Page 1

EDIZIONE

Periodico d'Informazione - Anno XIV N. 319 (11) 15 - 06 - 2012 www.bisceglie15giorni.com Registrato al Tribunale di Trani - n. 350 del 21.05.1999 Direttore Responsabile - Salvatore Valentino E-Mail: redazione@bisceglie15giorni.com E d i t r i c e : A s s o c i a z i o n e “ B I S C E G L I E H O S T & C O M M U N I C AATT I O N S ” - R e d a z i o n e e T E L E M AT I C A A m m i n i s t r a z i o n e - TTe e l - F a x : 0 8 0 . 3 9 5 2 3 2 8 - V i a d e l C o m m e r c i o , 4411 - 7 6 0 1 1 B i s c e g l i e ( B t )

SERGIO COSMAI: GIUSTIZIA LENTA, PER UN SERVITORE DELLO STATO

R

icordo ancora con tenere zza l’incontro con la Signora Tiziana Palazzo, vedova del Dott. Sergio Cosmai, che ebbi il piacere di intervistare qualche anno fa. Ricordo anche la dignitosa riservatezza che ella manifestò prima di decidere di incontrarmi: non desiderava “usare” il barbaro assassinio di suo marito per scopi diversi o strumentali. La forza manifestata da questa donna, cui tutti noi dobbiamo guardare con profondo rispetto, le ha consentito di attendere caparbiamente che la Giustizia facesse il suo lento, ma inesorabile corso, fino a donarle la soddisfazione di vedere condannati i mandanti e gli esecutori dell’assassinio di Gino. Ben 27 anni dopo quella tragica data, abbiamo il piacere di ospitare la lettera della Signora Palazzo, con cui in un atto liberatorio ella esprime la soddisfazione per il raggiungimento di un obiettivo rincorso per quasi tre decenni, nonostante le vicende, giudiziarie ed extragiudiziarie, avrebbero potuto prendere una diversa piega: emblematica la “scomparsa” di prove e fascicoli a disposizione degli organi inquirenti, fra i quali spicca un nome “importante” quale quello di Nicola Calipari, anch’egli ucciso in situazioni ancora misteriose. Abbiamo voluto dedicare la copertina di questo numero a Gino Cosmai, a sua moglie, a sua figlia, perchè crediamo che un così grande sacrificio non debba passare inosservato. La cultura della legalità, per potersi affermare, richiede che la fiammella del ricordo non si spenga mai. Salvatore Valentino

AL VIA IL CONCORSO PER SCOPRIRE CHI VA SENZA CASCO

MUSICISTI PUGLIESI ALL’INCONTRO DI MILANO COL PAPA


Pagina 2 - Anno XIV N. 319 (11) 15 - 06 - 2012

Sabato 2 giugno le telecamere di RAI 1 si sono generosamente soffermate su un’orchestra di giovani musicisti pugliesi, guidati dal M° Michele Lorusso, per un progetto firmato dal M° Nico Arcieri, entrambi biscegliesi. In occasione della diretta mondovisione dell’incontro delle Famiglie con Sua Santità Benedetto XVI a Milano Parco Nord.

TRIONFO DEI MUSICISTI PUGLIESI AL “ONE WORLD, ONE FAMILY, ONE LOVE” CON PAPA BENEDETTO XVI

G

rande successo Sabato 2 giugno, per la trasmissione "One World, One Family, One Love", la parte serale della "Festa delle Testimonianze" con Papa Benedetto XVI. In diretta Nazionale su RAI 1 e in Mondovisione a Milano Parco Nord - Aeroporto di Bresso, il grande evento dedicato alla famiglia promosso dalla Fondazione Milano Famiglie 2012 in collaborazione con Hope e Rai1. Alla presenza del Santo Padre, con la partecipazione di famiglie dai cinque Continenti, un programma arricchito da performance artistiche di grande suggestione. L’evento si è svolto alla presenza stabile dell'Orchestra pugliese Terraconfine (da una terra di “confine ma con...fine” di accoglienza, progettata dal Maestro Nico Arcieri) diretta dal Maestro Michele Lorusso (di Bisceglie), con arrangiamenti e brani originali del Maestro Nico Arcieri, che ha accompagnato numerosi artisti (nazionali ed internazionali) presenti sul palco alla presenza di Sua Santità. L’orchestra è formata dai Professori pugliesi: Nico Arcieri (pianoforte, Bisceglie), Ruggiero Bruno (basso elettrico, Barletta) Saverio Petruzzellis (batteria Grumo Appula) Mino Porcelli (chitarre, Andria) e Daniele Napolitano (chitarre, Trani) Antonio Muggeo (sax, Foggia) Eliana Losciale (flauto, Bisceglie) Agnese Paola Festa (oboe, Andria) Andrea Zecchillo (clarinetto, Bisceglie) Elia Mastrovito (fagotto, Manduria) Vincenzo Celozzi (corno francese San Paolo di Civitate) Antonio Piacentino (tromba, Cerognola) e Francesco Schettini (tromba, Bitonto) Antonio De Pinto (trombone, Molfetta) Luca Lorusso (percussioni, Ruvo di Puglia) Clelia Sguera (Primo violino, Bisceglie), Roberto Spilotros (violino,Bari) Lucia Forzati (Gravina in Puglia), Eliana De Candia (violino, Molfetta) Francesco Sarcina (violino, Trinitapoli) Marianna Vercellini (violino, Molfetta) Tonia Martucci (violino, Massafra) Matteo Notarangelo (violino, Barletta) Paola

Rubini (viola, Corato) Annamaria Quaranta (viola, Gioia del Colle) Donatella Milella (violoncello, Bari) e Giovanni Astorino (violoncello, Molfetta) Luciano Pannese (contrabbasso, Castelluccio Valmaggiore). Sul palco si sono esibiti i vocalist Anno Domini e i settanta elementi del Coro Hope. La regia televisiva è stata affidata a Marco Aleotti. Il Papa, ha guidato momenti di preghiera e di riflessione con i giovani e le famiglie per circa un'ora rispondendo alle domande delle famiglie provenienti dai diversi continenti. Tra gli artisti presenti sul grande palco m i l a n e s e d i f r o n t e a u n a p l at e a numerosissima, di partecipanti, l'orchestra ha accompagnato la maggior parte degli artist tra: la star israeliana Noa, la portoghese Dulce Pontes, la giovane popband svizzera dei 77 Bombay Street, il

talento emergente della world-music africana Dudu Manhenga, la stella del gospel britannico Lois Kirby, e il gruppo di sette vocalist francesi Tale of Voices. A rappresentare l'Italia, Ron, il chitarrista Maurizio Colonna con la pianista Luciana Bigazzi, la cantautrice italosomala Saba Anglana, i Sonohra (insieme alla pop-star spagnola Hevia), alcuni elementi del Circo Bellucci, l'ensemble Rom Alexian Group di Alexian (Santino Spinelli), e il cantautore Giampiero Alloisio, il pianista Polo Vergari. E ancora, ad arricchire questa straordinaria serata-evento anche i contributi di alcuni grandi attori e celebri volti televisivi: Paolo Bonacelli, Pamela Villoresi, Serena Autieri, Giuseppe Cederna, Myriam Catania, Benedetta Rinaldi, Fabrizio Bucci, Francesca Fialdini, Manolo Martini e Marilu' Pipitone.

“SCRIVO ANCH’IO.IT 2012” UNA STUDENTESSA BISCEGLIESE FRA I VENTI FINALISTI La biscegliese Loreta Minutilli, studentessa presso il Liceo Classico Leonardo da Vinci di Molfetta, si è classificata tra i venti finalisti nell’ambito del concorso nazionale per giovani scrittori (14 – 18 anni) “Scrivoanchio.it 2012”, organizzato col patrocinio dell’Assessorato alla Cultura della Regione Puglia dalla casa editrice Tholos di Alberobello. L’antologia che racchiude le venti opere finaliste sarà presentata il 19 giugno 2012 nell’atrio del Museo Diocesano, alle 19.30. La cittadinanza è invitata.


Pagina 3 - Anno XIV N. 319 (11) 15 - 06 - 2012

SANITA’: PARTE IL PIANO DI EMERGENZA ESTIVA DELL’ASL-BT

Comincia Venerdì 15 giugno il Piano

di Emergenza Estiva dell’Asl Bt. Per permettere ai dipendenti di usufruire delle ferie e per organizzare nella maniera più efficiente possibile i servizi di assistenza ospedaliera sul territorio di tutta la Asl, la Direzione Strategica ha varato un piano estivo che è stato sottoposto all’attenzione di tutte le organizzazioni sindacali e che avrà valenza fino al 30 settembre. TRANI-BISCEGLIE L’attività chirurgica d’urgenza e quella elettiva saranno assicurate presso i presidi ospedalieri di Andria, Barletta e Bisceglie. Quindi saranno disattivate temporaneamente le articolazioni di chirurgia e di ortopedia dell’ospedale di Trani: a partire da oggi non vengono più accettati nuovi ricoveri. Resta attiva la sola attività ambulatoriale dell’unità di ginecologia: l’attività chirurgica viene spostata su Bisceglie. L’unità operativa di cardiologia di Trani non accetterà nuovi ricoveri ma provvederà alla progressiva dimissione degli esistenti I ricoveri urologici saranno garantiti solo dall’unità operativa di Andria mentre il reparto di Trani c o n t i n u e r à a ga r a n t i r e l ’ at t i v i t à ambulatoriale Il personale medico e infermieristico potrà essere ridistribuito dalla direzione medica del presidio Trani-Bisceglie per rispondere alle esigenze dei reparti in carenza di personale. CANOSA DI PUGLIA A partire dal 20 giugno saranno disattivate le articolazioni di chirurgia e ortopedia dell’ospedale di Canosa: non saranno accettati nuovi ricoveri ma si provvederà alla progressiva dismissione degli esistenti. Sarà comunque garantita l’attività ambulatoriale chirurgica, ortopedica e ostetrico-ginecologica Il personale medico e infermieristico potrà essere redistribuito per rispondere alle carenze di personale degli ospedali di Canosa ed Andria.

«Abbiamo dovuto varare un piano estivo per permettere al personale di usufruire delle ferie – dice Giovanni Gorgoni (foto in alto), Direttore Generale Asl Bt – le carenze più volte d i c h i a r at e e l’impossibilità di fare nuovi concorsi h a n n o d e t e r m i n at o l ’ e s i g e n z a d i organizzare il servizio di assistenza ospedaliera accorpando alcune unità operative. Questo è tanto più vero quando parliamo dell’attività chirurgica: registriamo una forte carenza di anestesisti che per vincoli di piano di rientro non possiamo integrare oltre quanto già fatto negli ultimi mesi. L’attività chirurgica sarà concentrata nei

presidi ospedalieri di Andria, Barletta e Trani per rispondere alle liste di attesa di tipo oncologico e traumatologico. Il piano estivo avrà valenza fino al 30 settembre».

PREMIO “SERGIO NIGRI” SECONDA EDIZIONE A

ppuntamento al 28 giugno, alle ore 18, presso la Parrocchia Sant’Andrea Apostolo per la seconda edizione del Premio Internazionale della Cultura, Arte e Spettacolo dedicato al flautista biscegliese Sergio Nigri. L’iniziativa culturale, che gode del patrocinio culturale del Sindaco di Bisceglie Francesco Spina, è organizzata dalla Sede biscegliese dell’Archeoclub d’Italia e dal suo dinamico Presidente, Gino Pa l m i o t t i , e s i i n s e r i s c e n e l l e c e l e b r a z i o n i p e r il Trentesimo Annivcersario della fondazione del sodalizio culturale, avvenuta nel 1982.

Un’immagine della edizione 2011 del Premio Sergio Nigri.

Con l’occasione il Presidente Palmiotti donerà anche la tessera di Socio Onorario ad alcune personalità.

INSEDIATO IL CONSIGLIO DIRETTIVO UNITRE Il 13 giugno scorso si è insediato il Consiglio Direttivo Unitre 2012/2015 che risulta così composto: Presidente: Vincenzo Papagni (foto); Vice Presidente: Giuseppe D’Andrea; Vice Presidente Vicario: Antonia Valente; Direttore dei Corsi: Annamaria Pignatelli; Vice direttore dei Corsi: Anna Consiglio; Segretario: Angela Gentile; Tesoriere: Gino Noviello; Consigliere per la Cultura: Ida Musci; Consigliere per gli Spettacoli Teatrali: Anna Consiglio; Addetto stampa: Anna Consiglio; Revisori dei Conti: Giuliana Tortora, Baldini Lorenzo, Isabella Soldani (supplente); Rappresentante dei corsisti (in attesa di nuove elezioni) Marisa Cioce.


Pagina 4 - Anno XIV N. 319 (11) 15 - 06 - 2012

Successo per la manifestazione agrituristica che ha visto promuovere, oltre alla Ciliegia Tipica di Bisceglie, anche i prodotti genuini dell’agroalimentare biscegliese: dalle conserve dell’Azienda Pugliese, all’Olio Extravergine di Oliva dell’Agricampeggio della Signora Di Nardo e della Cooperativa Dolmen, agli eccellenti vini delle Cantine Botta di Trani, al Caffè Dolmen, alle squisitezze della Pasticceria San Pietro e dei Panifici Di Pinto e Mastrodonato. Visite guidate a cura della Pro Loco, conferenze a tema sulla ciliegia a cura del G.A.L. Ponte Lama hanno offerto il tocco culturale alla manifestazione che apre l’estate biscegliese.

L’

estate biscegliese ha preso ufficialmente il via con i colori rosso vivo della ciliegia tipica della Città dei Dolmen. Complice il suggestivo scenario dell’area protetta di Torre Calderina, dove Giulia Di Nardo ha allestito l’Agricampeggio “Brezza tra gli Ulivi” coadiuvata dal dinamico consorte Giulio Valente, la due giorni di promozione agrituristica “Rosso C i l i e g i a 2 0 1 2 ” s i è r i ve l at a u n appuntamento di successo, grazie alla sinergica partecipazione di numerose aziende del territorio, che hanno proposto le proprie produzioni di alta qualità; del Gruppo di Azione Locale “Ponte Lama” Bisceglie-Trani, protagonista di una mostra pomologica in cui sono state fatte conoscere ben 35 varietà di ciliegia, grazie alla competente consulenza di Gianni Porcelli, Direttore di Confagricoltura Bari; di numerose associazioni protagoniste di momenti sportivi e ludicoformativi per i più piccoli. Sabato 9 e domenica 10 giugno numerosi amatori hanno raggiunto l’agricampeggio con le biciclette per una visita guidata a cura dei giovani della Pro Loco di Bisceglie, mentre un altro gruppo di volontari era impegnato sotto gli accoglienti portici della struttura per fornire agli ospiti tutte le necessaria

“ROSSO CILIEGIA” 2012: DUE GIORNI DI FESTA NELLA NATURA INCONTAMINATA DI “BREZZA TRA GLI ULIVI” informazioni su storia e territorio. La Polispostiva “Cavallaro” ha proposto una gara di ciclocross; sotto la guida di Mister Fracchiolla dell’Ambrosia, ai più piccoli è stato proposto un mini tor neo di basket; mentre grazie ad Olimpiadi Calcio a 5 i ragazzi hanno scalciato fino al tramonto nei pressi della bella scogliera di contrada Pantano. Il pomeriggio di domenica si è arricchito di una nuova disciplina; il tiro con l’arco. Grazie ai volontari del Gruppo Arcieri “Sagitter Vigiliensis” i più giovani si sono cimentati in una appassionante gara con l’arco, che ha coinvolto anche i più grandi. Spazio alla divulgazione delle attività turistiche, g razie alla competente conferenza della Dott.ssa Daniela Mattia, con la partecipazione del consigliere provinciale Enzo Di Pierro, intervenuto in rappresentanza del sindaco di Bisceglie. Mentre c’è stato spazio anche per l’alta cucina, grazie al competente Show Cooking di Lino Pizzi, di Marè Resort, che ha interpretato le gustose proposte di Pasticceria San Pietro, sempre a base di ciliegie. Entusiastica si è rivelata la partecipazione dei già numerosi frequentatori di Brezza tra gli Ulivi, che hanno affollato i porticati dove le aziende agroalimentari di Bisceglie

hanno proposto la degustazione dei propri genuini prodotti. In sintesi, una manifestazione di promozione del territorio riuscita grazie alla convinta partecipazione di più attori, che hanno apportato quel necessario contributo di competenza e serietà che già dimostrano nella conduzione delle proprie attività produttive.

Iniziativa in Senato promossa dai senatori Amoruso e d’Ambrosio Lettieri

CILIEGIE DI PUGLIA, RISORSA PREZIOSA PER L’ECONOMIA DELLA REGIONE

S

i è svolta il 13 giugno al Senato, una conferenza stampa in cui è stata presentata l’iniziativa: “I sindaci della ciliegia: promozione della ciliegia ferrovia”, a cui partecipa anche la città di Bisceglie. Ad informarne in una nota è il sen. Francesco Amoruso, coordinatore regionale del Pdl Puglia, che insieme al sen. Luigi d’Ambrosio Lettieri ha introdotto i lavori. «La ciliegia è uno dei prodotti più preziosi dell’agricoltura pugliese e ha un valore, non solo com’è evidente di tipo nutrizionale e culturale in connessione con la grande tradizione cerasicola, economico che è necessario preservare. Infatti dalla Puglia proviene il 40% della produzione italiana di ciliegie. La ciliegia pugliese ha lo stesso valore che aveva l'olio nell'antichità. Nel corso degli anni la qualità è molto migliorata grazie alla sperimentazione e all'affinamento delle tecniche di produzione, al punto che le nostre ciliegie si sono guadagnate l'appellativo di 'Oro rosso di puglia'», ha detto Amoruso.

Sono intervenuti ai lavori, tra gli altri, anche il presidente della commissione Agricoltura del Senato, Paolo Scarpa, che ha ricordato le iniziative parlamentari che l’anno scorso hanno portato all’approvazione della nuova legge sull’etichettatura dei prodotti agroalimentari per la cui concreta attuazione si attendono i relativi decreti da parte dell’attuale governo, il presidente della provincia di Bari, Francesco Schittulli, il consigliere provinciale della Bat Enzo Di Pierro e il consigliere regionale Michele Boccardi.


Pagina 5 - Anno XIV N. 319 (11) 15 - 06 - 2012

I

l centro diurno "Villa Giulia", in via Vittorio Veneto 7, ha aperto venerdì 15 le proprie porte ai cittadini. I ragazzi del centro accolgono i visitatori in un allegra festa di colori e sapori. Ad inaugurare la tre giorni un torneo di calcetto nel campetto del centro. Alle 18.30 i ragazzi h a n n o r i vo l t o a l c u n e d o m a n d e a rappresentanti delle istituzioni e del terzo settore i occasione della tavola rotonda "I nostri ragazzi ci chiedono". La serata si chiude con l'esibizione della scuola di ballo "ASD Rabel Team" di Trani. Sabato 16 dalle ore 17,00 festa per i piccoli con artisti di strada e alle 21,00 musica dal vivo con la band Dabliu FM. Nella mattina di domenica 17,00 si svolge la finale del torneo di calcetto e alle 12,00 in programma un aperitivo con le famiglie dei ragazzi ospitati dal centro. Da non perdere, alle ore 17,00 la coferenzatestimonianza "Tu sei un tesoro. Riscoprire il valore dei loro sogni". Intervengono

“PORTE APERTE” A VILLA GIULIA: GIOCHI, COLORI E TAVOLE ROTONDE il magistrato Francesco Giannella, Suor Pasqualina Zambrano e il prete anticamorra don Luigi Merola. Don Merola è presidente della fondazione di recupero minorile “'a VOCE d’è CREATURE” con sede a Napoli, Pompei e Castellammare. Nei suoi centri si tengono lezioni di recupero scolastico, laboratori musicali di batteria, piano, chitarra, laboratori teatrali, corsi di informatica, danza, sport e di formazione e lavoro. Il Teatro dei burattini, ideato e curato da Alessio Sasso, anima tutti i pomeriggi dell'evento e ogni sera, dalle 21.00, è possibile cenare a Villa Giulia su prenotazione. Info: www.alcantarine.com – FB: Villa Giulia Bisceglie

Il Patto Territoriale Nord barese Ofantino fa sistema con i GAL delle province di Bari e BarlettaAndria-Trani U n vero e proprio “laboratorio

istituzionale”, che unisca la forza delle idee in un tavolo comune di progettazione: il Patto territoriale nord barese ofantino incontra i GAL del territorio per un’azione sinergica sul territorio, una sincronizzazione d’intenti su interventi ed iniziative che portino a risultati eccellenti nei campi del turismo, dell’agricoltura e delle produzioni locali, dello sviluppo rurale, dell’ambiente e dell’inclusione sociale. L’incontro si è svolto presso la sede dell’Agenzia Puglia Imperiale Turismo di Trani, su convocazione dell’assessore Massimo Mazzilli del Comune di Corato in coordinamento con il presidente dell’Agenzia Puglia Imperiale Michele Marcovecchio, ed ha visto la presenza del presidente del Patto territoriale avv. Francesco Spina, del coordinatore dei Gal delle province di Bari e Bat (i Gal Ponte Lama, Le città di Castel del Monte, Dauno-Ofantino, Murgia più) Paolo De Leonardis e del Direttore Tecnico del GAL Ponte Lama Dott. Giovanni Porcelli. Il presidente del Patto, avv. Spina, ha sottolineato l’importanza dell’unione d’intenti e di vedute attraverso un confronto sia tecnico che politico, e la necessità di una progettazione in partnership avendo una migliore percezione dei bisogni del territorio: insieme per

diventare ancor più operativi, per costruire un percorso condiviso sulle prospettive di sviluppo del territorio. Dunque la necessità di “fare sistema” emerge e viene colta dal Patto Territoriale insieme ai Gal, che a breve realizzeranno in tal senso un vero e proprio coordinamento che abbia lo scopo di evitare duplicazione di iniziative di promozione e sviluppo dei territori e anche per l’ottimale utilizzo delle risorse a ciò destinate. Si chiede in questo momento di fare rete per la promozione dell’intera Puglia in campo turistico ed attrattivo più in generale, intendendo prodigarsi con idee e contributi comuni. L’auspicio è di coinvolgere anche altri territori vicini al Patto e altri “attori”, pubblici e privati per proporre un’offerta integrata di iniziative anche alla Regione Puglia.


Pagina 6 - Anno XIV N. 319 (11) 15 - 06 - 2012

Il programma si occuperà della promozione degli eventi estivi cittadini. Ogni martedì e venerdì pomeriggio su Radio Centro Stereo

“ESTATE IN CITTA’”, PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULL’ESTATE BISCEGLIESE A

rchiviata la seconda stagione del programma radiofonico di Radio Centro Stereo Bisceglie “Cosa Succede in Città”, Francesco Brescia, Mauro Belsito e Francesco Lucivero sono pronti a dare il via alla seconda stagione di “Estate in C i t t à ” , i l m e ga fo n o m e d i at i c o e promozionale degli appuntamenti inseriti nel calendario estivo cittadino. Il collaudato trio (Brescia alla conduzione, Lucivero per le interviste e Belsito per la parte tecnica) ha scelto la quarta protagonista del programma, la nuova conduttrice della stagione estiva. Dopo Flavia Maria Todisco (“Estate in Città” - 2011), Veronica Sinigaglia e Mariagrazia Valente (“Cosa Succede in Città” - 2011/2012), approderà negli studi di Radio Centro Stereo-93.100 FM Maria Roberta Losapio (foto a sinistra). 19 anni, attualmente alle prese con gli esami di maturità (Liceo Scientifico “L. da Vinci” di Bisceglie) e prefinalista nazionale a Miss Italia 2011, Maria Roberta sarà

BADSIDE WEB RADIO CONTEST L’

Associazione Culturale Musicale B a d S i d e , i n c o l l ab o r a z i o n e c o n l’Associazione Arci Open Source è lieta di presentarvi BADSIDE WEB RADIO CONTEST. A partire da domenica 10 Giugno 2012, per 4 domeniche consecutive, l’accogliente e fresca pineta dell’associazione Arci Open Source ospiterà il BADSIDE WEB RADIO CONTEST. L’idea del contest prende forma proprio da uno degli obiettivi primari dell’associazione che, oltre a valorizzare l’arte musicale nel suo complesso e quella emergente pugliese in particolare, ha anche come scopo la creazione (ideazione e coordinamento) di eventi di promozione e valorizzazione del territorio sotto fucina di talenti nel campo musicale, puntando in particolar modo sugli artisti locali emergenti. L ’impe gno dell’associazione si

sostanzia a partire dalle realtà esistenti nella zona di Bisceglie per poi estendersi, in un’ottica prospettica sul territorio regionale e nazionale. Durante le varie serate le band si esibiranno di fronte ad una giuria di esperti, che sarà però assistita da una giuria popolare, costituita cioè da tutti coloro che assisteranno ai live delle diverse domeniche. Grazie alla strettissima amicizia tra BadSide e Ufosolar, le performance saranno trasmesse anche in streaming web! La band che risulterà vincitrice avrà l'opportunità di suonare nella seconda serata della decima edizione del Festival Aritmia Mediterranea. 10 GIUGNO 2012 ACQUASUMARTE (pop) RENOIR (rock) CONVIRA (pop) 17 GIUGNO 2012 MALDIDO (indierock) MOENING WELLS (rock psichedelico) NAHIMA (rock) 24 GIUGNO 2012 ANDYSTRIAL (electro) LA COSMICA (rock) WILD ARES (elettro hard rock)

la novità della trasmissione estiva, una trasmissione ricca di nuove rubriche, quiz a premi, collegamenti telefonici con gli organizzatori dei vari eventi dell'Estate Biscegliese e ospiti che ci parleranno, per l'appunto, dell'estate in città. Sono previsti anche collegamenti telefonici con cinque corrispondenti, provenienti da più parti d'Italia che, in pochissimi minuti, illustreranno i fatti più importanti avvenuti nei loro territori di appartenenza. Le cinque corrispondenti sono Federica Attanasi (Firenze), Valentina Barbieri (Roveleto di Cadeo, PC), Federica Campilongo (Catania), Monia Salvati (Castel Madama, RM) ed Emmanuela Petrarolo (San Vito dei Normanni, BR). L'appuntamento con “Estate in Città” sarà ogni martedì e venerdì pomeriggio, dalle 16:30 alle 18:30, a partire dal 3 luglio fino al 31 agosto. Ovviamente su Radio Centro Stereo (www.rcsbisceglie.it).

Il concorso vede concorrere 12 progetti musicali emergenti, la band che risulterà vincitrice avrà l'opportunità di suonare nella seconda serata della decima edizione del Festival Aritmia Mediterranea.

1 LUGLIO 2012 LE POETEMODI (pop rock) HEAD OUT (indie rock) LA MUSA (rock).


Pagina 7 - Anno XIV N. 319 (11) 15 -06 - 2012

Non potevamo non condividere lo stato d’animo della Signora Tiziana Palazzo, all’indomani della sentenza che ha visto condannare gli assassini di suo marito, Sergio Cosmai, direttore del Carcere di Cosenza.

I 104 ANNI DI NONNO GIOVANNI MAGGIO

F

ulgido esempio di longevità, quello di Giovanni Maggio, che ha festeggiato il suo centoquattresimo anno di vita, circondato dall’affetto dei suoi Cari presso la Parrocchia di San Silvestro. Anche il Primo Cittadino, Francesco Spina, non ha voluto mancare a questo felice appuntamento, rimarcando l’affetto di tutta la Città verso questo nonnino che ancora oggi, pur carente nella vista, riesce ancora a declamare i versi della Divina Commedia a memoria. Anche da parte nostra le più sincere felicitazioni a Giovanni Maggio e l’arrivederci al giugno del prossimo anno!

OMICIDIO COSMAI: LA GIUSTIZIA ARRIVA, CON 27 ANNI DI RITARDO 25 maggio ore 23.17. Il cellulare che da ore porto con me ovunque per timore di non sentirne la suoneria, squilla. La voce del dott.Badolati, della Gazzetta del Sud, annuncia la conferma della sentenza di primo grado all’ergastolo per il mandante dell’omicidio di Sergio Cosmai, direttore del l’istituto di pena di Cosenza, assassinato 27 anni fa dai fratelli Bartolomeo e Notargiacomo, su ordine del loro boss Franco Perna. Un’altra data da Ricordare, quindi, quella del 25 maggio 2012. La Giustizia ha trionfato in un’aula della Corte d’Assise d’Appello di Catanzaro, dopo essere stata oltraggiata e offesa, 25 anni prima, in un’altra Corte d’Assise d’Appello quando i responsabili materiali dell’omicidio, arrestati dall’allora capo della squadra mobile di Cosenza Nicola Calipari, condannati all’ergastolo in primo grado dalla Corte d’Assise di Trani, furono assolti per insufficienza di prove. Una montagna di indizi ritenuti “univoci e concordanti” dalla Corte tranese non bastò alla Corte d’Assise d’Appello di Bari che rimise in libertà gli assassini di mio marito. Uno di loro, qualche anno dopo, confessò la responsabilità del crimine, raccontò, nei minimi dettagli, l’agguato omicida e fece il nome del mandante. Dopo lunghi anni di silenzio e archiviazioni, un Sostituto Procuratore del Tribunale di Catanzaro, il dott. Mario Spagnuolo, riprese le indagini, scoprendo che molte “carte” erano addirittura scomparse. I carabinieri del ROS di Catanzaro denominarono l’indagine “Operazione Missing”. Scomparse, appunto. Perché è così che si rende giustizia ad un funzionario dello Stato che, per difendere le leggi dello Stato, ha messo a repentaglio la propria Vita: si archivia frettolosamente ogni possibile indagine. E’ così che talvolta lo Stato tradisce coloro che, con coerenza e onestà, osservano il Giuramento prestato di “servire le leggi dello Stato”: vengono smarriti i documenti che potrebbero far luce su decine di morti ammazzati in una lunga guerra di mafia, ma soprattutto, potrebbero assicurare alla giustizia il mandante dell’omicidio del dott.Cosmai, “servitore dello stato”, dal momento che i suoi assassini, tra le urla di giubilo dei loro parenti, erano stati scarcerati. Liberi, finalmente! Liberi di uccidere ancora. Liberi di tornare ad abbracciare le loro famiglie. Uno di loro padre di una bambina, più o meno dell’età di Rossella Cosmai, tornerà a casa quella sera stessa,

le parlerà affettuosamente, l’accarezzerà con quelle mani insanguinate da sangue innocente. Potrà mai dirle che per lui la vita di un uomo vale una ricompensa di 500 mila lire? Riuscirà a sostenere lo sguardo di una piccolina a cui consegna un’eredità fatta di violenza e morte, di odio e vendetta? Quella stessa sera, Rossella, orfana da quel maledetto pomeriggio di marzo in cui era rimasta ad aspettare, nell’androne di un asilo, il proprio papà che giaceva esanime a pochi metri da lei, crivellato di colpi esplosi da un fucile a canne mozze, vedrà sua madre piangere ancora, perché sola a pretendere Verità e Giustizia. Un altro “papà”, uno spietato criminale, un omicida era stato rimesso in libertà dai giudici baresi. La sera del 25 maggio, la voce all’altro capo del telefono mi stava dicendo che no, questa volta tutto er a andat o diversamente. Ergastolo. Fine pena mai. Come quella che io, Rossella e Sergio Cosmai stiamo scontando per il peso dell’Assenza, per la Sua vita stroncata troppo presto, tanto presto da non poter conoscere Suo figlio Sergio, da non poter seguire la crescita, i successi e le difficoltà dei Suoi bambini, da non poter più confortare l’adorata madre, da non poter accompagnare Rossella all’altare. Tanto presto da non poter sapere che sarebbe diventato nonno. La Sua vita spezzata e la Sua storia non appartengono solo a noi che eravamo la sua famiglia, ma a tutta la società civile orfana anch’essa di Uomini che si sono battuti in nome del “fresco profumo di legalità contro il puzzo del compromesso”, non si sono sottratti al proprio dovere istituzionale, hanno deciso da che parte stare allo scopo di fermare la dilagante barbarie mafiosa, a volte ripulita e incravattata. Non vi sarà mai risarcimento possibile per una tale perdita, tuttavia questa condanna ci restituisce parte della fiducia nella Giustizia o, meglio, ci rende ancor più consapevoli dell’assoluta necessità che essa venga amministrata da Uomini capaci, onesti, integerrimi, determinati a perseguirla. Per sempre grati al dott. Spagnuolo, “padre” dell’operazione Missing, per la dignità che ha restituito alla vergognosa vicenda processuale di Sergio Cosmai, affronteremo ciò che seguirà, sperando che la Giustizia umana preceda, se c’è, quella divina. Tiziana Palazzo – Presidio Libera Bisceglie “Sergio Cosmai”


Pagina 8 - Anno XIV N. 319 (11) 15 - 06 - 2012

di Gianluca Valente

IL 17 GIUGNO PRIMO “FLASH MOB AVIS BISCEGLIE” L’

Appuntamento presso il lungomare Paternostro a partire dalle 19.00. Avis Giovani protagonisti all’Avis Info Tour di Andria.

estate ormai bussa alle porte, trascinando con se tanta allegria e spensieratezza. Ingredienti che Avis Bisceglie farà suoi in occasione del primo “Flash Mob Avis Bisceglie”. In occasione della giornata mondiale della donazione di sangue, il gruppo Avis Giovani cittadino ha organizzato per domenica 17 giugno l’evento, già pubblicizzato sul proprio sito, attraverso il tutorial del video con la coreografia. Per chi volesse prender parte all’iniziativa ideata dai giovani avisini biscegliesi bestarà semplicemente recarsi presso il lungomare Umberto Paternostro (nei pressi del locale Barraca, ndr.) munito di una maglia rossa ed unirsi al gruppo per divertirsi al passo di musica. L’evento avrà inizio a partire dalle ore 19.00. Giovani Avis che lo scorso 9 giugno ha risposto presente alla seconda tappa dell’Avis Info Tour, tenutosi ad Andria. Il progetto nasce dai bisogni e dalle esigenze

manifestate dai componenti della Consulta Provinciale Avis Giovani sull'esigenza di formazione specifica sui temi riguardanti l'associazione. L’incontro, il secondo di questo tour, ha ospitato come relatore il Dott. Falco, ed ha avuto come argomento principe il Sistema Sangue. Gli incontri hanno degli obiettivi tanto specifici quando fondamentali: la crescita culturale e operativa dei volontari, fare rete con le altre associazioni operanti sul territorio ed incrementare la consapevolezza di quanto sia utile l’azione volontaria. Dando un occhiata invece al calendario delle donazioni di Avis Bisceglie, lo scorso 3 giugno in occasione della giornata tenutasi presso la sede di via Lamarmora, sono state raccolte 20 sacche. Prossimo appuntamento quello datato 17 giugno presso il centro raccolta sangue dell’Ospedale Civile di Bisceglie.

“CI SEI CASCATO”, PRIMO CONCORSO PER CHI BECCA I MOTOCILCISTI SENZA CASCO V

Al via il primo concorso fotografico per scoprire chi non indossa il casco in moto. Nel mirino personaggi pubblici, amministratori, forze dell’ordine ed educatori. Dove non arriva l’educazione civica, potrebbe arrivare lo “scatto selvaggio”...

enerdì 8 giugno, è partito il concorso fotografico a premi “Ci sei cascato”, nell'ambito della campagna “Casco 100%” presentato ufficialmente nella conferenza stampa al Politeama Italia di Bisceglie, alle ore 12. L'evento h visto la partecipazione speciale di Erica Mou. La partecipazione al concorso è gratuita ed aperta a tutti. Il concorso si chiude alle ore 24,00 del 31 dicembre 2012. Il punteggio riservato ad ogni foto è il seguente: Motociclista senza casco o male allacciato o indossato non correttamente: 1 punto - Comandante vigili 100 punti Sindaco: 100 punti - Onorevole o senatore: 100 punti - Vigile urbano o Rappresentante delle forze dell’ordine: 90 punti - Assessore: 80 punti - Medico 70 punti - Dirigente scolastico: 60 punti Consigliere: 50 punti - Docente: 40 punti - Politico locale: 30 punti Re go l a m e n t o e m o d a l i t à d i partecipazione al concorso nella pagina http://bisceglie.italiadellacultura.it/ casco Questo sito è dedicato a tutti i ragazzi morti in incidenti stradali causati dall'assenza del casco. Se noi come società civile avessimo fatto di più, certamente non sarebbero morti.

Nonostante gli articoli scritti ed i manifesti affissi in città per promuovere la campagna Casco 100%, la percentuale di persone che lo indossano correttamente rimane molto bassa. Riteniamo che indossare il casco debba essere una priorità per almeno 3 motivi in ordine di importanza: • per la salute (ogni anno, solo a Bisceglie, almeno un ragazzo perde la vita sulla str ada per non aver indossato correttamente il casco); • Per promuovere il rispetto delle regole, il senso civico e la cultura della legalità; • Per l’immagine turistica della nostra città. La civiltà di una comunità si misura infatti dal grado di rispetto delle regole da parte dei suoi cittadini. Rilanciamo la campagna Casco 100% con un “concorso a premi” con l’intento di coinvolgere tutti i cittadini che invece credono in questi valori, e che noi sappiamo essere molti di più. Se cogliete in flagrante qualcuno che gira senza casco o che non lo indossa correttamente, scattategli una foto e inviatecela, così concorrerete ai premi come da regolamento. N.B.: La vostra identità non verrà rivelata e pubblicheremo in chiaro solo le foto dei personaggi pubblici.


Pagina 9 - Anno XIV N. 319 (11) 15 - 06 - 2012

di Francesco Brescia

S

i dice, e non si hanno motivi per dubitare di ciò, che la poesia ingentilisca l'animo, l'atteggiamento verso gli altri, che spiani la strada che conduce verso orizzonti fatti di emozioni, di sensazioni, di passioni. E si dice anche che i poeti, gli scrittori altro non siano che preziosi strumenti capaci di trasfor mare emozioni e sensazioni, dalle più blande alle più possenti, in versi, opere, poesie. Questa è sicuramente la storia di Maurizio Evangelista, trentenne poeta biscegliese, autore della silloge poetica

POESIA COME LINGUAGGIO DELL’ANIMA E DEL CUORE. L’ESPERIENZA DI MAURIZIO EVANGELISTA “Suonatore di corno” (ed. “La Vallisa”), promotore di iniziative artistico-culturali, coordinatore della Segreteria Organizzativa della XIV Settimana della Cultura a Bisceglie, ideatore, o r ga n i z z at o r e e d i r e t t o r e artistico, assieme alla poetessa barlettana Teodora Mastrototaro, di “Notte di Poesia al Dolmen” dal 2010 a oggi. L'elenco delle attività in cui Maurizio è stato ed è ancora coinvolto potrebbe continuare a lungo ma ciò che più è importante che emerga è il trasporto emotivo, la luce negli occhi, la profondità emozionale che si palesano quando Maurizio Evangelista parla, tratta, argomenta e discute di poesia. O quando crea poesia. Creatura che appartiene all'autore solo fino al momento della sua trascrizione, dopodiché diviene prezioso e squisito patrimonio di ciascun lettore. L'abilità e la passione di Maurizio potrebbero, anche in questo caso, essere descritte con mille altre parole ma a descrivere queste due belle caratteristiche è arrivata la traduzione delle poesie raccolte in “Suonatore di corno” in serbo-

croato. A rimanere affascinato dalla tecnica artistica ma, soprattutto, dalla profondità di pensiero di Maurizio è stato il poeta Dragan Mraovic, uno dei pilastri della letteratura contemporanea serbo-croata. Non stupirebbe se ci trovassimo, in un futuro non troppo distante da noi, a parlare di traduzioni in altre lingue delle opere di Maurizio Evangelista. Già il professor Daniele Giancane, direttore della rivista culturale “La Vallisa” di Bari, nell'introduzione della silloge, descrisse il lavoro come “un'opera prima di elevato spessore”. Maurizio ha portato, negli ultimi anni, la poesia nelle associazioni, nei teatri, nelle radio, su periodici locali e nazionali, nelle scuole e nelle università. Un esempio di artista che non vive d'arte ma per l'arte, dove il “per” ha tutta l'accezione semantica di “a favore di”, “al fine di promuovere”. Non possiamo, pertanto, che augurare una carriera artistica sempre volta alla promozione della parola che si fa sentimento, della frase che diventa emozione. Una carriera e un percorso umano e professionale appagante e che sappia, come sta già facendo, contribuire a lenire i malumori e a edulcorare lo spirito umano.

GLI ITALIANI DI CRIMEA. UN NUOVO LIBRO CON TESTIMONIANZE INEDITE I

l Sindaco di Bisceglie, Francesco Spina, ha ricevuto nel suo ufficio a Palazzo San Domenico la signora Giulia Giacchetti Boico, presidente dell’associazione CERIKIO (Comunità degli Emigrati nella Regione di Kerc Italiani di Origine), in Italia per presentare il libro “Gli italiani d i C r i m e a . N u ov i d o c u m e n t i e testimonianze sulla deportazione e lo sterminio”, che rievoca la vicenda ignota della minoranza italiana in Crimea, dalle persecuzioni nel periodo stalinista fino ai giorni nostri. Fatti questi che riguardano da vicino numerosi cittadini di Bisceglie, Trani,

Molfetta partiti a metà dell’800 alla volta di quella “terra promessa” ad Est, che per diversi anni sono stati deportati, sfruttati, dimenticati ed abbandonati al loro destino. L’incontro col Sindaco Francesco Spina, da sempre sensibile a questi temi, è ser vito a riannodare la comunità biscegliese al suo pezzo di cuore e di storia lontano, perseguito e maltrattato nel corso dei decenni. La de por tazione di Crimea ha

riguardato oltre 4 mila italiani caricati su carri bestiame e trasferiti nei campi di lavoro dell’Asia centrale, da cui solo una minima parte è riuscita a salvarsi. Oggi in Crimea vivono circa 300 tra deportati e discendenti, autentici “cittadini fantasma”: a differenza di altre minoranze, infatti, agli italiani non è ancora riconosciuto lo status di deportati, né è stata restituita la cittadinanza del Paese d’Origine.


Pagina 10 - Anno XIV N. 319 (11) 15 - 06 - 2012

Vendita solidale di Parmigiano per sostenere azienda colpita dal sisma L'iniziativa di Giovane Italia e Pdl il 9 giugno in piazza Vittorio Emanuele

S

abato 9 giugno, in piazza Vittorio Emanuele a Bisceglie (dalle 10.30 alle 12 e dalle 17 alle 21), è stato possibile acquistare del Parmigiano Reggiano per sostenere una cooperativa di produttori emiliani duramente colpita dal terremoto. La vendita solidale è stata organizzata dalla Giovane Italia e dal Popolo della Libertà di Bisceglie. Il Parmigiano Reggiano in vendita proviene dal caseificio cooperativo "Le 4 Madonne" di Lesignano (Modena), formato da 40 soci e che dà lavoro a 23 dipendenti. Due dei tre stabilimenti produttivi del caseificio sono stati lesionati notevolmente dal terremoto: le 1.500 forme di formaggio cadute, infatti, hanno un valore di circa 5 milioni di euro, senza dimenticare i danni dovuti alle lesioni degli stabilimenti e dei macchinari. «Invito tutti i biscegliesi di cuore generoso - ha dichiarato Sergio Silvestris, europarlamentare del Pdl - a partecipare al g r uppo di acquisto solidale: il Parmigiano Reggiano stagionato 24 mesi

Il viaggio dei volontari nella casa del Parmigiano distrutta dal terremoto A guidare la trasferta modenese l'eurodeputato Sergio Silvestris. Raccolti già 44 mila Euro.

U

n viaggio di oltre settecento chilometri per prelevare dal caseificio "Le 4 Madonne di Lesignana" (Modena) il "Parmigiano Reggiano della solidarietà" e portarlo a Bisceglie dai tanti cittadini che hanno deciso di acquistarlo. A guidare la pattuglia di volontari c'era l'eurodeputato del Pdl Sergio Silvestris, che ha organizzato il gruppo di acquisto solidale "Il popolo della Solidarietà" non solo a Bisceglie, ma anche in altre venti piazze pugliesi e che ha consegnato copia del bonifico dei 44mila euro raccolti,

IL PARMIGIANO DELLA SOLIDARIETA’: I RAGAZZI DI GIOVANE ITALIA IN PIAZZA PER L’EMILIA è stato venduto a 12 euro e 50 centesimi al chilo e tutto il ricavato andrà direttamente allo stabilimento le 4 Madonne». «Acquistando il formaggio - ha aggiunto Alessandro Rigante, presidente della Giovane Italia di Bisceglie - si contribuirà direttamente alla ricostruzione degli stabilimenti danneggiati e alla ripartenza di una cooperativa che per i danni del terremoto è stata costretta a chiudere il proprio reparto di stagionatura». L'iniziativa è stata resa possibile grazie a una rete di realtà biscegliesi che garantirà la complicata logistica per ritiro e trasporto di formaggio dalle zone terremotate. Per questo va rivolto un sincero ringraziamento al dott. Gianni Porcelli, vicedirettore di Confagricoltura Bari, Mimì Patruno, presidente della centrale consortile ortofrutticola di Bisceglie, e Leo Carriera, direttore di Confcommercio Bisceglie per la preziosa collaborazione che ha reso possibile l'iniziativa. corrispondenti a 3.530 chilogrammi di formaggio. Il Parmigiano Reggiano acquistato proviene dal caseificio cooperativo "Le 4 Madonne" di Lesignano (Modena), formato da 40 soci e che dà lavoro a 23 dipendenti. Due dei tre stabilimenti produttivi del caseificio sono stati lesionati notevolmente dal terremoto: le 1.500 forme di formaggio cadute, infatti, hanno un valore di circa 5 milioni di euro, senza dimenticare i danni dovuti alle lesioni dei capannoni e dei macchinari. «Con questo nostro primo gesto afferma Silvestris - la cooperativa di produttori potrà svuotare i magazzini, ottenendo un po' di liquidità. A Lesignana abbiamo assistito a una scena apocalittica: centinaia di forme di Parmigiano erano riverse al suolo molte delle quali sono andate totalmente distrutte. Adesso, grazie alla solidarietà dei biscegliesi il caseificio Le 4 Madonne potrà fare qualche

piccolo investimento per rilanciare la produzione». L'iniziativa sarà replicata anche sabato 16 giugno in piazza Vittorio Emanuele II dalle 10.30 alle 12 e dalle 17 alle 21. Chi ha prenotato il formaggio potrà ritirarlo, mentre chi non l'ha fatto potrà ancora acquistarlo a 12,5 euro al chilogrammo.


Pagina 11 - Anno XIV N. 319 (11) 15 - 06 - 2012

di Vincenzo Cassano E dopo il successo di domenica sera, il dottor Marzano preannuncia “un anno sabbatico” per l’Associazione musicale “Fonè”.

SUCCESSO PER IL CONCERTO DELL’ASSOCIAZIONE FONE’

L

e musiche di Chopin, Mozart e Barber sono riecheggiate domenica sera, più belle e solenni che mai nella bella cassa armonica che la chiesa di Sant’Andrea di Bisceglie può degnamente vantare. Un g rande successo quindi per l’Associazione musicale “Fonè” di Bisceglie e per il suo Presidente che ha voluto fermamente, con l’amico Beppe Corrado, questo ultimo appuntamento – prima di un meritatissimo anno sabbaticoche ha visto l’esibizione di tre prestigiosi assi, il pianista Michele Pentrella, il Direttore d’Orcestra Bepi Speranza e l’Orchestra “La Bottega dell’Armonia” di Bari, con i suoi prestigiosissimi e giovani valenti professori d’orchestra. Una chiesa gremita e ansiosa di ascoltare le belle musiche in programma ha offerto uno spettacolo stupendo e sicuramente adrenalinico per i musicisti che si sono alternati nell’esecuzione dei brani, molti difficili ed impegnativi. Chi ha vibrato insieme agli orchestrali ai musicisti è stato sicuramente il pediatra Antonio Marzano, mentore del sodalizio musicale biscegliese.

SANT’AGOSTINO UN LIBRO PER CELEBRARNE LA STORIA D

omenica 1 luglio 2012 presso chiostro della Casa Divina Provvidenza, alle ore 19.15 sarà presentato il volume sulla storia della Chiesa di Sant'Agostino dal titolo: “La Chiesa di Sant'Agostino in Bisceglie” - storia di una cappella, a cura di Massimiliano Cavallo, editrice Rotas. Interverranno gli autori.

Un concerto superlativo, che ha portato vari volte il numeroso publbico che affollava la moderna e confortevole chiesa di Sant’Andrea – messa ancora una volta a disposizione dal parroco Don Franco di Liddo - ad omaggiare con standing ovation l’esecuzione magistrale di alcuni dei brani in programma. E si è voluto complimentare proprio con il Presidente di Fonè e con i valenti maestri che si sono alternati sul palco allestito sul presbiterio della chiesa, l’ospite di riguardo della serata, che per mera occasione è stato presente per tutta l’esecuzione del concerto, Sua Beatitudine Basilio I, Cirillo Miceli, Metropolita e Primate d’Italia della Chiesa Ortodossa in Italia ed Arcivescovo di L’Acquila e Ravenna. Il programma della serata, ha visto un Concerto per pianoforte ed orchestra n.2 in fa minore op.21 di Chopin, con il Valzer

Brillante e la Ballata N.1 op 23 di Chopin. Nella seconda parte sono state eseguite musiche de l'Adagio per Archi di S.Barber, l'ouverture da Le Nozze di Figaro di Mozart, il Valzer Triste di Sibelius e le Danze Rumene di Bartok. «Desidero ringraziare il maestro Bepi Speranza, Direttore della meravigliosa Orchestra de “La Bottega dell'Armonia”, il grande pianista barlettano Michele Pentrella: un autentico Tris d’Assi, che grazie alla disponibilità dimostrata da Pietro Corrado e dal Parroco Don Franco Di Liddo, hanno potuto esibirsi, con mirabile maestria ancora una volta qui a Bisceglie. Ringrazio quindi i soci di Fonè, tutti coloro che hanno sostenuto moralmente e con passione questa bella creatura che adesso necessita di un periodo di riposo, un anno sabbatico per riordinare idee e guardare con serenità le prossime mete».


Pagina 12 - Anno XIV N. 319 (11) 18 - 06 - 2012

I

l Liceo Coreutico “L. da Vinci” di Bisceglie si avvia ad essere una realtà ormai consolidata nel nostro territorio. L’esistenza del Liceo Coreutico nella nostra terra di P u g l i a è u n f at t o i m p o r t a n t e , i n quanto concede ai g i ova n i s s i m i l ’ o p p o r t u n i t à d i intraprendere un percorso formativo pubblico e professionalizzante, portando qui la presenza reale dell’Accademia Nazionale di Danza di Roma attraverso le selezioni di ammissione, i programmi di studio ufficiali e le verifiche di fine anno, che scandiscono i passaggi importanti nella formazione degli allievi. È a conclusione del loro primo anno di formazione (2011/2012) che gli allievi della classe IAC del Liceo Coreutico “L. da Vinci” propongono al pubblico una loro esibizione, rappresentando attraverso la danza il conseguimento di una tappa importante nel loro percorso di formazione culturale e artistica. Questa occasione è resa possibile dal progetto “PALCO_scenico”, che ha visto quest’anno la sua prima edizione, ma si auspica che possa essere un’esperienza destinata a rinnovarsi e a crescere. Lo spettacolo che i ragazzi ci hanno offerto lunedì 11 giugno presso il Teatro “G. Garibaldi” di Bisceglie, con la regia e le

IL LICEO COREUTICO DI BISCEGLIE CHIAMA L’ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA DI ROMA... coreografie curate e realizzate dalla Prof.ssa Cinzia Daddato, si è articolato in due parti. La prima parte, dal titolo “Ballet Class” è una rappresentazione in forma coreografata del lavoro tecnico accademico che viene svolto giornalmente in classe ed è stata accompagnata dal vivo dal Maestro accompagnatore al pianoforte Ruggiero Morelli, così come accade nel contesto scolastico quotidiano. La seconda parte, dal titolo “…Stagioni”, ha proposto coreografie, su musiche di vari autori, che sviluppano vari temi connessi all’avvicendarsi delle stagioni e sono ispirate da uno stato d’animo nostalgico, per il fatto che si stia perdendo quella che era un tempo l’armoniosa alternanza dei diversi momenti all’interno del ciclo dell’anno. E mentre questi giovani danzatori, attraverso la loro esibizione in uno spettacolo, ci hanno mostrato le qualità che hanno maturato quest’anno, all’interno del Liceo hanno avuto luogo nuove selezioni e

MASTER O FOOD-BIRRA AL B&B GETSEMANI DI BISCEGLIE pizza + bicchiere di bionda! Parleremo di Cari Amici,

desidero Invitarvi a partecipare al Master of Food sulla Birra, che si terrà a Bisceglie, ospitati nello splendido giardino mediterraneo del “b&b Getsemani”, nei giorni 9/11/16/18 Luglio alle ore 20,00. Il Master of Food è il progetto di educazione alimentare e del gusto di Slow Food Italia rivolto a quei soci che vogliono riscoprire il gusto di saperne ancora di più. Attivo dal 2001, il progetto può vantare ad oggi quasi 3.000 corsi organizzati in 26 materie e frequentati da circa 60.000 persone. "Il gusto di saperne di più" è lo slogan che accompagna il Master of Food dal primo anno di attività, esprimendo il legame tra il cibo ed il piacere, il riconoscimento dei sapori e i riti della tavola, ma anche l'interesse e la curiosità di scoprire dietro un piatto o un prodotto la storia, i volti e le mani di coloro che lo hanno manipolato. Il Master of Food, Vi invita a scoprire il gusto di saperne ancora di più. In una parola divenire coproduttori. Il Master of Food sulla Birra sarà articolato in 4 lezioni. Quattro serate per avvicinarsi al mondo della birra, una delle bevande alcoliche più antiche che l’uomo conosca, che affonda le radici nella nascita stessa delle grandi civiltà. Scopriremo, in modo divertente ma serio, che le birre sono molto di più dell'idea stereotipata del binomio

materie prime, di tecniche produttive, di stili e geografia, senza trascurare le modalità di conservazione, di servizio, la scelta dei bicchieri, gli abbinamenti. Durante il Master of Food assaggeremo una ventina di birre, italiane e non, che ci aiuteranno a conoscere le storie di uomini, di territori, di cultura, di tradizioni nascoste dietro ogni bicchiere. Questo il Progranma delle serate: • Prima lezione Presentazione del Master of Food, le caratteristiche e la geografia delle materie prime, il loro utilizzo durante le fasi della produzione del mosto. • Seconda lezione La trasformazione del mosto in birra, l'accenno alle tecniche di alta e bassa fermentazione. Le tipologie di confezionamento, la filtrazione, la pastorizzazione, la rifermentazione in bottiglia. • Terza lezione La geografia della birra, le principali nazioni birrarie. Introduzione al concetto di stile birraio, l'analisi del legame tra la birra e il territorio con un approfondimento sulla situazione italiana. • Quarta lezione La fermentazione spontanea, l'antico e meraviglioso mondo dei “Lambic”. Indicazioni sulla conservazione delle birre, sul loro servizio (temperatura, bicchieri e tecnica) e sui loro abbinamenti. Il Master sarà condotto da un docente esperto del settore agroalimentare e di gestione d’aula, formato secondo le più innovative metodologie di

sono stati ammessi gli allievi che si iscriveranno alla nuova prima classe per l’anno scolastico 2012/2013, dando inizio, anche loro, ad un nuovo ciclo (di studio). C’è ancora la possibilità, tuttavia, di essere ammessi al Liceo Coreutico per il prossimo anno, in quanto si organizzerà una prova di ammissione s u p p l e m e n t a r e q u a l o r a dovessero pervenire nuove richieste di iscrizione. Questo perché, consapevoli dell’importanza della nostra presenza nel territorio, testimoniata dal fatto che i nostri iscritti provengono dalle più svariate realtà della Puglia, e anche dalla Calabria, vogliamo mantenere ampia la nostra disponibilità ad accogliere quanti cercano l’opportunità per mettere a frutto il proprio talento e le proprie attitudini per un’arte in cui è importante potersi cimentare fin dalla più giovane età. Saverio Mongelli - Dirigente Scolastico

Carrara Lama Paterna Bisceglie 9/11/16/18 Luglio 2012 apprendimento. I posti per il Master of Food sulla Birra sono limitati, ogni partecipante riceverà la “Guida Slow Food alle Birre d'Italia”, la “Dispensa di Birra” ed il “Quaderno degli Appunti”. Durante le serate, sicuramente visto l’orario avremo un pochino di “fame” e per tale motivo degusteremo dei prodotti locali, tra i quali le genuinità del noto “Frantoio Galantino” di Bisceglie e di “Clorofilla” sito a Bisceglie in Vico III Presepe 3, “shop” nato dall’esperienza nel settore agroalimentare, dalla passione per il benessere e la cura della pesrona. Il patron di Clorofilla Cristian Trione, ci farà degustare tre diverse qualità di pane e focaccia, prodotte artigianalmente con lievito madre al Grano Duro Pugliese. Il costo per partecipare al Master of Food è di 120,00 •. Il progetto Master of Food è rivolto esclusivamente ai soci Slow Food Italia. I non associati che volessero partecipare ai corsi hanno l'obbligo di tesseramento. Nel caso si tratti di un nuovo socio è possibile il tesseramento come “Socio Rete di Terra Madre” al costo di • 25,00 o come “Socio Giovane” per coloro i quali hanno meno di 30 anni al costo di 10 •. Si prega effettuare le prenotazioni via email o telefonando al 392.2647511. Tommaso Regina Fiduciario Condotta Slow Food Molfetta email: molfettaslow@gmail.com


Pagina 13 - Anno XIV N. 319 (11) 15 - 06 - 2012

di Francesco Brescia L'artista e scenografo biscegliese dal 16 giugno al 1° luglio in mostra a Molfetta

P

resso la Sala dei Templari a Molfetta (Ba) dal 16 giugno al 1° luglio

2012 Enzo Abascià, artista e scenografo biscegliese, esporrà alcune delle sue opere pittoriche nell'ambito della mostra dal titolo "Apparenze". Oltre alle opere pittoriche i visitatori potranno ammirare anche la belle zza di gioielli creati artigianalmente da Lullaby. L'appuntamento è organizzato dalla

“APPARENZE”, MOSTRA DI OPERE PITTORICHE DI ENZO ABASCIA’ F.I.D.A.P.A. di Molfetta e gode del patrocinio dell'Amministrazione Comunale di Molfetta. Inaugurerà la mostra, sabato 16 giugno alle ore 19:00, il Prof. Piero Di Terlizzi, Direttore dell'Accademia di Belle Arti di Foggia. Apertura al pubblico: dal lunedì alvenerdì dalle 18:00 alle 21:00 sabato e domenica: dalle 18:30 alle 21:30. L'evento è anche su Facebook: h t t p s : / / w w w. f a c e b o o k . c o m / events/376709159044938/.

“I COLORI DELL’ESTATE” SELEZIONE DI ARTISTI CONTEMPORANEI I

l 20 giugno 2012 alle ore 18, presso l’ACCADEMIA DEL BELLO in Via Gaetano Mario Columba, 23 – Roma – tel. 336 1931760, si inaugurerà una rassegna di pittura nella quale sarà possibile ammirare una selezione di opere degli artisti Rina Aloe, Wanda Bettozzi, Mario D’Imperio, Francesco Ferlisi, Donato Maiorella ed Emanuela Tamburini. Il titolo della mostra, così come la scelta della data di apertura, vogliono indicare chiaramente ciò che questo incontro con gli artisti selezionati si

prefigge: festeggiare insieme l’apertura della stagione più calda e luminosa dell’anno ed immergersi in essa attraverso la visione di forme e di colori armonici. La manifestazione offre ai visitatori l’occasione di accostarsi ad opere realizzate con tecniche e modalità espressive molto diverse fra loro, frutto di un lungo percorso di maturazione da parte dei sei artisti presenti. Durata mostra: 20 – 27 giugno 2012

L’Opinione. Comune di Bisceglie: gente che va gente che arriva!!.... Mitico, caro direttore, l'articolo che ho sondaggio, di una politica-camaleonte che

degustato e letto intensamente sul giornale concernente l'uscita malinconica dalla Giunta Municipale dell'assessore Dettole, una persona che stimo moltissimo oltre che un professionista serio e preparato. Franz Kafka recitava: "ogni rivoluzione evapora e lascia dietro di sè solo il "fango" di una nuova burocrazia. Insomma proprio quello che sta avvenendo al Comune di Bisceglie. Ebbene, questa è una politica adottata da questa Giunta che sembra più interessata a rincorrere le telecamere e i titoli dei giornali che affrontare le grandi questioni dell'epoca che ci appartengono e cioè il destino delle culture locali, le emergenze ambientali, le vecchie e le nuove povertà, il lavoro giovanile e potrei continuare ancora!!... Di fronte a tutto ciò, si rivela appunto la radicale inadeguatezza di una politica che da tempo tende a cambiare pelle a ogni

non è più un'interlocutrice affidabile per i cittadini. Nel corso di questi mesi l'Amministrazione Comunale ha pensato di poter ridurre la sua propaganda a una forma, magari anche originale, di "marketing pubblicitario", con l'intento di inseguire aspettative e desideri momentanei della gente, e soprattutto di tranquillizzare le loro angosce incombenti. Questi "signori gagliardi" che compongono l'Amministrazione Comunale cittadina hanno illuso i cittadini di poter nascondere l'assenza di una proposta politica durevole, di ampio respiro (ma ahimè!!... è stata solo una mera illusione). Da tempo, sembrano riluttanti ad ascoltare le voci (le forze sociali, la cultura, la scienza) che pure li aiuterebbero a comprendere il significato delle tendenze e delle contraddizioni. Serve una nuova strategia, mediante la

Orari apertura: 11 – 13 / 16 – 19 (festivi inclusi) Ufficio stampa: Michela Pulvirenti Info: michela.pulvirenti@libero.it ACCADEMIA DEL BELLO EMAIL: emanuela_tamburinihttp:// www.francescoferlisi.it/@fastwebnet.it

quale la politica e la cultura tornino a collaborare, cercando nuovi strumenti per interpretare il presente e progettare il futuro. Forse i giochi non sono già fatti (o meglio non sono mai stati fatti), forse il genere umano ancora una volta saprà tr ascendere sè stesso, realizzando potenzialità ancora sconosciute sul piano "cognitivo, tecnico, etico e politico". La speranza dei cittadini di Bisceglie non è un pronostico; in realtà essa ha poco, se non nulla a che fare con la statistica, con "tendenze calcolate con pedanteria", ed è questa la ragione per la quale Il Sindaco e i suoi se guaci non vogliono saper ne assolutamente nulla. Rainer Maria Rilke, chiosava: "nessun vento è favorevole per chi non sa dove andare, ma per noi che sappiamo anche la brezza sarà preziosa". Lo tenga bene a mente Sindaco!!! Michelangelo Tarricone


Pagina 14 - Anno XIV N. 319 (11) 15 - 06 - 2012


Pagina 15 - Anno XIV N. 319 (11) 15 - 06 - 2012

Bollettino Informativo a cura dell'Ufficio Stampa dell'Associazione Commercianti BISCEGLIE ANNO XI - N.11/2012 www.confcommerciobisceglie.it

A BISCEGLIE I.M.U. AL MINIMO POSSIBILE. TUTTE LE AGEVOLAZIONI E LE DETRAZIONI Il provvedimento, spiegano a Palazzo di Città, è stato possibile grazie ad una rigorosa politica di bilancio comunale.

L

a Giunta Municipale ha adottato la bozza del regolamento Imu, introducendo tutte le agevolazioni consentite dalla norma, in particolare l’applicazione dell’aliquota e delle detrazioni previste per l’abitazione principale è stata estesa anche in altri casi. Lo rende noto un comunicato diffuso da Palazzo di città. Ecco i casi in cui è possiibile fruire delle detrazioni: • Unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che la stessa non risulti locata; • Unità immobiliare posseduta dai cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato a titolo di proprietà o di usufrutto in Italia, a condizione che non risulti locata «Ciò è stato possibile - si legge nel documento - grazie ad una gestione del Bilancio Comunale oculata e assolutamente rigorosa, tanto che il Comune di Bisceglie è stato premiato a Roma dal Direttore Generale del Dipartimento della Funzione Pubblica, Presidenza del Consiglio dei Ministri nel corso del Forum PA, per le performance amministrative».

MERCATO SETTIMANALE, REVOCATI ALCUNI POSTEGGI

L’assenza prolungata ha fatto scattare il provvedimento.

C

on atto monocratico del Sindaco Francesco Spina sono state revocate diverse licenze di posteggio nel mercato settimanale per mancato utilizzo prolungato, come previsto dal regolamento. Ad aggravare i disagi degli operatori commerciali su aree pubbliche che già devono fare i conti con la crisi economica ed a far registrare i posteggi vuoiti nel mercato che si svolge il martedì mattina a Bisceglie è stata una delibera del Comune di Manfredonia che ha scombussolato la loro organizzazione creando non poche danni. Infatti nella città sipontina, frequentata in trasferta dalla maggior parte degli operatori non solo biscegliesi, si è deciso di spostare lo svolgimento del mercato dal mercoledì al martedì facendolo coincidere con quello di Biscegliee di altree città come Trani, Terlizzi, Monopoli e Bitonto: Quindi molti operatori, titolari di posteggi che coincidono il martedì scelgono di alternare l’apertura della loro bancarella. Le organizzazioni di categoria, Confcommercio e Confesercenti, insieme con circa 300 commercianti proposero ricorso al Tribunale amministrativo della Puglia per ottenere la sospensiva che però fu respinta ed ora si sta valutando di ricorrere al Consiglio di Stato. Ma intanto

DAL 9 LUGLIO LA COMPETENZA E’ DEL PREFETTO La principale novità introdotta in materia di cambiamento del cognome dal decreto del Presidente della Repubblica 13 marzo 2012, n.54, (G.U. n. 108 del 10.05.2012), che entrerà in vigore il 9 luglio prossimo, concerne l'individuazione del Prefetto (invece del Ministero dell'Interno che divideva con il Prefetto la competenza in argomento) quale unica autorità decisionale in materia di cambiamento di nome e/o cognome. Una circolare del dipartimento Affari interni e territoriali del Ministero

Appuntamento giovedi alle 10.30 presso l'Auditorium Conciliazione. Oltre alla relazione del presidente Carlo Sangalli, è previsto l'intervento del ministro per lo Sviluppo economico, Corrado Passera.

G

Fonte: Gazzetta del Mezzogiorno – edizione nord-barese- del 14-06-2012

CAMBIAMENTO COGNOME

IL 21 GIUGNO A ROMA L’ASSEMBLEA 2012 DI CONFCOMMERCIO

iovedi 21 giugno a Roma (ore 10.30 presso l'Auditorium Conciliazione, in via della Conciliazione 4) si terrà l'Assemblea 2012 di Confcommercio-Imprese per l'Italia. Oltre alla relazione del presidente Carlo

il provvedimento a Manfredonia resta in vigore. «Dobbiamo cogliere il grande disagio di tutti questi operatori che in un periodo così difficile hanno subito anche questo grave dann» dice Leo Carriera della Confcommercio. Il numero dei “vu cumprà”, mercati ambulanti di colore con o senza autorizzazione commerciale, sale sempre di più nel mercato settimanale di Bisceglie. La loro presenza, comunque gradita agli acquirenti, ha cambiato gradualmente la fisionomia di un mercato diventato “internazionale” ma che sconta non pochi disagi. Ma ci sono anche i disagi logistici di un’area inadeguata, quella del quartiere Seminario, che fu “attre zzata” temporaneamente dieci anni fa in attesa di procedere ad una sistemazione migliore. «In alcune vie dove si insedia il mercato credo che, nel frattempo che questa amministrazione comunale valuti l’ipotesi di trasferirlo in altra zona, sia comunque opportuno valutare interventi atti a rendere più funzionale tutta l’area del mercato» dichiara Andrea Nazzarini, presidente regionale della Federazione Italiana Venditori Ambulanti aderente a Confcommercio.

Sangalli, è previsto l'intervento del ministro per lo Sviluppo economico, Corrado Passera. Saranno presenti, tra gli altri, il presidente del Senato, Renato Schifani, e il presidente della Camera, Gianfranco Fini.

dell'Interno, la n.14 del 21 maggio, fornisce indicazioni sull'applicazione delle nuove norme da parte dei Prefetti, riepilogando le condizioni di presentazione della domanda e illustrando i principi interpretativi che devono guidare le decisioni alla base dei provvedimenti. L'obiettivo è quello di semplificare e snellire il procedimento riducendo così anche i tempi di risposta al cittadino. Altra novità riguarda l'individuazione della prefettura competente: quella della provincia di residenza del richiedente; quella della sua provincia di nascita oppure della provincia nella quale si trova la circoscrizione in cui è depositato il suo atto di nascita. Il richiedente ha, inoltre, l'obbligo di esporre nella domanda le ragioni della richiesta per fornire elementi sui quali basare il relativo provvedimento. Nel corso del procedimento, infatti, devono essere ponderati, da un lato, l'interesse privato del singolo al cambio anagrafico - che non è un diritto soggettivo pur se legato al diritto all'identità e, dall'altro, l'esigenza di attribuzione stabile del cognome che risponde alla sua funzione pubblicistica, quella cioè dell'identificazione della persona.


Pagina 16 - Anno XIV N. 319

DIVINAE FOLLIE: 22 ANNI DI SUCCESSI CELEBRATI CON DAVID MORALES

Dal 1990 il Divinae Follie di Bisceglie

si è guadagnato il titolo di locale più rappresentativo del Sud Italia ed ancora oggi promette di far ballare e divertire il suo vastissimo pubblico. Uno dei templi da ballo e del tempo libero più importanti d'Italia. Il Divinae Follie è aperto tutto l'anno, con annesso alle due sedi, invernale ed estiva, il ristorante "La Vetta dei divi". Divinae evoca i gironi danteschi della “Commedia”, Follie sono quelle che da 22 anni i fratelli Mastrogiacomo, i Divinae Bros. fanno vivere al loro pubblico grazie all’entertainment di qualità proposto. Il 9 giugno 2012 il DF, infatti, ha festeggiato il suo 22° compleanno con David Morales come guest star. La sede invernale: Nel Mito, il main dancefloor, protagonisti le teste di serie del djing internazionale. Nell’up floor Mr. Max allieta il pubblico con i must del passato sino alle hit più recenti. Brera è un ambiente esclusivo ed elegante, come la gente che lo anima. Selezioni musicali dalla soulful house all’elettro house e minimal accompagnano i giovani del Sud Italia in un viaggio irripetibile nel mondo della notte. I l D i v i n a e Fo l l i e h a a p r o p r i a disposizione ben tre piste per la stagione estiva: la pista centrale esterna, il Mito, le suggestive piste a bordo piscina con l'annesso bar in acqua, il Coco, e la pista coperta climatizzata. Filosofia e stile del Divinae Follie. Il Divinae Follie non è mai banale e si rinnova continuamente da più di 20 anni. Negli anni, anche con il progetto Just X, ha educato all’ascolto di diversi generi musicali generazioni intere di giovani che lo hanno frequentato. A livello musicale, infatti, ha dato e continua a dare ampio spazio ad artisti di livello nazionale ed internazionale, grazie alle scelte sempre

curate e ricercate della direzione artistica, premiata come la migliore d’Italia nel 2002, che tendono a differenziarsi dal resto dei locali limitrofi, sintonizzando il DF sulla direttrice del nightclubbing mondiale. Le proposte e le performance selezionate degli artisti ospiti del DF sono espressione di uno stile che da solo opera una "selezione naturale" del pubblico, rendendo il DF un posto ricercato ed esclusivo. L'atmosfera delle serate al Divinae Follie è sempre calda e ricca di vita ma conserva un fascino, un’eleganza e la sicurezza della tradizione che nessun locale può vantare. DIVINAE BROS, brand di garanzia, è nato dalla cooperazione a quattro mani tra i tycoon del divertimento, gli “stupor mundi” dell’entertainment e del mondo della notte pugliese, divenuti capisaldi nella gestione e nella capacità di programmazione artistica a livello internazionale. Storia e avanguardia, i due Mastrogiacomo brothers, Leo e Titti, con questo brand siglano non solo i progetti in collaborazione con a l t r e o r ga n i z z a z i o n i d ’ e s p e r i e n z a nell’intrattenimento tout court ma anche tutti quei progetti che esportano la sapienza, il know how dei Mastrogiacomo anche “oltre confine”, oltre cioè il perimetro fisico di quella straordinaria realtà che è il Divinae Follie sia in Italia che all’estero, per espandere oltre lo spazio ed il tempo il “fenomeno Divinae”, da più di 21 anni capofila della vita notturna pugliese, e per aggiungere qualità ed eccellenza al modo di vivere la notte. Il loro nome è esempio di best practice, risultando vincenti nello scouting, valenti protagonisti dell’aspetto organizzativo di eventi o di collaborazione con realtà e strutture italiane e internazionali con sede a Roma, Milano, in Salento, Parigi, Londra, Ibiza, in Croazia e la lista potrebbe continuare… I DB continuano a regalare sorprese e ad aggiungere spessore artistico ad una

(11) 15 - 06 - 2012

La più grande discoteca del Sud ha compiuto 22 anni e li ha celebrati con la partecipazione di un guru della Musica House: David Morales, con cui ha condiviso i maggiori successi della sua storia. nightlife di successo. L’idea di progettare il Divinae Follie a Bisceglie, la più grande discoteca del Sud Italia, venne ad un illuminato Vito Mastrogiacomo al fine di creare una struttura per il pubblico intrattenimento dall’impronta decisamente maestosa e dall’assetto industriale. Il locale di 1.600 mq a piano, fu sviluppato su quattro piani, di cui due interamente sotto il livello stradale, che avrebbero costituito la location invernale, e due piani superiori per ospitare le serate della stagione estiva, da maggio a settembre. Nacque così nel 1990 il DIVINAE FOLLIE e fu inaugurata a giugno con grande successo di pubblico. Situata all'interno di una struttura polifunzionale -il Centro Turistico Mastrogiacomo appunto - con ristorante, sale ricevimento e piscina, struttura che si estende su una superficie di più di 19.000 mq, con un’attività ricettiva a tutto tondo compresa la convegnistica, il banqueting e le attività sportive, il Divinae ha soffiato sulle sue ventidue candeline. Il suo successo lo ha consacrato come palcoscenico privilegiato delle tendenze musicali e dello spettacolo in tutto il sud Italia. La programmazione artistica del locale è di altissimo livello così come gli eventi ivi organizzati. Ogni sabato propone uno straordinario mix di generi musicali suonati dai migliori djs nazionali ed internazionali. Il D F è una delle discoteche più importanti e più grandi del Sud Italia. Solo la struttura invernale è, infatti, in grado di ospitare 3.000 persone a serata. La sua politica? Quella di essere sempre pronto a intercettare i cambiamenti repentini dei gusti giovanili, ad interpretarli e a mutare camaleonticamente ogni qual volta ve ne fosse bisogno con un unico “core business”: quello di far divertire i giovani. Tanto da divenire una pietra miliare nel panor ama sempre più affollato dell’intrattenimento tout court, merito della capacità imprenditoriale e attrattiva dei fratelli Titti e Leo Mastrogiacomo. Considerato a livello nazionale ed internazionale un locale di riferimento, il DF ha trasformato la discoteca, così come era intesa negli anni ’90 con il dj, lo speaker, il dancefloor, in un luogo dove fare spettacolo e in un contenitore dove fare cultura. Negli anni alle consolle del Divinae si sono alternati oltre che i più grandi djs del mondo, Joe T Vannelli, Frankie Knuckles, David Morales, Little Louie Vega, per citarne solo alcuni, oltre allo storico dj resident Nicola Di Venere, artisti di caratura internazionale come gli Incognito, i Soul II Soul, Sarah Jane Morris, Matt Bianco, Jovanotti, Ligabue.


Pagina 17 - Anno XIV N. 319 (11) 15 - 06 - 2012

TENNIS, UNANIMI CONSENSI PER L’ORGANIZZAZIONE DEI S u c c e s s o o r g a n i z z at i vo e d i partecipazione a tutto tondo per l’Asd CAMPIONATI REGIONALI Sporting Club Bisceglie, che dal 25 al 30 maggio ha ospitato i Campionati UNDER 11 E UNDER 12 Regionali Individuali Under 11 e Under 12. Oltre 60 promettenti tennisti

di Mino Dell’Orco

giunti dalle migliori realtà pugliesi, suddivisi nei quattro tabelloni, si sono misurati sui campi del circolo biscegliese dando vita fin dai primi turni ad incontri molto combattuti. In ambito femminile il titolo Under 11 è andato alla favorita Linda Cagnazzo dell’Apem Copertino, abile ad imporsi in finale con un duplice 6/1 su Carlotta Serafino del Ct Manfredonia. Tra le Under 12 ha primeggiato la portacolori del Ct Latiano, Martina Meo. Nell’atto conclusivo la brindisina ha prevalso in rimonta (1/6, 6/ 0, 6/1) su Vittoria Rotondo del Ct Andria. Il tr anese Giuse ppe De Camelis, portacolori del Ct Barletta, si è laureato campione regionale Under 11 sconfiggendo in finale Paolo Cristofaro (Ct Brindisi) col punteggio di 6/1, 6/2. Nel tabellone Under 12, infine, titolo a Giulio Lovascio (Giannoccaro Monopoli), bravo a spuntarla su Matteo Contarino (Ct Calimera) per 7/5, 6/1. In semifinale Contarino aveva interrotto il cammino del biscegliese Giorgio Caggianelli (Asd

P

er celebrare il quarantennale 19722012 UNESCO, dell' International Geoscience Correlation Program (IGCP società cooper ativa dell'UNESCO e dell'Unione Internazionale delle Scienze Geologiche che pone particolare attenzione ai progetti relativi alla tutela dell'ambiente, il rapporto tra fattori naturali geologici e problemi di salute, la biodiversità, il cambiamento climatico e minerali e delle acque sotterranee di estrazione delle risorse), il Club UNESCO di Bisceglie ed il C l u b U N E S C O d i T a r a n t o , i n collaborazione con la 2° Facoltà di Scienze MM.FF.NN. di Taranto e Maridipart Taranto, su autorizzazione della Marina Militare e con il Patrocinio della Guardia Costiera, della Regione Puglia – Presidenza del Consiglio, del Comune di Taranto, della Città di Bisceglie, dell' Ass. “Marco Motolese”, di SIGEA, di Villaggio Globale - Trimestrale di Ecologia, Sabato 16 Giugno 2012 con un numeroso gruppo di soci dei due Club UNESCO, hanno organizzato una giornata di studio alle Isole Cheradi sul tema: Il Mediterraneo, un patrimonio storico e naturalistico da conoscere, proteggere e valorizzare con particolare attenzione a “Il Patrimonio geologico delle ISOLE CHERADI” . Una lectio scientifica per promuovere , informare e poter poi fruire in modo

Spor ting Club), quest’ultimo comunque qualificatosi per i Campionati Italiani di categoria. Al termine delle finali si è svolta la premiazione alla presenza di Donato Calabrese, presidente regionale Fit, di Isidoro Alvisi, consigliere nazionale Fit, e di Sebastiano de Liso, amministratore delegato di “Bisceglie Approdi”, sostenitrice della manifestazione. La settimana agonistica in casa Sporting Club Bisceglie è completata dalla brillante affermazione del 17enne Giuseppe Monterisi in occasione del “V torneo Città di Ruvo” riservato ai tennisti di 3^ categoria e svolto presso i campi dell’Avis Tennis. In

finale Monterisi ha piegato il barlettano Domenico Scelzi per 7/6, 7/6.

I CLUBS UNESCO DI BISCEGLIE E TARANTO IN DIFESA DELLE ISOLE CHERADI soddisfacente del paesaggio delle Cheradi e quindi godere appieno delle bellezze naturali che le circondano. Un’importante obiettivo è quello di divulgare una conoscenza utile anche all’azione di salvaguardia e valorizzazione del territorio oltre a favorire l’interazione tra città con programmi congiunti. L'importanza scientifica delle Isole Chér adi emerge dagli studi di vari ricercatori, che auspicano una tutela ed una valorizzazione integrata nei diversi aspetti natur alistici, ambientali e storicoarcheologici. L'isola maggiore di San Pietro è una vera e propria area naturalistica e grazie al divieto della Marina Militare di approdo e sbarco il ricco ecosistema delle isole è preservato. Spesso nelle acque che bagnano le isole è stata notata anche la presenza di mammiferi quali il delfino, tanto da far proporre l'area come oasi naturale e parco marino. L'isola di San Paolo è la più piccola delle Cheradi ed è anche la penultima tra le isole pugliesi per dimensione. Dopo i saluti dei Presidenti Pina Catino De Leo - Club UNESCO Bisceglie e Carmen Galluzzo Motolese - Club UNESCO di Tar anto, gli inter venti dell’Ammiraglio Francesco RICCI -

Curatore del Castello Aragonese di Taranto e del Prof. Francesco Loiacono - Presidente Corso di Laurea Scienze Ambientali, 2° Facoltà di Scienze MM. FF. NN. di Taranto, presso la Sala convegni Castello Aragonese Taranto, si raggiungeranno le Isole Cheradi e sull'isola di San Pietro seguiranno le relazioni di Dott. Geol. Aldo Sorrentino LA STORIA GEOLOGICA: GENESI ED EVOLUZIONE DELLE ISOLE CHÉRADI, , della Dott.ssa Geol. Angela Potenza RUOLO NEGLI EQUILIBRI FISICI DEL SISTEMA LITORALE E NEL MANTENIMENTO DELLA BIOCENOSI DELLA ZONA EUFOTICA INFRALITORALE e della Dott.ssa Simona Zaccaria (dottore in Conservazione della Natura) BIOCENOSI E TUTELA E CONSERVAZIONE DELLE ISOLE CHÉRADI. Dott. Geol. Aldo Sorrentino, Dott.ssa Geol. Angela Potenza, Dott.ssa Simona Zaccaria - IL POSIDONIETO DELLE ISOLE CHÉRADI – RUOLO N E G L I E QU I L I B R I F I S I C I D E L SISTEMA LITORALE E NEL MANTENIMENTO DELLA BIOCENOSI DELLA ZONA EUFOTICA INFRALITORALE Il tutto per salvaguardare questo str aordinario patrimonio geologico pugliese.


Pagina 18 - Anno XIV N. 319 (11) 15 - 06 - 2012

di Gianluca Valente

OLIMPIADI C5 ACQUISTA TOMàS NAVARRO! C

Il laterale offensivo spagnolo è il primo tassello della rosa del neo tecnico Ventura. Abbattista «Con Navarro parte il rinnovamento della nostra rosa. Un cambiamento equilibrato e graduale» di Mino Dell’Orco

ATLETICA, PEDONE RICCARDI 7^ NELLA SUPERCOPPA ITALIANA. La Pedone Riccardi Bisceglie prosegue la sua scalata ai vertici nazionali del podismo conquistando uno splendido settimo posto finale nella Supercoppa Italiana, la massima manifestazione podistica nazionale articolata in tre prove: il Cross, la maratonina ed i 10 km. Quest’ultima fase, disputata il 3 giugno scorso nella cittadina marchigiana di Potenza Picena (MC), ha visto la squadra biscegliese battersi con coraggio e spirito di corpo, qualità che le hanno consentito di inanellare una pregevole serie di piazzamenti. Ancora una vo l t a s u g l i s c u d i i s u o i at l e t i p i ù rappresentativi, Cassano e Gadaleta, giunti rispettivamente 8° e 9° nelle rispettive categorie, nonché il veterano Traversa, piazzatosi 9° al termine di una gara che ha premiato il coraggioso capitano della Pedone Riccardi. Quindi Napoletano (21°) e Marchitiello (24°) portavano punti preziosi per la classifica finale, al pari di Midea, Padovano, Catalano, Bellino, Tricarico, Calvano e Galantino, abili a terminare la gara in posizioni di copertura che permettevano alla società biscegliese di totalizzare i 10 piazzamenti utili per l’inserimento nella graduatoria finale. L’impegno profuso dalla squadra presieduta da Gianni Graziani veniva premiato da un 12° posto nella classifica dei Campionati Italiani su strada dei 10 km., competizione

onsolidate le cariche societarie e tecniche in vista della prossima stagione, Olimpiadi Bisceglie annuncia il primo colpo di mercato della sua lunga estate. L’ASD Olimpiadi Bisceglie comunica in via ufficiale di aver acquisito a titolo definitivo le prestazioni del calcettista Tomàs Navarro Ramos (foto). Laterale offensivo spagnolo, nato il 23 aprile del 1990 a Palma di Maiorca, Navarro è alla sua terza esperienza italiana, dopo quella con il Futsal Ossi di Nuoro (stagione 2010-11) e la successiva con la maglia del Prato Rinaldo (serie B girone E ndr.). Il ventiduenne maiorchino rappresenta il primo tassello della rosa del neo tecnico

Francesco Ventura. «Abbiamo scelto Navarro – commenta il direttore sportivo Abbattista – perché riteniamo abbia tutte le caratteristiche che corrispondono alle nostre esigenze. Rapido, forte nel uno contro uno, ha una buona visione della porta e da buona tradizione spagnola è molto bravo tatticamente. Con Navarro – continua il D.S. biscegliese – parte il rinnovamento della nostra rosa. Un cambiamento equilibrato e graduale, che terrà conto delle opportunità che il mercato darà, senza dimenticare il patrimonio di calcettisti già presenti in rosa. Agiremo con scrupolo, in base alle direttive ed al budget messo a disposizione dalla società».

CALEIDOSCOPIO: IN EVIDENZA PEDONERICCARDI E LUDOBIKE che ha visto la presenza di ben 194 società provenienti da tutta la penisola. Nel contempo i fr atelli Giancarlo e Andrea dell’Isola onoravano la verde maglia sociale giungendo rispettivamente 2° e 3° di categoria nella gara podistica disputata a Minervino Murge. Ora la Pedone Riccardi è at t e s a d a l C o r r i p u g l i a e dall’organizzazione della 51esima edizione del Giro Podistico di Bisceglie, in programma domenica 24 giugno, valida quale decima tappa del Corripuglia e per l’assegnazione del “Memorial Dina Contò”. C I C L I S M O, I G I OVA N I S S I M I DELLA LUDOBIKE BRILLANO A TERMOLI. Incetta di vittorie e di piazzamenti sul podio per i portacolori della Ludobike Racing Team impegnati a Termoli nella 14esima edizione della “Coppa San Timoteo”. La competizione, riservata agli atleti delle categorie Giovanissimi, si è disputata su un circuito ricavato nel centro della suggestiva località molisana con l’impeccabile organizzazione dell’Asd Ciclistica San Timoteo. Ludobike subito in evidenza nella gara dei G2 grazie al tris confezionato dal vincitore Alessandro Loseto e dai compagni di squadra Nicolò G e r m o gl i o e C h r i s t i a n E rm i n i o , classificatisi nell’ordine. Tra i G3 ha invece primeggiato Ettore Loconsolo, con Antonio Lorusso al quarto posto, mentre Sara Di Liddo ha conquistato la piazza d’onore

nella G3 femminile. Nella prova G4 maschile si registra la positiva performance di Luca Acquaviva e Francesco Di Gregorio, rispettivamente secondo e quarto, mentre tra le ragazze spicca la doppietta sul podio, con Raffaella Amelio seguita da Mariadelia Merra. Successo individuale della Ludobike anche nella G5 grazie all’acuto di Giuseppe Troilo (il compagno Vitali Sisca, al debutto assoluto su strada, si è classificato quarto), mentre in ambito femminile Floriana Scaringella e Liliana Civita si sono piazzate in seconda e terza posizione. Nella gara dei G6, infine, Eligio Visaggio si è accaparrato con pieno merito il secondo posto, emulato nella prova femminile da Irene Zecchillo. La lunga sfilza di risultati positivi ha permesso alla Ludobike Racing Team di portare a casa l’ambito trofeo riservato alla migliore società.


Pagina 19 - Anno XIV N. 319 (11) 15 - 06 - 2012

di Mino Dell’Orco

S

Il tecnico molfettese, timoniere della squadra che ha trionfato in Coppa Italia, guiderà i nerazzurri anche in serie D. Raduno il 23 luglio, in ritiro dal 29 al 13 agosto a Camerino.

BISCEGLIE, RICONFERMATO IN PANCHINA NICOLA RAGNO

arà Nicola Ragno (foto) l’allenatore del Bisceglie nella stagione che segnerà il ritorno dei nerazzurri in serie D dopo un “confino” di ben 13 anni nel panorama dilettantistico regionale. Il tecnico molfettese, classe 1967, timoniere della squadra che ha trionfato in Coppa Italia Dilettanti, ha trovato l’intesa in maniera rapida e proficua con la dirigenza capeggiata da Nicola Canonico. Definito inoltre l’intero staff tecnico con le riconferme del vice-allenatore Pasquale De Candia e del preparatore dei portieri Leo De Bernardis, ai quali si aggiunge il nuovo preparatore atletico Michele Ventura, anch’egli da una dozzina di stagioni stretto collaboratore di mister Ragno. «Sono contento di proseguire il progetto avviato lo scorso anno, in cui abbiamo vissuto emozioni straordinarie – esordisce l’allenatore molfettese - . Ringrazio anzitutto il presidente Canonico per la fiducia rinnovatami, torno in D dopo cinque stagioni e sono molto allettato dalla possibilità di confrontar mi con una categoria difficile e affascinante, vista la presenza di squadre blasonate ed ambiziose.

Anche Bisceglie è una piazza prestigiosa quanto esigente, la dirigenza ed i sostenitori si aspettano altre soddisfazioni e mi impegnerò a fondo per non deluderli». Sui primi ste p relativi all’allestimento dell’organico, Ragno rimarca la priorità di individuare giovani affidabili. «La norma impone l’impiego di quattro under in campo e pressappoco lo stesso numero in panchina – aggiunge - . Cerchiamo ragazzi in tutti i ruoli, senza nessuna preclusione. L’obbligo d e l r i n g i o va n i m e n t o d e l l a r o s a c i costringerà a rinunciare a qualche pedina esperta. Riconfermerei in blocco tutti gli atleti che ho allenato fino a due mesi fa, ma non sarà possibile. La società costruirà il gruppo con un occhio vigile al budget e, qualora si verificassero le condizioni, potrebbe intavolare trattative anche con qualche giocatore proveniente da fuori regione». La dirigenza comunica infine che dal 23 al 27 luglio saranno effettuati i test propedeutici estivi presso il “Ventura”, mentre dal 29 luglio al 13 agosto il Bisceglie andrà in ritiro a Camerino nella medesima sede del 2011.


Pagina 20 - Anno XIV N. 319 (11) 15 - 06 - 2012

Con un incontro presso il II Circolo V. Caputi, si chiude in bellezza il service Rotaract Bisceglie dedicato al risparmio idrico

S

i chiude in bellezza per il Rotaract Club Bisceglie il service locale “Goccia a te” sulla corretta gestione delle risorse idriche domestiche. Un progetto che ha visto il club di Bisceglie presieduto dal geom. Antonio Dell’Olio, sfruttare ogni possibile occasione per sensibilizzare e guidare i cittadini alla cura quotidiana del bene più prezioso. Prima, a novembre 2011, un dotto convegno con il Club Unesco Bisceglie, nell’ambito della sesta edizione della Settimana di Educazione allo Sviluppo Sostenibile, “A come Acqua”. Poi, la distribuzione di migliaia di kit per il risparmio idrico forniti dall’AQP (che ha sostenuto l’iniziativa fornendo gratuitamente materiale informativo e riduttori di flusso) nelle scuole primarie e per l’ìinfanzia della città. Quindi la partecipazione alle Giornate di Primavera del FAI, in cui sono stati distribuiti oltre 800 kit nell’arco di una sola giornata. Grazie all’intelligente trovata di creare t-shirt con il logo dell’iniziativa (un rubinetto e la scritta in vernacolo “Goccia a te”, l’iniziativa ha viaggiato tra i media locali (radio, stampa e tv) e in tutto il distretto

“GOCCIA A TE!”, IL SERVICE ROTARACT DEDICATO AL RISPARMIO IDRICO Puglia-Basilicata, esportando buone pratiche e l’allegria di un modo di dire tipicamente locale. A chiudere il circolo virtuoso delle tante iniziative, l’incontro, presso il 2° circolo didattico “Prof. V. Caputi” di Bisceglie dello scorso 1 giugno: una manifestazione canora a tema, durante la quale bambini e insegnanti hanno indossato la maglia “Goccia a te” fornita dal Rac Bisceglie, a suggellare la riuscita di un progetto comune. A fine manifestazione, i genitori degli alunni hanno ricevuto in omaggio dal Rotaract kit di riduttori di flusso. L’iniziativa, per il 2° circolo didattico Caputi, giunge a termine del progetto educativo-didattico di approfondimento sulle tematiche relative all’acqua “Acqua per tutto – Acqua per tutti, avviato a Novembre, per volontà del preside prof.ssa Maria Rosaria Pugliese, con il patrocinio dell’UNESCO. Al progetto ha preso parte anche la scuola dell’Infanzia del plesso “Don Tonino Bello”.Oltre ad iniziative di solidarietà, in favore di progetti in Eritea sostenuti dai padri Vincenziani, la scuola ha realizzato il percorso dal titolo “Acqua fonte di vita” (referenti, le docenti Rosanna De Palma e Felicia Mastrodonato), finalizzato a far conoscere ai più piccoli la materia acqua, quale elemento indispensabile alla sopravvivenza di tutti gli esseri viventi e a far loro acquisire modelli di

comportamento ispirati al rispetto, alla tutela e alla salvaguardia della natura. La tematica “Acqua” è stata analizzata in modo da isolare alcuni step fondamentali, che hanno consentito un approccio problematico ed esperienziale graduali. Partendo dai ricordi d’acqua dei bambini, si è passati alle proprietà dell’acqua, agli stati dell’acqua, alla vita in acqua per l’acqua, all’acqua e salute e all’acqua da rispettare. I bambini hanno partecipato con entusiasmo alle varie attività didattiche e di laboratorio, drammatico-teatrali e canore, realizzando plastici e cartellonistica. Il progetto, che ha inoltre rappresentato una positiva occasione d’incontro tra scuola e famiglia, suggella il profondo rapporto di collaborazione che da sempre il Rotaract Club Bisceglie stringe con le associazioni e le istituzioni scolastiche del territorio, all’insegna del motto distrettuale “Uniti per Unire”.

Bisceglie 15 Giorni n. 319 del 15 Giugno 2012  

Il quindicinale On Line FreePress della Città di Bisceglie, diretto da Salvatore Valentino

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you