Page 1

www.comunedicortona.it

NOTIZIE

Periodico di informazione gratuito a cura dell’amministrazione comunale di Cortona - Anno 3 - Numero 2 Editore: Comune di Cortona Iscrizione tribunale di Arezzo 930/98 n. reg. stampa 10/98 - direttore responsabile Massimo Pucci Redazione: info@comunedicortona.it Cortona Notizie è sfogliabile anche online su www.comunedicortona.it Edizione chiusa il 10 luglio 2021

Cari concittadini

TURISMO AD ALTA VELOCITÀ La fermata del treno Frecciarossa, il ritorno degli eventi e del turismo. Cortona fra ripartenza e lotta al Covid19

2 4

Economia & turismo Eventi & Cultura

5 6

Salute Lavori pubblici

7 8

Politiche sociali Semplificazioni

9

Istruzione & Sport

Siamo ancora alle prese con un’estate piena di incertezze per la nostra economia. Ci siamo fatti trovare pronti di fronte ad un quadro sanitario che pur in via di risoluzione, ci consegna un futuro ancora contrassegnato dall’influenza negativa della pandemia. In questi mesi il Comune di Cortona ha fatto buone economie, ha offerto la massima collaborazione alle autorità sanitarie: abbiamo un centro vaccinazioni che sta procedendo a pieno regime, il personale sanitario dell’ospedale della Fratta ha dato il massimo per fronteggiare la crescita dei ricoveri negli ultimi mesi. Nel nostro bilancio abbiamo accantonato risorse per aiutare i più deboli, per sostenere le imprese in difficoltà, ma non abbiamo smesso di guardare al futuro, alla ripresa che stiamo cominciando ad intravvedere. Confidiamo che la stagione turistica possa dare una boccata d’ossigeno ai tanti operatori rimasti fermi a lungo e auspichiamo che tutto questo possa avvenire senza che ci siano riacadute negative sulla crescita dei contagi. Mentre va in pubblicazione questo numero presentiamo la nuova edizione di Cortonantiquaria, l’evento sarà ricchissimo di collaterali e di incontri. A fine stagione è previsto anche il ritorno degli studenti americani e del turismo organizzato dagli Stati Uniti: sono segnali concreti di un futuro che vogliamo tornare a vivere tutti insieme. Insieme a tutti gli operatori, l’Amministrazione comunale ha subito impresso un’accelerazione agli eventi: la ripartenza di mostre e la creazione di appuntamenti di richiamo ovviamente rispettando i limiti delle normative. Sul fronte delle manutenzioni, l’impegno del Comune non è mai venuto a mancare, i mesi che abbiamo trascorso sono stati contrassegnati anche da difficoltà, lodiamo la passione e l’attenzione dei cittadini più virtuosi e chiediamo la massima collaborazione da parte di tutti al fine di rendere il territorio decoroso e sicuro. Luciano Meoni sindaco di Cortona

10 11

Consiglio comunale Ambiente


economia

«DIAMO IL VIA ALLA RIPARTENZA»

La fermata del Frecciarossa, un grande risultato. Co-marketing con Trenitalia Data storica per Cortona quella dello scorso 19 febbraio, giorno della prima fermata del Frecciarossa a Terontola. Anche il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, insieme all’assessore ai Trasporti dell’Umbria Enrico Melasecche, presenti al taglio del nastro. Con loro un nutrito gruppo di sindaci senesi e perugini i cui territori beneficeranno di questa novità, come tutta la Valdichiana aretina. Un risultato che corono un liungo lavoro dell’assessore ai Trasporti del Comune Silvia Spensierati, del sindaco Luciano Meoni e dell’assessore al Turismo Francesco Attesti. Lo scorso 6 maggio è arrivata la conferma ufficiale della fermata del treno Frecciarossa alla stazione di Terontola almeno per tutto l’orario estivo. I biglietti, tanto per la tratta Terontola-Milano Torino, che in quella in direzione opposta, sono prenotabili sul sito Trenitalia. I treni numero 9300 in direzione nord e 9329 in direzione sud manterranno gli stessi orari di oggi: partenza alle ore 5,56 da Terontola ed arrivo a Milano Centrale alle ore 9,00 ed a Torino Porta Nuova alle ore 10,10; al ritorno partenza a Torino Porta Nuova alle ore 17,50 e da Milano alle ore 19,00, per essere nella nostra stazione alle ore 21,52, dopo appena 2 ore e 52 minuti di viaggio dal capoluogo lombardo. L’amministrazione comunale di Cortona, nella persona del sindaco Luciano Meoni e dell’assessore ai Trasporti Silvia Spensierati, salutano con piacere

foto suggestive, anche nel mensile ufficiale del Frecciarossa, nella sua uscita di aprile 2021. In questa prospettiva è stato avviato il piano di co-marketing, in modo da incentivare, anche per il tramite del Frecciarossa, l’appetibilità turistica del nostro territorio e dei suoi tesori storico-artistici. Il collegamento veloce con il nord Italia rappresenta un valore aggiunto anche per la mobilità dei nostri concittadini cortonesi che vogliano o debbano, per le più varie ragioni, spostarsi verso nord e tornare velocemente, anche nella stessa giornata, nelle loro abitazioni». Non va dimenticato, peraltro, che grazie alla fermata a Bologna del treno (verso Nord alle ore 7,48 e verso sud alle ore 20,12), sarà possibile raggiungere velocemente, con un cambio nella città emiliana, altre città del nord come Verona, Venezia, Ferrara, Trento e Bolzano.

ed orgoglio la decisione di Trenitalia di confermare un collegamento che, nonostante la crisi pandemica ancora in atto, ha dato risultati incoraggianti e sul quale la compagnia ferroviaria intende investire.

«Nei mesi scorsi e dopo l’entrata in funzione della fermata il 18 febbraio spiegano Meoni e Spensierati - abbiamo riscontrato con piacere che Cortona e la sua nuova fermata a Terontola sono state pubblicizzate con tanto di

«Auspichiamo e invitiamo i nostri concittadini affinché sappiano apprezzare sempre di più la modalità di trasporto su rotaia che, oltre a dimostrarsi più rapida e sicura grazie al nuovo Frecciarossa a Terontola, rappresenta senza ombra di dubbio anche il sistema di mobilità più ecologico e rispettoso dell’ambiente in assoluto», concludono Meoni e Spensierati. Intanto grazie all’accordo Comune-Trenitalia, le immagini di Cortona e dei suoi eventi viaggiano sui canali promozionali del servizio ferroviario, per gli utenti sconti ai musei e alle mostre.

IL TURISMO VIENE DALLA MONTAGNA

«Torniamo in vetta»: gli eventi e la rete escursionistica Oltre 180 chilometri di sentieri di montagna, decine di punti di interesse artistico, paesaggistico e naturalistico e un progetto basato su mappe ed app che va ad arricchire l’offerta turistica cortonese e che valorizza un patrimonio straordinario in un territorio vastissimo. Il sindaco Luciano Meoni e l’assessore al Turismo Francesco Attesti hanno così presentato il progetto della Rete escursionistica della montagna, un’operazione portata avanti dalla cooperativa Montagna Cortonese, con le responsabili Caterina Cittadini e Annalisa Puleo, con il contributo della Regione Toscana e il supporto delle guide turistiche ed ambientali Silvia Vecchini e Beatrice Milani, coordinate dall’architetto Silvia Neri. Un lavoro durato mesi e che per la prima volta va a valorizzare un aspetto cruciale del territorio cortonese, in un momento in cui l’offerta turistica deve necessariamente coniugarsi con le attività all’aperto e la riscoperta di territori incontaminati, ma ricchi di storia, biodiversità ed arte. Dai castagneti, agli affreschi del ‘300, dai resti degli antichi ospedali, alla popolazio-

2

n. 2 LUGLIO 2021

NOTIZIE

cortona

ne della montagna che è stata parte attiva nella realizzazione del lavoro. È stato illustrato il progetto cartografico che comprende 9 percorsi: dal Sentiero delle Celle, a quelli di Monte Sant’Egidio, della Contadina, di Tornia, Ossaia, Pierle, Poggioni, Teverina e Falzano, oltre a quello ricompreso nella via Romea Germanica.

Fra le iniziative di questa estate vanno ricordate quella del 5 giugno a Vaglie con la presentazione del progetto restauro della chiesa, il 12 luglio l’incontro a Ginezzo con il botanico accademico Stefano Mancuso (foto), il 20 giugno, a Poggioni il Concerto Cor Orchestra. Nel programma anche la commemorazione della strage di Falzano, il 27 giugno. Si prosegue il 4 luglio a Monte Ginezzo con la camminata poetica con Franco Arminio, «paesologo». Quindi l’11 luglio ore 17, pineta Sant’Egidio - Lucia Giustini presenta «Maxitauro», il 18 luglio ore 17, pineta Sant’Egidio - Cristiana Ruggeri presenta «Green Girls» l’incontro con Simone Frasca, scrittore e illustratore per bambini, 29 luglio ore 17, chiostro San Domenico e il 31 luglio ore 18, pratoni di Ginezzo - Incontro con Paolo Giulierini, direttore Mann e conservatore Maec, «Gli Etruschi e il cielo», a seguire intervento Gruppo Astrofili, conclusione con Calici sotto le stelle a cura del Consorzio Cortona Doc. Prossimi appuntamenti con il trekking: 22 agosto (in notturna) Eremo Celle, 5 settembre Pierle e 12 settembre Teverina.

Primo educational Cortona prosegue nella progettazione della nuova offerta turistica ed è subito ripreso ‘in presenza’ il confronto con gli operatori turistici ma anche con i giornalisti specializzati in cultura e viaggi ed a loro è stato dedicato un lungo weekend, lo scorso 4 giugno. La scelta non poteva che ricadere nel fine settimana in cui ha preso il via «Luci dalle tenebre», la nuova mostra al Maec, ma il percorso dedicato ai «visitatori speciali» è stato ricchissimo: dal centro convegni Sant’Agostino, al museo Diocesano, dalle Celle al museo Ai borghi e poi non sono mancate degustazioni di vini e prelibatezze. Il gruppo più consistente è giunto da Milano con il treno Frecciarossa.


1000 Miglia, fiori, vino e Colonna della Libertà. Tanto pubblico alle manifestazioni Un lungo fine settimana di eventi e di grande partecipazione quello fra il 18 e il 20 giugno, a Cortona si sono susseguite la 1000 Miglia e la Colonna della Libertà, due eventi che hanno portato grande pubblico contribuendo a contrassegnare questo fine settimana come quello della ripartenza turistica. Soddisfatta l’Amministrazione comunale per il successo delle due manifestazioni e anche per il clima di ottimismo che si è venuto a creare grazie a questo incrocio di appuntamenti. Inizialmente infatti la Colonna della Libertà si sarebbe dovuta tenere in occasione del 25 aprile, ma la situazione di emergenza pandemica hanno costretto al rinvio. Tutto lo staff della rievocazione storica ha deciso di godersi la corsa delle auto d’epoca ed ha quindi anticipato la presenza nelle strutture ricettive cortonesi già al venerdì. Il risultato è stato quello di dare una ulteriore spinta alle presenze di visitatori nel territori cortonese: «Ringraziamo tutti coloro che hanno consentito una perfetta riuscita di questi

due appuntamenti - ha dichiarato il sindaco Luciano Meoni - penso in particolare alla Polizia municipale, a tutta la macchina amministrativa, come ai volontari e alle forze dell’ordine che hanno seguito l’andamento degli appuntamenti garantendo la sicurezza. Un ringraziamento anche a tutti i residenti a cui abbiamo richiesto dei sacrifici in termini di parcheggi e viabilità - prosegue il primo cittadino - possiamo dire che ciascuno ha fatto la propria parte per Cortona. La nostra città ha avuto una grande visibilità mediatica e questo ci spinge ad essere ottimisti per il prosieguo della stagione turistica». Ai due super appuntamenti si è unita anche la parentesi del «Tour de Fans» di Radio Deejay con Linus e Nicola Savino che hanno dedicato a Cortona la trasmissione di venerdì mattina di «Deejay chiama Italia». Durante il weekend sono stati programmati anche gli eventi della Montagna Cortonese, con un nuovo appuntamento trekking e con il concerto al castello di Poggioni della Cor Orchestra.

UN INFOPOINT ACCESSIBILE

TURISMO

Ecco 100mila euro

Tour studiati su misura per disabili

Promozione sul web

Si presenta con una veste rinnovata e con un sorriso in più, l’infopoint di Cortona che offre una risposta specifica sui servizi per le persone svantaggiate. Grazie ad un progetto dell’ufficio Politiche sociali, è operativa una postazione per le informazioni turistiche dedicate a portatori di handicap e comunque a tutte le persone che hanno difficoltà di movimento. Protagonista di questa nuova esperienza è Sara Scirghi che grazie alla cooperativa sociale Alioth si occuperà del front office, ma anche di un’attività di monitoraggio delle strutture turistico ricettive al fine di elaborare offerte ed esperienze dedicate alle persone con disabilità. Nel progetto del Comune c’è anche l’obiettivo di realizzare una valutazione complessiva dell’accessibilità delle strutture (anche dei pubblici esercizi) sulla base delle diverse disabilità.

Soddisfazione è stata espressa dalla coordinatrice della cooperativa Manuela Bimbi oltre che dal sindaco Luciano Meoni e dal consigliere Luca Ghezzi che ha fortemente voluto questa novità. Adesso l’infopoint turistico del Comune di Cortona rafforza la propria offerta nei confronti dei visitatori, gli ambienti di piazza Signorelli sono il posto giusto per trovare tutte le informazioni utili e da adesso anche per visualizzare alcune delle possibili esperienze. Nella sala è stato collocato uno schermo dove vengono riprodotti i video dedicati alla promozione del territorio cortonese. Lo sportello si trova nello stesso ambiente di palazzo Casali ed è attivo il martedì, giovedì e sabato dalle 10 alle 13, l’infopoint turistico è aperto tutti i giorni dalle 9 alle 18.

Presentata la nuova piattaforma per la promozione degli eventi e dei convegni, Cortona Sviluppo e Amministrazione comunale hanno lanciato la nuova vetrina. Il sito web si trova all’indirizzo www. cortonaeventiconvegni.it e propone le opportunità relative al Centro Convegni Sant’Agostino di Cortona Sviluppo, oltre ad un calendario delle offerte turistiche e degli eventi culturali sui quali incentrare la promozione del territorio comunale. Il sito web, voluto dal Comune e da Cortona Sviluppo, è stato presentato dal sindaco Luciano Meoni, dalla consigliera d’amministrazione Federica Marri e dal webmaster Claudio Vannucci. Lo spazio web contiene anche una sezione dedicata alle attività produttive che hanno la possibilità di ottenere uno spazio di visibilità gratuita per un anno. Per aderire occorre inviare una email a info@cortonasviluppo.it Si tratta di un modo attraverso cui l’Amministrazione Comunale e Cortona Sviluppo vogliono sostenere le realtà locali. Sulle «landing pages» del nuovo sito «atterreranno» tutti coloro che durante la navigazione sui social network visualizzeranno le «sponsorizzate» del Comune, ovvero tutte quelle inserzioni che il Municipio intende effettuare per promuovere il turismo a Cortona, in particolare nelle città collegate dal treno alta velocità.

Un cofinanziamento di 70mila euro per la promozione del territorio. È il risultato di un bando e di un accordo sottoscritto fra Toscana Promozione e l’Ambito turistico della Valdichiana aretina, di cui è capofila Cortona e di cui fanno parte i comuni di Castiglion Fiorentino, Civitella, Foiano, Lucignano, Marciano e Monte San Savino. In attesa della riapertura della mobilità nazionale e internazionale. Il progetto prevede un contributo in cofinanziamento di 70mila euro da Toscana promozione turistica e un contributo dell’Ambito di 30mila euro per complessivi 100 mila euro di budget da impiegare di qui fino a marzo 2022. L’obiettivo è quello di realizzare un sistema coordinato per la gestione della rete regionale di informazione e accoglienza sul territorio, l’avvio e l’implementazione di servizi per l’organizzazione dell’offerta turistica locale e infine la realizzazione di un Destination Management Plan. «È stato premiato il lavoro svolto da parte dell’ufficio Cultura e Turismo che assiduamente si dedica allo sviluppo di tutto il nostro Ambito – dichiara l’assessore Francesco Attesti – Avere delle risorse disponibili è sempre importante, soprattutto quando si tratta di promozione, punteremo sul potenziamento dell’infopoint, alla maggiore presenza sulle piattaforme turistiche».

cortona NOTIZIE

n. 2 LUGLIO 2021

3

turismo

E IL CENTRO RIPRENDE A VIVERE


eventi

L’ESTATE DEL CINEMA AL PARTERRE

Torna all’antico splendore il luogo che ha attratto generazioni di cortonesi Cinque serate da tutto esaurito hanno dato la spinta alla novità dell’estate cortonese: è tornato il maxi schermo al parterre, ha preso il via la rassegna cinematografica, il cartellone prevede 15 film, spalmati in un programma di 21 serate. L’iniziativa è del Comune di Cortona e dell’Accademia degli Arditi ed è stata possibile dopo alcuni interventi tecnici nell’arena dei giardini del Parterre. La scorsa estate sono stati ultimati i lavori di messa in sicurezza della gradinata: «Abbiamo pensato ad una rassegna dedicata alle famiglie, ma anche ai visitatori - dichiara l’assessore alla Cultura Francesco Attesti - siamo stati per mesi in astinenza da esperienze culturali in presenza e abbiamo voluto subito orga-

nizzare questa opportunità nel pieno rispetto delle normative Covid19. Crediamo che questo spazio possa diventare oltre che una nuova arena. Gli appuntamenti sono stati aperti sabato scorso dal film 100% cortonese «Bischeri a mano armata - il manufatto - Cortona 70’s» che ha fatto registrare cinque serate da tutto esaurito. «Ci è sembrato doveroso dedicare il primo appuntamento di ‘Cinema sotto le stelle’ a questa produzione - ha dichiarato il sindaco di Cortona, Luciano Meoni - voglio ringraziare tutto lo staff e tutto il cast del film per aver realizzato un lavoro che ha avuto il merito di mettere insieme oltre 200 persone e di creare un’atmosfera di grande partecipazione intorno alla nostra città».

DUE GRANDI MOSTRE, IL MAEC SI RILANCIA «Luci dalle tenebre» e «La Commedia e Dante» Due mostre caratterizzano l’offerta culturale del Maec, l’Amministrazione comunale e l’Accademia Etrusca hanno voluto proporre ai cortonesi e ai visitatori un paio di distinte esperienze di conoscenza. «Luci dalle tenebre, dai lumi degli Etruschi ai bagliori di Pompei» . Cortona e il suo museo sono custodi di alcuni importanti reperti etruschi fra cui il prestigioso lampadario intorno a cui ruota questa esposizione. Pezzi importanti, come la statua in bronzo dell’efebo, provengono dal Museo archeologico nazionale di Napoli, altri dai musei toscani e dalla Sardegna. Il tema dell’illuminazione nel mondo etrusco non era mai stato affrontato in una sede museale, per questa ragione l’iniziativa del Maec colma una lacuna. Nel percorso espositivo c’è anche una stanza immersiva in cui è possibile assistere ad alcune rappresentazioni visive dei sistemi

TEATRO RIAPERTO di illuminazione dell’antichità. La mostra resterà visibile fino al 12 settembre. Fino al 10 ottobre è visitabile anche la mostra «La Commedia e Cortona nel tempo di Dante». In esposizione la Commedia denominata «Codice Cortonese 88», risalente alla seconda metà del 1300; il Laudario Cortonese (il più antico al mondo nel suo genere), celebre raccolta di canti religiosi che all’epoca venivano eseguiti dai

laici; la «Lettera di Silvestro» in cui si illustrano gli aspetti più significativi della Bolla di Bonifacio VIII con illustrazioni e una sorta di «faq» sul primo evento giubilare; infine la Bolla per la costituzione della Diocesi di Cortona datata 1325, a firma di un altro papa citato nella Commedia insieme a Bonifacio VIII, ovvero Giovanni XXII; esposto anche un antico antifonario miniato comprendente canti liturgici dell’epoca.

Una bella serata per riassaporare il palcoscenico cortonese per eccellenza. Grazie ad Alessio Boni e Marcello Prayer sono stati i protagonisti dello spettacolo «Anima smarrita» che si è tenuto al teatro Signorelli sabato 29 maggio. Inevitabile il tutto esaurito che fa da buon auspicio per una stagione 2021/22 che sia finalmente «senza interruzioni». Curioso siparietto prima dello spettacolom, quando Boni ha acvcartocciato un cartello in cui campeggiava la scritta «platea chiusa al pubblico».

Nuovi spazi espositivi alla Fortezza di Girifalco Prosegue il piano di recupero della Fortezza di Girifalco. Il Comune di Cortona, la Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e l’associazione On the Move hanno completato i lavori di recupero del Bastione di San Giusto. Il tutto è stato possibile grazie ad un investimento di circa 95mila euro (47,5 dalla Fondazione CRF, 40 dal Comune e 7,5 dall’associazione) che ha permesso di restituire alcuni ambienti che si trovano alla base della fortificazione. Il risultato è uno spazio suggestivo all’interno del quale è possibile ospitare mostre ed esposizioni. Presenti all’inaugurazione il sindaco Luciano Meoni, il direttore della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze Gabriele Gori, il presidente dell’associazione On the Move Nicola Tiezzi e Lorenza Carlini, l’architetto che ha diretto il cantiere. Presenti anche l’assessore alla Cultura

4

n. 2 LUGLIO 2021

NOTIZIE

cortona

Francesco Attesti, al Personale Alessandro Storchi insieme al vice presidente del Consiglio regionale Marco Casucci, alla dirigente dei Lavori pubblici del Comune Marica Bruni e ai rappresentanti della ditta esecutrice. Come ha spiegato l’architetto Carlini si è trattato di un intervento di messa in sicurezza, conservazione e accessibilità per questo bene, basti pensare che l’ambiente era inaccessibile da un secolo. Dopo lo studio e la progettazione, gli interventi sono durati complessivamente meno di cinque mesi. Questa estate la Fortezza del Girifalco può svelare questa novità che contribuirà a renderla uno dei luoghi preferiti per visitatori e turisti alla ricerca di un posto che è già straordinario, ma che potrà offrire esperienze culturali in piena sicurezza, grazie agli ambienti all’aperto e alla grande capienza delle proprie sale.


Palestre che diventano centri vaccinali, ospedale riconvertito in cure intermedie L’impegno del Comune di Cortona per contrastare la pandemia non è stato scontato. Nel periodo della cosiddetta seconda ondata, contrassegnato dall’avvio della vaccinazione di massa, l’amministrazione comunale ha saputo trovare le giuste risposte all’emergenza pandemica portando avanti il progetto di rilancio dei servizi sanitaria per la Valdichiana. Non sono mancati incontri con la Regione Toscana e l’Azienda sanitaria locale al fine di mettere i paletti per quella che sarà la sanità del futuro. Il Comune ha messo a disposizione della Asl la palestra di Camucia come centro di vaccinazione «meso» per la Valdichiana Aretina. È stata una scelta doverosa ma non facile perché una scuola ha dovuto fare a meno di una struttura fondamentale e con lei anche alcune associazioni sportive sono dovute ricorrere ad altri spazi del Comune per portare avanti la loro attività. Questi sacrifici saranno

ricordati in futuro per rimarcare l’impegno collettivo contro il Covid19 del «fronte cortonese». Un fronte che ha attraversato anche l’ospedale della Frat-

ta, dove un episodio di contagio, anziché stoppare l’attività, è stato lo spunto per riconvertire il nosocomio in un centro di cure intermedie Covid19.

I dati Asl ci dicono che alla Fratta dal 1 novembre 2020 al 17 maggio 2021 (quando sono tornati operativi i reparti Modica e Medicina generale) nelle Cure intermedie sono stati ricoverati 600 pazienti. Un numero di persone che altrimenti avrebbero gravato l’ospedale San Donato e quindi compromesso l’erogazione di prestazioni fondamentali del principale riferimento sanitario provinciale. Un dato che è stato rimarcato dal sindaco di Cortona Luciano Meoni, in veste di presidente della Conferenza dei sindaci della Valdichiana, sia alla Asl che alla Regione. Un concetto chiave per rimarcare l’importanza del «Santa Margherita» e per rivendicare investimenti in personale e sistemi che permettano di potenziare la risposta dei reparti, ma anche di accrescere le performance dei servizi territoriali.

FRATTA, LE PRIORITÀ RIBADITE ALLA ASL Chirurgia e Ortopedia, le richieste del sindaco a dg e Regione

Al lavoro per costruire la sanità del futuro. L’Amministrazione comunale e la Conferenza dei sindaci della Valdichiana hanno sviluppato una serie di incontri con le autorità sanitarie e la Regione Toscana al fine di potenziare la risposta delle strutture del territorio, in particolare dell’ospedale della Fratta. Lo scorso 4 giugno si è tenuto l’incontro con l’assessore regionale alla Sanità Simone Bezzini. «Insieme agli operatori sanitari - ha dichiarato il sindaco Meoni - dobbiamo lavorare per la ripartenza. Come già richiesto a Bezzini in un precedente confronto a Firenze, ribadiamo la necessità di accelerare riguardo la ripartenza e il potenziamento dell’ospedale. La struttura è stata fortemente impegnata per il contrasto alla pandemia. Ora è il momento di disegnare la sanità del futuro, un’operazione che parte dai territori e che va concertata insieme. Al

nostro ospedale riapre la Medicina, ma a breve devono ripartire anche reparti fondamentali come Chirurgia e Ortopedia, insieme ad un rafforzamento della risposta dell’emergenza, del Pronto Soccorso e della sanità territoriale». A questo appuntamento si è giunti dopo una serie di incontri con il direttore generale Asl Antonio D’Urso durante i quali la Asl ha annunciato il nuovo concorso per il primario del reparto di Chirurgia. Dal Comune di Cortona è stata ribadita la necessità di assicurare il presidio di Guardia Medica in tutto il territorio, compresa la zona di Mercatale. Un servizio che durante i turni estivi ha registrato delle limitazioni. Importante anche l’incontro della Conferenza dei sindaci della Valdichiana aretina del 27 marzo. I primi cittadini si sono incontrati a Cortona nella sala del Consiglio comunale dove hanno analizzato

la situazione pandemica nel territorio ed hanno fatto il punto sulla pressione che i reparti Covid19 dei vari ospedali stanno gestendo in questa fase di picco pandemico. In quella sede i primi cittadini hanno dato ulteriori disponibilità alla Asl per contrastare la pandemia sia dal punto di vista degli spazi per le cure intermedie sia per quanto riguarda la campagna di vaccinazione. Il lavoro per il potenziamento dell’ospedale della Fratta è proseguito su più tavoli in un confronto serrato e franco a 360 gradi con tutti i referenti tecnici e politici. Importanti sono anche la dichiarazioni che il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani ha fatto relativamente ai cosiddetti piccoli ospedali nella fase post pandemica. Il presidente ha infatti ribadito l’importanza dei presidi sanitaria di vallata, come il «Santa Margherita». Ora, tuttavia, gli annunci e gli impegni si dovranno tradurre in risultati conseguenti. Come richiesto dal sindaco Luciano Meoni e dall’assessore alla Sanità del Comune di Cortona, Silvia Spensierati, devono ripartire i reparti a cominciare dalla Chirurgia per passare all’Ortopedia. «Auspicando una duratura mitigazione della fase pandemica - dichiara Meoni - l’ospedale della Valdichiana Aretina deve tornare a offrire risposte alle richieste e ai bisogni della popolazione, oltre a tornare punto di riferimento per alcune eccellenze dei sui reparti. Non chiediamo soluzioni omnibus, ma specializzazioni mirate di alto livello che consentano di garantire soluzioni ai problemi di salute di una popolazione sempre più anziana e sempre più bisognosa di strumenti di prevenzione e di cura».

LA SALUTE IN MONTAGNA Nuovi arredi e migliore fruibilità per l’ambulatorio medico di Adatti, piccola frazione della montagna cortonese nei pressi di San Pietro a Dame. Lo scorso 15 marzo il sindaco di Cortona Luciano Meoni si è recato nella struttura dove ha incontrato la dottoressa Sabrina Roggi e le due esponenti della Cooperativa di Montagna, Caterina Cittadini e Annalisa Puleo. «Sono orgoglioso che l’amministrazione comunale, insieme alle comunità locali, porti avanti progetti che migliorano i servizi pubblici anche nelle zone più remote del nostro territorio - dichiara il sindaco Meoni - si tratta di un’altra iniziativa che testimonia la nostra attenzione per la montagna cortonese». L’ambulatorio è aperto ogni mercoledì pomeriggio, la dottoressa Roggi svolge anche un importante lavoro territoriale al domicilio dei pazienti più fragili. I nuovi allestimenti dell’ambulatorio medico derivano da un lavoro di confronto e coinvolgimento con la popolazione locale di cui si è occupata la Cooperativa di Montagna Cortonese.

cortona NOTIZIE

n. 2 LUGLIO 2021

5

salute

LA SANITÀ DEL FUTURO, DOPO COVID19


lavori pubblici

LE AZIONI PER LA SICUREZZA STRADALE Rotatoria di via dei Mori, un’opera a costo zero per le casse comunali Sono stati completati i lavori per la rotatoria di Camucia, il sindaco di Cortona ha presentato la nuova opera. Al risultato si è giunti dopo un’intesa con la società che ha realizzato il nuovo supermercato, senza oneri per l’Amministrazione comunale e quindi per i cittadini. Il percorso tecnico-burocratico della nuova rotatoria non è stato semplice, ma da qualche giorno ormai gli automobilisti possono contare su questa novità che offre maggiore sicurezza stradale. La zona è particolarmente sensibile, basti pensare alla presenza della scuola, degli impianti sportivi e del centro vaccinale della Valdichiana. «Il Comune di Cortona è fortemente impegnato nella ricerca di soluzioni che possano rapidamente e indipendentemente dalle risorse disponibili, dare risposte al problema della sicurezza stradale - dichiara il sindaco Luciano Meoni - questa era un’opera che ritenevamo prioritaria per i cittadini di Camucia». Fondamentale è stata l’intesa con i costruttori del supermercato avvenuta nel mese di agosto del 2019, l’opera poi è stata rallen-

tata dalla problematica Covid19: «Dopo aver ereditato una situazione complessa sul fronte della viabilità, abbiamo trovato la soluzione migliore. Il piano del traffico approvato dalla precedente amministrazione - prosegue Meoni - prevedeva il passaggio dei camion a servizio del market fino alle Cinque vie, con ingresso sulla strada regionale dal Sodo, passando per la Sp34. Con l’impresa che ha realizzato la nuova superficie commerciale abbiamo stretto un patto che ci ha permesso di portare a casa una soluzione a costo zero per i nostri contribuenti, totalmente a carico del privato. ». La nuova opera ha un diametro di 15 metri e si trova all’intersezione fra via dei Mori, la comunale di San Marco e via di Murata. Dopo la sistemazione dell’incrocio di Pietraia, anche questo intervento costituisce una risposta ai cittadini sul fronte della sicurezza stradale. Come avvenuto per il rifacimento della strada comunale di Manzano, anche in questo caso è stata fondamentale l’intesa fra amministrazione comunale e società privata.

Prosegue il piano «Frazioni sicure»: investimenti e manutenzioni nel territorio Proseguono gli interventi per aumentare la sicurezza nelle frazioni cortonesi, il 10 aprile è stato inaugurato il nuovo impianto semaforico di Pietraia. Un’opera voluta dall’amministrazione comunale che rientra nel piano per la messa in sicurezza delle strade cortonesi. Erano presenti il sindaco Luciano Meoni, l’assessore alla Polizia municipale Alessandro Storchi, insieme ai rappresentanti della comunità locale fra cui la presidente della Proloco di Pietraia Daniela Banelli che ha partecipato al taglio del nastro. La nuova opera è nata grazie ad un confronto fra l’amministrazione comunale e la popolazione locale ed è divenuta realtà grazie ad un investimento complessivo di 51 mila euro che ha portato alla completa riqualificazione dell’incrocio. Lo snodo interessa la strada provinciale 33 Riccio Barullo, la strada comunale del Ferretto e la strada comunale del Mulinaccio che collega Pietraia a San Lorenzo.

«Prosegue l’azione dell’amministrazione comunale in favore delle frazioni - ha dichiarato Meoni che ha la delega ai Lavori pubblici - per noi si tratta di una priorità, in particolare perché questo è un intervento che migliora la sicurezza stradale». «Si tratta di un semaforo in grado di rilevare la presenza di auto sulle strade laterali e quindi di regolare in maniera automatica il traffico - ha dichiarato la responsabile dei Lavori Pubblici, Marica Bruni - l’impianto prevede anche dispositivi acustici per non vedenti nell’attraversamento pedonale sulla strada del Mulinaccio e segnali luminosi in corrispondenza dei due attraversamenti sulla strada provinciale». «Andiamo a migliorare la sicurezza stradale in questo centro urbano - dichiara l’assessore Storchi - il nuovo semaforo intelligente e il limite di velocità a 30 km/h aumentano questi standard sia per la circolazione di auto sia per i pedoni».

ALIENAZIONI: 3,5 MILIONI

Estensione acquedotti e nuove fognature

Oltre 3 milioni e mezzo dal piano delle alienazioni. L’obiettivo è quello di mettere in campo il maggior numero di opere pubbliche possibili, un piano di investimenti che vede risorse di bilancio, finanziamenti esterni e dismissioni di immobili non produttivi. Su questo fronte è fondamentale il lavoro di alienazione, un’opera che vede impegnato l’ufficio tecnico del Comune e gli enti esterni incaricati di effettuare le stime e le valutazioni economiche. Fra i beni destinati all’alienazione spicca per rilevanza il complesso dell’ex ostello della gioventù di via Maffei. Si tratta di un immobile in discrete condizioni strutturali e in buono stato di conservazione che tuttavia ha necessità di alcuni interventi di

Avanti con l’estensione degli acquedotti per Creti e Pietraia, al via il confronto per il collegamento di Fossa del Lupo e per la risoluzione delle problematiche relative alle fognature di Fratta. Fra Nuove Acque e Comune di Cortona c’è stato un incontro proficuo lo scorso mese di marzo per la pianificazione di nuovi investimenti a beneficio del nostro territorio. Il Comune di Cortona è pronto ad aggiungere ulteriori risorse insieme a quelle del gestore per accelerare la risoluzione di alcune criticità. In primo piano c’è la questione del sistema fognario della frazione di Fratta dove si è condiviso di estendere i collettori in modo da raggiungere alcune abitazioni. In questa particolare zona erano emerse delle criticità. Grazie ad un cofinanziamento comunale di oltre 30 mila euro le problematiche saranno risolte mediante dei lavori.

Le opere diventano nuovi investimenti

6

n. 2 LUGLIO 2021

NOTIZIE

cortona

adeguamento alle normative vigenti. L’ex ostello vanta una superficie di oltre mille metri quadrati, mentre il valore, secondo le ultime stime, è di oltre 2 milioni di euro. Si tratta della voce più importante fra le 26 presenti nel piano delle alienazioni, composto in larga parte da terreni e da ex immobili scolastici. Fra questi ultimi sono da menzionare i vecchi plessi delle elementari di Teverina, San Pietro a Dame e San Lorenzo, con valori a base d’asta che oscillano dai 110mila ai 130mila euro. Nell’ambito dei terreni in via di alienazione c’è un’opportunità per nuovi insediamenti produttivi nella zona Pip del Vallone, dove il Comune cede alcuni lotti per edificazioni di tipo produttivo per una superficie totale di 8400mq.

Fra gli investimenti più attesi vanno ricordati quelli per gli acquedotti di Creti e Pietraia, per i quali sono in corso le progettazioni. Ma il Comune punta a favorire i lavori di estensione anche per altre località attraverso lo stanziamento di contributi mirati ai quali si assommano gli interventi dei privati che si allacciano. Nel caso in cui si raggiunga un numero consistente di soggetti interessati, la fattibilità degli interventi sarebbe accelerata. Le due aree di interesse sono la frazione di Fossa del Lupo, con possibilità già entro il 2021 di un collegamento dalla tubazione presente in corrispondenza di via Lauretana e l’area Pip del Vallone, con un calendario di lavori dal 2022, per un collegamento di circa 800 metri verso il potabilizzatore, in modo da favorire le realtà produttive.


Lotta alla povertà: mezzo milione per affitti e sostegni domiciliari Azioni di contrasto alla povertà, contributi per il pagamento dell’affitto, per attività socio-assistenziale e socio-educative a domicilio, anche in ambienti covid positivi. Sono alcuni degli assi di intervento del bando della Regione Toscana, grazie al Programma Operativo Regionale FSE 2014 – 2020 “Investimenti a favore della crescita e dell’occupazione” approvato dalla Commissione Europea. Un’iniziativa che ha come obiettivo quello di fornire un aiuto a nuclei familiari e/o a singole persone in situazione di criticità socio economica – aggravata anche dall’attuale emergenza sanitaria - attraverso azioni integrate di sostegno. Il finanziamento per la Zona Valdi-

chiana Aretina è stato riconosciuto lo scorso 8 gennaio dalla Regione Toscana in 563.485 euro, il progetto ammes-

Povertà educativa: 350mila euro di risorse

L’amministrazione comunale di Cortona ha aperto il bando «Educare in Comune», una misura con la quale si ricercano progetti per sostenere l’offerta culturale ed educativa dei minori. «In un momento di grande difficoltà a causa della pandemia, l’amministrazione comunale intercetta risorse esterne per potenziare la propria risposta ai bisogni crescenti della nostra comunità», dichiara il sindaco Luciano Meoni. Le risorse derivano da un fondo ministeriale e prevedono la possibilità di ottenere da 50mila a 350mila euro sulla base delle caratteristiche del progetto. «L’obiettivo - spiega l’assessore alle Politiche sociali Valeria Di Berardino - è quello di sostenere le famiglie, in particolare quelle in contesti di fragilità e con la presenza di disabili». La scadenza per la presentazione dei progetti è il 5 febbraio, nello schema del bando si prevede di restituire importanza e protagonismo agli attori locali della “comunità educante”

e di sperimentare, attuare e consolidare, sui territori, modelli e servizi di welfare di comunità nei quali le persone di minore età e le proprie famiglie diventino protagonisti sia come beneficiari degli interventi, sia come strumenti d’intervento. Lo scopo è quello di valorizzare lo sviluppo delle potenzialità fisiche, cognitive, emotive e sociali dei bambini e degli adolescenti, al fine di renderli individui attivi e responsabili all’interno delle proprie comunità di appartenenza, promuovendo il rispetto delle differenze culturali, linguistiche, religiose, etniche e di genere esistenti. Significativa è anche la declinazione degli interventi che dovranno prevedere azioni in linea con gli obiettivi della «Child Guarantee» e dovranno essere volti a contrastare gli effetti negativi prodotti dalla pandemia su bambini e ragazzi, tenendo conto degli aspetti relativi al genere, all’età e alle provenienze culturali, nonché alle diverse abilità dei bambini e adolescenti coinvolti.

so a finanziamento avrà una durata di 12 mesi. «Ancora risorse per fronteggiare la

povertà, un fenomeno reso ancora più critico dalla pandemia – dichiara il sindaco Luciano Meoni – grazie a questi fondi, sia il Comune di Cortona, sia tutti gli altri quattro municipi del distretto Valdichiana aretina, potranno dare una risposta maggiore alle richieste che provengono dal territorio». «Questa nuova linea d’azione – spiega l’assessore alle Politiche sociali, Valeria Di Berardino – riguarda anche le attività di assistenza domiciliare anche per i nuclei familiari dove ci sono soggetti con Covid19, quindi un provvedimento importante per la nostra comunità, in particolare per quelle famiglie che fanno i conti da vicino con la pandemia e che necessitano di assistenza».

PROGETTO ASCOLTO DONNA

Ogni lunedì mattina dalle ore 10 alle 13 a Camucia è aperto lo sportello zonale «Ascolto Donna». L’amministrazione comunale di Cortona ha messo temporaneamente a disposizione delle operatrici Pronto Donna, l’ufficio dei Servizi sociali in via Scotoni, un luogo che garantisce accessibilità e privacy a tutti coloro che vi si rivolgono. Per informazioni ed appuntamenti, dal lunedì al venerdì ore 9-13, è attivo il numero di telefono 338 4706049. «Ascolto Donna» è un servizio di primo accesso rivolto a tutte le donne della zona Valdichiana aretina che hanno subito violenza o che versano in situazioni di disagio. Il centro di ascolto è un servizio della

Provincia di Arezzo, della Conferenza zonale dei sindaci della Valdichiana aretina, gestito dalle operatrici dell’associazione Pronto Donna. Questa mattina l’assessore alle Politiche sociali Valeria Di Berardino, insieme alla responsabile del servizio, Rossana Ceccarelli, hanno salutato la nuova collocazione della panchina rossa. Il simbolo della lotta al fenomeno della violenza sulle donne si trova nell’area panoramica di via Severini a Cortona: «Un’iniziativa simbolica - dichiara Di Berardino - a cui fa seguito un impegno concreto da parte dell’amministrazione comunale per la tutela delle donne vittime di violenza».

cortona NOTIZIE

n. 2 LUGLIO 2021

7

politiche sociali

UN COMUNE CHE DIFENDE I PIÙ DEBOLI


organizzazione

SEMPLIFICAZIONE E ASSUNZIONI

Una pubblica amministrazione più vicina ai cittadini. I nuovi concorsi Un piano che porterà al rafforzamento del personale del Comune. È quello che sta portando avanti l’assessore Alessandro Storchi insieme alla giunta ed agli uffici. Dopo il blocco dei concorsi dovuto a Covid19, il Comune di Cortona, la scorsa primavera si sono potute tenere le prove di selezione che hanno portato all’assunzione di 5 addetti contabili, di 2 operai, 2 geometri e un addetto di segreteria. A luglio l’organico del Comune di Cortona si è rafforzato con ben 10 nuovi lavoratori e il 2021 prevede l’assunzione di altri due agenti di Polizia municipale a settembre. «Abbiamo dovuto ritardare tutti i concorsi e le prove selettive a causa del periodo di pandemia e ci siamo fatti carico di maggiori impegni per l’orga-

nizzazione delle selezioni più grandi, andando ad utilizzare anche il centro fiere di Arezzo - spiega l’assessore Storchi proseguiremo anche nei prossimi mesi a rendere sempre più funzionale la macchina amministrativa del nostro Comune. Abbiamo iniziato questo piano di assunzioni partendo da quei comparti che avevano più bisogno di rinforzi a seguito dei pensionamenti e mobilità in uscita. Prossimamente è previsto anche l’arrivo di nuovi mezzi per la Polizia municipale con l’obiettivo di rinnovare il parco autoveicoli». Da ricordare lo scorso inverno l’acquisizione di una nuova Fiat Panda 4x4 per la Protezione civile comunale. Un veicolo che è arrivato al Comune grazie alla donazione di Mb Elettronica.

Ecco le tabaccherie dove è possibile ottenere i certificati anagrafici Grazie ad una convenzione tra Comune di Cortona e la Federazione Italiana Tabaccai sono otto le attività del territorio che hanno aderito a questo nuovo progetto. I certificati anagrafici come il certificato di residenza o dello stato di famiglia possono essere rilasciati anche in tabaccheria nell’ottica di semplificare i servizi per i cittadini che non dovranno necessariamente recarsi in Comune per ottenere questi documenti. Grazie alla società Novares, del gruppo FIT, le tabaccherie del territorio che partiranno in via sperimentale per il nuovo progetto, sono quella di via Nazionale e piazza della Repubblica a Cortona, mentre a Camucia il servizio è disponibi-

le nelle attività di viale Gramsci, Matteotti e via Lauretana, oltre alla tabaccheria di Terontola. A breve, in una seconda fase, l’adesione al progetto sarà estesa a tutte le tabacche-

rie associate FIT, del Comune, e quindi il numero dei punti vendita convenzionato aumenterà, diventando una grande rete civica al servizio dei cittadini. «Siamo lieti di poter ampliare un servizio pubblico e quindi di avvicinare sempre di più la pubblica amministrazione al cittadino», dichiara l’assessore Alessandro Storchi. Per ogni operazione di rilascio dei certificati, il costo è di 2 euro IVA compresa. Dal mese di settembre potranno aderire al progetto tutte le tabaccherie associate a FIT, diventando la rete di prossimità comunale più estesa. È attivo anche il servizio di rilascio certificati della Camera di Commercio.

Di seguito i certificati che saranno rilasciati dalle tabaccherie: • Anagrafico di nascita • Anagrafico di morte • Anagrafico di matrimonio • Cittadinanza • Esistenza in vita • Residenza • Stato civile • Stato di famiglia • Stato di Famiglia e di Stato Civile • Residenza in convivenza • Stato di Famiglia Aire • Stato Libero • Anagrafico di Unione civile • Convivenza

LA POLIZIA DI STATO È CITTADINA ONORARIA Lo scorso 2 marzo è avvenuto il conferimento della Cittadinanza onoraria alla Polizia di Stato.Il Sindaco, Luciano Meoni ha conferito la pergamena ufficiale ad Armando Nanei, direttore dell’Ufficio centrale ispettivo del Ministero dell’Interno. Nella foto grande Meoni e Nanei sono accompagnati dal presidente del Consiglio Comunale Nicola Carini e dal Questore di Arezzo, Dario Sallustio. Il tutto è avvenuto durante una riunione straordinaria del Consiglio comunale, convocato al centro convegni Sant’Agostino

8

n. 2 LUGLIO 2021

NOTIZIE

cortona


«Leggere forte!» ecco il progetto per far crescere l’intelligenza da piccoli «Leggere: Forte! Ad alta voce fa crescere l’intelligenza» è il progetto della Regione Toscana nato nel 2019 con la volontà di far radicare in ogni scuola, dal nido alle superiori, la passione per la lettura nei bambini e nei ragazzi. A Cortona sta avvenendo in questi giorni la consegna dei libri ai nidi e alle scuole dell’infanzia del territorio. L’assessore all’Istruzione Silvia Spensierati ha avuto modo di incontrare educatrici e bambini che hanno apprezzato l’arrivo dei nuovi libri: «La lettura è un momento fondamentale per la crescita di ogni individuo – dichiara Spensierati – e come Comune e Conferenza zonale faremo in modo di investire ancora di più su questo fronte in collaborazione con la coordinatrice pedagogica».

Con «Leggere: Forte!» ogni giorno, educatrici, insegnanti, professori leggono un pezzetto di libro a bambi-

Le borse di studio «Danilo Camorri»

ni e ragazzi. Si parte con sessioni da 10 minuti e si aumenta la durata un po’ alla volta per ottenere, senza sforzo e con sano divertimento, 50 minuti di ascolto attento, coinvolto, attivo, appassionato. Con l’ascolto prolungato si migliora la concentrazione, si conosce e memorizza ciò che prima era ignoto, ci si predispone ad affrontare il mondo con più sapere in tasca; imparando ad ascoltar leggere più a lungo si apprendono nuove parole con le quali potersi esprimere e comunicare, si comprendono la logica e i perché del funzionamento delle cose del mondo e delle emozioni umane, si è più curiosi e inventivi, più capaci di superare le difficoltà e trovare soluzioni migliori per sé e per gli altri. Le educatrici di tutti i nidi e le insegnanti

di alcune scuole dell’infanzia dei Comuni della Valdichiana aretina, con Cortona in prima fila (più della metà dal nostro Comune), hanno partecipato alla formazione zonale e alla ricerca sugli effetti della lettura ad alta voce sugli apprendimenti dei bambini realizzata l’anno scorso nel progetto “Leggere: Forte!” e agli approfondimenti di quest’anno. Per questa ragione hanno potuto ricevere in dono i 300 libri frutto del finanziamento regionale e scelti per loro dal coordinamento pedagogico zonale con il risultato di portare nuova linfa alle biblioteche scolastiche. Non appena il Covid ci lascerà riprendere le nostre buone abitudini, questi libri, con le loro avventure e grandi illustrazioni, arriveranno anche nelle case attraverso il prestito scolastico.

ASSOCIAZIONI IN CAMPO

Anno di transizione per lo sport: le novità

Un bando che guarda al futuro dei giovani cortonesi, un’iniziativa per collegare il mondo dell’istruzione a quello del lavoro. È l’opportunità offerta da Uno Informatica e voluta dal Comune di Cortona attraverso le Borse di Studio «Danilo Camorri». Gli interessati sono gli studenti universitari impegnati in corsi di laurea su materie informatiche (es. Ingegneria Informatica), ma anche chi frequenta scuole superiori a indirizzo informatico. I requisiti sono i meriti studenteschi e la residenza nel comune di Cortona. L’iniziativa è dell’azienda Uno Informatica che, in memoria del suo storico presidente, Danilo Camorri, ha istituito tre borse di studio per cinque anni a partire da questo anno accademico/ scolastico 2020/2021. Ogni anno due borse sono in favore di studenti universitari, per la durata del corso, del valore di 2 mila euro e un’altra di durata

annuale per studenti dell’ultimo anno della Scuola Secondaria di secondo grado, post maturità del valore di 500 euro. Il regolamento approvato dal consiglio comunale disciplina le modalità di accesso e prevede che le borse di studio siano destinate a studenti universitari, laureandi o laureati nell’anno accademico in corso e che, in caso di domande in eccesso al numero previsto, la priorità sarà data a studenti in Ingegneria Informatica e dell’Informazione. Il bando verrà pubblicato all’albo pretorio del Comune di Cortona e poi sarà una commissione a valutare le candidature sulla base dei criteri dell’avviso. Alla presentazione erano presenti Francesco e Michela Camorri, insieme al sindaco Meoni e all’assessore all’Istruzione Spensierati che hanno lodato questa iniziativa che investe sui giovani e incentiva la meritocrazia.

CONNETTIVITÀ RAFFORZATA Grazie ad un bando della Regione Toscana sono arrivate risorse e nuovo hardware per il potenziamento della linea internet. Il Comune di Cortona ha ottenuto 26mila euro oltre ad una fornitura tecnica in comodato gratuito che andrà a migliorare la connessione dei plessi. Le risorse sono andate ai dirigenti scolastici per stipulare nuovi contratti con i gestori delle reti, al fine di ottenere migliori performance di connessione. Inoltre, grazie alla fornitura di access point in comodato gratuito, è stato migliorato anche il segnale wi-fi nei vari edifici scolastici. La procedura è stata seguita dall’ufficio Scuola del Comune in stretto contatto con

i dirigenti scolastici che hanno segnalato e condiviso i miglioramenti da richiedere. «Grazie a questo lavoro - dichiara l’assessore all’Istruzione, Silvia Spensierati - possiamo offrire un servizio di connettività migliore al personale scolastico e agli studenti. È sempre più importante, soprattutto in questa fase, avere reti con buone performance». Complessivamente a Cortona sono 15 le sedi scolastiche fra primarie e secondarie di primo grado, per 13 di queste sono in arrivo le risorse, due sono invece già raggiunte dalla connessione in fibra e quindi necessitano semplicemente di un potenziamento della wi-fi interna.

Un altro anno complicato dalla crisi pandemica, ma un altro anno che ha testimoniato la vitalità e la forza delle associazioni sportive locali con cui l’Amministrazione comunale di Cortona è rimasta sempre in contatto per programmare le iniziative possibili e progettare il futuro. «A tutte le realtà la cui operatività è stata compressa dalla pandemia va un sincero ringraziamento da parte nostra - dichiara l’assessore allo Sport, Silvia Spensierati - sappiamo che tutte le nostre associazioni hanno rispettato le regole e quando

L’agenda punta subito verso i prossimi impegni: la Bacialla Bike (29 agosto) che vedrà protagonista anche il campione del mondo Hector Leonardo Paez (foto). Il Gran Premio Nuvolari che sarà a Cortona dal 17 al 19 settembre e poi Trofeo delle Regioni Uisp di Enduro dal primo al 3 ottobre.

Il Comune di Cortona con l’assessore e gli uffici è al lavoro per la redazione del regolamento che disciplinerà l’utilizzo della pista di atletica dell’impianto sportivo di Maestà del Sasso. E in conclusione va ricordato anche un grande «addetto ai lavori» dello sport cortonese scomparè stato possibile hanno ripreso la loro so proprio nei mesi recenti. Di Alberto attività». Basti pensare al tennis che ha celebrato una bella giornata con i bambini in piazza Signorelli lo scorso 5 giugno, come gli organizzatori che hanno ridato vita a La Cortonese, ma sono innumerevoli, e sarebbe impossibile citarle tutte, le attività che sono state portate avanti dalle realtà cortonesi e i risultati conseguiti. Impossibile non citare le bocce e anche gli scenari che si aprono al rugby con il nuovo impianto sportivo all’istituto Vegni. Il ritorno in attività, anche questa Cangeloni, già Premio sportivo dell’anno, estate, della piscina comunale dove mancheranno le cronache e il contributo vengono organizzati centri estivi e corsi giornalistico per raccontare lo sport e i di nuoto per bambini. protagonisti di Cortona.

cortona NOTIZIE

n. 2 LUGLIO 2021

9

scuola

IN CLASSE, A CASA... LIBRI OVUNQUE


politica

FOCUS SUL CONSIGLIO COMUNALE

Gli interventi del presidente e dei capigruppo sugli ultimi sei mesi di mandato

Presidente Consiglio Comunale

Il 2020 e metà dell’anno in corso sono stati segnati dalla crisi sanitaria. Ci siamo trovati di fronte ad una comunità piegata dagli effetti della pandemia e mi preme sottolineare l’impegno di tutte le forze politiche nell’avanzare proposte per migliorare le condizioni di chi si è trovato in difficoltà. Le forze di maggioranza hanno avuto l’onere di proporre e approvare un piano di rilancio, sottoscritto da tutte le componenti che sostengono la Giunta, per una manovra di bilancio di oltre 1,5 milioni di euro per aiuti, investimenti e proget-

ti per ripartire senza lasciare indietro nessuno. Ripercorrendo le tappe più significative dei lavori del Consiglio mi preme ricordare le celebrazioni del “Giorno della Memoria” al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei; il “Giorno del Ricordo” per non dimenticare gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria

vita ne hanno salvate altre. Abbiamo assistito a un silenzio assordante in cinquanta anni di Repubblica circa i nostri concittadini massacrati nelle foibe dalle forze armate titine. Come non ricordare il conferimento della cittadinanza onoraria alla Polizia di Stato, che non è qualcosa di lontano da noi, non è una figura astratta, un controllore della nostra vita che qualcuno spera di non incontrare mai, ma deve essere percepita come un punto di riferimento, una figura alla quale rivolgersi senza timore per ricevere supporto ed aiuto.

Un altro importante appuntamento con la storia si è avvenuto in occasione dei 160 anni dell’Unità d’Italia, che il Consiglio comunale ha voluto ricordare come data fondamentale della storia del nostro Paese. Ricordo alle giovani generazioni di approfondire, tra le loro innumerevoli conoscenze, le ragioni e la storia delle origini del nostro Paese, potranno scoprire valori fondamentali che li accompagneranno durante tutta la loro vita come preziosi compagni di viaggio a cui fare riferimento di fronte alle sfide più importanti che li attendono.

Forza Italia

Fratelli d’Italia

Futuro per Cortona

Lega

Pd - Insieme per Cortona

Alberto Milani

Nicola Mattoni

Isolina Forconi

Lucia Lupetti

Andrea Bernardini

Il bilancio di un Comune è contemporaneamente un atto politico ed un atto amministrativo. Sotto l’aspetto amministrativo il consuntivo 2020/21 dimostra che l’obbiettivo della messa in sicurezza delle casse comunali, invocato da Forza Italia lo scorso anno, è stato raggiunto, con una significativa riduzione della spesa corrente di oltre un milione di euro che ha contribuito a produrre un avanzo di tutto rispetto, anche se non tutto disponibile per la prudenza necessaria dovuta agli effetti del covid sulle future entrate e sulle future spese. Sotto l’aspetto politico, al di là delle opinioni che si possono esprimere, la storia di questo bilancio è in parte ancora da scrivere. Bene la destinazione di cifre importanti alla riduzione della tassa sui rifiuti, con riduzioni della sua quota variabile che arrivano fino al 100% per quelle aziende che hanno tenuto chiuso nel 2020 e che quindi non hanno prodotto rifiuti. Ci piace l’idea di dare contributi a chi intende aprire negozi ed altre attività nel centro storico ed in tutte le frazioni per ridare fiato all’economia locale, come pure il forte impegno di spesa sulle manutenzioni e sulla cura del territorio, sull’innovazione tecnologica e sui servizi digitali. Tuttavia, nel ribadire il giudizio ampiamente positivo di Forza Italia su questo bilancio consuntivo, vorrei rilanciare la sfida e fare in modo che queste cifre si trasformino in risposte efficaci e tempestive per i cittadini. Una macchina burocratica farraginosa che tarda a dare risposte, oppure dà risposte riconducibili al solito “non è possibile”, allora anche questo bilancio andrà in archivio senza aver inciso, come troppo spesso è accaduto nella storia del nostro comune.

Sono intervenuto in queste pagine con il ruolo di Capogruppo Lega in Consiglio comunale, ritengo quindi doveroso precisare che il mio passaggio a Fdi non è legato a motivazioni locali ma a scelte nazionali e regionali. La mia attività proseguirà all’interno del centro destra, come capogruppo di Fratelli d’Italia ed a sostegno della maggioranza che sostiene l’attuale Giunta, continuando ad ascoltare le esigenze del territorio e portarle all’attenzione di chi amministra. Fratelli d’Italia, dall’inizio della legislatura, ha scelto di stare dalla parte della responsabilità, ricercando in ogni modo di supportare l’attuale Amministrazione comunale pur non facendo parte della sua Giunta. Dopo i primi comprensibili mesi di “rodaggio” siamo stati investiti da una pandemia di portata epocale, che sarà ricordata nei libri di storia e che ha piegato tutte la Nazioni del mondo e ancora oggi lascia dietro di sé una scia di crisi economica e sociale senza precedenti. Abbiamo cercato, sotto molti aspetti, di proporre per le vie interne soluzioni e progetti, richiedere sobrietà e responsabilità nelle spese e stimolare confronti sia con i vari assessorati che con le parti sociali. Per noi parole come pianificazione, programmazione, progettazione e condivisione costituiscono i principi base della buona amministrazione e adesso, ci auguriamo con il Covid alle spalle, possiamo cominciare a metterle in pratica. Non sempre siamo stati ascoltati, ma questo fa parte delle regole della politica ed è giusto che chi ha maggior peso elettorale abbia anche maggiore responsabilità verso le proprie scelte. Saper stare in una ampia coalizione che va oltre i partiti e contempla anche esperienze civiche impone sacrifici ed equilibrio. Per questo abbiamo presentato una mozione per un piano di aiuti ad imprese e famiglie, approvata dalla maggioranza.

Non capita spesso di vedere rispettare il programma elettorale, la maggioranza sta rispettando i tempi ed è impegnata in più fronti. Sui lavori pubblici, nonostante il periodo Covid-19, stanno andando avanti, è stata completata la rotatoria di via dei Mori, un impegno chiesto al privato da parte dell’amministrazione comunale, infatti per noi è un vanto avere chiesto un’opera importante che mette in sicurezza un punto tra i più critici del territorio, la richiesta è stata avanzata grazie ad uno studio del traffico legato al nuovo supermercato. Le manutenzioni sono al centro di questa amministrazione e per questo voglio ringraziare l’ufficio Lavori pubblici del Comune. Il bilancio consuntivo 2020, tutto a carico della nuova amministrazione, ha di fatto dimostrato il cambio di rotta, pensiamo solo alla minore spesa corrente per oltre un milione di Euro, un avanzo libero di bilancio importante che supera i tre milioni di Euro. Pertanto nello scorso Consiglio Comunale la maggioranza ha approvato la variazione di bilancio che tra l’avanzo del fondone e avanzo libero ha visto una cifra di € 1.529.404,06, abbiamo tenuto conto anche delle aziende e non solo, € 200.000 per l’abbattimento della TARI, € 100.000 per incentivare le riaperture delle attività e per dare sostegno a chi ha subito cali di fatturato legati al Covid-19. Con la variazione di bilancio partiranno a breve i vari lavori di asfaltatura, ci sono frazioni che da anni aspettano la messa in sicurezza di strade, incroci e manutenzioni. Verrà effettuata anche la lastricatura del tratto di accesso alle scale mobili, la riqualificazione della zona del Vecchio Mercato. La promozione del territorio rimane al centro di questa amministrazione, abbiamo sponsorizzato Cortona e il territorio, partendo dalla montagna che sta dando ottimi risultati, al centro storico e tutto il territorio. Oggi l’offerta turistica è aumentata fortemente, si parte dai musei, siti archeologici, sentieri in montagna, escursioni e visite grazie anche alle nostre guide locali. Dobbiamo ancora fare di più, tuttavia il gioco di squadra sta dando risultati positivi, abbiamo avuto un periodo difficile causa la pandemia, ma non ci siamo mai fermati, ringrazio la giunta per il costante lavoro svolto.

Dopo un intero anno passato nella difficile gestione della pandemia, anche il nostro gruppo ha ripreso le azioni consuete. Abbiamo intrapreso una serie di azioni di interesse pubblico partendo dall’Ospedale della Fratta, presentando un’interrogazione per sollecitare la nomina del Primario di Chirurgia perché riteniamo che dopo la completa disponibilità di posti letto Covid nel periodo di emergenza, considerando il grosso bacino di utenti, ed essendo fortemente convinti che non si possa avere come facente funzioni un primario di altro ospedale, sia doveroso puntare sulla volorizzazione delle competenze dei professionisti e potenziare la struttura ospedaliera. Un altro importante passo è quello della mozione per contrastare forme di criminalità organizzata con la creazione di un presidio di legalità al fine di arginare quanto si potrebbe creare anche nella nostra terra. Nel corso delle nostre attività, che, non dimentichiamolo, includono anche le molteplici segnalazioni di ordinaria manutenzione, siamo passati ad argomenti specifici come il rifacimento e il restauro della stazione ferroviaria di Terontola. Si tratta di uno snodo importantissimo per il nostro comune e dopo la grande soddisfazione della fermata del Freccia Rossa, riteniamo doveroso passare al ripristino ed al miglioramento dell’infrastruttura con abbattimento di barriere architettoniche, potenziamento della biglietteria e del presidio Polfer. Unitamente alle altre forze di maggioranza è stata presentata una importante mozione che segnerà il nuovo corso della nostra amministrazione post pandemia: abbiamo chiesto interventi importanti in materia di rifiuti, aiuti a famiglie ed imprese e promozione del territorio. Di qui in avanti proseguiremo nella linea già intrapresa, prestando attenzione ai grandi temi che di attendono, senza tralasciare quanto di quotidiano possiamo incontrare. La nostra vicinanza alle piccole e grandi esigenze è stata, e sarà in futuro, la nostra priorità. Lo faremo impegnandoci al massimo con la consapevolezza che “Roma non è stata costruita in un giorno”.

La Pandemia sta volgendo al termine o cosi ci auguriamo, ed è quindi necessario intraprendere urgenti azioni di rilancio per l’economia del nostro Comune. Purtroppo qui a Cortona siamo in perenne ritardo, con un’Amministrazione in affanno già nell’ordinario figuriamoci in una fase così importante come il “post covid”. L’approvazione del consuntivo 2020, con un avanzo di bilancio di oltre 3,7 milioni di €, ha testimoniato l’evidente incapacità amministrativa di questa Giunta non in grado di programmare ed utilizzare le risorse del Governo ed in grado solamente di mettere le mani in tasca ai suoi cittadini e alle imprese, senza nessuna riduzione delle tasse comunali in primis dell’Imu ed addirittura con un forte aumento della Tari. La gestione dei rifiuti con l’aumento del 15% delle tariffe per le famiglie, l’estensione del porta a porta e il mancato ritorno ai cassonetti grandi è l’espressione più lampante del fallimento delle promesse fatte in campagna elettorale. Nelle ultime settimane molti cittadini ci segnalano situazioni di degrado con erba alta e sporco nel territorio comunale: auspichiamo che le risorse economiche del Comune vengano almeno utilizzate per la semplice manutenzione ordinaria del territorio. E’ necessario che l’Amministrazione cambi passo e velocemente, i Comuni intorno si stanno muovendo a grande velocità e rischiamo davvero di rimanere molto indietro, soprattutto in ambito turistico dove un tempo eravamo capofila mentre ora non riusciamo nemmeno a programmare la stagione estiva con un cartellone completo di eventi e a promuovere seriamente il nostro territorio. Il tempo delle scuse è finito, il rimpallo delle responsabilità è un gioco perdente che sta infastidendo i cittadini ma soprattutto sta alimentando grossi malumori all’interno della stessa maggioranza stanca ormai di riparare alle quotidiane carenze di un solo uomo al comando.

Nicola Carini

10 n. 2 LUGLIO 2021 NOTIZIE

cortona


Estensione del «porta a porta» e cittadini sempre più virtuosi con le compostiere Ha preso il via durante l’inverno il processo di estensione della raccolta dei rifiuti porta a porta per le frazioni di Centoia, Pietraia, San Lorenzo, Manzano, Borgonuovo e Cignano. Il Comune di Cortona ha avviato la consegna dei kit della raccolta differenziata grazie al lavoro del personale di Sei Toscana nelle varie frazioni procedendo alla rimozione dei vecchi cassonetti e alla creazione di nuove postazioni. Bella collaborazione da parte dei cittadini e delle imprese coinvolte nel cambiamento, un cambiamento che inevitabilmente ha avuto dei correttivi in via di applicazione concreta, proprio per venire incontro alle esigenze delle persone, nel rispetto della logica della nuova raccolta dei rifiuti. Maggiore è la percentuale di popolazione raggiunta dal servizio di raccolta domiciliare e maggiore è il livello di «differenziata». Secondo i dati dell’ufficio Ambiente, forniti da Sei Toscana, a Cortona nel periodo di metà giugno si è giunti al 58,8%. Si tratta di un dato incoraggiante che convalida la tesi secondo cui maggiore è la collaborazione fra cittadini, Amministrazione comunale e gestore dei rifiuti e migliore sarà l’impatto sull’ambiente. Purtroppo le tariffe per il 2021 fanno registrare un doppio rincaro dovuto al sistema di calcolo Arera, un rincaro che l’anno scorso era stato sterilizzando dallo Stato ma che stavolta può essere mitigato soltanto dallo sforzo dell’Amministrazione comunale che ha previsto 200 mila euro grazie all’avanzo di bilancio.

La collaborazione fra Comune e cittadini virtuosi prosegue anche grazie alla distribuzione di compostiere da orto/giardino. Per le utenze interessate dall’estensione

IL RILANCIO DEL MERCATO

Sabato i banchi fino a piazza Garibaldi

Novità per il mercato di Cortona, da sabato 19 giugno, dopo una serie di incontri fra l’Amministrazione comunale, le categorie dei commercianti e degli ambulanti, si è deciso per l’ampliamento degli spazi anche a piazza Garibaldi. Una scelta a cui si è giunti in un’ottica di rilancio dell’evento settimanale, all’insegna della piena compatibilità con le attività presenti in centro. La nuova dislocazione dei banchi consente ai ristoranti di poter utilizzare gli spazi esterni per tutta la mattina del sabato. «Compito del Comune è quello di creare per tutti le migliori condizioni per la ripresa dichiara il sindaco Luciano Meoni - questa modalità è una sperimentazione sulla quale c’è l’impegno da parte di tutti al fine di rilanciare il mercato cittadino e le imprese del centro storico dopo un periodo difficile». La vicenda dei mercati si è intrecciata con quella dei «colori» del nostro territorio. È stata una fase in cui alcune categorie

merceologiche sono state colpite in funzione delle misure di contenimento adottate. Così tutto viene armonizzato con le esigenze dei ristoratori che hanno subìto un duro colpo dovuto alle chiusure e che sarebbe ingiusto penalizzare in una giornata come quella del sabato in cui a pranzo c’è un notevole giro d’affari. La nuova dislocazione, in via sperimentale, resterà in vigore fino al 25 settembre. «Ci impegneremo tutti a pubblicizzare la nuova dislocazione del mercato settimanale del sabato - dichiara l’assessore alle Attività produttive, Paolo Rossi - ringraziamo gli operatori che da sempre hanno manifestato spirito di collaborazione nell’accogliere modifiche e aggiustamenti che da sempre hanno interessato il mercato in concomitanza degli eventi estivi e ora ancor di più in tempi di pandemia. Con la nuova disposizione il mercato avrà un filo conduttore tra le tre piazze più importanti del centro storico».

della raccolta porta a porta dei rifiuti, sono state messe e disposizione gratuitamente 150 compostiere. A richiederlo sono stati i residenti delle frazioni di San

La Comunità del cibo Con l’ok del Consiglio comunale, Cortona è entrata a far parte della «Comunità del cibo della Valdichiana», un’associazione che punta alla valorizzazione delle eccellenze enogastronomiche del territorio secondo quanto previsto dalla legge 194 del 2005 sulle «Disposizioni per la tutela e la valorizzazione della biodiversità di interesse agricolo e agroalimentare». La «Comunità del cibo della Valdichiana» include i Comuni dell’area Valdichiana aretina e senese, associazioni di categoria, agricoltori e allevatori, gruppi di acquisto solidale, istituti scolastici e universitari, centri di ricerca, associazioni per la tutela della qualità della biodiversità di interesse agricolo e alimentare, mense scolastiche, ospedali, esercizi di ristorazione, commerciali, ma anche industrie e imprese artigiane agrarie e alimentari. Lo scopo di questa associazione è quello «Con l’approvazione unanime all’ultimo consiglio comunale, anche Cortona entra a far parte della ‘Comunità del cibo della Valdichiana’ - dichiara l’assessore all’Agricoltura Paolo Rossi - è un successo per tutto il territorio, visto che questo nuovo attore sarà in campo per la promozione di tutte le eccellenze agricole e alimentari locali, mi auguro che tutte le idee espresse da questo importante ambito possano aiutare, migliorare e dare risalto a tutte le nostre bellezze culturali, paesaggistiche ed enogastronomiche. Auspico che la Comunità sia centrale e sinergica per lo sviluppo del territorio».

Lorenzo, Pietraia, Centoia, Manzano, Borgonuovo e Cignano. L’obiettivo dell’amministrazione comunale è quello di ridurre la produzione di rifiuti e l’uso della compostiera va in questa direzione, perché la frazione organica viene gestita direttamente a domicilio mediante la produzione di compost. Per questa ragione il Comune riconoscerà a questi utenti virtuosi uno sconto sulla parte variabile della Tari, come previsto dal regolamento Tari del Comune di Cortona Art. 23 comma 3. Le compostiere sono state ottenute dal Comune di Cortona grazie alla collaborazione di Aisa Impianti Spa, tramite Gestione Ambientale. A Cortona si aggira intorno a mille il numero di utenti che utilizzano la compostiera domestica contribuendo in modo determinante alla riduzione della produzione di rifiuti e quindi alla tutela dell’ambiente. Per ogni informazione riguardo la raccolta dei rifiuti e il ritiro a domicilio degli ingombranti è disponibile il numero 800 127484 di Sei Toscana. Aperti e a disposizione dei cittadini i centri di raccolta di Terontola (aperto il martedì dalle 8,30 alle 12,30 e il giovedì dalle 14,30 alle 18,30 e il sabato dalle 14 alle 18. Per il centro di raccolta del Biricocco il Comune ha ottenuto un’estensione degli orari di apertura: il servizio è disponibile tutti i giorni tranne la domenica dalle 8,30 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 18,30.

TUTELA DELL’OLIO Il monitoraggio della mosca

Comune di Cortona e associazioni agricole al fianco degli olivicoltori, è in partenza la nuova campagna di monitoraggio della mosca olearia. Da questa settimana, ogni venerdì, il Comune divulgherà il bollettino con la rilevazione della catture. Il controllo della mosca olearia (Bactrocera oleae) avviene con l’impiego di trappole in un’ottica di lotta guidata e attraverso il controllo delle drupe. Nel territorio sono state collocate le stazioni dei punti di monitoraggio, sia in ambiente collinare che di pianura, con il coinvolgimento di aziende agricole. Il monitoraggio della mosca olearia nel territorio cortonese viene effettuato da parte delle tre associazioni agricole Coldiretti, Cia e Confagricoltura. Le otto stazioni di rilevazione sono state collocate nelle zone di Terontola Alta e Bassa, Riccio – Castagno, Tecognano, Sodo, San Pietro a Cegliolo, Fratta e Farneta. Tramite ciascuna di esse sarà effettuato un controllo settimanale delle trappole (da fine giugno a fine settembre), che permetterà una verifica dell’evoluzione della popolazione della mosca, oltre alla rilevazione del livello di attacco sulle olive e di altre avversità dell’olivo. «Ringraziamo tutti coloro che stanno collaborando a questo progetto - dichiara l’assessore all’Agricoltura del Comune, Paolo Rossi - oltre alle associazioni agricole. Per l’Amministrazione comunale è fondamentale supportare tutti gli olivicoltori del territorio e tutelare la produzione del nostro olio extravergine di oliva nel pieno rispetto dell’ambiente».

cortona NOTIZIE

n. 2 LUGLIO 2021

11

sicurezza

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA SFIORA IL 60%


CITTÀ DI CORTONA

CortonAntiquaria Mostra Mercato Nazionale d’Antiquariato

21 Agosto - 5 Settembre Cortona Sviluppo Srl

Centro Convegni S.Agostino

CortonA Arezzo

con il sostegno di

Organizzazione: CORTONA SVILUPPO srl 0575 630158 - info@cortonantiquaria.it - www.cortonantiquaria.it Per i gruppi si consiglia la prenotazione

lun

giov

ven

10.00-13.00 / 15.30-20.00

mar

mer

15.30-20.00

sab

dom

10.00-20.00

2021 EDIZIONE 59

Profile for comunedicortona

Cortona Notizie - n. 2 2021  

Semestrale di informazione istituzionale a cura del Comune di Cortona, secondo numero del 2021

Cortona Notizie - n. 2 2021  

Semestrale di informazione istituzionale a cura del Comune di Cortona, secondo numero del 2021

Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded