenienza e tendenze. Ad agosto gli accessi allo sportello dedicato ai visitatori hanno superato le 1700 unità (a luglio era stata superata quota 1500). Da rimarcare che gli accessi al servizio di informazioni turistiche, benché rappresentino un dato di tendenza solido, non ricomprendono tutti quei visitatori che alloggiano in strutture ricettive strutturate, in grado di fornire tutto il materiale, e i gruppi organizzati già dotati di materiale promozionale e informativo. Mappe e informazioni su «cosa vedere» sono le richieste più frequenti, seguono i programmi dei principali festival, delle mostre e dei musei, ma lo sportello di piazza Signorelli è anche un punto di riferimento per tutte le esigenze dei visitatori. Riguardo la provenienza, è sempre più

consistente la percentuale di stranieri, con prevalenza di europei e statunitensi, rispetto al turismo italiano. In quest’ultima categoria spicca l’affluenza di persone dal nord del Paese, da Roma e dalle grandi città del sud. Soddisfazione per la positiva tendenza è stata espressa dal sindaco di Cortona Luciano Meoni e dall’assessore al Turismo Francesco Attesti. Cortona ha potuto offrire ai visitatori un calendario di eventi particolarmente ricco. Sul fronte della promozione, agosto è stato il mese di lancio del secondo video «Sognando Cortona» dedicato al turismo italiano e diffuso su Instagram e Facebook. La clip in 20 giorni ha raggiunto un milione di utenti con una buona percentuale di successo, avendo totalizzato oltre 360mila interazioni, fra cui numerosi «atterraggi» sul sito www.cortonaeventi.it Sempre più stretta la catena informativa con le strutture ricettive sugli appuntamenti in calendario, grazie alle newsletter dell’Amministrazione comunale e di ‘Together in Tuscany’ la società che gestisce l’Infopoint (nella foto la presentazione dello sportello in piazza Signorelli).

Al Maec mai così tanti biglietti, superati i dati del 2019 Oltre alla ripresa delle presenze turistiche, anche la cultura è in crescita a Cortona. Dopo la frenata del 2020 e la ripresa del 2021, i numeri del Maec sono tornati a salire in modo consistente superando quanto realizzato nel 2019. Giugno è stato il mese del sorpasso: tre anni fa erano stati oltre 2600 i biglietti al museo e al parco archeologico, nel mese scorso sono state superate le 3mila unità. Si tratta di un risultato che è stato accolto con soddisfazione da parte dell’Amministrazione comunale e dell’Accademia Etrusca. «Esprimiamo grande apprezzamento per questi numeri che testimoniano l’efficacia delle iniziative di promozione intraprese - dichiara l’assessore alla Cultura Francesco Attesti - abbiamo puntato in modo strategico sulle piattaforme più innovative e sulle modalità tradizionali. Ovviamente abbiamo potuto trovare riscontri positivi

grazie ai contenuti che avevamo da veicolare e quindi al lavoro di politica culturale che è stato portato avanti in sinergia con l’Accademia, grazie al Comitato tecnico scientifico del Maec, anche negli anni più complessi, basti pensare alla recente inaugurazione delle Sale Severini, al successo della sezione egizia che presto rinnoveremo e che è particolarmente apprezzata anche da famiglie e bambini. Da sottolineare anche il lavoro puntuale di Aion Cultura (nella foto la presidente Eleonora Sandrelli con Attesti). Aion Cultura organizza iniziative ed eventi anche nei periodi non di alta stagione, sia al museo che al parco, si tratta di una realtà che oltre a custodire il nostro grande patrimonio lo sa anche presentare interagendo con un pubblico sempre più eterogeneo e sempre più interessato alla cultura», conclude Attesti.

CORTONA-VALLETTA GEMELLAGGIO SULLA «VESPUCCI»

Il patto fra i sindaci firmato a bordo della storica nave della Marina militare Cortona e La Valletta, capitale di Malta, sono dal 26 agosto legate da un patto di gemellaggio. Testimonial di eccezione è stata la nave scuola della Marina Militare Amerigo Vespucci, in sosta a Valletta durante la campagna d’istruzione degli allievi del 1° anno dell’Accademia Navale. L’atto, della durata decennale rinnovabile, è stato ufficialmente firmato dai due sindaci, Luciano Meoni e Alfred Zammit, grazie alla disponibilità della Marina Militare, nella storica Sala Consiglio di quella che è conosciuta la «Nave più bella del mondo». Erano presenti gli ambasciatori d’Italia a Malta Fabrizio Romano e di Malta in Italia Carmel Vassallo, accolti dal comandante dell’unità, capitano di vascello Massimiliano Siragusa. «La firma del gemellaggio tra Cortona e La Valletta - ha dichiarato Meoni - è

4

n. 2 SETTEMBRE 2022

NOTIZIE cortona

naturalmente un punto di partenza per stabilire duraturi rapporti di collaborazione e di scambio in settori primari quali ad esempio turismo, cultura e didattica». «La Valletta è un gioiello di architettura, patrimonio dell’umanità Unesco, grazie anche al suo progettista Francesco Laparelli - ha detto il sindaco della capitale maltese Zammit - Il gemellaggio con Cortona potrà certamente aiutarci a sviluppare esperienze culturali di reciproca importanza». «Siamo lieti di aver ospitato a bordo del Vespucci la firma del gemellaggio tra Cortona e La Valletta - ha commentato il comandante Siragusa, precisando che si è trattato di - un evento che conferma l’azione diplomatica che la Marina ed il Vespucci in particolare svolgono da sempre nei mari di tutto il mondo».


ALTA VELOCITÀ, UN BENE COMUNE

L’impegno per un’infrastruttura che andrà a beneficio di tutto il territorio Un ambito composto da quattro province, un bacino di utenza che raccoglie cittadini residenti, imprese, lavoratori e turisti pari a circa 5 milioni di unità. Sono queste le cifre che fanno da sfondo al progetto della stazione Av Medio Etruria di cui si è parlato al Centro Convegni Sant’Agostino di Cortona lo scorso 11 febbraio. Un’iniziativa voluta dalle Amministrazioni comunali di Cortona, Castiglion Fiorentino e Foiano per rilanciare l’ipotesi di una infrastruttura che possa stabilmente collegare questi territori all’alta velocità. Secondo i dati forniti dalla Camera di Commercio di Arezzo e Siena, i residenti di questo ambito sono oltre 900 mila con un numero di imprese superiore alle 100 mila unità e di quasi 350 mila addetti fra lavoratori e professionisti, senza dimenticare i quasi 4 milioni di visitatori che annualmente soggiornano nelle strutture ricettive di queste quattro province. In cifre sono oltre 5 milioni le unità fra individui e realtà economiche che potrebbero beneficiare di una stazione alta velocità fra Roma e Firenze, anche grazie alle risorse del Pnrr per le infrastrutture e la mobilità del futuro. «Sono da subito disponibile a firmare un documento comune di intenti che permetta di dare il via al progetto indipendentemente dalla localizzazione in questo o quell’altro territorio, se siamo qui è perché voglia-

mo dimostrare al Governo che le istituzioni sono unite in partenza per un progetto che questo territorio merita», ha dichiarato il sindaco di Cortona Luciano Meoni. Nel corso degli ultimi mesi su questo tema si è aperto un ampio dibattito. Il primo cittadino di Cortona ha poi dichiarato: «Restiamo convinti che solo l’unione di intenti fra più realtà territoriali risulterà vincente. Per primi non abbiamo voluto indicare le possibili localizzazioni della futura stazione, questo è il compito che spetta agli studi di fattibilità. Tutte le istituzioni coinvolte hanno il dovere di remare nella stessa dire-

zione per raggiungere l’obiettivo. Seguiamo con attenzione come trasversalmente, anche dal mondo politico, si stia facendo largo questa impostazione, perché quella di valorizzare il territorio è una scelta di profonda strategia politica. Siamo convinti che questa infrastruttura possa essere il volano per il rilancio economico del territorio». Ad agosto il sindaco Luciano Meoni è nuovamente intervenuto sul caso: «Lo abbiamo detto mesi fa, la stazione alta velocità in Valdichiana porterebbe vantaggi a tutto il territorio, non è il momento delle

battaglie di campanile. A Cortona abbiamo messo a confronto le opinioni degli enti locali, delle categorie economiche e dei cittadini. A Cortona, al convegno organizzato con i Comuni di Castiglion Fiorentino e Foiano, un coro unanime si è schierato per la realizzazione di questa infrastruttura, senza alcuna pregiudiziale su questa o quella localizzazione. Come rappresentante della comunità cortonese ho dato parere favorevole alla realizzazione dello scalo in questo territorio e al contempo non ho mai posto alcun veto alle altre soluzioni, spetta ai tecnici indicare la localizzazione più razionale, mentre ai politici quello di ottenere un risultato per tutti. La stazione Av porterebbe benefici all’economia di una vasta area che va dalla nostra provincia, ai territori senesi e umbri. Devo ringraziare per il convinto impegno su questo fronte l’assessore ai Trasporti della Regione Umbria, Melasecche. Anche in questi giorni ci sono stati incontri al Ministero delle Infrastrutture. È ad un passo la sottoscrizione di un protocollo d’intesa fra le due regioni per poter inserire questa opera nel piano triennale. Visti i tempi maturi per una decisione, c’è da augurarsi che qualcuno non stia tirando il freno all’alta velocità in Valdichiana. La Regione Umbria è pronta, la Regione Toscana cosa aspetta?»

FARMACIA: CONTI IN UTILE Bilancio e restyling per l’attività a Camucia

Fa registrare un attivo di oltre 180 mila euro la farmacia comunale di Camucia e il Municipio lavora ad un ampliamento. Sono questi i due elementi che da una parte confortano l’Amministrazione e dall’altra la spingono a migliorare ancora il servizio. Nel rendiconto dell’esercizio 2021 la farmacia comunale di via Sandrelli ha fatto registrare un attivo di 183 mila euro, su un complessivo di proventi di 1,3 milioni. Sottratti i costi per l’acquisto di beni, servizi e per il personale, la lancetta segna un attivo significativo. Lo scorso dicembre, grazie ad un investimento dell’Amministrazione comunale, sono terminati alcuni lavori di

manutenzione straordinaria che hanno migliorato gli ambienti di lavoro, con nuove scaffalature ed espositori. «È un risultato molto importante che ci spinge a fare ancora meglio - dichiara il sindaco Luciano Meoni - è nostra intenzione di ampliare i locali e di rendere la farmacia più moderna e di aumentare l’offerta. Voglio ringraziare tutti i farmacisti e il coordinatore Francesco Coltellini per il buon lavoro svolto. Oggi è fondamentale che una farmacia sia in grado di proporre una scelta ancora più ampia su prodotti come la cosmesi e gli integratori alimentari. Per tutto questo servono maggiori spazi e quindi siamo valutando le possibili soluzioni per l’ampliamento della sede».

La ripresa c’è: al Centro Convegni Sant’Agostino attività in aumento. Le presenze hanno superato il 2019 Congressi, mostre, festival e fiere: da quando le attività sono state riaperte l’agenda del centro Centro Convegni Sant’Agostino è tornata a riempirsi di appuntamenti. Grazie alle iniziative dell’Amministrazione comunale e per merito della vivacità del tessuto sociale e culturale, si è verificata una consistente ripresa degli appuntamenti dedicati alla scienza e alla cultura, ma anche alle attività espositive e fieristiche, senza contare i festival e gli eventi che hanno caratterizzato gli ambienti di via Guelfa. Da ricordare come il Centro Convegni si sia riaffermato come punto di riferimento per le università straniere, da Alberta a Toronto, ma anche teatro di nuovi appuntamenti culturali come Nume Academy & Festival e Kilowatt Festival, oltre alla storica Cortonantiquaria.

Il presidente di Cortona Sviluppo Fabio Procacci e tutto lo staff della società possono guardare con ottimismo al futuro con l’unica incognita dei costi crescenti dell’energia. Si tratta di un tema che preoccupa tutta la filiera industriale del settore fiere e convegni e anche Cortona non è esente da pesanti ricadute. I numeri però non lasciano dubbi: da dicembre ad agosto di quest’anno le presenze del Centro Convegni Sant’Agostino sono state oltre 16mila, nel 2019 erano state 14.655. Da sottolineare che nei mesi di giugno luglio e agosto sono state occupate in media almeno 2/3 sale ogni giorno, negli anni passati l’utilizzo di più sale lo stesso giorno si verificava in maniera sporadica. Ad esempio, quest’anno a giugno sono state occupate 71 sale in 30 giorni.

cortona NOTIZIE

n. 2 SETTEMBRE 2022

5


IL PIANO CHE RIGENERA CAMUCIA

Piazza pedonale e più parcheggi. Sono in partenza i lavori di riqualificazione «Grazie a tutti i cittadini, alle associazioni e alle forze politiche che hanno partecipato e portato contributi al progetto di riqualificazione di Camucia», così il sindaco di Cortona Luciano Meoni dopo la presentazione pubblica avvenuta l’11 di aprile nella sala civica di via Sacco e Vanzetti. «C’è grande attenzione per questa novità - dichiara il primo cittadino - riscontriamo notevole interesse fra la popolazione e fa piacere vedere una sala così piena di gente. Gli interventi potranno partire dal prossimo autunno, indipendentemente dalla disponibilità di fondi Pnrr il progetto di riqualificazione sarà realizzato. Altro discorso per il polo educativo 0-6 e per il palazzetto dello sport, queste due opere - ha spiegato Meoni - sono legate invece al recepimento dei fondi». L’impegno è di 3 milioni di cui 800mila già ricevuti dal Pnrr e c’è attesa per l’esito dei prossimi bandi. Sono sei le aree di inter-

vento, i primi cantieri riguarderanno piazza Sergardi che sarà pedonalizzata e avrà nuove alberature e quindi via Lauretana con la trasformazione dei parcheggi a spiga. Successivamente saranno interessati viale

Regina Elena (anche qui più parcheggi), via Gandhi con un nuovo parco, via Fratelli Cervi e Largo Gobetti. Oltre a questo rientrano nella complessiva riqualificazione di Camucia manutenzioni speciali su via

Matteotti, via dell’Esse e un progetto per via Sandrelli a valle del nuovo parco Petri. Durante la serata, oltre alla descrizione delle opere fatta dal sindaco, i tecnici dell’Amministrazione hanno illustrato alcuni dettagli dei progetti. Grazie alla nuova disposizione degli stalli di sosta, nonostante la cancellazione di 50 posti auto in piazza Sergardi, Camucia complessivamente potrà contare su 18 posti auto in più. «Il primo lavoro che stiamo portando avanti - dichiara il sindaco - è quello del completamento degli espropri, infatti numerose particelle dei marciapiedi in passato non erano state acquisite e questo rappresenta un ostacolo sia per l’esecuzione di questi lavori, ma anche per opere di manutenzione più semplice. Il risultato complessivo porterà più verde, maggiore decoro e vivibilità, ovvero le condizioni essenziali per il rilancio sociale ed economico di Camucia».

IL NUOVO PARCO INTITOLATO AD EMANUELE PETRI Le note della Fanfara della Polizia di Stato, il calore degli studenti cortonesi e l’Albero della vita, ecco la formula con cui il Comune di Cortona e la Questura di Arezzo hanno organizzato lo scorso 2 marzo la cerimonia per l’intitolazione del parco di Camucia ad Emanuele Petri. Una dedica scolpita nella targa che è stata svelata dal Sindaco Luciano Meoni in questa giornata si ricorda l’uccisione per mano dei terroristi del Sovrintendente Capo della Polizia di Stato, Medaglia d’Oro al Valor Civile.

PNRR PER IL

LA CHIANINA È 4.0

D I G I TA L E

Investimento da 700mila euro per il mattatoio

Lavori da un milione alla scuola Paliotti

Sono conclusi i lavori di ammodernamento ed ampliamento del mattatoio comunale di Cortona. La struttura gestita dalla società Cortona Sviluppo può adesso aumentare la produzione e offrire ulteriori servizi per la filiera della Chianina ma anche per le altre produzioni zootecniche di eccellenza. L’Amministrazione comunale e la Cortona Sviluppo hanno investito circa 700mila euro di cui 250mila finanziati grazie alle normative dell’industria 4.0. Il mattatoio può contare su un nuovo ambiente per la lavorazione e il sezionamento delle carni, offrendo un ulteriore servizio alle imprese. Quello cortonese è l’unico mattatoio pubblico in provincia di Arezzo, segno di una visione secondo cui le istituzioni collaborano con le imprese nel segno della professionalità, della sicurezza e della convenienza. A salutare la conclusione dei lavori sono stati il sindaco di Cortona Luciano Meoni, il presidente di Cortona Sviluppo Fabio Procacci e rappresentanti dei gruppi consiliari e delle forze politiche di maggioranza. «Abbiamo raggiunto un altro obiettivo del programma di governo

6

n. 2 SETTEMBRE 2022

- ha dichiarato il primo cittadino Meoni - con questi investimenti il mattatoio comunale può davvero guardare con ottimismo al futuro come punto di riferimento per le imprese zootecniche e per tutta la filiera delle carni. Cortona, terra della Chianina e di numerose eccellenze, gioca un ruolo fondamentale in questo comparto grazie al proprio mattatoio». «Qualità, tracciamento e sicurezza sono le parole d’ordine del mattatoio - ha dichiarato il presidente di Cortona Sviluppo, Procacci - il giro d’affari è in aumento, ma purtroppo crescono i costi energetici che attenuano il risultato positivo dell’azienda. Grazie a questi nuovi investimenti, per i quali beneficeremo di un credito di imposta di 125mila euro, potremo fornire maggiori servizi e aumentare la redditività dell’azienda». Guardando alle cifre, il fatturato ad agosto 2021 era stato di 52mila euro ed è salito nello stesso periodo di quest’anno a 84mila euro. Una crescita che dipende dai maggiori servizi offerti e dalla capacità produttiva aumentata di quello che è a tutti gli effetti un servizio pubblico per la filiera alimentare locale.

NOTIZIE cortona

Sono partiti i lavori alla scuola «Paliotti» di Terontola. Dopo l’aggiudicazione della gara, l’Amministrazione comunale ha dato il via agli interventi di adeguamento sismico per il plesso della scuola dell’infanzia e primaria. L’importo complessivo dei lavori è di circa un milione di euro, si tratta di un intervento in favore della sicurezza dell’edilizia scolastica, le risorse arrivano dal Comune e da un finanziamento della Regione Toscana, grazie al bando per la prevenzione del rischio sismico su edifici strategici pubblici. «L’impegno dell’amministrazione comunale di Cortona nei confronti della sicurezza dell’edilizia scolastica è primario – spiega il sindaco Luciano Meoni che ha la delega ai lavori pubblici – questo intervento per Terontola è uno dei più importanti nell’agenda del nostro Comune. Siamo consapevoli che quello nei confronti del patrimonio edilizio pubblico è un impegno che assorbirà ancora molto tempo e molte risorse». I lavori non ostacoleranno la didattica per garantire la continuità delle lezioni, il cantiere durerà due anni e le aule saranno occupate dai lavori a rotazione, due classi saranno ospitate nel vicino plesso delle scuole medie. L’intervento riguarda tutto il fabbricato, quindi i solai e le pareti, a partire dalla scuola elementare e l’anno prossimo negli ambienti della scuola dell’infanzia.

Grazie ai fondi Pnrr per l’innovazione e la digitalizzazione, il Comune di Cortona ha ottenuto un finanziamento da 252mila euro. Grazie a questo contributo l’Amministrazione potrà lavorare alla migrazione in «cloud» di 14 servizi. Questa novità permetterà di rivoluzionare le piattaforme informatiche dei servizi pubblici comunali ottenendo maggiore sicurezza per la protezione dei dati e più efficienza per la macchina amministrativa. «Grazie al lavoro del nostro Ced per questo importante risultato - dichiara il sindaco Luciano Meoni - la volontà è quella di migliorare i sistemi informatici comunali e di rendere più sicuri i dati che circolano nelle reti. Si tratta di due sfide cruciali per un’amministrazione comunale che vuole guardare con fiducia alle sfide del futuro. Grazie a queste risorse sarà possibile ammodernare i sistemi gestionali e trasferire nella ‘nuvola’ tutte le informazioni. Così facendo le piattaforme hardware e software lavoreranno meglio e la protezione dei dati sarà ancora superiore».


LA SALITA DIVENTA UNA VETRINA

«Spartaco Lucarini»: sicurezza e promozione per questa via d’accesso al centro Si sono conclusi i lavori di rifacimento della salita «Spartaco Lucarini» e dei sentieri che collegano piazza Garibaldi al parcheggio dello Spirito Santo. Le novità non finiscono qui perché anche quest’anno si è rinnovato il progetto di promozione fra Maec e Cortona On The Move con l’esposizione di nuove immagini nelle bacheche che si trovano lungo il percorso. Riguardo l’intervento edilizio, va ricordato che in precedenza il tragitto era pavimentato con ciottoli di fiume arrotondati immersi in un massetto. Pertanto, soprattutto nei mesi invernali, il percorso risultava piuttosto disagevole, poiché le rotondità sporgenti dei ciottoli erano scivolose e poco idonee al transito pedonale. Inoltre, le viuzze in terra battuta, adiacenti alla zona pavimentata, presentavano tratti di staccionata laterale danneggiata e quindi poco sicura. Grazie all’intervento effettuato dall’Amministrazione comunale, il percorso è stato sistemato mantenendo l’attuale conformazione e sostituendo la pavimentazione con lastre di pietra serena rigata al fine di garantire una maggiore sicurezza ai pedoni. Progettazione e direzione dei lavori sono stati eseguiti dall’Ufficio Tecnico del Comune, l’investimento è stato pari a 55 mila euro ed ha riguardato anche l’installazione di nuove staccionate nei

percorsi pedonali la sistemazione del fondo, la piazzetta e il rifacimento della rampa di ingresso adiacente a Viale Cesare Battisti. I lavori sono stati illustrati dal sindaco Luciano Meoni, presente anche Fatima Lucarini, figlia del compianto Spartaco Lucarini a cui è stata dedicata la salita. Ma questo luogo di passaggio è anche una vetrina per i visitatori di Cortona, si è infatti rinnovata la collaborazione tra Cortona On The Move, festival internazionale di fotografia, e il Museo dell’Accademia Etrusca di Cortona. Un progetto che nasce con lo scopo di valorizzare attraverso il linguaggio fotografico, il Maec e i suoi reperti. Le novità sono state presentate dall’assessore alla Cultura Francesco Attesti, da Carmen Liuzzi di Cortona On The Move e dal vice lucumone dell’Accademia Etrusca, Paolo Bruschetti. A partire dal 2021 e con cadenza annuale, Cortona On The Move affida a un fotografo un lavoro che racconti la ricchezza del museo con una selezione di immagini. In questo modo le opere e i reperti del Museo escono dalle loro teche ed entrano a far parte del tessuto vitale del borgo etrusco. Il primo anno il racconto è stato affidato al fotografo Mattia Balsamini, nel 2022 le protagoniste sono le immagini realizzate da Francesco Andreoli con il progetto «Bluastri».

A TUTTO DIVERTIMENTO

Rimessa a nuovo l’area giochi del Parterre

Manutenzioni e sicurezza stradale La nuova asfaltatura a Montecchio Nuove asfaltature per un chilometro di strade grazie a 125 mila euro di fondi statali, sono i numeri dell’ultima consistente operazione di manutenzione del Comune di Cortona. L’attività è avvenuta a Montecchio, permettendo di completare quanto avviato lo scorso anno. Le strade comunali che dalla «provinciale» raggiungono la frazione sono state ripristinate grazie ad un intervento di rifacimento del manto. I lavori sono avvenuti sia nel tratto fuori dal centro abitato in direzione Monsigliolo per circa 250 metri, a ridosso dell’intersezione con la Sp di Manzano, sia nel tratto verso San Lorenzo, dove sono 650 metri quelli ripri-

stinati. Le operazioni di manutenzione si sono concluse mercoledì pomeriggio ed hanno riguardato anche il piazzale della farmacia di Montecchio. «Si tratta di uno dei più importanti interventi di manutenzione stradale - dichiara il sindaco Luciano Meoni, che ha la delega dei Lavori pubblici - con questo investimento riusciamo a completare il rifacimento delle strade comunali che collegano questa importante frazione, un lavoro che avevamo iniziato l’anno scorso e che adesso abbiamo ricucito. Sempre in tema di manutenzioni, è stato effettuato un intervento sul ponte fra San Lorenzo e Pietraia».

Si sono conclusi i lavori al parco giochi del parterre di Cortona. Gli operai hanno ultimato la posa in opera delle nuove attrezzature, l’investimento del Comune è di circa 30mila euro. «Era una promessa e l’abbiamo mantenuta - dichiara il sindaco Luciano Meoni - l’Amministrazione comunale, anche grazie alle segnalazioni dei cittadini, sta portando avanti un piano di rinnovamento e messa

in sicurezza delle aree gioco. Compatibilmente con le risorse disponibili andiamo ad intervenire nei contesti che hanno necessità di miglioramenti. Il nostro obiettivo - dichiara il primo cittadino - è quello di realizzare spazi accoglienti dove far giocare i bambini nella massima sicurezza». Per il parco giochi del parterre sono in arrivo nuova altalena, circa 90 metri quadrati di nuova pavimentazione e un nuovo gioco combinato.

cortona NOTIZIE

n. 2 SETTEMBRE 2022

7


L’estate 2022 è stata quella del ritorno della Giostra dell’Archidado con tutti Dal 2 al 10 luglio si è tenuto il Festival di musica sacra, organizzato dall’asso- Grazie agli Amici di Francesca, al dottor Fr gli eventi che fanno da corollario a questa rievocazione storica. Sul fronte ciazione culturale Cortona Cristiana. Un programma di concerti e anche di tini (foto), si è tenuto il Festival della Scien della competizione, la Verretta d’oro è andata al quintiere di Sant’Andrea. celebrazioni religiose. Qui la serata del coro e orchestra «Fideles et Amati» Centro Convegni Sant’Agostino. Gli studenti dell’istituto scolastico superiore «Luca Signorelli» sono stati i protagonisti della mostra «Tessere di Severini», esposta a palazzo La Moderna. L’iniziativa nasce da un progetto che ha coinvolto tutti gli indirizzi della scuola con studi, approfondimenti, riletture e interpretazioni sull’artista cortonese Gino Severini. Un premio nazionale per il sangiovese dell’istituto statale di istruzione superiore «Angelo Vegni» consegnato al Vinitaly da Gian Marco Centinaio, sottosegretario del Ministero delle Politiche Agricole.

Fra le «new entry» delle attività espositive c’è da segnalare la mostra Guernica, genesi di un capolavoro, grazie alla Fondazione Ambrosiana (nella foto Ferruccio Carminati) con una ricostruzione dei lavori preparatori del capolavoro di Picasso e opere del neorealismo della collezione Ubaldi-Ingrosso.

Il Premio Nobel Giorgio Parisi ha incontrato il sindaco Luciano Meoni e l’assessore alla Cultura Fran- E cesco Attesti in occasione del ciclo di lezioni tenuto dal grande scenziato nella sede cortonese della d Scuola Normale Superiore di Pisa, lo scorso 29 aprile. m

In occasione della festrività nazionale di Francia del 14 luglio, il vice sindaco Francesco Attesti ha partecipato alla celebrazione del 60^ anno del gemellaggio con Chateu Chinon nella cittadina Transalpina.

Un progetto per un nuovo collegamento fra la Fortezza del Girifalco e il centro storico. E’ stato uno degli elaborati più interessanti della 11^ edizione di Cortona Open 3d. L’evento di formazione organizzato dagli architetti Irene Ruiz e Gianluca Vita con studenti provenienti da 14 paesi del mondo.

Uno degli spettacoli di Teatro Archeologico, la rassegna si è svolta questa estate al Maec Parco del Sodo.

Un nuovo patto di am fra la città di Cortona e James Brainardt è stato

La visita del cardinalale Ernest Simoni alla basilica Simoni è conosciuto in tutto il mondo, quale testimo 28 anni di ingiusta prigionia e lavori forzati in Albania


Per la prima volta a Cortona è stata organizzata la «Settimana dello Sport», nella giornata conclusiva è intervenuto Attilio Sorbi (foto in Alto). Nelle immagini qui sotto la partenza della Bacialla Bike, lo start del Trail Città di Cortona, del Gp Città di Cortona - trofeo Val di Pierle, uno scatto della Gran Fondo Colli Cortonesi e infine Giulia Meoni con il suo cane Hummer e l’allenatrice Giulia Tanganelli, terza classificata ai campionati mondiali di Agility dog.

ranco Cosmi e al professor Silvio Garat- Il congresso della Rete senologica toscana a Cortona grazie al nza come conoscenza. Il 3 e 4 giugno al Circolo culturale Gino Severini, il sindaco Luciano Meoni ha consegnato delle targhe riconoscimento agli organizzatori.

Elisabetta Belloni ha ricevuto il Premio Cortonantiquaria 2022 domenica 28 agosto nell’ambito della 60esima Cortonantiquaria. Premio alla carriera artistica a Tullio De Piscopo, riconoscimento per lo staff e ill cast di Cortona 70’s Bischeri a mano armata - il manufatto

micizia e reciproca collaborazione Carmel (USA). Il primo cittadino o in visità in città questa estate.

di Santa Margherita, one di pace, per i suoi a.

Cortona per l’Ucraina, tante in iniziative per la popolazione colpita dalla guerra. Raccolte di generi primari, momenti di preghiera e anche una camminata in montagna con ricavato in beneficenza. Qui sotto la manifestazione per la pace degli studenti dello scorso 23 aprile. Il corteo è partito dalla scuola media di Camucia fino al parco Petri.


MERCATALE: SALA POLIVALENTE IN ARRIVO Vicini all’inaugurazione, ecco le iniziative per la valorizzazione del territorio L’Amministrazione comunale ha incontrato i cittadini di Mercatale lo scorso venerdì 29 aprile nella sala civica di piazza della Costituzione. Al centro dell’incontro c’è stata l’illustrazione del progetto della nuova sala polivalente e gli interventi previsti sul territorio, alla presenza dei consiglieri di zona e della dirigente dell’ufficio tecnico. Come avvenuto durante l’incontro pubblico a Camucia, la serata è stata suddivisa in due momenti: prima l’illustrazione dei progetti e a seguire gli interventi dei cittadini. L’Amministrazione comunale ha ricordato quali sono stati gli impegni e gli investimenti per il centro urbano della Val di Pierle. I lavori per la sala polivalente si concluderanno entro la fine dell’anno. Il risultato sarà quello di ottenere un ambiente ideale per attività ricreative e socio-culturali. Dopo l’aggiudicazione del contributo del Gal, superate le procedure tecniche, la ditta incaricata ha predisposto l’area del cantiere, i lavori si concluderanno entro la fine della prossima estate.

«Esprimo soddisfazione per la prossima conclusione di questo importante intervento - ha dichiara il sindaco Luciano Meoni durante un recente sopralluogo - sappiamo quanto sia necessaria questa opera che avrà positive ricadute sia dal punto di vista dell’aggregazione sociale, ma anche per le attività culturali».

La sala polifunzionale si svilupperà complessivamente su una superficie di 200 metri quadrati, in gran parte destinati al salone per gli incontri ed avrà caratteristiche di accessibilità anche per i portatori di handicap e per chi ha difficoltà motorie. Oltre ai servizi igienici e tecnici, sarà dotata di un soppalco per il rimessaggio di attrezzature per attività

ginniche, ma anche tavoli e sedie. A rendere questo progetto appetibile per il finanziamento esterno sono state alcune caratteristiche che riguardano i materiali utilizzati e la loro produzione che in una percentuale consistente avviene «a filiera corta», ovvero grazie ad aziende del territorio. L’investimento complessivo dell’Amministrazione comunale è di poco superiore ai 200 mila euro, 150 dei quali derivanti da un finanziamento del Gal: «Le risorse di bilancio già precedentemente accantonate dal Comune - prosegue il sindaco - saranno comunque destinate alla frazione di Mercatale, in particolare saranno impiegate per la copertura del bocciodromo, per l’acquisto di nuovi giochi per i giardini e per alcuni interventi di manutenzione indicati dai cittadini». L’Amministrazione comunale ha salutato positivamente anche la bella riuscita dell’evento «Mercatale sotto le stelle» dello scorso 27 agosto. L’iniziativa promossa da Confcommercio ha riscosso successo fra la popolazione locale.

NUOVA SCUOLA DI CAMUCIA: L’INAUGURAZIONE SLITTA

Lavori ancora da completare, la ditta deve montare l’impianto fotovoltaico Il trasloco per gli alunni del plesso scolastico di via Zampagni è stato rinviato, dopo l’apertura di un contenzioso da parte della ditta del cantiere della nuova scuola di Camucia, l’inaugurazione è stata fatta slittare. A seguito di alcuni sopralluoghi da parte del Sindaco e dei tecnici dell’Amministrazione comunale, sono stati rilevati oltre 40 punti relativi ad altrettante operazioni necessarie per dichiarare il completamento dei lavori a regola d’arte. Fra questi, quello più evidente, è la mancanza dell’impianto fotovoltaico sulla copertura dell’immobi-

le. Nel corso degli ultimi sopralluoghi è stato inoltre impossibile verificare la funzionalità degli impianti per procedere al collaudo, fra questi anche quello relativo al sistema antincendio. Va ricordato come nel 2021 la ditta esecutrice aveva richiesto all’Amministrazione comunale «riserve» per 1,9 milioni, per poi giungere ad un accor-

do bonario per soli 150mila euro. Successivamente il cantiere è proseguito e, secondo le proroghe stabilite, si sarebbe dovuto concludere entro il 12 agosto. Tuttavia, due giorni prima di questa scadenza, l’azienda costruttrice ha fatto istanza di Atp, accertamento tecnico preventivo al Tribunale di Arezzo. Spetterà al giudice chiarire i profili

tecnico-economici, ma l’Amministrazione comunale resta ferma sulla propria posizione: i lavori saranno dichiarati conclusi al completamento degli oltre 40 punti già trasmessi alla ditta esecutrice. Si tratta di una previsione doverosa nei confronti della nostra comunità in un’ottica di tutela delle risorse e del patrimonio pubblico. L’Amministrazione comunale ha organizzato la ripresa del nuovo anno scolastico (servizio mensa e trasporto) per gli alunni del plesso di via Zampagni in quella sede.

PORTA COLONIA ULTIMO ATTO

Indagine geologica, studio pubblicato

Acqua e gas per Creti e Pietraia È stato pubblicato l’esito delle indagini svolte nel sottosuolo di piazza Mazzini, di fronte a Porta Colonia. Il lavoro è il risultato degli accertamenti geognostici relative al progetto di fattibilità per la realizzazione del parcheggio sotterraneo. L’ufficio Tecnico del Comune ha pubblicato tutta la documentazione relativa alle indagini avvenuto lo scorso giugno. Si tratta di un dossier elaborato comprendente uno studio geologico commissionato dall’Amministrazione comunale al fine di favorire iniziative imprenditoriali che possano portare alla realizzazione di un nuovo parcheggio interrato. La volontà dell’Amministrazione comunale è infatti quella di potenziare l’offerta di posti auto e di creare tutte le condizio-

ni affinché i privati possano investire in questa direzione. Lo studio è stato interamente sostenuto con risorse comunali. «Abbiamo subito messo a disposizione gli esiti dell’indagine della stratigrafia del terreno al fine di consentire lo studio per la realizzazione del parcheggio interrato a Porta Colonia. Si tratta di una delle progettualità più importanti del mandato amministrativo, Cortona necessita di una risposta decisa sul problema dei parcheggi, non solo per i turisti, ma anche per i residenti. Questo lavoro consentirà di riqualificare la via d’accesso al centro storico da piazza Mazzini e via Dardano migliorando la qualità della vita di chi abita a Cortona e al tempo stesso la possibilità di sosta per i visitatori della nostra città».

10 n. 2 SETTEMBRE 2022 NOTIZIE cortona

Un’occasione per progettare il futuro del territorio, lo scorso 28 maggio a Pietraia in tanti hanno partecipato all’incontro pubblico dedicato agli investimenti in tema ambientale ed energetico. Il sindaco Luciano Meoni ha portato nella frazione cortonese i vertici di Centria e Nuove Acque. «Voglio ringraziare i presidenti Franco Scortecci e Paolo Nannini - ha dichiarato il primo cittadino cortonese - abbiamo condiviso insieme alla cittadinanza le modalità con cui sarà fattibile questo importante investimento». Al centro della discussione c’è stato il progetto di estensione della rete idrica e dell’infrastruttura per il metano. Si tratta di una doppia possibilità per la frazione di Pietraia che potrà essere conquistata ottimizzando le risorse. «Insieme ai residenti della zona abbia-

mo spiegato quali sono le condizioni che renderanno sostenibile l’investimento e che permetteranno, con un solo scavo, di far arrivare la condotta idrica e quella del gas naturale a Pietraia - spiega Meoni - è giusto che la popolazione conosca quali sono gli impegni delle società pubbliche e quali sono i costi di questa nuova infrastruttura, con la consapevolezza che l’Amministrazione comunale farà la propria parte, come avvenuto per Fossa del Lupo. Questi progetti sono obiettivi del programma elettorale sostenuto dalla maggioranza - prosegue il sindaco - la loro valenza è testimoniata dalla partecipazione dei cittadini alla serata. Gli uffici del Comune sono a disposizione per coloro che avessero bisogno di informazioni, il prossimo passaggio riguarderà la frazione di Creti».


PREVENZIONE È SINONIMO DI SICUREZZA Più pattuglie di notte e maggiore presidio nel centro e nelle frazioni Crescono di numero i servizi di controllo notturni della Polizia municipale di Cortona. Grazie al lavoro degli agenti guidati dal comandante Gianni Landi sono aumentati tutti gli indicatori dell’attività di controllo per migliorare la sicurezza e il decoro. È una delle conseguenze del piano di rafforzamento delle unità e dei mezzi impiegati, voluto dall’assessorato al Personale e Polizia Municipale Alessandro Storchi e dal sindaco Luciano Meoni. Questa estate il primo cittadino e l’assessore hanno incontrato gli agenti impegnati in alcuni controlli notturni a Camucia.

Secondo i dati della Polizia municipale di Cortona, da febbraio a Ferragosto oltre 170 servizi appiedati di viabilità, 550 pattuglie impiegate per circa 350 posti di controllo (quasi 2 al giorno). Complessivamente sfiorano le 2mila unità i veicoli e i conducenti controllati, sono stati 47 gli incidenti stradali in cui c’è stato l’intervento della Pm per i rilievi di rito (di cui 26 con feriti ed uno mortale). Proseguono gli investimenti nel potenziamento degli strumenti in dotazione al corpo di Polizia municipale, sono sessanta le telecamere di videosorveglianza che vengono gestite dalla centrale operativa.

«NON CHIAMIAMOLI AUTOVELOX»

Sicurezza stradale: i Tbox rallentano le auto e gli incidenti sono in diminuzione È avvenuta l’installazione dei primi 10 dissuasori di velocità T-box. L’11 giugno scorso il sindaco Luciano Meoni, con l’assessore alla Polizia municipale Alessandro Storchi e il comandante Gianni Landi hanno presenziato alla conclusione dei lavori per il montaggio del primo box arancione che si trova Camucia, lungo via Luca Signorelli, fra il centro abitato a le Cinque vie. Un altro dispositivo è stato montato lungo la Sp32 Lauretana sempre nei pressi di Camucia. Altre coppie di T-box sono installate agli ingressi delle frazioni di Terontola, lungo la Sr71; Pietraia, lungo la Sp33; Pergo, lungo la Sp35 e lungo la stessa strada anche agli ingressi di Mercatale. «Si tratta di un’azione per aumentare la sicurezza e ridurre il rischio di incidenti stradali - dichiarano Meoni e Storchi - questi apparecchi avranno da subito un’azione dissuasiva. L’obietti- e prossimamente ne arriveranno altri I T-box, uniti alla presenza di pattuvo è quello di far diminuire la velocità 10 per altre frazioni rispetto a quelle glie della polizia municipale, previo collocamento di segnaletica stradale, dei veicoli all’ingresso dei centri abitati individuate in questa prima fase».

possono consentire di effettuare rilevazioni in tempo reale della velocità, con conseguente contestazione immediata dei verbali. «L’obiettivo - concludono il sindaco e l’assessore alla Polizia municipale non è quello di fare cassa ma di dare una risposta concreta alla sicurezza degli abitanti dei paesi e dei centri abitati cortonesi». A dimostrazione della correttezza degli annunci, c’è da ricordare come per tutta l’estate i T-box non abbiano dato luogo a servizi di controllo della velocità, ma abbiano svolto un’azione dissuasiva. E’ ovvio che in caso di criticità la Polizia municipale svolgerà le proprie operazioni di rilevazione della velocità sanzionando gli automobilisti scorretti. Da apprezzare è il trend in diminuzione degli incidenti stradali (un dato in calo di oltre il 20%) rispetto allo stesso periodo del 2021, in parte sicuramente dovuto anche alla presenza dei T-box.

ANTINCENDIO: SERVE IL VIDEOCONTROLLO

Estate complicata, grande lavoro di Vigili del fuoco e Vab

Un’estate complicata sul fronte degli incendi, quella appena trascorsa è stata una stagione resa difficile dalla siccità e dalle alte temperature. Il merito di aver tenuto sotto controllo le varie situazioni e di aver agito tempestivamente per scongiurare problemi va al personbale dei Vigili del fuoco e ai Vab di Cortona, insieme a tutto il mondo del volontariato. Ora però è tempo di investire sulla sicurezza e sulla tutela del patrimonio boschivo e ambientale. Per questa ragione l’Amministrazione comunale di Cortona ha chiesto

alla Regione Toscana un contributo per la prevenzione del rischio di incendi boschivi. L’obiettivo è quello di provvedere ad installare degli impianti di videosorveglianza in grado di monitorare e rilevare l’insorgere dei roghi e quindi di rendere più rapidi gli interventi di spegnimento, oltre che di riuscire ad individuare le cause e i piromani. «Dopo gli episodi recentemente accaduti - dichiarano il sindaco Luciano Meoni e l’assessore alla Protezione civile, Alessandro Storchi - si rende necessario l’impiego di tecnologie all’avanguardia già disponibili

sul mercato che permettano la rilevazione puntuale di incendi e la riduzione drastica dei tempi di intervento. Sistemi di videocontrollo all’avanguardia possono essere collegati direttamente alle centrali dei Vigili del fuoco e del personale antincendio boschivo, permettendo una risposta ancora più veloce e quindi riducendo drasticamente la propagazione delle fiamme. Le aree da monitorare - proseguono Meoni e Storchi - oltre a quella di Montegualandro sono anche quelle di Monte Ginezzo, ove presente l’altana della Vab».

Rafforzamento del personale comunale Alessandro Storchi, in qualità di assessore al Personale prosegue nel piano di rafforzamento della pianta organica, non solo nell’ambito della Polizia municipale, ma anche per tutte le articolazioni della macchina amministrativa, nei limiti di quello che è consentito dalla normativa. Dopo le recenti assunzioni e i relativi concorsi ne è stato bandito per ulteriori 5 posti di istruttore amministrativo C e un bando per mobilità per collaboratore tecnico B3.

cortona NOTIZIE

n. 2 SETTEMBRE 2022

11


1,5 MILIONI PER IL TERZO SETTORE Grazie al Pnrr per il sociale, la zona Valdichiana aretina potrà contare su nuove risorse Quasi un milione e mezzo di fondi Pnrr per il sociale già finanziati e altri 3 in attesa di esserlo. Ecco il risultato raggiunto dalla zona socio sanitaria della Valdichiana Aretina, composta dai comuni di Castiglion Fiorentino, Foiano, Lucignano, Marciano con Cortona capofila. Gli esiti sono stati messi nero su bianco dal decreto n. 98 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con cui sono stati approvati gli elenchi degli Ambiti Sociali territoriali ammessi al finanziamento nazionale e dei progetti idonei al finanziamento ma ancora non finanziati. Guardando alle risorse che godono già del disco verde troviamo 210 mila euro per il rafforzamento dei servizi sociali e la prevenzione del fenomeno del «burn out» tra gli operatori sociali. Altri 715 mila euro sono stati aggiudicati grazie al capitolo su percorsi di autonomia per persone con disabilità e infine 545 mila euro per la povertà estrema. Si tratta di una ulteriore operazione per il sostegno delle attività sociali dei cinque

VOLONTARIATO SOTTO LE STELLE. In occasione dell’evento «Sport sotto le stelle», l’assessore alle Politiche sociali Valeria Di Berardino ha apprezzato la partecipazione di tante realtà del terzo settore. A tutte loro il ringraziamento del Comune di Cortona

comuni della zona socio sanitaria della Valdichiana Aretina. «Un plauso per il lavoro svolto e per la qualità delle proposte presentate - ha dichiarato Luciano Meoni, in qualità di presidente della Conferenza dei sindaci - siamo consapevoli delle opportunità offerte dal Pnrr, le amministrazioni locali con il loro assessorati e gli uffici hanno dato dimostrazione di sapere drenare importanti risorse per contrastare i fenomeni della povertà e tutelare la salute delle persone e di chi opera al fianco delle categorie più deboli. Proseguiremo ancora in questa direzione con la consapevolezza che i risultati si ottengono facendo squadra e mettendo insieme capacità e progetti». Le altre misure che attendono di essere finanziate riguardano il rafforzamento dei servizi sociali domiciliari per garantire la dimissione anticipata assistita e prevenire l’ospedalizzazione, il contrasto alla povertà estrema e l’autonomia degli anziani non autosufficienti.

OSPEDALE FRATTA, GRANDI PROFESSIONALITÀ IN CORSIA

Incontro con il dottor Andrea Collini, dirigente del reparto di Chirurgia Incontro cordiale a Cortona con il dottor Andrea Collini, direttore della Chirurgia Generale dell’ospedale «Santa Margherita» della Fratta. Collini, dopo aver assunto l’incarico alla fine del 2021, è stato accolto dal sindaco Luciano Meoni insieme ai colleghi della Valdichiana, Mario Agnelli per Castiglion Fiorentino, Francesco Sonnati per Foiano della Chiana, mentre Lucignano e Marciano non hanno potuto partecipare per impegni pregressi. Il primario della Fratta e i rappresentanti dei Comuni hanno avuto modo di scambiare opinioni e di proporre soluzioni e strategie per il rilancio dei servizi sanitari

nel territorio. «Il dottor Collini - ha detto il sindaco Meoni - è un nuovo punto di forza per il nostro ospedale, crediamo che insieme alle professionalità già presenti, con la Conferenza dei sindaci e con la Asl, si possa continuare a lavorare al rilancio post-pandemico delle strutture sanitarie della Valdichiana». L’Amministrazione comunale è convinta che per il rilancio dell’ospedale della Fratta occorrano nuove energie e nuove professionalità di spessore come quelle del dottor Andrea Collini. Prosegue in questo senso l’attività di stimolo nei confronti di Regione Toscana ed Asl.

EMERGENZA-118: LA REGIONE FACCIA LA SUA PARTE

Il sindaco Luciano Meoni fa suo l’appello delle Misericordie

«Pieno sostegno alle giuste rivendicazioni delle Misericordie e di tutto il comparto del volontariato nei servizi di emergenza», sono le parole del sindaco di Cortona Luciano Meoni dopo la lettera ricevuta dalla confraternita cortonese a cui hanno aderito anche le Misericordie di Camucia, Mercatale e Terontola. «I rimborsi erogati dalla Asl alle realtà che si occupano del servizio di emergenza urgenza territoriale non sono più sufficienti a coprire i costi - spiega il primo cittadino cortonese - la Asl e la Regione hanno il compito di sostenere questo comparto fondamentale. Consapevoli che il problema non riguarda soltanto la Valdichia-

na e la nostra provincia, ma tutta la rete territoriale, chiediamo ai rappresentanti in Consiglio regionale di attivarsi e alla Giunta toscana di provvedere a trovare una soluzione che assicuri questo servizio essenziale, salvaguardando le realtà che se ne occupano». Nella Valdichiana Aretina sono tre le postazioni del servizio di emergenza-urgenza territoriale (conosciuto da tutti come 118, ora riunificato nel numero di emergenza 112), nella città etrusca è la Misericordia di Cortona a portare avanti questo importante lavoro. «L’importanza delle Misericordie - prosegue il sindaco Meoni - si è vista anche

12 n. 2 SETTEMBRE 2022 NOTIZIE cortona

durante i mesi più difficili della pandemia: sono state punto di riferimento per la popolazione e per le Amministrazioni comunali, hanno da sempre svolto un ruolo fondamentale nei servizi sociale e alcune di loro si occupano anche di emergenza-urgenza trasportando le persone coinvolte in incidenti stradali o colpite da malore nei pronto soccorso degli ospedali. Quest’opera straordinaria e quotidiana, portata avanti con grande impegno e senso di responsabilità, ha bisogno di essere riconosciuta dalla Regione Toscana non soltanto a parole, ma con un impegno concreto. Il caro carburante e l’aumento dei costi riguarda anche queste realtà e deve essere riconosciuto».

Nuova donazione dal Calcit Valdichiana Come al solito tanti cittadini hanno voluto aiutare l’ospedale Santa Margherita attraverso il Calcit. Lo scorso 27 maggio è stato consegnato alla Asl Toscana Sud Est un ecografo portatile che sarà utilizzato dal team multidisciplinare che si occupa degli accessi vascolari e della terapia infusionale. Il sindaco Luciano Meoni ha espresso apprezzamento per questa donazione che aiuterà il lavoro dei professionisti e migliorerà il trattamento dei pazienti, erano presenti il presidente del Calcit Valdichiana Giovannio Castellani con alcuni rappresentanti del comitato e il responsabile del presidio ospedaliero Battista La Rocca.


UNA FESTA PER LA COSTITUZIONE Studenti protagonisti nella «Giornata della legalità». Il progetto del Comune Un teatro pieno di giovani per celebrare la Giornata della Legalità, nel 30esimo anniversario della strage di Capaci i protagonisti a Cortona sono stati gli studenti del progetto dedicato alla Costituzione a fumetti. «Studenti, legalità e Costituzione» è un’iniziativa dell’Amministrazione comunale a cui hanno partecipato tutti gli istituti scolastici cortonesi con circa 600 giovani dalle scuole elementari alle superiori. Ad aprire la giornata è stato l’intervento del sindaco Luciano Meoni che ha ricordato la figura dei magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino a cui è stato dedicato un minuto di silenzio. L’assessore all’Istruzione Silvia Spensierati ha illustrato il progetto dedicato alla Costituzione e ha ringraziato tutti gli studenti e i docenti per aver aderito con passione alle ore di lezione e alla realizzazione degli elaborati finali. Nel corso della mattinata sono intervenuti Alfonso Celotto, professore ordinario di Diritto costituzionale all’Università Roma 3; Anton Giulio Lana, avvocato specializzato in diritti umani; Anna Maria Meo, quale direttore generale del Teatro Regio di Parma sul tema della cultura nella Costituzione e Raffaello Sestini, magistrato del Consiglio di Stato che insieme al professor Celotto ha curato il volume «Viaggio a fumetti nella Costituzione». È stata questa la guida che ha accompagnato i bambini e i ragazzi cortonesi alla scoperta della nostra Carta Fondamentale. Fra i momenti più emozionanti c’è stato

quello della lettura delle lettere inviate al presidente della Repubblica Sergio Mattarella dagli alunni dell’istituto comprensivo Cortona 2. È stata la segreteria del Quirinale a complimentarsi telefonicamente con il sindaco Meoni per questa iniziativa. Il presidente Mattarella ha voluto trasmettere il proprio apprezzamento per le parole contro la guerra utilizzate dagli alunni e per un’iniziativa che ha nel proprio dna la promozione dei valori della Costituzione. A conquistare il primo posto sono stati i ragazzi della 1C della scuola di Montecchio, nel loro video che sottolinea l’importanza della tutela dell’ambiente, gli studenti hanno voluto documentare la loro iniziativa di pulitura svolta fra Santa Margherita e la Fortezza del Girifalco. Un’operazione di volontariato ecologico che ha permesso di riempire due grandi sacchi di rifiuti e di contribuire al miglioramento dell’ambiente e al decoro urbano. Secondo posto per i divertenti video realizzati dalle ragazze e dai ragazzi della 2C del Liceo Artistico, con i quattro cortometraggi hanno saputo sintetizzare alcuni fra gli articoli dei principi fondamentali della Costituzione. Terzo posto per il video della 1B della scuola media di Camucia «Come sarà l’Italia fra 30 anni», tutto realizzato a fumetti. Grande apprezzamento da parte dell’Amministrazione comunale e degli ospiti per tutte le produzioni realizzate dalle scuole con l’impegno a replicare questo progetto anche nel prossimo anni scolastico.

GRANDE SUCCESSO PER SPORT SOTTO LE STELLE Tanta gente a Camucia per vivere una notte all’insegna dei valori e dell’impegno Spettacolo fino a tarda sera a Camucia con atleti, associazioni e il mondo del terzo settore. Venerdì 24 giugno è andato in scena «Sport sotto le stelle». La cerimonia di apertura ha visto gli interventi del sindaco di Cortona, Luciano Meoni, dell’assessore allo Sport, Silvia Spensierati, del vice presidente del Consiglio regionale Marco Casucci e di Roberto Calzini, direttore della Banca Popolare di Cortona, sponsor della manifestazione. Dopo l’esibizione della Filarmonica cortonese e del Gruppo sportivo dei Vigili del Fuoco di Arezzo, la manifestazione è entrata nel vivo con la partenza di gare ed esibizioni dimostrative delle varie realtà sportive. Fra i momenti culturali c’è stata la possibilità di visitare i giardini di Villa Sandrelli e di effettuare un tour alla Tanella di Pitagora, importante sito archeologico cortonese. Successo anche per le attività della rete commerciale di Camucia, con tanti negozi aperti fino a tardi e con i tavoli dei locali che hanno invaso via Lauretana e viale Regina Elena. Non solo sport nella notte di Camucia, l’assessorato alle Politiche sociali ha invitato le associazioni di volontariato a partecipare ed un’intera strada è stata dedicata ai loro stand. Un modo per poter conoscere le realtà del terzo settore e per entrare in contatto con loro. Nella serata sono avvenute le premiazioni ai migliori atleti locali e agli sportivi paralimpici: Alberto Valiani e Valentino Ricci dell’Asd Ruzzolone Cortona, per il tennis Davide Gregianin, primo classificato ai Campionati Europei Over 45 di singolare, e

Katy Agnelli (con Valentina Padula) prima classificata nel doppio nella categoria Lady 45 a Umago, Croazia. Spazio anche agli atleti paralimpici, per la categoria Tennis premio per Stefano Puccetti, arrivato quarto agli europei di Tennis, per il Tiro al volo il riconoscimento va a Sauro Ciarnese, Medaglia d’argento italiana di trip tiro al volo. Per la categoria Atletica il premio «Cortona città dello Sport» a Valter Lupetti terzo classificato al Campionato Italiano di Marcia nella distanza Olimpica della 20 km su strada nella categoria M70. Per Triathlon e Corsa il premio va alla società Just Triathlon di Terontola grazie ai risultati di Elisa Monacchini che ha collezionato due primi posti e due secondi posti negli ultimi due anni e ad Alessandro Terranova che ha conseguito tre primi posti, un secondo e un terzo posto in varie competizioni e un quinto assoluto alla Mezza Maratona di Firenze 2021. Per la categoria Calcio premi agli atleti dell’istituto CAM: Michael Patricio Chiavacci e Alessandro Iacobelli, per il loro impegno e capacità. Premio anche a Samuele Angori per la convocazione in Serie A nella squadra del Torino. Tanta gente a Camucia per vivere una serata nel centro urbano fra i locali e i negozi aperti, la manifestazione si è conclusa con l’esibizione del «Bike Trial Show», uno spettacolo di freestyle e parkour grazie a «Showtime» e la partecipazione di Paolo Patrizi e Moma. La manifestazione è stata organizzata dal Comune con il patrocinio di Regione, Provincia, Coni, Cip, la collaborazione di Confesercenti e Confcommercio.

cortona NOTIZIE

n. 2 SETTEMBRE 2022

13


FOCUS SUL CONSIGLIO COMUNALE

Gli interventi del presidente e dei capigruppo sull’attività politico-amministrativa

Nicola Carini

Presidente Consiglio Comunale

Forza Italia Berlusconi per Cortona Alberto Milani

E poi ci fu anche la guerra!!! Dopo il covid, l’amministrazione si trova a far fronte agli aumenti ed alle conseguenze del caro bolletta; solo al mattatoio, bollette da 15 mila euro sono arrivati a 100 mila, con ovvie conseguenze sul bilancio della Cortona Sviluppo. Tariffe ed aumenti dei carburanti graveranno sulle spese per scuole, mense, asili, uffici, RSA, ecc. e le cifre non saranno lievi; il tutto aggravato dall’incertezza dovuta alle elezioni. Questo rende ancora più significativo il prioritario impegno di Forza Italia volto al mantenimento del bilancio in equilibrio, cosa fatta egregiamente anche in questo esercizio, proprio per far fronte agli imprevisti di un mondo in grave trasformazione. Malgrado tutto la risposta amministrativa è stata incisiva e Forza Italia si compiace per il completamento degli investimenti sul mattatoio comunale che lo hanno portato ad essere uno dei più moderni ed efficienti della zona, della conclusione delle asfaltature programmate sulle strade del territorio e sulle frazioni; su tutte la strada di Montecchio, in condizioni disastrose dopo anni ed anni di incuria. Molto bene la stagione turistica dove Cortona ha registrato sempre il “tutto esaurito”, come le numerose strutture recettive sparse nel territorio. La raccolta differenziata si attesta su valori prossimi al 70%, grazie all’impegno attivo dei cittadini ed all’apertura continua, domenica compresa, del centro di raccolta al Biricocco, voluta da Forza Italia. La fine dei contributi pubblici legati all’emergenza covid, le carenze storiche degli impianti di trattamento, la progressiva chiusura della discarica del Valdarno hanno provocato aumenti della TARI per le utenze non domestiche e per alcune tipologie di utenza domestica, quest’ultime anche grazie al diverso meccanismo di calcolo introdotto dall’agenzia ARERA che favorisce i nuclei famigliari piccoli che abitano in superfici grandi, a scapito di famiglie numerose con case piccole. E’ frustrante osservare che, con le norme vigenti, i comuni non determinano la TARI, ma fungono da “gabelliere” per conto del gestore. Siamo tuttavia consapevoli che cittadini ed imprese non possono sopportare ritmi di crescita così elevati dei costi, per cui Forza Italia si farà promotore di tutti gli interventi, nei limiti delle possibilità di bilancio del comune, per aiutare i cittadini e le imprese in difficoltà con il pagamento delle tariffe.

Come Presidente del Consiglio comunale di Cortona credo sia mio dovere occuparmi della qualità dei servizi che interessano il nostro territorio. Uno dei più importanti è sicuramente quello sanitario, offerto dall’Ospedale Santa Margherita, per questo mi sono recato in visita alla struttura insieme al Consigliere regionale Gabriele Veneri e al Vicepresidente del Consiglio regionale Marco Casucci. La visita si è resa necessaria per le tante segnalazioni pervenute dai cittadini e per approfondire i bisogni e i margini di miglioramento della struttura. Seppure all’interno del presidio sanitario siano presenti qualità professionali di prim’ordine per quanto riguarda medici,

personale infermieristico e operatori sanitari, permangono altresì alcune criticità. Ho fatto presente che il servizio di Pronto Soccorso deve essere migliorato soprattutto sotto il profilo qualitativo e, nonostante la Direzione abbia ben presente la problematica e si stia già muovendo in questo senso, occorre accelerare le procedure già in essere, il personale medico e infermieristico del reparto d’urgenza è sicuramente di prim’ordine ma all’interno del personale permangono alcune criticità che devono essere risolte al più presto per non creare pregiudizio alle tante professionalità presenti. Il Pronto Soccorso è il biglietto da visita di ogni ospedale, è il primo contatto che tanti cittadini hanno con la nostra struttura ospedaliera e deve

garantire un livello qualitativo alto al di la del personale di turno in quel determinato momento. Il reparto di chirurgia attraversa un periodo problematico perché affidato ai pochi medici presenti al San Donato che devono ruotare su tutta la provincia, per questo ho chiesto che si mettano in campo azioni concrete per il reclutamento di personale altamente specializzato per riattivare un servizio importantissimo per il nostro territorio e che in passato è stata un’eccellenza. Ho preso atto delle necessità di organico per i reparti di Chirurgia e Cardiologia per i quali sono previsti cinque medici specializzati contro i tre attualmente in servizio. Finalmente è stato dato seguito alla richie-

sta dei partiti di opposizione in Regione perché si tornasse a curare i malati covid o malati bisognosi di cure intermedie presso i luoghi di residenza, evitando trasferimenti tra ospedali che molto hanno penalizzato il nosocomio di Cortona, dal mese di luglio è tornato operativo il servizio MO.di.CA. (modulo di continuità assistenziale) presso il nostro Ospedale con ben 8 posti letto. Continuerò a monitorare la qualità e la tipologia dei servizi al cittadino che l’Ospedale Santa Margherita deve offrire, nell’ottica di mettere la politica al servizio degli operatori sanitari per ottenere risorse umane, strumentali ed economiche per sostenere il loro importante lavoro quotidiano.

Fratelli d’Italia

Futuro per Cortona

Lega

Pd - Insieme per Cortona

Nicola Mattoni

Isolina Forconi

Lucia Lupetti

Andrea Bernardini

Proprio in questi giorni il Pd sta raccogliendo le firme per dire NO alla riqualificazione necessaria di Camucia, i soliti NO ideologici della sinistra ai quali noi contrapponiamo un SI convinto ma a certe condizioni. Fratelli d’Italia condivide l’esigenza manifestata dall’Amministrazione comunale in merito alla necessità di riqualificare il centro urbano di Camucia. La frazione più popolosa del nostro territorio è stata abbandonata a sé stessa ormai da troppi anni, senza una visione chiara e organica del suo sviluppo e dei servizi essenziali sia per la cittadinanza che per le attività commerciali. Con delibera n. 116 del 29 giugno scorso vengono individuate due priorità, la prima è la riqualificazione di Piazza Sergardi e la seconda è l’aumento dei parcheggi in Via Regina Elena e Via Lauretana. La delibera approva il progetto definitivo ed esecutivo per il solo intervento riguardante Piazza Sergardi. Fratelli d’Italia ribadisce la posizione già espressa in vari incontri con la maggioranza di governo e in Consiglio comunale, tesa a iniziare i lavori prioritariamente aumentando i parcheggi, cioè intervenendo su via Regina Elena e via Lauretana e solo successivamente passare a Piazza Sergardi. Questo al fine di ridurre al minimo i possibili disagi per i cittadini e per gli esercizi commerciali causati dalla diminuzione dei posti auto nel centro di Camucia, come già espresso dalle categorie economiche locali in occasione della presentazione dei progetti presso la sala civica di Camucia. In merito a Piazza Sergardi Fdi ha avanzato la proposta di prevedere la possibilità che possa essere destinata di nuovo a parcheggio in determinate occasioni o periodi dell’anno, rendendola quindi carrabile a seconda delle necessità. Altro aspetto per noi dirimente è il rispetto dei tempi di esecuzione dei lavori, il Sindaco ha indicato la data d’inizio prevista per settembre 2022 prossimo e il completamento delle opere entro i dodici mesi successivi, non possiamo andare oltre queste date, per non creare disagi a chi vive e lavora nelle zone coinvolte dal progetto.

14 n. 2 SETTEMBRE 2022 NOTIZIE cortona

L’attuale amministrazione, nonostante il periodo Covid, sta lavorando con attenzione e puntualità. Nei lavori pubblici va evidenziato il progetto di riqualificazione del parcheggio Mercato Vecchio a Cortona con un aumento di posti auto, investimento da oltre 100.000 Euro. Fondamentale è stata anche la riqualificazione del percorso scale mobili, nuovo lastricato ed interventi sulle “stradine” pedonali laterali; molte le asfaltature come il totale rifacimento del manto stradale da Montecchio a Monsigliolo, ora adeguato alle esigenze di questa zona. È in corso l’ottenimento di un altro lotto di dieci dissuasori t-box (non autovelox) oltre i 10 già installati il cui posizionamento è stato valutato attentamente per evidenziare il centro abitato. Il progetto Camucia sta procedendo, in autunno ci sarà la gara per i lavori di piazza Sergardi, poi via Regina Elena e via Lauretana, si avrà una nuova immagine, più decoro e funzionalità con aumento di posti auto. La sala civica di Mercatale procede con i lavori, struttura utile a tutta la Valdipierle, quindi un nuovo gioco-bimbi per il parco, la copertura del bocciodrono e la casina dell ‘acqua. Con Enel, partirà il rifacimento della linea elettrica nel centro storico di Cortona, iniziando da via Guelfa verranno eseguiti lavori per 500.000 Euro. Nel turismo i dati superano il periodo pre-pandemia con settimane da tutto esaurito e gli eventi, da Cortona Antiquaria, On The Move, Mostra sul futurismo, concerti e Premio Cortona Antiquaria, permettono ai locali di lavorare con continuità. Per il Natale 2022 ancora eventi, accoglienza, cura della città e delle frazioni. Per la nuova scuola di Camucia non è stato autorizzato il Sal 7, i lavori non sono completati come da capitolato, sono state indicate al costruttore anomalie, si richiedono lavori ad opera d’arte a tutela delle casse pubbliche. Inoltre vari sono i progetti presentati per il PNRR ed in attesa delle risposte alcuni lavori verranno portati avanti con risorse proprie e/o altri fondi di finanziamento. Nel sociale, tra post pandemia e crisi energetica, necessitano azioni incisive evitando eccessivi toni di enfatizzazione. Una grande soddisfazione è stata la firma del gemellaggio tra Cortona e la capitale di Malta La Valletta, atto sottoscritto nella storica nave, orgoglio italiano, Amerigo Vespucci; da qui nasceranno nuovi progetti non solo turistici.

La nostra prerogativa principale è da sempre quella di stare vicini alle esigenze del territorio e dei cittadini, sempre consapevoli della grandezza e della diversità del nostro comune. Nell’andare quindi ad intercettare argomenti di ampio interesse, si è posta da subito l’esigenza di richiedere il ritorno alla normale funzionalità dei reparti nell’ospedale della Fratta dopo il periodo Covid. Con la consapevolezza poi del periodo difficile che stiamo tutti affrontando abbiamo chiesto la creazione di un piano finanziario per l’abbattimento della quota variabile nelle tariffe Tari per le utenze domestiche e l’attivazione dell’Ente al fine di intercettare risorse a sostegno delle aziende agricole in seguito alla forte siccità estiva. Non ci siamo però dimenticati delle esigenze delle piccole frazioni, portando avanti azioni atte a migliorare i servizi in tutto il territorio, come la richiesta di estensione della rete idrica a Pilistri, e la riqualificazione delle Fonti a Creti. Abbiamo portato attenzione su realtà oggi in forte difficoltà, ma che riteniamo essere importanti risorse del nostro patrimonio come il Teatro Signorelli, per il quale abbiamo chiesto azioni attive al fine di portare aiuti per la prosecuzione della sua importante attività. Abbiamo poi partecipato attivamente alla vita del Centro Storico, cercando di mettere insieme le esigenze di tutti quelli che satellitano intorno ad esso, nel tentativo di trovare una quadratura che fosse il giusto equilibrio in una non facile convivenza. Essendo poi questo il periodo estivo, ci siamo adoperati con grande successo ed impegno al fine di ottenere eventi estivi da proporre nelle frazioni; in effetti, dove la nostra presenza è ben radicata, sia in Terontola che a Mercatale, siamo riusciti ad organizzare delle belle serate di intrattenimento, grazie anche e soprattutto all’ ausilio di associazioni di territorio che risultano essere una grande risorsa per questi piccoli centri. L’importanza del territorio e la valorizzazione di esso, cosi come la qualità di vita dei cittadini continueranno ad essere le nostre priorità anche nei prossimi mesi, durante i quali dovremo far fronte a previsioni non troppo serene. Lo faremo come sempre, portando avanti argomenti di quotidiano interesse, cercando di risolvere piccoli e grandi problemi, vigilando ed ascoltando e continuando, soprattutto, a mettere il nostro impegno al servizio esclusivo della collettività.

Il tempo delle scuse dovute Covid è terminato e come previsto l’Amministrazione Meoni arranca sempre di più: l’insoddisfazione dei cittadini è ormai palese e diffusa su varie fronti della vita quotidiana. Il nuovo progetto di Camucia è l’emblema del modo di amministrare di questa Giunta: infatti, con una progettualità per nulla condivisa e utilizzando ingenti risorse pubbliche si intende “distruggere” Camucia. Lo si farebbe riducendo i marciapiedi dei viali Lauretana e Regina Elena, aumentando il traffico nella sua area centrale e senza intervenire nelle zone dove veramente vi sarebbe bisogno come la zona dei giardini della Pinetina e Rondò. Stiamo raccogliendo le firme tra cittadini per non consentire questo scempio che si perpetuerebbe per molti anni nella nostra principale frazione. Di recente sono arrivate esorbitanti bollette della TARI, inaccettabili a fronte di un servizio molto peggiorato su cui in campagna elettorale si erano fatte false promesse, sul ritorno ai grandi cassonetti, solo per prendere voti. Ancora una volta Cortona Sviluppo, al netto dei proclami, presenta una semestrale in perdita di oltre 38000 € prefigurando scenari molto preoccupanti per la nostra società. Nessuno aiuto alle imprese e alle famiglie che stanno vivendo dei momenti molto difficili per i rincari dei carburanti e dei costi delle bollette, anche in questo caso il Comune ritiene di non dover intervenire. Sul fronte PNRR siamo al totale fallimento, con assenza di progettualità e con proposte carenti che poi portano a non assegnazione delle risorse come nel caso dei giardini del Parterre, progetto non condiviso con il centro storico, dato per acquisito e poi non finanziato. Un sindaco quindi sempre più solo, chiuso nel suo fortino, abbandonato dalla sua stessa maggioranza che non lo ha neppure difeso in occasione della recente condanna per la vicenda giudiziaria del 2013 in cui è stato costretto al risarcimento di oltre 15000 € all’amministratore del tempo offeso. Cortona e tutto il suo territorio meritano molto di più, faremo di tutto affinché non si ripeta più questa pagina cosi buia per i nostri cittadini.


IL RILANCIO DELLE NOSTRE ECCELLENZE

Nuova formula per la mostra del «Vitellone Chianino»: la carne regina della tavola Taglio del nastro e corteo con il carro agricolo trainato dai buoi, con questa formula, lo scorso 19 e 20 marzo si è tenuta la 67esima edizione della Mostra dei bovini di razza Chianina. Per la prima volta la manifestazione è stata organizzata al Museo della civiltà contadina di Fratticciola. «Abbiamo fortemente voluto questa novità e siamo lieti che abbia riscosso successo - hanno dichiarato il sindaco Luciano Meoni e l’assessore all’Agricoltura, Paolo Rossi - l’Amministrazione comunale, con il supporto della Cortona Sviluppo e dell’associazione Il Carro, ha voluto rilanciare questo evento collocandolo nel luogo più congeniale». Una dedica speciale è stata rivolta a tutti gli allevatori da parte del presidente dell’associazione Il Carro, Fulvio Liberatori. Per tutta la prima giornata i protagonisti sono stati gli imprenditori del settore zootecnico con oltre 30 capi di Chianina presenti in mostra.

L’iniziativa ha visto la collaborazione della Banca Popolare di Cortona, del Consorzio Vini Doc Cortona, dell’associazione regionale Allevatori della Toscana e del Consorzio di tutela del Vitellone

bianco dell’Appennino centrale. In primo piano anche gli studenti dell’istituto di istruzione superiore delle Capezzine che hanno parlato delle caratteristiche del vitellone chianino e hanno dato dimo-

strazione anche sul fronte gastronomico con pietanze basate sul «quinto quarto» e con la presentazione dei vini del Vegni. Presente per tutto il weekend della mostra anche la fiera agroalimentare con produttori agricoli locali, aziende di macchinari e strumenti per l’agricoltura. Sono state giornate di festa con l’esposizione di animali da cortile, la passeggiata ecologica gruppo trekking Camucia e il cicloraduno gruppo ciclistico Val di Loreto/Cortonese. Spazio anche alla chef Ilaria Salvadori della Fattoria Bistecca con «Come ti cucino la Chianina». Inoltre spazio a dimostrazioni ed esibizioni con animali della nostra tradizione contadina, fra cui l’aratura con i buoi e lo spettacolo folkloristico della Compagnia il Cilindro e la Premiazione della Mostra dei Bovini. Conclusione con la cena a base dei tagli poveri di Vitellone Chianino, organizzata dall’Associazione “Il Carro”.

CORTONA ADERISCE AI «COMUNI AMICI DELLE API» Una rete territoriale fatta di buone pratiche nel rispetto del nobile insetto Cortona aderisce all’iniziativa dei «Comuni amici delle api», con il voto in Consiglio comunale è stata sancita la volontà di valorizzare e tutelare il comparto dell’apicoltura. L’atto è stato proposto dall’assessore all’Agricoltura Paolo Rossi e impegna l’Amministrazione comunale a sostenere nella propria comunità locale lo sviluppo delle attività apistiche in maniera diffusa sul territorio, come opportunità di reddito e inclusione sociale. Le iniziative prevedono di includere e incrementare nella pianificazione del verde pubblico la coltivazione di specie vegetali gradite alle api; di porre attenzione ai trattamenti sulle alberate cittadine, da evitare in fioritura e in presenza di melata e continuare a non usare erbicidi nella manutenzione dei cigli stradali e negli spazi verdi pubblici. «Cortona diventa Comune amico delle api - ha detto nel suo intervento Rossi - l’importanza delle api per la vita sul nostro pianeta non è certo un mistero: già Einstein diceva che se l’ape scomparisse dalla Terra, all’uomo non restereb-

bero che 4 anni di vita. Ma oltre a questo aspetto per la tutela dell’ambiente, va ricordato come il comparto degli apicoltori conti nel Cortonese circa 70 realtà fra aziende e hobbisti. Riconosciamo così alle api il valore di bene comune, grazie al ruolo fondamentale che svolgono come elemento di sviluppo sostenibile e strumento per la tutela della biodiversità e della sicurezza alimentare». Il Comune di Cortona si impegna a promuovere una riflessione e un dibattito sia all’interno del Consiglio Comunale sia nella comunità locale, coinvolgendo i cittadini e i principali portatori di interesse, sull’utilizzo degli agro farmaci in agricoltura e sul loro impatto

sull’ambiente e sulla salute, e su possibili strategie di valorizzazione e salvaguardia del territorio che passino attraverso il recupero e l’adozione di buone pratiche agricole incentrate sulla sostenibilità. Fra gli impegni che vengono ribaditi c’è quello di far rispettare, secondo le norme di legge, il divieto di eseguire qualsiasi trattamento con fitofarmaci ed erbicidi alle piante legnose ed erbacee di interesse agrario, ornamentali e spontanee, che possa essere dannoso alle api dall’inizio della fioritura (potranno essere eseguiti trattamenti fitosanitari su colture legnose, ornamentali e spontanee al di fuori del periodo di fioritura previa eliminazione o appassimento naturale

della eventuale flora in fiore sottostante). Anche la lotta alle zanzare si concentrerà sulla prevenzione, privilegiando interventi larvicidi basati sull’uso di prodotti biologici. Il Comune amico delle api promuoverà iniziative a sostegno dell’apicoltura eventi, mostre, convegni, premi, etc. anche in collaborazione con le scuole ed altri Comuni, ivi incluso la realizzazione di azioni concrete e simboliche nella propria città al fine di sensibilizzare la cittadinanza, quali ad esempio la realizzazione di un “Giardino delle api” (con piante nettarifere o aromatiche, e eventuali arnie dimostrative), l’ideazione di percorsi didattico-informativi, l’utilizzo delle api come tema artistico-decorativo nei progetti di riqualificazione urbana e di decoro della città (sul modello street art). Infine verranno promosse iniziative di informazione e sensibilizzazione sul valore dell’apicoltura come bene comune, coinvolgendo in particolare le scuole di ogni ordine e grado del proprio territorio.

La raccolta differenziata supera il 65%. Come risparmiare fino a 100 euro A Cortona la raccolta differenziata fa un ulteriore balzo oltre il 65% e il Comune prevede la possibilità di risparmiare fino ad oltre 100 euro sulla Tari per le famiglie. Sono questi i due risultati più importanti ed entrambi vedono premiato il lavoro dei cittadini virtuosi e le strategie dell’Amministrazione comunale. Secondo quanto riportano i dati di Sei Toscana, a marzo la raccolta differenziata a Cortona si è attestata al 65,92%. Il trend degli ultimi mesi è stato di costante aumento, basta considerare che il livello medio del 2021 aveva fatto registrare il 62,85%. Come spiega l’assessore all’Ambiente, Paolo Rossi: «Il merito di questo aumento è dei nostri concittadini che stanno collaborando attivamente mediante la raccolta porta a porta e delle strategie del Comune che hanno permesso di completare il piano di estensione della raccolta domiciliare dei rifiuti anche ad importanti centri abitati come Mercatale, Centoia, Pietraia, San Lorenzo, Cignano, Borgonuovo, Chianacce e Farneta».

BIRICOCCO APERTO 7 GIORNI SU 7. Anche la domenica mattina il centro di raccolta dei rifiuti di Camucia è a disposizione della cittadinanza. È una novità che ha fatto crescere i numeri dei materiali recuperati e avviati al riciclo L’Amministrazione comunale ha anche stanziato la somma di 215mila euro per contenere l’aumento della Tari nel 2022. La misura riguarderà le famiglie e comporterà un abbattimento

della tassa di circa 20 euro per ciascun nucleo. Ma non è finita qui perché i cittadini virtuosi possono sfruttare altre possibilità offerte dal Comune per ridurre i costi. Come specificato nel

regolamento della Tari, a Cortona coloro che conferiscono rifiuti al centro di raccolta del Biricocco possono beneficiare di un abbattimento della Tari fino ad 80 euro. Altre misure sono previste per coloro che utilizzano la compostiera domestica (riduzione del 20% della quota fissa) oltre a tutta una serie di sconti specificati sul regolamento comunale: https://www.comunedicortona.it/servizi-economico-finanziari/ tributi/tassa-rifiuti «Da una parte mano tesa ai cittadini virtuosi e rispettosi delle regole, dall’altra controlli e sanzioni per coloro che fanno i furbi - dichiara il sindaco Luciano Meoni - da alcuni mesi abbiamo ottenuto l’apertura 7 giorni su 7 del centro di raccolta dei rifiuti. Si tratta di un altro segnale di vicinanza alle esigenze delle famiglie che anche di domenica possono scaricare gli scarti, ma non tolleriamo furbi o ‘turisti dei rifiuti’ che creano danni al decoro e che fanno aumentare i costi di pulizia».

cortona NOTIZIE

n. 2 SETTEMBRE 2022

15


La stagione dei grandi eventi

Impossibile contenere in un’unica pagina tutto il bello che Cortona è riuscita a proporre, ecco qui alcuni momenti salienti fra gli spettacoli e i festival culturali che hanno trovato spazio questa estate. In alto a destra il concerto di Tulio De Piscopo del 27 agosto nell’ambito della 60^ Cortonantiquaria, sotto uno degli stand espositivi della mostra e ancora sotto una delle opere esposte nella collaterale «Da Boccioni a Depero, un viaggio nel futurismo», presentata dalla curatrice Simona Bartolena. Fra le novità da segnalare il Nume Academy & Festival a giugno (nella foto in basso gli artisti con il sindaco Luciano Meoni, l’assessore alla Cultura Francesco Attesti e il presidente di Cortona Sviluppo Fabio Procacci, insieme agli organizzatori Natalie Dentini e Vlad Stanculeasa. In basso a sinistra due momenti del Kilowatt Festival che ha fatto tappa a Cortona a luglio con spettacoli di teatro, danza e arti circensi. A primavera è tornata Chianina & Syrah culminata con la cena di gala al Teatro Signorelli, organizzata da Terretrusche e dal Consorzio vini Cortona Doc. Infine, in alto a sinistra tre foto di Cortona On The Move dove si riconosce il fotografo Gabriele Galimberti protagonista di una delle mostre «The Ameriguns», lavoro con cui ha conquistato il World Press Photo.